Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pubblicità Progresso

  • 89


I DS dovrebbero chiudersi in una Beauty Farm per un anno e non comunicare con nessuno.

Così vincerebbero sicuramente le elezioni.

Si può rispondere a Schifani, Bondi o Calderoli? Si può solo guardarli con espressione sgomenta.

Invece COMUNICANO.

Guardate questo:

Pubblicitàds.jpg

Una tipica famiglia: padre, madre e il cinesino, che non è il figlio ma il datore di lavoro.

13 Feb 2005, 20:35 | Scrivi | Commenti (89) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 89


Commenti

 

Barcollano nel buio come tutti noi. Non si può fare una scelta oggi come oggi.Non esiste una distinzione tra centro-destra e centro-sinistra, è una vergogna che l'unica cosa che sappiano fare i politici italiani mostrandosi ai cittadini è quello di darsi la colpa l'uno con l'altro senza giungere ad alcuna soluzione importante. A volte per il senso di amarezza si evita di guardare interamente i telegiornali o di leggere le pagine di politica interna sui giornali. Ho 26 anni e tutto questo mi crea una gran rabbia, perché so per quanto mi è stato raccontato, che 30 anni fa' non era così per i ragazzi della mia età.Si avevano posizioni più definite in termini politici, si era certi per chi votare e per chi no e gli uomini politici, più o meno corrotti, erano veri politici.

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 26.09.15 14:01| 
 |
Rispondi al commento

ma la raccolta firme con il V.Day che fù consegnata a Prodi che fine ha fatto?
Antonio Belmonte

Antonio Belmonte 06.10.08 11:16| 
 |
Rispondi al commento

–COMO-PRESTINO
“..E ALLORA GLI GNOMI VANNO AL VOTO…”

In occasione del 60° anniversario della Costituzione Italiana, a Gnomolandia, si andrà al voto: gli Gnomi hanno pensato di fondare una Repubblica dove tutti potranno democraticamente eleggere un Premier e i propri Ministri che formeranno un vero e proprio governo.
GnomoTino, capo del villaggio, ha chiesto a tutti i suoi concittadini di avvalersi di libere elezioni. Tutti, egli afferma, sono oggi legati da uno spirito di rinnovamento, e anche gli Gnomi con tutti i componenti del Piccolo Popolo non si sentono diversi Abbiamo chiesto a tutti una certa correttezza morale e un po' di tempo da investire in questo progetto e chi sarà eletto dovrà rimboccarsi le maniche, la prima cosa che dovrà essere fatta è la costituzione degli Gnomi, la prima in assoluto.
Speriamo sia una bella esperienza e che ci faccia conoscere meglio le persone che ci sosterranno con cui stringere nuovi rapporti di amicizia.
Sono dell'idea che per ottenere qualche risultato in politica non serve ripercorrere gli errori dei recenti sistemi, oggi chi arriva al potere tenta sempre di rubarti quel poco che hai raccimolato e a disintegrare ogni risultato che hai con fatica ottenuto, il potere rischia sempre di rappresentare una minaccia, è sempre in agguato.
Comunque se non proviamo a fare questa esperienza rischiamo di essere sempre perdenti: un tentativo dobbiamo e vogliamo farlo anche noi Gnomi, chissà che la fortuna non ci aiuti. Noi non avremo dei partiti politici ma soltanto le libere associazioni delle nostre classi.
"Tutti i nostri cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in gruppi classe per concorrere con metodo democratico a determinare la politica repubblicana"
Con la parola "democrazia" intendiamo quella forma di governo caratterizzata da un’attiva partecipazione del popolo alla vita politica di un Paese.
Speriamo in un suo sostegno Sig.GnomoBeppe.

Sito degli Gnomi: http://ertino.altervista.org

Gnomo Tino 31.03.08 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma che bello...complimenti

"Ieri in senato è stata intitolata una sala a Carlo Giuliani. (V. FOTO)"

Finalmente la sinistra al potere ha potuto rendere omaggio al suo eroe moderno, distintosi per aver cercato di spappolare la testa di un giovane carabiniere con un estintore, durante la guerriglia urbana scatenata dai no-global, in occasione del G8 di Genova. Forse ho una concezione dell'eroismo un pò antiquata, legata al compiere azioni straordinarie a fin di bene, al sacrificio della propria vita per la salvezza di un'altra, al compiere un gesto per l'onore della patria, la sinistra italiana, invece, qualifica come eroico il tentato omicidio di un carabiniere, che lavora per difendere la nazione a 1.300 euro al mese. Il povero ragazzo morto è, suo malgrado, al centro di una vergognosa opera di strumentalizzazione che ha avuto il suo apice, sempre ieri, con la nomina a Senatrice di sua madre Heidi, la quale avrebbe fatto meglio a riflettere sulle sue responsabilità
di madre ed educatrice, piuttosto che andare ad occupare uno scranno al Senato dal quale ovviamente cercherà di scaricare le sue colpe sulla società.

Marciante Stefano 27.10.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe lavoro in edilizia dove 7 operai su 10 sono in nero ma questo tutti lo sanno.una cosa che mi ha sconvolto è capitata la settimana scorsa ebbene si un delegato sindacale ha portato le tessere sindacali con nome e cognome a operai che lavorano in nero!!!!!come è possibile siamo propio alla frutta!!!tanti saluti sandro

sandroservadio 05.03.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

CALDEROLI E CALDARROSTE

La vicenda della maglietta “blasfema” di Roberto Calderoni, che gli è costata il posto di ministro, si presta a due considerazioni:

1 - Bisogna capire come abbia fatto a cadere l’ex ministro nella
evidente provocazione americano-sionista delle vignette create “ad
hoc” per contrapporre l’occidente al mondo islamico in vista di una
altra sanguinosa ed inutile guerra all’Iran.
2 - Il risvolto positivo di questa vicenda consiste nel fare cadere il
velo, anzi il muro, di ipocrisia di certa gente sul dialogo coi
musulmani. Finchè si tratta di vignette “blasfeme” (ma che dire della
nostra libertà d satira?) ma quando si tratterà delle loro pretese in
materia di morale comune, scuola, diritti delle donne o una presunta
blasfemia delle caldarroste cosa farà l’Occidente di fronte a tali
manifestazioni di rabbia violenta?

Adesso Calderoni lo processeranno per “istigazione all’odio razziale”, lo ammazzeranno o quant’altro ma almeno gli dovremo la fine dell’ipocrisia sul dialogo impossibile colla civiltà islamica.
Le dimissioni di Calderoli sanciscono “de facto” la FINE della democrazia in italia. Vale a dire che chiunque abbastanza arrabbiato e violento potrà ledere diritti fondamentali garantiti dalla “costituzione” coma la banale libertà “di maglietta”.

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

renzo rossi 20.02.06 10:30| 
 |
Rispondi al commento

A me il manifesto piaceva: all'insegna della "vera" "globalizzazione", della
multietnicità, del concetto di famiglia nel senso più ampio del termine, senza
discriminazioni. Perché nessuno resti solo, forse troppo altisonante, ma il
messaggio non è brutto. Non avere paura dell'integrazione, della diversità...
Almeno, questa è la mia interpretazione.

Mauro Panigada 31.01.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

CARISSIMO BEPPE,
SI PARLA DI FAR ELEGGERE UNA MAGGIORE RAPPRESENTANZA FEMMINILE IN PARLAMENTO ALLE PROSSIME ELEZIONI DI CAMERA E SENATO, I PARTITI PENSANO CHE IN QUESTO MODO SI POTREBBBERO RISOLVERE E AFFRONTARE I LORO PROBLEMI: LAVORO,FAMIGLIA, STATO SOCIALE ECC.
NON CREDO CHE E' SUFFICIENTE METTERE UN NOME DI DONNA O PIU'NELLE LISTE ELETTORALI PER RIEQUILIBRARE CON LE LEGGI I NOTEVOLI SVANTAGGI DEI QUALI VENGONO PENALIZZATE. POICHE' NON CI SONO PIU' SCULOLE DI PENSIERO POLITICO, PENSO CHE SIA GIUSTO E SAGGIO CHE IN PARLAMENTO CAMERA E SENATO SI FACCIA UN MONITORAGGIO E VERIFICARE DI QUALI CATEGORIE E FASCE SOCIALI I PARLAMENTARI FANNO PARTE NESSUNO ESCLUSO. SOLTANTO DA QUESTA VERIFICA SI POSSONO TRARRE LE CONCLUSIONI DEL PERCHE' IN ITALIA VI SONO TANTE INGIUSTIZIE E DISUGUAGLIANZE.
UN SALUTO,
UMBERTO Nacchia

umberto nacchia 26.01.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

povero Gramsci... temo che non avrebbe tollerato tanti errori tutti nella stessa frase, caro commentatore.

Antonio Maffa 20.11.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

non dobbiamo arrenderci ,pensiamo hai partiggiani che hanno combattuto anche essendo in pochi ,non giriamo le spalle non servira' a niente la politica esiste ed e' materiale percui dobbiamo pensarci e saper capire chi dice il vero ho il falso . intorno ha noi c'e' chi prova ad alzare la testa pero' viene fatto passare subito per terrorista ho brigatista perche ormai la politica e' in un unica direzione. pero' non significa che dobbiamo arrenderci altrimanti altro che contratti ha tre mesi . NESSUNA CONQUISTA E’ PER SEMPRE,
C’E’ SEMPRE QUALCUNO CHE E’
INTERESSATO HA TOGLIERLA.
PERCUI RESTISTERE E’ NON SOLO UN DOVERE
MA UNA NECESSITA’.

----------------------------------------------- ODIO GLI INDIFFERENTI,PERCHE’ MI DA NOIA IL LORO PIAGNISTEO DI ETERNI INNOCENTI .
DOMANDO CONTO AD OGNUNO DI ESSI
COME HA SVOLTO IL COMPITO
CHE LA VITA GLI HA POSTO
E GLI PONE QUOTIDIANAMENTE ,
DI CIO’ CHE HA FATTO
E SPECIALMENTE DI CIO’ CHE NON HA FATTO.
E SENTO DI ESSERE INESORABILE,
DI NON DOVER SPRECARE LA MIA PIETA’,
DI NON DOVER SPARTIRE CON LORO LE MIE LACRIME… VIVO . SONO PARTIGIANO.
PERCIO’ ODIO CHI NON PARTEGGIA,
ODIO GLI INDIFFERENTI.

( A. Gramsci, scritti giovanili )
Ricordiamoci che l'unione fa la forza no diamo la possibilita' di dividerci ulteriormente come gia'hanno fatto e ricordate almeno come penso io non scendete in campo a fare uno manifestazione per il pallone ma scendete per un vostro diritto
,il pallone e tante altre cose sono fatte ha posta per distrarci dalla politica .

pisapiastefano 08.09.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

You may find it interesting to check out the sites dedicated to download free game holdem poker texas download free game holdem poker texas http://www.cafexml.com/free-poker-games.html http://www.cafexml.com/free-poker-games.html ... Thanks!!!

bet online poker 03.09.05 03:23| 
 |
Rispondi al commento

In your free time, check some relevant information about Poker Party Ideas Poker Party Ideas http://www.bitlocker.net/poker-party.html http://www.bitlocker.net/poker-party.html - Tons of interesdting stuff!!!

poker party player stats 01.09.05 15:54| 
 |
Rispondi al commento

You can also take a look at some relevant pages about free pacific poker free pacific poker http://www.antiquejunkyard.com/ http://www.antiquejunkyard.com/ ...

pacific poker 100 free 30.08.05 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

You may find it interesting to take a look at the pages about free texas holdem stratagies free texas holdem stratagies http://www.antiquemarketplace.net/free-texas-holdem.html http://www.antiquemarketplace.net/free-texas-holdem.html ...

free texas holdem tournament 30.08.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe parlare di politica oramai non ha più senso ( quale politica ? ), sono riusciti negli ultimi anni di governo (..... ) a farmi rimpiangere personaggi che ho avversato fino a 20 anni fà. Ho rivalutato Andreotti, Forlani, persino Fanfani ( non quello del Fanfani rapito di Dario Fò). Non riesco più a vedere tv, o a leggere giornali, in quanto questi politici da operetta spuntano fuori come Costantino (vedi Grande Fratello). O forse oramai la politica e i suoi dintorni sono come un Grande Fratello o come Un Isola dei Famosi ? Possibile che debba sentire la voglia continua di fuggire ( cercando un paese dove non arrivino televisione e giornali italiani ) ? Prima o poi fuggirò con grande rammarico dall'Italia e in particolare dalla mia amatissima Roma, ma vedo poche speranze. Ti saluto e ti ringrazio per i momenti goliardici ( sigh sigh ridiamo sulle nostre disgrazie ) che ci fai passare
Franco Belardinelli

Franco Belardinelli 17.08.05 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Prima esperienza di lavoro in un'azienda dopo la laurea. Contratto iniziale (e mi sembra anche giusto) a tre mesi... Allo scadere dei quali o c'è il contratto d'assunzione (o il prolungamento di esso, che è rinnovabile esclusivamente un'altra volta sola) o lo sciogliemento di ogni rapporto lavorativo. C'è il rinnovo, a tre mesi. Passano anche questi mesi e... meraviglia: nè lo scioglimento nè il rinnovo. Bensì l'annullamento del primo contratto con data inizio a marzo e data scadenza a giugno. Annullamento con registrazione di un ulteriore contratto (che mi chiedo a tutt'oggi se sia legale una tale operazione) con data inizio a marzo e scadenza a dicembre. E' possibile, anzi... è legale tutto ciò? E a dicembre, quando scadrà anche questo contratto... quali pretese si possono avanzare? (Spero di essere stata abbastanza chiara. Almeno, più di quanto lo siano i datori di lavoro...)

Monica Gentile 03.08.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, vorrei far notare a lei che è forse l'ultima voce libera (e intelligente, precisazione importante da quando gli idioti crescono come funghi) una cosa di cui nessuno, neanche a sinistra, neppure in prossimità delle elezioni, parla. Io sono fuori casa da 12 anni, prima per frequentare l'università, poi per cercare (ancora senza grandi rientri economici) un lavoro. Ma pare che tutto ciò escluda me, e altri milioni come me, dal diritto al voto. Sarebbe poi tanto difficile consentire non dico il voto via internet (ERESIA!), ma almeno, come negli USA, per posta? Per come la vedo io i casi sono due: o ritengono che i 200 € che mi occorrerebbero ogni volta per scendere/risalire a casa siano per dei ragazzi senza un lavoro remunerativo una spesa ininfluente, o hanno molto più semplicemente paura, anzi vero e proprio terrore, che consentire di votare con facilità ad una fascia di persone non solo giovani (mediamente dai 18 ai 35 anni, dopo ci si ferma definitivamente in qualche posto e si ritorna cittadini a pieno diritto), ma anche più avanzata per via delle esperienze e degli studi fatti, della gente conosciuta e della quotidiana lettura di svariate fonti di informazione, possa scalzarli dalle loro beneamate poltrone. Mi sa tanto che con la seconda ipotesi ci ho preso... Affettuosi saluti, e non smetta mai di lottare. Ricordi: prima o poi toccherà ai giovani di oggi governare questo serraglio, e saremo cresciuti anche grazie a lei.

Gianluca Bevacqua 28.07.05 02:55| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio in questo momento parlare di nessun uomo politico in particolare (ci vorrebbe troppo tempo), ma come singolo cittadino attento perlomeno a quello che mi accade intorno tutti i santi giorni, un dubbio si sta facendo sempre più strada nella mia testa, e cioè che al giorno d'oggi la politica italiana stia sempre più assomigliando ad un interminabile campionato di calcio giocato da squadre che indossano tutte la stessa maglia. Se qualcuno riesce a convincermi del contrario è il benvenuto (ma sarà dura...)

mirko omiccioli 26.06.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

caro il mio beppe sei sempre un grande uomo!sono d'accordo con una delle precedenti mail a te inviate,gridando che ti vogliamo in politica, dal canto mio ti voterei subito!
E lancio un grido per noi di 30 anni che ormai per il mondo del lavoro andiamo bene solo per fare il brodo,tutti chiedono solo al max 26 anni e noi?Mi scuso se esco dal seminato della politica ma in questo momento sono amareggiata anzi incaxxata e senza lavoro ovviamente.........un bacio e scusate lo sfogo

meli mary 26.05.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,approfitto di questo spazio per segnalarti un manifesto altrettanto inquietante apparso nelle città pugliesi nel corso della campagna elettorale pre-regionali.

Come sai, il candidato del centrosinistra era nichi vendola, omosessuale dichiarato.
Nichi, per la sua campagna elettorale aveva optato per manifesti molto spregiudicati, che tra l'altro sono stati anche premiati dall'Università di Roma.
Questi manifesti sfruttavano l'idiozia di chi sempre lo "accusa" di essere un "diverso"..se vuoi vederli, vai su www.nichivendola.it ..sono sintetizzati tutti in un unico banner.

Ebbene, a pochi giorni dalle elezioni,alleanza nazionale si è lanciata in una campagna di diffamazione vera, attribuendo a vendola frasi non sue, utilizzando frasi fuori contesto e quindi fuorvianti, culminando con delle dichiarazioni imbarazzanti di Mantovano (che tra l'altro da un palco aveva chiesto ai presenti se avrebbero preferito un figlio come Fitto-con l'auto blu- o come Vendola)..a tutto cio' si è aggiunto un manifesto in cui, imitando lo stile di quelli di Vendola, vi era scritto "NORMALE-come tutte le famiglie italiane" sopra una foto della classica famiglia da spot MulinoBianco.

Per fortuna di famiglie MulinoBianco in Puglia cominciano ad essercene un po' meno, nonostante il continuo tentativo di lobotomizzazione mediatica..

Aldo Rella 10.05.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,io penso che è un disastro, e che questa volta gli italiani non hanno piu' niente da tirare fuori dal cilindro per salvarsi,come te non mi sento rappresentato da nessun politico nessun partito,il popolo italiano sembrail figlio di due padri(destra e sinistra),non c'è niente che funziona,non c'è futuro per noi ragazzi italiani,con questo finto buonismo abbiamo preso l'abitudine di lavare i panni sporchi degli altri in casa nostra......e che non c'è abbastanza detersivo neanche per noi...questa non è democrazia,ci hanno tolto a noi la liberta'e se continuano cosi ci toglieranno terre e dignita.....spero che mi risponda al piu' presto. distinti saluti. Antonio 24

antonio pacco 05.05.05 21:12| 
 |
Rispondi al commento

tempo fa ho scritto via email ai DS di Genova (circoscrizione di S.Fruttuoso) dietro loro invito (sul loro sito c'è scritto contattaci, tu clicchi e ti danno l'indirizzo email a cui scrivergli).
non mi hanno risposto!

Postato da: Fabrizio Corriga il 09.03.05 16:38


anche a me è successa la stessa cosa. Comunicazione zero.
Diro' di piu'... le sinistre hanno vinto le regionali non per merito della loro comunicazione ma per l'effetto devastante della politica di Forza Italia.
La comunicazione della sx è pressochènulla: non capiscono che fassino (a livello nazionale) e burlando (a livello regionale liguria saranno bravissimi a livelllo di pianificazione e lavoro ma non hanno l'immagine e la capacita' del linguaggio televisivo di un Santoro o di un Marrazzo. Quindi, dividetevi i compiti, mandate a esporre i piani a gente che di copmunicazione televisiva se ne intende.
D'altra parte non devono convincere chi vota gia fermamente sinistra o destra... ma l'esercito di caproni che sta nel mezzo che prima votano berlusconi perchè credono nei suoi manifesti e poi votano la sinistra perchè si sono resi conto che sono stati presi per i fondelli...

maurizio re 12.04.05 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Ah!!!!!!!!!!!!!! il problema della sinistra è chi gli organizza la propaganda!!!
Non gli squilibrati che la compongono, tipo:

Prodi (primo posto alla coerenza)
Fassino
Di Pietro
Bertinotti
Cossutta
Rutelli
e chi più ne ha più ne metta.
Ok! Basta saperlo.
Non so perchè ma sto morendo dal ridere.

Auguri Padani di buona Pasqua.

Lucio Gambirasio 26.03.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe ho pertecipato al tuo spettacolo di Udine;semplicemente fantastico,pero'qualche "parolaccia" in meno potresti pure usarla,non che io mi scandalizzi per cosi'poco ,ma sono convinto che tu raggiungeresti il tuo scopo ugualmente!Riguardo alla politica,sono d'accordo che il panorama non offra un granchè,ma da questo, votare uno come "l'anomalo bicefalo",ce ne vuole di incoscienza!!!

lorenzo canesin 25.03.05 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Insegnanti di ogni ordine e grado uniamoci allo scopo per combattere la riforma Moratti per la sopravvivevenza formazione pubblica

mina di maggio 23.03.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi è la mente perversa che si occupa della propaganda del centro sinistra? Ho è Tafazzi o è una spia infiltrata dalla destra non riesco a pensare altrimenti!
Oggi mi è arrivato a casa, firmato da Prodi, il volantino (2 fogli) che mi invita a votarli per le regionali, ..per la Lombardia è risaputo che mirano al risparmio, non hanno manco stampato la faccia del candidato su quei 4 cartelloni che hanno attaccato in giro (purtroppo hanno deciso di arrendersi prima ancora di iniziare)…,cmq:
il foglietto è in bianco e nero sono
- 3 righe che ti avvertono delle regionali
– 10 righe di ovvietà e banalità rigorosamente apolitiche (sembra un’estratto di un discorso di E. Letta o di qualche editoriale del “Riformista”) ..sicurezza, infrastrutture..il futuro dei nostri figli…
– 7 righe finali che ti portano lo sconforto, "Oggi abbiamo un’ULIVO FORTE e UNITO, con donne e uomini di qualità" ..quindi "vota UNITI NELL’ULIVO che contiene DS, Margherita, Socialisti Dem, e Repubblicani Europei"… un’ulivo UNITO? ma prima c’erano dentro anche Verdi, DiPietro, Rif. Comunista, Comunisti Italiani, ora questi non li vedo citati ..ah è vero forse sono uniti in UNIONE lì ci saranno tutti? Qui unione non…io inizio a non capirci e sono giovane.. chissà le persone anziane! .. mi ricordo quando c’era stata l’idea di unire verdi e socialisti e fare “il Girasole” conosco persone che convinte di votare i verdi votarono “la margherita”!

..e in allegato la sintesi di cosa NON FARE in campagna elettorale: CHIEDERE SOLDI!

Il secondo foglio è un bollettino con la spiegazione :
-questo è un bollettino per inviarci il suo sostegno…” Può sembrare strano chiedere ai cittadini di contribuire alle spese della campagna elettorale”… (non è strano, è quasi impensabile.. lo mandi hai tuoi tesserati ma non a casaccio, se uno è indeciso te lo bruci se gli chiedi soldi!) ..”Anche perché noi non dipendiamo e non vogliamo dipendere dalle risorse di poche o peggio di una persona” ..ma ci mancherebbe altro! Dovreste essere l’opposizione!.. e questo suona quasi come una minaccia, sembrano quasi volerti dire: - senza contributo dovremo andare al suo soldo e difendere i suoi interessi (ad esempio in caso di vittoria non facendo nulla contro il conflitto di interessi…) - …e poi potrebbero informarsi sugli stipendi medi dei loro elettori per capire che non hanno molto da donare e magari quel poco preferiscono donarlo ai Comboniani o a emergency o ad A.I. che non a D’Alema per rattoppare la vela della sua barca.. . E poi se non hanno soldi per la campagna elettorale… se dovessero vincere la prossima volta.. che facciano una legge intelligente! Abolire i Cartelloni affissi per strada e ovunque (A.N. qui la fa da padrona!)e pure carte e cartoncini con nomi e motti che intasano le caselle. Obblighino ad inviare a casa di tutti un librettino contenente il programma di ogni partito (costerebbe meno del manuale di come usare le medicine) con pari spazio per esporlo, poi chi vuole leggerlo lo legge, chi no ..ci si pulisce… salveremmo boschi dal taglio per la carta, città da orrendi facciotti e frasi fatte affisse ovunque e magari ci si capirebbe un po’ di più !

Beh però almeno la spedizione NON era a carico del destinatario, non si sà mai!


..ora aspetto cosa ci manderà il Berlusca.. magari starà preparando la “Nuova Storia Del Cavaliere” a fumetti (ovviamente disegnata da Forattini) dal suo primo incontro col Signore “l’unzione”, a quando invece gli chiese il sacrificio del fratello Paolo, magari con la parabola dei figliuoli prodighi ..Bondi, Ferrara, P.Guzzanti, Adornato…

Francesco b 22.03.05 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve,io ho partecipato allo spettacolo al Palapanini di Modena giorno 11 febbraio dove Beppe Grillo fra i vari argomenti affrontati,ha trattato in maniera particolarmente accurata il tema del conflitto di interessi di Berlusconi presentando un file che mostrava dettagliamente la rete di interessi di Berlusconi.Dove è possibile trovare tale file?Vi sarei grato se rispondeste sulla mia e-mail non essendo ancora molto pratico del blog.Grazie mille

Raffaele Barone 19.03.05 21:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La politica... in principio mi apparve una cosa interessante che dava l'opportunità di mettersi a servizio della società, di quel popolo che secondo la Costituzione è SOVRANO. Magari privilegiando i più deboli, non dimenticando il ruolo importante dei lavoratori e degli imprenditori che, secondo il mio parere, dovrebbero lavorare insieme per il benessere comune. Poi le prime avventure... Ora delusione. I nostri cari non sono in grado di attuare una politica comune. Abbiamo bisogno di GRANDI uomini non di portatori nani di democrazie. Grandi uomini come un certo Alex "il comboniano" che hanno vissuto sulla loro pelle i drammi dell'umanità, quella dimenticata, quella che non ha petrolio e quindi non serve. Lei, o Grillo Parlante, come la pensa?

Vincenzo Parisi 18.03.05 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Se la sinistra italiana abbandonasse qualche utopiae abbracciasse qualche ideale veramente vicino alla gente, farebbe man bassa di voti...
Purtroppo anche quest'anno votare Prodi significherà in qualche modo legittimare spese proletarie e lanci di estintori verso le forze dell'ordine...
Ma se da una parte succedono queste cose, dall'altra le leggi le fanno i fuorilegge, io , su quale simbolo dovrei mettere la mia crocetta?

Alessio Zanatta 17.03.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

forse mi ero deciso avotare a sinistra....finchè come i solito qualcuno apre bocca e mi fa cambiare idea...stavolta è il filosofo...Paoo Cento che si è permesso di criticare i magistrati che hanno assolto il gioielliere dall'accusa di eccesso colposo di legittima difesa per aver sparato a due rapinatori che tenevano sotto tiro la moglie....
Cosa doveva fare? forse dire loro...sparatele pure, poi se vi avanza tempo prosciugate un pò la cassa.... anche stavolta rimanderò il cambio di campo??
Alessio Zanatta

Alessio Zanatta 17.03.05 18:26| 
 |
Rispondi al commento

pubblicità sublimale! Che potevano metterci un americanino?

Marina Boccatonda 17.03.05 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Aiuto!!! liberate la puglia da Fitto, la scuola da Moratti e L'italia da don Silvio

De Maglie Enzo 16.03.05 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Elezioni regionali in lombardia: Lino Guaglianone, candidato di AN è stato accusato di essere un ex picchiatore fascista, per rispondere a queste infamanti accuse ha organizzato, per promuovere la sua campagna elettorale, un torneo di kick boxing.... che dire: Merdaviglioso!!!!!

Marzio Rossi 14.03.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

tempo fa ho scritto via email ai DS di Genova (circoscrizione di S.Fruttuoso) dietro loro invito (sul loro sito c'è scritto contattaci, tu clicchi e ti danno l'indirizzo email a cui scrivergli).
non mi hanno risposto!

Fabrizio Corriga 09.03.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Quello che ho letto sulla cronaca d'Abruzzo de' Il Messaggero a proposito dei contributi dati dalla Regione Abruzzo pubblicati sul BURA non mi è possibile commentare. Basta leggere l'artico:
Associazioni, il bollettino delle sorprese.

francesco scipione 09.03.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

...cosa dire del cartellone, di silvio, della sua politica (forse per lui è una parola troppo grande...)... NIENTE!!! So solo che mi vergono di essere italiana...

Sara Capecci 07.03.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, purtroppo noto anche qui uno dei mali di chi vuole “fare rivoluzione”.
Sig.Andrea Menghini, senza ricollegarmi al discorso del Milozzi, tu dici che resistere è troppo facile...eheh...
Non si ricorda mai abbastanza cos’ha ottenuto un certo tizio indiano magrissimo, un certo Gandhi, con la sola arma del boicottaggio ai prodotti inglesi.

Alberto Luciano 06.03.05 00:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la campagna elettorale la sta già facendo Berlusca con la sua faccia: sì, per la sinistra.
se vincerà di nuovo, sarà grazie a nuovi acquisti (non so se De Michelis basti già), ma se fosse solo per lui non un solo italiano che conservi il lume della ragione vorrebbe che restassi al governo.
Quanto al cartellone, il mo commento è : poverini.

Alberto Luciano 05.03.05 23:53| 
 |
Rispondi al commento

caro Grillo, da elettore dei DS accetto il consiglio e andrò a farmi un lifting in una Beauty Farm. Tu però nel frattempo getta un'occhiata sul sito di Storace, governatore del Lazio, che ti usa a mo' di suo sostenitore. Morale: noi possiamo anche sbagliare campagne di comunicazione (ci accade, talvolta), ma restiamo democratici, e pure di sinistra. Ma chi sostiene Storale, può dirsi davvero tale?

pino salerno 04.03.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Il manifesto peggiore dei DS resta però quello di settembre che diceva "Forza, Italia!" se non l'hanno rimosso lo puoi trovare sul sito ds.
Ti volevo comunicare una cosa che ho scoperto ieri: in municipio ho visto una copia de "il giornale" con l'etichetta: spedizione in abbonamento postale. L'impiegato mi dice che il mio omonimo (che vergogna!) ha fatto un abbonamento a tutti i comuni d'Italia. Chi paga? Non è pubblicità elettorale? Non falserà il numero di copie vendute?

Silvio Maniezzo 04.03.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ho appena inviato la mail al Presidente, quella da te suggerita per chiedere il ritiro delle truppe italiane dall'Iraq...
Ti copio qui sotto una lettera simile che avevo scritto nel 2001, al tempo della guerra in Afghanistan, dove chiedevo la "sospensione" dalla cittadinanza italiana per tutta la durata dell'invasione. Allora avevo chiesto ai miei amici e parenti di aiutarmi nella provocazione, e sai quante sono state le adesioni? Zero...

Ti aspetto il 10 marzo a Milano
Ciao, fabio
----------------
Ecco la lettera:

al CAPO DELLO STATO

Signor Presidente della Repubblica,
il valore della bandiera e il rispetto delle decisioni del Parlamento sono valori fondamentali a cui molti italiani si sentono legati da indissolubile fedeltà. Ma quando queste decisioni vanno contro ai principi fondamentali della nostra Costituzione, che richiamano l'Italia a partecipare soltanto a guerre di difesa, l'orgoglio e il buon senso di molti cittadini viene ferito a morte.

La guerra che l'Italia si accinge a combattere al fianco degli Stati Uniti d'America contro l'Afghanistan non è lo strumento più efficace per contrastare il terrorismo internazionale, né ci porterà alla cattura di Bin Laden, ma aggraverà il divario tra noi e il mondo islamico, creando un pericoloso precedente che convincerà molte persone ad unirsi al fondamentalismo e al terrorismo.

Per una seria ed efficace lotta al terrorismo internazionale, anziché occupare un Paese già indebolito da 22 anni di guerra civile, dovremmo agire armati di carta bollata ed invadere i “paradisi fiscali” di tutto il mondo, vera patria dei terroristi e dei criminali travestiti da uomini d’affari. Inviare giudici e fiscalisti, al posto dei soldati, e creare seri accordi internazionali che consentano di colpire la circolazione e il riciclaggio del denaro sporco che lega il terrorismo ai traffici illeciti.
Nel frattempo, in coerenza con i nostri più concreti principi cristiani, dovremmo affrettarci a mandare in Afghanistan soltanto:
Soccorsi umanitari, aiuti economici e alimentari per le popolazioni inermi, squadre speciali per la bonifica e lo sminamento del territorio.

Essendo in totale disaccordo con la decisione del Parlamento di entrare in una guerra che nessuno ci ha chiesto di fare, intendo intraprendere una risoluta obiezione morale chiedendo la sospensione della cittadinanza italiana, da protrarsi per tutto il periodo in cui l'Italia parteciperà militarmente all'attuale conflitto in Afghanistan.

Se, come temo, la mia richiesta verrà ignorata, continuerò ad assolvere ai miei doveri di cittadino, ma senza più nessun orgoglio di patria. Al suo posto mi sommergerà la vergogna per le vittime innocenti, sopratutto bambini, che dopo essere stati mutilati dalle mine antiuomo (anche italiane) moriranno per effetto della guerra.
In Afghanistan 7 milioni e mezzo di persone sono a rischio e il 20% è costituito da bambini sotto i 5 anni gravemente denutriti. Un milione e mezzo di persone in fuga per gli attacchi americani si sommano ai 2 milioni e mezzo che già vivono nei campi profughi in Pakistan e al milione e mezzo scappate in Iran. Possiamo davvero sentirci portatori di “libertà duratura”?
Provo vergogna e dolore anche per i nostri figli, sulle cui vite facciamo cadere un pericolo così grande e sulle cui coscienze consegniamo un peso così intollerabile; e tristezza, per quest'Italia così piccola che nel momento delle grandi scelte ha rinunciato alla sua dignità, non trovando il coraggio di imboccare la strada del buon senso.

Milano, 14 novembre 2001

Fabio Amoretti


Art. 11 della Costituzione

"L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente in condizione di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia tra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni rivolte a tale scopo".

Fabio Amoretti 01.03.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

"Il governo ha promesso sole su tutta la penisola.
La lega minaccia di uscire dal governo se nn nevicherà sulla salerno-reggio calabria.
La sinistra insorge..."

Paolo Candela 27.02.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

...cavoli..come è bello..esprimersi a ..ruota libera..nel tuo Blog..caro Beppe..
allora..a mio avviso le cose..o buona parte delle cose..stanno..a questo punto..piu' o meno cosi':
abbiamo un capo del governo ...che è proprietario delle 3 maggiori tv private..di..diversi quotidiani..giornali..e che allo stesso tempo..controlla..politicamente..le 3 reti pubbliche...e che oramai..per avere un'idea..imparziale..dell'informazione..occorre vedere 7-8 telegiornali ogni giorno.....sforzandosi..di..decifrare..quello ch viene detto...e..dove anche le notizie meteo..e(nemmeno quelle...) sono concordi tra loro..nelle previsioni... ci ha promesso che cala le tasse..e che ne calerà ancora..( e se malauguratamente..dovesse ..richiedere alla Nazione.."qualche sacrificio"..come qualche governo del passato ha proclamato...che cosa succederebbe'?)...ci racconta..che le cose..tutto sommato vanno bene economicamente..e che dobbiamo essere ottimisti...che non dobbiamo sprecare medicinali e conseguente obbligo della salute per tutti!( a proposito perchè non decollano..i cosidetti "farmaci generici"?? che ci sia in giro qualche norma..protezionistica..a favore di quelli..classici?) e che farà avere in tutte le case degli italiani un bel metro per misurare..la pinguedine...e..che cavolo!..mi immagino..quando questi politici..si ritrovano..nei salotti..a fare..chiacchere...che ci ridano..anche sopra...
..che ha..tra suoi politici...alcuni..condannati dai tribunali..per corruzzione.. e collusione mafiosa...o sbaglio qualcosa?).. ..con conflitti d'interesse..in tanti settori...(a proposito..mi sfugge il nome..di una società finanziaria....che è in procinto..di aprire.. presto..uno sportello..similbancario..in tutti gli uffici Postali Italiani?).....che l'Italia..in Iraq..è andata in missione di pace..(ma che ..invece....gli americani..all'epoca..avevano precisato...che era.."missione di guerra"..perchè cosi' giustamente,..andava..vista la cosa...per non sottovalutarne..i pericoli reali..)..che...ecc..ecc.ecc...
ma..cosa pensano all'estero dell'Italia e degli Italiani..che si sono, ci siamo.. scelti..questo governo?

roland philips 26.02.05 19:02| 
 |
Rispondi al commento

hola beppe!
guarda, nn vedo l'ora ke arrivi a livorno...alla california sei stato formidabile...esagero...t voterei anke se fossi in lista coi DS!
questa era proprio grossa...
cmq t mando un appello per tutti i giovani che hanno paura d avvicinarsi al mondo della politica...aiutaci a creare un'alternativa a questi partiti!ho provato anche con i radicali di sinistra ma non mi hanno convinto molto!
ah tanto per informare un po'...studiando diritto costituzionale ho dedotto che noi nn possiamo fare praticamente nulla (se nn votare alle elezioni...) per poter placcare i politici quando si alzano lo stipendio in quanto questo viene deciso nella legge d bilancio e quindi nn è soggetta a referendum...v prego d smentirmi!!!
cia cia
Paolino

Paolo Candela 26.02.05 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo.. (oops.. pardon: Caro Beppe),
sono anni che ti seguo, pur essendo ancora un giovincello appena maggiorenne. Mi chiedo come un ragazzo debba sentirsi al giorno d'oggi, di fronte ad una classe dirigente imborghesita, falsa, ipocrita. Libri come "No logo", "L'orda", "Stupid White Man", "Regime", mi hanno sì aperto gli occhi sul "grande ed efficiente" (ma quando mai) sistema capitalistico/encomiastico moderno ma al contempo hanno contribuito a segarmi le gambe.. Non mi resta che unirmi al motto di Borrelli: "resistere, resistere, resistere". Comunque volevo semplicememte inserire un ventata di pseudoutopismo in mezzo a questo marasma, citando un autore a me molto caro, Francis Scott Fitgerald:
"Si dovrebbe poter comprendere che le cose sono senza speranza e tuttavia essere decisi a cambiarle"
Ciao a Beppe e a tutti gli uomini che dicono quello che pensano.

Cosimo Bisetto 23.02.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimo menghini da fabriano,
non intendo usare il blog per avviare un dibattito con lei. la informo solamente che se non desidera più "sentire le cazzate di gente come marco milozzi........ma basta..." ecc. ecc. ha tutti diritti di esprimere dissenso, senza per questo usare termini offensivi. io argomento, non dico cazzate. E non insulto nessuno.
saluti.

marco milozzi 23.02.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo.......................ho letto anch'io "REGIME",vorrei gridare allo scandalo,ma ho l'impressione che qualcuno cercherebbe di oscurare anche me!
L'idea di formare un partito?Resto in attesa!
Immagino cosa potresti fare con R. Benigni, D.Luttazzi & friends.
Verrò ad Assago a vederti.
Non mollare.

Ciao
Alberto

Alberto Tortorici 22.02.05 20:15| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe...! oh signor Grillo!come preferisci! per la prima volta ho visto un tuo spettacolo dal vivo,precisamente quello di Fabriano, si dai il paese delle lavatrici!.....Anche se la mia idea politica non rispecchia proprio la tua,ho avuto comunque modo di apprezzare alcuni tuoi interventi che ho trovato razionali e "lucidi"; volevo ancora dirti che..il commento non lo voglio fare su di te, troppi ne sono stati fatti in tutti questi anni ma intendevo far sapere a tutti coloro che leggono questa rubrica che non riesco più a sentire le cazzate di gente come marco milozzi........ma basta...cerchiamo di risolvere i nostri di problemi prima....illustrissimo MILOZZI, ricorda che ci sono POVERI CRISTI anche da noi..e non vedo ci sia niente di male a rafforzare "la retorica patriottarda" come tu la chiami, visto che dovremmo ricordacci più spesso chi siamo e dove viviamo....siamo ITALIANI, fino a qualche tempo fa invidiati da tutti ..bè io sono ancora orgoglioso di esserlo e ogni volta che guardo la nostra bandiera non vedo forza italia o il nano portatore di democrazia ma vedo la mia ITALIA..ma dove vai con ""saluti resistenti"", hai usato tanti paroloni per far capire che sei buono solo a resistere,,,e la voglia di lottare per migliorare?....ah,ah tu no, tu resisti,troppo comoda la vita...!

andrea menghini 21.02.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe...sei grande...sei er meglio...facciamo svegliare gli italiani...sensibilizziamoli.
Buon lavoro

Marco Bello 21.02.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

w Leso e anche Tane

finferlo vicentino 21.02.05 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,Se tu fossi un cinesino come quello della foto forse avresti più fortuna nella vita e invece di fare sempre un cazzo forse potresti dare un senso alla tua vita!

gigi rizzi 21.02.05 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Brancoliamo nel buio la societa' fa schifo e l'unica nostra salvezza è una guerra nucleare che stermini l'intera razza umana....... poi si vedra!!!!!!!!!
che brutto vivire

Beniamino Rossini 20.02.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe per fortuna esiste della gente come Emiliano Memelli che ci fa capire quanto il tuo lavoro sia utile ed efficace..........! Spero di vederti nuovamente ( non in tribunale!) continua cosi' che sei forte e rappresenti la parte viva e progressista dell'Italia. Grazie ancora

Elisa Montevecchi 19.02.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

QUI COME AL SOLITO SIETE TUTTI COMUNISTI. GRILLO VAI A FARE IL POLITICO, I SOLDI NON TI MANCANO, TI MANCA SOLO LA POLTRONA. QUELLA PUBBLICA POICHE A CASA NE AVRAI UNA IN PELLE UMANA. E CHE CASA !! COMPLIMENTI. MA DOVE LI HAI PRESI TUTTI STI SOLDI ? TI SEGUIVO QUANDO SMASCHERAVI I MALEFATTI... ADESSO SMASCHERI LE PERSONE ONESTE. SEI FANTASTICO. ASPETTO CHE BERLUSCONI TI DIA SPAZIO NELLA SUA POLITICIZZATA AZIENDA. IN ATTESA CHE RICCI, TUO GRANDE AMICO, TI INSEGNI COME SI POSSA ESSERE COMUNISTI FACENDO FINTA DI NON ESSERLO. LA TUA SATIRA E' APARTITICAMENTE DI SINISTRA, CONTRO IL SISTEMA ANTIGLOBALMENTE GLOBAL E IRONICAMENTE LASSATIVA. HAI CAPITO ?? MI FAI RIDERE QUANTO CAGARE. SALUT

emiliano memelli 18.02.05 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo Parlante,
ho scoperto il blog solo ieri sera, durante lo spettacolo di p.s. giorgio. Pensa che ti volevo scrivere le scorse settimane per informarti di una interessante iniziativa politica della giounta comunale della vicina Fermo: HANNO PRIVATIZZATO TUTTO!!! L'energia, i rifiuti, il gas, operai, impiegati e dirigenti comunali. E pure le sedie e le scrivanie, insomma tutto! E poi in consiglio provinciale è aperta una battaglia tra chi vuole imbottigliare (privatizzare) l'acqua dei Sibillini e noi che ci opponiamo... Se l'avessi scoperto prima ti avrei mandato qualche articolo ma ormai è andata. Tanto saremo noi che dovremo farci i conti, ovvio.
Aggiungo due cosette:
come associazione Famiglia Sociale, che si occua di affidamento, abbiamo in casa un bambino cinese e ti assicuro, non vediamo l'ora di restituirlo alla legittima madre che, poverina, non ha documenti essendo clandestina ma forse l'avvocato riuscirà a dimostrare la potestà ed evitare il rimpatrio. Per questo motivo ti voglio dire che ho apprezzato tutto ieri sera ma non le battute sui cinesi: se facciamo rilievi sulle politiche economiche dei paesi del mondo bisognerebbe aggiungere che ci dobbiamo adoperare per allargare i diritti ai cittadini dei paesi in via di sviluppo e non per abbassare e tutele da noi con la scusa della Cina... Ma fin qua la satira mi andava bene. Meno quando dici "che davolo ce'ntra il bambino cinese nella famiglia italiana?" anche se non vuoi, così rafforzi la retorica patriottarda e stantìa che aleggia come veleno e, sprattutto, una certa xenofobia che qui da noi colpisce soprattutto i cinesi. STo parlando dei poveri cristi ovviamente, non dei mafiosi che speculano sulla pelle dei clandestini. Essi vengono espulsi senza neanche capire cosa succede, non conoscono il luogo, non consocono la lingua, niente.

2- OBIEZIONE RAI:da due anni pratico lìobiezione di coscienza al acnone dela RAI perché voglio rivedere in video i grandi che l'azienda (chiamiamola così) ha buttato nel water e tirato l'acqua (tra cui grillo, luttazzi, santoro e quel comunista di biagi). Appena sarò a casa invierò la lettera di dichiarazione di obiezione che ho spedito al prof. cheli, garante per l'informazione e a 25 organi di stampa (Di cui mi hanno pubblicato solo in 3, e locali poi).

concludo con una proposta: Tutti noi che riempiamo i palazzetti dello sport e che bloggiamo in internet e applaudiamo beppe grillo, vogliamo farla la rivoluzione si o no? Senza colpo ferire, basta che quando andiamo al supermarket o al negozio di telefonini evitiamo di dare soldi, cioè consenso, cioè potere, a quelli che grillo indica come paranoici e pericolosi: tim, nestlè, i prodotti pubblicizzati su mediaset ecc. ecc. Faticoso? Difficile? Bè, basta cominciare con due tre prodotti di punta, tipo il Nesquik oppure la banca antonveneta e poi, informandosi periodicamente e facendo l'abitudine viene da sé. Per aggiornarsi seguire: il blog di grillo, oppure www.cnms.it, oppure www.namir.it, oppure chiedere alla più vicina bottega del commercio equo e solidale.

saluti resistenti.
marco

marco milozzi 17.02.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho riso molto per l'espressione usata da Beppe Grillo per definire la felice famigliola raffigurata nel manifesto di cui si discute.
Che il bambino non sia il figlio, ma il capo, mi ha fatto ridere!
Che ormai compriamo tutto dalla Cina, mi fa ancora più ridere.
Non condivido, tuttavia, alcune delle espressioni usate nelle risposte. In molte famiglie ci sono bambini adottati, e quello dell'adozione è un gesto nobile.
Non conosco l'intezione politica del manifesto, non ne conosco le motivazioni che hanno portato alla realizzazione di quell'immagine, ma è evidente, credo, che, non essendo la coppia cinese, il bambino è stato adotatto.
Credo, boh!
Evviva la multiculturalità.


:-)
Marcella Boccia

Marcella Boccia 17.02.05 13:46| 
 |
Rispondi al commento


Devo aprire una nuova rubrica:
QUEI GRAN FIGLI DI…
E metterci dentro tutti questi novelli cooptati per nepotismo.
La penultima:
«Governerò come un buon padre di famiglia», promise Berlusconi. Elisabetta Casellati, pasionaria azzurra, annuì commossa. Anche lei, giurò a se stessa, avrebbe governato come una buona madre di famiglia. Così, appena nominata sottosegretario, ha assunto come capo della segreteria al ministero della Salute sua figlia Ludovica….

E magari arriveranno a tracciare un paragone con il caso di Umberto Bossi, che dopo aver detto che «la natura clientelare dello Stato dopo 150 anni» sarebbe andata in soffitta in nome dell'«assoluta trasparenza contro ogni forma di corruzione e clientelismo», ha visto due deputati leghisti europei assumere a Bruxelles come assistenti accreditati (12.750 euro al mese) suo fratello Franco e suo figlio Riccardo….


AN VEDI CHICCE’
Geronimo La Russa e’ stato cooptato nel consiglio d’amministrazione della Premafin di Totuccio Ligresti.
Una carriera rapidissima. Pensate che Geronimo ha solo ventisette anni ed e’ gia’ figlio di Ignazio, il mefistofelico dominus del partito gia’ MSI ed ora al governo.

eppoi:Farmaci, indagata per corruzione la segretaria di Sirchia
Per 20 anni, fino al ’98, a pagare lo stipendio della segretaria particolare del primario del Policlinico, Girolamo Sirchia, è stata la Ortho-Clinical Diagnostics: la donna lavorava per il professore nella Fondazione dell’ospedale, ma a retribuirla era la società farmaceutica che era tra i fornitori dell’ospedale.
Scusate, forse non ho capito: e la corrotta sarebbe LEI?

Boh

Aldo Vincent
Il Gelataio di Corfu'

Aldo Vincent 17.02.05 13:04| 
 |
Rispondi al commento

PENSA UN PO'...IO CREDEVO CHE IL BIMBO FOSSE DOWN...

claudio goldoni 16.02.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

E di Bud Spencer uomo-immagine di Forza Italia?
Mi è caduto un eroe della mia infanzia!
Bastardi!

omar busatto 15.02.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

I DS sono per l'adozione!
Anche i figli adesso non li facciamo più noi, li importiamo dalla Cina.

Così la figa può dedicarsi finalmente all'unica cosa giusta e moderna: ''vendere'';
basta con questi valori, basta con la famiglia i figli, siamo nel 2005.
Ma io mi chiedo una cosa, tutti dicono: siamo nel 2000, nel 2005, ecc.
Ma quelli del 1300 cosa dicevano? e quelli del 2105 cosa diranno? Ma che vuol dire che siamo nel 2005, e allora?

Curzio Calì 15.02.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, non dovrebbero dire una parola fino all'indomani delle elezioni.

Ma l'avete visto: era seduto su un trono,
tutti gli altri a debita distanza e in basso,
e vuole che gli si chieda scusa;
sembra una scena fantozziana.
Una volta il re era in un Castello, in un trono d'oro, circondato da affreschi bellissimi e nello sfarzo, oggi è in uno studio televisivo di plastica con delle strisce rosse/arancioni.
Basta per favore.

Curzio Calì 15.02.05 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi e' morto un amico,gli avevano dato 6 mesi di vita e invecie ne "ha"usato solo uno.
Lavorava in una nota industria bergamasca dove c'e' gente che si alza alle 5 del mattino per portare i propri 2 figli dalla nonna,perche' la moglie sta' facendo il turno di notte all'ospedale,(per fortuna che i bimbi dormono e non si accorgono neanche dei 10 km che ci sono da fare)io mi chiedo ma che sfiga avere avuto il "dono"dell'avarizzia.mi spiego:per chi ha le "capacita"di essere ricco,non potrebbero prendere il loro "profitto" e dividerlo in modo umanitario cioe':una bella fetta in spese proprie,una in spese futili,una in investimento per la vecchiaia,una in ricerca,una in publicita',una in beneficenza e una anche in c*****e,poi prendere il rimanente e dividerlo con i propri dipendenti(che in effetti il sudore ce lo mettono loro)cosi' che anche loro in piccolo potrebbero fare gli "stessi"investimenti,probabilmente molto piu'parsimoniosi...scusa se sto' sognando.

VANOGLIO MARCO 15.02.05 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Sul supporto dei DS alle famiglie, stendiamo una pietosa mutanda. Basti pensare all'attacco vergognoso nei confronti dell'affidamento condiviso a difesa delle lobby di chi per anni si è arricchito sulla pelle dei nostri figli. Riformisti? Più capitalisti di così? Difendono gli interessi degli avvoltoi. Leggete qui:

http://lindipendente.splinder.com/post/4039239

Dario de Judicibus 14.02.05 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Io per le elezioni regionali ho deciso. NON VOTO I FACCIONI! Hanno completamente rotto i c******i con le loro belle facce che cercano TUTTE di esprimere le caratteristiche, per lo più decise dagli esperti di immagine. B-A-S-T-A!!!
Non ne posso più! Mi fanno schifo solo a vederli.
Tra l'altro, Beppe (scusa il tono confidenziale) vorrei che ricordassi a tutti lo schifosissimo condono sui manifesti abusivi per le campagne elettorali. Qualche centinaio di € per condonare chilometri quadri di manifesti abusivi. Vorrei che qualcuno pubblicasse l'elenco dei partiti che ne hanno usufruito. Lo faranno? Seeeeeeeeeee.....
Bel paese, l'Italia...

ferdinando massetto 14.02.05 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo , pur essendo una sostenitrice dei ds, stavolta condivido in pieno la tua considerazione su questo spot! Ma dico: vogliamo perdere le elezioni?

maria vittoria conconi 14.02.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
purtroppo non mi è stato possibile vedere lo spettacolo che hai fatto in una città vicina a dove vivo.
Per ciò che riguarda il cartellone pubblicitario ti dico che ne ho visto un altro con più comparse dove non solo il bambino ma neanche gli adulti somigliavano ad una tipica famiglia italiana.
Non so se è vero ma ho sentito che vuoi organizzare un partito o movimento. Sarò colui che ti promuoverà a destra e a sinistra.
Io da anni vorrei fondare il "FDB" ovvero il partito fuori dalle b..le.
Perchè io devo lavorare minimo 35 anni per avere la pensione e questi dopo un giorno a montecitorio possono avere la pensione a vita?
Gliela daremo se saranno eletti per un periodo di 35 anni.

Mario Greco 14.02.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito riesci sempre a mettere il dito nella piaga. Sono veramente stufo di vedere la Politica affrontarsi solo con degli slogan fuori luogo. Ci manca solo la campagna elettorale via sms e siamo a posto...

Glauco Silvestri 14.02.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti e ciao Grillo, sono un tuo grande ammiratore, ma forse è poco dire ammiratore, forse tu sei il mio mentore! nn sapevo di questo tuo spazio web l'ho scoperto solo ora anche se sono un paio di hanni che cerco disperatamente nella rete qualche informazione su di te sui tuoi articoli e sulle date dei tuoi spettacoli. Sono felicissimo di avere scoperto questo blog, ho controllato le date del tuo nuovo tour e nn vedo l'ora di vederti dal vivo.
Per quanto riguarda il tuo post, nn so cosa dire, dovrei trovare un sitema per non arrabbiarmi più.
Ogni volta che vedo un politico in tv mi viene un nervoso...
Forse sono un sognatore però credo che prima o poi il nostro sitema politico cambiarà (in meglio spero), perchè cosi non si può più andare avanti!

ciao alla prossima!

alfredo serafini 14.02.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

ho appena finito di leggere "Regime" a firma Travaglio e Gomez.
Ho visto, con immenso piacere, che hai intenzione di buttarti in politica, con un partito denominato "A furor di popolo".
E' una provocazione oppure ci possiamo davvero aspettare una scossa al panorama politico nazionale?
In ogni caso continua così, vale 1.000 volte di più un tuo spettacolo che un comizio di Fassino.

Enrico

Enrico Luschi 14.02.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
ero presente allo spettacolo che hai tenuto a Modena...e come "temevo" alcune cose che hai previsto si stanno avverando...mi riferisco alla rottura tra FIAT e General Motor...tu hai detto che gli americani si sarebbero fatti sodomizzare pur di filarsela...i nostri TG invece ce la vendono come una notizia molto positiva, ben accolta dal presidente liftato, dal titolo quotato in borsa che risponde positivamente e soprattutto da Montezemolo che pensa a come investire questi soldi...guadagnati col Made in Italy...NON HO PAROLE!!!! Un abbraccio e a presto

Doriana Donadelli 14.02.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

ahahahahhaah
non avevo notato il cinesino
ahahahahhaha

Comunque sono giorni che mi lamento per questi inutili cartelloni. Una comunicazione veramente senza senso. Ma credono davvero che io vada a votare spinta da questa convinzione: "ora voto ds così non resterò sola e non avrò paura"?

Ma come si fa?
Era geniale, invece, la scorsa cartellonistica che ci chiedeva: "Ma tu arrivi alla fine del mese?". Quella frase sì che mi caricava!!!

Ah, se era ancora in vita Giorgio Gaber, probabilmente avrebbe aggiunto al suo brano storico "Destra sinistra" anche un pensierino sulla comunicazione... chissà, magari l'avrebbe posizionata lì, tra il culatello e la mortadella.

E che il Signore ci mantenga strani!

Paola De Simone 14.02.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

E chi lo vuole il capitalismo "puro"?
Svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!

Riccardo Palazzani 14.02.05 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Tra poco gli elettori italiani saranno chiamati a votare per le regionali. Saremo di fronte a una scelta di candidati apparentemente vasta – conservatori, liberali, social democratici, centro destra, centro sinistra, nazionalisti, razzisti, fascisti, ex-comunisti, trotzkisti e altri sinistroidi che asseriscono di essere socialisti – ma di fatto tutti loro puntano a mantenere, in una forma o in un’altra, il sistema capitalista della padronanza statale o privata e della produzione per profitto.

Le differenze tra loro sono attinenti al modo in cui si amministra questo sistema. Alcuni vogliono più intervento statale, alcuni ne vogliono di meno; ma nessuno vuole andare oltre il sistema salario-prezzi-profitti. Tutti vogliono mantenere la produzione per il mercato, acquisto e vendita, denaro e lavoro per i salari. Nessuno di loro – perfino quelli che si definiscono “socialisti”– stanno per il socialismo nel suo originale significato di una società basata sulla proprietà comune e sul controllo democratico, con produzione per uso senza profitto e con una distribuzione senza denaro in concordanza con il principio “da ognuno secondo le proprie capacità, a ognuno secondo i propri bisogni”.

Ma, potresti chiedere, cosa c’è di sbagliato nel capitalismo? Quello che è sbagliato nel capitalismo è che è basato sul privilegio di classe e sullo sfruttamento. I mezzi per produrre la ricchezza – i mezzi con i quali la società sopravvive – sono monopolizzati da una piccolissima minoranza della popolazione, o in modo personale o indirettamente attraverso lo stato, col risultato che tutti gli altri devono vendere le proprie capacità lavorative a quella minoranza per una retribuzione, per un salario che non può mai essere equo rispetto al valore di quello che produciamo – in altre circostanze non ci sarebbe alcun profitto. Ed è il profitto che procura a quella minoranza il suo reddito privilegiato e che è lo scopo incurante della produzione sotto il capitalismo.

Quello che è sbagliato nel capitalismo è che la sua lotta di competizione per i profitti porta ad aumentare i ritmi di produzione, stress e insicurezza al lavoro, a danneggiare l’ambiente, a guerre e spreco per preparativi di guerra che le spese per armi rappresentano.

Il capitalismo può operare solo nel modo in cui opera – come un sistema di produzione di profitto mettendo i profitti prima di qualsiasi altra cosa – e non può essere riformato per agire in qualsiasi altra maniera. Questo è il motivo per cui quando cambiano i governi non cambia niente. I governi, qualunque siano i loro colori politici, non possono modificare le leggi economiche del capitalismo. Proprio l’opposto di fatto. Loro devono applicare queste leggi, così come abbiamo visto tante volte, quando i nuovi governi che hanno promesso di riformare il capitalismo per farlo operare nell’interesse di tutti finiscono col ridurre i salari, i benefici e i servizi pubblici allo scopo di proteggere i profitti. Senza dubbio in qualche caso i membri di questi governi – come alcuni dei candidati alle elezioni – erano assolutamente sinceri. Ma questo non è il punto. Non è in discussione cosa vogliono fare, ma cosa possono fare – o piuttosto non possono fare – all’interno della struttura del sistema del profitto.

Il capitalismo semplicemente non può essere riformato a operare nell’interesse della classe di maggioranza, della retribuzione e del salario dei lavoratori.

www.worldsocialism.org

Gian Maria Freddi 14.02.05 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, come vedi la Cina è vicina e i socialisti italiani sono tornati, per fortuna ci sono internet e il teatro a darti spazio. Una critica però te la devo muovere, i tuoi spettacoli costano troppo, almeno per me:-( Comunque continua così, è tutto straordinario, il tuo blog, le tue parole, i tuoi rari passaggi televisivi. Grazie di cuore per quello che dici.

Bartolo Megna 14.02.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, ero a Ravenna e ho seguito con attenzione il tuo spettacolo. ti faccio una richiesta: durante il tuo discorso hai segnalato molti siti... potresti mettere questi link nel blog? vorrei visitarli, e credo sarebbero uno strumento utile per tutti. ciao e complimenti!
f.

Francesco Della Torre 14.02.05 09:10| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Beppe Grillo e la politica.
A Modena Beppe nell'introduzione ha detto una cosa molto importante: "non posso risolvere i problemi della vostra città".
Ed ha ragione: credo che il richiamo alla nostra responsabilità civile individuale, sia quello che gli spettacoli di Grillo devono stimolare nella gente. Se si apprezza il fatto che una persona come Beppe Grillo abbia avuto il coraggio di giocarsi la carriera televisiva pur di dire delle verità scomode, bisogna trarre l'insegnamento che tocca anche a noi, ogni giorno, dire e lottare affinchè il mondo che ci circonda sia meno squallido, ipocrita e gestito da gente che non merita fiducia.
Il movimento politico esiste già, di fatto, senza bisogno che ci sia una sanzione formale da parte di Beppe Grillo: semmai dovremmo essere sempre di più a batterci per un futuro possibile e dignitoso per tutti e tutte ed essere grati a chi riteniamo essere conseguente con questi principi nel suo ambito lavorativo come sta facendo Beppe Grillo.

Enrico Semprini 14.02.05 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
perchè continuare a chiamare nano il nostro Presidente del Consiglio? Ricordati: non è la statura ma le idee che fanno grande un uomo...e in confronto alla sue idee quell'uomo è veramente un gigante!

Continua così.....

Mauro Ferretto 14.02.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

Ma perchè non crei un'associazione tu tipo .. "Associazione per le verità scomode" penso che avresti un mucchio di iscritti.. magari potrebbe diventare un movimento politico e .. secondo me sbaraglieresti tutti.. la gente comune ti vuole bene perche' ti sente vicino a loro.. perchè parli di cose vere.. non aria fritta come i politici.. so' che quando uno ti chiede di fare qualcosa ti senti una grande responsabilità addosso, ma magari potresti essere quello che darà realmente una scossa a tutto il sistema.. Secondo me ci riusciresti, ed avresti l'appoggio di tutti..

Sei un grande

Mariolino Rossini

Mariolino Rossini 14.02.05 04:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Sig. Grillo, mi congratulo con te per il tuo grande impegno per quelle giuste cause che ci riguardano tutti così da vicino. Penso che questi tipi di spettacoli siano veramente i migliori perchè conengono tutti gli ingredienti per poter sorridere e contemporaneamente riflettere,sul contenuto. Ti stò scrivendo da un quotidiano on line che si chiama ROMAGNAOGGI.IT una giovane testata indipendente che è letta da 800 1100 persone tutti giorni.Collaboriamo già con il CLANDESTINO,divulgando tutti i comunicati che ci inviano,presto faremo una pagina dedicata alle energie rinnovabili,vorremo fare molto di più ma non ci è possibile per mancanza di risorse umane ed economiche.Ti stimo molto,Pasquale Di Maio

pasquale di maio 13.02.05 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Barcollano nel buio come tutti noi. Non si può fare una scelta oggi come oggi.Non esiste una distinzione tra centro-destra e centro-sinistra, è una vergogna che l'unica cosa che sappiano fare i politici italiani mostrandosi ai cittadini è quello di darsi la colpa l'uno con l'altro senza giungere ad alcuna soluzione importante. A volte per il senso di amarezza si evita di guardare interamente i telegiornali o di leggere le pagine di politica interna sui giornali. Ho 26 anni e tutto questo mi crea una gran rabbia, perché so per quanto mi è stato raccontato, che 30 anni fa' non era così per i ragazzi della mia età.Si avevano posizioni più definite in termini politici, si era certi per chi votare e per chi no e gli uomini politici, più o meno corrotti, erano veri politici.

Tamara Bianconi 13.02.05 22:19| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori