Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Italiani brava gente?


dati-oda.gif
Fonte: www.oecd.org/dataoecd/59/51/34700392.pdf


1969 – Il governo italiano s’impegna, insieme agli altri governi dei Paesi più industrializzati, a portare gli aiuti ufficiali allo sviluppo allo 0,7 % del PIL.

2001 – Il capo del governo italiano raccomanda a tutti i Paesi più industrializzati di portare gli aiuti ufficiali allo sviluppo all’ 1,00 % del PIL (Roma, vertice della FAO).

2002 – Il capo del governo italiano promette di portare gli aiuti ufficiali allo sviluppo (ODA) italiani allo 0,33 % del PIL per il 2006.

2004 – Gli aiuti ufficiali allo sviluppo italiani scendono dallo 0,17 allo 0,15 % del PIL, strappando agli Stati Uniti la maglia nera del Paese meno generoso del mondo.

Se andiamo avanti così, gli chiederemo noi dei soldi in prestito.


Fonti:
www.oecd.org/dataoecd/59/51/34700392.pdf
www.oecd.org/document/3/0,2340,en_2649_201185_34700611_1_1_1_1,00.html

16 Apr 2005, 15:57 | Scrivi | Commenti (93) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

io vorrei sapere se c'é alcuma persona in Ioggi Calabria con il cognome Morelli, Tricarico o Caruso.
grazie..se qualcuno sa qual cosa..pero favore aiutatemi perche voglio sapere quali sono i mie antenati!

florencia savino 04.04.07 19:42| 
 |
Rispondi al commento

free ringtones On reviewing the pages he pasadas steam'd, the question involuntarily tostoff's in his free ringtones , In what rust-red aguardase under the.

free ringtones 09.11.05 12:42| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

free ringtones On reviewing the pages he pasadas steam'd, the question involuntarily tostoff's in his free ringtones , In what rust-red aguardase under the.

free ringtones 09.11.05 12:42| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Da noi c'è un'aggravante alla nostra spilorceria, che quando sentiamo un politico che vuole aumentare gli aiuti internazionali ci viene in mente Craxi la sua villa ad Hammamet, il suo desiderio di diventare il nord dell'Africa ...
Insomma pensiamo a tutti i soldi pubblici (nostre tasse) che con la scusa degli aiuti al terzo mondo questa gente ha trovato la trafile per imboscare in qualche angolo del mondo....(tipo appunto Hammamet)

Fausto Piazza 29.10.05 14:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Take your time to visit some relevant pages dedicated to dream shape diet pill dream shape diet pill http://www.budgethawaii.net/diet-pill.html http://www.budgethawaii.net/diet-pill.html - Tons of interesdting stuff!!!

diet pills best 02.09.05 13:52| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Take your time to visit some relevant pages dedicated to dream shape diet pill dream shape diet pill http://www.budgethawaii.net/diet-pill.html http://www.budgethawaii.net/diet-pill.html - Tons of interesdting stuff!!!

diet pills best 02.09.05 13:52| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

You can also check out some information on prescription weight loss drugs online prescription weight loss drugs online http://www.the-discount-store.com/prescription-diet-pills.html http://www.the-discount-store.com/prescription-diet-pills.html ... Thanks!!!

weight loss drug study 29.08.05 13:06| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ma quale crisi ,a ki e' che fa comodo la crisi?,ki e' ke ha creato e continua a mantenere in piedi di proposito questa crisi?prendi una multinazionale,prendi un operaio,se c'e' crisi di lavoro se c'e' crisi economica il tuo datore di lavoro "la nostra cara multinazionale"ha praticamente in pugno tutti i suoi operai;al contrario se quesra crisi non ci fosse col c***o ke l'operaio si metterebbe a 90 gradi davanti al padrone.la famosa legge della domanda e dell'offerta la prendi la appliki al settore ke ti interessa "in questo caso il lavoro" la piloti come vuoi tu ed hai in mano il mondo!!!apri il giornale, sfogli; i politici si aumentano lo stipendio di mille euro di qua 2000 euro di la',poi all'impiegato statale di 90 euro lorde!cioe' loro mangiano bistekke d'oro e noi bistekke di merda.peccato ke i lavoratori dipendenti non possono riunirsi e votare un aumento del proprio stipendio come fanno invece loro.una delle tante dimostrazioni che la legge e' uguale per tutti.

william lupo 18.05.05 22:25| 
 |
Rispondi al commento

perchè, l'italia sarebbe un paese industrializzato?

nicola rizzo 17.05.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro sig. Grillo Beppe,
la decadenza dell'Italia alla guida del cabarettista mascherato e' purtroppo iniziata molti anni fa, prima del suo arrivo.
Siamo diventati un paese dove l'idiozia e il nulla regnano sovrani.
Il parlamento legifera su questioni non tanto giuste o sbagliate quanto marginali, nel frattempo tutto va in vacca.
Sono almeno 15 anni che un ingegnere per guadagnare qualcosa deve mettersi nelle "vendite" perche' ricerca e sviluppo le fanno altrove. Io sono emigrato da 15 anni appunto, e non me ne sono pentito. In Italia sarei rimasto a contare bit e bytes ad uno stipendio attorno ai 30k euro, mentre un venditore guadagna il doppio. Problema: se non si sviluppa, il venditore che vende? Vende roba fatta altrove. In Italia restano avvocati, parrucchiere, idraulici, aziende di pulizie. Come vede sono completamente d'accordo con lei. Tuttavia la storia va avanti da un po', e molto prima dei 15 anni di cui dicevo, in cui la situazione si e' solo drammaticamente acuita. L'Italia e' un paese fermo, la discussione e' fine a se' stessa (guardate Ballaro' o Vespa o la de Filippi o il panzone piduista) e nulla cambia mai. Fossi rimasto non sarebbe pure cambiato nulla, avrei solo passato meta' del mio tempo libero a guardare una tivu per idioti, una cosa che mi convince dell'assoluto bisogno di acquistare cose inutili, magari 3X2, che poi finiscono tutte nella spazzatura. Ok, ci sto mettendo troppo qua dentro.
La tivu l'ho eliminata nel 2000, comunque. Spero che qualcuno segua l'esempio e renda Aldo Grasso disoccupato (ma che lavoro e' il critico televisivo?)

Marco Tortato 29.04.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sembra un granché.
Come tutte le statistiche, può essere letta in molti modi. Ad esempio se per aiuti allo sviluppo si intendono aiuti ai dittatori e alle nomenklature filooccidentali, ebbene meglio non darli. perché si incentivano i parassiti e si demoralizza la libera imprenditoria locale.
Quando c'è chi si ribella al dominio, come per esempio in Costa d'Avorio con la Francia, ecco pronto un esercito "ribelle" organizzato dai francesi, con 1000 civili feriti, 70 morti civili, per mano dei carri armati di Chirac, e dulcis in fundo le sanzioni ONU per la Costa d'Avorio, cioé l'aggredito che aveva osato ribellarsi al fatto che gli appalti pubblici fossero automaticamente assegnati agli ivoriani.
E' però vero che la Francia aiuta tutti i dittatori amici dell'Africa francese: metà continente è con essa solidale...
Il processo è il solito: li affami; poi metti su un governo amico al quale invii soldi; in cambio gestisci l'interscambio...
Se questo è "aiutare"...

Paolo di Lautreamont 27.04.05 01:22| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile tenersi informati su come vengono utilizzati i soldi mandati d noi "occidentali" per aiutare le popolazioni colpite dallo tsunami? E' possibile sapere se i governi hanno mntenuto le promesse di inviare soldi all'Iran dopo il terremoto di Bam? Gli aiuti inviati per far fronte alle catastrofi naturali rientrano nel conto dehli aiuti allo sviluppo, o dovrebbero essere un extra? Che fine hanno fatto i 100 mln di euro che l'Italia doveva stanziare annualmente per il fondo globale contro l'AIDS e la malaria?
Sono d'accordo con le obiezioni di chi dice che il nostro 0,7 per cento vale più dello 0,7 per cento del Lussemburgo, ma questo ragionamento andava fatto prima. Invece i governanti prima fanno le promesse, e poi trovano il motivo per cui non le hano rispettate. Sarebbe più dignitoso non proclamare neppure di voler assumersi un impegno.

Lorenzo Bosi 26.04.05 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Se sono un poveraccio e passa uno che mi dà 10 euro dicendomi che è il 10% di quello che ha in tasca, poi passa un altro e mi dà 100 euro dicendomi che è l'1% di quello che ha in tasca chi ha migliorato di più la mia condizione? Lo 0,16 del PIL usa fa una barca di soldi, lo 0,15 italiano molto meno, lo 0,85 del Lussemburgo probabilmente ancora meno. Per fare un confronto serio bisogna anche vedere le quantità assolute e il valore dei PIL dei vari paesi. E cmq gli usa non se la passano tanto bene perchè sono il paese più indebitato del mondo e i loro maggiori creditori sono proprio i cinesi. Noi italiani almeno il debito ce l'abbiamo quasi tutto con noi stessi.

Mario Bioletti 22.04.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,l'altra sera parlando con un amico, mi disse che discutevi del problema dell'Argantina. Sono uno dei tanti italiani che ha investito buona parte dei risparmi in queste azioni. Cosa posso fare per avere indietro i mio denaro? Ti prego dammi al più presto tue notizie, perchè, la mia vita è cambiata drasticamente. ti ringrazio in anticipo e continua sempre così! P.S. hai del coraggio da vendere e per questo ti ammiro tanto

rocco sangermano 22.04.05 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, è la prima volta che scrivo su un blog, e volevo anche io dire la mia, la mia idea è che se invece di ricostruire la villa con rimessa sottomarina per il sig. S. B., quei soldi li davamo in beneficenza, avremmo sicuramente fatto più bella figura guadagnandoci di più. Scusate ma ora che cade il governo i soldi che abbiamo speso per la sicurezza nella sua villa c'è li ridà indietro visto che poi adesso ha venduto delle azioni ed il capitale non gli manca? Ciao sei sempre un grande.

lorenzo Bruschi 21.04.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Guardando la tv domenica pomeriggio, mi è venuta spontanea una domanda : quante palanche avrà sborsato il sig.Briatore per poter esporre in un programma di intrattenimento con buoni ascolti, tutti gli sponsor della sua squadra corse??
Infatti in studio era presente la vettura di formula 1 e il buon Fisichella che indossava la sua bella tuta ignifuga dove erano ben visibili gli sponsor.....
Mi e successo poi di vedere in altre trasmissioni delle magliette di squadre di calcio dove lo sponsor era nascosto da strisce di nastro adesivo.
Ora chiedo a qualcuno se può rispondere alle seguanti domande :
- Briatore ha pagato per la pubblicità (occulta)?
- se ha pagato chi ha intascato?
- chi ha intascato ha emesso regolare fattura?
- la pubblicità occulta non è vietata?
- perchè nel caso della squadra di calcio lo sponsor è stato nascosto?
- è stato nascosto perchè si è rifiutato di pagare il qualcuno di cui sopra?
saluti


Roberto Porta

porta roberto 21.04.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ma io cosa ne posso? se non le leggevo non le sapevo queste cose...ed ora che le so cosa posso fare? Non prenderlo per menefreghismo, mi sto dando dell'ignorante da solo! E io che pensavo di fare già qualcosa, nel mio piccolo: ho adottato un bimbo a distanza, faccio mensilmente donazioni (onlus e non) a vari enti a rotazione, per come mi permettono le mie tasche. Sicuramente io supero l'1% del mio PIL e lo faccio volentieri......
Max

Massimo Marchetti 20.04.05 21:35| 
 |
Rispondi al commento

lol
siamo dei grandi... proprio "furbo" l'uomo.

stefano "akiro" meraviglia 20.04.05 11:42| 
 |
Rispondi al commento

A me sembrano le solite lagne di gente che da decenni non ha mai preso in considerazione l'idea di tirarsi su le maniche e lavorare senza aspettare aiuti e sovvenzioni... dove ormai buona parte della popolazione vive sulle spalle del prossimo, forse voi considerate gli USA un paese incivile ma il fatto che in questa tabella siano praticamente al nostro livello dovrebbe farvi riflettere, prima di pretendere gli aiuti della Norvegia dovremmo prima avere il loro stesso senso civico e dello stato e non il culto del più furbo (disonesto) come è in realtà oggi...ipocriti!!

Gilberto Righi 19.04.05 09:47| 
 |
Rispondi al commento

x penzavalli d.

E' come dici.
Aggiungerei ai lamentucci soft e le ridenti e spensierate serate,da buon pessimista informato,che quando capita di incontrare grandi persone come Grillo,raramente,...a volte succede che q.lcuno realizzi che Beppe si rivolge in primis a noi .Noi con le nostre pigre certezze e le nostre malsane abitudini.

un grazie al Grillo parlante !

ps.: sei proprio il Penza che anni orsono giocava con quel Fc Lugano che aveva pure quello strano portiere di riserva,brasiliano di nome Dida e che sbatté fuori dall'europa la grande armata Interbrancaleone di milano?

un grazie anche a te!

oramai ravveduto e divenuto asinello
Lucignolo Fans

fans lucignolo 19.04.05 06:52| 
 |
Rispondi al commento

signor beppe grillo mi chiamo alan e volevo dirle che e il meglio di cio che la tv ci puo motrare cioe la comicita e nelllo stesso tempo la verita un saluto da valenti alan da niscemi provincia di (cl)un giorno ne sarei lieto se uno dei suoi grandi spettacoli verrebbe svolto nel mio paese natale ciao ciao

alan valenti 19.04.05 04:13| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe grillo sono alan ho 18 anni vedendoti parlare e una meraviglia perche riesci a conpiere due azioni nello stesso istante cioe fai ridere nel modo in cui ti mostri e nello stesso tenpo dici le cose per come stanno sei un grande continui cosi io sono da niscemi provincia di CL sicilia e un giorno mi piacerebbe vederti fare un grande spettacolo nel mio paese,mai dire mai nella vita ciao sei mitico

alan valenti 19.04.05 04:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe......che dire sei proprio un grande!!
E' triste non vederti più in TV.....ce ne vorrebbero di persone come tè!!!!!!!
e a proposito di cose che non vanno in Italia ma del resto anche in altra parti del mondo:
cosa ne pensi di sollevare un problema poco conosciuto: Il SIGNORAGGIO.
Vogliamo incominciare a parlarne?

Emanuele Cerasa 19.04.05 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono un milanese con origini mantovane, ho 37 anni e sono sposato da tre con una ragazza... (tradizionalista dei "due colpi sani"!)... che è per metà italiana (padre di Roma) e per metà svizzera (madre di Bellinzona)la quale lavora a Chiasso mentre io come venditore nel nord Italia.

Tutto questa presentazione te l'ho fatta per illustrarti il "positivo casino " in cui mi trovo, con amicizie in Svizzera, in Italia ma soprattutto con la possibilità di verificare giorno dopo giorno, nel quotidiano, come stanno le cose di qua e di là del confine senza stereotipi.
Seguo da anni i tuoi spettacoli: Milano (più volte), Desio, Bellinzona e ti ho sempre apprezzato ma siccome riceverai migliaia di complimenti (come è giusto che sia), io vorrei esprimere il mio disappunto su un paio di punti nei quali spesso ti soffermi da diverso tempo: il primo è la questione della Cina e il secondo è (...e qui mi tocca da vicino!)la cosiddetta "pulizia" e serietà che c'è in Svizzera.
Beh, sulla Cina ti ho sentito parlare di "esportare i diritti" al posto di puntare sui medioevali dazi; certo, in linea di principio hai perfettamente ragione, ma non ti sembra di essere un po demagogico?
A Brescia le aziende di rubinetteria hanno GIA' chiuso! Oggi, fra 12 ore, domani chiuderanno altre aziende. E tu quanto pensi che ci voglia, realisticamente, per far cambiare rotta ai cinesi sui "diritti"??? Un anno, tre, dieci? ...e nel frattempo diventiamo una succursale della Cina? E' vero che i cinesi sono dappertutto, ma se permetti, un'azienda cinese che si muove in Italia o Europa avrà dei controlli DIVERSI, presumo!
Il secondo punto riguarda la Svizzera, che come ti dicevo, per motivi familiari conosco abbastanza bene.
"In Svizzera il "verde" è più verde", in Svizzera non ci sono extracomunitari a lavarti i vetri ai semafori, in Svizzera non ci sono tutti i camions che girano in Italia, in Svizzera..., in Svizzera......., tutto vero! Ma vogliamo dirla (per non essere ipocriti) fino in fondo la verità!
In Svizzera se non hai i documenti in regola e ti presenti alla dogana, ti mandano per qualche giorno al Centro di prima accoglienza (dove tra l'altro ha lavorato mia moglie) e poi ti danno un calcio nei coglioni e ti rimandano da dove sei arrivato! In Svizzera quando arrivano gli zingari, non possono andare dove vogliono. Vengono accompagnati dalla Polizia in aree appositamente adibite con un permesso che scade, e quando scade devono sequire le orme degli "altri", cioè togliersi dai coglioni pena l'arresto. In Svizzera chiunque si permette di mendicare o lavare vetri ad un semaforo, dura 15 minuti, perchè lo blindano e lo portano in commissariato subito, salvo poi fare l'iter sopraindicato!
Potrei continuare all'infinito con questi paragoni, ma quello che mi sorprende e disgusta nello stesso tempo è il fatto che se queste cose le fanno gli svizzeri li definiamo precisi, corretti, lungimiranti, ecc, ecc, se qualquno in Italia propone di adottare gli stessi provvedimenti diventa un: razzista, nazionalista, squadrista, ....chitarrista, pianista,...tutto quello che finisce per ...ista va bene! Non ti sembra un tantinello ipocrita?
Concludo dicento che sei sempre un grande ma se hai avuto la pazienza di leggere la mia mail, allora sei grandissimo!
Salutoni,
Daniele Ceraico

Daniele Ceraico 18.04.05 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma dobbiamo veramente prendercela con i politici o siamo noi gli idioti che ci facciamo manipolare i marroni?!?! ...Grazie Beppe, continua ad aprirci gli occhi che prima o poi qualcuno di noi si deciderà a cambiare le proprie pessime abitudini. Riusciremo a renderci conto che siamo noi a decidere che auto comprare, che abbonamento telefonico fare, che marca di vestiti indossare, che locali frequentare e forse, come diceva Robin Williams nell'"attimo fuggente",riusciremo a salire in piedi su di un tavolo e vedere le cose in un modo diverso. ...il problema è che ci lamentiamo ma le nostre abitudini ci piacciono, sono comode e quindi ci limitiamo a passare una bella serata, guardando uno spettacolo di Beppe Grillo ridendo ed annuendo senza renderci conto che in realtà c'è poco da ridere!!
Di solito mi piace essere ottimista ma mi stò rendendo conto che l'ottimista è in realtà non è che un pessimista male informato.

Daniele Penzavalli 18.04.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

ogni anno, in Italia, vengono mandati al macero da mercati, supermercati, e così via, 4 miliardi di Euro di alimenti (il doppio della somma che l'Italia invia per aiuti al Terzo Mondo). In Inghilterra, addirittura 30 miliardi di Euro di alimenti (il quintuplo della somma che la Gran Bretagna destina per gli aiuti ai paesi in via di sviluppo), ecc. ecc.

jeronimo emerald 18.04.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

A partire dal 1° febbraio 2005, l'imposta di bollo trimestrale
applicata per legge sul conto corrente è passata da 6,39 euro a 8,55
euro.
Tale addebito è imposto dallo Stato mediante Decreto Legge del
31/01/2005 ed applicato dalle Banche a tutti i conti correnti.
Considerando almeno 30.000.000 di conti correnti in Italia (1 per
ciascun lavoratore), ogni mese lo Stato incassa con i bolli EURO
21.600.000 in più, 259 milioni di Euro all'anno pari a circa 500
miliardi di vecchie lire.
Questa cifra va dritta dai nostri conti alle casse statali, che
ovviamente risentono degli scellerati tagli alle tasse (tagli
molto
consistenti per i più ricchi, mentre per i meno abbienti il
risparmio
è
davvero irrisorio).
Con sorrisi giganti, in TV si parla tanto e solo dei soldi in più
che
arrivano nelle tasche degli italiani, "grazie finalmente al
controllo
delle spese dello Stato necessarie per far fronte alla riduzione
delle
Tasse."
Poichè si sa che non si possono fare le nozze con i fichi secchi,
sapevamo che da qualche parte dovevano pur uscire i soldi che
servono
per mandare avanti il Paese!
In questo modo (che è solo uno tra i tanti), i soldi li tiriamo
fuori
tutti in misura uguale, senza nessun principio di proporzionalità
in
base al reddito.

A tutti quelli che credono a Babbo Natale in
qualunque stagione.

Fulvio Poggi 18.04.05 09:26| 
 |
Rispondi al commento

...magari la cifra salirebbe se aggiungessimo anche gli ""aiuti"" militari... che tristezza...

P.S.: come si fa ad intavolare una discussione seria con persone che non conoscono neanche il significato di percentuale? non bisogna certo essere esperti in economia o luminari di matematica...

emanuele patrone 18.04.05 09:20| 
 |
Rispondi al commento

A salvare l'economia italiana si sta allenando il caro compagno R.Prodi, sono rimasto scioccato al ricevimento della lettera (autografata da R. Prodi) con allegato tanto di bollettino postale, nel quale mi chiedeva un contributo per sostenere il suo candidato alle regionali in Lombardia. Ma non si vergogna, di certo no visto che lui è abituato a chiedere sovenzioni per entrare nell'euro, e... non aggiungo altro (Mi vergogno).
A seguito di quanto sopra mi è venuto un dubbio:
ma non è che si sta allenando a salvare il debito pubblico italiano chiedendo un ulteriore obolo (di sicuro obbligatorio), per salvare l'economia?
Meditate gente, meditate....
P.S. a seguito di quanto sopra non sono andato neppure a votare, come volete che sostenga i nostri politici (destra o sinistra non fa differenza), quando non sanno neppure quanta fatica si fa a racimolare 1000 euro al mese per vivere? Perchè non lo sostiene Lui con il suo onorario mensile?
Già ma il loro problema e raggiungere lo s(sgabello) non diminure gli sprechi dello stato italiano.

leopoldo.cabras 18.04.05 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Gentile signor Grillo,
ho tre url personali ed ho inserito la mail di Roberto Vacca nel sopracitato sito che è dedicato a lui.
Poi ho inserito la stessa mail ( in redazionale) anche in http://www.ideeinreteweb.net. L'altro sito è http://www.innovazioni.net.
Se non Le va bene protesti pure che modifico subito.

Donata Allegri 17.04.05 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,

(mi permetto di darti del "tu", anche se non ci conosciamo) Ho visto proprio l'altra sera sulla TV Svizzera lo spettacolo che hai proposto a Milano. Sono italiano, nato e cresciuto in Svizzera, paese in cui ancora vivo. Non che qui i politici siano meglio di quelli italiani o di qualsiasi altro paese, ma perlomeno quando stanziano fondi, fanno progetti o altro, c'é qualcuno che ne controlla l'operato. In Italia, grazie anche a Striscia la Notizia, vediamo continuamente sprechi, lavori lasciati a metà o peggio, completati ma mai resi operativi (come alcuni ospedali non ricordo dove).
Credo che noi italiani dovremmo avere la possibilità di votare e togliere molti dei privilegi che la nostra classe politica ha. Questi cari personaggi se ne strafregano di come va il paese; si riempiono bene le tasche, piazzano mogli, figli e parenti vari in buone posizioni, e poi ... tutti in televisione a parlare con il cuore in mano. E chiaro che fare politica diventa interessante in Italia, dato che garantisce un tenore di vita niente male, conoscenze "giuste", vitalizi, etc. E alla fine poi, cosa importa se il nostro paese sta finendo nella merda! La politica é soltanto un mezzo come un'altro per guadagnarsi la pagnotta (ammazza che pagnotta!)
Se non arriveremo a cambiare lo stato delle cose, é chiaro che tocceremo veramente il fondo e saremo di nuovo considerati alla pari di un paese del 3o mondo (con tutto il rispetti per quei paesi che si trovanno oggi in quello stato)

Mi fa una rabbia vedere una manica di arroganti boriosi che guida aziende di buon livello alla disfatta. Mi fa una rabbia vedere impiegati statali che si grattano i maroni, perché hanno il posto sicuro (loro). mi fa rabbia vedere i sindacati proteggere lavoratori che non meritano e disinteressarsi di disoccupati che invece meriterebbero un lavoro.

Sembra un italia che funziona tutta al contrario... boh!

Carissimi saluti.

Christian

Christian Ofria 17.04.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Volevo rispondere a chi obbietta che il nostro 0,15 è comunque superiore allo 0,85 del Lussemburgo. Ma che discorsi del cavolo sono, è ovvio che ogn'uno deve partecipare in percentuale. Secondo quello che dite voi sarebbe giustificato che un migliardario pagasse lo 0,1 % di tasse perchè comunque è superiore al 40% di tasse che paga una persona normale.

per me invece è che abbiamo fatto la solita figuraccia... la nostra civiltà è migliore... la nostra democrazia è migliore... il nostro modello è il migliore... e poi facciamo i poveracci

michele manici 17.04.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

i 6 mila miliardi di beneficienza fatti da Papa Giovanni Paolo II° sono conteggiati? quei soldi regalati sono dello stato italiano che ha abbonato il pagamento dell'Enel al Vativano.
Soliti giri di partite e di ammenincoli!

Marina Boccatonda 17.04.05 15:12| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, questi dati preoccupanti sull'aiuto italiano allo sviluppo, ho la fortuna/sfortuna di studiarli all'università in un corso di sviluppo e cooperazione..la situazione è catastrofica, in un mondo in cui bisogna competere per chi sta messo peggio e sucita più empatia..(come certo saprai, i soldi degli aiuti italiani al sud est asiatico, provengono da fondi AIDS destinati all'Africa...)e alla fine, l'unica cosa che resta certa è la promessa mediatica. spero che stasera il tuo spettacolo di palermo mi lasci a bocca aperta..

filippo lo bello 17.04.05 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se non c'entra nienta ma volevo dirvi che nel mio blog ho inserito la lettera al presidente Ciampi che Beppe Grillo invia durante lo spettacolo, riguardante il ritiro delle truppe italiane in Iraq. Ho chiesto a chiunque fosse d'accordo con me di copiare la lettera nel suo blog, in modo che si creasse una catena. Chi fosse interessato a fare altrettanto clicchi sul mio nome, oppure la inserisca da solo dove vuole. Facciamo sì che un buon numero di blog o simili in italia abbia lo stesso post!!! Poi si starà a vedere.
Vi saluto tutti.

Gianluca Gendusa 17.04.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao.
Ho seguito il tuo spettacolo trasmesso dalla nostra TV svizzera di lingua italiana.
Ti ringrazio per il divertimento assicurato, ma il mio grazie va soprattutto per le numerose informazioni che i canali televisivi mai trasmettono e che tu in queste due serate hai portato a nostra conoscenza.

Riccardo
Balerna, Canton Ticino, Svizzera

Riccardo Bellini 17.04.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/2005/a/sezioni/economia/bondargentini/g7nogov/g7nogov.html


e anche l'argentina segue la strada di lula in brasile...

che dire...noi siamo ancora qui a chiederci come mai lavoriamo e nn siamo pagati!

scussate l'OT

roby cadeddu 17.04.05 11:39| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe
se e vero che Gasparri ha detto questo a Ricci ,perche non lo fa passare a striscia
paura

eros taddei 17.04.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Cavolo si vuole costruire il ponte sullo stretto di Messina (una delle zone più a rischio di terremoto)? Non si potrebbero spendere gli stessi soldi (tantissimi) per costruire più centri sportivi per permettere ai giovani di aggregarsi in maniera sana e costruttiva visto che francamente li vedo un pò confusi? Soprattutto: basta Tv e uscire tutti con gli amici! Silvio

Silvio Colombo 17.04.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo a "italiani brava gente" !!!!
Questa vuole solo essere una battuta, ma credo proprio si avvicini al vero.
Lo stato italiano dona così pochi soldi ai Paesi bisognosi, perchè se li frega prima che arrivino a destinazione, ma anche a destinazione....in pratica i politici italiani non si fidano più di se stessi....e se li fregano in italia, fanno prima.
Spiace, soprattutto perchè anche le briciole che arrivavano, in questo modo diminuiscono....

Gegè Bossi 17.04.05 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho sentito sulla TSI la Sua illustrazione della carriera manageriale di Romiti. Se riguarda la carriera manageriale di Prodi, forse si accorgerà che non è dissimile.
Credo poi che, per poter entrare in Europa, Prodi abbia dovuto cedere a Francia e Germania una considerevole parte di attività delle industrie italiane, vedi Impiantistica, Siderurgica, Farmaceutica etc......

enrico colombo 17.04.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe....
il tuo spettacolo come al solito è una favola.
ma credo ke possiamo fare di piu....
abbiamo in mano mezzi di comunicazione...
cerchiamo di muoverci assieme.
di creare un gruppo per andare contro queste persone....ke manipolano e fregano tutti.
cerchiamo di fermare questa corsa all'auto..
ci stanno massacrandoi tra pubblicità e makkine....
vi rendete conto ke qui a milano passiamo ore in makkina....
e poi quando andiamo in ferie..facciamo colonna perkè c'è l'esodo????
porca puzzola...la mia makkina fa fatica a vedere la quinta marcia....

maurizio rosa 17.04.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

E te ne stupisci?
Italiani brava gente? Si, a parole...
Uno dei migliori film di guerra realizzati in Italia si chiamava proprio così, trattava della "campagna" di Russia e naturalmente, anche forse per una precisa scelta ideologica degli autori, non ci facevamo una bella figura (la cosa mi è stata comunque confermata anche dal fratello maggiore di mia madre, veterano di guerra e di quella spedizione).
Perchè stupirsi quindi dell'essere la peggiore nazione in termini di solidarietà dopo che il nostro parlamento ha approvato la Bossi-Fini che respinge gli immigrati a meno che non accettino di fare gli schiavi per i padroni padani, altrimenti destinati a chiudere per mancanza di manodopera a basso costo, perchè di assumere italiani magari del sud, troppo sindacalizzati e protetti, non se ne parla?
E non parliamo poi di quelli che vanno a puttane, naturalmente meglio se clandestine, moldave, lettoni, ucraine, nigeriane che siano, tanto anche se le pestano stile hamburgher per fregargli i soldi non possono neanche denunciarli.
E poi ci scandalizziamo se i cinesi nel nostro paese trattano da schiavi i loro concittadini che lavorano nei laboratori tessili?
Povera Italia, poveri noi...

mario uccella 17.04.05 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Sei grande!!!

Assunta Morrone 17.04.05 07:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono una persona poca abbiente ma che purtroppo ha la capacità di sognare. "Purtroppo", perchè tra i miei sogni c'era quello di poter avviare una mia attività con la quale mantenere me e la mia famiglia ma quando mi sono rivolto alle banche, poichè non ho garanzie materiali già esistenti(altrimenti non sarei povero)mi hanno chiuso la porta in faccia, mentre quando mi sono rivolto alle istituzioni, poichè son 40enne mi hanno dato un calcio in culo.
Così ho scoperto che oltre ad essere povero sono anche scemo perchè non avevo acora capito che nel 2005 la distinzione tra classi esiste ed ha ancora un peso rilevante sulla vita sociale. Cosa ne pensi, è giusto che gli appartenenti alla mia "specie" debbano abortire i propi sogni per non soffrire?

Paolo Lago 17.04.05 06:40| 
 |
Rispondi al commento

per Ubalda Eugenio

allora se ho capito bene,tu avresti una certa comunanza con beppe grillo?

La tua lunga sequenza di parole e segni scritti é francamente faticosa da decifrare,rasenta l'incomprensibile. Cosa volevi dire?
Si coglie solo una spiccata pruderie!
A q.st'ora... non é un po' tardi x te?
Quel gran tocco dell'Ubalda,é tua parente? Non si direbbe!
Mi viene ...in mente una canzoncina del Fiasco Rotto che fa così:pensi davvero che basta avere un figlio per essere un uomo e non un coniglio? A noi lo puoi dire,dai,q.nte deviazioni haaaai?q.nte dai?
Una salta agli occhi:Lei propugna! Lei spunteggia,sobillatore!

Gentilmente ed umanamente

Cazzolina - x gli amici, il Ministro

PS.: senza contatto,non s'offenda,...ma son tempi strani ed affatto sacri .

cazzolina ministro in verde 17.04.05 03:15| 
 |
Rispondi al commento

X enrico f.

Ueila' chicco,
quä che té dicc? riservatezza? Grillo potrebbe parlare e ti no???fa minga 'l Fürbo!
che storia é q.sta di accennare e lasciare intendere, x poi nascondersi inscì?In che favola vivi?
Mi fai venire in mente quei furbacchioni che più che amarlo, il povero Grillo parlante...lo odiano e lo spatasciano col martello!
Ora rimembro,ma q.llo era di legno ed era il più simpatico dei burattini del mondo.Tu invece...sappi che in piazza non ci sono segreti riservati .Coraggio,fai come tuo cugino Pinocchio che non sapeva nemmeno cosa volesse dire riservatezza o segreto.
Su dai ! altrimenti diventerai un bambino destinato a crescere e ad invecchiare precocemente!
La vita é bella e vogliamo andare avanti,sempre!
Sono le 2.42 , la carrozza é arrivata: monta su senza esitare!
ciao
lucignolo

lucignolo le cousin 17.04.05 02:39| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Signor
BEPPE GRILLO
Veniano, 16 Aprile 2005

Ho appena terminato di sentirla sulla televisione Svizzera/Italiana ed anche dopo la seconda serata in tanti argomenti trattati non mi è stato né di aiuto né piaciuto; le scrivo però per tutt’altro motivo partendo da una certa comunanza di situazione che motivano certi atteggiamenti.
Sono anch’io padre di cinque figli (tra i dieci e i ventidue anni) e ed ovviamente visto come mosca bianca nel contesto sociale per le idee e le attività di vita nonostante il tempo speso in pubblico per queste argomentazioni del “bucato alla società”.
Spesso ha fatto riferimento a questa situazione per dire come sia difficile accettare per un genitore che ai propri figli sia propinata la più becera opportunità conformista; del resto trovo anche che i suoi inviti alla conoscenza (sacrosanti) non possono portare automaticamente alla ribellione che tenta in tutti i modi di sobillare negli astanti. Credo anche che molti di quelli che ci stanno attorno e che anche ci apprezzano momentaneamente per il contenuto dei pensieri che esprimiamo, spesso poi non sono per nulla in sintonia con il loro stesso agire.
Forse un po’ per finzione del suo lavoro ma credo fondamentalmente di averla vista veramente “incazzata” con il mondo che la circonda e mi scuso del termine eccezionale perché nel mio linguaggio solo in situazioni estreme scappa qualche “saracco” diversamente dal suo gergo periodicamente punteggiato.
Ho provato spesso queste stesse arrabbiature di fronte all’apatia, alla sfrontatezza, alla disonestà incontrata e propugnata con orgoglio del vantaggio guadagnato.
Non ho consigli da darle se non di avere attorno a sé almeno qualcuno che le stia accanto non tanto che la condivida come credo sarà la sua famiglia.
Io credo di averla persa (momentaneamente) per questi atteggiamenti.
Nella sua posizione può fare molto in tal senso nel propugnare verità e difendere la conoscenza però sia più magnanimo: ognuno di noi può ravvedersi ed accettare una revisione di vedute e comportamenti.
Mi ha fatto bene vedere nel suo agire, come in uno specchio, l’effetto che fanno certe affermazioni chiare ma a volte troppo crude per essere accettate dall’interlocutore già solitamente poco incline ad ascoltare posizioni alternative.
Ripeto che può farlo bene questo compito dal suo punto di diffusione che facilita l’arrivo a tante persone.


Eugenio Uboldi

P.S. uso raramente questo mezzo e non aspetto risposte; prediligo il contatto umano anche sul lavoro, come del resto è fatto col suo mestiere vedo!

EUGENIO UBOLDI 17.04.05 02:03| 
 |
Rispondi al commento

ma come? ad ogni fine settimana che il cielo grigio porta in terra un'" iniziativa di bontà " fiorisce nel paese dove fioriscono i limoni... fiori d'ogni tipo per buone cose d'ogni tipo per ogni tipo di solidarietà... il cuore buono dell'i-tagliano (!!!) medio... lo stesso magari che s'infervora per l'abbassamento delle imposte o degli scuri (fa lo stesso...)
lo chiamano momento di riflessione per i meno fortunati... per i nostri malanni da sfigati... per la ricerca latitante oh yeahhh....
la chiamo coscienza in candeggina.... appelli fatti perlopiù da gente in cerca di una qualche pelosa visibilità...
solo schizofrenia? sarà...
visto questa sera al tg : una papera che nidificato alla casa bianca (credo...) non la smuovono ... tengono alla loro buona umanità...
rispettano le papere e ammazzano i bambini....
oh yeahhhh
è un bel immondo mondo...sì

massimo ossimori 17.04.05 00:21| 
 |
Rispondi al commento

"ITALIANI BRAVA GENTE"???

Ciao Beppe guarda un po' cosa ho trovato in internet.Cosa ne pensi e sopratutto cosa ne pensate tutti voi???

PRIVILEGI DI UN DEPUTATO RIFERITI ALL'ANNO 2003
STIPENDIO al mese lire £ 44.225.862
STRAORDINARI £4.133.768
RIMBORSI ELETTORALI £4.636.240
TELEFONO gratis
GIORNALI gratis
RISTORANTI gratis
VIAGGI AEREO gratis
VIAGGI TRENO - NAVE gratis
ASSICURAZIONI gratis
CORSI LINGUA gratis
CANCELLERIA gratis
GIOCHINI COMPUTER gratis
FOTOCOPIE gratis
FRANCOBOLLI gratis
LIQUIDAZIONE gratis
PENSIONE ogni 30 mesi accumulano una pensione di circa £ 5 milioni mensili al mese
STADI gratis
CINEMA gratis
TEATRO gratis
AUTOSTRADE gratis
PISCINE-PALESTRE gratis
PREFETTURE E AMBASCIATE gratis
AUTISTA gratis
SPESE MEDICHE gratis
Queste sono alcune delle voci del costo di un parlamentare. In realtà ognuno costa al contribuente l'inverosimile cifra di £ 370 milioni al mese.Di sola carte igienica ciascun deputato costa £ 2.306.000 al mese. Di solo telefono ogni parlamentare costa £ 2.248.439 al mese. In violazione al referendum sul finanziamento ai partiti si sono spartiti oltre 13 milioni di lire al mese per ciascun deputato riferiti ai rimborsi elettorali delle ultime elezioni politiche. I costi nel dettaglio sono reperibili scrivendo a giometto@goldnet.it

Gino De Pauli 17.04.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe ho preso i biglietti per il6 maggio a genova,cisono riuscita ,felice sono.
vorrei che facessi uscire il signoraggio dall'oscurita,la mia mammma ha un po di liquidi,cosa cosigli, monete oro sterline,in minima parte, cosaltro la pensione è minimissima,come arrotondare.
ciao a presto,a zena.

ninin parrodi 16.04.05 23:36| 
 |
Rispondi al commento

solidarietà col disoccupato

Anch'io ,anch'io ,anch'io,pure a me regalatemi soldi, pure a me inquantacché mio papà-Natalino Babbio-mi ha diseredato e la mia matrigna-Assuntina Zoccoletta- si rifiuta di tornare a lavorare! Povero me,come farò così amareggiato ad amoreggiare?
vi abbraccio tutti
Schiena de Violin-Babbio

Schiena de Violin-Babbio 16.04.05 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me è meglio che gli aiuti calino.
Soprattutto dopo aver letto quello che ha denunciato Raffaele Costa:
"...150 milioni di euro persi nei rivoli della burocrazia, delle carte bollate e del malaffare e nessuno ha mai pagato..."
http://www.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=48355

Massimo Santi 16.04.05 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Non ho trovato una data a Milano o in lombadia di uno spettacolo. Questa sera ti guardiamo sulla svizzera

Anna Sandri 16.04.05 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Per Disoccupato

potresti farmi avere la tua mail?

marco ancinelli 16.04.05 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Credo che gli aiuti allo sviluppo, dati dal mondo sviluppato, siano pur sempre inferiori al contributo che i paesi sottosviluppati danno.
Sarebbe interessante ottenerne da fonte certa l'ammontare, includendo possibilmente anche i loro costi umani e ambientali .

Paolo Calvani 16.04.05 21:59| 
 |
Rispondi al commento


INFLUENZA: OMS PREOCCUPATA, DISPERSE PROVETTE VIRUS ASIATICA
(AGI/AFP/EFE) - Ginevra, 15 apr. - Alcuni campioni del micidiale virus H2N2 inviati per errore a 3.700 laboratori in giro per il mondo sono spariti. Nuovo allarme dell'Organizzazione Mondiale della Sanita' (OMS): dopo che nei giorni scorsi l'agenzia Onu aveva lanciato un appello urgente perche' fossero distrutte tutte le provette con il virus responsabile dell'influenza asiatica (che, alla fine degli anni cinquanta, fece tra 1 e 4 milioni di vittime), ora si e' scoperto che alcuni campioni dei materiale non arrivarono mai a destinazione. Kalud Stohr, il coordinatore del programma conto l'influenza dell'agenzia Onu, non ha nascosto la sua preoccupazione per la nuova inattesa scoperta: "Alcuni Paesi e laboratori non hanno mai ricevuto nulla: ci dicono che il materiale sia stato inviato, ma non e' mai giunto a destinazione, per esempio in Libano e in Messico". Adesso l'Oms cerchera' di capire se c'e' stato un errore nell'elenco dei Paesi destinatari o effettivamente il materiale e' andato perduto.
Intanto da Hong Kong arriva la notizia di un'altra imprudenza: nel laboratorio di microbiologia dell'ospedale Queen Mary sono state aperte per errore alcune provette.
L'impiegata che lo scorso 1 aprile ha maneggiato il materiale e' stata ieri sottoposta ad esami di controllo e, secondo i primi accertamenti, non ha sviluppato ancora alcun sintomo.
(AGI) Bia 151427 APR 05 .
151543 APR 05

marco ancinelli 16.04.05 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Nel libro di Rifkin -Economia all'idrogeno- (del 2002)dove si prende in esame la oramai vicina fine delle risorse petrolifere si spiega che una delle possibili strategie per risolvere per un pò questo annoso problema sia una drastica riduzione della popolazione.....

marco ancinelli 16.04.05 21:40| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI ATTENZIONE; NON CENTRA NIENTE CON IL POST MA.....SENTITE QUESTA
Ne ha parlato ieri sera il TG di LA7

Un virus letale è riemerso dal passato ed è stato spedito nei laboratori di tutto il mondo: per un disguido, 3.747 laboratori in 18 paesi hanno ricevuto da una società americana kit contenenti il virus H2N2, la terribile influenza 'Asiatica' che nel 1957-58 uccise 4 milioni di persone e contro cui oggi non esiste più un vaccino. In italia il virus è stato spedito al laboratorio di ricerca della caserma americana Ederle, a Vicenza. Ma dalla base Usa vicentina, si minimizza. L'allarme è contenuto, ma generale.
L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha lanciato ieri un appello ed ora è corsa contro il tempo per localizzare e distruggere tutti i campioni, contenuti in 'kit di valutazione' usati dai laboratori per testare la propria capacità di individuare i virus. Generalmente si tratta di ceppi virali blandi e relativamente recenti: ma l'H2N2 è diverso.

«Siamo preoccupati» ammette Klaus Stohr, esperto dell'Oms «stiamo parlando di un'influenza altamente contagiosa, trasmissibile tra umani, e contro la quale la maggior parte della popolazione (quella nata dopo il 1968, anno in cui si persero le tracce dell'H2N2) non ha anticorpi». In sostanza si tratta di virus devastante. Il rischio che il virus possa scatenare un'epidemia, uscendo dai laboratori a causa di un incidente, o infettando un ricercatore, è definito «basso». Ma esiste, anche perché i potenziali focolai sono tantissimi.

Ma come è possibile che un virus scomparso da 40 anni, finora conservato solo in bio-laboratori di massima sicurezza, sia finito nelle mani di ricercatori di tutto il mondo? L'ipotesi di una diffusione dolosa del virus sarebbe da escludere: «Spedire un virus nei laboratori non è una buona idea per scatenare un'epidemia» spiega la dottoressa Nancy Cox, del Centro per la Prevenzione e il Controllo di Atlanta (Usa) «perché il personale è ben addestrato alla prevenzione del contagio». Finora infatti non sono stati riportati casi sospetti di influenza né all'interno né all'esterno dei laboratori.

I quasi 4.000 laboratori che hanno ricevuto il 'pacco-bomba' si trovano in tutti e cinque i continenti: Stati Uniti e Canada, Italia, Belgio, Germania, Bermuda, Brasile, Cile, Francia, Hong Kong, Israele, Giappone, Libano, Messico, Corea, Arabia Saudita, Singapore, Taiwan e Cina. Se l'Oms ha allertato tutti i paesi coinvolti, solo alcuni - come il Giappone, Corea del Sud, Singapore e Hong Kong, dove la radio ha annunciato ieri che il campione incriminato era stato distrutto- hanno già preso provvedimenti. L'operazione di distruzione dei campioni dovrebbe essere conclusa entro venerdì- auspica l'Oms- ma alcuni dei laboratori devono ancora essere identificati proprio negli Stati Uniti, dove si troverebbe il 99\% dei campioni. In Italia si attende ancora un «certificazione dell'avvenuta distruzione», come ha affermato ieri il ministro della Salute Sirchia sollecitato da un'interrogazione parlamentare della verde Zanella. E quella certificazione la si attende per la semplice ragione che la distruzione non è ancora dimostrataa. Sull'origine della diffusione del virus «ci sono ancora molte indagini da fare» secondo l'Oms. Nella ricostruzione del 'Washington Post', i kit incriminati proverrebbero da un'azienda privata di Cincinnati, la 'Meridian Bioscience Inc.'. Il Collegio dei Patologi Americani e altre associazioni di medici richiedono normalmente l'invio questi kit ai propri associati per test di autovalutazione e per il rilascio di certificati di qualità. Ma la Meridian Bioscience avrebbe risposto alla richiesta di routine di includere nel kit un virus di 'tipo A' selezionando dal proprio 'magazzino' proprio il letale H2N2. Gli invii dei kit sarebbero iniziati nell'ottobre 2004, e l'ultimo sarebbe stato consegnato in febbraio 2005.

È stato proprio uno dei destinatari, il 'National Microbial Laboratory' in Canada, a segnalare all'Oms la ricomparsa della famigerata 'Asiatica del '57', il 26 marzo scorso. Ma l'Oms e i centri sanitari federali statunitensi hanno esitato a diffondere l'allarme per motivi di sicurezza. Del resto, solo l'8 aprile scorso le indagini avrebbero riconosciuto nei kit di valutazione la fonte del virus, che aveva già contaminato altri campioni.

Un particolare che getta una luce sinistra sulle possibili conseguenze di una decisione - nelle parole dell'esperto dell'Oms Stohr - davvero «sfortunata e sconsiderata».

marco ancinelli 16.04.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

cioè...qua si muore di fame e gli dobbiamo pure dare gli aiuti?

Fabio Leggeri 16.04.05 20:52| 
 |
Rispondi al commento

la tua eccezionale satira mi ha fatto piangere( di gioia)
finalmente mi ritrovo nei tuoi ragionamenti.
Meno ti fanno vedere in televisione (italiana) piu ti deve spronare ad andare avanti ad inseguire la verità.
La televisione lasciala alle Lecciso.
Sii forte.


Lionello Belgeri 16.04.05 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Io un giro in scandinavia l'ho fatto ed ho visto una civilta degna di essere chiamata tale e l'impressione è che non se la passassero peggio di noi (certo il fine settimana bevono troppo e fanno rissa ..purtroppo nessuno è perfetto) ma in linea di massima non vi è la cultura di fregare il prossimo! in varie città ci sono le biciclette ad uso pubblico (da noi a Milano dopo 2 giorni erano sparite tutte) ..un fatto un po' inquietante è che i primi 5 stati dell'elenco sono Monarchie Costituzionali mentre il nostro ultimo monarca seppe fare una figura barbina e vile (non si poteva fare altro che cacciarlo a calci e non essere troppo accoglienti con i suoi successori) comunque questa sulla monarchia era solo una constatazione la mia visione politica è nettamente opposta

Francesco b 16.04.05 20:20| 
 |
Rispondi al commento

carissimo Beppe
sono una mamma di Varese, ieri sera ho visto la prima puntata del tuo spettacolo mandato in onda dalla televisione svizzera, ti assicuro che nonostante l'orario non riuscivo a staccarmici, siamo una cosidetta famiglia numerosa abbiamo tre figli (niente a che vedere con la tua famiglia) ti assicuro che è molto duro crescere tre figli tutti ancora studenti chi all'università, chi alle superiori e medie, tanto che mio marito lavora in svizzera perche lì gli stipendi sono un po' migliori.
sono interessata all'alternativo sistema di telefonia di cui hai parlato, ho visto anche il programma di skipe qui nel sito, ma non ho fatto nulla per paura di sbagliare qualcosa, fammi sapere se mi puoi aiutare, oppure se non hai tempo darmi qualche dritta.
ti ringrazio, soprattutto per le informazioni che ci dai.
cari saluti.
roberta

roberta carta 16.04.05 20:09| 
 |
Rispondi al commento

ho visto lo spettacolo di Beppe Grillo mandato in onda sulla televisione svizzera ieri sera e questa sera registro la seconda parte...devo dire che bisogna essere grandi per riuscire a far ridere trattando gli argomenti sull'attuale momento politico storico....devo dire che un po' di mal di pancia mi é venuto ma non solo per quello che ho sentito e che in parte sapevo ma sull'impossibilità di poter fare qualcosa...dico questo perchè ricordo che non molti anni fa c'era la possibilità di appartenere ad un gruppo, un'associazione,dove poter esprimere e portare le proprie idee...il susseguirsi di queste persone al governo hanno distrutto l'identità dell'italiano...non sappiamo piu' chi siamo e cosa vogliamo....ci hanno messo in condizione di poter avere tutto tutti...si puo' pagare a rate anche una tuta da sci....non desideriamo piu' niente non siamo piu' amici se in cambio non ci viene dato niente...non stiamo piu' insieme solo per il gusto di cantare una canzone o bere un buon bichiere di vino....ci hanno fatto credere di poter fare a meno degli altri ...dobbiamo riprenderci il nostro cervello e ricominciare a dire tutti insieme che cosi non va bene ....fregando il mio vicino frego per primo me stesso ....
ciao

Sara Te 16.04.05 19:58| 
 |
Rispondi al commento

nella serata di Napoli hai parlato di una sentenza del tribunale di Mantova (?)relativa al caso bond argentini.Ho provato a cercarla sul tuo sito ma non sono stata in grado di trovarla.puoi aiutarmi?kate freedom

kate freedom 16.04.05 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Cari Luongo e Bertani
se io regalo 100 euro regalo il 10% del mio stipendio. Se Silvio regala 1000 euro regala lo 0,000001% del suo stipendio.
Valgono più i miei 100 euro cari .... indipendentemente dal valore assoluto!!!
Quindi quello che conta è la PERCENTUALE cioè lo sforzo che siamo disposti a fare per tentare di equilibrare minimamente le sorti del mondo.

Franco Filippini 16.04.05 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Alberto Casatello,

Io penso che chi vota per uno qualsiasi degli attuali politici di fatto *sostiene* chi con i paraocchi ci sta portando alla rovina favorendo questo sistema economico-sociale, e che una maggioranza o comunque una percentuale considerevole di schede annullate darebbe sicuramente un forte scossone all'attuale classe politica e soprattutto una misura del livello di emancipazione del popolo e in particolare dei lavoratori.

Saluti socialisti,

--
Gian Maria Freddi
Capitalismo? No grazie! Condizioni d'uso inaccettabili. Autorizzazione non valida. Data di scadenza imminente.
Da ognuno secondo le proprie capacità, a ognuno secondo i propri bisogni. Socialismo è ...Libero Accesso... è il Mondo per i Lavoratori.
http://www.worldsocialism.org - http://worldsocialism.blog.excite.it

Gian Maria Freddi 16.04.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordare cortesemente a Grillo che "la percentuale del PIL" riservata agli aiuti viene dal denaro rubato con le tasse, se vuole può fare un giro in Svezia o in Norvegia per vedere gente che minaccia di chiudere aziende per la "gender equality" o roba del genere.

Cosa vuol dire "paese meno generoso del mondo?" Si fa presto a spargere a pioggia il denaro rubato per farlo finire in mano a qualche dittatore in Zambonia. Sarà un caso se a forza di spedire soldi non è ancora cambiato nulla? Forse i governi locali ne sanno qualcosa, che dici? E' un'idea?

(ancora silenzio sul signoraggio, forza Grillo!)

Yang Chenping 16.04.05 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con il sig. Andrea Bertani - sig. Grillo faccia un Grillo Bis e ci fornisca anche le cifre in € degli aiuti.
Probabilmente il nostro 0,15 vale di più dello 0,85 del Lussemburgo.
Faccia informazione sig. Grillo, la propaganda la lasci a tutti gli altri; non butti via la Sua credibilità.

Luigi Luongo 16.04.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Lo 0,16% del PIL americano è - in milioni di Dollari - molto superiore al nostro 0,15%. :o
D'altro canto ...il PIL non è la ricchezza di
una nazione, ma PIL = C + I + G + (X-Q) + Is.
Il PIL si compone della somma di consumi (C), investimenti (I), spese dello Stato (G), saldo commerciale (X-Q), ovvero esportazioni meno importazioni, e scorte (Is). Quindi, lo 0,15% dato dall'Italia è un sacrificio (pensate alle pensioni a 300 Euro/mese); lo 0,16% dato dagli USA è la beneficenza fatta da uno stato ricco.
Parere apartitico e apolitico, ma patriottico!

Silvio Murisengo 16.04.05 18:58| 
 |
Rispondi al commento

ETICA ci vuole ETICA... Siamo bravi a far la morale agli altri e maestri nel melodramma, nonchè guitti da due soldi... Forse l'amarezza mi scompensa, ma da tempo sostengo che tutti abbiamo delle colpe, e non trascurabili. Mi aggrego a chi pensa che siamo noi per primi quelli da aiutare: qui ci vuole un Piano Marshall 2, soprattutto "educativo e correttivo"!
Ci sono ampie zone in Italia che sono, e purtroppo resteranno, terzo e quarto mondo: apriamo bene gli occhi.
Ciao a tutti

Gian Luca Andrisani 16.04.05 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Ok siamo gli ultimi in %... ma in valore, cioe' in euro/dollari, quanto versiamo noi o gli americani rispetto agli altri?

Forse non siamo proprio gli ultimi o mi sbaglio!

Andrea Bertani 16.04.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Se quanto risponde Marco a Paola è vero, siamo veramente dei perdenti.
Ma cosa aspettiamo a chiedere un REFERENDUM per mandare acasa definitivamente ed ESCLUDERE perennemente dalla politica questi falsari?
LAMENTARCI E NON FARE NULLA per cambiare tale malsana politica, mi sembra assurdo!
BASTA politici corrotti che solo dopo alcuni mesi, rientrano in politica cambiando Corrente anzichè Coscienza.
Con un pò più di coraggio, comunione di intenti, idee giuste e chiare e tanta solidarietà, forse si potrebbe almeno tentare di cambiare questa deludente gestione politica, talmente sorda e cieca diffronte alle nostre opportunità e necessità di lavoro, stipendi, sanità, pensioni,
che sembra stia vivendo su un altro pianeta.
Forse servirebbe un coordinatore come te BEPPE!
c i a o
Isabella

Isabella Panizzoli 16.04.05 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Cosa ne pensa Sig. Grillo
della Relatività legge della Natura

Tutto è relativo
Nulla è assoluto

perchè sono gli assoluti che ci fregano
il potere si basa sugli assoluti
le religioni si basano sugli assoluti
e sul credo

bello sarà il mondo senza assoluti

meditate Voi che potete

con somma stima /veramente

Victor

Victor Aghina 16.04.05 18:30| 
 |
Rispondi al commento

a dirla tutta dovremmo esser noi quelli da aiutare dato che incapaci di rassettare i problemi di casa nostra...

e mi chiedo..
se neppure noi abbiamo rispetto di noi stessi e della nostra vita..perchè dovrebbero averne gli altri?e questo vale sia nel micro che nel macro!

parere mio....

roby cadeddu 16.04.05 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Scorazzando si trova di tutto, ma questo lo sapete; e allora ecco un articolo che oltre alla riflessione, lascia spazio alla rabbia e a tutta una panoplia di sensazioni indescrivibili. Lo trovate qui:

<http://www.reseauvoltaire.net/article11832.html
(versione originale francese)

mentre qui trovate la traduzione:
<http://www.contropiano.org/Documenti/2005/Gennaio2005/25-01-05guerra_unica_alternativa_crisi_economica.htm

Articolo datato 8 gennaio 2004, che parla della guerra come alternativa alla crisi economica.

Eccone un passaggio:
Negli Stati Uniti, "le spese per la difesa [o per meglio dire per l'attacco] sono passate dal 3,1 % del PIL nel 2001 al 3,4 % nel 2002, e al 3,5 % nel 2003".

Ma tutto questo in fondo lo sapevamo già, purtroppo però a volte lo dimentichiamo facilmente..

Gabrio Baldi 16.04.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe interessante comparare questi dati con i dati relativi al reale PIL per nazione. Forse dietro questo riscontro potrebbe celarsi un'altra sorpresa; ancora più preoccupante. Provo a fare qualche ricerca..

Gabrio Baldi 16.04.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo i post leggo spesso di non disertare le votazioni o di votare annullando la scheda.
Ma dato che anche ora hanno ben letto ed interpretato tutti -sinistra e destra - il risultato delle recenti regionali, mi domando se di fronte alla maggioranza di schede annullate, sarebbero altrettanto pronti a leggere UMILMENTE il risultato interpretando come sconfitta della classe politica attuale e dulcis in fundo dare spazio a volti nuovi - magari per gradi ma iniziare...... che ne pensate?

Alberto Casatello 16.04.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

...USA 0,16 - Italia 0,15
Beh dai, non siamo proprio messi male... siamo sotto di solo 0,01% dal paese con l'economia più forte del mondo... e più democratico del mondo...
Eh sì, caro George dabbliubbussc hai proprio ragione tu, è giusto che il tuo modello economico-democratico venga esportato anche nei paesi che non possono permettersi di destinare fino allo 0,16% del PPILLLL!! (Il PPIIILLLLLL!!!) allo sviluppo.

Come dice Beppe nei suoi spettacoli, l'economia è in mano a dei menomati mentali...
Io non me ne intendo molto, ma un esempio mi è bastato per fare luce su questo mio handicap:
sei più ricco con 2 euri/dollari/dobloni e 1 uovo, o con 1 euro/doll.. e 6 uova?
Ma la domanda che conta è: con cosa la fai la frittata?

Scusate, forse sono andato fuori tema ma credo che ci sia veramente qualcosa di contorto se pensiamo che gli USA siano la 1° economia del mondo e l'Italia sia nei G8, ...e la Cina? 1.300.000.000 di persone contro 300 milioni o 60 scarsi...

Ciao Morris. morris@charliecinelli.com

Morris Sigurtà 16.04.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

In prima fila a San Pietro e ultimi nella solidarietà.

Marco Perrone 16.04.05 17:10| 
 |
Rispondi al commento


Ho sentito parlare di demoni, quello più grosso in Italia è quello del fancazzismo e della furbizia, nessuno più ha voglia ne di lavorare ne di lottare e così si da il voto al primo pirla che passa e che promette di far fare la bella vita a tutti quanti, e siamo stati cosi fessi da credergli, come italiani.
Sua culpa, sua culpa, sua maxima culpa.

Stefano

P.S. io non l'ho votato

stefano crema 16.04.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

X Matteo Romellini...

Scusa se mi ripeto... ma se tutti continuiamo a votare "il meno peggio" da mandare al governo mi sa che avremo sempre questi elementi fra le balle... Alternativamente avremo governi di "destra" o di "sinistra" (fra virgolette perché ormai mi dovete spiegare che differenza c'è) ma le facce saranno sempre le stesse. Io alle prossime elezioni annullerò la scheda perché non mi piacciono di nessun colore oramai... lo sbaglio più grosso però sarebbe non andare a votare. Ricordiamoci come è stato distorto e stravolto un referendum di pochi anni fa che non passò perché non c'è stata abbastanza affluenza alle urne... anche in quel caso la minoranza ha vinto e il parere popolare è stato completamente disatteso.

Alberto Sati 16.04.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.... Chi erano costoro?

Arcadio buendia 16.04.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

A me non sembra per niente, come è stato detto, che sembriamo dei poveracci! E' ovvio che lo abbiamo fatto per dimostrare la nostra generosità! Con questo nuovo calo infatti, siamo riusciti ad aiutare i poveri Stati Uniti a non fare brutta figura! Ma quanto saremo buoni e giusti? ^_^ (poco)

Matteo Corsini 16.04.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Provo vergogna come cittadino italiano!

Credo sia possibile uno scatto di orgoglio nella nostra società civile, una partecipazione non incatenata da bipolarismi infantili, fanatismi ideologici e religiosi.
Lottiamo ogni giorno contro "demoni" sempre più invisibili o forse abbiamo paura di vederli.
Italiani brava gente !!!

mauro migli 16.04.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Ecco da questa tua notizia traggo spunto per dire che il nostro sistema informativo fa semplicemente
acqua da tutte le parti è un colabrodo. Meglio parlare di nulla che fa audience piuttosto che
parlare dei mali di questo pianeta.Mi sembra di
vedere sempre quella scritta di una volta sugli
autobus

paolo amantini 16.04.05 16:45| 
 |
Rispondi al commento

per Paola: non è che siano stati "falsificati", semplicemente sono stati compilati in modo creativo, seguendo regole non condivise dal resto dell'Unione. La famosa 'finanza creativa' di Tremontiana memoria. Comunque sì, la BCE ha confermato che si ipotizza per l'Italia un considerevole sforamento rispetto ai parametri di Maastricht, anche volendo (e il Nano lo vuole) applicare già le modifiche al Patto previste per l'anno prossimo. Hanno messo le mani avanti, ma non basta, con conti del genere.

Marco Buseghin 16.04.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe interessante intrecciare i dati sugli aiuti con i flussi di immigrazione.
Singolare che diamo poco e siamo la porta d'europa per l'immigrazione.
Altro dato da confrontare potrebbe essere il costo delle deportazioni rigirato sugli aiuti e vederne la variazione di percentuale.

Angelo Fazzina 16.04.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Beh il falso in bilancio applicato allo stato non dovrebbe sorprendere, visto che chi ne è a capo vede lo steso stato come un azienda e ricordando che unod ei principi in cui viene redatto un bilancio d'esercizio è la veriticità e non la VERITA'.......

Alessandro Penna 16.04.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma e' vero che la comunita' europea ci sta addosso perche' qualcuno(!)ha falsificato i bilanci dello stato e abbiamo molti piu' debiti di quelli dichiarati?

paola querin 16.04.05 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Siamo veramente dei morti di fame, a noi i contributi, please !

daniela laudati 16.04.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

mammamia che schifezza ... ma non si possono cambiare TUTTI i politici e metterne su di nuovi?

Matteo Romellini 16.04.05 16:14| 
 |
Rispondi al commento

siamo proprio dei poveracci...

lorenzo morelli 16.04.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori