Acqua di plastica

acqua.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Sarà davvero vietato da luglio vendere bicchieri di acqua minerale nei bar e invece obbligatorio vendere minibottigliette chiuse?

La Confcommercio e gli esercenti dicono di no. I funzionari del ministro delle attività produttive Marzano, che ha appena pubblicato un decreto in proposito, dicono di sì "...per evitare le truffe" dicono.

Per evitare le truffe? Oltre il danno la beffa!

Le grandi truffe della minerale i ministri, i magistrati e gli italiani le hanno sotto gli occhi da anni. Ma non sono mai state punite.

Leggera lei, leggero tu”, “Se la bevi si vede”, l’acqua minerale che fa dimagrire, quella che fa digerire.

Sono queste le grandi truffe della minerale, perpetrate da quattro business complici: quelli della pubblicità, della televisione, dell’alimentare e della plastica.

Perché questi megatruffatori restano impuniti e invece da luglio dovrebbero essere puniti tutti i consumatori (pagando la minerale al bar il doppio) e l’ambiente (con l’aumento della plastica, dei rifiuti e dei trasporti)?

Con 182 litri pro capite all’anno, l’Italia è balzata in pochi anni al primo posto nel mondo per consumo di minerale. 300 marchi, 11 miliardi di litri, 5,5 miliardi di euro all’anno: un business al primo posto nel mondo.

In 15 anni (1988-2003) il consumo italiano è più che raddoppiato (da 80 a 182 litri), un fenomeno unico al mondo. Perché è successo?

A Cortina e a Courmayeur, dove l’acqua di rubinetto è meglio di qualunque minerale, ho visto gente trascinarsi su per le scale mezzi quintali di minerale. Ma perché lo fanno?

Se si escludono le poche zone dove l’acqua di rubinetto ha un sapore sgradevole o è sospetta d’inquinamento, nel resto d’Italia si potrebbe bere l’acqua di rubinetto con benefici per:

- il portafoglio: costa 1000 volte meno

- l’ambiente: la sua produzione e distribuzione inquinano 1000 volte meno

- spesso, la salute: le soglie di concentrazione ammesse per molte sostanze nocive e i controlli sono più severi di quelli per le minerali.

Perché, contrariamente a quanto suppongono gli economisti, così tanti consumatori si comportano contro il proprio interesse? E perché questo accade solo in Italia?

Da 15 anni gli uomini della “Milano da bere” ci bombardano di pubblicità: i muri delle città tappezzati di manifesti truffaldini, centinaia di spot al giorno, fino a sei pagine di pubblicità nello stesso giornale, lo stesso giorno.

Ma neanche questo gli basta. Ora gli strozzini dell’acqua stanno cercando di toglierci anche la libertà di un bicchiere di minerale al bar. E’ la goccia che fa traboccare il bicchiere.

Fermiamoli!


Per saperne di più:

- G. Altamore, Qualcuno vuol darcela a bere, Frilli Editore www.frillieditori.com/books/qualcunobere.htm
www.frillieditori.com/books/recequalcunobere.htm

- G. Altamore, I Predoni dell'Acqua - Acquedotti, rubinetti, bottiglie: chi guadagna e chi perde, Edizioni San Paolo

Postato il 11 Aprile 2005 alle 16:08 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (612) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Commenti piu' votati


Saluti a tutti i bloggisti ansiosi di sapere la verità sui filtri per l'acqua potabile.

Voglio precisare alcune regole europee sulle inesattezze publicate su questo blog.
1)i filtri a carbone attivo sono vietati(causa rilascio di carbone,e rischio di proliferazione di batteri patogeni)
2)l'osmosi inversa utilizzata su acque potabili è un'impianto non accettato dalle Autorità Sanitarie,per il motivo che eliminando eventuali sostanze indesiderate eliminano anche i preziosi sali minerali,se successivamente con il baipass si reinserisce dell'acqua potabile;per reintegrarla dei suoi sali si reinseriscono le eventuali sostanze inquinanti,pertanto il cliente spera di risolvere il problema ma in effetti il problema rimane con l'illusione di aver speso i suoi soldi per fronteggiare il pericolo dell'acqua,indebolendo il bilancio famigliare.
questo tipo di impianto è adatto a desanilizzare l'acqua di mare oppure le acque salmastre.
3)gli addolcitori ad uso domestico si possono utilizzare per acque tecnologiche,(lavatrice,lavastoviglie,)ma non sono adatti ad uso alimentare,per il problema dello scambio ionico,tra sodio e calcio e magnesio,crea ipertensioni presso i gli utilizzatori.

4)LEGGI ENTRATE IN VIGORE:
DM 443/90 non è sufficiente avere ottenuto l'Autorizzazione del Ministero della Salute,ogni impianto deve essere dichiarato all'organo di controllo di competenza territoriale,(ASL)
DL 31/2001 regolamento concernente l'utilizzo di acque ad uso umano comprese le acque minerali,di sorgenti,potabili depurate o filtrate.
5)sul sito www.purityitalia.com cliccando sul lik vademecum,si sfoglia n.27 pagine con 27 brevi filmati si può definitivamente conoscere il sistema filtrane C1P più volte sottoposto ai controlli da NAS,USL,ASL,università di Torino,Roma,Napoli,Pasteur,ecc.
Spero di avervi fatto cosa gradita,e mi attendo vostre email:paolo@purityitalia.com per operare con noi nel rispetto del consumatore,che ignora ancora oggi questa materia così delicata.


Salve vorrei mettervi al corrente su la tanto decanta rondine.
Sono stato per motivi di lavoro nella fabbrica gran guizza di popoli dove ho visto le linee di imbottigliamento Acqua gran guizza e san benedetto primavera ed di altre bevande tipo bibite gassate e prodotti asettici. Bene le tanto decantate marche vengono imbottigliate con macchinari fatiscenti pieni di ruggine e sporchi di polvere e grassi accumulati da anni con i i silos delle bottiglie vuote adibite a rifugio di scarafaggi .bottiglie di pet di qualita scadente che durante la fase di riempimento perdono farine di plastica altamente cancerogene per non parlare del trattamento del personale quasi tutto stagionale e interinale con ricatto continuo e orari indecenti con una sala ristoro da chiudere immediatamente per le condizioni in cui si trova igienicamente e tutto senza che nessun organo competente se ne interessi perche pagati dalla multinazionale san benedetto leggere questo link: http://www.behablog.it/dett.php?id=288

Consiglio evitate di bere acque minerali

tirone franco 01.08.07 22:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA QUESTA INCHIESTA CHE FINE HA FATTO? QUALCUNO SA' QUALCOSA? è STATA INSABBIATA.PERCHE'? L'INDAGINE TOCCAVA ANCHE I FILTRI PER L'ACQUA POTABILE.

Firenze il 1° Forum alternativo mondiale.

La grande truffa dell'acqua minerale


Spesso peggiori, ma molto più care, dell'acqua potabile
Il 10 marzo scorso 500 aziende produttrici di acqua minerale sono state raggiunte da un'ingiunzione del ministero della Salute nella quale veniva richiesta l'immediata notifica di nuove analisi, pena il ritiro dell'autorizzazione alla vendita. Cinquecento su cinquecento, niente male come media. Il ministero è stato costretto a muoversi dall'iniziativa dell'attivissimo procuratore aggiunto di Torino Raffaele Guariniello che, dopo la verifica di un paio di irregolarità - nella sorgente piemontese Pian della Mussa e in alcune bottiglie di Fiuggi - aveva sollecitato più volte, inutilmente, il ministero. Visto che le irregolarità erano passate inosservate ai regolari controlli era ovvio dubitare dei controlli in questione.
Per chi si occupa del grande business delle acque minerali questa non è che la punta dell'iceberg. In gioco non c'è soltanto la possibilità che alcune bottiglie siano contaminate quanto l'intero sistema, che dispensa le aziende produttrici dall'obbligo di rispettare i parametri e le procedure di controllo che sono invece imposte agli acquedotti pubblici.

paolo gagliano 30.12.07 22:47| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori