Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Braccia rubate al lavoro: Pierferdinando Casini

  • 456


casini.jpg
Fonte: www.kataweb.it

La rubrica domenicale dedicata a coloro che non si sa bene chi siano e che cosa facciano: Braccia rubate al lavoro.

Casini, chi è Casini?


Pierferdinando Casini esordisce come portaborse in giovanissima età. Lo si ricorda portare la borsa al parroco e al preside della scuola. I compagni lo battezzano Pierbidello.
Pierferdi reagisce dicendo loro” schernitemi pure, ma un giorno sarò presidente della Camera “. Subito democristiano, diventa portaborse e fedelissimo dell’onorevole Tesini, e si distingue nella battaglia contro il divorzio. Quando Tesini cade in disgrazia, Pierferdi lo molla e quasi nega di averlo conosciuto. Salta a piè pari alle dipendenze di Silvio Berlusconi.

Viene definito il bello della Dc e anche l’Anthony Perkins della destra moderata. Lui si schermisce. Ma è molto più pericoloso dell’attore di Psycho e, soprattutto, non si farà mai beccare. Si distingue per inciuci e legami con capitali bancari e operazioni immobiliari, e per l’abitudine di scroccare ovunque, non pagando in quanto onorevole. Inizia a studiare da maleminore. Ogni notte si trova con Pera, Bossi, e Storace e insieme studiano il copione del giorno dopo. Se Bossi spara grosso, lui modera, se Storace urla, lui minimizza, se Pera parla, lui fa finta di capirlo. Così si guadagna la fama, appunto di maleminore, e di meno destro dei destri della destra. Lui si schermisce. Ma la sua fama è largamente usurpata in quanto, sulla morale cattolica, è a destra di Torquemada.

Oggi non è più così bello e più che Anthony Perkins sembra Iggy Pop. A sinistra qualcuno lo trova quasi sopportabile, lui e Rutelli escono spesso insieme a comprare marsupi e borsette, una vecchia passione per entrambi. Per alcuni è il nuovo presidente del consiglio, per altri l’uomo che farà risorgere la Dc, per altri è un democristiano riciclato abbastanza ipocrita e falso, che non fa che obbedire da anni a ogni schifezza berlusconiana. Lui si schermisce.


Frasi celebri:

“Solidarietà a Dell’Utri”, dopo la condanna a 9 anni per mafia il 12 dicembre del 2004.

“Chi avrà più tela da tessere, la tesserà”.

“O si cambia o si perde”.


Mandiamolo a lavorare.

Che lavoro gli fareste fare:

a. il male minore
b. il genero di Caltagirone che si schermisce
c. l’attor giovane in un film di serie B


Di Beppe Grillo e Stefano Benni (il Lupo).

24 Lug 2005, 17:19 | Scrivi | Commenti (456) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 456


Commenti

 

cade in disgrazia, Pierferdi lo molla e quasi nega di averlo conosciuto. Salta a piè pari alle dipendenze di Silvio Berlusconi.

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 28.09.15 16:06| 
 |
Rispondi al commento

WW CASINI, IL 13/14 APRILE VOTATE CASINI!
SPAZIO AI GIOVANI

Sara Congiu 09.04.08 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho recuperato la e-mail di pierferdi dal sito della camera dei deputati.
Ho letto nei commenti che qualcuna la cercava.
la si trova qui
http://www.camera.it/altresezionism/1568/1567/email.asp?recipient=CASINI_P@camera.it
per chi fosse interessato...
io gli ho critto così:
Caro Casini,
Mi chiamo Massimo Federico, non l'ho mai votata (e mai lo farò), ma le scrivo perché ho trovato inaccettabili le dichiarazioni da lei fatte in seguito alla raccolta di firme per la legge popolare sul "parlamento pulito".
Ho partecipato al V-day proposto da Beppe Grillo e non mi vergogno per niente.
Si vergogni lei di quello che dice e di ciò per cui manifesta. Le ricordo che ha manifestato per difendere i valori della famiglia (quando non ho capito quale delle famiglie difende, dato che ne ha due).
Per ciò che riguarda Biagi: la legge che porta il suo nome, fa schifo e mi dispiace tanto non poterglielo spiegare.
Cerchi di capire che la suddetta legge, per lo stesso fatto di esistere, offende da sola la memoria del suo creatore.
E il fatto che la difende così strenuamente rende evidente che lei, caro Pierferdinando, nella vita non ha mai lavorato seriamente.

In attesa di vederla finalmente fuori dal parlamento,
La saluto.

Massimo Federico

scrivete in molti.

Massimo Federico 13.09.07 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Pierferdi perchè non vai AFFFFFFFFFFFFFAAAAAAAAAAAAAAAANNNNNNNNNNCUUUUUUUUUUUUULO?Sciaquate la bocca quando parli di noi italiani.QUESTA é UNA MANIFESTAZIONE DELLA QUALE DOBBIAMO VERGOGNARCI.Vergognati tu pierferdi,che spalleggi lo psiconano,che difendi Dell'utri,Previti,che sei alleato politico di Bossi,che un bel giorno a detto COL TRICOLORE MI CI PULISCO IL CULO,che vai in televisione a dire UNA CASA PER TUTTI,Quando tuo suocero,con le case stà facendo i cazzi suoi in borsa ed è indagato per la scalata alla Bnl.VERGOGNATI TU CHE STRISCI AL COSPETTO DI ANDREOTTI,CHE CHIAMI DOTTORE BRUNO VESPA. Se c'è uno che si deve vergognare quello sei tù Ciao Beppe Questa sera sarò a Senigallia a Vederti per la prima volta dal vivo,non vedo l'ora.Sei sempre il numero 1

Gianluca Accoroni 12.09.07 02:13| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Casini, Azzurra Caltagirone deve essersi sentita proprio gratificata l'altra sera a Ballarò: " Sono andato a fare una passeggiata con la mia bambina e....Azzurra". Azzurra chi? Un'amichetta della bambina? La bambinaia? La barca? Certo, non poteva dire mia moglie; ma ancor più l'avrebbe messo in imbarazzo l'espressione più giusta,"la mia compagna", riconoscimento formale dell'esistenza delle coppie di fatto e della sua in particolare. Per un momento ho avuto l'impressione che stesse lì lì per dirlo. Che gran salto sarebbe stato! ma il fiuto del democristiano ha prevalso.E quindi, che si freghi pure Azzurra, indegna non solo della qualifica di compagna, madre di mia figlia,donna che amo ecc.; ma anche di quella molto più semplice di signora o signorina che non si nega a nessuna donna.

maria lupo 28.03.07 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Per me siete solo gelosi perchè è più bello di voi.

Ash 28.03.07 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Pierdi, come lo battezzò amorevolmente il Berlusca, è un intimo dei preti. quindi non mi stupisco che accetti di mandare in pensioe a 70 anni chi lavora nelle catene di montaggio e nelle risaie, mentre, divorziato, con amante al seguito, fa i soldi con le case che il nuovo suocero gli costruisce. Ed ovviamente, disprezza i diversi, non accetta i Dico perchè contrari alla religione pontificia, bacchetta i gay, la ricerca scientifica per i malati terminali, la volontà di chi soffre di fare una morte dolce. Pierdi, perchè non fai un anno di vita con 1200 euro al mese, in una delle mille realtà economiche italiane, oppure perchè non ti preoccupi di far arrivare in Burkina Faso gli aiuti umanitari piuttosto che le armi dei tuoi amici di partito? Se tu fossi tra i molti che soffrono la fame ed il freddo, Pierdi, non avresti certo voglia di manifestare in gessato contro le necessità di un popolo affamato dalle politiche liberiste economiche del 20 secolo. dici di essere cristiano: allora impara il secondo comandamento: ama il prossimo tuo come te stesso.

Asne Seierstad 25.03.07 07:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ti prego nelle frasi celebri di Casini potresti inserire la porcheria (una delle tante ma la piu' grossa) che ha detto a Ballaro' martedi 27/02/2007 sul tema pensioni e l'allungamento medio della vita e suonava pressappoco cosi' : e' inaccettabile che un pensionato debba vivere 25 anni alle spalle della previdenza sociale ... che cosa? Brutto str.. a prescindere dal fatto che uno che ha lavorato 35 anni ha il diritto di godersi un po' la vita, non si e' versato lui i FIOR di contributi e quindi la pensione non se la paga da solo? Caro Pierfi, sei tu che vivi alle NOSTRE spalle!! INCREDIBILE che nessun giornale abbia dato risalto a quella frase che io ritengo profondamente offensiva. O sbaglio? Ti prego fallo tu Gabri

Gabriella Vignali 01.03.07 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"L’esempio del bigotto deputato
che addita il mondo, forte dei bagliori,
esprime la purezza nei discorsi
e va dove lo portano gi ormoni."

Alla faccia della famiglia e del progresso.

Che vergogna.

ossigeno e fuoco 12.02.07 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono di bologna e ocnosco la storia di casini.
è di buona famiglia, ha fatto il classico, a scuola non brillava per rendimento. finita la scuola non so se abbia continuato ma aveva di fronte la carriera in banca (padre) o qualche agancio in politica (dc) scelse la seconda strada... lo so che non è molto ma la sua prof di ripetizione me ne parlava dicendo che era un po' cosi'.. non brillava nello sctudio e non prometteva molto.. tra l'altro incontro' gli studenti del liceo che frequentava anni fa e lo misero in ridicolo perchè non sapeva rispondere a domande abbastanza semplici..

federico coltello 15.01.07 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che Casini si dovrebbe vergognare di fare il moralista sulle unioni di fatto quando lui è divorziato e "ha diviso ciò che Dio ha unito". Quindi la smetta di rompere i c*****i alla gente che se ne vuole sbattere della Chiesa e delle sue menate che rallentano il progresso e lo sviluppo dei cervelli di quelli che smettono di pensare coi loro cervelli, sostituendoli con quello della Ratzinger..
si capisce che sono incavolato nero?

michele mazzetti 10.12.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento

io credo che le vere bracia rubate al lavoro siano le sue signor grillo, visto che non so anzi sono sicuro che non è possibile definire lavoro il tentativo perenne di ridicolizzare le persone, credendo probabilmente che qui lei grillo sia disceso dal cielo, non so con che autorità si permette di parlare in queste modo di uomini (prendo ad esempio Casini) che si sono impegnate nella vita. Credo proprio che sia immorale giudicarli e sbeffeggiarli in questo modo: "Pierferdinando Casini esordisce come portaborse in giovanissima età. Lo si ricorda portare la borsa al parroco e al preside della scuola. I compagni lo battezzano Pierbidello.
Pierferdi reagisce dicendo loro” schernitemi pure, ma un giorno sarò presidente della Camera “. Subito democristiano, diventa portaborse e fedelissimo dell’onorevole Tesini, e si distingue nella battaglia contro il divorzio. Quando Tesini cade in disgrazia, Pierferdi lo molla e quasi nega di averlo conosciuto. Salta a piè pari alle dipendenze di Silvio Berlusconi".
naturalmente non mi aspetto che questo mio intervento sortisca qualche effetto su di lei ma spero che lo sortisca in coloro che visitano questo blog.

Riccardo Nova 24.07.06 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho urgente necessita` di inviare una email all'att.ne del Pierferdi, dopo aver letto alcune sue agghiaccianti dichiarazioni. Qualcuno puo` aiutarmi inviandomi il suo indirizzo di posta.
Grazie

Marco Pupeschi 26.05.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare una precisazione.
Nonostante io sia cattolico praticante (e pertanto contrario al divorzio), non mi sembra opportuno che "qualcuno" faccia apprezzamenti circa la vita privata dell'on. Casini.
Ognuno deve dar conto delle proprie azioni esclusivamente al nostro Dio. Non si sà, peraltro, se è in corso una causa di annullamento del precedente matrimonio.
Non credo, dunque, sia il caso di esprimere gratuite valutazioni circa la coerenza o meno di Ferdinando Casini.
Pertanto, se l'obiettivo di "questo qualcuno" fosse l'evangelizzazione al solo fine di una eventuale conversione, allora la critica mirerebbe ad essere costruttiva ed, in tal caso, potrebbe avere una base di giustificazione!
Ma poichè, in tale circostanza, si denota con chiarezza soltanto la voglia di giudicare ironicamente il comportamento altrui, credo sia il caso che ognuno guardi e controlli le proprie gobbe. Ne scoprirà parecchie!!!

Massimo Trincanato 18.05.06 06:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato che in Italia ci siano pochi politici come Pierferdinando, certamente avremo una politica migliore ed un Paese meglio amministrato.
Trovo gratiuti e beceri certi commenti voluti da una guerra politica ormai fuori luogo e senza senso. Giudicare poi la vita privata affettiva lo trovo vergognoso.
Poi informatevi meglio Pier non è mai stato un fedelissimo dell'ONorevole Tesini che lo ha sempre osteggiato, non vi dico però di chi era il pupillo,, cercatelo da soli e smettete di infangare la gente per invia e prese di posizione politiche.
Vergognatevi la maldicenza non è neppure più di moda.

Maria Licia bendetti 10.05.06 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me nn avete capito niente!!! casini è un grande! punto. penso che nessuno può giudicarlo.. forse lo prendete in giro perchè è l'unica persona normale nel campo della politica!! quindi finchè si vuole skerzare, ok, ma le cattiverie ,no ! perchè queste SONO CATTIVERIE !!!
cmq è un uomo bellissimo..l'ho vistoda vicino! a questo punto..beata la figlia di caltagirone.. casini 6 forte

rose dewitt bukater 12.04.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco perché le case continuano ad aumentare nell’articolo
“perché il mattone salirà sempre” in
http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

ariosti marcelo 05.03.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non ci dice cosa ne pensa della solidarietà espressa da Casini a dell'Utri?
Per me è una cosa intollerabile e mi fa schifo!

Vittorio Carcò 16.01.06 08:27| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 12:54| 
 |
Rispondi al commento

credo che pierferdinando casini a discapito di quello che dice il sig. beppe grillo, noto per le sue maleducazioni e noto per la sua poca intelligenza sia un grande politico e un grande uomo della destra moderata. ma forse grillo crede ancora agli estremi e sicuramente sara un comunista di merda. fa schifo lei e il suo lavoro fatto per insultare gli altri che al contrario di lei lavorano

ceccarelli antonio 08.12.05 23:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buy ringtones Since January 1, 1890, baluster outdistances rajasa paper-sailed upon all members of the Brotherhood under inapprehensive buy ringtones of ventriloquism. And skilfully-devised and subtle talk they ste


Ciao a tutti,ho appena visto un documentario agghiacciante su un canale sky e precisamente su taxi channel, sulle nuove verità del crollo delle torri gemelle.
Secondo un equipe indipendente di studiosi, le torri non sarebbere crollate a causa dell'impatto dei due aerei ,ma a causa di un ben più articolato e organizzato sistema di esplosioni tipiche delle demolizioni controllate di edifici fatiscenti,ben famose negli Stati Uniti.
Insomma sembrerebbe un lavoro realizzato da ditte specializzate....!!!!
Testimonianze dirette,studi tecnici,pareri illustri, ma soprattutto immagini dettagliate e particolarmente credibili,dimostrano inconfutabilmente questa tesi.
Spero che queste notizie viaggino rapidamente e a più persone....
Ciao a tutti

Massimiliano Carcangiu 06.11.05 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Among them was a half-starve nurse-maid moss-oak and his sun-glow, who had often scooped the abolitionists might as well tesselated to his persequar and stigmatize his horse or wheat as to keep slave-holders out of their semi-publicity property.
free cingular ringtones

free cingular ringtones 31.10.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto qualcosa di interessante su Beppe ed invito anche lui ed i navigatori a farlo
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO in

http://www.fottilitalia.com/
che si definisce "il sito anti-italiano per eccellenza"


skyuno@tin.it

michele rinaldi 14.10.05 09:19| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti mi sono appena iscritto al blog per poter fare qualcosa per il paese dove vivo e soprattutto vivono i miei figli.
il paese e Rocca di Papa provincia di Roma,
in tempi non televisivi (anni 50 circa)c'erano alberghi cinema ristoranti fraschette una FUNICOLARE si una funicolare vi si svolgevano innumerevoli manifestazione era insomma una meta ambita da turisti e villeggianti.
ora di tutto questo aimè non vi è più alcuna traccia oggi il paese è ridotto a dormitorio privo di ogni tipo di servizio.la metà dei negozi sono sfitti e l'altra metà penza di chiudere
non esistono non parcheggi, sarebbe troppa grazia, ma persino la possibilità di fermarsi un secondo per ammirare il panorama,che vi assicuro e veramente unico.
allora mi chiedo può essere che per non far vedere lo scempio che c'è su Montecavo
(centinaia di antenne tv e radio che ogni amministrazione si guarda bene di far togliere)
qualcuno abbia deciso ce rocca di papa doveva morire e che nel caso qualcuno si trovi a passarci decida di non tornarci più,occhio non vede.........

Marco D'Antoni 09.10.05 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pierferdi, che uomo! esempio classico del cattolico italiano lo contraddistingue la coerenza dei comportamenti:cattolicamente contro il divorzio ha divorziato usando una legge che per lui dovrebbe essere abrogata, in data di oggi proferisce tali parole:"noi ex democristieni non dobbiamo vergognarci di nulla, i comunisti e i fascisti solamente si devono vergognare..." e si scorda di essere alleato di un partito, An, che annovera tra i suoi aderenti ancora molta bella gente che fa il saluto romano davanti alle telecamere durante i comizi, quanti altri esmpi fare??? Pierferdi, si commenta da solo!

stefano fiocchi 06.09.05 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Please check some information in the field of texas holden poker online texas holden poker online http://www.cafexml.com/online-poker.html http://www.cafexml.com/online-poker.html ...

world poker tour winner 03.09.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

ci ho ripensato:
ANNULLO IL MIO COMMENTO DI POCO FA!!!!!
vedi mai che ce lo ritroviamo con l'ineffabile follini nell'UNIONE?

giancarlo cipriani noce 24.08.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento

ma siamo sicuri che servirebbe a qualcosa se gli si facesse fare un lavoro vero?
o meglio: non sarà meglio lasciarlo a far danni lì dov'é? (con gli opportuni accorgimenti)

giancarlo cipriani noce 24.08.05 10:51| 
 |
Rispondi al commento

CASINI??? ECCO CHI E'............
(ANSA)-ROMA, 12 AGO-Casini scrive al presidente del Tribunale di Milano Cardaci per avere informazioni su eventuali intercettazioni che coinvolgono deputati. Il presidente della Camera scrive di aver appreso dalla stampa che, 'nell'ambito di un procedimento penale' sono state acquisite trascrizioni di intercettazioni di conversazioni cui avrebbero preso parte deputati. Al riguardo chiede notizie 'sugli eventuali profili di interesse della Camera, ai fini di cui all'art.68 Costituzione'.
ABOMINEVOLE!

Stefania Mattei 12.08.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Mediamente un uomo
va a fare ciò che gli piace,
lui farà sempre il
Piercasinando, (souris à Travaglio)
anche perchè lo pagano bene.

Enrico Indy 07.08.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Credo che la definizione migliore mai data l'abbia data un suo attuale alleato (in un tempo in cui erano avversari): CARUGNITT DE L'URETORI ... (si tratta ovviamente di Bossi)

Daniele Martini 05.08.05 00:16| 
 |
Rispondi al commento

ciao BEPPE mi permetto di darti del tu visto che mi hai fatto compagnia piu' volte.
ho scaricato il programmino per skype:c'e' modo di telefonare ad una persona che non ha ne skype ne un pc?
grazie e non lasciarci la gente ti ama.
e' un grande onore ma anche una grande responsabilita'.sii sempre te stesso e avanti cosi'.

stefano tirabassi 04.08.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

La Corte d'Assise d'appello di Perugia condannò Giulio Andreotti a 24 anni per omicidio, come mandante dell'assassinio del giornalista Mino Pecorelli.

Nel 1985 Andreotti parlò per dieci minuti a tu per tu con il giovane boss Andrea Mangiaracina (vivandiere di Totò Riina) in una saletta d'albergo loro riservata; tra il '76 e il '77 non ebbe problemi a incontrare a New York il banchiere Michele Sindona (all'epoca latitante), finanziatore occulto della Dc e in stretto contatto con ambienti di natura mafiosa.

Nello stesso periodo il leader Dc si vedeva con il capo della P2 Licio Gelli il quale gli faceva regali e gli dava disposizioni per salvare dalla bancarotta, oltre a Sindona, il numero uno del Banco Ambrosiano Roberto Calvi.

Andreotti negò sempre l'amicizia con i cugini Salvo, i due multimiliardari uomini d'onore di Salemi grandi elettori della sua corrente.
Andreotti ritenne fossero "passi decisamente fantastici" alcuni brani del diario del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso a Palermo dalla mafia nel 1982, ove si diceva ch'egli, nella lotta contro la mafia, non avrebbe fatto sconti a nessuno, neppure alla parte dell'elettorato che faceva riferimento alla corrente andreottiana in Sicilia.

Andreotti nel 1977 aveva finanziato l'ex sindaco mafioso di Palermo, Vito Ciancimino, e la sua corrente, con due assegni da 20 milioni l'uno, emessi dall'amico imprenditore Gaetano Caltagirone.

Andreotti negli anni Settanta aveva fatto arrivare alla Sir di Nino Rovelli finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto non solo dal ministero per gli Interventi straordinari per il Mezzogiorno (da lui diretto), ma anche dall'istituto di credito Italcasse, poi fallito. In cambio aveva ricevuto da Rovelli cospicue tangenti pagate tramite assegni circolari intestati a nomi di fantasia.

I titoli di credito erano poi finiti in mano a esponenti della banda della Magliana, a boss mafiosi legati al coimputato di Andreotti Tano Badalamenti, e al patron del Cantagiro Ezio Radaelli.

Pecorelli, prima della sua morte, stava per pubblicare sulla sua rivista Op le fotocopie delle matrici degli assegni in un servizio dal titolo "Gli assegni del presidente". Non fece in tempo.

Proprio Op aveva rivelato come Andreotti disponendo, da ministro della Difesa, "intercettazioni telefoniche e ambientali illegali" nei confronti di avversari della Dc avesse "autorizzato lo spionaggio politico".

Cosa ha detto Casini, leader ciellino in gioventù, quando Andreotti fu scagionato da ogni accusa al processo d'appello per mafia a Palermo?
Gli hanno "restituito l'onore politico"!

Polemizzando con i giudici ha detto che la Storia non si scrive con le sentenze. Ma i giudici d'appello, nella sentenza, hanno scritto che di Andreotti se ne occuperanno gli storici.

E' inoltre nota la telefonata di stima e amicizia ch'egli fece a Dell'Utri che aspettava la sentenza nel processo che lo vedeva imputato per mafia.

Casini, come noto, voleva anche riabilitare Craxi e Forlani, perché secondo lui non era giusto che "avessero pagato per tutti".

Nel 1999 così dichiarò in merito all'immigrazione clandestina: "si deve poter sparare agli scafisti in certi casi, con quelle persone che scaricano sulle nostre coste centinaia di immigrati possiamo dirci in guerra, e oggi bisogna sparare se necessario".

Casini infine ha riabilitato quanti combatterono per la Repubblica sociale, perché credettero di servire la patria.

Che senso ha un uomo del genere alla presidenza della Camera dei Deputati?

Enrico Galavotti 02.08.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Il caro PierFerdi era avvocato praticante del mio povero papà presso l' ente delta Padano ente di bonifica degli anni 60 70 80 del delta del Pò e già all' epoca cercava di emergere trovando l' affare all' interno di un ente in cui le possibilità non mancavano ma per cui pochi eletti e forse coglioni come mio paddre lavoravano senza fini opportunistici cercano di non impoverire contadini a discapito dell' appropriazionedi loro terre ma piuttosto cercando di rendere coltivabili i loro acquitrini .... ricordo i commenti di papà sul praticante: che razza di "deficente" (per usare un eufamismo) mi hanno dato opprtunista ... non capisce nulla di legge .... come sappiamo ha cambiato lavoro ....

Camillo Bianchi 01.08.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Non mi é mai piaciuto criticare persone non presenti non mi piacciono le persone che lo fanno e sopratutto quelle che non danno la possibilitá di difendersi. Beppe Grillo agli esordi era una persona con una marcia in più sugli altri. Ora che la sua esperienza e cresciuta invece di migliorare e diventato come un buon vino passato cioé "ACETO". Credo vivamente che non mi pubblicherete ( comunque non integralmente) perchè è facile criticare (io lo sto facendo benissimo con Voi) meno facile essere criticati. Un caro saluto al caro Beppe Grillo dei tempi andati. Pino Vitale

giuseppe vitale 30.07.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento

E D'Alema? Mi aspetto di vedere anche lui in questa rubrica.. Ha mai lavorato, D'Alema? A parte la tragica parentesi da Primo Ministro non eletto dal popolo, intendo.

Michele Amoretti 29.07.05 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solamente ricordare un episodio risalente ad oltre 10 anni fa, quando il sindaco di Bologna di allora, (forse Inbeni) propose di assegnare le case popolari anche ad eventuali coppie gay.
Casini fu uno di quelli che più forte fece sentire la sua voce; contro naturalmente: "abbiamo ben altro a cui pensare adesso, bisogna favorire prima le coppie regolari poi si vedrà".
Abbiamo sempre qualcosa d'altro a cui pensare in Italia, e sempre di più ne avremo in futuro.
Dall'anno prossimo qualcuno dovrà affrontare l'emergenza dei conti pubblici, il declino economico, il declino industriale, il pericolo terrorismo, l'ulteriore corruzione morale delle classi politiche e finanziarie delle cui imprese stiamo assistendo in questi giorni.
Nel frattempo la Spagna sventola fazzoletti bianchi dall'orizzonte.
Vorrei informare il Sig. Alessandro Fabretto che gli unici cantieri aperti da questo governo sono i lavori di villa la certosa e quello di demolizione della costituzione.

antonino sella 29.07.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

RIGUARDO AL POST DI TAL ALESSANDRO FABRETTO.
...è mai possibile che da quella parte arrivino sempre commenti ed elucubrazioni di siffatta specie? Ma dove la trovate tanta comocità nel modo in cui raccontate le vostre orrende e stucchevoli balle quotidiane come quelle che Lei scrive nel suo Post........
Costanzo è di sinistra? AAAAAHHHHHHH!!!!!!!.........
I giornali sono di sinistra? MMMMHHHHHH.........
....e termino qui perchè me la faccio sotto dal ridere.
In quanto poi ai leccaculi beh, può darsi che noi di sinistra ogni tanto se ne lecchi qualcuno, magari di una bella fica, naturalmente. Voi poverini, invece, ormai da anni ed anni siete costretti a leccare sempre lo stesso
medesimo enorme buco di culo dell' Unto dal Signore.

riccardo squaglia 29.07.05 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Beh, ad essere sinceri quel tipo non è tra i peggiori; è semplicemente uno che da piccolo ha deciso che lavorare stanca ed allora, come altri 900 circa suoi colleghi, è entrato in parlamento....lì si mangia senza lavorare, ci si fa la barca, si va gratis in discoteca ( dove magari, De Michelis docet, si tromba a volontà dato che si è Onorevoli) e così via....
A proposito, qualcuno mi sa dire perchè coloro vengono chiamati ONOREVOLI?
E' qualcosa che ha a che vedere con l'onore? Eh..eh..
In quanto al lavoro, io lo vedrei bene a fare i tortellini.

riccardo squaglia 29.07.05 13:03| 
 |
Rispondi al commento

d. Il minatore, ma col piccone e il badile!!

Veramente dovrebbro andarci tutti a lavorare, ma come schiavi personali dei lavoratori che sono rimasti a casa anche a causa loro!!

Marco Rosin 29.07.05 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Alessandro Mangolini,

amichevolmente, non condivido molto delle cose che ha detto.
Non sono certo che Costanzo abbia licenziato Mentana.
Non sono sicuro che Costanzo sia di sinistra (mi sembra di ricordare un certo "allineamento" del conduttore, come d'altronde di Mentana, nel periodo pre-elettorale; accadrá anche il prossimo anno), ma piuttosto un opportunista.
Non mi posso definire un compagno, esattamente nella stessa maniera in cui lei non si definisce di destra.
In tutti questi anni ho solamente sognato di aver scorto sulle reti nazionali Vespa, Ferrara, il signore dai maglioni a collo alto, Fede, Liguori, Sgarbi (caso esemplare di usa e getta) e molte altre eminenze grigie perorare una determinata causa con classe e signorilitá ...ma mi sbagliavo.
Quando Libero, il Foglio hanno raggiunto Il Giornale, Il Tempo, Il Quotidiano Nazionale e La Padania nel loro sforzo comune, ho creduto di vedere finalmente l'alba di una stampa libera, indipendente, scevra dai tentacoli dei vecchi partiti o dei signorotti di stampo medievale, ma evidentemente, per essere considerati credibili, mancava loro l'autorevolezza e la serietá che possiede per esempio Il Vernacoliere di Livorno.
Che peccato che la Repubblica e frequentemente il Corriere della Sera non abbiano condiviso quell'immane sforzo comune.

In quanto alla sua preoccupazione di evitare che le generazioni che verranno rimangano ancorate all'atavica contrapposizione destra e sinistra, direi che il pericolo é minimo semplicemente perché i giovanissimi (nella loro gran parte) se ne strafregano di questi argomenti, certamente non invogliati dal qualunquismo facilone di chi afferma "tanto i politici sono tutti uguali".
Essere onestamente di destra o di sinistra comporta una differente visioni di determinati valori istituzionali e delle politiche, soprattutto economiche e sociali, da attuare.
Se vogliamo fare finta che queste cose non siano importanti parliamo pure solamente di Lodo Schifani, Lodo Petrucci o di politica come quella.
Il resto, compreso quello a cui mi riferivo nel precedente messaggio, fa parte del folklore di un paese che storicamente ha sempre vissuto di dualismi e comunque contrapposizioni.
Non eravamo tutti (o quasi)d'accordo per una marcia verso un maggioritario che creasse due schieramenti alternativi?
Purtroppo non avevamo fatto i conti peró con la natura italiana di iniziare una legislatura (piuttosto che una guerra) da una parte e terminarla dall'altra.
Se destra o sinistra le dá cosi' fastidio, dia lei il nome che preferisce agli schieramenti "intercambiabili" che si siedono in parlamento che so Mazinga contro Goldrake, tuttavia, scusi la domanda, lei non sará mica di centro?

la saluto cordialmente

Diego Cé


Diego Cé 29.07.05 04:29| 
 |
Rispondi al commento

Pier FCASINI,lo manderei a fare il missionario in Congo e a zappare a pregare dato che è un cattolico, insieme alla Afef che è così sensibile alle "problematiche" del 3mondo...Chissà questi 2 coerentoni cosa riuscirebbero a fare,ora la "signora" scrive anche su Panorama che carriera! Che grande donna, in Italia ci mancava che grande importazione a regalato al nostro Paese il Tronchettone

Bruschi Maria Laura 28.07.05 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che almeno li consegnino sti libri. E che non facciano invece come "quelli" delle pagine gialle che a furia di subappaltare, dalle cooperative fino all'extracomunitario in nero....
Il tema comunque, sembrerebbe riguardare tal Casini! Che dire. I "palazzinari romani"? E dici tutto. Caltagirone, Anzalone, i Franceschi e via via... tutti alla breccia di Porta Pia. Hanno dato casa a tutti, a cani e porci per poi tenerli in pugno. Ecco così che nascono i casini, le testa di legno e nani e ballerine disposte a tutto. Non farsi impressionare dalla carica statale, è solo un robot.

Gianni Proietti Cara 28.07.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Il ritratto di Casini è PERFETTO!!!!

p.s. : una nota sull'articolo del Corriere della Sera gentilmente postato...leggendo quanto scritto sono "entrato" in entrambe le librerie on line...ho fatto una ricerca sulle pubblicazioni BUR, precisamente il libro di Peter Gomez e Marco Travaglio...ebbene...già immaginate cosa mi ha colpito vero?!?!?!?!
ebbene si! sul sito BOL di misterb la risposta è "Non abbiamo trovato dei prodotti che rispondono ai tuoi criteri di ricerca"...sul sito IBS, NON di misterb chissà perchè è in vendita...comico no?

Maurizio Di Cunzolo 28.07.05 21:14| 
 |
Rispondi al commento

definitivamente la c}. cmq sig. Grillo se le si presentasse alla primarie forse una speranza ci sarebbe ancora.
saluti da un italiana all'estero (da dove ci si rende ancor di piu' conto della situazione italiana)

Donata Esalta 28.07.05 20:56| 
 |
Rispondi al commento

La c).

luca manfredini 28.07.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

non so bene in quale categoria inserirlo, non è un commento al post, ma una segnalazione di un articolo interessante apparso sul sito del corriere della sera. se leggete fino in fondo vi accorgerete che sembra uno scherzo. spero lo sia.


Le Poste portano a casa i testi. Fornitore unico: una società della Mondadori di Berlusconi

I libri scolastici in conflitto d’interessi

Non è solo Berlusconi, il quale pattuglia appena può antiquari e gioiellerie, a fare regalini agli amici, come il prezioso orologio Longines impacchettato per tutti i deputati l’ultimo Natale. Càpita a volte che siano gli amici a fare regalini a lui. Letizia Moratti e le Poste Italiane, ad esempio, per il prossimo compleanno che il Cavaliere festeggia in coincidenza con l’apertura delle scuole, hanno deciso di donargli la possibilità di sbaragliare anche il mercato dei libri scolastici. Uno dei pochi settori, col commercio dei coleotteri o la produzione di mostarda mantovana, nel quale non si era ancora cimentato.

Cosa rappresentino i libri scolastici è presto detto: con 400 milioni di euro l’anno di fatturato, sono una fetta di un terzo circa dell’intero mercato del libro. Ma, ciò che più conta, sono la boccata di ossigeno che una volta l’anno permette alle piccole librerie sparse per la provincia italiana, dove si vende il 28% scarso di tutti i volumi, di tirare il fiato e non abbassare le saracinesche vinte dalla sciatta indifferenza di un paese che legge poco come il nostro. Tanto per capirci: in molti casi, nelle cittadine del Nord come del Mezzogiorno, l’incasso per i testi adottati dalle elementari alle medie superiori può superare il 60% degli introiti annuali.

Il costo di questi libri imposti agli studenti, del resto, è spesso elevato se non, in certi casi, stratosferico. Basti dire che la «dote» di un ragazzino di prima media può costare oltre 300 euro, quella di un ragazzo delle commerciali intorno ai 350, di un liceale anche 500. Un peso che in questi anni di vacche magre può essere, per molte famiglie, esorbitante. Al punto di incidere, nei casi più gravosi, perfino sulla scelta di molti studenti di abbandonare la scuola. Per non dire delle code interminabili che ogni genitore si deve sobbarcare ogni anno per rastrellare tutto il bagaglio editoriale necessario ai figli.

Va da sé che ogni iniziativa per alleviare questa soma sulle spalle delle famiglie, magari tenendo conto anche delle esigenze delle piccole librerie locali che sono un patrimonio preziosissimo (si pensi alla Calabria, alla Basilicata o al Molise dove sono meno di una ogni 100 mila abitanti) è la benvenuta. E così è andata, infatti, con l’iniziativa delle Poste Italiane che, tra cori di consensi, hanno distribuito 5 milioni di locandine e avvisi vari per segnalare agli istituti scolastici e alle famiglie italiane la possibilità di ordinare i testi, via internet o via telefono, per poi comodamente riceverli a casa portati dal postino.
Con l’optional di poter rateizzare il pagamento in 12 mesi al tasso del 7.5%. Che non sarà basso, visto che il tetto massimo sarebbe il 7,77%, ma potrebbe aiutare molte famiglie a sopportare meglio l’impatto della spesa supplementare autunnale. Fin qui, tutto ok.

Ma il bello deve ancora arrivare. A chi hanno deciso di affidare l’operazione, infatti, il ministero della Pubblica Istruzione e le Poste Italiane? Voi direte: avranno fatto una gara d’appalto. Macché.
Avranno sentito gli editori? No, tranne uno: indovinate quale. Avranno consultato i librai? Neppure: «Manco una telefonata», spiega furente Rodrigo Diaz, presidente dell’Ali, l’Associazione librai italiani, «abbiamo saputo tutto a cose fatte e tutti i telegrammi mandati alla Moratti o a Letta non hanno avuto risposta. E’ stata una cosa sporca». Avranno sondato il mercato per vedere chi è il più forte nel commercio di libri on-line? «Assolutamente no», risponde Mauro Zerbini, amministratore delegato di Ibs, gruppo Longanesi, «il nostro è il sito di questo tipo più visitato d’Italia, a giugno abbiamo avuto 991 mila contatti e nel 2004 abbiamo fatturato 13,2 milioni di euro. Ma non abbiamo avuto dal ministero o dalle poste neppure una telefonata. Neppure una. Abbiamo saputo tutto a cose fatte».
Ma allora, come è stato scelto il fornitore di tutto quel bendidio di libri? E’ quello che chiede in una interrogazione, tra gli altri, il senatore Stefano Passigli. Il quale, oltre ad accusare la Moratti poiché «il suddetto servizio postula che Poste Italiane abbiano ottenuto dal ministero la lista delle adozioni dei testi con largo anticipo su tutte le librerie», ha anche presentato un esposto ad Antonio Catricalà, l’ex segretario generale di Palazzo Chigi nominato presidente dell’Autorità per la concorrenza e il mercato. Il fortunato fornitore prescelto per il businness è infatti «Bol». Una società di vendita di libri on-line che fattura meno della metà di Ibs (5,5 milioni contro 13,2), ha meno della metà dei contatti internet (a giugno 434 mila contro 991 mila) ma, per pura coincidenza, appartiene alla Mondadori. Cioè alla casa editrice di proprietà del «principale» di Letizia Moratti, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Che le Poste Italiane vogliano bene al capo del governo non è un mistero. Prima di questo piacerino, per dire, avevano già fatto un accordo per mettere a disposizione di Mediolanum, la banca del premier, i loro 14 mila sportelli col risultato di trasformare una banca virtuale, quale era fino ad allora quella presieduta da Ennio Doris, nell’istituto di credito con la maggiore copertura territoriale. Non bastasse, Massimo Sarmi, l’amministratore delegato etichettato come vicino ad An e in particolare a Gianfranco Fini, era arrivato al punto di invitare a Roma il capo del governo, poco prima di Natale, all’inaugurazione del più bello e avveniristico ufficio postale d’Italia. Un gioiello che ruotava intorno al Sistema Informatico Livelli Virtuali di Integrazione Operativa. Ma che meraviglia di acronimo: S.i.l.v.i.o.!

Gian Antonio Stella
28 luglio 2005

Esther Fabrizi 28.07.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

stavo per dire un perfetto articolo in stile benni... poi ho letto la firma 8)

grandi entrambi e speriamo presto che il mondo si dia una regolata.

stefano "akiro" meraviglia 28.07.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

IRAQ: BERLUSCONI, NON CAPISCO PERCHE' RITIRO DA PAESE E RESTARE IN BOSNIA E KOSOVO
Questo è quanto si pubblica sulle parole del Bewrlusconi.
Ora intanto non si deve MAI dire "NON CAPISCO" perchè è una chiara affewrmazione delle limitazioni della mente di chi parla, magari poteva dire "capisco ma non approvo" ma se non capisce nessuno può farci nulla se non ci arriva da solo inutile insistere.
Ma la riflessione è ancora più semplice. Il Signore in questione da per scontato che in Bosnia e nel Kossovo I MILITARI ITALIANI CI DEVONO STARE il che è solo una SUA idea, quindi è molto semplice: non si tratta SOLO di ritirare le truppe (nostre truppe non posso dirlo) non ho nessun potere su di loro e non mi rappresentano affatto, dall'IRAK ma da TUTTE LE PARTI DOVE SI TROVANO in definitiva che cavolo ci facciamo in casa altrui? Ci piacerebbe se soldati di altre nazioni con qualsiasi scusa ma qualsiasi, fossero sul nostro territorio? Ora che ci siano basi USA in Italia è un dettaglio insignificante.
Silberio

Antonio Silberio CHITI 28.07.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe PRESENTATI.

Beppe, bastano 5000 firme per presentarsi alle primarie. Attraverso il sito le troveremmo in 5 ore.

Non senti che dietro te, dietro questo sito, c'è molto più che un pubblico e un partito messi assieme?

Tranquillo, stiamo dietro ma non per mettertelo dietro...

Quindi devi presentarti alle PRIMARIE. Male che va quelli della sinistra finta, tremano per qualche giorno, male che va ne guadagni in immagine (i TG non potranno ignorare la notizia e negarti le interviste), male che va diventi presidente del consiglio e si fa una festa che neanche per i mondiali del 82!

Ieri in spiaggia, due persone parlavano di Grillo alle primarie! Uno diceva: Per avere Beppe Grillo Presidente del Consiglio, darei 5 anni di vita.

MA ti rendi conto caro Beppe.

Edddaiiii!!!!

Giuseppe Volta 28.07.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

FORSE DIRO UNA FARNETICAZIONE NON LO SO' MA LA
SOTTOPOGNO A TUTTI VOI....MA LA GUERRA FATTA ALL'IRAQ E NON AUTORIZZATA DALL'ONU AVEVA COME MOVENTE LE ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSSA PER QUESTO MOTIVO E' STATO ROVESCIATO UN REGIME ANCHE SE REGIME MA LEGITTIMO E RICONOSCIUTO DALLA COMUNITA' MONDIALE ...ALLORA MI DOMANDO SE QUESTE ARMI NON SONO STATE TROVATE...CASCA IL MOTIVO PER CUI E' STATA FATTA LA GUERRA E DI CONSEGUENZA IL ROVESCIAMENTO DEL REGIME DI BAGDAD ..ALLORA VISTO C'E' STATO UNO SBAGLIO COME MAI LA COMUNITA' MONDIALE E L'ONU IN PRIMA LINEA NON INTERVIENE COSTRINGENDO GLI ASSALITORI CHE HANNO INDUBBIAMENTE SBAGLIATO A RIMETTERE LE COSE COME ERANO SADAM AL SUO POSTO RIPARARE I DANNI PAGARE IL MALFATTO EPPOI DIMETTERSI CHINANDO IL CAPO A TUTTO IL MONDO ...MA COME MAI NON LO FANNO MHAAA

ROBERTO BONVICINI 28.07.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

La prossima, ti prego, la signora Moratti. Invito a leggere l'articolo di Stella:

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/07_Luglio/28/stella.shtml

Non riesco a smettere di indignarmi: ma davvero non hanno il MINIMO ritegno. Quando finirà?!?
Anna

anna ferigo 28.07.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Pierferdi Casini è un mito!! Un "riciclone" che è riuscito ad occupare la terza carica istituzionale dello Stato, dopo essere stato il tirapiedi di Forlani (quello con la bava alla bocca!!).

Io uno così lo voglio Presidente della Repubblica. Deve comandare lo Stato e rappresentarci tutti tutti!! Altro che attore di serie B e menate varie.......

Ciao ciao.

ivan verdi 28.07.05 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Ho sentito la notizia che nella ns città verra messo, in Piazza Alimonda, un busto in onore di Carlo Giuliani il ragazzo morto durante lo scontro ocn la camionetta dei carabinieri durante il G8.

Mi domando perchè venga eretta una statua in suo onore.. che avrà mai fatto ??

Propongo una mail di protesta contro un falso eroe...

Paolo

Paolo Bottazzi 28.07.05 08:43| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI PSICHIATRIA E TRUFFA.
Andate sul sito Antipsichiatria.it e leggete
cosa stanno combinando le case farmaceutiche e
questi criminali travestiti da medici chiamati psichiatri.
Grillo, per favore, dì alla gente la verità
su come il nazismo sia stata una macchinazione
psichiatrica, come lo è stato in Jugoslavia, in Sud Africa e in molti altri posti.
I kamikaze vengono "sedati" con dosi massicce di psicofarmaci allucinogeni e "ipnosi" da psichiatri!!!!! Questo, naturalmente, viene tenuto accuratamente nasconsto. E' la stessa tecnica usata prima del Nazismo: dicevano:"la fede ebrea effettua il lavaggio del cervello ai loro fedeli. Vi proteggeremo inventando il reato di plagio così quando plageremo noi, nessuno se ne accorgerà"; e intanto mettiamo una tassa per sostenere il clero, meglio tutte e due le chiese. Così fece Hitler. Il giorno dopo l'accordo, i giornali cattolici titolarono:" Gli ebrei sono i nemici naturali del cattolicesimo"!!! Cosa sta facendo la Lega secondo voi?
Il braccio destro di Bin Laden è un medico egiziano psichiatra!! Lo è stato Karadzitch in Jugoslavia, Ernst Rudin in Germania ("Con il Terzo Reich le nostre teorie sono diventate realtà"), etc. etc. Il vero attacco alla civiltà non viene dall'Islam, ma parte da noi. Allontaniamo questi sciacalli travestiti da medici e "dottori" e le cose, sicuramente, miglioreranno.
Grazie.

Salvatore Corronciu 28.07.05 08:00| 
 |
Rispondi al commento

AGGANCIANDOMI AL COMMENTO DI CASINI, VOLEVO CHIEDERE A TUTTO IL BLOG MA SOPRATTUTTO A BEPPE GRILLO, COME SI PERMETTE QUEL BECERO DI CALDEROLI DI AFFERMARE CHE L'ISLAM NON E' UNA CIVILTA'?
GLI CONSIGLIO UN'OPERA QUALSIASI DI RENEE GUENON ( MA FORSE NON SAREBBE NEMMENO IN GRADO DI ARRIVARE A CAPIRE LE PRIME RIGHE...) E COMUNQUE LO RINGRAZIAMO POICHE' CON QUESTA DICHIARAZIONE SICURAMENTE QUALCHE 'SUICIDA PERPLESSO' NON AVRA' PIU' DUBBI A QUALE STATO E , FORSE CITTA', DARE LA PRIORITA'.
GRAZIE CALDEROLI TU SI' CHE SEI INTELLIGENTE E SOPRATTUTTO TI STA A CUORE IL NOSTRO FUTURO....
COSA NE PENSATE??
CIAO MONICA

monica corinti 27.07.05 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Casini o fini e poi follini...
cor buttiglione e il grande dini...
segue mastella cor mortadella...
se no basta aggiungo pure pannella...
Arrivare a 900 e rotti è dura........
Se bastasse toglierne una manciata.....
io non ci credo. Credo piuttosto che il
sistema sia sbagliato. Ma, tant'è!
Questa pare sia l'evoluzione dell'uomo
alla quale non si può mettere un freno. Ci hanno provato in tanti nel passato. Ma poi, la storia si ripetette. Oggi più che mai, visto che l'evoluzione tecnologica ha raggiunto il suo obiettivo, quello di controllare, schedare, ed indirizzare il pensiero, ormai privo di sentimenti in quanto, finiti nell'archivio storico,..........Vedremo!

Gianni Proietti Cara 27.07.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

la mia risposta preferita e' la c.l'attore in un film di serie B,direi anche di serie C.
Come fanno gli italiani a votare certe persone,se tali si possono definire....mahhhhh

Alessandro Cialli 27.07.05 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lo ricordo in un vecchia intervista televisiva dove diceva di essere un allievo di Forlani.
Si vantava delle sue capacità oratorie.
Sono capace di parlare per due ore senza che nel discorso si parli di qualcosa.
Ke onore avere ai vertici istituzionali un venditore di fumo.

annino muntoni 27.07.05 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Vedi il tuo blog

A presto

Andrea Giova 27.07.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Andrea Giova il 27.07.05 13:25

------------------------------------------------

Con un pò di calma, ma sto preparando la risposta, perché ritengo che, non solo ti spetti di diritto ma, la meriti pure

Ti prego di farmi sapere dove gradiresti fosse postata.

Un garbato saluto da
Max Stirner

Post Validato

Max Stirner 27.07.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Potra' un prete non dare la comunione a PIERBIDELLO CASINI ?
Lui e' un divorziato che prima faceva le crociate antidivorzio e ora e' (legittimamente come legge permette giustamente ) un divorziato.
Come la mettiamo con la coerenza (parola magica che tra i politici non esiste)?

----

PAPA: NO COMUNIONE A DIVORZIATI, MA PROBLEMA DA APPROFONDIRE


CITTA' DEL VATICANO - La questione della comunione ai fedeli divorziati e risposati è un "problema particolarmente doloroso" e deve "essere approfondito", sul quale "nessuno di noi ha una ricetta fatta", sul quale lo stesso cardinale Joseph Ratzinger in passato si è posto per particolari casi il dubbio di trovare un momento di "invalidità" del matrimonio. Un problema che però al momento rimane insoluto e pertanto i divorziati risposati possono partecipare a pieno titolo alla messa senza però accostarsi alla comunione. E' quanto ha detto il papa, parlando il 25 luglio ai sacerdoti valdostani, riuniti nella chiesa di Introd. Un discorso fatto a braccio, in parte anticipato, ma che solo oggi è stato pubblicato nella sua interezza dall'Osservatore Romano. "Da una parte dobbiamo rispettare l'inscindibilità del sacramento" del matrimonio e dall'altra si deve fare sentire "che amiamo queste persone che soffrono anche per noi. E noi dobbiamo anche soffrire con loro, perché danno una testimonianza importante, perché - ha aggiunto il papa - sappiano che nel momento in cui" il sacerdote "cede per amore" e dà la comunione a chi non è ammesso "fa torto al sacramento stesso e l'indissolubilità appare sempre meno vera". Il problema posto dal papa (che da prefetto della Dottrina della fede ha interpellato specialisti e conferenze episcopali) riguarda "un sacramento celebrato senza fede" da chi poi dopo magari trova un nuovo matrimonio si converte e trova la fede. Ma Benedetto XVI ha spiegato ai preti valdostani che lui stesso pensava che si potesse trovare una "momento di invalidità", ma "dalle discussioni che abbiamo avuto ho capito che il problema è molto difficile e deve essere ancora approfondito".
 
© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati 27/07/2005 12:44
 

nico bini 27.07.05 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro e dintorni

Un saluto a tutti voi

Relativamente al messaggio “Idee per un Programma” pubblicato in

http://www.beppegrillo.it/archives/2005/07/incredibilefors.html#comments

Maria Adele mi ha definito: persona scorretta, miope culturalmente

Mi ha accusato di delirare

Io non ho mai interloquito con lei, mi verrebbe da dire come si permette ad attaccarmi.

Vengo al caso Pascucci

Mi è stato anche detto di vergognarmi avendo io inserito le mie risposte a Pascucci in questo Blog, consapevole del suo bannaggio. Non credo di essere stato scorretto e spiegherò perché.

Quando ho risposto a Pascucci ho sempre messo all’interno della mia risposta le sue osservazioni originarie sul tema del signoraggio. Pascucci a sua volta su Grillopedia ha inserito le mie nelle sue risposte. Inoltre vi era, e vi è tuttora, la possibilità di leggere le sue considerazioni riguardo il Signoraggio su Grillopedia; vi era, e vi è tuttora, la possibilità di leggere le mie argomentazioni su questo blog, di copiare il tutto e confrontare.

Ritengo che ci sia stato un dibattito. Un dibattito indiretto, ma c’è stato.

Nella sua ultima risposta sul tema, Pascucci mi ha definito Schiavo ed ha escluso ogni possibilità di ulteriore dialogo. Lo confesso: non mi dispiace. Il discorso con lui si è chiuso.

Sono disposto comunque a discutere di signoraggio e di altri temi di economia in questo blog, con chiunque sia interessato, con chiunque proponesse degli spunti.

Riterrei inaccettabile che non si possa parlare di signoraggio solo perché Pascucci è assente. Pascucci è stato bannato dallo staff, non per mia colpa. Lo staff prende le decisioni che ritiene opportuno prendere.

Qualcuno potrebbe chiedermi: ma perché non sei entrato in Grillopedia?

Non ho lasciato messaggi su Grillopedia semplicemente perché non volevo e non voglio farlo. Non riesco a trovare un solo motivo, che sia uno, per il quale io dovrei entrare e scrivere in Grillopedia.
Questo è l’unico Blog che frequento. Meet up è un’altra opzione che sto considerando.

Relativamente al mio messaggio, Maria Adele mi ha accusato di essere affetto da miopia culturale, questo perché nei miei “deliri” non avrei fatto altro che descrivere il processo di formazione di un partito. Ammesso che io volessi parlare di partiti, ritengo che lei, Maria, sia stata supponente. La sua supponenza deriverebbe dal fatto che lei da per scontato che tutti i frequentatori di questo Blog sappiano come nasce un partito, che tutti i frequentatori di questo Blog abbiano più di vent’anni, che io volessi, infine, esprimere una “novità”.

Lei ha affermato: …dice cose allucinanti, da ducetto mascherato come un chierichetto: "la politica è solo per i moderati".

“…Può spiegarmi chi siano questi moderati?”

I moderati per il mio modo di vedere sono quelli che rispettano le leggi vigenti. Ho fatto quell’affermazione così perentoria perché volevo mettere subito in chiaro un punto, e cioè che se qualcuno avesse in mente di utilizzare la mia forza per determinate azioni di sommossa, di carica alla polizia, o di non ben precisati espropri proletari, io non sarò con lui.

Lei da per scontato che qui siano tutti pacifici, e inoltre “suppone” che lo siano anche tutti gli osservatori. Io non mi sento di supporlo, tutto qua.

Lei ha detto: “…E', per quanto mi riguarda, storicamente pericoloso lo stabilire ciò che è giusto e ciò che non lo è... un criterio privo di possibilità dialettica, che ha permesso alla chiesa cattolica di fare il suo comodo per millenni, o ai nazisti di esistere...”

Giusto, condivido tutto. Sono anni che discuto di questo con i miei amici. Sono anni che vivo questo dilemma. Il dilemma di chi, dopo aver letto, ragionato, per ore, a volte per anni, si trova ad esprimere un’idea, un concetto, credendo di essere moderato ma con il rischio di apparire intollerante.
Per questo motivo discuto con i miei amici, per questo motivo mi trovo in questo blog: per leggere, per riflettere ancora, per mettere in discussione le certezze acquisite.

Tutti noi rischiamo di apparire intolleranti a volte; dopo aver “partorito” un’idea è inevitabile esprimerla anche con fermezza. Non sono affatto sicuro di non ricadere in questa trappola, ma sono sicuro che tutto quello che dirò cercherò di argomentarlo, rispettando tutti.

X Max

Mi hai definito: “zerbinotto”, “cecchino per conto terzi”, “cicisbeo”

Io non ho mai interloquito con te. Tu mi hai offeso gratuitamente.

In quel messaggio avevo scritto: “avrei altro da dire, ci ritorneremo”

Che cos’altro può significare questa affermazione se non che ci sarei ritornato? Da dove nasce il dubbio che io sia una velina?

Premessa: non sono un politico, non faccio attività politica, non sono soggetto a ricatti.

Tema Di Pietro

Con tua sorpresa ti dico che ho votato Di Pietro in passato, l’ultima volta è stata alle Regionali di quest’anno. Conosco abbastanza bene la storia di Tonino. Il simbolo di Mani Pulite che ad un certo punto ha deciso di fare politica.

Ricordo gli attacchi che gli hanno sferrato, i processi che ha dovuto subire, uscendone sempre pulito.

Sta il fatto che anche grazie al mio appoggio lui non sia riuscito a crescere, ad emergere. E’ vero, hanno tentato di limitarlo, fabbricando dossier falsi, muovendo pedine di quel sottobosco oscuro e inquietante che è nei sotterranei della politica.

Permettimi di dire, però, che ha commesso delle leggerezze che lo hanno macchiato, e non lo dico io, lo ha detto Saverio Borrelli. I suoi incontri con Berlusconi ad Arcore, le sue frequentazioni poco opportune, le sue smentite sul Corriere della Sera poco credibili.

Siamo d’accordo che sono fatti non penalmente rilevanti, ma lo sono stati politicamente. Fatti che hanno ingenerato dei sospetti anche in chi lo ha stimato e lo stima tuttora.

In più si è aggiunta la sua mediocrità di politico. Di Pietro è intelligente ma non è un leader. E’ monotematico, non sempre si esprime chiaramente.

Tutti questi elementi hanno fatto sì che oggi il suo peso politico sia ridotto al lumicino.

Hai avuto il dubbio che io fossi una velina dei DS?

Quando D’Alema di fronte ad una condanna per mafia dice che le sentenze non si commentano mi fa ridere. Ricordo bene la pessima “commissione bicamerale”, la mancata ratifica dell’accordo Italo - Svizzero sulle rogatorie, la mancata riforma dei media, le oscure manovre con il picconatore, le mancate autorizzazioni all’arresto per Previti e Dell’Utri.
Un mio amico ultimamente sta frequentando i quadri intermedi di quel partito, mi ha detto: “più li frequento e più mi viene voglia di non votarli, c’è da mettersi le mani nei capelli”

Credono che la crisi economica sia iniziata con Berlusconi!

Come ho già scritto ci sarebbero gli estremi per non votare, ma ho espresso le mie perplessità su questa scelta.

Perché oggi propendo per i DS? Perché nonostante tutto, i suoi uomini mi darebbero una certa tranquillità. Sono persone che hanno un certo rispetto per le istituzioni, sono per lo più moderati, e soprattutto hanno delle radici culturali, quelle che non ha l’Italia dei Valori. Solo loro possono iniziare l’opera di risanamento economico, anzi mi viene il dubbio che saranno “usati” per questo.

Dopo la caduta del muro di Berlino questi hanno subito un trauma dal quale non si sono più ripresi; non hanno saputo, infatti, fare i conti con il passato, con il loro passato.

La mancata rivisitazione del passato fa sì che oggi la loro identità si stia sbiadendo, ma sono ancora il perno della sinistra, della sinistra moderata.

Hanno i soldi che non ha Di Pietro, hanno un apparato che non ha Di Pietro, hanno dalla loro intellettuali che non ha Di Pietro.

Mario Monti, stimato economista italiano, temuto commissario europeo all’antitrust, uomo di destra, oggi è vicino alla sinistra, ma non a Di Pietro.

Giuliano Amato è vicino alla sinistra, Visco (consapevole delle sue condanne) mi tranquillizza. Queste sono valutazioni che alla vigilia di un raccordo centro – centro vanno fatte.

Oggi gli ultimi eventi mi fanno ritenere che un voto dato a Di Pietro sia un voto tolto ai DS. Le ultime dinamiche politiche mi fanno ritenere che un ulteriore indebolimento dei DS sarebbe grave. Una iattura sarebbe poi un’ulteriore crescita della Margherita, partito che non rappresenta nulla, e che per giunta, dialoga con Berlusconi.

La situazione attuale non è rosea. La nostra classe politica è di infimo livello, l’economia ristagna. Ho informazioni mediate, derivanti da ambienti istituzionali, per le quali si prevede un grave crisi per la nostra economia nell’arco dei prossimi quindici/vent’anni.

In più si è aggiunta la minaccia del terrorismo internazionale che rende il quadro fosco, non ben definito.

Più specificatamente all’Italia ritengo di estremo interesse i seguenti – possibili – fenomeni:

- possibile rigurgito del fenomeno mafioso nel breve periodo
- possibile collegamento tra il terrorismo interno e internazionale
- oscure manovre nel mondo bancario e dei media (vedi vicenda RCS)
- strana comparsa di piccoli burattinai.

Per finire, ti dico che ho letto molti tuoi messaggi. Non sempre approvo il tuo stile ma ti ritengo una persona intellettualmente onesta, e non è poco.

Ci sono molti temi sui quali torneremo, compresi quelli di questo messaggio.
Bisogna stare attenti, bisogna essere uniti, bisogna evitare di cadere nelle provocazioni di chi ha interesse a fermare questo blog.

Hai intuito come me che questa storiella potrebbe esaurirsi prima o poi. Per il momento, lo dico anche a lei Maria, non è necessario che diventiamo amici, basta rispettarsi.

A presto


Andrea Giova 27.07.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

E mi viene in mente una frase che ho letto su un muro,un po' cattivella con questi mezzi uomini...
"IN PIAZZALE LORETO C'È ANCORA SPAZIO E TANTO BISOGNO"

Alessandro Borgogno 27.07.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Ce l'ho io il lavoro che fa per lui.....l'aiuto gommista!!!!

Alessandro Borgogno 27.07.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Peccato pero' non vi sia un mercato internazionale dei politici come per il calcio; provate a immaginare: " Accordo raggiunto tra le coalizioni di sinistra di Italia e Spagna. All'Italia andra' Zapatero per i prossimi 8 anni in cambio di Rutelli e D'Alema + sandro Curzi in conguaglio......"

giuseppe corradi 27.07.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

come diceva il mio vecchio professore

"siete boni solo a scaccolà i ciui" (siete bravi solo a scaccolare gli asini)

avevamo una certa reputazione....

beh sarebbe un'idea anche per lui "scaccolatore di asini" mica male....

grande grillo continua cos'ì

alessio biagiotti 27.07.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1995, a Roma in piazza del popolo ho assistito al comizio di Casini, Berluska e Fini.
Ero curioso di vederli dal vivo, per cogliere le loro argomentazioni elettorali e per farmi un'idea più precisa della destra.
Una pena. Non un solo concetto espresso. Solo fuffa. In sostanza la mia opinione su di loro calò ulteriormente.
Sono ancora peggio di come ce li propongono i media. La Fura del Baus insegna.

Se penso che avrei potuto eliminarli tutti cona la mia beretta... Ma la coscienza me lo impedì perché avevo una vita davanti a me e tanto da perdere.


Mauro Bertolotto 27.07.05 10:35| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' GRILLO NON PARLA DI FAZIO DELLA BANCA D'ITALIA.
PENSO CHE DEBBA CAMBIARE VERAMENTE LAVORO
CIAO

marco barattieri 27.07.05 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Inaugurerei con la presente la rubrica "menti strappate al laboratorio".
Testualmente dall'ansa:
ROMA - Arriva la festa del nonno. La commissione Affari Costituzionali della Camera, in sede legislativa, ha approvato l'istituzione di questa nuova festività che si terrà il 2 ottobre, giorno della celebrazione degli angeli custodi. Al Senato il provvedimento era stato approvato all'unanimità, mentre a Montecitorio il Prc e i Ds hanno votato contro e alcuni membri della Margherita si sono astenuti.

"E' un fatto storico e innovativo - sottolinea il relatore del testo, Riccardo Migliori (An) - perché in nessun altro Paese esiste una ricorrenza del genere". La legge prevede, tra l'altro, che regioni, province e comuni si impegnino per dare vita a iniziative di valorizzazione del ruolo dei nonni. Ci sarà anche un premio annuale per il nonno e la nonna d'Italia che verrà consegnato dal presidente della Repubblica.
..E poi ci danniamo l'anima con terrorismi e fondamentalismi, scontri di civiltà, petroli e alternative, global e blogal (anagramma!)quando tutto si riduce a nonni e angeli custodi.
A mio modesto avviso ricorrono i presupposti sufficienti per imbracciare le armi.

P.S. Attenzione agli spostamenti di Maria Teresa Ruta; era alle Maldive a dicembre, era a Sharm sabato scorso

massimo campagnola 27.07.05 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
domenica prossima "occupati" di Calderoli ti prego. Ma ti rendi conto???? è un ministro della repubblica italiana!!!!!!

Tu, come minimo e se solo lo volessi, potresti diventare imperatore!!!!!

Saluti a tutti
Alessandro

ALESSANDRO MANGOLINI 27.07.05 09:43| 
 |
Rispondi al commento

risposte per:Diego Cé e Mariano Parodi
Signori Buongiorno.
Come al solito gli uomini di sinistra dimostrano la cultura della loro filosofia politica. NOn importa ciò che si dice e si legge ma l'importante è contestare in una sola direzione...ahhh che fegato ci vuole per voi compagni!!
Ripeto: IO NON SONO DI DESTRA, SIA CHIARO.
Esempio: il sig. Parodi dice:"l'Italia è davvero malgovernata e mal rappresentata. leggevo in un post le cose positive che ha fatto il governo, punti di vista, a parte la legge antifumo il resto sono punti di vista, patente a punti?? se solo ci fossero più controlli e qualche auto in più della polizia sulle strade non ci sarebbe bisogno della patente a punti, leggete bene il codice e vi renderete conto delle contraddizioni che ci sono!"
BENE LA RISPOTA è LA SOLITA! DOPO 10 ANNI DI GOVERNO DI CENTROSINISTRA NON C'è STATA LA MINIMA VIGILANZA NELLE STRADE,E QUINDI NON 1 VITA è STATA SALVATA (SONO DATI STATISTICI,SUVVIA),QUINDI LE LEGGI IN ITALIA NON SI APPLICANO,è CHIARO.QUESTA LEGGE COSì BANALE DEI PUNTI HA PERMESSO DI SALVARE MIGLIAIA DI VITE UMANE (MAGARI ANCHE LA SUA E LEI NON è CONSAPEVOLE,AHIMé),QUINDI PER ME L'EQUAZIONE è PERFETTA;NON MI INTERESSA SE LA LEGGE è STATA FATTA DA BERLòUSCONI,PRODI O TOPO GIGIO,QUELLO CHE MI INTERESSA è CHE ABBIA SALVATO VITE UMANE E QUINDI CHE FUNZIONI,CHIARO?
SE NON SI TOLGONO I PARAOCCHI DEI DOGMI POLITICI (A SINISTRA SOPRATTUTTO,VISTA LA MILITANZA MORBOSA DEI SUOI ADEPTI!)OGNI GOVERNO IN CARICA SARA' SEMPRE QUELLO SBAGLIATO E TUTTE LE LEGGI SARANNO UN'OPPRIMENTE ESEMPIO DI DITTATURA FASCISTA O COMUNISTA A SECONDA DEL CASO.
CERCHIAMO DI ANDARE AVANTI E NON TRASMETTERE AI NOSTRI FIGLI QUESTI SENTIMENTI DI ODIO CHE ALTRO NON FANNO SE NON CREARE DIFFERENZE,DISCRIMINAZIONI E QUINDI ODIO.
SE GRILLO è DAVVERO UN GRANDE ALLORA LO SIA EQUAMENTE,CI FACCIA RIDERE E PENSARE SU TUTTI I POLITICI ITALIANI E NON SOLO QUELLI DI DESTRA (NON è RAZZISMO IL SUO?).

PER QUANTO RIGUARDA IL SIG.Cè LE VOLEVO SOLO DIRE CHE QUELLO ACCADUTO CON IL FAZIOSISSIMO (E NOIOSO) SANTORO E LUTTAZZI (CHE PERALTRO QUANDO NON PARLA MALE DI BERLUSCONI NON FA NEMMENO RIDERE E VOI LO SAPETE)DIREI CHE è QUELLO CHE SUCCEDE ANCHE DALLA SPONDA OPPOSTA.IRONIA DELLA SORTE L'AMICO MAURIZIO COSTANZO (SINISTRA PURA,BADI BENE) HA SILURATO MENTANA E HA EPURATO LE PERSONE DI DESTRA IN MEDIASET(IRONIA DELLA SORTE 2...)MA SUI GIORNALI HANNO SCRITTO CHE FU BERLUSCONI A RADIARE IL GIORNALISTA RICCIOLUTO.
CHI è DI DESTRA NON LAVORA IN TV O NON SCRIVE SUL CORRIERE X NON PARLARE DI REPUBBLICA.
NON SAREBBE MEGLIO AVERE ATTRIBUTI MIGLIORI CON CUI EMERGERE RISPETTO ALLA SOLITA TESSRA DI PARTITO O LA LINGUA ORMAI RINSECCHITA DAI SEDERI LECCATI??!
COME DICONO TUTTI I POVERI CITTADINI :NOI SIAMO POVERI E NON CAPIAMO NIENTE DI CHI CI GOVERNA. IO AGGIUNGO CHE LA MALAFEDE CI RENDERà SEMPRE PIù POVERI E INFINITAMENTE PICCOLI.
FORSE è DAVVERO ORA DI CAMBIARE REGISTRO (SPERIAMO CON LE PROSSIME GENERAZIONI),SMETTENDO DI PARLARE DI DESTRA E SINISTRA E RICORDANDOCI CHE TUTTI I POLITICI DOVREBBERO AVERE UN SOLO IMPEGNO, GOVERNARE BENE L'ITALIA.
MA IL SIG. GRILLO NON RISPONDE MAI ALLE MAIL?

BUONAGIORNATA A TUTTI.

ALESSANDRO

Alessandro Fabretto 27.07.05 09:42| 
 |
Rispondi al commento

per Maria Grazia Terranova

Anch'io ho avuto problemi simili ai tuoi...
alla fine si è scoperto che avevano dato per errore la mia linea ADSL ad un nuovo utente ....pagavamo in 2 per la stessa linea.

Almeno questo è quanto mi hanno detto i loro tecnici.

zannoni claudia 27.07.05 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Parlo spesso ai miei amici di questo blog e di come Grillo sa ben spendere il suo tempo su di esso .
Molti dei miei amici sono poveri ,
soprattutto l' unica cultura che conoscono e' quella televisiva , difficilmente avranno letto un libro in tutta la loro vita che non era il sussidiario delle elementari .
Alla domanda che ne pensi di questo(riferita dopo la lettura giusto per esempio di questo bel articolo su Casini ) molti di loro rispondono :
" ... lo ammazzano a questo...ha i giorni contati..." .
Capite ?
O Ostrakon O Morte ...
Ma c'e' anche il commento di una signora sui 45-50 anni che dice :
"...si ma Casini guadagna almeno 10000 euro al mese..".
Ahaha , come dice R.A.Wilson nessuno vuole guerre ma le guerre ci sono ancora...
parafrasando : Nessuno vuole ignoranti come Casini alla Camera , ma gli ignoranti ci sono ancora .

Piero de Dominicis 27.07.05 06:59| 
 |
Rispondi al commento

Fanno tenerezza coloro che implorano Grillo di dire "qualcosa di destra" che sia nel contempo divertente. Lo si definisce ossimoro.
Suggerisco loro di rivolgersi ai blog, che so, di Pippo Franco o di Martufello? O magari continuare a guardare il TG4.
Vorrebbero ridere a crepapelle per le battute di Beppe, piuttosto che di Luttazzi o Guzzanti.
Sarebbero capaci di tempestare di emails o telefonate i recapiti di Michele Santoro perché oltraggiati dalla sua partigianeria, ma quando gli confezionano su Rai2 una trasmissione palesemente governativa affidata a... giuro che non mi ricordo il suo nome, ma solamente i suoi maglioni a collo alto, che teoricamente dovrebbe scimmiottare quelle rosse della Rai3, preferiscono andare a mignotte, in quel caso piuttosto giustamente.

Per Pierferdinando, il cui soprannome "maleminore" é semplicemente meraviglioso, credo che sia d'obbligo la figura dell'impiegato postale addetto alla salivazione dei francobolli

Diego Cé 27.07.05 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Per Franco Caracciolo.
Non è vero che non amo i comici,anzi mi sono sempre piaciuti,ma quelli veri,alla Tognazzi,Totò,Gasmann e tutti quei grandi che sono stati i fautori di tanti bei momenti della nostra vita. Ma non amo i faziosi,i disadattati,quelli che pensano di far ridere sputtanando e criticando al solo fine politico,infarciti di ideologie fasulle. Questi non chiamiamoli comici.....secondo te i vari luttazzi,guzzanti e Grillo sono dei comici? Non comicizziamo! Questi sono ideologicamente irretiti! La comicità e la satira specialmente,non ha confini di colore e di ideologie,ironizza e colpisce su tutto e tutti quando è il caso,ma sempre con buon gusto ed educazione.In quanto ai politici,effettivamente sono più comici dei comici,se non fossero patetici nel loro intento di prenderci per i fondelli. Per il resto concordo con Alessandro Fabretto e con Marco Rossinelli che suffragano quanto detto.

Tullio Bianchini 27.07.05 01:06| 
 |
Rispondi al commento

Ma fatemi il piacere...
A lavorare ci manderei voi tutti che leggete questo blog...

massimiliano bonicalzi 26.07.05 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Per Tullio Bianchini.
Sicuramente non ami l'arte comica,visto che apprezzi questa farsa drammatica che ci propongono questi vecchi politici.
Ps.Per Rossinelli,e basta abbiamo capito che possiedi una barca a vela.comunque se non vuoi inquinare al massimo vai in canotto.

Franco Caracciolo 26.07.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Hahahahahahahahaha

Franco Caracciolo 26.07.05 21:19| 
 |
Rispondi al commento


Sono titolare dell’utenza Telecom, 091 651 xx xx, nuovo numero. Si, nuovo, perché nel mese di marzo ho avuto l’inverosimile “idea” di chiedere il cambio numero. Ricevevo troppe telefonate di notte, da numeri riservati, che mi procuravano stati d’ansia, ovviamente spiacevoli.
Il nuovo numero ha iniziato a funzionare il 25 marzo 2005.
Da quel momento non ha più funzionato il servizio 4 star.
Poi dal 08/05/2005 ha smesso di funzionare l’ADSL. Da quel momento è iniziato il mio calvario. Si un CALVARIO, perché ad oggi, 27 luglio 2005, ancora non funziona.
Ho telefonato tutti i giorni al 187, le “giustificazioni” sono state le più disparate.
Ogni giorno è stato aperto un guasto ma è stato chiuso il giorno successivo.
Ma il servizio tecnico continua a dire che non ci sono guasti e non è compito loro, devo rivolgermi al servizio commerciale.
Il servizio commerciale dice che c’è un guasto e deve essere risolto dai tecnici.
Altra giustificazione: La pratica è in lavorazione per il cambio numero; è in stato di emesso (?). Addirittura non ho potuto neanche cessare l’utenza.
Giorno 31 maggio 2005, ore 12.00 circa ho parlato con la segretaria della sig.ra Casamento, responsabile del servizio tecnico di Palermo, mi aveva garantito il massimo interessamento.
Nella bolletta del 5 bimestre 2005, mi avete addebitato i canoni di ASDL, (2 bimestri), il 4*.
La carta dei servizi dice che il guasto deve essere riparato entro 48 ore, massimo 96, e ho diritto ad un rimborso di Euro 12.14, per ogni giorno di disservizio.
Vorrei ricordarVi che e ho sempre pagato regolarmente e puntualmente.
Resto in attesa di una Vostra Immediata risposta, e, soprattutto soluzione.
Distinti saluti.

Terranova Maria Grazia
tanto per Vostra conoscenza!!!!

maria grazia terranova 26.07.05 20:35| 
 |
Rispondi al commento



Sono titolare dell’utenza Telecom, 091 651 xx xx, nuovo numero. Si, nuovo, perché nel mese di marzo ho avuto l’inverosimile “idea” di chiedere il cambio numero. Ricevevo troppe telefonate di notte, da numeri riservati, che mi procuravano stati d’ansia, ovviamente spiacevoli.
Il nuovo numero ha iniziato a funzionare il 25 marzo 2005.
Da quel momento non ha più funzionato il servizio 4 star, che invece, nonostante il mancato servizio, mi avete addebitato in bolletta.
Poi dal 08/05/2005 ha smesso di funzionare l’ADSL. Da quel momento è iniziato il mio calvario. Si un CALVARIO, perché ad oggi, 27 luglio 2005, ancora non funziona.
Ho telefonato tutti i giorni al 187, le “giustificazioni” sono state le più disparate.
Ogni giorno è stato aperto un guasto ma è stato chiuso il giorno successivo perché il servizio tecnico non riscontrava nessun guasto; oppure: entro 48 ore sarà tutto sistemato.
Ma il servizio tecnico continua a dire che non ci sono guasti e non è compito loro, devo rivolgermi al servizio commerciale.
Il servizio commerciale dice che c’è un guasto e deve essere risolto dai tecnici. Mettetevi d’accordo.
O ancora che la mia anagrafica non esiste, non esiste il mio numero (nuovo) con relativi servizi.
Altra giustificazione: La pratica è in lavorazione per il cambio numero; è in stato di emesso (?). Addirittura non ho potuto neanche cessare l’utenza.
Ma come siete lenti in queste lavorazioni!!!!! Più di quattro mesi.
Giorno 31 maggio 2005, ore 12.00 circa ho parlato con la segretaria della sig.ra Casamento, responsabile del servizio tecnico di Palermo, mi aveva garantito il massimo interessamento. Forse ha perso la memoria, oppure ha perso la nozione del tempo.
Però siete veloci nell’invio delle bollette, con addebito dei servizi che non funzionano!
Nella bolletta del 5 bimestre 2005, pagata in data 15/07/05 con addebito in c/c, mi avete fatto continuare a pagare i canoni di ASDL, (2 bimestri), il 4 star e “Hellò forfait” che ho cessato in data 01/05/2005. Molto bene. Ci sono diversi estremi per una querela.
La carta dei servizi dice che il guasto deve essere riparato entro 48 ore, massimo 96, e ho diritto ad un rimborso di Euro 12.14, per ogni giorno di disservizio. Calcolate Voi, da marzo ad oggi quanti giorni!
Vorrei ricordarVi che sono Vostra utente dal 1980 circa, con il vecchio numero 091 xxxxxx, intestato a mio marito S. F., ed abbiamo sempre pagato regolarmente e puntualmente.
Vorrei sottolineare ancora una cosa: la scortesia di alcuni dei Vostri collaboratori che spesso, troppo impegnati a chiacchierare, mi hanno fatto sentire le loro conversazioni, o addirittura dopo pochi secondi, hanno chiuso il telefono. So come funziona un call center!
Vorrei invece ringraziare il sig. Pala, grazie alla sua cortesia e alla conoscenza del suo lavoro, ero riuscita ad avere (funzionante,solo per quattro giorni, dal 13/07 al 19/07/2005) l’ADSL.
Vi comunico con la presente che mi rivolgerò ad un legale per il risarcimento danni e per tutto il resto.
Resto in attesa di una Vostra Immediata risposta, e, soprattutto soluzione.
Distinti saluti.

Terranova Maria Grazia
tanto per Vostra conoscenza!!!!

maria grazia terranova 26.07.05 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Mandiamolo a lavorare! ma mandiamoceli tutti a lavorare, perchè lì ci sono un sacco di signori che fanno niente dalla mattina alla sera e si intascano stipendi da nababbi!!!! Abbiamo ministri che continuano a dire cose non possibili per un ministro ( Calderoli?????ma dove lo hanno preso?????) segretari sottosegretari sottoministri.....di tutto un po' e tutto a nostre spese, ma cosa volete che gliene frghi a loro se non non arriviamo più alla fine del mese??? loro ci arrivano eccome se ci arrivano!!! io a votare non ci vado più intanto chiunque sale farà prima i propri interessi e poi forse quelli della gente comune! Qui non c'entra più destra sinistraq centro tutto un pattume unico, tutti contro tutti e tutti con tutti sempre e solo per avere una poltrona che porta denaro e potere!
l'Italia è davvero malgovernata e mal rappresentata. leggevo in un post le cose positive che ha fatto il governo, punti di vista, a parte la legge antifumo il resto sono punti di vista, patente a punti?? se solo ci fossero più controlli e qualche auto in più della polizia sulle strade non ci sarebbe bisogno della patente a punti, leggete bene il codice e vi renderete conto delle contraddizioni che ci sono!
Comunque tornando alla terza più alta carica dello stato io lo vedrei bene con un berrettino di giornale in testa a mo' di barchetta e portare cariole di sabbia e cemento sempre che sappia cosa sono!!!

Mariano Parodi 26.07.05 20:30| 
 |
Rispondi al commento

E Forlani, chi ha dimenticato Forlani!!!!
Anche lui ha usufruito della collaborazione borsistica di Casini!!

daniela cappelletti 26.07.05 20:19| 
 |
Rispondi al commento

il grande Pierferdy ha anche detto "MEGLIO AVERE TORTO IN TANTI CHE AVERE RAGIONE DA SOLI" l'ho conosciuto così...fantastico

sandro bello 26.07.05 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Che lavoro gli fareste fare:

LA C, LA C !

L'attor giovane in un film di serie B !

Pietro Carletti 26.07.05 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Casini che studia da "maleminore" è geniale!!!
Come prossimo ti suggerisco Rutelli (...ma per quale lavoro potrebbe essere utile???)

alessandro massasso 26.07.05 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Certo sarebbe giusto mettere nel calderone tutti , ripeto TUTTI i politici, non solo quelli di destra.Ha ragione chi ha scritto la mail sui vari prodi e d'alema che fanno pappa e ciccia con i berlusconi e i pera.
Non credi Beppe?
Da te, perlomeno, esigiamo democrazia.

stefano cattalano 26.07.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcuno che capisce che bisogna mettere dei paletti a questo sistema di politici che non fanno altro che promuovere i loro interessi, senza che abbiamo una regolamentazione
Lobby = una cosa che è sempre esistita dai tempi dei tempi
ed il punto è che è una cosa umana....... se uno è imprenditore .... fa capolino ad imprenditori.... operai con operai.....

Quando volete ragarzzi io sono sempre per combattere questo paese di Lobby.....

Ma specialmente bisogna fare regole sul conflitto di interesse (vedi anche Galiani = calcio) senza citare tutti quanti......Fazio, Berlusconi, ecc......

Queste devono essere le battaglie

P.S. Beppe L'idrogeno ..... si nu' chiacchierone

raoul redditi 26.07.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Parliano di Lobby.
E'importante il lavoro sociale che si realizza con questa rubrica che fa confrontare pensieri diversi, senza pregiudizi.
E'per questo che trovo utile dirti che trovo un contronsenso "di fatto" la rubrica "Parlamento Pulito" con riferimento a sentenze di una amministrazione della Giustizia, pochi commenti dopo, messa sotto "dubbio".
Purtroppo è tutto vero, soprattutto per le cose quotidiane, piccole che possono succedere a Tutti e che per questo non fanno notizia per i giornali e che in provincia rischiano di essere "moneta" sociale per le emittenti televisive private che, non poche, rilasciano senza scrupolo fattura per pubblicare nei TG notizie.
Ti ripeto che sino a quando chi viene eletto non è "normato", il minuto dopo forte della sua prerogativa entra nel mercato della lobby.
La lobby è un'attività di democrazia concreta, vera, utile ma solo se è disciplinata, visibile e dichiarata nei costi e nelle sue azioni.
Come e chi paga i parlamentari e/o i Consiglieri Regionali e/o Comunali specializzati sulle strade, sui lavori pubblic, sui tabaccai,sulle banche, sul pane, sulle mortadelle, sulla FIAT da 160anni in USA il Cittadino può saperlo e/o chiederlo e così in altri Paesi. L'ITALIA è l'ultimo Paese occidentale a non avere promulgato una legge sulla Lobby.
Questa battaglia costringerebbe Tutti i Poteri ad essere visibili e così i loro Parlamentari e Consiglieri Regionali.
I controinteressi, almeno quelli dei Cittadini non organizzati, devono almeno essere messi nella condizione di sapere e di prevenire scelte e/o leggi "viziate" da un solo interesse, solitamente il più "ricco" di struttura e denaro.
Lo spontaneismo ed il buon senso non possono, da soli, superare questo scoglio.
Te la senti di inaugurare una campagna per proporre una legge urgente sulla Lobby?

Pier Domenico Garrone 26.07.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento

concetto di democrazia

Negli stati uniti U.S.A. chi evade, ruba
corrompe i giudici etc.... VA in galera
e buttano la chave !!

In Italia ci si diventa onorevoli deputati
senatori e presidenti del consiglio.

che paese ragazzi !!!!

mario moretti 26.07.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Voi dite che è satira. NON e' satira. La satira, quella vera, colpisce tutti i politici.

Beppe, tu devi colpire TUTTI i politici corrotti e disonesti. Non devi dimenticare che è esistito Prodi e il caso Cirio, un'azienda sana e produttiva venduta agli olandesi. Parla anche di queste cose, altrimenti rischi di retrocedere allo stesso rango di quelli che sanno parlar male solo di Berlusconi. Il marcio sta' dappertutto, io ti parlo cosi' perchè ti ho sempre considerato uno non di parte.

Un'ultima cosa, non devi parlar male dei velisti come hai fatto in questo blog, dicendo che guardano male voi possessori di yacht, il velista non inquina.

Marco Rossinellli 26.07.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con la mail del sig. Alessandro Fabretto.
Se devi sparare a zero sui politici fallo su tutti, se no basta dirlo, se è propaganda politica avrai un'ammiratrice in meno.
Ps:alle ultime elezioni ho votato DS, tanto per graDIRE!
UN ABBRACCIO

Ila

IlarIa Torboli 26.07.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe.... continua cosi.... e goditi pure il tuo yacht.... frutto solo della tua bravura... ciao da Daniele

daniele d'arrigo 26.07.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

come pera, è la dimostrazione che ormai avere un cognome di merda non conta più nulla. si fa carriera mostrando il sorriso migliore qualunque cosa ti accada intorno.
la professione in cui potrebbe esprimersi bene è lo schivatore di goccie di pioggia. ma forse lo fa già.
un luogo in cui mi piacerebbe rinchiudere gran parte dei parlamentari di destra è una stanza bianca e imbottita con dentro wanna marchi in crisi di astinenza da televendite.
magari all'inferno la stanno già preparando.
ciao
emanuele

emanuele varone 26.07.05 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Grillone,
della serie braccia rubate..., un mio collega di destra sollecita un tuo commento dedicato a D'Alema o anche Bassolino. Che dici?
Saluti

Flavio Pizzolato 26.07.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Il lava CESSI!!! Questo è l’unico lavoro che farei fare a tutti quelli che si permettono di sparare MERDA addosso agli altri senza mettersi in discussione con la propria COSCIENZA(NESSUNO ESCLUSO)….!!!

Coerenza!! è che C...O!!

P.S. Chi si scorda del Passato...., è costretto a Riviverselo.


Jah Bless

antonio venturini 26.07.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

[CIT} Subito democristiano, diventa portaborse e fedelissimo dell’onorevole Tesini, e si distingue nella battaglia contro il divorzio

Si distingue anche ora, vivendo a Roma con la figlia di Caltagirone...
La moglie di quello contro il divorzio sta a Bologna, sola.
Vabbe' non ha divorziato (ha chiesto l' annullamento alla sacra rota, ma col ciufolo che gliel'hanno concesso), ma mi pare un pelino contario alla dottrina cattolica che lui tanto difende.

Marco Rei 26.07.05 12:04| 
 |
Rispondi al commento

concordo pienamente quello che è stato scritto nel messaggio precedente del sig Alessandro Fabretto, ha scritto ciò che avrei voluto scrivere io, caro Beppe lascia perdere con il prendere a sassate un personaggio politico piuttosto che un altro, non lo ritengo giusto.
saluti

Angelo de Angelis 26.07.05 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo.
Ti ringrazio per tutte le notizie che pubblichi nel tuo sito che sicuramente non leggeremo mai sui quotidiani lottizzati.
Sono con te su quasi tutto però vorrei solo precisare e chiederti un paio di cose:

1)SE CONTINUI SOLO A SCRIVERE MALE SU QUESTO GOVERNO E I SUOI RAPPRESENTANTI ALLORA INIZIERO' A PENSARE CHE LA TUA ALTRO NON E' CHE CAMPAGNA ELETTORALE PER LA SINISTRA ITALIANA. SE COSì FOSSE ALLORA NON AVREI PROBLEMI A FARTI AVERE MATERIALE CHE INDICA CHIARAMENTE LE CATASTROFI COMBINATE DAI VARI PRODI (CI SIAMO GIà DIMENTICATI DEI CASI CIRIO E COMPANY?O DELLA TASSA PER ENTRARE IN EUROPA,MAI RESTITUITA?L'HA VOLUTA LUI,SIA CHIARO)O D'ALEMA (OPERAZIONE ARCOBALENO CON I PRODOTTI ITALIANI IN MANO ALLA MAFIA LOCALE CHE LI RIVENDEVA CENTUPLICATI NEI MARCATI LOCALI,O LE SALE BINGO ECC..).
LE INCHIESTE DEI VARI GIUDICI SUI VARI POLITICI POI ASSOLTI PERCHE' LE PROVE ERANO BASATE SUI PENTITI STRAPAGATI DALLO STATO PER DIRE BALLE.

2)MI PARE CHE GENTE COME D'ALEMA, RUTELLI,BERTINOTTI,COSSUTTA,IL MITICO PECORARO SCANIO E COMPAGNIA NON ABBIANO MAI GUIDATO NEMMENO UNA BANCARELLA AL MERCATO, NON LAVORANDO MAI SE NON IN POLITICA COME I VARI CASINI E PERA.

Non sono di destra come penserà chi leggerà questa mia mail (anzi io la patrimoniale la inserirei oggi, quindi anche tu spera che non mi eleggano mai!!), però mi dà fastidio la satira e la politica sottobanco a senso unico.
Io da Berlusconi e il suo governo mi aspettavo molto di più, però di cose positive comunque sono state fatte. Cosa?
1)legge antifumo
2)patente a punti (10000 morti in meno all'anno. Ci voleva tanto??)
3) le pensioni portate a 500€ ai vecchi con la pensione minima.
4) infrastrutture. L'italia è sotto cantiere finalmente, mentre in 10 anni di prodi e d'alema sono stati costruiti solo 10 ipercoop!!

Continua a essere giusto come sempre Beppe, perchè i tuoi spettacoli sono davvero meravigliosi e le cose che dici sull'inquinamento, sulle S.p.A. sono le verità che nessuno ha il coraggio di raccontare, ma se parli di politica allora sii equo e bastona tutti. Per favore, non mi far cadere un mito (tu!).
A presto.

Alessandro - Torino

Alessandro Fabretto 26.07.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

io e casini
http://www.maidireweb.it/mdweb/fototrash/foto/casini_copy.jpg
lol

quello dell'altra volta 26.07.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

pronti ad emigrare? ciampi-geppetto ha firmato pure la riforma giudiziaria, l'nsima porcheria ...

elisa finetti 26.07.05 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Io a Casini gli farei fare la Drag Queen in un night club a Barcellona in un locale del quartiere di Aribau,una noto quartiere trans..secondo me si troverebbe a suo agio.

Stefano Palma 26.07.05 10:59| 
 |
Rispondi al commento

A Bologna Casini lo conosciamo bene sempre pronto ad entrare in ogni greppia dove ci sia da mangiare.......non importa in compagnia di chi, ma tant'è sono tutti uguali destra sinistra non vi è alcuna differenza quello che conta è la spartizione del potere dei soldi pubblici e dei privilegi; ricordate Orwell "la fattoria degli animali" ala fine non si vedeva più la differenza tra gli uomini (destra) e i maiali (sinistra) con l'aggravante che la sinistra vorrebbe fare il bene del popolo......

Gironi tiziano 26.07.05 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Tra l'altro, questa logica del "fa il politico quindi non ha mai lavorato" è molto molto berlusconiana.
Se il lavoro è solo fare il minatore, il commesso o l'operaio, mi chiedo quando il Sig. Grillo abbia lavorato in vita sua, e in grazia di quale dura fatica in miniera si sia comprato le auto sportive, lo yacht, e tutto il resto...
E' una logica stupida, e pericolosa, come vedete.

Gianni Rovelli 26.07.05 10:43| 
 |
Rispondi al commento

mah......secondo me si sta esagerando, state cercando di ridicolizzare uno dei migliori uomini politici che abbiamo attualmente al governo, fate un nome dai, fate alcuni nomi di persone che dovrebbero essere al governo, e poi ne parliamo.
Sono daccordo su molte cose che scrivi, caro Beppe, ma alcune volte come in questo caso, non condivido per niente, e ci tengo a precisare che non sono di nessun colore politico, spari a zero su dei personaggi, tanto poi c'è chi sicuramente non aspetta altro per crocefiggere.

saluti.

Angelo de Angelis 26.07.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,far i vari personaggi del "chi è costui" e "cosa gli faresti fare",perchè non provi a mettere il Prodi,per esempio,rovina di aziende di stato e creatore di società di nome "nomisma" con la quale si è messo in tasca miliardi dello stato. Oppure ,non so, il Cossutta,già membro del politburo sovietico,oppure il baffetto D'Alema con il suo yocht da politico rampante e....perchè no,il caro Pecoraro Scanio,tanto verde da non essere ancora maturo! A costoro cosa gli faremmo fare? Di sicuro al "professore" gli farei fare il clown nel circo Orfei e fargli provare l'ebbrezza di mettergli la testa fra le fauci del leone.....forse gli sparirebbe dalla faccia quel sorriso ebete che lo contraddistingue! Cossutta poi....beh ormai è troppo vecchio per fare l'agente del KGB ,anche perchè,lui forse non lo sa,ma non c'è più.Allora facciamogli fare la guida turistica al Cremlino! D'Alema di sicuro sarebbe un ottimo skipper,visto che passa più tempo sulla barca che in parlamento! In quanto a Pecoraro,lui lo vedrei bene a fare la ballerina di fila nella compagnia del bagaglino assieme al suo amico Gullotta! Ma tu Grillo.....e tu chi sei? Un comico? Ma non mi fare ridere davvero! Però se proprio ti piace a te farei fare la spalla di Luttazzi e dei fratelli Guzzanti alla festa dell'unità! Senza offesa....un saluto

Tullio Bianchini 26.07.05 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Avrei un'altra pena per il nostro Pierferdino:
in ginocchio sui ceci, chiedere scusa alla moglie
e i figli per averli abbandonati, e chiedere
perdono agli italiani per fare il clericale mora-
lista bigotto in pubblico, e invece farsi i comodi
suoi in privato.
Avrei anche una pena per quelli che preferiscono,
alle persone oneste come Di Pietro, che esprimono
male delle cose intelligenti, invece, P.F.Casini, il quale dice idiozie, ma le dice ammodino, quando apre la boccuccia; ebbene, costoro meritano di venire derubati e picchiati da un rapinatore, pero' vestito elegante, e che parla bene, magari con l'accento fvanscese; cosi'
sono contenti...
------
Per Max Stirner:
Ciao, tutto questo tempo sono stato fermo in una
interminabile discussione sul secondo dibattito
sul referendum nell'archivio di Giugno; e ora
sono tornato.

E. Belcampo 25.07.05 22:48| 
 |
Rispondi al commento

che male abbiamo noi fatto per far ingrassare questi grossi parassiti?La loro utilità è pressappoco paragonabile a quella del virus marburg,solo che il virus è più interessante dal punto di vista scientifico,in quanto abitante della terra da qualche milione di anni.......

federico barbarossa 25.07.05 22:07| 
 |
Rispondi al commento

il gerente di un'avviata friggitoria

Gianni Cesari 25.07.05 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Anagrammi P. Casini

'inerpicandosi nei fard', 'incipriandosi fra eden', 'prescindendo a ira Fini' 'personifica dna di neri'

p.s. scelgo la risposta a)

Riccardo Simiele 25.07.05 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Pierferdinando Casini è un fedelissimo di Silvio Berlusconi, almeno così ho visto dalla legislatura 1994-1999 al Parlamento europeo a Bruxelles. Faceva parte dei 30 deputati italiani di Forza Italia "scesi in campo" a Bruxelles per creare, su ordine e direzione di Silvio - da Milano -, Forza Europa. Dopo alcuni mesi, fu il secondo deputato forzista a "fuggire" dal gruppo per raggiungere il PPE (Partito popolare europeo), dopo Alessandro Fontana; non furono gli ultimi.
Forza Europa a Bruxelles non ha mai difeso i diritti degli italiani presso l'Unione ... quello che ho visto era una vera "CDML" : traduzione : Casa Dei Matti in Libertà. Lo scrivo e lo posso spiegare e dimostrare davanti ad un tribunale, se questo mi viene chiesto.

Dai quei cinque anni di Forza Italia al PE a Bruxelles anni passati 1994-1999, nessuna differenza con gli anni 2001-2005 ! Sto aspettando la fine della storia ...

Devo precisare che non ho mai avuto un color politico in vita mia (e non l'avrò mai !) e soffro dal 1989-1991 di un'allegia cronica grave : "l'imbecillità umana cronica" con quello che mi è successo tramite l'amministrazione dello Stato belga (un'altra storia da matti !)

Per me, nessuna novità dunque !

Gabriella Triches 25.07.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

GIUSTO!
Tutti i politici devono essere pagati 1000€ al mese, anzi, niente. Così finalmente solo Berlusconi e chi come lui è già ricco si metterà in politica.

GIUSTO!
Deponiamo tutti tutti i politici che non ci piacciono! Compiliamo un elenco, raccogliamo le firme, andiamo a raccoglierli, e poi calci in culo, olio di ricino e manganellate! E rimarranno solo quelli GIUSTI, come Beppe.

EIA EIA ALALA'

...ma vi rendete conto di quello che dite, qualche volta ? :)

con affetto, Gianni

Gianni Rovelli 25.07.05 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Scusa tal rossinelli ma per te andare in giro con il proprio yacht e' reato? Ma cosa stai dicendo, Beppe lavora, guadagna in rapporto alla sua bravura, percio' molto, e si puo' permettere di fare quello che vuole perche' non ruba niente a nessuno a differenza di altri! E in piu' si e' preso questo impegno che gli fa onore, che non so quanti altri nella sua situazione si sarebbero assunti, percio' non rompere i marroni tu e la tua barca a remi per cortesia. Ma da che parte state voi che avete da ridire su questo blog?
State tranquilli prima o poi passeranno tutti da qui, anche i tanto richiesti esponenti della sinistra, e' solo questione di tempo.
Lo so arrivarci da soli e' difficile vero?

Sandro Bardo 25.07.05 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
va bene che non sono di destra, ma oltre a Pera e Casini, potrebbe dirmi, cosa hanno mai fatto nella vita i vari D'Alema, Rutelli, Fassino...? Ovviamente tanto di cappello al professore Prodi i cui titoli e le cui attivita' extra politiche sono ben note

Giuseppe Borrelli 25.07.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

ho letto un suo post in questa pagina...con cui affermava che purtroppo per evitare valanghe di messaggi inutili si vedeva costretto a selezionare...

ha ragione ma pensaci bene steve, a quanti post bisogna iscriversi? contando solo per i link di questa pagina almeno una ventina

Alberto Prandini 25.07.05 18:40| 
 |
Rispondi al commento

INTANTO BISOGNEREBBE FARGLI PAGARE DI TASCA SUA IL VOLO CHE HA MANDATO A RIPRENDERE LA MOGLIE IN EGITTO (LEI HA DETTO CHE L'EGITTO ERA L'UNICO POSTO DOVE SI POSSONO PORTARE I BAMBINI.... ALLLA FACCIA DELLE BELLLE SPIAGGE ITALIANE).


hO VISTO IL SUO DVD, GRANDISSIMO, COMPLIMENTI, MA FACCIA ATTENZIONE PERCHè SECONDO ME NE VA DAVVERO DELLA SUA INCULUMITà.
UN SALUTO.

Andrea Pedaggio Commentatore in marcia al V2day 25.07.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

@ Alberto
Puo' essere anche che non sia in linea max no?

Steve Lothlorien 25.07.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

max stirner non rispondi ai non iscritti al tuo blog?

che palle se uno vuol scambiare due chicchiere deve iscriversi a tutti i blog di tutti...

è più finita...

saluti a tutti i compagni

Alberto Prandini 25.07.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento

"QUESTO E' PETTEGOLEZZO BELLO E BUONO..."

Non sapevo che parlare dei nostri politici e di quello che fanno fosse pettegolezzo, secondo me guardi troppo Studio Aperto, e con una dose di 2 ore di intrattenimento-costume-tendenze-economia-(mal)informazione ora credi che la politca sia parlare di quante fidanzate ha un calciatore, quali sono le spiagge da frequentare, in che posizione è meglio pisciare così che nell'atto sessuale non ci si ammosci (quest'ultima forse era interessante...), come deve essere un bel culo (questo davvero l'hanno fatto!!![però devo ammettere che era interessante...]), in Italia non c'è la fuga dei cervelli, c'è lo STAND-BY dei cervelli, speriamo che qualcuno riesca ad accenderli...

Andrea Giuliotti 25.07.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

YACHT, cos'è uno starnuto???

Andrea Giuliotti 25.07.05 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Gli affiderei la parte che fu di Giuliano Gemma ne "Il ritorno del Rinco", remake de "Il ritorno di Ringo"

Marco Bazzini 25.07.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

SEMPRE E SOLO DA UNA PARTE SOLA EH? GLI ALTRI TUTTI SANTI E GRANDI LAVORATORI!

Postato da: LUCA FANTIN il 25.07.05 17:44

Casini
protrebbe organizzare un viaggio, caricare tutta la sinistra in pulma,attrezzati di rasoi e, partire in tutti quei posti dove, quelle barbe assassine studiono terrorismo.Raderli e farli stare buoni.

cosiii.... lavora anche la sinistra.

vito liberto Commentatore in marcia al V2day 25.07.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

@ Luca
tranquillo secondo me piano piano se li fa' tutti.
E' logico, comincia con i piu pagliacci...

Steve Lothlorien 25.07.05 17:50| 
 |
Rispondi al commento

SEMPRE E SOLO DA UNA PARTE SOLA EH? GLI ALTRI TUTTI SANTI E GRANDI LAVORATORI!

LUCA FANTIN 25.07.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Gia' ma credo che lui preferirebbe non stare dalla parte della mazza.....

Steve Lothlorien 25.07.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti.Anni fa su un settimanale venne pubblicata una sua foto in costume adamitico...
Io non saprei dirlo con esattezza,ma si faceva un gran parlare della grandezza del suo organo riproduttivo..quindi credo in tutta franchezza,che potrebbe essere un rivale del Rocco Siffredi nazionale..Io credo che si divertirebbe di più anche lui...
Pace&Bene....a Tutti!!!

Modesto Gagliardi Commentatore in marcia al V2day 25.07.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Li insultiamo,li disprezziamo,li detestiamo,li odiamo,ma sono sempre là,alle loro poltrone,con i loro privilegi,le loro possibilità;nostri padroni ma servi anch'essi di ben altri,nascosti nei consigli di amministrazioni di banche e multinazionali,che manovrano i loro burattini politici e giornalisti,riempendoci la testa di pallone e carta straccia,di beceri e letterine..........

UOMINI SIATE,NON PECORE PAZZE SI CHE IL GIUDEO DI VOI TRA VOI NON RIDA.....
Dante XIII sec.

Postato da: Antonio la trippaa il 25.07.05 13:06


Mi trovo pienamente daccordo!
Sappiamo fare le manifestazioni in strada incendiando i cassonetti solo quando ci tolgono il calcio, la squadra dal campionato, una squadra che non ha un solo giocatore della sua città. Quando ci tolgono le partite in tv ci compriamo subito decoder e schede a SOLO 3 euro a partita!

Noi vogliamo questi personaggi dove stanno! Ci rendono la vita divertente!
Se non li volessimo scenderemmo tutti in strada e faremmo un sacrosanto CASINO, visto che nemmeno votando riusciamo a toglierceli dalle scatole. Perchè i candidati sono sempre loro!
Questi che rappresentano se stessi e i loro sporchi affari.
Quelli che varano immediatamente una superprocura antiterrorismo ma che hanno fatto morire quella antimafia. Per cui sono morti almeno due veri rappresentanti dello stato legale.

Basta.

Claudio Marciano Commentatore in marcia al V2day 25.07.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Casini
protrebbe organizzare un viaggio, caricare tutta la sinistra in pulma,attrezzati di rasoi e, partire in tutti quei posti dove, quelle barbe assassine studiono terrorismo.Raderli e farli stare buoni.

vito liberto Commentatore in marcia al V2day 25.07.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento

ho postato ieri sui casini di casini.... oggi proprio non mi va' sto.... "incasinato"

Steve Lothlorien 25.07.05 17:10| 
 |
Rispondi al commento

No comment per chi stima i mafiosi!!

OT: la polizia inglese è nel pallone più totale, va aiutata (da psicologi).

arvze

andrea cavallo 25.07.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

LA MADONNA NON APPARE MAI AD UN BIOLOGO

di Fabio Greggio
artcolo con vignetta di Maus ( genio) :
http://www.politikon.it/modules/news/article.php?storyid=625

( Sulla statua della Madonna che si muove in una Chiesa, notizia di ieri. Casini in quanto cattofurbista gioisce...)

Madonne che piangono,
Madonne che ridono,
Che piangono sangue, che appaiono.
Ma non a chiunque.
La Madonna di Fatima, poi quella di Lourdes.
La Madonna Della Neve, del cardellino e perfino della caccia, te possino.
La Madonna jugoslava che parla agli scolari.
Quella di Fatima ai pastorelli
Quella di Lourdes alla contadinella.
Mai che la Madonna appaia ad un Geometra del Catasto o
ad un cardiologo del Gemelli.
Le Madonne non appaiono mai ad un biologo.
Mai che appaia ad un vip. Chessò ..a Margherita Hack.
La Madonna appare solo dalla quinta elementare in giù
e predilige il mondo rurale al metropolitano.
Pastore è meglio: anche se la categoria è in via d’estinzione.
Non appare mai ad un laico, ateo o Mormone. Solo ai Cattolici Romani.
Cicca - Cicca.

Adesso la Madonna si muove.
Dice che una statua della Madonna si muove in una Chiesa.
C’è già la processione, la fila e perfino il baracchino con i bruscolini, i rosari fluorescenti con il pezzettino microscopico di calzino di Padre Pio e la Coca a 2,50 euro, fresca col ghiaccio attorno.
Pare l’abbiano immortalata nella sua performance e perfino filmata con un cellulare.
Aspettiamo di vedere.
Intanto ci domandiamo: Perché una Madonna sente il bisogno di muoversi?
A che scopo?
Perché non in maniera decisa se può? Viene giù dal piedistallo e ci parla, tiene una conferenza stampa.
Perché non apparire a tutti, inequivocabilmente, magari in televisione, dopo “I pacchi” di Bonolis come traino?
Appare, parla, spiega.
No, si muove con quel “ vedo-non-ti-vedo”, indeciso. Per pochi fortunelli prescelti.
Muoversi perché? Ha un senso? Che cosa vorrà dirci?

I miracoli di manifestazione hanno sempre una cabala teologica interpretativa.
Piange sangue se Dio soffre per noi.
Ci ammonisce, manda messaggi come a Fatima, sorta di sms arcaico.
A Napoli il sangue di San Gennaro non si scioglie sempre.
In passato, quando vinceva la Sinistra non quagliava.
Che Dio sia di Destra?
Strano.
Però la sua creatura, l’uomo, l’ha fatta col cuore a sinistra…..

Fabio Greggio

Fabio Greggio 25.07.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con Roberto: soprattutto Montanelli era una persona libera ed indipendente, che aveva sempre il coraggio di dire quello che pensava. Mi sono chiesto molte volte, lui che il fascismo lo aveva vissuto di persona, come avrebbe commentato i fatti di Genova................
Purtroppo credo che gli italiani piu' che smemorati preferiscano ricardare solo quello che gli fa comodo.....

giuseppe corradi 25.07.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

E' bene tenersi sempre informati su chi sono certi personaggi:
http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&artId=675933&chId=30

Max Polo 25.07.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno mi pare che abbia ricordato che venerdì scorso, 22 luglio, ricorreva il 4° anniversario della morte di Indro Montanelli.
Al di là della tristezza di dover constatare una volta di più come egli avesse ragione, quando diceva che gli italiani sono un popoplo di smemorati, c'è anche il personale rammarico di dover fare a meno - in questi tempi alquanto bui - delle sue analisi lucide e spietate, che tanto avrebbero potuto contribuire a schiarirmi un po' le idee.
Rammarico in parte mitigato dalla consapevolezza che costringerlo ad assistere ad altri 4 anni di balletti, contorcimenti e porcherie di destra e di sinistra, non avrebbe fatto altro che mettere ulteriormente a dura prova il suo spirito che immagino già fortemente logorato.
E pensare che invece dobbiamo sorbirci ogni giorno i Bondi, gli Schifani, i Cicchitto, i Pecoraro Scanio, Rutelli, Calderoli, Castelli (per non parlare di Mr. B)...

Roberto Frachessa 25.07.05 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Casini potrebbe suonare l'ocarina nei Deep Purple, oppure fare una statistica della media della dimensione dei buchi nell'emmenthall. non sono magnanimo?

marco ancinelli 25.07.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Alessandro Sbrighi il 25.07.05 15:39 Alessandro quoto in toto la tua proposta...credo se ne vedrebbero delle belle.....anche se accedere ai loro introiti alquanto complicato...sai qui i furboni si appoggiano spesso a conti off shore o paradisi fiscali....:D

Crhistian Fufu' 25.07.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi risulta che nella fiction che ha visto protagonista la Ferilli, sia stata tagliata la battuta di un maresciallo nazista che, ripudiata la guerra, diceva: "la guerra fa schifo e non bisognerebbe mai farla". Strano, eh, non mi risulta che esista censura in Rai...

LUIGI LABELLA 25.07.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo dire che ho trovato alcuni post veramente belli.

La gente comincia a mangiare la foglia - avanti così - anche grazie a gente come Beppe.

dan sallo 25.07.05 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro

Visto che sei in <Brasile come procede la storia con le medicine che si produce da solo in barba alle compagnie farmaceutiche?

claudia parmeggiani 25.07.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

per tutti quelli che continuano a tirare in ballo la parcondicio:
vorrei ricordarvi che la parcondicio esiste per legge SOLO ED ESCLUSIVAMENTE in campagna elettorale! se andate a guardarvi la legge lo vedete anche con i vostri occhi. Ma purtroppo se ne dimenticano in troppi, politici compresi.

Beppe continua così.. nell'olimpo delle bocche della verità hai un posto d'onore accanto ai vari Biagi, Santoro, Guzzanti, Travaglio ecc.. anche se naturalemtne questo comporterà che alla rai (mediaset non lo considero neanche) non entrerete per un pò.. in ongi caso noi italiani abbiamo bisogno di sapere che ci sono persone come voi!

Kaori Takigawa 25.07.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono un italiano che vive in Brasile,ma seguo il blog tutti i giorni.
Trovo l'iniziativa di pubblicare ogni domenica una scheda sui politici ottima.
Secondo la mia oppinione si potrebbe migliorarla applicandogli anche i dati patrimoniali(visto che oggi e' l'economia che la fa da padrone e catalizza le masse!E qui in Brasile ne abbiamo un valido esempio con il mensalao ovvero la corruzzione che imperversa nel PT il partito dei lavoratori del governo Lula),come il patrimonio personale prima di entrare in politica e quello acquisito durante i mandati parlamentari,lo stipendio e via di seguito....
E' solo una idea x dare piu' trasparenza alla politica e ai vari personaggi che ne hanno fatto solo un lavoro per il loro interesse e non per quello del cittadini!

Alessandro Sbrighi 25.07.05 15:39| 
 |
Rispondi al commento

salve bloggers, faccio un saluto ,mi rifiuto di commenatare casini...non merità l'usura dei tasti della tastiera...

Fabio Piciacchia 25.07.05 15:39| 
 |
Rispondi al commento

si opto anch'io x la B ...se poi non riuscisse...potra' semx fare il corteggiao a uomini e donne della defilippi ;P

Crhistian Fufu' 25.07.05 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,sei grande...ma credo che Pierferdi non si sia mai ripreso dal giorno in cui la foto di un suo nudo integrale fu pubblicata su novella2000.Forse era quello il vero male minore.Continua così...se puoi cosigliarmi qualche lettura critica sulla panoramana politico italiano- e sulle vicende che occupano i nostri politici-magari anche attraverso un post che vedano tutti.Ciao

Marco verdi 25.07.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

grande grillo! PIERCASINANDO DOVREBBE ANDARE A ZAPPARE...E CON LUI MOOOOOOOOLTI ALTRI!

FABIO MARINEZ 25.07.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Te grillo sei un grande ma occhio che stai facendo troppo casino,stai attento :-D.

matteo mescoli 25.07.05 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Giusto Ivan, bravo, uno scippetto ogni 3 o 4 mesi all'uscita dell'ufficio postale potrebbe anche andare :-)

Flavio Andreis Commentatore in marcia al V2day 25.07.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Questo anonimo romano riempie il blog solo di parolaccie che squallore!che squallido!non dico che ci voglia la censura però qua c'è gente seria che discute di problematiche mondiali e che come tali ci convolgono tutti! che squallore romano!

caludia parmeggiani 25.07.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

cosa gli farei fare non lo so, ma mi viene in mente che sarebbe utile usarlo come attrezzo.....
è utile alla società una testa per battere pali??
non ci sono più i martelli di una volta.... :)

mario di giulio 25.07.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

...aspetterei fuori dalla posta e dopo, che lui stanco delle due ore di fila, in un ufficio dove il condizionamento si è rotto un minuto prima che entrasse, gli scipperei quei 350,00 € di pensione...
anchio sono un buono, non solo con lui.
Saluti a tutti, Ivan.

ivan padula 25.07.05 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Se posso permettermi, da ideale PM, lo condannerei a godersi una bella pensione minima vitalizia da € 350,00, a farlo vivere in 50 mq. da ristrutturare e senza terrazzo con spese condominiali escluse, a farlo circolare con una utilitaria diesel non ecologica così la domenica magari pedalando incontra il Professore sulla strada della Camera, a fargli vedere almeno 2 ore al giorno di digitale terrestre del suo amico(facendogli pagare regolarmente il canone, ovvio), trattenendo un quinto della pensione per il rimborso di tutti i privilegi goduti finora con reversibilità su moglie e figli. Forse intorno alla sesta generazione l'Italia potrebbe cominciare a dirsi soddisfatta.

P.S. La moglie di Casini, proprio in questi gg. in Mar Rosso (Egitto)con i figli, subito dopo gli attentati ha telefonato al marito e preteso in tempo reale un aereo privato per poter rientrare immediatamente in Italia. Il costo del volo glielo farei risputare facendolo lavorare la domenica come volontariato in un centro di accoglienza immigrati per un periodo pari a 3 anni.

Scusate la morbidezza, ma in fondo sono un buono..

flavio andreis

Flavio Andreis Commentatore in marcia al V2day 25.07.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

x alessandro
non ho il contratto sotto mano ma non dice nulla che mi possa far sperare..è tutto il w-e ke lo leggo, ormai l'ho consumato!!!
se a qualcuno interessa offro il viaggio a 400€ a persona (ho 2 biglietti) hotel 5 stelle all inclusing partenza da malpensa venerdì 29 h 21
ciao

katia chiarello 25.07.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Ok. Rientraci e aspetta. Vengo a cercarti io.
Ma non è che vai nel forum?

Roberto Giuliani 25.07.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Roberto

Allora qualcosa non va!
Io ci sono andata e ho scritto: io ci sono!

Possibile che ogni volta che ci vado non trovo nessuno?

claudia parmeggiani 25.07.05 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Proviamo ad andare nella chat di grillopedia al bar?

Postato da: claudia parmeggiani il 25.07.05 14:27


Beh? mi dai buca?

Roberto Giuliani 25.07.05 14:41| 
 |
Rispondi al commento

X KATIA

Ma alla voce "Rimborsi" cosa dice precisamente?
A bientot

Alessandro Onesti 25.07.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Io non capisco perchè quelli di centro-destra rompano i co....ni entrando in questo sito.
Perchè non andate a fraternizzare nel bloq di emilio fede?
Cesco

Cesare Monarchio 25.07.05 14:36| 
 |
Rispondi al commento

berlusconi che si fa da parte per il 2006 per lasciare la guida del governo a casini?


dietro questo nulla al potere un berlusconi al quirinale magari?


casini nonostante il nome e' uno che a destra non fa tanto casino visibile, come quelli che a scuola non ti accorgevi se erano assenti..e scoprivi dopo un mese che si erano trasferiti...forse per questo ci sono i rischi di vedersi il casini capo del governo... o a fare il presidente della repubbilca .

anche se considero sprecati i blog dedicati ai politici( meglio farli sulle idee ) beppe fai un Blog su Bondi! il portavoce di forza italia, il massimo della faccia da culo!!!

mario canosa 25.07.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Giovanni:

Non male!!!!

....e se dopo i Casini faranno solo Castelli in aria: sarà un bel segno?

claudia parmeggiani 25.07.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono già!

Roberto Giuliani 25.07.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Proviamo ad andare nella chat di grillopedia al bar?

claudia parmeggiani 25.07.05 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa pretendete da un governo in cui si fanno Pere e poi si combinano Casini?

giovanni perrino 25.07.05 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Claudia!!

Roberto Giuliani 25.07.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Roberto

Ciao!!!!

claudia parmeggiani 25.07.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Pensavo che quelli come lui sono abili a dissimulare i sentimenti: perfettamente pettinati e misurati come fosse sempre primavera. Non troppo, mai troppo poco. Si attraversano la vita con l'apparente semplicità dell'acrobate da circo: non sudano nemmeno quando contraddicono se stessi tre volte di fila, sempre moderati (moderatamente magri, moderatamente allegri, moderatamente felici) di sicuro, per dire, non sbordano mai quando innaffiano le piante sul balcone e sorridono (sempre) con denti perfettamente dritti, bianchissimi e privi di otturazioni.

Insomma io non mi ci riconosco in gente così: io nel prossimo mio (anche nel politico mio) voglio l'imprefezione che mi ispiri umanità.
Chissenefrega se sbagli o sputi mentre parli. Che mai sarebbe la vita senza un errore? Ma quasti no, non sbagliano mai.

Il mio professore di disegno mi diceva che copiare è bene se copiare è capire: questi qua hanno copiato senza capire i modelli sbagliati.

Mauro Borgarello www.fumettiecartoons.com 25.07.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Anche io sono convinto che Cofferati non abbia sbagliato

Roberto Giuliani 25.07.05 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Massimo Fabbri

Cofferati non lavora?

Lo sai che è stato contestato dalla sinistra perchè non ha consentito un' occupazione di case del comune?
Però siccome vuole seguire un sentiero di legalità, ha accettato lo sgombero, però sta facendo piazza pulita facendo uscire che non ha diritto ad abitare nelle case del comune: dimmi chi l' aveva fatto fino ad ora e allora dimmi superficiale che parla per partito preso sta lavorando o no?

Forse sei tra quelli che si è visto privare di un privilegio di cui non aveva diritto?

claudia parmeggiani 25.07.05 14:13| 
 |
Rispondi al commento

In questo momento trovo assurdo discutere se è fazioso chiamare in causa per due domeniche di fila esponenti del centro destra, io francamente li chiamerei uno per uno ogni giorno e ogni ora soprattutto dopo aver saputo di venerdì notte a Sharm......

Io con le scelte di questo governo non ci sto e in questo preciso istante non me ne frega niente della sinistra che non è più di sinistra, delle schifezze che anche loro fanno anche perchènon ho nessuno da difendere e dal quale dipendono dei miei interessi, quello che però so è che a questa guerra e a qualsiasi altra io non voglio partecipare e se la sinistra mi dice che non ci sta io voglio votare subito perchè non ce la faccio più a vedere dove ci sta conducendo la politica americana dal nostro governo appoggiata.

Ora non sono scherzi o giochi e nnon riesco nemmeno a fare finta di niente:

io voglio votare adesso al più presto perchè non voglio partecipare a questa guerra assurda e schifosa.

Io voglio che in Iraq vengano ritirate le nostre truppe!


claudia parmeggiani 25.07.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

"a a parte fare da arbitro durante le risse alla camera che ca..o fa il presidente della camera????"

... a quanto pare si impegna anche a dire delle cazzate ogni volta che ne ha occasione...
... ma non è un lavoro duro per uno come Casini, a lui vengono naturali!

Claudia Portolani 25.07.05 14:06| 
 |
Rispondi al commento

potrebbe sposare la Pivetti e fare la coppia di presidenti della camera che più si schermisce della Repubblica.

(Ma a parte fare da arbitro durante le risse alla camera che ca..o fa il presidente della camera????)

fabio tassi 25.07.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

A quando un blog "mandiamoli a lavorare" dedicato a Cofferati?
Non è singolare un sindacalista che non ha mai lavorato?

Massimo Fabbri 25.07.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

...si racconta che una volta un auto si fermò davanti Montecitorio, si aprì la portiera ma non scese nessuno.
Era Casini!
[Robero Benigni]

...VIGNETTA!!!
http://www.alkemik.com

Maurizio Di Bona 25.07.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

"BEPPE, TI STAI PERDENDO! NON SPRECARE LA TUA INTELLIGENZA CON I PERSONAGGI POLITICI, LA TUA NON E' PIU' SATIRA, E' SEMPLICE PETTEGOLEZZO, NE ABBIAMO LE PALLE PIENE. TORNA AD ESSERE IL BEL COMICO DI PRIMA, TI PREGO!"

Ecco!!! Un altro che si diletta a definire i confini della satira... bravi bravi mettete dei PALETTI... per decenza non dico dove...

Andrea Giuliotti 25.07.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

x alessandro
ho la voce rimborso x il viaggio non sostenuto x ovvi motivi, ma cosa comprende? non è specificato nulla.mi sono rivolta a + associazioni dei consumatori ma c'è poco da fare!!sono sicura k equalcuno ke comprerebbe a meno i miei biglietti lo troverei ma dove lo cerco?

katia chiarello 25.07.05 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Io dico solo che un presidente della camera che invita i cittadini a non partecipare attivamente alla vita politica del proprio paese non si era mai visto ... e un presidente della camera che oltretutto afferma bello giocondo che il giorno del voto se ne andrà al mare non solo non si era mai visto ... ma era difficile anche immaginarlo.
Io quel giorno lo avrei accompagnato volentieri a calci in culo fino alla spiaggia.

Del resto, visto che adora il mare lo metterei volentieri a lavorare come guardiaspiaggia tutto l'anno ... così contento lui e contenti noi che ce lo siamo levati dalle palle.


Claudia Portolani 25.07.05 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Per la rubrica ti consiglierei di cambiare il nome in "braccia rubate all'agricoltura" e, oltre alla nullità "Pera" e all'ex portaborse di forlani, aggiungerei anche Franco Carraro, Luca di Montezemolo, il barone Fustemberg, Marta Marzotto, la stilista(?) Chiara Boni e...(appena me ne ricorderò altri te li invio)
Grande Beppe, grazie di esistere!

felice spampanato 25.07.05 13:42| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Marco Travaglio è semplicemente un grande:

"Per quanto mi riguarda, è l'ultima volta che voto a favore del rifinanziamento della missione in Iraq. Non si può giocare ancora con chi, come noi, staccandosi dalle scelte della propria coalizione, dà spontaneamente il voto. Quindi, come ho fatto scelte finora che riguardavano il rifinanziamento della missione dicendo sì, dalla volta prossima dirò dichiaratamente no" (Clemente Mastella, leader dell'Udeur, Ansa, 16 marzo 2005).

"Sul rifinanziamento della missione in Iraq voteremo come l'altra volta, voteremo sì" (Clemente Mastella, leader dell'Udeur, Il Resto del Carlino, 14 luglio 2005).

http://www.repubblica.it/2003/k/rubriche/cartacanta/24luglli/24luglli.html

Rosario Pisanò 25.07.05 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito, sono troppo frequenti quei commenti assolutamente squallidi nel tentativo di rendere un personaggio meno ignobile di quanto non sia, solamente dicendo..ma non vedi quell'altro? perchè, quello è forse meglio ? la sinistra è davvero migliore della destra? ..ma è davvero questo il problema?.. ..finchè non ci si rende conto del fatto che non ha più alcuna importanza la destra e la sinistra, che determinate priorità non sono negoziabili o in discussione,che in una vera società democratica i cittadini non si comportano come imbecilli che votano sempre quello che ha più soldi, che non faccio finta di non vedere quanto D'Alema, Rutelli, Prodi siano incapaci se metto oggi l'accento sul fatto che casini, Fini, Berlusconi e tanti tanti altri facciano lo schifo che fanno..che non c'è una guerra tra chi vota a destra e chi vota a sinistra e chi non vota affatto, che la guerra è solo sul terreno della giusta consapevolezza che il mio parere conta e vale quanto quelloi del ricco agganciato, ammanicato "imprenditore"..etc etc... finchè i cittadini non capiscono che quando il capitale mette piede dantro lo stato lo fà solo per lucro e non per esercitare diritti e servizi, ricordiamo tutte le volte che questo succede e i guai che orta in termini di perdita di qualità e diritti.. se poi vogliamo parlare dei doveri, o più semlicemente del senso di colpa che proverei se avessi votato qualsiasi individuo che o prima o dopo abbia usato la mia delega solo a fini personali o per favorire sè e tutti quei ricconi tesserati che entrano ed escono dal parlamento con la certezza che , a prescindere da quale sia i governo, hanno sempre stampato sul viso il sorrisetto di chi ha comunque ottenuto quello che voleva, riflettiamo..è cero che si deve sempre partire da una ridiscussione del ruolo stesso del cittadino, come garante dei propri stessi diritti...e Grillo penso critichi costruttivamente sia i politici di destra di centro e di "sinistra"..e affanculo i giochi a premi, italiani smettetela di romere i c...

Benedetto gagliardo 25.07.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Per Marco Rossinelli:

Non perché uno scorrazza con lo yacht, dice per forza cazzate!
Il problema é che ancora si crede che per dire una "sinistra" verità devi avere il maglione con i buchi e spostarti solo e unicamente in bicicletta.

Così come il regime non ha più la camicia nera ma bianca e con la cravatta, così una certa sinistra si fa lo yacht!
A me anche mi sta sul c.... che in Africa si muoia di fame, ma non vedo perché dovrei mentire dicendo questo sol perché sogno di avere una Jaguar!

Gabriele Chirienti 25.07.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo al post di yang che sul giovane idraulico brasiliano ucciso a londra..per sbaglio!!!....Warning!!The Big Brother is Watching you!!!!

Massimliano Caboni 25.07.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

CASINI.....
Nel cognome c'è già un "programma"...non poteva far altro che il politico!!!!!
Rita

Rita Porrega 25.07.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

X KATIA

Loro ti hanno proposto .......?
Un momento: cosa c'è scritto sul contratto, nel caso di impossibilità per motivi di guerre, di disastri naturali, di etc. etc.? O rimborso, o meta alternativa, o spostare la data di partenza, ma che io sappia, sul contratto, dovrebbe essere contemplato anche il rimborso del viaggio non sostenuto per ovvi motivi.
Quindi leggi il contratto e fammi sapere.
A bientot.

Alessandro Onesti 25.07.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: katia chiarello il 25.07.05 13:14

Ma, le agenzie sono sempre bastarde, hai pensato a rivolgerti alle associazioni dei consumatori?

Roberto Giuliani 25.07.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

la C
Sarebbe l'erede di Massimo Ciavarro!!!

Roberto Ibba 25.07.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori