Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Fininvest contro Grillo

  • 1183





internazionale.jpg

freedom.jpg

Ieri è cominciato a Roma il processo Fininvest contro Grillo.

Fininvest sostiene che il mio articolo "Il caso Parmalat e il declino dell’Italia" denigra l’azienda del Presidente del Consiglio.Spero che questa iniziativa raddoppi i lettori del mio articolo, mettendoli in condizione (forse ancora per poco) di giudicare da soli.

L’inventore del Gabibbo e della Casa delle semilibertà sta facendo del suo meglio per dimostrare che la Casa della libertà (quella vera: Freedomhouse) ha proprio ragione: nel 2004 l’Italia è precipitata al 74° posto nella classifica mondiale della libertà di stampa (Freedom of the Press Report 2004).

Da quando Berlusconi è al Governo, l’Italia è l’unico Paese europeo che la Casa della libertà ha declassato al livello della Turchia, cioè da Paese “libero” a “semilibero”. Gran parte di ciò che ho detto e trascritto sul declino dell’Italia si può leggere in giornali e libri italiani e stranieri. Lo ha scritto anche The Economist. Berlusconi promise di denunciarlo, ma di quella denuncia non si sa più niente.

Però denuncia me. Perché?
Lui lo sa bene: quello che conta non è la verità o la menzogna. E’ l’audience.

Le menzogne della pubblicità e delle televisioni funzionano non perché non siano false, ma perché martellano milioni di persone. I libri e le riviste colte li leggono in pochi e si possono lasciar perdere.

Tranne però quando a scrivere in una rivista è un comico a cui milioni di persone danno più credito che agli spot pubblicitari.

Per non vivere in un Paese semilibero e per poter dire e scrivere quello che penso senza subire processi, forse dovrò presto chiedere asilo politico a Istanbul?

27 Apr 2005, 15:31 | Scrivi | Commenti (1183) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1183


Commenti

 

Ciao Beppe esistono altri tipi di " Moto Perpetuo " oltre a quello politico , il problema è farlo sapere .

Ciao

Roberto

Roberto Casarin 06.06.15 14:38| 
 |
Rispondi al commento

ma è vera la storia che la Rai abbandona la squadra di Report levando ai Giornalisti (notate la G maiuscola perchè quelli di Report se la meritano)l'assistenza legale? possiamo fare qualcosa? Ogni informazione in merito è graditissima. Grazie

Stefania Buoninconti 07.09.09 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho un'idea!
occorre aumentare l'offerta di canali diversi (intendo di editori/proprietari diversi)costringendo alla vendita delle frequenze TV nazionali il quasi unico proprietario privato.
Come si può fare? Boicottando le reti private nazionali (Mediaset per quelli che non hanno ancora capito). dobbiamo smettere di vederle? Nooo. Continuiamo a guardarle magari anche con più gusto. Continuiamo a guardare i Film, i telefilm, le fiction, i programmi sportivi, i quiz, le trasmissioni stupide e quelle intelligenti. Continuiamo a guardarla a tutte le ore. SMETTIAMO DI ACQUISTARE TUTTO QUELLO CHE VIENE PUBBLICIZZATO SULLE SUDDETTE RETI. Osserviamo attentamente le pubblicità, memorizziamo bene i prodotti proposti. Quando andiamo al supermercato e riconosciamo un prodotto pubblicizzato sulle suddette reti, prendiamo quello che sta a fianco sullo scaffale.
Stampiamo la scritta: VISTO IN TV - NO GRAZIE su piccole etichette adesive e attacchiamole su tutti i prodotti, di cui ricordate la pubblicità, direttamente sulla scaffale del supermercato o sulla vetrina del negozio in franchising. Così aiutiamo anche quelli che hanno la memoria corta.
Io ho iniziato a farlo da qualche tempo soprattutto per i prodotti più pubblicizzati (ammetto che non ci sono riuscito con tutti) ed ora guardo anche la pubblicità con molto più interesse.
che dite si può fare? Non costa nulla ed da molta soddisfazione.

Massimo Perotto 22.01.07 23:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

No alla Tav.
No ai termovalorizzatori.
No a tutto e la colpa e' del progresso e di quelli come il presidente Berlusconi che invece lo vogliono e per questo sono accusati di tutto.
Ascolti un consiglio, si prenda sotto braccio Agnoletto, Luxuria ecc. ecc. e andatevene in Africa o dove vi pare l'importante lontano da noi.

paolo barellli 01.08.06 16:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Mi fai pena.Il tuo linguaggio può ammaliare gente con i paraocchi,ma la gente intelligente ti giudica per quello che sei.Uno in cerca di pubblicità e di gloria per il tuo tornaconto personale(sei genovese),per monetizzare i tuoi sproloqui.Continua così che rimpinguerai il tuo conto bancario.Ti ho ammirato moltissimo quando eri davvero un comico,da quando sei diventato, per far soldi,uno sporco comunista,mi fai pena.

savino rizzi 05.05.06 08:33| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sapete secondo me che c'è? che viviamo in un paese che non si chiama più italia, che non ha dato più i natali a persone come Leonardo Da Vinci- medico,astronomo,fisico,ingegnere,pittore,scultore,insomma uno con le palle di ferro saldate-, ma a politici nullafacenti che di certo non sono lì per merito, ma per DEmerito- dato che tanto in italia funziona tutto al contrario. Il dizionario dà una definizione di "politico" che sinceramente non capisco:"Politico è un uomo che possiede la scienza e l'arte del governo, che sa parlare e agire con astuzia e tatto in ogni situazione". Fermi tutti..per un ragazzo di venti anni come me c'è un qualcosa di incomprensibile tra ciò che leggo sul dizionario e quello che vedo fare dai "politici"...se non fosse per il "sa parlare" -su cui concordo pienamente- direi che chi ha scritto il dizionario non vive nei nostri tempi..che vuol dire arte del governo? forse che Berlusconi è bravo a dipingere un'Italia che non c'è?Se questa è arte...In Italia non c'è democrazia perchè ci sono i politici..sono solo dei fissati che si schierano..ma non vi sembra un ignoranza schierarsi verso destra o sinistra e non verso il popolo italiano?E nessuno mai mi venga a dire che qualcuno lo fa!!!! Gli italiani sono un popolo di ignoranti,di gente che crede di vivere...ma quale vivere? ormai la maggiorparte di noi esiste e basta! Tutti guardano la televisione, molti si vestono in modo alternativo solo x esprimere un orientamento politico diverso..dite loro che G.Gaber diceva: "la scarpa sporca e tutta slacciata è da scemi più che di sinistra!"..Pochi leggono libri, pochi credono ancora nella costituzione, pochi capiscono il significato di quell'Italia per cui molti sono morti, come i partigiani..La destra e la sinistra non dovrebbero esistere..basta con le guerre..se scoppiasse una guerra io verrei subito arruolato, il figlio di berlusconi non credo..ma io partirei perchè amo l'italia..non la voglio solo derubare..W beppe grillo..

Marco Palmieri 04.01.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
il mio italiano non e motlo buono, vivo in Inghilterra ma vorrei soltanto dirti che ci vorebbono piu gente come te, critici del governo, delle istituzioni et delle corporations. Ma volevo anche farti sapere che 'Freedom house' non e proprio la migliore sorza per dare esempi sulla liberta dei media. Se vai sul loro sito, vai sulla pagina 'About us' vedrai questo paragraffo:

'Our diverse Board of Trustees is united in the view that American leadership in international affairs is essential to the cause of human rights and freedom. '

Non ho bisogno di darti esempi sulla maniera inqui il leadership americano hanno causato dolore e sofferenza a migliaia di familie senza nessun rispetto dei diritti umani.

A te di vedere cosa ne pensi di quel sito...

Alex

Alex Priona 30.12.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

un problema da non sottovalutare è che il sig berlusconi è tanto maledettamente simpatico (quando vuole), quanto, altrettanto maledettamente, falso (quasi sempre). un grande prendinculo in virtù delle sue grandi doti comunicative, inversamente proporzionali alla sua altezza. onore a chi non si fa ubriacare dalle stronzate, la merda dopotutto non è alcolica, neppure quella che ci danno a bere su raiset, ma a quanto pare provoca assuefazione.

Paolo Margari Commentatore in marcia al V2day 26.12.05 20:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================


Marco Gilles 21.12.05 15:02| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo ne avrà ricevute a bizzeffe di queste e-mail...ma DEVO proprio chiederle un favore: darmi una speranza!
sto mettendo da parte un pò di soldi, quanto basta per poter regalare ad un amico la possibilità di venirla a vedere ad uno dei suoi FANTASTICI spettacoli.
è un regalo di compleanno, farà gli anni il 22 novembre...crede che nel 2006 ci siano possibilità? lui sta a Roma. se ha "vaghe" date in progetto....ne sarei FELICISSIMA!
Spero la mia richiesta non le risulti talmente banale e scontata da non farci caso....!
le posso affermare che sarebbe il regalo più bello che possa fare in vita mia.

la ringrazio di cuore.

anna

Anna Iannotta 16.11.05 20:46| 
 |
Rispondi al commento

arco paparusso, ma che stai dicendo?
finiamola con 'sta storia dei comici e della cultura di sinistra! Andate a studiare invece di scrivere certe scempiaggini, così magari scoprirete che il sapere non ha partito politico, che la satira è satira e basta.
Ci stiamo castrando allegramente da soli e siamo fieri di farlo... Non se ne può più, studiate, leggete, togliete la ruggine dai vostri neuroni, e porca miseria!

Diego Meloni 08.11.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

arco paparusso, ma che stai dicendo?
finiamola con 'sta storia dei comici e della cultura di sinistra! Andate a studiare invece di scrivere certe scempiaggini, così magari scoprirete che il sapere non ha partito politico, che la satira è satira e basta.
Ci stiamo castrando allegramente da soli e siamo fieri di farlo... Non se ne può più, studiate, leggete, togliete la ruggine dai vostri neuroni, e porca miseria!

Diego Meloni 08.11.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

ma siete comici o politici?
ormai si è superata quella linea che divide satira e politica; se i politici vanno in tv e si sottopongono a simpatiche scenette da teatrino napoletano (mettendo in dubbio la propria credibilità) non è detto che i comici debbano sostituirsi a loro facendo politica nei propri spazi televisivi. Luttazzi e Benigni hanno esagerato. Celentano è un disco fisso. Santoro e Luttazzi sono giornalisti che pagano il peso della propria grandezza!
La cultura è di sinistra, si sa. Ma occhio a non esagerare e a non sopraffare l'avversario, non è democratico! Al centro- destra rimproverate ogni eccesso e avete impedito (giustamente) a berlusconi gli spot di propaganda. Ma vi siete presto trasformati da vittime in carnefici facendo della cara vecchia satira, che tutto e tutti rendeva ridicoli, un'arma per attacchi contro l'onore e la reputazione di un professionista. Fatevi tutti un'esame di coscienza.
Se veramente credete nelle libertà rendete visibile questo messaggio, grazie.

arco Paparusso 30.10.05 19:10| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma siete comici o politici?
ormai si è superata quella linea che divide satira e politica; se i politici vanno in tv e si sottopongono a simpatiche scenette da teatrino napoletano (mettendo in dubbio la propria credibilità) non è detto che i comici debbano sostituirsi a loro facendo politica nei propri spazi televisivi. Luttazzi e Benigni hanno esagerato. Celentano è un disco fisso. Santoro e Luttazzi sono giornalisti che pagano il peso della propria grandezza!
La cultura è di sinistra, si sa. Ma occhio a non esagerare e a non sopraffare l'avversario, non è democratico! Al centro- destra rimproverate ogni eccesso e avete impedito (giustamente) a berlusconi gli spot di propaganda. Ma vi siete presto trasformati da vittime in carnefici facendo della cara vecchia satira, che tutto e tutti rendeva ridicoli, un'arma per attacchi contro l'onore e la reputazione di un professionista. Fatevi tutti un'esame di coscienza.
Se veramente credete nelle libertà rendete visibile questo messaggio, grazie.

marco paparusso 30.10.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Grillo,

oggi sono andato nel sito www.freedomhouse.org, ho scaricato il materiale più interessante e ora lo invio in pillole (oggi la mappa della libertà di stampa, domani la classifica comparata col 2004) a tutti i miei amici e conoscenti, allegato a informazioni personali che comunque gli avrei mandato.
In questo modo, anche quelli di forza italia ( conosco ben 2 di questi "introvabili") che di solito si fanno autocensura nel cervello, vengono a contatto con delle verità prese alla fonte e non da uno come te, Luttazzi, ecc ecc (ovviamente dicono che se le dici tu sei di parte).
Sembra poco ma penso che le persone ascoltino con meno diffidenza le informazioni che giungono da una persona vicina piuttosto che dai media.

Io spero che conti qualcosa anche se so che "nessuno è più sordo di chi non vuol sentire".

Frequento il tuo blog quotidianamente anche se da poco (meglio tardi che mai) così riesco ad integrare le altre fonti di informazione; una volta pensavo che leggere quotidianamente 2 giornali di idee politiche opposte bastasse....ingenuo :-)

Senza di te non sapremmo tante cose.

Alessandro Vallicelli Commentatore in marcia al V2day 19.10.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il post di Mimmo Pollice: è una bella idea quella di organizzare una manifestazione a Roma. Bisogna far capire ai nostri dipendenti che siamo stufi di essere presi per i fondelli e che siamo anche in tanti a pensarla così. Dai Beppe "di soltanto una parola e noi (forse) saremo salvati".

Mario Alberton Commentatore in marcia al V2day 12.10.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
mi chiamo Giuseppe ho 29 anni e anch'io e sono un tuo fan sfegatato, ho comprato il tuo dvd e lo faccio vedere agli amici per fargli aprire gli occhi, più lo vedo e più rifletto che noi siamo in mano a pochi potenti che comandano grazie al fatto che noi siamo troppo distratti o pigri per dire come la pensiamo e sopratutto per agire!
La sinistra ha organizzato le primarie, per me sono una farsa in quanto il leader sarà sempre il prof. Prodi che vende odio e aria fritta, ma la cosa che mi manda in bestia è che per votare pretendono un'offerta obbligatoria di € 1,00, io non credo che sia giusto, perchè devono essere i politici a risarcire noi cittadini e non il contrario, questa cosa mi manda in bestia.
Mi auguro cheseguano il tuo consiglio e si chiudano buttando via la chiave in una beuty farm e non comunichino più fino alle elezioni, forse così vinceremo le elezioni, anche se vincerle non è sufficiente, bisogna fare i fatti e non giocare più con i sentimenti del popolo, che prima o poi si può anche in.....re e poi son dolori.
Continua nella tua missione, io ti seguirò, grazie di cuore.
ciao by Giuseppe da Trapani

Giuseppe Cammarata 12.10.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ti posso denunciare anch'io???...sono uno studente sfigato che ogni tanto ti segue ( sai è difficile per noi comuni mortali nati vicino alla televisione)..Finalmente ho deciso di usare internet come mezzo di informazione personale e non nascondo di inizare a cambiare la prospettiva su un pò di cose..qui trovo di tutto anche quel faccino di ..... che ti ritrovi ( e fatti la barba!!)..bè ti saluto....adesso sto raccogliendo i soldi per venire al tuo prossimo spettacolo...non sei male... a volte simpatico....
un salutone a presto... Francesco 23 Br

Francesco Rizzo 12.10.05 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho visto ieri il tuo ultimo spettacolo su DVD..per 3 volte!! Ebbene si, sono una masochista!Non volevo dimenticarmi quello che ho ascoltato, sono sconcertata, certo immaginavo che ci fossero giochi di potere e manovre schifose, e anche che il nano malefico non fosse proprio il ritratto della "brava persona", ma così è davvero troppo per tutti!Ho 29 anni e sto per trasferirmi in Francia un po' per lavoro ma se devo essere onesta più perchè sono stufa.Sono stufa di essere manovrata e strumentalizzata, stufa di essere rapinata da uno Stato che non fa gli interessi dei cittadini, e sono stufa dei cittadini che non si ribellano che non fanno niente.Quando ho visto il tuo spettacolo, sono stata contenta di averti sentito parlare di Skype, strumento che uso da quasi un anno!Sai però cosa ti dico?Ho parlato di Skype a tante persone (compresi i miei genitori) spiegandogli gli innumerevoli vantaggi: quando l'ho scoperto ero orgogliosa di aver trovato il modo di non farmi rapinare!Ne ho parlato a tutti, ma la gente è addormentata!Nessuno di quelli ai quali l'ho detto è andato a vedere cosa fosse.Meglio pagare il canone Telecom e farsi rapinare sulle telefonate che imparare ad accendere un computer. Siamo addormentati! I Reality ci hanno rimbecilliti tutti!Ma è possibile che sappiamo solo lamentarci?? In Italia siamo nel Paleolitico!! Basterebbe metere un attimo il naso fuori di casa per vedere che siamo superati.Ma forse ci piace così.Forse i 1000 euro al mese sono sufficenti a farci stare buoni (meglio che niente è la nostra filosofia) ma che futuro stiamo regalando ai nostri figli?Io non ne ho ancora, ma mi terrorizza l'idea di farli crescere in un paese come questo!Concludo dicendo che non credo che tu debba candidarti, tu sei un comico, e hai fatto pure troppo, sono le persone che stanno lì al potere che dovrebbero cominciare a vergognarsi e quindi fare qualcosa!E siamo noi italiani che dovremmo usare gli strumenti che abbiamo a disposizione per farci sentire!

Marina Damato 11.10.05 20:59| 
 |
Rispondi al commento

ho 40,sposato con una brava moglie e con due figli.Devo dirti caro Beppe che mi metti paura quando ti sento parlare di politica,ambiente, finanza ecc.ecc. E'come se non avessi speanza o scelta o se c'e' una scelta e' pilotata.Dove giri trovi uno che cerca di fregarti.Non riesco a decidere quale politico ci si possa appellare,o anche pensato di mettere la classica mortadella sulle schede delle prossime votazioni,ma con quello che costa adesso la mortadella e meglio che metta una croce.E come disse una volta un grande...atturati il naso e vota.Io so solo che i soldi non bastano mai,faccio la guardia giurata,e rischio la pelle per circa 1000euro al mese e faccio tanto straordinario per arrivare a 1.200/1.250euro danno aumentiaglimpiegati statali, mentre i privati sono costretti a non poter scioperare, a non dire la loro,a non alzare la cresta...pena il fine rapporto lavorativo.Vorrei dire un'altra cosa...hanno dato tanto per le vittime militari che sono stati in guerra soldi a palate per le vedove e i figli.Addirittura ci sono state collette popolari,iniziative su trasmissioni televisive per dare sempre piu'soldi.Ma con tutto il rispetto che ho per questi ragazzi che hanno dato la vita,io dico che sapevano a cosa andavano in contro quando sono partiti,e accetti che c'e'la possibilita' di morire,quando scegli un lavoro come questo,attirato da bei compensi,anche detti trasferte.ma comunque sono daccordo sul fatto che bisogna aiutare le famiglie.ma bisogna aiutare anche la famiglia del muratore che casca dal 5° piano,o di quello che rimane schiacciato da una pala meccanica,ci sono anche le guardie giurate (qui sono di parte),ma anche gli elettricisti,autisti, pompieri insomma tutti noi abbiamo bisogno d'aiuto quando ci muore una persona cara che mantiene una moglie e due figli,che da domani dovranno arangiarsi da soli.Ciao Beppe SEI GRANDE SEI GRANDE E SE TI CANDITI FAMMELO SAPERE.

Scanu Pietro 11.10.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Non sono di destra, non sono di sinistra, non posso stare al centro perchè è pieno di parlamentari... se fondi un partito mi fai paura, se affondi tutti i partiti ti aiuto a cercare il tappo. Ho paura che da questa montagna di dipendenti non tireremo più fuori nulla. Almeno facciamogli sapere che non tutti ci beviamo tutto, e che ci siamo accorti che sul loro grasso culo non stanno pensando a noi. E adesso sigla: Ullalla ullalla ulla la la, passa parola, il blog è qua, ullalla ullalla ulla la la, col grillo parlante l'italia ci sta ! Un bacio !

Paolo Balestri 10.10.05 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono solidale in questo momento. Qualora si inventi qualche iniziativa di lotta a questo sistema di potere sarò ben lieto di parteciparvi.
Ciao e arrivederci da Bologna

Paolo Zaccarini 10.10.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, solo da pochi giorni ho scoperto il tuo BLOG. Un'idea davvero geniale, superiamo tutte le barriere.
Ho letto molti commenti molta gente davvero scoraggiata. Avrei un'idea, perchè non ci porti tutti in gita a Roma.
Attraverso il tuo Blog organizziamo una grande manifestazione. Cosi ci contiamo, potrai vedere tu e gli altri, soprattutto gli altri quanti ne siamo.
Certo ognuno di noi deve far si di convincere il piu alto numero di persone.
Sono sicuro sarebbe una giornata stupenda.
Non siamo ne No Global, girotondini, ne di destra ne di sinistra ma solo tanto stufo di essere trattati da coglioni.
Non Mollare Ciao

Mimmo Pollice 10.10.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Ho 40 anni,impiegato,2 figlie,lavoro ad Alba.Ho sempre seguito Beppe in tutti gli spettacoli,anche quelli a sorpresa in discoteca (Treviglio 1989).E'un grande;il Valentino Rossi della satira e della vita reale,quella che cercano in tutti i modi di nasconderci,prendendoci in giro,facendoci vedere che Eva Henger è una brava ragazza(sicuramente brava...)e che il buon Calissano è un povero ragazzo da recuperare perchè ha un sacco di problemi.Anch'io come tutti ho dei problemi,ma certamente non li risolvo spendendo i soldi per comprarmi 30 grammi o più di cocaina per fare i festini.I problemi di cui parla Beppe sono ben più profondi e interessano tutta l'umanità(non solo noi Italiani).La guerra per il controllo del petrolio sta finendo;tra poco inizierà quella per il controllo delle fonti idriche (forse è già iniziata,Nestlè docet).E' veramente curioso poter parlare di cose "tabù" in un blog come questo,come se fossimo dei carbonari;possibile che non si riesca a innalzare il nostro disperato urlo di verità al di sopra di questo silenzioso mugghiare di menzogne che ci vengono proposte ogni santo giorno?Scusate lo sfogo,ma sono contento di questa iniziativa:verba volant,scripta manent.

Luca Cocchini 10.10.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi è il problema, come lo è Prodi,entrati in quel giro , girano tutti dalla stessa parte (la sua). BEPPE fallo x il nostro paese. Noi le palle ce le abbiamo, ci serve l'indirizzo dove farle girare.

vale conti 10.10.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono un Genovese trapiantato in Sicilia (Siracusa)il tuo blog è grandioso dai possibilita a molti di farsi sentire e di "pensare". Se l'Italia va a rotoli, prova ad immaginare come ci sentiamo noi qui nel profondo SUD, dove aspettiamo da una vita una risposta da parte dello Stato, e l'unica risposta che riceviamo è quella della mafia, ed il nano malefico se la ride pure nella sua tenuta miliardaria, tanto a lui che gli costa; portatelo qui a "lavorare???" e vediamo se ride ancora...Ti seguo da quando avevo 10 anni e oggi a 27,che colgo in pieno il tuo messaggio posso dirti che vale + la tua parola che quella di uno dei tanti politicanti italiani,ruffiani e speculatori, e questo e tutto dire, visto che siamo in molti a pensarla cosi,questo non per offendere te,anzi, ma se viviamo in un paese dove un GRANDE comico, attira + fiducia dei politici, ma dove speriamo di arrivare? Striscia la notizia, anche se faziosa, vale + del TG...ma stiamo scherzando?? L'Italia è un gran bel paese ma in tutta sincerità sono stanco di sentire sempre la solita cantilena "avete un bel paese ma non sapete sfruttarlo" ma chi o cosa stiamo attendendo? chi dovrebbe programmare la rinascita Italiana? Il nano malefico? ho qualche dubbio...Beppe traghettaci tu nel futuro Italiano, almeno sarò certo di spendere bene i miei soldi e non dovrò + domandarmi quanti ne sono andati persi per strada (SR-Roma è un bel tragitto capita che ne partono 10 e ne arrivano 4)....Concludo dicendoti di non mollare mai l'Italia pensante è con te (il resto appartiene al nano)quindi siamo molti anche se scarsi, siamo molti... Super Beppe spero di rivederti in video, comprati un canale brucia qualche studio, insomma fai tu ma fatti sentire di +....

Alessandro Meles
da Siracusa

Alessandro Meles 10.10.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici del blog,
ho letto gli ultimi recenti quesiti su una possibile candidatura di Beppe Grillo, sulla creazione fra i poli di un centro effettivo, addirittura della creazione di un partito. Tutto ciò in un periodo in cui anche la FIMMG (per chi non lo sapesse è la Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) ha gettato le basi per la costituzione di un partito. Dove vogliamo arrivare? Un sindacato in politica è un'idea veramente grandiosa. Si perché se oggi abbiamo storace come miistro della salute che da bravo politico non ne capisce nulla di politica domani avremo Falconi e chi per esso che da bravo sindacalista non capisce nulla di medicina. Si parla spesso della categoria dei medici, ricchi e benestanti. Non mi risulta affatto. Oggi un medico di famiglia con 13 anni di anzianità di laurea percepisce uno stipendio che al netto di tasse e spese di gestione di uno studio medico comprensivo della segretaria, necessaria, è pari a quello di un professore di liceo, senza le ferie pagate e senza nessuna agevolazione fiscale. Il risultato è una sanità pubblica effettivamente ridotta ad un mucchio di piccole aziende che devono tenere la cinghia stretta perché il budget è limitato, perché se un medico prescrive più di un tetto di diverse migliaia di euro di farmaci al mese finisce in galera o li rimette di tasca propria. Dunque che Beppe Grillo entri in politica è fuori luogo. In prima istanza perché non avrebbe modo di far praticamente nulla; in secundis perché si troverebbe invischiato nei perversi meccanismi della politica italiana: è il caso di Di Pietro che da giudice finirà probabilmente imputato pe chissà quante bustarelle. Non credo in Bertinotti, non credo in Fassino, non credo in Rutelli. Cosa hanno fatto negli ultimi anni? nulla.Cosa hanno fatto nella precedente legislazione? Gettare le basi per l'attuazione delle attuali riforme, soprattutto quella scolastica. destra e sinistra a braccetto come in "Caterina va in città". L'alternativa?i kamikaze...

Claudio Confuorto 10.10.05 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Posso solo dirti che sei un GRANDE!! Forza Beppe siamo tutti con te!

Francesco Ruga 09.10.05 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Eccomi, uno dei tanti, uno come tanti.
Uno dei tanti a dire BASTA!
Beppe, credo che come me, in tanti ti diciamo tutti i giorni che apprezziamo quello che dici e quello che fai (sappiamo tutti che è più importante delle chiacchiere)! Che ne dici, un giorno di "scendere in campo" anche noi!?!?!?! Forse sarebbe l'unica maniera per mandare a casa il nano malefico e tutti gli altri spaventapasseri che vegetano nelle nostre tasche! Dopo trent'anni ho sconvolto mia madre! Le ho fatto vedere il DVD del tuo spettacolo di Roma... le sembrava di sentire me!!! Sono anni che le ripeto che siamo vittime di un'informazione faziosa e di un sistema che ci azzera in quanto persone. Anche se è un apporto minimo, conta sul mio appoggio e sul mio sostegno... ci rivediamo al prossimo spettacolo a Roma. CIAO

Pierangelo Verbicaro 09.10.05 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, come é vero quello che dici sugli ospedali. Adesso si chiamano Aziende, ma mi chiedo, cosa c'entrano le Aziende con la salute? Una volta quando un medico aveva un pò di dignità, umiltà e preparazione inoltrava i pazienti con patologie difficile in qualche altro ospedale perché ritenuto più indicato per quel tipo di problema. Oggi invece gli ospedali ,che sono Aziende e che quindi devono battere cassa, sono scesi allo stesso livello di qualunque bottegaio dove si sbandiera che il proprio prodotto é il migliore di tutti. I risultati si vedono, soprattutto da noi in Sicilia. Quanti morti in una settimana? otto , nove, ma anche se fosse uno non sarebbe giustificato.
Grazie Beppe, grazie per il blog.
Gaetano Sardina Palermo

Gaetano Sardina 09.10.05 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, posso sapere per quale motivo TU non possa candidarti a presidente del consiglio nè con la destra nè con la sinistra ma bensì a capo di un TERZO POLO veramente democratico?
Visto che il bipolarismo è morto, non pensi che sarebbe una buona idea per risollevare questo Paese ormai privo di dignità?
Grazie per la risposta.
Carlo Zanghi

Carlo Zanghi 09.10.05 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

sono Cristina. Prima di tutto volevo ringraziarti per la grande opportunità di "risveglio" che mi hai dato quando mi hai permesso di acquistare il dvd del tuo tour a Roma...fantastico!!!! Sono molto orgogliosa di te, ti stimo tanto e ti seguirò sempre perchè non cerchi di prendermi in giro, perchè ti esponi in prima persona e hai tanto coraggio. So che non è facile. Per questo ci tenevo a farti sapere che, oltre all'appoggio di tutte le persone intelligenti che ti scrivono qui, hai anche il mio. Con tanto affetto, un abbraccio forte forte e una pacca sulle spalle. Grazie.

cristina marin 08.10.05 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi è il problema, però mi sono reso conto che la maggior parte degli Italiani non sa cosa siano: La Cirami, il lodo schifoso (Schiafani) e la Cirielli, sarebbe utile che in tuo logo spiegassi agli Italiani cosa sono queste porcherie volute dalla Casa della Libertà (la libertà non ha casa)!!!! inoltre i due parlamentari avvocati di Berlusconi Pecorella e Ghedini dovrebbero vergognarsi di esistere.
ciao BEPPE

Malini Luigi 08.10.05 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi è il problema, però mi sono reso conto che la maggior parte degli Italiani non sa cosa siano: La Cirami, il lodo schifoso (Schiafani) e la Cirielli, sarebbe utile che in tuo logo spiegassi agli Italiani cosa sono queste porcherie volute dalla Casa della Libertà (la libertà non ha casa)!!!! inoltre i due parlamentari avvocati di Berlusconi Pecorella e Ghedini dovrebbero vergognarsi di esistere.
ciao BEPPE

Malini Luigi 08.10.05 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Al revisore contabile Beppe Grillo racconto questa storia.
Un signore diventa Presidente del Consiglio.
Il Suo Ministro delle Finanze fa la riforma fiscale dove si prevede anche che le tasse si possano pagare per "consolidato" (es. se una società ha utile 10 e una perdite per 3 si paga su 7). Per poter far ciò i bilanci delle società consolidate devono avere l'esercizio identico (es. dal 01/01 al 31/12). Casualmente il Presidente del Consiglio è anche proprietario di una grande squadra di calcio che ogni anno è in perdita. Normalmente le squadre di calcio hanno l'esercizio sociale che va dal 01/07 al 30/06 rispecchiando la stagione sportiva. Per puro caso la squadra di calcio del Presidente del Consiglio ha ritenuto di cambiare il proprio esercizio sociale portandolo all'anno solare. Per far ciò ha dovuto inoltrare richiesta al Presidente della Lega Calcio, Suo amico, che prontamente ha provedduto a concedere la deroga al cambio di esercizio sociale. Avvenuto ciò le perdite della squadra di calcio vanno a consolidarsi agli utili delle altre società del Presidente del Consiglio che in questo modo risparmierà una montagna di tasse, addebitandoci a noi anche i suoi diavoli rossoneri.
Per favore puoi verificare se questa favola è vera ?
Un saluto da un aspirante revisore contabile.

Giuseppe Martino 08.10.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Secondo la Fininvest dire la verità è diffamazione? Credo che la legge italiana non lo preveda? Tieni duro Beppe sei tutti noi.
P.S. Mi spiace per l'accostamento ma... quando ti decidi a seguire l'esempio del berlusca? Fai un partito politico siamo pronti a seguirti.

Vincenzo Di Caro Commentatore in marcia al V2day 08.10.05 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe non hai mai pensato di "allearti" con il buon Antonio Di Pietro e di provare con la sua esperienza e la tua schiacciante saggezza a capovolgere un po' le cose? Ti prego per tutti noi: fallo, fatelo!!!

paolo facchetti 08.10.05 00:03| 
 |
Rispondi al commento

I che posizione e' l'America?

Giovanna Scuppa 07.10.05 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe fonda il terzo polo candidati come premier e facciamo finalmente la prima repubblica italiana fondata sul lavoro che sono 60 anni che aspettiamo.
L'unico modo possibile di pulire il parlamento è svuotarlo disinfettarlo e ripopolarlo con ideali con gente che non ha altri interessi che quelli della popolazione.
Se fai una cosa del genere chiudi il cerchio.

Ugo Mura 07.10.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Per Bob Guidi

Secondo me sono gli inserzionisti i veri "capi" di un giornale, che guidano in maniera subdola le scelte pseudogiornalistiche (anche solo di impaginazione, priorità delle notizie, ecc.). Ovviamente questo non capita per TUTTI i quotidiani, e per altri è più marcato mentre per altri meno.
Per quanto riguarda invece la satira che attribuisci a personaggi come la Gialappa's o Gene Gnocchi, credo non si spingano al di là delle solite battute stereotipate, ad esempio sulla statura fisica di Berlush, ecc. La satira propriamente intesa, invece, va dritta al nocciolo della questione, facendo ridere. Te li vedi i Gialappi che su Mediaset fanno qualche accenno alle leggi ad personam, agli scandali che hanno travolto le proprietà e le amicizie di Berlusconi? Io no.
Invece guarda cosa è successo a uno come Luttazzi, solo per aver detto, nella sua ultima puntata di Satyricon, o meglio, l'ultima che gli hanno lasciato trasmettere: "Appena il Premier Berlusconi si degnerà di venire ospite qui da noi (sono due mesi che gli scrivo ma si nega sempre) come prima domanda gli chiederò dove ha preso tutti quei soldi!! Perchè in effetti nessuno lo sa da dove ha preso tutti quei soldi!!". Questa è la satira. Ho fatto una piccola ricerca sulla nascita di questo termine e del relativo concetto. è molto interessante. In più ricordo a tutti l'articolo 21 della nostra Costituzione. Se ogni riccone non avesse più di una televisione nazionale, l'articolo potrebbe essere rispettato, garantendo a tutti di dire qualsiasi puttanata (o intelligenza, o verità) gli passi per la testa. Il telelspettatore sarebbe libero di scegliere cosa sentire. Il problema esiste quando cambi canale e la musica è sempre la stessa...
Con rispetto,
Daniele Audasso

Daniele Audasso 07.10.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Ho seguito il tuo ultimo ed interessantissimo spettacolo trasmesso sulla tv svizzera, e ho conosciuto la situazione disastrosa in cui il paese verte (un po' me ne rendevo conto ma non credevo che i vari Tronchetti e Benetton fossero così in pericolo, anche se dovrei vedere bene i loro conti per crederlo fermamente, ma per adesso mi basta sentire ciò che dici). Dopo questi complimenti arriva una critica che ti devo fare: in molti anzi quasi tutti dicono che in Italia non c'è libertà di stampa (ovvero che Berlusconi detti cosa scrivere ai giornalisti), io purtroppo quando sento queste affermazioni mi incavolo perchè dal punto di vista dei giornali non possiamo non vedere che ci sono testate di sinistra (Manifesto, Liberazione, L'Unità) e testate di destra (Libero, il Giornale, La Padania) e molte testate che si definiscono "libere" vedi Corriere della Sera stanno prendendo una posizione anti-berlusconiana, d'altra parte come ricordavi tu nello spettacolo forse la libertà è subordinata alla linea politica che gli editori impongono ai giornalisti e su questo ti do ragione; nelle televisioni vediamo trasmissioni di informazione che sono di tutte le sfaccettature da Ballarò a Porta a Porta, ogni giornalista conduce la sua trasmissione nel modo che crede e nel modo secondo cui pensa, certo sospendere Biagi è stato sbagliato, ma su Santoro credo che non abbiano sbagliato... per quanto riguarda la "satira" abbiamo Gene Gnocchi (grandissimo) che in ogni momento dà le sue frecciatine, o frecciate a Berlusconi, spesso sono pesantine ma le facciamo passare per "satira", su Mediaset le Iene e la Gialappa's fanno le loro solite battute sul Premier e vengono fatte passare per "satira", credo però che dovrebbero mettere un freno alla loro vena umoristica perchè, sì fanno ridere, ma sono spesso pesantini...
Mi mancano pochi caratteri!!! Purtroppo come dici tu siamo costretti a votare il meno peggio, il bello è scoprire qual è il meno peggio!!!
Continua così
Ciao

Bob Guidi 07.10.05 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe...hai mai pensato che il problema della stampa libera è riconducibile alla mancanza di giornalisti seri?
anche tu, come tutti, fai finta di non sapere del metodo di reclutamento per qualsiasi lavoro?
oggi, persino per lavare le scale ci vuole "l'aggancio"...
dopo la rivoluzione del '68, la cultura ha subito un grave declino, chi studia giornalismo, non lo fa per "vocazione" o perchè sa scrivere!
non solo, ma sai quanta gente dice di voler scrivere, e non ha mai letto un libro?
sai quanta gente ai corsi di comunicazione ha mai letto 1984...che dovrebbe essere la bibbia di chi studia di queste cose?

non ti rendi conto, forse che il problema non è nella libertà di informazione, ma nella QUALITà di informazione...chi scrive non è nemmeno capace di distinguere il vero dal fittizzio, la vera informazione da quella "falsata".
vai a vedere i corsi di una facoltà a caso:ECONOMIA
una volta in un tuo post dichiarasti di capire di economia, dato le tue origini...vai a vedere cosa insegnano nelle univerità italiane...le biblioteche sono aperte a tutti....ma nessuno alza il c**o e va a sfogliare un libro...magari un libro che dice esattamente l'opposto delle c*****e sparate del professore che tra parentesi si è comprato il posto di lavoro...

lo sai cosa mi consiglia un sacco di gente...a me che penso di non riuscire a trovare un posto anche per me?
adeguati al sistema

Lara Costantino 07.10.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Ok Ok si andra' alle prossime elezioni tentando ancora una volta di cambiare .
Ma con cosa io a tutt'oggi dall'altra parte non vedo assolutamente nulla .
Primarie per fare chè
Per aver il consenso dei propri elettori a far comunque a testa propria.
Ma fatemi il piacere (rievocando una mitica frase del grande principe della risata),come se quelli dell'altra sponda al governo non ci sono mai stati.
E soprattutto di gente nuova non ce nè.
Un consiglio alle prossime elezioni votate Beppe Grillo e andremo tutti sul sicuro.
Vai Beppe sei tutti noi.

Giuseppe Larecchiatosta 07.10.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

grande Beppe,
ti sarei grato se mi indicassi dove si possono acquistare i cd-rom o le videocassette dei tuoi spettacoli itineranti.( VIVO A ROMA )
p.s.
il nano ha raccontato la barzelletta di nerone, chiaramente contro follini, ma il nano disconosce che nerone, per ovvi motivi di date, il colosseo non lo ha mai visto.........
salutoni

Adriano Andellini 07.10.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

certo bisognerebbe cambiare ma con chi? Il centrosinistra è forse migliore? Il passato insegna. E allora?

omero santandrea 07.10.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
io avrei tanto voluto avere un marito come te, ma una piccola parte di questo desiderio si sta avverando! Ho scoperto mio figlio Luca di 14 anni guardare ogni sera, prima di cena, spezzoni dei tuoi spettacoli registrati su pc. E cosa inaudita, ma sicuramente molto gradita (da me), appena finito di cenare, non guarda piu' la tv (è spenta ormai da 2 settimane, forse se l'accendo ora scoppia); corre subito in studio per continuare ad ascoltarti!!!! Acolta piu' te di suo papà!!! In realtà vede più te di suo padre. Anche se non è colpa del padre se per lavorare deve farsi 160 km al giorno (e anche io!!)solo perchè il proprietario dell'azienda in cui lavoravamo si è appropriato indebitamente di capitale non suo!! Forse hai già sentito parlare di un certo Morini, proprietario di MetSogeda, che ha acquistato Selfin. Bene, quelle operazioni, a noi di Padova è costato il licenziamento, piu' di 50 persone, anche se nessuno ne ha parlato, e ora gran parte costretti a farsi assumere da un agenzia del lavoro in staff leasing! Credo di aver aperto una miriade di argomenti disgustosi! Ah, dimenticavo, io e mio merito siamo invalidi, le famose categorie protette...costrette a farsi 160 km di autostrada per lavorare. Ma categorie protette da chi e da che cosa?
Per fortuna ci sei tu (e ancora altre persone come te). Non puoi immaginare quanto ti adoro!

MARANGON ORNELLA 07.10.05 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti vogliamo presidente del consiglio, papa e mister della nazionale: con te alla guida, certamente le cose andrebbero ok su tutti e tre i versanti...! Ti vogliamo bene, sei tutti noi, non mollare, ce la faremo.

luca nicoletti 07.10.05 09:24| 
 |
Rispondi al commento

beppe ti vogliamo come presidente del consiglio, papa e mister della nazionale: sicuramente le cose andrebbero nella direzione giusta, in tutti e tre i versanti!!!! sei tutti noi, ti siamo vicini, tieni duro, ca la faremo.

luca nicoletti 07.10.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei essere ottimista come il famoso Gianni di una ben nota pubblicità, ma mi rendo conto che la realtà è peggiore di quanto riusciamo a percepirla anche perchè c'è qualcuno che puntualmente ce la nasconde. Anche io sono tentato spesso ad emigrare, andare via, ma poi penso e mi chiedo dove, se guardiamo in giro la globalizzazione è già a buon punto. Se non ci adeguiamo per tempo, saremo dei pezzi riusciti male e come tali trattati, scarti di produzione da riattare o gettare. È da quando sono piccolo che vedo il ripetersi degli eventi ed alcune leggi sembrano non mutare mai, corruzione collusione, reati alla luce del giorno tutti che sanno e nessuno che interviene come ad esserci una qualche forza sovrannaturale a creare una barriera invisibile a protezione degli intoccabili. Mi domando chi o che cosa potrà esercitare delle forze tali da poter sconvolgere questo loop infinito ?! una nuova guerra mondiale ? un miracolo divino ? una catastrofe naturale ? volgo a te l'ultima domanda e termino, credi ci sia una possibile strada percorribile ? e se si qual'è ? non dico di farla da solo, ma in buona compagnia, io te ne propongo una: hai mai pensato di entrare in politica ? potresti avere un maggiore peso e fare molto di più, io e tanti altri come me ti darebbero pieno appoggio, saresti anche maggiormente tutelato. ho già in mente il nome del partito: PPP Partito Pratico Popolare, un partito che si dedica a risolvere i problemi piuttosto che discuterne. Ho detto che facevo l'ultima domanda e ne ho fatte tre, che terminavo e sono ancora quì, insomma solo a parlarne di politica e già riesco a non mantenere le promesse fatte, manca solo che dica mi consenta e siamo a cavallo. Ad ogni modo se un domani dovessi decidere di lasciare l'opera di informazione che stai portando avanti sappi che io ti comprenderò. Affettuosi saluti,

Davide1970

Davide Menini 07.10.05 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Sai Mister Grillo, mi fà un immenso piacere sentir dire che all'estero ti hanno premiato e che un pò tutte la TV estere ti vorrebbero ospitare, però mi dispiace sentir dire ....che la TV italiana non ti vuole.....però potresti venire in Sardegna, visto che per l'italia, siamo solo cittadini aggregati e per il resto, mi sento essere cittadino europeo di nazionalità Sarda.

antonello corrias 06.10.05 23:25| 
 |
Rispondi al commento

non mollare sei tutti noi

salvatore bonanno 06.10.05 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe!
Ci hanno anestetizzati, intorpiditi....riempiti di suonerie per cellulari e veline...
A volte è più comodo pensare che tutto vada bene, che il mondo sia un posto meraviglioso in cui vivere!
L'Italia è diventata un paese semi-libero dal punto di vista dell'informazione...ma tanto noi siamo italiani...se famo du spaghi e passa tutto!
Bhè...non voglio più far finta che niente stia succedendo, non voglio più chiudere gli occhi...e sono le persone come te che mi aiutano...ci aiutano...a capire che qualcosa, per quanto poco possa essere, si può fare, fosse anche solo usare i canali d'informazione in modo positivo ed attivo!
Ora sono sveglia e non voglio più riaddormentarmi!
Grazie...non mollare...fallo per noi!

Valeria Forconi 06.10.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono furioso per quello che sta accadendo nel mio... nel nostro Paese. Quando nel 2001 il nanetto e la sua compagnia di inutili e sbiadite comparse (pensiamo a Fini.. che figuraccia da coniglio, fifone vigliacco) hanno vinto le elezioni in maniera cosi netta in termini di seggi (anche grazie a quella legge che ora loro stessi vogliono per paura cambiare) non avevo nessun dubbio che sarebbe andata a finire così!!! Spero che questa orribile esperienza serva da lezione per il futuro e chiedo anche a te di non dimenticare... di continuare ad usare il tuo carisma affinchè la gente non dimentichi mai cosa voglia dire usare il potere a soli fini di arricchimento personale, senza avere minimamente a cuore gli interessi del Paese. Viva la tua libertà di espressione! Viva la tua autonomia di pensiero! Aiutaci a tenere alta la guardia, continua così, non fermare mai il martello delle tue giuste e sacrosante denuncie!
Forza Beppe non mollare siamo in tantissimi dalla tua (che è anche la nostra) parte.

Alberto Siniscalchi 06.10.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Da quando sono diventata madre, c'è solo una cosa che mi consola: Quando mio figlio avrà la mia età (39 anni), di Berlusconi, Previti,e tanti altri simpatici personaggi saranno passati a miglior vita per ovvi motivi dovuti all'età e di loro non si sentirà più parlare, o almeno spero.

Monica Murgia Commentatore in marcia al V2day 06.10.05 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Penso che a meno di un "errore giudiziario" il Beppe nazionale non verrà condannato, anzi sara la Fininvest a pagare moneta sonante.


FORZA BEPPE, anche se non ti do mai il 100% di ragione (ma solo il 98%) tifo per te!!

valentino serio 06.10.05 13:52| 
 |
Rispondi al commento

qualche neurone non è ancora OGM
meno male !!!
un augurio a chi crede ANCORA
nel LIBERO pensiero.
P.S. ma grillo esisti davvero ??
o fai parte di matrix ....
:-)
una stretta di mano
da Pistoia
Andrea

Andrea Melani 06.10.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sai cos'è che mi preoccupa maggiormente? l'assoluta mancanza di valori, di principi, di etica e di morale (barattati tutti con il tornaconto personale) da parte di chi è con, accompagnata dal clima di cupa rassegnazione che sembra aver avvolto tutti quelli che sono contro. Come la storia insegna, le rivoluzioni e le sollevazioni (qualunque esse siano e quali che siano le loro dimensioni) hanno necessità, per svilupparsi, di un momento aggregante. Scruto l'orizzonte e, per quanto mi sforzi, l'unico momento aggregante, di una certa credibilità e auterevolezza, che riesco a scorgere è il tubetto di attak sulla mia scrivania. Non ci abbandonare!

Carlo Ortoleva 06.10.05 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
d'accordo su tutto. Io però sono preoccupato. Non condivido l'ottimismo di molti sulle prossime elezioni ("manderemo il nano a casa" e così via). Per quanto numerosi, e per quanto il tuo blog sia uno dei più visti al mondo, restiamo sempre una piccola minoranza di fronte alle decine di milioni di italiani per i quali l'unica fonte di informazione è la TV, vecchia e superata finchè vuoi, ma tuttora straordinaria fabbrica di consenso. La gente non sa, non vuole sapere e spesso non ha gli strumenti per capire. Temo che l'uragano propagandistico che ci aspetta nei prossimi mesi zittirà tutti ancora una volta.

Paolo Guido 06.10.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, quando ho visto un tuo spettacolo ho sorriso molto amaramente.. la cosa che mi fa incazzare di più non è la classe politica che abbiamo con tutto ciò che ne consegue, ognuno ha la libertà di essere ciò che vuole nel bene e nel male, MA SIAMO NOI che lo permettiamo! Non chiediamo mai il conto a nessuno! Il mio massimo sconforto trova luogo nell'indifferenza con cui lasciamo passare qualsiasi cosa. Facciamo una petizione perchè ti assegnino un tg e il direttore di quel tg fa il comico al posto tuo (cosa che gli riesce benissimo)?

Luca Morocutti 06.10.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Sai Beppe
è triste doverlo dire...ma mi sento più rappresentato da te che dai politicanti nostrani.
Il nano verrà umiliato,dopo aver umiliato per 10 anni il Paese che gli ha dato i natali.
A propostio....dove sono quelli che hanno votato B.??
Sono scomparsi! Magia....
Beppe..
Resistere
Resistere
Resistere!

Antonio Pili 06.10.05 09:40| 
 |
Rispondi al commento

http://www.bikerslife.com/snitz_forum/topic.asp?TOPIC_ID=6883

Al link che ho appena inviato c'è una modesta -ma cmq sentita- approvazione di tutto ciò che Beppe Grillo dice.
I motociclisti di questo forum sono con Te Beppe!
Con stima
Marco

Marco Benini 06.10.05 07:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,ho 33 anni,ma solo dal 97 sono veramente "nato"...Si, perche' è da quella data che ho iniziato a seguire i tuoi spettacoli e le tue scorribande..Sei il salvatore di tutti noi "poveri", "normali" esseri umani...Continua cosi' e non mollare MAI!Grazie d esistere!!
Matteo

Matteo Cavallo 05.10.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho avuto occasione di vederti qualche tempo fa qui a Milano...
Ciò che dici è veramente, a mio modesto parere, la pura verità, in un mondo dove sembra che nemmeno ci sia riconosciuto il diritto di pensarla come vogliamo...

Io sono un giovane sognatore, di professione poeta, e quindi ti lascio immaginare quanto difficile sia per me seguire il mio istinto e il mio pensiero in una società che tende sempre più all' omologazione...

Ma noi combatteremo ancora finchè avremo un cervello e un cuore in grado di sostenerci, consapevoli di essere spesso soli: condizione quasi fisiologica di tutti coloro che sono, per dirla con delle tue parole, portatori sani di intelligenza.
Sii sereno e ricorda che il male torna sempre a chi lo fa e di far bene vale sempre la pena...
Un abbraccio,
Menotti Lerro

Menotti Lerro 05.10.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho avuto occasioe di vederti qualche tempo fa qui a Milano...
Ciò che dici è veramente, a mio modesto parere, la pura verità, in un mondo dove sembra che nemmeno ci sia riconosciuto il diritto di pensarla come vogliamo...

Io sono un giovane sognatore, di professione poeta, e quindi ti lascio immaginare quanto difficile sia per me seguire il mio istinto e il mio pensiero in una società che tende sempre più all' omologazione...

Ma noi combatteremo ancora finchè avremo un cervello e un cuore in grado di sostenerci, consapevoli di essere spesso soli: condizione quasi fisiologica di tutti coloro che sono, per dirla con delle tue parole, portatori sani di intelligenza.
Sii sereno e ricorda che il male torna sempre a chi lo fa e di far bene vale sempre la pena...
Un abbraccio,
Menotti Lerro

Menotti Lerro 05.10.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è la prima volta che vistito il sito e semplicemente...non ho parole. Certe volte mi vergogno di essere italiana..ma spero ardentemente che nel 2006 tutti questi farabutti se ne vadano con un bel calcio ...
Sei grande
Ciao
Marta

marta aronica 05.10.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,
ti seguo dal novantacinque,i tuoi spettacoli sono terrificanti in quanto creano disagio all'interno del mio cervello il quale non è abituato o forse non ne vuol sapere per non incombere in un suicidio se posto di fronte a realtà nascoste viscide striscianti nel sottobosco fetido del mondo politico economico etc.
per questo motivo sto cercando a volte con esito positivo di instaurare interessanti discorsi di carattere generale con il mio cane il quale , ti dirò al contrario di molte persone ,si difende bene ....
........ andiamo avanti, Andrea.

Andrea Belletti 05.10.05 00:45| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, sei fantastico ringraziandoti, ti sollecito a continuare, in questo modo stai dando voce ai nostri pensieri,un abbraccio

antonio pecorilli 05.10.05 00:45| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,
ti seguo dal novantacinque,i tuoi spettacoli sono terrificanti in quanto creano disagio all'interno del mio cervello il quale non è abituato o forse non ne vuol sapere per non incombere in un suicidio se posto di fronte a realtà nascoste viscide striscianti nel sottobosco fetido del mondo politico economico etc.
per questo motivo sto cercando a volte con esito positivo di instaurare interessanti discorsi di carattere generale con il mio cane il quale , ti dirò al contrario di molte persone ,si difende bene ....
........ andiamo avanti, Andrea.

Andrea Belletti 05.10.05 00:45| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,
ti seguo dal novantacinque,i tuoi spettacoli sono terrificanti in quanto creano disagio all'interno del mio cervello il quale non è abituato o forse non ne vuol sapere per non incombere in un suicidio se posto di fronte a realtà nascoste viscide striscianti nel sottobosco fetido del mondo politico economico etc.
per questo motivo sto cercando a volte con esito positivo di instaurare interessanti discorsi di carattere generale con il mio cane il quale , ti dirò al contrario di molte persone ,si difende bene ....
........ andiamo avanti, Andrea.

Andrea Rossi 05.10.05 00:40| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,
ti seguo dal novantacinque,i tuoi spettacoli sono terrificanti in quanto creano disagio all'interno del mio cervello il quale non è abituato o forse non ne vuol sapere per non incombere in un suicidio se posto di fronte a realtà nascoste viscide striscianti nel sottobosco fetido del mondo politico economico etc.
per questo motivo sto cercando a volte con esito positivo di instaurare interessanti discorsi di carattere generale con il mio cane il quale , ti dirò al contrario di molte persone ,si difende bene ....
........ andiamo avanti, Andrea.

Andrea Rossi 05.10.05 00:19| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe ci sono un sacco di problemi su cui discutere,uno di questi è lo SPRECO D'ACQUA...per esempio a roma e in altre città italiane ci sono non si sa quante fontanelle aperte tutto il giorno...basterebbe mettere dei rubinetti e risparmieremmo chissà quanta acqua...NON SPRECATE L'ACQUA che fra ventanni se morimo de sete....

PAGGI FABRIZIO 04.10.05 20:43| 
 |
Rispondi al commento

a beppe sei un grande,sto consiagliando a tutti il tuo sito...e alcuni dei tuoi commenti li ho stampati per farli leggere...piu siamo e meglio è...menomale esistono le persone come te...ciao

paggi fabrizio 04.10.05 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Mi è crollato un mondo...
Io sono (ero) un berlusconiano della prima ora...
Mi sono detto, all'epoca, basta con questi politici, mani pulite ha aperto un tombino ed è uscito (in parte) il fetore accumulatosi in decenni di pentapartito/mafia/camorra/ndrangheta.
Ora penso che abbiano scoperto un tombino per distrarci e per non farci vedere una fogna a cielo aperto (che oggi viene vestita di "panem et circense" cioè veline (elettroni) attirate da calciatori/finti manager (atomi "arricchiti"), palinsesti televisivi che palesemente cercano di addormentare i cervelli.
Ti dico solo che negli ultimi tempi sono assetato e affamato di tutto quello che può oggettivamente spiegare come cavolo siamo finiti in questa situazione. Cazzo! C'ero dentro anch'io!
Mi son detto "chi se ne frega se il nano, andando al governo, si fà anche gli affari suoi"?
Porca miseria!! Questo qui non si fa "un po'" gli affari suoi. Questo qui è davvero convinto che l'Azienda Italia sia sua, che noi si sia dei suoi dipendenti da manipolare in tutto e per tutto.
Della sinistra non parlo causa allergia.
E' una malattia cronica che ho da sempre; però voglio dire qui, in questi momenti di (finalmente) consapevolezza: voterò la sinistra (ah! dolori lancinanti), voterò il "leggermente meno peggio". Almeno, forse, si potrà ripartire da un minimo di pluralismo nell'informazione. Chiedo ufficialmente scusa al circa 50% degli italiani per la mia scelta alle ultime politiche.


PS: Beppe, non entrare in politica...ho la terribile sensazione che ti perderemo (una voce fuori dal coro in parlamento ha meno peso politico di una scorreggia).
In televisione, ecco... quando forse avremo pluralismo televisivo, TU sussurrerai e mezza Italia si sveglierà.
Grazie di tutto

Roberto Forlani 04.10.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Sei grande Beppe!!!!
Ho visto il tuo spettacolo e ne sono rimasto folgorato....Sto cercando di farlo vedere a tutte le persone che conosco perchè credo che la cosa più importante , sia la curiosità e il voler cercare di capire il mondo che ci circonda....CONTINUA COSI'!!!!!!!!

Alessandro Del Piano 04.10.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ti faccio i complimenti per la tua lotta. E' la lotta di tutti noi. Attenzione però alla tua capacità critica, autocritica. Il troppo consenso puo' sfociare nel qualunquismo. Le informazioni che fornisci nei tuoi spettacoli, sono quasi sempre corrette ma dovrebbero essere lette nel loro contesto. Grazie per la tua ironia: aiuta a riflettere e ad essere meno ipocriti.
Alessio

Alessio Stabile Commentatore in marcia al V2day 04.10.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
non lo sapevi che al giorno d'oggi in Italia chi dice la verità in faccia viene preso per un imbecille o peggio viene denunciato come è successo a te.
Sono convinto di ciò che dici perchè anch'io l'ho fatto ma mi hanno detto che è tutto inutile e che non cambierà mai nulla...
avevo scritto un articolo ironicamente intitolato "W L'italia" ma è stato totalmente ignorato e l'ultima speranza sei tu.
Da Buon Biellese a Buon Genovese ti dico che sono totalmente d'accordo con te e aggiungo un'ultima cosa... NON MOLLARE!!!

Paolo Miotto 03.10.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Non ho fede politica... nn ho "idoli" né ideali politici e credo che quando si voti si debba andare alle urne solo con un po' di buon senso e lucidità per cercare di dare la fiducia alle PERSONE che meglio possano rappresentare noi ed i nostri bisogni/interessi nel quotidiano.
Detto questo mi si apre il baratro davanti: ci sono persone nel nostro panorama politico nazionale che possano meritare la mia fiducia ed il mio voto? Io non voglio votare il meno peggio.........

Cristina Bagazzoli 03.10.05 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo
finalmente ho potuto leggere i suoi blog e mi chiedo se prima o poi non arriverà qualche "nanetto del quartierino" a accusarla di "uso criminoso di internet" e la oscurerà!
Per quanto poco possa contae sarò sempre con lei.
Un affettuoso saluto

B runo Balbi 02.10.05 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena letto gli ultimi messaggi lasciati su questo bel libro e penso proprio che la zizzagna politica NON SIA MAI STATA COSì FUORI LUOGO come in questo sito. DIVIDI e IMPERA, lo facevano gli antichi Romani e lo fa ancora la moderna classe politica. Non c'è destra e non c'è sinistra, vi sono solo personaggi assetati di potere ma la cosa più triste e che noi mortali lavoratori CONTINUIAMO a SCANNARCI in nome dell'uno o dell'altro leader. Scusate ma forse c'è qualcosa da rivedere in noi. LA POLITICA é SUPERATE é FALLITA si è SPUTTANATA, ora dovrebbe proprio sparire insieme ai suoi gerarchi "SEMPRE PIU GRASSI e SORRIDENTI". Non sono un’estremista, anzi sono solo un padre e un cittadino che vede ogni giorno schifezze su schifezze che si ripetono e si moltiplicano a ritmo sfrenato. Dividi e Impera, sotto gli occhi di un popolo che non riesce più a stupirsi qualcuno continua a camminare indisturbato e a farla in barba a tutti. Dividi e Impera, ti riempiono la testa di notiziari terrorizzanti e tu non puoi farci nulla perché chi dovrebbe farlo è troppo impegnato a farsi i cazzi suoi.
Mi complimento con Beppe per aver dato vita a questo sito che io vedo come strumento per coagulare la forza di tanti piccoli esseri che se un bel giorno si alzano in piedi CONTEMPORANEAMENTE potrebbero veramente cambiare le cose. Grazie Beppe hai un microfono molto potente, continua ad usarlo bene.

GianLuca Gorrieri 02.10.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena letto gli ultimi messaggi lasciati su questo bel libro e penso proprio che la zizzagna politica NON SIA MAI STATA COSì FUORI LUOGO come in questo sito. DIVIDI e IMPERA, lo facevano gli antichi Romani e lo fa ancora la moderna classe politica. Non c'è destra e non c'è sinistra, vi sono solo personaggi assetati di potere ma la cosa più triste e che noi mortali lavoratori CONTINUIAMO a SCANNARCI in nome dell'uno o dell'altro leader. Scusate ma forse c'è qualcosa da rivedere in noi. LA POLITICA é SUPERATE é FALLITA si è SPUTTANATA, ora dovrebbe proprio sparire insieme ai suoi gerarchi "SEMPRE PIU GRASSI e SORRIDENTI". Non sono un’estremista, anzi sono solo un padre e un cittadino che vede ogni giorno schifezze su schifezze che si ripetono e si moltiplicano a ritmo sfrenato. Dividi e Impera, sotto gli occhi di un popolo che non riesce più a stupirsi qualcuno continua a camminare indisturbato e a farla in barba a tutti. Dividi e Impera, ti riempiono la testa di notiziari terrorizzanti e tu non puoi farci nulla perché chi dovrebbe farlo è troppo impegnato a farsi i cazzi suoi.
Mi complimento con Beppe per aver dato vita a questo sito che io vedo come strumento per coagulare la forza di tanti piccoli esseri che se un bel giorno si alzano in piedi CONTEMPORANEAMENTE potrebbero veramente cambiare le cose. Grazie Beppe hai un microfono molto potente, continua ad usarlo bene.

GianLuca Gorrieri 02.10.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Continua così zio Beppe avrai sempre il nostro sostegno!

Fabio Faina 02.10.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Rimango letteralmente sconcertata dinanzi a post come quello odierno di F. Pasetti.
Desidero rispondere solo che gli auguro (ma non lo auguro all'Italia e al numero crescente di italiani che alle elezioni amministrative ed europee degli ultimi 4 anni ha votato centrosinistra)che il suo amato governo di centro destra "che ha letteralmente messo il nostro paese in mutande"...venga riconfermato alle prossime politiche, in modo che il Berlusca continui a fare approvare in parlamento leggi che lo agevolino, in modo che tutti i provvedimenti della finanziaria 2006 entrino in vigore, tagli agli enti locali, lavoro sempre più precario, tagli all'Inps..aumento ticket vari e bollette luce, gas..etc...
Forse quando incomincerai a ragionare sulle cifre e quando andrai a fare due stupidissimi esami del sangue pagando un ticket di 40 euro, quando sentirai che la retta dell'asilo dove porti tua figlia aumenta perchè non hanno più i fondi statali e quindi se vuoi un servizio inizierai a pagarlo...forse allora ti sveglierai anche tu....
Concludo dicendo altro che sveglia Italia..SVEGLIATI FRANCO!!!!!!

Lucia De Rocco 02.10.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Beppe,
non ti nascondo che ti seguivo sempre quando facevi in tv "te la dò io l'America" ed altri programmi simili,poi, improvvisamente, come fulminato sulla strada di Damasco, ti scopri predicatore delle masse e dalla rete mondiale getti strali di fuoco contro Berlusconi,sicuro di essere seguito da qualche centinaio di facinorosi che si professano pensanti e poi si intruppano dietro al solito predicatore, come del resto fa da decine d'anni l'italiano, mio padre diceva sempre: il popolo italiano è preciso ad un branco di pecore, basta un cane per convincerli- è attualissimo e verissimo, chi odia Berlusconi(mai spiegata la ragione!)seguita a guardare le sue tv senza pagare una lira, e, guarda caso,Canale5 è sempre il primo canale vincente. Tutti a dire che l'Italia è alla rovina, ma dooove!!! quest'anno come tutti gli anni passati, milioni e milioni di auto, aerei, moto,treni e yacht, sono partiti per le vacanze e hanno speso miliardi di euro,povera Italia senza una lira! Quì c'è gente che seguita a dire sproloqui,tu stesso fai parte dei più abbienti,è facile prendersela dal quartiere più ricco di Genova, con la casa miliardaria, e cercare di gettare fango su chi non ti vuole in tv,tu ti ergi a difensore delle masse ma ricorda che non esistono più i cristi, se il povero Cristo venisse oggi a predicare, lo caccerebbero in manicomio al secondo giorno, rispondi al quesito che alcuni ti hanno posto, chi vorresti al governo, visto che sono tutti ladri, a destra e a sinistra, e quelli che si infiammano alle tue parole dedicandoti la vita e il fondo schiena,hai mai provato a chiedere chi vorrebbero al governo?
Prodi che ha svenduto l'Alfa Romeo per una sporta di noccioline? e i suoi operai ad Arese sono disoccupati, o la Cirio, o Nomisma, o tutte le maledette aziende dove ha intrigato la sua canappa,
se andasse al governo dove ciuccerebbe la grana? dai soliti coglioni pantaloni a stipendio fisso,
Ma sveglia Italia! L'11 settembre,il terrorismo,l'euro...

Franco Pasetti 02.10.05 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Leggo che tanta gente ti invita a candidarti ed entrare in politica. Certo che il successo sarebbe garantito ma spero non ti lascerai tentare perchè se lo farai perderemo una delle poche voci libere che abbiamo. Il tuo posto è sulle piazze tra la gente che ha pagato per sentire quello che l'informazione imbavagliata non vuole dire. Tra di noi sei al sicuro, nel palazzo no ! La gente che ti segue ha fiducia in te, tu devi avere fiducia in noi, non ti abbandoneremo ma tu devi continuare a fare quello che fai. Agli amici che ti esortano a diventare un "qualsiasi onorevole" dobbiamo dire NO perchè questo non è nel loro interesse, vedrai che capiranno. Ciao

arnaldo roiatti 02.10.05 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Quello che più mi infastidisce di Berlusconi è quella faccia da presa per i fondelli,quel suo modo convinto di dire le cose che è un insulto alla propria (poca o tanta che sia)intelligenza.Ogni volta che parla mi viene un livore inspiegabile.E' così evidente che non può più rappresentare l'Italia con la sua conflittuale "nanopolitica",e pretende che qualcuno gli creda pure!secondo me neppure chi lo vota!(sempre che abbia ancora rispetto della propria,poca o tanta che sia,intelligenza).Non voglio prendere posizioni politiche nè contestare il libero voto,ma Berlusconi è un caso limite!Anzi: fuori limite!Comunque caro Beppe ciò che stai facendo è quantomeno meraviglioso:potevi startene a gongolarti le palle ai tropici e invece hai scelto di onorare la tua intelligenza(non solo in riferimento a Berlusconi),anche se questa scelta ti costa molto cara soprattutto in termini gastro-intestinali.Poi lo sai: lui sopporta tutto, anche l'alito di Bossi,ma i comici non li ha mai digeriti...
Anch'io mi sono impegnato con un minimo(10 euro)per un parlamento pulito,e se servirà lo farò ancora...alla proxima ciao.

Aldo Bucarelli 02.10.05 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Sono una studentessa di 23 anni e fin da piccola ho avuto la fortuna di vedere i suoi spettacoli e volevo semplicemente ringraziarla per il suo lavoro.i suoi spettacoli infatti hanno il grande merito di farci uscire ancora più incazzati...s occupi ancora di più di istruzione:è nelle scuole e nelle università k si formano le nostre menti..tenga duro per il processo!Ancora grazie

alice tonini 02.10.05 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Tieni duro Beppe! Un grande abbraccio per tutto quello che fai contro questo schifo! E speriamo di
toglierceli presto dai piedi! Anzi, perché non fondi un tuo partito?

Gianluca Presutti 02.10.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe!!!ho appena finito di vedere il tuo spettacolo mandato in onda sulla rete svizzera e sono incazzato come una iena!

antonio di fazio 02.10.05 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Ho visto ieri il tuo spettacolo registrato a Roma .... e da quando è stato registrato ad oggi sono successe ancora molte altre cose .... beh .. io avevo perso ogni speranza ... per me ma soprattutto per i miei figli che hanno 4 ed 1 anno..... avevo perso la speranza di dargli un futuro e un mondo che meritasse di essere vissuto.... non che da oggi in poi le cose andranno sicuramente tutte a posto ... ma avevo perso anche la speranza di poter cambiare qualcosa... credevo che l'ordine costituito fosse intoccabile.... ho visto il tuo spettacolo e mi sono reso conto che si può fare qualcosa .. anzi .. .c'è molto da fare ... ma da oggi in poi farò qualsiasi cosa nelle mie facoltà per dare a loro un mondo migliore .... un mondo dove riuscire a vivere .. non chiedo molto .. non voglio ville miliardarie ... yacht lussuosi ... alberghi a 5 stelle ... io voglio vivere come una persona normale .... VOGLIO CHE I MIEI FIGLI ABBIANO IL DIRITTO DI VIVERE LA LORO VITA NORMALMENTE !!!!!

Paolo Meini 01.10.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ho da poco acquistato il tuo video girato a Roma il 28 Aprile scorso, è fenomenale complimenti....tra l'altro ti ho seguito due volte qua a Livorno e sei stato eccezionale.

Mi piacerebbe chiederti questo :

Io condivido moltissime tue prese di posezione e come me penso moltissimi italiano, quanto meno quelli che ti hanno seguito nel tuo Tour....sei una persona che ispira molta fiducia ed onestà, cosa rara in questo momento, allora ti chiedo....Perchè la tua convinzione si ferma sulla soglia di Montecitorio ? In molti siamo convinti che con te ci sentiremo protetti e ben guidati, entra in politica e metti in pratica cio' che predichi.....ciao e grazie

Andrea Santini 30.09.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Ho scoperto, grazie ad un amico, il tuo blog!
Ti ringrazio per quello che fai anche se capisco che esporsi "in prima persona" é rischioso sia dal punto di vista fisico che economico.
Credo che in Italia ci siano ancora centinaia di migliaia di persone che nella possibilità di essere liberi e quindi di permettere a tutti di esprimersi anche quando non si é d'accordo.
Tu sei una "voce libera" e personalmente cercherò che rimanga tale!

Romeo Mestriner 30.09.05 13:27| 
 |
Rispondi al commento

adesso beppe io non ho dati alla mano, ma secondo me 75% degli italiani ti voterebbero. VAI BEPPE

Jacopo Prati 29.09.05 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe in politica? non oso immaginare cosa inventeranno i media per "infognarlo", glie ne diranno di tutti i colori! lo faranno passare per comunista, diranno che ha un passato nel kgb ed era il braccio destro di stalin, lo accuseranno addirirttura di mangiarsi i bambini!!!

ho scaricato lo spettacolo di Beppe mandato in onda dalla TV svizzera e mi ha "scosso" molto la coscienza. Ero più o meno consapevole di tutto quello che ha detto, grazie ad internet mi tengo informato..., ma quello che mi ha colpito di più è che quella sera sono uscito di casa con una "nuova speranza", cioè quella che tutto questo schifo che l'uomo ha creato può cambiare!!!! l'errore che commettiamo è quello di "piangerci addosso", sbagliamo! ognuno nel suo piccolo può e deve fare qualcosa, io ho scaricato skype e aspetto che mi vengono a togliere il telefono della telecom... per la telecom io non sono nessuno, ma per la telecom noi siamo tutto!

"un uomo solo che guarda un muro è un uomo solo, due uomini che guardano un muro è il principio di un evasione" (jack folla)


p.s.: vorrei sottolineare che, prima di tutto Beppe è un grande comico, mi ha fatto ridere come pochi riescono a fare. CIAO BEPPE!!!

simone romagnoli 29.09.05 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ma sul serio, perchè non "scendi in campo" anche tu? Non ti sembra di avere i numeri per creare qualcosa di importante? Di Pietro si è bruciato in poco tempo, ma perchè, a mio avviso, non ha colto l'attimo. Tu hai una popolarità enorme, in crescita, e senza dubbio meritata. La maturità c'è, forse è arrivato il momento...?

scott sweigert 29.09.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,sabato sera sono venuto a vederti a Casale sul brenta,volevo dirti che sei un grande e ti sto facendo molta pubblicita in giro,tra amici e parenti!!!6 il mio idolo continua cosi!!
Volevo chiderti che ne pensi di un altro mio idolo Micheal Moore,e volevo sapere se hai pensato di fare un film documentario simile al suo,faresti successo in molti paesi e tutte le opinioni pubbliche del mondo sarebbero meglio a conoscenza di ciò che accade in Italia.Marco

marco sartor 28.09.05 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sei un mito.....niente da dire! La tua capacità di dire le cose con schiettezza, ironia e senza timore alcuno è da esempio per tutti noi, che viviamo oramai, in un mondo a dir poco ipocrita e senza scrupoli!
Sono disgustata e tanto amareggiata, anche perchè mi sento impotente, e nel mio piccolo non so come poter fare per aiutare a cambiare lo stato delle cose odierne....governo, economia, ambiente, sociale.....e purtroppo spesso questa sensazione ti fa stare in un limbo dove non ti muovi...e tutto resta fermo!

Ora mi son messa a navigare di buzzo buono su internet, alla ricerca di siti dove l'espressione è libera!
Ho realizzato un mio blog, dove cerco di scuotere il popolino di internet indirizzandolo verso questi siti, tipo il tuo e quello di sabina
L'idea di usare internet per ovviare alla limitazione della libertà di espressione imposta da chi sappiamo bene....è davvero grande!
Fare un giornale libero e indipendente su internet....mica arriveranno anche qui a rompere i cosidetti, vero?

Mi auguro davvero di no....
Beppe, ti seguo da quando avevo 20 anni, vorrei aver fatto di più nella mia vita per la comunità.....ma si è sempre in tempo! Meglio tardi che mai, sicchè, per qualsiasi cosa..... son qui!
Un abbraccio
Maddalena

Maddalena Soffi 28.09.05 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei uno dei pochi che in Italia non hanno paura di dire la verità.
Fai un favore al paese....crea un nuovo partito e fai vedere che esiste ancora gente onesta.
Io sono con te.

roberto Savona 27.09.05 14:16| 
 |
Rispondi al commento

E' la casa delle loro libertà non di noi "comuni" cittadini di un Paese mestamente portato verso l'anarchia. Qualcuno ha letto la relazione finale della commissione parlamentare sulla P2? Che differenza c'è con la politica attuata negli ultimi 5 anni?

Stefano Airoldi 27.09.05 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Dalle parti mie si dice che le migliori verità si dicono col sorriso sulle labbra. Nel tuo caso, tu le dici, noi ridiamo e a loro brucia il Q. Normale, si colpisce sempre chi fa più rumore. Lo facessero a me chi vuoi che gliene freghi? Tu sei Grillo, colpendo te o Luttazzi funge da monito anche per gli altri.
E il segno della decadenza, chi E' forte non ne ha bisogno. LUI è decadente fin da quando mise Sgarbi a presiedere ad una Commissione parlamentare XY per poi usarlo insieme a Giuliano Ferrara come Pistoleri che usavano la favella e l'aggressività. Ricordo come sgarbi zittì la sorella di un personaggio che aveva a che fare con la vecchia Rete4 mentre si cercava di spiegare come fosse stata acquistata questa emittente. Questa non parlò più per tutta la trasmissione. Oppure come Brunetta (king size - aSuamisura)vomitò offese ad un giornalista della LA7 che gli rivolse una domanda in occasione dell'assassinio del Prof. Biagi. Son stato mesi a cercare di capire che faccia avesse uno che sragiona così. Poi.... Perciò, s'è capito subito di che pasta son fatti loro e chi li vota. Non esistono rispetto reciproco né delle idee altrui. La visione è unica. la SUA. Le offese sono solo quelle della Sinistra nei suoi confronti. Lui non ha MAI detto nulla contro gli avversari. A quando le stimmate? Speriamo prima a Bondi! Mi par giusto. Dimenticavo emiliofede................... ecco ho detto tutto
I giudici son pazzi per motivi genetici... Quando gli si fa notare che spara ....te i giornalisti hanno frainteso.Vabbè che ci vuoi fà?
Ma l'influenza aviaria colpirà pure i polli che hanno votato per ..... convinti che ...... (come direbbe emiliofede) E se il tipo che ha fatto la canzone su Biagioantonacci ne facesse una pure su emiliofede?

In merito alla possibilità di telefonare tramite internet, come hai mostrato nel tuo spettacolo, finchè non ci spazziamo via dalle bolle Telecom, comunque una gabella a loro toccherà poggiarla. o no?

Vai forte!

ercole e. 26.09.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena visto il video del tuo spettacolo.Molte cose le penso da anni proprio così.E maggiore è stato lo sconforto.Passa il tempo e tutto peggiora.Come dici tu se a destra fanno un pò quel cazzo che gli pare(corrado guzzanti) da sinistra non si muove foglia.Mica per niente persero le elezioni.Siamo tutti col capo chino tutti i giorni x"sbarcare il lunario" non resta tempo per guardaci intorno.X pararci il culo da chi cerca di fregare, come Telecom.Ogni mese mi tocca fare il 187 x sapere se MI hanno ficcato un nuovo servizio. questa è una delle tante cose. chi ha più tempo di leggere attentamente una 'bolletta'? i Garanti che ...zo fanno? Da Report scopro come lucrano i Commissari 'ad acta' prolungando i lavori finchè le loro tasche non traboccano, come per i rifiuti al Sud.I concorsi truffa e beffa che nelle università italiane fanno fuggire le nostre migliori menti.A Trieste il SISSA, un centro ricerche sforna ogni anno dei GENII veri e propri.Formati in Italia per poi fuggire all'estero per non finire soggiogati da burocrati ignoranti. Il Prof. Carlo Rubbia che ne ha mandati aff... un paio, 2 mesi fà,con più classe di quello che avrei fatto io.
Tolti REPORT, Enzo Biagi e pochi altri che PENSANO E PARLANO restano i Comici come Te, I Guzzanti (che, guardo i figli e penso al padre....qualcosa non quadra!!!) Luttazzi (che l'anno scorso a teatro ha mostrato quanto gli hanno chiesto di danni Mediaset e CO.Uno sproposito di milioni di €)NECESSITA CREARE UN MOVIMENTO DI MENTI. Mi sento spesso ai limiti dell'apologia di reato. Propongo l'isola dei famosi per un pò di gente di entrambi gli schieramenti.Senza ritorno.
BISOGNA FAR QUALCOSA sennò ci sarà ancora gente che voterà forzaitalia xchè rete4 fa la ruota della fortuna, ok il prezzo è giusto.Purtroppo è vero.Oltre a chi vota LEGA x evadere il Fisco.
Occorre gente credibile che scopra certe cazzate e le denunci.Occorre gente che non faccia "spallucce e tira a campà".Grazie

ercole elberti 26.09.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Tentano di intimidirti sperando di zittirti. Forse ci riusciranno, visto che il portatore nano di menzogne è più o meno qualche migliaio di volte più ricco di te, e puo svenarti.
Vorrei dirti di continuare a dare battaglia, ma visto che il conto lo paghi tu... posso solo continuare a finanziarti venendo con mia moglie ai tuoi splendidi spettacoli e comprando e regalando i tuoi DVD.

Franco Maccari 26.09.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, hanno appena assolto dal reato di falso in bilancio il nostro "CARO NANO MALEDETTO" insieme ad un dirigente Fininvest. Ma in che paese viviamo? Se non è colpevole lui allora io sono Alen Delon! Eh Menomale che la LEGGE è UGUALE PER TUTTI! Per tutti tranne uno ... il dittatore ... che schifo!

Andrea De Giorgi 26.09.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dire di fronte a un tale accanimento contro i diritti di tutti, anche di quelli che ancora non esistono e devono nascere?
Nulla.
Però, se si pensa al passato (neanche molto lontano) ci si accorge che la storia si ripete ciclicamente... magari con metodi e tempi diversi, però ritorna.
Quindi mi preparo, faccio lunghe passeggiate in montagna, imparo a convivere con la natura... se la storia si ripete io voglio fare il partigiano.

Matteo Pavoni 26.09.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento

è tutto vero...siamo al crepuscolo ma come abbiamo fatto mi chiedo...non ho parole le ho gia sprecate tutte...pessimismo è quel che ci rimane.ciao

luciano iarrusso 25.09.05 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Grillo dammi retta fai un partito e vai al parlamento... e rompi i coglioni come si deve.... e mi sa che di voti sai quanti ne prendi??? se lo fai conta sul mio appoggio............ anche se non condivido al 100% quello che dici, ma sono solo sfumature che non condivido.
Ciao Fausto

Fausto Lorenzi 25.09.05 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Spesso leggo libri che raccontano quello che è successo a quei poveri soldati che hanno combattuto la prima guerra mondiale, a quello che hanno dovuto affrontare a come hanno vissuto gli ultimi giorni di vita.Si sono sacrificati per darci un paese così?Ragazzi appena diciottenni mandati al macello, senza sapere che la patria da loro difesa sarebbe diventata la barzelletta dell'europa.

Piergiorgio Maffei 24.09.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Non mi servono 2000 caratteri per scriverti quello che voglio farti sapere..Me ne bastano 6,per dirti GRAZIE..:)..Grazie Beppe,Un abbraccio e un "forza che ce la fai",da una tua piccola fan...
P.S. Ero a vederti l'altra sera a villa Manin,sei stato spettacolare...Un bacio..

Luna

Catto Tondello Luna 24.09.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sono un'Italiano come tanti e come tanti vivo adeguandomi a tutto cio' che mi circonda, compresi falsità,ipocrisia e stupidità umana.Voglio ringraziarti per quello che fai, ma ogni volta che ti ascolto rimango sempre con la solita domanda: come ca""o faccio a cambiare le cose IO se sono circondato da Imbecilli me compreso???
Ossia siamo o non siamo "costretti" a vivere con cio' che abbiamo intorno?
Comunque è sempre positivo avere qualcuno che ci ricordi che siamo degli emeriti -coglioni- .

Ciao Gianpy

Gianpaolo Fiorentini 23.09.05 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
quando hai bisogno io ci sono.

ennio milantoni 23.09.05 21:54| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del Bosco di Gioia, Penati (Pres. Provincia di Milano) mi ha risposto con una mail inviata (presumibilmente) a tutti coloro che gli hanno scritto, dicendo la più ovvia delle cose: io non ho competenze... bla bla bla....

Sebastiano Chetta 23.09.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Per alcuni mesi ho postato in un famoso forum americano discutendo dei problemi che sta creando la loro attuale amministrazione e cercando di aprire gli occhi ad alcuni di loro ancora dormienti anche se sono sempre di meno...fino a quando mi sono accorto che in Italia stiamo nella stessa situazione se non peggio.
Loro che stanno inziando ad avere seri problemi di liberta' di parola e informazione (vedi ultime repressioni delle manisfestazioni pacifiche contro la guerra in Iraq) e hanno dei media per il 90% totalmente allineati alla politica di Bush & Co., sono comunque considerati un paese con una stampa libera, noi solo semi-libera grazie allo strapotere degli organi di informazione in mano a Berlusconi.
Quindi ho smesso di postare li quasi vergognandomi per aver parlato a loro a volte come uno che proviene da un paese civile, e umilmente da oggi in poi ricomincero' a guardare di piu' quello che avviene in casa nostra.

Roberto D'angelo 23.09.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Per alcuni mesi ho postato in un famoso forum americano discutendo dei problemi che sta creando la loro attuale amministrazione e cercando di aprire gli occhi ad alcuni di loro ancora dormienti anche se sono sempre di meno...fino a quando mi sono accorto che in Italia stiamo nella stessa situazione se non peggio.
Loro che stanno inziando ad avere seri problemi di liberta' di parola e informazione (vedi ultime repressioni delle manisfestazioni pacifiche contro la guerra in Iraq) e hanno dei media per il 90% totalmente allineati alla politica di Bush & Co., sono comunque considerati un paese con una stampa libera, noi solo semi-libera grazie allo strapotere degli organi di informazione in mano a Berlusconi.
Quindi ho smesso di postare li quasi vergognandomi per aver parlato a loro a volte come uno che proviene da un paese civile, e umilmente da oggi in poi ricomincero' a guardare di piu' quello che avviene in casa nostra.

Roberto D'angelo 23.09.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, tu non ti dimenticare mai che abbiamo bisogno di persone come te, del tuo impegno da cui noi possiamo attingere tutto quello che ci tengono nascosto. il popolo della rete ti supporterà sempre, c'è bisogno di una colletta? ci siamo! grazie per quello che fai

Roberto Baila 23.09.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe!
sono uscita con le lacrime agli occhi dalla proiezione di 'Evviva Zapatero', il documentario di Sabina Guzzanti, che parla proprio della libertà di parola in italia.
Mi ha molto amareggiato sapere che Enzo Biagi è stato licenziato con raccomandata con ricevuta di ritorno, assistere ad una tristissima riunione dei giornalisti dello storico Corriere della Sera e constatare che sui canali televisivi non si è fatta parola dell'uscita del film (d'altronde, non vedo nemmeno perchè dovrei stupirmi...)....
Auguro a te, a Sabina, a Enzo, a Michele e a tutti coloro che tentano di fare informazione libera, di non perdere mai la speranza e di continuare ad esserci, nonostante tutto.
Perchè ci sono molte persone che vi sostengono e che vi apprezzano (e gli applausi alla fine della proiezione sono stati molto eloquenti).
buon lavoro Beppe!
Un abbraccio
sara

sara de cecco 23.09.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

mi scuso per errori di battitura: sono un giovane anomalo, purtroppo a quanto pare mi perdo uno dei piaceri dell'umanità odierna: non gioco a computer, e non so neanche dove sia la tastiera ;)

Sergio Sansovini 23.09.05 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sinceramente di gente come te se ne vede poca in giro.
Il tuo potere, oltre che nell'intelligenza sottolineata dalla sfavillante ironia, deriva soprattutto dalla tua immensa cultura.
Io sono ancora un diciottenne abbastanza ignorante, lo ammetto:
come dici tu, non sono in grado di ricavarmi determinate informazioni.
Come posso fare? E' sufficente che io continui a seguire il tuo blog o mi puoi consigliare qualche link (o, meglio ancora, qualche libro)?

Personalmente sono sempre più stressato dal fatto che io, pur avendo decine di solide amicizie, possa parlare di argomenti che si estraneano dalla figa con tre sole persone.
Beppe, ti aiuterei volentieri nel fare qualcosa che possa debellare questa lucrosa moda del "creare dipendenze"...

Non vorrei buttarla sulla filosofia ora, ma, appurato che libertà è un concetto astratto ed assicuratomi ormai la certezza che ci stanno togliendo anche quella poca libertà che ci appartiene, mi viene in mente una frase di un artista a noi contemporaneo che o stimato, in passato, per opere sociali (anche se ora ha ceduto un po' alla smania dell'immagine), cioè "Frankie Hi-NRG Mc's", che in una delle sue canzoni, a proposito dell'"odierna questione italiana" (mi piace chiamarla così perchè tutto questo avvicinamento telematico ci sta rendendo piccoli stati-persona sempre più lontani dal contatto fisico), dicevo, sto tizio riflette sul fatto che
"Gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili"...
Ma ricordiamoci che, anche grazie alla decantata Rete, potremmo essere molto pù liberi.
O almeno potremmo SCEGLIERE le nostre dipendenze, e non subirle passivamente.

Grazie del tempo che dedichi alla Vita,
Beppe,
un abbraccio

Sergio Sansovini 23.09.05 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ! Ho comprato il DVD dello spettacolo ( nn su Ebay ... :-) )vorrei capire dove si trovano gli stralci audio delle tue conversazioni con Confalonieri e Gasparri alla conferenza sull'informazione di cui accenni nel DVD.Basterebbe un link ( magari in home ? )

TkU

P.S.: se ti candidi ti voto immediatamente !!!

Antonello Ferrandino Commentatore in marcia al V2day 22.09.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Vai beppe fai sentire la tua voce... non avere paura di dire le cose... e se poi urgono soldi per gli avvocati ... il popolo del web ti soccorre !!! me compreso....

grazie di tutto quello che fai

nicola

nicola pozzobon 22.09.05 00:51| 
 |
Rispondi al commento


Continua cosi!!! siamo con te!! siamo pronti a sorreggerti e difenderti all occorrenza!!!

Un abbraccio

gianluca q. 80

gianluca quintini 21.09.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Pazzesco sto spazio commenti.....!! Leggendo veloce (ormai son troppi..) si trovano messaggi d'amore per Beppe, insulti e pure dichiarazioni di stima di confessi forzitalioti....incredibile! Tutto si puo' dire meno che non sia uno spazio democratico...Meglio cosi'. Mi e' venuto comunque da pensare a leggere decine (centinaia?) di messaggi che spingono perche' Grillo entri in politica...o cmq che 'cambi veste'...La vera forza di Grillo sta proprio in questa sua posizione di stimolo e di critica lucida, non gli si puo' chiedere di cambiare mestiere! Nel suo e' gia' straordinario!! E questo e' gia' un fatto enorme.....Questa e' gia' politica, non e' necessaria una rivoluzione delle facce...e' proprio un cambiamento dei modi e dei metodi che si impone, per salvare il pianeta....e questo e' gia' possibile farlo da questa sua (e nostra)posizione, dal basso. Credo sia questa la grande 'lezione' che Grillo stia trasmettendo (se vogliamo chiamarlo maestro...Per me e' un grandissimo e stop!). Non servono ne' eroi ne' teste da sacrificare alle convenienze politiche di un momento..Inutile pregare o appellarsi al carisma (cmq indubbio) di un comico o di chiunque altro: non servono leaders, servono idee e gambe sulle quali reggerle e farle correre (e scusate la cazzata...). Il senso cmq e' questo. Insomma, Grillo candidato o meno, resta quello che dice e quello che fa. Ed e' gia' un 'programma' migliore di qualsiasi altra dichiarazione d'intenti possibile (almeno finora).
Altre 2 cose: no problem per i biglietti dei suoi spettacoli che costano, se ci tieni ci vai. Grillo vive di questo, e' un'artista che fa spettacoli.E soprattutto non ha sponsor!! quindi avanti cosi', grande!
Certo che sulla questione dei formati proprietari per vedere i filmati son d'accordo con chi lo critica: ormai con l'open source ci sono migliaia di software liberi...questione di principio e di etica. Unico neo in un sito splendido!
Grazie Beppe, resisti! Sei grande! Un abbraccio
Max

massimo pennati 21.09.05 02:45| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena acquistato 2 cordless skype, tra qualche mese parto per gli stati uniti con l'università, vi farò sapere come vanno (cercherò d'insegnarlo a mia nonna che sta sempre al telefono :) ),

Ho riflettuto sul monologo di Grillo,
pare che l'unico modo per trovare queste informazioni sia:
1) imparare le regole e il linguaggio tecnico dell'economia e della politica
2) leggere i documenti

Mi sembrano, da ignorante in materia, i compiti di un giornalista, se non sbaglio.

Io ho sempre avuto il pallino di rompere le scatole a quelli che cercano di fregare le persone, certo che se io mi divertivo a stuzzicare il meccanico o il tecnico pc del quartiere qua c'è Grillo che a momenti costringe il presdelcons a scappare (magari) !!!

Quando Grillo andrà in pensione chi lo sostituirà?
Vorrei imparare a trovare le informazioni e a saperle leggere come fa Grillo ed insegnarlo anche ai miei amici, compagni d'università, parenti...

davide campagnari 20.09.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

nulla da dire, i post ke mi hanno preceduto hanno detto tutto... una sola cosa vorrei aggiungere, come mai nel sito usi formati proprietari, della microsoft addirittura (wmv), con tanti free o opensource disponibili in rete? nn è una critica ma per poter vedere detti filmati dovrei installare programmi e codec ke vorrei evitare, fosse altro per principio ;)

ciao e grazie per essere riuscito a strapparci un sorriso anke quando c sarebbe poco da sorridere :)

flavio lupi 20.09.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Beppe spiegami il perche. Come mai quando a Roma i nostri governanti si devono aumentare quel misero stipendio non c'è uno contro, sono tutti d'accordo senza fare sciopero sono tutti amici. siamo con te Mario

Mario La Donna 20.09.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ho sentito Rutelli ex sindaco di Roma che a mangiato € con cipolla per dare € a Prodi.
Continua cosi' Mario

Mario La Donna 20.09.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ho sentito Rutelli ex sindaco di Roma che a mangiato € con cipolla per dare € a Prodi.
Continua cosi' Mario

Mario La Donna 20.09.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ho sentito Rutelli ex sindaco di Roma che a mangiato € con cipolla per dare € a Prodi.
Continua cosi' Mario

Mario La Donna 20.09.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

far ridere è un'arte
castigat ridendo mores...
vi ricordate il Grillo con la parcella al Festival?
Vai tosto Beppe!

Silvio Massimi 20.09.05 11:07| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di "fininvest contro Grillo" torna attualissima la citazione di Orwell
"Nel tempo dell'inganno universale dire la verità
è un atto rivoluzionario"
Beppe ti faranno passare da disubbidiente, rigireranno la frittata, tanto al governo sono tutti chef.....
un saluto a tutti
Massimo Talami

Massimo Talami 19.09.05 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Interessante l'offerta di France Telecom che offre linea adsl+voce senza canone telecom italia
a un prezzo interessante il portale è www.parla.it stessa cosa per tiscali naturalmente per tiscali sarà www.tiscali.it
quindi linea adsl più tecnologia voip per telefonare in tutta europa e oltre.
Beppe chi sono i maggiori azionisti di queste due aziende?
Un saluto a tutti Massimo Talami

Massimo Talami 19.09.05 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Non facciamo c....te in un paese semiserio l'unica arma del cittadino è il voto, sperando di far governare quelli un pochino meglio.
la scheda elettorale va compilata correttamente e su questo penso sia daccordo anche Beppe.
Un saluto a tutti
Massimo Talami

Massimo Talami 19.09.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Se De Andrè fosse vivo ti adorerebbe per come cerchi di difendere la libertà dell'individuo. Ti adoro anch'io, Marianna.

Carrus Marianna 19.09.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

resta dove sei e continua a fare quello che fai...loro (i ns governanti) sono come l'aids...ne guarisci solo dopo morto...anche perchè non avrai il tempo di fare niente....ormai si sono mangiati tutto e non hanno piu nemmeno una mucca da mungere....bisogna restare fermi ed aspettare....si distruggeranno da soli...e purtroppo distruggeranno anche noi....sia economicamente che socialmente...(sono già a buon punto),una ragazza scriveva di un'emittente televisiva.....privata....si potrebbe fare...la mia paura?? faremo la fine dell'Argentina...nella migliore delle ipotesi...
auguri di cuore
e continua....saremo sempre di piu....e sempre piu incazzati....forse allora si potrà fare qualcosa di costruttivo e non solo parole
ciao a tutti

giuseppe nigro 18.09.05 14:30| 
 |
Rispondi al commento

----------------------------------------------------------------------------------------------
********************* Beppe Grillo For President!!! *********************
*(se sei d'accordo, fallo sapere: copia e incolla queste due righe nei tuoi post!!)*
---------------------------------------------------------------------------------------------

Francesco Galeone 16.09.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sei mitico!!!

Francesco Galeone 16.09.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

ci sono ancora persone che lottano per gli altri grazie signor Grillo.

michele gerbino 16.09.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

ti prego caro Beppe dimmi che hai un difetto!
Padre affettuoso, marito fedele e presente, colto e modesto attento e curioso, intelligente e semplice......... dovresti essere almeno verde e con le antenne! domenica sera sarò al tuo spettacolo a Milano, presente ed entusiasta come sempre, anche se poi uscirò avvilita e preoccupata.
Ti ammiro e ti abbraccio forte. Grazie perchè mi aiuti a non farmi trascinare da questo perverso meccanismo che ci toglie il tempo per riflettere e per difendere la nostra identità.
A domenica!
e complimenti anche alla tua famiglia: non penso sia sempre facile averti come padre e come marito.
ma hanno tutta la mia invidia!

silvia benamati 15.09.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego Beppe, non ti candidare. Non diventare deputato o parlamentare. Resta solo politico. Vorrei contribuire per comprarti una tivù. Non un elettrodomestico, ma una vera emittente. Facciamo una colletta, ne prendiamo una in fallimento (sempre la stessa...) e la rimettiamo in sesto. Tutta tua. E la censura chi cacchio la fa?
Non so fino a che punto scherzo...

Danilo Midolo 14.09.05 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, che mi dici di Fast web, è una bufala o una possibile alternativa a Telecom?
Complimenti per il tuo lavoro e per tutta la ricerca che c'è dietro, sei un vero fenomeno.
Ciao

antonella tassani 14.09.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

per me potresti kandidarti tranquillamente alle prossime elezioni...sei l'unico potente a cui credo...l'Italia ha bisogno di te...
uno studente universitario di economia di Napoli...

Carmine D'Avino 14.09.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe....Tu ERI un comico , oggi sei qualcosa di piu' grande.Pensi quello che pensano tantissime persone ma con un pregio di livello superiore , lo esprimi ad alta voce essendo perfettamente a conoscenza dei problemi ( chiamiamoli cosi') a cui andrai incontro.Vai contro i poteri forti, persone che non hanno ormai alcun pudore perchè sanno che la maggioranza delle persone " crede " solo alla televisione ( o meglio a quello che dicono in televisione )e solo pochi sono " raggiunti " dal messaggio di un singolo individuo .
Forse un giorno dovrai , per spirito di responsabilita' , creare un movimento ( che in definitiva permetta di sorregerti ) a cui molte ( o tante o tantissime ) persone si aggregheranno .....questo il mio pensiero .

Tanti auguri

Gianni

Cere Gianni 14.09.05 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, ti voglio bene.

Vincenzo Rubino 14.09.05 01:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, hai più volte sostenuto di esser solo un comico, di non voler sostenere fardelli troppo pesanti. Eppure ti chiedo di ripensarci. Hai carisma, la gente crede in te... e questo non accadeva da molto. Candidati Beppe. Gli eroi sono coloro che si sacrificano per debellare un male comune. Ti prego, sii eroe per noi.

Giuseppe Maisano 14.09.05 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Salve, amici e nemici di tutte le età, sessi e religioni! Consultando il blog di Beppe Grillo mi si è rafforzata in mente l'idea che i guai dell'umanità del terzo millennio siano strettamente collegati tra loro...
Beppe parla della "fine della conoscenza", provvedimenti che impediscono il libero flusso di sapere. Giusto! Se infatti il sapere scorresse più libero, molti imparerebbero il bellissimo concetto greco di "parresìa", la piena libertà di parola di cui gli antichi greci si servivano per migliorare (o almeno cercare di migliorare) la propria pòlis.
Pensare che millenni or sono esisteva un'idea tanto elevata e pura della parola come mezzo di catarsi potrebbe riportare sulla retta via tanti giornalisti figli di un sistema basato sulla disinformazione.
Perchè c'è tanto controllo sull'informazione giornalistica? Perchè non posso fondare e dirigere un giornale mio senza essere iscritto all'albo dei giornalisti?
Un'informazione sbagliata e lesiva è punibile ma nessun giornalista viene punito per NON aver dato un'informazione!
Sapere è libertà! La parresìa è la strada verso un futuro migliore...

Alessandro Paolo Lombardo 13.09.05 22:46| 
 |
Rispondi al commento

beppe sono preoccupato per la superficialità la disonesta e la mancanza di competenza di chi ci governa.Dovresti approfondire il tema delle carriere all 'interno dei posti pubblici vedrai cosa salta fuori! Continua così!

marco zazza 13.09.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

dai che siamo tutti con te, continua così

Fabio Campanari 13.09.05 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, perché tu che parli tanto di Cretive Commons e di contenuti liberi da copyright, spari a zero contro la RIAA e contro le leggi americane che la difendono (hai scordato il DMCA), per il tuo video poi mi usi un bel formato proprietario WMV, utilizzabile legalmente solo da sistemi proprietari M$, invece di un formato aperto, o che almeno permetta di scaricare lettori per tanti sistemi operativi (vedi RealPlayer)?

Alessandro Ciotti 12.09.05 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sei viscido come Giuda. Almeno quelli come berlusconi mettono i soldi e il mercato innanzi a tutto ammettendolo, votandosi a squarciagola a questa filosofia di vita. Tu invece predichi un realtà sociale diversa, basata sulla trasparenza e la libertà di stampa, sul mettere i diritti fondamentali dell'individuo prima delle logiche di mercato che sono proprie del nostro sistema finanziario. Si, va bene, ma quanti soldi ti becchi tu per ogni tuo spettacolo? 60000 euro? di più? Ti sembra giusto far pagare 50 euro per venirti a vedere? non lo sai che per molti lavoratori quei 50 euro rappresentano un giorno di paga? da uno che predica codesti credi mi aspetterei dei prezzi più "politici", sbaglio?
Comunque ti auguro di continuare a navigare nei miliardi e in contemporanea a sputare sul sistema che tu stesso fomenti e di cui sei protagonista attivo.
Ti ringrazio per ospitare la mia opinione

Alessandro Dragoni 12.09.05 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ti ammiro e stimo sei un padre per tutta l'umanita'!

Davide Spagoci 12.09.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti conosco ormai da anni e rimango sempre colpito dalla tua tenacia nell'affrontare campagne a favore degli utenti e ne deduco,
di conseguenza, i rischi nei quali incorri ogni qualvolta lo fai,quindi sperando nelle tue ricerche e siccome tengo a te come ad un fratello maggiore ti invio info trovate sulla rete riguardanti il fenomeno SKYPE e i suoi autori.
p.s.
il termine GRATIS in una società come questa,
mi fa venire i BRIVIDI.

il testo successivo e opera di Andrea Beggi e mi ha quantomeno lasciato qualche perplessità sulla affidabilità del prodotto.

una forte stretta di ammirazione e di amicizia.


Andrea Beggi » Skype: architettura e sicurezza Di Andrea - Tecnica
Skype: architettura e sicurezza
Il VoIP, la telefonia via Internet, sta guadagnando sempre più popolarità: sono
ormai milioni gli utenti che si affidano a questa tecnologia, attirati dalla
convenienza dei costi e dalla facilità di integrazione con altre forme di
comunicazione.
Ma come funziona il più popolare dei sistemi di telefonia via internet, Skype?
E’ un sistema proprietario, benché sia parzialmente gratuito. Quanto è sicuro
affidare ad esso le proprie comunicazioni? Ci sono dei rischi nel suo utilizzo?
E’ più o meno sicuro di una telefonata fatta tramite linee telefoniche
tradizionali?
Sono domande alle quali è difficile rispondere, poiché la sicurezza delle
conversazioni su Skype dipende da diversi fattori, come ad esempio lo stato del
computer sul quale funziona il programma, e la configurazione della rete alla
quale esso è collegato.
Il protocollo utilizzato è segreto e proprietario, le uniche fonti sono le
affermazioni dell’azienda e i risultati del reverse engineering. Essendo basato
sul peer-to-peer, va considerata anche la presenza di altri computer che
collaborano per la riuscita della chiamata. Insomma, i fattori che insistono
sulla sicurezza sono molti e difficili da il seguito lo puoi leggere da http://www.andreabeggi.net/2005/0

giampiero mazzola 12.09.05 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti conosco ormai da anni e rimango sempre colpito dalla tua tenacia nell'affrontare campagne a favore degli utenti e ne deduco,
di conseguenza, i rischi nei quali incorri ogni qualvolta lo fai,quindi sperando nelle tue ricerche e siccome tengo a te come ad un fratello maggiore ti invio info trovate sulla rete riguardanti il fenomeno SKYPE e i suoi autori.
p.s.
il termine GRATIS in una società come questa,
mi fa venire i BRIVIDI.

il testo successivo e opera di Andrea Beggi e mi ha quantomeno lasciato qualche perplessità sulla affidabilità del prodotto.

una forte stretta di ammirazione e di amicizia.


Andrea Beggi » Skype: architettura e sicurezza Di Andrea - Tecnica
Skype: architettura e sicurezza
Il VoIP, la telefonia via Internet, sta guadagnando sempre più popolarità: sono
ormai milioni gli utenti che si affidano a questa tecnologia, attirati dalla
convenienza dei costi e dalla facilità di integrazione con altre forme di
comunicazione.
Ma come funziona il più popolare dei sistemi di telefonia via internet, Skype?
E’ un sistema proprietario, benché sia parzialmente gratuito. Quanto è sicuro
affidare ad esso le proprie comunicazioni? Ci sono dei rischi nel suo utilizzo?
E’ più o meno sicuro di una telefonata fatta tramite linee telefoniche
tradizionali?
Sono domande alle quali è difficile rispondere, poiché la sicurezza delle
conversazioni su Skype dipende da diversi fattori, come ad esempio lo stato del
computer sul quale funziona il programma, e la configurazione della rete alla
quale esso è collegato.
Il protocollo utilizzato è segreto e proprietario, le uniche fonti sono le
affermazioni dell’azienda e i risultati del reverse engineering. Essendo basato
sul peer-to-peer, va considerata anche la presenza di altri computer che
collaborano per la riuscita della chiamata. Insomma, i fattori che insistono
sulla sicurezza sono molti e difficili da controllare. Per chiarire questi
aspetti cerchiamo di capire meglio come funziona e che cosa avviene nella
comunicazione tra utenti.

Skype è nato dai creatori di Kazaa, Janus Friis e Niklas Zennstrom. Kazaa è uno
dei client di file sharing più diffusi, e non è immune da critiche, perché
contiene programmi adware, che mostrano popup pubblicitari durante la
navigazione.
Fondandosi su un business model diverso, Skype ne è privo. Mossa azzeccata,
poiché la sempre maggiore consapevolezza degli utenti fa sì che programmi che
celano “ospiti” indesiderati siano sempre più osteggiati. I creatori di Skype
pongono chiaramente l’accento su questo aspetto, anche se non escludono che in
un futuro il programma potrebbe contenere adware. (“Does Skype include adware or
spyware? NO! Skype does not, and never has, included adware or spyware in the
Skype application or in the Skype installer.”)
Tuttavia Skype usa quanto di buono è stato fatto per l’architettura di Kazaa,
con il quale condivide parecchio codice, al punto che a partire dalla versione
3.0, Kazaa comprende anche un client Skype.
Le comunicazioni di Skype si appoggiano alle tecniche del peer-to-peer (P2P),
per migliorare la qualità della voce durante le chiamate e per ridurre la
latenza nella trasmissione di dati tra utenti.
Il termine P2P si riferisce ad una classe di programmi che si appoggiano al gran
numero di computer client permanentemente collegati ad Internet, piuttosto che a
costosi server centralizzati. Di conseguenza, Skype non ha un singolo punto
critico sul quale basa le proprie operazioni, rendendo la sua amministrazione
molto più semplice ed economica. Ciò permette di ribaltare queste economie
sull’utente, che giova di tariffe più competitive per i servizi a pagamento.
Skype usa una directory (un database di risorse, in senso lato) proprietaria,
chiamata Global index distribuited directory, attraverso la quale gli utenti si
trovano a vicenda, si chiamano e mandano messaggi, il tutto senza usare un
server centralizzato.
Skype usa un’architettura detta a “supernodo P2P”, attraverso la quale sono
gestite tutte le comunicazioni. Piuttosto che su un grosso server centrale, i
client interagiscono tra di loro, per supportare la rete. La partecipazione del
client alla rete Skype è il mezzo attraverso il quale la rete stessa si
sorregge.
L’architettura a supernodo è stata usata da molti programmi P2P. Un supernodo è
un normale client Skype che dà servizi alla rete, gestendo una lista di contatti
e facilitando lo smistamento delle chiamate. Su un supernodo risiede parte della
Global index distribuited directory, il che permette di creare una rete robusta,
pur appoggiandosi ad un gran numero di client non “affidabili” dal punto di
vista della continuità del collegamento. Skype dichiara che tale architettura è
in grado si scalare fino a decine di milioni di client, senza degrado di
prestazioni o problemi di affidabilità.
Quando un client Skype diventa un supernodo, accetta connessioni da un piccolo
numero di altri utenti Skype, al fine di mantenere la coerenza e l’accuratezza
della Global index distribuited directory. L’attività da supernodo è
completamente trasparente (invisibile) per l’utente, e solo client in grado di
accettare connessioni dall’esterno diventano supernodi, quindi sono esclusi da
questa attività tutti i client dietro un NAT e/o un firewall (od un proxy).
Uno dei più grossi punti a favore di Skype è la possibilità di funzionare anche
in ambienti dove il traffico di rete è pesantemente limitato, (NAT, firewall,
proxy) senza richiedere speciali configurazioni o interventi da parte
dell’amministratore di rete. Vediamo come questo è possibile.

L’architettura di Skype permette di appoggiare le chiamate tra questi client a
supernodi che accettano connessioni in ingresso, e che funzionano come relay per
le chiamate di altri client.
Quando un utente effettua una chiamata, per prima cosa tenta di contattare
direttamente la destinazione finale, e se questa è in grado di accettare
connessioni, viene stabilito un collegamento diretto tra i due client (1). Se il
destinatario non è in grado, il chiamante si rivolge al Global index (con il
quale tutti i client sono in costante comunicazione) e gli comunica di chiedere
al destinatario di provare ad iniziare la comunicazione. Se il chiamante accetta
connessioni in ingresso, anche in questo caso si stabilisce un collegamento
diretto, che offre la minore latenza possibile e la maggiore affidabilità (2).
Se neppure il chiamante è in grado di accettare connessioni, quindi entrambi i
client sono dietro NAT/firewall/proxy, la chiamata viene stabilita con l’aiuto
di un supernodo, che agisce da relay per la comunicazione. In pratica tutto il
traffico tra chiamante e chiamato passa per il supernodo, senza mettere mai in
comunicazione diretta i due utenti (3). Usando una metafora, è una specie di
passaparola, invece di un discorso faccia a faccia.
Tutti i pacchetti costituenti la comunicazione passano per il supernodo, il
quale non è comunque in grado di interpretarli, poiché sono criptati da entrambi
i client. Tutto il traffico voce, instant messaging e file transfer è criptato
tra il chiamante ed il chiamato.
Sniffando il traffico, si è potuto constatare che tutto il traffico relativo
all’autenticazione ed al collegamento iniziale tra client usa una versione
modificata del protocollo http, mentre le conversazioni, lo scambio file e
l’instant messaging usano un protocollo criptato proprietario.
C’è stato parecchio studio relativo alle connessioni tra client dietro NAT, ed
infatti Skype utilizza diverse tecniche dette NAT traversal. Una delle tecniche
più diffuse si chiama hole punching, e implica l’utilizzo di pacchetti UDP per
attraversare il NAT. A dispetto del nome, questa tecnica non viola le policy di
sicurezza, ma serve per “informare” il router NAT che la connessione è stata
richiesta da uno dei due estremi della connessione.
A causa di questa architettura è facile capire come le implicazioni di sicurezza
debbano essere attentamente valutate. Skype sostiene che le comunicazioni
rispondono ai seguenti requisiti:
Confidenzialità: Il contenuto della comunicazione deve essere accessibile solo
agli interessati, e l’identità dei partecipanti deve essere verificata.
Integrità: Le comunicazioni devono essere autenticate e verificabili, e non
devono essere corrotte o modificate durante il trasporto.
Disponibilità: I servizi di Skype devono essere accessibili e disponibili agli
utenti autenticati.
Skype basa il concetto di riconoscibilità di un utente sul suo username, che,
insieme alla password assicura l’identità della persona.
Al momento del collegamento alla rete, l’utente viene autenticato per mezzo
della password, e gli viene fornito un certificato, con validità temporale
limitata, firmato elettronicamente da Skype (che usa la parte privata della
propria chiave RSA, mentre la chiave pubblica è incorporata nel client). Queste
credenziali vengono scambiate tra gli utenti al momento della connessione. La
presenza di una firma elettronica valida viene usata per accertare l’identità
del chiamante senza dover contattare un server centrale. Come sempre il
consiglio è di usare password “forti”, poiché un malintenzionato in possesso del
nome utente (che è pubblico) e della password, può facilmente spacciarsi per
un’altra persona (furto di identità).
Tutto il contenuto delle comunicazione tra due utenti Skype è criptato,
dall’origine alla destinazione, è ciò è particolarmente importante in
considerazione del fatto che spesso i pacchetti viaggiano per mezzo di un client
supernodo, che non deve avere alcun accesso ai contenuti.
Questo è ciò che Skype afferma, ma non vi è modo di sapere se la crittografia è
esente da debolezze, o se lo sarà in futuro.
Al momento del collegamento, i client si scambiano i loro certificati, per
essere sicuri di comunicare con il vero interlocutore, quindi decidono una
chiave a 256 bit per criptare il traffico. La tecnica usata è AES-256 (Advanced
Encryption Standard a 256 bit).
La chiave scambiata è unica per la sessione e non viene riutilizzata. Nel caso
di sessioni multiple, vengono utilizzate chiavi diverse per ciascuna sessione.
In realtà, Skype rifiuta di fornire particolari riguardanti la gestione delle
chiavi, il sistema di autenticazione e il modo di implementare la crittografia,
quindi è possibile che il traffico sia criptato ma non sicuro. Ad esempio, se le
chiavi fossero memorizzate sul computer, ci potrebbe essere un modo per
recuperarle e compromettere la sicurezza.
Una delle caratteristiche del client è la possibilità di autoaggiornarsi. Va
tenuto conto che tutto il traffico generato dal client e non strettamente legato
alla comunicazione, è in chiaro, e non si sa quale parte di questi dati siano
visibili ad un supernodo, né se il supernodo sia in grado di vedere tutto il
traffico della rete oppure una piccola parte di esso.
Una diretta conseguenza di ciò potrebbe essere la possibilità di forzare un
aggiornamento a determinati client con versioni non “innocenti” del programma,
che permettano di conoscere le chiavi per decifrare le conversazioni. Per
sperare che ciò non avvenga dobbiamo fidarci della buona volontà dei
programmatori di Skype.
Ritengo comunque improbabile la presenza di una backdoor che permetta di
intercettare il traffico, poiché una sua eventuale scoperta comprometterebbe la
fiducia dell’utenza, che abbandonerebbe rapidamente il sistema. Non credo sia un
caso che la società sia basata in Lussemburgo: è il modo migliore per stare
lontani dalle istituzioni statunitensi che potrebbero chiedere di inserire una
backdoor per intercettare le comunicazioni
Malgrado questo, una conversazione Skype è sempre molto più sicura e riservata
di una qualunque telefonata tradizionale, che è intercettabile con minore sforzo
da chiunque abbia fisicamente accesso ad un punto qualunque della linea
telefonica.
Una soluzione sicuramente più sicura è una connessione VoIP tunnellata dentro
una VPN (rete privata virtuale), ma per scopi ed architettura non si tratta di
un sistema confrontabile con Skype.
In ogni caso le raccomandazioni per ottenere la massima sicurezza da Skype sono
abbastanza semplici:
Assicurarsi di non avere virus, spyware o adware installati sul PC.
Utilizzare password “forti”.
Cambiare spesso password.
Se si scambiano informazioni e /o dati sensibili, assicurarsi, con metodi
alternativi, dell’identità della persona con la quale si sta comunicando,
perché potrebbe non essere la stessa persona con la quale si è comunicato in
precedenza.
Dedicare ai file trasferiti le stesse attenzioni che si riservano agli
allegati di posta elettronica.
Tenete sempre presente che la trasmissione viene decodificata all’altro capo,
quindi il vostro interlocutore potrebbe registrare la vostra voce o comunque
farne usi che a voi non piacciono.
Se fate della paranoia una ragione di vita, staccate il microfono mentre non
lo usate.
Una nota a margine riguarda i supernodi. Non c’è modo per un utente di sapere se
il proprio computer sta funzionando come supernodo, e ci sono diversi indizi del
fatto che lo stato di supernodo implichi un consumo considerevole di banda, che
potrebbe arrivare ad essere uguale al doppio della banda di tutte le
comunicazioni che il supernodo sta “proxando” in un dato momento.
Non è chiaro se i supernodi siano coinvolti anche nel traffico Skype-In e
Skype-Out, cioè i servizi a pagamento che vengono offerti per ricevere ed
effettuare chiamate da/per linee telefoniche tradizionali.
Va considerato comunque che la banda ha un costo e Skype ottiene guadagni anche
tramite i cicli di clock e la banda dei computer supernodo.
Ricapitolando, cerchiamo di rispondere alle domande poste all’inizio. Skype è un
sistema potenzialmente molto sicuro, ma per considerarlo tale si richiede un
atto di fiducia nei confronti dei suoi creatori. Le sue comunicazioni sono
ragionevolmente più sicure di una telefonata tradizionale, ma vanno osservate le
normali precauzioni da prendere nel caso di utilizzo di programmi di
comunicazione (in senso lato). Non possiamo essere sicuri che le conversazioni
non siano intercettabili, o comunque che non lo saranno in futuro, finché
l’architettura su cui si basa non verrà resa pubblica.
Al momento Skype gareggia con pochi altri in questa corsa al VoIP, ma già altri
contendenti si stanno affacciando. In particolare si attende lo sviluppo e la
diffusione di sistemi Open Source, che per loro natura (codice aperto), hanno
maggiori garanzie di sicurezza rispetto ad una soluzione proprietaria “chiusa”:
si è visto come la maggior parte delle perplessità riguardo la sicurezza di
Skype, derivino dal fatto che esso è un sistema proprietario e che il codice non
è disponibile.
Riferimenti:
Simson L. Garfinkel - VoIP and Skype Security (Rev 1.5 – 3/12/2005) -
http://www.tacticaltech.org/skype_security
Skype - Network administration guide (Version 1.0.1 April 2005) -
http://www.skype.com/security/guide-for-network-admins.pdf
Di: Andrea - 10/07/2005
11 Commenti
Lo Skyblog » Skype: come funziona — Il 10/07/2005 alle 20:29
[…] Andrea Beggi scrive un ottimo ed esaustivo articolo riguardo al
funzionamento di Skype ed alla sua architettura. […] Tambu — Il 10/07/2005
alle 21:11
sono basito!!!! :-OOO
sei il mio mito assoluto.
molto interessante la questione del guadagno di Skype attraverso la mia banda,
se fossi supernodo, così come quella della sede legale della società. Non ci
avevo mai pensato…
però non hai citato le mitologiche cornette USB SKY TG24 Pianeta Internet —
Il 11/07/2005 alle 12:27
Skype: architettura e sicurezza
Tutti parliamo di Skype ma quanti si so countz — Il 11/07/2005 alle 13:16
veramente un ottimo articolo! ti faccio i miei complimenti, mi hai chiarito
molte cose! BLOG DEGLI SC(AI)PATI — Il 11/07/2005 alle 15:56
Scaip
Naturalmente non abbiamo ancora spiegato a cosa dobbiamo il nome del nostro
blog La spiegazione è che usiamo parecchio Skype, il programma più diffuso
per telefonare via Internet, sia per la sua sicurezza, sia perchè è dis…
CyberGigi — Il 12/07/2005 alle 15:39
Datemi del pazzo ma effettivamente io stacco sempre il microfono dal pc quando
non lo uso.
Per non parlare di quante volte campio password in un anno! SkypeOut:
spettacolo! | ilPestifero — Il 20/07/2005 alle 19:43
[…] Segnalo anche questo splendido articolo di Andrea Beggi sul suo blog,
riguardo l’architettura di Skype. […] ilPestifero — Il 20/07/2005 alle 19:45
SkypeOut: spettacolo!
Oggi mercoledì 20 luglio è il secondo Free SkypeOut Day. Non sapete cos’è? E’
un’iniziativa di skype per permettervi di provare anche il servizio SkypeOut,
cioè le chiamate verso i numeri fissi o mobili in tutto il mondo…
… Antonio — Il 04/08/2005 alle 11:21
Complimenti, è un bell’articolo semplice ed asplicativo.
Visto che sembri ben informato ti sottopongo tre domande a cui non trovo
risposte sulla rete:
1) quando attivo skype non sempre riesco a collegarmi, cioè a registrarmi.
Oppure una volta “connesso” dopo un pò vengo disconnesso. Quale potrebbe
essere il motivo? Magari qualche supernodo che ha il mio profilo di sessione
si è scollegato ?
2) perchè quando faccio la ricerca dei client connessi, ad ogni search mi da
persone diverse ed in numero variabile ?
Anche se il search è fatto a distanza di pochi secondi.
3)in basso a destra c’è il numero di persone connesse, sempre roba di milioni
di clients, come mai nella ricerca compaiono solo poche persone per volta (io
faccio la ricerca checcando le persone disposte a rispondere a chiamate
casuali. Se faccio la ricerca senza le chiamate casuali non ottengo nessun
risultato
Grazie per qualsiasi aiuto potrai darmni.
Antonio husky — Il 22/08/2005 alle 13:47
complimenti davvero, ottimo articolo!
tra i client opensource in arrivo che vogliono fare concorrenza a skype c’è
gizmo che se non sbaglio è sponsorizzato dal solito linspire…
vedremo!
ciao Blade Inside » Blog Archive » Skype nel profondo — Il 01/09/2005 alle
22:18
[…] Andrea Beggi ci mette a disposizione un saggio della sua conoscenza a
riguardo in un suo articolo: Skype: architettura e sicurezza […]

giampiero mazzola 12.09.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Aavino Rizzi il 09.09.05 10:48 DICEVA:
Caro Beppe,Nel tuo ultimo spettacolo parli giustamente di Skype,che la "massa" non conosce ma che il popolo della Rete invece già conosce da anni.Giustissimo poter risparmiare sulle telefonate fino a 70 volte rispetto a Telecom...ma se evitiamo il Tronchetto dell'infelicità da una parte...ci ritorna in quel posto da un'altra parte.
Per poter usare Skype,infatti, si necessita di un collegamento internet..vale a dire che (a parte la fibra ottica) tutti necessitiamo di un contratto con telecom per poter usare ADSL e pagare il relativo Canone.
Dobbiamo allora trovare il modo di usare Skype ma staccandosi del tutto a Telecom!! Sennò un pezzo di Tronchetto rimane,ahimè!
In italia esistono già soluzioni che permettono di dare la disdetta a telecom e di poter disporre di un collegamento a banda larga.
Mi piacerebbe che nei tuoi spettacoli parlassi di queste opportunità..perchè se milioni di italiani non fossero più costretti a pagare il canone...il nostro Tronchetto si dissolverebbe come cenere al vento.
Dico Bene? :)
Caro Savino e Caro Beppe,
Se mi e' permesso rispondo a questo post nel quale si cita il poderoso SKYPE che come dice Savino necessita di un contratto DSL telecom.
E' vero purtroppo siamo legati, probabilmente lo saremo per molti altri anni, alla "MAMMA" telecom oltretutto, Savino, dicevi di utilizzare un altro gestore di "BANDA LARGHA" che guarda caso e' purtroppo controllato dallo stesso tronchetto dell'INfelicita' che, controlla, a sua volta la "MAMMA" ora come e' possibile sfuggire a questo incubo ?
Sono al corrente che alcune societa' forniscono una dsl senza telefono ovvero sia, non si e' piu in vincolo di farsi rubare soldi dalla "MAMMA" pero'pare o si deduce che suddette societa abbiano la vita corta perche' nessuno dice che esistono.Purtroppo Beppe hai ragione ancora tu, la RETE dovrebbe arrivare gratis in tutte le case come fosse l'acqua da bere.Ma no l'acqua si paga...e' tassataanche quella piovana.Cia

Alessandro Croce 12.09.05 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Vai Beppe che sei tutti noi!!! non combatti da solo contro lo schifo del mondo,dietro di te hai una marea di gente!!!

P.S.
Caro Savino il cretino, Beppe non si candiderà mai perchè perderebbe la sua credibilità, Daniele Lucidi sei un grande, Forza gente del blog!!!!!

Fabio Tabanelli 11.09.05 14:27| 
 |
Rispondi al commento

il signor Savino ha solo espresso un suo parere,io credo che a prescindere se lo si condivida oppure no vada comunque rispettato.Nel merito io credo che ci sia molta ipocrisia da molti che si definiscono di sinistra ,ce l'hanno con Berlusconi(a ragione)ma che poi nella vita di tutti i giorni hanno comportamenti ben peggiori dell'odiato "nemico".Io lavoro in una fabbrica ,voto ds,ho la tessera cgil(ancora x poco)ma sono disgustata per il comportamento da vomito di molti cosidetti di "sinistra" sindacati in prima fila solo interessati ai propri interessi personali ed a quelli degli amici degli amici;l' Umbria da questo punto di vista è peggio della Sicilia

rosanna rossini 10.09.05 22:15| 
 |
Rispondi al commento

x savino proprio no comment..

Auro Walder 09.09.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

X savino
> e ho notato che c'è gente che fà pena con il loro scritto....

...paladini con una sola l...
...con il loro scritto?!?!?

comunque non condivido nemmeno il resto del tuo post:-)
buona giornata a tutti

Dario T. 09.09.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Savino,
sei triste come 'n sanpietrino...
fa pure rima!!

Renzo de Paolo 09.09.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento

La madre dei cretini è sempre incinta...
Non credo che a Beppe manchino i soldi che una nomina a parlamentare potrebbe dargli,caro savino.
sei capace di sparare a zero su gente come gruber e santoro e non ti rendi conto di che persone ti governano!Non credo che sia necessario illustrarti le nefandezze compiute da tali personaggi,anche perchè probabilmente non le capiresti;cicciolina è stato un voto di protesta e forse oggi come oggi sarebbe più seria di tanti personaggi che siedono nei banchi di governo...
basta leggere nelle tue righe quanta acredine e superficialità ci sia,e credo che tutti si renderanno conto che chi fa pena,in fondo,siano proprio le persone come te.
buona giornata

daniele lucidi 09.09.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

perchè non danno una pistola a tutte le persone che entrano allo stadio, sai quanti imbecilli in meno ci sarebbero?

Renato Spinetti 09.09.05 10:54| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, ho letto le varie e-mail ed ho constatato che hai molti fans.Questi vorrebbero, nel caso ti presentassi alle elezioni,darti il loro voto.Farebbero un ottimo affare perchè, oltre a farti arricchire come tutti gli altri, andresti a far parte di quella schiera di personaggi che come te si ergono a palladini della giustizia e della democrazia,come i vari SANTORO,la GRUBER ed altri.Quando al governo c'era il centrosinistra,per Voi andava tutto bene?Dove eravate?Stavate nascosti sotto terra come le lumache ed uscivate alla prima pioggia?Voi siete il male dell'ITALIA coadiuvati dai SINDACATI.Ho letto tutte le e-mail e ho notato che c'è gente che fà pena con il loro scritto.Accontentali,mettiti candidato e vedrai che sarai eletto,specialmente nella tua GENOVA ma penso che sarai eletto anche altrove.C'è molta gente intelligente che ti seguirà e ti voterà,come ha votato CICCIOLINA,SANTORO,GRUBER ed altri.Hai sempre attacato i partiti che erano ostili ai tuoi compagni.Dal PSI di CRAXI all'odierno centrodestra.Ma i tuoi compagni comunisti non li hai mai attaccati.Sono così puri ed immacolati.Complimenti.Continua così che il tuo gregge di pecoroni ti seguirà ovunque tu andrai come i topi seguivano il PIFFERAIO MAGICO. SAVINO

savino rizzi 09.09.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Nel tuo ultimo spettacolo parli giustamente di Skype,che la "massa" non conosce ma che il popolo della Rete invece già conosce da anni.
Giustissimo poter risparmiare sulle telefonate fino a 70 volte rispetto a Telecom...ma se evitiamo il Tronchetto dell'infelicità da una parte...ci ritorna in quel posto da un'altra parte.
Per poter usare Skype,infatti, si necessita di un collegamento internet..vale a dire che (a parte la fibra ottica) tutti necessitiamo di un contratto con telecom per poter usare ADSL e pagare il relativo Canone.
Dobbiamo allora trovare il modo di usare Skype ma staccandosi del tutto a Telecom!! Sennò un pezzo di Tronchetto rimane,ahimè!
In italia esistono già soluzioni che permettono di dare la disdetta a telecom e di poter disporre di un collegamento a banda larga.

Mi piacerebbe che nei tuoi spettacoli parlassi di queste opportunità..perchè se milioni di italiani non fossero più costretti a pagare il canone...il nostro Tronchetto si dissolverebbe come cenere al vento.

Dico Bene? :)

ciao!

Andrea Toninelli 08.09.05 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grande,
ti ho visto ieri,per la prima volta,allo spettacolo che hai tenuto a Foligno(LU CENTRU DELLU MUNNU)e sono divenuto subito un tuo ammiratore.Sai le cose che tu dici e sulle quali fai satira sono quelle che ho sempre pensato ma tu ieri mi hai fatto rendere conto di quanta sporcizia può esistere tra gli esseri umani,sporcizia causata da noi stessi.Sono un ragazzo di 28 anni e guadagno 1000 euro al mese circa e tutti quei grandi numeri di certi manager che ho sentito ieri sera mi fanno vomitare.Purtroppo o per fortuna non sono figlio di dirigente o politico e quindi mi devo accontentare di quello che ho.Sono felice quando mi rendo conto che qualcuno, come te c'è, che ancora lotta per far emergere le maracchelle e far valere i propri diritti anche se chi dice la verità in genere viene punito.Mi dispiace tanto non avere stretto la mano di un lottatore ieri sera ma sappi che sono con te.Forse l'ho fatta troppo lunga per giungere a questa breve conclusione.GUERRIERO SIEMPRE,Alberto

Alberto Trabalza 08.09.05 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ho 26 anni e lavoro 8 ore (e passa!) davanti al komputer.
La mia pausa? Sigaretta e 5 minuti di "beppegrillo.it" !!
Sei troppo, troppo in gamba!!!
Kontinua kosì....nella speranza ke qualkuno si renda konto (più di quanto dovrebbe aver già fatto!) ke esiste una parte "sana" dell'Italia ke ti segue e ke ha voglia di kapire "veramente" kome vanno le kose nel nostro Bel Paese!!!
Un abbraccio.

Simone Sinesi 08.09.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
da quando seguo il tuo blog sono sempre più convinto (purtroppo) di vivere in un paese in cui la gente comune (e mi dispiace dire "ignorante" ma purtroppo è così) come me conta poco x coloro che dovrebbere rappresentare il nostro volere ... la cosa mi rende triste e mi fa venir voglia di oltrepassare la frontiera ... ma tu con il tuo modo di coinvolgere le persone sicuramente puoi fare qualcosa (e la stai già facendo) ... continua così ... riesci a dare speranza di un Italia migliore a moltissime persone ...
Fabrizio

Fabrizio La Cara 08.09.05 02:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe mi chiamo silvia ho 24 anni e una speranza nel cuore un mondo giusto. volevo dirti che ti ammiro,ammiro la tua grinta e la tua grande integrità, continua a combattere non sei da solo.
p.s. il mio voto lo avresti di sicuro...:)

silvia bidin 07.09.05 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Chiama e ti daremo appoggio morale e fisico,se ci avanza anche qualche soldino e un giorno, se tu vorrai, pure qualche voto.
Abbiamo bisogno di qualcuno che ci spiega come la pensiamo...
Grazie.
L'ennesimo sperso.

Davide Piccolo 07.09.05 20:35| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
anch'io sono venuta in arena e lo spettacolo mi è piacuto moltissimo .. anche se a pensarci bene anzichè ridere dovremmo PIANGERE!!!!
complimenti x la performance e soprattutto x il blog!!!!
CI SERVE QLC IN CUI CREDERE GRAZIE X DARE UNA POSSIBILITA'ANCHE A NOI INVISIBILI, NOI COMUNI PERSONE (e siamo tanti!) FORSE C'E' SPERANZA, FORSE POTREMO DAVVERO CAMBIARE LE SORTI DI QUESTO PAESE DECADENTE E CORROTTO ANCHE XCHE' SE LO MERITA ... E' IL NOSTRO PAESE, NOSTRO E DEI NOSTRI FIGLI ... NON E' UN SRL DA MANDARE IN BANCAROTTA O DA QUOTARE IN BORSA !!!!
GRAZIE DI CUORE !

michela bormoli 07.09.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del processo contro la Fininvet, caro Beppe non hai da temere alcunchè contro chi giura sulla "testa dei suoi figli"... Non dovrebbero avercela più!!!
Sebastiano

Chetta Sebastiano 07.09.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del processo contro la Fininvet, caro Beppe non hai da temere alcunchè contro chi giura sulla "testa dei suoi figli"... Non dovrebbero avercela più!!!
Sebastiano

Chetta Sebastiano 07.09.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, da quando guardo i telegiornali all'incontrario capisco meglio! Sono italo brasiliano e pensavo che vivendo in questo paesi avrei avuto piu democrazia ! Grazie sei un grande!
Marcelo

Marcelo Ramos Einloft 07.09.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, consolati, devi sapere che Italia non ci sono solo sfigati che guardano attraverso gli spot pubblicitari e pensano solo a scaricare l'ultima suoneria del momento, ad immortalarsi davanti al grande fratello o per seguire un calcio malato (dove la RAI ha già perso i diritti a favore di Mediaset), in Italia c'è chi sà vedere e pensa ancora con la propria testa. Fatti coraggio, sono con Te, e come me molti altri.
Luca

Luca Zarantonello 07.09.05 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Leggo per la prima volta il suo sito e sono perplesso.
Personalmente ritengo che in Italia il male e la cura siano equamente dannosi.
Purtroppo ciò che non riesco a trovare nel panorama politico ed economico Italiano è ciò di cui l'Italia ha bisogno.....una classe dirigente competente, preparata, libera da qualsivoglia interesse economico e politico personale.
Questo mi pare che in Italia proprio non esista e che, come dicevo, male e cura siano inevitabilmente la stessa cosa.
Non concordo su tutto ciò che lei scrive, ma posso pensare che qualcuno più vicino alla mia idea di cura per l'Italia, possa essere una persona con le sue idee (e con la volontà e la capacità di portarle avanti). Ma questa o queste persone non si candideranno alle prossime elezioni o non saranno mai al vertice delle aziende Italiane nè di tutte quelle "istituzioni" che costituiscono un punto nevralgico per il buon andamento di un paese civile e prospero.
Rimanendo nel ristretto ambito politico le prossime elezioni, se ribaltassero gli attuali equilibri, risolverebbero il problema?
La cura mi sa proprio che sarebbe devastante quanto il male!
Che dire...??

...BOH....!!!

Giovanni Guilla 06.09.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Una menzogna ripetuta mille volte diventa verità.
(Joseph Goebbels - Ministro della propaganda del Terzo Reich)

Gian Luca Bolelli 06.09.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao a tutti gli amici di Beppe,
ero a Verona con mia moglie e mio figlio di 5 mesi. La pioggia non ha rovinato proprio niente, ma ha dato un tocco di immortalità al tuo spettacolo.
La pioggia in passato ha lavato la peste, oggi forse laverà questo paese dalla gentaglia che ci governa.

E' però utile non dimenticare che questa gentaglia, come tutta la gentaglie del mondo occidentale, viene LIBERAMENTE ELETTA. Se non c'è cultura è questo che succede: avremo GIULLARI DI CORTE, VASSALLI e LACCHE' senza morale che ci governeranno.

Rendetevi conto che siamo un paese con una maggioranza di analfabeti (chiedere agli insegnanti) e zombi ambulanti (guardate cosa deambula nei centri commerciali il fine settimana), che un giorno votano Cicciolina ed un altro Bossi, poi berlusc e Storace. Ma guardatevi intorno, cari amici, poi spegnete i televisori e sacrificatevi a leggere e far leggere ai vostri figli. E' dura, ma è l'unica via.
Speriamo nelle prossime elezioni, ma chi di speranza vive ...

Gerardo Cervone 06.09.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao grandissimo Beppe,
sono stata al tuo spettacolo in arena,a Verona,ieri sera e ti volevo dire che,nonostante la pioggia abbia rovinato l'atmosfera,è stata per me una serata memorabile!!!Mi sono divertita moltissimo e ti ringrazio sia per le risate sia per la simpatia,ma soprattutto per le cose che mi hai insegnato e che fanno pensare tutti noi!!!
Rivogliamo un'Italia libera e non semi-libera!!!!!!Forza Beppe,siamo tutti al tuo fianco!!!un bacio.

Francesca Trevisani 06.09.05 00:05| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori