Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Illegalità legalizzata

  • 373


beppe-grillo-33.jpg

La legge è diventata un valore commerciale negoziato sul mercato mondiale della criminalità.
In questo mercato, il capitalismo finto (basato sui debiti) costruisce un clima nel quale le violazioni alla legge sono necessarie. Si devono commettere crimini per sopravvivere.

Ecco perchè oggi il confine tra legale e illegale è quasi scomparso. Abbiamo il crimine dell'economia - concorrenza sleale, evasione fiscale, etc..- e l'economia del crimine -estorsione, gioco d'azzardo, droga, prostituzione, etc...-.

L'uomo d'affari è diventato simile al ladro di professione: entrambi esprimono disprezzo per la Polizia, la Magistratura e il Governo che interferiscono con le loro attività.
L'unica differenza è che l'uomo d'affari si percepisce come una brava persona, onesta, mentre i colleghi sono più criminali di lui.

Famoso fu un altro processo, quello Loocked e Cosa Nostra. Sia l'amministratore delegato della società sia Joe Valachi, di Cosa Nostra, dissero che la corruzione e l'illegalità servivano a proteggersi dalla concorrenza (fonte: "Economie sporche" di Vincenzo Ruggiero).

Quindi se la legge è in vendita perchè stupirsi dei paradisi fiscali? Alcuni stati vendono le loro leggi al miglior offerente.
Quello che a casa loro li definirebbe come criminali, all'estero li fa apparire come benefattori.

Come la Union Carbide a Bhopal (decine di migliaia di morti) , che dichiarò che lo sviluppo ha priorità sulla sicurezza. O il caso del diaframma Dalkon venduto nel terzo mondo, che provocò la morte di migliaia di donne. Risposta dell'azienda: meglio che niente, il problema è l'elevatissimo tasso di natalità.

Per concludere una volta la causa della criminalità era la povertà. Oggi è la ricchezza.

17 Giu 2005, 15:12 | Scrivi | Commenti (373) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 373


Commenti

 


Io che ho 23 anni con che occhi secondo voi dovrei guardare il mio futuro?

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 28.09.15 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile, aderisce perfettamente al mio pensiero. Ultimamente mi capita spesso di esternare questa frase: "oggi si legalizza l'illegale"

salvatore ruotolo 20.04.10 21:55| 
 |
Rispondi al commento

massimiliano +++++++

massimiliano misero 23.04.07 03:47| 
 |
Rispondi al commento

Vuoi notizie sull'illegalità? Ci penso io!!! Non sarà eclatante come la telecom, o come gli appalti statali che stanno marcendo in bassitalia o similari ma lo STATO ha scoperto come incassare dei soldi a GRATIS un'altra volta. Ecco il trucco: avete mai preso una multa dai nuovi apparecchi semaforici per un rosso? Arrivato il verbale, avete le indicazioni di conformità stata sul funzionamento automatico della macchinetta POI avete 30gg di tempo per mandare una dichiarazione su chi guidava per fargli togliere i punti. Se entro questo lasso di tempo non fate nessuna dichiarazione, vi arriva a casa una multa di € 250,00. Per prima cosa la CASSAZIONE ha decretato che praticamente tutte quelle macchinette non possono funzionare se non con un agente di fianco, sul verbale le informazioni sono sbagliate e se fate una dichiarazione in cui dite di non sapere chi guidava, non l'accettano. Per fortuna ho un amico avvocato che mi ha spiegato tutto questo. E' una truffa legalizzata, non solo l'uso improprio delle macchinette semaforiche, ma anche la richiesta di un colpevole visto che la legge parla di una dichiarazione e basta. Così entrano i soldi per la multa e se uno non si può permettere il lusso dei punti altri 250,00 euro. La foto non vale se siete in fila, ma la multa vi arriva sempre. Andate a prendere le foto in cui deve sempre esserci il semaforo rosso e richiedete una copia! SALVATEVI....ma state sempre attenti a rispettare le regole visto che a volte ci tengono in vita.
Deborah

Deborah Monti 13.12.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NAPOLI - E PER TETTO UN CIELO DI STELLE.
ALTRO CHE STELLE LA CRIMINALITA' E IL SUO AUMENTO L'ABBIAMO PRESA CON LE NOSTRE MANI.
CAUSA L'INDULTO FORTEMENTE VOLUTODEL NOSTRO MINISTRO MASTELLA.ADESSO CI RITROVIAMO A DOVER COMBATTERE UNA GUERRA IN PRIMA LINEA. INNOCENTI SOPRATTUTTO CI LASCERANNO LE PENNE, MA CERTAMENTE NON I NOSTRI POLITICI CHE LA MATTINA UNA VOLTA SVEGLI DIMENTICANO DI METTERE LA TESTA AL SOLITO POSTO "CIOE' SUL COLLO". INVECE DI LITIGARE PER UNA TASSA O UN'ALTRA PENSASSERO A GOVERNARE CHE DAL DOPO GUERRA TUTTO SIE' FATTO MENO CHE QUELLO. SI ASCOLTANO SOLO INCIUCI INTERESSI PRIVATI LITIGI E LA PAROLA CHE PREDOMINA DA QUALCHE MESE(DALLE ULTIME ELEZIONI) E' "PAGARE, PAGARE , PAGARE". ANDASSERO AD ANALIZZARE GLI INTROITI DEI NOSTRI CAPITALISTI E NON SOLO QUELLI DEL BERLUSCA MA DI MOLTI ALTRI.

ANTONIO SCARFOGLIERO 01.11.06 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. A proposito di comunicazione ancora una volta i mass media italiani danno una prova di censura. Prova a vedere questo sito: www.ogrish.com, i contenuti possono essere duri ma nella sezione War vengono segnalati i video degli ostaggi di Alqaeda con relativa decapitazione. Ora mi domando se alle 11 di sera trasmissioni delle reti nazionali si occupassero meno di gossip, potremo vedere veramente come sono andate le cose e non un misero aiuto degli ostaggi. Ti dico questo perchè voglio far capire come è necessario che l'informazione venga data fino in fondo e che tutti abbiamo un'idea di cosa capita a quei disgraziati in Iraq. Ti ringrazio della tua attenzione, buon anno e continua cosi' che la strada e' giusta arriveremo alla meta.Ciao

silvio de lazzari 31.12.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. A proposito di comunicazione ancora una volta i mass media italiani danno una prova di censura. Prova a vedere questo sito: www.ogrish.com, i contenuti possono essere duri ma nella sezione War vengono segnalati i video degli ostaggi di Alqaeda con relativa decapitazione. Ora mi domando se alle 11 di sera trasmissioni delle reti nazionali si occupassero meno di gossip, potremo vedere veramente come sono andate le cose e non un misero aiuto degli ostaggi. Ti dico questo perchè voglio far capire come è necessario che l'informazione venga data fino in fondo e che tutti abbiamo un'idea di cosa capita a quei disgraziati in Iraq. Ti ringrazio della tua attenzione, buon anno e continua cosi' che la strada e' giusta arriveremo alla meta.Ciao

silvio de lazzari 31.12.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono di Napoli, non vorrei aggiungere altro in merito, le persone intelligenti e ben informate sanno cos'è Napoli, nel bene e nel male e anche nel peggio. Mi interessa il parere di qualcuno, magari proprio il tuo, caro Peppino, sulla questione della droga. E' ormai risaputo che i proventi della criminalità per il 50% (e più)provengono da li, eppure io non vedo interventi in merito. Tutti sanno chi la vende e dove lo fa; nelle scuole(lo si dovrebbe fare dalle elementari) non se ne parla affatto, e quando a Scampia ci si sparava quotidianamente, si discuteva se inviare o no l'esercito e nemmeno si accennava a risolvere il problema in termini di prevenzione, recupero e repressione (brutta parola lo so, ma la vita dei ragazzi è più importante). Stiamo parlando di miliardi di euro che entrano nelle casse dei criminali che comprano case, alberghi palazzi e poi......arrivano in parlamento a far leggi,non esagero e tu lo sai. Quindi la mia domanda è una sola: considerando che il problema è risolvibile con un'adeguata attenzione ed una quindicina di anni, e considerando che nessuno fa niente(o quasi)CHI CI GUADAGNA OLTRE LA CRIMINALITA'? Attendo fiducioso una risposta(che temo di conoscere già) e ti saluto affettuosamente.
Sociologo semi-rassegnato

dario russo 30.10.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

EVVIVA C'HO IL TELEFONINO!!!!

Voglio un telefonino....vado su internet e leggo tutte le informazioni sul sito della TIM e della NOKIA. Bene! Scegliero' questo modello di cellulare, questa tariffa, quest'opzione.
Mai farsi trovare impreparati dal mercato... informarsi, informarsi, informarsi... sempre prima, mai dopo! Acquisto cellulare e scheda. Faccio la mia bella telefonata di un minuto per "ATTIVARE" il numero e chiamo il 119 per scegliere l'opzione che mi interessa. Una soave signorina TIM mi dice che se voglio l'opzione devo sganciare 5 euro!!!! Ma come? sul sito c'è scritto Unica New con opzione Planet attivabile GRATUITAMENTE contestualmente all'attivazione? Perchè mi si chiedono 5 euro? Ta Ta Ta Tan..... Perchè per ATTIVAZIONE la TIM considera il fax inviato con i dati anagrafici dal negoziante e non la telefonata di 1 minuto!!! Ahhhhh!!!!!! Ma sul sito non è specificato!!! Ed il negoziante non m'ha detto nulla!!!! Che faccio sgancio o protesto???? AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

simonetta soglio 08.10.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

perche' non permettono anche a me dipendente privato di portarmi in detrazione anche una minima parte dello scontrino fiscale .......
sono sicuro che si recurerebbe grossa parte dell'evasione. non ci sarebbe persone che non lo chiederebbe . ora se chiedi lo scontrino passi per uno st....o

CARLO QUARTAROLI 11.09.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,
sn sempre io un figlio di un poliziotto.
nn siamo esagitati in famiglia,ma vorrei farvi pensare ad alcune cosette,ho la moglie tedesca di norimberga,mi capita spesso di recarmi nella civilissima germania,terra di birra di legalità e pulizia....già ma lì ho visto cose inaudite,la polizia nn chiede,prende chi nn gli sta bene lo carica nel furgoncino e lo porta in caserma,sapete che in germania hanno il fermo di polizia moooolto lungo,loro nn devono dare subito spiegazione al magistrato.risultato razzismo nei confronti degli immigrati,nn trovate clandestini in giro e tutti si attengono alle regole.ora in italia invece abbiamo la polizia con le mani legate dalla politica e scusate ma troppa politica fa male,specie con i nostri politici.se vogliamo avere rispetto dal prossimo dobbiamo entrare in un ordine di idee diverso da quello attuale.voi potreste dire che è meglio vivere così liberi che come i tedeschi,certo ma se nn vogliamo che la polizia faccia il suo dovere....Forze di Ordine Pubblico,allora vuol dire che nn abbiamo bisogno della polizia,dei tutori dell'ordine perchè ci sappiamo regolare da soli.allora potremo far fare un altro lavoro ai poliziotti.tutto questo nn è corretto la polizia è necessaria proprio perchè c'è sempre qualcuno che nn capisce quanto sia importante rispettare le regole.allora la società civile demanda ad alcuni suoi cittadini la licenza di usare anche l'estrema forza per tutelare la tranquilità.
la situazione italiana nn va bene..commercianti che fanno i furbi e la passano liscia,politici che la fanno liscia.....persone che uccidono o rubano e la fanno liscia e poi i poveretti extracommunitari,pensate che queste persone vengono da noi perchè nn hanno gli occhi per piangere qui trovano gente senza scrupoli che li sfruttano e loro pur di avere un pezzo di pane....si lasciano fare.ora se la senzaione di diritto fosse + forte in noi tutti i delinquenti truffatori sfruttatori sarebbero meno e noi saremo considerati civili...beppe tu sei figlio di imprenditore..allora sai che se una fabbrica nn produce ricchezza devi chiuderla se no vai in perdità,perchè alllora la polizia (la fabbrica) deve essere in perdita(nn arresta e nn controlla) ?io nn ho nulla da nascondere e quando mi fermano sn contento di vedere che fanno il loro mestiere...
con osservanza,
giuseppe ragusa

Giuseppe Ragusa 07.07.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una notte di 2 mesi fa ero in camera mia, e stavo seguendo un tuo spettacolo scaricato da internet(erano almeno 10 anni che non vedevo piu' un tuo show), e guardando il mio monitor da 15", e ascoltandoti da una cassa sola da mezzo watt, ho avuto la sensazione che qualcosa non tornava, perche' io guardo in media 5 ore di televisione al giorno, e la stessa priva me utente divoratore di reality, telefilm, soap opera(no le soap non le guardo!!!non sono cosi' sfigato PER SOAP INTENDO IL TELEGIORNALE DI FEDE!!!), di uno spettacolo come il tuo, che giusto ho sbagliato che sia, fa riflettere e pensare, e mi sono sentito come se stessi commettendo un REATO, una trasgressione guardandoti chiuso in camera mia da solo al buio, e PAZZZEESCO (come diresti tu), e ho avuto la senzazione come se da un momento all' altro 10 o 12 carabinieri potessero entrare ed arrestarmi. E LI HO CAPITO L'INFORMAZIONE C'E' DEVI SOLO, CON TANTA FATICA CERCARTELA!!! perche' in 24 ore di palinsesto per 3 canali pubblici(HI HI HI HI) + 3 canali consumistici politici non c'e' spazio per TE, per chi non segue l'idea (consumare piu' possibile per indebitarsi e per far si che la giustizia funzioni) e quindi noi siamo il braccio e tu sei la spada vai grande Beppe feriscili!!!!!

Flavio Caridi 01.07.05 22:15| 
 |
Rispondi al commento

OPLA'QUESTO GOVERNO OGGI HA EMANATO L'ENNESIMA PORCATA,IL NUOVO ORDINAMENTO GIUDIZIARIO DAL PROSSIMO ANNO TUTTI COLORO CHE VORRANNO DIVENTARE GIUDICI DOVRANNO RISPONDERE AD UN QUESTIONARIO PER CONSTATARE IL LIVELLO PSICHIATRICO E FORMAZIONE,LE DOMANDE SONO STATE PREPARATE DAL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE LA MORATTI CON LA CONSULENZA DEI PIU' GRANDI ESPERTI A LIVELLO MONDIALE GERRY SCOTTI,MIKE BONGIORNO,AMADEUS,CUCUZZA,PAPI. CARO BEPPE NON SONO CERTO CHE LA BATTUTA SUL RISULTATO SU QUESTA COALIZIONE CHE AVREBBE COMBINATO SE MATTEVA LE LORO MANI LURIDE SULL'ORDINAMENTO GIURIDICO,AVEVACOME PERSONAGGI UN GIUDICE E UN BOIARDO BANCAROTTIERE E CORRUTTORE CON TANTO DI PROVE MA CON QUESTE LEGGIUSCIVA INNOCENTE E FUORI FOLLE FESTOSE INVECE IL GIUDICE USCIVA DI NOTTE CIRCOSPETTO DALLA PORTA SECONDARIA LE BUGIE SONO RIPROVEVOLI MA ALLO SCHIFO NON SO ABITUARMI..VOI CHE AVETE ELETTO QUESTA ACCOZZAGLIA DI PARASSITI DOVE VI SIETE NASCOSTI ALLE REGIONALI?? UN CONSIGLIO ALL'UNIONE PRENDETE PER LE ORECCHIE RUTELRUINI,POI CON SEMPLICITA'DOMANDATEGLI DOVE CA..O STAI SE NON RISPONDE UN CALCIO AL CULO E FUORI RICORDATEVI MEGLIO NON VINCERE SE POI TI RITROVI A GOVERNARE CON PERSONAGGI COME BERTINOTTI,RUTEL-RUINI,IL CEPPALONI. OGGI 29-6-05 NON VORREI SEMBRARE UN CATASTROFISTA MA QUESTA ACCOZZAGLIA FA'E FARA'ANCORA DANNI CHE TUTTI CARI MIEI PAGHEREMO CON SANGUE E SUDORE FORSE QUEL GIORNO COMINCEREMO A DESIGNARE POLITICI PER IL LORO VALORE E SCOPRIREMO LA DEMOCRAZIA

valentini roberto 29.06.05 19:23| 
 |
Rispondi al commento

aiuto: siamo ostaggi della telefonia mobile: mi costringono a acquistare una ricarica al mio cellulare perchè sono passati 11 mesi dall'ultima (??? e chi lo dice? con quali prove?) per cui se voglio riutilizzare uno strumento di comunicazione (non un passatempo tecnologico) devo necessariamente spendere e parecchio per non cadere poi vittima del pizzo di euro 5 per "diritto di ricarica". ma diritto di chi? mio no di sicuro ... mah ...

Vittorio La Paglia 29.06.05 14:47| 
 |
Rispondi al commento

l'AMAREZZA DI TUTTO QUELLO CHE CI CIRCONDA MI PRENDE ALLA GOLA. IO VORREI SCENDRE DA QUESTO ORRIBILE TRENO, MA NON SO' DOVE ANDARE. QUESTO NON E' IL MIO MONDO, MA HO SOLO QUESTO. SONO DISPONIBILE PER QUALSIASI INIZIATIVA.
NADIA

NADIA FERLINI 29.06.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Potevi anche evitare di fare un marchettone a Piano , visto che non se la passa bene con la Regione Liguria a causa del Waterfront tanto discusso.O pensi che cosi possa almeno
guadagnarsi due euro per mantenere la funivia che lo porta nel suo studio bunker sopra Arenzano.Beppe devi scindere gli amici dagli interessi di tutti noi.....o mi viene il sospetto che fai sermoni solamente a chi non ti e' utile o non ti e' amico?
A proposito ti salutano anvhe i tuoi amici di Sant'Ilario "contentissimi" del tuo progetto per costruire un'agroturismo su di una collina che gia' e' tanto urbanizzata.

ugo la manna 29.06.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ti ho sempre ammirato nelle tue trasmissioni anche se non compari quasi mai ma perche!!!!ce l'anno tutti con te forse perche dici la verità, scusa se mi esprimo male se non so scrivere se sbaglio i verbi o qualcosaltro MA PORCA DI QUELLA PUTTANA MA PERCHE NON FACCIAMO QUALCOSA!!!!!hai un sito riunisci un centinaio di persone e vedrai che il resto ti verra dietro se l'unico che puo dire in faccia a questo branco di inbecilli quello che tutti noi pensiamo ciao gmirabella2@alice.it

guglielmo mirabella 28.06.05 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Report spaccattutto!!!

Spaccattutto!

Mauro Mazzerioli 28.06.05 22:31| 
 |
Rispondi al commento

RAITRE!!

Speciale Report: Mafia e corruzione... chi paga il prezzo?

Regista: Cludio del Signore

Autore: Milena Gabanelli

Mauro Mazzerioli 28.06.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

ho visto e rivisto lo spettacolo tenuto a milano e ripreso dalla tv svizzera dove sostieni che non ci può essere democrazia sull'energia o sulle telecomunicazioni, quando il portatore nano di democrazia possiede il cavo su cui viaggia tutto ciò: volevo portarti il mio esempio: io sono 2 anni che chiedo l'adsl a gestori diversi da tim, ma non me la portano..............forse perchè la sirti, che ha l'appalto sulla stesura dei cavi è del portatore nano o perchè la tim non ha abbastanza richieste di contratto?Pensa che sul sito di libero la mia linea appare coperta dal servizio mentre su tutti gli altri no. Allora perchè mi hanno spedito e fatto firmare il contratto a dicembre e adesso che siamo ormai a luglio non ho ancora ricevuto notizie?
Come dicevi tu, la "banda è sempre più larga, e te lo dicono anche", e più passa il tempo e più ne sono convinto.......sigh, mi viene voglia di emigrare

cesare biavati 28.06.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

illegalita' legalizzata...e' questo il vero problema dell'italia di berlusconi e tu,beppe grillo,l'hai definito perfettamente..."imput..deput"c'e l'arroganza d'esporre una dilagante amoralita',un dilagante disprezzo per le istituzioni ..sicuri che l'italiano non reagira',del resto il presidente del consiglio non ha fatto l'apologia dello squallido ricucci?!siamo diventati un paese volgare,arrogante e cinico

marina macorini yaouanc 28.06.05 20:41| 
 |
Rispondi al commento

carissimo Dott. GRILLO, potrei avere più informazioni su "skype", costi, attivazione, canone eventuale e quant'altro possa servirmi per avere le idee più chiare?
Ringraziandola anticipatamente la incito ad andare avanti così per lei e per noi...
Luca Di Mauro

Luca Di Mauro 28.06.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
non ho inserito il mio nome e cognome reali in quanto sto mettendo a rischio la mia incolumità.

Di storie di malaffare sulle note aziende italiane ne avrei diverse da raccontare ma mi limito (per ora) a questa mia ultima vicessitudine.

Qualche tempo fa ebbi la spiacevole esperienza di avere dei problemi con telecomitalia riguardo la mia linea telefonica.

Dopo 6 mesi di reclami, denunce all'autority, raccomandate, email e quant'altro, sono finalmente riuscito a farmi rispettare come cliente ed a farmi erogare il servizio per cui stavo pagando.
Per questa trafila è stata pure coinvolta la direzione generale di telecomitalia, che ha poi provveduto a spedirmi una lettera di scuse.

Sembrava tutto finito ma...

Io lavoro nella consulenza informatica e quindi anche per telecom italia.
Nella città in cui vivo l'80% delle attività informatiche ruotano attorno al mondo telecom per diverse strategie descritte nel blog.

Sono 3 anni che lavoro per telecom tramite aziende terze con discreti risultati, tant'è che ultimamente per un grosso progetto sono stato contattato da un technology partner per entrare a far parte del team progettuale. Fino a qui tutto bene, fino a quando in una riunione è venuto fuori il mio nome, e cosa è stato detto?

"Pippo Calce" è stato bollato come persona non gradita a telecomitalia per aver fatto valere i propri diritti come cliente telecomitalia al 187.


Essì!
Dove abito io esiste solamente telecomitalia, per qui i miei contratti telefonici sono stati stipulati con telecomitalia.
La bruttissima idea di lamentarmi con telecom per un grave disservizio ha fatto scattare l'abuso di potere e posizione dominante per mettermi a pane ed acqua.
Ora rischio pure il licenziamento dalla mia azienda proprio per essermi lamentato con telecomitalia.

Questo è quello che succede quando ci si scontra con questi colossi.

Pippo Calce 28.06.05 17:12| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti!!!è difficile,molto difficile,quasi impossibbile!!!come cambiare il mondo?come eliminare i bempensanti?come eliminare i velisti?(mi stanno sulle palle anche a me questo tipo di "GENTE" BEPPE")FORZE CON UN RIVOLUZIONE?FORSE CON UNO SCIOPERO?SE NE FOTTONO DEI TUOI SCIOPERI!!!SE NE FOTTONO DI TUTTI QUELLI CHE HANNO 600 EURO E CI DEVONO CAMPARE I FIGLI!!!E NOI?ED IO?E TU BEPPE GRILLO?CHE CAZZO FACCIAMO?SAPPIAMO CHE è TUTTO UNO SCHIFO!!!ASPETTIAMO GENTE...BISOGNA SOLO ASPETTARE!!!PIANO PIANO TUTTI SI ROMPERANNO I COGLIONI QUANDO NON SI RESPIRERà PIU UN ARIA DECENTE,QUADO TUTTI NOI NON AVREMO UNA LIRA PER CAMPARE,QUANDO STAREMO MALE...VEDRETE CHE BORDELLO!!!NON FATE NIENTE!FATE QUELLO CHE AVETE SEMPRE FATTO...L UNICO MODO PULTROPPO E LO DICEVA MARX è LA RIVOLUZIONE!PER ORA LA GENTE COME VOI,COME ME E COME TE BEPPE HA DA PERDERE...E QUANDO NON AVREMO PIU NIENTE DA PERDERE???SALUTE BEPPE...SALUTE GENTE... AMEDEO.

amedeo bordonaro 28.06.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Io entro nel blog perche' vorrei un'informazione precisa da qualcuno di voi.....Cosa bisogna fare per promuovere un referendum? Quale iter bisogna seguire? Vorrei promuovere un referendum per l'abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari...

CLAUDIA ONOFRI 28.06.05 10:53| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe seigrandeee!!!!!! ho visto lo spettacolo milano 2005 ... volevo una tua opinione riguardo all'EURO...perchè ci è stato imposto senza referendum come hanno fatto invece in altrio paesi ... e secondo la tua opinione lasciando perdere i discorsi economici, politici, di controlli che non sono stati fatti etc...le famiglie economicamente stavano meglio prima o stanno meglio adessooo??? ciaooo!!!

Fausto mariano 25.06.05 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Premessa: bellissima questa iniziativa del blog... ma e' un po' un caos... se voglio inviare un'informazione e *non* commentare un articolo gia' esistene che faccio? Beh io la metto qua non sapendo bene qual'e' il suo posto migliore.

Bene, anzi male: ho saputo che il server autogestito dell'Associazione Inventati/Autistici (un server che fornisce gratuitamente caselle di posta, mailing list, spazio web, un servizio di chat, e molto altro a persone e gruppi di movimento) e' un anno che e' SPIATO ILLEGALMENTE dalla Polizia Postale italiana con la collaborazione attiva del provider Aruba.it dove e' ospitato il server.

Circa un anno fa il server e' stato messo offline per qualche ora, Aruba disse che era un guasto tecnico legato all'alimentazione. In realta' si e' scoperto (oltre un anno dopo) che la Polizia Postale ha potuto copiare qualsiasi dato sul disco. Comprese le caselle di posta e le informazioni sensibili di oltre 6000 utenti e 500 mailing lists nonche' le chiavi che servono a crittare il traffico (i certificati SSL) da e per il server, chiavi che garantiscono che le comunicazioni non vengano "ascoltate" da terze persone.

Per ulteriori informazioni vi rimando alla pagina di autistici: http://www.autistici.org/ai/crackdown/ e al sito di informazione indipendente Indymedia Italia: http://italy.indymedia.org

Ciao.

Ilya Cassina 23.06.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa a Beppe se pubblicizzo i mio blog sul suo, ma è per non intasarglielo troppo e tratta un argomento specifico da lui ancora non trattato

LA CARTA DEI DOVERI ADERITE!

cliccate sul mio nome e cognome

Claudio Carroccio 23.06.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che vengo sul blog e sono molto delusa. Purtroppo non si finisce mai di constatare che le persone capiscono solo ciò che vogliono. E' questo genere di sentimento che vi trasmette Grillo? Disfattismo allo stato puro?! Penso proprio che il messaggio non voglia essere questo...Il magistrale insegnamento che il nostro attore solista (e solo) ci offre non è quello di scavare una fossa per il nostro cervello ma di USARLO!Ognuno di noi possiede la creatività per trovare soluzioni alternatve:in sostanza ognuno può avere l'idea giusta per rosicchiare un pò questo sistema (parola brutta ma non ne trovo un'altra)che ci sta divorando.

camilla alberi 23.06.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

suvvia, Vasco sarà un bravo cantante (per alcuni) ma da qui a dargli la laurea ne passa...

stefano "akiro" meraviglia 22.06.05 21:08| 
 |
Rispondi al commento

illegalita legalizzata ?

oremio contatero 22.06.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo considerare "laurea a saldo", quella riconosciuta a Vasco Rossi.
Vasco ha comunicato con la vita!! ha fatto una rivoluzione incredibile dai primi anni, da "vado al massimo" fino alle ultime canzoni che contengono importanti "consigli" sul vivere: "si può spegnere ogni tanto il pensiero.." è una frase contenuta in una delle ultime sue canzoni.. si, sembra una cavolata ma sapete la saggezza che si nasconde dietro questa frase?! è facile capire cosa vuol dire ma è difficile capirne il significato profondo e metterla in pratica! e sono tanti i messaggi e i suggerimenti di vita che riesco ad estrapolare dalle sue canzoni, e non sono inviti a drogarsi o a vivere "una vita spericolata" nel senso peggiore del termine..
Mi spiace che molti non abbiano capito il significato di questa laurea, probabilmente sono le persone che si lasciano influenzare dai media e da tutte le cattiverie che hanno sempre detto sul conto di Vasco..

emanuela menconi 22.06.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Da quando leggo il tuo blog, quello che in me era rabbia sta diventando disperazione. Ma non ti accorgi che ci rendi sempre più coscienti della potenza dei "ricchi" del mondo e della impossibilità fi fare qualcosa di "concreto" per contrastarli?
Perchè in fondo ad ogni nuovo articolo non lanci ( o rilanci) una proposta, un'iniziativa, un'indicazione che ci faccia almeno sperare che l'incazzatura possa servire a qualcosa?

Francesco Pellino 21.06.05 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, OGGI SI PARLA DI TARANTO e il titolo di questo blog mi attrae almeno quanto la tua bella espressione come da foto del blog.
Hai il tempo di rilassarti tu? Non te lo puoi permettere Beppe, quello che fai è poco. C'è un mondo che non funziona e tu hai detto che ci vuoi provare a fare.... a svegliare la gente... ma non basta.

Allora su con una faccia più incazzata, meno serena ed affaticata è cosi che ti immagino anche pensando alla tua pur nota capacità di far sorridere.

Dico che non hai fatto abbastanza Beppe.
Devi dare dei segnali ancora più forti, hai preso un impegno tu.
Ok, tu dai lo strumento perché il popolo dei lettori conosca, ragioni sulle problematiche, cominci ad organizzarsi ma non basta.
Ci sono realtà in cui questo non basta, ci sono problemi per cui questo non basta.
Nel blog di Taranto si parla di un problema grave, nella città di Taranto si vive un problema grave, e forse, ogni tanto, anche tu dovresti fermarti e dire... forse è il caso di focalizzare dei problemi, delle situazioni, dei particolari contesti dove l'oggetto di questo forum pare essere realtà quotidiana da molti anni ormai e dove puoi riscontrare almeno un 70% dei problemi di cui si parla sull'intero tuo sito.
Non sarebbe il caso di approfondire ogni tanto? Alimentare il dibattito o aiutare un po', con la tua presenza, con la tua attenzione i cittadini di Taranto?

Beppe, magari non ricordi ma.... Taranto risulta responsabile del 10% delle emissioni totali in Europa di monossido di carbonio, del 9% di quelle di piombo, 9% di diossina, 8% di idrocarburi policiclici aromatici...Taranto, una città di 250000 abitanti, sul mare, sul golfo di Taranto.. vide tu ce a fà!!
Saluti

Gianluca Scafa 21.06.05 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE HAI LETTO L'ULTIMA BUFALA TARGATA BUSH-CIA,QUEST'ULTIMI AFFERMANO DI SAPERE DOVE SIA L'OSAMA,NULLA DI PIU' FACILE SONO 10 ANNI CHE CI ROMPONO I MARONI UNA COSA E'SICURA IL SUPERLATITANTE NON E' IN ARABIA,IRAQ,AFGANISTAN O ALTRE PARTI DEL MONDO E' SEMPLICEMENTE OSPITE DELLO STATO AMERICANO FORSE IN FLORIDA,CALIFORNIA DOVE SCORRAZZA SIA IN AEREO CHE IN FERRARI O MEGLIO ANCORA IN QUALCHE TENUTA DEI ,TRA DONNINE,PRANZI LUCULIANI, FIUMI DI ALCOOL ANCHE SE IL CORANO LO VIETA , POI PER DIGERIRE VA HA CAVALLO INSIEME A 4 O 5 SENATORI REPUBBLICANI E QUALCHE DECINA DI MAGNATI DEL PETROLIO.

valentini roberto 21.06.05 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
tu parli bene perchè riesci a staccarti dalle cose. Ma il sistema "mondo" ha sempre funzionato nel modo che tu, caro Grillo, descrivi così chiaramente.
Ci sono due categorie distinte sulla faccia della terra: gli abbindolatori (pochi) e gli abbindolati (tanti).
La sostanza è tutta qui.
Il concetto è semplice e purtroppo irreversibile.
A quando la tua discesa/ascesa in politica?
Con affetto immutato dal 1980

giovanni formenton 21.06.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Forse è un po' fuori argomento, ma io sono un po' fuori di me:

A proposito di illegalità legalizzata, come fanno le Poste, dopo che hai versato un assegno bancario e che ti dichiarano la disponibilità della somma per il tal giorno, non lasciarti prelevere i TUOI soldi perchè, per motivi burocratici, ci sono dei ritardi? Ecchissenefrega dei ritardi, stiamo parlando dei miei soldi.
E come fanno i carabinieri a rifiutarti un diritto fondamentale: quello di denunciare le Poste?
Tutto ciò è realmente accaduto e nonostante il torto subito, ho dovuto anche subirmi gli sbeffeggiamenti della Benemerita.
Imparando da te, ho cordialmente scritto al nonno Ciampi per condividere con lui il mio disappunto.
Scusate il disturbo

Mauro Nordio 21.06.05 16:20| 
 |
Rispondi al commento

e che ti vuoi aspettare in un mondo dove esiste anche.....udite udite .. il "fuoco amico"

Luca Tani 21.06.05 15:41| 
 |
Rispondi al commento

per matteo martini

Ma davvero?
E dove esattamente all` estero ci sarebbero questi " favolosi " democratici?

a dire il vero si, infatti è un docu/film della tv pubblica americana...il problema è che la guarda il 10% della popolazione, ma almeno qualcosa arriva..

michele martini 21.06.05 08:42| 
 |
Rispondi al commento


Per Michele MArtini:
" 2-Citizen berlusconi (all'estero non hanno paura a definirci regime) "

Ma davvero?
E dove esattamente all` estero ci sarebbero questi " favolosi " democratici?

L` America guerrafondaia di Bush?
Il Giappone dove non c` e` NESSUNO che parli contro il governo ( lo so per diretta esperienza )?
La Cina senza liberta` di opinione?
Dove?

Per Michele MArtini:
Bisogna continuare ad osservare, interessarsi e non tacere, MAI.

Wittengstein, che non era uno stupido, diceva " cio` di cui non si puo` parlare bisogna tacere "

matteo martini 21.06.05 07:26| 
 |
Rispondi al commento

La concorrenza e la meritocrazia è stata e sempre sarà osteggiata da chi non vuole perdere posizioni di potere. Le multinazionali hanno sempre studiato le varie mafie per copiarne metodi organizzativi.. SEMPLICEMENTE PERCHE' SFRUTTARE LE PERSONE TI PERMETTE DI FARTI LA BELLA VITA!!! LA SCHIAVITU' E' FINITA NON CERTO PERCHE' LE PERSONE SONO DIVENTATE PIU' BRAVE. MA SOLO PERCHE' SOCIETA' CHE UTILIZZAVANO METODI DI CONVINCIMENTO DELLA GENTE E DI CONSEGUENZA DI SFRUTTAMENTO ERANO MAGGIORMENTE EFFICIENTI.

marazzi maurizio 20.06.05 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Il caso Dalkon rientra nei piani dell'eugenetica,di controllo delle nascite,come l'immissione di agenti chimici nelle acque per rendere le persone sterili...è tutto programmato,questo e molto altro.

romeo giullare 20.06.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE, PREFERIREI NON LEGGERE I TUOI TESTI , CON " IO ODIO...".
SIAMO SEMPRE NOI A CREARE CHE LE CONDIZIONI E LE SITUAZIONI.
E UN PO COME QUANDO , ASCOLTI IL TG ITALIAUNO , QUANDO SUCCEDE CHE QUALCUNO MUORE , ANNEGATO. A CAUSA DI TROPPA VELOCITA, MA "IL FIUME MALEDETTO"
, ECC , MA CHE COLPA HA IL FIUME?
CREDI , SE SI VOGLIONO CAMBIARE LE COSE , E DIPENDE DA NOI , USIAMO BENE LE PROSSIME ELEZIONI.
E IMPENSABILE AVERE AL GOVERNO GENTE COME BOSSI , CHE INVECE DI RINGRAZIARE DIO , E RINGRAZIARE DIO, VUOL DIRE AMARE I PROPRI SIMILI , AL DI FUORI DEL COLORE DELLA PELLE E/O NAZIONALITA, INVEISCE CONTRO I MERIDIONALI E IMMIGRATI.
CERTO CHE QUESTO NON CREA CLIMA DI SERENITA,
PER QUANTO POSSA AVERE QUALCHE RAGIONE SULL'EURO
E DA INCONCEPIBILE , E MI MERAVIGLIO ,COME SI POSSA PENSARE AD UNA MONETA PADANA;
LA REALTA CHE IL SIG BOSSI , COME TUTTI INS EUROPARLAMENTARI, DELL' EURO PRENDONO SOLO UN BUON STIPENDIO , CIOE SOLO UN RENDICONTO.
PERCHE NON SI BATTONO AFFINCHE LA BUROCRAZIA EUROPEA, E LE SCELTE FATTE , DAI SUOI PREDECESSORI
SIANO MODIFICATE , METTENDO COME PRIMA COSA IL FAR STARE BENE LA GENTE , RISPETTARE L' AMBIENTE, E NON SACRIFICARE TUTTO ALL' EURO.
SALUTI A TUTTI

FRANCESCO BARCA 20.06.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

L'indifferenza è la cosa più brutta che esista

http://sscn.splinder.com

Marco Branca 20.06.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

http://thewebfairy.com/911/

Quando il popolo comicerà a capire qualcosa sarà troppo tardi...

Vito Errico 20.06.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

so che non c'entra, che sarò criticato e quant'altro, ma non riesco a tenermelo per me...

Leggo oggi che la notizia del giorno è il comizio di Bossi a Pontida, bene quest' uomo è proprio forte eh...ieri ha dichiarato:

"l'euro è roba da pazzi".

"Sapevo che l'europa sarebbe stata un fallimento"

Per queste due affermazioni mi piacerebbe poter chiedere a Bossi come mai nel '99 ha scritto una lettera al presidente di turno dell' Unione Europea per poter annettere alla moneta unica solo la Padania (che come sappiamo non esiste, ma per i leghisti evidentemente...) ed anche come mai, visto che per lui:"l' Europa è forcaiola" (vale anche per Roma ladrona)quando ha dovuto decidere se rimanere ministro delle riforme in Italia o diventare parlamentare europeo ha scelto la seconda assumedo come portaborse i suoi due figli? non è strano?? quindi se i soldi dell'europa forcaiola arrivano a casa Bossi va bene?? e anche quelli di Roma ladorna? mha...

'Non ci faremo fermare, Padania libera, Padania sempre, grazie Pontida''.

Libera da chi??? Vorrei dire a Bossi che anche nel nord Italia purtoppo per lui non sono tutti leghisti e dubito che se facesse un referendum per la padania libera raggiungerebbe la maggioranza...ah dimenticavo che lui ireferendum li fa fare solo agli iscritti della lega e che gli altri sono merda connivente con la terronia!! (ansa di ieri..I leghisti che oggi a Pontida partecipano alla manifestazione del Carroccio con il ritorno di Umberto Bossi, sono chiamati anche a rispondere a due quesiti referendari: uno sulla possibilita' di presentare una proposta di legge che introduca l'obbligo di un referendum su ogni legge di ratifica di un trattato relativo all'ordinamento comunitario che incide sulla sovranita' popolare; l'altro, invece, specifico sull'euro.) PS lo sapevate che abbiamo rischiato senza sapere... dal sito del senato: http://www.senato.it/leg/14/BGT/Schede/Ddliter/20561.htm

Progetto di legge C. 4469
Istituzione del marchio " Made in Padania "

Progetto di legge C. 14
Referendum costituente per l' istituzione del Parlamento della Padania


''La mia fede non e' stata scalfita dalla malattia. Sono venuto per sguainare la spada della liberta' dei popoli che fu di Alberto da Giussano''

Se è per questo siamo anche stati il popolo anche di Cesare, dei Savoia, degli Sforza e di Hitler etc... per diversi periodi pensa se anche loro sventolassero la spada della libertà (guarda che però son bravi/bastardi ad usare le parole) in nome della "Democrazia"...no comment

"Il partito unico l'abbiamo già: - ha detto - è la Lega".

e bravo, ci sei arrivatio finalmente a dirlo, vuoi la dittatura della lega, bene te la puoi mettere anche nel culo!!!

Un bel partito unico che incita a picchiare i marocchini, a disprezzare i terroni a far arrichire i produttori padani che fanno fare i prodotti in cina ma vogliono mettere i dazi ai produttori cinesi, che disprezzano le istituzioni che criticano il padrone ma poi ci si alleano (nel 94 non dicevi che berlusconi era un massone mafioso?) che vogliono uscire dall'europa e avere una moneta unica con gli Stati Uniti(prima era la Svizzera poi questi svizzeri permessivisti hanno votato si al matrimoni dei "Gay" e non li cagano più...mha!!!) e che vogliono dividere l'Italia in due.


Apllaudisco e rabbrividisco. e sono pronto a ricevere anche insulti, ma rimane quello che penso della lega, mi spiace.

scusate ancora l'appropriazione indebita dello spazio concessomi.

mike

michele martini 20.06.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Definire quello di Berlusconi un regime è una panzana...l'anno prossimo probabilmente se ne tornerà a casa, e ci toccherà ingoiare la mortadella..

Yukio Mishima 20.06.05 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Se i potenti si fanno le leggi da soli poi non meravigliamoci dell'aumento di certi comportamento devianti.

Dal Corriere della Sera

L'intervista al procuratore capo di Bologna «Cattivo esempio chi difende il sommerso» Lo sfogo del magistrato Di Nicola dopo lo stupro alla quindicenne: «Trionfa la cultura dell'illegalità». L'allusione alle frasi del premier «Di fronte a un episodio così grave non ci resta che ricominciare da capo: per attuare i valori della Costituzione e introdurre la cultura della legalità». Le parole del procuratore capo di Bologna, Enrico Di Nicola, sono uno sfogo amaro. Ed è lui stesso che lo ammette.

Procuratore, quali valori della Costituzione sono venuti a mancare? «Quando si dice che il 40% della ricchezza sommersa rappresenta un bene per il Paese perché in questo modo noi ci svilupperemo, io ritengo che si dica qualcosa che non può essere conforme ai valori costituzionali. E’ la cultura dell’illegalità».

Sono affermazioni del premier Berlusconi di qualche giorno fa. Ma questo cosa c’entra con la violenza sessuale a una minorenne?
«Coloro che commettono attività delinquenziali così traumatiche vedono che certi valori mancano alla classe dirigente. Fino a quando sarà così non avranno certo degli esempi da seguire. Nessuno a cui ispirarsi per vivere in una civile convivenza. Senza una cultura della legalità non possiamo pretenderlo. Fino a quando non sostituiremo all’individualismo esasperato, che si ravvisa nella società e che determina questo tipo di reazioni, una cultura istituzionale, noi andremo sempre peggio».

Come interpreta il fatto che l’aggressione è avvenuta in pieno giorno, in un parco pubblico affollato di gente?
«E’ un segnale molto negativo. Sintomo di un decadimento dei valori da parte di soggetti che hanno agito come bestie, ispirati dall’istinto e dalla violenza per ottenere subito quello che volevano. Ma è grave anche il fatto che nessuno si sarebbe accorto di niente. Davvero nessun testimone?».

Come si è arrivati a tanta violenza?
«Dobbiamo chiedercelo. Con forza. Chi rapina e violenta con uno scopo individualistico è sì un soggetto fuori dalla società, ma vede intorno a sé un ambiente individualistico, basato sull’interesse personale perché oggi è questa la cultura dominante».

Cristina Marrone
20 giugno 2005


Giorgio Muccio 20.06.05 12:41| 
 |
Rispondi al commento

per daniele silvestri...

per l'incontro devi andare qui..
http://grillopedia.com/forum/viewtopic.php?t=71

ciao michele

michele martini 20.06.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

per chi chiedeva dei film...questi sono tutti acquiestabili su internazionale.it e sono docu/film
suggerisco:
1-il mondo secondo Bush (inquietante)
2-Citizen berlusconi (all'estero non hanno paura a definirci regime)
3-uno qualsiasi a scelta

su www.atlantide.tv
1- un grillo per la testa - di beppe
2- un futuro sostenibile - come sopra

vi consiglio anche questo sito http://www.michaelmoore.com/ e i suoi libri stupid white men e come ha ridotto questo paese - fanno vedere il nostro futuro se continuiamo cosi...
http://www.michaelmoore.com/books-films/dudewheresmycountry/taxcut/index.php

in questo link chiede agli americani come spendere il taglio delle tasse che bush a concesso ai ricchi come lui, vi ricorda qualcosa?? in italia qualcuno ha fatto qualcosa di simile???

Bisogna continuare ad osservare, interessarsi e non tacere, MAI.
ciao
Michele Martini

michele martini 20.06.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

MA avete visto che cosa è il Sud Italia Oggi?
Donne e bambini CONTRO la polizia che acchiappava un ladro?!!!
GLi tiravano roba etc.Ma che volete che io vada a viverci?ma se ho paura di andarci anche in vacanza!!!

Massimo Pagani 20.06.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

E COSA DEVO DIRE IO A PROPOSITO DI EVASIONI FISCALI?
AVEVAMO UNA SQUADRA A NAPOLI, CE L'HANNO SBATTUTA IN C, E HANNO FATTO IN MODO CHE RIMANESSE.
ALTRE SOCIETA' (LAZIO, PARMA ETC.) CON MILIONI E MILIONI DI DEBITI SONO ANCORA LI' E CI RIMARRANNO.
E POI SENTI IL NOSTRO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CHE DICE "ABBIAMO SALVATO LA LAZIO PER MOTIVI DI ORDINE PUBBLICO", CIO' SIGNIFICA CHE SE I TIFOSI DEL NAPOLI ORGANIZZAVANO UNA GUERRA CIVILE MAGARI CI DAVANO LA SERIE A?
COSA NE PENSI TU?
(Scusa per il tono urlato, ma sono cose che vanno urlate con tutto l'animo, Napoli sta diventando una città dimenticata da tutti, e anche gli imprenditori che ci sono ora vogliono curare solo i loro interessi...)
Fatti un giro sul mio blog quando ti capita, fa riflettere su molte cose...

http://sscn.splinder.com

A presto

Marco Branca 20.06.05 10:44| 
 |
Rispondi al commento

A NICOLE ADAMI:

Grazie per le informazioni sono veramente terrificanti.... Continua a tenerci aggiornati se senti di queste cose. Grazie

Mat Di Maio

matteodi@yahoo.com

Mat Di Maio 20.06.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

VORREI AVERE DELLE NOTIZIE DETTAGLIATE SU I POSSIBILI INCONTRI A MILANO.
DATA,ORA...

grazie a tutti quelli che stanno organizzando la cosa.

Daniele Silvestri 20.06.05 10:15| 
 |
Rispondi al commento

29 MAGGIO:INCIDENTE NUCLEARE IN SORDINA!!!

Il 29 maggio un lancio dell'Ansa rende noto che dalla centrale nucleare di Sellafield, in Gran Bretagna, in nove mesi, sono fuoriusciti circa 83.000 litri di liquido radioattivo. L'incidente, causato dalla crepatura di una condotta, è consequenziale ad una serie d'errori umani e tecnici. Secondo l'Independent, sarebbe il più grave degli ultimi anni (Liliana Adamo, Reporter Associati).

Ricordo una canzone dei Kraftwerk che recita: "Sellafield 2 produrrà 7.5 di plutonio ogni anno che 1.5 chilogrammo di plutonio fa la bomba nucleare. Sellafield 2 scaricherà la stessa quantità di radioattività nell'ambiente come Chernobyl ogni 4.5 anni uno del cripto radioattivo 85 di queste sostanze, causerà la morte e il cancro alla pelle…"

Il comunicato è apparso e scomparso in pochi giorni e quindi, accompagnati dai Kraftwerk, vediamo di carpire qualcosa in più. Sellafield è un sito che ci riguarda molto da vicino, e non solo per prossimità geografica. Fin dagli anni sessanta, il cosiddetto riprocessamento, adottato per trasformare i combustibili usati nella fusione nucleare, passa per questa centrale situata in un paese della Cumbria, sul litorale nord ovest della costa inglese, che invano ha cercato di cambiare il suo nome in Windscale. Una volta trattate, le scorie erano consegnate al nostro paese, in una successione di spostamenti quasi del tutto ignorata, con migliaia di tonnellate di carichi radioattivi che circolavano liberamente nel Mediterraneo, nel disinteresse generale.

Chi aveva ed ha tuttora la gestione dei traffici radioattivi via mare? La BNFL (British Nuclear Fuels), la stessa compagnia proprietaria della centrale di Sellafield e di una squadra navale, classe Pacific, avviate al trasporto nucleare. Pure la compagnia francese Cogema si occupa dello stoccaggio e del trasporto di materiali radioattivi. Un'altra società britannica, la NTL (Nuclear Transport Limited), va avanti e indietro per la Manica con i suoi residui nucleari e l'utilizzo di un'unica nave mercantile, anzi un semplice traghetto.Gli affari vanno benissimo; da sola, la BNFL ha stipulato contratti per 18 miliardi in euro con clienti europei, senza contare le commesse australiane e giapponesi.

Tuttavia, dagli anni sessanta ad oggi cosa combina la BNFL? Nel 1998, i dirigenti della compagnia inglese ammettono che, tre anni prima, su un carico complessivo di 312 fusti fermi allo scalo ferroviario di Dunkirk, 6 di questi presentano un livello di contaminazione esterna fino a venti volte più alta rispetto alle condizioni di sicurezza consentite dall'Atomic Energy Agency (che corrisponde a 4 Bg/cm2). Tre anni fa, su una banchina del porto di Barrow, gli ispettori recuperano otto barili con un livello di contaminazione di 60 Bg/cm2. Nel 2003, su un barile, partito dalla Germania, si misurava uno sbalzo di ben 100Bg/cm2…

Interpellati dalla rivista New Scientist, gli stessi dirigenti della BNFL, portano avanti il loro credo: le contaminazioni radioattive rinvenute sui fusti da trasporto non mettono a repentaglio la salute pubblica, perché limitate alla trasudazione dei fusti durante la dislocazione. Un'interpretazione dà ad intendere, in alcuni casi, che la radioattività assorbita dalla vernice e dal metallo non è del tutto rimossa dalla ripulitura e gli isotopi si disperdono all'esterno durante le spedizioni.

In Inghilterra, non esiste un regolamento emanato dal Ministero dell'Ambiente o dei Trasporti che obbligano i signori della BNFL ad informare gli organi preposti alla tutela e all'ispezione, stesso rituale in Germania, dove le autorità competenti non sono mai state avvertite, poiché non esiste alcun rapporto da una decina d'anni a questa parte. Questo vuol dire che l'inquinamento radioattivo ha girato mezza Europa senza impedimenti e in assenza di comunicazioni ufficiali, attraverso scorie traspiranti partite dalla centrale di Sellafield, altrimenti detta Windscale.

Unicamente in due occasioni è stato impedito il trasporto dei combustibili inutilizzabili ed è accaduto nel 1998, quando Angela Merkel, ministro dell'Ambiente tedesco, scopre, all'improvviso, che tra 55 fusti recapitati l'anno precedente in Francia, 11 superano abbondantemente il livello di guardia, spingendosi fino a 13.400 Bg/cm2; mentre la compagnia ferroviaria francese, SNCF, sospende tutte le spedizioni (gli stessi vagoni ferroviari sono contaminati da cobalto e cesio, con valori sopra i limiti di sicurezza). Due mesi dopo i trasporti riprendono regolarmente su decreto del governo.Il secondo intralcio è datato 1999 ed è motivo di un incidente diplomatico tra Londra e Tokio, scaturito dalle proteste degli ambientalisti per un carico di 250 chilogrammi di combustibile Mox, miscela d'ossido d'uranio e plutonio, destinata ai reattori giapponesi. Gli attivisti sostengono con forza e a ragione che la BNFL ha contraffatto i dati sulla sicurezza, il motivo? Un lavoro di monitoraggio troppo lungo e noioso, una perdita di tempo e il tempo si sa, è denaro; le navi non riescono ad attraccare e vengono rispedite indietro dalle autorità giapponesi. A ridosso di questa vicenda, sebbene la parsimonia dimostrata cavandosi dalle prassi di controllo, il danno economico e d'immagine non ha eguali nella storia della compagnia inglese.

Sempre nel 1998, Greenpeace attesta pubblicamente la prova di una contaminazione radioattiva che invade il Mare d'Irlanda, arrecata dall'impianto di ritrattamento di Sellafield. La fauna marina, inquinata da 9 milioni di scarichi al giorno, presenta emissioni di radiazioni 42 volte più alte degli standard fissati nell'ambito dell'Unione Europea. Uno scandalo normalmente autorizzato dal governo britannico, che, quattro anni prima, aveva concesso alla BNFL d'incrementare del 1100% gli scarichi liquidi e gassosi in mare e in atmosfera.La restituzione al mittente del mox non monitorato e la richiesta d'indennizzo da parte di Tokio è causa di una vera e propria china d'autorevolezza del governo laburista di Tony Blair (tra l'altro…). L'inchiesta ordinata dal suo governo non fa altro che mettere in luce "i complessivi fallimenti di management da parte della BNFL". Un piano di parziale privatizzazione e relativo ausilio di denaro pubblico è dirottato altrove, la cattiva gestione dell'impianto di Sellafield, rinfocola le proteste dei movimenti antinucleari.

In questo mastodontico giro affaristico che coinvolge il trattamento delle scorie nucleari di mezzo mondo non è esente l'Italia. Abbiamo già visto dove transitavano le navi modello Pacific della British Nuclear Fuel, nei lontani anni sessanta, quando nessuno aveva coscienza della pericolosità potenziale del loro carico. Nel 1980 l'Enel stipula un contratto con la BNFL per il ritrattamento (o riprocessamento) di 105 tonnellate di biossido d'uranio (per produrre il famigerato uranio impoverito). In base al riprocessamento, si realizza la separazione di rifiuti radioattivi come lo iodio, il cesio ecc. dal combustibile irraggiato(utilizzato nelle centrali nucleari), al fine d'usufruire di materiali fissili come uranio e plutonio, efficaci per nuovi carburanti e soprattutto destinati a scopi militari. Il riprocessamento fa parte del cosiddetto "ciclo del nucleare" e, manco a dirlo, è la fase più rischiosa non solo per l'ambiente, che subisce l'attacco di sostanze radioattive liquide e gassose, anche per gli operai che vi lavorano e per quella fascia di popolazione che vive nelle immediate vicinanze.

Così il trasbordo di combustibile nucleare avviene tra la centrale di Sellafield al Deposito Avogadro di Fiat Avio di Saluggia (VC) e viceversa, trattato dalla Sogin SPA con il benestare del Ministero delle Attività Produttive, nell'ambito degli "indirizzi strategici" attuati dal Ministero dell'Industria nel 1999. Il passaggio si compie su strada, con i tir da Saluggia a Vercelli, su ferrovia da Vercelli a Modane, al porto di Dunquerque, in Francia, poi via mare fino a Barrow, in Gran Bretagna e da qui all'impianto di Sellafield.

Altri impianti di stoccaggio e pertinenti ritrattamenti, sparsi sulla penisola? Nel 2003 si faceva il conto di 90 capannoni in tutto; 20 nel Lazio; 16 in Piemonte; 12 in provincia di Matera e 10 in Lombardia, tutti amministrati dalla Sogin, la stessa società che, per conto del governo, ha individuato in Scanzano Ionico, il nuovo, grande sito nazionale dove collocare scorie radioattive. Altri depositi, sparsi tra Palermo e Milano, sono in mano a centri di ricerca universitari; a Varese, l'Eurotom; a Casaccia di Roma, l'Enea in cooperazione con Sogin e Nucleco e a Saluggia, come abbiamo visto, la Fiat Avio. Depositi non valutati abbastanza, sono presenti a Termoli, nei pressi di Caserta, a Taranto e Pisa; in provincia di Matera sono dislocate 12 aree di conservazione e raccolta. Compito dell'Apat, agenzia nazionale per la difesa ambientale, è controllare e monitorare il comportamento di queste strutture.

Al momento non esistono depositi per lo stoccaggio di materiale radioattivo in regioni come Calabria, Liguria, Umbria, Friuli, Trentino, Valle d'Aosta, Marche, Sardegna, Abruzzo, Veneto. Ciò non vuol dire che questi territori rimarranno lungamente esonerati dalla presenza di sostanze radioattive, oltre gli scarti prodotti dalle obsolete centrali nucleari, dalle industrie (come quelle siderurgiche) e dagli enti scientifici, ogni giorno, cresce in Italia la produzione d'altri composti, come i residui delle attività ospedaliere. Interi scantinati fanno da magazzini per rimasugli ad alto tasso radioattivo ottenuti da settori radiologici, da traccianti per scintigrafie, da macchine che curano il cancro.

Cosa è previsto nella disgraziata ipotesi di contaminazione accidentale? I gradi di rischio sono distribuiti in una scala di quattro livelli. Ovviamente sono stati compiuti dei test. L'incidente più grave, per esempio, presume una caduta del contenitore (il cask), con sostanze radioattive, da un'altezza di 9 metri, un incendio (e conseguente condensazione), con fuoriuscita di liquido radioattivo che può durare 30 minuti circa. Un'eventualità che potrebbe verificarsi in caso di deragliamento del convoglio, mentre si esegue il trasbordo, di collisione, o in seguito ad un tentativo di sabotaggio. In un'eventualità come questa, che rappresenta il primo livello di rischio, la gente si chiude in casa, sbarrando porte e finestre, mentre la zona è velocemente attaccata dalle radiazioni…Durante il transito dei fusti destinati al Deposito dell'Avogadro a Saluggia, tutte le strade e le stazioni ferroviarie sono costantemente presidiati da forze dell'ordine, vietando il passaggio ad ogni vettura. Il convoglio è scortato passo dopo passo da mezzi di soccorso con rilevatori di radioattività. Trenitalia blocca i transiti agli altri convogli, dall'una alle quattro. Il treno si compone di un originale montaggio: due motrici che, in caso d'incidente, permettono di fare marcia indietro, un carro-cuscinetto, un carro-contenitore, un altro carro-cuscinetto, un carro con il cask e un ultimo carro-cuscinetto. Intorno al carico, vigili del fuoco, dell'Apat, della Sogin, attrezzati ad intervenire in caso di sventure, attacchi terroristici e quant'altro.

Dall'una alle quattro, una scena surreale si paventa agli occhi degli abitanti di Saluggia; a tal punto surreale che merita la prima iniziativa di Legambiente dedicata alla settimana in favore del Protocollo di Kyoto, avuta luogo nel febbraio scorso. Oggetto della protesta, l'ultimo dei tredici viaggi del treno speciale contenente le scorie di Saluggia, bloccato dagli attivisti per l'intera notte sulle rotaie; un vero e proprio blitz per il libero nucleare che attraversa il Piemonte, Torino e la Val di Susa.Con il loro no al referendum gli italiani credevano d'essersi liberati di un inghippo, ma quale? Il riprocessamento delle scorie implica pari insicurezza rispetto alla presenza effettiva delle centrali sul territorio nazionale

Conclusiva annotazione: una buona propaganda fa da ombrello ad ogni spiacevole episodio; la British Nuclear Fuels, come ogni società avveduta, ci sollecita a non credere alle apparenze. Sbirciando sull'home page del loro sito internet, si scopre che sono i primi ad aver creato il rapporto di "responsabilità sociale corporativa (CSR)". Uno sforzo non indifferente che si prefigge d'essere a stretto contatto responsabilmente in tutti i contesti, economici, sociali ed ambientali…Proteggere la gente e l'ambiente, rappresenta il principale obiettivo della BNFL, o almeno così giurano. "Migliorare continuamente le prestazioni a livelli globali vuol dire, eliminare gli incidenti, minimizzare lo spreco e l'uso delle risorse naturali…in nome della sanità e sicurezza…"ed altre amenità simili.

Liliana Adamo Tratto da: http://www.reporterassociati.org/index.php?option=news&task=viewarticle&sid=7563

Nicole Adami 20.06.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

http://thewebfairy.com/911/

Quando il popolo comicerà a capire qualcosa sarà troppo tardi...

Vito Errico 20.06.05 04:05| 
 |
Rispondi al commento

X ELISABETTA CAROSI....

non ho seguito bene la faccenda delle liste...
io sono a cagliari...mi aggiorni sul che c'è da fare?
grazie ciao!

roby cadeddu 19.06.05 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Solo per mera curiosità chi paga gli spot milionari che la TV ed i giornali continuano a proporre per CIRIO e PARMALAT ????

Fabio Nocera 19.06.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono un ragazzo calabrese che, per sua fortuna, ha potuto viaggiare e vedere situazioni diverse dalla sua e fare i dovuti paragoni: "imprenditorialità" e criminalità dalle mie parti - e lo sai bene - non solo fanno rima ma talvolta sorge il ragionevole dubbio che siano la stessa cosa...
Ogni giorno si legge di estorsioni di varia entità: pare che nessuna attività della mia regione possa dirsi completamente priva di contatti con la criminalità...Se qualcuno vuole dar vita ad una piccola impresa, un locale, un negozio (ma anche una semplice attività ricreativa senza scopo di lucro!) i "signori" del posto devono saperlo (così da poter "valutare" l'importo dovuto per la "protezione"!) altrimenti si fa la fine della cooperativa di panettieri e pasticceri della provincia di Vibo Valentia: tutti giovani, bravi, di belle speranze che in meno di un mese hanno visto andare in fumo (letteralmente) tutti i loro investimenti...E' seguita la solita tiritera di commenti e personalità dal volto (falsamente) sorpreso ed indignato, i soliti "non ci arrendermo", "non rimarrete soli", "la vostra tenacia sarà lo stimolo per noi per proseguire"...etc
Già però non se ne parla più...
Perché meravigliarsi allora, se la voce del popolo calabrese è solo una: "bisogna imparare a convivere con la mafia"...
Come dite? L'avete già sentita? E chi l'avrebbe detto? Un ministro della Repubblica? No...vi sbagliate...

Grazie per lo spazio concessomi

Un saluto

Luigi

Luigi Perri 19.06.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Che qualcosa nell'aria e cmq nel Pianeta non va più come dovrebbe andare spesso lo s'intende... Spero solo che presto tutti i popoli del mondo si sveglino e comincino a chiudere i rubinetti degli scarichi puntando alle vere tecnologie eco-sostenibili!!! Intanto mi aggiorno...

Un grande Saluto a tutti Voi ed a Beppe G.
Con Stima...

Nico da Milano.

Nicola Cormio 19.06.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Non Al Capone (che tra l'altro è morto nel 47) ma i mafiosi che Mussolini aveva spedito a Ustica..? E tutti quelli che assunsero cariche pubbliche con il beneplacito dell'esercito di liberazione..?

Yukio Mishima 19.06.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Certo che chi riesce a guadagnare molto, fino ad arrichirsi economicamente in maniera veloce, tramite una posizione avvantaggiata nel sistema burocratico fa davvero arrabbiare moltissimo quelli che pensano che l'onestà paga. Si perché ciò che si assiste e completamente diverso.
Io vivo tra San Marino e Riccione e i quotidiani del posto, riportano soventemente casi di raggiri attraverso triangolazioni e truffe sull'iva. E' di questi giorni la notizia che imprenditori italiani e sanmmarinesi hanno perpretato una truffa all'UE di 39 milioni di Euro su investimenti che riguarda prodotti ittici.
Io conosco personalmente alcuni di questi imprenditori che hanno perpetrato in passato grosse truffe sull'iva non versata all'erario italiano, grazie a aziende di San Marino che si sono rivelate essere solo semplici cartiere nate solo per produrre montagne di documenti falsi di pagamenti validi per recuperare i versamenti iva mai effettuati, consistenti in milioni di Euro della moneta attuale, anche se all'epoca erano in lire e cioè miliardi.
Bene questi imprenditori oggi se la sono cavata con qualche udienza in tribunale e anche se sono stati condannati a qualche anno di prigione però mai affettuata, il loro malloppo lo hanno investito in grosse operazioni turistiche a Riccione intestati a prestanome di comodo che rendono denaro pulito.
Bene, oggi quegli imprenditori sono RICCHI, RISPETTATI e INVIDIATI da chi non ha avuto il coraggio di fare altrettanto e si considerano poco intelligenti e stupidi rispetto a questi furbi.
Allora voglio mettere a conoscenza di tutti quelli che leggono questo blog di Beppe Grillo:
"IL LATO OSCURO DELLA MENTE" sito che tratta argomentazioni sul comportamento ingannevole delle persone a questo indirizzo: www.psicologia-analogica.net
Saluti a tutti.


Graziano Menghi 19.06.05 02:43| 
 |
Rispondi al commento


Per Linda Cima:
" con pazienza cresceremo... "

Nel senso che siete ancora due bambine?
Scusa, non volevo scriverla questa, ma non ce l` ho fatta a fermarmi ..

matteo martini 19.06.05 01:50| 
 |
Rispondi al commento


Per Yukio ( nome vero? ):
" e poi sono arrivati gli americani che oltre a liberare noi da Hitler, hanno liberato pure Al Capone e soci dalle celle.. "

Non mi risulta..

matteo martini 19.06.05 01:31| 
 |
Rispondi al commento

Per Elisabetta, grazie

e tutte le donne del blog.
Zapatero ha fatto un governo al 50% di donne e Laila Daavoey, ministro norvegese per l’infanzia e la famiglia ha fatto una legge che se entro il 2007 le aziende non saranno almeno al 40% formate da dirigenti donna, dovranno chiudere.
Zapatero di sinistra, Laila di centrodestra.
Intendiamoci di donne stronze se ne trovano un sacco ma, fino a quando non ci sarà equilibrio, il mondo continuerà ad andare avanti come negli ultimi 10.000 anni a comando maschilista.
Sono anni che dico alle donne votate quello che vi pare ma votate donna.
Il papa è uomo (astenuto ma uomo), il presidente della repubblica uomo, pres. consiglio uomo, pres. senato uomo, camera uomo, magistrati uomo, sindacati uomo, cheppalle, come fate a non incazzarvi?
Per me è solo una speranza, 10.000 anni mi dicono cosa hanno saputo fare gli uomini.
Il mondo sarebbe uguale se le donne contassero al 50%?
Magari sarebbe peggiore di quello che è.
Io non credo e, siccome non credo neanche nella possibilità che pochi uomini retti possano cambiare le cose, mi rimane l'illusione di una cosa possibile, che le donne facciano la differenza, per i miei figli almeno.
A proposito le donne scrivono commenti meno cazzosi di noi uomini.
saluti

diego dagostino 19.06.05 01:14| 
 |
Rispondi al commento

X Fabio Piciacchia: mi trovo d'accordo, troppe righe delle stesse persone sul blog di Beppe. Bello seguire e CAPIRE, quello che succede, CAPIRE E RIFLETTERE sulle sue provocazioni piene di buon senso e AMORE PER LA VITA che ci porta tutti a morire: approfittiamo delle nostre facoltà: è un ordine!
Ciao Beppe ciao Fabio, Ciao a chi ha buona volontà.

Paolo Di Rosa 18.06.05 23:59| 
 |
Rispondi al commento

per Elisabetta Carosi

leggo tutto e sono presente...
complimenti, sei molto attiva...
con pazienza cresceremo...

ciao linda

linda cima 18.06.05 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ivan,
quando avrò tempo leggerò Rossi e ti saprò dire.
Beppe ha lanciato il nuovo.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

X Postato da: diego dagostino il 18.06.05 18:29

Stampato e lunedì attaccato in bacheca al lavoro.

Non potevi dir di meglio.

Grazie.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

DELLA LEGA FORSE??

Vabbè, me ne vado che è sabato e non solo per questo ma anche perché ho da fare!!

Ciao Elizabeth

ivan verdi 18.06.05 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me questo ROSSI è un parlamentare in incognito!!

Ieri su altro blog una certa Cinzia ROSSI delirava sulla questione dell'immigrazione clandestina.

Ciao a tutti.

ivan verdi 18.06.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Mizzica Umberto Rossi ma sei un .....sociologo?

Un piccolo dubbio: QUESTI PERSONAGGI LI MANDIAMO A FARE LE LEGGI? AD OCCUPARE GLI ALTI VERTICI DELLO STATO? A GOVERNARE IL PAESE?

Perfetto!!

ivan verdi 18.06.05 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo ci siamo dimenticati molto presto che il lavoro è la diretta conseguenza della schiavitù.
Se questa cosiddetta civiltà, ha intorno ai 10 mila anni, per 9.700 c'è stata la schiavitù totale e, solo negli ultimo 300 anni si è passati ad una retribuzione della prestazione lavorativa.
La battaglia per i diritti dei lavoratori poi è cosa di 70/80 anni, grazie all'unione delle forze nei sindacati.
Purtroppo questa battaglia per i diritti, invece di allargarsi e consentire a tutti i lavoratori di un'azienda, di poter influire su tutte le scelte dell'azienda stessa, si è arrestata, e si sta assistendo ad un ritorno al passato.
I lavoratori sono un costo, tutti si riempono la bocca con la minchiata delle risorse umane, balle, l'unica cosa che conta nelle aziende è il guadagno, prima di tutto dei dirigenti e poi quello dei soci che possono cacciare i dirigenti.
Per fare ciò ci si avvale di amici amici degli amici e leccaculo.
La logica direbbe che 10 teste dovrebbero produrre più idee, progetti e risultati, di una.
Invece in nelle aziende si spendono un sacco di soldi per trovare "una" persona che impedisca a 10, di poter dire come secondo loro l'azienda funzionerebbe meglio.
Non parliamo poi della possibilità di poter "eleggere" per esempio i capiufficio o i direttori, pazzia pura.
Ovviamente se c'è un reparto di 10 20 100 1000 persone, non è in grado di scegliere la persona migliore per affidargli l'incarico di dirigerlo.
Un azzeccateste a pagamento, un "selezionatore del personale, invece un megadirettore invece si.
I sindacati hanno la loro bella parte di colpa, sono un iscritto alla CGIL dall'89, delegato aziendale, conosco bene l'ambiente.
Come in tutti i grossi organismi ed enti, almeno il 60% del potenziale si disperde nel mantenimento della struttura stessa.
I idrigenti nel sindacato si chiamano segretari, ma la solfa è la stessa, spendono la maggior parte del loro tempo ad assicurarsi la "rielezione" o lo spostamento, con scambi di favori sempre tra segretari, che assicura sempre la permanenza nel sindacato, da segretario.
Gramsci li definì ai suoi tempi Mandarini, tornasse oggi non troverebbe alcun cambiamento.
La democrazia anche li è una parvenza, una democrazia fatta in casa a proprio uso e consumo.
Mi piacerebbe molto che al prossimo congresso la CGIL invitasse Osservatori esterni, gente contro intendo, o almeno obiettiva.
Un M. Travaglio che non mi pare poi un così mostro anticomunista o perchè no, degli esponenti Radicali.
Se non abbiamo niente da nascondere perchè non invitare proprio coloro che hanno fatto un referendum contro i sindacati?
Ne ho visti già abbastanza di congressi per avere ancora illusioni, la battaglia antiberlusconiana è riuscita ad appiattire la poca discussione che già c'era, rimangono i soliti giochi di potere e poltrone.
Intanto le aziende ristrutturano e delocalizzano per eliminare i dipendenti, non pagare le tasse e trarne i maggiori profitti per quei pochi dirigenti e amici che rimangono.
La battaglia di partecipazione dei lavoratori alla vita dell'azienda, che potrebbe portare controllo e garanzie non viene neanche accennata, considerati alla stregua di strumenti aziendali.
Gli strumenti singolarmente, non controllano la legalità, con pochi euro stanno zitti, mantengono segreti, nascondono prove, ricevono favori, fanno altri favori.
Saluti

diego dagostino 18.06.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

umberto rossi,ma secondo te la mafia è quella romanzata del padrino? onore? raramente viscid falsi o finti? non ci posso credere,ma la vostra vita sociale è strettamente legata al corridoio del centro commerciale.....?

salvo ciulla 18.06.05 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Ariecchime!

Siamo 78, per ora.
prossimo AGGIORNAMENTO: domenica 19 sera.

INCONTRO DEI BLOGGERS DI BEPPE GRILLO.

LISTA B3 da utilizzare per le adesioni.
Perchè continuate a postare sulla B2-lunghissima? Grazie.
Accanto ad ogni città c'è il numero degli iscritti nelle liste precedenti.

Le liste B1 e B2 sono archiviate e visibili qui:
B2:Postato da: Elisabetta Carosi il 17.06.05 22:45
nel post di Beppe "Illegalità legalizzata"

Non commentate qui.
Non postate 2 volte. Anche se non vedete il vostro nome, vi trovo nel vostro post-lista e sarete nell'aggiornamento.
COPIATE E INCOLLATE ANCHE SOLO UN PEZZO DI LISTA,( ma che sia visibile scorrendo, non posso soffermarmi su tutti i post x verificare la vostra intenzione di iscrivervi)e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

LISTA DEI PARTECIPANTI:

ARONA-2:
BARI-4:
BELLINZONA(Svizzera)-1:
BENEVENTO-1:
BERGAMO-1:
BOLOGNA:
Picard Lore

BRESCIA-1:
BOLZANO-1:
CAGLIARI-1:
CAMPI SALENTINA(LECCE)-1:
CASALE MONFERRATO-1:
CATANIA-2:
Salvatore Marco Ciulla (detto Salvo)

CESENA(FC)-1:
CHIASSO-1:
COMO-4:
FAENZA(RA)-1:
FIRENZE-3:
GENOVA-1: ---cancellata Rita Porrega----
Franca Centonze

GROSSETO-1:
LEVERANO(Lecce)-1:
LOS ANGELES-1:
MILANO-12:
NAPOLI-3:
Paolo Russo
Fulvio Sommella

NOVI LIGURE-1:
PALERMO-2:
PARMA
Paolo Accolli


PESCARA-1:
PRATO-1:
REGGIO EMILIA-1:
RIMINI-3:
Yuri Rossini

ROMA-13:
SASSARI-1:
TARANTO-1:
TORINO-1:
Stefano Serra

Cara Elisabetta, ottima idea ...
Aggiungo
TREVISO e due nomi:
Luca Montagner
Christian Sottana

VERBANIA-1:
VERONA:
Gabriele Boscolo

VITTORIO VENETO(TV)-1:

Data, ora e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. Più si è meglio è, ovviamente.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono ancora aperte le iscrizioni all'incontro di milano:

http://www.geocities.com/whatthehellsgoinon/incontro_milano.htm

Buon blog a tutti

Rosario Pisanò 18.06.05 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Non credo alla teoria del Diavolo e nemmeno a quella che farebbe di Silvio Berlusconi il capo della Mafia italiana, oppure colui che ha ereditato in qualche maniera queste abitudini. Al contrario, credo che come lui stesso dichiara, facendosi concavo e convesso, sia l'ago perfetto nella bilancia dei difficili equilibri tra realtà quotidiana e trame occulte, anzi specifichiamo, è la persona adatta a contrastare il predominio che fa della Mafia, della Camorra e della N'drangheta, gli assoluti signori della nostra Italia. Anzi se dilatiamo il buco nero in cui le forze occulte operano, capiremo presto che quando Badalamenti parlava da dietro le sbarre delle carceri americane "che qualcuno vuole uccidere l'Italia" si riferisse alla pricipale questione in cui se una Mafia arretra un'altra ne prende il posto. Immaginare l'Italia senza la triade delle nostre mafie sarebbe come pensare di avere cinesi e sudocoreani che spacciano droga ai nostri figli. La cosa non cambia, ma il paese sarebbe assoggettato da mafie diverse, mafie straniere.


La Mafia dunque per Badalamenti è necessaria, difende il paese dalle altre Mafie. Con questa logica si potrebbe scrivere la storia della immigrazionae italiana negli USA e tracciare comodamente il confine tra sviluppo e involuzione sociale.

All'interno di questa logica, trovare chi si rende "concavo e convesso" a seconda delle situazioni, potrebbe risultare utile alle necessità di Stato, a msntenere dunque in vita gli equilibri precari che alle volte nel corso della storia sono stati prevaricati proprio dalle forze occulte.

Ma la realtà si legge dai documenti dei procedimenti giudiziari.

Noi non diamo mai molto peso alle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia che potrebbero aggiustarsi la realtà a proprio piacimento. Noi prendiamo per buona la teoria, ma parliamo soltanto di teoria, per la quale le società di Silvio Berlusconi fossero state coinvolte da quel "reperimento di denaro" che Marcello Dell'Utri era riuscito a rimediare da amici in Sicilia, questione non ancora del tutto provata, quindi anche noi prendiamo per buone delle illazioni e ragioniamo a puro scopo riflessivo. Oppure peggio, che la vicenda che lega in qualche modo Silvio Berlusconi e le sue società alla PAr.Ma.Fid e alla vendita delle televisione degli Inzarato sia il perno fondamentale su cui è focalizzata la nostra attenzione e la soluzione del rebus della trama che coinvolse Enzo Tortora.



I motivi.

Per due motivi, il primo è che sia possibile che le organizzazioni mafiose si infiltrino in grandi realtà imprenditoriali del nostro paese ed il secondo è che sia possibile anche negoziare l'acquisto delle televisioni di due mafiosi, riconosciuti tali soltanto e condannati per reati di mafia soltanto dopo.

Diciamo che se le due emittenti erano indispensabili per la ramificazione di Finivest in Italia, un imprenditore spregiudiciato, anzi diciamo fortemente motivato a sviluppare la sua televisione, non avrebbe avuto motivo di non pagare e guadagnare anche quelle posizioni. Diciamo che è difficile trattare con personaggi di quel calibro e che sarebbe potuto essere nella logica delle cose che quei personaggi avrebbero potuto richiedere un prezzo molto più alto del valore intrinseco delle due scalcinate televisioni. Alle aste di opere d'arte si è disposti a pagare molto di più qualcosa che si pensi oggettivamente unica. Per Silvio Berlusconi le televisioni degli Inzaranto erano uniche e pagare a loro un premio era come sedare gli animi di personaggi di dubbia reputazione e quantomeno violenti. Un bravo imprenditore trova le soluzioni, non è uno sbirro della Repubblica e il "carattere concavo e convesso" del Cavaliere predilige sempre le buone maniere, la buona educazione, figuriamoci con personaggi loschi. Marcello Dell'Utri era in questa parte un ottimo diplomatico, poi non sappiamo se la sua storia personale si sia spinta oltre, sono le condanne e i giudici che dovranno stabilirlo. Posso soltanto dire che se io mi fossi trovato nell'antipatica situazione di trattare con dei mafiosi, anche se ufficialmente non l'avessi dovuto sapere, avrei preferito farmi ben volere che giocare duro, avrei preferito dunque scendere oltre il confine della confidenzialità. Con questo non voglio scagionare il comportamento di Dell'Utri, semplicemente rendere evidente che in un paese come quella italiano dove la criminalità è preponderante, l'imprenditore deve fare delle scelte e quella di non belligerare con la Mafia è un imperativo, anzi l'unica strada obbligata. Chi si metterebbe contro la Mafia?

C'è anche da dire che se qualcuno conclude un affare con un Mafioso o un camorrista, si ritrova prima o poi a tornare indietro quel favore, perchè per i mafiosi concludere un affare con qualcuno significa avergli fatto un favore. La relazione non scade con il pagamento, anzi quel pagamento diventa semmai una cambiale in bianco firmata a loro favore e per sempre. E con la Mafia si parla di uomini d'onore, gente pronta a sparare e seppellire un amico che ha fatto uno sgarbo o che non ha rispettato i patti. Nella Mafia raramente troviamo viscidi e falsi o finti.

umberto rossi 18.06.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

x Alfredo Spagna

Cioè beppe vedi dov'è il problema.... anche nei forum la gente si bisticcia...anche nel tuo forum..... come siamo combinati... come faremo ad uscirne.. come? idee idee, idea.. anche solo una.... uff...

Idee...mai UNA!
Pericoloso solo una...capisci?

Tanquillo che litigheremo anche quando c'incontreremo...mai discusso in famiglia?


POI continui:

Uno sforzo non per loro...o per lo stato... innanzitutto per la propria vita... che non può essere condotta per sempre a racimolare spiccioli di euro per comprare il sugo che costa meno...

ESATTO, esattissimo!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

mi state facendo passare la voglia di scrivere in questo blog.poveri bimbi...

Fabio Piciacchia 18.06.05 17:55| 
 |
Rispondi al commento

x Postato da: Paolo Rullo il 18.06.05 16:49

Scusa, ma non sapendo rispondere ai tuoi perchè, potresti farlo tu?

Potresti essere una "small candle in the dark", come postava Antonio Perillo x Beppe pochi posts indietro.

Grazie.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi direi di mantenere un attimo la calma!!

Come dicono gli economisti (che sparano sempre czz..te) urge "RAFFREDDARE" l'economia, in questo caso gli animi.

Mi rivolgo prima di tutto ad Elisabetta, sempre in gamba: Stoppiamoci un attimo poi vedremo cosa è successo!!

Per finire mi rivolgo agli psicopatici, che abbondano nel blog come nella società civile!! State calmi per favore. Mi rendo conto che la situazione per loro è difficile ma sforzatevi di mantenere anche voi la calma!!

Ricordiamoci cosa riuscì a fare succedere il re degli psicopatici di tutti i tempi!! (ometto il nome).

Ciao a tutti, a Salvo da CT in particolare.

ivan verdi 18.06.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

alfredo non per polemizzare ,ma pare,nulla è certo,che non siano state le scimmie a vincere,sono sopravvissute semmai,o meglio gli scarafaggi hanno visto i dinosauri e stanno vedendo passare anche noi.ogni cosa ha un suo inizio,un apice e una fine,in mezzo stanno salita e discesa,pensa un po in quale parte della curva siamo?
mentre ci sono aggiungo due parole per l'orologio a cucu': se hai scritto ciuri per fare dell'ironia bhe.. ti auguro di non avere il resto del cervello spuntato come il tuo umorismo,in un duello a colpi di intelligenza saresti disarmato.
usa un poco di ironia prima di tutto verso te stesso,considera anche l'altrui punto di vista,io spero che un incontro possa dare seguito ad altri,non deve essere per forza una riunione di chatter,e se qualcuno si incontrera' con qualcun altro vuol dire che era destino.
dalla mia sicilia non me ne vado di sicuro,anche perchè se la scelta che ti danno è sempre la stessa rinuncia o vattene,io non intendo nè andarmene ,nè tantomeno rinunciare.
non mi paragono all'impero austriaco,ma mi riferivo al fatto storico che la caduta di parecchi imperi è stata decisa dalle azioni di pochi singoli.
vienici tu piuttosto qui o se ti viene di strada vai in un quartiere periferico di napoli è quasi uguale,probabilmente peggio dato che napoli è piu' grande di catania,e questo amplifica tutto.ti saluto e chiudiamo qui la cosa non voglio polemizzare ma essere sicuro di avere espresso il mio pensiero,se siamo qui se scriviamo,è perchè in ogni modo tutti condividiamo il disagio,la paura,io ho un figlio e questo mi porta a fare una considerazione,io l'ho messo al mondo,di mia iniziativa ho il dovere preciso di lasciargli dell'altro e fare in modo che la sua vita sia migliore della mia,che è stata per lo meno piena,non sempre felice ma vita questo si accidentaccio.un saluto e un abbraccio a tutti

salvo ciulla 18.06.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

x Postato da: salvo ciulla il 18.06.05 16:59

SALVO SEI GRANDE!!!!!!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

...ELISABETTA CHE FA LA LISTA PER FARE CHE ? UNA MANIFESTAZIONE DI 30 BLOGGERS DI TUTTA ITALIA DAVANTI AL PROTETTORATO DEI DISCEPOLI DI GRILLO.................................
BASTA UTOPIE.
Postato da: ore contate il 18.06.05 16:36

Ti comunico che:

1- altri stanno facendo liste su altri siti e quindi non sono la sola utopica;

2- i bloggers non sono 30. In 2 giorni siamo arrivati a 78, nonostante dissensi, fraintendimenti, dissociazioni, assestamento di metodo per la raccolta delle adesioni.

3- il "Protettorato dei discepoli di Grillo non esiste. Qui l'utopico sei tu...

4- almeno noi agiamo...tu che fai? Conti le ore?

A proposito, come ti chiami?
Tira fuori gli attribbuti, se ce l'hai...TANTO PER RIMANERE IN TEMA.

Ciao INFANTE!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Chi non le sa queste cose...ma chi ha il potere di fermarle..? gli unici che riuscirono a sbattere dietro le sbarre un bel po' di mafiosi furono i fascisti, ma di problemi ce n'erano ben altri all'epoca...e poi sono arrivati gli americani che oltre a liberare noi da Hitler, hanno liberato pure Al Capone e soci dalle celle..

Yukio Mishima 18.06.05 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Ecco come nella legalità si può ammazzare...!

Uno studio evidenzia legame tra Ritalin® e mutazioni genetiche
Tratto da "Giù le mani dai bambini" - www.giulemanidaibambini.org

In un nuovo breve ma sorprendente studio (University of Texas - Medical Branch), dei ricercatori hanno scoperto che dopo soli 3 mesi, ognuno dei bambini in esame curati per Sindrome da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD) con il metilfenidato hanno sperimentato un triplicamento delle anomalie nei cromosomi, associato con maggiori rischi di cancro e altri effetti negativi sulla salute.
I ricercatori affermano che per la loro conoscenza questo è il primo studio rivolto ai potenziali effetti di mutazione dei cromosomi associati alla cura dei bambini con metilfenidato, il nome generico del gruppo di farmaci includente Ritalin®, Concerta, Metadato CD e altri.
Il metilfenidato è il farmaco più diffusamente prescritto di una categoria di anfetaminoidi usati per curare l'ADHD, con oltre 10 milioni di prescrizioni effettuate nel solo 1996. Da allora ad oggi vendite di metilfenidato negli Stati Uniti sono aumentate di oltre il 500%.
Gli autori della ricerca affermano di aver intrapreso lo studio perché, nonostante il metilfenidato fosse stato approvato per uso sugli uomini più di 50 anni fa, "ci sono sorprendentemente pochi studi" - sia su uomini che su animali - "riguardo la potenzialità di seri effetti collaterali", come mutazioni genetiche e cancro. Nel 1996, un rapporto riguardo gli studi sugli animali durato due anni aveva già mostrato che alti livelli di metilfenidato causavano tumori al fegato a topi di ambo i sessi.

una dopo l'altra...notizie di questo tipo continuano ad incalzare. Corporations piccole e grandi ci stanno ammazzando piano piano ed in maniera del tutto LEGALE!

Rosario Lambiase 18.06.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

...ci stanno rubando le nostre vite in nome del profitto.
saluti
Postato da: Luca Fioretti il 18.06.05 16:22

Ottimo Luca.
Purtroppo qualche "povero" vorrebbe seguire la loro strada e alcuni la seguono IN NOME DEL PROFITTO.
Non sanno che è un altro loro modo di rubare loro la VITA.
Alla "stanza del tesoro" non arriveranno mai.
Non glielo permetteranno mai. Solo a pochi eletti è concesso o lo concederanno.
E i "poveri" incappati in questo gioco continueranno a essere SCHIAVI e...corrotti!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Cioè beppe vedi dov'è il problema.... anche nei forum la gente si bisticcia...anche nel tuo forum..... come siamo combinati... come faremo ad uscirne.. come? idee idee, idea.. anche solo una.... uff... come si può convincere la gente che la pensa come te, in fondo, a smetterla di parlare di quanto può essere stupido silvio..e lo sappiamo tutti in fondo quanto... =)
Apriamo gli occhi..per favore...
Uno sforzo non per loro...o per lo stato... innanzitutto per la propria vita... che non può essere condotta per sempre a racimolare spiccioli di euro per comprare il sugo che costa meno...
Cazzo... lo spirito di sopravvivenza!!!
Abbiamo vinto contro i dinosauri ed in fondo eravamo solo scimmie! *

Alfredo Spagna 18.06.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono qui, ma non certo per parlare con un INFANTE nonchè pidocchietto come te!

Certo che i tuoi ti hanno messo questo nome,
ore contate,
hanno capito subito che sarebbe stata dura!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

xfrancesco bali guarda che lo sapeva benissimo ancora prima di mandarlo sulla tv svizzera,io ho prenotato il dvd e aspetto di averlo.se si vogliono correre dei rischi dobbiamo essere consapevoli.

salvo ciulla 18.06.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

ma incontrarsi in 30 o 31 serve a risolvere qualcosa? chi fa le leggi cambiera' il modo di farle? io penso da tempo, seguendo questo blog, che sarebbe meglio avere qualcuno fra quelli che le propongono le leggi, e sapete chi ho in mente...ma se non se ne fa nulla, pazienza...

claudio colletti 18.06.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

ma incontrarsi in 30 o 31 serve a risolvere qualcosa? chi fa le leggi cambiera' il modo di farle? io penso da tempo, seguendo questo blog, che sarebbe meglio avere qualcuno fra quelli che le propongono le leggi, e sapete chi ho in mente...ma se non se ne fa nulla, pazienza...

claudio colletti 18.06.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

In risposta a chi voleva introdurre la parola socialismo.

Se questo capitalismo è così terribile, opprime gli uomini, in suo nome si distrugge la natura...
perchè per generazioni le popolazioni di mezzo mondo sono emigrate nei paesi dove questo cosiddetto capitalismo impera, invece di andare in quei paesi dove il socialismo sinonimo di libertà, giustizia sociale, solidarietà, felicità..., vive e prospera indisturbato?
saranno tutti dei coglioni questi immigrati?
milioni e milioni di italiani avevano il paradiso a poche migliaia di chilometri e non se ne sono accorti.

Paolo Rullo Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera ( 17 giugno 2005 )ho avuto modo di guardare lo spettacolo di Milano ripreso dalla televisione svizzera, e come mi aspettavo non sono rimasto deluso anzi.
Quello che dici e come lo dici e sacrosanto ,come sempre del resto .
Ci dai modo di sbarcare per un paio d'ore il lunario con la tua comicità pur facendoci rifletere.
Sei un mostro ma come te c'e ne dovrebbero essere a migliaia.
Questa mia per farti una domanda.
Avevo seguito qualche hanno fa il tuo spettacolo al teatro di Varese ed avevi dimostrato di non gradire particolarmente la tecnologia ed in particolare i computer ( tanto e vero che ti sei messo a spaccare tastiere ) oggi sei promotore del web della rete della tecnologia , che cosa è successo nel frattempo mi sono perso qualcosa?
PS come faccio a reperire tutti i tuoi spettcoli in dvd ?
Bress Varese

roberto bressan 18.06.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
visto che si parla di legalità, ti informo che
ho appena saputo da una persona di mia conoscenza che é possibile scaricare gratuitamente da internet il tuo spettacolo. Tenuto conto dell'argomento preferisco non aggiungere altri particolari in questa sede.

francesco bali 18.06.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Allora se siamo poco uniti, rassegnamoci ad essere dei numeri in questa "Democrazia Oligarchica"

claudio colletti 18.06.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento

e allora presentati con nome cognome e la tua faccia invece che con uno psudonimo (non uso il termine nick di proposito,pseudo è piu calzante nel tuo caso),hai visto mai che 31 sono piu' di 30 ?

salvo ciulla 18.06.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo siamo poco uniti Claudio

Fabio Piciacchia 18.06.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Capisco che questo e' un blog di denuncia, ma quello che manca e' il pragmatismo!
Oltre a lamentarci tutti (compreso Beppe) non siamo capaci di altro? Con le sole parole non si ottiene niente.

claudio colletti 18.06.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cari tutti. Ho appena finito di vedere il film intitolato "THE CORPORATION" Lo consiglio a tutti per capire meglio come ci stanno rubando le nostre vite in nome del profitto.
saluti

Luca Fioretti 18.06.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

errore scusate

Francesco Spina Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

usate il buon senso e non fidatevi dei numeri ritardatari.
..che un numero sui novanta disponibili non esca su un totale di 4000 estrazioni(molti anni)..solo da 100 estrazioni non vuol dire nulla...

Francesco Spina Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

x Elena Mason

sono d'accordissimo con te! la stessa cosa è successa a me...poi i commercianti sono solo evasori... non tutti! e se fai di tutto per essere corretto poi ti viene a visitare un funzionario delle finanze "consigliandoti" di fare il condono anche se non ne hai nessuna intenzione, "sa.. se veniamo nella sua azienda per un mesetto crede che qualcosa di irregolare non lo troviamo?" sì magari qualche errore burocratico che ti appioppano 3000€ di multa... purtroppo la nostra categoria non è per nulla tutelata e come diceva Elena se vinci una causa ti attacchi al tram perchè il farabutto non ha intestato nulla!

UNITI X CAMBIARE ciao a tutti

Luca Giavoni 18.06.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Ricchezza e povertà non possono essere causa della criminalità!, è la loro misura, il denaro, la causa. Non tutto, però! Ti spinge a essere criminale (o a stare nell'illegalità) la voglia di farne abbastanza velocemente per uscire dalla povertà o la bramosia di accumularne tanto senza misura per entrare nell'olimpo.
Ricchezza e povertà corrono, nel tempo e nello spazio, lungo la scala dei bisogni: mangiare, bere, vestirsi, istruirsi, divertirsi, ecc. possono, in ogni momento e luoghi diversi, dilatarsi o comprimersi sia in quantità che nella qualità, aumentando o diminuendo il bisogno dell'unica merce (il denaro) che li può comprare tutti.

Michele Raffa 18.06.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Leggi se vuoi , ma fai girare a tutti i cittadini italiani che conosci.......


MANDIAMOLI A LAVORARE COME TUTTI I CITTADINI ITALIANI :


Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa ¬ 1.135,00 al mese.

Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.


STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)

RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese

INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)

+

TELEFONO CELLULARE gratis

TESSERA DEL CINEMA gratis

TESSERA TEATRO gratis

TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

FRANCOBOLLI gratis

VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

PISCINE E PALESTRE gratis

FS gratis

AEREO DI STATO gratis

AMBASCIATE gratis

CLINICHE gratis

ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

ASSICURAZIONE MORTE gratis

AUTO BLU CON AUTISTA gratis

RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi ( per ora!!! )

Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)

La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.

La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!

Far circolare.......si sta promovendo un referendum per l' abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari............ queste informazioni possono essere lette solo attraverso Internet in quanto quasi tutti i massmedia rifiutano di portarle a conoscenza degli italiani......

giorgio piga 18.06.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

abbaimo aperto un forum per le liste ' è aperto da 2 giorni, se volete scrivete li ma non interrompete i post con i vostri litigi.
http://grillopedia.com/forum/viewtopic.php?t=71

Fabio Piciacchia 18.06.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Simone Tagliaferri il 18.06.05 16:04

RICAMBIO.

E TU TE NE SEI ACCORTO?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

MA NON LITIGATE, FATE LA PACE SU......

aride cesarini 18.06.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Per Elisabetta Corrosa:

ma levati un pò dalle p...e e lasciaci apprezzare il Blog!!!!

Ti sei accorta che ci sono anche interventi interessanti che vale la pena di leggere?

Simone Tagliaferri 18.06.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

scusate, so che c'entra poco e niente con l'argomento di questo post, ma inoltro una mail che mi è arrivata. è importante.

"E' IMMINENTE UN ALTRO DISASTRO ANNUNCIATO STILE "VAJONT", QUESTA VOLTA A
> > TORINO
> >
> >
> > ...e' scontato dire che, come al solito, la cosa farà "ingrassare" le
> > tasche di qualcuno, ma questa volta il bottino e' più grosso.
> >
> > ...e dire che è ben noto agli interessati l'esistenza di una via
> > alternativa, oltre che meno pericolosa, meno onerosa. Sarà forse che
> > farebbe muovere meno soldi??
> >
> >
> > PERICOLO URANIO E AMIANTO a TORINO
> >
> > Se il treno ad alta velocita (TAV), si farà, e certo che realizzando le
> > due > gallerie previste troveranno amianto e uranio.
> >
> > Di amianto si muore.
> > E' sufficiente respirarne pochissime, infinitesimali fibre, per morire
> > dopo > qualche anno di mesotellioma.
> >
> > Come dimostra il rapporto di un gruppo di geologi dell'Universtita di
> > Siena,
> > Il Musine e ricco di amianto 1 milione e 151mila metri cubi di macerie
> > contenenti amianto verranno estratte per realizzare i 23 km di galleria e
> > verranno stoccate qui in valle, esposte ai costanti venti verso Torino.
> >
> > Un rapporto meteorologico sulla zona, spiega chiaramente che per 21 ore
>al
> > giorno una brezza leggera spira dai versanti in ombra della valle a
>quelli
> > soleggiati, mentre correnti piu forti spirano dalla Francia verso la
> > citta.
> > Inoltre per piu di 30 giorni all'anno tira il phoen, il proverbiale vento
> > con raffiche fino a 100 km sempre verso Torino.
> > L'amianto che e un materiale estremamente leggero e per questo molto
> > volatile prendera il volo verso la citta.
> >
> > E pensare che a causa della sua estrema pericolosita, una legge del 1992
> > ne
> > vieta l'estrazione, l'importazione e la commercializzazione !!!!!!!!!!!
> >
> > Per quanto poi riguarda l'uranio, forse la situazione e ancora piu grave.
> > Dai siti di stoccaggio delle macerie, non solo voleranno le polveri
> > d'uranio
> > (per capirci quelle di Cernobyl), ma verranno anche contaminate le acque
> > della Dora, che si sa, vengono usate per irrigare.
> > Se i nostri soldati nei balcani muoiono a causa dell'uranio impoverito,
> > che
> > ne sara di noi a contatto con quest'uranio che impoverito non e?
> > Da 10 anni Legambiente e la comunita montana della Valle Susa, lottano
>per
> > difendere anche la tua salute, ma ora serve la collaborazione di tutti.
> > Prendiamo esempio da Scanzano, dove la gente e scesa in strada a
> > protestare
> > pubblicamente contro lo stoccaggio delle scorie radioattive nel loro
> > territorio.
> >
> > E' solo manifestando apertamente la volonta popolare che verremo
> > ascoltati.
> >
> > Una legge europea stabilisce che per la realizzazione delle grandi
> > infrastrutture ci deve essere il consenso del territorio.
> > Aiutaci a salvaguardare la salute dei nostri figli.
> >
> > Contattaci, ti spiegheremo come collaborare, anche solo inviando una
> > semplice e-mail di dissenso.
> >
> > www.legambientevalsusa.it -
> info@legambientevalsusa.it
> >
> > PERICOLO AMIANTO
> >
> > La realizzazione delle gallerie in valle Susa, per il treno ad alta
> > velocita, ci esporra ad assurdi rischi. Per realizzare i 23 km di
> > galleria sotto il Musine, si estrarranno 1 milione e 151 mila metri cubi
> > di
> > materiale contenente amianto. E che ci sia l'amianto lo prova la
>relazione
> > degli
> > specialisti del "Centro di geotecnologie dell'Universita di Siena".
> >
> > Non tutti sanno che in un millimetro quadrato, vi sono circa 50 mila
>fibre
> > di "amianto".
> >
> > E' sufficiente che poche di queste fibre, liberate nell'aria, penetrino
> > attraverso la bocca e il naso, si facciano strada lungo laringe, trachea
>e
> > bronchi e si insinuano nei polmoni e il danno e fatto; sono fibre
>talmente
> > piccole che difficilmente vengono espulse.
> >
> > Semplicemente stanno li, affondano nelle membrane del polmone, risalgono
> > verso la pleura e la danneggiano.
> >
> > Nel tempo, si manifestano i primi sintomi: affanno, tosse e qualche linea
> > di
> > febbre. Si fanno gli esami, arriva la diagnosi e, da allora, meno di un
> > anno
> > di vita.
> >
> > L'amianto e un materiale leggerissimo e per questo estremamente volatile.
> >
> > Ah, gia .. in valle di Susa c'e' il vento.
> > Praticamente tutti i giorni, costante, con correnti che spirano dalla
> > Francia verso Pianezza, Rivoli, Collegno e Torino, per non parlare del
> > proverbiale Foen che circa 30 giorni all'anno, spira con raffiche verso
> > Torino che spesso raggiungono i 100 chilometri all'ora.
> > E il caro amianto, innocuo se nessuno va a tirarlo fuori da sottoterra,
> > prende il volo trasportato dalle violente folate a decine e decine di
> > chilometri di distanza. Torino non puo dormire sonni tranquilli !!
> > Ha sollevato enorme scalpore, il mese scorso, l'intervento del dott. Gays
> > (oncologo del S. Luigi) durante una delle serate informative sul TAV:
> >
> > "Se si scava, il rischio e enorme".
> >
> > Per Gays andiamo incontro a qualcosa di peggio del Vajont: i morti
>saranno
> > molti di piu, ma saranno morti silenziosi, "diluiti" in decine di anni.
> >
> > E saranno nella stragrande maggioranza morti "nostrani".
> > Tutti sanno che l'amianto e pericoloso.
> > I lavoratori del tunnel e i trasportatori di terra saranno tutelati come
> > prescrive la legge: camion con cabine climatizzate
> > e microfiltrate, docce e bagni specifici, mascherine e tute speciali
>"usa
> > e
> > getta" da stoccare come materiale pericoloso.
> >
> > Il problema é tutto degli ignari cittadini: 20 anni di mascherina per
> > tutti?
> > Impossibile.
> >
> > Eppure i dati parlano chiaro. L'Amianto uccide, e certo, non per niente
>la
> > legge 257 del 27 marzo 1992 ne vieta l'estrazione, l'importazione,
> > l'esportazione, la commercializzazione.
> >
> > Il professor Severino Bruna, primario del reparto di pneumologia del San
> > Luigi, ha dichiarato che: "L'Amianto rappresenta da sempre uno dei
> > componenti principali della crosta terrestre e, finche riposa sotto terra
> > non e in grado di rivelare la propria attivita patogenetica.
> > L'intelligenza sta nel non smuoverlo".
> > Semplice.
> > Per ulteriori informazioni visita i siti:
> www.legambientevalsusa.it, dove
> > troverai i links sull'argomento.
> >
> > Fate girare questa e-mail a tutti
>
>
>
>NO TAV!!!!!!!!"

Antonio Faraldi 18.06.05 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Elisabetta finito a far caciara? potreste smetterla di litigare?

Fabio Piciacchia 18.06.05 16:01| 
 |
Rispondi al commento

X lo STAFF tecnico

perchè i postati di ORE CONTATE non vengono cancellati?

ORE di nome o di cognome?

E quel grande...di Bruno Panetta gli fà anche da controcanto!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Copio-incollo

sono una giovane imprenditrice incavolata con lo stato..
ho preso in mano la piccola ditta di papà che fino a ieri ha garantito un buon tenore di vita alla mia famiglia con la voglia di far le cose in grande, di sfruttare la fortuna che ho avuto dalla nascita per vivere una vita tranquilla e perchè no agiata
ma quando intoppi in persone senza scrupoli mangiarti i sudori di una vita è facile.
per recuperare un credito legittimo ti rovini il fegato 10 anni, ti sputtani un sacco di soldi (oltre ad avanzarne) con gli avvocati, e quando ti comunicano che hai vinto la causa ti viene da piangere
perchè? perchè anche avendo vinto non ti becchi un centesimo perchè nel frattempo lo stronzo si è fatto sparire anche le mutande di torno
ti dicono che hai ragione, ma i tuoi soldi non ci sono!!!!!!! solo la soddisfazione di aver vinto? ma vinto cosa?
ma cazzo, uno in 10 anni fa a tempo anche a scappare in messico e a portarsi con sè i tuoi soldi
mettendoti in ginocchio, magari dovendo chiudere l'attività, lasciando a casa decine di persone con famiglia
e le leggi oggi sono fatte proprio da queste persone.. dove andremo a finire?

Postato da: elena mason il 18.06.05 11:19

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

La giustizia...la giustizia....,ma quale giustizia!!! da chi è amministrata!!!, da chi è controllata!!!chi ci guadagna!!! a chi giova, questo andazzo? Caro Beppe tieni d'occhio, questo argomento, mettiamo nel mirino qualche ''galantuomo'' che fa la pacchia!!!!!

gennaro tosti 18.06.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Certo! la legge e' un bene di consumo! creata dalle comunita' per tutelare i loro interessi!
Soddisfatti gli stessi si puo' avere qualche tornaconto vendendo la legge a qualche diverso che e' sotto altre leggi!
Caro Beppe perche' ti stupisci che sia in vendita?
Se metti assieme due esseri umani, tutto va bene, ne aggiungi un terzo e forse puo' continuare tutto per il meglio. Se ne arriva un quarto ci puoi scommettere che devono essere decise delle regole, ed hai la legge.
Dal momento che siamo circa 6 mila milioni di esseri umani , puoi immaginare quante leggi abbiamo!

E qualcuna in vendita?.....ma va la!!!!

daniele cravero 18.06.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

X Ciulla

CATANIA-2:
Salvo Ciulla

RIMINI:
Yuri Rossini

X Brunio Panetta
e ore contate(le tue)

mi dispiace...nono siete i miei tipi!

x mario maroni
usa il ditino non solo per sca.......i ma anche x la rotellina!
Non guardare e passa!

X Rita Porrega

controllo quel che affermi ma intanto ti cancello.
GENOVA meno una.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Secondo uno dei calendari possibili, siamo nel 2000 passato, tuttavia non tutti al mondo, pur vivendo allo stesso tempo, viviamo nello stesso tempo.
Ogni secondo, il tempo di un sospiro, nascono decine di bébé sul pianeta Terra.
Secondo l’UNICEF, il PNUD e l’OMS, vengono al mondo simultaneamente, eppure in realtá essi ricevono e vivono la vita in epoche e dimensioni differenti, distanti, a volte inconciliabili.
Non per tutti nel mondo la data della svolta é stata l’11 settembre.
Pochi tra i residenti o gli oriundi del 2000 non si ricorderanno dov’erano, cosa stavano facendo l’11 settembre del 2001.
Io per esempio ero a casa con Nelsa e Alexandra che aveva solo 8 giorni, con noi c’era l’amica Fernanda, venuta a visitare Alexandra e i suoi occhi subito grandi neri spalancati ad osservare il suo tempo.
L’oracolo testardamente ci chiamó e ci distrasse a mostrare le terribili incredibili immagini del World Trade Center in fiamme e fumo e macerie in quel giorno apocalittico.
E allora fin da subito e ostinatamente, senza nemmeno respirare, la potenza di fuoco della comunicazione globale dei padroni del 2000 riuscí, col suo traumatico ossessivo tam tam, ad investire gli abitanti di altri spazi temporali; e solo i piú primitivi, febbricitanti di malaria nel folto di qualche foresta chiusa e aspra, o attraversando nudi e scalzi un deserto rovente con il loro ossuto bestiame, non hanno saputo e forse ancora oggi non sanno e lo stesso vivono.
Eppure, per quanto qualcuno si ostini nonostante tutto a non saperlo, il mondo é cambiato da quel giorno, il XXI secolo é cambiato, perché l’anno 2000 all’improvviso é figlio dell’11 settembre 2001.


Ma in Angola, non é il 2000. Il fuso orario non é lo stesso di New York.
Quello che succede nel 2000 a New York é successo in un altro tempo, distante.
Non ci tocca, come potrebbe toccarci?
In Angola, non importa l’anno, il giorno in cui le cose cambiarono é il 22 febbraio.
Chaka Zulu morreu , é morto Gengis Khan.
Lo uccise Wala con il suo drappello di ninjas, dopo averlo pedinato mesi, seguito passo a passo, braccato sfiancato e sfinito nella sua folle fuga nella foresta.
É morto Gengis Khan, Chaka Zulu morreu.


Morí indomato nella sua follia, il corpo un tempo imponente ora magro, avvolto nel suo sconfitto feitiço , alzatosi con rabbia dal suo trono di immangiabili diamanti, tra il fuoco e le urla di terrore, caduto spezzato strozzato con la bocca piena di sangue umano, con il mitra rovente tra le mani, nella terra arenosa cosparsa di capim .
Fu esposto con il grande nero collo forato, il braccio ormai senile spezzato, il potente stregone ora morto, sporco del suo sangue coagulato, coperto di mosche, circondato da incredule verdi mimetiche e blu e nere uniformi. I pantaloni semi-abbassati, timidamente gli fu ritirato dai fianchi il nastro rosso e verde enfeitiçado . Usando un ramoscello d’albero, poiché nessuno osava toccarlo con le sue mani.
La gente, ancora diffidente, non volle che fosse sepolto lá dove fu abbattuto.
Brujo feiticeiro sai daí .


Era giá buio e con Don giravo in tondo, intorno al pulcioso giardino con lo screpolato campo da tennis e con la piscinetta affollata da russi ubriachi, durante la mia ora d’aria quotidiana, quando brucio i grassi superflui per tornare nei pantaloni.
Futungo e il Morro Bento improvvisamente esplodono e si infiammano di mille rossi spari filanti nella notte.
- Look at the fireworks! … Dice Don.
Don, quelli non sono fuochi d’artificio, sono spari!
Ma Don insisteva con i fireworks perché quel giorno si celebrava una festa del calendario dei musulmani, forse Eid-al Atha.
- Don, guarda che in Angola non ci sono musulmani e pure quei quattro maliani e senegalesi che ci sono non fanno sto ‘burdiello.
Con tutte le notti che ho passato nelle provincie dell’Angola credo di saper distinguere uno sparo (mille spari) da petardi e fuochi d’artificio!
E sparavano cosí tanto tutto intorno al nostro compound che c’era un po’ da preoccuparsi.
In quel momento interrogativo passa in fretta un segurança mukongo.
- Ma cosa sta succedendo?
- Savimbi morreu! Savimbi morreu!
Ci risponde lui, con l’erre moscia di chi é stato profugo in Congo.
Esce allora Nelsa di casa a gridare, ma cosa resti a fare lí? Non senti gli spari?
Torno nella mia casa completamente stupefatto.
Ma sará poi vero? O mano mais velho morreu!
Gli spari fuori non accennano a diminuire.
E se poi non fosse vero che fará la gente dopo?
E intanto stanotte, cosa succederá? Speriamo che non bevano troppo lá fuori!
Accendiamo la radio dei padroni di un altro tempo, sentiamo cosa dice, passa un comunicato del governo che dá la notizia, raccomanda la calma, e istruisce all’esercizio della tolleranza nei festeggiamenti.
Se il messaggio vuol dire quel che a noi sembra voglia dire, non saranno quindi ammesse derive...
Forse per questo la maggioranza degli spari rimasero rivolti al cielo, illuminando di rosso la notte.
Il giorno a venire era il giorno nuovo.


Menongue. Kuando Kubango. As terras do fim do mundo .
Terra di conquista. Il fronte caldo della guerra fredda, immenso deserto Nganguela dove non smisero nemmeno per un giorno di bruciare nganguela, chokwe, umbundu, kimbundu, bakongo, kwanhama , angolani.
La battaglia campale di Cuito Cuanavale .
Angola e Cuba da una parte, Angola e i boeri con i loro sherpa dall’altra. Cavie negre nelle loro bianche scatole blindate.
La Jamba, Mad Max Angolano, il feudo del Galo Negro .
Che anno é stato in questi anni, fino al 10 settembre 2002, in quelle terre?

Enrico Muratore 18.06.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi invece di continuare a ripeterci le nostre verità e convinzioni perchè non facciamo noi un po di Informazione (quella con la I maiuscola però).
Un buon inizio sarebbe quello di inserire nei nostri siti dei link verso questo blog o più semplicemente parlare alla gente che conosciamo di quello che leggiamo in rete (sui nostri parlamentari per esempio); loro vivono di pubblicità ma noi abbiamo il potere di ritorcerla contro di loro facendo girare la verità su queste "persone" che vengono a chiederci i voti in nome della Legalità

PS: l'idea di stampare i commenti di Beppe ed appenderli alle bacheche è ottima prendiamola come esempio!

INFORMAZIONE=DEMOCRAZIA=LIBERTA'
IGNORANCE=FEAR
SILENCE=DEATH

Roberto Vada 18.06.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

La polizia-la magistratura-la legalità-gli inclusi-gli esclusi-la lista...
"C'azzecca o non c'azzecca" io ripesco dalle vignette del passato LA VIGNETTA SUL LISTONE poi fate voi...

http://www.alkemik.com/thehandxgrillo

Maurizio Di Bona 18.06.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho scoperto questo blog da poco e sono tre giorni che passo il mio tempo a leggerlo, complimenti a Grillo, è davvero una "small candle in the dark".
Detto ciò, la mia prima domanda. Come mai in tutti questi encomiabili post sull'economia e negli spettacoli non compare mai una parolina, che io considero una soluzione (semplicissima nella teoria, magari difficile nella pratica) a questo furto/omicidio legalizzato che è il capitalismo nell'era della globalizzazione, cioè "socialismo"?


Ciao e avanti così

Antonio Perillo 18.06.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento

scusate ma per la riunione abbiamo messo a disposizione un forum, non sarebbe meglio postare solo sull'argomento in questione qui?

Fabio Piciacchia 18.06.05 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
finalmente posso venire al post!

Nella foto ti vedo sereno e rilassato...forse perchè, nonostante la percezione generale del TUTTI DELINQUENTI, con il tuo blog ci rendiamo conto che non siamo soli a pensarla in un certo modo?

Certo, qualcuno obbietterà che per te è più facile:no problem di bollette, affitti, creditori, vita quotidiana, in senso economico, da SFACELO, come la nostra! ecc. ecc.

Ma, riflettendo, mi chiedo:"Ma chi te lo fa fare?"

Ideali?
Anima?
Amore?
E' una vita che vai predicando!

Non conosco l'inizio della TUA AVVENTURA nel sociale poi evoluta nello "SPETTACOLO"-FORMA PER FARSI ASCOLTARE.

O sei lì, rilassato, perchè il fumetto sopra alla tua testa (che non è entrato nella foto) dice:

"Eppur si muove!"

Tornando al tema,posti:

...L'uomo d'affari è diventato simile al ladro di professione...L'unica differenza è che l'uomo d'affari si percepisce come una brava persona, onesta...

MICA TANTO!Come al solito stamperò e attaccherò in bacheca, al lavoro, il tuo post e questa volta mi siederò e guarderò le facce, ascolterò i commenti.
Gli altri tuoi post li commentavo con i colleghe/ghe, QUESTO devo ascoltare gli ALTISSIMI cosa dicono!
La bacheca è vicina al BAR, unico all'interno dell'azienda e molto fraquentato.
Che risate mi farò!
Già sanno cosa penso di loro, ed è per questo che non ho mai fatto carriera, ma il mio posticino, la mia nicchia, me la sono ricavata.
Sono una che aspetta, paziente, lungo il fiume...
Ora il cadavere è vicino.
Nell'azienda stanno cambiando vertici, poltrone, teste rotolano e chi, come me, non ha cambiato barca è tranquilla,chi come loro, ne ha cambiate parecchie TREMA e teme di non riuscire a salire e sprofondare tra i flutti!
Dimenticato MANI PULITE?
All'epoca molti dissero: "Ma si sapeva!"
Si sapeva? A quel livello? Io non lo sapevo!

Oggi TUTTI sappiamo, molte FACCENDE escono anche nei media, vedi Cirio-Parmalat.
La GENTE sà.

Purtroppo molti SALGONO su questi carrozzoni.
Perchè hanno votato per questo governo?:"Ci farà ricchi! L'Italia ...sappiamo tutti cosa dicevano!

Eccoci qui: poveri, scontenti, SPAESATI, maltrattati, ingannati, l'Italia indietro di decenni...ma consapevoli!

Anche mia zia di 93 anni lo è.

Nella mia azienda le cose stanno cambiando, questo per me è indice che anche nel paese cambierà.
Il nostro Direttore Generale si aggira per i corridoi cercando alleanze con i nuovi...patetico...che grandi ideali lo animano...purtroppo quando uscirà, si porterà via un BOTTINO di milioni di euro e continuerà a CAMPARE alla grande!
Aspettiamo la sua prossima nomina, se ci sarà!

Unica mia RACCOMANDAZIONE, per i ragazzi, teste calde:NON FATEVI INFINOCCHIARE, COME TANTI miei coetanei negli anni della mia gioventù,da GRANDI VECCHI!
Lo stato delle cose si cambia con il confronto, il dialigo,la legge,la coerenza, la determinazione...NON VIOLENTA!

Loro la lista P2...noi la lista B2!

A proposito, ieri sera avete visto il sor Costanzo e i Templari?

Forza B2!
Non portatemi arance ma nutella!

Baci, baci, baci

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Il sud è nelle mani di barbari ignoranti e bastardi.Si può ancora sperare?

sandro pedicini 18.06.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

> Elisabetta carosi trovati un fidanzato ,se non
> c'e l'hai, cosi ,con lui saprai far qualcosa
> di piu' utile.E non ci romperai piu i c......i
> a noi.

Sono d'accordo. Elisabetta Carosi hai veramente strarotto i coglioni! Segui il consiglio qui sopra oppure comprati un animale.

Bruno Panetta 18.06.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

PER ELISABETTA CAROSI,MI SCUSO ANZITUTTO SE HO COMBINATO CASINO MA HO CERCATO DI INSERIRE IL MIO NOME IN LISTA E INVECE SPARISCE SEMPRE,NON SONO UN BURLONE.NON AVRO CAPITO IL FUNZIONAMENTO DELLA COSA ME NE SCUSO E RIBADISCVO LE MIE MIGLIORI INTENZIONI NON POSTERO' PIU SULLA COSA ANZI FAMMI IL FAVORE INSERISCI TU IL MIO C...O DI NOMINATIVO.GRAZIE INFINITE.
SE VUOI RIMPROVERARMI PERSONALMENTE IL MIO INDIRIZZO DI POSTA E' ARRAKIS@NGWEB.IT
SALVO CIULLA

salvo ciulla 18.06.05 14:53| 
 |
Rispondi al commento

XXXXX L'INCONTRO DEI BLOGGERS

Non ho mai chiesto di inserire il mio nome tra i partecipanti per la città di Genova; anzi, ho detto esattamente il contrario...e cioè che io non ci sarò perchè aspetto l'imput di Beppe!!!!!
Rita Porrega

Rita Porrega 18.06.05 14:46| 
 |
Rispondi al commento

XXXXX L'INCONTRO DEI BLOGGERS

Non ho mai chiesto di inserire il mio nome tra i partecipanti per la città di Genova; anzi, ho detto esattamente il contrario...e cioè che io non ci sarò perchè aspetto l'imput di Beppe!!!!!
Rita Porrega

Rita Porrega 18.06.05 14:46| 
 |
Rispondi al commento

NUOVA ADESIONE


LISTA DEI PARTECIPANTI

PESCARA-1:
PRATO-1:
REGGIO EMILIA-1:
RIMINI-3: +1
Yuri Rossini
ROMA-13:
SASSARI-1:
TARANTO-1:
TORINO-1:

hola yauri!

Yuri Rossini 18.06.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento

avete rotto co sta lista del cazzo

uno entra, avrebbe voglia di leggere i commenti e si trova una tonnellata di fango

elisabetta carosi, falla finita!

mario maroni 18.06.05 14:42| 
 |
Rispondi al commento

grazie ancora per le tue sintesi appropriate. ti seguirò sempre.

mario marcucci -roma 18.06.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

scusate..per quanto riguarda l'incontro..non è meglio fare solo 3 o 4 punti di ritrovo?
sarebbe meno dispersivo..no?


Postato da: loris pea il 18.06.05 13:45

CONTIAMOCI PRIMA.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Certo che chi riesce a guadagnare molto, fino ad arrichirsi economicamente in maniera veloce, tramite una posizione avvantaggiata nel sistema burocratico fa davvero arrabbiare moltissimo quelli che pensano che l'onestà paga. Si perché ciò che si assiste e completamente diverso.
Io vivo tra San Marino e Riccione e i quotidiani del posto, riportano soventemente casi di raggiri attraverso triangolazioni e truffe sull'iva. E' di questi giorni la notizia che imprenditori italiani e sanmmarinesi hanno perpretato una truffa all'UE di 39 milioni di Euro su investimenti che riguarda prodotti ittici.
Io conosco personalmente alcuni di questi imprenditori che hanno perpetrato in passato grosse truffe sull'iva non versata all'erario italiano, grazie a aziende di San Marino che si sono rivelate essere solo semplici cartiere nate solo per produrre montagne di documenti falsi di pagamenti validi per recuperare i versamenti iva mai effettuati, consistenti in milioni di Euro della moneta attuale, anche se all'epoca erano in lire e cioè miliardi.
Bene questi imprenditori oggi se la sono cavata con qualche udienza in tribunale e anche se sono stati condannati a qualche anno di prigione però mai affettuata, il loro malloppo lo hanno investito in grosse operazioni turistiche a Riccione intestati a prestanome di comodo.
Bene, oggi quegli imprenditori sono RICCHI, RISPETTATI e INVIDIATI da chi non ha avuto il coraggio di fare altrettanto e si considerano poco intelligenti e stupidi rispetto a questi furbi.
Allora voglio mettere a conoscenza di tutti quelli che leggono questo blog di Beppe Grillo:
"IL LATO OSCURO DELLA MENTE" sito che tratta argomentazioni sul comportamento ingannevole delle persone a questo indirizzo: www.psicologia-analogica.net
Saluti a tutti.

Graziano Menghi 18.06.05 14:19| 
 |
Rispondi al commento

x CIULLA

prima compari qui:Postato da: salvo ciulla il 17.06.05 10:49 su lauee

TI RISPONDO QUI E COSì:

...e i cretini di ogni età...
Postato da: Elisabetta Carosi il 17.06.05 22:41


ORA RICOMPARI CON:

INCONTRO DEI BLOGGERS DI BEPPE GRILLO.
LISTA B3-inizio 17.06.05 ore 23,33

salvo ciulla catania

Postato da: salvo ciulla il 18.06.05 13:49

QUANDO SEI STATO SERIO?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbe smettere di rienpire il blog con ste liste?

Non credo siano segno di rispetto e considerazione per coloro che ne vorrebbero usufruire nella maniera tipica: commentare il post del sig. Grillo

grazie!

Luca Bacilieri 18.06.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Simone Silenzi:

> No seri...credo che il discorso sulle aziende
> che devono "rubare" per sopravvivere sia
> legato a quello del capitalismo senza soldi
> (finto)...

La "finzione" e' dovuta al fatto che le banche hanno la possibilita' di creare crediti dal nulla (riserva frazionaria). Con un gold standard senza banche centrali questo non succederebbe. Vedi

http://www.liberanimus.org/zucchi.giacomelli.htm

> un esempio potrebbe essere quanto fatto da
> Gilberto Benetton che ha comprato società
> autostrade con un prestito di 8 miliardi di
> euro concessogli dalla banca Intesa.

Senza la riserva frazionaria le banche starebbero piu' attente a chi prestano i soldi. E se gli azionisti avessero veramente il controllo delle ditte (come succede in UK) lo userebbero per bloccare acquisti poco produttivi (come e' successo in Germania con la Deutsche Boerse che voleva comprare il London Stock Exchange). Quando invece sono i consigli di amministrazione a decidere tutto mettendolo in quel posto agli azionisti non e' capitalismo. E' il contrario del capitalismo.

Bruno Panetta 18.06.05 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
Su l'economia illegale: è nel DNA che trovi l'origine ed il comportamento di un organismo.
La borghesia nasce in italia nel profondo medioevo: vedi repubbliche marinare.
La razzia di beni nel mediterraneo e poi la vendita di tali beni "merci" nei mercati europei.
Perchè stupirsi ora di tale comportamento dei loro eredi?? Quindi che fare? Semplice: OMG.
ciao e saluti a tutti i grllisti!!

lucio begalli 18.06.05 13:48| 
 |
Rispondi al commento

scusate..per quanto riguarda l'incontro..non è meglio fare solo 3 o 4 punti di ritrovo?
sarebbe meno dispersivo..no?

loris pea 18.06.05 13:45| 
 |
Rispondi al commento

non c'entra nulla, ma buona a sapersi

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2005/06_Giugno/15/skype.shtml

stefano pelloni 18.06.05 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Ecco appunto.
Ti sei già scritto alla "lista"?

Un po' scherzo!!

Saluti

ivan verdi 18.06.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

ma Beppe, cosa dici??? Sarebbe come se all'ultimo referendum ci fossero state irregolarità e fossero stati denunciati presidente della camera e del senato + Ruini e ciononostante il referendum venisse considerato valid....... ops scusate è andata veramente così...
Ma quindi se organizziamo un referendum per clonare il duce e rimetterlo al governo e forziamo la popolazione a votare si il referendum viene considerato valido (visto che sono gli stessi articoli per cui sono stati denunciati Pera, Ruini e Casini)? Io ho un po' di paura.... mi sa che appena finisco la laurea emigro...

Marco Xavier 18.06.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Per Ivan Verdi:
L'Italia siamo noi. Se teniamo alla nostra formazione culturale e personale, ed agli altri, possiamo raggiungere forme migliori di democrazia e cercare una soluzione alle storture che non la rendono fondata sul lavoro. Purtroppo c'è un intero mondo basato sulle conoscenze spintarelle bustarelle inefficienze e voti di scambio, cui solo parzialmente posso rimediare dicendo IO NON CI STO, NON CI PARTECIPO, NON LO INCORAGGIO, NON LO ALIMENTO.
Darsi da fare. Lavorare sui noi stessi per essere migliori. Incoraggiare gli altri a fare altrettanto. Cos'altro fare sennò?
A.

andrea bassi 18.06.05 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Andrea Bassi, io personalmente sto cercando di capire come sia possibile mettere in atto le prime due righe della nostra Costituzione. Per la precisione quelle che recitano:

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

Penso sia un argomento importante da trattare.

Ciao

ivan verdi 18.06.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Cara Elisabetta Carosi,
volevo ringraziarti per il tuo impegno:))
se hai bisogno di una mano fammelo sapere.
Con gratitudine
il guerriero poeta

roberto berera 18.06.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Lo sport preferito dagli italiani: lamentarsi. E scaricare il barile sui generici "altri" che sono colpevoli di tutto. Colpa del fatto che le nostre generazioni non sono mai state abituate ad avere responsabilità e peso. Cerchiamo insieme di capire questa malattia e di vincerla, o il futuro ed il presente saranno/sono invivibili.
Cordiali saluti da Ravenna.

andrea bassi 18.06.05 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Eh sì, devo dire che qui in Sicilia le "distorsioni" del sistema sono abbastanza evidenti.....diciamo così.

Ciao Claudia.

ivan verdi 18.06.05 12:14| 
 |
Rispondi al commento

e tutti i valori e tutta la nostra vita costruita sulla ocndivisione sulla lealtà? ma sopratutto i nostri figli come diventeranno con un mondo hce insegna questo.....vi aspetto sul mio sito se non avete fretta ciao

alessandro alimeri 18.06.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: ivan verdi il 18.06.05 11:32

Per ora ce la cantiamo e ce la suoniamo tra noi, poi domani si vedrà. Prossimamente sarà importante, credo, discutere sul valore ed il significato della lista.

Un abbraccio a tutti tutti.


Caro Ivan,
oramai quasi tutti quelli che postano qui dovrebbero aver visto la lista (O ERA POCO VISIBILE?).
Quando sapremo quanti saremo, potremo discutere sul valore ed il significato di questo incontro e, soprattutto, dove.

Vi saluto...mi aspetta un'altra lista...i quadri di mio figlio...quanti crediti? o debiti?
Povero figlio mio!
Poveri noi!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Applausi di gente intorno a me, applausi...

Grazie, grazie!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Ops quasi dimenticavo la cosa più importante:

I BANDI DEI CONCORSI PUBBLICI TUTTI TAROCCATI PUBBLICATI IN POMPA MAGNA SULLA GURI

Aggiungo sempre a beneficio di chiarezza:

- i concorsi di qualunque livello per la carriera accademica, sono dichiaratamente ad personam; nel senso che si conosce da prima nome e cognome del "vincitore" del concorso; gli altri concorsisti, quando presenti, servono a fare le letterine, in attesa che venga il loro turno

- tutto ciò è ancora più valido per....le scuole di specializzazione in medicina; meno male che l'intelligenza è ereditaria (minchia papà, mi viene da dire)

- i concorsi, specie per diplomati, nella pubblica amministrazione vengono banditi per cooptare nella mangiatoia figli e parenti, all'occorrenza "amici" degli alti dirigenti della pubblica amministrazione stessa

- all'ultimo concorso a cattedre ricorderemo tutti quello che successe, o ce lo siamo scordato?

e così via......

Cmq lìimportante è che leggi e bandi vengano pubblicati sulla GURI

Ancora ciao a tutti

PS: Claudio Carli sei serio o scherzi? Perché se scherzi sei un......burlone (che tanto fa rima!!)

ivan verdi 18.06.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

X Postato da: L'EGOISTA il 18.06.05 05:34

e
X Ivan Verdi


NON SO' CHI ALTRO STA' FACENDO NON SO' QUALE LISTA CON NOMINATIVI E CITTA'.,.C..O -B A S T A- ANCORA LISTE ELENCHI NUMERI E' DA QUANDO SONO NATO CHE MI AFFIBIANO UN NUMERO UNA CACCHIO DI SIGLA O MI INFILANO IN UNA LISTA basta BASTA basta PLEASE.

°°°°°°°°°°°°°°°

Caro,
tranquillo.
Nessuno ti affibia niente, qui!
Nella lista comparirai solo se lo vorrai!
Abbiamo deciso d'incontrarci e di confrontarci.
Io,materialmente, la compilo.
Altri chiedevano da tempo un incontro tra di noi.
Perchè no?

Per quel che mi riguarda:

se tutto ciò può servire a risolvere un disagio, uno solo;
a colmare una solitudine, una sola;
a trovare una soluzione, una sola;
a guardarci in faccia, presente Beppe Grillo, e a dirci che siamo una gran manica di cretini;
a decidere d'impegnare il nostro poc tempo in altro modo;
a dirci che dobbiamo rimanere nella mer.a e farci rimanere i nostri figli;
a dirci che TANTO decidano gli altri per noi;
a fare tutto ciò serenamente (a parte il pugno che Rosario si beccherà sul naso);
a farlo PACIFICAMENTE.

questo è quello che spinge me...

altri avranno altre motivazioni...

ognuno ha le sue...

Poi posti:

"Se uno ha fede,colui coopererà dovunque con la stessa fede;se non ne ha, continuerà a vivere come il resto del mondo,con chiunque si trovi.Cooperare sia nel senso più alto sia in quello più basso, significa -guadagnarsi la vita in comune-"

Henry D.Thoreau
"WALDEN"
Postato da: L'EGOISTA il 18.06.05 05:34

ALLORA?

Sta nascendo la

"Cooperativa Blog Beppe Grillo!",
la CBBG!
(non mi conosci, leggilo ironicamente, ma chissà).

Chissà cosa produrremo...foss'anche VINO per certuni, a me va bene!


Baci, baci, baci.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 18.06.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Lo sport preferito dagli italiani: lamentarsi. E scaricare il barile sui generici "altri" che sono colpevoli di tutto. Colpa del fatto che le nostre generazioni non sono mai state abituate ad avere responsabilità e peso. Cerchiamo insieme di capire questa malattia e di vincerla, o il futuro ed il presente saranno/sono invivibili.
Cordiali saluti da Ravenna.

andrea bassi 18.06.05 11:53| 
 |
Rispondi al commento

x Ivan

leggendo il tuo post (ho letto soltanto alla fine che era tuo) quando descrivi l'attività dei vigili ho pensato : questa persona vive in sicilia...infatti...

ciao

claudia zannoni 18.06.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

I agree with Beppe G.

Marco Galletta 18.06.05 11:49| 
 |
Rispondi al commento

si condivido le congratulazioni a Elisabetta anche per il metodo. :-)

claudio carli 18.06.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso sulla LEGGE in generale è molto importante. La legge dovrebbe essere l’unica cosa che consente alle comunità di liberi cittadini (Stati) di associarsi e convivere al meglio.

Aggiungo ancora che: “L’APPLICAZIONE DELLA LEGGE SERVE A GARANTIRE LA GIUSTIZIA”

Poi andiamo a vedere cosa succede nella vita di tutti i giorni e di cosa ci accorgiamo? CHE LA GIUSTIZIA NON ESISTE, non può esistere. E’ un problema serio, del quale è imposibile venire a capo.

A scuola, ricordo, c’era chi studiava 8 ore al giorno e prendeva 3 nelle interrogazioni; altri schrzavano col prof e questi gli “concedeva” il 6; sembra incredibile ma era un po’ così anche all’Università

Se io butto la spazzatura fuori orario mi becco la multa (giustissimo); se sono una grande azienda che spargo nell’aria tonnellate di inquinanti e ammazzo le persone come le pere cotte e poi dico che quelle sono morte per i fatti loro, posso continuare a farlo quanto voglio (ENI Porto Marghera, Radio Vaticana, …..)

Se rubo al supermercato un vasetto di nutella posso finire (finisco) in galera, se sono un pentito (mafioso, brigatista, ecc) più sono gravi i crimini che confesso maggiore sarà il “premio” concessomi dallo Stato (per legge), perché le informazioni che do ai giudici sono di fondamentale importanza (vedi caso del povero Enzo Tortora)

I vigili urbani per strada prendono multe per divieto di sosta, mentre sotto i loro occhi passano veicoli a folle velocità, moto smarmittate, auto in controsenso, senza che essi possano fare nulla per fermarli e contestare loro le irregolarità (tutti colpevoli nessuno colpevole?)

E avanti di questo passo……

Io cerco di trarre un senso da tutto ciò. Le leggi chi le fa? Il PARLAMENTO (eletto da noi cittadini). Sappiamo bene cosa c’è in Parlamento, lo abbiamo trattato in qualche blog precedente.

La mia impressione è che chi scrive le leggi pensi: “ecco ora vi scrivo cosa non si dovrebbe fare, così siamo tutti tranquilli che da qualche parte, se qualcuno ce ne chiedesse conto, lo abbiamo scritto; poi ognuno, secondo le sue possibilità, fa quello che vuole e che più gli conviene”

Mi sembra l’esatto contrario di quello che leggevo sui post circa la mafia giapponese, i cui appartenenti girano per strada facendosi riconoscere apertamente. Qui da noi infatti non hanno le palle per andare in giro con la “M” stampata sugli abiti e, come risultato, scrivono leggi.

Concludo andando a braccio con alcuni spunti:

….....chille so’ fatiscienti perciò ‘sti fetenti se tenene l’impunità....
A proposito, secondo voi un referendum del tipo “Volete voi l’abolizione dell’immunità parlamentare” così semplice semplice, vincerebbe?

C- hi controlla i controllori?

- LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI (sta scritto nei tribunali….)

Ciao a tutti

PS: Beppe ogni nuovo blog una "pietrata" - Avanti così

ivan verdi 18.06.05 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Grande Elisabetta Carosi per l'ottimo lavoro che continui, imperterrita, a fare sulla "lista"!!

Hai visto, siamo pochi ma già abbiamo dato fastidio a qualcuno (i burloni!!). Magra soddisfazione ma sempre soddisfazione è.

Per ora ce la cantiamo e ce la suoniamo tra noi, poi domani si vedrà. Prossimamente sarà importante, credo, discutere sul valore ed il significato della lista.

Un abbraccio a tutti tutti.

ivan verdi 18.06.05 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Ieri pomeriggio sono andato con la mia ragazza a fare la spesa vicino a Stoccarda. Abbiamo intrvisto un ipermercato : svendita totale per insolvenza. Varchiamo la soglia e sembra di entrare nella gabbia delle tigri all´ora di pranzo. Una marea di gente stava svuotando alla rinfusa gli scaffali, rovistando, scrutando e facendo cadere la merce per terra. Mi sono venute in mente alcune scene di "2001 Odissea nello Spazio". Ad un certo punto mi rivolgo ad una signora (cassiera) che stava riordinando alcune paia di scarpe : "Mi scusi signora, ma quante persone perderanno il loro lavoro?" E lei "50", e quasi comincia a piangere. Alla cassa, davanti a noi un uomo acquistava 5 paia di scarpe uguali e due giacche uguali... certe volte gli esseri umani sono peggio delle bestie.
p.s. : queste cose stanno accadendo nel Land del Baden-Würtemberg dove lo stipendio medio pro capite si aggira intorno ai 2300€.
Un saluto dalla locomotiva ferma dell´Europa

Davide Lupi 18.06.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

L'elemento determinate è il controllo. Controllo della condizione per cui il potere rimanga sempre nelle stesse mani. Probabilmente è l'esempio che abbiamo superato la frutta di un pasto chaimato democrazia e ci rimane l'ammazza-caffè! Dopo? La storia racconta di medesimi condizioni con apparati formalmente diversi. Se mettiamo che la rivoluzione francese così come quella bolsevica qualche secolo più tardi sono entrambi state programmate dalla massoneria internazionale, sappiamo che c'è qualcosa che non sappiamo! Caro Beppe, fa il salto e spingiti oltre "sai dove". Noi ti seguiremo!

Luca Pino 18.06.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

sono una giovane imprenditrice incavolata con lo stato..
ho preso in mano la piccola ditta di papà che fino a ieri ha garantito un buon tenore di vita alla mia famiglia con la voglia di far le cose in grande, di sfruttare la fortuna che ho avuto dalla nascita per vivere una vita tranquilla e perchè no agiata
ma quando intoppi in persone senza scrupoli mangiarti i sudori di una vita è facile.
per recuperare un credito legittimo ti rovini il fegato 10 anni, ti sputtani un sacco di soldi (oltre ad avanzarne) con gli avvocati, e quando ti comunicano che hai vinto la causa ti viene da piangere
perchè? perchè anche avendo vinto non ti becchi un centesimo perchè nel frattempo lo stronzo si è fatto sparire anche le mutande di torno
ti dicono che hai ragione, ma i tuoi soldi non ci sono!!!!!!! solo la soddisfazione di aver vinto? ma vinto cosa?
ma cazzo, uno in 10 anni fa a tempo anche a scappare in messico e a portarsi con sè i tuoi soldi
mettendoti in ginocchio, magari dovendo chiudere l'attività, lasciando a casa decine di persone con famiglia
e le leggi oggi sono fatte proprio da queste persone.. dove andremo a finire?

elena mason 18.06.05 11:19| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE...L'IMPORTANTE è COMUNQUE ESSERE FELICI...E PER ESSERLO SONO SUFFICENTI POCHI MA VALIDI VALORI.VIVA L'ITALIA SI DICEVA...E ALLORA...BUONE VACANZE!!!!!MIRO BRUNITTO

brunitto miro 18.06.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Da aggiungere in cima alla lista: ______

www.report.rai.it (IL SITO DI MICHELA GALBANELLI) ______
www.mail-archive.com/dariofoefrancaramenews3@alcatraz.it/index.html#00046
(IL SITO DI DARIO FO E FRANCA RAME) ______

www.libertaegiustizia.it/ ______

www.diario.it ______
www.indicius.it ______
www.arcoiris.tv ______
www.nessuno.tv ______
www.viralvideo.it/elenco.html ______
www.comedonchisciotte.org/site/index.php ______
www.disinformazione.it ______
www.sottovoce.it ______
www.informationguerrilla.org/index.html ______
www.archivio900.it ______
www.effedieffe.com/fdf/giornale/giornale.php ______
www.luogocomune.net ______
www.almanaccodeimisteri.info/ultimissime.htm ______
www.zmag.org/Italy/ ______
www.peacereporter.net/ ______
http://italy.indymedia.org ______
http://xiaodongpeople.blogspot.com ______
http://italy.peacelink.org/mediawatch/ ______

Alessandro de bellis 18.06.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE...L'IMPORTANTE è COMUNQUE ESSERE FELICI...E PER ESSERLO SONO SUFFICENTI POCHI MA VALIDI VALORI.VIVA L'ITALIA SI DICEVA...E ALLORA...BUONE VACANZE!!!!!MIRO BRUNITTO

BRUNITTO MIRO 18.06.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo beppe e carissimi voi tutti ,

lo stato della legalità in Italia è in condizioni gravissime.
Su questo problema e stato preparato e portato all’attenzione dell’Europa un voluminoso quanto interessante dossier.
Leggibile all’indirizzo : http://www.radicali.it/view.php?id=7585

Ovviamente per i giornalisti italiani ( di destra, di sinistra, e di centro ) è un altra trovata folcloristica di quei strani personaggi dei radicali

Gennaro Mone 18.06.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

" si devono commettere crimini per sopravvivere". Una frase vera, verissima, incontestabile. E se sei una persona che proprio non c'e' la fa a commettere crimini neanche per sopravvivere la legge i crimini te li prepara su misura per te, non ti da modo alcuno di sfuggirgli, per questo normano tutto per controllare e per ricattare. Quando sentite che i burocrati europei fanno leggi su piselli e banane non c'e' mica tanto da ridere c'e' invece molto da preoccuparsi. Il nostro paese e' un esempio eclatante di questo normare fuori da qualsiasi ragione solo per tenere al guinzaglio chi ci abita. Tangentopoli e' un esempio di come si controllano le nazioni, chi si e' pentito ed esegue gli ordini sta ancora seduto gli altri fuori o sottoterra. Rivaluterei anche il presdelconsdeimin e il velato messaggio che gli e' stato lanciato con una saponetta.

claudio carli 18.06.05 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Rettifica tariffa Skype.
Non all'incirca 10 cent., ma all'incirca 1 cent.

Paolo Accolli 18.06.05 10:56| 
 |
Rispondi al commento

x Giulio Romano

Sig. Romano, in parte lei ha ragione, siccome cio che dice è vero.
Se lei utilizza skype per telefonare ad un numero di rete fissa paga, anche se, l'importo è veramente basso. Ma se lei utilizza skype per chiamare un altro utente skype il costo della telefonata è zero, indipendentemente dalla distanza e dalla durata.
Le tariffe skype sono fornite sul sito dello stesso. Es. se lei utilizzasse skype per chiamare un numero di rete fissa in Italia spenderebbe all'incirca 10 cent. al minuto, lo stesso che spenderebbe a chiamare un numero di rete fissa in Cina utilizzando skype.
Ma se chi chiama, sia in Italia che in Cina fosse, come lei, un utente skype, la sua conversazione avrebbe un costo uguale a zero(pagherebbe solo il suo collegamento internet).

Saluti.

Paolo Accolli 18.06.05 10:47| 
 |
Rispondi al commento

SKYPE: ho letto sul vostro sito che si puo usare skype per telefonare senza spendere,ma quando lo scarichi poi ti devi abbonare,o versare un importo per telefonare,dove sta la novità???
se leggo nel link che devo scaricare il programma e poi posso iniziare a telefonare gratis,ma poi non è vero, non è una notizia sbagliata??
Ciao

Giulio Romano 18.06.05 10:36| 
 |
Rispondi al commento

SKYPE: ho letto sul vostro sioto che si puo usare skype per telefonare senza spendere,ma quando lo scarichi poi ti devi abbonare,o versare un importo per telefonare,dove sta la novità???
se leggo nel link che devo scaricare il programma e poi posso iniziare a telefonare gratis,ma poi non è vero, non è una notizia sbagliata??
Ciao

Giulio Romano 18.06.05 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, pur non essendo un assiduo scrittore leggo sempre i tuoi post.

Per molti che hanno gli occhi aperti da un bel po', le tue denunce non sono altro che i nostri stessi pensieri spinti dal tuo potere mediatico.

Ma appunto, sono solo denunce, denunce su denunce che ovviamente restano inascoltate, visto che le nostre sono sempre lotte contro chi ha tutti gli interessi a far si che questi argomenti restino nel dimenticatoio.

Ho sempre odiato il modo di far campagna politica, la campagna politica non è altro che distruzione dell'avversario, i politici non cercano di vendere se stessi con proposte effettive, non ti dicono vota me perchè io so fare questo, ti dicono vota me e non votare l'avversario perchè l'avversario è incapace.

Questo per dirti che è facile denunciare, è facile dire cosa non va, quello lo vediamo con i nostri occhi, il difficile è come risolvere i problemi, come affrontarli veramente, questo vorrei che si facesse, magari creare con chi ha voglia e idee un gruppo di discussione, fatto possibilimente da persone che non hanno solo voglia di azzuffarsi per un "po'" o per un "pò".

Dario Del Giudice 18.06.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

INCONTRO BLOGGERS

PER NON METTIAMO LE CITTA' IN ORDINE ALFABETICO ?

CIAO

IL VIAGGIATORE DEL TEMPO

Giovanni Greco 18.06.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

X giovanni storti:
Scusa ma chi sarebbe l'indagato di cui parli? cerca di essere piu' chiaro non si e' capito bene cosa volevi dire!

Sandro Bardo 18.06.05 10:11| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe Grillo,

prendo l'occasione di scrivere un commento sul tuo blog per un episodio di disinformazione.
vivo in Finlandia a Turku e ora l'estate è davvero calda più che per il termometro per 2 fatti:
-la LEAF (www.leaf.fi), multinazionale dolciaria (tra le altre produce le Dietorelle), ha deciso di chiudere lo stabilimento di Turku (e forse un altro qui vicino) per lasciare a casa circa 500 persone (più indotto) (Turku ha circa 170.000 abitanti ed è una città universitaria). L'azienda va benissimo e le motivazioni sono "incremento della produttività"; sposteranno la produzione in Europa dell'Est.
Ricorda gli episodi descritti da Micheal Moore in "the big one", anche lì Leaf faceva uguale, spostando dagli USA al Messico.

- in tutta la Finlandia c'è stato lo sciopero delle industrie cartiere, mettendo in difficoltà un po' tutti visto che non si trovava più carta igienica! (giuro!). Perchè qui gli scioperi si fanno ad oltranza finchè le trattative non son concluse.

La mia domanda è: perchè nessun giornale italiano ne ha minimamente parlato?
(o per lo meno messo un articoletto online).


già che ci sono vorrei lasciare un commento anche al tuo ultimo spettacolo, che ho visto...grazie ai prodigi della rete...
Bello, intenso. Una cosa però mi ha lasciato dell'amaro in bocca: le tue frequenti "istigazioni alla violenza". "Bisogna uccidere tronchetti-provera", "bisognerebbe strozzare quell'altro" e simili. Con tanto di gesti.
Non mi hanno fatto ridere, li ho trovati davvero inutili ed eccessivi. Mi piacevano molto di più
le frasi ai tempi di Tangentopoli tipo "bisognerebbe condannarli a vivere con 1milione al mese".
Tra l'altro nell'accingermi a scrivere di questo, leggo nelle "avvertenze" ai commenti che saranno cancellati i "messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)".


Mi chiedo come tu possa leggere più di 200 commenti al giorno.
grazie dell'attenzione
Ruggero

Ruggero Valsecchi 18.06.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Ah, finalmente sono riuscito a vedere il tuo spettacolo... molto divertente, mi sono ammazzato di risate amare. E l'amarezza è generata dal fatto che, purtroppo, quelle che tu rendi "pubbliche" sono ovvietà, che tutti gli Italiani dovrebbero conoscere, se fossero in grado di informarsi e pensare con la propria testa. Cmq, massimo rispetto a te, ti stimavo quando avevo 12 anni e mi facevi ridere e continuo a stimarti ora che mi fai riflettere. Grazie, Beppe. Da te c'è sempre qualcosa da imparare.

Arnaldo Negro 18.06.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it
http://italy.indymedia.org
http://www.indicius.it
http://www.arcoiris.tv
http://www.nessuno.tv
http://www.viralvideo.it/elenco.html
http://www.comedonchisciotte.org/site/index.php
http://www.disinformazione.it
http://www.sottovoce.it
http://www.informationguerrilla.org/index.html
http://www.archivio900.it
http://www.effedieffe.com/fdf/giornale/giornale.php
http://www.luogocomune.net
http://www.almanaccodeimisteri.info/ultimissime.htm
http://www.zmag.org/Italy/
http://xiaodongpeople.blogspot.com
http://italy.peacelink.org/mediawatch/
http://www.peacereporter.net/

Da aggiungere in cima alla lista:
www.diario.it
Ciao

Sandro Bardo 18.06.05 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.
Il mondo è guasto... è ormai risaputo.
Riporto una notizia del TG1 di ieri sera. ci hanno fatto sapere che un Cinese ha costruito l'esatta copia di un noto castello Francese. Dopo i vari bla, bla, bla, del servizio conclude:
L'ennesima bla, bla, bla, del gigante asiatico, che del suo avanzare economico il "mondo" ne farebbe volentieri a meno.

SCUSA!!!??? IL MONDO???

Ma scusa, i Cinesi sono MARZIANI???
Concordo in pieno con te, il mondo è marcio. E quando non lo è stato?
Ma mi io chiedo, la parte del mondo occidentale, dove c...o sta andando con questi atteggiamenti spocchiosi da padroni del pianeta?
Perche dobbiamo subire questo tipo di disinformazione che aiuta unicamente ad alimentare odi nei confronti di altri paesi? Perche i giornalisti non dicono che siamo noi i ca...ni che abbiamo sbagliato prima, per pagare oggi?

Ciao Beppe. Sempre grande... come sempre.

Paolo Accolli 18.06.05 09:57| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO HO APPRESO LA NOTIZIA( CHE SARA'PROSSIMAMENTE SMENTITA DAI ZERBINI DI CORTE I SCHIFANI,GIOVANARDI,PERA,GASPARRI ETC ETC,E INCOLPERANNO I SOLITI GIORNALI E MEDIA DI COMUNISMO) CHE IL ..NOSTRO PREMIER SI E' DI NUOVO DISTINTO PER CHIAREZZA SUL SISTEMA ITALIA(NON E' VERO CHE SIAMO IN RECESSIONE ABBIAMO OLTRE IL 40% DI SOMMERSO...CHE FIGURE...)MA QUESTO PERSONAGGIO E' LO STESSO DEI CONDONIFICI DEI PREMI AGLI ESPORTATORI DI VALUTA,DEL DISCORSO AL CONVEGNO DELLA GUARDIA DI FINANZA DOVE SI ELOGIAVA L'EVASIONE COME ARMA CONTRO LE TASSE... UNA BATTUTA ALLA BONDI BERLUSONI IL PIU' GRANDE STATISTA IN EUROPA...UNA MIA FORSE DEI SETTE NANI....

valentini roberto 18.06.05 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi permetto di indicarti questo sito:
http://www.edri.org/
dove puoi trovare tutte le schifezze che i governi europei fanno in materia di privacy e più in generale diritti "digitali" accordandosi sottobanco in Consiglio per approvare le più nefande proposte (es. conservazione dei dati personali Internet, brevetti software ecc.). Chissà che non ne esca qualche tuo post interessante.

Cristiano Serricchio 18.06.05 09:48| 
 |
Rispondi al commento

mi dite come faccio a risparmiare per telefonare?

franco ricciuti 18.06.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it
http://italy.indymedia.org
http://www.indicius.it
http://www.arcoiris.tv
http://www.nessuno.tv
http://www.viralvideo.it/elenco.html
http://www.comedonchisciotte.org/site/index.php
http://www.disinformazione.it
http://www.sottovoce.it
http://www.informationguerrilla.org/index.html
http://www.archivio900.it
http://www.effedieffe.com/fdf/giornale/giornale.php
http://www.luogocomune.net
http://www.almanaccodeimisteri.info/ultimissime.htm
http://www.zmag.org/Italy/
http://xiaodongpeople.blogspot.com
http://italy.peacelink.org/mediawatch/

io aggiungo questo....
http://www.peacereporter.net/
ciao a tutti

marco coppi 18.06.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

INCONTRO DEI BLOGGERS DI BEPPE GRILLO.

Non commentate qui.
Non postate 2 volte. Anche se non vedete il vostro nome, vi trovo nel vostro post-lista e sarete nell'aggiornamento:
Copiate e incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

IMPORTANTEEEEEE: CERCATE L'ULTIMA LISTA,postata da Elisabetta Carosi,
NELL'ULTIMO POST DI BEPPE
altrimenti togliete i nomi di chi si è iscritto prima di voi!


LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Sandro Pascucci (ha scelto Roma)
Tittoni Luca
Cardulo Alberto
Riccardo Simiele
Marcello Trave
Cardulo Alberto
Donato Corvaglia
Roberto Berera
Giorgia della Seta

ARONA:
Simona Pianosi
Giorgio Ferrè

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Simona Stagni
Stefano Crema
Claudio Carli
Monica Corinti
Valentina Rho
Alexandra Mc Millan
Loris Pea
Marco A. Bartolucci
Sacheli Mattia
Sacheli Bruno

FIRENZE:
Mario Scafroglia
David Baccellini
Sascha Iacopini

FAENZA (RA)
Lara Lasi

PRATO:
Serena Roccabianca

PESCARA:
Gisella Orsini

LEVERANO (Lecce)
Francesco Taurino

BOLZANO:
Patrizia Garufi

CASALE MONFERRATO:
Massimo Barrera

LOS ANGELES:
Annalisa Frattarelli

PALERMO:
Leoluca de Gennaro
Biagio Semilia

NAPOLI:
Paola Vaccaro
Salvio Imparato
Simona Vitale

NOVI LIGURE:
Antonino Anile

Grosseto:
Petrilli Niccolò

PARMA
Paolo Accolli

REGGIO EMILIA:
Matia Salsi

TARANTO
Mauro Brunetti (anche Napoli va bene lo stesso)

CATANIA:
Ivan Verdi(hai deciso?)
Sergio Pensato

GENOVA:
Rita Porrega
Davide Ricci

CESENA: (FC)
Roberto Fabbri

BELLINZONA (Svizzera):
Ivan Vanolli

COMO:
Davide Bernasconi
Fabrizio Sgheiz
Davide Diotti
Laura Galli

CAGLIARI:
Rosella Zoccheddu

BRESCIA:
Alessandro Gabbia

BENEVENTO:
Yuri Di Gioia

BARI:
Alfonso Balducci
Pier Marco Clemente
Helena Kaloper
Rosa Lorusso

BERGAMO:
Francesca Scarlatti

CHIASSO:
Francesco Romano

SASSARI:
Antonio Anfossi

RIMINI:
Stefano Salvi
Chiara Frisoni
Fabio D'achille

CAMPI SALENTINA(LECCE):
Ivan Padula

TORINO:
Andreis Alberto

VERBANIA:
Boniforti Flavio

VITTORIO VENETO(TV):
Sansoni Claudio

Data, ora e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. Più si è meglio è, ovviamente.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 17-06-'05 ore 22.35

Provvederò a metterli in ordine alfabetico.

Questa lista (B2=Beppe 2) la metterò in archivio, accanto ad ognicittà metterò un numero che sarà quello degli iscritti delle liste precedenti.

B1:
Postato da: Elisabetta Carosi il 16.06.05 14:11

B2:
Postato da: Elisabetta Carosi il 17.06.05 22:37

Paolo Accolli 18.06.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

x walter botto

non so se ti riferisci a me, comunque questa è la mia e-mail torredipalma@hotmail.com

claudia zannoni 18.06.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

ora noi poveri oltre a stare attenti agli altri poveri dobbiamo stare attenti pure ai ricchi!

bella storia!

roby cadeddu 18.06.05 09:17| 
 |
Rispondi al commento

E ci sono le violazioni di brevetto, perpetrate non dai cinesi mai dai "fratelli italiani"; e ci sono imprenditori seri come mio padre che dopo 40 anni di onesta attività decide di mollare per la troppa amarezza.
Brevetti calpestati; giudici miopi. Capisce signor Grillo perchè la classe imprendioriale italiana è rappresentata da gente come Tronchetti Provera, Ricucci e Briatore. NOn c'è posto in Italia per chi vuol essere industiale/produttore puro e non finanziere/palazzinaro d'assalto - x usare due eufemismi -

Buona giornat a tutti.

corrado mariani 18.06.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento

TUTTE, E SOTTOLINEO ....TUTTE..... LE BANCHE HANNO I COSIDETTI "CONTI CRIPTATI" !!

SONO I CONTI DEL NERO DELLE AZIENDE, DEGLI USURAI, DELLA MALAVITA, DELLA MAFIA, DEI MAGNACCIA, DEI POLITICI IN AFFARI LOSCHI ECC....
SOLO POCHI FUNZIONARI NE HANNO ACCESSO OVVIAMENTE !!!

TOGLIETE L'INFAME SEGRETO BANCARIO, IN POCHI GIORNI AVREMO NOME E COGNOME DEI BANDITI, E UN DIMEZZAMENTO DELLA CRIMINALITA' !!!

Carlo Raggi 18.06.05 08:32| 
 |
Rispondi al commento

francesco santanna

non si inizia a scuola, ma prima in famiglia

sono già le famiglie a insegnare ai figli a metterlo al culo al prossimo. Nel migliore dei casi la motivazione è che ciò lo devi fare come forma di difesa. Nel peggiore come startegia di vita.

Poi certo, viene la scuola con quello che dici tu.

Ma la cultura della fregatura inizia dai genitori (non tutti ma buona e larga fetta della popolazione)

Marco Messina 18.06.05 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppone hai proprio ragione sul tuo commento sulla legge. Ormai siamo figli di una società malata e avremmo bisogno proprio di una "APOCALISSE MORBIDA". GIA AI NOSTRI FIGLI ALLE ELEMENTARI INSEGNANO A METTERLO IN C..O AL PROSSIMO INSEGNANDOGLI LE REGOLE DEL RICAVO E GUADAGNO. COMPRI UNA COSA E LA RIVENDI AL DOPPIO O AL TRIPLO SE LA LEGGE LO CONSENTE (OVVIAMENTE LO CONSENTE). AI NOSTRI FIGLI INSEGNANO AD APPREZZARE PERSONE COME NAPOLEONE STUDIANDONE LE STRATEGIE PER VINCERE LE GUERRE. A PROPOSITO DI NAPOLEONE: UCCIDI 1 PERSONA E SEI UN PAZZO DELINQUENTE RIFIUTO TOSSICO DELLA SOCIETA' CHE DEVE MORIRE; SE INVECE NE UCCIDI 1 MILIARDO ALLORA SEI UN CONQUISTATORE E TI STUDIERANNO PER RIPETERE LE TUE IMPRESE SEMMAI CE NE FOSSE BISOGNO!!! BEPPONE CARISSIMO TU SEI UN TIPO PIU' UNICO CHE RARO DELLA NOSTRA SOCIETA' E DOVREBBERO FAR STUDIARE AI BAMBINI TIPI COME TE. LA STORIA NE è PIENA CIAO E BUON LAVORO

francesco santanna 18.06.05 07:18| 
 |
Rispondi al commento

Odio quando mi fate la domanda com'è andata a scuola e mentre comicnio a rispondere uscite dalla stanza

Odio quando me lo chiedete per la seconda volta e la scena si ripete identica

Odio quando siete ipnotizzati davanti alla tv e mi sento urlare e spegni sto cavolo di internet!

Odio quando commentate i miei pantaloni strascicanti e il piercing all'ombelico: oramai la foto con la minigonna taglia 52 e l'eskimo impataccato già hanno fatto il giro dei miei amici

vado avanti?

susanna tocco 18.06.05 07:12| 
 |
Rispondi al commento

a Giuliano Bastianello:

L'informazione è l'unica arma che abbiamo
ma è molto potente (lo sanno bene i vari gruppi
di potere che posseggono le azioni delle
varie televisioni nel mondo).

Perchè non apri un blog, o una pagina sulla
grillopedia, con la voce "appalti truccati",
dove raccogliere tutte le informazioni e
le notizie sugli appalti truccati in italia?

Non dimentichiamo che i soldi degli appalti
sono soldi di tutti i cittadini, e che quindi
abbiamo il diritto di avere la massima
trasparenza su questi eventi che rappresentano
più della metà della spesa pubblica.

Danila Fava 18.06.05 05:28| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei scrivere alcune cose su chi ci governa, sulle leggi che non fa e che dovrebbe fare, etc.

Ho sentito dire in tv ed ho letto sui giornali che sarebbe necessario togliere o perlomeno ridimensionare l'IRAP, tassa che penalizza soprattutto le aziende che necessitano di fare investimenti per diventare o per rimanere competitive(termine che ormai mi dà la nausea).
Ho sentito inoltre dire, sempre in tv e sui giornali che, nel caso in cui questa IRAP venisse ridotta, le risorse recuperabili dal governo potrebbero venire da un aumento della tassazione sulle rendite finanziarie.
Sempre in tv, e precisamente a Ballarò, il nostro presidente del consiglio ha detto che tali rendite non verranno toccate.
Ora, l'economia italiana ha bisogno di essere sostenuta, soprattutto i piccoli impprenditori italiani e i dipendenti delle loro imprese sono in difficoltà, molte ditte stanno chiudendo.
Ma cosa fa il presidente del consiglio?
Rinvia questa manovra, perchè, secondo lui, gli italiani sono ricchi, stanno bene, non devono preoccuparsi del futuro che li attende.
Queste affermazioni potrebbero anche essere vere, ma sapendo che il presidente del consiglio ha una partecipazione, non so in quale misura, in una banca d'affari, penso che, invece di fare gli interessi del paese, il presidente del consiglio stia facendo più che altro il proprio interesse.
Certamente l'IRAP non è stata inventata da questo governo, ma altrettanto certamente ci sarebbe la possibilità di ridurla e questa posibilità non viene sfruttata.
In una intervista di qualche tempo fa il presidente del consiglio ha detto:
"Non capisco perchè si parli di conflitto di interessi, se nel fare l'interesse degli Italiani faccio anche il mio, non vedo quale sia il problema"(non sono le parole esatte, ma il concetto era quello).
Probabilmente la frase più giusta sarebbe stata questa:
"Nel fare i mie interessi,può darsi che faccia anche i vostri, ma non ci sperate".

gabriele boscolo 18.06.05 04:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono un imprenditore che lavora da venti anni nei Beni Culturali. Sono venti
anni che, per mandare avanti una piccola, ma dinamica, azienda dobbiamo
affrontare le regole degli appalti pubblici. Regole che sono sempre in meno
osservate. Nel 2004 le prime cinque gare effettuate ben quattro erano
"pilotate", avevano cioè i vincitori già designati. Vincitori che
abitualmente vendono prodotti scadenti, o si fanno dare altro denaro per
concludere la fornitura.
Una situazione diventata insostenibile. Ricorrere alla Giustizia? Ci ho
provato, nel 2000. Dopo 9 processi, tra TAR e Consiglio di Stato, abbiamo
ottenuto un micro-risarcimento che non ha ha coperto nemmeno le spese
legali. Nel frattempo chi ci ha usurpato la commessa, l'ha usata per
conseguire
altri appalti, che noi abbiamo ovviamente perso. Tripla beffa dopo il danno.
Le sanzioni per gli illeciti amministrativi, se arrivano, sono ridicole e
non rimuovono mai i responsabili. Sono rarissime le amministrazioni che
premiano professionalità e affidabilità.
Dietro ad ogni appalto c'è il vincitore designato e le gare sono pura
pro-forma.
Non c'è modo di avere una Giustizia, seria, veloce e severa con chi
traligna. Tutti sembrano consapevoli di questa pericolosa deriva morale e vi
si adeguano, escogitando nuove forme di "persuasione" che lasciano pure
tranquilla la coscienza, sembra.
Molti miei colleghi si sono rassegnati e mi invitano a desistere perchè non
ci si può consumare la vìta per combattere, da soli, una guerra impari.

Giuliano Bastianello - Padova
giuliano.bastianello@email.it

Giuliano Bastianello 18.06.05 04:18| 
 |
Rispondi al commento


L'unico modo secondo me di combattere
l'illegalità in italia, è quello di
combattere i media che non dicono
quello che dovrebbero.

Propongo una lista dei siti di
informazione alternativa italiani,
da diffondere il più possibile.

Aggiungete a questa lista tutti
quelli che conoscete, copiandola
e aggiungendo alla fine:

http://www.beppegrillo.it
http://italy.indymedia.org
http://www.indicius.it
http://www.arcoiris.tv
http://www.nessuno.tv
http://www.viralvideo.it/elenco.html
http://www.comedonchisciotte.org/site/index.php
http://www.disinformazione.it
http://www.sottovoce.it
http://www.informationguerrilla.org/index.html
http://www.archivio900.it
http://www.effedieffe.com/fdf/giornale/giornale.php
http://www.luogocomune.net
http://www.almanaccodeimisteri.info/ultimissime.htm
http://www.zmag.org/Italy/
http://xiaodongpeople.blogspot.com
http://italy.peacelink.org/mediawatch/

Danila Fava 18.06.05 04:01| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti,
io non sono nessuno. Vorrei farvi patecipi di un'idea nata dalle strade di Barcelona.

Privatizare mediaset.

Nell'epoca delle privatizzazioni, facciamo qualcosa di buono per il paese, privatiziamo una delle poche aziende che fanno profitti di questi tempi. Pensandoci bene è un bene di tutti, costruito con anni di devozione della maggiorparte degli italiani, di continue attenzioni da parte dello stato che in analisi ultima siamo noi, perchè allora non dividerne i profitti?

Buona notte a tutti

Francesco Mentuccia 18.06.05 03:15| 
 |
Rispondi al commento

Scusate (dannata tastiera ad infrarossi "dimenticabottoni"), sostituire "chiedo" del post precedente con "chiedono"

Marco Guarnieri 18.06.05 02:30| 
 |
Rispondi al commento

x Luca Bacilieri
> 2) DISCUTENDO CON ALTRI DI QUESTI ARGOMENTI

Spero tu tragga dalla cosa più soddisfazioni di me, quando ci provo mi guardano come un alieno e mi chiedo con tono preoccupato il perchè mi interesso a queste cose....poi ricominciano col calcio...

Marco Guarnieri 18.06.05 02:27| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della BANCA D'ITALIA,

non mi stupisce, come sostiene il Sig. Pascucci, che si tratti, in verità, della ..

BANDA.. D'ITALIA.

Ciò detto, e appurato che molti non possono che concordare che quanto asserito dal Pascucci medesimo non sia del tutto privo di fondamento,

mi/vi/le chiedo

c'è dell'altro da aggiungere rispetto a quello che, anche grazie a lei, Sig. Pascucci, abbiamo imparato sulla faccenda 'Signoraggio'... oppure dobbiamo ritenere che l'esercizio di reiterazione del concetto a cui si dedica da qualche tempo, sia solo un omaggio al detto 'ripetita iuvant'destinato a durare proprio in quanto tale ?

PS: detto fra noi: che la BANCA D'ITALIA fosse gestita come un feudo di privilegi e lobbies, non è che mi sorprenda più di tanto, proprio a conferma di quanto sostenuto da Grillo in questo suo ultimo post.

dan sallo 18.06.05 02:01| 
 |
Rispondi al commento

adesso ho capito perche' ti tagliano Sandro, perche' tu non hai rispetto per nessuno...stai monopolizzando uno spazio che non ti appartiene, quello che pensavo carattere si sta rilevando mania e supponenza. Credi di avere la verita' in tasca e stai impedendo agli altri di esprimersi. Potresti avere ragione nelle tue affermazioni, potresti essere il migliore o il piu' intelligente di tutti ma iltuo modo di comportarti e' irriguardoso nei confronti di tutti. Vai a fare lo stesso nel sito di forza italia o di qualche parlamentare o scegli tu, dimostreresti piu' coraggio che stare tutto il giorno qui dove le tue idee potrebbero anche essere condivise e non imposte come stai facendo. Mi pare che stai cavalcando la censura a puro scopo personale.

claudio carli 18.06.05 01:42| 
 |
Rispondi al commento

ciao Claudia,
ho bisogno di te,di dove sei?

walter botto 18.06.05 01:38| 
 |
Rispondi al commento

Questa della Dalkon non la conoscevo. Dove posso trovare maggiori notizie?

gennaro zurlo 18.06.05 01:24| 
 |
Rispondi al commento

BEH... IN REALTA' SAPERE A CHI APPARTIENE LA BANCA D'ITALIA E' DI UN CERTO INTERESSE...

Nicola Mosti 18.06.05 01:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono rotto i .oglioni!!!

Mi alzo alle sei della mattina e devo sare in internet fino alle due di notte per informarmi!!

Mi sarebbe bastato guardare 10 minuti un TG.

A quei Signori metteremo in conto anche questo.

Massimo Tomassini 18.06.05 00:44| 
 |
Rispondi al commento

INCONTRO DEI BLOGGERS DI BEPPE GRILLO.

Non commentate qui.
Non postate 2 volte. Anche se non vedete il vostro nome, vi trovo nel vostro post-lista e sarete nell'aggiornamento:
Copiate e incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

IMPORTANTEEEEEE: CERCATE L'ULTIMA LISTA,postata da Elisabetta Carosi,
NELL'ULTIMO POST DI BEPPE
altrimenti togliete i nomi di chi si è iscritto prima di voi!


LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Sandro Pascucci (ha scelto Roma)
Tittoni Luca
Cardulo Alberto
Riccardo Simiele
Marcello Trave
Cardulo Alberto
Donato Corvaglia
Roberto Berera
Giorgia della Seta

ARONA:
Simona Pianosi
Giorgio Ferrè

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Simona Stagni
Stefano Crema
Claudio Carli
Monica Corinti
Valentina Rho
Alexandra Mc Millan
Loris Pea
Marco A. Bartolucci
Sacheli Mattia
Sacheli Bruno

FIRENZE:
Mario Scafroglia
David Baccellini
Sascha Iacopini

FAENZA (RA)
Lara Lasi

PRATO:
Serena Roccabianca

PESCARA:
Gisella Orsini

LEVERANO (Lecce)
Francesco Taurino

BOLZANO:
Patrizia Garufi

CASALE MONFERRATO:
Massimo Barrera

LOS ANGELES:
Annalisa Frattarelli

PALERMO:
Leoluca de Gennaro
Biagio Semilia

NAPOLI:
Paola Vaccaro
Salvio Imparato
Simona Vitale

NOVI LIGURE:
Antonino Anile

Grosseto:
Petrilli Niccolò

REGGIO EMILIA:
Matia Salsi

TARANTO
Mauro Brunetti (anche Napoli va bene lo stesso)

CATANIA:
Ivan Verdi(hai deciso?)
Sergio Pensato

GENOVA:
Rita Porrega
Davide Ricci
Franca Centonze

CESENA: (FC)
Roberto Fabbri

BELLINZONA (Svizzera):
Ivan Vanolli

COMO:
Davide Bernasconi
Fabrizio Sgheiz
Davide Diotti
Laura Galli

CAGLIARI:
Rosella Zoccheddu

BRESCIA:
Alessandro Gabbia

BENEVENTO:
Yuri Di Gioia

BARI:
Alfonso Balducci
Pier Marco Clemente
Helena Kaloper
Rosa Lorusso

BERGAMO:
Francesca Scarlatti

CHIASSO:
Francesco Romano

SASSARI:
Antonio Anfossi

RIMINI:
Stefano Salvi
Chiara Frisoni
Fabio D'achille

CAMPI SALENTINA(LECCE):
Ivan Padula

TORINO:
Andreis Alberto

VERBANIA:
Boniforti Flavio

VITTORIO VENETO(TV):
Sansoni Claudio

BOLOGNA
Picard Lore

Data, ora e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. Più si è meglio è, ovviamente.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 17-06-'05 ore 22.35

Provvederò a metterli in ordine alfabetico.

Questa lista (B2=Beppe 2) la metterò in archivio, accanto ad ognicittà metterò un numero che sarà quello degli iscritti delle liste precedenti.

B1:
Postato da: Elisabetta Carosi il 16.06.05 14:11

B2:
Postato da: Elisabetta Carosi il 17.06.05 22:37

franca centonze 18.06.05 00:41| 
 |
Rispondi al commento


Per Pascucci Sandro:
" PERCHE' i miei post vengono cancellati?
in tutte le aree, poi! (e in Cuba e altre parlai in tema)
PERCHE' non esiste un post SIGNORAGGIO?
PERCHE' NON APRITE GLI OCCHI? "

Due cose:
1) o c` e` un complotto per non parlare del signoraggio in questo blog ( con Grillo magari a capo del complotto )
2) oppure sei un po` ( un po` ? ) paranoico.

A te la scelta

matteo martini 18.06.05 00:31| 
 |
Rispondi al commento


No capisco questo post insulso e assurdo di Grillo che pontifica senza sapere di cosa sta parlando.
Cosa vuol dire che, se ci sono stati due casi di corruzione tutto il sistema e` da buttare?
E poi come si fa a prendersela con la classe imprenditoriale se ci sono delle mele marce nel cesto?
Non tocca alla magistratura e al governo fare pulizia?
Questa volta Grillo non si capisce di cosa stai parlando e cosa vuoi dire.
Un` altra cosa, " Loocked " non si scrive cosi`!!

matteo martini 18.06.05 00:29| 
 |
Rispondi al commento

si è fatto tardi...

buonanotte a tutti.

claudia zannoni 18.06.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

... spero di non aver toppato riguardo alla lista !
Di nuovo notte a tutti.

Sto Blog è davvero forte ... pensa se fosse davvero il punto di partenza di qualcosa di straordinario e rivoluzionario.
... io ci spero !

picard lore 18.06.05 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Beppe bella foto!!!!bellissima!

Carlo Figus 18.06.05 00:01| 
 |
Rispondi al commento

"...dire che non ti occupi di economia è come dire che non ti occupi di sesso mentre ti sodomizzano..."

Gianni Lombardini 17.06.05 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Il liberismo svuotato dei valori del liberalismo è proprio questo: la legge, la morale sono solo "legacci" inutili. E quindi si devono abbattere. Sotto le macerie del comunismo sovietico sono rimasti non solo il comunismo e la socialdemocrazia, ma anche la destra "antica" liberale. Nella casa delle libertà, ognuno fa quel cazzo che gli pare. E se non c'è legge, vince sempre il + furbo, il + cattivo, il + delinquente.
Se l'imperativo categorico è "fate i soldi! perchè coi soldi compri tutto (macchine, case, nazioni, menti, donne,aria acqua e chi + ha + ne metta) perchè meravigliarsi che ognuno, secondo le sue possibilità deliquenziali, metta i piedi sulla la testa degli altri?
La violenza è consunstanziale al sistema. Quindi da legalizzare di fatto.
Questa è la nuova destra globale.
E nessuno ha ricette di opposizione.
L'unica cosa che ci salverà e unirci tutti assieme noi che la pensiamo come te, Grillo. E seminare la nostra morale.

angelo divi 17.06.05 23:51| 
 |
Rispondi al commento

"Per concludere una volta la causa della criminalità era la povertà. Oggi è la ricchezza."


tutto sommato possiamo dire che la causa della criminalità è l'uomo stesso...

Paolo Aiello 17.06.05 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Ci stanno controllando con i media e la maggior parte della popolazione non se ne rende conto

silvia bertolucci Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 23:50| 
 |
Rispondi al commento

ma no beppe la ricchezza ha sempre prodotto i peggiori crimini!
ma non hai studiato la storia?(senza offesa)
una sequenza interminabile di crimini, guerre sanguinarie, colpi di stato, intrighi, complotti etc. etc.
non certo a vantaggio dei ceti bassi!

il potere, il potere...

gente come berlusconi non vive che per il potere!!

io non capisco... eppure è la cruda realtà!!

e sono poche le civiltà e le culture che hanno avuto una storia diversa; ma ora queste sono state tutte soggiogate e distrutte....

luca frangella 17.06.05 23:48| 
 |
Rispondi al commento

In risposta a
Luca Bacilieri il 17.06.05 20

Io invece dico che la legge è una convenzione che muta nel tempo e che si ispira a valori diversi secondo, epoca, cultura e luogo e i cittadini vengono tutelati più che dalla legge stessa ma da quanto essa è soggetta, in quanto imperfetta, ad essere manipolata dal potere economico.
Io sono sicuro che al posto di Andreotti adesso sarei in carcere … tu che dici ?
Non parliamo poi di Piazza Fontana o semplicemente dei barboni che muoiono congelati ogni anno sulle strade delle nostre ben legiferate città.
Anche i valori morali sono instabili, sia socialmente che individualmente per cui una legge, pur espressione di indicazione morale rappresenta schemi riconducibili ad influenze storico, politiche e religiose. Saprai più di me che molto spesso la legge andava di pari passo con il credo religioso, credo totalmente basato su cose totalmente opinabili.
In effetti se ogni uomo avesse coscienza certa dell’utile e della “giustizia sociale” non ci sarebbe bisogno di alcuna legge.
Essa in realtà serve solo perché non siamo in grado di conoscere la verità e per questo molte volte non capiamo quello che era “giusto”. Tiriamo ad indovinare in realtà !
Una mela rubata può essere un atto di giustizia come un atto criminale.
Oltre a questo la struttura sociale che abbiamo costruito snatura il vero senso della vita di un individuo legandolo appunto più alle convenzioni che al valore assoluto della vita stessa.
Perché dovrei pagare una tassa per camminare o solo respirare sul nostro pianeta ?
Perché non posso disporre dell’opportunità di esistere come essere indipendente ignorando ciò che altri hanno stabilito o costruito ?
In sostanza perché non posso essere realmente libero pur conservando la mia individualità senza rendere conto a nessuno ?
Vedi io non credo in miglioramenti sensibili se non cambiano gli obiettivi e se non ci si rende conto che se si deve per forza creare una società essa deve inglobare le esigenze di tutto e di tutti.
Quindi per me la soluzione non dovrà essere in una evoluzione legislativa ma piuttosto in una presa di coscienza generale delle esigenze comuni per far sì che la politica ritorni ad avere un senso in quanto rappresentata da ogni individuo.

La mia speranza è ancora più utopistica della tua in quanto vorrei che l’umanità abbia obiettivi comuni, non esistano religioni o credo basati su superstizioni anacronistiche e che tutte le risorse umane venissero concentrate per un benessere comune.

Per ora siamo ben lontani e quindi continuiamo pure con l’accettare il “male minore” come il classico “errore giudiziario”, la povertà e diritti che a ben vedere non sono uguali per tutti.

IO VOTO.
IO DISCUTO
IO PAGO LE TASSE
CERCO DI RISPETTARE LE REGOLE MA SOLO SE SONO GIUSTE.
Io sorpasso anche quando c’è la riga continua se non vedo un pericolo, me ne frego … perché ritengo più giusto ciò che è sensato a ciò che è legiferato e se venissi multato per questo lo riterrei un’ingiustizia.

Il sistema in cui credi pensi che consenta una distribuzione GIUSTA della ricchezza pur rispettando il valore diverso di ogni individuo ?
Credi realmente che alcune persone valgano decine di miliardi più di altre ?
Credi realmente che la legge tuteli realmente le esigenze di ogni individuo considerato anche il fatto che la vita è una e una sola ?
LA LEGGE SE DEVE ESSERE GIUSTA DEVE ESSERE RELATIVA PER OGNI CASO SINGOLO.
Ci dovrebbe essere, come in fisica, il “principio di esclusione” in cui non possa essere applicato lo stesso giudizio due volte perché l’uguaglianza non esiste affatto … ci sono solo differenze e sono solo e solo queste che ci rappresentano. Ogni uomo è una singolarità e dovrebbe essere trattato come tale ma socialmente tutti hanno il diritto alla felicità.
Beh, alcuni potrebbero essere felici con un millesimo di quello che hanno e quei 999 millesimi in più di un singolo creano infelicità e ingiustizia in tutto il mondo.

La democrazia non funziona perché dà per scontato che siamo tutti uguali quando in realtà nessuno è e mai sarà uguale ad un altro.

Se mi chiedi come uscire da questa situazione io non te lo so dire …
Mi vengono in mente solo ipotesi improbabili o tragiche che mettessero a soqquadro il globo intero come una pandemia eccezionale. Io spero più nella scienza, in qualcosa di così rivoluzionario che faccia perdere “valore” al denaro, all’energia e alle cose in generale.
Vedi te come cambierebbe l’andazzo e come si rivaluterebbe il valore di ogni singola persona.

P.S.
Lo so che divago molto e sono poco concreto ...
ma a me piace sognare ogni tanto !

Buona Notte a tutti ...
MA SE VOLESSI AGGIUNGERMI ALLA LISTA BASTEREBBE SCRIVERE BOLOGNA ?

picard lore 17.06.05 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Per evitare disturbo alle discussioni del blog, e per quelli che si vogliono riunire a Milano la lista ufficiale è qui:

http://www.geocities.com/whatthehellsgoinon/incontro_milano.htm

La gestisco io e la aggiorno quando è possibile.

Postato da: Rosario Pisanò il 17.06.05 23:31


COME LA RENDI VISIBILE SU QUESTO BLOG????

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 23:43| 
 |
Rispondi al commento

MI SPIEGATE PERCHE'?

Mi spiegate perchè se qualsiasi attività entra in scipero i giornali si affannano a difendere o condannare e nascono discussioni che attribuiscono allo sciopero la causa di tutti i mali. MA MA SEA SCIPERARE SONO I GIORNALISTI, mi spiegate perchè escono comunicati stampa tutti simili, freddi e senza commenti. Nessuno condanna,,,,RIPETO NESSUNO CONDANNA!!!!!!!!

michele.antonelli 17.06.05 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Ti capisco Claudia,
anche a me capita di guardarla qualche volta ovviamente non per causa mia, però da quando ho iniziato ad informarmi da internet e sono venuto a sapere di cose che solo su questo mezzo puoi trovare , ho imparato a guardarla con occhio molto più critico di prima.. e adesso mi interessa solo l'1 o il 2 percento di tutto quello dicono li dentro..

notte, devo andare..

Rosario Pisanò 17.06.05 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: sandro pascucci il 17.06.05 23:18

BRAVO SANDRO!

CHI VUOLE CANCELLARSI DALLLA LISTA, LO POSTA, ANCHE SOLO L'ELENCO DELLA SUA CITTA', E LO CANCELLA.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 23:40| 
 |
Rispondi al commento

x sandro

oggi parlando del s.........o con un mio amico mi ha detto che forse la banca d'italia è del ministero del tesoro è soltanto gestita da privati...beh su questo argomento sono tabula rasa....non capisco...

claudia zannoni 17.06.05 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Porc*! Non funziona...
Quello che viene visualizzato sui commenti non viene pari pari riprodotto!!!
Non fateci caso...

Nicola Mosti 17.06.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

SUGGERIMENTI TECNICI SULLA TASSAZIONE:

In caso imposizione sul reddito, il sistema più equo non è lo scaglionamento in fasce e neppure la tassazione linearmente progressiva, bensì una semplicissima "funzione sigmoide"... il nome è brutto ma si tratta di una semplicissima formuletta dove si inserisce il valore del reddito ed immediatamente si ricava quanto dovuto all'erario.
Questa funzione può esser tarata per esercitare una bassa pressione fiscale sui redditi minori, con un successivo crescendo, dapprima più brusco, poi più smorzato, che infine tende a stabilizzarsi su un limite massimo prestabilito.

Più o meno, se riesco a darvi l'idea, questa sarebbe la forma (speriamo che funzioni):

..........
.....
....
...
..
.
.
..
...
....
.....
.........

Nicola Mosti 17.06.05 23:35| 
 |
Rispondi al commento

x Rosario

io sono anni che non la guardo....ma sono costretta a sentire ogni tanto perchè mia mamma ultraottantenne la tiene accesa dalla mattina alla sera...non riesce più a leggere non posso toglierle anche questo!
generalmente ciò che sento mi entra da un orecchio e mi esce dall'altro..ma stasera mi sono innervosita...strano perchè sono una persona tollerante.

claudia zannoni 17.06.05 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Per evitare disturbo alle discussioni del blog, e per quelli che si vogliono riunire a Milano la lista ufficiale è qui:

http://www.geocities.com/whatthehellsgoinon/incontro_milano.htm

La gestisco io e la aggiorno quando è possibile.

Rosario Pisanò 17.06.05 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Infatti Claudia Zannoni,
la solita informazione di m.... se informazione la vogliamo chiamare..

Perciò io non la guardò più la televisione per non sentirmi più insultato da chi la gestisce, che dovrebbe essere lo stato..

Rosario Pisanò 17.06.05 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Lasciamo perdere l'argomento "pentiti" un'assurdità ...criminali all'ennesima potenza che vengono mantenuti (e come) dallostato cioè da tutti noi...ricordo che un famoso mafioso che si trovava (forse per sbaglio)in carcere è andato al funerale della moglie viaggiando a spese dello stato..roba da chiodi...
stasera sono particolarmente nervosa...al tg hanno fatto un servizio sul matrimonio di un calciatore...ma chi se ne frega!

claudia zannoni 17.06.05 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Deprimente la situazione attuale, vero Beppe?
Davvero deprimente.
Ancor piu' deprimente e' che non si intravede nessuna luce alla fine del tunnel.
Sai una cosa? io mi sono stancato di farmi venire il mal di fegato per gli altri.

Massimo Carloni 17.06.05 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che anche secondo me il sistema fiscale è piuttosto orrido in molti punti, anche se non ovunque: non è da buttare completamente, ma bisognerebbe riprenderlo drasticamente.
In fondo la storia del sistema fiscale italiano non è brevissima, il tempo può rendere inique delle norme nate per essere eque, e questo perchè si modifica la società e il paese.
Ma non possiamo sputare su tutto: le generazioni passate ci lasciato un groviglio complesso, macchinoso, obsoleto. Ma basato su principi sani, anche se spesso solamente teorici, manovrabili e utilizzati per fini insani.

In oltre è difficile distinguere tra sistema fiscale, sociale, politico, finanziario, legislativo.....

Lorenzo Calchera 17.06.05 23:17| 
 |
Rispondi al commento

"I giudici di Palermo scherzano col fuoco"
Silvio Berlusconi

http://it.wikiquote.org/wiki/Silvio_Berlusconi

Rosario Pisanò 17.06.05 23:15| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO, MA COME SI FA A NON DIVENIRE SOCIOPATICI SE SI E' APPENA UN BRICIOLO INTELLIGENTI!!!

Nicola Mosti 17.06.05 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamo anche la famosa frase del ministro Lunardi:

"Con la mafia bisogna imparare a convivere"..

Un rappresentante della legalità che dice ste cose..
Ma ci rendiamo conto? Chi è che ci comanda..

Rosario Pisanò 17.06.05 23:12| 
 |
Rispondi al commento

la legge è diventata un "contratto" :D si mette tutto ciò che conviene al "legislatore" & Co. nel pentolone e il gioco è fatto :D e poi... si spiegano le belle leggi italiane maauhauhauhauhauha assurde :D ovviamente rido per sdrammatizzare.
Sulla criminalità concordo :D senza soldi... oggi non si può essere nemmeno criminali.

Michele Nero 17.06.05 23:10| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe e ciao a tutti,volevo porvi una domanda:cosa pensate dei programmi peer to peer? per i pochi che non lo sapessero i programmi peer to perr o file sharing come si voglia dire sono programmi che permettono di "condividire" quello che si possiede sul hard disk del propio pc(ovviamente non tutto ma solo quello che si desidera condividire) con altri utenti che usano lo stesso tipo programma...in sostanza queste comunità hanno ragione di esistere solo se si "condivide" quello che si ha con il resto della comunità...piu' si ha da offrire e piu' si avrà la possibilità di accedere a "hub" piu' grandi...se non hai niente da condividere non puoi entrare in contatto con gli altri...insomma è una simbiosi virtuale,un baratto elettrico...e vi assicuro che si trova di tutto e quando dico di tutto c'è veramente tutto quello che potreste immagginare in questo momento esista per un computer...ovviamente condividire file coperti da copyright è illegale ma alla fine sono le cose che si "sharano" di piu' alla faccia della decreto Urbani...io che uso spesso questo programma credo ovviamente non sia giusto sharare file protetti(anche se lo faccio)ma piuttosto credo sarebbe piu' corretto regolamentare il fenomeno e non denunciare chi usa questi programmi come dice il decreto...grazie per l'attenzione,scusate gli errori e orrori grammaticali e un bacio a tutti :-)

esposito pasquale 17.06.05 23:07| 
 |
Rispondi al commento

x Lorenzo

intendevo il sistema fiscale è quello che non funziona per niente...ma forse si vuole proprio così...tutti sotto schiaffo !

claudia zannoni 17.06.05 23:01| 
 |
Rispondi al commento

ho trovato questa notizia che ne pensate?
non è strano che un premio del genere venga consegnato ad un "paese semi-libero"?
forse queste onoreficenze, sono in vendita come le lauree ad honorem?

fonte tgcom.it del 17/06/2005


E' italiano i miglior blog europeo in difesa della libertà d'espressione. Assegnato dagli utenti Web su invito di Reporters sans frontières, associazione internazionale di giornalisti impegnati nel monitoraggio e nella difesa della libertà di stampa, il premio è stato vinto dall'avvocato Andrea Monti, ideatore e realizzatore del portale www.ictlex.net. Scelto dopo due mesi di votazioni, come si legge sulla presentazione online, il sito di informazione raccoglie prevalentemente "testi, documenti, normativa e giurisprudenza sulla Rete e su quello che le ruota attorno".


"Su ICTLex è possibile trovare materiali che trattano di argomenti poco "gettonati" dai giuristi (come la crittografia o l'open source) oppure strumentalmente monopolizzati dalle lobby che non gradiscono opinioni "fuori dal coro" (come la libertà di espressione, la riservatezza o il diritto d'autore, e -business, firma digitale) ", spiega Monti sulla pagina iniziali del blog.

Tra gli altri vincitori nel resto del mondo spiccano invece lo statunitense Press Think (journalism.nyu.edu/pubzone/weblogs/pressthink) e il malese Screenshot in lingua inglese (www.jeffooi.com). Il giornalista americano Jay Rosen è stato premiato per la sua creazione che raccoglie diversi contributi sull'evoluzione dell'informazione in un epoca in cui "la stampa è diventata il fantasma della de mocrazia tra gli ingranaggi dei media", si legge sul sito. Il vincitore malese invece è un blog molto famoso nel paese grazie all'approccio indipendente adottato per temi di politica locale. Il suo curatore è stato minacciato di reclusione nell'ottobre del 2004 per aver pubblicato commenti anti-islamici.

Una menzione speciale, infine, va al vincitore a livello internazionale: il blog tedesco Netzpoltik (www.netzpolitik.org) che si occupa delle tecnologie open source, diritti degli utenti della Rete e della libertà di espressione nel Web.

Marco Buonomo 17.06.05 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Considerate un pò la legge sui pentiti; Se sei un omicida che ha ucciso una sola volta, cosa puoi avere da raccontare? Nulla, per tal motivo ti fai i tuoi anni di galera.
Se tu sei un appartenente ad una associazione per delinquere e sei un pluriomicida, se sei un personaggio importante, perciò maggiormente colpevole, hai cose da raccontare e da "vendere": per tal motivo puoi "pentirti" ed in cambio di confidenze uscire di prigione.
Ciò dimostrerebbe che è più conveniente essere un grande malfattore che non un meschinello o un delinquente occasionale.

Un saluto

Paolo Benassi 17.06.05 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Francesco Angiolieri il 17.06.05 19:01

Ripeto:

COME PUBBLICIZZI L'EVENTO?

STROMBAZZANDO OGNI TANTO?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 22:54| 
 |
Rispondi al commento

INCONTRO DEI BLOGGERS DI BEPPE GRILLO.

Non commentate qui.
Non postate 2 volte. Anche se non vedete il vostro nome, vi trovo nel vostro post-lista e sarete nell'aggiornamento:
Copiate e incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

IMPORTANTEEEEEE: CERCATE L'ULTIMA LISTA,postata da Elisabetta Carosi,
NELL'ULTIMO POST DI BEPPE
altrimenti togliete i nomi di chi si è iscritto prima di voi!


LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Sandro Pascucci (ha scelto Roma)
Tittoni Luca
Cardulo Alberto
Riccardo Simiele
Marcello Trave
Cardulo Alberto
Donato Corvaglia
Roberto Berera
Giorgia della Seta

ARONA:
Simona Pianosi
Giorgio Ferrè

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Simona Stagni
Stefano Crema
Claudio Carli
Monica Corinti
Valentina Rho
Alexandra Mc Millan
Loris Pea
Marco A. Bartolucci
Sacheli Mattia
Sacheli Bruno

FIRENZE:
Mario Scafroglia
David Baccellini
Sascha Iacopini

FAENZA (RA)
Lara Lasi

PRATO:
Serena Roccabianca

PESCARA:
Gisella Orsini

LEVERANO (Lecce)
Francesco Taurino

BOLZANO:
Patrizia Garufi

CASALE MONFERRATO:
Massimo Barrera

LOS ANGELES:
Annalisa Frattarelli

PALERMO:
Leoluca de Gennaro
Biagio Semilia

NAPOLI:
Paola Vaccaro
Salvio Imparato
Simona Vitale

NOVI LIGURE:
Antonino Anile

Grosseto:
Petrilli Niccolò

REGGIO EMILIA:
Matia Salsi

TARANTO
Mauro Brunetti (anche Napoli va bene lo stesso)

CATANIA:
Ivan Verdi(hai deciso?)
Sergio Pensato

GENOVA:
Rita Porrega
Davide Ricci

CESENA: (FC)
Roberto Fabbri

BELLINZONA (Svizzera):
Ivan Vanolli

COMO:
Davide Bernasconi
Fabrizio Sgheiz
Davide Diotti
Laura Galli

CAGLIARI:
Rosella Zoccheddu

BRESCIA:
Alessandro Gabbia

BENEVENTO:
Yuri Di Gioia

BARI:
Alfonso Balducci
Pier Marco Clemente
Helena Kaloper
Rosa Lorusso

BERGAMO:
Francesca Scarlatti

CHIASSO:
Francesco Romano

SASSARI:
Antonio Anfossi

RIMINI:
Stefano Salvi
Chiara Frisoni
Fabio D'achille

CAMPI SALENTINA(LECCE):
Ivan Padula

TORINO:
Andreis Alberto
Stefano Serra

VERBANIA:
Boniforti Flavio

VITTORIO VENETO(TV):
Sansoni Claudio

Data, ora e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. Più si è meglio è, ovviamente.

Stefano Serra 17.06.05 22:54| 
 |
Rispondi al commento


Ciao a tutti dal Serra

Viene il vomito,miei cari “compagni di bile”!Sento che il “sistema”della “piramide semovente” non può esser fermato………….può solo autodigerirsi!

Tempo fa ho sentito Beppe ripetere un concetto (a mio giudizio valido): se assecondi l’avversario oltremodo,prima o poi imploderà!

E’ proprio questo che succederà alla nostra “civiltà”……….imploderà!Si disferà come neve al sole.


Vorrei poter aderire anch’io all’incontro sottoscritto dai bloggers……ma non posso (se vi basta,aggiungo il mio nome alla lista e magari mi connetto al blog in quel momento,così “verificate la mia presenza morale”!
Non ci sarò perché ,innanzitutto:

-non mi piace milano,quella di oggi,troppo simile al paese dei balocchi nel centrocittà e completamente anonima nella periferia……..insomma!

-preferisco mantenere un distacco da chi scrive (per adesso);il blog fa sentire tutti più allo stesso livello,evita confronti diretti,le apparenze,chi sfoggia qualcosa………fa sì che non interferiscano nel dialogo (anche se scritto), elementi di disturbo.Permette a tutti di dire ciò che pensano con il sacrosanto privilegio……di non essere interrotti!

Ribadisco comunque il mio sostegno all’iniziativa di quei bloggers che vogliono conoscersi di persona………chissà, magari cambio idea e vengo pure io a milano…………………………..

Stefano Serra (torino)

Stefano Serra 17.06.05 22:53| 
 |
Rispondi al commento

intendevo dire che tu sei lì che scrivi, e quindi sai scrivere, lo hai potuto imparare, hai un computer, lo sai usare, hai il cevello per poter entrare in questo sito e capire che ha un senso parteciparvi.... e sei anche figlia di questo sistema

Lorenzo calchera 17.06.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema non funziona, ha ragione Claudia Zannoni: se evadi 200€ ti mettono a soqquadro tutta la vita privata e poi finisci in galera (o te la cavi con qualche maxi-multa), se evadi 200.000€ non ti considerano neanche!...

Stefania Monsini 17.06.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

INCONTRO DEI BLOGGERS DI BEPPE GRILLO.

Non commentate qui.
Non postate 2 volte. Anche se non vedete il vostro nome, vi trovo nel vostro post-lista e sarete nell'aggiornamento:
Copiate e incollate TUTTO e aggiungete la vostra città e il vostro nome.

IMPORTANTEEEEEE: CERCATE L'ULTIMA LISTA,postata da Elisabetta Carosi,
NELL'ULTIMO POST DI BEPPE
altrimenti togliete i nomi di chi si è iscritto prima di voi!


LISTA DEI PARTECIPANTI:

ROMA:
Linda Cima
Elisabetta Carosi
Lidia Tirina
Marco Raffo
Sandro Pascucci (ha scelto Roma)
Tittoni Luca
Cardulo Alberto
Riccardo Simiele
Marcello Trave
Cardulo Alberto
Donato Corvaglia
Roberto Berera
Giorgia della Seta

ARONA:
Simona Pianosi
Giorgio Ferrè

MILANO:
Rosario Pisanò
Michele Martini
Simona Stagni
Stefano Crema
Claudio Carli
Monica Corinti
Valentina Rho
Alexandra Mc Millan
Loris Pea
Marco A. Bartolucci
Sacheli Mattia
Sacheli Bruno

FIRENZE:
Mario Scafroglia
David Baccellini
Sascha Iacopini

FAENZA (RA)
Lara Lasi

PRATO:
Serena Roccabianca

PESCARA:
Gisella Orsini

LEVERANO (Lecce)
Francesco Taurino

BOLZANO:
Patrizia Garufi

CASALE MONFERRATO:
Massimo Barrera

LOS ANGELES:
Annalisa Frattarelli

PALERMO:
Leoluca de Gennaro
Biagio Semilia

NAPOLI:
Paola Vaccaro
Salvio Imparato
Simona Vitale

NOVI LIGURE:
Antonino Anile

Grosseto:
Petrilli Niccolò

REGGIO EMILIA:
Matia Salsi

TARANTO
Mauro Brunetti (anche Napoli va bene lo stesso)

CATANIA:
Ivan Verdi(hai deciso?)
Sergio Pensato

GENOVA:
Rita Porrega
Davide Ricci

CESENA: (FC)
Roberto Fabbri

BELLINZONA (Svizzera):
Ivan Vanolli

COMO:
Davide Bernasconi
Fabrizio Sgheiz
Davide Diotti
Laura Galli

CAGLIARI:
Rosella Zoccheddu

BRESCIA:
Alessandro Gabbia

BENEVENTO:
Yuri Di Gioia

BARI:
Alfonso Balducci
Pier Marco Clemente
Helena Kaloper
Rosa Lorusso

BERGAMO:
Francesca Scarlatti

CHIASSO:
Francesco Romano

SASSARI:
Antonio Anfossi

RIMINI:
Stefano Salvi
Chiara Frisoni
Fabio D'achille

CAMPI SALENTINA(LECCE):
Ivan Padula

TORINO:
Andreis Alberto

VERBANIA:
Boniforti Flavio

VITTORIO VENETO(TV):
Sansoni Claudio

Data, ora e luoghi precisi da decidere a livello di ogni singolo gruppo al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. Più si è meglio è, ovviamente.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 17-06-'05 ore 22.35

Provvederò a metterli in ordine alfabetico.

Questa lista (B2=Beppe 2) la metterò in archivio, accanto ad ognicittà metterò un numero che sarà quello degli iscritti delle liste precedenti.

B1:
Postato da: Elisabetta Carosi il 16.06.05 14:11

B2:
Postato da: Elisabetta Carosi il 17.06.05 22:37


Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 22:45| 
 |
Rispondi al commento

x Lorenzo....

non ho capito la provocazione :-))

claudia zannoni 17.06.05 22:42| 
 |
Rispondi al commento

per la lista andate qui

http://www.geocities.com/whatthehellsgoinon/incontro_milano.htm

Lorenzo Calchera 17.06.05 22:42| 
 |
Rispondi al commento

e i cretini di ogni età...

Su LAUREE:
Postato da: carlo il 17.06.05 10:43

Postato da: salvo ciulla il 17.06.05 10:49

Postato da: Franco Imparato il 17.06.05 16:17

Postato da: ANTONIO D'ARPA il 17.06.05 17:45


Su questo post:

Postato da: giorgio gabel il 17.06.05 21:17 (e come PUBBLICIZZI l'evento? Strombazzando ogni tanto?)


Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema funziona benissimo: tu sei qui che scrivi.....

(provocazione)

Lorenzo Calchera 17.06.05 22:34| 
 |
Rispondi al commento

c'è chi evade per sopravvivere e chi evade per arricchirsi...è il sistema che non funzionaaaaa !

claudia zannoni 17.06.05 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Se tutti i cittadini fossero perfetti lo stato incasserebbe tutti i soldi di cui avrebbe bisogno.
con evasione fiscale pari a zero non ci sarebbe bisogno di manovre, manivrine, maxi-manovre economiche e via dicendo e lo Stato avrebbe i soldi per provare a mettere in pratica i progetti o di realizzare le promesse fatte in campagna elettorale.....Non sono altro che metodi per coprire i buchi fatti dall'evasione fiscale.
Però se il nostro caro silvietto de-penalizza l'evasione fiscale, ecco che il problema invece di risolversi si aggrava. Sarà anche questa una causa di questa enorme crisi italiana?!?!?!?

Diego Cella 17.06.05 22:24| 
 |
Rispondi al commento

*Per concludere una volta la causa della criminalità era la povertà. Oggi è la ricchezza*

Solo su questo punto non sono in accordo .... è sempre stata anche la ricchezza.

claudia zannoni 17.06.05 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho dovuto fare una rifessione "pesante" ritenendomi un cittadino (stupidamente) onesto:
OGGI UN PERFETTO CITTADINO E' UN PESSIMO CONTRIBUENTE. Se non si infrangono leggi, se si rispetta il codice della strada, se si rispetta le norme, se ci si sbatte per stare in regola non si pagano le multe e lo stato non incassa. Riflettete su questo amici, ed anche tu Beppe!!!
Un onesto tartassato.

Carlo Dezi 17.06.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

x Marco Ancinelli

"Bisogna nascondere la realtà! - pensò Aschenbach agitato, gettando i giornali sul tavolo. - La consegna è di tacere!" Ma nello stesso tempo il suo cuore si rallegrava dell'avventura in cui il mondo stava per incappare. Perchè alla passione, come al delitto, non s'addice l'ordine stabilito e il benessere normale, e ogni tentennamento della compagine civile, ogni turbamento e flagello del mondo le torna gradito perchè può sperare vagamente di trarne vantaggio.


Thomas Mann

La morte a Venezia

Lorenzo Calchera 17.06.05 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Sono pochissime le possibilità di mandare a gambe all'aria questo sistema e non lo si può fare solo con il boicottaggio, se non di alcune marche, che possono essere sostituite tranquillamente nei consumi da altre più nobili.

1)Si potrebbe costituire un'associazione di disturbo a cui si forniscono i mezzi per comperare un'azione per ogni azienda da contestare. Con quell'azione si acquisisce il diritto a partecipare alle assemblee degli azionisti ed in quella sede sputtanare i bilanci, per poi rendere pubbliche le magagne.

2)Abbandonare la borsa, il mercato azionario.

3)Allearsi, se fosse possibile, ad un partito con le caratteristiche di Italia dei Valori di Antonio Di Pietro. Se potessimo allearci con un "mastino" del suo calibro, che conosce tutti i mezzi per incastrare quei ceffi e tutti i trucchi a cui ricorrono per sfuggire, la nostra operazione sarebbe molto più facile.

Un saluto

Paolo Benassi 17.06.05 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Io ti adoro Beppe!

davide marchiani 17.06.05 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Analisi trasversale veramente ineccepibile. Questo finto capitalismo basato su concorrenze assai poco liberiste può alimentarsi solamente assoggetando regole, costumi e principi al proprio volere.
Leggi: funzionali sfruttamento della merce lavoro ed a transazioni finanziarie che rimbalzano da un debito all'altro.
Costumi: funzionali a indurre a pensare che l'unico modo di essere sereni con se stessi è conformarsi ad un mondo pubblicitario plastificato e posticcio.
Principi: funzionali ad alienare la natura umana facendola prescindere da qualsiasi criterio di solidarietà e compassione.

Giovanni

Giovanni Rufini 17.06.05 21:39| 
 |
Rispondi al commento

@ PAOLO BALDASSINI

Ok, hai ragione possiamo boicottare le imprese (in qualunque campo!) che non rispettano le regole; io ho cervello per pensare e per scegliere.Ora ti faccio una domanda:
decido di non comprare le Bridgestone per il motivo che già Beppe ha spiegato; primo problema..se compro un'auto che le ha già montate che faccio, la rimando indietro?
Non compro le Bridgestone: compro le Michelin?
Le Pirelli? Quale altre? Chi mi dice che questi produttori di gomme non facciano quello che fa la Bridegstone? Dove lo trovo in elenco di TUTTE, MA PROPRIO TUTTE le imprese che lavorano in un modo giusto e cioè pagando giustamente i dipendenti, non sfruttano le persone, non hanno in mente di delocalizzare la produzione, vendono a prezzi giusti, ecc. ecc.?Chi mi garantisce che dietro il biologico non ci siano truffe (cioè decido di comprare un prodotto più sano, lo pago un po' di più, ma è veramente tale)?
L'altro giorno, per fare un esempio,mia sorella mi ha detto che voleva comprare una canotta estiva in un negozio di commercio "equo
e solidale": costava 25 €!!!!
Mi puoi dare una risposta? Aspetto con fiducia...
Rita

Rita Porrega 17.06.05 21:37| 
 |
Rispondi al commento

x Postato da: carlo il 17.06.05 10:43
su: "Laurea:iniziano i saldi"

Volevi errere divertente?

Peccato!

Mi hanno telefonato per comunicarmi la loro adesione.

Batman arriverà in volo su tutte le piazze con in braccio Totò!


TRANQUILLI,LISTA IN AGGIORNAMENTO!
I "burloni" (#@##@@#) non passano.
Tra 10' comparirà.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono perso qualcosa...
Com'è la storia dell'incontro dei bloggers? Da chi è partita?

marco ancinelli 17.06.05 21:34| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, qualcuno ha scritto che criminalità e ricchezza vanno di pari passo, ma il problema sta nella debolezza dell'uomo.
Nei limiti che l'uomo ha nella sua integrità, nel suo libro dei valori e nella lista delle priorita' e nel fatto che è amante delle scorciatoie. Quando frequentavo le medie superiori, in laboratorio, tutti avevamo un cercafase, uno spelafili, una pinza un martello ecc. ecc.. Poi se uno si perdeva qualcosa, andava in giro per il laboratorio, e oop, via la pinza al primo distrattone. Si creava così un circolo vizioso di gente fottuta, che si rifaceva fottendo; bastava andare dal prof. e dirgli, "ho perso il cacciavite, ne posso avere un'altro.
Il fatto che poi si chiudevano i rubinetti era una forma di difesa dal ladrocinio sistematico ( chi si portava a casa il materiale, che so magari per rivenderlo). Ma santiddio, a 14 anni, l'età dell'innocenza e della purezza ( era il 1978 ca.)c'era già chi aveva uno strano concetto della roba altrui. Ora, o i genitori gli dicevano, "fatti furbo, ruba tu prima che rubino a te" oppure avevano lasciato il segno gli amichetti più smaliziati che non i genitori, che alcuni, guai a sapere che il figlio rubava.
Anche a me era venuto il vizietto, ma più per divertimento che altro, si andava arubare componenti elettronici usati dalle bancarelle in Fiera di Senigallia, per figurare in destrezza, ma durò poco. Sapevo che non era giusto e non ho continuato.
Mi capitò un'altro episodiodove lavoro ora ci fu un tempo in cui occupavo la mansione di capo reparto ed ero io che facevo gli ordini del materiale nel mio distaccamento. Un giorno un rappresentante mi chiese in relazione a quanto ordinavo, quale evrebbe dovuto essere la mia quota in soldini. Lui fu un pò sprovveduto ma io mi resi conto che doveva essere una pratica consolidata. Comunque gli dissi che io avevo già uno stipendio e che avrebbe dovuto rivolgersi in sede all'ufficio acquisti se voleva spingere il suo prodotto.
Non voglio dire di essere un eroe, ma se tutti quelli che ricevono offerte poco pulite, ricerche di favori in cambio di... sarebbe veramente diverso i lmondo.
A militare, facavo la manutenzione al camion di un sottotenete prima di un altro e magari il giorno dopo trovavo una bottiglia di vino. Bustarella? Magari è questo il senso, ma bisogna sapere quando il gioco si fa davvero grosso e quando ci va di mezzo il benessere di altre persone. Allora è necessario farsi un esamino e pensare: ma questi soldi mi fanno davvero sentire bene come se li avessi guadagnati? Mi fa sentire a posto il fatto che qualcun'altro ci ha rimesso qualcosa? Il classico pelo sullo stomaco, (chissà che vuol dire ).
Ma cavolo, ammettiamo che la disonestà è parte di noi, come l'allegria, la paranoia o l'arroganza. Il punto è che tenere a freno i nosri lati peggiori costa fatica e impegno, probabilmente molti non ne vogliono sapere. E' gia difficile così la vita...
Ma chi mi spiega perchè fregagre il prossimo ha un suo fascino, che ammalia e rapisce?

marco ancinelli 17.06.05 21:31| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo con te, Grillo.
Pero':
Visto e Focalizzato il problema, adesso bisogna curare il male attraverso la terapia.

La medicina per questo male e':
FORMAZIONE PARTITO POLITICO RIFORMATORE

Quando lo facciamo?

Ciao,

Ivan Bettelli

Ivan Bettelli 17.06.05 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Beppe con questo blog sta aprendo gli occhi a molti giovani e non. Purtroppo questa nuova e reale visione della vera realtà delle cose è drammaticamente "triste". L'essere ed il divenire consapevoli di tuttociò non ci può rendere felici,anzi. Per i giovani che entrano in questo "antro" creato maleficamente dall'essere umano...posso dire: Giovani! Assaporate l'amarezza di questa realtà e sconfiggetela con la conoscenza!

Rosario Lambiase 17.06.05 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Posto un attimo fuori dal vaso...
il concorso lanciato da Grillo "una vignetta per il Blog" finisce su
http://www.komix.it/

Maurizio Di Bona 17.06.05 21:19| 
 |
Rispondi al commento

l'unica sicurezza rimasta in Italia, è quella della recessione e della cinghia tirata fino al 28 del mese.
Grazie Italia.
Grazie.

Stefano Boscolo Marchi 17.06.05 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho assistito ad un suo spettacolo un anno fa e adesso ho da poco scoperto questo blog. Grazie per avermi aperto gli occhi! Studio giurisprudenza e le dico che nei libri che ci fanno studiare ci sono scritte delle cose immonde, ogni sgarro del legislatore viene giustificato e coperto da oratoria buonista e senza senso... Ci vogliono far credere che ogni legge italiana sia giusta e che ogni movimento parlamentare sia corretto! Metterei al bando tutti questi mattoni permeati di illusioni e buonismo senza senso! Magari ci trattassero da persone intelligenti e ci facessero capire quali subdoli meccanismi ci sono ai piani alti... magari nei nostri libri di testo fosse inserita qualche critica costruttiva! E invece ...vogliono omologare i nostri cervelli! E' all'università che c'è il big brother (di Orwelliana concezione intendo). Un saluto e ancora GRAZIE!

Angela Little 17.06.05 20:59| 
 |
Rispondi al commento

La grande criminalità toglie risorse all'economia(tutti quei soldi sui conti nei paradisi fiscali).
Al contrario la piccola criminalità crea un indotto utile a far salire il pil (lavorano poliziotti ,carabinieri, fabbri,il settore degli antifurti ecc. ecc.).
Come diceva Beppe, se un ponte va giu', il pil va su'

Sergio Lorenzi Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi se non volete far parte dell'incontro fate le persone serie e non rompete i coglioni per cortesia... capito rocco siffredi, ciro ferrara, totò e peppino!?

Pierluigi di Giacomo 17.06.05 20:48| 
 |
Rispondi al commento

x giorgia

Non so se ha uno scopo in particolare, però penso che sia tipo un "censimento" forse per organizzare un tipo di incontro

Mauro Brunetti 17.06.05 20:44| 
 |
Rispondi al commento

che gioco è?

giorgia della seta 17.06.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

UNA SEMPLICE DOMANDA:

BEPPEEEEEE IL BIGLIETTO PER IL TUO SPETTACOLO COSTA TROPPOOOOOO!!!!!!
MI SAI SPIEGARE PERCHè? E A CHI VANNO TUTTI I SOLDI??

SE DEVO SEGUIRE I TUOI CONSIGLI, RISPARMIARE, NON FARMI FREGARE, STARE ATTENTO A NON BUTTARE I SOLDI... 35 EURO PER VEDERE UN TUO SPETTACOLO (ANCHE SE PER ME SEI UN MITO :) ) NON LI SPENDO PERCHE' PENSO SINCERAMENTE CHE SONO TROPPI!!!!

MI SPIEGHI PERCHè COSI TANTO?? MAGARI POTRAI SPIEGARLO A TUTTI CON UNO DEI TUOI PROSSIMI INTERVENTI. IO LO SPERO, SO CHE CMQ LEGGERAI IL MIO INTERVENTO... QUINDI MI AUGURO CHE IN FUTURO MI SAPPIA DARE UNA SPIEGAZIONE!!!!

GRAZIEEEE BEPPE!!!
WE LOVE YOU!!
CIAO!

Alberto Serra 17.06.05 20:38| 
 |
Rispondi al commento

x il sig. PICARD LORE


La legge non è un valore ma si ispira a dei principi che più o meno direttamente si rifanno a valori morali.
La legge perciò non è semplicemente una convenzione.

Le leggi(escluse alcune) tendono esclusivamennte a mettere in atto i volori fondamentali della eguaglianza formale e sostanziale tra le persone.
La legge e la costituzione sono l'unica difesa e garanzia dei singoli cittadini per non essere asssoggettati da uno stato di Polizia.
Lo stato di Diritto è possibile solo grazie alle leggi ed è solo grazie ad un unitario processo legislativo esecutivo e giudiziario che si potranno risolvere i problemi del nostro paese e del mondo intero.
Purtroppo per noi L'intero sistema legislativo-esecutivo-giudiziario è ammorbato da un cancro del quale la nostra attuale situazione socio-economica-politica è il pricipale sintomo.

Ovviamente dipende dai punti di vista ma mi sono stufato di pensare che non si possa fare niente di meglio

E' vero che questo sistema è fatto dall'uomo e perciò imperfetto ma comunque sia, ha altissimi margini di miglioramento. Per cui voglio pensare che si IO POSSO CAMBIARE IL MONDO : UN PEZZETTINO PER VOLTA!!!
Come?
1)ANDANDO A VOTARE
2) DISCUTENDO CON ALTRI DI QUESTI ARGOMENTI
3)NON LASCIANDOSI ANDARE AL MENEFREGHISMO DEL TANTO NON C'è IENTE DA FARE
4) FACENDO ANCHE UNA SOLA AZIONE TANGIBILE PER MIGLIORARE LE COSE!

UTOPISTA? FORSE UN PO' !

Luca Bacilieri 17.06.05 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente qualcuno per via del denaro sta sfidando Dio.....POVERO LUI!!!

Luca.Librandi@fastwebnet.it

luca librandi 17.06.05 20:37| 
 |
Rispondi al commento

UNA SEMPLICE DOMANDA:

BEPPEEEEEE IL BIGLIETTO PER IL TUO SPETTACOLO COSTA TROPPOOOOOO!!!!!!
MI SAI SPIEGARE PERCHè? E A CHI VANNO TUTTI I SOLDI??

SE DEVO SEGUIRE I TUOI CONSIGLI, RISPARMIARE, NON FARMI FREGARE, STARE ATTENTO A NON BUTTARE I SOLDI... 35 EURO PER VEDERE UN TUO SPETTACOLO (ANCHE SE PER ME SEI UN MITO :) ) NON LI SPENDO PERCHE' PENSO SINCERAMENTE CHE SONO TROPPI!!!!

MI SPIEGHI PERCHè COSI TANTO?? MAGARI POTRAI SPIEGARLO A TUTTI CON UNO DEI TUOI PROSSIMI INTERVENTI. IO LO SPERO, SO CHE CMQ LEGGERAI IL MIO INTERVENTO... QUINDI MI AUGURO CHE IN FUTURO MI SAPPIA DARE UNA SPIEGAZIONE!!!!

GRAZIEEEE BEPPE!!!
WE LOVE YOU!!
CIAO!

Alberto Serra 17.06.05 20:37| 
 |
Rispondi al commento

@FRANCESCO ROMANO

E' difficile credere che tu non sia affascinato dall'idea del signoraggio; nessuno che avesse la convinzione che ostenti tu, cioè che il signoraggio è una ossessione del Pascucci, si darebbe tanto da fare a mantenere un contatto con tale argomento.
Mi sa tanto che tu stia lottando con te stesso perchè hai capito che la realtà potrebbe essere spaventosa.
Non mi dire, per favore, che sei un'infermiere della Croce Rossa e che ti ha ingaggiato il padre di Pascucci per salvarlo dalla sua "demenza" e, per tal motivo, lo talloni d'appresso.

ciao

Paolo Benassi 17.06.05 20:33| 
 |
Rispondi al commento

la storia della "union carbide" la sapevo gia,perche ne aveva parlato in maniera superba,"report",il piu bel programma della televiosne (rai3),con la bravissima milena gabanelli.
ma la cosa che piu mi sconvolge,che mi lascia davvero senza parole,sono le terrifcanti rispete che le stesse aziende hanno dato ai morti che loro stessi hanno causato!!
non c'è davvero piu rispetto per nessuno.
luca8593

luca battaglia Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 20:24| 
 |
Rispondi al commento

ogni volta che sfoglio il tuo blog ho sempre paura di ciò che leggerò, proprio come un bambino ha paura di riconoscere la realtà così com'è....
...siamo in tanti e frequentarlo, anzi tantissimi, e tu sono anni che continui le tue battaglie, ma nonostante questo sembra che il nostro paese continui tacitamente ad ignorarti...forse invece di "grande fratello" dovremmo chiamarlo tutti "grande ignorante", anche per l'accezione negativa che ha quest'aggettivo...

davide favaro 17.06.05 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina un amico mi ha dato un CD con il tuo spettacolo registrato dalla televisione svizzera in DiVX. Ne ho fatto 50 copie, ci ho scritto su: "Fai due copie e regalale, la verità ci rende liberi!" e le sto regalando a tutti quelli che conosco.

p.s. Ho in prenotazione il tuo DVD già da un mese, non vedo l'ora di comprarlo.
Ciao

Pierpaolo Soria 17.06.05 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Pace in terra agli uomini di buona volontà disse un giorno un uomo... C'è da rimanere allibiti ma purtroppo è così... I dittatori a volte nascono per questi motivi...

Massimo Sbizzera 17.06.05 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Imprenditori e la cattiva informazione... ovviamente A NOSTRO DANNO!
ATTENZIONE!!!
La SO.VE.DO BOLOGNA S.R.L. sta attaccando in tutti gli androni dei palazzi un "serissimo" e professionale" biglietto che cita(più o meno):
"AVVISO - Nei prossimi giorni sottoporremo alla Vs. attenzione un nuovo sistema di sicurezza contro le fughe di gas incombusto (bombole e metano)". A NORMA DELLA CIRCOLARE MINISTERIALE N. 161892 DEL 27/7/94. Vogliate cortesemente accogliere i ns. incaricati i quali lavorano per la Vs. sicurezza muniti di tessera di riconoscimento autorizzata dalla Questura. SEZ. PREVENZIONE E SICUREZZA. I ns. incaricati non operano per conto di ditte produttrici o distributrici di gas. SO.VE.DO. Bologna S.r.l."

Purtroppo, nel palazzo dei miei genitori molti ci sono cascati(anche i miei)!
Aggeggio per il controllo delle fughe di gas: €150 (Genova)
L'unità nazionale dei consumatori di Milano li ha denunciati e il tribunale non li ha assolti, ma loro continuano a fregare...

A GENOVA SEI STATO FANTASTICO, COME SEMPRE...
AH, IO C'ERO!

Maria

Maria Giunta 17.06.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Ammetto che di economia e di banche non ci capisco una mazza, per cui non mi addentro alla divagazione in atto.
Voglio esprimere sono “una sensazione” soggettiva di come interpreto ciò che mi circonda.

La legge per me non è un valore, è una convenzione.
Essa è sempre fallace e non rappresenta la giustizia e purtroppo non rappresenta “giustizia” neanche chi la “interpreta”. Io sinceramente non credo nelle leggi e non credo nella legalità formalizzata.
Le rispetto o no per mia convenienza COME FANNO TUTTI !!
Questi sono strumenti di una politica sociale necessaria alla convivenza, che nel caso di un sistema democratico, si cerca sempre di favorire “i più” a discapito “dei pochi.”
Quindi si parte da un concetto di ingiustizia di fondo e da esso viene generato il governo, le sue leggi e il sistema economico.
Se poi queste leggi favoriscono un sistema economico antidemocratico, possibile solo in verità in stati “democratici”, non c’è da stupirsi affatto.
Le leggi in sostanza sono un palese esempio del “compromesso democrazia” che non funziona più perché non c’è coesione sociale ed economica in un mondo sempre più globalizzato.
… e poi, tutto ciò che crea l’uomo “è dell’uomo e per l’uomo” e non mi risulta che esista o sia mai esistita una sola persona “assolutamente giusta”.
Non resta quindi che accettare il concetto “di minor male possibile” fino a quando non ci si accorge che quello era invece il male maggiore. Allora scoppia il casino e crolla tutto e si ricomincia un’altra volta !
Ormai la storia ci ha abituati … tutto sta a vedere se siamo vicini al botto oppure no !
A me, sinceramente, sembra già di sentire in ticchettio …

picard lore 17.06.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Bruno Panetta

>Se non la piantate mi apposto nelle localita' che avete indicato il giorno del meeting armato di Kalashnikov e faccio una strage!

Per favore alla fine mi dici che città scegli, cerco di andare da un'altra parte :)))))))

No seri...credo che il discorso sulle aziende che devono "rubare" per sopravvivere sia legato a quello del capitalismo senza soldi (finto)...un esempio potrebbe essere quanto fatto da Gilberto Benetton che ha comprato società autostrade con un prestito di 8 miliardi di euro concessogli dalla banca Intesa. Con quei soldi ha appunto comprato società autostrade e con gli aumenti che ha inserito (pedaggi e autogrill) si sta pagando il prestito. Tutto sommato posso dire che così sono in grado anche io di fare l'industriale!!!

Ciao Bruno...saluti

Simone Silenzi 17.06.05 19:48| 
 |
Rispondi al commento

la maggior parte dei capitali sono nella pubblicità televisiva. al limite inizieranno a fare i cartelloni più grandi. io non l'accendo da un anno. non so neppure se funziona...

Antonio Anfossi 17.06.05 19:42| 
 |
Rispondi al commento


Gli scienziati USA: trucchiamo (un po’) le ricerche
Corriere della Sera 14 giugno 2005, articolo di Adriana Bazzi

Tre universitari americani, specializzati in etica, hanno posto domande sulla correttezza dei loro studi a migliaia di ricercatori. Moltissimi, fra i 3247 che hanno risposto, hanno ammesso di aver truccato i risultati. Almeno un terzo ha dichiarato di non aver rispettato le regole etiche negli studi clinici, o di aver “coperto” colleghi che utilizzavano dati falsi. Un buon 15% ha dichiarato di aver modificato il progetto, la metodologia o i risultati per la pressione degli sponsor commerciali.
Questa inchiesta si è conquistata un lancio in prima pagina del Corriere ed in effetti se lo merita, ma vi è poi a pag. 24 a cura di Massimo Piattelli Palmarini una minimizzazione d’ufficio del fenomeno che viene retrocesso a peccato veniale con argomentazioni fumose e ridicole (da leggere a tutti i costi).
Da leggere anche perché non vi è alcun riferimento ai troppi farmaci sotto accusa dopo aver provocato gravi danni, proprio in America, con il caso clamoroso del ritiro dal commercio del “Vioxx” e del “Lipobay” e della messa sotto accusa del “Prozac”, con una stima di decessi per infarti, ictus, suicidi, di decine di migliaia di persone.
Questi avvenimenti recentissimi, parliamo del settembre scorso, non sono ricordati dal nostro “minimizzatore” M.P.Palmarini, e tanto meno si ricordano le omissioni dei ricercatori, sempre pressati dall’esigenza delle multinazionali di andare presto sul mercato, nel compiere a fondo le indagini sulle eventuali controindicazioni.
L’altro scandalo parallelo e della stessa matrice è quello della FDA (Food and Drug Administration) l’ente, all’apparenza severissimo, che deve certificare la validità scientifica dei farmaci, finito sotto accusa di essere a libro paga dell’industria, e di aver approvato i nuovi farmaci in fretta, con un comportamento ritenuto vergognoso e irresponsabile.
Qualunque persona perbene concluderebbe che qualsiasi etica o rispetto per la vita umana viene sgretolata dagli interessi di chi guarda solo ai profitti, e che la cultura prodotta da questo dominio è cultura di corruzione e di complicità, e quindi bisognerebbe trovare un’altra strada.
Ma la nostra libera stampa minimizza, ritiene questi fatti quasi fisiologici, episodi da correggere, e non ordinaria, ferrea ed implacabile espressione della dittatura dell’economia.
In realtà, non c’è altra via che sottrarre la salute pubblica al dominio dell’industria, portando la ricerca, in particolar modo quella sui farmaci, sotto il controllo dello Stato che deve finanziare adeguatamente le strutture universitarie, per arrivare a farmaci veramente utili, sicuri, sganciati dalla logica del mercato, e soprattutto far sorgere un pool di ottimi ricercatori che ci difendano da quelle molecole, tipo antidepressivi, psicofarmaci, antidolorifici, stimolanti, che ci promettono la felicità e che in realtà ci rendono dipendenti, con gravi danni per il nostro corpo e la nostra psiche.
Immaginate come cambierebbe la situazione in Italia se arrivassimo ad un prontuario farmaceutico testato dai ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità, limitato ai principi ritenuti essenziali, senza doppioni, e se i medici di base, oggi massicciamente a libro paga delle industrie farmaceutiche, fossero autorizzati a prescrivere solo i farmaci del prontuario approvato; se si finanziasse massicciamente la ricerca e le molecole fossero prodotte direttamente in Italia e per il nostro fabbisogno, i risparmi sulla spesa del Servizio Sanitario Nazionale sarebbero enormi, la salute dei cittadini migliorerebbe, e una ricerca di èlite potrebbe avere i finanziamenti adeguati.
Libro dei sogni? No. Basterebbe che la politica tornasse a decidere e non lasciasse come ora tutto il potere (compreso quello di corruzione) alle industrie.
Paolo De Gregorio

paolo de gregorio 17.06.05 19:40| 
 |
Rispondi al commento

giusto antonio tanto la strada per il supermercato è piena di cartelloni della pubblicità cosi belli colorati ogni tre becchi due tette otto paia di cosce e ...bhe fai tu.
:-)

salvo ciulla 17.06.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Volete fare uno sciopero serio? Non accendete la televisione....

Antonio Anfossi 17.06.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Romano.

Vorrei ricordarti una cosa che si chiama capitalismo...nata appunto 300 anni fa.
Ma in concomitanza con un'altra cosa.
diversa.
si chiama prima rivoluzione industriale.
^__^

Niccolò Petrilli 17.06.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

dal pianeta in cui si girava con le carrozze e oggi si arriva sulla luna e tu?da quale pianeta ti hanno portato giù con l'ultima misssione nello spazio?

Francesco Romano 17.06.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

qual'è o qual è?

Francesco Romano 17.06.05 19:34| 
 |
Rispondi al commento

hai nn ai

Francesco Romano 17.06.05 19:32| 
 |
Rispondi al commento

pascucci ai presente matrix?
tu ci sei dentro escine finchè sei in tempo

Francesco Romano 17.06.05 19:31| 
 |
Rispondi al commento


Il mio sogno è quello di vedere un giorno l'UOMO al centro del mondo. Purtroppo, al centro, spesso ci sta il denaro!

Davide Ferrante 17.06.05 19:31| 
 |
Rispondi al commento

ma se prima di 300 anni fa' nn c'era il signoraggio delle banche e l'economia nn era tanto sviluppata mi sai spiegare l'incremento esponenziale degli ultimi 300 anni.
forse il signoraggio fa bene?

Francesco Romano 17.06.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

oggi sei particolarmente agguerrito bravo sei in forma.
continua pura mi piaciono le persone che lottano per le proprie idee.

Francesco Romano 17.06.05 19:27| 
 |
Rispondi al commento

se la crisi la stiamo vivendo andrà peggiorando o continuerà cosi'?

Francesco Romano 17.06.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

le aziende smetteranno di inquinare e disboscare quando smetteremo di comprare

Francesco Romano 17.06.05 19:23| 
 |
Rispondi al commento

vorrei chiederti se riesci a prevedere tra quanto l'immane e dilagante crisi che scaturirà dal signoraggio ci travolgerà?

Francesco Romano 17.06.05 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Se vogliamo cambiare questo cesso di mondo dobbiamo finirla di vederlo come una enorme miniera d'ora da cui estirapre tutto il possibile sin che siamo in tempo.
La Terra e' una CASA ed e' di tutti!
E' un luogo dove le risorse non sono infinite e dove l'umanita' insiste nell'aumentare senza porsi limiti e senza cercare di rendere la vita vivibile per tutti quelli che gia' ci sono!
Che cavolo li fai a fare i figli se poi il loro futuro e' destinato ed essere sempre piu' nero?
Dovremmo seriamente porre dei limiti alle ferite che infliggiamo al nostro pianeta perche' se si ammala lui ne paghiamo anche noi le conseguenze.
E mentre parliamo, le GRANDI AZIENDE disboscano il pianeta togliendoci l'unica fonte di ossigeno che ci garantisce la vita.Quando smetteranno?quando sara' troppo tardi?Come al solito?

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 17.06.05 19:21| 
 |
Rispondi al commento

si ciao

Francesco Romano 17.06.05 19:20| 
 |
Rispondi al commento

cara ernesta va bene la libertà di opinioni, ma nn lo sviamento sistematico martellante di disinformazione che crea un lavaggio del cervello a chi nn ha le basi per capire le stupidaggini propagandate dal neonazista

Francesco Romano 17.06.05 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Come diceva Don Milani, l'unica arma a disposizione dei "poveri" è lo sciopero e il voto, da qualche anno si è aggiunta "l'arma" del boicottaggio, usiamola, anche se è difficile districarsi tra mille sigle/marchi.....e capire quali sono i meno peggio!
Impariamo tutti a trasformarci da consumatori a consum-attori......preferiamo i prodotti locali, biologici che sono più a dimensione umana più facilmente controllabili......è l'economia che deve essere al servizio dell'uomo non viceversa.

Paolo Baldassini 17.06.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

non so, in effetti, se Pascucci sia un neonazista. magari è in buona fede; il problema è dice le stesse cose (false) che dicono i neonazisti. Questo comunque non giustificherebbe una sua censura dal blog, che anch'io penso debba essere aperto a tutte le idee.

La ragione per cui Pascucci viene censurato è che egli spamma in continuazione e con prepotenza inusitata, imponendo con arroganza i suoi post chilometrici, ossessivi, monotematici e ovviamente sempre fuori tema.

Ernesta Rossi 17.06.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

questo è un post dove pascucci si può scatenare.
chi sa quanti te ne hanno già tolti.povero neonazista.
a comunque anca la bancA ROmena è stata nazionalizzata nn solo quella tedesca come vai evangelizzando
e chissa quante altre
cmq il risultato fu una paurosa inflazione
ciao pascucci
tuo neo laureando

Francesco Romano 17.06.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

io dalla lista mi cancello, non e' possibbile rivedere sempre sta lista a discapito dei commenti. Avete creato altri siti apposta, se ci si vuole incontrare in maniera costruttiva e civile non iniziamo a fare casino prima ancora di iniziare. Pure tu Pascucci, ammiro le tue idee e la tua caparbietà ma non puoi fare tutto sto casino, visto anche che in questo post il Grillo parla delle tue tematiche. Mi interessa leggere i commenti e i pensieri delle persone non le stesse cose ripetute all'infinito.

claudio carli 17.06.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

mi piace quando più che dare informazioni, numeri e simili esprimi queste tue considerazioni personali.
beppe, ho due domande per te da parte di un amico poeta:

1) se sono sempre i migliori che se ne vanno, allora chi è tutta questa gente?

2) se la speranza è l'ultima a morire, perchè noi disperati siamo ancora vivi?

ti abbraccio

don

donatello menna 17.06.05 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare evidente che qualcuno a cui da' fastidio che questo blog esista ha assoldato qualche decina di ragazzini imbecilli e li ha incaricati di sputtanare questo blog.

I ragazzini imbecilli naturalmente si prestano al gioco perchè si sà, "a forza di guardare il grande fratello hanno la mer.da nel cervello".

Consiglio allo staff di inserire un limite di lunghezza del post, o di inserire un obbligo di login, o meglio ancora se possibile di inibire l'ip address di quei coglioni che sporcano il blog. Se scrivono da un ip fisso, basta un semplice firewall per levarceli definitivamente dalle palle.

camillo lago 17.06.05 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Cito dal blog: "Alcuni stati vendono le loro leggi al miglior offerente".
Alcuni? Forse alcuni non lo fanno, piuttosto, ma bisognerebbe sapere quali.
La stessa esistenza di "lobby" (nei sistemi parlamentari o meno) è indice di leggi su misura.
Purtroppo la politica credo sia controllo della polis (anche se parlo da ignorante) e quindi anche della gestione degli affari.
Credo che il problema sia questo. Le leggi dovrebbero essere "leggi" in senso generale, principi "erga omnes", quadri di riferimento, gli altri solamente atti amministrativi per i quali non dovrebbero occorrere "leggi" parlamentari ma atti annullabili dal popolo senza bisogno di referendum complicati etc. bensì solamente sfiduciando, nelle apposite adatte sedi, chi presenta disposizioni non condivise (vedasi siti per scorie nucleari etc..), insomma un ritorno ad un controllo popolare che non impatti il livello partitico-politico al più alto livello (quindi con maggiori resistenze ad essere controllati dal basso), ma un livello più diretto sul singolo politico comunale, provinciale, regionale, e così via.
E i rappresentanti comunali ecc. non dovrebbero avere niente a che fare con i partiti.
Cosa importa per spendere i soldi, ad esempio, per una biblioteca che ci si schieri destra-sinistra-centro-centrodestra-centrosinistra-sisistrasinistra etc.. contro gli altri?
Se la comunità avesse un suo budget e lo spendesse male, si manderebbero a casa gli amministratori e gli si facesse rifondare i danni alla cittadinanza di tasca propria! Vorrei vedere dei governanti romani che rifondessero di tasca propria errori legati ad un mancato controllo dell'inflazione o della spesa pubblica, magari decurtandogli tutti gli stipendi e rendite personali a vita! Non si è mai visto e non si vedrà mai. Però sarebbe ragionevole vederlo! In fondo sono "amministratori". O no?
Questo potrebbe essere un sano concetto di federalismo, e non certo lo stravolgimento costituzionale che qualcuno vuole fare, forse per imbrogliare le carte. Bene! ho concluso questo intervento utopistico...

Rosario Vesco 17.06.05 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera!
Volevo solo ricordare di non smettere mai, per avere davvero una visione reale delle cose, di considerare anche tutta l'onestà ed il bene che nel sottosuolo dell'informazione agiscono per la crescita di tutti.
Anche il terrorismo psicologico delle cattive (anche se reali) notizie è uno strumento di propagazione di questo "sistema" di cose, perchè chi si sente minacciato tende maggiormente a cercare risorse che lo facciano sentir tutelato, anche a costo di sopraffazioni.
Non dimentichiamocene, quando osserviamo i mali del mondo:

"Fa più rumore UN albero che cade, che una foresta che cresce".

Saluti,
Claudio '78

Claudio Girometti 17.06.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Scusate

State uccidendo il blog

si intervenga o è la fine


Mark Brio 17.06.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

"che senso ha possedere più case di quante se ne riesca ad abitare, che senso ha avere più auto di quante se ne riescano a guidare, sempre un culo hai e lo puoi mettere solo su una macchina alla volta, che senso ha avere più soldi di quanti se ne possano mai spendere in una vita, solo per il gusto di ridurre alla fame chi ti sta a fianco? "


complimenti...troppo giusto!

Gabriele Monti 17.06.05 19:02| 
 |
Rispondi al commento

********** QUESTIONE LISTA NOMI **********
********** DAI STAFF!! SVEGLIA! **********

E' da n messaggi che la lista e' opera di qualche gollum che o ha avuto fortuna oppure ha ragionato con intelligenza sui meccanismi di censura e auto-censura di un blog come questo.

Chi doveva ha gia' avvisato piu' volte rispetto al trasferimento di questa lista su un indirizzo web

http://www.geocities.com/whatthehellsgoinon/incontro_milano.htm

che e' attivo e reale (ho verificato).

Dicendo a gollum di smettere vi garantite che la cosa continui, almeno fino a quando ai censori del sito non si accendera' la lampadina e inizieranno a tagliare.

Lo posto per l'ultima volta prima di diventare a mia volta uno spammer. Se i messaggi non spariscono lo staff e' morto o connivente.

Ciao. Franci

Francesco Angiolieri 17.06.05 19:01| 
 |
Rispondi al commento

complimenti...troppo giusto!!

Gabriele Monti 17.06.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Ops..
scusate per la dislessia del mio precedente post, spero sia ugualmente comprensibile il messaggio! :o)

Claudio '78

Claudio Girometti 17.06.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

suggerirei almeno di cancellare dalla spam-list anche batman e Rocco Siffredi...

certo che siete (detto affettuosamente) parecchio babbei...

Ernesta Rossi 17.06.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Perchè, cosa possiamo dire di chi dovrebbe far rispettare le leggi ed invecie le sfrutta per SPREMERE SOLDI ai soliti automobilisti??????

Il comune di Milano FA' CASSA e sana i suoi bilanci accanendosi contro gli automobilisti a cui è fin troppo facile acchiappare un bel po' di soldi.
Prima ti mettono in condizioni di essere obbligato a violare la legge, vedi per le soste, dato che non ci sono parcheggi o quando ci sono ti spennano, e poi ti vengono a bastonare così il comune fa' cassa.

C'era un articolo ieri 15.6.2005 su corriere milano nel quale pare che La Russa affermasse proprio questo (ndr), accusando di comune di approfittarne appositamente.


da Repubblica - 6 luglio 2004
http://www.dsmilano.it/html/Pressroom/2004/07/rep4_0706_an-attacca-il-sindaco.htm
«Basta punire le auto».
È di An l´ultima crociata contro i vigili troppo severi nei confronti degli automobilisti indisciplinati.
Una dichiarazione di guerra lanciata dal oordinatore nazionale, Ignazio La Russa, che ha fatto irruzione in consiglio comunale:
«Il sindaco deve dirci se condivide il pensiero di Goggi.
Finora le multe sono servite solo a far cassa e non a risolvere i problemi del traffico».

Devo dire che La russa non è proprio il mio ideale di politico, ma in questo caso devo dire che ha visto giusto.

camillo lago 17.06.05 18:53| 
 |
Rispondi al commento

********** QUESTIONE LISTA NOMI **********

E' da n messaggi che la lista e' opera di qualche gollum che o ha avuto fortuna oppure ha ragionato con intelligenza sui meccanismi di censura e auto-censura di un blog come questo.

Chi doveva ha gia' avvisato piu' volte rispetto al trasferimento di questa lista su un indirizzo web

http://www.geocities.com/whatthehellsgoinon/incontro_milano.htm

che e' attivo e reale (ho verificato).

Dicendo a gollum di smettere vi garantite che la cosa continui, almeno fino a quando ai censori del sito non si accendera' la lampadina e inizieranno a tagliare.

Ciao. Franci

Francesco Angiolieri 17.06.05 18:52| 
 |
Rispondi al commento


chiederei a chi sta (giustamente) rimuovendo i messaggi del (neonazista) Pascucci di rimuovere anche la spam-list.

Ernesta Rossi 17.06.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

scusate vedo tante liste per l'incontro dei bloggers ma da nessuna parte c'è scritto quando e dove è l'incontro

Fatemi sapere per Bari

Erica Toscano 17.06.05 18:47|