Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Andreotti: il prescritto


andreotti.jpg

Giulio Andreotti è ovunque.

In televisione, nei giornali, nei convegni.

Esterna, pontifica, indirizza, grazie a giornalisti, che non meritano più questo nome, su tutto: dalla Costituzione UE ai referendum sulla procreazione, ai Forum sull'etica.

In ogni altra nazione sarebbe ignorato, nel migliore dei casi.

Quanto segue corrisponde alle ultime pagine della sentenza della Corte d’Appello di Palermo (2 maggio 2003), sentenza che complessivamente si compone di 1519 pagine; quanto segue pertanto è sintesi stringatissima di un’articolata motivazione.

In sostanza, fino alla primavera del 1980, Andreotti è stato ritenuto responsabile del delitto di associazione a delinquere con Cosa Nostra, e non condannato solo perché il reato commesso è prescritto a causa del decorso del tempo.

Per il periodo successivo alla primavera 1980 Andreotti è stato assolto con lo schema motivazionale tipico dell’insufficienza di prove.

La decisione della Corte d’Appello di Palermo è stata definitivamente ed irrevocabilmente confermata dalla Corte di Cassazione con sentenza pronunziata il 15 ottobre 2004 e depositata il 28 dicembre 2004.

Le “vicende particolarmente delicate”, i “fatti criminali gravissimi”, di cui alle lettere d), e) et f) del testo allegato sono nientemeno che l’omicidio di Pier Santi Mattarella, capo della DC siciliana dell’epoca, onesto uomo politico che con la mafia non voleva averci a che fare, per questo dalla mafia ucciso.

Per tali vicende Andreotti – è dimostrato nella sentenza – incontrò i mafiosi (Stefano Bontade e soci) prima e dopo l’omicidio; dire che a Palermo si è fatto non il processo ad Andreotti come singolo responsabile di gravissimi fatti, ma il processo alla DC è una vera bestemmia, che offende la memoria di Mattarella; salvo che a Mattarella avessero ritirato la tessera della Dc perché non voleva avere a che fare coi mafiosi, ma non risulta.

Basta!
Non ho più voglia di vedere Andreotti in giro.
Non è concepibile trovarlo in dibattiti, talk show, tavole rotonde come il “simpaticone di turno”.
Va dimenticato come facente parte di un periodo buio della nostra storia.

15 Giu 2005, 14:33 | Scrivi | Commenti (829) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

LA MIA LINEA DI OPERATORE MOBILE E' LA TIM DA PARECCHI ANNI . HO UNA SCHEDA PREPAGATA CON TARIFFA TIM TRIBU'. QUALCHE GIORNO FA, MI E' ARRIVATO UN SMS DA TIM CHE MI AVVISAVA CHE IL MIO PROFILO VENIVA RIMODULATO CON TARIFFE QUADRUPLICATE. HO CONTATTATO IL 119 DOVE UNA GENTILE SIGNORINA MI SPECIFICAVA CHE ERA COSI' E BASTA. ZITTO E SUBISCO O C'E QUALCHE POSSIBILITA'?

ANGELO GUERRIERO 11.08.08 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Il mestiere del politico, a parte quello più vecchio, è l'unico per quale non viene richiesta nessuna formazione. Un medico deve studiare medicina, un avvocato la legge, un contrabbassista deve studiare il contrabbasso ma un politico? Non mi sorprende che hanno fatto e stanno facendo dei tutti colori. Loro non sanno nemmeno cosa dovrebbero sapere, però sono bravi lo stesso. Per ciò, la gente, come può giudicare un politico quando non ce nemmeno un criterio per farlo. I criteri per valutare un politico quali sono.
Non si sa. Per valutare i studi di un bambino di 7 anni ci sono i criteri ma per valutare il lavoro di un politico che governa lo stato non ci sono. Ce qualcosa che non funziona. Prima vengono assunti e messi sul trono, dopo devono imparare il "mestiere". Ovviamente a spese nostre. I loro sbagli sono c..zi nostri.

Biljana Milakovic 27.05.08 04:04| 
 |
Rispondi al commento

Salve, qualcuno sa spiegermi il perchè da qualche tempo quasi tutti i comuni del lazio e forse anche di altre regioni hanno arbitrariamente concesso la gestione dei propri aquedotti alla società ACEA?

MAURO GARRA Commentatore certificato 03.05.08 17:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti coloro che sofrono in silenzio.Oggi mi sento depresso nel constatare la frustazione del popolo italiano nel parlare di politica.sono quasi un discepolo di grillo perchè penso che anche lui ha qualche scheletro nell'armadio.Quando entro nel blog di grillo o mi arrivano le e-mail sono senpre notizie che portano allo scandalo e quindi alla depressione.Mi chiedo quando grillo si decide a entrare in politica (sul serio).La popolarità raggiunta da grillo non ha euguali e allora dico ..MUOVITI..scusa per l'eccesso (ALZA LE CHIAPPE...PER F.A.V.O.R.E).Ho famiglia e dopo quasi 6 mesi di lavoro precario ed essermi fatto il culo sul posto di lavoro mi sento dire che il rinnovo del contratto non avrà seguito per calo di lavoro.Ho 31 anni con 3 bambini.Cazzo i nostri dipendenti come CAZZO!! fanno a guardarsi allo specchio così come quelli dell'alta finanzia che militano nelle MULTINAZIONALI????.Scusate ma dovevo sfogarmi visto che manco con i preti lo si può più fare,un altro argomento che mi fa arrabiare visto la solita minestra da parte del vaticano che è e rimmarà una associazione di serpenti striscianti nella direzione che porta i soldi.Mi auguro che questo mio messaggio non rimanga nell'ombra.Grillo ho visto tutti i tuoi spettacoli e ti chiedo:cosa aspetti a entrare in politica??che crepi e diventi uno stoccafisso??no!! dicci e ti aiutiamo come col blog e altre iniziative.facciamo le firme per mandarti in parlamento,e poi li mandiamo a casa sulserio sti ladroni infami senza cuore.Sono incazzatissimo e vorrei che qualche nostro DIPENDENTE leggesse quello che ho scritto!!.ciao a tuuti e in anticipo buone feste per tutti.

claudio albergo 16.12.07 18:40| 
 |
Rispondi al commento

ho fatto un breve e semplice filmato sul "gobo andreoti" che sta avendo successo su youtube.. beppe pubblicalo sul blog!!continua cosi!!!
guardate e commentate il mio video: "andreotti il prescritto"
link: http://www.youtube.com/watch?v=Q9AmSFel0E0

marco colombo 03.10.07 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Il "caso" che vede come protagonista il senatore Andreotti è l'emblema della situazione politica e sociale in cui naviga il nostro "bel paese";siamo governati da una classe politica,purtroppo da noi stessi portata al potere,che non sembra assolutamente in grado di rappresentare un popolo italiano,almeno per la sua maggior parte,meritoso di
maggior ascolto,sicurezza(in tutti i sensi), sviluppo;quel poco di buono che si riesce a presentare ai cittadini contiene sempre elementi
che si rendono più utili a curare gli interessi di qualcuno...rispetto alla più bisognosa
collettività...continuamente insoddisfatta di questi potenti,servi della mafia e degli americani! Bisognerebbe prendere esempio dall'operato di Beppe Grillo,a cui consiglierei,dal basso dei miei 20 anni,di far sentire maggiormente la propria voce,perchè al momento sembra essere l'unico "politico naturale"in grado di difendere nel migliore dei modi i diritti del popolo italiano.
Sarebbe necessario portare a conoscenza di queste iniziative sempre più gente,senzibilizzando appunto,il gran numero di delusi e di conseguenza
disinteressati al sistema!

stano sandro 09.09.07 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
volevo presentarvi in poche righe,
un gioco On-web molto curato e ben fatto !

http://www.solarempire.it/

Solar Empire è un gioco strategico a turni, basato sul web, ambientato in una atmosfera da space-opera.
Puoi consultare la guida del gioco per vedere di che si tratta.

Solar Empire 20.05.07 14:57| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe...sono un tuo grande ammiratore e spesso quando posso seguo i tuoi spettacoli nonostante mi ritenga una persona di destra però sono uno per le cose "giuste" e anche tu mi sei sempre sembrato un combattente sulle questioni comuni....però mi fanno ribrezzo due cose,la prima è aver sentito e visto nel tuo dvd che hai ancora stretti contatti con i nostri "dipendenti" come giustamente tu li chiami e la seconda è non aver visto ancora nessun articolo sul tuo blog riguardante le BR,e credo che questo non sia giusto perchè rimane sempre una vergogna per il nostro bel paese...spero in una tua giusta valutazione ruguardante tutto ciò e ti porgo i miei più calorosi saluti

ioris premoli 15.02.07 20:04| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

se vuoi capirne qualche cosa dovresti leggere tutto il testo e poi mi dici chi vince
ciao dario

daniele merlo 20.02.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 13:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Quanto siete fortunati voi che sapete tutto! Ma vi siete mai chiesti il motivo per cui il maresciallo Lombardo è stato spinto al suicidio, proprio mentre stava per recardi negli Stati Uniti a prelevare Badalamenti, che avrebbe testimoniato in favore di Andreotti? E perchè la RAI ha permesso a Leoluca Orlando di infamarlo in diretta con la supervisione del tanto amato Santoro, senza nemmeno concedere la telefonata di difesa?
Chi lo sa se Andreotti sia colpevole o no! Da quanto ne so, e dubito voi ne sappiate molto di più, nulla è stato provato con assoluta certezza, ed in uno stato di diritto si è innocenti fino a prova contraria.
A mio modesto parere sono molto più colpevoli Santoro e Orlando, perchè le loro azioni hanno effettivamente portato alla morte di un uomo e infamato la memoria. Ma questo a chi importa?
Continuate col vostro teorema del "tutti sanno", tanto io non so niente!

Alessandro Parisi 21.10.05 11:35| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Incest mums having sex with son Incest mums having sex with son [ http://bro.jerkthumbs.com/incestmumshavingsexwithson.html ]
Gorgeous naked mothers incest Gorgeous naked mothers incest [ http://bro.jerkthumbs.com/gorgeousnakedmothersincest.html ]
Incest free brother and sister sex stories Incest free brother and sister sex stories [ http://bro.jerkthumbs.com/incestfreebrotherandsistersexstories.html ]

Max 12.10.05 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Incest taboo tgp Incest taboo tgp [ http://bro.jerkthumbs.com/incesttabootgp.html ]
Incest family sex comics Incest family sex comics [ http://bro.jerkthumbs.com/incestfamilysexcomics.html ]
Free gay incest movies Free gay incest movies [ http://bro.jerkthumbs.com/freegayincestmovies.html ]

Max 12.10.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Free gay incest galleries Free gay incest galleries [ http://bro.jerkthumbs.com/freegayincestgalleries.html ]
Family incest pornography Family incest pornography [ http://bro.jerkthumbs.com/familyincestpornography.html ]
Mom son thumbs gallery incest Mom son thumbs gallery incest [ http://bro.jerkthumbs.com/momsonthumbsgalleryincest.html ]

Max 12.10.05 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Incest family nudist sex Incest family nudist sex [ http://bro.jerkthumbs.com/incestfamilynudistsex.html ]
Incest mature aunt nephew Incest mature aunt nephew [ http://bro.jerkthumbs.com/incestmatureauntnephew.html ]
Grandmother incest Grandmother incest [ http://bro.jerkthumbs.com/grandmotherincest.html ]

Max 12.10.05 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Free mom son incest art Free mom son incest art [ http://files.cleargals.com/freemomsonincestart.html ]
How to seduce your mother incest How to seduce your mother incest [ http://files.cleargals.com/howtoseduceyourmotherincest.html ]
Aunt ant nephew sex incest Aunt ant nephew sex incest [ http://files.cleargals.com/auntantnephewsexincest.html ]

Serg 07.10.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Incest mother daughter fuck Incest mother daughter fuck [ http://dau.thrustockings.com/incestmotherdaughterfuck.html ]
Father son incest sex Father son incest sex [ http://dau.thrustockings.com/fathersonincestsex.html ]
Simpson porn incest Simpson porn incest [ http://dau.thrustockings.com/simpsonpornincest.html ]

Albert 06.10.05 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Per amore di verità e per completezza di informazione si vadano a vedere le ultime sentenze su Andreotti e il delitto Pecorelli, dalle quali emerge chiaro un attacco organizzato di una certa magistratura nei confronti del politico italiano. Bisogna saper distinguere tra fatti e sospetti e bisogna chiedersi perchè in Italia certi settori della Pubblica amministrazione sono "occupati", mentre quello che è stato per 45 anni il più grande partito italiano è stato spazzato via in pochi mesi. Meditate gente, meditate. La verità è mditazione, serenità, COMPLETEZZA.

andrea dimitri 04.10.05 08:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Spiace dirlo, ma invitare a Licenziare Casini è di un qualunquismo imbarazzante. Non c'è modo e poi a che scopo?

danieleChrico 02.10.05 19:30| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Spiace dirlo, ma invitare a Licenziare Casini è di un qualunquismo imbarazzante. Il potere sale, non scende

danieleChrico 02.10.05 19:28| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Nel pensiero politico di Grillo c'è un'ovvia avversione a Berlusconi, giustificata e cmq. giustificabile. Questo però ha una forte implicazione: è a favore di Prodi! In questo sistema pseudo-bipolare (dico pseudo in quanto nel cuore di tutto il Parlamento, di tutti i politici, dall'estrema dx agli ultimi nostalgici sovietici, e perché no, anche di tutti gli Italiani c'è la tanto amata-odiata DC) essere contro uno significa, giocoforza, essere a favore dell'altro. Ma a questo punto chiedo a me stesso e soprattutto al mitico Grillo: sappiamo veramente chi Prodi o quanto meno chi era Romano? Sono un ragazzo per cui chi era Prodi lo posso solo intuire dalle parole di un ex dipendente IRI ormai in pensione: ...in sede, tra i colleghi lo chiamavamo "il Fesso" tanto traspariva la sua incapacità e inadaguatezza al ruolo che ricopriva...lo sapevamo tutti: stava lì perché qualcuno su, nella stanza dei bottoni del potere assoluto, aveva bisogno di un fantoccio dalla faccia da prete, di un burattino sciocco, un Don Abbondio che avrebbe fatto tutto quello che gli veniva ordinato tanto non gli sarebbe mai stato torto un capello (basta ricordare la vicenda sulla svendita della SME)...>>.Sul chi è adesso Prodi posso dire solo: ma che cosa ci fa là in mezzo? Più che compagno di Bertinotti o Cossutta sembra il "compagno di merenda" di Mastella...Ah! Povero Fassino! Unico vero ispiratore e politico serio dell'Unione (e perché no, anche della politica italiana) costratto a sostenere e sopportare quello che a me sembra, più che un politico, un barattolone di mastice messo lì perché deve tenere incollata questa cristalleria di Boemia che è l'Unione, già fracassata mille volte da ogni più piccolo vaggito del pargoletto capriccioso Bertinotti. Povero me!Anzi, povera Italia!Berlusconi-Prodi, B.-P.,B.-P.Uno peggio dell'altro!Per finire volevo solo dirTi, carissimo Grillo, che x me sei un mito assoluto quando parli di tutti gli argomati caldi all'Umanità, tranne che x la politica. Peccato!

Gianluca Venere 14.09.05 20:31| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

per capire quanto Andreotti sia apprezzato all'estero basterebbe ricordare un commento proferito da un personaggio non certo simapaticissimo, l'ex 1mo ministro inglese Margharet Tatcher, che in occasione di una visita del simpatico giulietto in inghilterra negli anni 80(anche il giulio era ministro di qualcosa a quei tempi, non ricordo di cosa ma tanto ha ricoperto tutti i ministeri e i misteri:)...)si espresse cosi:"NON CAPISCO COME IN ITALIA DIANO TANTA CONSIDERAZIONE A QUET'AMBIGUO PERSONAGGIO"... fate voi...

stefano fiocchi 06.09.05 21:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ho chiamato il mio secondo figlio Giulio, così ogni qualvolta che lo sculaccio penso ad Andreotti (speriamo non gli venga la gobba e le orecchie a sventola!). Il rischio e quello di sculacciarlo troppo spesso e volentieri

Marco Toderi 26.07.05 11:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

parma calcio connivenze politiche passate e .......future... .è si siamo nella merda e al capolinea -pensate un po' se è vera la notizia che .e speriamo vivamente..di no........... pizzarotti compra il parma.........e.compra anche il pezzo di t.a.v. che va da milano a verona ...... poi come regalo un pezzo di metropolitana leggera da parma a traversetolo......
faremo... due conti : lunardi.pizzarotti. è si questi 2 se si mettono insieme ( ma forse per affari lo sono gia'..uno è il re del cemento e delle gallerie.l'altro è il re del prefabbricato):la cassa di risparmio gli fa una pippa .gia' le faceva insieme alla banca monte per conto di altri.......e gli amici degli amici compreso il gobbo romano.( che di potere e conoscenze ne ha fin troppo). diventano delle mine vaganti per il potere che acquistano ... se 2 + 2 fa 4 a parma ci sara da ridere..baghett di cemento per tutti: farcite di pura merda nostrana.. ( con il beneplacito dell'autority) ......per come un'altro fiume di soldi in bianco e in nero girera' .solo nelle solite tasche.................. e in questa citta si sara ' completato la chiusura del cerchio per quanto riguarda la borbonizzazione di una citta' e di una provincia.............

vespino trombetta 11.07.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Quando penso al senatore Andreotti, penso alla coscienza umana perchè mi chiedo quali possano essere i suoi pensieri...quando sarà in punto di morte.
Non provo odio ma incredulità davanti a questo uomo che, nel bene e molto più spesso nel male, ha avuto e fatto la storia del nostro paese.
Se ne andrà con tutti i suoi segreti? come potrà la sua coscienza sopportarne il peso? potrà mai essere perdonato?
Lui, che si confessa fervente cattolico, come potrà affrontare il giudizio finale dopo che su questa terra ha "visto e partecipato" a tutte le nefandezze della politica italiana.
Quando vedo gli ex DC (tutti) che iniziano i loro congressi facendosi il segno della croce, da credente, provo molta tristezza.

alberto lodi 11.07.05 10:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, belli e brutti !

Siamo ancora noi di: ITALIANO ALL'ESTERO (Associazione)

Ancora in riferimento al messaggio precedente
e cioé " NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA ", ci siamo dimenticati di precisare che i documenti ricevuti
presso la nostra sede sono stati inviati da un certo Dr. Salvatore PLATANIA che si firma SEGRETARIO POLITICO. Chi e' il socio di Cirillino POMICINO ? Non ci capiamo + niente !

Quante DEMOCRAZIE CRISTIANE avete in ITALIA ?
Aiutateci a capire per favore ve lo chiediamo
a nome di ogni www.italianOallestero.com

Per saperne di + clicca sul nome qui sotto:

Mauro TORTA 05.07.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA ( ??? )
---Presso la nostra sede di Paris - della Associazione: ITALIANO ALL'ESTERO
e' arrivato un plico contenente documenti relativi ad un Partito Politico denominato:
NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA .
Questo plico contiene fotocopie di
- ATTO COSTUTIVO depositato/registrato presso l'ufficio del registro di ROMA;
- NOMI dei fondatori;
- LOGO inserito nelle pagine dello statuto ( quasi uguale a quello della ex DC )con tanto di
adesivi allegati per farne publicità;
>>> e' una bufala ?
>>> qualcuno ne sa qualche cosa ?
>>> visto che noi non ci occupiamo di partitica, chiediamo agli specialisti se dobbiamo prendere sul serio questi documenti...

Grazie a rurri belli e brutti !
>>> per saperne di piu' clicca sul nome
>>> qui sotto

Mauro TORTA 03.07.05 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Non ne posso più...
Sul Corriere di ieri mi è toccato leggere una meravigliosa intervista ad Andreotti che pontificava su come oggi l'unità nazionale, a livello politico, non sia più possibile come invece lo è stato negli anni d'oro dell'intesa PCI-DC...

Beppe, mi sono rotto di vedere in televisione i mafiosi, o ex, di leggerli sui giornali, di pagargli lo stipendio da senatore... Facciamo qualcosa?!

Morris Sigurtà 30.06.05 11:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

FARE QUALCOSA
<
Serve a niente scriversi addosso: è necessario fare qualcosa. Si concordi un programma, un pugno di cose nefaste che vanno eliminate dal nostro Paese, e per ciascuna di esse concordare un'azione, magari dei referendum.

Prospero Pirotti 29.06.05 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Approfitto del Blog dedicato ad Andreotti e alla mafia per informare gli amici utenti del sito dell'approdo in Internet di www.giuseppespagnolo.it . Un'inchiesta Web che racconta il delitto politico mafioso di Giuseppe Spagnolo in occasione del 50° anniversario della sua morte. Ricordo inoltre che è stato pubblicato nei giorni scorsi "Il Sindaco Buono", un libro a fumetti che racconta il delitto Spagnolo (in download su www.giuseppespagnolo.it).

Calogero Giuffrida 29.06.05 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
volevo sapere se secondo voi è possibile attraverso un Referendum Propositivo, far inasprire le pene nei confronti di chi ha una funzione pubblica (tipo alto tradimento o simili) visto che vivono con i nostri soldi e mi pare non abbiano Nessunissima necessità di rubare i soldi ad un paese che di soldi non ne ha più..
Se fosse possibile mi impegnerei in prima persona per la raccolta delle firme..
Grazie,
Benny

Benny Trespo 29.06.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

iL Mitra & la Storia
da www.ricostruire.it

La Francia alla vigilia della Rivoluzione presenta impressionanti punti di contatto con l'Italia berlusconiana: un defict pauroso, una politica fiscale esosa, una classe dominante, i nobili, inetta, cialtrona ed arrogante, i cui antenati, almeno, qualcosa avevano rischiato, per conseguire quella condizione di privilegio. Nell'era berlusconiana non pare esista una classe *sociale* dominante: è un quadro sociale complesso. Lasciando ad altri l'analisi sociologica dell'Italia Berlusconiana, una sola categoria mantiene intatti i connotati della "Classe dominante". Sono i politicanti.
 Vediamo se questa lettura può essere una farneticazione letteraria.
A) Autonomia Finanziaria (Finanziamento pubblico) imposta
B) Immunità (parlamentare)
C) Licenza di Sportula (Consulenze-Incarichi)
D) Possesso dei mezzi di comunicazione di massa

Non sono gli stessi privilegi della Aristocrazia francese alla vigilia della Rivoluzione?
La Borghesia elaborò il pensiero politico, che portò al rovesciamento della Anomalia. Ma fu il popolo, che assalì la Bastiglia. Lo stomaco era vuoto: l'accortezza dell'attuale "classe dominante" ( i politicanti) fin qui è stata proprio quella di tenere buono il popolo. E la Borghesia? Mai scesa in piazza. Non è nella sua cultura scaraventare sul tavolo di Scassagnini e Raffaele Lombardo le cartelle ICI. E sarà del tutto espropriata,manovra dopo manovrina. 
 - Un Consigliere comunale si convincerebbe da solo, con il confronto delle idee, che pretendere 4 milioni al mese in un contesto sociale come quello catanese, è un insulto?
Avete visto mai un consigliere comunale accettare il "democratico" confronto delle idee?
- Un Sindaco sul tipo Scassagni-Dominici si convincerebbero da soli che con parte di quei miliardi si potrebbe alleviare la pressione fiscale a vantaggio anche degli affittuari, ovvero della Collettività nella sua interezza? Puoi ricorrere a tutti gli "insulti" che vuoi.
- Un editore si convincerebbe mai da solo che dare rilevo di stampa alla "Nuova povertà", dopo avere venduto l'ennesima intervista, è una provocazione?
- Si convincerebbero mai da soli che il finanziamento della loro campagna elettorale è una spinta verso il baratro data alla Collettività nella sua interezza? Che il Finanziamento pubblico è stato "democraticamente" bocciato due volte?
- In che modo, con quali mezzi "democratici" si potrebbe mai convincere un deputato regionale e nazionale, che quei 40 milioni al mese basterebbero ad eliminare la povertà anche dal vocabolario? L'espropriazione della casa è in corso da anni, ma non la requisiranno, per evidente opportunità.

Variazioni sul tema Nuovi Guelfi e Nuovi Ghibellini (da non perdere)  HOME PAGE  
-
www.ricostruire.it

Prospero Pirotti 28.06.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti e sopratutto a te beppe...
se tu farai qualcosa di veramente serio come per esempio un bel movimento io saro li accanto a te..
ragazzi ci stanno prendendo per il culo da sempre...ò tutto falso!!!ma lo volete capire che giornali e televisioni ci manipolano il cervello tutti i giorni non sappiamo più la verità!!ci stanno usando come schiavi e carne da macello...ci sono 77 guerre nel mondo ma perché? perché siamo troppi e saremo sempre di più..e le risorse che ci rimangono servono ad un numero tot. di persone...se fossimo già 8/9 miliardi di persone quanto sarebbe stato il nostro consumo?RIFLETTETE gente!!!!!questa é la verità,siamo comandati da un gruppo di persone che quelli che loro chiamano delinquenti a confronto sono dei chirichetti...e poi tutti gli extra comunitari li hanno portati loro per poter compensare i grandi ammanchi di soldi dalle casse pensionistiche...ragazzi secondo me é ora di scendere in piazza a chiedere un mondo nuovo...perché mi sembra strano che abbiamo avuto il dono della vita e lo sprechiamo in 70/80 anni di inferno..non sappiamo neanche chi siamo...perché viviamo...e poi un ultima cosa molto importante...le nuove generazioni saranno completamente distrutte dalla droga...in tutte le grandi metropoli e sopratutto a napoli il crack a preso il sopravvento,ragazzi di 14 anni che fumano il crack come se fosse uno scherzo,la si trova ovunque...questo ò un problema!!!é sempre meglio un popolo ignorante che un popolo colto,con quest°ultimo si sono già fatte troppe rivoluzioni...ciao a tutti e a presto

nicola simolo 28.06.05 01:20| 
 |
Rispondi al commento

So che, se sulla fecondazione assistita c'è stata una leggera campagna di boicottaggio, su questo la disinformazione sarebbe non solo bipartisan ma TOTALE... comunque: in seguito all'articolo comparso sull'Espresso (vedi "MANDIAMOLI A LAVORARE"), mi è venuto un dubbio: non sarebbe possibile proporre un referendum per DIMEZZARE LO STIPENDIO a parlamentari, senatori ed europarlamentari italiani? HAI IDEA DI QUANTE PERSONE IN ITALIA FIRMEREBBERO PER UN REFERENDUM COSI'? In un anno, salterebbe fuori l'equivalente di una manovrina economica, e in + penso che TUTTI gli italiani, tranne appunto i parlamentari, sarebbero d'accordo. La campagna di raccolta firme potrebbe avere uno slogan tipo "vogliamo una classe politica che si occupi di politica, non di come fare un sacco di soldi senza muovere un dito" (ovviamente si può abbreviare e migliorare, è solo una bozza di slogan...).

E' folle, lo so, ma siamo pur sempre, dicono, una democrazia, per cui un referendum popolare non può essere ignorato, al più eluso.

E come proposta piacerebbe a tanti, tantissimi italiani, indipendentemente dal ceto sociale e dallo schieramento politico (o apolitico).

Paolo Stefan 27.06.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

MANDIAMOLI A LAVORARE :
Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA'e senza astenuti (ma và ?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa 1.135,00 al mese.
Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare
nei verbali ufficiali.
STIPENDIO 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa 9.980,00 al mese
PORTABORSE circa 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa 2.900,00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da 335,00 circa a 6.455,00)
+
TELEFONO CELLULARE gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FRANCOBOLLI gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
FS gratis
AEREO DI STATO gratis
AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE MORTE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!!)
Circa 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu e d una scorta sempre al suo servizio)
La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.
La sola camera dei deputati costa al cittadino 2.215,00 al MINUTO !!
Far circolare.......si sta promovendo un referendum per l' abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari............ queste informazioni possono essere lette solo attraverso Internet in quanto quasi tutti i massmedia rifiutano di portarle a conoscenza degli ital iani......
PER FAVORE CONTINUATE LA CATENA

Simone Ravagni 27.06.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteo Martini: su un paio di blog avanti, una signora, figlia di comunista, ricordava l'insegnamento del padre:

"se hai qualcosa in più di un altro dividila con lui"

Come dico sempre, la concretezza sta nelle regole semplici.

I "saputelli" servono più che altro a fare danni!!

Ciao

ivan verdi 27.06.05 13:50| 
 |
Rispondi al commento

X MATTEO MARTINI

- Certo, stando ai nostri libri di storia e alla maggior parte dei nostri giornali coi comunisti non si mangiava. Peccato che le informazioni sono accuratamente filtrate e modificate. Esempio:quanto spazio si da alla Resistenza e ai partigani? Un paragrafo se sì! Così i nostri bambini non sanno nemmeno da chi hanno ricevuto la possibilità di vivere un mondo migliore. E poi, hai mai provato anche a sentire la controparte, tanto per farsi un'idea?

- Lo sapevi che prima le ragazze dell'Est non avevo la necessità di prostituirsi per sopravvivere, vero?

- Dici di non ritenere gli USA dei santi, ma loro hanno forse cusato la morte di più di 20 milioni di persone. Nella guerra del Vietnam morirono "solamente" quattro milioni di vietnamiti.

- Non credo di fondare un partito, forse sono proprio quelli il male della società. Molta gente rimette il compito di farsi amministrare in mano di pochi che agiscono seguendo le ottuse ideologie a cui si ispirano quei partiti.

Bassetti Niccolò 27.06.05 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Salve deisdero solamente comunicare, senza commentare perchè si commenta da solo, un indirizzo dove potrete leggere un comunicato sconcertante.

http://autistici.org/

ciao

Rosario Moreno 27.06.05 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Grave atto intimidatorio
Lasciateci almeno il Diritto al Lamento

In un pezzo mi occupo, tra gli altri, di Bassanini (Ds) e mi querela per minaccia una tale, neanche a dirlo, Ds, della quale non mi sono mai occupato, non conoscendola nemmeno. Così ci si vendica del libero pensiero senza sporcarsi la coscienza: giusto per incominciare, ho dovuto pagare uno Studio legale.
Il Pds ci lasci almeno il diritto al lamento
-
www.ricostruire.it
Senza parole

Prospero Pirotti 26.06.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento


Per Bassetti Nicolo`:
X MATTEO MARTINI

- Ma tu consideri le Mercedes e le vasche idromassaggio come beni di consumo? Allora in Italia siamo tutti poveri dato che la maggior parte della popolazione non ha una Mercedes. Meglio così, sono tra le macchine che consumano di più.

MM
Puoi metterci dentro anche televisori a 30 pollici e computer, cose che comunque qui in mmolti hanno e in Russia no

Per Bassetti Nicolo`:
- Secondo me non hai argomenti con cui controbattermi e giri sempre intorno alla questione della diattura. Incarni perfettamente la politica Usa del dopoguerra, quando i mass media bombardavanbo le masse presentando il comunismo come il male del mondo, per così ottenere il pieno consenso dalla gente nella lotta contro uno spettro.

MM
Uno spettro piuttosto reale

Per Bassetti Nicolo`:
- Terzo. Ragiona su quello che scrivi. E' chiaro che, se lo Stato forniva i beni di consumo, il reddito pro capite doveva essere più basso perchè gli abitanti non dovevano cosumare e comprare in continuazione come facciamo noi.
NON CI AVEVI MAI PENSATO, VERO? I nostri salari aumentavano continuamente per far aumentare la produzione delle nostre industrie. Ora non aumentano più perchè il sistema è arrivato al tracollo e la prima necessità dei capitalisti è quella di salvarsi.

MM
Non ho mai parlato di reddito ma di TENORE DI VITA.
In Romania sotto Ceaucescu si moriva di fame.
Tu quante volte hai saltato il pasto.
Dovresti aver vissuto qualche mese sotto Ceaucescu, adesso la penseresti in maniera diversa

Per Bassetti Nicolo`:
Quarto. Se finora il comunismo si è manifestato esclusivamente come dittatura, non è detto che lo debba essere anche in futuro.

MM
Dopo 20 milioni di morti vogliamo fare un secondo tentativo?

Per Bassetti Nicolo`:
- Quinto. Visto che ti garba parlare delle dittature per chè non annotiamo tutte quelle appoggiate e sostenute economicamente dagli americani. Che cosa credi che delle dittature filoccidentali non si uccidevano gli oppositori? Ecco degli esempi: Grecia, Cile, Argentina, Sud Africa, Cuba, Nicaragua, Panama, Salvador, Corea del Sud, Libia, Egitto, Iraq etc. etc.

MM
Mai detto che gli USA sono dei santi

Per Bassetti Nicolo`:
- Sesto. Se con Gorbaciov la Russia andava molto bene, perchè non è riuscita più a contrastare l'America?

MM
Mai detto che con Gorbaciov la Russia ( che era ancora l` URSS ) andava bene.
Al piu` c` era piu` liberta`

Per Bassetti Nicolo`:
- Settimo. Visto dove ci sta portando il capitalismo, non credi sia meglio intraprendere una strada alternativa? Non mi riferisco per forza al comunismo ma anche ad altri possibli sistemi economici.

MM
Vai avanti.
Se hai qualche buona idea fonda un partito e candidati

Per Bassetti Nicolo`:
Non ti sbagliare io non appoggio la dittatura comunista, ma continuo a ribattere perchè se il comunismo è il male, di certo il bene non è il capitalismo.

MM
Su questo sono al 100% d` accordo.
Ma spesso ( vedi " The cronicles of Riddick " ) la scelta non e` tra male e bene ma tra un male e un male minore

Per Bassetti Nicolo`:
PS: SE NON RISPONDI (liberissimo di farlo) SOLO PERCHE' L'HO SPARATA GROSSA; MI SPINGI A PENSARE CHE TU NON LO FACCIA POICHE' SCARSEGGI DI ARGOMENTI DA TRATTARE.

MM
Oppure perche` non ho tanto tempo da spendere oppure perche` sono stanco.
Non fare il bambino e provocare per cortesia.
Quanti hanni hai 15?


matteo martini 26.06.05 15:29| 
 |
Rispondi al commento

X quelli che non hanno pudore nell'attaccare in maniera infima le idee di Marco Covone:

credo fermamente che abbia detto una fra le cose più utili di questo blog(utili perchè, a mio avviso, è da qui che si deve partire per sperare di cambiare qualcosa). Davvero siete così ingenui, o dissociati, o stupidi da non vedere il rapporto causa-effetto così evidente fra la nostra essenza più vera e lo stato di questo meraviglioso e dannato paese?
Gli Italiani SONO come li dipinge il Covone! E il fatto che ciò venga negato mi atterrisce, mi indigna e mi fa perdere le speranze... Ho avuto modo di vedere con i miei occhi i comportamenti di chi lavora a contatto con grossi personaggi(lavoro con i congressi, capirete...): vedo scene di tale untuosa sottomissione che si possono trovare solo nei peggiori film sulle vicende settecentesche. E, Vi assicuro, certe persone non reagiscono neanche quando personalmente offese. Ho visto persino un'obeso(clinicamente parlando)che avrebbe potuto tranquillamente evitare il servizio militare, provare a percorrere un "percorso di guerra" come "allievo Ufficiale"(rampollo di buona famiglia non può mischiarsi alla truppa e la RACCOMANDAZIONE è d'obbligo) rischiando l'infarto(dopo uno svenimento si sono accorti che, forse non era il caso di insistere e lo hanno finalmente congedato definitivamente). Ho visto figli (ignoranti e arroganti) di dirigenti bancari entrare in grosse aziende e cominciare la carriera da posti di responsabilità, a volte(sì, ne ho visti e conosciuti più di uno)senza averne le capacità.
Potrei continuare a lungo.
Quindi, io credo, gli Italiani sono ormai lungi dal poter essere definiti "brava gente" e credo ancor di più che, nonostante l'amore che si può provare per il proprio popolo, non bisogna mai fare in modo che la coscienza e l'etica abdichino: altrimenti, ripeto non potra mai cambiare niente perchè niente capiremo, anzi, come già succede, quando iniziamo a capire siamo già costretti a rimuovere. Rimuovere come abbiamo fatto nel dopo-guerra col fascismo: la Germania ha guardato in faccia il suo passato, lo ha elaborato e, quindi superato, noi abbiamo deciso di far finta di niente, in modo da poter prima o poi ricaderci: semplicemente un colpo di spugna e il fascismo con la sua storia si è ridotto ad un incidente di percorso che "CI E' CAPITATO"(poverini!...)e che è molto meglio non nominare neanche. Penso che bastino gli esempi della nostra integrità morale...per chi si permette di insultare certe opinioni: e per chi sostiene che non si può fare di tutta l'erba un fascio, affermo che anche se non c'è totalità, c'è comunque eccesso.
Quindi per tutti quelli che pensano davvero che ci sia una netta demarcazione fra "NOI" e "LORO": poveri illusi! Aprite gli occhi, anche se risulta doloroso!!!
Scusate la prolissità, ma constatare che c'è gente che, in pratica, ragiona sulla politica come si "sragiona" in uno stadio mi fa cascare le braccia! E le idee si affastellano...
Saluti.
Luca

Gian Luca Andrisani 26.06.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Un commento piccolo piccolo, banale banale.

E' retorico o scontato chiedere il ritorno ad una politica del dialogo (anche duro)?
Dove non si proclama non si abbaia, ma si può proporre e discutere (magari anche in modo leggero, alle volte inutile),per riavvicinare coloro che vivono di politica ma non nella politica a chi oramai è stanco marcio di assistere alle spartizioni delle briciole di questo martoriato paese?

Julien Van Saint 25.06.05 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Una sola domanda a tutti:
Perchè i referendum per essere validi debbono raggiungere la percentuale dei votanti del 50%+1 degli aventi diritto? Se una certa percentuale non và a votare è un loro problema, consideriamo solo gli IMBECILLI che vanno a votare e su questi si contino le preferenze. Mi sembra più democratico

Gioacchino Ciancaglioni 25.06.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Una sola domanda a tutti:
Perchè i referendum per essere validi debbono raggiungere la percentuale dei votanti del 50%+1 degli aventi diritto? Se una certa percentuale non và a votare è un loro problema, consideriamo solo gli IMBECILLI che ci vanno e su questi si contino le preferenze. Mi sembra più democratico

Gioacchino Ciancaglioni 25.06.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

X MATTEO MARTINI

- Ma tu consideri le Mercedes e le vasche idromassaggio come beni di consumo? Allora in Italia siamo tutti poveri dato che la maggior parte della popolazione non ha una Mercedes. Meglio così, sono tra le macchine che consumano di più.

- Secondo me non hai argomenti con cui controbattermi e giri sempre intorno alla questione della diattura. Incarni perfettamente la politica Usa del dopoguerra, quando i mass media bombardavanbo le masse presentando il comunismo come il male del mondo, per così ottenere il pieno consenso dalla gente nella lotta contro uno spettro.

- Terzo. Ragiona su quello che scrivi. E' chiaro che, se lo Stato forniva i beni di consumo, il reddito pro capite doveva essere più basso perchè gli abitanti non dovevano cosumare e comprare in continuazione come facciamo noi.
NON CI AVEVI MAI PENSATO, VERO? I nostri salari aumentavano continuamente per far aumentare la produzione delle nostre industrie. Ora non aumentano più perchè il sistema è arrivato al tracollo e la prima necessità dei capitalisti è quella di salvarsi.

- Quarto. Se finora il comunismo si è manifestato esclusivamente come dittatura, non è detto che lo debba essere anche in futuro.

- Quinto. Visto che ti garba parlare delle dittature per chè non annotiamo tutte quelle appoggiate e sostenute economicamente dagli americani. Che cosa credi che delle dittature filoccidentali non si uccidevano gli oppositori? Ecco degli esempi: Grecia, Cile, Argentina, Sud Africa, Cuba, Nicaragua, Panama, Salvador, Corea del Sud, Libia, Egitto, Iraq etc. etc.

- Sesto. Se con Gorbaciov la Russia andava molto bene, perchè non è riuscita più a contrastare l'America?

- Settimo. Visto dove ci sta portando il capitalismo, non credi sia meglio intraprendere una strada alternativa? Non mi riferisco per forza al comunismo ma anche ad altri possibli sistemi economici.

Non ti sbagliare io non appoggio la dittatura comunista, ma continuo a ribattere perchè se il comunismo è il male, di certo il bene non è il capitalismo.

PS: SE NON RISPONDI (liberissimo di farlo) SOLO PERCHE' L'HO SPARATA GROSSA; MI SPINGI A PENSARE CHE TU NON LO FACCIA POICHE' SCARSEGGI DI ARGOMENTI DA TRATTARE.

Bassetti NIccolò 25.06.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento


Continuo a non capire come sia possibile che il tribunale abbia sostenuto che Andreotti HA VERAMENTE INCONTRATO i mafiosi e che nessuno ( TG, quotidiani ) ne abbia parlato.
Qualcuno mi puo` illuminare al riguardo?

matteo martini 25.06.05 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe:)

"lui è...lui è un mascalzoncello che ce l'ha fatta" per dirla alla grillo:))
Comunque stiano le cose, la domanda che potremmo farci potrebbe essere "come mai ce la fanno?"
c'è un detto che dice "quando il gatto non c'è i topi ballano:)"
Ecco forse forse ci sfugge una cosa...semplice:)
ce la fanno perchè non c'è nessuno che li può controllare:)
Se gli elettori non hanno potere di controllo
sull'operato dei loro rappresentanti.....
i topi ballano:)
E come mai non si ha il controllo?
In una democrazia si dice che il popolo è sovrano
allora, perchè facciamo l'inchino all'onorevole anzichè essere lui a farcelo a noi?
La parola Onorevole, dovrebbe significare, colui che è onorato di servire il popolo:))
invece è l'inverso, siamo noi ad onorare l'onorevole:))))
gli diamo carta bianca, stipendi favolosi, non gli facciamo pagare niente, tutto gratis....
gli diamo l'immunità, così possono continuare a fare i loro sporchi affari......
Non ti sembra un pò strano?
Non siamo in una democrazia.....demos crazia
il governo di molti....abbiamo centinaia di questi molti che ci assoggettano ai loro vizi.
Sono pieni di vizi, corrotti, arroganti.......
"Mi scusi onorevole posso disturbarla?"
ma vaff....lo!!!:))
Siamo un pò così....provinciali, adoratori dell'autorità, ci piace un pò....altrimenti faremmo qualcosa non ti pare:))
Un abbraccio come sempre
il guerriero poeta

roberto berera 24.06.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e ciao a tutti...
anzitutto ancora grazie per il tuo spettacolo dell'anno scorso ad Aprilia (LT) quando hai incontrato i manifestanti del "No alla Turbogas".

Anzi, se sarà possibile, è la prima volta che entro in questo blog e non l'ho "studiato" a fondo, mi piacerebbe spedire delle foto di quella sera splendida...

Il mio argomento politico è questo...
Perché nessuno ammette che Forza Italia e Ds, nonostante simboli, bandiere, inni e colori diversi, sono esattamente lo stesso partito?
Due amebe politiche, magmatiche, che si allargano e si restringono a seconda di come soffi il vento, colmando i propri spalti di esperti velisti, poltronari (come si dice a Roma).
Potrebbe sembrare un discorso disillus-demagogico del tipo "tutti sono uguali, tutti rubano alla stessa maniera", ma posso assicurare che ho (tutti noi abbiamo) i motivi fondati per non credere più alla classe politica.
1. Se leggete gli statuti di tutti gli organi istituzionali (partendo dai Comuni), sono i dirigenti dei settori che firmano tutte le carte, mentre gli assessori danno solo le... "indicazioni politiche" (cosa saranno mai poi queste indicazioni politiche?)
2. L'ultima faccenda del referendum ha dimostrato che le due coalizioni non sono concordi su nessun punto. Gianfranco Fini, dopo aver annunciato di votare sì, non è più riuscito a riunione il direttivo di An, perché è stato messo in minoranza. Rutellaccio ha usato un tema etico-scientifico che può cambiare il mondo per logiche partitiche e (non) politiche.
Negli Stati Uniti, a quanto pare, se voto repubblicano e se voto democratico, è diverso, sono due elettorati diversi. Se voto repubblicano, voglio un governatore che abbassi le tasse riducendo la previdenza sociale e brutalizzi i criminali. Se voto democratico dovrei avere una sensibilità più cosmopolita, più tollerante nei confronti dell'immigrazione e attenta verso le situazioni di disagio. Almeno così pare...
In Italia non ci sono rimaste neanche le illusioni di diversità.
Ma io non vi inviterò a non andare a votare. Andiamo alle urne e votiamo... arriverà prima o poi qualcuno capace di cambiare il mondo... ma con la certezza che non sarà mai un politico.

A presto
G.


Ps. Ciao Faber, grazie per tutto

Giuseppe Zaccone Commentatore in marcia al V2day 24.06.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

E' possibile trovare in rete la sentenza completa?
Se tu la hai potresti farmela avere?

Grazie

Emiliano

emiliano ottazzi 24.06.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

I problemi sono tre: i politici corrotti sotto tutti gli aspetti, coloro che li criticano solo per sfogarsi irrazionalmente e i falsi salvatori del popolo che non sono capaci di guardare in faccia la verità tutta intera.

Stefano Di Pasquale 23.06.05 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Quanti Andreotti ci sono in giro per l'Italia? Ad esempio il sindaco del comune dove io risiedo, in Prov. di VT dirige una giunta di centrosinistra. E' stato capo dei promotori finanzieri della Bipop Carire ed e' stato indagato per reati gravi nella nota vicenda finanziaria, non minore della Parmalat, ma di cui si e' parlato ben poco. Si comporta come Berlusconi, ha il suo stesso concetto di democrazia, di legalita' e stesso humor. Ma piace anche alla sinistra, non a tutta s'intende. Evidentemente Andreotti e' stato superato. Nuovi modelli hanno preso il suo posto, piu' trasversali, piu' popolari, piu' accessibili, piu' ignoranti e piu' gretti, ma altrettanto pericolosi e pronti a farla franca.

Gisella Anselmi 23.06.05 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa a Beppe se pubblicizzo i mio blog sul suo, ma è per non intasarglielo troppo e tratta un argomento specifico da lui ancora non trattato

LA CARTA DEI DOVERI ADERITE!

cliccate sul mio nome e cognome

Claudio Carroccio 23.06.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Fino a quando in Italia si continuera a vedere la politica come un posto di lavoro per noi italiani nn cambiera mai nulla e saremo usati solo come materia prima da cui attingere per il loro guadagno,i nostri politici nn hanno ancora capito che il posto che occupano e un posto di grande responsabilita si ha il potere decisionale che influenza la vita di milioni di persone,ma a quanto pare se ne infischiano.In Europa siamo il paese dove paghiamo piu tasse,dove il sistema sanitario fa acqua da tutte le parti dove chiunque si sveglia una mattina e si sente in diritto di fare una nuova legge o una nuova tassa dove i nostri prodotti agricoli vengono mandati al macero per importare prodotti da altri paesi qualitativamente inferiori,il made in Italy ormai nn esiste piu,cio nonostante per non si fa niente per fronteggiare la crisi,in aggiunta metti il caroEURO siamo nella cacca fino al collo e ora che si faccia qualcosa perche non si puo andare avanti in questo modo,cosa restera ai nostri figli apparte i debiti?Saluti a tutti.

Dino Marletta 23.06.05 14:07| 
 |
Rispondi al commento

23 giugno 2005 ore 13:00

Ho appena assistito alla trasmissione di Michele Mirabella e Ambra Angiolini su rai3. Si discuteva dei privilegi parlamentare con relativi stipendi... - telefona un pensionato rivolgendosi, ironizzando ad Ambra Angiolini come sig.ra Renga ma poi sfogandosi del suo stipendio di 540 euri termina la telefonata piangendo con pudore.

Mi chiedo: è possibile fare una referendum in cui si può scegliere ogni tot anni un certo qual numero di politici INDICANDO NOME E COGNOME da escludere a vita da ogni attività pubblica pagata con i soldi dei soliti ignoti.

Lo so è impossibile....

ma prova sul tuo blog a lanciare il sondaggio

continua così...
ciao Pino


Antonio Giordano 23.06.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Mah!! Io resto dell'idea che, in ultima analisi, la politica in difesa delle classi deboli la facciano i "comunisti".

I paladini del libero mercato, se davvero si volessero porre come alternativa unica allo spauracchio comunista, qualche danno in meno potevano farlo.

Saluti

ivan verdi 23.06.05 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Filippo Trascinelli comprati l'ultimo libro di Marco Travaglio "Intoccabili", li racconta tutto (..quello che non dice la televisione..) sui processi andreotti, sui "martiri" Falcone - Borsellino, sulla lotta alla mafia iniziata ma poi interrotta astutamente sul più bello, le confessioni di Buscetta..

Si dice che quando la mafia "non fa casino" o non se ne parla vuol dire che sta bene e sta prosperando.. al contrario di quando fece le grandi stragi che stava per essere colpita proprio al cuore ..

immagina allora oggi a che livelli è arrivata.. nessuno parla più di mafia, e nessuno più la combatte, sai perchè? Perchè si sente sicura che a Roma c'è e ci sarà qualcuno che la protegge..

La copertina del libro inizia appunto con: "perchè la mafia è al potere.. " e già si capisce tutto dov'è arrivata la mafia oggi o dove si trova, non è più un fatto siciliano o palermitano come lo era fino agli anni ottanta, è andata ben oltre..

Rosario Pisanò 23.06.05 11:19| 
 |
Rispondi al commento


Per Ivan Verdi:
" Caro MM, siccome in uno dei blog precedenti io stesso mi definivo "comunista", scrivo per prendere le difese dell'amico Nicolò Bassetti.

MM
Se credi ancora nel comunismo dopo tutto quello che e` successo nel mondo.. non so cosa dire!!

Per Ivan Verdi:
Parto innanzitutto da un presupposto: conosco tante persone, che considero intelligenti, le quali si dichiarano anch'esse comuniste. Ci deve essere un motivo. Il motivo semplice è, come dice l'amico Bassetti, che magari tutti loro (noi) credono che unirsi serva a combattere le ingiustizie, per ottenere diritti.

MM
Certo, Picasso, moltissimi letterati italiani ( Moravia in primis mi pare ), il piu` grande architetto sudamericano e molti altri geni si dichiaravano comunisti.
Anche il piu` grande presidente americano ( Roosevelt ) sosteneva di preferire Stalin a Hitler.
Questo perche` l` illusione " psichiatrica " del comunismo abbaglia tanto le persone di intelligenza mediocre quanto i geni. Anzi, forse soprattutto i geni.
Secondo molti psicologi ( Watlawick in testa
) e` piu` facile cadere vittima dei paradossi se si ha un` intelligenza elevata

Per Ivan Verdi:
Non entro nel discorso delirante del paragone tra vita in USA e URSS, che già risolvemmo alle scuole elementari.

MM
Nel senso che e` un discorso ovvio?

Per Ivan Verdi:
Nè voglio sviluppare a discorsi del tipo mercedes e vasche idromassaggio rumene.
Voglio, come sempre, cercare di guardare avanti e per rimanere in casa nostra, in Italia, dico 2 cose:

A) In Puglia hanno eletto un nuovo presidente regionale di rifondazione comunista; vogliamo vedere dove riesce ad arrivare? Non mi pare che la Puglia possa figurare tra le regioni"facili" da amministrare; il banco di prova mi sembra importante;

B) Una regione che storicamente è considerata tra le meglio amministrate del nostro disastrato Paese, è altrettanto storicamente definita "rossa"; anche questo vorrà dire qualcosa.

MM
Le persone in se` possono essere anche valide e puo` darsi che ottengano dei risultati, Bassolino secondo molti e` stato un ottimo sindaco di Napoli pur essendo di sinistra. Ma il tutto ha funzionato e puo` funzionare se l` Italia rimane una nazione democratica, con liberta` di mercato e quindi anticomunista.


Saluti a tutti.

Postato da: ivan verdi il"

matteo martini 23.06.05 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro MM, siccome in uno dei blog precedenti io stesso mi definivo "comunista", scrivo per prendere le difese dell'amico Nicolò Bassetti.

Parto innanzitutto da un presupposto: conosco tante persone, che considero intelligenti, le quali si dichiarano anch'esse comuniste. Ci deve essere un motivo. Il motivo semplice è, come dice l'amico Bassetti, che magari tutti loro (noi) credono che unirsi serva a combattere le ingiustizie, per ottenere diritti.

Non entro nel discorso delirante del paragone tra vita in USA e URSS, che già risolvemmo alle scuole elementari. Nè voglio sviluppare a discorsi del tipo mercedes e vasche idromassaggio rumene.

Voglio, come sempre, cercare di guardare avanti e per rimanere in casa nostra, in Italia, dico 2 cose:

A) In Puglia hanno eletto un nuovo presidente regionale di rifondazione comunista; vogliamo vedere dove riesce ad arrivare? Non mi pare che la Puglia possa figurare tra le regioni"facili" da amministrare; il banco di prova mi sembra importante;

B) Una regione che storicamente è considerata tra le meglio amministrate del nostro disastrato Paese, è altrettanto storicamente definita "rossa"; anche questo vorrà dire qualcosa.

Saluti a tutti.

ivan verdi 23.06.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento


Per Bassetti Nicolo`:
" Molte volte gli chiediamo di raccontarci come vivevano e ci ha detto che, se non fosse stato per la sanguinosa dittatura, il sistema comunista era perfetto "

MM
Chissa` come mai DOVUNQUE ci sia stato il comunismo c` e` anche stata una dittatura.
Cina, URSS, Romania, Bulgaria, Vietnam, Cuba, Germania Est, ..
Che caso?

Per Bassetti Nicolo`:
e, dato che tutti gli individui dovevavno avere gli stessi beni di consumo, non prevedeva la povertà.

MM
Infatti vai a farti un giretto in Romania o in Ucraina a vedere tutte le Mercedes che ci sono, le vasche idromassaggio, etc.
Vai a vederti quale e` il reddito medio di queste persone!!
E vai a chiedere loro come stavano 20 anni fa!!

Per Bassetti Nicolo`:
In Russia la povertà è arrivata solamente con la caduta dell'URSS e coon Gorbaciov.

MM
Siamo al delirio.
Dopo questa tua sparata e` meglio che chiudiamo l` argomento.
Non mi sento neanche di rispondere

matteo martini 23.06.05 05:49| 
 |
Rispondi al commento

X MATTEO MARTINI: ti chiedo di poter riprendere la notsra piacevole conversazione da persone civili, per poter allargare la nostra vista...

X CHIUNQUE VOGLIA PARTECIPARE ALLA NOSTRA CONVERSAZIONE

- Il comunismo, così come il fascismo o altri movimenti sociali, non muore nè nasce mai. Vivono continuamente, a volte salendo alla ribalta, altre volte serpeggiando per terra. Infatti questi movimenti(chiedo scusa per la ripetizione) si appropriano di concetti e caratteristiche proprie del genere umano. Quante volte nella storia l'uomo desidera unirsi per combattere le ingiustizie, per ottenere diritti, e il comunismo non ha fatto nient'altro che riunire questi sentimenti per riunire sotto un simbolo molte persone. Lo stesso vale per gli altri movimenti.
- Non sono tanto convinto che il comunismo sia morto, non so' se hai mai sentito parlare di cooperative agricole per constrastare lo stradominio nel mercato dell'agricoltura di grandi produttori. Eppure per vivere queste cooperative non hanno necessariamente bisogno di un dittatore.
- Altro esempio. Già dall'asilo e dalle scuole elementari noi e i nostri figli siamo aabituati as usare oggetti in comune e che non hanno un unico proprietario.
- Il fratello della mia nonna, scapolo fino ai 60 anni, si è sposato con una russa. Molte volte gli chiediamo di raccontarci come vivevano e ci ha detto che, se non fosse stato per la sanguinosa dittatura, il sistema comunista era perfetto e, dato che tutti gli individui dovevavno avere gli stessi beni di consumo, non prevedeva la povertà. In Russia la povertà è arrivata solamente con la caduta dell'URSS e coon Gorbaciov.

Bassetti Niccolò 22.06.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa mi sono sempre chiesto, i signori che sono al potere che ci governano, che ci chiedono tasse, oneri e ci propinano cosa dobbiamo fare, comprare, vedere etc etc.. sono nostri simili (o no!!) e persone come noi che (aime!!) abbiamo messo al potere e gli permettiamo di prenderci per i fondeli, ma i referendum popolari a cosa servono?!.. scometto che un bel referendum se mandare a casa o no i nostri "potenti" avrebbe di sicuro un bel quorum. Basta unire le varie associazioni per i diritti del cittadino e organizzare qualche bella protesta seria, senza distinzione di partito (siamo tutti sulla stessa barca!!)

Fabio Callegaro 22.06.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

fuga di cervelli

la risposta italiana al problema é semplicissima

smettere di fabbricare cervelli!

ci vorrà ancora qualche anno mainfine saremo finalmente a livello celebrale saremo un paese di veline e calciatori, sarà bellissimo

tutti come in un grande talkshow della filippi

igor novelli 21.06.05 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Intelligente, Andreotti è incredibilmente intelligente.
In compenso ci sono,specie a sinistra molti che hanno ancora paura di quello che sà.
In compenso a Roma ci sono migliaia di persone che sanno quello che i magistrati ignorano...
Volutamente.
Allora chi è più mafioso?

Filippo Trascinelli 21.06.05 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Condivido totalmente tutto quello chè hai detto su Andreotti!! Per me é gia' "tumulato". Deve trionfare la verita' su tutto, anche sulle verita' scomode. Ciao !!

carlo bellusci 21.06.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo un commento generale che durante una di queste notti insonni mi è passato per la testa.. ( forse era meglio se mi prendevo un bel sonnifero..)
Pensavo.. Berlusconi è il presidente del Consiglio ed quindi il pesidente del governo che è attualmente in carica..
Fin qui niente di strano..
Ora chi elegge il presidente del consiglio? e chi gli paga lo stipendio?...
In definitiva chi è il Suo DATORE DI LAVORO?...
bè la risposta è ovvia e stupida..... il popolo italiano.. cioè NOI...
E qui c'è la cosa strana.. dico strana per nn dire NON COMUNE..
chi lavora come me da dipendente sa benissimo che durante l'orario di lavoro prima di qualsiasi interesse personale viene l'interesse dell'azienda .. in poche parole durante l'orario di lavoro non mi devo fare i "cavoli" miei ma devo fare quello che il mio datore di lavoro vuole. Devo seguire delle direttive per il bene aziendale. ( nel mio caso è il direttore del punto vendita dove lavoro che mi dici per esempio di spostare un bancale da un punto A a un punto B)...

Ora arrivo al dunque..

Perchè il Signor Berlusconi seconda carica italiana e nostro dipendente a tutti gli effetti non fà quello che il popolo italiano vuole? cioè quello che gli italiani gli dicono di fare..
Perchè per esempio non abolisce per dirne una il canone rai?.. perchè?
Io come dipendente se non seguo le direttive delle mia azienda dopo tre lettere di richiamo e varie sanzioni vengo licenziato.. questo è anormale immorale e scorretto ( voi direte benvuto nel mondo d'oggi .. )
Io non sono nessuno e non ho nessun seguito ma Lei signor Grillo deve assolutamente far risonare questa cosa. La gente ( la maggior parte ) me compreso è ignorante ( nel senso che ignora molte cose.. ) ma se gli si parla con esempi reali capisce ...e se capisce come dice Lei diventa pericolosa..
Tre lettere per Berlusconi sarebbero poche.. facciamo 5 ma son sicuro che nell'arco di sue settimane si andrebbe a votare di nuovo.


Ho parlato di Berlusconi xchè è lui l'attuale capo dei nostri dipendenti. Se ci fosse stato Rutelli o chiunque altro avrei parlato di lui.
Non ho preferenze politiche ne sono anarchico ma NON MI PIACE ESSERE PRESO PER IL CUXO da uno che attraverso i contributi pago.
Ora quello che Noi vorremmo ( ovviamente non tutti ) è il giusto. Non di più non di meno. Qui siamo abbondantemente sotto il meno su tutti gli argomenti di questo Blog.. ecologia salute polica economia etc.. non è difficile capire quello che vogliamo soprattutto per un personaggio intelligente come Berlusconi.. ora dobbiamo solo OBBLIGARLO a fare il suo lavoro...
Ai posteri l'ardua sentenza.

A presto.
-Bonandin Bruno
impiegato commesso in un centro pre il bricolage-

Bonandin Bruno 21.06.05 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Alexandra Mc Millan tranquilla eri già inserita in quest'altra lista più sicura

http://www.geocities.com/whatthehellsgoinon/incontro_milano.htm


hai ragione te non centri niente.

Rosario Pisanò 21.06.05 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho scoperto solo oggi il tuo Blog, e ne sono già innamorato.
Sono un laureato alla Bocconi e con un Master in Economia. Anche io sono preoccupato per le sorti dell'economia mondiale, che mi rendo conto non può continuare con l'attuale consumismo dilagante. O meglio può continuare, ma solo se inventiamo un sistema che non permetta a qualche miliardo di cinesi, indiani, africani e sud americani di avere accesso al nostro stesso tenore di vita (o ancora peggio al tenore di vita di uno statunitense medio). Nell'assenza di un tale aggeggio, di dubbia moralità, dovremo prima o poi fare i conti con il nostro sistema (forse quando il petrolio arriverà a €100 al barile sarà un buon momento per capirlo, N.B. dico QUANDO e non SE, in quanto anche il petrolio, come tutte le commodities non rinnovabili, è destinato a finire ... prima o poi).
Tuttavia queste sono problematiche più a medio termine (20-50 anni). Ciò che mi preme di più nei prossimi 5-10 anni, sono le sorti dell'economia di questo paese.
Leggendo sulla bibliografia del sito, ho visto che parli di fondare un partito politico dal nome accattivante (anche se poco serio) "a furor di popolo" che sà tanto di democrazia diretta.
Il mio interesse deriva dal fatto che sono molto preoccupato per le sorti di questo paese. Se continuiamo con questa destra o con questa sinistra (peggio la prima con i suoi monumentali interessi di parte) faremo la fine dell'Argentina tempo 5-10 anni. Lo dice uno che nel Agosto 2001 scrisse un articolo sul Sole 24 Ore avvertendo che l'Argentina stava per finire male. Oggi noto le stesse dinamiche anche in Italia. Purtroppo mancano le forze politiche per consentire un inversione di tendenza, perchè tali forze sono state soppresse dalla partitocrazia nel tentativo di garantire la sua perpetuazione.
Se il tuo partito è una cosa seria potresti inviarmi qualche informazione in proposito?

P.S. Ad ogni modo non sono l'unico pazzo a prevedere un possibile esito all'Argentina per l'Italia. Sono in compagnia dell'editorialista del Financial Times. Anche se io lo penso da parecchio tempo, non so da quanto lo pensi l'editorialista del FT.

Un saluto,
Riccardo Antoniol

Riccardo Antoniol 20.06.05 18:53| 
 |
Rispondi al commento

X ROSARIO PISANO'

(anche X Alexandra Mc Millan)

Elisabetta e inutile che mi fai apparire come il maschilista di turno,

perchè non spieghi alle tue gentili amiche cosa mi hai scritto prima che io ti rispondessi per le rime per difendermi?

Scusa, non capisco cosa c'entro io. Avevo scritto a Elisabetta dicendo che se tu organizzavi il raduno non mi sembrava il caso di aggredirti con il discorso del maschione, mi sembrava che la guerra dei sessi c'entrasse poco. Ho detto che si poteva non essere d'accordo sul metodo, non so, per me è lo stesso, ma certo non mi sento sminuita come donna se tu, che sei un uomo, organizzi il raduno per e-mail o per sito internet o altro.
Tanto più che col sistema del copia e incolla io che mi ero inserita poi non mi sono più trovata. Mi sembra un gran pasticcio.
Ma non sono amica di nessuno, sono appena entrata in questo forum e la mia era un'osservazione "neutrale"
ciao
Alexandra

Alexandra Mc Millan 20.06.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

dieci, cento, mille scatole cinesi…


Riflessioni sulla sentenza del processo Pecorelli

di Barbara Fois
24 anni di carcere per Andreotti e Badalamenti, assolti: Claudio Vitalone, Giuseppe Calò, Massimo Carminati, Michelangelo La Barbera. Devo dire che questa sentenza mi ha preso in contropiede. Beh, non solo me: dalle reazioni direi che ha sorpreso tutti. E tuttavia debbo confessare che fu la prima sentenza, quella che mandava assolto non solo Andreotti ma tutti quanti i coinvolti, che mi indignò davvero.
Mi bruciò, mi fece arrabbiare. Questa mi fa chiedere “come mai?cosa c'è dietro?”. Mi ha fatto venir voglia di rivedermi un po' tutti gli atti di questo processo e alcuni aspetti di questo caso. Così ho frugato su internet, negli archivi dei giornali, fra le deposizioni, nelle pieghe delle sentenze, nelle biografie dei personaggi… E quello che vi ho trovato mi ha fatto accapponare la pelle. Legami, connessioni, connivenze, fra gruppi di potere, massoneria, mafia, politica e finanza che lasciano sgomenti. E il ricorrere sempre degli stessi nomi rende tutto più spaventoso, anche perché si tratta di nomi conosciuti, di gente che ha potere. Sono notizie, nomi, legami che sono sotto gli occhi di tutti, ma chissà perché per molti sembrano invisibili. Vediamo insieme di ripercorrere tutta la vicenda, fin dal suo inizio.

Fatti e personaggi

1) la vittima
Carmine Pecorelli, detto Mino, viene assassinato la sera del 20 marzo 1979, con quattro colpi di una pistola calibro 7,65 : uno in faccia e tre nella schiena, nel quartiere Prati di Roma. Il corpo viene trovato quasi subito dai suoi collaboratori. E' rannicchiato dentro l'automobile, ancora parcheggiata in via Orazio, a due passi da via Tacito dove sta la redazione di OP (“Osservatorio Politico internazionale”), il giornale che dirige.
Laureato in legge, Mino Pecorelli fa in un primo tempo l'avvocato, esperto di diritto fallimentare e ben introdotto nel settore dei grandi fallimenti fraudolenti. Forse è qui che comincia a intravvedere i legami stretti che legano gli ambienti della finanza a quelli politici. Nel 1968 fonda il giornale OP, che secondo molti è uno strumento di ricatto o almeno di condizionamento del mondo politico, attraverso le notizie che Pecorelli avrebbe dai servizi segreti ai quali sarebbe legato. Almeno così riferirà Nicola Falde, colonnello del SID dal 1967 al 1969 e lo testimonierebbero i legami di Pecorelli con Vito Miceli, capo del servizio segreto militare dal 1970 al 1974, poi indagato come golpista. Certo è che il nome di Pecorelli compare nelle liste della Loggia segreta P2, il che potrebbe provare il suo rapporto con Licio Gelli.
Dal marzo 1978, dal momento in cui viene rapito Moro, OP diventa settimanale. Nel periodo del sequestro Moro il giornale pubblica tre lettere inedite del leader DC, spedite a familiari e amici. Dopo la morte di Moro, sulle pagine di OP, Pecorelli profetizzerà giochi al massacro, ricatti e la morte di un generale: quella di Dalla Chiesa, che avrebbe tenuto per sé alcune carte e il memoriale di Moro trovati in via Montenevoso, a Milano (perché poi il generale spostò dal 1 ottobre, le sue indagini a Milano?) e che il generale, come confermerà anche sua suocera all'inchiesta, non avrebbe consegnato ad Andreotti. Pecorelli sta indagando ancora sulla morte di Moro quando viene ucciso, la sera del 20 marzo 1979.
Il rapimento e l'esecuzione di Moro sono dunque al centro dell'assassinio Pecorelli. Ma perché poi fu rapito Moro? Una chiave di lettura forse ce la offrono alcune “esternazioni” di Cossiga, che raccontò in una intervista che insieme a Moro (Cossiga era allora ministro dell'Interno) stava creando il “ Piano Paters” ( o P.A.Ter.s), un piano antiterrorismo, basato su una organizzazione nuova, con una struttura nazionale, ma soprattutto con nuclei speciali, autonomi dalle strutture periferiche quali questure e prefetture. Agli inizi del 1978 Cossiga aveva sciolto tutti i vecchi servizi segreti e creato il SISMI e il SISDE coordinate dal CESIS. Facendo questo aveva sconvolto i vecchi assetti, mandato a casa un sacco di gente e fatta entrare della nuova. Era ancora tutto in alto mare, però, quando Moro fu rapito. Secondo quanto lo stesso Cossiga dice, sarebbe stato comunque pronto un piano alternativo, che però non avrebbe mai avuto il placet di Andreotti. Su tutto questo tuttavia, incombono come accuse gravissime le parole di Steve Pieczenick, uno dei “massimi esperti americani di terrorismo che fu chiamato dalle autorità italiane a fare parte del comitato di crisi istituito subito dopo il sequestro di Aldo Moro. La sua accusa <> Secondo l'esperto statunitense infatti Moro poteva tranquillamente essere restituito alla vita politica, ma ai suoi danni ci fu > il cui obiettivo finale era proprio quello che il leader democristiano <>…” (Corriere della Sera del 18 marzo 1998). Sarebbe interessante sentirlo meglio, questo esperto.
Comunque sia, il 10 maggio, il giorno dopo il ritrovamento del cadavere di Moro, Cossiga si dimise. Era a tutto questo che Pecorelli si riferiva nei suoi minacciosi articoli su OP? A questo e ad altro ancora, visti i suoi rapporti coi servizi segreti. Dalle deposizioni riportate negli atti processuali sembra che negli ultimi tempi il Pecorelli fosse molto nervoso e preoccupato e fosse convinto di finire ammazzato. Forse conosceva un segreto spaventoso: i nomi dei mandanti ( che noi non sapremo certamente mai), e forse stava per vuotare il sacco, quando fu ucciso la sera del 20 marzo 1979.
Il 21 marzo, il giorno dopo, Andreotti vara il suo V governo tripartito (DC-PSDI-PRI), con La Malfa come vicepresidente. Tempi sfortunati davvero: infatti La Malfa muore improvvisamente 5 giorni dopo. Ma non basta: il 26 marzo scoppia lo scandalo alla Banca d'Italia, in cui vengono incriminati Paolo Baffi e Mario Sarcinelli.
E' curioso che questi due signori avessero promosso indagini su altri istituti di credito come l'Italcasse e il Banco Ambrosiano, che poi diventerà tristemente famoso. Non solo: i due funzionari avevano rifiutato di revocare il fallimento delle banche Sindona. Forse è una coincidenza, un dettaglio senza significato, ma, come ha ricordato Scalfari nel suo recente articolo su Andreotti ( la Repubblica, 19,11.2002), il magistrato che indaga su di loro è Claudio Vitalone.Verranno prosciolti completamente solo l'11 giugno 1981. Il 16 settembre Baffi si dimette e il 20 settembre Carlo Azeglio Ciampi viene nominato nuovo governatore della Banca d'Italia, con Lamberto Dini direttore generale.

2) Gli imputati degli ultimi due processi (1999 e 2002)


Giulio Andreotti, leader DC, sette volte presidente del Consiglio e svariate volte a capo dei più diversi ministeri, è accusato di essere il mandante dell'omicidio Pecorelli. Gaetano Badalamenti, detto Tano. Emigra clandestinamente in America nel 1947, a 24 anni, ma nel 1950 viene rimandato in Italia. Grazie all'esperienza americana propone la prima “commissione” della mafia siciliana, che dura fino alla strage di Ciaculli. L'FBI negli anni settanta lo considera il cervello del traffico di droga fra America e Europa. Con Riina e Bontate fa parte del triumvirato di Cosa Nostra. Nel 1978 fa uccidere il militante di sinistra Giuseppe Impastato, che attraverso la sua radio lo accusa apertamente del traffico di droga. Scappato in Brasile incontra Buscetta. Arrestato nel 1984 a Madrid viene estradato negli USA, dove è attualmente detenuto per traffico di stupefacenti. Nel marzo del 1995 il suo nome torna alla ribalta per il suicidio del carabiniere Antonino Lombardo, che dovrebbe accompagnarlo in Italia, per deporre in alcuni processi di mafia. In quest'ultimo processo è accusato di essere mandante, con Andreotti, del delitto Pecorelli. Si è diffusa la notizia, dopo la sentenza del 17 novembre 2002, che fosse gravemente malato, notizia che il Badalamenti ha prontamente smentito.
(www.frosinone.org/oltreloccidente/testi_oo/f302_stille.htm)


Giuseppe Calò, noto Pippo. Boss mafioso e pezzo da novanta, si trasferisce a Roma all'inizio degli anni 70, sotto la finta identità di Mario Agliarolo, antiquario di professione. In questa veste ricicla una così gran quantità di denaro sporco da venir chiamato il “cassiere di Cosa Nostra”. Passato nello schieramento mafioso dei corleonesi, pare stringa in quegli anni legami strategici sia con la politica, che coi servizi segreti. In alcuni casi si servirebbe della banda della Magliana, un gruppo di delinquenti comuni, che opera nella capitale. Molti collaboratori di giustizia parlano di Pippo Calò nella vicenda del sequestro Moro. Secondo alcuni pentiti sarebbe stato lui a bloccare il tentativo di salvare lo statista democristiano, che Stefano Bontate ( altro boss mafioso - in affari con Salvo Lima e i cugini Nino e Ignazio Salvo - che ospitò Michele Sindona in latitanza e fu ucciso nel 1981) voleva compiere, dichiarando che a volerne la morte erano esponenti influenti della stessa Democrazia Cristiana. Ma questa vicenda non è provata. Calò fu comunque invischiato in vicende di terrorismo: in quella del “rapido 904”, che saltò in aria il 23 dicembre 1984, per esempio, e per cui prese un ergastolo. Dalle indagini emersero i collegamenti tra lo stesso Calò e ambienti della destra eversiva. Fu condannato all'ergastolo anche per l'assassinio di Dalla Chiesa e per la strage di Capaci. E' accusato ( in entrambi i processi Pecorelli) di essere mediatore fra i mandanti e gli esecutori dell'omicidio.


Claudio Vitalone, entrò in magistratura nel 1961. Svolse funzioni di Sostituto Procuratore della Repubblica e poi sostituto Procuratore generale presso la Corte d'Appello di Roma. Nel 1979 fu eletto senatore. Fu rieletto nel 1983, nel 1987 e nel 1992. Ricoprì anche le cariche di Vice presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, di Sottosegretario agli Affari Esteri nel VI e VII governo Andreotti e di Ministro del Commercio Estero nel governo Amato. E' in rapporti con la banda della Magliana, come appura la corte di Perugia (ma non è chiaro se lo fu anche col suo boss “Renatino” De Pedis, che quando muore ammazzato nel 1990 viene sepolto a Sant'Apollinare in Urbe in una tomba di marmo bianco con oro argento e zaffiri, anche grazie all'intervento del cardinal Ugo Poletti, buon amico di Andreotti). Il Vitalone è anche amico dei cugini Nino e Ignazio Salvo, che frequenta a metà degli anni '70 e che incontra anche sulla barca di Maria Di Bernardo. Si incontra col Pecorelli in una cena al ristorante “la famiglia piemontese”, locale di Walter Bonino, nel gennaio del 1979. Non è chiaro cosa avviene durante quella cena, ma dagli atti del processo sembra che fra le altre cose abbia cercato di convincere il Pecorelli a non attaccare Andreotti sulla sua rivista. Nel primo processo è accusato di essere il mandante con Andreotti, in questo secondo è accusato di essere il mediatore fra i mandanti e gli esecutori dell'omicidio.


Massimo Carminati nasce a Milano nel 1958 e si trasferisce a Roma.
Negli anni '70 milita nella sezione EUR del MSI. Milita quindi nei NAR. Si associa (dal '77-78) alla Banda della Magliana, della quale è “esattore”. Nell'aprile dell'80 uccide Teodoro Pugliese per ordine della Banda. Nel febbraio 1981 confida a Cristiano Fioravanti di aver ucciso due persone. Viene arrestato nell'aprile dell'81. Secondo alcuni pentiti ebbe un ruolo nel depistaggio della strage di Bologna. E' stato condannato a dieci anni nel processo contro la Banda. E' accusato di essere uno degli esecutori dell'omicidio Pecorelli.


Michelangelo La Barbera, 56 anni, palermitano è un pentito di mafia sottoposto all'art. 41/bis - il "carcere duro" - per l'omicidio del cognato Salvatore Inzerillo.
È proprio lui che, il 21 Maggio 2002, lancia un allarme dalle pagine del Corriere della Sera: "Adesso siamo nella stessa situazione che precedette il '92: c'è silenzio in attesa delle sentenze, di vedere se i politici rispettano i patti. Se le cose non andranno come vuole Cosa nostra, uccideranno ancora. Possono colpire un magistrato, oppure un collaboratore..." Nell'Ottobre 2002 - accusato di omicidio - viene condannato all'ergastolo insieme ad altri 26 capimafia e capimandamento del calibro di Totò Riina, Bernardo Provenzano, Pippo Calò, Michele Greco, Mariano Tullio Troia e Raffaele Ganci; La Barbera ha svolto un ruolo di primo piano nella strategia della tensione che caratterizzò la guerra di mafia negli anni '80. Uomo ben informato e prezioso collaboratore di giustizia, esce con un'assoluzione dal processo Pecorelli. Era accusato di essere uno degli esecutori materiali dell'omicidio del giornalista. (a href="http://www.rainews24.rai.it/ran24/speciali/pecorelli/labarbera_bio.htm" target="_blank">www.rainews24.rai.it/ran24/speciali/pecorelli/labarbera_bio.htm )


Le inchieste, gli scandali
Ma torniamo alla morte di Pecorelli: da subito si aprirà un procedimento contro ignoti. Il procuratore Gallucci parla di un dossier trovato nell'ufficio di Pecorelli da Domenico Sica, accorso sul posto dell'omicidio. Sica, che poi nell'88 verrà nominato alto commissario per la lotta alla Mafia, con poteri straordinari, al momento dell'uccisione di Pecorelli si trovava a cena a casa di Maria Di Bernardo - amica dei cugini Salvo – in compagnia di Claudio Vitalone, Walter Bonino e Antonio Varisco. Raggiunto lì dai carabinieri, abbandona la cena e si reca sul posto, dove fra le altre cose troverà anche il dossier, che Gallucci dice non potrà essere reso pubblico, perchè parte del fascicolo riguarda la sicurezza nazionale. Nel novembre del 1980 scoppia lo scandalo dei petroli, grazie a un altro fascicolo di Pecorelli. Nella bagarre che ne segue il missino Pisanò accusa Bisaglia, democristiano, ministro dell'Industria del governo Forlani, di aver finanziato Pecorelli e la rivista OP. La prova è una lettera di Pecorelli, data a Pisanò dalla sorella del Pecorelli stesso, in cui il giornalista chiede “altri” soldi. Bisaglia nega tutto e chiede un Gran giurì, che emette una sentenza che contenta tutti: ipotizzando che la lettera non sia mai arrivata a Bisaglia…. L'esponente democristiano morirà annegato nel 1984, in circostanze misteriose. Suo fratello prete, che conduce una inchiesta personale sulla morte del congiunto, muore a sua volta in circostanze altrettanto sospette. Il fascicolo “ Mi-Fo-Biali” che apre lo scandalo petroli, come già detto, era stato trovato nell'ufficio di Pecorelli, poco dopo la sua morte. Pochi giorni prima di morire il giornalista si era incontrato con Giorgio Ambrosoli (avvocato, curatore del fallimento della banca Sindona e difensore dei clienti truffati) e col generale Visco, che moriranno assassinati qualche mese dopo: il primo il 12 luglio, il secondo il 13 luglio del 1979. Come mandante del delitto Ambrosoli verrà condannato all'ergastolo Michele Sindona, che morirà in carcere, avvelenato da un caffè al cianuro (come il bandito Gaspare Pisciotta). Ma la catena delle morti non è finita. Il maresciallo Augusto Ciferri del SID, che ha eseguito le intercettazioni telefoniche relative al caso petroli, morirà di incidente il 12 ottobre, mentre il 5 giugno dell'anno dopo, nel 1981 muore suicida il colonnello della Finanza Luciano Rossi, che insieme al colonnello Florio, morto anche lui in uno strano incidente d'auto, aveva steso delle note informative su Gelli, in quel caldo 1978. Come si vede il panorama politico in cui si inseriscono sia il rapimento e l'uccisione di Moro, che l'omicidio Pecorelli è molto più intricato e inquietante di quanto non si possa immaginare. (www.cronologia.it/storia/a1979a3.htm ).
Indagati, accusati e processi: cronologia essenziale
Le indagini che si trascinano stancamente, fra mille ripensamenti e le più diverse piste, porteranno poi a diverse incriminazioni, alcune delle quali cadranno, altre invece verranno riconsiderate valide molti anni dopo, quando sarà difficile ricostruire gli avvenimenti e i collegamenti. Insomma: passano troppi anni fra l'omicidio e i processi e in questo tempo muoiono molti testimoni e protagonisti di questa intricatissima vicenda, che diventa dunque sempre più difficile sbrogliare.
Nel 1982 riceveranno avvisi di reato, per concorso in omicidio volontario e aggravato Cristiano e Giusva Fioravanti ( implicato anche nella strage della stazione di Bologna e nell'omicidio di due agenti nell'81), il capo della P2, Licio Gelli, il colonnello Antonio Viezzer e Massimo Carminati. Ma il 15 novembre del 1991 il giudice istruttore Francesco Monastero proscioglie tutti gli indagati per non aver commesso il fatto.
Il 6 aprile 1993 Tommaso Buscetta, interrogato dai magistrati di Palermo, accusa Giulio Andreotti di essere il mandante dell'omicidio Pecorelli. Nel luglio di quello stesso anno il Senato concede l'autorizzazione a procedere contro l'ex presidente del Consiglio: il reato è quello di omicidio premeditato in concorso con più persone. In base alle accuse di Buscetta, gli altri correi sarebbero Gaetano Badalamenti e Giuseppe Calò.
I colpi di scena non sono finiti: nell'agosto sempre del '93 Vittorio Carnovale, della banda della Magliana, anche lui pentito, accusa il pm romano Vitalone di essere il mandante dell'omicidio Pecorelli. L'inchiesta passa a Perugia, sede competente a indagare sui magistrati romani. Ma com'è che improvvisamente si è infilata la Mafia? E cosa c'entra la banda della Magliana? Forse le spiegazioni stanno tutte in alcuni personaggi chiave, che entrano in scena: uno di questi è Giuseppe “Pippo” Calò. L'altro personaggio è il magistrato Claudio Vitalone. Ma torniamo alla nostra cronologia:
20 maggio 1994: Berlusconi ottiene il voto di fiducia alle Camere con il suo nuovo governo. Il 21 maggio Giulio Andreotti è rinviato a giudizio dalla Procura di Palermo
7 gennaio 1995: sulla base delle accuse dei pentiti Fabiola Moretti e Antonio Mancini i pm umbri indagano Michelangelo La Barbera e riaprono l'inchiesta su Massimo Carminati.
20 luglio 1995: vengono rinviati a giudizio con l'accusa di omicidio: Andreotti, Vitalone, Badalamenti, Calò, La Barbera e Carminati.
11 aprile 1996: comincia formalmente il processo.
9 settembre 1996: Buscetta conferma le accuse contro Andreotti e afferma che lo stesso Badalamenti e Stefano Bontate gli avevano personalmente detto di essere gli autori materiali dell'omicidio Pecorelli e che “lo avevano fatto loro, su richiesta dei cugini Salvo, nell'interesse del sen. Andreotti.” Secondo Buscetta Pecorelli era in grado di pubblicare dei documenti che riguardavano il caso Moro e che erano in possesso del generale Dalla Chiesa. Il giorno dopo però, Buscetta ritratta in parte le proprie affermazioni.
11 gennaio 1997 il pentito Vittorio Carnovale, della banda della Magliana accusa il magistrato Claudio Vitalone di essere il mandante dell'omicidio Pecorelli.
5 ottobre 1997: Andreotti nega di essere a conoscenza che Franco Evangelisti finanziasse OP e aggiunge che né Evangelisti né Vitalone gli parlarono della cena, al ristorante “la famiglia piemontese” organizzata da Walter Bonino, in cui Vitalone avrebbe tentato di convincere il Pecorelli a desistere da attaccare il gruppo andreottiano.
30 aprile 1999 i pm Fausto Cardella e Alessandro Cannevale chiedono l'ergastolo per tutti gli imputati: Andreotti, Vitalone, Badalamenti e Calò come presunti mandanti e La Barbera e Carminati come esecutori materiali.


La prima sentenza
Il 20 settembre 1999 la corte d'Assise di Perugia (presidente Giancarlo Orzella, il solo togato, gli altri sei giudici popolari) entra in camera di consiglio: dopo 102 ore ne uscirà un verdetto di assoluzione per tutti gli imputati, per non aver commesso il fatto.
Ma come mai? Vediamola un po' più da vicino, questa sentenza, raccolta in ben 508 pagine cartacee (290 pagine web). Andreotti e Vitalone (assistito dall'avvocato Carlo Taormina, che nel processo alla mafia difende Totò Riina) sono indicati durante il corso del dibattimento, come mandanti dell'omicidio. Pippo Calò e Gaetano Badalamenti sarebbero l'anello intermedio fra i mandanti e gli esecutori, mentre Michelangelo La Barbera e Massimo Carminati sarebbero i presunti esecutori. Il fatto è che i giudici, pur intuendo che dietro l'omicidio ci sia un gruppo di potere, continuano ad avere “alcune perplessità” in relazione “alla fitta rete di rapporti politici sociale ed economici, palesi e occulti che legano i vari personaggi coinvolti nella vicenda ”. Insomma, la catena costruita dall'accusa, avrebbe un anello debole: non ci sarebbe infatti la prova provata che ci siano stati rapporti tra Pippo Calò e Danilo Abbruciati, boss della Magliana, indicati come mandanti intermedi, negli anni del delitto Pecorelli. Così, tutta l'impalcatura crolla. Secondo l'accusa, infatti, Andreotti e il suo ex braccio destro Vitalone, attraverso Calò e Abbruciati e questi, attraverso i cugini Salvo e la mafia trasferita a Roma sarebbero i mandanti e gli esecutori del delitto, ma se uno degli anelli di questa catena non viene provato, tutta la costruzione non sta più in piedi. Una costruzione davvero troppo macchinosa, invero! Perché ci deve essere bisogno di tutta questa gente, di tutti questi intermediari? Non è possibile invece che la realtà sia molto meno complicata e macchinosa e che ci siano molti meno passaggi? Il castello complicato e complesso, cadendo ha liberato gli accusati. E tuttavia a leggere bene quella sentenza di assoluzione le cose non vanno così lisce per gli imputati, sia pure prosciolti. Scrive infatti il giudice estensore Nicola Rotunno, quando analizza i rapporti fra Vitalone e Enrico de Pedis della banda della Magliana “Essi sono uno schizzo di fango (per adoperare una espressione cara all'imputato) che rimarrà attaccato alla persona di Claudio Vitalone non trovando alcuna giustificazione, se non in rapporti a dir poco non chiari, che un magistrato della Repubblica italiana, un senatore che ha rappresentato l'Italia all'estero, intrattenga rapporti con esponenti di spicco della malavita organizzata romana.” Evidentemente l'avvocato Taormina, quando si congratulava col suo assistito, davanti ai giornalisti, dopo la sentenza di assoluzione, non conosceva ancora questo passo. E nemmeno noi lettori sapevamo quello che scrivevano i giudici in quelle 508 pagine. Alcune delle quali direi molto dure nei confronti di Giulio Andreotti. Quelle che lo collegano ai cugini Nino e Ignazio Salvo e parlano della sua conoscenza personale con loro “… e che tale conoscenza permetteva, in via ipotetica, al primo di chiedere ai secondi l'uccisione del giornalista Carmine Pecorelli.” Il tribunale di Perugia considera attendibili anche i pentiti e riscatta la figura del Pecorelli, che non sarebbe stato un ricattatore, ma un giornalista vero. E il movente dell'omicidio? Sarebbe da rintracciarsi in 5 filoni della recente storia italiana “Il golpe Borghese, la vicenda Italcasse, il fallimento delle Banche Sindona, il dossier Mi.Fo.Biali, il caso Moro” cinque filoni, cinque strade dice la sentenza “che portano oggettivamente alla sfera di interessi di Giulio Andreotti e parzialmente anche a quella di Claudio Vitalone e Giuseppe Calò…”. (Ma il compagno Fassino era a conoscenza di queste cose, quando l'altra sera difendeva a spada tratta l'estraneità del senatore Andreotti a qualsiasi vicenda oscura?)
Un processo che lascerà il segno e che coinvolge un po' tutto l' establishment politico attuale. Ma i pentiti della Magliana non si accontentano di questo processo: entrano un po' dappertutto, sempre in accoppiata con Cosa Nostra, trascinandosi appresso un bel po' di gente. Infatti, in quello di Palermo contro Marcello Dell'Utri, accusato di concorso in associazione mafiosa, tirano in ballo anche Berlusconi: lo riporta con evidenza La Padania del 7 luglio 1998, intitolando l'articolo “Silvio riciclava i soldi della mafia” (http://www.lapadania.com/index2.htm).
Ad accusare il cavaliere sarebbe Antonio Mancino, ex componente della banda della Magliana “I soldi della banda della Magliana e quelli della Mafia siciliana sono stati dati a Silvio Berlusconi per finanziare la speculazione edilizia in Sardegna” . Prosegue poi l'articolo della Padania: “Mancini ha parlato dei rapporti che esistevano fra la banda della Magliana e boss come Pippo Calò e Stefano Bontade. <>…”

La seconda e ultima (per ora) sentenza
Ma torniamo al nostro processo e all'ultima sentenza. Il “divo Giulio”, come lo chiamava sarcasticamente Pecorelli dalle pagine di OP, deve aver fatto un salto quando il 17 novembre (giorno infausto!) gli è stata comunicata la sentenza di condanna a 24 anni di carcere. Noi dobbiamo invece frenare la nostra curiosità: infatti i giudici hanno tempo 90 giorni, per rendere pubbliche le motivazioni della sentenza. Sarà poi il caso di leggersi bene anche le (certamente!) centinaia di pagine che la compongono. Ma nel frattempo consiglio al compagno Fassino di farsi un bel giro su internet, in un po' di siti, prima di aprir bocca. Anzi: ne elenco qui qualcuno, per la curiosità di quanti vogliano saperne di più

Il resto è tristemente noto.
Andatevi a vedere i legami di amicizia tra i F.lli Salvo (nino ed ignazio) e Giulietto.
Risultati di sentenze, appunto...
Tutti hanno il diritto di pensare quello che vogliono, ma i fatti sono fatti...

Mario Scafroglia 20.06.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

"La sentenza d'appello riforma in parte quella di primo grado, sostenendo che SONO PROVATI i suoi rapporti con gli uomini di Cosa nostra, almeno fino al 1980, anche se per pochi mesi scatta la prescrizione del reato. Nel novembre 2002 è condannato, in appello, a 24 ANNI di carcere come mandante dell'omicidio del giornalista Mino Pecorelli, che era a conoscenza di imbarazzanti segreti di Andreotti: i soldi ottenuti nella vicenda Italcasse, il memoriale di Aldo Moro..."

Chiedo ancora se certe persone possono ricoprire una carica di rappresentanza pubblica in parlamento.. o se gli si addice la carica di senatore a vita.. per me dovrebbe essere in tutt'altro posto (cella) tranne che in parlamento un uomo per il quale è stato dimostrato che prima degli anni 80 si vedeva con i boss di cosa nostra.. e poi rimando sempre alla mitica frase del ministro Lunardi:
"con la mafia bisogna convivere"..

Ma stiamo diventando pazzi o cosa?

Rosario Pisanò 20.06.05 14:47| 
 |
Rispondi al commento

E' però facile sostenere delle tesi come le tue basati su punti di vista unidirezionali.
Prova a leggere i fascicoli di accusa contro Andreotti e forse inizierai a cambiare idea su lui e sullo strapotere incontrollato della magistratura.
ci sono delle accuse e delle supposizioni che sfiorano il ridicolo e l'inverosimile. Se provassi a leggerli forse inizieresti a pensare come, in maniera assolutamente elementare, in Italia un magistrato possa alzarsi una mattina e accusare un per uno tutti e 60 i milioni di italiani inermi di fronte a questo muro di gomma giustizia.
Accuse politicizzate e falsi pentiti: i 2 ingredienti base per rovinare la vita ad un uomo.

... non fermatevi mai di fronte ad un solo punto di vista .. anche Beppe spesso ne rappresenta solo 1!
Meditate gente ... meditate

Claudio De Padua 20.06.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

E bravo Beppe il moralista...

Alcune domande:

Sai che esistono milioni di persone che su Andreotti RAGIONEVOLMENTE NON LA PENSANO COME TE?

Pensi che questi siano tutti dei poveri ingenui?

Ti sei mai preso la briga di leggere i libri che Andreotti ha scritto per spiegare come sono andate le cose?

Perchè non li citi nel sostenere le tue tesi? Perchè non argomenti le tue opinioni prima di gettare ulteriore fango su questa persona?

Perchè non provi, con il tuo genio, anche a spiegarci la politica estera italiana e l'autorevolezza del nostro paese DOPO che Andreotti non sta più al governo?

E' pure vero che non sono bastati 10 inutili anni di processo a spese nostre per trovare uno straccio di prova concreta su questo imputato...credi che non ci abbiano provato?

Perchè non provi a vedere la storia dei pentiti che lo hanno accusato?

In fondo, a mio avviso, siamo tutti immersi in una cultura che ODIA l'avversario, ed è questo uno degli strumenti del Potere che tu dici di combattere...in fondo ti lasciano parlare perchè sei organico ad esso...altrimenti avresti fatto la fine di tutti coloro che ci hanno rimesso la vita quando si sono messi di traverso.

Massimo Gambellini 20.06.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento


Per Pascucci:
" Domande:
Perchè lo Stato non si stampa da solo i soldi? "

Perche` quando lo faceva il partito di governo prima delle elezioni stampava molte benconote provocando un aumento illusorio del tenore di vita del paese che gli permetteva di vincere le elezioni ma che causava un aumento di inflazione subito dopo

matteo martini 20.06.05 08:06| 
 |
Rispondi al commento

Ti rispondo non dicendo che la guerra in Iraq e` un bene, solo che e` stata una risposta agli attacchi dell` 11 Settembre.
Risposta giusta o sbagliata non lo so, ma i terroristi islamici sono stati i primi ad attaccare e Saddam Hussein ha piu` volte cercato di coprirli.
Se tu fossi stato al posto di Bush, dopo un attacco del genere cosa avresti fatto?
Avresti detto " prego Signori, metteteci le bombe pure in giardino la prossima volta! "
E` chiaro che devi avere una reazione, ma sono stati i terroristi ad attaccare per primi, non certo gli Stati Uniti.
Come era del resto successo anche nel caso del Desert Storm.
Con questo, ripeto, non sto assolutamente dicendo che la guerra in Iraq sia " giusta "
Ma per cortesia, se non sei d` accordo con me dimmi cosa avresti fatto al psto di Bush il 12 Settembre!!

Per MM:
attenzione, la guerra in iraq non è stata conseguenza dell'undici settembre (dopo il quale nulla sarà più come prima, per citare un luogo comune), dopo l'undici settembre c'è stata la guerra in afghanistan, dove sono stati rovesciati i talebani che non solo vessavano la popolazione, han distrutto statue di cui neanche sapevamo l'esistenza, ma che tuttora fanno danni, talebani che sono stati appoggiati dagli Stati Uniti negli anni '80 per combattere contro l'invasore sovietico, tra costoro, come ha postato mario s. c'era anche Osama - al che si evince che non si deve obbligatoriamente essere a capo d'uno stato per fare fetenzie -

La guerra in Iraq è venuta dopo, soprattutto dopo la convinzione da parte degli States e della Gran Bretagna che lì vi fossero armi di distruzione di massa (è stato questo il motivo per cui l'Iraq è stato attaccato: durante il regime di Saddam - altro delinquente psicotico da far linciare alla folla alla fine del processo - i terroristi di Al Quaeda non avevano vita facile - forse non voleva concorrenza, chissà).

Armi di distruzione di massa che non solo non sono state trovate, ma han fatto si che, dopo un'indagine interna del congresso USA, si arrivasse a dire:
la CIA ha toppato di brutto, è un colpo per la credibilità dell'intelligence che potrà essere ammortizzato solo a distanza di parecchi anni (quando la cosa verrà dimenticata?
Il bello d'un paese come gli States è che nulla rimane nell'oblio per troppo tempo: se qualcosa non va ci ritornano sopra, anche per venire a capo dei sensi di colpa.
Dovremmo imparar questo da loro, non a comprare le pizze surgelate giganti)

Cosa avrei fatto il 12 settembre se fossi stato Bush?
In primo luogo avrei finito di leggere in santa pace quel libro che sfogliava nella scuola elementare quando l'attacco avvenne, poi avrei aperto un'inchiesta verso l'Arabia Saudita: tra i dirottatori non v'era neanche un iracheno, ma un bel po' di arabi, un minimo di curiosità sarà pur venuta a chi si occupava delle indagini.

Per Gennaro Cifariello:
Ma togliendo di mezzo i paradossi: nei paesi dell'Est c'è stata un'infame dittatura.
Stalin era un criminale odioso e tutto quel che ha fatto basta a far rinnegare a chiunque abbia un minimo di buonsenso quell'applicazione del socialismo o comunismo "reale" e dirò di più: Putin è decisamente peggio di Stalin, perché associa al potere anche la strafottenza di chi conoscendo la storia, della storia se ne frega.

MM
Non sono d` accordo con Putin ci sono un sacco di problemi ma almeno c` e` la liberta` e la democrazia che con Stalin non c` era.

per MM:
La libertà di gasare la gente in un teatro per far fuori dei terroristi?

I metodi di Putin vengono criticati anche da Bush jr., qualcosa vorrà pur dire: che non si muova un dito per far rovesciare una persona ambigua come Vlad, lo posso capire in senso di cinismo diplomatico, ma dire che sia una persona squisita solo perché gira col colbacco insieme a Silvio Berlusconi no: a sto punto era meglio Gorbaciov che, pur usando il pugno di ferro in certe situazioni, ha fatto si che la Russia potesse arrivare a dove è adesso, sulla strada di una democrazia occidentale anche se con Eltsin e Putin ha preso più la strada d'una distopia: una congerie di stati dove la criminalità regna sovrana, l'aids è una malattia tra le più diffuse, la povertà è vergognosamente endemica e nei paesi circostanti se i brogli non riescono a far vincere il candidato vicino al Putin, si cerca d'avvelenare l'avversario.

MM
Stai facendo una affermazione gratuita e secondo me molto sbagliata.
Putin non manda milioni di persone in Siberia come faceva Stalin

CG
Già. Per fortuna.
Anche Hitler invase la Polonia in santa pace.
Ma noi dobbiamo sempre aspettare che un capo di stato dia fuori di matto per bollarlo come anticristo di turno?
Abbiamo lasciato che Ceaucescu ammazzasse centinaia di bambini e che Milosevic facesse un etnocidio prima di intervenire (col secondo, al primo ci ha pensato il crollo del regime comunista e l'avversione per i vampiri)
A posteriori siam buoni a ragionare (il senno del poi è il condimento di chi si nutre di rimpianti), ma abbiamo inventato o no la guerra preventiva?
abbiamo visto che funziona anche laddove si poteva trovare una soluzione politica?
E perché non facciamo una bella guerricciola preventiva anche con questi postcomunisti?


MM:
Putin un assassino? Ha pe caaso ammazzato qualcuno?

CG:
mmm... Putin era nell'ex KGB, possibile che non abbia mai ammazzato nessuno?
cavoli: secondo me tra un omicidio e l'altro avrà pure mangiato qualche bambino, giusto per riprendere le forze...

MM:
Continuo a non capire perche` Putin e` un assassino

CG: usa l'immaginazione... dobbiamo proprio far si che Putin lo diventi un carnefice per capire che sta conducendo una politica deleteria per il suo popolo e quelli intorno?
Tocca per forza chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati e macellati sulla strada?


Per Gennaro Cifariello:
Cos'ha di meglio Putin rispetto ad un Ceaucescu o un Tito o un Milosevic?

Con Putin c` e` la liberta` di stampa, di movimento, e Putin e` stato votato dai Russi.

CG

anche Saddam è stato votato dagli Iracheni, anche Castro è stato votato dai Cubani.
In Russia c'è la libertà di stampa e c'è la libertà di uccidere i giornalisti che svelano verità scomode.
Ehi, quasi come in Italia...

Per Gennaro Cifariello:
Un tempo, quando c'erano i due blocchi contrapposti, era più facile scegliere da che parte stare: anche perché dall'altra parte non avevi alternativa: noi siamo grati agli Stati Uniti per averci liberato da un regime nazifascista (anche se i soldati statunitensi morti sono stati 457.000, caduti soprattutto sul fronte giapponese mentre furono 24 milioni quelli che morirono nel fronte orientale, sulla linea russo-tedesca e di questi, 20 milioni erano cittadini di ciò che allora si chiamava Unione Sovietica - ma qui interviene il nostro presidente del consiglio con un illuminante distinguo:‹‹non c´erano comunisti. Solo patrioti russi››. Ah, ecco.)

MM:
Non capisco dove vuoi arrivare con queste cifre.
Sei arrabbiato perche` gli Americani morti sono stati troppo pochi?

CG:
Questa è demagogia: io non sono arrabbiato, ci mancherebbe, nessuna delle persone a cui tengo è morta in quella guerra e ripeto, sono grato agli States di aver distrutto quel regime infame che ci soggiogava, ma perché si ricordano solo i loro morti e non anche gli altri?
Che contano meno i morti comunis... pardon... i patrioti russi?
La seconda guerra mondiale è stata vinta (azz... e che dico? noi l'abbiamo persa, nella seconda guerra mondiale noi eravamo dalla parte dei cattivi)anche grazie a quei venti milioni di morti.

Ma nessuno li ha ricordati, solo Putin, infangandone la memoria, visto che anche Bush, parlando in Georgia, ha detto che il comunismo è stato un male finalmente sconfitto.

MM
Non mi risulta che gli Stati Uniti abbiano mai messo bin Laden a capo di alcunche`

CG: e si vede che aveva un curriculum troppo scadente, non nascono più i Pinochet di questi tempi.


gennaro cifariello 19.06.05 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Il blocco comunista è sparito con Gorbaciov.
L'america continua a tuttoggi la sua politica di ingerenza politica, militare ed economica in tutto il mondo con risultati a dir poco nauseanti.
Come fai se non hai più nessuno da combattere?
Forse te ne cerchi uno...

Il problema è che a quanto pare la coscienza è un bene sacrificabile, come la vita umana.

Io mi chiedo se la penserebbero così questi OCCIDENTALISTI se a morire in qualche strage fosse stato qualche loro parente.
Se avessero pagato sulla loro pelle il costo di questa "Necessità"...
Scuss' se mi ripeto, ma ognuno se la vedrà con la sua coscienza...

Nel mondo ci sono e ci saranno sempre persone oppresse e sfruttate. Ci sarà sempre odio liberticida. Ci sarà sempre chi, disperato, non troverà altra risposta nella violenza.
E la C.N.S. di una società senza controllo, di un economia senza controllo, di una politica senza controllo...

Gli errori hanno l'UNICA accezione positiva di insegnare a non sbagliare più...
Ma non mi sembra vadano così le cose...
E non rispondetemi con la solita propaganda Nixoniana, fritta, rifritta, e a cui nessuno può dare adito.
Ricordate una cosa, le ideologie (degne di questo nome, quindi escludo Nazismo e Fascismo e qualche altra...) non uccidono.

Sono gli uomini a farlo, si chiamino Stalin, Nixon, Breznev, Saddam, Bush o Osama.
E chi prende certe decisioni, deve anche pagarne il prezzo.
Stalin non era la Russia come Bush non è gli Stati Uniti, Come Saddam non era L'Iraq.

Tutti questi paesi sono, o erano, formati da persone che seppur con realtà e società DIVERSE, aspirano agli stessi ideali miei come vostri:
La pace, la prosperità, la libertà.

Ma in democrazia la libertà deve essere da tutto e da tutti.
Anche da chi si vanta di difenderla.

@Martini

provo a risponderti io:

"Ma per cortesia, se non sei d` accordo con me dimmi cosa avresti fatto al psto di Bush il 12 Settembre!!"

-Magari avrei evitato di espatriare d'urgenza TUTTI i numerosi membri della famiglia di Bin Laden, visto che potevano essere utili per trovarlo, premesso che erano sicuri sin da subito che fosse stato lui. (NB sono riconosciuti i legami tra la famiglia di petrolieri BUSH e qulla dei BIN LADEN, quindi magari una rispostina sul perchè dovremmo chiederla a loro...)


"Stai facendo una affermazione gratuita e secondo me molto sbagliata.
Putin non manda milioni di persone in Siberia come faceva Stalin" (e seguenti)
-Mai sentito parlare dei bombardamenti in Cecenia? E le elezioni in Bielorussia ed Ucraina?
http://www.lacaverna.it/documentazione/guerra/PHPcece1.htm

"Con Putin c` e` la liberta` di stampa, di movimento, e Putin e` stato votato dai Russi."

-Se organizzano brogli all'estero, figuriamoci in casa! (Bush - Gore insegna...). Ma c'è di peggio:

http://www.ptb.be/international/article.phtml?section=A3AAABBN&object_id=5564

http://www.ecn.org/uenne/archivio/archivio2000/un16/art1094.html

"Non mi risulta che gli Stati Uniti abbiano mai messo bin Laden a capo di alcunche`"

-"Nel 1975 alla prestigiosa Harward business school prende la laurea George W. junior. L'attuale capo dello Stato americano se la spassa un po' e poi, tre anni dopo, entra nel mondo del lavoro. Fondando una sua compagnia petrolifera (il core business di famiglia): la Arbusto Energy. Tra i suoi compagni d'avventura c'è, sorpresa sorpresa, lo sceicco Salem bin Laden... E non solo: nel consiglio d'amministrazione compaiono infatti i nomi di Khaled bin Mahfouz e James Bath. Il primo è oggi ritenuto uno degli alleati fondamentali di Osama, mentre entrambi sono diventati "famosi" come uomini chiave dello scandalo della Bank of commerce and credit international (Bcci). Uno scandalo scoppiato nell'ottobre del 1988, quando i magistrati americani scoprono che l'istituto bancario è in realtà la "lavatrice" che ricicla il denaro del narcotraffico per finanziare operazioni segrete in mezzo mondo. Detto in soldoni, il "denaro sporco" dei trafficanti di droga veniva ripulito attraverso il sistema bancario - spesso grazie a una compagnia anonima di copertura - e diventava "denaro nascosto", usato dalla Cia per foraggiare vari gruppi ribelli e movimenti di guerriglia dall'Iran all'Iraq, dai contras in Nicaragua per arrivare fino ai mujahadeen della resistenza afgana all'invasione sovietica." Cioè un certo Bin Laden...
Si, e Noriega non sanno chi sia...

http://www.ccsg.it/F43.htm

http://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=86&biografia=Osama+Bin+Laden

Mario Scafroglia 19.06.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

BASTA!!!DOBBIAMO RIBELLARCI PERCHE' NON E' POSSIBILE AVERE A CHE FARE CON MAFIOSI CHI CI GOVERNANO!CHE SCHIFO

Gianluca Mazzullo 19.06.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento


Per Gennaro Cifariello:
" io la logica del "hanno fatto peggio" riferito al confronto tra il "male" dell'Occidente (USA in testa) e il "male" dell'ex blocco sovietico proprio non la riesco a capire.

E' come consolarsi di avere una pagliuzza nell'occhio mentre ci portiamo in giro un tronco nel sedere: cambiando la prospettiva (perché alla fine tutto si riconduce ad un cambio di prospettiva, visto che le verità sono sempre relative e spesso di comodo), potremmo dire che almeno in Russia si moriva in maniera meno ipocrita, molto più schietta, da noi, nel blocco occidentale, tutto è più falso:
- si fan stragi in nome del bene,
- si guerreggia per prevenire,
- si esporta la democrazia a suon di bombe (altro piccolo casino: ma tutti i bimbi iracheni che han perso le mani durante quest'ultimo conflitto, come andranno a votare? Con la matita in bocca? coi moncherini intinti nell'inchiostro? E se troppo pigri o vergognosi decidono per un nuovo dittatore? Se nella terra dei ciechi, l'orbo è un re, nella terra dei monchi chi ha le mani governa?) "

Ti rispondo non dicendo che la guerra in Iraq e` un bene, solo che e` stata una risposta agli attacchi dell` 11 Settembre.
Risposta giusta o sbagliata non lo so, ma i terroristi islamici sono stati i primi ad attaccare e Saddam Hussein ha piu` volte cercato di coprirli.
Se tu fossi stato al posto di Bush, dopo un attacco del genere cosa avresti fatto?
Avresti detto " prego Signori, metteteci le bombe pure in giardino la prossima volta! "
E` chiaro che devi avere una reazione, ma sono stati i terroristi ad attaccare per primi, non certo gli Stati Uniti.
Come era del resto successo anche nel caso del Desert Storm.
Con questo, ripeto, non sto assolutamente dicendo che la guerra in Iraq sia " giusta "
Ma per cortesia, se non sei d` accordo con me dimmi cosa avresti fatto al psto di Bush il 12 Settembre!!

Per Gennaro Cifariello:
Ma togliendo di mezzo i paradossi: nei paesi dell'Est c'è stata un'infame dittatura.
Stalin era un criminale odioso e tutto quel che ha fatto basta a far rinnegare a chiunque abbia un minimo di buonsenso quell'applicazione del socialismo o comunismo "reale" e dirò di più: Putin è decisamente peggio di Stalin, perché associa al potere anche la strafottenza di chi conoscendo la storia, della storia se ne frega.

MM
Non sono d` accordo con Putin ci sono un sacco di problemi ma almeno c` e` la liberta` e la democrazia che con Stalin non c` era.

Per Gennaro Cifariello:
Putin si comporta peggio di qualsiasi dittatore attualmente sul mercato per non perdere l'egemonia di quel che resta dell'ex URSS.

MM
Stai facendo una affermazione gratuita e secondo me molto sbagliata.
Putin non manda milioni di persone in Siberia come faceva Stalin

Per Gennaro Cifariello:
E noi, Occidentali democratici ed esportatori di democrazia™ siamo amici di Putin: il nostro presidente del consiglio si vanta di ospitare a casa sua un comunista (senza ex: la cerimonia della fine della IIa guerra mondiale a Mosca era un tripudio di bandiere rosse) che è in più un assassino.

MM:
Putin un assassino? Ha pe caaso ammazzato qualcuno?

Per Gennaro Cifariello:
Perché, con la scusa di invitarlo sulla Costa Smeralda, il nostro presidente del consiglio non lo fa arrestare con l'accusa di crimini contro l'umanità?

MM:
Continuo a non capire perche` Putin e` un assassino

Per Gennaro Cifariello:
Cos'ha di meglio Putin rispetto ad un Ceaucescu o un Tito o un Milosevic?

Con Putin c` e` la liberta` di stampa, di movimento, e Putin e` stato votato dai Russi.

Per Gennaro Cifariello:
Un tempo, quando c'erano i due blocchi contrapposti, era più facile scegliere da che parte stare: anche perché dall'altra parte non avevi alternativa: noi siamo grati agli Stati Uniti per averci liberato da un regime nazifascista (anche se i soldati statunitensi morti sono stati 457.000, caduti soprattutto sul fronte giapponese mentre furono 24 milioni quelli che morirono nel fronte orientale, sulla linea russo-tedesca e di questi, 20 milioni erano cittadini di ciò che allora si chiamava Unione Sovietica - ma qui interviene il nostro presidente del consiglio con un illuminante distinguo:‹‹non c´erano comunisti. Solo patrioti russi››. Ah, ecco.)

MM:
Non capisco dove vuoi arrivare con queste cifre.
Sei arrabbiato perche` gli Americani morti sono stati troppo pochi?

Per Gennaro Cifariello:
Ora che la guerra fredda è finita, dovremmo emanciparci in quanto Europei e dire all'alleato - non padrone: alleato -: suvvia Bush, si faccia un po' d'attenzione, siete stati voi negli anni passati a mettere i talebani, Bin Laden, Saddam al potere, possibile che non potevate immaginare che 'sto fior fiore di gente non avesse qualcosa di sbagliato?
Noi ora tutti insieme vi si da una mano perché si ha, qui ad Occidente, un po' la coscienza sporca, ma cerchiamo di stare un po' attenti la prossima volta che vogliam creare una dittatura.

MM
Non mi risulta che gli Stati Uniti abbiano mai messo bin Laden a capo di alcunche`


matteo martini 19.06.05 14:42| 
 |
Rispondi al commento


Per Gennaro Tosti:
" Scusami Matteo, non ricordo bene, ma tu sei lo stesso, che ha criticato il sito:''Disinformazione.it ''? "

Assolutamente si` e non sono il solo.
Vai a guardare, ad esempio, nel sito del CICAP cosa dicono del sito www.disinformazione .it !!

matteo martini 19.06.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

io la logica del "hanno fatto peggio" riferito al confronto tra il "male" dell'Occidente (USA in testa) e il "male" dell'ex blocco sovietico proprio non la riesco a capire.

E' come consolarsi di avere una pagliuzza nell'occhio mentre ci portiamo in giro un tronco nel sedere: cambiando la prospettiva (perché alla fine tutto si riconduce ad un cambio di prospettiva, visto che le verità sono sempre relative e spesso di comodo), potremmo dire che almeno in Russia si moriva in maniera meno ipocrita, molto più schietta, da noi, nel blocco occidentale, tutto è più falso:
- si fan stragi in nome del bene,
- si guerreggia per prevenire,
- si esporta la democrazia a suon di bombe (altro piccolo casino: ma tutti i bimbi iracheni che han perso le mani durante quest'ultimo conflitto, come andranno a votare? Con la matita in bocca? coi moncherini intinti nell'inchiostro? E se troppo pigri o vergognosi decidono per un nuovo dittatore? Se nella terra dei ciechi, l'orbo è un re, nella terra dei monchi chi ha le mani governa?)

Ma togliendo di mezzo i paradossi: nei paesi dell'Est c'è stata un'infame dittatura.
Stalin era un criminale odioso e tutto quel che ha fatto basta a far rinnegare a chiunque abbia un minimo di buonsenso quell'applicazione del socialismo o comunismo "reale" e dirò di più: Putin è decisamente peggio di Stalin, perché associa al potere anche la strafottenza di chi conoscendo la storia, della storia se ne frega.

Putin si comporta peggio di qualsiasi dittatore attualmente sul mercato per non perdere l'egemonia di quel che resta dell'ex URSS.

E noi, Occidentali democratici ed esportatori di democrazia™ siamo amici di Putin: il nostro presidente del consiglio si vanta di ospitare a casa sua un comunista (senza ex: la cerimonia della fine della IIa guerra mondiale a Mosca era un tripudio di bandiere rosse) che è in più un assassino.

Perché, con la scusa di invitarlo sulla Costa Smeralda, il nostro presidente del consiglio non lo fa arrestare con l'accusa di crimini contro l'umanità?

cos'ha di meglio Putin rispetto ad un Ceaucescu o un Tito o un Milosevic?

Un tempo, quando c'erano i due blocchi contrapposti, era più facile scegliere da che parte stare: anche perché dall'altra parte non avevi alternativa: noi siamo grati agli Stati Uniti per averci liberato da un regime nazifascista (anche se i soldati statunitensi morti sono stati 457.000, caduti soprattutto sul fronte giapponese mentre furono 24 milioni quelli che morirono nel fronte orientale, sulla linea russo-tedesca e di questi, 20 milioni erano cittadini di ciò che allora si chiamava Unione Sovietica - ma qui interviene il nostro presidente del consiglio con un illuminante distinguo:‹‹non c´erano comunisti. Solo patrioti russi››. Ah, ecco.)

Ora che la guerra fredda è finita, dovremmo emanciparci in quanto Europei e dire all'alleato - non padrone: alleato -: suvvia Bush, si faccia un po' d'attenzione, siete stati voi negli anni passati a mettere i talebani, Bin Laden, Saddam al potere, possibile che non potevate immaginare che 'sto fior fiore di gente non avesse qualcosa di sbagliato?
Noi ora tutti insieme vi si da una mano perché si ha, qui ad Occidente, un po' la coscienza sporca, ma cerchiamo di stare un po' attenti la prossima volta che vogliam creare una dittatura.

Ovviamente no è possibile perché l'Europa, per la gioia di Calderoli, Maroni, Bossi e compagnia cantando, sta andando verso un arenato futuro.


gennaro cifariello 19.06.05 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Si parla spesso in politica della emancipazione della donna delle "pari oppurtunità" etc.
Facciamo due conti.
Le donne sono più degli uomini.
In parlamento sono solo una piccola percentuale.
Ne consegue che se ogni donna votasse per una donna, in arlamento ci sarebbero più donne che uomini.
Morale della favola ed esempio pratico.
Candidata donna, bella con grinta, preparata, determinata.
Reazione di un uomo:
Madonna che bella f..a gli do il voto.
Reazione di una donna: Quella s....a cosa crede di essere, prima di dare il voto a lei lo do a un uomo brutto e del partito contrario al suo.

Il perchè o il percome domandatelo alle donne.

Silberio

Antonio Silberio CHITI 19.06.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

copia-incollo

Parlarne a voce con Skype e` un problema per via del fuso.
Ma mi puoi sempre rispondere nel merito se credi.

Postato da: matteo martini il 19.06.05 01:52


^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Scusami Matteo, non ricordo bene, ma tu sei lo stesso, che ha criticato il sito:''Disinformazione.it ''?

gennaro tosti 19.06.05 09:37| 
 |
Rispondi al commento


Per Gennaro Tosti:
" Mio caro Matteo, permettimi il tono confidenziale.
Ma tu, da quanto tempo manchi dal nostro paese?
Hai la possibilità di leggere i giornali italiani?
Conosci i libri di giornalisti, come Travaglio, Lane, Chiesa....ecc......Insomma hai il polso di quello che sta succedendo in Italia?
Ciao, fammi un piacere fatti l'iscizione a Skipe, ne parliamo a voce, forse è meglio. "

Parlarne a voce con Skype e` un problema per via del fuso.
Ma mi puoi sempre rispondere nel merito se credi.

matteo martini 19.06.05 01:52| 
 |
Rispondi al commento


PEr Mario Scafroglia:
" @Matteo Martini

Quello che esce dal merito non sono io...
Io vivo ed ho vissuto in Italia, non in Bulgaria... "

MM
Appunto .. hai avuto la fortuna di nascere nel blocco Americano e non in quello Sovietico ma devi sempre pensare a quelli che hanno avuto la sfortuna di nascere nei paesi dell` Est durante la guerra fredda.
Questa gente non la vogliamo considerare?

MS
Nel '68 (poco prima guarda caso della strage di piazza Fontana) Operai e studenti scendevano in strada contro lo sfruttamento del lavoro, il miglioramento dei salari, l'insufficienza del servizio Universitario. Non certo per mangiare preti e bambini. E la reazione dello STATO DC è sempre stata la violenza.

MM
Sul fatto che tutte queste dimostrazioni abbiano ottenuto alla fine qualcosa di buono sono molto in dubbio, e` l` imprenditoria italiana che ha creato il benessere in Italia non certo le ideologie e le proteste.
Se c` e` stata violenza da parte della DC e` stato qualcosa di sbagliato ma mi pare che anche tu ti dimentichi di una organizzazione chiamata " Brigate Rosse "

MS
Non dovrei, ma ti rispondo.

MM
Mah, se proprio non vuoi non sei obbligato!

MS
Nessuno votava PER ANDREOTTI, la gente votava DC (e se ti guardi i risultati elettorali, escluso il '48- quando in Sicilia il bandito Giuliano cospargeva di poster "VOTATE DC" tutta palermo- DC e PC, salvo rari casi, trallaltro comprensibili, sono sempre state in equilibrio)
perchè insieme al partito comunista erano gli unici ad aver mantenuto un organizazione (l'uno riconosciuta, l'altro clandestina)durante il regime su tutto il territorio.
L'ago della bilancia dunque erano le alleanze,( non sono mancate quelle tra dc, monarchici e MSI!) i partiti minori, ma soprattutto le 2 correnti PSI facevano la differenza. E questo è un dato di fatto.

MM
E allora?
Le alleanze di governo sono sempre state fatte alla luce del sole, se gli elettori non le gradiscono possono cambiare voto

MS
Va be': L'europa è stata divisa in BLOCCHI DI INFLUENZA. la parte occidentale, inizialmente strozzata DAL DEBITO INCORSO CON L'USA oltre ai problemi, gravissimi, interni ad ogni realtà nazionale, era evidentemente costretta a sottostare all'egemonia americana (ma non hai mai sentito parlare della NATO? se ne chiaccherava tanto prima di Ustica...), così come tutti i paesi liberati dall'armata Rossa, ad eccezione della Jugoslavia di Tito, finirono sotto la DITTATURA STALINIANA. Tutto il resto è propaganda.

MM
Dovendo scegliere se stare sotto l` America o sotto la U.S.S.R. preferisco di gran lunga stare sotto l` America. Ti consiglio un bel viaggetto in Romania, Bulgaria e Ucraina per vedere le condizioni di vita di chi ha avuto la " fortuna " di stare sotto l` Unione Sovietica per tanti anni.
Forse se fossi vissuto in Romania sotto Ceaucescu ( con lo stipendio medio di un romeno, beninteso ) adesso la penseresti diversamente
E ricordati che, mentre in Italia si poteva votare comunista, nella " libera " Romania sotto il " libero " dominio sovietico se parlavi bene degli Stati Uniti sparivi e non ti trovavano piu`..

MS
Mi ripeto: LA GUERRA SI FA' IN DUE, LE EFFERATEZZE DI UNA DITTATURA (lo già spiegato come la penso al riguardo...) NON POSSONO E NON DEVONO GIUSTIFICARE ANCHE SOLTANTO L'ORRORE CHE HA VISSUTO IL NOSTRO PAESE (senza pensare al resto).

MM
Ho gia` detto che hanno fatto del male sia gli U.S.A. che l` U.S.S.R., ma per lo meno qui da noi c` era liberta` di parola e pensiero e opinione

MS
A mali estremi estremi rimedi?
(Lo stesso vale per le argomentazioni sulla guerra in iraq...)

MM
Mah, se hai altre soluzioni per combattere il terrorismo islamico sono lieto di sentirle.. magari dovevamo andare da Saddam e dirgli " cattivaccio, per cortesia, ritirati dal Kuwait che non ti stai comportando bene "

MS
Spero allora di non dare fastidio a qualcuno solo perchè penso, altrimenti...

MM
Pensare siamo capaci tutti, mettersi in discussione no. Questo vale sia per te che per me ovviamente

MS
Credo che in questi casi sia giusto dire che ognuno se la dovrà vedere con la propria coscienza...

MM
Chi ha sostenuto il P.C.I. in quegli anni secondo me non si e` ancora accorto di aver assunto un atteggiamento politico criminale

MS
Nb: io non l'ho dimenticato l'11 settembre.
come non dimentico tutto quello di cui siamo venuti a conoscienza DOPO l'11 settembre.
Per dirtene una, dal '91 (non vorrei sbagliare semmai controlla...)l'ENI (30% partecipazione statale) ha un accordo col GOVERNO DI SADDAM HUSSEIN, per lo sfruttamento di un giacimento di petrolio indovina dove?
Proprio a Nassirya, dove sono morti 12 Carabinieri, 4 soldati dell'esercito e 2 civili.

Sono state dette tante, troppe schifezze su questa guerra "SPORCA", e credo sia venuto il momento di tacere.

Almeno per la vergogna.

MM
Nessuna guerra e` pulita e schifezze ce ne sono tante, ma i governi islamici sono DI MOLTO peggiori dei nostri governi, se noi siamo i " cattivi " loro sono molto peggio di noi.

MS
Spero di non averti offeso, non era mia intenzione.

MM
Non mi pare che tu mi abbia offeso, non preoccuparti

matteo martini 19.06.05 01:49| 
 |
Rispondi al commento

@Matteo Martini

Quello che esce dal merito non sono io...
Io vivo ed ho vissuto in Italia, non in Bulgaria...
Nel '68 (poco prima guarda caso della strage di piazza Fontana) Operai e studenti scendevano in strada contro lo sfruttamento del lavoro, il miglioramento dei salari, l'insufficienza del servizio Universitario. Non certo per mangiare preti e bambini. E la reazione dello STATO DC è sempre stata la violenza.

Non dovrei, ma ti rispondo.

"Perche` Andreotti e` stato comunque votato da molti la maggioranza degli Italiani?"

Nessuno votava PER ANDREOTTI, la gente votava DC (e se ti guardi i risultati elettorali, escluso il '48- quando in Sicilia il bandito Giuliano cospargeva di poster "VOTATE DC" tutta palermo- DC e PC, salvo rari casi, trallaltro comprensibili, sono sempre state in equilibrio)
perchè insieme al partito comunista erano gli unici ad aver mantenuto un organizazione (l'uno riconosciuta, l'altro clandestina)durante il regime su tutto il territorio.
L'ago della bilancia dunque erano le alleanze,( non sono mancate quelle tra dc, monarchici e MSI!) i partiti minori, ma soprattutto le 2 correnti PSI facevano la differenza. E questo è un dato di fatto.

"Perche` quelli che lo hanno votato si sono " turati il naso " di fronte a quello che succedeva perche` avevano paura che l` Italia finisse come la Bulgaria, la Romania o la Jugoslavia"

Va be': L'europa è stata divisa in BLOCCHI DI INFLUENZA. la parte occidentale, inizialmente strozzata DAL DEBITO INCORSO CON L'USA oltre ai problemi, gravissimi, interni ad ogni realtà nazionale, era evidentemente costretta a sottostare all'egemonia americana (ma non hai mai sentito parlare della NATO? se ne chiaccherava tanto prima di Ustica...), così come tutti i paesi liberati dall'armata Rossa, ad eccezione della Jugoslavia di Tito, finirono sotto la DITTATURA STALINIANA. Tutto il resto è propaganda.
Mi ripeto: LA GUERRA SI FA' IN DUE, LE EFFERATEZZE DI UNA DITTATURA (lo già spiegato come la penso al riguardo...) NON POSSONO E NON DEVONO GIUSTIFICARE ANCHE SOLTANTO L'ORRORE CHE HA VISSUTO IL NOSTRO PAESE (senza pensare al resto).

A mali estremi estremi rimedi?
(Lo stesso vale per le argomentazioni sulla guerra in iraq...)
Spero allora di non dare fastidio a qualcuno solo perchè penso, altrimenti...

Credo che in questi casi sia giusto dire che ognuno se la dovrà vedere con la propria coscienza...

Nb: io non l'ho dimenticato l'11 settembre.
come non dimentico tutto quello di cui siamo venuti a conoscienza DOPO l'11 settembre.
Per dirtene una, dal '91 (non vorrei sbagliare semmai controlla...)l'ENI (30% partecipazione statale) ha un accordo col GOVERNO DI SADDAM HUSSEIN, per lo sfruttamento di un giacimento di petrolio indovina dove?
Proprio a Nassirya, dove sono morti 12 Carabinieri, 4 soldati dell'esercito e 2 civili.

Sono state dette tante, troppe schifezze su questa guerra "SPORCA", e credo sia venuto il momento di tacere.

Almeno per la vergogna.

Spero di non averti offeso, non era mia intenzione.

Mario Scafroglia 18.06.05 21:48| 
 |
Rispondi al commento

mi ha fatto molto piacere il fatto che sia emerso il caso andreotti in quanto giorni fà nella lista dei "macchiati "che compariva nel blog "parlamento pulito "chiesi appunto del caso andreotti come mai non comparisse in quella lista o quanto meno un caso così clamoroso non fosse stato almeno accennato in tale argomento.vorrei dire la mia a tal proposito,noi italiani a mio parere abbiamo una grossa tendenza al dimenticare siamo veramente un popolo di scarsa memoria,infatti anche in questo specifico caso vedo che le varie opinioni in merito comunque partono da un tempo politico-storico molto recente.secondo me invece volendo parlare di un personaggio che è la storia del nostro paese dal dopo guerra ad oggi,non si può parlare di lui a tratti,lui che è stato primo attore di tutta la scena politica italiana,dalla nascita ad oggi e che nascita cari amici grilliani!!andreotti infatti fà il suo debutto (di spessore con relativo avanzamento di carriera )complici i servizi americani nella persona del comandante della 5°mas di la spezia il bandito giuliano il suo compare pisciotta con la benidizione della santa sede ecc.questi cari amici furono i registi e la manovalanza e la copertura stessa per taluni dell'orrenda e vergogniosa strage di portella della ginestra,1°maggio 1947. con questo voglio dire che lui non lo si può minimamente accusare di ciò ma la sua ombra ha sicuramente aleggiato sulla vicenda (chi ha studiato veramente il caso lo afferma senza alcun dubbio).questa è stata la prima pietra sulla quale si fondata la nostra democrazia :sangue, morte,menzogne,stragi impunite e lo stato che si serve della mafia per cose di stato. 1947,2005 lui c'è,dalle fondamenta in sù potete voi capire di che pasta sono fatti i nostri politici di tutti i tempi e che democrazia piena di valori abbiamo sempre avuto e continuiamo ad avere.faccio un sentito invito alla memoria perchè soltanto con la conoscenza e l'analisi di essa possiamo costruire un futuro miglire.ciao a tutti nello da firenze P.S.un grazie a beppe grillo per questa opportunità.

nello annunziata 18.06.05 20:13| 
 |
Rispondi al commento

come mai chi dovrebbe informarci è completamente all'oscuro delle motivazioni di una sentenza,parlando esclusivamente di assoluzioni e riabilitazioni civili?
meno male che ci sono dei giornalisti come Travaglio! ah se lo leggessero tutti!!!
ciao beppe informaci tu

mario rossi 18.06.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteo Martini

Per Gennaro Tosti:
" La corruzione dilagante, la disonestà intellettuale, la delinquenza organizzata che non esiste!!!!.etc... "

Per favore dimmi dove nel mondo si sta bene!
In Germania con il governo in crisi per la disoccupazione ai massimi storici?
Qui in Giappone dove lavori fino alle 9 di sera, Sabato compreso e hai 5 giorni di ferie l` anno?
In Russia dove il salario minimo e` di 45 dollari AL MESE?
In India?
In Messico?
In Africa?

DOVE?

Postato da: matteo martini il 18.06.05 14:23

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Mio caro Matteo, permettimi il tono confidenziale.
Ma tu, da quanto tempo manchi dal nostro paese?
Hai la possibilità di leggere i giornali italiani?
Conosci i libri di giornalisti, come Travaglio, Lane, Chiesa....ecc......Insomma hai il polso di quello che sta succedendo in Italia?
Ciao, fammi un piacere fatti l'iscizione a Skipe, ne parliamo a voce, forse è meglio.

gennaro tosti 18.06.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Andreotti è peggio della Mummia...un fossile vivente, e come dice giustamente Grillo, reperto di un'era buia..

Yukio Mishima 18.06.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento


Per Gennaro Tosti:
" La corruzione dilagante, la disonestà intellettuale, la delinquenza organizzata che non esiste!!!!.etc... "

Per favore dimmi dove nel mondo si sta bene!
In Germania con il governo in crisi per la disoccupazione ai massimi storici?
Qui in Giappone dove lavori fino alle 9 di sera, Sabato compreso e hai 5 giorni di ferie l` anno?
In Russia dove il salario minimo e` di 45 dollari AL MESE?
In India?
In Messico?
In Africa?

DOVE?

matteo martini 18.06.05 14:23| 
 |
Rispondi al commento

18/06/2005
Appreso dal tgr Veneto del 17/06/2005
Il coordinamento FI del Veneto metterà a disposizione un numero verde per avere consulenza e tutela legale gratuite. Oltre che avvocati, garantirebbero anche aiuto in altri campi, come la salute e l'istruzione. Il coordinatore di FI per il Veneto è un tale Niccolò Ghedini. Commenti? Di avvocati A disposizione certo ne hanno a bizzeffe!Così adesso la Casa della Libertà Vigilata si è trasformata in un patronato per cercare di raccattare consensi e per far passare anche per questa via le sue nefaste riforme!

Sonia Saggiorato 18.06.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Chiaramente è superfluo che dica, che ho profondo rispetto per tutti quelli che hanno avuto la possibilità di studiare e continuano a farlo.
Ho una figlia laureata, e conosco il m***o.... i
sacrifici che ha fatto, senza raccomandazioni!!!!
Come conosco, 63 anni non sono pochi!!!!, è meglio che mi fermi.......Ma mi dite per favore,
come è possibile che una nazione, come la nostra ..... culla di qua, e culla di là, si è ridotta in queste condizioni? La corruzione dilagante, la disonestà intellettuale, la delinquenza organizzata che non esiste!!!!.etc...
Qualche tempo fa l'on. Formica scrisse, non ricordo dove, che ''la politica è fatta di sangue e di m***a ''. In quest'ultima ci siamo fino al collo, non vorrei che per rialzarci, e diventare una nazione civile, degna di questo nome, si dovesse ricorrere al prezioso liquido!!!!

gennaro tosti 18.06.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Copio-incollo

X RICCARDO SIMIELE, a risposta di suo scritto del 15/06/2005.

Si, ha perfettamente ragione, sul fatto che io spesso uso esprimere i miei titoli di studio. Potrebbe sembrare puerile e sotto certi aspetti lo è. C'è un piccolo particolare: "i titoli che io esprimo li ho conquistati a 60anni (sessant'anni), dopo una lunga vita di sacrifici, certamente da Lei inimaginabili (senza offesa!!). Dico sacrifici perchè ho studiato in età adulta, dato che ai miei tempi (anni 50-60) mi è stato impossibile frequentare una qualsiasi scuola. Allora, quelli che potevano studiare erano solo i RICCHI!! I titoli che sfodero con tanto orgoglio, sono il riscatto verso gli STROZETTI figli del Potere. Con i titoli posso dimostrare loro che il mondo è cambiato e che con la volontà chiunque li può deridere. Spero che Lei (Signore Riccardo) sia contro qualsiasi Monopolio o Privilegio.

Lo so che, i titoli non sono niente ma, provi a non usarli verso quelli del potere: "provi a dire signor a un Generale . Provi a non usare i titoli che spettano ad un Maresciallo - Giudice -Generale e... via di questo passo.

Si accorgerà che la "PARTICELLA" (Maresciallo - Giudice - Tenente - Generale - etc.) titolare ha una rilevanza è OBBLIGATA!!!

Provi a chiamare il medico "PIPPO" signor PIPPO, questo non avviene mai perchè è radicato in noi il fatto che un medico lo dobbiamo chiamare DOTTORE!! Pensa che ci sia differenza tra un medico e un ingegnere Elettrico??? Un medico cura le persone; l'Ingegnere Elettrico progetta e costruisce le apparecchiature che il medico ed altri useranno. Non le sembra strano che debbano esserci certe differenze, tra persone ugualmente importanti???
Spero che lei signor Riccardo non sia un medico e... se è così le chiedo scusa, per essermi permesso di usare i miei titoli.

Buona giornata,

dr. ing. Gian Pietro Bomboi

Postato da: dr. Gian Pietro Bomboi il 18.06.05 07:12

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Condivido....condivido, sono del 1942.
Stessa situazione a quei tempi, A 16anni in fabbrica, anche se statale.
Ho letto centinaia di libri, ma senza il pezzo di carta, sono stati e sono dolori!!!!! Conosco cèrti ignorantoni, con tanto di diplomi.......
Ma scusatemi io sono '' tostus '', come si evince dal mio cognome! E la mattina quando mi guardo allo specchio, sono fiero per quello che ho realizzato e fatto.

gennaro tosti 18.06.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Copio-incollo

@Rosario

Riappaio adesso (lavoro, lavoro, lavoro, che palle è giugno!!!)
Non ti volevo certo fare arrabbiare, era solo una battuta(ccia).

@Martini

Andreotti, ha mio avviso, è stato colui che meglio di molti suoi predecessori ha saputo sfruttare il periodo di "Fobia Comunista" che aleggiava in tutto il mondo conservatore, agganciandosi all'amico di sempre (l'america "di Luigi Sturzo"), e nuovi referenti, cioè la Mafia.
Solo che in Sicilia morivano sindacalisti, non guardie dell'armata rossa. Morivano Italiani come me e te, non agenti del KGB.
Colpevoli di cosa? Se ci riesci dammi una risposta...
In sicilia morivano ( e muoiono tuttora) giornalisti, operai, contadini e lavoratori, imprenditori e gente comune.

Ho letto in qualche post addietro che scriveva:

"Certo era un delinquente ( probabilmente ) e un ladro ( quasi certo ) ma lo hanno votato e giustamente per un piccolo semplice motivo: perche` in quegli anni bisognava votare o di qua o di la` e di là c'era Breznev..."


Ma di cosa stai parlando?
Breznev?
Allora pure Nixon e Kissinger?
Ma perchè prima di spararle molta gente non riflette e si informa (almeno) un minimo?
Tu giustifichi cio che ha fatto la CIA nel mondo?
Questo non accade in America, ma succede in Italia, incredibile...

Oppure "Lui e la sua DC ci hanno salvato dal comunismo"

Vorresti dirmi che giustifichi la "strategia della tensione" BOMBE, MORTI, ATTENTATI, RAPIMENTI, il fiorire in quegli anni di gtruppi neofascisti, etc... con lo spettro del "COMUNISMO"?

Ma con che coraggio!
Prova a dirlo alle famiglie dei morti in piazza fontana, o alla stazione di bologna...
Vorresti dirmi che trovi giusto (se tu facessi politica) cercare accordi con mafiosi che sciolgono bambini nell'acido o ti murano vivo in un pilone dell'autostrada piuttosto che cercare accordi con le "Sinistre"?
Noi avevamo Berlinguer, mica Stalin...
E allora, se guardi alla Russia, cerca di essere obbiettivo, dato che la guerra si fà in due.
Alcuni spunti di riflessione per te...
Cuba? Cile? Argentina? Haiti? Vietnam (dovevano sperimantare il napalm...) e Korea, Israele e palestina, i Talebani in Afganistan, l'isola di Bikini, Ustica, la Nato, Panama, etc...
La bomba atomica la Russia, non l'ha mai usata, l'USA 2 VOLTE!!!


E poi non centra nulla il "pericolo Comunista", dato che per esempio hanno fatto fuori pure ENRICO MATTEI, grande industriale che si era fatto da solo (lui sul serio...), e che cercava di fare GLI INTERESSI DEL NOSTRO PAESE.
Morto. Ucciso dalla Mafia per ordine dei soliti "PADRONI" (Sono venuti fuori sempre gli stessi: CIA, MAFIA, più i vari "Referenti politici", salvo poi insabbiare tutto come incidente...)

Vatti a leggere cosa è successo sull'argomento "fobia comunista" (Watergate) nel paese anticomunista per eccellenza, l'america, magari te ne rendi conto anche te con NON POTRAI MAI AVERE RAGIONE.

Seguendo il tuo "ragionamento" allora dovremmo cancellare il Medio Oriente dalla cartina geografica, tanto sono pericolosi per la nostra "Libertà"...

Non ti fare incantare dal quel fantoccio di S.B. che sembra inattaccabile, mentre quando (RARAMENTE!) entra in un aula di tribunale gli sparisce il sorrisone e comincia a sudare freddo...

Se facessero vedere queste cose in TV, forse in molti lo vedrebbero molto meno "invincibile"...
E' un idea no?

Fine

Postato da: Mario Scafroglia il 17.06.05 19:33

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Bravo Mario, condivido completamente, quello che hai scritto. Io ho 63 anni, per favore, puoi dirmi la tua età? Grazie

gennaro tosti 18.06.05 10:41| 
 |
Rispondi al commento

buondi',volevo solo dire in merito al sig.giulio che proprio pochi giorni fa su una rete privata napoletana "news"si parlava dello stesso processo,trasmissione condotta da santoro "senza filtro"....con gandi ospiti secondo me,sarebbe molto carino poter vedere in quella trasmissinone il grande beppe...

emilio sardo 18.06.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

X RICCARDO SIMIELE, a risposta di suo scritto del 15/06/2005.

Si, ha perfettamente ragione, sul fatto che io spesso uso esprimere i miei titoli di studio. Potrebbe sembrare puerile e sotto certi aspetti lo è. C'è un piccolo particolare: "i titoli che io esprimo li ho conquistati a 60anni (sessant'anni), dopo una lunga vita di sacrifici, certamente da Lei inimaginabili (senza offesa!!). Dico sacrifici perchè ho studiato in età adulta, dato che ai miei tempi (anni 50-60) mi è stato impossibile frequentare una qualsiasi scuola. Allora, quelli che potevano studiare erano solo i RICCHI!! I titoli che sfodero con tanto orgoglio, sono il riscatto verso gli STROZETTI figli del Potere. Con i titoli posso dimostrare loro che il mondo è cambiato e che con la volontà chiunque li può deridere. Spero che Lei (Signore Riccardo) sia contro qualsiasi Monopolio o Privilegio.

Lo so che, i titoli non sono niente ma, provi a non usarli verso quelli del potere: "provi a dire signor a un Generale . Provi a non usare i titoli che spettano ad un Maresciallo - Giudice -Generale e... via di questo passo.

Si accorgerà che la "PARTICELLA" (Maresciallo - Giudice - Tenente - Generale - etc.) titolare ha una rilevanza è OBBLIGATA!!!

Provi a chiamare il medico "PIPPO" signor PIPPO, questo non avviene mai perchè è radicato in noi il fatto che un medico lo dobbiamo chiamare DOTTORE!! Pensa che ci sia differenza tra un medico e un ingegnere Elettrico??? Un medico cura le persone; l'Ingegnere Elettrico progetta e costruisce le apparecchiature che il medico ed altri useranno. Non le sembra strano che debbano esserci certe differenze, tra persone ugualmente importanti???
Spero che lei signor Riccardo non sia un medico e... se è così le chiedo scusa, per essermi permesso di usare i miei titoli.

Buona giornata,

dr. ing. Gian Pietro Bomboi

dr. Gian Pietro Bomboi 18.06.05 07:12| 
 |
Rispondi al commento


Per Nicolo`:
" Dimenticavo:
- Non facciamo poi confusione tra un sistema economico comunista e il comunismo come movimento politico. Uno Stato con economia comunista non presuppone che non possa essere amministrato da partiti di altra inclinazione politica. Così come partiti comunisti potrebbero in teoria essere alla guida di Stati con economia capitalistica.

Non sono d` accordo
Il sistema economico comunista e` pianificato e non libero per cui e` necessaria una autorita` forte che lo diriga.
Per cui il sistema economico comunista presuppone una dittatura.
Al contrario l` economia di mercato richiede la liberta` di impresa e di movimento per cui presuppone una democrazia


Comunque non ritengo che il sistema economico comunista, così come era inteso in passato, possa risolvere i problemi attuali. Forse in futuro...

Dopo i circa 20 milioni di morti del Comunismo I vogliamo riprovarci?


matteo martini 18.06.05 05:48| 
 |
Rispondi al commento


Per Marco Scafroglia:
" @Martini

Andreotti, ha mio avviso, è stato colui che meglio di molti suoi predecessori ha saputo sfruttare il periodo di "Fobia Comunista" che aleggiava in tutto il mondo conservatore, agganciandosi all'amico di sempre (l'america "di Luigi Sturzo"), e nuovi referenti, cioè la Mafia.
Solo che in Sicilia morivano sindacalisti, non guardie dell'armata rossa. Morivano Italiani come me e te, non agenti del KGB.
Colpevoli di cosa? Se ci riesci dammi una risposta...
In sicilia morivano ( e muoiono tuttora) giornalisti, operai, contadini e lavoratori, imprenditori e gente comune.

Ho letto in qualche post addietro che scriveva:

"Certo era un delinquente ( probabilmente ) e un ladro ( quasi certo ) ma lo hanno votato e giustamente per un piccolo semplice motivo: perche` in quegli anni bisognava votare o di qua o di la` e di là c'era Breznev..."


Ma di cosa stai parlando?
Breznev?
Allora pure Nixon e Kissinger?
Ma perchè prima di spararle molta gente non riflette e si informa (almeno) un minimo?
Tu giustifichi cio che ha fatto la CIA nel mondo?
Questo non accade in America, ma succede in Italia, incredibile...

Oppure "Lui e la sua DC ci hanno salvato dal comunismo"

Vorresti dirmi che giustifichi la "strategia della tensione" BOMBE, MORTI, ATTENTATI, RAPIMENTI, il fiorire in quegli anni di gtruppi neofascisti, etc... con lo spettro del "COMUNISMO"?

Ma con che coraggio!
Prova a dirlo alle famiglie dei morti in piazza fontana, o alla stazione di bologna...
Vorresti dirmi che trovi giusto (se tu facessi politica) cercare accordi con mafiosi che sciolgono bambini nell'acido o ti murano vivo in un pilone dell'autostrada piuttosto che cercare accordi con le "Sinistre"?
Noi avevamo Berlinguer, mica Stalin...
E allora, se guardi alla Russia, cerca di essere obbiettivo, dato che la guerra si fà in due.
Alcuni spunti di riflessione per te...
Cuba? Cile? Argentina? Haiti? Vietnam (dovevano sperimantare il napalm...) e Korea, Israele e palestina, i Talebani in Afganistan, l'isola di Bikini, Ustica, la Nato, Panama, etc...
La bomba atomica la Russia, non l'ha mai usata, l'USA 2 VOLTE!!!


E poi non centra nulla il "pericolo Comunista", dato che per esempio hanno fatto fuori pure ENRICO MATTEI, grande industriale che si era fatto da solo (lui sul serio...), e che cercava di fare GLI INTERESSI DEL NOSTRO PAESE.
Morto. Ucciso dalla Mafia per ordine dei soliti "PADRONI" (Sono venuti fuori sempre gli stessi: CIA, MAFIA, più i vari "Referenti politici", salvo poi insabbiare tutto come incidente...)

Vatti a leggere cosa è successo sull'argomento "fobia comunista" (Watergate) nel paese anticomunista per eccellenza, l'america, magari te ne rendi conto anche te con NON POTRAI MAI AVERE RAGIONE.

Seguendo il tuo "ragionamento" allora dovremmo cancellare il Medio Oriente dalla cartina geografica, tanto sono pericolosi per la nostra "Libertà"...

Non ti fare incantare dal quel fantoccio di S.B. che sembra inattaccabile, mentre quando (RARAMENTE!) entra in un aula di tribunale gli sparisce il sorrisone e comincia a sudare freddo...

Se facessero vedere queste cose in TV, forse in molti lo vedrebbero molto meno "invincibile"...
E' un idea no?

Fine

"

Provo a rispiegarti un` altra volta.
Prova a seguirmi e a rispondere NEL MERITO a quello che dico.
Si` ci sono stati sindacalisti morti ammazzati dalla mafia, imprenditori uccisi, corruzione ovunque, etc.
Questo in Italia.
Perche` Andreotti e` stato comunque votato da molti la maggioranza degli Italiani?
Perche` quelli che lo hanno votato si sono " turati il naso " di fronte a quello che succedeva perche` avevano paura che l` Italia finisse come la Bulgaria, la Romania o la Jugoslavia.
Ora, visto che mi dici che sai la Storia, ti chiedo:
1) quale era la vita media in Romania sotto Ceaucescu?
2) quanto mangiavano nell` ex-Jugoslavia e che tenore di vita avevano sotto Tito?
Probabilmente moltio italiani hanno accettato a mio avviso giustamente lo stato di cose sapendo cosa sarebbe potuto succedere se avessero vinto " gli altri "

Discorso simile nel mondo
Gli Stati Uniti hanno organizzato colpi di stato in tutto il Sud America e sostenuto dittature criminali che hanno ucciso migliaia di persone.
Lo hanno fatto sbagliando, hanno cioe` fatto MALE a fare questo sono stati dei criminali.
Ma dall` altra parte ( intendo con questo l` USSR e tutto il blocco sovietico ) e` stato MOLTO PEGGIO.
Nell` ex-USSR hanno mandato milioni di persone a morire in Siberia, c` erano le epidemie di tifo e di colera e mancava qualsiasi libeerta` di stampa e pensiero.
Con questo spero di aver chiarito il mio puntio di vista.
Non e` che gli U.S.A. siano stati " buoni ", hanno fatto delle cose CRIMINALI, ma dall` altra parte era BEN PEGGIO.

Per quanto riguarda il Medio Oriente, se intendi la guerra in Iraq, e` un` altra guerra sbagliata ma anche qui pare che ti dimentichi di una data particolare: 11 Settembre 2001, se non fosse accaduto quello che e` accaduto non ci sarebbe stata guerra in Iraq.
E se Saddam non avesse invaso il Kuwait non ci sarebbe stata neanche il Desert Storm.

Riguardo a S.B., per me puo` anche morire domani, tanto per essere chiaro

matteo martini 18.06.05 05:44| 
 |
Rispondi al commento

GALATEO DEL FAR WEST
Ieri mattina sul tema Andreotti-inquisito mi son permesso inviare un commento di poche righe, ritengo oggettivamente privo di qualsiasi contenuto offensivo e neppur provocatorio.
Questo commento ha avuto vita breve sul Vs. sito, poiché è stato cancellato.
Come giudichereste, ad esempio, chi vi invitasse a entrare in casa per permettervi di sedere un poco e lo vedeste tirarvi via la sedia da sotto senza motivazione?
Mi spiace aver sprecato il mio tempo per aver visitato e apprezzato questo sito diverse volte e averne fatto sprecare ad altri, presumo a qualche collaboratore del Sig. Grillo, per scovare e disinfestare le tracce del mio passaggio.
Si sa, le vie dell'Inferno son lastricate di buone intenzioni.
Un caro saluto a tutti.

Livio Fabris 18.06.05 04:41| 
 |
Rispondi al commento

Stò leggendo proprio in questi giorni un buon libro che voglio consigliare a chiunque desideri approfondire l'argomento "mafia", si intitola "25 anni di mafia" di Saverio Lodato; (Lo trovate in biblioteca). Ovviamente parla anche di Andreotti

mario bogliolo 18.06.05 04:15| 
 |
Rispondi al commento

x paolo

li hai fotografati...leggendo il tuo post li ho visti tutti in posa per una foto di gruppo...

bravo !

claudia zannoni 17.06.05 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Da Venezia .Vorrei proporre al blog con pacatezza e senza alcuna aggressività che proprio non mi appartiene la conclusione a cui sono arrivato osservando per anni il circuito della politica italiana, forse molti obbietteranno di esserci arrivati da tempo, ma al di là delle facili battute o delle prevedibili provocazioni , penso seriamente che l'80-90% dei politici di casa nostra, di destra , di sinistra e di centro,siano realmente degli psicopatici, proprio nel senso medico scientifico della patologia. in realtà sarebbe sufficiente osservarli attentamente mentre parlano, ascoltando il tono della loro voce, guardando come gesticolano, come muovono le pupille, le palpebre, per rendersene conto, sarebbe interessante che in proposito si pronunciasse un medico specialista nella materia. non foss'altro che per questo respingo con decisione l'idea spesso proposta per buona che noi popolo si debba sopportare e accettare una classe politica che in buona sostanza ci meriteremmo perchè ci rappresenterebbe fedelmente. ciò non è affatto vero, non conosco la letteratura in merito ma dubito che gli psicopatici, i ciclotimici, i nevropatici e tutti gli affetti da disturbi mentali, possano costituire più del 10-15 per cento della popolazione italiana.al di là della demagogia e della retorica mediamente gli italiani hanno tanti difetti ma sono migliori di chi li rappresenta, inoltre il politico italiano, prevalentemente è un uomo mediocre, che non sa fare nulla tranne eloquire:egli parla parla, è vanitoso, egocentrico, (i giornalisti non dovrebbero assecondare questa vanità, con quelle resse indegne alle quali io stesso purtroppo ho a volte partecipato,e dovrebbero smettere di fare fellatio ai potenti, microfono muniti)ed essendo il politico italiano una persona estremamente ambiziosa e furba, non intelligente che è un'altra cosa, si è sempre dato da fare in tutti i modi possibili, per diventare deputato senatore, assessore, consigliere, ecc. alcuni parlamentari, pochissimi, hanno in rare occasioni ammesso che se non fossero diventati politici di professione non sarebbero riusciti ad emergere pressochè in nessun altro campo.limitando il discorso ai parlamentari penso che 25 milioni mensili del vecchio conio, come va di moda dire adesso, siano oltretutto un compenso assolutamente spropositato sia per il ruolo che ricoprono sia per ciò che fanno in concreto.forse se simili stipendi fossero ridotti drasticamente almeno una parte di loro proverebbe a fare altro. resta da capire per quale sciagurato motivo più che negli altri paesi occidentali ,in Italia i peggiori e i più immorali siano diventati classe dirigente, è un fatto realmente avvilente. sono molto pessimista per il futuro del belpaese
Paolo

Paolo Guidone 17.06.05 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Elisabetta è inutile che trovi giustificazioni del copia incolla ecc che volevi dire un'altra cosa, adesso fai come gli imputati che per giustificarsi dicono che volevano dire un altra cosa..

Invece a me mi sapeva proprio di insulto..
Infatti te l'ho detta orrenda la cosa cosi la prossima volta impari ad usare bene la lingua prima di offendere.

Ed in ginocchio sui ceci te lo puoi solo sognare, non lo farò mai per te.

Rosario Pisanò 17.06.05 22:56| 
 |
Rispondi al commento

x Mario Scafroglia il 17.06.05 02:05

Ho riso, ho riso!
Ed ora vado a leggere la barzelletta.

x Rosariio Pisanò

Se avessi letto meglio avresti visto che il mio post "incriminato" compariva nel copia-incolla fatto da me e, cmq non giustifica la cosa ORRENDA che hai scritto.

IN GINOCCHIO SUI CECI...leggilo alla Sordi!

Solo ora ho potuto scrivere. Ieri ho letto le tue scuse: ti scuserò DOPO il PUGNO sul NASO|

Ciao.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Bhé, dimenticare Andreotti per ricordarsi un presidente del consiglio con Mangano come stalliere...
Dovremmo dimenticarcene di cose in Italia!

Luca Palazzotto 17.06.05 21:01| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti, vi consiglio a questo proposito un libro uscito pochi giorni fa di Travaglio e Labini che si chiama INTOCCABILI, bellissimo chiaro e scritto benissimo dal solito Marco Travaglio, parla di mafia e lo fa con la dovuta oggettivita' e parla di fatti, veri e sopratutto con stralci di sentenze importanti.Leggetelo io lo sto facendo...

giuseppe casucci 17.06.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento

@Rosario

Riappaio adesso (lavoro, lavoro, lavoro, che palle è giugno!!!)
Non ti volevo certo fare arrabbiare, era solo una battuta(ccia).

@Martini

Andreotti, ha mio avviso, è stato colui che meglio di molti suoi predecessori ha saputo sfruttare il periodo di "Fobia Comunista" che aleggiava in tutto il mondo conservatore, agganciandosi all'amico di sempre (l'america "di Luigi Sturzo"), e nuovi referenti, cioè la Mafia.
Solo che in Sicilia morivano sindacalisti, non guardie dell'armata rossa. Morivano Italiani come me e te, non agenti del KGB.
Colpevoli di cosa? Se ci riesci dammi una risposta...
In sicilia morivano ( e muoiono tuttora) giornalisti, operai, contadini e lavoratori, imprenditori e gente comune.

Ho letto in qualche post addietro che scriveva:

"Certo era un delinquente ( probabilmente ) e un ladro ( quasi certo ) ma lo hanno votato e giustamente per un piccolo semplice motivo: perche` in quegli anni bisognava votare o di qua o di la` e di là c'era Breznev..."


Ma di cosa stai parlando?
Breznev?
Allora pure Nixon e Kissinger?
Ma perchè prima di spararle molta gente non riflette e si informa (almeno) un minimo?
Tu giustifichi cio che ha fatto la CIA nel mondo?
Questo non accade in America, ma succede in Italia, incredibile...

Oppure "Lui e la sua DC ci hanno salvato dal comunismo"

Vorresti dirmi che giustifichi la "strategia della tensione" BOMBE, MORTI, ATTENTATI, RAPIMENTI, il fiorire in quegli anni di gtruppi neofascisti, etc... con lo spettro del "COMUNISMO"?

Ma con che coraggio!
Prova a dirlo alle famiglie dei morti in piazza fontana, o alla stazione di bologna...
Vorresti dirmi che trovi giusto (se tu facessi politica) cercare accordi con mafiosi che sciolgono bambini nell'acido o ti murano vivo in un pilone dell'autostrada piuttosto che cercare accordi con le "Sinistre"?
Noi avevamo Berlinguer, mica Stalin...
E allora, se guardi alla Russia, cerca di essere obbiettivo, dato che la guerra si fà in due.
Alcuni spunti di riflessione per te...
Cuba? Cile? Argentina? Haiti? Vietnam (dovevano sperimantare il napalm...) e Korea, Israele e palestina, i Talebani in Afganistan, l'isola di Bikini, Ustica, la Nato, Panama, etc...
La bomba atomica la Russia, non l'ha mai usata, l'USA 2 VOLTE!!!


E poi non centra nulla il "pericolo Comunista", dato che per esempio hanno fatto fuori pure ENRICO MATTEI, grande industriale che si era fatto da solo (lui sul serio...), e che cercava di fare GLI INTERESSI DEL NOSTRO PAESE.
Morto. Ucciso dalla Mafia per ordine dei soliti "PADRONI" (Sono venuti fuori sempre gli stessi: CIA, MAFIA, più i vari "Referenti politici", salvo poi insabbiare tutto come incidente...)

Vatti a leggere cosa è successo sull'argomento "fobia comunista" (Watergate) nel paese anticomunista per eccellenza, l'america, magari te ne rendi conto anche te con NON POTRAI MAI AVERE RAGIONE.

Seguendo il tuo "ragionamento" allora dovremmo cancellare il Medio Oriente dalla cartina geografica, tanto sono pericolosi per la nostra "Libertà"...

Non ti fare incantare dal quel fantoccio di S.B. che sembra inattaccabile, mentre quando (RARAMENTE!) entra in un aula di tribunale gli sparisce il sorrisone e comincia a sudare freddo...

Se facessero vedere queste cose in TV, forse in molti lo vedrebbero molto meno "invincibile"...
E' un idea no?

Fine

Mario Scafroglia 17.06.05 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Anche se il tempo aggiusta tutto, ricordo che i magistrati che l'hanno accusato basavano le loro accuse anche sulle dichiarazioni di pentiti pagati dallo stato, che in molti casi, sono tornati a delinquere. ciao a tutti anche se su andreotti dissento da Grillo

Nicola Carrara 17.06.05 19:31| 
 |
Rispondi al commento

So solo che ai politici attuali preferisco
> ascoltare mille volte Andreotti: a parità
> di 'difetti' almeno è colto, ironico,
> intelligente e furbo e non ha avuto bisogno di
> modificare le leggi per farsi assolvere.....

Anche Kissinger e' una persona molto colta e intelligente. Pure lui non ha avuto bisogno di farsi leggi apposta (vabbe', non puo' piu' metter piede in Europa, ma questo e' un altro discorso). Peccato pero' che abbia sulla coscienza decine di migliaia di morti...

Postato da: Bruno Panetta il 16.06.05 15:14

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^


Bravo Panetta.

gennaro tosti 17.06.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento


Stefano, ti ringrazio anche se con ritardo per la precisazione sul mio commento di ieri, (tra quanti vogliono sabotare la televisione, ho un'idea, perchè non iniziamo tutti da Vespa, che è più nocivo degli additivi e in più si becca un sacco di soldi?) intanto ho letto che molti hanno visto e fatto il nome del programma Senza filtro, che io ho seguito martedì sera su Telenorba. Marco Travaglio lo conoscevo già perché di suo avevo letto Regime, il libro sull'informazione televisiva ai tempi di berlusconi & co (per dirla sommariamente). Consiglio a chi può di recuperare assolutamente la puntata dello scorso 14 giugno, vedo che alcuni si stanno prendendo l'arduo compito di trascrivere tutte le puntate. A me sembra un'idea eccezionale, è un vero contributo alla libera controinformazione!!

Eleonora Bolsi 17.06.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Andreotti è della nostra stessa razza ,
muore anche lui.

Tiziano Samorì 17.06.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

xfrancesco
ma si nzzallanuto,gia lavoro,la vergogna sei tu che mi dici di parlare italianoxgiunta,io so Napoletano e aus la mia lengua,ci sono fior di poeti diallettali tipo FERDINANDO RUSSO(che sicuro non conoscerai sicuramente)sei tu che ti metti scuorno di essere Napoletano,i dic fatt over p' cheste tu vai in freva!!

antonio caiazzo 17.06.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

la Storia guarda i personaggi da lontano e i nei non si vedono

anche Giolitti fece affaroni con la Banca Romana ed aprì la porta al fascismo per paura di confrontarsi col socialismo, ma tutti lo ricordano come uno Statista

credo (temo? spero? credo) che così sarà anche per Andreotti

Michele Vallario 17.06.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

grazie Gaber

claudio carli 17.06.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

X MATTEO MARTINI

Dimenticavo:
- Non facciamo poi confusione tra un sistema economico comunista e il comunismo come movimento politico. Uno Stato con economia comunista non presuppone che non possa essere amministrato da partiti di altra inclinazione politica. Così come partiti comunisti potrebbero in teoria essere alla guida di Stati con economia capitalistica.
Comunque non ritengo che il sistema economico comunista, così come era inteso in passato, possa risolvere i problemi attuali. Forse in futuro...
Lo stesso vale per questo capitalismo...
Per non parlare del comunismo politico, eccessivamente estremista.

Bassetti Niccolò 17.06.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

caiazzo,
mi fai vergognare di essere di napoli.
pintala di dire cazzate e vai a lavorare invece di star qui a perder tempo.

e parla italiano se ce la fai.

non ce la faremo mai...

francesco scarano 17.06.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento


Per " giorgio Gaber "

1) la prossima volta metti il link il tuo post e` lungo un kilometro
2) usa il tuo nome vero

Nessuno mi ha ancora risposto sul perche` nessuno dei quotidiani nazionali ha scritto forte e chiaro che Andreotti aveva incontrato VERAMENTE i mafiosi

Continuo a non capire.

matteo martini 17.06.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento


Per Nicolo`:
" X matteo martini:
- Purtroppo è vero siamo circondati.La Cina è riuscita (diciamo Quasi riuscita) a mediare tra capitalismo e comunismo, ma se ne è strafregata dell'ambiente.

Mi stai prendendo in giro?
Oramai il comunismo e` fortunatamente finito e difatti anche gli Stati Uniti hanno per fortuna finito di dare soldi ai dittatori in Sud America.
Per quanto riguarda la Cina, probabilmente un giorno ( la speranza e` l` ultima a morire ) inizieranno ad interessarsi anche dell` ambiente


Per Nicolo`:
- A riguardo di propongo un libro: "Salvare il capitalismo dai capitalisti",ora non l'ho qui e non posso dirti la casa editrice, appena posso lo farò.
Cosa vuol dire?

Per Nicolo`:
- La Jugoslavia non vuoleva condividere la politica di Mosca ma era lo stesdso una dittatura.

Magari lo sarebbe dinventata pure l` Italia

Per Nicolo`:
- Solo perchè gli alti vertici del partito predicavano una rivoluzione, mica è detto che in tutti i paesi le sezioni del partito siano state d'accordo. In queste regioni le cooperative sono nate esclusivamente con l'intenzione di aiutarsi l'un l'altro e favorire la ricrescita, e non quella di andare al potere e comandare.

Pia illusione.
I vertici avrebbero preso il potere e l` avrebbero usato.
Altro che " aiutarsi l` un l` altro "

Per Nicolo`:
Infatti queste cooperative erano spesso gestite da poveri contadini, l'importante era rinascere economicamente per poter mangiare. Mica tutti vuolevano il potere.

Chi comanda lo fa per due motivi:
1) perche` l` hanno eletto
2) perche` gli piace comandare

matteo martini 17.06.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

GIORGIO GABER - IO SE FOSSI DIO (1980)

Io se fossi Dio
(e io potrei anche esserlo, sennò non vedo chi!)
Io se fossi Dio,
non mi farei fregare dai modi furbetti della gente:
non sarei mica un dilettante!
Sarei sempre presente.
Sarei davvero in ogni luogo a spiare
o, meglio ancora, a criticare, appunto...
cosa fa la gente.

Per esempio il piccolo borghese, com'è noioso!
Non commette mai peccati grossi!
Non è mai intensamente peccaminoso!
Del resto, poverino, è troppo misero e meschino
e pur sapendo che Dio è più esatto di una Sweda
lui pensa che l'errore piccolino non lo conti o non lo veda.

Per questo io se fossi Dio,
preferirei il secolo passato,
se fossi Dio rimpiangerei il furore antico,
dove si odiava, e poi si amava,
e si ammazzava il nemico!

Ma io non sono ancora nel regno dei cieli,
sono troppo invischiato nei vostri sfaceli.

Io se fossi Dio,
non sarei così coglione
a credere solo ai palpiti del cuore
o solo agli alambicchi della ragione.
Io se fossi Dio,
sarei sicuramente molto intero e molto distaccato
come dovreste essere voi!

Io se fossi Dio,
non sarei mica stato a risparmiare:
avrei fatto un uomo migliore.
Sì vabbe', lo ammetto
non mi è venuto tanto bene,
ed è per questo, per predicare il giusto,
che io ogni tanto mando giù qualcuno,
ma poi alla gente piace interpretare
e fa ancora più casino!

Io se fossi Dio,
non avrei fatto gli errori di mio figlio
e sull'amore e sulla carità
mi sarei spiegato un po' meglio!
Infatti non è mica normale che un comune mortale
per le cazzate tipo compassione e fame in India,
c'ha tanto amore di riserva che neanche se lo sogna!
Che viene da dire:
Ma dopo come fa a essere così carogna?

Io se fossi Dio
non sarei ridotto come voi
e se lo fossi io certo morirei
per qualcosa di importante!
Purtroppo l'occasione di morire simpaticamente
non capita sempre
e anche l'avventuriero più spinto
muore dove gli può capitare
e neanche tanto convinto.

Io se fossi Dio
farei quello che voglio,
non sarei certo permissivo,
bastonerei mio figlio,
sarei severo e giusto,
stramaledirei gli inglesi come mi fu chiesto,
e se potessi
anche gli africanisti e l'Asia e poi gli Americani e i Russi;
bastonerei la militanza come la misticanza
e prenderei a schiaffi
i volteriani, i ladri, gli stupidi e i bigotti:
perché Dio è violento!
E gli schiaffi di Dio
appiccicano al muro tutti!

Ma io non sono ancora nel regno dei cieli,
sono troppo invischiato nei vostri sfaceli...

Finora abbiamo scherzato,
ma va a finire che uno prima o poi ci piglia gusto
e con la scusa di Dio
tira fuori tutto quello che gli sembra giusto.

E a te ragazza che mi dici che non è vero
che il piccolo borghese è solo un po' coglione,
che quell'uomo è proprio un delinquente, un mascalzone,
un porco in tutti i sensi, una canaglia
e che ha tentato pure di violentare sua figlia...
Io come Dio inventato, come Dio fittizio,
prendo coraggio e sparo il mio giudizio
e dico: Speriamo che a tuo padre
gli sparino nel culo cara figlia!
così per i giornali diventa un bravo padre di famiglia.

Io se fossi Dio,
maledirei davvero i giornalisti e specialmente... tutti.
Che certamente non son brave persone
e dove cogli, cogli sempre bene.
Compagni giornalisti, avete troppa sete
e non sapete approfittare delle libertà che avete:
avete ancora la libertà di pensare,
ma quello non lo fate
e in cambio pretendete la libertà di scrivere,
e di fotografare.

Immagini geniali e interessanti,
di presidenti solidali e di mamme piangenti.
E in questa Italia piena di sgomento
come siete coraggiosi, voi che vi buttate
senza tremare un momento!
Cannibali, necrofili, deamicisiani e astuti,
e si direbbe proprio compiaciuti!
Voi vi buttate sul disastro umano
col gusto della lacrima in primo piano!

Sì vabbe', lo ammetto:
la scomparsa dei fogli e della stampa
sarebbe forse una follia...
ma io se fossi Dio
di fronte a tanta deficienza
non avrei certo la superstizione della democrazia!

Ma io non sono ancora del regno dei cieli,
sono troppo invischiato nei vostri sfaceli...

Io se fossi Dio
naturalmente io chiuderei la bocca a tanta gente:
nel regno dei cieli non vorrei ministri
e gente di partito tra le palle,
perché la politica è schifosa e fa male alla pelle!
E tutti quelli che fanno questo gioco,
che poi è un gioco di forze, ributtante e contagioso
come la lebbra e il tifo...
E tutti quelli che fanno questo gioco
c'hanno certe facce che a vederle fanno schifo,
che siano untuosi democristiani
o grigi compagni del piccì.
Sono nati proprio brutti o, per lo meno, tutti
finiscono così.

Io se fossi Dio,
dall'alto del mio trono
vedrei che la politica è un mestiere come un altro
e vorrei dire, mi pare a Platone,
che il politico è sempre meno filosofo
e sempre più coglione;
è un uomo tutto tondo
che senza mai guardarci dentro scivola sul mondo,
che scivola sulle parole
anche quando non sembra... o non lo vuole.

Compagno radicale,
la parola "compagno" non so chi te l'ha data,
ma in fondo ti sta bene,
tanto ormai è squalificata.
Compagno radicale,
cavalcatore di ogni tigre, uomo furbino
ti muovi proprio bene in questo gran casino
e mentre da una parte si spara un po' a casaccio
e dall'altra si riempiono le galere
di gente che non c'entra un cazzo...
Compagno radicale,
tu occupati pure di diritti civili e di idiozia
che fa democrazia
e preparaci pure un altro referendum
questa volta per sapere
dov'è che i cani devono pisciare!

Compagni socialisti,
ma sì anche voi insinuanti, astuti e tondi!
Compagni socialisti,
con le vostre spensierate alleanze
di destra, di sinistra, di centro,
coi vostri uomini aggiornati,
nuovi di fuori e vecchi di dentro!...
Compagni socialisti fatevi avanti
che questo è l'anno del garofano rosso e dei soli nascenti!
Fatevi avanti col mito del progresso
e con la vostra schifosa ambiguità!
Ringraziate la dilagante imbecillità!

Ma io non sono ancora nel regno dei cieli,
sono troppo invischiato nei vostri sfaceli...

Io se fossi Dio,
non avrei proprio più pazienza,
inventerei di nuovo una morale
e farei suonare le trombe per il Giudizio universale!
Voi mi direte perché è così parziale
il mio personalissimo Giudizio universale:
perché non suonano le mie trombe
per gli attentati, i rapimenti, i giovani drogati
e per le bombe.
Perché non è comparsa ancora l'altra faccia della medaglia.

Io come Dio, non è che non ne ho voglia.
Io come Dio, non dico certo che siano ingiudicabili
o addirittura, come dice chi ha paura, gli innominabili!
Ma come uomo, come sono e fui,
ho parlato di noi, comuni mortali:
quegli altri non li capisco, mi spavento,
non mi sembrano uguali.
Di loro posso dire solamente
che dalle masse sono riusciti ad ottenere
lo stupido pietismo per il carabiniere.
Di loro posso dire solamente
che mi hanno tolto il gusto
di essere incazzato personalmente.
Io come uomo posso dire solo ciò che sento,
cioè solo l'immagine del grande smarrimento.

Però se fossi Dio
sarei anche invulnerabile e perfetto,
allora non avrei paura affatto,
così potrei gridare, e griderei senza ritegno che è una porcheria,
che i brigatisti militanti siano arrivati dritti alla pazzia!

Ecco la differenza che c'è tra noi e "gli innominabili":
di noi posso parlare perché so chi siamo
e forse facciamo più schifo che spavento.
Ma di fronte al terrorismo o a chi si uccide c'è solo lo sgomento.

Ma io se fossi Dio,
non mi farei fregare da questo sgomento
e nei confronti dei politici
sarei severo come all'inizio,
perché a Dio i martiri
non gli hanno fatto mai cambiar giudizio.
E se al mio Dio che ancora si accalora,
gli fa rabbia chi spara,
gli fa anche rabbia il fatto
che un politicante qualunque
se gli ha sparato un brigatista,
diventa l'unico statista!

Io se fossi Dio,
quel Dio di cui ho bisogno come di un miraggio,
c'avrei ancora il coraggio di continuare a dire
che Aldo Moro insieme a tutta la Democrazia Cristiana
è il responsabile maggiore di trent'anni di cancrena italiana.

Io se fossi Dio,
un Dio incosciente enormemente saggio,
avrei anche il coraggio di andare dritto in galera,
ma vorrei dire che Aldo Moro resta ancora
quella faccia che era!

Ma in fondo tutto questo è stupido perché, logicamente...
io se fossi Dio,
la terra la vedrei piuttosto da lontano
e forse non ce la farei ad accalorarmi in questo scontro quotidiano.
Io se fossi Dio,
non mi interesserei di odio o di vendetta e neanche di perdono
perché la lontananza è l'unica vendetta
è l'unico perdono!

E allora va a finire che se fossi Dio,
io mi ritirerei in campagna
come ho fatto io...

GIORGIO GABER 17.06.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

X matteo martini:
- Purtroppo è vero siamo circondati.La Cina è riuscita (diciamo Quasi riuscita) a mediare tra capitalismo e comunismo, ma se ne è strafregata dell'ambiente.
- A riguardo di propongo un libro: "Salvare il capitalismo dai capitalisti",ora non l'ho qui e non posso dirti la casa editrice, appena posso lo farò.
- La Jugoslavia non vuoleva condividere la politica di Mosca ma era lo stesdso una dittatura.
- Solo perchè gli alti vertici del partito predicavano una rivoluzione, mica è detto che in tutti i paesi le sezioni del partito siano state d'accordo. In queste regioni le cooperative sono nate esclusivamente con l'intenzione di aiutarsi l'un l'altro e favorire la ricrescita, e non quella di andare al potere e comandare. Infatti queste cooperative erano spesso gestite da poveri contadini, l'importante era rinascere economicamente per poter mangiare. Mica tutti vuolevano il potere.

Bassetti Niccolò 17.06.05 16:11| 
 |
Rispondi al commento


Per Nicolo`:
" Se per voi salvare l'Italia dal comunismo vuol dire darla in mano alla mafia e a politici corrotti a essa affiliati, nonchè ad aziende capitalistiche che si interessano solo del profitto, allora la DC ha fatto tanto. "

I politici corrotti ci sono dappertutto ( Mosca in testa ) e le aziende capitalistiche sono quelle che costruiscono la tua auto e il computer su cuui tu stai lavorando, non parlarne cosi` male

Per Nicolo`:
" Comunque dopo la morte di Togliatti i comunisti avevano scelto una linea diversa da Mosca,

Anche in jugoslavia e guarda come sono finiti!

Per Nicolo`:
e poi chi l'ha detto che i comunisti in Italia avrebbero fatto come i russi o i cinesi?

C` e` mai stata nel mondo una nazione comunista che sia finita bene?

Per Nicolo`:
" In Toscana, Emilia, Umbria ci sono stati nel dopo guerra paesi e province amministrate tramite cooperative di cittadini. Eppure in queste regioni tanto male non si sta! "

Non hanno pero` avuto la possibilita` di fare la rivoluzione ( per fortuna !! )

matteo martini 17.06.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Se per voi salvare l'Italia dal comunismo vuol dire darla in mano alla mafia e a politici corrotti a essa affiliati, nonchè ad aziende capitalistiche che si interessano solo del profitto, allora la DC ha fatto tanto. Comunque dopo la morte di Togliatti i comunisti avevano scelto una linea diversa da Mosca, e poi chi l'ha detto che i comunisti in Italia avrebbero fatto come i russi o i cinesi? In Toscana, Emilia, Umbria ci sono stati nel dopo guerra paesi e province amministrate tramite cooperative di cittadini. Eppure in queste regioni tanto male non si sta!

Bassetti Niccolò 17.06.05 15:52| 
 |
Rispondi al commento


Per Rosario Pisano`:
" E' quello il dramma più grave, che lo hanno votato pure. "

Certo era un delinquente ( probabilmente ) e un ladro ( quasi certo ) ma lo hanno votato e giustamente per un piccolo semplice motivo: perche` in quegli anni bisognava votare o di qua o di la` e di la` c` era Breznev.

matteo martini 17.06.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteo Martini:

E' quello il dramma più grave, che lo hanno votato pure.
Spero che sappiano chi anno votato:

Accusato di bancarotta fraudolenta per il crac Bresciano..
Arrestato nel 1995 dai magistrati di Torino per le false fatture di Publitalia...
Indagato per i fondi neri di Publitalia anche a Milano...
A Milano Ë imputato pure di estorsione aggravata ...
E' accusato di concorso esterno nell'associazione mafiosa Cosa nostra e di calunnia aggravata nei confronti di alcuni collaboratori di giustizia...
A Madrid, in Spagna, Ë accusato di gravi irregolarità nella gestione di Telecinco..

Complessa la sua vicenda processuale,..
A Torino, nel 1998, Ë condannato in appello a 3 anni e 2 mesi per false fatture e frode fiscale continuata della società Publitalia.
e cosi via dicendo.....

E come lui tanti altri..

Il fatto che oramai queste cose non le dice più nessuno in televisione.. chissà come mai o chissà per la mano di chi..

Rosario Pisanò 17.06.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Xnessuno
PISCITILL,io lavoro mica sto con le mani in mano,non e sputtano i miei concittadini sei tu che cadi nel luogo comune!se domandi a 1"vaglione e malavita"(e ne conosco) ma perche non lavori sai che ti risponde che lui guadagna in 1giorno quanto te e me in 1 mese perchè dovrebbe smettere?ti consiglio di venire a fare l'impreditore qua cosi vedi come funziona!,naturalmente c'è anche tanta gente onesta,ti devi mettere in testa che Napoli è 1universo a parte e se non ci vivi non lo pui capire potremmo parlarne fino a domani ma non servirebbe,perche tu stai la e sto qua,ti assicuro che dai tempi dei borboni sono cambiate
solo usi e costumi ma la mentalita è invariata,ma che tt 0' dico fa!ps firmati con il tuo nome femminè!!

ANTONIO CAIAZZO 17.06.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Il messaggio di Beppe mi colpisce in pieno visto che ho ancora fresca la lettura di un libro che cerca di alzare i molti veli che giornalisti compiacenti e politici senza scrupoli hanno abbondantemente steso sulle “verità occultate” degli ultimi quarant’anni della nostra storia.
Perché come lamentato in altri messaggi, quello che colpisce è che in un paese come il nostro, notizie come la accertata colpevolezza di Andreotti non saranno mai diffuse. E chi cerca con il meglio delle proprie forze di fare il suo lavoro contro la corrente, contro il mare di merda che è la politica del nostro paese, viene costantemente denigrato se non addirittura messo in pericolo dai controllori dello statu quo. Vedasi il caso dei magistrati che combattono contro la mafia.

Questo per dire bravo Beppe, e per consigliarvi il libro di cui sopra: Marco Travaglio, “INTOCCABILI” ed. Bur, Milano 2005.

Paolo Cardellino 17.06.05 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Ci uniamo alla richiesta di non voler più vedere neanche IN GIRO per strada questo individuo!

Soprattutto non vogliamo sentirlo parlare di cosa è più giusto o più sbagliato, di etica e di moralità!

fabio ed eli

Iacobucci fabio, Elisabetta Borseti 17.06.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento


Per Maurizio Ferrari:

Dimentichi:
4) lui e la " sua " DC hanno salvato l` Italia dal comunismo

matteo martini 17.06.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Da non dimenticare in riguardo ad Andreotti

1° La catastrofe del debito pubblico a cui lui con i suoi governi clientelari ah enormemente contribuito.
2° La tassa sulla casa (ICI)
3° La tassa sule imbarcazioni che ha distrutto tutta la nostra prestigiosa cantieristica nautica.
E molto altro... ma uno così che consigli può dare ???

maurizio ferrari 17.06.05 15:15| 
 |
Rispondi al commento


Per ROsario Pisano`:
" Oggi per entrare in politica basta che ti fai condannare a nove anni per concorso esterno in associazione mafiosa e ti nominano direttamente al Senato, come Marcello Dell'Utri... "

Ancora con ` sta storia!!
Dell` Utri, che ti piaccia o no, lo hanno votato gli elettori

matteo martini 17.06.05 15:13| 
 |
Rispondi al commento

X antonio caiazzo il 17.06.05 13:09.

Accidenti, possiamo immaginarlo che al sud iniziare un'attività è quasi impossibile, possiamo immaginare che si arrotonda con qualcosa di non proprio sano, però se mi dici che il napoletano medio fa debiti per vestiti e auto noi tutti del nord, anche se non siamo leghisti ti diciamo: LAVORA ALMENO TE INVECE DI SPUTTANARE I TUOI CONCITTADINI!

Qualcuno del sud mi risponda - e porti la sua opinione in merito....

Nessuno Nulla 17.06.05 14:42| 
 |
Rispondi al commento

L'onorato proprietario di questo blog in un suo video:

http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=945

afferma che l'italia è già allo sfascio, il fatto è che non c'è ne rendiamo conto perchè l'informazione attuale di massa non ci fa vedere questo stato di cose.

Ma quando ci renderemo conto che siamo arrivati ai livelli dell'argentina .. aiaiaiiii che dolori..

Condivido a pieno ovviamente l'opinione di Beppe.

Rosario Pisanò 17.06.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo a tutti voi due piccole cose:
a)come è possibile che la notizia dell'aumento dello stipendio che si sono dati i nostri parlamentari sia stata ignorata da tutti i media e sia passata solo su qualche radio commerciale.

b)l'etica e la morale dove sono finite in questo nostro disastrato paese? come è possibile che in un momento di crisi pesante come questo i nostri parlamentari con una faccia tosta ai limiti del risibile si siano regalati 2700000 lire al mese!!!
Come si fa a chiedere agli italiani di tirare la cinghia dicendo che tanto è solo una congiuntura difficile ma passerà.
Tre quarti degli italiani non guadagneranno mai in un mese quello che loro si sono presi in un colpo.
I sacrifici in una democrazia si fanno tutti insieme ecco perchè da loro mi sarei aspettato un taglio magari temporaneo di 1350 euro al mese; capisco che vivere con 16/17000 euro al mese non è facile ma via per un pò di mesi si può anche rinunciare ai ristoranti di lusso, alle barche, alle maglie di cachemire e a tutto il resto.
Sono sconcertato e deluso da questa classe politica che all'unanimità corre controcorrente distaccandosi totalmente dall'Italia vera che soffre e boccheggia.
Vergognatevi, vergognatevi tutti, da destra a sinistra.

alberto butturini 17.06.05 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Voglio la Lega Italica e Napoli Capitale degli stati del Sud.
Napoli è stata la città più bella del mondo per seicento anni poi sono arrivati i garibaldini, i piemontesi, l'italia unita e i politicanti di m...a e questo è il risultato................

Lucio Pizzuti da Caserta Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Riposto:

Oggi per entrare in politica basta che ti fai condannare a nove anni per concorso esterno in associazione mafiosa e ti nominano direttamente al Senato, come Marcello Dell'Utri...

Rosario Pisanò 17.06.05 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Ti dicono 1sacco di palle qua l'unica maniera per far soldi è fare"o'vaglion e malavita"intendi?o sei hai conoscenze del tipo papa commercialista fai il commercialista con i suoi agganci se non sei nessuno per fare qualcoa devi fare il quadruplo sforzo,ci piace il lavoro statale perche abbiamo il mito del posto fisso visto come 1lavoro dove non si fa niente e si guadagna dovresti vedere come funziona la posta qua ti suicideresti,in piu devi sapere che ha molti non piace lavorare come intendi tu,ilnapoletano medio per la macchina e i vestiti il telefonino e capace di fare i debbiti!ti consiglio di vedere come"arrrotondano i tuoi colleghi"puo essere pure che facciano i puscher nel tempo libero se è cosi ti conviene!!sono stato abbastanza esauriente?

antonio caiazzo 17.06.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

cHe schifo che mi fà,eda quando ero piccolo che appare in tele fisico poderoso.Ragazzi se gli mandiamo 2 e-mail di sostegno è capaca ti arrivare al trono. Come Ha fatto totò a baciarlo.???

gianni zanutto 17.06.05 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace solo che quello che diciamo, con Andreotti direttamente non c'entra... ma indirettamente c'entra.
Da noi si chiama clientelismo, raccomandazione, truffa, malaffare, mafia.
Riguardo alla disoccupazione mi spieghi com'e' che tutti i colleghi giovani meridionali - e anche quelli meno giovani - arrivati qui da poco, sono tutti vestiti all'ultima moda e all'ultimo acquisto; hanno i cellulari ultimo modello, hanno la casa in affito subito - mentre io sputo pallini per trovarne una se ne ho bisogno - hanno l'auto nuova; quando vogliono prendono le ferie e se ne sbattono del lavoro; mi raccontano che giu' soldi ce n'e' in abbondanza.
E poi scusa: ma perche' tutti statali??? qui nel merdoso nord - perche' poi mi tocca sentire anche questo: cioe che qui e' uno schifo, che e ' una vita di m...a, che giu' e' un paradiso e pero' mi fermo qui per il bene dei miei figli - perche' non in fonderia? o in verniciatura? e per favore lasciamo perdere le recenti eccezioni - ho pure un amico calabrese che fa turni di notte in fabbrica e lavora di brutto.
Sono miti anche quelli che dici tu, sai.
Cmq ho apprezzato il fatto che hai cambiato il tono.
Ah, Andreotti in tutto questo che ho scritto, c'entra una cifra: il sistema lo ha fatto un suo amico.

Paolo Manfrin 17.06.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sono offeso. Non sono troppo permaloso.

Scuse accettate (e ricambiate).

Ciao a tutti, se occorre andrò nel nuovo blog. Questo di Andreotti è quasi finito.

Un saluto caro agli amici della lista. Non abbandoniamola troppo presto!!

ivan verdi

ivan verdi 17.06.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

ve valler!comuque la frase che hai scritto e di G.Covatta(napoletano)lotaccia ci credo a quello che dici ma devi sapere che non è razzismo e "cazzima"(cattiveria)lo fanno pure con me che sono di qua figurati con voi tortelloni,io ho 1sacco di amici di colore che sono "ripettati come me"(tra virgolette perche qua il rispetto è eufenismo)è l'abbitat Napoletano 1universo che voi non capirete mai,"song e NAPULE miett paur pecche to chiav a cul int o' scur"coooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooogliooooooooooooooooooooooneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!

antonio caiazzo 17.06.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. Benito le Rose.

noto con rammarico che il suo stato confuzionale è peggiorato, me ne dispiaccio...e sinceramente non so' proprio come poterla aiutare.
a questo punto non posso che condigliarle di cercare un forum (ad esmpio: www.viva.i.mafiosi.e.tutti.quelli.che.la.pensano.come.me.ingurant) viste le innumerevoli pagine che offre il word wide web.

salut.

ps: dovrebbe cercare di capire affondo il signifato del termine "fascismo" e "comunismo" prima di associarli a persone qui presenti.
Qui ci sono persone che hanno la possibilità di esprimersi per un semplice scambio di idee e di opinioni...non vi sono ne fascisti nè comunisti!
pps: altro termine da lei sconosciuto è il * rispetto* . dovrebbe imparare ancora qualcosa nel riconoscerne il significato, non solo del termine ma dell'essere rispettosi nei confronti del prossimo.

Irene Marchese 17.06.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

perfetto!!!
commento appropriato e perfettamente centrato
GRAZIE Beppe

carlo e sandra gatti 17.06.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Inoltre lavoro in un posto statale al nord: com'e' che qua la maggioranza dei colleghi e' meridionale e giu' in meridione non c'e' nessuno di qua? un caso? quando qualcuno prova ad andare giu' lo fanno saltare su due piedi.
Come si chiama questo? a casa mia si chiama RAZZISMO.
a casa mia si chiama disoccupazione al sud e lavoro al nord.
mi spieghi chi è che va a cercare lavoro al sud?

Francesco Romano 17.06.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Caiazzo? Caiazzo??
Qui da noi, in Polentonia, c'e' una battuta: "non sono io che son razzista, son loro che son terroni".
Comunque sul fatto che a Napoli e giu' da voi non ci sia razzismo questa gliela vai a raccontare agli schiavi che vengono dall'Africa e che sono ridotti in schiavitu' appunto, prorpio in quella zona li'.
Un amico delle Isole Canarie (Spagna) che aveva passato un periodo fra Sicilia e Campania, che non ha mai trovato tanto razzismo e cattiveria come in quei luoghi. Inoltre lavoro in un posto statale al nord: com'e' che qua la maggioranza dei colleghi e' meridionale e giu' in meridione non c'e' nessuno di qua? un caso? quando qualcuno prova ad andare giu' lo fanno saltare su due piedi.
Come si chiama questo? a casa mia si chiama RAZZISMO.
Cmq si puo' dissentire da quello che dice Grillo e altri in questo forum, in modo piu' civile. Se non ti piace quello che si scrive qui hai una bella scelta da fare invece di offendere tutti: evitare di frequentarci.

Paolo Manfrin 17.06.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. Benito le Rose.

noto con rammarico che il suo stato confuzionale è peggiorato, me ne dispiaccio...e sinceramente non so' proprio come poterla aiutare.
a questo punto non posso che condigliarle di cercare un forum (ad esmpio: www.viva.i.mafiosi.e.tutti.quelli.che.la.pensano.come.me.ingurant) viste le innumerevoli pagine che offre il word wide web.

salut.

ps: dovrebbe cercare di capire affondo il signifato del termine "fascismo" e "comunismo" prima di associarli a persone qui presenti.
Qui ci sono persone che hanno la possibilità di esprimersi per un semplice scambio di idee e di opinioni...non vi sono ne fascisti nè comunisti!
pps: altro termine da lei sconosciuto è il * rispetto* . dovrebbe imparare ancora qualcosa nel riconoscerne il significato, non solo del termine ma dell'essere rispettosi nei confronti del prossimo.

Irene Marchese 17.06.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. Benito le Rose.

noto con rammarico che il suo stato confuzionale è peggiorato, me ne dispiaccio...e sinceramente non so' proprio come poterla aiutare.
a questo punto non posso che condigliarle di cercare un forum (ad esmpio: www.viva.i.mafiosi.e.tutti.quelli.che.la.pensano.come.me.ingurant) viste le innumerevoli pagine che offre il word wide web.

salut.

ps: dovrebbe cercare di capire affondo il signifato del termine "fascismo" e "comunismo" prima di associarli a persone qui presenti.
Qui ci sono persone che hanno la possibilità di esprimersi per un semplice scambio di idee e di opinioni...non vi sono ne fascisti nè comunisti!
pps: altro termine da lei sconosciuto è il * rispetto* . dovrebbe imparare ancora qualcosa nel riconoscerne il significato, non solo del termine ma dell'essere rispettosi nei confronti del prossimo.

Irene Marchese 17.06.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. Benito le Rose.

noto con rammarico che il suo stato confuzionale è peggiorato, me ne dispiaccio...e sinceramente non so' proprio come poterla aiutare.
a questo punto non posso che condigliarle di cercare un forum (ad esmpio: www.viva.i.mafiosi.e.tutti.quelli.che.la.pensano.come.me.ingurant) viste le innumerevoli pagine che offre il word wide web.

salut.

ps: dovrebbe cercare di capire affondo il signifato del termine "fascismo" e "comunismo" prima di associarli a persone qui presenti.
Qui ci sono persone che hanno la possibilità di esprimersi per un semplice scambio di idee e di opinioni...non vi sono ne fascisti nè comunisti!
pps: altro termine da lei sconosciuto è il * rispetto* . dovrebbe imparare ancora qualcosa nel riconoscerne il significato, non solo del termine ma dell'essere rispettosi nei confronti del prossimo.

Irene Marchese 17.06.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. Benito le Rose.

noto con rammarico che il suo stato confuzionale è peggiorato, me ne dispiaccio...e sinceramente non so' proprio come poterla aiutare.
a questo punto non posso che condigliarle di cercare un forum (ad esmpio: www.viva.i.mafiosi.e.tutti.quelli.che.la.pensano.come.me.ingurant) viste le innumerevoli pagine che offre il word wide web.

salut.

ps: dovrebbe cercare di capire affondo il signifato del termine "fascismo" e "comunismo" prima di associarli a persone qui presenti.
Qui ci sono persone che hanno la possibilità di esprimersi per un semplice scambio di idee e di opinioni...non vi sono ne fascisti nè comunisti!
pps: altro termine da lei sconosciuto è il * rispetto* . dovrebbe imparare ancora qualcosa nel riconoscerne il significato, non solo del termine ma dell'essere rispettosi nei confronti del prossimo.

Irene Marchese 17.06.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. Benito le Rose.

noto con rammarico che il suo stato confuzionale è peggiorato, me ne dispiaccio...e sinceramente non so' proprio come poterla aiutare.
a questo punto non posso che condigliarle di cercare un forum (ad esmpio: www.viva.i.mafiosi.e.tutti.quelli.che.la.pensano.come.me.ingurant) viste le innumerevoli pagine che offre il word wide web.

salut.

ps: dovrebbe cercare di capire affondo il signifato del termine "fascismo" e "comunismo" prima di associarli a persone qui presenti.
Qui ci sono persone che hanno la possibilità di esprimersi per un semplice scambio di idee e di opinioni...non vi sono ne fascisti nè comunisti!
pps: altro termine da lei sconosciuto è *il rispetto* dovrebbe imparare ancora qualcosa nel riconoscerne il significato, non solo del termine ma dell'essere rispettosi nei confronti del prossimo.

Irene Marchese 17.06.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

ancora parlate di giustizia?
i giudici sono dipendenti statali come i bidelli e i postini/
dovrebbe bastare questo come commento/

auguri a tutti/

dario villa 17.06.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. Benito le Rose.

noto con rammarico che il suo stato confuzionale è peggiorato, me ne dispiaccio...e sinceramente non so' proprio come poterla aiutare.
a questo punto non posso che condigliarle di cercare un forum (ad esmpio: www.viva.i.mafiosi.e.tutti.quelli.che.la.pensano.come.me.ingurant) viste le innumerevoli pagine che offre il word wide web.

salut.

ps: dovrebbe cercare di capire affondo il signifato del termine "fascismo" e "comunismo" prima di associarli a persone qui presenti.
Qui ci sono persone che hanno la possibilità di esprimersi per un semplice scambio di idee e di opinioni...non vi sono ne fascisti nè comunisti!
pps: altro termine da lei sconosciuto è *il rispetto* dovrebbe imparare ancora qualcosa nel riconoscerne il significato, non solo del termine ma dell'essere rispettosi nei confronti del prossimo.

Irene Marchese 17.06.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. Benito le Rose.

noto con rammarico che il suo stato confuzionale è peggiorato, me ne dispiaccio...e sinceramente non so' proprio come poterla aiutare.
a questo punto non posso che condigliarle di cercare un forum (ad esmpio: www.viva.i.mafiosi.e.tutti.quelli.che.la.pensano.come.me.ingurant) viste le innumerevoli pagine che offre il word wide web.

salut.

ps: dovrebbe cercare di capire affondo il signifato del termine "fascismo" e "comunismo" prima di associarli a persone qui presenti.
Qui ci sono persone che hanno la possibilità di esprimersi per un semplice scambio di idee e di opinioni...non vi sono ne fascisti nè comunisti!
pps: altro termine da lei sconosciuto è *il rispetto* dovrebbe imparare ancora qualcosa nel riconoscerne il significato, non solo del termine ma dell'essere rispettosi nei confronti del prossimo.

Irene Marchese 17.06.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Io mi pongo solo questo interrogativo: se l'Italia e' in rovina - e non solo dal punto di vista economico - non puo' essere solo colpa di Berlusconi, di Prodi o di D'Alema. Neppure del solo Craxi - anche perche' con Craxi c'erano Andreotti e Forlani.
Guarda un po', Andreotti!
Andreotti e' presente e attivo in Italia ormai quasi a memoria d'uomo. Finita la II Guerra Mondiale lui era li' bello e pronto a braccetto con i cardinali e gli ex fascisti riciclati - mio zio che era un fascista duro e della peggior risma ce l'aveva a morte con Andreotti, Fanfani e altri DC perche' erano tutti ex fascisti camuffati... traditori insomma! - gente che faceva solo i propri malaffari, tanto i fasci quanto i DC, per non dir di tanti "comunisti"... Dio ce ne guardi.
Ci hanno illuso, questi Andreotti e c. di vivere in una democrazia illuminata e opulenta per 50 anni. Salvo poi scoprire che c'era Gladio; che se le elezioni le vincevano i Comunisti c'erano pronti gli americani a invadere il paese e a rimettere "le cose a posto"; che Stalin era un ideale; continuano a smenarcela che l'America e' la culla della democrazia; che ai vertici di tutte le istituzioni ci sono persone corrotte e serve di interessi privati; scopri che i titoli si comprano; che i posti di lavoro pure; che i mezzi di informazione sono meta' di uno e meta' dell'altro ma che alla fine della fiera lavorano entrambi contro la popolazione a vantaggio di speculatori infami; e avanti di questo passo all'infinito.
Se l'Italia e' arrivata alla fine, dicevo, e Andreotti e' sempre stato li', C'ENTRERA' QUALCOSA NELLO SFACELO!? O siamo struzzi?

Paolo Manfrin 17.06.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

x paolo manfrin
che dit sono stran o napulitan?
comunque non ho scritto niente di volgare(paranz e sciem=gruppo di ridicoli)polentone! dire napoletano razzista è il colmo è come dire che andreotti è onesto!se vuoi divento veramente volgare,ne latrin cazz tuoi se non mi capisci io i dialetti li conosco pure quelli non campani
si vede che sei 1po ignorante,vai a fare la riunione cosi fate na bell inzalat e purp,mi raccomando mettetevi la maglietta con scritto"mi faccio inchiappetare da Beppe Grillo"cosi vi scambiano per il GAYPRIDE,sogni d'oro bimbo!!

antonio caiazzo 17.06.05 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Un'informazione per Caiazzo:
l'Italia va dal Brennero sino a Lampedusa all'incirca.
L'Italia non comincia e non finisce al Grande Raccordo Anulare di Roma e nemmeno a quello di Napoli o come lo chiamate da voi.
Quindi visto che stai in un luogo aperto a tutti e quando posti, posti a tutti, sii meno razzista e parla italiano, cosi' tutti possiamo capire quello che vai dicendo... ammesso che ci sia qualcosa da capire.
Oppure, se preferisci, sii meno italiano e prova ad essere un po' piu' civile.
Grazie

Paolo Manfrin 17.06.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA... argomento delicato:

comunico ai presenti che il "comunismo" non è mai stato inventato! E' una cosa futuribile, come il motore antimateria - è stato IPOTIZZATO ma da qui a creare un sistema che funzioni e si evolva democrativamente SENZA SOLDI e SENZA PROPRIETA' ce ne vuole. Ormai la parola "comunismo" è stata usata per definire tirannie varie - quindi ce la siamo giocata - inventatene un'altra, per favore

Grillo: "Fascismo e Comunismo sono due parolacce"

Penso che il qualche di simile potrà essere possibile quando macchine automatiche costruiranno fabbriche automatiche.

Mars Marx 17.06.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Xl'esimio ivan verdi
Preferisco insano di mente(insane in the brain)a pazzo!!magari lo sono davvero?chi puo dirlo sono come l'ENRICO4 di Pirandello!!(non so se hai presente)comunque se vi incontrate "facit na bella paranz e sciem",2parole per Elisabetta quando rispondi a qualcuno abbi la decenza di usare parole tue non di chi ha piu fantasia di te!!maledetti comusti!!veniamo a NOI esimio:
ancora con l'idea del dividere?bla bla bla e basta!!!su a casa bimbi!!!

antonio caiazzo 17.06.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

scusate una domanda ...se c'e qualche avvocato che puo rispondermi.....forse...
andreotti non e' stato condannato per decorso del tempo?
cioe' se io compio un reato e passa del tempo, non mi condannano?
CHE CAVOLO DI LEGGE E'!!!
e come se domani ti do' un cazzotto, mi nascondo,
e quando il dolore ti e' passato ,ti dico "beh non ti fa piu' male, non ti ho dato un cazzotto!!!!
che tristezza!!!!!!!

venturetti claudio 17.06.05 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina ritorno sul blog e vedo un po' di confusione!! Vabbé ci si è provato. Si potrebbero dire tante cose. Per me comunque il fatto che delle persone (poche, pochissime) decidono di incontrarsi, un significato potrebbe averlo.

Dimenticavo di dire a Caiazzo: POTEVI AVVERTIRE CHE ERI PAZZO FURIOSO!!

Ciao a tutti.

ivan verdi

ivan verdi 17.06.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

xl'esimio ivan verdi:
"e'pigliate assi pe'figure",come si dice dalle parti mie,sono pure d'accordo con il dividere ma ma se c'è chi non ha niente da dare che dividi?prova a fare questo discorso nella mia citta sai che ti rispondono?"vajio ma fuss sbatut ca capa in terra?" questo discdorso del dividere non assimilabile da tutti,se io ho 1cosa non è detto che la voglia dividere, l' uomo è per natura egoista chiavetelo in testa!!le panzane "e tien in mocc" il tuo è 1discorso da ben pensante del caiazzo,vorrei precisare che a me sto comunismo non piace propio,perche dovrei riutilizzarlo? sei tu che tien à muff sott e' scielle non io,come si vede che vieni da1 altro mondo,vieni a farti 1giro dalle mie parti ti faccio vedere come cambi idea,dividere dividere mi hai diviso i maroni(come si dice dalle tue parti),inizia unificare il sistema nervoso centrale con la lingua,e finitela di usare il blog per conoscere le signorine,poi fai retorica,ahhh che microcefalo,chiacchieri chiacchieri ma quanto ca..chiacchieri ciavt a paccheri!!!

antonio caiazzo 17.06.05 10:03| 
 |
Rispondi al commento


Per Loris Pea:
" IO NON MI VERGOGNO..VORREI ESSERE (E CI PROVO) COMUNISTA "

Attenzione a non passare dal male ( Andreotti ) al peggio ( comunismo )

matteo martini 17.06.05 09:38| 
 |
Rispondi al commento


Grillo ha scritto:
" In sostanza, fino alla primavera del 1980, Andreotti è stato ritenuto responsabile del delitto di associazione a delinquere con Cosa Nostra, e non condannato solo perché il reato commesso è prescritto a causa del decorso del tempo. "

Non riesco a capire perche` questa notizia e` praticamente passata sotto silenzio dalla stampa nazionale..
Mi piacerebbe saperne di piu`!
Nessuno mi puo` aiutare?

matteo martini 17.06.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

>MI puoi dire che non so scrivere,che non so l italiano

non mi permetto di correggere nessuno, ma se almeno distinguessi solo gli "è" dagli "e" aiuteresti un pò (non è provocazione, davvero si capisce poco)


>non è un problema,se poi vuoi che tutti i frequentatori del blog siano d accordo con Grillo

non l'ho mai detto; non mettermi in bocca cose che non ho detto, altrimenti giochi anche sporco.


>Saro d accordo con Grillo e con tutti voi il giorno che Grillo posterà un argomento corretto e non di parte (...) perchè uno che si reputa giudice della societa non si puo schierare solo da un lato.

hai mai provato a prendere i post come delle semplici considerazioni personali (sue) che possano dare inizio a discussioni?? (magari educate??).
Invece di sparare TU a zero su Grillo (fallo, a me non interessa) e su chi legge (questo invece mi fa INCAZZARE!! ) prova semplicemente a dire "sono d'accordo, infatti.." oppure "non condivido perchè..".
Il tuo problema non è che parli male l'italiano, ma che spesso fai il cafone. Se (e ripeto, se) nella vita sei così e fai lo stesso quà, mi spiace ma te lo dico..

>distinti saluti da:
drogato, coglione,anlfabeta,fascista,ignorante, quello che non a diritto ad entrare nel xxI secolo etc. etc. etc.

queste erano provocazioni di risposta, vedo che un pò te la sei presa. bene :)

Postato da: Benito Le Rose il 17.06.05 00:08


comportati bene e vedrai che sarai ricambiato, provaci, puoi riuscirci :)
Ciao ciao.

nicola magnina 17.06.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, a proposito di Andreotti, caso mai ti fosse sfuggito, ti segnalo la sua presenza anche al miliardario addio al celibato di Francesco Totti. Si vede in un servizio televisivo quando arriva scortatissimo in auto blu (scorta e macchina a spese nostre naturalmente). Grazie,Livio Libbi

Livio Libbi 17.06.05 06:25| 
 |
Rispondi al commento

hahaha Mario Scrafoglia :D

ehm per le partecipazioni.. dunque.. le faremo..

Quando ingabbiano Andreotti e tutti i suoi "simili"..

cioè mai :)


Rosario Pisanò 17.06.05 02:59| 
 |
Rispondi al commento

@Elisabetta e Rosario

A quando le partecipazioni?

Sò che non dovrei intromettermi, dato che sembra una diatriba privata, ma ormai và avanti da qualche giorno e tentavo di sdrammatizzare...
(oltre ad essere appena rientrato e non sapere 'azzo fare!!!)

Spero di non avervi irritato ulteriormente.
"...e fattela una cazzo di risata..."

Barzelletta di Silvio (lo sò è vecchissima)
Dalema incontra Fassino:

-Hei Fax(lo soprannomino così perchè è sottile come un foglio di carta...), ma la sai l'ultima novità?

-No, dimmi cosa è successo...

-E' morto Berlusconi, guarda, una tragedia!

-E' morto Berlusconi? e come?

-Era nella sedi Fininvest quando è scoppiato un incendio...

-Morto carbonizzato? che fine orribile...

-No, no, ma che carbonizzato! Sono arrivati i pompieri,lui si e gettato nel telone e...

-La mancato! E' morto spaiccicato! che fine orribile...

-No, aspetta! E' atterrato preciso nel centro, ha fatto leva, è andato su su su su su, poi è tornato giù giù giu...hai presente l'asta dell'ambasciata, quella con la bandiera italiana...

-Santo cielo no! morto impalato! che brutta fine...

-macchè impalato! ha fatto leva anche lì, è andato su su su su su, poi è tornato giù giù giù...

-E' caduto sul marciapiede! spiaccicato!

-No, no! è atterrato ancora sul telone, proprio nel mezzo, ha fatto leva ed è andato su su su su su per poi tornare giù giù giù...hai presente i cavi della tensione poco distanti...

-No, Dio mio! Folgorato! che brutta fine...

-No! sembra incredibile ma ha fatto leva, ed è andato su su su su su e poi a rimbalzato di nuovo nel telone e poi di nuovo su su su su su...

-Ma non avevi detto che era morto?

-Abbiamo dovuto abbatterlo...

Beh, è un idea no?

Mario Scafroglia 17.06.05 02:05| 
 |
Rispondi al commento

Benito?
Ci Sei?
Ma ti rendi conto di cio che scrivi?
Una su tutte:
"...in tv erano tutti di sinistra adesso che c è un po' piu di pluralita si lamenta..."
Ma di quale pluralità parli?
La Rai ha sempre diviso i canali (rai1, rai2, rai3) secondo la preminenza politica.
In principio fu il verbo: Rai1 DC, Rai2 PSI, Rai3 (quando arrivo...) Pci. Poi arrivo il Biscione (GRANDE amico di Craxi...) Chi comandava quindi?
Io non ti attacco, non ti offendo, non ti insulto.
C'è libertà di espressione, ma se insisti con argomenti propagandistici ed INESISTENTI allora la tua credibilità cala notevolmente.
Capisco tu ti sia offeso, ma non te la prendere, se fossi stato tu per primo un poco più accomodante forse...

Mario Scafroglia 17.06.05 01:36| 
 |
Rispondi al commento

(anche X Alexandra Mc Millan)

Elisabetta e inutile che mi fai apparire come il maschilista di turno,

perchè non spieghi alle tue gentili amiche cosa mi hai scritto prima che io ti rispondessi per le rime per difendermi?

siamo alle solite chi ha sparato per primo io o te?

e giacchè ritiro le scuse visto che non ti sei degnata neanche di accettarle e pensi solo a fare pugni .. anzicchè riconciliarti..

neanche a me va di fare il copia incolla di quello che hai scritto prima che io ti rispondessi come si deve.. quindi ecco i riferimenti del messaggio:

.........
.........
Postato da: Elisabetta Carosi il 13.06.05 23:12

Rosario Pisanò 17.06.05 01:34| 
 |
Rispondi al commento

X Alexandra Mc Millan
Posti:
.....
Che cavolo c'entra la guerra dei sessi??

Postato da: Alexandra Mc Millan il 16.06.05 17:05

Ecco cosa c'entra!

al fallimento del referendum io avevo postato al sig. Pisanò, nel post di Beppe -11° comandamento-non ti astenere:

Postato da: Elisabetta Carosi il 13.06.05 23:12

perchè la sua astensione aveva fatto fallire anche il referendum che in Sardegna riguardava lo stoccaggio delle scorie e quindi x noi e le nostre povere pecore un PERICOLO.

Il signore mi risponde:

Postato da: Rosario Pisanò il 13.06.05 23:46

Scrivo solo i riferimenti con i postati perchè non ho voglia di riaprire la polemica e quindi, se t'interessa la risposta, ti tocca andare a leggere!

Ciò non toglie che il signore è nella lista dei MASCHIONI e che mi dispiace non essere a Milano per potergli dare un SONORO PUGNO SUL NASO...personalmente!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 00:05| 
 |
Rispondi al commento

W Andreotti e anche Gigi Grillo che anche lui ogni tanto dice qualche caz..ta

luigi cavanna 16.06.05 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Che palle che siete però con questi copia e incolla di messaggi ultra ripetuti....
E poi...per quanto riguarda il discorso dei partecipanti...chi lo sta organizzando? Perchè non mette un indirizzo e-mail con il quale raccogliere tutte le adesioni? Così magari si fa anche lasciare i numeri di telefono di chi aderisce....

Massimiliano Roggio 16.06.05 22:55| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi che casino con i partecipanti dalle varie citta' :io ad esempio compaio e scompaio e ricompaio (come dice sascha)
Monica

monica corinti 16.06.05 22:43| 
 |
Rispondi al commento

X PATRIZIA GARUFI

Claudia Zannoni posta:

*Qui si sta cercando, con fatica, di far nascere qualcosa di nuovo, basato si idee nuove. Che possono essere anche la ridefinizione di termini vecchi, come COMUNISMO.
Bisogna DIVIDERE, DIVIDERE, DIVIDERE. Soprattutto gli sghei, i piccioli. Io non trascuro mai di dare ai poveracci che me lo chiedono al semaforo qualche decina di cents, sempre con un sorriso. Sebbene non navigo nell’oro.*

Sbagliatissimo !

Postato da: claudia zannoni il 16.06.05 14:46

RIPRENDENDO QUELLO che aveva postato Ivan Verdi:

Esimio A. Caiazzo, mi dispiace dirlo ma hai la mente imbottita di panzane!! Quello che tu esponi (il Capitale, le utopie, le religioni……..) sono tutta paccottiglia che ad oggi è servita solamente a produrre quello che è sotto gli occhi di tutti.

Qui si sta cercando, con fatica, di far nascere qualcosa di nuovo, basato si idee nuove. Che possono essere anche la ridefinizione di termini vecchi, come COMUNISMO.

Bisogna DIVIDERE, DIVIDERE, DIVIDERE. Soprattutto gli sghei, i piccioli. Io non trascuro mai di dare ai poveracci che me lo chiedono al semaforo qualche decina di cents, sempre con un sorriso. Sebbene non navigo nell’oro.

Bisogna agire concretamente, rompere con i tromboni del passato prossimo e remoto. Che c’entra dividere le donne oppure dividere la merda di Napoli?

Spiegami che non lo capisco!! Ma prima sgomberati la testa dal ciarpame!!

Saluti.
Postato da: ivan verdi il 16.06.05 14:38

TU RISPONDI:

Claudia Zanoni d'accordissimo.

Postato da: Patrizia Garufi il 16.06.05 14:49

POTREI SAPERE perchè ti sei messa nella lista degli incontri se non conDIVIDI?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 16.06.05 22:32| 
 |
Rispondi al commento

"Signori, ricordate sempre che Voi avete la bacchetta magica, si chiama "telecomando".
Un pulsantino rosso,corrispondente allo spegnimento, corrisponde, televisivamente , ad uno sputo."

Mah...io dico che non è una buona soluzione...nel senso che tanto lo sputo non gli arriva...L'ideale sarebbe, ogni qualvolta che lo si vede in TV, connettersi ad Internet, cercare il sito della trasmissione che l'ha invitato e mandare una bella e-mail di protesta per l'accaduto. Se iniziamo ad essere in molti a farlo...insomma....la cosa inizia ad infastidire no? :o)

Massimiliano Roggio 16.06.05 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Per Dario Zanzani

Oggi per entrare in politica basta che ti fai condannare a nove anni per concorso esterno in associazione mafiosa e ti nominano direttamente al Senato, come Marcello Dell'Utri...

Rosario Pisanò 16.06.05 22:23| 
 |
Rispondi al commento

X ANTONIO CAIAZZO
Posti a

ivan verdi


allora inizia dividere quello che guadagni o che mamma ti passa,quello che mangi,

LA TUA DONNA SE E' BELLA,

io dividero con te tutta la merda della mia citta,loooooooooooooooota!!!

Postato da: ANTONIO CAIAZZO il 16.06.05 13:17

Ti dico, ed anche questo lo fai postato tu:

ne ualler(in napoletano non è1complimento),ma che caiazzo dici tu?

Si allunga la lista dei COMPAGNI di MERENDA!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 16.06.05 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare qualche considerazione. Oggi, per entrare in politica ed arrivare al vertice sono indispensabili cifre per la campagna elettorale che selezionano enormemente le persone che possono avervi accesso. Si tratta inoltre di un mondo altamente competitivo per la possibilità che si ottiene di decidere del futuro economico delle persone che contano. Le persone che riescono in questo mondo non possono che essere le più aggressive, spregiudicate e violente che ci sono. Non c'è quindi da meravigliarsi se ci sono galeotti nel mezzo.
Inoltre, funziona il meccanismo della selezione avversa: più peggiora il contesto sociale della politica italiana più riescono i peggiori, cioè i più violenti, arroganti, rozzi, in un circolo vizioso da cui è molto difficile uscire.
Infine, nella nostra Italietta, c'è sempre stata l'abitudine, da parte delle medie-grandi famiglie (potenti per un qualche motivo), di indirizzare le pecore nere della famiglia (figli o parenti che non avevano capacità) al parlamento, dove non potevano crear danni diretti al patrimonio di famiglia, ma anzi tornar utili nel momento del bisogno di appoggi politici.
In questo contesto è chiaro che il nostro parlamento e il nostro governo saranno sempre più composti da criminali e subdotati (con una bella faccia televisiva) per un semplice meccanismo di selezione naturale.
Come cambiare?
Magari votare solo persone che si conoscono personalmente potrebbe essere un'idea, ma mi sento debole sulle risposte...
Caro Beppe, tanti complimenti per aver accettato il peso di andare contro il peggio d'Italia. Dai a tanti l'idea che si possa anche migliorare, ad iniziare da me.

Dario Zanzani 16.06.05 22:09| 
 |
Rispondi al commento

X Sandro Pascucci

SCHERZETTO!!!

Come fai ad essere contemporaneamente a Milano e a Roma?

Stesso giorno e stessa ora!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 16.06.05 22:06| 
 |
Rispondi al commento

INCONTRO DEI BLOGGER DI BEPPE GRILLO.

Copiate, incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.


LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Sandro Pascucci

ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema
Sandro Pascucci
Claudio Carli

FIRENZE:
Mario Scafroglia

BOLZANO:
Patrizia Garufi

CASALE MONFERRATO
Massimo Barrera

LOS ANGELES:
Annalisa Frattarelli

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 16.06.05 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Incontro dei blogger di Beppe Grillo

Copiate, incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

LISTA DEI PARTECIPANTI:


ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo


ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema

FIRENZE:
Mario Scafroglia

BOLZANO:
Patrizia Garufi

CASALE MONFERRATO
Massimo Barrera

LOS ANGELES:
Annalisa Frattarelli

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 16.06.05 22:01| 
 |
Rispondi al commento

@Luca bacilieri
ti rispondo che la storia di questo paese non e' cosi' semplice, che a certi livelli se non fai compromessi non vivi molto, e che non sempre quello che si vede e' quello che e' nella realta'. Piacciono anche a me gli eroi, ma sono tutti sottoterra.

Mi unisco anche io alla lista...se sono ammesse anche le voci fuori dal coro.

LISTA DEI PARTECIPANTI:


ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Sandro Pascucci

ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema
Sandro Pascucci
Claudio Carli

FIRENZE:
Mario Scafroglia

BOLZANO:
Patrizia Garufi

CASALE MONFERRATO
Massimo Barrera

LOS ANGELES:
Annalisa Frattarelli

claudio carli 16.06.05 21:12| 
 |
Rispondi al commento

x lorenzo Pea

essere comunisti nn è una malattia....il vero problema è che siamo tutti come Silvio e per lavarci la coscenza votiamo a sinistra....ci occupiamo sono delle nostre cose,per far cariera siamo disposti a tutto,andiamo in croazia in ferie(costa meno)ma nessuno si ricorda degli orfanotrofi creati dalla guerra....e potrei citare tanti altri esempi....prima di dare la colpa a qualcuno,visto che ormai abbiamo oltrepassato il fondo,sarebbe meglio riscoprire la ns coscienza e agire di conseguenza.....invece di maledire chi ci rappresenta!!

Postato da: Marco[Marcolin] il 16.06.05 19:48

---------------------------------------------------------------------------


allora..in primis io mi chiamo Loris..non lorenzo..
in secondis..non ho mai detto che essere comunisti sia una malattia..anzi..lo dici a me?(ti dò del tu..tanto siamo tra compagni..scherzo)
poi..vorrei precisare un'altra cosa..lo dico con tutta franchezza..dei soldi a me importa assai poco..non voto a sx perchè è comodo..anzi ritengo che in politica non esista la vera sx..sennò a quest'ora saremmo ogni giorno in piazza..la sx (quella vera) deve essere in grado di mobilitare le masse..chi c'è ora in grado di farlo???la cgil?allora non ricordiamo il referendum sull'art.18..partecipazione del 27%..non voglio esaltarmi ad unico portatore di comunismo..però cerco di fare il possibile per essere coerente con le mie idee..sarebbe già molto se ci fosse gente che facesse altrettanto..ciao

loris pea 16.06.05 20:58| 
 |
Rispondi al commento

azz, sandro pascucci nel gruppo di roma...
mi sà che si parlerà di signoraggio, e aggiornamento, signomento. aggio

ciao

alberto de falco 16.06.05 20:58| 
 |
Rispondi al commento

va bene Francesca Rosi l'importante che ci decidiamo su quale sito organizzarci.. :)

Rosario Pisanò 16.06.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

@sig Pascucci

Mi scusi ma per quale motivo sostiene di essere un appestato? mi sono perso qualcosa?

Luca Bacilieri 16.06.05 20:11| 
 |
Rispondi al commento

oh-oh...ma sono appena scomparsi i sue ultimi post del pascucci...
e pensare che si era anche inserito nella liste del "raduno-bloggers"...

Annalisa Frattarelli 16.06.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Come fa Andreotti ad essere sempre e comunque sulla cresta dell'onda?

bisognerebbe chiederlo al sig. Cludio Carli e alle migliaia di persone che "purtroppo" la pensano come lui,che si esprime nel post delle 18:11
Gentilissimo sig Carli mi dica, Quale responsabilità si sarebbe preso il Senatore?
Forse delle reiterate collusioni con la mafia? o si riferisce alla resposabilità penale di omicidio! Ovviamente lei è libero di credere che andreotti sia una persona candida e pura ma, per cortesia, lo faccia con la consapevolezza che credere una cosa del genere è come voler credere a babbo natale.
Cordialmente
Luca Bacilieri

Luca Bacilieri 16.06.05 19:51| 
 |
Rispondi al commento

x lorenzo Pea

essere comunisti nn è una malattia....il vero problema è che siamo tutti come Silvio e per lavarci la coscenza votiamo a sinistra....ci occupiamo sono delle nostre cose,per far cariera siamo disposti a tutto,andiamo in croazia in ferie(costa meno)ma nessuno si ricorda degli orfanotrofi creati dalla guerra....e potrei citare tanti altri esempi....prima di dare la colpa a qualcuno,visto che ormai abbiamo oltrepassato il fondo,sarebbe meglio riscoprire la ns coscienza e agire di conseguenza.....invece di maledire chi ci rappresenta!!

Marco[Marcolin] 16.06.05 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Comunque che ne dicono il trapianto di capelli di silvio berlusconi è riuscito e questo è importante per il nostro paese e ci fà sentire un pò più tranquilli.
Buon lavoro.

Postato da: sandro il 16.06.05 19:43

Hai ragione caro sandro il paese ha bisogno di queste notizie perchè ci rincuorano in questo momento di crisi.

alfio da palermo 16.06.05 19:47| 
 |
Rispondi al commento

e io come ci vengo a roma o a milano???

Incontro dei blogger di Beppe Grillo

Copiate, incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

LISTA DEI PARTECIPANTI:


ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo


ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema

FIRENZE:
Mario Scafroglia

BOLZANO:
Patrizia Garufi

CASALE MONFERRATO
Massimo Barrera

LOS ANGELES:
Annalisa Frattarelli

(vabè...diciamo che sarò con voi spiritualmente...)
baci a tutti

Annalisa Frattarelli 16.06.05 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per precisare....nel post c'è un errore grammaticale perchè QUAL E'(nel post sulle lauree) si scrive senza apostrofo dopo il QUAL....poi questo blog sta diventando un po a senso unico...cancellate i messaggi che non vi convengono...oramai tutto è finalizzato a pubblicizzarsi e a fare soldi....quindi non accetto più moralismi da questo sito.

Giovanni Cataudella 16.06.05 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Nulla che gia` non si sapesse da sempre.
Tutti sanno che Giulio e` la piu` grande mente criminale italiana dal dopoguerra. E` riuscito a vendere lo stato alla mafia in cambio di un po` di voti. Non contento ha garantito anche l`immunita` di fatto ai boss suoi soci in questo patto scellerato. Ma oltre al danno anche la beffa: vistosi scoperto, e` riuscito a farci credere che lo ha fatto per salvare l`Italia dal comunismo.
IN ALTO I CUORI.

fabio polacchi 16.06.05 19:33| 
 |
Rispondi al commento

x Massimo Remini

(sottovoce)
era una battuta

Loris Pea 16.06.05 19:22| 
 |
Rispondi al commento

x Loris Pea

Vai su Grillopedia li trovi l'articolo sul signoraggio:

http://www.grillopedia.com/index.php?title=Che_cosa_%C3%A8_il_signoraggio%3F

Massimo Remini 16.06.05 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Claudio Bossola:
Travaglio è un bravo giornalista indipendentemente dal libro su Berlusconi, e se leggessi i suoi scritti te ne accorgeresti. Ti ricordo che ha iniziato con Montanelli, di cui era il pupillo. Ti ricordo che per coerenza ha lasciato la redazione del Giornale (e, insieme a Montanelli, erano stati solo in tre a farlo), nonostante una bella busta paga. Ti ricordo che cerca sempre la verità di quello che scrive, e la sua ironia non cancella il tutto. Ti ricordo che è stato l'unico ad affrontare PUBBLICAMENTE, davanti agli elettori, gli scandali legati a quello che sarebbe poi diventato "premier". Ora mi dirai: "bella forza, s'è fatto una pubblicità enorme, e ora lavora più di prima!". Non è propriamente vero: guarda i suoi articoli e i suoi libri presso kaos e garzanti e ti accorgerai che non scrive solo perchè s'è fatto un'immensa pubblicità etc etc

PER TUTTO IL BLOG: come annunciato sto rippando la trasmissione "senza filtro" da vhs a divx (spero non vi rompa vederlo con sitto il simbolino della piemontese "telestudio" ;-D). Purtroppo non ho molto tempo e, per di più, mi si è fulminata la scheda video che mi permette di farlo. Ora mi sto aggiustando con un mio amico, am civorrà del tempo. Intanto sto TRASCRIVENDO testualmente tutto quello che è stato mandato in onda. A lavoro finito pubblicherò il tutto con licenza creative commons (non credo ci siano problemi di diritti) in formato PDF, e poi lo farò girare su emule e gli altri p2p. Chi lo volesse SUBITO può mandarmi una mail e io invierò. Ovviamente non ci guadagno nulla, lo bfaccio per aumentare la consapevolezza e la conoscenza mia e degli altri :-D.

La mia mail è (segnatevela) cartabianca_nz@yahoo.it (nessun trucco, è l'email di un sito che mando avanti con alcuni amici). A chiunque me lo chiederà invierò il pdf (basta che me lo facciate sapere, anche da adesso-- pur essendo solo a pagina 10 della trascrizione)

Saluti a tutti :-D

Umberto Mas 16.06.05 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Francesca ha ragione!

Ecco il Link del Forum:
http://www.grillopedia.com/forum/viewtopic.php?t=71

Massimo Remini 16.06.05 19:18| 
 |
Rispondi al commento

io volevo (se possibile) sapere qualcosa sul signoraggio..possibile che non ne parli nessuno?????

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Marcello Trave

ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi (??)
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti
Loris Pea

FIRENZE:
Mario Scafroglia

PRATO:
Serena Roccabianca

BOLZANO:
Patrizia Garufi


CATANIA:
Ivan Verdi

oooooooohhhhhhh !!! ma ci troviamo o andiamo avanti all'infinito con sti elenchi?????

Loris Pea 16.06.05 19:18| 
 |
Rispondi al commento

x Rosario Pisanò

Inutile intasare il Blog con gli incontri, io propongo che sia usato il Forum di Grillopedia, perchè quando si cambia tema qui si fa solo casino!

Dovete solo iscrivervi ... 10 Secondi! :)

Francesca Rosi 16.06.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Marcello Trave

ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi (??)
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti

FIRENZE:
Mario Scafroglia

PRATO:
Serena Roccabianca

BOLZANO:
Patrizia Garufi


CATANIA:
Ivan Verdi

marcello trave 16.06.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

OH Grillo postane uno NUOVO.
NNB

noelius eber 16.06.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Scusate forse e`Off Topic ma ve la dico lo stesso
Notizia Ansa di poco Fa
Ecco le idee chi ce l`ha!!!
Bisogna andare nelle carceri per trovare gente creativa e visto che il mondo gira alla rovescia perche non mandiamo in carcere i governanti e mettiamo al governo i carcerati?
Di sicuro la fedina e` piu` pulita
Daniel


Arriva il gioco 'Criminal mouse'
Inventato e realizzato dai reclusi di San Vittore (ANSA) - MILANO, 16 GIU - Arriva il gioco 'Criminal Mouse', inventato e realizzato dai reclusi di San Vittore in collaborazione con 'ildue.it'. A presentare il 'gioco di percorso' anche la direttrice del carcere di San Vittore Gloria Manzelli e l'avvocato Giuliano Spazzali che hanno giocato sul serio, proprio per sperimentarne i meccanismi principali. Il gioco ha per protagonista un topo galeotto a cui capitano le incredibili e normali peripezie di chi e' recluso nelle carceri italiane.

Daniel Rossi 16.06.05 18:55| 
 |
Rispondi al commento

@ benito le rose.

si dice VIVA L'ITALIA e non WIWA L'ITALIA (si leggerebbe uiua)
si dice SE FOSSE, non SE SAREBBE.
Ovviamente questo mi ha indotto a non leggere il resto del tuo messaggio.

Susanna Battistini 16.06.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Posso provare solo disgusto quando vedo o sento parlare di Andreotti.
Veramente ho i conati di vomito tutte le volte che si parla di " Giustizia"....scusate ma siamo sicuri che in italia esista ??
Il solo fatto che il ns. attuale presidente del consiglio si é candidato ed é stato eletto mentre era indagato ed avaeva procedimenti legali in corso; oppure, un colluso con la mafia o per meglio dire UN MAFIOSO A TUTTI GLI EFFETTI( sempre lui G.Andreotti) continua ad essere Senatore a vita, e non dimentichiamo che per tutto il perdurare del processo ha comunque continuato a percepire lo stipendio ( coi ns. soldi!!!!!) ... Be tutto questo é sufficiente per dire che l'Italia é proprio il paese di pulcinella. CHE SCHIFO!!!

Emanuela Sala 16.06.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Niente, per gli incontri di la non si iscrive nessuno.

http://grillopedia.com/forum/viewtopic.php?p=273#273

Torniamo di qua :)

riportate la lista per i nuovi che si aggiungono

Rosario Pisanò 16.06.05 18:42| 
 |
Rispondi al commento

moreno lorenzon sembra sempre pascucci cammuffato

caro pascucci, se parli sempre della stessa cosa è chiaro che ti beccano

e poi, nella vita non esiste solo il signoraggio come problema, altrimenti venire al mondo sarebbe puro lusso

non trovi? ;-)

mirco capriati 16.06.05 18:42| 
 |
Rispondi al commento

X Benito
a me non me ne frega nulla sinistra.. destra ...sono tutti uguali!!!
Sono i pensieri e le idee che contano!!!!

Non te la prendere e continua a postare se butti giu` una buona idea che posso condividere te lo faro` sapere
Daniel

Daniel Rossi 16.06.05 18:42| 
 |
Rispondi al commento

BENITO... mah?

NO COMMENT

Gianluca Gendusa 16.06.05 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti manca la fiducia nella
Divina Provvidenza!!
ancora un pò di pazienza
ed anche questo personaggio riceverà
la sua giusta ricompensa!
Ciao Bruna

BRUNA LENTI 16.06.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Attualmente la comunicazione nel nostro Paese regna sovrana.
Non importa quanto sia distorta, ai potenti interessa relativamente, perchè loro la comunicazione la indirizzano come e dove vogliono, purchè faccia credere alla gente quello che si vuol far credere e cioè che prescrizione sia sinonimo di assoluzione e che i magistrati siano dei persecutori possibilmente comunisti di personaggi lindi e puliti.
E'stato così per Andreotti, grazie ai buoni uffici di Vespa e di telepreghiera alias Rai1 e lo è ancor di più per Silvio Berlusconi per il processo SME.
L'informazione è politicizzata e sporca e di coerente non ha assolutamente niente, basti vedere quello che è successo con la campagna referendaria sulla procreazione assistita, e noi siamo solo vittime.

Antonio Cafagna 16.06.05 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Per informazione ai bloggers

a proposito di un altro argomento (ne parlo qui perché i vecchi argomenti non li va a guardare quasi nessuno): i lavoratori liberiani, 1 dollaro e mezzo al giorno per produrre le gomme bridgestone

bene, oggi ne ha parlato radio 1 rai, citando la denuncia di "nigrizia"

risposta della bridgestone: non è vero nulla, i nostri lavoratori sono felici

risposta della ferrari: a noi non ci risulta tutto ciò, anzi siamo orgogliosi e rinnoviamo la partnership con la bridgestone


2 sono le cose: o mente nigrizia, o mentono ferrari e bridgestone

saluti

Mark Brio 16.06.05 18:30| 
 |
Rispondi al commento

> Egregia Corte dei Conti,


Ma com'e' che abbiamo abolito la monarchia e il feudalesimo, ma c'e' ancora la Corte dei Conti?

Bruno Panetta 16.06.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

per tutti e per Benito.......
scusate ma uno con un nome cosi` cosa pensate che possa pensare.......
Qualcuno diceva....a tutto c`e` un limite fuorche` alla stupidita`
Saluti
Daniel

Daniel Rossi 16.06.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

giusto per uscire dal coro, bravo andreotti, piu' che simpatico mi sembra una persona intelligente, che contrariamente a molti di noi con la realta' italiana si e' dovuto confrontare e soprattutto la ha dovuta governare. Ne merita molti di applausi come anche la vecchia classe dirigente. Lo stesso grillo come gia' un'altra voce fuori dal coro ha detto, nei tempi bui in televisione ci andava, criticare e' molto facile seduti davanti a un pc o a un televisori, assumersi delle responsabilita' invece e' molto diverso.

claudio carli 16.06.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a potenti mezzi di comunicazione di massa italiani, molta gente, quasi tutti, pensano che la prescrizione sia una forma di assoluzione. Speriamo che la Storia possa rendere onore alla verità, non come ha fatto fino ad oggi...

Davide Cocchis 16.06.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

torno ora, concordo con chi dice che cosi è un casino...

dico anche che non dobbiamo essere per forza tutti ad incontrarci ai primi incontri, l'importante è partire con proposte, che all'inizio possono essere prodotte anche da 4 gatti e messe a disposizione di tutti anche segnalandole alla mail di beppe.

Beppe puo creare l'angolo delle idee nel blog, cosi ci spostiamo tutti li?

l'importante è la motivazione!!

comunque grandi!!

Michele Martini

MICHELE MARTINI 16.06.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Dai per gli incontri spostiamoci qua che è meglio:

due secondi di registrazione e siamo on line anche li..

http://grillopedia.com/forum/viewtopic.php?p=273#273

Rosario Pisanò 16.06.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

@ alessio dardano il 16.06.05 17:48

Il nostro caro Benito non ci scrive più :-( ma una voce fuori dal coro magari fa bene ogni tanto.
Se argomenta bene io ci stò a bloggare con lui....anche perchè se non ci confrontiamo con questi, fra di noi siamo sempre d'accordo....no?

cmq non penso che meriti certi paragoni :-)

Colosio Tarcisio 16.06.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Quello che è incredibile è che nella coscienza popolare Andreotti sia considerato ancora, nonostante quanto attribuitogli, simpatico.

luca callegari 16.06.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Per Andrea Pezzini:
Travaglio grande giornalista?!?!
Solo perchè uno scrive un libro contro Berlusconi e si prende le luci della ribalta viene definito un grande giornalista? Andiamoci piano con gli accrescitivi! Grande giornalista lasciamolo a gente come Montanelli, per esempio. Travaglio ne deve ancora fare di strada per essere definito un buon giornalista, figuriamoci grande!

Claudio Bossola 16.06.05 17:57| 
 |
Rispondi al commento

ECCO DIMOSTRATO CHE:
LA DROGA FA MALE

>@nicola magnina

>Ok non verro piu a postare tanto di coglioni c è ne gia abbastanza se va via uno nessuno se ne accorge .

SBAGLIATO, MI SA CHE SONO MENO DI QUELLO CHE DICI, MA SE TE NE VAI CE NE ACCORGIAMO ECCOME (DAI,SU, PARTI..)

>Mme lo immaggino se va al potere GRILLO..

IO NON LO VOGLIO AL POTERE. MI BASTA CHE TORNI IN TV, COSI LO VEDO PIU' SPESSO MAGARI. E ANCHE ALTRI GIORNALISTI. SAREBBE GIA' QUALCOSA.


>magari un giorno creero un blog contro il GOVERNOGRILLO non mi farete andare in tv,allora diventero io il nuovo GRILLO...

AHHH ALLORA E' PER QUESTO CHE TI RODE.. INVIDIA EH?? E MAGARI ODI ANCHE MANDELA PERCHE' TU CE L'HAI PICCOLO...
CRESCI, SU, E SMETTI DI PASSARE IL TEMPO CON IL PISTOLINO IN UNA MANO E IL RIGHELLO NELL'ALTRA, SEI GRANDE ORMAI.. :)


>Normale all epoca in tv erano tutti di sinistra adesso che c è un po piu di pluralita si lamenta...

>il vero marcio sta a sinistra che in 50 di opposizione...


AZZ MA STA SINISTRA GOVERNAVA O ERA ALL'OPPOSIZIONE?? DAI, SU, BASTA DROGA.. :)))

>E NON STA NE A TE NE A GRILLO GIUDICARE LE PERSONE .

VERO, E NEANCHE A TE :)

>SIETE TUTTI BRAVI A SCRIVERE CHI NON VA A VOTARE BLA BLA BLA SIETE TANTI LIBERTINI

LIBERTINI??? CAPISCO, DROGA E PUGNETTE, EH??


Postato da: Benito Le Rose il 16.06.05 17:27


P.S. a Grillo puoi dire quello che vuoi, liberissimo. Ma se mi offendi solo perchè leggo, allora dimostri essere quel "fallo-cefalo" (su, studia un pò ora..) che dimostri di essere e risponderti così è puro piacere.
Ora rimettiti il berretto di lattice, che fa freddo :)

nicola magnina 16.06.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

X Ivan Verdi
Io penso soltanto che non serva a nulla incontrarsi se non c'è un motivo valido. Abiti in sicilia e io in lombardia e possiamo comunicare in tempo reale, nel frattempo fare ricerche scambiarci dati opinioni etc.
Se ci fosse un Forum sarebbe ancora meglio per approfondire un argomento o un wiki potrebbe essere usato per realizzare dei progetti come si fa nel resto del mondo.
Non voglio insegnarti ad usare la rete, ma per cambiare le cose dovremmo tutti imparare a capire come sfruttare internet.

marco rizzuto 16.06.05 17:53| 
 |
Rispondi al commento

bravo colosio!!Cmq i siti non sono un problema, a farli ci vuole un attimo e ci si può mttere davvero di tutto,gli argomenti ci sono ma sono un pò disordinati qui, e poi se si mette un sito a registrazioni si avrà un'idea migliore di quanti siamo

Fabio Piciacchia 16.06.05 17:53| 
 |
Rispondi al commento

x Colosio Tarcisio

per questo c'è l'iniziativa Grillopedia! Fuori le idee quindi!

www.grillopedia.com
www.grillopedia.com/forum

Giovanni Tanzi 16.06.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

@ Dan sallo
- Penso che Grillo non si aspettasse così tanta gente che scriveva qui, adesso bisognerebbe creare una struttura CON ARGOMENTI e SOTTO ARGOMENTI molto numerosi! Andreotti non c'entra niente, ma non c'e' un argomento "ORGANIZZAZIONE INCONTRI FAN BLOG" Quindi Webmaster d'italia...al lavoro...Grillo sa molte cose, dice solo le cose di cui è certo o quasi sicuro. Ma avete letto in rete quante altre cose ????
Lui ha fatto quello che poteva... e non c'e' tanto da esagerare in italia.

@ Benito De Rose.
Se scrivi "comunista" non hai ancora capito NIENTE della storia del XX secolo, quindi non intrometterti nel XXI.
Visto che vuoi andare contro Grillo, smentiscilo, porta argomentazioni contro di lui - ne sarei "felice" anche perchè saprei almeno che sbagliando è "umano" come noi.


BEPPE AIUTACI! FAI IN MODO DI CREARE PIU' ARGOMENTI RAMIFICATI ALTRIMENTI IL BLOG DIVERRA' PRESTO UN CAOS TOTALE.

Colosio Tarcisio 16.06.05 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Immaginerete il mio sconforto nel vedere Andreotti all'Università di Verona. Tutti bravi ad applaudire...complimenti...complimenti...

Elisa

Elisa Murari 16.06.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

x Giovanni Remo

Hai ragione ok!

Massimo Ronci 16.06.05 17:42| 
 |
Rispondi al commento

regà ma è il post che ho fatto io o ne avete aperti altri?

Fabio Piciacchia 16.06.05 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Incontro User

Si è vero spostiamoci sul Forum di Grillopedia! Se no facciamo casini e intasiamo il Blog!

http://grillopedia.com/forum/viewforum.php?f=11

--------------

Giovanni Remo 16.06.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Incontro dei blogger di Beppe Grillo

Copiate, incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

LISTA DEI PARTECIPANTI:


ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo


ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema

FIRENZE:
Mario Scafroglia

BOLZANO:
Patrizia Garufi

CASALE MONFERRATO
Massimo Barrera

Massimo Barrera 16.06.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

:::

Riunione user blog beppe grillo

:::

E' meglio dare un pò di ordine a questa iniziativa, forse si può fare dal Forum di Grillopedia per avere il supporto di un forum, altrimenti non si capisce nulla!

http://grillopedia.com/forum/viewtopic.php?p=273#273


::::

Mario Mo 16.06.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mandiamolo a fare uno show con le lecciso...così magari si ambienta...

laura benni 16.06.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

mah... io era per dare un'organizzazione :-) cmq è vero che beppe sta un pò indietro ihihihih.
Ah benito se la pensi cosi male di beppe che vieni a fare qua? se fai critche costruttive rimani sennò vammoriammazzato,hai stancato. E poi non è che devi fare per forza quello che dice lui, io per esempio mi vado a vedere la partita dell'Ascoli, oggi playoff contro il Torino vai Ascoli!!(il biglietto costa 5 euro)

Fabio Piciacchia 16.06.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

L'assoluzione di Andreotti ne ha fatto un martire. Nessuno è andato a controllare i "perché" e i "per come", nessuno si è posto la domanda sulla prescrizione. La sua assoluzione ha lavato via ogni macchia di infamia. Del resto, alla gente piacciono i grandi ritorni, personaggi caduti in disgrazia e poi recuperati e rivalutati. In TV regna la più assoluta idiozia, combatterla senza mezzi concreti è scontrarsi coi mulini a vento. E' più semplice spiegare ai figli che al 99% è tutta becera finzione.

Riccardo

Riccardo Rubini 16.06.05 17:33| 
 |
Rispondi al commento

@Fabio Piciacchia


Abbi pazienza, Beppe è un appena arrivato in rete.. ed è un tantino restio alle novità.
Ci ha impiegato qualche hanno a mettersi in rete, non pretenderai che si aggiorni in un batter d'occhio.. ?:)

Se tanto mi da tanto, quando i forum non li userà più nessuno, inaugureremo quello di grillo.it .. :)

Secondo me Beppe è un progressista conservatore.. lo dico con simpatia per la persona.. però è di quelli che 'il progresso è bello e utile' solo quando ci arrivano loro....il che avviene sempre con un ritardo siderale..

Sempre meglio tardi che mai, qualcuno penserà... si, però tardi comunque...

dan sallo 16.06.05 17:31| 
 |
Rispondi al commento

http://grillopedia.com/forum/viewtopic.php?p=273#273

Fabio Piciacchia 16.06.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Andrea Pezzini anch'io ero li ieri sera!!!

poi sono andato via per questione di orari..

Rosario Pisanò 16.06.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

--------------------X TUTTI.--------------------
------------------------------------------------
se vi aggiungete alla lista di partecipanti, dovente prendere l'ultima in ordine cronologico altrimenti combinate il pasticcio di togliere i nomi di gente che si era iscritta. QUESTO E' IMPORTANTE !!!!!!!!!!!!!!!!
Ciao a tutti. Sacha.
-------------------------------------------------
-------------------------------------------------
PS: sulla reale utilità di questa faccenda c'è poco da dire. Se siamo 3 gatti a incontrarci in piazza, non si cambià certo il mondo ma perlomeno si socializza e si dà un volto ai vari nomi...

Chi c'è c'è, e chi non c'è non c'è
(Giovanni Lindo Ferretti)

sascha iacopini 16.06.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi cosi non ha senso, non si capisce nulla

Fabio Piciacchia 16.06.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Aggiornamento:

--------------------------------------------------
Incontro dei blogger di Beppe Grillo

Copiate, incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Riccardo Simiele

ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti
Valentina Rho
Alexandra Mc Millan
Loris Pea

FIRENZE:
Mario Scafroglia

PRATO:
Serena Roccabianca

BOLZANO:
Patrizia Garufi

Date e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. In più si è e meglio è.
--------------------------------------------------

Rosario Pisanò 16.06.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

E' questo il post di ieri...
come non detto

Colosio Tarcisio 16.06.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera a cassano d'adda (mi), Marco Travaglio ha detto le stesse cose su Andreotti e i suoi legami con la mafia...... Noi le sapevamo, eravamo li nel pubblico, le sapevano ste cose....
Ora il mio dubbio è: Ieri erano al massimo 50 persone ad ascoltare questo grande giornalista, e mi chiedo come potremmo fare per cercare di allargare l'informazione, io quel poco cerco di farlo spedendo e-mail ad amici, però ragazzi è dura!!!!
Speriamo di non sentirle ste cose sempre gli stessi.

ciao
forza Beppe for President

Andrea Pezzini 16.06.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

fare un forum secondo me è la soluzione migliore, si può suddividere, il blog è troppo dispersivo, buono per articoli ma non per commenti, cosi è un casino non si capisce nulla, vi assicuro e poi per chi non è delle grandi città che volete fare?
cosi non ha senso....

Fabio Piciacchia 16.06.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

il vecchino indagato o no, ha condotto o manovrato il paese per circa mezzo secolo,trovando quindi consensi per molto tempo dalla maggior parte degli italiani.
TU non hai più voglia di vederlo?
E'come se non volessi vedere il colosseo o la torre di pisa ,è in un certo senso anche lui un monumento nazionale,e andrebbe quindi protetto accudito e mantenuto, magari in un posto sicuro come un museo o un tempio, dove tutti lo potrebbero vedere ammirare e studiare.

p.s.
Lui c'è tu no! Comincerei da qui un profonda riflessione sul tema: ma allora tu che hai combinato?

SALUTI E BACI

GRAZIE

emiliano brioschi 16.06.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Per Ivan Bettelli...

Assolutamente niente Politica per Beppe Grillo.
Lo farebbe cadere in errore, sarebbe condannabile.

GRILLO E' PURO...Un faro di luce nell'italia ottusa.

(GRADIREI UN PARERE DA TE, BEPPE, FAMMI SAPERE CHE CI SEI...IERI NON HAI MANDATO IL POST ...)
La politica non è mai esistita forse. E' una cosa fatta per coprire chi muove i fili del mondo. E' potere economico e basta...

A proposito, un cittadino italiano può chiedere asilo politico alla Francia, ad esempio? O alla Svizzera ? per motivi POLITICI intendo? CIAO!

Colosio Tarcisio 16.06.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO, DACCI IL BLOG!!!
ATTILA

attila mona 16.06.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Penso sia arrivato il momento di essere più costruttivi possibile!! Per cui certe czz..te è meglio non scriverle!!

Le cose da qualche parte bisogna pure cominciarle. Certo a CT, mitica terra del 61-0, se vedono 1 del blog di Beppe Grillo gli ridono dietro. E allora??

Chi vuole aggiorni 'sto czz.. di lista e la commenti. Chi non vuole la commenti lo stesso. Poi si vedrà quello che succederà!

Saluti a tutti.

ivan verdi 16.06.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Riccardo Simiele

ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi (??)
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti

FIRENZE:
Mario Scafroglia

PRATO:
Serena Roccabianca

BOLZANO:
Patrizia Garufi


Ci sto anch'io! Così ci aspettano con i manganelli! Scherzo!!!! Aumentiamo la lista! Ciao

Riccardo Simiele 16.06.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Mah forse Marco ha ragione... e poi si sa' che ci sara' qualcuno che vorra' fare da leader, qualcuno con idee diverse...
mah... forse dobbiamo aspettare ancora un pochino... e poi non mi sembra che siamo tantissimi... io vedo sempre la stessa gente..

Valentina Rho 16.06.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
di gente infame, che non sa cos'è il pudore,
si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
e tutto gli appartiene.
Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!
Questo paese è devastato dal dolore...
ma non vi danno un po' di dispiacere
quei corpi in terra senza più calore?
Non cambierà, non cambierà,
no cambierà, forse cambierà.
Ma come scusare le iene negli stadi e quelle dei giornali?
Nel fango affonda lo stivale dei maiali.
Me ne vergogno un poco, e mi fa male
vedere un uomo come un animale.
Non cambierà, non cambierà,
sì che cambierà, vedrai che cambierà.
Voglio sperare che il mondo torni a quote più normali
che possa contemplare il cielo e i fiori,
che non si parli più di dittature
se avremo ancora un po' da vivere...
La primavera intanto tarda ad arrivare.

FRANCO BATTIATO

Riccardo Simiele 16.06.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Capisco l'entusiasmo di cambiare il mondo, ma per cosa ci si dovrebbe incontrare?
Non state mettendo il carro prima dei buoi?
Fine giugno, un caldo pazzesco, in quattro in piazza per fare cosa? capisco chi vive in grandi centri, ma provate a pensare Pianosi da Arona e Verdi da Catania soli in piazza. Che fanno si videotelefonano? Potrebbe anche nascere una storia d'amore e sarei contento per loro, ma non vedo contenuti. Perchè non mettiamo su un bel Forum da soli e i più attivi vedi Bruno Max etc si sbattono per fare i moderatori?

marco rizzuto 16.06.05 17:09| 
 |
Rispondi al commento

AGGIUNGO ANCHE IL MIO NOME ALLA LISTA!!!!!

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo


ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti
Alexandra Mc Millan

FIRENZE:
Mario Scafroglia

PRATO:
Serena Roccabianca

BOLZANO:
Patrizia Garufi

Date e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. In più si è e meglio è ovviamente.

X Elisabetta: potrei anche essere d'accordo sul fatto di discutere dell'incontro sul blog (fino a un certo punto perché secondo me è anche vero che si intasa e alla fine ci si capisce poco), ma scusa, perché te la devi prendere con uno che ha cercato di organizzare? Se non prendiamo per scontato almeno noi di questo blog che qualcuno possa fare le cose per buona volontà... pubblicizzare il suo blog?? Ma via!! Io lo ringrazierei piuttosto per essersi comunque offerto, che si condivida o meno la procedura che ha proposto. Che cavolo c'entra la guerra dei sessi??

Alexandra Mc Millan 16.06.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Okkio Eleonora....e stato conmdannato ma non piu' punibile.....il reato e' stato accertato...!!!!
la condanna non e più applicabile..Peggio ancora Eleonora ...peggio ancora....e la cosa divertente che 100 mila euro(costo medio di una trasmissione di Vespa), sono stati bruciati per santificare la sentenza di assoluzione ma manco uno per fare una trasmissione sulle motivazioni.....

stefano pirani 16.06.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Posato da Monica

*Ragazzi e' troppo pesto per un movimento di piazza, bisgna muoversi dove il movimento possa crescere e guadagnare momento, la rete..
non tutti hanno accesso alla rete, ma almeno postando in abbastanza newgroups e cercare di coinvolgere altri siti si puo' spargere la voce e alla fine raccogliere abbastanza gente per un debutto significante.. altrimenti rimane una pizzata tra amici!! Se poi per coincidenza dovessero venire i media e siamo in quattro ma lo sapete che figura ??*

Ma io penso che potremmo incontrarci all'inzio solo per scambiare due parole, tanto ci pensera' poi Beppe per il Mega raduno tanto anelato da tutti, nel frattempo ,date permettendo (e vedrai che litigi per questo) ci si incontra, si fanno due parole e ci sembra il tutto un poco piu' reale.

Valentina Rho 16.06.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una proposta, che mi viene in mente. Se uno vuole auto-segnalarsi e cominciare a nuotare nella marea si può "scrivere" in 2 modi:

A) aggiunge una nuova città, la sua ovviamente e aspetta gli eventi;

B) se vuole si scrive sotto la città dove, compatibilmente con i suoi impegni e finanze, è disposto a recarsi; e continua sempre ad aspettare gli eventi!!

Ciao a tutti.

ivan verdi 16.06.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Claudia hai perfettamente ragione infatti la mia idea non e' di incontrarci domani ma nel tempo ( non da diventare vecchi ) iniziare a costruire e ad organizzarci per degli eventi importanti che lascino il segno e siano - spererei tanto - spunto per i giovani d'oggi che in quanto ad ideologie lasciano molto a desiderare .
Quello che non voglio e' che la 'mano di Saruman' arrivio sino a noi che forse abbiamo ancora della 'speranza'.
Ciao a tutti
monica

vado a lavorare....

monica corinti 16.06.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcuno mi da ragione.

Grazie Valentina Rho.

Dimenticavo mettete in cima alla lista l'intestazione altrimenti chi la legge non sa come aggiungersi:

-----------------------------------------------
Incontro dei blogger di Beppe Grillo

Copiate, incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

LISTA PARTECIPANTI

ROMA
......

-----------------------------------------------

Rosario Pisanò 16.06.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Sul caso Andreotti ho visto un ottimo programma/dibattito d'informazione lo scorso martedì 14 Giugno, che sembra vada in onda solo per reti regionali e private, dove, tra le altre cose, venivano fatti rivedere alcuni spezzoni del recente tour di Beppe Grillo. Nel dibattito ho avuto modo di seguire, sempre in sintesi, le vicende di Andreotti e il caso Mattarella e sono rimasta allibita da come l'opinione pubblica e l'informazione canalizzata delle reti di stato abbia fatto passare la sua assoluzione come una prova d'innocenza (=non ha commesso il reato) e non come una proscrizione dovuta alle lungaggini della macchina della giustizia italiana. Occhio: un uomo è innocente fino a prova contraria, ma un conto è essere ritenuti innocenti perché scagionati, un altro è essere ritenuti non perseguibili per vecchi seppur gravissimi reati..

Eleonora Bolsi 16.06.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

IO HO AGGIUNTO IL MIO NOME MA PENSO CHE ABBIA RAGIONE PISANO' COSI' DIVENTI INTERMINABILE E POI COSA SI FA' SU I POST DI TUTTI I GIORNI SI VA AVANTI COSI' ALL'INFINITO FINO AL GIORNO, NAH...

cosi' si perde l'idea di discutere, meglio che per ogni citta' chi e' capace crei un mini sito o simile ...

LISTA DEI PARTECIPANTI:


MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti
Valentina Rho

Valentina Rho 16.06.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

finchè il giornalismo italiano a tutti i livelli e per tutti gli argomenti (politica, finanza, sport, etc.)e popolato non da professionisti ma da zerbini del potente di turno non vedo cos'altro potremmo aspettarci di diverso !!!

P.S. se ci sono i soliti moralisti del c... che pensano di rispondermi dandomi del qualunquista etc. etc., prego astenersi oppure andare preventivamente a quel paese !!!!!!!!!

antonio pomo 16.06.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

ed io?
posso partecipare?

Palermo

http://follieoftheworld.blogspot.com

Leoluca de Gennaro 16.06.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, verissimo che Andreotti va dimenticato come facente parte di un periodo buio (per usare un eufemismo) della nostra storia. Pero' adesso non e' che siamo accecati dalla luce.....

Gabriele Restivo 16.06.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

...ed io?
posso essere partecipe?
.....
Palermo

Leoluca de Gennaro 16.06.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Andreotti è la memoria storica dell'Italia degli ultimi 60 anni, nel bene e nel male.E' probabile che sia così inattaccabile proprio perchè è a conoscenza dei (servizi) segreti che hanno depistato/coperto stragi,collusioni,omicidi di giudici ecc.E' possibile che in qualche parte del mondo questi segreti siano depositati pronti ad essere tirati fuori in caso di morte non naturale. Una sorta di assicurazione.

leonardo cattaneo 16.06.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo

CESENA: (FC)
Roberto Fabbri

ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi (??)
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti

FIRENZE:
Mario Scafroglia

PRATO:
Serena Roccabianca

BOLZANO:
Patrizia Garufi


CATANIA:
Ivan Verdi

Date e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. In più si è e meglio è ovviamente.

Roberto Fabbri 16.06.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo


ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi (??)
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti

FIRENZE:
Mario Scafroglia
David Baccellini

PRATO:
Serena Roccabianca

BOLZANO:
Patrizia Garufi


CATANIA:
Ivan Verdi

Date e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. In più si è e meglio è ovviamente.

david baccellini 16.06.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

x Monica Corinti

*Ragazzi e' troppo pesto per un movimento di piazza, bisgna muoversi dove il movimento possa crescere e guadagnare momento, la rete..
non tutti hanno accesso alla rete, ma almeno postando in abbastanza newgroups e cercare di coinvolgere altri siti si puo' spargere la voce e alla fine raccogliere abbastanza gente per un debutto significante.. altrimenti rimane una pizzata tra amici!! Se poi per coincidenza dovessero venire i media e siamo in quattro ma lo sapete che figura ??*

Ti ha risposto questo signore.

Ciao
Claudia

claudia zannoni 16.06.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici, sono appena rientrato at home e seguo con interesse l'evoluzione della lista. Mi sono piaciute le parole della Lidia sulle madri di Baires.

Urge per me a questo punto una precisazione, in quanto essendo di CT mi verrebbe un po' difficile presenziare a MI!! Comunque aggiorno la lista e mi "scrivo" sotto CT.

Lo ripeto mi sembra che quello che sta nascendo sia una cosa quantomeno "simpatica". Da qualche parte bisogna pure iniziare.

Sarei certo che a CT qualche altro nome sicuro ci sarebbe.

Forza non lasciamo morire la lista!! Bisogna crederci. Siamo già in 14 o no?

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo


ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi (??)
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti

FIRENZE:
Mario Scafroglia

PRATO:
Serena Roccabianca

BOLZANO:
Patrizia Garufi


CATANIA:
Ivan Verdi

Date e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. In più si è e meglio è ovviamente.

ivan verdi 16.06.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

> So solo che ai politici attuali preferisco
> ascoltare mille volte Andreotti: a parità
> di 'difetti' almeno è colto, ironico,
> intelligente e furbo e non ha avuto bisogno di
> modificare le leggi per farsi assolvere.....

Bisogna dire che come pezzo di merda aveva stile.. concordo almeno in parte con chi ha scritto queste parole..

E' una persona da galera, ovvio, ma un metro sopra la maggioranza dei politici nuovi.. (Rutelli, d'Alema, BERLUSCONI)

In che mondo siamo finiti se devo difendere Andreotti.. O_O

Gianluca Sparacello 16.06.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

secondo me un incontro è un pò prematuro specialmente se frazionato in diverse città cmq il sito del mio hub dc è a disposizione, contattatemi e aprirò un post sull'argomento se volete...basta chiedere :-)
www.tnthackers.net

Fabio Piciacchia 16.06.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, oggi mi è arrivata questa mail e te la giro.


Testo Unico delle Leggi Elettorali D.P.R. 30 marzo 1957, n 361 e successive modifiche

Art. 98


1. Il pubblico ufficiale, l'incaricato di un pubblico servizio, l'esercente di un servizio di pubblica necessità, il ministro di qualsiasi culto, chiunque investito di un pubblico potere o funzione civile o militare, abusando delle proprie attribuzioni e nell'esercizio di esse, si adopera a costringere gli elettori a firmare una dichiarazione di presentazione di candidati od a vincolare i suffragi degli elettori a favore od in pregiudizio di determinate liste o di determinati candidati o ad indurli all'astensione, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da lire 600.000 a lire 4.000.000.


 


LEGGE 25 MAGGIO 1970, n. 352 (GU n. 147 del 15/06/1970)
NORME SUI REFERENDUM PREVISTI DALLA COSTITUZIONE E SULLA INIZIATIVA LEGISLATIVA DEL POPOLO. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.147 DEL 15 GIUGNO 1970)


 LE SANZIONI PREVISTE DAGLI ARTICOLI 96, 97 E 98 DEL SUDDETTO TESTO UNICO SI APPLICANO ANCHE QUANDO I FATTI NEGLI ARTICOLI STESSI CONTEMPLATI RIGUARDINO LE FIRME PER RICHIESTA DI REFERENDUM O PER PROPOSTE DI LEGGI, O VOTI O ASTENSIONI DI VOTO RELATIVAMENTE AI REFERENDUM DISCIPLINATI NEI TITOLI I, II E III DELLA PRESENTE LEGGE.


Quindi, in quanti devono andare in galera?

Riccardo Castagna 16.06.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Circa trenta e rotti anni fà,nel libro della Fallaci " Intervista con la Storia" , il mitico Giulio dichiarò che fin dai primi giorni della sua appartenenza politica alla storia della nostra Italia ( e scrivo storia , fatta da lui , in minuscolo ) egli teneva personalmente un minuziosissimo diario dove, tutte le sere, annotava ogni, e sottolineo ogni, confidenza,fatto,avvenimento sussurro,grido,atto etc,etc. che fosse giunto alle sue ( famosissime) orecchie;i diari erano custoditi gelosissimamente dallo stesso Andreotti e , mi pare, anche in copia presso banca o notaio.
Penso che sarebbe utili capire dove finiranno quei famosi diari e come saranno utilizzati.
Trattare bene un tipo del genere , a fronte di quei pesantissimi diari, fà sicuramente comodo a chiunque per molteplici motivi.Immaginate solo il tipo di potere che permetterebbero di organizzare....Che il Giulio nazionale mediti un eventuale passaggio di mano a chi lo tratta serenamente negli ultimi anni di vita della sua laborosa vecchiaia?
Un velenoso saluto......

antonio sanna Commentatore in marcia al V2day 16.06.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Onorevole Signor Beppe Grillo,
Ritengo che le persone degne di tale titolo siano le persone come lei (Di inegualiabile onestà intellettuale e di invidiabile livello morale), certamente non dei mafiosi riconosciuti come Andreotti. L'unica cosa che si può offrire a quest'essere è la "pena" che inevitabilmente suscita la sua età. Colgo inoltre l'occasione per diffondere in questo mio primo post un'idea.
Pochi giorni fa mi sono stati regalati due pass per il concerto MTV-Coca-Cola che si terrà nella sua Genova (Biglietti che un'amica ha vinto partecipando al concorso offerto da Coca-Cola, Coca-Cola Light e Sprite). So che i suoi pensieri riguardanti all'emittente televisiva MTV non sono molto positivi (Come i miei del resto, praticano una distorsione, o meglio, una visione parziale della realtà, e gli spettatori, notoriamente adolescenti si rincoglioniscono ulteriormente!), ed è per questo che la vedrei bene come direttore dell'informazione nell'ambito delle reti MTV italiane. Mi spiego meglio; Penso che uno spazio fisso su MTV da parte sua, almeno in qualità di opinionista (Alla Del Grebbio su Italia 1, e la prego di non volermene per l'esempio ;-) sia una cosa fattibile, utile ed urgente!!... Vorrei sapere cosa ne penserebbe di questa opportunità, ne sarei onorato.
Inoltre vorrei sapere da tutti voi lettori, se l'idea stuzzica... quanti di voi sarebbero disponibili a riempire di e-mail il sito di MTV ed eventualmente chi si ritrovasse come me, nelle vicinanze del palco di Genova a invadere Piazza della Vittoria con striscioni inneggianti ad uno spazio tv su MTV? Io sono convinto che un suo ritorno nelle tv italiane sia inevitabile, e l'ipotesi di vederlo su quelle frequenze m'incuriosisce parecchio...

Colma Davide
TorelloRW@hotmail.it

Davide Colma 16.06.05 16:31| 
 |
Rispondi al commento

xl'esimio ivan verdi:
"e'pigliate assi pe'figure",come si dice dalle parti mie,sono pure d'accordo con il dividere ma ma se c'è chi non ha niente da dare che dividi?prova a fare questo discorso nella mia citta sai che ti rispondono?"vajio ma fuss sbatut ca capa in terra?" questo discdorso del dividere non assimilabile da tutti,se io ho 1cosa non è detto che la voglia dividere, l' uomo è per natura egoista chiavetelo in testa!!le panzane "e tien in mocc" il tuo è 1discorso da ben pensante del caiazzo,vorrei precisare che a me sto comunismo non piace propio,perche dovrei riutilizzarlo? sei tu che tien à muff sott e' scielle non io,come si vede che vieni da1 altro mondo,vieni a farti 1giro dalle mie parti ti faccio vedere come cambi idea,dividere dividere mi hai diviso i maroni(come si dice dalle tue parti),inizia unificare il sistema nervoso centrale con la lingua,e finitela di usare il blog per conoscere le signorine,poi fai retorica,ahhh che microcefalo,chiacchieri chiacchieri ma quanto ca..chiacchieri ciavt a paccheri!!!

antonio caiazzo 16.06.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

AGGIUNGO ANCHE IL MIO NOME ALLA LISTA!!!!!

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo


ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti

FIRENZE:
Mario Scafroglia

PRATO:
Serena Roccabianca

BOLZANO:
Patrizia Garufi

Date e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. In più si è e meglio è ovviamente.

Serena Roccabianca 16.06.05 16:21| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE SASCHA!
MONICA

monica corinti 16.06.05 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Maurizio Balla perchè è troppo presto?

Stiamo aspettando che ci tolgano la libertà di associazione forse? Magari esagero un pò però la libertà d'informazione in televisione l'hanno già tolta, la libertà della magistratura antimafia a palermo l'hanno svuotata dal suo ruolo principale, i giudici di prima li hanno dispersi a fare compiti del c.... non più a combattere la mafia.. Quest'ultima che ha stretto un patto che dura da 13 anni con le istituzioni (.. vedere Travaglio) e non si sa che stanno facendo alle ns spalle..

Per un movimento penso che è troppo presto anch'io certo, però nessuno ci vieta di incontrarci già da adesso magari a fare qualche piccolo progetto per il futuro, ma intanto pochi pochi ma ci incontriamo poi si vedrà cosa succederà ..

Per i media a me sinceramente non me ne frega un tubo, figurati poi se vengono ad interessarsi di un gruppo di blogger che predica l'antiregime mediatico e berlusconiano..

Infine noi ci stiamo riunendo come blogger del Grande Beppe, o siamo in 10 o siamo in 20 o in 100 noi ci stiamo incontrando per fatti nostri i media non li ha chiamati nessuno. Che vadano dove effettivamente c'è bisogno di loro o dove devono fare del giornalismo vero..

Rosario Pisanò 16.06.05 16:20| 
 |
Rispondi al commento

MESSAGGIO PER GUIDO BAGATTA

CIAO GUIDO SONO DACCORDO CON TE CHE UNA PERSONA E' INNOCENTE SINO A QUANDO NON E'STATA GIUDICATA COLPEVOLE, MA TI CHIEDO: COME MAI TUTTI E DICO TUTTI SOTTOLINEATO 20 VOLTE I 'PERSONAGGI' POLITICI ( E NON SOLO ) PIU' IN VISTA SONO E PIU' (GUARDA CHE CASO) VENGONO SEMPRE ASSOLTI E MAI GIUDICATI COLPEVOLI ? NON TI SEMBRA ALQUANTO STRANO?
FORSE SE I GIUDICI FOSSERO IMPARZIALI ( OK STO CREDENDO ALLE FIABE ) E NON FOSSERO DICIAMO 'SOLLECITATI' AVREMMO ANCHE DEI GIUDIZI DIVERSI, NON CREDI?
CI SONO STATI DEI GIUDICI IN PASSATO ( NON TROPPO PASSATO FORTUNATAMENTE ) CHE HANNO PROVATO A 'SFONDARE DELLE PORTE' ED HANNO FATTO SOSTANZIALMENTE LA FINE DI BEPPE GRILLO IN TV ....
COSA DICI?
MONICA

monica corinti 16.06.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Le madri di Plaza de maggio erano 5 il primo giovedì, certo forse si battevano per cose piu importanti o forse no

lidia tirina 16.06.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Incontro dei blogger di Beppe Grillo

Copiate, incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo


ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti

FIRENZE:
Mario Scafroglia
Sascha Iacopini

BOLZANO:
Patrizia Garufi

Date e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. In più si è e meglio è ovviamente.

sascha iacopini 16.06.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi e' troppo pesto per un movimento di piazza, bisgna muoversi dove il movimento possa crescere e guadagnare momento, la rete..
non tutti hanno accesso alla rete, ma almeno postando in abbastanza newgroups e cercare di coinvolgere altri siti si puo' spargere la voce e alla fine raccogliere abbastanza gente per un debutto significante.. altrimenti rimane una pizzata tra amici!! Se poi per coincidenza dovessero venire i media e siamo in quattro ma lo sapete che figura ??

Maurizio Balla 16.06.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

x tutta la redazione del blog: HO BISOGNO DEL DVD...NON RESISTO PIù! FATE PRESTO!

Stefano Ballarini 16.06.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Cinzia ci vuole1po di SANA INTOLLERANZA,ma bisogna ricordarsi(per chi ci crede)che l'exstracomunitario fuori il paese sei tu exstracomunitario GESU!!!

antonio caiazzo 16.06.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Quando e'morto il papa e' stato vergognoso ogni sera vederlo in diretta a PORTA A PORTA seduto sul suo divano di casa e alle sue spalle foto di lui col papa......ogni sera una diversa......che schifo

Alessandro Garibaldi 16.06.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

"c'è abbastanza perfidia, odio,
violenza,
assurdità nell'essere umano
medio
per fornire qualsiasi esercito in qualsiasi
giorno.
e i migliori assassini sono quelli
che predicano contro.
e i migliori a odiare sono quelli
che predicano amore
e i migliori in guerra
-in definitiva- sono quelli che
predicano
pace
quelli che predicano dio
hanno bisogno di dio
non hanno pace.
quelli che predicano amore
non hanno amore
attenti ai predicatori !
attenti ai sapienti.
attenti
a quelli che
leggono
sempre
libri
attenti a quelli che o detestano
la povertà o ne sono orgogliosi
attenti a quelli pronti a elogiare
poiché hanno loro bisogno di elogi in cambio
attenti a quelli pronti a censurare
hanno paura di quello che
non sanno
attenti a quelli che cercano continuamente
la folla; da soli non sono
nessuno
attenti
all'uomo comune
alla donna comune
attenti al loro amore
il loro e' un amore comune, che mira
alla mediocrità
ma c'è il genio nel loro odio
c'è abbastanza genio nel loro
odio per ucciderti, per uccidere
chiunque.
non volendo la solitudine
non concependo la solitudine
cercheranno di distruggere
tutto ciò
che si differenzia
da loro stessi
non sapendo
creare arte
non capiranno
l'arte
considereranno il loro fallimento
come creatori
solo come un fallimento
del mondo
non essendo in grado di amare pienamente
crederanno il tuo amore
incompleto
e poi odieranno
te
e' il loro odio sarà perfetto
come un diamante splendente
come un coltello
come una montagna
come una tigre
come cicuta
la loro arte
più raffinata.”
(bukoswki)

no comment... forse fuori tema ma non credo...

andiamo in piazza e vediamo che succede ...scendiamo in piazza ma ... contiamoci in silenzio... zitti ma tanti… vediamo che succede… scriviamo le nostre idee e impariamole senza doverle rileggere, non a memoria ma facendole tutte nostre!
... per dire qualcosa a qualcuno, per cambiare qualcosa dobbiamo saperne un po’ di più... essere più informati... più formati... avere subito pronta la risposta giusta... senza tentennamenti senza dover dire “mi documento…”… dobbiamo sapere cosa vogliamo e non solo protestare contro tutto e tutti!

ciao Bebbe, grazie dello spazio che ci concedi , ciao a tutti i bloggers che ormai mi sembra conoscere …

mirco baiocco 16.06.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Senza parole e sempre più inca...to!!!!!

http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/candidati.html

david baccellini 16.06.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Il periodo buio? Il medioevo? L'inquisizione? Di cosa parli? Non so neanche perchè perdo il mio tempo a leggere tutte queste stupidaggini, il problema è che va in televisione o che è stato assolto? Siamo veramente all'apoteosi della disinformazione, saluti e a non risentirci più

francesco ancarani

francesco ancarani 16.06.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi riferisco a qualche centinaio di post fa..

Mi dispiace che Luca Fantin siastato trattato maluccio, lui ha espresso una sua convinzione in modo civile e meritava risposte adeguate nel tono. Spero sia ancora a leggerci.

Secondo me, e' sufficiente leggere il suo post per capire, da due o tre inesattezze che scrive rispetto ai fatti documentati come modestamente li ho capiti io, che Luca puo' avere si' seguito molto il processo Andreotti, ma solo su giornali e televisione. Quanti di noi hanno dapprima fatto altrettanto? Io sono cascato dalle nuvole quando Beppe ha postato la lettera di Travaglio poco tempo fa, che citava Andreotti prescritto. Io avevo la colpa di avere solo distrattamente orecchiato i titoli dei tiggi' e lo pensavo assolto.. poi mi sono documentato un po'.
Caro Luca Fantin e altri con i dubbi.. le sentenze e le motivazioni, leggetevi quelle e ne riparliamo..

Edmondo Tedesco 16.06.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Incontro dei blogger di Beppe Grillo

Copiate, incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo


ARONA:
Simona Pianosi

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Ivan Verdi
Simona Stagni
Stefano Crema
Monica Corinti

FIRENZE:
Mario Scafroglia

BOLZANO:
Patrizia Garufi

Date e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. In più si è e meglio è ovviamente.

Rosario Pisanò 16.06.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

xl'esimio ivan verdi:
"e'pigliate assi pe'figure",come si dice dalle parti mie,sono pure d'accordo con il dividere ma ma se c'è chi non ha niente da dare che dividi?prova a fare questo discorso nella mia citta sai che ti rispondono?"vajio ma fuss sbatut ca capa in terra?" questo discdorso del dividere non assimilabile da tutti,se io ho 1cosa non è detto che la voglia dividere, l' uomo è per natura egoista chiavetelo in testa!!le panzane "e tien in mocc" il tuo è 1discorso da ben pensante del caiazzo,vorrei precisare che a me sto comunismo non piace propio,perche dovrei riutilizzarlo? sei tu che tien à muff sott e' scielle non io,come si vede che vieni da1 altro mondo,vieni a farti 1giro dalle mie parti ti faccio vedere come cambi idea,dividere dividere mi hai diviso i maroni(come si dice dalle tue parti),inizia unificare il sistema nervoso centrale con la lingua,e finitela di usare il blog per conoscere le signorine,poi fai retorica,ahhh che microcefalo,chiacchieri chiacchieri ma quanto ca..chiacchieri ciavt a paccheri!!!


antonio caiazzo 16.06.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

O.T. Ma di stretta attualità!
SERVE UN PO' DI SANA INTOLLERANZA

Qui occorre chiarire che le tragedie del mare sono una cosa, i tentativi d'invasione dell'Italia, sotto forme pacifiche, sono un'altra cosa.
Questa marea di clandestini fa leva sull'assurdo buonismo che imperversa in Italia a causa delle nostre radici religiose.
La pietà e la bontà sono ottime cose, ma sono come i dolci, troppi creano malanni e questo vale sia nel primo sia nel caso analogo.
Tutti quanti desideriamo che ci sia la pace nel mondo e che tutti stiano bene, ma non possiamo pensare di risolvere tutto da soli, accollandoci i problemi di tutta l’umanità.
Finiremo nei guai e nella miseria noi e daremo tale situazione in eredità ai nostri figli, e già in parte lo siamo, per eccesso di buonismo.
Pertanto occorre prendere delle decisioni drastiche, anche se i buonisti e i fanatici del collettivismo non saranno d’accordo, affinché si ponga fine, una volta per tutte a questa situazione senza regole.
In Australia quando si è presentata una nave piena di gente simile si è semplicemente impedito loro d’attraccare o avvicinarsi all’Australia, ci fossero o meno situazioni d’emergenza a bordo.
Il risultato è stato che non hanno avuto più altri tentativi.
Quando avviene la stessa cosa da noi, addirittura gli mandiano la marina a soccorrerli e a portarli ai nostri approdi, mentre compito dei nostri soldati dovrebbe essere quello di respingere gli invasori, non di aiutarli ad invaderci.
Inevitabilmente, ciò crea i presupposti per altri tentativi, e per sciagure del mare, in pratica è il nostro steso comportamento a creare sia l’invasione prolungata, sia i disastri marini.
Occore capire che la marina e l’esercito non fanno parte del volontariato civile o del missionariato, il loro compito non è quello d’assistere gli invasori ad invaderci, armati o no che siano, con la faccia d’Attila o con la faccia di Gesù, ma respingerli con le buone o le cattive lontano dalle nostre coste.
In parte è la chiesa che spinge i nostri buonisti come se fossero dei missionari, in parte sono le sinistre che aspirano al collettivismo internazionale perché sono senza patria, e nelle nazioni vedono solo un ostacolo al loro internazionalismo proletario, in parte sono gli stessi imprenditori che spingono speranzosi d’avere una mano d’opera a costi più bassi.
E’ ora di finirla e prendere atto che siamo una nazione laica creatasi con grandi sacrifici passati, che stiamo dilapidando a danno dei nostri figli, rendendoli figli di nessuno, senza passato, senza patria, senza futuro.


Cinzia Rossi 16.06.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio questo sito:
http://www.osservatoriobresciano.it/giornale/lorsignori.html

fabrizio tamari 16.06.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Ormai che stiamo andando a ruota libera approfittiamone!! Quand'è che Beppe lancia il nuovo sasso?

Un'altra domanda. 'Na volta ci fu un partito che si chiamava PDUP (partito democratico unità proletaria). Il leader era tale Capanna, mi pare di Milano.

Ma che fine ha fatto? Ricordo come fosse un tipo di idee abbastanza......alternative!!

Ciao a tutti adesso devo proprio andare.

ivan verdi 16.06.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Se ti capita [tra la moltitudine di cose che avrai da fare, vabbhè ], dai un'occhiata all'approfondimento nel libro che accompagna il dvd della Guzzanti; tra le varie, già avevo letto lì di Andreotti, e c'è un pò ricostruita la sua storia. Un saluto

Elena Arcenni 16.06.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

INTANTO QUALCUNO DEVE FARMI LA CORTESIA DI 'INCOLLARMI' TRA I PARTECIPANTI DI MILANO PERCHE' IO SONO TALMENTE 'GINA' CON IL COMPUTER CHE NON SO NEMMENO DA CHE PARTE SI COMINCI, QUINDI DICO GRAZIE A CHI LO FA PER ME.

PER QUANTO RIGUARDA POI GLI INCONTRI NON SONO MOLTO FAVOREVOLE AD INCONTRARSI IN VARIE PIAZZE L'UNIONE FA LA FORZA E RISCHIEREMMO DI NON ESSERE PRESI SUL SERIO ( SECONDO ME )

POI MI INTERESSEREBBE L'OPINIONE DI CLAUDIA : PERCHE' DICI CHE POTREBBE ESSERE PREMATURO E DELUDENTE? MI INTERESSA SAPERE CHE RAGIONAMENTO HAI FATTO PER POI RIFLETTERCI A MIA VOLTA.

MA TU BEPPE , POSSO SAPERE IL TUO PUNTO DI VISTA SU ALMENO DUE INCONTRI IN FUTURO A MILANO E ROMA?
MONICA

monica corinti 16.06.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Cari tutti, meno male che in questo paese esiste una legge che dice: un uomo è innocente fino a quando non viene provata la sua colpevolezza...
grazie al cielo Beppe Grillo non sei un giudice, ma chi giudica verrà anche giudicato...
Provare il contrario grazie!
Ahh già! siamo in un corridoio (vedi la grafica)e si fanno le chiacchere, io vado a lavorare...
Ciao!

Guido Bagatta 16.06.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Bene, cara Claudia Zannoni di CT!!
Sbagliatissimo a CT (dove anche io vivo) dare un accenno di solidarietà ai poveracci dei semafori?

Meglio fare come quelli che quando vedono uno di questi sfortunati avvicinarsi, si agitano e sbraitano come se li avesse morsicati la tarantola!!

Oppure commentano che i poveretti dovrebbero andare a lavorare invece di disturbare i passanti.

Un lavoro a CT per quelli dei semafori? Beh penso che loro sarebbero i primi stracontenti di lavorare, piuttosto che stare ai semafori!

Mah, sono molto perplesso!!

Ciao

ivan verdi 16.06.05 15:41| 
 |
<