Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'ultima spiaggia

  • 471


BeppeInternazionale.jpg

L’Internazionale che è adesso in edicola ha pubblicato una mia foto in copertina nudo, di Oliviero Toscani, dedicata al mio articolo sulla Rete di cui riporto un paio di passi.

"Vent’anni fa ho fatto una pubblicità. Ma poi ho capito alcune cose sulla pubblicità. Quindici anni fa me la prendevo coi politici. Ma poi ho capito alcune cose sull’economia. Dieci anni fa finivo i miei spettacoli sfasciando un computer a mazzate. Ma poi ho capito alcune cose sui computer e su internet. Oggi la pubblicità mi sembra uno dei mali peggiori, l’economia la vera padrona della politica e internet uno dei pochi spiragli per difendersi e per ridare alla politica lo spazio che l’economia le ha rubato.

Il 26 gennaio ho aperto un blog senza sapere bene cosa fosse.

Sto cominciando a capirlo ora.

Non so dove ci porterà questa avventura. Ho però il presentimento che ci potrebbe portare lontano. Se sapremo usarla bene, forse internet potrebbe aiutarci a lasciarci alle spalle un mondo dominato dai manager delle multinazionali, dalla loro pubblicità e dai governi al loro servizio.

Se solo avessi avuto questo blog tre anni fa, quando avvisavo le persone di quello che stava per succedere a Parmalat!
Lo dicevo solo nei teatri. Ma se lo avessi scritto in un blog, forse migliaia di risparmiatori avrebbero potuto evitare di farsi rovinare..." (tratto da www.internazionale.it)

Coraggio!

Il prossimo passo sarà incontrarci direttamente; creeremo delle occasioni di incontro in modo da poterci conoscere anche fisicamente.

8 Mag 2005, 19:16 | Scrivi | Commenti (471) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 471


Commenti

 

l'importante adesso è guardare avanti e far si che le parole si trasformino in fatti..

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 28.09.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe come te la passi spero bene perchè non vedo l'ora di vedere un altro dei tuoi film sempre più divertenti l'uno dall'altro.... Ah cerca di pubblicare un altro dei tuoi libri.... Spero di poterti incontrare.....
Ciao.

Andrea Agazzone 06.01.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento

12-maggio-2006 un pezzo di storia della componentistica auto livornese chiuderà .A livorno
il 12-maggio-2006 i motori delle presse ,delle saldatrici e delle linee assemblaggio della DELPHI cesserano di produrre.400 lavoratori,lavoratrici,commerciali,tecnici,ingegneri,movimentatori perderanno il proprio posto di lavoro,colpiti da un'insana "logica di mercato"
uomini,donne,madri che avevano dato tutto se stessi per questa azienda,si sono visti spezzare il futuro con una email.
Si avete capito bene una e-mail ,uno strumento tecnologico ,informatico,cosi avanzato che puo' fornire opportunità di lavoro ,questa volta, con un clik ,e' servito per farci calare in uno sconforto piu' totale ,la perdita del posto di lavoro
chiediamo alle istituzioni,alle autorità al governo un intervento per salvare 400 posti di lavoro,con gli ammortizzatori sociali per quelli che andranno in pensione ma un ricollocamento per i giovani che rimarranno

OPERAIO DELPHI

operaio delphi 28.02.06 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Ho 67 anni, 68 a luglio; ci sono anch'io nel gruppo!!!
Un amico mi ha prestato un DVD con un Suo spettacolo del 2005. Dal disco al Blog il percorso è stato logico, estremamente piacevole e illuminante. Ho navigato per tutto il giorno o quasi e conto di scoprirlo tutto curiosando nelle più piccole sfaccettature. Oltre ad avermi regalato un interesse che è pane per la mia mente, mi ha ridato la piccola speranza che si possa uscire da questa melma.
Grazie di esserci. Rosaria

ROSARIA IOIME 15.02.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Non conoscevo i blog, o forse non ci pensavo più di tanto. Amo il computer e lo trovo uno strumento straordinario. Ho scoperto il blog e ho visto che è uno spazio potentissimo. Per la comunicazione, per la conoscenza. Per leggere e farsi leggere.
Dal mio piccolo punto di vista, ho ricevuto molti complimenti ma nessun aiuto concreto dalle case editrici. Non c'è spazio nel loro mercato e investire su un nuovo autore è molto rischioso...
Ho aperto il blog e, senza che me lo aspettassi, la gente legge e legge e legge... Probabilmente faccio ancora fatica ad affrontare la delusione di non vedere un libro con il mio nome sopra, però è bello pensare che queste persone provino interesse per i miei scritti e non paghino per averli.
La mia dimensione più scientifica mi fa provare spesso la tentazione di usare il blog per comunicare la scienza, ma per ora ho il pudore di chi vede fin troppi errori in giro...

MariaGiovanna Gatti Luini 01.02.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro grillo sono un ragazzo che abita in un paesino in provincia di Ancona. Ho seguito il tuo spettacolo a Fabriano nel quale dicevi che il computer, soprattutto internet ci può aiutare per cadere sempre meno nelle truffe o per conoscere meglio i fatti. C'è un problema però infatti dove abito non è disponibile il servizio ADSL,quindi può benissimo immaginare che per navigare tra una pagina e l'altra ci si impiega tantissimo. E' più di un anno che telefono alla Telecom per sapere quando il servizio sarà disponibile nel mio paese ma neanche loro sanno darmi una risposta.Le volevo chiedere un consiglio su come posso accelerare i tempi.
Grazie Riccardo
(Continui così è il migliore)

Riccardo Concettoni 12.01.06 23:03| 
 |
Rispondi al commento

RISPARMIARE SU INTERNET E TELEFONO SI PUO’ ! ! !

Ovviamente è un’azienda francese, si chiama Parla.it, e ha da poco iniziato ad operare in Italia; fa parte del gruppo France Telecom.

Utilizza il sistema VOIP, quello usato anche da Skype.

Tramite un router fornito da loro cui si attacca un normale telefono e il pc è possibile navigare e telefonare a prezzi bassissimi.

Ci si può staccare da Telecom, non pagando più il “dazio” del canone oppure si possono tenere due linee quella Telecom e quella nuova, con un secondo numero.

ALCUNE OFFERTE

Linea Unica (staccandosi da Telecom): telefonate nazionali + internet = 29 euro

Linea Aggiuntiva (restando con Telecom): telefonate nazionali + internet = 39 euro

Con 10 euro in più si può telefonare gratis in tutta Europa !!!!

PARLA.IT

http://www.parla.it/corsaire/html/it/home.htm

Cesare Piri 04.12.05 23:55| 
 |
Rispondi al commento

LE CONDIZIONI CONTRATTUALI CAPESTRO DELLA ADSL DI TELE 2

“il Cliente avrà la facoltà di recedere in ogni momento con preavviso di 30 giorni da comunicare a TELE2”

però......

1) Se recedi prima della scadenza naturale del contratto ti devi pagare lo stesso tutti i 12 mesi del canone della ADSL: - “tutti i corrispettivi di cui all’art. 15 (ivi inclusi gli eventuali canoni per il noleggio del modem) dovuti fino alla scadenza della Durata prevista e/o prescelta dal Cliente”

2)Ti devi pagare pure il canone di noleggio del modem, anche se nel frattempo si rompe !!

3) Devi rendergli a spese tue il modem che avevi a noleggio (corriere espresso 60 euro) e se non glielo mandi ti addebitano la bellezza di 69 euro: - “la cessazione, per qualsiasi motivo, delle presenti condizioni generali determina l’obbligo del Cliente di restituire a TELE2, entro 30 giorni dal momento in cui la cessazione divenga efficace, il dispositivo e gli eventuali accessori a proprie spese. In caso di mancata restituzione, trascorsi 90 giorni dalla cessazione delle presenti condizioni generali, nonché in caso di restituzione di dispositivi danneggiati, il Cliente dovrà corrispondere a TELE2 una penale pari a € 69”.


“Alla scadenza della Durata prescelta dal Cliente, le presenti condizioni generali si intenderanno tacitamente rinnovate alle medesime condizioni per periodi, di volta in volta, di durata pari ad un anno, salvo che una delle parti non comunichi all’altra la propria disdetta almeno 60 giorni prima della scadenza”.


TRADUZIONE: PUOI RECEDERE QUANDO VUOI CON 30 GIORNI DI PREAVVISO, MA TI PAGHI TUTTE LE SPESE DI UN ANNO DI CONTRATO oppure DEVI DARE DISDETTA 60 GIORNI PRIMA DELLA SCADENZA ANNUALE, ALTRIMENTI IL CONTRATO SI RINNOVA AUTOMATICAMENTE DI UN ALTRO ANNO ALLE MEDESIME CONDIZIONI ! !!!

cESARE pIRI 29.11.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Non so se avete già parlato di quanto sia stata una fregatura l'aggiornamento delle reti internet a 4 megabit da parte dei vari operatori: come al solito una buffonata all'italiana... leggete tra i vari forum, ad esempio tramite i 2 indirizzi che vi riporto in calce come, ancora una volta, i provider telefonici ci abbiano preso in giro... Vi parlo ad esempio della mia situazione: contratto Wind infostrada dal 8/1/2005: prima sono stato più di un mese un mese fermo per problemi tecnici di autenticazione password, ora, con l'aggiornamento a 4 Mbit delle reti tutti andiamo più lenti di prima...

Caro Beppe Grillo, pensaci tu: ho già scritto anche a striscia la notizia e al Gabibbo: è triste però pensare che, con tutto il rispetto che ho per te, caro Beppe, quando in Italia si ha un problema ci si debba rivolgere ad un comico o ad un pupazzo...
.

Cordialmente
.
Alessandro Piemonti
.
http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?p=429028
.
http://punto-informatico.it/p.asp?i=56172&p=3&r=Telefonia

Alessandro Piemonti 12.11.05 13:26| 
 |
Rispondi al commento

SCRIVO PER SAPERE QUALCHE NOTIZIA IN PIU' SU SKYPE.
ABITO IN UNA CASA A PIU' PIANI: TAVERNA-PIANO TERRA-1° PIANO-MANSARDA.
LA POSTAZIONE PER IL COMPUTER E' SITUATA IN MANSARDA.AVREI LA NECESSITA' DI TROVARE UN CORDLESS DU SKYPE CHE RIESCA A COPRIRE IL SEGNALE PER TUTTA LA CASA; SUL SITO DI SKYPE HO TROVATO IL CORDLESS "DUALphone" , MA NON SO' SE E' SUFFICIENTE.
SE QUALCUNO PUO' CONSIGLIARMI IN MERITO, GLIENE SAREI GRATO..
PUO' CONTATTARMI CON UNA MAIL: FABRY06@YAHOO.IT O SCRIVENDO SUL BLOG..

GRAZIE MILLE A TUTTI

FABRIZIO CASINI 12.11.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo chiamato il numero 130 di TISCALI per avere informazioni sulla linea ADSL ( la pubblicità in tv e in radio sottolinea che non si paga il canone TELECOM per tale servizio)la signorina GENTILISSIMA che ha risposto alla telefonata diceva però che è necessaria una linea ATTIVA DI TELECOM. Ci giunge spontanea una domanda:se non si paga il canone TELECOM come è possibile avere una linea telefonica ATTIVA? Non è questa una pubblicità ingannevole?

Massimo Prette 08.11.05 22:51| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ho visto i tuoi spettacoli e la tua visione di internet mi ha illuminato e ho scoperto tante cose che prima non conoscevo ma ho paura che il "carissimo" Bill Gates stia bloccando anche quell'unica fonte ancora libera che è Internet con il suo "bellissimo" sistema Palladium. A questo proposito di mando un link di un articolo di uno che come te diceva le cose molto prima di caderci dentro a piedi pari senza poi riuscire più a venirne fuori:
http://www.apogeonline.com/webzine/2002/07/02/01/200207020102

Io sono molto preoccupato e vorrei sentirne parlare di più perchè è così che i Grandi Fratelli fanno le cose, di nascosto o quasi e poi ce lo piazano nel c.....!!

Grazie ciao Beppe di te ce ne vorrebbero milioni!

Matteo Pignagnoli 03.11.05 16:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Riguardo al possibile uso della rete senza l'utilizzo del telefono guardate che provvedimenti prende Telecom

http://punto-informatico.it/p.asp?i=50754

Alessandro Mirri 26.10.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti chiamo così come se tu ormai fossi un mio grande amico che scopre ogni giorno i miei sbagli e mi mette in guardia "dal mondo".
Ieri sera ho visto il tuo ultimo spettacolo e non ti nascondo che alla fine ho fatto fatica ad addormentarmi, la voglia era quella di fare qualcosa e soprattutto di incominciare subito.
Ma cosa?? Ad esempio skype!! Da quanto ho capito per utilizzare skype occorre avere accesso in qualche maniera alla rete!?!? Ma come?? se non si passa tramite Telecom? Tra l'altro la zona dove abito non è coperta da adsl, anzi, veramente dopo averla richiesta e avermela attivata mi hanno comunicato che non riuscivano a darmela e che dovevo io telefonare per disdire.
E' pazzesco il contratto Alice di Telecom dice che loro dovrebbero attivare il servizio previa verifica tecnica di fattibilità, invece qua tutto il contrario, poi senza nemmeno in rigo di scuse, anzi se non sono io a disdire continuano imperterriti a farmi pagare.
Se io trattassi i miei clienti come Telecom tratta i suoi probabilmente a quest'ora starei dormendo sotto un ponte.
E' per questo che mi sono convinto che se posso fare qualcosa, lo devo fare, spiegando i vantaggi all'utilizzo della rete.
Ma come posso io utilizzare la rete???? In quale maniera mi posso collegare ad essa non passando per Telecom.
Il libero mercato e la libera concorrenza sono uno dei sogni più grandi che ci hanno venduto, è come quando il primo uomo andò sulla luna....in molti pensavano che di li a breve ci saremmo potuti andare tutti.
Ciao e grazie

Alessandro Mirri 24.10.05 15:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Vorrei farvi notare questo sito a proposito di comunicazione in internet,
probabilmente ce ne sono molti altri ma io non ne ho trovati!

http://www.megachip.info/index.php


Beppe tu scrivi per Internazionale che io regolarmente compro.
Che ne pensi di quel giornale? e delle poche cose che pubblica in rete?

Ciao e grazie
Mauro

Mauro Scardoni 18.10.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Ancora (troppo poco!) PALLADIUM.

Non se ne parla abbastanza (in rete intendo, dato che altrove sarebbe pura utopia) ed è davvero allucinante quello che stanno preparando...

Giusto per farsi un'idea:
http://punto-informatico.it/p.asp?i=54706

http://www.vnunet.it/detalle.asp?ids=/Notizie/Internet/Siti/20050919005


Beppe dove sei?!

Cristina Manfucci 10.10.05 12:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Carissimi,
anni fà ho visto, in alcuni spettacoli di Grillo, come la tecnologia per il motore a idrogeno (o ad altre fonti alternative rinnovabili) esista ed esiste ormai da tempo.
Ora, indubbiamente, questo non può far piacere ai grandi della politica (lacché dei grandi petrolieri e del commercio tutto) quindi ci è stato detto e ripetuto che la tecnologia per motori di questa sorta ancora non esiste, che si sta ancora studiando in tal senso e che, comunque (parlando dell'idrogeno) verrebbe estratto dai carboni fossili rendendo l'inquinamento una costante e soprattutto continuando ad arricchire chi già si è arricchito e continua ad arricchirsi.
Sò di persone "scomparse" o altre che hanno rischiato la vita per aver costruito e cercato di rendere pubblici motori del genere.
Ma adesso c'è internet!
Ragazzi... c'è internet!
L'evoluzione di questa tecnologia sta sfuggendo di mano anche ai potenti...
Ora, dico, tra i fans di Grillo ci sono ingenieri, tecnici, meccanici...
Mettetevi insieme! (virtualmente parlando).
Pubblicate questa tecnologia e, per una volta, non pensiamo ad arricchirci!
Ne va del nostro futuro.
Una volta in contatto tra voi pubblicate disegni, schemi, schede tecniche...
Fate in modo che sia visibile a tutti!
Fate in modo che chiunque (chiunque) possa scaricarsi i progetti e COSTRUIRSELO.
Questa tecnologia non va venduta.
Se siete davvero fans di Grillo... vogliamo o non vogliamo dare una ginocchiata ai fianchi a queste multinazionali?
Chiedo scusa se la mia mail risulterà molto ingenua. Garazie

Adriano Perrone Commentatore in marcia al V2day 30.09.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

DECRETO URBANI e CONTO ALLA ROVESCIA PER PALLADIUM
http://www.apogeonline.com/webzine/autori/ultimi/Paolo%20Attivissimo
http://www.apogeonline.com/webzine/2002/07/02/01/200207020102
Lo ribadisco anche qui perche' mi sembra piu' adatto e mi dai la liberta' di farlo
Il problema e' Molto serio e se e' vero che anche noi piccoli moscerini diamo fastidio ho la
certezza che qui non si voglia oscurare o evitare crack o utilizzo di software gratis, e' proprio in gioco la liberta di informazioni e la divulgazioni.
Questo e ben oltre significa che in parole povere io non potro' piu visitare il sito di Beppe Grillo se tale sito non
e' certificato dai grandi magnati perche' il mio computer lo riconoscera' come un virus.
In effetti stanno eliminando in modo definitivo i virus della trasparenza e delle libere opinioni con la scusa
di colpire quattro o quattrocentomila che sembrerebbe rovinino il mercato dei diritti d'autore, quando all'autore tu lo sai
non va che una minima parte e il resto spetta alle holding ect. incaricati alle divulgazioni, tutto cio' che sarebbe possibile
con il libero Web e minima spesa.
So che sono stato incasinato ma chi non lo e' piu', se ti interessa ho alcuni amici della rete oscurati perche' cominciavano a sollevare
questo problema e citare articoli e preoccupazioni personali.
A meno che tu non sia gia' certificato e abbia gia preso accordi ( il che non credo proprio ma se serve per rimanere visibile FALLO)
Potrebbe preoccupare anche te.
Con grande ammirazione
Ho fatto delle correzioni al precedente post ma resta il fatto che la parola PALLADIUM e il CONTO ALLA ROVESCIA (1/1/2006) PESTA I PIEDI DI QUALCUNO.
Non ti chiedo di rispondermi il problema non e mio personale ma sarebbe carino che tu provassi a citarlo e forse ti renderai conto personalmente delle conseguenze.
e non provare a mettere sul sito un contatore che segni il countdown alla data fatale.......vedresti le conseguenze.

Buon lavoro a tutti voi Niconik

Nicolino Scarano 10.09.05 10:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ho bisogno di un consiglio ,ho sentito parlare di un uso del telefono senza avere la linea telefonica,di autoricaricabile come i cellulari,si può poi telefonare a tutti i numeri fissi e non ?usando il computer con auricolare o senza, con il noleggio di un apparecchio telefonico speciale ,a chi posso rivolgermi x avere delucidazioni? grazie anticipate ..a proposito della tua presentazione iniziale ,devo dirti da parte mia ,che la coerenza non è figlia della fantasia e non mette mai alla prova le nostre esperienze,poi tu che sei un'artista non puoi essere coerente,perciò wiva beppe grillo e la sua sincerità.ciao ciao flavia.

flavia tonti casali 08.09.05 02:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, grazie per il tuo Blog è una lodevole iniziativa.
Ma nessuno di noi dimentichi il vecchietto o la nonnina che abita nel nostro palazzo/quartiere e che è preda come noi di questa masnada di lestofanti che ci stanno succhiando il sangue... aiutiamo come meglio possiamo, anche loro a stare a galla.
Grazie
AleX

Alessandro Bus 04.09.05 03:23| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente, l'ultimo spazio di condivisione libera delle idee è internet e l'uso che ne fai con questo blog è non solo ammirevole, ma ormai pressochè necessario! Sta anche a noi, ad ognuno di noi contribuire a uscire dalla prigionia mediatica: sui nostri siti personali, sui nostri blog, sui numerosi siti di scrittura presenti in rete possiamo diventare tutti in po' Beppe Grillo e contribuire ad un risveglio delle coscienze in questa società malaticcia...

Francesco Gualerzi 15.08.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

beh?
allora quando ci incontriamo?
noi ci stiamo già incontrando, ma stiamo anche aspettando te...
dai beppe..

paola altobelli 03.08.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

pochi giorni fa ho finalmente ricevuto il DVD, complimenti! Visto che vivo, é sono cresciuto, nella svizzera, non posso accedere facilmente al tuo spetaccolo. Comunque. Qualche informazione su communicazione tramite rete.

SKYPE

Sto usando Skype da un po di tempo, visto che ho la ragazza al estero, é il metodo piu economico. Skype non é una rivelazzione assoluta, da diversi anni che esistono programmi per la communicazione tramite PC, come ingegnere di informatica ho acquisito questi detagli da tempo. Skype ha aggiunto il servizio per telefonare anche su telefoni tradizionali e telefonini. Solo nessuno di noi puo sapere, quando questi ragazzi, decideranno di vendere questa 'invenzione' per ricavarne denaro oppure emmetere delle licenze per l'uso. Le multinazzionali delle telecommunicazione prima o poi dovranno farci qualcosa, visto che in questo momento usano lo stesso sistema di communicazione (tramite la rete), con qualita inferiore é piu costosa. In effetti con Skype communico con qualita sonora elevata, cosa che con le diverse compagnie telefoniche svizzere, tralaltro piu costose di quelle italiane, non mi é possibile.

Speakfreely

Visto che fa sempre bene conoscere delle alternative, vi presento questa. Speakfreely e un programma paragonabile a quella di Skype. E stata realizzata nel lontano 1991, da sempre gratis e senza messaggi promozionali. Con questo aggegio ho communicato per 2 anni. Purtroppo puo essere solo usata per communicazione da un computer ad un altro. La qualita e la stessa di quella dei telefonini (GSM). Non é facilissimo da usare, ma molto valevole. Si trova qui: www.speakfreely.org

La rete

Hai ragione quando ci dici che la rete é una grande invenzione. peró anche questa va usata per bene. Purtroppo si possono trovare milliardi di informazioni fasulle. per esempio si possono ancora trovare dei siti che realmente cercano di spiegarti e venderti la theoria della 'pallottola magica' che uccise J.F. Kennedy. A questo proposito inserisci una pagina con dei 'link' su pagine informative. Aiuterai a fare trovare le informationi adatte in velocitá. Il blog é interessante ma poco strutturato.


Vito Petrillo 28.07.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Efficaci le tue prediche, condivisibili i buoni sentimenti, ma scagliarsi contro la pubblicita al fianco del fido Oliviero, beh, questa sembra forse eccessiva... per la prossima consiglio Mike!

massimo 23.07.05 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Volevo e speravo di trovare un post sulla pubblicità e così è stato!
Una domanda come mai non ne ho trovato uno sulla nuova pubblicità di 3? sarebbe stato divertente sapere cosa ne pensavi...
E una curiosità: ma te i 400 e passa commenti che sono presenti sempre sul tuo blog li leggi tutti tutti?

Un saluto

antonio

morelli antonio 20.07.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

e in piu......x tutti gli intelligenti della rete(premesso che questo messaggio non e´ rivolto a nessuno in particolare e tantomeno a L.V.)ma che ne sai di famiglie e di lontananze Lello? e´normale che non conviene a una mamma parlare a un figlio che dista 100km con skipe xche probabilmente lo vede al ritorno tutte le sere...ma carissimo,ti assicuro che a un padre come me che vive dall'altra parte dell´oceano,da un piacere inimmaginabile sentir la voce di suo figlio tutte le settimane sapendo di non spendere quelle cifre imposte dai vari tronchetti..
amici(quelli veri!!!),FUNZIONA!!!!!!io sono anni che provo di tutto ma un servizio come quello di skipe,con la qualita audio e le NON INTERRUZZIONI INCAZZOSE,davvero non c´e´!!!!
ri-grazie SKIPE ri-grazie BEPPE

Giancarlo Capitanio 13.07.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

egregio Beppe y egregi tutti
premetto che io non ho l´intelligenza da cybernauta come la puo avere qualcun´altro,pero vi assicuro che funziona con tutto(anche cell.)e in tutto(da a...con o senza...)ma proprio tutto
mi chiamo G.Carlo(ma voi amici mi potete chiamare TATO),sono Italianissimo di Milano e x lavoro vivo in messico da 5 anni e da 5 soffro di nostalgia,quindi sono incominciate spese astronomiche x telefonate sia da parte mia che da parte della mia famiglia(dall´Italia circa 20 euro ogni 12 min. e dal mexico 20 usd ogni 15).
ma grazie a voi e a SKIPE tutto questo e´ finito(38 minuti in 4 telefonate 2.27 euro totali)¡¡¡¡¡¡INCREDIBILE!!!!!
Beppe,hai ragione a dire che la non informazione e´ il male del secolo ed anche,che tutti i crumiri come la telecom.....DEVONO MORIREEEEEE!!!!!
grazie ancora x avermi aperto gli occhi
TATO

Giancarlo Capitanio 13.07.05 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

sono un internauta ormai decennale che ha avuto il coraggio di abbandonare MS Wincozz per approdare all'open source (anche se se sono un neofita, perchè la materia è vastissima, e il tempo non basta mai...)
Volevo semplicemente comunicarti che ho linkato sul sito della mia associazione il tuo blog, e sono disponibile a inserire link o a creare una sezione apposita per temi specifici.
Cmque, se vai sul sito ti rendi conto di chi siamo e cosa facciamo, e mi farai sapere se e come è possibile contraccambiare il tuo impegno (anche se con mezzi molto minori dei tuoi!)
Attendo risposta, sperando che un tuo spettacolo ripassi in zona Forlì (ti ricordi Dario Fo, l'iceneritore, il Clan Destino..?)
A presto

emiliano prati brusi 05.07.05 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, mio concittadino...
Allego questo commento qua nella finestra della tecnologia e della rete, perchè la ritengo più opportuna.
Torno a parlare di Skype, premetto che mi sono iscritto e l'ho iniziato ad usare e aggiungo che c'erano già versioni molto simili (Skype da ulteriori vantaggi tipo quello di raggiungere anche i cellulari a tariffe vantaggiose.) vorrei aggiungere inoltre che sul mercato ci sono telefoni che si collegano al pc. molto economici ne ho trovato uno gironzolando in rete a 43€.
http://www.waitec.com/ ecco il link dell'azienda che lo fabbrica.
un saluto roberto parodi

p.s. non sono il rappresentante dell'azienda in questione in italia

Roberto Parodi 30.06.05 09:56| 
 |
Rispondi al commento

è atroce impedire a qualcuno di conoscere, capire,che ci sia qualcuno che decida,che pensi che misuri secondo i suoi criteri e le sue educazioni e culture.La censura è quella stessa cosa che perseguitava i primi proseliti del cristianesimo,i pagani,le streghe,i deformi dal normale,
i primi ricercatori scientifici ma internet avrebbe potuto essere quella piccola cosa che avrebbe potuto eliminare per sempre la violenza della volontà di censurare.
Ma da come vanno le cose ultimamente in rete internet sta diventando quello che è ora la televisione
e la stampa.
Ti sentiamo vicino anche perchè come noi
sei perseguitato dalla censura...
dall'impossibilita di esprimere i tuoi pensieri senza subirne mare conseguenze
ma siamo fortunati più di molti altri
perchè abbiamo capito cose che altri neppure sfiorano...

roberto filippin 26.06.05 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Continua così Beppe,
non mollare. Oggi, leggendo il tuo blog, ho visto alcuni fatti della vita in chiave diversa. Ho 30 anni e quando un giorno avro' dei bimbi so che alcune delle cose che ho imparato leggendo informazioni senza filtri, saranno utili per poter educare su valori corretti i miei figli.
Grazie,
Silvia

SILVIA VALOTA 25.06.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
mi sento un fesso. Condivido molte delle tue idee ormai da troppo tempo. Forse non sono contento di questo perchè vorrei guardare la televisione e godere di una beata ignoranza. Vorrei credere in Dio e nella chiesa.Tu sei riuscito ad esternare ciò che io penso mentre le mie idee non sono mai uscite dal mio pianerottolo. Mi spiace provare questo senso di vuota impotenza, sapere di essere incapace a tradurre in qualcosa di concreto questa mia sensazione...
Ho delle conoscenze tecniche che vorrei in qualche modo poter mettere a tua disposizione per proseguire il tuo lavoro.
Spero davvero che tu non mi prenda per il culo, sarebbe l'ennesima volta...
Buon lavoro
Ciao

alberto graziano 22.06.05 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamente questo messaggio non è riferito a nessuno in particolare, nè tantomeno a B.G.

Personalmente non capisco quale sia il grande pericolo derivante dagli abusi sulla privacy...
Tanto tutto quello che c'è da sapere di una persona mediante canali telematici/legali/politici/mercatili/economici/scolastici/finanziari sono cose che comunque già si sanno essendo inserite in banche dati e che non creano nessun disturbo all'individuo al quale vengono "sottratte".

Vuoi sapere quanto guadagno? Va bene.
Vuoi sapere dove abito? Wow, che grande conoscenza che hai ora, lo sà anche il mio postino....
Cosa vuoi sapere.... Quanti denti ho in bocca? Beh, più o meno quanti ne hai tu.....
Vuoi sapere da dove "digito" e cosa "scambio"?
Ok. scambio tutto e digito da NON LO SO NEANCHE IO, in quanto l'ip è falso (passo da almeno 15 I.P. diversi e da 4 server adatti) il numero di telefono NON E' MIO (avete presente il wireless?) il modem non è attaccato al mio PC (idem come sopra) il nome, cognome ed e-mail sono di qualcun altro (non so chi in quanto non me ne frega niente).
Allora dimmi, cos'altro ti posso far "sapere"?
Vuoi forse conoscere il mio estratto conto? Allora per queste cose è meglio chiedere al mio materasso (è l'unico conto del quale uso disporre).... oppure a tua moglie, tanto ultimamente svolgono la stessa funzione.
Ah, questo non lo sapevi? Peccato.

lello vinga 14.06.05 06:32| 
 |
Rispondi al commento

RISPOSTA alla question avanzata da: Marco Pogliani

Ciao, perdonami se mi permetto di rispondere alla tua domanda avanzata sulle modalità di funzionamento del software "Skype".

Innanzitutto devo chiarire che il software "Skype" è solo un client di ricetrasmissione dati voce su linea dati (Voice over I.P.) che consente di eseguire e ricevere chiamate convertendo i dati analogici catturati dalla scheda audio in dati digitali, compatibili con la trasmissione dati a pacchetti oggigiorno utilizzata per il trasporto dati via internet.
Nessuna chiamata eseguita con il client di "Skype" può andare direttamente verso un numero di linea telefonica, salvo un reindirizzamento da parte del server skype verso una chiamata tradizionale.
Ciò significa che, al fine di inoltrare una chiamata V.O.I.P. verso un numero di telefono tradizionale su linea commutata (Linea normale) è necessario che il server skype gestisca ed inoltri la stessa verso, apunto, la linea tradizionale.
Questo servizio non ha carattere di gratuità (si paga un certo quantitativo di denaro che dà diritto ad eseguire le chiamate verso numeri telefonici "reali") che, comunque, risulta essere di molto inferiore rispetto alle tariffe dei gestori tradizionali (soppratutto italiani).
Sostanzialmente corrisponde ad una ricaricabile telefonica come quella utilizzata dai gestori di telefonia cellulare, salvo che ovviamente per i costi.
Inoltre è possibile, pagando a skype una tantum pro tempore, ottenere un numero di telefono "reale" che, in caso di chiamata entrante, reindirizzerà tali chiamate verso l'utenza V.O.I.P. che già possedete.
Questa funzione consente, sostanzialmente, di rispondere dallo stesso PC a numeri di telefono "reali" esistenti in più nazioni. Esempio: possiedo un numero telefonico "reale" di skype in Inghilterra e rispondo alle chiamate a tale numero entranti dal mio PC situato nella soffitta di Milano.
L'unico problema è che, per ora (e temo ancora per un bel pò di tempo a giudicare dall'andazzo quì in Italia) non sono disponibili per ragioni tecniche, numeri "reali" skype per la nazione semi-libera Italia.
Se si opta per avere un numero di telefono reale, non sò, ad esempio in gran Bretagna, il chiamante dall'italia verso questo numero dovrà accollarsi le spese della chiamata INTERCONTINENTALE!!!
Quindi non sò se alla mamma convenga un gran chè chiamare il figlio che dista, magari, 100 km. da lei passando per l'Inghilterra ed accollandosi i costi di un'intercontinentale....
Questo è l'unico motivo per il quale Skype, ad oggi, non risulta economicamente conveniente se si intende farne un uso di tipo ordinario ed interfacciarsi, con tale funzione, alla linea telefonica ordinaria.
Resta comunque la possibilità di chiamare gratuitamente (mediante connessione diretta V.O.I.P.) le utenze skype su internet.

In pratica:
Skype è OK se chiami utenti Skype su indirizzi (numeri) skype passando solo via I.P. , oppure la si voglia utilizzare per le chiamate in uscita verso numeri di rete fissa/cellulare mediante ricarica di credito Skype.

Skype, invece, è ASSOLUTAMENTE SCONSIGLIATA nel caso in cui si decida di utilizzarla per ricevere chiamate da telefoni cellulari/fissi di tipo ordinario (interfacciamento Comm/I.P.), almeno fino a quando non vi sarà la disponibilità di numeri Skype presenti sul territorio italiano.
Al contrario, è ottima se dovete ricevere moltissime chiamate dall'estero, e più precisamente da una delle nazioni nelle quali i numeri Skype sono disponibili, in quanto in tale condizione il chiamante pagherà solo una chiamata normale (se inoltrata dallo stesso stato nel quale il numero Skype è attivato).

Spero di essere stato sufficientemente chiaro e rimando al sito dell'operatore Skype per eventuali più dettagliate informazioni.

Ciao.

lello vinga 14.06.05 06:05| 
 |
Rispondi al commento

CIAO.
Questo msg è ad unico interesse di B.G. & Blogs's staff.

Guarda quì:

http://blog.pietrosperoni.it/2005/05/21/beppegrilloit-deve-cambiare/

L'ho trovato girellando per la net.
Spero di essere stato utile e che l'informazione possieda un carattere di novità.

Ciao e buona giornata.

lello vinga 14.06.05 05:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho scaricato il software Skype e non ho capito questo:
- nel tuo spettacolo hai fatto vedere che le persone chiamavan in ausralia con Skype sui cellulari.
Ma se il cellulare non ha Skype come è possibile effeture il VoIP.
In sostanza posso chiamare da Skype utenti che non lo hanno soprattutto i cellulari?

Marco Pogliani 11.06.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Innanzi tutto un saluto a tutti i preposti a leggere queste mail e un SEI GRANDE A BEPPE non so se sia il posto giusto per una risposta ma vorrei averi informazioni sul telefoni di skype ...io gia uso skype dal mio pc...ma vorrei liberarmi del tutto dalla telecom .. se vi è possibile il mio indirizzo email è michael2399@msn.com un ringraziamento in anticipo

Michael Iammartino 26.05.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,mi chiamo Ilaria e ti scrivo da Cesena.
E ciao a tutti voi,grandi uomini e donne che militate su questo blog contro questo mondo vergognoso!!
Volevo riportare la vostra attenzione su un argomento importante,soprattutto ora:la pirateria.
Cosa sta oggi a significare questo termine minaccioso?
Per i SOFFICINI FINDUS"la pirateria è un reato"...in radio son ancora più spudorati:devi unirti a loro per combattere contro i simil-sofficini!!Ma come,quel camaleonte con gli occhi da pazzo si cala come un ladro sul frigo di notte,invece tu,se mangi 2 lunette fritte ripiene di una marca diversa(più conveniente magari)sei...un pirata GASTRONOMICO???
Per la PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI,la pirateria multimediale NON è SOLO UN REATO,MA UN CRIMINE(ho sentito questo messaggio proprio stamattina per radio)...Se ti scarichi un documentario su Padre Pio oppure ammazzi uno a sangue freddo,cosa cambia?Sei comunque un bastardo criminale!!E se sto tutto il giorno a scaricar canzoni e a mandarle a raffica agli amici cosa sono,un TERRORISTA?!?
La pubblicità,in qualsiasi forma,è un CANCRO...caro Beppe,le tue sono parole Sante!
Per finire,consiglio a tutti il sito www.iap.it:ci sono,alcune riportate anche in sintesi,le decisioni del Giurì(organo giudicante) e del Comitato di Controllo(organo garante degli INTERESSI GENERALI DEI CONSUMATORI)dell'Autodisciplina Pubblicitaria,in ordine ai più svariati spots pubblicitari;in particolare,andate a vedere la sintesi della dec.10/2005:Comitato di Controllo VS Fiat!Riguarda i nuovi spots,tra cui quello col trippone nudo che corre sul campo da calcio e la voce in sottofondo di un imitatore tarocco di Altafini...
Vi cito per curiosità l'art.1 del Codice di Autodisciplina:"La pubblicità deve essere ONESTA,VERITIERA e CORRETTA.Essa deve evitare tutto ciò che possa screditarla."Non vi sembra,ahimè,una barzelletta?!
Basta farci violentare il cervello da questa alluvione sempre più opprimente di stronzate ben infarcite,di colpi bassi e fulminei alla nostra preziosa intimità:
quanti spots ti fanno credere,ammiccando,a chissà quali prestazioni sessuali?Fateci caso,han capito MOLTO BENE su cosa farci venire dei complessi...
Quante donne poi si sentono, in questo periodo pre-estivo, ERRONEAMENTE dei budini di cellulite di fronte a quella pioggia meteoritica di chiappe scolpite in ogni dove?Ma i prodotti almeno funzionano come si mostra?Tutte quante sappiamo che ASSOLUTAMENTE NOO!!Ma la desperation ci porta sempre in profumeria a spendere e ri-ri-ri...provare.)
Al Galà della pubblicità bisognerebbe distribuire calci nel c..o,altro che premi!!
Sai che ti dico Beppe?Grazie per questa isola felice di Libertà:a te bisognerebbe farti SANTO!
Ps:se vai alla WTO dormirò sonni più tranquilli e farò sogni di gloria,tuttavia già quello che fai mi dà la forza di combattere...e di sperare.

ilaria abbondanza 25.05.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Solo un'idea (che parolona: forse)!
Vista l'ormai sempre maggiore frequenza di apparati gps nelle automobili..non si potrebbe (ma certo che si potrebbe): collegarli ad un limitatore di velocità dell'automobile per cui il satellite a seconda della strada in cui ci troviamo regola il limite..così che ad esempio quando ci immettiamo da una strda urbana su di una autostrada il limite passa automaticamente da 50 a 130!
Vantaggi: niente multe, niente incidente causati dall'alta velocità, e cosa più importante fine dell'assurdità di creare macchine da fomula 1 per pochi eletti...
Ho visto la sua battaglia x un utilizzo "sano" della tecnologia...non credo di riuscire a vivere così a lungo da poterla vedere anche se ho solo 34 anni (oggi)...ma spero di cominciare ad intravedere il mutamento delle coscienze...mi basterebbe anche solo nei miei figli...

Grazie...

da Marco di Napoli...

Marco CIOTOLA 23.05.05 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Italian affiliates thought that it's a nice idea to support Beppe Grillo,
but we would do more than dedicating a section in our website to Beppe.
Anyway , any of us does what he/she can...
and we made this :

http://www.nexus23.net/grillo.htm

Suggestions and further documents can be sent to our mailbox , we shall translate and add them in the section as soon as we can .

Good luck .

Karl Koch 21.05.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Piacevolissimo Beppe Grillo
due idee veloci veloci:
1) riprendo quanto detto da tanti nel blob: Linux e l'OpenSource sono concrete alternative ai sistemi operativi ed ai programmi proprietari e sono a costo praticamente nullo;
2) ho lavorato in AlfaRomeo ed ho proposto di investire sul PowerChip: è un disco di semiconduttore che trasforma direttamente la differenza di temperatura in differenza di potenziale elettrico. In un motore a benzina avevo calcolato che poteva quanto meno raddoppiare il rendimento e portarlo dal 24 al 50% ... ti dico solo che me non sono dovuto andare ... W l'Italia :-(
Ciao

Roberto Mueller 21.05.05 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luca Frangela,
Intanto ti rigrazio per aver smentito una mia convinzione negativa, quella che scrivendo in un blog non vi sia poi un feedback, un confronto. Non so se questo poi continuera', pero' il mio messaggio ha avuto un seguito, una goccia nel mare delle idee e delle parole e delle opinioni.
Diceva il buon Gaber che la nostra e' una democrazia rappresentativa, cioe' quella che tu vai a votare uno, che elegge un'altro che poi ti trova per strada e ti dice "lei non sa chi sono io". Ovvero il distacco tra l'elettore e l'eletto. Sono anch'io per la democrazia partecipativa. E un blog puo' essere un esempio di questa partecipazione di idee, prima di tutto, visto che i tempi, i tuoi come i miei come quelli dei molti, sono ridotti e le idee si atrofizzano su schemi comodi ai pochi. Ma il blog va strutturato per questo, vanno sintetizzati per sensibilita' e materia i vari interventi e date delle linee guida a cui ispirarsi, per non esaurire tutto in un dire la propria, in un grande Maurizio Costanzo Show. Forse il passo successivo di Grillo e' ora armonizzare tutto questo materiale e renderlo proposta politica....ma forse sto pensando a qualcosa di troppo grande? O di destinato a fallire in partenza quando si parla di politica? Spero di no, il sogno non e' ancora rattrappito e scriverti, scrivere ad una persona concreta, che non conosco, ma che non e' anonima come un generico contenitore Blog, mi aiuta a mantenerlo vivo.... Quanto alle amministrazioni non dovremmo controllarle noi, ma si dovrebbero controllare nella , oramai diffusa, incontinenza amorale. Certo si hanno bisogno di linee guida diverse e di sintesi di tanti bisogni e non di pochi interessi e forse spesso chi viene eletto per la prima volta, non avendo guida, si affida alla prima venuta, all'esperienza piu' o meno truffaldina di anni di addetto ai lavori e di professionisti del malaffare. Intendendo come malaffare non solo le appropriazioni indebite e gli abusi di ufficio, ma anche l'omerta' di coprire azioni non proprio corrette, che pero'.....dai....non fanno male a nessuno.
Credo servano sempre dei cuori impavidi alla politica....e gente che li sorregga, pur non potendosi prendere carico in prima persona.
Grazie ancora e alla prossima

TONELLO DAMIANO 19.05.05 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo due conti:
devo andare a Milano da Firenze con la mia ragazza:
1) TRENO, 28.92 Euro a tratta, quindi un totale di 115,68 EURO.
2) Automobile, circa 30 euro gasolio + 30 euro autostrade + 10 euro parcheggio, quindi in totale 70 Euro.

Secondo voi con cosa andrò?

maurizio morganti 19.05.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe,
per lo spettacolo di ieri sera a pavia, grazie per considerarci persone e non numeri, e per lavorare per noi giovani.
la soddisfazione più grande non sarebbe (anche se ho 25 anni) lavorare in tv come attrice, valletta, ecc... ma lavorare nel tuo staff!
sei un esempio, ed un altalenarsi di emozioni! sei il padre che avrei voluto avere,
grazie ancora...
laura

Laura Giulini 19.05.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
eh! eh!
cosa ho scoperto sul libro " Come vendere un Partito" di Diego Masi ( ed. Lupetti & C. )?

Tra le foto delle campagne elettorali degli anni 80 c'è anche quella della DC con lo slogan "FORZA ITALIA" stessa grafica e foto molto simili anche come ambientazione : cambia solo lo scudo LIBERTAS

"FAI VINCERE LE COSE CHE CONTANO VOTA DC"
(CRF. pg.48)

Filippo

Filippo Corvi 19.05.05 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Grande Emris Cipriani!!!!

Io a stenti la vedo davvero una volta la settimana, sia perchè dove sono non c'è l'ho.. eppure vivo bene lo stesso!!! anzi meglio direi, mi informo da internet.. e.. per me va bene lo stesso.

Rosario Pisano' 19.05.05 00:57| 
 |
Rispondi al commento

forse un buon modo per boicottare la televisione sarebbe buttarla via(o sfasciarla,piu divertente)....un gesto di volontà: inizio di un film chiamato vita.


Emris Cipriani 19.05.05 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2006 ci saranno a Torino le olimpiadi invernali. Per meglio celebrare questo grande evento mediatico, la giunta comunale e la regione, stanno facendo di questa bella città, un vero sfracello. Finite le olimpiadi, si continuerà con la costruzione di un bellissimo inceneritore, innalzato per gloria futura. Per mascherare la stupidità di questo progetto,ci si nasconde dietro le problematiche dei rifiuti e ci si pavoneggia con la chimera dell'energia che esso produrrà, facendo così spegnere qualche caldaia. Ma in questo caso, il nostro grande amico sole, dove lo mettiamo? Pannelli solari sui tetti delle abitazioni, non fornirebbero forse riscaldamento e acqua calda mantenendo l'aria libera dalla diossina che invece provocherebbe un inceneritore ?
Grazie dell'attenzione

Gregoire De Fronsac 18.05.05 21:17| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè nun t'accir?

genoeffa catamone 18.05.05 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, devo dirti che sono un tuo ammiratore da quando ti hanno fatto fuori dalla Rai(democratica e di centro-sinistra)anche se adesso le cose non vanno meglio...ma volevo chiederti perchè NON DICI UNA PAROLA SUL TEMA DELL'ABORTO che è una schifezza italiana e mondiale si uccido tanti bambini e a nessuno frega niente (anche ai "cattolici" alla don Ciotti che fa tante marcie per tutto tranne che per questo argomento..! su un pò di coraggio Bebbe non avere paura

Alberto Acquaviva 18.05.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao!
Questo messaggio potrebbe benissimo stare nella sezione di politica o di informazione però e profondamente legata alle così dette disfunzioni di rete. sono extracomunitaria e vorrei studiare in Italia, però da due anni da queste parti(Romania) le iscrizioni per l'università e il procedimento che porta all'equipollenza degli studi si fanno presso la rappresentanza consolare italiana in Romania, se in precedenza sia stato ottenuto un'appuntamento via internet presso il rispettivo consolato italiano.
l'indirizzo del sito è :www.ambitalia.ro, per le dichiarazioni di valore. questo sito e acessibile.. o meglio dire dovrebbe essere acessibile a chiunque un giorno l'anno, però da quando è stato istaurato questo "muro" informatico non c'è più verso per la gente commune ottenere un'appuntamento; è una vergogna e una presa in giro mostruosa perchè sembra che non è altro che una messa in scena per non dare la possibilità alle persone di ottenere legalmente la possibilità di studiare oppure di esercitare, eventualmente, la propria professione in Italia. Se fosse questo il fine di questa pagliacciata web potrebbero pure risparmiare gli sforzi agli extracomunitari con un communicato stampa del tipo: "non provate , tanto non riuscirete mai", per lo meno verrebe apprezzata la sincerità.comunque sia, spero tanto che la rappresentanza consolare italiana in Romania trovi una spiegazione per il fatto che il sito in causa va in tilt nel giorno prestabilito con 51 utenti in linea e funziona benissimo il giorno dopo con 131 utenti in linea. grazie a voi per lo spazio accordato per sfogarmi.

burlacu hermina irina 18.05.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Scusa se scrivo qui, ma non sono molto esperta di PC, però ho sentito che tramite il computer si può telefonare fuori Italia spendendo molto meno, visto che ho 4 figli che telefonano molto e una ragazza in bielorussia che è come una figlia, la mia bolletta telefonica è sempre SUPER. Sei puoi darmi un consiglio... ti ringrazierò per tutta la vita Ciao Paola

Paola Bernardini 18.05.05 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Tariffe SKYPE per le REGULAR PHONES (chiamate regolari)

Italy € 0.017 € 0.020
Italy - Mobile € 0.250 € 0.287

Non c'è (credo) scatto alla risposta, ma se provate a confrontarle con quelle di TELE2 la tariffa è conveniente solo per brevi chiamate, no?

Leonardo Bagnoli 17.05.05 23:06| 
 |
Rispondi al commento

per il sig. massimiliano leggieri

bah! da un lato il signor tony bellardi non ha tutti i torti.

mi sembra che qui la gente sia impegnata a chiedere miracoli a grillo, a incensarlo, a confessarsi con lui, in alcuni casi addirittura a vituperarlo, più che a discutere dei contenuti dei suoi discorsi.

ho proposto varie discussioni in varie sezioni del blog con l'intento di elaborare le idee contenute negli articoli di grillo e cercare di trovare il modo di metterle in pratica.

feedback: quasi nullo....
su migliaia di iscritti sono intervenuti in maniera quasi-costruttiva due soli utenti!!!! e la cosa è immediatamente caduta!!!

il blog andrebbe organizzato diversamente...

luca frangella 17.05.05 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
la cosa che mi intristisce di più è la prepotente pubblicità che bombarda le menti dei bamini e dilania i portafogli di noi storditi genitori.
Italia 1 di mattina , nella fascia 7,30 - 8,30 in cui i bambini fanno colazione manda pubblicità a tappeto di giochi vari.
Periodicamnete tirano fuori un personaggio (ora c'è il wrestling) e giù figurine , carte . pupazzi vari e violenza a quintali!
Chiedo aiuto a nome di noi poveri genitori indifesi!
Facciamo qualcosa!
Sei grande Beppe!

mario antonelli 17.05.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Tony Bellardi,

Non si arriva a nulla? Sveglia?

L'unico che dorme quì sei tu che non ti accorgi della potenza di questo blog.

Ti consiglio di fare più attenzione a quello che dici, potresti passare per deficente.

Ho visto anche il tuo blog ed è fatto davvero male.

Grazie

Massimiliano Leggieri 17.05.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
credo che la tua fiducia nella rete sia eccessiva. Qualora i tuoi interventi dovessero costituire dei seri rischi per il 'regime' non credi che si moltiplicheranno azioni tese a minare alla base la tua fiducia. Già immagino la campagna di disinformazione ed il moltiplicarsi di messaggi apocrifi (come per l'olio di colza) e siti non ufficiali.
Purtroppo quelli contro cui ti scagli in una cosa sono Napoletani (ossia creativi): nel nascondere la verità e nel progettare affari a rischio zero (per loro!)

Raffaele Adinolfi 17.05.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

ma non lo vedete che ogniuno dice la sua e non si arriva a nulla ?????????????????????

sveglia.

Tony Bellardi 17.05.05 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Non è certo facile poter dire sempre la verità in questa società corrotta e bugiarda , il mio è un semplice gesto ma è un piacere saper che uomini come tè esistono ancora , mi auguro solamente che il popolo italiano la smetta di essere il popolo del "grande fratello" ma temo che la televisione continuerà a ingannare le persone e distoglierle dalla verità. Oggi la conoscenza è linfa vitale per la vita ma mi pare che la maggioranza sia già morta .Tanti saluti Giancarlo ciao

Giancarlo Fiumara 17.05.05 07:31| 
 |
Rispondi al commento

pensate al referendum attuale.

i partiti devono girare per l'italia a raccogliere milioni di firme.
i quesiti sono complicatissimi.
alcuni si ripetono per cui se uno è daccordo ,che so, col secondo ma non col primo, se abroga uno abroga anche l'altro: follia!
amo i referendum perchè sono sinonimo di democrazia. ma vi rendete conto come spesso sia poco funzionale come canale di intervento dei cittadini?
negli ultimi anni non hanno contato un c...o! tutti boicottati o ignorati. e se ne fa uno ogni morto di papa.

mi piacerebbe sapere quanti sono i cittadini che hanno letto la legge e i quesiti e hanno ragionato con la loro testa. io c'ho provato, partecipando a forum sulla rete, leggendo estratti dalla legge, etc etc. una faticaccia e ancora non ho le idee chiare!!!

sinceramente io vorrei intervenire più frequentemente con più semplicità ed efficacia nela gestione del mio paese....
ok i referendum, il voto alle urne, gli scioperi, etc. etc.
ma non è ora di affiancare a questi canali tradizionali altri più efficaci cogliendo al volo lo sviluppo dei sistemi informatici e della rete in particolare?

villaggio globale, una enorme tribù democratica... è possibile.
non sto parlando di essere tutti più buoni!!! ma di adoperare nuovi strumenti pratici di democrazia da affiancare a quelli tradizionali.
come si chiamano? riforme istituzionali?

luca frangella 17.05.05 01:59| 
 |
Rispondi al commento

per tonello damiano

oggi non è facile vigilare sull'operato della pubblica amministrazione e dei nostri rappresentanti. figuriamoci partecipare alla vita politica economica ed amministrativa del paese.

a) richiede molto tempo e nessuno di noi lo ha perchè impegnati a campare e lavorare....
grillo può farlo perchè è il suo lavoro!!! e poi ovviamente c'ha le palle!!!

b) non tutti hanno le palle di esporsi in prima persona e io almeno non pretendo questo da nessuno. non voglio una democrazia di eroi (che poi è una contraddizione se ci pensate bene) ma di persone comuni. non siamo (o non dovremmo essere) nella giungla, ma in una res pubblica....

c) non c'è trasparenza e quindi una qualsiasi azione personale è praticamente vanificata in partenza. le azioni così isolate non servono quasi a nulla. è facile boicottarle o che cadano nel dimenticatoio.

d) i canali di intervento del cittadino o non ci sono per niente o sono poco trasparenti, lenti, burocratici, inadeguati, insomma una presa in giro.

e)la macchina giudiziaria che dovrebbe fare giustizia è lenta e non tutela il cittadino medio ma il politico ed il potente.

a riprova di quanto affermo abbiamo gli ultimi venti anni della nostra democrazia: singole persone, associazioni di consumatori, sindacati, etc. etc.: le loro azioni non hanno contato un c...o; e la repubblica sta colando a picco....

io chiedo mezzi pratici concreti efficaci diretti trasparenti diffusi legali di partecipazione dei cittadini alla vita governativa del paese.
questa è democrazia. è un nostro sacrosanto diritto.
fino a 20 anni addietro non c'erano le possibilità.
oggi la rivoluzione informatica fornisce tale possibilità. ergo usiamola. come cittadini dobbiamo esigerlo.

naturalmente il modo preciso in cui applicare le nuove tecnologie a tal fine, nel rispetto delle regole democratiche, non posso stabilirlo io. posso al massimo suggerire delle idee leggendo fra le righe degli interventi di grillo.
ci vogliono equipe di esperti in materia costituzionale, giuridica, amministrativa, politica. come quando si promuovono delle riforme.
perchè non stimoliamo la diffusione di tali idee?

paura della rete? ma no! solo se lasceremo che se ne impossessino i poteri forti allora dovremo averne paura.

luca frangella 17.05.05 01:44| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti , innanzitutto scusate se cio' per dire lo sapete gia' (o e' gia' stato detto).

internet e il telefono : prima si faceva notare come si possa telefonare "gratis" via internet e come la fregatura sta nel fatto che per avere internet ti devi per forza affidare al.... telefono o meglio ad una azienda telefonica (telecom per non fare nomi).
in verità mi pare che adesso si possa avere pure l' adsl senza avere per forza una connessione telefonica (e canone telefonico ).

lo forniscono alcuni gestori tipo aruba e ngi (sono sicuro per il primo , meno per il secondo).
Ps : non fatemelo passare per pubblicità : ognuno fa come gli pare e sta con il provider che gli piace di piu' :-)))))))).

dov'e' la fregatura ? naturalmente che costa..... come tutte le connessioni ....

ciao

fabrizio micaglio 16.05.05 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto un interessantissimo commento lasciato con la proposta di far pagare ai provider (che già si arrichiscono abbastanza) le tasse siae che cinema e discografia non percepiscono più tramite internet...bene il concetto mi piace: portare alla base e dove più semplicemente controllabile e non evadibile la tassazione. Perchè non estendere questo principio anche altrove? ad esempio perchè non fare pagare l'assicurazione RCA dal benzinaio con il pieno...se io faccio 5000 km l'anno perchè devo pagare come un rappresentante che fa 50000 km??? tra l'altro dovrebbero mettere sopra anche le tasse per l'usura delle strade etc....

Manuele Alonzo 16.05.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
sono un tuo irriducibile ammiratore. Ti ho seguito pochi giorni fa, nel tuo spettacolo tenuto a Roma e Sei stato veramente grande come sempre. Ascoltandoti mi hai suscitato una sola domanda che mi veniva di fartela durante la tua performance: PERCHE' NELLE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE NON SCENDI IN CAMPO ANCHE TU? Non importa con quale partito, ma sono sicurissimo che avrai un successone poichè sarà difficile trovare qualcun altro che quando parla spara in faccia la pura e cruda verità come fai Tu! CONFIDO IN TE. Emilio da Roma

emilio rossi 16.05.05 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
Ho visitato il sito www.antidigitaldivide.org , stanno portando avanti una raccolta firme a livello nazionale contro la mancata copertura adsl di molte parti d'Italia e le vergognose tariffe praticate da Telecom Italia, forte del suo monopolio. Vorrei invitare tutti a visitare il sito, leggere il manifesto di protesta, scaricare il modulo per la raccolta firme (reali) , firmarlo e far firmare più gente possibile, inviare il foglio ai responsabili di provincia.
Cerchiamo almeno di farci sentire

Marcello Maroni 16.05.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Credo di non volermi affezionare troppo a questo mezzo potentissimo che e' la rete. Come ci sono liste civetta alle elezioni, potrebbero nascere dei blog civetta che danno alle persone la verità e il suo esatto contrario, che se va bene al Siddharta a me fa girare gli zebbedei. Non possiamo relegare la partecipazione e l'informazione alla rete, occorre che chi sa ben denunciare nei blog, cominci a farlo nelle amministrazioni comunali, primo embrione di malaffare che poi cresce nelle province, nelle regioni, fino a fare arrivare alla massima poltrona un qualsiasi chançonier che con fare cabarettistico si presenta come la ricetta per la ripresa economica, morale, sociale e soprattutto anale ( e passatemi il francesismo! ). Per poi scoprire nella sua alternativa al di la della staccionata, dietro il sorriso da curato di paese e un tranquillizzante "tutto beeene, stiamo lavorando per un grande sogno, la fabbrica delle riforme", lo stessa identica attitudine a prendere le vie posteriori. Vorrei che in cabina elettorale la mia non scelta potesse diventare scelta per mandare tutti a casa e istituire immediatamente il dopoguerra e la ricostruzione del terzo conflitto mondiale, quello dell'informazione, come ben detto dal grande Beppe. Una nuova costituente per ricostruire le persone e riportarle ad un modo unico di concepire il bene comune, che essendo di tutti non dovrebbe avere due interpretazioni. Blog e abbracci a tutti.

TONELLO DAMIANO 16.05.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

A TUTTI COLORO CHE NON CREDONO CHE LA RETE SIA UNA GRANDISSIMA RISORSA VOLEVO SEGNALARE:

http://www.virtualbartender.beer.com/VB2/

dopodichè inserite nell'apposito spazio parole e/o frasi come ad esempio:

spanck the monkey
ashlee sing
beer pour user trisha
beer pour user lisa
maid wipe
fight
gun fight
jedi fight
henderson
beerdotcom
burzynski
banana eat
frank
blackjack
chicken choke
breast compare
nipple
martialart
hair
breast show self trisha
psycho scare
fire blow
light
strip
topless
remove
stripper
seduce
thong
shirt
clothe
rolling
card
poker
dance
strip trisha

Farsi 2 risate ogni tanto fa bene alla salute

Gabriele Bernabini 16.05.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, grazie di essere una delle poche voci indipendenti che hanno ancora la forza di lottare contro corrente. Volevo solo portarti il mio suggerimento di promuovere questo sito con una T-shirt rigorosamente Italiana e il tuo indirizzo www stampatto a caratteri cubitali!!!
Un saluto dal nord europa ma da tutti quelli che ti amano e seguono nel mondo.

ciao

Massimo Di Bella 16.05.05 07:23| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei complimentarmi per l'irruzione che hai fatto l'altro giorno alla presentazione ufficiale del digitale terrestre.....sei un grande! Questi qua sono indietro di cinquant'anni, ma sanno cos'è internet? Hanno mai usato un computer?

Paolo Santamato 16.05.05 05:17| 
 |
Rispondi al commento

vorrei un vostro parere su un idea che prende spunto da uno degli interventi di grillo durante il suo ultimo tour.

grillo a un certo punto parla della possibilità dei cittadini di intervenire nelle scelte economiche e politiche del paese attraverso l'uso di internet.

questa cosa mi ha fatto pensare tantissimo.

penso che siamo tutti daccordo che la democrazia sia una cosa santa. io ci tengo tantissimo.
oggi purtoppo navighiamo in cattive acque e la democrazia è minacciata dal potere economico; questa antinomia democrazia-economia è una caratteristica del capitalismo da almeno due secoli.
però mi sembra che oggi internet possa essere uno strumento di riscossa democratica.

democrazia non è altro che partecipazione di tutti i cittadini al governo e alla gestione di un paese.
è chiaro che una società di massa come la nostra richiede un sistema democratico rappresentativo; non siamo un villaggio di qualche centinaio di persone che si possono riunire e discutere! la cosa è molto più complessa!

però a furia di delegare e farci rappresentare abbiamo perso il senso della democrazia.
oggi c'è una classe dirigente, politica ed economica che si fa gli affari suoi alle spalle nostre; e noi ce la prendiamo nel di dietro; abbiamo delegato le scelte fondamentali della nostra vita.... e questi si arricchiscono con i nostri soldi e noi li eleggiamo, compriamo i loro prodotti, senza reagire, senza pensare, passivi subiamo....
se penso a questo mi viene un brivido lungo la schiena.

oggi la vera lotta è il recupero della democrazia; parlo di recupero perchè nel passato la democrazia ha vissuto periodi migliori e già sarebbe tanto se recuperassimo quel che si è perso.

ma mi rendo conto che volendo potremmo anche andare oltre; grazie ad internet...!!

internet vuol dire scambio libero di idee, informazioni e conoscenze; ma non solo!

sappiamo tutti cosa si intende per grande fratello di orwelliana memoria; certo tutti ci indignamo per un tale utilizzo di internet.
ma avete mai pensato a capovolgere il discorso?

esempio: noi siamo cittadini onesti lavoratori rispettosi delle leggi paghiamo le tasse etc. etc.
andiamo a votare ed eleggiamo i nostri rappresentanti. ok mi sta bene!
ma se poi io voglio visionare l'operato di chi mi rappresenta?
ma come a noi lavoratori ( parlo soprattutto dei dipendenti)ci fanno controlli, siamo vigilati in continuazione, non possiamo sgarrare etc. etc. e invece io non posso accertarmi che i miei rappresentanti svolgano bene il loro lavoro?
ma come? fare il politico implica una grossa responsabilità. io pretendo, ho il diritto come cittadino di uno stato democratico di avere la massima trasparenza. io voglio vedere tutti gli interventi in parlamento dei miei rappresentanti, tutte le azioni politiche, quante auto blu usa, la scorta che usa, cosa se ne fa dei servizi che lo stato(cioè noi) gli offre,; voglio vedere se davvero mi rappresenta o se mi piglia in giro; così la prossima volta so se votarlo o no.
io questo lo pretendo! e non solo! voglio dialogare con i miei rappresentanti, dare indicazioni consigli esprimere pareri, contribuire alla vita politica e amministrativa del paese. e così in campo economico come diceva grillo.

tutto questo lo si potrebbe fare con un click di mouse fare stando a casa mentre si sorseggia un caffè.
INTERNET.
e non costerebbe un cazzo fare una cosa simile. io lo pretendo. voglio uno stato davvero democratico dove la partecipazione dei cittadini sia davvero attiva.
è un passo in avanti per la democrazia. e con internet è possibile compierlo. finalmente esiste il modo di creare un villaggio globale nel senso di creare un governo aperto e diffuso a tutta la popolazione proprio come in un villaggio.

si parla di energia nucleare, di carbone?
io voglio intervenire! voglio dire ai miei rappresentanti come la penso e dare consigli.
voglio un dialogo con chi mi rappresenta.
non pretendo di gestire il governo, ma dare un orientamento si.
se milioni di cittadini italiani si collegassero ad internet ed esprimessero con chiarezza e trasparenza il loro parere in tempo reale tramite la rete, in modo che tutti possano leggere l'opinione di tutti, bene, quella sarebbe la voce del popolo italiano e i nostri rappresentanti dovrebbero tenerne conto.
e non parlo di un blog come questo. parlo proprio di un sistema di comunicazione ufficiale fra cittadini e parlamento fatto come si deve su criteri di trasparenza e di efficienza, secondo regole e criteri democratici in base agli articoli della costituzione sui diritti dei cittadini di uno stato democratico.

ripeto: non pretendo che ogni cittadino possa dettare legge, ma che possa partecipare alla gestione del paese si: il paese siamo noi!!!
per lo meno i politici dovrebbero giustificare le loro scelte verso noi elettori. perlomeno pretendo un dialogo. basta passività!

la democrazia finora si è retta sulla chiamata alle urne, su qualche referendum e sugli scioperi in piazza; oggi nell'era dell'informatica pretendo che il mio governo adotti internet per permettermi di esercitare sempre più i miei diritti di cittadino in un paese democratico; ho sete di democrazia, non posso aspettare quattro anni per illudermi di decidere le sorti del mio paese fra l'altro senza avere informazioni chiare su cui basare il mio voto.
lasciamoci alle spalle questa democrazia vecchia e guardiamo a ciò che si può fare oggi, non sto parlando del futuro, ma di oggi, della democrazia di oggi!!!

io penso che una cosa simile sia fattibilissima a patto di abbandonare vecchie mentalità e di non fare i bertinotti!!! ( mi riferisco alla battuta di grillo durante i suoi show).

nel mondo accadono cose inverosimili; per il potere economico si compiono i peggiori crimini, le peggiori guerre; stiamo distruggendo il nostro ecosistema terrestre; nel nostro mercato "libero" si sprecano tanti di quei soldi e risorse energetiche (ma anche umane) da far accapponare la pelle. questa idea di internet al confronto mi sembra quasi scontata, un gioco da ragazzi.

ma dobbiamo pretenderla!!!

e poi voglio vedere il potere economico che fa!
una guerra...

luca frangella 16.05.05 03:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,

Sono reduce dal tuo spettacolo a Chieti, i primi dieci minuti ho riso molto, dopo mi è venuto da piangere (e non in senso comico). Mi sono reso conto a chi siamo in mano e ciò, nel tono così semplice con cui hai esposto la situazione, mi ha fatto sentire davvero triste e scosso, sopravviverò.

Commento quì per ringraziarti, e vado ad esporre una piccola "critica" sul tuo spettacolo di stasera. Premetto che ho visto solo lo spettacolo di oggi quindi potrei anche sbagliarmi.

Quando giustamente incoraggi i meno giovani all'uso del computer, allo stesso tempo andrebbero incoraggiati i giovani ad aiutare, gli anziani o non-pratici, ad avvicinarsi alla tecnologia. So che per esempio che mia Madre Antonietta farebbe davvero fatica ad accendere il computer senza un mio incoraggiamento... Nel caso non ti risulti utile questo commento, qualcuno di voi che sta leggendo magari si animerà ad aiutare ad avvicinarsi alla tecnologia chi ha problemi nell'utilizzo dei computer e i suoi derivati.

Grazie di Cuore

Massimiliano Leggieri 16.05.05 03:16| 
 |
Rispondi al commento

ah già mi dimenticavo.... bello spettacolo quello di Montecatini Terme, ce lo siamo goduto. Eravamo quelli di Emergency col banchino in fondo alla sala.

Francois Pesce 16.05.05 01:32| 
 |
Rispondi al commento

ah già mi dimenticavo.... bello spettacolo quello di Montecatini Terme, ce lo siamo goduto. Eravamo quelli di Emergency col banchino in fondo alla sala.

Francois Pesce 16.05.05 01:32| 
 |
Rispondi al commento

Grandi ragazzi, avanti così !!!!
Sto iniziando a "masticare" ora questo blog e ne sono già affascinato!

CIAO
Franz

Francois Pesce 16.05.05 01:27| 
 |
Rispondi al commento

sei un grande continua così,sono un cittadino schifato da questa cosidetta (classe politica)vedi squdra ministri.............w internet che ci da la possibilita di sentire voci libere,a proposito mi potresti dare un consiglio sull'energia fotovoltaica so che tu sei un pioniere dell'energia pulita e censurata,ciao

fausto bondi 15.05.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Penso che qui si trovi tutto ciò che vi serve gratuitamente per il vostro computer...
http://www.costogratis.com

non pagate per avere programmi, esistono alternative gratuite formidabili!

Mario Pulcini 15.05.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

si però qua ogniuno dice la sua e non si arriva a niente :(

e..... INTERNETTE !!!!!!!!!!

Tony Bellardi by
http://www.chitarristi.com/contatti.asp
http://www.bassisti.com/contatti.asp
for guitar player only

Tony Bellardi 15.05.05 05:07| 
 |
Rispondi al commento

alternativa a skipe http://voice.deejay.it/

sebastiano terreni 14.05.05 23:12| 
 |
Rispondi al commento

I politici sono solo i rappresentanti, i venditori porta a porta, delle grandi aziende. In Italia mi sembra che si sia realizzato il connubio perfetto, la congiuntura dei due mondi: un primo ministro imprenditore! Il tutto alla luce del giorno, senza bisogno di ipocrisia come negli Stati Uniti dove ciò avviene da anni ma è mascherato da elezione democratica. In Italia il popolo ha osannato il suo nuovo capo, come mi sembra sia già successo una ottantina di anni fa.
Poi, come allora, le folle oceaniche si riducono a pochi ammiratori. Ma il fatto che il premier-manager sia ancora lì, con le sue sparate assurde alle quali nessuno osa ribattere ( come quella sul dato del PIL di pochi giorni fa che sarebbe dovuto alle vacanze pasquali!!!, ma dove sono finiti i giornalisti??) e che continui imperterrito a farsi leggi proprie, a vendere tutto il vendibile a distruggere tutto in nome del potere e del denaro a me sembra decisamente inquietante. Nessuno ha il coraggio di ribattere, di contrariare questa persona... io ho sinceramente paura. Ma noi pensiamo veramente ciò che vogliamo oppure crediamo di farlo. L'abilità dei grandi venditori sta nel farti credere di essere tu a prendere le decisioni su ciò che ti riguarda, magari credendo di essere unico ed indipendente. Ma in realtà dopo averti fatto ascoltare la musica che vogliono loro, averti fatto mangiare, vestire, andare in vacanza, leggere e comportarti come vogliono, tu noi sei più tu. Credi solo di esserlo. E' un po' complessa come cosa ma sono convinto della sua veridicità, altrimenti non si spiegherebbe l'idiozia che pervade le società occidentali in questo momento.

andreini alessandro 14.05.05 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti amici del forum.
Volevo un'informazione riguardo la rete e Skype.
Il nostro grande Beppe dice di usare il suddetto programma per effettuare telefonate gratis facendo in questo modo collassare per quel che si può la Telecom.
Ora quello che mi chiedo io è questo:"Ma il canone Telecom e la quota fissa mensile per avere la linea ADSL non la si deve pagare sempre e comunque?Il risparmio sarebbe solo sulle telefonate?
Grazie buona serata

Davide Campione 14.05.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Internet rimane veramente l'ultima spiaggia, l'ultimo vero punto di riferimento per coloro che amano pensare parlare e sognare ciò che vogliono.é per questo che bisogna partire da qui per cercare di costruire un paese veramente e utopisticamente democratico.
Vi immaginate a cosa può portare internet usato a favore della libertà di pensiero?alla democrazia diretta.Forse è un sogno ma la democrazia diretta vuol dire eliminare i filtri tra noi e le scelte e togliere parte dell'opportunità di calare il velo di maya sulla verità.

Francesco Brizzolara 14.05.05 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Accidenti! Io sarei il male peggiore?! Essendo un simil-pubblicitario, sì! Ma è una cosa che mi sono chiesta parecchie volte, ripensando alle mie idee e alla mia "etica professionale": "E' possibile che gente come me possa portare un diverso modo di fare pubblicità?" Mi rendo conto che le parole di Beppe Grillo sono il quadro attuale della realtà, ma... un po' mi infastidisce pensare che siamo "tutti così". Non ci credo, non ci voglio credere. C'è chi dice: "Ah quando c'era lui"...Carosello, che pensavate. Carosello? L'emblema del maschilismo e dei luoghi comuni uomo-lavoro-socirtà-brandy e champagne, donna-casa-stirare-lavare-bambini-detersio-oh-mio- dio-che-detersivo-uso!?
Poi siamo passati al classico: "La pubblicità fasulla". Comici che ci fanno intere serate parlando dei paradossi della pubblicità, in molti casi verità certo, ma faccio fatica a pensare che nulla si possa fare...
Spero di averne l'occasione... per ora il mio stato "disoccupativo" mi lascia ben poco da sperare. Confido nella possibilità del web design e dell'illustrazione...
Ciao

Marinella Porta 14.05.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

ama e spera,soffri e taci.
per quando tempo ancora?

carlo dalessandro 14.05.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe....

Chiedo consiglio a te, dato che io in rete ci "lavoro" da tre anni ormai e con quelli che si "dovrebbero" chiamare OTTIMI risultati.

Or bene... nell'agosto del 2002 una mattina calda e assolata non sapevo cosa fare... il mio lavoro era come è tutt'ora il musicista, nella fattispecie il Chitarrista, allora mi son detto spetta un'attimo, vediamo se per caso (non credo) ma se fosse libera una parola ed un dominio tipo chitarristi con qualsivoglia estensione.

Feci una rapida ricerca et BINGO !! la parola "chitarristi" era libera ed in tutte le salse (estensioni .com, .net, .org, etc etc) mi sono precipitato a pagarle TUTTE.

In tre anni mi ritrovo a gestire la più grande community online in quanto ad interazione (si suona praticamente assieme pur separati da migliaia di km) e a nicchia (se non sei un chitarrista, appasionato od aspirante tale da noi hai poco da curiosare) per soli Chitarristi appunto.

Come puoi ben immaginare e qui credo di ritrovarmi pienamente a tema con il tuo post sulla rete, in poco tempo da 10 e poi 100 e poi 1.000 etc etc mi sono ritrovato in un mare di spese, dedicando tutt'oggi ore ed ore del mio tempo (che non mi paga nessuno).

Allora mi chiedo, vi chiedo e TI CHIEDO:

Come è possibile portare avanti qualcosa di concreto e valido che implica per forza di cose spese e ricerca di finanziamenti ?????????

è vero anche secondo me come di tu che non siamo ancora sucubi dei giochi di potere dettati dagli sponsors.. però credo anche che se non troviamo soluzioni alternative PRESTO LO DIVENTEREMO...

prendiamo il mio esempio io mi son messo mano al portafoglio, ho snobbato alcune richieste che vedevano il mio portale e la mia community SUCCHIATE da network più potenti e ho chiesto ad ogniuno dei miei visitatori piuttosto di AUTOFINANZIARCI, lasciando libera iscrizione al sito non che TUTTI i servizi ad esclusione del download e cioè della richiesta finale di un "servizio/prodotto" che non può essere fornito gratuitamente per grazia divina.

La gente questo non lo capisce, o meglio lo capisce ma non lo accetta ed è un'errore gravissimo perchè secondo il mio modestissimo parere ci porterà inesorabilmente ad essere risucchiati dai grossi network che la faranno da padrone in RETE come già nella vita reale, questo a causa forse della pigrizia della gente, dell'ignoranza, nel mal costume che da anni ormai IN ITALIA (perchè all'estero non è così ed è proprio da ricercare all'estero l'esempio "come al solito purtroppo") del FREE a tutti i costi.

Io comunque non mollo, la mia community non la cedo a nessun grosso network e finche avrò i soldi per pagare domini, tecnici programmatori, spazio hosting non chè le mie ore di lavoro LO FARO' !!!!!

però cerco un aiuto reale e forse tu puoi aiutarmi, grazie sin d'ora.

Tony Bellardi by
http://www.chitarristi.com/contatti.asp
http://www.bassisti.com/contatti.asp
for guitar player only

Tony Bellardi 14.05.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, sto per trasferirmi e siccome non ho intenzione di andare a gonfiare ulteriormente le tasche del sig. T. Provera vorrei utilizzare Skype ma non ho ben capito se è comunque necessario avere una linea Telecom attiva oppure no, se tu o qualcuno che frequenta il blog potesse inviarmi la giusta procedura ne sarei molto grato.
Per il resto che dirti, continua cosi ce ne vorrebbero molti altri come te che possono mettere in guardia la gente dagli approfittatori di ogni specie.
Andrea

andrea landi 14.05.05 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao a tutti.

Volevo lanciare una proposta;
In merito alla legge Urbani, legge per conto mio, medievale fatta da persone con il prosciutto negli occhi, che non capiscono un c...o ne di internet ne tantomeno della rivoluzione mediatica e culturale che questo fenomeno sta creando, non c'è in questa legge nulla di nuovo rispetto alla vecchia legge sui diritti d'autore abbiamo dei politici che dovrebbero andare a casa a fare i pensionati e basta.
Per esempio visto che ormai la maggior parte degli utenti scarica da internet i brani musicali o i film anzichè comprarli, bene, io penso che agli artisti o agli autori non interessa vendere i CD/DVD, bensì vendere i loro pezzi che le persone scaricano, ottimo, come si scarica, avendo una linea a banda larga, che è a pagamento, (quindi non è vero che si ruba)il governo invece di mettere le pene o le sanzioni ai singoli utenti della rete, faccia un disegno di legge in modo tale che siano i provider a pagare parte dei loro guadagni sui collegamneti a banda larga che si sono diffusi soprattutto al fatto potevi scaricarti qualsiasi cosa dalla rete questo è già il nuovo mercato, gli utenti pagano gli abbonamenti flat ADSL, i provider guadagnano sui sempre maggiori contratti che stipulano con semre maggiori utenti consapevoli di non essere puniti o sanzionati e gli artisti vengono pagati dalla TELECOM dalla WIND ecc. che attualmente si arrichiscono ipocritamente sfruttando la situazione e senza essere stati nemmeno menzionati nella nuova legge di quel genio di Urbani. MA LE DEVO DIRE IO QUESTE COSE???? STANCAAAA DOVE SEI TE LO DICO IO NEL PALEOLITICO E LI RIMANE!

CIAO BEPPE SEI UN GRANDE!!!!!

Gregorio Bagnasco 14.05.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, buon giorno!
Vorrei avere informazioni inerenti il cordless di skype, ho letto e capito che la base si colle ad una porta USB e che, quando connesso, consente di effettuare telefonate tramite internet.
Ma la seconda funzione del telefono, quella che si connette alla telefonia di rete telefonica è compatibili con i nostri protocollo?.
Anni fa, mi hanno regalato un cordless che veniva dagli stati uniti (per altro avanti 10 anni dai nostri) ma non compatibile con i nostri protocolli di trasmissione.
C'è quanlcuno che lo ha acquistato?
buon viaggio, lucapost

Luca Postini 14.05.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

per favore,potete darmi piu informazioni su come risparmiare con internet?
ciao Beppe

lucia esposito 14.05.05 06:54| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego Beppe tieni duro, vedi in quanti siamo no? Noi continueremo a stare con te!!! Sei un grande. P.S. scusa se mi sono permesso di darti del tu, ma veniva più facile.

Paolo Barbirato 14.05.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe..sono stato a Jesolo e remasto molto contento di vedere la tua forza e spirito di risveglio coletivo..cosa molto in decadenza in questo periodo della dinastia Berluscamon...in questa era del
'B' e estremamente importante essere attento e cosciente di tutto, particolarmente le eminenze grigie..vale la pena guardare lo stema del 'Topo Cantante' ..ti preggo la cortesia di investigare attentamente i assurdi che stano sucedendo in Sardegna...che vano dalle armi di export alle scorie radioative,da Tavolara dove pescatori sonno constantemente arrestati da truppe americane per 'invasione territoriale'e anche la famosa continuita territoriale che non esiste..etc piatti per tutti gusti...o come a detto il nostro guida spirituale HeilSilBer...Sardegna no..Cuba... oltre questo gradirei ricevere un puo piu di informazioni sul Skipe come funziona il sistema tel. Ti auguro forza,salute e tante sfere peraffrontare questo ritorno di Julius Cesare al Divide et Impera Abbracci Jo

Jo Azer 13.05.05 21:12| 
 |
Rispondi al commento

ti prego,parla della nuova truffa ai danni dei cittadini i contratti telefonici e cioé se un'azienda ti contatta al telefono e ti propone un prodotto/servizio e nello spigarti i benefici del tale ti viene estorto un si, automaticamente ti vedi arrivare a casa il prodotto senza che tu lo abbia ordinato veramente,un po come facevano i venditori di inciclopedia per strada che ti mettevano una figa(ops)mozzafiato dicendoti che dovevi firmare una petizione per qualche cosa e invece a tua insaputa ti arrivava un inciclopedia dal costo di diversi milioni da pagare.

PS ormai non serve piu il tuo indirizzo perché con internet conoscono tutto di te ma tu non sai nulla di loro

Vittorio Natali 13.05.05 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Grazie, per l'iniezione di fiducia,
perchè leggere quello che scrivi sul blog, oppure attraverso gli altri siti e blog di informazione non convenzionale, fa proprio diventare rossa di rabbia una passionale come me. Ma poi quando leggo che quello che dici tu,e quelli di cui sopra, crea scalpore, fa arrabbiare il potere, lo fa arrossire di vergogna, gli fa venire voglia di censurare ancora di più allora vuol dire che la strada è giusta e che la paura sta mirando il giusto colpevole.
Un bacio grosso, come lo darei al mio papà, che però a queste cose non crede e dice che io parlo di fantapolitica.
Stefania

stefania peroni 13.05.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei un mito.

chiara mazzola 13.05.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
visto che siamo sul "muro del pianto" vorrei fare una mia personale lamentela che riguarda la nuova compagnia di telefonia 3 che in Italia sta pubblicizzando moltissimo i suoi servizi. Io utilizzo un videofonino 3 ormai da alcuni mesi. Devo dire che le tariffe della 3 sono buone (nulla a che vedere con Skype, che tu giustamente hai segnalato). Ma ad un certo punto mi è sorto un problema: non riesco ad inviare sms in francia dove ho alcuni amici. Ho telefonato moltissime volte alla 3 per chiedere spiegazioni (anche tramite email), ma non mi sono riusciti mai a dare delle risposte valide. Io a questo punto mi chiedo: non sembra strano che la 3 che è stata la prima a portare i videofonini, la tecnologia UMTS e altre innovazioni sul mercato della telefonia,che ci "bombarda" di pubblicità dei suoi servizi in televisione, ora non riesce a garantire un "banale" servizio di SMS in europa? Io spero di sbagliarmi a riguardo, ma dalle spiegazioni ricevute non sono molto ottimista.
Ho voluto raccontare questa mia esperienza con il mondo della telefonia, perchè ho visto il tuo spettacolo di Milano e mi è piaciuto molto tutto quello che tu hai detto sulla telefonia e sulla comunicazione in generale. Hai fatto benissimo a ricordare alla gente che esiste Skype, perchè non solo Telecom ti prende in giro ma come ti ho fatto notare anche altri gestori della telefonia italiana.
Ti faccio i complimenti per il tuo spettacolo, sei fortissimo. Alfredo

Alfredo Vitelli 13.05.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono stata al tuo spettacolo di Roma, bellissimo ed esilerante (inutile anche dirlo) ho attivato skype e va bene. Ma la sorpresa è stata stamattina, bevendo il caffè su RAiNews24 passa la notizia dei soldati a Nassiriya mi permetto di inviarti anche il sito di Repubblica. E' la mia rete preferita per le notizie ma gli ultimi tempi alsciava a desiderare ed oggi.... Sorpresa ne parlano anche loro. Mi chiedo se il giornalista in questione sia venuto al tuo spettacolo.
Buon lavoro e grazie delle risate ed anche della angoscia che mi trasmetti
http://www.repubblica.it/2005/e/sezioni/esteri/iraq53/petroliorai/petroliorai.html

Rosalba Lombardo 13.05.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
stimolato dal tuo articolo pubblicato sulla rivista Internazionale, ho deciso di provare ad usare skype per le chiamate internazionali.

Premetto che la mia regazza e' brasiliana e quindi telefoniamo in brasile ogni giorno per parlare con i suoi genitori.
Potrai immaginare quindi quanto mi interessi una teriffa telefonica concorrenziale per chiamate internazionali.

Bene, la prova di skype e' andata piuttosto bene, il servizio funziona ma...
meglio usare la scheda telefonica.

Mi spiego meglio: normalmente compro una scheda telefonica "Edicard latina" da 10 euro.
E' possibile comprare questa scheda in tutte le tabaccherie dove si gioca il lotto.
Con questi 10 euro riusciamo a parlare per circa 240 minuti.

Ho provato a comprare 10 euro di "skype out" per telefonare allo stesso numero.
La prima sgradevole sorpresa e' che per avere un credito di 10 euro di traffico telefonico devo spenderne 11,50 (ci sono cioe' 1,50 euro di "commisioni").
La seconda e' che con i dieci euro di credito riesco a parlare dai 200 ai 210 minuti.
In oltre bisogna considerare che per usare skype bisogna anche pagare la connessione internet, che anche se non costa quaznto una chiamata internazionale, non e' ancora gratuita.

Insomma a conti fatti e' ancora conveniente usare la scheda.

Comunque devo ammettere che il servizio di skype e' ottimo ed anche conveniente rispetto al 90% delle altre schede telefoniche che ho provato.

Saluti a tutti,
Pietro


Pietro Chimenti 13.05.05 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Per Massimiliano Ottaviani:

Grazie per l'info sui telefonini. Non ci avevo mai pensato, ma in effetti è una gran bella fregatura!
p.s. Questo Blog mi piace sempre di più!! ;-)

Lorenza Pirovano 13.05.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Un'informazione molto utile, per una volta!
Ci si può chiedere perché i negozianti di telefonini la tengano riservata!
Semplice: perché un modo per rendere inutile il furto di telefonini.
Niente furti: niente acquisti di cellulari nuovi !
Una specie di rivincita se vi rubano il vostro telefonino:
per ottenere il numero di serie del vostro telefono battete i tasti
*#06#.
Immediatamente, senza nemmeno confermare con il tasto di chiamata, un codice
a 15 cifre apparirà sullo schermo.
Questo codice e' unico. Scrivetelo e conservatelo preziosamente.
Se vi rubano il telefono, telefonate al vostro operatore e dategli questo
codice.
Il vostro telefono potrà essere completamente bloccato,anche se il ladro
cambia la scheda SIM.
Non recupererete probabilmente il vostro telefono, ma siete almeno sicuri
che nessuno potrà usarlo.
Se tutti prendono questa precauzione, il furto di telefonini diventerà inutile.

ALTRA INFORMAZIONE UTILE

I gestori fanno tanta pubblicità al servizio di number portability (la possibilità di passare da un gestore all'altro mantenendo il vecchio numero del telefonino) ma nessuno di loro spiega quanto l'adesione a macchia di leopardo a questo servizio stia costando a noi ignari consumatori.
Mi spiego meglio.
La maggior parte dei contratti (siano essi con abbonamento o con prepagate), come ben sapete, prevedono un costo molto basso per le telefonate fra clienti dello stesso gestore (solitamente 10 o 12 cent al minuto) ma costi ancora sproporzionalmente alti per telefonate effettuate all'indirizzo di un abbonato di un gestore diverso dal proprio (per le quali si arriva a pagare anche a 25 e più cent al minuto).

Oggi, a causa della possibilità offertaci di migrare da un Gestore all'altro senza cambiare il proprio numero del cellulare, il prefisso non identifica più il gestore (prima i 340, 347, 348, 349 etc eravamo certi fossero vodafone e i 335, 337, 338, 339, 333, etc eravamo certi fossero tim) e anche quelle telefonate che pensiamo costino poco possono in realtà costarci parecchio! (Ad esempio una telefonata di 10 minuti fatta pensandoche costi, fra scatto alla risposta e tariffa, intorno a 1,3 euro, potrebbe in realtà costarvi 3 euro!)
Un modo per risparmiare, o comunque per sapere se la telefonata che stiamo per fare ci costerà poco o molto, in realtà esiste, ma come è logico nessun gestore lo pubblicizza perchè è maggiore l'interesse a mantenere i propri clienti all'oscuro della cosa.
Prendete nota: sarà sufficiente anteporre al numero che si sta chiamando un codice numerico:

456 per i clienti vodafone, 4884 per i clienti tim

affinchè una gentilissima e 'gratuita' voce di donna ci comunichi a che gestore oggi appartiene il numero che stiamo chiamando per poi lanciare in automatico la chiamata che, saremo liberi di accettare, rifiutare o, se necessaria, rendere più breve possibile).
Immagino che lo stesso servizio sia garantito anche dagli altri gestori (3 e wind) e che sia sufficiente chiedere il codice da anteporre alle chiamate ai rispettivi servizi clienti.
Buone telefonate (senza sorprese) a tutti!
p.s. l'argomento trattato mi sembra meritevole di
Attenzione.

Massimiliano Ottaviani 13.05.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della pubblicità a richiesta, mi sono permesso di proporre, sul mio sito Internet, un nuovo metodo di fare pubblicità televisiva, dove praticamente è l'utente a scegliere quando e se guardare gli spot televisivi. Non nascondo di avere cercato in tutte le maniere di interessare le più grandi televisioni, ma anche le altre, quelle meno grandi, quelle che ce l'hanno contro il duopolio (?) e che avrebbero una chance, ma nulla. Il problema è che i mezzi ci sono ma quì in Italia nulla è buono se non arriva dall'estero. Poi ci chiediamo perché compriamo la conserva straniera che è stata fatta con i nostri pomodori... prima o poi farò una versione del sito Internet in lingua inglese... chissà...

Sergio BRAVI 13.05.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
volevo chiedervi un'informazione: qualcuno sa quanto costa fare telefonate a cellulari ed internazionali con skype? Le modalità di pagamento di questa "bolletta" quali sono? Dove è possibile reperire queste informazioni sul sito di Skipe, visto che non sono riuscito a trovarle? Grazie in anticipo e buona giornata a tutti....
Un abbraccio particolare a Beppe...
sei la nostra voce...continua così!!!!!!!!!
Max

Massimiliano Ottaviani 13.05.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
non avresti potuto avere idea migliore di questa!!
Ricercare notizie INDIPENDENTI in rete è tutt'ora molto difficile e spesso bisogna consultare siti stranieri, difficili da individuare e non certo comprensibili da tutti.
I tuoi spettacoli ci invitano a riflettere, il tuo blog ci permette di continuare a farlo senza perdere di vista i reali problemi che ci circondano. Grazie!!
p.s. Sarebbe davvero fantastico poter organizzare un ritrovo un giorno, ma... ti rendi conto della quantità di persone che ci verrebbero?! Forse nemmeno immagini in quanti ti sosteniamo e in quanti ti sosterrebbero... Ma poi non è che Silvio ci fa arrestare tutti con l'accusa di sovversione???? L'informazione è un'arma mooolto potente... ;-)

Lorenza Pirovano 13.05.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento che tu abbia creato questo BLOG,
credo anchio che Internet sia l'unico mezzo di informazione non censurabile.
Un luogo virtuale su cui esprimere le proprie opinioni, se anche ci sarà qualcuno che trova il modo di bloccare una sorgente, ci sarà sempre un ragazzino diciassettenne in grado di infilarsi nel sito della Cisco System o simili e di far saltare i progetti repressivi delle multinazionali.

Un saluto a tutti, ed un evviva per la vera libertà di espressione !!

Ciao a tutti Stefano

Stefano Bollero 13.05.05 08:35| 
 |
Rispondi al commento

a michele

metti su una ditta di smaltimento di olii esausti

ti pagheranno pure per asportarli
e ci farai il pieno a sbaffo

gulatiero pernice 13.05.05 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono contenta di non essere l'unica a pensare che forse Internet può cambiare qualcosa, ma come in tutte le cose anche nella rete vi sono insidie e deviazioni, quindi stai all'occhio: te lo dice una che ha visto internet nascere crescere e modificarsi, ma anche influenzare le masse inconsapevoli verso percorsi a volte irreversibili. Stai in campana e non cambiare il tuo spirito, lascia che la tua voce percorra il Web senza che venga in alcun modo filtrata o strumentalizzata.
Ciao Beppe e benvenuto viaggiatore del web.

Maria Mondani 13.05.05 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto che l'olio di colza danneggia il motore, vi posso garantire che la mia auto, di cui non dico il nome per non fare pubblicità, lo brucia niente male (diluito al 50% con gasolio), facendo un leggero odore da cotoletta alla milanese!!! Certo, avere degli iniettori tarati per questo tipo di carburante sarebbe il massimo, ma non so a chi rivolgermi, per poter eseguire una modifica di questo tipo!!! Bisogna ricordare che il motore diesel è stato inventato da Ford per bruciare olii combustibili, poi modificato da Diesel per bruciare nafta, poi gasolio!!! Quindi, tutto sommato, non ci trovo niente di strano, se non un ritorno al passato!!! Ho letto che in Cina usano olii vegetali come carburante da decenni... In attesa di novità, vado in cerca di una friggitoria per fare il pieno... l'olio usato costa ancora meno di quello del supermercato!!!
Michele Mistri

Michele Mistri 12.05.05 23:48| 
 |
Rispondi al commento

MAZZA COM'E' SEXY IL NOSTRO!
MA IL PC CON CHE COSA LO REGGE?

A PARTE GLI SCHERZI, DI CARNE AL FUOCO CE NE STAREBBE MOLTA

L'ULTIMA MIA E CHE MANDO FANCULO ALICE E LA RIMANDO AL PAESE DELLE MERAVIGLIE

171,50 EURO DELL'ULTIMA BOLLETTA TELECOM NON LA PAGHERO'

PASSO A FASTWEB SENZA NUMBER PORTABILITY
CIAO A TUTTI

gualtiero pernice 12.05.05 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao!internet è sicuramente un gran mezzo di comunicazione,e per adesso non ha guasi nessuna censura...e questo è un bene!!!
Per il fatto delle pubblicità che ti spuntano a sorpresa mentre navighi,chiamate pop-up,c'è una difesa!!usare NETSCAPE come browser, il quale non ti fa apparire queste noiosissime finestre!!!quindi gente buttate via explorer e installatevi NETSCAPE che è gratuito e molto più sicuro di internet explorer!!!

Nicola Del Massa 12.05.05 21:04| 
 |
Rispondi al commento

PABLO é VIVO!

coraggio pablo c.!

jo el cellular no lo tiengo manco ora
e ne son fiero!
pur'io non voglio + farmi prender in giro

e come dice pinocchio:
- voglio andare avanti,voglio andare oltre!

fossi mia sorella ti darei un bacetto!

;o)
4.2 McPS de la Sihl

fortucasile

fortunato casile 12.05.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, scusa se ti do del tu, ma mi sembra una cosa cosi' naturale. Ho appena finito di vedere le due puntate della tua ultima uscita purtroppo sulla tv svizzera e recuperata tramite quei programmi cosi' cattivi e bastardi che il signor Urbani (mi viene da vomitare solo a pensare alla sua faccia) voleva eliminare..

grazie. Grazie di tutto. Lo so e' riduttivo pensare a quello che dici, solo quando lo dici. Ma anche per quelle due ora, mi sento bene. Conoscevo Skype e conoscevo Wikipedia...che dire...non mi sento un eletto per usare internet con un po' piu' di cervello dell' 80% della gente che apre la prima pagina e controlla la posta, pero' mi sento fortunato di avere persone come te, che elogiano e rendono pubbliche queste cose, che altrimenti vengono usate e cercate soltanto dagli addetti ai lavori.
Non smettere mai.

Domenico
p.s. ho spedito la lettere al signor presidente...chissa se l'hanno cestinata all'istante :)))

Domenico Di Basilio 12.05.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho ventun'anni e ti scrivo da Tradate in prov. di Varese....in primis ti dico che è fondamentale avere un uomo come te in Italia e ti posso spiegare anche il perchè(nn che ti serva ma magari serve a qualcun'altro)il semplice fatto della conoscenza è una cosa che sto portando avAnti da tre anni.....la prima volta che l'ho fatto è stato in seguito a un'opera scritta e rappresentata da Dario Fo "Il mastro Jullare Francesco"mi ha illuminato la sua veduta di don francesco a Roma dal Papa fatta in maniera diversa da quello che si conosce pur mantenendo fede ai fatti!!!Questo mi ha indirizzato verso la famosa frase "leggere fra le righe"come in una notizia al TELEGIORNALE.....FATTA SU MISURA SU UN FATTO REALE IMPLICANDO A LIVELLO SUBLIMINARE FATTI O EVOCANDO IDEE "DISTORTE" NELLA NOSTRA TESTA.
Questa è la base per far crescere le nostre idee...in effetti vedo che nelle idee dei ragazzi del futuro sono diventati tutti dei piccoli Mc Donald(franchising di idee)e soprattutto sono diventati dei piccoli automi anche i genitori soffocati da un ritmo di vita che li attanaglia fino all'esaurimento....esempio:in un faccia a faccia di una trasmissione mal tagliata di canale5 dove erano a confronto due bambini uno brasiliano l'altro milanese di fronte alla domanda hai mai visto una gallina rivolta al milanese sai cosa ha risposto?????????impossibile da credere ma ti giuro che c'era onestà nello sguardo di quel bambino HA DETTO NO!!!!!!!!COME è POSSIBILEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE,solo 50 anni fa si viveva di campi e oggi i bambini sanno cos'è una gallina solo perchè l'hanno vista in TV!!!!!!!!!!!!!!!!Questo comunque vale per tutto!!se davanti a una cosa che nn conosciamo ci ricamano sopra un bel mazzo di stron..te si distorce il tipo di veduta....
Bene ora che mi sono sfogato ti dico un'unltima cosa caro Beppe per far capire i tuoi messaggi puoi fare così metterli in condivisione nel sito insieme a documenti...ti spiego io sono interessato a ste cose,ma nn tutti purtroppo hanno tempo di scaricare o di vedere,l'idea del messaggio Americano sulla modifica della legge per sanare il debito USA è,a pensiero mio,la tua forza creare un video di trente secondi dove SPARI A ZERO su un'argomento dove puoi gelare gli italiani!!!!!!io personalmente ho pensato alla rivelazione fatta da il ministro sul giornale LIBERO riguardante i veri scopi camuffati per avere il consenso dal quirinale...........
Io la mia idea te l'ho data se hai msn (il messenger nel PC tuo ti lascio il mio indirizzo Blackreaven83@hotmail.it cosi ci possiamo parlare in linea diretta quando vuoi)
Intanto ti ringrazio di tutto quello che hai fatto e che fai per aprirci gli occhi davanti a queste cose!!!!
NN MOLLARE SIAMO TUTTI CN TE RIBALTEREMO INSIEME QUESTO MONDO!!!!Ciao GRANDE Corrado

Corrado Zerbini 12.05.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

oggi Francesco di 187 non mi ha fatto la solita offerta per alice ADSL.
Mi ha invece spiegato che se uso il "sistema di navigazione tradizionale" il
mio numero di telefono puo' essere scoperto e usato per fare telefonate che saranno a mio
carico. Quando gli ho fatto gentilmente notare che posso denuciare che le telefonate non
le ho fatte io, lui ha ribattuto che di pagare una bolletta salata non sarei stato contento.
Gli ho chiesto se mi stava minacciando che mi avrebbero alzato la bolletta se non fossi passato
all'adsl, e lui ha ribattuto che non era una minaccia, ma un suggerimento. Visto l'accento
del ragazzo, e mi scuso di questo, non ho potuto trattenere l'immagine di un mafioso e una
risata. La telefonata e' finita in malo modo. Ma mi sento preoccupato: davvero la telecom
sta arrivando a questo punto? quanti clienti sono in grado di difendersi da simili velate
minaccie e non cedere?

Simone Speziale 12.05.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
grazie per essre come sei e per riuscire ancora, malgrado tutto, a dire cose sensate e concrete in un momento nel quale ci ritroviamo intorno un piattume ed un pressapochismo infiniti.
Non sapevo come contattarti, e
finalmente, dopo anni, ho l'opportunità di
ringraziarti per la tua umanità e la tua capacità di dimostrarti amico nell' occasione così particolare e triste della morte del grande FABER. Il fatto di essere stato con Dory e Luvi dopo l'atto finale che ha ritrasformato un uomo in cenere è stato per me un atto di grande coraggio.
Ti ringrazio e ti saluto con grande stima.
Anche mio marito e mio figlio, naturalmente. Mi piacerebbe conoscerti di persona e magari averti a cena a casa nostra a Roma.
Un bacio.
Giulia - Roma

GIULIA MAZZO 12.05.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

ci incontreremo sicuramente...però VESTITI!

lorenzo Bonacorsi 12.05.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

MI SA CHE NON MI POSSO FIDARE NEANCHE DI QUESTO SITO

Partiamo proprio male. Due giorni fa ho scritto all'indirizzo info del sito, quello che serve per i problemi tecnici del sito stesso, segnalando l'indubbio problema tecnico di cui parlavo due giorni fa, e cioè che i filmati si possono vedere solo da sistemi operativi proprietari e non da sistemi operativi liberi, quando sarebbe molto semplice davvero mettere i filmati in altri formati.

Sono stato gentile nella richiesta, ho spiegato le motivazioni e tutto quanto.

Ma non ho ricevuto risposta, SONO STATO IGNORATO. Proprio come da telecom, ministeri vari, giornali on-line, siti di musica "presunta" libera e chi più ne ha più ne metta.

Stiamo qui a parlare di monopoli, di difesa del consumatore ecc. ecc. ma poi ci comportiamo esattamente nello stesso modo di tutti gli altri? E' un vero peccato, io francamente avevo per l'ennesima volta sprecato tempo e fatica a spiegare la questione sperando che qui le cose fossero un po' diverse ma temo di essermi sbagliato.


Vincenzo Ciancia 12.05.05 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
nello spettacolo di ieri sera a Jesolo c'é stata mostrata una lettera da inviare alla banca in ref. bond Argentini.
Saprebbe aiutarmi?
Cordialmente.

Alessio Boscolo 12.05.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ti scrivo per dirti che sono d'accordo con te quando parli di un ultimo spiraglio con internet, ma mi sono sorpreso quando al tuo spettacolo ho visto il tipico desktop di windows.
Il vecchio Bill non è degno di essere rappresentato da te.
Ora io non me ne intendo di informatica ma sono contro alle ditte che brevettano tutto ciò che all'umanità serve veramente (OGM,MEDICINALI).
Per quanto riguarda Skype da quel che mi risulta non è un programma Open Source e da un momento all'altro potrebbe diventare completamente a pagamento,piuttosto publicizza qualcosa che tutti potranno permettere di aquistare,copiare e usare gratuitamente per moooolto tempo.
Grazie per lo spazio concessomi, ciao ciao

Stefano Veronese 12.05.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Anche io volevo postare per porre l'attenzione sul fenomeno Linux.
Qui non si tratta di discutere se il software debba essere gratis o meno (infatti un programma open source puo' essere a pagamento) ma di capire e mettere in risalto come la collaborazione di tanti appassionati puo' contrastare le major del profitto sul campo dell'affidabilita' e della sicurezza.
L'anno scorso si parlava dell'uscita del sistema operativo Palladium dove l'utente sarebbe stato privato di ogni minima possibilita' di installare software o hardware non ritenuto valido.Basta !!!!!!!!!!!!!
Non e' necessario avere una posizione estremista come quella di Richard Stallmann ma il pc deve essere "libero" da forme di schiavitu' e uno deve poterci mettere quello che gli pare per adattarlo alle sue esigenze
Gentoo rulez
ciao

pedrini fabio 11.05.05 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo per informarvi che il servizio di Alice Adsl, in qualche caso, non tutti, ma siamo vicino alla maggioranza, è mirato a farvi spendere un sacco di soldi in assistenza.

Un mio amico aveva fatto l'abbonamento ad Alice Adsl, dopo aver stipulato il contratto, la signorina "gentilissima" ci informa che sarebbe venuto un tecnico a montarlo, a parte che il tecnico venuto a montarlo dopo aver fatto il lavoro non sapeva neanche come procedere all'attivazione vera e propria se n'è andato dicendo di aspettare qualche giorno e si sarebbe attivato da solo.

Aspetta e spera.... Spera e aspetta....

Chiamiamo il servizio assistenza e dopo una serie di dischi registrati: "Premi 1...premi asterisco...resti in linea...Le ricordiamo che il servizio assistenza.... premi 5 ecc." risponde un'altra gentilissima signorica che ci dice che a lei risulta attivato il servizio.

Ma noi si continua a non andare in internet.
Il servizio gentilmente rimanda un addetto che smagnetta un po' e poi afferma che manca l'attivazione...

Siamo andati avanti quattro settimane, poi siamo passati a FastWeb. A tutto c'è un limite.

Francesca Faralli 11.05.05 21:18| 
 |
Rispondi al commento

io volevo solo dire che ci credo e sono con voi.

gianluca di sabatino 11.05.05 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sig. Grillo, come sta?
Sento il bisogno di scriverLe e di complimentarmi per quanto da sempre fa.
Sono sicuro che riceverà tantissimi complimenti, non credo che i miei differiscano.
Le scrivo anche per dirle che da tempo mi interrogo su come sarà il domani. Spesso intavolo discorsi infervorati con amici e vengo considerato un disfattista.Da anni prevedevo quanto sta ora succedendo (non lo dico per vantarmi)e mi fa molto piacere che i miei pensieri e ragionamenti siano da Lei condivisi e con enorme efficacia e bravura vengano divulgati.La esorto a continuare (semmai ce ne fosse bisogno)e a non tradire quanti credono in Lei.La ringrazio perche adesso capisco di non essere cinico o visionario...ma di far parte di quella minoranza cui, come a Lei, chi detiene i fili del potere non è riuscito a darla a bere.Buona Vita a Lei e Famiglia, Stefano Solieri

Stefano Solieri 11.05.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Innovazione Tecnologica e Strategie di Mercato

Circa 10 anni fa acquistai il mio primo telefono cellulare. Era un Nokia TMX usato, ed era in tutto e per tutto, ovvero per quanto concerne peso e dimensioni, un mattone!
Ricordo che l'attivazione con Telecom Italia (all'epoca non esisteva ancora TIM) mi costò ben 300 mila lire, ed il canone bimestrale era piuttosto oneroso.
Ha sempre svolto il suo mestiere, ovvero fare e ricevere telefonate.
Oggi i telefoni cellulari hanno le dimensioni di un pacchetto di sigarette, ed offrono una varietà di servizi che a mio avviso finiscono col distogliere l'attenzione dalla loro funzione primaria: fare e ricevere telefonate.
Sempre più spesso mi capita di osservare, fra amici e conoscenti, che si cambia telefono cellulare non a causa di difetti od anomalie, bensì perchè si seguono le mode del momento e si compra il modello che fa "tendenza".
Prima di essere frainteso, arrivo subito al dunque: negli ultimi anni capita sempre più spesso che venga strategicamente ritardato il rilascio di nuovi modelli di apparecchi che sfruttano tecnologie innovative, semplicemente perchè bisogna attendere che il mercato si saturi con la richiesta dei modelli obsoleti.
Una bella logica di mercato, non c'è che dire. E noi tutti dietro come pecore assetate di tecnologia mettiamo mano al portafogli.
A tutti coloro che non hanno problemi ad arrivare a fine mese, questo argomento non desterà interesse alcuno. Invece, a tutti gli altri che come il sottoscritto devono fare attenzione ogni mese ad incastrare bene ogni casella del puzzle al suo posto per fare quadrare i conti, vorrei dire una cosa: smettiamola di farci prendere in giro.
Io le nuove tecnologie, le innovazioni capaci di farci risparmiare tempo e danaro, vorrei che venissero rese disponibili al pubblico quanto prima, e non ritardate ad arte! Allora tocca a noi, che rappresentiamo la "richiesta", ad impegnarci per modificare "l'offerta".
Aspetto numerosi i vostri commenti ed opinioni in proposito!

Saluti a tutti
Pablo

Paolo Campanelli Commentatore in marcia al V2day 11.05.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Egregio sig.Grillo,

Le scrivo per congratularmi con Lei per l'opera di informazione che, tramite i suoi spettacoli teatrali e le trasmissioni televisive (peccato non ne faccia più), rende più chiaro a noi cittadini-consumatori, quanto i politici ed i manager delle multinazionali ci stanno imbrigliando in un sistema dove "l'inculata" è dietro l'angolo. Concordo con Lei e con l'Economist, che la rete è, ma lo sarà sempre di più, il mezzo d'informazione migliore sia per l'interattività della stessa, sia per l'aggiornamento continuo di informazioni alle quali tutti le persone connesse possono accedere, confrontarsi e decidere. Recentemente anch'io ho utilizzato il programma Skype a credito, per fare una telefonatina a dei miei conoscenti in Australia il giorno di Santo Stefano del 2004 e per poco meno di 10 minuti di conversazione ho speso una ventina di centesimi di euro....che meraviglia!!!....sarebbe bello se di volta in volta, potesse tenerci aggiornati con il suo humor, su ciò che potremmo usare e che non possiamo perchè "qualcuno" non vuole che lo facciamo, per non ledere "i suoi" interessi...e di queste cose, a mio avviso, ce ne sono tantissime nel mondo!!! Continui così, ci renda edotti sulle castronerie che politici, banchieri, economisti e imprenditori continuano a proporci, per ingrassare i loro smisurati conti bancari, perchè prima o poi riusciremo anche a difenderci da loro.
Con simpatia,
Claudio Morelli

P.S.:...anche in Italia abbiamo la nostra "Skype", ma sarà veramente efficiente? Può indagare? www.parla.it

Claudio Morelli 11.05.05 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti. Questa è la mia prima volta, diciamo così. Sono un tecnico informatico e volevo semplicemnte denunciare una "gabola" nel servizio di assistenza telefonica di Telecom (adsl). In quanto tencico mi scontro quotidianamente con loro per errori di attivazione, caduta di segnali etc. Ora succede che io ho due telefonini, uno con contratto wind e uno con scheda telecom. Se chiamo il num 800102120 oppure il 187 o il 191 con in numero tim naturalmente tutto va bene.. Secondo voi cosa accade quando uno il numero wind? 800102120 mi fa cadere la linea. Gli altri se chiamo il settore tecnico mi passano l'ufficio commerciale.. Un caso??? Sul fisso ho attivato un abbonamento wind. Stessa cosa.. Ma dai, che strano. Allora vado a casa dove ho un semplice e caro contratto telecom e tutto funziona...

Meditate gente, meditate

SAlve a tutti e grazie per lo spazio. Emanuele

Emanuele Gentili 11.05.05 10:45| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
su un articolo de "Il Giornale" del 10 maggio c'è un'intervista a Boncompagni...
parlando della tv, e della pubblicità in tv, ti nomina e si rifà alle tue parole scritte sull'articolo de "L'Internazionale"...
se non l'hai già fatto...mettiti bene in mente che il mondo si sta accorgendo che ciò che dici è vero...anche Boncompagni!!
Continua così Beppe!

francesco di sciascio 11.05.05 10:21| 
 |
Rispondi al commento

PROGETTO PIPENET: RIVOLUZIONE NEI TRASPORTI
Il tubo porta-pacchi
CON LA LEVITAZIONE MAGNETICA LA POSTA IN UN’ORA DA TORINO A PALERMO

11/5/2005

MENO di un'ora per far arrivare un pacco da Reggio Calabria a Milano. Nemmeno in aereo, direte voi. In effetti, nemmeno in aereo. Ma con un sistema di trasporto magnetico brevettato dai ricercatori dell'Università di Perugia, da qui a qualche anno potrebbe essere possibile. E la velocità sarebbe solo uno, forse nemmeno il più importante, dei vantaggi. Stiamo parlando di Pipenet, un progetto congiunto dell'ateneo umbro e della Ansaldo Breda, società del gruppo Finmeccanica, il cui scopo è risolvere uno dei più annosi problemi italiani: il trasporto merci, che si affida eccessivamente ai mezzi su gomma, complicando la viabilità, rallentando i tempi con gravi danni per l'economia, contribuendo all'inquinamento acustico e ambientale. Ecco allora l'idea di sfruttare, per spostare le merci, una tecnologia simile a quella che muove il Maglev, l'ormai celebre treno a levitazione magnetica costruito dei tedeschi della ThyssenKrupp a Shanghai, per collegare la città all'aeroporto. «Nel trasporto di persone la tecnologia magnetica non ha dato grandi risultati - spiega Franco Cotana, della facoltà di ingegneria dell'Università di Perugia -. Il MagLev in realtà è un'operazione in perdita, i costi per realizzarlo sono stati altissimi e difficilmente verranno ripagati dal volume di traffico. Chi ci guadagna è più che altro la Thyssen, soprattutto a livello di immagine". Ma in questo caso il discorso sarebbe completamente diverso, perché un sistema come questo potrebbe letteralmente rivoluzionare il trasporto merci, prima di tutto dal punto di vista dei costi. Nel caso di Pipenet, anziché le persone, a muoversi in un campo magnetico sarebbero pacchi postali, generi alimentari, capi di abbigliamento, semilavorati, pezzi di ricambio, medicinali, valori, rifiuti... virtualmente qualunque cosa. Gli articoli verranno chiusi in appositi contenitori metallici e spediti in un sistema di tubature. I "pacchi" viaggeranno sospesi nel tubo grazie a un campo magnetico, e spinti dalla stessa forza, generata da un motore elettrico lineare disposto lungo tutto il percorso, analogo a quello usato a Shanghai. Per aumentare ulteriormente la velocità massima, riducendo al minimo gli attriti, nel tubo viene tolta l'aria con una serie di pompe a vuoto poste lungo il percorso. In questo modo, spiega Cotana, si potrebbero raggiungere i 1500 chilometri orari. I tubi, del diametro di 60 centimetri, potrebbero essere posti lungo le linee ferroviarie, per evitare i costi dell'interramento e sfruttare le infrastrutture già esistenti. Come spiega Cotana, con un sistema a quattro tubi, due in una direzione e due nell'altra, sarebbe possibile coprire in tempi relativamente brevi (una decina d'anni) almeno le principali dorsali del trasporto nord-sud ed est-ovest. Gli autori del progetto hanno calcolato che si otterrebbe così un risparmio del 40 per cento rispetto ai costi del trasporto su strada; per portare due tonnellate da Roma a Firenze, serve l'equivalente di 225 grammi di petrolio con un automezzo, e solo 86,4 grammi con Pipenet. Non parliamo dei tempi di consegna e della riduzione dell'inquinamento. Brevettato dal gruppo di Cotana nel 2000, il sistema è ora al centro di un accordo firmato, all'inizio di quest'anno, con la AnsaldoBreda, che prevede nel giro di un paio d'anni la realizzazione di un prototipo: si tratterà per ora di un anello, lungo circa 3 km, in cui testare l'efficienza del sistema. In seguito si passerà a un segmento rettilineo per testare la velocità massima. Dopodiché, tutto dipenderà dall'atteggiamento delle istituzioni, ma le prospettive si sviluppo di questo sistema potrebbero essere enormi. Come spiega Cotana, niente impedisce di pensare a uno sviluppo capillare di questa tecnologia, che la porti a collegare la maggior parte dei centri abitati, fino addirittura alle abitazioni private: magari rivitalizzando, per coprire l'"ultimo miglio", la vecchia tecnologia della posta pneumatica. "E se l'Italia fosse la prima a sviluppare un sistema di questo tipo, potrebbe avere un ruolo chiave nella definizione di uno standard da estendere ad altri paesi", spiega Cotana. Che conclude: "la produzione di questo impianto basterebbe ad assicurare per alcuni anni l'attività delle acciaierie di Terni, oggi a rischio chiusura. Una prova in più che se l'Italia sapesse valorizzare la ricerca applicata, risolverebbe anche molti problemi di politica industriale".

Nicola Nosengo

Marcus Libero 11.05.05 10:13| 
 |
Rispondi al commento

è vero. nella vita si fanno cose e poi se ne capiscono altre. l'importante è fare e capire. Forse ancora più fare. Direi che per modificare il brutto stile di vita che contraddistingue questo tempo possiamo noi fare piccole cose, all'ambiente ad esempio e a tutto il resto. Un esempio ? io ho modificato i rubinetti di casa in modo tale che il flusso d'acqua sia ampio ma la portata dimezzata. Risultato? metà consumo - metà bolletta. (spesa = € 3 per rubinetto!)Se lo facciamo tutti ? risparmio incredibile di acqua.
Un altro esempio ? depuratore per l'acqua del rubinetto.(spesa = € 280 ca.) stop ai furti dell'acqua imbottigliata!
Le grandi idee servono al mondo ma sono le piccole cose che lo cambiano
ciao a tutti...e alla prossima

Stefano Vitiello 11.05.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Vorrwei sapere come si può chiamare gratuitamente da internet.

michele leone 11.05.05 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Guarda che Maradona ha perso trenta kili.Non puoi mica continure così altrimenti devi coprirti con un server megatower!
Gli Italiani sono dei coglioni!Prima si sono fatti anni di compagnucci della parrocchietta che li hanno presi per i fondelli, poi tutti a votare Berlusca, adesso per lo stesso motivo il re degli ebeti. Non illudiamoci non c'è una briciola di cervello in quello che fanno.Se l' avesserero a questo punto avrebbero costruito un' alternativa a questi buffoni.

Filippo Trascinelli 11.05.05 06:51| 
 |
Rispondi al commento

Ecco, MATRIX:ho paura ke la rete ci assorba, ho paura ke resti l'unico contatto tra gli esseri capaci di intendere e volere qlkosa... ah "contatto"... c***o è qui il problema!! siamo sicuri ke scrivere qlkosa su schermi LCD new generation, su computer Ibm,Hp,Mac,Apple( e chi + ne ha + ne metta) nn muti così radicalmente la natura umana nella sua + primitiva comunicazione??
Io no, x niente... e nn avrei tutta qsta fiducia.
ma sono cosciente ke se ci togliamo anke qsta "libertà" di comprensione, allora possiamo tranquillamente aspettare ke le nostre tecnologie ed i nostri sottopagati ricercatori ci mandino al + presto in MATRIX... almeno saremmo al cinema.

Giovanni Bailardi 11.05.05 03:04| 
 |
Rispondi al commento

ciao Igor

grazie per la comunicazione!
Sullo zoologo: non siamo animali, bensì esseri spirituali...l'Umanesimo? E la filosofia dei nostri avi?

Che siamo animali, lo ha affermato la psicologia, a partire dal 1880 ca. (psico=anima dal greco, ma ne ha negato l'esistenza fin da subito).
La psicologia così come è intesa oggi è quindi da abolire, nella nostra scuola ideale.
È solo un ammasso di teorie che si contraddicono a vicenda.

Ci si può "aggiustare" proprio ASPIRANDO E CREANDO CAMMIN FACENDO.
Direi che le Visioni aiutano a creare e far cambiare la situazione...certo, passo per passo.

Capisco il tuo uso della parola disciplina, ma parlerei piuttosto di fornire una direzione, di ri-abilitare scopi di vita più etici e soprattutto universali. Una volta che una persona ha uno scopo (buono)..cammina da sola, non glielo deve dire nessuno.

E questo è utile a tutte le età, quando uno di questi scopi è assente.

A scuola c'è una grossa lacuna su questo.
Non si insegnano neppure i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani...chissà perché. La libertà di religione è la prima ad essere violata...ce ne impongono una sin dalla nascita!

Quando una persona è "etica" e il suo comportamento è corretto, pro-vita (a lungo termine)...questa persona automaticamente applica disciplina nella propria vita....ma è una scelta AUTODETERMINATA! Qui secondo me sta la libertà.

Ho appoggiato il tuo post precedente, perché... senza COMPRENSIONE, non vi può essere LIBERTÀ. Una persona che CAPISCE, si assume volontariamente Responsabilità per una determintata situazione e sceglie di fare o non fare.
Quindi si all'istruzione, all'educazione...ma quello che sta facendo cilecca è il METODO con cui si insegna, la didattica, la pedagogia.
E qui si ritorna agli infiltrati (nominati precedentemente) che stan sempre più diventando delle "autorità" in materia di insegnamento. DROGARE I BAMBINI??
QUESTO SI CHE CI PORTERÀ AD UNA SOCIETÀ SEMPRE PIÙ MALATA!! HELP!

paola baldi 11.05.05 01:18| 
 |
Rispondi al commento

X fortu casile, Francesco Esposito, Paola Baldi

Desmond Morris, zoologo: "Se affrontassimo serenamente la realtà, che siamo scimmioni da milioni d'anni e solo da qualche millennio ci siamo alzati in piedi e parliamo, allora saremmo animali meno imbarazzati dei nostri impulsi e uomini meno preoccupati".

Dovremmo aggiustare ancora un po noi stessi prima di incominciare ad avere visioni utopistiche :-)

in una certa visione posso essere d'accordo con quel che dice fortu, in una societa gia libera, in una societa del passato o del futuro, ma non nella nostra societa attuale.

non nella societa del consumismo, adesso sarebbe un disastro calcolate che l'alternativa diventa la televisione invece avemmo bisogno qualcuno che gli insegni oltre che ha scrivere e leggere, anche apprezzare l'arte, la storia (fondamentale), le scienze, la ginnastica (yoga :-) e forse anche la psicologia e la psicanalisi (insegnare...no sottoporre) ma sopratutto il senso critico e la capacita di imparare, io gli insegnerei anche a crescere le piante, rende coscenti della natura.
Il piu libera possibile per i bambini un po piu severe per gli adolescenti, resto dell'idea che un po di severita in piu forse ci voglia, disciplina , lo dico proprio perche sono un indisciplinato io...

Sono per una societa libera ma la dobbiamo ancora costruire e non saprei come se non attraverso l'educazione.

La grande sfida e perdere gli istinti cattivi ma mantenere quelli buoni, noi facciamo l'inverso

ciao Igor

Igor Scicchitano 10.05.05 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda la possibilità di telefonare gratis su internet, vorrei segnalare che è possibile già da anni, tramite Tiscali, ovviamente dovete scaricare un software proprietario di Tiscali che si chiama NET PHONE con il quale è possibile telefonare anche sui telefoni fissi al costo della connessione, come se navigassimo, al contrario di skype.com che consente di telefonare gratuitamente SOLO e dico SOLO, da computer a computer, con SKYPE se vogliamo telefonare da pc su un telefono fisso, dobbiamo pagare 10 euro a seguito di una iscrizione sul sito.

Comunque dobbiamo spaccare questi cazzo di monopolisti tipo TELECOMITALIA e i modi ci sono, non dandogli i nostri soldi, non facendoli guadagnare... Il potere ce lo abbiamo noi consumatori, basta usare la testa,imparare da altri paesi che sono avanti....

Beppe Grillo, ti ritengo un grande pensatore, vorrei lavorare con te per affrontare tutte le battaglie che combatti....

A presto Orazio

Orazio Ciccozzi 10.05.05 22:59| 
 |
Rispondi al commento

CONTRATTO CON GLI ITALIANI NEL MONDO

- Mi impegno affinché la Grillo cyber democrazia arrivi nelle case degli italiani che come me lavorano all'estero
- Mi impegno a propagare questo virus vitale a tutti quelli che conosco che hanno più dubbi che certezze
- Mi impegno ad utilizzare internet in maniera efficace affinché tramite social networking si arrivi a bussare nelle case di chi ha fame di conoscenza. Senza spendere un centesimo e senza parlare di direct marketing.
- Mi impegno a condividere le informazioni e le idee che posseggo senza passare per una concessonaria di pubblicità
- Mi impegno a dare il mio contributo quotidiano su una tastiera piuttosto che strillare provocando inutile rumore

- Buona navigazione a tutti

emmanuele angione 10.05.05 22:45| 
 |
Rispondi al commento

FORMATI LIBERI PER UNA RETE LIBERA

Ringrazio molto Beppe Grillo, quello che scrive e che fa sono di una utilità enorme per la mia vita e per il mondo. Leggere queste pagine mi sta aprendo sempre di più la mente e non credo che smetterò presto: dà dipendenza!

Però vorrei che mettesse (lui o chi per lui) un po' più di attenzione alle "minoranze informatiche": il video sulla destra, quello del processo, è in formato wmv, che è proprietario del più grande monopolista del pianeta, cioè la microsoft. Paradossalmente, sul blog di uno che si batte contro il dominio del denaro e dell'economia sulle nostre vite, c'è un filmato che, per il formato in cui è stato messo, favorisce il dominio del denaro e dell'economia sulla vita di tutti gli utenti internet che potrebbero passare da questo sito, facendo implicitamente pubblicità ad un indiscusso monopolista.

BISOGNA USARE FORMATI LIBERI SULLA RETE, IN MODO CHE TUTTI POSSANO FRUIRE DELLA RETE!!!

Non è un concetto difficile, ed è molto facile anche la sua attuazione: basta mettere i filmati in un formato aperto, dopo averli convertiti. Un po' come salvare un documento in rtf anzichè in doc. Facile ed utilissimo!

Vincenzo Ciancia 10.05.05 21:53| 
 |
Rispondi al commento

::: Nei grandi Stati la scuola sarà tutt'al più mediocre,per lo stesso motivo x cui ,nelle grandi cucine,nel migliore dei casi si cucina mediocremente. (F.N.)

...il pensatoio si sta trasformando in una combriccola amica della censura;dei limiti giusti...democratici ...colti ed alti...
Ogni tanto c'é q.lche giusto più giusto degli altri.Il bello é osservare q.nto si sentono e dichiarano convinti.
Eppure il giusto é solo una possibilità e tale rimarrà :una possibile variante.Un'illusione,una superstizione considerata dai più giusti cosa sacra,cosa loro,...
neanche ne detenessero il copyright...

a me é piaciuta la poesia di Borges
grazie alberto:castelli in aria,veri concreti momenti reali...grazie alberto

La scuola nel migliore dei casi assopisce i sensi...addormenta...é l'oppio distribuito ai bambini dai furbi illusi(onisti),dai giusti superstiziosi ed accaparratori di privilegi.

Lo Stato é oramai un organismo che vive di vita propria.Un mostro che é già ben oltre la macchina.Un organismo con un esercito proprio:i funzionari.

La scuola ha i suoi obiettivi,ma non li può dichiarare.Che diamine,chi potrebbe sopportarli in q.st'epoca di teste mild.soft,light.corrette,libere,soggetti pensanti,illuse,superstiziose,democratiche e funzionali?
Non c'é nemmeno bisogno di armarle:son già partite e marcianti in sé...funzionari possessori di libero arbitrio!

per Bacco,e se la Luna ce l'hanno rubata e zozzata,...viva la musica e noi la danzeremo anche se su un filo ed in mezzo al bosco buio! Ci é dentro l'anima,e continueremo a vivere di lei,a prescindere.
Innamorati della vita.A noi basta poco!
;o)
4.2McPS de la Sihl

fortucasile

fortunato casile 10.05.05 21:40| 
 |
Rispondi al commento

mio caro grillo,l unica cosa da fare è sbarazzarsi del capitalismo,cioè del modo di produzione capitalista,che si basa sullo sfruttamento dell uomo sull uomo.
io sono un operaio fiat e ho ascoltato il tuo discorso un paio di anni fa ai cancelli,ai detto chiramente che la sx era un po in ritardo,ma guarda che proprio la sx ha introdotto il precariato con il pacchetto treu e ci ha fatto un mazzo tanto!!!!poi è arrivato l'unto del signore il silvio e ha continuato il percorso della sx,quindi pari sono.ciao,spero che leggi il mio messaggio e mi rispondi,lo so che hai molti messaggi da leggere,ma fai uno sforzo.
ciao
ERNESTO

ernesto gado 10.05.05 20:11| 
 |
Rispondi al commento

beppuzzo!
sono almeno due anni che guardo on-line sperando di trovare tue tracce,il grande momento è arrivato.
beppe sei grande(e grosso)!nonostante quest'affermazione sia degna di un fan di costantino
la ragione che mi ha spinto a scriverla è meravigliosa:grazie a te ho scoperto cose che hanno cambiato il mio modo di percepire la realta e la cosidetta informazione.non mi sono però fermata li ed ho iniziato a comprare libri(consiglio a tutti il libro di walter graziano "hitler ha vinto la guerra",a dispetto del titolo parla di economia e politica in modo chiaro e completo) e navigare...ora sono finalmente cosciente di vivere in un grosso cheeseburger nel quale tutti quelli che contano(dal direttore della scuola che frequento al presidente della nostra nazione)cercano di fregarti e ci riescono benissimo,ma dirlo così mi sembra un eufemismo.preferisco dire che cercano di buttarmelo lì..senza specificare il luogo,tanto è famosissimo.
ne avevo sempre avuto il sospetto.
aspetto con ansia il tuo arrivo a torino nella speranza che tu strofini la tua panza sudata sulla mia faccia come ti ho visto fare in passato.
che bello riuscire a illuminare la gente come fai tu.io spesso improvviso mini comizi per i miei amici passando regolarmente per rompic....ni.
quando spiego loro ciò che scopro mi sento ridere in faccia,ai loro occhi sono una pazza.e io gli dico come fate a sapere che sono ca..ate?mi sono documentata!loro rispondono ma noi anche l'abbiamo sentito al tg,letto sul giornale.
insomma i loro sono dati di fatto e le mie sono leggende metropolitane.
il mio massimo desiderio al momento è trovare il modo di comunicare,di far venire almeno un piccolo dubbio a questo genere di persone.ma come si fa a dialogare con chi è convinto di sapere tutto?
vorrei anche conoscere più persone dotate di senso critico,quindi come dici tu incontriamoci!!
baci

sophie natta 10.05.05 19:26| 
 |
Rispondi al commento

sono un'infermiera con tre figli e fare la spesa diventa ogni giorno di più una caccia alle offerte speciali per sopravvivere..come mai nei dati istat ultmi relativi all'inflazione ci dicono che gli stipendi sono aumentati più dei prezzi? è possibile che il governo tarocchi anche i dati? un bacio grande..ti ho visto a cuneo e sei la nostra ultima speranza

lorella gherzino 10.05.05 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Se occorre una "mano" a Suo nipote o al Collega di Lamezia Terme, soprattutto a Roma, nei contenziosi con le multinazionali che la perseguono, sarà un onore per me aiutarLa, dal momento che in un certo periodo della mia vita anch'io sono stato vittima di un grande Istituto Assicurativo che, come tutti, lucra, grazie ai saggi di intersse legale, a danno addirittura degli invalidi.

Avv. Luca Salvi

luca Salvi 10.05.05 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
dopo il tuo spettacolo di Montecatini ho riscoperto Skype, un programma che uso da un annetto ma di cui ho scoperto grazie a te una cosa. Durante lo spettacolo sottolinei, e gli italiani ti devono ringraziare per questo, la convenienza a chiamare l'India piuttosto che negli USA. Ad un controllo che ho fatto la convenienza esiste anche, e non poca, a chiamare addirittura lo stesso comune!!!! ti suggerirei quindi di sottolineare anche questo, o di contraddirmi se sbaglio, perchè in questo caso "salvi" molte più persone. In pochi usiamo il telefono per chiamare l'altra parte del mondo ma tutti lo usiamo per chiamare l'Italia... Per quanto riguarda i cellulari invece restiamo ai mezze tradizionali che costano meno.
Sperod i ricevere un tuo commento
Complimenti per il tuo spettacolo, il secondo che vedo a Montecatini, in attesa del terzo

Fabio Cenni

Fabio Cenni 10.05.05 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
mi ricordo io piccola guardarti in televisione e mio padre dire questo sarà un grande comico!Sono venuta a vederti a Roma e dopo anni ti ho riscoperto. Mio padre aveva ragione! Sei davvero grande, come grande e importante è quello che fai x noi..."INFORMARCI" L'idea di questo blog é bellissima e me ne sento parte dal momento che ormai ogni giorno lo apro x sapere! I miei figli hanno meno di 10 anni e sono fiera di dire che li ho cresciuti senza la televisione. Credimi sono bambini normalissimi, giocano e si divertono come tutti gli altri, ma hanno mille interessi diversi e sempre la voglia di conoscere e sapere.
Siamo con te Beppe in questo progetto che con tutti noi sarà sempre più grande!
Dora

dora lisa valentino 10.05.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Minkia Beppe, ma sei ingrassato eh? baci

Luigi Perissinotto 10.05.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

IERI MI HANNO DETTO:
SAI CHE TRA QUALCHE ANNO AL MASSIMO IL DIGITALE TERRESTRE SARA' LA NORMALITA'? CHE NN CI SARA' PIU' IL SEGNALE VIA ETERE??.....E IO HO RISPOSTO DI GETTO: E IO BUTTO VIA LA TELEVISIONE!!!!

MI SA' CHE LO FACCIO DAVVERO.......TANTO COME DICI GIUSTAMENTE TU: COSA GUARDO??IL MARITO DI COSTANZO??? MA DAI !!!!!

eva gambogi 10.05.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedi un commento su ciò che leggo, ma io sono così persa, coì confusa, che mi sento un pulcino bagnato in mezzo a questo momdo impazzito.
Mi trovo d'accordo sull'uso ddi blog, ma rimane sempre il fatto che ogni cosa che abbiamo dipende da noi se usarla bene o male.
Forse il problema è la nostra maturità, ma come si fa a maturare in un mondo che non vuole invecchiare? Io e te abbiamo la stessa età anch'io sono del 48 imbottita di proibizionismi genitoriali oggi guardo il mondo e mi accorgo di aver molto perso oppure no? E' proprio questo il punto. Il motto di oggi è " Non lo so"
La vuoi sapere una cosa? Io mi occupo di imposte e tasse, e nel cuore hop voglia di innocenza. Non è ridicolo?
Spero vivamente si possa fare un incontro fisico avrei tante cose da raccontare, anche se non credo che possa realmente servire a qualcosa.
Comunque continuerò a seguirti perchè fino ad oggi sei stato la mia voce, il mio pensiero, le mie idee.
Che Dio Ti protegga sempre.
Franca Pistillo

franca pistillo 10.05.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,

ho scoperto da poco che internet è un mondo molto più ampio di quanto si crede(o di quanto conviene che si creda)... Vorrei sottoporre alla tua attenzione un progetto nato da poco ma che stà crescendo in fretta...
www.sevenstore.it
Sarebbe bello sapere cosa ne pensi.

volevo rispondere ad Antonello Matrone mess del 10.05.05 17:24:
Adesso volendo con Eutelia puoi bypassare completamente telecom. e se ti abboni tramite sevenstore hai pure lo sconto.

eva gambogi 10.05.05 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ho visto il tuo ultimo spettacolo e come sempre mi hai aperto gli occhi su diversi temi molto importanti. Volevo solo, se mi è permesso, consigliarti una cosa: mentre parli di skype, che ho già scaricato e ritengo sia un ottimo sistema per fregare in qualche modo sti quattro pezzenti arricchiti, dovresti sottolineare, anche se è scontato, che si pagherà la quota della prepagata più la connessione ad internet. In una certa maniera lo dici ma non dando l'informazione che nonostante tutto per connetterci ad internet utilizziamo le linee telefoniche private degli stessi operatori e che quindi comunque senza il loro sistema questo alternativo non può essere applicato, almeno per ora.
E' solo un piccolo appunto alla grande e ben più importante mossa d'informazione che come sempre hai fatto. Abbiamo bisogno proprio di queste informazioni per accrescere la nostra già difficile ricerca di conoscenza. Grazie e a presto

Antonello Matrone 10.05.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

volevo complimentati con te Beppe, ieri sera ho visto il tuo spettacolo che hai fatto a Milano
e mi chiedo.....ma se tutti sappiamo, tutti conoscono che non si muove foglia che il nano non voglia. che ce la mettono in quel posto quotidianamente, che ci fregano una fracassa di soldi, che per sopperire a questa nostra grave mancanza(soldi)ci danno milioni di finanziarie di sostegno in modo, che potremo impegnare anche i figli dei nostri figli, è mai possibile che siamo cosi' beceri da non dire basta!!!!!
quanti siamo noi e quanti sono loro ?
non serve andare in piazza, basta semplicemente non fare piu' quello che ci obbligano di fare!!!!
la patente a punti se la ficcassero.....vado in giro a piedi, e risolvo 2 problemi. il caro benzina e l'inquinamento.
provate a pensare di acquistare una casa(che cazzo dico..scusate)un appartamento, con i vostri due stipendi...poi se ci riuscite postate un tutorial in modo che anche noi possiamo imparare.
forse pero' non sono le persone da cambiare, ma il sistema, perche noi siamo cambiati perche fisiologicamente ci evolviamo(tranne il tronchetto dell' infelicita' e il nano)quindi giudicate voi.
mi manca quella finestra dove uno mette fuori la testa dieci minuti, e come un pazzo grida e dice tutto quello che non gli va bene, e bestemmia, e insulta, poi rientra si ricompone , e riprende la sua quotidianeta'.
Ci hanno tolto anche questa finestra!!!

Cavodurno

cavo durno 10.05.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con molto interesse l'articolo, e devo dire che la realta' in cui viviamo e' pure troppo spesso chiusa e settorializzata...
Il punto :
"2) Computer a basso prezzo. I computer dovrebbero costare meno ed essere sovvenzionati dallo stato. Specialmente i meno abbienti e i loro figli dovrebbero avere aiuti speciali, destinati a evitare il divario digitale."

M'ha fatto assai riflettere, in quanto pochi giorni fa parlavo con una studentessa, ecco... le chiedevo il perche' non facesse molto piu' spesso ricerche di materiali su internet, per i suoi studi...
Bene, mi riprende, e mi dice di non avere l'accesso perpetuo alla rete, alche' chiedo come mai... e se non ha almeno a casa dei suoi, l'ADSL...(Visto che da alcuni anni lavoro nel campo dell'informatica, presumevo questo tipo di connessione fosse molto piu' diffusa di quanto e' invece in realta')
Mi risponde candidamente dicendo che i genitori non se lo possono permettere, con una dignita' che insegna e tira violentemente il freno ad una realta', quella dipinta dalle televisioni e dalla pubblicita', appunto, che e' lontana mille anni luce da quella vissuta dai cittadini.

luca orru' 10.05.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

ECONOMIA BATTE POLITICA 10 a 0

“L’eccessiva influenza dell’economia rende impotente la politica: le persone democratiche devono resistere al potere del capitale”.
“Il potere del capitale internazionale è una concreta minaccia per la nostra democrazia: Certi investitori finanziari vogliono solo massimizzare i profitti, sono del tutto insensibili ai destini delle persone: gente senza volto che si avventa come cavallette sulle imprese, le scarnificano e passano oltre” (Corriere della Sera domenica 8 maggio 2005).
Farneticazioni di estremisti “no global” o di “vetero comunisti”? No. Sono affermazioni rispettivamente del Premio Nobel Gunter Grass e del presidente dei socialdemocratici tedeschi Franz Muentefering, e 3 tedeschi su 4 si sono detti d’accordo.
Personalmente ritengo che queste affermazioni siano vere, anzi ovvie.
Diamo un giudizio, ormai a globalizzazione avvenuta, sulla prevalenza assoluta che il capitale, soprattutto quello multinazionale, ha preso sul potere politico che ha assistito senza reagire alla espropriazione della guida dell’economia e dei flussi finanziari, osservando “delocalizzazioni e licenziamenti” senza avere nessun ruolo.
Siamo da tempo usciti dalla “sovranità democratica” (se mai vi è stata una democrazia compiuta) e si è passati ad una dittatura globale dell’economia esercitata dal complesso delle grandi aziende multinazionali occidentali, appoggiata da Wto, Fmi, Banca Mondiale, che sono enti controllati totalmente dagli interessi occidentali, con il pieno appoggio, sostegno e possibilità di intervento militare, garantito dagli Usa contro chiunque voglia incrinare questo governo reale, globale ed assoluto.
Nel bell’articolo (su L’Espresso del 5 maggio 2005) di Naomi Klein ci si spiega chiaramente il meccanismo che lega il ruolo dei prestiti concessi ai paesi poveri da parte del Fmi o dalla Banca Mondiale che vengono erogati solo dietro l’obbligo (ricatto) di privatizzare settori statali importanti come aziende elettriche, telefoniche o addirittura di fornitura di acqua o strutture sanitarie, che trovano immediatamente, e a prezzi stracciati, investitori multinazionali del settore che quindi si impossessano dei settori vitali dell’economia di un paese.
Operazioni del genere hanno un potere così grande che riescono a creare una oligarchia di politici locali corrotti, pagati e armati dalle suddette forze, che fa affermare che c’è democrazia e che il potere è in mano ai nativi.
Tutte le guerre in corso o minacciate per “esportare la democrazia”, hanno questa impronta, e la volontà di mettere le mani sul 50% di tutto il petrolio mondiale dell’area mediorientale, con la scusa del terrorismo e delle minacce atomiche, significa mettere al potere governi fantoccio, corrotti, che consegnino alle multinazionali Usa il controllo del petrolio.
L’ineffabile Condoleezza Rice considera “una meravigliosa opportunità, che si rivelerà fruttuosa per noi” la tragedia dello tsunami che ha liberato le coste dalle comunità di pescatori che lì vivevano, coste che ora possono essere consegnate alle multinazionali del turismo.
Questa è la loro democrazia!
L’altro scopo, meno evidente, è quello di interrompere gli accordi sottoscritti dall’Iran con India, Cina e Pakistan per forniture ingenti di petrolio e gas naturale, che darebbero forte impulso a queste economie, ormai molto competitive nei confronti degli Usa.
Questa globalizzazione svuota di significato la democrazia, sottrae alla politica ogni ruolo, mortifica i cittadini e annulla le conquiste dei lavoratori.
Visto che la “sinistra” è totalmente subalterna e non contrasta minimamente questo tipo di potere, anzi considera Tony Blair, uno dei massimi autori del capolavoro della globalizzazione, un esempio riformista da imitare, tocca a noi, come cittadini del mondo, come individui pensanti e razionali, di uscire dalla passività e cominciare a colpire questo disegno nel solo tallone di Achille che ha: il bisogno di vendere le sue merci.
Non rendiamoci più complici di questo potere assoluto e guerrafondaio, non consumiamo più le merci che provengono da questo sistema, diminuiamo i nostri consumi drasticamente, organizziamoci per acquistare i cibi direttamente dai produttori, appoggiamo il commercio equo e solidale, pretendiamo energia da fonti rinnovabili, mettiamo in crisi questa economia assurda basata sugli sprechi e lo sfruttamento di mano d’opera a basso costo.
Solo se leghiamo la nostra razionalità ed indignazione a comportamenti coerenti quotidiani cominceremo a non essere più i sudditi dell’Impero.
Per coloro che cercano alibi per non impegnarsi direttamente e passano la vita a baloccarsi con i se e i ma, cercano analisi più sofisticate e seminano sempre nuovi dubbi, rispondiamo che le cose non sono mai state così chiare e nette: l’Impero si muove con cinismo agghiacciante, come un rullo compressore divora le economie e minaccia nuove guerre, non resta che cominciare a chiamare le cose col proprio nome e costituire un movimento mondiale che porti al fallimento di questo disegno.
Non c’è via di mezzo: o complici o oppositori.

paolo de gregorio 10.05.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Tecnologia tartaruga!!!
Che bello sono arrivati i cellulari a cambiare la nostra concezione di vita!!!
Uhhhh... che bello gli SMS!!! Mandi un mini telegramma in pochi secondi da una parte all' altra del globo!!!
MAGARI...vi e' mai capitato di spedire un sms con schede tre e che SOLO DOPO 2 ORE ARRIVI A DESTINAZIONE!!!
Sara' che non sono un affezionato cliente 3 visto che consumo circa 5 euro al mese (come voglio io), e non 30 euro mensili (come vogliono loro).
Grazie e forza skype!!!

Alessio Bucchi 10.05.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

trovo sempre interessanti e acuti gli interventi del caro Beppe.. impresa ardua invece districarsi tra le centinaia di commenti dei lettori.. poi qualcuno si lamenta che Grillo non risponde ai ns. interventi.. e ci credo!
1) se risponde a uno, per par condicio dovrebbe rispondere a chiunque lo chiami in causa
2) solo per leggere tutti gli interventi ci vorrebbero giornate..
non sono pratico di blog.. quindi chiedo a gente + esperta di me: esistono modi per rendere più efficiente e "maneggevole" questo blog?

saluti a tutti

alessandro garda 10.05.05 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta un mio messaggio è sparito, e con questo oggi siamo al terzo!
E' vero che ho sempre firmato i miei messaggi come "Pablo", dunque senza nome e cognome, però ho notato che esistono svariati messaggi con pseudonimi che però stranamente non sono stati cancellati.
I miei invece... ah! destino crudele!
Ma le regole sono regole, per diana!
Dunque, ripubblico il mio ultimo messaggio incrociando le dita...

--------------------------------------------

X Anna Marino

Ho visto solo ora il tuo messaggio sul mio blog, al quale ho già risposto.
Macchè furto... hai fatto benissimo!
Sembra che oggi i miei messaggi sul blog di Beppe hanno una vita media di una decina di minuti... poi svaniscono. Bah!

X Marco Larghi
Ritengo che il mio messaggio:

a) non ravvisi in alcun modo offese ad alcuno;

b) non contiene linguaggio offensivo;

c) non possa essere catalogato come "turpiloquio" inteso come "reato commesso da chi usa in luogo pubblico un linguaggio contrario alla pubblica decenza";

d) non contiene contenuti razzisti o sessisti, dove per "razzismo" si intende: "tendenza a considerare la razza come fattore determinante dello sviluppo civile di una società e quindi a evitare mescolanze con altri popoli, considerati di razza inferiore, mediante la discriminazione o, in casi estremi, mediante la persecuzione e la loro distruzione, oppure
ogni tendenza che favorisca o determini discriminazioni sociali" mentre per "sessismo" si intende: "tendenza a discriminare un sesso rispetto all'altro, e spec. quello femminile";

e) non contiene argomenti che violano le leggi italiane.

Il messaggio è stato censurato, questo a mio avviso deve far riflettere Lei e tutti i frequentatori di questo blog.
Io non mi ritengo razzista, e mi dispiace se Lei si è sentito in qualche modo offeso dal mio messaggio, che si poneva ben altri obiettivi.

Saluti
Pablo

Postato da: Pablo il 10.05.05 13:06


Paolo Campanelli Commentatore in marcia al V2day 10.05.05 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Bella foto quella in copertina, si vede che è stata pensata da un ottimo fotografo. Però, caro Beppe ti facevo più magro. All'epoca del tuo debutto pesavano più i capelli che tutto il resto ora forse il contrario.
Con affetto Massimo

Massimo Toni 10.05.05 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
tuo malgrado sei diventato, o forse lo sei sempre stato, un punto di riferimento per la coscienze, che per mezzo della tua ironia trovano come in una "rivelazione" la sconvolgente e ridicola dimensione del reale.
Ti pare poco!
Non è eccessivo il transfert che il pubblico ha nei tuoi confronti, trova la forza di continuare perchè ho bisogno, abbiamo bisogno di un amico che ogni tanto ci scuota con una risata.
Ciao, Riccardo.

RICCARDO PLATANO 10.05.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo,sono uno studente,di una scuola di grafica pubblicitaria e ti scrivo per dirti che non ne posso più di questi continui insulti alla pubblicià televisiva,stampata o web che sia.La pubblicità è un arte(collettiva ,studiata e pianificata da molte persone tra psicologhi artisti registi fotografi eccetera)sono tanti gli artisti che hanno cominciato come pubblicitari e il fatto che in italia non sia ben fatta è dovuto solamente agli odiosi produttori/società dalla mente chiusa che non accettano idee innovative perchè vogliono il prodotto ben visibile(all'estero il prodotto appere alla fine dopo immagini accattivanti e coinvolgenti o scenette comiche che nulla hanno in comune con il prodotto)così l'Italia è arretrata rispetto a tutti i paesi (al festival della pubblicita di Cannes non si vede un Italiano da anni)con gravi ulcere dei pubblicitari Italiani che non solo si ritrovano con le mani legate ma pure con gente che li incolpa di tutti i mali sociali INDIPENDENTI da loro che ,al maassimo,si limitano a rispecchiare.
perciò caro Guareschi 2(non è un offesa ma un complimento)non prendertela con la pubblicità ma con chi la constringe ad essere una schifezza fastidiosa(che la pubblicità dia fastidio e che la gente non è deficente il pubblicitario lo sa da sempre al contrario di chi lo obbliga ad agire come se lo fossero)perchè la pubblicita non finirà mai(tono biblico)e l'ultimo uomo sulla terra quasi sicuramente sarà un grafico.

P.S.ma lo sai che la pubblicità con te viene mostreta agli studenti di pubbligità come esempio dove il testimonial mette in secondo piano,cannibalizza,il prodoto(e ciò è male)?

Di Camillo Pierpaolo 10.05.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Forse è meglio avere Grillo come guida che tanti altri....(vedi l'intera classe politica)
Continuo a pensare che abbiamo sempre da ridire su tutto e tutti, non siamo mai contenti,forse tra i tanti mali e meglio scegliere quello minore...nulla togliendo a Beppe, credo solo che questo è la cosa + giusta,scambiare opinioni ed avere un pò + di coscenza e conoscenza...

Speranza Pontino 10.05.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sono Paolo ho 24 anni e al contrario di molta gente che fa finta di niente, quando scopro certe cose mi viene da piangere e poi mi incazzo di brutto. Ero ieri al tuo spettacolo ad Asciano e proprio perchè hai cominciato esaltando le bellezze architettoniche in Italia e nel mondo, mi è dispiaciuto da morire il fatto di non averti informato preventivamente di un progetto assurdo che il comune ha in mente. In uno dei posti più belli al mondo in mezzo alle crete senesi, il comune (di sinistra!!!!porca miseria!!!) ha intenzione di costruire una strada per il transito di mezzi pesanti con relativo super cavalcavia A 20 METRI DALLE MURA DEL PAESE DI ASCIANO PORCO BOIA!!!!!IN PIù PER RENDERE IL TUTTO ANCORA PIù ARTISTICO CREDONO BENE DI PREDISPORRE UN MIGLIAIO DI PARCHEGGI SOTTO IL CAVALCAVIA!!!
Ora; le parole dicono tutto e non voglio commentare perchè rischierei di offendere qualcuno. Il mio rammarico più grande è stato quello di non averti informato prima dello spettacolo, ma è talmente grande che ieri quando hai iniziato a parlare mi è preso un magone allo stomaco e la tristezza mi ha invaso.
A parte questo sei stato grande e anche tutte le altre cose che hai detto mi hanno messo tanta tristezza. é vero che fai ridere, ma secondo me molti spettatori non capiscono la gravità di certe situazioni...
Ti ringrazio con sincerità per tutte le cause che sostieni.

P.S. skype gia lo usavo da un mese!!!!
P.P.S. continua così e magari clonati perchè di eroi come te ce ne vorrebbero di più...
Ciao,
Paolo.

paolo fratagnoli 10.05.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

PER PABLO:

quello che lei dice in parte può essere vero.
non si è sei chiesto perchè ci inventiamo religioni, partiti, club, ecc?!? perchè l'uomo, da solo ha paura.
l'uomo da solo non può fare niente, tantomeno cambiare il mondo, perchè se anche riuscisse a superare la sua paura, si scontrerebbe con quella degli altri che gli danno contro per codardia.
ma se gli uomini si riuniscono, diventano forti, e allora si che si può ambire a migliorare il mondo! gli uomini hanno bisogno di credere in qualcosa, di seguire qualcuno più coraggioso; c'è chi segue Dio, chi Gesù, chi Bush, chi segue Berlusconi e chi segue Beppegrillo!!!
non sta certo a nessuno di noi chi sia giusto seguire, perchè nessuno ha il diritto di giudicare gli ideali degli altri.
questo mondo, questa società, non mi piace ed ho intenzione di fare qualcosa per migliorare, non voglio stare zitta e rassegnarmi senza prima aver lottato.
Beppe a modo suo sta lottando. sta cercando di risvegliare il desiderio di cambiamenti, sta istruendo le persone per potersi sollevare al di sopra dell'ignoranza che ci impongono, cerca di farci capire che un mondo diverso è possibile e che SI PUÒ fare qualcosa!
se lei non è daccordo e la pensa diversamente, bèh, buon per lei. io rispetto le sue opinioni. e credo che anche lei dovrebbe rispettare le opinioni di chi scrive qui.
se il suo post è stato cancellato è semplicemente perchèvengono cancellati:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
se non le sta bene il fatto di avere offeso le persone che seguono beppegrillo, se non per il fatto che parla a sproposito, se non per il fatto di aver violato la libertà di pensiero che possono avere gli avventori di questo blog, perlomeno perchè lei si è dimostrato razzista.
perchè non è solo prendersela contro le persone di nazionalità diverse o omosessuali che si è razzisti: lo si è anche prendendosela e non accettando le ideologie altrui, che possono essere sia di carattere religioso sia semplicemente civili!
rifletta

marco larghi 10.05.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Per Pablo
Non voglio appropriarmi di ciò che non é mio
Ho solo copiato il messaggio per farlo leggere anche agli altri. Se è sembrato un furto me ne scuso
Ciao

Anna Marino 10.05.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Mi rammarica profondamente vedere tante persone che si rivolgono a Beppe Grillo come se fosse il Salvatore. Ok, va bene: siamo frustrati, delusi, avviliti e chi più ne ha più ne metta... e che siamo alla costante ricerca di una guida, un individuo diverso dalla feccia di politici, giornalisti, opinionisti che affollano i media.
Ma è sbagliato impersonare tale individuo in un comico, anche se si tratta di un comico della statura di Beppe Grillo.
Per questo motivo ritengo assai improbabile che Grillo lasci i panni del comico per indossare quelli del difensore civico che molti di noi anelano. Grillo dice tutto ciò che ritiene utile per raggiungere i suoi obiettivi. Obiettivi di comico e persona dello spettacolo.
Il suo porsi come voce fuori dal coro è una strategia, non una vocazione. E spiega il suo successo.
Con questo non voglio dire che è falso, nel modo più assoluto. Sono felice che un uomo dello spettacolo sia riuscito a trovare un sistema di fare soldi e nel contempo informarci in merito a questioni che normalmente non troviamo sui media.
Voglio dire che se davvero vogliamo cercare di cambiare qualcosa nell'universo di cose che non vanno, tocca a noi darci da fare. Tocca a ciascuno di noi di rimboccarsi le maniche.
Vi sono due strade: rimanere anonimi, ciascuno all'interno del proprio guscio, e continuare a pubblicare dei messaggi di protesta su qualche blog qua e là, convinti della nostra impotenza di fronte alla situazione e che pertanto serve l'intervento di un eroe (Beppe Grillo, solo per fare un esempio), oppure...
Questo oppure non piace alla maggior parte degli individui. Oppure discutere civilmente fra noi, noi che non siamo eroi ma cittadini qualsiasi, confrontandoci apertamente, decidendo delle linee guida poi organizzandoci nel pieno rispetto delle proprie ed altrui libertà per manifestare le nostre opinioni a chi ci manovra e sta godendo come un matto nel vederci disorientati.
Saluti a tutti
Pablo
http://www.drinsoft.net/apps/blog

Anna Marino 10.05.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente d'accordo con te caro Beppe(scusa se mi permetto la confidenza).Internet è l'unica via di comunicazione dove possono circolare le verità che i mass media ci nascondono.
In questa società planetaria dominata da pochissimi super ricchi e dai Governi loro complici la rete rappresenta finalmente il mezzo per svegliare le coscienze di tutti.
L'idea di fondare un movimento politico ti ha mai sfiorato? Mi pare che il tuo blog sia stato e sia un grande successo di popolarità e consensi;le tue idee sono quelle di tanta gente comune che non ne può più di questa società schiacciata dalla dittatura economica.
Potenzialmente il sostegno popolare già ce l'hai.
Un abbraccio.

Paolo Baldassarre 10.05.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, per un uso intelligente e umanizzante di internet vi segnalo il network "Babels" nome azzeccatissimo sono tutti traduttori traduttrici e interpreti che offrono i propri servizi gratis! per chiunque avesse bisogno di tradurre o adattare testi per il web o per incontri di tipo sociale. Il network si è costituito durante i primi Forum Sociali e ora è di un'efficacia tale che preoccuperebbe molto i principali gruppi editoriali, se se ne accogessero.

www.babels.org

Cari saluti dalla campagna elvetica

Roberta

Roberta CAmpani 10.05.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Delle tue parole ci si può fidare.
Sei una delle poche persone a cui credo.
Sei obiettivo e sincero. Uno dei pochi, forse l'unico personaggio pubblico, che ha il coraggio di dire la verità delle cose, o anche solo di parlare di certe cose. Tra poco ti chiameremo Messia, Sua santità, Salvatore, o cose del genere... Buona bicicletta a tutti. Un saluto caloroso come un pannello solare. Un bacio dal sapore genuino.. PoL

Paolo Piacentini 10.05.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
leggo che sempre da piu' parti si esprime il desiderio di avere un chat. Credo che questo dipenda dal fatto che tra i partecipanti è nata l' esigenza di comunicare informazioni e discutere di tanti temi, specialmente quelli che ci propone Beppe.
Credo pero' che la chat abbia un limite che si chiama immediatezza, e siccome molti scrivono dal posto di lavoro diventa un handicap.
Non sarebbe meglio un forum, dove a distanza anche di ore uno possa interagire su delle domande o risposte????

ciao a tutti

federico fanzini 10.05.05 10:07| 
 |
Rispondi al commento

x fabio micco
è vero skype, non è sempre coveniente, se osservi c' è una cartina delle zone in cui il servizio ti conviene specialmente le chiamate internazzionali

federico fanzini 10.05.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

...A proposito di Parmalat, ho letto che è riapparso in borsa il titolo. E' possibile..?
Aiuto!!

Vai Beppe sei un grande

Simona

simona contenta 10.05.05 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi unisco volentieri al gruppo.
Ciao a tutti

Diego Fogliata 10.05.05 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sei sempre grande, volevo chiederti quando farai tappa a Cagliari visto che nel tuo tour non è inclusa anche la sardegna, spero che non tarderai a venire anche qua, faresti cosa gradita a moltissima gente.
spero di ricevere una breve risposta, visto che ricevi migliaia di e-mail e so che non puoi rispondere a tutte.
Ciao e spero di vederti presto a Cagliari.

Carlo Abbondanza 10.05.05 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, di cuore, per tutto quello che fai. Sei un modello per me. Non mollare mai!! Un forte abbraccio.

Alessandro Borello 10.05.05 01:08| 
 |
Rispondi al commento

FACCIAMO qualcosa.

con Stima,
Pietro Fiaccadori

PIETRO FIACCADORI 10.05.05 01:07| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA DI UN 27 ANNI NAUSEATO E UN PO INCAZZATO:
BEPPE AIUTAMI (O AIUTACI),ANCHE SE SINCERAMENTE STAI GIA' FACENDO TANTO(RISCHIANDO DENUNCE,QUERELE ECC.) (Tutti i politici invece di scaldare la sedia
dovrebbero avere un blog/sito come il tuo e ascoltare i cittadini....dalle critiche/proteste
dei cittadini dovrebbero prendere spunto per fare politica e migliorare le cose,questa sarebbe vera democrazia....)
A FAR COLLASSARE QUESTA
SOCIETA'....NON PER IL GUSTO DI ESSERE DISFATTISTI
QUANDO LE COSE VANNO MALE....MA SE SI VUOLE COSTRUIRE UNA NUOVA SOCIETA'/CIVILTA' MIGLIORE BISOGNA ABBATTERE QUELLA VECCHIA....LA PRIMA COSA E "DEMOLIRE LA CASA VECCHIA" POI SI PUO' PENSARE A UNA "CASA NUOVA" ...non avrei mai pensato a 27 anni di dover sperare/aspettare un collasso di civiltà per catalizzare un futuro migliore...è tragicomica..

Valerio Colombo 10.05.05 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Per Sergio Rocca e Skype

Usa questo link per quello che cerchi
http://www.skype.com/intl/it/store/accessories/

Rosario Lambiase 10.05.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe , complimenti per lo spettacolo di Genova . sei stato grande come al solito.
Avevo bisogno di una informazione . Hai parlato di skype ed hai accennato all'esistenza di un cordless da poter usare con questo sistema. vorrei sapere le caratteristiche e il nome in modo da potermelo procurare.
Ti ringrazio molto e complimenti ancora
saluti

sergio rocca 09.05.05 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto vorrei ringraziare Beppe da parte di tutta la mia famiglia. Siamo venuti a vederti a Firenze e seguiamo il Blog tutti i giorni.

Per qualsiasi iniziativa futura puoi contare anche su di noi: colletta per spese legali contro Fininvest, Raduno, Boicottaggi vari, formazione società per incentivare auto ecologiche e qualsiasi iniziativa che provenga dalla tua mente.

Come altri amici che hanno scritto prima, sto migrando a Linux e al free Software e credo che questa sia una vera rivoluzione... A proposito devo fari un appunto per la foto di Toscani... Se volevi coprire veramente le "vergogne" dovevi coprire con la tua manona i loghi delle multinazionali che sono sul PC (Micro$oft e Intel)... Sul sito non si vedono ma sull'Internazionale si notano benissimo...

Per gli amici che si lamentano delle ADSL consiglio di verificare i prezzi degli operatori italiani in Francia (Tiscali 15€, Tele2 14,85€, Alice 15,45€). Quando mi telefonano dico a tutti: "Accanto al mio numero scrivete: non telefonare, si abbonerà quando anche in Italia ci saranno le tariffe come in Francia" ...smettono tutti di telefonarvi... Telecom e Tele2 non mi telefonano da mesi... Oggi per la prima volta mi ha telefonato Tiscali e alle mie rimostranze l'operatore mi ha detto: "sa purtroppo qui siamo in Italia..." e io gli ho risposto: "mi dispiace, ma io mi abbonerò quando saremo in Francia... Bonsoir !!"

marco maiani 09.05.05 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Italiano in Esilio

Dopo sette anni in esilio all'estero per motivi di liberta', mi chiedo se un giorno gli italiani capiranno la lezione.
Bisogna cambiare! Fare delle scelte difficili per salvare il futuro delle nuove generazioni. A un passo dalla rovina, gli Italiani continuano a ignorare la verita'. Spero che un giorno potro' tornare a vivere in un paese dove incontrare gente viva, che e' consapevole di essere viva.
Viva la vita, vado dove c'e' vita.
Italia mia, paese straordinario, che purtroppo e' regnato da zombi.
A presto e grazie a i pochi vivi,

Ivan Bettelli

Ivan Bettelli 09.05.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

pardon, dimenticavo un pezzo:
Beppe, il 20 maggio saremo a vederti al tuo
spettacolo a Torino (giuro che porto l'obolo).
Se tu appoggi pubblicamente il
CLUB REGIONALE DI BEPPE GRILLO - TORINO,
allora si che si ricomincia a sognare tutti
insieme.
Occhio eh, perchè poi devi gestire i corsi di formazione per ASSISTENTI DEI CLUB DI BEPPE
GRILLO IN ITALIA.
Ciao Grande.
Giosuele Volante

giosuele volante 09.05.05 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Ebbravo il nostro Beppe: sei riuscito a farti
incriminare dalla fininvest. Bravo, questo si
che è un colpo grosso. Sei riuscito a
fabbricarteli come dei polli (metafora che sta
per: sono proprio dei pirla). Adesso si che ci
farai divertire.

Approposito: sto facendo di tutto per creare il
primo CLUB REGIONALE DI BEPPE GRILLO a Torino.
Ma stenta, stenta, qua a torino stentano tutti.
A parte la fame, ma c'è anche la mosceria che
tagli a fette, qua a Torino.
Obbiettivi di partenza: creare delle strategie
comuni per combattere questo sistema di cose e
inseguire un sogno di Libertà.
Invitati: tutti coloro dotati di mente propria.
ciao, Giosuele Volante

giosuele volante 09.05.05 21:45| 
 |
Rispondi al commento

contento di sapere che si stia operando per migliorare qualcosa di buono
la chat a mio modo di vedere è un modo diretto di scambio di idee e informazioni

chatto da 5 anni soprattutto in irc non mi piace azzurra è appoggiata dalle ditte contro le quali beppe e un pò tutti andiamo contro... ho avuto modo di cofrontarmi con i vari gestori di azzurra a mio modo di vedere sono tutte teste di c...o cmq verrò subito a partecipare...

alessio biagiotti 09.05.05 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono novita sul caso Parmalat ?
Quali sono le banche che proponevano le azioni Parmalat ?

Marco Perrone 09.05.05 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è un piacere scriverti, un pò in ritardo lo ammetto, dall'ultima volta in cui ci siamo incontrati a Firenze in occasione del tuo ultimo spettacolo. Spero di ricorderai di noi, il fotografo Andrea Barghi e la grafica Veronica Bernacchioni.
In ogni caso conoscerti di persona è stato emozionante, sei una gran bella persona, di quelle per cui il termine eccezionale calza a pennello.
Il collegamento al tuo blog è uno dei pochi che ho in essere in questo momento di cui apro sempre con entusiasmo le newsletters, complimenti per l'efficenza.
Per quanto riguarda la tua idea sugli incontri di persona la trovo fantastica e se hai bisogno di un casale in Toscana, vicino a Firenze, o di collaboratori per sviluppare l'idea, tienici in considerazione, è una gioia e un onore per noi.
Complimenti per la provocazione dell' Internazionale, finalmente un nudo intelligente, avevamo perso l'abitudine, con tutti quelli banali che ci propinano!!
Un grande abbraccio dai nuovi rinascimentali!(fammi prendere in prestito questa citazione del grande Gaber..)

Veronica Bernacchioni 09.05.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe! Ci vorrebbe proprio un incontro con i tuoi fans! Ci sono un sacco di ragazzi come me che avrebbero voglia di "andare lontano"...
E continuo a dire: Italia come la Svezia (le bellezze femminili ce le abbiamo già; mettiamoci il resto :)

Riccardo Bagni 09.05.05 20:16| 
 |
Rispondi al commento

NON MOLLARE MAI!!!!!!!!!SIAMO TUTTI CON TE....E SIAMO DAVVERO TANTI!!!!!BEPPE 6 INIMITABILE!!!!

guido copioli 09.05.05 19:51| 
 |
Rispondi al commento

E' anni che cercavo una home di Beppe Grillo e finalmente ho trovato questo blog. E' anche anni che credevo nel potenziale rivoluzionario della rete se usata nel modo corretto e mi fa piacere vedere che anche una delle poche persone che ancora dice qualcosa di sensato in questo paese - pianeta? -ne abbia iniziato a fare uso diretto. D'altra parte ho visto da poco su Striscia la Notizia che nei tuoi spettacoli parli anche di programmi come skype che uso quotidianamente da circa sei mesi...eheh, sapessi quanti altri programmi utili come quello - ed anche migliori - esistono pressochè sconosciuti proprio perchè gratis o talmente competitivi rispetto ai colossi delle multinazionali che se si conoscessero in giro certe software house fallirebbero il giorno dopo. Purtroppo anche in rete il potere ha dita lunghe ed invadenti ed l'ignoranza fa chiudere spesso gli occhi...via, son proprio contento che hai messo su questo blog!

Jacopo Fornari 09.05.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe, buona idea non vedo lora di incontrarti.

francesco d'albenzio 09.05.05 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,(Grillomas) complimenti.
Volevo solo segnalare la nuova copertina dell'Internazionale.

http://bjol.altervista.org/archivio/Grillomasjpg.jpg

Mario Forza 09.05.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, non so se questo sia il posto giusto dove inserire la notizia... ma vado di fretta. Spero tu la legga.
Nel tuo spettacolo di Genova, venerdì 6 maggio, hai parlato della censura operata dal governo cinese in collaborazione con google. Non so se lo sapevi, ma anche una "grande democrazia" come la gran bretagna, ha iniziato a censurare i contenuti del web. se vuoi approfondire, il link

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48489

porta all'articolo. Spero di esserti stato utile!

Marco Ciullini 09.05.05 18:48| 
 |
Rispondi al commento

ciao
spinto dal servizio delle iene che parlava del tuo spettacolo e di skype l'ho istallato e sto verificando l'apparente scoperta geniale..
Con l'adsl funziona discretamente ma se telefono ai telefoni fissi pago 0.017 cent al minuto, mentre ai telefoni mobili è 0.25 :-( più caro di telecom acc... sul sito non ve traccia di questa tariffa se non lo 0,017 al min fisso..
qualcuno sa dirmi qualcosa??
Complimenti questo blog è proprio interessante
ciao
beppe

fabio micco 09.05.05 18:27| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe!
ora che hai capito l'importanza del computer come strumento di liberta', mi pare naturale il passaggio verso il Software Libero.
Il Software Libero ti permette di imparare, di capire, di sapere se sei controllato, di evolverti e di dividere con gli altri la conoscenza.
Come puoi fidarti di un computer quando non si padrone di vedere se fa veramente le cose che gli ordini? Porta il discorso su uno Stato che attraverso i computer e i dati digitali svolge la sua quotidiana attivita'.
Il discorso e' molto lungo ovviamente e se ti interessa approfondirlo sono a disposizione per darti riferimenti e supporto.... pero' non sottovalutarlo, e' davvero molto importante

ciao
davide

Davide Pesenti 09.05.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Trovo molto interessante i pensieri contenuti nel Blog e la persona da cui scaturiscono, volevo pero' dire che occorre stare attenti a non dare colpe umane a una scienza, cio' che corrompe la politica non e' l'economia ma gli interessi economici di individui facilmente individuabili, che possono anche essere totalmente ignoranti rispetto alla scienza economica e le sue teorie, che sono tante e varie, alcune discutibili, altre interessanti, non colpevolizziamo l'economia.
Grazie.

Luca Vinci 09.05.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
Complimenti e grazie, sono stata al tuo spettacolo giovedì scorso, qui a Zena.

Proviamoci dai, anche io penso che questo sia un mezzo potente se ben utilizzato. Soprattutto per diffondere informazioni ormai scomode.

Però facciamo anche qualcosina nel nostro piccolo, nel nostro orticello, eh?
Voglio dire: prendiamo spunti, scopriamo idee, apriamoci gli occhi attraverso questo strumento, ma un pochino di quello che abbiamo imparato mettiamolo in pratica da subito. Da prima.

Al supermercato, a scuola, al lavoro.

Buttiamo via la tv.
Io vivo senza da qualche anno ormai e vi assicuro, non mi sono cresciute le branchie.

Tiriamo le orecchie ai nostri amici che non capiscono un *****, rompiamo le ***** ai nostri colleghi perchè non si rendono conto in che mondo viviamo.

Reimpariamo la bellezza, che ce n'è così bisogno.
La dignità.

...verremo ancora alle vostre porte
e grideremo ancora più forte
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti.

Barbara Ruzzin 09.05.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe....

Oggetto: ADSL made in Italy

Senti cosa hanno partorito i dirigenti del nostro Italian provider tin.it a proposito di tariffe,
anziché ridurre il costo mensile del servizio a tutti i propri clienti ,mi riferisco all’opzione
“tin.it ADSL a forfait” inventano “tin.it ADSL economy ” che a colpo d’occhio mi sembrano
identici tranne il prezzo.

tin.it ADSL a forfeit versione base 36,95€
tin.it ADSL economy versione base 29,95€

W internet
W Tu sei grande…..!

Antonino Anile 09.05.05 18:21| 
 |
Rispondi al commento

x alessio biagiotti
LA CHAT ESISTE GIA'!
Alcuni di noi l'hanno creata questi giorni per confrontarci in tempo reale sui temi postati da grillo!
Li si parla sia dei posts che di tante alre cose (in tema)
Leggi i miei commenti piu in basso per vedere come si accede.Oppure vai su www.nihil85.altervista.org troverai il link che ti permetterà di accedere subito!
Se utilizzi un client mirc il server è irc.azzurra.org!

Visto e considerato cio che BEPPE GRILLO dice in questo post, mi sembra gia un grande passo poter dialogare in tempo reale su una chat pubblica!

In due giorni abbiamo raggiunto 25 utenti in chat!Tutti educatissimi e rispettosi dell'ordine e della calma, ci siamo confrontati su alcuni argomenti di politica e sul sociale.
Io insieme con un altro ragazzo abituè del blog, moderiamo il canale di chat come operatori, ma li dentro siamo tutti uguali!
La comunicazione tra noi è molto importante credo, e Beppe Grillo col suo proposito di fissare degli incontri ci ha dato l'idea per trovare un modo rapido, sicuro e gratuito per incontrarci e discutere in tempo reale!

La Chat viene spesso sottovalutata e presa come un gioco, ma vi dico che ci fanno delle conferenze, sondaggi in "real time" e ovviamente anche tante inutili chiacchere; ma questo dipende soprattutto da chi frequenta la chat!
Anche un blog può essere ridicolo è privo di fondamenta se frequentato da gente poco seria.
MA NON è QUESTO IL CASO!!!!

Cosi dovrebbe essere anche la chat che abbiamo creato!

So bene che la chat non è facile da capire come mezzo di comunicazione ma, credetemi se vi dico che è uno dei pochi spazii di confronto e dialogo libero,diretto, rapido che la rete ci offre!

Il mio NICK (soprannome nella chat) è INTRUSO

GRAZIE

Carlo Figus 09.05.05 18:16| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di libertà... dal sito ANSA:

PAOLINI IL DISTURBATORE CONDANNATO A 3 MESI DI RECLUSIONE

ROMA - Per la prima volta in Italia un disturbatore televisivo e' stato condannato per interruzione e turbativa di pubblico servizio. Si tratta di Gabriele Paolini, protagonista di numerosi interventi di disturbo durante dirette televisive, al quale il giudice monocratico di Roma Stefania Castagnoli ha inflitto tre mesi di reclusione per un'incursione compiuta durante una diretta della giornalista del Tg1 Elisa Anzaldo.
Paolini dovra' anche risarcire la Rai, costituita parte civile con l'avvocato Marcello Melandri.
I fatti per i quali l'imputato e' stato condannato risalgono al giugno del 2001. Nel corso di una diretta televisiva Paolini comparve durante un servizio dedicato ad alcuni studenti del liceo romano Giulio Cesare a conclusione del loro ultimo giorno di scuola. Quel disturbo costrinse la giornalista e gli operatori a ridurre la durata del servizio e a cambiare piu' volte le modalita' di ripresa.

''Oggi ci siamo trovati di fronte a una sentenza storica - hanno detto gli avvocati Lorenzo La Marca e Massimiliano Kornmuller, difensori di Paolini - per la prima volta nella storia della giurisprudenza italiana, infatti, e' stato sancito il principio che, chi si apposta dietro le telecamere in una pubblica via, commette reato anche se e' muto, immobile e non gesticola. Rientra nella discrezionalita' dell' operatore televisivo determinare che puo' commettere reato e chi non puo' farlo''.
difensori hanno preannunciato il ricorso in appello ritenendo che ''il principio di oggi sia assolutamente limitativo delle liberta' personali di esprimersi e circolare liberamente''.
Il pm aveva chiesto l'assoluzione di Paolini perche' il fatto non costituisce reato

RAGA... AVETE CAPITO?
NON ANDATE DAVANTI ALLE TELECAMERE SENZA CONTRATTO!!! ECCHE DIAMINE!!!
SE AVETE UN CONTRATTO ANCHE SE SIETE COME PLATINETTE TUTTO OK... SENNO' NIENTE DA FARE!
^.____________________________ ^

Saverio Serio 09.05.05 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ank'io come te odiavo il computer e più in generale tutto ciò che aveva a che fare con l'informatica. Poi mi sono reso conto che tutto dipendeva dalla mia ignoranza e quando nacque il windows 95 pensai che Bill Gates era un genio perchè mi aveva facilitato tutto. Parallelamente, piano piano sono cresciuto, ho letto Marx, Gramsci, Pasolini... insomma ho capito l'importanza della libertà della conoscenza e ho compreso che Bill Gates me la negava. Così ho iniziato ad interessarmi di Linux e in generale del Free Software e ho capito (qui la sparo, ma la penso davvero sostanzialmente ancora così) che è la cosa più rivoluzionaria degli ultimi vent'anni.
Caro Beppe, interessati un po' a sta roba...

Luigi Perissinotto 09.05.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

X Simona
io ho ormai una sola risposta per qualsiasi telefonata non richiesta e non voluta:
Andate a fanculo voi e chi vi manda!!!!
Vedi che dopo un pò di volte che ce li mandi
non ti rompono più i maroni.

Stefano

stefano crema 09.05.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

pur avendo sempre poco tempo, cerco sempre di trovarne per te, il tuo blog e le tue segnalazioni.

Ho appena finito di leggere il tuo articolo per intero e ti lascio con due mie indicazioni:

1. Si all'e-mail alla nascita, ma con l'ANTI-SPAM

2. Dimmi dove e quando incontrarci e organizzo degli autobus

Spero sul serio di conoscerti presto.

Andrea

Andrea Tonchei 09.05.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!!

Non credo di avere aggettivi per qualificarti. posso solo dire che sei GRANDE. C'è ne fossero altri Beppe Grillo in Italia, per mettere in chiaro tanti aspetti delle: CORRUZIONI - CONNIVENZE - INGIUSTIZIE e... fatti ASSURDI!!
Ti auguro una lunga vita e anche se emozionato, mi permetto di inviarti un artico che ho scritto in questo momento. Vedi tu se ne vale la pena. Per quanto mi concerne io non ho paura e... aspetto il POTERE che venga a dirmi qualcosa. Ho 65anni e la mia vita l'ho vissuta sempre intrepido nella verità ed onesta.
A presto
Gian Pietro Bomboi.

PS. Scusa quache errore!!
--------------------------------------------------


A proposito del: (dl n. 35/05) sulla merce taroccata

Ancora una volta il Potere e, questa volta quello dello Stato, ne ha combinata una delle sue.
Si parla di una Multa fino a 10mila € per chi compra merce taroccata. Cioè “cloni” degli articoli originali che vengono venduti ad un prezzo 10volte inferiore. La prima considerazione che voglio fare (sicuro di ciò che dico), è che: “se è vero che in Italia c’è ancora la “Libertà” io sono padrone di acquistare da un negozio o bancarella, ciò che mi viene offerto, anche se so che, ciò che sto acquistando è un semplice falso. Che cosa mi spinge, per esempio ad acquistare un ROLEX in oro, palesemente falso, ad un prezzo dieci volte inferiore all’originale?? Semplicemente per crearmi una illusione e mostrare agli altri che mi posso permettere un ROLEX. Tutti teniamo ad avere una bella auto, una bella casa e perché no; un orologio da 10-20mila€. Dal momento che, non posso comprare un originale, mi accontento del surrogato, il fenomeno è sempre esistito e sempre esisterà.
Ma…. Perché questo decreto con delle sanzioni oserei dire da “RICATTO!!” o peggio ancora “TERRORISTICHE”. Certo è che, il solo pensiero di dovere pagare 10mila euro di multa per avere magari acquistato una giacca prodotta in Cina ad un prezzo molto, molto inferiore ad una giacca che però ha una firma di un grande stilista e che lasciatemelo dire: spesso quello che paghiamo non è il vero valore “MATERIALE” ma… la sola firma; è terrorizzante. Occorrerà stare attenti e, da ora in avanti fare gli acquisti di nascosto. Le verità di questo decreto sono due: La prima è che, certi articoli a prezzi spropositati li possono acquistare solo chi è milionario o miliardario e… se uno straccione un domani lo si vede in giro con un ROLEX “TAROCCATO” che, però è quasi impossibile da riconoscere solo per vederlo al polso, e pertanto chi è veramente ricco e ha l’originale ci fa una figura da “FESSO!!”. La seconda è che, il povero deve fare la cuccia e chi produce certi articoli supercari deve avere il suo BUSINESS e fare bella figura verso i clienti danarosi. Resta il fatto che, l’industria di questi “GIOIELLI” non ci perderanno (all’infuori della faccia) niente, perché chi ha i soldi acquisterà sempre gli originali. Chi non ha tanti soldi acquisterà sempre articoli taroccati. Lasciatemi dire che, certe volte un paio di pantaloni o un giubbotto acquistati dai cinesi sono meglio degli analoghi articoli con una bella firma.
Il Potere dello Stato vuole che i sudditi non debbano alzare la testa, debbono patire il loro stato di povertà, per dal posto ai ricchi – politici – industriali ed io dico che non è giusto. La libertà voglio che giorno mi lambisca di freschezza il volto e l’Anima. I ricchi sono in altri pianeta, hanno tanti soldi. Bene, loro rimangono con i loro soldi ed io che non ho tanti soldi ma, che ho tanta ricchezza di Orgoglio - Onore - Dignità, non permetto di venire preso per il CULO da certe persone che di potere spirituale hanno solo i soldi, il resto CACCA!!!

Saluti a tutti

Gian Pietro Bomboi

Bomboi45@hotmail.com

Dimenticavo,

io sono sempre pronto ai confronti.

dr. Gian Pietro Bomboi 09.05.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe chiamami quando organizzi che sto facendo i salti mortali per diffondere il tuo pensiero e visione della vita..

KUNDA BOYS 09.05.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao B.Grillo
Con questo blog si possono raccogliere firme,per referendum (una proposta e per qualsiasi stipendio alto non deve essere pui del doppio dello stipendio medio)(2 proposta quando persone con responsabilita rubano,bloccare tutti i possedimenti e dare un avvocato di ufficio).Ciao a tutti gli uomini e donne onesti.

vito liberto Commentatore in marcia al V2day 09.05.05 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei un'isola di verità in questa Italia che mi fa vergognare di essere italiano

umberto rossi 09.05.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Evvaiii....continua beppe Affa.culo li hai gia mandati...se per caso ti serve una mano chiamami prendo l'aereo e torno dalla Romania, si sa' mai..

Francesco mangiacotti 09.05.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

secondo me il blog è una base limitata, a mio modo di vedere dovreste aprire anche una chat...
ce ne sono tante gratuite irc java mc2 ecc

se avete bisogno di informazioni contattatemi sono lieto di dare il mio contributo (ovviamente gratuito:P) alla causa!!

grazie di tutto

alessio

alessio biagiotti 09.05.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono felice che il tuo blog ti abbia dato la dimensione effettiva di quanti sono disposti a stare al tuo fianco. Forse non cambieremo il mondo ma un po' di strizza ai potenti di turno riusciamo a metterla!!!!!!!!!!!!!!!!!!
L'idea di un megaraduno è grandiosa e sono felice della tua proposta.
Un forte abbraccio e spero a PRESTISSIMO

Maria Angela di Ferrara 09.05.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
appena ho visto la tua foto in copertina a casa di amici,sono corsa in edicola :)
Quel che cercavo l'ho trovato:Beppe Grillo di sempre,provocatorio,sincero e con una voglia "nuova" di comunicare!
Felice di leggerti ogni giorno...la tua presenza è illuminante!
Continua a scrivere!!!

Maria Scivoletto 09.05.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe. Non credo ci sia altro da dire. Grazie veramente.

Nicola Baldarotta 09.05.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

bravi i colleghi dell'internazionale, fanno un giornale interessante e la tua intervista è uno dei pezzi migliori. credo che il blog sia un mezzo o un modo di comunicare efficace e immediato e spero che ci si possa incontrare presto.
quest'oggi solo complimenti...
Isabella

isabella naef 09.05.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe! grazie per lo spazio che mi concedi sul blog!

In Italia si sta procedendo allo sviluppo di infrastrutture a larga banda.

Leggo sul sito di Sviluppo Italia quanto segue :

" Chi siamo

Infratel Italia S.p.A. - Infrastrutture e Telecomunicazioni per l'Italia - è la società di scopo costituita su iniziativa del Ministero delle Comunicazioni e di Sviluppo Italia con l'obiettivo di favorire lo sviluppo di infrastrutture a larga banda sul territorio nazionale e di ridurre il "digital divide".

La società, controllata da Sviluppo Italia, è operativa da marzo 2004.

Il capitale sociale di Infratel Italia è di 1 milione di euro. La dotazione iniziale per il piano di investimenti è di 150 milioni di euro.

Il 16 febbraio 2004 la Corte dei Conti ha registrato la convenzione, stipulata da Sviluppo Italia con il Ministero delle Comunicazioni, che disciplina le modalità di funzionamento della società."


Fredi Ricchioni 09.05.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in 2, Stefano Crema!!!
Anche a casa mia chiamano dalle 20 in poi, l’altra sera tele2 addirittura alle 21.30….
E poi le pubblicità pre-registrate! Dalla cassetta di vini al politico di turno sotto elezioni! E poi la Istat. I sondaggi fateli gardando le buste paga della gente, magari capite come mai siamo così incazzati….

Simona Pianosi 09.05.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei un grande! Il problema è che la maggior parte delle persone non ha la testa per pensare da sola!!!!!!! Io la tele non la guardo neanche più (se non pochi programmi accuratamente selezionati!) e per fortuna a Striscia ho visto il tuo passaggio con tanto di "pubblicità" al tuo blog!!!!!! Azzzzzzzzzzzz!!! ho sempre pensato che internet usato bene è un mezzo potentissimo! Ci fosserò più "Grilli" in circolazione forse le coscienze si risveglierebbero....invece la gente è completamente rincoglionita dietro a reality-fiction-calcio e quant'altro!!!! W INTERNET!!! Beppe continua così!!! ...anche se poi in fondo ne vale la pena?... A volte mi sembra di vivere in una nazione popolata da pecoroni al pascolo!!!!(basta pensare a quanto si spende in suonerie da scaricare sui telefonini!!!! Roba da matti!!!)...scusate l'eufemismo... Buona settimana a tutti!

Monica Tortora 09.05.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Call center x ADSL?????

Io sono arrivato al limoncello con i call center,
all'ultima telefonata sono arrivato ad urlargli
chi gli dava il diritto di chiamarmi per proprormi la connessione ADSL, chi gli dava il diritto di frugare sui tabulati delle mie chiamate per capire che uso internet e soprattutto a cosa cazzo serve la legge sulla privacy.
Loro mi hanno detto che stavano "lavorando" al che gli ho fatto presente che invece stavano rompendo i coglioni visto che stavano chiamando alle ore 21 e che gli era già stato detto più volte che non siamo interessati all'ADSL.
Risultato , ci hanno lasciato in pace per 3 giorni dopo di che hanno avuto il coraggio di chiamare e dire che avevano una persona in zona che sarebbe venuta a casa nostra per spiegarci i vantaggi delle loro offerte, giuro che se si presenta qualcuno della telecom a casa mia lo gonfio come una zampogna.

Stefano

stefano crema 09.05.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Volevo far presente a Grillo ed a tutti che una delle realtà più difficile in questo momento in Italia è rappresentata dalla Pubblica Amministrazione intesa nel suo complesso (anche enti locali).
La chiara politica di questo Governo è ed è stata diretta ad un vero e proprio progetto di smantellamento ma un settore gia in difficoltà andava aiutato e non smantellato.
Guardate che aldilà dei luoghi comuni sui dipendenti pubblici che non fanno un tubo, le cose sono messe veramente ma veramente male.
Sia dal punto di vista dei cittadini che devono far fronte a manchevolezze sempre maggiori sia ai lavoratori nei servizi pubblici che negli ultimi 6 anni si sono visti aumentare le retribuzioni di quasi niente!
Ricordarsi che anche le scartoffie che girano negli uffici hanno una loro importanza ma soprattutto che della pubblica amministrazione fanno parte anche Vigli del Fuoco, Infermieri, Forze dell'ordine ecc...
La Pubblica Amministrazione vi assicuro che sta messa male e le carenze di fondi e soprattutto di organico (in alcuni settori) sono veramente notevoli.
Concludo semplicemente osservando non esistono progetti di formazione del personale (che pure si trova ad utilizzare strumenti sempre nuovi.. anche il semplice PC non è così facile da usare per tantissimi dipendenti), non esiste alcuna gratifica economica (ed anche non economica) ma soprattutto c'è lo stop del TURN OVER ed i dipendenti che vanno in pensione non venendo rimpiazzati di fatto lasciano posti vuoti che fino ad oggi sono stati in qualche modo compensati da un certo oggettivo esubero ma che adesso stanno creando enormi problemi.

Gabriele Bernabini 09.05.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti volevo far i complimenti a Beppe x aver creato questo bolg, poi volevo kiedere se qualcuno sa usare skype,ho un problema h' scaricato il programma mi sono registrato,ho anche comprato un pacchetto da 10 euro però non riesco a fare le telefonate ferso numeri fissi o mobili se qualcuno puo darmi una mano gli sarò grato se volete mandatemi una e-mail: frenkio_punk186@inwind.it grazie in anticipo

Francesco Sberna 09.05.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Peppe.
La terribile verità è che spesso crediamo di saperla lunga mentre non ci accorgiamo di non saper vedere oltre il nostro naso.
L'intelligenza e la modestia possono aiutarci molto, purtroppo non sono qualità che abbondano nella cultura dominante.
La scuola, haimè, non sembra essere capace di invertire questa tendenza, che fare?
Tu immagini che internet possa salvarci? Proviamo.
A presto.
salvo.s

Salvo Sapuppo 09.05.05 16:14| 
 |
Rispondi al commento

ringrazio delle risposte Stefano e altri.
Purtroppo tutti pensano che ci si possa dotare di 4 mega come si aumenta il voltaggio di un contatore elettrico.....sapevo che la nostra rete è insufficente per un simile servizio, il problema è che molti non lo sanno ed hanno già abboccato

ciao

federico fanzini 09.05.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

RIGUARDO ALLA ADSL

Ciao a tutti: sono stato anch'io contattato tempo fa ripetutamente da vari call center per l'attivazione di ADSL a casa mia.
In Francia il prezzo di una ADSL flat ha abbattuto al ribasso il muro dei 15 Euro mentre in Italia le tariffe sono attorno ai 30 euro, euro più, euro meno. Alla cortese domanda dell'operatrice di turno ho risposto: "No grazie, ho deciso di boicottare qualsiasi tipo di ADSL poichè in Francia è stato abbattuto al ribasso il muro dei 15 euro e non vedo perchè, visto che l'Italia fa parte della comunità europea, io debba pagare il doppio per il medesimo servizio per giunta con una velocità inferiore di navigazione". Lei mi ha risposto: "Non so cosa dirle...", un po' imbarazzata. "Beh in questi casi buonasera direi che va benissimo.", ho detto.

Alberto Paroni 09.05.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Sono arrivato alla convinzione che non ci salverà più nessuno... nemmeno Internet quindi!

E' un grande spazio di libertà, di informazione, di contro-informazione... ma soggetta, come tutto, ad ampi spazi di manipolazione, di cattiva informazione e disinformazione.
Ci si trova il meglio e il peggio di tutto. E' soltanto e nuovamente una piazza piena, dove delle idee e degli slogan di una parte o di un'altra trovano un nuovo modo di essere urlate e dove, anche in spazi di libertà, come questo, vengono esposte tesi e idee abberranti.
Scriviamo, denunciamo, proponiamo, inveiamo senza costrutto. Sfiliamo in cortei di msg così come lo abbiamo fatto lungo le strade di qualche città... e poi ognuno a raccogliere una qualche briciola di piccola furbizia "all'italiana", pronto a raccogliere l'opportunità di una raccomandazione e di una spinta, pronto a rubacchiare quel che riesce (uno sconto in cambio della non emissione di una fattura o ricevuta, un file musicale, un dvd o un videogioco), pronto ad approffittare di una conoscenza, pronto a quei piccoli comportamenti quotidiani che ci rivelano incivili (un parcheggio in zona handicapp: "ma è solo x 5 minuti!", scavalcare una fila, lasciare che il proprio cane lasci la sua torta lungo i marciapiedi della città... magari portandolo per comodità nella strada di fianco ecc ecc...)

Non ci salverà Internet perchè il mondo intero ha intrapreso una strada che porterà alla dissoluzione di qualsiasi benessere di cui godiamo ora (benessere che, intendiamoci, non è stato costruito oggi e nemmeno negli ultimi vent'anni, ma che dobbiamo ad anni in cui le persone conoscevano l'idea di sacrificio e la società, pur non essendo affatto perfetta, era moralmente molto più integra). Il nostro mondo (non solo quello occidentale) è un gigante che si muove su piedi di argilla, e tutto (in primis l'esplosione dell'economia cinese) ci dice che quei piedi non potranno muovere passi ancora a lungo.
Possiamo sognare di cambiare le cose?
Giusto sognarlo!
Ma è meglio prepararsi a qualcosa di diverso della realizzazione di un sogno o di un'utopia, e meglio prepararsi alla fame, alle rinuncie e alla "mancanza di...". Non sarà bello, ma in fondo una bella "scrollata" è qualcosa che alla lunga farà più bene che male.

Luca Geraci 09.05.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

X Igor Scicchitano...

Per quanto mi senta tendenzialmente in sintonia con le tue parole, non posso non ritenere altrettanto legittima la posizione di Fortu Casile…..e cerco di spiegarmi meglio…

È’ da un po di anni che saltuariamente mi diletto a leggere e a sperimentare di filosofia…oggi potrei dirmi una sintesi di due ambivalenti posizioni psicologiche....


Tra quello che ritengo il mio lato "politico" e il mio lato "estetico"...da una parte la costruzione della mia identità etica e politica, fatta di scelte e di responsabilità anche collettive che tali scelte comportano, di memoria, di coerenze sull’idea di libertà, di uguaglianza, di democrazia, di congruità tra mezzi e fini, e di che tipo di politica economica (per esempio)possa essere espressione di una comunità che s’ispira a questi ideali...

Dall’altra il mio lato estetico, antipolitico, nichilista, decostruttivo, desiderante, dionisiaco, molteplice, in cui non ha senso parlare di individuo e di responsabilità,di scelte, di libertà, di economia, ma tutto diventa un fiume d’immagini emotive che con colori sempre cangianti determinano una estrema e continua volontà di espressione, senza tecnica, senza fini, al di là dell’essere (o prima se vogliamo)..

E se la scuola e l’insegnamento tenessero conto di queste due ambivalenti esigenze umane? Tra l’altro entrambe necessarie, se si vuole mettere in crisi un sistema basato sulla prepotenza del profitto e della scienza, e sull’idea di uomo come funzionale al mantenimento dell'organizzazione tecnica che diventa la verità assoluta?

Francesco Esposito 09.05.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
vado subito al sodo. Ho chiuso il mio conto con la Monte dei Paschi di Siena e dato che non mi era rimasto molto denaro sul conto i gentili signori della MPS hanno pensato bene di prenderseli tutti...tranne pochi spicci che mi hanno ridato. Bene, mi è arrivato un assegno di 1,62 euro. Ho pensato di incorniciarlo perchè è bellissimo e sicuramente raro. Pensi possa aumentare di valore fra una cinquantina di anni? non so se vale come per i francobolli ma ti assicuro che è una cosa spettacolare. Chissà se come me anche altri hanno ricevuto un così bel regalo. Cmq...che ne pensi se tutti gli assegni così li donassimo a scopo benefico? Magari non sarà tanto ma se altre persone hanno avuto il mio stesso trattamento perchè non fare qualcosa di buono? in fondo non ci rovina la vita...grazie beppe.

Ps. Magari potessimo incontrarci tutti quanti, sarebbe una bella iniziativa.

Grimaldi Alessandro 09.05.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

l'importante adesso è guardare avanti e far si che le parole si trasformino in fatti..

Angela Datterino 09.05.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori