I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]

Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Mi dispiace, non sarò il vostro comico mannaro

  • 138


beppecomico.jpg

di Beppe Grillo

Sono assediato in casa da tre giorni dalle tv per interviste che non voglio rilasciare. Quello che voglio dire ve lo dico qui.

Mi dispiace, non sarò il vostro comico mannaro.

Mentre sono alle prese con le mie domande fondamentali, come Chance il Giardiniere di "Oltre il Giardino", su cosa ne sarà dell’enorme quantità di "tempo libero" oppure "non occupato" che avanzerà nel mondo robotizzato, ho visto una cosa oscura all’orizzionte, un orizzonte basso e cupo. I pupazzi-chiaccheroni hanno bisogno di un nemico ingiusto, di un persecutore. L’unico modo per giustificarsi, sia nella sconfitta che per l’immorale sostegno a propositi così bizzarri verso la nostra costituzione, è che ci sia qualcosa di terribile oltre lo steccato. Possono i grandi opinionisti dire “abbiamo scherzato”’? Non ho mai sentito nessuno di loro riconoscere una volta, una sola, di essersi sbagliati. E adesso sono tutti lì, i sacerdoti proclamati dall’emittenza, a cercare un nuovo modo di tenere bassa la testa della gente. Non sono bastate tutte le televisioni e praticamente tutti i giornali pro SI, neppure le brochure del travestito morale per gli italiani all’estero mandate con i nostri soldi. E allora… cosa fanno? Lasciano perdere le grandi banche, quel sistema che gli ha messo a posto figli e nipoti e dicono: “avevamo scherzato, oppure, ci siamo sbagliati; la crisi non centra nulla con la costituzione”.
Dobbiamo aspettarci la prossima mossa che è certa secondo me: demonizzarci, a me e al "nostro popolo", mentre inventeranno un trucco di “legge” elettorale affinchè il M5S non possa mai superare il livello di “guardia”. E da dove verrà l’ispirazione a questi guru dell’informazione per proseguire il lavoro di Mannarizzazione di Grillo? Dalla loro temporanea “disoccupazione”.
Infatti, mentre i bravi ragazzi di Firenze aggiungono perle plastificate alla loro collana di fallimenti, nascosti dentro il parco giochi di JP-Morgan, sono in centinaia proprio gli intellettuali di quella pseudosinistra al sapor di filo interdentale ad essere pericolosamente disoccupati in questo momento. Prima del 60/40 erano accomunati da uno sforzo traditore che, misteriosamente, riempiva i loro piccoli cuori: illudere gli italiani che cambiare la costituzione secondo i voleri della Merkell e delle grandi banche sarebbe stata una gran cosa; e ora… sono pesantemente disoccupati e confusi: smettere quella “lotta” di due anni perché trascinati a terra dalle urne, come beccacce prese al laccio, soltanto per quel 60/40 potrebbe sembrargli poco; e questo perchè non hanno mai rispettato la democrazia. Il loro sforzo traditore, accompagnato da “tanta cultura” e “tanta attenzione ai contenuti” dove si dissolverà? Da quel caravanserraglio bagaglino, tenuto insieme da trucchetti improvvisaticci; adesso che non devono più sostenere ideologicamente lo stupro della costituzione… cosa cominceranno a dire dalle loro poltronette nei Talk Show?

Adesso hanno bisogno di un nemico: il Grillo Mannaro, già improbabilmente etichettato come populista, fascista, ignorante, ma… se è così come è possibile che M5S non ne sbaglia una nel riconoscere cosa c’è nel cuore degli italiani e dargli voce? C’è solo una risposta: Grillo è un tiranno in pectore. Forse esagero come sempre ma c’è già uno che mi dipinge così da sempre: il badante della nipote di Mubarak… lui in queste cose è geniale…

Vi ricordare la fase in cui il berlusconismo si è autoinfiltrato nei valori tipici della sinistra? Non era un vaccino; era piuttosto una grande strategia comunicativa che ha creato confusione al punto che tanti lavoratori e studenti hanno votato lo psiconano. Così lui conosce al meglio il metodo della dissimulazione degli intenti. Lo pratica così rigorosamente che non sa più riconoscere neppure i suoi di intenti: il grande venditore si scaglierà si scaglierà di nuovo su di me, contro trascinandosi dietro la frustrazione degli intellettuali da Talk Show. E’ gente che, mentre ,Il surplus tedesco vola verso la Cina e la loro bilancia è in attivo, mentre le nostre imprese si sminuzzano oppure scappano dall’euro come la fiat resta concentrata “sui populismi”. Una dissimulazione che evidentemente non funziona più, oppure non ha mai davvero funzionato: il loro premio è sempre e solo stata la pazienza degli italiani.
Non hanno ancora cercato di calarmi seriamente la maschera da Grillo Mannaro perché non capiscono che cosa sia un comico professionista. Lo confondevano con un ignorante e generico “buffone”. Non rifaranno più questo errore, adesso è l’ora di farmi passare come grillo mannaro ma non ci riusciranno.
Il MoVimento 5 Stelle intanto sta percorrendo la sua strada. Abbiamo iniziato la discussione del programma di governo con l'energia, continueremo con gli altri temi, e in seguito sceglieremo online il candidato premier, la squadra di governo e i candidati al Parlamento. Noi ci siamo. Partecipate! Vogliamo idee!



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

7 Dic 2016, 16:19 | Scrivi | Commenti (138) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Tags: Beppe Grillo, comico, comico mannaro, m5s, movimento 5 stelle



Immigrazione: 2016 anno con più sbarchi nella storia d'italia

  • 147

immigrazione.jpg

di M5S Europa

Il 2016 non è ancora terminato ma può vantare già un record: il record di sbarchi nella storia d'Italia. Con 171.000 nuovi arrivi è stato ritoccato al rialzo il precedente record stabilito nel 2014. Gli sbarchi sono un affare sicuro per le mafie e i trafficanti di uomini, che ne gestiscono l'organizzazione. Migliaia di uomini perdono la vita durante il tragitto. L'Europa dov'è? I dati aggiornati al 2 dicembre dicono che appena 1.950 richiedenti asilo arrivati in Italia sui 39.600 promessi sono stati ricollocati negli altri Paesi europei. Il Parlamento europeo, inoltre, sta discutendo la revisione del regolamento di Dublino. Il pacchetto presentato dalla Commissione europea lo ha blindato: i richiedenti asilo continueranno a presentare la loro domanda nel primo Paese di ingresso. L'Italia non ha bisogno di questa ipocrisia. Il The Guardian, in questo articolo, riassume bene quello che sta succedendo in Italia.Di seguito la traduzione dell'articolo: Immigrazione: 2016 anno con più sbarchi nella storia d'Italia, pubblicato sul The Guardian. Link.

 
(continua...)

7 Dic 2016, 10:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (147)

L'Europa dei poveri: 118 milioni alla soglie della povertà

  • 302

europoveri.jpg

da Vocidallestero.it - Mentre gran parte della stampa nazionale fa di tutto per gonfiare in maniera propagandistica qualsiasi dato possa far gridare alla "ripresa", lo Spiegel commenta uno sconcertante studio sul crescente rischio di povertà in Europa. Secondo la ricerca del "Social Justice Index", la crescita degli impieghi a basso salario è alla base di questa inquietante statistica, con particolare rilievo per i paesi dell’Europa del Sud.

 
(continua...)

6 Dic 2016, 10:58 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (302)

Il programma di governo del MoVimento 5 Stelle: l'Energia

  • 603

bg_bener.jpg



Oggi si inizia a discutere online il programma di governo del MoVimento 5 Stelle. Si parte dall'energia. Partecipate! Nei prossimi giorni si inizierà a votare.

di Beppe Grillo

Di nuovo a parlare di energia. Sono 30 anni che parlo di energia. Dal Wuppertal Institute al Fattore Quattro, ai fratelli Weizsäcker, Sachs, Lester Brown. Li avevo conosciuti tutti nel mondo. Tutti che parlavamo di energia perché è un cambio di civiltà.

 
(continua...)

5 Dic 2016, 10:25 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (603)
Twitter Gallery

Evviva! #HaVintoLaDemocrazia

  • 444

democraziavince.jpg

di Beppe Grillo

Evviva! Ha vinto la democrazia. La risposta degli italiani come affluenza alle urne e come indicazione è stata netta. La propaganda di regime e tutte le sue menzogne sono i primi sconfitti di questo referendum. I tempi sono cambiati. La sovranità appartiene al popolo, da oggi si inizia ad applicare veramente la nostra Costituzione.
I primi vincitori sono i cittadini che hanno alzato la testa e sono andati a votare in massa fregandosene delle TV e dei giornali per bocciare la riforma costituzionale e chi l'ha proposta senza nessun mandato popolare.
Questo voto ha due conseguenze rilevanti.

 
(continua...)

5 Dic 2016, 00:43 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (444)

Andate a votare!

  • 423

comesivota.jpg

Oggi si vota fino alle 23 in tutta Italia per il refendum confermativo sulla riforma costituzionale.
Se stai ancora cercando informazioni su cosa si vota, le trovi qui.
Per votare occorre presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale.
Per votare NO è necessario apporre una croce sul NO.
Per questo referendum non è previsto quorum: ANDATE A VOTARE!

 
(continua...)

4 Dic 2016, 10:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (423)

Perché dico NO

  • 243

giancade.jpg

di Giancarlo Del Monaco*



Perché dico NO? Perché il termine ‘rottamazione’ di cui è stato fatto ultimamente largo uso e abuso, offende la dignità degli esseri umani tradendo la cultura dei popoli che hanno contribuito a creare la nostra civiltà, primi tra tutti i Greci e i Romani, dai quali l’esperienza delle generazioni passate era considerata un tesoro prezioso.

 
(continua...)

3 Dic 2016, 10:40 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (243)
Twitter Gallery

#IoDicoNo Gran finale a Torino

  • 125

tori_no.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Siamo in piazza San Carlo, a Torino, per chiudere la campagna referendaria. È un momento importantissimo per dire NO a questa riforma che ci toglie un diritto, quello di votare il Senato, e dà un altro privilegio ai partiti: l'immunità parlamentare.

 
(continua...)

2 Dic 2016, 17:13 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (125)
Twitter Gallery

La scheda di Renzi non è un facsimile, è un falso

  • 79

renzifacsim.jpg

di Luigi Di Maio



Ieri Renzi in TV a Otto e mezzo è stato (finalmente) incalzato da una giornalista sulla questione della scheda falsa denunciata ieri da questo blog. Il premier è rimasto senza parole, ha balbettato per un po' e poi, come un bimbo che non sa cosa dire, l'ha sparata grossa: "La scheda che ho mostrato è un facsimile". Ancora bugie davanti agli italiani. Quella scheda non é un facsimile. Un facsimile è per definizione è la riproduzione di un documento ufficiale, originale e esistente. Come riporta la definizione Treccani è la "copia esatta di scritto, stampato, disegno, oggetto, ottenuta mediante riproduzione fotografica o con altre tecniche: il f. d’un manoscritto, d’un documento".

 
(continua...)

2 Dic 2016, 13:47 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (79)
Twitter Gallery

Con la Riforma il Presidente della Repubblica diventa ostaggio dei partiti

  • 43

giansakajds.jpg

di Aldo Giannuli



Abbiamo lasciato intatto il peso costituzionale del Presidente della Repubblica: FALSO.

Affermazione non falsa ma falsissima, e basti pensare a due momenti particolari: l'elezione del Presidente e la sua messa in stato d'accusa. Per l'elezione l'attuale normativa prevista dalla riforma prevede che il Presidente possa essere eletto con una maggioranza del 60%. Il che, considerati i 730 componenti dell'Assemblea cioè 630 deputati + 100 senatori, significa 430 voti. Ora l'attuale legge elettorale, l'Italicum, già assegna al partito di maggioranza la bellezza di 340 seggi.

 
(continua...)

2 Dic 2016, 10:05 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (43)
Twitter Gallery

Di Maio vs Renzi: il confronto che non vedrete mai in TV #iodicono

  • 151

falsari.jpg

Renzi si è finora sottratto al confronto pubblico con i portavoce del MoVimento 5 Stelle. E' comprensibile, ha paura perchè le sue balle non durerebbero un attimo davanti a un contradditorio informato sulla riforma costituzionale. In questo video c'è un confronto virtuale tra Luigi Di Maio e Renzi. Se il premier invece vuole un confronto diretto lo aspettiamo domani da Mentana su La7, ci sarà sempre Luigi ad aspettarlo. Renzi scapperà ancora?

 
(continua...)

1 Dic 2016, 17:57 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (151)

La banda dei calamari #QuellaSchedaNonEsiste

  • 107

falsari.jpg

immagine di Marione

di Beppe Grillo

La Banda degli onesti è uno dei film comici più spassosi di sempre. Tre compari, interpretati da Totò, Peppino e Giacomo Furia, costituiscono una banda di falsari che stampa banconote da diecimila lire. Tra una gag e l'altra vengono scoperti, si pentono e alla fine bruciano tutto. Una commedia irresistibile, nella realtà però i falsari non sono così. Sono più subdoli e meno simpatici. Prendiamo l'Italia oggi a 3 giorni dal referendum. De Luca, Renzi e Verdini formano la Banda dei calamari, dalle famose fritture per convincere a votare Sì auspicate da De Luca. Renzi, il capo, vuole vincere il referendum a tutti i costi e ha capito che agli italiani non va giù il non poter più votare i senatori: perchè dovrei votare per dimezzare il mio diritto di voto?

 
(continua...)

1 Dic 2016, 13:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (107)

Tutti a Torino! #IoDicoNo

  • 47

tuttiator.jpg

Domani, venerdì 2 dicembre alle 17 piazza San Carlo a Torino: è la fine del treno tour per dire no alla riforma costituzionale. Abbiamo fatto 47 tappe, abbiamo girato l'Italia in lungo e in largo, veramente vi abbiamo incontrati, siamo stati nelle piazze, e questi sono i giorni finali e sono i più importanti.

 
(continua...)

1 Dic 2016, 10:12 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (47)
Twitter Gallery

Tutti i post del mese di Dicembre 2016