Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Smog e polenta

  • 347


veronesi.jpg
Foto: www.repubblica.it

Il Professor Veronesi ha detto, ad un convegno, che il 30% dei tumori nell’uomo sono causati dalla cattiva alimentazione, quelli causati dall’inquinamento atmosferico solo tra l’1 e il 4 per cento, confermando quanto i testi di cancerologia scrivono da vent’anni.

La Commissione Europea ricorda che, in Europa, l’inquinamento atmosferico, generato principalmente dai trasporti, uccide ogni anno 310.000 persone e accorcia la vita media di quasi un anno.

Ma provate a leggere i giornali del 15 marzo 2005:

“Tumori, Veronesi assolve lo smog”, Corriere della sera, Repubblica, Messaggero;
“Veronesi: di smog non si muore”, Il giorno;
“Lo smog non fa male, è peggio la polenta”, Il secolo XIX ;
“Latte e polenta sono più dannosi come causa di tumori” Il giornale;
“Molto peggio la polenta o il latte dell’inquinamento atmosferico come causa dei tumori”, Corriere della sera;
“L’inquinamento atmosferico non è rilevante per i tumori”, La stampa;
“L’inquinamento atmosferico non è una causa rilevante dei tumori. (…) Per quanto riguarda i pericoli dello smog le paure sono infondate”, Il giorno ;
Per i tumori “l’incidenza dell’inquinamento atmosferico non è rilevante”, “Pochissimi i tumori per smog”, Repubblica;
“Veronesi: i tumori derivano al 30% dal cibo e solo per l’1 % è responsabile lo smog”, Il messaggero
“L’inquinamento rilevante al massimo per il 4% delle malattie”, Il giornale;

Ci sono tre ipotesi per quanto è accaduto:

1) Un sosia del professor Veronesi è riuscito a fuggire dal neurodeliri e tiene conferenze al suo posto;

2) Almeno dieci tra direttori di giornali e giornalisti vanno portati subito al neurodeliri o alla più vicina casa circondariale;

3) Chi paga ha sempre ragione:
- Proprietario di tre dei quattro maggiori giornali italiani: FIAT.
- Tra i maggiori clienti (investimenti pubblicitari) dei giornali italiani: case automobilistiche. compagnie petrolifere.
- Tra i finanziatori dell’Istituto Europeo di Oncologia del professor Veronesi: FIAT, RCS, Pirelli, Italcementi.

31 Mar 2005, 17:33 | Scrivi | Commenti (347) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 347


Commenti

 

Mi viene da vomitare

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 26.09.15 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Veronesi non ha il cuore per parlare da essere umano, nè tantomeno da vero scienziato. Dovrebbe profondamente vergognarsi di fare il gioco delle lobby di potere, contribuendo ad uccidere migliaia di persone e di famiglie di inquinamento, nucleare e incenerimento.

CANCRONESI FANCULO!!!! VERGOGNA!!!

Enrico Torielli (enricotorielli) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.08.08 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarebbe una quarta possibilità: leggere non solo i titoli ma anche gli articoli. Magari si sarebbe scoperto che quanto diceva Veronesi non ha nulla di strampalato. La cancerogenità di cereali, latte e altri alimenti è dovuta alla contaminazione da aflatossine e ocratossine, che sono tra i più potenti cancerogeni noti. Per approfondimento leggere http://spvet.it/arretrati/numero_18/micot.html
Volendo fare della dietrologia a tutti i costi tenere conto del peso dell'industria alimentare in Italia, che non teme confronti di forza con quella automobilistica. Per convincersene basta considerare l'impatto mediatico che ha avuto questa notizia (http://tinyurl.com/37n5jn) in rapporto alla gravità del fatto.

Francesco Gervaso 04.02.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Smog che fare?
1)Carico e scarico merci per grandi magazzini in orari notturni o comunque lontani dagli orari di punta.2)Idem come sopra per i mezzi AMSA (pulizia stradale/raccolta rifiuti/vetro/carta e plastica).
Attualmente queste operazioni vengono effettuate lungo tutto l’arco della giornata.3)Trasformare in corsie riservate tutti i percorsi dei tram dove le rotaie corrono su sterrati 4)Capire se il traffico relativo a betoniere da e per i cantieri è ragionevole o meno. Domanda: alcuni grossissimi cantieri non possono produrre calcestruzzo sul posto?5)Il regolamento urbano relativo al bollino blu è applicato e fatto rispettare dalla vigilanza urbana??
Da quello che si vede in circolazione non credo proprio.
6)Incroci nevralgici non sono assolutamente presidiati dalla vigilanza urbana! (Es. P.zza Maciachini/ V.le Jenner/ Via Valtellina).
7)Verificare la congruità della tempistica semaforica durante l’arco della giornata.
8)Aumentare il parcheggio disponibile a strisce blu per scoraggiare l’utilizzo smodato di mezzi privati e per garantire il turn-over dei parcheggi.9)Perché grosse aziende multinazionali e nazionali si avvalgono per i loro recapiti di automezzi diesel ad alto livello di emissioni di inquinanti? Es DHL-UPS-Corrieri in generale ed altro?10)Perché in caso di incidenti di lieve entità per le persone le carreggiate vengono impegnate per lunghissimo tempo dalla vigilanza urbana per i necessari rilievi, considerando la strumentazione digitale disponibile sul mercato esempio: computer portatili, macchine digitali ed altro, che velocizzerebbero le operazioni di rilevamento??
11)Controllo serio e puntuale di tutti gli impianti di condizionamento caldo/freddo di enti pubblici/aziende ed abitazioni private.Poiché quanto sopra esposto i costi di attuazione sono irrilevanti credo si possa agire attivando il rispetto di regolamenti urbani già vigenti.Sono Vernazza Roberto e percorro in media in città 6000/8000 km all'anno.

Roberto Vernazza 21.01.07 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Non sapevo di queste dichiarazioni ora mi sono più chiare tante altre cose.
Il perchè durante il suo Ministero non ha preso alcun serio provvedimento per la salute.

Il suo successore prof. Gerolamo Sirchia appena insediato ha emanato un decreto che tende a frenare l'uso di amalgami dentali al mercurio, e poi la legge Antifumo.
Gerolamo Sirchia è stato allontanato prima del tempo e non mi si dica per semplice rimpasto governativo, perchè lo sanno tutti che la legge Antifumo non è stata gradita da tanti, ed il decreto Antiamalgami al mercurio chiaramente non è stato gradito da dentisti e produttori di amalgami.

Alcuni giorni fa ho visto il Prof. Veronesi ospite a La7, in cui ha decantato le qualità delle centrali nucleari, addentrandosi in un campo certamente non suo tantè che ha fatto pure confusione quando le ha paragonate al sole, dove si ha la fusione e non la fissione come invece avviene nella centrali.
Ha affermato che le centrali sono sicurissime e non inquinano, ma le scorie radioattive dove le mettiamo? lo sa che restano radioattive per un migliaio di anni? lo sa che ammettendo pure che non ci sia mai(cosa impossibile) l'errore umano un violento terremoto o molto più probabile una piccola meteorite dal cielo potrebbe provocare il disastro?
Il tutto perchè? ormai sappiamo ricavare l'energia dal sole che bisogno abbiamo di mettere a rischio il nostro Paradiso Terrestre? Nel nostro sistema solare la Terra per ora è l'unico posto abitabile.

Il Prof. Carlo Rubbia, che ha dedicato una vita intera alla ricerca sull'Atomo e sul Nucleare, dopo aver ottenuto il Nobel è arrivato alla conclusione che il futuro sta nel solare, be forse il Prof. Veronesi dovrebbe riflettere su ciò che dice Carlo Rubbia, anzi avrebbe dovuto sponsorizzarne il progetto cioè la Centrale Solare a Specchi Parabolici, interrotto all'improviso per il mancato finanziamento di 50.000.000 di euro(il costo di un calciatore) e per la mancata equiparazione alle energie rinnovabili.

Paolo Tocco 17.11.06 04:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho acquistato giusto ieri il tuo DVD dello spettacolo di Bologna, ti voglio fare i complimenti per aver aperto gli occhi a me e a tante altre persone. Anche se ti dico che per quanto riguarda La Sanità o meglio Malasanità già me ne sono accorta nel momento in cui ho avuto bisogno!!!!!!!! Volevo toccare questo argomento e chiederti se oggi è ancora possibile non poter scegliere la terapia in caso di tumore!! Perchè dobbiamo seguire per forza la chemioterapia? Perchè rischiamo la denuncia per omicidio se pratichiamo ad un nostro caro la Terapia Di Bella??? Io ti parlo perchè ho perso mio padre con questo male, ho deciso per il protocollo del grande Professore (Di Bella) e mio padre ha visto il sole per un anno, quando i maghi della chemio non gli hanno dato che un mese di vita!! L'anno trascorso dignitosamente! A parte per i costi pagavo la somatostatina a peso d'oro, è dispensata dal SSN solo per alcuni tumori del sangue!! Il mio papà ha avuto complicazioni e all'ospedale mi hanno impedito di continuare la cura, lo hanno riempito di morfina e così mi ha lasciata!Mi sono sentita dare dell'omicida dai medici della chemio, io che ho fatto vivere mio padre con amore e con la MDB un anno, perchè non mi sono rassegnata di vederlo solo per un mese!!!
Vorrei fare luce su questa cosa, vorrei parlare al mondo intero, dicendo che è necessario poter scegliere la terapia! E ricordate tutti che è meglio vivere dignitosamente, anche se si trattasse degli stessi mesi! Vi rimetto il motto del grande Professore: "Morirai con il tuo male e non per il tuo male"!!!!
Grazie, spero di riportare questa discussione ai nostri cari politici, che chissà perchè, nonostante le leggi, loro possono decidere come curarsi!!!!! ELENA BORGHI

ELENA BORGHI 13.11.06 09:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

IMPORTANTE! --- IMPORTANTE!

È un dato di fatto scientifico che tutti i tumori si propagano in base allo stesso meccanismo, l'uso di enzimi che assimilano il collagene (collagenasi, metalloproteinasi). L'uso terapeutico dell'aminoacido naturale lisina, specialmente insieme ad altri micronutrienti non brevettabili, può bloccare questi enzimi e quindi inibire la diffusione di cellule cancerogene. Tutti i tipi di cancro studiati finora rispondono a quest'approccio terapeutico: cancro al seno, alla prostata, ai polmoni, alla pelle, fibroblastoma, cancro sinoviale e qualsiasi altra forma di tumore.
Il solo motivo per cui questa grande scoperta medica non è stata approfondita e applicata alla cura dei pazienti di cancro in tutto il mondo è il fatto che queste sostanze non sono brevettabili e perciò hanno bassi margini di profitto. Inoltre, cosa più importante, ogni trattamento efficace di una malattia porta infine al suo sradicamento e all'eliminazione di un mercato di farmaci di molti miliardi di dollari.
La vendita di prodotti farmaceutici per pazienti affetti da tumore è stata particolarmente fraudolenta e dolosa. Con il pretesto di curare il cancro utilizzando il termine di copertura "chemioterapia", vengono somministrate al paziente sostanze tossiche che includono anche derivati del gas iprite. Il fatto che queste sostanze tossiche distruggano anche milioni di cellule sane è volutamente calcolato.
Sapendo ciò, sono state deliberatamente previste le seguenti conseguenze: primo, il cancro si sarebbe diffuso come epidemia globale, fornendo le basi economiche per un duraturo business multimiliardario su questa malattia; secondo, l'applicazione sistematica di agenti tossici in forma di chemioterapia causa la diffusione di nuove malattie nei pazienti afflitti da tumore che ricevono queste sostanze tossiche.

Medicina Cellulare del Dr. Matthias Rath

continua sul mio sito (senza www):

http://brudicchio.funpic.de/rath

lorenzo brudicchio Commentatore in marcia al V2day 10.11.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Prove dei crimini commessi contro l'umanità

Le prove delle accuse contenute in La presente citazione in giudizio riguardano due principali ambiti penali:
Prove del genocidio e di altri crimini contro l'umanità commessi in connessione con il business farmaceutico della malattia.
Prove dei crimini di guerra e di aggressione e di altri crimini contro l'umanità commessi in connessione con la guerra contro l'Iraq e l'intensificarsi della crisi internazionale verso una guerra mondiale.

1. Prove del genocidio e di altri crimini contro l'umanità commessi connessione con il "business farmaceutico della malattia".

Vengono presentate prove specifiche del fatto che gli accusati sono responsabili di aver deliberatamente provocato il perdurare e diffondersi delle malattie, causandone volontariamente di nuove ed espandendo l'uso di medicinali brevettati per una sola malattia al maggior numero di malattie possibili.
Per realizzare questi obiettivi, gli imputati hanno strategicamente progettato, implementato, condotto e organizzato un piano di frode commerciale su scala globale che per la sua vastità economica non ha precedenti nella storia umana.

1.1. La deliberata diffusione delle malattie
Vengono fornite le seguenti prove specifiche del fatto che le più diffuse malattie di oggi vengono deliberatamente mantenute e diffuse dagli accusati, nonostante possano essere efficacemente prevenute e ampiamente sradicate, salvando milioni di vite umane.

--------

Seguono succulente notizie in questa pagina internet del mio sito (senza www) che riguarda la Medicina Cellulare del Dr. Matthias Rath:

http://brudicchio.funpic.de/rath/crimini4.html

lorenzo brudicchio Commentatore in marcia al V2day 10.11.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Il Cartello della IG Farben

Il più potente impero industriale tedesco della prima metà del secolo scorso era la IG Farben, abbreviazione per Interessengemeinschaft Farben. "Interessengemeinschaft" significa associazione per interessi comuni ed era un potente cartello comprendente BASF, Bayer, Hoechst e altre società chimiche e farmaceutiche tedesche. La IG Farben fu l'unico grande finanziatore della campagna per l'elezione di Adolf Hitler. Un anno prima che Hitler prendesse il potere nel 1933, la IG Farben donò 400.000 marchi a lui e al suo partito nazista. Di conseguenza, quando il partito nazista andò al potere, la IG Farben fu l'unica a trarre profitti dalla Seconda Guerra Mondiale e dal saccheggio dell'Europa da parte dei nazisti. Il cento per cento di tutti gli esplosivi e della benzina sintetica proveniva dalle fabbriche della IG Farben. Quando la Wehrmacht tedesca conquistava un altro paese, i direttivi di Bayer, Hoechst e BASF rilevavano sistematicamente le industrie di quei paesi. Grazie alla stretta collaborazione con la Wehrmacht di Hitler, la IG Farben partecipò al saccheggio dell'Austria, della Cecoslovacchia, della Polonia, della Norvegia, dell'Olanda, del Belgio, della Francia e di tutti gli altri paesi occupati dai nazisti.
Nel 1946, le indagini del governo americano giunsero alla conclusione che senza la IG Farben, la seconda guerra mondiale non sarebbe stata possibile. Dobbiamo renderci conto che non fu uno psicopatico di nome Adolf Hitler né l'innato carattere del popolo tedesco a causare la seconda guerra mondiale. L'avidità economica di compagnie come Bayer, BASF e Hoechst fu il fattore determinante dell'Olocausto.

Medicina Cellulare del Dr. Matthias Rath

Continua sul mio sito (senza www):

http://brudicchio.funpic.de/rath/chemnitz8.html

lorenzo brudicchio Commentatore in marcia al V2day 10.11.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Perché non abbiamo sentito parlare in precedenza di queste scoperte?
.....
All'inizio del XX secolo il gruppo Rockefeller controllava già la maggior parte del business del petrolio negli Stati Uniti e in molti altri paesi. Basandosi su ricavi per miliardi di dollari, questo gruppo d'investimento ha definito un nuovo mercato: il corpo umano. I profitti o utili sul capitale investito dipendevano dalla brevettabilità dei farmaci inventati. I miliardi di dollari di profitti di questa nuova industria per investimenti furono utilizzati per convertire sistematicamente la medicina in un affare di investimenti manovrato a livello farmaceutico. Nel giro di poche decine di anni, la medicina fu controllata da questi gruppi d'interesse attraverso la loro influenza nelle scuole mediche, nei mass media e nella politica.
Uno dei principali problemi affrontati da quest'industria è stata la concorrenza con i prodotti sanitari naturali. Fra il 1920 e il 1935 furono scoperte la maggior parte delle vitamine e nutrienti naturali necessari per un metabolismo cellulare ottimale. Al mondo scientifico apparve chiaro che senza queste molecole essenziali per il metabolismo cellulare, le cellule non avrebbero funzionato adeguatamente, dando origine a malattie.
Gli strateghi degli investimenti farmaceutici se ne sono resi conto e si sono lanciati in una campagna globale per impedire che queste informazioni salvavita divenissero disponibili per le persone di tutto il mondo. Ma il mettere sotto silenzio queste informazioni è stato solo il primo passo. Fra le misure strategiche adottate per la costruzione di questo piano affaristico farmaceutico truffaldino c'è stato il gettare discredito sulle informazioni sanitarie riguardo a queste terapie naturali, non brevettabili e infine la messa al bando di qualsiasi iniziativa preventiva e terapeutica relativa alle terapie naturali.

Medicina Cellulare del Dr. Matthias Rath

Continua sul mio sito (senza www):

http://brudicchio.funpic.de/rath

lorenzo brudicchio Commentatore in marcia al V2day 10.11.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Se volete dare il vostro sostegno alla citazione in
giudizio presentata dal Dr. Rath e altri al
Tribunale Penale Internazionale leggete il FAX Tradotto e poi compilate e spedite il FAX Ufficiale in lingua inglese.
FAX tradotto:
http://brudicchio.funpic.de/rath/materiale/FAX%20tradotto.pdf
FAX Ufficiale:
http://brudicchio.funpic.de/rath/materiale/FAX%20ufficiale.pdf

lorenzo brudicchio Commentatore in marcia al V2day 10.11.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe sono stato molto colpito dal tuo spettacolo, stai facendo un lavoro meraviglioso. complimenti. Ti volevo chiedere se era possibile qualche maggiore informazione sull'alimentazione dove prende in causa i prodotti dell'Herbalife perchè abbia qualche dato per rispondere con maniera a chi me li fornisce perchè io sarei anche un distributore di questi prodotti e visto che nei meeting che ero presente parlavano cosi tanto dell'aiuto delle persone che devono dimagrire, ma sembra che le aiutiamo piu a morire nel tempo. grazie attendo una risposta al piu presto

luca sguotti 17.10.06 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, complimenti x lo spettacolo di ieri sera a BO! Sono rimasta sconvolta da ciò che mangiamo e da quello ke è contenuto nei cibi: mozzarelle, biscotti, chewing gum.... Ma allora è proprio vero: COSA POSSIAMO MANGIARE??? Continua così, 6 grande!!! Princi.

roberta zerbini 08.03.06 07:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, complimenti x lo spettacolo di ieri sera a BO! Sono rimasta sconvolta da ciò che mangiamo e da quello ke è contenuto nei cibi: mozzarelle, biscotti, chewing gum.... Ma allora è proprio vero: COSA POSSIAMO MANGIARE??? Continua così, 6 grande!!! Princi.

roberta zerbini 08.03.06 07:28| 
 |
Rispondi al commento

cara elena,
vorrei farti i complimenti per le sagge parole che hai espresso nel tuo post. che devo essere sincera, ho molto apprezzato.
anche io come te mi muovo in bicicletta... e non posso che sperare di incontrarti a un semaforo.
con affetto,
Elettra
p.s: è da 2 giorni che mi sento la gola secchissima.

elettra marchesi 04.03.06 01:51| 
 |
Rispondi al commento

sono una parrucchiera che utilizza dei prodotti dicesi tricologici perchè sono in grado di correggere o modificare delle anomalie di cute e capelli con un vanto di essere veramente dei prodotti ottimi; chi li gestisce x la vendita tiene ad sottolineare che loro non fanno sostanze emollienti xchè svuotano il capello xchè troppo acide...;i loro prodotti li riempiono nell'arco di un periodo che va da uno a tre mesi...sono una nuova generazione multiuso per parrucchieri...In effetti cè un iter ben preciso da seguire x un uso corretto ed efficace e veramente funzionano a meraviglia, ma siccome sono una che li usa da poco e ho anche la testa dura come quella di "S. Tommaso" e ficcandoci il naso mi sono spaventata. Il PROPYLENE GLYCOL risulta essere il terzo ingrediente nella maggior parte dei loro prodotti declamati. Hanno il vanto di dire che tante aziende usano glicerina derivata dal petrolio...e loro??? Io credo in quello che propongo ma da quando ho voluto leggere le etichette ho provato una grande ma grande amarezza e praticamente tratto le mia clientela ...alla fine con il petrolio. Che schifo e pensare che ho deciso di fare questa azienda una monomarca nel mio negozio dalle soddisfazione che mi da. Vi dico anche il nome così magari se qualcuno esperto legge il testo mi può aiutare. ARCUR s.r.l. VR. PER FAVORE CHE SIA ANONIMO. GRAZIE MILLE.

gabriella maistri 25.02.06 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Questo messaggio non contiene nulla di costruttivo!
Ricordo di aver letto le affermazioni di Veronesi e ricordo anche di esserne rimasta sconcertata! Ho 33 anni e da quando ne ho 26 combatto contro questa malattia che mi ha cambiato la vita. In più sono di Belluno ed è risaputo che i bellunesi vengano soprannominati “polentoni”. Poche risorse, scarso sviluppo, assente agricoltura.Cosa voleva che mangiassero i miei nonni?! Ma se quella di Veronesi voleva essere una provocazione, certo ha sbagliato qualcosa. Un messaggio del genere, sempre che questo fosse ciò che voleva dire realmente e non il sunto di qualche giornalista costretto per l'ennesima volta a parlare noiosissimamente di cancro, non poteva che suscitare o l'assoluto disinteresse oppure la solita, consueta quanto effimera, preoccupazione. Quello che d'altronde succede ogni qualvolta i media “sparano” certi messaggi, sicuri che nella massa qualcuno andranno a “colpire”. Colpa solo di Veronesi o dei giornalisti quindi che avrebbero potuto svolgere i loro “temini” in modo migliore?
E' necessario imparare a mangiare meglio ma forse lo è ancor di più imparare ad amare la propria auto un po' meno di quanto non si amino i figli. E rendersi conto che se ti compri un fuoristrada perchè abiti in centro a Trento o per accedere alla rampa del garage hai tre metri di sterrato e due dossi...allora sei un POVERACCIO e non il super uomo in carriera che credi di essere; che se hai l'aria condizionata e tieni in moto l'auto mentre aspetti la moglie che fa la spesa al supermercato, sei un IGNORANTE e non l'uomo che si è fatto da sé; che se sacrifichi il giardino per farti il parcheggio e avere così l'auto sempre sotto casa a vista, hai vanificato tutti i tuoi anni di studio, di sacrifici o di lavoro,perchè hai ancora molto da capire della vita!
Comunque la ricetta che più mi piace è POLENTA NON TRANSGENICA (introvabile!) e formaggio Schiz di malga (sempre che Storace non l'abbia già chiusa per non contravvenire all'UE)

mina marcadent 15.02.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, puoi parlare del Dr. Hamer e della Nuova Medicina?
Può accadere a tutti di venire fatti a pezzi dalla attuale "medicina", nella più totale disinformazione.
Vedi www.nuovamedicina.com , www.albanm.com .

Paolo Di Nanna
via Francesco De Marchi 3, L'Aquila

Paolo Di Nanna 11.02.06 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Il giornalista Mellano sta raccogliendo firme per inserire la ricerca scientifica tra le opzioni a favore dell'otto per mille.
Chi fosse interessato guardi il sito
http://www.clubfattinostri.it/8x1000 alla ricerca

Alessandro Capece Commentatore in marcia al V2day 06.02.06 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Come inquinamento atmosferico si intende anche la vicinanza della abitazione ad un elettrodotto? La mia abitazione si trova a circa 60 metri da un elettrodotto. E' possibile contrarre un tumore per questo motivo?

giuseppe scarpino 06.02.06 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto "casualmente" questo commento sul post relativo alla questione "smog e polenta" e mi rendo sempre più conto dell'importanza della comunicazione attraverso i forum di discussione (e quant'altro) veramente molto importante per lo scambio delle informazioni.
Lavoro da diversi anni alla Fondazione Pantellini (il Dr. Pantellini è stato colui che ha scoperto nel 1948 le straordinarie "virtù" dell'ascorbato di potassio contro le patologie degenerative, soprattutto contro i tumori) e pur senza rompere le scatole più di tanto (la metodica è totalmente atossica e non è alternativa, cioè non è in competizione, con i protocolli ospedalieri anche se può essere utilizzata "da sola") siamo costantemente "sotto pressione" per le costanti richieste che arrivano da tutta Italia (e non solo). Il nostro è un piccolissimo gruppo e facciamo veramente tanta fatica a cercare di portare avanti sia l'aiuto ai malati (attraverso le consulenze ed il supporto informatico e/o telefonico) che i progetti di ricerca attivati ed in programma. Attualmente, per mancanza di risorse umane e di tempo, non solo non riusciamo a partecipare ai forum di discussione come questo, ma abbiamo difficoltà anche solo a navigare su sito straordinari ed importanti come quello di Belle Grillo per leggere quello che le persone dicono, propongono, chiedono, sollecitano.
Mi sono ritagliato questi 10 minuti per buttare giù questa piccola nota e dire:
se qualcuno ritiene che i presupposti della metodica con ascorbato di potassio e ribosio abbiano un senso, siamo a disposizione, sia per fornire aiuto diretto che per inviare materiale informativo.
La ns. e-mail è: fondazione@pantellini.org
URL: http://pantellini.org (il sito purtroppo è ancora incompleto)
In merito alla reperibilità del composto (sia nella formulazione "classica" che con il ribosio) è possibile contattare la Ditta "New Mercury" di Firenze:
URL: http://www.newmercury.biz;
e-mail: newmercury@newmercury.biz
Grazie per l'attenzione
Guido Paoli

Guido Paoli 25.01.06 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Augurandoti di essere ancora un assiduo lettore di Grillo :-) ti segnalo www.healthdimension.it dove è possibile acquistare l'ascorbato di potassio (e riceverlo in brevissimo tempo) a prezzi "intelligenti". Ovviamente è del medesimo tipo raccomandato dalla Fondazione Pantellini. Gio

Gioia Olzi 20.01.06 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dell'inquinamento ovviamente non è l'unico a preoccuparci, ma qui a Torino la situazione è veramente seria.
Non piove da settembre, non ha nevicato (e tra poco ci saranno queste benedette Olimpiadi...) c'è un'atmosfera costantemente malsana, l'aria è irrespirabile
la gente che cammina per strada ha costantemente un'espressione di "disgusto" ... eppure non fanno nulla,
non fermano il traffico (targhe alterne!) e la cosa soprendente è che in questa città ovviamnete l'auto fa da padrona, se provi a prendere un mezzo pubblico rischi in pieno centro di aspettare 15 minuti, poi arrivano due bus dello stesso numero uno dietro l'altro!
Se chiami la città di Torino ti dicono di rivolgersi al Sindaco
ma a sentire loro è tutto sotto controllo, è vero che i livelli delle polveri sottili sono alti, ma sotto controllo.
Eppure non siamo gli unici ad avere figli... impotenza totale.
L'alternativa sarebbe di mollare tutto e trasferirsi lontano, beato chi può permetterselo!

elena schisa 20.01.06 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Una legge, la Sirchia, che ci invidiano e che prendono ad esempio molti paesi europei utile anche per una civile convivenza e rispetto dell’”altro”, unica legge di cui l’attuale governo potrebbe vantarsi.
Vorrei ringraziare l’ex Ministro Sirchia, anche alla luce dei dati statistici riportati ultimamente da molti quotidiani.
mirko.pantoli@libero.it

Mirko Pantoli 12.01.06 04:24| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
sono Mirko Pantoli 41 anni di Ravenna, ho appena finito di leggere l’intervista a Valentino Parlato pubblicata sul Corriere della Sera dell’11 gennaio e ho l’impressione che il giornalista del Manifesto non abbia riportato alcun danno ai polmoni, come lui dichiara nell’intervista (nonostante le sue 60 sigarette giornaliere), ma la sua mente sembra alquanto annebbiata. Parla di “tolleranza”, di “selvaggi fanatici”, di “guai gastrici”, di “trasgressione democratica” e di altre sciocchezze che ben poco hanno a che vedere con una legge, quella contro il fumo, la quale non fa altro che attualizzare l’articolo 32 di quella costituzione che abbiamo difeso dall’attacco di Berlusconi.
La tolleranza non deve essere univoca, dovrebbero averla anche i fumatori, i quali dopo averci intossicato per anni, vorrebbero continuare a farlo incuranti dei rischi che comporta il fumo passivo. La legge è contro il fumo e non contro i fumatori che possono continuare ad esercitare la loro “passione”.
La trasgressione che al Manifesto è democratica va a ledere il principio di libertà e di civile convivenza. Cosa significa trasgressione democratica? Che se dieci fumano e nove no questi ultimi devono subire? Sembra che al Manifesto viga la legge del più arrogante. Per quel che riguarda i “selvaggi fanatici” chi è più fanatico e selvaggio di uno che si fuma tre pacchetti di sigarette al giorno?
I guai gastrici si risolvono facilmente con una dieta corretta e mangiando con calma visto che fumare non è necessario, mentre respirare lo è, e se qualcuno mangiasse vicino a un tabagista oltre ai guai gastrici rischierebbe di peggio. Chissà se dopo la confessione pubblica di Parlato ci saranno sanzioni nei suoi confronti, oppure ci sono cittadini che possono violare le leggi rimanendo impuniti? Non mi stupirei visto il contesto italiano degli ultimi anni.
Una legge, la Sirchia, che ci invidiano e che prendono ad esempio molti paesi europei utile anche per una civile convivenza e rispetto de

Mirko Pantoli 12.01.06 04:22| 
 |
Rispondi al commento

ho letto con interesse, ma a questo proposito vorrei chiedere un parere, dopo quello che ho letto...non è una domanda ironica, parlo sul serio...a questo punto ci si potrebbe lavare i capelli con "cif crema", sarebbe molto diverso?

lidia milazzo 01.01.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Dear Beppe, l'esperienza, mi sta insegnando (purtroppo) che anche le persone, la loro vita, le famiglie dei malati...anzi, forse soprattutto, sono un gran Business.

Sentirsi rispondere da un medico curante che vorrebbe non prescriverti un farmaco X perchè per la USL è molto costoso...già la dice tutta!

Ciò che mi lascia senza parole è il comportamento della stragrande maggioranza dei medici italiani e del Ministero della Sanità:

Perchè non ammettono di utilizzare metodiche terapeutiche ormai anni 90?

Perchè pur sapendo dell'esistenza di Terapie e tecnologie innovative (spesso salvifiche)(sempre americane, spesso giapponesi)non lo comunicano APERTAMENTE ai pazienti?

Perchè non danno la possibilità a ciascuno di scegliere?

Soprattutto quando la scelta è: Vivere o No!

Mastromauro Claudia 30.12.05 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa sono i tumori se ne parla da decenni.

è una malattia genetica?
è un virus?
è una infezzione?
è una modifica dei nostro dna?
Quando si sara scoperta la verita di tale malattia si finiranno di dire idiozie.

I miei compaesani più anziani la definiscono una brutta.La brutta malattia.

Giuseppe Accardi 12.12.05 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Firenze: 24 novembre 2005- condannata la dottoressa Donatella Marazziti accusata di lesioni gravi e volontarie ai danni di una sua giovanissima paziente (Veronica) che nel 1999 si era rivolta a Lei per risolvere un problema di obesità. Aveva 11 anni. La dottoressa le prescrisse due farmaci non autorizzati (sperimentali) senza ottenere il consenso informato come previsto dalle normative; è nel 1999 non erano ancora stati inseriti neanche nel prontuario farmaceutico del Ministero della salute.

I “farmaci” in questione sono due antidepressivi il “Fevarin, e il topamax” antiepilettici.

Il “TOPAMAX, come il Fevarin” nel caso di Veronica sono stati utilizzati per un’indicazione diversa da quella autorizzata, cioè diverso da quanto indicato nella scheda tecnica (foglio illustrativo) off label, l'uso off labe quando viene utilizzato in modo diverso da quello che e indicato nella scheda tecnica, perché le conseguenze possono essere gravissime, è devastanti e anche mortali come il caso della triste storia di ADRIANA RICCIARDO vittima ignara di criminali in camice bianco uccisa a soli 33 anni, con dei “farmaci” (ciclofosfamide e azatioprina) che come principio attivo contenevano l’iprite aggressivo chimico usato in passato per la costruzione di armamenti bellici per la distruzione di massa.
Adriana vittima ignara, usata come cavia da laboratorio senza il suo consenso solo per scopi scientifici; PRIVATA DEL SUO DIRITTO ALLA VITA.
Queste due storie sono diverse tra loro ma in comune hanno un unico denominatore cioè il consenso informato, il diritto inviolabile è sacro santo di poter decidere cosa fare della propria vita, e le Leggi e normative sull’uso di farmaci non autorizzati, che in questo caso di diverso ci sono solo i farmaci utilizzati; quelli usati su Veronica sono stati il Topamax, e Fevarin , - mentre quelli utilizzatisi su Adriana erano la ciclofosfamide, e azatioprina, (chemioterapici pericolosissimi) ma le normative e leggi e diritti sono identiche.

Giuseppe Ricciardo 11.12.05 04:00| 
 |
Rispondi al commento

Un poco di rispetto verso chi soffre sta' soffrendo ha visto soffrire per questa malattia terribile il cancro.
Basta con questi santoni e santuari mediatici che ogni giorno ne trovano una nuova, non se ne può più.
Chi pro chi contro pensano che parlare di salute sia come parlare di calcio, basta dividersi e a suon di calci e sgambetti prima o poi si spera in un bel goal.
Comici cantanti medici scienziati religiosi ognuno vive nell'ombra dell'altro nutrendosi di qualunquismo.
Una società opportunistocratica, ecco cosa si è riusciti a creare.

Che sia la polenta il male dei nostri giorni poco me ne frega che sia il pesto men che meno, ma di una cosa son sicuro, che se apro le finestre di casa mia vedo tetti di amianto, campi concimati a chimica e le torri dll' enel che malgrado tocchino il cielo le polveri immesse nell'atmosfera sono talmente pesanti che ti sembra a volte di vedere nevicare anche in pieno agosto.

Beppe anche tu sai solo creare confusione crei il caos.
Forse sarebbe passata inosservata l'uscita del prof. se non avessi messo smalto.


Massimo Maraschi 08.12.05 07:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,ho deciso,dopo quello che ho saputo,di non preparare ai miei bambini la colazione a base di latte, ma di metterli davanti al tubo di scappamento della mia auto, girare la chiave dell'accensione, premere il pedale dell'acceleratore e dir loro:" Respirate a pieni polmoni il gas di scarico,perchè questo non fa male e non bevete il latte perchè provoca tumori".
Allora sono solo stronzate quando dicono che i bambini che vivono nelle città( MILANO..) è come se fumassero 10 sigarette al giorno(allora nemmeno le sigarette fanno male). Sono stronzate anche quando dicono che i bambini che vivono nelle città soffrono sempre più di malattie polmonari(asma ,allergie, bronchiti croniche.).Diciamo che l'inquinamento non fa poi così
male( perfino durante le previsioni del tempo avvisano che c'è il rischio di accumulo di sostanze inquinanti quando c'è alta pressione, una stronzata?). La cattiva alimentazione senza dubbio fa malissimo,perchè oltre i tumori,abbiamo l'obesità che colpisce soprattutto i bambini con conseguenze molto gravi per la loro crescita. Questa malnutrizione è dovuta anche alla pubblicità che invita i bambini a consumare bibite,dolciumi multicolor,merendine(fatte con conservanti,additivi,addensanti, grassi e altre schifezze) ed altro. Perchè intanto non aboliamo questo tipo di pubblicità durante i programmi per i bambini e ne facciamo una più sana: un bel panino con la mortadella, o formaggio,o marmellata o dei bei cesti di frutta multicolor(pesche,mele,pere ,.).abolire questo genere di pubblicità farebbe sicuramente meglio ai nostri figli e non intaccherebbero gli interessi di Fiat, Italc.,., che finanziano l'Ist.Eur. di Onc.: forse tra un po' ci diranno che le merendine non fanno male,e che sono meglio di un piatto di pasta :allora troveremo nei finanziatori dell'Istituto, anche quelle aziende che pubblicizzano questi prodotti.Io spero che chi ha
detto questo, abbia l'onestà di spiegare alla gente ciò che voleva
dire esattamente.CIAO

claudio rosa 07.12.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe , ho deciso invece di preparare la colazione ai miei bimbi a base di latte, li metterò davanti al tubo di scappamento della mia auto, girerò la chiavetta dell'accensione, pigierò al massimo il pedale dell'acceleratore e dirò loro :" Respirate a pieni polmoni lo scarico dell'automobile, perchè questo non fa male e guai a voi se bevete il latte , perchè vi fa venire i tumori". Allora sono "stronzate" quando dicono che i bambini che vivono nelle grandi città(MILANO.......) è come se fumassero 10 sigarette al giorno( ma la sigaretta fa male o no). Sono "stronzate" anche quando dicono che i bambini che vivono in città soffrono sempre più di malattie polmonari( asma, allergie, bronchiti croniche.....).
L'inquinamento non fa male, ma fa male una cattiva alimentazione( questo è anche vero): perchè non aboliamo alla televisione ,almeno durante i programmi per bambini, le pubblicità delle merendine(fatte con conservanti, addensanti, grassi ed altre schifezze), bibite e dolciumi multicolor e facciamo una pubblicità sana. Facciamo vedere ai bambini un bel panino con la marmellata, con la mortadella, con il formaggio o
bei cesti di frutta multicolor( mele,pere albicocche, banane, frutti
di bosco....). Abolire questo genere di pubblicità sarebbe utile per i nostri figli e non intaccherebbero gli interessi di Fiat, Italcementi, Pirelli....., che finanziano l'Istituto Europeo di Oncologia: forse tra un po' ci diranno che le merendine non fanno male e che sono meglio di un piatto di pasta: allora troveremo nei finanziatori dell'istituto ,anche le aziende che pubblicizzano questi prodotti.
Io spero che sia una grossa bufala da parte dell'informazione.

claudio rosa 07.12.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Cricket, ti scrivo da molto lontano e voglio dire la mia sulla salute.Si parla di polli,di smog e tutto il resto ma perche' non parlare di quella cosa che assolutamente,proprio come l'aria,non possiamo farne a meno?Intendo dire l'ACQUA.
Si proprio l'ACQUA che quando, pieni di fiducia, riempiamo la pentola per cuocerci la pasta, non immaginiamo neanche lontanamente che invece dell'acqua,mettiamo del veleno. Nonostante i piu' sofisticati filtri che si presume vengano usati,
noi beviamo FLUORIDE,FLUORINE,NITRATE.Continuate a bere i
classici 8 bicchieri di acqua al giorno e farete felici le Compagnie
Chimico-Farmaceutiche che producono i veleni e che vengono usati anche per dentrifici,colluttori etc.etc. Ad majora! Delfi

delfi marigo-spitaleri 28.11.05 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Il talento può essere manifestato in maniera a volte impensabile...chi governa, spesso, filtra il suo talento con la sudditanza verso i colleghi di governo, verso i "genitori" multinazionali, ma, soprattutto ,lo filtra con la propria inconsapevolezza. Quindi ne vengono fuori delle intuizioni che, dal punto di vista bio-chimico, avvengono nello stesso modo di quelle di Gandhi, Heinstein (non so se l'ho scritto giusto, comunque...) e TANTI ALTRI, ma mirano a mete un po' più...basse ("bassa" in sardo campidanese ha un significato molto adatto a questi risvolti...se vi va informatevi).

Andrea Ruggeri 25.11.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Il talento può essere manifestato in maniera a volte impensabile...chi governa, spesso, filtra il suo talento con la sudditanza verso i colleghi di governo, verso i "genitori" multinazionali, ma, soprattutto ,lo filtra con la propria inconsapevolezza. Quindi ne vengono fuori delle intuizioni che, dal punto di vista bio-chimico, avvengono nello stesso modo di quelle di Gandhi, Heinstein (non so se l'ho scritto giusto, comunque...) e TANTI ALTRI, ma mirano a mete un po' più...basse ("bassa" in sardo campidanese ha un significato molto adatto a questi temi...se vi va informatevi).

Andrea Ruggeri 25.11.05 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare la pericolosita' di un prodotto che chirurghi estetici senza scrupoli iniettano a donne e uomini. Il chirurgo che lo ha iniettato a me, un grande professore ospite un giorno si ed uno no di trasmissini televisive, si e' vantato di aver fatto diecimila interventi di questo tipo. Il prodotto si chiama BIOALKAMID io ho il viso deturpato, assumo cortisone e antiinfiammatori tutti i giorni, ho denunciato il medico e aspetto un minimo di risarcimento che mi permetta di sistemare al meglio la faccia. Vorrei pregare chiunque di stare lontano da prodotti del genere e un'altra cosa, se vi e' possibile, aiutatemi a raccogliere testimonianze di altri casi che possano aiutarmi nella vertenza.Il prodotto che vi ho indicato e' ampiamente illustrato in vari siti, ma hanno dimenticato di inserire i gravissimi efetti collaterali che possono prresentarsi anche a distanza di anni. Datemi una mano sono disposta a fornire tutta la documentazione, voglio che si conoscano gli effetti di un prodotto che l'organismo americano per il controllo dei farmaci ha rigettato come pericoloso ma che da noi viene tutti i giorni iniettato sottacendo gli effetti collaterali gravissimi. Il mio nome non e' reale, il chirurgo estetico in questione e' molto potente e vicino a potenti non posso rischiare anche una denuncia da parte sua per diffamazione, gia' mi pago un avvocato ed e' il massimo che posso permettermi. Ma se dovesse essere necessario sarei pronta a fornire ogni notizia utile.

luisa de felice 08.11.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe..sn un assiduo lettore del blog da un paio di mesi..ho visto da poco il tuo spettacolo...ti volevo chieder se gentilmente potevi scrivermi il sito dove trovar le malattie da non curare e i medicinali da evitare assolutamente..grazie

andrea costa 26.10.05 20:25| 
 |
Rispondi al commento

IL cancro peggiore dei tumori che ha colpito il genere umano E la televisione che da mezzo di comunicazione di massa QUALE AVREBBE DOVUTO ESSERE si è pian piano infiltrata nelle nostre case, cambiando le nostre abitudini....il nostro modo di dialogare con la gente... la nostra vita.
Oratori,devo dire con poco oneste capacità imprenditoriali, ne hanno subito capito la potenzialità di incantare la gente, con il solo scopo di trarne grandi profitti.
lo ha ben capito il nostro "nanetto", uomini di scienza ... ... economica? quali il prof. Veronesi,gabbamondi quali Vanna Marchi. vendifrottole quali B.Vespa, lestofanti ... vendifumo...politicastri....... e chi pù ne ha più ne metta.
a proposito di Veronesi (.......prossimo al Nobel a quanto si dice ... ...vox populi... vox dei) vorrei conoscere il suo parere sull'I.E.O. e sulla di lui Recente Fondazione, istituzioni definite dal celebre uomo di medicina:"no profit"?
Le è mai capitato di controllare il preventivo(lo scivente ne possiede uno) di spesa per un intervento chirurgico di tumore della mammella rilasciato dall'Istituto Oncologico Europeo?....... sa signora lei ha un tumore della mammella... e avrebbe bisogno di essere operata, magari subito... ... noi abbiamo al momento liste di attesa di tre mesi... ... ma se vuole essere operata subito le possiamo lasciare un preventivo e potrà essere operata la prossima settimana...... con il sacrificio dei nostri ormai stanchi chirurghi che eseguiranno l'operazione al di fuori dell'orario di servizio.
la inviterei anche a controllare le liste d'attesa ... ... forse si potrebbe scoprire che la maggior parte degli ammalati proviene dal sud Italia.......potenza della TELEVISIONE.

francesco pascazio 23.10.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
a proposito di inquinamento atmosferico io penso di essere molto preoccupata dell'aria che si respira nelle grandi città, in particolare a Milano, città in cui vivo.
Per scelta mi muovo ogni giorno in bicicletta, ma ogni anno sento sempre più gli effetti dello smog: tosse,gola seccha, stanchezza, rumore acustico fastidioso ecc...
mi chiedo se ci sia una strategia per convincere la maggior parte delle persone a non usare la macchina e ad avere un po' più di rispetto per la salute propria e degli altri, ovvero di chi sta sui marciapiedi e usa la bici

elena manganaro 15.10.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

andate a leggere l'articolo:
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO
nella sezione NEWS DEL FUTURO sul sito:

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

Saluti da Gaspare

petralia g. 12.10.05 14:44| 
 |
Rispondi al commento

You can also check out some helpful info about best bet online casino code best bet online casino code http://www.vcats.com/ http://www.vcats.com/ .

bonus 12.10.05 04:25| 
 |
Rispondi al commento

you're doing a great work here. i enjoyed visiting here very much. thanks! thins that excited you at 14: http://www.winneronline.com , thins that excited you at 14

richard baumann 11.10.05 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
voglio ricollegarmi a Veronesi per sfogarmi ancora su un altro settore dove più di altri mi inquieto per gli intrallazzi che si fanno. Sulla salute nostra non ci può essere speculazione, non si può guadagnare e il "buon" Veronesi è un maestro in questo.
La cosa comunque che mi interessa visto che non so la tua posizione, è sapere cosa pensi del caso Di Bella che io ho seguito da vicino attraverso il Gruppo storico Maglie?
Perché non cerchiamo di seguirla e dimostrare che ci possono essere anche altre strade visto che ho avuto vicino a me persone date per spacciate da medici delle cure tradizionali (chemio ecc.) mentre con Di Bella vanno avanti benissimo?

Concezio Colandrea 10.10.05 20:34| 
 |
Rispondi al commento

DOVE FINISCONO LE VOSTRE OFFERTE PER LA RICERCA SUL CANCRO
Da lecurenaturali.com

Un episodio molto interessante è la situazione che emerge da un
articolo pubblicato su La Stampa nel 1994 (Ombre sulla Lega
Tumori. "Fa affari, non prevenzione" p. 13). Il soggetto in questione,
in questo caso, è la Lega Tumori, una di quelle associazioni che non
incontrano difficoltà a reperire fondi pubblici e privati, disponibilità
di personale medico e non, sponsor e benefattori, con la motivazione
della necessità di sostenere la ricerca contro il cancro. Ebbene il
sottosegretario alla Sanità, Publio Fiori, bocciò il bilancio di
previsione '93 della Lega Tumori, sostenendo una grave accusa: più
del 90% delle spese non veniva destinato alla ricerca o alla cura dei
tumori, ma all'investimento immobiliare e mobiliare.
L'accusa dell'onorevole Fiori, veniva supportata da cifre di per sé
eloquenti: la sede centrale aveva destinato una minima parte dei
mezzi finanziari di cui disponeva, al raggiungimento degli obiettivi
istituzionali, equivalenti a 810 milioni (nemmeno 1 miliardo!),
mentre ben 9.360 milioni (quasi 10 miliardi!) sarebbero stati spesi
per investimenti patrimoniali. Fiori sottolineava che la Lega Tumori
"tiene in piedi un'organizzazione che assorbe costi amministrativi
ammontanti a circa 2 mila milioni, dedita per la maggior parte ad
investire in operazioni finanziarie, consistenti in prevalenza in
acquisto o rinnovo di titoli di Stato". Una terapia veramente
innovativa per la cura del cancro, la speculazione in titoli!
Bocciati come benefattori, non sembrano abili neppure come
amministratori, poiché, da un cospicuo patrimonio immobiliare,
riuscivano ad ottenere un rendimento annuo di soli 3 milioni.
L'onorevole Fiori ha evidenziato nell'analisi che erano ben 745 i
milioni di interessi attivi che la Lega Tumori era riuscita a
raggiungere in un anno.

G.Luigi Pagliaro 08.10.05 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Take your time to check out some helpful info about jugar portal internet ganar premios portal internet blackjack 21 casino descarga portal juego gratis web - Tons of interesdting stuff!!!

promociones casino paginas internet 08.10.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Umberto Veronesi non ha nulla a che vedere con l'oncologia, il benessere, l'interesse, la salute del paziente, ed è ben lungi dal potersi ritenere un vero medico.
Si guardino con attenzione questi siti www.nuovamedicina.com , www.albanm.com.
Si consideri che ho domandato tre volte all'interessato di parlare delle scoperte in questione, ottenendo nessun riscontro e un nulla di fatto.
E così per cause iatrogene (dovute alle diagnosi e agli interventi dei medici) continuano a soffrire e morire un numero altissimo di persone. Ma quanto frutta alla attuale sanità! E su di essa come riposano bene gli attuali "baroni", incuranti.
Paolo Di Nanna, via Francesco De Marchi, L'Aquila; domicilio Pineto (TE) viale Abruzzo 1/A

Paolo Di Nanna 07.10.05 10:46| 
 |
Rispondi al commento

You are invited to check the pages on pharmacy dispensing software sites .

price 05.10.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

allora lo smog fa bene....peccato che 260 medici degli ospedali di Forli' stanno tentando di bloccare la costruzione di 1 nuovo Termovalorizzatore.Forse sono tutti pazzi.Penso di si' visto che amministrazioni comunali , regionali e sindaco, invece di usare il principio della prudenza quando si tratta della salute di noi cittadini, sono d'accordo con Veronesi.Avanti smog!!!!!!e' tutta salute. Sono avvilito, mi viene da piangere.speriamo in Beppe che tutto non puo' fare e che dovrebbe fare pensare ai giovani di questa Nazione che si preoccupano solo del calcio e delle societa' cotte e ribollite che del sistema fanno parte

gianluca boattini 07.09.05 01:17| 
 |
Rispondi al commento

In your free time, check some relevant information in the field of Free strip Poker Games Free strip Poker Games http://www.cafexml.com/free-poker-games.html http://www.cafexml.com/free-poker-games.html ... Thanks!!!

free online poker games 03.09.05 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o beppone ci sei .............

alessandro pisanu 31.08.05 20:01| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppone tra qualche giorno verro a vederti ad alghero ..............

alessandro pisanu 31.08.05 19:55| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE un problema attanaglia la mia mente e le mie vie respiratorie da tempo,quasi un anno ormai;
lavoro in una fabbrica tessile da 5 anni e mi occupo del fissaggio dei collant su macchine che penso superino la temperatura di 100 gradi e più, sto a contatto con gambali che sono in acciaio(penso) sui quali carico i collant che entrando nella camera di fissaggio vengono fissati a vapore e riescono belli caldi e stirati...fin qui tutto bene, a parte le manine brucciate perchè il collant stirato va sfilato a mano,se non che da un paio di mesi prima di caricare le calze si deve obbligatoriamente spruzzare sulle forme uno spray antipolvere, antistatico, nocivo per la salute dell'uomo, che ritorna in faccia e viene incautamente respirato per ben 8 ore, questo per non rovinare la calza tinta alla quale l'elevata temperatura fa rompere i lycra ;prive di qualsiasi protezione adeguata,salvo un inutile mascherina dalla quale penetra ugualmente lo spray poichè il calore delle forme lo fa evaporare subito. Siamo anche senza aspiratori e quindi il ricambio dell'aria pulita e praticamente nullo.Nonostante solleciti la situazione non cambia e il problema é a discapito delle operaie che continuano nel loro lavoro e vengono anche prese in giro dal referente e responsabile del fissaggio a piede che prende le nostre lamentele come inutili lagne!!! Ti prego di aiutare queste povere operaie intossicate.CIAO FEDE

federica idda 31.08.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

You may find it interesting to take a look at some information dedicated to free poker software andnot online free poker software andnot online http://www.artisticlandscapes.net/free-poker-online.html http://www.artisticlandscapes.net/free-poker-online.html .

poker online helping tool 31.08.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In your free time, check some information in the field of free three card poker free three card poker http://www.ablejobs.com/ http://www.ablejobs.com/ - Tons of interesdting stuff!!!

free online poker cash prizes 28.08.05 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Quello che più mi rattrista è che uomini incompetenti come Umberto Veronesi coprano dei posti altamente prestigiosi (spara delle grossolane fesserie che anche uno studentello alle prime armi resterebbe stupefatto) e uomini di scienza veramente preparati e che potrebbero seriamente apportare dei grossi benefici all'umanità debbano rimanere nell'ombra sol perchè non hanno nessuno alle loro spalle.Veronesi ridicolizza la nostra nazione nel mondo dal punto di vista della scienza.La fuga dei cervelli veramente validi sussiste come forza di disperazione della gente che veramente vale, ma non viene presa in considerazione

Antonio Zecca 15.08.05 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Salve.sono una ragazza che aprrezza molto i discorsi di Beppe Grillo.Volevo scrivere questo mio commento data purtroppo da una mia bruttissima esperienza che mi segnera' per tutta la vita.Mio papa' purtroppo ci ha lasciati il 2 Luglio 2002.Ritornando da un viaggio in Brasile come volontario,mio papa' ritorno' parecchio stanco, debole, dimagrito..Subito pensammo fosse una malattia tropicale o infezione,ma dopo esami su esami i dottori ci dissero che purtroppo era un tumore al pancreas.Dopo questa batosta enorme i medici ci consolarono dicendo che per mio papa' non ci sarebbe stato niente da fare e che poteva rimanere in vita solo pochi mesi.Io con questo mi chiedo e me lo chiedero' sempre com'è possibile che i medici,i media, la tv continuino a dire che uno dei motivi per la quale si forma il tumore sia l'alimentazione o l'inquinamento in generale?Mio papà è sempre stato uomo sano, non ha mai bevuto, non ha mai fumato..Ha sempre mangiato bene e il giusto senza mai esagerare.Odiava i ristoranti,le pizzerie perchè gli piaceva di mangiare a casa,mangiando le verdure del suo orto,ha sempre fatto tutti i tipi di sport e sempre comunque condotto una vita sana e non stressante,lavorando comunque come tutti.Con quale coraggio mi danno delle spiegazioni del genere!!io non accetto delle scuse cosi'vaghe.A questa malattia devono trovare un perchè e se è un motivo di soldi che non trovino scuse perchè di soldi ne hanno molti piu' di noi.Noi siamo esseri umani come tutti e abbiamo il diritto di sapere non possiamo sempre soffrire senza dei perchè!!!Ringrazio per questo spazio per il mio sfogo.Spero che le persone come me che hanno passato quello che ho passato io e che tuttora è una sofferenza continua possano leggere questo mio commento e anche ovviamente a tutte le altre persone.Grzaie mille e se volete scrivermi sara' un piacere!Ciao! Elisa

elisa falezza 13.08.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe vorrei sapere qualcosa in più al diritto d'obiezione di coscienza per quanto riguarda le vaccinazioni obbligatorio ed i rischi a cui vado incontro nel non vaccinare i miei figli...

walter bergamelli 09.08.05 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Il prezzo che paghiamo per avere democratici blog, è che poi ci si possa scrivere di tutto. Anche confrontare forcesitaly.org , una pseudo onlus ( ONLUS significa organizzazione non a scopo di lucro di UTILITA' SOCIALE, giudicate voi ) che sostiene che il fumo passivo è adirittura benefico, con Veronesi, il medico italiano che fra le altre cose, ha inventato la quadrecotmia, una tecnica chirurgica praticata in tutto il mondo che permette di risparmiare alle donne l' asportazine totale del seno in caso di tumore. Dare credito a personaggi alternativi ( vedi forces ) anzichè a scienziati come Veronesi, cosa denota?
CRISTINA

cristina vatteroni 25.07.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

probabilmente lo avrai già visto, ma guarda cosa ha da dire questa gente in questo sito: www.forcesitaly.org ...è anche questo un modo per combattere la disinformazione che ci rimbecillisce ogni giorno.

Un caro saluto anche a tutti i lettori,

Luca

luca capanna 23.07.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, perchè questa antipatia per Veronesi?
Qual' è il vero motivo per cui non gli riconosci competenza come oncologo?
Sullo smog c'è stato tanto dibattito e tante stupidaggini riportate dai giornalisti nei mesi scorsi. Lo smog è una cosa terribile, ma non è la causa unica di tutti i mali.
CRISTINA

cristina vatteroni 22.07.05 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei rispondere al professor Veronesi :
Il Professor Veronesi ha detto, ad un convegno, che il 30% dei tumori nell’uomo sono causati dalla cattiva alimentazione, quelli causati dall’inquinamento atmosferico solo tra l’1 e il 4 per cento, confermando quanto i testi di cancerologia scrivono da vent’anni.

OK ALLORA NE DEDUCO CHE UNA FETTA DI SALAME FA PIÙ MALE DI UNA NUBE TOSSICA SFUGGITA AL CONTROLLO IN UNA AZIENDA CHIMICA A 7 KM DA CASA MIA.........(non dico il nome dell'azienda ma è successo il 15 luglio 2005 in provincia di Bergamo)

Mio padre purtroppo è mancato circa un'anno fà per un tumore ai polmoni perciò questo articolo mi ha colpito profondamente.

Che non ci raccontino cazzate...... più soldi alla ricerca e meno convegni dove si raccontano queste idiozie.

Grazie

Demis Gatti 21.07.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
complimenti per tutto quanto! Io sono stata un po' "ignorantona" fino ad'ora, ma mi stò facendo una cultura sul tuo sito, ho da leggere per i prossimi 10 anni (spero...)! E più leggo più mi vien da piangere! Fa tutto così schifo!
Comunque, volevo, per ora, commentare il tuo post "I nuovi tsunami farmaceutici"... Capperi Beppe... Sono andata a vedere il sito da te indicato, sai sono in chemio dopo un intervento al colon per un adenocarcinoma. Fortunatamente è stato preso in tempo e rimosso tutto; faccio una "lieve" terapia "preventivo/curativa"... Che ne so', così mi hanno detto! E tra i farmaci che mi somministrano c'è l'Acido Folinico, indicato nel sito da te segnalato! Anche se veramente lì lo chiamano Folic Acid... Forse è un'altra cosa? Non so bene l'inglese. Sono preoccupata... so già che se lo chiederò ai medici del Day Hospital Oncologia del Gemelli di Roma mi rideranno in faccia... Così come mi hanno riso in faccia quando gli ho detto che ero allergica ad un certo antibiotico (che ovviamente ho poi evitato di prendere di testa mia e su consiglio del MIO medico!). Così come, per esempio, al primo colloquio con la dottoressa che mi doveva "spiegare" i perchè, i percome e gli effetti collaterali della terapia, alla mia domanda: "ma che benefici avrò da questa terapia?" lei mi ha risposto: "Eh bè! Scherza? Così le metastasi invece che fra 4 mesi le verrano fra 14 mesi!" No comment...
Per terminare: nel suddetto Day Hospital si fanno attese di "ore" per iniziare la terapia perchè, così mi è stato detto, la Regione non gli vuole dare altri posti per i pazienti. Vedo pazienti molto più gravi di me in paziente attesa, vedo pazienti soffrire in paziente attesa, sapendo oltretutto che poi la terapia durerà due, tre ore...
Spesso le terapie non arrivano, spesso mancano aghi e materiale vario, tutte le poltrone sono rotte. Però gli infermieri/e sono persone eccezionali. Affettuose, sollecite, esperte; e saltellano a destra e sinistra in continuazione, mentre i 2 medici fanno tappezzeria e il primario gioca al solitario sul PC.
Scusa il mio sfogo, anche forse un po' infantile nell'esposizione... Ma, te l'ho detto, comincio ora a farmi una cultura.
Grazie e ciao
Paola

Paola Scialanca 20.07.05 22:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In collegamento al post di Francesco Properzj.

Già: "un'idea chiara ed informata della tematica".

E quanti ce l'hanno?

Quante persone si vanno a controllare indipendentemente notizie, risultati di ricerche, di nuove terapie e di statistiche?

Andiamo a vedere quanti progressi ha fatto la lotta ai tumori da quando esiste la "ricerca".

"...anche prendendo per buoni i dati secondo i quali «uno su due dei pazienti che si ammalano di cancro guarisce», non si può non scorgere lo zampino della sintesi statistica, zampino che quasi sempre la stampa fa finta di non vedere. «Quando oggi si afferma che in linea di massima i tumori guariscono al 50 per cento dei casi – si ammetteva in un articolo pur teso a esaltare i successi della medicina convenzionale – ci si riferisce alla media delle guarigioni dei diversi tipi di tumore, che possono andare da un 97 per cento dei casi a un 3 per cento dei casi»[1] Un piccolo passo verso la verità, ma pur sempre piccolo. Anche perché una tabella che correda l’articolo in questione e che indica la sopravvivenza a 5 anni in una dozzina di tumori, presenta percentuali molto discutibili sul piano della credibilità: basti pensare che il tumore alla mammella viene presentato come guaribile nel 70,8 per cento. Cosa vuol dire questo dato? A quale stadio del tumore (quanto grande? metastatizzato oppure no? quante metastasi, con quali siti metastatici?) esso si riferisce? Evidentemente, si riferisce a quella parte di disgraziate che si accorgono (grazie alla diagnosi precoce) di avere un tumore quando esso assume una dimensione millimetrica."
(Edoardo Stucchi: «Le vere conquiste contro i tumori», Corriere Salute, 27 gennaio 1998).

Purtroppo la situazione non è così semplice.
La crociata scientifica contro i tumori, ormai in vigore da diversi anni soprattutto in relazioni all'avanzamento tecnologico e quindi alla disponibilità di macchinari sempre più specifici, non sta portando ad una soluzione.
E questo certo non è da porre sulle spalle del singolo Veronesi.

Nel nostro rincorrere "l'immortalità" ci accaniamo contro i "sintomi" del nostro disagio (malattie fisiche, psichiche) ma non riusciamo a spendere un pò di tempo, e per pigrizia e per avidità, nel riflettere sulle "cause" di questi mali.

Come si può tentare di avere miglioramenti nell'ambito della salute continuando a peggiorare i nostri stili di vita e l'andamento della società?

Ma veramente ancora si pensa che noi e il nostro tipo di sviluppo industriale e sociale siamo esenti da responsabilità per quanto riguarda l'insorgere di sempre nuove problematiche ambientali e quindi di salute?

Luca Giustini 19.07.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

quante cazzate! Veronesi, un giorno dopo una conferenza, intervistato sul problema della smog e delle targhe alterne ha semplicemente affermato che si da troppa importanza a un fattore che in realtà (dati alla mano) non è cosi rilevante in termini di causa di tumori. Ha poi aggiunto che paradossalmente è piu pericolosa una cattiva alimentazione, e ha citato vari cibi "a rischio" (inclusa la polenta). C'è una differenza neanche troppo marginale tra questa affermazione e il titolo del blog. Veronesi non ha mai consigliato a nessuno di attacarsi alla marmitta di una panda del '89 a 6000 giri.


Veronesi ha sempre conbattuto per i piu deboli, non ha mai preso un soldo da case farmaceutiche, ha create una sua fondazione per il progresso delle scienza facendovi confluire tutti i premi e i riconoscimenti in denaro ricevuti nei passati tre anni, ha ideato e creato (e dirige) uno dei piu centri oncologici piu avanzati del mondo, che grazie a uno speciale accordo con la mutua permette di curare anche persone non proprio ricche, con tutti i confort di una clinica privata. Andate a dare un'occhiata se non ci credete.

Mi sembra, oltre che da ignoranti, da imbecilli attaccare una simile persona per dei discorsi tagliati e manipolati dai giornalisti per creare titoli piu "commerciali". Poi per fortuna questo è un paese libero e ognuno puo avere le opinioni che ritiene piu appropriate, credo pero fortemente che, prima di parlate, si debba avere un'idea chiara e informata della tematica. Troope parole buttate cosi al vento.......

Francesco Properzj 18.07.05 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Nel marzo 1970 mio padre morì di tumore in gola dopo un calvario durato un anno.
A quel tempo il buon Veronesi, intervistato da un giornalista, disse con enfasi che al volgere di 3-4 anni del cancro non sarebbe rimasto che il ricordo. E' andata proprio così?
Intanto chi propone (o scopre) nuovi approcci al tema o viene bollato come "stregone" come Di Bella o addirittura incarcerato come al Dr. Hammer.
Non mi pare ci voglia molta intelliggenza o perspicacia per capire che i mostruosi interessi in campo farmaceutico sono il vero e unico ostacolo alla sconfitta delle malattie.
Per il resto non c'è davvero da star allegri.
La sete di guadagno a tutti i costi, il modello della persona "vincente" che è stato imposto (ma soprattutto accettato) è in antitesi con la qualità della vita. Non basterà avere 1000 cellulari o 100 S.U.V. se non si potrà bere un bicchiere d'acqua che non sia infetta.
Chi ha la fortuna di comparare la qualità dei cibi naturali con quelli provenienti da forzature colturali difficilmente torna a preferire questi ultimi.
Il buon Veronesi si tenga pure, e ne respiri a pieni polmoni, il suo "inoffensivo" smog: io preferisco di gran lunga la polenta biologica!

Sandro Formaglio 13.07.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono di Piombino (LI) citta' dell'acciaio dello "spolverino" degli IPA con valori alle stelle tal volta dieci volte superiori al limite tollerato.
Qua ormai da decenni non si muore di vecchiaia ma di tumori, la casistica e' fra le piu' variegate se cosi' si puo' dire, il bello e' che durante la gestione del "Cav" Lucchini (almeno i cavalieri in passato erano persone d'onore) era stato presentato un piano industriale nel quale il cavaliere prometteva di ristrutturare la fabbrica per ridurre anche l'inquinamento ed invece ...voila' l'ha venduta ad un gruppo russo la severstal il peggio del peggio una azienda guidata da personaggi dell' ex regime sovietico estremamente vicini a Putin (mumble mumble!!!).
La notte oltre al rumore siamo purtroppo testimoni di fumate di ogni colore e odore.
Ho chiesto al Sindaco della mia citta' notizie in merito a tali sgradevoli odori la risposta e' stata....gli odori non sono cancerogeni.
Ti prego di voler prendere in considerazione la nostra citta' come eventuale tappa del tuo tour,gli argomenti qua certo non mancano.
una saluto.

riccardo marzucchi 23.06.05 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Veronesi ha tanto l'aria di un cirrotico in fase acuta, dovuta probabilmente agli svariati anni di alzagomiti. A meno anni di mio padre e sembra mio bisnonno. Chissa cosa avrà tanto da consigliare, di salutistico.
Ha condannato tutto e tutti nella sua carriera senza limiti ne vergogne, ma mai una volta che abbia toccato il terreno dell'alcool. Se ne guarda bene. Anzi sicuramente arriverà a sostenere che un litro/ due durante i pasti di ottimo vino d'annata dellla prestigiosa azienda vinicola (bevelamadrebeveilpadreebevelasorella...da 60/80 € ) siano nella norma e consigliabilissimi, puliscono sicuramente le arterie.
Forse per lui tutto ciò che non ama o che non rientri nella defiscalizzazione è semplicemente nocivo.
Non ci si può aspettare molto da uno così.
Quando parlerà seriamente anche dei danni provocati dall'alcool mettendosi in gioco scontrandosi inevitabilmente a faccia a faccia con i grandi produttori (non credo proprio lo farà mai, proprio in italia ) forse potrei rivalutarlo.

Emily Saker 21.06.05 00:48| 
 |
Rispondi al commento

Raga... La salute è delicata ma non cervellotica...
ci vuole poco a capire che le cose che fanno male sono tante e non a tutti beccano alla stessa maniera!
La cosa più importante di tutte per far sopravvivere l'uomo è l'umanità (come virtù.... come la vedeva de Andrè) !
c'è anche gente che si butta nel Po o giu dalla pietra di bismantova qua dalle nostre parti!....
PERCHE'?
io una risposta precisa non ce l'ho ma so che cercare di capirci e fare di tutto perchè la gente si voglia capire è la strada!!!! la comprensione dell'umanità!
Azz non mi ero mai sentito così filosofo... Mah?!?!? salut.....

iotti giovanni 20.06.05 02:22| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO PERMETTIMI DI AGGIUNGERE UNA COSA RIGUARDO L'INQUINAMENTO DA SMOG.ESSENDO RESPONSABILE DI UN ASILO IN PIENO CENTRO A MILANO DA SEMPRE HO CERCATO DI ALIMENTARE I PICCOLI CON CIBI BIOLOGICI O PERLOMENO PRIVI DI OGM E PORCHERIE SIMILI.IN ACCORDO CON IL PEDIATRA NON SOMMINISTRIAMO MAI MEDICINALI AI BIMBI SE NON IN CASI ESTREMI (UTILIZZIAMO LA MEDICINA NATURALE PER QUANTO POSSIBILE,VISTA LA DELICATEZZA DEI NEONATI).DA CIRCA 2 ANNI PER QUANTO RIGUARDA L'INQUINAMENTO AMBIENTALE DA SMOG UTILIZZIAMO DEI DIFFUSORI DI PROPOLI (UN'INVENZIONE DI UN GENIETTO ITALIANO DI TORINO,UN'AZIENDA ITALIANISSIMA E SANISSIMA!)CHE SI CHIAMA PROPOLAIR (SE VUOI VISITA IL LORO SITO WW.PROPOLAIR.IT). BENE, CREDIMI,STUDI SCIENTIFICI EFFETTUATI CON QUESTO PRODOTTO HANNO CERTIFICATO UN ABBATTIMENTO DI BENZENE E IPA (GLI IDROCARBURI POLICICLICI DELLE AUTO),OLTRE AL 71,8% DEI MICROBI NELL'AMBIENTE E INOLTRE PREVIENE LE MALATTIE RESPIRATOIE TANTO CHE RISPETTO AGLI ANNI PRECEDENTI ABBIAMO AVUTO UNA FREQUENZA DEI BIMBI FINO AL 62% IN PIù DI BIMBI.
bENE, LO PROPONGO IN COMUNE E POI IN REGIONE MA NEMMENO HANNO PRESO IN CONSIDERAZIONE LA COSA.
MA SE IN ITALIA ABBIAMO POCHE AZIENDE SANE E GENIALI, CHE UTILIZZANO PRODOTTI ITALIANI E NON LE VALORIZZIAMO O NON DIAMO LORO MODO DI ESPANDERSI CHE FINE FAREMO?SAREMO PER SEMPRE COSTRETTI A COMPRARE SOLO E SEMPRE PRODOTTI DELLE MULTINAZIONALI O DELLE SpA??
CHE TRISTEZZA.
GRAZIE PER TUTTO CIò CHE FAI,CIOè LA SOLA,VERA, INFORMAZIONE.
UN ABBRACCIO A TUTTI
MARIELLA

Mariella DePonti 14.06.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che scrivo e ringrazio tutti per il contributo e l'attenzione riservato allo spazio per la salute. Attraverso di Voi sono venuta a conoscenza di un sito interessante www.worstpills.org che, appena aperto, mi ha subito informato che un medicinale il Crestor (statine anticolesterolo), prescritto a un mio familiare 2 mesi fa, è stato messo all'indice perchè altamente dannoso alla salute.
Ora mi chiedo: perchè dopo il Lipobay continuano a immettere sul "mercato italiano" medicinali che in altri paesi sono considerati dannosi?
Il Ministero della sanità non dovrebbe essere a conoscenza di queste cose?
Grazie per il prezioso contributo

alessandra carlini 12.06.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei porre un quesito, chi può rispondermi?
Il cartello vietato fumare dovrebbe essere sostituito da un cartello con su scritto: vietato portare sigarette accese.
In effetti se io entro in un locale con la sigaretta accesa in mano NON STO' FUMANDO, per fumare si dovrebbe intendere aspirare una sigaretta (ci possiamo anche soffiare ma non da piacere)quantomeno compiere l'atto di "fumare" ma se tengo una sigaretta accesa in mano come posso essere incolpato di FUMARE?
Potrebbe qualche buon uomo rispondermi.
Grazie
Antonio Silberio CHITI

Antonio Silberio CHITI 12.06.05 01:53| 
 |
Rispondi al commento

Penso che si dovrebbero condurre esperimenti scientifici e verificare le teorie con i fatti.
Farò inalare a Veronesi fumi di scarico e polveri sottili per un mese.
E io mangerò polenta per un mese.
Vedremo chi si ammala di tumore...

Lorenzo Gemo 11.06.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

E intanto il dottor Hammer è in carcere..

http://www.disinformazione.it/paginanuovamedicina.htm

iacopo Sannazzaro 09.06.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di cancro, non si parla in nessun post dei portenti della vitamina C e dell'ascorbato di potassio, che numerosi studi definiscono un potente antiossidante che combatte i radicali liberi e quindi anche la formazione delle cellule tumorali e cancro. Maggiori informazioni sono reperibili a questi indirizzi:

http://disinformazione.it/ascorbato.htm
http://www.pantellini.org
http://www.elleegi.com

Qualcuno ne sa di più??

Dario Cavedon 07.06.05 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Perchè Veronesi piuttosto non affronta e fa chiarezza sul tema che allego di seguito? Non so se le fonti siano attendibili, ma mi sembra che valga la pena spendere qualche parola su potenziali veleni con cui siamo a contatto giornalmente e sono presenti anche in prodotti costosi e persino in quelli destinati ai bambini.
Grazie Beppe.

Fonte: Naturmedica.com

Sono sicuri i prodotti per la cura della persona e della pelle?

Ti laveresti i capelli e i denti con olio per freni, sgrassatore per motori o antigelo per radiatori?
Ingredienti potenzialmente dannosi si trovano in molti prodotti di ogni giorno per la cura della persona, tu e la tua famiglia probabilmente siete esposti ad agenti potenzialmente cancerogeni ogni volta che entrate nel vostro bagno.

Hai mai letto le etichette sulle confezioni di un deodorante, della crema da barba, dello shampoo, del dentifricio e colluttorio, ecc.?
E' una realtà che molti produttori usano determinati ingredienti chimici perchè sono economici e danno l'illusione di eseguire correttamente il loro compito.
Nel sangue umano e nel tessuto adiposo sono state trovate più di 400 sostanze chimiche tossiche.

Dal 1950 al 1989 l'incidenza complessiva di tumori (negli USA, dove è stato eseguito lo studio) è aumentata del 44%, di questo incremento meno del 25% è dovuto a tumori legati al fumo di sigaretta.
I tumori infantili sono aumentati del 20%. Oggi le generazioni del boom economico hanno una percentuale di tumori che è TRE volte quella dei loro progenitori.
Nel 1901 il cancro era considerata una malattia rara, delle statistiche indicavano che UNA persona su OTTOMILA aveva il cancro. Oggi, secondo The American Cancer Society, una persona su tre ha il cancro (non conosco i dati italiani, ma credo non siano molto diversi).
Quanti di questi tumori o altre gravi malattie sono collegati all'esposizione a sostanze chimiche?
Dipende da quali "esperti" scegliamo di ascoltare, ma comunque anche organizzazioni governative hanno dovuto ammettere che ci sono almeno 880 composti chimici neurotossici (dannosi per il sistema nervoso) in prodotti per la cura della persona, cosmetici e profumi.

In un centro idrografico (dove si misura la caduta di pioggia e neve) si avverte gli operatori in merito all'utilizzo di due ingredienti che troviamo nei nostri prodotti.
Una soluzione che questi operatori usano è composta da circa 80% di acqua, 20% di propylene glycol e meno dell'1% di mineral oil. Quando è il momento di smaltire la soluzione sono obbligati ad indossare guanti, occhiali, e abbigliamento protettivo. Deve essere versata in un recipiente etichettato come "rifiuto pericoloso" con indicazioni della sua pericolosità per la salute e per l'ambiente.

Il fatto è questo:
Quando questi lavoratori ritornano a casa dal lavoro, sono liberi di fare una doccia con sapone e shampoo contenenti concentrazioni di propylene glycol più alte di quelle delle soluzioni che hanno appena maneggiato con cautela. Se era "pericoloso" sul lavoro, perchè è sicuro a casa?

La seguente è una lista degli ingredienti che sono stati indicati come dannosi alla salute, sono contenuti in molti prodotti per la cura della persona e della pelle. Anche in prodotti di marche molto costose. Il loro nome viene indicato senza traduzione, così come è scritto sulle etichette.

Alcohol (Isopropyl):
come solvente e denaturante (una sostanza tossica che modifica le qualità naturali di un'altra sostanza), l'alcohol si trova nelle tinture leggere per capelli, creme per le mani, dopobarba, profumi e molti altri cosmetici. E' una sostanza derivata del petrolio ed è usata anche come antigelo e come solvente. Secondo il dizionario degli ingredienti dei cosmetici, l'ingestione può causare emicrania, capogiri, depressione mentale, nausea, vomito, narcosi e coma.

DEA-MEA-TEA
DEA (diethanolamine), MEA (monoethanolamine) e TEA (triethanofamine). DEA e MEA sono di solito elencate sulle etichette assieme al composto neutralizzato, così cerca nomi come Cocamide DEA o MEA, Lauramide DEA e così via.
Sono composti chimici conosciuti per formare nitrati e nitrosamine (agenti causa-cancro). Sono usate quasi sempre in prodotti che fanno schiuma, inclusi bagnoschiuma, shampoo, saponi, ecc. Applicazioni ripetute di prodotti a base DEA hanno provocato una maggiore incidenza dei tumori al fegato e rene (Dott. Samuel Epstein, Univ. Illinois).
All'università di Bologna dei tests hanno trovato che i TEA sono i sensibilizzatori usati più frequentemente nei cosmetici, gel, shampoo, creme, lozioni, ecc.

Coloranti:
secondo il dizionario degli ingredienti dei cosmetici, "....molti coloranti provocano sensibilità e irritazioni alla pelle..... l'assorbimento di certi colori può provocare esaurimento di ossigeno nel corpo e morte."
Su una rivista: ...i coloranti che sono usati nei cibi, medicinali e cosmetici, sono ottenuti dal catrame di carbone." Ci sono molte controversie rispetto il loro uso, comunque studi sugli animali hanno dimostrato che sono quasi tutti agenti cancerogeni.

Profumi:
Molti deodoranti, shampoo, creme solari, creme per la pelle e il corpo, prodotti per bambini contengono profumi. Molti dei componenti dei profumi sono cancerogeni o altrimenti tossici.
La voce profumi in un'etichetta può indicare la presenza fino a 4000 diverse sostanze. Quasi tutte sono sintetiche.
I sintomi riportati sono: emicrania, capogiri, eruzioni cutanee, scolorimento della pelle, tosse violenta e vomito e reazioni allergiche della pelle. Osservazioni cliniche hanno dimostrato che l'esposizione a certe fragranze può avere effetti sul sistema nervoso centrale, causando depressione, iperattività, irritabilità e altri cambiamenti del comportamento.

Mineral oil:
Usato in molti prodotti per la cura personale, l'olio per bambini è 100% mineral oil, questo ingrediente riveste la pelle come una pellicola di plastica, disgregando la barriera naturale della pelle ed impedendo la sua capacità di respirare ed assorbire l'umidità e i nutrienti.
Come maggior organo per l' espulsione, è vitale che la pelle sia libera di liberare le tossine. Ma l'olio minerale impedisce questo processo, permettendo alle tossine di accumularsi, così da provocare acne e altre malattie. Rallentando le funzioni della pelle e il normale sviluppo delle cellule, si ottiene un suo prematuro invecchiamento.

Polyethylene Glycol (PEG):
E' usato negli smacchiatori per sciogliere olio e grasso. Un numero dopo PEG indica il suo peso molecolare, che influenza le sue caratteristiche. Vista la sua efficacia, è utilizzato nei pulitori caustici (spray) per forno, così come lo troviamo in molti prodotti per la cura personale. Non è solo potenzialmente cancerogeno, ma contribuisce allo smantellamento della capacità della pelle di assorbire l'umidità e i nutrienti, lasciando il sistema immunitario vulnerabile.

Propylene Glycol (PG): Come tensioattivo o agente imbibente e solvente, è in effetti l'ingrediente attivo negli antigelo. Non c'è differenza fra quello usato nell'industria e quello nei prodotti per la cura della persona. L'industria lo utilizza per scomporre le proteine e la struttura cellulare.
Lo possiamo trovare in molti prodotti per make-up, per capelli, lozioni, dopobarba, deodoranti, colluttori, dentifrici ed è usato persino nell'industria alimentare. In quest'ultimo caso le avvertenze per l'uso del prodotto sono quelle di evitare il contatto con la pelle perchè il PG porta conseguenze tipo anormalità al cervello, al fegato e reni.
Non si trovano avvertenze invece su prodotti come deodoranti, dove la concentrazione è maggiore che in molte applicazioni industriali.

Sodium Lauryl Sulfate (SLS) e Sodium Laureth Sulfate (SLES):
Usati come detergenti e tensioattivi, questi composti affini si trovano negli shampoo per auto, nei prodotti per pulire i pavimenti dei garages e negli sgrassatori dei motori, sia come ingredienti principali ampiamente usati nei cosmetici, dentifrici, balsamo per capelli, e in circa il 90% degli shampoo e prodotti che schiumano.
Recentemente queste sostanze sono state oggetto di denuncia per la loro presunta tossicità. Ad un successivo esame approfondito sembra però che non esista nessun fondamento scientifico a supporto di queste teorie, anzi da molti chimici esperti ed operanti nel settore dei prodotti naturali vengono definite come sostanze il cui uso è sicuramente da incoraggiare.

Urea (Imidazolidinyl) e DMDM Hydantoin:
Sono due dei molti conservanti che rilasciano formaldeide. Secondo la Mayo Clinic, la formaldeide può irritare l'apparato respiratorio, causare reazioni alla pelle e innescare palpitazioni cardiache. Inoltre può causare dolori articolari, allergie, depressione, emicranie, dolori al petto, infezioni agli orecchi, fatica cronica, capogiri, perdita di sonno, asma, può aggravare la tosse e raffreddori.
Altro possibile effetto della formaldeide è l'indebolimento del sistema immunitario e il cancro. Ingredienti che rilasciano formaldeide sono molto comuni in quasi tutte le marche di prodotti per la pelle, il corpo e i capelli, antitraspiranti e lacca per unghie.

Triclosan: L'ultima mania nell'arsenale delle sostanze chimiche antibatteriche, che troviamo nei detergenti, detersivi liquidi per piatti, saponi, deodoranti, cosmetici, lozioni, creme e persino dentifrici. E' stato registrato come pesticida, assegnandogli un alto indice di rischio per la salute umana e l'ambiente.
La sua struttura molecolare e la formula chimica sono simili a quelle di una delle sostanze più tossiche esistenti: la diossina.
Il processo di fabbricazione del triclosan può produrre diossina, la quale ha un enorme grado di tossicità, parti per trilioni (mille miliardi): una goccia diluita in 300 piscine olimpioniche!!
Il triclosan appartiene ad una classe di sostanze chimiche sospettate di provocare il cancro. Esternamente può provocare irritazioni alla pelle. Internamente, può portare a sudori freddi, collasso circolatorio, convulsioni, coma e morte.
Se accumulato nei grassi corporei fino a livelli tossici, danneggia il fegato e i polmoni, può causare paralisi, sterilità, soppressione delle funzioni immunitarie, emorragie al cervello, diminuzione della fertilità e funzioni sessuali, problemi cardiaci e coma.
Usare il triclosan giornalmente dai prodotti per la casa fino a saponette per bambini e dentifrici, può essere quanto meno imprudente.

Aluminium: C'è un significativo e provato orientamento nei riguardi dell'incidenza del morbo di Alzheimer fra gli utilizzatori (di lungo termine) di antitraspiranti a base di aluminium. Nonostante ciò anche le marche maggiori continuano ad usare aluminium come ingrediente principale.

Da queste informazioni, c'è poco da meravigliarsi se il cancro e altre gravi malattie sono in aumento. Tutte queste sostanze chimiche dannose che troviamo nei prodotti di ogni giorno, assieme all'inquinamento dell' aria e dell'acqua, hanno creato un ambiente che non è più favorevole.

Controlla gli ingredienti di tutti i prodotti personali... e, se ci tieni alla tua salute, trova un' alternativa sicura e sbarazzati dei prodotti tossici. Che valore dai alla tua salute?

Sul sito www.promiseland.it sono stati classificati in un biodizionario circa 5000 componenti chimici di solito usati nei prodotti per la cura della persona, basta inserire il nome così come lo leggete sull'etichetta del prodotto per farvi un'idea.

Paola Puzzo 03.06.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Massimo Marchetti.

Vedi Massimo, il senso della mia risposta era solo quello di mettere in guardia contro "certi
personaggi".
Questi "personaggi", per sfruttare le mode o il disagio delle persone in dato momento storico, per fini di POPOLARITA', si schierano dalla parte della gente, cavalcando l'onda della protesta popolare.
Dopo alcuni anni, completamente dimentichi del passato, cavalcano nuove mode, e, sorridendo e scherzando, semplicemente parlano d'altro, come se niente fosse, come se l'argomento fosse chiuso.

Quando Beppe Grillo, dimentico di ciò che diceva in passato sul Prof. Pantellini e sul Prof. Di Bella, semplicemente rimuove dal proprio cervello questo argomento, io provo un SENSO DI SGOMENTO, e di VERA ANGOSCIA.

Come possiamo ancora riporre speranze su chi vive di mode passeggere e di successo?

Mi dispiace per tuo papà, sinceramente.

Coraggio.

Francesco

Francesco Marcellini 30.05.05 08:24| 
 |
Rispondi al commento

La gente non sa più cosa inventarsi, mio nonno ha mangiato polenta per buona parte della sua vita e non é morto dei cancro. Che balle micidiali, se mangiando polenta vi fossero maggiori possibilità di prendere il cancro il 30% dei ticinesi dei primi anni del '900 sarebbero morti di cancro, ma per favore!!!

Marco Hunkeler 13.05.05 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Un proverbio cita:"a buon intenditor poche parole".
E' tutto un magna magna...
Gli farei pippare per un anno l'aria, se così si può definire, di Milano sulla tangenziale alle 8,00 di mattina....vediamo quanto campa...
Ciao Beppe

Gianluca Aloi 10.05.05 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Uno che ha vissuto la triste esperienza di un tumore, con due operazioni e due cicli di chemio alle spalle, nonché un futuro da affrontare con timore, si sarebbe aspettato che almeno un giovane tesista o specializzando lo intervistasse su tutte le sue abitudini. Possibile che tutto ciò che avete da chiedermi sia se fumo, se bevo o se vado di corpo? Mi sarei aspettato una lunga sfilza di domande, anche apparentemente insignificanti: cosa mangio a colazione, che tipo di yogurt prendevo 5 anni orsono, in quali località ho vissuto o sono stato in vacanza.... anche il tessuto usato sui sedili dell'auto che guidavo 15 anni orsono per noi comuni mortali potrebbe non avere significato, ma per chi dovrebbe popolare le statistiche che aiutino gli esperti a scovare le cause sconosciute di molti tumori ECCOME se hanno significato. Non vi pare?
Grazie per l'attenzione e avanti così, che sei grande!!!

Guido Vetere 06.05.05 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Per Francesco Marcellini.

Francesco, ringrazio Grillo non per "avermi mostrato la luce", ma per avermi dato delle informazioni utili.
Certo, ci sono tante informazioni utili sulla cura dei tumori e di progressi se ne fanno di continuo. Ho letto su Ermanno Leo ed i progressi della chirurgia, sullo zenzero, sulla capecitabina, e su tante cose che ogni giorno spuntano fuori come nuova frontiera antitumorale. I siti li trovi subito quando digiti tumore al retto...ma la fondazione Pantellini non la trovi con quella ricerca, la trovi soltanto se ricerchi ascorbato di potassio, quasi fosse una cosa segreta, nascosta sotto la dicitura "prevenzione malattie degenerative". Poi leggo i "vantaggi" della combinazione radio-chemio e poi nella scrivania di fronte un mio collega ha perso la madre due mesi fa perchè non ha retto la radioterapia....

Faccio un'altro esempio che non centra niente col tumore, ma con la "medicina alternativa" si: mia moglie da adolescente soffriva di allergia che le procurava bronchiti asmatiche e in questo periodo stava a letto due settimane su tre, (mia moglie quando poteva faceva anche nuoto agonistico); l'unica cura possibile è stata il vaccino per 5 anni, cortisone e ventolin a tutto spiano, finchè ad un mese dal matrimonio non è arrivata la "madre di tutte le crisi" ed abbiamo rischiato la tracheotomia. Poi per caso il primario delle analisi dell'ospedale vicino a casa mia, amico di famiglia, mi da l'indirizzo del Dott. Benaiche a Nizza il quale con una dieta mirata e medicine omeopatiche nel giro di sei mesi la mette completamente a posto - SENZA UN FARMACO -. Benaiche riceve gente da tutto il mondo, il mercoledì gli italiani..
Da allora non ha più avuto crisi, pur diminuendo la cura fino ad interromperla.
Ad oggi ha qualche sporadica difficoltà di respiro nel periodo del polline, che sparisce dopo qualche ora; beh! sempre meglio che dormire qualche ora per notte da seduta, non riuscire a fare le scale e consumare 3 miliardi di fazzoletti di carta al giorno.
E' ovvio che non deve stare troppo a contatto con animali e polline, ma comunque la "medicina alternativa" ci ha dato la possibilità di avere una vita normale ed un figlio ( - anche qui con dei bei numeri della sanità nostrana -).
L'"illuminazione del Grillo" mi è venuta perchè a suo tempo non ero riuscito a capire di cosa si trattava la famosa cura Di Bella e quindi il saperlo ha scatenato la curiosità di vedere, capire e magari provare, tanto peggio di così non si può.
Vorrei ricordare che le "cure" preoperatorie stanno massacrando una persona senza dargli a sapere i risultati, perchè gli esami te li fanno un mese dopo la fine della cura ed immediatamente prima dell'intervento - per non parlare delle previsioni : "quando poi il prof. apre vede tutto" -. Però l'intervento lo devi "prenotare" sennò non sai chi ti opera e come - ed è un'ospedale pubblico -
Concludo dicendo che questa persona è talmente accecata sia dall'esperienza che sta vivendo che dall'effetto dei farmaci dei quali continua ad imbottirsi per alleviare i dolori, che rifiuta il "bicarbonato" che gli ho regalato temendo chissà quali effetti collaterali.
Ho perso. E quello che mi fa incazzare più di tutto e di tutti è che ho perso con mio papà....
Max

Massimo Marchetti 04.05.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che, come ogni cosa, la verità non stia solo da una parte.
Il percorso di studi che ho intrapreso mi ha portato ad approfondire l'argomento "ogm".
Purtroppo quando si discute di ogm le due fazioni contrapposte portano come argomentazione a favore delle proprie tesi questo o quel lavoro scientifico senza che una parte riconosca le verità dell'altra.
Inoltre all'interno degli spazi per la discussione che si trovano sul web si trova solo una delle parti in causa, senza una controparte e ciò causa un progressivo aumento delle distanze con la conseguenza che ognuno va per la propria strada e gli ogm vengono introdotti per forza e non per scelta.
I toni allarmistici utilizzati poi non aiutano la chiarificazione del problema, inducendo spesso una reazione contraria a quella voluta.
Io sono favorevole all'introduzione degli ogm, ma non nelle modalità con cui sta avvenendo in questi anni e secondo motivazioni diverse da quelle che solitamente vengono proposte.
Sono sempre stato disposto a cambiare idea nel momento in cui mi mi siano presentate delle valide motivazioni, ma al momento non mi ho mai trovato validi motivi per rifiutare gli alimenti transgenici "in toto".
Per chi volesse aprire un dialogo serio sull'argomento sono disposto a mettere a disposizione il mio indirizzo e-mail.
Ringrazio per lo spazio di discussione offerto.
Domenico Scotti

Domenico Scotti 03.05.05 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Guardate che l'affermazion di Veronesi è giusta! però il luminare ha sbagliato ad indicare i cibi che ci uccidono di cancro!
Essi sono: quattro salti in padella, le panatine, i cibi adulterati, l'olio di palma (il cd.olio vegetale non meglio precisato!); il glutammato di sodio;i bastoncini di pesce, l'olio di nocciola trasformato in olio extravergine; il vino adulterato;Gli"aromi" che troviamo in tutti i cibi; i coloranti (che servono solo a truffare);I polli cresciuti in 16 giorni; le uova arancioni; le arance trattate con paraffina; la coca cola; la carne agli ormoni;la gelatina animale alla mucca pazza; le bottiglie di pet che rilasciano sostanze tossiche se lasciate al sole..... Basta o devo continuare?
Questo mondo si può cambiare in un solo modo: al Supermercato! Educando la gente ad un consumo responsabile ed informato.

Alessandro Meta 29.04.05 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Per Massimo Marchetti:

Sei sicuro di dover ringraziare Beppe Grillo per
averti messo su questa strada?

Ti ricordo che, oltre all'ascorbato di potassio,
di cui Beppe Grillo parlava anni fa, ma di cui oggi evita accuratamente di parlare (oopps...),
su Internet trovi almeno 500 rimedi utili contro il cancro...

Cosa facciamo? Li proviamo tutti?

O aspettiamo che Beppe Grillo ci suggerisca quali usare?

Qualche anno fa andava di moda parlare di terapie
anti-cancro (vedi Di Bella) e Beppe Grillo parlava di terapie anti-cancro.

Oggi va di moda parlare di finanza per via di grossi scandali (Argentina, Cirio, Parmalat...) e
Beppe Grillo parla di finanza.

Poi passerà di moda, e lui cambierà discorso e
chi s'è visto s'è visto...

Francesco Marcellini 29.04.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Allora se lo smog non è responsabile dei tumori perchè ci spaccano i maroni con le targhe alterne?
Beppe, cambio discorso pur rimanendo nell'argomento tumori.
Qualche tempo fa mi ero stupito nel sentirti dire che con succo di limone ed ascorbato di potassio si poteva fare molto per debellare la malattia. Beh, purtroppo questa malattia ultimamente mi sta colpendo molto da vicino e così, vivendola insieme a chi ne soffre mi è venuto naturale andare un pò più a fondo, grazie ai mezzi che internet offre.
In particolar modo mi hanno insospettito alcune cose:
a)_ non è stata fatta una diagnosi univoca da parte dei medici, primari, analisti dello stesso ospedale.
b)_ prima di avere gli esiti degli esami volevano già operare (o meglio MUTILARE), poi fortunatamente gli esiti sono stati più ottimistici delle previsioni e quindi si è optato, dopo il rifiuto dell'"intervento preventivo" prospettato, per la radioterapia+chemioterapia.
c)_ Ora, alla fine del ciclo di radio e chemio ed un mese prima dell'intervento, stanno venendo fuori degli effetti collaterali devastanti (ustioni molto dolorose) che mi fanno pensare che fra un mese lo stato di salute non possa essere ottimale per reggere un'intervento.
Quindi, dopo essermi informato per quel che riesco nella mia ignoranza medica a capire, riassumo quello che ho letto.
Il meccanismo del tumore è ormai chiaro alla medicina e le ultimissime tecniche tentano di "affamarlo" cercando di chiudere i vasi sanguigni dove il tumore si nutre.
La Capecitabina, chemio in pastiglie che si prende a casa, del costo di 590€ a scatola (gratuita comunque) dovrebbe essere il frutto di queste tecniche innovative.
La radioterapia dovrebbe ridurre il tumore di parecchio perchè lo aggredisce.
Peccato però che queste due "bombe" assieme provochino una debilitazione fisica ed ustioni da scottature che le curi con le pomate al cortisone ed il nimesulide.
leggendo su internet (oltre che il bugiardino) si scopre che:
http://www.ministerosalute.it/imgs/C_17_notaInf_41_listaFile_itemName_0_file.pdf.
Allora dici "Mah! sapran bene quello che fanno i dottori; l'ignorante sono io..."
Poi fai una ricerca con "ascorbato di potassio" e scopri che c'è un mondo (http://www.pantellini.org) che dice le stesse cose dell'altro ma senza terapie così demolitive.
A chi credo? Non lo so , ma comunque l'ascorbato di potassio, il bicarbonato di potassio ed il ribosio (ultimo ritrovato che fa da catalizzatore) non hanno alcun tipo di controindicazione, quindi provare costa 45€ (!) e mal che vada non fa niente di più di quello che hai già.
Allora vado in farmacia e scopro che in Italia non c'è nemmeno una scatola di sto "NIKE RCK" e lo devo ordinare forse in Svizzera.....
Concludo dicendo che oggi chiederò al farmacista di procurarmelo a qualunque costo ed obblighero' il "malato" a prenderlo nella dose curativa (con quello che costa!), perchè voglio proprio vedere fra un mese quando dovrà fare la TAC (ma non si può fare durante le 5 settimane di radio per vedere se funziona la radio stessa?) cosa è successo......
Per adesso, Beppe, ti ringrazio per avermi messo su questa strada, poi ti farò sapere.........
Max

Massimo Marchetti 29.04.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me Veronesi non me la mai raccontata giusta ...
Io sono una fumatrice RESPONSABILE non ho mai fumato nei luoghi pubblici .... buon senso civico che Veronesi non ha!

raffaella facchinetti 26.04.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Italiani..sempre a lamentarci !!! Sempre pronti a sottolineare le pecche, ma mai a cogliere quello che c'è di buono. Guardiamo la vicina Svizzera, grande modello di precisione e avanguardia in tutti i settori... Maddeché!!! (come dice er poeta). Certo c'è un bell'involucro, appare tutto perfetto, ma se solo ti guardi intorno e appena entri in Svizzera vedi le pubblicità di sigarette sperse ovunque, ti rendi conto che qualcosa non va..E prova ad ammalarti, il datore di lavoro ti mette alla porta nel giro di 5 minuti e puo' farlo, perchè qua si puo' fare.. è la legge!!! E lo sciopero ?? naaaaaa non esiste !!!! E secondo voi qua esistono i NAS che vanno a controllare le strutture sanitarie?? Ho lavorato 1 anno in una clinica che era peggio di un vespasiano e non si è mai visto nessuno..Quindi caro Beppe Grillo, io ti stimo moltissimo e ti seguo con grande affetto, ma ti prego di non usare questo paese come modello di libertà, perchè se c'è un posto dove tutto viene messo a tacere quello è proprio la Svizzera.

Elena Roversi 26.04.05 06:06| 
 |
Rispondi al commento

Faccio un post al commento appena scritto:
Ho letto quanto affermato dal Sig. Riotta il 18 aprile... io ho visitato il sito e consultato l'elenco dei farmaci senza che mi fosse chiesta nessuna iscrizione. Forse non sono andata a fondo proprio perchè, come detto prima, non capendo molto di quanto affermato non ho potuto approfondire... certo è che l'elenco dei farmaci e le relative spiegazioni sono accessibili senza nessun costo (almeno spero). Ringrazio però il Sig. Riotta, è bello avere la possibilità di conoscere tanti pareri...

paola papa 25.04.05 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei cortesemente Grillo un suo pensiero sulla sentenza della Cassazione di restituire tutto il PATRIMONIO ECONOMICO sequestrato all'EX MINISTRO DELLA SANITA' De Lorenzo,dopo tutto quello che ha combinato alla sanità italiana.
Grazie

Nargi Dino 22.04.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei cortesemente Grillo un suo pensiero sulla sentenza della Cassazione di restituire tutto il PATRIMONIO ECONOMICO sequestrato all'EX MINISTRO DELLA SANITA' De Lorenzo,dopo tutto quello che ha combinato alla sanità italiana.
Grazie

Nargi Dino 22.04.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente sono portato a credere in quello che il Prof. Veronesi sostiene, soprattutto se è nel corso di un convegno dove è ammesso il confronto ed il dibattito. Importante è che l'informazione sia poi riportata dalla stampa correttamente ed interamente e non "alterata".

Paolo Calvani 20.04.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

tremo al pensiero...di quando anche trombare sarà cancerogeno!!!!!

danila tini 20.04.05 18:56| 
 |
Rispondi al commento

caro signor grillo, mi spiega quale sarebbe la convenienza della FIAT nel far credere a tutti che l'inquinamento atmosferico non provoca tumori?!
non si è accorto che TUTTE le pubblicità di autoveicoli attualmente in onda su TUTTI i media non fanno altro altro che ripetere quanto sia conveniente acquistare un'auto EURO4?!?!?!
non crede che questa BUFALA degli euro4 (che possono circolare in caso di blocco del traffico) sia un ottimo espediente per rivitalizzare un mercato dell'auto che in italia è ALLA FRUTTA?!?!
cercano in tutti i modi di convincerci che la mia vespa del '59 inquina più di uno di quei trattori bmw che sfrecciano in centro e fanno 200 metri con un litro...
faccia due conti, prima di tirare fango su veronesi...
con l'inquinamento dell'aria ed i relativi blocchi del traffico si vendono molte più auto (euro4)!!! FIAT è la prima tifosa dei blocchi del traffico!!!
matteo savini

matteo savini 20.04.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Ormai trovare spazio nella notizia, magari in cerca di una pubblicazione su qualche rivista di importanza mondiale, o magari aspirare adirittura ad un nobel, bisogna colpire clamorosamente.
Quanti stanno cercando di rivoltare gli studi di Albert Einstein in cerca di notorietà?
Se non ricordo male è parecchio tempo che non sentivamo più parlare di Veronesi, se non ricordo male da quando ha perso la seggiola di ministro.
Ormai tornato alla vita comune a chiedere piccoli compensi per visite private in studio.
Nemmeno con l'intrdoduzione della legge anti fumi gli sono state aperte le porte dei tg per commentare una così felice vincita dei debellatori del male del secolo.
A volte credo che la voglia di notorietà passi al dispora di tutto e di tutti e si metta alla pari del dio soldo dimenticando il Dio vero.
Grazie Beppe per questo spazio
Ciao Mauro

Mauro Percivalli 20.04.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere per quale motivo ,visto che l'inquinamento atmosferico non fa bene ma neanche così tanto male,hanno ripristinato le targhe alterne e le domeniche senza auto.
Forse i comuni vogliono ottenere dei fondi?
Forse le case automobilistiche (compresa FIAT) hanno nel cassetto qualche nuova bufala come le marmitte catalitiche per far rottamare o modificare le macchine appena comprate?
Saluti
Enrico Somaruga

enrico somaruga 20.04.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,mi sono collegato stasera per la prima volta al tuo blog e lo trovo interessantissimo.Per quanto riguarda quello che ha detto il prof. Veronesi riguardo allo smog...e che la carne,il latte ecc sono causa di tumori,un po' condivido.Ma non perche' lo smog non crea seri problemi,anzi,ne crea moltissimi,ma abitando in campagna in una piccola fattoria, e sono cresciuto mangiando quasi tutte cose prodotte in casa,posso spiegare il mio pensiero.Mi e' capitato di aquistare in qualche supermercato dei polli o della carne o altre merci che posso confrontare con quelle casarecce,per carita' per carita',posso comprendere che non si possa vendere un prodotto industriale che abbia lo stesso identico gusto del prodotto casereccio,ma porc..il pollo,prendo esempio con il pollo,dopo il primo morso e' andato direttamente al cane(che non so se ha apprezzato),aveva un sapore di m....Quello che voglio dire e' che la natura non e' stupida,percio' se il latte e' un alimento che per natura svezza i "cuccioli"dei mammiferi dunque e' il primo stadio della crescita, perche'deve dare un prodotto calcerogeno? Io credo che siano gli alimenti che vengono dati a creare queste "anomalie".Basta vedere poco tempo fa la mucca pazza,erbivori costretti a mangiare mangimi fatti a base di carne,certi paesi sono legali gli estrogeni,pompano le bestie,che noi in italia per far arrivare le nostre alle stesse dimensioni ci impieghiamo due anni,loro nove mesi,e noi le importiamo,polli in batteria che se si spostano per un centimetro montano sopra a quello vicino,e giu' mangime e vitamine.Dunque se il latte,le uova ecc ecc sono calcerogeni piu' dello smog,la colpa e' solo di chi permette queste cose.Allora caro sig Veronesi,Veronesi?(ma Veronesi non'e' un noto produttore di mangimi??forse sono parenti o forse coincidenza)dicevo,Veronesi bisogna dire il perche' o la causa se i prodotti che consumiamo generalmente anziche' aiutarci a vivere ci portano verso la fossa.

max rossi 19.04.05 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Dove ormai in un paese come il nostro diventa sempre piu' somigliante ad una repubblica delle banane e dove ti fanno passare il pil(prodotto interno lordo) per (partito liberale italiano)ormai riescono a raccontare caxxate anche a loro stessi,ormai i nostri politici sono piu' inquinati delle nostre città,cito un proverbio di una tribu'pellerossa"Il mondo dove viviamo l'abbiamo preso in prestito dai nostri figli"
Forza Grillo

Nargi Dino 19.04.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento

e un peccato che una persona come il grande BEPPEGRILLO sia dovuta andare in svizzera per avere la liberta di parola

saverio vaccaro 19.04.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

e un peccato che una persona come il grande BEPPEGRILLO sia dovuta andare in svizzera per avere la liberta di parola

saverio vaccaro 19.04.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, ho visto il tuo spettacolo sulla televisione svizzera e sono rimasta impressionata da ciò che hai detto. Dunque ho pensato di scriverti per sapere il tuo parere riguardo le vaccinazioni dei bambini. Io sono mamma di due bambini e ho deciso di non vaccinarli pur sapendo che il parere di qualsiasi dottore è contrario.Ma mi sono informata su www.vaccinetwork.org e mi sono spaventata per ciò che riporta proprio riguardo i vaccini e sugli effetti collaterali di cui mai nessuno ne parla,sugli interessi delle case farmaceutiche, per non parlare della superficialità dei medici che somministrano i vaccini senza sapere la storia dei bambini che hanno sotto le mani.In più si sentono casi di bambini che hanno la meningite ma poi si scopre che il ceppo è un altro e non quello per cui sono stati vaccinati oppure altri che si ammalano di parotite (orecchioni)pur essendo stati vaccinati. Questo è un argomento che mi sta molto a cuore proprio per capire se ciò che faccio è giusto o no: dunque anche la tua opinione di padre e di "persona dello spettacolo" per me è importante. Grazie

Roberta Cimadoro 19.04.05 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Riporto a riguardo la risposta di Veronesi ad un post pubblicato nel Forum a lui dedicato sul corriere della sera...

susanne
2005-03-25 11:25 latte cancerogeno?

E' vero, come apparso in prima pagina sul Corriere del 15.03.05, che aflatossine contenute nel latte sono potenzialmente cancerogene? Se si, come mi devo comportare per quanto riguarda l'alimentazione dei miei tre bimbi piccoli che adorano il latte consumandone fino a 4 litri/die? In attesa di gentile risposta cordialmente La saluto.
Veronesi
2005-03-25 11:26 Re: latte cancerogeno?

Cari amici, rispondo con un unico messaggio a tutti voi che in diversi modi mi avete chiesto un chiarimento sul rischio di assumere sostanze cancerogene attraverso il mais o il latte. Premetto innanzi tutto che il mio intervento al convegno organizzato dal Ministero dell'Ambiente aveva lo scopo di indicare le strade più percorribili offerte dalla ricerca scientifica per garantire una migliore qualità delle produzioni alimentari, una maggiore protezione dagli agenti tossici e un livello superiore di sicurezza per i consumatori. Con linee guida scientificamente rigorose per l'utilizzo, ad esempio, delle biotecnologie, si può assicurare un rapporto più equilibrato fra piante e animali e gli ecosistemi ad essi collegati: un grande passo avanti verso una riduzione dell'incidenza del cancro e delle altre gravi malattie correlate all'ambiente e all'alimentazione. In questo quadro si inserisce il mio accenno alle aflatossine, sostanze cancerogene che si sviluppano all'interno delle pannocchie infestate dalla piralide, un insetto parassita. Il problema aflatossine inoltre, come ci ricorda Antonio Casolari, si estende anche a tutte quelle colture che non siano sufficientemente protette dalle infezioni fungine, come, ad esempio, la vite e l'olivo.
Poiché il mais viene spesso usato nell'alimentazione del bestiame, le aflatossine possono facilmente trasferirsi anche nel latte. Nel mais tradizionale l'infezione è controllata, anche se solo parzialmente, con insetticidi, mentre, per quanto riguarda il latte, gli Istituti Zooprofilattici effettuano le analisi di campioni di latte e provvedono affinché quello contaminato venga distrutto. E tuttavia questi provvedimenti non eliminano del tutto il rischio aflatossine, anche se rimane comunque molto basso. Per risolvere il problema completamente, piuttosto che intensificare l'attività e la responsabilità degli istituti preposti ai controlli, si potrebbe adottare la coltura del mais Bt: si tratta di un mais OGM che, in seguito all'introduzione di un gene esogeno, resiste naturalmente all'infezione da parte di un insetto parassita, senza bisogno di insetticidi.
Non dobbiamo dunque terrorizzarci nell'avvicinarci agli alimenti più semplici come il latte o il mais. Auguriamoci piuttosto che, al di là delle faziose polemiche createsi attorno a questo tema, il dibattito serva ad attirare l'attenzione delle Istituzioni competenti perché agevoli e promuova la ricerca scientifica, soprattutto e prioritariamente nelle aree in cui essa ha dimostrato di poter migliorare la nostra vita. La genetica applicata alla produzione alimentare è una di queste.

Cristina Dazzi 19.04.05 14:46| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, sono una genovese trapiantata da 10 anni nella Valle Susa, avrei molte cose da dire su questa bellissima valle inquinata e strapazzata da eventi umani, non solo i Tir e presto, pare il TAV, ma c'e un inquinamento dovuta alla diossina e al pcb, vedi relazioni ufficiali Arpa e Asl, con provenienza !quasi! certa da una fonderia sita tra Bruzolo(dove io abito) e San Didero, me nessuno muove un dito per far cessare questo scempio!! Già, dimenticavo che la Valle Olimpica non si tocca!!
Ciao e scusa lo sfogo, tua ammiratrice da sempre(63 anni) Bruna

bruna lenti 19.04.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, sono angelo da bollate, ho seguito sulla TSI il tuo spettacolo, e vorrei farti i complimenti.erano da 4 anni. l'ultima volta era subito dopo l'11 settembre su telepiu'. che non ti vedevo in tv, hai dovuto andare sulla tv estera per dire le cose che non riescono a farti dire in italia che poi, sono cose vere,e soppratutto quel telefono che e'una grande novita' per fare sparire la telecom. ciao

angelo conconi 17.04.05 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti. Ho dato un'occhiata (purtroppo veloce)a questo blog ed ho trovato tanti temi polemici e tanta ironia, ma poca voglia di far chiarezza.
Scusate, ma dato che possiamo scegliere cosa mangiare (o almeno, abbiamo questa illusione), dovremmo tutti concentrarci sulla fondatezza delle tesi portate alla ribalta, per capire se è possibile limitare i danni (o se dobbiamo passare direttamente alle preghiere).
E' inutile far ironia sulle abitudini alimentari e respiratorie e sui presunti risultati: di certo, polenta e latte non sono più uguali a quelle di trent'anni fà.
Forse sono peggio o forse sono adirittura meglio. Tuttavia se ci sono fondate ipotesi che qualcosa ci fa male e lo stiamo scoprendo solo grazie ai progressi della ricerca, abbiamo il dovere morale di fare chiarezza con metodo scientifico, usando tutta la nostra arguzia per individuare ed evitare possibili "inquinamenti" politico-economici sulla verità.

Aldo Villa 17.04.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Salve, è la prima volta che scrivo su un blog, per cui non so bene se ho seguito la procedura giusta, o se è possibile scrivere di argomenti che hanno una lieve attinenza con quello principale.
Il mio argomento può essere riferibile anche al tema del potere delle case farmaceutiche.
Venendo al dunque, vorrei sapere se Beppe Grillo o qualcuno del Blog non ha mai prestato la sua attenzione al caso Di Bella, di cui si è attuata una incredibile operazione di insabbiamento.
Vorrei chiedere a Beppe Grillo o a qualcuno del blog di provare a scavare, perchè scoprirebbe che dietro al fallimento della terapia di Bella è riscontrabile un'operazione di screditamento (effettuata sulla pelle dei malati sottoposti alla sperimentazione) unica nel suo genere:
farmaci scaduti riscontrati dai NAS, somministrazione di velenosissimo ACETONE in quantità sconvolgenti, e tanto altro ancora.
Sulla TSI1, la stessa rete da cui ho potuto vedere lo spettacolo di Beppe Grillo (chi abita a Como, oltre ad avere Clooney, vede anche la TSI), 2 o 3 giorni prima hanno trasmesso uno speciale sui tumori in Svizzera, etichettando in studio la cura Di Bella come "stregoneria": grazie, siamo nella patria della ricerca chimica sui farmaci! Come farebbero se poi una cura fatta di farmaci esistenti da una vita (per cui non più coperti da brevetto), o in molti casi di preparazioni generiche (e comunque non dannose quanto la chemioterapia o la radioterapia), funzionassero davvero, per di più senza l'ausilio di alcun operatore esterno (ricoveri e tutto il resto)?
Eppure, se in Italia su internet è possibile trovare così tanta gente interessata alla sperimentazione, e soprattutto se diverse Regioni hanno stabilito la gratuità della cura (non in seguito a "petulanti" richieste dei malati, ma a colpi di sentenze, in seguito a ricorsi documentati presentati da malati guariti con la cura Di Bella che intendevano ottenere il rimborso per le spese sostenute).
Ci sarebbe tantissimo da scrivere, e, se si può, lancio la palla a Beppe Grillo o a qualcuno del blog.
Enzo Nicolini (guarito, ovviamente con la cura Di Bella, da una terza recidiva di linfoma non Hodgkin, spendendo però più di ventimila euro in due anni)

Enzo Nicolini 17.04.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Se credete che quello che mangiate da Mc Donald’s sia carne di soia o di cavallo, dopo aver letto quanto segue, desiderete di aver mangiato davvero la “nutriente” carne di soia (non transgenica si spera...) o la non tossica carne di cavallo. Secondo fonti autorizzate dell’Università Statale del Michigan, si è scoperto recentemente che la carne utilizzata da Mc Donald’s per i suoi hamburgers, proviene da “autentici” vitelli senza gambe e senza corna, che sono alimentati per mezzo di tubi legati allo stomaco e che di fatto non hanno ossa, ma solo un po’ di cartilagine che impedisce alle loro membra di disfarsi. Coloro che li hanno visti assicurano che sono fatti molto preoccupanti. Questi esseri rimangono immobili tutta la vita, non hanno occhi, nè coda e praticamente non hanno pelo; di fatto la loro testa è delle dimensioni di una palla da tennis... La manipolazione genetica offre questi risultati, trasforma in viventi cose inanimate con un aspetto gelatinoso orribile.
Inoltre non vi è alcun annuncio dove la Mc Donald’s dica che la carne che utilizza sia di “gado vacum”, che è il nome appropriato per definire genericamente tori o vacche
Mc Donald’s inoltre è tra i maggiori finanziatori di ricerche e sviluppo di ingegneria genetica

www.chimico mac (explicit txt)

cellamare nicola 17.04.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA intanto ciao a tutti. Non so se ricordo male ma non è da un anno che si dice che il latte italiano per i bambini costa più che in tutta Europa? Ebbene questa mattina mia moglie è andata a comprarlo e le hanno detto che da Pasqua il latte è aumentato del 5%.... Cosa ne pensate? E poi ci si lamenta che c'è crescita zero in Italia...

luca orlando 16.04.05 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho la fortuna di abitare a soli 10Km di distanza dal negozio in cui lavoro, ragion per cui mi sposto in bici. Condivido la stessa fortuna con almeno una decina di colleghi che ostinatamente invadono il centro di Milano con le proprie automobili.Ho cercato più volte di convincerli ad abbandonare questa cattiva abitudine che si è rivelata particolarmente perniciosa.Forti delle dichiarazioni di Veronesi mi hanno risposto che è assolutamente inutile rinunciare ad una comodità che , a quanto pare, "non danneggia alcuno"?????.

Marina Ammazzalorso 13.04.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

1.mio nonno è friulano, ha 84 anni, è in salute e da altrettanti 84 anni mangia PULENDA.
2.io giro sempre in bici e mi becco il peggio smog delle macchine che usano gli altri..non ditemi che fa bene tornare a casa la sera e..scusate lo schifo, ma mi esce roba nera dal naso!tutta salute?

agnese grazioso 11.04.05 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo
purtroppo ci sono persone che non sono al corrente delle dichiarazioni fatte dal prof Veronesi;ieri,percorrendo in automobile le strade della Lunigiana,nonostante le condizioni atmosferiche avverse, ho incontrato alcuni cicloamatori che davanti a naso e bocca al posto della classica mascherina avevano una fetta di polenta

elvio perioli 11.04.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao. dopo lo spettacolo di ieri sera al Palazzetto dello Sport (per me resta tale, così come non riesco a chiamare Sasch Hall il TEATRO TENDA), ho deciso di visitare il tuo sito e di iscrivermi al blog. Non sono ancora un grande utilizzatore della rete al fine di comunicare, la uso principalmente per lavoro, però fa sempre piacere trovare qualcuno che riesce a farti avere informazioni che non sono reperibili dalle normali fonti di informazione (chissà perchè?!!).
Penso che ad oggi proverò, almeno ogni tanto, a dare il mio contributo, fosse anche solo quello di far sentire una presenza in più che aderisce ad un certo modo di intendere la vita.
Grazie di nuovo, e non solo per ieri!!!
P.S. io sono ingegnere e la mia ragazza architetto(indovina quale parte dello spettacolo non le è piaciuto ieri?). A parte il fatto che in Italia non è che se ne vedano poi così tanti di esempi di architettura del tipo visti ieri, vorrei lasciare una porta aperta aperta sull'argomento, in special modo su quanto sia difficile, specialmente a Firenze inserirsi nel mercato della progettazione e provare a proporre qualcosa che si discosti da unda una filosofia chè quella del massimo profitto con la minor spesa...a proposito del solito dio denaro. Questo purtroppo non vale solo per il Nano Marrone, è un atteggiamento che alla fine si riscontra in quasi tutti, anche il piccolo privato che eve fare dei lavori per casa propria. Un esempio e poi chiudo: che senso ha scegliere sempre le deitte che fanno i preventivi bassissimi e poi lamentarsi del lavoro nero, ella scarsa qualità dei materiali...e.via e via. Si lo so sto parlando di banalità, ma sono quelle con le quali mi scontro quotidianamente e dalle quali secondo me si dovrebbe partire se vogliamo iniziare a raddrizzare un po' le cose.
Ciao, Simone

Simone Di Natale 11.04.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Salve Beppe,oltre ai complimenti per lo show di ieri devo dire di aver molto apprezzato l'iniziativa di SKIPE.COM anche se ritengo prematuri i tempi per attuarla.In poche parole ,nessuno ci capisce ancora una mazza di rete e affini,figuriamoci una cosa come questa.
Sono comunque d'accordo sul boicottaggio a telecom,tim,vodafone ecc ecc per via delle tariffe atruse.
Ma perchè non fondi una SCUOLA di formazione per giovani che insegni a come non fidarsi dei media ?
Non lo farai mai ,pero' sarebbe una cosa utile per il futuro,vista la mediocrità dell'insegnamento di oggI.I RAGAZZI CRESCONO OVATTATI....
Sei grande
Marco

Marc Cassarà 11.04.05 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Le leggi fondamentali del cancro si conoscono ormai da diversi anni. L'uomo che le ha scoperte e' il dott. Ryke Geerd Hamer, fondatore della Nuova Medicina.

Simone Belardi 11.04.05 02:27| 
 |
Rispondi al commento

che schifo, che nausea.

milano è una piccola città e i gas nocivi la sovrastano..

che schifo, che vergogna.

perchè l'amministrazione del comune non si impegna per migliorare il sistema dei trasporti pubblici?

quando arriveremo finalmente alla saggia conclusione di abolire le macchine nella città e utilizzarne le componenti per costruirci qualcosa d'altro?

giacomo aprea 10.04.05 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno ha sentito parlare o ha letto qualcosa sulla "zona", regime alimentare che si propone come elisir di lunga vita..!Perche'non viene tenuto in considerazione, se e' basato su concetti validi?
Vi prego...illuminatemi.Io o letto molto sull'argomento ma...ho tante perplessita'.
Ciao.
Laura

LAURA CAPONE 10.04.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Bere latte fa male ?

Il “Journal of the National Cancer Institute” ha recentemente pubblicato i risultati di uno studio secondo il quale il consumo di quantità di latte e calcio è associato a una minore possibilità di contrarre un tumore al colon.
(http://www.ecplanet.com/canale/salute-7/tumori-59/0/0/13450/it/ecplanet.rxdf)

Comunque seguiro' il consiglio del Prof. Veronesi la mattina farò colazione aspirando dal tubo di scappamento della mia auto.

Ciao Ciao

Sergio Veneziani 10.04.05 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
io sono bisiaco (in Friuli tra l'Isonzo e il Timavo) e essendo noi una zona contadina con forte influenza veneta e friulana, posso affermare con una certa sicurezza che i miei genitori, i miei nonni e i loro rispettivi genitori e nonni si sono nutriti e sono cresciuti a latte (e derivati), polenta e vino...
Se la polenta fosse cancerogena il oggi friuli sarebbe un deserto...
L'inquinamento non fa male, i cellulari non fanno male, la TV non fa male... le condizioni su certi lavori non fanno male...
Da noi l'AMIANTO per 30 anni NON HA FATTO MALE oggi invece sì... si muore a 40 e 50 anni...
Io ho 2 cellulari per lavoro, e passo 8-10 ore davanti al computer ogni giorno: arriverò a 40 anni???

Paolo Mazzuchin 09.04.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Carisso Beppe,
ho visto il tuo ultimo spettacolo a Casale Monferrato il 5 marzo e mi è piaciuto molto, ma la prossima volta che capiti da queste parti mi piacerebbe sentirti parlare un pò di più in materia di salute. In riferimento a quanto dichiarato ultimamente dal, chiamiamolo così, dottor Veronesi, vorrei che lui, anzichè frequentare ristoranti per sapere quanto cibo ti servono nel piatto, cominciasse a frequentare di più i reparti dialisi degli ospedali. Ci sono un sacco di persone, tra cui mio marito di 38 anni, che è in attesa di un rene da ben 7! Il nostro matrimonio è stato fondato su questo calvario che fino a poche settimane fa ci portavamo in casa (ho frequentato il corso, l'ospedale ci ha mandato a casa la macchina per emodiafiltrazione). Ora, che abbiamo figli (2 gemelle di 2 anni), mi sono vista costretta a rispedire il mio maritino in ospedale che per tre sere la settimana esce dal lavoro alle 17 e torna a casa a mezzanotte, per doversi poi recare al lavoro il giorno dopo. Ora: com'è possibile che, nell'era di clonazioni e ricerche, non sia ancora stato trovato il modo per risolvere questo tipo di problema? Io, nella mia ignoranza di persona comune, di media cultura, disoccupata anche per i problemi sopra descritti, un'idea me la sono fatta ma non ho i mezzi e le conoscenze giuste per andare ad indagare. Provaci tu, caro Beppe (che da quello che ho capito sei abituato alle mazzate!), a capire come mai ci dev'esse un giro di miliardi attorno a queste macchine che arrivano dalla Svezia (il nome della ditta se ti interessa te lo comunico privatamente, non si sa mai)e a tutti gli accessori e i materiali usa e getta (e sono tanti) e tutti i medicinali che a detta dei medici oggi fanno bene e dopo qualche settimana (magari passa un'altro rappresentante con argomentazioni più convincenti)non vanno più e te ne propinano altri!..Ringraziandoti per la cortese attenzione ti saluto. Ciao e continua così!

stefania monsini 08.04.05 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Chi accetta la eutanasia come soluzione alla sofferenza
soffoca la spinta propulsiva che si innesca quando
ad un avvenimento come la morte dentro di noi nasce il bisogno dettato dalla sofferenza per la perdita di un caro o della nostra esistenza
di capire e forse risolvere attraverso l'ingegno, lo studio, un
problema che altrimenti troverebbe una banale soluzione : - "acceso,spento";
"vivo,morto "! Ma noi non siamo solo un sistema binario, non siamo
solo o 0 o 1. Che strano più cresce l'esemplificazione dell'accesso
alla cultura più perde senso la frase di cartesio COGITO ERGO SUM...!E il paradosso purtroppo è che la sofferenza resta l'unica
luce diogeniana per svegliare la coscienza
di chi se non tocca (sofre) non crede (non fa niente).

Andrea Toscano 08.04.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe aggiungere anche che nella stessa occasione il Prof. veronesi ha anche asserito che la soluzione ai rischi provocati dai velenosissimi "late" e "polenta" sarebbero nientepopodimeno chè i famosissimi cibi OGM!!!! C'è chi si batte per i cibi sani e un luminare ci viene a proporre i cibi OGM!!!! Forse perchè come riportato nell'articolo in inglese sul Corriere online di qualche tempo fa (Italian LIfe) il Prof. Veronesi ha dei grossi interessi nel campo della biotecnologia.........

Nicola Tanda 07.04.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

NON VIVIAMO, DA TEMPO, IN UN PAESE NORMALE...QUESTA GENTAGLIA DEVE ANDARE A CASA E NON APPARIRE SUI GIORNALI E IN TV...VIVA GRILLO E LE SUE DENUNCE.
IL MOLISANO

Paolo De Chiara 06.04.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

In riferimento alle ultime battute del commento di Giovannella Pattavina.
Ti interroghi in merito a dove vadano i soldi x la ricerca, dichiarando di essere medico e di conoscere lo stipendio di un ricercatore, mi sembra una domanda a cui tu stessa potresti rispondere vista la professione che svolgi.
Ogni anno vengono raccolti soldi per le mille associazioni di ricerca, x l'acquisto e l'utilizzo di animali x la vivisezione senza portare nulla di concreto e affidabile, senza contare che l'ultimo anello di questa catena siamo proprio noi esseri umani e alla ripetizione di esperimenti già appurati e antiquati.
Se fosse evitato questo spreco inutile e non affidabile, questo denaro potrebbe invece essere utilizzato in maniera più intelligente in ricerche più concrete e non a rischio x l'uomo.
Tempo fa parlando con un tuo collega, disse che una parte cospicua del denaro raccolto per la ricerca viene utilizzato x l'acquisto di animali x la vivisezione, nonstante i dati forniti non erano affidabili perchè cambiavano di specie in specie.
Ma tanto che importa poi lo proveremo sulla nostra pelle e anche lì a seconda del soggetto avremo risultati differenti!

mara orsi 06.04.05 10:25| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, c'è una cosa molto importante che vorrei dire riguardo il dottor Veronesi.
sto leggendo il libro "nemesi medica" di Ivan Illich, che ti consiglio caldamente. io sono un medico e ti assicuro che mi viene tutte le volte l'ulcera gastrica leggendo come da parecchio tempo si "infinocchia" la società, ma ancor più i medici...
ti cito tra virgolette perché si fa prima e così tu potrai avere materiale affidabile:
circa l'uso delle vaccinazioni: esse furono estese alla popolazione intera quando ormai l'epidemia era pressocchè risolta
"...ma il fattore di gran lunga più omportante è stato una maggiore resistenza individuale dovuta alla migliore alimentazione. Nei paesi poveri oggi, la diarrea e le infezioni delle vie respiratorie superiori sono più frequenti, durano più a lungo e determinano una mortalità più elevata là dove l'alimentazione è insufficiente, quale sia l'assistenza medica disponibile" nella nota è citato un lavoro pubblicato dell'OMS nel 1968!!!!!!!!!!
- più avanti si dice:"la geografia sanitaria, la storia della patologia, l'antropologia medica e la storia sociale degli atteggiamenti della malattia hanno mostrato che il ruolo decisivo nel determinare come si sentono gli adulti e in quale età tendono a morire è svolto dal cibo, dall'acqua e dall'aria, in correlazione col livello di uguaglianza sociopolitica e con i meccanismi culturali che permettono di mantenere stabile la popolazione"
sono le pagine 23, 25 e 26 di questo libro IVAN ILLICH Nemesi Medica, l'espropriazione della salute Ed. mondadori, che ci tengo a dire è una ristampa di un libro scritto ben trent'anni fa.
Allora mi sento di dire le seguenti cose: l'inquinamento ambientale è fonte di malattia, la povertà è fonte di malattia attraverso la fame e la sete nel mondo e questa è una legge per tutta l'umanità, non solo per il terzo mondo: negli stati ricchi ci si ammala non per la polenta, ma per il cibo fast food alla Mc Donald's. in America, in Europa il fast food ricco di carne e patate fritte e soprattutto quei disgraziatissimi distributori di merendine sono il veleno per la nostra vita, e in america Mc Donald's finanzia gli ospedali per curare i malati (!!!!!!!!!!!) non puzza tutto questo!?
E poi l'altra cosa grave è che queste cose si sanno ormai ALMENO da trent'anni, l'OMS le sa da trent'anni, e Veronesi le rivende come nuove???
e poi vorrei finire dicendo che contemporaneamente al discorso di Veronesi quel giorno si raccoglievano soldi da parte della LILT, la lega italiana lotta contro i tumori....
questi soldi a chi vanno????
alle case farmaceutiche?
vi ricordo che in italia un ricercatore medio riceve come pagamento una semplice borsa di studio statale di circa 900 euro/mese, senza che gli venga pagato il contributo della pensione. se uno lo vuole fare per professione capite che non può o fa la fame anche per mantenere moglie e figli. lo stato non vuole pagare la ricerca, la Moratti li ha fatti diventare co co Pro, ancora più incerti dello spazzino comunale.
termino qui, salute a tutti! giovannella
Auguri di Buona Pasqua 2005

GIOVANNELLA PATTAVINA 06.04.05 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Volevo inviare il post ad un'amico, ma non trovo nel sito del mistero della salute l'indirizzo elettronico. Sarebbe stato possibile che qualcuno chiedesse scusa per i suoi predecessori.

Flavia Ingrosso 06.04.05 08:51| 
 |
Rispondi al commento

da www.infolav.org
Ogni anno in Europa circa 700.000 animali vengono uccisi nei laboratori per testare la tossicità delle sostanze chimiche: costretti ad ingoiare pesticidi, vernici, colle disinfettanti; ad inalare vapori chimici, a verificare sulla propria pelle e sui propri occhi la capacità corrosiva ed irritante di questi prodotti. Tutti gli animali utilizzati muoiono: uccisi dagli effetti dannosi dei test, oppure soppressi alla fine della sperimentazione. Tutto questo per ottenere risultati inapplicabili all’uomo perché ogni specie animale risponde in modo diverso alle sostanze con cui entra in contatto, così quello che risulta innocuo per un ratto, un coniglio, un cane o perfino per una scimmia può essere nocivo per l’uomo. Molte sostanze sperimentate sugli animali, ritenute sicure ed immesse sul mercato, si sono rivelate pericolose per l’uomo, solo per citare le più diffuse:


Amianto : il ratto si è dimostrato 300 volte meno sensibile dell’uomo all’insorgenza del cancro per inalazione delle fibre d’amianto, ma nonostante questo rimane la specie più utilizzata nei test di inalazione

Benzene: impiegato nei combustibili, nelle plastiche e nelle vernici è innocuoper il ratto mentre è altamente tossico per l’uomo

Metanolo: rende cieche le persone ma non gli animali su cui è stato sperimentato.


Oggi è possibile verificare e conoscere gli effetti reali delle sostanze chimiche sull’uomo tramite metodi alternativi alla sperimentazione animale che forniscono risultati scientificamente affidabili e realmente applicabili all’uomo.
I test chimici sono cruenti per gli animali e pericolosi per la salute dell'uomo.
Eppure continuano.

Il REACH
L’unione Europea dovrà emanare una normativa denominata REACH che prevede la regolamentazione delle sostanze chimiche e la verifica della tossicità di 30.000 sostanze, immesse sul mercato senza controllo e potenzialmente dannose per l’uomo. La proposta attuale ha tra i suoi obiettivi lo sviluppo dei metodi alternativi ma nella pratica prevede ancora l’utilizzo di animali, (si stima che saranno uccisi nei laboratori fino a 50 milioni di animali), la LAV è ha elaborato la "Piattaforma LAV sul REACH" , un documento programmatico finalizzato ad una modifica di tale normativa, affinché si bandiscano i test su animali e si preveda l’uso di metodi alternativi, affidabili e sicuri.
Ogni giorno entriamo in contatto con migliaia di sostanze chimiche, si trovano nelle fibre tessili, nella plastica, nei prodotti per la casa e la cucina. Sono sostanze che sviluppano delle reazioni con l’organismo umano e, se sono tossiche, possono creare gravi danni alla nostra salute e all’ambiente.

Nonostante questo molte, circa 30000, sono state immesse in commercio senza controlli sulla loro tossicità, resi obbligatori solo dopo il 1981 dalla direttiva 79/831/CEE. Oggi si ipotizza che molte patologie in crescita (tumori, disfunzioni endocrine, malformazioni) siano collegabili proprio all’utilizzo di sostanze chimiche pericolose.

L’Unione Europea sta mettendo a punto una normativa denominata REACH (Registration, Evaluation and Authorisation of Chemicals) che darà vita ad un nuovo sistema di regolamentazione per le sostanze chimiche. Questa norma struttura i controlli da effettuare su tali sostanze in relazione alla loro diffusione: maggiore è la quantità immessa in circolazione, maggiori saranno i controlli da effettuare per ottenere l’autorizzazione alla sua produzione. Questo percorso sarà effettuato per ogni nuova sostanza chimica che si vuole immettere in commercio e per le circa 30.000 sostanze introdotte sul mercato prima del 1981.

Per approfondimenti sulla normativa REACH, puoi consultare l'articolo La nuova normativa sulle sostanze chimiche", scritto per Impronte da Roberto Bennati, Responsabile LAV delle campagne Europee.

manuela tabarro 05.04.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Le affermazioni di Veronesi sono corrette dal punto di vista scientifico. Strumentalizzarle per giustificare l'inquinamento così come negarle per paura della strumentalizzazione invece non è corretto. Inoltre una cosa sono i dati, una cosa la loro interpretazione. Mescolare scienza, miti metropolitani e desideri non aiuta a risolvere i problemi. E tanto meno fare dietrologia. In questo blog leggo molte affermazioni ma poche sono quelle che si basano su riscontri oggettivi. Ci sono, comunque. Ragioniamo su quelle. Ma attenzione: presentare solo una parte dei dati è com epresentare dati falsi, serve solo a sostenere la tesi che si vuole.

Dario de Judicibus 04.04.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

non avevo dubbi
penso ke i cani scodinzolano non per nulla.
VERGOGNA

maurizio rosa 04.04.05 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione a non fare di ogni erba un fascio: le case automobilistiche ci guadagnano sull?illusione che le nuove auto inquinino meno delle precedenti. Le differenze dopo l'introduzione dei catalizzatori sono minime e ci costringono continuamente a rottamare, e quindi ad inquinare, vetture ancora buone perchè non possono più circolare nei centri urbani. Chi ha l'auto nuova poi, è indotto ad un maggior uso!

Andrea Guzzi 04.04.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Prossima convention di Forza Italia polenta per tutti! Offro io.

Savoia Paola 04.04.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Sù, ragazzi... è ora di mettere la polenta ed il latte ad ASSUNZIONI ALTERNE, magari solo 1 volta a settimana se proprio ci vogliamo bene, così possiamo tornare a circolare con le nostre auto tutti i giorni!!!

W Veronesi!

Luis Palma 04.04.05 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Sig. Grillo,

Le vorrei chiedere di accertare una cosa: esiste un film chiamato "Verso il sole" dove un uomo morso da un serpente viene salvato con una scarica elettrica data nella zona della ferita. Vedendolo mi sono molto stupita. Qualche tempo dopo sono usciti sul mercato farmaceutico degli aggeggi che con una scarichina toglievano il fastidio delle punture di zanzare. Contemporaneamente e solo per un pò sono usciti anche degli apparecchi più potenti per punture o morsi più gravi. Questi apparecchi sono stati ritirati dal mercato e sono rimasti quelli per le zanzare. Poi ho incontrato un uomo che aveva con sé un apparecchio per difendersi o difendere i suoi cani da morsi di serpenti, ragni o altri animali. In pratica, si tratterebbe di mandare una scarica elettrica il cui effetto è quello di scomporre le molecole del veleno rendendolo innocuo. Ho chiesto a degli amici medici che non mi hanno saputo dire niente. Ultimamente ho parlato con un ingegnere che mi ha fatto un discorso tecnico che purtroppo non sono in grado di rendere totalemente ma che suonava più o meno così : nelle case non si usa la corrente continua perché se qualcuno ci rimane attaccato non c'è niente da fare poiché la corrente continua è tale che distrugge la struttura del sangue, in qualche modo lo annienta (mi perdoni la non accuratezza tecnica ma è per rendere l'idea), quindi secondo lui poteva darsi che un apparecchio con un voltaggio ed un amperaggio giusti potesse "scomporre" la chimica del veleno rendolo inoffensivo e non danneggiando la persona. Con maggiori indagini più scientifiche delle mie, sarebbe interessante capire a fondo questa questione. Aggiungerò che (a detto della persona che ho incontrato in possesso di questa macchina) all'artigiano che aveva cominciato a produrre queste macchinette è stato "invitato a smettere" dall'ambiente farmaceutico... Io Le mando questa storia perché voglio indagare (perché la scena di quel film non era casuale, mandava un messaggio ben preciso) e perché so bene che se domani qualcuno scopre un rimedio semplice che impedisce all'uomo di ammalarsi, come minimo il brevetto viene comprato e lasciato nel cassetto e l'inventore viene comprato o ucciso... perché il mondo in cui viviamo è così... piangiamo il Papa e Gesù, ma se Dio mandasse qualcun altro sulla terra, sarà meglio che gli dia in dotazione un giubbotto antiproiettile !

Kaki Dall'Orso 04.04.05 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Il livello ammesso di alflatossina M1 nel latte è di 50 ppT in Italia e di 500 ppt in U.S.A.( dove si utilizzano quasi solo SEMENTI O.G.M.!!!)qualcuno abbassa la soglia per dare l'allarme, qualcuno la alza per vendere comunque il latte, o non ci capisce niente nessuno? In Italia sono stati gettati via miglia di quintali di latte perchè superava la soglia dei 50 ppt,quindi c'è anche chi lavora bene.L'O.G.M. non salva dalle micotossine (vedi U.S.A.) la piralide è solo una, e nemmeno la principale, tra le cause

Marco Albertini 03.04.05 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Quello che più mi ha colpito, dopo l'iniziale sconcerto per aver visto sul banco degli imputati la "povera" polenta e il caro candido latte, è stato proprio il modo in cui la notizia è stata trattata dai mass-media. Mi è sembrato proprio che alcuni fossero lì pronti a cogliere la palla al balzo, per farci sentire dei rincoglioniti che la Domenica invece di usare la cara adorata macchinuccia, se ne vanno consumando le suole delle scarpe per i centri delle città chiuse al traffico, e lei lì poverina, innocente, lasciata in castigo parcheggiata quando potrebbe continuare ad emettere le sue innocue scorregge. Pensare che noi magari durante quella passeggiata mattutina ne approfittavamo per gustarci con calma un percentualmente più nocivo...cappuccino.
Per poi sentire tornare il fiato agli avvocati dei termovalorizzatori, che forse non lo sapevate ma emettono percentualmente meno fumi di una grigliata di salsicce soprattutto innalzano molto meno la temperatura dell'atmosfera (sempre percentualmente parlando).Anche il ministro dell'ambiente spinge per i termovalorizzatori, li crede tanto moderni e sicuri...assist di veronesi...matteoli..matteoli RETEEE!!!

Luca Annessi 03.04.05 22:52| 
 |
Rispondi al commento

conosco una ragazza a cui erano stati dati 2 mesi di vita...dopo 5 anni è viva e vegeta, perfettamente guarita, grazie al reiki...

donatello menna 03.04.05 19:02| 
 |
Rispondi al commento

il problema di base è che soldi e potere danno alla testa
si potrebbe vivere meglio avendo più riguardo verso il prossimo, ma non è nella natura dell'uomo

Stefano "akiro" Meraviglia 03.04.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno che passa mi domando sempre piu' se la giustizia e la lealta' esistono ancora, mi vergogno di essere in questa situazione e lotto per cambiare anche la più piccola cosa sbagliata;
ma da soli non si arriva da nessuna parte......
Io vorrei un mondo migliore perchè non ci diamo una mano?

Diego fioravanti 03.04.05 12:57| 
 |
Rispondi al commento

x Roberto Camarini
a me pare che il commento di Veronesi sia comunque riduttivo nei confronti dello smog..Tra l'altro lo smog, nel complesso dei problemi dell'inquinamento aereo, è davvero poca poca roba. E' come parlare del problema degli infarti provocati dal sesso: insufficiente e superfluo. Lo smog è solo un qualcosa che si crea in certe condizioni di umidità, illuminazione e concentrazione di pulviscolo nell'aria. Quindi una condizione particolare e più o meno passeggera in un ambiente eccessivamente inquinato. Ripeto, è una specie di specchietto per le allodole.
I giornalisti: purtroppo non sono e non possono essere dei tuttologi. Si trovano di fronte a dati, dichiarazioni magari un po' di parte, o inesatte, o. E fanno quel che possono, magari male, spesso.
Sinceramente una dichiarazione come quella di Veronesi mi fa incavolare all'istante perché so quanta noncuranza ci sia, da parte edi nostri politici, per il nostro ambiente. E quindi nei nostri confronti, alla fin fine. Ecco perché queste reazioni inviperite, ecco perché questo schieramento nettissimo.
Siamo coscienti di quante ne deve sopportare il nostro organismo, bene o male.
Vorremmo che questa cosa avesse presto un termine e che fosse curato l'interesse prioritario del nostro Stato: la salute di noi tutti.
Chi se ne frega dei petrolieri.

Diego Meloni 03.04.05 02:35| 
 |
Rispondi al commento

E che dicono le statistiche sul potere cancerogeno del DISGUSTO???? No, giusto per sapere! Vorrei capire quanto devo preoccuparmi per lal mia salute!

...Ah, ma ci saranno sicuramente i principali e potentissimi produttori di DISGUSTO ad insabbiare i dati...che distratta!

(Disgustatissima e tentata dall'eremitismo)Angelica _ www.lanticameradelcervello.splinder.com

Angelica Vigilante 02.04.05 21:41| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile rendersi conto che tutti puntano a mettercela in quel posto solo per amore di uno schifoso dio dollaro.E sentiamo pure che tutti questi porci pregano per il papa...

Gianluca Mazzullo 02.04.05 19:45| 
 |
Rispondi al commento

che spavento ragazzi sapere che non può esistere un'informazione libera in questo paese.la cosa più drammatica è che la maggior parte della gente non se ne rende conto,e chi invece ha ancora una mente abbastanza lucida per denunciare queste vergogne viene censurato e non ha spazio d'azione.l'unica salvezza è la cultura,leggere e informarsi e combattere quest'ignoranza dilagante,come ci insegna il grande beppe.il mio appello è
BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT!!!!

valentina sanguineti 02.04.05 19:19| 
 |
Rispondi al commento

...e allora niente più giornate in montagna con tanto di polenta finale e tutti in P.le Loreto tutti i giorni nelle ore di punta!!!! ...MA COME SI FA???? ...nn ho parole....

elena villa 02.04.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Mi scuso per l'intromissione, ma ho letto questo post all'interno di un altro argomento. Ho pensato che fosse utile copiarlo anche in questa pagina perchè mi sembra pertinente con l'argomento trattato. Grazie a G. Paolo Vanoli

Affermazioni di oncologi....
Nell'anno 1990, ad esempio, il prof. Ulrich Abel, dell''Università di Heidelberg affermava ((Healing Journal, No. 1-2, Vol. 7): "sebbene i farmaci chemioterapici portino ad una "risposta", cioè ad una diminuzione della massa tumorale, questa riduzione non produce affatto un prolungamento della sopravvivenza del paziente; il cancro, invece, torna più aggressivo di prima poiché la chemio favorisce la crescita di ceppi tumorali resistenti. Inoltre la chemio danneggia gravemente le difese dell'organismo, tra cui il sistema immunitario, spesso i reni e il fegato".
Dopo anni di ricerca in oncologia, Abel arriva ad una conclusione: "Un'analisi bilanciata ed imparziale della letteratura medica mostra un indice di successi terapeutici quasi nullo dei trattamenti impiegati convenzionalmente nel trattare forme avanzate di tumori solidi". Abel conclude, inoltre, dopo avere intervistato centinaia di oncologi: "Quello che pensano realmente, non sembra essere quello che consigliano alla gente". Abel cita studi che hanno mostrato "che molti oncologi non accetterebbero la chemioterapia se avessero il cancro loro stessi"
(The Cancer Chronicles, dicembre 1990).

Nel 1991, l'oncologo Albert Braverman diceva: ".nessun tumore solido che era considerato incurabile nel 1975 è curabile oggi. Molti oncologi raccomandano la Chemioterapia per qualsiasi forma di tumore, con aspettative che il sistematico fallimento non scoraggia."

Riunione del settembre 1994 del President's Cancer Panel.
Il President's Cancer Panel è un Ente nato in conseguenza del National Cancer Act, un programma di lotta contro il cancro, firmato da Richard Nixon il 23/12/1971 e per cui si sono spesi fino al 1994 "solo" 25 miliardi di dollari.
John C. Balair III, insigne professore di epidemiologia e biostatistica alla Mc Gill University, uno dei più famosi esperti di oncologia degli Stati Uniti e dell'intero pianeta, si esprime, alla fine del suo intervento, con queste incoraggianti parole: "Torno a concludere, come feci sette anni fa, che i nostri vent'anni di guerra al cancro sono stati un fallimento su tutta la linea. Grazie e arrivederci".

“La maggior parte dei malati di cancro di questo paese (USA) muore a causa della chemioterapia, la quale non elimina i tumori al seno, al colon od ai polmoni. Tale aspetto e’ documentato da oltre un decennio, e tuttavia i medici utilizzano ancora la chemioterapia per combattere questi tumori”.
(Allen Levin, MD, UCSF, The Healing of Cancer, Marcus Books, 1990)

“Se contraessi il cancro, non ricorrerei mai ad un centro standard per la cura di tale malattia.
I malati di cancro che stanno alla larga da questi centri hanno qualche probabilita’ di farcela”.
(Prof. Charles Mathe, Esperto in oncologia, su Medicine Nouvelles, Paris 1989)

“Il dr. Sardina Jones, docente presso l’Universita’ di California, dopo aver analizzato per molti decenni le statistiche relative alla sopravvivenza al cancro, ha tratto la seguente conclusione: …."quando non vengono curati, i malati non peggiorano, o addirittura migliorano. Le inquietanti conclusioni del dr. Jones non sono mai state confutate”.
(Walter last, giornalista che scrive sul The Ecologist)

Molti oncologi raccomandano la chemioterapia praticamente per qualsiasi tipo di tumore,
con una fiducia non scoraggiata dagli insuccessi pressoche’ costanti”
(Albert Braveman, MD, “medical Oncology in the 90s”, Lancet 1991, vol.337, p.901).

“Nonostante il diffuso impiego della chemioterapia, negli ultimi 70 anni, il tasso di mortalita’ da cancro al seno non e’ variato” (Thomas Dao, MD, New England Journal of Medicine, marzo 1975, vol.292, p.707).

Il Dr. Ralph Moss autore di: The Cancer Industry, denuncia le convenzionali politiche sanitarie relative al cancro. In una intervista nello studio radiofonico di Laura Lee (1994), affermo’: “ In fin dei conti, non vi e’ alcuna prova che la stragrande maggioranza dei casi la chemioterapia prolunghi le aspettative di sopravvivenza, e questa e’ la piu’ grande menzogna su tale terapia, cioe’ che esista una correlazione fra la riduzione del tumore ed il prolungamento della vita del malato”.

Il dr. Abel Ulrich dopo aver analizzato alcuni anni di documentazione medica oncologica
ricevuta da molti istituti oncologici del pianeta, descrive la chemioterapia come uno “squallore scientifico” e sostiene che 80% della chemioterapia amministrata nel mondo, e’ priva di qualsiasi valore ed affine agli “abiti nuovi dell’imperatore”, anche se non esiste alcuna prova scientifica che la chemioterapia funzioni, ne’ i medici, ne’ i pazienti sono disposti a rinunciarvi. (Lancet, 10 Agosto 1991)
Nessuno, fra i principali media, ha mai nemmeno citato questo esaustivo studio
che e’ stato silenziosamente e ….completamente insabbiato !.

"Quando ricorriamo all’assistenza del piu’ accorto dei medici, e’ probabile che costui faccia affidamento ad una “verita scientifica" la cui infondatezza diventera’ manifesta nell’arco di pochi anni”. (Marcel Proust)

La prossima volta che vi chiedono di fare delle Donazioni ad organizzazioni per la "ricerca" sul cancro, tenete presente che il Vs. denaro verra' utilizzato per sostenere un'industria che molti scienziati hanno giudicato un fallimento legalizzato ed altri una frode (tratto da "Morte per trattamento medico" 2003, Nexus n°44, pag. 29)

Ci sono altri oncologi che non si curerebbero con le cure che fanno ai loro pazienti:
http://www.garynull.com/Documents/Spectrum/afraid_of_their_own_medicine.htm
e
http://www.shirleys-wellness-cafe.com/cancer.htm
Townsend Letter for Doctors & Patients, Jan 1998; Spectrum, Mar/April 1998

tratto da www.mednat.org
G. Paolo Vanoli

>>>Dott. Veronesi ha qualche studio, test, analisi, approfondimento da anteporre a queste testimonianze di persone non ignoranti come me, ma competenti almeno quanto lei?

Grazie Morris. morris@charliecinelli.com

Morris Sigurtà 02.04.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, mi associo con quello che ha detto Isabella Panizzoli un po' più sotto.
Anch'io sono convinto che la nostra mente ed il nostro atteggiamento nell'affrontare una malattia siano la cura più importante per il nostro corpo.

Per quanto riguarda le affermazioni di Veronesi, che si muoia o no per smog, quest'ultimo fa sì che nelle grandi metropoli come Milano la vita media delle persone è minore di 1-2 anni (forse più). Sarà lo stress?

Non lo so, so soltanto che lo smog se non uccide fa vivere male, e questo non è bello.
Quindi caro dott. Veronesi il problema non è se lo smog uccide o no, il problema è eliminare lo smog e come.

Saluti, Morris. morris@charliecinelli.com

Morris Sigurtà 02.04.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe
gli animali che mangiamo cosa respirano???
la frutta e la verdura che mangiamo cosa assorbono dall'aria???
senza parlare dell'acqua...
è vero, noi siamo quello che mangiamo, ma soprattutto quello che respiriamo...
macs

massimiliano molinari 02.04.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

..ciao a tutti,inquietanti queste news, sopratutto se vengono date dopo che si è provato di tutto per eliminare lo smog senza successo... ank'io da piccolo se non riuscivo a raggiungere i dolci sulla mensola più alta semplicemente non li volevo più! ..
..e poi dov'è il problema?basta ritoccare i limiti accettabili di PM in sospensione,porre le centraline di rilevamento a 25m dagli incroci ad un'altezza di 3 m da terra... chi ci cammina a 3 m da terra?... pessimismo e fastidio

alberto castiglioni 02.04.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

La verità è che la nostra medicina attuale, non ha ancora capito che il Tumore segnala un malessere persnale che va ben oltre il fisico ma parte da una insoddisfazione esistenziale e psichica profonda che perdura da tempo.
Solo cambiando tali abitudini di malessere quotidiano personale che ha contribuito a creare tale disarmonia cellulare,
si potrà attendere una guarigione completa e duratura.
La mia esperienza mi ha convinta che sicuramente nessun metodo attuale chirurgico, chemioterapico e di radiazioni, possono DA SOLI ripristinare la salute, ma solo infliggere una ulteriore sofferta mutilazione fisica e psichica.
Eè quindi necessario un radicale cambiamento di motivazioni di vita personale più gratificanti, più stimolanti e più creative di prima.
Tutti coloro che hanno trovato beneficio dalla medicina attuale, in realtà nel post-operatorio sono diventati esempi pubblici e testimonial ufficiali di tali risultati ed inconsciamente hanno ritrovato una nuova motivazione sociale e pubblica gratificante che prima mancava.
Purtroppo la nostra medicina ufficiale, ci considera solo come macchine fisiche dove ogni organo è un potenziale pezzo di ricambio affidato ad uno specialista che poco o niente sa dei rimanenti componenti vitali della persona analizzata.
Questa voluta superficiale ignoranza per comodità ed opportunità operative e commerciali, mi terrorizza.
Anche in questo settore auspico un cambiamento radicale di maggiore preparazione per i medici di famiglia con maggiore attenzione alla prevenzione ed alla cura della salute globale psicofisica dei loro assistiti e meno preoccupazioni finanziarie.
La persona è un tutto collegato ed il malfunzionamento di un organo si ripercuote ovunque: quindi la causa della malattia va ricercata con estrema coscienza e professionalità prima di arrivare alla chirurgia sempre mutilante e raramente risolutiva.
Tanta armonia di vita e buona salute per tutti
Isabella

Isabella Panizzoli 02.04.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi riferisco ad un fatto di così detta mala sanità (anche se il problema riguarda la così detta preparazione umana) letto pochi giorni fa su una rivista locale, in particolare alla lettera aperta di una signora che denunciava il fatto di un medico che aveva detto chiaro e tondo al marito, malato di tumore, che di lì a poco sarebbe morto perchè non c'era più niente da fare. L'uomo ha poi smesso di lottare e la sua fine è arrivata due giorni dopo con un'agonia disperata.Quello che mi ha spinto a scrivere è comunque la tristezza, lo stupore, la stanchezza, la rabbia e, perchè no, una certa impotenza che prende chi ha a che fare con già seri problemi di salute e in più deve anche avere a che fare con chi dovrebbe curare, risolvere o capire tali situazioni e invece spesso (e voglio dire non sempre ma pur sempre troppo spesso) non vuol capire o non è in grado d'intuire quanto sia importante il lato umano-spirituale-mentale forse ancora prima che medico, scientifico, clinico o diagnostico. Modi, parole, educazione, sensibilità, rispetto, addosso a chi sta per consegnare una cartella clinica.Perchè prima ancora del giuramento d'Ippocrate un dottore dovrebbe fare una promessa, se proprio non riesce a fare un giuramento, alla propria intelligenza oltre che a quella altrui; chiunque essi siano, parenti o pazienti. Premesso che molto si è discusso e si discute ancora sulla verità da dire o meno ai pazienti così detti presuntuosamente terminali e seguendo con attenzione l'argomento, non posso non denunciare e non raccontare con rammarico ed angoscia quanto poco in qualsiasi ramo della medicina ed in tutti tipi di patologia, si studia e si pensa al miglioramento dei rapporti tra sensibilità e animo umano, tra dati e speranze, tra previsioni e supposizioni d'esperienza personale. Il problema del cosa dire e come dirlo concorre a un risultato finale che si ottiene soltanto con la collaborazione paziente-parente-medico; se un dottore si ponesse più domande per capire invece che per risolvere (tra l'altro ciò che non può risolvere da solo) imparerebbe umilmente a conoscere piuttosto che freddamente supporre: grosso giovamento della salute psico fisica dei malati, dei pazienti ed in alcuni casi anche dei dottori stessi.Mi piace sottolineare la parola parenti perchè ancora una certa medicina non ha interesse a misurarsi con coloro che invece sono stati e saranno il supporto della malattia o meglio ancora della guarigione. E' mai possibile che ancora spesso (e ripeto ancora non sempre) ma ancora troppo spesso nei Pronto Soccorso, nelle sale di rianimazione, nei reparti di oncologia, in generale ci siano medici che trattano di tempi prima ancora di trattare di qualità di tempo? Che parlano di giorni e di ore senza rendersi conto che non sono gli stessi giorni e le stesse ore che hanno speso (o perso?) a studiare un libro ma non la cultura, l'energia, lo spirito, la vitalità e la storia di un paziente? Vogliamo ancora intrattenere i famigliari su statistiche generaliste senza pensare che non c'è un paziente simile all'altro? Evidentemente c'è ancora qualche dottore che si sente direttore d'orchestra o peggio ancora solista dei ritmi di una malattia o di un paziente e non gli passa per l'anticamera del cervello di essere invece un potenziale paziente a tutti gli effetti, anche quelli che per esorcizzare si fà finta di non vedere. E non parlo solamente di mettersi nei panni del malato (concetto sempre valido ma che ormai è stato intellettualmente superato) ma parlo di qualcosa di molto più sofisticato, profondo e alto che un laureato in medicina avrebbe dovuto obbligatoriamente scoprire o imparare, a spese proprie o dello stato, e cioè il capitolo intitolato "i rapporti umani e tutto quello che ne concerne". E non mi si venga a dire che è un fatto personale o privato, o peggio ancora del carattere, quello di saper parlare alla gente, saper guardare negli occhi, saper coadiuvare prima di devastare. E non mi si venga a dire che dalla verità nuda e cruda è sempre meglio arrivare alla buona notizia piuttosto che dalla falsa speranza arrivare alla notizia definitiva. Perchè non dire la propria verità aggiungendo "secondo me..." Non la reputo una banalità soprattutto se chi la dice non considera il rispetto una cosa banale. La gente sarebbe un po' stanca di sperare d'incontrare un medico "speciale" solo perchè gentile, disponibile ed aperto: non è speciale colui che è gentile, disponibile, aperto, dato il mestiere che ha scelto, questa deve, dico deve, essere la normalità. Altrimenti faccia un mestiere dove non sono richieste capacità superiori e specifiche, almeno nel settore comunicativo e psico sociale. Perchè ad un pilota di aerei di linea sono richiesti requisiti, visite e controlli (tra l'altro periodici) e a un pilota di ospedali e di sala operatoria basta un buon nome, una certa tecnica, l'anzianità e l'esperienza? Certo un medico può essere anche stanco, stressato, timido, chiuso o frustrato, o anche davvero sottopagato ma queste problematiche se le risolva in sede sindacale, legale e istituzionale; un paziente di qualsiasi genere non può e non deve sottostare alle preocuppazione di una classe medica o peggio ancora di casi personali. Ci sono professioni che prima di essere intraprese devono obbligarti a capire di dover pensare, fare e dire, molto più di altre sia quantitativamente ma soprattutto qualitativamente. E qui non voglio parlare della consueta idea della "missione". Ci sono luoghi di vita dove frasi come "non sapevo cosa dire" "sono un dottore non sono un mago" "ho avuto paura" meno si dicono meglio è.Infine un solo rammarico mi spinge violentemente a parlarne:il rammarico è quello di vedere come certi medici non solo non si rendono conto che la loro medicina e la loro scienza può non essere sempre esatta (vedi millenni di storia,di religioni, di cure, di chimica, di biologia, di cambiamenti, effetti, diagnosi e guarigioni) ma ciò che mi annichilisce di più è che non passi per la loro testa il dubbio che certe malattie e certi pazienti abbiano origini, storie, sviluppi e risoluzioni a loro completamente sconosciute anche per pigrizia intellettuale; perchè questo potrebbe essere risolto con un umile minimo coordinamento del proprio sapere, con l'incrocio dela conoscenza di altri tipi di scienziati, ricercatori, filosofi e pensatori. C'è una sola malattia che non da scampo: l'occlusione da superiorità scientifica che sfocia nell'onnipotente certezza di sè.

Luca Cavara 01.04.05 21:35| 
 |
Rispondi al commento

bene ma vuol dire che quel 1-3 di malati di tumore valgono meno di altri 30 ? e avete visto come stanno i bambini che camminano tra le auto di roma milano e altre città??
per pareggiare i conti propongo di aumentare del 70% lo smog e diminuire il cibo malsano del 30%

Sigh

Marco Caporioni 01.04.05 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi sento come un tossico che torna alla vita normale. La potenza dei media è incredibile. E' come una fortissima corrente che trascina con sè ogni coscienza nella direzione che essa decide. Tu,Beppe, sei come un salmone che non si lascia trasportare dalla furia delle acque. Con la speranza di trasformarmi anch'io presto in un salmone, ti saluto e ti ringrazio.

Marco Messina 01.04.05 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho 23 anni e ti seguo dal lontano 1993, quando ancora ti permettevano di parlare in tv.Non potendo venire a Montichiari ho partecipato allo spettacolo del 30 Marzo a Treviglio. Sei formidabile e ci insegni un sacco di cose: sei grande!!!
Ho deciso di scriverti perchè qualche tempo fa, un amico, mi ha proposto una medicina omeopatica.
Non voglio fare pubblicità ma voglio soltanto sapere se la conosci e se fa veramente bene!!!
Si chiama Cellfood (sono goccie), è un prodotto erboristico naturale notificato anche dal ministero della Sanità, ed è stata scoperta dal biochimico Everett Storey.In attesa di un tuo chiarimento ti ringrazio per tutto quello che fai; sei grande!!! Giorgio.

Giorgio Verona 01.04.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile!!! Peccato che il prof. Veronesi ha mancato di sottolineare ,che probabilmente il cibo dei giorni nostri causa tumori, perchè contaminato nei campi di coltivazione dalle svariate emissioni atmosferiche inquinanti!!! Chi vi scrive vive a Taranto città che da sola detiene diceva beppe nel suo spettacolo al palamazzola il 20% delle emissioni inquinanti dell'atmosfera di tutta Europa!!! Per chiudere mi viene il vomito solo a pensare che la nostra salute sia diventata un fatto strumentale in mano di pochi nel nome del profitto ad ogni costo!!! Evviva la vita in campagna...se almeno quella ci lasciassero vivere! Saluti!

mario pagliara 01.04.05 18:39| 
 |
Rispondi al commento


X FRANCESCO MARCELLINI
-------------------------------------------------
Grazie per il suo contributo, mi mancava proprio l'esempio della personcina, mediocre che fa i discorsetti da osteria col suo cervellino da 3° elementare, grazie veramente.
Poverino, magari lei sperava che me la fossi presa per "imbecille" e "scemo" ?
Mi spiace deluderla, ma sono qui che me la rido di gusto !

Visto che lei si ritiene un genio, con la sua pochezza , perchè non la tiene lei una bella conferenza sui tumori ?

Vada pure avanti a mangiare polenta caro Sig.Marcellini, ne mangi tanta, ma tanta che le fa bene, Veronesi è solo un pirla qualunque.
E mi raccomando, se dovesse scoprire qualcosa da premio nobel , non esiti ad informare il mondo intero.

Grazie

Paolo Ciccone 01.04.05 18:09| 
 |
Rispondi al commento

è veramente uno scandalo sentire le parole di Veronesi, "comprato anche lui".....!!
purtroppo il nostro paese non sarà mai rispettato con gente del genere che ci rappresenta..!!
Grazie a Beppe Grillo che cerca di farci conoscere una minima parte di verità....!!! grazie di cuore

Angelo Maffeis 01.04.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Dopo le confortanti dichiarazioni del ProffVeronesi scrissi alla sua associazione per chiedere chiarimenti. In sintesi la loro risposta è stata questa: niente alcolici, niente carne rossa e meno si mangia...... più si vive!!!!!!
Forse questi signori dovrebbero curasi da un raro morbo che gli fa credere che siamo tutti dei fessi.
Buon voto a tutti!!!!!!!!

MARA BOLIS 01.04.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

perchè Veronesi non va a respirare a pieni polmoni sul camino del Termoutilizzatore dell'Asm a Brescia?

Massimo Possenti 01.04.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento

avevo già scritto questa mia ricerchina in un altra zona del forum ..ma qui l'argomento trattato centra sicuramente di più!

Ricevendo a casa le riviste dell’ Airc e della Lega Italiana Ricerca Contro il Cancro, mi sono chiesto come mai si accanissero tanto ad informare i loro sostenitori che le onde elettromagnetiche sono poco dannose “ELETTROSMOG: NESSUNA CERTEZZA, USARE SOLDI PER ALTRO”, articolo di U.Veronesi su una rivista, faccia di U. Veronesi e articolo sullo stesso argomento di un suo subordinato nell’altra… L’ effetto che hanno ottenuto su di mè, con la loro insistenza è stato esattamente l’opposto! Mi sono chiesto: - Perché anziché cercare cure per il cancro perdono il loro tempo a ripetersi su questo? Io i tralicci li ho proprio accanto a casa e i malati di tumore, e di depressione nel condominio si sprecano (dove abitavo prima le percentuali erano diverse ..magari poi è un caso però)! proviamo ad informarci !- Ho cercato in internet su Google: “Enel Veronesi” ed il primo risultato è stato la pubblicizzazione sul portale dell’ENEL del concerto di Alberto Veronesi a Palermo (figlio del famoso Dott.) ma evidentemente poco centrava! Ho riprovato: “Enel Airc” è qui la ricerca mi ha chiarito molte cose: ho notato in basso a destra sull’immagine di un volantino dell’Airc il logo dell’Enel e continuando la ricerca ho scoperto sul sito dell’ENEL la seguente frase : Energia per la Ricerca. Uno slogan che è un impegno. Per il terzo anno consecutivo Enel collabora alla realizzazione della Giornata Nazionale per la Ricerca sul Cancro, in programma per domenica 10 novembre. Una scelta che nasce dalla presa di coscienza della "responsabilità sociale" quale fondamentale indicatore di performance e dal riconoscimento dell'utilità collettiva - sociale ed economica - delle attività culturali. (dal sito http://www.enel.it/eventi/ricercaSulCancro/speciale.asp) Alla lettura di tale comunicato l’espressione Luttazziana è uscita spontanea : - Hanno la faccia come il Culo - Quindi mi sono letto un po di legislazione riguardante il problema dell’Elettrosmog ed ho visto che il Governo in pratica ha abolito norme del ’92 (sulle distanze dei tralicci elettrici da abitazioni e luoghi a lunga permanenza di persone) per la tutela dai campi elettromagnetici ma solo dopo avere dato incarico di studiare i pericoli a scienziati di fama internazionale al di sopra delle parti ed averli ascoltati. Non soddisfatto ho voluto constatare quali erano le posizioni di questi studiosi e chi erano questi prestigiosi consulenti! (da http://www.elettrosmog.org/html/home.asp?Page=4) Nella relazione di questi esperti si parla in tema di elettrosmog di parola inventata dagli italiani, psicosi collettiva e peste Manzoniana (ed all’indirizzo sopra indicato potete leggere parti di questo interessante dialogo). Ma non essendo un esperto fisico ho preferito cercare qualche informazione su questi scienziati e l’esito di tale ricerca è stato davvero interessante.Ho “scoperto” interessanti legami tra il Dott.Gandolfo, il Dott.Vecchia ed alcune delle maggiori aziende di telefonia mobile : “Come già accennato, è oramai ben noto il legame esistente tra il dott. Grandolfo (e altri componenti dell’Istituto Superiore di Sanità) e le società che operano nel mondo della telefonia, infatti: - lo stesso dott. Grandolfo ha organizzato il Convegno promosso e finanziato dalla TIM e della OMNITEL il 20 ottobre 1997 a Milano; il suo diretto collaboratore dott. Paolo Vecchia, ha accettato milioni dalla Motorola nel 1995 per finanziare la propria associazione privata AIRP; - dopo questo finanziamento i ricercatori dell’I.S.S. hanno scritto e diffuso il documento ISTISAN 96/2 con il quale hanno diffuso notizie assolutamente tranquillanti circa i rischi connessi alla telefonia cellulare, tant’è che molte Regioni hanno emesso circolari autorizzative a tali impianti basate proprio su quel documento;” (dal sito” http://www.codacons.it/comunicati.asp?id=2638”) in cui la faccenda è descritta con precisione) Mentre il terzo scienziato il Dott.Greco era già stato impegnato in consulenze a fini pubblici riguardanti la cura Di Bella (come del resto da lui stesso vantato nella relazione sopra citata) dimostrando tutta la sua “affidabilità”venendo per quel frangente indagato per “somministrazione di medicinali guasti o imperfetti” insieme ad altri tre dirigenti dell’ Istituto Superiore di Sanità! (Che è possibile visionare al sito http://www.assoprodibellamentana.org/archivio16.htm articolo apparso sul” la Repubblica” ma tenendo presente che ho letto in rete un articolo di “panorama” che descriveva fatti riguardanti quella vicenda con toni simili) Sono rimasto, a questo punto senza parole, i conti tornano tutti! Io non sò se voi eravate a conoscienza di questi fatti, spero di divulgare la notizia, del resto non saprei proprio cosa fare per contrastare un azienda potente come l'Enel! ..per i sostenitori della tesi della non esistenza del pericolo elettrosmog dico solo che in internet ho trovato studi contraddittori che mi hanno fatto solo capire che in pratica non si è ancora capito che cosa possano fare.. ma in un paese civile nel dubbio ci si tiene a distanza! ...se io vado per funghi e trovo un fungo che non conosco e non è una phalloides, anche se il numero di funghi mortali è decisamente più basso di quelli che non lo sono, NON LO MANGIO! il principio è lo stesso

Francesco Bianchi 01.04.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che Veronesi (o chi per lui) fa le sue sparate su cosa ci fa bene e cosa ci fa male, é indispensabile vedere:
1) CHI paga le sue ricerche (e questo lo abbiamo visto)
2) DOVE sono le ricerche che cita! Sono reperibili e consultabili? E sopratutto:
3) COME sono state fatte queste ricerche.
Non crederete che siccome c’è una “ricerca scientifica” dietro allora é tutto a posto e incontestabile, perché bisogna vedere i criteri usati, per quanto tempo é stata attuata, quali sono i campioni presi in esame, etc.
Dobbiamo smettere di essere ostaggi di questi medici che ci impongono “cure” basate su “ricerche scientifiche” che neanche conosciamo, e che non vedono invece fonti VERAMENTE cancerogene che sono davanti al loro naso.
Poi: che io sappia, Veronesi é vegetariano. Come mai? Forse perché la carne non é sana? E perché non lo dice? Forse perché ha paura di diventare impopolare? Perché non dice quali e quante schifezze ci sono nella carne, nell’acqua, e sopratutto negli alimenti confezionati?
Altro che polenta!

Ciao Beppe, continua così! Vieni in Sardegna, ti aspettiamo!

Lucia Stella 01.04.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Veronesi ha ragione quando fa quelle affermazioni, anche se gli interessi delle case sponsor non sono da sottovalutare.
ma se vuoi saperne di piu' sulle VERE cause del CANCRO !
Vai nel ns Portale sotto la voce cancro e leggi "Cancro e medicina naturale"; e' una testina sull'argomento, con Cause, conCause, e terapie non invasive ecc.
saluti

G. Paolo Vanoli 01.04.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. Sono sconcertato. Io pensavo che Veronesi fosse una persona seria, aveva rifiutato anche la carica di ministro offertagli da Berlusconi perchè i suoi antenati erano dei partigiani. Mi devo ricredere. Anche in questo caso i soldi hanno ragione. Che schifo. Solo tu non ci deluderai mai spero...

LUCA ONNIS 01.04.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapete che mio cugino sa fare un colpo di karate che se te lo dà dopo due settimane muori

ciro veneziano 01.04.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Cara Mika ci sono due tipi di GAS quello al cui tubo ci attaccheremo tutti fra un pò per avere un pò di ossigeno e i GRUPPI di ACQUISTO SOLIDALI
mentre col primo ci si può solo gassare, ne sa qualcosa la Bayer che produceva il GAS per sterminare gli Ebrei, con i secondi è possibile acquistare dei prodotti direttamente alla produzione mettendolo in quel posto a grossisti, centri commerciali e pubblicitari e pagando di più i coltivatori.
Informati e sarai un uomo/donna libero/a

Stefano

stefano crema 01.04.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, alcuni anni fa mi ricordo molto bene che avevi chiuso un tuo spettacolo dicendo che quando leggiamo qualsiasi articolo di giornale dobbiamo sempre chiederci chi l'ha scritto, il motivo e chi c'è dietro. Io mi faccio sempre queste 3 domande. Non ti dico quali risposte mi sono fornito leggendo che la polenta e il latte sono cancerogeni. Ciao.

Gianluca Ferri 01.04.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se il mio post non è totalmente inerente all'articolo su Veronesi, ma leggetevi questo articolo! Sua Emittenza ci tiene ai propri sudditi eccome!
http://www.repubblica.it/2005/d/sezioni/cronaca/mediachip/mediachip/mediachip.html

Andrea Biancoli 01.04.05 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Beh noto con piacere che non abbiamo scoperto l'acqua calda osservando che la stragrande maggioranza di ciò che mangiamo è inquinato.
Eppure, probabilmente non su tutto, ma esistono ancora i canali sicuri per un'alimentazione.
E allora come mai le code si trovano alle casse dei grandi supermercati e non nelle campagne dei contadini?????? E non che i cibi comprati al supermecato siano convenienti economicamente!!!
Ho la fortuna di avere un amico coltivatore. Vi assicuro che quando ho mangiato per la prima volta
i suoi carciofi, mi sono chiesta cosa avessi mangiato fin ora.....
Cerchiamo di migliorare per quanto possibile le nostre abitudini, visto che ne abbiamo preso coscienza.
Buona vita!

Mika Moretti 01.04.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

C'e' un libro molto interessante di un premio Nobel, un certo Kary Mullis un biochimico, ad un certo punto dice di essere stato invitato a partecipare ad una conferenza sui tumori ma dopo che ha spedito il contenuto del suo intervento lo hanno pagato perchè se ne restasse a casa.
Kary Mullis ha un'idea molto precisa sulla cura dei tumori con la chemioterapia, se ricordo bene dice che è così tossica da uccidere cellule sane e malate insieme e una cura con la chemio è come giocare alla roulette russa e sperare che riesca ad uccidere il tumore prima di uccidere te.
Ha anche altre idee molto simpatiche e illuminanti sui soldi che si spendono in ricerca per gli argomenti più svariati....

Ciao

Stefano


Kary Mullis e colleghi della Cetus Corp., Emeryville, in California inventano
la reazione a catena della polimerasi (PCR).
Il processo, che permette la rapida amplificazione di piccole molecole di DNA,trova moltissime applicazioni nella tecnologia del DNA ricombinante,nell'analisi forense, e nel sequenziamento rapido del genoma.
Nel 1993 Mullis riceve il Premio Nobel per la sua invenzione.

stefano crema 01.04.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Ehi Beppe......la seconda che hai detto!!!! (i direttori hanno bisogno della NEURO!)
sono loro i veri venduti!!! L'informazione dovrebbe essere il "cane da guardia" delle democrazie....in Italia come in tante altre parti del mondo è diventato il "fido" (o Fede?) delle oligarchie! ciao a tutti!!

alfio corvo 01.04.05 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ieri sera sono stata al paladozza, sei stato davvero fantastico, sorprendente...
Ti faccio i miei più sinceri complimenti..sei una di quelle persone che riesce a dare ancora veri spunti di riflessione: in questo senso sei in leggera controtendenza!
Grazie ancora per la splendida serata che mi hai regalato...
Con tutta la stima di cui sono capace.
Lisa

Annalisa Soccio 01.04.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento

"Cancro: l'ex ministro ministro accusa il latte, la polenta e la carne. L'età comincia a farsi sentire: questa volta si dimentica il pesto (accusato in un altro suo ill.mo intervento, poichè il basilico è cancerogeno!).
Grazie al cielo, ci sono gli OGM..."

anche io quando ho letto la notizia sono rimasta sbalordita... ma non commento oltre, visto che non sono un medico. lascio parlare LUI, l'ill.mo prof. ex ministro direttore dello IEO che nel convegno ha detto:

"dall'analisi condotta su 77 farine di polenta effettuata tra novembre 2003 e giugno 2004 è risultato che il 70% dei campioni presentava aflatossine (sostanza cancerogena naturale causa di tumore del fegato) fuori norma, e il 30% rientravano nel limite di 0,5 microgrammi al chilogrammo. In particolare il valore era di 2-5 microgrammi al chilo (4 - 10 volte superiore al massimo consentito) nel 18% dei campioni e addirittura superiore a 5 microgrammi al chilo nel 6% di essi.
Stesso discorso anche nel latte: la micotossina M1 (tra i cancerogeni naturali), su un andamento settimanale, presentava valori fuori norma tra il 16 e il 57 per cento.
Non è così per i prodotti Ogm: «Nelle prove in campo - ha dichiarato Veronesi - la contaminazione da parte di aflatossine e di altre micotossine è risultata più bassa di 3 - 10 volte in mais Ogm (resistente agli insetti) rispetto al mais tradizionale e biologico»."

OK, ammesso che siano dati correttamente ricavati e riportati, come mai sul mercato vengono immesse queste farine? Come mai non ci sono controlli? Come mai non sono vietate?
Ed inoltre, ammesso che queste percentuali siano più basse nel mais OGM, si sa cosa altro possa contenere il suddetto mais modificato geneticamente e quali effetti possa provocare a lungo andare nell'uomo?

Riporto inoltre le dichiarazioni di Carlo La Vecchia, uno tra i più autorevoli epidemiologi italiani, ricercatore dell'Istituto Mario Negri e docente dell'Università di ilano:
«L'associazione tra aflatossine e tumore al fegato - spiega - è stata confermata in Paesi tropicali, dove la presenza di questa sostanza è particolarmente massiccia, ma in Europa non c'è una chiara evidenza che se anche sia superiore ai limiti imposti dall'Unione europea sia associabile al rischio di provocare il tumore del fegato.
Mi pare che le dichiarazioni di Veronesi distolgano l'attenzione dalle vere necessità su cui concentrarsi per ridurre l'incidenza di questo particolare tipo di tumore, e cioè la vaccinazione contro l'epatite B e il consumo di bevande alcoliche."

aggiunge inoltre, molto importante secondo me:

"quanti chili e chili di polenta bisogna ingerire per registrare gli effetti dell'aflatossina (chi oggi mangia in un volta sola tutta la polenta che si fa con un chilo di farina?)??"

Quindi l'illmo prof. ex ministro direttore dello IEO forse faceva meglio a consigliare agli Italiani di mangiare meglio (5 porzioni di frutta e verdura al giorno, poca carne rossa, poco alcol, ecc. ecc.) cosa che dicono e ridicono tutti da anni... poteva portare i dati alimentari dei malati di tumore gastro-intestinali (qual'è la percentuale dei tumori di questo tipo sul totale dei tumori? e sui malati di questo tipo di tumori, quali sono le abitudini alimentari, e più in generale di vita? ci sono dei tratti comuni che quindi potrebbero in caso far arrivare alla conclusione che vanno evitate certe sbagliate abitudini?). Che paragone è poi l'alimentazione e lo smog? L'alimentazione scorretta provoca un certo tipo di danni (siano essi tumori o altre malattie ad essa imputabili), lo smog provoca altri tipi di danni (siano essi tumori o altre malattie). Secondo me sono 2 elementi entrambi nocivi, seppur per 2 ordini di effetti diversi.
Aggiungo e concludo commento di Claudio Del Medico Fasano, presidente del Comitato nazionale per la salubrità dell'aria

" forse Veronesi non sa che il Friuli Venezia Giulia vanta in Italia, assieme a Lombardia e Lazio, il triste primato di maggior presenza di radon, il terribile gas radioattivo, secondo responsabile al mondo per il cancro ai polmoni. Non solo. Ogni anno in regione muoiono, per cancro, 1800 persone circa di cui 800 per tumori polmonari e di quest'ultime il 15-20% dei decessi è attribuibile al radon. Per non parlare dell'alto tasso di mortalità causato dall'amianto, dall'inquinamento industriale e degli impianti di riscaldamento residenziali nonché dallo smog determinato dalla circolazione veicolare."

questi sono dati. dati relativi ad un determinato tipo di tumore e alle sue cause. non sono paragonabili ai dati relativi ad altri tipi di tumore, le cui concause posso risiedere anche nell'alimentazione sbagliata.

un saluto a tutti.

mstella carbone 01.04.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Il tumore ci verrà per sentir dire queste "parole incoraggianti", è veramente triste pensare che abbiamo a che fare con queste persone, dove il valore e la preoccupazione per l'essere umano hanno perso di significato....
Tuttavia voglio continuare a coltivare la speranza nel mio cuore.

Daniela Cerrato 01.04.05 14:51| 
 |
Rispondi al commento

X Camarino e Ciccone

potrei sapere, se non sono indiscreto, cosa mangiate abitualmente? e visto che siete così magnanimi nel definire chi scrive su questo blog degli"ignoranti" presumo che voi abbiate avuto la possibilità di crearvi una cultura superiore alla media, o pensate semplicemente che chi non la pensa come voi è stupido? io ho la fortuna di abitare in campagna e non rimpiango minimamente l'aria della citta, anzi se potessi andrei a vivere ancora più lontano e in montagna. A volte ho la fortuna (sempre più di rado) di poter gustare cibi prodotti veramente ancora con sistemi di una volte be in quei momenti capisco cosa si è persa la società moderna. Il cibo che si trova abitualmente in commercio è sicuramente manipolato però quello ci offre il mercato. Sono totalmente contrario ai vari Mc. Donald e simili, basta guardare come si è ridotta la popolazione americana. L'alimentazione biologica è ancora molto limitata e quindi non si può permettere certe sponsorizzazioni pilotate cosa che ben sapiamo fanno le grandi idustrie alimentari che fanno dire quello che vogliono alle persone in vista. Comunque se vi sentite superiori alla media italiana ci sono sempre gli USA.
Un Italiota comune

alberto bazzarini 01.04.05 14:47| 
 |
Rispondi al commento


Ehi, forza che siamo in tanti...

Francesco Marcellini 01.04.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento


Ok.

Vogliamo manifestare contro le
CAZZATE CHE CI RACCONTANO SUL CANCRO?

Contro il fatto che la gente muore per la
chemioterapia e non NONOSTANTE la chemioterapia?

Contro i medici di ogni grado venduti
all'industria?

Vogliamo farlo veramente?

Bene.

Tirate fuori una data ed un luogo, questo è il
posto giusto per un passaparola di questo tipo.

Francesco Marcellini 01.04.05 14:19| 
 |
Rispondi al commento

SCOOP INDY : RITIRO DAL COMMERCIO DEL FARMACO ANTIPSICOTICO MELLERIL..documenti ufficiali
A01 11:54AM -- IL MATTO


http://italy.indymedia.org/news/2005/04/762926.php

stefano crema 01.04.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Mi sorge un dubbio... e se tra i finanziatori dell’Istituto di Oncologia del professor Sirchia ci fosse la Philip Morris, vuoi dire che il fumo passivo delle sigarette sarà salutare quanto un aerosol...?

Tiziana Stanzani 01.04.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA DAI, UNIAMOCI E RESPIRIAMO DIRETTAMENTE DAI TUBI DI SCAPPAMENTO DELLE NOSTRE AUTO! TANTO, CHE PROBLEMA C'E'??????

Omar Toselli 01.04.05 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarebbe una piccola DIFFERENZA tra MORIRE per smog...e morire per un'alimentazione sbagliata(qualunque essa sia): che il primo ce lo ritroviamo sul groppone anche se non vogliamo, la seconda la scegliamo noi!
ALIAS: preferisco morire mangiando lasagne, polenta,carne...che respirare le porcherie dell'AGIPETROLI!!!!almeno GODO!

Anna D'Arco 01.04.05 13:43| 
 |
Rispondi al commento

... e io, che ho mangiato tonnellate di cappelletti e bevuto ettolitri di sangiove, chiedo: quanto mi resta da vivere?
... per fortuna vivo a Ravenna, unica città al mondo dove i passerotti sono fosforescenti e sul becco portano la mascherina!
... la nostra zona portuale spara delle polveri sottilisissime, quasi comiche.
... il numero dei tumori aumenta esponenzialmente...
... cercherò di fare togliere dai menù dei ristoranti i cappelletti!

Ruggero Pinza 01.04.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Se poi il signor Veronesi ne capisce solo di cancro e viene finanziato da Fiat e compagnia bella che colpa gliene si può fare se poi le sue parole vengono travisate e usate per farci respirare merda liquida ? EH NO CAZZO, QUANDO SI DICHIARA QUALCOSA BISOGNEREBBE ALMENO PENSARE CHE EFFETTO POSSONO AVERE LE PROPRIE DICHIARAZIONI.

UNO STEFANO SEMPRE PIU' INCAZZATO

stefano crema 01.04.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Giuseppina non è più questione di essere stati attenti alla lezione o meno, ormai è questione di capire lo scopo che si vuole raggiungere dando una notizia piuttosto che un'altra.
Dicendo che lo smog incide con una bassa percentuale sulle malattie tumorali, e vorrei sapere quali, si affranca lo smog da qualsiasi valenza negativa, tanto il messaggio che arriva alla massa è che lo smog non fà poi così male, e questo secondo me è ancora più pericoloso della dichiarazione in se, se lo smog non fa poi cosi male perchè bloccare il traffico perchè preoccuparsi delle polveri sottili e poi si farà come per l'acqua , quando non si può o non si vuole intervenire su un problema allora si spostano in alto le soglie di attenzione e fra un pò fermeranno il traffico solo se la gente sviene per strada per mancanza di ossigeno, tanto lo smog non fà male!!

Stefano

stefano crema 01.04.05 13:28| 
 |
Rispondi al commento


Volevo dire a quell'imbecille di Paolo Ciccone
che Veronesi ai suoi figli raccomanda di NON
mangiare polenta.
Forse non significa che "chi mangia polenta
automaticamente prende il cancro", ma visto che
Sua Oncologia quasi la vieta ai figli, questo
vuol dire che è "pericolosetta".

Quanto a chiedersi quale fosse il punto
dell'argomento, qua ognuno se la canta e se la
suona come gli pare, compreso te.

Se Veronesi sia un grande oncologo indiscusso,
fallo giudicare eventualmente ai sopravvissuti
e anche ai NON sopravvissuti.

La rivoluzione non si potrà mai fare con gente
che si beve tutte le cazzate che escono
quotidianamente dal tubo catodico.

Quanto sei scemo.


Francesco

Francesco Marcellini 01.04.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Viene spesso il dubbio (e a pensare male molte volte si azzecca) che dietro le sparate del tipo il fumo fa ben/fa male, lo smog fa bene/fa male ci sia una grossa spinta delle industrie..Nel caso Veronesi vorrei però sottolineare che a mio parere il problema è COME i media riportano dei ragionamenti. Difficile dire se ne uccide più lo smog o i pesticidi (e mi piacerebbe avere i nomi dei produttori di polenta contaminata - i corn flakes sono polenta, non dimentichiamolo!)
Per chi si chiedeva come si sarebbe comportato Veronesi di fronte ad un piatto di bresaola, vorrei dire che alcuni anni fa, in una intervista televisiva, Veronesi disse di essere vegetariano, oltre che per ragioni salutistiche, anche per ragioni etiche...
Sia chiaro: non sto santificando il Veronesi, ma solo riportando cose di mia conoscenza.

Giorgio Gregori 01.04.05 13:11| 
 |
Rispondi al commento

abito in friuli, la terra della polenta.
in un articolo lo stesso veronesi asseriva che i cancri sono provocati da polenta e latte, inoltre che il friuli è in testa alle morti per tumore...
Una parolina tipo sull'amianto no eh?
Un'altra sul fatto che in Italia siamo stati i primi esposti a Cernobyl neanche vero?
Grazie a Grillo per darci sapere da chi prende i soldi questo qui!

Moreno Mazzon 01.04.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

P.S. SCUSATE GLI ERRORI

roberto Zollino 01.04.05 13:06| 
 |
Rispondi al commento

VOLEVO FAR NOTARE che la notizia risale al 15 marzo MA NOI DOVERAVAMO? Non sarebbe male se oltre a discutere di quello che dice BEPPE segnalassimo le notizie "DUBBIE" che ci propinano tutti i giorni.

BEPPE CERCA DI APRIRCI GLI OCCHI MA NON SAREBBE MALE SE ANCHE NOI CI METTISSIMO DEL NOSTRO.

CIAO CIAO ROBERTO.

roberto Zollino 01.04.05 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma sto qui nn capisce che è l'inquinamento a provocare danni al cibo?
E' un cane che si morde la coda...inquinamento->pioggia carica di smog e schifezze varie->Erba dei campi "annaffiata" con codesta schifezza->mucca, gallina, pecora, insalata che sia raccolta dall'uomo che si mangia il cibo inquinato...OLE'...
-.- Ma a scuola nn era attento a quella lezione?

Giuseppina Oliva 01.04.05 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Va che siete forti anche voi cazzo ! Giustamente qualcuno ha precisato che il punto dell'argomento è la manipolazione delle notizie non se fa male o meno la polenta.Mi sembrate un branco di vecchietti zucche da 3° elemntare ! Veronesi è un grande oncologo indiscusso, e quello che ha dichiarato è frutto di ricerche scientifiche e non chiacchiere da osteria.
------
Ma porca vacca, è possibile che non ce la fate a capire un testo in italiano !

Dire che la polenta incide in percentuale maggiore sulla possibilità di contrarre il cancro NON SIGNIFICA che chi mangia polenta automaticamente prende il cancro.
E mi ritrovo ancora il mediocre di turno che dice " Ma mio nonno è vissuto fino a 150 anni e ha mangiato solo polenta" .
------
E noi dovremmo fare una rivoluzione con gente così mediocre ?!

Hahahah.....non riesco più a scrivere dal ridere.
--------
Certo che tu grillo non te li meriti sti lettori mediocrini, teste vuote da 3° elementare .

Paolo Ciccone 01.04.05 12:55| 
 |
Rispondi al commento

io direi..

1esperimento...

3persone si fanno fuori 1kg di polenta
ed..
altre 3 si attaccano ad 1tubo di scappamento dell'auto e si respirano 1kg di smog!!

:-D
vediamo chi ne esce meglio....

cavolate a parte... l'inquinamento è nocivo ..chi ha studiato 1minimo di chimica e sà cosa esce dalle marmitte sà che nn è bene respirarlo..stessa cosa x fumi industriali,aerei etc...
che poi mi si dica che la percentuale di taluni etc...bon..
in italia si muore + per incidenti stradali che per colpi di rivoltella alla tempia..questo nn vuol dire che se ti spari in testa hai buone probabilità di salvarti...

poi ognuno lo interpreta come meglio crede!!!

roberto cadeddu 01.04.05 12:52| 
 |
Rispondi al commento

X Alessandro Riva
Finalmente una persona oggettiva che legge la dichiarazione e cerca di capirne il vero significato.

Roberto Camarini 01.04.05 12:49| 
 |
Rispondi al commento

X tutti i "filoVeronesi"...

io nn so quanto ci sia di vero in quello che ha detto veronsi, il fatto è che quell che lui dice non è in conflitto con i suoi fnanziatori ... e già questo mi lascia perplesso .Quali siano le cause certe d alcuni tipi di tumore nn è ancora noto.ma se basta una sigaretta a modificare un gene che è causa del tumore ai polmoni , penso che lo smog sia ugualmente o maggiormnte dannoso in questo senso ...

Francesco Carpentieri 01.04.05 12:35| 
 |
Rispondi al commento

A volte mi sembra di essere in un paese in cui le cose non capitano veramente, come in un grande sogno o in una realtà virtuale per cui prima o poi ci sveglieremo e qualcuno ci dirà no stavo scherzando; purtroppo però chi è al potere è molto reale così come i danni che producono all'umanità. Se però recuperiamo la nostra consapevolezza e andiamo a fondo delle cose che ci propinano penso che presto le commedie saranno sempre meno, rideremo forse meno ma staremo sicuramente meglio.

massimo lemme Commentatore in marcia al V2day 01.04.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Chi l'ha sparata grossa?

leggiamo i titoli che Grillo ha riportato.

1): notizia falsa. Secondo Veronesi lo smog FA venire i tumori.
2): notizia falsa. Veronesi non ha parlato dello smog come generica causa di morte.
3): idem come sopra
4): "corretta" anche se allarmistica (ma ci voleva la lista di tutti gli alimenti "a rischio"... e dov'è lo spazio???)
5): idem come sopra
6): 1-4% non rilevante!?!?! e chi lo ha detto? "minore" e "non rilevante" in italiano (questo sconosciuto) hanno significato diverso


gli altri continuano nella scia... fino all'ultimo, che è proprio da s.....i!!! semplicemente perchè, ignorando totalmente tutte le statistiche sulle GRAVI conseguenze dello smog, per esempio, sugli asmatici, fanno passare un medico che ha detto una cosa giusta per uno che non sa neanche leggere, quando chi non sa leggere è il giornalista!!!!!!

Comunque il problema è uno: dovremmo renderci conto che c'è gente che rifiuta di fare il "tuttologo" e allora parla di quello che sa. Se uno sa di tumori, parla di tumori. Non di asma, infarto, ipertensione, diabete, e quant'altro.

Se non lo accettate è solo un problema vostro.

Cercate di non farvi manipolare dai giornalisti, che fanno i "tuttologi" per definizione. E chiunque abbia una laurea in materie scientifiche sa benissimo quante cavolate sono in grado di dire...

Alessandro Riva 01.04.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Un paio di settimane fa (forse tre?) era uscita la notizia del sequestro di una società che vendeva ad altre grandi marche latte scaduto e (forse) pericoloso per la salute. Le società in questione erano state taciute all'opinione pubblica per "evitare il panico" e perchè ancora si stavano facendo accertamenti riguardo al latte in questione. Ora che è passato un po' di tempo e i suddetti accertamenti sono stati fatti....nessuno ne sa più nulla e nessuno ne parla più. Possibile che nessuno si stia chiedendo se nel frattempo siamo stati tutti avvelenati???????

Gioia Gianello 01.04.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Diego Meloni ha scritto:
"Beppe Grillo non contestava direttamente il commento, seppur teso a sminuire il problema dell'inquinamento atmosferico, di Veronesi. Contestava tutto il sistema informativo sull'argomento."
Scusa, sei sicuro? hai letto bene le "tre ipotesi" di grillo?
Lui non contesta: lui provoca. Agita le mani nel secchio e lascia che le molecole si combinino liberamente. Come guardare un dipinto: l'autore voleva esprimere qualcosa, consapevolmente o meno è uguale, poi vai tu a guardare il quadro e ti fai interprete di quello che voleva dire SECONDO TE. Grillo e il suo fidato staff ignorano quello che non trovano stimolante e utilizzano come gli pare (e a me pare proprio bene!) tutti gli spunti su cui vengono elaborati gli spettacoli.
Mica fesso (chapeau!), in fondo la sua è un pò una missione, come per Michael Moore o David Icke. Prende e restituisce... e, per non smentirmi, io mi sono fatta interprete di quello che è SECONDO ME ;o) Quello che io farei se fossi al suo posto.

A proposito, Beppe, ma da noi quando ci vieni? Non posso mica tornare a Livorno per vederti! :o(

Carlotta Fulvi 01.04.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

X Diego Meloni

Da quello che ho letto la statistica riportata da Veronesi fa riferimento alle dichiarazioni rilasciate sui referti medici in relazione a diagnosi di tipo tumorale.
Certo la statistica non è assoluta(come tutte le statistiche ) ma è abbastanza attendibile.
Si deve anche prendere in considrazione la probabilità di errore nei referti esaminati, magari un tumore attribuito al cibo in realtà era causato dall'inquinamento ma, statisticamente possiamo assegnare un range di errore ai risultati.
Sono anche daccordo con il fatto che l'intezione primaria di Beppe fosse l'attacco ai mass media(che mi trova assolutamente d'accordo), io ho voluto solo difendere una persona che secondo me ha riportato dati tutto sommato coerenti con la realtà e che invece viene linciato in modo assolutamente ingiustificato.

Roberto Camarini 01.04.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Dovrei dire non ho parole ma è già stato detto, ma
come non sa forse il ministro Veronesi che nella bergamasca dove abito io i contadini e quasi tutti noi siamo cresciuti con la polenta e latte? Bisogna perdonarlo perchè non sà quello che dice.
Ma la colpa è di quelli che hanno votato questo governo di m..... speriamo in tempi migliori.
Continua cosi Grillo sei un grande ciao Silvano.

Silvano Bovi 01.04.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Non facciamo niente e non facciamo una rivoluzione perché non siamo un popolo CIVILE.

Francesco Marcellini 01.04.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Perchè continuiamo a lasciarci prendere in giro??!!!!????!! Perchè nessuno fa niente?????!!!!!????!!! Perchè non facciamo una rivoluzione????!!!??

Daniela Mainardi 01.04.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

> "[...] Da notare che il termine smog deriva dall’unione di due parole inglesi: smoke (cioè fumo) e fog (nebbia). Inizialmente questa parola faceva riferimento esclusivo ad un tipo di inquinamento particolarmente diffuso nel passato: lo smog industriale, detto anche smog classico...
-----------------------------------------------
> Lo smog fotochimico - effetti sull'uomo - effetti sull'ambiente -----------------------... > "I soggetti più a rischio sono i bambini, gli anziani e le persone che hanno malattie polmonari..."

http://www.nonsoloaria.com/smogeu.htm


-------------------- In effetti veronesi non si contraddice: tutte quelle schifezze > "sono sostanze tossiche per gli esseri umani, per gli animali ed anche per i vegetali, inoltre sono in grado di degradare molti materiali diversi per il loro forte potere ossidante."< E' ovvio che la terra assorbe e restituisce. Ecco quindi che la polenta è colpevole del 30% dei tumori (caro mele, mi dispiace per tuo papà e per il resto del friuli); un altro 30% è causato dalle sigarette; il restante 40% dalla volontà divina :o)--------------------
Si è solo confuso, poverino: ha parlato di CAUSE piuttosto che di EFFETTI. Eh quanto siete pignoli!

Carlotta Fulvi 01.04.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

x Roberto Camarini
Purtroppo la questione dell'inquinamento atmosferico è piuttosto difficile da definire per quanto riguarda i tumori.
Anche perché questo tipo di inquinamento ha impatto sulla condizione fisica in generale. Beppe Grillo non contestava direttamente il commento, seppur teso a sminuire il problema dell'inquinamento atmosferico, di Veronesi. Contestava tutto il sistema informativo sull'argomento. In Italia siamo davvero molto ma molto indietro per quanto riguarda la salvaguardia della nosra aria: siamo già in tutte le città sulla soglia delle sanzioni economiche previste dall'UE in base al trattato di Kyoto, sottoscritto anche da noi.
Purtroppo ha ragione Beppe Grillo a ricordarci che dovremmo fare davvero attenzione a quanto sporchiamo la nostra aria.

Diego Meloni 01.04.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento


Non sono d'accordo sul fatto che la maggior parte dei commenti siano "fuori tema".

L'intento polemico e riflessivo di questo post riguarda anche "le CAZZATE che ci raccontano sull'argomento CANCRO".

Francesco

Francesco Marcellini 01.04.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo le motivazioni e gli interessi che ci sono dietro a questa affermazione erano di per sé già abbastanza chiari. Ora che leggo tutto ciò mi viene una tristezza...

Gatta sorniona 01.04.05 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma la maggior parte dei commenti sono "fuori tema".
L'intento polemico e riflessivo di questo post colpisce la manipolazione della notizia da parte dei media, non le dichiarazioni di Veronesi!!!

Gianluca Caserio 01.04.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

MAMMMA MIAAAA!

stefano mele 01.04.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento


Veronesi ha detto che la polenta (non OGM) e il
latte contengono le aflatossine e micotossine
che sono degli agenti cancerogeni.
"Porca puttana" penso io.
Mio papà è friulano della provincia di Udine e
fino a 30 anni ha mangiato solo polenta e latte.
Fino a un pò di tempo fa se vedeva qualcuno fare
un pò lo schizzinoso col cibo, lui scuoteva la
testa e diceva "Pùare Itàlie... iò dàme
pulénte..." cioè "Povera Italia... io, solo
polenta".
Gli ho telefonato l'altra sera e gli ho detto:
"Papà, hai sentito mica che Veronesi dice che
te dovresti già essere con un piede nella
fossa?"
Risposta breve, ma concisa: "Dì a Veronesi che
andasse in mona...".

Lui è ancora là che si tocca i coglioni, ma per
ora gode di ottima salute...

Tiè...


Francesco

Francesco Marcellini 01.04.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Negli scorsi giorni avevo inviato questa lettera a Severgnini (Non pubblicata):

Il cancerocentrico Veronesi.
Rimango stupefatto dal livello sempre più demenziale delle affermazioni dell'ineffabile Veronesi (ma anche di coloro che tentano di confutarlo affogando nel suo stesso madornale cancerocentrismo). L'ultima uscita dell'ineffabile, secondo la quale lo smog sarebbe meno nocivo delle farine di soia in quanto causa solo dell'1%,2% delle patologie tumorali è talmente parziale da precipitare nel ridicolo se solo qualcuno facesse notare quanto segue:
E' risaputo che le onde sonore ( a differenza di quelle elettromagnetiche sulle quali non si hanno certezze) NON sono CANCEROGENE. (sottolineo NON sono CANCEROGENE). Domanda: se ponessimo un impianto di amplificazione da diecimila watt sotto all'ospedale di Veronesi e poi lo collegassimo ad un microfono ed accendessimo una motosega quanti minuti (se non secondi) passerebbero prima che l'ineffabile si precipitasse a chiamare le forze dell'ordine per farci smettere?
Morirebbero forse di cancro i suoi pazienti disturbati dal rumore amplificato? Nessuno. Eppure soffrirebbero. Eppure qualcuno si suiciderebbe. (A Milano attualmente sono migliaia i ragazzi che lo fanno comunque ogni anno). Eppure qualcuno morirebbe d'infarto e moltissimi altri ne avrebbero disturbi nervosi permanenti. Ma per il cancerocentrico Veronesi ciò che non è relativo alla sua specializzazione conta poco. Ed allora l'importante è che non si muoia di cancro (poi se si muore d'altro è questione che non gli compete anzi che non esiste). Quindi lo smog (che mina la salute dei cittadini provocando negli organismi di chi lo respira una maggiore probabilità di caduta in tutto lo spettro delle patologie mediche mortali e non) è un non problema. Quindi le onde elettromagnetiche (certamente responsabili di patologie quali cefalee, ansie, disturbi nervosi, etc) sono innocue, quindi gli OGM (che potrebbero autoelaborare patologie mostruose in un futuro fuori dal nostro controllo), in quanto non cancerogeni, non hanno controindicazioni credibili.
E tutti a confutare l'ineffabile con dati sulla cancerogenicità di questo o quell'altro elemento.
Caro Beppe, seguendo il ragionamento dell'ineffabile, dato che i cannibali non sono cancerogeni che facciamo? Li lasciamo liberi nei giardini d'infanzia?

angelo ghinelli 01.04.05 11:41| 
 |
Rispondi al commento

X Diego Meloni
Rispoveriamo il concetto.
Tu mi parli di problemi non tumorali o in parte tumorali.
Nessuno nega tutta una serie di malattie mortali derivanti dallo smog, il problema è che veronesi ha trattato solo tumori!
TUMORI, e inutile che mi dite Veronesi è un pirla perchè lo smog fa venire l'ulcera o fa morire di asma o altro!
Lui ha riportato un astatistica vera, perchè linciarlo.

Roberto Camarini 01.04.05 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Ho compiuto per una società di studi statistici (insieme ad altri), una indagine sul traffico merci commissionata dall'assessorato dei trasporti della regione in cui vivo. Ebbene tutte le aziende fanno viaggiare i prodotti su gomma e chi avrebbe voluto usare il treno, più ecologico, non trova le necessarie infrastrutture da parte di trenitalia. Semplicemente perchè negli anni dal dopoguerra ad oggi,si è voluto sminuire il traffico su rotaia, usato all'estero, a favore di quello su gomma, per via delle lobbi dei costruttori (Fiat), che poi ora nemmeno riescono a venderli più i Tir ma il mercato lo hanno conquistato gli stranieri. Per cui noi ci respiriamo la merda, gli incidenti mortali all'ordine del giorno, le autostrade intasate, i soldi dellla nafta e degli automezzi vanno fuori l'Italia...si può essere più coglioni??? Energia e trasporti alternativi!!!! Caro Veronesi, farà male o meno non mi intertessa, ma a me l'aria inquinata fa venire la nausea, ed a tanti anche attacchi di panico... va a da via il cul!

Ernesto D'Eustachio 01.04.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Che non si faccia sentire dai friulani!
La polenta è stato, per molti, un alimento fondamentale nei tempi che furono... e molti vivono ora in buona salute o con gli acciacchi che colpiscono chiunque.

Anna Piva 01.04.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

X marco rizzuto
Io non dico che l'inquinamento non è dannoso cerco solo di far capire il significato della frase di Veronesi a persone che probabilmente non l'hanno nenche letta(Visto i commenti scritti)
La frase "Nazzisti che bruciano i libri" è ovviamente figurativa, non stò dando del nazzista a nessuno (ops ho unsto un aparola tabù), è l'immagine di persone che per preconcetto bruciano quello che non conoscono(secondo mè è quello che stà avvenedo quì) .

Roberto Camarini 01.04.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Svegliati roby.
Te lo dice uno che ha studiato chimica ambientale.
L'inquinamento dell'aria fa male non solo alle vie repiratorie, ma alla pelle, agli occhi, al nostro DNA.
Nemmeno t'immagini cosa cavolo possa succedere ogni nostra estate, cioè ogni inverno del polo sud, nella nostra atmosfera. E nemmeno t'immagini, buon per te e per il tuo fegato, cosa potrà succedere nei prossimi decenni.
Proviamo a cercare qualche libro di chimica ambientale e poi ne riparliamo insieme. Dove e quando volete.
Ma intanto studiamo di più e giudichiamo di meno.

Diego Meloni 01.04.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

risolto il problema, polenta i giorni dispari e sniffate di smog i giorni pari.

pietro menconi 01.04.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Perchè, a proposito di tumori e malattie in genere, nessuno parla delle stupefacenti scoperte del dott. Hamer?
(http://www.disinformazione.it/legge%20ferrea.htm)
Perchè chi conosce la vera causa delle malattie viene fatto tacere, minacciato di morte e incarcerato mentre i giornali si riempiono invece di bugie? Non è ne lo smog ne la polenta...la causa!
Paolo Ferro

Paolo Ferro 01.04.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Roberto, ma perchè non si può parlare con calma?
Nessuno dice che mangiare tre volte a settimana da MC faccia bene o che fumare sia consigliato per chi fa apnea. Ma non bisogna neanche dire che non è poi così dannoso l'inquinamento. Io se vuoi ho una proposto la chiusura dei fastfood alternata oppure oggi fuma solo chi è nato in un giorno dispari.
Chiudo dicendo che nazisti inquisitori sono dei paroloni, calmi calmi oggi è venerdì.
P.S. questa sera vado a mangiare Giapponese ditemi se è pericoloso, ormai siamo al terrorismo alimentare.

marco rizzuto 01.04.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, tu che puoi(viste le dimensioni del tuo cranio) trova un modo per fare sapere alla popolazione mondiale che quello che leggiamo sui giornali o vediamo alla televisione non corrisponde per forza alla realtà

roberto carlini 01.04.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento

X Fulvia Leopardi
vedi cosa intendo, io non ho assolutamente detto che non si muore per smog, e non lo ha detto neanche Veronesi, ma tu metti queste parole nelle nostre bochhe!!!
Veronesi dice che i TUMORI provocati dallo smog sono il 4% del totale.
Se non capisci la frase fai un corso di italiano.
TUMORI non qualunque causa di morte
Chi non capisce può fare un corso di italiano.

Roberto Camarini 01.04.05 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Il vero cancro è composto dai media, dai giornalisti di oggi che è solo un branco di ignoranti.Si bella gente, sono una massa di ignoranti che non capiscono una mazza non vanno a fondo delle notizie, non cercano di approfondirle e soprattutto di capirle.Veronesi penso si possa riconoscere che sia il più autorevole (o tra i più autorevoli) oncologi in circolazione e chiaramente ha dato dei dati relativi al suo campo.Il fatto che lo smog sia meno cancerogeno della polenta non vuole dire che dobbiamo insacchettarci lo smog e mangiarlo la domenica col coniglio ! Ma sicuramente questo è un concetto troppo elevato per essere capito dai giornalisti odierni.

Paolo Ciccone 01.04.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Il professor Veronesi ha visitato una mia amica pochi mesi fa.
Tutto Ok.
Attualmente è in fin di vita devastata dalle metastasi.
Dappertutto, cervello, polmoni, ossa...
Vero.
Stava preparando la tesi in architettura...

Beppe, questi criminali ci stanno ammazzando... ingrassano sulle metastasi altrui.
Sono la feccia.
Chi specula sulla salute è peggio dei nazisti...
Dovrebbe morire delle cose che dovrebbe guarire.
Sono degli assassini.
Il novanta percento dei medici formati da questo sistema in italia sono finti.
Viviamo in una Cartoonia sanitaria.
Come Daffy Duck non è un papero ma un disegno così sono loro...
Fai qualcosa...
Tu sei sotto le luci e ormai esiste solo ciò che è sul palcoscenico.
Affezionato Luther

Luther Bell 01.04.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Io dico solo: manomale che esiste un Grillo parlante che ci apre le orecchie.
Ora tocca a noi diffondere queste notizie. Loro avranno pure i capitali ma noi abbiamo internet. Vedi il caso dell'olio di colza.
Queste notizie vanno diffuse. Possono fare il giro del mondo GRATIS.
So che non ti stancherai di cercare, cercare, cercare, informare, informare, informare.
Io non mi stancherò di rigirare, rigirare, rigirare.
Sei grande Beppe. Grazie.

cristina russo Commentatore in marcia al V2day 01.04.05 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Roberto, è ovvio che l'alimentazione scorretta e le sigarette fanno male, ma dire che di smog non si muore è una grande / gigantesca / strepitosa caxxata!

Fulvia Leopardi 01.04.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Comincio a essere disgustato da guesto forum, mi sembra di vedere nazisti che bruciano libri o invasati religiosi che bruciano streghe, in pratica il trionfo dell'ignoranza sulla ragione!!!!
Mi senta di bacchettare anche Beppe Grillo per il suo commento di apertura.
Quello che dice Veronesi è un dato di fatto, confermato da molte ricerche. Quanti degli inquisitori che in questo forum stanno puntando il dito hanno letto qualcosa o vagamente si sono informati prima di partecipare al linciaggio.
I titoli dei giornali sono stupidi ma sono disgustato dai commenti IGNORANTI su veronesi.
Continuate a mangiare Bistecconi di maiale cucinati in tonnellate di burro o a pasteggiare da mc donald, quando vi verrà un tumore all'intestino , date la colpa allo smog. Continuate a fumare un pacchetto di sigarette al giorno e quando vi verrà un tumore date la colpa allo smog.
Bravi siate coerenti con le vostre scelte e soprattuto linciate le persone sulla base di opinioni derivanti dalla visione di parte o dalla ignoranza.

Roberto Camarini 01.04.05 11:02| 
 |
Rispondi al commento

A quelli che scrivono che lo smog non fa male dico che io sono asmatica e sono mesi che vivo praticamente in apnea!!!
Abito a Milano e le medicine che prendo da anni per tenere sotto controllo l'asma ormai non mi fanno quasi più niente!

Michela Deandreis 01.04.05 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Quello che diventa 'cibo' cresce spesso ai lati di migliaia di chilometri di strade ed autostrade QUINDI ha assorbito gli inquinanti!.In base all'ipotesi esposta sarebbe bello vedere se il grande oncologo, al cambio dello sponsor ad esempio con il re dei FastFood, invertisse la sua opinione.LC

Leonardo Cattaneo 01.04.05 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Allora io che sono proprietario di una Golf non catalitica posso circolare?
Grazie a Veronesi, ora ho la risposta...

Stefano Catano 01.04.05 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,

meno male che non ha detto che la causa principale è il sonno e il sesso, se no ci toglieva pure quelli; adesso le multinazionali del cibo pagheranno qualche altro oncologo di passaggio per dirci che la causa principale effettivamente non è nè l'una nè l'altra, è lo stress; così sono tutti contenti, e si andrà avanti così, per inerzia. E' il loro motto daltronte: TENERE DURO SEMPRE.
Mi chiedo, esiste un modo per abbandonarli?
Per toglierceli dalle scatole?

Curzio Calì 01.04.05 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Domanda per Alessandro R.
Non è che Tizio spara la ca**ata così domani è ancora in copertina? E ci spiegherà meglio come funziona? Vedi il Presidente Durbans.
Secondo me non è colpa ne di Caio o Sempronio, ma del capo di Caio che in un TG passa metà del tempo a dirci che il lupo col collare è morto per amore e che la cagnetta della vecchia ha ritrovato la strada di casa, poi qualcuno mette le musichette nella cronaca nera chiudiamo con un bel culo e noi viviamo nella società degli slogan!

Marco Rizzuto 01.04.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Ormai che l'informazione sia in mano a chi di turno è al governo e ai "potenti" che in passato hanno fatto grande l'Italia non è una novità. Fortunatamente in internet c'è ancora la possibilità di trovare le notizie così come sono senza strumentalizzazioni. Mi hanno dato un cervello e lo voglio usare per capire dalle notizie come sono andate veramente le cose, voglio farmi una mia opignone sui fatti. Purtroppo i TG e la carta stampata ti danno solo quello che loro vogliono tu capisca. La dittatura non è mai finita. Una volta le dittature ti dicevano le cose che non potevi fare, ora ti dicono ciò che puoi fare. Non vedo molta differenza...

Paolo Bricchi 01.04.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Non ci trovo niente di strano:

lo smog (che è diverso dall'inquinamento in generale) non causa tumori (non così tanti), uccide in altro modo (affezioni respiratorie e simili)

veronesi è un oncologo e parla del suo campo.

i giornalisti non capiscono un c...o di cose scientifiche o mediche e sparano titoli che poi gente senza spirito critico analizza dando dell'imbecille a un oncologo che ha detto una cosa sacrosanta...

è divertente il nostro mondo...
Tizio dice una cosa giusta, Caio non capisce niente e la riferisce in modo sbagliato, Sempronio legge quello che scrive Caio e fa fuori Tizio...

Alessandro Riva 01.04.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

ma l'ordine dei giornalisti, invece di dare l'oro a emilio fede per i 50 alla carriera, non si smuove?
lascia che il potere degli inserzionisti superi quello della libertà d'informazione? purtroppo l'editoria è in crisi e la tendenza è sempre di più questa: giornali come veicoli pubblicitari, nulla più.
che tristezza.

elisa valtolina 01.04.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Quando i giornalisti sono costretti ad esprimersi usando termini che non mettano il governo in cattiva luce cosa credete possa venire di buono e di vero dall'informazione ??? E' truccata all'origine, ormani siamo in uno stato di regime,
qualsiasi cosa possa danneggiare la figura del governo viene censurata all'origine e voi venite a dirmi che questo non conta ?
Potrebbero darci da mangiare merda rigenerata, ma non ce lo diranno mai, non possono più farlo.

Stefano

stefano crema 01.04.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina mi sono detto - Oggi voglio fare una colazione come si deve!- e mi sono fatto un frullato gigante latte e banana.Che faccio chiamo un medico?

Marco Rizzuto 01.04.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento

VOMITARE CREDO LASCI UNA SENSAZIONE MIGLIORE, SE NON ALTRO E'CONSEGUENTE AD UNA SERATA DI GIOIA...

Federico Deambroggi 01.04.05 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Roberto sei talmente limitato da non riuscire a capire che ci stiamo giocando tutto, anche la libertà di avere delle opinioni, vuoi capire o no che siamo in DITTATURA e questo vuol dire che è a rischio anche questo spazio di libera comunicazione ?
Continua a guardare e a meravigliarti del dito
e continui a mancare la luna.
Pensi ci voglia poi molto a seccare questo dominio ? In america ci sono già riusciti a fermare indimedia se non ci svegliamo è questioni di giorni e lo faranno anche qui.
Poi voglio vedere dove andrai a parlare di tutti i problemi e tutte le schifezze che ci fanno subire, ne dovrai parlare da solo in bagno e pure sottovoce perchè se dici qualcosa contro il governo sarai tacciato di essere un terrorista.
Come puoi essere cosi cieco da non vedere quello che sta succedendo.

Stefano

stefano crema 01.04.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Signori, come al solito la lingua italiana (gia' di per se' facile da fraintendersi)viene usata per dire cose in modo subdolo.
Veronesi riporta statisctiche ma quelle sono capaci di riportarle tutti, non serve un primario da centinaia di euro per farlo.
Lui dovrebbe interpretarle per noi, nel migliore dei modi, usando un linguaggio chiaro, il piu' semplice possibile e che non dia adito a ELUCUBRAZIONI.
Poteva dire ad esempio "l'inquinamento e' causa di tumori in percentuale assai maggiore rispetto a quanto si evince da queste mere statistiche.lo SMOG e' percepito come un nuvolone scuro che impesta l'aria che respiriamo ma non e' SOLO quello l'inquinamento.Dall'acqua che beviamo alle cose che mangiamo , tutto e' inquinato direttamente o indirettamente quindi alla fine dei conti l'INQUINAMENTO ne uccide veramente tanti."
Lui cosa dice? lo smog incide nell'ordine dell'1%/4%...lo SMOG...?! Come dire che il bere vino causa un modesto numero di vittime quando il problema in questione e' l'alcolismo!
Anche lui sembra agire con fini oscuri...pensera' a noi come esseri umani, come CAVIE o come PECORE dei potenti?
Sapete...siamo in tanti a lamentarci e sono in pochi quelli come Grillo che danno voce a tutti noi.
Il problema e' che se al bambino dispettoso non dai mai uno schiaffone quello continuera' per la sua strada , peggiorando man mano...

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 01.04.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

ma allora perchè fanno il blocco della circolazione, le targhe alterne ecc.?
Dovrebbere fare il blocco delle trattorie ed eliminare la tradizione della cucina bergamasca
Paolo

ps: concordo pienamente quanto ha scritto Roberto Camerini in merito al commento di Stefano Crema

Paolo Bonizzoni 01.04.05 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Le statistiche gli danno ragione, il cibo fa venire + tumori dello smog...ma non è che per caso è l'inquinamento che entra negli ortaggi o che respirano gli animali a far diventare cancerogeno il cibo?? o forse sono cancerogeni tutti i pesticidi/ogm/cazzate che mettono dentro il cibo???(vedi il latte a milano.

un abbraccio mk

michele martini 01.04.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Veronesi si e' ANCHE scordato di sottolineare che tutti o quasi i cibi che ingeriamo sono pieni di diossina e quindi di "inquinamento vario"...
Siamo dei polli da spennare ma finite le penne riusciremo a ribellarci ritornando nelle piazze per dimostrare che non siamo completamente tutti dei cog.....??

marina mercurio 01.04.05 09:51| 
 |
Rispondi al commento

chi visitasse il sito de La Repubblica e volesse seguire la diretta sulle condizioni del Papa sappia che cliccando su quella finestrella si beccherà una sgargiante schermata pubblicitaria sul Jackpot d'Arabia del Superenalotto!

giocate gente... giocate...

Massimiliano Ottone 01.04.05 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Certo che la polenta uccide più dell'inquinamento, peccato che non si dica che ciò dipende dal fatto che i terreni e le acque che servono a coltivare ed allevare sono inquinate, non dai marziani, ma da coloro che finanziano il suo Istituto che Ricerca le cause di questo male misterioso!

alexio frattini 01.04.05 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Che veronesi fosse ormai solo un manager che pensa ai soldi si sapeva. Mia zia andò da lui che, dopo essersi presentato, la dirottò ad un suo aiuto: costo della presentazione un milione. Poi ando da Di Bella che, dopo essersi presentato, la visitò e chiese centocinquantamila. Mia zia è morta lo stesso ma a me è più simpatico il prof. Di Bella, chissà perchè?

Michele Perla 01.04.05 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono di Mantova e per commentare le dichiarazioni del Professor Veronesi vi racconto cosa è successo nella mia città:


Nel 1998 il medico di base Gloria Costani aveva pubblicamente segnalato l'incidenza anomala di sarcomi dei tessuti molli (tumore rarissimo) tra i suoi assistiti, residenti in massima parte nelle aree prossime al Petrolchimico di Mantova. A ruota il ministero della Sanità interessò la commissione Ambiente e salute coinvolgendo, oltre all'Istituto superiore di sanità, l'Anpa (Agenzia nazionale protezione ambiente) e gli enti locali. "L'obiettivo era valutare l'attendibilità della ricerca della dottoressa Costani", spiega Giovanni Damiani, allora direttore dell'Anpa, "individuando con un monitoraggio l'eventuale nesso tra l'area industriale e i tumori della popolazione". Ed era attendibile la ricerca della dottoressa Costani? "L'analisi epidemiologica dell'Istituto superiore di sanità verificò che in effetti l'anomalia segnalata c'era". Per il resto come procedettero i lavori? "Fu portato avanti un piano di monitoraggio nell'area fuori dal Petrolchimico da parte dell'Istituto superiore della Sanità e dell'Icram (Istituto centrale di ricerca sul mare). Ma mentre la Commissione svolgeva la sua attività successero cose curiose. Ad esempio il Petrolchimico venne premiato dall'Associazione italiana per la ricerca sul cancro. E gli fu assegnata addirittura la certificazione europea Emas, che indicava la qualità ecologica della produzione. Un riconoscimento sul quale noi dell'Anpa, che avevamo condotto l'istruttoria tecnica, ci siamo espressi negativamente". Perché? "Riconoscevamo gli importanti miglioramenti nel sistema di produzione, ma ritenevamo opportuno estendere il giudizio di qualità al suolo. Oggi, se è confermato il ritrovamento della diossina, c'è la prova che avevamo ragione".

Se il professor Veronesi è convinto che è la cattiva alimentazione che fa venire i tumori venga ad abitare a Mantova, qui si mangia benissimo!!!

cristiano ballarini 01.04.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

X STEFANO

Posso dirti un acosa: "Ripigliati"
Perchè sei venuto a scrivere queste cose quì?
Mi sono rotto di leggere in ogni forum, indipendentemente dall'argomento, sempre le solite cose su Berlusconi.
Non lo difendo ma BASTA!!!!!! Mi avete rotto i coglioni, qui si parla di un argomento e non di Berlusconi.

Roberto

Roberto Camarini 01.04.05 09:33| 
 |
Rispondi al commento

morire si deve morire...
tanto vale arrivarci con la pancia piena, piuttosto che con le p...e piene di pretestuosi comizi politici ..!
W beppe, grazie

marzia lomboni 01.04.05 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Delle due una, o anche il buon Beppe si è rincoglionito o si sono rincoglioniti quelli del suo staff.
E mi sembra che non si sappia neppure più fare le addizioni.
Siamo di fronte ad un personaggio che abusa del suo potere per risolvere i suoi conflitti di interessi cambiando le leggi, risolve i suoi prolemi con la giustizia creando leggi nuove che gli assicurano l'impunità e di poter fare qualsiasi cosa con i bilanci delle sue aziende.
Lo stesso personaggio detiene 3 televisioni private nazionali e controlla le 3 statali e inoltre possiede anche giornali e usa il proprio potere per ricattare i giornalisti, che se dicono qualcosa che non gli sta bene vengono accusati di fare un uso delinquenziale della televisione pubblica e licenziati su due piedi.
Questo personaggio sta metodicamente distruggendo le televisioni di stato per aumentare il fatturato delle proprie e ci stiamo a preoccupare
se fà più male la polenta o le cazzate che spara veronesi ?
Chi abusa del potere che gli è stato conferito per governare un paese, a scopo personale controlla l'informazione e ricatta i giornalisti
per me è un DITTATORE.
Abuso del potere a scopi personali + irrisione delle leggi e della magistratura + impunità personale + controllo dell'informazione = DITTATURA
E' una equazione semplice, ci può arrivare anche un comico, ci potete arrivare anche voi, guardando le gnocche del drivein e le partite del milan ci siamo giocati la democrazia.
Siamo scivolati in una dittatura mediatica e ci preoccupiamo delle stronzate che dice veronesi ?
O ci svegliamo o altro che le cazzate di veronesi ci dovremo sorbire, gli unici oppositori di questo regime vengono già tacciati di terrorismo, cosa vogliamo fare ? Continuare a ingollare stronzate su stronzate e rincoglionirci guardando 4 tette e due culi e tre partite mentre ci fottono l'unica cosa veramente importante le nostre libertà civili ???

Stefano

stefano crema 01.04.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

E' da circa vent'anni o forse di più che esistono combustibili alternativi con inquinamento = 0. Forse un giorno quando vi saranno 9 tumorati su 10 a causa dell'inquinamento, quando andremo in giro tutti con la maschera antigas, quando compreremo l'ossigeno pagandolo un botto, solo allora forse qualcuno interverrà con l'intento di risolvere il problema. Ma forse, forse, sarà troppo tardi!

Giorgio Adamo 01.04.05 09:11| 
 |
Rispondi al commento

E' L'INFORMAZIONE PILOTATA, FALSA, RUFFIANA CHE CI INQUINALA VITA E CI IMPEDISCE SCELTE CONSAPEVOLI!

GIULIANA FABIANO 01.04.05 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che bello!!!!!!! allora possiamo fare il bagno nel : Lambro ....nei Navigli.... nel Po...nel Tevere.. e anche a Venezia!!!!!!!!! Brutti stronzi bastardi che venisse a loro il cancroooo
Ho voglia di vomitare....ma non per l'inquinamento..
bruno sacheli

bruno sacheli 01.04.05 09:06| 
 |
Rispondi al commento

MA PERCHE' QUESTO ACCANIMENTO SULLA DICHIARAZIONE DI VERONESI.
La sua dichiarazione non fà una piega, muore molta più gente di cattiva alimentazione che di conseguenze dovute all'inquinamento. Cosa c'è di strano in questo? Lui riporta una statistica medica.
La vera colpa stà nel fraintendere il suo messaggio., lui non dice che l'inquinamento non è pericoloso, ma semplicemente da un dato realistico su una cosa che a noi non piace il mangiare bene. Preferiamo dire che è l'inquinamento che ci fa morire, almeno possiamo fdare la colpa a qualcun'altro, Mentre l'alimentazione è solo colpa nostra, magari ci sono anche fumatori tra quelli che sono scandalizzati su questo blog. Bene se ci tenete così tanto alla salute da essere così indignati, perche non cominciate a mangiare bene e a smettere di fumare allungherete la vostra vita molto di più di quanto farebbe l'assenza di inquinamento.
No è più facile inveire sulle cattive azioni di altri.
Comunque io non sottovaluto il problema inquinamento, soprettutto per motivi di devastazione ambientale. Dico solo di leggere oggettivamente il comunicato di Veronesi e i titoli dei giornali.
Tra le due cose sicuramente le cazzate sono scritte nei giornali che per fare sensazionalismo direbbero qualunque scemenza.

Roberto Camarini 01.04.05 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto le dichiarazioni di Veronesi (ed aver finito di vomitare per lo schifo), che cosa possiamo fare noi cittadini contro questa manipolazione mediatica? Chi ci ascolta? Chi ci può aiutare a diffondere il messaggio giusto?

Giorgetta Vettore 01.04.05 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo che il dato indicato da Veronesi sia anche realistico. Questo non vuol dire che se l'incidenza di tumori dovuti all'inquinamento si aggira intorno al 3% si possa far finta di nulla.
Il 3% dei tumori e una cifra molto alta!!!! Si parla di migliaia di persone all'anno.
Comunque questo tentativo di mettere a tacere la cosa è scandaloso. Oltretutto, ritengo molto grave e assurdo, che ci sia cosi poco interesse a quelli che sono i danni principali dell'inquinamento; quelli ambientali.
Qui si stà dicendo che visto che l'inquinamento e difficilmente un diretto rischio di morte è possibile far finta di nulla e continuare a devastare questo pianeta, tanto abbiamo solo il 3% di possibilità di avere un tumore.
Comunque devo difendere Veronesi, secondo me lui voleva solo riportare il fatto che è più pericoloso mangiare male che vivere in una città inquinata. Questo secondo me non sottintende che l'inquinamento non sia pericoloso, sono i giornali che sono pericolosi con il loro costante tentativo di fare sensazionalismo con tioli che frantendono volutamente la verità.

Roberto Camarini 01.04.05 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente Veronesi la polenta non l'ha mai neanche mangiata, per diere certe cazzate .

ANGELO BERTULETTI 01.04.05 08:23| 
 |
Rispondi al commento

"E' bello vedere come 3/4 di questi commenti sono fatti da persone che, quando gli si indica qualcosa, guardano al dito."

Che dite....cominciamo a guardare dove indica il dito?

fabio polvara 01.04.05 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Penso che ormai il "sig.Veronesi" non riesca più a nascondere il suo vero mandato; che è quello del piu grande testimonial pubblicitario che le case farmaceuitche e gli istituti di ricerca abbiano mai avuto.
Basti pensare che gia da piu di 25 anni,i vari istitutidi ricerca annunciavanola sconfitta del cancro, provate oggi a fare un giro nei vari reparti di oncologia (anche infantile),e poi valutate se tutti quei fondi sono stati utilizzati bene.

giorgio casati 01.04.05 08:21| 
 |
Rispondi al commento

E cosa volete togliermi la polenta adesso??
W la polenta con il salame e un tai di vin.

Mandi a tutti da Udine.

Ps quando sono andato a MIlano ad ascoltare Beppe ho avuto male al petto per due gioni!

Gian Luca Corazzi 01.04.05 08:05| 
 |
Rispondi al commento

...in casi come questo, come il sig. Grillo ci insegna, bastano due righe: "sulle confezioni di polenta, nonché tatuata sulla chiappa della mucca Carolina, deve esserci la scritta 'nuoce gravemente alla salute' ". Grande Veronesi!

Alfonso Tulli 01.04.05 07:55| 
 |
Rispondi al commento

incredibile... i soldi sono il vero demonio del nostro tempo, per loro si fa di tutto , anche dire emerite stronzate. Ma non si vergogna? Farsi corrompere da 2 piccoli azionisti! Comunque la verita' e` che ormai dappertutto ci sono sostanze cancerogene, non bisogna osservare gli effetti della singola sostanza ma di tutte messe insieme e siamo messi molto male!

clara bentivoglio 01.04.05 06:11| 
 |
Rispondi al commento

E' bello vedere come 3/4 di questi commenti sono fatti da persone che, quando gli si indica qualcosa, guardano al dito.

Il post non si riferiva all'affermazione di Veronesi (vera, come sottolinea beppe) ma alla strumentalizzazione di tale affermazione da parte dei giornali.

E non offendetevi se mi fido piu' del maggior oncologo italiano che di gente che non sa leggere un post

Davide Canetti 01.04.05 03:06| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna solo sperare che il tumore venga a loro! Per fortuna lui non fa distinzioni di classe!

Corrado Festinese 01.04.05 02:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,cosa ci possiamo fare ormai??? (non solo per questo).

Fabio Casale 01.04.05 01:57| 
 |
Rispondi al commento

Vabbè, sullo smog non ho commenti nemmeno io, ma nessuno vede i dati sull'alimentazione ???

E' comunque coraggiosa la sua denuncia sui cibi derivati dallo sfruttamento degli animali... in pochi altri in Italia hanno avuto il coraggio di affermare che IL LATTE DI MUCCA FA MALE E LA CARNE (e derivati) FA MALISSIMO !!! E così tutti i derivati animali, pesce compreso !!! E così andare contro le lobby (potentissime anch'esse) di assassini di animali e padroni di succhiatori automatici di mammelle bovine/ovine/caprine... non credete ?

Go Vegan !!! :o)
E possibilmente senza inquinare l'aria con i ns mezzi, ovvio ;o)

Annalaura Sagramora 01.04.05 01:11| 
 |
Rispondi al commento

...beh, forse Veronesi ha ragione...vista l'età è uno che è cresciuto a latte e polenta...e gli effetti al cervello si vedono!

delia giubeli 01.04.05 00:58| 
 |
Rispondi al commento

hmmm...meno auto e più polenta? ma non è che Veronesi si sia comportato come un papà con i propri figli?...mi spiego...se mio padre mi vietava una cosa io la facevo di corsa..eheheh....il gusto del proibito....invece di una canna..un bel piatto di polenta e giù tutti a correre senza auto per la città:-)
probabile che ci abbia preso allora come dei adolescenti dementi....in ogni caso tutto ciò è deprimente....POVERA ITALIA...sigh!

Alessandro pette 01.04.05 00:35| 
 |
Rispondi al commento

io bevo latte tutte le mattine e mangio spesso polenta!!! :-O

dio... corro subito a "sniffare" dal tubo di scappamento della mia panda... :-O

...magari aiuta! ;D

ale


ALESSANDRA PIROVANO 01.04.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Chiediamoci perché le grandi multinazionali della chimica, le farmaceutiche, le petrolifere e le automobilistiche investono così tanti soldi in pubblicità sui media e sotto forma di finanziamenti alla ricerca. È semplice: come "big spender" in pubblicità tengono sotto ricatto i media, che vivono di quello, per cui nessun mezzo di comunicazione di massa potrà mai pubblicare una sola inchiesta, articolo o servizio decisamente critico nei loro confronti, pena il taglio drastico dell'investimento in pubblicità. Per i centri di ricerca vige lo stesso principio: noi ti finanziamo e quindi fai parte della squadra e porti acqua al nostro mulino, altrimenti finanzieremo qualche altro centro.

Le stesse multinazionali poi agiscono a livello di lobby facendo "pressioni" (eufemismo...) sulla politica per fare in modo che i mezzi di comunicazione di massa siano il più concentrati e meno liberi possibile e che la ricerca pubblica, cioè quella indipendente, sia azzerata. Se la politica obbedisce alle multinazionali, le stesse sapranno poi farsi sdebitare degnamente, soprattutto in vista di campagne elettorali assai costose...

A volte penso se noi italiano ci siamo o ci facciamo: ma c'è veramente qualcuno che pensa che esista ancora nel nostro paese (e in buona parte del resto del mondo) la possibilità di andare sulle prime pagine di tutti i giornali e telegiornali senza avere i poteri forti alle spalle e senza inginocchiarsi al diktat delle multinazionali? Quando il potere è del denaro significa semplicemente che il potere è del denaro e non di qualche principio come la libertà, la democrazia, l'uguaglianza, principi che, vi posso assicurare, nel mondo della finanza sono considerati solo vocaboli immondi, impronunciabili, sovversivi.

Appena sentita la sparata di Veronesi ho subito pensato che il suo centro era sicuramente finanziato da qualche multinazionale interessata... mi meraviglio che ci sia ancora qualcuno che pensi che simili personaggi, a libro paga della finanza, siano indipendenti. Veronesi è stato in passato un bravo oncologo e come tutti coloro che valgono è stato corteggiato e poi sedotto dal potere (un bel centro di ricerca) e dai soldi necessari a portarlo avanti e vivere bene, lui e la sua famiglia. Pecunia non olet dicevano gli antichi, e dopo duemila anni ancora non abbiamo imparato la lezione?

Un'ultima incongruenza... si diceva tempo fa che una giornata passata per le strade di una città tipo Milano o Roma equivaleva, per i nostri polmoni, grosso modo come a fumare una decina di sigarette. Da quando è stata lanciata la crociata antifumo non è stato più tirato fuori questo dato, perché? Semplice, il re sarebbe stato nudo, avrebbero dovuto far partire una crociata anche contro le emissioni inquinanti, ergo automobili, petrolio, chimica...

Paolo Campanelli 31.03.05 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Certamente la cazzata mi sembra molto grossa, ma è chiaro che il problema dell'alimentazione non mi sembra da sottovalutare visto che gran parte di ciò che arriva sulle nostre tavole è a rischio vedi OGM, agricoltura convenzionale, cibi industriali legati a produzioni di multinazionali e avanti così potremmo continuare all'infinito.Il problema è come spesso dici nei tuoi blog il modello di sviluppo che in questo modo ci porterà all'autodistruzione, altro che benessere e qualità della vita. Certi personaggi farebbero meglio a stare zitti, sono ridicoli. Forse il percorso migliore è quello di praticare scelte, individuali e collettive, anche molto radicali: dal consumo critico al boicottaggio.

rodolfo passeri 31.03.05 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Il tumore è la tv............spegnetela


non parlo della questione ma è lo stesso tanto è un malessere uguale.


Digitale terrestre (dove arriva poi?!?)


Nel 2006 (fine anno) passeremo al digitale terrestre?
A me non serve non la guardo.


Se tolgono il segnale analogico devo continuare a pagare il canone anche se non ho il decoder?? Già pago sky.


M'immagino mio/tuo padre di 70-80 anni o mia/tua madre giù di lì, che già fa fatica con il tv di casa, a smanettare con un'altra scatola con led colorati sopra il tv. Roba da manicomio!!


E' un'ottima idea per essere più obbligati a pagare il canone rai o no?


Interessante!!!!

Roberto Gramolini Commentatore in marcia al V2day 31.03.05 23:03| 
 |
Rispondi al commento

un consiglio.. volete vivere in salute? bene vivete da eremiti.. compratevi una baita,coltivate il vostro orticello.. niente tumori dovuti all'inquinamento nè dovuti a cibi modificati articifialmente.. io ho 22 anni.. se tra altri 22 il mondo sarà peggio di adesso anch'io farò così..

Simona Arnaldi 31.03.05 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Se il cibo è la causa dei mali è evidente che c'è qualcosa che non va nell'industria alimentare o che mal si controlla l'uso di certi additivi, o dei processi che generano tossine.

Non è una novità, si sentono di continuo nutrizionisti che invogliano a mangiare più salmone, più merluzzo, pesce azzurro.
Poi qualche studioso ci avverte: "attenti nel pesce, soprattutto quello di allevamento (quello più diffuso nella grossa distribuzione) ci sono dal 40% al 50% in più di PCB e contaminanti, pericolosamente cancerogeni!

Stessa cosa con la frutta e la verdura, mangiate tanta frutta e verdura, poi si scopre che gli spinaci sono ricchi di metalli pesanti come il piombo, il basilico a foglie piccole (quello per il pesto che si fa a Genova) contiene una sostanza cancerogena, la frutta spesso contiene un bel pò di residui vari, pesticidi, erbicidi, cera per fare le arance lucide, ammoniaca per sbiancare le noci, raggi UV per lucidare le mele.
Ce n'è proprio bisogno?

Per non parlare poi degli additivi, ce ne sono alcuni per dolcificare come l'aspartame che dagli studi di uno scienziato indipendente è risultato tossico, cancerogeno.
Eppure il nostro ministero ne consente l'uso, a quanto pare secondo molti scienziati non rappresenta un problema perchè i quantitativi utilizzati sono minimi.
Hanno sottovalutato che la sostanza in questione si accumula, che è ormai diffusa in molti alimenti dietetici e che in una giornata se ne può arrivare a consumare un bel pò.
A me è successo di bere coca cola dietetica, gomme senza zucchero, yougurt light, caramelle diet e altri prodotti in una sola giornata, tutti contengono aspartame.

Nei supermercati alcune associazioni consumatori hanno scoperto che si ricorre all'uso di conservanti sulla carne fresca (vietato dalla legge) per consentirne una prolungata esposizione al banco macelleria.

Per non parlare poi dei coloranti, ce ne sono tanti di cui se ne sa veramente poco, secondo qualcuno sono potenzialmente cancerogeni.
Perchè si continua a consentirne l'uso?
Abbiamo proprio bisogno di colorare di blu oltremare, rosso pompeiano, giallo canarino, il nostro cibo?

Ma allora, se le cose sono fuori controllo, non sarebbe meglio darsi da fare e prendere provvedimenti per cercare di migliorare la qualità
di quello che mangiamo?
Sirchia dovrebbe muoversi in tal senso e non limitarsi ad invitare la gente a mangiare meno.


Mario Amabile 31.03.05 22:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa mangierà il Sig. Veronesi? Forse pasticche come qelle degli astronauti!! Sono certo che davanti a un piatto di S. Daniele o a un bel pezzo di Parmiggiano o a qalche fetta Di lardo di Colonnata Veronesi è disposto a correre qualche rischio per la sua salute. Mia madre ha 83 anni e almeno una volta alla settimana cucina polenta in vari modi e ne cucina in abbindanza così ne ha per un paio di giorni e ne approfitto anchio perche piace molto anche a mè. Fin da piccolo sono stato abituato al latte che da ragazzino avevo la fortuna di andarlo a prendere direttamente nella stalla appena munto (quando le mucche mangiavano solo erba) ancora adesso bevo latte però con un pò di diffidenza dopo le notizie riportate poco tempo fà sul latte adulterato, certo quello altro che cancro che crea!!! Un altra considerazione: ma allora i programmi sui vari prodotti tipici che la tv ci mostra cosa sono? l'ennesima presa in giro? Signori "è gran follia viver da malati per morire sani" viva l'Italia a tavola!!!

alberto bazzarini 31.03.05 22:30| 
 |
Rispondi al commento

perchè non domandiamo al professor Veronesi, che sostiene che lo smog non incide in modo rilevante alla causa di tumori, il motivo persistente dei blocchi alla circolazione delle autovetture nelle grandi e piccole città?
io appena posso scappo verso le mie montagne a respirare sana aria pulita.........fate voi !!!!!

alessandro fruch 31.03.05 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Bene continuero' a fumare, a portare a spasso il cane vicino all'autostrada(tanto il canton ticino é alla mercé dei boss dei trasporti)...ma guai al latte e alla polenta...mi viene un tumore al buon senso....

enrico argenti 31.03.05 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Veronesi parlava di *tumori*. La commissione europea parlava di morti per inquinamento. Ora, siccome non si muore di soli tumori, e' evidente che l'inquinamento aggrava/causa altre malattie.

Conclusione: i giornalisti, oltre che esser pagati dalla pubblicita' delle auto, hanno bisogno di creare sensazioni per vendere qualche copia in piu'.

ciao

nicola garga 31.03.05 21:48| 
 |
Rispondi al commento

incredibile ma vero!!!!
vorrei tanto fosse giusta la prima ipotesi!!
Io vado spesso in scooter e a volte mi tocca stare dietro certi camion vecchi che sputano fuori dalla marmitta ogni tipo di schifezza;io respiro tutto chiedendomi se vale davvero la pena spender soldi e tritarsi i nervi x smettere di fumare quando un Paese incivile permette a certi veicoli ancora di circolare e avvelenarmi l'organismo.

Laura Violante 31.03.05 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Certo che la FIAT usa tutti i mezzi possibili per risollevarsi. Tranne che...fare macchine buone!

nicola minervini 31.03.05 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Ok!! Evviva!! Domani una bella corsetta a pieni polmoni nell’ora di punta in centro città.
E a chiunque dice “stasera spaghetti con le vongole!!!”
Glieli infilo su per il naso

A parte gli scherzi: incredibile

Elpidio Trepiccione 31.03.05 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Interessante. Da domani inizierò a fare fuuuuting per i viali nelle ore di punta. Grazie Veronesi, mi hai tolto un peso non indifferente.

Danilo "Maso" Masotti 31.03.05 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Mah. A Carbonia(provincia di Cagliari) c'è la mortalità più alta per tumori vari. Causati dall'acqua dei tubi che passa per le miniere. Dove non c'è l'aria c'è il cibo, dove non è il cibo è l'acqua, dove non sono nessuna delle tre, muoiono di fame o gli tirano le bombe. all'uranio, magari. La peste del terzo millennio. Fottetevi tutti.

Niccolò Petrilli 31.03.05 21:23| 
 |
Rispondi al commento

....ci sono momenti della vita, dove capisci che c'é qualcosa che non va....questo é uno di questi..
ringrazio Dio di lasciarmi nella mia semplice verità ..se l'aria é sporca ..può far male...e quando é tanta e tanto sporca...si può morire..;non so se é cancro o avvelenamento da tubo di scappamento o scarichi inquinanti ...
la polenta a suo tempo a salvato vite ...ma la carenza di altri alimenti ...l l'ha accusata di pellagra..
ora povera gli tocca fare da capo espiatorio...ancora

io però me la mangio lo stesso ...

carli Tatiana 31.03.05 21:22| 
 |
Rispondi al commento

assurdo..anche questo omino ormai si è bevuto il cervello..oppure un sacco di champagne offerto da fiat e compagnia bella.

chi lo sà..

p.s.: ciao e grazie di tutto beppe!..ancora mi mangio le mani per non essere venuto giovedi 11 al forum di assago..ho sentito allo zoo che c'erano anche marco e fabio appunto dello zoo..che rabbia i miei miti che se la ridono sul palco e io a casa senza biglietto!! sigh

tamer shahin 31.03.05 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Non so se i dati sono veri o falsi. Credo però che il problema maggiore dello smog e dei gas di scarico non siano i tumori ma gli effetti sull'ambiente e sul clima, vedi effetto serra ecc ecc
Quelli si che in prospettifa faranno i veri morti.
Quindi magari Veronesi ha dati corretti, solo che il traffico e lo smog non vengono assolti.
Poi i giornali però prendono una cosa e la trasformano in un altra radicalmente.

stefano baccarin 31.03.05 21:09| 
 |
Rispondi al commento

io credo che ogni qual volta i media riportano i risultati di ricerche scientifiche debbano venire SEMPRE presi con le molle. L'unico vero modo per farsi un opinione reale in materia sarebbe quella di leggere i report delle ricerche stesse su cui si basano tali affermazioni.
Lavoro da anni nel campo della ricerca, anche se non medica ma psicosociale, e so benissimo come un dato numerico, una percentuale, messa lì e non inserita nel contesto di altri dati di cui fa patem può fuorviare completamente il significato della ricerca. che significa che il 30% dei tumori sono causati dall'alimentazione e il 4%
dall'inquinamneto?? Si può dire CON CERTZZEZZA che l'unica causa di quel 30% sia l'alimentazione? E' davvero possibile risalire con questa certezza alle cause e isolarle così accuratamente da potre dire che la causa è solo quella, senza concause?
Non credo, sinceramente.
E molto facile presentare dati all'opinine pubblica che non è in grado di verificare, perchè non ha accesso alle fonti, e presentarli in modo da, senza dire falsità, mettere in luce un fenomeno piuttsoto che un altro.
E' sempre stato il problema della divulgazione della scienza.

Raffaella Biferale 31.03.05 20:54| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo , purtroppo , con chi diceva che posso scegliere cosa mangiare, ma non cosa respirare, rimane in me questa ansiosa domanda: MA C'E' ANCORA QUALCOSA DI SANO?!

francesca guidetti 31.03.05 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che la società capitalistica nel produrre i beni e i servizi, attraverso il mercato, mette al primo posto il profitto invece della soddisfazione dei bisogni dell'essere umano salvaguardando la sua salute e l'ecosistema! :-(

--
Gian Maria Freddi
Capitalismo? No grazie! Condizioni d'uso inaccettabili. Autorizzazione non valida. Data di scadenza imminente.
Da ognuno secondo le proprie capacità, a ognuno secondo i propri bisogni. Socialismo è ...Libero Accesso... è il Mondo per i Lavoratori.
http://www.worldsocialism.org - http://worldsocialism.blog.excite.it

Gian Maria Freddi 31.03.05 20:45| 
 |
Rispondi al commento

...ma certo, è così bello il tepore primaverile che ti fa scordare che sei in coda da 2 ore sul Lungo Tevere e poi quando la temperatura si fa ancora un pò più calda, il cielo è azzurro e il solo splende, apri il tuo finestrino (..che c'ha pure il tasto automatico e scendo giù da solo..) e prendi una beeella boccata d'aria...un bel respiro...profondo...aaaaaah!
...che bella la città...mi giro e vedo manifesti appiccicati ovunque con faccioni che mi guardano sorridenti... S O R R I D E N T I ? ? ?
ah, no mi ero sbagliato...mi stavano tutti prendendo per il c.lo!!!

Mario Lanri 31.03.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Mah, in fondo non c'è molto da meravigliarsi...il professor Veronesi è un cultore della polenta, e se è vero quanto asserisce i danni della suddetta cominciano a manifestarsi......

Roberto Tarchi 31.03.05 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Avevo già letto i titoli dei giornali appena usciti (lavoro nelle rassegne stampa) e mi ero abbastanza sorpreso che il maggior oncologo italiano se ne fosse uscito con le parole riportate. In effetti Veronesi si è limitato a dichiarare che i dati indicano meno morti per inquinamento che per cattiva alimentazione. Da qui ad "assolvere lo smog" oppure a dire che "di smog non si muore" ce ne passa... senza contare che considerare "irrilevante" la causa del 4% dei tumori vol dire essere cretini.
Adesso chi glielo dice ai milioni di italiani che hanno letto e ascoltato 'sto mucchio di idiozie che le parole di Veronesi sono state distorte ad arte?

Luigi Cecchi 31.03.05 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Se prima c'era un pò di solidarietà tra le persone per cercare di costruire un futuro migliore, di combattere, di organizzarsi, ora il messia ha legalizzato l'inquinamento. La cosa che mi dispiace è che in molte persone una dichiarazione del genere non ha creato nemmeno il dubbio.

Claudio Tosques 31.03.05 20:16| 
 |
Rispondi al commento

x Sario M. Maurizio e Riccardo Palazzani:

cosa ne pensate del post di Rocco Gargano, un po' più in basso?

Qualcuno sembra che abbia trovato il tempo x approfondire, e sia arrivato a delle conclusioni interessanti...

Morris Sigurtà 31.03.05 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo pienamente con chi ha espresso il termine "pazzesco". Nel nostro paese ormai vi sono abili burattinai, con riferimento a politici senza scrupoli, società coinvolte dall'argomento, etc, che usando i mezzi mediatici (e conosciamo chi ne ha il controllo) riescono a fare passare per poco dannoso qualcosa che sicuramente lo è molto più di quanto si possa pensare. Nell'università si finanziano studi per risalire dalle polveri sottili accumulate nei licheni, lo stato dell'ambiente in cui viviamo, cerchiamo di lottare contro il sistema inquinando il meno possibile, e cosa ci viene detto? "La vendita delle autovetture è diminuita, acquistate gente tanto solamente 1 o 4 persone su cento moriranno." Se mi è concesso a me sta a cuore la singola vita preservata..

Giuseppe D'Arpa 31.03.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che i dati portati da Veronesi siano corretti, ma il problema non è che non ci sia l'inquinamento ma che mangiamo m. . . .

emanuele amari 31.03.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

....salvo dire che nonostante la tragicità della cosa, così come la espone Grillo, mi provoca, come sempre, un'ilarità incontenibile, non aggiungo altro. Che forza Beppe!!!

loredana piano 31.03.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Io corro spesso alla montagnetta di San Siro,ma provate a correre attorno all'ippodromo o al parco Sempione...
Io non so quanti anni di vita ci ho già lasciato.E poi mi tocca sentire certe fregnacce da una persona che stimo..che tristezza

Mirko Canaglia 31.03.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Si può ancora consentire che uno scenziato "usi" la scienza per scopi personali o strumentali ai potenti della terra. Veronesi è purtroppo solo la punta di un iceberg, di una tendenza sociale da condannare e diffamare!

Silvio Serra 31.03.05 19:51| 
 |
Rispondi al commento

E ora?proprio oggi pomeriggio mi sono preso un bicchiere di latte...

Rino Iazzetta 31.03.05 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Conosco chi, da molti anni, abita praticamente in campagna e la zona non risulta inquinata, non ha mai fumato, non mangia polenta e invece mangia la tanto decantata frutta e verdura giornalmente a chili, eppure si è "beccato" un tumore (per fortuna ad età mediamente avanzata), probabilmente per discendenza genetica.

Sarebbe bene, credo, che i cittadini venissero informati di più sulle cause della malattia, così come emerge alla luce delle ricerche attuali, ma occorrerebbe che, senza allarmismi ma dati alla mano, qualcuno ne avesse il coraggio.

Per sentito dire, ad esempio, esistono anche zone in Italia con una radioattività molto superiore a quella di altre zone.
Accettare una discarica o un deposito di scorie radioattive vicino casa, poi, forse è una cosa che è nostro diritto fare.

Che l'amianto, il benzene e molte altre sostanze chimiche etc.. ce le abbiano imposte una tecnologia approssimativa e la classe politica (che evito di etichettare per carità di patria, tanto basta sentirli parlare per comprenderne la "profondità" culturale media ...) è noto a tutti.

Sicuramente, posso testimoniare purtroppo per conoscenza diretta anche di alcuni superfumatori (se due pacchetti al giorno siano, come credo, una dose eccesiva di fumo) morti (molti rapidamente e in età sui 50-60 anni) per cancro al polmone e non esito a credere che ciò sia per aver fumato delle "favolose" sigarette che tanto decantavano (e li capisco) per il gusto "particolarmente intenso".

Il fumo no! Lo smog no: certa assenza degli amministratori locali dai problemi del traffico urbano è sotto gli occhi di tutti. Si lastricano, con alti costi, centri storici di mattonelle di porfido e si "abbelliscono" di costose fontane, alcune di dubbio gusto, e si lasciano invece le macchine a fare lunghe code in percorsi semiobbligati (salvo poi tenere dei poveri vigili in giro a prendere multe in mezzo al traffico e allo smog) senza mai affrontare il problema dei percorsi alternativi, con certe strade superintasate tutto il giorno...

Certo, chi abita (o fa il vigile) presso un incrocio a Monza fa media statistica con chi abita in una baita in Val d'Aosta.
Entrambi mangiano mediamente un tot di polenta, ma c'è poi chi, al traffico, aggiunge le concause naturali, quelle genetiche, la polenta, il benzene, il fumo di sigarette, magari non mangia frutta o verdura per il loro costo, e intanto beve acqua che discende da un vecchio serbatoio in amianto-cemento, in una casa a poche decine di metri da un bell'elettrodotto d'alta tensione... Costui, secondo le statistiche, pare messo proprio male...

Però mi sembrano anche in condizioni precarie quei giornalisti che, come leggo nel blog, deformano le parole di Veronesi.
Che alcuni non sappiano scrivere.. amen! Ma che abbiano anche difficoltà di lettura o di ascolto...
Forse che le notizie dobbiamo, d'ora in poi, scambiarcele tra di noi via internet, magari leggendole dai giornali stranieri?
Intanto ringrazio tutti coloro che grazie a questo canale informativo ci aiuta a documentarci.

Rosario Vesco 31.03.05 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre più convinto nella teoria dell'involuzione della specie umana e cioè siamo destinati a tornare al livello primordiale!!!!

MAURO CABRINI 31.03.05 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè cazzo andate a vivere in campagna!? Andate al centro di Milano o Roma o Napoli, portate con voi magari i vostri bambini e la consorte incinta e fategli saltare colazione e pranzo che fanno così male. Anzi sono lieto di informarvi che da domani negli ospedali le bombole di ossigeno saranno sostituite con bombole di sano smog di città. SNIFF SNIFF CHE BUONO!!!!!!!
Ora a parte gli scherzi credo, con tutto il rispetto per Veronesi, che questa sia una sua valutazione erronea anche ai luminari può capitare di prendere un abbaglio.
Ciao Beppe

Gastone de Medici 31.03.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Provate, se a voi piace la musica a cercare il concerto N°5 per piano di Bach,e mentre vi gustate questa meraviglia pensate ad un operaio che ogni giorno vive a contatto con l'amianto, e che per sua "sfortuna"a iniziato a lavorare nel 91 perchè per quella data di ingresso non gli viene riconosciuto alcun diritto dalla legge sull'amianto. Poi pensate e tirate un sospiro di sollievo perchè forse quella persona non vi ruberà più l'ultima aria pulita da respirare.

gianpiero clemente 31.03.05 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo aspettarci nuove ondate anoressiche?

Caro veronesi non si spertichi a balleggiare per confutar dati sui pericoli dell'inquinamento....
tanto con la povertà che avanza molti appassionati di polenta se la sono cominciata a sognare da un pezzo.

(si sarà innervosito per l'amore crescente per l'olio di colza)


gianni Ferrini 31.03.05 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Nel settore dell'oncologia, dove, purtroppo, si brancola ancora nel buio più assoluto, si può dire di tutto ed il contrario di tutto, il Prof. Veronesi si è inventata la teoria dell' alimentazione causa principale del cancro.
La teoria ha lo stesso peso dei vari sieri e terapie che sono viste negli ultimi anni.

Vincenzo Iannuzzi 31.03.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

cosa dire.... Beppe ha già sintetizzato tutto.
Siamo in mano davvero a gente senza scrupoli e tutto ciò è pressochè inquietante...

Gianluca Di Febo 31.03.05 19:17| 
 |
Rispondi al commento

.........ho una domanda che spesso mi domando.....alla quale non riesco proprio a darmi una risposta..........piu o meno e' questa.........ma e' sempre stato cosi........o c'e' un regresso ed inpunemente e sfronatamente dicono " e' gia' grave di perse intendiamoci" ma fanno quello che cazzo vogliono.........e noi....a scusa comincia la fattoria ho dafare...........tipo............!!!!!!
ciao

francesco attolini 31.03.05 19:17|