I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]

Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Press obituary/5: I gruppi editoriali



dati_editori.jpg

"Questo quinto post sulla morte dei giornali sarà inserito nello studio "Press obituary" di prossima pubblicazione su questo blog. La fine dei giornali è una delle cose più prevedibili del nostro futuro, gli unici che non lo sanno ancora sono i giornalisti. Si tratta solo di stabilire la data del decesso che da Stato a Stato varia tra i 5 e i 10 anni.

Sono stati presi in considerazione i ricavi da pubblicità dei principali gruppi editoriali italiani Rcs, Gruppo Espresso, Gruppo Editoriale Mondadori, Gruppo 24 Ore, Poligrafici Editoriale, Caltagirone Editore. Secondo il recente rapporto della Fieg “La stampa in Italia 2011–2013” (uscito ad aprile di quest’anno) il fatturato complessivo dei quotidiani e dei periodici, per quanto attiene l’advertising, in Italia è passato dai 1.588 milioni di euro del 2012 ai 1.252 milioni del 2013 con una flessione in un solo anno di 306 milioni, che percentualmente corrisponde a un meno 21,2.

Gli investitori sono consci del declino dei gruppi editoriali, che non è certo una novità per gli osservatori più attenti. Abbiamo raccolto i dati delle variazioni gli ultimi 5 anni in borsa dei gruppi editoriali italiani sopracitati, i quali hanno perso rispettivamente:
RCS: -89,57%
Mondadori: -79,67%
Sole 24 ore: -70,94%
L'Espresso: -54,38%
Caltagirone Editore: -54,21%
Poligrafici Editoriale: -48%
dati da Yahoo!Finanza

Investire oggi in borsa su un quotidiano o un gruppo editoriale è come investire sulla stele di pietra del codice di Hammurabi." Gianroberto Casaleggio

Post precedenti:

- Press obituary/1 Pubblicità
- Press obituary/2 Estinzione
- Press obituary/3 Iceberg Italia
- Press obituary/4: Pure Player 2013

PS: Giorgio Filosto, Orazio Ciccozzi, Pierfrancesco Rosselli, Daniele Lombardi, hanno approfittato del loro ruolo di responsabili della sicurezza del palco di Italia5Stelle per occupare il palco stesso. In rispetto per gli oltre 600 volontari che hanno dedicato il loro tempo e lavoro per il successo dell'evento Italia 5 Stelle e delle centinaia di migliaia di attivisti del MoVimento 5 Stelle presenti all'evento, i 4 sopracitati sono fuori dal MoVimento 5 Stelle.

20 Ott 2014, 11:52 | Scrivi | Commenti (44) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Tags: Caltagirone, Espresso, Gianroberto Casaleggio, gruppi editoriali, Mondadori, Poligrafici, press obituary, RCE, stampa



L'apocalisse alimentare arriva con il Ttip

TTIP: il video che nessuno vi farà mai vedere
03:37
carne_Avariata.jpg


"Il premier Matteo Renzi lo ha definito "vitale". Gli industriali italiani lo considerano una benedizione. Gli scettici, invece, lo descrivono come un’apocalisse. Nessuno, però, al momento sa bene cosa sia il Ttip, il Trattato transatlantico sugli investimenti che Europa e Stati Uniti stanno negoziando da diversi mesi. Sulle trattative in corso e gli accordi finora raggiunti vige infatti la massima segretezza. Eppure, l’approvazione del Ttip potrebbe cambiare le nostre vite.
Con il Trattato transatlantico potrebbe nascere la più grande area di libero scambio del mondo: niente più dazi, niente più confini commerciali tra Europa e Usa. E questo, secondo quello che sostiene il governo italiano, porterebbe a un aumento del Pil italiano tra lo 0,5% e addirittura il 4, a più posti di lavoro, più esportazioni (si calcola il 28% in più).
Ma tutto ciò rischia di avere un costo elevato. Insieme alle barriere tariffarie salteranno anche alcune barriere non tariffarie. Vale a dire regole, controlli e standard minimi richiesti per la circolazione della merce, norme sulle sostanze chimiche tossiche, leggi sanitarie, prezzi dei farmaci, libertà di Internet e la privacy dei consumatori, l’energia, i brevetti e copyright e gli albi professionali. Meno regole potrebbe significare ripercussioni enormi, innanzitutto sul settore agro alimentare che in questa trattativa gli Usa considerano strategico.
Tutti i negoziatori europei al momento lo negano, ma per molti il rischio è che il Ttip possa spalancare le porte a carni trattate con ormoni e antibiotici, latte arricchito e produzioni con organismi geneticamente modificati. E a vigilare sulla corretta applicazione del Trattato ci sarebbe un tribunale internazionale privato le cui decisioni saranno superiori alle sentenze dei tribunali e alle leggi dei parlamenti nazionali.
Vista la segretezza dei negoziati il dubbio è più che legittimo: il Ttip sarà una grande opportunità o un pericolo per le piccole imprese e i consumatori italiani?". (fonte)

Ps: Le uniche votazioni valide degli iscritti certificati del M5S sono quelle che avvengono all'interno del Sistema Operativo del M5S. Non esistono altri siti o piattaforme riconducibili al M5S e ai suoi iscritti.

 
(continua...)

19 Ott 2014, 16:14 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (325)
Twitter Gallery

Ebola a Roma?

ebola_kit.jpg

"L’Epidemia del Virus Ebola, la più violenta mai registrata nella storia, ormai spaventa tutti i Paesi del mondo compresi gli Stati Uniti. Eppure i sintomi di quello che stava per succedere erano chiari: già in aprile 2014 i membri della nostra Commissione sanità avevano studiato e capito la pericolosità del virus ebola e la potenziale epidemia che stava nascendo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità pensava si sarebbe esaurito tutto in pochi mesi con poche centinaia di morti. E invece siamo arrivati ad ottobre 2014 con 4500 morti e 9000 nuovi contagiati e le stime dicono che per dicembre arriveremo a 10.000 contagi a settimana.
Negli Stati Uniti vi sono già dei casi di contagio ed in Europa ulteriori casi, dopo quelli di Spagna e Germania, sembrano inevitabili. E intanto il Governo Italiano procede a rilento, seguendo a ruota gli altri stati per i protocolli di emergenza, ma senza introdurre nessuna misura eccezionale, né prendendo alcuna iniziativa per cercare di prevenire un possibile disastro. Il Ministro Lorenzin, riferendo al Senato in pratica ha detto che possiamo solo aspettare e sperare confidando che i protocolli vengano rispettati e che nulla vada storto in caso di italiani contagiati.
Peccato che proprio in queste ore ci arrivano delle preoccupanti segnalazioni dall’ospedale Spallanzani di Roma, uno dei due centri Italiani destinati alla gestione di una possibile emergenza Ebola. Vi sono gravi carenze nella preparazione del personale (che non faceva esercitazioni da anni) e nella quantità insufficiente del materiale di protezione!
Invece il MoVimento 5 Stelle agisce: dopo la notizia che il virus potrebbe essere contagioso anche nel periodo di incubazione (cosa che renderebbe inutili tutti i protocolli), ha deciso di organizzare un incontro con i vertici del laboratorio IRBM di Pomezia, all’avanguardia nel mondo sulla ricerca di un possibile vaccino in fase di sviluppo e di sperimentazione. Perché il Governo, dall’alto della sua posizione privilegiata, non si attiva e non cerca di aprire un tavolo con i vertici della Glaxo (proprietaria del brevetto) per ottenere un’esclusiva o almeno una convenzione per i propri operatori? Perché mentre tutti i Paesi sono in allerta, i nostri media non riportano notizie chiare e non viene fatta un’informazione sul virus Ebola ai cittadini? Per la sua posizione geografica l’Italia è uno dei Paesi più a rischio per l’Ebola. Dopo mesi passati a sottovalutare il problema non possiamo più aspettare: dobbiamo agire adesso".
M5S Senato

Ps: Le uniche votazioni valide degli iscritti certificati del M5S sono quelle che avvengono all'interno del Sistema Operativo del M5S. Non esistono altri siti o piattaforme riconducibili al M5S e ai suoi iscritti.

 
(continua...)

19 Ott 2014, 11:08 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (187)
Twitter Gallery

L'asse Roma Bruxelles #orellana

orellana_grigule_30denari.jpg

14 ottobre 2014, Roma. Il governo Renzie viene salvato dal voto di Orellana, eletto a febbraio 2013 con i voti degli elettori del MoVimento 5 Stelle (che mai avrebbero voluto salvare il governo, capito a che serve il vincolo di mandato?) e poi passato al gruppo misto. Nelle prossime ore Orellana otterrà una poltrona: diventerà Presidente della delegazione parlamentare Ince, l’Iniziativa Centro Europea. L’elezione, prevista per mercoledì scorso, è stata rinviata solo di una settimana.
16 ottobre 2014, Bruxelles. Il gruppo europeo in cui siede il M5S, l'EFDD, viene messo in discussione in seguito alla fuoriuscita della deputata lettone Iveta Grigule che causa la perdita del numero minimo di sei differenti nazionalità necessarie per la costituzione di un gruppo europeo. Simultaneamente Iveta viene nominata presidente della delegazione europea in Kazakistan. L'Ukip, il partito di Farage, ha rilasciato una nota in cui riporta che la Grigule ha riferito al segretario generale del gruppo le motivazioni del suo abbandono: "Devo farlo per essere eletta" e che Martin Schulz le ha detto che per ottenere la presidenza della delegazione avrebbe dovuto lasciare il gruppo del M5S causandone lo scioglimento.
Dal metodo Boffo al metodo Goffo al metodo 30 denari. La politica di Giuda.

Ps: Le uniche votazioni valide degli iscritti certificati del M5S sono quelle che avvengono all'interno del Sistema Operativo del M5S. Non esistono altri siti o piattaforme riconducibili al M5S e ai suoi iscritti.

 
(continua...)

18 Ott 2014, 15:42 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (455)
Twitter Gallery

#Italia5Stelle: tutti i numeri di un successo

Il discorso di chiusura di Beppe Grillo al Circo Massimo
10:00
numeri_italia5stelle.jpg

Italia5Stelle è stata un grande successo e un momento di condivisione e comunità tra cittadini che vogliono cambiare l'Italia. Senza i 600 volontari che hanno dedicato giorni e notti all'organizzazione e alla realizzazione dell'evento tutto questo non sarebbe stato possibile. Li ringrazio e li abbraccio virtualmente uno per uno. Alla prossima!

"#Italia5Stelle è appena passata ed è già storia. tre giorni di incontri, dibattiti, progetti, musica, per costruire insieme il futuro di questo Paese.
Più di 1500 portavoce eletti a tutti i livelli istituzionali (municipale, comunale, regionale, parlamentare, europarlamentare) sono stati virtualmente abbracciati dalle 500.000 persone che per tutto il week end hanno partecipato ai vari eventi, programmati e spontanei, lungo tutto il Circo Massimo. Quell'energia che abbiamo respirato non riusciamo a trasmetterla attraverso questo post ma qualche numero va dato per raccontare quei giorni.
Prima di tutto i soldi, siamo riusciti a coprire le spese, che hanno reso insonni le notti di tanti preoccupatissimi giornalisti.
Ovviamente appena il misteriosissimo Comitato Organizzatore avrà saldato l'ultimo fornitore e chiuso la contabilità pubblicheremo il rendiconto dell'evento, per rasserenare tutti quei solerti professionisti della sedicente informazione (molti di loro vivono di finanziamenti all'editoria) che nulla si chiedono su come vengano spesi miliardi di euro di soldi pubblici ma si crucciano sul centesimo della donazione privata al M5S.
600 volontari hanno lavorato gratuitamente ed infaticabilmente per tre giorni, disponibili sempre con un sorriso nei confronti dei visitatori dei circa 200 gazebo montati. Per gli amanti del trash (inteso alla lettera) abbiamo raccolto 1,45 t di rifiuto indifferenziato, 0,8 t. di rifiuto organico, 1,6 t. di rifiuto multimateriale da avviare alla differenziata e 1,9 t. di rifiuto cartaceo: quasi il 75% dei rifiuti prodotti sarà quindi avviato al riciclo, un modello virtuoso che chiederemo al sindaco Marino di imporre a tutti i futuri eventi che Roma ospiterà.
Per la delizia delle nostre papille gustative abbiamo distribuito più di 34.000 pasti biologici e a km. 0 e tracannato oltre 10.000 litri di buona birra gelata, oltre ad aver goduto della buonissima acqua pubblica romana distribuita attraverso le casette e le macchinette allacciate direttamente alla rete idrica, arrivando a più di 13.000 litri consumati di acqua fresca e/o frizzante al punto giusto.
Quanto avanzato del cibo è stato poi devoluto alla Onlus Equoevento che recupera le eccedenze alimentari dagli eventi e le distribuisce tra le mense dei poveri, perchè siamo 5 Stelle anche quando la festa finisce.
Ci sono stati anche i complimenti del Servizio Giardini del I Municipio di Roma per le eccellenti condizioni in cui abbiamo riconsegnato alla città il Circo Massimo. Ringraziamo ancora una volta tutti per il gran lavoro fatto e le meravigliose soddisfazioni che questi tre giorni ci hanno regalato e vi aspettiamo per il prossimo evento!" Roberta Lombardi portavoce M5S alla Camera, il gruppo Task Force Eventi Roma e tutti i 600 volontari

 
(continua...)

18 Ott 2014, 10:15 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (109)
Twitter Gallery

Giornali, fate pace con voi stessi

giornalisti_m5s.jpg

immagine: vignetta di elchicotriste

"Candidiamo incensurati
"siete i soliti puristi"
Candidiamo studenti
"candidate disoccupati"
Candidiamo imprenditori
"candidate gente che ha società" (come se fosse un'accusa)
I nostri eletti rispettano le regole
"sono rigidi"
I nostri eletti non rispettano le regole e vengono cacciati
"nazisti"
I nostri eletti vengono indagati
"come gli altri"
Fino a che non li cacciamo
"sono come gli altri"
Cacciamo quelli che vengono condannati
"nazisti"
Ci opponiamo alla mafia, ai partiti e alle lobby
"sanno solo dire di NO"
Passiamo il tempo a stendere decreti per il popolo
"sanno solo scrivere leggine, ma la politica è un altra"
Difendiamo la Costituzione a costo della nostra vita
"sanno solo salire sul tetto"
Stiamo in parlamento fino a mezzanotte
"occupate le istituzioni"
Stiamo in Parlamento più degli altri
"non siete tra la gente"
Facciamo continui agorà in piazza per informare
"il vostro posto è il Parlamento"
Vogliamo restituire i soldi
"impossibile, non si può"
Inventiamo un modo per restituire i soldi
"populisti"
Restituiamo i soildi
"i problemi del Paese sono altri"
Beppe è a Roma
"perchè non è a Genova"
Beppe va a Genova
"perchè non è a Roma"
Beppe dona
"così son capaci tutti"
Beppe sbadila
"vuol solo farsi una foto"
Beppe li manda a fanculo
"è volgare"
Sì, è volgare. E lo siamo tutti."
Gabriele Betti

PS: Il MoVimento 5 Stelle ritira la candidatura di Fernanda Rombolà dalle elezioni regionali del prossimo 23 Novembre in Calabria.

 
(continua...)

17 Ott 2014, 17:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (398)

#RenzieTagliaLaSanità

renzi_taglia_sanita.jpg

"Renzi infila nella manovra la porcata della clausola taglia-sanità! Il Presidente del Consiglio, se ha coraggio, vada in tv a dire la verità agli italiani, quella verità che ieri in conferenza stampa a Palazzo Chigi ha nascosto: cioè che la sua Legge di Stabilità scarica sulle spalle delle Regioni 4 miliardi di tagli e che questi si tradurranno in tagli alla Sanità, cioè sulla carne viva dei cittadini.
La bozza presentata ieri in pompa magna dal premier nasconde una vera e propria trappola per le Regioni, la cosiddetta clausola 'taglia-sanità': se entro il 31 gennaio 2015 i governatori non troveranno un accordo per ripartire i 4 miliardi di spending review a loro carico, il governo potrà intervenire 'considerando anche le risorse destinate al finanziamento corrente del Servizio sanitario nazionale'. Un vero e proprio ricatto, una porcata che lascia al governo la libertà di mettere mano anche ai fondi che normalmente sono previsti per la sanità e che rischia di mandare in tilt un Sistema sanitario nazionale già ridotto al collasso. Questo governo ci sta truffando, spacciando per buona una manovra irresponsabile che in realtà ammazza uno dei comparti più delicati del Paese e viola palesemente il Patto della Salute che lo stesso governo aveva firmato ad agosto con le Regioni. Il Patto stanziava 112 miliardi per il 2015 e 115 per il 2016, ma ora questi soldi rischiano di sfumare via. E tutto questo perchè? Perchè Renzi ha usato la Legge di Stabilità per poter dire di non aver sforato i margini del 3% imposti dall'Europa, anche se in realtà le coperture non ci sono, e accreditarsi così agli occhi della Merkel, facendo pagare però un conto salatissimo ai cittadini. Un'azione inaccettabile, che ancora una volta ci fa vergognare di averlo come Presidente del Consiglio." M5S Senato

 
(continua...)

17 Ott 2014, 08:26 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (383)
Twitter Gallery

BREAKING NEWS: SPREAD OLTRE I 170 PUNTI

spread170.jpg

BREAKING NEWS: SPREAD OLTRE I 170 PUNTI

Lo spread è tornato a schizzare oltre i 200 punti, per chiudere a più di 170 a fine giornata. Eppure i giornali ne parlano solo quando va giù? Questo non puo’ non avere implicazioni sul DEF e sui margini di manovra del deficit. Renzi e’ stato molto fortunato sul timing su molte cose fino ad adesso. Ora la fortuna gli sta girando le spalle. E’ la giusta punizione per chi ha scalzato Letta per intestarsi la ripresa economica (ricordiamoci quando strombazzava che il suo 0.8% di crescita del pil per quest’anno era una stima prudente? Siamo ripiombati in recessione con lui e Padoan che fanno i vaghi) e si ritrova in un brusco risveglio in cui il timing del suo DEF arriva nel mezzo di una nuova tempesta dei mercati. MPS puo’ essere il colpo di grazia.
- Il giorno del Jobs act il mercato aveva perso il 2%. Non solo per quello ma certo dire al mercato "vi do i dettagli dei decreti attuativi tra sei mesi" non e’ stato un figurone dopo tutto il noise mediatico che lo aveva anticipato. È stato un autogol mediatico
- Ieri il DEF finanziato a debito e oggi crolla tutto. Un terzo circa degli 11miliardi di extra deficit sono dovuti al calo dello spread di questi ultimi 18 mesi. Con lo spread di nuovo all’attacco negli ultimi giorni una buona parte di quel deficit spending non esiste più.
La Commissione Europea non autorizzerà mai tagli di tasse a debito a maggior ragione in questo mercato tornato iper negativo.

BREAKING NEWS: SPREAD OLTRE I 200 PUNTI

 
(continua...)

16 Ott 2014, 19:30 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (317)

BREAKING NEWS: MPS SOSPESA

mps_sospesa.jpg

BREAKING NEWS: MPS SOSPESA

Il titolo di MPS è stato sospeso al ribasso anche stamattina, non riesce ad aprire. Valeva € 2.6 a luglio. Siamo a € 0.8 oggi con un -20% negli ultimi tre giorni. Le voci si rincorrono su problemi legati ad asset quality review.
Press speculation parlano di Italia e Cipro quali Paesi peggio messi nella review di Draghi in arrivo. Se queste anticipazioni dovessero trovare conferma dalle ‘pagelle’ della BCE e ci fosse bisogno di ricapitalizzare MPS, con questi mercati salta il banco perchè l’unico modo sarebbe l’intervento statale… a quel punto tutta la manovra presentata ieri dal guru di Ponte Vecchio salterebbe, altro che tagli di tasse e power point.
Per non parlare della reputazione di Visco e della Banca d’Italia che andrebbero sotto terra. Ma come: "Tu Banca d’Italia hai fatto la due diligence alle tue banche un anno fa; sei mesi fa,e hai ordinato a tutte ricapitalizzazioni per un totale di €10bn (unico Paese europeo costretto a farlo non una ma due volte visti gli aumenti di capitale del 2011) e ora la stampa estera ci dice che non bastano? Ma come li calcolano i numeri a Roma?"
Infine confermiamo di essere il Paese dei Balocchi.

pinocchio.jpg

Un Paese serio stamattina lancerebbe una investigation della Consob su questi rumour anzichè affidare a Patuelli, presidente ABI una difesa di ufficio fatta ieri sera che sembra una conferma delle voci che girano senza contenuti e senza credibilità.

BREAKING NEWS: MPS SOSPESA

 
(continua...)

16 Ott 2014, 16:54 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (105)

Chi è responsabile del disastro a Genova?

ESCLUSIVO: il video che smonta il contestatore di Grillo
01:13
responsabilita_genova.jpg

Hanno amministrato Genova:
1990: PCI-PDS-sinistra
1993: PDS-centrosinistra
1997: PDS-PPI-centrosinistra
2002: DS-Margherita-Rifondazione Comunista
2007: Ulivo-Rifondazione Comunista-centrosinistra
2012: PD-SEL-centrosinistra

Hanno amministrato la Regione Liguria
1994 - 2000: PDS-centrosinistra
2005 - 2010: Ulivo-Rifondazione Comunista-sinistra
2010 - 2014: PS-SEL-centrosinistra

Chi è responsabile del disastro di Genova?

PS: come giá comunicato all'interessato nei giorni scorsi, il sindaco di Comacchio Marco Fabbri, eletto con il MoVimento 5 Stelle, si è candidato ed è stato eletto alleandosi con altri partiti alle elezioni provinciali. Il M5S rifiuta per statuto la partecipazione alle elezioni provinciali e Fabbri, in quanto sindaco M5S, non poteva concorrere per altre cariche. La certificazione della lista di Comacchio è revocata. Fabbri è fuori dal M5S.

 
(continua...)

16 Ott 2014, 12:57 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (291)
Twitter Gallery

''Solo i popoli possono salvare l'Europa'' M. Armstrong sul referendum M5S #fuoridalleuro

fuoridalleuro_armstrong.jpg

"Come disse una volta Giulio Cesare una volta: "il dado è tratto". Disse anche Veni Vidi Vici. L'intera idea dell'euro è un totale disastro, è una dittatura che Bruxelles ha costruito attraverso una infrastruttura politica che promuoverà la guerra civile in Europa – non pace ed armonia. Ora, scrive lo storico americano Martin Armstrong sul suo blog, il principale movimento politico italiano si è fatto portatore della volontà del popolo – non certo un compito facile nell'Europa di oggi – chiedendo un referendum sull'euro che ponga fine alla depressione economica e salvi la democrazia. Vi ricordate la Spagna? La Grecia? Forse spetterà agli italiani risolvere l'incubo.
Vi ricordate quando l'Economist lo aveva definito un clown? Bene, prosegue Armstrong, oggi è il rappresentante della lotta per la democrazia e potrebbe essere l'ultimo a ridere alla fine. Beppe Grillo è un comico italiano, attore, blogger e un attivista politico. E' entrato nella scena politica italiana nel 2009 come fondatore del Movimento Cinque Stelle. Recentemente ha lanciato una petizione per portare l'Italia fuori dall'unione monetaria e per restaurare la sovranità economica. Ha dichiarato: “Dobbiamo lasciare l'euro il prima possibile”. E' un uomo, sostiene lo storico americano, che dice la verità: è stata la Commissione europea che ha ideato un colpo di stato segreto contro l'Italia per scippare al popolo il loro diritto di voto, decidendo di rimuovere Berlusconi nel momento in cui aveva paventato l'idea di uscire dall'euro. Solo l'Italia può salvare l'Europa, afferma Armstrong. Dopo tutto, è stato in Italia, nel 509 A.C., che il Re è stato esautorato ed è stata fondata la prima forma di Repubblica che ha ispirato la nascita della democrazia in Grecia.
Qualcuno deve rompere l'euro per sopravvivere o vedremo la guerra civile in Europa. L'Italia potrebbe essere la chiave storica dove tutto ebbe inizio. La storia si ripete sempre: sarà l'Italia a porre fine alla dittatura di Bruxelles? Bruxelles potrebbe non avere una presa sul resto d'Europa per molto con i spread periferici che stanno aumentando e con la scritta sul muro che si inizia a vedere. La Commissione europea può invitare a Bruxelles solo politici di carriera perché sanno come manipolare e sopravvivere, ma, conclude Armstrong, non può tenere insieme l'Europa per semplice decreto." da l'Antidiplomatico

PS: come giá comunicato all'interessato nei giorni scorsi, il sindaco di Comacchio Marco Fabbri, eletto con il MoVimento 5 Stelle, si è candidato ed è stato eletto alleandosi con altri partiti alle elezioni provinciali. Il M5S rifiuta per statuto la partecipazione alle elezioni provinciali e Fabbri, in quanto sindaco M5S, non poteva concorrere per altre cariche. La certificazione della lista di Comacchio è revocata. Fabbri è fuori dal M5S.

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

 
(continua...)

16 Ott 2014, 09:57 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (141)
Twitter Gallery

Lega degli euromolli: il referendum si può fare! #fuoridalleuro

euro_timeline.jpg

La Lega degli euromolli lancia il sasso dell'uscita dall'euro e poi nasconde la mano.
Il M5S porterà gli italiani al referendum sull'euro: si può fare, come si spiega in seguito, e lo capirebbe anche Salvini che evidentemente non è informato.
Salvini1,13 ottobre 2014:
salvini1.jpg

Salvini2, 13 ottobre 2014 :
salvini2.jpg

Beppe, 14 ottobre 2014:
beppe.jpg

Il referendum consultivo per uscire dall'euro si può fare. Per poterlo indire è necessario approvare una legge costituzionale "ad hoc" come già avvenuto nel 1989 quando si richiese agli italiani se volevano dare o meno facoltà costituente all'Unione Europea:
"Il referendum consultivo del 1989 in Italia si è tenuto il 18 giugno 1989, contestualmente alle elezioni europee del 1989, per sentire il parere popolare sul conferimento o meno di un mandato costituente al Parlamento europeo eletto nella stessa occasione. Poiché la Costituzione della Repubblica Italiana prevede solo due tipi di referendum, quello abrogativo e quello confermativo per quel che riguarda la procedura di revisione costituzionale, per poter indire un referendum consultivo si è dovuto procedere approvando ad hoc la legge costituzionale 3 aprile 1989." da Wikipedia
La legge costituzionale per indire il referendum sarà presentata agli italiani sotto forma di legge di iniziativa popolare. Per poterla depositare in Parlamento è necessario raccogliere almeno 50.000 firme in sei mesi. Una volta depositata, presumibilmente a maggio 2015, i portavoce del M5S alla Camera e al Senato si faranno carico di presentarla in Parlamento per la discussione in Aula. Approvata la legge costituzionale ad hoc che indice il referendum, considerando i tempi di passaggio tra le due Camere, a dicembre 2015 gli italiani potranno andare alle urne ed esprimere la loro volontà sull'uscita dall'euro con il referendum consultivo.
A partire da novembre inizieremo a raccogliere le firme per la legge di iniziativa popolare per indire il referendum. Abbiamo bisogno del maggior numero di firme possibile per non lasciar alcun alibi a questi portaordini della Merkel e della BCE capeggiati da Renzie. Gli italiani devono poter decidere se vogliono morire con l'euro in mano oppure vivere e riprendersi la propria sovranità.

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

 
(continua...)

15 Ott 2014, 09:10 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (757)
Twitter Gallery

#RenzieSapevaDiGenova: dimissioni subito!

Beppe legge la lettera che dimostra le responsabilità del governo Renzie
04:30
renzie_sapeva_genova.jpg

"Sono tornato nella mia città e oggi ho fatto un giro. Le immagini sono quelle di 3 anni fa, di 40 anni fa. Non cambia niente in questa città, se non la passione delle persone, di studenti, di ragazzi che vanno ad aiutare. Sembra che la soluzione sia quella, a posteriori. Ma la soluzione è a monte, nelle scelte politiche sbagliate. Non ci credo più nelle disgrazie. Non si possono investire 8 miliardi in "gronde", in grandi opere come la TAV e non pensare ai piccoli investimenti nel territorio. C'era già una lettera delle imprese che avevano l'incarico di mettere in sicurezza il territorio datata il 5 di agosto e mandata al governo Renzie. La lettera diceva: "con l'avvicinarsi della nuova stagione autunnale appare fondamentale partire subito con la realizzazione dell'opera in questione, atteso che rimandare e temporeggiare ancora (oltre a tutto il tempo perso finora, senza nessun giuridico motivo) espone la collettività al concreto rischio di veder riaccadere la tragedia del novembre 2011". La tragedia c'è stata. Con un morto, migliaia di persone disperate, negozi pieni di roba che avevano ordinato per la stagione invernale, pianti di persone che sono lì con questi ragazzi meravigliosi che danno loro una mano. Non hanno più intenzione di riaprire il negozio, hanno perso fiducia. Più incazzato di me era il parroco della Foce che chiedeva i soldi. Vogliono i soldi immediatamente! Non fare dei tweet e delle boutade ad aprile. Vogliono i soldi! Vogliono che ogni quartiere abbia un responsabile che non sia un politico, che portino i preventivi delle spese entro novembre e che entro dicembre vengano dati i soldi. Ci vogliono subito i soldi per le emergenze.
Ho girato un po', i nostri parlamentari sono lì. Ne ho incontrato 4 o 5 che sono lì con la scopa in mano in forma privata, sono mischiati a quelli che danno una mano. Una parte dei nostri sono rimasti a Roma perché faremo una mozione di sfiducia al governo Renzie perché non ha mantenuto le promesse. Queste sono persone che mentono sapendo di mentire e chi ci va di mezzo sono sempre i poveracci. Io mi sono preso i miei fischi, me li tengo, vi ringrazio che mi avete anche detto "spala!". Se vi rappresento la politica e dovete sfogarvi, bene, sfogatevi su di me: io uscirò di nuovo. Sono pronto a prendermi tutti gli sfoghi perché avete tutte le ragioni del mondo. Anche se la mia coscienza è a posto perché è la mia citta e sono andato nei miei quartieri, dove sono nato e cresciuto. Io ci sono, il M5S c'è e ci sarà sempre dalla parte delle persone sconfitte. Basta con questa gente che manda i tweet, fa le mozioni e poi non mantiene quello che dice.
Io ho aperto un conto, questo è l'IBAN:
IT11F0333201404000000812864 - Grillo Giuseppe - per Alluvione Genova - Banca Passadore, agenzia di Nervi
Questo è il conto che io personalmente ho aperto per gli alluvionati di Genova. In questo conto andranno a defluire i soldi che riesco a guadagnare io in questo modo: "Se i mezzi di informazione vogliono intervistarmi, devono fare un bonifico di 2.000 euro in questo conto per gli alluvionati di Genova, 1.500 per l'intervista a Casaleggio. Quando ricevo la notifica dell'avvenuto bonifico rilascio l'intervista."
Iniziamo così! Ciao a tutti!" Beppe Grillo

P.S.: Il MoVimento 5 Stelle si dissocia da alcuni comportamenti violenti avvenuti a Genova questa mattina durante la visita di Beppe. Beppe Grillo non era accompagnato da nessuna guardia del corpo. La violenza non è nel DNA del MoVimento 5 Stelle e agli operatori coinvolti va la nostra solidarietà e li invitiamo anzi a denunciare i fatti.
P.P.S. Vincenzo Rizzi non fa più parte del MoVimento 5 Stelle in seguito al suo tradimento delle regole del Movimento presentando una lista comunale per Foggia diversa da quella decisa dal voto. Si diffida quindi dal proclamarsi come esponente del MoVimento 5 Stelle per le sue attività politiche.

 
(continua...)

14 Ott 2014, 18:06 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (496)
Twitter Gallery

Tutti i post del mese di Ottobre 2014