Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Sarà meraviglioso...

  • 414


dottori.jpg

Il marketing si sta impadronendo di tutti gli ambiti della nostra vita: dall'industria al commercio, dalla scuola alla politica, e adesso anche la sanità.

Un esempio che trovo esplicativo è un editoriale scritto da Francesco Berti Riboli, Ammnistratore Delegato della casa di cura Villa Montallegro S.p.A. di Genova, per la loro newsletter, dal titolo "Sarà meraviglioso...", di cui pubblico uno stralcio:

"Sarà meraviglioso … e adesso va alla grande così! Continua il nostro appuntamento che ci permette di raccogliere un po’ le idee a fine anno...

...Si inizia subito a gennaio, il giovedì 15 a Villa Spinola con un appuntamento - “What’s new in … breast” - per promuovere in maniera combinata “Più Donna” e il link con Partners International, con la formula vincente già sperimentata per gli “Aperitivi Radiologici”: 4 relazioni sulla mammella tenute via web da specialisti del Massachussets General Hospital...

..."Più Donna” viene inaugurata ufficialmente il giorno 14 febbraio(una data non scelta a caso), con una giornata “a porte aperte”, dedicata alle nostre Clienti...

...Nel mese di maggio, insieme a TMA, abbiamo organizzato due “Aperitivi Radiologici” dedicati a temi di approfondimento neurologico e ortopedico (la sclerosi multipla e le lesioni della spalla)...

Il marchio “What’s new in … “ viene ancora una volta sfruttato in occasione dell’inaugurazione di una nuova iniziativa che ci vede protagonisti, questa volta “in trasferta”; per venire incontro alle esigenze dei nostri Clienti provenienti dal Ponente Ligure... abbiamo pensato di strutturarci in un Montallegropoint, una sorta di ufficio consolare per le nostre attività su Pazienti che vivono nei territori delle Asl 1 e 2 liguri. L’esperimento sembra soddisfacente...

...E ancora vogliamo raccontarVi del nostro contributo al “Festival della Scienza”, giunto ormai alla seconda edizione, che ha concentrato a Genova... alcuni fra i più noti scienziati al mondo; noi abbiamo voluto partecipare insieme all’Acquario di Genova (e all’Associazione degli Amici dell’Acquario) organizzando un evento che (a metà strada tra lo sportivo e lo scientifico) ha richiamato un
gran numero di spettatori proprio nella giornata inaugurale della manifestazione. “Il giro del mondo in apnea”...

...Lo sport, l’attività fisica rimane sempre una delle nostre passioni e riteniamo possa anche diventare fonte di business già dal prossimo 2005..."

Verrebbe quasi voglia di farsi ricoverare per un happy hour ginecologico o un digestivo gastro-addominale.

30 Giu 2005, 17:02 | Scrivi | Commenti (414) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 414


Commenti

 


Più che i capelli, Crescina fa nascere i soldi nei portafogli di alcune persone!

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 28.09.15 15:43| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA NOSTRA VILLA ADA GREENS WWF

PETIZIONE

AIUTATECI A SALVARE VILLA ADA

Chiediamo al On. Francesco Rutelli Ministro dei Beni Culturali e all’On. Walter Veltroni, Sindaco di Roma, di mantenere l’integrità dello splendido comprensorio di Villa Ada.
Tutelato dalle speculazioni che lo minacciavano, attraverso l’apposizione dei vincoli ambientali e storici e acquisito al patrimonio pubblico di Roma per l’azione di anni e anni di associazioni e di tanti cittadini, è arrivato fino ad oggi senza essere stato compromesso da interventi invasivi ed impropri e chiediamo venga preservato nella sua bellezza per le future generazioni. Per questo ci appelliamo!
Perché vengano rispettati i vincoli ambientali e storico-culturali apposti sulla Villa!
Nuove costruzioni, aumenti di migliaia di metri cubi ex novo per la realizzazione di cafeterie, ristoranti, una sala polivalente per conferenze, proiezioni e spettacoli, un “centro di cultura ludica” destinato anche ad aste pubbliche, attività commerciali per la vendita di gadget e pubblicazioni relative al Museo europeo del Gioco e del Giocattolo (MeGG), un parcheggio per centinaia di macchine ed il passaggio continuo di navette per i visitatori rischiano di compromettere per sempre un grande complesso storico ambientale patrimonio unico della Capitale. Villa Ada non merita tutto questo!
Perciò WWF, ITALIA NOSTRA e VILLA ADA GREENS insieme ai seguenti cittadini chiedono all’On. Francesco Rutelli, Ministro dei Beni Culturali, di non permettere questo intervento, culturalmente ed ambientalmente insostenibile.
Al Sindaco, infine, si chiede di fermare l’iter procedurale del progetto e di ripensare all’ubicazione del MeGG in altra sede più idonea.

Maria Pia Pettograsso (premsarita) Commentatore certificato 15.09.07 18:26| 
 |
Rispondi al commento

cioca

Vladimiro Zanotelli Commentatore certificato 23.01.07 20:57| 
 |
Rispondi al commento

una dimostrazione del paese in cui viviamo:

http://www.cercounbimbo.net/forum/index.php?showtopic=10267

Federico Marcuzzo 02.02.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento

voglio dire una cosa forte e chiara,oggi i medici sono obbligati a conseguire un certo numero di crediti e.c.m.l'anno causa:aggiornamento. questi crediti vengono assegnati mediante la partecipazione a congressi, seminari ,organizzati dalle cause farmaceutiche che come ci informava la pubblicita in tv contribuisce al 97% delle nuove acquisizioni nella ricerca scientifica.non esiste un lieeeve conflitto di interessi, se io medico prima volevo evitare di sorbirmi magnifiche conclusioni sull uso combinato di 12 antibiotici pe l'eradicazione dell helycobacter pilory oggi e lo stato che me lo obbliga.... e concludo con la felice battuta di un medico che a quel convegno sull"batterio incriminato"(io ci sono andato)disse:ma io me lo tengo l'helicobacter

gennaro catone 19.01.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
la Sanità in Italia è scadente ( e lo è, inutile negarlo) perchè la meritocrazia non esiste. E' necessario, oltre che più comodo perchè ti evita di sprecare tempo nello studio, procurarsi una buona raccomandazione per accedere alle Facoltà di Medicina, poi un'altra più potente per entrare nelle Scuole di Specializzazione, poi un'altra ancora più potente per procurarsi un posto di lavoro e infine una ultrapotente per diventare primario o professore universitario. Così, mentre si realizza una sorta di "selezione innaturale" il livello professionale progressivamente si abbassa...

Tiziano Rizzo 14.01.06 23:22| 
 |
Rispondi al commento

La sanità è un enorme mercato e non da adesso.
Farmaci, attrezzature, strumenti, apparecchi medicali, presidi ortesici, esami di laboratorio...ecc ecc ecc Hanno in Italia un costo esorbitante anche quando si tratta di articoli che normalmente costerebbero pochissimo. Il ricarico per chi commercia questi articoli è immenso e il modo di commercializzarli è semplice: fare in modo che tutti possano avere una fetta della torta. Il che spiega perchè in Italia si stia diffondendo un antibiotico potentissimo come lo Zyvoxid dato che prescrizioni "pilotate" hanno portato irresponsabilmente alla selezione di germi patogeni resistentissimi, mentre in altri paesi europei più "seri" si usi ancora la penicillina...

Tiziano Rizzo 14.01.06 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ( 11-12-05 ) ho ascoltato alla radio la notizia che, il ministro della sanità a ratificato un accordo con la federfarmaci, il quale accordo prevede che i famosi farmaci da banco continueranno ad essere venduti solo in farmacia, in cambio di uno sconto praticato agli acquirenti.
Una delle motivazioni di questa scelta, forse la principale è quella di lasciare questa facoltà al FARMACISTA, in quanto persona qualificata, stiamo parlando di aspirine antidolorifici ecc.
Io mi domando, non era forse meglio concedere alla grande distribuzione la vendita di tali farmaci, creando così una reale concorrenza tale da effettivamente tendere alla riduzione del costo del prodotto, invece di accettare uno sconto del quale non si sà con quale criterio e valore concesso di fatto da un monopolista?

Maurizio Lugini 12.12.05 18:15| 
 |
Rispondi al commento

non so se è la sede adatta per questa domanda.
Ho sentito in uno spettacolo del Dr. grillo, che in tutto il mondo tranne che in Italia si è diffusa una richiesta da parte dei direttori delle più importanti riviste di medicina di non devolvere più soldi per la ricerca, visto che essa è gestita in maniera non più leggittima dalle case farmaceutiche. sono un medico e vorrei saperne di più. vorrei maggiori dettagli su questo comunicato, o un sito dove informarmi. Vi ringrazio.

francesco givigliano 05.12.05 12:09| 
 |
Rispondi al commento

pochi gg fa mi è giunta all'orecchio questa notizia: poichè la maggior parte dei residenti nel sud Italia per le cure mediche scelgono di andare a curarsi al nord il ns caro ministro della sanità ha deciso che chi ad es è residente a napoli e decide di andare a curarsi nell'ospedale di bologna a meno che non sia in fin di vita o debba fare cure oncologiche non sarà più a carico de ssn ma dovrà pagarla di tasca propria!!! questo è stato trionfalmente annunciato che è solo per tutelare la sanità del sud! ma forse il ns ministro della salute non ha pensato che anzichè ghettizzare la sanità del meridione forse era meglio sovvenzionarla? questo è solo il primo dei tanti effetti che darà la devolution...meditate

serena silvi 02.12.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Luci soffuse, tavoli e comodi divanetti nella «sala da the» che il Cardarelli è pronto a inaugurare. È il volto umano e al tempo stesso culturale che la più grande azienda ospedaliera di tutto il Sud Italia ha mostrato organizzando con attenzione l’iniziativa curata in ogni dettaglio. A che serve una sala da the in ospedale? Sarà un punto di incontro e di relax realizzato in quella che Enrico Iovino, il manager dell’azienda ospedaliera, considera giustamente un’oasi all’interno dell’ospedale in cui sarà possibile dedicarsi ai piaceri del nostro tempo: musica, arte, letture accompagnate da piccole gioie del gusto. Uno spazio «libero» che sarà riempito da chi decide di trascorrere pochi minuti o un intero pomeriggio in quella sala da solo o con amici per parlare con gli altri in tranquillità. Un mondo nuovo all’interno di un luogo di cura che il sindaco Rosa Russo Iervolino scoprirà giovedì pomeriggio, sorseggiando a sua volta serenamente un the con il manager Iovino e con tanti medici come il professor Fulvio Calise. Nel locale, inoltre, sarà possibile ammirare le sculture di Lello Esposito e ascoltare il quartetto jazz di Lorenzo Hengeller. È un segno di cambiamento positivo per Napoli e per questa grande struttura sanitaria: entrambe cercano di crescere al passo con i tempi. b.b.

Non ci sono commenti che possano giudicare quanto stia succedento in Campania riguardo la sanità pubblica. I poveri pazienti giacciono su barelle quali letti improvvisati nei corridoi, ma evidentemente la civiltà di un popolo si misura dal fatto che nell'ospedale si beve il tè alle 17,00.

Giovanni Turco 29.11.05 22:01| 
 |
Rispondi al commento

(da IL MATTINO di NAPOLI del 28 novembre 2005)


Luci soffuse, tavoli e comodi divanetti nella «sala da the» che il Cardarelli è pronto a inaugurare. È il volto umano e al tempo stesso culturale che la più grande azienda ospedaliera di tutto il Sud Italia ha mostrato organizzando con attenzione l’iniziativa curata in ogni dettaglio. A che serve una sala da the in ospedale? Sarà un punto di incontro e di relax realizzato in quella che Enrico Iovino, il manager dell’azienda ospedaliera, considera giustamente un’oasi all’interno dell’ospedale in cui sarà possibile dedicarsi ai piaceri del nostro tempo: musica, arte, letture accompagnate da piccole gioie del gusto. Uno spazio «libero» che sarà riempito da chi decide di trascorrere pochi minuti o un intero pomeriggio in quella sala da solo o con amici per parlare con gli altri in tranquillità. Un mondo nuovo all’interno di un luogo di cura che il sindaco Rosa Russo Iervolino scoprirà giovedì pomeriggio, sorseggiando a sua volta serenamente un the con il manager Iovino e con tanti medici come il professor Fulvio Calise. Nel locale, inoltre, sarà possibile ammirare le sculture di Lello Esposito e ascoltare il quartetto jazz di Lorenzo Hengeller. È un segno di cambiamento positivo per Napoli e per questa grande struttura sanitaria: entrambe cercano di crescere al passo con i tempi. (b.b.)

Non credo ci siano commenti che possano giudicare quanto sta succedendo in ambito sanitario. Intanto che si sorseggia il tè alle 17,00 i poveri pazienti continuano a giacere su barelle, letti improvvisati di reparti insufficienti. Ma il tè c'è e questo basta ed avanza.


Giovanni Turco 29.11.05 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ti do del tu anche se non ci conosciamo personalmente.
Sarò breve: hai perfettamente ragione quando affermi che la salute è sopportare gli inevitabili acciacchi che la vita ti impone. Sarà la mia professione o l'amicizia profonda con una persona malata ormai da 30 anni di sclerosi multipla che mi sento di affermare che la gente a volte dovrebbe pensare meno ai propri raffreddori e "andare incontro" ai veri malati.
Ti voglio regalare una poesia, ovviamente non mia ma dell'amico che ti dicevo.
Spero tu possa considerarla la testimonianza di come un vero malato sia nella condizione, è vero, di non poter alzare nemmeno un bicchiere ma sia però capace di emozionare con una poesia.

Handicappato

Handicappato sei un microcosmo livido di una società involuta
sei un lastricato di porfido additato a tutti coloro che ancora stanno bene.
Handicappato tu sei urlo che lieve prorrompe da un petto cresciuto troppo greve.
E ancora, un tramonto sul "Rosa"
goduto scendendo rapido il Cervino.
Handicappato tu sei un uomo
che non volevi crescere santo
pur assurto che fosti agli occhi di coloro
che già così non ti avrebbero voluto.

G.M.

Ciao Marco

Marco Paoli 26.11.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di salute vorrei sapere cosa ne pensi del fatto che se io apro un negozio per avere il nulla osta da parte della usll devo avere il negozio tirato a lucido,tutto a norma,mentre se vai in qualsiasi ospedale l'igiene fa schifo il pronto soccorso è peggio di un letamaio e i bagni sono peggio di quelli delle stazioni ciao e grazie per quello che cerchi di fare per noi poveri imbecilli che al bar parliamo da eroi e poi nella vita reale ci accontentiamo di tutto e tutti zitti zitti

coaro stefano 14.11.05 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, siccome informi tutti su tutto vorrei che guardassi anche questo. Probabilmente ne sei già a conoscenza come magari migliaia di altre persone però io l'ho scoperto poco fa.
Molta gente spende centinaia se non migliaia di soldi per il dentista. Presso l"Azienda Ospedaliera di Vimercate", che è quella che conosco, (http://www.aovimercate.org/odontoiatria/)
le cose sono un pò diverse....ma proprio leggermente!!!!
Ex: dal dentista in cui vado una visita di controllo costa intorno alle 50 euro, un otturazione 250 euro (in media fra i vari dentisti i prezzi per le otturazioni variano tra 200-300 euro), una pulizia dentale intorno alle 60-80 euro!Mia madre è appena andata a fare un controllo presso questa struttura pubblica;il preventivo comprensivo di 2 otturazioni ed una pulizia dentale che cifre potrebbe raggiungere? Facile....69 euro!!!!!!
ciao

Andrea da Milano 11.11.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Volevo spezzare una lancia a favore della prevenzione, mio padre ha fatto il test del PSA è de risultato positivo, ha fatto ulteriori controlli, autopsia ecc.. Gli è stato scoperto un grave tumore alla prostata che lo avrebbe fatto fuori in 2-3 mesi è a distanza di poco più di un anno è qui con me guarito e va addiritura in piscina. Grillo quando parli di prevenzione vacci davvero molto molto piano.

Antonino Barilla' 11.11.05 10:05| 
 |
Rispondi al commento

lavoro in ospedale da 20 anni (anestesista) a milano. Con le aziende ospedaliere c'è da impazzire. Siamo circondati da consulenti di ogni tipo (strapagati) per insegnarci come essere produttivi e protocollarci ed ottimizzarci il lavoro. Risultato non c'è più tempo a sufficienza per occuparci dei malati, perchè dobbiamo compilare quintali di carte sfornate dai manager, dobbiamo fare riunioni di ogni tipo, dobbiamo studiare centinaia di protocolli per sapere cosa dobbiamo (non cosa possiamo) fare in ogni caso. Ci scelgono i farmaci, i presidi, gli strumentari. Ci dicono come e quando usare ogni cosa(farmaci, emoderivati,ventilatori ecc.)Abbiamo primari scelti dal Presidente dell'Azienda (un politico)a rinnovo quinquennale: se non fai quello che vuole l'azienda vai a casa dopo 5 anni (nessun potere contrattuale o di rivendicazione della professionalità medica). A seconda dei bilanci aziendali vengono prese decisioni come quali pazienti operare (quelli con DRG più favorevole, gli altri aspetteranno in base all'andamento del bilancio), quante sale operatorie fare (abbiamo speso troppo quindi meno sale operatorie per 3 mesi, poi sic! ci siamo sbagliati, abbiamo guadagnato troppo poco, allora aperte più sale operatorie possibili, soppresse le ferie per 3 mesi e cosucce simili). Non si assumono più infermieri, ma si usano le cooperative, che forniscono infermieri al bisogno (tutti stranieri, non capiscono l'italiano) che cambiano reparto a seconda dei bisogni e non sanno dove mettere le mani. Qui a Milano fiorisce la sanità privata (Berlusconi, Ligresti). Una volta al mese in regione si riuniscono i presidenti delle aziende ospedaliere e delle strutture private e si mettono d'accordo su cosine tipo allunghiamo le liste di attesa nell'ospedale vicino cosi' la clinica privata di fianco acchiappa più pazienti (es. riduciamo il personale degli sportelli di prenotazione, 4 ore di attesa per prenotare la prestazione). Parliamone per favore! La salute è un diritto sempre per tutti

elena borsotti 30.10.05 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ascolto il TG4 alla sera per farmi 4 risate, ovviamente quando Fede parla di politica, perché altrimenti è noioso. Questa sera al telefono era presente il nostro dipendente Storace, il ministro della Sanità il quale ha espresso un concetto che mi ha lasciato di gesso e che vorrei sottoporre a te, che ne capisci sicuramente più di me, visto che sei un comico. Storace ha detto: siccome le liste di attesa per un esame specialistico sono lunghe, non è che aprendo nuovi ospedali si riducono le liste di attesa; è il meccanismo della domanda offerta che determina la fila. Se l’offerta aumenta la domanda pure ! Ora, io sono un Bocconiano prossimo alla laurea, forse mi sono perso qualcosa o forse mi viene il dubbio che il mio percorso di studi non sia stato proficuo, forse avrei dovuto nascere qualche anno dopo per poter sfruttare la riforma Moratti ! Mi aiuti tu a comprendere per favore ???

Marco - Pc

Marco Groppi 25.10.05 20:35| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, vorrei raccontarti uno dei motivi per cui i nostri soldi destinati alla sanità vengono buttati nel c....
un mio amico è tecnico di radiologia in un ospedale del sud, dopo 10 anni di lavoro a bologna ha deciso di tornare nella sua terra...
la situazione che ha trovato è la seguente: esempio quotidiano, il paziente arriva al pronto soccorso con un dito fratturato, il medico, non lo visita con perizia, ma seduto su una poltrona a tre metri di distanza,gli chiede cosa gli fa male; "il dito", "benissimo", allora gli fa fare gli esami radiologici non della mano, ma della mano, del braccio e pure della spalla, aggiungendoci anche una TAC (500 euro + straordinari da pagare al tecnico) e già che ci siamo anche gli esami del sangue...e questo per fare un esempio in ortopedia....se poi agginugiamo i tanti pazienti che non hanno NULLA, ma si presentano al pronto soccorso per farsi le analisi GRATIS, abbiamo fatto tombola....moltiplica questa prassi per tutti gli interventi quotidiani fatti in tanti ospedali, sai quanto ci costa, grazie all'ignoranza e all' incompetenza di alcuni medici e alla stupidità e furbizia della gente?
e quarant'anni fa, quando non c'era possibilità di effettuare tutti questi esami, ma c'erano medici che sapevano fare il loro mestiere, non uscivano dagli ospedali mica tutti storpi o moribondi!
chiaramente non mi permetto di accusare l'intera categoria dei medici o di generalizzare, la mia è solo una denuncia di una situazione purtroppo diffusa....
avessero studiato a suo tempo, invece molti hanno comprato laurea e concorso e adesso ce li ritroviamo nei tanti ospedali....
saluti e continua così!

nicola colangelo 25.10.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, vorrei raccontarti uno dei motivi per cui i nostri soldi destinati alla sanità vengono buttati nel c....
un mio amico è tecnico di radiologia in un ospedale del sud, dopo 10 anni di lavoro a bologna ha deciso di tornare nella sua terra...
la situazione che ha trovato è la seguente: esempio quotidiano, il paziente arriva al pronto soccorso con un dito fratturato, il medico, non lo visita con perizia, ma seduto su una poltrona a tre metri di distanza,gli chiede cosa gli fa male; "il dito", "benissimo", allora gli fa fare gli esami radiologici non della mano, ma della mano, del braccio e pure della spalla, aggiungendoci anche una TAC (500 euro + straordinari da pagare al tecnico) e già che ci siamo anche gli esami del sangue...e questo per fare un esempio in ortopedia....se poi agginugiamo i tanti pazienti che non hanno NULLA, ma si presentano al pronto soccorso per farsi le analisi GRATIS, abbiamo fatto tombola....moltiplica questa prassi per tutti gli interventi quotidiani fatti in tanti ospedali, sai quanto ci costa, grazie all'ignoranza e all' incompetenza di alcuni medici e alla stupidità e furbizia della gente?
e quarant'anni fa, quando non c'era possibilità di effettuare tutti questi esami, ma c'erano medici che sapevano fare il loro mestiere, non uscivano dagli ospedali mica tutti storpi o moribondi!
chiaramente non mi permetto di accusare l'intera categoria dei medici o di generalizzare, la mia è solo una denuncia di una situazione purtroppo diffusa....
avessero studiato a suo tempo, invece molti hanno comprato laurea e concorso e adesso ce li ritroviamo nei tanti ospedali....
saluti e continua così!

nicola colangelo 25.10.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, vorrei raccontarti uno dei motivi per cui i nostri soldi destinati alla sanità vengono buttati nel c....
un mio amico è tecnico di radiologia in un ospedale del sud, dopo 10 anni di lavoro a bologna ha deciso di tornare nella sua terra...
la situazione che ha trovato è la seguente: esempio quotidiano, il paziente arriva al pronto soccorso con un dito fratturato, il medico, non lo visita con perizia, ma seduto su una poltrona a tre metri di distanza,gli chiede cosa gli fa male; "il dito", "benissimo", allora gli fa fare gli esami radiologici non della mano, ma della mano, del braccio e pure della spalla, aggiungendoci anche una TAC (500 euro + straordinari da pagare al tecnico) e già che ci siamo anche gli esami del sangue...e questo per fare un esempio in ortopedia....se poi agginugiamo i tanti pazienti che non hanno NULLA, ma si presentano al pronto soccorso per farsi le analisi GRATIS, abbiamo fatto tombola....moltiplica questa prassi per tutti gli interventi quotidiani fatti in tanti ospedali, sai quanto ci costa, grazie all'ignoranza e all' incompetenza di alcuni medici e alla stupidità e furbizia della gente?
e quarant'anni fa, quando non c'era possibilità di effettuare tutti questi esami, ma c'erano medici che sapevano fare il loro mestiere, non uscivano dagli ospedali mica tutti storpi o moribondi!
chiaramente non mi permetto di accusare l'intera categoria dei medici o di generalizzare, la mia è solo una denuncia di una situazione purtroppo diffusa....
avessero studiato a suo tempo, invece molti hanno comprato laurea e concorso e adesso ce li ritroviamo nei tanti ospedali....
saluti e continua così!

nicola colangelo 25.10.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Io sono persona semplice,ma vedo e vivo la vita di mia moglie(medico chirurgo)la quale ogni anno accumula circa 500 ore di esubero lavorativo in una azienda ospedaliera.Mi pare che le sia stato liquidato con 1040,00 euro.Questo per evidenziare che nella sanita' italiana ci sono ancora medici di coscienza missionaria...Beppe ti invio un GRAZIE per la tua MISSIONE !

coriolano masieri 21.10.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Io sono persona semplice,ma vedo e vivo la vita di mia moglie(medico chirurgo)la quale ogni anno accumula circa 500 ore di esubero lavorativo in una azienda ospedaliera.Mi pare che le sia stato liquidato con 1040,00 euro.Questo per evidenziare che nella sanita' italiana ci sono ancora medici di coscienza missionaria...Beppe ti invio un GRAZIE per la tua MISSIONE !

coriolano masieri 21.10.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Parlando di salute.. ormai esiste la medicina ufficiale quella fatta dagli "specialisti" che viaggiano a suon di 150 euro a visita(senza ricevuta)... Spesso per trovare soluzione ai nostri problemi siamo costetti a cercare informazioni su internet, dove per fortuna siamo tutti liberi di pubblicare la nostra esperienza... allora la nostra malattia rara (cosi viene definita) diventa un problema risolvibile, e si scopre di non essere soli e di aver speso solo un capitale tra uno specialista e l'altro tra pareri discordanti e tanta confusione... Una mia carissima amica ha sofferto per 2 anni di candide recidivanti e prurito vulvare, tra cure inefficaci e diagnosi impossibili... poi grazie ad una ricerca su internet ha scoperto che soffriva di vulvodinia, e che c'era una soluzione alla sua sofferenza. Niente più visite costosissime dal ginecologo. Finalmente, dopo 6 mesi di impegno costante e di tenacia ha risolto il suo problema. Forse qualche medico che fa il suo lavoro con passione esiste ancora e non si limita ad elergire medicine, ma piuttosto attenzione alla persona! La mia amica ha deciso di mettere su un sito informativo sulla vulvodinia. Il sito non è ancora completo, ma ci sono informazioni molto utili. C'è un forum di discussione sull'argomento a cui tutti possono partecipare. Chi fosse interessato può farci un salto...

http://www.vulvodinia.it

Andrea Pergoli 16.10.05 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Parlando di salute.. ormai esiste la medicina ufficiale quella fatta dagli "specialisti" che viaggiano a suon di 150 euro a visita(senza ricevuta)... Spesso per trovare soluzione ai nostri problemi siamo costetti a cercare informazioni su internet, dove per fortuna siamo tutti liberi di pubblicare la nostra esperienza... allora la nostra malattia rara (cosi viene definita) diventa un problema risolvibile, e si scopre di non essere soli e di aver speso solo un capitale tra uno specialista e l'altro tra pareri discordanti e tanta confusione... Una mia carissima amica ha sofferto per 2 anni di candide recidivanti e prurito vulvare, tra cure inefficaci e diagnosi impossibili... poi grazie ad una ricerca su internet ha scoperto che soffriva di vulvodinia, e che c'era una soluzione alla sua sofferenza. Niente più visite costosissime dal ginecologo. Finalmente, dopo 6 mesi di impegno costante e di tenacia ha risolto il suo problema. Forse qualche medico che fa il suo lavoro con passione esiste ancora e non si limita ad elergire medicine, ma piuttosto attenzione alla persona! La mia amica ha deciso di mettere su un sito informativo sulla vulvodinia. Il sito non è ancora completo, ma ci sono informazioni molto utili. C'è un forum di discussione sull'argomento a cui tutti possono partecipare. Chi fosse interessato può farci un salto...

www.vulvodinia.it

Andrea Pergoli 16.10.05 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

andate a leggere l'articolo:
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO
nella sezione NEWS DEL FUTURO sul sito:

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

Saluti da Gaspare

gaspare petralia 12.10.05 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LETTERA AL PRESIDENTE MARRAZZO

Egregio Presidente Marrazzo,

di solito sono i genitori che si battono per i diritti negati ai propri figli, questa volta invece è il contrario.

A mia madre l'11 febbraio di quest'anno è stato diagnosticato un microcitoma polmonare all'Ospedale Forlanini di Roma. Solo in data 8 maggio 2005, grazie a noi figli che ci siamo informati ed abbiamo saputo che lo Stato assiste i malati oncologici, è stata presentata la domanda di riconoscimento dello stato di invalidità e di handicap all'Ufficio Invalidi Civili della ASL di Velletri (Comune in provincia di Roma, nel quale mia madre risiede).

Come Lei, Egregio Presidente, sa meglio di me la commissione medico-legale della ASL deve fissare la data della visita entro 3 mesi dalla data di presentazione della domanda e l'intero procedimento relativo al riconoscimento dell'invalidità deve concludersi entro un massimo di 9 mesi dalla domanda stessa.

Ad oggi, 12 ottobre 2005, nonostante una lettera di diffida inoltrata sempre alla ASL competente qualche settimana fa, nessuna convocazione di visita medico-legale è arrivata a mia madre.

Quando abbiamo appreso la notizia in famiglia è stata dura MA NON CI SIAMO DATI PER VINTI e subito mia madre si è sottoposta al trattamento terapeutico, a cicli di chemioterapia e radioterapia, ma in aggiunta a questo (che le assicuro non è poco) sono nate particolari esigenze di natura economica che assicurano a mia madre di continuare a vivere dignitosamente, ma che purtroppo gravano sulla nostra famiglia.

La ASL di Velletri ha l'obbligo di fornire un'adeguata assistenza e soprattutto di rispettare i tempi stabiliti per legge (tra l'altro parliamo di una ASL di un medio piccolo comune!) perchè il microcitoma polmonare, oltre ad essere una delle più rilevanti questioni di ordine sociale, è una malattia è aggressiva e subdola MA SOPRATTUTTO NON ASPETTA.

Cordiali saluti.

Barbara Pacetti Bustini

BARBARA PACETTI BUSTINI 12.10.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Fiorenzo io non posso aiutarti ma comunque avete tu e tua moglie la mia più grande stima poichè ho degli amici di famiglia con lo stesso problema. Ti posso solo dire di non mollare mai e avere tanta fede. In bocca a lupo
Ciao e Buona Notte

Antonio Del Vecchio 11.10.05 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho una figlia di 16 anni alla quale in febbraio è stata diagnosticata la sclerosi multipla. Curata per 3 mesi con Betaferon 1b, con inutile copertura del 40%, 5 crisi recidive in 8 mesi, ora si deve passare alla chemio mensile con immunosoppressore mitoxantrone.
Nel frattempo, penosi tentativi con l'omeopatia + supporto psicologico + abbozzi di diete integrative.
E' un massacro, veloce e cattivo: per ignoranza o paura o precipitazione, ci stiamo rassegnando ogni giorno un po' di più.
Niente da dire sull'apparente umanità dei medici ospedalieri che ci assistono, ma cosa possiamo fare di più e meglio?
Qualcuno sa dirci qualcosa di vissuto, di utile, di diverso..senza sfiorare implicazioni etiche o troppo intelligenti?
C'è qualcuno dall'altra parte?

Fiorenzo Nigrotti 11.10.05 00:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

APERITIVI RADIOLOGICI??????????
chissà cosa organizzeranno per il dessert!?!?

ma a questa gente le idee vengono dopo il 7 o l'8 caffè corretto?

Sara Pierattini 09.10.05 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti mi chiamo Nicola e l'ho pensata come marco 5 anni fa. Vivo all'estero e mi trovo benissimo ma cio' non significa che ho dimenticato il mio paese. Scrivo questo commento per esporvi un mio punto di vista: il problema non e' in italia e' ovunque! non bastera' scriverci belle cose retoriche sul web per salvarci.Ho una teoria (e non solo io spero)
: il potere nel mondo non e' nelle mani dei mercanti di armi ma in quelle delle grandi corporazioni farmaceutiche.
Io proporrei come inizio, come prima azione, quella di boicottare le case farmaceutiche.
il modo e' semplicissimo basterebbe smetterla di prendere antidolorifici, analgesici e tutte le altre medicine inutili.Saranno 10 anni che non prendo medicine o quasi niente. Un mal di denti se non e' fortissimo si puo' sopportare, un mal di testa si puo' superare, un raffreddore se curato dura solo una settimana al trimenti puo' durare anche sette giorni!! Insomma la soluzione a tutti i mali di questo mondo non e' qualcosa di utopico o astratto! E' tutto alla portata di tutti, basta crederci e rimboccarsi le maniche. Spero che queste mie parole non cadino nel vuoto. Vi do un link che ho trovato molto utile. http://www.mednat.org/
informatevi e informate chi vi e' caro.
e inoltre provate a chiedere in giro se qualcuno conosce Royal Rife o cos'e' l'essiac.
Ora vi lascio ma giuro che tornero'.
Vogliate perdonarmi per eventuali errori ortografici o di sintassi, ma e'la sostanza che conta.
ciao a tutti, e ciao Beppe.

nicola vendemia 07.10.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Tratteci come i Capi Mafia.
Nel Febbraio del 2003 ho subito un secondo grave infarto e nonostante il rischio di rimetterci davvero le penne ho dovuto attendere 45 giorni per un impianto di stent. Qualche tempo dopo anche al Sig.Totò Riina capitò la stessa cosa. I giornali del tempo scrivendo la notizia riportarono anche le dichiarazioni dei Radicali e di alcune Organizzazioni Umanitarie che ad una voce chiedevano che il Sig. Totò Riina fosse trattato come un normale Cittadino. Nulla da obiettare a scanso di equivoci tranne che ciò che per me ha richiesto un mese e mezzo per lui è stato fatto tutto in serata e sarebbe a dire: piano di volo per il suo traporto in elicottero,servizi di sicurezza e sgombero dei di tutti i degenti dalla terapia intesiva dell'ospedale per ragioni di sicurezza.Il Sig. Totò Riina a dire il vero ha avuto il trattamento di un Capo di Stato o la stessa sollecitudine riservata al Papa! Sono io, Cittadino Normale che avrei voluto essere trattato come Totò Riina. Certo è che per trasportare me in un ospedale attrezzato con l'emodinamica sarebbe stato meno complicato. Ma io sono il Sig. Nessuno.
Sapete che se si intervenisse con la stessa solerzia le morti per infarto si ridurrebbero drasticamente?
Scusate il ritardo con il quale mi lamento ma solo due giorni fa ho saputo di questo spazio.Grazie.
P.S. Per la cronaca avevo anche inviato una lettera via e-mail al Giornale di Sicilia con tutti i miei dati anagrafici per raccontare il fatto ma ad oggi non mi risulta essere mai stata pubblicata.
Corrado Sansone 6/10/2005

Corrado Sansone 06.10.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento

ALLARME SALUTE E AMBIENTE!

L'Azienda Generale Servizi Municipali di Verona s.p.a., presa da un attacco di generosità, sta regalando ad ogni famiglia 2 lampadine fluorescenti a risparmio energetico.
Dicono che servono per risparmiare energia e quindi per l'ambiente. E' vero.
Non dicono, e sulle confezioni non c'è scritto, che sono composte da mercurio!
Non dicono che, una volta esaurite, dovrebbero essere smaltite in appositi contenitori per rifiuti pericolosi così da evitare la dispersione nell'ambiente.
E la salute...che effetti potrebbero avere se accese magari nella cameretta dei bambini?
La cosa strana è che da quest'anno oltre alle lampadine al mercurio danno gratis anche i tanto raccomandati vaccini antinfluenzali (composti da mercurio). Sarà un caso???
Oppure sarà perchè la Commissione europea si appresta a bloccare tutte le esportazioni di mercurio entro il 2011 e l'azzeramento dell'uso di mercurio in tutte le attività umane!
Regalarlo è un modo facile ed economico per smaltire le scorte sulla nostra pelle!
La mancanza di informazione a riguardo è il principale campanello d'allarme.

Barbara Marana 22.09.05 12:35| 
 |
Rispondi al commento

SALVE
VOLEVO SEGNALARVI IL SITO WWW.DISINFORMAZIONE.IT

Barbara Marana 22.09.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Tilde Giani Gallino, psicologa e docente, una delle studiose italiane che si è occupata con maggiore impegno dei problemi dell'età evolutiva riferisce "Repubblica" di oggi, ammette, pur non condividendo le proposte di tolleranza e depenalizzazione delle droghe leggere, che "Non ci sono prove che le droghe leggere agiscano a livello neurologico, ma certo influiscono sugli atteggiamenti psicologici e sull'immagine di sé, e altrettanto fanno quelle da discoteca".
Sarebbe da capire in che senso. Sospetto nel senso di una maggiore propensione al dissenso.
Cosa ne pensa Sig. Grillo della liberalizzazione delle droghe leggere? Non ho trovato suoi post in materia ma posso sbagliarmi.

Franco Perugi 21.09.05 01:16| 
 |
Rispondi al commento

Ho partecipato la settimana scorsa, come tecnico (quindi esterno al convegno), al lancio di un nuovo farmaco di una nota casa farmaceutica tedesca. Il nuovo farmaco ne sostituirà un altro che l'anno scorso ha fatturato la bellezza di 137 miliardi di euro. Il convegno si è basato per lo più sul marketing del nuovo prodotto e sulle potenzialità di espansione sul mercato italiano. Da subito ho notato una assurda necessità di vendita in tutti gli interventi. I medici sono stati descritti esattamente come dei direttori di supermercati. Si sono sottolineati con vigoroso entusiasmo che gli incentivi sarebbero raddoppiati per numero di scatole vendute al mese. Ma il cittadino viene informato che a breve dovra sostituire la dieta mediterranea con 1 o 2 kg di pastiglie al giorno???

PS: ma non è stato questo governo ad accusare i cittadini di consumare troppe medicine e a spendere soldi per un inutile libretto informativo???

stefano nero 20.09.05 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema odierno della medicina, credetemi, è l'autoreferenzialità: usi ed abusi di tecnologia, soldi, energie umane e materiali al solo scopo di autolegittimarsi nella pratica di una medicina sempre più spesso ad uso di medici e sempre meno spesso al servizio dei malati

Bruno Pezzulich 17.09.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Grillo,
sono sconcertata nel sentire durante il suo spettacolo che la depressione e la sindrome da fatica cronica, non sono malattie.
Penso che lei abbia preso una grande, enorme cantonata.
Infatti, se si fosse documentato da uno psicanalista neurologo, saprebbe che nel caso della depressione, a più livelli, l'individuo vive in uno stato degenerativo grave, e spesso la malattia è legata ad uno stato di ansia, insonnia, astenia, etc.
Gli individui depressi possono essere paranoici e fare del male a se stessi ed al prossimo.
Ovviamente la depressione si cura, curandone le cause, psichiche e fisiologiche.
Le dico tuttoi ciò perchè ci sono passata, e le assicuro che non è un impresa facile uscirne, su vari fronti.
Nel caso della SFC sindrome da fatica cronica, si parla di una degenerazione del cervello, che si riflette sulle funzioni primarie dell'individuo.
Ulcuni accusano forti dolori muscolari e nei casi gravi una totale immobilizzazione che porta alla sedia a rotelle. In altri casi subentra una grande difficoltà e lentezza nel movimento, e nell'esecuzione di semplici azioni quotidiane; sonnolenza, apatia, depressione, stitichezza, e tanti altri sintomi legati ad una generale degenerazione del corpo, ed invecchiamento precoce.
Ho un amica belga che ha questa malattia, ed una a Milano. La prima appartiene al secondo gruppo e la seconda al primo.
In ambedue i casi ci sono voluti dieci anni perchè i medici riconoscessero la SFC.
La prima si cura con l'omeopatia e la medicina alternativa tibetana ajurvedica, la seconda si "spara" almeno due Aulin al giorno per non sentire il dolore muscolare.
E questo le pare argomento su cui scherzare?
A me pare che si tratti di due gravi malattie che vadano rispettate e trattate correttamente, nel rispetto di chi suo malgrado ne è portatore.
Per finire, in Belgio, la ragazza riceve un sussidio mensile di 800€, e non lavora. La milanese gestisce un albergo, lo stato al ignora.
La invito a correggere il tiro!

Belinda Pagan 15.09.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma è possibile che non si possa trovare il modo per fare guadagnare comunque queste case farmaceutiche per guarire anzichè per ammalare?

Sembra non ci sia altra soluzione che TROVARGLI NOI UN'IDEA MIGLIORE PER ACCAPARRARE COMUNQUE IL LORO DENARO SENZA ROMPERE LE PALLE A NOI !!!

Non c'è qualcuno tra i MAGNIFICI LETTORI che se la sentirebbe di fare il PRESIDENTE DEL CONSIGLIO per portare un pò di BUON SENSO in questo mondo alla deriva??

Baci a tutti..
Leo

Leo Stilo 14.09.05 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre torna a casa con una bella pianta acquistata in un vivaio. Entusiasta mi dice:" mangia la foglia e dimmi cosa ti sembra! " . Io assaggio la foglia..e..non ci posso credere..sa di zucchero! E allora gli dico :"ma come si chiama questa pianta?" e lui :"si chiama Stevia ed è una pianta da zucchero del Paraguay"..Incuriosita (e sotto consiglio di Beppe!:-)) mi metto davanti al pc..e guardate che scopro?

http://www.xmx.it/stevialibera.htm

No comment.


saluto tutti
Veronica Micheli

Veronica Micheli 09.09.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
Penso tu sia a conoscenza del potere delle industrie farmacologiche;seconde solo alle industrie petrolifere come guadagni mondiali.
Quindi,non meravigliamoci se malattie come tumore e AIDS non verranno mai combattutti fino in fondo.
Un paziente tumorale fa guadagnare circa 500 euro al mese per i farmaci chemioterapici,ed un malato di AIDS fa guadagnare la bellezza di quasi 1000 euro per le medicine che gli necessitano.
Quanti pazienti tumorali vi sono al mondo??
Quanti malati di aids??
Se per puro caso si trovasse una cura per queste due malattie,quanto perderebbero economicamente le nostre care industrie farmaceutiche??
Senza parlare della politica Sanitaria,che improntata sulle Aziende Ospedaliere ti cura per quello che fai guadagnare all'ente e non per quello che hai;risparmiando logicamente su vitto,pulizie,stipendi (ma solo di alcuni).
Siamo arrivati al punto che in cardiochirurgia operano 85enni per intervento di by-pass,ma non per rendergli una vita migliore(che se ne fa un 85enne di due by-pass,con il rischio più che notevole di non superare l'intervento??).
L'importante è che quell'intervento inutile al povero 85enne,fa guadagnare la bellezza di 15000 euro all'azienda.
E questo è solo l'inizio.
A presto
Mauro

Mauro Marchi 08.09.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Infatti anche UMBERTO BOSSI della LEGA quando anni fa invitò gli elettori italiani a non recarsi alle urne per votare la SINISTRA, rischiò la pena prevista dalla L. 352/70 ...
Poi però caro Beppe più nulla gli fecero al Senatur che in quanto tale puù promuovere gratuitamente in Parlamento tante mozioni a non procedere nei suoi confronti sigh!
Ci sono deputati e parlamentari in genere italiani che vivono facendo solo questo tutto l'anno e praticamente "fottono" sia chi li ha eletti che chi non li pensa proprio!!!

Emilio D'Anna 29.08.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Medicine che uccidono
Maurizio Blondet – Tratto da www.effedieffe.com

I farmaci “di sostituzione ormonale” promettono alle donne di restare giovani, di ritardare la menopausa e di sconfiggere l’osteoporosi. Ora si scopre che due medicinali molto diffusi, il Premarin e il Prempro, provocano cancro, embolia polmonare, infarto e demenza.
In USA, almeno 14 milioni di donne si sono viste prescrivere le due medicine. Ma poiché esse sono in commercio da 40 anni, sono circa cento milioni (tre generazioni) le donne americane in pericolo.
Lo ha stabilito uno studio di un ente indipendente, il Women’s Health Initiative (WHI).
Il principio attivo dei due farmaci è estrogeno estratto dall’urina di vacche e cavalle, che contiene tre tipi di estrogeni, di cui due non naturali per la donna.
Inoltre il Premarin contiene progesterone sintetico, anch’esso non identico all’ormone umano.
Il dosaggio aumenta la pericolosità.

Le ditte farmaceutiche adottano un dosaggio che sia efficace per il 90% della popolazione generale; ma resta un 25% di ipersensibili, per cui la dose standard è eccessiva, ha notato la rivista Lancet.
Lo studio del WHI ha stabilito che già 0,625 milligrammi di estrogeni da cavalla è cancerogeno; le dosi nei due farmaci sono il doppio, 1,250 mg.
Dal 2003, alla chetichella, il Premarin è in commercio con dosi più basse: 0,45 mg.
Ma intanto, nel solo 2001, i medici americani hanno stilato 70 milioni di ricette di prescrizione delle due medicine della giovinezza.
Il che induce il dottor Jay Cohen, un medico che tiene un sito sulle medicine alternative (Medication Sense Underground), a porre domande scomode: “quanto valgono le sperimentazioni cliniche fatte dalla aziende per ottenere dalla FDA (Food and Drug Administration) l’autorizzazione al commercio dei medicinali? E quanto i medici di base sono al corrente degli effetti collaterali di certi farmaci, visto che sono ‘informati’ esclusivamente da piazzisti pagati dalle aziende produttrici?”.

Il 51 % dei farmaci approvati dal FDA manifestano effetti dannosi solo dopo che sono diffusi sul mercato.
I danni collaterali da farmaci sono la quarta causa di morte in America.
Di fatto, una medicina sviluppata nell’interesse del profitto anziché della salute uccide o invalida, è stato notato, 784 mila americani l’anno; 16.400 % più di quanti ne ha “ammazzati” Osama Bin Laden.
L’assistenza sanitaria altamente privata (dunque costosa) fa sì che l’americano medio ricorra al medico per farsi prescrivere farmaci che “coprono” i suoi sintomi, e così continuare a “funzionare”.
Non ha i mezzi per una vera terapia, né i medici hanno interesse a consigliare, poniamo, una vera cura consistente in un regime alimentare adatto ed esercizio fisico.
Un serio rapporto sulle malattie iatrogene (Death by Medicine, dei dottori Gary Null, Carolyn Dean, Martin Feldman, Deborah Rasio e Dorothy Smith, 2003) ha rivelato che le case farmaceutiche spendono oltre 2 miliardi di dollari l’anno per invitare i medici di base a 314 mila “eventi” in cui, con l’albergo pagato in località amene, i dottori ascoltano le “informazioni scientifiche”, che in realtà sono promozioni, su un nuovo medicinale.

Non c’è informazione scientifica indipendente.
Ma ora, sono esplosi parecchi scandali che hanno allarmato l’opinione pubblica.
La scoperta che il Vioxx, un farmaco per cardiopatici, s’è rivelato mortale in troppi casi.
Il sospetto concreto, a malapena soffocato dalla lobby del farmaco, che un conservante al mercurio, contenuto nei vaccini infantili dal 1937, sia responsabile della vera epidemia di autismo dei bambini in USA, e forse anche dell’Alzheimer dei vecchi (oltre i 75 anni, il 50% ha l’Alzheimer).
Ed adesso, anche le medicine per l'eterna giovinezza delle donne sono sotto accusa.
Inoltre, domande sempre più scomode si levano sull’aspartame, il dolcificante “che non fa ingrassare”: Michael J. Fox, un noto attore americano, ha sviluppato il morbo di Parkinson all’età di…38 anni.
Dopo essere stato un testimonial della Diet Pepsi (senza zucchero, ma con aspartame) da cui ha ammesso di essere “dipendente” come un drogato, bevendone “varie bottiglie al giorno”.
Molti consumatori di aspartame nella forma più diffusa in commercio (dall’infido nome di NutraSweet, come fosse un nutriente naturale) presentano infatti tremori parkinsoniani.
Il che non è strano, visto che l’aspartame è un neurotossico, che provoca il degrado del tessuto nervoso produttore della dopamina, “antidepressivo naturale” del cervello.
Naturalmente, l’americano con tremiti strani si vede prescrivere L-Dopa, ossia dopamina farmaceutica; ma senza smettere di consumare bevande all’aspartame, la terapia viene naturalmente nullificata

walter bergamelli 14.08.05 03:03| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe sei un grande sei l'unico che in italia hai il coraggio di sparare a zero su tutti ho visto il tuo spettacolo a torino sei grade io sono un infermiere professionale sai qui al nord la nostra situazione e al collasso mancano infermieri nn riusciamo piu a dare un assistenza decente sia sul l'orlo del precipizio la prossima volta nei tuoi discorsi ricordati di noi ciao da un tuo affezionato fans

mauriello marco 19.07.05 20:19| 
 |
Rispondi al commento


Vorrei chiedere a Irene Patti se si rende un pochino conto delle conseguenze che potrebbe generare in un malato di cancro ciò che scrive e cioè:

"Ascorbato di Potassio!!!!
Chiunque volesse informazioni su questo metodo di prevenzione e cura dagli straordinari poteri ma osteggiato da tutte le case farmacieutiche perchè funzionante e soprattutto perchè economico...".


Francesco Marcellini

Francesco Marcellini 19.07.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Grillo,

ho letto sul Web ( http://www.internazionale.it/beppegrillo/articolo.php?id=9985 ) un tuo articolo dove dici testualmente:

"Proprio mentre stiamo comprando le arance della salute, ci accorgiamo che Veronesi, Sirchia, Vendola e Storace sembrano uguali se si parla di cancro (uno dei più grossi e terrificanti misteri della nostra storia recente)...".

Bene.

Vorrei sapere perché sostieni che "IL CANCRO SIA UNO DEI PIU' GROSSI E TERRIFICANTI MISTERI DELLA NOSTRA STORIA RECENTE".

Puoi spiegarci meglio il tuo pensiero in proposito?

Ti chiedo questo perché, quando uno dice frasette di questa portata, le deve anche motivare.

O devo pensare che tu sia immune da questa semplice regoletta?

Grazie.


Francesco Marcellini

Francesco Marcellini 19.07.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

perchè se le cose che scrivi mi fanno venire il vomito (nel senso che la nostra società ormai mi fa vomitare) torno sempre a leggerti ? Spero che succeda qualcosa che trasformi le parole in fatti... credo.
Beppe come faremo ?

elena chioato 18.07.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Un saluto a tutti ed un ringraziamento particolare a Beppe Grillo per l’opportunità che il suo spazio mi riserva.
Mi chiamo Nella e da alcuni mesi mi è stata diagnosticata una variante della Sclerosi Multipla, chiamata Neuromielite ottica di Davic . Vorrei utilizzare questo spazio per avere informazioni riguardanti il decorso e le esperienze di vita quotidiana, di quanti come me, convivono con questa malattia.

PIERO PIGNATA 15.07.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe volevo ringraziarti x il tuo dvd ke ho visto irei sera...STUPENDO..
Scrivo qui xkè qualcuno mi ascolti!!!
Ho subito un interveto di kirurgia definita PRK laser ke mi ha causato la perdita in un okkio di ben 8 decimi dopo un lungo vagabondare x clinike ed osdedali da vari luminari in materia i quali si sono tutti rifiutati di correggermi l'operazione precedentemente eseguita in modo POCO PROFESSIONALE sono finito fino a Roma dal miglior medico riconosciuto al livello mondiale il quale mi ha rilasciato una relazione dove emerge la male esecuzione e sopprattutto il decentramento del laser ke ha operato fuori campo causandomi la perdita della vista nell'okkio sinistro io non ho paura a nessun confronto x dimostrare la mia onesta e il mio deficit ke e'IRREVERSIBILE E PERMANENTE pensate ke non riconosco nemmeno mia figlia a 5 metri..ora nn riesco a trovare nessn medico legale ke sostenga la relazione del medico di Roma anke xke i medici sono tttti della zona e si coalizzano tra loro formando un muro di gomma...basti pensare ke il medico ke mi ha causato il danno e' stato ADDIRITTURA nominato dal tribunale come medico del tribunale appunto(ctu)..
sono disperato possibile ke in Italia se uno ha ragione lo deve dimostrare a suon di avvocati e cause???? sono deluso ho 30 anni e vedo solo con 1 okkkio e se mi capitasse qualcosa inquello sano??..ma per dimostare ke nn son qui a dir kazzate ho persino kiesto al medico di ridarmi la vista la MIA VISTA io nn volevo e nn voorei nemmeno ora nessun risarcimento ma visto ke nessuno mi da la vista ke o perso vorrei almeno essere pagato x il danno ke mi portero x sempre con me..
grazie se ci fosse qualke MEDICO LEGALE KE LEGGESSE E VOLESSE AIUTARMI mi scriva qui
budm69@hotmail.com
grazie a Bebbe x lo spazio ke ci dai

MAURO DONDOSSOLA 14.07.05 20:52| 
 |
Rispondi al commento

gent.mo sig.Grillo, leggo sulla Repubblica del 12.07.05 a pag.25 "economia": debito record 1.514 miliardi ecofin, italia in deficit eccessivo.-
mi domando ora: se siamo sullo stesso piano del terzo mondo, perchè il primo ministro al G8 di Londra non ha avanzato l'ipotesi che venga anche a noi cancellato il debito come per gli altri paesi.??.

paolo frandi 12.07.05 10:24| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere che cosa ne pensi riguardo al o ai mandanti dell'attentato di Londra.Ho molti dubbi in materia.

pucci rogliardi 12.07.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Tempo fa mi sono imbattuto in una puntata di mixer (rai3) sul "caso" del prof. Guido Lucarelli, primario dell'ospedale di perugia, luminare nel campo della lotta alla talassemia. Non avendo trovato in rete la puntata posto qui un collegamento
http://www.rai.it/Contents/news/7600/GuardailserviziodiCristinaGuerradalTg1ore8delgiorno5febbraio2002.ram
che si riferisce ad una intervista.
Mi auguro che Beppe Grillo conosca già o venga a conoscenza di quanto accaduto e ne parli poichè è un tipico caso di come trattiamo in Italia le persone che andrebbero esposte come fiore all'occhiello. CIAO


Luca Perrozzi 09.07.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Posso approfittarne per citare una mia "Odio"?!
Odio i corsi di autostima, di come comunicare in modo efficace, di come mantenersi in forma fino ai 150 anni, di come sedurre.
Odio l'assertività.
Amo la debolezza umana.

Anna Emiliani 09.07.05 08:02| 
 |
Rispondi al commento

A partire dagli anni '60 sino ai primi degli anni '90 migliaia di cittadini italiani sono stati contagiati dal virus dell'epatite C e io sono uno di quelli. Mi chiamo Daniele Molinari e sono un ragazzo di 23 anni. Nel 1986 ho contratto una brutta forma di leucemia per via della quale venivo sottoposto a diverse trasfusioni di emoderivati in genere. Nel Febbraio del 1991 rilevarono la mia positività al virus HCV per il quale ad oggi non esiste un vaccino. Tale virus viene curato per ora attraverso una terapia basata sull'utilizzo combinato di Interferone peghilato e ribavirina, metodo che ha permesso di guarire più o meno il 40% dei soggetti che si sottopongono alla terapia. Oggi nel mondo ci sono circa 200 milioni di persone affette da questo virus silenzioso e la cosa divertente è che almeno la metà di queste non sa di averlo!!!!!!! il virus può essere rilevato solo attraverso le analisi del sangue e delle transaminasi....nel frattempo finchè non lo scopri e sei convinto di stare beniismo, piano piano ti logora il fegato fino al tumore. Infine, per completare, in italia il 25 Febbraio del 1992 è stata emanata la legge 210 la quale prevede l'indennizzo e il risarcimento del danno per chi ha contratto il virus dell'epatite C o dell'HIV. Per quanto riguarda l'HCV tale diritto si prescrive in tre anni così come disposto dalla legge stessa. L'ospedale presso il quale ero ricoverato, Il Galliera di Genova, mi ha trasfuso sangue infetto grazie al quale ho contratto il virus e io all'epoca non ero a conoscenza della legge (ne sono venuto a conoscenza solo da un mese a questa parte) xkè lo stato e l'ente ospedaliero, medici inclusi, se ne guardano bene dal dirtelo o dall'informarti --- Quante campagne pubblicitarie sono state fatte ad oggi sul virus e sulle legge?? Ah no scusate è più importante la publicità di una nuova macchina o del petrolio a 60 dollari al barile....----Il risultato è che ora mi ritrovo a non poter pretendere nulla perchè NON NE HO PIU' IL DIRITTO!!!!! Forte Vero?? Posso solo sperare che venga approvato un progetto legge in itinere con cui dovrebbero venire meno tali limiti temporali. Ma a prescindere da ciò, la cosa veramente importante è l'INFORMAZIONE... divulgate queste notizie a più gente possibile, vi prego, perchè il pericolo è reale!!

Daniele Molinari 08.07.05 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Tempi duri per chi soffre frequentemente di mal di testa, dolori reumatici o forti dolori mestruali e ricorre spessissimo agli antidolorifici. Dopo la messa al bando del Vioxx e di tutti i farmaci a base dello stesso tipo di molecole, i cosiddetti Cox2, gli studiosi hanno messo sotto accusa altre due famiglie di medicinali: quelli a base di ibuprofen, come il Moment e il Buscofen, e quelli che contengono il diclofenac, come il Voltaren. Le due sostanze, infatti, aumentano le percentuali di rischio per l’infarto....

http://disinformazione.it/moment.htm

Igor Scicchitano 08.07.05 10:43| 
 |
Rispondi al commento

il marketing dovrebbe aver dei limiti

stefano "akiro" meraviglia 07.07.05 10:30| 
 |
Rispondi al commento

sofista ... Liberarsi dai tre veleni della mente: rabbia, desiderio e illusione (Dalai Lama)

miryam barbierato 07.07.05 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Se avete 5 minuti, leggete qua:

http://www.disinformazione.it/vitamine2.htm

a me sembra che siamo alla follia, anzi oltre...

Umberto Papponetti 06.07.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di marketing!


mi chiamo Francesco (alias nella rete Black Cat) e sono un cibernetico o esperto di tecnologie informatiche, sono dai tempi di Berkeley uno dei padri revisori del TCP/IP (sul quale peraltro ci ho rimesso un sacco di soldi), coinventore della prima webcam e stupido di professione.

Passai una notte (non a letto) con Beppe Grillo, quando era ancora un antinternet, parlammo di tutto e di più e mi fece un gran piacere risentire quelle parole e quelle valutazioni in uno dei suoi spettacoli, quello peraltro in cui mandava letteralmente a fare in c... (va bene così?), chi gli proponeva l'acquisto del sito beppegrillo.com (a proposito è poi successo?).

Per questa ragione (e per tante altre che racconterò solo a Beppe se mi vorrà contattare) mi decido a dare il mio contributo a questo blog per dirvi dell'ultima trovata in fatto di marketing, più avanti ve ne racconterò anche delle altre, specialmente su Telecom Italia e Alice, e credetemi quando vi dico che c'è da ridere.

Anche se può sembrare disgiunto dall'argomento, ma non lo è per le sottili implicazioni psicosociologiche, Vi racconto di un comportamento “anomalo” da parte di un sito web dedicato alla ricerca dell’anima gemella tramite internet. Il sito in questione è “Supereva.com”, molto pubblicizzato in diversi media elettronici e non.


Diversi giorni fa il sito in questione mi veniva mostrato da un amico che, considerandomi un esperto, mi chiedeva consigli su come utilizzarlo, anche in relazione agli scarsi risultati ottenuti, mi suggeriva inoltre di iscrivermi, cosa che facevamo insieme per capirne il funzionamento. L’iscrizione veniva (viene) definita gratuita ed effettivamente tutte le procedure non prevedevano il versamento di alcun importo. A questo punto dopo aver aiutato il mio amico ad inserire alcune foto nell’area personale (definita privè), chiudevamo la connessione dal suo PC.

Dopo 1/2 giorni ho effettuato l’accesso al sito dal mio PC e mi veniva segnalata la presenza di un messaggio inviatomi da un'utente (femmina ecco perchè c'è l'apostrofo) che aveva un “Perfect Match” con me (condizione che definisce la persona del sesso ricercato come perfettamente compatibile).

Nel cercare di leggere il messaggio il sistema mi negava la possibilità in quanto dichiarava che per eseguire tale operazione bisognava essere abbonati, a questo punto versavo la quota d’iscrizione prova da una settimana da "soli" €10 e provvedevo ad accedere alla sezione messaggi. Qui ne trovavo uno molto accattivante e proveniva da una persona che aveva letto il mio profilo, aveva visto che eravamo perfettamente compatibili e mi invitava a risponderle quanto prima, cosa che ovviamente facevo, ma senza poi ricevere alcuna risposta dalla stessa.

A questo punto mi informavo con il mio amico se aveva avuto un simile approccio e mi veniva confermato che la stessa cosa era successa anche a lui.

E qui è scattata la mia bramosia investigativa. Ho provveduto ad aprire una serie di account “civetta” con varie e diverse caratteristiche psicofisiche, e per tutti si sono venuti a creare le medesime condizioni:

a) iscrizione gratuita,
b) all’atto della fine iscrizione si riceve un messaggio da parte di un utente definito “perfect match”,
c) il tentativo di lettura di tale messaggio è impossibilitato fino a quando non si passa al ruolo di utente pagante.

Il problema è che nel momento in cui, usando un account reale e pagante ho contattato gli utenti che mi erano stati segnalati come “perfetti”, di fatto (ovvero di persona) non avevano fatto alcuna ricerca e non avevano cercato di contattare gli utenti civetta da me creati.

Anzi alcuni di loro erano non paganti e non avevano potuto nemmeno leggere i messaggi di risposta inviati ai loro falsi messaggi.

Come io abbia fatto resta un mio segreto, Vi posso solo dire che le applicazioni installate nel server di Supereva.com sono di bassissimo profilo e scarsissimo livello di sicurezza. D'altronde non vendono nulla! E questo è il motivo del comportamento “strano” delle succitate applicazioni:

i) l’utente non pagante viene contattato dal server che lo stimola attraverso un falso messaggio a pagare una quota di iscrizione,
ii) tale quota varia attraverso le offerte promozionali da €10,00 a €49,98 o canoni mensili,
iii) se non si “abbocca” al primo messaggio dopo qualche ora ne arriva un altro e così via,
iv) una volta iscritti si prova a rispondere agli inviti degli utenti “fantasma” i quali a loro volta ricevono messaggi particolarmente entusiasti, ma se non iscritti si debbono a loro volta iscrivere per rispondere al messaggio ricevuto in risposta del loro finto messaggio,
v) viene reso impossibile scambiarsi gli indirizzi di posta elettronica all’interno dei messaggi in quanto il sistema li riconosce e li cancella/nasconde, ma questo è facilmente aggirabile,
vi) esiste comunque il sospetto che alcuni messaggi di risposta ai messaggi fasulli siano intercettati, ma non ho prove sufficienti.

Risulta chiaro che la “catena di santantonio” così costruita provoca abilmente un profitto che, quantificabile in rapporto al numero delle iscrizioni dichiarate sul sito, non esito a definire molto grande.

Infatti dal dialogo diretto, dal matching tra utenti civetta e dall’analisi dei datagrammi (sono munito delle apparecchiature e software adeguato stante il mio ruolo di consulente per diversi governi) da me eseguita, ho potuto verificare che nei casi analizzati il 100% dei messaggi iniziali erano “virtuali”, in relazione a quanto sopra era successo che: 12 utenti su 15 avevano versato la quota di iscrizione, di questi 4 utenti sui 12 avevano versato la quota promozionale minima di € 10,00 e 8 utenti sui 12 avevano versato la quota promozionale di € 49,98.

Di fatto quindi in questa analisi € 439,84 sono stati fatti pagare attraverso “un’illusione”.

Mi rendo conto che il campione è minimo, ma vi basterà veramente poco per capire che il sistema da me analizzato e il modello ricostruito è valido, inutile anche precisarvi che ho fatto un test (di minima) su altri siti e due su tre fanno lo stesso gioco, che poi è lo stesso segnalato per gli SMS (qualcuna ti cerca!).

Provare per credere! e vedrete quanti "what's new" vi borbarderanno...

Di cosa siano imputabili questi signori non sta a me dirlo, ma oltre alle frodi agli utenti delle banche ritengo giusto che vadano segnalati anche questi comportamenti.

Concludo questa mia informandoVi che (come sempre!) le denunce fatte ai competenti organi di controllo non sono servite a nulla. Per questo alla fine mi rivolgo a Te caro Beppe e ai tuoi lettori.

Per me certi siti andrebbero "spenti" immediatamente, anche a costo di provocare un brutale risveglio a tantissimi, ma forse è vero quando si dice che il primo complice del truffatore è il truffato.

Ciao da Black Cat on the Net!

Fancesco Fordiani 05.07.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento

X Emanuela

No, non sono un medico, ne ho interessi nel settore farmaceutico, non ho azioni di multinazionali e nessuno dei miei parenti lavora nel settore.
Tuttavia gli studi che ho fatto mi permettono di capire quando si cerca di vendere fumo e questo, non unico, è un caso ormai conosciuto.
Per coloro infine che rivendicano il diritto ad utilizare le cure che vogliono, contrappongo il mio diritto di dire che alcune pratiche (prove alla mano) sono delle truffe.
Ciao

Santarossa Marco 05.07.05 14:07| 
 |
Rispondi al commento

santarossa per caso sei medico???

emanuela menconi 05.07.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

x Irene Patti

Quali meraviglie ci nasconde questo sale? Quali miracoli ci vengono celati dai dottori brutti, cattivi e puzzoni che tu ci vuoi svelare?
Non sarà l'ennesima truffa che sfrutta l'ignoranza (in senso etimologico) di persone che alle prese con problemi di salute si avvicinano ai santoni del miracolo "al bicarbonato"?

Santarossa Marco 05.07.05 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Ascorbato di Potassio!!!!
Chiunque volesse informazioni su questo metodo di prevenzione e cura dagli straordinari poteri ma osteggiato da tutte le case farmacieutiche perchè funzionante e soprattutto perchè economico...può scrivermi a: irene.patti@iol.it
Sarò lieta di poter fornire tutte le necessarie informazioni sull'argomento e sulla reperibilità del prodotto...Stanno cercando di tenerci nascoste tante cose, credo però che non possano fermare la fratellanza tra chi soffre!!!

irene patti 05.07.05 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Non ho mai ringraziato Stefano Crema per l'attenzione e le informazioni sui rimedi per l'ansia. Lo faccio adesso.
grazie

Maria Adele Del Vecchio 05.07.05 02:41| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti

io sono dell'idea che la prima cura debba essere la prevenzione percui vi posto un bel link sull'alimentazione e gli alimenti.

Spero vi sia utile.

http://www.cibo360.it/alimentazione/index.htm

io l'ho trovato molto interessante e completo.

ciao

Igor Scicchitano 04.07.05 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Quale strano meccanismo induce invariabilmente ad intrudorre l'argomento medicine alternative quando si parla di malasanità? Per quale motivo le multinazionali dell'omeopatia dovrebbero essere meno esose delle altre? Ma soprattutto perchè farsi abbindolare da pratiche più vicine alla magia che alla scienza risulta per molti così piacevole?
Capisco la sfiducia nel sistema sanitario e comprendo che spesso la "scienza" comunica male con il pubblico, ma da questo ad affidarsi a pratiche, a mio avviso, truffaldine ...
Forse dovremmo tutti fare lo sforzo di approfondire anche gli argomenti che ci sembrano ostici e di difficile comprensione prima di condannare tutto un sistema, questo sarebbe utile in un Paese dove molti vorrebbero avere una macchina ad idrogeno ma dove pochi sanno cosa sia.

Santarossa Marco 04.07.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Per Miryam Barbierato.

Difatti non odio il Blog, ma i comici travestiti da saggi ed i saggi travestiti da comici; trovo che non siano né saggi né molto comici.

Francesco Marcellini 04.07.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

woww, bellissimo! se organizzano un brain storming sulla ninfomania, io mi ci butto a pesce!

angelo divi 04.07.05 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Per raffaele di cesare e per tutti..
date un'occhiata:

http://www.macrolibrarsi.it/speciali/hamer_in_prigione.php

emanuela menconi 04.07.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Odio chi frequenta il blog odiandolo

Miryam Barbierato 04.07.05 13:06| 
 |
Rispondi al commento

x raffaele di cesare

.. sfogo molto saggio..
Grazie!!

emanuela menconi 04.07.05 10:34| 
 |
Rispondi al commento

X LUCA COLZANI
Ah ecco, mi pareva di avere intuito questo .. Scusa, ma coma mai ti esprimi in questi termini? Se Beppe non ti piace non capisco perché torni così spesso al blog con un tale atteggiamento spregiativo. Se hai avuto l'impressione di ricevere un lavaggio del cervello da parte sua puoi sicuramente restare ai tuoi mezzi di informazione usuale, lasciando libera la piazza-blog di confrontarsi con serietà su temi che riguardano tutti.

miryam barbierato 03.07.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

MI SONO DIMENTICATO UN LINK IMPORTANTE:

www.vitarubata.com

CIAO

SANDRO GOZZI 03.07.05 09:42| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI SALUTE,LEGGETE QUESTE INTERVISTE:

www.aerrepici.org/rathinterit.htm

www.mednat.org/cancro/medici_noncredono.htm

CIAO

Sandro Gozzi 03.07.05 09:37| 
 |
Rispondi al commento

@ GIULY FRACCI

La terapia Di Bella non la conosco a sufficienza
per poter esprimere un parere; conosco una persona che l'ha seguita per un po' di tempo, ma non credo che abbia sortito effetti.
Una cosa comunque, per me, è certa...quando vai a pestare i piedi alla case farmaceutiche e gli dai fastidio, difficilmente ti semplificheranno le cose; la posta in palio è troppo alta!
L'avevo già detto in un altro post e mi ripeto:penso che se anche qualcuno avesse trovato una cura efficace per sconfiggere il cancro, non credo che la tirerebbe fuori ( o la potrebbe tirare fuori...) molto facilmente: sai quante persone speculano sul dolore della gente?
Rita

Rita Porrega 03.07.05 00:03| 
 |
Rispondi al commento

@RITA PORREGA
Cosa pensi della terapia DI Bella?Per me, sempre per quei famosi giochi di potere,per cui le case farmaceutiche videro minacciati i loro profitti ,nel caso i loro chemio terapici fossero stati banditi dal commercxio,la terapia è stata boicottata, con l'avvallo di molti medici , che vedevamo in pericolo il loro prestigio,e quindi iloro guadagni,che sono di una ignominia e di una disonestà, lapalissiane!

Giuly Fracci 02.07.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

@ Giuly Fracci

Sono assolutamente d'accordo con te: tutte le cure che fanno servono soltanto a...farti spendere un po' di soldi nelle medicine (che io definirei di "contenimento del male")ed a far guadagnare le case farmaceutiche..per quanto riguarda i risultati devi solo sperare di avere moooooooolta, ma moooooooolta fortuna!
Rita

Rita Porrega 02.07.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

@ ELISABETTA CAROSI

Scusa (...vedi che comincio con dare il buon esempio)...non avevo ancora visto il post di Riccardo Simiele che mi definisce, appunto, "l'angelo custode"!
Rita

Rita Porrega 02.07.05 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda la medicina ufficiale,ritengo che sia solo un meschino gioco di potere,perpretato dalle case farmaceutiche,che creano dipendenza, propinando i loro farmaci, che non guariscono ma si limitano a tenere sotto controllo i sintomi,procurando effrtti collaterali così devastanti da essere peggiori del male da curare!

Giuly Fracci 02.07.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

@ ELISABETTA CAROSI

Perchè rispondi con quel tono?
Tu sei libera di fare quello che vuoi e non hai certamente bisogno della mia approvazione, ma non mi sembra il caso di fare del sarcasmo..posso anch'io esprimere le mie idee oppure no?
Quando rispondo ad un post di Beppe (e lo faccio quasi ogni volta) esprimo le mie idee e non solo non pretendo che gli altri la pensino allo stesso modo, ma se qualcuno vuole criticarmi....accetto anche le critiche..ben vengano...sempre pronta a dire:"Scusa, ho sbagliato!"
Fammi capire: hai chiesto a Riccardo Simiele di me?Ma se non mi conosce!!!
Spero anch'io di conoscerti...
Rita

Rita Porrega 02.07.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

@Postato da: Rita Porrega il 02.07.05 10:38

Ognuno è libero di interloquire con il gruppo che vuole.

Perchè non si trovano?

A buon intenditor...

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 02.07.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Rita Porrega il 02.07.05 10:54

Esatto, solo per quello, e allora?

O dovrei rispondere a tutti i post?

Non ti capisco cara e non ti conosco.

Per il momento mi fido della paroola di Riccardo Simiele che ti definisce l'angelo custode.

A conoscerci presto

Elisabetta

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 02.07.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

SEMPRE X ELISABETTA CAROSI

Niente di personale, s'intende,ma non sarà un caso che hai replicato ad un mio post solo perchè
ho tirato in ballo la faccenda dei nick?
Tra l'altro, devo dire la verità, che, per come è possibile conoscerti attraverso un blog, mi sei molto simpatica....
A proposito di post, hai notizie di Linda Cima?
Ciao,
Rita

Rita Porrega 02.07.05 10:54| 
 |
Rispondi al commento

@ ELISABETTA CAROSI

Ed io infatti ho detto che non sono d'accordo, per qualsiasi motivo venga fatto.
Però è innegabile che ci sia qualcuno che MONOPOLIZZA il blog e che se uno non fa parte di quel "gruppo ristretto" viene ignorato!
A buon intenditore....
Rita

Rita Porrega 02.07.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
penso di stare ammalandomi da quanto mi logorano le vicende di questo paese (ma devo dire che non sorprendono molto alla luce di come comunemente la gente si comporta.....almeno qui a Milano).
La mia soluzione personale è andare a vivere in un paese europeo più civile. Credo che ce ne sia qualcuno. Ho la fortuna di poter attuare una soluzione simile.
Nel frattempo però nel mio piccolo cerco di fare qualcosa.

Ho un conto corrente presso BANCA INTESA e ho deciso, nonostante alcune importanti comodità che la situazione attuale comporta, di cambiare banca.
Ne sto cercando una che abbia un maggiore rispetto per le persone (la parola cliente mi piace sempre meno) che le si affidano, per non parlare di tutte le altre malefatte di un gruppo bancario come BANCA INTESA è capace.

Ho visto che per il pagamento dei DVD del tuo spettacolo ti sei affidato a BANCA SELLA - che peraltro stavo già considerando.
E' una banca "sufficientemente" rispettabile?
Ci sono altre alternative secondo ciò che ti risulta?

Nicola

Nicola Nardari 02.07.05 10:01| 
 |
Rispondi al commento

E non posso che unirmi al guerriero Roberto Berera,
lucido e concreto.
Grazie per il tuo post.

Raffaele di cesare 02.07.05 04:23| 
 |
Rispondi al commento

Signor Pino Salvemini,
quello che hai scritto è di una esattezza tale che mi piacerebbe stringerti la mano.

Raffaele di cesare 02.07.05 04:20| 
 |
Rispondi al commento

Ho notato che questo post degenera.
Non si era partiti dalla medicina?
Adoro il Fragiacomo, che mangia aglio come me e indirizza gli antibiotici nel posto giusto a chi li prescrive.
MA qualcuno ha letto il mio post?
Mi cito;
una persona a me cara è guarita da un cancro terminale al fegato curandosi CON ALIMENTAZIONE ED ERBE, SEGUENDO GLI INSEGNAMENTI DELLA MEDICINA CINESE E DEL DOTTOR LOMBARDI. Il CANCRO!!!
E vogliamo parlare del dr.Hamer, che qualcuno ha intelligentemente citato sul blog, o delle scoperte CLAMOROSE della dottoressa Clark, inventrice del famoso Zapper antibiotico, apparecchio che io ho costruito da me e che ora ho scoperto usare da uno dei più noti ortopedici della mia regione(abruzzo) che fino a due anni fa per un mal di schiena mi prescriveva il MUSCORIL nemmeno fossi un cavallo sopravvissuto al palio di Siena? SIamo consapevoli della porcata alla quale siamo assoggettati ogni giorno, e in nome della salute? E qui c'è qualcuno che la paragona agli sms per lo tsunami?
Qui c'è in ballo il nostro culo signori,
è continuiamo ad ignorare che l'AIDS NON ESISTE,
che l'epatite C non esiste(ad una mia amica dopo due anni di pere gliela hanno diagnosticata, bravi, col fegato che si ritrovava avrebbero potuto già che c'erano consigliarle un trapianto...)
Sapete che il virus HIV non è stato MAI ISOLATO?
Che il ridicolo test per la sieropositività cerca gli anticorpi che, in teoria, il fantomatico virus svilupperebbe MA NON IL VIRUS STESSO? certo, come si fa a cercare qualcosa che non esiste?
L' immmunodeficienza non è altro che la scappatoia che i governi hanno adottato per dare un nome all'AVVELENAMENTO costante al quale siamo sotoposti!!! In Africa muoiono milioni di sieropositivi, l'aids provoca loro dissenteria, febbri ed infezioni mortali. MA la malnutrizione, prima di questa puttanata dell'HIV, non faceva le stesse cose?Il fatto che il fantomatico AIDS colpisca solo morti di fame, froci, tossici e puttane(non me ne volgliano i citati e mi perdonino l'ardore) non vi fa pensare a niente?
HO letto poco più giù parlare di latte, beh il latte è tossico per l'uomo, il latte materno contiene un quarto dei grassi, un ottavo delle proteine e un quinto del calcio di quello bovino, ed è indispensabile SOLO ai NEONATI nei primi 24 mesi di vita!!! Volete svilupparvi come neonati a 40 anni? Sapete che l'unico, e ripeto L'UNICO studio scientifico fatto sulla salubrità del latte bovino è stato sponsorizzato negli anni 80 dall'associazione americana dei produttori?
E potrei andare avanti per ore e con infiniti argomenti, ma è molto tardi e a dirla tutta sono un pelo sbronzo(ecco cosi' presto il fianco a qualsiasi medico mi voglia denigrare, a proposito, non ve ne abbiate a male,l'unico problema è che fino ad ora tutti i vostri studi sono stati solo un enorme stage delle multinazionali della farmacia, ma si fa sempre in tempo a cambiare, in fondo ricredersi è una delle cose professionalmente ed umanamente più belle neela vita).
E finitela di prendervela con il nostro beneamato Grillo. Quante cose pensate possa dire prima che lo rimettano a tacere come successo in tv? A lui il merito innegabile di aver creato questa fantastica comunità di persone che non si fanno prendere per il culo, il merito di accendere i n ostri animi e condividere le nostre più tristi conoscenze. Questo è lo scopo; diffondere la verità e capire che abbiamo un'arma potente dalla nostra:BOICOTTARE. L'unica forma di protesta efficace. Nasciamo consumatori perchè è questo il modo in cui veniamo invisibilmente incatenati, (vedi SIGNORAGGIO).Dicono che la forbice tra ricchezza e miseria si allarga e lo farà fino al collasso del nostro sistema, e allora prendiamo questa dannata forbice e diamo un taglio a questo schifo che qualcuno si è azzardato a definire il migliore dei mondi possibili.
Scusate per lo sfogo.

Raffaele di cesare 02.07.05 04:13| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Veruska Altieri il 01.07.05 23:49

Esatto!

Ci sono dei veterinai-omeopati che quando curano il bestiame, asseriscono la stessa cosa. Sentiti da me!

Come si può convincere una mucca a guarire?

Eppure guarisce!

Ciao e benvenuta.

Vado sul postato di Beppe di oggi.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 02.07.05 01:26| 
 |
Rispondi al commento

x RITA PORREGA

Posti:

X QUELLI CHE SI LAMENTANO CHE PER POSTARE USANO IL LORO NICK

Non sarà che qualcuno lo usa (...ed io non sono d'accordo, la mia è solo un 'ipotesi) perchè siete sempre i soliti 3 o 4 che vi date "botta e risposta" ed i commenti degli altri nemmeno li leggete?
Rita

Postato da: Rita Porrega il 01.07.05 13:41

E QUESTO sarebbe un buon motivo per NASCONDERSI VIGLIACCAMENTE dietro altri nomi?

Oppure:

in questo modo renderanno i loro post più interessanti sì da esser letti?


Ritaaaaaaaa, rita!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 01.07.05 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Ops...mi ero dimenticata di salutare tutti per la prima volta...Buonasera.

Veruska Altieri 01.07.05 23:49| 
 |
Rispondi al commento

x LUCA COLZANI

posti:

riguardo ai buonisti sul tema di ieri:
ho appena visto il filmato del tg5 sulla morte di quel "poverino" come lo definireste imbottito di esplosivo.
A mio modo di vedere il "poverino" o "vittima" (sareste anche capaci di chiamarlo cosi'" ha avuto anche un esecuzione fin troppo veloce.
spero che lo si faccia vedere il piu' possibile cosi' che anche le persone che vengono giu' dagli alberi e che ancora non hanno capiyto con chi abbiamo a che fare si sveglino.
colpirne uno per educarne cento (speriamo)

Postato da: luca colzani il 01.07.05 13:42

Abbiamo capito(capino poteva anche andare bene...lapsus freudiano?), eccome se abbiamo capito con chi abbiamo a che fare!

Tu ne sei un esempio emblematico, ancora non sceso dall'albero!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 01.07.05 23:38| 
 |
Rispondi al commento

x LUCA COLZANI

posti:

riguardo ai buonisti sul tema di ieri:
ho appena visto il filmato del tg5 sulla morte di quel "poverino" come lo definireste imbottito di esplosivo.
A mio modo di vedere il "poverino" o "vittima" (sareste anche capaci di chiamarlo cosi'" ha avuto anche un esecuzione fin troppo veloce.
spero che lo si faccia vedere il piu' possibile cosi' che anche le persone che vengono giu' dagli alberi e che ancora non hanno capiyto con chi abbiamo a che fare si sveglino.
colpirne uno per educarne cento (speriamo)

Postato da: luca colzani il 01.07.05 13:42

Abbiamo capino, eccome se abbiamo capito con chi abbiamo a che fare?

Tu ne sei un esempio emblematico, ancora non sceso dall'albero!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 01.07.05 23:36| 
 |
Rispondi al commento

x IVAN VERDI

Hai Postato da: ivan verdi il 01.07.05 10:36

Anche io mi sento un po' calato in questo ruolo.

Ti dico:

calatici del tutto!

Non hai scampo!

Da giovanissima ho copito di non avere scampo. Cercavo di scantonare e di pensare di più ai fatti miei. M'è sempre riuscito male. Sia nella vita che nel lavoro, è più forte di me. A volte faccio finta di non capire, di non sentire, di non vedere...ma una FORZA MISTERIOSA mi fa ritrovare al centro del problema di qualcun'altro per aiutarlo a risolverlo. Oramai lo sanno e mi cercano per consigli, soluzioni. Sono una sorta di psicologa-legale-sindacalista- per colleghi ed amici, e tutto AGGRATIS. Mi tengono interminabili ore al telefono, strumento che io odio.
Da giovanissima pensavo che avrei fatto meglio ad intraprendere studi di assistenza sociale, trasformare una tendenza in lavoro ma...sono un'artista e ho seguito questa di passione.

Anche se è impossibile trovare la giustizia vera, quella assoluta, è una SODDISFAZIONE trovarla vicino a te, intorno a te.

Per il mondo si vedrà.

EN ESTA HORA: VOLUNTAD DE HEROES!

Baci, ELISABETTA.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 01.07.05 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente non capisco quale sia l'obiettivo di coloro che inseriscono i falsi post (nel caso di Max Stirner facilmente individuabili). Il Blog dovrebbe essere un "luogo" di conversazione e, se capita, di discussione animata. In questo modo perde il suo valore e con esso il diritto di ognuno di noi di esprimersi liberamente.
Di chiunque sia quest'opera: per favore non rovinate tutto...

Lorenza Pirovano 01.07.05 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Riccardo Simiele il 01.07.05 02:38

Hai ragione...faccio atto di costrizione per il parallelo Coin-Circo Massimo.

Piazza dei Cerchi? Ore 18.00?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 01.07.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo il post di Max Stirner
vi invio:

x lo STAFF

C'è questo post
Postato da: Elisabetta Carosi il 19.06.05 17:55
su "I falsari del clima".

Appunto, falsari.

Quando lo cancellate, visto che sapete che è una firma falsa?

Se non lo sapete, ve lo dico io.

Non è un mio post.

Dovrebbe bastare, credo, la NOSTRA segnalazione di FALSO per cancellarlo.


Grazie.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 01.07.05 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono 20 anni che il Marketing rovina le nostre aziende. Invece di migliorare il prodotto ha creato un sistema per imbrogliare i clienti e delocalizzare le produzioni. LICENZIATELI TUTTIIII!!!!! Via sulla strada a fare markette!

Filippo Trascinelli 01.07.05 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Molti dicono che l'omeopatia agisce soltanto con l'effetto placebo! Bene!Io ci ho curato il mio cane, ma non ho capito come avrei fatto a convencerlo che avrebbe funzionato...

veruska altieri 01.07.05 19:22| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo non è da oggi.....
da ragazzo avevo il medico di famiglia, di quelli che tutte le volte che ci andavi ti faceva la visita,di quelli che se ci andavi con un taglietto due punti te li metteva lui, quello che quando lo chiamavi per dirgli che hai l'influenza ti diceva di startene a letto e di prendere un'aspirina la sera....nel caso servissero gli antibiotici te li dava un paio di giorni dopo, quando era palese che erano proprio necessari....
un giorno mi sposo e vado a vivere in un comune della provincia...la usl mi cambia il medico per forza di cose...
vado dal medico nuovo. senza guardarmi in faccia mi chiede di cosa ho bisogno. gli spiego i sintomi. lui comincia a scrivere. quando finisco, sempre senza guardarmi in faccia, mi consegna una pila di prescrizioni.
lo ringrazio ed esco, riproponendomi di non tornarci (difatti, non ha mai più saputo che faccia avessi). guardo i fogli con le prescrizioni: c'erano più medicine li sopra di quelle che avevo assunto in vent'anni.
ho buttato tutto al secchio e sono tornato dal mio vecchio medico.
privatamente, perchè la usl non mi acconsentito di tenere il mio vecchio medico. per loro sarei dovuto andare dallo spacciatore di medicine.

adesso il mio vecchio medico è troppo vecchio.

gli spacciatori di medicine no.

ma li frego lo stesso: quando mi prendo l'influenza mangio l'aglio, mi passa prima e non ho ricadute. e gli antibiotici se li possono mettere nel c**o

davide fragiacomo 01.07.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Beh, il marketing in sanitá é dove si va quando non funziona la sanitá pubblica. In Cile, dove sono ora, é tutto un bombardamento di spot su bimbi in condizioni critiche, bruciati, con malattie rare etc etc... e chi ci pensa? Il tuo sistema sanitario privato tutto colorato e efficente con tanto di santini integrati... se c'hai i soldi ovviamente, altrimenti ... pussa via. Carlo

carlo cappélletti 01.07.05 18:15| 
 |
Rispondi al commento

x Max Stirner
Permettimi di congratularti con te per il tuo discorso sui rapporti fra morale ed arte.
Lo trovo estremamente lucido e dialetticamente preciso.

Filippo Natale 01.07.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

x Giorgio Muccio

*portare gli occhiali da sole aiuta a preservarsi *dalla cataratta senile quindi la sua incidenza *dipende dall'età della popolazione.

ottima osservazione,
grazie

hai letto di bates?

ciao

Igor Scicchitano 01.07.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a: "restando sul tema occhi gli oculusti e gli ottici ti consigliano/obbligano a portare gli occhiali da sole.
Adesso io mi rifiuto di credere che dopo migliaia di anni di evoluzione l'organo predisposto a catturare la luce sia cosi sensibile a essa da dover usare una protezione....
un ultima cosa, secondo voi perche tutti gli oculisti che fanno l'operazione al laser portano gli occhiali?
ciao"
portare gli occhiali da sole aiuta a preservarsi dalla cataratta senile quindi la sua incidenza dipende dall'età della popolazione.
Per quanto riguarda la seconda osservazione è vera, io stesso miope che difendo gli oculisti nelle cause, pur potendolo fare gratuitamente non mi opero...... però dipende dalla miopia ...... a qualche amico che ha avuto incidenti stradali a causa di una scarsa qualità visiva l'ho consigliato.
ASSOLUTAMENTE SBAGLIATO FARLO X FINALITà ESTETICHE

Giorgio Muccio 01.07.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento

X Luca Colzani
Il fatto che tu non sia riuscito ad associare la Marijuana ad altro, se non al Leoncavallo, denota che sei completamente ignorante in materia, per cui forse è meglio che ti documenti un po'.
Ah, tra l'altro la Mariunana a scopo terapeutico, nel caso in cui non lo sapessi, non si fuma...

Curiosità: Sei entrato spesso nei centri sociali? Chissà perchè mi fai pensare che sei prevenuto in materia, ma magari mi sbaglio...

Lorenza Pirovano 01.07.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

x stefano crema e maria adele

sulla depressione...

i controllerei anche l'alimentazione e il sangue a vedere se non c'é qualche sostanza inquinante.

ciao

Igor Scicchitano 01.07.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione, siamo invasi da una nuova menzogna globale:
IL MERCATO ALTERNATIVO!

Tralasciando le boiate (Otelma & Louise, Wanna Marchi & Mago Do Nascimento, Berlusconi),
ovunque stanno sorgendo Nuovi Guru, Maestri di Vita o Unti dal Signore!
E’ ciò che aveva pateticamente anticipato la moda NEW AGE sul finire del secolo scorso.
La necessità di attingere dal Sacro per compensare il grande vuoto dei nostri tempi.
La NEW AGE però in barba a Shiva e a Buddha è un gran bell’affare, e oggi potete comprarvi
il rosario tibetano (MALA), i fiori di Bach, l’OM benedetto da Sai Baba, la guida multimediale Tantrica,
l’Amuleto anti stress o intrugli ayurvedici a prezzi esorbitanti.
Insomma una nuova VENDITA DELLE ICONE selvaggia e redditizia!
…Supermercati con i reparti sacri… i Buddha vanno sopra ai comodini…
cantava Battiato ai tempi del Cinghiale Bianco: vecchio profeta siculo dalla vista e dal naso aquilino!
Quindi siate naturali e spirituali, fatevi cavalcare dall’Era dello Scorpione,
prendetevela nel culo come sempre ma sacralmente stavolta!
Dall’omeopata, dall’erborista, dallo psicoterapeuta (psychobramhano) o dal maestro Yogi
lasciateci pure il portafoglio ma in cambio riavrete un anima!
Se volete risparmiare rivolgetevi al tradizionale (medici, preti, farmacie e spacciatori).
Sciamanesimo Aziendale, Animismo in Offerta Speciale e Dio in Promozione…
ultimi giorni, affrettatevi gente senza fede!
Molto tempo fa siamo andati in giro per il mondo a barattare le terre altrui con collanine e perline colorate, adesso crediamo che ci stiano ricambiando lo scherzetto.

Ya basta, scacciamo i mercanti dal tempio, oh fratelli!
http://www.fratellidiunaltrotempo.com/source/visionimenu/MANAGER.html

luca culici 01.07.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

A differenza della medicina occidentale che vuole incasellare in una unica casella tipi di ansia diversi originati da squilibri diversi per poterti poi rifilare l'unico protocollo di cura che conosce, la medicina cinese cercherà di individuare la causa specifica della tua ansia in modo di poterla risolvere una volta per tutte, così gli ansiolitici che spesso ti riducono ad una larva umana rincoglionendoti soltanto, le case farmaceutiche se li potranno mettere .....

Naturalmente oltre alla causa energetica e quindi fisica anche un supporto psicologico sarebbe utile
proprio per il fatto che mente e corpo sono collegati dopo aver agito sul corpo a livello energetico con la medicina cinese sarebbe utile individuare e rimuovre la causa psicologica dell'ansia.

stefano crema 01.07.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Non posso che scrivere in anonimato, come quando chiami il 117 della guardia di finanza per denunciare fatti di mafia..se no rischi la pelle e le palle.
Beppe Grillo, non ha previsto questo aspetto per chi scrive sul Blog e vuole tutelarsi da vendette reali!!

Controllate i nomi di chi ha vinto la borsa per le specialità mediche quest'anno, ad es. all'università di Parma [ percorso: www.unipr.it, facoltà di medicina e chirurgia, scuole di specialità,(se ancora disponibili in rete)], per esempio cliccando sui concorrenti alla scuola di specialità di gastroenterologia.
E poi controllate il cognome del primario ospedaliero di gastroenterologia a Parma e quello che da Parma si è trasferoto a Padova qualche anno fa?
Solo coincidenze che siano proprio i loro due figli i vincitori?
Ma certo coincidenze dovute al fatto che sono geni meritevoli e purtroppo, a causa del loro cognome, sono attaccati da chi come me assiste a tutto ciò da anni senza poter fare nulla..
E poi perchè questo è eclatante!!

Non parliamo delle altre specialità..
Report o la guardia di Finanza avrebbero da lavorare anni interi nei vari atenei..
E poi la nuova legge sulla privacy, escamotage elegante per tutelare la corruzione, viene usata dai responsabili come scusa per non dover pubblicare graduatorie e risultati delle prove d'esame ufficialmente.
Così continuano ancor di più a farsi i comodi loro sotto banco: come dismostri che non se lo meritavano?
Non puoi saper quanti punti ha dato la commisione alla prova quiz e alla prova pratica!! la legge prevede che per tutelare la privacy dei candidati non debbano essere esposte in bacheca o su internet i vari risultati ma solo la graduatoria con i nominativi dei candidati.
Non puoi sapere con che punteggi si sono presentati i candidati con le loro carriere!
Subisci e basta.
Non puoi chiedere alla commissione se non i tuoi risultati.
Ma non erano concorsi pubblici? Dov'è finita la psuedotrasparenza che almeno prima calmava un po'chi è abituato a truccare i dadi..
E non parlaimo degli esami di ammissione a odontoiatria e medicina..
Favori tra docenti dei vari atenei con giochi sopratutto nelle sedi piccole (controllate i trasferimenti che avvengono, ad es., dalle piccole sedi alle grandi città dopo che i "figli" meritevoli hanno superato l'esame d'ammissione, lontano da casa per non dare troppo nell'occhio) e così via..
I giochetti cui assisti sono palesi ma pochi possono fare qualcosa.
La corruzione è di casa, soprattutto nel mondo accademico medico, e chi si scandalizza non ha mai frequentato o vissuto nell'ambiente..e se denunci.. carriera stroncata anche se hai Meriti.
Non c'è MOratti che tenga o che si presenti alla Fondazione Biagi per la meritocrazia in Italia..
Oramai siamo strutturati così come Paese e non riesco a vedere un possibile "Reset.Punto e a capo."

geronimo stilton 01.07.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono sardo, abito in Sardegna e proprio due giorni fà sono andato al mare.
Precisamente al Poetto, spiaggia di Cagliari.
Ci vado sin da quando ero un bambino, mi piace ed è vicino a dove abito.
Mi aspettavo di tutto, ma nn di trovarmi di fronte ad una discarica a cielo aperto, e se mi permettete ribadisco: "D I S C A R I C A".
Per terra c'era di tutto: bottiglie, cartacce, lattine, plastica e chi più ne ha.......
Nn è possibile, vogliamo basare sul turismo la nostra economia quando poi nn riusciamo a raccogliere la carta del panino che abbiamo mangiato 5 minuti prima.

E' UNA VERGOGNA!!!!

Sardi svegliatevi!!
Basta con i piagnucolii, con le solite scuse:
"...è colpa del comune, dello stato, dei politici ladroni."
Comunque sempre colpa di qualch'un altro.
Ma smettiamola!!!!
Basterebbe solamente un pò più di coscenza civile.
Capire ed insegnare che se nn abbiamo rispetto per il bene pubblico chi paga ,se pur indirettamente, siamo sempre e comunque noi stessi. Grazie

Paolo Ghiani 01.07.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

x tutti

facendo yoga avendone anche letto la filosofia/religine e avendo sulla medicina un pensiero molto orientale, se ce una cosa che mi affascina della nostra medicina é la medicina ortomolocolare, perché cura il tutto che é una persona.

http://www.laleva.cc/cura/med_ortomolecolare2.html
http://www.laleva.cc/cura/med_ortomolecolare.html

ciao a tutti

Igor Scicchitano 01.07.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

X luca colzani

Non solo epilessia, ma molte altre patologie potrebbero essere curate con la Marijuana.
La canapa, oltre ad essere una pianta che cresce praticamente dappertutto, ha infiniti usi.
Può essere tessuta (ed è mille volte meglio del cotone), ci si fanno olii (che potrebbero anche far andare il tuo nuovo diesel common rail) e mille altre cose.
Ma soprattutto è cibo per la mente. Ovviamente va assunta con buon senso e cognizione di causa.
Io ne faccio uso quotidiano da più di 20 anni e posso dire di avere una certa esperienza al riguardo.
Una cosa fondamentale è il momento dell'assunzione. Puoi crederci o no, ma da quando ho scoperto che molte popolazioni fanno uso di canapa all'alba e al tramonto e mai durante il giorno o la notte, ho provato anch'io. Be' se ti fai una canna negli orari sbagliati ti dà una botta non indifferente, ma se lo fai (come me per esempio) al tramonto, appena calato il sole, la stessa cosa ti dà una carica incredibile e, per mia esperienza, ti mette in contatto profondo con la natura e l'universo. Ho avuto parecchie "illuminazioni" o "intuizioni" in quei momenti che si sono poi rivelate esatte e preziosissime per la mia vita.
Immagino il diluvio di critiche e sberleffi per quanto ho scritto.
Ciò non toglie che questa per me è esperienza concreta e reale di vita e so che è così.

Purtroppo in questo campo c'è così tanta ignoranza e disinformazione che la maggior parte della gente crede alle castronerie gigantesche che gli vengono propinate dai media.

La droga, come molte altre cose, non è ne buona ne cattiva. L'uso che se ne fa può essere giusto o sbagliato.
Ma anche l'acqua funziona così. Nelle giuste dosi serve a mantenerti in vita e in salute, ma prova a fare indigestione di acqua..... poi me lo racconti eh!

Pino Salvemini 01.07.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Igor rispondo a te... la maria che conosco meglio sono io e non rispondo a nessuno che abbia voglia di fare polemiche con me tanto per esercitarsi un po' - a Napoli diremmo "per devozione". E' fuori allenamento, oggi sta litigando poco. E pensare che io non ce l'avevo con lui... mah, travasi di bile.
Comunque thanx per il doppio link di oggi. Se sei qui ne riparliamo più tardi.
ciao

Maria Adele Del Vecchio 01.07.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe:)

come sempre sono quà a sostenere questo momento d'interazione con i tuoi argomenti:)
Noto alle volte che il nostro comunicare si fissa su argomenti specifici riguardanti aspetti dell'argomento.
Ad esempio la salute.
Cosa è meglio l'agopuntura o l'antibiotico?
il rimedio della nonna forse è meglio?
Il modo come viene ad esssere intessuto il dibattito inerente agli specifici argomenti
crea una sorta di ruota del criceto, dalla quale è difficile scendere.
E' mia convinzione che il dibattito/scambio/comunicazione non deve essere solo concentrato su cose specifiche, quanto sul modo come le cose vengono usate.
Mentre noi stiamo qui a girare nella ruota, i signori della truffa sono tranquilli.
Perchè sono tranquilli? Ma è semplice
perchè alla fine perdiamo di vista la cosa che
potrebbe fare la differenza.
Cosa potrebbe fare la differenza?
Un azione, che faccia capire che abbiamo capito,
il trucco:)
Il nostro stare insieme in questo blog ci dovrebbe
portare ad un punto in comune, al di là delle divergenze di opinione. dovremmo sforzarci di capire qual'è questo punto che ci accomuna.
I signori della truffa sanno benissimo che se noi troviamo il punto che ci rende uniti, diveniamo estremamente pericolosi:)
L'informazione così come ci viene data dai media
di regime è creata per sviare il punto.
La creazione di infiniti specchietti di richiamo per attrarre la nostra attenzione e fuorviarci.
La chiarezza è nella semplicità del nostro sentire
e loro questo lo sanno molto bene:))
i veri valori sono concentrati nel Punto che ci accomuna, e che è al di là delle opinioni, idee, bandiere.....quando si trova il punto tutto diviene semplice e immediatamente esperibile e comunicabile.
Invito tutti noi a sforzarci di trovare il punto, il cardine dove si regge il nostro stare insieme.
Là a mio sentire risiedono i valori dell'esperienza umana e della vita in generale:)
Bisogna trovarlo per ripartire da lì, e costruire così il pensiero,l'azione, il nostro confrontarci, il nostro vivere insieme.
Un abbraccio

il guerriero poeta

roberto berera 01.07.05 16:11| 
 |
Rispondi al commento

oh é arrivato il vero max stirner, credo dallo stile che qualcuno abbia preso le tue sembianze stamattina.

saluti e grazie per il link.

ciao

Igor Scicchitano 01.07.05 16:11| 
 |
Rispondi al commento

@ maria adele

La medicina alternativa

In molte medicine alternative si può trovare un’efficace terapia dell’ansia e con alcune è anche possibile attuare una disintossicazione graduale dall’abuso e dalla cronica assunzione dei farmaci ansiolitici. Tra queste la medicina tradizionale cinese attraverso l’agopuntura, le erbe, l’omeopatia, l’uso dei fiori di Bach, sono sicuramente quelle che annoverano i maggiori successi.

Medicina tradizionale cinese - Agopuntura

Una delle affermazioni più affascinanti (supportata da una storia clinica di migliaia di anni e tuttora attuale) è che a ogni organo del corpo umano corrisponde un "contenuto psichico", o meglio, "dentro gli organi sono depositate energie anche mentali". Secondo i cinesi nel cuore, per esempio, c’è l’energia mentale vera e propria, nello stomaco e nella milza si conserva il pensiero, nel polmone alberga l’intuizione, nel rene si dà vita alla volontà, nel fegato sta la forza di decisione.

Le emozioni trovano collocazione nello stesso modo tanto che per la medicina cinese un’emozione influenza (e viceversa) un organo corrispondente, cioè: il cuore sente la gioia, il rene la paura, il fegato la collera, il polmone la tristezza e l’inquietudine, lo stomaco e la milza la rimuginazione e le "idee fisse". Ebbene le sindromi ansiose nascono da disequilibri energetici, tossicità, mal funzionamento degli organi che danneggiano l’energia mentale rispettiva (per esempio, un fegato intossicato diminuisce la forza delle decisioni, oppure i reni affaticati incrinano la volontà, e così via). Anche gli eccessi di emozioni portano a lungo andare (a volte in modo acuto) a un "consumo" dell’energia degli organi corrispondenti tanto che i vari sintomi ansiosi possono essere associati appunto a quelli, con la rispettiva emozione considerata in questo caso "nociva".

Ecco allora l’angoscia, l’indecisione, la stanchezza, nascere dall’energia renale indebolita dalla paura; la "testa vuota", la mancanza di coraggio, l’indecisione riferiti tutti a un fegato mal funzionante danneggiato dalla collera; l’incapacità a riflettere, la perdita di memoria, causate da stomaco, milza, pancreas, "svuotati" dalle idee fisse, dalle rimuginazioni continue. La terapia conseguente viene effettuata da medici esperti in agopuntura poiché con questo metodo è possibile agire riequilibrando gli organi interessati, disperdere i sovraccarichi energetici, calmare la mente, tranquillizzare in generale tutto il corpo.

Omeopatia

Molti sono i rimedi omeopatici (circa 180) capaci di agire con efficacia sull’ansia. Tuttavia devono essere utilizzati dopo un’attenta valutazione medica poiché l’omeopatia cerca di "curare" l’intera persona piuttosto che i sintomi di una singola malattia.

Aconitum napollus è il rimedio per il "terrore" ansioso, dell’angoscia improvvisa caratterizzata dalla paura di morire, dell’agitazione che porta la persona a muoversi continuamente per tentare di "scaricare" la tensione, dell’ansia che compare anche a notte fonda.

Arsenicum album è efficace in chi è pieno di sensi di colpa e continua ad avere idee ossessive. Il rimedio è elettivo soprattutto per le persone ansiose con una personalità di fondo caratterizzata dall’essere scrupolosi, ordinati, "controllati" ma estremamente contrariabili, attenti ai particolari, a quelle persone alle quali "non sfugge nulla" che sia fuori posto.

Argentum nitricum, adatto alla cosiddetta ansia da fretta cioè a quella tensione incontenibile che pervade alcuni individui sempre timorosi di essere in ritardo. Queste sono persone che fanno tutto in fretta e che desiderano di avere già finito quello che stanno facendo.

Calcarea cargonica rimedio per chi ha paura di tutto e del fatto che gli altri si rendano conto del suo stato. Queste persone in genere nascondono la propria paura - ansia apparendo ciò che non sono cioè decisi, "duri" e tenaci.

Fiori di Bach

I rimedi di Bach sono molto noti e usati in Inghilterra (in quel Paese sono mutuabili) e solo da pochi anni vengono studiati e prescritti anche in Italia. Questo metodo terapeutico si basa sul fatto che non importa quali siano i sintomi presentati da una persona ammalata perché vi è sempre uno squilibrio psichico preesistente alla malattia. Edward Bach (medico vissuto agli inizi del secolo) studiò migliaia di ammalati giungendo alla conclusione che non bisogna curare la malattia ma la persona; che in ogni individuo occorre individuare l’esatta natura dei sintomi psicologico - emotivi che accompagnano la malattia; che nell’organismo umano (inteso come psiche e corpo indissolubilmente uniti) vi è una "forza vitale" o "forza guaritrice" naturale che sempre occorre stimolare; che esistono 38 condizioni psicologiche particolari di base espressioni delle diverse personalità che, combinate tra loro, individuano un grande numero di vari "atteggiamenti mentali".

Il dottor Bach sperimentò molti rimedi tratti dai fiori delle piante ("è nel fiore la forza vitale") scoprendone infine appunto 38 adatti a modificare gli atteggiamenti mentali negativi, stimolando via via quelli positivi e quella forza di guarigione sopraddetta. I rimedi di Bach frequentemente utilizzati per l’ansia sono tre:

Agrimony, o eupatoria, è la pianta che aiuta chi è apparentemente allegro, gioviale, ma che in realtà, dietro questa maschera di benessere, nasconde tormenti mentali, preoccupazioni, inquietudine, paura del futuro, delle malattie, della solitudine. Agrimony stimola la parte positiva che alberga in queste persone e cioè il buonumore, la calma, la cordialità, l’ottimismo, il senso di equilibrio e di pace

Aspen, o pioppo tremolo, adatto alle persone che hanno paura senza sapere perché e che vivono in uno stato d’animo d’apprensione continua con una tensione e un "tremolio" interiore come in perenne attesa di qualcosa di terribile che deve succedere. Aspen svela il potenziale positivo, incrementando il coraggio e la capacità di affrontare la vita senza paura

Rock rose, o eliantemo è il rimedio contro il panico, il terrore, l’emergenza, dove tutto sembra impedire ogni capacità di reazione. Le persone con crisi di panico spesso restano bloccate in una sorta di disorientamento in cui non si vedono vie di uscita e rock rose è il rimedio che "sblocca" stimolando nel contempo la forza di reazione.

http://www.mybestlife.com/ita_salute/incasodi/ansia.htm

stefano crema 01.07.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

maria adele ti supplico non gli rispondere, tanto che vuoi che sappia di medicina.

ciao

Igor Scicchitano 01.07.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

per maria adele


non ho<proprio nulla da rispondere ad una che consilglia l'uso della maria per guarire dall'epilessia.....

ma dove siamo al leoncavallo

luca colzani 01.07.05 16:03| 
 |
Rispondi al commento

x maria adele

vai a questo link

http://www.laleva.cc/cura/cura.html

scendi fino ai psicofarmaci e alla psichiatria ortomolecolare.

avevo letto qualcosa d'altro ma non mi ricordo piu dove

ciao

Igor Scicchitano 01.07.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

x Eriberto

*Non ho mai detto che la psicologia funziona solo *con l'omeopatia, ho detto molto più in generale *che la psicologia fa miracoli e lo penso *veramente

anch'io lo penso, siamo in due, ma le farmaceutiche? e la maggioranza dei dottori?
io credo, sinceramente che per tante malattie se un dottore riesce ad avere la simpatia e la fiducia del paziente la guarito.


*Ecco qui si sta generalizzando quello che ho *scritto, io sono partito dall'omeopatia e su *alcune considerazioni prive di fondamento che lei *aveva scritto , mi sembra che si stia uscendo dal *seminato....ho forse mai detto l'agopuntura non *funziona? Non mi sembra....

é in parte vero, ma dal suo tono lo presa per una parte di quella classe medico-scientifica che non ne vuole sapere di medicina alternativa perché non fa parte della dottrina.

*Io non le ho mai detto di credere a quello che *dico io, non sono così arrogante da imporre le *mie opinioni agli altri, magari lei conosce *qualcuno.....

pero mi accusa di essere un credulone perché porto un articolo dove dei fisici danno una spiegazione fisica di un fenomeno, ma lei chimico dice ...cazzate.

*Scusi ma prima non diceva di non andare a *chiedere ai dottori? Su suo consiglio andrò a *chiedere ad un fisico quantistico cosa ne pensa *della frutta e della verdura cotta.....oppure lo *devo chiedere ad un muratore?

mai detto di evitare dottori, in uno dei primi post consiglio di farsi un sapere minimo che non fa mai male ma non di autocurarsi.
quello che non capisco perché da una parte di dicono (vitamine) e dall'altra ne vogliono impedire l'accesso.
ma di alimentazione non devo parlare con lei é un chimico.

ciao

Igor Scicchitano 01.07.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

avevo chiesto un parere su un argomento per me e per molti altri, delicato, comunque pertinente. Mi fa piacere siate tutti intenti a litigare con Colzani... grazie di cuore.
Maria adele

Maria Adele Del Vecchio 01.07.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

X LUCA COLZANI

Tre mesi fa circa, mia zia, 89 anni ed una forza di volontà da vendere tant'è che ha lavorato fino a 77 anni per il partito (M.S.I.-D.N.), si è rotta il femore. E' stata portata al Gemelli, e dopo nove ore, dico nove ore, di corsia, si è sentita dire che non c'era posto!
Premetto che è stata la prima volta (ed anche l'ultima, immagino) che lei è andata in un ospedale pubblico. Fatto sta che dopo queste benedette nove ore, si è fatta venire a prendere con l'ambulanza ed è andata in una clinica privata. Una settimana uguale 15.000 €!!! Chi non può permetterselo che deve fare, secondo te? E' questa la sanità italiana? Come ho detto in un post di questa mattina, veramente dobbiamo aprirci delle assicurazioni private? Ma per che fare, per ingrassare gente come Berlusconi? E quelli che campano con 500 € al mese che fanno, si vendono gli organi?
Ringrazio Dio che mia zia se la sia cavata in questa maniera, ma è possibile che il pubblico ti spinga verso il privato perchè non funge. Speriamo che Storace risolva la questione, ma ripeto ho i miei dubbi visto i ministri precedenti: De Lorenzo, Poggiolini, Bindi e compagnia bella.
Buon pomeriggio.

Alessandro Onesti 01.07.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

una clinica SPA....cosa vi aspettavate?
Medici obiettori che non praticano l'interruzione di gravidanza nell'ospedale pubblico e poi.....nella clinica privata.......il giuramento D'IPOCRITA
P.S. Non condivido il fatto di invitare persone ad andare via dal blog......anche il più stupido ha diritto a dire la sua.....IO SONO IL PIU' STUPIDO CIAO!

rinaldo oliverio 01.07.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe:)

Ma guarda che bel regalo che ti ho portato ...

Vorrei qui aprire una finestra, una fessura, un buco per guardare dentro un
aspetto della nostra vita, usando come metafora una storia che riguarda un
piccolo animale che vive nel deserto, lo stercoraro delle sabbie.
Lo stercoraro maschio quando giunge il momento dell’accoppiamento, ha un
problema
la femmina non lo accetta:), allora si è inventato una strategia al fine di
ottenere il consenso della stercorara:)
Egli si aggira tra le dune “raccattando” varie cose come fili d’erba secchi,
rametti, ecc..
Quindi ne fa un pacchetto regalo e lo porta alla stercorara, la quale
vedendolo comincia a scartarlo in modo frenetico. La femmina è così
impegnata ad aprire il pacchetto che non si accorge quando il maschio le
sale da dietro per montarla:).
Quando la stercorara apre il pacchetto cosa ci trova? Niente, proprio un bel
niente!!!
L’industria dell’effimero ci riempie di pacchettini, con dentro niente!
Ci prende i nostri soldi, vale a dire il nostro tempo, dandoci cose con
dentro niente.
Allora cosa facciamo? Rifacciamo il pacchetto e lo regaliamo ai nostri
cari:)
e così non solo veniamo fregati ma ci freghiamo tra di noi:)
“Ma guarda che bel regalo che t’ho portato!” “Grazie, come sei gentile,
anch’io ho qualcosa per te” “grazie ma non ti dovevi disturbare” “ ma che
dici è un piacere”)


Il guerriero poeta

roberto berera 01.07.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

x colzani:

considera che non tutti sono figli di papà!!!
e che in ospedale ci sono stata 5 giorni (=4000 euro di clinica privata)
ma comunque il tuo post si commenta da solo...
hanno già capito tutti!
mi spiace solo tanto per te! come ti ho già detto..

+++++++

scusa emanuela ma io non volevo offenderti, comunque io non sono un figlio di papa' e' solo che mi sembra inutile la lamentela tutto qui la mia era chiaramente una provocazione.
se so che nel tal ristorante si mangia male, io non ci vado, e' inutile andarci per poi lamentarsi perche' e' come cercarsela.
ospedali a milano e prov ce ne sono a decine e non sono come quello in cui sei andata tu.

luca colzani 01.07.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

@ luca colzani:
xche' non cambi blog? ma chi te lo fa fare di farti prendere x il c..o tutto il pomeriggio? sei proprio un fantoccio!! pero' alla fine se sei qua significa che qualche dubbio ce l'hai...

++++++++

perche' mi dici questo? cosa ho detto di cosi' scandaloso...illuminami...cpmunque io sono<pieno di dubbi guai a non averne.
vuoi farmi cambiare idea...ok dimmi la tua verita' e se mi convinci io ti seguo.

luca colzani 01.07.05 15:31| 
 |
Rispondi al commento

x colzani:

considera che non tutti sono figli di papà!!!
e che in ospedale ci sono stata 5 giorni (=4000 euro di clinica privata)
ma comunque il tuo post si commenta da solo...
hanno già capito tutti!
mi spiace solo tanto per te! come ti ho già detto..

emanuela menconi 01.07.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

pier angela "diffamando" l'omeopatia cosa ci ha guadagnato? fatevi un giro su google...
x la cronaca: grazie alla difesa degli avvocati di andreotti, e della "scesa in campo dei suoi supporter scienziati è stato assolto dal tribunale di catania...
ma naturalmente il nostro pier angela lo ha fatto per amore della scienza, della verità, ma soprattutto x noi(sic!)

giuseppe ubaldi 01.07.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

@ luca colzani:
xche' non cambi blog? ma chi te lo fa fare di farti prendere x il c..o tutto il pomeriggio? sei proprio un fantoccio!! pero' alla fine se sei qua significa che qualche dubbio ce l'hai...

Alex M 01.07.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

luca colzani fidati.. i primari e i politici al potere sono un tutt'uno.. e non solo i primari ma tutte le persone che rivestono un certo ruolo nella società..
anzi, i politici mettono i loro "gioppini" e le loro "marionette" ai posti di potere..
ma che cucciolo che sei, credi ancora al mondo delle favole!!

+++++++

io saro' pure un cucciolo in quanto ingenuo ma tu che sei tanto navigata ed esperta e finire ugualmente nelle loro mani che cosa sei?
le alternative esistono non penso che per tuo figlio non sei disposta a tirare fuori un po di soldi...parlavi di 800 euro al giorno..per partirire quanti giorni ci vogliono di ospedale 2/3.
penso che tuo figlio valga un po di piu

luca colzani 01.07.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Signori, avete presente il film "Caro diario", dove alla fine Nanni Moretti era arrivato al punto di leggere le indicazioni dei medicinali: beh, da quel giorno (circa dieci anni fa) l'ho cominciato a fare anch'io. In alcuni casi ho rilevato che le medicine propinate, non servivano ad eliminare il male, bensì ad attenuarlo, o in altri casi a un bel niente!!!
Quindi vi do un consiglio: LEGGERE ATTENTAMENTE LE AVVERTENZE E LE MODALITA' D'USO.
Buon pomeriggio.

Alessandro Onesti 01.07.05 15:21| 
 |
Rispondi al commento

penso sia così, e credo l'esempio del ferro calzi. c'è nessuno che ne sa di più di me e Daniele? insomma, siamo i nuovi finti malati di fine e inizio millennio noi ansiosi etc, perchè ce ne sono tantissimi in giro, oppure sapete se le ricerche fatte finora ed i nuovi farmaci sono cose affidabili? - alias, il disturbo esiste, non ce lo hanno inventato per guadagnarci addosso etc etc etc (giuro che il mio esisteva)

Maria Adele Del Vecchio 01.07.05 15:17| 
 |
Rispondi al commento

luca colzani fidati.. i primari e i politici al potere sono un tutt'uno.. e non solo i primari ma tutte le persone che rivestono un certo ruolo nella società..
anzi, i politici mettono i loro "gioppini" e le loro "marionette" ai posti di potere..
ma che cucciolo che sei, credi ancora al mondo delle favole!!

emanuela menconi 01.07.05 15:16| 
 |
Rispondi al commento

** Come si fa a sapere se il Viagra funziona? **


Il Viagra fa sicuramente effetto se:

a) al lavoro chiamano uno spiritista perché quando ti siedi la tua scrivania comincia a fluttuare in aria.

b) cominci a guardare il tuo cane con interesse.

c) cominci a pensare che tua suocera sia carina.

d) quando entri in una sauna, tutti si alzano ad applaudire.

e) hai ucciso un passante con un bottone che si è staccato dai tuoi Levi's.

f) non hai più bisogno del telecomando.

g) se muori, non riusciranno a chiudere la bara per tre giorni.

h) quando vai in campeggio, non hai bisogno del montante per la tenda.

i) il tuo canarino non usa più il sostegno nella gabbia.

l) nessun uomo vuole starti davanti nelle varie code del supermercato, posta, banca, cinema, ecc...

m) tua moglie ti usa come attaccapanni, la tua amante come stendino, i tuoi figli come seggiola.

n) Monica Lewinski spera che tu possa diventare presidente....


Cerio mario 01.07.05 15:14| 
 |
Rispondi al commento

X Eriberto Guerrieri

Scrivi:
non vorrei sconvolgerle la vita dicendole che anche gli animali pensano ed hanno una loro psicologia....forse il suo cane lo sa cos'è l'effetto placebo.....

Adesso sono io che mi rotolo dalle risate. Sono d'accordo sul fatto che gli animali pensino ed abbiano una loro psicologia, ma da qui a pensare che possano subire un effetto placebo, via, ce ne passa.
Anche perchè il medicinale omeopatico spesso e volentieri glielo infilo nella pappa a sua insaputa.
E funziona lo stesso!!!
Come si spiega???? E' effetto placebo questo?

Pino Salvemini 01.07.05 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Dunque il succo della questione secondo me è questo, il mercato che c'è è così e dobbiamo seguire le sue regole, MA non dobbiamo tirarci indietro quando si può fare qualcosa per cambiarlo e migliorarlo, questa credo sia la soluzione.

Matteo Zaia 01.07.05 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Per Luca Colzani:
Ma Luca in che mondo vivi? i primari chi li promuove tua sorella???

++++++

ma in che mondo vivi tu...guarda che i primari non sono mica i direttori della rai...dai fai il bravo torna a leggere la gazzetta non distrarti

luca colzani 01.07.05 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi sarebbe il portatore grasso di democrazia?

+++++++++

ma il tuo amato beppe cara

luca colzani 01.07.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Per Luca Colzani:
Ma Luca in che mondo vivi? i primari chi li promuove tua sorella???

mario Fucile 01.07.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento

grazie Igor, dopo faccio un giro. Credo che la marijauna curi anche l'epilessia in maniera efficace...

Maria Adele Del Vecchio 01.07.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento

x giuseppe ubaldi

scusa la battuta, mi sono arrabbiato per la discussione col chimico :-)

non so perché se due dottori dicono due cose opposte ti danno del fesso se credi a una e non all'altra, dev'essere che qualcuno si sente piu professore di qualcun'altro

cmq credo anche all'effetto placebo ma vorrei che la classe medica si decidesse a studiarlo.

ciao

Igor Scicchitano 01.07.05 15:07| 
 |
Rispondi al commento

off topic

ma beppone ci va o no al live8 di domani?
perchè sul sito di raitre (che trasmetterà una parte del concerto italiano- mentre le dirette di londra,parigi ecc,.. ci sono state "scippate da sky) non viene menzionato. forse il suo intervento sarà stato escluso a scapito di quello di raoul bova?
copio e incollo dal sito di raitre:
Alla serata prenderanno parte anche Fiorello, Raul Bova, Paola Cortellesi, Carlo Conti, Michelle Hunziker, Valerio Mastrandrea, Giovanna Mezzogiorno, Jane Alexander.

fateci sapere
saluti

giuseppe ubaldi 01.07.05 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Se ho capito bene dunque ci sono scompensi che devono assolutamente essereeliminati...
a grosso modo come quando hai il ferro basso lo prendi in pastiglie....(lo so che è un esempio di m*!&a, ma mi rende l'idea)

daniele piredda 01.07.05 15:06| 
 |
Rispondi al commento

x Igor Scicchitano

"perché la scienza non si degna di dare una spiegazione all'effetto placebo, ma la psicologia funziona solo con l'omeopatia?"

Non ho mai detto che la psicologia funziona solo con l'omeopatia, ho detto molto più in generale che la psicologia fa miracoli e lo penso veramente

perché tanta gente dice, dopo averlo provato, che il metodo bates per gli occhi funziona?

Non so...

perché il mio coinquilino dopo 5 anni di torcicollo é guarito con una (dico una) sessione di agopuntura?

Ecco qui si sta generalizzando quello che ho scritto, io sono partito dall'omeopatia e su alcune considerazioni prive di fondamento che lei aveva scritto , mi sembra che si stia uscendo dal seminato....ho forse mai detto l'agopuntura non funziona? Non mi sembra....
Sono contento per il suo amico.

mi dica come puo una persona farsi operare usando come anestesia l'agopuntura? effetto placebo?
o i cinesi sono stronzi visto che é 4000 anni che la usano?

Vedi sopra

perché le donne consumatrici di proteine animali avevano una perdita ossea del 35%, mentre le donne vegetariane solo del 7%?

Vedi sopra

mi spieghi anche perché tra l'opinione di due studiosi devo scegliere la sua?

Io non le ho mai detto di credere a quello che dico io, non sono così arrogante da imporre le mie opinioni agli altri, magari lei conosce qualcuno.....

perché tutti i dottori dicono di mangiare frutta e verdura possibilmente cruda e le farmaceutiche vogliono impedire l'accesso alle vitamine?

Scusi ma prima non diceva di non andare a chiedere ai dottori? Su suo consiglio andrò a chiedere ad un fisico quantistico cosa ne pensa della frutta e della verdura cotta.....oppure lo devo chiedere ad un muratore?

in fine voglio capire perché dovrei credere a chi a un sacco di interessi dietro le spalle e non a chi sembra una persona onesta e disinteressata al soldo?

E lo chiede a me? Si faccia una sua idea,no?

PS

Durante il processo di Norimberga ai nazisti al presidente della IG Farbe (poi bayer) produttore del Ziklon B il procuratore disse
"lei e la sua coscenza dovrete rispondere di milioni di morti"
la risposta fu
"la mia coscenza risponde solo ai miei azionisti"

Questa citazione se la poteva risparmiare perchè ci sta come la mortadella sul coccomero, se le fa piacere può riempire il blog di citazioni fuori luogo tanto ho visto che non fa fatica.....

x pino salvemini

Sono contento anche per il suo cane , non vorrei sconvolgerle la vita dicendole che anche gli animai pensano ed hanno una loro psicologia....forse il suo cane lo sa cos'è l'effetto placebo.....ma lei si aspettava anche questa risposta, non è vero?

Eriberto Guerrieri 01.07.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

per Daniele P.

vedi questo è il punto... ossia sono d'accordo che ci convincano di essere malati e ci propinino robe inutili, sono sicura che le malattie che abbiamo non ce le curino, penso che le sedino, per farle tornare meglio, un po' come le strade che vengono riparate in maniera tale che si rompano di nuovo... ma la depressione e l'ansia non sono malattie che ti inventi tu finto - ammalato, cosa che molti credono. Ci sono scompensi chimici che le determinano, almeno in alcuni casi, carenza di sostanze come la serotonina, carenza che credo di aver capito non si possa compensare solo con cose tipo "rilassati, non ci pensare, stai benissimo, sono paranoie etc etc..."

Maria Adele Del Vecchio 01.07.05 15:04| 
 |
Rispondi al commento

x Maria Adele Del Vecchio

su falo (televisione svizzera) di qualche settimana parlavano della maryuana (che in ticino era piu o meno legale, la cosa é divertente era legale venderla ma non fumarla :-))

be hanno mostrato tre persone che la usavano come antidolorifico ed era l'unico che riuscivano a sopportare o che fosse efficace.

eccoti il link alla trasmissione

adsl
http://real.xobix.ch/ramgen/tsi/vod_2005/TSI1/falo
/marijuanaInPillole_hs.rm

dial-up
http://real.xobix.ch/ramgen/tsi/vod_2005/TSI1/falo
/marijuanaInPillole_lw.rm
ciao

Igor Scicchitano 01.07.05 15:03| 
 |
Rispondi al commento

x igor:
sono d'accordo con te.
io ci credo nell'omeopatia... se leggi il mio post precedente spiegavo (a mio modesto parere) i motivi (soggettivi) per cui molti di noi non hanno un approccio giusto con queste tecniche(yoga incluso)
ciao
giuseppe

giuseppe ubaldi 01.07.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

per emanuela:

scusa ma cosa c'entra berlusconi......hei se volevi il paradiso sgancia e ci vai.
se paghi il biglietto di terza classe che fai ti lamenti per quello che sta seduto in prima.
berlusconi l'ha detto fin da subito....sanita' sia pubblica che privata, scuola sia pubblica che privata.
la sanita' e' rimasta come lo era prima dell'arrivo di berlusconi guarda che non e' peggiorata. e' uno schifo ok ti do ragione ma e' il colpevole che stai sbagliando.
i soldi spesi per la sanita' sono stati messi poi se l'organizzazione di un ospedale non funzione non e' responsabilita' di berlusconi.
chi deve pagare sara' il direttore sanitario che non e' mica un'onorevole di forza italia

luca colzani 01.07.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi sarebbe il portatore grasso di democrazia?

miryam barbierato 01.07.05 14:57| 
 |
Rispondi al commento

C'era qualcuno che parlava di Glaucoma, Ubaldi, forse... comunque, tempo fa lessi su un opuscolo per la legalizzazione delle droghe leggere, che sono stati condotti, credo in america, studi che hanno provato che il glaucoma si cura tranquillamente con l'hashish (si scrive così?)
cool, no?

Maria Adele Del Vecchio 01.07.05 14:57| 
 |
Rispondi al commento

CRESCINA

Era meglio spendere quel denaro per una vacanza!!!

Marcella Runi 01.07.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento

si ci sono...
il fatto che funzionino è incoraggiante, meno incoraggiante è la mancanza di scrupoli che molti hanno nel prescriverle, ma non è un problema dei solo psico farmaci, purtroppo ci convincono di essere sempre più malati...se ne parlava nel Post "malato come un pesce".

cito:
"Nel marzo 2004 le case farmaceutiche hanno abbassato le soglie delle tre malattie più diffuse nel mondo occidentale: l'ipertensione, il colesterolo e il diabete, creando così, da un giorno all'altro, alcune centinaia di milioni di "malati" nuovi."(fonte bepe grillo.it) lo scrivo per evitare problemi... eheh

daniele piredda 01.07.05 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Circa un anno fa ho voluto provare la CRESCINA della LABO,perchè la pubblicità mi aveva abbagliata,affascinata,profondamente illusa riguardo le sue mirabili capacità...ho pensato:"Mi crescerà un cespuglio!".Vado in farmacia,il farmacista mi spiega che la cura si divide in due fasi:1)fiale anticaduta e ricrescita da fare a giorni alterni per circa tre mesi;2)pillole e tonici per mantenere il risultato.Visto che la mia caduta era tanta mi faccio dare il dosaggio 500(ce n'erano vari),che è uno dei più forti(dopo i quello c'è solo il 700)e vado via contenta come Pasquale che esce da Poggioreale,solo,con un bel pò di soldi in meno,mi pare attorno ai 200 euro. La fregatura non tarda a farsi svelare.Dopo la prima applicazione il cuoio si fa rosso rubino,il che mi fa pensare che il prodotto stia agendo e almenta le mie speranze.Ma quando,come sono solita fare,faccio una bella doccia e tento di lavare i capelli(il giorno dopo),ecco che sento un bruciore che si propaga per tutto il viso e negli occhi.All'inizio non so cos'è,penso all'acqua calda,allo shampoo nuovo,ai termosifoni!Quando esco dalla doccia e mi guardo allo specchio vedo il mio volto tutto rosso a chiazze,ci metto un pò a capire,poi capisco...la CRESCINA,acc...Da allora in poi decido di lavare i capelli nel lavandino,per evitare ulteriori arrossamenti,che non credo facciano tanto bene alla pelle,nè tantomeno agli occhi.
Tre mesi di sacrifici e bruciore e niente risultato,ve lo assicuro!Di certo c'è un vasodilatatore nelle fiale e solo questo,credetemi.Il mio consiglio è di affidarvi ad un dermatologo,qualora ne aveste bisogno.E' così che ho deciso di fare...la pubblicità,tante volte,vi invita a fare da soli...e sbaglia!

Marcello Runi 01.07.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Ooohh!!!!!!!! Finalmente!! Non aspettavo altro!!grazie Beppe!
Qualcuno.. ops …. Qualcuna ha per caso partorito in Mangiagalli???
Il famoso, rinomato ospedale di Milano???
Non la clinica privata che si trova all’interno della Mangiagalli (SANTA CATERINA che costa più o meno 800 euro al giorno o giù di lì), ma la struttura pubblica!!!
Bene, voglio raccontarvi qualcosa…..

Travaglio: se sei fortunata come me ti fai il tuo bel travaglio di 12 ore tra i corridoi pieni di parenti in visita e la sala parto dove sei terrorizzata dalle urla delle donne che sono già arrivate a fine travaglio… in teoria doveva esistere un’apposita ed attrezzata sala travaglio!! Così avevano detto al corso pre-parto!

Epidurale: te la fanno dopo 11 ore di travaglio e 2 ore prima di partorire ma solo dopo che hai dichiarato: o mi fate il cesario ora o mi butto dalla finestra!
E per di più l’anestesia funziona solo al 20%.. ma è già qualcosa!

Sala parto: durante il corso pre-parto ti spiegano che puoi partorire come vuoi: seduta, accucciata per terra, oppure col partner seduto dietro di te che ti sostiene, oppure…. bla bla bla…
Ebbene alla mia domanda “posso partorire stando verticale (anche perché ti verrebbe più naturale e logico…) ?” risposta dell’ostetrica che lavora nell’ospedale più rinomato d’europa: si accomodi signora, solo le negre in africa partoriscono così, però le negre fanno tutto da sole e quindi io non l’aiuterò”

Dopo 14 ore di parto mi “parcheggiano” con la veste piena di sangue in corridoio e mi dicono che probabilmente dovrò passare la notte lì perché non c’è alcuna stanza disponibile!! (non so se era un invito a chiedere di essere ricoverate in clinica privata…… le infermiere hanno una percentuale??)

Contesto e tiro fuori tutti gli esami e la cartella clinica di un’operazione al cuore subita solo pochi mesi prima, al chè, come per miracolo, trovano una stanza libera e aggiungono “è stata molto fortunata!”

Arrivo in camera e mi dicono: lei non si muova per nessun motivo! Non vada neanche in bagno e non faccia la doccia.. deve assolutamente vederla un cardiologo: sono ancora qui che l’aspetto la visita cardiologica!!!
E intanto che aspetto il medico, alle 22 dopo un’intera giornata di travaglio, chiedo una bottiglia di acqua all’infermiera: “avete diritto ad una sola bottiglia al giorno” “ma non l’ho ricevuta! E non mi posso muovere..” …………….

Al mattino passava un medico (a volte non passava e altri giorni passava 3 volte perché si era dimenticato che ti aveva già visitata!) e prescriveva i farmaci da prendere: mai nessuna infermiera me li portava!!! Mandavo il mio compagno a comprarli in farmacia!

Allattamento al seno: fanno marketing ovunque per promuoverlo ed aiutarlo: mio figlio non riusciva ad attaccarsi al seno e non avevo alcuna puericultrice pronta ad aiutarmi: nessuna aveva tempo!! E intanto mio figlio perdeva peso e non sapevo cosa fare!
All’ennesima mia insistenza, una puericultrice (della quale ho conservato ancora il nome) cerca di aiutarmi e dà dei pizzigottoni ai piedini del mio bimbo di 2 giorni per fargli aprire la bocca e il piccolino inizia a piangere dal dolore!!!

Le puericultrici non avevano neanche il tempo per preparare il biberon con l’artificiale!! Alla terza notte passata insonne in ospedale (siamo stati ricoverati 5 giorni), sono andata dalle ostetriche in lacrime chiedendo se avevano tempo di prepararmi il biberon artificiale e all’ennesima risposta “adesso non posso” ho dovuto minacciarle che se non l’avessero fatto avrei chiamato i carabinieri! Si sono attivate prontamente!! E insieme a me c’erano altre 2 mamme in lacrime con gli stessi problemi e che volevano farsi ricoverare in un altro ospedale!! Si ma quale?????? La clinica privata??????
E poi parlano di crisi post-parto!! Te la fanno venire loro!

…. Chiudo qua e non vi stò a raccontare tutto il resto: il portafoglio rubato dal comodino, la mensa carceraria, le vetrate della clinica privata santa caterina della mangiagalli che confinavano con le corsie lager e attraverso le quali potevi vedere il confine tra il paradiso e l’inferno dantesco, l’aria condizionata inesistente, i bagni in comune con non so quante altre persone, ecc ecc ecc

NON HO DESCRITTO UNA CLINICA DEL TERZO MONDO!!
RAGAZZI E’ LA MANGIAGALLI!!
STA’ A MILANO!! QUELLA VICINO A PORTA ROMANA!!!!

Cosa devi fare in questi casi? Denunciare? Chi? Con che soldi?
Non sono berlusconi che può permettersi di denunciare perfino il passante che giustamente gli dà del cretino!

emanuela menconi 01.07.05 14:51| 
 |
Rispondi al commento

x salvo ciulla

ottimo, abbiamo determinato che la scusa
"c'ho mal di testa" non ha nessun fondamento logico-pseudo-proto-scientifico.

w il blog

ciao

Igor Scicchitano 01.07.05 14:51| 
 |
Rispondi al commento

come parlare di sanità senza approfondire la direttiva CEE Bolkestein con le sue implicazioni sul problema del paese d'origine....invito beppe ed il suo staff ad approfondire lo scenario drammatico che questa direttiva potrebbe portare con sè

..e poi ci fanno credere che con i referendum i cittadini sono liberi di decidere sulla ricerca scientifica e sulle cure sanitarie... che bluff

roberta kheyrkhah 01.07.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

il modo migliore per prevenire la calvizie, visto che è genetica e legata al tasso di ormoni maschili, non sarà la castrazione?

Antonio Anfossi 01.07.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

per igor scicchitano
qualche volta ci riesco anche io,alternativa è anche il sesso e non scherzo.

salvo ciulla 01.07.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Per Daniele Piredda

hey ci sei ancora? cosa siano gli psicofarmaci non lo so bene neanche io, per questo chiedevo in questa sede, so che i miei mi sono utili e non mi alterano... e come scrivevo prima so che molti ne avversano l'impiego. Il valium è un sonnifero, non so quale sia il suo principio attivo, il prozac penso sia un ansiolitico, quindi direi che... sì penso sia uno psicofarmaco.
ciao

Maria Adele Del Vecchio 01.07.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Più che i capelli, Crescina fa nascere i soldi nei portafogli di alcune persone!

Romi Tenoli 01.07.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori