Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Tronchetti Provera/Concorrenza vera

  • 142


Beppe Grillo 13.jpg

Il Corriere della Sera di lunedì 14 marzo 2005 ha ospitato un contributo del dott. Marco Tronchetti Provera, detto il tronchetto dell'infelicità, dal titolo:

"Altro che rifugio, le telecomunicazioni sono concorrenza", richiamato in prima pagina con un box "Telecomunicazioni, concorrenza vera".
(vedi l'articolo)

Il 16 novembre 2004 l'Antitrust ha irrogato a Telecom Italia una multa da 152 milioni di euro (la più alta multa mai fatta) per "abuso di posizione dominante", contro la quale ha fatto ricorso al Tar del Lazio.
(vedi l'articolo)  

La quota di mercato di Telecom Italia nel fisso, inclusa la interconnessione, è intorno all' 80%.

Il "Tronchetto" detiene il record come uomo più indebitato al mondo, con un debito di circa 44 miliardi di euro.

Si può parlare di concorrenza con un operatore dominante di questo livello?

Le privatizzazioni dovevano servire per aumentare la competizione e il servizio al cittadino o a introdurre un monopolio privato "de facto"?

Caro Tronchetti, piano piano stiamo scoprendo chi sei veramente...

17 Mar 2005, 20:30 | Scrivi | Commenti (142) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 142


Commenti

 

Be', le privatizzazioni hanno portato:
posizioni dominanti, concorrenza nulla, i soliti noti arricchiti ancora di più, disservizi senza adeguata tutela dei cittadini e costi esagerati.

Per chi volesse saperne di più:
http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=206

Il signor. Tronchetti poi col fatto che qualunque compagnia telefonica si scelga il canone alla telecom devi sempre pagarlo ha un introito garantito allucinante.

perché, mentre il mercato del traffico è un mercato liberalizzato, e, le faccio un esempio, in quattro anni una telefonata Milano-Roma è calata mediamente del 40%, il canone, che non è un mercato liberalizzato ma è solo in mano a Telecom Italia tranne pochissime linee che sono collegate direttamente a Fastweb piuttosto che ad altri, il canone dicevo è aumentato nello stesso periodo del 25%. Quindi purtroppo, per i consumatori(ANDREA FILIPPETTI - amministratore delegato Tele 2)

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 26.09.15 14:06| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe grillo,visto che ti occupi di telecom senti un po questa
parlando con mio padre(a nome suo ti scrivo)ho scoperto questa storia molto divertente sei a conoscenza che sia accaduto ad altri ?)
quando la storia di telecom comincio aveva 60.000 telecom piu l'aumento di capitale 30.000 nuove(1 nuova ogni due possedute)
fanno 90.000 poi si decide di accorpare 1 nuova azione ogni due possedute e avrebbe dovuto ricevere 45.000 piu aveva 3000 tim che al tempo si decise di fare 2 nuove telecomn ogni 1 azione tim quindi 6000 se la matematica anche in borsa e per mister tronchetto della felicita non è un opinione dovrebbe avere 51.000 allora ti chiedo perchè in portafoglio (e non ha altreoperazioni fatte con azioni telcom quindi ne acquistare ene vendere da quel di) ha solo 47.629 invece di 51.000
in banca hanno fatto spallucce
tu che dici se po fare qualcosa grazie
mi fai sapere qualcosa?
grazie

antonio petracca 10.04.07 08:59| 
 |
Rispondi al commento

sto cercando da un po' di tempoo senza successo come poter fare a meno di telecom italia;
non ho il telefono in casa e in genere faccio solo uso del cellulare, ora vorrei poter ottenere un alinea telefonica per aver anche la connessione ad internet
potreste farmi sapere se c'è un modo per allacciare un aline atelefonica senza passare ne versare alcunchè all'azienda del tronchettino??
grazie mille

Riccardo Villani 16.03.07 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUALCUNO SA COME SI FA A FAR VALERE I PROPRI DIRITTI CONTO LA TELECOM?
CONSOB,AGCOM,BOH QUALCHE ALTRO NOME???

O BISOGNA SOLO SUBIRE INERMI!!!!

GIANLUCA MARTELLI 04.03.07 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Telecom...
qualche mese fa' controllo per puro caso il dettaglio della bolletta Telecom e trovo una telefonata durata 2 secondi al prezzo di 5 euro.
A quel punto chiamo il servizio clienti e chiedo educatamente spiegazioni.
Risponde una signorina dicendomi che non mi dovevo lamentare in quanto la telefonata era stata fatta ad una hotline a tariffazione speciale da me o da un altro famigliare...
A quel punto visto il muro invalicabile di fronte a me ho chiesto di bloccare tutte le telefonate verso questi numeri speciali (bello no? Invece che chiedere l'abilitazione a chiamarli devo chiedere la disabilitazione... vabbè) poi tranquillamente nonostante avessi il fuoco dentro ho chiesto il rimborso che non è mai arrivato, poi sempre tranquillamente le ho detto:
signorina capisco che lei difenda il suo PADRONE che le da da mangiare, ma ammesso che io abbia chiamato sta HOTLINE del cavolo, secondo lei 2 secondi di telefonata potrebbero essere sufficienti per potermi sparare una sega?
(insomma, cornuto e mazziato o meglio porco e segaiolo)


Ciao, io come tanti in Italia mi devo scontrare con Telecom...
Vorrei cambiare operatore ma non è possibile.
Mi spiego meglio, vivo ai Castelli Romani e qui è possibile utilizzare un altro operatore ma soltanto continuando a pagare il canone Telecom!!!
Non posso fare altrimenti, chiamo Telecom e mi dicono che è colpa degli altri operatori che non hanno i mezzi economici per farlo!!!
Chiamo un altro operatore qualsiasi e la risposta è quella che la Telecom non gli da' la possibilità di agire...
Ma non ci era stata una liberalizzazione?
LIBERALIZZAZIONE... in Italia è sempre sinonimo di fregatura?
Ora è solo una questione di principio.
Voglio poter cambiare!

P.S. una chicca... io sono residente nel centro storico di Albano Laziale dal 2000, dopo pochi mesi arrivò una circolare che ritirava temporaneamente i permessi di parcheggio nelle strisce blu... ancora oggi dobbiamo pagare per parcheggiare l'auto...
Urp, comune, sindaco, ecc. non risponde nessuno!

Che bella l'Italia!!!


ciao beppe per lavoro ho dovuto installare una linea telefonica fissa,prima con fastweb,poi ho disdetto perche' l'avrebbero installata dopo due mesi che ho fatto il contratto,telecom mi ha allacciato subito, pero' ho la linea per il collegamento ad internet che mi viaggia a 14,4 kbps,come faccio per risolvere il problema.il servizio clienti e' al corente della situazione. saluti

alberto ventura 09.02.07 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Certo che ne ha fatti di danni al paese il tronchetto dell'infelicità....

Massimo Lotto 09.01.07 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe: Pirelli compra Olivetti a 4,1 euro per azione quando in Borsa valgono meno di 3 euro. Perchè? Gnutti dice ai soci bresciani che ha dovuto retrocedere una commissione di un euro per ogni Olivetti all'uomo forte di Pirelli. In totale, G nutti dice di aver pagato in nero e in SVizzera 1,5 miliardi di euro all'uomo forte. Quello che viene poi è solo grasso che cola e si aggiunge al regalo iniziale. Meditiamoci sopra.

Paolo Rossi

paolo rossi 08.01.07 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho letto il tuo commento sul Tronchetto deel'Infelicitàe volevo farti una domanda credo ti sarai posto anche tu:
come fa un uomo, che ha 44 miliardi di euro di debiti,a essere ancora vivo? anche se dovesse ridarmi solo 50 euro, gli romperei le balle per farmeli ridare...( e in un certo senso LUI mi deve molto piu di 50 Euro c..zo,con tutti i servizi della Telecom che non ho richiesto e che mi trovo a pagare nella bolletta,a quest'ora mi ero comprato una macchina,anzi un dirigibile (che inquina leggermente meno)
Se hai la risposta a questa domanda, per favore rispondimi.
Teo

matteo cato 24.09.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe è da un po' che ti seguo, ho visto il tuo spettacolo che hai fatto la sera delle elezioni, a Reggio Emilia, la mia città, è stato magico.
In questi giorni si sta parlando veramente molto di Telecom, del Tronchetto, dei debiti....qualcuno parla anche delle tante bollette gonfiate, basta andare alle associazioni dei consumatori, per capire la disperazione di molti consumatori, tra cui anche me, per un breve periodo (per fortuna).
Ma gli altri? Che differenza c'è tra uno strozzino o Telecom, come tu stesso dicevi?
Conclusione:
Stasera sto guardando Ballarò dove fior di economisti stanno a dire la loro, ma te Beppe da quanto tempo dici la verità sui problemi di Telecom uno, due anni?
Dopo lo scandalo Parmalat in America ti hanno dichiarato il più grande analista economico europeo, forse hanno proprio ragione.

Santino Muto 19.09.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento

vorrei attivare il telefono fisso nella mia attività per potermi collegare poi ad internet ma il tronchetto mi chiede cifre astronomiche, qualcuno di voi parla di collegamenti col satellite, siccome io possiede la parobola come posso collegarci il compueter. Grazie

paola serra 17.09.06 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Il tronketto dell' infelicità è alla canna del gas. Ho letto infatti sul sole 24 ore del 10 settembre che il nostro "amico" per fare cassa è disposto a vendere addirittura TIM dopo appena 2 anni dalla fusione in Telecom. Spera così di raggranellare circa 30 miliardi di euro per abbattere la montagna di debiti i che il nostro pirlone ben vestito, ha nei confronti delle banche. Comunque l' operazione non è esente da rischi per il nostro tronchetto, l' articolo sottolinea che è alquanto azzardato vendere la "gallina dalle uova d' oro" TIM che fa utili a a palate, per concentrarsi sul fisso s sulla "media " Company ovvero la IP TV su internet, dalle prospettive economiche alquanto incerte...che sia la volta buona che lo vedremo ai semafori a chiedere l' elemosina?

Fabrizio Amato 10.09.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fino a ieri ero riuscito ad eliminare la telecom dalle mie bollette per adsl ed telefono ,
oggi ho ricevuto dal mio provaider di connessione che la telecom è riuscita ad aggiungere un canone mensile di euro 10,25 in aggiunta a quanto pago già.
ma come hanno fatto ???
la mia compagnia (cheapnet)non hà nulla a che fare con telecom.....credo?
ho fatto una connessione senza linea telefonica
e sono venuti cheapnet a mettere il cavo di collegamento.

Beppe ..... A I U T O !!!!!!!

giorgio diotto 04.08.06 01:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Autocarro di Lusso = Evasione fiscale

Vorrei sapere quanti caricano in una bellissima Touareg da 80000 euro con tanto di TV nei schienali dei sedili il cemento della ditta di costruzione ? Oppure hanno trovato il modo di evadere subito 16000 e poi scaricare il 100% dei costi? Con oltre 10000 Immatricolazioni all anno si poteva risarmiare sulla manovra bis.
I concessionari che "creano i Km 0" come autovettura per poi reimatricolare come autocarro .. Ma non e possibile lotare contro questa forma di evasione ? oppure non si lotta contro imprenditori amici del potere ? Forse meglio fare crescere l economia dell evasione ?
Chi lo sa ??? Avete mai visto fermare
un autocarro che trasporta non dipendenti e squestrare il mezzo ? Io Mai ! Pensateci !!

Shlomy Duby 14.06.06 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe, ho scoperto una notizia, molto esilarante, ma piu che altro vera, di cui io ho visto dal vero e toccato con mano.. cio di cui parlo riguarda un governo, detto governo del mondo, con tanto di passaporto (che ho personalmente visto e toccato) valido per piu di 150 paesi, compresi ITALIA U.S.A. AUSTRALIA FRANCIA e molti altri, e ti permette di poter viaggiare quanto vuoi senza bisogno di visti vari e di vivere in qualunque stato del mondo... ecco alcuno website che possono aiutarti a comprendre meglio la mia scoperta, http://www.recim.org/doc/Cittadini%20del%20Mondo.pdf
http://www.worldgovernment.org/reg.html
http://www.worldgovernment.org/docpass.html

quello che ti chiedo e di perdere 5 minuti a vedere questi siti e spiegarmi perche' non se ne sa niente.. e ti ripeto che anche io non ne avrei saputo niente, se non avessi conosciuto una persona in possesso del medesimo passaporto, con timbri ti paesi vari...
spero di ricevere tue notizie
un saluto daniele

Daniele D'Onofrio 20.01.06 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido le considerazioni fatte su Tronchetti.
E' bene però ricordare che i debiti telecom provengono dalla olivetti, quell'azienda fondata da Adriano Olivetti che carlo de benedetti(amico di d'alema)è riuscito a trasformare in un colabrodo. Infatti colaninno, subentrato a de benedetti nella gestione, con poche risorse finanziarie grazie all'OPA riuscì a conquistare un'azienda non indebitata con la benedizione(politica) di d'alema e(finanziaria) di enrico cuccia e grazie anche alla valida collaborazione di valenti speculatori che rispondono ai nomi di gnutti, consorte etc..
Se il velista d'alema avesse pensato almeno una volta al giorno che la poltrona di presidente del consiglio la occupava da abusivo e che comunque era lì per cercare di risolvere almeno in parte i problemi degli operai e dei meno abbienti, che ha sempre indegnamente rappresentato, forse non si sarebbe preoccupato dei problemi di colaninno & c.
Ma così non è stato. E d'altronde come si poteva pensare che il velista potesse perdere tempo a fare il rappresentante del popolo quando poteva dedicarsi con maggior passione alla finanza e agli amici finanzieri?.
Non è stato proprio lui a rivelare qualche anno fa che non disdegnava l'investimento in borsa?. Le avrà comprate le telecom prima dell'opa di colaninno?.
Io non sono un tifoso di berlusconi, che non ho votato, ma faccio fatica a pensare che sia soltanto lui il problema dell'Italia. Se penso che al suo posto dobbiamo mandarci d'alema, violante, mastella, dini, etc.etc.etc.etc., mi vengono i brividi.
Non sarebbe meglio un bel commissariamento di Palazzo Chigi?.
Dino Cilli

dino cilli 02.01.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Perchè è ancora lì?

Valerio Avagliano 20.10.05 23:54| 
 |
Rispondi al commento

You are invited to take a look at some helpful info on jugar apostar portales tragamonedas internet juego gratis portal blackjack paginas web poker hand rankings ... Thanks!!!

video poquer online 07.10.05 21:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao,
mi chiamo sara ho 26 anni e ho appena comprato casa.....(una tragedia) devo fare naturalmente l'allacciamento a tutte le utenze e cercavo il modo per poter sfuggire dalla Telecom ma mi sembra che ad oggi non ci siano possibilita'.
Anche per utilizzare Skype devi comunque avere un num di telefono e l'abbonamento a Internet....c'e' qualche altra soluzione?

Grazie mille
Sara

sara tarchiani 13.09.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

You are invited to take a look at the pages about texas holdem online free texas holdem online free http://www.cameralover.net/free-texas-holdem.html http://www.cameralover.net/free-texas-holdem.html .

texas holdem poker starting hands strategy 04.09.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento

You are invited to check some relevant information on t lite diet pills t lite diet pills http://www.budgethawaii.net/diet-pills.html http://www.budgethawaii.net/diet-pills.html - Tons of interesdting stuff!!!

where can i buy diet pills in canada 02.09.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Please take a look at the sites about order phentermine weight loss drug order phentermine weight loss drug http://www.the-discount-store.com/diet-pills.html http://www.the-discount-store.com/diet-pills.html .

fen phen weight loss drugs where to buy 29.08.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

ho scoperto come tronchetti provera risanera' la telecom non bastando i costi vergognosi di telefono e accessori vari che ci vengono addebitati nelle bollette quindi hanno pensato di staccare la linea telefonica con motivazioni fasulle per poi riallacciarla facendo pagare cifre che hanno dell'incredibile.e' quello che e' successo a molti utenti nella mia citta' qualche settimana fa compreso il sottoscritto,la telecom mi ha staccato la linea senza preavviso per morosita con risoluzione del contratto contestandomi il mancato pagamento di due bollette,peccato che il contratto era stato attivato ad aprile di ques'anno e quindi ho ricevuto una sola bolletta che ho pagato regolarmente ,non e' finita qui per poter parlare con il servizio clienti telecom ho impiegato circa una settimana e quando riuscivo per caso a parlare con un operatore dopo avergli spiegato il problema mi metteva in attesa senza piu' rispondere.conclusione:dopo aver mandato una decina di fax con la ricevuta di pagamento ed essere riuscito a parlare con un operatore il quale mi ha detto che per loro io dovevo pagare ancora due bollette e per la riattivazzione della linea ci sarebbero voluti dieci giorni con spese oltre i duecento euro, mi viene comunicato dopo due giorni tramite una telefonata dall'amministrzione della telecom il ripristino immediato della linea, a quel punto chiedo chiarimenti sull'accaduto la risposta e' stata "non sappiamo niente".e le spese chi le paga? ovviamente io;dimenticavo la linea appartiene alla mia azienda potete immaginarvi il disagio che ha potuto creare la mancanza del telefono per dieci giorni.se questa e' la strada per rilanciare l'economia la fine e' scontata.

fabio magrin 24.08.05 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.coxandforkum.com/archives/05.07.20.RealSuicideBomb-X.gif

giordano bruno 25.07.05 03:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
è una mia fortissima convinzione che le persone oneste, a parità di intelligenza, siano + forti delle altre e maggiormente competitive. Questo è facilmente visibile nelle piccole realtà, però se si assodano irregolarità e non vengono punite, se va avanti la politica dei condoni, se un organismo non governativo come la SIAE ha questo strapotere in mano in campo artistico e non solo, allora le generazioni future pagheranno questo stato di cose. Io ho 23 anni, non ho colpa per le grandi catastrofi economiche italiane, non ho votato per fa si che i parlamentari italiani siano i + pagati e numerosi d'Europa, disapprovo e qui m'incazzo, la mentalità arrivista, demenziale e sterile degli imprenditori che puntano ad ingenti immediati guadagni, piuttosto di creare delle basi solide e ambienti lavorativi genuini, dove i lavoratori siano adeguatamente retribuiti anche in base alla produttività(e qui mi incazzo con i sindacati che perdono di vista l'idea che gli ha creati....c'è ne sarebbe da dire..)
L'attuale stato di cose e le scelte che si prendono politicamnte via via, mi pare che rendano sempre + difficile la vita agli imprenditori onesti, perchè si viene stratassati, si hanno altissimi costi strutturali e si rischiano ripercussioni continue da parte dei dipendenti, spesso in mala fede. Questo lo credevo da prima di conoscere il suo Blog e naturalmente il forte spirito critico(e le mie conoscenze) mi fanno credere che non tutto quello che lei dice sia esatto al 100%. Cionostante la ringrazio per aver creato una fonte di informazione alternativa, purtroppo siamo in tempi bui per le brave persone, che hanno pochi strumenti per difendersi dai continui attacchi e prepotenze delle aziende monopoliste italiane(e non solo), che con il tacito consenso dello stato prendono in giro i propri clienti. Ad esempio la logica degli asterischi per le pubblicità penso che sarà un bumerang nei confronti delle aziende come Fastweb, che fanno pubblicità ingannevole e prendono in giro le persone. Come possono fare una pubblicità dove si dice: "la connessione costerà euro 1,5 all'ora" quando poi applicano la tariffazione di euro 0,5 con scatto preventivo= 3 connessioni 21min=3 euro.
Come possono queste aziende, fare i contratti con gli asterischi non si sa, dove scrivono in caratteri minuscoli le clausole per i clienti + importanti o utilizzano abili giochi di parole.
Se una cosa del genere venisse fatta da un'azienda di pornoVideo provinciale ok, ma è assurdo che aziende così importanti lo facciano... Spero in un'inversione di tendenza, anche perchè queste stupidaggini premiano nell'immediato, ma poi.. quando clienti come me se ne accorgono, waffanculo pensano... Troverò altri modi per gestire il mio sito o la connessione.
Il risultato delle nefandezze legalizzate sarà sempre + visibile nell'incertezza e dubbiosità dei consumatori, che si vedono ampiamente presi in giro.
Spero che piano piano vengano posti dei freni alle schifezze compiute costantemente in Italia:
Abusi edilizi, eco-mafia, mafia-turistica:danno spiagge in concessione senza l'autorizzazione dei propietari, i cittadini e non mi vengano a dire che lo fanno per lo sviluppo, perchè gli giro un ceffone, lo fanno per interessi e $, semplice, ma vero. Tranquillamente si potrebbe creare un sistema di accesso alle spiagge che, senza elevati costi di gestione, creasse lavoro. Per esempio creare un fondo, dove tutti i cittadini devono versare un euro per il mantenimento della spiaggia(compreso bagnino), senza le cazzo di sdraio(dove sta scritto che per andare in spiaggia devo mettermi sulla sdraio poi me lo spiegano), io sono molto + comodo con il classico asciugamano. Quindi lavorerebbe un bagnino, due baristi, un fornitore, un tecnico per il depuratore dell'acqua, l'azienda che produce i depuratori, uno spazzino, senza rompere le scatole alla gente, il tutto ogni 100mt, distribuendo le ricchezze, mantenendo una spiaggia bianchissima e sostenendo un turismo consapevole.
Invece no, pochi ricchi, ma buoni ladroni, tangentina e tutti contenti.. vergogna Bastardi, vostro figlio se sarà intelligente penserà che schifo mio padre, che schifo i nostri padri, io già lo penso. Mia fortuna è avere un sire onesto, sire perchè lo considero un re buono, ricco di consigli, che ha tirato su una famiglia in maniera esemplare insegnandomi/ci il rispetto reciproco e l'onestà.
Possibile che solo io e pochi abbiamo dentro forti valori? possibile che le persone che ottengono finanziamenti per i progetti pensano a fregare i finanziamenti e non a creare i progetti, che c'hanno nella testa crusca e veleno?
Basta con ste Tv rai-mediaset, io non la guardo +, vedo solo i Simpson e mi fanno ridere + i telegiornali, balorda come situazione.
Io non lo so se sono tutti stupidi, ma è strano che si pensi alla democrazia irachena e si vada a Nassiria dove c'è il pozzo petrolifero dell'Eni ed i giornali? Non lo dicono, sono tutti rotocalchi di tragedie e fanno un pò di pubblicità a quel vino, un pò a quel formaggio, non fanno il loro dovere semplice e chiaro: TELEGIORNALI. Storie strane leggere un libro di storia, dove ogni causa produce un effetto, dove la Germania cercava di impadronirsi dell'industria pesante(...) e poi GUERRA, tutto molto semplice e chiaro con date e spiegazioni. Confrontate questo con quello che dicono ai telegiornali... non si capisce una mazza, non mi piace tutto ciò, dite chiaro e semplice il loro petrolio ci serve, se io sono daccordo voto sì alla guerra altrimenti voto no, ma almeno vi rispetto. Sti giornalisti che vivono in sordina, alle spalle dei potenti screditano l'ordine, voi siete i giornalisti, una delle categorie + importanti, che CAZZo combinate...
Insomma, io sono un ottimista, ma i B_____i vogliono farmi cambiare modo di pensare, spero non ci riescano, perchè comunque una cosa è certa, io come molti sono perfettamente in grado di prendere in giro le persone, ma non lo faccio, perchè dentro non lo credo giusto, dovrei essere premiato dalla società o dovrei vedere puniti, gli abusi di potere e le schifezze di Fastweb, se non avviene, io sono onesto, non Minchia, modificherò, piano piano, il mio modo di fare...
Ciao a tutti

Marcello Mariano 30.06.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mio dio beppe!!!

hai sentito di quale premio è stato insignito il tronchetto dell'infelicità dal sindaco del comune dove va in ferie?!
non ci posso credere...
gli danno anche dei premi...
non ci posso credere...
ma lo sappiamo solo tu e noi che quello stà riducendo l'Italia allo stato più povero d'europa?!
mio dio beppe...come possiamo fare?

riccardo venturi 28.06.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Signor Grillo,

io credo che il problema principale della situazione economica italiana, sia dovuta al fatto che quello che e' seguito alle privatatizzazioni, sia stato la creazione di un monopolio privato, anziche aver liberalizzato il sistema.
Liberalizzare averbbe voluto dire dividere la telecom in varie tranche , per diverse zone, e dare a diversi imprenditori la possibilita' di competere tra di loro, tutto a beneficio del consumatore.
La cosa che piu' mi sembra assurda, e' che gli Stati uniti, che per molti italiani sono un mostro da distruggere, sono molto piu' capaci di noi a creare liberalizzazioni dei mercati. Certo c'e' da considerare che in un mercato aperto, ci sara' sempre qualcuno piu' capace degli altri e innovatore , che crescera' di piu'. Per questo motivi esiste l'antitrust.
Invece noi italiani lasciamo fare , lasciamo schiacciarci dai 5/10 imprenditori che hanno il mercato in mano, e non facciamo nulla

federico Brarda 24.06.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Per rilanciare l'economia bisogna credere nell'edilizia abbassare l'aliquota dell'iva all'8% per qualsiasi lavoro da svolgere senza scopo di lucro e quindi lavori in economia che sia di nuova costruzione,ristrutturazione,
risanamento.
Però per evitare l'evasione fiscale, tutto deve avvenire attraverso un rimborso, cioè prima il cliente paga i materiali e la manodopera con l'iva al 20% successivamente attraverso un ufficio prepposto effettua una valutazione che tutti i lavori eseguiti siano congruenti con le fatture dei materiali e di tutti i lavori di manodopera eseguiti.
Se la pratica risulterà idonea l'iva verrà rimborsata al momento.
Il beneficio dello stato è immediato perchè si abbatterà tanto lavoro nero. Tu che ne pensi ?

Pietro Cotellessa 03.06.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

ma il Tronchetti Provera...che c***o ci fa di tutti quei soldi?!?!vuole essere anche il più ricco del cimitero!?!da tenere in considerazione per il prossimo spettacolo!
ciao!
Luciana e famiglia
da
Ancona

Luciana Manini 20.05.05 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto sto per dire dimostra due cose:

1) come anche la matematica diventa un'opinione nel momento in cui si possono interpretare "creativamente" numeri e dati giocando sulla mancanza di informazione in relazione a certi argomenti

2) Come una "non-verità" in televisione diventa certezza assoluta.

Qualche giorno fa c'é stata la riunione degli azionisti mediaset.

Ebbene in quella circostanza il Signor Confalonieri ha comunicato ufficialmente agli azionisti la cessione da parte della Famiglia Berlusconi del 16% dell'intero pacchetto azionario riducendo così la presenza della famiglia in mediaset ad un 34% contro il 50% circa che avevano prima di questa cessione.

"In questo modo - così ha detto Confalonieri in televisione, canali mediaset, italia 1 - ora il conflitto di interessi di Berlusconi si é ridotto al 34% anche se in realtà - sempre parole di Confalonieri - anche prima la Famiglia Berlusconi non aveva il controllo e la maggioranza delle azioni in mano anche a molti partners stranieri"

Ora vi sottopongo queste due domande/riflessioni facili facili:

a) si é mai visto che una Famiglia che crea un gruppo societario di così tale forza, non abbia il controllo di ciò che ha creato?

b) Nel caso qualcuno di voi abbia qualche perplessità sul come e cosa rispondere al punto precedente, vi voglio solo leggermente aiutare dicendovi che, e parliamo del 1989, il mio professore universitario di Diritto Civile ci parlava del concetto della "polverizzazione azionaria" in borsa.

Il caso che portava ad esempio era all'epoca quello della General Motors, ma valeva e vale tutt'ora per tutte le grandi Compagnie americane e mondiali, ossia anche per tutte le multinazionali.

Ci diceva che il gruppo di controllo della Società deteneva appena il 3% dell'intero capitale sociale. 3%!!!! E come riuscivano ad avere la maggioranza in Assemblea? Semplice, il restante 97% era polverizzato tra milioni di semplici piccoli e tra loro sconosciuti azionisti che in mano avranno avuto circa lo 0,0000000001% del capitale sociale!

Ora Confalonieri vuole davvero riuscire a farci credere che il 34% in Italia a questi livelli non sia una maggioranza più che solida per esercitare un controllo assoluto su mediaset?

Senza contare che le decisioni più importanti in tema di strategia aziendale spesso le prende il CdA che é ovviamente in mano sempre al capitale di maggioranza. Inoltre spesso l'assemblea degli azionisti viene comunque blindata attraverso quelli che vengono definiti tecnicamente i Patti parasociali, e specificatamente assai spesso i Sindacati di Voto.

Essi consistono nel predeterminare tra gli azionisti che hanno il controllo della Società l'orientamento unitario da perseguire in assemblea stabilendo anticipatamente come si dovrà votare in relazione ai vari punti all'ordine del giorno.

Beh forse nel caso di mediaset, il sindacato di voto non é neanche necessario, basta semplicemente una "tenerissima" riunione di famiglia...

Ecco, traete voi le conclusioni....

Daniele Verzetti

Daniele Verzetti 07.05.05 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Grillo,
mio malgrado lavoro per il Tronchetto, del resto non è facile trovare lavoro di questi tempi.
Faccio fatica a pensare che questo personaggio con 44 milioni di euro di debiti e una multa di 152 possa pagare ancora a lungo il mio , seppur misero, stipendio. Devo aspettarmi di essere esternalizzata come già è accaduto a molti dei miei colleghi? Ma come è possibile che le aziende siano autorizzate a fare una cosa del genere? Non c'è modo di fare qualcosa? Ma che razza di sindacati ci sono? Come si fa a non deprimersi davanti a tali situazioni? Possibile che non ci sia un modo per fermare questi elementi? Che schifo. Non so' davvero che cosa pensare.

Alice Belviso 04.04.05 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rif. PalaDozza BO 03/04/05 gentilissimo Grillo
..." Spettacolo Stupendo...", alcune cose le avevo già sentite l'anno scorso all'Arena del Sole, in occasione dell'anniversario COOP COSTRUZIONI, ma ne restano altre innumerevoli capaci di stimolare, divertire, ma soprattutto fare riflettere, tutto ciò grazie alla "tua" brillante intelligenza.

Mi desta particolare interesse l'operazione TELECOM/Tronchetti, pertanto chiedo dove e se posso consultare quel documento apparso anche
nel grande schero, con il nome dei Soci/Parteners e le relative quote.

Attendo gentile riscontro, spero di rivederti presto, ciao ... buona vita !!! Tiziana

tiziana landi 04.04.05 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe Grillo, al Forum di Assago qualche sabato fa, Lei disse: Il Papa è stato sequestrato dal Vaticano, non so bene perchè e adesso è vero che sta morendo? perchè non ci fa sapere qualcosa? cordiali saluti a Lei, alla Famiglia e allo Staff da Silvana Sansottera

silvana sansottera 02.04.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe Grillo, al Forum di Assago quel sabato sera di qualche settimana fa Lei disse :il Vaticano , il Papa l'hanno rapito non si sa bene perchè, io ho molto riflettuto ma non ho i Suoi potenziali, se sospetta qualcosa perchè a noi non lo dice? Sta davvero morendo?silvana sansottera con tanti cordiali saluti anche alla famiglia e allo staff

silvana sansottera 02.04.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono quel giornalista che venne nel tuo camerino prima dello spettacolo di Roseto degli Abruzzi. Volevo chiederti se potevi inviarmi le foto che ci ritraggono insieme scattate dal tuo fotografo mentre parlavamo. Grazie e buon lavoro.

federico centola 02.04.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

CONCORRENZA ?????
ma se non riesco a riavere la preselezione automatica con Wind !!!!!! In pratica la Telecom si rifiuta di concedermi un mio diritto, assurdo ! Ho già scritto alla procura della repubblica, poi vedremo come andrà a finire .... e la chiamano concorrenza.....

Caterina Oricchio 31.03.05 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti coloro che hanno problemi con Telecom e le altre compagnie telefoniche, per i 10.000.000 di italiani che sono, grazie a telecom, costretti a navigare ancora a 56k, per chi è stufo di pagare 36,95 euro per una linea adsl a 1,2 mbit quando la stessa telecom italia offre in Francia una linea a 8 mbit a 15,95, consiglio di visitare il sito www.antidigitaldivide.org e magari registrarsi sul sito (è gratuito)
Anti Digital Divide è una associazione No Profit che si pone come punto di riferimento per tutti gli utenti internet e telecomunicazioni.

Pierluigi Di Bartolomeo 29.03.05 05:36| 
 |
Rispondi al commento

Bè, e se ci si volesse staccare da Telecom, quale alternativa si avrebbe? Quale compagnia si potrebbe scegliere? Anche solo per non pagare più il canone che noi, come ditta (famigliare) paghiamo anche molto salato, idem l'ADSL.
Il tronchetto dell'infelicità ci sta divorando: se puoi dacci un consiglio su cosa fare!

Roberto Guerra 28.03.05 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Il mio cellulare è garantito che lo avrò. Mi contatteranno loro in breve tempo. Un deja vu.

Pandora De Pandis 26.03.05 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Chiama la Tim e mi dice che sono una VIP, che ho diritto ad un Nokia 6630 a 140 euro, l'importante che vada a richiederlo in uno dei centri più vicini entro il 31.12.2004. Ci credo, percorro i miei 25 bei km tutta soddisfatta (non capita tutti i giorni di sentirsi un VIP, è gratificante, incrementa l'autostima). Visito 5 centri concessionari Tim che si rifiutano non solo di farmi acquistare quel telefonino ma addirittura di farmelo prenotare. Chiedo come mai e mi rispondono che sono esauriti gli stocks. Siccome sono astemia e non soffro normalmente di allucinazioni guardo in vetrina e mi pare di vedere dei Nokia 6630. Lo faccio presente ma mi si dice: Quelli non sono della promozione VIP. Oppresso dalle mie lamentele il concessionario telefona al 119, l'operatrice fa una segnalazione tecnica. Siamo al 25 marzo 2005, di cellulare neanche l'ombra. Nel frattempo ho telefonato tre volte, o meglio, ho fatto tre SESSIONI di telefonate, non vi dico quante volte è caduta la linea. Mi hanno rimandato alla fine di gennaio (mi avrebbero contattata loro), poi alla fine di febbraio, poi alla fine di marzo. La promozione scadrebbe il 31 marzo 2005. Sono pessimista, Gianni. Adesso li richiamo e poi vi aggiorno. Stavolta però se mi danno buca mi faccio consigliare da Altroconsumo. http://www.altroconsumo.it/

Pandora De Pandis 25.03.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Forse con la privatizzazione della telefonia non si è ottenuto un abbassamento delle bollette, però vuoi mettere i grandi servizi che ti offre Telecom adesso???
Prima ti appioppa servizi che non hai neanche richiesto (a pagamento), poi se vuoi lamentarti basta chiamare, ti risponderà un disco registrato, che ti passerà un altro disco registrato, che forse ti passerà un operatore del call center, il quale (poveraccio) non sa cosa risponderti!

Ivano Maglione 25.03.05 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Credo che un ottimo esempio sulla nostra classe dirigente sia rappresentato dal Governatore Fazio. Recentemente, in occasione di un discorso sulla difficile situazione dell'economia del nostro paese ha invitato gli imprenditori italiani a ritrovare la capacità, volontà o coraggio che dir si voglia di rischiare (che tra l'altro ci hanno insegnato al'università essere la condizione naturale dell' imprenditore, ma ciò forse non vale più nel nostro paese). Tutto bene, però lui è il primo a dare il cattivo esempio con il suo stipendio miliardario recentemente confermato a tempo indeterminato dal parlamento.

stefano magagnin 25.03.05 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe, la farnesina ci metterà solo 5 anni x aggiornare le linee telefoniche? bè, l'ottimismo è il profumo della vita! gianniiiiiiiiii! comunque, volevo esporre un ragionamento che da un pò... ci sono alcune società(spa) che hanno fatto della concorrenza e della competitività il loro credo. sì,avete capito, sono le assicurazioni! in italia abbiamo fatto una cosa fantastica! per aiutare e sostenere queste povere società di Assicurazione, abbiamo istituito l'obbligo di assicurarsi per i rischi derivanti dalla circolazione stradale. e fin qui...è anche giusto. quindi tutti i possessori di auto (tutte le famiglie in pratica, e in pratica tutti!)hanno un vero e proprio "obbligo a contrarre" polizze assicurative. ora, in qualsiasi sistema capitalistico, non puoi obbligare qualcuno a stiupulare alcunchè. a meno che non sia una tassa. le tasse,sono obbligatorie e le pagano tutti(non ridete)...esattamente come l'RCA!ma le tasse, per loro stessa nature,le paghi al Pubblico, allo Stato! NOI LE PAGHIAMO AD UN OLIGOPOLIO DI SPA PRIVATE!!!e i risultati quali sono? che non possiamo girare neanche con un motorino perchè l'assicurazione costa 2000 euro a semestre!!!! tanto alle Assicurazioni che importa, siamo obbligati a pagare!!possono sparare anche 4000!!!!!
la proposta allora qual è? che l'RCA esista, ma sia ragionevole e soprattutto pubblica! altrimenti togliete questo c...o di obbligo a contrarre con un privato che è incostituzionale!!!

vittorio pondrelli 24.03.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

ho visto Tronchetti a Porta a Porta.
Mi hanno colpito i suoi interventi che erano degli spot su Telecomitalia.
Non ha mai risposto all'appunto che in Francia vende Alice alla meta', l'unica cosa che ha detto, pressato da Boselli e' stata che "bisogna aggiungere il canone France Telecom. Perche' in Italia non bisogna aggiungere il canone Telecom?

Tommaso Grilli 24.03.05 11:20| 
 |
Rispondi al commento

C'è di più, caro Lorenzo De Pantz. Non rimaniamo con Telecom non solo per timore di non ricevere un servizio di manutenzione di pari livello ma per quanto mi riguarda anche perchè se scelgo Infostrada o Fastweb come gestori di linea, dovrò tollerare il loro monopolio assoluto sul mio traffico telefonico. Telecom ci rende liberi di scegliere con chi effettuare le nostre telefonate (paradossale ma vero!). Vi è stato un periodo in cui avevo richiesto l'attivazione a tutte le compagnie telefoniche esistenti in Italia.

Pandora De Pandis 23.03.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Avete letto sul sito Tele2? Telecom sta fatturando le chiamate al Servizio Clienti del gestore privato a 10 euro e passa/min quando il costo dovrebbe essere quello di un'urbana. Adesso i clt con gestore alternativo che trovassero questa anomalia in bolletta dovranno scaricare sul sito il modulo per la richiesta di rimborso. Mi chiedo... Ma l'anziana signora non pc-dotata come farà? Rimarrà con un palmo di naso o penserà: Ecco cosa succede a tradire la Telecom! Se il garante per le comunicazioni facesse pagare a caro prezzo al Tronchetto queste "casuali sviste" sono persuasa che episodi del genere non si ripeterebbero con tanta facilità e gli utenti sarebbero maggiormente tutelati nei loro diritti contrattuali.
Sempre più seccata..
Pandora

Pandora De Pandis 23.03.05 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe nn credo di essere dalla tua parte ma dici quasi sempre cose giuste e questo dimostra che la verità come la menzogna sono ubiquitarie.
Comunque sia una "zecca" come te è importante che esista e quindi grazie.
Riguardo al caro Tronchetti volevo segnalarti un'altra cosuccia:
Molti come me restano con la matrigna Teleccom solo perchè è padrona dell'ultimo miglio e siamo convinti che passando ad altro gestore difficilmente avremmo la pur scadente manutenzione che c'è ora, così ho preso l'adsl Smart e solo dopo ho scoperto che è zoppa cioè il router fornito mi impedisce di governare le porte della connessione ed in pratica di utilizzare un "desktop remoto", dovrei migrare verso una soluzione naked ed acquistarmi il router per conto mio. Nulla da eccepire bastava dirlo prima.
In più il router che forniscono,guarda caso Pirelli, è a detta degli stessi tecnici una baracca , ne ho già sostituiti 3 in sei mesi, unico pregio? Si configura solo via rete e con smart card in modo del tutto opaco all'utente...evvaiii.

Loenzo de Pantz 23.03.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' passata la direttiva sui brevetti software!!!!!
Adesso anche la barra di scorrimento e' brevettata!!!!
Tra un po' dovremo pagare anche il cursore del mouse!!!
La prego signor Grillo, dica qualcosa in proposito... Molti applicativi linux sono ora illegali e dovranno pagare le licenze a microsoft.
Perche' la piu' grande risorsa libera deve essere stroncata cosi'?

Luca Bertocchi 23.03.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
il tronchetti tempo fa e' andato Pisa ad inaugurare un 'centro di eccellenza' (non sembra una terminologia lessicalmente mafiosa questa? come riempie la bocca la troppa enfasi sui 'centri di eccellenza!!') sulle ricerche avanzate (ma quanto avanzate?) sulle fibre ottiche in +\- collaborazione col CNR e altri enti pubblici e ( si dice) privati. In realta' si sente dire in giro che abbia inaugurato un centro (in realta' gia' venduto dal tronchetti tempo ben prima della stessa inaugurazione) nel quale andranno (o ci sono gia') a lavorare alcune persone da tanti anni presenti nelle societa' del gruppo pirelli a 1/10 dello stipendio precedente (per dire una cifra). Secondo Lei possiamo ipoteticamente battezzare episodi simili come 'modello base di configurazione di scivolo sindacale dal privato allo pseudo-pubblico?'(tutte chiacchiere per-ipotetiche certamente). cordialmente.

edmond dantes 23.03.05 09:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe....sono dipendente Tim dal 96....che faccio cerco gia' da ora un'altro datore?...tutto cio' che ci dici e' preoccupante..e purtroppo e' realta' che noi stiamo gia' vivendo da quando ci gestisce il tronchetto....un suggerimento per i"falsi servizi" degli operatori mobili...LE SUONERIE per i cellulari o servizi di chat vari...non richieste o se rischiesti impossibili da disattivare...ti assicuro che sono paragonabili agli 144 e 166....ciao e grazie.
lorenza, mi sono permesssa di darti del tu dopo lo spettacolo al forum dell 11/03 6 di famiglia ci ho portato cognati e genitori!

lorenza bolzoni 22.03.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di debiti, il TRONCHETTO fà shopping in Francia e acquista Tiscali francese.
Almeno Soru vende per pagare i BOND in scadenza!!!

Luigi Ditullio 22.03.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao .3.disperati cercano 3 biglietti per il 30 marzo a treviglio............non riesco a trovarli.......

Flavio Fraccaroli 22.03.05 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. Scrivo con un po' di ritardo dopo il bello (e provocatorio) spettacolo di Milano.
Sono un po' rimasto colpito dal confronto tra MTP e il nostro premier Silvio. Se mi permetti hai passato al tuo pubblico un'interpretazione errata della realtà. Tronchetti controlla sì la galassia Pirelli-Telecom che comprende La7, Tin, Pirelli, Telecom, Tim, Pirelli RE, etc. ma non puoi certo dire che controlli anche Intesa, Unicredit, Hopa, etc. quando sono soltanto una serie di partecipazioni minoritarie incrociate. Mentre dall'altra parte abbiamo un grande imprenditore, che è anche l'uomo più ricco d'Italia e che ricopre una carica che, in teoria dà abbastanza potere: quella di Presidente del Consiglio dei Ministri. Ha una maggioranza in Parlamento e può fare leggi per "aiutare" sè e i suoi amici...

Poi per quanto riguarda l'indebitamento Telecom bisogna ammettere che è altissimo. In università ci hanno insegnato che un po' di indebitamento ci vuole ma così è esagerato. Comunque non so se Telecom sarà come Parmalat. Lì c'erano un sacco di società fantasma, un sacco di crediti inesistenti. Telecom, invece, è una società molto trasparente e, sembrerebbe, in utile. Vediamo cosa ci riserverà il futuro. Certo 44 mld di debiti sono un'enormità ma finchè la gente in Italia compra 3 cellulari e spende 3€ al giorno per scaricare l'ultima suoneria o usare mms e videochiamate per parlare con il vicino di casa è possibile che il debito venga interamente pagato...
Ultima battuta sulla posizione monopolistica: esiste ma non è colpa del cda di Telecom ma di un'errata privatizzazione che ha dato a Telecom l'integrale gestione delle linee telefoniche.
Scusate la lunghezza dell'intervento.
saluti

stefano spinillo 22.03.05 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Concorrenza è una parola grossa, in effetti. Io credo non sia poi così assurdo pensare che il nostro mercato lasci spazio ad accordi taciti per la suddivisione delle telefonate. Cartello? Non vi è mai capitato di non riuscire ad effettuare telefonate verso mobili o di riuscirci ma con estrema difficoltà quando utilizzate un gestore diverso da Telecom?
Comunicazione di servizio: qualcuno mi spiega in parole molto povere qual è il meccanismo di funzionamento del programmino per effettuare telefonate tramite connessione adsl? Se non ho capito male (non mi va di tornare indietro a rileggere!) il costo è di 1.7 eurocent/min. Non è competitivo solo per le urbane, assicurerebbe invece il risparmio su tutte le altre chiamate. Interessante. Ero fra quelli che non lo conoscevano nè mai ne avevano sentito parlare. Questo blog ha la sua utilità sociale, accidenti!
... Beppe, mi auguro tu prenda lo stipendio di Totti almeno almeno triplicato!
A presto

Pandora De Pandis 21.03.05 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Avete solo un accesso a internet a bassa velocità ma volete scaricare ad alta velocità ????

http://www.open-sky.it/

Consumo telefonico per banda stretta e velocità di scarico da banda larga.

ADSLLLLL ciao ciao!!!

Stefano Crema 21.03.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Zio Beppe il tronchetto non mi dà l'adsl....
Lamenti, lamenti, sempre e solo lamenti, che paese di donniciole è diventato l'Italia....

Tre aziende bretoni dotate di accesso a banda larga via satellite

Parigi - Morlaix, 21 ottobre 2003
Nel quadro di una politica globale mirante a sviluppare l'interesse per il suo territorio e più particolarmente a promuovere l'accesso internet a banda larga per le imprese, l'Agenzia locale per lo sviluppo economico ha scelto Eutelsat per mettere in opera soluzioni di accesso internet a banda larga via satellite che completino le reti terrestri.

Condotta con il sostegno del Consiglio Generale del Finistère, quest'iniziativa ha permesso in un primo tempo di dotare di terminali di emissione e di ricezione satellitare tre società bretoni: S.A. GIANNONI France - SERMETA engineering (300 dipendenti, leader nel mercato europeo dei corpi riscaldanti a condensazione per caldaie murali a gas), DAIGREMONT CONSULTANTS (2 dipendenti - agenzia di comunicazione che lavora in rete di competenza a livello regionale) e HOT GAME (19 dipendenti, cooperativa agricola). L'attrezzatura è costituita da un'antenna parabolica di 96 cm situata sul tetto di ogni impresa e puntata verso il satellite ATLANTIC BIRD™ 2 di Eutelsat, a 8 gradi Ovest, e di un modem collegato alla rete locale informatica dell'impresa.

" La banda larga via satellite è oggi una realtà per tre aziende bretoni con profili molto diversi, in questo caso una PMI, uno studio di consulenza ed una cooperativa agricola. Questa soluzione dimostra quindi di essere adatta a un gran numero di casi ", commenta Michel LE GOFF, Sindaco di Morlaix.

" La dotazione di queste tre imprese è stata realizzata in meno di due settimane, dimostrando in tal modo che l'accesso internet via satellite è un'alternativa interessante per coprire zone non servite dall'ADSL dato che consente un dispiegamento rapido e mirato e quindi un investimento economico e graduale ", commenta Olivier RISSE, responsabile del settore Enti Locali presso Eutelsat.

Questa prima tappa sarà seguita da un'operazione pilota di accesso internet a banda larga per i privati, avviata da un altro comune della regione. Questa soluzione coniugherà l'alimentazione a banda larga assicurata dal satellite con la distribuzione locale attraverso una rete Wi-Fi. La prima fase di sperimentazione di questo servizio è prevista tra gennaio e giugno 2004.

SVEGLIAAAAA!!!!!!!

http://www.skylogic.it/via_eutelsat/3com.html

Stefano Crema 21.03.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe volevo chiedrti informazioni approposito di una società detta pubbliweb.
Mi spiego meglio stavo acquistando un sito internet quando cercando il nome se era disponibile mi è comparsa sempre la pagina che mi diceva questo dominio è di pubbliweb.it non è che c'è lo zampino dell'inominato....
forse è solo un incubo . effettivamente non è giusto accusare un uomo di tutto ciò che è losco in giro no???

vincenzo cupido 21.03.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe volevo chiedrti informazioni approposito di una società detta pubbliweb.
Mi spiego meglio stavo acquistando un sito internet quando cercando il nome se era disponibile mi è comparsa sempre la pagina che mi diceva questo dominio è di pubbliweb.it non è che c'è lo zampino dell'inominato....
forse è solo un incubo . effettivamente non è giusto accusare un uomo di tutto ciò che è losco in giro no???

vincenzo cupido 21.03.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo..la notizia del bio-disel mi ha illuminato!!i motori diesel si adattano a tutti i carburanti ecologici..se nn erro in Brasile vanno a canna da zukkero!!ma ci pensimo ke nei market troviamo l'olio di COLZA del tutto usato come alimento e quasi del tutto un "surrogato" ke inquinerebbe il 95% in meno del desel!..i tecnici garantiscono ke agiungendo il 20%di desel su un pieno si limiterebbe l'usura.(ovviamente se raffinata questo problema nn si pone).ma x quanto mi riguarda considerando il costo della colza pari alla metà e al riskio ke tra qualke anno i proprietari di makkine desel dovranno sostenere spese salate con l'avveto del "superbollo" nuovamente meditato dal nostro grande e onesto governo...nn è ora di dare una svolta a questo puzzolente paese??.diego di Foggia.grazie Grillo.

Diego Buscicchio 21.03.05 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Il problema Telecom Italia e antitrust viene da lontano.
All'epoca della privatizzazione, se non ricordo male come andarono le cose, venne privilegiata la vendita "in blocco" in barba a ciò che in termini di antitrust sarebbe stato auspicabile.
La ragione era che la vendita di TI come un "tutto" valeva, monetariamente, di più della vendita delle singole parti; per la liquidità del "l'uovo oggi" si decise (Ciampi, all'epoca, se la memoria non mi falla) di sacrificare la gallina di domani.
Adesso che siamo nel "domani", paghiamo lo scotto di scelte poco lungimiranti.

Vero, adesso si può avere ADSL senza fonia (*non* senza canone; il canone c'è -poichè la linea è sempre telecom- ma lo paga il provider invece che l'utente finale), ma sotto chi ha in mano il gioco è lo stesso figuro. Che la voce passi in analogico sul doppino o in VoIP su ATM, sotto c'è sempre TI...

Emanuele Balla 21.03.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Per non parlare poi del peso della pubblicità telecom su una qualsiasi rivista/quotidiano.Ilproblema è che quando il gruppo andra' a 48 ( e ci andra', visto alcune poste "inesistenti" dal punto di vista economico dichiarate in attivo come i terrificanti 33 miliardi di euro di avviamento contabile, valore reale 0 o giu' di li'). Paradossalmente, per tutte le vecchiette che si sono fatte ammaliare dalla comunicazione del gruppo, e che hanno riposto molti dei loro risparmi in azioni/obbligazioni Telecom Italia, c'e' da agurarsi che tale posizione dominante continui (e non continuera').
Inoltre, facendo un po' i conti in tasca al Gruppo, con la meravilgiosa operazione di fusione Telecom Italia Tim, ci siamo bruciati 5 mld di euro di capitalizzazione, rispetto alla data pre annuncio dell'operazione. Certamente puo' essere temporaneo, ma non lo ho trovato scritto in nessun giornale.
Mi domando cosa escogiteranno dopo Sermonti......

Saluti!

Matteo Serio 21.03.05 11:23| 
 |
Rispondi al commento

ho visto lo spettacolo di milano e, sinceramente, sono uscita dal forum scolvolta. al di la del fatto che io skype lo uso da mesi .... (e chiamo mio cugino a ginevra senza spendere un euro) sono una grande sostenitrice di cio' che dice beppe: non rimaniamo nell'ignoranza o nel NON conoscere. Il popolo informato fa piu' paura ... la vergogna è che, nell'era di internet, per poter conoscere e informarsi, occorre pagare fior di canoni .... beh ... da buon s. tommaso ho visitato VOIP, ma ... alla fine della fiera, costa quasi uguale ... primi due mesi offertona magica ma poi ... senza contare che occorre disdire mesi prima altrimenti ADSL, come per esempio ALICE, sono TACITAMENTE confermati per un anno .. La soluzione? per adesso mi sto scannando per mantenere una linea che mi serve per ricerche e per lavoro ... spero che arrivi un VERO gestore che nn faccia pagare internet .. che io considero da tempo, l'unica via di fuga da questa società malata di FINTA DEMOCRAZIA. Saluti!

giorgia chiarelli 20.03.05 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Una storia di una decina di anni fa...
C'era una volta un signore che viveva in un'isola dell'Italia di nome Sardegna.
Questo signore un giorno, per passione e magnanimità, cominciò a fondare in tutta l'Isola POP Internet, regalando gli accessi e pure le telefonate mediante un Numero Verde.
Poichè questo signore era evidentemente molto ricco e generoso, continuò, di tasca propria, a fondare POP anche sulla Penisola, regalando sempre le telefonate e facendo pubblicità della sua lodevole iniziativa su riviste e giornali...
Ma un brutto giorno questo signore scoprì che non era poi così ricco quanto aveva creduto di essere.
Che disastro!
E adesso chi dava i soldi alle banche che gli li avevano prestato per gentilezza?
E, sopratutto, come si sarebbe fatto per i posti di lavoro a rischio di tutti quelli che lavoravano in questi POP?
Menomale che è arrivata la TELECOM, che, con grande carità cristiana, rilevò tutti questi POP di nome VOL e li battezzò TIN.
E tutti vissero felici e contenti (e l'Antitrust non ebbe a dire niente).

Enzo Femia 20.03.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

voglio segnalare a tutti che da qualche tempo in Italia alcuni operatori installano l' ADSL senza la necessità di avere un numero di telefono, in poche parole senza pagare il canone alla Telecom.

Digitare su GOOGLE: ADSL SENZA CANONE.

In più consiglio a tutti di migrare verso la tecnologia VOIP, le offerte sono interessanti.

Gaetano La Legname 20.03.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo! Dopo aver letto questo post mi sono deciso ad acquistare due biglietti on lainnn. Ci si vede a Bologna

Danilo "Maso" Masotti 20.03.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Tronchetti è infelice almeno quanto noi siamo stupidi. L'idea che abbiamo del servizio telefonico è la seguente: un elfo di origine non ben identificata con una telefonata chiusa in un fagottino, tutto sudato, appena componiamo il numero da Cagliari e chiamiamo Firenze si mette a correre come un pazzo, poi si tuffa in acqua e nuota come un ossesso, poi ricomincia a correre e arriva a Firenze, dall'altro capo del filo. Scrolliamoci questo senso di colpa. Vi garantisco che nessun elfo e nessuno gnomo sarebbe disposto a tanto. Harry Potter interverrebbe in loro aiuto facendoci espiare a caro prezzo! Ve la ricordate la vecchia SIP quando ci faceva pagare solo il canone, per manutenzione e affitto linea? Un contatto, diecimila, due trilioni di contatti hanno lo stesso costo ma il marketing dei servizi ci ha indotti a credere che per ogni minuto di telefonata, se non paghiamo, stiamo togliendo il pane a qualcuno o rubando chissà che cosa. Si può dire che siamo tutti dei gran babbei? I telefonini non è che li impongano o ci obblighino a comprarli. Di cellulari ne abbiamo 4-5 cadauno per nostra scelta (non dico libera per ovvi motivi), cosa vogliamo contestare? Noi commettiamo imperdonabili errori ogni giorno e diseduchiamo i nostri figli dando il cattivo esempio della stupidità. Di cosa ci lamentiamo ora? Le partite me le dai a pagamento? Bene, guardatele tu. Io smetto di tifare e se mi chiedono chi sia Biscardi strabuzzo gli occhi e penso ad una varietà di carciofo doppio-fiore. Voi credete che un calciatore abbia maggiori meriti sociali di un medico che salva la vita di un individuo da un cancro? Scommetto che pensate tutti "ma no!", eppure la domanda non è scandalosamente retorica, Totti prende molto più di qualunque ricercatore in quel campo. La sua utilità sociale qual è? Far rotolare bene la palla, darci la felicità di un attimo, farci dimenticare le cose brutte della vita, farci sentire uniti?. Non consiglio le droghe pesanti come surrogato perchè sono contro le droghe, ma se lo Stato ci pagasse una dose al giorno per ciascuno spenderebbe di meno di quanto spende per pagare lo stipendio ai vostri campionissimi. C'è una gerarchia di valori che a scuola non insegna e in tv si sta bene attenti a menzionare. In questa gerarchia di valori il nostro cellulare dovrebbe essere agli ultimi posti in classifica e nostro figlio di 10 anni potrebbe tranquillamente farne a meno, invece il cellulare e le pianificazioni strategiche per cambiare scheda e cogliere l'attimo fuggente effettuando l'abbonamento giusto nel momento giusto, sono le nostre principali preoccupazioni. L'italiano medio è un infante che corre senza guardare, sbatte contro il muro, piange e urla "mamma" a perdifiato per mezzora. Non c'è nulla di più infastidente e noioso! L'italiano medio non parla ai figli, li mette a guardare la Maria De Filippi, tanto è lo stesso. Da chi impareranno a non farsi fregare queste disgraziate creature? Non da noi abbondantemente turlupinati e incapaci di venire fuori da qualunque gorgo mediatico ci ingoi. Sono arrabbiatissima. Scusate.

Pandora De Pandis 20.03.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe e caro sandro (pascucci)
vi spiego come sono arrivato alla conoscenza del signoraggio
un giorno presi come resto una banconota da 20€ e dietro(davanti e la parte con il numero grande) nel pezzo bianco cera scrito eurotruffa (o eurorapina non ricordo bene) e piu sotto una parola: signoraggio
mi e bastato digitare questa parola su google per aprirmi davanti ai miei occhi l'inferno monetario e la grande rapina ed usura bancaria.
davvero diabolico usare le banconote dei bankieri
per portare l'informazione alla pleba propio per la moneta truffata

signora gio 20.03.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Come alcuni hanno fatto notare 44 miliardi di euro di indebitamento non sono uno scandalo, anche se definire questo indebitamento fisiologico è una questione di punti di vista. Lo scandalo è che in pratica li devono pagare tutti gli italiani. Il mercato TLC ha subito una liberalizzazione scizofrenica, da un lato introducendo alcune misure per permettere la concorrenza, dall'altra governandole in maniera inefficace.
La scarsa concorrenza in questo, come altri, mercato strategico la stiamo pagando come sistema paese. Con una copertura larga banda a macchia di leopardo, il blocco sostanziale di tecnologie com il wireless ultimo miglio e prezzi e caratteristiche dei servizi sostanzialmente livellati. Non stupiamoci poi se passiamo in coda alle classifiche di competitività. E' lampante che per proteggere l'interesse di pochi si svantaggino la maggior parte dei cittadini e piccole imprese.
I cinesi e la globalizzazione sono la nostra unica speranza perchè si proceda a tagliare rendite di posizione e ad avere una maggiore meritocrazia per le imprese veramente competitive rispetto a quelle con la protezione statale. Altro che dazi!

Vittorio Vezzola 20.03.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è molto + complesso. Convidido le tue posizioni, ma non dimenticare che l'attuale situazione di mercato è figlia di una pessima privatizzazione.

Ferdinando Renzetti 20.03.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

PER GIUESEPPE


Caro Giuseppe, qui gli ostaggi siamo noi, noi italiani onesti, quelli che cercano un po' di ossigeno scrivendo in internet, quelli che sanno tutto ma non possono fare niente, presi solo per matti se vogliono far valere i propri diritti, i corrotti che ti dicono, macchettifrega tanto, non lo vedi come vanno le cose? chetteserve? VI ricordate chetteserve FRA'...la famosa frase che apriva tutte le porte! tutto peggio di prima.
Se un comico incassa miliardi informando, siamo arrivati alla fine delle speranze che cambi qualcosa, deve rinascere uno ZORRO...un Robin Hood, che ridistribuisca le ricchezze? io faccio quello che posso nel mio piccolo...consumo al minimo quello che so che per averlo costa sangue...tipo il petrolio...e soprattutto vado a piedi il più possibile!

linda cima

linda cima 20.03.05 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Beppe,
una brevissima annotazione al tuo intervento di ieri sera ad Andria.
NON CAPISCO COME LA TUA RIFLESSIONE FACCIA RIDERE!
TU MI DICI DI ESSERE UN ... IMBECILLE ED IO ... RIDO!
E' DESOLANTE ASSISTERE ALL'APPLAUSO SULLA PROPRIA ... IMBECILLITA'!
Un piccolo suggerimento.
Per la salute ed altri temi hai inclusi i sottotemi, per l'economia potresti inserire il sottotema della FINANZA? ( ... anche per continuare a divulgare le analisi di Beppe Scienza).
Pensare, e riflettere può anche essere uno spettacolo: quando la riflessione e il pensiero ti sono estranei, ma il pensiero e la riflessione ti appartengono: nessono ti li può rubare!. Perchè non interroghi i tuoi interlocutori anche su questo?
E' vero che il PAPA è ostaggio?, di chi?, e come?.
Ciao.
Giuseppe

GIUSEPPE SBLANO 20.03.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Il vero schifo è che Telecom ha già le infrastrutture predisposte per l'adsl a 4 mega di velocità ma concede ai clienti un tanto all'anno per mangiarci sopra,le tariffe sono le più alte in Europa.
Poi nonostante i debiti il Tronchetto spende miliardi per entrare nel consorzio di Luna rossa e sperperare così i nostri soldi....ma che affondassero lui,Bertelli e tutti quei fannulloni dei velisti!!!! A LAVORARE IN CINA A 2 DOLLARI AL GIORNO CAPITALISTI SENZA CAPITALI !!!!!

gianni cagnin 20.03.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, ieri mi e' arrivata una email con una lettera che ci autorizza a richiedere 25,82 euro all'enel, come rimborso per il blak out del 28 settembre 2003, addirittura con il fax già pronto da girare all'enel...ci dobbiamo credere , oppure è una bufala? Hai modo di verificare ?
Ti ringrazio per il tuo magnifico blog
Andrea Pantò

andrea pantò 20.03.05 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Egregio sig. Grillo, sono un dipendente Telecom (ancora per poco), lavoro nei Servizi per la Sicurezza, l'Azienda ha deciso che non siamo un reparto che porta soldi ed ha deciso di cederci con ramo d'azienda, siamo 105 lavoratori dislocati in 9 città:Torino, Milano, Trieste, Genova, Ancona, Roma, Bari, Catanzaro e Cagliari.
Siamo in attesa di avere tra le mani tutto il carteggio:cessione, contratto di servizio ecc. per capire la fine che faremo, c'è molto pessimismo fra i lavoratori. L'Azienda (ci assicurano che non cambia niente, ci acquista Elsag 70% e Atos Origin Italia 30%)e i Sindacati confederali ( per loro non possiamo fare niente, anzi dobbiamo essere allegri perche l'Elsag è del gruppo Finmeccanica)ci chiedono di essere sereni.
Come possiamo essere sereni quando negli ultimi mesi hanno spostato diverso personale nella Sicurezza, oltretutto ci sono diverse persone iscritte nelle categorie protette, a tutt'oggi questa manovra serve a "licenziare" personale scomodo e vicino alla pensione; la nuova Azienda con siti di lavoratoti con circa 10 lav. a città rischiano chiusureforzate con l'obbligo di trasferimento, io stesso l'anno scorso ad aprile ho chiesto da Firenze il trasferimento a Cagliari per motivi familiari, poi contattato dal Personale ho accettato di trasferirmi alla sicurezza perchè c'era posto subito altrimenti rischiavo di aspettare anche un anno!!! E io che facevo la famiglia a Cagliari e il pendolare per un anno Firenze-Cagliari!!!!
Non credo più nella buona fede dei sindacati confederali delle Telecomunicazioni, sono RSU SLC/CGIL e il giorno dell'informativa per la cessione, hanno creato ad arte dei problemi di comunicazione per non farmi andare a Roma ( non è così semplice spostarsi da Cagliari a Roma: prenotazioni aeree, organizzarsi nel lavori problemi a casa ho moglie che non lavora e due bammbine di 4 e 2 anni).
Che futuro ha la mia famiglia? Che futuro avranno le mie figlie?
Mi scuso se mi sono sfogato e per la lunghezza, se potesse mi piacerebbe creare un canale con Lei, per avere dei consigli per poter condurre questa "situazione" ( avevo in mente altri aggettivi ma non vorrei passare per estremista o peggio)la ringrazio per aver creato questo blog.
Saluti Fabio

Fabio Raffaelli 20.03.05 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
pare che il tronchetti abbia emesso uno stronzo nausea-bond TelecomItalia a scadenza 50 anni. Che l'innovazione tecnologica Italiana sia tutta centrata a far rimanere in vita i sottoscrittori cojoni (detto per piangere)?

Saluti,
edmond

edmond dantes 20.03.05 08:53| 
 |
Rispondi al commento

DOPO AVER SACCHEGGIATO LE RISORSE DI FINSIEL, TROCHETTI PROVERA HA DECISO DI VENDERLA.
IN UN LIBERO MERCATO, L'HA VENDUTA CON UN'ASTA FARSA, DOVE GIA' SI SAPEVA CHI AVREBBE VINTO.
4MILA LAVORATORI FINISCONO DA UN GIORNO ALL'ALTRO IN UN'ALTRA AZIENDA(COS) CHE C'ENTRA CON L'INFORMATICA COME APICELLA C'ENTRA CON I CANTAUTORI ITALIANI, PER PAGARE VIERI, RECOBA OPPURE IL SUO NOBILE PROGETTO ITALIA.
ALTRO CHE INDUSTRIA, TRONCHETTI PROVERA FA SOLO LA PIU' SPORCA FINANZA SPECULATIVA.
E QUEL PROGRESSISTA DI MORATTI NON DICE NULLA???

MARCO MANDRINI 20.03.05 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per i vostri messaggi vi faremo fapere tutte le novita', TIN vi collega la DSL senza il contratto Telecom.... ...il VOIP sara' la fine di Telecom.
Eppure non tutti sanno che Telecom usa i sistemi VoIP per abbassare o tagliare i propri costi, mentre i costi agli utenti finali sono pressoche' gli stessi (articolo pubblicato su Focus).
Con la DSL si potra' telefonare tranquillamente in Europa, USA e Canada illimitatamente con solo 25 euro al mese, altro che parla.it. Tenete d'occhio il sito www.legendarycorporation.com, la qualita' audio e' superioriore a Telecom e la DSL arrivera' anche dove non arriva Telecom grazie al satellite!!! Forza, cancelliamo l'abbonamento a Telecom e vediamo cosa fa il Tronchetto.

Gian Piero Lombardi 20.03.05 08:05| 
 |
Rispondi al commento

per capire i motivi che portano le aziende come telecom ad avere molti (e sani) debiti bisogna prima capire il meccanismo della leva finanziaria. Il debito di cui si parla è un debito fisiologico per un'azienda di quelle dimensioni.

el farero 20.03.05 04:01| 
 |
Rispondi al commento

sulla posizione dominante nulla da eccepire. Il debito è riconducibile ad una "normale" operazione di lbo (leverege buy out) utilizzata da tronchetti per controllare telecom. stessa operazione effettuata peraltro da colaninno nella precedente opa (olivetti). buon lavoro f.

il farero 20.03.05 03:57| 
 |
Rispondi al commento

leggo su internazionale che le aziende hanno trovato un nuovo modo di fare pubblicità: assoldano dei volontari,danno loro dei campioni omaggio dei loro prodotti e poi li sguinzagliano per la città a fare il passaparola, quando parleranno con gli amici o chiederanno l'ora a un passante staranno invece facendo pubblicità, senza dirlo agli interlocutori ovviamente.
si chiamano persuasori occulti!
che cazzo di mondo è questo: non sapremo più se stiamo dialogando o assistendo ad uno spot mascherato!
beppe aiutaci!

stefano pazienza 19.03.05 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Non ci resta che.......ridere!
Berlusconi sta viaggiando sul suo elicottero con la famiglia. Ad un certo punto decide di gettare una banconota da 5 euro dicendo: -Così farò felice 5 persone!- Interviene la moglie dicendo:-Buttane una da 10 euro, così farai felice 10 persone!-. Allora la figlia entusiasta dice: -Papà! Buttala da 50 euro! Farai felice 50 persone!- A quel punto si gira il pilota dell'elicottero e rivolto a Berlusconi dice: -Perchè non si butta Lei! Così fa felici tutti

Herman Lopez 19.03.05 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono sicuro che un giorno il tronchetto
felice felice prenderà il largo colla sua bella barchetta e non lo rivedremo mai più...
Però lo troveremo un modo per farglieli pagare tutti quei debiti!

Tommaso Mascarello 19.03.05 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Insomma :

- Parmalat era una truffa
- Cirio era una truffa
- Fiat sta andando a puttane (ha iniziato lapo...)
- Telecom è indebitata fino al collo
- Le banche sono praticamente organizzazioni a delinquere

Che cazzo dobbiamo fare ?

filippo corvi 19.03.05 19:58| 
 |
Rispondi al commento

complimenti per lo spettacolo a Udine, non la replica, il primo, quest'anno, quando hai spedito l'e mail al presidente, volevo lanciarti la carta d'identità.. per non lasciarti solo, ( come avevi espèresso), ma siccome probabilmente avrebbe suscitato una reazione di "pecore al pascolo", che avrebbero imitato il mio gesto e la mail sarebbe stata spedita molto più tardi e lo spettacolo sarebbe finito molto più tardi di conseguenza... ora... agli inizi degli anni novanta, non c'era un'altra persona indebitatissima che ora risulta il quarto uomo più ricco sulla faccia della terra... che" scese in campo" per proteggersi le spalle? è mai possibile che gli italiani dimentichino proprio tutto? mandi.

daniele vogrig 19.03.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma come può essere la Telecom vieppiù indebitata? Con tutti gli aumenti del canone che sono avvenuti negli ultimi anni! Ogni mese la Telecom percepisce da noi una quota fissa anche se non telefoniamo. E il debito aumenta? Ma com'è possibile? Come viene gestita Telecom Italia? Per non parlare delle "offerte" con canoni aggiuntivi: un'espediente per avere altri introiti mensili sicuri.

Gianluca Ferri 19.03.05 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sono un lavoratore del Teatro alla Scala di Milano, sto conoscendo anche io il sig.TELECOM-PIRELLI-IMMOBILIARE- MARCO TRONCHETTI etc etc etc essendo lui UNO DEI RESPONSABILI della crisi scala (BUCHI DI BILANCIO-DISTRUTTURAZIONE del palcoscenico( unico al mondo per funzionalità e innovazione tecnologica) - costruzione del cesso dove neanche i cani vanno a pisciare(Zecchi parlando del teatro degli arcimboldi vedi repubblica di lunedi 14 marzo 2005)costruito nella zona ex bicocca ora diventata PIRELLI ZONE dove non c'e un negozio nel giro di km, non c'è una panchina, non c'è un giardinetto, e gli appartamenti costruiti dalla sua immobiliare costano uno sproposito perchè c'è "la scala".Comunque volevo invitarti a una assemblea generale dei lavoratori del taetro è molto interessante e anche divertente come i tuoi spettacoli, in fondo lavoriamo nello stesso ambiente.Se vuoi contattarmi mi puoi contattare con la e mail o puoi venirci a trovare sul nostro blog ecco il link lavoratoriscala.splinder.com

paolo bovio 19.03.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Il Tronchettino è indebitato per 44 miliardi di Euro!!?? Vuoi vedere che il secondo fine dello scambio di favori con il Nano Bandana, sarà una partecipazione massiccia in Telecom del nostro "grandissimo" premier! Spero vivamente di sbagliarmi........

Gastone de Medici 19.03.05 17:33| 
 |
Rispondi al commento

ho letto l'intervista ed ho capito 2 cose :
1)Tronchetti anche se e' stato aiutao da D'alema con telcom appoggia il Belusca non a caso con la7 stava partendo forte poi ha ftto retromarcia per non ostacolare Silvio i imperatore
2)il capitalismo italiano fa pena anche perchè i suoi uomini sono degli incapaci

mario grottola 19.03.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

GRACIAS BEPPE SEI VERAMENTE UN SER HUMANO GRANDE, DE CEREBRO Y DE INGENIO, EN ITALIA HAY MUCHA GENTE COMO VOS PECADO QUE EL REGIMEN LOS OSCURA, PER FAVORE COMUNICARE CUANTOS SOMOS AQUELLOS QUE TE SEGUIMOS.-
VIVA LA LIBERTAD DE PENSIERO, POR UNA ITALIA FUTURA NOSOTROS INMIGRANTES TAMBIEN PELEAMOS AL LADO DE USTEDES.
LIBERTAD LIBERTAD LIBERTAD!!!!!!

Herman Lopez 19.03.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

lunga marcia della Cos dai call center alla Finsiel


RENATA FONTANELLI


Si è chiusa la lunga vicenda della Finsiel: l’azienda romana di software del gruppo Telecom, il quarto gruppo del suo settore in Europa con quattromila dipendenti e 14 società, è stata ceduta al gruppo Cos di Alberto Tripi, leader in Italia nei call center. A questo punto, il gruppo Cos diventa un’azienda da 17mila dipendenti, il maggior gruppo privato della capitale, dove lavorano seimila persone. Le due società insieme diventano un gigante nell’informatica e nei servizi di telecomunicazioni per le imprese, le banche e la pubblica amministrazione.
L’operazione si è conclusa dopo una gara serrata con le multinazionali americane Eds e Accenture. In precedenza si era detto interessato anche l’altro gruppo italiano Engineering, che però poi ha lasciato la partita. Sul filo di lana sono rimaste in due, l’azienda di Tripi e Accenture, la ex Andersen Consulting. Tripi si è aggiudicato la vittoria mettendo sul piatto 165 milioni di euro. Cos si impegna ad acquistare la partecipazione di Telecom in Finsiel pari al 79,5% con in più l'impegno ad acquistare il 15% in mano a Banca d'Italia. Il 30% dell’importo sarà sottoscritto da Interbanca. Tripi ha 65 anni: romano, ingegnere elettronico, ha trascorso 17 anni in Ibm, dove ha ricoperto importanti ruoli manageriali. Nel 1983 ha lasciato la Ibm Europa (con sede Parigi) dove ricopriva la responsabilità delle attività per le operazioni di sviluppo del mercato dei servizi per l’area Europa, Africa e Medio Oriente. Nel 1983 fonda la Cos Communication Services, che oggi è la capogruppo di una serie di società operanti nel campo dei servizi di Informatica e Telecomunicazioni (Software, Internet, ecommerce, Call Center, Lotto telematico, Sicurezza).
Componente la Giunta Esecutiva di Confindustria, Tripi dal 1999 è Presidente della Federcomin, la Federazione che rappresenta le Società (oltre 1.000) di Informatica, telecomunicazioni e comunicazioni. Il Gruppo COS ha avuto un fatturato nel 2004 di 205 milioni di euro. Ha sedi a Roma, Milano, Napoli, Catania, Palermo, Tunisi e Bucarest.
«L’integrazione fra Finsiel e Cos dice lo stesso Tripi risponde a un progetto industriale di rilancio dell’informatica in Italia in un momento di grave crisi del settore. Quest’operazione può garantire più risorse a Finsiel e apre nuove opportunità sul mercato europeo e internazionale». Un elemento che ha giocato a favore di Tripi è stata anche l’acquisizione fatta nell’autunno scorso di Athesia, una società di call center con 3000 dipendenti di proprietà della stessa Telecom. La vendita di Finsiel è stata seguita con grande preoccupazione dai sindacati, che temevano l’arrivo di un operatore straniero che smembrasse il gruppo, mentre da parte delle forze politiche di tutto l’arco parlamentare la permanenza in Italia della proprietà del gruppo è stata interpretata come un fatto molto positivo. «Pensiamo a incrementare il personale perché spiega l'imprenditore vorremmo creare centri di competenza per la pubblica amministrazione, per i trasporti, e per le piccole e medie imprese».


linda cima 19.03.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

è mai possibile che tutti questi imprenditori, che i media ti fanno passare x dei geni della finanza ed economia,siano tutti indebitati fino al collo?? MA BASTA CON QUESTA ECONOMIA DEL NULLA!!!!

Laura Violante 19.03.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

E' sempre la solita minestra rancida. Come fa un tizio ad indebitarsi cosi? Domanda retorica, si mette nelle mani del sistema bancario. Lì si trova il crocevia di tutte le schifezze. E' tarato all'origine. Ha ragione Pascucci: si parte dal signoraggio per arrivare all'anomalia Banca d'Italia. Bisogna parlarne. Le persone "serie" non le ascolta nessuno. I comici, siano benedetti, hanno ascoltatori in abbondanza.

Guido Maselli 19.03.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente Esilarante.

Ilaria G 19.03.05 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho dovuto gridare come un esaurito con la ragazza del call center all'ennesima telefonata per eliminare, abbattere alice dal telefono di mia madre che l'aveva disdetto da ottobre....

alessandro ferrari 19.03.05 13:34| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, io per eliminare alice ho dovuto minacciar le vie legali, perchè a chiedere i soldi sono bravi, ma ci mettono 4 mesi a toglierti un servizio; detto questo si dovrebbe smontar i pezzi e venderli per frammentar il mercato. però sono convinto che in altri servizio il venir meno della concorrenza sia necessaria: prendiamo sky: io pago un tot per vedere tutto: se ci fosse una concorrente che succederebbe?che magari sky abbasserrebbe un po i prezzi, ma dovrei comprar piu tessere e quindi il costo aumenta se volessi veder tutte le partite della juve: vi ricordate i soldi che si spendevano per veder una squadra con stream e tele piu?

silvio mancinelli 19.03.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Quand'è che potrò avere l'adsl di Wind senza essere vincolato alla copertura di Telecom ????

Noi di Olevano sul Tusciano (SA) stiamo ancora aspettando...... nel 2005..... ma vi rendete conto??

Attilio Viscido 19.03.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

lA TELECOM è STATA PRIVATIZZATA DA:
x Linda:

Risposta errata. La privatizzazione è iniziata due anni prima. Su indovinate chi... è facile...
aziende statali e svendite. Chi è il vero campione in Italia?

Riccardo Palazzani 19.03.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che il Tronchetto non è diverso dalla maggior parte degli capi d'industria del mondo che operano su quel livello dimensionale.
Tutti cercano di approfittare di situazioni monopolistiche se possono averle, guardate Bill Gates per esempio, non dfa la stessa cosa del Tronchetto?
La differenza è nei governi e nelle società civili. Qui in Italia hanno lasciato che Tronchetti facesse quello che ha fatto e continua a fare. Con la complicità di governo, Bankitalia e Consob.
Poter fare un OPA finanziata da debiti bancari e obbligazionari non garantiti se non da appoggi politici e dalla posizione relativamente monopolistica della quale goge Telecom è criminaale, criminoso e criminogeno.
Senza monopolio nessuno avrebbe coperto l'operazione olivetti-tecnost-pirelli-telecom

stefano baccarin 19.03.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

In riferimento alla telecom vorrei sottolineare un fatto.

Si e' scoperto che in riferimento al servizio ADSL la societa' Telecom in francia vende il servizio a prezzi molto piu' bassi e con caratteristiche molto piu' performanti.

Ci si e' attivati con una raccolta di firme online.

Ora il servizio in italia, parlo con cognizione di causa da esperienza personale, e' stato riconsiderato da telecom raddopiando le capacita' del servizio.
Ma il prezzo rimane ancora molto alto rispetto alla rivendita del servizio in francia.
Propongo di non accontentarci di quanto ottenuto e continuare tutti assieme a firmare.

Ci abbasseranno i prezzi??

davide marchiani 19.03.05 12:01| 
 |
Rispondi al commento

In realtà con internet e skype sarà difficile fare a meno del telefono perchè
1. PC sempre acceso (400w di alimentaizione incidono ;))
2. Ogni chiamata entrante interferisce parecchio con l'utilizzo del PC oppure viene ignorata se si sta usando il pc con alcuni giochi o programmi (a me capita di giocare aprecchie ore di seguito e rimarrei irraggiungibile per tutto quel tempo senza telefono fisso o cellulare)
3. La lina telefonica sarebbe subordinata ad'un altra e aumentano le possibilità di rimanere isolati
4. Le tariffe per chiamare in italia con skype (cellulari soprattutto) non sono differenti da quelle dei normali operatori. Leggendo e confrontando abbiamo dei prezzi tra i più alti [ http://www.skype.com/products/skypeout/rates/all_rates.html#listing-I ]
Per il canone - con fastweb non si paga più, lo si pùò scegliere come operatore unico, lo stesso credo si possa fare anche con tele 2 ma non sono sicuro.

Alessio Ronchi 19.03.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Perdonatemi, so che il postato seguente non ci combina molto con l'argomento, ma mi chiedo come mai queste cose non le posso leggere in Italia, ma devo andarle a leggere sulla stampa estera.
Ecco a voi un bell'articolo sugli americani, paladini della libertà, della civiltà, portatori di democraziae unici tutori nel mondo dei diritti umani.
BAGHDAD, 4 mar (PL).- Un funzionario del Ministero della Sanità citato dal sito web di Al Jazeera, ha denunciato che le truppe nordamericane hanno attaccato con armi chimiche la città irachena di Fallujah durante l’assalto lanciato contro quella località nel novembre scorso.

Il dottor Khalid Ash Shaykhli, responsabile della valutazione delle conseguenze sanitarie dell’operazione, ha dichiarato in una conferenza stampa che gli USA hanno utilizzato armi internazionalmente proibite come i gas asfissiante e nervino.

Nel suo intervento presso una dozzina di giornalisti nazionali e stranieri, Ash Shaykhli ha detto che le indagini realizzate dal suo gruppo medico, hanno accertato che le forze statunitensi hanno utilizzato sostanze proibite.

Rispondendo ad una domanda sul possibile uso limitato di sostanze nucleari da parte degli attaccanti, il Funzionario ha sostenuto che quello che ha visto lì gli ha fatto credere in ciò che si diceva rispetto alle conseguenze delle battaglie con il che ha risposto una domanda sul possibile utilizzo limitato di sostanze nucleari.

Prima lo specialista ha descritto la situazione della popolazione di Fallujah che soffre gli effetti delle sostanze chimiche e di "altri tipi di armi che causano serie malattie a lunga scadenza", ha segnalato il sito digitale della catena televisiva del Qatar.

"Non escludo affatto l’utilizzo di sostanze nucleari e chimiche. Da allora (da quando è stata compiuta l’offensiva) è stata cancellata da quella città ogni traccia della natura", ha spiegato.

"Posso dire addirittura che abbiamo trovato non dozzine, ma centinaia di cani randagi, gatti, uccelli che sono morti a causa di quei gas", ha detto il ricercatore.

Il dottor Ash Shaykhli ha promesso di inviare i risultati delle sue indagini ad altri responsabili in Iraq e all’estero.

"Durante l’offensiva statunitense, gli abitanti di Fallujah hanno detto di aver visto cadaveri sciolti, il che ha suggerito che le truppe nordamericane abbiano utilizzato gas napalm, un composto velenoso di polistirolo e combustibile di aereo che scioglie i corpi".

Al Jazeera ricorda che a novembre dell’anno scorso ci sono stati indizi dell’avvenuto a Fallujah, quando alcuni parlamentari britannici hanno chiesto al primo ministro Tony Blair di riferire alla Camera dei Comuni l’utilizzo del napalm a Fallujah.

Diversi mezzi di stampa coincidono nel fatto che le forze statunitensi sono le uniche a utilizzare quell’arma altamente letale.


federico Ballotta 19.03.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

E'vero che nn servirà più la linea telefonica e che col computer telefoneremo ovunque a costi bassissimi, ma la domanda resta:
Per avere un adsl devo pagare anche il canone a Telecom? sì? e allora camperanno sempre sulle nostre spalle

La vera rivoluzione è abbattere il canone!

Pietro Paolo Coppola 19.03.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Telecom=Parmalat. La tecnica utilizzata da Tronchetti per restare a galla e far chiudere gli occhi all'Italia sulla sua situazione di superindebitamento (qualunque normale cittadino sarebbe fallito o in galera da tempo in una situazione analoga!!) è quella di dare soldi a destra e manca (intesi come partiti della destra e della sinistra, passando per il centro ovviamente). Come? Semplice. Ha costituito una bella società, peraltro di recente trasformata in spa (chissà perchè?!?) che finanzia "progetti Culturali", come mostre, libri etc, e naturalmente tanta bella pubblicità sui giornali. Un'iniziativa per tutte? Il libro gratis che l'indipendentissimo e autorevolissimo Corriere della Sera, allegò gratuitamente qualche mese fa per far elevare la cultura degli italiani. Bene, guardate nella terza di copertina chi ne ha pagato la stampa e capirete di cosa parlo.
Insomma, chi saprebbe resistere, dei tanti poteri più o meno forti del paese, alla generosità di cotanto mecenate? E' la stessa cosa che fece Tanzi, non ricordate? Non c'era manifestazione che non fosse sponsorizzata da Parmalat. La realtà è che pecunia non olet, sia che profumi di merendina, sia che profumi di nobiltà meneghina!

Roberto Emme 19.03.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Tronchetti, piano piano stiamo scoprendo chi sei veramente...??

Chi fosse lo si poteva intuire da come erano state gestite le vendite della parte ottica di Pirelli a Ciena e Cisco.

Suggerirei una lettura di "licenziare i padroni" di Massimo Mucchetti.

Quanto alla privatizzazione delle TLC, è stata gestita malissimo.

Sia da un punto vista tecnico, in cui una Telecom Italia che era padrona di tutta la rete d'accesso sarebbe stato sempre un player troppo ingombrante.

Ma anche da un punto di vista finanziario ed in questo caso la colpa non era del povero Ciampi (allora ministro del tesoro) ma di tutti quegli impreditori all'italiana (leggi anche soprattutto Agnelli) che volevano comandare senza mettere i capitali.

Del resto il capitalismo all'italiana lo conosciamo bene.

A quell'errore ne sono susseguiti tanti altri .... ed il debito è lì a dimostrarlo!!

Roberto Fiorito 19.03.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Tronchetti, piano piano stiamo scoprendo chi sei veramente... ????

Ma di cosa fosse capace Tronchetti Provera era bene noto, basta pensare a come ha gestito la vendita

Roberto Fiorito 19.03.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

...il VOIP sara' la fine di Telecom.
Eppure non tutti sanno che Telecom usa i sistemi VoIP per abbassare o tagliare i propri costi, mentre i costi agli utenti finali sono pressoche' gli stessi (articolo pubblicato su Focus).
Con la DSL si potra' telefonare tranquillamente in Europa, USA e Canada illimitatamente con solo 25 euro al mese, altro che parla.it. Tenete d'occhio il sito www.legendarycorporation.com, la qualita' audio e' superioriore a Telecom e la DSL arrivera' anche dove non arriva Telecom grazie al satellite!!! Forza, cancelliamo l'abbonamento a Telecom e vediamo cosa fa il Tronchetto.

Gian Piero Lombardi 19.03.05 10:45| 
 |
Rispondi al commento

AFEF? PUZZA!

linda cima

linda cima 19.03.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

PER LUCA CAPASSO

E bravo Luca...adesso lo dico alla signora Maria che ha 80 anni...pensionata al minimo...che si deve mettere un computer una linea flat ... e poi risparmia sul canone telecom...e telefona via internet...a Anna a macellaia amica sua...e gli ordina due alette di pollo.
A soreda.

linda cima

linda cima 19.03.05 10:26| 
 |
Rispondi al commento

PER RICCARDO PALAZZANI

lA TELECOM è STATA PRIVATIZZATA DA:


SE RICORDO BENE NEL 1999...AZIENDA ATTIVA...VENDUTA A COLANINNO DAL GRANDE POLITICOOOOOOOO!

MASSIMO D'ALEMA...il genio ...quello che va dove?

OLTRE LA PAURA!

E LUI che CAzzo di paura dovrebbe avere? giusto delle malattie!

linda cima

linda cima 19.03.05 10:18| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa che posso dire è che la busta paga di TRONCHETTI PROVERA è VERGOGNOSA E AFEF la farei lavorare in un CALL CENTER, e poi vediamo se la sera quando torna a casa ...ha voglia di fare una bella danza del ventre.

i DISSERVIZI sono truffe ben organizzate...spesso si rinuncia a far valere i propri diritti per stanchezza...il Tronchetto della sua felicità...ma della infelicità altrui lo sa benissimo...intanto *paghi* e per riprenderti i soldi di un loro errore ...passa più di un anno...se tutto va bene.

linda cima


linda cima 19.03.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Beh io sto aspettando da due anni l'adsl nel mio paese.
Se non mette le centraline la Telecom, le altre non possono fare offerte, non possono metterle loro autonomamente perche' i cavi sono di Telecom......

ma che concorrenza è ?

in francia alice telecom offre l'adsl a 15 euro al mese per 8 mb /s

qui dopo le proteste ha preso x culo la gente portandola a 1,2 mb/s sempre allo stesso prezzo :D


telecom ormai è una lobby, ci magnano tante persone, non gli conviene riportare le cose alla correttezza.


ps: TROCHETTI PROVERA tiene una solo cosa buona....sapete qual è ?

AFEF ;)

BOBO MIX 19.03.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!
Ho dato 1 occhiata al sito

www.parla.it

sembra molto interessante! Qualcuno ha già avuto qualche esperienza? Sarei proprio contento di non dover dare più neanche 1 € al tronchetto dell'infelicità... Ma com'è possibile che uno con 80.000.000.000.000 di Lire (ho fatto fatica a scriverlo...) di debiti possa essere ancora in giro tranquillamente a fare il figo... No dai, però pensandoci bene non è grave; faccio così: vado in una delle numerose banche che gli hanno prestato dei soldi, chiedo un prestito e se mi chiedono 1 garanzia gli rido in faccia!!!

Scusate lo sfogo, ciao Morris.

morris@charliecinelli.com

Morris Sigurtà 19.03.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondo a Luca CAPASSO.
La soluzione c'e'.
Apri con Telecom e ti fanno l'allacciamento del telefono. Poi passi a Wind e non paghi piu' l'abbonamento a Telecom. Scusate per la pubblicita' ma non conosco altri gestori che eliminano l'abbonamento a Telecom.

Emiliano Rizzo 19.03.05 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Dateci 1 occhiata :D

www.parla.it

Viola Matia 19.03.05 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

vorrei portare alla tua attenzione il fatto che Tronchetti sta smembrando il gruppo Telecom (s?)vendendo i "gioielli di famiglia" (leggi Finsiel) per "ripianare" i debiti....

Franco K Commentatore in marcia al V2day 18.03.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Telecom eredita la condizione di monopolista goduta quando era statale. Quando si è deciso di privatizzare andava smembrata, per creare le condizioni per l'accessso di più carrier, in almeno due parti: una relativa alle infrastrutture, che avrebbe dovuto restare a controllo pubblico e garantire l'equanime accessso di tutti i carrier alle risorse e una parte relativa ai servizi. Non si è fatto e da un monopolio statale siamo passati ad un oligopolio privato condizionato in maniera pesantissima proprio dal fatto che "l'hardware" ovvero i cavi e le centrali, sono in mano a Telecom e quindi tiene chiunque sotto scacco.
Ah! Sapete chi ha privatizzato in questo modo Telecom? Indovinate...

Riccardo Palazzani 18.03.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe volevo farti presente un fatto di cui secondo me non si discute abbastanza.
la cosidetta banda larga e le persone che, come me, non sono raggiunte dalla linea ADSL.
In italia sono tantissime le zone non coperte della banda larga eppure tutti queste utenze continuano a pagare il canone telecom come le persone raggiunte dal servizio, senza alcuno sconto.
ora mi chiedo: è giusto che noi poveri utenti di serie B, per accedere ad internet, dobbiamo pagare 10 volte tanto rispetto ad una flat adsl ed andare 100 volte piu lenti?

ennio de iapinis 18.03.05 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe! Io vorrei attivare 2 linee telefoniche ex novo, una a casa e una a lavoro dove, per entrambe, non è MAI stata attivata alcuna linea. Bè, sorpresina... O passi per forza sul "groppone" di Tronchetti Provera, o speri che Fastweb ti dissemini al più presto possivbile di fibra ottica, altrimenti...
1) Fai un contratto con Telecom e subito dopo lo disdici per poi passare con chi vuoi... Ma ATTENZIONE, poi paghi comunque un anno di canone a Telecom!!!
2) Ti rassegni. Fai un contratto con Telecom, te la tieni, e paghi comunque il canone a Telecom!!!
3) Forse oggi la vera alternativa: passi ad un operatore che ti permette di telefonare via internet con canone flat, anche senza avere il canone Telecom.
Visto? La concorrenza in Italia esiste! Non è vero che in Italia Telecom detiene il monopolio!

....dimenticavo: l'operatore del punto "3", è un operatore straniero. (Francese x la precisione..)
:-)
W l'Italia ! !

Luca CAPASSO 18.03.05 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Non so se sono consentiti anche messaggi generici quindi scrivo comunque! Cerco casa per Iris, bellissimo cucciolo di boxer fulvo di quattro mesi con pedigree. Ideale per famiglia con bambini di qualsiasi età o per chi ha un po' di tempo da dedicerle. E' affettuosissima e giocherellona. Grazie dello spazio!

Morena Isella 18.03.05 20:40| 
 |
Rispondi al commento

almeno legalizzassero...così c facciamo una canna e nn pensiamo più a niente...bello eh?!?!

Paolo Candela 18.03.05 20:24| 
 |
Rispondi al commento

E invece, caro Beppe, secondo me non lo scopriremo mai, riusciranno sempre ad occultare la verirà su questi uomini "d'affari"!!!!

Alfredo Serafini 18.03.05 20:20| 
 |
Rispondi al commento

44 miliardi di euro?sicuro? fa 80mila miliardi di lere... sono 2/3 finanziarie!!! e qualche punto % del PIL!! Chissà se Afef lo sa..? :)

diario notturno 18.03.05 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Be', le privatizzazioni hanno portato:
posizioni dominanti, concorrenza nulla, i soliti noti arricchiti ancora di più, disservizi senza adeguata tutela dei cittadini e costi esagerati.

Per chi volesse saperne di più:
http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=206

Il signor. Tronchetti poi col fatto che qualunque compagnia telefonica si scelga il canone alla telecom devi sempre pagarlo ha un introito garantito allucinante.

perché, mentre il mercato del traffico è un mercato liberalizzato, e, le faccio un esempio, in quattro anni una telefonata Milano-Roma è calata mediamente del 40%, il canone, che non è un mercato liberalizzato ma è solo in mano a Telecom Italia tranne pochissime linee che sono collegate direttamente a Fastweb piuttosto che ad altri, il canone dicevo è aumentato nello stesso periodo del 25%. Quindi purtroppo, per i consumatori(ANDREA FILIPPETTI - amministratore delegato Tele 2)

Pietro Paolo Coppola 18.03.05 19:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori