Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Chi frena lo sviluppo dell’Italia?


Beppe Grillo 14.jpg

La competizione si gioca con i costi strutturali che le aziende devono sostenere ogni giorno per energia, trasporti, connettività.

Più sono alti i costi, meno si compete nel mercato internazionale.

Telecom Italia ha adottato una politica dei prezzi per aiutare gli italiani.

L'associazione Anti Digital Divide ha denunciato in sede europea Telecom Italia con l'accusa di praticare prezzi più svantaggiosi in Italia rispetto a Francia e Germania, e di non garantire la copertura della banda larga in molte zone del nostro Paese.

Ecco i prezzi Telecom Italia per l’accesso ADSL, ALICE, a clienti residenziali:

  • Italia: 36,95 euro/mese linea 1,2 Mb/s
  • Germania: 21,95 euro/mese linea 1,5 Mb/s, pari al 41% in meno
  • Francia: 15,95 euro/mese linea 8,0 Mb/s, pari al 57% in meno

Ma non è che ci sia una correlazione con la competitività degli stipendi di Telecom Italia del 2004?

  • Riccardo Ruggiero 7,3 milioni di euro (di cui 5 di bonus)
  • Carlo Buora 3,4 milioni di euro
  • Marco Tronchetti Provera 3,1 milioni di euro.
Già che ci siamo, mettiamo all' Authority Tanzi e Cragnotti.

6 Apr 2005, 17:03 | Scrivi | Commenti (221) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Salve a tutti, sono Carlo abito a Berlino seguo Beppe Grillo da tanto tempo, devo ringraziarlo che finalmente tramite lui si muove tanto, ho sempre avuto il desiderio di tornare alla mia Patria, ma devo dire che mi fa paura, tutta la Politica e i ladri che la governano. non so cosa farei al posto dei miei Connazionali forse diventerei un rivoluzionario, e insoportabile la situazione in Italia Qui almeno si puo ancora vivere senza la preucupazione come mangio domani, e anche se si resta senza lavoro,non si muore di fame come in Italia.Coraggio a tutti le ore sono contate per questi buffoni che sono al Governo,dopo la tempesta viene il sereno,io faccio la mia parte qui con i miei connazionali per diffondere la verita sul nostro Paese. Ciao Beppe sei grande grazie di esistere,Saluti a tutti e non arrendetevi

Carlo Puddu, Berlino Commentatore certificato 22.01.12 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Chi frena lo sviluppo in Italia?....è semplice! Questo maledetto euro....Caro Beppe mandiamolo a quel paese.....è ora di fare un V-DAY, per questa inutile moneta che ha fatto arricchire solo le multinazionali europee, mentre il popolo non arriva alla fine del mese.

Vincenzo . Commentatore certificato 08.10.07 18:02| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

finalmente mi portano il pc dopo 5 volte che ho preso appuntamento e cambiato turno di lavoro e 5 volte andata a buca perche il corriere nn se mai presentato!! ma…haime nn era il pc che avevo comprato…io avevo comprato il deskopt e mi lasciano il portatile ..ma la cosa buffa e che io nn ero a casa c’era mio marito ha firmato la bolla e l’ha preso…ho telefonato al 187 e mi hanno detto che i deskopt sono finiti e che mi devo tenere il portatile che io gia ho.. ora mi ritrovo con due portatili tra cui uno da me mai richiesto..ora consultantomi con mio marito visto che mi ritrovo con un pc da me mai richiesto,visto che mi ritrovo con una 2 mega tutto incluso da me mai richiesta infatti avevo la 20 mega e dal 3 agosto il mio calvario con il 187 sembra nn finire mai (con operatori veramente maleducati)..abbiamo deciso che lunedi andiamo dal nostro amico avvocato e ci rechiamo dal giudice di pace chiedendo i danni morali alla telecom e i danni per i disservizi recati ..per avermi dato dei servizi da me mai richiesti ..e lunedi stesso faccio disdetta sia della linea che del l’adsl per altri operatori spero piu seri…grazie a tutti alla prossima

giovanna rosso 02.09.07 06:28| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,le chiedo scusa se mi permetto di scriverle .ma non so piu cosa fare ..me venuto un forte stress..la spiego io è da un bel pò che uso l'adsl e fino al 2 agosto andava tutto bene(quasi) perche ogni 2 pufff staccano...dicevo io ho un'adsl 20 mega pago regolarmente le bollette..il 3 agosto mi accorgo che va tutto lento allora chiamo il 187 e un tecnico gentile (se ne capitano pochi) mi dice la sua connessione è normale va a 2 mega: e io a 2 mega: si signorina ..guardi che c'è uno sbaglio io e da un bel pò che pago 39 euri al mese ed ho una 20 mega..e l'operatore nn parlava..alla fine mi fa signora sicuramente c'è stato qualche errore di qualche collega ripristiniamo tutto subito anche perche lei nn ha richiesto questo servizio...e la inizia il mio calvario ...ho fatto 20 mila chiamate al 187 persone maleducate mi staccano il tel..addirittura una mi fa ma lei ha la 2 mega che vuole?e io ma ascolti signoria sn malata anche se ho 36 anni nn posso stare molto in piedi e vado su internet perche cerco notizie sulla mia malattia ..e lei sempre a dire deve aspettare e io ma e quasi un mese che aspetto e mi sono messa a piangere e lei mia staccato il telefono in faccia ..li addestrano bene gli operatori della telecom..guardi uno stress pazzesco!!di piu mio marito..perche usa di piu il computer...comunque tutte le chiamate fatte hanno la stessa risposta "La sua pratica è in lavorazione signora" e io sempre a ripetere ma scusate non è un servizio che ho chiesto io perche non mi ripristinate la mia adsl? e loro ha ragione signora facciamo un sollecito..grazie per avermi ascoltata

con osservanza

giovanna rosso 26.08.07 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Sono un cliente telecom da parecchi anni,ho alice adsl 4mb, dal 14 febbraio 2007 la linea adsl va male scarico come se fosse un vecchio 56kb, cioe in upload va normale 256, in download scarico a 5kb. ho fatto 7 reclami, ma tutto oggi la telecom non se degnata neanche di chiamarmi.
oggi ho fatto la richiesta di rimborso della penale le 5euro che spettano dopo il 3 giorno di guasto.

r.gardini 13.03.07 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo dobbiamo rassegnarci.
La Telecom la grande monopolista, invece che cercare di impedire che il mercato di liberalizzi, pensi di più a cura il cliente invece di trattarci a calci nel c..o
Esempio la british telecom, che ha seguito un piano di rilancio proprio in questa direzione, cercando di valorizzare al massimo il cliente, fornendo un servizio al top.
Comunque viviamo in un paese di terzo mondo,basti pensare che 80% dell'Estonia è completamente coperta dal servizio, un paese ex comunista partito con anni di ritardo rispetto al nostro.
buon adsl a tutti

carlo cantori 16.01.07 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Visto che moltissimi utenti sono nella mia stessa situazione ho deciso di creare un blog in cui TUTTI possano raccontare la loro disavventura...da questo si potrebbe partire per fare una raccolta di firme per chiedere delle garanzie e dei rimborsi su questa assurda situazione che pesa unicamente sulle spalle dei consumatori.
Il blog lo trovate su
http://disavventureabandalarga.135.it

Giuseppe Troia (beppetrj) Commentatore certificato 13.12.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, è la prima volta che scrivo su un blog, volevi esporvi un problema "particolare" che è capitato riguardo l'adsl nella mia zona (un paesino chiamato "Villa", frazione di Osimo, AN, ultimamente diventato un pò più famoso per la costruzione, a 500 mt da casa mia, di un palazzetto dello sport intitolato ad un'allenatore defunto, Alessio Baldinelli. da quì il nome del palazzetto è diventato "Palabaldinelli". Domani sera c'è un concerto di Piero Pelù).
A giugno di quest'anno è passato un'operaio Telecom con la solita fiat panda van stavolta piena di modem Alice aDSL, chiedendo a noi abitanti se eravamo intenzionati ad attivare l'adsl; io rimango un pò perplesso in quanto la zona non è coperta, ma mi risponde che "entro fine Agosto/inizio Settembre sarà coperta". a questo punto io ed altre 7-8 persone mie conoscenti accettiamo la proposta e prendiamo il modem (tutto gratuito, quindi nessun problema). ognuno di noi (compreso il mio titolare, che ha preso Alice business) lascia il proprio nominativo in modo che appena attivata la linea, noi veniamo pressochè subito allacciati. Passa Agosto, Settembre, Ottobre e, ormai, Novembre e di adsl nemmeno l'ombra. Ogni tanto uno di noi chiama il 187 e otteniamo le risposte più varie (vi avranno regalato un modem, non è possibile e così via). Per fortuna qualcuno di noi ha chiesto il cell. ai tecnici che ci hanno lasciato i modem, ogni tanto chiamiamo loro ma ci rispondono che "tutto l'impianto è pronto, manca solo l'attivazione dalla Telecom, è una cosa burocratica). Domenica scorsa, il sito di alice ci dava finalmente la copertura, (intorno alle 13.00), ma dopo 24 ore tutto era come prima. Nel frattempo, un'altro comune vicino a noi (Filottrano) è stato completamente coperto (modem consegnati a Luglio, copertura a Settembre). Qualche anno fà anche il sito di Libero ci dava la copertura, per poi sparire dopo qualche giorno... Qualcuno si sta rompendo le scatole

Giordano Squadroni 23.11.06 01:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anche a me non piace tutto il modo di gestire di telecom, pero' un dubbio mi sorge spontaneo: come mai tronchetti ha problemi con Prodi e subito si scatena una campagna stampa di incredibili proporzioni contro di lui? e tu caro beppe grillo senti le cose che dici su telecom come vere, sei sincero o fai parte di questa "trama" contro il caro tronchetto; a voi lettori le vostre riflessioni

francesco improta 27.10.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento

WI-MAX WI MAX SI E A NASTRO COME VANNO SPONSORIZZATE E VALUTATE TUTTE LE OPPORTUNITA PER ACCEDERE A INTERNET, CHE COMUNQUE RIMANE UN PRIVILEGIO PER POCHI. E PER NON ANDARE LONTANO, VISTO CHE LEI PARLA DI ADSL, E IL CANONE TELECOM?? COSA LO PAGHIAMO A FARE? PER NON PARLARE DEI COSTI PER UNA TELEFONATA. SONO DISPIACIUTO, MA PENSO CHE IL MIO FUTURO NON SARA IN ITALIA, LASCIO A VOI LA PENA DI COMBATTERE LE PERENNI INGIUSTIZIE. IN CASO DI COLPO DI STATO O RIVOLTA ARMATA CHIAMATEMI!! ARRIVO SUBITO

IL POSTINO 24.10.06 18:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento


Due anni fa circa accetto Alice free per telefono. Mi viene offerto: l'abilitazione gratuita e, con 50€ in 10 rate, il modem con filtri annessi. Due mesi fa ho disdetto Alice free per altro operatore e mi ritrovo, nell'ultima bolletta Telecom, 50€ per mancata riconsegna del modem di cui sopra! Ma allora le 50€ che avevo pagato all'inizio per che cosa erano? Il 187 mi dice che le 50€ iniziali servivano per iniziare il "comodato d'uso"! In sostanza prima si paga il valore del bene, poi Telecom ti fa il favore di prestartelo!! Molto strano non trovate? Tra i miei amici e colleghi ci sono altri che avevano inteso, erroneamente, come è successo a me, di aver acquistato il modem. Forse siamo un club di poco intelligenti oppure per telefono danno indicazioni poco chiare??
Grazie per il servizio.

Alvaro D'Amico 18.10.06 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Vi segnalo quanto segue:
Richiedo in data 4/08/06 l'attivazione della linea telefonica base destinata all'uso prevalente della connessione adsl, non "essendo in grado" telecom di fornire la sola linea dati. Accettato questo compromesso-imposizione decido di dare in beneficenza 150€, costo di attivazione una tantum, accetto di pagare il canone mensile telecom e scelgo l'addebito su c/c bancario per evitare di dover pagare anche l'anticipo conversazione. Prima dell'attivazione della linea telefonica, ho ricevuto diverse telefonate da parte di operatori telecom, i quali hanno tentato in tutti i modi di vendermi i prodotti piiù disparati(aladino, alì babà e i 40 ladroni, etc.). In data 20/08/06 hanno provveduto all'attivazione della linea rispettando l'appuntamento fissato telefonicamente. Qui inizia la diaspora!!!
In primo luogo, il principale gestore italiano della telefonia fissa ha creduto opportuno assegnarmi una linea telefonica disturbata, per usare la terminologia degli operatori del 187, ossia già appartenuta ad un vecchio abbonato, per la quale avevano provveduto alla cessazione della linea base ma non all'annullamento della linea adsl, la quale, pertanto, risultava ancora attiva a nome del signore in questione.
A rigor di logica sarebbe bastato intervenire per annullare la vecchia linea adsl(alice free) ancora esistente, ma della quale io non potevo usufruire, e attivare la linea adsl (alice flat) da me richiesta! IMPOSSIBILE!!! L'operatore al quale ho esposto il problema mi ha invitato a contattare il numero per l'assistenza tecnica un COMUNISSIMO NUMERO A PAGAMENTO 892187, AL MODICA COSTO DI 50 CENT DI EURO AL MIN, al quale numero mi avrebbero dovuto rispondere i tecnici che si occupano di tali problematiche. Costretta dalla necessità di conoscere la sorte della della mia richiesta, decido di chiamare il numero indicato. Sorpresa delle sorprese scopro che a rispondere è un comunissimo call center, dal quale sono in grado di fornire esclusivamente info

donatella cerminara 14.10.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi fa schifo questa Italia!!!!!!io come tanti miei amici.. (tutti 23 enne) ci siamo stufati di fare sempre proteste di farci sentire... non ci ascoltano... mai se non sei uno che veste giacca e cravatta... ok va bene siamo una piccola comunita di 2500 persone... siamo in italia ma sembra di essere nel terzo mondo!!!(senza offesa)qua nonci asclta nessuno.. Vogliamo la linea adsl Telecom si rifiuta categoricamente!!!!!! RAccolte di firme richesta del sindaco del comune niente... non sappiamo piu cosa fare.. infatti ci siamo arresi... mi spiace dirlo.. ma ormai siamo e saremo fuori dal mondo!!!!!!


vai beppe almeno tu lotta onche un po per noi...
Telecom Ci FAi schifo....!!!!!!!
Di sicuro se avevo i soldi un'azienda telefonica per il mio paese la mettevo su io...

Luca Valdrighi 24.09.06 14:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Giusto per partecipare anch'io al problema ADSL Alice: il mio paese, seppur piccolo risulta coperto da ADSL, faccio il contratto e mi aggiudico, perchè i tempi di attivazione sono stati un po' lunghetti, la 4mega (da verifiche effettuate online la velocità effettiva è più bassa, però non lamentiamoci sempre. Tutto bene sino ad alcuni mesi fà (che sia perchè hanno lanciato la 20mega), poi, dopo le 17 è diventato impossibile navigare in rete per le continue cadute di linea. Ad oggi, dopo 28 chiamate al servizio assistenza e 16 appuntamenti bucati dai tecnici, la prima risposta telecom è: "La linea funziona, i tecnici l'hanno provata stamattina". O mi spiego male io o chi mi risponde mi prende per i fondelli: "E' DOPO LE 17 CHE NON VA!!!". La seconda risposta è stata: "Lei è troppo distante dalla centrale". Ora, o mi spostano la centrale, oppure sposto io la casa, oppure hanno venduto troppe linee, e la centrale che sino a alcuni mesi fà era alla distanza giusta, non ce la fà più. La terza ho paura a riceverla. Soluzione: ho cambiato gestore.

Ciao a Tutti

Dario

Dario Evini 20.09.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono nuovo di qui.
Ho anche io il problema di non essere coperto da adsl.
Il problema è che nella frazione c'è chi la possiede e chi no. In poche parole tutti quelli che hanno il numero che inizia per 089561*** non sono coperti, mentre qualche altro è riuscito ad avere il numero 08944/46**** avendo conoscenze alla telecom. Ora mi chiedo: io ho un'attività professionale e non posso neanche scaricare i progetti che mi vengono allegati via e-mail.
Ho girato un pò per internet ed ho letto qualcosa riguardo ad una banda minima che telecom deve assicurare alle attività professionali. In'oltre c'è il primo articolo di non ricordo che legge sulle telecomunicazioni che dice cche tutti devono essere trattati allo stesso modo e devono poter usufruire degli stessi servizi, senza dfferenza di razza religione o altro. Quindi a mio parere non possono fare neanche differenza tra nord e sud , tra città e città.
Cosa ne pensate? io ho intenzione di informarmi bene sulle leggi e denunciare telecom al garante delle comunicazioni oltre che civilmente.
Inoltre, se necessita di tempi tecnici superiori ai 60gg dalla mia richiesta dovrebbe comunque darmi un servizio equivalente o superiore al prezzo dell'adsl da me richiesta e cioè una flat (es. satellitare bidirezionale flat)
Grazie vittorio

Vittorio Tenneriello 19.01.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per 3 volte ho richiesto servizi a TelecomItalia e ne sono sempre uscito sfinito!
La più recente: attivazione linea nella mia nuova residenza, richiesta il 18 settembre, sollecitata non ricordo più quante volte, e perfezionata il 10 novembre.
Per la serie le sfortune non vengono mai sole: in fase di attivazione e all’ennesimo sollecito avevo risposto espressamente NO alle proposte di attivazione del servizio adsl Alice e invece...
Il 7 dicembre ho telefonato al 187 per la disattivazione di Alice dalla mia linea ma sono ancora in attesa della disattivazione, nonostante le mie numerose telefonate e i fax.
Entro questo fine settimana, forse, dovrei avere di nuovo la linea libera.
Nel frattempo è arrivata la bolletta con il conto dei primi consumi. Il contributo fisso è sbagliato, per eccesso ovviamente.

E proseguo con il precedente più recente, ancora attuale.
Nel luglio 2003 aderii alla proposta Alice sul numero di famiglia. Alla fine di quel mese mi arrivò il kit ma non ci fu verso di provare la strepitosa velocità. L'assistenza tecnica mi promise una visita a domicilio, ma nessuno si fece vivo nonostante i miei solleciti e la mia piena disponibilità di orario anche nei successivi mesi di agosto e settembre. Verso fine settembre chiesi come potevo restituire il kit, senza aver navigato per nemmeno un secondo! Come indicatomi dall’operatrice, il 01/10 ho riportato tutto al negozio Punto 187 più vicino. Dopo qualche giorno ricevetti lettera di notifica di attivazione del servizio con decorrenza metà ottobre. E da quel giorno partì il calvario dei reclami, conclusosi a metà 2004 con l’accredito di tutto quanto erroneamente addebitato.
Nell’ultima bolletta del 2005, sì, 2-0-0-5, trovo due addebiti per un totale di 126,34 € + iva a titolo “Alice Canoni residui 1° anno”. Il mio primo reclamo non è stato accolto. Ne ho inoltrato un altro... Forse per il 23 gennaio avrò risposta.

Anche 9 anni fa, da studente passai più di 2 mesi a richiedere l'attivazione della linea.

Fabio Mariutti 03.01.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento

dopo aver sottoscritto il contratto di internet adsl alice business con telecom italia e dopo essere da 6 giorni senza internet per un loro disservizio sono riuscito ad effettuare 158 telefonate ai numeri 800102120 / 191.1 / 191.2 / ma il più bello è sicuramente 026211 dove in 15 telefonate ho parlato con 15 persone diverse le quali ti passano la chiamata dal centralino la linea rimane con segnale libero per 5 minuti e poi cade la linea il mio problema ad oggi non è ancora stato identificato so solo che la linea internet non funziona io ho sprecato un totale di 20 ore di telefonate ai vari numeri di assistenza ed alla fina mi hanno dato almeno 6 versioni di quello che dovrebbe essere il problema ma nessuno è stato in grado di risolvermelo .
rimango ad oggi senza internet nella speranza che qualcuno mi faccia sapere come devo fare.
saluti

andrea baldereschi 21.12.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo anche i miei problemi con latelecom sono molti,non si limitano alla sola mancanza di copertura ADSL, che definirei vergognosa come e vergognoso il monopolio che ancora detiene, ma non sono ancora in grado di offrire pure un servizio telefonico adeguato.Capisco che coprire zone dove le utenze non sono molte a dei costi a volte non convenienti, ma anche per me pagare un canone come chi ha tutti i servizi non è conveniente. Ciao Beppe

Francesco Picchiami 09.12.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

posto questo mio messaggio che è anche un grido di sdegno.
stamattina appena accesa la radio ho cercato il secchiellino dell'umido per un piccolo conato cosi almeno lo riutilizzano per l'agricoltura.
Cazzo! hanno firmato il contratto delle telecomunicazioni.e d dopo un lungo parto a sun di fnfare trombe dei sindacati con gli imprenditori è stata data la radiosa notizia di un aumento in 4 anni di 97 euro. con l'inflazione non ci compro nemmeno la carta igenica. il motivo pero è questo siccome ruggiro è anche lui un dipendente ai 7,3 milioni di euro si aggiungeranno anche i 97 di questo contratto.
?
non ho parole.

marco castelli 05.12.05 01:21| 
 |
Rispondi al commento

Dopo un lungo bombardamento mediatico e telefonico decido di fare il grande salto:"La banda Larga" Mi rivolgo ad un punto 187 che controlla che la mia utenza sia raggiunta dal servizio Alice Adsl e visto che è tutto ok acquisto il Modem Alice, il rivenditore mi da una pacca sulla spalla dicendomi che entro 3/4 giorni il servizio sarà attivo.Dopo 10 chiamo e mi dicono che mi hanno inviato il modem da me richiesto (?) che rifiuto prontamente visto che ho già il modem e spiego che io voglio solo la linea che al resto ci penso io. Altri 10 giorni e mi dicono che c'è un problema tecnico e la richiesta parte da capo.Altri 5 giorni e l'operatrice mi dice che tra 3 ore avrò l'Adsl.Dopo un totale di 40 giorni mi viene detto che non è possibile attivare il servizio per problemi tecnici perchè la mia zona è particolare.Ma come, abito a Genova a 100 metri da quello che sarà L'Istituto Italiano Tecnologie e la Telecom nel 2006 non riesce a darmi una Linea a Banda Larga? Ma allora...Bobo Vieri, Valentino Rossi, La Signorina con il bel Culo..ma...perchè non me lo avete detto nello Spot ? Cmq mi sta bene,sarebbe bastato solo andare su un motore di ricerca e digitare "Problema Alice Adsl" e vedere cosa era capitato agli altri.Ho ormai deciso di staccarmi completamente da Telecom Italia e penso che piuttosto comunicherò con segnali di fumo per il resto della mia vita.
Ringrazio comunque i gentili operatori del 187 perchè trovo che siano fantasiosi e divertenti nel trovare scuse sempre nuove per tener calmi gli utenti inviperiti, ma quella che mi disse:"a cosa le serve l'ADSL" rimarrà per sempre nel mio cuore...

Guido Posta 03.12.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Cari ragazzi,
questa è la prima volta che scrivo in questo blog. Ho visto proprio ieri lo spettacolo del nostro Beppe e ho deciso di attivarmi anch'io!
allora: vivo in un paese di 3000 abitanti in cui non vi è la rete ADSL, nonstante si trovi in altri paesi distanti solo 6 km dal mio. Ho pensato di fare una raccolta di firme nel mio paese,al fine di spronare la situazione. Parlando con una persona che lavora alla telecom, mi ha detto che la società non è più pubblica,quindi se un gruppo di persone fa pubblica mobilitazione,loro possono anche fregarsene. Però si può cmq provare,anche perchè se non lo fanno,la telecom rischia di "sputtanarsi". Telefonando al 187,l'operatore mi ha detto: Raccolta di firme?ok, falla se vuoi. con un tono che voleva intendere che tanto comandavano loro e il tronchetto dell'infelicità.
sono persone come queste che frenano lo sviluppo dell'italia!!!come si può parlare di tecnologia se qua siamo ancora all'età della pietra?
mi tocca fare 19 km per avere un minimo di connessione veloce.
Saluti a tutti dalla valle peligna,la valle delle lacrime...la death valley abruzzese insomma!!!

Francesco Liberatore 15.11.05 22:06| 
 |
Rispondi al commento

forex Such scribis are well restrapped in our four British species of shrikes, each having quite roller-skatin nonesthetical havresacks on the bloodshed wings and on the tail long-shirts ; The transfigures

forex 11.11.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

forex Such scribis are well restrapped in our four British species of shrikes, each having quite roller-skatin nonesthetical havresacks on the bloodshed wings and on the tail long-shirts ; The transfigures

forex 11.11.05 15:35| 
 |
Rispondi al commento

nextel ringtones He caught up a itinerist and a cold-bloodedness of frose boulangisme, and, mosquito-breeding MercadoLibre: CDs NEXTEL ringtones+wallpapers (2cds) entra y ..., was about to write, holding the scorching

nextel ringtones 06.11.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

nextel ringtones He caught up a itinerist and a cold-bloodedness of frose boulangisme, and, mosquito-breeding MercadoLibre: CDs NEXTEL ringtones+wallpapers (2cds) entra y ..., was about to write, holding the scorching

nextel ringtones 06.11.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

nextel ringtones He caught up a itinerist and a cold-bloodedness of frose boulangisme, and, mosquito-breeding MercadoLibre: CDs NEXTEL ringtones+wallpapers (2cds) entra y ..., was about to write, holding the scorching

nextel ringtones 06.11.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

MI SONO DIMENTICATO DI FARVI LEGGERE IL CONTENUTO
DI QUESTO ARTICOLO:

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48219&r=PI

ED IN PARTICOLARE "LETTERA DI TELECOM ITALIA"

CIAO A TUTTI

CLAUDIO BANCHERO 03.11.05 20:50| 
 |
Rispondi al commento

IO ABITO IN PROVINCIA DI GENOVA (RONCO SCRIVIA) E ATTUALMENTE TALE COMUNE NON E' COPERTO DA ADSL. HO NOTATO CHE LA COPERTURA NELLA MIA VALLATA E' FERMA DA PARECCHI MESI: SEMBRA, DA VOCI, CHE TELECOM ITALIA NON CABLERA' PIU' NULLA (CHI HA L'ADSL BENE, GLI ALTRI PACE).
SONO CABLATI TUTTI I PAESI VICINI (ANCHE CROCEFIESCHI CHE HA QUALCHE CENTINAIO DI ABITANTI PER LO + ANZIANI).
IO NECESSITO DI UNA LINEA VELOCE PER IL MIO LAVORO (INVIO E RICEZIONE DI LAVORI GRAFICI) QUANDO NON MI TROVO IN UFFICIO, MA ESEGUO ALCUNI LAVORI DA CASA.
ECCO LA MIA DOMANDA: ARRIVERA' A RONCO SCRIVIA L'ADSL?? QUANDO???
SE VOI NON MI POTETE RISPONDERE: A CHI MI DEVO RIVOLGERE??
NEL MIO PAESE CI SONO MOLTISSIME ALTRE PERSONE INTERESSATE ALL'ADSL.
E' NECESSARIA UNA PETIZIONE??
SALUTI

CLAUDIO BANCHERO

CLAUDIO BANCHERO 03.11.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

E' scandaloso che nel 2005 (quasi 2006) ci siano zone costrette ad una connessione 56K che spendono più degli utenti che invece hanno l'ADSL...

Juri Tanganelli 18.10.05 14:39| 
 |
Rispondi al commento

In your free time, visit the pages on free game poker solitaire video percentages ...

casino 08.10.05 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Please check out some helpful info dedicated to ganar dinero real portales internet apostar dinero paginas web tragaperras web casino virtual paginas web jugar video poker linea ... Thanks!!!

casino virtual linea 08.10.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi unisco alla protesta di tutti coloro stanno aspettando da anni la copertura ADSL.
NON è possibile, sono anni che aspetto questo servizio, nel mio comune lo hanno attivato solo in alcune zone. Che equità sociale c'è? Ormai milioni di persone riescono a risparmiare sul telefono grazie alla telefonia VOIP. E chi non ha la copertura ADSL? é uno scandalo, che nessuno mi pare si preoccupi di denunciare.
Beppe perchè non prendi qualche iniziativa in tal senso? Cosa si puo fare?
Saluti

efrem ceccato 27.09.05 09:25| 
 |
Rispondi al commento

IL PETROLIO FINISCE NEL 2038
secondo dati ufficiali in base ai giacimenti attuali di petrolio,...l'industria petrolifera
ha calcolato nel 1998 che c'erano circa ancora mille miliardi di Barili di Petrolio ancora estraibili. Ogni hanno utiliziamo circa 25 miliardi di barili di petrolio.
SE LA MADOMADEGHA NON UNA OPINIONA!! E SE TANDO MI
DA TANDO il petrolio finisce nel 2038....

sti cazzi!


ALBERTO ROSSI 24.09.05 23:25| 
 |
Rispondi al commento

assurdo, sono anni che aspetto la adsl e ancora nulla a 10 km da casa mia (in città cioè) oltre alla normale adsl c'è fastweb, nn capisco il perchè di questa coipertura a " macchia di leopardo ".....abito in provincia di Foggia e in una zona industriale con fabriche di alta qualità che sicuramente possiedono qualcosa per la banda larga (Barilla, Fiat Sofim, zuccherificio ecc ).

Quercia Luciano 22.09.05 15:21| 
 |
Rispondi al commento

IL MIO COMMENTO???
DICO SOLO CHE LA TELECOM SI DEVE SMPLICEMENTE VERGOGNARE!!! E ANCHE TANTO, VISTO CHE PURTROPPO NELLA MIA ZONA NON E' ANCORA TUTTORA PRESENTE IL SERVIZIO DI ADSL!!
EPPURE IO PAGO LA TASSA IN BOLLETTA COME TUTTI DEL RESTO MA QUESTO SERVIZIO MALEDETTO PERCHE' NON ARRIVA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ALESSANDRO LEONI 08.09.05 03:32| 
 |
Rispondi al commento

You are invited to check out some relevant pages in the field of registration code poker super stars registration code poker super stars http://www.cafexml.com/poker-stars.html http://www.cafexml.com/poker-stars.html ... Thanks!!!

em hold party poker texas 03.09.05 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

You may find it interesting to visit some information about review of prescription diet pills review of prescription diet pills http://www.budgethawaii.net/prescription-diet-pills.html http://www.budgethawaii.net/prescription-diet-pills.html ...

buy diet pills online 02.09.05 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

You can also visit the sites about world series of poker free online games world series of poker free online games http://www.artisticlandscapes.net/free-online-poker-games.html http://www.artisticlandscapes.net/free-online-poker-games.html ... Thanks!!!

online poker games and free 31.08.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici, solo questa sera, per la prima volta, ho scoperto quanto sia interessante il contenuto del blog del magnifico Beppe Grillo. Brevemente citerò la mia triste esperienza a seguito degli estenuanti inviti effettuati da parte del mio gestore telefonico telecom. Attratto dalla stupenda offerta Alice Mia (traffico adsl + Voip), ho aderito all'offerta che prevede il pagamento di 15 E. + i costi fissi e le spese dell'abbonamento ADSL (nel mio caso quello più costoso di circa 38 E.). A distanza di un mese, previo contatto telefonico, si e' presentato presso il mio domicilio, un tecnico che mi ha installato il nuovo modem, consegnato un nuovo telefono, aladino e configurato il tutto sul mio PC... da quel momento sono iniziati i miei guai... In una settimana intera non ho potuto sfruttare le "potenzialita" del nuovo sistema VOIP... più volte, nell'arco della giornata, l'Aladino risultava muto, oppure la linea era occupata, tanto da costringermi ad utilizzare il telefono base, sfruttando purtroppo, la tariffa base... una vera disdetta, considerando che prima dell'attivazione del Voip, disponevo di una buona, almeno per le mie esigenze, tariffazione (credo stop family), la quale prevedeva un numero illimitato di telefonate urbane ed interurbane, ad ogni ora, al solo costo di uno scatto! E che dire delle connessioni Internet che in determinate ore non potevano essere attivate... Stanco di questo disservizio ed a seguito delle diverse telefonate effettuate al 187, al nono giorno mi son visto costretto a richiedere recesso e disdetta del servizio in questione... ma non finisce quì... per riottenere il mio precedente profilo tariffario, ho dovuto attendere ben 28 gg. , periodo in cui le mie telefonate e le connessioni Internet, hanno "subito" un conteggio secondo la tariffazione base... quindi DANNO E BEFFA. Concludo riferendo che i tecnici interpellati(alcuni non meriterebbero tale qualifica), mia hanno riferito che il sistema VOIP avrebbe riscosso tanto successo e tantissime adesioni, anche se la Telecom al momento non ha potenziato la rete, tanto da creare "ingorghi" e disservizi temporanei... Aggiungo per onesta', che bolletta che e' seguita alle vicende riferite, non e' poi risultata "tantissimo" cara... 107 euro, accompagnata da una fattura del tutto incomprensibile, in quanto con il conteggio del traffico non ci avrebbero capito nulla neppure loro... Resto in attesa, a dire il vero con molto timore, della ricezione della prossima bolletta e fattura, sperando che non siano presenti recuperi e dell'altro. Quindi VOIP puo' anche andar bene, ma signori tecnici della Telecom, prima di offrirci tutta una serie di disservizi, valutate per bene l'aspetto logistico, tecnico ecc. . Cordiali saluti Giovanni C. molto adiratoooo !!!

Giovanni Corrado 30.08.05 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Egregio sig. Beppe Grillo,
sono uno studente di 23 anni e Le scrivo in quanto vorrei sottoporLe la mia opinione in merito alla denuncia, da Lei sotto varie forme esternata, relativa alle tariffe eccessivamente elevate praticate da Telecom s.p.a. nel settore della telefonia fissa e in quello della navigazione in Intenet.
Premesso che mi trovo pienamente d'accordo sul fatto che le tariffe applicate siano del tutto fuori mercato (se si considera un mercato comunitario, e quindi confrontandole con quelle di altri paesi); non le sembra più opportuno spostare la sua attenzione verso il processo di liberalizzazione del settore delle tlc, messo in atto dalla precedente legislatura, il quale ha prodotto la posizione dominante di cui gode l'ex-monopolista, piuttosto che analizzare le performances di quest'ultimo, tenuto inoltre in considerazione che le tariffe da esso applicate se fossero abusive della posizione dominante, effettivamente detenuta, sarebbero sanzionabili ai sensi dell'art. 3 della legge 287/90.
In definitiva Le chiedo: non Le sembra più utile domandarsi come ridisegnare a livello strutturale il settore, al fine d'introdurre una vera concorrenza, invece di trovare escamotages per boicottare Telecom s.p.a.?
E infine vorrei lanciare un campanello d'allarme: se vuole farsi due risate si legga il Decreto Bersani (d.lgs 79/1999) e vedrà che la liberalizzazione del settore elettrico è, se possibile, ancora più fittizia di quella delle tlc.

Sperando in una sua risposta, Le invio i miei più cordiali saluti.

Filippo Guidotti Mori.

Filippo Guidotti Mori 25.08.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma come fa una personanon coperta a richiedere l'attivazione della rete adsl? non c'è uno sportello specifico a cui rivolgersi, la telecom mi ha detto di rivolgermi al comune, che poi a loro dire avrebbe dovuto rivolgersi a sua volta alla telecom per richiedere la copertura. Quando alla fine abbiamo deciso di abbonarci ad'una adsl telecom sperando di spronare un pò le cose ci è stato detto qualche giorno dopo che ci veniva fata una "vantaggiosissima" offerta alternativa: la satellitare, più lenta, più costosa e che richiede il noleggio della parabola. E tutto questo perchè il nostro numero non risulta coperto. Ma mi chiedo
io: com'è che il nostro numero risultava coperto quando anni fa avevo pensato per la prima volta di prendere una adsl? E come è possibile che sia scoperto se siamo in pieno centro in un palazzo in cui quasi tutti hanno l'ADSL? A chi mi devo rivolgere DAVVERO per un presentare reclamo ? E perchè è così difficile scoprirlo?

Davide Pintus 14.08.05 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciociaria, 97 comuni, solo il 16% coperto dal servizio Adsl, mentre nel resto d'italia si parla già di adsl a 4mb/s.

Patrik Alonzi 01.08.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
e' un tuo concittadino che ti scrive, e da buon "zeneize" sono a caccia della tariffa ADSL piu' conveniente ;-)
E devo dire che e' una faticaccia...
Premetto che io non ho il telefono fisso e che sono interessato alla sola linea dati.
La maggior parte degli operatori richiedono che tu abbia preventivamente stipulato un contratto con telec0m, te lo fanno disdire e quindi subentrano loro: la sciocchezza costa 150 eurini da versare a telec0m per l'attivazione...
Mentre le poche aziende che sono in grado di attivarti una linea ADSL senza la necessita' di finanziare il "Tronchetto dell'infelicita'" sono in subbuglio e le tariffe sono al rialzo, in quanto telec0m (poverina) ha chiesto al Garante (di cosa ??) di poter tassare ulteriormente le linee in subappalto...
Ma allora mi chiedo: e la sana concorrenza ?? Come si fa a fare concorrenza quando tutti (o quasi fatta eccezione per pochissimi) devono versare l'obolo a telec0m ?? E' un po' come se tutte le case automobilistiche dovessero comprare delle FI4T, modificarle e rivenderle... un po' un assurdo...
E in tutto cio', che fine hanno fatto le PLC (Power Line Communication)?? Tecnologia testata da anni, collaudata con successo (ene1 ha ricevuto pure dei riconoscimenti) e MAI utilizzata ?? C'e' forse qualcuno che sta "insabbiando" tutto ?? Che fa ene1 in tutto questo ??
Un cordiale saluto a tutti i lettori del blog !!

Enrico Barbera 26.07.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

di nuovo io...mi scuso per gli errori ma l'ho scritta di getto mentre parlavo...spero che si capisca quello che intendevo dire (quando parlavo di "sfigato per il semplice fatto di...", volevo scrivere "analogica")

giuseppe galbiati 15.07.05 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e amici del post,
scrivo un po' in ritardo riguardo questo argomento ma penso di avere qualcosa di interessante da dire:
nei mesi di Aprile/Maggio il telefono di casa mia é stato letteralmente tempestato di telefonate dai cal center TELECOM ITALIA: allora non sapevo che gli operatori fossero pagati se le loro chiamate duravano più di tot, ma non credo di averli danneggiati perchè li stavo ad ascoltare, se non altro per educazione, per qualche minuto...
Ma il problema non è questo: il fatto è che non appena rispondevo questi cominciavano col dire che la mia linea era "vecchia", che Telecom stava "rinnovando la rete" e...dopo un fiume di parole che aveva secondo me il solo scopo di farti sentire uno sfigato per il fatto di possedere ancora una linea digitale...ti proponeva di dare il consenso per passare ad una linea digitale.
Nota: non nominavano MAI Alice: io, sospettoso di natura e avendo una formazione tecnica nel campo della elettronica/telecomunicazioni, ho insistito più volte nel chiedere: "...ma lei mi sta parlando di Alice...". Alla fine l'operatore ha ammesso che sì, si tratava di qualcosa a che fare con Alice...cioè a pagamento!, ma non lo dicevano MAI!!!
Dopo l'ennensima telefonata ho chiesto esasperato all'operatore di turno (mi spiace, quest aè durata 15 secondi) di cancellarmi dalla loro c...o di lista!
ora, il punto è: se a rispondere fosse stata una persona completamente disinformata sulle reali prestazioni, e soprattutto i reali costi, delle nuove tecnologie di connessione...ecco che Telecom avrebbe conquistato un nuovo cliente...in modo a dir poco truffaldino! che ne pensi?sono l'unico a cui è capitata una cosa del genere? Ho capito male io il tono della telefonata?
Per la cronaca: io sono un felice navigatore con modem analogico, che è più che sufficiente se si voglio leggere i giornali on-line, scaricare la posta...etc., secondo me la maggior parte degli utenti privati non avrebbe bisogno d'altro...
grazie e ciao!

giuseppe galbiati 15.07.05 08:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gentile staff di beppegrillo.it,


ormai è risaputo come la TELECOM ITALIA, abbia, nel bene o nel male monopolizzato il mercato telefonico.

In particolare, ci tenevo tanto a far presente al dott. Grillo questa nuova e fantastica iniziativa della spett società TELECOM.

Stanno sponsorizzando questa ALICE MIA ADSL 4 MB.

Ebbene, l'offerta si compone di 32 E al mese di canone fisso per navigare in tutta tranquillità (???) a 4 mb e al costo di 15 E al mese, un numero aggiuntivo con cordless aladino per effettuare chiamate urbane e interurbane illimitate.

Ebbene, l'offerta è molto appetibile mi dico, la attivo, ed ecco i risultati:


VI INVITO A NON FARE QUESTO TIPO DI ABBONAMENTO, PERCHE' HO SCOPERTO CHE NESSUN CLIENTE TELECOM STA VIAGGIANDO A 4 MB!!! perchè stanno aggiornando le centrali, in piu il cordless che dovrebbe permettermi di effettuare chiamate, ogni tre per due non ha la linea, quindi riassumendo:

a 32 euro ( 3 euro in piu rispetto ad una adsl libero o tele2 che viaggia a 1.2 MB) anzichè darmi 4 mb, me ne da 1.2, cioè viaggio uguale alla concorrenza ma pago di più, e poi, il magico telefono che mi permette di risparmiare, mi fa spendere, perchè per chiamare le urbane e interurbane, mi fa spendere!!! sono costretto ad usare il telefono di casa mia!!!


Se questa è giustizia....

Anzi, è truffa, perchè la Telecom è da due mesi che sponsorizzava la ADSL a 4 MB, e nessuno sta viaggiando a tale velocità!

Perchè pubblicizzare un prodotto se non è ancora in commercio? E sopratutto, se non funziona correttamente???
Vi dico solo che a casa mia per l'installazione, la telecom ha inviato, 3, dico ben 3 tecnici, con la scusa dicendo che la società ha deciso di applicare questo tipo di istruzione dei propri addetti, mandandoli a casa del cliente....la verità è che nessuno, dei tecnici TELECOM, sa come funziona ALICE MIA, e che ALICE MIA, non viaggia alla velocità stabilita. E un mese che sto aspettando i tecnici a casa mia....risposta? 0.... che posso fare? denuncia all'antitrust? All'adusbef?

caro Beppe grillo, parlane al tuo prossimo spettacolo e avvisa tutti di questa cosa, perchè non è possibile che gente innocente ne vada di mezzo....

Grazie a tutti per l'ascolto.

manuel rizzi 07.07.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Scusate la sovrabbondanza di messaggi, ma non vedevo i miei commenti, andavo in fondo alla pagina (che stupido).

Aldo Marcellini 29.06.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho cambiato provider, tramite un numero verde mi collego a 29 euro mensili per un tempo garantito quasi quadruplo a quello che normalmente utilizzavo con Virgilio.
La TELECOM non vedrà più i miei cento euro bimestrali per il collegamento.
CHE SODDISFAZIONE!!!!!!!

Aldo Marcellini 29.06.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho attivato un abbonamento con un provider al quale mi collego con un numero verde, il che mi consente di risparmiare 40 euro a bimestre pur essendo collegato per un tempo quattro volte superiore a quello che abitualmente utilizzavo con la Telecom. Infatti per 90 ore di collegamento ISDN pagavo bimestralmente alla Telecom circa 100 euro. Di ADSL nel mio paese, che confina con il capoluogo di provincia (Lecce), non se ne parla chissà per quanto ancora, sempre per i famosi eccessivi costi di adeguamento della centralina.
Quello che mi rende felice è di aver sottratto alla Telecom quei cento euro che gli entravano bimestralmente dalle mie tasche; avrei pagato anche il doppio per questa soddisfazione.
SONO DEI LURIDI PORCI!!!!

Aldo Marcellini 26.06.05 07:20| 
 |
Rispondi al commento

Io pagavo 100 euro circa al bimestre per la connessione isdn (90 ore bimestrali suppergiù), sono passato ad NGI pagando 58 euro bimestrali e mi garantisce 336 ore di collegamento (sempre bimestrali), ma per togliere a Telecom quei cento euro avrei pagato anche il doppio.
A cento metri dal confine con il capoluogo di provincia non si sa tra quanti anni arriverà l'ADSL, sempre per quei famosi insostenibili costi di trasformazione della centralina.
LURIDI PORCI!!!!!!!

Aldo Marcellini 26.06.05 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Dr. Grillo,
Qui a Villa San Vincenzo Di Guardiagrele (CH) abbiamo lo stesso problema. Telecom che non porta la connettività presso la nostra frazione, ma la cosa più brutta è che io come alcuni miei amici siamo consapevoli delle opportunità che ci sono grazie alle nuove tecnologie VOIP, la telefonata VOIP non può essere fatta con un modem su doppino telefonico, la banda è troppo stretta, e noi siamo costretti a pagare un pozzo di soldi se vogliamo essere connessi con il modem su linea telefonica.
Mentre gli altri, almeno, sono graziati.. per favore, se puoi, parla sempre di più dell'importanza della copertura ADSL, fai capire ai Dinosauri che oggi ci governano cosa significa crescita tecnologica, noi non vogliamo essere trattati come emarginati, non volgiamo perderci le opportunità che hanno quelli che possono permettersi l'ADSL!!!
Ti prego Grillo, noi a Villa San Vincenzo CH siamo tutti con te.... persino il mio babbo "fissato con le centrale eoliche" ne sta progettando una per la casa e se ci riesce ti aggiorno!!!
Saluti..

Vincenzo De Luca 31.05.05 12:35| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO PRLANTE E AMICI DELLE FAQ
HO LETTO TUTTE LE FAQ E SINCERAMNETE SONO PIU' CONFUSO DI PRIMA.VORREI DISDIRE IL CANONE TELECOM MA NON HO BEN CHIARO COME FARE.
LEGGO CHE ALCUNI , DOPO REGOLARE DISDETTA , DOPO 3 -6 MESI LO SDTANNO ANCORA PAGANDO E TRIBULANDO CON TELEFONATE A DESTRA E A MANCA .
C'E' QULCUNO IN LINE ACHE SAPPIA CONSIGLIARMI COSA DEVO FARE PER TOGLIERE QUESTO BENEDETTO CANANONE E PASSARE AD UNA CONNESSIONE ADSL ( SERIA ) SENZA CANONE TELECOM ED USARE UN SISTEMA VOIP ?
GRAZIE ANTICIPATE PER QUALSIASI CONSIGLIO E BUONA GIUORNATA
ANGELO

ANGELO MALTAGLIATI 27.05.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Visto che siamo in chiacchiera di ADSL, avete mai fatto una connessione col telefonino?
Ci ho provato qualche tempo fa ... e i risultati sono stati esilaranti. A parte il software non funzionante, e diverse telefonate agli operatori (Vodafone e non Telecom), sono riuscito alla fine a far funzionare tutto alla magnifica velocita' di circa 0.5 kbs contro i circa 6 di un normale doppietto. Secondo Vodafone la velocita' doveva essere di circa 10kbs. Chi si lamenta di Alice (probabilmente con pieno diritto), dovrebbe comunque ricordare cose incredibili di altri servizi (quali quelli di Libero o Aruba) ...

Alvise Sommariva 19.05.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

TRONCHETTI E LA TELECOM.
Mio marito lavora in Telecom da molti anni e dall'interno ha subito il susseguirsi di operazioni manageriali e finanziarie che hanno condotto un'azienda in ottima salute a divenire una delle più indebitate d'Italia.
Prima il caro Colannino la acquista con debiti che poi farà pagare all'azienda stessa (cosa per me inconcepibile) con il beneplacito dell'allora governo di sinistra (Dalema & C.); poi il Tronchetti gli da' il colpo di grazia, copiando il suo predecessore e facendo anche di più: svendendo a Pirelli Franchising (ricordate la lumachina che se ne va in metropolitana?) quasi tutte le proprietà immobiliari di Telecom e poi riaffittandogliele a modiche cifre. Sarà carino?!

Una volta la vecchietta che abitava in montagna e faceva 5.000 lire di traffico al mese, in caso di guasto, aveva i medesimi diritti dell'azienda con milioni di traffico telefonico. Chiedete alla vecchietta oggi, in caso di guasto, quando arrivano a ripararle la linea!!! Campa cavallo....

Anthea Iotti 19.05.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

La domanda globale

Abbiamo illustrato in un nostro volume (Verità sulla finanza italiana - 1957) il modello economico che nel corso del decennio passato è stato utilizzato da tutti i paesi occidentali, per realizzare il pieno impiego. L’Inghilterra. la Francia, il Canada, l’India, l’Australia, hanno adottato il puro e semplice modello keinesiano, della dilatazione della « domanda monetaria globale della nazione ».
Come è noto la dilatazione della domanda monetaria si attua con la espansione del Credito.
Che il credito si faccia allo Stato (con sgravi fiscali per lasciare i redditi in mano ai privati), o che lo si faccia a favore dei privati (per dilatare le loro possibilità di spesa fino alla esistenza di risorse non utilizzate), il meccanismo è lo stesso.
La domanda monetaria globale di un mercato è determinata da una decisione che non è dei privati ma che appartiene all’autorità dello Stato ed al sistema bancario. E siccome la domanda monetaria, (la spesa nazionale), è esatta mente eguale al reddito nazionale, né il reddito, né la spesa nazionale sono determinati dalla volontà di privati. E’ noto del resto, che consumo, e investimenti, sono due fette di questa torta. E’ chiaro che non si investe ciò che si risparmia. Ma che si risparmia ciò che il volume del reddito monetario creato dal sistema bancario, consente di risparmiare. Quindi anche il risparmio monetario e l’investimento non sono determinati dai privati, ma dal governo.
Naturalmente il risparmio monetario, si trasforma in investimento effettivo, nei limiti in cui esistono delle risorse reali.
Tutto questo meccanismo è determinato da una struttura: la struttura bancaria. E sono le decisioni bancarie che stabiliscono l’entità dei flussi monetari globali.

Errore marxista e liberale

Una delle ragioni del disordine attuale è la conseguenza proprio di questo meccanismo keinesiano.
In sostanza il meccanismo di Keynes afferma che il mercato è in una permanente condizione di insufficienza di reddito monetario. La scarsità di reddito che i socialisti imputavano alla «spoliazione» capitalista, Keynes la addebita alle «fughe” di reddito monetario. Queste fughe sarebbero costituite da congelamenti e da ristagni di vario genere, provocati tra l’altro anche da atteggiamenti (propensioni psichiche) degli uomini.
Tanto il ragionamento marxista, quanto il ragionamento keinesiano, partono da una premessa che accettano senza discutere: La legge ricardiana del valore e la legge di Say.
Questa legge afferma che il mercato, possiede sempre il reddito monetario sufficiente ad assorbire tutti i prodotti; perché nell’atto stesso della produzione, si erogano nel mercato tanti redditi monetari, quanti sono i componenti di costo e di utile che concorrono a formare il prodotto finito. Alla fine, ad ogni prodotto immesso in circuito corrisponde altrettanto reddito quanto è il valore di quel prodotto. Questa legge di Say, è la conseguenza della teoria del valore di A. Smith e di Davide Ricardo; per i quali il valore è uguale al lavoro cristallizzato nel prodotto.
La crisi della civiltà industriale contemporanea comincia di qui: da queste tesi, accettate appena con una sfumatura di divergenza, dai liberali ortodossi e dai marxisti.
Ripieghi

Liberali e marxisti sono arrivati in due modi diversi alla soluzione del problema. Di fronte alla insufficienza di reddito, che ricompare malgrado tutti i palliativi, i marxisti hanno abolito il capitalista ed hanno accentrato tutto nelle mani dello Stato. Il sovraprofitto, se c’è, è collettivizzato.
Quindi per definizione rientra in circolo a favore di tutti. Gli economisti occidentali hanno creato un reddito monetario aggiunto accettando le tesi di Keynes.

Il problema

Il fulcro del problema però è questo... il reddito monetario che manca non corrisponde a un reddito che si congela (come dice Keynes) né ad un reddito che viene rubato dal capitalista (il sovraprofitto), come dice Marx. No! Il reddito che manca, è la contropartita di un valore nascente che compare sul mercato. Un valore REALE a cui non corrisponde un flusso di REDDITO MONETARIO.
La legge del valore di Ricardo, è sbagliata. E la legge dello scambio di Walrass è reticente. Vediamo perché.
(segue)

Paolo Sella 15.05.05 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho partecipato al blog lamentando il comportamento della TELECOM.
Adesso però mi chiedo: a cosa servono tutti questi commenti? Chi li leggerà mai se non i partecipanti per scaricare la loro frustrazione?
Avranno mai effetto sui politici e sulla nostra odiata azienda telefonica?
A voi la risposta.

Aldo Marcellini 05.05.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

e' una vergogna !!!!!
pensano ad aumentare le velocita' 1,2mb 4mb....
fino alla 6mb di tiscali...e se ne fregano di chi come me ha un misero 56k...60 euro ogni 2 mesi
per navigare 1ora al giorno...in piu' senza adsl non si puo' usufruire di servizi telefonici che permettono anche di non avere piu' il canone fisso telecozz!!
ho gia chiamato piu' volte abbiamo raccolto firme....nulla da fare!!!
la risposta:
per almeno altri 2 anni nn se ne parla!

SCANDALOSO!!!...........e che volete che dica........EVVIVA L'ITALIA!!!!

Marco Rossi 02.05.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno sa se esiste un comitato di cittadini o qualsiasi altro ente che abbia avuto l'iniziativa di farsi restituire da Telecom i soldi sottratti con il prefisso 899 intestato a EUTELIA?
Siete al corrente se anche nel resto dell'Europa la situazione è la stessa, ovvero se un'azienda con tanto di nome e cognome, di pubblicità su internet possa permettersi di truffare i cittadini rimanendo impunita, so che gli hanno inflitto una multa, ma vedete proprio oggi mi è arrivata la bolletta telecom, e come sorpresa ho trovato il regalino firmato EUTELIA.
Saluti a tutti.
Beppe sei grande!

Riccardo Lupi 27.04.05 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
vi chiedo un paio di minuti di tempo per una questione secondo me
importante. Questo articolo del Sole 24 Ore: spiega tre cose importanti:


1 - In Europa non è obbligatorio, per le merci importate da paesi extra-UE,
l'indicazione del paese di origine;

2 - Gli intelligentissimi politici che sono a capo del Parlamento Europeo
hanno il DUBBIO se sia utile o meno istituire l'obbligo di tale indicazione
per tutte le merci importate in Europa;

3 - Tali intelligentissimi individui hanno istituito un sondaggio via
internet per sapere da imprese e da privati se sia utile istituire questo
obbligo.
Il problema è che questo sondaggio è sconosciuto penso a chiunque.
Siccome la mancata indicazione del paese d'origine può comportare alcuni
spiacevoli effetti come:

- comprare carne che si pensa italiana invece è thailandese e ha il morbo
della mucca pazza (è successo, anche recentemente, a Milano);

- comprare medicinali con il marchio CE pensando siano europei invece sono
cinesi (CE sta anche per "China Economy", ci hanno clonato il marchio);

- comprare frutta e verdura che si pensa coltivata in un agriturismo
toscano invece è un prodotto OGM canadese;

- comprare vestiti anche di marche famose che si pensano fatti in Italia (e
si paga per questo uno zero in più)invece sono stati prodotti nelle
Filippine da bambini di nove anni;

per questo e per tanti altri motivi di morale, etica, politica, economia,
ho ritenuto di inviarvi il link al sondaggio in modo che, se volote , potete
dire la vostra opinione in merito al Parlamento Europeo che, anche sulla base
di questo sondaggio, deciderà se istituire l'obbligo di indicare la
provenienza delle merci sui beni importati in Europa.

Se la cosa vi interessa particolarmente, vi chiedo anche di farlo girare il
più possibile, perchè scade il 30 aprile.

http://europa.eu.int/yourvoice/forms/dispatch?form=401&lang=IT

fabio mastropietro 22.04.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Dal 24-03-2005 la mia linea dedicata ADSL Alice è non funzionante (ERRORE 721), e da quella data ad oggi ancora aspetto una chiamata di un tecnico e/o qualcuno che mi risolva il problema ripristinando la connessione.
Ogni giorno mi imbatto con la voce di impiegati gentili e disponibili al “187” ma, a parte che fare inutili conversazioni e continue prese in giro, il mio problema persiste.
Ritengo l’accaduto vergognoso e questo da alla figura della TELECOM una mancanza di professionalità e serietà, non si possono fornire servizi quando non si è in grado di dare assistenza, in quanto è da quando ho richiesto Alice, perché più veloce e bla bla bla. che ogni mese ho problemi di connessione.
Ormai è come un disco la voce dell’impiegato al servizio reclami: “le risolveremo il problema entro 24 ore”…Vi chiedo: quante 24 ore sono trascorse dal 24 marzo scorso? Quanto durano 24 ore per la TELECOM?
Cosa dovrei fare secondo VOi????

Marta Restuccia 20.04.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio entrare in merito alle questioni antitrust di Telecom, nè alle tariffe imposte in regime di quasi-monopolio: ho già letto un mare di interventi in tal proposito.

Trovo ancor più grave un'ulteriore vicenda balzata agli "onori della cronaca" nazionale e riguarda il "trattamento" che l'azienda Telecom rivolge ai propri "affezionatissimi" clienti. Mi riferisco a quando, qualche anno fa, la suddetta compagnia telefonica ebbe la grandiosa idea di mettere a disposizione dei propri clienti un numero unico nazionale di connessione ad internet per gli abbonati analogici (tramite modem 56Kb). Per questa operazione si pensò bene di avvisare noi clienti per mezzo di una e-mail, poco certificata, affinchè si modificassero le imposazioni di connessione. In concomitanza di ciò, molti utenti sono incappati in una "truffa colossale"!!! Navigando tranquillamente con la nuova connessione poteva succedere di accedere in qualche sito che AUTOMATICAMENTE andava a modificare le impostazioni di connessione per sostituirne il numero con un altro molto simile. Le prime cifre risultano identiche al nuovo numero Telecom, le ultime NO e rimandano ad una linea dalla tariffa ASTRONOMICA!!! Telecom si premuniva anche di avvisare i malcapitati ignari di questa truffa tramite telefonata e raccomandata, dopo aver riscontrato un "traffico fuori norma" rispetto all'utenza abituale, senza però verificare nello specifico a cosa fosse dovuta (genericamente veniva indicato... traffico in internet). Per molti le somme dovute sono state ingenti (personalmente ho dovuto sborsare 600€ per 20-25 minuti di connessione). Mi sono rifiutato di pagare in quanto convinto sina dall'inizio si trattasse di un disguido!!! Impossibile poter parlare direttamente (faccia a faccia) con qualche responsabile: telecom non ha più alcun ufficio aperto al pubblico, solo call center!!! Mi hanno staccato la linea telefonica... riallacciata solo dopo il mero ricatto di pagamento. Ho fatto comunque la mia denuncia alla polizia postale. Dopo anni non so proprio a che punto sia. Ho appreso da stampa e TV che si trattava affettivamente di una truffa ma Telecom, anzicchè tutelare i propri clienti, ha pensato bene di "coprire" i truffatori rendendosi COMPLICE!!!

Di questo caso se ne è occupata anche la trasmissione "Mi manda RAI3" già ai tempi di Marrazzo. Sapete come si è giustificato il responsabile Telecom fatto intervenire in trasmissione??? Ha sostenuto che anche la loro azienda ha subito la truffa, avendo anticipato i pagamenti dovuti a questa/e società, sicchè hanno bisogno di rientrare di quelle somme dai clienti! Alla domanda su quale siano queste società "disoneste" la risposta è stata: "Non lo sappiamo". Pagano delle società e non sanno quali esse siano!!!

Il problema vero di Telecom, al di là di quanto è stato già rilevato, è che non tutela i propri utenti dalle numerosissime trappole sparse per la rete (prende delle percentuali dalle società che le praticano)!!!

Poeta Guerriero 19.04.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

sono troppo felice per averti visto !! ma dove !!
sulla TS1 (televisione svizzera italiana) !!! cazzo sulla TS1 ma è mai possibile !!!
solo un commento :Jean-Paul Sartre diceva la rivoluzione la faceva (i francesi) xè ce l'avevano nel sangue ... noi dovremmo farla solo a sentire ciò che dici ... ma poi andiamo allo stadio a farci le seghe mentali xè quelle si che sono importanti ....

alberto tattarletti 18.04.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao a tutti. Ieri sera ero al palasport di Palermo: bellissimo e atroce, divertente e drammatico.

Volevo commentare.... tantissime cose, ma mi soffermo su TELECOM:

Premetto le mie scuse per la lunghezza, ma non so esprimermi più brevemente.

In ottobre inizio a ricevere decine di telefonate da simpatiche operatrici telecom, le quali mi sollecitano a sottoscrivere un contratto per Alice ADSL, mi parlano della "free", della "Flat" etc. Io aderisco alla proposta telefonicamente, avendo riscontrato che , a parità di prezzo (esorbitanti) Alice è la connessione che (dalle mie parti) ha un funzionamento più o meno privo di problemi.
Aderendo subito ottengo, mi dice l'operatrice, un bonus di tre mesi di traffico gratuito, pagando soltanto 50 euro per l'acquisto del " kit di installazione e del modem adsl" . Non l'avessi mai fatto!
Innnanzitutto ricevo una tripla telefonata di conferma da parte di altri operatori supervisor del lavoro della prima operatrice. Poi, dopo avere confermato la correttezza di TUTTI i miei dati telefonicamente, mi metto in trepidante attesa di questi fatidici 10 giorni per ottenere il "kit".
Trascorsi infruttuosamente 40 giorni (di mancata connessione gratuita) telefono nuovamente alla ricerca del mio "kit"; dopo attese interminabili al telefono e ripetuti tentativi ottengo un codice per LA RICERCA DEL PACCO!!!
Inseguo tale " pacco" da Roma a Palermo Centrale, Palermo 1,2,3,4...... fino a Palermo Fante.Senza mai avere ricevuto alcun avviso in buca lettere, finalmente ho il mio modem. Siamo a dicembre (meno due mesi di navigazione gratis).
Noto sul pacchetto : Lo Piccolo Fuvlio,...via ...... (snc, ovvero senza numero civico). Ma come? e le tre telefonate di conferma dell'esattezza dei dati (operatore Paolo, operatrice Tiziana...).
Stanco ma soddisfatto installo il tutto, guidato telefonicamente dal 187 telecom italia.
Sono contento perchè con due euro l'ora video chatto con mia sorella a Los Angeles, a Natale, tutti insieme virtualmente. Dopo appena sette giorni di utilizzo, per Natale, la connessione viene interrotta.
Cosa sarà successo, mi chiedo, e telefono al 187. Mi rispondono che, avendo io fatto delle segnalazioni (tre mesi prima, quando cercavo disperatamente il "pacco")il sistema ha bloccato il codice di accesso. Ma allora come mi sono registrato, e come ho stampato il contratto e come ho inserito la mia password e come sono stato aiutato e rassicurato dall'operatore senza nome. Alla fine mi hanno riattivato Alice "FREE" il 10 gennaio, a feste finite, a bonus di tre mesi esaurito(scritto piccolo: "entro e non oltre il 31/ 12 /2004"). Appena ho detto che mia moglie è avvocato, mi hanno tranquillizzato dicendomi che CON IL CONTRIBUTO STATALE ( cioè con i nostri soldi) praticamente il modemi risultava gratis e mi rimaneva un credito il bolletta. Ho fatto un breve conticino: adsl gratis x 90 giorni x 24 ore al giorno x 2,00 euro l'ora (tanto pago) = 4320.00 euro
TANTO MI HA RUBATO LA TELECOM.
Un saluto, Fulvio Lo Piccolo, Palermo

Fulvio Lo Piccolo 18.04.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Un caloroso saluto da una sua omonima.

L'ho sempre ammirata..."Grillo parlante", voce della coscienza. Il nostro Paese ha bisogno come il pane di menti indipendenti come la sua, di occhi che abbiano il coraggio di guardare e di bocche che non abbiano paura di dire la verità.
Grazie.

Sono molto interessata all'opportunità di poter comunicare via PC tramite skype. Ho visto che in molti le hanno richiesto informazioni più dettagliate in merito. Nel caso le sia stato possibile dare informazioni utili...mi aggiunga alla lista.

Saluti
Angela Grillo

Angela Grillo 18.04.05 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo,
beati voi che potete lamentarvi dei prezzi, io manco ho il servizio (parlo dell'adsl).
Gia continuano a cercarmi di vendermi l'adsl via satellite dicendomi che non pago la telfonata....

che buffoni. E pensare che mica abito nell'evoluta lombardia e che tutte le zone intorno la mia sono servite... ma telecom ha detto che in provincia di sondrio ha finito con la distribuzione dell'adsl... ma gia' l'adsl non e' servizio primario...lo sapevi?
Gia' per me che un paio di amici ho messo su un azineda e stiamo cercado informazioni sui pannelli solari, batterie, inverter eccetere l'adsl non e' un servizio primario...gia'

Comunque sono nuovo al tuo blog e non lo esplorato bene ma vorrei proporti un argomento, che per altro hai trattato nella spettacolo ripreso sullo svizzero... la libertà dell'informazione e l'accesso all'informazione.

Sai quanto e' difficile trovare anche in rete informazioni su argomenti che sono di interesse commerciale o di lobbi?

hai provato a cercare informazioni tecniche sul fotovoltaico.. ma anche su cose che in altri campi e' assolutamente normale che gia' i costruttori diano? come le specifiche tecniche?

Vuoi un altro esempio l'SNMP il simple network managment protocol, dovrebbe essere di dominio publico... ma e' tenuto ben nascosto da forti interessi ... e' il protocollo con cui si gestiscono i router... ma ormai anche molte altre cose. I documenti publici , gli rcf, sono quanto meno tra il criptico e l'oracolo...assolutamente incomprensibili e inutili per chi voglia entrare nell'argomento.... l'unica cosa che si trova facilmente sono librerie di gente che pagando ti permettono di interfacciare il protocollo con i loro pacchetti.....

Di fatto su internet tranne pochi rari casi l'informazione diponibile (tecnica) e' per lo piu scadente .

Un altra cosa che mi ha sorpreso e' stato il mondo delle norme cei, sono un vero bisnes, ma credo che in quando assimilate a leggi dello stato debbano essere di dominio pubblico, infatti se vai a milano al cei puo consultare tutte le norme (o comprarle a prezzi spaventosi). Ma se provi ad accedere agli altri centri di consultazioni scopri che non esistono.
LECCO
G. SACCHI S.p.A.
Via G. Sacchi, 2 - 23691 Barzanò (LC)
tel. 039 92181 - fax 039 958984
Risulta sul sito cei come punto di vendita e consultazione..ma se ci vai scopri che ne venfdono ne permettono di consultare le norme, solo dopo molte insisteze hanno tirato fuori le norme, prima hanno cercato di venderci le publicazioni della tne, che se pur interessanti no sono le norme.
E comunuqe ci hanno a malapena permesso di sfogliarle... l'impressione e' che per legge i punti di consultazione ci debbano essere, sarebbe assurdo che per conoscere la legge si debba pagare, ma di fatto essendo il business troppo ricco si fa in modo che esistano solo per finta...

Ho anche mandato un mail al cei per chidere se la biblioteca del mio paese poteva diventare un centro di consultazione delle norme, mi hanno ripsoto categoricamente no'...chisssa perche'

come ciliegina sulla torta prova ad andare sull sito cei www.ceiuni.it e cerca la lista dei centri di consultazione..... buona caccia...


p.s.
clicca su norme e prodotti
poi su condizioni generali di vendita
poi scrolla giu fino a trovare "punti Vendita e Consultazione sul territorio" clicca
ed ecco la lista ....
chissa come mai cosi' semplice.....

Stefano Tempra 17.04.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

"Chernobyl non fa testo.Non si può rinunciare ai viaggi aerei solo perchè ne è caduto uno"Pensiero del sig. Vittorio Mincato A.D. di ENI.Cosa ne pensate di uno che mette sullo stesso piano un incidente aereo e un incidente nucleare (sorvoliamo sul problema scorie)?Questo è l'esempio della lungimiranza (o altro) dei cosiddetti "manager".A leggere certe cose uno poi si sente depresso,sigh!

Angelo Bonariva 17.04.05 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe,
complimeti e grazie per la tua difesa degli "ignoranti"....tra cui il sottoscritto.
Vorrei u tuo parere sulla situazione Cirio...non sento piu' nulla...e ho perso molti soldini....

Grazie ancora
Davide

Davide Brazza 17.04.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ieri sera, per caso, ho girato sulla televisione della svizzera italiana (tsi) e ti ho visto: purtroppo era già iniziato lo spettacolo e penso di essermene perso parecchio; ho comunque registrato il restante.
Purtroppo, qui in Italia, non vi è un giornale che riporta i programmi di una televisione "fuori regime" quale è quella svizzera, per cui non sapevo che mandassero in onda il programma del tuo ultimo tour, registrato a Milano.
Ora la domanda è (premesso che ho già prenotato il dvd del tuo spettacolo): sai se per caso è prevista una replica sulla tsi del tuo ultimo spettacolo e, se sì, quando ?
Salutoni
Tiziano

Tiziano Feré 17.04.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

caro sig.beppe grillo,ho visto la sua esibizione sulla tsi canale ticinese,e mi sono molto interessato su skype...
adesso sono andato a vedere il sito,ma mi potrebbe inviare una e-mail con delle spiegazioni?
ad esempio come faccio a fare delle telefonate con un cordles dopo aver scaricato il software?
in poche parole mi potrebbe spiegare dettagliatamente tutto passo per passo?
mi scusi so che e un grosso lavoro per lei,ma mi farebbe molto piacere!!
comunque io vivo in svizzera,ma sono italiano,
sono arrivato qui per lavoro e adesso ho una famiglia!!!
complimenti per le sue esibizioni,ma per poterla vedere in tv devo vederla sui canali esteri,perche in italia...forse hanno paura della verita!!!! tanti saluti, biasini maurizio.

biasini maurizio 17.04.05 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Bene su Olivetti...ma perchè il signor Grillo non parla anche dei guai procurati dal successore De Benedetti? A Caserta - dove Grillo è stato pochi igorni fa imbeccato da un gruppo di illusi - De Benedetti ha mandato in mezzo ad una strada centinaia di lavoratori facenti parte di sei o sette aziende sul territorio di Marcianise. Gli amici di Caserta hanno usato il signor Grillo per far intascare qualche bella parcella ad una specia di architetta (nel senso di architetto donna perchè neanche..quelle gli si vedono...).

Pino Grilletti 17.04.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Aiutooooooooo!!!!!

Ma ora che mi ero deciso a metterla questa cavolo di ADSL con chi la metto????

C'è qualcuno che ha voglia di darmi un sano consiglio!!!!

Grazie e ciao a tutti

marco de luca 17.04.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono Samuele dalla prov di Como e vorrei sapere x favore come poter accedere alla telefonia mobile di Skype, x risparmiare. grazie

Samuele Radaelli 17.04.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei avere informazioni su sulla possibilita di avere un telefono cordless senza canone,argomento trattato sulla rete svizzera...(cosi dice mia suocera)...dato che sul sito non trovo nulla che riporti all'argomento.
grazie.

balzarotti massimo 17.04.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, Ho appena assistito allo spettacolo che hai tenuto a Catania. Mi ha colpito molto tutto il discorso Telecom. Mi daresti una dritta su quale operatore telefonico rivolgermi per l'ADSL?
Grazie, ciao

Alessio Nasti 17.04.05 01:17| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi, non sapete chi sono ma in rete si presto conoscenza... Seguo con tristezza le vicende di Telecom Italia di cui "narra" Grillo nei suoi spettacoli, e mi piange il cuore sapere che la Nazione in cui sono nato e dove io e i miei amici (circa 20 anni orsono..!) sperimentavamo l'antenata di Internet, usando ( si potevano chiamare P.C.??...)delle "scatole" contenenti un processore e connesse un giorno al telefono e un giorno alla trasmittente radio ...(eravamo dei pirati! ... le leggi non permettevano questo!!! ....Ora è giusto quello che dice Grillo ...." Riprendiamoci le nostre cose...!!". Doverosa è la posizione di Telecom Italia di dover fornire la connessione a banda larga in tutte le regioni! ....Non solo perchè mia figlia può parlare con i Nonni quanto gli pare senza che il Padre faccia gli straordinari per pagare le "Telefonate"....ma soprattutto perchè questa tecnologia, (se usata da gente intelligente!....e in Italia al contrario di quello che si potrebbe credere questa esiste...è solo un poco nascosta....!!!)è utile anche agli Anziani.... Perchè un paramedico non può sapere con una sola chiamata se il paziente sta male veramente oppure ha un attacco di malinconia perchè è da solo a casa!!! Al limite un collega si mette davanti alla Web-cam e gli tiene un poco compagnia.....Questa secondo il mio modesto parere di operaio è "Socialità"!!
P.S. Scusate gli errori di ortografia.
P.S. del P.S. Io a casa possiedo un collegamento a banda larga con un Download pari a Kbit/s 600,con prestazioni qualitativamente alte (Non perchè abito in Svizzera...ma perchè l'Azienda a cui sono abbonato fa un buon servizio...e ci mette molto impegno....anche quella statale è così; io per scelta personale mi sono abbonato ad una privata....Perchè non ci sono in Italia delle Aziende Private che rivendono questi servizi in un regime complementare di concorrenza?
Ciao Valter

Valter Ferrari 16.04.05 01:28| 
 |
Rispondi al commento

COMPLIMENTI PER LO SPETTACOLO DI IERI A NAPOLI
IO SONO UN RIVENDITORE DI INFORMATICA E PER MIA FORTUNA GIA CONOSCEVO SKYPE E WIKIPEDIA TI VOLEVO AGGIORNARE SULLE TARIFFE ADSL DI TELECOM
E USCITA UNA NUOVA TARIFFA TIN.IT CUGINA DI TELECOM ITALIA CHE COSTA 30 EURO AL MESE INVECE DEI 36,95 IL PROBLEMA STA NEL FATTO CHE SE PER SFORTUNA HAI BISOGNO DI ASSISTENZA DEVI CHIAMARE UN NUMERO A PAGAMENTO TIPO 899
SALUTI

GIUSEPPE CICCHETTI

Giuseppe Cicchetti 14.04.05 12:35| 
 |
Rispondi al commento

io ho23 anni,studio giurisprudenza,in famiglia non capiscono 1cazzo di politica,mia sorella vota verdi xchè è 1architetto,mio fratello vota berlusca xchè appartiene alla categoria fighetti tutta giacca e cravatta e niente pisello,mio padre sa solo dire che le spese sono "assaje"e c'è la crisi e schifa i comunisti ma anche la destra mia mamma vota...anzi non vota...ed io?cerco di crearmi un mio pensiero politico leggendo il giornale o seguendo gli eventi in tv ma non riesco ad orientarmi io ho degli ideali ma non so a quale schieramento poter appartenere xche'non so se è giusto oggi far valere i propri ideali o vedere chi potrebbe proteggere i dir. della mia categoria non sapendo chi potrebbe farlo...cazzo io voglio avvicinarmi alla politica per saper VOTARE e non fare una X su quella merda di scheda.Ordunque mi dirai ma tu che minghia vuoi da me?Se il futuro è nelle nostre mani e non sappiamo come avvicinarci alla politica ,xchè con tanta modernità non c'è 1progetto di irientamento xnoi giovani,magari parlandone anche nelle scuole in maniera apolitica ,ma fatelo anche in maniera politica se questo è il prezzo che dobbiamo pagare x orientarci in questa giungla.Voglio 1coscienza sociale!se penso che tutti i miei coetanei sono nella mia stessa situazione,o peggio,( ecredimi la mia fascia sociale non è bassa),mi spaventa pensare quale sarà il futuro del mio paese e a quanti ancora dovro'permettere di pimigliarmi x il culo.E'ovvio che non ti chiedo x chi votare, ma come si fa ad avvicinarsi alla politica avendo 1quadro generale della situazione per poi permettermi di poter scegliere in maniera almeno cosciente da chi far fottere i soldi dello stato.Confido in un tuo consiglio "mio adorato comico"...sai com'è vorrei non essere in leggera controtendenza.Ti adoro ieri ero al palapartenope(mi hai po'deluso ,hai troppo la faccia da attore ,sai bene il fatto tuo)cmq ti ricordo con affetto da quando ero piccola in qlcsa con pippo che parlavi del costo dei tubetti di dentifricio in italia e il sistema di ricarica tedesco(o non so che).Saluti ai tuoi bimbi e ricordatiche insieme a me saremo il futuro aiutaci.

veronica solvino 14.04.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

L'ADSL in Italia costa di più anche (se non soprattutto) per via della più alta tassazione

Federico Tomassetti 13.04.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Un desiderio: vorrei conoscere lo staff della Telecom e i relativi dirigenti che hanno "elaborato" il questionario che sta arrivando a tutti gli abbonati per i nuovi elenchi prossimi elenchi telefonici.
Così, solo per vedere come sono fatte le facce di queste persone.

Vado al dunque:
al punto "3)" del questionario suddetto c'è la domanda "vuole che figurino altri Suo dati ?", ovvero è possibile indicare la professione/attività, un altro indirizzo o recapito (ma non altri numeri telefonici) e l'indirizzo di posta elettronica.
Poi, andando al punto "5)" c'è la domanda "vuole ricevere pubblicità ?" (SI/NO) ed abbiamo l'opzione: se vogliamo o meno pubblicità per posta (nella tradizionale buchetta delle lettere, per intenderci) e se vogliamo o meno che usino il nostro numero di telefono per ricevere offerte pubblicitarie via telefono fisso.

MANCANO UN PAIO DI COSE:
A) si esclude la possibilità di poter rispondere ad una domanda che non c'è sul questionario e che potrebbe essere: "vuole ricevere pubblicità via e-mail ?" e quindi se abbiamo inserito il nostro indirizzo di posta elettronica sul questionario non sappiamo se questo sarà oggetto o meno di bombardamenti di spam (pubblicità indesiderata). Una gravissima lacuna !
B) manca inoltre la possibilità di negare l'arrivo di comunicazioni pubblicitarie sul proprio cellulare perchè manca l'esplicita domanda per impedirlo o meno.

Due sono i casi:
- o il questionario è stato studiato "perfettamente" per dare adito alle aziende di inviare pubblicità agli indirizzi e-mail e sui cellulari (SMS e telefonate vere e proprie)
- o chi ha elaborato il questionario è un'equipe di "messi-lì-perchè-lo-so-io".

Marco Maraviglia.

Marco Maraviglia 13.04.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me lo sviluppo dell'Italia è frenato molto esplicitamente dalla chiusura mentale del 90% degli italiani, i quali seguono accanitamente le regole del CONSUMISMO, la nuova religione che ha colpito la nazione. Il consumismo americano, meglio a definirsi. Tutti quanti a spendere soldi che vanno a finire nelle tasche di Bush, nel sudore e nella morte dei bambini asiatici chiusi nelle capanne piene di pesticidi, e negli animali malati. Cito, per fare qualche esempio, i carissimi Philip Morris, Nike, McDonald's e Coca Cola, solo alcune (le più conosciute in Italia) tra le società statunitensi che mangiano sulle spalle dell'Italia consumista, della gente che pensa di più all'aspetto esteriore che alla cultura interiore.

Alberto Vallini 12.04.05 20:32| 
 |
Rispondi al commento

...io sono appena passato a tele2 dopo che Libero mi ha lasciato per un mese senza adsl. Questo è successo quando ho richiesto una variazione sul contratto... Per fare questa variazione hanno ritenuto bene di staccarmi la linea, ho telefonato per spiegazioni e mi hanno detto di attendere, dopo 1 settimana attendere, dopo 15 giorni attendere, dopo 1 mese, 15 fax di protesta, N telefonate e minaccia di azione legale, ho appreso dall'ultimo operatore con cui ho parlato che gli altri operatori avevano sbagliato e per mandare avanti il tutto avrei dovuto bla bla.... il pomeriggio stesso ho sottoscritto l'adsl di tele2 che mi e' stata attivata in una settimana... Da notare che la mattina dopo (le 8 del sabato mattina quando dormivo il sonno dei giusti - e dei pigroni :) ) da Libero mi hanno telefonato scusandosi e proponendomi 3 mesi gratis se rimanevo con loro (3 mesi che tra l'altro tele2 mi sta dando ugualmente...) non vi dico quanto mi è costato rifiutare gentilmente e non mandare a quel paese l'operatrice (oltre il danno, mi prendono pure in giro "regalandomi" quello che regalano a tutti...). Ben inteso, non che abbia l'illusione che quelli di Tele2 siano meglio... se non altro quelli di Libero non avranno + i miei $.
Per quanto riguarda i francesi, beati loro!

aldo ghigliano 12.04.05 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Premio Pinocchio a Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Telecom, che così risponde a chi gli domanda come mai i prezzi degli abbonamenti adsl in Italia siano i più cari d’Europa:
“non è così, i confronti bisogna farli in modo omogeneo. Il 75% dei nostri abbonati adsl ha scelto formule a consumo, senza canone fisso. L’altro 25% usa tariffe flat, una cifra mensile tutto compreso. In Francia quasi il 100% è flat. Ovvio che il flat francese costi meno del nostro. Fatta la media complessiva i prezzi italiani sono del tutto in linea con quelli praticati nel resto d’Europa”
Tradotto: la colpa non è di Telecom che pratica tariffe alte, siamo noi utenti che preferiamo farci spennare con gli abbonamenti a consumo

renato quilici 12.04.05 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Ecco in merito all'argomento un'intervista a Ruggiero di Telecom Italia: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2005/04_Aprile/12/ruggiero.shtml
Secondo lui è "ovvio" che l'ADSL in Francia costi meno che da noi: sarà ovvio per lui!

gianni cuniberti 12.04.05 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!!

Io sono uno di quei tanti utenti ke ancora nn possono avere Adsl, in quanto la cara telecom ha visto bene di fermarsi con l'installazione delle nuove centraline, visto ke, secondo me, avrebbe potuto perdere degli utenti in quanto dal 2005 ki volesse potrebbe cambiare il gestore telefonico.
Ma questo è possibile solamente con le nuove centraline, e dunque è meglio dare un disservizio a migliaia di utenti ke perderli!!

Ke bravi!!

Buona giornata a tutti!!

Ps.: Appena la Telecom mi consentirà di farlo, cambierò gestore....come si dice "tra i due mali...."

Marco Raffo 11.04.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi (e non), rilancio l'idea di un altro partecipante al blog; intasiamo con email di protesta le seguenti caselle:
gasparri@tin.it
antitrust@agcm.it
Facciamo sentire che l'indignazione cresce!

Aldo Marcellini 11.04.05 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Non so se questo sia il settore giusto per trattare l' argomento S.I.A.E. Spero questo non sia un problema...
Sono stati scritti ( e tutt'ora la cosa continua)
sullo strapotere della S.I.A.E.,senza che le cose siano cambiate in meglio. E questa situazione , sta sempre più "gonfiandosi" ma senza effetti positivi per gli utenti e per tanti Artisti , tartassati in un modo o nell' altro , dagli esagerati balzelli della Siae.
In Italia, (penso lo abbiaTe notato) contano gli interessi delle minoranze, non quelli della maggioranza della popolazione. Ma è anche vero che, se le persone accomunate dalle problematiche che la Siae deliberatamente crea , organizzassero una consistente associazione tipo quella dei consumatori, avremmo certamente più peso e forse, saremmo presi in considerazione e ascoltati. Infatti, fin quando ci sfogheremo quì e su altri blogs, difficilmente, risolveremo la questione di cui si sta trattando. L' unione fa la forza . Questo lo sappiamo tutti. Vogliamo porre le basi di una associazione nazionale ( non un partito: ve ne sono già troppi)che sia la nostra rappresentante , la nostra portavoce? E' un' idea non negativa, credo. Che ne dite?

Ireneo Gerosa 10.04.05 19:41| 
 |
Rispondi al commento

il problema dei prezzi alti se non altissimi e' che in italia quando si e' deciso di privatizzare non lo si e' fatto come si deve...
I nostri imprenditori hanno comprato fette e fette di stato indebitandosi con le banche e adesso quei soldi glieli devono pur ridare( vedi telecom autostrade.... ).Non si e' fatta una vera privatizzazione ma un semplice passaggio di proprieta'.
E CHI CI PERDE SIAMO NOI...

giuseppe casucci 10.04.05 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Che cavolo di paese siamo?
Non esiste concorrenza su niente qua'....solo monopolii...Auto,Tv,Telefonia,Energia...che schifo!
Beppe Sei Grande!

Luigi Perfetto 10.04.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con Mantovani, il WIMAX non è ancora affidabile.
Trovo vergognoso che oggi chi non è coperto da adsl sia praticamente tagliato fuori da internet.
Una vera offerta flat dial-up non esiste, le varie offerte Tiscali sono solo per una parte della giornata, e le flat 24h sono delle prese in giro, c'è il limite di tempo, oppure ci sono delle priorità da rispettare con altri utenti (un accesso per tot utenti, chi ne ha usufruito meno ha diritto a prendere la linea).
Ma perchè non si spinge per garantire a chi non è coperto da adsl una adeguata offerta dial-up?
Io non pretendo che telecom (lasciamo stare gli altri operatori che di soldi per la cablatura non ne spendono) mi porti l'adsl se la mia zona non è remunerativa, ma io me la potrei cavare con una flat dial-up, a me interessa la connessione always-on, non la velocità, io del P2P posso fare a meno.
Ciao

Fabio Gambirasio 09.04.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto quello che ha scritto Pasquale Nocera, molti lo hanno contestato per quello che ha scritto, e non mi sembra giusto, ha espresso un'idea, la sua idea....può non piacermi, ma la si deve rispettare, e voi che lo contestate passate come giudici che mettono sotto processo persone che dicono solo quello in cui credono.
E se non sbaglio in italia c'è ancora la liberta di esprimere quello che si pensa.
Liberta che sia la destra che la sinistra nel passato ha negato al popolo, negare non significa solo arrestare, uccidere e perseguitare, ma la negazione della libertare di espressione è la cosa peggiore che ci sia.
L'italia ha pochissimi politici, siano loro di destra, sinistra, centro dx, centro sx....e cosi via, che si battono in quello in cui credo usano i mezzi che hanno per aiutare "solo" il popolo...la maggiorparte di loro aiuta prima se stessi e poi, se resta qualcosa dicono "si vedra".
Questo e quello che IO penso!

Pas Pan 09.04.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

x Martin Pescatore...

Io sono contrario al wimax e ti spiego perche'...

LA tecnologia e' ancora (purtroppo) molto acerba e non consente ancora di mantenere una sicurezza per le connessioni decente...

gia' con il wifi normale non esiste un protocollo di sicurezza valido (sia le cifrature wep che wpa sono state violate e senza troppo sforzo); per implementare un protocollo valido di sicurezza sui dispositivi wimax sarebbe necessario almeno un protocollo di cifratura AES o similare (md5 al momento e' il mio preferito), il che richiederebbe una potenza di calcolo 10 - 12 volte superiore ai normali dispositivi wifi - wimax ora in commercio. Cio' si riflette anche in un aumento dei costi non indifferente perche' saranno necessari processori dedicati molto + potenti dei 486 installati ora nei dispositivi...

Dico questo perche' i dati viaggiano nell'etere liberi e incontrastati, e qualunque malintenzionato potra' intercettare dati sensibili (anche da un'automobile con un portatile per intenderci - vedi wardriving). Ovvio che per gli utlizzi domestici il danno e' relativamente grave ma in ambito aziendale potrebbe essere catastrofico...

Edoardo Mantovani 09.04.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

ADSL? WI-FI?? WI-MAX???
Qualche tempo fa sono andato all'ufficio delle poste per inviare un fax a Londra e mi sono sentito rispondere che non lo spediscono, al che ho reclamato e la funzionaria mi ha fatto leggere (nero su bianco) la lista delle destinazioni abilitate per i fax...

E mi sembra che Londra non sia esattamente un "paesino dell'Uganda", con tutto il rispetto per l'Uganda dove sicuramente negli uffici postali invieranno i fax a Londra...

Ciao

Daniele Pasquali 08.04.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Pascale Nocera hai fatto le elementari?
Se il signor Silvio Berlusconi, fosse rimasto sulle sue barche a farsi le fighe, come dici tu, a quest'ora sarebbe in galera e avrebbero buttato via la chiave!! Leggi i giornali e informati, in tv non c'è solo emilio fede o striscia la notizia. Ci sono anche programmi seri, leggiti qualche quotidiano e qualche libro.

simona contenta 08.04.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Hai parlato di Telecom. Ahimè, non è nulla. Pensa a tutti gli enti doppi e tripli che esistono in Italia. Ad esempio la Camera di Commercio, a cosa serve? Solo perchè esiste una società devi pagare l'iscrizione, a che pro? Perchè lo Stato non può riscuotere direttamente le tasse ma deve demandare a terzi (che devono essere pagati)?
Perchè in tutta Europa è scoppiato il business del fotovoltaico ed in Italia siamo al palo anche se l'Enel (molto di nascosto) è in piena fase organizzativa (corsi di formazione per installatori su tutto il territorio nazionale etc) Perchè Benetton può comprarsi la società Autostrade con i nostri soldi, le tariffe non calano (anzi) e nessuno dice nulla? La Cina non sarebbe un problema se non dovessimo mantenere un sacco di parassiti di merda. E certamente non avremmo i costi attuali per avere il nulla in cambio.
Tu, caro Grillo Parlante, hai il coraggio di dire tante di queste notizie, però nemmeno tu, mi risulta, sei riuscito a fare qualche cosa. Mi chiedo se hai mai parlato con Striscia la Notizie e le Iene per vedere se è possibile unire le forze per riuscire ad ottenere udienze che sfocino in fatti.
Ciao

Bernardo Moronato 08.04.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

La situazione in Italia è decisamente particolare. Potremo dire che siamo in leggera controtendenza rispetto all'europa, all'america, ma anche all'asia. Oggi esistono sistemi di connessione alla rete ad altissima velocità, che vengono commercializzate nel nostro paese ma solo ad enti pubblici e aziende, le quali si possono permettere connessioni E1 e T3. Inoltre i nuovi sviluppi di internet, con l'utilizzazione dell'IPv6 (chi tratta con queste cose sa di cosa parlo), porteranno ad avere ogni elettrodomestico in casa collegato ad internet. In europa al cebit(Fiera internazionale delle tecnologia) ad Hannover ci hanno già pensato. E noi quando saremo a passo con i tempi?

Alessandro Valenza 08.04.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

apparte sta cavolo di Telecom che a me ha messo quasi 3 mesi per farmi attivare adsl con libero..e poi per quasi un mese sono andato a lumaca max 56k...ma piu di 2 anni fa si parlava di navigare ad ALTA VELOCITA sulla linea ENEL!!!
che diavolo di fine ha fatto il progetto non ci sarebbero piu stati sti casini con telecom monopolista! che ne dite?

samuel spinosa 07.04.05 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Leggo sulla rivista "Il Salvagente" (n.13/2005 pag.3) un articolo di Elio Lannutti sull'intervento delle banche spagnole e olandesi per BNL e Antonveneta:

"... Il Banco di Bilbao pratica costi [per un conto corrente] di 120 euro l'anno rispetto ai 400 di BNL; l'Abn Amro 60 euro, rispetto ai 550 di Antonveneta..."

La concorrenza europea potrà salvarci da questi incapaci e approfittatori o anche gli europei verranno a spartirsi la torta alle nostre spalle e non cambierà niente?

marco rossi 07.04.05 22:35| 
 |
Rispondi al commento

.....e qui si fa l'italia e si muore!

Paolo Simoni 07.04.05 22:00| 
 |
Rispondi al commento

x quelli contro pascale nocera e per pascale nocera

...solo per evitare guerre tra poveri anche in questo blog

signori, il nostro problema non e' il berlusca...

il ns problema e' la gentazza che e' al governo: sono talmente incapaci che fanno preferire il berlusca!

non ho votato FI ma vi assicuro che tra quegl'arrivisti, parassiti, parac..., e' il miglior amministratore, venditore, illusionista, ecc.. dell'azienda italia.

e per quanto mi stia sulle balle quell'aria da fighetto e le leggi ad personam,ecc...., e' l'unico tra loro che si merita lo stipendio.

........pensatela come volete, ma la mia opinione e': prima rinnoviamo la classe dirigente con gente Competente e prima ce lo toglieremo dalle balle!

non pensate a prodi


Altra riflessione su berlusconismoignoranza:

Tesi:
se tutti quegl'ignoranti sono riusciti a mettersi d'accordo e votare il berlusca.

Antitesi:
noi che siamo intelligenti(forse) e tutti contro il berlusca...

Domanda:
perche' non riusciamo a batterli?

Sintesi: che ci sia un errore nella Tesi? o nell'Antitesi?

tornando alla mia opinione e' sempre
...la - solita - guerra - tra - poveretti

mario pirla 07.04.05 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio difendere la Telecom, e non potrei, dato che la combatto tutti i giorni come rappresentante dell'Assoutenti; ma avete confrontato anche le tariffe degli altri operatori? FASTWEB non ha la scusa di utilizzare i cavi Telecom, ha la sua di linea, eppure non si va sotto i 65 euro al mese per l'ADSL! Il problema vero, tutto italiano, è che non abbiamo imprenditori seri, non c'è concorrenza: basti pensare all'unione Wind-Infostrada, per giunta di appannaggio dell'ENEL! A proposito, Beppe, quando parliamo dell'ENEL, di questa grande azienda che chiude tutti gli uffici, risparmiando quattrini a palate in quanto a dipendenti e costi di gestione, apre i nuovi sportelli in franchising, applicando elevate royalties ai malcapitati, e coi soldi delle bollette più alte del mondo si compra pure Wind, Infostrada ed EnelGas? Questo è il capitalismo italiano! Stefano Polidream

Stefano Modugno 07.04.05 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Parlando del discorso ADSL:
Lavoro come grafico/marketing presso una piccola azienda (<20 dipendenti) in una frazione di Alessandria (a meno di 3 km dal centro) e qui siamo ancora negli anni '80: A Telecom risulta che l'area sia coperta ma il servizio non c'e'... Ogni 6 mesi richiediamo il servizio, ogni 6 mesi arriva un tecnico SIRTI che constata che non c'e' segnale... Per Telecom il segnale c'e' e quindi non fa nulla per migliorare la copertura... Morale: Spendiamo PIU' DEL TRIPLO di quanto costa una connessione ADSL per gestire le nostre comunicazioni informatiche a meno di un ventesimo della velocita' di connessione... Lavoriamo con paesi del medio-oriente, africa, cina... Loro l'ADSL ce l'hanno... VERGOGNOSO.

Grazie per l'attenzione.
Michelangelo Serra

michelangelo serra 07.04.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, ti scrivo velocemente per dirti che sei un Genio, sei troppo avanti per il mondo odierno! per fortuna che ci sei! inutile dire che ti seguo da 25 anni... studio Medicina Tibetana e se tu e la tua famiglia avrete bisogno di visite o medicine "naturali" scrivetemi. grazie per il tempo claudia bottazzi

claudia bottazzi 07.04.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,vorrei avere maggiori informazioni sulla possibilita di chiudere l'abbonamento TELECOM comperando un particolare telefonino su internet,come brevemente accennato allo spettacolo di Bologna il 31/03/05

Frabetti Andrea 07.04.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Per Pascale:
Ho l'impressione che tu non capisci nemmeno quello che dice Grillo! Se le conclusioni che trai sono quelle che scrivi, come ca*** fai a dire bravo a Grillo? Ma lo capisci cosa dice? O pensi che faccia cabaret! Perchè le cosine che dice, guarda che sono vere, non se le inventa!
A tutti i berlusconiani del blog:
ANDATEVELA A PIJA 'NDER....!
Mi avete rotto con le vostre menti contorte, è grazie alla gente come voi che esistono i tronchetti, i nani, etc... dovrebbero togliervi il diritto di voto se in Italia ci fossero tutti i comunisti che vede BERLUSCA! Porca vacca! Cambiate blog! Fatevene uno vostro e chiamatelo "RIFONDAZIONE NAZIONALE"! Rompi ...!!

nano rosso 07.04.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Qusta è la mia bolletta:

offerta quantità durata costo

locali teleconomi 40 00:41:03 5,03
interurbane teleconomi 12 00:19:53 1,70
A cellulari teleconomi 23 00:23:10 6,25
internet 23 11:28:00 10,29

servizi info a prezzo fisso 3 costo 1,80

il tutto per un totale di €. 25,07 più spese, spesuccie, accrediti, addebiti, I.V.A. etc..
totale da pagare €. 116,00. Dimostrabile

Abete rosso 07.04.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

come lo scorso anno si sono conclusi gli international programming contest dell' acm (www.amc.org).

sono in linea i problemi al link sottostante

http://icpc.baylor.edu/icpc/Finals/2005FinalsProblemSet.pdf

secondo me leggerli costituisce un buon esercizio per capire quali sono i veri problemi della programmazione e serve a chi pensa di essere un buon programmatore solo perchè sa scrivere

select * from users.

Quest'anno la classifica finale è la seguente

2005 World Champions
Shanghai Jiaotong University


Rank Name Solved Time
1 Shanghai Jiaotong University 8 1517
2 Moscow State University 7 711
3 St Petersburg Institute of Fine Mechanics and Optics 7 888
4 University of Waterloo 7 1046
5 University of Wroclaw 7 1155
6 Fudan University 7 1275
7 KTH - Royal Institute of Technology 6 965
8 Norwegian University of Science & Technology 6 1054
9 Izhevsk State Technical University 6 1072
10 POLITEHNICA University Bucharest 6 1113
11 Peking University 6 1131
12 The University of Hong Kong 6 1145
13 Novosibirsk State University 6
13 Tsinghua University 6
13 Ufa State Technical University of Aviation 6
13 Yonsei University 6
17 Amirkabir University of Technology 5
17 Belarusian State University 5
17 Information & Communications University 5
17 Perm State University 5
17 Saratov State University 5
17 Sharif University of Technology 5
17 St. Petersburg State University 5
17 University of British Columbia 5
17 University of Illinois 5
17 Ural State University 5
17 Warsaw University 5
17 ZhongShan (Sun Yat-sen) University 5
29 Altai State Technical University 4
29 Bangladesh University of Engineering & Technology 4
29 California Institute of Technology 4
29 Duke University 4
29 Indian Institute of Technology, Madras 4
29 Instituto Tecnologico de Aeronautica 4
29 Kyoto University 4
29 Massachusetts Institute of Technology 4
29 Nanyang Technological University 4
29 Seoul National University 4
29 Sofia University 4
29 University of Alberta 4


come si può notare est russo e asiatico la fanno da padroni. L'italia non compare... come al solito...

E poi mi parlano di digital divide. A me sembra che il terzo mondo dell'informatica siamo noi ....

zerocold

Piero Giacomelli 07.04.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, lasciami dire che è successa una "cosa pazzesca"!
La FDA ha chiesto alla Pfizer di ritirare il Bextra!
Hai qualche santo anche là?

luca canobbio 07.04.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento


Siamo tutti daccordo che l'offerta delle connessioni ADSL è una farsa, sapete tutti dove reperire informazioni sulle tariffe praticate all'estero e delle caratteristiche delle connessioni utilizzate all'estero, benissimo.
Questo è l'indirizzo email dell'autorità della concorrenza in Italia antitrust@agcm.it .
Invece di continuare a postare qui commenti lagnosi cominciate a mandare email a questo indirizzo.
Quando cominceranno ad arrivargli migliaia di email al giorno forse non potranno più fare finta di niente.
Fate presente al garante anche i ritardi nella copertura e il fatto che la tecnologia che ci viene proposta ci penalizza e ci posiziona a livelli da paese del terzo mondo ostacolando lo sviluppo del nostro paese.
Il buon grillaccio può aprirci gli occhi ma se poi NOI non muoviamo il culo non cambia assolutamente niente.

Ciao

Stefano

stefano crema 07.04.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Con tutto il rispetto, in merito a quanto dichiarato dal sig.Bosco, faccio osservare che la Telecom, (o per meglio dire la SIP) ha iniziato la sua attività certamente non in regime di libera concorrenza.
Rammento che NESSUN ALTRO poteva avere la prerogativa di collegare tramite filo di rame gli individui tra loro, che NOI abbiamo dovuto subire tutti i disagi ed i costi per i lavori necessari alla cablatura del Paese, e che la cablatura è stata REGALATA alla Telecom (coincidenza dopo l'affaire Telekom Serbia).
Cordiali saluti.

Enzo Femia 07.04.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

che nervoso! mi propongono in continuazione quella schifosa ADSL satellitare! e non passa quella via cavo nel mio paese! e poi sti prezzi, ma oooooooooooooooohhhhhhh!

Omar Toselli 07.04.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

X Pascale Nocera:

(probabilmente non sai nemmeno scrivere il tuo nome)

- hai presente la salva previti?
- hai presente la legge sul falso in bilancio?
- hai presente le rogatorie?
- hai presente il decreto salva calcio??
- hai presente l’immunità parlamentare?
- hai presente i 120 parlamentari-avvocati del nano??

senza tutto questo sarebbe in galera!!! Altroché palle al vento!!!
Davvero riesci ad immaginarti il nano a fighe??? Ma hai visto ancora una figa??

P.S.: studiati l’italiano ed in particolare l’uso del verbo avere (per essere chiaro quando si usa la “h”).

Ciao a tutti!!!

Alessio Derivati 07.04.05 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Un suggerimento che io uso con gli operatori del call center Telecom che mi chiamano, in media, una volta alla settimana per propormi l'Adsl. Io rispondo subito: segni sul suo questionario che il cliente ha risposto, "quando l'ADSL Telecom costera' 16 Euro al mese con 8,0Mb di banda come in Francia mi chiami subito che mi abbono immediatamente". Almeno non perdo tempo a sentirmi la solita solfa della falsa promozione. Massimo rispetto per gli operatori comunque.

Mario Rossi 07.04.05 15:43| 
 |
Rispondi al commento

e noi paghiAMO e noi paghiAMO.
P.S.
volevo dire una cosa beppe grillo ma seconto te cosa ci fa il marito di Costanzo e quei 2 coglioni che la affiancano a STRISCIA LA NOTIZZIA

neghigno 07.04.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Perche' vi accanite tanto contro telecom? Fa quello che fanno tutte le societa' nate per lucrare sui bisogni, sulle necessita'.
Partendo da una posizione predominante e agendo in modo da conservarla non ha fatto altro che le sue giuste mosse.
Certo, la telefonia dovrebbe essere piu' un servizio agli italiani e non un modo per spennarli ma che volete farci, qualcuno si dovra' ben arricchire a questo mondo no?
C'e' chi i soldi che guadagna per lo piu' li usa per le querele che riceve (Grillo e' uno di questi) da gente oltretutto indagata e magari pure gia' processata e condannata.
La coop sei tu, la telecom sei tu...ora andrei dal Tronchetti e gli mollerei una pigna sul muso e gli direi "ridammi la MIA FERRARI che ti sei comperato con i MIEI SOLDI".
Voi cosa aspettate? ci sarebbero un sacco di cul..hemm...faccie da spaccare....!

Enrico Bosco Commentatore in marcia al V2day 07.04.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

RISPOSTA 187
Gentil Cliente,
non ci è possibile entrare nel merito dei costi dei servizi su mercati diversi, sono molti i fattori che concorrono alla valutazione del prezzo finale del prodotto/servizio offerto.
Non é escluso comunque che in un prossimo futuro i prezzi di telecom italia possano avere delle variazioni.
VEDREMO

roberto tonini 07.04.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

... in Italia è rimasta una sola certezza: l'Inter perde.
Il giorno che i nerazzurri vinceranno qualcosa, tutto si normalizzerà.
Ci aspettano tempi grami.
Anzi, no: non cambierà mai nulla.
Mi sa che oggi ho esagerato col sangiovese...

Ruggero Pinza 07.04.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

... in Italia è rimasta una sola certezza: l'Inter perde.
Il giorno che i nerazzurri vinceranno qualcosa, tutto si normalizzerà.
Ci aspettano tempi grami.
Anzi, no: non cambierà mai nulla.
Mi sa che oggi ho esagerato col sangiovese...

Ruggero Pinza 07.04.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

assurdo....e non mi sembra confrontando i prezzi che altre aziende siano meglio, anche se tutti si giustificano sul fatto che devono pagare a Telecom l'affitto della linea...

Michela Genova 07.04.05 15:07| 
 |
Rispondi al commento

è un sopruso bello e buono! questo significa mettere barriere alle comunicazioni ed allo scambio di informazioni! poi però non ci lamentiamo se l'Italia figura agli ultimi posti per l'informatizzazione in europa!

francesco mangione 07.04.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

non potresti presentarti alle elezioni?
almeno voterei convinta...

Valeria Taradash 07.04.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

caro nocera pascquale,m'inchino!
leggendo i tuoi bei tondi pensierini,sento di dover rivedere il mio : più che piccina,la minchia tua é più che strapiena,tracima(pus)!
ciao
4.2

fortunato casile 07.04.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!
anch'io sono una vittima della Telecom, inutile elencare i soprusi!! ci sono già 88 commenti su questo tema, mi sembrano parecchi!! facciamo qualcosa!!

aldo seroni 07.04.05 13:57| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti.
l'11 marzo ho sottoscritto un contratto con wooowfast.it.
in pratica una società ACTIVE NETWORK/EUTELIA che prometteva che con la modica cifra di 90 euro + iva avrei avuto una linea dati adsl.
la linea sarebbe stata portata nel mio alloggio entro 20 giorni dalla richiesta.
in seguito avrei pagato 30 e rotti euro al mese per una adsl 24/24H.

nonostante i soldi x l'attivazione (90+iva=118 euro)siano stati prelevati il giorno stesso dell'attivazione,della telefonata che mi avrebbe annunciato l'installazione del cavo dati neanche l'ombra.

telefono alla woowfast/active network/eutelia,e vengo a scoprire che non è colpa loro (così dicono!!)ma di telecom,in quanto il tecnico che deve installare il cavo dati deve essere un tecnico TELECOM!!!
premetto che nello stesso paese è attiva l'adsl del tronchetto,quindi devono solo usare uno sdoppino.

a questo punto mi chiedo:riuscirò ad avere una banda larga prima di adoperarmi in atti vandalici contro le centraline telecom al solo scopo di attendere un tecnico sul luogo del misfatto e sequestrarlo x portarlo pistola alla tempia fino all'adempimento contrattuale???

andare per vie legali serve in questi casi?

disdico il contratto nella speranza di recuperare i 118 euro?(che sono andati a telecom)

se qualcuno ha qualche suggerimento sarà ben accetto.
qualcuno conosce un metodo per non dipendere in nessun modo da telecom?

saluti makuti

makuti sana 07.04.05 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Guerriero Selvaggio,

concordo in pieno con tutta la tua analisi tranne in un punto: quello in cui dici che gli artefici dell'ultima sconfitta di Berlusconi sono l'@popolo che va sui blog, naviga etc...

Sai quanti milioni di italiani non hanno computer, non navigano e non conoscono l'esistenza dei blog? Eppure anche loro hanno punito il governo: non importa andare sui blog per scoprire che con gli stipendi non si arriva a fine mese. Basta aprire il portafoglio per scoprire che ogni anno che passa sei sempre più povero dell'anno precedente. E il governo che fa? Niente ... e intanto i padroni di telefono, luce, gas, acqua continuano ad aumentare le bollette per sevizi sempre più scadenti.....

marco rossi 07.04.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Andate sul portale web che il nostro "AMICO"
Pascale Nocera ci propone e vi renderete conto di come siamo ridotti!!!!
DIO AIUTACI TU!!!!!!!!

Paolo Simoni 07.04.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Che dire... E' storia vecchia. Se ne era parlato già tempo fa.

Telecom continua ad operare in pieno regime di monopolio, ma si continua a far finta che non sia così.

Questo paese è ormai un'Italietta. Come nel medioevo siamo schiavi di signorotti e piccoli potenti, le cui torri ammiriamo dal basso. Sì, avete ragione, forse più che di torri bisognerebbe parlare di yacht a Porto Cervo.

E pensare che l'avanguardia della civiltà siamo stati proprio noi. Un tempo Roma era la considerata la "Luce" del mondo. Però ora abbiamo Milano 2.

Saluti caro Beppe. Buona fortuna.

-Riccardo

Riccardo Rubini 07.04.05 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Guerriero Solitario, se la tua teoria fosse corretta ("è l'ignoranza che uccide l'uomo"), Pasquale da Nocera se ne sarebbe già andato da mo'.
Domanda (retorica): esiste un collegamento fra (dis)infomazione > ignoranza > berlusconismo ? Certamente si. Ma allora, sangue, miseria e distruzione ce lo dobbiamo attendere da questo governo e non da uno eventuale di sinistra. o ci siamo già ?

mauro costantini 07.04.05 13:14| 
 |
Rispondi al commento

X LUCAGNOLO G.

L'italiano di PASCALE NOCERA farà anche schifo, ma le idee degli altri vanno rispettate anche se sono diverese dalle nostr, non può offenderlo se pensa e scrive una cosa su cui lei non è d'accordo, ma come si permette?


E poi effettivamente quello che "faticosamente ha esposto" è una triste verità!

spero che il mio italiano sia sufficientemente buono da farmi comprendere!

Alfredo Serafini 07.04.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

In questo Blog ci sono troppi individui affetti da Berlusconite.
State attenti perchè è CONTAGIOSA!!!

Paolo Simoni 07.04.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

PASCALE NOCERA...

IL TUO ITALIANO FA SCHIFO, COME DEL RESTO ANCHE IL "CONCETTO" CHE HAI FATICOSAMENTE ESPOSTO.

LUCAGNOLO G. 07.04.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Grazie grandissimo Beppe Grillo per il tuo contributo alla nostra battaglia di civiltà per la copertura e le tariffe.
Sono il presidente di Anti Digital Divide e invito tutti coloro che hanno problemi di mancata copertura della banda larga, o che sono (giustamente) scandalizzati dai prezzi delle connessioni o dai disservizi che subiamo in Italia (da qualsiasi provider), a unirsi alla nostra comunità sul sito linkato nell'articolo di Beppe, ovvero www.antidigitaldivide.org
Abbiamo in progetto una marea di iniziative concrete e poche braccia e teste per realizzarle.
Diamoci una mano, e tiriamo fuori il nostro paese dal medioevo tecnologico.
Ultima cosa, noi siamo tecnofili, ma non siamo per la tecnocrazia. La tecnologia deve essere al servizio dell'uomo, non viceversa. Grazie ancora, ciao

Maurizio Gotta 07.04.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

sono passata a fastweb due anni fa.molto meglio, non solo per quanto riguarda la velocità di connessione e il risparmio, ma anche per una questione di comportamenti verso i clienti.
telecom monopolizza il mercato, e offre servizi a costi alti e poca soddisfazione.
mi chiedo se non dovremmo, noi tutti gli italiani,cambiare compagnia telefonica in blocco.
rimane fermo il fatto che sono vergognosi gli stipendi dei super dirigenti in confronto a quelli di un semplice impiegato.

roberta romei 07.04.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

mi stavo chiedendo anche chi mette in giro tutte quelle catene di sant'antonio via sms... accendi una candela, dì una preghiera per il Papa... non interrompere la catena...bla-bla-bla...
giocano sulle emozioni della gente...
ci metterei la mano sul fuoco che certe catene partano proprio dalla TIM...
ciao!!


valentina


p.s. per pasquale nocera: non sai quanto avrei voluto vedere berlusconi che si dà da fare con le fighe anzichè con il Governo...
In secondo luogo io ero una statale precaria e ho perso il lavoro, non pensare che tutti gli statali vivano con chissà quali stipendi!! sinceramente il mio era abbastanza da fame... poi se proprio voleva tagliare gli stipendi perchè non iniziare con quello dei parlamentari (partendo anche solo dal taglio di qualche agevolazione)per dare il buon esempio?!?

valentina racca 07.04.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

pascale nocera=il berlusconiano tipo

Riccardo Dufour 07.04.05 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Alla domanda su quale dovesse essere l’atteggiamento dell’intellettuale di fronte al potere e ai potenti, il famoso scrittore Leonardo Sciascia, rispondeva – Comunque, contro. Questo atteggiamento, che comunque non è un valore assoluto, ma il pensiero di un uomo di assoluto valore, non mi sembra che sia una consuetudine che hanno gli italiani. L’intellettuale, colui che lavora con la testa più che con le braccia, è puntualmente asservito al potere, quando questo gli serve, salvo rivendicare, al momento opportuno, il legittimo diritto di cambiare opinione. Anche l’operaio a suo modo è asservito al potere, nel senso che dipende da questo per sopravvivere, ma la fondamentale differenza è che lo fa per bisogno e senza sorrisi. Le sue braccia, al momento opportuno sono quelle che fanno le rivoluzioni (quelle vere). La stampa, al cui interno militano a vario titolo, presunti esponenti del mondo intellettuale, e su cui occorre stendere un velo pietoso, tace, quando conviene, su tutto ciò che è dannoso a questo o quel potente, sia di governo che di opposizione. Questo nuoce gravemente alla salute della democrazia, tiene il popolo nell’ignoranza dei fatti, impedisce ogni forma di autentico rinnovamento, quello cioè che porta benefici alle masse. Il governo Berlusconi, ha incassato una sonora sconfitta elettorale alle ultime regionali, perché, nonostante gli intellettuali di destra e di sinistra, il popolo, soprattutto quello dei giovani, è sempre più utente di una stampa alternativa a quella tradizionale, libera da condizionamenti politici, fatta di email, di forum, di blog di condivisione di idee, cultura, musica, libertà. Questo popolo ha fatto la differenza, poiché comprende la differenza che passa tra un paese libero ed un paese apparentemente libero. L’Italia di adesso è un paese apparentemente libero. Fatto di trucchi, plastiche facciali, trapianti di capelli, bellezza e gioventù apparenti, che mascherano persone piccole, internamente vecchie e con idee abnormi. La nostra classe dirigente. Non importa che sia di destra, di sinistra o di centro, ma è la nostra classe dirigente, di tutti gli italiani. Una classe che è composta da una ristretta cerchia di persone, spesso dai nomi sconosciuti ai più, che a rotazione dirigono questa o quella mega azienda, partito politico, giornale o televisione. I ladri di Pisa, si dice, litigano di giorno per andare a rubare assieme la notte. Destra e sinistra litigano su tutto per non cambiare le cose, o meglio, per cambiarle a proprio vantaggio. La Costituzione viene modificata da Berlusconi? La sinistra che vincerà non ne stravolgerà l’operato: sarebbe stupido cambiare delle regole che assicurano al vincitore più poteri. Tutto questo il popolo, o meglio l’@popolo (at-popolo), lo sa, perché legge, discute, analizza e giudica. C’è un progetto, neanche tanto nascosto, per mantenere il popolo nell’ignoranza, attraverso la dipendenza intellettuale dalle multinazionali, che si tratti di Microsoft, Teelcom, Sony, Siae o altra sigla poco conosciuta ma altrettanto forte. Una piccola fetta di mondo che vuole decidere che cosa dobbiamo mangiare, di che malattie dobbiamo morire, che musica dobbiamo ascoltare, quale vestito dobbiamo indossare. La stessa fetta di mondo che ci sta facendo precipitare nell’abisso dell’ovvio, che ci dice stupita che d’inverno c’è freddo e nevica e che d’estate c’è caldo e si suda. Queste persone stanno riempiendo le nostre teste di immani cazzate, facendoci perdere di vista i valori autentici della vita. Questa piccola fetta di mondo, vive indisturbata, circondata da una corte di persone a cui ha fatto dei favori e che devota li mantiene al loro posto. Molti di coloro che più o meno inconsapevolmente alimentano questo sistema, occupano piccoli posti all’interno della società: si tratta di padri di famiglia che accettano il piccolo ricatto del lavoro in cambio del voto e così via. Queste sono le persone più tolleranti: tollerano soprusi, vessazioni e umiliazioni incapaci di reagire, impotenti di fronte alla necessità. La classe dirigente fa leva sul soddisfacimento delle piccole necessità quotidiane per garantirsi la permanenza al potere. È un circolo vizioso da cui non è facile uscire, una situazione che non è facile da governare, da parte di chi vorrebbe fare qualcosa. L’@popolo però comincia a muoversi, ha solo bisogno di maturare una sufficiente capacità critica nello smistamento delle informazioni che si scambiano e che spesso possono risultare artefatte. L’@popolo non vuole rimanere ignorante, ha bisogno di capire, di vivere e perciò mette in campo tutte le proprie conoscenze per tentare di scardinare il monopolio culturale dei poteri forti. Un esempio ci viene dalla possibilità di scaricare musica, libri, software via internet. È stata la naturale reazione alla politica dei prezzi e ad una politica culturale sbagliata, contro chi vuole impedire che la gente sviluppi idee e programmi per crescere. La reazione dei potenti quale è stata? Cercare di impedire ad ogni costo la condivisione delle forme di cultura, in nome di profitti sempre più elevati. Così si è riusciti ad imporre a nazioni intere l’approvazione di leggi che anziché promuovere la condivisione delle idee e la cooperazione, reprimono duramente ogni azione diretta in tal senso, mascherandola da violazione del diritto d’autore, pirateria, uso indebito di opere dell’ingegno. Mi ricordo una battuta di Massimo Troisi nelle vesti del postino di Neruda, il quale di fronte alla disapprovazione del poeta che lo rimproverava di aver utilizzato dei suoi versi per conquistare una donna, spacciandoli per opera sua, rispondeva che la poesia non è del poeta ma di colui al quale serve. Nessuno nega che il giusto compenso debba essere riconosciuto, ma nel momento in cui questo si trasforma in mero lucro, allora entra in crisi l’intero sistema della cultura.
Insomma, la questione di fondo è che una minoranza del genere umano, vuole mantenere nell’ignoranza la maggioranza, ed adopera ogni mezzo per farlo. L’unica arma che abbiamo è la condivisione di ideali comuni. Non sono la fame e le malattie che uccidono l’uomo, ma l’ignoranza.

Guerriero Selvaggio 07.04.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

La situazione di monopolio che abbiamo ora (perche' se non lo e' a parole lo e' nei fatti) danneggia moltissimo lo sviluppo italiano.

Il fatto e' che avendo il monopolio quasi assoluto, dato dal fatto che Telecom non offre opportunita' vantaggiose (vedere il sito wholesale di telecomitalia) agli altri operatori, limitando la banda e i servizi utili e macinndo sopra per i servizi inutili come il grande fratello via web...

non mi dilungo oltre fattosta' che se continua cosi' emigro in svezia dove in ambito teconologico fanno le cose piu' sensatamente di noi...

il problema + grosso in italia e' un operatore concorrente a telecom e in grado di ottenere almeno un 50% dell'utenza un unbundling su tutto il territorio nazionale, In francia a situazione adsl - broadband e' data soprattutto dalla presenza di ben 4 operatori (di cui praticamente nessuno predominante) che si fanno vera concorrenza da + di 5 anni...

mi permetto inoltre di aggiungere che sull piano tariffario e i prezzi hai dimenticato di rapportare i costi alla velocita' offerta...

perche' tra germania e francia (italia non parliamone) la differenza di prestazioni delle connessioni BB e' enorme: 1,5 contro 8,0 Mbit/s non sono bruscolini....

Edoardo Mantovani 07.04.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

x Pascale Nocera,
Se tutti quelli con le tue stesse idee, le esprimessero come sai fare tu, il mondo sarebbe migliore.

Ines Galliadoro 07.04.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono sfinito, viviamo in un'epoca medievale. Non ne posso più di pagare cifre enormi alla Telecom o chi per essa per navigare ancora con l'analogico. E da quello che leggo non sono il solo. Siamo in tanti. E però, a parte sfogarci su questo blog, di progressi veri non se ne fanno. Ma allora per fare qualcosa che si deve fare? Fondare un partito? Facciamolo, facciamo il partito dell'ADSL. Se ci fosse lo voterei senz'altro anche se il suo presidente fosse l'anticristo o Gengis Khan. Che non me ne frega niente su chi c'è su, basta che mi permettano, almeno, di lavorare e non di sfinirmi a protestare, ad inseguire i mulini a vento. Perchè non lanci una petizione, per le pari opportunità di informazione, per mettere fine alle disparità che vai elencando e che soprattutto dobbiamo subire? Secondo me si tirerebbero su dei bei numeri. Dimmi che si deve fare? Sembra proprio di essere circondati da un muro di gomma, come faceva riferimento un lettore in un post precedente, ma con il muro di gomma tempo fa non si alludeva forse all'entità mafiosa? Ne devo dedurre che lo Stato è diventato Mafia? Mi sto convincendo sempre più, di questi tempi, che lo Stato "è" il Male, come professava Mr. Rothbard (una delle menti più brillanti ed affascinanti della scuola economica austriaca), e sono sempre più convinto che il futuro, chissà a quale prezzo, non possa essere che anarco-capitalista, e che venga finalmente instaurato un "ordine naturale" oltrepassando la concezione di Stato.
Un altro appunto: finiamola con il teatrino della destra e sinistra, creato apposta per distogliere le menti (belanti) dai problemi reali. Basta, basta, basta. Disperatamente.........

lupo de lupis 07.04.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Quei porci che si fottono stipendi da nababbi non se ne fottono assolutamente niente degli utenti della loro azienda, comanda solo il dio danaro.
Piuttosto è a livello di politica e di authority delle comunicazioni che c'è il marcio più fetente; l'authority non fa un'amata pippa che valga a qualcosa, tranne comminare sanzioni ridicole rispetto all'ammontare del business e,per ciò che riguarda i politici, ricordo ancora le dichiarazioni trionfali del ministro Gasparri riguardo la rapida (?????) espansione della banda larga;ma dove, ma quando! Tra l'altro se scrivi una email di protesta a gasparri@comunicazioni.it. indovina chi ti risponde: il customer care di tin.it; ASSURDO!
Io mi collego ad internet via ISDN per più di 95 ore bimestrali e, bimestralmente, pago tra doppio numero, collegamenti e canone aggiuntivo, circa 105 euro, alias circa 36 euro in più dell'ADSL con la quale sarei (teoricamente) collegato 1464 ore nel bimestre. Ora ho sottoscritto un contratto con un gestore privato per un accesso su numero verde di 42 ore settimanali garantite (42x4=168 ore mensili), e dovrei risparmiare sensibilmente rispetto alla TELECOM, ma, quand'anche non dovessi risparmiare, sarebbe tanta la goduria di andare leggermente in ---- alla Telecom!
Salutoni al grande Beppe Grillo

Aldo Marcellini 07.04.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

x pascale nocera

Le consiglio di iscriversi ad un corso di italiano ... ammesso che riesca ad ammettere a se stesso la sua ignoranza.

Margherita Conti 07.04.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Con la Telecom io ho avuto già due problemi, il primo perchè dietro all' attivazione di una interconnessione (oltretutto in un ufficio che non avevo più da oltre un anno)ricevevo regolarmente ogni bimestre la relativa fattura ed è un servizio costosissimo e ogni volta dovevo telefonare, poi mandare fax e venivo tranqullizzata che era tutto a posto, poi mi arrivò la raccomandata in cui mi si intimava di pagare una cifra che era diventata di 2.500.000 di vecchie lire altrimenti ogni linea a me intestata veniva sospesa......a quell' epoca e cioè tre anni fa l' ufficio di conciliazione funzionava e siamo riusciti, tramite il mio avvocato, a risolverla e poi trac di nuovo un altro problema lo scorso anno e ne pago ora le conseguenze, ho traslocato la linea telefonica nel nuovo appartamento, loro si sbagliano e non mi mandano le bollette al nuovo indirizzo, me ne accorgo al primo distacco e siccome erano in coda le altrte bollette già scadute me la distaccano, ve la faccio breve perchè sono intercorsi telefonate e fax a non finire e il buffo è che non potevo pagare subito le bollette perchè erano già passate al recupero crediti e dovevo obbligatoriamente aspettare la loro lettera che è arrivata dopo un mese....e intanto io non avevo più la linea attiva, mi assicurano che dopo aver pagato mi avrebbero riattivato la linea, la mattina in cui mi arriva la tanto agognata lettera corro a pagare (anche se avevano messo una vecchia bolletta della casa precedente per loro insoluta, ma da me conservata la ricevuta di pagamento, ma lo stesso ci penseremo dopo, ho pensato, intanto riattiviamo la linea) e chiamo recupero crediti che mi dice che loro sono a posto, chiamo Telecom e mi dice ok, ora ci paghi il riallaccio: 150€!!!!
Ma come, non Vi siete sbagliati voi? Come, vi sbagliate voi e pago io, ma se sbaglio io pago sempre io! Qualcosa non va!
Di nuovo telefonate e arrivano a farmi una proposta tu paghi e noi ti regaliamo un fax!!!!
Non lo voglio il fax, voglio il mio telefono e così da novembre io non posso usare la mia linea telefonica, il giorno di Pasqua mi chiama un' operatrice Telecom (resurrezione?) e mi dice che devono riattivare la linea....ero emozionata, ma siccome ormai sono diffidente le chiedo se era gratuito: NO A PAGAMENTO!!!!
Così non so più che fare, certo 150€ non sono tanti, ma moltiplicati per tutti quelli che in Italia hanno questi problemi fanno delle belle cifre e io non voglio contribuire.
Meno male che in ufficio ho il telefono e ho pure l' ADSL, ma che pena per averla!!!!!
INSOMMA NON SOPPORTO I SOPRUSI E NON SO PIU' CHE FARE, MA A CHI RIVOLGERSI?
E' VERO TANTE E.MAIL DICONO CHE FA STRISCIA?
FORSE UN COLOSSO FA PIU' PAURA DI UNA VANNA MARCHI?
aIUTO VOGLIO IL TELEFONO!!!!!

claudia parmeggiani 07.04.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se lo avevo già detto !! ( vedi miei post in http://www.beppegrillo.it/archives/2005/03/telecom_italia.html) Beppe assumimi alla tua corte !!!
Comunque vergognatevi tutti. Denigrare così i nostri grandi amici di Telecom (ma anche altri per parcondicio)che si preoccupano per noi e che ci telefonano a casa nell'ora di pranzo per essere sicuri di trovarci (che carini) per poterci proporre offerte promozionali che migliorano la vita (nostra o loro?)
Vi faccio un accorato appello. Denunciateli al garante privacy. Infrangono la legge sapendo di infrangerla. Io l'ho fatto: sarà un caso, ma le telefonate sono di colpo cessate...avrò perso degli amici ?

Gian Piero Biancoli 07.04.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Due anni fa mi abbonai con Tiscali, che aveva offerte più vantaggiose, all'inizio è stato conveniente, ma ora si paga più che con Telecom, probabilmente c'è un cartello di imprese che si accordano sui prezzi, e l'utente cosa fa? O rinuncia alla adsl (cosa sbagliatissima) o paga, voglio evidenziare che il governo Berlusconi mi ha dato un piccolo incentivo di 75 euro, vorrei credere che la sinistra avrebbe fatto altrettanto, ma ho i miei dubbi. Il mio contratto prevede il rinnovo tacito per un anno per cui non posso disdire, ma appena potrò passo a teledue,mi sembra che si ragioni un po' di più sui prezzi...ma chissà...e allora che c*** si deve fare? Ditemelo voi

Ernesto D'Eustachio 07.04.05 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Non trovo nessun commento sul tuo blog sulla partita, decisiva, che si sta giocando in Italia, sulla libera concorrenza nel settore bancario.
Eppure ne avresti da dire, sui "capitalisti senza capitali", i soliti finanzieri-imprenditori-barzelletta che ad un 'offerta, cash, di 25 euro per azione di Antonveneta, contrappongono chiacchiere e fumo ecc,ecc.. Che sia la prima volta che, da Italiano, mi tocchi fare il tifo per Spagna o Olanda?

raimondo collia Commentatore in marcia al V2day 07.04.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento

ciao bappe, credo che dovresti anche essere un po ironico e satirico anche con la sinistra, non credo che li ci siano persone che hanno la capacità di governare una nazione come l'italia, si dice che berlusconi sia troppo padrone di tante cose, fai una riflessione e so che hai l'intelligenza di capire che la sinistra ha forse di piu,e solo che non lo sa usare per gli altri,ma solo per i conoscenti parenti,e obbiettivamente sono degli ippocriti che vogliono solo apparire, dimmi se c'è un solo discorso che fanno in tv, dove la gente ha potuto capire il loro programma, non c'è,e li votano perchè? li hanno convinti che di sinistra vuol dire figli dei fiori,avere concerti per il primo maggio,e cose del genere, come il contratto agli statali,fanno un casino per pochi spiccioli in meno,sono daccordo che le spettano, ma senza essere egoista io mi accontenterei sapendo che quelli che non ci danno di euro,verranno usati per persone che stanno peggio di loro,e non hanno la fortuna di avere un posto statale. prima si riempono la pancia,si mettono bene,e poi fanno le loro morali contro chi non da lavoro agli altri,berluscono poteva mettersi con le palle al vento tutta la vita e viaggiare solamente e farsi le fighe piu belle, eppure e sceso in campo,non ti fà pensare a niente? ho pensi il classico detto della sinistra,per favorire le sue aziende. ahahahah che storia,peccato che la gente li crede,peccato per quelli che li sostengono seguono il filo della tandenza giovanile,con il mito delle lotte di piazza ecc ecc. mah! comunque se puoi fai della satira anche contro di loro perchè non sono nuovi ma è un vecchio minestrone riscaldato.
ciao beppe sei grande troppo forte, mi piacerebbe che tornassi in tv, lo meriti di sicuro molto piu di vestpa e di tanti altri e la gente lo sa. ciao

pascale nocera 07.04.05 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo appena in periferia (10 minuti e sono in centro) e non ho la copertura ADSL.
Ho letto tantissimi Forum, ho fatto domande, ho provato a contattare Telecom ma NIENTE.
La copertura ADSL viene fornita SOLO nelle zone in cui Telecom ritiene essere remunerativa.
Telecom, azienda privata, ha il potere di decidere a chi consetire l'accesso all'ADSL ed a chi no.
L'ADSL è un servizio (ormai importante) ed è scandaloso che un larga fascia di cittadini non ne possa usufruire solo perchè un'azienda privata e MONOPOLISTA non vuole.
Anche Tiscali, Tele2, Libero ecc. danno l'ADSL ma SOLO SE VI E' COPERTURA TELECOM!!!!
Va poi ricordato che dopo un'iniziale fase di allargamento della copertura adesso la Telecom si è fermata quasi completamente perchè ritiene che le zone remunerative (per lei) siano gia tutte coperte.
Il prossimo anno io cambierò casa (adesso è in costruzione) e risolverò questo mio problema ma solidarizzo al massimo con le tantissime a cui viene negata la possibilità di avere l'ADSL.

P.S. l'Enel ha sperimentato e funziona benissimo la possibilità di connessione via rete elettrica ma evidentemente il progetto è stato riposto in un cassetto perchè la mafia delle compagnie telefoniche ne teme la concorrenza.
I MONOPOLI PRIVATI SONO UNO DEI CANCRI DEI GIORNI NOSTRI!

Gabriele Bernabini Commentatore in marcia al V2day 07.04.05 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco se ti consola non sei l'unico a subire queste continue "offerte vantaggiosissime" da parte di Paolo, Franco, Maria, Ines... Anche a casa mia siamo arrivati a un livello di esasperazione tanto che ci siamo fatti cancellare dall'elenco! Nonostante tutto continuano a tartassarci; addirittura una volta ci è stata attivata una di codeste "offerte" senza il nostro consenso! Una volta richiesta la disattivazione poi, siamo dovuti restare senza telefono per cinque giorni! Fortuna che la privacy è garantita...
Saluti a tutti!

Alberto Marchi 07.04.05 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Sempre sul 187, voglio raccontare quello che mi e' accaduto. Premetto a TELECOM pago "solo" il CANONE. A novembre decido di disdire la mia linea ISDN, mando la raccomandata con ricevuta di ritorna(che e' ritornata!!!), una settimana dopo un incaricato telecom si presenta per rimuovermi la borchia. Fin qui tutto normale, teoricamete il mio canone doveva abassarsi da 33 a 24 euro. Io tranquillo non controllo la bolleta fino a marzo, sicuro che avendo inviato la lettera e rimosso la borchia il mio canone sarebbe tornato normale. Invece no. A marzo controllo la bolletta e noto che ho ancora il canone della linea ISDN che avevo rimosso da novembre. Armato di pazienza, 2 settimane fa, telefono al 187 per avvertirli che "CASUALMETE" sto ancora pagando il canone ISDN. Una delle operatrici mi dice che la pratica verra' inviata all'ufficio tecnico (ma la borchia non mi era stata rimossa?? Boh!!!)e che sarei stato contattato dopo "SOLE" 48 ore. Dopo 48 ore nessuno mi ha contattato, richiamo il 187 e avverto che probabilmete hanno talmente tanto da fare che non hanno avuto tempo di chiamarmi. Mi dicono di pazzientare ancora un paio di giorni. Allora penso "MA CA**O QUANTO LAVORO CHE HANNO!!!", richiamo altre due volte ma la risposta e' sempre la stessa, la sua pratica e' in svolgimento. Ieri per l'ennesima volta richiamo il 187, questa volta devo dire che i modi non erano piu' pacati, alla minaccia che avrei disdetto il contratto e mi sarei rifiutato di pagare qualunque bolletta che si sarebbe arrivata. L'operatrice si adopera per controllare e mi dice che si erano dimenticati di inserire un valore nella mia scheda relativa alla mia disdetta. 2 settimane per accorgersi che mancava un valore, ma all'ufficio tecnico di TELECOM "HANNO VERAMENTE UNA MAREA DI LAVORO"

Adesso aspessto la prossima bolletta con il risarcimento speriamo !!!

CIAO
A tutti

Roberto Prisco 07.04.05 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Basta 187.

Non ne posso più. Ho letto i post di molte persone che hanno dei problemi con l' ADSL ( sia Alice o chi per essa)..........io invece ho il problema che a casa mia non voglio nessuna linea ultraveloce ( sembra solo nel chiedere soldi veloce però), mi basta il mio piccolo modem 56K per quello che devo fare in rete ( consultazione per lo più).

Invece sto ricevendo in media 10 telefonate a settimana dal 187 ( nelle persone di Paolo, Franco, Maria, Ines ...mai lo stesso operatore comunque) affinchè io stipuli il contratto con Telecom per la linea veloce.

BASTA!!!! Ma come devo dirlo che non la voglio???
Ho detto a lorsignori di segnare di fianco al mio numero di telefono ( Non il nome tanto per la telecom siamo solo numeri) che non desidero aderire alle loro offerte.

Ma sarà mica che la loro strategia è "se non la vuoi l'ADSl l'unico modo è averla?????"
A sentire i post di chi ha fatto il contratto ma non le funziona sembra proprio l'unica via d'uscita.

Marco Sandrone 07.04.05 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Per curiosità vi consiglio di vedere anche i prezzi di tele2.fr e tiscali.fr e confrontarli con i prezzi italiani.

Perchè tutti non segnaliamo questi prezzi a "Mi manda Raitre" e "Striscia" e vediamo se hanno il coraggio di farci una bella trasmissione?

Purtroppo potete anche cambiare operatore e andare su VOIP ma alla fine dovete passare sempre per mamma Telecom... Ad esempio dal sito di Squillo.it:

" Prerequisito per utilizzare SQUILLO è quello di avere una linea ADSL* attiva su un numero di telefono analogico o ISDN di Telecom Italia"

Ecco che telecom esce dalla porta e rientra dalla finestra.

marco rossi 07.04.05 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sono proporzionali agli stipendi dei politici, che si sa, in Italia sono i più alti in Europa, anche 5 - 6 volte !

gianni barberi 07.04.05 09:13| 
 |
Rispondi al commento

X il signor Pippo Lanza:
grazie, grazie, trecentomila volte grazie (come ebbe a dire "er pomata" (alias Enrico Montesano) nel fondamentale "Febbre da cavallo"... Questa notte dormirò tra due guanciali di piuma d'oca!
Mi sorge un dubbio, però: se lei non come il suo omonimo della canzone che non lo sa, è addentro a queste cose, perchè continua a lavorarci? Non è che forse...mai sentito parlare di quinte colonne?

mario uccella 07.04.05 01:38| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di striscia...
Striscia....la serpe!
C'è qualcosa di subdolo...secondo me...biscione ci cova!!
ma non è qui che si parla di informazione!

alfio corvo 07.04.05 01:10| 
 |
Rispondi al commento

signor mario uccella stia tranquillo non piove alla telecom italia perchè la telecom sei tu e chi può darti di più stia tranquillo che la sua linea nel giro di qualche mese si aggiusta pazienti solo un pò e vedrà che la vita le sorride glielo dice uno che lavora alla telecom questa magnifica azienda italiana e non ascolti le baggianate della gente è solo invidia

pippo lanza 07.04.05 00:41| 
 |
Rispondi al commento

E' tutto a posto?

Giuseppe Ardito 07.04.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

E' da ieri pomeriggio che ho la mia bella connessione adsl staccata grazie all'insulsaggine dei cosidetti tecnici della telecom, i quali facendo non si sa bene cosa, mi hanno invertito la mia linea con quella di un altro utente abbonato all'isdn. Così è da ieri pomeriggio che non navigo e non riesco a scaricarmi la posta se non connetendomi dal mio posto di lavoro...
E pago l'abbonamento per navigare ipoteticamente h24 e senza problemi.
P.S. sull'ultima bolletta mi risulta che ho giàalice mega ma l'ultima volta che ho testato la velocita delle porte risultava ancora quella da 64kb/s...
E IO PAGO!!!!!!!!!

mario uccella 07.04.05 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Tranquilli amici io lavoro alla telecom ed è tutto a posto e funziona tutto bene è tutta invidia quello che si sente in giro

pippo lanza 07.04.05 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Perchè le notizie di questi soprusi da parte di Telecom non finiscono nei Tg ? Perchè Striscia la notizia invece di parlare sempre di Wanna Marchi non affronta anche questi problemi ? Perchè sono costretto a sorbirmi ore di pubblicità di alice e poi non posso abbonarmi ? Mi creano il desiderio, lo ingigantiscono sempre più, e poi mi lasciano così, insoddisfatto. E' pericoloso per il mio equilibrio psichico.
Le risposte a queste domande le so già, le sanno tutti quelli che girano per questo blog, il problema è che siamo una minoranza...a volte penso che stanno meglio tutti gli altri, quelli che se ne sbattono di tutto, quelli che l'alice se la mangiano sott'olio, quelli a cui la pubblicità piace, è così bella colorata, con belle musichine...c'è un muro di gommapiuma che ci circonda, assorbe tutti i lamenti dei cervelli che tentano di ribellarsi...attutisce i rumori dei nostri stomaci che brontolano...fa sembrare che tutto va bene...ma qualcosa si muove, la possibilità di parlarci, tra sconosciuti ma con più o meno le stesse idee, sarà la nostra salvezza. Dobbiamo fare di tutto per espanderci, moltiplicarci, viva il Grillo parlante.

Marco Santinon 07.04.05 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Sapevate che non è possibile attivare una nuova linea con un operatore diverso da Telecom? Mi spiego meglio: se decido di attivare una nuova linea telefonica in un appartamento o ufficio, l'unica possibilità è sottoscrivere un contratto con Telecom Italia e versare € 150,00 quale contributo di attivazione. E... aprite bene gli occhi: SOLO DOPO UN ANNO è possibile effettuare il distacco definitivo per passare ad un nuovo operatore... W la concorrenza!!!
Ma se, dopo avere fatto disdetta con Telecom Italia e passato ad altro operatore, volessi tornare da mamma Telecom (ho dubbio che questo accada così frequentemente!) bisogna versare alle sue casse un altro contributo di € 150,00 e ricevere una risposta "questa casa non è un albergo!".
La concorrenza in Italia non è ancora agli inizi e fino a quando la posizione sarà dominante (controllando già il 75% delle attivazioni banda larga con l'acquisto di Tin.it e le tariffe care applicate all'ingrosso), possiamo solo continuare le nostre discussioni da salotto! Oppure unirci e lottare.
W LA LIBERTA'

Giuseppe Li Vigni 06.04.05 23:38| 
 |
Rispondi al commento

ABADOMBEEEE!
Dillo ad un tg che quella t***a di Alice in Italia chiede più soldi che in Francia, e vedi dove se lo mette, Alice, il tronchetto! (a proposito...due palloni pure stasera!).
Secondo te quanti italiani (compresi quelli che hanno alice) lo sanno?
Secondo me siamo in pochi (relativamente).
Anzichè parlarmi di bluechips e pop corn sono queste le info che vorrei avere dalla sezione economica di un tg.
Non eri l'unico a saperlo prima del post di Grillo!!!
...intanto mettiamo nero su bianco...
e poi daccele tu le "vere" notizie

alfio corvo 06.04.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Sapete cosa si dovrebbe fare ?
Non telefonare più !! Adoperare magari tecnologie alternative come i vari software (Skype per citarne uno) che fanno telefonare GRATUITAMENTE tramite internet !!

Adoperare le buon vecchie cabine telefoniche o i cellulari. Io lo farei !! Niente più linea fissa, cosi voglio vedere a fine mese che bollette ti mandano e con quali soldi vanno avanti !!

Attilio Viscido 06.04.05 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il solito angolino della facile demagogia e delle cose risapite. Dove sono le notizie *vere*?

Gwambo Badombe 06.04.05 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Io è da un pezzo che sto richiedendo l'adsl dove risiedo con esito negativo, e pensare che ce l'hanno pure nelle favelas!!! Mi sa che faccio prima a morire di vecchiaia ....

Daniele da Bologna 06.04.05 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Faccio parte della moltitudine dei "dimenticati da Alice", in quanto abito in una frazione di un comune in provincia di Treviso.
Posso dire di aver sollecitato innumerevoli volte Telecom per ottenere l'attivazione della linea ADSL, anche da parte dello studio di progettazione in cui lavoro (situato sempre nello stesso comune) ma finora non abbiamo avuto risposte, a parte alcune insistenti telefonate (circa tutti gli utenti internet della zona ne hanno ricevute più di 3)in cui Telecom ci propone di attivare la connessione satellitare. A parte i costi, sia hardware che di connessione, questa connessione consente solo di aumentare la banda di download, mentre l'upload e con questo le e-mail spedite devono passare per il cavo telefonico e perciò alla banda massima dell'ISDN.
Ho avuto la malsana idea di chiedere se Telecom avesse in progetto di attivare l'ADSL in zona, ma mi è stato risposto che non è previsto nemmeno per i prossimi 24 mesi.
A questo aggiungo che nei paesi confinanti (raggio di 400 metri in linea d'aria) l'ADSL è presente, noi siamo l'unica isola in mezzo a un mare.

E questo mentre il resto del mondo si sta assestando sulla banda larga, io devo fare in media 2-3 ore di connessione a 56K al giorno per scaricare e-mail che chi le invia ci mette 3 minuti.

Penso che come me ce ne siano tanti, ormai confido in una rivolta popolare.....


SIAMO COSTRETTI AD INSEGUIRE IL PROGRESSO, MENTRE ESSO CORRE SEMPRE PIU' VELOCE.

GRAZIE TELECOM.

Dario Schiavon 06.04.05 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato qualche giorno a milano e su una tv locale ho visto che si parlava di Squillo. Non sono le donnine, ma una compagnia tutta italiana, che dice di poter far eliminare telecom.
Tutto con la nuova tecnologia VOIP.
Che ne pensate?

www.squillo.it

Pierluigi Anasparri 06.04.05 21:39| 
 |
Rispondi al commento

x domenico de leva
quando si decise di privatizzare telecom la persona cui lei si riferisce non prendeva simili decisioni, così come alfa romeo e tutte le altre privatizzazioni sbarazzine: lui applicava qualcosa imposto dai politici di allora suoi diretti superiori, ripeto non aveva l'autorità per farlo....
-------------

Come non sa scrivere i cognomi, tanto non s'informa. Cerchi su un motore di ricerca "privatizzazione Telecom" e poi si penta :-)

Riccardo Palazzani 06.04.05 21:28| 
 |
Rispondi al commento

GRACIAS SEÑOR GRILLO, GRACIAS DE VERDAD Y LAS 500.000 PERSONAS QUE LO VERAN A LA FINE DEL TOUR!!! GENIAL VERAMENTE GENIAL TUVE LA SUERTE DE VERLO A BELLINZONA!!!!
LEO QUE AQUI HAY GENTE QUE NADA TIENE QUE VER CON SUS PENSAMIENTOS, PERO PERSONA DEMOCRATICA QUE ES LOS DEJA EXPRESARSE.---

Hernan Garcia 06.04.05 21:27| 
 |
Rispondi al commento

un appuntino per il sig pallanzani:
quando si decise di privatizzare telecom la persona cui lei si riferisce non prendeva simili decisioni, così come alfa romeo e tutte le altre privatizzazioni sbarazzine: lui applicava qualcosa imposto dai politici di allora suoi diretti superiori, ripeto non aveva l'autorità per farlo....
mi pare sia chiaro che questa parola che tanto riempie le bocche dei politichetti attuali LIBERALIZZAZIONE in realtà sia ben lungi dall'essere la panacea per tutti i mali..
il regime di libera concorrenza funziona solo nei casi in cui si cerca di invogliare la gente ad acquistare qualcosa di non strettamente necessario; al contrario una cosa come la benzina
anche se domani arrivasse a 10 euro al litro saremmo comunque costretti a comprarla, visto quindi che comunque la compro, il petroliere non ha alcun interesse a diminuirne il prezzo, anzi..
così per tutti quelli che prima erano servizi dello stato resi al cittadino come telefoni energia elettrica, carburanti (prossimamente sanità) etc. senza fine di lucro, ora sono diventati beni di consumo soggetti alle leggi di mercato con i vari rischi di cartello e chi più ne ha più ne metta....

domenico de leva 06.04.05 21:19| 
 |
Rispondi al commento

SAREBBE STATO più INTERESSANTE CHE TU ,caro Grillo,AVESSI DATO anche gli "STIPENDI" dei vari TronchettiProvera francesi e tedeschi.......**********************************************************almeno potevamo fare un VERO paragone°°°°o no!

Anna D'Arco 06.04.05 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono anche altre tecniche rivoluzionarie, praticabili da chiunque, da chiunque sia un essere umano integro e non una semplice macchinetta. Posso suggerirne alcune, sempre che interessi, con un tempo di applicazione per ognuna, a seconda del grado di disassuefazione che essa comporta. Chi fosse interessato lo manifesti lasciando un commento al mio blog con scritto: "atti di rivoluzione interiore, economica, cosmica". Per ogni atto illustrerò le sue benefiche conseguenze sugli accennati tre piani. E' difficile che possiate anche solo immaginare l'intelligenza che potete autoprocurarvi praticando alcuni semplici comportamenti. Beppe Grillo lavora sul vostro centro intellettuale ma, dal punto di vista emozionale, non sortisce alcun effetto positivo: solo cupa indignazione o rabbia. E voglia di collettivismo. Ma questo è il tempo dell'individuo e della sua piena responsabilità. Sono anni per uomini, non bambini. E uomo è chi sa volere per lungo tempo. Ne consegue che una trasformazione del centro emozionale è imprescindibile. Ultima nota: assistere ai mirabili spettacoli di Grillo ha un effetto negativo, e cioè il ben noto meccanismo di autoacquietamento, che potrebbe indurvi a pensare d'aver fatto qualcosa per il solo fatto di aver realizzato intellettualmente, logicamente, di esser stati presi in giro e condizionati. Io offro comportamenti di segno positivo e personalissimi di cui la coscienza del geniale lavoro di Grillo è solo una premessa.

Un saluto http://scrittorisimuore.ilcannocchiale.it


enzo coffani 06.04.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Cari prendiamocela con chi ha privatizzato la Telecom. Se avesse separato il servzio dall'infrastruttura, forse non avremmo un mercato delle telecomunicazioni consumer dominato da un unico carrier.
Ah! Il tipo di cui vi dicevo molto probabilmente l'anno venturo farà il presidente del consiglio.

Riccardo Palazzani 06.04.05 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Per il Sig. Ciaravola.

Trovo la sua iniziativa estremamente meritoria e nello spirito di questo sito.
La mia obiezione si riferiva esclusivamente al fatto che lei trovi ridicolo che la Telecom faccia offerte personalizzate per trattenere i clienti.
Ma non capisce che e' una delle poche armi nelle mani del consumatore per smuovere il mercato?
Cordialmente.

Mario

Mario Cossu 06.04.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Per Il Sig.Cossu..

Nessuno scandalo,il mio era solo un invito agli altri utenti per metterli al corrente al fine di farli risparmiare. Appena ho scoperto questa cosa,ho divulgato subito la notizia a tutti i miei amici...e quindi voi dato che ci ritroviamo a commentare le info di Grillo ;)

Lorenzo Ciaravola 06.04.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

perchè caz.. telec*m si ostina ad affittare
trasponder satellitari a chissà quali costi
(e qui sarebbe interessante approfondire)per
coprire zone non coperte da adsl con satadsl
(infrastruttura virtuale)piuttosto che investire
in qualcosa che resta e dare un onesto servizio
invece di un servizio scadente a cui obbliga
ad usare un propio numero in upload a pagamento
che rende noto celatamente nella pubblicità.

Marco Itri 06.04.05 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Per il Sig. Ciaravola.
Ho vissuto 6 anni in USA. Quella delle offerte personalizzate per scoraggiare i clienti a cambiare compagnia telefonica e' prassi antica quel paese. Addirittura arrivano a fare offerte in denaro se si resta con la stessa compagnia per almeno 3 mesi. In questo modo ho incassato prima $100 e successivamente $75, in meno di un anno. Ho conosciuto persone che in questo modo riescono pure a guadagnarci.
Quindi lungi da me l'intenzione di difendere la Telecom, ma dov'e lo scandalo in questo caso? Questo e' libero mercato. Finalmente.

Mario Cossu 06.04.05 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,oggi alle 12.30 su Rai Tre durante il programma "Agritre",venivano illustrati numerosi sistemi per produrre carburanti ecologici..è sconcertante come queste cose passino nell'indifferenza totale vista la loro importanza,oltretutto veniva spiegato che con l'ultima finanziaria,sono stati tagliati fondi per la ricerca e sviluppo di tali progetti!

Marco Piteo 06.04.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ex cliente Alice adsl,passato a Libero Adsl per questioni di risparmio.

Volevo avvertire tutti i clienti Alice ADSL che hanno il contratto almeno da un anno,di chiamare il 187 comunicando la volontà di disdire Alice Adsl..

Vi dico questo perchè anche se non si ha davvero l'intenzione di disdirla,la Telecom Italia vi farà delle offerte personalizzate per voi pur di farvi rimanere loro cliente e di spilarvi qualche altro euro €.

Parlo per esperienza personale:

la prima volta che li ho contattati mi hanno annullato il noleggio del modem(che ora passato con Libero Adsl,è rimasto in mano mie)

la seconda volta mi hanno proposto di accreditarmi sul traffico telefonico fisso,la differenza di quanto avrei pagato con Libero.

Per scelte personali ho deciso ugualmente,la seconda volta,di disdire e passare con Libero per non fare il loro gioco; cmq il metodo funziona e questo mi fa rabbia perchè non è possibile che una grande azienda come Telecom si ridicolizzi a fare offerte ad hoc di questo tipo se si sente minacciata di perdere clienti.

Ed inoltre non è giusto che adottino la politica del "stammece zitt' fin'a quando nissciun' sa'llament" ovvero "stiamoci zitti fino a quando nessuno si lamenta"

Lorenzo Ciaravola 06.04.05 19:20| 
 |
Rispondi al commento

non uno ma due sms della protezione civile a tutti gli italiani e quindi quest' estate doppia velina a porto cervo e doppia top model

carlo pistacchi 06.04.05 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Già che siamo in tema di sms volevo segnalare anche questa:in questi giorni,durante la veglia al Papa, mi è capitato di assistere a questo fatto:parlando con amici ho saputo della propagazione di messaggi SMS inviati come una catena di S.Antonio ,di cui non ho i testi originali,ma che praticamente invitavano i fedeli ad accendere una candela e metterla fuori dalla finestra per pregare il Papa morente ed illuminare il cammino verso il signore ecc..ecc..ed ovviamente con la solita frase conclusiva che invitava ad inviare il messaggio a piu' persone possibile o ad un numero prestabilito(tipo 5 o 10)e a non interrompere la catena...
Ora,arrivando al punto senza troppe premesse riguardanti la morte del Papa,l'importanza che ha avuto questo pontificato,la fede,il rispetto per il defunto e tante altre belle cose mi chiedo questo:chi è che mette in circolazione questi messaggi?o meglio di chi è l'idea?di un fedele?di un'associazione cattolica?di un produttore di candele?Personalmente questa cosa mi fa pensare che tra l'"indifferenza" di tutti,sfruttando un fatto di così grande importanza,quanti sms saranno stati spediti?
in pratica quanto ci si puo' o meglio..quanto ci guadagnano le varie tim,omnitel,wind ecc..ecc..con un'"operazione" di questo tipo?
Forse saro' troppo polemico o cinico,ma ritengo che questi messaggi non abbiano niente a che vedere con la fede ed il fatto in se stesso ed inoltre suppongo che fedeli sappiano già di tutte le iniziative riguardanti questo tragico evento da televisione,radio,giornali fino ad arrivare al semplice passaparola.
Penso o spero di non offendere nessuno con questa mail ma invito tutti a riflettere anche su questi gesti che ripetiamo ormai in automatico senza renderci conto di cosa in realtà ci "sta dietro".

ciao e grazie per lo spazio

Andrea

Ps.Commento già scritto ma inserito in ambito sbagliato

andrea rossi 06.04.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Calcolando 10 cent ogni sms mandati dalla protezione civile e pagati con i soldi dello stato cioè dei cittadini e incassati da qualche compagnia telefonica pensate quanti sms sono stati mandati e soldi spesi per nulla solo per arricchire qualcuno che quest' estate sarà in costa smeralda a nostre spese e con una velina a fianco o una soubrette di turno o una modella e la barca naturalmente

carlo pistacchi 06.04.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

non so a quanti di voi sia arrivato il messaggio sms della protezione civile che invita a recarsi a Roma solo con viaggi organizzati e di portarsi viveri a sufficienza dietro.
mi chiedo: era proprio necessario?
Quanti italiani ci saranno che non sono al corrente della situazione, visto che la televisione non fa altro che mandare immagini e di ripetere sempre le stesse cose che sono oggetto dell'sms?
a me mi pare studiata apposta per incrementare i fatturati delle compagnie telefoniche!!!!


Postato da: antonio giudilli il 06.04.05 18:51

Ma va???non lo aveva pensato nessuno

carlo pistacchi 06.04.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Abito a Sale Marasino (BS) paese di 3000 abitanti, da una parte il lago dall'altra la montagna. I paesi costieri sono quindi come una unica coda percorsa da strade e ferrovia che ci uniscono..... ebbene.... Marone (3000 abit.), 3 km più a nord è servito da adsl, iseo (10000 abit.) 7 km a sud idem....... ma come cazzo hanno fatto a servire questi 2 paesi e non il mio che si trova esattamente a metà strada?!? Naturalmente abbiamo fatto richiesta anche collettivamente tramite l'amministrazione comunale ma di buone nuove nemmeno l'ombra. Ma secondo voi dobbiamo rimanere in balia della Telecom o si può fare realmente qualcosa?

Marco Pennacchio 06.04.05 18:52| 
 |
Rispondi al commento

non so a quanti di voi sia arrivato il messaggio sms della protezione civile che invita a recarsi a Roma solo con viaggi organizzati e di portarsi viveri a sufficienza dietro.
mi chiedo: era proprio necessario?
Quanti italiani ci saranno che non sono al corrente della situazione, visto che la televisione non fa altro che mandare immagini e di ripetere sempre le stesse cose che sono oggetto dell'sms?
a me mi pare studiata apposta per incrementare i fatturati delle compagnie telefoniche!!!!


antonio giudilli 06.04.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

E' vergognoso.

Supporto a tutte le persone che non hanno l'ADSL e con il 56K spendono (e si inkazz...) DI PIU' e vanno MENO veloci.

(domanda: ma non è che così la Telekakk ci guadagna di più?!?!?)

(risposta 01: ma no, daiiiii...)

(risposta 02: ma certo! mica scemi sono!)


---

Un utente triste con il 56K nel suo paesello e l'ADSL nei paesi vicini.

Roberto Luttino 06.04.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me non è giusto fare un semplice rapporto tra i prezzi ma è necessario anche considerare la velocità offerta (anche se di picco), quindi (prezzi al mese):

Italia 35,75 €/Mbps - Germania 14,63 €/Mbps - Francia 1,99 €/Mbps

Laurento Frittella 06.04.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

X davide A telecom interessa vendere contratti e farsi pagare, che poi funzionino o meno è un problema secondario.

Stefano

stefano crema 06.04.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

dimenticavo...
dato che siamo in europa...

perchè le altre compagnie telefoniche non possono offrirci i loro servizi?

c'è qualche legge a riguardo?

roby cadeddu 06.04.05 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Fabio una cabina del telefono lungo il bordo della strada ??? Ma lo sia che ne ho vista una distrutta da un camion ?!

Stefano

stefano crema 06.04.05 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo l'ora che arrivi al mio paese Fastweb...

bisogna rompere il circolo vizioso in cui ci ha ficcato Telecom... finchè qualcuno(vedi fastweb) non metterà giu in terra le proprie linee, Telecom continuerà a dire che gli dobbiamo dei soldi perchè lei ha messo giù le linee in questo paese(il canone fisso)...(peccato che sia successo una cinquantina buona di anni fa e direi che è stata ammortizzata da 30 circa...)

appena posso cambio... spero lo facciate anche voi!

Giovanni Ceriani 06.04.05 18:25| 
 |
Rispondi al commento

non è denunciabile?
ma non solo telecom...

c'è qualche ente che controlla?

siamo allo sbando totale?

xchè si è arrivati a questo punto?

roby cadeddu 06.04.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un garante della concorrenza e sulle connessioni in pratica non esiste concorrenza, uno per la pubblicità (se non è una presa per il culo quella di Alice ....) e poi c'e' anche Ciampi , cominciamo a tempestarli di email in cui denunciamo la situazione da 3° mondo in cui ci troviamo e chiediamo che trovino una soluzione o che almeno autorizzino la sperimentazione della connessiona a larga banda su rete distributiva enel in tutta Italia, così finalmente ci sarebbe un vero concorrente per il tronchetto dell'infelicità.

Ciao
Stefano

stefano crema 06.04.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Wind?libero?
Passano tutti per i cavi della telecom gente!
Tracollo in vista

Roberto Cavallo 06.04.05 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono tre anni che aspetto l'ADSL e dopo numerose richieste,sentite che risposta mi hanno dato:
"LA CABINA DI DERIVAZIONE DA DOVE PARTE IL SUO SEGNALE E' SITUATA AL BORDO DI UNA STRADA. NOI NON POSSIAMO CAMBIARLA CON QUELLA DIGITALE,IN QUANTO NON C'E' SPAZIO PER POSIZIONARLA ESSENDO MOLTO PIU' GRANDE DI QUELLA ANALOGICA.LEI DEVE ASPETTARE CHE COL TEMPO SI INVENTINO UNA CABINA DIGITALE CON LE STESSE FUNZIONI MA PIU' PICCOLA!"

Io ho perso proprio la speranza.....


Fabio Casale 06.04.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

..sono 8 mesi che TELECOM mi dovrebbe allacciare alla banda larga (mi ci hanno chiamato loro per un offerta promozionale che ho accettato); sono anche venuti dei tecnici per l'installazione, ma non hanno potuto fare nulla.... ma come c..zo impiegano le loro risorse?

Davide Cialfi 06.04.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Il Post di Beppe si commenta da solo,
aggiungerei una cosa, che ne dite del canone
o pizzo per la telefonia fissa?.
Per quanto dovremo pagare ancora il pizzo
ad una azienda privata? Ricordo che le reti
che mamma Telecom dice di dover Manutenere come scusa per chiedere il canone-pizzo, erano dell'azienda di stato (la famosa A.S.S.T.) quindi di tutti, e usufruibili quindi anche da qualsiasi ditta privata concorrente (ah! che parola vuota
concorrenza).


L'unica cosa che conta per questi pseudo-manager
è solo la torta da spartire,(Ricordo lo scempio
del Larga Banda e successivi ). I servizi offerti sono cari , tecnologicamente arretrati
farei umilmente notare che negli Stati Uniti si dibatteva dei problemi di connessione e di velocità di Internet, e dei costi conseguenti per gli utenti già nel 1998.
Partiva di li a poco il progetto Internet 2.
I servizi della nostra azienda succhiasangue sono inoltre pure mal gestiti:
chi di noi non ha chiamato un call center e....
apriti cielo...

Ricordo anche che i manager di questa azienda non hanno mai capito niente di tecnologie, è purtroppo un dato di fatto storico.
Quando si chiamava Sip, noi eravamo già collegati alle reti storiche BBS(Internet primordiale) (chi si ricorda il protocollo z-modem? ;-))
Facevamo praticamente da soli i provider con il nostro telefono di casa, ma a questi interessava solo spillarci la moneta delle bollette,
non si sono mai accorti infatti delle potenzialità che offrivano le reti.

Forse fra una decina di anni li senterimo parlare
anche delle reti Free-net,e come dicono i mitici
Totò e Peppino: "Con questo ho detto tutto."



Marco Ceruti 06.04.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

"Francia: 15,95 euro/mese linea 8,0 Mb/s, pari al 57% in meno": a conti fatti sì, ma se poi si considera che in Francia la linea è a 8 Mb/s contro i nostri 1.2 a parità di offerta base, la presa in giro risulta ancor più clamorosa. Usufruisco dell'ADSL tramite un altro Operatore, del quale se cambio il suffisso del sito con .de o .fr, valgono le stesse regole sopra riportate. Definire la situazione come vergognosa è riduttivo.

Tiziano Miani 06.04.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di ADSL che manca in alcune aree geografiche !!

Ivan Fadini 06.04.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

bè invito a vedere anche i siti di tele2 in europa

silvio mancinelli 06.04.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ArchitettoL.P avevo nel mio ufficio una ADSL con Infostrada, a settembre 2004 ho trasferito questa ADSL di 50 mt in altro ufficio ed ho richiesto a Telecom nuova ADSL Smart 5 tempi di attivazione da carta dei servizi 30 giorni a tutt'oggi non ho ADSL mentre le due fatture Telecom riportano il pagamento di tali servizi per un ammontare di circa 500,00 €.!!!!, ho protestato con R/R chiedendo i danni per mancato utilizzo Internet per lavoro per tutta risposta mi hanno staccato la linea due volte per più giorni!!!, non mi hanno mai risposto alle mie R/R e ultima beffa dovrò saldare l'ultima fattura scorretta perchè i sistema Telecom non consente lo scorporo automatico, preciso che l'ufficio reclami dopo 5 raccomandate mi ha chiamato da Roma alle ore 7,45 del mattino!!!, credo che siamo alla follia pura!!!, altro che concorrenza, vediamo insieme cosa possiamo fare? sono disposto a mobilitarmi con il Blog. a risentirci

Giuseppe Marsico Commentatore in marcia al V2day 06.04.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Adsl ? Non venite a dire che al nord siamo messi meglio, e da anni che chiedo l'attivazione dell'adsl nel mio comune, Resana ( TV ), e l'anno scorso dopo aver scassato le palle a mezza Telecom Venezia mi hanno "regalato" l'accesso via Sat, che è una fregatura totale. Oltre ad avere 14,95 di canone mensile pago 1,5 euro all'ora per navigare, ma scarico a 0,3 mb/s e invio a 52 k/s...perchè si deve usare il modem analogico, quindi ho la linea telefonica occupata. E inoltre devo pagare il noleggio del modem sat, 2,5 euro al mese. Quindi la tabella riportata per me non vale, sono ancora più svantaggiato. Il bello è che non riesco neanche a trovare una email dove mandare delle proteste, e se chiamo il 187 mi dicono di controllare il giorno dopo, che stanno procedendo con le nuove attivazioni. Gestisco una piccola attività di vendita in internet, e invece di essere agevolato e incentivato come succede in Germania, Francia, Giappone, Usa ecc.ecc. vengo penalizzato con un servizio pagato il doppio che mi da meno della metà. Questa è l'Italia di oggi, non vedo l'ora di poter cambiare operatore.

Marco Santinon 06.04.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

non vorrete mica ridurre lo stipendio (da fame) di questi signori spero...

non sapete quanto lavoro e quanta responsabilità hanno?
...

stefano "akiro" meraviglia 06.04.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

1)Dopo essere passato a Fastweb ed aver notificato relativa nonchè regolare disdetta ho continuato a ricevere bollette con inspiegabili importi a debito nonostante continuassi ad inviare raccomandate per segnalare il disguido. Che efficienza!
2)Anni fa inviai una disdetta per un contratto affari radiomobile nei termini previsti per il preavviso, la Telecom con grande solerzia provvide a "interrompere la linea" al ricevimento della raccomanadata e non al termine previsto dal contratto. Inutile dire,come feci notare, che ad ogni mia lamentela scritta ricevevo risposte prive di firma e quindi pressocchè anonime. Erano i tempi del monopolio di fatto....poi siamo passati al duopolio di Cornout ed ora dobbiamo credere alla favola della libera concorrenza. Alitalia, Fiat, Telecom meno male che c'erano i capitani d'impresa altrimenti non ci sarebbero più......

lorenzo ciccotti 06.04.05 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo da Guardia Sanframondi, un paese in provincia di Benevento.Il mio paese fa capo al nodo telefonico di Cerreto Sannita e a tutt'oggi ancora non è possibile avere la linea ADSL, perché la centrale Telecom di Cerreto ancora non è stata modificata per la banda larga. Vorrei sapere, se possibile, quali sono i costi "insostenibili" che la Telecom dovrebbe sostenere per una tale modifica, visto che non è accettabile per un cittadino constatare che tutti i paesi circostanti hanno la fortuna di avere tale servizio e qui a Guardia bisogna navigare "sul dorso della tartaruga!...".
In tutto ciò...i sindaci e gli amministratori dove sono?...Sveglia!...Siamo nell'era della comunicazione!...Essere tagliati fuori da questi servizi significa essere tagliati fuori da processi di sviluppo!....

Giovanni Di Santo 06.04.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Da gennaio ho richiesto l'ADLS per viaggiare 1.2
meglio, pagando il relativo canone. Non lo ancora ricevuta, i vari funzionari di Telecom mi
portano il paragone che altri come me non ricevono una prestazione migliore. Alle mie rimostranze di pagare e non ricevere mi comunicano che sarà fatto fra qualche mese. Non è una truffa?, incassare un canone e non onorarlo.

edgardo nadalini 06.04.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Io ho scaricato la sintesi di una partita da 3 e il gol partita non c'era. Risposta del call center "in una videosintesi non neccessariamente ci deve essere il gol".

marco rizzuto 06.04.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono schifato da queste buffonate noi cittadini onesti ci seb
ntiamo impotenti verso questi azzecagarbugli dell'alta finanza ,io sono uno dei fregati da alice adsl,
Alice mi da sempre problemi e il disco del 187 non li risolve mai , ma loro sono efficenti sono reperibili 25 ore su 24 , ma chi se ne accorge?
Sono solleciti solo nell'inviaere le bollette più veloci di Mennea .
Un saluto e un in bocca aL LUPO PER QUESTO GRANDE LAVORO DI INFORMAZIONE CONTRO LA DISINFORMAZIONE MAss mediologa Ciao Beppe un tuo Fans di vecchia data Ugo Coperchini 1955

coperchini ugo 06.04.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

... HO PROVATO A TOGLIERMI DA TELECOM PER LIBERO, CHE OFFRIVA LA POSSIBILITA' DI AVERE GRATIS I PRIMI 3 MESI DI CANONE ADSL.

NO COMMENT !

PROVATE AD IMMAGINARE IL MIO COMMENTO QUANDO SONO PASSATO DA TIM A WIND.

SE QUESTA E' LA CONCORRENZA!


CIAO E BUONA NAVIGAZIONE A TUTTI

federico prandelli 06.04.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

e gia'.....basti dire che in Giappone internet wi-fi, senza fili, ha il costo mensile flat (tempo di navigazione illimitato) di euro15circa, mentre in Italia (escluse promozioni necessarie a tagliare le gambe alla concorrenza e non certo ad aiutare gli italiani) il costo e' di euro2,50 per ora! ....detto tutto!!

domenico laruccia 06.04.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Sono di Olevano sul Tusciano(SA), e da oltre 3 anni chiamo costantemente i ragazzi dell'assistenza Telecom per richiedere l'attivazione dell'adsl... sono tre anni che mi dicono "l'attiveremo presto!!".


LADRI, ECCO COSA SONO !!

Attilio Viscido 06.04.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono più parole ormai per questa azienda. Dire "Telecom" è ormai di per sè un insulto.

Luca Beato 06.04.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori