I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]

Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Politica estera: la parola al Parlamento

  • 207

New Twitter Gallery

di MoVimento 5 Stelle Parlamento

Il Parlamento deve discutere e votare le linee guida della politica estera del nostro Paese.

Lo scenario internazionale attuale impone una profonda discussione delle ultime scelte di politica estera del nostro Paese. In Europa si combatte una guerra diretta totalmente fuori dai radar della nostra informazione - in Donbass con oltre 10 mila morti e quasi due milioni di profughi - e indiretta, ma altrettanto tragica, contro l'incubo del terrorismo internazionale. Nella Nato, trasformatasi da sistema di "difesa" in aggressore di Paesi sovrani, vi è un "alleato" totalmente fuori controllo che potrebbe mettere a rischio la nostra sicurezza interna con le sue prossime scelte: la Turchia.

Afghanistan, Iraq, Libia, Siria e Ucraina: tutte le ultime scelte di politica estera che l'Italia ha fatto (su ordini di altri ad onor del vero) si sono rivelate drammaticamente errate. Serve un cambio di strategia. L'Europa, sempre più incapace di dare risposte alle crisi geopolitiche in corso, ha fallito. Lasciandosi intrappolare in una logica di esportazione di democrazie e libertà, quando al suo interno quella dei Paesi membri (Grecia e Portogallo su tutti) è stata più volte umiliata da quelle stesse istituzioni. L'Europa è stata l'indiretta e silente artefice di caos, distruzione di popoli e milioni di profughi.

A tutto questo serve una risposta. Il Movimento 5 Stelle invita le altre forze politiche all'apertura di un dibattito serio nell'organo sovrano della nostra democrazia: il Parlamento. Con una lettera ancora senza risposta, abbiamo chiesto ai presidenti delle Camere, alla luce degli ultimi drammatici avvenimenti, che le nostre mozioni arrivino finalmente al voto.

Ci sono alcune questioni che non possono essere più rimandate e l'urgenza è data dalla drammaticità delle notizie che si rincorrono ogni giorno.

1) Turchia. Il suo processo di adesione all’Unione europea deve essere sospeso, e vincolato al rispetto dei diritti umani e del rispetto delle minoranze presenti nel paesi. La sua adesione alla Nato pone rischi alla sicurezza di ogni stato membro che deve essere l'oggetto di un'attenta riflessione all'interno dell'Alleanza Atlantica.

2) Libia. Il fallimento della cosiddetta "comunità internazionale" e dell'uomo calato dall'alto Serraj è l'ultimo di una serie di disastri iniziati con l'invasione della Nato nel 2011. L'Italia invece di patteggiare prima per una e poi per un'altra fazione dovrebbe, all'interno delle Nazioni Unite, farsi promotore di libere elezioni che possano creare finalmente un interlocutore nazionale credibile, primo passo per un processo realmente democratico includente e popolare.

3) Siria. Da mesi chiediamo che vengano prese due misure fondamentali per agevolare il processo di pace in corso a Ginevra. Da un lato la riapertura dei rapporti diplomatici con Damasco, in linea anche con i recenti viaggi della nostra intelligence nel paese, per condividere tutte le informazioni sui terroristi che hanno combattuto in Siria provenienti dall'Europa; d'altro lato interrompere il regime sanzionatorio che non pesa affatto sul governo, come vuole far credere l'Unione europea, ma su una popolazione distrutta da cinque anni di massacri.

4) Lotta al terrorismo. Per il M5S è necessario promuovere la concentrazione delle risorse dell’Unione destinate alla lotta al terrorismo per migliorare la sicurezza interna dei cittadini europei attraverso il potenziamento delle reti di intelligence nazionale e di una maggiore collaborazione tra reti di intelligence, incluse quella della Federazione russa, un alleato prezioso in questa battaglia comune.

5) Embargo totale della vendita di armi all'Arabia Saudita, Qatar e Paesi del Golfo che alimentano il massacro in Yemen e sostengono indirettamente il terrorismo internazionale.

6) Sul versante immigrazione rilanciamo la proposta fatta già due anni fa con la mozione Di Stefano: ovvero istituire un’agenzia internazionale per i richiedenti asilo direttamente nei territori di transito e partenza, superando il Regolamento di Dublino. Ricordiamo in proposito anche il disegno di legge sul diritto d'asilo a firma Fattori.

7) Nato. I ministri Pinotti e Gentiloni illustreranno alle commissioni di Difesa ed Esteri delle Camere i "risultati" del vertice Nato di Varsavia, che invece di andare nelle direzioni appena indicate, ha deciso per una ulteriore militarizzazione dell'Est europeo, rendendo ancora più complesso un dialogo con la Russia, e per un ulteriore sforzo in Afghanistan dell'Italia.

Chiediamo al governo italiano di cambiare rotta: la bussola che Unione europea e Nato ci hanno imposto porta ad un circolo vizioso tremendamente pericoloso. Nelle mozioni che abbiamo presentato, e che riassumono il lavoro di diversi mesi chiediamo, oltre ai punti indicati in precedenza, che l'Italia operi un serio disimpegno da tutte le operazioni Nato in violazione dell'art.11 della Costituzione, non riconoscendo l'evoluzione imposta all'Alleanza Atlantica con il nuovo concetto strategico scelto a Washington (1999) e Lisbona (2003); oltre a comunicare immediatamente alle autorità Nato competenti la contrarietà assoluta ad utilizzare il nostro territorio per il deposito e transito di armi nucleari, batteriologiche e chimiche.

Sono richieste che facciamo da mesi e che attendono da troppo tempo una risposta da un governo. La parola al Parlamento.

banneri5s2016.jpg

26 Lug 2016, 13:22 | Scrivi | Commenti (207) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Tags: M5S, Manlio Di Stefano, medvedev, nato, politica estera, Putin, Russia, ue



Megastipendi RAI #PdPagaTu

  • 263

megastipendi.jpg

di MoVimento 5 Stelle Parlamento

Grazie al lavoro del MoVimento 5 Stelle in Parlamento e in vigilanza Rai, presieduta da Roberto Fico, la Rai è stata costretta a mettere in piedi un'operazione trasparenza sui compensi dei dirigenti di Viale Mazzini superiori ai 200 mila euro. Il M5S si sta battendo da tempo sugli stipendi dei dirigenti Rai e in generale dei dirigenti pubblici nominati dalla politica. Abbiamo scoperto che ci sono dirigenti RAI che percepiscono fino a 600 mila euro l’anno, come il direttore generale Campo Dall’Orto, mentre i direttori di Tg e di rete guadagnano in media 1.000 euro al giorno. Daria Bignardi, nuova direttrice di Rai 3, porta a casa 300 mila euro esatti, mentre Mario Orfeo, direttore di Rai 1, è pagato ancor di più (320 mila euro), Marcello Masi (Tg2) e Bianca Berlinguer (Tg3) 280.000.

 
(continua...)

25 Lug 2016, 15:27 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (263)
Twitter Gallery

La proposta di Oreste in Parlamento con Lex Iscritti #Rousseau

  • 59

vdm.jpg

di Vito Crimi

Il Movimento 5 stelle ha portato una rivoluzione in Parlamento: la democrazia diretta. Abbiamo permesso a dei semplici cittadini di fare delle proposte di legge. Queste proposte sono state votate, erano 129, e ne sono state scelte due. Una è di Oreste Mori. Siamo andati a La Spezia per incontrare Oreste, che ci ha presentato la sua proposta di legge, quella sul vincolo di mandato, che è stata la più votata tra le 129 disponibili. Ci siamo fatti spiegare direttamente da lui la sua proposta e cosa prova a essere uno dei primi cittadini a mettere in atto la democrazia diretta.

 
(continua...)

25 Lug 2016, 10:13 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (59)
Twitter Gallery

Vogliono le vostre pensioni per salvare le banche, di Beppe Scienza

  • 151

scienzapensioni.jpg

Fra chi controlla il Fondo Atlante c'è la cassa di previdenza dei geometri. Da numerose dichiarazioni il Governo sembrerebbe intenzionato a creare un Atlante 2 utilizzando i fondi pensione degli italiani, rastrellando i soldi nei vari istituti. Questo è l'avvertimento di Beppe Scienza, esperto di risparmio e di previdenza.

 
(continua...)

24 Lug 2016, 10:22 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (151)
Twitter Gallery

Tagli al Senato per 100 milioni di euro: il Pd dice no

  • 308

taglisenato.jpg

di Barbara Lezzi, M5S Senato

Si è votato solo l'altro giorno il bilancio interno del Senato per l'anno 2016. Il Governo ha bocciato 31 ordini del giorno del M5S che lo avrebbero impegnato a tagliare 100 milioni di euro tra sprechi e privilegi. Facciamo solo 5 esempi eclatanti. Il M5S aveva proposto:


1) La soppressione dei vitalizi per i senatori, una volta cessato il mandato


Risparmio previsto: 83 milioni di euro l'anno BOCCIATO

 
(continua...)

23 Lug 2016, 09:55 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (308)
Twitter Gallery

I partiti si spartiscono i nostri soldi #MollateIlMalloppo

  • 128

mollamalloppo.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Scene di giubilo sono segnalate nelle tesorerie dei partiti politici: oggi si va all’incasso, alla faccia dei cittadini italiani che nel 1993 votarono plebiscitariamente al referendum per abolire il finanziamento pubblico ai partiti. E' bastato poco, un nulla, cambiare la dicitura in "rimborsi elettorali" e così gli italiani sono stati raggirati. Ventitre anni dopo stiamo ancora qui a dare loro soldi mentre la povertà dilaga a livelli spaventosi, vengono applicati tagli alla scuola e alla sanità e come beffa dicono pure di avere abolito i finanziamenti pubblici. Bugiardi: incassano eccome! Per gli italiani lacrime e sangue, per i partiti privilegi e milioni.

 
(continua...)

22 Lug 2016, 15:05 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (128)
Twitter Gallery

La povertà è l'emergenza nazionale

  • 87

povertaemergenza.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Un italiano di 32 anni, disoccupato, è stato arrestato a Torino per aver tentato di rubare del cibo per la figlia in occasione del suo compleanno. Nessuno deve essere privato della dignità e costretto a compiere atti del genere. E' necessario istituire al più presto il Reddito di Cittadinanza: le coperture ci sono, la proposta di legge è pronta ed è in Commissione al Senato. Il Parlamento deve discuterla al più presto.

 
(continua...)

22 Lug 2016, 12:05 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (87)
Twitter Gallery

Nessun privilegio, vogliamo la verità

  • 173

giarrussoverita.jpg

Questo non è un Paese normale. A maggio scorso un portavoce M5S membro della commissione parlamentare Antimafia, Mario Giarrusso, denunciò ad alta voce che una candidata del Pd, in piena campagna elettorale, si era fatta vedere accanto a un pregiudicato di peso della storia criminale della Provincia di Enna. Il PD, invece di esigere chiarezza e spiegazioni dalla sua candidata, oggi nell’Aula del Senato ha votato affinchè Giarrusso risponda davanti ai giudici delle sue affermazioni: la vergogna è quella del PD, ma in un Parlamento che preferisce guardare al dito invece che alla luna, a pagare è colui che ha denunciato. Lo stesso partito che innumerevoli volte ha evitato a corrotti e ladri di fare i conti con la giustizia, appellandosi all’immunità, oggi ha cambiato idea e ha votato a favore della sindacabilità delle parole di Giarrusso. A noi va benissimo così, i privilegi della casta non li abbiamo mai voluti e tantomeno li vogliamo ora: la verità non fa mai paura.

 
(continua...)

21 Lug 2016, 15:13 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (173)
Twitter Gallery

Faccio lo sciopero della fame per i miei concittadini, di Cettina Di Pietro

  • 118

peraugusta.jpg

C’è una grande emergenza continua ad Augusta, nel Siracusano, dove continuano ad approdare migranti con cifre record che superano ogni altro approdo in Sicilia, anche con arrivi di 1.139 persone in un solo giorno. E vengono tutti stipati in due tende, perché Augusta non ha alcuna struttura di accoglienza. Così alcuni cominciano a fuggire, bivaccano per strada. Ma l’emergenza nell’emergenza è rappresentata dai minori non accompagnati: bambini che fuggono dal loro Paese e si ritrovano in territorio italiano senza famiglia. Per la legge responsabile di questi piccoli è il sindaco 5 Stelle, Cettina Di Pietro. Di seguito la sua testimonianza e la sua caparbietà: se il governo continuerà a disinteressarsi del problema, dal 5 agosto comincerà lo sciopero della fame.

 
(continua...)

21 Lug 2016, 11:20 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (118)
Twitter Gallery

#PdSalvaSilvio

  • 236

pdsalvasilvio.jpg

>>> L'inizio delle votazioni è posticipato all'inizio della settimana prossima in modo da poter procedere a soddisfare le ultime richieste di certificazione pervenute e permettere la massima partecipazione degli iscritti. <<<

di MoVimento 5 Stelle Senato

Il Senato grazie al contributo fondamentale del Pd ha appena salvato il condannato Silvio Berlusconi, negando ai giudici l’uso delle intercettazioni su bunga bunga e olgettine nel processo Ruby ter.
E' un inciucio che non finisce mai. Il Pd ha usato il voto segreto per mantenere l’accordo con l’ex Cavaliere. Con Berlusconi il Pd ha stretto patti (do you remember Patto del Nazareno e profonda sintonia?), ha riscritto la Costituzione e ha applicato il suo programma elettorale con il jobs act e il blocco della riforma della prescrizione, nonostante fosse stato cacciato dal Parlamento grazie all'intervento del MoVimento 5 Stelle.

 
(continua...)

20 Lug 2016, 16:13 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (236)
Twitter Gallery

'Ndrangheta ad alta velocità

  • 131

tavaff.jpg


di MoVimento 5 Stelle

Con TAV e Terzo Valico mafie, corruzione e disinformazione viaggiano ad alta velocità. La ‘ndrangheta si è infiltrata dietro ai movimenti “Si Tav” , quelli che tanto piacciono a Governo, partiti e grande industria, con l’obiettivo di aggiudicarsi lavori per il “Terzo Valico” Genova-Milano.

 
(continua...)

19 Lug 2016, 17:20 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (131)

Erdogan, il sultano d'Europa

  • 208

erdogan_sultao.jpg

di MoVimento 5 Stelle Europa

Se stringi patti con il Sultano diventi tu stesso il Sultano.
Il 18 marzo 2016 l'Unione europea e la Turchia raggiungono un accordo sui migranti. Pur di allontanare dalla rotta balcanica che porta direttamente in Germania i profughi siriani, Angela Merkel ha accompagnato l'Europa sull'orlo del baratro. Per ragioni di politica interna, la Merkel ha calpestato i valori europei spingendo i leader dei 28 Stati membri (Renzi compreso) a firmare un accordo che oggi, alla luce del golpe e delle purghe turche, va riconsiderato. Siglando quel Patto col Diavolo, l'Europa ha calpestato i suoi valori fondanti: la pace, il rispetto della dignità umana, della libertà, della democrazia, dello Stato di diritto e dei diritti umani, compresi quelli delle minoranze.

 
(continua...)

19 Lug 2016, 10:29 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (208)
Twitter Gallery

Una svolta nella politica estera italiana: le proposte del MoVimento 5 Stelle

  • 117

letteraboldrigrasso.jpg

di MoVimento 5 Stelle

Gli ultimi eventi europei impongono a tutti i cittadini una profonda riflessione a proposito della politica estera italiana. Il Governo è totalmente in preda agli eventi, elargisce solidarietà a destra e a manca ma non agisce in alcun modo, anche perché tirato per la giacchetta da una parte e dall'altra. Nicchia, non prende posizione, si accoda alle grandi cordate e non si guarda dentro. Il Parlamento deve fare quello che il Governo non ha il coraggio di fare, discutere di un cambio nella nostra politica estera. E, in seguito a un dibattito sul merito, sentite tutte le parti, votare per vincolare il Governo ad agire con determinazione e a non stare immobile mentre tutt’intorno una terza guerra mondiale a pezzetti prende sempre più piede. Per questo abbiamo inviato ai presidenti di Camera e Senato una richiesta per indire questo dibattito.

 
(continua...)

18 Lug 2016, 18:28 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa | Commenti (117)
Twitter Gallery

Tutti i post del mese di Luglio 2016