Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Mister 7,2 milioni di euro


ruggiero.jpg

Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Telecom Italia e manager più pagato d'Italia con 7,2 milioni di euro nel 2004 ha rilasciato una trionfale dichiarazione al Corriere della Sera di martedi 12 aprile sotto il titolo:

RUGGIERO: INTERNET AD ALTA VELOCITA’, ITALIA LEADER.

Ne ha dette così tante che per confutarlo un post non è sufficiente, ci vorrebbero delle dispense a puntate.

Mi limito a fare delle osservazioni con le informazioni ricevute dall' Anti Digital Divide su due sue dichiarazioni.

Competizione.

Ruggiero dice: “Per avere un mercato competitivo servono due elementi: regole adeguate e aziende che abbiano davvero requisiti e volontà di farci concorrenza. Sul piano delle regole, l’Italia è FORSE IL PAESE PIU’ AVANZATO D’EUROPA. Basta dire che, per rispettare le norme, Telecom dà accesso sulla propria rete ai competitori a tariffe che sono tra le più vantaggiose del Continente”.

AntiDigitalDivide: “L’Authority, in realtà ha affermato che in Italia il mercato non ha sufficiente concorrenza e questo è confermato dal fatto che nelle recenti delibere ha identificato in Telecom Italia l’operatore dominante nella vendita di offerte all’ingrosso, situazione che di fatto rende impossibile una reale concorrenza sul mercato”, delibera 117/05/CONS, allegato B, pagina 48 dell’AGCOM.

Prezzi.

Ruggiero dice: “I confronti bisogna farli in modo omogeneo.(con la adsl in Francia, ndr). Il 75% dei nostri abbonati adsl ha scelto formule a consumo, senza canone fisso. L’altro 25% usa tariffe flat, una cifra mensile tutto compreso. In Francia, invece quasi il 100% è flat. OVVIO che il flat francese costi meno del nostro. FATTA LA MEDIA COMPLESSIVA, i prezzi italiani sono del tutto in linea on quelli praticati nel resto d’Europa”.

AntiDigitalDivide: “L’adsl free in Francia costa di meno, ad esempio LA STESSA TELECOM ITALIA la vende a 1,2 euro/ora contro i 2 euro/ora che vengono chiesti in Italia.

Il fatto che in Francia la maggior parte delle adsl sia di tipo flat è diretta conseguenza delle tariffe convenienti…se Telecom Italia vendesse una linea a 8Mbit a 15,95 euro (come fa in Francia) invece di una linea 1,2 mbit a 36,95 euro…in Italia la maggior parte degli abbonamenti sarebbe di tipo flat”.

La Commissione Europea si è pronunciata in questi giorni sulla necessità di calmierare i prezzi dell’adsl, affermando che non è possibile che in alcuni Stati l’adsl arrivi a costare 7 volte in più rispetto agli altri.

Nel dicembre del 2000, Ruggiero, allora amministratore delegato di Infostrada nel lanciare l’iniziativa ZERO CANONE, affermò: “…In questo modo anticipiamo i tempi, ci prepariamo al momento della piena concorrenza, quando i clienti potranno affidarsi a Infostrada per tutte le loro esigenze di comunicazione abbandonando definitivamente Telecom Italia”.

14 Apr 2005, 14:27 | Scrivi | Commenti (352) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Che dire, per ora in Telecom ci lavoro, è però una vergogna che tutta la telefonia in Italia sia stata solo una ghiotta torta che ha fatto arricchire indistintamente tutta la classe politica e i vari gruppi finanziari internazionali e italiani;vodafone non è meno esecrabile di telecom,e nel 1994, sembra grazie a D'Alema(si scrive così o no?non mi viene in mente...)ha avuto la licenza per creare Omnitel anche senza avere la copertura radio richiesta dal ministero delle tlc dell'epoca;il signor Colanninno ha poi ceduto tutto agli inglesi per iniziare il declino di Telecom, che poi è stata perpetuato da qualcuno che ha avuto più a cuore l'Inter dei lavoratori, che giorno dopo giorno lottano per dare servizi all'inerme utenza e per salvarsi il posto di lavoro; ora di fatto siamo in mano a banche e fondi investimento internazionali e Dio solo sa che fine faranno i lavoratori, quelli veri, in quest'azienda.un saluto

nicola ghiani 18.07.07 10:20| 
 |
Rispondi al commento

da circa un'anno,dopo molti sacrifici,la nostra attività di commercio all'ingrosso,si è trasferita nella zona idustriale del nostro paese...monopoli(ba).Ragazzi,è da non credere..anno 2007..la telecom non è in grado di portare cavi per l'adsl.Non si può lavorare così,è una vergogna.E' il comune non fa nulla..ci mancherebbe?!?!I privati nonostante paghino le opere di urbanizzazione,non hanno neppure i pali per la luce nelle strade di questa zona,e quindi sono costretti,loro malgrado a mettere,a loro spese, grossi fari che illuminino i piazzali delle loro aziende.Figuriamoci se un comune si fa portavoce dei cittadini per l'attivazione della linea adsl.
Noi privati,titolari e dipendenti delle aziende di questa zona,ci siamo dati da fare per provvedere a questa mancanza.alternative ci sono,ma purtroppo,dovremmo soccombere a spese eccessive...e ovviamente il comune non vuole saperne!!!! Non si può andare avanti così!!

anna lomuscio 08.06.07 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Aiuto! Credo che non ne uscirò viva da questa storia. Sono sempre quella a cui hanno staccato il telefono il 20 aprile. Ora la novità è che devo fissare un appuntamento con il tecnico per riallacciarmi: l'appuntamento è per il 12 giugno!! Se questi personaggi strapagati, che vivono al di sopra delle nostre miserie, ci garantissero almeno un servizio decente. Caro Grillo, a me non può fregar di meno di chi compra Telecom, questi compatrioti li vedrei volentieri in miniera (in Cina)

giuseppina l. Commentatore certificato 28.05.07 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto un po' di giorni fa perchè, grazie al contratto "Infostrada tutto incluso", dal 20 aprile non ho più il telefono (internet manca invece dal 6 di aprile). Visto che col 155 non riuscivo a far altro che spendere soldi, sono andata ad una associazione consumatori (per inciso il 90% del loro contenzioso riguarda i gestori telefonici). Anche loro hanno fatto un buco nell'acqua. E così, con le orecchie basse, ho dovuto rivolgermi all'odiato 187, che l'anno scorso mi aveva realmente incasinato e praticamente costretto a rivolgermi altrove. Vabbe' bontà loro, non mi fanno pagare 150 euri per l'allacciamento e, forse alla fine della settimana, tornerò in società. Considerazioni finali:
1) Telecom spadroneggia, assegna e toglie i numeri e se non dà il suo benestare gli altri danno un bel servizio di niente
2) gli altri appunto non so se sono dei peracottari ma di sicuro bisognerebbe denunciarli per le false informazioni a cominciare dalla gratuità del 155 anche da cellulare (per inciso io non posso chiamarlo dal telefono dell'ufficio, eppure non ho blocchi particolari, a meno che non sia a pagamento anche sul fisso)

giuseppina l. Commentatore certificato 24.05.07 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Cari signori, sono ancoraio. Ruggiero dice che l'adsl costa meno in Francia siccome quasi tutti chiedono la flat. Ed io rimango perplesso. Avete dato un'occhiata all'offerta Alice Box francese? Beh, ve la riassumo. Adsl flat da 20Mbs con modem wifi, telefonate gratis non solo in Francia ma anche Nord America e mezza Europa, segreteria telefonica e tanti altri servizi da noi ad un prezzo aggiuntivo, ed anche la portabilità del numero. Tutto questo a soli 15€ al mese. Io sono costretto a navigare con la Teleconomy internet, ovvero una flat per la 56Kbs, che però mi si connette a 33,6Kbs come i modem di qualche decennio fa. Sapete quanto spendo per questa strepitosa offerta? 12€ al mese. Esatto!!! Per soli 3 euro in Francia posso avere un mondo in più. Ci trasferiamo tutti, o facciamo lo sciopero delle telefonate??? io non ho più parole...

Giuseppe Smeraglia 22.05.07 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo da Ravarino in provincia di Modena (http://it.wikipedia.org/wiki/Ravarino), paese stranamente non coperto dall'adsl; nonostante ci siano state numerose richieste, una raccolta di firme ed un'assemblea comunale composta da giunta, cittadini, e responsabili telecom. Nonostante tutto non c'è nessuna novità. Da notare che questo paese è circondato da comuni aventi la copertura adsl. Ultimamente, navigando sul sito dell'alice, ho scoperto che nella mia provincia un comune è stato raggiunto dal segnale, ovvero Roccamalatina (http://it.wikipedia.org/wiki/Rocca_Malatina), frazione di Guiglia. Notate le differenze dei due paesi. Vi sembra normale che Rocca. sia stato raggiunto prima del mio? Stranamente su questo sito c'è una lamentela riguardante Rocca, e dopo un pò è comparsa l'adsl. Sarà mica che la telecom ci sta prendendo un pò per il c**o???? Lascio giudicare a voi questa situazione.

Giuseppe Smeraglia 20.05.07 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la mia esperienza.Ho fatto richiesta di na nuova linea telefonica Infostrada con connessione adsl.Mi assicurano che entro 15-20 giorni avrei ottenuto l'istallazione.Passano 15 giorni ed un tecnico si presenta per un sopralluogo e per verificare che casa mia fosse raggiungibile dalla loro linea.Dice che è possibile e che sarebbe tornato.Passa il tempo a me il contratto che avrebbero dovuto inviarmi e che avrei dovuto spedire loro firmato,non arriva.Inizio a chiamare il 155.Nella loro mail di conferma c'era scritto che è gratuito anche da cellulare..invece se non è wind costa caro e salato!Quando si degnano di rispondere,mi riattaccano in faccia in 8!!!Ed alcuni mentre stavamo ridendo e scherzando,altri senza sentire neanche la domanda!!Il tecnico si presenta senza avvertire ed istalla i cavi.Richiamo il 155 e mi dicono che io avrei fatto disdetta 2 giorni prima che il tecnico venisse ad istallare i cavi!!!E la ragazza del call-center,alle mie obiezioni(sempre molto civili)mi risponde che lei non ne sa niente e che se volevo la linea potevo provare ad aspettare, se no fatti miei!Sono inviperita!!!Consigli utili?

Roberta Macchiusi 19.05.07 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aggiungere la mia testimonianza alle altre riguardo la gestione schifosa della telefonia. A marzo dell'anno scorso ho traslocato da Imperia Oneglia a Imperia Porto Maurizio, che a quanto pare sono due distinte città (!) per cui il 187 mi ha informato che dovevo attivare una nuova linea. Mi è stato dato il numero che fino a dicembre era di una nota pizzeria, per cui da allora in casa effettuiamo servizio informazioni per tutti quelli che vogliono prenotare. La linea ADSL invece non ci è più stata data, così dopo 4 mesi ho fatto un contratto con Infostrada continuando a pagare il canone a Telecom. A fine marzo ci avvertono che è attivabile il contratto "tutto incluso" eliminando quindi il canone. Da allora (6 aprile) mi hanno tolto la connessione Internet e da quasi tre settimane non ho neppure più la linea telefonica. Sto spendendo un capitale col cellulare e il n. 155 non mi aiuta in nessun modo, anzi visti i tempi di attesa, direi che quando vedono il mio numero mi fanno aspettare, non avendo nessuna buona notizia per me. Per concludere la storia, se qualcuno fa il mio numero di casa risponde un'altra famiglia alla quale hanno creato, come potete immaginare, un sacco di problemi. Che fare? Io li voglio denunciare ma non so come muovermi. Qualcuno sa suggerirmi come uscire da questo casino? Saluti a tutti

giuseppina l. Commentatore certificato 07.05.07 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EHI, LADIES E GENTLEMEN
ALMENO COL CELLULARE... VOLETE TAGLIARE -MINIMIZZARE i COSTI???
CONSIGLI PRATICI DA PROVARE ALMENO UNA VOLTA:...

1) PER CHI SALTA DA UN GESTORE ALL'ALTRO mantenendo lo stesso numero ATTRATTO COME UNO SCEMO DALLE PUBBLICITA': c'è gente che PASSA DA TIM a VODAFONE poi a 3 POI a WIND...poi ricomincia!!! PENSATE DAVVERO DI RISPARMIARE, POLLI?!
APRITE LA MENTE:
Lo sapete con i 10 EURO (che PAGATE ogni volta che cambiate gestore) QUANTE BELLE TELEFONATE POTRESTE FARE?
INOLTRE:
2) NON VI COMPRATE 3,4,5 CELLULARI ALL'ULTIMA MODA PER ESSERE APPROVATI E INVIDIATI DAGLI... AMICI... I SOLDI USATELI MEGLIO, COSTANO FATICA.
3) Il telefonino SERVE x COMUNICARE.SCEGLIETE PREFERIBILMENTE UNA TARIFFA SENZA SCATTO ALLA RISPOSTA (se fate 2 calcoli, scoprirete che è buona fino a 3 minuti di conversazione...OTTIMO,VERO?)
col TELEFONO, ORGANIZZATECI I VOSTRI CONTATTI UMANI, IN CARNE E OSSA, FACCIA A FACCIA. NON STATE LI, COME SCEMI, PER STRADA A CHIACCHIERARE x ORE DA SOLI...COL BLUETOOTH CHE VI LAMPEGGIA DALLE ORECCHIE... SEMBRATE ROBOCOP!!!
INCONTRATE I VOSTRI AMICI
PER STRADA, AL CINEMA, SU UN PRATO, DAVANTI A UN BEL TRAMONTO.RICOMINCIAMO TUTTI QUANTI DAL VERO CONTATTO UMANO!!!
IO PENSO CHE SE TUTTI SEGUISSERO QUESTO RETORICO, CONTROCORRENTE MIO CONSIGLIO,
TUTTI STI GESTORI DISONESTI CHE VI INCANTANO CON PUBBLICITA IDIOTE,CHISSA QUANTA STRADA FAREBBERO...SE OGNUNO DI VOI SPENDESSE 10-20 EURO AL MESE anziché 100-200-300 PER STI CAVOLO DI TELEFONINI IMPAZZITI CHE RISCHIANO DI ATROFIZZARE I RAPPORTI UMANI.
NON FACCIAMO I CLASSICI COGLIONI che si lamentano che c'è la crisi i soldi non ci sono, siamo indebitati fino al collo... e poi cambiano cellulare ogni mese.
SCUSATE LO SFOGO DI UN 32 ENNE CHE NON HA CAPITO NIENTE DELLA VITA MA LA PENSO COSI E NULLA MI FARA CAMBIARE IDEA.
VI VOGLIO BENE
OH, RAGAZZI OCCHIO, EH!

Claudio Bruni 24.03.07 22:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!lavorando ONESTAMENTE in un negozio Punto 187 ne vedo di tutti i colori!Vorrei dire a tutti coloro che ricevono proposte via CALL_CENTER,incluso Telecom Italia: vagliate attentamente ogni offerta:CERCATE PRIMA i CONTRO e poi i PRO. Voglio fare un esempio semplicissimo, "a portata di italiano": il cordless ALADINO, prezzo medio in tutti i negozi se lo compri CASH: 35-50 Euro. DITEMI CHI NON LO CONOSCE!!!!
QUESTO TELEFONO viene proposto incessantemente a tantissimi clienti via call center...ti arriva via corriere. tui firmi, lo collegi e NON funziona nella MAGGIOR parte dei casi!!! Questa non e' la mia invenzione, ma la realta di migliaia di persone che poi lo portano (arrabbiatii) a noi dei punti 187 per farlo riparare 1, 2, 3 volte!!! di seguito per infiniti problemi: bellissimo scoprire che l'ALADINO viene rateizzato sulla bolletta, quindi dopo i fatidici giorni x il recesso, TE LO TIENI!!!!!mi VERGOGNO spesso quando i clienti portano sto telefono a riparare perche sento che HANNO SUBITO QUESTI DANNI: DANNO MORALE, perche il PRODOTTO NON FUNZIONA.PROMESSA quindi NON RISPETTATA!! DANNO PSICOLOGICO: perche la gente ha nervi esausti di fare avanti e indietro per un TELEFONO che passa mesi in assistenza, e il tempo perso nell'arrabbiatura, MA CHI GLIELO RIDA'??? e i soldi in bolletta per un telefono difettoso
MA CHI GLIEL RIDA'??? MA IO DICO, A TUTTI COLORO CHE NELLA TELECOM ORGANIZZANO QUESTO GIRO VIZIOSO E MALSANO, CON INGENTI DANNI ECONOMICI: SI DEVE PROPRIO SPOLPARE FINO IN FONDO LA GENTE CHE SI ASPETTA UN PRODOTTO FUNZIONANTE??????LA GENTE CHE PAGA IL CANONE?
FATEMI RIVOLTARE IL COLTELLO NELLA PIAGA:se comprate l'ALADINO pagandolo CASH, SPESSISSIMO FUNZIONA BENE. VUOI VEDERE che il tronchetto dell'infelicita HA MESSO QUELLI DIFETTOSI A RATE SULLA BOLLETTA,(TANTO LO PAGHI ANCHE SE E' ROTTO E FA A PING.PONG FRA TE E L'ASSISTENZA) VIA CALL-CENTER... E QUELLI SANI IN VENDITA AL DETTAGLIO????
MAMMA MIA COME STO!!!
VORREI PIU'ONESTA!!!!!!!!

Claudio Bruni 22.03.07 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....e poi si sente dire in tutti i telegiornali che in Italia i PC ed internet è usato da pochissime persone....le nostre linee sono le peggiori di tutti i paesi industrializzati, siamo sempre gli ultimi ad arrivare, un esempio su tutti quando negli USA avevano già implementata la fibra ottica da noi si è ben pensato di usare la ISDN, una scelta dei dirigenti TELECOM ITALIA....

Maurizio Tino 07.01.07 08:53| 
 |
Rispondi al commento

o meglio se intendo per qualche ragione tenere il mio numero di telfono in quanto mio da svariati anni come fare per non dover obbligatoriamente il nolo delle line telefoniche fisse???
D'altronde da me non arrivano ne ADSL ne UMTS per la connessione veloce tramite telefonino!!!!

Aronne Musumeci 05.01.07 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Domanda!!
Come ci si comporta nei riguardi della legge che riguarda l'obbligo del pagamento del canone Telecom??? altrochè commercio libero

Aronne Musumeci 05.01.07 16:30| 
 |
Rispondi al commento

QUASI CERTAMENTE QUESTO SIGNORE POSSIEDE TRE TESTICOLI PER VALERE 7,5 MILIONI DI EURO.

gino saggese 04.01.07 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Tra parentesi, aggiungerei che Alice flat 4Mega di Telecom è un servizio che fa schifo, qui da me siamo un gruppo di persone che chiamano tutti i giorni il 187 perchè la linea si disconnette spessisimo e resta down per dei quarti d'ora, inoltre va a un terzo della velocità nominale...

Fabio Tabanelli 12.12.06 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Siamo indietro, tanto indietro.. Mi vergogno.

Marco Riva 14.10.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo far a presente a Mister 7,2 milioni che in Francia a soli 30 euro si può avere internet a 54mega!!! + televisione + telefonate anche in zone sperdute. Personalmente ho letto la stessa offerta in una pubblicità su di un quotidicano francese da parte di Telecom.
Mi chiedo come mai? Perchè Telecom deve poter godere dei miei soldi se non navigo e non telefono con Telecom? Questo al mio paese si chiama in un solo modo "FURTO LEGALIZZATO".
Speriamo che adesso qualcuno paghi per quanti disastri hanno fatto al colosso telefonico, un tempo fiore all'occhiello del nostro bel Paese.

Michele Aucelli 27.09.06 23:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Telecom è finita, è tecnologia morta e sepolta. Ora esiste la banda larga wifi, legalmente autorizzata dal governo. La banda larga wifi, che arriva a casa tua via radio, accessibile tramite una piccola antenna di 50X50 cm collegata ad un ricevitore con uscita ethernet. Risultato? Ho una banda di 13 mbps a 15 euro al mese iva inclusa..e potete immaginare le potenzialità di 13 mbps. Mentre chiamo mia zia in francia con skype a circa 2 centesimi al minuto mio fratello scarica materiale video che gli serve per scuola, ad un rate di 250 Kb al secondo. Nel frattempo mia madre dal suo portatile chiama mia zia con il client di skype, mentre mio padre invia del materiale di lavoro all'email di un suo collega..a 15 euro al mese, senza bisogno di alcun CAVO TELECOM, difatti l'abbiamo ben benino mandata a quel paese senza pensarci troppo. La tecnologia avanza, viene sfruttata da aziende oneste e ti risolve problemi di intercettazione illegale. Non pubblico l'indirizzo del sito della società fornitrice del servizio nel mio paese, perchè non è un blog di pubblicità..chi volesse maggiori informazioni può scrivermi, gli darò il mio contatto skype o le foto dell'apparato wifi.

togliete telecom, debellate per sempre ingiuste spese di telefonia!

un abbraccio a tutti


sono abbonato ad alice adsl da circa due mesi e' vergognoso che una ditta come telecom non riesce a gesteri servizio come l'attivazione di alice adsl chiamo tutti i giorni il 187 e regolamente fanno solleciti per la mia attivazione arrivato a oggi sono costretto a disdire il mio contratto non avendo mai utilizato la linea adsl e come a me ci sono tante altre centinaia di persone che hanno il mio stesso prpblema.

bonasora antonella 06.03.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha scritto questo articolo, si merita la medaglia d'oro delle Olimpiade della incazzatura, sai perchè, ci sono passato anch’io con l'identico sistema collaudato della mister Telecom, anzi una bolletta mi è arrivata di 500€, mia moglie mi stava uccidendo si pensava che stavo davanti il PC collegato mattina è sera, il bello che ò dovuto pagare tutto , con tanto di denuncia a la polizia postale è senza essere rimborsato. Questo è il paese dei truffatori ,senza diritto di difesa. Ciao vi Abraccio

BARTOLO PERRI 05.03.06 00:27| 
 |
Rispondi al commento

quello indicato di seguito è il link per rendersi meglio conto di ciò che viene offerto in Francia dalla "nostra" Alice Telecom...

http://abonnement.aliceadsl.fr/adsl/signup.php?goto=ADSL&partner=TRADE&tduid=d6bf3ac91eab5b641e584b61920fe189

per chi non capisse il francese, mi sembra di intuire che viene offerto a 29,95 euro al mese tutto compreso:
- la connessione flat a circa 20 mega;
- telefonate illimitate su tutti i numeri di rete fissa in tutta la nazione;
- il modem wi-fi usb o ethernet;
- un altro servizio televisivo su cui non mi sono soffermato poichè non raffrontabile a ciò che viene "offerto" da noi;

faccio altresì notare che nei 29,95 euro è anche compreso il canone telecom...
Volendo fare i conti, da noi il canone per il telefono costa 15 euro, si andrebbero quindi a spendere 14,95 euro per avere tutti i servizi sopra descritti....
Che dire?

Grazie Beppe per averci dato VOCE

David Del Santo 22.02.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungendomi hai commenti del Dott Piero De Francesco, anch'io sto riscontrando gli stessi problemi inerenti alla spedizione del router ADSL da parte della ditta TELECOM.

Richiesto il servizio ADSL FLAT BUSINESS, il 14/11/2005, non mi e' ancora stato consegnato nessun dispositivo per la connessione. In data attuale (17/02/2006) ho collezzionato un totale di 9 solleciti, 14 telefonate verso i Centralini 191 non risolvendo niente.

Avendo una attivita di Grafica Web sono costretto ad esercitare il mio lavoro da casa, pagando comunque l'affito dell'ufficio invano. Ho deciso di avviare una diffida tramite avvocato e la richiesta di risarcimento per spese affrontate ed i lavori persi.

Ho vissuto per 13 anni a Londra e da Giugno dello scorso anno mi sono trasferito a Roma. La BT (British Telecom) aveva concluso tutta questa operazione (Attivazione e Componenti) in meno di una settimana.

- - - Un saluto al Mr. Grillo ed a tutte le "proteste"

- - - PS: Perche' in Italia i ristoranti offrono il servizio di carte di credito ma i loro Pos non funzionano mai???


la mia storia è molto simile a quella di ilvano frittella. ho fatto il contratto con Infostrada alla fine di Agosto, a dicembre mi hanno comunicato che dopo una ventina di giorni avrei avuto finalmente il distacco dalla Telecom e infatti così è stato dal 24 di gennaio il mio telefono è completamente muto e anche il collegamento Adsl non funziona più. ho contattato tutti i recapiti di Infostrada: 155 - 803155 - 159 - e-mail al "Scrivi al 155", tutti i giorni, due, tre volte al giorno ma puntualmente le "gentili" signorine mi ripetono sempre che si attende l'intervento dei tecnici "Telecom". Non so più che fare sono disperata e non so a chi rivolgermi per risolvere questo problema. Se potessi tornare indietro non cambierei per nulla al mondo, non che Telecom sia meglio ma almeno avrei la linea. Mi piacerebbe sapere ad Ilvano come è andata. Se avete consigli da darmi fatemi sapere. Saluti Roberta 24/01/06

Roberta Rossi 14.02.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho avuto modo di avere a che fare con Wind per usufruire del servizio Tuttoincluso. Non mi dilungo sulle vicissitudini: sono dovuto tornare a Telecom che mi sta facendo ripagare il - riallacciamento - in comode rate da 10€ al mese, ho una linea ADSL a 4 Mega che funziona molto male (la connessione si interrompe spesso).

La lamentela è generalizzata e interessa qualunque settore delle attività che, prescindendo da qualunque decoro, è stato riportato nella pura sfera del business.

Ragionare solo per affari e non per prodotti/servizi reali porta alla degenerazione.

Tutte le lamentele sono testimonianza di questa degenerazione. A questo punto ci vuole un colpo d'ala!!!

Proporre, operando sempre nel contesto del diritto, una soluzione che sconfigga questo stato di cose. La soluzione è riconducibile ad un progetto vero e proprio che, valutando le variabili al contorno, possa impostare le azioni in modo quasi scientifico. E' pura illusione rifarsi ai modelli di 'difesa del consumatore'.

La variabile prima, di cui bisogna prendere coscienza, è l'essere in mano ad una organizzazione di tipo mafioso.

Salvatore Laganà 10.02.06 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Eccomi: IO ho avuto problemi con Infostrada.L’11 novembre scorso ho chiesto l’attivazione di un numero infostrada e l’attivazione della linea adsl. L’offerta è Tuttoincluso. mi avevano garantito 60 giorni dal giorno della richiesta a quelli dell’attivazione. ‘massimo’ 60 giorni, per l'esattezza. Ora, vedi da solo, sono passati quasi 3 mesi e dopo aver fatto decine e decine di telefonate, segnalazioni rimaste lettera morta e attese lunghe ed estenuanti con una musichetta insopportabile, ho saputo che la colpa è di telecom, secondo Infostrada che si rifiuta di accettare l'autorizzazione. Allora ho chiamato Telecom,a cui risulta che l'autorizzazione 'è stata data ed espletata'. Allora ho chiamato di nuovo Infostrada e quando l'operatore mi ha chiesto se volevo inoltrare un'altra segnalazione, non ho potuto resistere e ho chiesto se mi stavano prendendo in giro. Ho riappeso la cornetta. Cercando sul web ho trovato un numero di telefono e un indirizzo e-mail di un'anima viva che non fosse il call center. Ho dovuto minacciare, nella mia veste di giornalista, che se non mi avessero chiarito la questione avrei utilizzato il materiale della mia disavventura come spunto per un servizio. Il responsabile mi ha chiamato 5 vv, dopo aver trovato spento e poi occupato il mio cellulare e molto gentilmente mi ha detto che avrebbe inoltrato la mia richiesta all'ufficio reclami. L'UFFICIO RECLAMI??????ESISTE UN UFFICIO reclami???? Non ce ne è traccia su internet. e ancora non ho ricevuto telefonate.

paola toscani 07.02.06 10:38| 
 |
Rispondi al commento

CHI MI SA CONSIGLIARE!! SEMPRE SE CI FOSSE IL SERVIZIO GIUSTO!!!
PER POTER METTERE L'ADSL A CASA!!! SENZA FARMI DIVORARE DALLA COMPAGNIA DEL TRONKETTO!! CHIEDO SE C'è UNA SOLUZIONE ALTERNATIVA, NON HO IL TELEFONO A CASA VORREI SOLO L'ADSL è POSSIBILE!!?
CHI SA QUALCOSA MI PUO' AIUTARE!!!
CIAO A TUTTI GRAZIE BEPPE!!

SIMONE SAPIENZA 07.02.06 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PORTABILITA' DEL NUMERO DIFFICOLTA' TECNICHE O PRESA IN GIRO?

sono un cliente abbonato TIM dal 1997.
a novembre 2005 decido di passare a TRE chiedendo di mantenere il mio numero TIM col quale lavoro.
morale della favola a tutt'oggi ho due telefoni, il vecchio TIM e il nuovo TRE, pago due salate bollette, tutto contro la mia volontà.
Alla richiesta di spiegazioni TRE dice che è colpa di TIM e TIM viceversa...un classico "Italiano" rimpallo di responsabilità...
Ma è possibile e accettabile tutto ciò?

Francesco Buonomini 04.02.06 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anch'io ho problemi con Wind- infostrada.dal 13 giugno 2005 nn mi è più possibile navigare su internet in quanto, a detta degli addetti al servizio clienti, esiste un guasto sul "portante", che naturalmente nn sono riusciti a spiegarmi cos'è, ma il guasto verrà riparato al massimo entro un paio di giorni.così nn avviene e dopo 2 settimane ricontatto il servizio clienti sollecitando un intervento di qualsiasi tipo, mi dicono: 2 settimane (premetto che riuscire a "beccare" la sezione giusta e parlare con un operatore equivale a prendere la linea con nn so quale quiz televisivo...)cmq richiamo e mi dicono che il guasto dipende da telecom,mi avrebbero mandato un tecnico e così è stato. lui mi dice che il guasto dipende da infostrada in quanto il segnale c'è, viene sparato a quasi 8 mega,la linea nn lo supporta,viene rigirato il guasto a infostrada che naturalmente sparisce.provo innumerevoli volte a ricontattare infostrada e dopo innumerevoli ORE passate in attesa mi viene suggerito di nn pagare più le fatture e mandare un reclamo via fax dove scrivo che nn pagherò nulla finchè nn verrà riparato il guasto e naturalmente nel frattempo mi staccano anche la linea telefonica...nn mi arrivano più fatture da pagare ed una voce registrata appena alzo la cornetta mi ricorda le fatture da pagare...e se nn le pago nn possono riparare il guasto...insomma sono disperata,che devo fare??? aiuto!!!

tatiana della schiava 02.02.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti..vorrei unirmi anche io al coro.ho richiesto l'attivazione della linea telefonica ed anche dell'adsl,mio malgrado a telecom,in data 27/12/05.la persona gentilissima ke rispondeva dal 187 (che per fortuna è gratis!!)mi rassicurava sui tempi celerissimi di attivazione di quello da me richiesto
1)linea telefonica
2)alice adsl 4 mega..flat

non sto troppo a dilungarmi,il fatto è che mi hanno assegnato due numeri telefonici,avevano attivato alice free (sai che bella bolletta che arrivava),e solo grazie ad un vicino di casa che lavora in telecom sono riuscito a sistemare le cose..ma non del tutto!!!
infatti i nuovi modem che telecom consegna (fatti dalla pirelli...tronchetto maledettooo),impiegano mesi e mesi ad arrivare,come può tranquillamente testimoniare qualsiasi dipendente della tnt,corriere espresso "di fiducia" di telecom.
senza contare le continue prese in giro del 187 che mi assicura che il modem è in fermo deposito e presto sarà consegnato.
L'ennesima dimostrazione di quanto le grandi aziende italiane tengano ai loro clienti e di come lo stato ci tuteli da questi truffatori ed imbonitori che approfittano del loro monopolio..tutti in medicine devono andare i vostri soldi...grazie beppe per tutto quello che fai..non fermarti mai!!!

nicola zanardini 01.02.06 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusa ho letto questo msg, ed anch'io sto avendo la stessa identica esperienza con tiscali, mi dicono che per l'attivazione devo aspettare la bonifica della linea da parte di telecom (non dicono altro e non si può sapere altro nè da parte di tiscali che da parte di telecom), tu hai per caso trovato la soluzione a questo problema? se si potresti comunicarmela al mio indirizzo e-mail gianluc10@yahoo.it
grazie anticipatamente

Gianluca Vallesi 31.01.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 17 novembre 2005 ho richiesto a telecom italia "alice free". Mi era stato detto che in 10 giorni avrei avuto la linea attiva. Dopo i fatidici 10 giorni chiamo il 187 per avere notizie e mi dicono che debbo aspettare 20 giorni. dopo i 20 giorni chiamo e mi dicono che avrei avuto il servizio attivo dopo Natale. Dopo Natale chiamo e mi dicono che mi avrebbero attivato la linea adsl i primi di gennaio 2006. I primi di gennaio chiamo e mi dicono che entro il 10 gennaio avrei avuto il servizio attivo. Il 9 gennaio chiamo e mi dicono che avrei avuto il servizio entro il 31 gennaio!!! A quyel punto chiedo di annullare la pratica immediatamente e mi rivolgo a Tele2, i quali mi dicono che in 20 giorni avrei avuto l'adsl. Oggi ho contattato Tele2 e mi hanno detto che non sanno quando mi attiveranno il servizio adsl perchè debbono attendere che la Telecom gli dia l'Ok!!!!!!!!!!! Non ne posso più.

Giulio Bonomo 30.01.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla sua protesta e richiesta mi unisco volentieri sig Grillo.
Anche io ho richiesto l'ADSL 4 mega di alice.
Richiesta a novembre ma mai arrivato il pacchetto con modem e filtri per poter navigare in santa pace.
Invece risultya già attiva sulla mia linea l'ADSL a 4 mega e mi sono già arrivate le prime bollette, che non ho pagato naturalmente.
Ho inviato un fax chiedendo l'interruzione della linea senza nessun obbligo per il sottoscritto in quanto il problema non è scaturito da una mia mancanza.
Ma ancora non si sono fatti sentire.
Solo un altra bolletta, che ancora non ho pagato.
Vorrei solo staccarmi dalla telecom...chissà se me lo permetteranno.
Ah ci tewngo a precisare che non ho firmato ancora niente, non mi è arrivato niente se non che delle bollette.
Infostrada mi ha attivato la linea telefonica immediatamente con una attima offerta voce e inviato subito il contratto.
E' solo LA PROFESSIONALITA' CHE MANCA ALLA TELECOM, non meritano nient'altro che la nostra indifferenza, appena può cambi gestore...è un consiglio!
Saluti
Dott Piero De Francesco

Piero De Francesco 27.01.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti e a te Beppe Grillo.Da tre mesi giro x forum alla ricerca di una soluzione per l adsl,non riesco piu a collegarmi e mi sono accorto che è un problema irrisolvibile,ex abbonato a telecom mollata x una serie di problemi mai risolti,abbonato a libero convinto di fare la scelta migliore, dopo 6 mesi di contratto e tre di inutilizzo del servizio offerto da libero per problemi tecnici,solo ora mi accorgo girando forum su forum che è inutile cambiare una compagnia x un altra fin tanto che telecom continuera ad avere il monopolio,a fare i suoi comodi interessi l adsl in Italia non andra mai.Da 2 anni utilizzo skipe per sentirmi con parenti all estero,da Aprile 2004 sono abbonato adsl prima telecom poi libero e da aprile a oggi sono passati 19 mesi di cui almeno 10 mesi l adsl non funzionava... è bello sapere che in francia ci guardano la tv da anni,che si telefonano con il voip ma come possiamo noi italiani utilizzare queste tecnologie se qualcuno fa di tutto per intralciarle?Mi sorge una domanda spontanea,ma se l adsl francese con i suoi servizi efficenti fosse qui in italia che ci farebbe il nostro dipendente Berlusconi con il suo decoder terrestre? QUELLO CHE MI LASCIA PIU SBALORDITO è IL FATTO CHE ORMAI CREDO SIANO MIGLIAIA DI PERSONE CHE HANNO PROBLEMI CON QUESTE COMPAGNIE TELEFONICHE CHE OFFRONO SERVIZI ADSL MA ANCORA NESSUN MEZZO DI STAMPA NE ABBIA PARLATO.

Tommaso Testa 21.01.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Chioggia è un ridente comune raggiunto dall’ADSL da anni ed è il più popoloso della provincia di Venezia dopo Venezia stessa.
Io abito proprio in questo comune.
Visitando il sito: http://www.wholesale-telecomitalia.it ho scoperto che la frazione in cui abito, Sant’Anna di Chioggia, non verrà raggiunta dalla tanto pubblicizzata ADSL almeno fino a luglio 2006, ovviamente sono moltissime le aree in Italia che non vedranno la banda larga per molto tempo.
Preferirei non avere ragione ma temo che le percentuali di copertura ADSL in Italia siano “ottimistiche” forse perché rilasciate nelle interviste dagli amministratori delegati delle aziende interessate e non è possibile leggere una mappa precisa e ufficiale della copertura ADSL fornita dall’Autorita Garante delle comunicazioni.
Non ci sono neppure notizie se mai Telecom utilizzerà la tecnologia wi-max per fornire internet a velocità comparabile con l’adsl, via onde radio.
Peccato perché l’wi-max sembra promettere così bene ed essere così economico che perfino stati del terzo mondo africano si stanno attrezzando per fornire telefonia e servizi internet con quel sistema.
Ma forse è troppo poco costoso e troppo poco difficile perché possa interessare anche a Telecom.
Ultimamente Telecom ha tanti debiti e preferisce concentrarsi in Francia vendendo ADSL a 20 Mbit più telefonia più televisione (via adsl) a 29,95 € (andate su www.aliceadsl.fr).
Ma perché non viene costretta a dividersi in due aziende:
una che gestisca servizi di telefonia e scambio dati,
l’altra completamente staccata che invece gestisca l’infrastruttura e la metta a disposizione di tutte le aziende del settore.
Telecom non è in grado di sviluppare l’infrastruttura, non ha risorse, forse non ha idee e impedisce lo sviluppo delle altre aziende sue competitrici.
A Telecom forse basta lucrare sulla telefonia io invece pretendo servizi al passo coi tempi: più banda larga e meno bande di “imprenditori” incapaci di fare qualcosa di buono per il mio Bel Paese

Danilo Sitzia 16.01.06 01:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da agosto 05 sono passato a Infostrada "tutto incluso". Il 17 dicembre 05 la linea voce del telefono cessa di funzionare.Contatto l'803155 assistenza infostrada per segnalare il problema.
Il 27 dicembre stufo di aspettare, ricontatto infostrada per avere informazioni. La signorina mi dice che il guasto dipende da Telecom, praticamente, secondo loro, il guasto era compreso tra la centralina di strada e casa mia.
Passa capodanno e l'epifania. Il 9 gennaio 06 squilla finalmente di nuovo il telefono. "pronto?" dall'altra parte: Buongiorno sono il tecnico della telecom, la sto chiamando dalla cabina di strada, per dimostrarle che la linea da me a lei è perfettamente funzionante; quindi il suo problema lo deve risolvere il suo gestore Infostrada dalle sue centrali.Buongiorno.
Ricontatto (dal cellulare) infostrada infuriato comunicando l'accaduto. La Signorina mi dice che ritrasmette la pratica. Insomma oggi 14 gennaio sono ancora senza telefono. Ho speso una barca di soldi con il cellulare, nel frattempo ho dovuto contattare un'avvocato per citare infostrada.
In tutto questo, ho capito che il gestore infostrada, spende una marea di milioni di euro in pubblicità per adescare nuovi clienti, ma poi per il servizio, ha pochi tecnici e pure poco esperti. Meditate gente. Mi piacerebbe sapere quante persone hanno avuto problemi con Infostrada.
P.s. vi terrò informati su quando riavrò la linea!!!! (se mai tornerà)
Ciao a tutti. Ilvano

Ilvano Frittella 14.01.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

da agosto 05 sono passato a Infostrada "tutto incluso". Il 17 dicembre 05 la linea voce del telefono cessa di funzionare.Contatto l'803155 assistenza infostrada per segnalare il problema.
Il 27 dicembre stufo di aspettare, ricontatto infostrada per avere informazioni. La signorina mi dice che il guasto dipende da Telecom, praticamente, secondo loro, il guasto era compreso tra la centralina di strada e casa mia.
Passa capodanno e l'epifania. Il 9 gennaio 06 squilla finalmente di nuovo il telefono. "pronto?" dall'altra parte: Buongiorno sono il tecnico della telecom, la sto chiamando dalla cabina di strada, per dimostrarle che la linea da me a lei è perfettamente funzionante; quindi il suo problema lo deve risolvere il suo gestore Infostrada dalle sue centrali.Buongiorno.
Ricontatto (dal cellulare) infostrada infuriato comunicando l'accaduto. La Signorina mi dice che ritrasmette la pratica. Insomma oggi 14 gennaio sono ancora senza telefono. Ho speso una barca di soldi con il cellulare, nel frattempo ho dovuto contattare un'avvocato per citare infostrada.
In tutto questo, ho capito che il gestore infostrada, spende una marea di milioni di euro in pubblicità per adescare nuovi clienti, ma poi per il servizio, ha pochi tecnici e pure poco esperti. Meditate gente. Mi piacerebbe sapere quante persone hanno avuto problemi con Infostrada.
P.s. vi terrò informati su quando riavrò la linea!!!! (se mai tornerà)
Ciao a tutti. Ilvano

Ilvano Frittella 14.01.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento

da agosto 05 sono passato a Infostrada "tutto incluso". Il 17 dicembre 05 la linea voce del telefono cessa di funzionare.Contatto l'803155 assistenza infostrada per segnalare il problema.
Il 27 dicembre stufo di aspettare, ricontatto infostrada per avere informazioni. La signorina mi dice che il guasto dipende da Telecom, praticamente, secondo loro, il guasto era compreso tra la centralina di strada e casa mia.
Passa capodanno e l'epifania. Il 9 gennaio 06 squilla finalmente di nuovo il telefono. "pronto?" dall'altra parte: Buongiorno sono il tecnico della telecom, la sto chiamando dalla cabina di strada, per dimostrarle che la linea da me a lei è perfettamente funzionante; quindi il suo problema lo deve risolvere il suo gestore Infostrada dalle sue centrali.Buongiorno.
Ricontatto (dal cellulare) infostrada infuriato comunicando l'accaduto. La Signorina mi dice che ritrasmette la pratica. Insomma oggi 14 gennaio sono ancora senza telefono. Ho speso una barca di soldi con il cellulare, nel frattempo ho dovuto contattare un'avvocato per citare infostrada.
In tutto questo, ho capito che il gestore infostrada, spende una marea di milioni di euro in pubblicità per adescare nuovi clienti, ma poi per il servizio, ha pochi tecnici e pure poco esperti. Meditate gente. Mi piacerebbe sapere quante persone hanno avuto problemi con Infostrada.
P.s. vi terrò informati su quando riavrò la linea!!!! (se mai tornerà)
Ciao a tutti. Ilvano

Ilvano Frittella 14.01.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PROPOSITO DI DIRITTO ALL'INFORMAZIONE:
Ciao Beppe, mi chiamo Valerio, prima di tutto ti volevo ringraziare perchè mi hai aperto gli occhi, anche se con gli occhi aperti si vede la realtà.
HO BISOGNO DI AIUTO!!!
Nel piccolo paesino in provinci di Modena dove abito, Roccamalatina, il Sig. Telecom è solito arrivare sempre "dopo la puzza",(Forse è occupato a contare lo stipendio)
Mi spiego: NON ABBIAMO LA CONNESSIONE ADSL.
Sò con certezza che la linea passa sotto i nostri piedi ed è solo questione di cabiare la centralina.(non vorrei però che il costo di questa centralina andasse ad incidere sul misero stipendio di quel poveretto di Ruggiero)
Stiamo provando con una petizione on-line sul sito www.roccamalatina.it, se qualcuno del blog volesse aderire, saremmo molto grati.
Domanda: C'E'QUALCHE ALTRA STRADA ??
CI PUO' ESSERE LA POSSIBILITA' PER NOI DI INFORMARCI ??
ABBIAMO VOGLIA DI CONOSCERE !!!!!
ABBIAMO VOGLIA DI RETE !!!!!!!!!!!!!
Ciao e grazie
Valerio

Valerio Morandi 13.01.06 10:01| 
 |
Rispondi al commento

RISPARMIARE SU INTERNET E TELEFONO SI PUO’ ! ! !

Ovviamente è un’azienda francese, si chiama Parla.it, e ha da poco iniziato ad operare in Italia; fa parte del gruppo France Telecom.

Utilizza il sistema VOIP, quello usato anche da Skype.

Tramite un router fornito da loro cui si attacca un normale telefono e il pc è possibile navigare e telefonare a prezzi bassissimi.

Ci si può staccare da Telecom, non pagando più il “dazio” del canone oppure si possono tenere due linee quella Telecom e quella nuova, con un secondo numero.

ALCUNE OFFERTE

Linea Unica (staccandosi da Telecom): telefonate nazionali + internet = 29 euro

Linea Aggiuntiva (restando con Telecom): telefonate nazionali + internet = 39 euro

Con 10 euro in più si può telefonare gratis in tutta Europa !!!!

PARLA.IT

http://www.parla.it/corsaire/html/it/home.htm

Cesare Piri 04.12.05 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA TELEVISIONE NEI PAESI EUROPEI

Per chi ha avuto modo di vivere all’estero è cosa normale, ma per la massa degli italiani che vengono rimbambiti dal calcio in Tv è forse una novità……..

1) In quasi tutti i paesi europei la televisione arriva via cavo e la selva di antenne sui tetti non esiste
2) Trattasi di televisione digitale ad alta definizione
3) Non serve nessun tipo di decoder per ricevere la Tv via cavo
4) Arriva col normale cavo coassiale, il classico filo che pende dai tetti delle nostre case; non si tratta di fibra ottica !!!
5) Nelle città di medie e grandi dimensioni esistono tante aziende che forniscono il servizio di accesso alla TV,sono in concorrenza tra loro e fanno prezzi diversi
6) La stessa azienda che fornisce l’abbonamento Tv ti permette anche di navigare su internet a 20Mb tramite ADSL2 e ti consente pure di telefonare
7) Si possono ricevere centinaia di canali di ciascun paese
8) Si possono vedere le principali partite di calcio su diversi canali in varie lingue
9) Si possono vedere i pornazzi nei canali a luci rosse, il tutto compreso nel tuo abbonamento!!!!

cESARE pIRI 03.12.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

ALCUNI PREZZI PER VEDERE LA TV IN EUROPA

Direttamente dal Belgio alcuni prezzi per l’abbonamento alla teledistribuzione (TV, Internet 2, Telefono).

TELEVISIONE DIGITALE VIA CAVO (i primi 3 mesi sono gratis)

1) Selection pack: 44 canali per 15 euro al mese.


2) Family pack: 50 canali per 23 euro al mese


3) Comfort pack: 52 canali per 25 euro al mese …… costa un po’ di più ma è incluso il canale a luci rosse !!!!

INTERNET 2 AD ALTA VELOCITA’ (20 Mb/s)
10 Mega/sec: costo 35 euro al mese

20 Mega/sec: costo 45 euro al mese

TELEFONO
Telefonate illimitate in tutto il territorio nazionale: 17 euro al mese

INTERNET ALTA VELOCITA’ (20 Mb/s) + TELEFONATE NAZIONALI ILLIMITATE
30 euro al mese


Prezzi tratti da sito CODITEL http://www.coditel.be/

cESARE pIRI 03.12.05 19:35| 
 |
Rispondi al commento

TELEFONO, ADSL E TELEVISIONE IN FRANCIA

Tra le varie società che offrono i servizi di comunicazione integrati, in Francia esiste FREEBOX.

Adesso vi spiego l’offerta……. Chi sa il francese può consultare il sito
http://www.free.fr/

39 EURO AL MESE VI DANNO DIRITTO A:

1) Modem router per connettersi alla rete
2) Internet ADSL 2+ con velocità di 24 Mb/s
3) Telefonate illimitate in tutta la Francia
4) 200 canali digitali nel pacchetto base
5) con qualche soldo in più altri canali tematici
6) con qualche soldo ancora si può vedere anche il bouquet di TELE+
7) Radio a volontà

MA COSA ASPETTIAMO AD ESPATRIARE TUTTI, LASCIAMO IL NANO RIFATTO DA SOLO COL SUO DIGITALE TERRESTRE

cESARE pIRI 03.12.05 19:34| 
 |
Rispondi al commento

sapete per che in italia adsl non e conforme a quello che dicono nei contratti 1250 Kbbp ,2000,4000 le line in cui viaggia adsl sono linee vecchie di cui la telecon non a mai fatto investimenti, provate a verificare vostra velocita anche tutte le 24 ore a questo indirizzo e ne vedrete delle belle cosa vi hanno rifilato provate a testare vostra adsl a questo indirizzo
http://internet.sunrise.ch/fr/adsl/ads_ser_speed.asp

ricordate che se ce innovazione viene sempre a carico dei clienti questo di fatto
grazie attenzione

luigi stabile 30.11.05 23:58| 
 |
Rispondi al commento

LE CONDIZIONI CONTRATTUALI CAPESTRO DELLA ADSL DI TELE 2

“il Cliente avrà la facoltà di recedere in ogni momento con preavviso di 30 giorni da comunicare a TELE2”

però......

1) Se recedi prima della scadenza naturale del contratto ti devi pagare lo stesso tutti i 12 mesi del canone della ADSL: - “tutti i corrispettivi di cui all’art. 15 (ivi inclusi gli eventuali canoni per il noleggio del modem) dovuti fino alla scadenza della Durata prevista e/o prescelta dal Cliente”

2)Ti devi pagare pure il canone di noleggio del modem, anche se nel frattempo si rompe !!

3) Devi rendergli a spese tue il modem che avevi a noleggio (corriere espresso 60 euro) e se non glielo mandi ti addebitano la bellezza di 69 euro: - “la cessazione, per qualsiasi motivo, delle presenti condizioni generali determina l’obbligo del Cliente di restituire a TELE2, entro 30 giorni dal momento in cui la cessazione divenga efficace, il dispositivo e gli eventuali accessori a proprie spese. In caso di mancata restituzione, trascorsi 90 giorni dalla cessazione delle presenti condizioni generali, nonché in caso di restituzione di dispositivi danneggiati, il Cliente dovrà corrispondere a TELE2 una penale pari a € 69”.


“Alla scadenza della Durata prescelta dal Cliente, le presenti condizioni generali si intenderanno tacitamente rinnovate alle medesime condizioni per periodi, di volta in volta, di durata pari ad un anno, salvo che una delle parti non comunichi all’altra la propria disdetta almeno 60 giorni prima della scadenza”.


TRADUZIONE: PUOI RECEDERE QUANDO VUOI CON 30 GIORNI DI PREAVVISO, MA TI PAGHI TUTTE LE SPESE DI UN ANNO DI CONTRATO oppure DEVI DARE DISDETTA 60 GIORNI PRIMA DELLA SCADENZA ANNUALE, ALTRIMENTI IL CONTRATO SI RINNOVA AUTOMATICAMENTE DI UN ALTRO ANNO ALLE MEDESIME CONDIZIONI ! !!!

cESARE pIRI 29.11.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono una dipendente della TIM Italia SpA vorrei parlarvi della situazione che stiamo vivendo noi dipendenti ormai da un po' di tempo anche perchè fuori dall'azienda tutto questo non si conosce.
Come se non fossero bastati i licenziamenti di migliaia di nostre colleghe/i del gruppo caduti sotto la scure delle cessioni/esternalizzazioni di rami d'azienda avvenuti negli ultimi anni è in corso una nuova epurazione l'hanno simpaticamente chiamato "Progetto Sorpasso" di più di 200 lavoratori e lavoratrici della Direzione Generale di TIM Italia coattivamente trasferiti nel fantomatico Contact Center. Il nuovo modello di business integrato basato sulla presunzione di mutate esigenze di mercato già ci stà facendo subire giornalmente una decimazione degli untori del personale che si materializzano puntuali una o due volte la settimana pronti a catturare i condannati di turno io sono una di quelle. Vengono compilati liste di proscrizione all'insaputa dei dipendenti pronte ad essere utilizzate al momento opportuno. Non si sa quali siano i criteri adottati da loro signori nella scelta del personale da mandare alla cuffia. E hanno il coraggio di chiamarla internalizzazione io la chiamerei demansionamento professionale peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro. Dopo 10 anni di onorato lavoro in azienda 20 anni di professionalità uno si aspetta un avanzamento non un peggioramento. Grazie Signor Tronchetti sulla nostra pelle e sul nostro lavoro sta effettuando una fusione hai mandato alla rovina una società quale era la TIM dalle uove d'ora. Sono entrata in questa società in fase di start-up nel 1996 e proprio l'altro ieri mi è stata data una lettera con tre righe messe in croce - tu da lunedì vai via da qui e vai al contact center. Potete bene comprendere il mio rancore il mio rammirico e ovviamente la paura dell'esternalizzazione. Come è possibile che stia succedendo tutto questo. Dentro l'azienda stanno accadendo cose terrificanti e tutto questo fuori non si sà si cono

SERGIO DI MARCO 22.11.05 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
innanzitutto volevo farti i miei complimenti e rignraziarti per i tuoi sfozi di portare a galla gli "altarini" italiani.
In questi giorni mi è successo un fatto interessante:
Stufo di sentirmi dire che la mia linea adsl ALICE Flat era già stata portata a 4Mbit/sec mentre il monitoraggio del router dava una portante di 1,2Mbit/sec, ho deciso di riprendere il telefono in mano un'ultima volta prima di rivogermi a qualcuno che mi tutelasse.
Alla mia domanda "volevo sapere se sulla mia linea la portante è stata aumentata a 4Mbit/sec", la signorina di turno mi risponde: "Si, la sua linea fruisce dal servizio da più di un mese". Io naturalmente gli rispondo: "Guardi, che analizzando il segnale mi risulta un picco massimo di 1,2 che non è mai stato superato", e la signorina risponde "Guardi, sicuramente ha dei problemi di windows e di firewall", e io prontamente rispondo "Guardi che io uso Linux" detto questo, dopo 35 secondi di silenzio (cronometrati!!!) mi risponde "attenda in linea per favore".
Dopo una breve attesa la signorina molto professionalmente mi chiede un recapito di cellulare e mi promette che sarò ricontattato entro 48 ore.
Questo piccolo episodio è successo ieri sera (14/11/2005) verso le 22:00.
Questa mattina verso le nove mi approntavo a ricontrollare la portante del router e come avevo immaginato la portante adesso è a 4Mbit.
Dopo avermi dimostrato una volta di più che sono un branco di incompetenti, bugiardi e falsi, e dopo aver pagato 1 mese e 1/2 di servizio non ricevuto, come pensate che mi debba comportare?
Perchè sicuramente mi contatteranno e mi chiederanno nuovamente il problema e mi diranno che è da 1 mese e mezzo che fruisco del servizio, e sicuramente ero io che sbagliavo. Ma questa volta ho raccolto dei testimoni, e fra questi c'è uno stimato esperto di reti.
Caro Beppe, meno male che c'è gente come te che non ha paura di dire la verità, basterebbero solo altri pochi uomini come te e l'Italia sarebbe un paese diverso.

Francesco Banelli 15.11.05 00:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concorrenza? tentiamo di parlare di concorrenza con questi signori?
Stò perdendo due mesi della mia vita per disdire l'abbonamento flat di telecom (alice) che da quando è passato a 4 mega non mi funzionava più. continui scollegamenti e banda garantita solo un sogno per noi utenti italiani.
non mi chiude la portante del segnale adsl il tronchetto della felicità e non fà entrare il nuovo operatore nella mia linea. Come se ciò non bastasse non mi permette di navigare più con loro e mi ha tagliato dai servizi precedentemente attivati facendomi pagare il canone lo stesso fino a chiusura del contratto! parliamo di concorrenza? di che cosa vogliamo parlare?
abbasso il tronchetto dell'infelicità!
kaiser!!!!!!!!!!!!!!!

grazie a tutti.

alfredo scipioni 04.11.05 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Per risposta a Gianluca Piva al messaggio del 17/10/05.

Ciò che racconti della tua esperienza per passare l'utilizzo della ADSL da Telecom ad un nuovo operatore (Tiscali, è esattamente quello che sta capitando a me dal 29/09/05. Ad oggi Telecom non permette a Tiscali di attivare il servizio sul mio numero in quanto nega l'autorizzazione. Temo che la questione andrà ancora per le lunghe, e nessuno è in grado di stabilire dei tempi.
Due domande:
1) è legalmente corretto che Telecom non permetta l'utilizzo delle linee ADSL operando un tale ostruzionismo?
2) perchè ricevo diverse proposte da altri operatori (spesso più convenienti) quando a questi non è possibile poi, in sostanza, fornire il servizio proposto?
Grazie a chi vorrà condividere con me la mia "pena"!!
Paola 02/11/2005

Paola Sillato 02.11.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

SCARICATE E MULE E DC ++! SOFTWARE PER CONDIVIDERE TUTTO IL SAPERE LIBERAMENTE!!!!!!

GIUSY PONTI 25.10.05 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo fare conoscere a tutti come la Telecom ci tiene ai suoi abbonati.
Sono abbonato dal 1992. Nel 2004 ho pensato di rinunciare al modem analogico e di abbonarmi all'ADSL Telecom a consumo (2 euro l'ora) e niente canone.
Mi sono detto: non mi collego tanto dovrebbe essere una spesa sostenibile.
Inizialmente le bollette avevano dimensioni accettabili nell'ordine dei 100 120 euri bimestrali.
Improvvisamente a luglio di quest'anno ricevo una bolletta da oltre 340 euro, (con una famiglia di cinque figli non è proprio uno scherzo).
So di non poter dimostrare di non averli consumati quindi pago, ma disdico l'ADSL in favore di Tiscali, società che mi consente di trasferire anche la fonia e di staccarmi definitivamente dalla Telecom.
A settembre ricevo un'altra bolletta da oltre 200 euro, che per ovvi motivi non riesco a pagare.
Bene dopo tredici anni di abbonamento pagato e direi strapagato, per un ritardo di una trentina di giorni mi staccano la linea e non posso più fare telefonate.
Per fortuna nel frattempo ho la nuova linea di Tiscali, per cui non ho nessuna intenzione di strisciare a mendicare la riconnessione della linea che tra l'altro è già in fase di portabilità.
Quindi non vedo l'ora di pagare anche quest'ultima e di togliermi dalle p... la società Telecom e tutte le sue diramazioni.
D'ora in avanti con la esorbitante cifra di 85 euro circa bimestrali dovrei chiudere il discorso telefonico a casa.
Hasta la victoria siempre.
Ciao Beppe sei il più grande, ma per fortuna non sei più solo.

Emanuele Puddu 23.10.05 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sei un grande!

Abito in un paese di 10000 abitanti, pago il canone telecom come tutti ma non sono degno dell'adsl! Vabbè faccio teleconomy internet così risparmio sulla bolletta! 5 Giorni che è attiva(per loro) ma non funziona, non riesco a navigare!
Non posso passare ad un'altro operatore perchè sono sotto il monopolio Telecom! Mi viene solo da piangere!

E poi mi tempestano con telefonate di alice sat che fa pena! Era meglio che i soldi in telefonate li spendevano per altro!

Ciao Emiliano

Emiliano Cavolina 21.10.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Quello che è successo a gianluca di sassari , in italia è la normalità. questi bastardi di imprenditori italiani sono liberali a parole
prima c'era la russia e stavano con l'america, adesso stanno con chi c..o vogliono.. e fanno quello che vogliono.. in america sarebbero già in galera...comunque per esperienza in italia il debito si socializza e l'utile si Divide tra pochi Boiardi di stato. qualcosa Prodi dovrà pur dire ne suo programma o sbaglio.

sergio rinaldi 18.10.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio per Andrea A. :
per la tua richiesta di una linea adsl a tiscali: devi avere un abbonamento con telecom (voce) da almeno un anno. Poi puoi richiedere l'abbonamento tiscali per adsl e voce a partire da 19 e 95 al mese. Ma non puoi disdirlo prima di un anno (è così per tutti i gestori...)
Però a me è successo di aver stipulato il contratto adsl +voce con tiscali lo scorso 28 agosto ma a tutt'oggi telecom non ha consentito a tiscali il distacco (la "bonifica", come la chiamano) della mia linea. Quindi il passaggio a tiscali mi è impedito e il nuovo gestore dice che posso solo..... aspettare.
Come al solito siamo in Italia...
se quancun altro avesse 1 esperienza come la mia e ha già trovato una soluzione, beh ....per favore ditemi che cosa dovrei fare...

Gianluca Piva 17.10.05 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei portare a conoscenza del blog la mia esperienza. Vivo a Sassari nel 2000 sono stato contattato da Telecom Italia per sapere se ero disponibile a far parte di un gruppo di 500 persone tra le città di Sassari e Cagliari per la sperimentazione dell'adsl in maniera totalmente gratuita; facendo un uso consistente della rete ho accettato; dopo 2 giorni (solo 2 giorni) mi hanno portato a casa un modem e mi hanno fatto vedere come il collegamento funzionava.
Inizialmente il periodo di test sarebbe dovuto essere di 3 mesi (mi avrebbero contattato loro alla fine del test per la restituzione del modem) ma poi il periodo si è prolungato fino a 9 mesi totali;
Nel settembre 2001 ho fatto un conratto adsl con Tin.it in 4 giorni (dico in soli 4 giorni) avevo la linea attiva e il modem a casa;
A giugno 2005 ho deciso di disdire il contratto con tin.it per passare all'operatore tiscali (servizio a velocità più alta per una cifra mensile minore)con una regolare raccomandata A/R
La scadenza del mio contratto era fissata per il 4 settembre il segnale mi è stato liberato il 27 settembre ma la Telecom si rifiuta di far subentrare il nuovo operatore mentre mi dice che se voglio mi riattivo il segnale con la loro società in 48/72 ore;
Mi chiedo se è normale una cosa del genere;
Ho provato a contattare l'antitrust e il garante per le telecomunicazioni ma logicamente non ho avuto risposta;
Tiscali mi dice candidamente:" la linea è loro e anche se non dovrebbero fanno ciò che vogliono"
AIUTOOOOOOOOOOOOO

Simone Demelas 15.10.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

parlando di copertura adsl, sembra incredibile, io vivo in una casa di tre appartamenti due linee sono raggiunte dall'adsl la mia no, ho verificato la copertura inserendo i numeri delle case della mia zona sul sito di Alice sono tutti coperti!! in pratica sono l'unica scema che non può mettere l'adsl. Ho telefonato alla Telecom svariate volte (purtroppo una volta non bastava per avere delle risposte "soddisfacenti"!) e mi hanno risposto che PROBABILMENTE la mia linea è collegata ad un'altra centrale che FORSE è intasata di adsl, quindi? boh è stata la risposta!!! "telefona al 187 per avere tutte le risposte" ahahah!!!

Elisa Vellata 14.10.05 19:20| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dell'iniziativa ZERO CANONE di INFOSTRADA lanciata nel 2000 e dell'attuale tariffa TUTTO INCLUSO sempre di INFOSTRADA(circa 40 € al mese con ADSL flat, urbane e interurbane gratis e 150 minuti gratis verso cellulari wind) che permette di abbandonare Telecom e di non pagargli un canone del tutto inutile, assumendo un altro operatore come operatore unico.............MA COME MAI DAL LANCIO DEL 2000 AD OGGI (DOPO 5 ANNI!!!) MOLTE ZONE D'ITALIA NON SONO ANCORA COPERTE DA QUESTO SERVIZIO E DEVONO PER FORZA CONTINUARE A PAGARE IL CANONE A TELECOM????? Sono le altre compagnie che non vogliono nuovi clienti o sarà Telecom ad essere restìa dal cedere il suo MONOPOLIO?
E' QUESTO QUEL CHE CHIAMANO LIBERO MERCATO E CONCORRENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI IN ITALIA????!!!!!

Siamo ancora in molti, in troppi, in Italia a non aspettare altro che poter abbandonare TELECOM, per avere tariffe più convenienti e non pagare un canone che non ha più ragione di esistere!!!!

andrea fidanza 14.10.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

You are invited to check out some information on video strip poker 1.43 video strip poker 1.43 http://www.base-poker.com/video-poker.html http://www.base-poker.com/video-poker.html - Tons of interesdting stuff!!!

stirp star poker 13.10.05 06:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti, mi piacerebbe sapere cosa devo fare per attivare una linea ADSL in un appartamento dove non arriva nemmeno la linea telefonica standard. Se voglio l'ADSL di Tiscali devo sempre e comunque attivare prima una linea Telecom?
Sto cercando d'inserirmi in rete con una connessione che permetta anche le chiamate vocali, come dici tu l'unica soluzione a questo punto e' la rete per poter ricevere notizie non "addomesticate" o addirittura omesse e poi non ho alcuna intenzione di mettere il "decoder", dal prossimo anno eliminero' proprio la televisione. Peccato che comunque si debba finire in mano Telecom,dalla padella nella brace...

Andrea Arnoldi 11.10.05 12:35| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere dove abita eleonora cadeddu.in che via o viale abita.ciao da valerio nencini che ho 14 anni

valerio nencini 09.10.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Telecom Italia e di dialer.
Ricevo una bolletta telefonica di euro 181,00; da buona genovese prima mi adiro e poi controllo le voci delle singole spese e scopro che euro 100,00 (più 20% di iva) rispondono alla voce " a numeri speciali di altro operatore". Telefono al 187 dove, dopo varie cadute di linea e attese interminabili,mi spiegano che attraverso il mio computer qualcuno avrebbe installato un dialer che fa partire chiamate telefoniche verso numeri costosissimi. Mi spiegano che possono disabilitare i numeri "166" e "899" ma che per disabilitare lo "0878" dovrei pagare 13 euro più un addebito mensile di 3 euro. Ma come? La compagnia telefonica di cui mi servo da anni non è in grado di tutelarmi e, anzi, mi fa pagare una ulteriore cifra ? L'unica alternativa , mi propone la gentile signora del 187, è attivare "Alice mia".Spiego alla gentile signora che non uso molto internet e che non mi interessa la velocità, mi risponde che è più conveniente attivare "Alice mia" piuttosto che trovarsi certe brutte sorprese sulla bolletta... A voi i commenti.Manderò una raccomandata di protesta con richiesta di rimborso a Telecom Italia, presenterò denuncia alla polizia postale.Ma non servirà a niente perchè comunque devo pagare la mia bella bolletta di 181,00 euro.Saluti a tutti.

Giulia Gaiter 09.10.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti scusate lo sfogo, ma sti mangia pane a .... quand'è che la coprono l'italia con adsl.
Grazie ciao a tutti

daniele santaniello 08.10.05 21:57| 
 |
Rispondi al commento

sono un tuo visitatore sia in rete che periodicamente nei tuoi spettacoli nella cintura padovana vorrei sapere da te visto che vivi con internet se c'è il modo di salvare il proprio computer da virus (free naturalmente, sei genovese no!) e quale contratto di adsl consigli per poi poterlo usare anche con skype (a banda larga è meglio ho sentito dire per poter avere discreti risultati qualitativi nelle conversazioni) già ti ringrazio di tutto!!

gianluigi maculan 07.10.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Desidero semplicemente portare a conoscenza del blog, che nel ns quartiere, Casalmonastero, di una città non proprio sconosciuta; Roma, da anni siamo in attesa dell'ADSL!!!
Ed oltre il danno anche la beffa. I Call Center di Telecom continuano a telefonarci, agli abitanti del quartiere, per proporci la linea ADSL!!!

E noi saremmo il paese più avanzATO?
fc

Francesco Cirillo 02.10.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei far notare che nel 2005 c'è ancora chi come me non può avere una semplice linea telefonica come tutti gli altri. Telecom Italia mi chiede la modica cifra di 340 euro per portarmi a casa una vetusta linea a 56k. Mi sembra spropositato che un mio diritto mi venga fatto pagare così caro! C'è una sproporzione tra quanto offerto e quanto viene fatto pagare. E' una vergogna non poter rivolgersi ad un altro concorrente perchè questo non esiste. Oggi in Italia chi vuole una linea telefonica a casa deve per forza chiederla a Telecom che la fa pagare salatissima!!! E' civile questo? Un riassunto sul mio calvario si legge qua: www.kake.it/telecom.htm

Gianluca Fagioli 19.09.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Giusto a titolo informativo...... Telecom "vende" la flat ADSL a 640K a 19,95?, qualsiasi altro operatore fa un'offerta migliore, x esempio libero allo stesso prezzo dà quella a 4M.
Meno male che Ruggiero dice: INTERNET AD ALTA VELOCITA?, ITALIA LEADER.
Soprattutto come prezzi..........

Luca Correnti 15.09.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Salve, dopo aver assistito ieri sera allo spettacolo di Foligno, posso davvero affermare che ripagherei anche 50 Euro, e non solo 30, per assistere ad uno nuovo spettacolo di Beppe. E' stato veramente fortissimo!!!
A proposito di INTERNET, ADSL e INFORMAZIONE, vorrei farvi notare, qualore non ne foste già a conoscenza, che in UMBRIA, dove vivo, sono coperte da ADSL solo pochi e "FORTUNATI" comuni!!!??? Senza dubbio questo crea dei vantaggi o quanto meno degli svantaggi a tutti i comuni e ai cittadini che non ne possono disporre come gli altri!!!!! VORREI PROPRIO CONOSCERE IL MOTIVO DI TALE DISCRIMINAZIONE!!!!!!!
Un saluto a tutti.

francesco rulli 08.09.05 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Salve, dopo aver assistito ieri sera allo spettacolo di Foligno, posso davvero affermare che ripagherei anche 50 Euro, e non solo 30, per assistere ad uno nuovo spettacolo di Beppe. E' stato veramente fortissimo!!!
A proposito di INTERNET, ADSL e INFORMAZIONE, vorrei farvi notare, qualore non ne foste già a conoscenza, che in UMBRIA, dove vivo, sono coperte da ADSL solo pochi e "FORTUNATI" comuni!!!??? Senza dubbio questo crea dei vantaggi o quanto meno degli svantaggi a tutti i comuni e ai cittadini che non ne possono disporre come gli altri!!!!! VORREI PROPRIO CONOSCERE IL MOTIVO DI TALE DISCRIMINAZIONE!!!!!!!
Un saluto a tutti.

francesco rulli 08.09.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

You can also check out the pages on texas hold em texas hold em http://texas-hold-em.standard-poker.com/ http://texas-hold-em.standard-poker.com/ online poker online poker http://online-poker.standard-poker.com/ http://online-poker.standard-poker.com/ poker poker http://www.standard-poker.com/ http://www.standard-poker.com/ empire poker empire poker http://empire-poker.standard-poker.com/ http://empire-poker.standard-poker.com/ pacific poker pacific poker http://pacific-poker.standard-poker.com/ http://pacific-poker.standard-poker.com/ .

poker rules 05.09.05 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe Grillo,
innanzi tutto vorrei ringraziarti per l'esistenza e la creazione di questo blog.. spero che possa servire ad "aprire" mente e occhi di molte persone.


Vengo subito al punto. Sicuramente è un argomento che conosci già molto bene. - TELECOM e banda larga - nella fattispecie: il rapporto tra TELECOM e FASTWEB.
Allora, per avere una conessione veloce per il mio lavoro ho scelto di abbonarmi a FASTWEB per risparmiare ed avere un servizio + veloce di TELECOM. Così è stato effettivamente, ma....... c'è sempre un ma qui in Italia.
La famosa "Garanzia" dei 6Mbit/sec non è supportata dalla mia linea telefonica, o meglio da quello che viene comunemente chiamato "DOPPINO". Mi son chiesto cos'era sto doppino, bene altro non è che l'ultimo tratto di linea telefonica che dalla centrale principale della città arriva fino a casa.
Si parla anche di chilometri a volte.
Ora: il servizio FASTWEB mi dice che il doppino è ancora di proprietà TELECOM, nonostante io abbia definitivamente RECISO IL CONTRATTO CON TELECOM, e che loro non posso intervenire per legge a sostituirlo. Quindi TELECOM stessa dovrebbe sostituire i doppini scadenti.
Il problema è: PERCHE' TELECOM DOVREBBE SOSTITUIRE UN DOPPINO DI UN UTENTE CHE NON E' PIU' SUO CLIENTE???

Questo sembra davvero un rompicapo cinese... o più all'italiana, uno "scarica barile".

Quelli di FASTWEB mi han detto che per legge TELEcOM ogni 5 anni dovrebbe revisionare i doppini e sostituire quelli danneggiati o scadenti.
Io credo che il mio doppino sia sempre quello degli anni '70...
loro lo revisionano solo per la linea voce... ma non per 6Mbit/sec di banda larga...

SOLUZIONI????!!???

Grazie ancora Beppe, spero di non aver ripetuto un post scritto magari da qualcun altro... ho cercato un pò nel blog ma non ne avevo trovati!!

Lorenzo

Lorenzo Silvestri 02.09.05 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

You can also visit some helpful info on palm texas holdem download free palm texas holdem download free http://www.bayfronthomes.net/free-texas-holdem.html http://www.bayfronthomes.net/free-texas-holdem.html - Tons of interesdting stuff!!!

Free Texas Holdem Games 01.09.05 06:01| 
 |
Rispondi al commento

You can also visit some helpful info on palm texas holdem download free palm texas holdem download free http://www.bayfronthomes.net/free-texas-holdem.html http://www.bayfronthomes.net/free-texas-holdem.html - Tons of interesdting stuff!!!

Free Texas Holdem Games 01.09.05 06:01| 
 |
Rispondi al commento

892892 : più di 5 euro per 3 minuti di chiamata!

State in guardia...

892892 è il nuovo servizio di ricerca abbonati, attività, ecc. su cui è partita una massiccia campagna pubblicitaria in televisione.

Siamo sicuri che si tratta di un servizio eccellente che risolverà tutti i nostri problemi esistenziali, però...

C'è un però...

Un però parecchio costoso...

Abbiamo preso le tariffe ufficiali dal sito (www.ilnumero.it oppure www.892892.it) e fatto due calcoli.
Prendiamo una telefonata dal telefono di casa all'892892, (dal telefono di casa costa meno!) : 0,12 euro di scatto alla risposta e 0,03 euro per ogni SECONDO di chiamata.

Il che significa che una telefonata di tre minuti costa 0,12 + (0,03 x 180) = 5,52 euro.
Una telefonata di 8 minuti costa 14,52 euro.
Pensate quanto guadagnate voi all'ora, e fatevi due risate pensando che ogni ora di chiamate al 892892 costa 108 euro. E a chi vi risponde ne saranno pagati comunque meno di dieci.

Però mi raccomando, sono prezzi chiari!
Sono IVA inclusa!

stefano 30.08.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.
A proposito di spam, volevo chiederti se è possibile e in che modo non riceverli nella mia email, visto che mia moglie e Ucraina (sono sposato da poco)e non è preparata in tecnologie internet.
non riesco a farle capire che i messaggi che mi arrivano in email su viagra e donnine disponibili non sono da me richiesti e sono generati in automatico da calcolatori.
Questa cosa sta creando dei seri problemi al nostro rapporto.
P.S
mia moglie usa skype per telefonare alla sua famiglia in Ucraina con il risparmio che tu ben sai. Quindi non posso vietarle l'uso del mio pc
SONO DISPERATO
grazie per l'attenzione

Sepe Antonello 30.08.05 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato contattato a Dicembre scorso da Tin.it telefonicamente per la promozione sulla Adsl . Mi trovavo per lavoro a Genova e siccome la fonia col cellulare non era buona invitavo l'operatore ad inviarmi materiale per posta tradizionale . Dopo una settimana , un'altro operatore sempre sul cellulare mi avvisa che il pacco con il modem è stato spedito . Io ribadisco che voglio solo maggiori informazioni sul servizio e sui costi e lui mi tranquillizza dicendomi che li troverò nel pacco . Qualche giorno di trepida attesa ed ecco il pacco , contenente il modem , il Cd d'installazione e della cavetteria . Telefono al call center e mi dicono che per avere informazioni sul loro servizio e sui costi devo collegarmi ad internet .All'epoca non avevo neanche il collegamento analogico ma possedevo una cassetta della posta tradizionale ! Spiego all'operatore che se mi collego con il loro modem avallo l'abbonamento forzato , l'operatore mi risponde che all'ora l'unica via d'uscita è il diritto di recesso . Devo fare una raccomandata , anticipare con un fax la raccomandata ed infine rispedire il pacco . Faccio presente che il diritto di recesso si applica ai contratti in essere , non alle proposte unilaterali . Chiedo allora di parlare con un responsabile ma è troppo impegnato per parlare con me e comunque mi direbbe ( = leggerebbe dal terminale ) le stesse cose che mi ha detto il gentile operatore . Mi decido a far mandare una Email da mio cognato ( non ho il collegamento ! ) in cui spiego le mie intenzioni di non volere nulla da loro . Peccato che la casella loro di posta elettronica " assistenza clienti " risponde con un bel messaggio di " benvenuto nuovo cliente "
Passa qualche giorno e mi arriva la fattura per il modem "in comodato d'uso" . Mi decido ad iviargli un fax in cui chiedo come mai il comodato d'uso costa come comprare il modem in negozio ! Gli dico anche che non posso avere un fornitore internet che non risponde alle mie Email . Passa qualche giorno e finalmente mi contatta una " responsabile " del servizio clienti . Mi chiede se è vero quello che ha letto nel fax ! Ahime le rispondo , non mi sono ancora dedicato a scrivere racconti di fantaconoscenza ! Vengo rassicurato sulla mia pratica ed in effetti qualche giorno dopo ricevo l'annullo della fattura ed un incaricato passa a ritirare il pacco . Finalmente non sono più un loro paziente , pardon cliente . Comunque a me è sembrata una malattia durata circa due mesi . Buona fortuna a Voi tutti e attenti al nemico in agguato !

Sandro Sansalvadore 23.08.05 00:00| 
 |
Rispondi al commento

E' giusto che io faccia le mie scuse a Telecom Italia, riguardo al mio commento pubblicato sotto, sempre col mio nome.

Oggi 18 agosto 2005, sono stata contatta da Telecom Italia, e mi hanno promesso che mi ridaranno indietro tutti i soldi ingiustamente versati tramite il pagamento delle bollette.

Che dire...non ho parole...
Finalmente la giustizia trionfa anche per me.

P.S.
Grazie Beppe per lo spazio e per tutto quello che fai per noi !

Anna Baccaro 19.08.05 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Telecom con internet a velocità smodata?!!!Ma che bella battuta!!Nei primi giorni di Giugno di quest'anno mi accingevo a fare un passo importante nella mia vita... niente matrimonio, quello è una bazzecola a confronto, parlo della mia decisione di entrare a far parte della clientela di questa rinomata ditta per avere una connessione rapida e veloce, sfidando tutte le leggi della logica, infiltrandomi nei meandri di questo gestore telefonico, fidandomi ciecamente di questo prodotto ITALIANO targato Telecom ITALIA!! Ebbene? Dopo aver tentato più volte di capirne i sistemi di pagamento, le tariffe ed i prodotti, dialogando con almeno una decina di addetti al Call center 187, dichiaro apertamente le mie richieste, chiare, lineari, limpide e cristalline ad un ennesimo operatore: NON SONO INTERESSATO A NESSUN VOSTRO PRODOTTO ED A NESSUN VOSTRO SERVIZIO AD ESCLUSIONE DELLA LINEA TELEFONICA CON UNA TARIFFA SERALE E. SOPRATTUTTO, RIBADISCO E SOTTOLINEO SOPRATTUTTO, SONO INTERESSATO ALLA LINEA ADSL. Garantendomi la più completa disponibilità ad esaudire le mie richieste, il 187 si congeda con il solito "Grazie per averci chiamato!" Mi viene assegnato un numero, mi arriva immediatamente (ECCO LA LINEA VELOCE) la prima bolletta da pagare, un tecnico mi testa la rete ed attendo l'adsl.... attendo....attendo...attendo... Preoccupato dell'assenza di linea chiamo il call center che mi comunica che sussistono dei problemi che risolveranno a breve...allora attendo... attendo... attendo... intanto arriva VELOCEMENTE l'altra bolletta, con un curioso servizio a pagamento non richiesto, posso visualizzare il numero chiamante sul display, WOW!!!! ACCIDENTI CHE FIGATA!!! Ma non ho il telefono col display!!! richiamo il 187 svariate volte, ottenendo altrettante svariate risposte, il servizio viene annullato ma non rimborsato ,ops... e la linea internet veloce?? Problema! il mio numero è vincolato ad un contratto internet di un fornitore esterno, dovrei disdire questo contratto!!!CHI?? COSA?? Ribadisco che sono un nuovo utente, che il numero è nuovo, che non ho mai fatto nessun contratto... all'operatore dispiace ma non si può far niente!! NIENTE??? Ma come niente?? avete fatto tutto voi??un operatore addirittura mi dice di cercare di chi era prima il mio numero e di parlare con questa persona?E come faccio? Mi metto un cartello col numero e vado in centro sperando che qualcuno non chiami i Carabinieri?Per fortuna nessun addetto al 187 mi ha detto di chiamare il numero per vedere se rispondeva il vecchio utente... ma poco ci mancava!!! Morale della favola??dopo due mesi viene istituito il numero verde per problemi come il mio, tramite il quale è l'utente che si deve arrangiare a risolvere la bega creata dai signori Telecom!chiami il numero, ti viene detto chi è il gestore che intasa la linea, chiami questo gestore che cortesemente ti invita a spedire una semplice dichiarazione di disdetta del contratto!BANALE NO?Ma cosa diavolo disdico un contratto che non ho fatto?Miracoli contrattuali italiani!L'operatore del call center del nuovo gestore telefonico capisce (MIRACOLO!! QUESTO CAPISCE!!)e cortesemente, demolendo tutti i comma delle normative sulla privacy, mi da addirittura indirizzo e numero di telefono cellulare del vecchio utente!chiamo, cortesemente spiego la situazione ed invito anche a mie modeste spese ad inviare la disdetta.....CERRRRRTo che l'italiano medio aiuta un altro connazionale!!!richiamo disperato il 187, per l'ennesima volta rispiego la situazione ed opto per la soluzione estrema: CAMBIO IL NUMERO!! sono solo 60 Euro, ma dicono che mi verrà stornato!! (Sicuro!! Come il servizio del numero chiamante!!) ribadisco le mie richieste e specifico più volte (temendo i risultati già visti) che non voglio servizi, non voglio apparecchi, non voglio modem, niente!! Voglio solo la linea adsl che sono due mesi che la aspetto!!Incrocio le dita sperando di non incappare in un altro numero sfigato e dopo poco arriva lei... la linea!! Che sospiro di sollievo!!che pace...... solo che altrettanto veloce mi arriva pure il modem a casa!! ma chi lo vuole!!!??? richiamo, altrimenti me lo fanno pure pagare, mi dicono di rispedirlo al mittente anticipando le spese che verranno rimborsate tramite posta....forse... Qui ti rimborsano tutto penso io!! che bello!!Magari un giorno mi rimborsano anche la rottura di scatole che ho passato e le ore, letteralmente ore, che ho passato al telefono per poter far capire a decine di operatori quali fossero i miei problemi da loro creati!! E' come se un distributore di benzina vendesse la vettura che ti piace vincolata però a far benzina esclusivamente presso i distributori della stessa rete!!E chissenefrega? la compro, è quella che mi piace!!!Vai dal benzinaio, velocemente paghi,ti danno le chiavi e la macchina non parte!! E come accidenti è che non parte???Che cacchio è successo?!Arriva il benzinaio e ti dice "Mi dispiace, non va perchè nel serbatoio un chip ultratecnologico ha rilevato che c'è la benzina di un' altra rete di distribuzione carburanti!!" "E a me che me ne frega?!!" " Me l'hai data tu la macchina o no??"... ma forse questo paragone è troppo elegiaco per essere compreso. Ora aspetterò l'evoluzione del mio problema, magari mi arriverà a casa la nonna che addormenta i bambini con le videochiamate e mi toccherà pure pagarle la pensione!!!! Scusate lo sfogo ma davvero LA GRANDE VELOCITA' DELLA TELECOM E' ESCLUSIVAMENTE NELLA RICHIESTA DEL PAGAMENTO DELLE BOLETTE, per lo meno nel mio caso!

Alberto Donati 19.08.05 00:01| 
 |
Rispondi al commento

In data 1 agosto 2005 ho inviato mezzo fax questa lettera (unico mezzo di comunicazione per le proteste, visto che non esiste un ufficio con persone fisiche da guardare negli occhi mentre ti prendono in giro..)all'azienda di Telecom Italia, sperando di poter risolvere i vari problemi che la stessa azienda mi ha creato...

Non ho mai ricevuto risposta...oggi 16 agosto mi sono recata in posta per pagare la bolletta di 350.00 euro (per 30 minuti di internet), con mutismo e rassegnazione, il prossimo bimestre dovrò pagare la stessa cifra sempre con mutismo e rassegnazione...non ho soldi per pagare un avvocato e non mi va di essere tempestata dal loro recupero crediti....

Grazie Telecom....e a tutti gli operatori che lavorano per te, io al posto vostro mi vergognerei di lavorare per un azienda che mi obbliga a dire bugie e a prendere in giro la gente.

Ma per i soldi si fa tutto vero ?????????????

Auguri !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!><
Gentilissima Telecom,
Le scrivo per cercare di risolvere assieme a voi i diversi problemi che la vostra spettabile ditta mi ha creato.

Nel mese di Aprile ho fatto richiesta presso il mio domicilio dell’attivazione di una semplice linea telefonica Telecom con aggiunta della tariffa Teleconomy ( in quanto mi era stato detto dall’operatore Telecom che se mi collegavo ad un provider di zona avrei potuto collegarmi ad internet a costo zero in quanto Teleconomy copriva anche quel tipo di telefonate.)
Dal momento in cui ho fatto richiesta sono stata tempestata di telefonate da telecom o da qualcuno che si spacciava per voi, ove mi veniva offerta l’opportunità di acquistare un vostro telefono in comode rate mensili (non ricordo il nome).
A queste telefonate ho sempre risposto di NO, in quanto io ero già in possesso di un telefono, sempre del marchio telecom che avevo acquistato tempo fa per la mia precedente abitazione.
E’ quindi normale che il mio recapito telefonico (cellulare) venga dato in mano a persone così invadenti che ti chiamano mille volte e a qualsiasi orario, persino alle 23.00 ?
All’arrivo del tecnico mi viene detto che la mia linea telefonica è dotata di adsl free e che se volevo un modem per utilizzarla lo stesso tecnico me lo avrebbe venduto.
Ho fatto presente al tecnico che io non ho chiesto una adsl free, che non ho chiesto NESSUNA adsl ma una semplice linea telefonica e che non volevo nessun modem.
In presenza del tecnico ho chiamato nuovamente il 187 e l’operatore che mi ha risposto mi ha spiegato che al giorno d’oggi tutte le linee sono provviste di adsl base e che comunque non mi avreste addebitato nessun canone, ma solo un eventuale consumo se io ne avessi fatto uso.
Con la seconda bolletta (la prima era quella dell’attivazione della linea) mi viene addebitato il canone dell’adsl free. Richiamo il 187 per chiedere spiegazioni, in quanto io non avevo chiesto nessuna adsl e mi viene detto di pagare questa bolletta e che nella prossima avrei avuto un accredito della somma del canone dell’adsl free che io non avevo chiesto!
Nella bolletta vi trovo anche addebitate le telefonate del mio collegamento a internet (provider di zona) fatto in fascia teleconomy , anche per quello chiedo spiegazioni e mi viene detto che Teleconomy non copre quel tipo di telefonate, per cui il secondo operatore, mi da un informazione diversa dal primo.. Forse il primo operatore (quello che mi ha fatto l’attivazione) era interessato a vendermi Teleconomy e il secondo era interessato a vendermi l’adsl free?
Collegandomi ad internet, penso di aver preso un “dialer” che praticamente faceva scollegare il mio modem dal numero che io pensavo componesse e lo collegava ad un numero del tipo 899 o a satellitari, col risultato che voi immaginate…200.00 euro di traffico in meno di mezz’ora.
Accortami del problema il 20 di Giugno 2005 ho chiamato il 187, chiedendo la Disattivazione delle chiamate verso i numeri 899 e i satellitari, la disdetta di Teleconomy (in quanto non mi è di nessun aiuto dal momento che non copre i numeri dei provider internet) e contestualmente ho richiesto l’attivazione di una linea Adsl Alice 4 Mega chiedendo il vostro modem (alice gate) in dotazione. L’operatore mi ha assicurato che avrebbe provveduto alle disattivazioni varie e all’attivazione dell’adsl Alice 4 Mega.
In attesa dell’attivazione di Alice 4 Mega e del modem e rassicurata dal fatto che i numeri 899 e i satellitari erano stati bloccati ho continuato a usare il mio 56k per collegarmi ad internet. Ma purtroppo anche in questo caso le mie aspettative sono state disattese in quanto questi numeri non sono stati affatto bloccati e io ho effettuato inconsapevolmente ancora per tutto luglio traffico per 200.00 euro verso numeri 899 e stallitari.
Il modem (Alice Gate) mi è stato recapitato a casa mezzo corriere il 25 Luglio 2005.
Installo il tutto ma ho problemi di allineamento con la centrale per cui non posso utilizzare Alice.
Sabato 30 luglio, mi arriva la bolletta Telecom e vi trovo dentro le 200.00 euro di traffico (sopra citate), l’abbonamento di Teleconomy maggio-giugno (la cui disattivazione era stata da me richiesta il 20 giugno), l’abbonamento a “Tutto 4 Star” (che non ho mai chiesto), le telefonate all’899 (chissà per quale motivo ancora attive, ne avevo chiesto la disattivazione sempre al 20 giungo), il noleggio del modem “Alice Gate” maggio-giugno (mi è stato consegnato il 25 luglio), il canone di “Alice 4 Mega” (che non ho ancora mai potuto utilizzare in quanto il modem mi è arrivato il 25 luglio e l’adsl ancora oggi non funziona).
Il 30 luglio chiamo nuovamente il 187 per chiedere spiegazioni e l’operatore e mi dice che l’operatrice con cui avevo parlato il 20 giugno non aveva disattivato Teleconomy, non aveva disattivato le telefonate verso 899 e satellitari, aveva anzi attivato “di sua iniziativa “ Tutto 4 Star e che per Alice 4 Mega bisogna aspettare almeno 5 giorni e che per tutte le altre problematiche di rivolgermi presso i vostri uffici a mezzo fax…
Chiedo di nuovo la disattivazione di tutte queste cose (sempre il 30 luglio e sempre all’operatore del 187), ma non potendomi più fidare degli operatori, in quanto si permettono di attivare servizi senza il mio consenso e non disattivano servizi, di cui non ho bisogno, nemmeno dietro mia specifica richiesta, sono qui “bloccata” e non mi sento più di utilizzare il telefono o il modem o tutto quello che riguarda Telecom.

Le mie domande sono
1)Perché avete dato il mio recapito (cellulare) ai call center che vendono telefoni e non hanno un minimo di rispetto per l’orario e per l’insistenza.
2)Come faccio a tutelarmi se voi fate tutto senza utilizzare documenti firmati né da me e né da voi?
3)Per quale motivo devo pagare tutto quello che comporta Alice 4 Mega per il mese di giugno e suppongo anche luglio (compreso modem) se il modem mi è stato recapitato il 25 luglio e l’adsl ancora oggi non funziona ?
4)Per quale motivo devo pagare le telefonate effettuate a mia insaputa (per un virus dialer nel mio computer) dal 25 giugno in poi verso i numeri 899 e satellitari, dal momento che io il 25 giugno ho chiesto la disattivazione e il blocco di chiamate verso questi numeri?
5)Per quale motivo senza il mio consenso mi è stata attivata adsl free e Tutto 4 star ?
6)Per quale motivo la vostra operatrice al 20 giugno mi ha assicurato di aver disattivato Teleconomy e le telefonate verso gli 899 ed i satellitari, ed invece al 30 di luglio erano ancora attive?
7)Come faccio a fidarmi dei vostri operatori che continuano a mentire e non possono essere contestati visto che non rilasciano niente di scritto e controfirmato, non un numero di matricola o un cognome ?

Spero di poter risolvere questi problemi al più presto e di poter tornare ad utilizzare il vostro servizio…non appena sarà funzionante ….
Resto in attesa di una vostra risposta entro la fine del mese.

Cordiali Saluti

Anna Baccaro 16.08.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

leggete leggete cosa e' venuto fuori dal calderone Telecom...

http://punto-informatico.it/p.asp?i=54455&p=2&r=PI

Federico Bettero 04.08.05 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Evviva! Ora si può cambiare gestore di telefonia cellulare conservando il proprio numero.
Ma se telefono ad un 347 che è migrato a wind quanto pago?
Si potrebbe inserire una comunicazione del tipo "l'utente ha cambiato gestore, la tariffa è .....", ma chi ci guadagnerebbe?

Ho una flat alice, relativamente alla quale, grazie alla concorrenza, sono di recente diminuite le tariffe. Telecom, magnanima, mi ha concesso alla vecchia tariffa una linea più veloce. Peccato che in realtà sia più lenta di prima.

Giuseppe Ponti 03.08.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno signor grillo,

cosa ne pensa della Telecom che prevede di far pagare un canone mensile obbligatorio (da 10 a 20 euri circa)a coloro che hanno una linea solo dati (cioè non pagano canone telecom e navigano con contratti stipulati presso altri operatori piu economici, vedi NGI, alcotek, t.net e molti altri), e che per risparmiare telefonano via internet (vedi skype, voip, etc, come da suo spettacolo...)???

ecco il link alla fonte dell'articolo:

http://www.portel.it/news/news2.asp?news_id=12201

il canone verrebbe imposto a tutti i contratti, anche quelli gia in essere.

l'authority non ha ancora deciso: come fare in questi casi?

segue articolo.
grazie, buon lavoro.

ileana rossello


_______________________
Canone dati Telecom, duro colpo al VoIP

Mercoledì 15 Giugno 2005
Telecom Italia ha comunicato nei giorni scorsi agli operatori l’intenzione di applicare alle linee Adsl sulle quali non è attivo un contratto di telefonia fissa, anche a quelle già in essere, un canone mensile aggiuntivo da 10,73 fino a 20,34 euro più IVA. La richiesta è stata giustificata come costo di manutenzione della linea e se l'Authority dovesse accettare questa richiesta, non solo la telefonia via internet – il temuto VoIP – ma il mercato in generale subirebbe un durissimo colpo.

Per questo motivo, Aiip e Assoprovider in una nota coingiunta sollevano una voce unanime "nei confronti dell’ennesimo abuso di Telecom Italia", che risponde con l’aumento del canone "alla minaccia del libero mercato e in particolare alla tecnologia più temibile per il suo business", quella del VoIP.

Le due associazioni sottolineano che "Telecom Italia non esita ad usare strumentalmente finte giustificazioni economiche per caricare sulle spalle dell’intero sistema economico le sue inefficienze strutturali; persiste inoltre nel non mantenere gli impegni presi a favore della concorrenza, assunti nel tentativo di attenuare le sanzioni durante l'istruttoria del procedimento Antitrust per abuso di posizione dominante, che ha portato ad una multa di 152 milioni di euro poi annullata dal TAR".

"Il margine operativo (MOL) di Telecom Italia è sottolinea la nota - del 20% più alto di quello di France Telecom. Ora in presenza di un'innovazione tecnologica in grado di assicurare notevoli risparmi per la clientela, Telecom Italia aumenta i canoni relativi alla struttura che detiene in monopolio, per difendere la propria marginalità."

"L’intervento sui costi del canone delle linee - prosegue il comunicato - rappresenta così un duplice ulteriore danno: per gli operatori di questo mercato costretti ad applicare improvvisi cambiamenti nei listini, di solito poco graditi agli utenti, e soprattutto per gli utenti stessi che faranno i conti con il rialzo dei canoni per un servizio come l’Adsl, che ha già i costi più alti d'Europa", come recentemente confermato da uno studio di Altroconsumo.

“ E’ l’ennesimo ostacolo allo sviluppo nel paese di operatori come Vonage, che negli USA ha portato tanti risparmi alle piccole e medie imprese ed ai privati.” - afferma Stefano Quintarelli, presidente dell’Aiip - “L’indifferenza che Telecom Italia ostenta nei confronti delle regole e degli impegni che aveva assunto è inammissibile. Basti ricordare che ancora a metà giugno, non esiste l'offerta bitstream cost plus che Telecom Italia si era impegnata a presentare sul mercato, e se si aggiunge a tutto questo il nuovo incremento dei canoni delle linee, si può affermare che l’unico passo sia stato mosso nella direzione opposta. Tutt’altro che quel 'ravvedimento operoso' che il TAR aveva visto negli ultimi impegni verbali di Telecom”.

Matteo Fici, presidente di Assoprovider, l’Associazione Provider Indipendenti, ricorda che “la rete in rame per le telecomunicazioni è un 'monopolio naturale' e come tale qualsiasi economista può confermare quale inutile spreco di preziose risorse per il nostro paese costituirebbe pretenderne una duplicazione. Avrebbe senso replicare la rete ferroviaria, piuttosto che quella di distribuzione dell’energia o quella idrica o quella del gas? È ora che Telecom cessi di utilizzare strumentalmente la mancanza di investimenti degli altri operatori in questi settore (Local Loop in rame) e si preoccupi anche degli interessi del Paese. Se Telecom avesse dimostrato un atteggiamento meno strumentalmente ostile sia all’utilizzo di tale risorsa che alla liberalizzazione nell’utilizzo di altri media quali Local Loop e complessivamente più cooperativo oggi forse avremmo un sistema infrastrutturale con una naturale ripartizione degli investimenti sia per area geografica che per media trasmissivo e con una pluralità di soggetti investitori".

"Le PMI - conclude Fici - non necessitano di aiuti di stato ma di un’autorità che vigili concretamente affinché sia rispettata la libera concorrenza ostacolando in modo deciso la formazione di mercati protetti e truccati e garantendo per tutti gli stessi diritti nella competizione”.

ileana rossello 01.08.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono uno studente di economia e volevo informarti in una mia lezione si parlava proprio di questi manager superpagati e questi sono i primi 4 in italia:

Ferrario (Pirelli): 17.342.000 euro
Romiti (RCS Mediagroup): 16.773.000 euro
Ruggeri (Pirelli-Telecom): 7.322.000 euro
Montezemolo (Fiat): 7.061.000 euro

Come vedi il dato di Ruggeri corrisponde ma prima di lui ci sono altri due "simpaticoni".
Ciao e continua così ;)

Fabrizio Pederiva 30.07.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Solo una domanda: quest'uomo ha anche una minima idea di cosa voglia dire "mercato competitivo"?

Da come parla non si direbbe proprio...

Elisa Sirio 19.07.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

egregio Beppe y egregi tutti
mi chiamo G.Carlo(ma voi amici mi potete chiamare TATO),sono Italianissimo di Milano e x lavoro vivo in messico da 5 anni e da 5 soffro di nostalgia,quindi sono incominciate spese astronomiche x telefonate sia da parte mia che da parte della mia famiglia(dall´Italia circa 20 euro ogni 12 min. e dal mexico 20 usd ogni 15).
ma grazie a voi e a SKIPE tutto questo e´ finito(38 minuti in 4 telefonate 2.27 euro totali)¡¡¡¡¡¡INCREDIBILE!!!!!
Beppe,hai ragione a dire che la non informazione e´ il male del secolo ed anche,che tutti i crumiri come la telecom.....DEVONO MORIREEEEEE!!!!!
grazie ancora x avermi aperto gli occhi
TATO

Giancarlo Capitanio 13.07.05 04:49| 
 |
Rispondi al commento

Innanzi tutto, vorrei fare i complimenti a Beppe Grillo e ai suoi collaboratori per l'ultimo spettacolo.
Poi vorrei sapere se, usando SKYPE, è necessario lasciare sempre accesco il computer per ricevere le chiamate e se il numero di telefono resta lo stesso.
Vorrei anche qualche dritta su come fare a non pagare il canone Telecom.
Grazie.
Francesco.

Francesco Polerà 29.06.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Io ho sottoscritto un abbonamento flat con libero, in tre mesi ha funzionato la metà dei giorni con interruzioni che si sono prolungate anche per 20 giorni. Da quando ho fatto richiesta di disdetta per inadempienza a quando la rescissione ha avuto effetto sono passati più di 40 giorni!! ho passato più tempo a telefonare che connesso con l'adsl!!! a volte ho dovuto aspettare 2 ore prima che un operatore mi rispondesse!!!! (cosa comica: una frase della canzoncina di sottofondo dell'assistenza recitava " ask me no question and i'll tell you no lies" !!) Alla fine ho deciso di passare mio malgrado ad alice e dopo un mese ancora non ho l'adsl. Una cosa però devo dire, dopo massimo 5 minuti c'è qualcuno che ti risponde... magra consolazione. Via email non ti risponde nessuno mentre con libero c'è il risponditore automatico con risposte standard che non c'entrano nulla con le domande.
Signori e signore, fate la vostra scelta...

silvio varchetta 27.06.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Il mio calvario inizia con Telecom due anni fa con Alice me lo propongono con sette mesi gratuiti.
In realtà era un vero raggiro.Infatti la bolletta successiva mi addebita il canone.
Ho iniziato il calvario e solo dopo un anno sono riuscito a farmi rimborsare.
Poi è iniziato quello con Libero chiedo : inizialmente chiedo l'attivazione free e tutto va bene. Inizia una promozione per la Flat e decido quindi di chiedere la variazione a Flat 30/11/2004.
Dopo un vero e proprio calvario (telefonate centinai, fax a decine) decido di recedere il contratto a causa di inadempienza (richiesta fatta via Fax il 15/04/2005)
A oggi non posso passare ad altro Provider perchè non mi hanno ancora risposto alla mia richiesta di disdetta e anzi fresca di ieri 23/06/2005 mi hanno attivato l'adsl flat ( la mia linea è rimasta nello stato in modifica BEN QUASI 7 MESI).

Il livello di supporto ai clienti mi pare peggio di un muro di gomma (il muro di gomma è il 155, 800990100,159) per non parlare dei servizi che promozionano e poi risultano delle vere e proprie trappole tipo quella che vi ho raccontato e tipo quella che chiedi un servizio perchè è in promozione 34,90 la tariffa "tutto incluso", chiedi se puoi attivarlo e ti dicono che non ci sono fonti chiedi fino a quando è promozionata e ti dicono che passerà a 39,90 (attuale tariffa) e 59 da settembre.
Chiedi se puoi fermare il prezzo ti dicono di no.

Ma allora è possibile che delle colpe dei gestori ( colpe di libero,
telecom) dobbiamo pagare noi?

davide ducolin 24.06.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno! Sta offerta di Telecom che partirà in alcune zone di italia, il primo luglio, ( dove sono attivate le centraline 185 mi pare ) detta:" Alice Flat" ( nome già usato ) a 19 euro ( + iva o inclusa ? vabbè ) a 640 kb mi sembra leggeremente sproporzionata rispetto a quella a 4 mb a 36,95 euro praticata dalla medesima società. Se infatti si fanno i conti quanto fa 36,95 diviso 4? bhè circa 9,2375 euro. Quindi deduco che un offera a circa 1mb costa circa 10 euro ( ripeto ad 1mb non la metà 640 kb ...quella costerebbe la metà ovvero 4,6 euro circa ) o poco + tenendo in considerazione che magari i prezzi non so proprio esattamente 1/4 dell' offerta a 4 mb , ma il doppio ossia 19 euro mi sembra veramente esagerato non vi pare?
E pensare che in Francia ( ok li il mercato è diverso...potrebbe replicare cosi la Telecom giustamente)la adsl viene offerta a prezzi sbalorditivi.
Non è che per caso noi italiani come al solito ce la facciamo mettere ........ non voglio manco pensarci!! Ahiaaaaa!
ciao ciao
Fredi :-(

fredi ricchioni 21.06.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

IERI POMERIGGIO 19/6/2005 VERSO LE ORE 15 SU RAITRE C'ERA UN FILM DI FANTOZZI, PIU' PRECISAMENTE "FANTOZZI VA IN PENSIONE". C'E' UNA SCENA SU QUESTO FILM DOVE CONSIGLIO A TUTTI DI VEDERE. LA SCENA RIGUARDA QUANDO FANTOZZI ENTRA IN ANDROPAUSA, IL DOTTORE GLI DICE CHE è UNA MALATTIA, LA DEPRESSIONE CHE GLI VIENE PURE, LUI CHE SI SFOGA SUI TELEFONI EROTICI, LA BOLLETTA SALATA, LA MOGLIE PINA CHE CORRE A FAR CONTROLLARE LA BOLLETTA DA UNA TELECOM IMMAGINARIA, QUESTA TELECOM HA UN UFFICIO APPOSTA PER QUESTO TIPO DI COSE, LA MOGLIE PINA DISPERATA NON SA COME FARE A PAGARE CHIEDE INFORMAZIONI A QUESTA TELECOM RIGUARDO AL LAVORO EROTICO AL TELEFONO, E QUESTA TELECOM STESSA GLIELO FORNISCE. POI TI FA VEDERE COME FUNZIONA QUESTA LINEA E PERCHè POSSONO FARLO I MONOPOLISTI DEL TELEFONO, PERCHè SI SPENDE TROPPO.....INSOMMA E' PROPRIO UNA BELLA LEZIONCINA QUESTA SCENA DEL FILM (OVVIAMENTE CON TUTTA LA SATIRA CHE C'E' IN FANTOZZI). MA ORMAI LO SAPPIAMO; COME DICE SEMPRE GRILLO, LA VERITA' ORMAI LA DICE SOLO QUALCHE COMICO E QUALCHE CANTANTE ROCK. QUESTA SCENA NE E' UN ESEMPIO PERFETTO.. CIAO A PRESTO

francesco santanna 20.06.05 05:50| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, se qualcuno può aiutarmi:
Io ho visto tempo fà l'intervento del Sig. Grillo, su SKYPE.
Oggi, ho cambiato casa e non ho allaccio telefonico, per scelta, in quanto non voglio pagare un canone IMPOSTO. Ho più di un telefonino, quindi chi vuole può sempre trovarmi.

Ora però ho la necessità di collegarmi ad Internet, per le mie ricerche personali e stavo cercando un operatore VoIP, sapreste consigliarmi?

Inoltre, capisco chi lavora in Telecom, ma il problema, non siete voi dipendenti, questo lo sanno tutti e mi sembra ovvio! Il problema sono le figuracce che vi impongono per contratto!

Io per esperiernza di lavoro, mi sono imbattuta in TELECOM e non esagero nel dirvi, che per risolvere delle cose, a mio avviso molto semplici, forse per burocrazia, forse per altro...., ci ho messo dagli 8 ai 12 mesi!
E parlo di variazioni economicamente a favore di Telecom, figuriamoci se fosse stato il contrario!

Volevo anche capire meglio:
mi sembra di aver letto che l'attuale tecnologia, quella che porta l'ADSL nelle nostre case, dipende da un doppino?! o, comunque, non c'è uno stravolgimento tecnologico e degli investimenti inverosimili che consentono in passaggio all'ADSL? Se ho capito bene, tutte le difficoltà che adduce Telecom a portare l'ADSL in alcune zone, sono vere e proprie scuse?

Per quanto riguarda la mia scelta di non avere linea fissa in casa è che mi è rimasto impresso un servizio del TG di RAI 1 di qualche anno fà, quando c'era ancora il monopolio ed i telefonini erano un lusso:
"La SIP/TELECOM festeggia oggi 25.000.000 di abbonati e ringrazia tutti coloro che hanno scelto il nostro servizio"

BELLO SFORZO! Se non volevi restare isolato dal mondo, non avevi altra scelta!

Raffaella Clerici 16.06.05 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Dalle mie parti c'e' una comunita' collinare (circa 20 paesi) e una comunita' montana ( circa 30 paesi) che sono dotate di ADSL via satellite e trasferita con connessioni wireless. Il progetto e' finanziato dalla regione e, dicono per il momento, riservato ai comuni, biblioteche, vigili urbani, ecc. Enti pubblici in pratica. Teoricamente dovra' essere poi estesa anche alla popolazione e alle aziende. La cosa e' funzionante da circa 5/6 mesi ma nessuno ne sa niente. La popolazione men che meno. Le persone che ho contattato, in via ufficiale, non hanno saputo rispondere alle mie domande. Solo su un punto sono stati chiari: per in momento non si puo' fare niente. Prima i vari comuni ecc. devono far partire la cosa, a naso direi almeno 2/3 anni. Campa cavallo ...

A parte il caso sopra descritto, e' possibile avere una connessione satellitare bidirezionale di buon livello con una spesa d'impianto piuttosto elevata (2500/3000 euro) e una abbonamento flat di circa 160 euro mensili con una MCR da 128Kb.
Dipende un po' dalla posizione del satellite, ma in linea di massima il periodo di latenza quasi non lo si sente.
Il problema e' che la legge non consente di cedere la risorsa. O meglio, oggi c'e' una modifica alla legge che pare permetta ad enti, ad esempio il comune di Roma ha un progetto del genere, di dare la connessione a tutti come negli aereoporti, gratis pero', non credo sia possibile rivenderla! neanche ai comuni.

Alberto Barozzi 14.06.05 01:41| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, nessuno di voi ha sentito parlare della possibilità di navigare (ricevere ed inviare) via satellite pagando circa 2000 euro per l'attrezzatura e poi trasmetere questo segnale via antenne wifi?
Ho sentito di un comune dalle mie parti che ha fatto una cosa del genere e a fronte di una piccola spesa (10 euro circa al mese, dipende da quante persone vi aderiscono) permette la navigazione ad alta velocità 24h/24.
Se ho sparato alto allora delucidatemi.
Ciao

Rino Gliosca 11.06.05 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Salve, proprio in questi giorni ho ricevuto email riguardo all'offerta TISCALI,che offre a 19€ una connessione DSL 24h/24h + Chiamate vocali (su rete fissa) gratis in campo nazionale con l'eliminazione definitiva del canone TELECOM. Per il collegamento è necessaria una normale linea telefonica. Gli unici dubbi sono sulla qualità della linea e del Customer Care. Qualcuno ha provato questa alternativa a TELECOM?

Roberto Frau 08.06.05 15:06| 
 |
Rispondi al commento

cosa pagherei per non pagare la bolletta!

gianni zanutto 07.06.05 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Salve non so se sto scrivendo al posto giust però volevo segnalare una cosa che è capitata a me con Telecom. Stavo controllando la mia documentazione dei consumi quando mi sono accorta che ogni volta che provo a collegarmi in internet e non prende la linea io pago. Prima avevo un n° 06-8 ecc urbano normale e prendevo sempre la linea poi circa un anno e mezzo fa hanno messo il n°70200001ecc (non lo ricordo) e la linea non la prendo mai al primo tentativo, quindi ci possono volere 3/4/ anche 9 tentativi in cui il computer mi dice collegamento non riuscito nuovo tentativo tra 2 secondi. Mi sono accorta che pago ogni tentativo 0,5552 centesimi di euro. Ho telefonato e solo sulla bolletta del bimestre in appena trascorso mi dovranno rimborsare 10 euro. Aspetto di vedere, per le altre bollette dovrò mandare un fax ad un n° che mi hanno dato (e che ora non trovo più) con il reclamo scritto con la varie voci, ma sono tantissime, in più di un anno non so quanto mi avranno preso e dovrò mettermi con la santa pazienza, l'impiegato al telefono mi ha detto che poteva farmene solo una di bolletta. Comunque volevo diffondere questa notizia casomai sia capitato a altri di non collegarsi subito, controllate anche se non chiedete la documentazione dei consumi. Saluti e grazie.

manuela saolini 07.06.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Odissea Telecom 2005 sulla Terra.

Premessa:

vista la professione che svolgo e il ruolo che ricopre il pc nel mio lavoro cerco sempre di essere al
passo con le nuove tecnologie informatiche e di telecomunicazione e
porto lo stesso interesse anche nell'ambito domestico dove unisco l'utile al dilettevole
e non a caso uso massicciamente internet enorme biblioteca dove cercare e trovare ogni risposta
a curiosità, interessi e/o problematiche di vario genere.

Internet è l'agorà virtuale e moderna dove compararsi con altre realtà socio culturali per apprendere
e accrescere il proprio bagaglio informativo.

Internet è il teletrasporto virtuale che azzera le distanze nel mondo e permette superando confini e
guerre di abbracciare e dialogare amici e famigliari.

Internet è l'avvocato virtuale che suggerisce metodi e forme per risolvere problematiche burocratiche e
di salute attraverso dettagliati forum di discussione.

Internet è un'enciclopedia di vastissima divulgazione sempre disponibile e soprattutto dove ognuno
è libero di scegliere ciò di cui ha bisogno con i propri mezzi un pc e un modem e un servizio adsl.

Internet in breve è a pieno titolo il completamento di quel DIRITTO ALL'INFORMAZIONE valido per
tutti e in tutto il mondo.

Le potenzialità della rete sono in continuo sviluppo e basta pensare che oggi si possono fare acquisti
online, soddisfare pagamenti online, fare reclami online, giocare online, fare videoconferenze online,
gustarsi musica e films online, sono così vaste tanto che alcuni gestori ne hanno fatto un forte mezzo
di traino per garantirsi nuovi clienti promettendo innovative e più performanti velocità di connessione per
soddisfare ogni esigenza in rete.

argomentazione:

fatta la doverosa premessa iniziamo con le promesse e quello che definisco calvario ADSL 4 MEGA TELECOM.

Sono cliente TELECOM da qualche anno sia per l'utenza domestica e sia per internet e nel corso di questo
rapporto ho sempre aderito alle nuove e innovative formule TELECOM per i servizi di connessione a banda
larga e forte delle garanzie pubblicizzate dall'azienda italiana ho sempre accettato e richiesto le
implementazioni di velocità per navigare in rete nel massimo delle prestazioni.
Infatti nel corso di un anno e poco più ho cambiato attrezzature e modem (forniti da TELECOM) passando
dal 640kbps al 1280kbps sino a fine aprile 2005.

Durante il periodo aprile 2005 i cambiamenti delle velocità sono susseguiti normalmente e celermente
(online con consenso telefonico) rispettando fedelmente le caratteristiche pubblicizzate dal gestore.

Soddisfatto delle nuove prestazioni ho utilizzato sempre al massimo il servizio lasciando attiva la connessione
anche per giorni senza alcun problema e proprio l'affidabilità riscontrata mi ha portato a interagire con diversi
progetti scientifici dove ho messo a disposizione online il mio pc 24 ore su 24 come contenitore di trasferimento
e ricezione dati per contribuire al deflusso di alcuni osservatori astronomici.

Soddisfatto sono sempre stato attento alle nuove proposte TELECOM e quando a inizio aprile 2005 ho letto
nel sito rosso alice di un nuovo pacchetto ALICE 4 MEGA ho da subito sottoscritto e riempito il form online
per avere una certa priorità appena il servizio fosse stato disponibile nella mia zona.

Inizialmente il servizio non copriva la mia area geografica e di tanto in tanto ripetevo il test fino a quando a fine
aprile 2005 il mio paese era fra quelli abilitati al 4 mega e contattato il numero 187 per confermare quanto
sottoscritto online è stato attivato il servizio.

Da quel giorno ha inizio il vero CALVARIO TECNICO INFORMATICO.

Accettata la mia richiesta e sottoscritto il contratto TELECOM per ALICE ADSL 4 MEGA ho da subito notato
e fatto presente al 187 che la connessione era ed è stata sempre inferiore al 50% garantito da TELECOM ossia
la velocità oscillava dai 1800 ai 1900kbps quasi paragonabile al precedente 1280kbps e quindi con grande
rammarico iniziavo i primi solleciti affinché si attivassero per la soluzione del disservizio.

Dalla prima segnalazione ne sono seguite molte altre e ogni volta ho ripetuto la mia storia ai diversi operatori
187 che aprivano videate (una forma linguistica per dire aprivano la burocrazia della segnalazione per il
risolvimento della stessa), ho lasciato ai diversi operatori i numeri di telefono e cellulare dove rintracciarmi
per segnalarmi eventuali difficoltà di riparazione o altro ma salvo alcuni casi di disponibilità immediata via
telefono non ho mai visto un tecnico recarsi presso la mia abitazione o contattarmi telefonicamente per chiarirmi
le cause del problema e anzi sottolineo che le mie discussioni si sono avvicendate sempre con il reparto
commerciale nonostante nelle diverse fasce giornaliere componessi il numero del reparto tecnico 187.

E' davvero snervante e deprimente ripetere quasi giornalmente il proprio problema tra le attese di un operatore
libero e competente e lasciare numeri di recapito senza poi avere o ricevere seguito se non con la conferma di
finestre di segnalazioni aperte e mai chiuse, promesse quasi accorate al mio stato per sollecitare la risoluzione
del guasto ma senza mai estinguerlo e la cosa più incomprensibile è restare allo scuro di quanto e di come si
stia risolvendo il problema o meglio se sarà risolto? in quanto tempo sarà risolto? e se non è possibile risolverlo
il perché visto che l'area è abilitata al servizio secondo il test online nel sito di rosso alice e TELECOM ne
pubblicizza proprio attraverso i media l'affidabilità e l'alta velocità con personaggi dello spettacolo (valentino rossi) e qui allora mi chiedo che tipo di comunicazione è una pubblicità a mio parere ingannevole nel contenuto e nelle promesse? di una pubblicità che loda un 4 mega che scende già da contratto al 50% e ancor di più da un risultato scadente che va molto aldisotto di questa percentuale come nel mio caso? tutto questo assicuro è snervante ma non è il peggio che possa accadere e ora spiegherò perché.

Dopo le innumerevoli telefonate e reclami senza ottenere quanto contrattato per il servizio ALICE 4 MEGA verso
metà maggio ricevo sul mio cellulare la chiamata di un tecnico di zona telecom che veniva a fare il primo
sopraluogo presso la mia zona e abitazione per cercare di risolvere il problema.
La fortuna ha voluto quel giorno non ero a lavoro ma a casa e quindi sono stato presente con i miei famigliari
durante tutto il sopralluogo del tecnico.
Appena giunto a casa si è portato verso la centralina che smista le linee all'interno delle abitazioni, un contenitore
su di un palo dove la sua prima affermazione difronte ai cavi e all'interno della scatolina è stata all'incirca "sono
linee davvero vecchie e pensano di farle funzionare per un 4mega?, addirittura il suo nodo ospita tre
linee in uscita ed è come se da una conduttura d'acqua principale si diramassero tre utenze e quindi
nel massimo dell'utilizzo ogni utenza ricaverebbe un terzo della disponibilità principale" nel sentire
queste parole ignorante in materia sono rimasto perplesso ma ancora fiducioso perché aveva comunque aggiunto che doveva fare delle verifiche a tratti e agire anche sulla centrale di zona.

Durante queste verifiche fatte con appositi tester disse che la linea domestica era priva di rumorosità e anzi ottima e quindi idonea e idem il tratto dalla centralina sul palo fino all'utenza (eccetto il problema nodo con le tre derivazioni) e quindi gli rimaneva di verificare il tratto dalla centrale alla centralina palo.

Dopo un quarto d'ora di assenza per la verifica nella centrale di zona è tornato pronto all'ultimo test ossia la riconnessone dei vari tratti e l'avvio della procedura di rete dal pc.

Prima di fare questo passo però si è assicurato di scollegare telefoni e cordless dalla rete domestica e inserito
un nuovo filtro adsl a muro per collegare il modem e avviare la connessione da pc.

Ultimate le procedure e cliccato sull'icona di alice il riconoscimento della connessione è stato immediato e
nell'entusiasmo generale la banda non era più sotto i due mega ma bensi di 3900kbps e quindi circa i 4 mega richiesti.

Visto che tutto funzionava per il meglio il tecnico ha aggiunto che il problema c'era e l'aveva rilevato in centrale e risolto (migliorandolo il più possibile) con delle modifiche ottenendo il risultato visibile nei 3900kbps segnalati dal modem.

Tutto sembrava andare bene e ringraziato il tecnico e riposizionati il telefono di casa e il cordless aladino al loro
posto ci siamo sincerati che la velocità continuasse costante sul valore 3900kbps e così è stato.

Ringraziato il tecnico ho subito riagganciato i miei programmi online e avviato i servizi scientifici e per quasi tutta
la giornata (dalle 11:00 in poi) tutto è proseguito perfettamente senza disconnessioni o rallentamenti fino a sera
e qui si apre il famoso velo pietoso.

Ad un certo punto della serata (20:44 del 21/05/2005) la linea cade e il modem si disconnette, penso ad una
casualità forse per congestione del traffico e provo a riconnettere e con esito positivo noto subito che i
3900kbps sono scesi a 3500kbps e fin qui poco male se non fosse che trascorsi altri cinque minuti la linea
cade nuovamente e da quel momento in poi le disconnessioni sono seguite con la frequenza di circa ogni
cinque minuti oscillando la velocità dai 3200kbps ai 3700kbps.

La sera stessa ho avvisato il 187 del problema che rendeva inutilizzabile il servizio e mi hanno risposto che
"il contro di una linea ad alta velocità è che basta un minimo di interferenza per far disconnettere" e
da un loro test via software online risultava una rumorosità sulla mia linea di 60db e forse questo spiegava la
caduta continua dopo le 20:44 ma non la fonte di interferenza emessa in quella fascia oraria.

Trascorsa la notte con tentativi random e con esiti sempre sfavorevoli ho riprovato il mattino del giorno dopo e
tutto era tornato normale e funzionante con i 3900kbps ma a sera verso le 20:50 del 22/05/2005 la linea cade
nuovamente come la sera precedente e si ricomincia con le continue disconnessioni e stavolta chiamo il 187
sia per segnalare il guasto non risolto e sia per chiedere chiarimenti e tempi che non vengono dati se non
nell'attesa di un altro intervento tecnico.

Fatto l'opportuno sollecito mi dicono di pazientare l'arrivo del secondo tecnico di zona per gli opportuni aggiustamenti e anche in questo caso (come in altre dieci occasioni) mi vengono chiesti e lascio il mio numero di cellulare e di casa per essere contattato.

Passano i giorni e tutto tace dal versante telecom ma non dal mio che assiduo nel far rispettare il contratto
stipulato (voce presente anche in bolletta) e il diritto al servizio richiesto premo il 187 affinché si intervenga
in tempi celeri pena il rimborso per un servizio mai stato in regola con i valori da contratto e addirittura
peggiorato dopo le prime operazioni sulla centrale.

Per diversi giorni ho raccolto le informazioni di disconessione e le riporto di seguito:

ore 20:44 data 21/05/05

ore 20:50 data 22/05/05

ore 20:37 data 23/05/05

ore 21:00 data 24/05/05

ore 20:45 data 25/05/05

ore 20:58 data 26/05/05

tutto si ripeteva giorno dopo giorno e la linea rimaneva agganciata sino a sera quando tra le 20:37 e le 21:00
iniziavano le disconnessioni fino al mattino successivo.

Ho chiamato e sollecitato in continuo le verifiche di zona e via software e dai tabulati qualora fossero necessari
si evince chiaramente il mio interessamento preposto a far rispettare un contratto e il servizio contenuto
Il risultato del mio pressante interessamento è stato il sapore amaro di qualcosa che non funzionava e con gli
operatori del 187 che teorizzavano svariate e variopinte motivazioni dalla linea obsoleta alle interferenze esterne
serali tra le quali addirittura mi fecero presente l'umidità notturna (mi sembra strano ma sono ignorante in materia che l'umidità dia fastidio solo dopo le 20:30 per tutta la notte e in condizioni metereologiche diverse) insomma tante teorie ma nessun fatto a comprovarle.

Tra il 25 e il 26 maggio 2005 chiamarono a casa dei tecnici ed uno di loro mi contattò in ufficio chiedendo delucidazioni
circa le problematiche in corso e spiegata per l'ennesima volta la storia del mio passaggio da un 1280kbps
perfettamente funzionante senza disconnessioni al pacchetto ALICE 4 MEGA mai funzionato si recarono presso
la mia abitazione mentre ero fuori per lavoro.

A questo punto da quanto mi raccontano i miei pare che abbiano fatto delle prove tra la centrale (si assentavano
spostandosi con il mezzo della telecom) e l'utenza modem in camera e uno dei due tecnici disse "questo è il
problema della velocità alta vediamo cosa si può fare"

Tornato a casa a sera quando i tecnici erano già andati via notai che la connessione era instabile dopo le 20:58 e il motivo che mi dava più rabbia era il fatto che i due tecnici avevano parlato con i miei dicendo che dovevano farmi delle domande e che mi avrebbero contattato sul cellulare cosa mai avvenuta e quindi non avevo informazione su cosa avevano fatto, stabilito e se il problema era risolvibile o meno.

L'unica possibilità per sincerarmi è stata quindi quella di chiamare ancora una volta il 187 e farmi spiegare come
si stava procedendo e la risposta fu breve ossia che i lavori di ripristino erano in corso e che dovevo pazientare.

Bene la sera successiva tornato da lavoro provando la connessione notai un valore strano rilevato dal
modem di 799kbps e da quel tentativo del 27/05/2005 ad oggi non solo non mi è stato risolto il problema
e garantito il servizio richiesto ma addirittura si è causato un disservizio ulteriore ossia l'inutilizzabilità
totale della connessione che dura e perdura dal 27/05/2005 ad oggi 02/06/205 e senza aver avuto alcun
preavviso di questa interruzione (mi auguro che sia sospensione) che ha prodotto dei problemi nella
gestione di alcuni miei procedimenti online (fermo dei pagamenti online di bollette e informazioni per
esami universitari di mia sorella e tanti altri)

Carico di sfiducia ho fatto diverse telefonate al 187 dalla prima interruzione del servizio adsl e le uniche frasi che mi sono state dette dagli operatori anch'essi increduli erano "è certo di non essere stato avvisato e informato? dell'interruzione a causa di un nuovo problema dopo il primo intervento tecnico?" e un'altra "forse è meglio che lei torni al 1280 è più sicuro mentre l'altro è in via sperimentale e ci sono diversi problemi" un'altra ancora "forse il tecnico non era proprio competente è ha creato un ulteriore guasto con una manovra incauta e azzardata" e l'ultimo operatore addirittura è stato il "top" perché si è preso a "cuore" la mia situazione e si è fatto garante di una risoluzione tempestiva del caso nelle 48 ore successive alla mia segnalazione dal giorno 30/05/2005 invitandomi lui stesso ad avviare un'azione legale e chiedendo il rimborso qualora non fosse stato ripristinato il servizio entro il giorno 01/05/2005 ed è quanto andrò a fare.

Oggi 02/06/2005 è festa e tutto tace e nessun operatore mi sa dire cosa abbiano fatto i tecnici di zona e cosa
intendano fare, allo stato attuale delle cose non so quando si ripristinerà il servizio e se sarà ripristinato, allo
stato attuale resto escluso da un servizio richiesto per contratto e che mai è partito nel pieno rispetto delle voci
contrattuali, posso affermare con assoluta certezza comprovata che ad oggi ho assistito alla carrellata di
soluzioni inconcludenti tra operatori commerciali e poco tecnici che hanno aperto continue finestre per la risoluzione del guasto e ciò che doveva migliorarsi è peggiorato anzi interrotto senza preavviso e senza ripristino in attesa di sapere cosa dovrà ancora accadere.
la situazione è dunque precipitata e tra promesse, interessamenti anche accorati l'unica certezza è il servizio assente e inutilizzabile.

richiesta:

la mia azione legale chiede il ripristino del servizio secondo nei canoni di quanto pubblicizzato da TELECOM
per il pacchetto ALICE 4 MEGA, chiede il ripristino del servizio secondo le voci e le garanzie contrattuali,
chiede il rimborso e/o l'esonero per un servizio mai usufruito, la messa per iscritto qualora non fosse possibile
ripristinarlo delle motivazioni, personalmente posso anche tornare al 1280kbps che mai ha dato problemi
(di umidità o quant'altro) ma voglio ed esigo sapere le motivazioni che rendono inagibile un servizio che online viene dichiarato abilitato e funzionante nella mia zona dalla stessa TELECOM, chiedo qualora il problema fosse hardware e quindi tecnico che l'azienda TELECOM proceda all'ampliamento delle sue infrastrutture per garantire il diritto all'informazione nel rispetto dei contratti che stipula con i suoi clienti propagandando pubblicità non veritiere in alcuni paesi creando utenti di fascia A e B per problematiche di linee definite dagli stessi dipendenti obsolete e inadeguate, chiedo che ci siano stesse infrastrutture idonee al servizio poiché questo utente me medesimo nelle bollette paga la stessa azienda che garantisce servizi funzionanti nelle grandi città e mi è impossibile pensare che nel mio paese non si possa portare un adsl 4 mega e qualora non lo fosse chiedo appunto che venga messo per iscritto con tanto di motivazioni per chiedere una perizia di parte.

Se non pagassi una bolletta alla TELECOM, se non riferissi nulla in merito aspettando le chiamate di chi esige
il pagamento del servizio, se lasciassi passare giorni rispondendo ai solleciti sto cercando di fare il possibile
per pagare abbiate pazienza, se rispondessero tutti i miei parenti alla stessa domanda di pagamento lasciando
trascorrere ulteriore tempo, mi chiedo? telecom cosa farebbe? in che modo cercherebbe di tutelarsi e di garantire il suo diritto ad essere remunerata per il servizio prestato? Penso che userebbe un'azione legale come questa, penso che esigerebbe in modo assai celere la somma e l'importo dovutogli facendo valere il contratto.

Ciò che chiedo è molto chiaro e si riassume nel diritto all'informazione attraverso
i mezzi telematici pubblicizzati dai tanti gestori e abilitati nelle zone predisposte
e/o dichiarate tali e chiedo si provveda celermente scalando dalle spese gli importi relativi all'ALICE 4 MEGA
(sempre inferiore al 50% garantiti da telecom) per tutto il periodo di attivazione e chiedo inoltre il ripristino
celere del servizio interrotto e qualora si sia impossibilitati chiedo il ripristino del precedente
servizio adsl 1280 a spese della stessa TELECOM (poiché la mia richiesta di passaggio al 4 mega è partita
dopo le garanzie online, dopo gli annunci pubblicitari e dopo le conferme del 187 che non lasciavano
trasparire e non facevano menzione dei problemi poi emersi e tuttora in corso) con le motivazioni dell'impossibilità messe per iscritto.

silvestro di febo 04.06.05 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Basta chiedere la number portability prima di recedere da Telecom , conservando il numero per l'account VoIp. In questo caso Telecom lascierà la linea adsl e si può attivare un servizio di Voip, che permette di risparmiare. Questo non è possibile per i clienti Alice Telecom

umberto de villach 04.06.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono un tuo fan accanito da sempre.
Che dici del fatto che Telecom Italia
cambia di continuo i numeri di fax per i reclami e che il 191 ti sbatte letteralmente il telefono in faccia quando lo contatti dopo avere magari atteso 15 minuti ed esserti sentito, prima Frank Sinatra (che Dio lo abbia in gloria, lui non ha colpe) a cantare la stessa strofa per cinque o sei volte e magari le voci dei Vips che ti offrono ogni servizio dalla segreteria telefonica al telefonico cordless.
Mettiamoci pure i servizi "Teleconomy" tanto economici che si materializzano da soli sulle fatture anche quando non li hai mai chiesti.
Penso che gli utenti Telecom felici siano quelli che non hanno il telefono. Grazie del tuo tempo

Massimiliano GIugurta 31.05.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

ADSL , chissà se il tal Ruggiero, (ma non è per caso imparentato con l'ex ministro Ruggiero??)ha letto che in Italia ,l'80% delle Comunità Montane, equivalente al 40% della popolazione italiana, non è raggiunto dall'ADSL.... ma, probabilmente il tal Ruggiero non sa che l'Italia è un paese in cui le pianure hanno un'estensione territorialmente molto minore che le montagne....
i montanari, come me che ho patito 42 anni della mia vita in quella, climaticamente parlando, schifezza che è Milano , sono per antonomasia retrogradi, però vogliono l'ADSL .
Qui nel mio ameno buen retiro ossigenato,un comune dell'alto Varesotto i giovani, leggono poco, però navigano molto in Rete e devo dire che, computeristicamente parlando, sono scafati ed incazzati, primo con Tronchetti Provera che non ci da il cosiddetto unbundling dell'ultimo miglio per cui siamo costretti a co-finanziare, tramite il pedaggio del canone Telecom, la sicuramente
lussuosa biancheria intima di Afef, che sarebbe il meno, specialmente se potessimo avere l'occasione di vederla indossata, per verificare se almeno quei soldi estortici eternamente,siano stati spesi bene.Il secondo motivo di incazzatura con Telecom e ed ovviamente la ditta ( anch'essa sicuramente in prestito bancario) di Ruggiero,ci tampinano con le offerte ADSL che tecnicamente, da noi, non sono attivabili... siamo sempre più, cittadini di serie "C",


Ci (qui in zona) hanno proposto, con una danza del ventre epica, di collegarci in semi-ADSL via satellite,quando ho fatto i conti dell'offerta ho avuto un attimo di sconforto: rispetto ai miei costi attuali, con una linea analogica che neanche il povero Meucci....,sarei venuto a spendere 4 volte (ca. 300 Euro) quello che spendo adesso con una velocità garantita minima che sarebbe stata solo del 30% superiore a quella attuale.......
fate un po' Voi, ma, io e non solo i ragazzi del monte, ci sentiamo "appena un po'" presi per il c..o. ed alla faccia dei milioni di balle di Ruggiero e Tronchettino,


e continuiamo a navigare (a remi)........:-))

ciao agli altri rematori delle comunità montane d'Italia (non delle pianure del Middle West)
Michael ,l'uomo del monte.....


Michael A.Tampier 27.05.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Perchè io devo pagare un canone fisso alla telecom maledeta ogni bimestre visto che non faccio telefonate e uso la linea solo per agganciarmi ad internet ... è possibile che non ci sia un modo di pagare solo internet e di evitare il passaggio alla telecom ?

Fabio Coletta 25.05.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena disdetto il contratto con la Telecom (2 ore fà), e così dovremmo fare tutti. Purtroppo faccio parte di quella categoria di persone sfigate che abitano in paesini di 1500- 2000 anime dove la Telecom non investirà mai e poi mai. Questo è quello che mi è stato detto dalla società Telecom. Addirittura non è possibile nemmeno avere la linea ISDN, roba da matti. Anno Domini 2005... Sono molte le zone non coperte dall'adsl, perchè continuano ad autoelogiarsi con belle parole e promesse di sviluppo tecnologico quando addirittura i paesi dell'est(dove circolano ancora le 600 e le 850) ci danno una pista in questo settore. Per finire un consiglio, se siete fortunati ad essere sotto copertura adsl di alternative al monopolio telecom ce ne sono molte, navigate, cercate, scoprite e a tal proposito cercate in particolare su google o dove vi pare il nuovissimo sistema WI-MAX, certo ancora in fase di sperimentazione (Luglio 2005)....abbandonate la telecom, creiamo noi stessi la concorrenza affidandoci anche a società "minori" ma sicuramente più convenienti...Ciao Beppe!!!! Un tuo ammiratore.

Mauro Di Lorenzo 24.05.05 15:16| 
 |
Rispondi al commento

vorrei portare all'attenzione l'ultima fregatuta telecom, mi sono ritrovatra sulla mia fattura un abbonamento per chat sms, non so cosa sia e certamente non ho richiesto l'abbonamento a pagamento, perchè la telecom continua a fregare in questo modo i suoi utenti? siamo forse merce da fregare?
claudia

claudia mariani 23.05.05 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono in Italia altri Provider che offrono connessioni in banda larga di ottimo livello.
Normalmente si rivolgono ad un mercato aziendale, non occupandosi della fascia consumatori, con costi allineati, o addirittura inferiori a quelli praticati da Telecom e compagnia. Comunque, volendo, anche il privato puo' accedervi.

Le grandi differenze riscontrabili tra le due realta' sono principalmente queste:

1 - assistenza tecnica da parte di colui il quale offre il servizio a livello locale, in genere partner del provider, per la risoluzione, fin dove possibile, dei problemi "immediati", problemi di router, indirizzamenti IP, rallentamenti della linea, minor qualita' della stessa, ecc.

2 - Se il problema non venisse risolto in prima battuta, in tempi brevi, il parner puo' continuare a dare assistenza avvalendosi di un numero verde al quale rispondono tecnici veramente preparati messi a disposizione dal provider. Il servizio, attivo generalmente dalle 9 alle 18, puo' essere esteso anche alle 24 ore.

3 - Le tariffe sono sempre flat e mai a consumo, tranne qualche rarissimo caso (tipo backup su ISDN)

4 - Qualsiasi offerta di connettivita' ha sempre una banda minima garantita. Questo fa si che SICURAMENTE si ha la garanzia di poter accedere alla rete in qualsiasi momento con buona velocita' quasi sempre vicina alla banda massima.

5 - Generalmente vengono utilizzati ruoter con indirizzo IP fisso e firewall molto potenti

6 - Possibilita' di VoIP anche con le connettivita' piu' piccole

7 - Possibilita' di utilizzare facilmente reti MPLS che danno la massima sicurezza

8 - C'e' sempre assistenza diretta per le configurazioni.

Queste sono le differenze che fanno il servizio !!

Purtroppo l'ultimo miglio e' Telecom, con le problematiche che ben conosciamo, ma superato il primo impatto, attivazione e messa a punto della linea, le cose migliorano.
Non sempre attivazione e messa a punto sono cosi' facili da ottenere. Incredibilmente i KO sulle nuove linee arrivano anche al 25/30 % !!!

Cio' significa che le attivazioni vanno a buon fine solo nel 75% dei casi circa !

Questo dipende da molti fattori: boicottaggi, oggi un esempio e' dato dalle attivazioni senza fonia; pessima qualita' degli impianti, centraline obsolete e in condizioni fatiscenti, doppini vecchi di 20 anni, connessioni tra i cavi stessi insicure; personale tecnico molto ridotto, spesso dequalificato e, purtroppo, anche impreparato; ecc. ecc.

Nelle grandi citta' tutto questo e' meno avvertibile, in provincia, dove abito naturalmente senza ADSL, la cosa e' molto piu' visibile.

Dalla mia personale esperienza, ormai 3 lustri di continuo braccio di ferro con Telecom, ho maturato la convinzione che e' necessario cercare delle alternative per ritagliarsi lo spazio vitale. Cio' significa informarsi a fondo e non farsi abbindolare dal martellamento pubblicitario. Significa anche spendere un po' di tempo per verificare cio' che viene detto o proposto, ma, soprattutto, leggere attentamente i contratti prima di firmarli. Da ultimo, non per importanza, usare tutti gli strumenti a disposizione, come questo blog, per informare gli altri.

Alberto Barozzi 22.05.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti ragazzi ho letto qualche messaggio e ho notato il plebiscito contro la nostra azienda monopolista del cazzo delle telecomunicazioni, e quindi mi devo aggiungere dicendo che l'anno scorso ho ricevuto una telefonata dal servizio clienti del 187 e mi si chiedeva se ero intenzionato ad abbonarmi al servizio adsl e quindi io con la premura di non farmi infilare per di dietro un'altra volta, visto che avevo avuto già alri problemi qualche anno fa con il 56k, quando tu Beppe eri andato in onda su striscia per avvertirci della truffa legalizzata legata ai numeri tipo 144 e tutti gli altri, e grazie a dio quella volta ci sei stato tu, ho dato la mia disponobilità ad attivare il servizio flat spacciatomi per 39€ al mese che mi andava bene... ma una volta arrivatomi il modem e tutto l'occorrente mi sono ritrovato quella troia di alice che va a 1 megabit al secondo e un piano tariffario, che penso di avere solo io, che prevede 50€ al mese per l'adsl flat il canone della linea telefonica e il noleggio del modem che doveva essere gratuito. Quindi mi sono guardato attorno per vedere se qualche altra azienda telefonica facesse offerte più vantaggiose e ho scoperto che lo stesso abbonamento flat vine servito da atre aziende tipo tele 2 o tiscali che ti offrono un servizio ancora più veloce a 2mega con tariffe che arrivano al massimo a 30€ mensili! A quel punto ho pensato "fantastico passo a una di queste aziende telefoniche e finalmente posso avere la mia rivincita sulla troia di alice e nello stesso tempo sul tronchetto dell'infelicità che ormai da anni oltre a risucchiare le aziende come dici tu nello spettacolo risucchia prima di tutto noi poveri consumatori che l'unica sfiga che abbiamo è di essere domiciliati in Italia dove tutto è un'essere a pecorina"....ma invece no....una volta essere andato sul sito di tele due leggo una piccolissima scritta che dice: leggere i termini del proprio contratto prima di disdire l'abbonamento dalla propria azienda telefonica....a quel punto non conoscendo fino a fondo i termini del contratto ed essendo in buona fede ho fatto una ricerca dei termini contrattuali (ciò messo circa due ore per trovarli) e leggendoli...altre due ore....arrivo ad un simpaticissimo capitolino che recita....lo copio paro paro .....
"Il Contratto è a tempo indeterminato con durata minima di un anno. Ciascuna delle Parti potrà recedere con le seguenti modalità.
Il Cliente potrà recedere in qualsiasi momento dandone comunicazione, per iscritto, all’Area Operativa di Customer Care (indicata sull’Avantielenco o che potrà essere richiesta al numero “ 187”) mediante lettera o fax con allegata fotocopia del documento d’identità; il recesso produrrà effetto dalla data di registrazione della richiesta di cessazione nei sistemi informatici di Telecom Italia. Il Cliente sarà tenuto a corrispondere a Telecom Italia gli importi dovuti relativamente al Servizio fruito fino alla predetta data.
Telecom Italia potrà comunicare, per iscritto, il proprio recesso con un preavviso di 30 giorni, senza che a fronte di tale recesso possa essere richiesto risarcimento o indennizzo alcuno".
A quel punto ho pensato fantastico ma purtroppo dimenticavo qulla cosa scritta all'inizio....Il Contratto è a tempo indeterminato con durata minima di un anno....infatti vado al capitolino dopo e leggo...
"Qualora il Cliente receda dal Servizio nel corso del primo anno di vigenza contrattuale, sarà comunque tenuto a pagare i canoni mensili residui relativi all'anno di durata contrattuale".
In conclusione mi sono trovato vincolato a una tariffa flat da 1 megabit di 50€ al mese quindi 100€ ogni due, senza contare le spese per il canone per la linea telefonica e il modem teoricamente gratuito come mi era stato detto, che però pago 2,50€ ogni due mesi per il noleggio e tutto ciò per un anno!
Anche questa volta telecom mi ha fatto saltare su una bicicletta senza sella ed è già la seconda volta nel giro di tre anni da quando è entrata internet a casa mia; ora per me non c'è il due senza il tre ma almeno voi guardatevi prima di dietro quando il telefono squilla e dall'altro capo c'è una ragazza del 187 dell'ufficio commerciale!

Paolo Zanette 21.05.05 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Per Enrico, sono nella tua stessa situazione, ecco cosa mi ha scritto ieri NGI: (scusate la lunghezza ma è doveroso)

Telecom Italia ha infatti avviato, circa 3 settimane fa, una campagna
rivolta a boicottare le richieste di ADSL su cavo solo dati,
nell'evidente obiettivo di non perdere i ricavi da canone telefonico e
stroncare sul nascere la number portatibility sui servizi VoIP.

Telecom ci aveva già provato a metà dicembre 2004 quando annunciò, in
palese negazione alle indicazioni dell'AGCOM, che da gennaio 2005 non
avrebbe più installato cavi senza servizio di fonia. Ci fu immediata
azione dell'AIIP presso l'AGCOM e il Ministero delle Comunicazioni e
Telecom fece immediatamente dietro front.

Questa volta stanno utilizzando una tecnica più insidiosa e raffinata:
la quasi totalità delle richieste per ADSL su cavo solo dati vengono
tenute "congelate" nei loro sistemi per circa 2/3 settimane e poi
vengono respinte con la seguente causale:

"Rete distribuzione non disponibile-Saturazione rete senza previsione"

ossia, mancanza di cavi telefonici.

Due dati:

Nei 24 mesi da febbraio 2004 a marzo 2005 la percentuale per KO di
questo tipo era mediamente l'8% sul totale, stabile ogni mese.
Da aprile 2005 la percentuale è passata al 90% (!!!)

Come è possibile che nel giro di 2 settimane tutta la rete di Telecom
Italia (che conta oltre 9.000 centrali telefoniche) si sia saturata ?
Inoltre, come è possibile che le richieste di ADSL basate su ISDN, dove
Telecom deve comunque installare un nuovo cavo, vengono processate ?

NGI e AIIP stanno percorrendo ogni possibile strada per far interrompere
a Telecom Italia questo comportamento, e, viste le battaglie passate,
siamo fiduciosi di ottenere risultati in tempi brevi.

Stefano Busanelli 21.05.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,mi sembra che in francia la disponibilità di aver una linea adsl sia di 98%,ho scritto a telecom già 4 volte x sapere il motivo x cui nel mio distretto non è possibile averla al telefono mi è stato proposto un impianto satellitare ma la resa non è la stessa e i costi invece sì...non so come fare a costringere telecom a fare questi lavori,xkè sicuramente non sarei l'unico ad esser interessato.....rispondete se sapete qualcosa...grazie

Fabio Coste 19.05.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Telecom padre della communicazione. Magari!

Chiedo a Voi in questo forum, se questo é normale...

Invio da mesi alla Telecom Italia dei Mail chiedendo quando potrò usufruire dell'ADSL nella mia città. NON RICEVO RISPOSTE alle mie domande! E' normale una cosa del genere? Questo da parte di una azienda che promuove la communicazione?
Dov'é il servizio clienti? Beppe aiutami, dobbiamo fargli morire!

Marc De Cesaris 19.05.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
c'e' qualcuno che ha news sulla vicenda ADSL
su cavo dati, opzione che consentirebbe di non pagare il canone alla Telecom?
Leggevo su questo Blog di aruba, io ho fatto un contratto con NGI a 25 euro al mese per un 640/256 flat e non ho una linea telefonica, purtroppo pero' sono tre mesi che aspetto e
la societa' a cui mi sono rivolto mi dice che
e' sempre telecom che gli mette KO la richiesta perche', pare, che nella centrale della mia zona non ci sia piu' la possibilita' ci passare un nuovo doppino ;-)
DIVERTENTE VERO !!
Devo mandare tutti a quel... e aspettare fastweb?

enrico becchetti 19.05.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Commento riguardante le ASSURDE TARIFFE ITALIANE DELL'ADSL FLAT.
Buongiorno, sono Daniela, una studentessa della facoltà di Scienze e tecnologie della comunicazione di Milano.
Chiedo scusa con tutto il cuore al mio Vate Grillo per aver goduto del suo fantastico spettacolo facendomelo scaricare beceramente da Internet da un amico che ha L'ADSL.
Riparerò a questa mia mancanza acquistandolo originale.
Riguardo le tariffe ADSL, volevo informare tutti che molte persone, padri di famiglia,che hanno deciso di allacciarsi alla linea ADSL Alice stipulando un contratto del tipo " PAGO SOLO QUELLO CHE CONSUMO", SI SONO VISTI RECAPITARE BOLLETTE DI OLTRE 1000 EURO MENSILI perchè il tecnico che ha installato il modem o la guida di installazione SI ERANO DIMENTICATI di informare il cliente che il modem era presettato sulla connessione 24su24.
Queste persone hanno staccato fisicamente la spina del loro PC ma per Telecom risultavano perennemente connessi. Non hanno ricevuto alcun rimborso.
Le tariffe flat sono IMPROPONIBILI,e andrebbero aggiunte al canone bimestrale fisso della Telecom e ai costi sproporzionati delle chiamate da fisso a cellulare.
E' una vergogna che l'azienda che ha in pratica il monopolio in Italia delle comunicazioni telefoniche e che applica tariffe già elevatissime per le esauste famiglie italiane sfrutti la poca competenza tecnica delle persone per trarne un extraguadagno che può mandare sul lastrico chi ha acquistato un servizio in buona fede.
State attenti! In fede, Daniela,24anni.

daniela Calcagnini 16.05.05 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. Grazie intanto per aver capito che forse l’unica strada che ci rimane per un’informazione libera e corretta è proprio quella di internet e spero che ci siano quanti più hacker possibile a vigilare e sabotare quanti provano ad ingabbiare tale libertà.
Vorrei ora porti un quesito. È da un po’ di tempo che sono tentato di liberarmi definitivamente di Telecom, anche perché io ormai di questa pago esclusivamente il canone telefonico, ma non potendo avvalermi di gestori tipo Fastweb (abito in Val di Fiemme, Prov. TN) non l’ho ancora fatto. Però ora alcuni gestori di accesso ad internet (Provider) offrono, dietro pagamento di una cifra all’incirca pari a 100 Euro la possibilità di installare un cavo esclusivo per la linea ADSL e considerando che ormai in casa tutti utilizzano il telefonino questo mi darebbe la possibilità di buttare a mare Telecom (che soddisfazione!!!).
Che ne pensi? Certo che poi dovrò fare attenzione affinché questa linea fosse di mia proprietà e non diventi io poi ostaggio di altre compagnie telefoniche.
Che faresti al mio posto? Te la toglieresti questa soddisfazione?
Fammi sapere.
Ciao e grazie di esserci.

Franco Tossini Commentatore in marcia al V2day 14.05.05 09:04| 
 |
Rispondi al commento

...non ho letto tutti i messaggi, sarebbe molto difficile, magari c'è già scritto, non lo so.

Vorrei gentilmente chiedere a qualcuno se conosce qualche tariffa alternativa per l' abbonamento flat a internet con qualche altra azienda oltre a tin.it e Alice, io pago quasi 40 euro al mese..... per cosa? Non penso che una cifra simile sia paragonabile ai soldi spesi da quell' azienda per garantirmi ciò che ho richiesto.

Sebastiano B 13.05.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

a prosito di tariffe telefoniche scandalose...qualcuno sa spiegarmi qual'è il motivo tecnico per cui chiamare un cellulare da un fisso è così proibitivo? immagino che oltre alla speculazione con cui ci stanno devastando non esista questo benedetto motivo! sapete mica se skipe funziona per chiamare i cellulari? info preziosissima vista le cifre che mi tocca regalare ai suddetti speculatori! eventuali risposte graditissime anche su adele.c@siderea.it

adele castellani 13.05.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei far presente al Sig. Ruggiero amm.re delegato di Telecom Italia , che oltre a vendere materiale passato di moda e poco funzionante ( l'Adsl possono metterla anche a 100 mega , ma se lasciano l'upload a 250 e non garantiscono la banda noi cosa ne facciamo? ), non riescono neanche ad offrire un servizio di assistenza idoneo ai problemi che loro stessi creano.Inoltre vorrei ricordare al Sig. 7,2 MILIONI DI EURO , che l'italia al contrario di quello che dice lui non è e non sarà mai ( purtroppo )al livello delle altre nazioni d'Europa , finchè gente come lui si prenderà CURA dei Nostri soldi.
Grazie Sig. Grillo di aver messo questo blog a Ns. completa disposizione e vorrei,se possibile un giorno poter fare due chiacchiere, in quanto la stimo moltissimo.

Fabiano Campili 13.05.05 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno...ho seguito il suo spettacolo a Genova e per intanto voglio farle i complimenti. Le scrivo in merito al caso Telecom. Sono perfettamente d'accordo con lei sul fatto che un amministratore, per quanto bravo sia, non debba arrivare a percipire cifre che superino il milione d'euro (soprattutto visto quanto guadagna 1 dipendente medio) e sono perfettamente d'accordo con lei sul fatto che qualcuno d questi amministratori debba essere mandato a casa; non sono d'accordo con lei invece sull'utilizzo di Skype. é vero che è 1 tecnologia che consente di risparmiare parecchi euro ma che fine farebbero tutti i dipendenti telecom (o società simili) se tutti cominciassimo a telefonare da internet? probabilmente manderemmo a casa qualche manager ma sicuramente prima manderebbero a casa molti poveri lavoratori...e questo non m pare giusto! Ancora complimenti per il suo spettacolo!

Alessio Fabbri 12.05.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, trovo che a proposito di mandare a casa il "tronchetto" della telecom e il suo stipendio miliardario hai più che ragione e tuttavia mi domando qual è l'alternativa? Infostrada? Fastweb? Teledue? Mah...
Il giorno dopo il tuo spettacolo ho scelto di abbonarmi a infostrada come operatore unico (cosa che già meditavo di fare per non pagare più il canone). Ma non posso non nutrire forti perplessità e credo che rimpiangerò il 187 e i tecnici che ti stavano a sentire e certe volte scambiavano pure 4 chiacchiere con te. Questa è la mia esperienza almeno. Il caso ha voluto che proprio in questi miei ultimi giorni di contratto telecom si sia guastata la linea. Beh, c'è stato un tecnico che mi ha seguito chiamandomi anche sul cellulare. Si dirà che è il minimo visto il canone che pagano gli abbonati. Già, ma dall'altra parte cosa abbiamo? Signorine agguerrite interessate solo a venderti opzioni e pacchetti e una volta ce ci sono riuscite non ti cagano più. Le chiami per un dubbio, un problema, una domanda e hanno già cambiato tono, le stai distogliendo dal loro obiettivo e dalle loro provvigioni. Finché non ti abboni ti chiamano continuamente, ogni giorno un gestore, finché non ne puoi più e cedi. Non è colpa loro intendiamoci: sono messe in quella situazione, ma alla fine mi chiedo: è questa la soddisfazione di mandare a casa il tronchetto? Certo non pago più il canone, ma se quel canone serviva a pagare, oltre che lo stipendio del tronchetto, anche gli stipendi fissi degli operatori che così potevano risponderti con serenità e con serenità occuparsi di te, ho idea che forse un po' lo rimpiangerò...
Grazie

Floriana Valdesi 11.05.05 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e ciao a tutto il blog, stavo leggendo un articolo su telecom, http://webnews.html.it/news/2797.htm "La multa inflitta nel 2004 a Telecom per abuso della posizione dominante è stata fermata da un ricorso nel Febbraio 2005 ed è stata quindi annullata «per difetto di istruttoria». Gli inquirenti potrebbero ora riaprire l'indagine." C'è un minimo di tutela per noi consumatori in Italia? Parlano di antitrust, ma in Italia non esiste più.... penso che, come dici Beppe, stiamo scavando, ma tra un po' troviamo l'acqua....e riusciremo anche ad annegare...

Roberto Sbabo 11.05.05 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti volevo puntualizzare solo una cosa.
L'italia non sara mai competitiva finche le grandi societa si iteresseranno solo di speculare sul consuamtore, e soprattutto sul lavoratore!
E se lo stato non fara mai niente per impedire questo lucro , anzi fa leggi come la legge biaggi che lo incentiva.
Mi spiego meglio io lavoro per una societa interinale: Kelly service (e non mi preoccupo di fare nomi), che mi inserisce in una societa (telecontact), che lavora per conto di telecomitalia. O_o
E fondamentalmente io lavoro direttamente per conto di telecom ma sul mio lavoro devono guadagnarci altre due societa!?
Beppe leggi qua che è bella !
Le due societa non fanno altro che inserirmi e guadagnarci sopra grazie al tronchetto in piu il contratto è pure determinato cosi mi mandano a casa dopo un anno se gli sto sulli cosiddetti.
Quindi io rispondo al servizio 187 per conto di telecom ma non è telecom a pagarmi. In piu sono costretto con una paga da miseria , in un servizio creato per assistere i clienti, a vendere i prodotti dell'azienda ogni giorno nemmeno fossi un venditore porta a porta e si incazzano come belve se non vendo videotelefoni e aladini.
Non credo ci sarà mai copetitività con questo sistema di lavoro!
Grazie ciao Beppe ti ho visto un po stressato negli ultimi spettacoli ma guarda che non sei solo ci sono tantissime persone che cominciano a svegliarsi dal torpore.
Probabilmente dopo sto commento andrò a pulire i vetri al semaforo ma fa niente.

Leandro carnevale 10.05.05 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti...
Ho letto con molto interesse i commenti sui prezzi e le prestazioni dell'ADSL in Italia. Lavoro per una ditta svizzera attiva nel settore (ticinocom.com) e vorrei fare un commento a riguardo.
Non fatevi ingannare dalle velocità della navigazione. Il famoso "fino a 8 mega" non significa nulla nella maggior parte dei casi. Il fatto é che la maggior parte dei providers fanno "overbooking" della linea. Mi spiego:
Un'impresa affitta un backbone di, ad esempio, 100Mbit/s, ma poi vende 15 linee da 10Mbit/s ciascuna... Il risultato é che l'utenza non riesce mai a navigare (tranne forse alle 3 di notte) alla velocità massima dichiarata. Questo si traduce semplicemente in una nuova mossa di marketing. Ti fanno pagare una velocità che raggiungi solo in casi eccezionali (difendendosi poi con il fatto che sulla pubblicità dicono "fino a"). In questo modo l'utente medio paga un prezzo più alto per navigare alla stessa velocità di prima, ma é convinto di avere per le mani la Ferrari dell'ADSL (anche se di questi tempi il paragone non calza più moltissimo...).

Quindi, per favore, controllate quanto é il MINIMO GARANTITO di navigazione e fate attenzione a chi sbandiera sempre solo il massimo. La mia ditta, ad esempio, non raggiunge queste velocità di ADSL, ma in compenso garantiamo la velocità dichiarata. A noi costa un po' di più ma alla fine premia perché l'utente naviga sempre velocemente. Certo, di questi tempi essere onesti costa parecchio e porta a poco, visto che la tendenza é quella di pubblicizzare linee che sulla carta sono molto più veloci delle nostre.
Ho qui sulla scrivania un'offerta di una ditta concorrente che dice: Linea Dedicata da 2Mbit/s "best effort" di cui 1Mbit/s garantito.
Certo, costa meno, ma poi il cliente si lamenterà dicendo "ma come, é sempre lenta..".

Ok, ho finito qui.

Buona giornata a tutti e mi raccomando, attenti al "fino a" o "best effort" e simili...

Matteo Rampazzi 09.05.05 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un'altra Release da mettere in circolazione per navigare in internet a basso costo!!!

INTERNET CON TELEFONIA MOBILE:

Possedendo un telefonino GPRS o UMTS e con la promozione di INFOSTRADA, e' possibile navigare in internet spendendo di fisso 20€ al mese ed alla velocita' di 58/62KB per GPRS e 380/420 per UMTS.
Il costo prevede 3000€ massimo di dati scaricabili al costo di 0,3 cent per ogni KB scaricato... facendo 2 conti...
TOT: 1GB scaricabile al mese al costo di 20€...

Per chi non ha grosse necessità di "scaricamento", e internet lo usa per controllare posta e navigare, secondo me e' un servizio da tenere molto in considerazione.

Tutte le informazone sono sul sito www.155.it ;
Se non riusciste a trovare l'informazione, mettete in ricerca nel sito 155 la chiave "FireCard" (da loro offerta per chi non avesse un telefonino GPRS o UMTS collegabile al PC)

Un abbraccio ai "Grilli" postati sul Blog!!

Emanuele Landini
FXStudio Italia

Landini Emanuele 08.05.05 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a Tutti...
Spero di dare una notizia fresca fresca anche se so che come me molte persone sono nate con il cordone USB ed il modem, e quindi la notizia che sto per dare la sanno già.....

SI PUO NAVIGARE IN INTERNET SENZA CANONE E LINEA TELEFONICA TELECOM!!!

Sul sito http://adsl.aruba.it/ e possibile avere internet senza avere installata la linea telefonica... pagando 26 euro al mese di fisso solo per internet! La linea momentaneamente e a 1280 in download e 256 in upload.

Un saluto a tutto lo staff e a tutti gli amici del blog.

Emanuele Landini
FXStudio Italia
www.fxstudio.it

Landini Emanuele 08.05.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sono un ragazzo di Roma ed ho assistito al tuo spettacolo che si è tenuto il 28/4. Inutile, credo, farti i complimenti per il lavoro che da sempre fai (o per lo meno provi a fare, visto i numerosi tronchi di quercia secolare che ti mettono tra le ruote),e per lo sforzo con cui provi ad informare, nel vero senso della parola, migliaia e migliaia di cittadini. Scrivo questo commento in merito all'aumento di "salario" dell'amministratore delegato Telecom. Potrà farti piacere sapere che io al momento lavoro per conto di questa società nell'ambito della commercializzazione dei prodotti telefonici. Devo precisare che il nostro contratto prevede retribuzioni in base alla quantità di lavoro prodotta nel mese solare, questo vuol dire niente fisso e una manciata di spiccioli per ogni cliente contattato interessato alle promozioni(chiaramente il nostro contratto è LAP). Recentemente la spettabile società per cui lavoro ha pensato bene di ridurre di circa il 15% le retribuzioni per ogni singolo contatto, con una perdita lorda mensile di circa 120€ per ogni operatore. Credo che sia inutile descriverti il "piacere" provato nel momento in cui ho appreso che il sig. Ruggero nell'ultimo anno ha avuto un aumento delle entrate personali del 341%(se nn ricordo male).
Credo sia inutile scrivere quello che passa per la mia testa, e probabilmente in quella delle altre 1500 persone che lavorano con me(tra cui anche padri e madri di famiglia). L'unica cosa che posso dire è che, grazie alle persone come te, so chi poter ringraziare se alla soglia dei 22 anni ho l'impressione che in questo stato nn ci sia più nulla che possa essere offerto a chi, come me, prova ad inserirsi stabilmente in una società economica e lavorativa sempre più precaria.
Grazie.

Marco Zampardi 05.05.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Comprare l'adsl dall'estero? come l'energia elettrica? l'enel compra l'energia elettrica dalle centrali nucleari in francia, ai francesi quell'energia non costa quasi nulla e se per caso succede un disastro comunque ne andremo di mezzo anche noi...
Allora visto che e' uscita la bella novita' di ammortizzare il costo della bolletta dell'enel usando i pannelli solari e "vendendo" corrente all'enel (basta il nuovo contatore) perche' non cominciamo a far scendere il costo dell'energia, io credo che di conseguenza diminuiranno altri prezzi... (forse son troppo ottimista)

Giorgio Lamberti 04.05.05 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Salve,sono un ragazzo di 21 anni a cui piace navigare in internet, ma la utilizzo anche per studiare, in quanto facendo Ingegneria, ho bisogno di ricerche ed approfondimenti. Sono felice che esistano persone come lei che cercano di cambiare le cose, sarebbe una mia aspirazione, ma ancora devo laurearmi, poi si vedrà. Ancora navigo a 56k, che mi è sufficiente, non faccio l' adsl perchè troppo costosa. Ma ultimamente è successo che un operatrice della telecom mi ha chiamato, dicendomi che devo passare all' adsl, visto che tra un po' il 56k non esisterà più. Ora quello che mi si prospetta è fare per forza un abbonamento per internet veloce, che a me però non serve. E' possibile che io debba assolutamente cambiare il tipo di connessione, la quale avrebbe anche un bel costo di attivazione (circa 150 euro).
Grazie! Alessio.

alessio di michele 04.05.05 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ero presente alla tappa romana del tuo tour e mi ha interessato moltissimo l'argomento "come farla in barba alla telecom" ovvero "skype". Ho già scaricato il programma ma mi piacerebbe poter telefonare a numeri "normali" e non necessariamente a persone collegate a internet. Ho letto tutto il discorso dei crediti ed a questo punto mi manca solo un passaggio: dove posso acquistare quel mitico telefonino che hai fatto usare allo spettacolo?
Puoi spiegare meglio come ci si deve muovere?
Ti ringrazio.

Ciao
Raffa

Raffaella Alessi 02.05.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono Mirko da Torino.......Essendo tornato proprio due giorni fa da Parigi, volevo solo confermare che tutti i cartelloni publicizzavano l'adsl flat da 8 mega in su a partire da 19€ al mese! è qualcosa di pazzesco; la Telecom (e concorrenti) la sua tanto sbandierata (proprio in questi giorni) adsl a 4 mega la fa pagare 39€ al mese.....La metà della velocità al doppio del prezzo! Il problema è che ne parliamo, ma poi finisce tutto lì; dovremmo aver il coraggio di organizzare un mega raduno di tutti i clienti adsl davanti alle varie sedi Telecom per protesta! ripeto 8 mega ed oltre a 19€ al mese contro i 39€ nostri per 4 mega! Ma perchè dobbiamo continuare a farci prendere per i fondelli!?! Giudicate voi!

Mirko Marra 30.04.05 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Popolo d'Italia, rassegnamoci! siamo uno stato "veloce", abbiamo i servizi migliori e sopratutto celeri!!! tipo: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE SERVIZIO ADSL con WIND. Tempi di attesa (aggiornati a oggi) 38 Giorni!! mitico!
tutto documentato con decine di chiamate e oltre 50 minuti di attesa, 5 fax e 1 raccomandata A.R.
che figo!!
e come avrebbe detto la bonanima (per L'Italia)... "ROBA DA PAZZI"

Ciao

mario marci 29.04.05 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Altra piccola chicca Telecom.

Mi chiama adesso una operatrice e mi informa che a Telecom è stato segnalato che il servizio Smart 5 (che io ho) è lento e non è sicuro. Cosa farebbe una normale azienda in regime di concorrenza? Vedrebbe di migliorare il servizio visto che è stato venduto a caro prezzo. Telecom no. L'operatrice mi risponde che per risolvere il problema io dovrei comprare un altro servizio pagando 15 euro in più al mese. Quindi il servizio che qualche mese fa mi è stato magnificato adesso fa schifo ed è il necessario di comprarne un altro. A parte il fatto che a me va bene perché sinceramente la banda non ha mai dato problemi e per la sicurezza abbiamo il nostro firewall, resta sempre un po' di amaro in bocca dopo queste conversazione.
E poi, da non tecnico, che vuol dire che una linea ADSL non è sicura? A me pare fumo (ha usato parolone come hacker!!!) per impaurire il cliente e spingerlo a comprare il prodotto potenziato e più costoso.

Saverio Bondi 29.04.05 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Salute a te, o futuro salvatore dell'Italia (ess, che titolo. Ma TE lo meriti!)

Mi chiamo Sergio (anche a me, come te amo la verita), ho 22 anni e sono di Sassari)

ADSL????????

Ah, quella linea per Internet che quelli della Telecom non riescono a farla arrivare dove vivo io (un agro di Sassari)?

Ma porco cane! L'ADSL c'è l'hanno persino in Africa! E pensare che manca soltanto un misero chilometro perchè c'è l'avessi... ma porco...
(mi tappo la bocca :-X)

Navigo (o nuoto -_-") con una misera linea ISDN a 64 KB (in occasioni speciali anche a 128 KB che però mi incula la linea telefonica...)

E pensare che io uso Internet per studiare il giapponese, a mio parere una delle lingue più belle del mondo, insieme all'italiano! Non avendo
l'ADSL (vorrei farmi la Flat) per stare nei siti jap (e tu sai che per "decifrare" le scritte occorre del tempo), sono costretto a copiarmi
i testi nel computer, sconnettendomi e leggendomele "con calma".
Oppure pensa al materiale originale jap (filmati, musica, giochi per console, ecc...) che scarico da Internet (dannati adattattori/censuratori) del mio ano...). Alcuni sono "botte" da 20 MB in su e ogni volta che leggo la dimensione tiro certi insulti al 10° livello in serbo-croato-italo-nipponico-americano (ah, e con accento cinese; ma per fortuna che ho scoperto Opera).

Sayonara e... GANBARE!!! (Forza!!!)

Sergio Bullitta 29.04.05 01:22| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, da sempre ti seguo e condivido il 99% delle tue idee...

per quanto riguarda telecom pero' vorrei farti degli appunti...

io lavoro sulla rete dorsale italiana di TI e gesisco quotidianamente gli aspetti tecnici di questa rete...

ti posso garantire che in italia nessun operatore puo' garantire quello che garantisce telecomitalia...

u esemio... io lavoro prettamente con grossi clienti i quali comprano un tipo di servizio il quale offre una banda minima garantita e che loro pagano ed una di picco (tecnicamente mcr=minimun cells rate e pcr=peack cells rate) ebbene ti gaantisco che a questi clienti garaniamo sempre il PCR che loro non pagano ma che tuttavia se per caso non dovesse essere raggiunto ci rompono i maoni...
un altra cosa per chi dice che non si spendono soldi sulla rete:
ogni notte attiviamo nuovi link, nuove schede nuovi router e switch ATM sapete quanto cisco fa paare un misero filtro anti polvere? (è simile a quello nelle cappe) circa 2000euro immaginate quanto costi una scheda di un terarouter che gestisce 16 link a 2.5Gigabit/s

Comunque e con questo concludo .. in francia il prezzo è piu' basso primo perchè li abbiamo una piccola rete (che viene gestita a marsiglia) secondo perchè affittiamo le linee dal gestore ex monopolista locale

Concludo dicendoti che sei comunque un grande

sergio pagnozzi 28.04.05 22:53| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe e complimenti per il tuo impegno!
vorrei farti un piccolo appunto pero: stai facendo tanta pubblicita a skype che ha avuto il merito di essere tra i primi a livello internazionale, serio e professionale a introdurre il concetto di voip anche in italia; dimentichi pero che anche in qui da noi in italia stanno sorgendo decine e decine di compagnie telefoniche che grazie al voip stanno facendo risparmiare (a me.. ) tutti coloro che hanno un minimo di dimestichezza con l'informatica. speriamo che il mercato maturi al punto che tutti possano giovarne e che finalmente vada qualcosa anche nelle tasche di giovani e seri imprenditori italiani!
tra i piu degni di nota per la mia esperienza c'è vira.it; squillo.it; digitelitalia.com e molti altri.. basta cercare su google o sulle riviste specializzate per avere confronti paragoni e dettagli di piu tariffe insieme!

tamer shahin 28.04.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, sono un ragazzo di bologna di 19 anni.. passo molte ore davanti ad internet sia x scaricare musica(è una brutta cosa, però spendere per un cd almeno 20 euro è tanto) sia x la mia informazione..
sono abbonato ad alice flat(mega) da ormai 2 anni..sono veramente inc****to dopo aver visto l'ultima promozione della telecom..sì la telecom ha aumentato la velocità.. però per ottenere questo aumento devi sborsare oltre ai quasi scandalosi 37 euro di canone altri 3 euro.. sono dei ladri.. io pago(o meglio i miei genitori) 37 euro per un misero mega e mezzo, quando in altri paesi della comunità europea, l'adsl con prezzi minori va almeno il triplo.. quello che mi fa rabbia è che la telecom invece di abbassare il canone della flat o di aumentare la velocità della adsl all'attuale prezzo, ha sì aumentato la velocità ma aumentato anche il canone(distruggendo così le mie speranze, dopo quello che avevo letto sul blog, che l'italia avrebbe dovuto adeguarsi al mercato europeo)!!
un mio amico è da 2 mesi che va ancora a 800 kb al secondo e la telecom non ha ancora fatto niente.. è uno schifo!!!
io vorrei passare a tiscali(a 29 euro vai a 12 mega al secondo) però i miei genitori sono diffidenti, perchè è una compagnia sconosciuta e hanno paura di essere fregati..
tiscali o anche libero fanno poca pubblicità rispetto al colosso telecom con le sue star pubblicitarie senza cervello( vd. Vieri e Rossi) e la gente comune viene influenzata da questo e indotta a scegliere il prodotto telecom..
ma quanta pubblicità fa la tim???dove li prendono tutti quei soldi??? immagino a noi..
dopo lo spettacolo al paladozza ho iniziato a usare skype e adesso lo usa anche la mia ragazza e alcuni miei amici..così spero di fregarli..
ciao beppe.. 6 il migliore.. un saluto dalla mia famiglia che ti segue da un casino di anni..

Andrea Vujevic 28.04.05 01:13| 
 |
Rispondi al commento

per Beppe Grillo (su internet per adesso).
Premessa: Caro Beppe Adoro le tue picconate sul "sistema", adoro il tuo modo di pensare e adoro la tua apertura verso i temi che almeno a me stanno a cuore. Pero' ti devo dire delle cosucce per "onor del vero".
Tu ti sei aperto ad internet, non so da quanto tempo, parli di internet ADSL e VOIP. Poi attacchi pure la TELECOM etc etc. ed io sono d'accordo. Tu inviti ad usare SKYPE e questi nuovi media per "strangolare" il tronchetto della felicità e i suoi compagni. Mi (Ti) chiedo: Chi offre l'ADSL oggi? chi offre internet a X mbit oggi? Te ne ricordo solo 3:
TELECOM ITALIA NET (O TELECOM)
TISCALI (indaga un po' come è cresciuta)
ACCOPPIATA WIND-INFOSTRADA (non ne parliamo).
Io voglio lo stato come dici tu che abbia una dorsale e gli altri tutti a noleggiare i rami e farsi concorrenza sui SERVIZI. NON sul come farti il SERVIZIO. PERCHE' FOTTONO TUTTI.
A proposito di skype: Sai chi ha partorito SKYPE e sai perché SKYPE costa cosi poco? Perché è una tecnologia ibrida che in mezzo a te e all'australia usa un po' la banda di tutti quelli che ci sono in mezzo. grazie che è gratis: infrastrutture ZERO. skypeout e skype sono 2 cose diverse. Chiaramente l'una (GRATIS) tira l'altra a pagamento e oggi non è più un miracolo. La tecnologia di skype è di un altro programma (gli stessi creatori) si chiama KAZAA ed ha vissuto e vive ancora oggi di pirateria prevalentemente. Infatti ha cause in corso con mezzo mondo. Non voglio fare moralismi solo VERITA' tanto io scarico a sbafo lo stesso. Quindi prima di dire ACCATETEVI SKYPE e SKYFATE Telecom sappi che sono SEMPRE LORO. Poi non ti dimenticare di SKY, delle società di calcio tutte in fallimento. Dell'altra pagliacciata SALVA-LAZIO spalma-debiti.
Tra le altre cose a titolo di informazione esistono le carte prepagate tutte basate su VOIP che costano anche meno di skype e si usano col telefono tipo EDICARD e la prepagata che si compra alle POSTE ITALIANE. La battaglia che "combattiamo" noi internauti/informatici invece è sull'open-source cioè programmi che si sappia che CASPITA fanno e che cosa hanno dentro. Tutto il BRASILE e i paesi più "poveri" stanno passando a OPEN-SOURCE. Poi non dire ti prego OUTLOOK-EXPRESS come sinonimo di programma per la posta elettronica che prende 3 virus. Li prende appunto solo OUTLOOK EXPRESS e il WINZOZ. Di programmi di posta elettronica ce ne sono a BIZZEFFE. Dici alla gente (come fai ma ancora piu' diretto) di NON COMPRARE AZIONI. PUNTO. LA BORSA E' NATA PER FOTTERE i piccoli risparmiatori. E allora tronchetto si spremera un po' le meningi o se ne andra a fanculo.
A proposito, quando parli di Olivetti ricorda pure che fine ha fatto Olivetti quando ha smesso di fornire gli uffici postali e LO STATO ITALIANO, le scuole etc etc di macchine e calcolatrici e fotocopiatrici che fine ha fatto! Perché si è affossato? Perché caccio' tantissimi lavoratori dallo stabilimento? Di chi fu la colpa? Non so chiedo a te che sei piu' grandicello! Mi ricordo che i computer OLIVETTI costavano come gli IBM e valevano la metà! (Ne ho posseduti 4). Scusa dello sfogo: il testo.
================================================
IO TI VOGLIO IN CHAT CON TUTTI. FISSA UN APPUNTAMENTO E CI SAREMO TUTTI!!!! FISSIAMO UN ARGOMENTO OGNI SETTIMANA PER ESEMPIO!!!!!
============================================
E' utopistico pensare di cambiare il mondo, pero' tutti noi possiamo evitare come dici tu di farcelo mettere nel.....
(tu nello spettacolo dici dove).
Scusa :-D se ho scaricato il tuo spettacolo da internet solo che 44 €uro al sud sono la spesa "quotidiana" di 2 giorni per una famiglia.

Luca Peluso 26.04.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

MA SBAGLIO O A STRISCIA LA NOTIZIA DIRIGENTI DELLA TELECOM AVEVANO DETTO CHE ALLA FINE DI GENNAIO AVREBBERO DIMEZZATO IL COSTO DELLA CONNESSIONE ADSL

LUCIANO ZUCCONI 25.04.05 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Non so che dirti...sei davvero un grande...
Io ho solo 17, quasi 18anni, e tu me ne hai insegnate di cose...alla luce di tutto questo vorrei dirti solo una cosa... GRAZIE!

Tommaso De Nicolo 25.04.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

adsl??????
anche noi siamo rimasti fuori e come a chiara la telecom ci dice che non c'è utenza quindi niente da fare,capisco che siamo un piccolo comune di montagna
(fosciandora, provincia di lucca 700 anime)ma a gli altri intorno a noi è stata attivata, purtroppo non
c'è guadagno per loro.... maledetti

P.s. pero il ripetitore in cima ad una collina di splendidi castagni alimentato da due generatori a gasolio che inquinano e fanno un casino della madonna quello si....maledettiduevolte

francesco pierotti 25.04.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sono Chiara,
volevo solo scrivere che in Italia è già difficile averla la Adsl.
Nella mia ignoranza in queste cose ho chiamato Telecom e ho chiesto se arriverà mai la Adsl nel mio paese in provincia di Pavia.
Premesso che TUTTI i paesi vicino al mio hanno la ADSL. Mi hanno cortesemente risposto che non arriverà mai perchè non c'è sufficiente richiesta.
Ci sono troppi contadini e poche industrie in questo paese di 4000 anime. Considerando che più della metà lavora a Milano e viene qui solo a dormire.
Così, io che con internet ci lavoro, mi sono messa la ISDN che non è proprio economica.
Vorrei sapere se Telecom ha il monopolio per mettere la ADSL o esiste qualcun altro che potrebbe fare i 3 km che ci separano dal prossimo comune.
Grazie mille
Chiara

Chiara Fedele 25.04.05 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Cari frequentatori di questo interessante spazio internet,
Scrivo per fare notare la totale mancanza delle vecchie flat analogiche (per intenderci 56k e isdn).
Sono ore che vago su internet per trovare un offerta degna di questo nome (e non di quello 'colpo gobbo al portavogli altrui'), poichè ho appena provato le meravigli di skype e di SkypeOut. Risultato? Delle ridicole forme di pseudo-flat, migliore delle quali offre 3 ore e mezzo di connessione garantita al giorno, dopodichè il riskio è quello di essere disconnessi, anche se con la possiblità di una immediata risonnessione. Al modico prezzo di 35 euro mensili!!!

Altre offerte ancor più ridicole offrono a 65!!!!! euro mensili un tempo di connessione garantito di 6 ore (tutti i prezzi sono riferiti alla mia umile connessione 56k), superato il quale si entra in una Black List, con le conseguenze di continue riconnessioni, ma sempre con possibilità di riconnettersi immediatamente :)

ecco, trovo profondamente ingiusta per gli utenti come me, che non sono raggiunti dalla ADSL, la mancanza di flat alternative a questa costosa ed irragiungibile linea internet digitale. Cercare informazioni o scaricare file diventa un affare oneroso, quando invece dovrebbe essere patrimonio di tutti a prezzi molto popolari

Pietro Buciunì 24.04.05 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Peppe, nel commentare il tuo bel post sull'a.d. di Telecom superpagato, ho dimenticato di scrivere la cosa più importante:
in associazione con L'ADICONSUM, sezione di Cosenza, curata dall'Avv. PierPaolo Rodighiero, citerò la Telecom. e non solo lei, avanti al Giudice per "tentare" di far applicare la LEGGE e salvaguardare così il mio lavoro e la mia famiglia.
Per tutti i tuoi aficionados che postano e vorrebbero risparmiare senza avere più la BOLLETTA TELECOM, segnalo che l'adsl (1280/256/10Kb garantiti fonia) fornita dalla mia azienda mandante, sulla quale applicare la fonia costa soltanto 44,90 euro di cui 20 di traffico telefonico prepagato. Con questa somma installiamo la linea ADSL (altro che i prezzi Telecom!), e diamo in propietà l'adattatore VoIP del valore di oltre 70 euro al quale connettere il telefono che abbiamo, qualunque esso sia. In in questo modo non serve il computer per telefonare, ma basta solo un router (che possiamo fornire anche noi a prezzi bassissimi: 59 euro per un D-LINK DSL-504T) al quale connettere l'adattatore VoIP.
Dopo l'installazione il costo mensile di tutto sarà solo di 34,80 euro al mese e si avranno telefonate gratis verso tutti gli utenti VoIP e si pagheranno tutte le altre urbane o interurbane, senza scatto alla risposta, a solo 1,7 cent al minuto. Per ulteriori notizie basterà scrivermi una mail a: 3491527116@vodafone,it
TUTTO QUESTO SE LA TELECOM LO PERMETTE, OVVIAMENTE. Perchè il monopolio è caduto solo sulla carta, DI FATTO è più forte che mai.
Grazie dell'ospitalità e dello sfogo.

Francesco Medaglia 24.04.05 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, nel leggere le trionfalistiche dichiarazioni di R.Ruggiero, a.d. di Telecom Italia, mi sono scompisciato dal ridere. Un ridere amaro, purtroppo, non il ridere salutare che tu ci fai fare. Sono un agente di commercio e vendo contratti di telefonia fissa e ADSl in concorrenza a Telecom, mediante il mandato di due società: la DigiTel Italia SpA e La Intratec srl. Ebbene mentre l'UE mette sotto accusa Telecom per i soliti comportamenti, di cui si è già detto nel tuo blog,i dirigenti Telecom ne hanno pensato un'altra. Dal 15 aprile non possiamo più far installare presso i nostri clienti il cavo dati per l'ADSl, precursore della telefonia VoIP. Ho chiesto il perchè alla Intratec, la quale mi ha risposto che il KO all'installazione da parte di Telecom ( ma chi sono: I PADRONI D'ITALIA? )era già stato preannunciato a dicembre 2004, ma annullato ( in pratica rimandato ) per la ribellione dei concorrenti !!!
In pratica: Telecom "permette" ai suoi concorrenti di installare cavi dati soltanto a queste TEORICHE condizioni di diktat monopolistico autoritario:
1°) il cliente non deve avere alcun contratto in essere con Telecom;
2°) il cliente DEVE avere un contratto Telecom ATTIVO sia in FONIA che ADSL.( A che diavolo gli servirebbe un altro cavo? )
Questi "ordini di servizio" chi li ha impartiti?
Il Signor Ruggiero ne è certamente responsabile, civilmente e penalmente e ne dovrà rispondere nelle sedi competenti, perchè in questo modo il mio lavoro va a ramengo!
Mi danno l'anima per convincere il cliente a fare in contratto, per poi ricevere una e-mail dalla mia ditta mandante nella quale mi si annuncia il KO di Telecom sul nominatico per cause non rientranti fra quelle enunciate dalla stessa Telecom.
Siamo giunti alla parodia dell'assurdo.
Telecom, pur di non perdere clienti e danneggiare la concorrenza; concorrenza che subisce pavidamente e supinamente tale comportasmento, fa impunemente e spavaldamente i suoi interessi. Aggiungo che mi è stato detto che dopo tre KO il nominativo è definitivamente "bruciato", per cui non potrà avere mai più alcun servizio dai concorrenti Telecom!!!
L'ultima chicca che ti segnalo è questa: Telecom nomina reseller di ADSL tutti i negozianti (elettronica e informatica, ed altri)che lo chiedono. Le condizioni sono, a dir poco, da "favola": il cliente firma il contratto col negoziante e accetta di pagare l'una tantum per la connessione di 129 euro, con un canone mensile di 30 euro. Telecom provvede a montare la linea e fornire il servizio, ma ad incassare i 129 euro e il canone mensile ( tramite RID BANCARIO ) è il suo reseller. Con lui Telecom farà i conti alla fine di ogni anno.
Mi domando: se un grande reseller dopo 11 mesi di incassi "sparisce", fallisce, etc.? Il governatore della Banca d'Italia, Fazio è a conoscenza dell'esistenza di questa Banca e/o Finanziaria occulta creata da Telecom?
Caro Beppe, ho 60 anni e sono molto amarreggiato nel vedere che il mio lavoro - fra i più belli che si possono fare in piena autonomia - deve essere condizionato e vanificato da questi campioni di liberismo democratico quali il "paron" della Telecom: Tronchetti Provera.
Se avessero fatto a lui quello che la sua società sta facendo a me, non sarebbe arrivato dove si trova adesso, pur avendo sposato in prime nozze la figlia del sciur Pirelli.
Infine desidero ricordare a tutti un'altra PICCOLA CHICCA: dopo la segnalazione dell'UE agli stati membri per creare il servizio dell'ADSL sulla rete elettrica, perchè ENEL - che ha sperimentato con successo tale tecnologia - avendo una migliore e più capillare fornitura del servizio elettrico rispetto a quelli di Telecom, non la vende a prezzi concorrenziali e accessibili anche alle fasce deboli?
Un ciao e un grazie di cuore a te, Beppe, unica voce libera insieme al Gabibbo in questa Italia di liberismo a chiacchiere di pastette e poltrone.
P.S. Invito i miei colleghi a contattarmi per questo e per altro. Scrivetemi una e-mail a:
3491527116@vodafone.it

Francesco Medaglia 24.04.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto complimenti per la trasmisisone, sei bravissimo e bellissimo.
Cos'è che ci vieta di andare a comprare l'ADSL in francia? Come pure i prodotti omeopatici, il latte in polvere (che magari lo faccimao arrivare dalla svizzera) il cioccolato lo compriamo boh. ecc....ecc......?
Cosa ci serve per avere il meglio e comprarlo dove costa il giusto? Non è questa la libera concorrenza? Perchè ci devono portare la mece sotto casa? COminciamo a parlare di organizzazione di consumatori? Di denunce ormai abbiamo gli armadi pieni.

gianluigi bonometti 24.04.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

jjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjjj

Carratù Psquale 23.04.05 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Senti mi chiamo come l"e-mail. Leggendo l"articolo su adsl mi sono fatto un calcolo,
In Italia quali buon Indenditori di Matematica non facciamo un grinfia, il perchè è sempre matematico aaaaa!!! mi scusi a me piace Ironizzare un po.
ANDIAMO AL SODO,
In Italia l"adsl fascia completa costa solo 2.00 € al giorno.
In Francia l"adsl fascia completa costa solo 1.00 € al giorno, penserà il consumatore inesperto come me ma noi siamo in Italia sicuramente sarà un prodotto migliore.( Ignorante, come può essere un prodotto migliore, lo hai provato, che sapore hà, Ignorante che non sei altro,anzi Ignorante Matematico).Visitando i vostri articoli mi sembra che da Ignorante max sono diventato Matematicamente Ignorante min.
Tornando al discorso matematico al Mbit:
In FRANCIA un Mbit costa solo
2.00 €
In Italia un Mbit costa solo
€ 31.00.
allora se voi aprite la mente a noi ignoranti di tutto questo dateci una dritta di come comprare il Mbit in francia o in un altro stato.
diteci che guerra dobbiamo fare con queste MULTINAZIONALI.
La faremo sicuramente io per primo.se è così interpellatemi non mordo!!! aaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

Carratù Psquale 23.04.05 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Senti mi chiamo come l"e-mail. Leggendo l"articolo su adsl mi sono fatto un calcolo,
In Italia quali buon Indenditori di Matematica non facciamo un grinfia, il perchè è sempre matematico aaaaa!!! mi scusi a me piace Ironizzare un po.
ANDIAMO AL SODO,
In Italia l"adsl fascia completa costa solo 2.00 € al giorno.
In Francia l"adsl fascia completa costa solo 1.00 € al giorno, penserà il consumatore inesperto come me ma noi siamo in Italia sicuramente sarà un prodotto migliore.( Ignorante, come può essere un prodotto migliore, lo hai provato, che sapore hà, Ignorante che non sei altro,anzi Ignorante Matematico).Visitando i vostri articoli mi sembra che da Ignorante max sono diventato Matematicamente Ignorante min.
Tornando al discorso matematico al Mbit:
In FRANCIA un Mbit costa solo
2.00 €
In Italia un Mbit costa solo
€ 31.00.
allora se voi aprite la mente a noi ignoranti di tutto questo dateci una dritta di come comprare il Mbit in francia o in un altro stato.
diteci che guerra dobbiamo fare con queste MULTINAZIONALI.
La faremo sicuramente io per primo.se è così interpellatemi non mordo!!! aaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

Carratù Psquale 23.04.05 21:02| 
 |
Rispondi al commento

POMODORINI VALFRUTTA & WIRELESS TECHNLOGY

A questo indirizzo un ottimo tutorial per costruirsi da sé una antenna wi-fi, da costruirsi con barattoli POMODORINI VALFRUTTA da 400g, rigorosamente da puntare da e verso il proprio ufficio, per accedere alla rete senza dovere ricorrere (almeno in prima persona) alla Telecom

http://is0grb.ods.org/wifi/antenne/illuminatore_2_4ghz/

Andy Vasquez 23.04.05 19:33| 
 |
Rispondi al commento

ADSL? No GRAZIE!

Ma cosa c'entra l'Adsl con la banda larga?
L'adsl così come viene presentata è una TRUFFA.

L'adsl è nata per velocizzare le connessioni ad internet tramite il NORMALE doppino telefonico (lo stesso cavettino che usiamo per telefonare). Non ci sono costi per le infrastutture (le città non devono essere trapanate per gettare cavi che non ci sono) se non quelle di rendere gli isp (i computer a cui ci connettiamo per avere accesso all'internet) un pelo più efficienti.

QUINDI:
Come si giustificano i 40 € che Telecom mi chiede per una sottoscrizione ad una flat?

Ma tanto ci pensa il mercato e la concorrenza a rendere le cose più eque! Posso benissimo affidarmi ad un altro gestore telefonico e strappare un contratto a 38,97 €.

Ti ringrazio per avere reso noto che in Francia per l'adsl pagano la metà, in Germania ancora meno e in Svezia non pagano affatto.

Ciao

Andy Vasquez 23.04.05 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Certo Beppe,

è facile sparare a zero sulla Telecom.

Ma cosa pensassi se qualcuno sostenesse che i comici devono lavorare gratis.

Io lavoro in Telecom e le cose che dici sono parziali e faziose.

Lo sai che chi ha costruito la Rete di TLC italiana sono stati i dipendenti Telecom?

Lo sai che se puoi fare una telefonata in Italia con qualunque operatore lo fai grazie alla competenza di Telecom?

Lo sai che Telecom è stata costretta ad affittare la propria rete attraverso tariffe d'interconnessione ridicole?

Immagina di avere un albergo che hai costruito tu.

Immagina che arriva lo stato e ti dice:

metà delle stanze non sono più tue.

Le devi affittare ai tuoi competitor.

Quanto costa una stanza 100 €? bene la devi affittare a 3 centesimi di €uro.

Ah però le lenzuola le devi continuare a cambiare tu.

Anche rifare le stanze e tenere l'albergo in manutenzione.

Ah dimenticavo non ti azzardare a licenziare nessuno.

Questa controinformazione noi di Telecom non possiamo farla.

Però come comico e come persona impegnata a chi lavora in telecom non fai ridere per niente.

E non sei neanche corretto nell'informazione.

Certo è facile sollevare consensi invitando la gente a non pagare.

Ma ci sono argomenti più seri a cui puoi rivolgere le tue faziose attenzioni.

All'interno di Telecom Italia non ci sono solo manager strapagati, ma migliaia di dipendenti che vivono con stipendi appena dignitosi, che svolgono lavori stressanti come nei call center e che fanno in modo che il paese almeno in un comparto progredisca.

Le TLC italiane sono all'avanguardia.

Abbiamo sviluppato l'ADSL più che negli altri paesi europei e siamo la prima Telecom al mondo che ha lanciato un videotelefono sulla rete fissa.

Un saluto.

Roberto

Roberto Bernabo' 23.04.05 06:12| 
 |
Rispondi al commento

La telecom,o chi per essa mi hanno tartassato di telefonate proponendomi straordinari vantaggi e clamorose offerte,cercando in tutti i modi di farmi tornare loro cliente a tutti gli effetti abbandonando la pre selezione a tele 2.
Ma io ho resistito e alle signorine che per mesi mi anno rotto ho fatto una proposta:tornare con telecom solo se mi fanno telefonare gratis.
Non ho più sentito nessuno

Paolo Manenti Commentatore in marcia al V2day 23.04.05 03:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, Beppe ti prego però andare fino in fondo alle cose quando parli di Telecom, inizia quando è arrivata l'era Colaninno e della FINTA privatizzazione, che è servita all'amico baffino per farci andare in europa ed indebitare una società in attivo (anche se non sempre guadagna con mezzi non corretti, come fai bene a denunciare) che poteva in altro modo essere utile a tutta la nazione garantendo un servizio per tutti e non solo un guadagno di pochi, oggi lo stato e quindi noi Italiani non controlliamo più le telecomunicazioni, le regole le detta il mercato e il guadagno del tronchetto della felicità frutto di precedenti scelte politiche. Dacci anche qui la tua disinteressata opinione.
Grazie

Gino Longhi 23.04.05 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Caso ADSL

Nel 1997 mi son laureato in economia e commercio con una tesi che si intitola" Teoria attualità e sviluppo delle reti di telecomunicazione a larga banda" molta documentazione e relative conclusioni sullo sviluppo dei mercati riguardavano la TELECOM. In particolare lo sviluppo coassiale e poi ottico della rete di accesso TELECOM . La ADSL era un primo gradino a basso costo per il fornitore per offrire internet alla popolazione ed “alfabetizzare” le persone su questo strumento.
TELECOM ammortizzava così per l’ennesima volta le connessioni in doppino telefonico già presenti presso gli abbonati. Questa fase doveva essere molto breve, il vero business si sarebbe giocato sulla VERA LARGA BANDA per la rete di accesso ossia il coassiale in rame e molto più massicciamente il cavo in fibra ottica .Ciò avrebbe comportato dei notevoli investimenti da parte di TELECOM, peraltro già effettuati in certe città usufruendo di finanziamenti in ultima analisi pagati con le tasse degli italiani .
Niente di tutto questo è accaduto. La ADSL viene venduta a costi proibitivi spacciandola per tecnologia d’avanguardia. Le città interessate all’ampliamento con fibra ottica , pagate dagli italiani, si son viste ridurre le proprie strade e marciapiedi a groviere rappezzati da ditte che scavavano e ricoprivano gli stessi buchi più volte. Siamo in una situazione di monopolio reale o forse oligopolio nel mercato delle telecomunicazioni. Era meglio rimanere in monopolio SIP! almeno un monopolio pubblico non massimizza il profitto.
Ora una domanda: E’ la domanda che crea l’offerta o viceversa?
Fiumi di parole, altisonanti teorie, roboaanti algoritmi matematici a sostegno delle tesi dei vari economisti non han dato una risposta certa. Più semplicemente bisognerebbe spostare l’attenzione sulla convinzione del potere del consumatore. Egli è l’artefice delle proprie fortune o sfortune. Se ti offrono 1/4 di banda a 4 volte il costo di quanto viene offerto nel mercato comune ( vedi Francia) non lo devi acquistare se hai un comportamento razionale!
Proposta: La stessa fatta per il caso dei farmaci venduti in Francia a prezzi pari alla metà di quelli applicati in Italia. Un bel gruppo d’acquisto si noleggia una fibra ottica od un accesso bidirezionale da satellite dove il mercato propone costi bassi e dove la concorrenza funziona, suddivide la banda con proprie connessioni Wireless LAN e ci mette magari sopra una bella ulteriore rete di telefonia su IP.
Risultato: non pagate più TELECOM Italia per l’accesso alla sua rete di monopolio, portate un po’ di sana concorrenza in questo asfittico Paese, create una vostra rete reale, potete disdire il canone e buttare i vari SIRIO etc. ,vi riapproprite del vostro POTERE DI SCELTA magari facendo concorrenza proprio a TELECOM proponendo la vendita di traffico internet e telefonico ai vostri vicini di casa!

Ciao Beppe sei un faro rinascimentale in un oceano medioevale che conforta i cuori di quei marinai che han ancora sogni e speranze affinchè questo mare venga rischiarato dalla prossima alba della ragione. Sei forte!

Andrea Grimalda 22.04.05 20:35| 
 |
Rispondi al commento

per MASSIMO VERGOTTINI: GRAZIE

giorgio valgolio 22.04.05 14:56| 
 |
Rispondi al commento

per giorgio valgolio

con Fastweb puoi scollegarti da Telecom, mantenere il tuo numero avere l'ADSL e in più altri servizi come TV ed altro.

In ufficio abbiamo Fastweb per telefono e internet ma non chiedermi i costi perchè non li so.

Ciao Massimo

Massimo Vergottini 22.04.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe di essere venuto a Perugia. Lo spettacolo è stato straordinario e io e la mia compagna abbiamo passato delle ore indimenticabili. Detto questo, mi aggiungo, a quelli che purtroppo non possono usufruire di una connessione veloce perchè "telecom" non reputa il mio paese (4000 abitanti) dove recentemente mi sono trasferito, appetibile. E' impossibile che nel 2005 dobbiamo sottostare a questo tipo di angherie commerciali, visto che per attivare un numero cosiddeto "nuovo" abbiamo aspettato due mesi e in aggiunta la beffa di non poter avere un accesso adsl. Il comune di CANNARA (PG) si è prodigato con petizioni e azioni giudiziare, ma a nulla è servito. E' ORA DI FINIRLA NON SIAMO SOLO NUMERI, MA PERSONE.

Andrea Laganà 21.04.05 23:00| 
 |
Rispondi al commento

HELP!!!! E POSSIBILE ATTIVARE UNA NUOVA LINEA TELEFONICA SENZA PASSARE DA TELECOM??
ATTENDO LUMI GRAZIE

giorgio valgolio 21.04.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

abito al centro di Perugia....."RESIDENCE 2000"......ma quale 2000, telecom italia non può nemmeno garantirmi il servizio ADSL. Sarebbe stato meglio che lo avessero chiamato RESIDENCE 1800.. Ciao

paolo rossini 21.04.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Controllate sempre la fattura di Telecom prima di pagare, infatti a ottobre 2004 mi hanno attivato l'opzione "Hellò sempre" che io non ho mai richiesto. Sto ancora aspettando che mi rimborsino quanto da me anticipato (visto che ho dovuto comunque prima pagare e poi disdire, perchè la fattura era già stata emessa secondo loro). Comunque con la concorrenza non è che vada molto meglio. Ho verificato una preoccupante lentezza della mia linea adsl (Libero) sopratutto durante il giorno. Ho fatto infiniti test e i risultati sono davvero sconcertanti. In alcuni casi ho toccato valori prossimi a quelli di un modem analogico. Non solo,per attivarmela (anzi per passare da Adsl Free a Adsl Flat) ci sono voluti 3 mesi. Contattare l'assistenza è praticamente impossibile in questo periodo. Cosi cercando su internet, ho trovato il seguente forum
http://members.forumgratis.com/index.php?mforum=Tuttowindit&
e ho visto che in molti hanno problemi di lentezza con l'adsl di libero (forse Libero non è in grado di reggere il peso di molti utenti? perchè continuano a fare pubblicità? libero a 4Mb e io viaggio a 56k). In molti quindi, stiamo pagando un servizio di cui non stiamo usufruendo. Prendiamo fregature comunque e sempre, indipendentemente da chi ci offre il servizio.

Luca Quirini 21.04.05 11:07| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe dal 12 febbraio 2005 ho disdetto adsl Telecom Italia per cambio gestore Infostrada.oggi 21 Aprile 2005 sto ancora aspettando che Telecom mi liberi la linea per far subentrare Infostrada,ho spedito raccomandate ho fatto 20 telefonate alla sig.na 187, una diversa dall'altra,ed ogni volta devo raccontare la stessa storia , è un casino.tecnicamente non so quanto tempo ci vuole per disattivare la linea, o ne hanno talmente tante da disattivare oppure è una ripicca. cia beppe sei forte

RENATO OLIBONI 21.04.05 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Non so cosa sia l'ADSL dato che vivo in un paese in Piemonte, con circa 4000 abitanti dove questo servizio non è attivato e mai si attiverà perche alla Telecom dicono che costa troppo adattare la cabina. Ad un km di distanza c'è un altro paese con lo stesso numero di abitanti e con l'ADSL. Io mi domando: con tutti i soldi che prendono a noi con il fisso, forse attivare l'ADSL in paesi come quello in cui risiedo non sarebbe possibile?
Ma la cosa più simpatica è che ricevo telefonate dalla telecom per chiedermi se voglio attivare questo servizio.

alberto maconi 20.04.05 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Ora vi racconto questa. Maggio 2004. Mi telefona una gentile signorina per informarmi che "Alice adsl" aveva tot offerte. Mi chiede se fossi stato interessato, ma io me l'ero gia incagliata, allora chiedo che cosa sarebbe successo se avessi risposto di si."La cotatterà un corriere tra una decina di giorni per confermare ecc." "qQuindi non ho sottoscritto niente, no?" "Si, si,non si preoccupi"
Quattro giorni dopo la postina mi suona alla porta e mi consegna il pacchetto Alice.
Incazzato come una vipera rimando indietro il pacco. 2 mesi fa scopro da una bolletta che mi addebitavano (non a me ,a mio padre io studio non ho una lira per questo avevo bisogno di tempo per decidere insieme alla mia famiglia se mettere l'adsl o no) 5 euro mensili di affitto modem adsl e questo da sett. fino ad allora.
Telefono , risolvo tutto, (devo dire che mi hanno tolto effettivamente l'importo dell'affitto nell'ultima bolletta)ma parlando con l'operatore mi lamento dei prezzi assurdi e parlo della Francia dove sono stato 5 mesi in erasmus dove i prezzi sono molto più bassi. Questo ha la faccia di dirmi che la telecom italia in Francia ha un abbonamento (credo un free) da poco più di 10 euro. Poi mi dice se dovesse anche chiudere l'attivazione della linea visto che avevo usufruito di un'offerta per cui non l'avevo pagata e avrei rischiato in futuro di doverla pagare. Ma oggi tutte le offerte prevedono l'attivazione gratis!! Il giorno dopo mi telefona la telecom per sapere perchè avessi rescisso il contratto e volevano convincermi a riattivare tutto (sembravano anche un po' incazzati, loro!!!)
Il brutto che questo è sistematico non un caso. Ti si infilerebbero tra le chiappe pur di venderti qlcs.
Primo: se voglio qlcs. ti cerco io
Secondo: mid ici una cosa e poi ne fai un'altra senza il mio consenso
Terzo: hai dei prezzi criminali per chi come me non ha soldi e non vuole gravare e approfittare della famiglia
Telecom.... ma vaffanculo

marco fiorani 20.04.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Sul "caso telecom", vi segnalo un nostro articolo del 13 aprile:
http://www.portel.it/rubriche/punto.asp?id=367

intitolato Le due facce della medaglia Telecom.

Massimo Cavazzini 19.04.05 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Non stupitevi se l'intervista è uscita sul Corriere, senza verifiche nè contestazioni... Basta sapere che il Tronchetto della Felicità è un azionista considerevole di RCS (leggi Rizzoli Corriere della Sera) e il gioco è chiaro....

Luca Giovannini 19.04.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono profondamente affranto, la telecom si rifiuta di portare le connessioni adsl fino al mio paese [NB Saccolongo si trova a 8 Km da Padova, non a 80! ], non è previsto neanche nei suoi piani pluriennali. Inutile è stata una sollevazione popolare [seppur ridotta, siamo troppo pochi, sigh! :-( ] e pure infruttuoso l'interessamento da parte della nuova giunta comunale. Non solo ma sembra che non ci sia alcuna altra ditta disposta a portare in qualche modo il segnale fino a qua. Questo la dice lunga sul mercato libero!
Peccato perchè io lavoro vicino a Verona e devo fare avanti e indietro quattro giorni alla settimana (naturalmente con l'auto privata, visto che con i mezzi pubblici ci metterei più di 2 ore all'andata e 2 al ritorno), pur avendo la possibilità virtuale di lavorare da casa.
Tutto questo (forse) perchè la telecom non ritiene redditizio questo investimento; proviamo a fare i conti invece di quanto costa il pendolarismo mio e di altri, in termini di costi reali e virtuali, per me, lo stato e l'ambiente?

Antonio Dal Corso 19.04.05 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Vi racconto una storiella: qualche giorno fa, mentre navigavo tranquillo tranquillo e in analogico sulla rete, mi becco un dialer. Un dialer ti toglie la connessione con il tuo provider e, senza che tu te ne accorga, ne impone un'altra, che è solitamente moooolto esosa.

Ok. Fin qui nulla di nuovo. quello che è buffo è che oggi ricevo una telefonata dalla telecom che mi dice che stanno "rimodernando la linea, per renderla più sicura, per esempio dai dialer... lei conosce i dialer, signor scittarelli?"

ma guarda tu che combinazione! me ne sono giusto beccato uno!

e continua, ridendo: ".... i dialer sono pericolosi... ora se lei riscontra del traffico anomalo sulla sua bolletta può fare una denuncia e... stia tranquillo... non dovrà pagare. Oppure può chiedere il blocco di questi numeri di telefono, ma non è che può stare davvero sicuro... adesso, però, come le dicevo, stiamo rimodernando la linea e lei potrà essere protetto da queste minacce utilizzando la nuova linea digitale..."

(Marketing esperienziale: fai fare al tuo cliente l'esperienza del dialer e gli proponi la soluzione, facile facile, a portata di mano.... Così te lo inculi due volte.)

"...eh sì perchè questi dialer sono un problema... pure io sono stata beccata... per fortuna non era tanto, solo 120 euro.... voglio dire, c'è gente che arriva anche a mille, duemila.... certo, poi si fa la denuncia.... ma con la linea digitale..."

(Altra strategia: attingere a piene mani dalla propria storia personale per dare al tutto quel tocco di veridicità... e di umanità... ma che carini, come si preoccupano dei loro clienti!)

C'è qualcun altro lì fuori che ha fatto questa meravigliosa esperienza? dialer e proposta di aderire ad alice adsl senza pagare i 150 euro di attivazione?

Il dialer è: svchost.exe
I numeri che chiama sono: 899023834; 004382033306310; 00881939110210.
La signorina telecom... beh, quella la conoscete tutti.

Dario Scittarelli 19.04.05 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo alla disparità di trattamento da parte della polizia in servizi di ordine pubblico: mi è stato riferito che le forze dell'ordine hanno utilizzato spesso, nei confronti della tifoseria del Livorno Calcio (notoriamente schierata all'estrema sinistra), metodi paragonabili con quelli della Caserma Diaz. Ciò non avviene, almeno così mi risulta, con le tifoserie politicamente meno sinistrorse. Trovo che ciò non ci qualifichi come un paese "civile", checché ne dicano i benpensanti che considerano il Belpaese superiore ai paesi Arabi/Musulmani, ad esempio...
Si badi bene che il sottoscritto è un cittadino Pisano (cfr ancestrale campanilismo Pisa Vs Livorno), pesantemente critico nei confronti di tutte le tifoserie politicizzate, per giunta!
byFDS

Claudio Scarpellini 18.04.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Un tizio così è capacissimo di sostenere che gli fanno male le estremità perché ha i piedi grossi e non le scarpe strette. Quando si dice inversione del rapporto causa-effetto. Comunque in Italia l'imputato non è perseguibile per aver mentito alla corte, in questo caso bisogna dire purtroppo. Si avvalesse talvolta della facoltà di non rispondere, eviterebbe qualche magra sua e tante nostre incazzature.

Guido Maselli 18.04.05 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Ritorno al discorso adsl senza linea voce e quindi senza canone Telecom. Ho visto un po' di offerte e sottoscrivere l'ADSL senza linea voce costa circa 10 euro al mese in più di Alice e simili. Perché quindi devo risparmiare 10 euro di canone per pagarne dall'altra parte 10 in più per l'ADSL? (senza un numero di telefono e senza una linea voce). E' telecom che impedisce agli altri operatori di fare tariffe ADSL competitive?

Saverio Bondi 18.04.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
A proposito della telefonia e dei Cinesi..
C'è un nesso anche qui purtroppo. Eh sì non si finisce più.
La Telecom rispetto a quelli che ti stò per nominare è una piccola "scoreggina nel deserto durante una tempesta". E nessuno ci pensa.
Sicuramente per Te non è una novità ma per molti potrebbe esserlo.

Hutchison 3G Italy Investiments S.a.r.l. (Gruppo Hutchison Whampoa Limited)

Questi sono i più ricchi del mondo. Ma la domanda è: cosa ci fanno in Italia? E cosa centra la 3?


Alla 3 appena avranno finito i soldi che qualcuno gli ha prestato andranno tutti i casa.
Venderanno le antenne al tronchetto in cambio dell'assunzione di 1800 persone che non sapranno dove mettere.
Ma dai... stanno regalando telefoni, schede, a prezzi da supermercato. Fanno contratti molto costosi con testimonial famosi. Negli spot c'è il testimonial del testimonial del testimonial.... Il padre, le figlie ed il pagliaccio dell'isola dei famosi.... ma dove li prendono tutti questi soldi che non vendono? Non hanno un negozio di proprietà, tutto in franchising.... praticamente tutto nullo, finto, non esistono. Vendono tecnologia che non gli appartiene. La importano.
Ma poi come mai i Cinesi sono così interessati a finanziare la loro stessa consociata se è in perdita?
Quando mai recupereranno tutti i miliardi di euro spesi tra infrastrutture, antenne, sedi, personale e varie.....
E poi e poi.... Se ti interessa l'argomento in questione fammelo capire perchè a riguardo ho una bella chicca sulla questione 3-calcio-lega e la figa! Una brutta notizia per te. Il loro numero uno in Italia, uno che sicuramente non guadagna un cazzo, è ligure, è di Genova... azzzz.
Adesso fatti vivo tu. Io non voglio continuare senza un tuo interesse in merito.

P.S. Sei davvero in gamba. Continua così. Bravo.

Buon lavoro.

Henry


Henry Frame 18.04.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Prima di chiederci chi è costui........chiediamoci chi è il padre di costui???

Piero 18.04.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Io dico solo: ma uno con quella espressione può guadagnare 7,2 m/€ all'anno per tenere una azienda conme telecom in rosso fisso ??

Tommaso Grassi 17.04.05 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Grillo,
gironzolando in internet alla ricerca di qualche articolo che mi facesse capire come funziona il nostro paese, in termini di equità economica e non solo, sono arrivato alla conclusione che l'italia ( scritto appositamente con la "i" piccola, per accentuare l'Importanza di questo paese in Europa e non solo) sta incanalandosi in un percorso obbligato, che ci vedrà costretti ad abbandonare l'idea di industrializzazione per tornare a zappare la terra; il problema consiste nel fatto che, in questo paese, si lavora per far quadagnare i potenti e far morire di fame la povera gente... Un dato interessante è pubblicato sul sito dell'adusbef, che mette a confronto i costi della tenuta di un conto corrente italiano ed uno spagnolo, con differenza a favore di quello spagnolo di circa 250,00 € all'anno... Poi ti giri e scopri che l'ADSL in italia costa 60% in più ripsetto alla Francia... che il Carburante aumenta a ritmi di 0,15 € - 0,25 € all'anno... che una birra piccola ti costa quasi 5.000 lire (ne costava 2.000 lire)... Mi accorgo, insomma, che è sempre la povera gente a pagare; la cosa sconcertante è che ti fanno pagare salato i beni principali, quelli che dovrebbero aiutarti a stare meglio e a darti la possibilità di svilupparti, mentalmente ed economicamente... PER CAMBIARE LA MENTALITA' DELLA GENTE, DEVONO PASSARE LE GENERAZIONI, speriamo che le cose cambino prima che la nostra generazione intervenga per cambiare la mentalità dei potenti

Domenico Falvella 17.04.05 19:11| 
 |
Rispondi al commento

ho visto il tuo spettacolo a perugia e ne sono rimasto entusiasta... specie quando affondi il coltello sulle compagnie telefoniche... le vere sanguisughe del pianeta....
Sarà un caso ma proprio ieri 16 aprile sul TG3 delle 14.00, nella rubrica SCENARI, esattamente alle 14.45 c'era un servizio che parlava di SKYPE e delle nuove tecnologie per telefonare via rete... forse qualcuno ha capito che è ora di cominciare a fare informazione perchè tanto le cose prima o poi si imparano lo stesso.
Grazie per tutto quello che ci hai raccontato in due ore di risate.
francesco.

Francesco Raimondi 17.04.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
SEI GRANDE! GRAZIE PER IL TUO CORRAGGIO NEL DIRE LA VERITA' SU QUALSIASI ARGOMENTO.
VOLEVO CHIEDERTI COME DEVO FARE A ISCRIVERMI A SKYPE PER RISPARMIARE SULLA BOLLETTA TELEFONICA?

GRAZIE E CONTINUA COSI'

Dena Zanotta 17.04.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti scrivo da Gallarate (Va) e sono veramente arrrrabbbbbbiata!! Non se ne può più degli usurai legalizzati bancari: interessi e spese su un fido di 4000 euro, che mi costano documentati il 30% ogni 3 mesi. Ma quando riesco a rientrare dal fido e cominciare a stare tranquilla? Tu sei la nostra voce che arriva a tutti, continua così anche se la tua è una strada lastricata di ortiche ma, come dici tu.. DEVONO MORIRE..!!!
Ciao Silvana

Silvana Papa 17.04.05 14:11| 
 |
Rispondi al commento

ho difeso un dipendente Telecom contro il datore. Mi sono resa conto che la Telecom è un ministero, non una azienda. Tra l'altro il mio cliente ha vinto la causa e quelli di telecom si sono offesi!!!! Anzichè dargli la qualifica che gli spetta, vogliono imporgli una loro "transazione" altrimenti gli cambiano sede e lavoro.
Io passo ad altro gestore!

eleonora Bergamini 17.04.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, volevo solo informarvi che ci sono alcuni siti che offrono SOLO la linea adsl (senza la fonia) anche se non si possiede un numero telefonico Telecom.
In questo modo si puo' avere solo la banda "larga" (tanto veloce non si va MAI) e telefonare via internet.
Provate a cercare su google "adsl senza linea telecom" e andate un po' a vedere i risultati.
A presto

Maurizio Sacconi 17.04.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Ehilà Beppe (come dice Enrico la talpa),
credo che farò un post un po' lungo per affrontare un paio (facciamo 3) di argomenti...

1 - a proposito di Skype... è vero che si telefona "aggratis" o quasi però... siamo pur sempre in Italia!
E questo vuol dire che i nostri InterNet provider stanno litigando con TeleCom (però pare che stiano vincendo... più o meno) perché TeleCom non vuole che diano la ADSL senza la linea telefonica, perché altrimenti TeleCom non ci guadagna... anche se poi ci guadagna comunque.
E vogliamo ricordare quanto costano le ADSL qui da noi?!
Adesso qualcuno comincia timidamente a fornire le ADSL senza linea telefonica (come NGI, mi pare...) e c'è da dire che Skype è da usare decisamente su ADSL, perché il buon vecchio modem 56k fa un po' schifo come qualità.
C'è da dire anche un'altra piccola cosa sull'uso di Skype, forse non ovvia per chi non capisce un tubo di computer: chi non vuole o non può usare il telefono VOIP, deve comprarsi almeno il microfono, visto che per le cuffie credo bastino le auricolari del walkman.
Per il resto... Skype è più che una buona idea... anche se, personalmente, non mi fido degli acquisti via InterNet... :-(

2 - l'informatica! Come (chi poteva) ha visto ieri sera su TSI1, il nostro Beppe nazionale (su TV Svizzera, ma si può?!) ha ampiamente fatto capire (ma c'era bisogno?) che i nostri politici non capiscono niente di tecnologia, di rete, di computer e chi più ne ha, più ne metta.
Beppe, conosci il sito (e anche blog) di Paolo Attivissimo? Un altro "grande" italiano, oltre te... anche se lui se ne sta in quel di York...
Questo: http://www.attivissimo.net/rimborso_windows/istruzioni.htm chissà com'è, non ne parla mai nessuno, neanche "Mi Manda RAI 3"! Su 'sta pagina ci sono storie inquietanti di soprusi ai clienti e di soprusi da parte di Microsoft ai rivenditori, grandi (coem Dell (http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4036) o piccoli che siano.
Ma perché non cominciamo a fare le cose serie e a passare al software libero? Anche il nostro caro buon Governo risparmierebbe montagne di soldi... ma del resto, se non c'è una ditta dietro che fornisce loro le cose, non possono esserci neanche cose sporche, no?!

3 - il Digitale Terrestre... come prendere per il culo migliaia (milioni, quanti sono che si sono fatti fregare i soldi comprando il decoder?) di Italiani con una tecnologia "sperimentale" che non funziona. Commenti soliti al rivenditore: "Ma come mai non vedo la TV digitale anche con il decoder?" "Eh, sa... è sperimentale" "Allora rivoglio indietro i soldi" "Eh, ma con il contributo statale..." Ma poi perché lo stato deve "pagare" per farmi prendere una cosa che, per usare al pieno delle sue possibilità, devo collegare al telefono e spendere altri soldi?!?!? Sono sicuro che, anche se mi si sta rompendo e vedo pochi canali, terrò il mio vecchio televisore fino all'ultimo secondo del 2006, quando faranno il conto alla rovescia in TV per l'ultimo dell'anno e quando diranno -3, -2 , -1 e si spegnerà perché passeranno al digitale! E poi butterò via tutti i televisori, così risparmierò anche sul "canone", ovvero sulla tassa di possesso del televisore
A proposito del canone TV... sulla legge, se non erro, c'è scritto che la tassa applicata a tutti gli apparecchi in grado di ricevere trasmissioni televisive... mi faranno pagare il canone anche sul PC?! Aspettiamo...

Mah... mi fermo perché ho occupato troppo spazio! :-)

Marco Bresciani 17.04.05 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Forzelin , ho letto nel tuo msg blogg che vedi la TSI Televiosne Svizzera , Io che ho il digitale e sto a 1 km alla Svizzera Perche non la vedo??? Perche il mio digitale terrestre si vede uno giorno No e tre giorni Pure. Appaiono e scompaiono i canali come gli pare ?? stiamo pagano lo scotto per avere creduto della tecnologia , ma siamo delle pure cavie.

Lorella Romanelli 17.04.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
un piccolo commento relativo alla linea ADSL. Io vivo a Carbonera e da 4 anni sono entrata nel club delle smanettatrici. Internet è possibile solo con un 56k perchè da noi la linea non esiste..... previsioni ...sconosciute! è da quattro anni che chiedo e la metteranno sempre il prossimo anno. ( a due km da casa mia esiste da molto prima).Con questo sistema telefonico, se sei un pò dentro alle tecnologie te la cavi ma sei un semplice mortale (e siamo ancora molti) paghi anche per chi è aggiornatissimo. Non parliamo poi delle offerte vantaggiose degli altri operatori. Ti contattano ti convincono e poi non ti fanno più sapere che i vantaggi, per cui tu PAGHI un canone fisso, non sono attuabili perche il contratto lo hai "firmato tu - quando non si sa) ma l'utente è il tuo ex marito.La vita è complessa e la testa è una. non mi sento ignorante ma solo impossibilitata a star dietro a tutti.
ciao e grazie per lo spazio.
Beppe sei grande!!!

agnese felizzi 17.04.05 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Avrei milioni di cose da dire, ma mi limiterò ai miei problemi con il ministro STANCA e con La Telecom. Abito in Italia da 1 anno. Vengo dalla vicinissima Svizzera (a meno di 1 Km da me), ma la mia vita é cambiata totalmente rispetto alla mia possibilità di accesso a Internet. la casa dove abitavo era dotata di una rete di computer - 5 - collegati fra loro e collegati 24 ore al giorno a Internet. ad un costo irrisorio. Ora - In italia - nel benestante NORD non riesco ad avere accesso alla linea ADSL. Abbiamo fatto di tutto, ma la TELECOM non si dà una mossa. Anche le autorità hanno scritto per poterne usufruire in Municipio, alle scuole, e in quelle mille situazioni dove una linea veloce semplificherebbe la vita. Ho letto che solo 4/5 milioni di utenze sono collegate alla linea veloce e che quindi tutta questa gran avanguardia non c'è, siamo un fanalino di coda dell'Europa. -------- http://lorellaromanelli.interfree.it/adsl.html ----- in questa pagina ho pubblicato un articolo tratto dalla riviosta Computer Idea, e descrive con precisione la situazione. Sono stufa i essere una cittadina di serie B. Vogliamo la linea ADSL , anche nei piccoli centri . Perché sono tutti capaci di far arrivare i servizi nei grandi centri, ma noi che siamo nei piccoli paesini abbiamo ancora più bisogno di essere collegati ad Internet.- STANCA DOVE SEI... TRONCHETTO della mia infelicità dove sei???

Lorella Romanelli 17.04.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao mitico Beppe,
ho visto la registrazione del tuo spettacolo di Milano sulla tv svizzera venerdi e sabato 18/04.
Occasione unica e ragara, quando mai ti si potra' rivedere in tv?
Contrariamente a quanto si dice, io sono molto interessato alla teconologia digitale terrestre, e forse l'unico in italia che non l'ha fatto solo per il calcio.
La cosa piu' bella e' che mi permette di vedere la tv svizzera (e quindi lo spettacolo di ieri sera).
Ricevo molti piu' canali e con molto meno disturbi, la qualita' dell'immagine e dell'audio sono migliori.
Anche qui la tv svizzera eccelle trasmettendo con un formato immagine migliore dei canali italiani(720x576 contro 544x576 di risoluzione nonché meno compressi).
A proposito di tv svizzera, sono anni che trasmettono sfruttando i 2 canali audio, cioe' hanno iniziato prima ancora del digitale terrestre.
Per alcuni film si ha la possibilita' di sentire il film in italiano (L1 del telecomando) oppure in lingua originale (L2 del telecomando).
Non ti dico la comodita' se ti vuoi ripassare l'inglese e ti rivedi un film gia' visto in lingua originale. Inoltre trasmettono sempre in stereo. Mi domando come mai italia solo la rai trasmette in stereo, ma soprattutto nessuno sfrutta il secondo canale audio.
Sono almeno 15 anni che vedo qual cavolo di tastino blu L1-L2 e mi sono sempre domandato a cosa servisse.
L'ultima, inizi il tuo spettacolo dicendo che ti trovi li tuo malgrado, non per far ridere, ma per commentare l'assurdita' delle cose che ci circondano, almeno cosi ho capito. Hai detto non sono io che vi faccio ridere ma sono gli altri. Qunado invece pensi di fare uno spettacolo dove tu ci vuoi far ridere?

Roberto Forzelin 17.04.05 09:55| 
 |
Rispondi al commento

ciao
mi dite se attivando skype posso telefonare ovunque nel mondo e connettermi anche ad internet
evitando di pagare il canone a telecom oppure devo mantenerlo per forza??
E' inoltre indispensabile acquistare un telefono particolare per usare Skype??
grazie a tutti quelli che mi risponderanno

claudio ferrari 17.04.05 01:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao GRILLO...ed amici del BLOG...

ATTENZIONE!!!
Per tutti gli utenti Telecom dotati di un modem almeno che gira almeno a 36K..(poverino...e rimasto solo..)o meglio ancora un abbonamento anche a tempo o flat ADSL:

Sul sito www.skype.com si puo' scaricare un programmino fantastico e totalmente gratuito per telefonare GRATUITAMENTE (anche se il canone telecom lo si paga lo stesso...) tra tutti gli utenti che lo hanno installato, nel mondo!!

Funziona come una sorta di messenger ma oltre a poter telefonare, si ha a disposizione di un organizer,una segreteria telefonica (tanto amata da Grillo)ed una agenda che cerca dai vari outlook ed affini tutti i contatti della rubrica, segnalando utenti che hanno installato SKIPE!!!

Fantastico per chi lavora con il computer e deve fare lunghe ed onerose telefonate a colleghi...

Chiamami Grillo che parliamo le ore in barba (per quanto possibile) a Telecom!!! eh eh

Un Abbraccio Emanuele!! Vai Così!!

Landini Emanuele 17.04.05 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Sarà un problema della scuola italiana che ho frequentato, ma mi sento un "PINOCCHIO"...fortunatamente c'è BeppeGRILLO, grazie mille.Ho visto che durante uno spettacolo trasmesso sulla rete svizzera Beppe ha chiamato in australia per otto minuti spendendo 1,5 euro, vorrei capire se posso usufruire anche io del servizio.Tullio 27anni

tullio barzaghi 16.04.05 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Finalmente hai trovato un piccolo spazio...nella rete televisiva, ma che tristezza saperti su un canale svizzero, quando in Italia tutti avremmo bisogno di te.
Ho trovato molto interessante la possibilità di non pagare le telefonate, ma ho paura che la fregatura è li dietro l'angolo che ci aspetta!!!
Questa sera avrò il piacere di gustarmi il seguito del tuo "saggio".
Ciao Beppe e ciao a tutti

Angelo Triani 16.04.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Il dubbio sorge spontaneo:
Non è che in Italia Telecom può fare prezzi così alti perchè non c'è vera concorrenza.
Il servizio fornito è identico ma i prezzi in Italia sono molto più alti che in Francia. Che vergogna!
Cambieranno mai le cose? Si, se a livello politico ce ne sarà un giorno la volontà. Oggi sentivo su Rai 3 che anche gli Sms hanno un costo più alto in Italia che in altri paesi.
Ma già qui gli stipendi aumentano ogni 6 mesi, no?
gli statali attendono da 15 mesi e gli operatori sanitari da 38.

valter saulle 16.04.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a Beppe e a tutti. Vorrei dire una cosa a proposito di telefono. Mi e' giunto recentemente, insieme all'ultima bolletta telefonica, un modulo con cui posso decidere se apparire o meno nel prossimo elenco telefonico nazionale ed opzioni annesse, ma soprattutto posso finalmente decidere se ricevere o no telefonate pubblicitarie, che di continuo mi tormentano quasi tutti i giorni con offerte soprattutto di passaggio ad altri operatori telefonici ( io sono abbonato alla Telecom Italia, so perfettamente del problema delle tariffe ma credo che un passaggio ad altri gestori potrebbe peggiorare la situazione: so di gente rimasta senza linea telefonica e cose del genere per aver voluto il cosiddetto "risparmio", secondo me in certi casi da considerarsi un bello "specchietto per le allodole"........ ). Spero proprio che questa sia la volta buona per smettere di ricevere indesiderate proposte commerciali, guarda caso spesso all'ora di cena con conseguente mia irriferibile imprecazione, e quant'altro di fastidioso ( e soprattutto invasivo e non richiesto ) ci possa essere. Mi auguro inoltre che la faccenda riguardi anche le agenzie immobiliari: spesso senza dichiarare apertamente l'appartenenza alle medesime ( ma che furbi!!!!! ), c'e' gente che telefona per sapere se so che nella mia zona stanno vendendo delle case o se addirittura ho intenzione di vendere la mia!!!!!! Avrei una serie di belle risposte in merito ( per esempio: "Se vendo casa? Ok, parliamone.....senta, ma.......in cambio, lei mi ospiterebbe a casa sua senza farmi mancare i miei comfort????????" ). Un abbraccio. Alberto

Alberto Seveso 16.04.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

come posso saperne e capirci di più su skype argomento trattato in uno spettacolo e di cui ho colto solo una parte della spiegazione. Grazie

massimo albizzati 16.04.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ho seguito il tuo spettacolo alla televisione svizzera e sono rimasto molto colpito dallo scoop dele telefonate gfratis. Vorrei saperne di più, la cosa è estremamente interessante. Desidero comunque complimentarmi con te dello spettacolo che come sempre, è molto ben punzecchiante e accattivante. Complimenti per la capillare informazione che come sempre è molto peculiare. Grazie delle verità che ci dici e chi devono far riflettere.

Roberto Benzoni 16.04.05 15:35| 
 |
Rispondi al commento

ACCIDENTI BEPPE COME AL SOLITO HAI DETTO GRANDI VERITA'. SEI SEMPRE AVANTI NELLE TUE AFFERMAZIONI.
IERI SERA NE HA I DETTE DI TUTTI I COLORI E CI SONO RIMASTO QUANDO HAI DETTO CHE IL' NANO DEMOCRATICO' NON E' L'UOMO PIU' POTENTE D'ITALIA.
NON AVREI MAI IMMAGINATO CHE FOSSE IL 'TRONCHETTO DELLA FELICITA'IL PIU' POTENTE.
BAH COSE DELL'ALTRO MONDO.CONTINUA COSI' NON MOLLARE MAI (IO SONO INTERISTA E NE SO' ) .
LE TUE PREVISIONI SI SONO SEMPRE AVVERATE SEI PEGGIO DI NOSTRADAMUS.
CIAO E BUON LAVORO
LUCA

LUCA BONOMI 16.04.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Ieri sera ho avuto la fortuna di assistere alla prima parte del tuo spettacolo sulla TV Svizzera. Come al solito sei stato grande, ci fai ridere, e ci fai anche piangere quando pensiamo che ciò che tu dici purtroppo è realtà. Tu hai parlato di costi telefonici ed hai precisato che se stiamo attenti alle tecnologie (che già esistono) si possono risparmiare parecchi soldini. Dopodiché hai invitato una Tua spettatrice a telefonare in Australia. Alla fine ci hai detto che la ragazza/signora ha parlato per un tempo pari a 8 minuti ed ha pagato 1,80 euro. Bene, benissimo dico io, ma solo rispetto a Telecom. Devi sapere che esiste di meglio per telefonare nel mondo. Io ad esempio uso una tessera prepagata (costo 5 euro) e da Milano riesco a parlare per ben 6 ore chiamando su numero urbano (ma non pago le telefonate urbane), mentre chiamando al numero verde riesci a parlare per 3 ore che comunque non è male. L'unico lato negativo è, che il traffico deve essere consumato entro 30 giorni dalla prima chiamata per alcune schede, mentre per altre c'è un tempo di 90 giorni che è un tempo onesto. Detto ciò, se confronti 1,80 euro per 8 minuti con 5 euro per 6 ore capirai che esiste di meglio per poter risparmiare. Dimenticavo, se vuoi informarti di quanto sto dicendo e poter così avvertire i tuo attenti spettatori, una delle schede si chiama "EUROPA" e dura per 30 giorni, mentre quella da 90 giorni non ricordo perché non si tratta di una vera scheda ma di uno scontrino rilasciato dalle tabaccherie.
Ti saluto con affetto
Orlando

Olando Varano 16.04.05 13:42| 
 |
Rispondi al commento

volevo chieder come mai quano ci sono stati scontri tra livorno e lazio la maggior parte degli arrestati dai carabiniere erano livornesi?

matteo anichini 16.04.05 12:18| 
 |
Rispondi al commento

volevo chieder come mai quano ci sono stati scontri tra livorno e lazio la maggior parte degli arrestati dai carabiniere erano livornesi?

matteo anichini 16.04.05 12:17| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di telefonia.... Voi sapevate che i famosi tre mesi gratis tanto sbandierati dagli onnipotenti gestori telefonici per l'accesso alla linea "superveloce" ADSL sono condizionati dall'effettivo rimborso dello Stato ai gestori medesimi? E se lo Stato non sborsa i soldi , come al solito, gli utenti consumatori rimangono fregati... come sempre, non c'è nessuna eccezione alla regola ....ma non dobbiamo preoccuparci perchè va tutto bene, siamo nel migliore dei mondi possibili ed immaginabili... gli italiani sono ricchi perchè hanno la casa in proprietà pagata con 20/30 anni di mutuo e con ipoteche sulle spalle.. Ma per favore....

simona giangregorio 16.04.05 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Lavoro da anni nel campo dell'informatica e delle reti, e proprio ora sto sviluppando un progetto VOIP (e' cosi' che si chiama la tecnologia che viene usata da Skype). Putroppo per i comuni mortali, cioe' chi ha una adsl flat con un qualsiasi operatore, l'uso di Skype, o di qualsiasi altro software del genere, e' molto difficoltoso, se non impossibile, causa l'intasamento della rete.
Telecom, e di conseguenza tutti gli altri operatori, annunciano ogni mese un'incremento della banda (una volta Alice era a 256Kb ora siamo a 1024kb) senza pero' cambiare le infrastutture e, importantissimo, senza cambiare la banda minima garantita. Cosi' noi siamo convinti di avere una linea velocissima, ma invece risulta che solo l'1% dei test hanno dato una velocita' attorno ad 1Mb, negli altri casi era un successo arrivare a 640Kb. Il buon "Tronchetto dell'infelicita'" questo lo sa, e non penso che gli convenga fare funzionare meglio le linee ADSL.!!!! Oltretutto quasi tutti gli altri operatori, dipendono da Telecom! Continuando cosi' ottiene di incrementare le vendite delle linee ADSL senza pero' perdere quattrini nelle linee tradizionali.
Ciao.

P.S. Stasera mi vedo, su TSI, la seconda parte del tuo spettacolo. Sei un grande!

Piero Piotti 16.04.05 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe! Straordinario come sempre.

Grazie delle informazioni preziose su skayp.

Mi sorge un dubbio: non credi che se prendesse piede come si spera, i gestori non farerrebo altro che aumentare i prezzi della connessione a internet, alla quale comunque siamo tutti legati?
Che ne dici?

Ciao
Sonia

Sonia Indinimeo 16.04.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

riguardo skype...premetto che ho appena visto lo spettacolo di Beppe sulla TSI1...beh è curioso questo fatto...posso chiamare tutto il modo gratis (o quasi, cioè pago solo con chi non possiede skype, appunto)ma mi trovo nelle condizioni di dover regalare alla telecon ben 35euro a bimestre senza fare nulla di nulla (lo chiamano canone..mah!)...se poi voglio una linea adsl-flat per poter usare "al meglio" skype devo pagare altri 30euro al mese(con tele2 qualcosina di meno...con telecon qualcosona di più!...abito in un paesino in cui non è previsto un altro modo di telefonare che non passi da telecom...vedi fastweb...canonezero di infostrada...)...ma è possibile che non ci sia il modo per potere avere in casa propria la sola linea internet a banda larga senza che ci sia lo zampino di telecom?
io non voglio più in casa mia il VECCHIO telefono...voglio telefonare con internet...voglio risparmiare!!!ma non posso...

Stefano Bardella 16.04.05 01:35| 
 |
Rispondi al commento

Ruuugggiiieerroooo????!!!!......Pppppppppppppppppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

fabrizio ablondi 16.04.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Dal Corriere della sera on-line
Sottosegretario alle Comunicazioni: «E' nostra intenzione fornire il decoder interattivo gratuitamente alle famiglie disagiate»

Certo le famiglie disagiate aspettavano solo il decoder interattivo gratis!!!!!
Così si consolano quando non arrivano a fine mese...pare che ci sia in giro una crisi della quarta settimana, cioè qualcuno non arriva veramente a fine mese e non può fare la spesa!
Alcuni negozianti fanno credito a fronte di questo nuovo disagio ,meglio dire euro-disagio...

Ciao Beppe 6 1 grande!!!!

Vanessa Beltutti 15.04.05 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello discutere un pò anche di come si arriva a far uscire su un quotidiano nazionale interviste del genere, dove praticamente chi viene intervistato e parla lo fa senza che vi sia un reale contraddittorio. Quella di Ruggiero, come tante altre, più che un'intervista è un buon prodotto creato dal suo ufficio stampa. Oggi il giornalismo in Italia, sia a livello nazionale che locale, non muove un passo se non interpella o stringe la mano all'addetto stampa di questo o di quello, timorosi come sono di intralciare il passo a qualcuno o di soffermarsi troppo su un'aggettivo o su un episodio che, magari, al "guru" di turno non farebbe piacere vedere affiancato al proprio, per l'occasione, immacolato curriculum. Dai Beppe, butta un pò l'occhio nelle P.R. dei grandi gruppi editoriali...altro che giornalismo, siamo alla pubblicità subliminale, a scrivere davvero ne son rimasti in pochi, per il resto, ciò che arriva sono tutte "veline".

carmine aceto 15.04.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

I manager, per poter guadagnare così tanti soldi, non possono che puntare a far crescere i conti delle aziende in cui lavorano, e pechè questo succeda devono spennare il più possibile i loro clienti. Occorre porre un limite agli stipendi, otterremmo che stiano più tranquilli, che non ci rompano più le palle con continue offerte di nuovi portentosi prodotti, e che le aziende comincino finalmente a tagliare i costi superflui ed eccessivi per il personale Dirigente.

giampaolo turri 15.04.05 17:31| 
 |
Rispondi al commento

E quei venduti del Corriere che hanno detto, che tutto va bene! che tutto è regolare! e sopratutto che è tutto vero!!!!

Corrado Festinese 15.04.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

non sarà un Ruggiero di Telecomitalia a farmi cambiare l'opinione che ho di telecom, maturata in anni di adsl, bbs, flat e minghiate varie...
purtroppo simili sparate sono alla base del marketing di ogni azienda che fonda i propri valori sul guadagno ad ogni costo.

stefano "akiro" meraviglia 15.04.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Certo però che anche tu Beppe, un po' spietato lo sei, con lui, il povero della foto, ...una foto dove è venuto peggio è difficile da trovare, già mamma natura non è stata generosa... e poi con noi che ce la flashi in faccia come apriamo il tuo sito.
Pietà.

Ines Galliadoro 15.04.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

e se smettissimo tutti di collegarci con la telecom??????? bisognerebbe, tutti insieme, disdire gli abbonamento e mandarli a cagare.....

giorgio gabrielli 15.04.05 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego Beppe togli la sua foto perchè non resisto più...mi verrebbe voglia di dargli 2 sberle!!!!!!!!

Silvia Carnio 15.04.05 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Diffondete il verbo...

Papa Gianluca 15.04.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
il problema non è che ruggero se ne va a dire certe cazzate, probabilmente per non allarmare gli italiani, ma che ci sia un giornale nazionale, il più accreditato giornale nazionale, pubblichi queste porcherie senza controllare la veridicità di quello che viene affermato e in caso fossero state appurate, che siano state taciute senza nemmeno un articolo che sbugiardi il menzognero!
Ci fosse stato ancora Indro probabilmente quell'articolo non lo avrebbero mai letto i clienti del corriere!
io propongo di scrivere tutti quanti una mail di protesta alla redazione del corriere!
è ora di finirla con questa presa di giro a 360°

Claudio Landi 15.04.05 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi questo Riccardo Ruggiero, il Manager + pagato d'Italia?
La risposta su Internet...
"Riccardo Ruggiero, figlio dell’attuale (ora ex N.D.R.) ministro degli Esteri," (Dal sito DagoSpia)
In Italia vale il "tengo famiglia..."

Ciro Tomasetta 15.04.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

La vera vergogna secondo me non sono le cazzate che spara quel maialino ma, chi ha avuto l' incompetenza di pubblicare quell' articolo su un giornale rinomato senza mettere un articolo di spalla per sbugiardare tutte quelle menzogne... è li che sta il marcio, è ovvio che uno tenda a portare acqua al suo mulino ( soprattutto quando si becca quelle cifre e magari dopo dichiarazioni di quel tenore gli si alzano le azioni in portafoglio... ) ma, il vero giornalista è colui che prima di fare un' intervista si documenta per essere pronto a smentire ciò che un pagliaccio tenta di far credere; nel caso in questione uno non sta svolgendo l' attività di giornalista ma, quello della prostituta, è lui quello che alla mattina guardandosi allo specchio dovrebbe sputarsi in faccia e non solo perchè avalla delle emerite stronzate ma, anche e soprattutto perchè con veri giornalisti un giornale non dovrebbe campare di sola pubblicità ma, anche di qualche vendita in più visto che non è solo vero che la gente non compra il giornale per ignoranza ma anche perchè nel 90 % dei casi non c' è proprio niente di interessante da leggere...

emanuele patrone 15.04.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho gia scritto su Internet elettrica e ne so qualcosa perchè è stata sperimentata nella mia città per alcuni mesi. La sperimentazione è andata OK però è finita da molto tempo ed ancora niente.
Purtroppo uno dei mali dei giorni nostri è che non sufficiente che esistano nuove tecnologie ma devono anche CONVENIRE a qualcuno.
Serve poco per capire che l'internet elettrica farebbe una concorrenza spietata all'attuale ADSL (da non dimenticare poi che la stessa ENEL ha Wind/Libero) ed allora meglio metterla in un cassetto.. come tante altre cose..
Purtroppo non sono ottimista.

Gabriele Bernabini 15.04.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Copiato da:
http://www.giornaletecnologico.it/hitech/200504/11/425987970027c/
sarebbe un bel vantaggio per gli utenti, o no ?

Internet elettrica, l’Ue ci crede
Il Web veloce sarà presto per tutti

Internet veloce sarà finalmente disponibile per tutti i cittadini europei, ovunque essi si trovino. L’Unione europea, infatti, ha emesso una raccomandazione diretta a tutti gli Stati membri sull'uso della rete elettrica per accedere a Internet ad alta velocità. Secondo Bruxelles, questa tecnologia, ha tutte le carte in regola per garantire e favorire la concorrenza, aprendo il mercato a nuovi fornitori di connessioni ad alta velocità che vogliono usare la tecnologia ribattezzata “Powerline”. Finora, la rete elettrica è stata impiegata per l'accesso a Internet, ma solo in poche aree urbane.

Il potenziale, ci tiene a sottolineare la Commissione europea, è però enorme perché in Europa ben 200 milioni di case, scuole ed uffici sono raggiunte dall'elettricità. La tecnologia Powerline, poi, risulta essere molto interessante in quanto consente agli utenti di connettersi e viaggiare a velocità comprese fra i 2 e i 20 Mbit per secondo, molto di più di quanto si possa fare con una normale Adsl.

“Un accesso Internet veloce e affidabile è vitale per mantenere l'Europa competitiva in molti settori - spiega Viviane Reding, commissario per la società dell'informazione - piccoli o grandi che siano. Voglio assicurarmi che i fornitori di accessi Internet possano sfruttare qualsiasi tecnologia. Vogliamo unire le forze per ampliare il mercato europeo della banda larga".

“Alle tecnologie innovative – ha aggiunto Reding - è necessario dare l'opportunità di dimostrare che valgono e che possono contribuire alla crescita dell'Europa. Il prerequisito fondamentale per lo sviluppo della tecnologia è un ambito regolatorio chiaro e bilanciato, che possa attrarre fornitori e investimenti nel mercato della comunicazione su rete elettrica. Sarà la raccomandazione della Commissione a fornire più certezze agli Stati membri".

Pierfranco Grivet Brancot 15.04.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Per Luca Teodori:
personalmente non sono invidioso per i suoi 7.2 Mil€/anno, sono solo dispiaciuto di aver contribuito anch'io un pochino a quella cifra esosa, a suon di bollette esose...
In ultima analisi penso che nessun normodotato possa essere invidioso di uno con quella faccia lì...

Massimo Agati 15.04.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento

non so se c'è già un post aperto sul tema,
volevo maggiori info sul sistema usato per telefonare con un cell via internet, mostrato durante lo spettacolo dal grande beppe.

luca teodori 15.04.05 10:44| 
 |
Rispondi al commento

chiaro che uno che guadagna 7,2 milioni di euro l'anno dica che tutto è perfetto, che siamo i primi e che abbiamo i doppini placcati in oro... DEVE essere così, diversamente, chi lo ha messo su quella bella poltrona, potrebbe cominciare a pensare di "fargli cambiare lavoro" e adeguare la sua busta paga alla dabbenaggine che lo caratterizza...
ovviamente deve anche impegnarsi a tenere i costi dei servizi alti, così da riuscire a fatturare cifre che gli permettano la pacchia!

invidio comunque voi che avete questo problema: dove vivo io, in una località balneare, l'adsl non c'è e probabilmente (a detta di tecnici telecom) non ci sarà mai!!!
quindi mi tocca pagare ben 20 euro/mese per una semiflat ISDN dalle 20,30 di sera alle 8,00 del mattino (ad una velocità che certe sere mi addormento con la faccia sul mouse)... che se stai collegato per un paio d'orette di fila ti disconnette e col XXXXX che ti permette di riconnetterti!!!

capitano, mio capitano... dove sei quando servi?

ma il mio è solo un caso isolato (mica tanto poi)... in italia va tutto bene... siamo all'avanguardia... siamo i primi.......

e io dove minchia vivo?

p.s.: scusate il lungo sfogo!

roberto diamante Commentatore in marcia al V2day 15.04.05 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Da Punto Informatico:
...un dato certo, nel bilancio 2004 presentato da Telecom il mese scorso: a dicembre l'ADSL copriva l'83 per cento della popolazione italiana. Il dato precedente, del bilancio di settembre? Era coperto l'83 per cento del territorio. Così Telecom, cambiando l'unità di misura (da territorio a popolazione) non permette di capire se ci sia stato un miglioramento.
L'INDUSTRIA PRIVATA DIMOSTRA CHE DEGLI INVESTIMENTI NON SE NE FREGA NIENTE, SFRUTTA LA VECCHIA RETE COSTRUITA DALLO STATO E BUONANOTTE

Luca Lipari 15.04.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe! Arrivo fresco fresco da un tuo spettacolo...Nessun complimento, solo grande rispetto.
Ho una notevole esperienza - negativa - con tutti gli operatori italiani. Recentemente ho disinnescato Telecom e Wind...la cornetta aveva preso un aspetto molle e viscido e ogni tanto mi é parso di avere meno sangue in circolo...Dunque, la svolta arriva (mi aspettavo qualche accenno a PG, ma sono convinto che lo stai appurando) dalla linea SOLO DATI...Si tratta di un tipo di linea che esclude il traffico vocale e permette il solo transito di dati...Quindi NO ABBONAMENTO TELECOM! Per fare ciò bisogna rivolgersi ad operatori internet provider che agiscono solo attraverso rete(Cheapnet, Woow, micso, Bbip...sono in molti e con prezzi da vagliare...). Costoro, con un onere in media di 100 euro, richiedono a Telecom l'attivazione della linea solo dati...Dunque PC, dunque Skype, dunque con 100 euro abbiamo sepolto Telecom...almeno in apparenza...In rete comunque ho letto di molte cause sollecitate da Telecom verso questi operatori...ma alla fine é costretta a concedere...La linea solo dati + Skype é il vero mezzo per abbatterla...Beppe pensaci tu!

Fabio Schiavino 15.04.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

A me più del costo interessa il servizio ADSL, sarei pure propenso a pagarlo come adesso ma che sia una vera ADSL, qui invece o prendi TELECOM o ti fai l'ADSL con altri gestori il servizio fa davvero schifo!!! Vorrà dire che prenderò in fitto un appartamento in Francia, così ogni sera vado li e navigo veloce e a costi ridotti...

DIEGO CUCCURULLO 15.04.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Non posso fare a meno di sottolineare come mentre lo strapagato ruggiero fa annunci al limite del comico in altri paesi Usa per esempio la tecnologia adsl è superata da tempo viaggiano tutti su fibra ottica e le linee vanno dai 10/10 mbt /sec a 100/100 mbt/sec per non parlare del giappone o della corea del sud dove con 10 $ dollari al mese ti danno una linea da 8 mb/sec o in svezia dove in ogni casa arriva la fibra ottica.

E noi saremmo all'avanguardia????

Mirco Mordini 15.04.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Bah... l'unica cosa intelligente che potrebbe fare uno che ha guadagnato 7,2 milioni di euro l'anno scorso, dopo una serie di dichiarazioni così, sarebbe quella di comprarsi un'isola nel pacifico e "sparire"... Oppure che sò... iniziare a fare il suo lavoro e mettere in pratica le cose che dice, visto che ad oggi di vero c'è solo il suo stipendio.
=augghe=

Gabriele Moretti Commentatore in marcia al V2day 15.04.05 09:40| 
 |
Rispondi al commento

L'adsl, per noi che viviamo in campagna è ancora fantascienza. Gli operatori diversi da Telecom non possono fare contratti finche Telecom non riceve un cospicuo numero di prenotazioni. Se questo non è monopolio... Basta con le dicriminazioni verso chi non vive nei centri urbani!

Umberto Sirigatti 15.04.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono talmente avanzati che fanno fatica a dare la guida telefonica, è la decima telefonata che faccio da ormai da due mesi senza alcun risultato , dovrebbero vergognarsi, ma è un sentimento che non gli appartiene.
Domenico Cuppari

domenico cuppari 15.04.05 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Costi alti sull'ADSL... ci credo, con tutta la gente che devono pagare per promuovere il servizio!
Io sono una vittima della Telecom... ricevo a casa un giorno sì e uno no una telefonata da uno sconosciuto operatore che mi chiede se voglio l'ADSL.
Fino ad ora ho ricevuto 50 telefonate di promozione sull'ADSL solo da Telecom! Basta! Non voglio l'ADSL!

Robustelli Michela 15.04.05 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma che comunistaccio quest'uomo. E' pure in sovrappeso con le guanciotte piene di transustanziata materia, l'eccellenza.
Meno male che Tronchetti resta a dieta altrimenti il costo di una linea adsl anzicche' essere di 1 milione l' anno sarebbe di 2.
Ora che si sta allargando in francia poi..... potra' fare raffronti migliori (per se stesso), chissa' che medie usera'.... benedetta matematica! :))

edmond dantes 15.04.05 06:18| 
 |
Rispondi al commento

x Palazzani.

Credo che tutti, anche il sig. Guerrieri, ritengano che la rete di infrastrutture non doveva andare in mano a telecom, quello che voleva far notare secondo me è il fatto che nel 1998 l'adsl in Italia era ancora un qcs di astratto e che mentre nella telefonia fissa la concorrenza ha portato ad un abbassamento delle tariffe, questo non è avvenuto per l'adsl a causa della poca incisività nell'azione del garante delle TLC Cheli che ha ignorato il parere del presidente dell'antitrust Tesauro sul fatto che era necessario lo scorporo della rete, e anche del ministro Gasparri che da 2 anni tiene bloccata la liberalizzazioni delle frequenze wireless che permetterebbero di coprire a costi bassi tutta la popolazione con la banda larga e soprattutto permetterebbero la liberalizzazione dell'ultimo miglio e quindi il distacco completo da telecom Italia.
Per quanto riguarda il discorso dell'accanirsi contro telecom penso che Beppe Grillo, come anche noi utenti, la finiremo di accanirci con Telecom quando questa finirà di accanirsi contro gli utenti italiani tosandoli con tariffe e canoni scandalosi, affibbiandogli servizi in bolletta mai richiesti, (che poi per essere tolti, passa una vita mentre se sgarri di 2 giorni a pagare le bollette,sballate, ti staccano il telefono e poi anche se hanno sbagliato loro ti chiedono 150 euro per riattivarti la linea), permettendosi di falsificare la firma per l'autorizzazioni ad installare i ripetitori per i telefoni cellulari nelle abitazioni degli utenti (roba da associazione a delinquere) che cerca in tutti i modi di danneggiare gli operatori alternativi e lo sviluppo della concorrenza, quando telecom smetterà di fare tutto cio' forse la richiesta di non accanirsi contro questa potra' essere accolta, prima di allora io, Beppe Grillo e tutti gli utenti spennati da telecom hanno il sacrosanto diritto di lamentarsi e cercare di cambiare le cose.
Per chi si chiedeva come cambiare le cose, noi come associazione (nata da circa 2 mesi) stiamo tentando di farlo, intanto abbiamo denunciato telecom alla Commissione Europea che subito dopo si è espressa affinché i prezzi dell'adsl siano calmierati, stiamo raccogliendo firme reali sull'intero territorio nazionale che appoggiano il nostro manifesto contro il digital divide che contiene punti che secondo economisti e secondo gli utenti internet sono assolutamente necessari per far sviluppare la concorrenza nelle Tlc, consiglio a tutti di leggerlo, abbiamo organizzato un forum sulla banda larga a Torino il 28 maggio a cui parteciperanno anche persone di un certo "peso", stiamo stringendo rapporti con provider che potrebbero offrire la banda larga in zone ancora non coperte, e abbiamo in mente tante altre iniziative, per fare tutto cio' abbiamo bisogno della collaborazione di tutti gli utenti, quindi invito tutti a darci una mano iscrivendosi gratuitamente su www.antidigitaldivide.org e proponendosi come responsabili della loro zona/provincia ad esempio per la raccolta firme ma anche per altre iniziative, vorremo avere almeno un responsabile per ogni provincia d'Italia per arrivare a questo abbiamo bisogno del vostro aiuto.
Tornando all'intervista,Ruggiero le ha sparate proprio grosse, nella home di ADD trovate una risposta dell'associazione che ribatte punto su punto queste affermazioni.
Ringrazio Beppe Grillo per essersi occupato dell'argomento e spero che continuerà ad occuparsene ogni volta che le affermazioni/azioni telecom grideranno vendetta.

Pierluigi Di Bartolomeo
Vice Presidente Ass. Anti Digital Divide

Pierluigi Di Bartolomeo 15.04.05 03:22| 
 |
Rispondi al commento

ma ha mai risposto Beppe ad un commento? Che siamo proprio merde? almeno una volta al mese, una piccola risposta generalizzata, magari che ci faccia anche ridere un pochino...

robbin von gole 15.04.05 03:00| 
 |
Rispondi al commento

questo commento è off topic ma non troppo: sono davvero felice di averti trovato Beppe...cavolo, stupido che non sono altro!..avevo internet da un bel po' ma non ti avevo ancora cercato!
Complimenti per il tuo lavoro, davvero importante. Spero che sempre più gente possa leggerti.
Ciao, Marco.

Marco Agate 15.04.05 01:35| 
 |
Rispondi al commento

anch'io avevo letto l'articolo dei prezzi competitivi dell'adsl di telecom italia e:
1. mi è subito venuto in mente Beppe e ciò che aveva detto nello spettacolo della telecom
2.mi è venuto da ridere, perchè ogni volta che mi collego con alice da casa devo mettermi il timer perchè 2 euro all'ora sono davvero troppi (non avendo fastweb la mia goduria è usare a sbafo l'adsl dell'università GRATIS!)
3.mi è poi venuto un nervoso vedendo i prezzi degli altri paesi (non c'era solo la francia nell'articolo che ho letto io ma non ricordo se usa, inghilterra o germania)
per stefania p.: non ti spaventare capita anche alla telecom chiamare per chiedere se si vuole alice quando lo si ha già!

manuela giacosa 15.04.05 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Brutto e bugiardo: ma chi se lo scopa questo?
E ancora: ma che razza di giornalisti abbiamo in Italia? Il lavoro di ricerca e confronto che fai tu, Beppe, dovrebbero farlo loro, e poi controbattere o quantomeno chiosare.

Luisa Pasuto 15.04.05 00:33| 
 |
Rispondi al commento

per mia esperienza personale Telecom è un'azienda che tende all' "eccellenza" in quanto inefficienza, arroganza, prezzi elevati. E non tentate di fare contratti con aziende minori concorrenti(tipo Energit). Queste per forza devono avvalersi del servizio Telecom nell'ultimo miglio, e da quel momento scattano disservizi di ogni tipo. Tu non puoi fare più niente! Puoi solo protestare e malmenare la tua società minore, che è costretta a piegare la testa davanti al gigante che gli eroga il servizio! Che bel mercato avvelenato! E per fortuna lavorano per noi!

Emilio Piccoli 15.04.05 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Proviamo a mettere una tassa sui lavori di scavo per la posa delle linee e l'affitto per il loro mantenimento...e un prezzo massimo per le bollette. vediamo un pò se non si inventano il modo di farci comunicare senza fili. E senza cancro, magari

Niccolò Petrilli 15.04.05 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Se sommassimo i mega-stipendi di questi ciarlatani il nostro deficit sarebbe senz'altro minore e di gran lunga!
A) Per il risparmio del loro misero introito
B) Secondo, ma non certo per ordine di importanza, pensate se queste aziende fossero capitanate da persone qualificate che risparmio sarebbe per il paese
ciao

Alberto Casatello 14.04.05 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Nel sentire certe dichiarazioni, ormai non riesco neppure più a stupirmi. Sembra che più sono importanti, più le sparano grosse (e più guadagnano...). Ma il ricco manager, del quale sarei curioso di sapere le mansioni precise all'interno dell'azienda Telecom, la nazione dove ha il suo più cospicuo conto in banca e altre cosine di questo genere, non è che uno dei tanti mangiapane a tradimento che popolano le cosiddette alte sfere della società e della finanza. D'altronde non si può pretendere l'onestà e la parsimonia da questi soggetti. Ci abbiamo rinunciato tutti quando due terzi dell'Italia nel 2001 ha legittimamente (e mi si chiude lo stomaco nel dirlo) eletto come presidente un uomo (idem) che ha una serie infinita di processi a carico per reati finanziari più o meno gravi, ha o ha avuto sui suoi libri paga giudici corrotti, faccendieri, mafiosi e varia altra feccia di questa nostra società. Mi piacerebbe che la gente aprisse gli occhi e cominciasse a organizzare boicottaggi di massa contro le aziende governate da soggetti simili, dimostrando così di non gradire il loro operato. Qualcuno obietterà che non essendoci alternativa a Telecom non è pensabile restare senza telefono, che sarebbe un sacrificio troppo grosso, però è grosso anche il sacrficio dell'operaio che guadagna meno di 1000€ al mese e che è costretto a scioperare per cercare di mantenere i suoi DIRITTI MINIMI, rinunciando così ad una parte del già misero stipendio, eppure (fortunatamente) in piazza ne scendono ancora diversi......Ciao a tutti. FORZA BEPPE!!!!!

Gabriele Ciolli 14.04.05 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma su signori.. se avessi uno stipendio di € 7.200.000,00/anno sarei disposto a raccontare all'assemblea degli azionisti anche la favola di Biancaneve..

Fabio Giovani Commentatore in marcia al V2day 14.04.05 23:15| 
 |
Rispondi al commento

a me vien da ridere.pero' poi mi vien anche da incazzarmi come una jena!!
perche questo è un jolly squallido che va da una parte e poi dall'altra come una puttana che entra in dieci letti diversi nell'arco di una notte sola!!!!
questo è lipocrisia fatta uomo.(uomo??...).
nega l'evidenza.
nega anche il fatto,tra un po,che non ha mai lavorato per la concorrenza.
14 miliardi di lire per un coglione! cazzo! e poi mi stupisco che le cose vadano cosi!
la fiat strapaga i dirigenti che la stanno facendo fallire,agonizzare piano piano...
io compro un cb e li fotto tutti! :-)
ciao grande beppe,ci vediamoa torino il 19/5
luca8593

luca battaglia Commentatore in marcia al V2day 14.04.05 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordare che da poco tempo è possibile attivare l'adsl senza avere labbonamento a telecom e senza pagare il canone.
Ci sono operatori poi che offrono il voip-adsl tutto flat.
Rimane l'ultimo miglio nelle mani del tronchetto.

Luca Lipari 14.04.05 22:33| 
 |
Rispondi al commento

X Guerrieri

cito:
Nel 1998, dalla UE si è avuto l'obbligo di privatizzare, nel '98, l'ADSL era appena nata, nessuno, nella polita soprattutto, poteva prevedere che quel settore sarebbe stato così fortemente in mano a telecom; tutti guardavano alla normale telefonia, dove in effetti abbiamo avuto un radicale abbassamento dei prezzi grazie a Tele2, Libero, Tiscali e compagnia bella.

Quel "nessuno poteva prevedere", mi permetta, non corrisponde alla verità. Non occorre un genio per capire che se privatizzi un monopolista di Stato ottieni un monopolista privato. L'errore, gravissimo, è stato non separare infrastrutture dai servizi. Lasciando le reti in mano a Telecom con "l'impegno" di permettere ai concorrenti di utilizzarle liberamente è stato un errore madornale che si poteva benissmo prevedere senza essere fini economisti. Telecom detenendo il controllo e la proprietà delle infrastrutture fa quello che vuole ed è inutile frignare: Telecom non è più la Sip e non ha alcun obbligo di portare l'ADSL a chi non gli conviene. Il telefono non è un diritto, è un servizio! In regime di concorrenza ci costerebbe meno, ma non vedo un modo, che non sia illiberale, per cambiare le cose. Non capisco perché Grillo si accanisca tanto contro Telecom e non dica nulla su chi ha varato la privatizzazione senza creare le condizioni per una reale concorrenza.

Riccardo Palazzani 14.04.05 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Cos'altro aggiungere? La realtà ha superato la fantasia.

Tiziano Miani 14.04.05 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Quello che sbandiera l'Amm.Del. di telecom è il solito fumo di manager, ovvero tante parole e e cifre che cercano di intortare chi lo ascolta.
il fatto è che il filo del telefono (doppino) è sempre quello ma d aqualche anno a questa parte la larghezza di banda aumenta a dismisura e gratis.
Personalmente ho un contratto Wind , sottoscritto in dicembre a 2Mb ora mi arriva una mail che la banda a disposizione è raddoppiata....GRATIS...che alla Wind si siano fumati qualcosa ?
mi sa che invece il fumo ce lo facciano vedere a noi e quanto all'arrosto.....meglio se ci abituiamo ad una dieta

Paolone Allegretti 14.04.05 22:25| 
 |
Rispondi al commento

FUORI TEMA

Voglio segnalare un fatto che ritengo grave che si sta per consumare in Sicilia (non sono siciliano ma emiliano). Riguarda la prossima relizzazzione di pozzi per l'estrazione di petrolio e gas in Val Di Noto parco naturale e patrimonio dell'UNESCO da parte di società petrolifere texane con il benestare della regione Sicilia. Grillo se leggi i post diffondi la notizia. Per approfondire
www.italy.indymedia.org/new/2005/04/771315.php
opp. motore di ricerca "trivellazioni sicilia"

alberto bazzarini 14.04.05 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Io abito in una zona in cui (secondo le svariate chiamate degli operatori della telecom)non verrà mai attivata adsl e sono almeno due anni che vorrei collegarmi alla rete tramite adsl.
Qualcuno mi può aiutare a trovare un modo per collegarmi senza dover aspettare che quei geni della telecom??
Grazie!

federico mazzanti 14.04.05 22:00| 
 |
Rispondi al commento

@Riccardo Palazzani


Direi che sia un po' riduttivo dire che la causa di tutto sta nella privatizzazione di Telecom, o sulle modalità su come è stata fatta.

Nel 1998, dalla UE si è avuto l'obbligo di privatizzare, nel '98, l'ADSL era appena nata, nessuno, nella polita soprattutto, poteva prevedere che quel settore sarebbe stato così fortemente in mano a telecom; tutti guardavano alla normale telefonia, dove in effetti abbiamo avuto un radicale abbassamento dei prezzi grazie a Tele2, Libero, Tiscali e compagnia bella.

Il problema quindi, pur in una scarsa capacità di previsione, è data anche dalla totale incapacità di porre rimedio alla cosa.

Le istituzioni dove sono?
Se la concorrenza non c'è, l'autorità garante cosa ci sta a fare?
E il ministero, vista la situazione, perchè non liberalizza l'utilizzo di tecnologie alternative come il wifi e l'hiperlan? Aspettando il Wi-Max..

Per quanto riguarda le proposte, ha perfettamente ragione, è necessario andare oltre, ed è quello che l'associazione anti digital divide cerca di fare, ma purtroppo bisogna per prima cosa sensabilizzare le persone; ancora oggi la maggior parte non sa o non si rende conto della reale situazione.
La maggior parte poi ci vede come un gruppo di ragazzini chiacchieroni, senza andare a leggere cosa in effetti portiamo avanti; il buon Beppe è uno dei tanti che invece ha saputo leggere le nostre iniziative, e quello che realmente stiamo portando avanti; le posso assicurare che non si tratta soltanto di 'inutili', come immagino lei le ritenga, proteste, si tratta di iniziative concrete; tentantivi di andare oltre la semplice protesta; siamo alla ricerca di alternative, certo lo facciamo nel nostro piccolo, ma se coloro che condividono la situazione di disagio e disparità in cui si trova, anche in questo settore, il nostro paese, collaborassero con noi, allora forse qualcosa in più si potrebbe fare.

Abbiamo fatto un esposto all'autorità garante europea; stiamo attivando collaborazioni con providers wireless per coprire zone non raggiunte dall'adsl di telecom o dalla fibra di fastweb, e che forse non lo saranno mai..mi dica, non le sembrano proposte concrete queste?


Detto questo vorrei ancora una volta ringraziare di cuore Beppe Grillo per questo suo continuo impegno nell'informare.


Saluti
Mauro Guerrieri
Segretario Ass. Anti Digital Divide

Mauro Guerrieri 14.04.05 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me questo personaggio non sa nemmeno come sono strutturate le linee adsl in tutta italia, inoltre proprio stasera ho fatto l'ennesima litigata con un tecnico telecom al telefono in quanto ti propinano un aumento del doppio della tua linea adsl ( da 640 a 1280)dietro anche vistosa pubblicità con cartelloni e telefonate a casa, allo stesso prezzo e dopo due MESI, sono ancora in attesa. Inoltre dopo richiesta di disdetta per passare a libero ( 2 mega) ti minacciano che dovrò aspettare non so ancora quanto tempo perche' si abbia la disdetta del servizio. Alla faccia del libero mercato e della concorrenza.

pasquale Carbone 14.04.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Commentare? Questo del commentare (che d'altra parte , è sacrosantamente legittimo, fare)sul piano della concretezza, purtroppo non porta a nulla. Se tutti noi, navigatori " ad alta velocità" d'Italia , realizzassimo, mettessimo in piedi una fortissima, consistente associazione o federazione un po' come la Associazione dei Consumatori o la Feder consumatori , forse potremmo contrapporci allo strapotere della Telecom (si badi che sono abbonato Telecom per telefono fisso, "normale " e connessione ADSL :spero di non essere tacciato di ingratitudine verso cotanta ...generosa "Mater telefonorum pecuniam captatio ". Altra possibilità : Appoggiarci a Punto Informatico- Oppure, trasmissioni televisive regolari sia su TV nazionale che Mediaset. Fra quanti frequentano questo importante sito, vi sono altri con proposte da aggiungere alle mie? Sarebbe auspicabile di si...
Caro Beppe, (scusami la confidenza) fai benissimo a segnalare: così noi possiamo meglio renderci conto che quando Antonello Venditti ,scrisse :In questo mondo di ladri, diceva purtroppo, la verità...

Ireneo Gerosa 14.04.05 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non comprendo perché continui a riproporre questo argomento.
E' chiaro a tutti quelli che si sono informati un po' che la causa di tutto è stata la pessima strategia di privatizzazione della Telecom. Ormai è fatta e tornare indietro non è possibile. Lagnarsi e frignare non serve a nulla, occorrono proposte. Fanne una ogni tanto.

Riccardo Palazzani 14.04.05 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere se anche i miei dannatissimi soldi spesi per alice 1 mega pagati nel 2003 servono a finaziare questa azienda ???
Sicuramente si , allora mi chiedo perchè un tizio come Rugiero prima amministratore delegato di infostrada , poi di telecom italia, (al paese mio si chiamano mercenari) si permette di affermare

Ruggiero dice: “Per avere un mercato competitivo servono due elementi: regole adeguate e aziende che abbiano davvero requisiti e volontà di farci concorrenza. Sul piano delle regole, l’Italia è FORSE IL PAESE PIU’ AVANZATO D’EUROPA. Basta dire che, per rispettare le norme, Telecom dà accesso sulla propria rete ai competitori a tariffe che sono tra le più vantaggiose del Continente”.

Forse non ho capito bene ma mi sembra di vivere in una puntata di Marzullo

"SI FACCIA UNA DOMANDA , SI DIA UNA RISPOSTA, E POI SI TOLGA DA QUA"

Vi ricordate Gli investimenti in fibra ottica che massacrarono la circolazione di Roma fatti da Telecom e andati in canzonetta????
Come al solito siamo davanti a gente che deliria.
Beppe non vogliamo più facce vogliamo ma fatti.

E intanto i PHONE CENTER aUMENTANO IN MANIERA spropositata a Roma sfruttando le telefonate gratis via PC.

DA oggi in poi per far soldi devi dire mio fratello è INDIANO.

vincenzo cupido 14.04.05 21:15| 
 |
Rispondi al commento

la robba probabilmente era tagliata male...

fabio vola 14.04.05 21:13| 
 |
Rispondi al commento

E' vero che non c'è il mercato, la concorrenza e la trasparenza che c'è altrove ma si potrebbe comunque cominciare cambiando provider ADSL e rinunciando a Alice e compagnia bella. Io ho disdetto Alice (in effetti ci sono voluti un paio di mesi per avere la linea disponibile...) e ho fatto un contratto flat annuale con Alcotek (238 euro per un anno). Forse non è abbastanza ma pensare di non dare altri soldi a Telecom (oltre a quelli incomprensibili del canone) per ora è già una soddisfazione.

Paolo Gherardi 14.04.05 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo all'affermazione che in Italia, sul piano delle regole, siamo all'avanguardia in Europa, vorrei far notare una piccola imprecisione, forse un "refuso": siamo i più abili ad aggirarle e, per di più, senza il minimo pudore. Le parole "regola" e "legge" sembrano attivare nell'italiano medio un riflesso neurovegetativo che impone l'infrazione, e, questo, succede un po' a tutti i livelli, aumentando di veemenza, man mano che si sale la scala sociale...ma questo lo sapete già... riguardo a fastweb: dategli tempo e si riveleranno anche loro in sintonia con il resto delle società italiane. Sono un loro abbonato e mi hanno già fatto scoppiare il fegato. Sono giovani, ma imparano in fretta. Beppe, dì a tutti chi è il loro presidente o fondatore(non ricordo bene...) Saluti a tutti e... forza Beppe!!!

Gian Luca Andrisani 14.04.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate una persona che prende 14 miliardi l'anno senza correre dietro ad un pallone,dovrà pure meritarseli sti soldi,o adesso paghiamo la gente solo perchè lavora!!

stefano salso 14.04.05 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Pensate che da più di un anno ho ADSL FLAT TELECOM a casa senza reali incrementi di velocità tanto promessi e mi hanno già telefonato tre volte in un mese per propormi di installare l'adsl TELECOM !!!! Non sanno nemmeno chie è già loro cliente!!!!

Michele Foster 14.04.05 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Che tristezza!
Non ne posso più di pagare il canone, è un furto autorizzato!!! Ma canone di che poi?Che servizi in più ti offrono degli altri??

Tratto da :

http://www.forum.use4.net/viewtopic.php?t=23

Pubblico quanto sembra stia attualmente accadendo a molti clienti Telecom, e che ben si riassume nella seguente lettera di protesta che un nostro utente ha inviato all'ufficio reclami TELECOM, che, ve lo ricordo, risponde al numero (solo FAX) 803308187. Nel caso foste nella medesima situazione e voleste associarvi alla protesta, questa stessa lettera potrebbe rappresentare un interessante spunto.
---
Spett.le
TELECOM ITALIA
Sue sedi

12 Aprile 2005
Oggetto: RECLAMO FORMALE VS. DISSERVIZIO ADEGUAMENTO ADSL

In relazione alla campagna adeguamento ADSL Alice da 640 a 1280 Kbps che avete a suo tempo annunciato, sono ad esprimere la mia totale insoddisfazione in merito al trattamento, come cliente pagante, da voi subito, in quanto dalla fine di Febbraio, prima data utile prevista per il completamento dell’upgrade, siamo arrivati in data odierna senza che abbia ancora potuto beneficiare di tale servizio. Inoltre, avendo raccolto la vostra ulteriore proposta di adeguamento a 4000 kbps (4 Mbps) a fronte di un ulteriore esborso di Euro 3 mensili, mi sono prenotato: in quella sede più di un vostro operatore mi ha assicurato che l’adeguamento in questo caso sarebbe stato piu’ veloce, trattandosi di una richiesta esplicita di upgrade a pagamento e non di una politica generale di ammodernamento delle linee, gratuite. Mi è stato anche trasmesso il tempo massimo utile tra la mia richiesta e l’effettivo intervento, che non avrebbe superato, a detta loro, i 10 gg lavorativi. Sono ormai più di 15 gg. lavorativi che attendo tale operazione, invano: per vostra informazione, il sottoscritto sta ancora utilizzando la vecchia linea 640 kbps, per giunta deteriorata in qualità da quando avete iniziato l’operazione di upgrade generale: attualmente ben raramente raggiungo la metà della velocità effettiva (ben consapevole che quest’ultima non è da voi garantita, ma anche ben consapevole che sino a tutto il Gennaio 2005 raggiungevo velocità teoriche molto superiori, vicino alla soglia massima da contratto).

Concludo informandovi che, qualora il disservizio attuale non dovesse risolversi al piu’ presto, sono pronto a disdire IMMEDIATAMENTE qualsiasi contratto ADSL e TELEFONICO con la vs. società a favore di nuove offerte commerciali presenti sul territorio, nonché a dare ampio risalto al mio personale accaduto agli organi di stampa, in quanto amministratore di un network telematico dedicato proprio alle tematiche di interconnessione nel mondo telematico.

Mi aspetto al più presto una vostra gentile risposta in merito.

Distinti saluti


P.s.
Facciamo tutti un copia e incolla e su una pagina word e inviamolo a Telecom!

Grande Angelo Ceribelli!

Andrea Andrea 14.04.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Pensate che da più di un anno ho ADSL FLAT TELECOM a casa senza reali incrementi di velocità tanto promessi e mi hanno già telefonato tre volte in un mese per propormi di installare l'adsl TELECOM !!!! Non sanno nemmeno chie è già loro cliente!!!!

Michele Foster 14.04.05 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Se in Italia ci sono così tanti contratti a consumo, non è solo per l'elevato costo delle flat, ma perchè molto spesso vengono arbitrariamente attivati contratti adsl all'insaputa del titolare della linea telefonica. Cosa che purtroppo hanno scoperto in molti quando, provando a sottoscrivere un contratto ADSL con un gestore diverso da Telecom, hanno dovuto attendere per mesi perchè sulla loro linea risultava già attiva un'altra ADSL (mai richiesta).

Massimo Leonetti 14.04.05 19:59| 
 |
Rispondi al commento

la verità è che siamo troppo stupidi noi italiani ..... dovessero anhce far pagare 10 volte il prezzo che c'è altrove,copreremmo il tutto lo stesso,cosi cpm'è per i cd i dvd e i vari beni di consumo...compresi ristoranti e affini ,dove nonostante l'aumento negato da tutti del 50/70 % dei listini prezzi,nessuno rinuncia a mangiar fuori.....

a volte mi sembra paradossale questa cosa....


ciao beppe,grazie per la condivisione di idee e pensieri

alabarda spaziale 14.04.05 19:58| 
 |
Rispondi al commento

TU SCRIVI che
la COMMISSIONE EUROPEA vuole deliberare
x calmierare i PREZZI dell'ADSL !!!!!!
....ma calmierasse un pochino quelli della
BENZINA e DEL GASOLIO....
...ma dov'è questa EUROPA?! è fatta solo di monetine....e ora che la Francia boccia la Costituzione
vedrete che CASINI!!!!!

Anna D'Arco 14.04.05 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Il Paese più avanzato d'Europa? Ma se abbiamo aspettato 2 mesi per l'attivazione dell'ADSL, e quando l'abbiamo ottenuta per 40 giorni non ha funzionato! Se non avessimo avuto la visita "raccomandata" di un tecnico, che con un "avanzato" cacciavite ha aggiustato il tutto, col cavolo avremmo l'ADSL!
Stefano - ass. consumatori Polidream

Stefano Modugno 14.04.05 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti se ce la fate provate il 1022 e sentite cosa vi possono offrire qualcosa è sempre meglio di niente

mario lorenzi 14.04.05 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma guarda un po' proprio adesso mi telefona un operatrice di wind infostrada e mi dice che sulla rete di Bologna c'è la possibilità di averli come operatore unico staccandomi da telecom.Beh io ho tele 2 flat e per adesso va bene cosi'considerando che pago il canone alla telecom.

mario lorenzi 14.04.05 19:34| 
 |
Rispondi al commento

guardate bene perchè il signor Luca Cordero di Mon=
tezemolo nel 2004 ha ricevuto dalla FIAT uno sti=
pendio pari a 7.600.000 euro il tutto mentre
migliaia di operai stanno in cassa integrazione o
presto verranno licenziati.

max sacchi 14.04.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

meno male che qualcuno si lamenta delle continue fuffe della telecom, vorrei aggiungere esperienza personale, a gennaio 2004 per sbaglio un mio amico ha firmato un contratto adsl free(quello a consumo) pensando di firmare quello flat(agente telecom bastar...) fino a gennaio di quest'anno tutto ok ma nell'ultima bolletta sorpresa 2400,00 euro + iva di traffico non fatturato in precedenza ?????? maaaa, sta di fatto che se non paga staccano tutto, aiutatemi!!!!!!
se, come fanno tutte le aziende serie, che ci sono in italia, avessero fatturato al momento giusto i costi, forse ci saremmo accorti subito di aver firmato un contratto diverso da quello che avevamo richiesto.
a questo punto mi domando come facciamo a fidarci di telecom Beppe aiutaci tu.
Grazie

giovanni battista 14.04.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Bella la trovata CANONE ZERO di Infostrada!
Se prima pagavo 24 euro per il canone Telecom, adesso quello di Infostrada mi costa 63 euro al bimestre!!!!!!!!
Occhio, ragazzi!

Ida Benvenunti 14.04.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Non dico nulla altrimenti smonto il pc a testate!

Daniele da Bologna 14.04.05 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Allora ,io abito in un paesino della provincia di pavia ,pago il canone ,e che canone ,per avere la linea digitale isdn ,vorrei provare l'adsl ma qui da noi non si si mette.
Non violano qualche legge?
Poi continuano a telefonarti offrendoto alice sat.
Anni fa provai per sfizio internet via satellite ,un anno di contratto minimo e risultati penosi ,poi la ditta che allora forniva quel servizio ora lavora per la telecom e fornisce l'alice sat ,risultato sono penosi anche questi.
Alla mia domanda chi siete ,chi vi ha fornito il mio numero mi hanno riattaccato il telefono in faccia.Questa è l'Italia

Silvano Villani 14.04.05 18:38| 
 |
Rispondi al commento

mitiko Ruggiero, chissà se ha capito cosa ha detto... anzi di cosa sta parlando! Comunque, io ho impiegato ben 7 mesi per essere ottenere l'allacciamento alla linea ADSL. Adesso mi sto godendo la flat, non mi lamento anche se ovviamente mi rendo conto che mi sto accontentando. Evito ogni contatto con l'assistenza Telecom, non gli dico che il modem ha smesso di funzionare, che vorrei cambiare la connessione in PPoE, e evito cambi di contratto perchè sono sicuro che se ci mettono mano... poi non mi funziona piu' nulla; come dire: uso l'ADSL ma ho paura a guardare il modem, preferisco non pensare che ci sia dietro l'organizzazione di Telecom. In futuro Telecom porterà la velocità a 20Mbps... ma con una banda garantita di 2Mbps!!! :lol: Comunque è meglio di nulla.

paolo zambernardi Commentatore in marcia al V2day 14.04.05 18:35| 
 |
Rispondi al commento

-Upgrade a 1,2 entro meta' marzo! questo era cio' che telecom ti sbatteva davanti, ma e' aprile e ancora niente o meglio ...

Spiego in breve come Telecom cerca di fregarci :

1,2Mbit significa che il modem passa da 830bps a 1500bps circa come velocita' di collegamento con la rete ADSL. Effettivamente questo e' cio' che Telecom ha fatto, ci ha dato un punto di collegamento di 1500bps.
Il problema pero' e' che la banda che, attraverso questo punto di collegamento, viene erogata e' la classica banda 640Kbps, cioe' si scarica a 80K e adirittura in molti posti dell'italia a moooolto meno. COME MAI?!?
Perche' da contratto la banda non e' garantita :), e la loro promessa e' cmqe mantenuta.
I server Telecom sono obsoleti, le linee sono uno sfacelo, e garantire a tutti un upgrade da 640 a 1200 reale e' dispendioso (devono pagare il tizio nella foto assieme a tutti i suoi amichetti spara cazz... . Adirittura portare a 1200 alcuni significa far ritornare alla gloriosa 56K altri in molte zone d'Italia.
Riassunto : Legalmente, nei confronti del cliente si salvano le chiappe, ma nell'animo non sono altro che degli stolti patentati, e la faccia di quell'essere nella foto unita alle sue parole fa vomitare.

francesco marcantoni 14.04.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento

> Ma in Italia è possibile avere una linea ADSL senza una linea voce e quindi senza dover pagare il canone alla telecom? Se sì, quali operatori esistono?

E' possibilissimo, lo fanno già parecchie aziende e presto lo faranno tante altre. L'unico problema è che, guarda caso, se installi una linea senza fonia l'attivazione gratuita TE LA SCORDI... sapete perchè? Semplice: perchè Telecom la fa pagare molto di più ai suoi clienti (ovvero i provider che forniscono l'ADSL).
Ma fatelo lo stesso! Il risparmio del canone Telecom vi ripaga dei costi di attivazione in meno di un anno, e per telefonare USATE SKYPE!!! (C'è il link anche in questo sito)

Enrico Galli 14.04.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

IO NON HO PAROLE...

Omar Toselli 14.04.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

anche aspetare 2 mesi come me, vale la pena cambiare fornitore adsl.
non e che risparmi, nel fra tempo navighi e spendi di piu, ma i tre mesi gratis aiutano.
per quando riccardo(cuor di cosa?) vi devo forse ricordare che suo padre e renato ruggiero , ex-wto, ex-farnesina, l'uomo di agnelli che quando bossi sbotto contro il signoraggio della banconota, dicendo come e triste questo euro dei banchieri, l'euro e la truffa del millenio(gennaio 2002),e sceso in campo a difenderli sti poveracci dei banchieri privati???

fabio vola 14.04.05 17:31| 
 |
Rispondi al commento

essere pagati così tanto, e poter dire cazzate epocali. Se poi riesce a guardarsi allo specchio la mattina senza sputarsi in faccia ha trovato il lavoro più bello del mondo.

Luca Floris 14.04.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

7.2 mln di euro...non dico altro.

Davide Mari 14.04.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedo...

è da 1pò che frequento vari forum,vari blog...dove la gente "si costerna,s'indigna s'impegna..poi getta la spugna con gran dignità"...e allora?bisogna passare dalle parole ai fatti...
basta prese per culo,lavoro nero,manfrine italiche etc...

ogni causa ha 1suo effetto...

roby cadeddu 14.04.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

P.S. certo che lo pagano bene per raccontare balle e stronzate, come pagano bene i dirigenti dell'azienda in cui lavoro, infatti sono gli unici motivati tutti gli altri se potessero se ne andrebbero alla velocità della luce.

Stefano

stefano crema 14.04.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Come il portatore nano di democrazia questi qua sono convinti che a furia di ripetere idiozie e menzogne queste di colpo diventano vere.
Siamo nella società dell'immagine allo stato puro, tutti a vendere fumo perchè l'arrosto se lo sono già magnato e a noi al massimo ci tocca un osso ammuffito da rodere.
A fan culo il tronchetto di merda e la sua afef, e a fan culo anche ruggiero.

Stefano

stefano crema 14.04.05 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Ripropongo un mio post già inserito in precedenza sulla mia esperienza personale. Eccolo qui:

Io sono uno di quei tanti utenti ke ancora nn possono avere Adsl, in quanto la cara telecom ha visto bene di fermarsi con l'installazione delle nuove centraline, visto ke, secondo me, avrebbe potuto perdere degli utenti in quanto dal 2005 ki vuole può cambiare il gestore telefonico.
Ma questo è possibile solamente con le nuove centraline, e dunque è meglio dare un disservizio a migliaia di utenti ke perderli( o meglio dire perdere il Canone!!)!!

Ke bravi!!

Buona giornata a tutti!!

Ps.: Appena la Telecom mi consentirà di farlo, cambierò gestore....come si dice "tra i due mali...."

Marco Raffo 14.04.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Piccolo anedotto personale...e voglio restare fiducioso nonostante tutto.

Mi telefona il call center Rosso Alice --> Telecom (Ma poi quanto cavolo chiamano, ogni tre per due, sei chiamato per un offerta, in ditta diventa una rottura e perdita di tempo).

Di solito per problematiche o altro il call center se ne frega, la prima attivazione che feci di Alice, richiesi a Luglio l'attivazione...a Novembre, dopo numerevoli sollicitazioni da parte mia, finalmente avevo l'ADSL 640.

Comunque chiama il call center e il tizio mi dice che se compro il pacchetto calcio di rosso Alice, mi upgradano l'ADSL a 1.5 Mbit/s.
Lo sapevo che tutti dovevamo aspettarci l'upgrade, ma visto che spesso i tempi sono lunghi, mi sono chinato, e pur fregandomene zero del calcio, accetto.
Dal giorno dopo chiamo diverse volte e nessuno sa' dirmi altro che l'upgrade della linea, avverra' secondo i tempi previsti.
Lo so' e' da stupidi , buttar soldi cosi, ma l'impazienza di navigare piu' veloce era tanta.
La mia linea, in merito alla qualita' del servizio, non posso lamentarmi, l'ho testat e ritestata con vari tools in rete, e scaricando diversi mega e si attesta oltre 1 Mbit.

L'unica cosa e' il modo di operare di Telecom, che spesso non e' coerente.
Mi ricordo quando tutte le linee Adsl venivano portate di base a 640. Io chiedevo ai tecnici, quando sarebbe avvenuto l'upgrade, appena sentita la notizia in rete in via ufficiosa, e molti operatori del Call center, cascavano dalle nuvole perche' non avevano ricevuto nessuna informazione in merito.
Poi parliamo del videotelefono??

Mio padre ne ha presi due, uno per casa sua, e uno per mio fratello, che abita a Torino...lo abbiamo provato e riprovato, e per quel che mi riguarda, era meno scattoso CUsemee (programma di video comunicazione tramite webcam) 10 anni prima quando lo utilizzavo.
Se non fosse che cambiare gestore per la linea ADSL...richieda mesi spesso, avrei gia' cambiato.

Gabriele Martelli 14.04.05 17:05|