I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]

Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#SalviniIpocrita cambia voto per compiacere a Merkel e Berlusconi

  • 85


dencnlanlasalv.jpg

di Laura Ferrara, Efdd - MoVimento 5 Stelle Europa

Salvini prima sbraita contro i migranti economici poi accetta le riforme della Merkel. Aspettiamo ancora di sapere perché ha cambiato il voto sulla riforma "tedesca" del Regolamento di Dublino. Non può cavarsela con mezzucci da bar dello sport per cercare di nascondere la verità. Con la sua astensione si è persa l'occasione di cambiare una riforma che fa solo gli interessi della Germania. La Merkel lo aveva detto lo scorso 28 agosto: non voleva i migranti economici e così è stato. Nel mandato negoziale approvato dal Parlamento europeo c'è un silenzio tombale sugli irregolari che vengono abbandonati in Italia. Ecco le prove delle giravolte leghiste:

19 ottobre 2017: la Lega Nord vota in Commissione Libertà civili del Parlamento europeo contro la riforma perché "non migliorerà la situazione dell'Italia", perché "Bruxelles ha reso ancora più debole il nostro Paese", perché "dispiaciuto che il Parlamento europeo abbia perso l'occasione di accogliere i nostri emendamenti migliorativi, volti a cambiare la politica sui rifugiati".

17 novembre 2017: la Lega Nord si astiene durante il voto finale. Se il Parlamento europeo avesse bocciato il mandato negoziale sulla riforma del Regolamento di Dublino (anziché con l'ipocrita astensione della Lega) si sarebbe potuto lavorare per migliorare il testo.


PERCHÈ QUESTA RIFORMA PEGGIORA SOLO LE COSE
Abbiamo sempre lottato al Parlamento europeo per una reale, forte e autentica solidarietà europea. I migranti che arrivano nel nostro Paese vogliono andare in Europa, quindi devono essere i Paesi membri a condividere equamente le responsabilità dell'accoglienza. La riforma del Regolamento di Dublino votata da Pd e Forza Italia non dice questo: c'è scritto che tutti i migranti economici devono restare in Italia. Stiamo parlando oltre 70.000 persone che devono essere rimpatriate, ma i rimpatri sono molto difficili visto che mancano gli accordi con la maggior parte dei Paesi di provenienza. Inoltre, ci sono troppi filtri che appesantiscono la procedura e mettono un peso eccessivo sugli Stati membri di primo arrivo. Questi sono i punti che di fatto vanificano la cancellazione del principio del Paese di primo ingresso:

1) PRIMO FILTRO. Il primo filtro stabilisce che i migranti economici, a differenza dei rifugiati, rimarranno nel Paese di arrivo. Sarà solo l'Italia a farsene carico e saranno difficili i rimpatri visto che mancano gli accordi con la maggior parte dei Paesi di provenienza.

2) SECONDO FILTRO. Viene introdotto il filtro della sicurezza: anche in questo caso tutte le persone potenzialmente pericolose per la sicurezza pubblica restano nel Paese di primo ingresso. Non siamo contrari alle verifiche sulla sicurezza, ma siamo contrari al fatto che i Paesi di primo ingresso vengono lasciati da soli a gestire questi soggetti potenzialmente pericolosi.

3) PRIMO PAESE DI APPRODO SEMPRE RESPONSABILE. Nasce il criterio della responsabilità permanente. Con le vecchie regole uno Stato membro diventava competente se il richiedente vi aveva soggiornato per 1 anno anche se era sbarcato in un altro Paese, con la nuova revisione non sarà più così. L'Italia come Paese di primo approdo sarà permanentemente responsabile dei migranti arrivati. Altro che solidarietà!

4) RICOLLOCAMENTO SOLO DOPO LE VERIFICHE DEI DUE FILTRI.
Il meccanismo di ricollocamento non è affatto automatico: scatterà dopo le procedure dei filtri sulla sicurezza e sulla domanda. Un richiedente asilo potrà, dunque, essere trasferito in un altro Paese dopo molti mesi dal suo arrivo e nel frattempo sarà sempre l'Italia a farsene carico.

5) PAESI POVERI PENALIZZATI. Fra i criteri per redistribuire i richiedenti asilo non c'è il tasso di disoccupazione: restano solo quelli del PIL e della popolazione. Questo significa che non si terrà conto delle difficoltà che hanno i Paesi con i livelli di disoccupazione più alti, come l'Italia e la Grecia. Così c'è il rischio di una "guerra fra poveri": da una parte i rifugiati che hanno riconosciuto il diritto a restare in Italia e dall'altra i disoccupati italiani che non trovano lavoro.

6) TEMPI LUNGHI PER I PAESI IN RITARDO.
È concesso un periodo di 3 anni di transizione per gli Stati che sono in ritardo con l'applicazione delle procedure di accoglienza. Questi Paesi sono di fatto esonerati dal meccanismo della redistribuzione. Così facendo si legittima l'egoismo di alcuni Stati membri che si rifiutano di applicare norme comuni per il diritto di asilo e l'Italia continuerà in questi tre anni ad avere più migranti degli altri Paesi europei.

Siamo stati i primi a denunciare il Regolamento di Dublino che ha trasformato l'Italia nel campo profughi d'Europa. E non saranno le promesse di qualche ricollocamento a farci cambiare idea. I dati parlano chiaro: il 71% dei migranti che dovevano lasciare l'Italia, secondo le promesse dell'Europa fatte due anni, non lo ha fatto.

Continueremo a lottare per una riforma vera e non ipocrita del Regolamento di Dublino. Sull'immigrazione abbiamo già dato. Non possiamo accettare compromessi a trazione tedesca. Forza Italia, Pd e Lega-cagnolino stanno abbassandola la testa ai diktat della Merkel. A pagare non devono essere sempre e solo i cittadini italiani!



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Nov 2017, 14:47 | Scrivi | Commenti (85) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Tags: m5s, Merkel, Regolamento di Dublino, Salvini



Domenica piantiamo gli #AlberiPerIlFuturo anche a Milano con Luigi Di Maio e Davide Casaleggio

  • 37

alblsnbuba.jpg

di Luigi Di Maio

Domenica 19 novembre, in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi che si celebra martedì prossimo, il MoVimento 5 Stelle rinnova il proprio impegno per la creazione di nuovi boschi urbani a Milano e in tutta Italia (qui tutti i dettagli, partecipate anche voi!).

 
(continua...)

17 Nov 2017, 09:52 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (37)

Lega traditrice: tutti i migranti economici in Italia

  • 139

legapdtrad.jpg

di MoVimento 5 Stelle Europa

La Lega perderebbe tutti i suoi elettori se questi sapessero che, con il suo voto, Salvini avalla la folle proposta del Pd - cofirmata dalla Mussolini di Forza Italia - di trattenere in Italia tutti i migranti economici. L'astensione sulla riforma del regolamento di Dublino - il cui mandato negoziale è stato votato oggi dal Parlamento europeo - è l'ennesima genuflessione di chi non vuole schiacciare i piedi al padrone Berlusconi. La nuova riforma del Regolamento di Dublino è una gabbia perché obbliga l'Italia a gestire tutti i migranti economici arrivati.

 
(continua...)

16 Nov 2017, 15:08 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (139)

La Democrazia diretta in Campidoglio

  • 48

demodicamp.jpg



di MoVimento 5 Stelle

Roma nuova casa della democrazia diretta: a settembre 2018 la Capitale a guida 5 stelle ospiterà il Global Forum on Modern Direct Democracy. Un evento importante, definito con la firma del memorandum d'intenti da parte del sindaco Virginia Raggi assieme al co-presidente dell'associazione Bruno Kaufmann. Presenti anche i portavoce del MoVimento 5 Stelle alla Camera Riccardo Fraccaro e Sergio Battelli, che si occupano in Parlamento proprio di democrazia diretta.

 
(continua...)

16 Nov 2017, 10:11 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (48)

Grazie al MoVimento 5 Stelle il whistleblowing è legge anche in Italia: approvata la nostra proposta

  • 103

whistleblowera.jpg


di MoVimento 5 Stelle

Ci abbiamo creduto dal 2013, quando appena entrati in Parlamento, abbiamo presentato la nostra proposta di legge a prima firma e promossa da Francesca Businarolo. Non ci siamo mai arresi nonostante le difficoltà e alla fine, insieme, abbiamo vinto: oggi viene approvata, con il voto definitivo alla Camera, la nostra legge sul whistleblowing, una legge anticorruzione che permetterà ai testimoni di illeciti gravi, di segnalare i casi a cui assistono sul posto di lavoro, pubblico e privato, protetti dal rischio di subire ritorsioni o addirittura perdere il proprio posto di lavoro.

 
(continua...)

15 Nov 2017, 13:49 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (103)

Il primo giorno di Luigi Di Maio negli Stati Uniti

  • 122

gigiwhts.jpg

di Luigi Di Maio

Ciao a tutti. Vi aggiorno sul mio viaggio negli Stati Uniti. Ieri è cominciata la mia prima giornata di incontri qui a Washington in veste di candidato premier del MoVimento 5 Stelle. Sono stato al Dipartimento di Stato americano, dove ho incontrato il Vice Assistente Segretario, Conrad Tribble.

 
(continua...)

15 Nov 2017, 09:48 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (122)

Rivoluzione a Roma: parte il nuovo modello di raccolta differenziata porta a porta

  • 147

virinahdinan.jpg


di Virginia Raggi



Parte il nuovo modello di raccolta differenziata “porta a porta”, radicalmente diverso e innovativo, che verrà esteso su tutta Roma. Miglioramento dei servizi, maggiore efficienza ed economicità, più alte percentuali di raccolta differenziata sono gli obiettivi del nuovo sistema. Roma Capitale sarà la prima capitale europea ad utilizzare quasi esclusivamente contenitori e mezzi intelligenti dotati di tecnologia RFID.

 
(continua...)

14 Nov 2017, 16:57 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (147)

12.000 nuovi alberi per Roma

  • 55

pinuccia%20montanari-2-4.jpg


di Pinuccia Montanari, assessore ambiente Roma

Vi aspettiamo domenica 19 novembre, in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi che si celebra martedì prossimo, per iniziare una grande piantumazione partecipata di 12.000 nuovi alberi. Un progetto di forestazione urbana per la città di Roma che servirà a creare nuovi boschi urbani.

 
(continua...)

14 Nov 2017, 09:40 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (55)

Ecco il voto di PD e Forza Italia per favorire la speculazione bancaria

  • 113

renzusconipdi.jpg

di MoVimento 5 Stelle Europa

Ancora una volta, in Europa ma soprattutto in Italia, è passata in sordina la notizia scandalosa dell'approvazione nella scorsa plenaria di Strasburgo del pacchetto sulle cartolarizzazioni. Una notizia subissata dalle fandonie del Bomba che si è messo ad attaccare Bankitalia e Consob dopo che il suo Governo ha applicato il bail-in (approvato da Forza Italia e PD in modo scellerato nel passato). Parliamo di un insieme di due regolamenti che ha l'obiettivo di promuovere e rilanciare proprio lo strumento che è stato al centro della crisi finanziaria 2007/2008. Con un colpo di spugna, la cartolarizzazione da problema principale diventa paradossalmente una delle soluzioni per risollevare l'economia reale.

 
(continua...)

13 Nov 2017, 17:29 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (113)

Giornalisti smascherati: ecco come fabbricano le fake news sul MoVimento 5 Stelle

  • 153

chistamentendoa.jpg



di MoVimento 5 Stelle



Tre giornalisti (Mario Ajello, Gabriella Cerami e Luca De Carolis) hanno fabbricato una fake news, cioè una notizia falsa, sul MoVimento 5 Stelle e l'hanno diffusa un giorno prima del voto in Sicilia, in pieno silenzio elettorale. Non è un sospetto. È una certezza supportata dalle evidenze del servizio de Le Iene di ieri sera a cura di Cristiano Pasca, che ringraziamo per essersi preso la briga di intervistare tutte le parti in causa in questa triste vicenda. Invitiamo tutti voi a vedere il video e a diffonderlo il più possibile per ristabilire la verità.

 
(continua...)

13 Nov 2017, 10:30 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (153)

Sosteniamo le imprese: l'intelligenza artificiale al servizio delle PMI

  • 159

pmirobo.jpg

di David Borrelli, portavoce MoVimento 5 Stelle al Parlamento Europeo

Trasferire la robotica nel mondo delle pmi. Questo è il titolo del seminario che abbiamo organizzato al Parlamento europeo. Abbiamo parlato delle buone pratiche europee e di Horizon 2020 che mette a disposizione fondi europei per le imprese che vogliono scommettere sulla robotica. Questo seminario è stata una prima iniziativa che si replicherà. Vogliamo creare un gruppo di lavoro e riunire attorno allo stesso tavolo imprese, mondo della ricerca e mondo della politica per trovare le soluzioni che la modernità richiede. Dialogando con tutti vogliamo favorire un necessario cambiamento culturale: chi ha paura della modernità viene sconfitto.

 
(continua...)

12 Nov 2017, 10:23 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (159)

Scopri se hai pagato più del dovuto la tassa sui rifiuti (TARI)

  • 100

taripaga.jpg

di Giuseppe L'Abbate, portavoce MoVimento 5 Stelle alla Camera

Ad ottobre 2016 ho presentato una interrogazione parlamentare per sollevare il problema dell’errato calcolo della "quota variabile" della Tari, la tassa sui rifiuti. La Tari, infatti, si compone di due quote: una fissa, in funzione dei metri quadri degli immobili, e una variabile che dovrebbe cambiare in funzione del quantitativo reale di rifiuti prodotto ma che, in mancanza di strumentazioni adeguate, i Comuni calcolano in rapporto ai componenti dell’utenza.

 
(continua...)

11 Nov 2017, 11:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (100)

Noi stiamo con i lavoratori, non con chi li prende in giro

  • 98

lavoratori-sospesia.jpg



di Davide Tripiedi

Alla Camera, in Commissione Lavoro, si sta svolgendo l’esame di due proposte di legge abbinate: quella di Articolo 1 – Mdp e quella di Sinistra Italiana. Una sorta di grande copia-incolla della disposizione contenuta nella proposta di legge presentata dalla Cgil qualche mese fa. In pratica si propone di introdurre la sanzione della reintegrazione anche per le aziende con meno di 15 dipendenti. Sembra bellissimo e invece no, vediamo perché.

 
(continua...)

10 Nov 2017, 17:17 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (98)

Tutti i post del mese di Novembre 2017