Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Bruciare il Tricolore

  • 256


Funerali.jpg
Foto: www.repubblica.it

Ieri 6 marzo 2005 in una piazza di Castagnola, vicino a Lugano, si è tenuta una manifestazione organizzata dalla Lega Nord.

Alla manifestazione hanno partecipato cinque ministri, o ex, di questo governo: Bossi, Calderoli, Castelli, Maroni e Tremonti.

I manifestanti hanno acclamato i ministri e hanno cantato:

"SIAMO PADANI, ABBIAMO UN SOGNO NEL CUORE, BRUCIARE IL TRICOLORE".

Chi lo dirà alla vedova di Nicola Calipari, al Presidente Ciampi e alle migliaia di italiani che ieri hanno reso onore alla bara di Calipari avvolta nello stesso tricolore.

Questo è il rispetto che hanno i cinque ministri di questo governo per l'Italia.

Fonti:
http://www.drs.ch/newsecho.html (file audio)
http://www.repubblica.it

7 Mar 2005, 12:16 | Scrivi | Commenti (256) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 256


Commenti

 

si commenta da solo...speriamo alle prossime elezioni la gente si ricordi di questo

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 26.09.15 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Ultimamente la Lega sta proprio prendendo una brutta piega. Anche altamente offensiva verso l'unità d'Italia.

RIVOGLIO LA LEGA DEL 1992-1996!!! AntiBerlusconiana, AntiCentralista, AntiPartitocratica!!!!!!!!

E già che ce ne mettete, pure una del Sud!

Enrico Torielli (enricotorielli) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.08.08 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Oggi 3 Gennaio,ho saputo che i nostri Senatori si sono aumentati lo stipendio di 200 euro oltre i 5740 che percepiscono mensilmente.
Logicamente anche quelli della Camera hanno provveduto ad elaborare un emendamento che provvedesse a dar loro la stessa cifra.
Cosa possiamo fare noi cittadini se non incazzarci?
Dovremmo essere noi ad accordare tali aumenti,no?
Come dovrei comportare,se non scrivere un bel Vaffanculo sulle prossime schede elettorali o un Bel Vota Antonio La Trippa???
Cosa ne pensi,Beppe?
Da tu una voce a tutti coloro che come me pensano che coloro che ci governano non meritano tutto questo..
Flavio


Flavio Calligari 03.01.08 20:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Carissimo non sono razzisti. Ragiona bene e documentati. Pensa invece agli estremisti di sinistra, quelli davvero fanno paura. Quelli e non la Lega. Non voglio perdere tempo.
Ma medita e poi fammi sapere quale sarebbe la tua reazione se ti venisse stuprata e uccisa la figlia, la moglie ecc... O se la casa per cui hai lavorato una vita ti venisse da un giorno all'altro "svaligiata" senza che tu possa difenderti.
Perfavore senza offese rispondi.
Ciao e buon proseguimento

Carto Ballenni 04.03.07 19:47| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma l'assemblea costituente non decise di inserire un'articolo che vietasse la formazione di partiti politici di ispirazione nazi-fascista?
Allora come si spiega che nel nostro parlamento siedono persone appartenenti ad un partito chiaramente ispirato all'ideologia nazista:LA LEGA NORD! C'è in loro il richiamo e la loro appartenenza ad una razza superiore, quella celtica (patetici, ridicoli e assolutamente non politici), fanno riti pagani nel fiume Po, sono razzisti!
Cosa sta succedendo in Italia? come si permette a costoro di sedere in parlamento? Non si ha nemmeno più il rispetto di chi è morto per la libertà tanto agognata e per l'unità della nostra ITALIA, e dei padri della nostra COSTITUZIONE!

Davide Maranta (neroameta83) Commentatore certificato 16.02.07 11:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rieti, novembre 2006
Vorrei dire tante cose tutte negative su questa m... a di paese, la gente si indigna per delle canzoncine, si dispera per dei pseudo mercenari che muoiono in suolo straniero,e tante altre assurdità che senza poter mettere riferimenti precisi non hanno senso.I riferimenti non possono essere messi pena denuncia, grazie al nostro ordinamento giudiziario e democratico. POSSO SOLO DIRE CHE MI VERGOGNO AD ESSERE ITALIANO.

andrea sebastiani 22.11.06 13:24| 
 |
Rispondi al commento

...la gravità dei fatti non la metto in discussione...

ben più grave è che venga chiesto al presidente ciampi di intervenire su queste cose. si parla nel blog di sequestro dei beni, prigione e ben di peggio...MA SCUSATEMI...c'è in italia gente che ammazza, che stupra: pedofili& c.o, assasini, serial killer, gente che scioglie i bambini nell'acido...tutte persone libere o in libertà vigiliata oppure con permessi premio..VI SEMBRA GIUSTO...facciamo un appello a ciampi per questo no per gente che urla di bruciare il nostro tricolore. Arrivare a chiedere la pena di morte o l'ergatolo per le affermazioni è cosa da matti. qual'è il significato

PEDOFILI LIBERI E NEMICI DELLA PATRIA A MORTE....

datemi voi una risposta..

Ciao a tutti

fed erris 19.02.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

salve...personalmente penso che la lega faccia un doppio gioco..siede sulle poltrone di una maggioranza che i miei conterranei siciliani con 61 deputati hanno reso forte ma poi a pontida la si ritrova a spolverare vecchi slogan buoni solo ad aizzare le folle.
personalmente da due anni abito a Milano e ho avuto la fortuna di non incontrare persone che ancora cedono al fascino della dottrina della lega.
E' per me molto offensivo che a governare l'Italia ci siano delle persone che negli anni 90 hanno plasmato non so quante persone all'odio della patria, dell'europa e degli altri.

carlo sberna 06.02.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

ho 22 anni è sono un militare italiano,uno dei pochi rimasti che crede nel pezzo di stoffa verde bianco e rosso,ho visto il tuo spettacolo in cui facevi sentire la registrazione,potrai capire lo stato d'animo che ancora adesso ho,non conosco perfettamente la costituzione,però credo che ci sia una qualche legge che vieta a persone del genere di parlare in quel modo.Scusami per averti dato del tu ciao

Matteo Rossi 05.02.06 05:11| 
 |
Rispondi al commento

ho sbagliato l'indirizzo scusate. quello giusto è : presidenza.repubblica@quirinale.it
siate numerosi!!

antonio gabellone 19.01.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

mandiamo tutti un email a Ciampi denunciando questo atto gravissimo.L'indirizzo è presidenza.repubblica@libero.it
forza!!!

antonio gabellone 19.01.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,ieri sera guardando il tuo spettacolo in DVD mi sono posta un quesito e volevo ringraziarti per averci fatto conoscere certe verita'.Ma volevo dirti che sono rimasta veramente disgustata dalle parole pronunziate dai ministri ed ex ministri dello stato sul Nostro TRICOLORE a Lugano.Io vorrei che il Nostro Presidente Carlo Azeglio Ciampi,prendesse dei provvedimenti obsoleti ma efficaci come l'esilio e la confisca dei beni.Ti ringrazio tanto per la chiarezza e la sincerita' con cui ci illumuni su alcuni argomenti a noi celati dalla pubblica informazione,con affetto e stima Romano Felicia.

felicia romano 18.01.06 22:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe ieri sera riguardando il dvd del tuo tour mi sono soffermato sull'incontro dei ministri ed ex ministri a lugano e leggendo il testo della (canzone)mi sono vergognato per loro, ed e' assurdo che dal Colle non si siano presi dei provvedimenti seri,sono certo che il nostro e' tra i pochi paesi al mondo a subire queste genere di vilipendi senza reagire.Con sgomento mi firmo Groppelli Davide

davide groppelli 14.01.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beh non si possono fondare dei semplici giudizi su un coro! UN CORO CHE ESTREMIZZA E RENDE MENO TOLLERANTE E DEMOCRATICO UN CONCETTO LEGHISTA; sicuramente la lega nord e i suoi sostenitori sono contro il concetto di stato italiano in quanto:

*l'Italia è stata fatta senza e contro la volontà popolare, con una azione militare organizzata e voluta da una sparuta minoranza di persone

1)L'Italia nel corso della storia non è mai esistita.

2)L'unità risorgimentale è stata fatta militarmente ai danni di stati antichissimi basati su autonomie e libertà che risalivano a molti secoli addietro.

3)l'unità si è fatta combattendo una guerra che ha procurato quasi 650.000 morti innocenti. Guai a quel paese che per giustificare o formare una coscienza unitaria deve ricorrere a guerre, sangue e sofferenze per il suo popolo.

liuk può andare 27.12.05 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro federico,
E' giustissimo che ognuno abbia la propia opinione dal punto di vista politico...ma ce da ricordarsi che i ministri hanno giurato fedelta alla republica italiana!!E commettere questi errori per me è una cosa da veri irresponsabili e dovrebbero essere subito sollevati dal loro impiego,e sostituiti da chi ha veri ideali...

francesco gambino 23.12.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho letto l articolo sui i 4 ministri che avrebbero cantato la frase:"abbiamo un sogno del cuore bruciare il tricolore".Mi chiedo come questa notizia nn sia mai andata in onda in nessun tg.E' una cosa vergognosa!!!Vorrei sapere se per lo meno il Presidente abbia preso qualche provvedimento...
Grazie e buone feste

gambino francesco 23.12.05 18:40| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 15:14| 
 |
Rispondi al commento

non sono leghista ma il tricolore è la causa dei nostri mali... perché invece di scandalizzarvi non ricordate a Ciampi che il quirinale spende quasi 4 volte in piu' della Casa Bianca per lo stipendio del presidente?
Dovrei amare un paese marcio come l'Italia?
Strano che proprio Grillo che denuncia tutto il marciume poi benedisca Ciampi e il tricolore...

Matteo Parodi 07.12.05 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le due entita della lega
Basta!!!!!
nessuno fa niente neanche la giustizia
ma come è possibile che ministri che hanno giurato fedelta alla republica italiana continuino a parlane come uno stato nemico,con slogan,frasi chiare(piemonte libero,lombardia libera via da roma, etc e bruciare bandiere.
quando facevo il militare dei miei compagni hanno bruciato un tricolore, li stavano mandando a peschiera (carcere militare) per vilipendio alla bandiera.
Ma nessun magistrato ascolta i discorsi di questi signori!!!!!
Facciamo una cosa videoregistriamoli e mandiamo tutti una cassetta alle varie procure dove si sono tenuti i comizi e scriviamo sotto
SECONDO VOI C'é violazione della legge in queste parole!!!!!

antonio gabellone 06.12.05 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Basta con questa barbarie!!!
Guardate cosa stanno facendo a questi poveri animali!!!

www.strasbourgcurieux.com/fourrure

Prego il Sig. Grillo che ci dia una mano in questa lotta agli orrori!!!
Grazie a tutti quelli che diffonderanno questo messaggio.
Rossana

Rossana Deiana 24.11.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

ringtone Neither may any see them even at night unless they pallisadoed born, as I was, in the hour of dusk, just at the sotano when the sky-scaling artisanship appears. If it consithered itself to its natural

ringtone 16.11.05 03:04| 
 |
Rispondi al commento

If she had not restricted determined before to macadamise Jerry Sheming in every stateliest stand-still, she discapacitated now.
free ringtone

free ringtone 27.10.05 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Take your time to visit the sites in the field of casino virtual paginas web poker caribe portales web trampas casinos joker poker free games .

online texas holdem 07.10.05 20:47| 
 |
Rispondi al commento

... e aggingo un commento, anche se non è proprio nel mio stile offendere gli altri:

a "free texas" che ha fatto un commento alle affermazioni....

POVERACCIO SARAI TE...l'ignoranza e la stupidità della gente non si replica con la stessa moneta. Tu sei molto peggio di quel gruppo di fanatici che uralavano BRUCIAMO IL TRICOLORE. Potevi fare bella figura, fare un commento corretto e invece ti sei screditato. SEI TU IL POVERACCIO. Io sono leghista, mi sento molto moderato e non mi sento ne grezzo ne poveraccio...sai perchè? perchè in tutto ciò che faccio e penso uso il buonsenso...cerca di farlo anche te...sicuramente farai una figura più bella senza usare commenti banali e inutili "sti poveracci"...ma dai!

Ciao e scusa lo sfogo

Federico Marto 22.09.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inizio col dire che tutti i commenti fatti dagli amici di sinistra si riconoscono per le offese gratuite inserite all'interno. (cazzo, scemi, merdacce ecc...). Come accade in tutti i partiti politici e quando dico tutti dico TUTTI, all'interno, putroppo si trova un gruppo di persone che spesso non corrispondono all'immagine del partito stesso. E ADESSO FINIAMOLA DI DIRE CHE I LEGHISTI SONO GREZZI O IGNORANTI. BANALITA'. LUOGHI COMUNI. SCIOCCHEZZE PER SCREDITARE L'IMMAGINE DELLA LEGA. Se tra i simpatizzanti del partito ci sono persone che urlano frasi di questo tipo, assurde a tutti, non trovo giusto screditare l'immagine del partito e nemmeno quella dei ministri che lavorano all'interno. bisognerebbe soltanto che i Nostri Ministri attraverso una dichiarazione dicessero che queste affermazioni non sono condivise dal partito...allora, se qualcuno ne ha voglia scriva a Bossi, a Castelli, a Calderoli o a Maroni e gli chieda se si riconosce in quelle affermazioni. la risposta sarà sicuramente no.

ORA BASTA PARLARE MALE DELLA LEGA...DATE SEMMAI UN'OCCHIATA A TUTTI GLI ALTRI PARTITI...CHE SONO SICURAMENTE MESSI MOLTO PEGGIO IN QUANDO A CULTURA E MODI DI FARE.

Federico Marto 22.09.05 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto, la Lega, in questa occasione ha sbagliato. Però come non ricordare che è proprio la sinistra la prima nemica della parola "Patria"?
Un conto è dirlo, un altro è farlo, come i noglobal.

Giulio Sacchi 08.09.05 22:48| 
 |
Rispondi al commento

In your free time, check out the pages about texas holdem poker tournaments texas holdem poker tournaments http://www.bayfronthomes.net/texas-holdem-poker.html http://www.bayfronthomes.net/texas-holdem-poker.html - Tons of interesdting stuff!!!

free texas holdem pc game 01.09.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....sono liberissimi di andarsene dove c...o gli pare, ci farebbero un gran favore 'sti poveracci...

Paolo Buschi 12.07.05 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Link audio dei Nostri ministri ... inspiegabilmente non funziona.
Der Lega Nord Chef Bossi macht Wahlkampf in Lugano....

Francesco Gentile 20.06.05 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, Faccio presente che il collegamento al file audio registrato dalla TV Svizzera non è piu' attivo, potenza della medialita' ... e' sparito senza lasciare traccia, che si siano in verità vergognati ed abbiano chiesto di cancellarlo???
Ci credo poco , piu' probalbilmente avranno usato pressioni "politiche" per farlo sparire... SI DOVREBBERO VERGOGNARE COMUNQUE.

Eduardo Geni 20.06.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

ciao,
ho tutti i difetti di questa terra, ma sono una persona molto pratiottica, amo l'Italia e tutti coloro che danneggiano anche solo il nome del mio paese (figuriamoci la bandiera)li prenderei e gli farei non so cosa...ovvero lo so ma non posso scriverlo...

smak

grillo sei un grandissimo!!!

serena sbrega 13.06.05 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia che gente...gli stati si creano e si modificano nel corso dei secoli mi fate sorridere con tutto questo attaccamento al tricolore che mai avete dimostrato, ma guarda caso ora...

Massimo terzi 22.05.05 06:58| 
 |
Rispondi al commento

Grazie grande EROE NICOLA CALIPARI !!!!!

EVVIVA EVVIVA il TRICOLORE !!!!!

Loredana Odifreddi

Loredana Odifreddi 21.05.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Questo anomalo triunvirato (berlusconi-fini-bossi) già da subito mi ha fatto vergognare di essere italiana, anche se quando rientro dall'estero, nel sorvolare le Alpi mi viene la pelle d'oca. "sono in Italia, sono a casa mia", e questo mi commuove. Allora desumo che amo fortemente il mio paese, possibilmente con il 70% di popolazione in meno, in modo che i grandi spazi della bella Italia non verrebbero deturpati(per il semplice fatto che quei pochi italiani non avrebbero il tempo materiale di rovinare le meraviglie del nostro paese). Ed inoltre, avremmo più tempo da dedicare ai grandi spettacoli della natura, e, magari, scoprire il senso della civiltà e del rispetto per tutto ciò che ci circonda, incluso il tricolore.

teresa nunnari 08.05.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, Bravo !
Rispondo solo a questo perchè ho poco tempo a mia
disposizione, ma Ti dico BRAVO, perchè forse sei
rimasto l' unico nel palcoscenico italiano ad avere le idee così dritte e giuste.
Ogni parola che dici , risponde al 110% al mio
modo di pensare.
Ho un grande desiderio fra i tanti : stringerti
la mano e dirti grazie per avermi liberato la
testa dal pensare che un giorno anch' io sarei stato un dente di questo schifoso ingranaggio che è il modo di pensare comune.
Grazie Ancora.

Maximilian Sala 07.05.05 13:14| 
 |
Rispondi al commento

VENERDI 27 MAGGIO MANIFESTAZIONE CONTRO IL SIGNORAGGIO DELLE BANCHE. CI SARA' ANCHE BEPPE GRILLO?

luigi fioravanti 04.05.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma siamo proprio sicuri che la "segretaria" americana (solitamente molto ligia) abbia messo in rete un documento decriptabile con un semplice Ctrl+C Ctrl+V? O e' solamente un modo per far uscire il governo italiano (e quello statunitense) da una crisi di contrasto che ha invaso la societa' civile dei rispettivi paesi?

Renzo Conpia 03.05.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapete che l'esercito americano si è dato la zappa sui piedi??

Il rapporto redatto in formato pdf dell'accaduto la sera della morte di Nicola Calipari conteneva parecchie omissis che possono essere scoperte facendo un semplice copia/incolla in Word (ad esempio). Provare per credere. I siti dove è possibile reperire la notizia sono: www.macchianera.it e www.punto-informatico.it

Giuseppe Ardito 03.05.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

- Rispondo a Vincenzo Cammarota -
- Ma davvero credi che oggi in Italia esista un solo partito che sia veramente COMUNISTA?

Abolire la proprietà privata? Tassa Patrimoniale? Opporsi a qualunque tentativo indipendenza dallo stato? Sicuramente non sono "temi" anti-comunisti... e comunque, se la Quercia,Ulivo ecc... sono semplicemente di sx, Rifondazione è un partito chiaramente e dichiaratamente comunista. Lo sostiene lo stesso Bertinotti in qualunque trasmissione/intervista partecipi, sia leggendo l'unità che leggendo libero, sia guardando 8 e mezzo che guardando ballaro, sostiene il fascino del comunismo sovietico. Direi che è comunismo. Probabilmente sei tu che hai le idee confuse... In ogni caso credo che tu intendessi dire che non esiste un partito in Italia che sostiene una dittatura comunista, quello è vero, ma è vero anche che nessun'altro partito italiano sostiene una dittatura, tantomeno la lega, che sostiene invece la devolution... Pensaci!

- Partendo da questo assioma : non mi sembra che gli slogan di Rifondazione, ecc.. enfatizzino l'odio razziale e confluiscano le colpe di una Italia in rovina esclusivamente verso le zone d'Italia ,diciamo..., meno fortunate.

Ma per favore... non ti sei accorto che i vari simpatizzanti comunisti sfilavano per i cortei contro la guerra innalzando fieri bandiere con la falce e il martello e Che Guevara? A quanto risulta dalla storia il Che non è che sia stato un gran simbolo di pace... e tutti i regimi comunisti che ci sono stati semplicemente soffocavano con la forza, pena di morte, e rappresaglie armate ogni povero cittadino che OSAVA pensare con la sua testa, o voler andare in chiesa... Ma per favore!
Anche tra i simpatizzanti comunisti (in quanto partito di estrema sinistra) militano degli ignoranti, è evidente. Questo non vuol dire che sia così per tutti, sono sicuro che tra i simpatizzanti comunisti ci siano anche persone intelligenti che hanno una propria visione del comunismo in un contesto attuale come un "sistema ideale", ma ti assicuro che questa cosa esiste anche tra i simpatizzanti leghisti, che tengono all'identità del popolo e soprattutto ritengono indispensabile che il "potere" non sia centralizzato tutto in una singola entità (stato),dove è molto facile che si instauri un regime e dove il governo sia libero e coperto per lucrare alle spalle dei suoi cittadini. I leghisti propongono di devolvere il potere il più vicino possibile al popolo, e di permettere ai cittadini stessi di scegliere democraticamente chi li deve guidare, ognuno nella propria zona. Poi se qualche simpatizzante idiota è razzista o non sopporta i meridionali, di certo non lo si può attribuire alla LEGA.
Dimenticavo: tra gli slogan comunisti, c'è un concetto molto più grave a mio avviso: la disobbedienza.

"Secondo": non ti è mai venuto il dubbio che forse la maggior parte della gente "colta" (e dipende da chi intendi per colto) di certo non è comunista, e di certo non è solo di sx, ma sa cogliere alcuni aspetti positivi della sx ed altri della dx, tanto che spesso non riesce ad identificarsi precisamente tra sx e dx? Poi, se tu ritieni "gente colta" sabina guzzanti & co... Invece ti sarai reso benissimo conto che la stragrande maggioranza della "letteratura" appartiene a stampa di sx? Certo ci sono testi più estremisti e testi più moderati, ma i testi con impronta di dx moderata sono rarissimi. Si trovano invece facilmente testi estremisti di destra, che inneggiano al fascismo e al nazismo, e che quindi ottengono l'effetto più ovvio: odio verso la destra. Pensaci, non è una coincidenza. Un'ultima (stupida ma intrigante) prova: vai su google e cerca "quotidiano destra", e guarda i risultati: quanti quotidiani (reali) trovi? Prova poi "quotidiano sinistra". E adesso? Non sei convinto? Pensi che google sia talmente vicino al mondo open source da privilegiare la sx? benissimo, prova su msn, il motore di ricerca della microsoft, cioè di bill gates. Cosa ottieni? Non ti infastidisce il fatto che non ci sia perlomeno equivalenza? A me si. Per scoprire tante cose sporche che hanno fatto nella prima repubblica i governi ho dovuto sudare, mentre per reperire le solite cose che si leggono sui libri faziosi del liceo non ci vuol poi molto... è ovvio, anche l'informazione è stata plagiata. Ultimamente si sta "migliorando" la situazione, ma questo invece viene strumentalizzato come "diminuzione della libertà di informazione", solo per il fatto che nessuno può più plagiare l'informazione con una televisione faziosa di stato, censurare eventuali giornalisti perchè anche quelli sotto il suo controllo e nascondere così i lati sconosciuti dei governi di sx.
Io preferisco di gran lunga una macchina da lavoro che cerca di costruire qualcosa di concreto e di cambiare l'italia, e l'ammiro per la grande resistenza che ha nel sopportare l'ostruzionismo e la demonizzazione che sta avendo la sx nei suoi confronti, la quale sta vedendo minacciato il suo predominio assoluto, e strumentalizza così questo periodo di crisi economica MONDIALE (a parte la Cina ovviamente), le proprietà di Berlusconi, la guerra e il resto, "girando" le colpe di tutto questo al nostro Presidente del Consiglio.

Alessandro Ghidotti 30.04.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Alessandro Guidotti: -- Citazione --
-- Provate a pensarci: se ci risulta tanto aberrante la sola pronuncia delle parola Nazismo o Fascismo, come minimo dovremmo avere lo stesso ribrezzo verso la parola Comunismo. Questo invece non c'è perchè in italia l'istruzione è stata pompata in una sola direzione... Risultato: Abbiamo un partito che si chiama "Rifondazione Comunista" che prende un 7% di consensi all'interno dell'"Unione", un governatore della Puglia che si è palesemente dichiarato Comunista ecc... -- -- Fine citazione ---

Ma davvero credi che oggi in Italia esista un solo partito che sia veramente COMUNISTA ?
Spero sul serio che non ci credi davvero.
Partendo da questo assioma : non mi sembra che gli slogan di Rifondazione, ecc.. enfatizzino l'odio razziale e confluiscano le colpe di una Italia in rovina esclusivamente verso le zone d'Italia ,diciamo..., meno fortunate.
La Lega SI!!!!!!!!!

Secondo :
Nella mia acerba esperienza di vita, sono sempre portato ad ascoltare pensieri e opinioni da persone che ne capiscono qualcosa, persone che hanno passato la vita a studiare sui libri per estrapolare le conoscenze da chi, nel passato, le ha vissute prima di noi. La cultura e il sapere sono fonte di saggezza.
Ed è strano come nel nostro paese la maggior parte delle persone colte e maggiormente istruite tendano leggermente a sinistra, non trovi ?
Mi riallaccio ad una delle tante infelici uscite del Presidente del Consiglio ;
Io , personalmente, preferisco sempre un professore ad una persona con tantissimi meri interessi e altrettanti processi a carico !!!!!!

Scusate se mi sono dilungato troppo...

Vincenzo Cammarota 27.04.05 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Che si conservino ancora un pochino i nostri attuali governanti, perchè abbiamo veramente bisogno di comicità e buonumore; basta che un po' prima del tracollo totale si tolgano dai piedi DEFINITIVAMENTE, cosi possiamo ricominciare a fare politica con una destra ed una sinistra autentiche (spero!!!)

paulo utzeri 27.04.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Se poi vuoi parlare di economia, ricordati di citare le tantissime aziende del nord che sono andate al sud solo per accaparrarsi i finanziamenti dello Stato ed europei per poi chiudere miseramente o addirittura non aprire mai! Il governo attuale s'è "mangiato" tutto il 5% di quanto il Governo precedente aveva accantonato per far fronte al deficit strutturale per le previsioni di spesa. Il governo attuale continua a dire che diminuirà le tasse, aumenterà gli stipendi, aiuterà il Sud, darà più potere di acquisto alle famiglie. Ma chissà perchè, nessuno è in grado di dire con quali soldi verranno finanziate queste belle intenzioni. La verità è che soldi non ce ne sono ed il primo grande scoglio che dovrà affrontare questo governo (a tutti gli effetti un governo balneare) sarà la finanziaria. Sarebbe invece stato utile evitare di effettuare tagli al corpo della Guardia di Finanza per svariati miliardi, mettendoli invece nelle condizioni di combattare l'evasione fiscale, il lavoro nero, l'aumento indiscriminato di prezzi e tariffe.

enrico di guida 27.04.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Postato da A. Ghidotti: " [...] E ti prego, non postarmi subito dopo questa frase tutte le citazioni compromettenti che hanno fatto i vari Bossi, calderoli & CO per mostrarmi che qualcosa è uscito anche dalla loro bocca. E' risaputo che sono sempre e solo slogan per mantenere l'elettorato, e non hanno nulla a che vedere con i programmi politici(effettivamente proposti e proponibili in parlamento). [...]"
-
Lo sai vero che un cittadino normale che fa le stesse affermazioni degli attuali ministri della Repubblica può essere condannato per vilipendio? Perchè bossi e company possono invece dire liberamente che con il tricolore ci si puliscono il c..o?

enrico di guida 27.04.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

2) ====NON OSO PENSARE A COSA ci accadrebbe se fossimo nelle mani DEL CENTRO SINISTRA:====
Quello che e' successo quando Prodi e' andato al governo: il debito pubblico e' diminuito, l'economia era forte ed il paese non e' sprofondato negli abissi...!!!

Ora invece mi rivolgo a chi ha postato il primo commento della pagina:

Io non sono assolutamente daccordo: è strano come si voglia rinnegare il fatto che l'economia del paese "era forte" e che "il paese non e' sprofondato negli abissi..." non era assolutamente vero!!! L'entrata in Europa, non è stata altro che una mossa (tra l'altro intelligentissima), per resistere qualche anno in più prima di diventare 3° mondo. E' stata quella di creare un "grande mercato" vincolato da una serie di regole, per far girare i soldi all'interno dell'Europa, e di "scommessa" sui paesi europei più arretrati, che prima erano stati penalizzati dal comunismo/socialismo sovietico. Abbiamo tutti quanti dato contributi economici a tali paesi ed abbiamo investito su di loro sperando che la loro posizione di rincorsa disperata di uno sviluppo economico, portasse un aumento della potenza economica di tutta quanta la UE. Tant'è vero che ancora oggi l'UE istanzia finanziamenti a FONDO PERDUTO per tutti i membri, a "fascie numerate" (a seconda della potenzialità economica del soggetto) per le attività imprenditoriali, in particolar modo per quelle relative a prodotti tecnologici e di ricerca. Il discorso è che non si è fatto i conti con un'America, che sta esportando palesemente il suo stereotipo, i suoi prodotti tecnologici e il modello consumista in tutto il mondo, dove ci si impone di essere talmente "aperti di mente" da voler accettare anche ciò che fa schifo, e non si è fatto i conti con la Cina, che è ufficialmente la Nuova Potenza Commerciale ed Economica Mondiale, quella che fa più paura a tutti, anche all'America, visto che recluta più di 1 Mld di persone, e si trova in un regime comunista dove i diritti umani vengono calpestati. Questo regime è però più intelligiente: invece di spendere e spandere tutti i soldi "spremuti" alla gente sfruttandola nel lavoro in armi, guerre, case d'oro e "guerre fredde", si punta ad imporre, consapevoli della propria forza commerciale, i propri prodotti e prezzi, distruggendo così tutte le altre economie che invece tutelano anche i diritti umani, non potendo sfruttare gente ed imporre prezzi così stracciati. Per quanto riguarda l'Italia, si percepiva sicuramente una situazione migliore per 2 motivi principali: la Cina non aveva ancora impattato così prepotentemente sulla economia europea, non ci sono state così tante manifestazioni di ostruzionismo miranti alla demonizzazione di una coalizione politica, attribuendole tutti i mali dell'Italia. Intendiamoci: Il deficit è effettivamente aumentato , ma in primo luogo il CD è andato al governo con 18Mln di EURO di debito pubblico, che si sono fatti a causa dei partiti di SX che hanno governato precedentemente, forti dei finanziamenti dell'URSS (guerra fredda in breve e in ciò che adesso ci interessa: venivano finanziati gran parte dei PSX italiani per imporre il modello socialista/comunista), che hanno dato così un enorme potere ai sindacati distruggendo le imprese, ed aumentando così la disoccupazione. Poi si è "forzata" l'occupazione, e così sono aumentati i prezzi ed è calato il potere d'acquisto. Per mantenere accettabile il potere d'aquisto si è fatto un grosso aumento degli stipendi pesando così sul debito pubblico. Facciamo finta di non tener conto di tangentopoli che poi è stata la ciliegina sulla torta. Quindi anche quando poi ha governato Prodi, si aveva solo una "percezione" di economia forte, ma in realtà si nascondeva la reale possibilità di diventare 3° mondo se non si copriva tale buco di bilancio e non si rendeva effettivo il potere d'acquisto, e non solo "virtuale". Ecco l'idea che ha avuto poi Prodi di andare poi in Europa. Il punto finale è che tutto questo ci è anche stato nascosto. Durante la prima repubblica, si sono pompati i programmi scolastici, l'informazione, le istituzioni al fine di oscurare il più possibile gli orrori del comunismo e delle malefatte dei regimi di sinistra, facendo molta più leva sugli aberranti avvenimenti legati al nazismo/fascismo. E' uno spregevole plagio di cui sono fiero di essermi accorto. Vogliamo guardare i fatti? Nazismo/Fascismo: 50Mln vittime, periodi di economie fiorenti e di boom economici, successivi periodi di fame e carestia dovuti ai regimi che hanno prosciugato le risorse nazionali in guerra.
Comunismo/socialismo: 80Mln di vittime (quasi il doppio), assorbimento delle risorse ed annullamento dello sviluppo economico, (tant'è vero che noi possiamo ritenerci fortunati per il fatto che in italia non c'è stato un regime comunista, mentre tanti altri stati dell'est sono rimasti molto più arretrati e poveri di noi fino ad ora...), eliminazione della libertà di pensiero (ma vale anche per il Nazi/Fascismo), terrorismo. Provate a pensarci: se ci risulta tanto aberrante la sola pronuncia delle parola Nazismo o Fasismo, come minimo dovremmo avere lo stesso ribrezzo verso la parola Comunismo. Questo invece non c'è perchè in italia l'istruzione è stata pompata in una sola direzione... Risultato: Abbiamo un partito che si chiama "Rifondazione Comunista" che prende un 7% di consensi all'interno dell'"Unione", un governatore della Puglia che si è palesemente dichiarato Comunista ecc... Non dico che sia giusto, ma se è accettata una cosa del genere, dovrebbe poter esserci qualcuno che candidandosi ad esempio NazionalSocialista (NAZISTA) non Razzista, cioè solo Nazionalista e Socialista, possa essere eletto battendo uno sfidante liberale. Fine... mi dilungherei troppo...

Alessandro Ghidotti 27.04.05 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solamente riproporre i diversi punti di vista (dato che sempre di questi si parla: la politica non è una scienza oggettiva, e NESSUNO può sostenere di conoscere la verità, altrimenti non ci sarebbe nè bisogno di partiti nè di elezioni ecc... ma non ci dilunghiamo su questo):
Mi rivolgo appunto a Beppe Grillo, in quanto "cerco l'opposto".
1) Come tu stesso hai riportato dall'articolo della repubblica: I manifestanti hanno acclamato i ministri e hanno cantato:
"SIAMO PADANI, ABBIAMO UN SOGNO NEL CUORE, BRUCIARE IL TRICOLORE".
Mi pare che non siano i 5 ministri presenti ad aver cantato tale slogan. Se tra i sostenitori di un partito molto conservatore che probabilmente estremizza il nazionalismo alla "padania", (a mio avviso è un'idea ormai obsoleta, che rimane "viva" solo sotto forma di slogan elettorale, per tutti coloro che non hanno mandato giù la "lontananza" del potere e ciò che ha portato in passato: tangentopoli ecc...) si collocano degli squilibrati che in realtà non sono nè nazionalisti nè conservatori, ma come è anche successo simmetricamente al G8, sono solo invasati, non lo si può certo "mettere in bocca" ai ministri. E ti prego, non postarmi subito dopo questa frase tutte le citazioni compromettenti che hanno fatto i vari Bossi, calderoli & CO per mostrarmi che qualcosa è uscito anche dalla loro bocca. E' risaputo che sono sempre e solo slogan per mantenere l'elettorato, e non hanno nulla a che vedere con i programmi politici(effettivamente proposti e proponibili in parlamento). Se la dovessimo mettere su questo piano anche dagli altri leaders di qualsiasi partito italiano, si sono levati numerosi slogan o commenti ugualmente improponibili, inutili e politicamente stupidi, con l'unico scopo di mantenere le "parti" più estreme dei rispettivi elettorati.

Alessandro Ghidotti 27.04.05 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Scusate la lunghezza di questo post, ma secondo me le affermazioni qui riportate richiedevano una risposta puntigliosa...
Perdonatemi... ^___^

--Paolo Rescalli il 25.04.05 alle 20:26 ha scritto:--

====DALLA PRIMA VOLTA CHE HO POTUTO VOTARE HO MANIFESTATO LA MIA PREFERENZA PER LA LEGA; E PIù HO POTUTO "SCAVARE" ALLA RICERCA DELLA VERITà, E PIù HO POTUTO RENDERMI CONTO DI AVER FATTO LA SCELTA GIUSTA====
Bravo!!! Adesso te le motivo le tue scelte giuste.

====L'ALLEANZA CON IL berlusca l'ho mal digerita, ma senza dubbio si tratta DEL MALE MINORE.====
Quello peggiore quale sarebbe scusa???
Abbiamo un debito e un deficit sul pil al galoppo verso l'alto, un'economia che NON gira con te nella busta della spesa, un president del consiglio che da quello che dice sembra un comico incapace di fare ridere, un gruppo dirigente legato molto alle poltrone ed al potere e poco al paese (la recente crisi lo dimostra ampiamente), e potrei continuare ancora per ore... e QUESTO sarebbe il male MINORE...
Mah...

====NON OSO PENSARE A COSA ci accadrebbe se fossimo nelle mani DEL CENTRO SINISTRA:====
Quello che e' successo quando Prodi e' andato al governo: il debito pubblico e' diminuito, l'economia era forte ed il paese non e' sprofondato negli abissi...!!!

====BASTA PENSARE ALLE LORO IDEE SULL'IMMIGRAZIONE.====
Sai, il razzismo e' bandito un po' ovunque oramai. Sei anacronistico...
Ma scommetto che il tuo non e' mica razzismo. E' semplicemente un "leggittima" preoccupazione per il nostro paese.
Beh, la notizia dell'ultim'ora e' che senza gli immigrati l'economia italiana starebbe molto peggio di come sta ora! Infatti i migranti rappresentano una fetta importantissima e imprescindibile dell'economia italiana (soprattutto del nord)! Ed e' per questo che la Lega ha fatto una legge sull'immigrazione dicendo: "tu vieni qui a lavorare, noi tispremiamo come un limone, con i due soldi che ti diamo ci paghi anche i contributi previdenziali per avere una pensione che non avrai mai, perche' tanto appena finisci di sgobbare per noi ti rispediamo a casa, cosi' non ci rompi piu' i maroni!!!".
Delizioso, vero???

====COMUNQUE IL FUTUTO LO vedo nero. L'ingresso della Turchia in Europa e l'indifferenza verso la Cina ci porterà PRESTO AL COLLASSO.====
Questa affermazione dimostra una TOTALE ignoranza della realtà economica globale. Oggi non si puo' fare una politica protezionista tout-court (alla Bismark per intenderci), perche' tutte le realta' economiche sono interconnesse.
La Cina rappresenta certamente una sfida difficile ed un competitore forte, ma al contempo e' anche un enorme mercato nel quale l'europa (ed anche l'Italia) esportano gia' milioni di tonnellate di merci. Non solo e' un'opportunita', ma e' l'unica vera grande opportunita' di sbocco economica per tutta l'area del mediterraneo. La verita' e' che siamo noi impreparati ad un confronto con un mercato davvero libero, perche' siamo abituatio al fatto che i politici ci fanno le leggine ad hoc (eredita' della vecchia DC e di Craxi, pienamente rappresentata dal governo attuale): depenalizzazione del falso in bilancio, condoni fiscali (ed edilizi), etc etc...
Comunque sia, mettere dei dazi sposterebbe solo il problema di qualche tempo, riproponendo acuìto dopo: i nodi prima o poi vendono al pettine!
Il problema e' far si che la Cina rispetti i "criteri internazionali di concorrenza", ovvero le protezioni sindacali, il costo del lavoro, ecc. Ma certo questo non puo' avvenire dall'oggi al domani (convertire un intero sistema richiede un po' di tempo) anche se la Cina ha tutto l'interesse a farlo.
Certamente pero' la Cina non sara' incentivata a modernizzarsi se tutti i peasi del mondo la ignoreranno.

====P.S. OGGI 25 APRILE, PIAZZA DEL DUOMO ERA COLORATA DI ROSSO (il verde ed il bianco si vedevano appena), poco più in là, davanti al castello Sforzesco, dei cinesi raccoglievano le firme per tentare di fermare il massacro che il governo (rosso) cinese ...[cut]...
Chissà se qualcuno dei manifestanti che hanno sfollato felici e contenti da piazza del Duomo, con le loro belle bandiere rosse, SI SONO ACCORTI DI QUEI POVERI CINESI!====
Personalmente sono anticomunista come sono antinazifascista, per cui non ho peli sulla lingua.
Il comunismo reale ha prodotto alcuni dei peggiori massacri della storia moderna, come d'altronde le dittare di destra (anche se parlare di dittature di destra o sinistra per me e' assurdo: una dittatura e' dittatura e basta!).
Pero' c'e' anche da dire che in italia i comunisti non ci sono MAi stati, ne' tantomeno ci sono adesso. Si tratta del peccato originale della politica italiana. Infatti nel dopoguerra il vecchio PCI per darsi un'identita' forte si "allineo'" alla politica estera dell'allora URSS (a quel tempo non si sopettavano nemmeno i massacri compiuti da Stalin). Questa scelta permise al PCI di creare una forte unita' nel partito, ma "schiaccio'" politicamente i socialisti che sopo anni di tribolazioni con Craxi si spostano verso il centro-destra (forse unico caso al mondo di socialisti di destra!) per trovare uno spazio politico.
Il punto e' che anche se il PCI si richiamava ufficialmente all'URSS, in realta' la sua era una politica chiaramente socialista, tant'e' vero che:
1- all'internazionale comunista il PCI era guardato come uno strano animale che non si riconosceva nelle posizioni comuniste;
2- gia' prima dello scoppio della 2nda guerra mondiale (nel primo periodo fascista) quelli che poi saranno i dirigenti del PCI, allora esiliati in Francia, abiurano la rivoluzione armata come strumento adatto al rinnovamento civile;
3- Togliatti su tutti (ma anche altri prima e dopo di lui) parla di "via italiana al comunismo", che tradotto vuol dire: "per noi il comunismo non e' la stessa cosa che e' il comunismo per gli altri", ovvero "ci chiamiamo comunisti ma seguiamo un'altra via".

In pratica, tutta l'anomalia del sistema politico italiano deriva da questo "peccato originale": chiamare comunismo qualcosa di diverso dal comunismo!

Per terminare, cosa ne pensate di un prete che bestemmia? La cosa grave non e' nella bestemmia in se' (pochi si scandalizzano se e' un'ateo a farlo), ma il fatto che sia un ministro di Cristo a farlo (si presume che un sacerdote ci creda in Dio e sia molto religioso...).
Francamente mi sembra indifendibile una posizione del genere... esattamente come e' indifendibile chi, da ministro della repubblica italiana, canta canzoncine sul "bruciamo il tricolore" o "chi non salta italiano e'".
Squallide canzoncine da stadio.


Scusate ancora per la lunghezza... =)

Gennaro Colucci 26.04.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Dalla prima volta che ho potuto votare ho manifestato la mia preferenza per la Lega, e più ho potuto "scavare" alla ricerca delle verità, e più ho potuto rendermi conto di aver fatto la scelta giusta (paragonando la Lega con il resto del letamaio). L'alleanza con il berlusca l'ho mal digerita, ma senza dubbio si tratta del male minore. Non oso pensare a cosa ci accadrebbe se fossimo nelle mani del centro sinistra: basta pensare alle loro idee sull'immigrazione.
Comunque il futuro lo vedo nero. L'ingresso della Turchia in Europa e l'indifferenza verso la Cina ci porterà presto al collasso. Purtroppo l'unica voce che tenta di metterci in guardia è quella della Lega. Basta pensare a quei due delinquenti che si sono recati in visita in cina e che hanno detto che il popolo italiano non deve temere la cina e che deve rimboccarsi le maniche. Forse i due mentecatti non sono nemmeno entrati in una fabbrica cinese e nemmeno sanno con quale stipendio deve campare un'operaio cinese. Se poi si aggiunge il fatto che la moglie di uno dei due manigoldi non è nemmeno in grado di fare una camomilla e che per questo ha richiesto la presenza di un cuoco 24 ore su 24 che tanto paghiamo noi.....! Per fortuna non ho figli, ma i vostri che futuro avranno?

P.S. Oggi 25 Aprile, piazza del Duomo era colorata di rosso (il verde ed il bianco si vedevano appena), poco più in là, davanti al castello Sforzesco, dei cinesi raccoglievano le firme per tentare di fermare il massacro che il governo (rosso) cinese sta portando avanti nei confronti di persone che hanno la sola colpa di praticare una tecnica di meditazione.
Chissà se qualcuno dei manifestanti che hanno sfollato felici e contenti da piazza del Duomo, con le loro belle bandiere rosse, si sono accorti di quei poveri cinesi!

Paolo Rescalli 25.04.05 20:26| 
 |
Rispondi al commento

piccolo appunto sui no-global tanto citati...
i famosissimi black-blok tanto pubblicizzati sn stati visti a genova parlare cn le forze dell'ordine dieci minuti prima ke volasse qualche sasso, caricasse la polizia, gli stessi blac-blok sparissero, e ricomparissero al loro posto tanti manifestanti feriti e manganellati...forse nn sn stati arrestati xkè in realtà nn facevano casino ma erano al circo a fare giochi d prestigio...
gli stessi black-blok sn quelli ke bruciano il tricolore...
tutti filmati nessuno arrestato, in compenso però arrestano i ragazzi della Diaz e altri manifestanti...
forse ha ragione qualcuno a dire ke i black-blok erano sbirri infiltrati allora...
e i leghisti dovrebbero fare altrettanto, così nn vengono arrestati...
sapete qnt ragazzi arrestano xkè occupano spazi x destinarli a centri sociali senza ragioni d partito?cari leghisti riflettete su quello ke fate e ke dite popò d prepotenti ke nn siete altro!!!

Paolo Candela 25.04.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Si può esser così settari da non cogliere la differenza che passa tra i no global e dei ministri della repubblica italiana che hanno giurato fedeltà alla costituzione e indi alla nazione e indi alla bandiera. L'Italia sta diventando un paese di tifosi nel quale per un partito si fa il tifo senza alcun senso critico.Sarebbe al limite più coerente, per quanto dal mio punto di vista offensivo nei confronti di chi per l'italia ha lasciato le penne (Calipari, ma non solo), dichiarare che si condivide lo spirito anti italico che fare paragoni che centrano come il due di spade con la briscola a mazze.

michele giorgianni 24.04.05 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo ascoltare i cori leghisti sul tricolore, che schifo vedere come si prendano le difese di un governo e del suo premier che pur di rimanere incollato alla poltrona, rimescola le carte a suo piacimento facendoci credere di aver cambiato tutto quando invece è tutto come prima...qui non è questione di destra o sinistra..è questione di decenza!!!! E questi signori hanno superato tutti, ma davvero tutti i limiti!!

francesco b. 24.04.05 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe pensa ai no-global che è meglio...

Padano Secessionista 21.04.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Pensare e credere... dovremmo farlo indipendentemente da cio' che leggiamo, vediamo e sentiamo. Non credo si possa spingere a pensare e credere a qualcosa in cui non si vuole credere e pensare. Quello spetta alla propria testa ed al proprio cervello.
Chi da l'informazione completa? Nessuno, statene certi. Ognuno vede le cose dal proprio punto di vista, e mostra cio' che gli conviene mostrare (vedi i tg!). Certo non e' facile con la falsita' che ci circonda, ma sta ad ognuno di noi filtrare le informazioni, giudicare, pensare e decidere qual'e' il proprio punto di vista.
IO come Luca Floris mi professo e sono di sx.
E speriamo che anche nel 2006...

Ofelia Left 13.04.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

È vero, non si fa di cantare di bruciare il tricolore... ma secondo me sono peggio quelli che il tricolore lo bruciano per davvero in piazza (i no-global alle loro PACIFICHE manifestazioni...) ed i politici che esaltano i loro gesti... perché questo Beppe Grillo nei suoi spettacoli non lo dice? Non è che anche lui fa informazione a senso unico solo per spingerci a pensare e credere cose che fanno comodo a lui, e non informazione completa come invece sostiene di fare?

Amedeo Nardacci 11.04.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Non sono qui a difendere il gesto di qualche leghista coglione che non ha capito davvero niente di cosa sia una nazione, probabilmente perchè non riesce ancora a identificarsi con chi sente sopra di se. Ma non credo che la stessa identificazione possa vantarla il siciliano o il sardo tentato da sempre da un processo di separazione dallo stato italiano, ma forse questa è un'altra cosa o più probabilmente stanno comunque dalla parte giusta e nessuno ne parla. Perchè poi nessuno parla mai di come tre coglioni leghisti un giorno decidono di manifestare occupando con pane, vino e prosciutto il campanile di San Marco, vengono arrestati e condannati al carcere, mentre quelli che a Genova hanno devastato la città picchiato, bruciato e quantaltro sono impuniti? Anche loro dalla parte giusta probabilmente...

Massimo Toni 05.04.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

A parte parolacce e imprecazioni da stadio vedo che molti non sanno opporre alcun ragionamento alle contestazioni dell'interlocutore. Tanto per fare un passo indietro bruciare la bandiera tricolore significa rinunciare ad un sistema economico, sociale e culturale che in secoli di storia ci siamo saputi costruire unendo le nostre competenze e le nostre tradizioni. I leghisti, ottusi quanto ciechi si possono perdonare. Loro non conoscono la storia, altrimenti capirebbero la differenza sostanziale tra confinare con l'Europa e confinare col mare mediterraneo. Diciamo in parole povere che hanno avuto culo e per lustri e lustri e lustri hanno assoldato per realizzare i loro geniali progetti imprenditoriali una schiera di terroni pronti a mille sacrifici per un tozzo di pane. Chi sputa sul tricolore non ha il senso civico del ... gruppo, ostenta la propria asocialità facendone un vanto e francamente obbligandomi a sorridere con un pizzico di amarezza. Se dovessimo ritirare da Milano o Torino tutti i laureati pugliesi, siciliani o calabresi i polentùn rimarrebbero con un palmo di naso e con le lacrime agli occhi per la nostalgia. I leghisti sono adolescenti un po' burloni e impulsivi presi a prestito dagli spalti degli stadi di provincia o da qualche osteria dove si bevono superalcolici e si mangia ancora la polenta fatta ad arte. Per governare il paese, tuttavia, ci vuole uno sguardo d'insieme ed un'apertura mentale di cui i nostri rubicondi e cazzutissimi nordisti non sono capaci. Bisognerebbe essere più lungimiranti, più retrospettivi, meno ottusi, più sorridenti, meno avidi, meno presuntuosi. I Borboni ci avranno penalizzati ma questi connazionali mitteleuropei sono un tantino troppo allarmisti, nè!

Pandora De Pandis 30.03.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

ma io che ho l'auto alimentata a benzina come faccio a risparmiare? quale olio posso mettere se non quello di colza? Grazie

agostino milano 25.03.05 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Claretta Petazzi, un cognome, un destino.
Sembrano parole ma sono scorregge.
Hai qualcosa da ridire con gli ispanici ?
O parli in questa maniera perchè, come la tua quasi omonima, sei appesa per i piedi e ti va il sangue alla testa ?
Ci possiamo vedere in piazzale Loreto se vuoi, tanto la strada la conosci.

Felipe Navarro Vals 25.03.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Lucio continuamo a confrontarci nel post di Beppe sulla costituzione. Tanto ormai stiamo parlando di quello. (Con rispetto)

Signora Petacci, Lei non si confronta su niente, non parla, Lei offende. E' la gente come lei che deve andarsene.
A fanc.....

Luca Floris 25.03.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho "sofferto" con te a Roseto. Hai detto bene tu...c'è poco da ridere! Io mi sento pronto ad agire...basta con le chiacchiere; ora lo strumento giusto cominciamo ad averlo tutti!!!! Mantienici uniti!!
Un tuo alfiere. Carlo

Carlo Dezi 25.03.05 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Il mio? Usare qualsiasi persona, non solo Berlusconi, ma anche IL DIAVOLO IN PERSONA, per fare il primo passo verso il federalismo (primo passo perchè quello recentemente passato alle Camere non è ancora federalismo).
Sempre il mio? No all'Europa imposta dall'alto.

A proposito di voltagabbana, Prodi che ora dice che i dazi sono medioevali quando era Presidente di quei venti pirla rappresentanti di altrettante lobby europee HA IMPOSTO 58 (cinquantotto) dazi a protezione dei prodotti europei.
Volete la lista?

Lucio Gambirasio 24.03.05 21:14| 
 |
Rispondi al commento

rientro un attimo e sparisco (questa volta per sempre)

Smettetela tutti; state esagerando....

Per Claretta Petazzi: hai scelto il nick name perfetto: da quello che scrivi e da come lo scrivi si capisce perfettamente chi sei; quando si insultano le persone bisognerebbe almeno la faccia di firmarsi....; se ti chiami proprio così beh!! ti chiedo scusa; ma la tua arroganza e maleducazione rimane

Scompaio di nuovo
Buona Pasqua a tutti

massimo bonacina 24.03.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Rileggi e medita:

Citazioni da discorsi di Umberto Bossi:

Silvio Berlusconi era il portaborse di Bettino Craxi. E' una costola del vecchio regime. E' il piu' efficace riciclatore dei calcinacci del pentapartito. Mentre la lega faceva cadere il regime, lui stava per il Mulino Bianco, col parrucchino e la plastica facciale. Lui e' il tubo vuoto qualunquista. Ma non l'avete visto oggi, tutto impomatato fra le nuvole azzurre?
Berlusconi e' bollito. E' un povero pirla, un traditore del Nord, un poveraccio asservito all'Ulivo, segue anche lui l'esercito di Franceshiello dietro il caporale D'Alema con la sua trombetta. Io ho la memoria lunga. Ma chi e' Berlusconi?
Il suo Polo e' morto e sepolto, la Lega non va con i morti.
La trattativa Lega-Forza Italia se l'e' inventata lui, poveraccio. Il partito di Berlusconi neo-Caf non potra' mai fare accordi con la Lega. Lui e' la bistecca e la Lega il pestacarne.
Berlusconi mostra le stesse caratteristiche dei dittatori. E' un Kaiser in doppiopetto. Un piccolo tiranno, anzi e' il capocomico del teatrino della politica. Un Pero'n della mutua. E' molto peggio di Pinochet. Ha qualcosa di nazistoide, di mafioso. Il piduista e' una volpe infida pronta a fare razzia nel mio pollaio.
Berlusconi e' l'uomo della mafia. E' un palermitano che parla meneghino, un palermitano nato nella terra sbagliata e mandato su apposta per fregare il Nord. La Fininvest e' nata da Cosa Nostra. C'e' qualche differenza fra noi e Berlusconi: lui purtroppo e' un mafioso. Il problema e' che al Nord la gente e' ancora divisa tra chi sa che Berlusconi e' un mafioso e chi non lo sa ancora. Ma il Nord lo caccera' via, di Berlusconi non ce ne fotte niente. Ci risponda: da dove vengono i suoi soldi? Dalle finanziarie della mafia? Ci sono centomila giovani del Nord che sono morti a causa della droga. A me personalmente Berlusconi ha detto che i soldi gli erano venuti dalla Banca Rasini, fondata da un certo Giuseppe Azzaretto, di Palermo, che poi e' riuscito a tenersi tutta la baracca. In quella stessa banca lavorava anche il padre di Silvio e c'erano i conti di numerosi esponenti di Cosa Nostra. Bisognerebbe conoscere le sue radici, la sua storia. Gelli fece il progetto in Italia e c'era il buon Berlusconi nella P2. Poi nacquero le holding. Come potra' mai la magistratura fare il suo dovere e andare a vedere dove vengono quei quattrini, ricordando che la mafia quei quattrini li fa con la droga e che di droga al Nord sono morti decine migliaia di ragazzi che ora gridano da sottoterra? Se lui vuole sapere la storia della caduta del suo governo, venga da me che gliela spiego io: sono stato io a metter giu' il partito del mafioso. Lui comprava i nostri parlamentari e io l'ho abbattuto. Quel brutto mafioso guadagna soldi con l'eroina e la cocaina. Il mafioso di Arcore vuole portare al Nord il fascismo e il meridionalismo. Discutere di par condicio e' troppo poco: propongo una commissione di inchiesta sugli arricchimenti di Berlusconi. In Forza Italia ci sono oblique collusioni fra politica e omerta' criminale e fenomeni di riciclaggio. L'uomo di Cosa Nostra, con la Fininvest, ha qualcosa come 38 holding, di cui 16 occulte. Furono fatte nascere da una banca di Palermo a Milano, la banca Rasini, la banca di Cosa Nostra a Milano.
Forza Italia e' stata creata da Marcello Dell'Utri. Guardate che gli interessi reali spesso non appaiono. In televisione compaiono volti gentili che te la raccontano su, che sembrano per bene. Ma guardate che la mafia non ha limiti. La mafia, gli interessi della mafia, sono la droga, e la droga ha ucciso migliaia e migliaia di giovani, soprattutto al Nord. Palermo ha in mano le televisioni, in grado di entrare nelle case dei bravi e imbecilli cittadini del Nord.
Berlusconi ha fatto cio' che ha voluto con le televisioni, anche regionali, in barba perfino alla legge Mammi'. Molte ricchezze sono vergognose, perche' vengono da decine di migliaia di morti. Non E' vero che "pecunia non olet". C'e' denaro buono che ha odore di sudore, e c'e' denaro che ha odore di mafia. Ma se non ci fosse quel potere, il Polo si squaglierebbe in poche ore. Incontrare di nuovo Berlusconi ad Arcore? Lo escludo, niente piu' accordi col Polo. Tre anni fa pensarono di farci il maleficio. Il mago Berlusconi disse: "Chi esce dal cerchio magico, cioe' dal mio governo, muore". Noi uscimmo e mandammo indietro il maleficio al mago. Non c'E' marchingegno stregato che oggi ci possa far rientrare nel cerchio del berlusconismo. Con questa gente niente accordi politici: E' un partito in cui milita Dell'Utri, inquisito per mafia.
La Padania chiede a Berlusconi se e' mafioso? Ma e' andata fin troppo leggera. Doveva andare piu' a fondo, con quelle carogne legate a Craxi. Io con Berlusconi saro' il guardiano del baro. Siamo in una situazione pericolosa per la democrazia: se quello va a Palazzo Chigi, vince un partito che non esiste, vince un uomo solo, il Tecnocrate, l'Autocrate. Io dico quel che penso, lui fa quel che incassa. Tratta lo Stato come una societa' per azioni. Ma chi si crede di essere: Nembo Kid?
Ma vi pare possibile che uno possiede 140 aziende possa fare gli interessi dei cittadini? Quando quello parla, fatevi una risata: vuol dire che va tutto bene, che non e' ancora riuscito a mettere le mani sulla cassaforte. Bisogna che Berlusconi-Berlusca-Berluskaz-Berluskaiser si metta in testa che con i bergamaschi io ho fatto un patto di sangue: gli ho giurato che avrei fatto di tutto per avere il cambiamento. E non c'e' villa, non c'e' regalo, non c'e' ammiccamento che mi possa far cambiare strada. Berluscoso deve sapere che dalle nostre parti la gente e' pronta a fargli un culo cosi': bastano due secondi, e dovra' scappare di notte. Se vedono che li ha imbrogliati, quelli del Nord gli arrotolano su le sue belle ville e i suoi prati all'inglese e scaraventano tutto nel Lambro.
Berlusconi, come presidente del Consiglio e' stato un dramma. Quando e' in ballo la democrazia, a qualcuno potrebbe anche venire in mente di fargli saltare i tralicci dei ripetitori. Perche' lui con le televisioni fa il lavaggio del cervello alla gente, col solito imbroglio del venditore di fustini del detersivo. Le sue televisioni sono contro la Costituzione.
Bisogna portargliele via. Ci troviamo in una situazione di incostituzionalita' gravissima, da Sudamerica. Un uomo ha ottenuto dallo Stato la concessione delle frequenze tv per condizionare la gente e orientarla al voto. Non accade in nessuna parte del mondo. E' ora di mettere fina a questa vergogna. Se lo votate, quello vi porta via anche i paracarri. Se cade Berlusconi, cade tutto il Polo, e al Nord si prende tutto la Lega. Ma non lo faranno cadere: perche' sara' pure un figlio di buona donna, ma e' il loro figlio di buona donna e per questo lo tengono in piedi.
Ma il poveretto di Arcore sente il bidone forzitalista e polista, il partito degli americani, gli va a scatafascio. Un massone, piduista come l'arcorista e' sempre stato un problema di "Cosa Sua" o "Cosa Nostra". Ma attento, Berlusconi: ne' mafia, ne' P2, ne' America riusciranno a distruggere la nostra societa'. E lui alla fine avra' un piccolo posto all'inferno, perche' quello li' non se lo pigliano nemmeno in purgatorio. Perche' e' Berlusconi che dovra' sparire dalla circolazione, non la Lega. Non siamo noi che litighiamo con Berlusconi, E' la storia che litiga con lui.

Dato che vi siete consapevolmente alleati a questo personaggio, spieagami qual'è il tuo, poi magari parliamo del mio.

Luca Floris 24.03.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Herman Lopez, vai nel tuo paese a rompere i coglioni. Grazie.
Magari non hai neppure il permesso di soggiorno.

Claretta Petazzi 23.03.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Tu prova con la cocaina... sei in astinenza.
Hai blaterato tanto ma non mi hai detto che cazzo di programma politico hai pirla (legittima difesa)!

NB Proudhone è stato:
socialista
anarchico
comunista
poi antimarxista
revisionista
a seconda di come faceva comodo all'Internazionale...........

Lucio Gambirasio 23.03.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

tratto dall Forum la banca della lega
sai cosa mi fa male......
prima che io sapessi nel dettaglio le cose su credinord ed era successo a
bossi il malore e dopo alcune setimane lo avevano fatto sentire solo
parlare, io mi ero commosso ed avevo pianto....
ieri in un servizio su canale cinque inerente il comizio di lugano, l'ho
rivisto insicuro e barcollante, ma comunque in piedi e
parlante....nonostante tutta la vicenda mi sarei aspettato dal mio cuore un
sussulto di felicità e speranza, ma sai cosa è venuto fuori....il nulla, che
dopo alcuni secondi si è trasformato addirittura in fastidio per la sua
presenza ed immagine. Questa è una cosa che mi fa male e nel contempo fa
riflettere sul male morale che la lega mi ha fatto e che non perdonerò mai
....dicevano che quando togli la speranza alla gente hai tolto tutto....bene
la lega con questa faccenda mi ha tolto la speranza, quanto meno per una
politica più vicino alla gente ed una società più vicina al proprio
territorio...e come diceva inconsapevolmente di tutto il romanazzo Califano
cantante...."tutto il resto è noia" e rabbia aggiungo io.
http://labancadellalega.web-gratis.net

Herman Lopez 23.03.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto quasi tutti i post, ma credo che da aggiungere ci sia ben poco, sono uno che ha giurato per ben tre volte fedeltà alla Repubblica davanti alla Bandiera Tricolore, la stessa che certi vogliono bruciare e che altri hanno dichiarato pubblicamente di "voler usare per pulirsi parti dove non batte il sole". Quei signori, nominati ministri, hanno "giurato" davanti a quella bandiera (e davanti al Presidente della Repubblica!). Uno di loro si è pure beccato una condanna per vilipendio della Bandiera Tricolore, condanna passata in giudicato.
Saranno piccolezze, per alcuni, ma ci sono valori che non possono essere ritenuti anacronistici, per me chi ha subito condanne per reati come quello citato non deve, mai e poi mai, poter divenire Ministro di questa Repubblica.
Mi pongo una domanda: Fini, La Russa e tutti quelli che sembrano (a detta loro!) amare così tanto la Patria ed il Tricolore, di questi fatti (e di tanti altri) se ne accorgono?
Grazie e saluti a tutti.

Massimiliano Ciceri 22.03.05 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Al tenero Lucio.

1 Io non mi professo, io SONO di sinistra.
2 I partiti non sono tutti uguali. Sono arrabbiato con i partiti di sinistra perché l’opposizione al governo è ridicola, ci fosse stato Berlinguer... altro che Berlusconi al governo! Calci nel culo!!!. Gli attuali politici di sinistra sembra che abbiano tutti la busta paga di mediaset, tutti gentili, disponibili a dialogare con un mafioso pluri condannato e piduista.
3 Che cacchio centrano i no-global??? Dico: poche idee…., MA anche confuse!!!
4 Anarchico? Ma come?? fai il fighetta, citi Pierre Joseph Proudon e non sai la differenza tra un anarchico e un comunista?
5 Il tuo problema è che hai delle valvole a chiusura stagna in testa, rileggiti l’argomento del blog e i post che ti hanno spedito, magari qualcosa a cui rispondere la trovi.
6 Io voto sinistra. Però non mi faccio mettere a “90 gradi”. Quando fanno cagate è giusto dire che fanno cagate. Chi è l’inquadrato Lucio??? Stai facendo un casino per non ammettere che i tuoi “idoli ” hanno la coerenza di uno schizoide, non ti disturba che vengano pagati da tutta l’Italia e non solo dai leghisti, e in più sputano sulla bandiera su cui hanno giurato, ricordi la frase “Io con la bandiera mi ci pulisco il culo!!”? ricordi chi la detto?
7 Non è colpa tua, è che hai avuto un infanzia difficile…. Prova con l’aspirina

Secessione? siete quattro gatti, ma figurati, al massimo potete fare un pranzetto.

Qui chiudo perché mi hai lessato gli zebedei.

Luca Floris 22.03.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi cazz la vuole la secessione??? MA siete proprio tutti imbottiti di spazzatura mediatica cazzo!

Saluti padani a tutti ( anche ai cervelli pilotati da un satellite... ma cosa siete? dei GPS? )

Lucio

Lucio Gambirasio 21.03.05 22:13| 
 |
Rispondi al commento

come mai un mio commento è stato eliminato dal blog??

Pippo Pluto 21.03.05 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
sì, è veramente triste quello che accade tra i collaboratori del palazzo, non è una novità che una ristretta minoranza di "italiani" voglia la secessione, la cosa veramente triste è che questa minoranza è rappresentata in maggioranza nel governo del nostro caro Berlusconi!!!!
Il più amato dagli italiani!?!
Mah!
Viva l'ITALIA

Nello Gentili 20.03.05 21:56| 
 |
Rispondi al commento

ah, dimenticavo: viva l'Italia, l'Italia tutta intera!

Alessandro Formica 20.03.05 00:46| 
 |
Rispondi al commento

fa ancora più incazzare pensare che cinque ministeri della nostra repubblica siano affidati al tre per cento della rappresentatività nazionale: ovvero neanche il minimo sufficiente per avere posto in parlamento.

Alessandro Formica 20.03.05 00:41| 
 |
Rispondi al commento

beppe Grillo Ti voglio bene
Saluti Italiani (meridionali)

saverio di cagno 19.03.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, i nomi qui sotto per me sono almeno per il 90% falsi.
Mi spieghi perchè cazzo vuoi che si scrivano i nomi? E non dirmi che non sai che son falsi! Guarda caso i due che più sparano addosso alla Lega hanno il primo il cognome più diffuso nel milanese, il secondo il nome più diffuso nella bergamasca. Ma chi cazzo volete prendere per il culo?

Maria Jose Savoia in Visconti 19.03.05 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Io non capirò mai il perchè nei forum chi si professa di sinistra:
1) non ha alcun partito di riferimento
2) vedi sopra: perchè i partiti sono tutti uguali
3) è SEMPRE in disaccordo con i noglobal
4) (Beppe ci scherza sopra perchè nei forum lui non ci scrive) non sono anarchici
5) non sono nulla, sono con nessuno contro tutti incazzati neri ma senza un'idea base su cui aprire un confronto
6) discuti con uno che ha chiaramente idee "SINISTRE" e ti risponde: io? io odio la sinistra quanto Berlusconi........ ma cazz! ma chi siete? e chi è che vota la sinistra? se siete tutti politicamente latitanti?
7) IO SONO LEGHISTA, VOTO LEGA, E NE SONO FIERO! PREGASI COMUNICARE VOSTRO PROGRAMMA POLITICO DI RIFERIMENTO........


... ma vaff..................

Saluti padani
Lucio

Lucio Gambirasio 18.03.05 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Signori miei mi arrendo, mi sono stancato. Non sto cercando di convincere nessuno, e, almeno per me, non è una gara fra chi ha ragione e chi non né ha. Io da parte mia continuo a pensare che i politici della lega dovrebbero riflettere sui soldi con cui vengono pagati, e che se Bossi avesse un minimo di testa e di coerenza, dovrebbe riflettere con chi si va ad alleare, soprattutto se conosce Berlusconi così a fondo come ha dimostrato in quelle “famose interviste” menzionate precedentemente. Io trovo che ci sia un servilismo palese da parte della lega, e penso che sia sotto gli occhi di tutti. Poi, se vi fa piacere, io quando ho visto che i partiti di sinistra si alleavano con la lega mi sono caduti gli zebedei per terra, così come quando ho sentito quella ventina di cobas e i cori su Nassirya.
Io sono più arrabbiato con i partiti di sinistra che con il governo. Insomma io almeno mi indigno. Io almeno non mi tappo gli occhi e le orecchie. Io non giustifico quei cobas, non dico che quei cori erano una feroce provocazione contro l’imperialismo Italiano o qualche altra fregnata, No!, penso solo che siano dei poveri stronzi. Ma io almeno li critico, io almeno non lo accetto.
Voi non ammettete l’evidenza, e chi non ammette l’evidenza perde credibilità.
Ergo, Signori miei, fate un po’ come vi pare, tanto io continuo a dormire la notte. Non riuscite a vederci niente di nauseante in queste esternazioni?, niente di incoerente in queste alleanze di partiti? Non vi da fastidio niente dei vostri eletti? cavolacci vostri! (uso questo termine cosi la Tombini non si scandalizza…)
A proposito, signora Tombini Lei prima mi manda a “vaff.” gratuitamente (dico, ha letto la lettera??? Oppure ha letto solo il post scriptum???) e poi si lamenta quando qualcuno utilizza la stessa moneta, Va bene!! faccia un po’ come le pare, da parte mia speravo mi rispondesse sulla sconfinata fortuna di vivere in una regione autonoma.
Sig. Gambirasio, Lei davvero pensa che i miei ragionamenti siano simili a quelli di Pol Pot e Stalin? (a dir poco esilarante…) e sempre Lei cita filosofie politiche per questi quattro pagliacci venduti? (patetico…) ok, Idem come sopra. Signor Lucio, viva la vita come più Le aggrada.
Però lasciatevi dire, cari signor Gambirasio e Signora, che non né vale veramente la pena.

Ps. Il giochino puerile del “noi possiamo dire tutte le fregnacce (chiamiamole così) che ci pare perché anche voi avete detto fregnacce”, non porta da nessuna parte. Signori miei sempre di fregnacce si tratta, e le fregnacce non si accettano né da una parte ne dall’altra. Almeno questo concetto è condivisibile?

Luca Floris 18.03.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Signor Salvatico,

ci può parlare anche dei voltafaccia sinistroidi?
Ricordo che ci fu un periodo ( quando Bossi fece saltare il primo governo Berlusconi) in cui nella sinistra facevano a gara nel fare i complimenti alla Lega.
Non parlare di credibilità, non ci sei portato.

Monica Tombini 18.03.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

No Floris, ma so dove "devi" mettertela tu.
Complimenti per l'educazione ricevuta (Oxford?)

Monica Tombini 18.03.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Letto in un articolo qui sotto
PENSIERO POPOLARE = RAGLI DA BAR
Complimenti, anche Stalin, Pol Pot e via dicendo la pensavano allo stesso modo.............
..... ho sempre meno parole...............

Saluti padani
Lucio

Lucio Gambirasio 18.03.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Ti segnalo pagina 19 di oggi "La Padania", sopratutto l'articolo "La sua voce eretica merita l'ascolto".
La voce naturalmente è la tua, spero che tu e chi ci considera "vassalli" del Cavaliere legga quanto scritto da Carlo Passera, capirà che in fondo siamo gli unici a volere il tuo ritorno, rispettando anche le tue critiche nei nostri confronti, ma siamo un movimento democratico nonostante le demonizzazioni di qualcuno (ricordo che le nostre manifestazioni non sono mai sfociate in atti di violenza, al contrario di altri............).

Buona lettura

Un genovese

Stefano Rebizzo 17.03.05 22:40| 
 |
Rispondi al commento

NB
Alessandro... meglio soli che male accompagnati..........
Nessuno qui dentro mi è necessario per vivere.....anzi..........

Lucio Gambirasio 17.03.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Qui sta diventando un puttanaio!
Allora, nella Lega non c'è una linea unica (la Lega non è nè il PCI nè il PNF).
Sintetizzando il tutto; vi sono tre anime:
*quella federalista (che si divide in governativa e non)
*quella indipendentista (poco diffusa il Piemonte e Lombardia e molto radicata in Veneto e Trentino Alto Adige)
*quella a cui aderisco io, di recente costituzione: quella proudhonista o libertaria.

Tutti 'sti discorsi qui sotto sono sinceramente una tortura per un cervello normale (nella media: non eccelso e non scarso).
Leggetevi il PRINCIPIO FEDERATIVO di Pierre Joseph Proudhon (MA CHI CAZZ MAI SARA'????????????????? ;-) è quello che era entrato in polemica con Marx, lui diceva che il sistema teorizzato da Marx sarebbe fallito nel giro di pochi decenni... questo si che è essere PROFETA).
Occhio, Proudhon dalla sinistra è stato usato e malmenato a seconda di come tirava il vento. Quindi meglio sarebbe leggere l'edizione con prefazione di Paolo Bonacchi (ah raga! non è un leghista, è "solo" uno storico).
Tranquilli, non sono qui a vendervi nulla e nemmeno a pubblicizzare un prodotto, scrivete a federalweb@mp4.it e riceverete il libro in versione e text senza spendere un centesimo.
Poi forse ci capiremo..........

Saluti padani.
Lucio

Lucio Gambirasio 17.03.05 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Per la Tombini:

Purtroppo non puoi diventare sarda, almeno capiresti di cosa stai parlando.
Vuoi sapere da dove hanno preso gli alberi per fare le ferrovie per l’Italia continentale: dalla Sardegna, disboscando intere foreste. Vuoi sapere dove mandavano le persone da punire di tutta Italia: in Sardegna, (barbagia, sulcis ecc..) . Vuoi sapere a chi è stata data l’unica parte di Sardegna bonificata dalla malaria da Mussolini: Ai veneti. Vuoi sapere chi vince i concorsi in Sardegna per legge, cioè a parità di titolo, esperienze ecc..: Passate sempre voi per LEGGE. Le graduatorie privilegiano campani e siciliani (giuro!!). Noi come regione facciamo parte a livello elettorale, di tribunali, provveditorato, e quant’altro alla regione Sicilia, per questioni di densità anagrafica. Hai mai visto le strade sarde? Hai mai subito la speculazione della regione Sardegna sull’acqua potabile? Vuoi sapere dove sono dislocate la maggior parte delle servitù militari in Italia? Indovina furbetta che magari ci arrivi. Vuoi sapere a chi appartiene una delle più belle isole della Sardegna? Cioè l’isola della Maddalena? Agli americani, con una quantità di supposte nucleari a forma di sottomarino che neanche ti immagini… Dimmi, vuoi fare a cambio? Pensi che i sardi siano privilegiati?? Pensi che i sardi che emigrano lo facciano per sport?
Dove la vedi l’autonomia regionale? Ci hanno sfruttato anche per la continuità territoriale (e ancora ci sfruttano dato che ancora esiste una realtà di monopolio da parte delle compagnie aeree e di navigazione).
Hai mai visto la Sardegna?, o sei stata solo in costa smeralda? (perché quella è la Milano bene al mare…)
Dimmi Monica di cosa stai parlando? Dopo che alle medie hai imparato quali sono le regione autonome, hai visto o letto altro a riguardo?
Allora fai una cosa informati, magari cerca di vincere lo schifo e chiedi a un sardo, magari qualcosa te la dice, perché tu non sai di cosa parli.
Tu non hai idea.

P.S. Soprattutto, sai dove ti puoi mettere l’autonomia regionale?


Luca Floris 17.03.05 15:14| 
 |
Rispondi al commento

PPS: Peggio del berluska???!!?!??

Alessandro Salvatico 16.03.05 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia, Lucio. Ci fosse l'onestà da parte tua di ammettere che, nel passaggio dalle accuse più feroci (e giuste) all'alleanza, c'è non dico uno scandaloso voltafaccia, non dico nemmeno scarsa coerenza, ma convenienza politica e nient'altro (il che di per sè sarebbe quasi accettabile), si potrebbe anche discutere ancora, ma questo tentativo di dare altri significati al voltagabbana...negare l'evidenza...noo. Ché poi si tratterebbe solo di ammettere di essere un partito di politicanti come tutti -tutti- gli altri. Se una cosa simile si fosse verificata dall'altra parte, sicuramente lì a sputare schifo su questi politici di mestiere che si vendono e si ricomprano; invece...perfino le metafore poetiche ci fai su! Per me, da questo post in poi purtroppo Lucio non sei più credibile, immagino che non sarà un trauma per te comunque chiudo anch'io.
PS: Ancora un po' di commenti sublimi come l'ultimo e ti ritroverai solo! Ciao.

Alessandro Salvatico 16.03.05 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Si Luca Floris, cittadino di una regione autonoma (ma vaff. fossimo noi autonomi),stigmatizzata in articolini fondo pagina e nella pagina dello sport. Comunque non da Grillo. Lucio ha chiesto solo questo. La bandiera si insulta con i cori e con l'auspicarsi del ripetersi di morti che combattono per il tricolore. Poi fate finta pure di non capire, siete delle vere volpi nel farlo.

Monica Tombini 16.03.05 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Bossi ha capito che c'è di peggio che il Berluska.
Solo gli stolti e gli indottrinati non cambiano mai idea.
L'acqua stagnante è virulenta, imbevibile, solo la fresca acqua corrente, mai per un secondo ciò che era prima, disseta gli animi.
Sorry. Vado a trombare :-) Beppeeeeeeeeeee dimmi se non faccio la scelta giusta? Proprio tu mandrillone! :-)
Domani (FORSE) mi dedico al commentar cazzate.
Buona serata..........
NOI SIAMO IL FUTURO!

Lucio Gambirasio 16.03.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Tutto sacrosanto. Conservo in una cartella del mio pc, e se fosse possibile qui la mostrerei a chi non la ricorda, l'immagine di un manifesto della lega nord di qualche annetto fa... Vi campeggiava il mezzobusto di silvio, e il testo recitava: "BERLUSCONI, SEI UN MAFIOSO? - Forza Italia, creata dal Sud per impedire che la Lega vinca al Nord ed imponga il cambiamento a Roma. - PIDUISTA RISPONDI!"
He he! Come poteva non piacere (esagero), una lega così? Invece...altro che Prima Repubblica e "teatrino dei politici", come diceva (diceva) l'umberto. Di una cosa sono convinto: nessun leghista oggi si dichiarerà "orgoglioso" di votare il suo partito, come alcuni anni fa molti erano, lo faranno per logiche di natura politica ma credo nessuno di essi si senta più "differente", "trasversale", "nuovo", e tanto meno "estraneo" ai giochi clientelari; me lo auguro, almeno questo.

Alessandro Salvatico 16.03.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa per gli orrori di ortografia, di punteggiatura e dell'uso errato del Lei e del TU.
Magari lo facesse anche Castelli (ministro della giustizia!!!! incredibile!!!!) che parla e scrive come un pakistano in Italia da tre giorni.

Luca Floris 16.03.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Spett.le Gambirasio.

Non so se hai letto tutti quanti i post spediti, ma ti eviterò questa incombenza, e comunque ribadire un concetto non costa niente. La frase urlata da quei quattro cialtroni di COBAS con la testa piena d’aria, e stata stigmatizzata da tutte quanti le parti politiche, “soprattutto” e ovviamente dalla sinistra. Continuare a riprendere quei cori è essenzialmente stupido, e significa che poichè le puttanate vengono dette dalla sinistra, possono essere dette dalla lega. Da questo si evince che prima di tutto sono palesemente puttanate.
Ti faccio notare due diversi modus operandi:
Primo: I politici di sinistra bollano le affermazioni dei COBAS come vergognose e ributtanti.
Secondo: I politici della lega condividono gli umori popolari, e si fanno forti di questi ragli da bar.
Inoltre, perché da una parte i leghisti parlano di equità, di Roma ladrona e via dicendo, e dall’altra sono servi di Berlusconi? Tutti intenti a leccargli il fondoschiena e a creare e votare leggi ad personam a favore del nano pelato?
Anni fa sono state pubblicate le interviste fatte a Bossi, sui collegamenti tra Berlusconi e la mafia, o su tangentopoli, (tu tra l’altro dovresti conoscerle meglio di me… o no?) e sinceramente dopo le “sopra citate interviste” risulta molto difficile prendere sul serio questi quattro buffoni.
La ricerca da terza media che hai riportato sul tricolore è totalmente fuori bersaglio, cioè, parlare della scelta dei colori della bandiera (e del significato degli stessi…) ma non dei morti e delle lotte fatte per unificare l’Italia, del significato intrinseco della bandiera Italiana (che non rappresentava la padania) è un attimo fuori water. Magari vi siete inventati di essere celti e avete il dio po! O magari i vostri sport sono il salto con l’asta padano ed il lancio del nano padano; ma adesso vorresti dirmi che il tricolore è padano? (risposta: No! Era la bandiera della repubblica cisalpina! Altro contesto storico, altre argomentazioni che non hanno niente a che fare con la cosiddetta padania attuale).
Signor Gambirasio lasci perdere perché incomincia ad inondare anche i muri del bagnetto dove cerca di farla…

Per quanto riguarda l’intervista sulla padania di Beppe Grillo:

1 Dato che siete cosi gentili deve cancellare per gratitudine l’argomento del blog?
2 Dato che siete cosi simpatici e gentili forse non avete detto stronzate?
3 Vi voglio ricordare che quelli che hanno una visione della satira e della informazione piuttosto dubbia sono quelli tuttora al governo, tra cui il vostro partito politico. Perciò dato che avete amicizie altolocate, (castelli, maroni e compagnia bella) spezzate una lancia in favore di Grillo e chiedete al Berlusca di rimandarlo in onda, vediamo se vi manda a cagare in padano o in italiano.

Luca Floris 16.03.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Oggi su La Padania (pag.17) un'intera pagina per Beppe.
Maroni, nelle vesti di giornalista, intervista Beppe.
Strano che solo noi diamo spazi a Beppe............
Lucio

Lucio Gambirasio 16.03.05 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro... mi è permesso rispondere come caz....... riformulo... a domanda retorica mi è permesso "retoricamente" contrapporre altra domanda retorica? ho è vietato dalla costituzione pure questo?
Ciao
Lucio

Lucio Gambirasio 16.03.05 01:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Volevo invitarti a leggere e a commentare l'articolo apparso oggi 15 Marzo in prima pagina su "La Padania" dal titolo "Ridate lo schermo al grillo parlante".

Ti accorgerai che forse siamo l'unico movimento politico, al contrario di tutti gli altri (Destra o sinistra) non importa, che mal sopporta il tuo "imbavagliamento" mediatico-televisivo.

Mi piacerebbe leggere un tuo commento al riguardo.

Un genovese


Stefano Rebizzo 16.03.05 00:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono sempre piaciute un sacco le risposte del tipo "sì però anche tu!"; di solito si smette nella pubertà, però. Perchè tirare in mezzo altro? Forse perchè è facile, coglioncelli come quelli dei cori-Nasyria si trovano sempre; ma rispondere ad una critica, riferendosi SOLO a quella critica, restando NEL MERITO della critica porca miseria...questo no. Non stupisce.
PS: Beppe non ha fatto nessuna domanda...l'interrogativo era retorico, e non era la parte essenziale del suo intervento. Mi pare chiaro a tutti, per cui non funziona usare "rispondevo solo alla sua domanda" come scusa per la volontà di tirare in ballo altri argomenti.

Alessandro Salvatico 16.03.05 00:03| 
 |
Rispondi al commento

NB
Alberto,
sono gli altri che sono usciti dal seminato, io a Beppe ho dato subito questa risposta (quella qui sotto)..... poi sono iniziate le aggressioni, e io non porgo l'altra guancia... non sono Berlus.... scusa, non sono Gesù.
:-)
Lucio

Lucio Gambirasio 15.03.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Catalizzare l'attenzione è una mia caratteristica innata, sono sempre stato sulle palle ai quadri comando per questo, prima a scuola, poi a naja, e anche nel partito. Ma ho sempre avuto l'appoggio dei miei compagni prima, dei miei commilitoni poi e della militanza infine.
Io esprimo le mie idee, riporto fatti storici e vengo insultato perchè??? Perchè la mia idea non è in linea con quella generalizzata del blog.
Abbiamo il 3%? Benissimo! Anche chi ha creato il concetto di democrazia era solo isolato e insultato... ma ha vinto!
Qui non sono io a non rispondere... è tutto il blog che non risponde a me...
Ma cazz, che argomento ha proposto Beppe?
I cori di Lugano e chi va a riferirli alla famiglia Callipari no?
Benissimo!
Io ho risposto:
m'impegno ad andare a riferire ai famigliari di Callipari i cori di Lugano se!!!
Beppe si impegna ad andare dai famigliari dei 15 caduti di Nassyria il becero coro "10 100 1000 Nassyria" ripetuto in varie occasioni da noglobal rifondaroli eccetera eccetera.
Più chiaro di così...........
Ciao
Lucio

Lucio Gambirasio 15.03.05 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Cazzo Lucio, sei un catalizzatore di pensieri mica da ridere.Fossi tu l'eletto del tuo grande capo!
Io torno dalla Cina, dal nord al sud ho visto un sacco di facce di imprenditori italiani spagnoli europei che riempivano gli hotel in cerca di strappare gli ultimi presumibilmente lucrosi affari.Dico non è possibile avvicinarli in una sorta di coalizione invece di scendere tutti rigorosamente in solitaria disperazione.Fotte poco si chiami Italia Padania Europa boh quello che vuoi.Quelli non li fermi. E' la prima sensazione che provi quandi metti il muso fuori dall'aeroporto.Lo dico perchè il giorno prima del mio contatto con un probabile fornitore era stato nel medesimo posto un nostro cliente. Dico in due tratti meglio che in uno.Non sarà la soluzione ma a me son girati i coglioni notevolmente.
Chi sta in trincea tutti i giorni anche da sponde lontanissime,politicamente parlando, può comprendere molto bene le tue ragionevoli posizioni, anche se la faccia di calderoli è insopportabile

Alberto Verzini 15.03.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

mi dai la sensazione di essere uno di quelli che sono troppo intenti ad ascoltare se stessi e poco interessati a quello che ti dicono gli altri.
nno ti ho fatto la cronistoria della nascita del tricolore, so bene come è nato e non ne vado fierissimo. quello che ti dicevo era un'altra cosa, che tu hai fatto finta di non capire per il semplice motivo che non ti conviene:
il tricolore è, per la nostra costituzione, un simbolo di unità nazionale al quale si ricollegano lo spirito prettamente democratico e personalistico della nostra repubblica. tu fai una distinzione stupida tra Stato (governo) e popolo. uno Stato è formato dal popolo ed è il popolo che sceglie i propri rappresentanti. se abbiamo questa classe politica (berlusconi e bossi in testa) forse qualche problema ci sarà, legato anche al totale disinteresse per la vita politica da parte nostra. adesso blatera (e ti consiglio di vedere anche il significato di blatera sul dizionario, visto che fai i copia e incolla invece di esporre le tue idee) quanto ti pare, ma cerca di ascoltare le idee altrui così come fanno gli altri con le tue.
saludos
FRAMA

frama furno 15.03.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

"Sempre e comunque in controtendenza..." Continuo a citare parole dette da Grillo tanti anni fa:"L'Europa, il mondo vanno avanti e noi (italiani) continuiamo a guardarci la punta delle scarpe..." Dico io ma è mai possibile che solo da noi si perde tempo a discutere su persone che dovrebbero farsi un mese all'anno di vacanza in Siberia a stringere un po' di bulloni del gasdotto a -40°C e che non hanno rispetto di nessuno se non parla ùl dialet ? Il 3% della Lega sta rompendo i maroni a tutta l'Italia !!! BASTA ! Che si godano la pulenta, ùl vii, le loro patetiche manifestazioni cul-turali monocolore e lascino spazio alla creatività, all'evoluzione mentale, alla voglia di progredire e di girare il mondo e sentirsi vivi in questa meravigliosa terra. Che si affossino nella padania che è il posto più brutto del mondo e imparino a rispettare il prossimo, soprattutto se di altre culture...e che si leggano, se riescono a capirlo, "Le memorie di Adriano"...Vi ricordate il triangolo delle bermuda ? Ecco, Milano-Como-Varese.
N.B. Sono del nord da generazioni sia da parte di madre che di padre (con infiltrazioni tedesche).
Un abbraccio Beppe, sei un mito vero !!!
Tony

Antonio Tornaghi 15.03.05 13:27| 
 |
Rispondi al commento

La libertà degli altri è "io non devo dire cosa penso?"
Sentirò la tua mancanza.
Adios
Lucio

Lucio Gambirasio 15.03.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Lucio,

ho resistito fino ad ora; adesso è troppo...!Scrivi, pensi, e sicuramente fai cose senza senso; non è mia abitudine ma con te lo faccio; ti faccio felice e tolgo il disturbo; non ho tempo da perdere con persone che non hanno rispetto della libertà degli altri; mi hai fatto proprio incazzare

massimo bonacina 15.03.05 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Il tricolore italiano quale bandiera nazionale nasce a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797, quando il Parlamento della Repubblica Cispadana, su proposta del deputato Giuseppe Compagnoni, decreta "che si renda universale lo Stendardo o Bandiera Cispadana di Tre Colori Verde, Bianco, e Rosso, e che questi tre Colori si usino anche nella Coccarda Cispadana, la quale debba portarsi da tutti". Ma perché proprio questi tre colori? Nell'Italia del 1796, attraversata dalle vittoriose armate napoleoniche, le numerose repubbliche di ispirazione giacobina che avevano soppiantato gli antichi Stati assoluti adottarono quasi tutte, con varianti di colore, bandiere caratterizzate da tre fasce di uguali dimensioni, chiaramente ispirate al modello francese del 1790. E anche i reparti militari "italiani", costituiti all'epoca per affiancare l'esercito di Bonaparte, ebbero stendardi che riproponevano la medesima foggia. In particolare, i vessilli reggimentali della Legione Lombarda presentavano, appunto, i colori bianco, rosso e verde, fortemente radicati nel patrimonio collettivo di quella regione:: il bianco e il rosso, infatti, comparivano nell'antichissimo stemma comunale di Milano (croce rossa su campo bianco), mentre verdi erano, fin dal 1782, le uniformi della Guardia civica milanese. Gli stessi colori, poi, furono adottati anche negli stendardi della Legione Italiana, che raccoglieva i soldati delle terre dell'Emilia e della Romagna, e fu probabilmente questo il motivo che spinse la Repubblica Cispadana a confermarli nella propria bandiera. Al centro della fascia bianca, lo stemma della Repubblica, un turcasso contenente quattro frecce, circondato da un serto di alloro e ornato da un trofeo di armi.
Tre cose:
1) La Padania non è un’invenzione di Bossi ma è antecedente all’Italia
2) Il tricolore tanto amato o odiato è il tricolore padano
3) L’Italia non è nata con il Big Bang, è da secoli che stati e nazioni nascono e muoiono: BASTA CON LA SACRALITA’ DEL CONCETTO DI STATO! E NEMMENO VOGLIO CHE IL CONCETTO DI PADANIA SIA (come è stato fatto cannando palesemente) COPERTO DA ALCUN ALONE SACRO.
NB Sulla Padania di oggi, prima pagina, c’è un articolo su Beppe, riassunto in poche parole dice: noi non condividiamo ogni idea di Grillo, ma lo ammiriamo perché è una voce libera, e vogliamo che la TV lo restituisca al grande pubblico.
W Beppe W la Padania W l’Italia Federale e W la libertà di parola
Lucio

Lucio Gambirasio 15.03.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

AH! dimenticavo. forse ti sei perso gli ultimi sessant'anni di storia: lo stato siamo noi, se uno non paga le tasse e un altro brucia le bandiere e due coglioni gridano 10, 100 mille stragi, lo stato siamo sempre noi. stai ancora a separare te stesso da quello che viene definito stato? bello mio ne deve scorrere di acqua sotto i ponti per far si che il partito che voti arrivi ad ottenere dei risultati congrui.
vivere le cose in maniera impersonale è da persone che scaricano la colpa sugli altri. clap! clap! continua così

frama furno 15.03.05 01:31| 
 |
Rispondi al commento

caro lucio, ho letto i tuoi post e quelli degli altri. ti stimpo perchè hai il coraggio delle tue idee. ma una cosa non accetto:
parli di simboli che hanno fatto l'acido...
la bandiera italiana, a differenza di quella a sei punte della tua beneamata lega, è riconosciuta in una carta costituzionale, zoccolo duro del nostro ordinamento. ci sono delle persone che credono in quel simbolo così come ci sono persone ch credono in altri simboli. è davvero stupido affermare la futilità del tricolore. è come se io mi auguraassi che bossi possa tirare le cuoia quanto prima per vedere la lega a gambe all'aria... sono per la libertà delle tue idee e per quella del partito che segui da tempo, così come sono per la libertà di coloro che credono in ogni simbolo che possa ricondurre a principi e ideali positivi. il tricolore ha in se (secondo la costituzione italiana) i principi di democraticità e di personalismo, rinnegare il tricolore, vuol dire rinnegare la coscienza che si ha di essere popolo. te lo dice uno che vorrebbe uno stato unitario capace di tener conto delle singole differenze di ogni regione.
per quanto mi possa sforzare, non riesco a capire l'insulso motivo per il quale gente come te voglia un paese diviso, è forse lo stesso motivo dei separatisti baschi? è forse il potere che vi obnubila le menti (ti faccio la battutina da quattro soldi: prendi il vocabolario, che tanto lo so che non riuscirai a capire il significato di obnubilare)... ;)
di questo passo il grillo parlante potrà dire miliardi di cose, ma nessuna sarà idonea alla nostra realtà fatta di piccole beghe quotidiane dove nessuno vuole accettare e comprendere le differenze altrui.
saludos
FRAMA

frama furno 15.03.05 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Perchè erano a Lugano (Svizzera) quindi... nessun reato.
E ripeto, preferisco inneggiare ad una bandiera bruciata piuttostò che al desiderio di vedere ripetersi 1000 volte una strage.
E' una questione morale..... non legale....
Ciao
Lucio

Lucio Gambirasio 15.03.05 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Per la miseria, Lucio, quei cori erano spregevoli! Non credo sia possibile obiettare su questo, o per lo meno non mi sarebbe possibile parlare con chi lo facesse. Non è sul merito dei cori che puntualizzavo, non sul loro grado di orrore, ma su una questione -ripeto- di mera legalità: legali, per quanto vergognosi, gli uni, illegali gli altri; e mi chiedo, molto semplicemente, perchè gli autori di questi ultimi, alla luce del sole e con tanto di passaggi in tv, non vengano puniti. Tutto qua.

Alessandro Salvatico 14.03.05 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Scusa se ripeto che avete il cervello pieno di immondizia-mediatica. Ma vi bevete tutto quel che vi rifilano? Buono a sapersi.... caso mai mi girasse fra le mani una partita di gutalax scaduto....
I cori che fra poco verranno indagati da un qualche Papà Lia non venivano dai Ministri ma dal pubblico.
Però hai ragione, chiedere in coro di bruciare una bandiera NON E' AFFATTO COME CHIEDERE IL RIPETERSI DI 15 MORTI, e non una volta: 10 100 1000.......... 150 1500 15000 soldati italiani assassinati. Con la loro bandierina italiana sulla spalla..........
Saluti Padani
Lucio

Lucio Gambirasio 14.03.05 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Iraq: Olanda mette fine a missione, tornano i soldati

L'AJA - Si allunga la lista dei paesi che richiamano i loro soldati dall'Iraq, seguendo il calendario fissato ormai da tempo. Oggi un primo contingente di circa 150 soldati olandesi è arrivato all'aeroporto di Eindhoven, accolto dal ministro della difesa Henk Kamp, oltre naturalmente che da familiari in un ambiente di grande festa
Fonte Ticinoonline.ch 14/03/2005

Herman Lopez 14.03.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Per Lucio

Scusa se riduco il tutto a una questione meramente legale, ma una prima differenza tra le affermazioni dei leghisti e i cori di quei quattro esagitati è costituita innanzitutto dall'autore: non cambia nulla x te il fatto che da una parte ci siano Ministri della Repubblica Italiana nata dalla Resistenza e dall'altra gente comune? Secondo punto, sempre molto terra-terra ma qui si rischia di perdersi: i cori dei leghisti INFRANGONO LA LEGGE e vanno punite dalla stessa; lo so che la legalità qui e oggi non è esattamente una preoccupazione primaria, ma non andiamo a cercare cose di minima entità (e che non c'entrano nulla!) come i cori su Nasirya per non vedere la solare, innegabile enormità dei fatti.

Beppe: ho saputo del tuo blog grazie ad un articolo di libero.it che ti/lo infama. Non lo ringrazierò mai abbastanza. Continua a gridare per tutti quelli che vorrebbero farlo. Ciao

Alessandro Salvatico 14.03.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

x lucio

hai presente il fastidio che dà un sceggia sotto l'unghia?
ecco, è lo stesso fastidio che trovo per bertinotti.
mi dovresti spiegare perchè, se uno non la pensa come te, è automaticamente un rifondarolo.

albina frattini 13.03.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Albina... che Dio ci risparmi la remota ipotesi di parlare a tuo nome. Non accettiamo deleghe che sono state in precedenza fra le mani di Bertinotti.
Saluti padani
Lucio

Lucio Gambirasio 13.03.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

per brambilla

capisco e condivido il tuo stato d'animo. vivo nel nord-est e per me la pianura padana è solo una zona geografica dell'italia.
non ho mai sopportato di essere inglobata nella fittizia "padania", come non sopporto l'arroganza con la quale la lega nord pretende di rappresentarmi.
non le ho rilasciato alcuna delega a parlare anche per me.
possono solo parlare dei loro elettori e, se lo mettano bene in testa una volta per tutte, per la stragrande maggioranza, gli abitanti del nord italia, NON votano per loro.

albina frattini 13.03.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

per brambilla

capisco e condivido il tuo stato d'animo. vivo nel nord-est e per me la pianura padana è solo una zona geografica dell'italia.
non ho mai sopportato di essere inglobata nella fittizia "padania", come non sopporto l'arroganza con la quale la lega nord pretende di rappresentarmi.
non le ho rilasciato alcuna delega a parlare anche per me.
possono solo parlare dei loro elettori che, se lo mettano bene in testa una volta per tutte, per la stragrande maggioranza, NON votano per loro.

albina frattini 13.03.05 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro CISALPINO, vorrei ricordarti che la truffa assicurativa che tu descrivi probabilmente per screditare i meridionali, NON E' NULLA al confronto di quella perpetrata (prendi il vocabolario, so che non capisci cosa significa perpetrare), da UN ALTOATESINO E SUO CUGINO, quindi PADANI che PER INCASSARE UNA POLIZZA INFORTUNI NON HA ESITATO A FARSI SEGARE UNA GAMBA CON UNA MOTOSEGA E PUTROPPO GLI E' ANDATA MALE....Se hai il coraggio di rispondere...cosa dici ora?
A CHI VUOLE STACCARSI DAL SUD E FARE LA SECESSIONE, VOGLIO DIRE CHE NON HA CAPITO NIENTE...E' COME IL PROPRIETARIO DI UNA VILLETTA CHE , VEDENDO IL PIANO DI SOTTO CHE SI STA RIEMPENDO D'ACQUA PER DEI TUBI ROTTI, PREFERISCE CHIUDERE LA PORTA DEL SUO PIANO PENSANDO CHE COSI' NON ARRIVERA' MAI A LUI....
SIETE PENOSI....IO SONO ULTRAPADANO DI NASCITA, MA NON LO VOGLIO ESSERE DI CITTADINANZA. SONO ITALIANO E I MIEI PADRI, NONNI E BISNONNI PURE, E HANNO LOTTATO PER FARE QUESTA BELLA ITALIA.

MARINO BRAMBILLA 13.03.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Bossi ha designato un successore?
Ma chi ve le racconta 'ste puttanate?
Grillo non credo... il Manifesto? Cossutta? Fassino?
Ma cosa mi tocca sentire!!! Io ho 14 anni di militanza, sono stato per due mandati segretario di sezione e come tale membro del direttivo provinciale più volte delegato al direttivo federale. Quindi, se mi permettete, lo statuto della Lega Nord lo conosco meglio di voi che vi fate riempire il cervello d'immondizia (e la elaborate pure! ma cosa siete? degli inceneritori? Beppe non fregarmi la battuta perchè vengo a prenderti eh!)da qualsiasi pinko pallino che scriva opere di fantasia.
Il Segretario Federale è eletto solo et esclusivamente dal direttivo federale (o consiglio o chiamatelo come vi pare) e STOP!
Poi nulla vieta a Bossi di proporre suo figlio... se il direttivo lo elegge......
Ciao Beppe, dai un po' di fosforo a 'sta gente, ti prego.......
Lucio

Lucio Gambirasio 13.03.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento

che gran consolazione sapere che l'Umberto ha designato il suo successore, il figlio di priomo letto padanapoletano, suggerisco di fargli cambiare il nome in Umberto, cosi avremo una nuova dinastia i "padanapolvingi

Giovanni Federico 13.03.05 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Il tricolore mi è stato imposto non per questo non lo rispetto. Io mi sento cittadino di un'antica nazione che ha conosciuto la decadenza dopo l'invasione dei Piemontesi.

Ve ne volete andare? Andatevene! Ma ridateci i Borboni prima!

Non che io sia per la monarchia ci mancherebbe, ma sinceramente preferisco una monarchia (costituzionale) funzionante ad una partitocrazia (incostituzionale) corrotta.

Gennaro Cesarano 12.03.05 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma odio chi viene da regioni autonome a far la predica ai leghisti.
IPOCRITI!

Monica Tombini 12.03.05 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Perchè invece non te ne torni tu in Sardegna Melis........................

Monica Tombini 12.03.05 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe! Inanzitutto ti faccio i miei complimenti...ero a Treviglio...sei stato FANTASTICO!!!per quanto riguarda i 4 ("ministri"???)...é UNA VERGOGNA!!!Ma è ancora piu' scandoloso come i tg italiani facciano finta di niente!!!Menomale che le elezioni sono vicine...MANDIAMOLI A CASA!!!!!!!!

Melis Davide 12.03.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

X Massimo

Non è vero che uso un linguaggio aggressivo, cerco di imitare Beppe nei suoi spettacoli, tutto qui.
Io non sono contro Beppe, cazz... in dieci anni avrò visto 15 suoi spettacoli!
Però permettimi ogni tanto di dargli una tiratina di orecchie.
Poi forse è vero, io ho frainteso,
ma probabilmente sono anche stato frainteso.
Ciao
Lucio

Lucio Gambirasio 12.03.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo chi si offenda bruciando una bandiera: un pezzo di stoffa! Sinceramente ne ho piene le scatole di feticci da adorare a giorni alterni... la bandiera? GRANDE E SACRA COSA... se sono i padani a tirarla in ballo...
Per me stati e bandiere (anche quella padana) non sono nulla se non sono utili al popolo: lo stato deve essere al mio servizio in primis! Poi io farò la mia parte per lo stato......
Invece se si scende in piazza a gridare 10-100-1000 Nassyria allora è tutto ok vero? La bandiera e chi l'ha servita fino alla morte? E chi se ne frega!
Facciamo così, io vado dai famigliari di Callipari a dir loro che attivisti padani inneggiavano alla bandiera bruciata.
E tu vai dai famigliari dei 15 ragazzi morti con il tricolore sulla spalla a raccontar loro cosa vanno in giro a gridare i tuoi amici noglobal.
Ok Beppe?
Affare fatto?

NB fai un blog su quell'infamia dei 10-100 ecc.... perchè stai perdendo tutta la tua credibilità di uomo al di sopra delle parti...
Ciao
Lucio

Lucio Gambirasio 12.03.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Lucio,

credo che uno dei quattro genii a cui ti riferivi nel tuo intervento sia io; ma cosa c'entra la padania in tutto quello che tu hai scritto? (con una violenza verbale tra l'altro incomprensibile): con quello che tu hai scritto sono quasi totalmente d'accordo; Beppe non si riferiva agli imprenditori come te e tuo fratello (grazie di esistere) che purtroppo siete sempre meno ma all'altro tipo (multinazionali, grandi gruppi e sappiamo di chi parliamo; poi via.. anche Beppe potrà scivolare su qualche paradosso...; tutti sappiamo che non tutte le società quotate lo fanno per fregare il prossimo via... siamo seri; tornando alla Lega...mi spiace per te...so di cosa parlo, leggo, mi informo ascolto...e sento tante cazzate da parte dei leader padani; sorry è il mio pensiero; viva la libertà di pensiero.

massimo bonacina 12.03.05 14:39| 
 |
Rispondi al commento

CINA

Ti vanti di essere nipote dei Piaggio (e guarda caso a parer tuo sono stati gli unici imprenditori seri in tutta la breve storia dell’Italia unita… va beh). E a sentirti parlare sembra che tutti gli imprenditori si chiamino Lapo, Tanzi, Cragnotti….. ma caz…. E tutti gli altri?
Ma tu ci parli con gli imprenditori? Non credo visto che per te i cinesi sono dei geni e noi dei rincoglioniti. La mia famiglia produce macchine tessili, un’azienda non grandissima ma che esporta in tutto il mondo ( la mia e-mail ce l’hai, ti posso dare l’indirizzo del sito dell’azienda, ma di più: ti posso ospitare a casa mia e fartela visitare, a speseeeeeeeeeeee mie azz!!! si sa… con voi genovesi… è meglio precisarlo).
Premetto, non è quotata in borsa, è vero, non abbiamo debiti da distribuire sul groppone del prossimo, ma se dai una informazione dalla completa: FARSI QUOTARE IN BORSA PUO’ ANCHE ESSERE UN ESPEDIENTE PER RIFILARE AL PROSSIMO I PROPRI DEBITI (LA S.S. LAZIO NE SA QUALCOSA), MA PUO’ ANCHE SEMPLICEMENTE ESSERE UN LEGITTIMO METODO PER RACCOGLIERE FONDI DA INVESTIRE NELLO SVILUPPO DI UN’AZIENDA: SENZA FREGARE NESSUNO! ANZI………..
Ti racconto un paio di cose (NON SONO PALLE LE PUOI VERIFICARE), mio fratello –che fa parte dei rincoglioniti imprenditori italiani- ha iniziato a progettare macchine tessili a vent’anni, e ne ha progettate parecchie veramente innovative, ma ti voglio parlare di una saldatrice di precisione e una imballatrice automatica che può lavorare su tessuti tubolari, faldati, arrotolati ecc. (un vero gioiello). Macchine che sono costate solo di progettazione circa 500 ore l’una... no, molte di più!
Bene, inizia la vendita, si vendono bene: dalla Cina al Brasile ma anche in paesi come Germania, Inghilterra, USA… prodotti indovinati, MA GRAZIE ALLA FANTASIA, TENACIA, E PROFESSIONALITA’ DELLA NOSTRA AZIENDA!
Cinque mesi dopo l’inizio delle vendite arriva in azienda un rappresentante con un opuscolo pubblicitario di un’azienda cinese e………… non ci posso credere nemmeno io figurati se ci credi tu! Non solo la macchina era stata copiata con precisione svizzera! MA ADDIRITTURA LA FOTO DELL’OPUSCOLO!!! SI VEDE L’INTERNO DEI NOSTRI CAPANNONI E PERSINO LA FACCIA DI DUE NOSTRI OPERAI!
Ma non è finita! Magariiiiiiiiiiiiiiiiiiii lo fosse!
Nel 2003 ci arriva da una ditta australiana la richiesta di manutenzione su una specula ancora in garanzia. Beh che c’è di strano? CHE C’E’ DI STRANOOOOOOOOOOOOOOOO?????? Di strano c’è che noi quell’azienda non l’abbiamo mai sentita nominare e tantomeno le abbiam venduto nessun macchinario! Capito? I cinesi… hanno venduto una nostra macchina, con IL NOSTRO NOME, con IL NOSTRO LIBRETTO MANUTENZIONE/ DATI TECNICI DA NOI SPECIFICATI………… con la garanzia a nome nostro……..
Non sono palle, è capitato quasi a tutti qui, mi pare pure alla Somet per esempio (per fare un nome conosciuto).
Questi producono il frutto della nostra fantasia pagando gli operai 300 lire e non investendo nulla in ricerca! Dimmelo tu Beppe, come possiamo far concorrenza a ‘sta gente? Ma non voglio parole parole parole…. SPIEGAMI COME SI FA, in modo che io domani LO POSSA FARE! … pretendo troppo?
I cinesi…. Fanno lavare componenti elettroniche nell’acido solforico PURO! E lo fanno fare a bambini che adulti non lo diventeranno mai! Mentre in Italia l’acido solforico lo si può usare solo MOLTO MOLTO MOLTO diluito.
Ma le sai tu queste cose?
Tu fai presto a sbattertene le palle dei dazi, tanto tu come imprenditore la concorrenza sleale cinese mica la subisci! E che fanno? Arriva un cinese ad imitarti? Tu crei il tuo prodotto (lo spettacolo) lo impacchetti e lo vendi senza nessun cinese che ti rompa le palle!!!
Le sanno questi quattro geni qui sotto che blaterano di Padania senza saperne nulla?
E mi vieni a dire che un imprenditore non deve accontentarsi del mercato italiano ma deve ragionare a livello globale? Tu che il tuo prodotto lo vendi esclusivamente in Italia? Non credo che a Taiwan siano interessati al tuo prodotto. Scusa se te lo faccio notare!
E intanto…. per continuare a vendere, noi stiamo guardando alla Romania…. e anche più in là… E gli operai che lavorano qui cosa faranno? A questo punto mi verrebbe voglia di dire: AZZ LORO, DELLE LORO FAMIGLIE E DEI LORO FIGLI! Magari ci penserai tu a sfamarli……..
Ciao
Lucio


Lucio Gambirasio 12.03.05 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

hai ragione; è vergognoso quello che è successo a Lugano; il problema però è che sul corriere di oggi (12/3/2005) Bossi ha annunciato suo figlio come erede della filosofia padana della Lega; spero che il figlio non sia suo.....così abbiamo qualche speranza.
P.S.: l'altra sera ero al Forum; bravo , sei proprio bravo.

massimo bonacina 12.03.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Genio-Lux, sembri un bambino.
Ma non l'hai ancora capito perchè vieni censurato? Prova a scrivere meno stupidaggi e magari a mettere NOME e COGNOME come facciamo tutti.

Enrico Bezzi 12.03.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
innanzi tutto volevo complimentarmi per la splendida orazione che ancora una volta ci hai regalato (oddio, regalato non proprio, ma penso che siano soldi ben spesi...). Ieri sera ero tra i 9000 (e non tra il 10% che rompe i cogl...) che hanno inviato una mail al presidente della repubblica e giusto per sicurezza ne ho inviata un'altra pochi minuti fa.
Volevo farti una proposta: siccome una piccola (ma significativa) parte degli italiani dispone di un collegamento internet a banda larga, perchè non pubblicare (a tour esaurito) un video scaricabile di una delle serate più significative?
Avere la possibilità di rivedere lo spettacolo e poter continuare a riflettere sui temi da te proposti sarebbe d'aiuto per ricordarsi di non "staccare la spina".
Grazie ancora,
Simone - Milano

simone ventura 12.03.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Steve Fossett ha dato esempio con la sua impresa di rischiare del proprio in quanto ha affrontato record personali potenzialmente mortali (cosa sarebbe successo se fosse finito in mezzo ad un oceano magari senza czarburante?)mettendoci la cosa più importante in questa società effimera: la faccia. Lui ha rischiato e ha vinto. I nostri "capitalisti" dovrebbero riflettere sul significato anche simbolico delle imprese di Fossett. Lui e Branson ci hanno messo il marchio della loro azienda nell'impresa, cosa che in Italia non accade spesso, e hanno vinto. Il poker del capitalismo vero risulta sempre vincente se ben applicato.
Giuseppe Corona Teramo (TE)

Giuseppe Corona 12.03.05 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ieri sera sei stato straordinario, voglio solo darti un consiglio....
alla fine della tua tournè converti uno spettacolo dei tuoi in formato audio MP3, cosi' chi non ha potuto assistere allo stesso avrà l'occasione di scaricarlo.
grazie a te e al tuo buon senso
ciao! un abbraccio

pierluigi carnevale schianca 12.03.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Questa sera, mentre scorrevano i titoli del tg5 delle 20, ho assistito all'ennesima mirabile lezione di alto giornalismo del sempre più rutilante Rossella O'Scura: ieri ci aveva detto che i prezzi delle colombe pasquali sono aumentati fino al 40% rispetto all'anno scorso, oggi invece ha "leggerissimamente" ritrattato: i prezzi delle colombe non sono affatto aumentati, anzi, sono diminuiti.........................
Un vero capolavoro, non c'è che dire.

Raffaele Liparota 12.03.05 02:42| 
 |
Rispondi al commento

C'è una bella canzone di Gaber:"Io non mi sento Italiano".
Gente strana noi Italiani,prima Europei ..poi forse Italiani.
L'aver dato voce -forse in modo un po' grottesco-alle istanze del nord è sbagliato?
E poi Beppe ..ok ti ho seguito in diversi tui spettacoli,provochi,fai riflettere..e spesso cio' che dici è tremendamente vero.
Ma la nostra società pronta ad indignarsi a ...batterti le mani a dirti bravo cosi' si fa!...quando torna a casa che fa???
Ciao

Danilo Villa 11.03.05 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Yo sono italo-boliviano arrivato in italia un'anno fa, non avevo mai capito come girava il mondo e adesso stò imparando tante cose, ho 19 anni. Io mi collego ad internet con Gprs della vodafone, e mi sembra curioso come questi qua mi prendono 20 euro per 20 ore al mese e mi dicono adirittura che il servizio e gratuito, io non capisco! magari è un problema di lingua, ma prova a chiamare al 42071. "le avrà 20 euro al mese gratis per venti euro" è ridicolo!!! per non parlarti di mille altre cose. Io non riesco a capire come un paese come l'italia possa vivere in una situazione così, sottomessa agli americani, questo fatto io lo potrei capirlo trattandosi di un paese come la Bolivia, da dove vengo, che è un paese impotente diffronte a tante restrizioni, ma l'italia!! è ridicolo, io prima pensavo che tutto era molto diverso, e che qui la gente valesse molto di più!!

Marcos Yael Brambilla 11.03.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. Pensa che quei poveri diavoli di lgaioli,prima di attaccarsi alla greppia dello Stato Italiano erano un massa di "strasciacù".Adesso che grazie a "bandana" sono riusciti ad attaccarsi alla greppia, ci sputano dentro e soprattutto continuano a percepire fior di milioni a fine mese.Il tricolore lo vogliono bruciare,ma i"danè" se li continuano ad intascare,non solo ma x pagarli meglio i "mejo" li hanno anche fatti ministri!!!!anzi propongo di fare anche il"ministero dell'ignoranza"li sarebbero perfetti,solo tra di loro!!!!

clementina vigna 11.03.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e Ciao Navigatori,
la cosa più intelligente su quello che è successo al famigerato check point l'ha detta il presidente di Amnesty international (Marco Bertotto ?), l'altra sera a Ballarò.
Perchè continuiamo a chiederci se la pattuglia era stata o meno avvertita del passaggio della macchina dei nostri ?
E se nella macchina ci fosse stata una famiglia di iracheni, una donna in procinto di partorire, un bambino ferito ?
Non mi si dica "vai tu a presiedere un posto di blocco dove ti puoi aspettare un kamikaze in ogni momento".
No, io non ci vado e non ci devono andare neanche loro se non sanno gestire la situazione in modo "umano" e sopratutto rispettando le regole del diritto internazionale.
DEVONO ANDARE A CASA e lasciare il campo ad una forza internazionale.

Beppe sei grande.
Non smettere di parlare a e per tutti noi.
Un abbraccio.

Roberta Migliola


Roberta Migliola 11.03.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Come può un partito che sogna l'indipendenza e che rinnega la propria bandiera avere due ministri (riforme e welfare mica 2 ministeri del cacchio)+ numerosi seggi all'interno del governo che comanda l'Italia? è una domanda semplice semplice ma che poche persone penso si pongano.....
è un pò come se i baschi avessero governato con Aznar no?!!

Leghisti, forse avrete un mignolo del mio rispetto il giorno che farete una rivoluzione d'indipendenza ma siete talmente conigli e stupidi che preferite le poltroncine di Roma belle comode piuttosto che la coerenza delle vostre idee. Prendetevela l'Italia, venite a prendervela, chiamatela tutta padania e lasciate diventare un deserto il sud. Io son nato in Piemonte ma il sangue è terrone ma io sono Italiano. Anche se mi fa schifo l'inno e Berlusconi e la Nazionale io sono Italiano Italiano Italiano. Ciao Beppe, grande, non smetter mai di far girare le palle a questi manichini che ci comandano.

Roberto Fortunato 11.03.05 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Guardando i Tg di questi giorni ho scoperto che il dizionario della lingua italiana che ho in casa è ormai da buttare in quanto contiene delle parole non più attuali: le due parole "MISSIONE DI PACE" hanno preso il posto della parola "GUERRA" e le due parole "FUOCO AMICO" hanno sostituito la parola "OMICIDIO", non si finisce mai di imparare............Cordiali saluti a tutti.

Roberto Storti 11.03.05 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Se penso che c'e' gente che e' morta al grido di "viva l'italia"......

Paolo Bonanno 10.03.05 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alle solite... qui sotto vedo il tipico atteggiamento italiano.

"Voi avete fatto una stronzata!"
"Sì, ma anche voi ne avete fatta una uguale, quindi pari!"

Bleah :D

Un pò di serietà, sù :D

Tra l'altro, qualche sera fa ho visto Tremonti a Porta a Porta: "I cinesi ci rubano il lavoro!"
Ovviamente si "regalano generosamente" le colpe a qualcun'altro, come succede sempre :D

Vabé, prima o poi 'sti tizi moriranno :D

Marta Pilliu 10.03.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

TRICOLORE:

NAPOLI - Scampa a un agguato, va all'ospedale e lo curano. Ne esce e nel tragitto verso casa lo finiscono. E' quanto è successo tra sabato e mmercoledì a Ernesto Suriano, un camionista di 41 anni, pregiudicato, freddato sulla soglia della propria abitazione di via Ferrante Imparato (Napoli) da alcuni sconosciuti che gli hanno sparato contro diversi colpi di arma da fuoco. L'uomo sabato scorso era già stato ferito ad una gamba ed all'inguine a Sant'Anastasia nel corso di una sparatoria. In quell'occasione l'uomo raccontò ai carabinieri di essere stato avvicinato da due sconosciuti mentre si trovava sulla strada «162» che avevano cercato di rapinarlo. Sull'omicidio sono in corso indagini da parte dei carabinieri del comando provinciale di Napoli che non escludono si tratti di un regolamento di conti.
Suriano aveva precedenti penali per rapina, sequestro di persona e detenzione di sostanze stupefacenti. Pur non essendo organico a un clan camorristico, secondo i Carabinieri era contiguo al clan Panico, che gestisce gli affari illeciti nel comune di Sant’Anastasia.

Ettore Mauri 10.03.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Ce li meritiamo proprio questi bei ministri, e poi 'sti leghisti con le loro marce e i loro slogan ricordano tanto certe camicie nere...

Luca Di Prussia 10.03.05 10:42| 
 |
Rispondi al commento

.....alle manifestazioni siamo i primi a permettere che si sfili con le bandiere del Che ... o mi sbaglio

<<<<<

no, non si sbaglia. addirittura si sfila con bandiere della pace, con bandiere di partiti diversi, a volte con degli striscioni.

si chiama liberta' di pensiero e di azione.

tra questo e il vilipendio del tricolore ( oltre alla presa per i fondelli nei confronti dei "non padani" che pagano lo stipendio tutti i mesi a quei 4 maleducati che intascano e subito dopo spernacchiano...) c'e' una bella differenza!

<<<<<<<

Verissimo, e ben venga la libertà di pensiero. Ma se è vero che c'è una bella differenza tra l'esercitare la libertà di pensiero (manifestando con bandiere della pace, striscioni, bandiere di partiti) e il vilipendio del tricolore ... non c'è differenza tra bruciare il tricolore e sfilare con una bandiera del Che, il primo si chiama vilipendio, il secondo apologia di reato.

E perdoni la puntualizzazione.

Cordiali saluti.

Matteo Ronchi 10.03.05 09:47| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA LEGHISTI......ANDATE VIA DALL'ITALIA....VOI E TUTTA LA PADANIA.
NON SIETE DEGNI, GENTE DI QUATTRO SOLDI.

peppe marrA 09.03.05 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Quelli del tricolore, di garibbaldo, dell'itaglia aunita, dello scatolo di cartone:

Si è tagliato di netto un pollice per intascare 400 mila euro da un'assicurazione, ma la truffa non gli è riuscita. Il tentativo è stato di un uomo di 45 anni, residente in Friuli-Venezia Giulia e di origine campana. L'intervento della Guardia di Finanza ha impedito la liquidazione della pratica. Il Pm di Pordenone ha emesso 8 rinvii a giudizio L'uomo aveva stipulato polizze infortuni con 4 diverse compagnie assicurative e faceva parte di un gruppo di truffatori nel Triveneto, nelle Marche e in Campania.

vento cisalpino 09.03.05 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito stasera (su TSI1) che il Munipio di Lugano ha deplorato il fatto che la manifestazione della Lega sia sfociata in un comizio. Domani se ne saprà forse di più leggendo i quotidiani (su www.tio.ch non c'è ancora niente).

Nicole R. 09.03.05 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Propio bravi qyelli della Lega.-A Milano hanno creato una Banca, l'hanno gestita ed in 3 anni 3 stavano per fallire: 8 mni € di perdite e 21n di crediti inesigibili su 47.-
Han dovuto leccare la BdItalia per farsi salvare dalla Pop:Lodi.-
Fazio poi è stato ricompensato con l'ennesimo dietrofront leghista: ok a mandato senza scadenza.
Proprio bravi e moralizzatori-

Moretti Antonio 09.03.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi sorge un dubbio...
non sia mai che, per ubriacare con le sue idiozie i suoi "lobotomizzati" seguaci (leggi anche ministri e sottosegretari), BOSSI si sia preso il coccolone per limitare ancora di più quel suo già inutilizzato chilo e mezzo di materia grigia.
Battute a parte, caro Beppe Grillo, sono più che sicuro che il Dott. Calipari non ha mai, e dico mai, pensato di "SERVIRE" l'Italia nello stesso modo con cui lo fanno quelli di F.I., A.N., U.D.C. e Lega da una parte e tutta la sinistra dall'altra; lui e tutti quelli come lui non hanno bisogno di anteporre al nome e cognome il titolo di "Onorevole"; Il Dott. Calipari lo era davvero (ed ora lo è ancora di più) ONOREVOLE senza avere mai frequentato Palazzo Madama o Mintecitorio. Lui frequentava Bagdad e forse Kabul e forse Beirut dove l'odore principale è quello del sangue e della cordite, senza onori e squilli di tromba ma con un fine solo "servire IL suo paese e servire AL suo paese"...
altri SI servono di questo paese e NON servono a questo paese.

Jacopo Darcona 09.03.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Al signor Luigi Corinti ricordo che Bossi e Maroni non sono gli unici indagati che abbiamo al governo... E non c'è alcuna differenza: a pagare per loro saremo sempre e comunque noi...

Stefano Filippini 09.03.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Comunicato stampa che alcune INDIVIDUALITA ANTIRAZZISTE hanno scritto a proposito della visita di Bossi a Lugano.

BOSSI E CAMICIE VERDI? “RESPINTI SENZA ENTRATA IN MATERIA”

Oggi Lugano e il Canton Ticino hanno accolto squallidi personaggi che non esitano a fomentare odio e razzismo solo per arraffare dei voti, per avere una fetta di potere.
Bossi ed i suoi accoliti vestiti di verde non hanno diritto di cittadinanza sul nostro territorio! Non la meritano! Anzi, meriterebbero solo di essere speronati e di naufragare sul lago Ceresio. Questa era la proposta che Bossi e la sua banda avevano fatto alla marina italiana con i gommoni e le carrette del mare che trasportano esseri umani che fuggono da fame e guerra alla ricerca di un modo per sopravvivere. Meriterebbero di provare l’esperienza, così saprebbero che tipo di atrocità hanno proposto. Di forcaioli non abbiamo nessun bisogno.
Di pagliacci ne abbiamo a sufficienza nel nostro teatrino politico locale, che dopo proposte disumane quali il coprifuoco per i richiedenti l’asilo (Giorgio Giudici), le impunite violenze contro gli stranieri e la crociata di espulsioni contro cittadini ecuadoriani, accoglie con tutti gli onori coloro che diffondono razzismo, intolleranza, guerra, lager, povertà e esclusione.
Una volta il Ticino era terra di esuli italiani dai valori nobili che combattevano i differenti regimi d’Italia dei loro tempi. Ora si accolgono a nostre spese, i complici di un governo che ha instaurato un regime autoritario che censura personaggi come Biagi, Santoro, Paolo Rossi, la Guzzanti e molti altri, facendo del pensiero neoliberista il loro unico credo.
Ecco perché oggi varie individualità antirazziste si sono ritrovate per dare una degna accoglienza ai fautori di una legge disumana e razzista quale la Bossi-Fini; a coloro che appoggiano tacitamente i nuovi raid fascisti contro immigrati e centri sociali (incendi e devastazioni) e che promuovono una crociata repressiva contro il movimento antiglobalizzazione (processo di Cosenza e Genova).
Al grido di “siamo tutti/e clandestini” una ventina di militanti ha cercato di bloccare l’avanzata leghista con uno striscione (contro la Bossi-Fini, contro vecchi e nuovi confini”).
Ma ancora una volta lo sproporzionato (spinte, insulti), goffo e isterico (abuso di sostanze stupefacenti tanto in voga in Ticino?) intervento della polizia nostrana ribadisce il non diritto a manifestare il proprio dissenso.
Ci chiediamo con quale faccia tosta si permette di svolgere un illegale comizio politico a questi infimi personaggi (hanno fatto richiesta di autorizzazione per il corteo?), difendendoli con un apparato repressivo pagato dai contribuenti.
Basta con il servilismo ai signori del razzismo, della guerra, del potere corrotto e della povertà!
Basta con la repressione e gli spiegamenti di polizia.
Per il diritto a manifestare!
Per un mondo senza confini!
Individualità contro il razzismo!

Daniele Draperis 09.03.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Chiunque ha visto e vissuto abbastanza sa che una percentuale di ipodotati, anzi microdotati, di intelletto, diciamo un 5-10%, è fisiologica in un paese. Quindi con questi siamo nella norma. Quello che è patologico è che non stiano dove dovrebbero stare: nelle osterie, negli stadi, dalla De Filippi eccc...Stanno al governo. Ahimè! Pecunia (voti) non olet. Così anche quelli normodotati, non moltissimi in verità e con scarso senso dello stato ma non del proprio portafoglio, che vogliono conquistare e mantenere il potere, se li coccolano. Allora lasciano la stalla aperta, gli asini escono e ragliano al cielo. Forse al cielo non arrivano, ma nei TG sì. Prima di offendere il tricolore, hanno già offeso grammatica e sintassi e, soprattutto, quel minimo di decenza che ancora sopravvive in noi.

Guido Maselli 09.03.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

.....alle manifestazioni siamo i primi a permettere che si sfili con le bandiere del Che ... o mi sbaglio

<<<<<

no, non si sbaglia. addirittura si sfila con bandiere della pace, con bandiere di partiti diversi, a volte con degli striscioni.

si chiama liberta' di pensiero e di azione.

tra questo e il vilipendio del tricolore ( oltre alla presa per i fondelli nei confronti dei "non padani" che pagano lo stipendio tutti i mesi a quei 4 maleducati che intascano e subito dopo spernacchiano...) c'e' una bella differenza!

saluti
cesare sturla


cesare sturla 09.03.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
hai letto della "T" di terrone sul camice di una laureanda a Bologna;ebbene sappiate terroni (come me napoletano) che oggi all'ospedale di Piacenza ci siamo presi una rivincita...ho marchiato con una "P" di padano-polentone (fate vobis) un medico...tutto questo in trasferta !!!
saluti Davide

Davide Liguori 09.03.05 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Spett.le Signor Corinti

Vorrei farle notare, che avere la libertà di poter dire ciò che si vuole che la costituzione Italiana sancisce (fino a che Berlusconi non cambierà anche quella…), non significa poter sparare delle cazzate immani senza poi prendersi le responsabilità del caso. Inoltre le vorrei far notare che se queste frasi vengono dette da un politico o da un giornalista, assumono anche un diverso grado di gravità. Se i politici della lega nei comizi parlano di “pulirsi il culo con il tricolore” o del valore della vita dei magistrati pari a quella di una pallottola, o di finocchi irregolari, o di “prendere a calci nel culo gli iman” o dei terroni… etc etc… devono rendersi conto che si configurano dei reati penali. Provi ad andare davanti alla questura della sua città a urlare le cose che vengono dette nei comizi della Lega, le opzioni saranno tre:

1) Viene arrestato.
2) Viene ricoverato alla neuro deliri.
3) Entra nelle file della lega come prossimo sindaco di Treviso.

Lei parla anche di strane e risibili differenze di trattamento tra politici della lega e “delinquenti Italiani”. Vuole dire per caso che forse essendo ministri siano penalizzati nel promulgare leggi?
Oppure non gli permettono più di bere il cappuccino al bar? Gli hanno levato l’auto blu? Qualè questa severità di cui sta parlando? Non crede che tutti i “criminali italiani” farebbero cambio con questi personaggi?

Luca Floris 09.03.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Bruciare il Tricolore ...

Non importa chi sia a bruciare il Tricolore, Leghisti, Manifestanti, Tifosi, Terroristi, Esaltati ... nessuno ha il diritto né il dovere di infangare il simbolo del mio e del nostro Paese. Così come non si ha il diritto né il dovere di bruciare la bandiera di un altro Paese.

Il Tricolore non è solo il simbolo della nostra Italia, ma è anche la più alta carica dello Stato al di sopra del Presidente della Repubblica, al quale ogni militare italiano presta giuramento e fedeltà. Per il quale sono state combattute tre guerre di indipendenza, per il quale migliaia di persone a noi sconosciute hanno rimesso la loro vita a spese della loro vita per un ideale di libertà e di democrazia.

Chi infanga il Tricolore, prima di infangare il suo Paese, inganna e tradisce chi ha difeso un ideale di libertà e di democrazia.

Ma è pur sempre colpa nostra se queste cose accadono ... dopotutto Bossi e compagnia lo abbiamo eletto anche noi, no? Dopotutto, alle manifestazioni siamo i primi a permettere che si sfili con le bandiere del Che ... o mi sbaglio?

Difendiamo il Tricolore solo quando ci fa comodo. Concordo con chi di voi dice che prima di dare del cagone a qualcuno dovrebbe prima guardarsi dentro le sue di mutande.

Cordiali saluti.

Matteo Ronchi 09.03.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo perchè citato all'inserzione di Hernan Garcia sulla Banca Credieuronord.Sono stato, come correttamente citato, commissario provinciale di Como della Lega Nord nel 2003 e sono tra i soci fondatori della banca.
Innanzitutto alcune informazioni sui promotori della campagna lanciata contro la Lega sulla banca credieuronord. I due principali protagonisti sono Roberto Bernardelli, eletto consigliere regionale nel 2000 nella Lega Nord che qualche anno fa ha lasciato il movimento per fondare la "Lega Padana Lombardia" (che fantasia!) con cui si presenta alle elezioni. Lascio giudicare ai lettori se prenda voti propri o di qualcuno un po' distratto.... Ovviamente dopo la fuoriuscita se ne è ben guardato dal dimettersi da Consigliere Regionale e rinunciare agli oltre 13 milioni al mese di stipendio....
La seconda 'personalità' risponde al nome di Rosanna Sapori, giornalista, che lavorava presso Radio Padania, condividendo le idee della Lega e propagandandone l'attività anche a feste ed incontri. Quando è stata allontanata dalla Radio, qualche mese fa, è stata folgorata sulla via di Damasco (oops... di Bernardelli). Ma sicuramente le sue nuove idee non sono collegate alle vicende lavorative personali.....
Ma veniamo alla Banca.
La Banca Popolare Credieuronord, come dice il nome stesso, era una banca popolare, dove, quindi, ogni decisione veniva presa dei soci in quanto tali ed ogni socio, indipendentemente dalle azioni possedute, contava per uno. La Lega Nord non ha mai posseduto azioni della banca, nè aveva dritto di voto sulle decisioni.
Tra le scelte compiute dall'assemblea dei soci, evidentemente quelle sul nome del Presidente (professore universitario, non leghista, con esperienza notevole di settore) e del vice-presidente non sono state tra le migliori.
Ora la cooperativa è diventata Spa ed ha, comunque, avviato un'azione di responsabilità verso i manager, perchè chi ha sbagliato deve pagare.
Preciso, comunque, che ad averci rimesso sono solo i soci, come me, che avevano gli stessi diritti in assemblea, sulle scelte, di tutti gli altri.
I possessori di obbligazioni e conti correnti, ovvero i risparmiatori, hanno avuto garantiti i loro soldi.
Scusandomi per la prolissità, comunque inevitabile visti gli argomenti, porgo distinti saluti.

Michele Beretta

Michele Beretta 09.03.05 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Contrariamente a quanto da molti affermato, i leghisti sono tra i pochi che pagano per quello che dicono, alla faccia della libertà di parola che per Grillo evidentemente vale solo per lui.
Ci sono già decine di consiglieri comunali, provinciali e regionali indagati e condannati per le loro opinioni, e gli stessi Bossi e Maroni sono sotto inchiesta con altre 40 persone per attentato all'unità dello Stato. Pena prevista: ergastolo.
Spero che a tutti i delinquenti italiani si applichi la stessa severità.
Saluti

Luigi

Luigi Corinti 09.03.05 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei solamente far mente locale ad un fatto (noto a molti mi auguro!) accaduto ormai quasi tr anni fa: il grande Luttazzi, oltre ai 41 milaiardi di lire di denuncia da parte del caro "bandanato" e del suo caro partito, ha subito una denuncia per vilipendio alla nazione dopo aver detto ad un giornalista che lo aveva intervistato "stimo quello che sta facendo nonostante lavori in un paese di merda" (non tetsuale ma il concetto era quello), riferendosi ovviamente all'Italia come governo e non come nazione.
Ora, è mai piombata una danuncia o una querela ad un qualsiasi leghista per frasi tipo "col tricolore mi ci pulisco il culo" o per le tante frasi apologistiche al razzismo di questi?
Come sempre: lo fanno loro al massimo scappa l'indignazione dei più, se lo fà qualcun'altro è reato nel migliore dei casi!
Ricordiamoci di queste cose quando si va alle urne...

Eddy De Carlo 09.03.05 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Ai leghisti è permesso dire tutto...a quell'idiota (deputato di rifondazione) che un po' di tempo fa giudicò una RAPINA chiamata dai fautori "esproprio proletario", UN GESTO BELLO E DA RIPETERE, invece...
Non sono leghista, ma guardatevi nelle mutande prima di dare del ca..one agli altri..

Marco Liminta 08.03.05 23:59| 
 |
Rispondi al commento

E' da sempre che i leghisti sputano nel piatto dove mangiano, salvo poi ripulirlo per bene e scherzare con Berlusconi.Per quanto mi riguarda, il partito dovrebbe essere bollato di anticostituzionalità.
Oppure, cambiare nome in Partito Degli Ignoranti.
Scusate, mi vengono i conati...:-P

Alberto Luciano 08.03.05 21:13| 
 |
Rispondi al commento

ma se non ricordo male un Ministro quando è nominato non deve giurare fedeltà alla Patria e quindi al Tricolore?

al pradella 08.03.05 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Visto che sono Padani e non italiani e si permettono di bruciare il tricolore in piazza, perchè non incominciamo a togliere il lauto stipendio che lo Stato Italiano paga ai loro ministri "padani" presenti nel parlamento italiano? Sono stranieri, no? Briìuciano il Tricolore ed accettano i soldi da uno Stato in cui non credono? Diamogli i soldi del Monopoli!

Elena Fanchini 08.03.05 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!
La cosa più rivoltante è tornare a casa dallo spettacolo di Beppe Grillo, fare zapping e veder e sentire discettare Tremonti con la sue erre moscia irritante e saccente oppure vedere la faccia lugubre e di pietra (o di tolla che è uguale) di Castelli che esce affranto(?) dalla chiesa del funerale. Il politico italiano ha un pelo sullo stomaco che la metà basta...che schifo:dov'è la dignità?

Giovanni Iannaccio 08.03.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto contento che i celti abbiano preso sulle proprie larghe spalle il futuro dell'Italia.
Solo loro pagano le tasse. Solo loro creano ricchezza in Italia. Solo loro pagano "DA DECENNI LE FALSE PENSIONI D'INVALIDITA', I CONTRIBUTI A PIOGGIA VERSO IL SUD, LE ASSUNZIONI CLIENTELARI NEL PUBBLICO IMPIEGO PER FARE LO SCALDASEDIE" Sono gli unici duri e puri e onesti. E sono persino di razza diversa. Hanno persino un'altro dio,il Po.

che poveretta...

Per la cronaca io sono Sardo.

Luca Floris 08.03.05 16:00| 
 |
Rispondi al commento

E PENSARE CHE I PADANI CONTINUANO A PAGARE DA DECENNI LE FALSE PENSIONI D'INVALIDITA', I CONTRIBUTI A PIOGGIA VERSO IL SUD, LE ASSUNZIONI CLIENTELARI NEL PUBBLICO IMPIEGO PER FARE LO SCALDASEDIE, ETC, ETC...


<<<<<<<<

e pensare che i **contribuenti** (per cui non tutti gli italiani) pagano tutto cio', e lo pagano piu' del dovuto, xche' l'evasione delle tasse e' ammessa e concessa ( e praticata... berlusca docet..).

x coerenza i deputati, senatori e c. leghisti dovrebbero rifiutare i lauti stipendi che ricevono da roma ladrona, ma mi sembra che ***anzi*** facciano assumere come espertissimi consulenti figli e fratelli... se non e' clientelismo questo...
pensate alla trave e alla pagliuzza prima di parlare.

ciao Beppe, continua cosi'.
cesare

cesare sturla 08.03.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Dopo tutto quello che è scritto beccatevi questo articolo del L'Eco di bergamo online.
NO COMMENT

Regionali, il Carroccio
presenta la sua squadra

È stata presentata questa mattina - nella sede provinciale del Carroccio in via Berlese - la squadra per le Regionali 2005. I sette candidati messi in campo dalla Lega Nord hanno un obiettivo comune: «far crescere i consensi complessivi del Carroccio - come spiega il segretario provinciale Cristiano Forte - prima ancora di ottenere un risultato personale».

Capolista è Daniele Belotti, consigliere uscente. Poi Giosuè Frosio, Marco Sisana, Valerio Patelli, Guglielmo Redondi, Marco Ongaro e Claudia Terzi. «Siamo tutti elettrizzati - dice Daniele Belotti, favorito numero uno per la riconferma - perché aver sentito Bossi parlarci dalla finestra domenica a Lugano è stata un’emozione indescrivibile e ci ha dato una carica enorme».

Poi Belotti ha elencato alcuni passaggi dell’attuale mandato: «Mi sembra che mai come in questi anni siano arrivati finanziamenti alla nostra provincia: non lo dico io ma lo ha affermato pubblicamente il prefetto di Bergamo poco tempo fa. Ma ribadisco: corriamo tutti per la causa, poi vedremo anche le graduatorie. Ecco perché anche quest’anno il movimento vieta i manifesti dei singoli candidati per privilegiare il simbolo».

( L'Eco di Bergamo 07/03/2005)
www.eco.bg.it

Franco Rava 08.03.05 13:49| 
 |
Rispondi al commento

e pensare che lo stato italiano, direttemente o meno ha pagato la lussuosa degenza nelle cliniche svizzere al padano bossi!!! campione di presenze mah

E PENSARE CHE I PADANI CONTINUANO A PAGARE DA DECENNI LE FALSE PENSIONI D'INVALIDITA', I CONTRIBUTI A PIOGGIA VERSO IL SUD, LE ASSUNZIONI CLIENTELARI NEL PUBBLICO IMPIEGO PER FARE LO SCALDASEDIE, ETC, ETC...

Geltrude Marianna 08.03.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

la cosa più triste è che i politici della lega si comportano in modo perfettamente assimilabile a tutti gli altri e quindi il panorama che ci si pone davanti è grigio, piatto.
Ho ancora nelle orecchie le parole del prode Bertinotti che con il suo bel golfino di cachemire (spero si scriva così, ma non avendone non ne sono certo...) dice che il suo sogno è l'abrogazione della proprietà privata! Oppure Fini che per la campagna elettorale si dichiara entusiasta di chimara l?italia Patria, come se la Patria fosse un "valore".
A me sembra che tutto stia diventando una sorta di campionato di uno sport qualunque, dove ogni gruppo tenta di portare a casa qualcosa fregendosene dell'insieme.
Siamo in piena decadenza, ma forse non tutto il male viene per nuocere, vedremo.
Buona giornata a tutti

luciano gritti 08.03.05 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Quello che trovo ridicolo, assurdo ed altamente offensivo verso tutti gli italiani, è che si permetta a persone, che giunte in Parlamento giurano fedeltà all'Italia e in quanto parlamentari ricevono cospicui e congrui stipendi e/anche privilegi, di recarsi a manifestazioni quali quelle leghiste pronunciando squallidi slogan da bassa categoria calcistica.
Nella vita ognuno è libero di esprimere le c...te che vuole ma un minimo di coerenza è necessario.
Non posso dire "Roma ladrona" e poi giurare fedeltà sulla costituzione.
E' un problema di intelligenza, che a quanto pare nessun leghista si pone.. e la cosa non mi sorprende.

Ketty D'Amico 08.03.05 13:04| 
 |
Rispondi al commento

e pensare che lo stato italiano, direttemente o meno ha pagato la lussuosa degenza nelle cliniche svizzere al padano bossi!!! campione di presenze mah

u.ughi 08.03.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

ma questi pagliacci della lega nord devono venire anche in Svizzera, in un altro stato, a fare vedere quanto squallidi sono? In Italia non li vuole piu nessuno?

ence ence 08.03.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè a questi ca..oni è permesso tutto? Se non ricordo male il sig. Umberto Bossi qualche anno fa fece un gesto che è uno dei maggiori reati contro lo stato: in pubblico e filmato da telecamere, dopo aver ufficialmente creato il dio Po, bruciò documenti ufficiali dello stato e se non sbaglio, fece produrre ( e l'ho vista, abitando in un paese leghista) una carta igienica con i colori della bandiera italiana.
La legge dice questo:

L’articolo 291 del Codice penale “Vilipendio alla Nazione italiana” è così sostituito:

“Vilipendio alla Nazione italiana”

“Chiunque pubblicamente vilipende la Nazione italiana è punito con la reclusione da tre anni a otto anni.

Nel caso il reato venga commesso da amministratori locali o da membri del Parlamento o del Governo la pena si intende raddoppiata”.

L’articolo 292 del Codice penale “Vilipendio alla bandiera o ad altro emblema dello Stato” è così sostituito:

“Vilipendio alla bandiera o ad altro emblema dello Stato”

“Chiunque vilipende la bandiera nazionale o un altro emblema dello Stato è punito con la reclusione da tre anni a otto anni.

Agli effetti della legge penale, per bandiera nazionale s’intende la bandiera ufficiale dello Stato e ogni altra bandiera portante i colori nazionali

Le disposizioni di questo articolo si applicano anche a chi vilipende i colori nazionali raffigurati su cosa diversa da bandiera.

Nel caso il reato venga commesso da amministratori locali o da membri del Parlamento o del Governo la pena si intende raddoppiata”.

Perchè loro possono fare e nessuno può dire niente? Hanno l'immunità parlamentare? Allora è vero che sono la vera associazione a delinquere, prima mi faccio ministro o parlamentare, poi posso fare quel caz che voglio e nessuno può farmi niente, se vengo accusato poi tutto ( tirandola lunga) cade in prescrizione con la nuova legge e il gioco è fatto.

Io mi sento preso per i fondelli ciao a tutti
Grande Grillo!!!, non ascoltare quelli che ti dicono di formare un partito e presentarti alle politiche perchè c'è il rischio che anche tu debba conformarti a tutto il resto e debba cambiare.

Franco Rava 08.03.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono contenta di questo suo pensiero. Medioevale, vero, privo di'politica'o discorsi sul 'pensiero'. C'è una realtà e mille percezioni di essa, della sua profondità. Mille opinioni, mille menzogne, informazioni incomplete, imprecise, inesatte. Ma l'osservazione di un fatto così è importante evidenziarlo all'attenzione di qualunque uomo. E' necessaria questa 'politica'. Perchè la bandiera tricolore oggi esiste ed è un fatto. Ed esistono persone. ed altre che non ci sono più. Grazie

Maria Grazia Palazzo 08.03.05 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei capire dove l'egregio signor Ettore Mauri denota civiltà nell'atto del disprezzare la bandiera per la quale sono morti milioni di di "terroni" italiani per far si che lui e tanti altri come lui non fossero costretti a mangiare crauti e imparare a parlare il tedesco.
Vedi caro Mauri, finchè starai in Italia dovrai fartene una ragione, non si lavora solo al Nord e non si ruba solo a Roma.
Il tricolore per te è da disprezzare ma per molti è il simbolo della patria;
potrai anche non amarlo ma rispetta chi, come milioni di italiani che hanno perso un padre, un fratello, un amico, per farne una patria e difenderne i confini, lo ama.
La vera vergogna sono i ministri leghisti che se fossero veramente duri e puri non avrebbero accettato di far parte del governo di uno stato che non riconoscono.
Ah, per la cronaca io scrivo da Cagliari, quindi sono Sardo.

Felipe Navarro Vals 08.03.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Questa è un po di "vera" informazione...
un saluto a tutti e a...Beppino...(affetuasamente)

http://www.disinformazione.it/link.htm

Roberto Valeri 08.03.05 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Solo un sito...da visitare...

Saluti

http://www.disinformazione.it/

Roberto Valeri 08.03.05 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho già letto il concetto sul blog, ma voglio ribadirlo!!! La frase "10, 100, 1000 Nassirya" è stata bollata da tutta la sinistra ufficialmente come epocale grandissima "stronzata" (non ci sono altri termini per definirla...), continuare a strumentalizzare questa cosa è vigliacco e stupido. Siccome quattro cobas deficenti hanno il QI di un'arsella, i leghisti possono sentirsi il diritto di dire o fare certe cretinate????

Luca Floris 08.03.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

chiarimento...da fare al signor Francesco Cataldi: Si, si sbaglia. L'omicida non era piu guardia padana da anni, ma era bensì un appartente ad AN: grazie

milena brignoli 08.03.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Lega e Rifondazione Comunista hanno già detto no alla guerra in Iraq a tempo debito.
Bruciare la bandiera di uno STATO che ha mandato alla morte tutta questa gente non significa insultare i morti nel nome di una NAZIONE che con questo stato ha veramente poco a che fare.

Stefano Zanola 08.03.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perche' debba essere negato a gente civile, onesta, che produce e lavora, a detestare una bandiera che rappresenta uno stato terrone e parassita. Dieci, cento, mille Lugano. Viva il Canton Ticino e la Svizzera.
Vorrei ricordare che sui muri di Roma e Napoli e' pieno di scritte diffamanti ed ingiuriose contro le persone del Nord. Ma nessuno s'indigna. Anzi.

Ettore Mauri 08.03.05 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Ormai viviamo in una illegalità legalizzata: si può insultare la propria Nazione alla presenza di 5 ministri di questa stessa Nazione. Mi sfugge come An, da sempre dicharatasi nazionalista, possa essere al governo con un partito illegale che inneggia alla separazione dell'Italia. Ma ormai dalle persone mi aspetto di tutto. Aspetto tempi migliori (ma sarò ancora vivo per godermeli?)

Francesco Giurgola 08.03.05 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Vado deliberatamente fuori tema, ma tant'è: ho appena letto, dopo le novità del caso Provenzano, che l'identikit del boss è stato rivisto perchè il mafioso sarebbe molto più magro di quanto fin qui si era immaginato.

Poi ho letto che costui è latitante da 42 anni.
42 anni?!!!

Se non lo si è lasciato nella natura apposta, e quindi è "merito" suo l'essere sempre riuscito a non farsi trovare, dopo 42 (!!!) anni si potrebbe pensare che abbia meritato di essere lasciato dov'è...

42 anni... prescritto!

Massimo Vandoni 08.03.05 07:54| 
 |
Rispondi al commento

A me questa gente non fa nemmeno pietà.
Il loro livello di stupidità è tale da superare quello di Bondi e Cicchitto messi insieme.
Mi dispiace spendere parole per definire l'indefinibile, ma la rabbia di fronte a Ministri Italiani che s'augurano di non esserlo più mi fa venire il voltastomaco come chi li ha votati, a meno che non se ne vadano rapidamente in esilio a fondarsi un bel partito d'opposizione.Come tutti i bravi dissidenti di questa Terra.Fòra di ball, tèrun dei Grigioni.

fabio ferrari 08.03.05 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Spesso per lavoro sono all'estero.
Francesi,Belgi,Olandesi,praticamente non sanno cosa sia la Lega.
Purtroppo però dicono di noi Italiani le cose che noi diciamo su questo blog della Lega e dei leghisti.
Quanto sarà difficile risalire le posizioni perse in quattro anni di governo Berlusconi ?

Claudio Cestari 07.03.05 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei invitare la persona che sostiene di avere una grande ammirazione per Ciampi a documentarsi su un dettaglio chiamato "banche centrali", "signoraggio" ed "Auriti."

Yang Chenping 07.03.05 23:33| 
 |
Rispondi al commento

aspetto che qualcuno dica ,un giorno o l'altro, la verità di quello che è successo alla sig. ra Sgrena e "agenti segreti" .
forse tra vent'anni i protagonisti ce la sveleranno su novella 2000.

paolo zeni 07.03.05 22:22| 
 |
Rispondi al commento

VISITE QUESTA PAGINE!!!!!!!!
GRAZIE BEPPE DOMANI SONO DA TE A BELLINZONA

http://labancadellalega.web-gratis.net/

PECATO CHE IERI ERANO IN CINQUECENTO, MA QUALQUNO
A PARLATO DI FOLLA!!!!!!!!!!!!!
SI SI IN 500.-


Alla pagina Memorandum sono stati inseriti due articoli (del quotidiano 'La Provincia di Como') che riportano incredibili dichiarazioni del commisario provinciale Michele Beretta e del segretario provinciale Nicola Molteni:
... Michele Beretta, già commissario provinciale: "Respingo ogni strumentalizzazione politica: mai la Lega ha sollecitato sezioni o militanti a sottoscrivere azioni della Banca Popolare CrediEuroNord ...

«La Banca Credieuro Nord non è la banca della Lega. Il Movimento non ha azioni, non è coinvolto in affari con la Credieuro Nord»: il segretario provinciale Nicola Molteni smentisce qualsiasi legame tra il Carroccio e l’istituto di credito nelle grane per gravi irregolarità nella gestione...

Alla pagina Comitato Amici CeN è presente il comunicato stampa inviato in seguito all'esposto collettivo del 26 Febbraio 2005.


Un po’ di verità sulla Banca Popolare Credieuronord
(meglio conosciuta come la Banca della Lega)
A cura di Rosanna Sapori

Il 28 ottobre 1998 si costituisce a Samarate in provincia di Varese, il comitato Promotore per la costituzione della Banca Credieuronord. Il Comitato svolge attività di promozione e di raccolta delle sottoscrizioni del capitale necessario per la costituzione della Banca. Le quote sono raccolte battendo a tappeto le sezioni della Lega Nord di Piemonte, Lombardia e Veneto. Sono coinvolti i segretari di sezione e di circoscrizione che - raccogliendo l’appello del Segretario Federale Umberto Bossi – organizzano apposite riunioni tra militanti e simpatizzanti del partito. Il quotidiano LA PADANIA e l’emittente RADIO PADANIA LIBERA, invitano lettori ed ascoltatori a sottoscrivere le quote. Anche durante i raduni nel mitico prato di Pontida sono raccolte adesioni tra i militanti della Lega Nord. Il 21 febbraio 2000, con atto notarile, si costituisce la Banca Popolare CredieuroNord, società cooperativa per azioni a responsabilità limitata. Con l’adesione di circa 2600 soci è sottoscritto un capitale nominale di 17 miliardi e 76 milioni di lire. Il 17 novembre dello stesso anno la Banca d’Italia concede l’autorizzazione ad esercitare l’attività bancaria. Il 19 marzo del 2001 apre il primo sportello a Milano, con 2615 soci e poco più di 19 miliardi di capitale. Continua...


Ora, a causa di una gestione fallimentare, la Credieuronord viene ceduta alla Banca Popolare di Lodi che paga con azioni di una sua holding, cosicché gli sventurati azionisti Credieuronord diverranno proprietari di azioni che valgono circa un sesto del capitale da loro investito.

Il movimento Lega Nord non può tirarsi indietro e deve farsi carico di ripianare le perdite subite dai soci.

Per salvare l’elettorato leghista ed i suoi valori, i responsabili del movimento devono prendere una decisione ufficiale in salvezza degli sventurati azionisti Credieuronord.

Non devono essere traditi gli investitori, i leghisti più nobili di cuore e l’ideale di trasparenza della Lega Nord. I sottoscrittori delle quote Credieuronord sono circa 3000. Sono molte le azioni che si possono intraprendere insieme. Uniti, forse avrete la possibilità di riavere il capitale da Voi investito.
Per sapere chi sono i responsabili del dilapidamento della Credieuronord e quali di loro ricoprono ancora cariche istituzionali visita la pagina Articoli.
Se desiderate aggiungere in questo sito informazioni o materiale in Vs. possesso contattateci senza esitazione.
Alla pagina Volantini è disponibile un volantino che potete stampare e distribuire.

Tratto da "Credinord le risorse per crescere" - Luglio 1999 - Quadrimestrale

::Un uomo vale quanto valgono le sue parole::
Webmaster
PARA QUIEN NO LO CREE QUE LO CREA !!!!!
http://labancadellalega.web-gratis.net/

Hernan Garcia 07.03.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordare a tutti quelli che strumentalmente ricordano l'urlo di"Dieci,cento,mille Nassirya", ebbene questi erano quna banda di pazzoidi militanti dei Cobas, il cui isolato grido fu opportunamente enfatizzato dalle televisioni di regime. Forse molti di questi signori che ce lo ricordano dimenticano però che tutta la sinistra(compreso Bertinotti) presero in modo fermo le distanze da questi mascalzoni. E anche in modo sdegnato. Non mi sembra che gli alleati (compresa la patriottica AN) abbiano tenuto a prendere le distanze da questi beceri xenofobi. E questo va avanti da molti anni... E in piu' gli hanno dato tra i piu' importanti ministeri. E' necessario farle queste valutazioni.

Giuseppe Vecchione 07.03.05 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Se posso andare fuori dal coro....
A me importa poco che un manipolo di persone che festeggiano in ritardo il carnevale se ne vanno in giro tra le banche di Lugano a gridare slogan.
Mi frega molto di più che ci sia un ingegnere civile che fa....eufemismo...il ministro della giustizia, e che mentre prima si accanisce contro la grazia a Sofri, la propone invece per Cicuttini, non solo mandante ma responsabile in prima persona della strage di Peteano.
E dopo mi vengono a dire che la sx va contro le forze dell'ordine....ma i carabinieri, barzellette a parte, non sono certo imbecilli da non capire che non è questione di sx o dx, e che i dementi ci saranno sempre, ma loro lo stesso continueranno a fare il loro dovere anche per quei dementi che vogliono proteggere chi contro i carabinieri realizzò un attentato tra i più vili mai visti.
I carabinieri continuano a lavorare e stanno zitti, certo che la volta che si inkazzeranno forse faranno anche bene.........
Saluti

Andrea Restivo 07.03.05 21:50| 
 |
Rispondi al commento

La Lega sta raccogliendo ciò che ha seminato: programmi a parte.. ma voi avete presente le interviste fatte ai sostenitori? Dovrebbero farci un Dvd, andrebbe a ruba..

Fabio Sassi Commentatore in marcia al V2day 07.03.05 21:50| 
 |
Rispondi al commento

semlicemente non si sono accorti di essere al governo eh,eh

ALESSANDRO PENSERINI 07.03.05 21:45| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè a lugano? forse lì si vergognano meno.

antonio falso 07.03.05 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Mi convingo sempre più che per essere leghista bisogna superare un test di intelligenza, si non bisogna superare quello di una capra altrimenti gli altri leghisti non ti capiscono (senza offesa per la capra)

alberto bazzarini 07.03.05 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Non credo, caro Beppe, che alla vedova e a buona parte degli italiani, interessi quello che dicono quattro disperati leghisti.

Antonello Leone 07.03.05 21:21| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo Beppe, quel ritornello leghista è esecrabile sono d'accordo con te. Non che li voglia difendere, però non scordare quando a sinistra nei cortei si cantava "Dieci, cento, mille Nassiriya". Come vedi ben peggio di quanto non abbiano fatto i leghisti ieri.

Roberto Nicastro 07.03.05 20:40| 
 |
Rispondi al commento

cavolo,tutte le volte che vengo ad un tuo show rimango impaurito da tutte le cose che denunci,ma come si può andare avanti cosi' nel 2005 fottuti in ogni momento da destra e sinistra? ciao da Fede

federico pescio 07.03.05 20:30| 
 |
Rispondi al commento

"IL SONNO DELLA RAGIONE GENERA....I LEGHISTI"

Stefano Ballarini 07.03.05 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Io sono Leghista !
MI spiace per Calipari!
e su quello che è successo, non sapremo MAI la verità ,o sapremo quella che ci vorranno far credere!
e anche per questo che non mi sento più rappresentato da questi "ITALIOTI" e da tutti i loro intrallazzi e poltrone varie. Però volevo ricordare per quanto riguarda il tricolore ;nessuno ha fiatato quando qualcuno gridava in piazza "....MILLE NASSIRIA".
Comunque per quelli che sono contro la LEGA continuate pure a sostenere i vostri "amici" e poi vedremo come andrà a finire!

Marco Perpio 07.03.05 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo....che abbiano il coraggio di farlo in Italia mica in territorio neutrale...siamo proprio ben governati

daniele baldassarri 07.03.05 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti!
Volevo scrivere per L'ITALIANO CALIPARI morto da vero eroe.In silenzio faceva il suo lavoro,non "portare la democrazia" ma SALVARE VITE UMANE.
E la smetano tutti di prendere in giro lui e la sua memoria,chiedendo chi la uciso ,perche, come etc.
Tanto non vera fuori niente di niente,come per la tragedia di CERMIS,
Gli americani cercherano di pagare la vita di povero CALIPARI con i loro dollari
E per quanto alla Lega,BEPPE GRILLO ha deto che quando parla Calderoli bisogna guardarlo senza parole

gezim bilaj 07.03.05 19:54| 
 |
Rispondi al commento

LA verita' e' che la stupidita' umana impera.
Chissa'...magari un colpo di fortuna ci salvera' da noi stessi ma deve essere davvero un grosso colpo.

Enrico Bosco Commentatore in marcia al V2day 07.03.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Viva la scemenza collettiva! Speriamo che non dura per sempre ...

Roberto Muzzi 07.03.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

L'importanza e il potere dati alla Lega in tutti questi anno derivano solo dal suo peso politico all'interno della casa delle libertà o da che cosa ?
Visto e considerato che la sua percentuale di votanti non supera il 5%.

Saluti

Maurizio Rauzino 07.03.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Perchè prendersela così tanto x così poco, la vera offesa è essere governati da questi signori (ma anche dall'altra parte non è meglio).
Se fosse solo il tricolore ad affondare pazienza, ma siamo noi che affondiamo, io ho il max. rispetto x la bandiera italiana intendiamoci , ma ci si scandalizza x questa e non x l'italia svenduta?
Per quel povero funzionario morto x portare a casa la Sgrena e poi la presa per il c.... che ci sarà alle varie inchieste per sapere chi ha sparato, quando, come ,perchè e se la fatto con intenzione di uccidere o di cacciare i passeri.
Vogliono bruciare il tricolore, ma l'inica cosa che brucia è il nostro fondo schiena.

beppe romeri 07.03.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Non dobbiamo scandalizzarci per queste uscite la cosa migliore è ignorarli perchè il loro scopo è distogliere l'attenzione sugli argomenti che contano portando i mezzi di comunicazione a parlare di cose che non contano ma servono per distrarre l'attenzione ad esempio sul salvataggio che Fazio deve fare per la banca della lega

bruno favalli 07.03.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo i Ministri ed il Governo che ci meritiamo. Quella gente sta lì perché eletta a valanga.

Cos'altro c'è da dire?

Forse che dovremmo badare a chi ci sta accanto, e che vota, invece che gridare sempre "Governo Ladro".

Fabrizio Mariotti 07.03.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Non dobbiamo scandalizzarci per queste uscite la cosa migliore è ignorarli perchè il loro scopo è distogliere l'attenzione sugli argomenti che contano portando i mezzi di comunicazione a parlare di cose che non contano ma servono per distrarre l'attenzione ad esempio sul salvataggio che Fazio deve fare per la banca della lega

bruno favalli 07.03.05 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Quei padani a Lugano, per gli svizzeri, non erano altro che un penoso e folcloristico gruppetto di terroni in gita... fortunatamente tutto è relativo.

Donato Colaleo 07.03.05 18:53| 
 |
Rispondi al commento

E' sconsolante pensare che questa porcheria è ciò che quasi il 50% dell'elettorato (compresi molti cattolici, ma di quelli che dicono di professare l'etica più rigorosa) ha eletto a rappresentanza politica del nostro paese (quindi anche del sottoscritto, e questa è la cosa più seccante).
Sono pessimista, perchè gente che accetta la legge Cirami, la riforma Gasparri, la devolution, la riforma della giustizia, una riforma fiscale "Robin Hood al contrario" che toglie soldi di fatto ai servizi (quindi ai più poveri che ne usufruiscono) per darli ai contribuenti più ricchi, in una continua aggressione alla costituzione, o che crede alle cazzate su Al Qaeda infilata dappertutto anche nel buco del tuo cesso, senza indignarsi di fronte anche al minimo dubbio di essere presa per il culo, se ne fregherà anche di questo...
Se c'è una speranza, questa si basa su chi cerca di scuotere la gente costringendola a usare il cervello secondo le sue normali potenzialità.
Grazie Beppe!

Oriano

Oriano Spazzoli 07.03.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me sono solo manie di protagonismo. Se la stampa e i media la smettessero di dare spazio a notizie di questo genere, molto probabilmente si stancherebbero anche loro di esibirsi in queste uscite piuttosto comiche..

Marco Milanesio 07.03.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Bruciare il Tricolore? Giammai! Piuttosto bruciamo le bandiere di quegli stati (o unioni di stati) che mandano i propri figli al massacro e/o a massacrare i figli degli altri stati "amici" o meno! In quanto Italiana, figlia di militare, pacifista ma figlia d'Italia mia Patria, mi sento offesa, calpestata, violentata da simili accadimenti. La Lega brucerebbe il Tricolore, mentre gli USA bruciano le -troppe- vite. Anche figlie d'Italia. Avremo mai giustizia? Non so, ho iniziato a non credere più seriamente al mito dell'America dal 3 febbraio 1998, dalla tragedia del Cermis. Mai giustizia è stata fatta. Perchè? La risposta è logica ed evidente. America padrona del mondo. Cioè, USA. Perchè l'America, il resto dell'America è diverso. Un solo motto: Evviva il Tricolore!

Elisa Giannini 07.03.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre stato del parere che ogni paese ha il governo che si merita. Ne trovo conferma ogni giorno, dalle parole di qualche ministro, da comizzi di "partiti" e cosi via. Ma non credevo meritassimo una cosi disgustosa pochezza.

Manuel Bonetti 07.03.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Personaggi così squallidi hanno sempre fatto parte di qualsiasi società. Il dramma è che qualcuno li ha portati al governo del paese e che questo qualcuno ha anche ottenuto i voti della maggioranza degli italiani. L'unica speranza è riuscire a farli ritornare alle loro precedenti attività prima di completare la distruzione del paese.

Massimo Bartolini 07.03.05 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Cari sigg. Vandoni e Verzini,
non vi accorgete che siete i primi ad essere succubi dell'anestetizzazione di cui parlate? Siete (ma lo siamo un po' tutti ormai) assuefatti dagli obbrobri che vediamo e sentiamo soprattutto da un po' di tempo a questa parte, tanto che ormai non siamo più capaci di indignarci, e tra un po' non ci sembrerà neanche strano che dei ministri che hanno giurato fedeltà al tricolore dicano e si comportino in maniera tanto contraria a quanto loro stessi hanno giurato.

Sono d'accordo quando dite che non bisogna mescolare le questioni e fare sentimentalismo, ma condannare e indignarci di fronte a queste cose non è solo un diritto, ma un dovere civile per dei cittadini.

Enrico Fiorani 07.03.05 17:51| 
 |
Rispondi al commento

quei cinque ministri insieme a tutta la platea
leghista-exnofoba sono solamente dei POVERETTI
senza offesa per i poveretti

max sacchi 07.03.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Massimo Vandoni ci prende.
Succede esattamente che le scoregge ticinesi provocano il comprensibile disgusto espresso ampiamente nei diversi commenti.Finisce tutto lì.
Ma l'effetto anestetico aumenta più che in proporzione all'enormità delle cazzate pronunciate.E la sensazione di pugili suonati è indelebile.

Alberto Verzini 07.03.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

l'ennesima manifestazione di ignoranza,disumanità,inciviltà e pochezza di alcuni tra i più "significativi"(il fatto che stiano al governo infatti è indice di tante,troppe implicazioni)rappresentanti della politica italiana...di fronte a queste cose l'indignazione non è mai abbastanza

stefania greco 07.03.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento

che cosa c'entra l'agente dei servizi segreti morto in Iraq con il tricolore?

ma la finiamo di "sacralizzare" tutto?

non ci basta il Vaticano e la morale cattolica in Italia?!

con tutte le cose che succedono si indignamo ancora per la scoregge verbali di tre agricoltori della val Brembana?

Bossi dal balcone ha fatto più tenerezza (pena) del papa.

non vorremo mica fare come Costanzo, che a furia di parlarne e di parlarcene, ci ha rifilato Sgarbi, Covatta, Platinette, i Tizi dei GF...

la Lega è al Governo e quel che fa in quell'ottica può interessare; ma nelle braghe dei pagliacci (l'ampolla sul Monviso, la catena umana fino all'Adriatico, le nostalgie asburgiche, ecc. ecc.) io non ci voglio guardare.

chi è guardato (e lo sa) si comporta di conseguenza! adesso che Sgarbi non lo fila più un cane... chi lo sente e vede più?


Massimo Vandoni 07.03.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Giuro non so proprio cosa dire.. sono veramente senza parole!!!

alfredo serafini 07.03.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Piu' che dei ministri a me sembrano degli ultra' in giacca e cravatta. Parlano pure a slogan.

gabriele di giuseppe 07.03.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Quando ho visto Bossi in tv urlare dal balcone a Lugano mi è venuto in mente qualcun altro che faceva cose simili, e che è finito appeso per i piedi a p.le Loreto. Sapendo che 5 ministri italiani dicono certe cose mi vergogno del mio Paese di fronte a tutti gli altri europei.

Francesco Celano 07.03.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

ma cosa si può aggiungere ai commenti, ai pensieri (pensieri?, alla corruzione e inettitudine dei ministri, senatori e deputati della Lega Nord?

I soldi, le auto blu, le donne, i segretari e porta mazzette di Roma li amano più dei loro stessi figli, ma quando scendono nelle arene del Grande e Noderno Nord, si ricordano di premere il bottone e cambiano faccia!

mi fanno schifo e raramente riesco ad essere così estremo!

gianluca (da R O M A)

gianluca pellegrino - Roma 07.03.05 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Sulla Lega Nord credo ci sia ben poco da aggiungere.Mi chiedo solamente come sia possibile che uno come Bossi, che ha visto la morte così da vicino, abbia ancora la forza di spargere veleno, sulla patria, sui disperati.
E' come per trenitalia...ci si stanca di indignarsi.
Buon lavoro Beppe, è bello poter leggere ogni giorno tuoi pensieri.
Beppe, Venezia.

giuseppe fontanella 07.03.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

secondo me a ciampi non gliene frega un cazzo pensa a mangiare cacciucco e a fare i giretti sulla ferrari

Elisabetta Pendola 07.03.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,

all'origine il movimento della lega era giusto,
si basava su concetti, più o meno giusti;
negli ultimi anni si sono persi, è rimasta solo la faziosità.
Vogliono bruciare il tricolore?
che se lo prendano pure; che facciano una nuova nazione, che facciano tutto quello che vogliono, a patto che si tolgano dalle scatole; così saranno i più competitivi in Europa;
la nostra repubblica, tra le più giovani, così come è nata muore. Se è questa la nostra repubblica allora è meglio che scompaia.

Curzio Calì 07.03.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

> Ma ste cose possibile nessuno si interroga,ne discute?Tanti meridionali sono emigrati dopo la venuta dei piemontesi e quelli rimasti devono leggere queste cose...cioè CURNUT E MAZZIAT?

una triste precisazione per Agostino De Rosa:
per personale esperienza posso dirti che nell'hinterland milanese gli elettori della Lega sono in massima parte figli dei meridionali immigrati negli anni 60.
Fra la seconda e la terza generazione, diciamo.

per cura del dettaglio, devo sottolineare che io sono un meridionale a Milano.

Franco Abitante 07.03.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Veramente deprimente, ma a parte queste manifestazioni patetiche a cui personalmente non mi abituerò mai (pallottole ai magistrati, disinfettanti per le prostitute…), trovo scandaloso che tutte le classi politiche e i mass media non prendano una posizione netta e durissima nei confronti di questi scalmanati (dovrebbe essere una cosa ributtante sia per l’elettore di destra che per quello di sinistra). Il fatto che non esista più un giornalismo degno di questo nome è spaventoso!!!!. E’ triste pensare che per questioni di potere non ci sia più un etica comune che possa condannare apertamente e duramente gesti simili.

Grazie Beppe.

Luca Floris 07.03.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Deprimente,ma sono anni che sono deprementi.
Il non avere idee concrete in politica ma solo slogan ad EFFETTO VOMITO.

Ma io mi domando da secoli: "La lega conosce la storia del regno delle due sicilie (1130-1860)???".

"Il famoso "brigantaggio"contro i piemontesi?"...

Ma ste cose possibile nessuno si interroga,ne discute?Tanti meridionali sono emigrati dopo la venuta dei piemontesi e quelli rimasti devono leggere queste cose...cioè CURNUT E MAZZIAT?

MAH

Agostino De Rosa 07.03.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Tra le ondate di dolore che travolgono il nostro Paese, io ritengo che il furto del diritto ad essere indignati, incazzati, furiosamente arrabbiati per tutto quello che succede, sia una delle eredità peggiori lasciate dalla nostra classe dirigente e specificatamente di governo in questi ultimi anni.
Tutto viene immediatamente ingerito e digerito all'istante.
Ci proviamo ma è inutile: quei quattro pirla vestiti da ministri della Repubblica continueranno a celebrare i loro riti idioti e rimarrà al massimo un singulto di disapprovazione.E' una melassa che ci sciroppiamo tutti i giorni e la nostra capacità di dire no, basta è flebile e innocua, esercitata in spazi nobili e splendidi quanto autoreferenziali.L'attuazione del vecchio e conosciutissimo lavaggio e pulitura dei cervelli è la parte di programma attuata con feroce e indefessa ostinazione.
In ogni caso non molliamo grande Beppe

Alberto Verzini 07.03.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Infatti io da ormai millenni mi chiedo come sia possibile che chi fa vilipendio alla bandiera possa far parte del Parlamento italiano...

.

Fabio Casale 07.03.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Vista la debole reazione ad un simile incidente un calo di patriottismo è capibile.
Proviamo a noi a uccidere per sbaglio un agente della CIA e vediamo cosa succede!

Michele Gallizia 07.03.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

La Lega negli ultimi 5 anni ha reso una deriva che non mi piace. Personalmente ho creduto molto nella sua forza di rottura quando raccolse il diffuso malcontento e il bisogno di qualcosa di genericamente "buono" della fine degli anni ottanta, primi novanta. Purtroppo alla base del movimento è rimasto uno zoccolo duro sostanzialmente xenofobo e piuttosto becero, ma almeno non violento che ha trascinato il movimento in un angolo sempre meno difendibile e umanamente comprensibile. La mancanza poi di ricambio ai vertici (probabilmente per la penuria di figure di spicco) ha fossilizzato la spinta di cambiamento e il movimento non si è aperto al momdo ma anzi si sta sempre più richiudendo su sé stesso. Presto imploderà.

Riccardo Palazzani 07.03.05 14:30| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa sicura è che la gente alle elezioni NON si ricorderà né di questo né di altro!

Giovanni Gatti 07.03.05 14:15| 
 |
Rispondi al commento

al peggio non c'è mai fine,Bossi che parla oramai come il Papa (no non ho rispetto,lui lo ha avuto per i magistrati?la famosa pallottola...;per gli immigrati onesti che vorrebbero avere una chance di vita decorosa?Vi ricordate Borghezio con lo spray "disinfettante"sulle prostitute nigeriane?)
Non ho rispetto per questa marmaglia ipocrita che prende un sacco di soldi da roma ladrona e poi inneggia a bruciare il tricolore;ci deve difendere Fini??sic!E che dire del figurone che hanno fatto sul condono,dove il governo(lega inclusa)ha ricusato le regioni che non avevano accettato questa schifezza...VIVA LA DEVOLUTION

giorgio valgolio 07.03.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Cortese Grillo,
apprezzo quello che fà dà sempre,desidero però obbiettarLe l'associazione fra le dichiarazioni populiste della Lega Nord con la bandiera sulla bara del dott. Calipari; guardi che sono sicuramente peggiori quelli che oggi con inusitata "bontà" parlano di un aderente ai servizi segreti come Calipari, sono gli stessi dei "10,100,1000 Nassyria"; soprattutto sono gli stessi coloro che hanno semprefatto da sponda politica a coloro che inneggiano ai "resistenti" iracheni.

Luigi Luongo 07.03.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Dalla casa luganese dove abitò Carlo Cattaneo, il leader leghista Umberto Bossi ha lanciato la «volata» per le elezioni regionali italiane.
Carlo Cattaneo é stato il padre del federalismo,in un contesto storico nel quale questo concetto si é sviluppato e concretizzato in Svizzera.
Cattaneo era in esilio volontario a Lugano, ed il suo contributo alla Svizzera é stato enorme, dato che in Italia i tempi non erano maturi. Ideare il federalismo per unire culture diverse, modi di pensare diversi. Molto diversi da quelli di Bossi e dei suoi compagni di merende: fare un paragone tra il Bossi-pensiero (se c'e') e il Cattaneo-pensiero é come confrontare la statura politica di George Washington a quella di George Bush.
Un comizio a Lugano della Lega: pochi anni fa l'esercito svizzero aveva fatto un'esercitazione militare ipotizzando un'invasione dei leghisti, sfiorando l'incidente diplomatico! Dov'era l'esercito domenica 7 marzo? L'autodeterminazione dei popoli è la giustificazione per andare in casa d'altri a rompere i Maroni... senza chiedere il permesso?

Mario Zecchin 07.03.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

é triste,è sconsolante, è disarmante.
Non ho più parole per quello che succede ogni giorno in questo nostro martoriato Paese! Tutti quelli che sono lì non hanno più alcun senso. I leghisti non hanno nemmeno il coraggio, definendosi "padani" (come il grana), di tornarsene a casa e lasciare la tanto odiata e sbeffeggiata "Roma Ladrona"... la cosa che più mi addolora è che loro forse sono solo la punta di un iceberg... non ho più fiducia in nessuno di quelli che ci "governano" e non la ripongo nemmeno in quelli che si "oppongono", l'unica persona di cui ho una stima sconsiderata è il nostro Presidente Ciampi, l'unica persona, tra le autorità, che secondo me era realmente commossa all'arrivo della salma dell'eroe(lasciatamelo dire vi pergo!) Calipari, gli altri stavano lì a chiaccherare come se fossero in fila al cinema, gli altri che subito si sono messi a redarguire gli italiani a non STRUMENTALIZZARE(la parola più usata da loro) questa tragedia, a portare ancora ossequioso e silenzioso rispetto agli Stati Uniti d'America! Non hanno avuto neanche per un attimo un sano e più che giusto travaso di bile per la rabbia, per lo sconforto, " è stato un incidente!" hanno avuto il coraggio di dire. Bush ha telefonato per chiedere scusa a Berlusconi, ma scusa si chide per un peccatuccio!! Ti pesto un piede, allora ti chiedo scusa, non è che se ammazzo un uomo ti posso chiedere scusa... se ammazzo un uomo vado in prigione, posso anche chiedere scusa certo, ma non posso far finta che non sia successo niente! Bush doveva chiedere scusa al mondo, ma soprattutto doveva chiedere scusa alla moglie e ai figli del nostro compatriota, e Berlusconi doveva inc... incavolarsi di brutto!!!
Non so, non ho parole... sono triste soprattutto perchè ho solo 25 anni e sono già completamente disilluso, forse è giusto così.

paolo barbirato 07.03.05 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Ai ministri fa comodo prendere per il culo i militanti, non penso che ci credano ma penso piuttosto che abbiano strumentalizzato questi imbecilli fin dall'inizio. Roma ladrona, la padania..è solo il gioco delle parti.

nicola guarino 07.03.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Il grande imbroglio: il folk e la ciccia.

Capisco il disagio di assistere, specie in questo momento, all'ennesimo eccesso padano, ma non me ne meraviglierei troppo: ci hanno abituati a tutto (dal celodurismo ai finocchi irregolari). Quello che trovo incomprensibile è come mai migliaia di persone continuino a votare Lega nella risibile convinzione di sostenere un partito "nuovo", antisistema, pulito.
Signori, al di là del folklore, la Lega è un partito di governo praticamente da quando è nato ( al netto dei ribaltoni). E si trova perfettamente a suo agio nella melma di Roma ladrona: l'affare Fazio docet.
Ma non ci illudiamo, continueranno ad avere seguito: la realtà politica italana ci insegna che valorizzare gli aspetti più beceri e impresentabili dell'animo umano non solo non è peccato ma porta un mucchio di voti. E una maggioranza stabile.

Mario Rossi 07.03.05 12:52| 
 |
Rispondi al commento

... UN SOGNO NEL CUORE, BRUCIARE IL TRICOLORE

Costoro hanno avuto il credito di alcuni (troppi) italiani, sicché verrebbe da dire che ciascun popolo ha il governo che merita, ma hanno anche avuto - evidentemente - un terreno fertile dove allignare sparando fandonie a bruciapelo. Cosa dire del fatto che Carlo Cattaneo, a loro dire, sarebbe una sorta di ideologo (ante litteram) leganordista?

Ricordo a me stesso (ma accetto correzioni) che pochi giorni orsono un componente della guardia padana ha commesso un triplice omicidio prima di togliersi la vita ... sbaglio?

francesco cataldi 07.03.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo non si può commentare per non usare linguaggi offensivi e anche per evitare di pubblicizzare questi elementi. Chissà se hanno servito la patria facendo il militare e di conseguenza il giuramento ma sicuramente lo hanno fatto davanti al Presidente della Repubblica..... sono allora degli spergiuri!!
N.B Grazie Grillo sei grande

Marco Laredo 07.03.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Che dire , di fronte a questi doppiogiochisti, ci vorrebbe solo una forte risposta popolare. Non hanno nemmeno la dignità di assentarsi in queste tristi occasioni. La loro presenza dimostra la pochezza e la indubitabile propensione allo sciacallaggio della peggior specie.
Come cantava Battiato: Povera patria

Antonio Faiella 07.03.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

si commenta da solo...speriamo alle prossime elezioni la gente si ricordi di questo

Plinio Berebbia 07.03.05 12:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori