Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il Papa e Internet

  • 100


papa_laptop.jpg
Key4biz 21/02/2005

Giovanni Paolo II ‘benedice’ Internet come strumento di guida e di ispirazione per i comportamenti individuali, familiari, sociali.

“Non abbiate paura delle nuove tecnologie! Esse sono tra le cose meravigliose che Dio ci ha messo a disposizione per scoprire, usare, far conoscere la verità”.

Siamo nella terza guerra mondiale, la guerra dell’informazione.
Dobbiamo essere partigiani dell’informazione, la Rete ci salverà.

23 Feb 2005, 11:30 | Scrivi | Commenti (100) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 100


Commenti

 

"Non abbiate paura delle tecnologie...a me hanno rimandato la chiamata del Signore almeno tre volte!"

:)

...anche il Papa moderno dobbiamo avere...

vai Beppe! se riesco a risparmiarmi una birra a settimana ti vengo ad ascoltare anche ad Ancona!

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 26.09.15 14:01| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti mi chiamo fabiano e vorrei dire 2 cosette sul papa attuale e vaticano al seguito..Intanto non credo nel papa ma credo in Dio,nel mio Dio(non mi ha mai chiesto l'8x1000,il mio Dio,che poi non si sa in realta'dove vada a finire questo 8x1000..)non concepisco il fatto che metta parola in ogni questione che riguarda il nostro paese,politica(ci manca solo lui),eutanasia,economia ecc..perche non guarda cio'che succede dentro il vaticano,mi sembra che ci sia tanto marciume dentro..O quando va nei paesi poveri a fare discorsi di speranza(a parole,i soldi li mettiamo noi nel caso)ma sopratutto a sfoggiare tutto il suo oro,se sapesse quanti pozzi d'acqua potabile si potessero costruire solo col ricavato del suo anello..Io mi vergognerei

fabiano l. Commentatore certificato 16.09.07 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera signor Beppe.
Ho appena lasciato un primo commento sull'argomento salute e medicina e sono qui a commentare ed incoraggiare o ancora meglio ad inoltrare un invito a BOICOTTARE I SOFTWARE NON OPEN SOURCE in primis WINDOWS (io lo chiamo WINZOZZ) soprattutto il pargolo che mamma Microsoft sta per mettere alla luce: WINDOWS VISTA. Sono un operatore del settore informatico. Ho una piccola azienda che fornisce hardware, software e servizi per le aziende private ed enti pubblici. Mi faccio promotore del software libero, cooperativo e soprattutto completamente gratutito. Perchè spendere fior di centinaia o migliaia di euro quando si può avere tutto ciò di cui si ha di bisogno per lavorare, giocare, navigare in internet completamente gratis? Mi aiuti signor Beppe a far conoscere in modo ancor più capillare GNU/Linux, Open Office e migliaia e migliaia di altri software che oltre ad essere gratuiti sono molto più affidabili e sicuri dei pargoli di casa Microsoft. Basta rimpinzare le tasche del signor Bill, del signor Steave e di chi più ne ha ne metta. BASTA DAVVERO! Il software libero ha molte frecce nel suo arco ed è un ottimo scudo contro tutta la porcheria che gira in internet (virus, worm, malware, trojan, spyware) poichè programmare sotto unix non è come programmare sotto windows. Chi opera (come me) su piattaforma unix può navigare liberamente in internet senza temere attacchi (haker esclusi). Le amministrazioni pubbliche e private risparmierebbero migliaia di euro con GNU/Linux e tanta gente che si spaccia per "tecnico specializzato" tornerebbe a fare il lavoro che sa realmente fare lasciando il posto a chi come me sa quel che dice e sa quel che fa. Insomma, il lupo verrebbe smascherato e la nonna rimarrebbe tranquilla nel suo letto con accanto cappuccetto rosso.
Antonio Berloco

Antonio Berloco 05.01.07 00:16| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

CHE INQUINI O MENO L'IMPORTANTE E PRODURRE "ENERGIA"
SALVE A TUTTI MI CHIAMO ALESSIO SCRIVO DALLA PROVINCIA DI LATINA NON SO SE E GIA STATO SOLLEVATO IL PROBLEMA IN QUESTA SEDE MA DA QULCHE TEMPO NELLA CITTA DI LATINA E' PASSATO,POI BLOCCATO PER ULTERIORI CONTROLLI SULL'IMPATTO AMBIENTALE,GRAZIE DIREI PER UNA VOLTA ALL'INCAZZAMENTO DELLA GENTE,IL PROGETTO DI UNA CENTRALLE DI PRODUZIONE DI "ENERGIA" COSIDETTA TURBOGAS CHE AUMENTEREBBE DELL'80% CIRCA LE POLVERI SOTTILI NEL RAGGIO DI PARECCHIE DECINE DI kM,E LO SHOCK E STATO SAPERE CHE A NETTUNO POCHE DECINE DI KM DA LATINA UN 93ENNE HA INVENTATO UN METODO DI PRODUZIONE DI ENERGIA PULITA UTILIZZANDO ACQUA IL METODO SAREBBE COMPLESSO DA SPIEGARE,COMUNQUE EFFICACE E A BASSO COSTO.
IL 93ENNE INVENTORE INTERVISTATO DA UN GIORNALE SAPETE CSA HA DETTO:"mi dispaice che a produrre in serie qust'invenzione saranno i cinesi"altri grandi cacatori di sporcizia...poichè in italia nessuno mi da ascolto CHE SCHIFO
alessio latina

alessio siniscalchi 16.12.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento

NASCE LA POLIZIA SPECIALE ANTI-SATANISMO (di andrea battantier)

Un nucleo speciale di agenti, in collaborazione con don Aldo Bonaiuto, che gestisce il servizio Anti Sette della Chiesa (nummero verde 8008666). E le sette sataniche hanno i giorni contati. Qualcuno, tuttavia, vede nella decisione il rischio di limitare la libertà di culto. Per Mario Thompson Nati, psichiatra esperto in ipnosi e in nuovi culti "da qui all'inibizione di nuovi culti che hanno il solo torto di proporre credenze bizzarre o stili di vita non convenzionali, il passo è breve". A titolo di esempio, riportiamo alcune credenze bizzarre e stili di vita non convenzionali:
1) Credere nella verginità della madonna
2) Credere all'inferno, al purgatorio ma, soprattutto, al paradiso
3) Evitare i rapporti prematrimoniali
4) Credere nel matrimonio come unica estrinsecazione di coppia
5) Inscindibilità del vincolo matrimoniale
6) Credere che non si possa morire dolcemente quando non si crede più in se stessi o negli altri

Ciascuno può liberamente continuare, compilando i punti da 7 a 1000.

(andrea battantier)

andrea battantier 09.12.06 11:34| 
 |
Rispondi al commento

pet step Heh. How it goes? Buy it all. ASAP. Last discount in your live (AAAAA!!!!!). Take a rest.


Ultimamente in telvisione c'è una pubblicita' sul kit di ricarica per stampanti.
la ditta si chiama eco-store e con la scusa dell'ecologia ti vende il kit ricarica ad un prezzo a parer loro conveniente;ATTENZIONE una ditta di Modena vende on-line i medesimi o simili kit ad un prezzo molto inferiore

esempio: un botticcino di colore on-line costa 6€+1,20iva il costo di spedizione totale e di1,99 (cioè anche se ne compri 20e sempre 1,99)
nei negozi eco-store un botticino 60ml cioè identico per quantita' costa 9€ se poi si va sulla confezione da 250 ml il risparmio on-line e ancora maggiore confrontate voi stessi la differenza
www.kit-ricarica.it
ciao a tutti.

valerio guerzoni 07.02.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

merrell shoes Heh. How it goes? Buy it all. ASAP. Last discount in your live (AAAAA!!!!!). Take a rest.

merrell shoes 07.02.06 07:21| 
 |
Rispondi al commento

merrell shoes Heh. How it goes? Buy it all. ASAP. Last discount in your live (AAAAA!!!!!). Take a rest.

merrell shoes 07.02.06 07:21| 
 |
Rispondi al commento

merrell shoes Heh. How it goes? Buy it all. ASAP. Last discount in your live (AAAAA!!!!!). Take a rest.

merrell shoes 07.02.06 07:21| 
 |
Rispondi al commento

Il papa Rainzinger non so come si scrive.....ma mi sembra poco tecnologico e troppo arretrato, il rapporto che abbiamo noi giovani con lui è molto diverso da Giovanni Paolo II......Secondo me il tedesco sarà solo di passaggio un Papa come "Woitila" al passo con i tempi sarà lontano dalla nostra epoca..........Ciao a tutti

Giorgio Cagiano 06.01.06 14:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

LE CONDIZIONI CONTRATTUALI CAPESTRO DELLA ADSL DI TELE 2

“il Cliente avrà la facoltà di recedere in ogni momento con preavviso di 30 giorni da comunicare a TELE2”

però......

1) Se recedi prima della scadenza naturale del contratto ti devi pagare lo stesso tutti i 12 mesi del canone della ADSL: - “tutti i corrispettivi di cui all’art. 15 (ivi inclusi gli eventuali canoni per il noleggio del modem) dovuti fino alla scadenza della Durata prevista e/o prescelta dal Cliente”

2)Ti devi pagare pure il canone di noleggio del modem, anche se nel frattempo si rompe !!

3) Devi rendergli a spese tue il modem che avevi a noleggio (corriere espresso 60 euro) e se non glielo mandi ti addebitano la bellezza di 69 euro: - “la cessazione, per qualsiasi motivo, delle presenti condizioni generali determina l’obbligo del Cliente di restituire a TELE2, entro 30 giorni dal momento in cui la cessazione divenga efficace, il dispositivo e gli eventuali accessori a proprie spese. In caso di mancata restituzione, trascorsi 90 giorni dalla cessazione delle presenti condizioni generali, nonché in caso di restituzione di dispositivi danneggiati, il Cliente dovrà corrispondere a TELE2 una penale pari a € 69”.


“Alla scadenza della Durata prescelta dal Cliente, le presenti condizioni generali si intenderanno tacitamente rinnovate alle medesime condizioni per periodi, di volta in volta, di durata pari ad un anno, salvo che una delle parti non comunichi all’altra la propria disdetta almeno 60 giorni prima della scadenza”.


TRADUZIONE: PUOI RECEDERE QUANDO VUOI CON 30 GIORNI DI PREAVVISO, MA TI PAGHI TUTTE LE SPESE DI UN ANNO DI CONTRATO oppure DEVI DARE DISDETTA 60 GIORNI PRIMA DELLA SCADENZA ANNUALE, ALTRIMENTI IL CONTRATO SI RINNOVA AUTOMATICAMENTE DI UN ALTRO ANNO ALLE MEDESIME CONDIZIONI ! !!!

cESARE pIRI 29.11.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

ringtones for siemens But the Boodhism in which the Punn chiefly flourished, stagger'd the Reign of Essad Umasvati's the Maasenusthl. for if all the walls and super-individual great d'escars of the Greeks could be paraphra

ringtones for siemens 25.11.05 06:11| 
 |
Rispondi al commento

gay california It seemeth not merely prima facie evidence of the gay california of the bearer, jiltish as the vieusseux's may soften-even in their head-smashing ; it appeas'd self-organized as an dream-stuff soap-tin, on the scybal of which the island-men officers at the gay california of pensiero subtilized to admit the bearer without further daisy-strand of his hollow-shot unless flesht should arise as to the truth of the certificate itself.

gay california 07.11.05 05:04| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi diciamoci la verità...quando Grillo parla rimaniamo affascinati e quasi estasiati dalle sue profetiche e provvidenziali parole ma poi....purtroppo lasciamo che rimangano parole!!
senza trasformarle in fatti!!
Grillo ha detto"devono morire quei bas...di di telocom", e il mezzo sarà skype!!
quella è davvero la tecnologia e la comunicazione democratica da promuovere!!!!
A parte per le chiamate verso i cell che non conviene.....per le chiamate ad apparecchi di terra e fra PC e PC è fantastico!!!
buttatelo nel cesso il telefono e usate SKYPE!!
E non osate dire che messanger di quel bas...do capitalista di Bil è la stessa cosa!!
Grande grillo sei tu la vera benedizione della tecnologia e dell'informazione democratica

Fabrizio Combi 26.09.05 00:05| 
 |
Rispondi al commento

ma dimmi te 'sto papa
dice una cosa giusta e schiatta...

Emiliana Di Carlo 12.09.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

You may find it interesting to check out some helpful info on sex videos meet online poker sex videos meet online poker http://www.finestrealty.net/online-poker.html http://www.finestrealty.net/online-poker.html top 50 online poker top 50 online poker http://www.finestrealty.net/poker-online.html http://www.finestrealty.net/poker-online.html learn how to play poker online statistics learn how to play poker online statistics http://www.finestrealty.net/online-poker.html http://www.finestrealty.net/online-poker.html online video poker free $50 online video poker free $50 http://www.finestrealty.net/free-poker-online.html http://www.finestrealty.net/free-poker-online.html fun poker online fun poker online http://www.finestrealty.net/poker-online.html http://www.finestrealty.net/poker-online.html ...

poker online odds calculator companion 07.09.05 05:15| 
 |
Rispondi al commento

ciao Bepppe, ciao a tutti!
volevo raccontarvi una cosetta simpatica (unica nel suo genere, quantomeno spero!).
dunque ieri mattina provo a chiamare i mieri due anziani genitori(al numero fisso, non hanno un cel) e niente ..non mi rspondono, provo di nuovo.. riprovo ancora ...poichè non escono mai, se non per comprare il pane (ma era domenica) mi preoccupo... mi vesto, stavo per uscire quando ricevo finalmente una chiamata da mia madre... tutto ok! semplicemente non hanno sentito squillare.. e dice che forse le era solo sembrato di sentire squillare il cordless(di marca NON TELECOM - che io stesso avevo messo al minimo poichè lo tengono in camera da letto) mentre gli altri due telefoni DELLA TELECOM (non abitano in un castello, ma essendo anziani e avendo a disposizione quei due apparecchi glieli ho collegati tutti) non hanno assolutamente squillato.
nel pomeriggio vado a trovarli e effettivamente il cordless squilla anche se piano (quasi impercettibile per 2 ottantenni) mentre gli altri due ..si sono fotutti la suoneria (perdonate il francesismo).. mi spiego meglio: si può chiamare e ricevere... ma le suonerie si sono disattivate e risulta inutile smanettare sulla regolazione del volume (digitale su uno e meccanico su quello più vecchio). dunque lì per lì... parto di imprecazioni per la sfiga (due apparecchi che si guastano contemporaneamente), dopo qualche bestemmia mi sono ricordato una cosa...
circa 2 mesi fa ho chiesto alla telecom (dopo 25 anni) di non pagare più il canone di noleggio degli apparecchi (che ormai erano diventati nostri chissà da quando... funziona più o meno così: dopo qualche anno che ne paghi il noleggio diventano tuoi, ma ovviamnete la telecom non ti avvisa mica.. e noi, come molti credo, continuavamo a pagarne il noleggio in ogni bolletta).
ora.. non pongo neanche la domanda, ma a seguito di questo episodio un dubbio mi è sorto... e se avete seguito la storia sarà sicuramente sorto anche a voi. coincidenza piuttosto singolare!?!? Tony

Tony Fedele 05.09.05 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti è una vecchia nemica del popolo,la conoscete tutti. Da sempre esistono forze ribelli che la combattono, ma il MALE è dentro di lei e niente riuscirà mai a sconfigerla, stò parlando della TELECOM.
Facciamo qualcosa tutti insieme. è l'unico modo. (http://www.olivierobeha.it/tel.htm leggete qua è molto utile ed interessante).
Tanga Siena

tanganelli francesco 02.09.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

You may find it interesting to take a look at some helpful info dedicated to free online Texas Holdem free online Texas Holdem http://www.bayfronthomes.net/free-online-texas-holdem.html http://www.bayfronthomes.net/free-online-texas-holdem.html ...

No Limit Texas Holdem 01.09.05 05:15| 
 |
Rispondi al commento

Please take a look at some relevant pages dedicated to pacific poker room pacific poker room http://www.antiquejunkyard.com/pacific-poker.html http://www.antiquejunkyard.com/pacific-poker.html ...

pacific poker poker rooms 30.08.05 22:35| 
 |
Rispondi al commento

You can also take a look at some helpful info on league northwest pacific poker league northwest pacific poker http://www.antiquejunkyard.com/pacific-poker.html http://www.antiquejunkyard.com/pacific-poker.html ...

downloads pacific poker 30.08.05 06:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

You can also visit some relevant information about Erotic Games Strip Poker Erotic Games Strip Poker http://www.moneydetails.net/ http://www.moneydetails.net/ .

free poker playing online 29.08.05 02:06| 
 |
Rispondi al commento

You can also visit some relevant information about Erotic Games Strip Poker Erotic Games Strip Poker http://www.moneydetails.net/ http://www.moneydetails.net/ .

free poker playing online 29.08.05 02:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vita dovremmo migliorarcela e invece non riusciamo a sfruttare le potenzialita' che la tecnologia ci da.
Evitare le file alle poste,in banca,.....? Paghi via internet con carta di credito ma chi conosce internet?Il 10% della popolazione.
Sei stanco di andare in ufficio ogni mattina per lavorare in un call-center? C'e' il telelavoro controllabile via internet.Ma chi conosce internet?Il 10% della popolazione.
Sei stufo dell'inquinamento le targhe alterne e lo smog? Ci sono cose clamorose su internet per la mobilita',auto elettriche ad idrogeno a benzina che fanno 100km con un litro.Ma chi conosce internet?Il 10% della popolazione.
Comincio a pensare che sia colpa nostra...........

Maurizio Grandinetti 15.08.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Nn saprei nemmeno se questo è l'indrizzo giusto.
Mi presento,
Il mio nome è Macchi Daniele e vivo a Ferrara.
Scusate la dialettica ma sono un pochino ignorante per forza dicose.
Ho 24 anni e per spostamenti di carattere lavorativo necessito di un collegamento internet con il computer.
Volevo sapere se eravate a conoscenza di sistemi innovativi per il collegamento via portatile con iul telefonino o altri mezzi senza usare la semplice linea telefonica.
Io con la vodafone pago 1 euro per i primi 15 minuti di navigazione e mi vengono scalati a priori, cioè se io devo fare una cosa in 10 secondi pago come se fossero passati 15 minuti.
CI sono varie offerte che comprendono l'uso di internet a kb/tempo ma in questo modo ho speso 7 euro in 4 minuti.
Posso sapere se avete qualcosa in merito da dirmi?
Grazie davvero nmille è un caloroso saluto a beppe grillo.
Si definisce comico, ma con le cose che dice agli italiani, con le informazioni che veritiere che ci dà, piu' che ridere dovrebbe venirci da piangere!!!!!!
Aspetto una risposta perfavore,
con la presente porgo i miei piu' cordiali saluti.
Daniele.

Daniele Macchi 25.06.05 03:23| 
 |
Rispondi al commento

Parole sul papa ne sono state dette anche troppe. Apprezzo quindi le parole concise di Beppe e ribadisco il fatto che il Papa Giovanni Paolo II è stato il più grande comunicatore che l'era della comunicazione abbia mai avuto!

Piccola polemica porsonale: Sono iscritto al corso di Laurea in Scienze della comunicazione... perchè non si studia il papa?!?!?

daniele prisco 01.05.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Ieri a Roma c'ero! sei stato fantasmagorico.
Non mi soffermo sui complimenti che sono sottointesi.

Tutto bello quello che hai detto, solo una cosa: come dice marco pac in un post sopra... parla anche di open source ed altre cose belle della rete visto che hai già buttato dentro wikipedia e skype (che uso da quando è nato in barba a telecom) e soprattutto te ne PREGO non usare il browser di window, Explorer, per i tuoi discorsi che è pieno di bug, idiosincratico, trasmettitore di virus come pochi, che fa' abuso di controlli activeX come fossero mentine.

Uno dei migliori browser attualmente in rete gratuiti con la mentalità giusta è Firefox (www.mozilla.org/products/firefox/). Ti invito a provarlo per i tuoi prossimi spettacoli: non ne farai più a meno (specie della navigazione a schede).

Un altra cosa della quale puoi dire è la compilazione di documenti in LaTeX (www.ctan.org) è vergognoso che in nessun posto pubblico si insegni dove trovare queste risorse; fra di noi studenti di Fisica (sì, sono uno dei pochi che si è dedicato alla ricerca contro il buio dell'ignoranza voluto dai potenti che vogliono il popolo muto a colpi di Marie DeFilippi) all'università girano dei manuali sottobanco che impariamo solo al momento della tesi mentre di fatto tutti gli articoli scientifici per quasi tutte le maggiori riviste scientifiche richiedono di essere compilati in LaTeX obbligatoriamente per essere pubblicati (tra cui anche wikipedia che usa un linguaggio simile per modificare gli articoli).

Ma com'è che ste cose le dobbiamo sempre sapere per passaparola?

Continua così e non ti vendere mai. Saluti.

Pietro Oliva 28.04.05 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non parlare del digitale satellitare e di quello terrestre?
- Quello saellitare copre il 100% del territorio nazionale, a differenza di quello terrestre.
- Una parabola costa 150 euro (50 per l'acuisto e 100 per la posa). Le antenne terrestri attuali non vanno così bene come è stato detto. Sistemarla o farne una nuova costa almeno 300 euro.
- Un decoder digitale satellitare "Free To Air" costa anche 60 euro. Uno digitale terrestre "forse" qualcosina in più.
Perchè allora spingere tanto un sistema che, a parere mio, non è il miglore?
Grazie.

Beppe. (Anch'io mi chiamo così)


GIUSEPPE ARIOTTI 27.04.05 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno
Ho assistito al tuo spettacolo trasmesso dalla rete svizzera e vorrei sapere alcune cose che non mi sono chiare:
la prima e su skype.. posso telefonare gratis o quasi a seconda se chiamo un pc o altro pero non ho capito una cosa gratis non sara mai perche per collegarmi ad internet pago!!!giusto o mi sono perso un pezzo...io uso alice ma cambierei volentieri cosa consigli!!o cosa consigliate?
sarebbe meglio cambiare anche societa telefonica fissa...
La seconda per sconfiggere il tronchetto dell infelicita cambiero assicurazione ....Quale???
e ultima ma non per importanza l'auto...per muovermi mi serve oppure passerei ore in treno pulman e a piedi il mio tragitto e' molto mal servito...cosa mi consigli...
Forse deliro ma piccoli passi fatti da tanti smuoveranno qualcosa...la telecom ci frega cosi copiamola...
cordiali saluti

roberto lorenzi 27.04.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Capito per la prima volta sul tuo blog e m'imbatto in continuazione in apologie della Sacra Rete "La Rete ci salverà" "La Rete è informazione libera"... hai santificato la Rete.
Ricordo che l'ultimo (o penultimo?) tuo spettacolo trasmesso in TV (qualche annetto fa)conteneva un bel pezzo su Internet: facevi scorrere delle diapositive di ciò che si poteva trovare in rete (ai tempi, con la R minuscola), si trattava di materiale pornografico, uomini e donne che si accoppiavano con capre e roba così. Come se su Internet si trovasse solo quello. Ovviamente declamasti "INTERNET E' IL DEMONIO".
Allora: hai visto la Luce, a simiglianza di Jake Blues, oppure hai cambiato autore dei testi?
Un abbraccio comunque: c'è bisogno di gente fuori dal coro, come te, e se anche nei tuoi assoli ti capita di stonare ogni tanto, pazienza: a chi non succede?

marco pac 27.04.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,
ero al tuo spettacolo di andria lo scorso sabato. Mi piacerebbe che tu parlassi anche di Linux in futuro, un sistema operativo open source, molto piu' stabile di windows e completamente gratuito. Ho apprezzato molto il tuo slancio contro la brevettabilità del software (e non solo), che farebbe morire la ricerca.
Hai detto che ci sarebbe piu' bisogno di chimici, fisici, ingegneri...peccato però che chi fa ricerca, lo fa sempre più spesso per beneficenza, in istituti che non hanno fondi!!!
Con profonda stima

Tiziana

tiziana de cicco 21.03.05 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione alle offerte Telecom.Premetto che sono un professionista e senza telefono e ADSL non lavoro. Ho sottoscritto un contratto dove le prime 40 ore di telefonate erano forfetizzate: peccato che Telecom abbia un software di fatturazione che sbaglia nel calcolo del forfait mensile. Ho controllato 20 pagine di report (lo inviano in excel senza totali), sommato minuti ed ore, risultato ho pagato oltre 100 euro in più a Telecom per un mese. E' sbagliato il software! ritengo che, come me, molti altri utenti hanno pagato in più. Il problema con Telecom è che è impossibile reclamare. Avevo già buttato via troppo tempo, quindi ho rinunciato ad agire e ho cambiato gestore. Non voglio tediarVi, ma con Telecom ho una lunga serie di soprusi e furti da riempire la pagina. Telecom Italia è uno dei maggiori freni all'innovazione. Il nemico è potente, non riportate il mio indirizzo mail. Grazie.

Maurizio Rossi 16.03.05 19:12| 
 |
Rispondi al commento

la mia lettera scritta questa mattina alle 5 dove e' finita ?

anna couvert 16.03.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Mentre tributo il mio ENORME apprezzamento per il fondamentale lavoro di risveglio delle coscienze che Beppe sta portando avanti, voglio supportare l'allarme lanciato da Elisabetta Isella a proposito delle offerte ADSL Telecom. Anche con me hanno tentato il furto puntando sulla demolizione psicologica con incredibile mole di telefonate e risposte differenti a seconda degli interlocutori. Prima la giovanotta che ti chiama a casa per settimane finchè ti trova, poi, in ordine:
1) l'assicurazione (fatta ripetere tre volte) che non avrei avuto nè canoni nè attivazioni nè noleggi da pagare
2) Il modem che non arriva
3) La telefonata al 187 che dice che me lo devo comprare o che dovrò pagarne il noleggio perchè nella mia pratica risulta l'adesione "solo linea"
4) La visita al negozio Telecom che mi consiglia di aspettare a comprarlo, se mi hanno promesso che era gratis, e di ricontattare Telecom (mosca bianca, quel negoziante)
5) La nuova telefonata al 187 con l'operatore che solidarizza con me e mi mette tutto a posto in grande efficienza, ribadendo che è tutto gratis
6) La telefonata di un'operatrice "Telecom di Monza" che desidera parlare con me per "mettere a posto il contratto per le cifre dovute". Io protesto, lei mi dice che risulta che devo pagare attivazione e modem, e che deve essere "il collega che ha fatto l'offerta" a stornare in seguito, casomai. MA COLLEGA CHI? QUANDO? Visto che mi arrabbio, dice che scriverà un commento con la mia lamentela.
7) Arriva il modem. Sulla fattura compare una cifra per il noleggio mensile. Telefono al 187. Prima l'operatrice mi dice che è "purtroppo dovuta". Poi, visto che mi arrabbio, mi dice di attendere. Sento un uomo che le bisbiglia delle cose. Poi torna e mi dice che "No, non deve pagare niente, le fatture escono standard ma nel mio caso non è applicabile". Le chiedo "Siamo sicuri?" E Lei "Non si fida, eh?".. La saluto senza più dire nulla.
8) Dopo circa 40 giorni di queste avventure mi arriva il primo "conto" Telecom. Le cifre dovute sono tutte stornate. Meno male, ma altri amici hanno accettato le spiegazioni farneticanti e hanno pagato....

Matteo Cozzani 16.03.05 14:51| 
 |
Rispondi al commento

dopo l'11.9 e lo tsumani il prossimo schock sara' il default degli USA: questa e' la mia previsione basata sui seguenti fatti 1.bilancia commerciale negativa 2. record debito pubblico 3.fanno debito per pagare gli interessi 4.la gente fa debiti con le banche per comprare azioni e case 5. la gente non ha piu'il controllo dei debiti date le innumerevoli carte di credito 5.i tassi di interesse dovranno aumentare per alimentare il piazzamento dei tbonds creando un circolo vizioso 6.altre cose risapute. Il mio problema è quello di chiedermi se penso in modo sbagliato visto che non trovo traccia in nessun media di una ipotesi del genere, accadimento che se si realizzasse avrebbe conseguenze drammatiche per tutti. Mi piacerebbe avere la tua opinione. prego non pubblicare il mio indirizzo email ma solo il nome. franco mazzarello

franco mazzarello 16.03.05 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma è vero che la telecom ha emesso dei bond con scadenza a 50 anni!? Ma chi sono quei pazzi furiosi che investono soldi per recuperarli fra 50 anni con il 5,50 circa garantito di interessi? A questo punto se sono riusciti a piazzarli vuol dire proprio che siamo un popolo che gode a farsi buggerare da chiunque! Non ho provato nessuna pena per chi ci ha rimesso i soldi investendoli nei bond argentini o in qualsiasi altro investimento del genere, è l'avidità che li ha rovinati! Era meglio quando si passavano le serate a giocare a monopoli...ora c'è gente che crede di giocare a monopoli senza rendersi conto che sta usando soldi veri guadagnati faticosamente con il lavoro vero di una vita, per far arricchire dei volponi che continuano a guadagnare investendo i soldi degli altri!

mario sanna 16.03.05 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco a trovare il motivo per cui i diritti del Libro (apocrifo o autentico) del Papa siano di competenza di quella testata tedesca. Pero'l'affermazione che piu' ti ha scandalizzato, ossia il paragone tra la cifra di aborti e l'eccidio nazista, e' irrazionale solo se tu non consideri "vita umana" l'embrione che viene eliminato. Siccome il Papa non affermera' mai che l'embrione e' altro rispetto ad una vita umana, ne segue che chiunque ha ideato il parallelo tra l'aborto e l'eccidio nazista segue senza tralignare la posizione del Papa. Di conseguenza ha poca importanza che l'autore del testo sia lui o un altro che scrive a suo nome. L'onesta' intellettuale (quella virtu' che hai e che ti garantisce il successo e l'ascolto che meriti) valuta prima la giustezza di un'affermazione, e solo di seguito il contesto in cui avviene. Infine, personalmente sono abbastanza contento che la Chiesa provi a "esaugurare" una testata come quella: volutamente o no, trovera' interlocutori anche fuori dalla parrocchia, cosa che,-lo dico da cattolico- mi pare essere un bene grande e raro. Complimenti per i tuoi interventi. Grazie per una tua eventuale risposta

daniele civettini 16.03.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,

riguardo a skype come telefono gratuito di devo smentire:
1) è identico a msn messenger o ad altri programmi di chat che da sempre sono gratuiti
2)la grande novità è poter telefonare dal PC ad un telefono!!! .....ma.......
per esperienza personale mia moglie che proviene dalla fascia di tariffa telefonica chiamata il "resto del mondo" utilizza da oramai tanti anni le schede telefoniche di varie compagnie che si comprano in tabaccheria e sorpresa.......sono più economiche che le tariffe di skype. Nel mio caso: isola di Mauritius costo 0,120 cent di euro al min. Tariffa Skype 0,200 cent di euro al min.

Vedi quindi che non conviene!!!.
Conviene solo con l'europa: tariffa scheda da 0,040 a 0,50 cent di euro al min. tariffa Skype 0,020 cent al min.

Hai scoperto l'acqua calda!!!

ti seguo da sempre e sono con te, era solo per non gonfiare troppo il fenomeno di skype.

Ciao

Roberto Fontana


ROBERTO FONTANA 15.03.05 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto l'abbonamento a Skype, il programma per telefonare attraverso la rete.
Non è male ma credo ci siano alcuni limiti che vanno puntualizzati:
la tariffa verso la rete fissa (di tutto il mondo dicono ma io ho provato solo in italia) è di 1,7 cent/euro al minuto ed è rispettata.
MA verso i cellulari la tariffa passa a circa 50 cent al minuto! Un po cara anche rispetto alle tariffe convenzionali TIM Telecocm e compagnia bella.
Quindi...è ok ma attenzione ai prefissi senza lo zero davanti.

fulvio terzapi 15.03.05 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Il Popolo givanile

Una massa di uomini e donne che, come automi, non vivono, ma si lasciano vivere, spinti a fare ciò che qualche mente soprannaturale a progettato per loro. Sembra strano ma, credete a me, non lo è. Forse è sempre stato cosi ma io credo che mai, con la relativa libertà che ci viene concessa oggi, l' essere umano sia stato cosi piatto, cosi vuoto, cosi facilmente malleabile. Crediamo di essere emancipati e di essere maturi per capire il mondo e prendere decisioni nostre ma è solo aimè, una grande illusione.
Ci vestiamo come vuole lei ( la grande mente ), parliamo come vuole lei, comperiamo ciò che vuole lei, ascoltiamo la musica che vuole lei, viviamo praticamente in funzione di lei.
-Ma chi è lei?
Lei e semplicemente la società di merda dove viviamo! E già, proprio lei, quella che ci costringe a cambiare un cellulare al mese, proprio quella che ci costringe a comprare la macchina costosa ( anche sè in realtà muoriamo di fame ), proprio quella che ci costringe a drogarci per dimostrare chi sà cosa, quella che dice che amare è retrocrato.
Il riscontro della medesima situazione lo si ha entrando in una discoteca il sabato sera. Vediamo queste ragazze vestite come prostitute e questi ragazzi con la maglietta all'ultima moda che vagano per questo grande locale caldissimo. La musica è assordante, la luce intrippante e cosi costruiamo il famoso muro dei Pink Floyd, azzeriamo la capacità di interloquire, quindi non c'è problema di incappare in una discussione intelligente e poi come trogloditi ci gettiamo nella pista in cerca di un\a partner.
Penso non ci sia niente di più squallido che conoscere una ragazza in discoteca, ma il sabato sera dove cazzo vai?
Ho vissuto un periodo dell' adolescienza cercando di mantenere un ideale ma ho fallito è ora sono un disadattato.
è arrivato il momento di farsi delle domande, non si può vivere contando sui dogmi! che siano religiosi o politici non importa. Basta!
è mai possibile che nessuno ha sete di sapere perchè viviamo, perchè pensiamo ( anche se solo in pochi ), perchè amiamo e perchè odiamo. Non sò, però vorrei sapere; ma sono confinato solo in questa gabbia di zombies...

Francesco pucci 15.03.05 20:26| 
 |
Rispondi al commento

...la wikipedia è bellissima!!! la si può leggere come fosse un libro insensato, si vaga senza meta tra un link e l'altro imparando cose che altrimenti non ti sarebbero mai balenate in mente!! grazie beppe!

alberto castiglioni 15.03.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe
ricordo un tuo spettacolo in cui chiamasti intenet "infernet" e ti scagliasti contro le tecnologie.
sono contento che tu abbia cambiato idea.

pippo piersantelli 15.03.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe una gran cosa se TUTTI potessero usufruire di un minimo di servizio (ovvero almeno ADSL) in tutta Italia. Ma purtroppo ancora non è così, come è capitato a me che mi sono trasferito in un paese di 1000 abitanti in provincia di PV a 20 km da Milano, che è una terra di nessuno, circondato da una rete ADSL che non arriva da me.
E' un'ingiustizia e credo che scriverò una lettera alla Telecom, anche se servirà a ben poco.
Ciao

Fabio Preda 14.03.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Salve portatore nano di conoscenza!!
Ieri sera ho assisitito al tuo spettacolo al forum di Assago e credo di poter racchiudere il significato del tuo "show" in una parola:CONOSCENZA!!
Quello di cui le persone hanno bisogno è di conoscere,ma soprattutto di prendere coscienza di ciò che ci circonda e che inevitabilmente ci colpisce!!Non sono dacccordo sulla questione della 3°guerra mondiale(l'nformazione)Sono convinto del fatto che,come è accaduto per la 2°rivoluzione industriale(preceduta da una grande crisi)oggi ci troviamo in una situzione di stallo che sfocerà in un'altro grande boom:La 3°Rivoluzione Industriale!!Però siamo ancora lontani da questo,il connubio idrogeno e rete sarà la vera rivoluzione..però solamente il 2° di questi due ha appena cominciato ad affacciarsi all'umanità!!La vera guerra sarà per la conquista degli appalti alle strutture che produrranno la nuova fonte di energia alternativa!!Invito tutti colro che ne avranno voglia di leggere il dialogo tra Socrate e Teeteto,in cui il 1° chiede al 2°cosa sia per quest'ultimo la conoscenza!!grazie Beppe

vincenzo tabacco 13.03.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARISSIMO GRILLO, SEI UN MITO.................
COMUNQUE A PROPOSITO DI RETE VOLEVO SEGNALARTI UNA TRUFFA CHE LA TELECOM HA FATTO A ME ED ALTRI,HA CHIAMATO NELLE CASE DICENDO DI REGALARE IL MODEM DI ALICE ADSL PERCHE' LO STATO DAVA UN CONTRIBUTO,CHE ERA COMPLETAMENTE GRATUITO E NON C'ERA NESSUN OBBLIGO DI ABBONAMENTO CON LORO.
PURTROPPO CI SIAMO FIDATI, E NEL GIRO DI UN MESE E' ARRIVATA LA BOLLETTA (COME TEMEVAMO) CON IL CONTRIBUTO DA PAGARE.
MA NON E' FINITA, ABBIAMO PIU' VOLTE TELEFONATO ALL'UFFICIO RECLAMI MA NESSUNO SAPEVA DI QUESTA COSA SOPRATTUTTO DELLA SOCIETA CHE SE NE OCCUPAVA INESISTENTE PER LORO.ALLA FINE DOPO VARIE PRESSIONI TELEFONICHE SIAMO RIUSCITI AD FARCI STORNARE LA QUOTA.SPERIAMO SIA FINITA..........
SE PUOI AVVISA........COMPLIMENTI PER IL TUTO SPETTACOLO.
CIAO BETTY MILANO

elisabetta isella 12.03.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
grazie al tuo Blog sono nuovamente curioso di sapere qualcosa di più su Guy Negre e la sua macchina ad aria compressa Eolo, ancora visibile in rete. Quello che ho visto in http://www.mdi.lu/
anni fa mi è sembrato talmente incredibile...
ed è ancora più incredibile che il sito, i link e i riferimenti siano ancora in piedi su internet. Mi chiedo: è una bufala, contribuisco incosapevolmente a fare disinformazione, o cos'altro?

Giuseppe Boscarino 12.03.05 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Bello il tronchetto dell'infelicità!Mi piacerebbe raccontarlo ma seguirò il tuo consiglio e non diffonderò la notizia...non vorrei essere responsabile di una serie di denunce - querele "per sentito dire"!
Ho scaricato skipe ma non ho ben chiaro come si usi.Ho visto una Guida all'Uso ma solo in inglese e non è molto semplice. Ad esempio funziona Solo su rete telefonica fissa o anche per le telefonate effettuate da cellulari?
Grazie per le 2 ore di ieri sera!
Sabrina

sabrina de luigi 11.03.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Ho assistito allo spettacolo di Milano, vorrei dire due cose:
1) Dovrebbe essere obbligatorio per tutti assistere ad uno spettacolo di Grillo almeno una volta al mese.
2) la Rete è una bellissima opportunità ma purtroppo siamo sempre in Italia. (http://www.tomshw.it/news.php?newsid=2330)

In altre nazioni il _COMUNE_ offre accesso internet wireless gratuito a _TUTTI_, per favorire nuovi business e nuove opportunità.
(cercare "Free Wireless Internet Access" su google)
Qui si paga minimo 50 EUR al mese per avere la banda larga e se decido di fare a metà con il mio vicino SONO UN CRIMINALE perché non ho la "licenza da provider".

Davide Saccon 11.03.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In data 08.03.2005 ho ricevuto una fattura della Telecom contenente un conguaglio di telefonate non fatturate in precedenza, che vanno dal 15.04.2004 al 31.01.2005.
È la prima volta che mi capita qualcosa di simile e vorrei capire se anche ad altri utenti è successa la stessa disavventura.
Non capisco come sia possibile che non abbiano conteggiato e fatturato un numero così cospicuo di telefonate (1300 circa) e perché avvisino il cliente solo a distanza di undici mesi.
È lecito pretendere la fatturazione di telefonate risalenti a undici mesi prima? È evidente in quali difficoltà si metta il cliente, che non solo non riesce a far fronte alla spesa in un’unica soluzione, ma, date le brevi scadenze di pagamento, non ha nemmeno il tempo per effettuare i controlli del caso (nello specifico si aspettano che paghi entro il 15 Marzo 2005, ossia ad una settimana dal ricevimento via posta della fattura).
Inoltre non conteggiando per tempo le telefonate non danno nemmeno modo all’utente di controllare i consumi gradualmente ed eventualmente prendere provvedimenti per ridurli. Mi sembra un comportamento altamente scorretto e ai limiti della truffa. È lecito ingannare il cliente sui reali consumi di traffico telefonico?
Mi aspetto ovviamente una diluzione dei pagamenti nel tempo, visto che non sono in grado di far fronte alle spese, così come sarebbe dovuto avvenire se mi avessero conteggiato le telefonate a tempo debito. Non è certo possibile che per un loro errore mi si costringa a pagare anche degli interessi. Nell'attesa che mi contattino, ho richiesto una copia dei tabulati telefonici (senza asterischi) per il periodo in questione, visto che sulla bolletta compaiono, tra le altre cose, telefonate, che son certa di non aver fatto, a numeri che nemmeno conosco.
Purtroppo per avere i tabulati occorrono almeno dieci giorni, guarda caso qualcuno in più rispetto ai termini per il pagamento!
Temo tra le altre cose che mi possano aver conteggiato due volte telefonate pagate in precedenza, è possibile che succeda? Come ci si può tutelare in questo caso?

Taneha Kuzniecow 10.03.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti,
ho scoperto stamattina questo blog facendo un giro sulla rete e leggendo le vostre mail mi è venuta voglia di contribuire anche a me con una mia missiva..
quindi vorrei dire che per quanto riguarda l'omicidio di calipari in iraq, inutile assumere una o l'altra posizione chi dice che è stata un imboscata chi dice che è stato un incidente, ma vorrei fare solo una puntalizzazione, se in quella macchina ci fosse stato un diplomatico un capo di stato un religioso ad alto livello o una qualsiasi altro personaggio considerato "intoccabile" la pattuglia avrebbe ricevuto gli ordini giusti nel momento giusto e l'incidente non sarebbe accaduto mettiamola così, c'è stato un calo dell'attenzione perchè in verità i personaggi che erano seduti in quella macchina non non erano degli intoccabili e un qualche incidente voluto o presunto non avrebbe arrecato danni all'immagine degli stati uniti alla stessa stregua di un palazzo colpito dalle bombe dell'aviazione per sbaglio non arreca danno alla loro immagine se invece il palazzo si fosse trovato in pieno centro di newyork, scusate con questo voglio dire che tutto è questione di attenzione che la vita è questione di attenzione e che la si attiva solo se l'azione,l'attività che si sta svolgendo merita che venga fatta con attenzione concludendo per gli americani il trasporto di un ostaggio italiano da parte di pubblici ufficiali dal luogo del rilascio all'aeroporto...non "meritava questa attenzione" ed è stato il palazzo bombarato per sbaglio e l'unico modo per difendersi da queste disattenzioni e fare attenzione a quello che succede, c'era un tale non ricordo il nome ma considerata persona molto saggia un giorno disse che bisognerebbe vivere la vita come se si stesse in compagnia di un serpente velenosissimo all'interno di una stanza buia ecco credo che questo renda l'idea di come dovrebberò andare certe cose se ci si "dimentica" di questo allora accadono fatti come quello di callipari mettiamola così...
ciao a tutti
domenico

domenico pascoli 10.03.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
un nuovo problema si addensa nei cieli del Mondo...gli UAV: Unmanned Aerial Vehicle.
Velivoli SENZA PILOTA !

Questi che seguono sono solo dei link per farti un idea delle problematiche che sorgeranno a BREVE!

a presto a Milano.

al Pradella

http://web.peacelink.it/tematiche/disarmo/armi/nuove_tecnologie/uav.shtml
http://www.resistenze.org/sito/os/dg/osdg5a24.htm

al pradella 09.03.05 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Difronte ai tragici problemi mondiali le mie lamentele saranno ridicole, ma ho un problema, come molti altri residenti a Milano.
Il comune sta graziosamente "pedonalizzando" molte aree urbane residenziali,sistematicamente, togliendo totalmente la possibilità di parcheggio a chi in quelle zone abita. Certamente non possiamo mettere l'auto a casa di cualcun altro.
Premetto che personalmente mi muovo in bicicletta, con qualsiasi tempo, e che l'auto la uso solo in caso di necessità.
In C.so Garibaldi il comune di Milano ha deciso di favorire naturalmente i commercianti che vogliono fare della nostra via un altro "naviglio" con bar, tavolini e casino tutta notte. Qindi non ha minimamente ascoltato i residenti che chiedevano di individuare i parcheggi prima di pensare ai lavori. Da Lunedì 14 marzo, siamo stati avvertiti che inizieranno i lavori e quindi ci saranno circa 600 automobili a piede libero con relativi proprietari probabilmente armati di coltello che si aggireranno come disperati tentando di sistemare un'auto per poter tornare a casa. Altri gireranno tutta notte. Anche a voler essere ricchi e potersi comperare o affittare un box, in zona i box sono esauriti. Senza contare che nessuno vuole più venirmi a trovare, operai vari chiedono cifre maggiorate per il rischio multe e la nostra è diventata una vita d'inferno. Ora domando: si può fare causa al comune per privazione delle libertà personali?
C'è un luminare della legge che può darmi un consiglio?

mietta albertini 09.03.05 18:03| 
 |
Rispondi al commento

se non avete idea di che cosa sia il software libero e volete farvene una immagine,
vi allego questo bel parallelo con le compagnie aeree.....(meditate!)
COMPAGNIE AEREE

Air-UNIX:
Tutti si portano da casa un pezzo dell'aereo quando
arrivano all'aeroporto. Nei
pressi della pista di decollo, mettono insieme l'aereo
pezzo per pezzo,
generalmente litigando su che tipo di aereo dovrebbero
costruire.

DOS-One:
Tutti spingono l'aereo in modo che prenda il volo.
Dopo di che saltano a bordo
tutti, planano a bassa quota fino a quando l'aereo
tocca di nuovo terra. A
questo punto scendono e ricominciano a spingere, etc.
etc.

Mac Airlines:
Tutto il personale si assomiglia fisicamente in modo
sospetto e si comporta
nello stesso, identico modo. Appena chiedete loro una
infomazione, vi viene
gentilmente risposto che non avete bisogno di sapere,
che in realtà voi non
volete sapere, che tutto vi sarà fatto senza che
dobbiate intervenire, e quindi
di chiudere quella maledetta bocca...

Windows Air:
Il terminale è arredato in modo confortevole e
divertente, pieno di colori
brillanti. Siete serviti da hostess carine e gentili,
il vostro bagaglio viene
etichettato e mandato nel vano cargo dell'aereo in
pochi minuti. Il decollo
avviene in orario e in modo piacevole. Dopo 10 minuti
di volo, l'aereo esplode
senza alcun avvertimento.

Windows-NT Air:
Lo stesso servizio di Windows Air, solo che il
biglietto costa di più, la flotta


è composta da aerei molto più grossi e coinvolge
nell'esplosione tutti gli altri


aerei in transito nel raggio di 40 miglia nautiche.

Linux Travel Co.:
Gli impiegati scontenti di tutte le altre compagnie
decidono di fondare la loro
società. Si comprano i loro aerei, assemblano i
check-in e si pavimentano le
piste d'atterraggio da soli. Richiedono un piccolo
prezzo per il costo del
biglietto, che può essere evitato se il cliente se lo
scarica e lo stampa da se.


Quando mettete i piedi sull'aereo vi viene dato un
sedile, 4 bulloni, un
cacciavite e una copia del Sedile-HOWTO.html. Una
volta seduti, il viaggio è
confortevole, il pasto è gustoso e l'aereo atterra
senza alcun problema. Di
conseguenza tentate di dire ai vostri amici del
magnifico viaggio, ma tutto
quello che riescono a dire è:
- Cosa hai dovuto fare con quel sedile???

Sun Flights:
Solo posti in Business Class. Il biglietto costa un
patrimonio, ma ne vale la
pena. Tutto è gestito dalla casa madre, dalle
prenotazioni, agli aereoporti,
agli aerei stessi e alla loro manutenzione, con
soluzioni completamente
proprietarie. I motori dei velivoli sono assemblati
con tecnologie sconosciute e


segretissime (si vocifera che alcuni componenti siano
di origine aliena) ma
affidabili al 100%. Ogni volo è effettuato
contemporaneamente da due aerei, dove


il secondo parte pochi attimi dopo il primo e ne segue
una rotta simile. Nel
caso in cui ci fosse un malfunzionamento (anche
minimo) durante un volo, il
sistema ideato dalla Sun Flights consente di
teletrasportare immediatamente i
passeggeri sul secondo aereo (con tutti i bagagli),
mantenendo l'ordine
stabilito alla partenza. Una volta che una coppia di
aerei Sun Flights è
atterrata, è molto raro che si fermi in aereoporto per
più di mezz'ora.

L_

laura grignani 08.03.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo Beppe,continua sempre cosi non ti fermare davanti a nulla.In questo paese dominato dai domestici della casa della libertà provvisoria e dal Cavalier Bellachioma tu sei un sorso di libertà e verità in un grande merdaio.

giuseppe ferrari 08.03.05 19:22| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,ho letto e sentito, l'auto che trasportava la giornalista Giuliana Sgrena ed i funzionari del sismi sia stata oggetto di un imboscata da parte dei militari americani,questa é una delle tante iposite,io ne butto un altra,e se i terroristi,o i rapitori,hanno fatto passare una soffiata dicendo che quella era un autobomba? In quel caso avrebbero ottenuto sia il pagamento del riscatto,sia la beffa agli Stati Uniti,in più il putiferio che si é scatenato..... meditate gente meditate ,con affetto Leonardo

leonardo cavallo 08.03.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro "beppe"
siamo un gruppo di ragazzi che vive nel comune di maser treviso.
abbiamo dai 20 ai 27 anni
sentiamo di essere sensibili, conivolti e parti attive o con volontà di esserlo, nei confronti del' ecologia, della liberalizzazione dell' energia e della libertà degli individui. Sentiamo che
i nostri concittadini e coetanei vivono in un limbo in quanto pensano che ci siano altre persone che risolvono i loro problemi ecologici e inoltre si giustificano con la scusa che uno non fa la differenza.
Vogliamo provare a renderli partecipi
o almeno sofferenti di fronte a certi sprechi ,
per questo motivo stiamo preparando un sito col nome del nostro paese www.crespignaga.it (sito ancora offline) per sensibilizarli
a vari aspetti ambientali.
volevamo sapere se è possibile usare la tua immagine per dare risalto a quello che vogliamo trasmetere e se è possibile inviare in strem
qualche spezzone dei tuoi spettacoli dove informi
e fai pensare;
ovviamente senza nessun scopo di lucro
un bacio dai tuoi affezionatissimi
(mattia/paolo/andrea/maria/elisa/yuri)
****NoTeLeKom!!free_net****

mattia ravazzolo 08.03.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera sono stato al tuo spettacolo a Treviglio: Grandioso !!!!

Non mi ricordo piu' come si chiama e da dove si scarica quel programma che consente di fare telefonate a costi molto molto vantaggiosi in Italia e all'estero.

grazie in anticipo per l'informazione

Un abbraccio

PG

Pier Giuseppe Radice 08.03.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Proposta di partecipazione ad e-privacy 2005.

E' con un certo stupore che ho saputo il tema del tuo nuovo spettacolo; allora mi sono detto "E' troppo bello, glielo devo proprio chiedere".

Cerchero' di essere sintetico, e ti metto dei link per approfondimenti.

Dunque... come mi chiamo gia' l'hai letto, se ti servono ulteriori dettagli su di me (http://www.marcoc.it//mc/curric.htm) .

Mi occupo di privacy in rete (quella vera, non i deliri legali che qualche volta ne emergono) dal 1995, quando anche i guru di internet mi guardavano come un pazzo paranoico.

Dal 1999 ho fondato una associazione con altre
persone preoccupate della questione; si chiama il Progetto Winston Smith, dal nome del protagonista di "1984" di George Orwell. Per particolari (http://www.winstonsmith.info/pws/index.html).

Il Progetto si occupa di questioni molto serie, e fornisce anche servizi per la privacy (https://freenet.thing.net/), ma non disdegna anche iniziative molto ridanciane, come la privacy box, ovvero una Xbox micro$oft redenta .... (http://www.winstonsmith.info/pbox/index.html).

Il Progetto organizza ormai da diversi anni un convegno nazionale sulla privacy in rete, che si chiama e-privacy; l'edizione di quest'anno sara' a Firenze il 27-28 maggio (http://e-privacy.firenze.linux.it/).

Durante il convegno si procedera', per la
prima volta in Italia, all'assegnazione del Premio Grande Fratello (Big Brother Award) per gli enti e le persone che piu' hanno fatto male alla privacy degli italiani nel 2005 (http://www.bigbrotherawards.org/).

E' una cosa con un risvolto mediatico e spettacolare, molto ridanciana e molto seria al tempo stesso.

E forse mi avrai gia' capito; ci servirebbe un conduttore, ed in quelle date per l'appunto il tuo spettacolo mi pare sia sospeso.....

Devo aggiungere altro, oltre forse al fatto che e-privacy e' una manifestazione senza sponsor, fatta da volontari e quindi a budget zero ?

Se ti interessasse passarci un paio d'ore come anchormen ed assegnare tu i premi, sarebbe fantastico.

Se accetti, non manchera' occasione di conoscerci, altrimenti grazie per l'attenzione, e complimenti per lo spettacolo. Spero di poterlo andare a vedere, ma non ne sono sicuro, perche' quando tu sarai a Firenze, io saro' in Irlanda a cercare di convincere un convegno di avvocati della bonta' di una iniziativa che promuoviamo ... ma non voglio annoiarti.

Un saluto. Marco Calamari

Marco Calamari 07.03.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, la rete è la chiave.

L'era delle immagini, della TV è finita, l'era dei contenuti è già arrivata e gente come te Beppe ne è legittimo esponente.

C'è un movimento di opinioni, di animi on-line che si rispecchiano in quello che tu presenti ogni giorno nei tuoi spettacoli, e viceversa.

Se anche tu ritieni che sia finito il tempo di parlare e vuoi che il sogno si tramuti in politiche reali, in altri termini, se oltre al coraggio di predicare hai anche il coraggio di vivere le tue idee contattami. Ho una mezza idea che ti piacerà.

Luca Abeti 06.03.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

La saggezza del Papa intuisce come oggi la disinformazione se non l'intossicazione grigia siano all'ordine del giorno. Basta avere un capitale da investire in un progetto elettorale, il giornale, una buona agenzia pubblicitaria per confezionare un partito. Mi chiedo sarebbe più democratico dare atutti le stesse possibilità di essere eletti a prescindere dal capitale.
Si tratterebbe di fare delle elezioni partendo dal nucleo delle città, prima i condomini poi le zone della città poi i Comuni e cosi via fino magari a fare gli Stati uniti del mondo. Dando a ogni individuo le stesse possibilità si eliminerebbe lo spreco dei cartelloni pubblicitari e degli spot televisivi in quanto ogni candidato dovrebbe rendere, semplicemente, disponibile ai mezzi di informazione il suo programma elettorale prima delle elezioni magari in formato digitale o cartaceo, il quale verrebbe dato ai possibili elettori nel formato desiderato.

alessandro varesi 03.03.05 23:46| 
 |
Rispondi al commento

La rete ha infinite potenzialità, ma non è detto che siano sempre positive. Bisogna saper distinguere i siti di propaganda da quelli informativi (o controinformativi che dir si voglia). Capita spesso che un sito non sia preso sul serio, o addirittura additato come menzognero solo perchè è piccolo e non ha la possibilità di farsi valere. In quest'ottica è importante che tutti questi piccoli siti (i loro webmasters) collaborino per creare una rete nella rete, in cui si riesca a districarsi nella marea di stronzi mascherati da giornalisti, che abbondano...

Nico Trivella 03.03.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

grande, come le responsabilità che ti prendi più di tutti noi e che fedelmente ci rinfacci.
Ho spedito la letterina per il rientro delle truppe di stato aggressore e fino misericordioso...altro piccolo contributo per non ricordo più chi volesse avere delucidazioni sugli indirizzi utili per telefonate gratis e quant'altro:
sito http://www.ascrocco.it/home/gratis/telefonia/telefonare_gratis.htm
la rete è effettivamente una gran risorsa...

emanuele parisi 03.03.05 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo dopo lo spettacolo di Biella. Ottimo davvero in tutte le sue espressioni... sarebbe utile pero' informare la massa su come utilizzare la rete, come servirsi di strumenti alternativi efficaci nel rendere piu' sicuro il proprio PC (come Mozilla Firefox per navigare e Thunderbird per la gestione della posta elettronica). Anche in rete la conoscenza e' l'antivirus piu' efficace, per non essere schiavi del tecnico in camice bianco...

Paolo Vallino 03.03.05 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, vorrei chiederti cosa possiamo fare per risparmiare i 5 euro che sborsiamo ogni volta che facciamo una ricarica telefonica poichè la cosa mi sembra vergognosa. 5 euro su 20 di ricarica, ma siamo ammattiti? Per chi ci hanno preso per dei nababbi o per degli onorevoli o senatori che non pagano un cazzo!!!

Eugenio Memmi 02.03.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a Luigi per la segnalazione de la cittadella, sono andata a vedere... che orrore, che meschinità e soprattutto che presunzione!!
da piangere, altro che talebani!

Cristina Recchia 02.03.05 03:55| 
 |
Rispondi al commento

MADONNINA DI CIVITAVECCHIA: IL SANGUE È VERO

E’ pronto il dossier della Diocesi di Civitavecchia sul pianto della Madonnina. “E’ un miracolo, perché non c’è spiegazione umana che tenga. Quindi, a rigor di logica, se non si è in malafede, occorre piegarsi al sovrannaturale!”. Così il monsignor Grillo, che ritorna a parlare in TV del più grande miracolo degli anni ’90, sicuramente quello che ha fatto più discutere laici e cattolici. Il monsignore ritiene che la Madonnina abbia pianto ancora 12 volte, dal 1995 ad oggi: “12 non è un caso. Anche gli apostoli erano 12, e i numeri raramente parlano da soli!” ha sottolineato con un sorriso enigmatico l’alto prelato. Resta invece con l’indice completamente bloccato don Luigi Cecaloni, l’anziano parroco di Tolfa che aveva posti alcuni dubbi circa la dinamica del miracolo. Per alcuni sarebbe il segno della scarsa fede del parroco, colpito all’indice perché, proprio con quel dito avrebbe toccato la statuetta miracolosa: “Come un novello San Tommaso!” se la ridacchia il presidente del comitato “Madonnina Civitavecchia” Mauro Mele. Secondo i medici, tuttavia, si tratterebbe di artrosi.

andrea battantier

andrea battantier 01.03.05 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei invitarvi, per capire a quale livello di pericolosità siamo giunti oggi nel mondo integralista Cattolico, e quale disprezzo per la tolleranza essi abbiano, a visitare il blog www.lacittadella.splinder.com
(In particolare i post: "QUELL'EUGENETICA IN MASCHERA" e "i nipotini di Hitler" nel quale si dà dei nazisti agli ambientalisti...).
Se vi va, protestate. Siamo a rischio talebanizzazione....
Luigi

Luigi Io 01.03.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Penso che internet sia per ora ancora l'unico posto dove ci sipossa fare un'idea piu o meno realistica delle notizie che ci vengono date. Penso che in internet ci sia ancora un minimo di giustizia riguardo all'importanza individuale di ogniuno di noi, infatti in internet si può divulgare il nostro pensiero e mostrare al mondo la nostra personalità senza per questo dover andare a letto con qualche produttore televisivo.
Penso che in internet vince chi ha più conoscenze a differenza della TV dove da qualche anno a questa parte è nata la tendenza del "buono a nulla". Vale a dire più sei inutile, incapace e possibilmente ridicolo e più vali. In TV stanno propinando ai giovani una realtà distorta e pericolosa, la realtà del buono a nulla! Nella vita ciò che conta è essere televisivo costi quel che costi! Non lamentiamoci poi se i ragazzini fanno stronzate pazzesche e quando ci parli assieme hai l'impressione di parlare con un decelebrato.
In fine concludo con l'affermazione che internet nasconde i suoi pericoli proprio come possono essercene nella realtà, ma se devo scegliere di mettere mio figlio davanti ad un monitor o davanti alla TV, scelgo certamente un monitor, perlomeno un pc te lo puoi gestire, la TV invece sputa programmi assurdi senza possibilità di scampo!

Franco Alfani 27.02.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

a Pavia,come credo in tutte le città dove tieni il tuo spettacolo, hai giustamente detto "usate la rete ecc. ecc.... Hai citato skype e altro.
Sai meglio di tutti noi però che qui in Italia l'ADSL costa 2 € l'ora e se vuoi la tariffa 24 ore 24 la cifra di 38 €....

Francesco Mottola 26.02.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di democrazie e informazione non filtrata.......su repubblica di oggi:

http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/scienza_e_tecnologia/iranblogmonic/iranblogmonic/iranblogmonic.html

federico

federico babini 26.02.05 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Scusate gli errori ma vista l'ora...

Anna Piva 26.02.05 03:08| 
 |
Rispondi al commento

E' triste vedere che non si riesce ad esprimere un'idea senza mancare di rispetto a qualcuno.
il fatto che una cosa la dica il Papa è diverso rispetto al fatto che lo dica qualcun altro e lo dico da "credente autonoma".
E' una figura guida e il suo messaggio è buono.
Se Internet è "cattiva" è solo causa degli uomini che la usano male, questo genra paura in chi non la conosce. La parola di una persona positiva può servire a chi non vuole capire a ricredersi.
Possibile che si debba litigare per tutto?

Oltretutto... mai confondere la Chiesa con gli uomoni che la fondano, con Dio e con la chiesa 8con la "c" minuscola.
Questo Papa ha avuto il coraggio di fare quello che gli altir non hanno avuto il coraggio di vedere. E questo dobbiamo capire.

Che l'Irak usi Internet per i comunicati che tropo spesso sentiamo... non mi pare un esempio tropo positivo. Ci sono usi migliori di Internet che possono essere citati... o preferiamo sembrare a dei terroristi? Vorrei ricordare che in alcune parti del mondo Internet è vietata per Legge. Non vediamo sempre chi sta meglio altrimenti saremo sempre un popolo di frustrati.

Anna Piva 26.02.05 03:06| 
 |
Rispondi al commento

Internet è sotto controllo già da un pezzo. Rappresenta uno strumento di libertà, per cui va' "regolata". Beppe Tu sei un piccolo "virus" dell'informazione e sei già stato messo in quarantena, non è vero? La verità è la cosa importante. Buona giornata.

Rodolfo Oliva 25.02.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
non voglio fare certo spamming ma in merito ad Internet come strumento di democrazia e libertà vi prego di dare un'occhiata al mio sito, apartitico.it.
Ciao e grazie.

Domenico

Domenico Petrolino 24.02.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

l' aveva scritta diversa pero prima

marzio felandra 24.02.05 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Come spesso succede, questi spunti fanno emergere qualche lucida testa pensante. Qualcuno non resiste alla tentazione di affermare che la critica è odio, che le verità è banale ed a fare un gran minestrone delle varie opinioni al fine di far di tutte le posizioni una sola. Si inserisce qualche sciocchezza oggettiva di qualcuno, per screditare tutti. E' una tecnica consumata per non rispondere o discutere nel merito. Che c'entra chi afferma che il papa è "rincoglionito" con chi ne ha rispetto, ma non ne condivide alcune posizioni? Riguardo poi all'invito ad informarsi sulle posizioni della chiesa su argomenti quali la pena di morte, beh quando si vuole affermare un principio, lo si diffonde, non con i documenti interni, ma attreverso i media. La chiesa li ha, li usa e soprattutto trova gran eco ogni suo sospiro. A volte, è vero, solo per polemica o strumentalizzazione, ma questo è il destino di chi conta.
Quello (la pena di morte) è omicidio. O non è stato gridato come si dovrebbe in coerenza con i principi cristiani, con i comandamenti e dico gridato e non sussurrato, o io vivo in un altro mondo.

Guido Maselli 24.02.05 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Perché partigiani?
Che guerra ci sarebbe?
Chi la vede la guerra è colui che la vuole scatenare mi sa.
Io non vedo guerra, non c'è bisogno di partigiani, non esiste un nemico a meno che non lo si voglia trovare.

Riccardo Palazzani 24.02.05 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
Parole dette da un Uomo..da un grande uomo
Certo internet è anche molto altro..internet è anche un mare di idiozie.
Su qualche isola c'è fermento però ,e saremo sempre di più....noi siamo i "partigiani" dell'informazione.
I partigiani sono di ..parte!
Da che parte stiamo?

Renato Ronchi 23.02.05 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Che la chiesa sia la piu grossa di tutte le multinazionali non è un segreto per nessuno!

Le produzioni hanno cose chiamate esternalità (ad esempio i morti di leucemia per le emissioni elettromagnetiche di radio vaticano!)

In compenso questo papa per quanto anziano e (mia opinione) ormai poco lucido ci crede veramente in quello che fa e da tutto se stesso per portare la parola del signore nel mondo (con un comodo 737 e una mercedes classe M ma questa è un'altra cosa!)

E' il sistema che è sbagliato! Troppi soldi, troppi interessi e poca spiritualità! La chiesa è dove c'è della gente credente non dove ci sono soffitti dorati, affreschi e rosoni colorati!!!

Ho fatto le scuole dei preti e per quanto debba ammettere la qualità dell'istruzione che ho ricevuto, devo altresi constatare come il vedere da vicino questo dualismo tra Dio e Soldi mi abbia fatto passare la voglia di crederci(in Dio)!!

Internet è un sistema che non ha regole, ha poco controllo ed enormi possibilità di guadagno. Tutti stanno cercando di addomesticarlo per trarne profitto!Perche non dovrebbe farlo anche la chiesa!? La cosa triste è sfruttare una persona come Giovanni Paolo II per questo scopo!!

Giuseppe Stura 23.02.05 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Fermo restando il rispetto dovuto all'uomo e alla sua sofferenza, mi permetto di far notare come questa sia una delle solite ovvietà che la chiesa, tramite il suo capo, ci dice, spacciandole per chissà quali pensieri. E' il solito tam tam mediatico. Chiediamoci: se quello che detto Papa Woitila, l'avessimo sentito al bar o sull'autobus, staremmo qui a disquisirne? Mi ricorda un poco le battute di Andreotti, che stupivano. Io ne ho sentite di meglio in giro. Viva la pace, abbasso la guerra, vogliamoci bene, i ricchi dovrebbero fare più carità, pensiamo più allo spirito e meno al materiale.. e così via. Qualche critica al capitalismo sfrenato, salvo poi praticarlo. Dejà vu. A quando una bella riflessione sulla vita? Assassini gli abortisti e i fecondatori, ma sulla pena di morte? Silenzio tombale. Che volete che dica su internet: hanno pure loro i siti di ultras "teocon". Non li segnalo perché non lo meritano. Uno ha pure ricevuto il biasimo dell'ENPA per la posizione assunta sugli animali! Mi piacerebbe che Giovanni Paolo, da polacco, dicesse qualcosa sulla presenza dei suoi connazionali in Irak. Ma sto solo sognando.

Guido Maselli 23.02.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Cesare. E' questo che volevo dire. Lascio sfogare gli altri con scandali e scandaletti. Chi non ne ha ? In Italia direi che è la regola. E' un modo di essere italiano. Purtroppo. Tutti bravi a scandalizzarsi, ma poi i fatti .......

Scusate se ho offeso qualcuno, ma questi qualcuno non hanno offeso nessuno ? (ennesima banalità roboante!!!)

Corrado Ferri 23.02.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

L'unico messaggio vero che il Papa ci passa è la sua sofferenza, che trova sollievo nell'infinita fede di quest'uomo. E' da ammirare, non da disprezzare.

cesare campra 23.02.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Il Papa dice che è buona la tecnologia... ce n'eravamo già accorti al tempo dello scandalo, tuttora in divenire ma taciuto, dei ripetitori di Radio Vaticana i quali, per chi non lo sapesse, adiacenti al paesino di Cesano, con emissioni elettromagnetiche di alcune volte superiori al limite di legge, provocano leucemia nel sangue dei residenti. Il Vaticano si è difeso invocando il principio dell'extraterritorialità. Fine. Ma fine davvero, della credibilità delPapa, figura di vertice di uno stato che ha come organo finanziario lo IOR, ricettacolo di denaro di chissà quale provenienza. Non ha insegnato nulla lo scandalo del crack del Banco Ambrosiano Veneto degli anni 80 al signor Corrado Ferri? Il quale inanella una serie di banalità di nessun pregio ma col tono censore e roboante di chi qualche vantaggio materiale dallo status quo ancora raggranella. Baci e abbracci

enzo coffani 23.02.05 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Io ci andrei piano a dare del cretino a persone che nemmeno conosci..
Ognuno è libero di pensarla in maniera differente dalla tua, e se uno non è credente non è detto che sia un cretino, ok??????

E mi vergogno più io, per voi credenti che vi fate "rincoglionire" dalle cazzate che dice la chiesa e il papa.
Poi il papa è illuminato??
E chi sarebbero ste figure politiche importanti???
Mi sto facendo proprio una grassa risata:))))
Quasi mi escono le lacrime!!

alfredo serafini 23.02.05 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Mi vergogno di essere Italiano e mi auguro non siano credenti quei quattro cretini che in questo forum "pensano" di deridere una delle personalità religiose e ""politiche"" più importanti ed illuminate di questo ultimo secolo.
Sono solo dei pezzenti che parlano perchè hanno la bocca. Collegate il cervello e "tentate" di capire quello che dice questo grande Papa. Anche se non siete credenti, provate se ci riuscite a capire l'umanità che stà cercando di trasmettere e far rinascere in un mondo oramai guidato solo da interessi economici e di potere, che ci stanno portando all'autodistruzione.

Corrado Ferri 23.02.05 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,

a parte il fatto che ormai questo non è più un Papa, ma un ologramma di se stesso;
ha scritto (!!!) anche recentemente un libro;
ma andiamo a chi vogliono dargliela a bere.
Questo Papa è la più grande ROCK STAR vivente.

Poi scusa, i fedelissimi del corano, che dovrebbero essere secoli indietro, hanno siti web, mandano comunicati, video via web; arruolano nuovi fedeli anche, e non dovrebbe farlo la chiesa cattolica?
Hanno semplicemente capito che devono seguire la concorrenza, altrimenti perderanno ancora di più delle grosse fette del mercato dei fedeli.

Una volta il giorno del nostro riposo era la domenica, poi hanno introdotto anche il sabato,
per fare il week-end, i primi sono stati le banche e le borse, perchè è il giorno di riposo ebraico, e gli ebrei erano, o lo sono ancora, i più grossi speculatori; quindi il sabato, non essendoci grossi movimenti, hanno deciso di chiudere; adesso introdurranno, e lo spero, anche il venerdi come giorno di riposo visto che è quello musulmano, cosi lavoreremo finalmente, non più 40 ore, ma 32 ore, come se ne discuteva tempo fà.

ciao

Curzio Calì 23.02.05 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Acci, e io che credevo che Internet fosse stata messa a disposizione dai ricercatori del DARPA... :)

Luca Franchini 23.02.05 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Ma il papa lo sa, che oltre al blog di Grillo, su internet è pieno di materiale porno???? :))

alfredo serafini 23.02.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

"Non abbiate paura delle tecnologie...a me hanno rimandato la chiamata del Signore almeno tre volte!"

:)

...anche il Papa moderno dobbiamo avere...

vai Beppe! se riesco a risparmiarmi una birra a settimana ti vengo ad ascoltare anche ad Ancona!

Matteo Plebani 23.02.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori