Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Un calcio alla violenza


dida.jpg
Fonte: Cnn - Ap

Dopo le recenti violenze, come quella di ieri a Milano, e manifestazioni negli stadi domando:

Perché aspettarsi che i peggiori tra i tifosi siano meglio dei peggiori tra i proprietari delle società calcistiche?

Perché dovrebbero essere meglio di gente come Tanzi, Cragnotti, Geronzi e Berlusconi?
Personaggi fuorilegge e con un curriculum giudiziario impressionante hanno posseduto e governato il calcio e il Paese. Molti continuano a farlo, disprezzando la legge e la magistratura.
Perchè stupirsi se i loro tifosi cercano di fare altrettanto?

In Europa esporre bandiere con svastiche conduce in galera. Perché da noi no?

Perché di fronte alle violenze dei tifosi la polizia usa i guanti di velluto quando invece al G8 di Genova ha massacrato di botte decine di manifestanti pacifici (i black block violenti li ha lasciati in pace), mandando all'ospedale 17 giornalisti e 60 dei 90 giovani che pernottavano nel centro stampa della scuola Diaz?

La violenza?
Succedeva lo stesso in Brasile.
Una squadra ha tolto l'allenatore, considerato irrilevante (cosa che mi trova perfettamente d'accordo), ha messo un buon preparatore atletico e la formazione in campo viene decisa ogni settimana dai tifosi attraverso internet.

Bisognerebbe far partecipare di più i tifosi alla vita e all'evoluzione della squadra, non solo limitarli al suo finanziamento.

P.S.: Com’è ha fatto ad entrare nello stadio lo striscione con la svastica, grande 4X4 metri?....dico 4metri x 4 metri?

13 Apr 2005, 16:24 | Scrivi | Commenti (394) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

scrivo dalla maddalena ex sede del g8 la mia è un a richiesta in quanto tu hai molti canali x fare luce sulla situazine del g8 qua da noiPRIMO non si sa bene perche lo psconano lo abbia spostat ogni giorno cambia versione dai soldi che si risparmiano cosa non vera al maestrale cosa ridicola ad obama che non vuole stare in una nave ridicolo perche sono un anno che arredano l arsenale x renderla di suo gustoSECONDOla marina vuole riprendersi le cose vedi alcune banchine dell arsenale e santo stefano dove era caduto il vincolo militare ma i fascisti l hanno riconfermata contro legge vedi il ricorso del nostro sindacoTERZO inchiesta sui appalti dei soliti ignoti vedi l espressoQUARTO tutti i beni demaniali in sardegna sono passati ai comuni tranni i nostri che fra un anno passeranno alla regione,perche?QUINTO lavori sono stati fatti con soldi regionali(Fas)spariti?le imprese che hanno eseguito ilavori x un decreto di tremonti fatto l altro giorno non prenderanno piu gli incentivi x i 3 turni di lavoro ma la cosa strana e che la data un in cui gli vengono tolti parte dal 31 marzo cioe prima gli hanno fatto fare i 3 turni perche li pagavano di piu e adesso gli dicono che questi 2 mesi di lavoro non vengono pagati ma si puo fare una legge cosi?SESTO i danni che riceve la sardegna e sopratutto la maddalena non si calcolano? del tipo il signor bertolaso ha imposto hai nostri albergatori di non affittare le camere x i 15 giorni di luglio altrimenti le avrebbe espropiate d autorita oggi si ritrovano senza nessuna prenotazione x i 15 giorni di luglio SETTIMO ma è una mia considerazione in questi due anni siamo stati soggetti ad ogni tipo di controllo nelle abitazioni, stade, macchine e via dicendo ogni forza armata era presente qui a far controlli!siamo sicuri che i nostriAMICI ABRUZZESI abbiano bisogno anche di questo stress e fidatevi noi l abbiamo vissuto perhe nessuno chiede loro cosa vogliono davvero!credo che sia solo una manovra elettorale PS sei benvenuto all madd

giovanni amalfitano, la maddalena Commentatore certificato 11.05.09 19:14| 
 |
Rispondi al commento

hi hi hi

Bruno V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.01.08 22:10| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

la violenza negli stadi e' un falso problema che qualcuno ha interesse a non risolvere. La soluzione e' semplice ed una premessa fondamentale: perche' il cittadino deve pagare ogni domenica migliaia e migliaia di uomini per difendere un presunto problema di ordine pubblico? I tifosi si picchiano? E chi se ne frega? Prima o poi si autoelimineranno da soli...ho frequentato per parecchio tempo le curve degli ultras e posso affermare con assoluta sicurezza che il 95% dei tifosi delle curve non andrebbero mai e poi mai in trsferta a rischiare di prendere schiaffi se solo sapessero che non c'e' nessun celerino a proteggerli. A parte poi il discorso che la maggiorparte degli incidenti nasce ormai per l'impreparazione delle forze dell'ordine e alle incomprensioni tra tifo organizzato e reparti celeri. Qualcuno vuole andare in trasferta? Che si prenda il treno pagando il biglietto o che si prenda la sua auto pagando benzina ed autostrada, che si compri il biglietto di tasca sua e vediamo se non finisce questa assurda storia. Ormai e' diventato un gioco soprattutto per le nuove generazioni: si parte la domenica mattina in 1500-2000 ragazzi per andare in trasferta prendendo magari un treno pagato dalla societa', si sfascia tutto e si va a far casino ben consapevoli che tanto non puo' capitare nulla di tanto grave perche' tanto c'e' la celere a dividere le opposte fazioni. Alla stazione della citta' d'arrivo solitamente vengono messi a disposizione uomini a difenderti e autobus pubblici gratuiti per portarti fin dentro allo stadio. Qui entri (gratis spesso e volentieri) e puoi divertirti ad insultare chi vuoi e a sfogare i tuoi istinti piu' animaleschi. Al massimo rischi una diffida a non "giocare" piu' a questo videogame per un anno, cosa di cui puoi anche vantartene con gli amici. Quindi BASTA CON I POLIZIOTTI NEGLI STADI! La sicurezza e la tutela di quelle poche persone normali che vogliono vedersi una partita in santa pace che se la paghino di tasca loro le societa'...

michele danza 28.06.07 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe a proposito del brasile ti volevo invitare a visitare un sito riguardo alla violenza in brasile dove in un anno ci sono stati più morti ammazzati tra i civili di quelli di tre anni di guerra in iraq in pratica ciò mi ha sconvolto perche il sito riporta adesso 157 morti ammazzati nella città di Rio de Janeiro dal primo di febbraio 2007 e 77 feriti in pratica 10 omicidi al giorno in questa città. Sai cos'è ancora più tragico che questo sito l'ho visitato alle 15 e i morti erano
154 il servizio è pur si utile ma tre morti in poche ore ? ? ? mi sa che c'è una guerrilla urbana che pochi conoscono e di cui nessuno parla.
http://www.riobodycount.com.br/index.asp

Michele Vassallo 16.02.07 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Periodicamente assistiamo a scene ripugnanti che riguardano questo cosiddetto "mondo del calcio", dichiarazioni di presidenti assurde, ministri che tentano di dare soluzioni... si leggono poi sondaggi fatti da giornali su "cosa pensano gli italiani" riguardo il calcio. Ma siamo proprio sicuri che le informazioni divulgate corrispondano al pensiero comune? Siamo in grado, attraverso questo blog, di raccogliere dei consigli da mandare ad Amato e Melandri per muoversi in modo aderente alle NOSTRE volontà in modo che il calcio smetta di essere una emorragia economica per lo stato e ritorni ad essere un gioco? Magari serve proprio un RESET!

Sara Giaggio 07.02.07 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Due ore e ventinove minuti di agonia, follia e tanto spavento

Sabato 13 maggio ore 11:00 a Villafranca di Verona


Inizia la parata della vergogna umana, un corteo di persone(o bestie) vestite di colori scuri, con occhiali scuri(che ne coprono il viso), bandiere dell’hellas Verona, bandiere naziste e bandiere di forza nuova, si impadroniscono del centro storico di Villafranca tra lo sgomento dei passanti e la paura dei commercianti. Noi commercianti lasciati soli e senza preavviso alla mercè di questi barbari personaggi ubriachi e affamati di violenza. Speravo che qualche iniziativa sottolineasse l’accaduto, ma nessuno ha detto niente per paura, ma io voglio rompere questo muro di paura e uscire dal silenzio con questa mia breve lettera che mi lascia sfogare, mi fa vomitare lo schifo che ho visto sabato, mi fa altresì ricordare delle cose che non volevo ricordare. Quelle bandiere che orgogliosamente venivano sventolate in faccia a chiunque passasse per Villafranca mi ricordavano tanto alcune scene di Schindler’s list.

luca brunelli Commentatore certificato 01.02.07 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Dici bene Beppe, perchè dovremmo comportarci meglio dei signori del calcio? Un fumogeno (solo acceso, per carità) costa molto di più del far fallire una squadra (che, ricordo, è composta di TIFOSI, non di giocatori). 2 pesi 2 misure. Non sono d'accordo quando dici "guanto di velluto" negli stadi: se permetti ho ancora dei segni di manganellate GRATUITE ricevute in questi anni. La polizia è polizia e come tale si comporta dappertutto: non sono meglio dei "beceri ultras". Fidati, c'è gente che si diverte a provocare e a legnare; cantano canzoncine fasciste, tanto per essere allegri e, anche loro, cari amici del blog, in situazioni di pericolo, si coprono il volto, ebbene sì. Con la differenza che loro sono armati.
Per il resto il calcio è un mondo ridicolo. Per salvarsi bisogna seguire, secondo me, la propria squadra LOCALE che sia in A o in ventisettesima categoria. E andare DI PERSONA allo stadio, nei limiti del possibile per ognuno di noi.
Tornando alla violenza: avrei molto da dire sulla polizia, sugli striscioni (fidatevi c'è dietro qualche dipendente italiano), sugli ultrà. Mi limito a dire che se alla violenza rispondi con la violenza non se ne esce più. Kubrick insegna.
CIAO A TUTTI!

Alessandro Moretti 15.02.06 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Aproposito di Religione: "se una religione contribuisce a promuovere nei suoi fedeli la vitalità, la forza morale, la libertà e la felicità, i suoi frutti sono buoni. Ma se contribuisce a reprimerli, a renderli infelici e sterili, quella religione, qualunque cosa dicano i suoi dogmi, non può essere nata dall'amore." (da Psicanalisi e religione di Erich Fromm); da parte mia, temo che queste parole siano oggi da applicarsi anche alla religione cattolica, che pare -almeno nelle sue gerarchie, e non è davvero poco- occupata nella gestione del potere temporale, in preoccupante collaborazione con un potere politico corrotto nello spirito di servizio allo stato e al popolo, come poche e tragiche volte nella storia si è visto; fino alla rimozione dell'origine nell'amore predicata dal Vangelo?

Antonio Trezzi Commentatore in marcia al V2day 07.02.06 15:31| 
 |
Rispondi al commento

La mia proposta contro la violenza:
I tifosi da curva piuttosto che i manifestanti al G8 ( spesso sono le stesse persone ) dovrebbero in primo luogo vestirsi come esseri umani, non coprirsi il volto, non insultare il prossimo e leggere qualcosa di diverso dalla Gazzetta dello Sport o L'UNITA'; fatto ciò, sarebbe opportuno poterne verificare l'identità, magari con un tatuaggio ( un po come si fa con gli animali).
E facile fare i paladini dei presunti deboli con la villa a S.Ilario e la Porsche Carrera

Giordo Giorgio 13.12.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

parliamo un po di calcio? galliani:ex magazziniere;moggi:ex ferroviere; SILVIO:ex animatore su navi crocere...ecc,ecc.
come mai dove va moggi ci sono vittorie di campionati, scudetti persi all'ultima giornata?vedi napoli e milan a inizio anni novanta ed inter al famoso 5 maggio.perche' la juve deve giocare contro squadre(italiane) dove 7,8 o addirittura 9 undicesimi dell'organico fa parte della RINOMATISSIMA GEA world,gestita dai moggi? e' giusto? per non parlare di mister LIPPI,uomo juve(all'inter falli' miseramente,chissa' perche' poi?)lui convoca uomini GEA world,il prezzo del cartellino lievita perche' diventano nazionali, e MOGGI gongola,chissa' perche'?beppe, ti prego: da un disamorato del bel alcio degli anni passati: scoperchia un po di pentoloni,non se ne puo' piu' di vedere uno sport bello come il calcio,sfregiato da mafiosi del genere.ridatemi il calcio che amavo quando ero un bimbo e non credeva ai giochi di palazzo.

giuseppe carone 06.12.05 02:14| 
 |
Rispondi al commento

A commento di tutto riprendo uno slogan usato negli anni della mia giovinezza....

Fermate il Mondo voglio scendere.....

Alfredo Parrinello 08.11.05 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Egr. "onorevole" Previti.
Ho appena letto le sue dichiarazioni, di disappunto sulla richiesta del UDC di emendare il testo della ex. legge Cirielli. Lei insinua che la modifica così come formulata da una parte della sua maggioranza di governo è sostanzialmente incostituzionale, poiché diventerebbe di fatto una legge contro una persona cioè Lei.
Egr."Onorevole" mi consenta "Ma Mi faccia Il Piacere" (cit. Totò). Premesso che l'incidente di incostituzionalità varrebbe anche se non vi fossero modifiche alla attuale presentazione, poiché sarebbe di fatto una legge fatta su misura per lei. Si ricorda quando assieme a i suoi "Amici di Merende" ha votato una legge per vietare a Castelli di concorrere per il consiglio superiore della magistratura? quella è stata una legge dichiaratamente contro una Persona. Poi tutte le leggi ad personam fin qui legiferate da questa maggioranza! ( mi risparmio il lungo elenco).

Egr. "Onorevole" le ripeto "Mi Faccia Il Piacere" abbi quanto meno la decenza di stare Zitto! Le lezioni di democrazia li lasci fare:chi non ha evaso il fisco; chi non ha procedimenti penali in corso e non è accusato di aver corrotto dei giudici!
Ivano De Cicco, ho sempre pagato le tasse, e sono Incensurato, Napoli

Ivano De Cicco 07.11.05 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho saputo della nascita del Pupo ieri sera affacciandomi alla finestra, una stella mi invitava a seguirla, ho preso il mio cammello e seguendo la luce sono arrivato davanti alla clinica ...dove nasceva il figlio di Totti ....pare che i genitori abbiano deciso di denunciare l'equipe medica in quanto il bambino doveva nascere il 25 Dicembre...
basta.....mi sono rotto i cog....oni ma vi rendete conto quali sono le notizie più importanti che ci danno tutti i TG? abbandonate gli stadi stracciate gli abbonamenti televisivi...tanto vi dico un segreto lo scudetto lo vince la juve poi il milan poi la juve poi il milan etc etc. ringraziatemi vi faccio risparmiare...W L' ITALIA.

Mauro Gregorini 07.11.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

ecco una pagina che consiglio a tutti di leggere
IL CALCIO PARADIGMA DELLO STATO-ZOMBIE... OVVERO SIETE TUTTI COME LAPO!
in
http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

marcello

maecello ariosti 01.11.05 09:57| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,
ULTIMAMENTE MI STA MOLTO A CUORE IL PROBLEMINO DEL "TURISMO SESSUALE", OVE NOI ITALIANI SIAMO TRA I "MIGLIORI" ATTIVISTI (SI PARLA DI 100.000 PARTENZE OGNI ANNO), INSIEME A TANTI ALTRI "CARI" EUROPEI, GIAPPONESI ECC. SI POTREBBE COMINCIARE A PARLARNE UN POCO? CREDO CHE IN QUESTO PROBLEMA SI POSSA CERCARE DI OPERARE CHIARENDO BENE CHE UN UOMO CHE PRENOTA UNA VACANZA DA SOLO A MANILA, FORTALEZA ECC. NON E' PROBABILMENTE SOLO STANCO E CON VOGLIA DI STARE SOLO....MAGARI QUALCUNO DELLA FAMIGLIA COMINCEREBBE A FARE QUALCHE APPROFONDIMENTO. E POI, NON CREDI CHE SIA INCREDIBILE CHE LE TV CRIPTINO I VOLTI DI QUESTI MAIALI QUANDO FANNO LE INCHIESTE TELEVISIVE (VEDI LE JENE E RAI TRE CON PRIMO PIANO). COS'E', HAN PAURA DI "VIOLARE LA PRIVACY" DI QUESTI BASTARDI? HAN PAURA CHE QUESTI LI DENUNCINO? INVECE I VISI DI BAMBINI E BAMBINE...QUELLI LI MOSTRANO, ALLA FACCIA DELLE NOSTRE LEGGI !!!

TI PREGO, E' UN GRAVE PROBLEMA DI "ESPORTAZIONE" ITALIANA, FATTI SENTIRE.

PS. IL TUO DVD STA FACENDO STRAGE ANCHE CON GENTE DAL CUORE DURO!
CIAO, CLAUDIO

CLAUDIO CESARI 31.10.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, ULTIMAMENTE MI STA MOLTO A CUORE IL PROBLEMINO DEL "TURISMO SESSUALE", OVE NOI ITALIANI SIAMO TRA I "MIGLIORI" ATTIVISTI (SI PARLA DI 100.000 PARTENZE OGNI ANNO), INSIEME A TANTI ALTRI "CARI" EUROPEI, GIAPPONESI ECC. SI POTREBBE COMINCIARE A PARLARNE UN POCO? CREDO CHE IN QUESTO PROBLEMA SI POSSA CERCARE DI OPERARE CHIARENDO BENE CHE UN UOMO CHE PRENOTA UNA VACANZA DA SOLO A MANILA, FORTALEZA ECC. NON E' PROBABILMENTE SOLO STANCO E CON VOGLIA DI STARE SOLO....MAGARI QUALCUNO DELLA FAMIGLIA COMINCEREBBE A FARE QUALCHE APPROFONDIMENTO. E POI, NON CREDI CHE SIA INCREDIBILE CHE LE TV CRIPTINO I VOLTI DI QUESTI MAIALI QUANDO FANNO LE INCHIESTE TELEVISIVE (VEDI LE JENE E RAI TRE CON PRIMO PIANO). COS'E', HAN PAURA DI "VIOLARE LA PRIVACY" DI QUESTI BASTARDI? HAN PAURA CHE QUESTI LI DENUNCINO? INVECE I VISI DI BAMBINI E BAMBINE...QUELLI LI MOSTRANO, ALLA FACCIA DELLE NOSTRE LEGGI !!!

TI PREGO, E' UN GRAVE PROBLEMA DI "ESPORTAZIONE" ITALIANA, FATTI SENTIRE.

PS. IL TUO DVD STA FACENDO STRAGE ANCHE CON GENTE DAL CUORE DURO!
CIAO, CLAUDIO

CLAUDIO CE 31.10.05 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti mi sono appena iscritto alla ricerca di un commento sulla situazione sportivia in Italia e cosa ti vedo la foto di un calciatore a terra.
Il problema del calcio non è dato dalla tifoseria in quanto tale o dalla polizia negli stadi che altro non fa che eseguire gli ordini,il problema sono come molti pensano le società stesse e quello che il calcio è diventato in italia.
A me il calcio non piace come viene giocato in questi tempi,ormai non è più uno sport è solo buisness i tifosi sono giustamente incazzati certo devono limitare le loro proteste nel rispetto delle leggi ma hanno il diritto di protestare,Il calcio delle grandi squadre e tv fa schifo!!!! Per questo mi sono dato a uno sport molto più violento:
La pallanuoto.
P.S. se volete visitate pure il mio sito
Grazie a tutti per aver letto questo commento e Ciao

Andrea Ferro 22.10.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

La vera violenza è la televisione,dove in una settimana ci vomitano "trasmissioni" urlano di questo o quel calciatore, i processi non si fanno più nelle aule preposte,ma in televisione e perdipiù finti,studiati prima per poi lanciarli a tantissimi lobotizzati che abboccano all'amo.Scusate il tono,ma non se ne può più.

paolo baroni 21.10.05 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

andate a leggere l'articolo:
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO
nella sezione NEWS DEL FUTURO sul sito:

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

Saluti da Gaspare

petralia gaspare 12.10.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Sig. Beppe Grillo, mi pongo anch'io una domanda: il sig. Paolo Dicanio della ss.Lazio è stato multato per aver fatto il saluto romano, ma il sig. Lucarelli, giocatore del livorno, che tutti i fine settimana reitera il suo orgoglioso saluto a pugno chiuso chi lo multa? E' vero, il reato di apologia comunista non esiste, così come la dignità di milioni di morti per mano di falce e martello. La legge non lo punisce, la coscienza di chi sa lo ammonisce insieme a chi sottace cio.

marco vailati 17.09.05 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che siamo al minimo storico. I sindaci di diverse città italiane decidono di non aprire gli stadi per motivi di ordine pubblico. Vero o non vero saranno affari loro?? La sovranità del territorio comunale e la responsabilità dello stesso non è forse affare dei sindaci? Non devono forse i sindaci togliere risorse dalle finanze (sempre più esigue) dei comuni per mettere in sicurezza gli stadi?? E allora mi domando : " ma quel bell'uomo (per non usare offese) di Galliani, ma cosa caspita avrà da indignarsi e da minacciare di citare i sindaci per danni. Ma che cavolo di potere avrà mai la lega calcio. Possibile che tutti noi italiani siamo così impegnati a guardare 22 ebeti in pantaloncini che rincorrono un pallone sempre più appesantiti da tutti i milioni di euro che gli danno, da dimenticarci di votare ai referendum o da non capire che tutti i soldi pubblici spesi in quel modo potrebbero per esempio esser destinati alla sanità pubblica???
Francamente mi vergogno ogni giorno un po' di più di esser italiano

Raoul Sabattini 01.09.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è solo nel calcio?

Da qualche settimana assistiamo a sentenze, ricorsi, polemiche, riguardante il mondo del calcio.

In particolare la situazione del Genoa calcio è abbastanza singolare: giustizia sportiva, giustizia ordinaria, Corte di Giustizia Europea. Le intercettazioni, dicono, sono state illegali e ledono i diritti delle persone.

E' giusto che esistano delle garanzie, ma è triste mettere il diritto sopra tutto, considerando che i legali non hanno tentato neppure lontanamente di difendere la società dalla combine.

Il risultato potrà essere paradossale: il Genoa potrà giocare in serie A nonostante ci siano delle prove (non ammissibili) che i dirigenti abbiano comprato alcune partite.

E i tifosi scendono in piazza per difendere questo sistema.

E poi ci lamentiamo della politica e della finanza.

Io tifo nel futuro, perché ormai il presente mi pare andato.

Franco Taormina 19.08.05 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Oggi, giovedì 11 agosto 2005, su www.repubblica.it, nelle pagine dedicate alla scienza, c'è un articolo che riferisce delle nuove scoperte/deduzioni di uno scienziato USA. Frank Tillis, psicologo clinico inglese, nel suo libro "Love Sick" afferma che l'amore sia una forma di malattia mentale. Una malattia necessaria, e per la quale in realtà non vogliamo nessuna cura.

Malattia? Virus tipo bacillo dell'influenza o malattia terminale?
Dalla mia "venerabile" età di 23enne credo che l'amore sia ormai coma la stressata bollicina che grida "c'è nesuno?".

Coppie isteriche che girano all'interno del supermarcato, donne con uomini al guinzaglio davanti alla nuova vetrina di Gucci e ragazzi affamati che guardano l'altro sesso come avvoltoi spaventati dalla loro stessa preda, incerti se attaccate o desistere. Ma soprattutto le risposte disarmanti degli amici. "Ragazzi, domenica cè Paolini in centro, andiamo a vederlo?" ... "Chi è Paolini?"
Il/la ragazzo/a acculturato/a o, più precisamente, che si informa di ciò che è accaduto e che avviene oggi intorno a noi è sempre più raro/a. Si salvano ancora i trent'enni e qualcuno della mia generazione. Dura? Disarmante.
Assoggettati alla new economy, al "commerciale" a ciò che è "in", agli aperitivi, a tutto ciò che è all'ultima moda perdono di vista i loro diritti e doveri. Non conoscono i parlamentari, non sanno chi sono i loro rappresentanti comunali e le iniziative sul territorio. Ma ripetono continuamente "Mi annoio". Ho conosciuto delle ragazze del servizio civile, ragazzi impegnati nelle associazioni culturali e persone che si dedicano agli altri. E ho visto un barlume di speranza. Sono comunque ancora troppo pochi.

Per non parlare delle legami affettivi. Genitori che non vengono ascoltati, nonni sbaraccati a destra e a sinistra, giovani che iniziano una relazione amorosa per poi interromperla improvvisamente con scuse banali "Ho bisogno di qualcuno che mi stia dietro". Poi parli con la commessa, con la barista, con l'impiegata: "non posso sposarmi perchè non ho i soldi", "sono separata", "sono divorziata", "tra tutte le mie amiche sono l'unica ancora sposata"... Per non parlare di coloro che hanno l'amante o vanno al "bar" o "al convegno" in auto, dalle parti di via Stalingrado (a Bologna).

E il morale crolla, ti chiedi se il ragazzo con cui stai sarà l'ultimo o l'ennesimo.

Bene, Beppe. Altro che malattia,l'amore. E' in estinzione.
Non è che i "grandi scienziati" abbiano creato il vaccino?

Saluti.
Silvia

Silvia Mandini 11.08.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

una semplice domanda, i nostri introiti delle partite di calcio dove sono?
ora vi spiego cosa penso.
ogni domenica migliaia e migliaia di persone delle forze dell'ordine sono impegnate per le partite di calcio, se non sbaglio sono persone che noi "stato" paghiamo a fine mese , gli introiti delle partite e di tutto cio che circola intorno al calcio dove va a finire?
perche io devo pagare per una partita di calcio che non vado a vedere ?
perche sprecare tanti soldi pubblici per un evento privato?
io se devo organizzare una festa provata , pago di tasca mia l'ordine rivolgendomi alle agenzie specifiche , le societa' di calcio usano le forze dell'ordine ma perche?

giovanni di mauro 01.08.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
facendo una ricerca x caso mi sono ritrovata in questo sito molto interessante e credo che il mio argomento è appropriato al..."muro del pianto"....perche' come tante persone...."piango" anch'io i dolori e le sofferenze ingiuste di mio marito!!! Tra tutte le citta'che leggo manca Palermo ed è successo a Palermo la storia che sto' x raccontarti e mi chiedo se ancora oggi debbano succedere!!
sono Josephine loIacono e mi chiedo con quale criterio il comune di palermo esegue lavori di manutenzione stradale omettendo qualunque regola di minima sicurezza per i cittadini in quanto alcuni di questi lavori sono eseguiti senza transennature ne' cartelli visibili che possono mettere in guardia la pericolosita' del lavoro nella zona;infatti mi riferisco al giorno 14 Luglio alle ore 09.00 quando mio marito mario Catalano percorreva la Via Giuseppe pitre' ed all'altezza del civico 193c nell'accostrasi con la sua moto al marciapiedi sprofondava la ruota anteriore in un asfalto non ancora definito e sicuro procurandogli la caduta ed ustioni gravi che hanno comportato un intervento chirurgico con gravi conseguenze sopratutto essendo un soggetto trapiantato di fegato e da poco operato ad un polmone. Si tratta di omissione grave visto che i cartelli e transennatura sono stati posti immediatamente dopo e non curanti di mio marito sul marciapiede a terra hanno subito tolto il motore e cancellato con rullo le tracce dell'incidente!!!Mi chiedo come si puo' essere cosi' cinici e freddi pensare di occultare le tracce e non curarsi di un essere umano steso sul marciapiede con la gamba appena tirata fuori dalla pece calda!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!e tengo pure a precisare che nessun responsabile del cantiere dopo l'accaduto si è presentato!!A tutto cio' ha assistito e verbalizzato una pattuglia del 113 che per caso percorreva la stessa strada e che ha dato i primi soccorsi insieme al vicinato a mio marito.Tutti sdegnati ......allora dico.....i "grandi piani per Palermo" vanno benissimo ma vogliamo pure non rischiare di lasciarci la pelle ....altrimenti lasciamo Palermo cosi' comè!!!
Distinti saluti
josephine Lo Iacono

Josephine Lo Iacono 01.08.05 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Questo commento è più uno sfogo che una lucida analisi.
Il problema della violenza negli stadi(e non solo)è veramente allarmante.
La violenza, sinonimo di inciviltà, ignoranza, insensibilità,non è innata: può essere fomentata.
Una soluzione sarebbe di sopprimere trasmissioni tipo "il processo di Biscardi" (e relativi conduttori!), ma in tal modo ci macchierebbe dello stessa colpa.
Dopo tutto impedire a quei cari e simpatici amici ultras di scannarsi pestarsi squartarsi sarebbe una privazione della libertà individuale e d'un sano sfogo collettivo.
E dunque rifacciamoci alla illustre antichità: il popolo romano.
Creare un database dei violenti abituali, trasportarli in massa in apposite arene, dar loro la possibilità di sbudellarsi in campo aperto in una leale battaglia ad armi pari.
Naturalmente nessun pubblico sugli spalti: una sana carneficina per pochi intimi rivali.
Come dice Umberto Eco "se propio circenses devono essere che almeno scorra il sangue"... di coloro che ne sono assetati!

Michele Biondini 23.07.05 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Smettiamola di accusare i politici delle nostre disgrazie, li abbiamo messi li' noi e loro rappresentano quello che noi siamo, Che vengano da destra o da sinistra. Qualcosa di buono c'é, stà a noi cercarlo e valorizzarlo. Svegliamoci gente, riflettiamo e ragioniamo con la nostra testa, eviteremo cosi' degli attacchi di lambirintite e forse le cose saranno più chiare. Basta lamentele anche se giustificate, dimostriamo a tutti che ci siamo e che lo stato siamo noi.Le cose si possono risolvere senza particolari rivoluzioni, ma con gli strumenti che abbiamo tutti a disposizione, il buon senso.

Roberto Bevilacqua 16.07.05 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Il bello é che pensano adirittura di togliere le barriere negli stadi italiani, quando invece farebbero meglio a chiuderli. Con che coraggio potrei portare i miei figli allo stadio con tutto quello che rappresenta oggi il calcio? meglio dare i soldi a quel monopolista di Murdock, almeno le partite le guardo comodamente seduto in poltrona, senza il rischio di litigare con il somaro di turno.

Roberto Bevilacqua 16.07.05 21:03| 
 |
Rispondi al commento

SONO UN RAGAZZO ITALIANO DI 16 ANNI E CONDANNO LO STATO ITALIANO (TRANNE CIAMPI CHE SECONDO ME È UN TIPO LEALE).

IO MI CHIEDO PERCHÈ L'ITALIA NON SI RIBELLA DI FRONTE A UN PRIMO MINISTRO ITALIANO DEL GENERE (E A UN GOVERNO DEL GENERE)!!

IL FATTO È CHE GLI ITALIANI (TRANNE QUALCHE ECCEZIONE) SI ACCONTENTANO DEL LORO PIATTO DI PASTA, DELLA LORO PIZZA, MA DEL RESTO... SE NE FREGANO!!

PER ORA VIVO IN SVIZZERA, MA FINCHÈ L'ITALIA NON SARÀ DIVENTATA UNA VERA DEMOCRAZIA (PER ES. SENZA TRUFFE) ,FINCHÈ IL GOVERNO NON CAMBIERÀ, E FINCHÈ L'ECONOMIA ITALIANA NON AVRÀ RAGGIUNTO ALMENO IL LIVELLO EUROPEO (VEDI GRAN BRETAGNA) (DA TUTTI I PUNTI DI VISTA), NON TORNERÒ A VIVERE IN ITALIA!

STEFANO CREPAZ

Stefano Crepaz 08.07.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento

SONO UN RAGAZZO ITALIANO DI 16 ANNI E CONDANNO LO STATO ITALIANO (TRANNE CIAMPI CHE SECONDO ME È UN TIPO LEALE).

IO MI CHIEDO PERCHÈ L'ITALIA NON SI RIBELLA DI FRONTE A UN PRIMO MINISTRO ITALIANO DEL GENERE (E A UN GOVERNO DEL GENERE)!!

IL FATTO È CHE GLI ITALIANI (TRANNE QUALCHE ECCEZIONE) SI ACCONTENTANO DEL LORO PIATTO DI PASTA, DELLA LORO PIZZA, MA DEL RESTO... SE NE FREGANO!!

PER ORA VIVO IN SVIZZERA, MA FINCHÈ L'ITALIA NON SARÀ DIVENTATA UNA VERA DEMOCRAZIA (PER ES. SENZA TRUFFE) ,FINCHÈ IL GOVERNO NON CAMBIERÀ, E FINCHÈ L'ECONOMIA ITALIANA NON AVRÀ RAGGIUNTO ALMENO IL LIVELLO EUROPEO (VEDI GRAN BRETAGNA) (DA TUTTI I PUNTI DI VISTA), NON TORNERÒ A VIVERE IN ITALIA!

STEFANO CREPAZ

Stefano Crepaz 08.07.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo quello che sembra essere un discorso ben chiaro nasconde delle insidie e congetture mica da ridere....spiego meglio...siamo realmente sicuri che il problema degli stadi sia la violenza dei tifosi che si abbatte domenicalmente? siamo sicuri che certi episodi non vengano strumentalizzati e/o addirittura politicizzati?perchè la maggior parte della popolazione ritiene che lo stadio meno sicuro d'italia sia lo stadio olimpico? voi direte (voi poveri ingenuotti...) per forza con quello che li succede....cosa succede lì? ora non voglio fare statistiche e confronti...ma a tutti risalta alla mente il famoso derby interrotto....e tutti i media nazionali l'indomani ad esprimere la propria vergogna...per quegli ultras che avevano fermato il calcio solo perchè così gli andava di fare...le società sono in ostaggio di questi delinquenti...e giù via a tirare m....a! io quella sera ero lì e insieme agli altri 80.000 presenti ero convinto e certo che ci fosse stato un omicidio..e la voce che girava era quella di un bambino investito da un auto della polizia...e se pensate un attimo a come corrono le volanti e le auto blu pensereste anche voi che sia probabile....ebbene..pubblico inferocito? che lanciava oggetti? no solamente disgustato di stare ancora a guardare uno spettacolo sapendo che un bambino era morto...e ha chiesto che la partita fosse interrotta..come doveva avvenire l'11 settembre....(si giocò la champions) come doveva avvenire la sera dei fatti di madrid ( si giocò la uefa..) e una volta interrotta la partita..tutti e dico tutti sono usciti in silenzio e compostamente....torno a casa e che vedo? non ci sono stati bambini investiti e i romani sono delinquenti di primo ordine....ed è stato uno dei primi atti della campagna di screditamento dei romani....fino all'ultimo indegno che risale a poco tempo fà...in cui il capo del governo dichiara che la Lazio è stata salvata per motivi di ordine pubblico!!!!! come a dire signori..io un certo potere ce l'ho...ma quelli li sono bestie e se non li salvo mi fanno un culo così e bruciano roma!!!! (cosa che non dispiacerebbe a molti leghisti temo...)..ora le cose che mi chiedo sono molte..perchè questa campagna contro roma e i romani? la violenza negli stadi serve a qualcuno? se la lazio è stata salvata per motivi di ordine pubblico(quando in realtà mi sembra abbia solo usufruito di una legge che esiste)il parma perchè è stato salvato? perchè ogni estate vengono riscritti i calendari e le squadre in base a criteri non determinati dal campo? cosa è diventato calcio o monopoli? perchè nessuno parla della sentenza di condanna della juve per frode sportiva? e cosa c'è nel milan lab? cosa è successo ad avellino quella sera? perchè Biscardi in quell'occasione si è mosso prima delle forze di polizia? perchè sono disgustato dal calcio?
P.s. a roma siamo erbivori e non mangiamo i bambini
parlo di roma perchè è la realtà che vivo....ma sono sicuro che in tutta italia succedano delle cose inspiegabili( vedi il Torino..il Martina..etc.)
Il problema del calcio è la violenza? si ma non solo negli stadi.....

simone pezzoli 06.07.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

A me non interessa il calcio. Però abito vicino allo stadio. Quindi devo informarmi se c'è la partita infrasettimanale e modificare le mie abitudini se no non torno più a casa.Una volta c'era la partita solo la domenica ma oggi ! Lo stadio dovrebbe essere costruito fuori città, così che i disagi per raggiungerlo pesino solo sui tifosi.
A chi non lo è , rimanga il diritto di poter rientrare a casa propria non intruppato tra gli ultras o nella coda infernale di auto strombazzanti.

Marco Barberis 02.07.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

basta con questo calcio, io sono stato apassionato per anni, e ci gioco da quando avevo 3 anni ma, il calcio così com'è oggi, non è più calcio, è uno spettacolo, uno show, tra un pò sarà come il wrestling, altro che sport....sono incazzato nero, ho appena letto che vieri per andare via dall'inter ha preso un buona uscita di 9 e dico 9 milioni di euro (anche se, se fosse restato ne avrebbe presi 13)...ma come si fa a fare dei contratti così a dei calciatori nella situazione in cui ci troviamo (come paese sull'orlo del fallimento)? lo trovo profondamente immorale, ma vedo che la mia indignazione non riscuote molti consensi (sono in ufficio, ho provato a parlarne, ma sono una voce fuori dal coro)! è poprio vero, Beppe, che noi italiani sopportiamo di tutto, ci sembra tutto normale anche quando è palesemente anormale...ma si sà, il popolo ha bisogno dei suoi sfoghi, ed il calcio rappresenta oggi quello che rappresentava il colosseo nell'antica roma...dicono tanto tutti "e se non ci fosse più il calcio?" beh chi se ne frega; ripeto, io sono un grandissimo appassionato di calcio, ma mi piacerebbe prioprio vedere se l'italia sarebbe davvero colpita da una psicosi di massa nel caso in cui non iniziasse il prossimo campionato di calcio, magari lasciando fuori tutte quelle società (e sono tante) che continuano ad iscriversi al campionato pur non avendo i soldi per farlo, anzi, pur essendo piene di debiti! ciao Beppe, attendo da te un "odio al calcio"

roberto buzzi 01.07.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

vorrei far presente,che il sito dove poter visionare "il manuale del torturatore"non e' accessibile la pagina e' introvabile,c'e' un'altra strada?

marco galal 22.06.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

il modo di vivere di noi italiani non è un modo ricevuto dai nostri familiari ma da un malessere che ci siamo costruiti,è troppo facile dire lui è peggio di mè,ho ancora meglio,è colpa sua,la colpa è stata ,è,è sarà sempre nostra.x quanta fatica faccio a stare con i piedi x terra sono sicuro che se fossi ricco mi comporterei come un ricco,se fossi un politico lo stesso e così via,quindi tirando le somme potrei essere un potenziale lanciatore di oggetti in un rettangolo di GIOCO (questa è una parola magica,perchè ci fà tornare bambini)quando eravamo bambini ascoltavamo le favole e aspettavamo con ansia il lieto fine,ora io trentacinquenne x mia figlia non desidero raccontare il lito fine di una favola prego senza inginocchiarmi che i sui occhi o quelli dei sui figli vedano il lieto fine della favola reale che noi tutti vediamo,che quasi tutti facciamo poco x cambiarla. buona sera sig. grillo e le auguro buona notte e sogni d'oro se lo merita. massimiliano da treviso.

massimilano marcocci 20.06.05 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Minchia.... Sig. Grillo quante cose che mi sta insegnando, altro che CEPU. Ho 30 anni , le do del lei (mi fa sentire un tantino importante ,uno che la sa... )e le volevo dire che il suo Blog è molto utile e intelligente, però l' immagine che io avrò sempre dell'artista GRILLO è quella di uno che fa satira con le palle, uno che ti informa e nello stesso tempo ti spacca dalle risate, oggi sono rari i satirici come lei(liberi) che non scendono a compromessi anche se questo vuol dire essere censurati da tutte le reti FININRAI ovvero TV pubblica ma privata .Anche se tutto quello che sta facendo per informare gli Italiani in che razza di paese vivono, anche se dice sempre delle cose giuste e incontestabili,la prego non lasci che questa sua nuova professione di comunicatore tolga spazio alla sua satira perchè io voglio ridere caz.o, perchè quando si ride la vita ti può anche sembrare bella.. dunque più lei ci fa ridere più noi avremo la vita sempre più bella.......... ALè!!!!!!!!

giulio blond 19.06.05 03:26| 
 |
Rispondi al commento

Vergognamoci! Vigliacchi di tutto il mondo, politici e persone comuni, ribelliamoci!



Vigliacchi, siamo solo dei vigliacchi!

In cassazione assolviamo chi è imputato di 125 omicidi e ha fatto del crimine più efferato il suo Dio!

Per non litigare con gli americani, non denunceremo i loro soprusi e violenze!

Assistiamo a ‘’splendidi ‘’film che denunciano lo stato infernale delle carceri americane, ma poi ci dormiamo sopra!

Guardiamo le torture oscene che praticano sui ‘’presunti prigionieri di guerra’’( una guerra voluta solo da loro!) e non facciamo nulla!

Assistiamo all’indifferenza mondiale su tragedie immani dove un nostro intervento metterebbe tutto a posto in poco tempo!( vedi RUANDA, TOGO E LA STESSA PALESTINA)

Giochiamo a super enalotto da 70 milioni di euro e non gridiamo che con 70 milioni di euro, si potrebbe dare acqua e cibo a innumerevoli popolazioni , e poi ci lamentiamo se arrivano gli immigrati e si limitano a rubare!

Con quello che facciamo noi tutti con la nostra indifferenza, con il ricordo dei danni creati dalle colonie e dagli abusi perpetrati ogni giorno da compagnie petrolifere, diamantifere ecc, è tanto che non ci uccidano tutti!

Callipari è morto e fingiamo di credere che tutto vada bene e facciamo finta di protestare per poter insabbiare il tutto non appena un’altra sciagura colpirà qualcun altro e la cosa non farà più notizia!

Per le popolazioni asiatiche si sono raccolti fondi solo perché tra i morti c’erano dei bianchi, perché tra le case distrutte c’erano grandi alberghi, vorrei proprio sapere quanto di quel denaro è stato speso davvero per le popolazioni colpite!

Gli impiegati della Fao hanno le case piene di viveri destinati al terzo mondo e prendono lauti stipendi per derubare chi muore di fame!

Non vado avanti perché sono troppo arrabbiata con me stessa che sono impotente e con gli altri che non alzano neppure una voce!

maria vittoria morokovski

traduttrice dal russo e dal francese, scrittrice

www.marco3000.altervista.org
P.S
cerco anche editori che mi diano lavoro di traduzioni o pubblicazioni

maria vittoria morokovski 14.06.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Nel mio piccolo paese- Concordia Sagittaria, Ve- è rimasto per qualche settimana in mostra
un gran cartellone con scritto "BEVETE L' ACQUA DEL RUBINETTO" . Non è granchè , ma bisogna pur iniziare a far qualcosa per far capire che l' acqua del rubinetto è buona e sicura! GRAZIE

stefania favro 01.06.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

anche il sole è destinato a spegnersi
come queste poche parole.
ma tra tanti urlatori e opinionisti
sarà rimasto qualcuno disposto ad ascoltare?
Adoro quello che non sono in grado di dire
e proprio per questo cercherò altre vie,
altri sentieri tortuosi..
come questo.

morgan menegazzo 01.06.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Ieri mi trovavo per una passeggiata in uno dei parchi piu' grandi di Montreal.
Vedo una gran folla raggruppata davanti un improvvisato palcoscenico e circondata da tanti stands.
Mi avvicino e dal presentatore capisco che mi trovo nel mezzo della marcia silenziosa per la GIORNATA PER LA LOTTA AL DIABETE. Che bello vedere tutta questa gente che dimostra grande senso civico e morale e ...
Ma che sono tutti questi stands?
C'e Pespi che offre a tutti bottiglie della sua bevanda piu' conosciuta la Cola diet, C'e' una nota catena di super mercati che offre salsicce arrostite con tanto di Pupazzo che si aggira tra i piccoli per foto ricordo, C'e' l'Abbot che ti da un depliant non del l'ultimo ritrovato per guarirti definitivamente ma per gestire meglio la tua malattia, C'e' un societa' che reclamizza una pompa per l'immissione dell'insulina in modo continuo,
insomma c'era tutto quello che non ci doveva essere.
che maldi testa ieri.
ciao
enry

enry pert 30.05.05 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti sono Luca ho quasi 21 anni e voglio esprimere un concetto un po generale partendo dall articolo sulla violenza nel calcio. Perchè uno deve aggredire un giocatore o tifoso avversario??? specialmente dopo una sconfitta si deve "sfogare" la propria rabbia... ma rabbia di che??? il giocatore ha diritto di essere arrabbiato se perde non il tifoso. scusate ma a me da fastidio se la Roma perde (sono romanista) oppure lo sfottò degli avversari,ma fa parte del gioco. IO NON MI SENTO MINACCIATO COME PERSONA se la roma perde e non ho motovo di aggredire quindi... o sbaglio??? io non sono la roma, io tifo la roma. siamo 2 cose diverse e cosi dovrebbe essere... o no? non c'è bisogno di usare violenza sullo sport almeno questo lasciamolo fuori e concentriamo le forze e le energie su qualcosa di piu serio!!! almeno cosi un po per volta capiamo che la violenza è superflua e non aiuta... rispondete se vi va xkè mi piace mettere le mie idee (che sono un po strane) a confronto... grazie di tutto. ciao

Luca Delrio 28.05.05 19:33| 
 |
Rispondi al commento

finchè le società calcistiche permetteranno questo ai propri tifosi nulla cambierà. i capi curva sono i veri responsabili di queste buffonate...e gli altri come pecoroni...olè tutti dietro!

se a qualcuno interessa nel mio blog l'abbiamo commentato così (http://calciomoderno.blogspot.com/2005/04/euro-derby-il-ritorno-amaro.html)

ciao

Matteo Furlani 26.05.05 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei denunciare pubblicamente ,
dato che l'ho già fatto alle autorità competenti senza successo e risultati,
il fatto che nell' azienda faunistica- venatoria sita in comune di Blera si spara come se fosse Capodanno con fucili da caccia di vario calibro dal tramonto all' alba.
Questo va avanti dal mio primo giorno qui, nelle campagne di Blera,circa un mese.
Mi ritenevo abbastanza ignorante in materia di leggi ,mi sto documentando comunque.
Ho sporto segnalazione alla guardia forestale di Cura di Vetralla ,denucia contro ignoti ai Carabinieri di Blera,
dopo che il mio gatto ha perso due zampe in una tagliola.
Ho ancora un cane sano ed è per questo che a giorni cambieremo casa.
Cerco aiuto per un grande problema nel Viterbese : l'omertà della caccia.
mauro.cecchini@katamail.com
cell.328/1836504

mauro cecchini 24.05.05 13:05| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con voi ora dobbiamo avere paura anche di parlare dei "tifosi" per le loro rappresaglie.
Mi ricordo il processo a Gaia De Laurentis.
Perchè se sono in un paese libero non posso esprimere la mia liberta' di parola?

Alessandro Sciurpa 23.05.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non è come entrano certi striscioni (x quello ci sono mille modi) ma il vero problema è perchè?? E'proprio vero che la storia non ci ha insegnato niente!

Federico Bruzzone 22.05.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

la risposta alla domanda ..come fa ad entrare uno striscione con svastiche e simbologie nazy è semplice, la maggior parte delle forze dell'ordine sono fasciste ....molto semplice no !?
non faccio di tutta l'erba un fascio ... ma l'80% lo è di sicuro !! nella capitale poi ...penso che la concentrazione arrivi al 95%
ed ecco spiegato l'arcano ...chiedetelo ai poveri livornesi che sono stati letteralmente aggrediti e incitati a dare un pretesto per essere picchiati poiche' ritenuti odiati comunisti ..." a roma semo tutti fascisti voi qui nun ce dovete veni'" si son sentiti sbraitare sul viso ....roba da pazzi nel 2000 ancora ci si identifica con colori di pelle e ideologie ...quando lo capiremo che siamo tutti uguali !?!?

claudio de giorgi 22.05.05 00:39| 
 |
Rispondi al commento

1,10,100,1000,1.000.000,1.000.000.000,di beppe grillo,ad illuminare le tenebre in cui viviamo,perche noi amiamo la luce,mentre loro amano le tenebre.

ciao,beppe

carlo triola 21.05.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, sono passati 5 o 6 anni non ricordo bene da quando sentii parlare delle tue iniziative nel web, divulgasti un indirizzo email ed erano i tempi della paytv "Stream" dove desti uno spettacolo di "Capodanno" che io non vidi perchè non ero abbonato e già allora ero in crisi di astinenza di verità... figurati adesso....in sei anni sei ancora esule ed oggi finalmente ti ho visto: eri ancora sul satellite ma questa volta ti ho beccato, con un decoder modificato apposta per vedere trasmissioni criptate... mi sto migliorando......., solo che sei anni fa non c'erano ancora le mie due anime innocenti (mi sono nati due figli) per le quali ho una paura fottuta di lasciargli un futuro veramente troppo schifoso, ma poi penso che sia sufficiente insegnargli a sfruttare al meglio le facoltà che la natura gli ha concesso. Che Dio ci aiuti tutti e ci dia la forza e la volontà di cercarci sempre (anche da soli) le verità. Minchia sembro un prete.....

vito bruno 21.05.05 00:49| 
 |
Rispondi al commento

conosci Steve Earle ?
è un rocker texano ; nel concerto di ieri (19052005) di Milano ha salutato il pubblico chiedendo scusa per l'invasione del suo paese e ha consigliato a tutti di iscriversi ai sindacati.
Suona alla grande magari ti piace.
ciao

santambrogio riccardo 20.05.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

s.o.s. non sò ancora se son finite le lacrime oppure i muri!! saluto tutti

rosario minopoli 19.05.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, sono un operatore della polizia di stato, ho 37 anni e ti seguo e ammiro da quando ho cominciato a ragionare, tu da comico starai pensando che ti seguo da ieri, in verità volevo solo significarti che la polizia normalmente non attacca gli inermi e ignora i cattivi in ordine pubblico. Io non c'ero a Genova, però una cosa la so e la penso e credo che tu ne converrai, ovvero quello che se una persona o più persone vogliono, in una manifestazione restare al di fuori dai casini, vi sono molte possibilità per farlo, la prima tutela è quella di andare dalla parte opposta rispetto ai casini e di non assumere atteggiamenti che in attimi di tensione possano essere fraintesi. Ti prego non fare come i soliti benpensanti, come Costanzo ed altri genialoidi televisivi, che chiedono alla polizia di usare metodi più democratici per risolvere i problemi di ordine pubblico e tumulti in piazza come a Genova, altrimenti se tu fossi realmente convinto che la Polizia a Genova abbia picchiato gli inermi a beneficio dei reali cattivi, il prossimo G8, verrò da te e da costanzo, vi chiederò di indossare il materiale da ordine pubblico e di scendere in campo, però al nostro fianco, non dalla tv, e ti assicuro che saremo molto interessati ad apprendere come ci spiegherete concretamente come risolvere con metodi più civili i tumulti in piazza, però ribadisco che dovrete insegnarcelo al nostro fianco, non dalle vostre postazioni privilegiate e/o dopo commentando a freddo ed al sicuro il tutto. Tu sei l'unico vero critico indipendente e ti prego pertanto di non assumere il tipico atteggiamento sinistroide che condanna sempre e comunque la polizia, se lo ritieni spezza qualche lancia anche per noi, che ti assicuro, almeno per la grande maggioranza, siamo persone equilibrate e rispettose della gente. Il tutto, per apparire, almeno ai miei occhi, veramente obbiettivo e non totalmente e comunque contro il sistema. Mi piacerebbe sentirti prendere le difese dei poliziotti, che al G8 e/o in ogni manifestazione,lavorano in condizioni di continuo stress e paura, in quanto ti ricordo che anche noi abbiamo famiglia e paura come tutti e notoriamente ti evidenzio che quando i farabutti che creano disagi in ordine pubblico riescono a mettere le mani su uno di noi, gli stessi riservano a noi una sorte ben peggiore, rispetto a qualche manganellata che al contrario potrebbero ricevere dalla polizia. Ti prego quindi, di calarti anche nei nostri panni, prima di esprimere considerazioni che possono apparire superficiali, come quella che ho visto sul tuo blog relativa al g8, e ti assicuro che scoprirai, anche nelle forze dell'ordine, tantissime persone serie e tantissimi tuoi fans, come il sottoscritto. Ti aspetto, in campo però, alla prossima manifestazione!!! ehehehehehehe!!!!! già vi vedo te e costanzo con l'elmetto e il manganello, vicino a noi,che cercate di redimere i manifestanti innocenti!!!! Ho prenotato il tuo DVD, spero che esca presto, per tutti gli altri argomenti trattati sul tuo blog, mi trovi perfettamente d'accordo, con stima e affetto, continua così.

terry zanier 18.05.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!

volevo rendervi nota che ora grazie alla rete è possibile vedere tutto lo sport a gratis e in modo del tutto legale. Basta collegarsi a un sito che trasmetta da stati senza i diritti delle pay tv, tipo sky. Infatti lo streaming da paesi come il Giappone, Israele e altri paesi asiatici è esente da tali diritti...

ecco il sito: http://www.tvmix.net/eventos.html

Inoltre esiste un programma molto semplice che aiuta a vedere meglio questi canali tv via web. Andate al sito http://www.coolstreaming.org/ e scaricatelo, è a gratis e legale, freeware!

Mi raccomando di diffondere questa notizia, perchè più utenti sono connessi attraverso coolstreaming e meglio sarà la qualità video: infatti il software permette ad utente di scaricare in streaming e nel frattempo di condividerla con altri utenti (download e upload in contemporanea)...

unico problema sono le telecronache nelle lingue degli stati che trasmettono: io ho visto juventus-milan qusasi come sulla tv "classica", ma con telecronaca in giapponese....alcuni sono già al lavoro per fare una radio streaming con telecronaca in italiano.

Naturalmente per riuscire a vedere questi canali è indispensabile una connessione adsl e pazienza! Infatti per vedere una partita è bene collegarsi 10 minuti prima dell'inizio, così da iniziare il buffering e riuscire a vedere quasi in tempo reale. Vi è un ritardo di circa 2 minuti, ma sono fiducioso che si potrà fare di meglio, non appena si diffonderà questo sistema.

provare per credere!
..e diffondere

(scusate se in questo blog di Beppe ho mandato più messaggi, ma ritengo questo molto interessante per tutti)

..spero solo che questa notizia sia presa sul serio da Beppe, penso che ne valga la pena, dopo il software skipe.

BUONA FORTUNA!

Alessandro Capelli 17.05.05 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La soluzione al problema della violenza negli sstadi e' molto semplice a parer mio. Le frange violente di ogni gruppo di tifosi sono ampiamente conosciute, basta andare a frequentare una curva per un breve periodo e presto capisci chi sono i personaggi violenti, i cosiddetti "capi".

Basterebbe che ogni volta che una persona viene identificata in collegamento ad episodi di violenza negli stadi le sia imposto di presentarsi in questura all'inizio, a meta' e alla fine di ogni partita della sua squadra. E cosi' per sempre. E non mi interessa se ci sono ragazzi come il protagonista del lancio del fumogeno in occasione del Derby che si giustificano dicendo che era la prima volta. Hai sbagliato e paghi, la tua squadra allo stadio non la vedi piu'.

Non crediate che in Inghilterra non ci siano piu' gli hooligans, la violenza per le strade e' molto piu' diffusa che in Italia. Semplicemente non gli viene consentito l'ingresso allo stadio lasciando spazio ad una totale sicurezza per le famiglie con bambini.

Il problema vero e la sostanziale differenza e' che in Italia senza il tifo organizzato non ci sarebbe tifo. In Inghilterra cantano tutti, dal primo all'ultimo, pochi stanno seduti a vedere la partita. In Italia la parte dell'incitamento viene lasciata prevalantemente agli ultra' che vengono finanziati e mantenuti dalle varie societa' che hanno bisogno di loro. La maggior parte dei tifosi si siede e piu' che esultare al gol ed insultare il brocco di turno non fa.

Nella speranza che una soluzione simile a quella da me proposta venga veramente applicata.

Riccardo Gaboardi 17.05.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Chiudere gli stadi, smantellarli e adibirli a piantagioni di grano o di patate !
Questo è il mio motto !

Emiliano Nardecchia 16.05.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Allora,volevo dire un paio di cose. Per quanto riguarda il calcio mi trovo d'accordo su tutto ciò che dite, non si caga più il calcio per un po' e vedrai che ci vengono a cercare.
Ma volevo parlare dei simboli. C'è chi parla della falce e del martello in modo sbagliato, forse non sapendo. E' vero, i regimi comunisti nell'urss sono stati qualcosa di indegno e orribile e hanno fatto tanti di quei morti da sentirmi male. Ma c'è stato anche Gorbaciov sotto quella bandiera, premio Nobel per la pace nel 90. E qui da noi? Il PCI l'ha fondato un certo Antonio Gramsci, uno dei più grandi intellettuali di tutti i tempi, e dovremmo essere felice sia stato un nostro connazionale. E poi? Togliatti, Berlinguer, ecc... vogliamo fare rientrare anche loro sotto la falce e il martello che rappresenta solo morte. E cosa dire della svastica? Ci sono stati forse premi nobel per la pace nazisti? O fascisti? Quindi per favore informatevi prima di considerare le due bandiere le due faccie della stessa medaglia sanguinaria.

Enrico Raspadori 16.05.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Beppe for PRESIDENT !!!!!
hai un anno di tempo per prepararti
vedi di muoverti!!!!

umberto zanetti 15.05.05 01:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, tutti sanno che all'ingresso degli stadi vengono perquisite le persone innocue mentre i violenti entrano addirittura senza pagare.... figurati se controllano cosa c'è sullo striscione. In compenso alcuni anni fa a mio padre ultra sessantenne volevano sequestrare una borraccia di the caldo (eravamo in dicembre) e alla mia ragazza tutte le volte obbligano a consegnare l'accendino....

Le curve sono posti dove lo stato non entra ( a dire il vero non solo le curve......sic)

un saluto

Mario Sironi 14.05.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe mi chiamo Corrado, ho 29 anni e sono un genovese trapiantato a Varese. Sono anche un Carabiniere e, x la prima volta, mi trovo in disaccordo con te. Essendo io "addetto ai lavori" di stadio ne posso parlare. Tralasciando il G8 - xchè da genovese e da Carabiniere mi girano ancora le palle - x quanto riguarda lo stadio ti spiego subito xchè si usa il così detto "guanto di velluto". Noi siamo comandati di servizio allo stadio e la prima cosa che ci viene insegnata è che non si deve vedere essere aggressivi o violenti...o quanto meno non lo si deve sembrare. Purtroppo in Italia se un gruppo di Carabinieri, poliziotti o finanzieri fanno una carica su un gruppo di delinquenti che si mimetizzano tra i tifosi - quelli veri - vengono indicati come fascisti! Mi chiedo xchè? Non capisco...Allo stadio ci prendiamo insulti, sputi, monetine ed accendini e non reagiamo. Lo sai perchè? Perchè noi siamo lì x garantire l'Ordine e la Sicurezza Pubblica. Se noi interveniamo in una curva durante una rissa tra un gruppo di teste di cxxxo la rissa degenera. Se noi corriamo dietro un gruppo di deficienti che fuori dallo stadio sta spaccando vetrine o automobili la telecamera spunta fuori e filam i "bastardi" che aggrediscono i poveri! Un piccolo commento x il G8...quanta amarezza...quanta amarezza. Politica fatta sulla pelle delle forze dell'ordine, di Genova, dei genovesi e delle migliaia di VERI PACIFISTI NO GLOBAL scesi in piazza x manifestare il proprio dissenso! Tu mi citi i ragazzi della Diaz..forse è stata davvero una pagina molto brutta della storia contemporanea. Ma xchè non mi parli delle centinaia di colleghi massacrati? Xchè non mi citi i mezzi delle FF.PP. distrutti ed incendiati? Xchè non mi parli di una città ASSEDIATA? O delle devastazioni e dei saccheggi messi in atto da migliaia di CRIMINALI ORGANIZZATI, mimetizzati in mezzo ai manifestanti? Bah...lasciamo perdere....tanto poi mi incazzo x niente...Ciao Beppe...pensare che tu possa leggere queste mie righe mi emoziona non poco. P.S. ci siamo conosciuti a Varese dopo un tuo spettacolo al palazzetto: ero uno dei 2 CC che ti ha accompagnato fuori fino alla macchina! CIAO!!!! Corrado

corrado panti 14.05.05 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Dopo diversi anni di abbonamenti in "curva" tante partite di coppa, raduni ecc (...e mai sono tornato a casa con 1 livido...) oggi la mia ragazza allo stadio la porterei solo in Tribuna!!!
La gente per bene va sempre meno allo stadio...ma chi ci guadagna a non debellare la violenza negli stadi?
I tifosi - quelli veri, che sono il 90% - la partita amano vederla cmq, e se non vanno allo stadio come la vedono??? Allora ecco che i DIRITTI TV cominciano a valere una cifra esorbitante...Mi viene in mente prima Stream e Tele + e oggi Sky e Mediaset/La7 (con il digitale terrestre)...e quelli che incassano gli introiti sono la "classe dirigente"...
In UK hanno risolto il problema: telecamere sugli spalti e il primo tifoso che tira una carta in campo viene processato x direttissima la notte stessa e dorme direttamente in cella x 30 gg (non passa nemmeno a casa a prendere lo spazzolino x i denti!) In UK le società sono responsabili oggettivamente xchè organizzano, gestiscono e PAGANO x la sicurezza nello stadio (e tutelano i veri tifosi)...in Italia ci vanno le Forze di Stato (circa 5.500 agenti impiegati ogni domenica) e pagano gli Italiani con le tasse...in Italia per gli arresti si usano le immagini TV...in Italia hanno gettato uno scooter in campo...in Italia guardi la partita in gabbie da circo con reti alte 10 mt...in Italia le tifoserie sono politicizzate all'eccesso ed è pieno di alleanze trasversali tra tifoserie "rivali"...in ITALIA nello STADIO NON C'è LEGGE...è permesso tutto...uso di droga, aggressioni e furti agli inservienti, aggressione ai poliziotti...il giocattolo sta per rompersi...

Manuel Fantoni 13.05.05 22:27| 
 |
Rispondi al commento

vorrei riuscire a capire perche' nessuno si muove,perche' nessuno fa qualcosa per il Popolo italiano,stipendi da fame,affitti da paura,benzina alle stelle,tasse da paura,siamo veramente imbecilli noi o sono troppo bravi loro a farci stare zitti?
un bacio a tutti

massimiliano guida 13.05.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma davvero vuoi dirmi che lo schifo nel calcio è colpa di Berlusconi? Ma sto Berlusconi, se avesse tutti questi poteri paranormali, non starebbe al circo? A vero, sta in politica facendo l'imitazione dei soliti clown che predicano bene e razzolano male.
Comunque, se il Governo di centro destra cambia le leggi rendendole simili a quelle inglesi, gli si da del fascista; se si cerca di stimolare il buon senso della gente allora è un governo menefreghista.
Mettetevi d'accordo e scrivete una lettera a Prodi in modo da inserire il problema nel prossimo programma del centro sinistra che già tante soddisfazioni ci ha regalato in passato...
Per quanto riguarda la legge sulle svastiche e simboli del nazismo, sono assulutamente d'accordo sul fatto che i simboli che inneggiano e ricordano gravi fatti storici ed umani vadano banditi; è vero pure che se i simboli del comunismo sono ritenuti simboli da affiancare alle bandiere arcobaleno, va precisato che il comunismo dell'est ha fatto molti più morti sotto il simbolo della falce e del martello che non 10 regimi fascisti. Bandiamo anche quelli?

Alessandro Puzar 12.05.05 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Bene Beppe, mi sono iscritta.
Cominciamo quest'avventura....
guarda che ti scriverò spesso!!!
Ciao a tutti

GABRIELLA GAMBARDELLA 12.05.05 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Bene Beppe, mi sono iscritta.
Cominciamo quest'avventura....
guarda che ti scriverò spesso!!!
Ciao a tutti

GABRIELLA GAMBARDELLA 12.05.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*Intolleranza zero*

Se fossi un sociologo, un filosofo, un tuttologo, insomma un qualsiasi ospite del Costanzo Show, definirei la farmacia in cui mi trovo (anzi: tutte le farmacie) come il moderno tempio della venerazione del sé fisico, facendo ovviamente confusione con le palestre, i bagni turchi e le docce solari; oppure, meglio ancora: la farmacia vende farmaci che non fanno niente a persone che non hanno niente. Insomma, una di quelle frasi che potrebbero benissimo stare nelle Formiche, nel loro piccolo, del cazzo. Puttanate così, insomma. Tanto, non ho niente da fare.
Aspetto.
Il Biotricotest.
Un attimo, ora spiego. Qualche tempo fa lessi (con la L minuscola, mica dio) su una rivista scientifica che… Calmi. Ho mentito, non è vero che leggo le riviste scientifiche tipo Focus, La Macchina del tempo, La mia mansarda e Quark. Insomma, ricomincio. Qualche tempo fa l’amore della mia vita mi ha detto che se c’hai qualche problema, qualsiasi problema, è perché ti alimenti male. Mica tu, io. È che ci sono certi cibi a cui sei allergico; e quelli non li mandi giù, in tutti i sensi. Non li digerisci bene. Non li tolleri, appunto. È per questo che un test sulle intolleranze alimentari può cambiarti la vita. Un po’ come una fumata bianca, se sei Ratzinger Zeta.
Bene, eccomi. La farmacista, che si vanta di essere l’esperta della cura dei problemi alimentari, ha, a spanne, una quindicina di chili di soprappeso. Cominciamo male. Si avvicina, goffamente, con un paio di forbici e mi dice, Girati. No, un attimo, parliamone. Su, le devo tagliare i capelli. Sfumatura alta, grazie. Mannò, solo una ciocca, per il biotricotest.
Ah, uno e trico. Mi ci ficco.
Ché lo so adesso, dopo una disperata ricerca sul dizionario, che la tricologia è branca della medicina che studia la struttura, le funzioni e le malattie dei peli e dei capelli. Quindi, deduco, tricolore significa “capello tinto”. E capisco anche perché il tricheco perde il trico ma non il vizio. Lo so, sono cazzate, ma intanto che mi taglia un ciuffetto tricologico è meglio che non pensi al fatto che ‘sto cazzo di test mi costerà 80 euri. Che sono 26 pacchetti (più due paglie) di Camel Light. Menomale che non fumo più.
Nemmeno passivamente.
Gli esiti, che devono arrivare da un laboratorio di Padova, sono qui adesso, dopo quindi giorni. Leggo. Biotricotest. Risposta. Presunto campo di disturbo alimentare.
Mela.
Zucchero.
Patate.
Pomodoro.
Colpito e affondato, cristo.
Ma come cazzo si fa a essere allergico alla mela? E tutte quelle stronzate che toglie il medico di torno, e Melinda e Melinda di Woody Allen, e il pestone sulla testa di Newton, e la puttana Eva peccatrice originale? Ma vaffanculo, nemmeno lo strudel mi posso più sparare. Eppoi niente Macintosh.
Per non parlare dello zucchero. Il novantanovevirgolanovantanove percento delle cibarie sono fatte di zucchero. Di canna e di barbabietola. Niente zucchero? Niente pillola, sennò non va giù (lì, Andrews). Cazzi amari.
E la patata? Non tirava, un tempo? Cazzo, come faccio senza Dixi? E le Rustiche? E le patate al forno che fanno compagnia al pollo, figlio di Apelle, figlio di troia? Ma la cosa peggiore è che ho scoperto che la fecola di patata è uno degli ingredienti della Vodka. Niet.
Ma il peggio deve ancora venire. Il pomodoro. E quindi il passato di pomodoro: pomodorai. E, diomio, pure il sugo. La pizza! Il ragù! La pummarola ‘ncoppa! Arnaldo Pomodoro! Pomodoro a 18 carati! Addio, patacca rossa sulla canotta.
La farmacista tracagnotta mi spiega che è dura, ma ce la posso fare. Crede in me. Ma, con un piccolo aiuto farmaceutico, tutto sarà più facile. Ma è legale?, chiedo. Certo! Niente creatina, nandrolone, o peggio un farmaco anoressizzante come il Plegine?
Mannò, parlo di omeopatia.
Oh, cazzo.
Omeopatetica troia.
Lasciamo stare, cristo.
Io le sputo, le pillole omeopatiche.
Ché mi avevano spiegato che un’infinitesima quantità di medicinale naturale, assunto per un tempo pressoché infinito, può sostituire i farmaci classici.
Ma vaffanculo, va’.
Omeopatia portami via.
No, sono omeopateo, non ci credo.
Pago questi omeofarmaci circa 50 euri.
Ora sono cinque giorni che non mangio patate, pomodori, zucchero, mele e farmaci omeopatici. Mi sento come uno che non mangia patate, pomodori, zucchero e mele.
Non la tollero, ‘sta cosa.

Gianluigi

Gianluigi Bonanomi 12.05.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.
Sono assolutamente e semplicemente dell'idea che basterebbe portare a carico delle società calcistiche i costi della sicurezza e controllo delle partite e degli stadi!
E si che farebbero in fretta a fermare questi disgusti...
E poi trovo intollerabile pagare di tasca mia con le tasse il servizio di guardia ai tifosi scalmanati.
Non mancano certo occasioni migliori per impiegarli (sempre che i vertici politici si dimostrassero in grado di governare, di qualsiasi lato o colore essi siano!!!!!!)
Giancarlo

Giancarlo Merlo 12.05.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE PER PRIMA COSA GRAZIE MILLE PER LO SPETTACOLO CHE HAI TENUTO A JESOLO , E' STATO VERAMENTE ILLUMINANTE . MI SONO RIPROMESSO DI NON APRIRE MAI UN CONTO CON BANCA INTESA , DI GUARDARE IL FILM BIANCA E BERNYE CON UN' ESORCISTA E SE VEDO UN RAPPRESENTANTE DELLA BAYER LO INVESTO AHAHAH .

michele nastasi 11.05.05 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono iscritto oggi dopo aver visto lo spettacolo sulla tv svizzera.......... ciao beppe sei un grande.....
POSSO TOGLIERMI UNA CURIOSITà?? TRA LE TANTE CRITICHE CHE TI FANNO DICONO CHE PARLI BENE DELL'INQUINAMENTO, MA TU GIRI IN FERRARI.... è VERO????...
è una mia personale curiosità...
rispondendo ad alcune cose lette....
posso assicurare che nel famigerato G8 le forze dell'ordine non ci sono andati tanto leggeri con i B.B. - bisogna essesre un po' sinceri, sono stati "aiutati" un po anche dalle manifestazioni pacifiste, così dette..... ma oramai è passato.. riguardo la violenza negli stadi sarei daccordo a non mandare più soldi, con gli abbonamenti anche quelli televisivi,non andare più allo stadio, non comprare più gaget ecc ecc alle società, finchè non si impegnano a fare come in inghilterra con gli stuart (lo so non si scrive così)..... Allora vedrete che le società faranno il possibile per migliorare la situazione.

Massimo Cherchi 11.05.05 08:58| 
 |
Rispondi al commento

quante cose succedono e rimangono nascoste... fino a che un tale Beppe Grillo non sente una necessità personale e professionale di raccontarmele.
Beppe Grillo è una persona moderatamente megalomane. mi fido di lui. Pare proprio abbio quei valori che mancano a chi dovrebbe lavorare per la comunità italiana...
Vorrei chiedergli di candidarsi... sa comunicare...
E quando fosse presidente cercherei il sito del nuovo comico capace di metterlo in imbarazzo.
La democrazia seria surclassata da quella dei comici, questa è vita!

alessandro crapanzano 08.05.05 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho un quesito da porre.
Vedo che in Italia si fa di tutto per cancellare e/o processare i simboli del fascismo e ancora di più quelli del nazismo....benissimo e giustissimo. Ma non mi sembra si faccia nulla per cancellare e/o processare altri simboli che nel mondo hanno prodotto (e producono) morti, sofferenze, mancanza palese di libertà etc. etc..... simboli, per es., come la falce e il martello che oggi li si accumuna alla bandiera arcobaleno della "pace". Mi sentirei molto meglio se uno potesse definirsi pacifista senza dover avere una tessera di partito e se storicamente i processi li si facesse proprio a tutti e non solo ad alcuni. Non capisco come sia possibile strumentalizzare politicamente concetti quali la pace, l'ecologia e proprio da una schiera di persone all'ombra di una bandiera che è stata per decenni simbolo di sopprusi indicibili. Mi piacerebbe che qualcuno avesse il coraggio di urlare che spesso la politica sarebbe meglio metterla da parte. Quando io ho ho voluto urlare il mio desiderio di pace, ho appeso alla finestra una bella bandiera BIANCA con su scritto "PACE" in nero....non ho appeso un simbolo di partito. Quando il 25 Aprile ho voluto festeggiare la liberazione ho appeso il tricolore non una bandiera di partito. Mi sembra che in giro ci sia un po di confusione su concetti universalmente validi (o che dovrebbero essere tali) e che per il momento vengono cavalcati a scopo propagandistico. Sarebbe l'ora di smetterla.......sia da una parte che dall'altra!

Luciano Cioffi 06.05.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE ATTENZIONE LA sIGNORa TELECOM ADDEBITA A CAPOCCHIA EURO 2 E MONETA PER UN SERVIZIO CHIAMATO: CHI E? SENZA NESSUN AUTORIZZAZIONE DA PARTE DELL'UTENTE.
CONTROLLATE LA VOSTRA BOLLETTA TELECOM..

alessandri sacco 05.05.05 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Sì è vero, in parte hai sicuramente ragione. Ma il discorso ha un vizio di fondo; pensando che visto che non c'è limite o quasi al peggio e che tanto lo fanno tutti e, quindi, non c'è da aspettarsi nulla di buono da nessuno (o quasi, sic!) si finisce per tollerare o metabolizzare qualisiasi comportamento scorretto. E' vero che in ogni dove c'è spazio per l'ipocrisia e che a gridare allo scandalo si fa presto, ma in questi casi sarebbe meglio fregarsene e agire o non agire secondo il proprio pensiero, Chi va allo stadio dovrebbe amare la compertizione, lo sport e quello che la squadra e il team ti insegnano anche nella vita: combattere con dignità e accettare anche le sconfitte, prepararti a vincere ancora lavorando proprio sulle lacune e sulle distrazioni che la volta precedente ti hanno fregato. Spiegami che c'entra questo con le svastiche, i lanci in campo, i politici corrotti e i proprietari delle squadre più o meno corretti e onesti che siano? nulla
ciao
Isabella

Isabella Naef 05.05.05 15:43| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa marcia del calcio é il calcio stesso, per fortuna di calcio nelle ossa ne ho a sufficienza.

Come tutte le strutture sociali anche questo fenomeno necessita di una regolamentazione, questa ovvietà non é recepita o avvertita da chi la reputa tale.

Gli eventi cadono nel dimenticatoio dei media e non esiste il modo di assimilarli con lentezza, magari indignandosi più a lungo e facendo riflettere chi deve veramente farlo.

Fa comodo fare scalpore con ciò che é successo recentemente, ma come alcuni di noi sanno, questo non é altro che il tornaconto di chi deve fare audience con il proprio tg. dopo rimettiamo la testa nella sabbia e giù con i dibattiti e le opinioni di questo calcio vergognoso, a mio avviso secondo solo alle mafie.

Io alcune volte, quando ho la "fortuna" di trovarmi allo stadio, dall'altra parte delle transenne divengo mio malgrado, testimone di retroscena che i media si sognano di trasmettere...

Prendiamo esempio dagli altri sport per favore!

Un giorno io e mio figlio,

andremo allo stadio...

Quel giorno non é oggi,

forse un giorno...lontano...

e poi a me piace il nuoto!!!

giovanni 04.05.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, mi chiamo Claudio Santamaria, e sono un consumatore-contribuente come te.
Vorrei conoscere la tua opinione su un certo libro dal titolo "Codice genesi" scritto dal giornalista investigativo Michael Drosnin.
Posso immaginare quanti cazzi avrai da fare, ma io nel frattempo, te la butto là.

un abbraccio, a presto

Claudio

Claudio Santamaria 03.05.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi spiega perchè tutte le domeniche lo stato italiano manda la polizia (di stato appunto) a fare ordine pubblico all'interno degli stadi per delle SOCIETA' PER AZIONI ??!!!
L'ordine pubblico va bene all'esterno degli stadi, ma all'interno dovrebbero pensarci queste fantomatiche S.P.A. quali Milan, Juventus, Roma, Inter, Lazio, ecc. ecc.

Luca Andreozzi 02.05.05 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che non sono di destra, ma nemmeno di sinistra. Non ho mai avuto un ideologia politica in quanto non ho mai creduto alla politica (oggi più che mai i fatti mi danno ragione). Il mio lavoro me lo sono sempre andato a guadagnare; mai un "calcio", una "spinta", una "raccomandazione di qualche pezzetto...". Ho dovuto sermpre fare i conti con questo modo di essere perchè ti vedi passare avanti sempre tutti; i tutti con lo sponsor giusto. Credo solo nelle persone di buona volontà che operano il bene in tutte le maniere possibili e in ombra senza apparire.
Detto questo mi chiedo: "ma perchè se si parla di fascismo si grida allo scandalo? Se si espongono bandiere con la svastica si rischia la galera e se si parla di comunismo o si espongono bandiere con falce e martello non succede nulla? Non ha il comunismo mietuto vittime alla stessa stregua del nazismo?".
Gia questa incoerenza è di per sé per me un motivo per non credere alla politica ed ai finti perbenisti che gestiscono essa ed il potere e che ...... "esternamente appaiono come agnelli ma dentro sono avvoltoi rapaci".

P.S.: Ho visto con la mia famiglia il tuo spettacolo il 29 a Roma. Impressioni? mi sei piaciuto. Però come te cerco di non aver peli sulla lingua e di conseguenza per amor del vero, mi dispiace, ma devo colpirti. Mi sarebbe piaciuto che, sempre per quello spirito di democrazia e di libertà, ad inizio spettacolo la voce al microfono avesse detto: "Sono ammesse telecamere" e non "è vietato l'uso di telecamere". Saresti stato il massimo.
Ciao Beppe.

Remo Roddi 01.05.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,ho visto lo spettacolo ieri e sono uscita senza fiato, un po' per le risate e molto per il senso di impotenza che mi ha assalito.Come si può fare? cosa si può fare? tu dici ke il web è lo strumento e io ti voglio credere. tanto ho fiducia in te ke siccome non ci capisco niente di computer, informatica e roba varia e quella rara volta che apro il computer mi salta qualcosa e lo chiudo, ho deciso ke invece imparerò ad usarlo e a farne strumento di conoscenza vera.Ci vorrà del tempo ma chissene. Io sarei un'operatrice di cultura, un'attrice per l'esattezza, ma per quello che sono costretta a fare in teatro la parola cultura sembra una bestemmia.io credo e continuo a credere ke il teatro sia una missione e ke l'unico modo per farlo sia farlo bene, come fai tu, per intenderci, ma sono anke costretta a dire ke sei tu la rarità e ke quello ke succede oggi nel teatro è scandaloso, poca etica, poco rispetto, tanta mercificazione e mortificazione, in tutti i sensi...magari si potrà arrivare a fare teatro su web?!? chissà, tu ke dici?nel caso io mi prenoto,non si sa mai. Grazie per questo sito.un bacio dora

dora romano 30.04.05 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe tu sei un satiro dalla lingua lunga che agita le masse becere contro chi rende possibile il progresso e la vita, se nn lo sai informati. Immagina per un secondo che le attività umane vengano affidate a no global tifosi da stadio anarchici insurrezionalisti brigatisti rossi comunisti ambientalisti opportunisti ragazzetti e vecchietti isterici senza ne arte ne parte, quelli che vengono a sentirti dire stronzate. Tu campi di questo, ma forse sei abbastanza intelligente per capire che la vita è altrove, nella scienza nella tecnologia nella capacità di creare impresa e lavoro di amministrare e difendere i diritti dei cittadini che nn possono essere aggrediti e vedere distrutti i loro beni da folli manifestanti che nn saprebbero trovare altro scopo nella vita se nn la violenza contro tutti. Dovresti sapere che quelli hanno problemi psichici, chi nn sa creare nulla nn ha altra scelta che distruggere. E tu sembri purtroppo rientrare in questa categoria. Mannaggia, ma te voi trovà un mestiere serio?????????
Ciao, Fausto.


Ps, se nn ti sta bene mi telefoni e ti spiego il resto, ti mando il n. in privato se mi scrivi in mail: ma ce la fai ha discutere razionalmente? Me sa de no!!!!!!

Fausto Orazi 30.04.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento

io vorrei chiedere a fassino rutelli prodi e tutta la banda del buco loro nella loro vita se hanno mai e dico mai lavorato.

salvatore de luca 30.04.05 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono Mirko da Torino.....a proposito della violenza negli stadi voglio renderti partecipe di una delle tante assurdità che contraddistinguono l'Italia e il mondo che in questo caso ruota intorno al calcio......Io sono da quattro anni volontario della Croce Rossa qui a Torino e tra gli altri servizi svolgiamo anche quello di primo soccorso allo stadio Delle Alpi in occasione delle partite di calcio della Juventus; beh dove sta l'assurdità? che allo stadio fanno entrare chiunque e soprattutto qualunque cosa, però a noi della Croce Rossa ci crontollanno ed in alcuni casi addirittura ci fanno l'appello come si faceva a scuola e salgono a controllare sui mezzi, per evitare forse che un terrorista vestito da crocerossino possa penetrare all'interno dello stadio; però poi motorini, svastiche, bengala e chi più ne ha più ne metta, entrano senza alcun problema! Giudicate voi.....Ciao

Mirko Marra 30.04.05 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono stata al tuo spettacolo questa sera a Roma. Sentivo la folla ridere ed io ti confesso che ascoltando le cose che dicevi non ci sono riuscita, anzi mi hai creato un mucchio di problemi, perchè nella mia testa albergano tantissime domande e chissà se avranno mai una risposta.
Riguardo i legami tra mondo degli affari e politica, trovo che non siano nuovi nella storia italiana, basta pensare a quello che è accaduto dopo l'unificazione italiana, ai grandi gruppi come la Bastogi e le Meridionali che si reggevano su meccanismi molto simili a quelli che hai denunciato stasera. Il capitalismo italiano si è sviluppato proprio grazie all'aiuto dello Stato, come ben saprai.
Ciò che non condivido pienamente è la fiducia assoluta nella rete. Pur riconoscendo gli immensi vantaggi di Internet, credo che uno dei problemi connessi con questo sistema è quello della selezione delle informazioni. Come si fa a scegliere sempre quella giusta e ad appurare che sia vera?
Comunque, vista l'ora tarda, ti saluto ripromettendomi di visitare un po' meglio il tuo sito e di conoscerti meglio.
daniela schisano

daniela schisano 30.04.05 02:07| 
 |
Rispondi al commento

solo una richiesta...un intervento da parte sua...l'ho sempre ammirata fino all'eccesso loer i suoi interventi,sempre pungenti ed irriverenti mantenendo una certa coerenza,ma da qualche giorno a questa parte sono deluso da una notizia che ho letto su un sito internet che diceva tipo:beppe grillo vende per il terzo anno consecutivo il suo spettacolo alla Rai chelo compra per non mandarlo in onda...capisco tutto,il suo è comunque un lavoro(ben retribuito certamente ma un lavoro P.s.: non mi permetto di dire che ogni soldo guadagnato non sia fatto onestamente...anzi...ce ne fossero come lei)ma non è solamente questione di soldi?perchè non regalarlo ad un altra emittenbte piuttosto...a fine mese creo ci possa comunque arrivare,per far arrivare le informazioni che lei da a molte più persone?mi puo piegarfe il perchè? la ringrazio anticipatamente per la risposta...

Marco Savona 30.04.05 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo,qualche giorno fà mi è stata recapitata una lettera dell'ISTAT(istituto nazionale di statistica)che si appresta a svolgere un'indagine campionaria sulle nascite.Mi si scrive,che nei prossimi mesi,riceveremo una telefonata,alla quale dovremo rispondere ad alcuni quesiti sulla nostra famiglia ed in particolare sulla nascita di nostra figlia.Si precisa,che i dati di questa indagine,sono tutelati dal segreto statistico e dalle norme sulla privacy e fin quì tutto ok...ed ora leggo testualmente: L'obbligo di risposta per questa indagine è sancito dall'art. 7 del d. lgs.n°322/89 e dal d.p.r.14 luglio 2004,che prevede sanzioni amministrative in caso di violazione di tale obbligo.Tuttavia,secondo quanto previsto dalla normativa vigente,potrà scegliere se rispondere o meno ad alcuni quesiti presenti nella sezione dedicata al parto che le verranno segnalati dll'intervistatrice.Ora, a prescindere dall'utilità o meno che possa avere questa statistica,se noi non avessimo intenzione di fornire informazioni sulla nostra famiglia,potremmo incorrere in una sanzione amministrativa.Tu che ne pensi di questa cosa?

guido copioli 29.04.05 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Appunto: ignoranza civile e storica. La tua

Hilde De Rossi 29.04.05 21:41| 
 |
Rispondi al commento

PREMETTO CHE NON SONO NE DI SINISTRA NE DI DESTRA ,MA CREDO ANCHE NELLA POLITICA LA RAGIONE STIA NEL MEZZO CIOE AL CENTRO.
MI STUPISCE PERO IL FATTO CHE SE IN ITALIA QUALCUNO FA IL SALUTO FASCISTA TUTTI SI PRECIPITANO A CONDANNARLO ,SE IL SALUTO E' IN VECE A PUGNO CHIUSO (COMUNISTA ) CI SI LIMITA A SORRIDERE ED ACCETTARLO COME UNA FORMA DI ESTERNAZIONE.SE ANALIZIAMO LA STORIA IL REGIME FASCISTA E' FINITO CON LA SECONDA GUERRA MONDIALE,CIOE' HA FATTO DANNI FINO AD ALLORA .I REGIMI COMUNISTI, ESISTONO ANCORA E CONTINUANO AD ALIENARE I DIRITTI DEMOCRATICI E UMANI E DI PENSIERO DEI LORO POPOLI.
VERGOGNA.....VERGOGNA.....
L'IGNORANZA CIVILE E STORICA DEGLI ITALIANI E' INFINITA.
SIAMO PECORE E COME LE PECORE E' GIUSTO CHE CI PELINO,E CI FACCIANO ALLA BRACE.

Mario Gottardi 29.04.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

ma siamo proprio tanti, "turiamoci il naso e votiamo per NOI" ( MOntanelli di lassù perdonami) perchè non ci presentiamo come partito? cambiamo da dentro ...se ci lasciano. io ci sto. ciao a tutti mauro

mauro piccolo 29.04.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

ma siamo proprio tanti, "turiamoci il naso e votiamo per NOI" ( MOntanelli di lassù perdonami) perchè non ci presentiamo come partito? cambiamo da dentro ...se ci lasciano. io ci sto. ciao a tutti mauro

mauro piccolo 29.04.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a te e al tuo staff,
ieri sera ero al tuo spettacolo e devo dire che a persone come me ha molto toccato,
uscendo dal pala eur pero' mi rendevo conto che comunque dopo una bella dormita saremmo ritornati alla triste realta' con una buona dose di rassegnazione e allore mi e' tornato in mente..........."la rete", e questa mattina ho iniziato ad utilizzarla...saro' una goccia ma insieme ad altre gocce potremo fare una bottiglia e poi......pero' per arrivare al mare...
impegnamoci forse ci riusciremo.
buona giornata
antonio santonastaso

antonio santonastaso 29.04.05 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho iniziato a ridere all'inizio e ho smesso alla fine...eppure per quello che ha detto, non ci sarebbe proprio niente da ridere!! incredibile. io ti farei primo ministro tanto come comico presidente non saresti il primo.

Mirco Gariboldi 28.04.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao beppe,purtroppo non posso venire al tuo spettacolo ma ho prenotato il dvd,perchè sono certa di spendere bene i miei citti,anzi vorrei far presente alle persone che vorrebbero pagare meno o niente di riflettere prima di sparare belinate , portare in giro per l'italia spettacoli è parecchio costoso di conseguenza bisogna magari risparmiare su qualche cosa per poi avere il piacere di spendere e vedere Beppe che divertendoci scopre e riferisce verità beccandosi denuncie ecc.,spero comunque che di questi spettacoli ce ne siano sempre di più e per tanti e tanti anni . Ciao e grazie

lidia metta 28.04.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe,purtroppo non posso venire al tuo spettacolo ma ho prenotato il dvd,perchè sono certa di spendere bene i miei citti,anzi vorrei far presente alle persone che vorrebbero pagare meno o niente di riflettere prima di sparare belinate , portare in giro per l'italia spettacoli è parecchio costoso di conseguenza bisogna magari risparmiare su qualche cosa per poi avere il piacere di spendere e vedere Beppe che divertendoci scopre e riferisce verità beccandosi denuncie ecc.,spero comunque che di questi spettacoli ce ne siano sempre di più e per tanti e tanti anni . Ciao e grazie

lidia metta 28.04.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

il 18 marzo rientro da Roma con un eurostar per Milano:
accade un incidente sulla tratta bo-mi che crea un ritardo di circa 3 ore.
arrivo a Milano alle 3.00 circa di notte e i taxi non sono stati avvisati( hanno fortunatamente fatto un passaparola tra di loro).
cmq chiedo almeno il rimborso del supplemento rapido previsto per i ritardi che superano i 35 min. c.a e mi vedo rispondere che il ritardo non era dipeso dalle ferrovie quindi picche.
domanda: possibile che quando sbaglio io pago io e quando sbagliano gli altri anche?
possibile che io sono obbligata a pagare delle assicurazioni e le ferrovie evidentemente no?
Se interessasse ho sia il biglietto che la risposta scritta delle ferrovie.
Grazie di resistere (oltre all'ovvieta' di esistere).
ciao da passatarustica ( per gli amici)

p.s.
Ciao Beppegrillo,
20 anni fa a Roma mi avevi invitato a cena. . .(davvero!!). . . forse io coi treni non ci so' fare.
baci a tutti.

patrizia barchi 28.04.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il tuo spettacolo ieri sera a Roma e come dici tu è veramente angosciante che la verità la conoscenza sia divulgata da un "comico", perchè non organizzi una bella "scesa in piazza" per esprimere le nostre parole liberamente? per ribellarci a queste censure che loro chiamano "democrazia"? perchè non gli facciamo vedere noi (in modo pacifico s'intende) quale è la vera libertà di parola? certo ci vorrebbero le televisioni che riprendessero tutto ma a questo punto ho vermente paura che il "regime" glielo impedirebbe.........pensaci quando vuoi noi ci siamo...tutti quanti!!!! ciao

angela cristofari 28.04.05 14:46| 
 |
Rispondi al commento

La COSTITUZIONE
si cerca di cambiare la Costituzione Italiana con una piccola parte di voti. Loro, la maggioranza di governo, hanno l'arroganza di cambiare la COSTITUZIONE che è Bene Supremo di Tutti gli ITALIANI, perchè hanno i voti per farlo. Ma stiamo scherzando!!!!! ma che cavolo di Paese è diventato il nostro? la costituzione è stata fatta dai Padri fondatori della Patria con una approvazione di circa 500 voti e solo 60 contrari di tutti i partiti di allora; questa è la Costutuzione dell'Italia che è di tutti gli Italiani. Ora invece si vuole fare una costituzione che sarebbe la costituzione di solo metà del Paese, e l'altra metà? Mi auguro vivamente che si possa impedire questo scempio.

paolo carafa 28.04.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
ieri sera ero al tuo "spettacolo", virgolettato perchè ritengo sia un termine riduttivo per descrivere il quadro praticamente perfetto fatto sul nostro bel paese. Hai ragione a dire che si esce col magone addosso...che tristezza porca miseria! Ma che cavolo possiamo fare???? Verrebbe da andarsene, da lasciare perdere. E'cosi' radicato lo schifo che viene da alzare le mani e arrendersi. Ti parlo della mia esperienza a tal proposito. Sono un giovane architetto (ho apprezzato in parte la tua visione della contemporaneità architettonica; ritengo infatti che i vari Frank Ghery, Coop Himmelblau, Van Berkel dei quali hai fatto vedere diversi progetti possano essere paragonati ai Bernini e Borromini tanto criticati nella loro epoca, ma tanto amati col senno di poi!la contemporaneità a bisogno della storia cosi' come la storia ha bisogno di contemporaneità )che ha avuto la fortuna e sfortuna, appena laureato di vincere un concorso per la progettazione di una piazza a Roma. La sfortuna sta purtroppo nel fatto di essermi ritrovato travolto (a dir poco) dalla crudissima realtà dell'amministrazione capitolina; senza farla troppo lunga ti dico solo che il concorso è stato vinto nel 1997, l'incarico è stato affidato nel 2001 e ad oggi, dopo avere portato a termine il progetto nella fase esecutiva con tutta l'onestà professionale e la passione che puoi immaginare, ad oggi, dopo ben 8...dico 8 anni nulla ancora è accaduto (e ti parlo di un piccolo progetto di 1500 mq!), e nulla a questo punto credo che accadrà e forse tutti i miei sogni e sacrifici fatti cadranno nel nulla... Forse scappare, andarsene sarà l'unico modo di salvarsi, lasciando una barca oramai da troppo tempo alla deriva.
Grazie per quello che fai e che dici.

Vincenzo Barilari 28.04.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Vanna Marchi; maghi, e fattucchiere:

Vedo protrarsi esasperatamente il processo a Wanna Marchi. Vedo lei e la figlia sul banco d'accusa con occhiali scuri impenetrabili. Dall'altra parte,sul banco dei testimoni, vedo persone in lacrime che, dicono, hanno pagato milioni per inseguire la fortuna al lotto e poi per evitare possibili anatemi nel loro confronti da parte delle Marchi.
E mi sembra di assistere ad un esperimento di laboratorio dove incrociando i geni più inutili del DNA sfilati alle persone più imbecilli di questa terra, si tenti di creare l' "ESSERE IDIOTA SUPREMO".
Nelle simulazioni di laboratorio, l' "ESSERE IDIOTA SUPREMO" si muoverà tra annunci di maghi e cartomanti scegliendo quelli dai nomi più assurdi e li contatterà ubriacantosi di promesse marziane o pronostici da fumetto. Egli sperpererà in 99 casi su 100 i 4 soldi che il marito spaccandosi il culo tutto il giorno riesce a portare a casa nascondendoli dal fisco. Camminerà per le strade con fobie di ogni genere, anche quelle non ancora conosciute. Verrà appuntato dalle persone che lo derideranno e verrà chiamato "COGLIONE" fino alla fine dei suoi giorni.
Quando morirà, l "ESSERE IDIOTA SUPREMO" lo farà nella miseria economica e mentale. Sopra di lui, una lapide con inciso "Con rammarico ti piangiamo. Firmato Wanna & compagnia bella"

Il processo non dovrebbe essere unidirezionale (Wanna Marchi => Vittime) ma dovrebbe essercene uno parallelo (vittime => intelligenza).
Il "BUON SENSO", infatti, dovrebbe rendersi parte civile di questi processi...

Giuseppe Luigi 28.04.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Sull'argomento dei simboli politici ho una mia idea. Sono assolutamente contrario al divieto di esporre simboli anche riconducibili a personaggi o periodi storici terribili (come il Nazismo); in generale sono contrario a qualsiasi legge che voglia imporre la civiltà (anche a quella che stabilisce la donazione di organi per definizione). La civiltà non è una cosa che si scrive e si impone, va diffusa con il dialogo e la comunicazione, mai codificata; va coltivata di giorno in giorno anche nelle piccole cose, non deve essere un argomento politico o riservato alle sole discussioni di alto livello. Per questo motivo non prenderei provvedimenti contro uno che espone la bandiera con la svastica (fino a che non diventa violento o fa del male agli altri), ma mi preoccuperei di fare in modo che venga opportunamente emarginato finché non capisce cosa sta dicendo e facendo; una mia versione del concetto della pesca (se uno ha fame non dargli un pesce, ma insegnagli a pescare). Questa gente non ha bisogno di leggi, ma di genitori che facciano il loro lavoro prima e insegnanti poi.

Giovanni Pirolli 28.04.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe... ti seguo da molto tempo. Potrei affermare di essere uno dei tuoi più affezionati FANS :)
Colgo l'occasione per coniare un termine nuovo per identificare il periodo storico che l'italia sta passando da diversi anni a oggi.
"DEMOCRAZIA DELLA CORRUTTIBILITA'"
ad oggi viviamo ancora in uno stato costruito appositamente per preservare gli interessi dei potenti contro le "nuove leve generazionali" che dovrebbero naturalmente evolversi in una vera democrazia.
Sostanzialmente ci ritroviamo in una selva di leggi e di cavilli che riguardano tutti i settori della societa' democratica, ovviamente questo costringe qualsiesi privato cittadino a dover per forza di cose, vivere e crescere in un continuo "stato di corruttibilita'".
L'esempio piu' lampante? IL CALCIO.
Oggi i valori che lo sport infonde alle nuove generazioni...
Vince il piu' furbo (si tutelano i dopati, i simulatori, gli errori degli arbitri che purtroppo possono o devono sbagliare)
Giornalisti che fomentano tifosi al solo scopo di vendere una copia in piu'tipo: "La partita della vita)(e poi si lamentano se le reazioni sono violente)
E ovviamente vengono puniti, esclusi, coloro che denunciando lo stato di cose attuale.(tipo: nessuno puo' protestare tanto siamo tutti evasori fiscali, tutti dopati, tutti..., tutti... quindi nessuno !?!?!?!?)
Se reagisci diventi un delatore di te stesso...
Perche' Totti osa sputare ad uno dei tanti che provoca? in Fondo provocare e' il suo lavoro, il lavoro di chi non ha i mezzi per gareggiare alla pari.
Ovviamente mi scuso per eventuali errori di battitura e per lo (sfogo) ma anche io mi sento un grillo parlante (altro termine che userei volentieri per i tuoi fans)
Spero di essere piu' costruttivo le prossime volte che scrivero' magari proporre delle soluzioni valide a problemi reali...
Tipo(fare una legge che obblighi ad etichettare il "MADE IN ITALY" solo se il prodotto e' fatto interamente in italia... dalle materie prime a tutta la lavorazione... (ma forse gia' c'e' e nessuno se ne e' accorto)

Felicissimo di sapere che hai scoperto internet
Il (grillo parlante)
lorenzo celsi

LORENZO CELSI 28.04.05 01:06| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe , sono appena tornato dal tuo spettalo a Roma , e mi sento di dirti che stasera hai superato te stesso ....sei stato fantastico....certo che quella della walt disney .....e' difficile da digerire . Ho 46 anni e ho visto tutto di te ....pure le pubblicita'.A GRI' MADONNA SANTA ME FANNO MALE LE MANI STASERA , MA PIACE TUTTO DE TE ...PURE COME CAMMINI....MA NON SO' FROCIO......SEI FORTE...CIAO

maurizio moreci 28.04.05 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!Complimenti per la grande volontà d'animo che metti in ogni tuo spettacolo,ma in particolar modo complimenti per il coraggio!CORAGGIO...Parola sconosciuta al 90% della gente,che per paura di non sò che cosa o forse per superficialità non accusa mai tutto ciò che di negativo avviene nel nostro paese!A parte ciò,desidero farti sapere che in rete è stato creato un sito dal nome www.calciolibero.it che ti permette di vedere gratuitamente tutte le partite di calcio,dalla serie A,alle partite dei campionati stranieri!Basta seguire alcuni consigli all'interno del sito,ed il gioco è fatto!!Il tutto completamente legale!
Ancora grazie...Non mollare!
Sergio Spada

sergio spada 27.04.05 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo buonasera e saluti a tutti.
vi chiedo un paio di minuti di tempo per una questione importante. Un articolo del Sole 24 Ore: spiega tre cose importanti:


1 - In Europa non è obbligatorio, per le merci importate da paesi extra-UE,
l'indicazione del paese di origine;

2 - Gli intelligentissimi politici che sono a capo del Parlamento Europeo
hanno il DUBBIO se sia utile o meno istituire l'obbligo di tale indicazione
per tutte le merci importate in Europa;

3 - Tali intelligentissimi individui hanno istituito un sondaggio via
internet per sapere da imprese e da privati se sia utile istituire questo
obbligo.
Il problema è che questo sondaggio è sconosciuto penso a chiunque.
Siccome la mancata indicazione del paese d'origine può comportare alcuni
spiacevoli effetti come:

- comprare carne che si pensa italiana invece è thailandese e ha il morbo
della mucca pazza (è successo, anche recentemente, a Milano);

- comprare medicinali con il marchio CE pensando siano europei invece sono
cinesi (CE sta anche per "China Economy", ci hanno clonato il marchio);

- comprare frutta e verdura che si pensa coltivata in un agriturismo
toscano invece è un prodotto OGM canadese;

- comprare vestiti anche di marche famose che si pensano fatti in Italia (e
si paga per questo uno zero in più)invece sono stati prodotti nelle
Filippine da bambini di nove anni;

per questo e per tanti altri motivi di morale, etica, politica, economia,
ho ritenuto di inviarvi il link al sondaggio in modo che, se volote , potete
dire la vostra opinione in merito al Parlamento Europeo che, anche sulla base
di questo sondaggio, deciderà se istituire l'obbligo di indicare la
provenienza delle merci sui beni importati in Europa.

Se la cosa vi interessa particolarmente, vi chiedo anche di farlo girare il
più possibile, perchè scade il 30 aprile.
Chi comunque volesse saperne di più.
www.europa.eu.int/yourvoice/forms/dispac?form=401&lang=IT

Un abbraccio!lorenzo

lorenzo granocchia 27.04.05 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe (Giuseppe come me) certamente ricordi un tuo spettacolo in cui portavi a conoscenza di una situazione a dir poco paradossale e che indubbiamente faceva rabbia e scalpore.
Quella dell'enclave italiano in Svizzera ovvero Campione d'Italia.
Pensavo... credevo... ero certo sarebbe cambiato qualcosa dopo quelle denunce fatte.
Invece non solo è cambiato quasi nulla ma quel sindaco è sempre più "Campione d'Italia d'incassi".
Per saperne di più:
www.report.rai.it
e poi il percorso
"Come è andata a finire"
infine
"Campioni d'Italia".
Capisco che ci vorrà un bello stomaco per leggere che ai giorni nostri con le crisi di governo, la mancanza di lavoro, le aziende che chiudono in Italia (e aprono altrove) e così via...qualcuno trova una nicchia di mercato in cui grazie alla propria inventiva e al proprio ingegno si costruisce un regno, piccolino piccolino, ma dal quale sembra impossibile venga detronizzato.
Io non capisco a chi conviene tutto ciò.
Se qualcuno sa e può dare delle risposte che possano mutare quella situazione ben venga.
Grazie per lo spazio concessomi.
Un tuo fan

giuseppe bucchieri 27.04.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Ah il termovalorizzatore...
Ma si può chiamare così un inceneritore di rifiuti?! E' talmente innoquo che fa pensare a chissà che skifezza nucleare: in un paese dove un simpatico nanerottolo sempre sorridente nasconde un mostro monopolista(che è quasi un complimento), cosa ci si può aspettare da un nome che promette caldaie a fiorellini?
Infatti, saggiamente, noi milanesi siamo più furbi(mica come quei pavani dei bresciani e bergamaschi): in centro città, per il riscaldamento, bruciamo gasolio, i rifiuto li mettiamo sotto il tappeto dei vicini di casa e siamo tutti contenti. Con l'asma e le tasche vuote.

gabriele torchiani 27.04.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento


anche per me usare il blog, risulta difficile, ma grazie comunque per la possibilità che ci dai.
vorrei saperne di più, dato che mi interessa molto, a proposito dei canili nel nostro paese.
visto che anche gli animali dovrebbero essere trattati con rispetto, mi chiedo per quale motivo (anche se lo sappiamo bene il giro di soldi che c'è sotto)perchè non è possibile visitare i canili e lavorare all'interno di essi come volontari.
perchè le leggi che difendono i fatti e i cani, che poi non vengono applicate, si riferiscono solo ai gatti e ai cani e non a tutte le altre specie animali.
si può avere qualche nome? di qualcuno che controlla e non lo fa?
potresti parlare anche a difesa loro, visto che loro non possono.
potresti lanciare anatemi su quelli che abbandonano o addirittura infieriscono?
grazie di cuore
enrica

enrica mattei 27.04.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Tiriamo un bilancio da quando e' stata fatta l'unita d'Italia fino adesso,siamo cresciuti come popolo?Abbiamo i governanti che ci meritiamo perche' in fondo ognuno di noi mira ad ottenere il suo piccolo privilegio ed una volta ottenutolo torna fra i ranghi contento,facciamo scioperi che se ne fregano delle esigenze degli altri perche' il sopruso e' verso di noi ma ci indignamo quando lo fanno a noi,pensiamo che la cosa pubblica non e' nostra piuttosto che di tutti,non vogliamo questi governanti ma poi non votiamo perche' in fondo e' lo stesso,veniamo ai tuoi spettacoli ,ridiamo ti diamo ragione e ti applaudiamo ma in fondo tu ci bacchetti perche' non ci informiamo e non agiamo,siamo italiani,come dici tu noi sopportiamo tutto,potremo mai guarire?

gianni indorati 27.04.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

il mio è realmente un pianto, un grido disperato! sono una studentessa di 22 anni e mi trovo da ormai tre mesi in belgio per l'erasmus; ci rimarrò sino a metà luglio. dall'inizio del mio soggiorno chiunque scoprisse che sono italiana elencava pasta, pizza, mafia....ed immancabile arrivava la domanda riguardante il nostro primo ministro, correlata da immancabile sorrisetto a mezza strada fra il divertito ed il compassionevole! non sono una sostenitrice dell'attuale governo, ma lo sono della democrazia e del mio paese; ho sempre tentato di presentare la nostra situazione nel migliore dei modi, ottenendo solo un aumento della loro compassione per i miei sforzi...ed ora, dopo la batosta delle regionali, abbiamo il suo nuovo governo (e qui mi chiedono perché abbia dato le dimissioni per riformare egli stesso il governo, cosa cambia da prima), ma la cosa più terribile è arrivata ieri mattina: la vendita delle spiagge! mi hanno chiesto perché, a che serve, se fosse legale....io studio economia, sono anche abbastanza preparata...ma non so che rispondere; ho una grande fantasia ma non so più cosa inventarmi....ho solo una richiesta: io sono una meridionale, sono pugliese, la mia città è taranto, ed io la amo. noi viviamo con il mare......VI PREGO NON PORTATEMELO VIA!

Giovanna Rainò 27.04.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo buongiorno e saluti a tutti. Mi sono iscritto da pochi istanti dopo aver letto l'articolo di Repubblica riguardante il nostro "eroe". Bene! questo vuole essere solo un messaggio di conforto e sostegno per il signor Grillo. Non molli mai!!!! ogni suo spettacolo è una lezione di vita una evidente dimostrazione di come ci si ritrovi schiacciati da un sistema che può essere criticato esclusivamente proteggendosi dietro alla satira e comicità.Chi avrebbe il coraggio di affrontarli senza?(nessuno). Ah! berluscò! ma quanti soldi te sei rubato? COME? No No berluscò stavo scherzando! ah! allora va bene però invece di farti fuori ti denuncio.
AH! Signora o Signorina Anna D'arco, ha visto? ma ha proprio visto? l'omino fa guadagnare soldi anche ai comici ma se dici la verità...insomma, ho qualche dubbio.li paga lei 500.000 euro alla finivest? HA VISTOOOOOOOOO?
Comunque signor Grillo grazie!Grazie per riuscire ad essere solare anche in una situazione sconcertante come questa.Si è fatto pagare per lo show in aula?(l'omino l'avrebbe fatto). Un abbraccio.

lorenzo granocchia 27.04.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Prima di tutto grazie per avere inaugurato un blog "politicamente scorretto", ci sono pochi luoghi in cui si può esprimere le proprie idee perché IN ITALIA E' TUTTO (o quasi) CENSURATO E FILTRATO.

Ma pensavo di essere in democrazia!!!

Meno male che c'è internet...(ma averlo in Italia è stata un'IMPRESA, le connessioni sono ancora lente, e costose, a chi giova tutto ciò, mi chiedo alle volte...). Detto questo vorrei spendere due parole su un tema che sta a cuore a molti ma su cui (vedi radio, giornali, televisione) NON SI PARLA MAI se non in termini generalissimi...L'ISTRUZIONE (Carneade, chi era costui...). Io ho la laurea in lingue dal '97 e l'abilitazione dal 2000, nonostante le continue promesse di "sistemarci" (ma in fondo lo hanno già fatto!) ho sperato ogni giorno, ma solo per vedere puntualmente deluse tutte le promesse. Così mi sono aggregato ai programmi di MOBILITA', andando di scuola in scuola, e ho reso un grande servizio all'Italia, perché è questo di cui si sente sempre più il bisogno oggi, di FLESSIBILITA' DEL LAVORO. Peccato che con la flessibilità a vita il mutuo non te lo dà nessuno, ma non ci avevano mai pensato???

Come è possibile lanciare manifesti elettorali dall'una e dall'altra parte senza minimamente affrontare il problema? Chi racconterà della situazione dei precari a vita, degli stipendi da fame degli insegnanti e di una riforma che obbliga le nuove leve a farsi due anni di università solo per l'abilitazione (no, il posto NO!!! ti danno due o tre punti di consolazione...come ai quiz)? E tutto a tue spese (cioé di chi se lo può permettere...), per diventare un altro precario? Chi parla del silenzio di alcuni importanti sindacati? E chi del silenzio assordante di tanti giornalisti italiani che non possono (o non vogliono?) neanche toccare argomenti spinosi come questo? Meglio la cronaca nera, gli scandali, il sesso più volgare, le parolacce, le zuffe e gli strilli su si chi prende questa o quella poltrona di ministro dei talk show serali (con moderatori che se ne stanno in disparte a sorridere...). Basta che il programma VENDA LA PUBBLICITA'...

Grazie di cuore dello spazio, scusa lo sfogo...e un caro saluto!

Mauro ;-)

Mauro Baglieri 26.04.05 22:48| 
 |
Rispondi al commento

X Giuliano Mangano,
se sono le tv a pagamanto a guadagnarci, mi domando, chi le controlla? O meglio, chi ha i contratti migliori??
E mi ridomando non è un pochino strano che proprio all'indomani della dichiarazione del ministro dell'interno succeda l'inferno a S. Siro??
Non insinuo nulla sia ben chiaro.... sono solo domande....

ornella consolini 26.04.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari tutti,
sono uno studente universitario con serie difficoltà nell'apprendere la lingua inglese. Mi hanno messo obbligatorio l'esame PET (preliminary-englesh-test)che fa parte del nuovissimo ordinamento.
Per dovere di cronaca, il nuovissimo ordinamento è strutturato con i crediti formativi (15 ore di lezione corrispondono a 1 credito e per l'esame intero vengono considerate anche le ore di studio individuale- es. 30 ore di corso = 3 crediti).L'esame è diviso in 3 moduli di 70 ore l'uno(un modulo = un semestre) con freq. obbligatoria ed esame finale.Per noi vale solo 6 crediti quando dovebbero essere ( 210/15=14 crediti più lo studio individuale).
Cosa ne pensate? cos'è che non fa tornare i conti?
grazie per la vostra pazienza.

claudio zamperini 26.04.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Culture dello sport a confronto.....
Sono un podista dilettante; qualche giorno fa correndo in una gara in Svizzera ho potuto confrontare un certo "stile" della popolazione locale rispetto alla nostra..........
1): di fronte ai blocchi delle strade, dovuti al passaggio dei corridori,nessun automobilista urlava o sbraitava per passare(come succede spesso nelle gare Italiane);
2): la gente (molto più numerosa che in Italia), incoraggiava TUTTI anche con canti e concerti lungo il percorso.
3): Famiglie intere che partecipavano alla corsa anche con i bambini (nelle loro rispettive categorie, cosa difficile da vedere in Italia)
4): Bambini allegri e festosi max 6 anni anche lungo il percorso che "davano il 5" ai corridori.
Un bell'esempio di sport, quindi ,vissuto come una festa.......
Da noi queste scene, ormai capitano assai di rado anche nelle corse podistiche......(e poi basta vedere cosa succede negli stadi).

Antonino Pizzurro 26.04.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Solo 2 frasi

Da uno stralcio delle ultime volontà di Giovanni Paolo II:

"Ringrazio tutti. A tutti chiedo perdono."

Ritengo siano parole sublimi. Quali considerazioni/riflessioni?

Umberto Figliuzzi 26.04.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Solo se ancora non l' hai letta......
E' l'ultima geniale trovata del ministro Tremonti...... tieni te la passo volentieri.!!!!!
"Se dipendesse da me io venderei con concessioni di cento anni tutte le spiagge e tutti gli stabilimenti marittimi. Con il ricavato finanzierei grandi piani di turismo, veri e concreti, nel Mezzogiorno...... Serve il turismo di massa, e che verranno dalla Cina e dall' India. Puo' essere. Ma se vogliamo attirare masse di turisti servono strutture per il turismo di massa. Ad esempio aeroporti a quattro piste".
lascio a te ogni considerazione. Anche lui parla dei cinesi.... Poverino... dimentica che ci hanno già invaso. Ce li ritroviamo dappertutto. Come faranno poi a pagare i canoni delle abitazioni dove vivono ed i negozi loro 10 volte più alti di quelli che paghiamo noi....
E' vero anche che, per progredire, abbiamo bisogno di riempire di CINESI E INDIANI le strutture ricettive che si andranno a realizzare.
Così, stanchi per aver venduto le loro mercanzie sulle nostre assolate spiagge, potranno godere il meritato riposo in alberghi megagalattici a sedici stelle, dope essere atterrati con superjet su piste a sei corsie. Non importa poi se...... per andare dalla provincia di Cosenza all'aereoporto di Lamezia ci si impiegano quasi tre ore o, ancora peggio per raggiungere quello di Capodichino ne occorrono più di tre. Ritengo ogni commento superfluo. Siamo veramnete al fondo. Io credo che per una sola cosa siano utili sia gli uni che gli altri dei nosri futuri ospiti. Avranno dove parcheggiare le loro biciclette. Tu l' altra sera hai detto che dopo morti finiscono negli involtini primavera. Può anche essere... io però so di interi cimiteri con defunti cinesi seppelliti con il culo fuori dalla terra.... cià cià ...un bacio esegerato...

Antonio Casella 26.04.05 09:25| 
 |
Rispondi al commento

In questo periodo è in atto il più scandaloso, inusitato, disastroso e disonesto smantellamento di ogni residua efficacia e autorevolezza della scuola pubblica in italia (basta saper "leggere" i nuovi quadri orari della secondaria superiore) e nessuno ne parla... neppure Beppe Grillo?

giovanni cisternino 26.04.05 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo una squadra di 3° categoria della provincia di Firenze...con tifosi al seguito.
Venite a visitare il sito www.acmugello2001.net
Durante una partita di campionato, i nostri tifosi hanno intonato "BALLA CIAO"; l'arbitro a fine primo tempo ha chiesto alla società di far smettere i tifosi di cantare, minacciando multe anche pesanti.
Ma vi sembra possibile e giusto?

Lorenzo Fabbiani 26.04.05 03:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, NON SO COME FUNZIONA QUESTO BLOG , MA IO CI PROVO UGUALMENTE A DIRE LA MIA!!! ti vedo a spezzoni sulle Tv... peccato, e un vero peccato non poter seguire un tuo programma alla Tv, questo la dice tutta senza commenti il perchè non ti fanno parlare, HANNO PAURA di te e che la gente, noi pecoroni Italiani (me compreso ) si svegliano ,o meglio dire aprono gl'occhi, siamo in mano a un pugno di delinquenti sia di destra che di sinistra sono tutti uguali fanno solo i loro interessi, io da parte mia non mi riconosco più in questo stato, nelle sue istuzioni e nelle sue leggi ( leggi forcaiole) SCUSATE IL MIO SFOGO.......MA SONO SCHIFATO DELLO STATO ITALIANO....

Calì Gaetano 25.04.05 03:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma dico io... cosa ci vuole a fare come ad esempio in inghilterra, dove se uno commette atti di puro vandalismo che non hanno nulla a che fare con il calcio o con qualsiasi etica morale, viene immediatamente fermato dalle forze dell'ordine, portato in questura e segnalato, in modo che non possa più mettere piede in un qualsiasi stadio per un po di anni... questo metodo secondo me può funzionare, perchè se ci fate caso i campi inglesi come quelli spagnoli, hanno le gradinate del pubblico che arrivano fino al livello del terreno di gioco e sono divisi dal campo solo da dei banalissimo sponsor... qua in italia invece ci sono in mezzo spesso piste ciclabili infinite (ma sopra tutto inutili) e reti recinzioni e barrictae che ci manca poco che ci mettono anche il filo spinato e la corrente elettrica...

Giovanni Torretta 25.04.05 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe.

Alessio Cambiotti 24.04.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe.

Alessio Cambiotti 24.04.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

mafia ovunque

Elena Fornaciari 24.04.05 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, intanto grazie per essere sempre aggiornato con l'informazione e di divulgarla con puntualità e coraggio (insomma grazie di esistere).
Volevo chiederti se sei al corrente di un pericolo mortale
(non sto esagerando) che molte regioni italiane ogni momento corrono senza saperlo. Questo pericolo è un
gas radioattivo chiamato radon silente e cancerogeno.
Ti invio in allegato un sito ma se inserisci radon nel motore di ricerca ne trovi a volontà.Una curiosità:come sono venuto a conoscenza di questo gas? dal nostro ministro della sanità?... da qualche assessore dell' ambiente o salute
pubblica? No, dalla televisione svizzera che,come noi
hanno lo stesso problema ma al contrario dei ns\ politici
informano i cittadini e (non ne sono sicuro) li dotano di
un apposito rivelatore.Ora, come tu stesso dici, visto che sei
un comico e se non lo fai tu non lo fa nessuno puoi infomare gli italiani attraverso il tuo blog e i tuoi spettacoli?
Ciao e grazie.

De Marco Francesco
http://www.italprotezione.it/italia.htm

DE MARCO FRANCESCO 24.04.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Grillo, sono spesso totalmente daccordo con lei con i suoi commenti, ma vorrei farla riflettere su alcuni particolari del mondo del calcio. La curva della mia città, che frequento da 8 anni, viene spesso additata come una delle più violente. Ogni volta che si parla di violenza, su giornali o televisioni, si vede una foto o un video di bergamo. Ora giusto condannare violenza, razzismo ecc ecc, ma perchè non si enfatizzano allo stesso modo i comportamenti civili da cui gran parte della società dovrebbe prendere esempio? Perchè non si dice che a bergamo da alcuni anni si è deciso di estromettere COMPLETAMENTE la politica dalla curva? Perchè non si dice che alcune curve (anche rivali) hanno raccolto insieme soldi per le vittime del maremoto? Perchè non si dice che spesso si raccolgono soldi per questo o quel ragazzo che sta male? La sola curva di "criminali" quando ci fù l'alluvione in val brembana raccolse più soldi che tutto lo stadio. Perchè la gente donava non solo alle vittime, ma spesso all'amico o al conoscente che si sedeva vicino a te, e adesso magari sta ricostruendo casa. Ma queste cose non si raccontano, l'ultra non è un ragazzo con una passione, è un criminale violento e assassino; è il MALE DEL CALCIO. Io chiedo più obbiettività, non impunità e nemmeno pubblicità, perchè nessuno di quelli che va in curva vuole nessuna delle due, soprattutto la seconda. Mi sembra anche scorretto tralasciare il fatto che gli stessi capi ultras si facciano valere (talvolta anche con qualche ceffone) con questo o quell'idota ubriaco che riparato dietro i nostri colori danneggia un autogrill piuttosto che rischia di provocare scontri. Ritiene giusto, poi, che se vado in trasferta io venga perquisito, filmato e fotografato singolarmente? Quanto al guanto di velluto che la polizia userebbe con i tifosi, credo si sbagli. Ho visto cose vergognose da parte degli ultras, ma anche peggio da parte di personaggi che poco avevano a che fare con la divisa che indossavano. Resto dell'idea che il calcio vada rifondato. Lotito parla di moralizzazione del calcio e PAGA 140 MILIONI DI EURO DI TASSE IN 20 ANNI!!!!!! Provi lei chiedere all'erario di pagare 1000 euro in 1 anno e mi faccia sapere la risposta... In inghilterra hanno abbattuto le barriere, messo leggi severe e dichiarato guerra alla violenza. Ma hanno fatto anche una cosa straordinaria: hanno eliminato gli equivoci dietro al calcio. Non hai i soldi: fallisci. Le televisioni non contano nulla, non come qui che scelgono chi va in serie A o B secondo regole di mercato(la fiorentina promossa per meriti sportivi e TERRITORIALI! vuol dire che il chievo che è un quartiere deve retrocedere in eccellenza?O vale solo con firenze che è una città d'arte?). Il presidente della federazione inglese non ha le mani in pasta con la banca che garantisce per le maggiori società di calcio (capitalia, principale finanziatrice di società come roma e lazio, ecco perchè non falliscono). Sinceramente preferirei si parlasse anche un pò di questo schifo e non solo di ragazzi che si fanno ore e ore di lavoro gratis per una passione, di gente che prende giorni di ferie per seguire la squadra in trasferta o spende 200euro a inizio stagione. O forse a questi signori fa molto più comodo parlarene in termini di criminali feroci e spietati? Criminali talmente spietati da fare manifestazioni comuni contro il calcio moderno, riunioni e proposte, che vengono puntualmente ignorate. Criminali che parlano di diritti televisivi collettivi, perchè le grandi società non prendano tutto lasciando le briciole agli altri. Ma, come dicevi nel tuo spettacolo, noi siamo in leggera controtendenza rispetto agli inglesi... Se non si fa qualcosa il calcio diventerà come Campioni: la squadra della tv con i soldi, le modelle, i giocatori PROFESSIONISTI di categoria superiore, 1000 sponsor e gli altri che fanno 2 allenamenti a settimana, lavorano e magari le giovanili pagano la quota di iscrizione. Il tutto con un grande e bellissimo sponsor e 2 tette che presentano.... Questo è il calcio che farò conoscere a mio figlio?

Umberto Ultras Liberi 24.04.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

penso di non dire nullo di nuovo,tanto la cosa sta sotto gli occhi di tutti,mentre la fiat,la nostra ed unica industria automobistica sta con l'acqua alla gola,il nostro governo viaggia in AUDI e BMW, quanti operai dovrà liceziare la fiat
per il parcho macchine acquistato dai nostri governanti?

leonardo cavallo 24.04.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Dovrebbero vietare le bandiere con le svastiche certo... ma anche le bandiere con falce e martello però...

sempre di crimine si parla

Cikko 23.04.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono Gay ... e debbo dire che è una vita che mi piaci ciao beppe un tuo innamorato folleeeeeeeeeeee

tuttoclone beppe 23.04.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe

pippiri giovanni 23.04.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,lo striscione di cui parli probabilmente è entrato molto più facilmente del motorino che venne lanciato dagli spalti.....!!!!Del resto,in questo mondo così ben descritto(in negativo) da te,sarebbe illusorio sperare che gli interessi molteplici che sono (anche) nel calcio,venissero messi in secondo piano rispetto alla sportività,onestà,sicurezza etc.etc.

fiorella tessitore Commentatore in marcia al V2day 23.04.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Non c'ho capito una pippa, di come funziona 'sto blog. Ma dato ed assodato che voglio scrivere una cosa, di carattere generale, lo faccio. Ecchissenefrega!


"L'ARIFORMA MORATI DELA SCUOLA" (comicità in pseudo-italiano maccheronico)


Che io sono sinciero, 'sta Siora Morati dela Riforma dela Scuola no l'ho mica davero capita! No ciè nemeno il drito dela riforma, figuriamosi se ciè il senso dela riforma tuta intera!

Ci ho andato al'incontro trimestruale coi insegnanti di mio filio mezano, che fa' la brima alimentare. Apena entro e mi fano sedere ala catedra, mi ci hano deto che ciera il "portfolio"! Ho desclamato subito: "Ma volete dirmi che quel lazarone di Attilioh cià comprato dele assioni sul Bimbotel dela Borsa di NiuYor sensa che io lo sapessi? Va' che io vi dinuncio per mancanza di trasparensa e mancansa di ignioransa, eh? Che Attilioh cià il bancoma, ma noà la firma in banca! E ci abiamo già il nostro agiente di borsa personale, che ci aiuta tuti i giorni ala mia molie a portare a casa le borse dela spesa!". La maestra, calmisima, mià invecie spiegato che il "portfolio" è un libreto dove si scrivono tute le atitudini spicologiche e di abrendimento del'aluno durante li ani scolastichi. E mià leto tuto quelo che lei e le altre dodici, tredici o ventisei maestre hano scrito su Attilioh Morbilloh di ani sei e meso. Io laò guardata un pocheto stranito e le ho deto: "Siora maestra, io no sono mica Montesori e nemeno Ainstain, ma le asicuro che Attilioh fa afatica a sapere che dito cià infilato nel naso per tolliere le cacole, ala sua età! Epoi, cosa vuole che sapiate voi di atitudini, disposissioni, aprendimento, spicologia, ategiamento familiare e compannia briscola, che lo conosiete apena da puchi mesi e che siete più maestre che aluni qua dentro?".
Lei noà fato una piega e mi ha fato legiere i giudissi sull'aluno, nela pagiela. Mi ho dovuto brendere il Bignami delo Singareli che ci avevo in tasca dela giaca par capire che casso dicievano 'sti giudissi! Che nianca la Rita Alevia di Montalcino, o queli del'Acedemica dela Grucia ci era in grado di tradure tute quele parole astruse e dificilisime!

A un certo punto ho capito che era mellio se facievo afinta di capire quelo che la maestra mi dicieva... e mi sono meso a dire di sì su tuto quanto. Poi lei mià chiesto "Ha domande, Signor Morbilloh?". E io ho colto la fragola al balso e le ho deto: "Ma senta, Siora Maestra... aparte che no 'sta bene che lei ci abia il pirsing al naso, che è una istigassione ala delinquensa giovanile... ma perché mio filio Attilioh sa legiere solo le parole in stampatelo?". E la maestra, tuta coreta nel barlare, mica sotica e gavernicola come a me: "Perchè il primo anno si insegna lo stampatello. Poi, col secondo anno, i ragazzi imparano anche il corsivo". E alora mi sono andato su tute le furie cavalo del uest! Mi sono alsato come un liofante imbisarito e ho gridato a straciagola: "Maestra! Ma se volesi far legiere un libro o un giornale a mio fillio... ma dove lo trovo scrito in stampatelo, porcacia paleta??? Ma questa dela Morati no è una scuola, è una suola!". E, dal nervoso, ciò spacato la efige di marmo di carara dela Siora Morati che era apogiata sopra al tavolo dela aula e sono andato a casa, arabiato nero come la pece nerisima.

Adeso ho capito, finalmente. Se la Siora Morati si comporta così con la scuola, per forsa che l'Inter no vincie lo scudeto!

Giorgio Gasparotto 23.04.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un tifoso anzi, un Ultrà, che frequenta la Curva Sud di Milano da 20 anni. Ti posso dire una cosa per cominciare, non si può parlare del nostro mondo, della nostra realà, senza averla frequentata.
Quando incominciai a frequentare la curva avevo 13 anni e avevo la stessa opinione degli Ultrà che hanno credo la maggior parte degli Italiani, negativa. Con mio forte stupore in curva non trovai delinquenti ma il mio compagno di scuola, il ragazzo della famiglia bene, l'operaio come il dirigente di banca, trovai ragazze, avvocati, studenti universitari, persone di 15 anni come persone di 50...tanti tanti ragazzi normalissimi spinti solo dalla passione verso la propria squadra.
La cosa vi assicuro è molto meno terribile di quella che i giornali hanno dipinto. Si può tranquillamente venire a San Siro con moglie e figli senza rischiare un bel nulla perchè gli incidenti si contano sulle dita di una mano nell'arco di un anno e per la stragrande maggioranza delle volte riguardano scontri tra ultrà di casa e polizia o ultrà di casa e ultrà che vengono in trasferta. Quasi mai vengono coinvolti tifosi "normali". Non sto giustificando la violenza ma solo dicendo che la stampa ha esagerato. Andare allo stadio non è certo come andare in guerra.
Anche il governo ha esagerato. Sembra che la violenza negli stadi sia il nostro primo problema. Fa niente se la gente non arriva più alla fine del mese, se i treni si scontrano, se la sanità e la scuola sono sempre peggiori, se i ragazzi sono sempre di più senza lavoro e chi ha un lavoro c'è l'ha per la maggior parte precario e non può programmarsi una vita, fa niente, il vero problema in Italia è impedire che si lancino dei fumogeni in campo. E quindi ministri, prefetti, presidente del consiglio tutti presenti in riunioni d'emergenza, tutti pronti a varare nuove leggi in 48 ore...
Basta! Non ne posso più di tutti questi moralisti che non conoscono questo mondo e sputano su di noi! Venite in curva! Chiedete a chi la curva la frequenta! Sentite che vi diranno..
Sarebbe bello se la stessa energia il governo la usasse per esempio per il lavoro ma è troppo difficile ed è troppo semplice usare il pugno duro coi deboli...si con i deboli, perchè chi lancia come gli interisti 100 torce non è un criminale ma un debole, un ragazzo normale che ha sbagliato, certo, ma non ha ucciso nessuno.
I veri criminali sono fuori, credetemi!
Altro capitolo è quello dei rapporti tra noi e le forze dell'ordine ma mi dibatterei troppo a lungo. Vi invito solo a cercare in Internet le registrazioni audio dei tifosi livornesi arrestati e trattenuti per 15 ore in questura a Roma. Vi farete un idea che la colpa non è sempre e solo nostra ma le mele marce sono ovunque.
Faccio infine i miei complimenti agli onorevoli Cento (Verdi) e Bertinotti (Rifondazione) che hanno invece che demonizzare il mondo ultrà proposto un confronto tra le parti ed un'analisi del fenomeno sociale.

Cristian Broussard 22.04.05 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
prima di tutto, anche se è banale, ti faccio i complimenti per il tuo ILLUMINANTE spettacolo! Io, abitando vicino al confine con la Svizzera, sono tra i fortunati che hanno potuto vedere la tappa del tour di Milano, ripresa dalla tv svizzera..., perciò non ho nemmeno dovuto pagare il biglietto...HIHIHI !
Me ora veniamo al motivo di questa mia e-mail.
Nel tuo spettacolo hai parlato degli argomenti più disparati, ma non hai affrontato un tema che a me, e credo a molti altri, sta veramente a cuore: i test sugli animali.Premetto che io non sono una così detta "Animalista convinta" ( non sono nemmeno vegetariana!), tuttavia amo e rispetto gli animali e faccio del mio meglio, nel mio piccolo, per arrecare loro meno danno possibile e lasciarli vivere in pace !
Da un po' di tempo, grazie a internet o a quelle poche trasmissioni che hanno osato trattare l'argomento ( es. Report), sono venuta a conoscenza delle vere e proprie TORTURE cui vengono sottoposti gli animali al fine di testare i prodotti più disparati e sono rimasta davvero scioccata; si perché come hai detto bene tu, durante il tuo spettacolo, è la conoscenza a darci più potere e a risvegliarci. Ti giuro che, talmente inorridita dalle immagini viste e dalle informazioni ricevute, all'inizio avrei preferito essere rimasta nella mia beata ignoranza...,sai come si dice "occhio non vede, cuore non duole"; poi però mi sono resa conto che ora, almeno io, avrei potuto fare delle scelte diverse per far soffrire meno animali possibili, e così ho fatto. Ho trovato sul sito della LAV una lista dei prodotti e delle marche testati e non testati sugli animali, e ho cominciato ad acquistare cose come lo shampoo, il balsamo, le creme per il corpo, il deodorante ecc. in un negozio della catena "The Body Shop", che non testa ne il prodotto finito ne i suoi componenti (ma sarà poi vero..? Speriamo di si!); e a proposito di prodotto finito e componenti, ho scoperto che tante marche giocano su questa sottile, ma in verità enorme differenza, per raggirare il consumatore poco informato e convincerlo così a comprare. Un esempio sono i prodotti della linea corpo Esselunga, identificati dal simbolo del gabbiano nel cielo azzurro: ebbene su ogni confezione è scritto, ben evidente e in maiuscolo, "Prodotto non testato su animali"; quando ho scoperto questa linea mi sono detta: " Ohoh che bello! Va che forse ho trovato dei prodotti che non implicano la sofferenza di animali e che non mi costano un capitale, come quelli della Body Shop!!" (apro una parentesi per far notare che il prezzo esorbitante dei prodotti delle aziende che non testano su animali scoraggia sicuramente molti dall'acquisto...!); ma siccome, grazie alle informazioni raccolte, ero un po' meno ignorante mi sono insospettita e ho voluto saperne di più: è così che, telefonando ad un n° verde dell'Esselunga, ho scoperto che il prodotto FINITO non è testato, mentre, così mi è stato spiegato, i "vecchi componenti" sono già stati testati in passato ( perciò ora non vengono più testati... E grazie! Ci mancherebbe altro!) e i "nuovi componenti" aggiunti nei prodotti non sono testati. Che casino, vero? E che vergogna!
Sulla necessità o meno di testare i prodotti, potremmo stare a discutere per ore...; si pensi, per es., al detersivo per il pavimento: è testato sugli animali. Perchééé? Me logicamente perché su quel pavimento ci devono giocare i nostri bambinetti, e non sia mai che si prendano una qualche terribile irritazione da detersivo non testato!!! E pensare che io giocavo scalza nel giardino, sulla terra piena di germi e son venuta su sana come un pesce!
Ora io non voglio obbligare le persone a fare la stessa mia scelta, vorrei solo che tutti fossero informati su cosa si nasconde dietro a quella scritta "Dermatologicamente Testato" / "Testato clinicamente" che, a volte, sembra essere un punto di vanto del prodotto!
Io però sono solo una goccia nel mare..., perciò che ne dici caro Beppe di aiutarmi tu? Potresti inserire questo argomento nel tuo spettacolo e farlo così conoscere ad un vasto pubblico, sempre che tu la veda, sull'argomento, allo stesso mio modo...
Ti ringrazio fin d'ora!
Ciao e buona continuazione del tuo tour.

Francesca Ravioli.

Francesca Ravioli 22.04.05 19:26| 
 |
Rispondi al commento

A me fanno veramente girare i coglioni tutti questi episodi di violenza negli stadi, forse perchè a me il calcio non piace e non seguo gli avvenimenti che lo potrebbero rendere uno sport interessante. Però sentendo che vengono investiti miliardi,società che falliscono e leggi create su misura x dilazionare i pagamenti (cosa che se succede a un povero cristo qualunque devi sperare davvero che i soldi crescano sulle piante),giocatori strapagati che giocano tre partite e stanno fermi 6 mesi perchè si rompono qualcosa non penso che mi porterà mai ad appassionarmi.
Piuttosto quando penso al giro di soldi enorme che sta dietro a questo sport (ma come anche ad altri come la Formula1) penso automaticamente ad uno "sport" come il circo.
Avete mai seguito uno spettacolo di circo attentamente? Ci sono tanti atleti che si allenano per ore e ore al giorno, si fratturano polsi e caviglie e sapete quanto guadagnano? Sicuramente sprporzionatamente poco rispetto ai nostri trombaletterine ingellati.
Io sono d'accordo con Beppe Grillo quando afferma che QUESTO calcio bisogna imparare ad odiarlo altro che pagare sempre di più per guardare una partita!!

pietro suardi 22.04.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno Beppe,
proviamo a dividere in percentuale le colpe dei
fatti di violenza che accadono puntualmente nei nostri stadi :
20% ai tifosi
20% ai controlli fuori dagli stadi
10% ai giocatori stessi (atteggiamenti irritanti)
50% alle nostre leggi (praticamente i tifosi violenti sono tutelati.)
Dici che esagero? ......grazie..dado

dado mandaglio 22.04.05 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Richiesta all'ONU di acqua per tutti

Acqua, Gorbaciov invita alla firma di una Convenzione quadro internazionale

Gorbaciov propone la firma di una Convenzione a livello internazionale per la risoluzione dei problemi legati all'accesso mondiale all'acqua: "Il prossimo settembre l'Assemblea Generale dell'ONU dovrebbe sostenere questa iniziativa".

Una Convenzione quale strumento legale vincolante per risolvere le problematiche a livello mondiale legate all'acqua. E' la proposta avanzata da Mikhail Gorbaciov, presidente di Green Cross oggi a New York nel corso della 13ma Sessione della Commissione Sviluppo Sostenibile.

In occasione del lancio della campagna mondiale sul Diritto dell'Acqua lanciata da Green Cross lo scorso 22 marzo 2005, Giornata Mondiale dell'Acqua, l'associazione propose una Convenzione Quadro per il Diritto all'Acqua che certifichi i diritti ed i doveri degli stakeholder nella governance nazionale e internazionale delle risorse idriche e che dia alle popolazioni uno strumento legale per reclamare il loro diritto all'acqua e a servizi sanitari sicuri.

Per Gorbaciov è il momento di concretizzare gli obiettivi proposti. «Il prossimo settembre l'Assemblea Generale dell'ONU dovrebbe sostenere questa iniziativa. - ha affermato il presidente di Green Cross - Ciò sarebbe molto apprezzato dalla società civile internazionale e da milioni di persone che oggi sono senza acqua. Si tratterebbe di un passo avanti concreto verso la soluzione della crisi idrica mondiale». A sostegno del progetto, Green Cross International ed i suoi partner raccoglieranno le firme per la Petizione che sosterrà la Convenzione.


Per poter aderire all'iniziativa visitare il seguente sito:

www.watertreaty.org

Per fare ancora di più diffondi come puoi l'iniziativa

Umberto Figliuzzi 22.04.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Infatti!
I comunisti non sono di certo stati migliori dei nazisti... e come loro troppi altri...
Sono dell'idea o tutto o niente...

Sarah Sassi 22.04.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

sono perfettamente d'accorodo con quanto scritto, però ho una solo domanda: che differenza c'è tra le svastiche dei laziali e le falci e martelli dei livornesi??

Fedo Felici 22.04.05 09:14| 
 |
Rispondi al commento

dopo le decisioni della giustizia sportiva vediamo quanto piangeranno i totti dipendenti.bell'esempio di stile lui e quel pagliaccio patentato di cassano che spezza le bandierine e si becca solo l'ammonizione! che esempio danno ai ragazzini che li guardano!!!!!!!
del piero con il suo spot "volatile" resta sempre un signore x stile e comportamento.e capello ke predica pace e bene ed istiga i suoi ad usare la clava se serve. ipocrisia a pacchi.
saluti da udine.

sandro iuri 21.04.05 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Se chiudono gli stadi ci guadagnano le tv a pagamento (e le società che hanno con le tv i migliori contratti)
Ciao

giuliano mangano 21.04.05 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono disperato perchè sono stato costreto a non pagare le bollette e farmi staccare la linea telefonica dalla telecom italia,ti faccio presente che avevo già avuto un contezioso con tale società due anni fa, adesso si è riproposta la stessa scena, tempo fa ricevo una telefonata da un'operatrice telecom " premetto che da due anni io avevo la linea diretta senza dover digitare il prefisso di tele2" l'operatrice mi chiede di lasciare tele2 e ritornare con telecom italia, io rispondo che non ci penso minimamente che dovevano ringraziare il cielo perchè ero già costretto a pagare il canone a loro; la signora senza mezzi termini mi dice che me ne sarei pentito e riaggancia il telefono.Arriva la prima bolletta è di 90 euro anzichè delle solite 29,50 come sono previste per il canone di telecom, come daltronde sono state tutte le altre bollette precedenti da quando avevo sottoscritto l'abbonamento con tele2. A questo punto cerco di capire, e, per tutta risposta quando chiamo il 187, dopo lunghe attese al telefono cade sempre la linea specie quando chiedo spiegazioni sull'accaduto.Alla fine sono stato costretto a non pagare più. Ma a questo punto mi domando: chi mi deve risarcire il danno a me creato? Chi mi rimborsare i soldi che ho dovuto pagare quando ho chiesto il collegamento del telefono alla telecom? e, poi alla faccia dell'autority delle comunicazione, la quale mi ero rivolto al primo contenzioso," che non ho mai ricevuto risposta" perchè cosa simile mi era già successa allora quando avevo il contratto con la wind. ricordo di aver solo speso i soldi delle raccomandate, ma l'Autority non si è degnata nemmeno dopo l'esposto a rispondere. Questa loro la chiamano libertà; per loro sicuramente al punto che si fanno i cazzi loro senza che i poveri contribbuenti hanno la possibilità di controbbattere.Comunque continuare a truffare la povera gente penso che sia una cosa ignobile, ma penso che se tutti decidessimo di disdire i contratti telecom questa gente è costretta a chiudere baracca e burattini e andare a casa.
Grazie e scusami del mio sfogo ma tutto questo mi fa schifo.

antonino pizzurro 21.04.05 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Salve sig. Grillo,
ha saputo delle importanti e significative nomine all'autorita del Garante per la privacy?
Un certo Giuseppe Fortunato (indicato da AN), condannato con sentenza passata in giudicato per violazione di atti d'ufficio!
Credo ci sia materiale per almeno 30/40 minuti di spettacolo.
Da adesso saremo tutti più garantiti...

Saluti carissimi

Michele Anonimo 21.04.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, giustamente ti chiedi come abbia fatto ad entrare una svastica di 4 x 4 metri allo stadio...e io mi chiedo, "come ha fatto un motorino ad essere lanciato come si fa con i rotoli di cartigienica dal terzo anello di San Siro?
Perchè nessuno lancia Berlusconi dal terzo piano di Palazzo Madama?
La colpa non é dei tifosi..è del sistema che hanno creato i "potenti" intorno al calcio!

Yari Franco 21.04.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori