I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]

Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Lettera aperta di Beppe Grillo al Pd

  • 220

New Twitter Gallery

bgsoddisf.jpg

di Beppe Grillo

Carissime elettrici ed elettori del PD, carissimi attivisti, cari Bersani, Renzi e Emiliano. Cari Vendola e - insomma - cari tutti voi della galassia paraPiddina.

Sono consapevole che nel dividere, ma non imperare, che vi sta travolgendo, i 5 punti di distacco dal Movimento potrebbero diventare una sorta di ossessione, insomma so che state passando un brutto periodo. Lo capisco anche dalla vostra fissazione per noi e dalle accuse o autocritiche di colpevolezza per averci facilitato. Stanno spuntando editoriali e dichiarazioni che ci paragonano ad una specie di problema di salute che voi avreste ignorato per troppo tempo. E credo proprio che questo non riconoscerci pubblicamente come avversari, ma subirci tutti i giorni mentre sveliamo le vostre tramette, stia diventando troppo duro per voi tutti.

Io voglio essere collaborativo, addirittura esservi vicino e consigliarvi per il meglio. Leggete di più i giornali: “caos a cinque stelle” anche se Di Maio prende un BUS diverso dalla Taverna. Non troverete “PD nel caos” oppure “sinistra in cerca di populismi” o ancora “Renzi battuto da Berlusconi nella specialità promesse elettorali der bomba”. Insomma potete fidarvi: a guardare i media noi siamo divisi su tutto mentre voi su una sola cosa: di chi è la colpa se il M5S oramai sta per doppiarvi? Mentre Buzzi a Roma incomincia a parlare, Matteo sta nominando tutto il cortile di quando era piccolo a dirigere Finmeccanica, la Filarmonica ecc … perché state litigando? Per noi.

Ma non deve essere necessariamente così, fa male alla salute incazzarsi per la cosa sbagliata e gettare nella nebbia la vera ragione del vostro malcontento.
Noi vi sconfiggeremo perché voi siete il vecchio, noi il nuovo. Gli elettori sanno che (ad esempio) volendo l’acqua pubblica intendiamo preservare dal liberalismo selvaggio il bene e l’interesse dei cittadini. E’ soltanto un esempio: i nostri elettori sanno che potranno capire se ci stiamo battendo e quando ci saremo riusciti, gli elettori… certo, voi non sapete neppure distinguere quelli a cui avete dato 10 euro rispetto agli altri, quelli “spontanei”. Deve essere uno stress adesso come adesso: chi voterà quello che ha preso 10 euro? Per quale frammento? E quelli che lo hanno fatto in buona fede?

Allora vi frammentate ancora di più
… senza lasciare capire dove starà chi e con chi, con quale simbolo, quale nuova casacca, come e dove, con chi parlate. Una confusione vera, la storia del più grande partito di sinistra del mondo occidentale buttata nel cesso. Una storia di onore e lotte che è diventata un tiepido gioco delle tre carte.
Sottomessi ad un capetto da cortile, spaventati dalle incertezze dei vostri poco invidiabili futuri personali e tentati come siete di trasformarvi in una nuova democrazia cristiana… cosa trovate da dire? Che io sono un despota! Straziati e lividi di invidia per non poter essere mai trasparenti (neppure i ristoranti intorno a Montecitorio prendono per sicure le vostre prenotazioni) vi abbracciate come pugili suonati al vostro avversario. E io ricevo il vostro abbraccio perché capisco, e voglio consolarvi, in fondo per essere dei semplici rappresentanti di banche e multinazionali ve la state davvero passando troppo male.

Arrendetevi, perché noi non abbiamo così tanti casi clamorosi dietro credere di potersi nascondere, per una ragione molto semplice: la gente non ci crede, come non crede più a voi personalmente, ma proprio come uomini, insomma… esseri umani. Non serve ostinarvi nelle vostre ridicole danze, quando tutti i Buzzi d’Italia avranno finito di parlare non vi salverà dire “no, io non sono più del PD”. La responsabilità penale è personale, ma non solo quella penale, lo è la responsabilità in tutti i sensi.

Allora accettate il mio abbraccio e le mie scuse anticipate, se non andiamo più bene come pretesto della vostra dissoluzione.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

23 Mar 2017, 16:55 | Scrivi | Commenti (220) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Tags: beppe grillo, bersani, lettera aperta, m5s, pd, renzi, vendola



Non delegare, partecipa! Con Rousseau e il MoVimento 5 Stelle si può

  • 55

davi5si.jpg

di Davide Casaleggio (traduzione dall'originale pubblicato su HuffPost.com)

Nel 2013 in Italia, durante le elezioni politiche, il MoVimento 5 Stelle si è aggiudicato quasi 8,7 milioni di voti, pari all’incirca al 25% del totale, a soli quattro anni dall’istituzione del movimento. Ciò è stato possibile solo attraverso l’ampio uso di Internet, elemento che ha segnato la svolta: una vera rivoluzione.

 
(continua...)

23 Mar 2017, 14:12 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (55)
Twitter Gallery

La nostra Europa

  • 93

11direttalo.jpg

di MoVimento 5 Stelle

In occasione dei 60 anni dai Trattati di Roma è quanto mai necessario fermarsi ad analizzare, e approfondire, il senso dell'Europa che ogni singolo Paese e cittadino vede davanti a sé. Siamo di fronte alla stessa Europa pensata da nostri padri fondatori? Forse no. Gran parte dei valori condivisi allora, quali i principi di cooperazione e solidarietà tra gli Stati Membri, oggi sono venuti a mancare, marginalizzati da un frenetico processo di accentramento del potere che ha finito per spaccare in due, sul piano economico e sociale, un'area in grado di offrire innumerevoli opportunità di crescita ai propri cittadini.

 
(continua...)

23 Mar 2017, 11:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (93)
Twitter Gallery

#SiTengonoIlPrivilegio: lo elimineremo col MoVimento 5 Stelle al governo

  • 267

sitengonoilprivilegio.jpg

di Luigi Di Maio e Riccardo Fraccaro

#SiTengonoIlPrivilegio! Quello che in questi minuti sta avvenendo nell’Ufficio di Presidenza della Camera è di una gravità inaudita. Il Pd e la maggioranza, con un vero e proprio blitz, stanno per bocciare la nostra delibera che propone l’abolizione della pensione privilegiata dei parlamentari, quella che scatterà il 15 settembre 2017. E’ una pensione privilegiata perché ai parlamentari basta stare su una poltrona 4 anni, sei mesi e un giorno per andare in pensione a 65 anni, addirittura 60 anni se fanno un secondo mandato, e poi possono anche smettere di lavorare per il resto della loro vita.

 
(continua...)

22 Mar 2017, 16:30 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (267)
Twitter Gallery

L'intervista di Beppe Grillo al Corriere del Ticino

  • 55

bg_esinte.jpg

fonte: Corriere del Ticino




Beppe Grillo, ma non aveva già abbastanza nemici per occuparsi di loro e basta? Adesso deve litigare anche con se stesso? Perché? Per chi?

Nemici? Dovrebbero essere persone riconoscibili... è difficile considerare “nemici" dei lacchè che hanno svenduto l’onore di rappresentare il popolo italiano allo status quo imposto dalla finanza, dalle banche. Cosa puoi aspettarti da gente a cui non resta che tirare a campare? Impegnata ad avvinghiarsi a quel “ruolo" nelle istituzioni oramai completamente svuotato di significato.

 
(continua...)

22 Mar 2017, 14:14 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (55)
Twitter Gallery

Per Roma lavora chi lo merita: #MaiPiùParentopoli

  • 109

melelinda.jpg

di Linda Meleo, assessore alla mobilità di Roma

Atac ha vissuto nel recente passato il suo periodo più buio. Noi vogliamo scacciar via le ombre portando sempre più trasparenza e legalità. E gli assunti di Parentopoli saranno ora licenziati. Chi è stato assunto illegittimamente in azienda, senza rispettare nessun criterio di merito, andrà a casa.

 
(continua...)

22 Mar 2017, 10:08 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (109)
Twitter Gallery

Le indegne nomine del marchese del giglio

  • 259

poltronificiorenzi.jpg

di MoVimento 5 Stelle



Il Governo venga immediatamente a riferire sui criteri e le modalità di conferma e rimozione dei vertici delle partecipate perche queste società statali non sono “cosa vostra”. Infatti le nomine delle più importanti società partecipate dello Stato sono state volute e decise da Renzi in riunioni carbonare con pezzi della maggioranza di centrodestra. Le scelte dei vertici di Enav, Enel, Eni, Leonardo-Finmeccanica, Poste Italiane e Terna non sono state decise dal Mef ma, con il consenso tacito del ventriloquo dell’ex premier, Paolo Gentiloni, sono state ratificate nelle segrete stanze del potere renziano. Il giglio magico ha tentacoli ovunque e, a poco meno di un anno dalla scadenza della legislatura, conferma i suoi uomini al vertice delle maggiori aziende partecipate, in modo da condizionare anche il lavoro del futuro esecutivo che dovrà avere a che fare con gli uomini scelti da Renzi.

 
(continua...)

21 Mar 2017, 10:03 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (259)
Twitter Gallery

Acqua pubblica e partecipata: utopia possibile

  • 155

apubbb.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Dal Ghana alla Germania, dall’Argentina all’Ungheria, dalla Malesia alla Francia, passando per la Bolivia: più di 180 città, in più di 35 Paesi in tutto il mondo, hanno ripubblicizzato il servizio idrico integrato. Per quanto riguarda l’Italia, purtroppo, l’acqua è al centro degli interessi economici e finanziari di grandi lobby economiche che, in questi anni, hanno premuto l’acceleratore sui processi di privatizzazione e spinto affinché in Italia la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato venisse bloccata. Questo malgrado il grande successo del referendum del 2011 che ha reso chiara la volontà dei cittadini.

 
(continua...)

20 Mar 2017, 14:42 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (155)
Twitter Gallery

Le nomine alle partecipate le ha decise Renzi? #PadoanRispondi

  • 94

renzi-padoan-6401.jpg

di Gianluca Castaldi e Gianni Girotto

Le liste del MEF per il rinnovo dei consigli di Enav, Enel, Eni, Leonardo, Poste Italiane (che verranno nominati dalle assemblee di approvazione dei bilanci 2016) impongono di chiedere conto delle ragioni e delle finalità di queste nomine: più che le conferme, (con tutte le nostre riserve già espresse nel 2014) prevedibili nelle Partecipate, siamo sconcertati dai ricambi proposti, soprattutto perché non giustificati in nessun modo da considerazioni industriali, ma dettate solo da logiche politiche, con sullo sfondo lo scontro in atto tra governo e vertici "esterni" (Renzi) del Pd sulle privatizzazioni e sugli interventi ai conti pubblici richiesti dall’Europa!

 
(continua...)

20 Mar 2017, 10:04 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (94)
Twitter Gallery

Come funziona il Pd lo racconta Buzzi #BonifaziFacceRide

  • 158

buzzipdboji.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Il tesoriere del Pd Bonifazi ha detto che il funzionamento del MoVimento 5 Stelle è un'incognita. In realtà è tutto trasparente: abbiamo rinunciato a 42 milioni di soldi pubblici e finanziamo le nostre iniziative con le microdonazioni di migliaia di sostenitori, ognuna pubblicamente rendicontata.

 
(continua...)

19 Mar 2017, 14:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (158)
Twitter Gallery

Rousseau entra al Parlamento europeo: è la rivoluzione dei cittadini

  • 130

rouseeuropa_.jpg

di MoVimento 5 Stelle Europa

Questo è il manifesto di Rousseau, il sistema operativo del M5S: "il MoVimento 5 Stelle è una libera associazione di cittadini. Non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro. Non ideologie di sinistra o di destra, ma idee. Vuole realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità dei cittadini il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi".

 
(continua...)

19 Mar 2017, 10:13 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (130)
Twitter Gallery

#StradeNuove a Roma: partono i cantieri per riparare le buche

  • 317

stradenuoveroma.jpg

di Virginia Raggi

L’operazione #StradeNuove è partita. Possiamo dirlo, ora che sono iniziati i primi lavori (alcuni già conclusi) per affrontare, come nessuno ha fatto prima, uno dei problemi più sentiti dai romani: le buche stradali.

Quello che vedete è solo un assaggio del programma di manutenzione ordinaria delle strade di competenza di Roma Capitale che, nel giro di un anno, vedrà l’apertura di cantieri in tutte le zone della città per una spesa totale di circa 85 milioni di euro.

 
(continua...)

18 Mar 2017, 10:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (317)
Twitter Gallery

Dal Parlamento un atto aberrante e incostituzionale, Mattarella intervenga

  • 310

mattamattae.jpg




>>> Hanno partecipato alla votazione 19.959 iscritti certificati. Hanno votato per presentare la lista con candidato sindaco Pirondini in 16.197 e per non presentare alcuna lista in 3.762. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato! <<<




di MoVimento 5 Stelle

Presidente Mattarella,

il Parlamento italiano ieri ha toccato il fondo. Da ieri infatti, per volontà di senatori del Pd e di Forza Italia, è stato stabilito che Minzolini, un cittadino che non ha neppure diritto di andare alle elezioni e votare per i crimini commessi (come stabilito da un giudice con sentenza definitiva infliggendo l'interdizione perpetua dai pubblici uffici) ha tutto il diritto e il privilegio di sedere in una poltrona della nostra Camera Alta pagato 12.000 euro al mese più pensione.

 
(continua...)

17 Mar 2017, 16:22 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (310)
Twitter Gallery

Tutti i post del mese di Marzo 2017