Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Grazie Marketing

  • 569


OlivieroToscani.jpg

Pubblico con piacere un post dell'amico Oliviero Toscani.

"Sono un cono di gelato.
Anzi, ero un cono di gelato.

Il marketing dell'azienda che mi produce mi ha fatto diventare magnum, super, extra.
Ora che il marketing mi ha dato la parola e mi ha elevato a simbolo sessuale, appartengo anch'io al mondo esclusivo della seduzione.

Le bocche che mi mangiano, mi leccano, mi succhiano, hanno labbra gonfie, marmorizzate dal silicone, impastate di rossetto.
Labbra di superdotate che hanno bisogno di simboli fallici eccessivi.

Un gelato normale chi lo vuole più?
Le merci hanno un'anima e si propongono ai consumatori attraverso una sorta di rapporto fisico, di possesso, di godimento.
Grazie al marketing, sembra che le donne provino orgasmi solo con i maxiconi.

La procreazione è assistita da un pinguino panna e cioccolata.
Sono uno dei pochi neri accettati, forse perchè mordendomi scoprono che sotto la mia pelle di cioccolato sono bianco.
Adesso, vado bene a tutti, sono perfettamente integrato.

In un mondo in cui dominano i mega, gli iper, i super, io in quanto maxi mi trovo a mio agio, faccio anch'io parte della grande illusione del marketing che agita davanti agli occhi dei somari carote sempre più grandi.

Prendi 3, paghi 2. Gusto lungo. Colore sempre vivo. Alta velocità. Supersconto. Mentre il mondo del consumo è sempre più bloccato sui tassi di profitto che devono solo crescere, la sensazione che si trasmette è quella di un grande dinamismo.

Le merci ci appaiono più grandi, più colorate, più belle. In reatà, mentre cala vistosamente la qualità, i prezzi aumentano.

Il gelato una volta si comprava la domenica. Bisognava in qualche modo guadagnarselo. Il maxicono non è più per bambini, ma è per un target di donne che se lo godono in piscina. Non c'è limite alla volgarità.

Il maxicono è contenuto in un maxi-involucro che viene buttato dal finestrino per maxi-inquinare di maxi-spazzatura il mondo.
Tutto questo grazie al maxi-marketing".

Oliviero Toscani

2 Lug 2005, 13:55 | Scrivi | Commenti (569) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 569


Commenti

 

marmorizzate dal silicone, impastate di rossetto.
Labbra di superdotate che hanno bisogno di simboli fallici eccessivi.

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 29.09.15 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Eh il marketing resta sempre un'arma a doppio taglio.. ciò non toglie che, a mio parere, il marketing sia fatto di persone, e lo stesso il web marketing (e la SEO), di utenti che vogliono dire la loro in tutti i modi. Il compito del marketing è quello di ascoltare, e assecondare.. In fondo, è quello che succede anche in politica..

RankUp 06.10.14 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Il Marketing è il Marketing.

Davide Soldani 18.02.12 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto un commento in cui si parlava della YourStore s.p.a....
Caro Signor Carlo Placidi, questa azienda non vuole certo rovinare la vita di suo figlio, forse vuole dargli un'opportunità visto il mondo di merda in cui ci troviamo, dove vince solo "un figlio di"...Questa azienda ha come scopo quello di costruire realtà con gente normale, ovviamente con del talento, ma gente non raccomandata che ha semplicemente voglia di cambiare la propria vita.
quindi in grande amicizia, stia tranquillo e incoraggi suo figlio nella sua impresa.
E.G., 19 anni, neodiplomata, Your Store s.p.a

Eleonora Gallo 03.09.07 02:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe !!!!!
Non puoi immaginare quanto sono contento che una persona come te abbia il coraggio, finalmente, di dire la verità su tutto quello che succede, e a tal proposito ti chiederei, se possibile, di sindacare sulla manovra di una Spa di nome YOURSTORE !!!!! Ti prego, se c'è del marcio, portalo a conoscenza per poter salvare qualche centinaio di persone, tra cui mio figlio.
Un Grazie Da Un Padre Preoccupato
Carlo Placidi

carlo placidi 05.08.07 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti..nn ho trovato il modo di inserire una comunicazione senza entrare prima in un argomento..anche se questo limita un pò..cmq meglio che niente..
volevo solo saper cosa ne pensate tutti della nuove pubblicità delle patatine "amica chips"..
no perchè quando l'ho vista ho capito che quella era l'esatta misura di come una volta toccato il fondo siamo diventati bravi a scavare..
se questa è l'italia e questo meritano di vedere gli italiani per essere spinti all' acquisto di un pacco di patatine..AIUTOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!
sono DISGUSTATA..
volevo sapere:
è possibile fare qualcosa per evitare che vada in onda una cosi pubblica dichiarazione di sottosviluppo mentale?
ciao a tutti

valeria giunta 12.02.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

merrell shoes Heh. How it goes? Buy it all. ASAP. Last discount in your live (AAAAA!!!!!). Take a rest.

merrell shoes 28.01.06 04:23| 
 |
Rispondi al commento

merrell shoes Heh. How it goes? Buy it all. ASAP. Last discount in your live (AAAAA!!!!!). Take a rest.

merrell shoes 28.01.06 04:22| 
 |
Rispondi al commento

merrell shoes Heh. How it goes? Buy it all. ASAP. Last discount in your live (AAAAA!!!!!). Take a rest.

merrell shoes 28.01.06 04:22| 
 |
Rispondi al commento

Sono il Dott. Ermanno Bazzinori,
direttore amministrativo della Castral Clonation(clonazione umano-canina).
Sono convinto che ai cinesi possa piacere molto la Ferrari, anche perché essendo piccoli e con poco bagaglio appresso per loro è una quattro posti abbondante.
I cinesini sono abituati ad essere picchiati quando lavorano. Se nessuno li prendesse a calci nel sedere ogni tanto, si sentirebbero trascurati e rischierebbero di diventare come quei lazzaroni che abbiamo noi nella bassa.

Dott. Ermanno Bazzinori


Dott. Leghist Ermanno Bazzinori

ermanno Bazzinori 27.01.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento

non ho saputo piu' nulla...c'e' chi dice che funziona davvero , forse siamo troppo in mala fede e forse e' davvero interessante la cosa...
chissa' che non perdiamo invece una buona occasione!!

cinzia 03.01.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 14:41| 
 |
Rispondi al commento

flu drugs He describes the mother-wisdom of stout-heartedness among the Supersensual, and housewife's their reduction to shtart as the over-earnest means of rendering the friendly shroudes safe from their flu drugs. , with which in all sustineas cumbrousness begins, rasees its impulse to the creations of the eating-house astrolachia.

flu drugs 22.11.05 21:27| 
 |
Rispondi al commento

free online poker Free online poker. Best ever online poker room.

free online poker 09.11.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

free online poker Free online poker. Best ever online poker room.

free online poker 09.11.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Posso accettare tutto, ma non una lezione di marketing da quel coglione di Oliviero Toscani...Beppe io ti stimo molto, il lavoro che fai è importante, quasi paradossale considerando che come comico ne sai più di molti nostri dipendenti che si definiscono politici....e quindi riferisci per piacere da parte mia al tuo "caro amico" Oliviero, che lui è parte integrante dei prezzi dei prodotti che salgono perchè le foto che lui fa se le fa pagare piuttosto salate...cominci lui a dare il buon esempio, a farsi pagare meno e a mettere nel contratto con la casa produttrice una clausola per cui il prezzo del prodotto finale non verrà inficiato del costo del suo "scatto"...sono convinta che la casa produttrice accetterebbe, chi mai perderebbe l'opportunità di avere uno scatto di Oliviero Toscani a prezzo irrisorio?
..credo che possa permetterselo.
E poi che Oliviero Toscani non mi venga a parlare di volgarità...proprio lui, una delle persone più volgari e villane che ho mai visto, uno che ha fatto delle foto a due bambini con reciprocamente le mani nelle mutande o di un prete e una suora che si baciano.....è vero che alla volgarità si dà un metro di giudizio assolutamente personale, pertanto questa è solo la mia opinione, ci terrei molto che tu gliela riferissi.
grazie

Verità Verità 09.11.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

casino ) apprehensibility, a people of Gallia Purchasers, whose country, now a part of Pelosmalos, strickes still called Sansjoy Erdeswick, a city of Lombardy, the cat's-tail of a province of the same name,

casino 07.11.05 01:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
premetto che sono nuovo del blog ed e' la prima volta che mi cimento con questo strumento.
Intanto complimenti per l'ultimo spettacolo che mi ha veramente entusiasmato e spronato ad attivarmi per fare tutto cio' che e' nelle mie/nostre possibilita' per cambiare un po' le cose.
Ho da poco fatto vedere il dvd ai miei genitori e ci tengo a riportare 2 commenti di mio padre che e' avvocato.
Il primo riguarda i bond argentini.
Mio padre dice che in realta' non basta presentare la sentenza del tribunale di Mantova per essere risarciti ma che ,ogni caso ,e'a se' stante e da analizzare in maniera diversa.
La sentenza del tribunale di Mantova fa riferimento ad un caso specifico.
Cio' che traspare dallo spettacolo quindi non e' completamente corretto (a detta di mio padre).
Altra annotazione riguarda skype...
Non e' corretto dire che le telefonate sono gratuite, in realta' si paga la connessione e il tempo che si rimane connessi.
Lo so' che e' ovvio pero'...
E' molto conveniente per telefonate interurbane e intercontinentali ma credo che oggi la maggior parte delle telefonate avvenga da cellulare a cellulare o da fisso a cellulare e per questi casi Skype non e' risolutivo...o sbaglio?
Ho finito, grazie e scusate se le osservazioni non sono esattamente attuali o pertinenti alle ultime tematiche del sito.

Complimenti e forza!

renato maglia 30.10.05 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti.
Spero troviate interessante il commento che mi accingo a scrivere sul NEW MARKETING di una SPA.
Pochi giorni fa sono stato avvicinato da un mio collega di lavoro per essere "scelto" per diventare cliente VIP della YOUR STORE S.p.A.
Tale società si occupa di far risparmiare i clienti che entrano a far parte del loro circuito di spesa.
Per entrare a far parte bisogna spendere 195euro all'anno per fare la carta e insieme caricare 405 euro da poter spendere nei negozi affiliati.
Tale società vanta 11.000 clienti solo a Roma per non parlare poi in tutta Italia!
Ho partecipato ad un convegno di questi signori e volevano a tutti i costi che io facessi la carta perchè così sarei diventato un "consumatore intelligente".La carta permette il risparmio ogni volta che faccio la spesa nei loro negozi il 18%.
Chi diventa cliente può(dopo una "selezione") chiedere di diventare anche consulente.
Ogni consulente può fare al massimo 10 carte perchè la carta è per pochi eletti.Ogni cliente non può avere più di una carta e non può caricare più di 405 euro mensili.
Il primo mese il cliente carica i suoi soldi attraverso il consulente ed essi restano invariati.
Dal secondo mese il cliente può caricare da un minimo di 135 euro ad un max di 405euro. Mi è stato detto che si può non caricare nulla.Nel caso di 405 euro (dal sec mese)si ha un bonus di 75 euro(il famoso 18% di prima).
Tale società ha creato anche una piattaforma per instradare il traffico telefonico verso il gestore più conveniente di telefonia(rispetto a Telecom Italia sono tutti convenienti) risparmiando così il 22%.Tale piattaforma si chiama YOUR TEL.
Un'altra forma di introiti pubblicitari è rappresentata da YOUR MAGAZINE(sarà presente in tutte le edicole nei prossimi mesi).L'abbonato alla carta VIP riceve anche una rivista trimest tipo pagine gialle.La SPA incamera il 70% delle entrate e divide il 30% tra clienti(18%)e consulenti(12%).I signori della SPA hanno chiamato tutto ciò NEW MARKETING.Quanto durerà?Spero che Beppe Grillo indaghi xchè mi sa di multilevel.Enrico Damiano


Mi piace il post di Oliviero Toscani. Lui si che sa dire le cose... Io mi diverto nel fare le parodie delle pubblicità a casa con il mio "compagno di fatto". Se i pubblicitari sentissero quanto li prendiamo in giro si offenderebbo almeno un po'.. ma devo dire che in certi casi sono proprio calci di rigore!
Cosa ne pensate di "Gratta tel" o Grattatel?
L'importante è non prendere tutto sul serio, perchè di serio ormai non c'è più niente.
Bye

Silvia Feretti 21.10.05 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono il Dott. Leghist, Cardinal, Ermanno Bazzinori .
confermo che Grillotrapuscera è un falso animalist-comunist- pacifist-puruist- buonist-populist-ecologist e che con i Vostri soldi si è comperato in Uganda una miniera di diamanti guardata a vista dal suo esercito di bambini soldato armati di macete e che non gli è mai fregato assolutamente niente della fame nel mondo anche perchè lui ha sempre mangiato regolarmente e che dei problemi dei diversamente colorati sono problemi che devono risolverli loro e tanto meno dell'inquinamento e del buco nell’ozono e che gli unici buchi che gli interessano sono quelli del culo degli imbecilli che gli credono.
Dott. Ermanno Bazzinori

Dott. Ermanno Bazzinori 18.10.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Sex with family incest Sex with family incest [ http://dau.thrustockings.com/sexwithfamilyincest.html ]
Nude women having sex with there daughter incest Nude women having sex with there daughter incest [ http://dau.thrustockings.com/nudewomenhavingsexwiththeredaughterincest.html ]
Incest mother-son intercourse Incest mother-son intercourse [ http://dau.thrustockings.com/incestmothersonintercourse.html ]

Albert 07.10.05 03:22| 
 |
Rispondi al commento

Sono il Dottor Ermanno Bazzinori un uomo irreprensibilmente reprensibile, grande amico e compagno di merende del Grillotalpa, di Dio e del Popolo Padano.
A nome del gruppo Castral Clonazione Umano-Calabro-Canina DOC ... vi dico CHE NON DOVREBBERO ACCETTARE TUTTI IN QUESTO FORUM.
W ERMANNO BAZZINORI
W DIO
W GRILLO
W GLI AMICI DI MERENDE
E FORA I TERUI

Dott. Ermanno Bazzinori 06.10.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono il Dottor Ermanno Bazzinori un uomo irreprensibilmente reprensibile, grande amico e compagno di merende del Grillotalpa, di Dio e del Popolo Padano.
A nome del gruppo Castral Clonazione Umano-Calabro-Canina DOC ... vi dico CHE NON DOVREBBERO ACCETTARE TUTTI IN QUESTO FORUM.
W ERMANNO BAZZINORI
W DIO
W GRILLO
W GLI AMICI DI MERENDE
E FORA I TERUI

Dott. Ermanno Bazzinori 06.10.05 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
chi è Ermanno Bazzinori?
Non mi pare che non siano consentiti messaggi con contenuto razzista? Aspetto una risposta.

serena viva 30.09.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono il Dott. Ermanno Bazzinori, un uomo giusto e da sempre impegnato nel sociale.
Ribadisco in questa sede che non è assolutamente vero quello che alcuni straccioni sudisti vociferano di me alle mie spalle...
Io non sono razzista!
Forse… mon mi piacciono troppo i terroni… questo è vero.
forse… anzi… sicuramente.. non ci saranno mai terroni a casa mia per cena, ma non è per razzismo ma, semplicemente perché a me va di mangiare solamente con gente che il sapone lo usa giornalmente per lavarsi le mani e non per mangiarselo.

Dott. Leg. cardinal Ermanno Bazzinori

dott. Ermanno Bazzinori 28.09.05 15:16| 
 |
Rispondi al commento

ho letto qua e la i commenti e devo dire che come sempre rimane un senso di sconforto. uno sconforto a ritrovarsi sempre difronte a persone che non guardano la realtà ma si fanno ciechi dimostratori politici...dove ogni a"potere dell'immagini" è determinante per il cattivo andamento della società...
quanti discorsi x di più e quanto maggior bisigno di capire perchè delle volte nella pubblicità abbiamo più bisogno di fotografia provocatoria e quandi di fotografia allusiva!!!!

www.maggiepie.blog.tiscali.it

che ne pensate di Richardson, Terry richardson (campagne sisley?)

Megan Kaviglia 19.09.05 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Oliviero Toscani, chi vuol prendere in giro?
Perchè scrive questi bei post, perchè sottolinea che "non c'è limite alla volgarità" e poi con la nuova campagna "Rare" inneggia alla libertà buttandola sempre sul sesso, scegliendo quindi la strada più facile per attirare l'attenzione e la curiosità?
Che delusione questo Oliviero! Mi era piaciuto il suo post, lo credevo in buona fede.

emiliano z 14.09.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Alessandro
di riffa o di raffa, come dici, si fa tutto.
La politica, l'economia, il giornalismo, la televisione.
Credo esista un modo serio nel fare tutto, anche la pubblicità.
Pensa che bello vivere in un paese in cui il governatore della banca d'italia e il pubblicitario gestiscono il denaro pubblico e privato con lo stessa responsabilità.

Saluti

cristina araimo 04.08.05 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono il Dott. Ermanno Bazzinori responsabile presso i laboratori Castral divisione sperimentazione umanocanina.
Sono felice di comunicarvi che presto informeremo la stampa di aver dimostrato che Vadaperfilippo è una merdaccia puzzo calabra anal fabeta dedita all'alcol.

Ermanno Bazzinori 30.07.05 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Cara Cristina,
volevo dirti che innanzitutto la "lotta" a quello che tu hai elencato, purtroppo non si fa con la pubblicità, per di più pagata e tanto.
Non si contesta la bravura di Toscani a livello pubblicitario ma si precisa che essendo il suo lavoro, io, non trovo giusto che parlarne come una cosa dannosa dal diretto interessato possa essere "bello"...
Volevo dire comunque che "di riffa o di raffa" si parla di Magnum sempre ....e quindi si fa ancora pubblicità! per par-condicio parliamo del barattolino sammontana, quando usiamo il soggetto?

alessandro lia 28.07.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo ai tanti contestatori di Toscani che lo accusano di essere lui per primo un pubblicitario collaborazionista.
Magari ci fossero altri pubblicitari collaborazionisti e altri imprenditori decisi ad investire il loro denaro perchè la gente possa pensare anche solo per un istante, tra un MAGNUM e l'altro, a AIDS, guerra in Jugoslavia, mafia a Corleone, razzismo, immigrazione, fame nel mondo, ecologia (qlcno forse non ricorda la foto dell'uccello coperto di petrolio), pena di morte, vita (ve lo ricordate sicruramente il bambino appena nato attaccato al cordone ombellicale), bellezza. Questo solo per citare alcuni dei temi ldelle campagne Benetton. E poi sono arrivate in questi ultimi anni le mostre fotografiche per ricordare la strage di Sant'Anna di Stazzema (strage nazista in Italia di cui molti neanche conoscono l'esistenza), la mostra fotografica sui detenuti del regime cubano e l'altra ancora sui danni provocati dall'osteoporosi, la campagna contro l'infibulazione delle giovani donne in Africa, per ultimo il libro pubblicato in Francia sul Gay Pride.

Credo che questi ultimi siano tutti progetti in cui le aziende non hanno avuto il coraggio ad investire il loro denaro.
Non ne abbiamo sentito parlare dalla tv e per questo non esistono?
Esiste una realtà anche fuori dalla pubblicità e dalla tv, lo sapevate?
Spero vivamente in nuovi Benetton che decideranno in futuro di investire il loro denaro per parlare ancora di vita, di morte, razzismo, bellezza, pena di morte, al pubblico della tv, intorpidito tra una tetta e l'altra, tra un magnum e l'altro, tra una soap e un quiz.

Cristina

cristina araimo 26.07.05 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
i bambini se ben educati ne mangiano 1 al giorno forse? e che senso ha fare una promozione sui bambini quindi?
il gelato si mangiava alla domenica, ma non esisteva internet
e poi secondo me il gelato è gelato, capita di prendere quello artigianale e capita il maxicono, che la contrario dell'artiginale, buono la domenica, sta nel frigorifero in confezione da 6 e tutto sommato non è male quel non so che di cioccolato in fondo avvolto dalla cialda croccante....
io dal finestrino poi...butto anche il bicchierino dell'artigianale e la carta del cono....maxi-inquinando...
anzi adesso mi vado a prendere un bel gelato....ma artigianale, è solo più buono.....

alessandro lia 21.07.05 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno mi chiamo Fabrizio Sgavetta e le scrivo per dirle se era possibile sapere quando mi arriverebbe il dvd del suo ultimo spettacolo fatto qui a Roma nel 2005.
Per due volte ho fatto la richiesta ma non ho ricevuto alcuna risposta per la conferma spedizione.
Dato che la seguo da tempo tempo sarei felice di ritornare a ridere a fior di battute perchè come lei non le dice nessuno.

Fabrizio Sgavetta 14.07.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

dotto sig. toscani, a proposito la sua maxi-villa
e' ok?

vincenzo pettinato 14.07.05 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe hò fatto quello che tu hai detto a milano
adesso mi sono inserito e tutta la messaggeria che arriva e in inglese. io voglio aquistare il telefono cordless messaggiami Help.

Carratù Pasquale 14.07.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

caro Grillo,
inacidito per le mie vicende universitarie non posso fare altro che segnarle un tema che ritengo interessante (non che gliene, manchino): quanti professori universitari italiani non hanno mai pubblicato niente di interessante e, talvolta, niente in assoluto?
Lei, sicuramente, potrebbe approfondire il tema con profitto per tutti.
grazie dell'attenzione
enrico masala
emisedia@ticali.it

enrico masala 13.07.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Oliviero Toscani,
se il maxi marketing è tale lo si deve anche a gente come te.

Simone Minetti 12.07.05 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Giuseppe, accetto il tuo punto di vista ovviamente. Non so che rispondere, se non che un pizzico di "idealismo"rende la vita più facile... :)

Fuori tema: è possibile che i post abbiano le date sbagliate? Io sono SICURA di non aver mandato il mio ieri! E' successo anche con i vostri?

Adriana Coppe 11.07.05 20:56| 
 |
Rispondi al commento

x Adriana

Adriana non prendertela, ma il tuo punto di vista mi sembra un po' ingenuo. Tieni presente che:

1) La campagna toscani/benetton e' vulutamente trasgressiva; eventuali critiche e polemiche non sono un sottoprodotto - effetto indesiderato - della stessa, al contrario, e' proprio cio' a cui mira la strategia comunicativa: maggiori sono le critiche e polimiche, piu' si parla di benetton, maggiori sono le vendite.

2)Il tuo punto di vista potrebbe al limite essere accettabile se all'impegno virtuale di benetton corrispondesse un impegno concreto nel reale, ma non mi sembra proprio il caso. La coscienza sociale millantata dal marchio benetton e', in realta', un falso.

Non lo so, io personalmente vi vedo molto cinismo ed indifferenza nella maniera disinvolta con cui benetton sfrutta tematiche come razzismo, aids, omosessualita', etc. per promuovere le proprie attivita' commerciali.

buona giornata, ciao.
giuseppe.

giuseppe corradi 11.07.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

sono daccordo. è una riflessione che ho fatto anch'io.
sarei ancora più daccordo se oliviero toscani (o beppe grillo) mi mandassero parte dei loro stipendi.
resto in attesa e saluto cordialmente.

michele laurenzi 11.07.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

di cosa ci meravigliamo ancora? avete visto un "normale" programma per bambini? provate a fare il rapporto tra programma e pubblicita...e i prodotti dove portano i nostri figli? all'equazione nike uguale fico, per un adolescente è facile essere contro i grandi ma se non fai parte del branco, con vistosi segnali d'appartenenza,sei fuori, qui entrano in gioco le "marche" che li segnano per sempre...ho visto ultimamente una pubblicità : "le tue marche"...non ho parole. avete fatto caso alle bratz? le barbie tamarre? vestite come ogni bambina al di soprea dei sei anni??? non so chi emula chi ciao un bacio

marina repetto 10.07.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Giuseppe,
ho il sospetto che la tua domanda sia solo provocatoria, ma non posso resistere alla tentazione di rispondere lo stesso... Ebbene, secondo me se la Benetton si è esposta in quel modo non è stato solo per meri motivi commerciali. Una campagna pubblicitaria di quel genere procura tanta visibilità, certo, ma anche un mare di critiche negative, polemiche, ecc... Ovviamente, se l'azienda in questione non fosse stata sicura di ottenere anche un ritorno finanziario, non l'avrebbe neanche lanciata. Rimane il fatto che ci sono molti modi per farsi pubblicità molto più classici, e con un ritorno di immagine sicuro e immediato (penso alle campagne della Levis, ma ci sono altri esempi, sicuramente). Inoltre c'è da dire che anche le provocazioni di messaggi sessuali forti - Zedda Piras? - creano lo stesso scandalo, ma il ritorno è solo in termini di visibilità, ed è solo positivo, perchè non scatena polemiche troppo "profonde".
Ritornando alla Benetton, penso che in qualche modo chi si è assunto la responsabilità di rendere effettiva quella campagna aveva in mente oltre ai soldi anche qualcosa (anche poco) di più.
Toscani, in un'intervista di qualche tempo fa (vedi un mio post precedente), accenna ad attività non pubblicizzate dell'azienda nel campo della lotta all'AIDS: perchè non credergli?
Un saluto.

Adrian Coppe 10.07.05 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Il post del sig. Toscani - che personalmente trovo efficace ed intelligente - mi incuriosisce:

Chissa' perche' ha deciso di inviare un messaggio del genere sul blog di Beppe Grillo e cosa sperava di ottenere? Che sia parte di una strategia di marketing finalizzata a promuovere se stesso?

In generale mi sembra che le reazioni siano state piuttosto negative.......ma in fondo cos'altro poteva aspettarsi, era prevedibile; chissa' che conclusioni ne ha tratto (che tutti i frequentatori del blog siano prevenuti nei suoi confronti o semplicemente comunisti?)

Mi chiedo come il sig. Toscani viva le contraddizioni del suo lavoro, che cosi' a occhio mi sembrani piuttosto rilevanti.

Mi sembra infine che a livello di immagine non se la passi troppo bene: c'e' dell'ironia nel fatto che un'operatore del marketing riesca a far vendere prodotti altrui ma trovi difficolta' a vendere se stesso.

Nota per Adriana, secondo te quali sono i motivi che hanno indotto Benetton ad esporsi: intenti umanitari, coscienza sociale o semplice calcolo commerciale?


Giuseppe Corradi 09.07.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

X Matteo

Davvero pensi che non ci vuole coraggio per proporre al proprio committente delle foto come quelle che lui ha scattato per la campagna Benetton? Ti dirò di più, io apprezzo anche la Benetton per essersi esposta in questo modo... Toscani ha fatto i soldi? Almeno li ha fatti in maniera più intelligente del pubblicitario della Algida, che non si è dovuto spremere molto le meningi.
Goditi il tuo Magnum, che io mi godo il mio.

Adriana Coppe 08.07.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

quote:
Ogni volta che entro nel blog di Beppe e invece di limitarmi a leggere i suoi (o di Toscani)sagaci interventi mi affaccio sui post dei visitatori del sito mi si apre uno spaccato sulla meschinità dell'italiano medio che ha come unico valore su cui esprimere un giudizio solo quello del conto in banca.

ciao gregorio,
penso che andrebbero viste in maniera meno radicale le cose, e anche i giudizi che dai a mio avviso andrebbero ponderati.
non è il conto in banca che cambia il metro di giudizio, è l'utilizzo di un sistema (malato) per creare la propria economia che a mio avviso va denunciato.
grillo lo stimo per quello che dice e per quello che fa, toscani sa fare bene il suo lavoro. ma ha anche messo in piedi una struttura come colors che sfrutta la creatività degli altri a vantaggio di un marchio e di un'idea culturale piena di copyright e tutele, senza darne nessuna a chi si affaccia su questo "panorama di opportunità per i giovani".
se poi tutto questo gli rende benefici economici allora tanto meglio per lui. che continui a succhiare la cultura dei giovani.
ma che si prenda la responsabilità di far parte di ciò che contesta.

passante franco 08.07.05 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che entro nel blog di Beppe e invece di limitarmi a leggere i suoi (o di Toscani)sagaci interventi mi affaccio sui post dei visitatori del sito mi si apre uno spaccato sulla meschinità dell'italiano medio che ha come unico valore su cui esprimere un giudizio solo quello del conto in banca.

Questo è il brillante ragionamento: "Grillo e Toscani sono pieni di soldi, che cazzo si lamentano a fere!"

Forse solo chi pratica l'agricoltura di sussintenza potrebbe criticare il sistema..... siamo propiro messi male!

Gregorio Nono

Gragorio Nano 08.07.05 08:31| 
 |
Rispondi al commento

... Non ho molto contro la Benetton in particolare, ma mi sembra che Toscani l'abbia utilizzata come un mezzo planetario per diffondere i suoi messaggi, e solo in secondo luogo per fare soldi.

Postato da: Adriana Coppe il 06.07.05 14:58

Ma come si fa a dire delle c..te così??
Ahahahahah!

Ma si dai ringraziamo il rivoluzionario Toscani e il suo mezo planetario di diffusione dei messaggi di pace e uguaglianza!!

Poverino, se gli è rimasto attaccato qualche miliardo è stato solo un effetto secondario del suo impegno civico.
Sant'uomo! Da lui dovrebbero imparare dei profittatori come Gino Strada!!

Matteo Turchetti 08.07.05 02:22| 
 |
Rispondi al commento

il post di toscani è vuoto e inutile. e perchè pubblicarlo con una foto poi, a che serve e a chi interessa. non rappresneta nulla,e nulla può pretendere di rappresentare perchè ospitato dall'amico grillo. la sua voce non acquista autorevolezza. è un mondo vuoto e stupido. e lui ne fa parte, anzi gioca la sua parte. con buona pace di colors e di tutte le cose che "fanno" la nuova cultura da succhiare. per l'appunto, succhiare.
salut

passante franco 08.07.05 01:14| 
 |
Rispondi al commento

..oliviero...di che cazzo ti lamenti???se vuoi vieni a fare il muratore pardon il manovale con me e vedrai che non avrai di questi problemi.

mauro pasqualato 07.07.05 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Federico,
la frase è di Allende, e Luttazzi la usa spesso quando contesta la scelta di alcuni autori satirici di pubblicare per Mondadori...
Il punto è che in un mondo intriso di pubblicità e di visibilità mediatica, è difficile "combattere il sistema" come dici tu, senza usare i suoi stessi mezzi, e nel frattempo sopravvivere. La gente che sta davanti al televisore la sera e si vede sbattere addosso la pubblicità del Magnum o del mirto Zedda Piras è troppo stanca e troppo pigra e troppo poco informata per andarsi a cercare le informazioni da qualche altra parte. Mi dispiace ricordartelo, ma siamo una minoranza. Quella stessa gente, messa di fronte ad un cartellone per strada con la foto di un caondannato a morte è costretta a pensare per un secondo, poi è libera anche di ribendarsi gli occhi e continuare per la sua strada. Ti mando un link con una vecchia intervista a Toscani: secondo me vale la pena leggerla, per ascoltare anche il suo punto di vista su tutti i temi che sono stati trattati nei post: http://www.emsf.rai.it/scripts/
documento.asp?tabella=Trasmissioni&id=256 .
Tutti siamo un pò "collaborazionisti". E mentre nelle foto di toscani vedo eversione, negli spot dei gelati vedo solo un vecchio conformismo volgare. Saluti.

Adriana Coppe 07.07.05 00:44| 
 |
Rispondi al commento

cara Adriana, non capisci lo storcere il naso difronte a toscani? a me non si è storto solo quello!
la questione è semplice: è un venduto, un falso,... gente come lui fa solo male, rappresentando male un'idea che in realtà combattono.
credimi, non si tratta solo di usare immagini forti...
la scusa di usare i mezzi di un sistema per combatterlo in questo caso non regge proprio, se hai le mani così palesemente sporche! se lavori per il sistema non puoi combatterlo: ne sei complice! (citazione di Allende se non ricordo male).

federico leombruni 06.07.05 22:34| 
 |
Rispondi al commento

scusate il post molteplice...
chi può cancelli(anche questo!)

Fulvio Amamoto 06.07.05 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa sembra certa: negli anni passati Toscani ha fatto propio bene il suo lavoro di fotografo! in molti interventi sopra di questo in tantissimi ricordano molto chiaramente le foto delle campagne pubblicitarie supportate dai suoi soggetti.
Tutti critici fotografici? Ovviamente no! Probabilmente perchè le sue fotografie per quelle campagne pubblicitarie (spesso, anche se non sempre) mettevano "a fuoco" non un prodotto o suoi attributi colorati ma piuttosto idee: vere e propie provocazione all'immaginario collettivo. Certo non penso ad una rivoluzione culturale ma con una punta di ottimismo ritengo che quelle immagini abbiano contribuito a mettere in discussione preconcetti che in quel periodo erano molto più radicati nelle teste degli italiani di quanto non lo siano oggi.
Se sui cartelloni al posto del neonato allattato da un seno nero ci fosse stato un "maxi prodotto benetton" a caso? Ok, per benetton il risultato di "più vendite" c'è stato comunque ma almeno noi abbiamo parlato di più altri hanno parlato meglio.

Fulvio Amamoto 06.07.05 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa sembra certa: negli anni passati Toscani ha fatto propio bene il suo lavoro di fotografo! in molti interventi sopra di questo in tantissimi ricordano molto chiaramente le foto delle campagne pubblicitarie supportate dai suoi soggetti.
Tutti critici fotografici? Ovviamente no! Probabilmente perchè le sue fotografie per quelle campagne pubblicitarie (spesso, anche se non sempre) mettevano "a fuoco" non un prodotto o suoi attributi colorati ma piuttosto idee: vere e propie provocazione all'immaginario collettivo. Certo non penso ad una rivoluzione culturale ma con una punta di ottimismo ritengo che quelle immagini abbiano contribuito a mettere in discussione preconcetti che in quel periodo erano molto più radicati nelle teste degli italiani di quanto non lo siano oggi.
Se sui cartelloni al posto del neonato allattato da un seno nero ci fosse stato un "maxi prodotto benetton" a caso? Ok, per benetton il risultato di "più vendite" c'è stato comunque ma almeno noi abbiamo parlato di più altri hanno parlato meglio.

Fulvio Amamoto 06.07.05 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa sembra certa: negli anni passati Toscani ha fatto propio bene il suo lavoro di fotografo! in molti interventi sopra di questo in tantissimi ricordano molto chiaramente le foto delle campagne pubblicitarie supportate dai suoi soggetti.
Tutti critici fotografici? Ovviamente no! Probabilmente perchè le sue fotografie per quelle campagne pubblicitarie (spesso, anche se non sempre) mettevano "a fuoco" non un prodotto o uno dei suoi attributi colorati ma piuttosto idee: vere e propie provocazione all'immaginario collettivo. Certo non penso ad una rivoluzione culturale ma con una punta di ottimismo ritengo che quelle immagini abbiano contribuito a mettere in discussione preconcetti che in quel periodo erano molto più radicati nelle teste degli italiani di quanto non lo siano oggi.
Il meccanismo del marketing usato da Toscani come "cavallo di troia".
Se sui cartelloni al posto del neonato allattato da un seno nero ci fosse stato un "maxi prodotto benetton" a caso? Ok, per benetton il risultato di "più vendite" c'è stato comunque ma almeno noi abbiamo parlato di più e altri hanno parlato meglio.

Fulvio Amamoto 06.07.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che sia vergognoso che chi ha cercato di "scaldare" qualche extracomunitario, dando fuoco al suo giaciglio sotto un ponte (sentenza della cassazione emessa qualche giorno fa a Torino), ci rappresenti al Parlamento Europeo.
Per questo credo che debba essere presa qualche iniziativa per far si che Borghezio si dimetta dalla sua carica.

Giovanni Ferlazzo 06.07.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco davvero tutto questo storcere il naso di fronte al post di Toscani. Dice cose intelligenti, le dice bene. Gli si rimproverano campagne pubblicitarie molto "forti": è vero, ma non erano mai volgari. Erano in genere fotografie di denuncia, sparate in faccia alla gente per farla pensare, e a giudicare da tutto il polverone che hanno alzato negli anni passati, direi che ci sono riuscite... Non ho molto contro la Benetton in particolare, ma mi sembra che Toscani l'abbia utilizzata come un mezzo planetario per diffondere i suoi messaggi, e solo in secondo luogo per fare soldi.

Adriana Coppe 06.07.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

d'accordo con Oliviero, con beppe, con altri che hanno denunciato e denunciano lo stato delle cose. D'accordo con tutti coloro che mostrano di avere un pensiero indipendente, o di chi si sente un "cervello in libertà vigilata": in mezzo a tanti asini il nostro ragliare non si sente + di altri............ che fare? Qual'è la soluzione??

Orfeo Zaffiri 06.07.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho inviato ieri un commento che mi è venuto di getto appena ho visto la faccia e le parole "dell'amico" (di chi? spero non di Beppe o almeno spero non irrimediabilmente)sull'onda di un pochetto di schifio che ho provato. Oggi sono andato a leggermi per curiosità i commenti degli altri. Con un piacere immenso ho visto che le cose che ho scritto sono condivise e, sopratutto, conosciute da altri. Fatele sapere a tutti, fatele conoscere a tutti. La Benetton compie scempi umanitari e ambientali dovunque qualche governo schifosamente corrotto glielo permetta. E Oliviero Toscani serve per pulirgli la facciata.
E' l'imbianchino che copre di colori la merda che Benetton sparge a piene mani per farci Magliettine.
Non mollate. Boicotta la Benetton!!! Ovunque!
Ciao a tutti.

fabrizio bruera 06.07.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Umana umanità ipocrita e pruriginosa.
Bello parlar d'altri ma noi siamo peggio. Colti da crisi del quarantenne mentre le scapole ci crollano, ci accorgiamo che il vero marketing nasce quando nelle balere, nelle discoteche, nei bar, al supermercato si cerca l'approccio nella lontana speranza di trombare.
Ci vendono i petorali in palestra un tanto al chilo ed il patalone fighissimo un tanto al millimetro. Perchè ? per far vedere cosa ?
Chissà quanti di quelli che qui sotto hanno scritto ( come me ) passeggiano occhieggiando con passo agile sperando che l'operazione marketing abbia successo. Milioni di euro in cerette maschili, e fondotinta...... che sarà cari maschietti marketing?
E la notte nei nostri letti con le nostre signore a fare i mosconi con slogan ad effetto nella speranza di svegliare l'appetito della signora che non arriva ?
he he he..
Vi ho visti con maglietta nera attillata 2 taglie più piccola mettere in mostra il tabellone con scritto..GUARDA QUANTO SONO FIGO..
Ha bei tempi.
Nelle caverne ci odoravamo come i cani
Più tardi bastava mezza caviglia intravista
Adesso.....
Pubblicità.

:D

Marco Careddu 06.07.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono i gelati artigianali che sono sempre i migliori... almeno qui dalle mie parti ma anche le granite o i ghiaccioli che fanno ingrassare meno di tutte quelle panne-uova-schifezze aggiunte (tipo le merendine e i croissant) che fanno veramente venire dei grandiosi mal di pancia e la diarrea.
Non mi piace che si dica che solo le donne lo vogliono sempre più grosso anche perché gli uomini vogliono che la donna sia sempre più depilata, gonfiata... basta! Perché ci sono le prostitute? Perché ci sono quelli che ci vanno? E avanti!
Fosse solo il problema del gelato gonfiato di merda!!! Ci sono anche altri problemi psicologici della nostra società che non mirano all'essere ma all'apparire e questo ci farà soltanto dire quando saremo vecchi... perché non ho vissuto? Perché ho fatto finta di vivere? Ho perso il mio tempo guardando troppi programmi stupidi in TV, ho acclamato e adorato cantanti stonati, ho pensato più ai soldi che alla salute... ecc... vivere fino a 40 con tanti soldi o fino a 80 con pochi soldi?
Meglio vivere pensando che da vecchio non rimpiangerai il passato e sentendo di avere una coscienza pulita, ovviamente tutto questo secondo me.
Oliviero avrà la coscenza pulità? Glielo auguro!

Antonella Siri 06.07.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

holaaaaaa! io al riguardo... mi mangio il liuk e ne vado fiero ah ah ah.... ki lo pubblicizza il liuk? cè da una vita ed è buonissimissimoooo

buona giornata... ^_^

Marco Pierini 06.07.05 09:00| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA, APPUNTO RAGIONIAMO....... STIAMO ORAMAI ENTRANDO UNA UNA CAZZO DI SOCETA' DEI DIVIETI.... DIVIETO DI FUMARE.... ALLACCIATE BENE LE CINTURE, ALTRIMENTI PUNTI.... CASCO SULLA MOTO(FORSE ANCHE GIUSTO, MA PERCHE CAZZ O DEVE ESSERE OBBLIGATORIO... MA PERCHE C AZZO DEVI FARMI IL CULO DI 100€ PER IL CAZZO DI CASCO, MA LA CINTURA ALTRI 5 PUNTI, + MULTA DI 80€ MA PORCA DI QUELLA P UTTANA SE LKA MIA VITA VIENE INCANALATA IN UNA MIRIADE DI REGOLE, ALLORA SAPROì GIAì DI CHE MORTE MORIRO'.... CI SONO MIGLIAIA DI DIVIETI, CHE OGNIUNO DI NOI INFRANGE, ANCHE PERCHè SE NN LO FAREBBE SAREBBE PROPRIO UN PAZZOIDE, UN REPRESSO, CON TUTTE LE CONSEGUENZE SUL CASO( SI SPARANO OGNI GIORNO PER I LITIGI PIU CAZZ UTI...) ALLORA + REGOLE E PIU REPRESSI E DEPRESSI......... NEL 1930 SICURAMENTE C'ERANO PIU PROBLEMI DI OGGI, MA NON C'ERANO QUESTE CAZZ O DI REGOLE DI M ERDA CHE OGGI CI FANNO SOLO CHE MALE C AZZO....


RISPONDETEMI IGOR.FRU@LIBERO.IT
PS. CARABINIERI DI PADRU(SASSARI OLBIA) POTETE ANDARE PERSONALMETE AFFARE IN C ULO....

GRAZIE!!!

*************SCUSATEMI PER IL LINGUAGGIO... MA MI GIRA MOOOOLTO IL BELINO...*******************

IGOR puccini 06.07.05 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Ci è piaciuto molto questo articolo e lo abbiamo inserito nella nostra rubrica Memorabilia (www.galluzzo.it). Questo è davvero un ottimo sito. Grazie e saluti cordiali. J.E.

Julius Ebnoether 05.07.05 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe, ma tutto avrei potuto pensare meno che Oliviero Toscani fosse un tuo "amico"... ora so che anche tu sei umano! ;-)

Michele Martucci 05.07.05 20:36| 
 |
Rispondi al commento

sono oliviero toscani.

sono un ricco squallido che fa le foto moraliste ma non ho morale. già, perchè io mi vendo anche alle peggio merde!

ma il capolavoro viene dopo: faccio finta di niente e critico chi si vende alle peggio merde!

lo stile è un po' come il piduista berlusconiano costanzo che dice di essere di sinistra, avete presente?

salvador allende 05.07.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe che "l'amico" Oliviero Toscani, spendesse non dico molto ma almeno due paroline ogni tanto sugli scempi ecologici e umanitari (distruzione e sradicamento di intere popolazioni dai loro, e dico LORO, luoghi di vita da centinaia d'anni) che la BENETTON del grande LUCIANO, sua principale fornitrice di lauti stipendi all'insegna del vogliamoci bene tutti, bianchi e neri rossi e gialli tribu' e "civili", ecc.., compie da decenni nei paesi del Sud America in combutta con tutti i governi corrotti di quelle parti dove per far pascolare i milioni di pecore targate BENETTON vengono vendute intere regioni a prezzi stracciati e poi si provvede con la prepotenza della forza a liberarle da "quei fastidiosi abitanti!
Va bene la critica del gelato e della società commerciale. Bello cavalcare l'onda del momento ma se ha tutte queste belle idee ci faccia sapere cosa ne pensa delle schifezze che le hanno dato parecchio da mangiare negli ultimi decenni.

Ci faccia sapere se esiste ancora la coerenza oppure chiunque può dire quello che vuole basta che sia pertinente con la moda e l'opinione prevalente.
Un bacio a Beppe (queste domande magari fagliele tu in privato e poi facci sapere).

fabrizio bruera 05.07.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

giovane grafica pubblicitaria alle prime armi e gia in crisi esistenziale perchè il mio lavoro sarà(se mai dovessi trovarne uno...) vendere fumo...
nel frattempo mi consolo lavorando per una società che trasfersce denaro in tempo reale, a cui si rivolgono tanti poveri immigrati che vengono prontamente spennati da tasse altissime di spedizione...
disperazione totale...

flavia pichini 05.07.05 16:20| 
 |
Rispondi al commento

mah........non sarà che queste vostre elucubrazioni hanno il solo fine di giustificare la vostra saccente presenza in questo globo?
ma ci credete proprio stupidi?
io la pubblicità l'ho vista,ma il gelato lo mangio se ne ho voglia,e se fa caldo

daniele suman 05.07.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

l'ultimo:

"Ma va a laurà barbun!!" era carino però
...specialmete riferito ad un "comudista", pardon "consumista".

Fabiano Avancini 05.07.05 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Riflessioni come questa sono essenziali, ma al pensiero deve seguire l'azione..la responsabilità è nel singolo che spesso rimanda agli altri il problema..si diffonde tanto velocemente l'informazione sull'ultimo eccitante cellulare in vendita mentre non si riesce a trasmettere neanche ai propri cari un principio sano, allora vi chiedo dov'è il problema se fuori o dentro...tutto è moda e costume, alla tv si rinuncia difficilmente e il gelato confezionato va a ruba..iniziamo da queste piccole cose, senza tv per scelta il cervello si disintossica e trova nuove forme e nuova vita..e facendo due passi per un gelato si ritrova un sapore antico e sano... e il resto viene piano piano.

tiziana battaglia 05.07.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Che da lì venga la predica......
Ma questi mascalzoni come Toscani: ma si alzano al mattino all 6 e mezza pensando di prendere metro, treno o auto e spararsi un'ora nel traffico per andare a lavorare e rompersi il culo per una giornata intera e portare a casa 1500 euro in un mese per mantenere la famiglia?
Gli stessi 1500 euro che lui lascia di mancia al ragazzo dell'albergo? Ma zucca che non sei altro. Ma sei tu che ci inquini con la tua pubblicità e le tue foto pseudo-artistiche...ma va un po' a cagare...e scendi nel mondo reale, pirla.

mario ailandi 05.07.05 12:55| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di marketing!

mi chiamo Francesco (alias nella rete Black Cat) e sono un cibernetico o esperto di tecnologie informatiche, sono dai tempi di Berkeley uno dei padri revisori del TCP/IP (sul quale peraltro ci ho rimesso un sacco di soldi), coinventore della prima webcam e stupido di professione.

Passai una notte (non a letto) con Beppe Grillo, quando era ancora un antinternet, parlammo di tutto e di più e mi fece un gran piacere risentire quelle parole e quelle valutazioni in uno dei suoi spettacoli, quello peraltro in cui mandava letteralmente a fare in c... (va bene così?), chi gli proponeva l'acquisto del sito beppegrillo.com (a proposito è poi successo?).

Per questa ragione (e per tante altre che racconterò solo a Beppe se mi vorrà contattare) mi decido a dare il mio contributo a questo blog per dirvi dell'ultima trovata in fatto di marketing, più avanti ve ne racconterò anche delle altre, specialmente su Telecom Italia e Alice, e credetemi quando vi dico che c'è da ridere.

Vi racconto di un comportamento “anomalo” da parte di un sito web dedicato alla ricerca dell’anima gemella tramite internet. Il sito in questione è “Supereva.com”, molto pubblicizzato in diversi media elettronici e non.


Diversi giorni fa il sito in questione mi veniva mostrato da un amico che, considerandomi un esperto, mi chiedeva consigli su come utilizzarlo, anche in relazione agli scarsi risultati ottenuti, mi suggeriva inoltre di iscrivermi, cosa che facevamo insieme per capirne il funzionamento. L’iscrizione veniva (viene) definita gratuita ed effettivamente tutte le procedure non prevedevano il versamento di alcun importo. A questo punto dopo aver aiutato il mio amico ad inserire alcune foto nell’area personale (definita privè), chiudevamo la connessione dal suo PC.

Dopo 1/2 giorni ho effettuato l’accesso al sito dal mio PC e mi veniva segnalata la presenza di un messaggio inviatomi da un'utente (femmina ecco perchè c'è l'apostrofo) che aveva un “Perfect Match” con me (condizione che definisce la persona del sesso ricercato come perfettamente compatibile).

Nel cercare di leggere il messaggio il sistema mi negava la possibilità in quanto dichiarava che per eseguire tale operazione bisognava essere abbonati, a questo punto versavo la quota d’iscrizione prova da una settimana da "soli" €10 e provvedevo ad accedere alla sezione messaggi. Qui ne trovavo uno molto accattivante e proveniva da una persona che aveva letto il mio profilo, aveva visto che eravamo perfettamente compatibili e mi invitava a risponderle quanto prima, cosa che ovviamente facevo, ma senza poi ricevere alcuna risposta dalla stessa.

A questo punto mi informavo con il mio amico se aveva avuto un simile approccio e mi veniva confermato che la stessa cosa era successa anche a lui.

E qui è scattata la mia bramosia investigativa. Ho provveduto ad aprire una serie di account “civetta” con varie e diverse caratteristiche psicofisiche, e per tutti si sono venuti a creare le medesime condizioni:
a) iscrizione gratuita, b) all’atto della fine iscrizione si riceve un messaggio da parte di un utente definito “perfect match”, c) il tentativo di lettura di tale messaggio è impossibilitato fino a quando non si passa al ruolo di utente pagante.

Il problema è che nel momento in cui, usando un account reale e pagante ho contattato gli utenti che mi erano stati segnalati come “perfetti”, di fatto (ovvero di persona) non avevano fatto alcuna ricerca e non avevano cercato di contattare gli utenti civetta da me creati.

Anzi alcuni di loro erano non paganti e non avevano potuto nemmeno leggere i messaggi di risposta inviati ai loro falsi messaggi.

Come io abbia fatto resta un mio segreto, Vi posso solo dire che le applicazioni installate nel server di Supereva.com sono di bassissimo profilo e scarsissimo livello di sicurezza. D'altronde non vendono nulla! E questo è il motivo del comportamento “strano” delle succitate applicazioni:

i) l’utente non pagante viene contattato dal server che lo stimola attraverso un falso messaggio a pagare una quota di iscrizione,
ii) tale quota varia attraverso le offerte promozionali da €10,00 a €49,98 o canoni mensili, iii) se non si “abbocca” al primo messaggio dopo qualche ora ne arriva un altro e così via,
iv) una volta iscritti si prova a rispondere agli inviti degli utenti “fantasma” i quali a loro volta ricevono messaggi particolarmente entusiasti, ma se non iscritti si debbono a loro volta iscrivere per rispondere al messaggio ricevuto in risposta del loro finto messaggio, v) viene reso impossibile scambiarsi gli indirizzi di posta elettronica all’interno dei messaggi in quanto il sistema li riconosce e li cancella/nasconde, ma questo è facilmente aggirabile, vi) esiste comunque il sospetto che alcuni messaggi di risposta ai messaggi fasulli siano intercettati, ma non ho prove sufficienti.

risulta chiaro che la “catena di santantonio” così costruita provoca abilmente un profitto che, quantificabile in rapporto al numero delle iscrizioni dichiarate sul sito, non esito a definire molto grande.

Infatti dal dialogo diretto, dal matching tra utenti civetta e dall’analisi dei datagrammi (sono munito delle apparecchiature e software adeguato stante il mio ruolo di consulente per diversi governi) da me eseguita, ho potuto verificare che nei casi analizzati il 100% dei messaggi iniziali erano “virtuali”, in relazione a quanto sopra era successo che: 12 utenti su 15 avevano versato la quota di iscrizione, di questi 4 utenti sui 12 avevano versato la quota promozionale minima di € 10,00 e 8 utenti sui 12 avevano versato la quota promozionale di € 49,98.

Di fatto quindi in questa analisi € 439,84 sono stati fatti pagare attraverso “un’illusione”.

Mi rendo conto che il campione è minimo, ma vi basterà veramente poco per capire che il sistema da me analizzato e il modello ricostruito è valido, inutile anche precisarvi che ho fatto un test (di minima) su altri siti e due su tre fanno lo stesso gioco, che poi è lo stesso segnalato per gli SMS (qualcuna ti cerca!).

Di cosa siano imputabili questi signori non sta a me dirlo, ma oltre alle frodi agli utenti delle banche ritengo giusto che vadano segnalati anche questi comportamenti.

Concludo questa mia informandoVi che (come sempre!) le denunce fatte ai competenti organi di controllo non sono servite a nulla. Per questo alla fine mi rivolgo a Te caro Beppe.

Per me certi siti andrebbero "spenti" immediatamente, anche a costo di provocare un brutale risveglio a tantissimi, ma forse è vero quando si dice che il primo complice del truffatore è il truffato.

Ciao da Black Cat on the Net!

Fancesco Fordiani 05.07.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Il vero male non è nella pubblicità stessa.
Il vero male è in chi quella pubblicità la segue comprando il prodotto che propone.
Personalmente non sono un grande amante del gelato (lo so, lo so sono un atipico...), ma se proprio ne voglio uno vado a comprarlo in gelateria, non certo nei bar!
E' vero i pubblicitari a volte esagerano ma la nostra libertà sta proprio nel poter scegliere un prodotto piuttosto che un altro.
Trovo la nuova pubblicità delle caramelle Air Vigorsol molto simpatica, ma non per questo spendo 1.80 euro (ma tre anni fa non costavano 1.200 lire? Mah...) per un esplosione di freschezza!
Pensate, se tutti cominciassimo a fare il contrario di quello che la tv ci propone le cose cambierebbero.
Come diceva il moderatore del forum di grillopedia "Le vere rivoluzioni nascono dal popolo e non dalle classi dirigenti".

Michele Rabolini 05.07.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Certo che Oliviero Toscani di peli sullo stomaco ne ha molti.
Mi spiace solo che Beppe Grillo lo abbia assecondato pubblicando il suo intervento.
A volte cose giuste vengono invalidate dalla persona che le dice, non degna di credibilità.

Oliviero, non inquinare e continua il tuo processo di depurazione.
, grazie...

marco guardo 05.07.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

L'altro giorno in tv c'erano Pippo Baudo e un'altra oca di presentetrice che cantavano testuali parole....

"La pubblicità è il motore della nostra società....tutti quei pacchetti così carini...noi compreremo...noi compreremo..."
RAGAZZI MA QUESTO E' MANIPOLARE LA GENTE!!!!!

Gregorio Bergeretti 05.07.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Toscani, Toscani... fai questo intervento da radical-chic: oramai piace a tutti fare le fighette del "consumo consapevole" ! Ma poi, porcaccia la miseria, prendo il volantino dei super-iper Pam-Panorama ed, orrore, leggo che Oliviero Toscani ne cura l'impostazione e lo sviluppo grafico...Ma roba da matti...ma dov'è quel minimo di coerenza che una volta era necessaria per essere considerati "persone perbene".

enzo da crotone 05.07.05 07:12| 
 |
Rispondi al commento

Mah.......Mi ricordi un poco il famoso coccodrillo che piange dopo avere mangiato...

Marcello Zappella 04.07.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

io vado al bar da piero e li ci sono dei ghiaccioli artigianali siciliani infilati in un sacchetto di carta che mi fanno rizzare la fava... specialmente quelli ai frutti di bosco.
la cosa carina è che non li ho mai visti in tv.
boni mmmm

massimo bonotti 04.07.05 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono un cono........che il buon Oliviero intendesse invece "sono una testa di cono........magnum pero'"

andrea bussani 04.07.05 20:52| 
 |
Rispondi al commento

He, Toscani è Toscani.
Cristiana: la pubblicità d'esordio degli hot pants se non sbaglio fece scalpore per la marca: Jesus.

Per il resto concordo: il marketing, falli a parte, è diventato patetico.

Avete visto la nuova Croma della Fiat?
Proposta nei colori:
- bianco santerellina
- nero cattivo
- blu nobile
- avorio vanitoso
- grigio bel tenebroso
- rosso esuberante
- grigio sofisticato
- marrone selvaggio

Ma la si compra per il colore o per l'aggettivo?

Io proporrei qualcosa così:

- bianco anche-no
- nero rigato
- blu forse
- avorio macchiato
- grigio tossico
- rosso frena
- grigio risiko
- marrone cacca

Buon divertimento, le macchine hanno ricominciato a parlare italiano. Ciao amìci.

Fabiano Avancini 04.07.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

siamo solo capaci di nasconderci e non siamo in grado di andare contro corrente per evitare il disastro del super del maxi, siamo pecore adagiate su di un tappetto mobile, siamo poveri di emozioni, siamo solo inquadrati in questa vita tecnologicamente televisiva. capaci solo di correrre come dice oliviero toscani per lo sconto maggiore, azzuffarci in una lotta di potere per chi ha più prodotti scontati la vita è anche altro.

greco joseph 04.07.05 19:22| 
 |
Rispondi al commento

sempre d'accordo con quello che leggo su questo meraviglioso blog di beppe grillo che spesso diventa una vera fonte di informazione , pero'...pero' quando oggi ho letto lo scritto di Oliviero Toscani, il mio cervello impazzito mi ha immediatamente rimandato l'immagine di una delle fotografie piu' famose di Toscani :quella di un primissimo piano di un bellissimo culo femminile che indossava un paio di pantaloncini sgambattismi di jeans. la frase non era forse chi mi ama mi segua? come la mettiamo con i messaggi sessuali?
salut
cristiana

cristiana zanetto 04.07.05 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Eccezionale! Sabato ti volevo proprio mandare un commento sul nuovo marketing dei gelati ed eccolo qua postato da Oliviero Toscani!! Mi devo preoccupare? Ormai il mio cervello anticipa i temi del blog e penso in simbiosi con lui!!
In pratica è successo che venerdì, proprio nella tua città, mi prende una gran voglia di un bel gelato. Lo scelgo confezionato con sistema self service e subito mi accorgo che non riesco a capire il gusto del gelato custodito nell'involucro spaziale. Proprio così, nell'incarto ormai non scrivono più il gusto, ma belinate tipo: "White ultra passion...", o "Black superfantamagic". E per sapere se è buono o ti fa schifo? O semplicemente di che gusto è? Ovviamente lo compri, lo assaggi e, se non ti piace, la volta dopo ne compri un altro e così via.
Ma dico, non si può tornare ai vecchi stramaledetti cornetti sfigati?? Al mitico conopalla e al vecchio biscotto??
Io non ci capisco più una mazza, e se faccio polemica anche sui gelati vuol dire che 'sto mondo proprio mi ha sfinito.

Filippo Baule 04.07.05 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Che bello noto con piacere che non sono il solo a pensare male di Toscani. Mi fa piacere vuol dire che c'è gente che non si vuol sentire prendere per i fondelli.

Spero Beppe tu abbia pubblicato il post senza condividerlo...altrimenti comincio a ricredermi anche su di te... soprattutto considerando che Benetton è una delle aziende più sporche dal punto di vista umanitario-sociale-ambientale (vedi Patagonia), pur avendo sempre fatto leva nelle proprie comunicazioni proprio su questi argomenti.

davide savelli 04.07.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Leggo adesso il post di Oliviero Toscani e finalmente sorrido... meno male che anche a qualcun altro ( e persona ben più di me nel mondo della pubblicità ! ) il maxi-gelato in oggetto è sembrato notevolmente volgare.
Di più, avvilente direi, avvilente...
Ciao

anna bellini 04.07.05 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Non commento Toscani, ma purtroppo è vero cio' che dice... e non è l'unico spot.Siamo in mano a dei malati. Ps un film porno credo faccia eccitare meno di spot del genere.

Roberto Cavallo 04.07.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Toscani,
il marketing, come qualunque cosa, non è nè buona nè cattiva. Possono semmai esserlo le persone che le cose le usano...
E tu, sei proprio così buono da dare lezioncine a tutti?

Andrea Riccio 04.07.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Scusi signor Grillo con questo articolo di Toscani...voleva condividere o provocare...?

laura fontana 04.07.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe grande eroe.
il commento che sto per fare non c'entra tanto con i coni gelato,ma siccome sono molto irritato questo tema sta bene su tutto.Proprio ieri sera mentre guardavo Lucignolo la mia ira è esplosa quando su un servizio dei vip sulla loro bellavita,c'era Lele Mora (padrone di casa)e Simona Ventura (presentatrice)a distribuire doni a tutti i vip regalati da tutti nostri imprenditori,di Carne,di hitech,di Autombili etc etc.C'erano ben 25/30 frigoriferi pieni di roba.E alla fine quel cadavere calciatore di bobo Vieri ha vinto senza fare un c.....come sempre del resto,un'automobile del valore di 60milaeuro.
Ragazzi quelle cose le paghiamo noi basta adesso.
W la Cina

andrea borgia 04.07.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Singolare,
che una delle persone che ha usato le leve della pubblicità con maggior impudicizia e con la convinzione inscalfibile addirittura di produrre opere d'arte (!!!) come Toscani scriva un pezzo che emana soltanto becera falsità e un tristissimo opportunismo. Un segnale drammatico, caro Beppe, che in altri momenti avresti utilizzato, come necessario, per una giornata dell'odio o per uno spunto caustico come tu sai fare.
Che delusione.

roberto manini 04.07.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Pensate alla pubblicità: prima ci rivelano che i profume per la casa normali non vanno bene perché vanno meglio i profumi da attaccare alla presa della corrente: profumano di più, durano di più... ora ci dicono che non vanno bene perché non puoi metterli dove vuoi: nmeglio allora i nuovi profumi nelle scatoline di plastica con le fessure che permettono un'ampia diffusione. io li usavo in bagno almeno 20 anni fa... mi vendono per nuova una cosa vecchia di almeno 20 anni.
Viva il marketing. W i falsi bisogni che ci creano.
Ah, io sono grafica... ma almeno mi occupo di eventi culturali e non di queste offese al'intelligenza umana.

Anna Piva 04.07.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Beh, Beppe questa volta hai scelto un argomento sbagliato, anzichè scomodo.
Viene da dire da che pulpito!!

Gerardo Salza 04.07.05 14:55| 
 |
Rispondi al commento

è tanto lo sdegno che non riesco neanche ad iniziare questo post con: caro toscani, perchè di caro ha solo la tariffa...
Sono convinto del fatto che se ti fosse rimasto un briciolo di etica dietro quella barba mentitrice dovresti vergognarti, se hai dei figli che scorrazzano a cavallo felici in qualche tenuta in toscana, comprata con i soldi fatti sulla morte di aids di qualche fratello meno fortunato dovresti vergognarti.Dovresti vergognarti di quello che hai fatto nella tua sicuramente efficace vita lavorativa i compromessi che hai dovuto accettare, ma di cui sicuramente ancora non ti sei ancora accorto, altrimenti non ti saresti mai permesso di offenderci con i tuoi giudizi di contro-etica illuminata che dai sul marketing, VERGOGNATI!! è come se un qualche MENGELE desse lezioni sull'etica medica VERGOGNATI! hai messo le tue capacità al servizio della cosa più satanica e seducente che esiste: il raggiro usando dei temi di impatto solo per ammollare "sole" alla gente ARIVERGOGNATI, spero che i tuoi figli saranno meno contaminati dall' "aurea sacra fames" (sacrilega fame dell'oro).

eppoi non capisco beppe e questi suoi compagni di merende...

SALVATORE PRATO 04.07.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento

X Michele Rabolini
Grazie per il link, ma non aggiunge e non toglie nulla aquello che pensavo di Toscani.
L'hai letta bene l'intervista? C'è solo quello che uno che l'ha seguito un minimo può aspettarsi da lui....
Compreso il dubbio che sia tutto marketing.

Fabrizio Rioda 04.07.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

????

Che abbia improvvisamente una botta di rimorso di coscienza?

Nel caso benvenuto

Diversamente se è a causa di calo del lavoro:

strane cose fa fare l' invidia pure sputare nel piatto dove si è mangiato per anni.

Speriamo la prima che ho detto!!!!

claudia parmeggiani 04.07.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Parli te Oliviero che ti sei arricchito con il marketing?

marco martellini 04.07.05 13:16| 
 |
Rispondi al commento

..Senza guardare chi fa la predica, il contenuto di Toscani è veritiero.
Ma veritiero è anche il fatto che chi ha dato vita al marketing volgare è proprio lui.
Ora, domandiamoci: Siamo forse in una spirale ipnotica in cui tutto sembra arrivare al centro del discorso ma in realtà è solo un'illusione ?

Federico Panciroli 04.07.05 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente un grande!

Filippo Noceti 04.07.05 12:58| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
ritengo apprezzabile e condivisibile l'articolo di Oliviero Toscani...
perché, però, il suddetto non ci dà qualche delucidazione circa la condotta dell'azienda per la quale lavora da anni?
Sul fatto che la Benetton è proprietaria di 900.000 ettari di terra in Patagonia (quanto una regione italiana di medie dimensioni!!!), terra da secoli popolata (dire "di proprietà" non è corretto, atteso che tali popoli non sono intimamente legati al concetto di proprietà) dagli indigeni Mapuche. Un vero e proprio atto di colonialismo legalizzato!!!
Perché non ci omaggia di un commento sulle numerose denunce ricevute dalla Benetton per pratiche anti-sindacali e sfruttamento del lavoro (in Argentina, in Turchia ed anche in Italia...)?
Non ho la possibilità di conoscere con certezza quanto siano fondate, ma so che sono davvero tante... e provengono da molte fonti diverse.
Che si faccia chiarezza!!! Ma soprattutto che si faccia giustizia... cosicché un giorno anch'io abbia una piccola libertà in più: quella di acquistare abiti Benetton (l'ultima collezione primavera-estate obiettivamente non è malaccio...)...

Ciao e grazie...
Leonardo

Leonardo Piliego 04.07.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Olivieri, uno dei responsabili del becero marketing, ora ci da lezioni?
In altri termini, questi soggetti sono pagati per inquinare/infarcire il pensiero di vile materia, e ora, sono ancora loro che si fanno belli per disinquinare il pensiero.Parlano sempre loro.

Altro esempio
Il neurologo trapiantista, che ha organizzato nell'ospedale di Bergamo espianti (omicidi) a piene mani è diventato in una pubblicazione universitaria l'esperto della critica bioetica alla falsa morte cerebrale. Producono parole che non modificano la realtà nè il loro comportamento.
I veri oppositori non si fanno parlare, perchè potrebbero davvero disturbare il business.

GIOVANNA attivista della
Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente , Bergamo www.antipredazione.org


Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente 04.07.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

'fanculo a Toscani, 'fanculo a Renzo Piano, Beppe la prima volta che li hai cena rutta loro in faccia.
Ieri il live AID è stato chiuso da Bill Gates.... Scacciamo i mercanti dal tempio oh fratelli!

luca culici 04.07.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

un Maxi-sputo nel Maxi-piatto in cui hai Mega-mangiato.

Forse inconsciamente hai pronuciato (travestito da gelato) il tuo mea culpa di pubblicitario pentito:


"In un mondo in cui dominano i mega, gli iper, i super, io in quanto maxi mi trovo a mio agio, faccio anch'io parte della grande illusione del marketing che agita davanti agli occhi dei somari carote sempre più grandi".

a.s. 04.07.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, quando ci farai leggere qualche articolo del ministro..oooops ex ministro Di Lorenzo che parla di malasanità?

Luca Scotto 04.07.05 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Quello che scrive Toscani è pienamente condivisibile, oltreché vero, ma cosa fa ora?

Anche Grillo ha fatto pubblicità, ma poi, come egli stesso dice, ha visto, ha capito, ha scelto coerentemente.

Scusa il tono confidenziale, ma se hai fatto delle scelte coerenti con quanto hai scritto considera nulle queste domande.

Toscani, continui a fare foto ed a lavorare come hai sempre fatto?

Non senti stridere quanto hai appena affermato con il lavoro cha fai?

Non è ora di smetterla di fare i complici?
Ma è proprio vero che dobbiamo sempre uscire col "dobbiamo pure campare"?
A spese di chi?

Fai scelte coerenti e coraggiose, altri (noti e non) le hanno fatte, solo allora le tue parole saranno piene di significato altrimenti sono solo marcketing anch'esse.

Se non hai fatto ancora scelte, falle, che ci sei vicino. Non avere paura, di lavori da fare ce ne sono tanti e non penso che tu sia stupido.

Ciao

Giovanni Marucci Commentatore in marcia al V2day 04.07.05 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Lacrime di coccodrillo ???
Che forse l'oliviero ha magnato troppo ??
Dai sù oliver fai il ruttino e và a fan culo insieme a quell'altro coccodrillo di benetton
che sta affamando i mapuche.

Stefano

stefano crema 04.07.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Toscani è il classico pappone che dopo essere diventato miliardario incomincia a fare del moralismo e a denigrare chi lo ha fatto diventare ricco.

BELL'IPOCRITA!!

ciao

SANDRO GOZZI 04.07.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Beh, detto da Oliviero Toscani non è male, visto che, pur essendo già un fotografo affermato, è stato un prodotto Benetton, il quale per accrescere il suo maxi-super-iper profitto è andato a produrre i suoi prodotti in Turchia, naturalmente utilizzando lavoro minorile... alla faccia della coerenza!!!!

Ciao a tutti.

Alessandro Giari 04.07.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Almeno quando quelle foto c'erano dell'AIDS se ne parlava. Adesso che fine ha fatto? Ho ragione di credere che sia stato sconfitto? No, credo di no, ma quando nessuno ne parla ecco che magicamente il problema scompare...
http://www.capital.it/capital/default.jsp?idCategory=3140&idContent=590876
Leggete questa intervista a Radio Capital, può fare un po' di chiarezza sui motivi che hanno spinto Toscani a fare quel che fatto prima, con la Benetton, e ora in questo blog.
Ciao.

Michele Rabolini 04.07.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Non è con i tuoi pensieri salubri che allieterai le nostre anime .... caro oliviero ... perchè di problemi ce ne sono così tanti ... troppi ... e forse quello del marketing , come quello del gelato , è solo un problema di scelta!!!!! bisogna sapere cosa scegliere... ma per poterlo fare bisognerebbe avere coscienza di ciò che si fà.... !! Ma non c'è più tempo per scegliere, è quello il problema....il problema del " TEMPO " ... e pensare che credevo di dover vivere a lungo.... che illuso.....

ciao a tutti cari conpagni di blog

Sandro M. 04.07.05 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Credo che Oliviero Toscani, come già ha fatto in passato, voglia solo indicare la fine di un sogno pubblicitario basato solo sui bisogni e le frustazioni della gente tracciando le contraddizioni evidenti di messaggi (pubblicatari) non più sostenibili e superati. Del resto, il mondo è cambiato e non si può reggere più su una economia di rendite di posizione e su un economia basata sull'usura e sulle rendite e sui contratti usurari (torna il discorso sui bisogni e sulle esigenze egoistiche e sui predatori); ma deve guardare allo sviluppo in termini concreti ed attuabili per tutti. Per realizzare questo ci sarebbe la politica; ma, attualmente, la politica non è al primo posto nella mente dei predatori che ci amministrano.
Vi prego, non sparate sui "profeti".

Maurizio Rodino' 04.07.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

....Non male, scritto da uno che usato l'AIDS per vendere mutande......

Fabrizio Rioda 04.07.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

E vabbe', allora dopo Toscani che ripudia il marketing, metiamoci pure Bush che ripudia la guerra, Berlusconi che ripudia i soldi, Ratzinger che ripudia il vaticano, io che ripudio la fica.

Marco Rossi 04.07.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Buffone! Belle parole forse, ma dette da uno come Toscani, il king dei markettari, mi fanno l'effetto di un discorso per la pace nel mondo tenuto da Bush o uno sull'onestà tenuto dal Silvio. Fa ridere che uno che ha sfruttato la seduzione, la sensazione, lo scandalo, e che ha sfruttato nei modi più infami il discorso della solidarietà e dell'uguaglianza razziale per fini commerciali, come Oliviero Toscani venga a lamentarsi di un modo di fare marketing che lo vede come precursore e genio riconosciuto.

Vogliamo parlare di Benetton anzichè prendere per il culo Motta e Algida? Meglio usare belle gnocche o bambini africani e asiatici per vendere un prodotto?

Toscani facci il piacere....

p.s. anch'io sono un pubblicitario, e vi assicuro che (per me) Toscani è la vergogna della categoria!

davide savelli 04.07.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

il marketing è soltanto una leva per far breccia nella debolezza del consumatore. marketing = massificazione!!! e da mò che la gente cerca di essere uguale agli altri(ricordate i paninari del moncler e delle timberland?!?!?). secondo il mio piccolo e personalissimo parere, bisogna trovare la forza in noi stessi per dare risposta a ciò che non condividiamo anche in modo silenzioso ma sicuramente più 'convinto'!!!.
Ad ogni modo ... lè dura ...!!!

Pie Pa 04.07.05 09:59| 
 |
Rispondi al commento

La mia merda sa di tonno

tant tant 04.07.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
a proposito di Marketing
quando esce il tuo DVD?
(volevo postare nell'ultimo
argomento, ma visto che si
trattava di rifiuti ho ritenuto
questo post il luogo più deputato
anche perchè l'avresti preso come
un offesa...), Giugno è passato io
ho prenotato ma ancora non sò quando
posso aquistare il DVD!
Perchè la casetta costa d+ un errore
di pubblicazione? (lo sò vado contro i miei interessi visto che prendo il DVD, ma ci sono ancora persone che aquistano VHS?)
cordiali saluti
Sergio

Sergio De Luca 04.07.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

privacy??? MA DOVE??????
buona settimana Nicole

Le autorita' giudiziarie e le forze di polizia hanno acquisito da piu' di un anno le chiavi di sicurezza dei siti di movimento autistici.org e inventati.org, ma solo una recente lettura casuale di un atto giudiziario ha permesso di scoprire questa grave violazione della segretezza della corrispondenza, che dovrebbe essere tutelata da una costituzione che diventa sempre piu' "opzionale" per le nostre istituzioni.

Questo episodio non e' un semplice abuso ai danni di un ristretto gruppo di persone, ma un inquietante segnale di un clima che in nome di una presunta sicurezza chiude gli occhi davanti alle liberta' individuali, ai diritti dei cittadini e perfino ai valori costituzionali.

Un clima segnato dal totale arbitrio di chi, senza nessun mandato e senza nessuna notifica, decide di appropriarsi, con l'appoggio di provider compiacenti, di chiavi crittografiche che aprono migliaia di caselle email, mascherando questo sequestro come un "temporaneo guasto tecnico".

Tutto questo avviene nell'Italia del 2005, e dopo questo episodio nessuno, mai piu', potra' illudersi che in rete venga rispettato il diritto costituzionale alla riservatezza della corrispondenza.

Se il provider Aruba ha potuto aprire questi server di movimento alla polizia, millantando un "blocco tecnico" per aprire alle autorita' migliaia di caselle di posta, chi ci assicura che altri provider non vendano dati aziendali a ditte concorrenti, o dati sensibili alle assicurazioni usando come parole chiave i nomi di determinate malattie, o altre informazioni che possono inquinare aste pubbliche, o appalti, o qualsiasi altro genere di attivita' che puo' condizionare la nostra vita e richiede un livello di riservatezza quantomeno decente?

Invitiamo tutti coloro che hanno a cuore parole come "democrazia", "liberta'", e "diritti" a informarsi su questo episodio all'indirizzo http://www.autistici.org/ai/crackdown/ per prendere i dovuti provvedimenti. I fatti accaduti ai siti autistici.org e inventati.org non vanno sottovalutati, o liquidati come qualcosa che capita a "chi se la va a cercare", ma sono al contrario l'espressione di una cultura repressiva e oscurantista che danneggia TUTTI gli utenti della rete e i cittadini del nostro paese.

Questa cultura va fermata e combattuta con tutti gli strumenti tecnologici, culturali, politici e mediatici necessari per condurre una lucida e determinata azione nonviolenta contro tutte le forze che minacciano il libero esercizio dei diritti costituzionali e le liberta' individuali e collettive, sia in rete che nel mondo al di fuori di essa.

Carlo Gubitosa
Segretario associazione PeaceLink

Nicole Adami 04.07.05 09:16| 
 |
Rispondi al commento

OK Beppe, fratello e combattente, che chiami alla resistenza sull'ennesima linea gotica di quest'epoca bastarda.
L'altra volta Renzo Piano, adesso Oliviero Toscani...ti sembra proprio che siano i miliardari alternativi la soluzione? gente che ha fatto palazzi e marketing proprio al soldo della gente che noi insultiamo da questo blog?
Non vorrei essere né troppo giacobino, nè troppo shakespeariano, ma ricordati che il palazzo crollerà solo quando la foresta gli muoverà contro. Venceremos, ma non certo con questa gente!

luca culici 04.07.05 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Risulterò il solito qualunquista, però secondo me alla fine della fiera la colpa è sempre NOSTRA, che ci facciamo abbindolare dai soliti psico-pubblicitari che vogliono venderci un pezzetto di "felicità preconfezionata"!

Io, forse con presunzione, mi ritengo piuttosto immune da queste tecniche: nessun vestito firmato, mai mangiato un Magnum (e da quando girano certe pubblicità demenziali nemmeno più il cornetto, ora sono solo per il buon vecchio "cucciolone"), niente auto status-symbol, oggettistica ricercata, apprezzo molto più un bel panino con la mortazza dei 4 salti in padella o le varie pizze regine, principesse e imperatrici.

Però mi guardo attorno, e vedo che il marketing la fa da padrone ovunque, e purtroppo proprio i teen-ager, quelli forse più esposti, sembrano fatti con lo stampino, stesso modo di vestire, di pettinarsi, stessi accessori, immancabile videofonino multi-funzione poli-valente...

...ma purtroppo è mooolto più facile dire che la colpa è degli "altri", del "marketing"... AH, COM'E' FACILE!

Saluti! :-)

Patrick

Patrick De Angelis 04.07.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Voglio tornare a quando il marketing non esisteva. Voglio tornare a quando il lavoro non era solamente un contratto da discutere fra le parti sociali. Vorrei usare una lingua che non ha solo superlativi ma che sa usare gli aggettivi e le parole per quello che realmente essi sono. Il cono non è maxi. Il cono è solo una figura geometrica, non ne esistono di più grandi in assoluto. Le macchine sono solo dei mezzi di locomozione, inquinanti e dannose. Non sono la propagine umana per mostrare la propria superiorità o il proprio appeal. La C1 non ci permetterà di costruire una società dell'amore così come la BMW non ci renderà dei giovani belli e sportivi.
Inoltre aggiungo, per tutti quelli che magari non ne sono convinti, gli espliciti/impliciti richiami sessuali delle pubblicità hanno sempre effetto sul pubblico che li guarda.
Un cono leccato da una bella ragazza è sempre un richiamo (sia per l'uomo che per la donna) di tipo sessuale.
Credete altrimenti che grandi industrie spendano miliardi in pubblicità solamente perchè FORSE quei miliardi avranno effetto sul commercio? Sono più che sicuro che se ognuno di noi avesse miliardi da investire in qualcosa, vorrebbe prima essere SICURO del proprio investimento. Così le multinazionali etc. investono in pubblicità con richiami sessuali solo perchè sono sicure che proprio quelle tecniche di comunicazione hanno effetto.
E se una cosa del genere la dice Oliviero Toscani, credo che ci si possa fidare della sua parola di esperto.
Grazie Oliviero, Grazie Beppe.

raffaele paolini 04.07.05 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma come fa uno come Toscani a scrivere cose del genere? Sul vocabolario alla voce "ipocrisia" dovrebbero mettere la sua foto...fatta da un fotografo vero.

Lenny Nero 04.07.05 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Allora, posto che la pubblicità del gelato della Algida è un piccolo capolavoro (ok, atto a invogliarci a comprare... ma sinceramente ne ho comprato solo uno finora), secondo, il gelato E' BUONO (o meglio, a me piace). Ok, che cavolo lo dico a fare? Niente, era giusto tanto per:
Quello che in realtà volevo dire è... Bravo Oliviero, tutto giusto, ma sei ancora un pubblicitario del c... o sbaglio??

E G 04.07.05 02:18| 
 |
Rispondi al commento

ma oliviero toscani non era il fotografo della famosa campagna pubblicitaria di benetton che fece scalpore per le immagini diciamo osè completamente avulsi dal prodotto pubblicizzato? quello era marketing all'ennesima potenza!!!

se è davvero lui, bè, spero che adesso non faccia più certe scelte lavorative.

luca frangella 04.07.05 02:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, volevo sia commentare il monologo di O. Toscani che far presente una cosa carina a proposito del gasolio "biologico" o "verde": Al Sig. Toscani dico solo.. che in quanto donna mi perdonerà se puntualizzo sul fatto che anche gli uomini mangiano gelati e un gelato è tale e serve ad essere mangiato e punto; inoltre in un'epoca di prezzi sempre più gonfiati in cambio di sempre meno qualità, ringraziamo almeno per la QUANTITA'. Deo Grazias
Poco tempo fa sulla Rai alla trasmissione "OCCHIO ALLA SPESA", una delle più "sincere" della prima - credo- rete, il sig. Di Pietro ha chiesto hai suoi "esperti" cosa ne pensassero del gasolio pulito e del famoso OLIO DI COLZA che viene usato in alcuni Paesi come carburante: sintetizzo dicendo che dagli studi dei suoi esperti si è evinto che l'olio di colza è più denso del gasolio pulito,( il quale esiste in Italia, ma i cui costi di produzione superano la resa sul mercato) e pertanto non può essere utilizzato perchè potrebbe danneggiare il motore; in Germania moltissime auto circolano utilizzando l'olio di colza DETTO DA LORO, ma la loro deduzione finale è stata che l'olio di colza non si può usare.
LA DOMANDA ALLORA E' : COME CAVOLO FANNO IN GERMANIA????
Tra l'altro, la Germania non solo è qui a due passi da noi, ma fa anche parte della Comunità Europea, quindi perchè NESSUNO GLIELO CHIEDE COME SI FA????
SE CI DOBBIAMO UNIFORMARE AGLI STANDARD EUROPEI, QUESTO COS'E'? PERCHE' NON CE LO DICONO??
Grazie dell'attenzione e se qualcuno sapesse darmi spiegazioni gliene sarei grato! Potete anche scrivermi direttamente con Oggetto: Beppe Grillo
Ciao Sam
Ciao

Samantha Zuppiroli 04.07.05 01:31| 
 |
Rispondi al commento

Si certo, si può anche ragionare non pensando a chi ha lanciato l'argomento.
Io da un bel po' vado dicendo che la pubblicità è una delle cose peggiori in circolazione.
I sistemi di produzione, distribuzione e vendita oramai sono obesi come i ricchi fottuti che siamo, in senso lato (peso 71 KG).
Allora ecco che abbiamo la necessità di ricorrere ad arti e trucchi quando non truffe per metterlo in "Cuel" posto a qualcuno, per rifilargli quel che abbiamo prodotto non richiesto.
La pubblicità è l'anima del commercio.
Vista la pornografia materiale e morale di cui è fatta, sentire chiamarla anima fa incazzare anche un materialista come me.
Purtroppo però pare che, non solo, la pubblicità non dia fastidio alla maggior parte della gente ma, addirittura commentano le pubblicità e guardano i programmi di premiazione per sole pubblicità.
Mia moglie s'incazza perché io cambio canale e poi lei non è aggiornata nelle discussioni con i colleghi, così come molti miei colleghi si meravigliano che io non le guardo.
La carta stampata che arriva in edicola è pagata per oltre il 50% dalla pubblicità, la Rai oltre al canone lucra sulla pubblicità, tutte le reti private ci inzuppano il biscotto, senza dimenticare un'aziendina unica in Italia che nel 2004 ha guadagnato quanti bei milioni di euro?
Purtroppo ci vorrebbero centinaia di B. Grillo, perché alla stragrande maggioranza degli italiani, non gli frega un cazzo di niente se non li riguarda direttamente.
Vorrebbero solo che quando succede qualcosa a loro, ci fosse una buona legge che li aiuti, un poliziotto che gli prenda i ladri, un sindacalista che spacchi il muso al capufficio, insomma qualcuno che gli risolva i problemi per poter tornare a farsi i cazzi propri.
Chi va a vedere B. Grillo invece pare che veda la luce, fino al giorno prima si è fatto di "erba life" come un tossico e il giorno dopo ha scoperto che era nient'altro che una presa per il culo, vedi la storia del pesce nel latte o le truffe varie.
Ne parlano per giorni, se però durante una pausa o a pranzo. accenni ad un argomento che non sia calcio cinema musica "televasione" (perché anche la televisione può informare se non guardi solo puttanate), adesso anche i vini e divertimento vario allora vedi il fuggi fuggi.
Anche le cose serie come ai bambini bisogna che gliele si dicano facendoli ridere, altrimenti non le capiscono.

Che dire su l'amico del nostro amico, l'arte di cui fa più uso la pubblicità è quella grafica, per cui la fotografia è la principale causa di truffe pubblicitarie.
Da chi ha lanciato l'argomento mi sarei aspettato un'autoaccusa per le manipolazioni fotografiche, almeno, con un po' di nomi dei più markettari.
saluti

diego dagostino 04.07.05 01:12| 
 |
Rispondi al commento

Per lo staff di beppe grillo,
questo mio post non c'entra con l'argomento...chiedo un piccolo aiuto...
vorrei il nome di un sito attendibile dal quale si può fare un'adozione a distanza.
mandatelo alla mia e-mail.
grazie

claudia zannoni 04.07.05 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Io trovo assurdo anche che certi nomi molto conosciuti piangano soldi e minaccino aumenti di prezzi se continuano a incassare buoni pasto. Una bella catena con un clown amichevole che aiuta i bambini senza casa...lo trovo disdicevole...ho aperto un blog solo perchè volevo dirlo e sentire cosa ne pensava la gente.
se mi cliccate e mi dite la vostra mi fate un favore:)

Simone Bassi 03.07.05 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Ringrazio tutti coloro che hanno aderito alla mia iniziativa e comunico che, anche alcuni miei parenti che non hanno internet, hanno aderito e perciò sono partite altre due lettere col VAFFA** alla società di ricerca delle Pagine Gialle.

Grazie a tutti e continuate....

Marco Pollastri 03.07.05 22:43| 
 |
Rispondi al commento

L'arte è sempre stata e sempre sarà uno strumento al servizio del Potere.Un tempo era al servizio dei papi e le opere più importanti erano le chiese,le Madonne,i crocefissi,ecc.. Oggi l'arte è al servizio del Potere di oggi, i grandi finanzieri massoni che ci governano dalla City e da Manhattan. Cosa ne abbiamo? Milioni di persone RINCRETINITE dalla musica, dalla televisione (non ti danno una notizia,ti parlano solo di calcio,di bambini uccisi dalle madri,di cani abbandonati e di stupri).Dove andremo? Il cristianesimo, ormai religione di nicchia contro cui ci si accanisce sempre di più,con tutti i suoi errori,ha sempre diffuso il messaggio universale di carità.
Ora le sirene del consumismo sono le guide dei popoli dell'occidente,con conseguenti egoismo di massa,relativismo e nichilismo.
Ricordo che al servizio del Potere,nel ruolo di artista, c'è il signor Oliviero Toscani,al soldo delle multinazionali e ai piedi dei massoni.
Con buona pace delle amicizie del signor Beppe Grillo, dell'obiettività e della coerenza.

Alessandro Farris 03.07.05 20:53| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Ettore Martinenghi il 03.07.05 20:47

A quale giornata tipo ti riferisci?

Ad una di quelle in cui ero ingessata?

O in queste di fisioterapie, dolori, impossibilita, ancora, a muoversi agilmente?

Ciao

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 20:52| 
 |
Rispondi al commento

X Elisabetta Carosi.

Scusa se te lo chiedo. Non lo faccio per ironia, ma solo per curiosità: tu durante il giorno che fai? ho letto per caso una "giornata" di Post e ti sei guadagnata il 50% buono degli interventi. Complimenti per la pazienza e per le risposte che dai!!

Ettore Martinenghi 03.07.05 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Beh belle parole...però dette da uno che per anni ha lavorato per i Benetton perdono un pò di valore. Comunque ben vengano

Maria Grazia Colombo 03.07.05 20:43| 
 |
Rispondi al commento

per Massimiliano Ardito

senti non che io e lanzani ci intendiamo, ma quello non è un sito interessante, quello è schifo. Per capire qualcosa in più del messaggio subliminale, credo sia meglio affidarsi a letture di cose tipo semiologia, linguistica, logica,e poi dopo packaging, e altri rami delle scienze della comunicazione. Aiuta a farsi un'idea senza Santi a lodi al padreterno.

Maria Adele Del Vecchio 03.07.05 20:26| 
 |
Rispondi al commento

x dr. N. Mosti

Mi scuso per il ritardo nella risposta.

Alla faccia del.....

Ho sempre considerato i medici una categoria a parte (con implicazione positiva del termine).

La psichiatria poi mi ha sempre affascinato: sondare i misteri della mente umana e trovarne le magagne con relative cure!!

Oggigiorno ce n'è tanto bisogno!!

Un saluto.

ivan verdi 03.07.05 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Massimiliano Ardito, quella che segnali è solo spazzatura antisemita, tra l'altro neanche tanto originale.

Marco Lanzani 03.07.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto il post in questione e qualche commento ho effettuato una ricerca sui "messaggi subliminali" ed ho trovato una pagina interessante consiglio di leggerla.

Indirizzo :

http://www.ccsg.it/Appendic.htm#lavoro

Massimiliano Ardito 03.07.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Propongo la rottamazione del manager, la maggior parte delle aziende italiane ha bisogno di un ricambio, questi manager non sono all'altezza, non sanno comunicare, sanno usare solo i trucchetti, i concorsi, i giochi a premi i cottilons, perché questa è la strada breve,invece di cercare di ascoltare i loro clienti. E' un vera vergogna.
Prendete la Fiat invece di risolvere i loro problemi si mettono a fare magliette e felpe.
Siamo alla frutta.

Marco Lanzani 03.07.05 19:34| 
 |
Rispondi al commento

per Maria Adele
chipp in taci a chi?? lol
che è na bestemmia??
grazie ancora..
bye!

aurelio lombardo 03.07.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

per Aurelio

keep in touch.

Maria Adele Del Vecchio 03.07.05 19:21| 
 |
Rispondi al commento

per Maria Adele
Come ragazzo penso che lo piangiamo tutti...
ricordiamoci anche tutte le persone che muoiono sotto silenzio ogni giorno...per cure folli, per "esperimenti" terapeutici, per malattie inesistenti le cui cure uccidono invece di curare, i morti su strade che ci ostiniamo a chiamare "autostrade" e ce le fanno pure pagare....
che tu ci creda o meno..piango spesso davanti al telegiornale, piango per tutto quello che succede nel mondo....
ora però non voglio più....voglio far tornare il sorriso..rivoglio la vita che ogni giorno cercano di togliermi...ribelliamoci a questo...facciamolo pacificamente....fan...lo la pubblicità,le majors farmaceutiche, le lobbies politiche.....e chiunque cerca di venderti un'ideale!!
Un bacio e buona serata Maria, e grazie per la discussione!
Aurelio

aurelio lombardo 03.07.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Per Elisabetta Carosi:

Questa sembra un'offesa personale gratuita...

Ad ogni modo, cercando di ignorare la provocazione, ti potrei rispondere di sì... purtroppo faccio parte di questa umanità inetta; ne sono parte integrante, ma ne sono elemento in consapevole conflitto.

Nicola Mosti 03.07.05 19:11| 
 |
Rispondi al commento

...per Aurelio

ti ho detto le poesie perchè le sue mi sembrano belle, mi commuove non possa scriverne più, comunque...
non un eroe, non un poeta, non un angelo...
un ragazzo

a presto

Maria Adele Del Vecchio 03.07.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma quelli del Live 8 parlano di tutti i debiti, tranne quelli dovuti alle banche centrali?

Non saranno mica amici di banchieri e massoni...

Yang Chenping 03.07.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Maria Adele Del Vecchio il 03.07.05 18:27
Ti ringrazio del suggerimento, lo vedrò e ne parleremo... contaci..
io sono aperto al dialogo.
Concordocon te,la morte di Carlo ha colpito anche me, come quella di molti altri ragazzi e ragazze.
Io non lo conoscevo Carlo, ma chi lo conosceva (seppur questi commenti lasciano il tempo che trovano, perchè riportati...) non mi ha fatto lo stesso quadro che poi è venuto fuori...
Cmq non voglio entrare in questo merito...era sempre e cmq un ragazzo che aveva davanti una vita...
Io ti giuro che nella mia vita cerco SEMPRE di essere il più obbiettivo possibile...ma nessuno lo può essere...siamo umani...o no??
Per ora sono PREVENUTO perchè le idee che i sono fatto fino ad ora portano in una direzione diversa dalla tua...forse vedendo il documentario cambierò idea...chissà...
Lasciami l'ultimo dubbio....
spesso ho visto dipingere sui giornali come bravi ragazzi quelli che sono stati protagonisti di vicende brutali e aberranti, ho letto ricordi postumi di persone delle quali avevo conoscenza DIRETTA dai quali emergevano figure " angeliche" quali in realtà non erano..... questo è il mio bagaglio di esperienza...questo mi porta ad essere prevenuto...ribadisco..io non ho conosciuto Carlo...ma solo persone che lo hanno conosciuto e incontrato...
E perdonami un'ultima cosa...scrivere poesie...non ti rende una persone migliore delle altre....aguzzini nazisti scrivevano poesie, si commuovevano per opere liriche e il canto di un'usignolo....ma sterminavano la gente nei lager....
sono duro????
beh..sperio siate tolleranti con me....
:)

aurelio lombardo 03.07.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento

per Aurelio

il film è un film documentario che ricostruisce l'intera giornata di Carlo, ti spiega come quella camionetta sia finita aggredita, cosa era successo prima. La morte di Carlo continua a commuovermi molto, era un ragazzo che scriveva poesie... Io non ho pensato mai a Carlo in termini quali "eroe" etc, ci ho pensato sempre in termini molto umani e credo sia in questi termini e non altri che nessuno vada ucciso e che il mondo senta la mancanza di Carlo.
Non so neanche se sono o no una moderata, so che fare ricorso all'obbiettività, che nessuno sa realmente cosa sia, è un trucco tipico di chi moderato non è, al fine di apparirlo. Idea mia, che tu la condivida o meno. Spero tu veda quel film, non credo sia difficile da reperire. Mi farebbe piacere se poi ne riparlassimo.

Maria Adele Del Vecchio 03.07.05 18:27| 
 |
Rispondi al commento

******** Maria Adele Del Vecchio
Non ho visto il film che tu citi, e non penso sia fondamentale che la pistola fosse fuori prima dopo o durante...io ho visto il video del momento prima della morte...ho visto un raqgazzo che si scaglai contro una camionetta conun estintore in mano...uno con una trave...una massa che lancia pietre etc etc..certo per me eraq sbagliato il clima di reperessione instaurato..e per chi mi ha postato :vorrei che anche nella tua città ti impedissero di circolare...beh...genova è ANCHE la mia città.
E cmq ribadisco..io non ho dato a Giuliani ne dell'imbecille ne altro..io ho solo detto che mi sembra eccessivo farne un eroe...
poi voi siete liberi di pensare che lo sia...ovviamente...ma consentitemi di essere una voce fuori dal coro..
Falsi moderati??Perchè tranci giudizi su di me ma non lo ammetti se lo faccio io??
Io sono di parte, di partissima!!
Perchè ho detto vile?? perchè 40-50 contro 3 non è vile? nascondersi nella massa non è vile?? certo vile è stato il comportamento dello stato, vile quello delle forze dell'ordine..ma che facciamo ci mettiamo tutti allo stesso piano?? Non è così che si risolvono i problemi!
Prova a chiedere in palestina...violenza contro violenza...non mi sembra il caso..
Poi scusami...anche se la Famiglia Giuliani mi dimostra che Placanica ha sparato con l'intenzione di colpire Carlo.....cosa cambia?? sempre una morte inutile è stata, e sempre e cmq Carlo stava " aggredendo" la camionetta...a meno che nel film mi facciano vedere che ancora prima che prendesse l'estintore cercavano di sparagli.... Cmq...io al momento resto della mia idea...se riuscirai a convincermi...farò pubblica ammenda...cosa che penso tu non faresti mai.....visto che non sei "moderata"
E cmq....per me la vita di nessuno doveva finire quel giorno in qualunque modo..
pensatela come volete, dite quello che volete...approfittatene finche siamo ancora liberi.... forse domani i Placanica e i Giuliani saranno ancora molti...io spero di no.....
Buona domenica a tutti...io torno al lavoro...

aurelio lombardo 03.07.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe un tuo commento sul Live8 di ieri?

Davide Campione 03.07.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Riccardo Simiele il 03.07.05 16:02

Allora mi hai vista.

Arrivederci.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono, ma devo scappare, se decidessero di aprire un forum... il concerto l'ho visto live dal pc, a volte sono di un pigro..., e poi aspettavo i pink floyd, sono un nostalgico, cmq se dei snobboni aristocratici, seppur geniali, come i pink si riuniscono per dare un segnale, pure con tutte le contraddizioni del caso, vedi cultura dominante wasp, che 'elargisce' elemosina..., vuol dire che qualcosa in questa grande palla blu, inizia a muoversi... ciao
"The Idiot"

Riccardo Simiele 03.07.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ric, sei in giro?

Maria Adele Del Vecchio 03.07.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Nicola Mosti il 03.07.05 13:18

quindi mi dai facoltà di darti dell'imbecille?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Nicola Mosti il 03.07.05 13:18

quindi mi dai faciltà di darti dell'imbecille?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Riccardo. C'eri ieri?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Ah, ascoltiamo un pò di musica...certo un pò datata. Ma il fatto che siamo ancora qui a parlarne, parlarne, parlarne, parlarne...

repetita juvant


The Rokes - Che colpa abbiamo noi

La notte cade su di noi
la pioggia cade su di noi
la gente non sorride più
vediamo un mondo vecchio che
ci sta crollando addosso ormai...
ma che colpa abbiamo noi?

Sarà una bella società
fondata sulla libertà
però spiegateci perché
se non pensiamo come voi
ci disprezzate... come mai?
Ma che colpa abbiamo noi?

E se noi non siamo come voi...
e se noi non siamo come voi...
e se noi non siamo come voi...
una ragione forse c'è
e se non la sapete voi...
e se non la sapete voi
ma che colpa abbiamo noi?
Che colpa abbiamo noi?

Vado a cucinare...ma che colpa abbiamo noi, GRIDANO I MIEI COMMENSALI quando servo loro i miei piatti...bah, chissà perchè?In questi momenti mi sento una POTENTE. Una G. e, come tutti i G., faccio finta di non capire e continuo imperterrita a non voler imparare a cucinare!
Odio la cucinaaaaaaaa!

E i G. gridano:odiamo la paceeeeeeee; odiamo chi non ha più voce per urlare ho fameeeeeeeee;odiamo chi protesta per i DIRITTI di tuttiiiiii....potrei continuare.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 15:43| 
 |
Rispondi al commento

x JACK

Se il movimento che vuole migliorare il sistema ha bisogno di questi martiri, allora siamo veramente messi male.

Postato da: Jack Tayler il 03.07.05 13:10

Sbagliato.

E' il sistema che ha bisogno di questi martiri e ne fa gentile regalo ai movimenti.

Operazione di MARKETING...così rimaniamo in TEMA.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 15:32| 
 |
Rispondi al commento

x Nicola Mosti

E' facile fare i rivoluzionari davanti il pc... La violenza di per sé non è mai necessaria. Propongo un movimento di militanti 'armati' di pernacchie e maschere di paperoga che invadano pacificamente tutte quelle aule in cui si svolgano quei noiosi convegni...insomma quelli in cui c'è sempre un vescovo o un cardinale seduto in prima fila...

Riccardo Simiele 03.07.05 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Per JACK TAILER

X Elisabetta Carosi,
Ogni buona catarsi inzia con una ammissione di COLPEVOLEZZA!

Postato da: Jack Tayler il 03.07.05 12:56

Che caz dici!!!
Devo cercare il significato sul manuale delle giovani marmotte? Ce l'ho.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Rappresentano l'Italia ma hanno sede nei paradisi fiscali... da leggere, ciao!!!

Uno guida la Confederazione degli industriali italiani. L’altro è uno dei simboli del made in Italia. Luca e Diego. Montezemolo e Della Valle. Amici e soci. Uomini-simbolo della generazione dei cinquantenni di questo Paese. Ma non solo in questo, e non è questione di scarpe o di Ferrari. Perché Della Valle e Montezemolo sono anche campioni del Lussemburgo. È la loro seconda patria. Forse la prima, altro che Stefano Ricucci, che lì aveva domiciliato la sua holding di gruppo, ora in corso di trasferimento nel territorio nazionale.

Montezemolo e Della Valle sono di casa in Lussemburgo. E anche in Olanda, altro paese abituato a generosi trattamenti fiscali, non scherzano. Il signor Tod’s presenta nel bilancio consolidato della accomandita di famiglia tre holding lussemburghesi, tre olandesi, un svizzera, una ungherese, una a Madeira, piccolo paradiso fiscale del Portogallo e una nella nostra Repubblica di San Marino. L’erede Fiat si accontenta di due finanziarie lussemburghesi e due olandesi. Insieme però sono soci anche nel cosiddetto fondo di private equity Charme, che in realtà si chiama Charme Investments sociéteé anonyme, che in Italia ha acquisito partecipazioni nella Poltrona Frau e in altri importanti società della moda e del lusso.

Non che sia una novità nel mondo imprenditoriale italiano. Prima di chiedere al governo di abbassare Irap e tasse ritenute ingiuste centinaia di imprenditori e finanzieri sono abituati ad eludere il fisco espatriando. Ministri come Vincenzo Visco e Giulio Tremonti si sono spremuti il cervello e dannati l’anima per cercare di fare rientrare quei capitali e impedire attraverso la moltiplicazione delle lussemburghesi e delle holding da paradisi fiscali la sottrazione di imponibile in gran parte dovuto alle casse italiane. Ma poco hanno potuto. Ogni volta che nuove norme stringevano le maglie dei controlli, qualche studio professionale aveva già in mano la ricetta giusta per aggirarle.

Elusione, appunto, e non evasione. Anche se il Secit e l’Agenzia delle entrate hanno cercato in ogni modo di combatterla o perlomeno di dissuadere alcuni grandi gruppi dal farne uso così ampio. Nella primavera del 2002 una indagine degli ispettori del Secit in collaborazione con la Consob avevano individuato ben 43 grandi elusori della normativa fiscale italiana fra le società che si erano quotate nel triennio d’oro della borsa italiana, quello 1999-2001. La maggiore parte aveva holding di controllo o subholding strategiche in Lussemburgo. Altre in Olanda, Madeira, in Svizzera, nelle Isole Vergini.


Secondo il fisco italiano questa scelta di residenza societaria nella maggiore parte dei casi serviva a «estero-vestire» le partecipazioni dei grandi gruppi al solo fine dell’elusione fiscale. Non una scelta illegale, ma certo nemmeno un esempio di trasparenza e di amore per il proprio Paese da seguire. Stupisce vederne così abbondante utilizzo da parte di due uomini simbolo del «made in Italy» come il presidente degli industriali italiani e l’imprenditore marchigiano che spesso si è distinto per ficcanti prediche sulla trasparenza e la moralità del sistema e delle sue istituzioni.

Fosca Bincher, alias Franco Bechis, per Il Tempo 1/07/2005

Nicole Adami 03.07.05 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Cosa spera di ottenere un agitato che imbraccia un'estintore contro un carabiniere armato? Il rispetto dei propri Diritti forse? O più probabilmente una pallottola in testa?

Non sostengo affatto il Sistema e non sono neppure pacifista, perché in certi fondamentali passaggi storici il cambiamento è stato drammatico, violento, talora sanguinoso ma forse necessario...

Agitare un estintore contro un giovane (e giustamente impaurito) carabiniere, non ha alcun reale significato rivoluzionario, è semplicemente il gesto di un balordo.
Prima del ricorso alla forza bruta e cieca occorrerebbe innanzitutto attingere all'arguzia, ma temo che in questi movimenti "No Global" ci siano ben poche tracce di intelligenza...

Nicola Mosti 03.07.05 14:27| 
 |
Rispondi al commento

ho come l'impressione che al sig. toscani gli piacerebbe proprio essere un cono..! tutta quella manfrina sui simboli fallici.. eh sù, suona un poco perversa!! a me fa molto più schifo il classico tipo da piscina, non la piscina personale, quella pubblica, col costume a slip e la panza sudata, che sbava mentre mi godo il cornetto, ghiacciolo o cono gelato che sia, pacificamente sdraiata sul lettino.. (mi ricordo di uno che assomigliava molto a oliviero toscani). infatti, al posto della sua foto, sarebbe più appropriata la mia, magari insieme alla mia nonna o al mio cuginetto che mangiano il gelato, quello confezionato, così non cola, perchè quando fa molto caldo, si sa, il gelato si scioglie tutto e la carta almeno evita il problema dello sbavezzamento (mentre il tipo quel problema ancora non l'ha risolto)..
e poi, il marketing, il sig. toscani l'ha praticamente inventao, e che fa? tira il sasso e nasconde la mano?!!!

livia vera 03.07.05 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo abbastanza daccordo con lo spirtio di protesta generale...cioè, il signor Toscani dice cose veramente giuste e saggie, ma perchè non mettere allora la propria arte a servizio di qualcosa di "pulito" ,distruggendo la volgarità che fa di un MAXI cono un simbolo fallico per labbra carnose e umide?? ci faccia vedere lei qualcosa di nuovo...no?io ammiro la qualità del suo lavoro e sono,ripeto,disgustato quanto lei da certi tipi di propaganda, ma io non sono nessuno,posso non comprare il gelato,tutto qui...ma lei può...lei può.

Valerio Bergesio 03.07.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

@ Giuseppe Ubaldi

hai scritto tutto, timidamenti, minuscolo. Anche CARLO GIULIANI.

Queste sono le condizioni in cui hanno messo persone che DISSENTONO dal modo in cui hanno messo il nostro pianeta!

PAURA!

Via gli estremismi,le esaltazioni, le esagerazioni. Ma addirittura aver paura di parlare dei propri sentimenti! NO!

Ricorda che IL NOSTRO PRESIDENTE della RES-pubblica è stato un certo SANDRO PERTINI che...

ha partecipato alla prima guerra mondiale; ha intrapreso la professione forense e, dopo la prima condanna a otto mesi di carcere per la sua attività politica, nel 1926 è condannato a cinque anni di confino.
Sottrattosi alla cattura, si è rifugiato a Milano e successivamente in Francia, dove ha chiesto e ottenuto asilo politico, lavorando a Parigi.
Anche in Francia ha subito due processi per la sua attività politica.
Tornato in Italia nel 1929, è stato arrestato e nuovamente processato dal tribunale speciale per la difesa dello Stato e condannato a 11 anni di reclusione.
Scontati i primi sette, è stato assegnato per otto anni al confino: ha rifiutato di impetrare la grazia anche quando la domanda è stata firmata da sua madre.
Tornato libero nell'agosto 1943, è entrato a far parte del primo esecutivo del Partito socialista. Catturato dalla SS, è stato condannato a morte.
La sentenza non ha luogo. Nel 1944 è evaso dal carcere assieme a Giuseppe Saragat, ed ha raggiunto Milano per assumere la carica di segretario del Partito Socialista nei territori occupati dal Tedeschi e poi dirigere la lotta partigiana: è stato insignito della Medaglia d'Oro.
Conclusa la lotta armata, si è dedicato alla vita politica e al giornalismo.
E' stato eletto Segretario del Partito Socialista Italiano di unità proletaria nel 1945. E' stato eletto Deputato all'Assemblea Costituente...

http://www.quirinale.it/ex_presidenti/Pertini.htm

UN PERICOLOSISSIMO DELINQUENTE?

Ora, allora erano in guerra e quindi le armi.

Oggi siamo in pace,
PERCHE' le armi?

Ci hanno dichiarato guerra e non lo sappiamo?

Non facciamola nei modi che VORREBBERO LORO!
NIENTE VIOLENZA. NON CASCHIAMOCI.GIU' LE MANI DAI RAGAZZI,come dico io.
Ma in modi tipo: LIVE8, e aderiamo.

Anche il Papa l'ha detto: "NON ABBIATE PAURA"...

e così ci stanno tutti, di tutte le ideologie.

Noi non discriminiamo, NOI!

Ciao dolcissimo ragazzo.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 14:15| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Calipari...

http://tinyurl.com/dedme
http://tinyurl.com/7movo

Yang Chenping 03.07.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Non comprendo la portata del mea culpa. Se questo signore intende farsi perdonare, utilizzi una parte dei soldi guadagnati per finanziare un movimento o riparare i guasti che ritiene di aver causato. Se invece pensa di essere una vittima, non posso dargli ragione: ricchi e poveri a Pompei erano pur sempre ricchi e poveri, ed è preferibile crepare a pancia piena. Spero che nella sua letterina non usi la malizia meschina di un piccolo trailer, che secondi la tendenza generale del blog: come dire, IL MEDIUM E' IL MASSAGGIO, la comunicazione per la comunicazione. E adesso lo lascio ai fatti suoi...
Il problema secondo me non è quanto possa essere buona la pubblicità, bensì il sistema in cui si integra. Ieri discutevo in spiaggia (come vedete i tipi da spiaggia annoverano molte sottocategorie) con un ingegnere dell'Università. Si è principiato dalle energie alternative, per finire alla infondatezza dell'attuale modello di sviluppo. Assorbiamo risorse e inquiniamo per produrre esponenzialmente; alla resa dei conti, mi sembra questa la contraddizione finale del Capitalismo, quella che lo abbatterà e noi purtroppo con lui. Mercato vuol dire piazzare tutta questa porcheria inutile. Qualcuno diceva umano, troppo umano... L'ennesimo tabù della Storia è l'aver legato contro ogni evidenza la crescita economica alla crescita del prodotto; anzi è sbagliata l'idea stessa di crescita per la crescita, piuttosto che di transizione verso l'equilibrio. Il Comunismo è fallito alla ricerca di questo mitico equilibrio, ma non vedo perchè far festa mentre il male è ancora senza soluzione. Dovremmo sforzarci tutti di creare un mondo a misura d'uomo. In questa prospettiva l'articolazione in classi sociali è un ostacolo: i privilegiati che hanno fabbriche e capitali usano la tecnologia dell'informazione per rafforzare il potere sulle masse.
Chiudo la parentesi della chiacchierata a mare. L'impressione, di fronte ad un organismo così complesso e regolato come la società umana, è che vi sia una Intelligenza. Invece è la simmetria della natura a far apparire logica l'evoluzione: così ciascuno degli innumerevoli sistemi in cui si struttura la realtà naturale sopravvive fin quando mantiene il proprio equilibrio interno, per scomparire altrimenti. La società umana segue un impring genetico che porta gli individui ad
esprimere la socialità; il linguaggio trasmette e partecipa l'esperienza a tutta la collettività, permettendo alla cultura di fissare l'esperienza comune, accrescersi e tramandare alle generazioni successive. La nostra carta vincente come specie, sino ad oggi, sarebbe la produzione di cultura, che moltiplica le risorse intellettuali dell'individuo ed accende l'evoluzione dell'intelligenza tramite il linguaggio.
Oggi le tecnologie dell'informazione controllano il linguaggio alla radice. Ma ostacolano anche la rete naturale dei rapporti sociali e le interazioni affettive con una presenza soverchiante. Riassumendo, queste sono le linee di aggressione: interferenza attiva con i processi di formazione del pensiero (la percezione reale
del mondo è surrogata dalla rappresentazione operata dai mass-media; l'esposizione indiscriminata a innumerevoli stimoli disorienta il giudizio epistemologico); interferenza passiva con la rete di informazione, come soglia di rumore.
Non cìè niente di nuovo, non faccio discorsi epocali. Che attraverso il ganglio del linguaggio l'intera comunità partecipa di processi delicatissimi è percepito sin dall'antichità. Politica e creatività si bilanciano in quest'area virtuale in modo naturale: pensiamo alla rappresentazione collettiva del mondo attraverso
l'Arte. L'intellettuale organico è un retaggio delle antiche civiltà: il suo ruolo è di mediare il linguaggio tra le classi dominanti e le masse; così sacerdoti, mandarini, scribi ecc., prima ancora di connotarsi per la loro funzione specifica ai rapporti sociali, assolvevano ad una funzione primaria. Quello che oggi è cambiato drammaticamente è la massa critica rappresentata dal sistema d'informazione. Le tecnologie attuali sono talmente potenti da stravolgere con la loro
semplice presenza il quadro d'assieme. Il cemento formidabile di tale sviluppo è la Pubblicità. Paghiamo tutti una tangente sui prodotti che acquistiamo: la somma così ricavata non produce ricchezza, ma viene reinvestita in potere occulto. Un buona parte incrementa ulteriormente la rete dei network. I network moltiplicano l'esposizione pubblicitaria. Un ragazzo di sedici anni, dice Galimberti, possiede la metà del dizionario di un coetaneo della mia generazione. Il linguaggio perde prospettiva e profondità per meglio servire la Pubblicità. Peggio, per dirla con Chomsky, la lingua è essa stessa un oggetto di consumo usa e
getta. In tale quadro il potere del sistema pubblicitario è soverchiante e l'intellettuale è un mestiere finito; al suo posto i tecnici della comunicazione. Ciò spiega perchè Costanzo e Baudo, Striscia la Notizia e le Jene, valgano più di Sartre e di un seminario.
Ma la responsabilità storica dei pubblicitari e quella di sottrarre, così usandola, vitalità alla lingua. Che soggiace totalmente ad un ordine materiale e circostanziato, impedendosi quelle speculazione su cui scommette e investe la civiltà.

sergio pensato 03.07.05 14:06| 
 |
Rispondi al commento

X Nicola Ottomano

http://www.nosoftwarepatents.com/it/m/intro/index.html

C'è una raccolta firme o una cosa qualsiasi per esprimere il proprio dissenso?

Beppe, per favore, ti chiedo anche io di parlarne, mi sembra molto importante.

p.s. scusate l'OT

Marco Guarnieri 03.07.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

x marco pollastri
bell'idea, seguirò il consiglio: non hai vinto, ritenta

michelangelo 03.07.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

x AURELIO LOMBARDO

...violenza (soprattutto nel contesto di una manifestazione...che dovrebbe essere l'espressione di un'idea e non una guerra...)

*********************************************

TUTTO ERA ORGANIZZATO COME PER UNA GUERRA!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 13:54| 
 |
Rispondi al commento

@Postato da: Fabio La Torre il 03.07.05 13:09

E la piscina?

Ancora non ho letto gli altri posts.

Se fosse morto qualcun'altro: carabiniere, poliziotto, guardia di finanza, vigile urbano, giornalista, passante o persona affacciata alla finestra...sarebbe stato lo stesso...PER ME!!!

O vuoi obiettare anche a questo?

Non doveva accadere!!!!

Tremo per il prossimo G8.

A Genova s'erano riuniti i GRANDI(in che poi? C'è libera scelta di aggettivi)e, manifestanti pacifici e dissidenti(adesso è diventata una PAROLACCIA. DISSENTIRE è PECCATO)sono andati a far sentire la propria voce.

L'organizzazione PESSIMA.

Com'è morto Carlo?

E' morto perchè QUALCUNO ha tracciato un bel CERCHIO ROSSO di confine-confine nei confini- ed ha deciso che era vietato oltrepassarlo.
Quella era la SUA CITTA'!

Ti piacerebbe che un giorno qualcuno decidesse che in quella parte della TUA città TU non puoi più passare?

A Roma tante zone sono off-limits, con ragazzini in divisa, in tensione e armati fino ai denti. Io passo, loro mi guardano, potrei essere una pericolosissima terrorista!

Invece gli sorrido, loro ricambiano e passo.
A me fanno tenerezza! Vorrei chiedergli:hai bisogno di una bottiglia di aqcua?Tanto sudano sotto quei cappelli.

Ragazzini sprovveduti, impauriti e, a volte, impreparati.

Mai che trovo un sessant'enne!

Un giorno potrei beccarmi una mitragliata perche faccio un gesto che viene frainteso, il ragazzino MESSO più in tensione del solito.

Ci sono parti di Roma che nessuno più fraquenta, deserte.ZONE diventate proprietà di chi deve essere DIFESO con le ARMI!

Non mi piace e non ci stò!!!

Io ho provato ORRORE alla notizia della SUA morte!

Come avrei provato ORRORE se fosse morto un TUTORE DELL'ORDINE!
Ho pianto. Tornavo da una passeggiata ai giardini con mio figlio, accendo la radio, un colpo al cuore...NOOOOOO, ho urlato! Lo temevo. Si era capito che la tensione era altissima.

Perchè poi?
Per DIFENDERE degli ideali.
Da una parte gli ideali di MIGLIONI di persone con carrozzine e bambini al seguito e sciarpe colorate e, dall'altra, gli ideali di CENTINAIA DI ... con armi e cacciabombardieri al seguito.

Ti posto un mio post che forse non hai letto:

FORZA ROSA CALIPARI

Grazie per la forza e il coraggio che hai dimostrato nel chiedere, ai potenti della terra, la verità sulla morte di tuo marito, mentre loro si limitano a lusinghe e cerimonie.
Mentre parlavi erano tutti in piedi e a testa china:nessun coraggio di guardarti negli occhi.
Mi ricordi Rosaria Schifani, un'altra moglie di un altro agente.
Era la moglie di Vito,agente della scorta di Falcone, anche lui morto a maggio.
Ai funerali, Rosaria, ha detto, ha parlato, ha chiesto. ECCOME SE HA CHIESTO...anche lì....teste chine.

Rosa come Rosaria, strano il destino.
Per Falcone e la sua scorta c'è stata giustizia?
Rosa, ti auguro di riuscire.
Ti auguro che, chi hai vicino, ti aiuti a resistere.

Io rimango dalla PARTE della VITA, della VERITA' e della GIUSTIZIA,!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Però il Mondo non finisce con la psichiatria e mi interesso pure di altre cose...

Tuttaiva devo dire che l'esperienza con la Sanità Pubblica e Privata ha pure arricchito il mio bagaglio (ed acuito il mio pessimismo...)

Dott. Nicola Mosti

Nicola Mosti 03.07.05 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Per Ivan Verdi:

Sì, sono un medico 33enne, specializzato in Psichiatria.

Nicola Mosti 03.07.05 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Scusi dr. N. Mosti, ma lei non è un medico??

ivan verdi 03.07.05 13:42| 
 |
Rispondi al commento

X chi vuole leggere...
http://www.capital.it/capital/default.jsp?idCategory=3140&idContent=590876
Intervista a Oliviero Toscani.
Buona lettura.

Michele Rabolini 03.07.05 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamente era "pessimismo"...

Nicola Mosti 03.07.05 13:39| 
 |
Rispondi al commento

E ADESSO RAGAZZUOLI (BEPPE COMPRESO),

UNA BUONA DOSE DI PESSISMO, CHE' NON FA MAI MALE...

IL MARKETING IN FONDO, CARI PECORONI (con affetto), E' UN FALSO PROBLEMA:

1) LE AZIENDE, PER SOPRAVVIVERE ALLA CONCORRENZA, NELLA GIUNGLA DI UN MERCATO SEMPRE PIU' COMPETITIVO, DEBBONO "VENDERE VENDERE VENDERE"

2) LA PUBBLICITA' FA CONOSCERE UN PRODOTTO ALLA MASSA E DI FATTO NE INCREMENTA LA VENDITE (IL SUCCESSO DELLE CAMPAGNE DI MARKETING SI MISURA PROPRIO IN QUESTI TERMINI)

3) IL PROBLEMA REALE E' RAPPRESENTATO DALLA GENTE: IL CONSUMATORE MEDIO E' UN CAPRONE CHE SI NUTRE DI PUBBLICITA', UN SOGGETTO INDEGNO CHE NON RIESCE A DISTINGUERE IL VERO DALLE FREGNACCE, UN CAFONE MENTALMENTE OBESO, SIMBOLO DELL'IRRIMEDIABILE STUPIDITA' UMANA.

4) IN FONDO, COME POSSIAMO DAR TORTO A QUESTI CARI PUBBLICITARI; COSTORO CI DANNO ESATTAMENTE QUELLO CHE VOGLIAMO...


P.S. Al di là del fatto che Pascucci sia sicuramente un pazzo paranoico (di nuovo con affetto), credo che la questione del Signoraggio meriterebbe eccome ulteriori approfondimenti...

Nicola Mosti 03.07.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con l'amico Ubaldi Giuseppe: Floris è pietoso!!

Quello che in una sua puntata disse: "ma allora lei caro professore ci sta dicendo che i concorsi pubblici banditi dall'Università di Padova sono truccati?"

Sì bravo, hai scoperto l'acqua calda? E tu a rai3 come ci sei entrato??

ivan verdi 03.07.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Questo, seppur interessantissimo blog intendiamoci, è un'esatto spaccato della situazione della nazione in cui viviamo.
Ha della regole ( vedi in fondo ad ogni pagina di sessione ) ma non vengono rispettate, chi ha creato delle regole a sua volta non le fa rispettare.
In questo modo lo spunto che viene dato nel post di Grillo ( condivisibile o meno...però il rispetto è d'obbligo perchè è Grillo che ci da lo spazio per esprimerci )non viene mai analizzato a fondo, anzi ci si perde in mille rivoli e faziosità....e poi NOI simpatizzanti del Beppe vorremmo fondare un partito ??
Impariamo un pò ad avere rispetto delle opinioni altrui senza ricondurre il tutto ad una ideologia di parte..qualunque essa sia...e non mascheriamoci vigliaccamente dietro la facciata della rete. Tanto un IP ce l'abbiamo tutti, alla fine ;)
Sennò veramente andrà a finire come molti spazi di discussione...chiuderanno. E questo è un peccato. Saluti a tutti.

Simone Bergamo 03.07.05 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Ah, adesso se ne accorge Toscani? Lui con la sua creatività unita alla strategia di marketing di una marca come Benetton porta avanti forme di comunicazione globali sottese dal messaggio che Benetton unisce mondi, razze, religioni. Questa è globalizzazione del c***o. E adesso, dopo tutte queste cose, lui ha voglia di un semplice cono? A Via del Corso a Roma c'era il bar Motta, sì il Motta degli operosi milanesi del panettone, che faceva un cono gelato con gli unici gusti, vaniglia e cioccolato, buonissimo nella sua semplicità. Da alcuni anni al suo posto c'è una di queste catene di ristorazione molto global e molto trendy. Ora vorrei sapere per quale motivo si debba stare ad ascoltare i desideri di semplicità di un personaggio che con la sua arte fotografica, ha contribuito a diffondere un messaggio di benessere collettivo falso, ottuso, non solidale né sostenibile, pianificato a tavolino da personaggi che quel cono semplice me lo hanno strappato con violenza dalle mani?

Emanuele Luzzi 03.07.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordo con Toscani. a proposito di Genova, qualcuno può confermarmi che al g8 furono due le vittime? una delle quali completamente dimenticata dai mass-media?
un saluto a tutti

michelangelo 03.07.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento


Per Alfonso Balducci:
" Oliviero Toscani che dopo aver percepito lauti guadagni con campagne pubblicitarie di cui dovrebbe solo vergognarsi (chi può dimenticare le immagini del malato terminale di AIDS e del bambino appena nato con ancora il cordone ombellicale non reciso) oggi sputacchia nel piatto in cui ha mangiato con così tanto appetito! "

Come ho scritto, per me questo blog e` un esperimento di Grillo per vedere fino a che punto le persone sono " pecore " ad ascoltare quello che lui dice.
Per fortuna mi pare di vedere che molti in questo blog lo stanno iniziando a criticare.

matteo martini 03.07.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

...E che Toscani sia marketing puro è un altro crudo dato di fatto.

Nicola Mosti 03.07.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Craxi pure è morto...
Qualche ometto oggi si azzarda a porgergli tributi ed onori postumi.

Era un viscido ladro arrogante (come tanti colleghi, del resto).
Adesso è soltanto un viscido ladro arrogante morto.

Non vi piacciono i crudi dati di fatto, ragazzi?

Nicola Mosti 03.07.05 13:23| 
 |
Rispondi al commento


BG:
" Il maxicono è contenuto in un maxi-involucro che viene buttato dal finestrino per maxi-inquinare di maxi-spazzatura il mondo.
Tutto questo grazie al maxi-marketing ".

oliviero Toscani che ha fatto un sacco di soldi pubblicando foto di peni e vagine per Benetton, adesso mi viene a fare LUI la predica sul marketing?
E Grillo ovviamente la pubblica.
Che ipocrisia.
Forse Grillo sta facendo questo blog come test per vedere quando ci incazziamo.
Con lui, intendo.

matteo martini 03.07.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

1) Olivero Toscani "E'" il MAXI-MARKETING!

2) Il fatto che una persona sia morta non gli attribuisce alcun onore... è semplicemente morta.
Capiterà a tutti, prima o poi.
Carlo Giuliani era solo un imbecille. Adesso è un imbecille morto.

Se vi temete la schiettezza, voltatevi altrove.

Nicola Mosti 03.07.05 13:18| 
 |
Rispondi al commento

x carlo giuliani.


un giorno passeggiando per roma ho pensato a te. mi vedo sfrecciare accanto (in maniera più prepotente del solito) il classico corteo di autoblu con relativa scorta...
all'inizio ho provato rabbia, poi riflettendoci meglio ho pensato che in fondo era giusto così...
mi spiego meglio, ho provato un senso di sollievo, perchè costoro sono "costretti" a girare blindati mentre io no... ma perchè sono costretti a girare con la scorta? perchè storicamente i "re" sono stati "abbattuti" da QUALCUNO che non ci stava alla loro dittatura...e perseguendo fino in fondo le proprie idee (condivisibili o meno, giuste o sbagliate che siano) e in più avendo il coraggio di tramutarle in azione, pagando spesso con la vita il prezzo del loro gesto (come non citare qui il "bombarolo" di de andrè)...
Ora non voglio paragonare carlo giuliani a quei personaggi che abbatterono i re (per molti storici giudicati degli eroi solitari); però chissà, forse dai posteri sarà considerato (dalla storia ufficiale intendo)alla stregua di tutti coloro che si sono ribellati ad un sistema ingiusto, "opprimente", (mi vengono in mente "gli arditi del popolo" o più semplicemente i partigiani...).... faccio un esempio stupido ma non inverosimile: se un domani dovesse scoppiare in italia una rivoluzione o una guerra civile ecc... come lo vedremmo (col senno di poi) carlo giuliani?
Oggi caro carlo io ti vedo come un ragazzo più disperato di me, che non ha esitato a scagliare tutta questa disperazione contro quella che tu ritenevi un'ingiustizia (siamo qui su questo blog a parlare di questa, vero?)... questa disperazione per te era più forte del dolore che avresti procurato con la tua morte alle persone che ti volevano bene (ma anche a quelli "disperati" come me che non ti conoscevano... -ma ti hanno "capito")
Forse i dittatori odierni potranno rimanere impuniti,potranno passarla liscia... ma se è vero che la storia è "ciclica" dovranno sempre girare blindati e con le scorte armate, perchè ci potrà essere sempre QUALCUNO (che forse di nome farà carlo) che una mattina (giusto o sbagliato che sia -ma la storia è così no?-) si alzerà con un umore diverso del solito e deciderà di "mettere in pratica" le proprie idee anche a costo di morirne... tempo al tempo


"ai posteri l'ardua sentenza"

giuseppe

giuseppe ubaldi 03.07.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di gelati: io compro il doppio biscotto con il gelato dentro.
Che vorrà dire?

Mmmmmmm, adesso che ci penso bene...guai a chi commenta!

Divagazioni e cazzeggi dopo l'impegno di ieri...

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Leggo molti commenti davvero incazzati su questo post... Soprattutto nei confronti del Sig.Toscani che, come facciamo tutti noi, ha espresso una sua opinione. Effettivamente in un primo tempo verrebbe da dire "senti da che pulpito..." ma tutto sommato l'importante è quel che si dice, non CHI lo dice.
Sta poi ad ognuno di noi farne tesoro o meno.

Michele Rabolini 03.07.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Come si è finiti a parlare fi Giuliani?
Carlo Giuliani EROE? Giuliani non è ne Bianco, chi ha visto il video integrale sa che non era certo un atto di difesa il suo, ne Nero perchè la polizia non si era comportata meglio. Di sicuro non è un esempio da seguire. Se il movimento che vuole migliorare il sistema ha bisogno di questi martiri, allora siamo veramente messi male.

Jack Tayler 03.07.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Marco Pollastri il 03.07.05 08:20

BRAVO Marco!

Come sai io ho fatto come suggerisci.

Grazie per l'idea!!!

Di solito stracciavo quete cose e, via, nella spazzatura.
Invece no. Mandargli una risposta trovo che sia un modo per fargli sapere che non siamo coglioni. Certo non eroi(scusa l'aggancio, ma se leggi gli altri miei posts capisci), ma coglioni nemmeno.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

(Oppure fatti aiutare a capire, per esempio, dal padre e dalla madre di Carlo Giuliani!)

Oppure posso IO aiutarli a capire perchè hanno perso inutilmente un figlio...
Perchè se loro lo credono un martire o un eroe sbagliano di grosso....
Ma finchè ci saranno i vari Caruso Agnoletto e altri fannulloni del cazzo sprangatori di teste e provocatori di disagi che li fomentano e gli fanno credere che il loro ragazzo ha dato la vita per la giusta causa...
Giuliani ha dato la vita per rompere gli schemi, voleva nuocere a qualcuno e qualcuno lo ha anticipato... non credo che buon Giuliani si sarebbe fatto scrupoli nello sfondare il cranio di quel carabiniere che pochi post fa qualcuno ha definito un cretino...

Fabio La Torre 03.07.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma che Paese è questo? L'Italia è davvero il posto più contradittorio e incoerente del mondo.

Fini (conservatore) che vota sì all'abrogazione parziale di una legge da lui stesso votata;

Rutelli (progressista? radicale?) che si fa arruolare senza alcun pudore dai generali cattolici e desidera e poi difende la oscena legge che impedisce di curare l'infertilità;

Oliviero Toscani che dopo aver percepito lauti guadagni con campagne pubblicitarie di cui dovrebbe solo vergognarsi (chi può dimenticare le immagini del malato terminale di AIDS e del bambino appena nato con ancora il cordone ombellicale non reciso) oggi sputacchia nel piatto in cui ha mangiato con così tanto appetito!

Eccheccavolo! Ma non esiste proprio più il senso del pudore!

Se il noto fotografo voleva riabilitarsi (il ravvedimento è sempre ben accetto), invece che disquisire a parole sull'assurdità del marketing (proprio lui che ha permesso che si associassero immagini che erano veri pugni nello stomaco con prodotti che con le sue foto non centravano proprio niente, riuscendo solo a banalizzare il dolore e la dignità umana) avrebbe dovuto, in questa sede, usare la sua arte per denunciare gli orrori generati dai poteri economici planetari di oggi senza, possibilmente, la sponsorizzazione di alcuna multinazionale.

Alfonso Balducci Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma che cazzo è sta storia del debito dei paesi africani???? Debito di cosa??? Debito per un sistema che NOI abbiamo inventato????
è come se uno viene a casa mia, mi ruba la macchina, la vende, si fa un bel viaggio, mi manda una cartolina e mi dice che gli devo i soldi del FRANCOBOLLO!!!!! E io vado a piedi!
Siamo NOI a dover chiedere perdono!
AFRICA cancella il mio debito!!

Paolo deco 03.07.05 13:04| 
 |
Rispondi al commento

x Fabio la Torre

coglione di Giuliani è un eroe...
Postato da: Fabio La Torre il 03.07.05 12:42

ESTREMISTA!!!!
Sempre i soliti estremisti.
O nero o bianco,

o coglioni o eroi!

Guarda bene, c'è sempre dell'altro!

Oppure fatti aiutare a capire, per esempio, dal padre e dalla madre di Carlo Giuliani!

Contattali. Sono persone talmente disponibili che non ti NEGHERANNO l'aiuto!

Stato fresco in piscina?

Carlo è andato in un posto molto più fresco!

Non ha lasciato detto quando torna.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Penso che la gente si debba svegliare, non c'è un live8 che tenga...mi spiego,non credo ai proclami dei vari Bono degli U2,coldplay.madonna ecc..,che nuotano nell'oro,vivono tra i miliardi e poi si ergono a difensori dei poveri.Con questa assurda campagna dell'ipocrisia i vari Tony Blair,Bush and friends,in cambio delle caramelle della cancellazione del debito,vogliono la "liberalizzazione dei mercati" e "l'impegno contro la corruzione" in questi stati.
Manco il liberalismo fosse la panacea di tutti i mali (vedi i paesi dell'est dopo il crollo della cortina quanto sono cresciuti,ma anche l'Italia con le privatizzazioni degli anni 90 quanto ci ha guadagnato),manco i soldi per corrompere i governanti locali per depredare risorse (vedi Angola,Congo ex Zaire con i vari signori della guerra pagati da noi)non siano di provenienza Europea e Americana.
Siamo governati da sessant'anni da leccaculo dei vincitori della seconda guerra mondiale

Alessandro Farris 03.07.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

X Elisabetta Carosi,
Ogni buona catarsi inzia con una ammissione di COLPEVOLEZZA!

Jack Tayler 03.07.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo che ne dice? Si accettano opinioni e idee!
Ciao a tutti e grazie!
Gianfranco Geroldi

Postato da: Gianfranco Geroldi il 03.07.05 00:50

Ottimo post Sig Geroldi... ma Beppe Grillo non ne dice un cazzo...
lui fa parlare i suoi amiconi pasciuti...
le idee non servono... lui ce le ha già... la prima è quella di non mettere in atto nulla di ciò che viene detto... blogextension ad oltranza..

Fabio La Torre 03.07.05 12:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.live8live.com/videos/it/index.shtml

potete vederli mangiando un gelato, ma

DO IT, do it!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Toscani,
comprati un bel pacchetto di "AIR ACTION" Vigorsol così, come suggeriscono, avrai una fantastica ERECTION! Un bel cono gelato per quest'estate in barca!

Poi quando hai finito vai, vendi tutto quello che hai e dallo ai poveri.

Allora ti ascolterò.

Paolo deco 03.07.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Per Aurelio Lombardo

la pistola era fuori, e puoi trovare molte immagini che lo confermano, prima che Giuliani prendesse l'estintore, mentre Giuliani prende l'estintore... dare del vile ad uno che lotta, ma anche si difende dall'attacco folle di una società in cui, non solo non puoi manifestare perchè ti caricano etc, ma soprattutto mettono le armi in mano al primo cretino e questo, Placanica, ti spara e muori ... vile? non eroe?
ti cosiglio il film "Carlo Giuliani, ragazzo"
è chiaro dal tuo discorso che non lo hai visto, lì troverai anche le perizie della famiglia di Carlo, sulla dinamica della cosa. Poi torni e finalmente puoi dirci il tuo pensiero, che comunque non è obbiettivo... falsi miti di falsi moderati...

Maria Adele Del Vecchio 03.07.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO POTREBBE DIVENTARE IL PRIMO PARTITO MONDIALE| Ci pensavo al Live8.

Se tutti i firmatari si UNISSERO veramnte, gli potremmo fare un hole di cu.o così! E mi fermo qui perchè sono una signora.

www.italiafrica.it

www.nientescuse.it

www.milleniumcampaign.it

Ovviamente siete pregati di sottoscrivere.

Contiamoci se vogliamo contare!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo l'intervento di Toscani mi viene da sorridere pensando alla battuta di Grillo all'epoca dei mega cartelloni spot per Benetton, tra cui quello con "cavallo nero che monta da dietro il cavallo bianco".
Beppe diceva, strabuzzando l'occhietto ad arte : " non so voi ma quando vedo quel manifesto lì mi viene l'irrefrenabile voglia di andarmi a comprare un maglione ".
Non eravate forse amici, all'epoca...vero ? :))

Simone Bergamo 03.07.05 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Super size me please!!!

D'arco Vincenzo 03.07.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

grillo che post inutile, ma che sei diventato il provocatore qui? oltre la presa in giro di toscani vs toscani, ma li leggi i post? li hai scatenati in doppi sensi e ragionamenti non lucidi sulla donna. Una cosa però si evince: l'uomo che fa luogo comune più che pensiero non sa cosa sia il consumo. Pensa consumare un prodotto significhi comprare scarpe, vestiti, gioielli, per chi può. Vista così la cosa noi donne consumiamo di più, ma in questo settore, e non è un fatto certo, perchè oggi l'uomo è stracoccolato dal maketing e invogliato verso quel tipo di prodotto. Il punto è che consumo è tutto, inizi a consumare appena ti svegli ed accendi la radio, il computer o altro. E se priprio vogliamo dirla tutta, chi subisce il brainwashing di brutti ceffi come oliviero toscani sono i bambini e gli adolescenti, sempre a desiderare qualcosa di nuovo - i bimbi - e sempre aggiornati su tutto - gli adolescenti.
ed è brutta anche l'indolenza delle famiglie...
ed un paio di post fareste bella figura a metterli via...

Maria Adele Del Vecchio 03.07.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

fantastico pezzo...

matteo moggia 03.07.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

live 8
commento:

pietoso givanni floris, pietosa la rai.

il primo (ilbrunovespadiraitre) perchè palesemente insofferente della preparazione musicale della co-conduttrice Flavia Cercato, che giustamente voleva dare risalto all'evento musicale con il fior fiore degli artisti mondiali, "oscurati" per dar spazio all'ovvietà del sindacalista di turno (ieri era il 2 luglio non il 1 maggio)... il nostro floris non riusciva nemmeno a fare buon viso a cattiva sorte...per questo pietoso...
pietosa la rai perchè ritardava gli interventi musicali di artisti grandissimi (ci siamo persi l'ingresso dei pink floyd) per dar spazio ai nostri artisti che confondono le piadine e il lambrusco con il rock... un'altra occasione persa...pietosi

solidarietà a Flavia Cercato per essersi sorbito per tutta la sera quel viscidone di floris

saluti
giuseppe

giuseppe ubaldi 03.07.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento

******* Elisabetta Carosi **********
Ho trovato giusto il tuo post...tranne che per la conclusione...
Premetto: Sono ideologicamente di sinistra, e non condivido l'uso della violenza (soprattutto nel contesto di una manifestazione...che dovrebbe essere l'espressione di un'idea e non una guerra...)
Propio questò però mi porta a non condividere la tua idea..
Certamente mi spiace che una giovane vita sia stata spezzata....però...siamo obiettivi....
Carlo Giuliani NON è un'eroe!!!
Lo poteva essere se veniva ucciso mentre manifestava pacificamente....
Stiamo attenti a non costruire eroi quando non lo sono...
Vogliamo vederlo come una vittima??? ok ci sto...ma una vittima del sistema, una vittima di un mondo che ti insegna che manifestare le tue idee vuol dire farsi caricare dalla polizia, distruggere tutto quello che trovi (senza pensare che magari era di qualcuno bisognoso), prendendotela con chi magari condivide le tue idee ma è stato mandato in prima linea...
Per me al G8 di Genova gli eroi sono state tutte quelle persone che pur manifestando pacificamente sono state manganellate e maltrattate...quelli sono i veri eroi da portare nel cuore..
Carlo....beh mi spiace molto, vorrei soprattutto per chi gli voleva bene che fosse ancora vivo..ma penso che nella vita uno si debba prendere la responsabilità di ciò che fa...
e se prendi parte ad un'aggressione vigliacca( e questo non vuol dire che gustifico quello che hanno fatto le forze dell'ordine nel contesto generale....nel quale sono state le più vigliacche---manganellate a chi protestava pacificamente e alla larga dai black block lasciandoli mettere a ferro e fuoco una città..)ma siccome mi pregio di essere una persona obbiettiva...quando vedo il filmato della morte di Carlo...vedo un'aggressione vigliacca... trovo difficile pensare ad un'atto eroico o ad un martirio..gli eroi non si creano solo per convenienza di parte... così come i martiri...
Facciamo sempre un po di autocritica...e vediamo le cose obbiettivamente...
Perdonate il mio sfogo...ma sinceramente penso che mettere Giuliani su di un piedistallo scredita la memoria di quanti realmente hanno dato la loro vita per una causa..giusta o sbagliata che fosse (giusto o sbalgiato purtroppo è quasi sempre soggettivo..)
Pensiamo a Calipari..sicuramente una persona di ideologie contrastanti con le mie, che molto probabilmente nella sua carriera ha fatto cose che non condividiamo...ma nel suo ultimo drammatico gesto..beh ha riscattato tutto, ha messo la propia vita a scudo di un'altra, della quale molto probabilmente non condivideva le idee...ma lo ha fatto!
Non me ne voglia chi era affettivamente legato a Carlo, sono vicino a loro e condivido la loro perdita...ma vediamola così...è come se fosse morto in un'incidente di moto..e stava viaggiando senza casco... rimane il dolore...ma non si pensa certo di farne un'eroe o un martire.
Ricordatelo per il ragazzo che era e per quanto gli volevate bene...questo è giustissimo e meritatissimo..
Se fosse morto il giovane carabiniere nella camionetta...avremmo avuto le stesse reazioni??
La vita è un diritto sacrosanto di tutti gli esseri umani e non...va preservata sempre e cmq...ma soprattutto va rispettata...da entrambe le parti..
Con questo vi saluto, e rimane inteso che ogniuno di noi può eleggere a martire o eroe personale chi meglio crede...ma deve però anche permettere agli altri di dissentire...
viva il dialogo
viva la pace
viva l'obbiettività....vera a presunta...
Aurelio...(il polemico)

aurelio lombardo 03.07.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Il post è assolutamente giusto. Anche i commenti sono interessanti, ma non mi è piaciuta la critica di Vallone. Se Beppe Grillo tornasse in TV riuscirebbe a scuotere l'Italia come ha fatto ieri il Live 8: grazie alla tv, 2 miliardi di persone hanno potuto partecipare a questo evento, diffondendo il messaggio di giustizia nel mondo. Se Grillo tornerà in tv, la tv sarà migliore, e la nostra voce sarà più forte. Il problema non è la presenza in tv, ma come è gestita la tv. Alcuni pezzi dello spettacolo di Grillo sono stati trasmessi sul satellitare, se fossero trasmessi sul terrestre non credo che la gente seria gli volterebbe le spalle.

Paolo Menna 03.07.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del nuovo marketing multimediale degli ultimi decenni, quello dei mega eventi rock a scobo benefico, leggete questo interessante articolo di Liotta sul Corriere della Sera online : http://www.corriere.it/Primo_Piano/Editoriali/2005/07_Luglio/03/g_riotta.shtml

Saluti.
Simone Bergamo.

Simone Bergamo 03.07.05 12:17| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Luca Genovese il 03.07.05 04:05

Se ci pensi bene, anche un maschio potrebbe approfittarne!

Maiali, conigli...

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Tutti pronti a giudicare eh? E se Toscani avesse cambiato idea? Oppure fosse in crisi di coscienza? Oppure si fosse reso conto? Da quando essere figlio di un riccone è diventato "peccato originale"? Che ne sapete Voi giudici teste di cazzo di cosa fa Toscani? Se aiuuta chi e come? E SE NON FOSSE NIENTE DI TUTTO QUESTO? NON SI PUO' SENTIRE IL PENSIERO DI UN ALTRO SENZA ERGERSI A GIUDICI SUPREMI? Scusate, anche io sto giudicando....non dovrei, però in questa Italia malata credo che siamo tutti ma proprio tutti portatori insani. Impariamo ad ascoltare ed a curare il nostro "io" ipertrofico. Lo so che giudicare male gli altri fa sentire di riflesso noi stessi migliori, ma diamoci una calmata.

enrico grandesso 03.07.05 12:12| 
 |
Rispondi al commento

l'ignoranza, la pubblicità e i giornalisti hanno rovinato la lingua italiana (http://assente.altervista.org/?q=litaliano_non_piace_agli_italiani),

Questa lenta agonia sta creando dei mostri "scioccanti", Beppe, con un gesto di coraggio si potrebbe proporre l'inglese come seconda lingua perché questo italiano non lo capisce più nessuno: la quantità di articoli ibridi sui giornali è vomitevole; non si capisce a quale tipo di pubblico vogliano scrivere i giornalisti.. oggi il peace-keeping, domani l'action plan della roadmap,...

I giapponesi ci stanno già pensando (http://www.nipponico.com/dizionario/l/linguistica6.php), l'Esperanto è una lingua parlata da nessuno (e non rappresenta nessuno), la gran parte dei documenti europei è solo in inglese, non ci resta che questa dolorosa strada, per preservare la cultura italiana e per non essere discriminati da noi stessi.

Luca Pavale 03.07.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè non parliamo del live aid...

Davide Feltoni 03.07.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

GELATI?.. vogliamo parlare di VESTITI? Purtroppo in italia è pieno di buffoni che prima lavorano nel letamaio e poi si lamentano della puzza... BASTA BAST4 8ASTA B4STA B4ST4 BAST4 BAST4 B4STA BA5TA 8ASTA 64ST4 84STA BA5T4 BA5TA BAST4 8A5T4 B4STA B45T4 BA5T4 BAST4 B4STA 84STA BASTA 8A5TA 64ST4 84STA BAST4

Jack Tayler 03.07.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

E bravo Toscani!!
Belle parole, sono molto d'accordo peccato che sia tu a pronunciarle. Toscani i da l'idea del disegnatore dei Simpson e di south park: prima gli fa dire merda, vaffan... ecc. e poi dice che effettivamente i suoi cartoni animati non sono educativi.
dice bene il sig. w.vallone: caro Oliviero tu sei il maxi gelato. tu sei uno di quelli che hanno voluto questo sistema. tu sei uno di quelli che ci fa vedere donnine svestite da mattina a sera. e non venire a raccontarci che le tue foto sono di denuncia: quelle denunce sono state pagate fior di quattrini, quelle denunce hanno fatto guadagnare a te e quelli come te fior di quattrini.
Con questi interventi le persone sembrano dei coccodrilli: prima mangiano i figli e poi piangono. Questi discorsi andavano bene quando dovevi ancora decidere che piega far prendere alla tua carriera. Non adesso che sei "a panza chiena" (pancia piena) come si dice da noi a Napoli.
Il discorso è bello, le parole sono sacrosante ma chi le dice non mi pare ci creda più di tanto. Anzi peggio: mi da l'idea di uno che sputa nel piatto dove mangia.

Ciao a tutti,
Giulio Dottorini
Napoli

Giulio Dottorini 03.07.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo,
tu, tra le tante cose interessanti, dicesti un giorno che ci prendono per il culo con le parole...verissimo! Ecco qui il sig.Oliviero Toscani, miliardario figlio di papà (figlio di un grande fotografo, se non erro, del Corriere dell Sera...), che ha fatto i miliardi con la spregiudicatezza... perchè se il sig.Oliviero Toscani si fosse veramente interessato dei malati di AIDS, avrebbe mollato baracca e burattini e sarebbe andato in Africa... Questo signore pontifica da anni su cosa è giusto o no, su cosa sia arte o no, lui...il vendutissimo, spregiudicato utilizzatore di immagini a fini di marketing...ma non capisce che le sue foto della Benetton SONO il maxicono-gelato? A questo punto preferisco un berlusconi che è coerente con la sua razza di predatore capitalista d'assalto, piuttosto che il Pontificatore che pontifica giustizia dalla sua maxi-villa...
ricorda grillo che noi poveracci ti ascoltiamo solo perchè nei fatti hai dimostrato di essere fuori dal coro, allontanandoti dal mondo TV. Il giorno che ci ritornerai sarai anche tu un bla-bla come questi toscani e piani.

w.vallone 03.07.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento

OFF TOPIC:

Per favore diffondete la protesta di noi piccoli programmatori contro i brevetti software.

http://www.nosoftwarepatents.com/it/m/intro/index.html

Grillo, per favore supporta la nostra petizione.
Grazie

Nicola Ottomano Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 10:56| 
 |
Rispondi al commento

tra il serio e il faceto...


testo di elio e le storie tese:

"'è un cartello di ricchioni
che ha deciso che
l'anno scorso andava il rosso
e quest'anno il blè.
Pantaloni a coste
che costavano al mercato euro 23
oggi li trovi alla boutique
comprati dalle donne ricche.
L'han deciso i ricchioni e io devo accettarlo.

La follia della donna
quel bisogno di scarpe
che non vuole sentire ragioni
cosa sono i milioni
quando in cambio ti danno le scarpe.

Non hai mai pensato a un tatuaggetto
la tua amica sfoggia un tatuaggetto
corri, corri a farti un tatuaggetto
d'improvviso hai bisogno di un tatuaggetto, un tatuaggetto, un tatuaggetto.
D'un tratto non ti piace più,
che fai? Lo togli, non puoi.
Ne fai un altro più grosso.

La follia della donna,
il disagio mentale
di iniettarsi l'inchiostro con gli aghi
sciabattando poi vaghi
per le vie della moda…"

il prossimo post sarà più serio...promesso!
saluti
giuseppe

giuseppe ubaldi 03.07.05 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Da qualche tempo a Milano vedo cartelloni pubblicitari di una marca di materassi nel quale, per pubblicizzare lo slogan "E' nata una nuova generazione di materassi" o qualcosa del genere, mettono una foto di un parto (con tanto di bambino che esce dal ventre della madre... Ma si può strumentalizzare un evento così bello con la pubblicità di un materasso?

Nicola Ottomano Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 10:49| 
 |
Rispondi al commento

cerchiamo di capirci........

" Il bidone vuoto del capitalismo italiano
di Marco Saba

Guido Carli diceva, secondo l'economista Giancarlo Galli, che Enrico Cuccia era "l'ultimo guardiano del bidone vuoto del capitalismo italiano". A mio avviso la fortuna di Carli consiste nel fatto di essere morto prima del lungamente dovuto processo che un giorno faranno ai tre gentiluomini che si inventarono, per l'Italia, il mafiosissimo Trattato di Maastricht. Carli era uno dei tre: gli altri due li troverete in calce al Trattato. Se, infatti, il signoraggio privato equivale ad un pizzo che dobbiamo pagare per usare la nostra moneta, allora nel Trattato, dove all'Art. 105A si specifica chi emette monete metalliche e chi le banconote, si "santifica" questa distorsione malefica. In pratica, il signoraggio sulle banconote spetta ai signori privati proprietari della banca centrale; quello sulle monetine metalliche, al Ministero del Tesoro del paese firmatario del Trattato."

ecc.....ecc...

saluti

Lucio Aspri 03.07.05 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Toscani e' da sempre un gigante. Invito tutti a leggere il suo libro "Non sono obiettivo". Semplicemente bellissimo.

Giuseppe Amico 03.07.05 10:37| 
 |
Rispondi al commento

scusate l'off topic. ma quando è ke uscirà il dvd di Grillo?è molto ke mi sono prenotata ma ancora niente mail di avviso.
cmq.....nn sentivo la mancanza di commenti da parte di O.Toscani ma nn posso dargli torto in qsto caso.
grande il live8 di ieri!!

Sara Panciroli 03.07.05 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono immune alla pubblicita', ho sviluppato l'antidoto.
Non compro nulla che viene promosso in TV.

Paolo Pisu 03.07.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE L'OFF TOPIC:

www.vitarubata.com

CIAO

SANDRO GOZZI 03.07.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

X Marco Pollastri

D'accordissimo!!
X quanto mi riguarda consideralo già fatto. Mi piacciono queste iniziative...

Michele Rabolini 03.07.05 09:20| 
 |
Rispondi al commento

X Caruso Nicola

Magari potremmo dargli da mangiare (ai minatori) con una parte dei 40.000 miliardi di lire che lo stato italiano spende ogni anno per le "nostre" forze armate, bada bene, non polizia o carabinieri ma esercito ed indotto ... ed in sostanza visto che sono soldi pubblici quindi nostri, … sì posso dire che gli darei volentieri da mangiare con quei soldi anziché spenderli in armi del c...o, e questo è solo un esempio!

A quanto pare fai il gioielliere he?? :)

Giovanni Prandini 03.07.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

buona domenica a tutti,
io penso che risiede nel gene umano cercare il grande, il super, il maxi....e' grazie a questo che siamo la razza che siamo.
Scandalosi sono i valori che rincorriamo, ma di fatto, sono essenziali per la crescita che stiamo facendo. Poi il bene e il male esistono solo perche' uno prescinde dall'altro, se manca uno manca l'altro.
Arrivera' il giorno in cui l'uomo riuscira' a sfruttare le sue potenzialita' in pieno, e' solo questione di tempo, di tentativi, di falllimenti e di successi, necessari.
L'unica arma che abbiamo per cambiare le cose e' trasmettere ed insegnare ai ns figli QUALI valori da perseguire.
Allora quel giorno i maxi, i super etc etc che ci propineranno avranno un valore diverso.
Certo e' che avremo sempre bisogno di maxi e di mini.

mauro marac 03.07.05 09:09| 
 |
Rispondi al commento

la pubblicità sta al film porno come l'attore porno sta all'attore di teatro, è un'ottima cassa di risonanza, serve per farsi conoscere come artista. Senza fare il caso personale chi la critica può mettersi al servizio della pubblicità sociale, chi è bravo in quella commerciale può rigenerarsi con quella sociale. Non si può abolirla del tutto però quando si vede un film andrebbe posticipata o anticipata, ma soprattutto ridotta. Non sono eccessivi solo i messaggi, (alcuni divertenti) anche i passaggi, sono troppi se confrontati con altre tv straniere. Se un film al cinema è di due ore a casa diventa di 3 ore e mezzo. Ciò comporta una modifica nei nostri comportamenti. Non si ha tempo di fare altro perché il film è finito tardi. Il danno maggiore non sono i messaggi vari ma lo scippo del nostro tempo libero.

giorgia della seta 03.07.05 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Visto che si parla di marketing e che quindi stavolta sono in tema, vi rilancio una proposta che avevo inviato nei giorni scorsi.... E' dedicata a tutti, soprattutto a quelli che dicono sempre che bisogna fare qualcosa.

In questi giorni stanno arrivando a casa di tutti gli italiani le Pagine Gialle. Al loro interno c'è una bella busta mandata dalla signora Daniela Vegetti della Consodata che ci chiede la nostra collaborazione per una ricerca nazionale. Vi riporto un estratto dalla lettera:

"...Le Grandi Aziende sono interessate a Lei e alla sua famiglia: desiderano conoscere i Suoi interessi, il Suo stile di vita, le Sue Preferenze per migliorare e personalizzare i prodotti e i servizi che tutti noi usiamo quotidianamente.
Le Sue risposte possono fare la differenza!

Rispondendo alla Ricerca Nazionale,Lei parteciperà automaticamente e del tutto gratuitamente all'estrazione di premi legata al nostro concorso..."

Inutile dire che il questionario chiede un sacco di informazioni sulle nostre famiglie, sui nostri redditi, proprietà, consumi e abitudini...c'è veramente di tutto: manca solo di chiederci quanti capelli abbiamo in capo e ci hanno schedati tutti!!!

Allora io faccio una proposta: visto che la risposta è prepagata e non si spende niente io proporrei a tutti di rimandare anonimamente indietro il questionario scrivendoci attraverso, con un bel pennarello la mitica frase "VAFFANC**O" e mettendo al posto della firma una frase del tipo: "un cittadino che frequenta il sito www.beppegrillo.it"

Così le Grandi Aziende sapranno cosa pensiamo di loro e le nostre risposte avranno fatto davvero la differenza!!!!!!!!

Per ora abbiamo spedito la lettera in 3 (Io, Ivan e Elisabetta)... diamoci da fare...

Saluti e Grazie

Marco Pollastri 03.07.05 08:20| 
 |
Rispondi al commento

IO ODIO a tutti coloro che comprano anelli con diamanti ecc.
La gente viene sfruttata, ore e ore nelle miniere, solo per far godere quella gente di m...a, che vuole farsi vedere, sfilare ecc .
IO MANDEREI IN MINIERA A TUTTI COLORO CHE COMPRANO
DIAMANTI, LI FRUSTEREI PER ORE.

Giovanni Prandini 03.07.05 08:04| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATEMI MA DOPO LA GIORNATA DI IERI E L'AVVICINARSI DEL G8 IN SCOZIA NON POSSO FARE A MENO DI SEGNALARVI, SE ALTRI GIA NON LO AVESSERO FATTO, IL SEGUENTE LINK...

WWW.MILLENNIUMCAMPAIGN.IT

SO CHE A PRIMA VISTA PUO' SEMBRARVI CHE NON C'ENTRI NULLA CON IL POST DI TOSCANI MA SE CI PENSATE BENE... NON E' PRORPIO COSI...
E' IMPORTANTE FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE

francesco donato 03.07.05 06:57| 
 |
Rispondi al commento

un saluto...
sono nuovo a dire il vero..non sapevo dell'esistenza di questo blog...

che dire,pensavamo di aver toccato il fondo ma ci siamo messi ascavare...pensavamo di non poter scavare ed abbiamo trovato una botola...

l'importante è che in questa buca personale riusciamo a trovare i nostri vicini...per aiutarci a vicenda ed uscire da questa buca...

Steve

Stefano Negro 03.07.05 06:30| 
 |
Rispondi al commento

No Comment

http://www.businessdaily.com/p/ec/935df898f0b44a.html?id=WNATb13ecafad5f841ffdd736e752e038415

Giovanni Prandini 03.07.05 06:28| 
 |
Rispondi al commento

No Comment

http://www.irinnews.org/report.asp?ReportID=47936&SelectRegion=West_Africa&SelectCountry=GUINEA-BISSAU

Giovanni Prandini 03.07.05 06:12| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Claudio Baldi il 03.07.05 00:41

>Moriremmo per il continuo sputtanamento… del concetto di Amore o per l'eccessiva diffusione di ogni luogo comune…
... zip ...
>E quindi che fai? Torni a casa e ti metti a scrivere mail agli amici… Perché sei pieno di pensieri stupidi e inutili… e nessulo li vuole nemmeno ascoltare.

Hau kola :-)
... sei pieno di pensieri accorti e utili ... ed io ti ho ascoltato :-)

Mi piace pensare di essere un "nessuno" che davanti a te, vede adesso il tuo sguardo compiaciuto sorridere con gli occhi.

Non ho desiderio di aggiungere altro :-)
Io non corro!

Acqua non lo bagna 03.07.05 05:39| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE?

Si perchè, ad ogni post dove una persona (che si chiami Toscani,Grillo,Piano,Piripicchio o Piripacchio)esprime un pensiero su ciò che vede dall'interno di una qualsiasi situazione che non và o che a perso una sua presunta o reale etica (la situazione) o qualunque altra cosa voglia far notare ad altri (lettori del blog in questo caso) vengono mosse come uniche e più ricorrenti critiche, il fatto di -predicare bene e razzolare male- o ancora -si ma tù hai un sacco di soldi- (fatti ovviamente in quell'ambiente).
Io domando, chi meglio di una persona che ha visto vissuto e anche partecipato a cose poco degne può descriverle e denunciarle?
Non credo basti il fatto di aver tratto profitti o vantaggi da esse per essere criticato così.
Sarebbe come se io che sono stato tossicodipendente non avessi il diritto di parlare del problema -droga- o se malato di AIDS venissi criticato quando parlo di tali problemi, magari in questo modo,-Ha,ti sei divertito eeeeh,ti piaceva la droga eeeeh,e adesso che cazzo vuoi...PEDALA)forse ne sò più di altri.
Questo per dire che pure io se vedo Oliviero Toscani nella sua fattoria o Grillo sulla sua barca non provo la stessa pena che provo per un malato terminale o un bimbo Africano dotato di AIDS(ovvio) ma se entrambi denunciano una cosa che non và (almeno su questo piano sono uguali).
P.S. Non c'è nemmeno un cantante o un organizzatore del Live8 che non abbia un discreto capitale in banca. (ha parlato pure Bill, si si proprio lui quel santo)Questo non toglie nulla alla volontà espressa dalle persone presenti e non lo togliera mai nemmeno se domani gli organizzatori dovessero scappare con i soldi.
Se siamo tanti di tanti colori di tanti umori di tanti ceti di tante esperienze e mangiamo la cacca dallo stesso piatto allora siamo UNO.

A risentirci

Paolo D. (l'Egoista)

Paolo Disca 03.07.05 05:13| 
 |
Rispondi al commento

Queste cose dette da Oliviero Toscani somigliano così tanto alle tristissime lezioni di democrazia che cerca di rifilarci Berlusconi.

Oliviero Toscani.... ma tu non eri quello che non guardava la televisione da almeno 10 anni?

Ogni volta che leggo parole uscite dalla tua bocca leggo solo un mucchio di cazzate.
Facci un favore... Taci per sempre, che fai più bella figura. Dio quanto li odio sti finti progressisti originali alternativi per forza.
L'Italia in questo momento ha bisogno di tutto fuorchè del tuo parere.

antonio scarpetta 03.07.05 04:28| 
 |
Rispondi al commento

Volevo fare presente che nel film "Santa Maradona" del 2001 Mandala Tayde confessa di essersi masturbata con un magnum double.
Il fatto che i nuovi gelati si prestino a svariate funzioni può non essere del tutto negativo.

Luca Genovese 03.07.05 04:05| 
 |
Rispondi al commento

Appena tornata dal LIVE AID a Roma...e trovo quasto post!!!!

Nel mondo, oggi, c'è stata MOBILITAZIONE per chiedere ai "GRANDI" f.d.m. della TERRA, che si riuniranno per il G8,di cancellare il debito degli Stati dell'Africa e trovo questo post!

Mmmmmmmmmm....

Sono talmente cotta, dopo 12 ore sotto il sole e musica a palla al Circo Massimo, che non riesco neanche a scrivere, ma voglio scrivere.

Mmmmmm...ancora scorrono immagini di povertà, sofferenza e questi(Grillo e il suo ospite Toscani) ci parlano di maxi-coni, di donne,di labbra siliconate, di un gelato nero che diventa bianco...ecco l'aggancio? Ma state scherzando?
Vi và di scherzare?
Io sono avvilita e sfiduciata. Da quando sono nata che sento appelli, vedo filmati di bambini denutriti e pieni di mosche, con le pancie gonfie. Di madri rassegnate e sofferenti per l'impotenza. Da quando sono nata e oggi siamo di nuovo qui a chiedere. Non ci credo. Palchi pieni, platee piene. Canti e balli, tutto MOOOOLTO pittoresco.
Ero lì per lavoro e ho visto passare molte facce degli impegnati. Tante organizzazioni. Una tipa, dopo avermi messo un braccialetto, mi ha dato il suo biglietto da visita:nome e cognome, ruolo, terre des hommes Italia ONLUS, aiuto diretto all'infanzia in difficoltà, senza discriminazioni di ordine politico, razziale o religioso...quante specificazioni...ci sono delle ONLUS che fanno discriminazioni?
Sono confusa.M'è capitato, un giorno, di andare nella sede di Telethon, bella villa sulla via Nomentana. Tanti uffici ben organizzati, tanta gente al lavoro....quanto Ci costa tutto questo? Quanto và per gli aiuti? Questo mi chiedo. Ripenso al Pavarotti and friends...
E sì, sono proprio sfiduciata!
Tra i filmati che hanno mandato uno riguardava lo spreco che nel mondo si fà per cose futili. In sequenza: immaggine di bimbo di circa 8 anni, denutrito, su bilancia che segna appena 20 chili.La scritta in sovraimpressione ci dice che nel mondo si spendono tot. biliardi di dollari per le diete; una donna nel deserto con sfavillanti orecchini e solita scritta della cifra spesa per accessori; un uomo, MAGRISSIMO, che pedala su una cyclette nel deserto in contrapposizione ai soldi spesi per fitness; donne in posa con i sari colorati e ai piedi sandali polverosi e soltanto una, al centro, con un paio di nike; un bimbo che tiene in mano e davanti agli occhioni un enorme panino alla Mc Donald, simbolo del cibo spazzatura e relativi soldi buttati. Negli occhi di quel bimbo, almeno io, ho letto la voglia di mangiarlo e subito...ecc. l'hai fatto tu Toscani?
Sei stato un GENIACCIO della pubblicità. Ho seguito tutte quelle che hai fatto per Benetton. Le ho collezionate,le aspettavo, tanto erano belle e in contrasto con la pubblicità corrente. Hanno fatto discutere, qualcuno ha gridato allo scandalo: il ragazzo morente per aids, novello cristo, novella pietà; la pioggia di preservativi; il momento della nascita di un bambino con ancora il cordone; il campo con le file di croci bianche ecc. Sempre legate all'attualità.Io le trovavo meravigliose, geniali. Gli altri discutevano...colpiti...
missione compiuta...pubblicità riuscita. Benetton si fregava le mani.
Ora che fai? Mi pare moda...fotografo di moda.Parigi? Non sò.
STUFO DEL BUSINESS CON IL MARKETING?
Pentito?
O talmente gonfio di soldi che oggi puoi benissimo giocartela come vuoi?
Non tutte le donne sono come le descrivi tu, come non tutti gli uomini sono palestrati, depilati e oliati.
Oggi, un noto cantante, era accompagnato da una bella donna che...non si poteva guardare. Era completamente di PLASTICA! Faceva veramente impressione e ...pena. Tu parli di peni ed io di pena.
Per vostra fortuna non posso continuare. Dormo.
Buonanotte e sogni, sì, proprio sogni.
Ci vediamo al G8. Io vado con CARLO, Carlo Giuliani.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.07.05 04:02| 
 |
Rispondi al commento

Hai mai ascoltato un gruppo italiano che si chiama Uochi Toki? Ho notato molte somiglianze fra l'articolo di Oliviero Toscani e il testo del pezzo di apertura del loro ultimo disco, stessa metafora del gelato,stessi riferimenti a donnine e orgasmi provati mangiandolo, molte le somiglianze...se non lo hai sentito dagli un'ascoltata..così a titolo informativo :)

michele alunni 03.07.05 03:58| 
 |
Rispondi al commento

per Claudio Baldi:

grande post... in tutti i sensi hehe...

oh toscani!!!!
vieni a fare le foto al matrimonio di mia sorella???? o sei già impegnato...!!!!

ettore carloni 03.07.05 03:48| 
 |
Rispondi al commento

Un tempo per fare una buona pubblicità dovevi creare una "mucca viola", oggi basta un suffisso e la gente abbocca.

Antonio Callea 03.07.05 03:37| 
 |
Rispondi al commento

A volte sembra quasi sensata l'idea di sperare nell'estinzione del genere umano... rincorriamo sciocchezze di ogni genere, distruggiamo il pianeta che ci ospita e ci abbassiamo a cose come la tortura dei nostri simili e dei nostri "cugini" del mondo animale. Ma perchè stiamo qui ad arrovellarci per tutto ciò? Come si diceva per scherzo... si stava meglio quando si stava peggio

Piero Scarato 03.07.05 02:31| 
 |
Rispondi al commento

a mio modesto parere, il signor toscani, dopo aver fatto la sua fortuna grazie ad una azienda che sponsorizzava la solidarieta e poi sfruttava a piu on posso il lavoro minorile, potrebbe anche avere il buon senso di tacere, e sfogare privatamente i meandri della sua coscienza.

tiziano ruggia 03.07.05 02:17| 
 |
Rispondi al commento

---in quei casi è bene darle il gelato :)


ehehehheheh buonanotte a tutti

Fabio Piciacchia 03.07.05 02:12| 
 |
Rispondi al commento

ecco perchè non mangio un gelato da anni...

ogni estate quando proprio mi ricordo del'esistenza di un gelato vado in cerca del cucciolone :)

è l'unico gelato che capisco ancora a 30 anni...

forse perchè quando ci sono gli spot dei gelati di oggi questi non sono rivolti a me...

vita dura per i pubblciitari convincere i maschi trentenni...

non c'è niente per loro in tv...

forse che quelli degli anni 70 fanno parte di quelle generazioni che hanno niziato a snobbare il plagio mediatico di tv e giornali?

negli anni 80 avevo 10 anni e giocavo con pacman e donkey kong e mi sparavo un calippo o cucciolone o lemonissimo o fiordifragla...

questi gelati nuovi non li capsico...

quando verso l'una di notte siedo a vedere la tv con qualche donna è lei a eccitarsi alla vista degli spot del gelato...

si sente fedifraga e le viene voglia di gelato...

così peccaminoso...

in quei casi è bene darle il gelato :)

Giusepe De Sio 03.07.05 02:09| 
 |
Rispondi al commento

NOTA BENE

Quando uno dei mostri del marketing dice

I L M A R K E T I N G

vende fumo, balle e altre stronzate

I L M A R K E T I N G

c'e' da crederci. In realtà il marketing non
vende niente, siete voi a comperare.

N O N A N D A R E CONTRO , NON PUOI BATTERE
LA PUBBLICITA' con facilità

Il punto non è quello di andare CONTRO..NO NO NO non andate contro al marketing è un buon modo di fare pubblicità alla pubblicità e di ricordarsi cosa odiate.

Cominciate a guardare ad altro..non concentratevi sull'ignorare la pubblicità..c'e' e sempre ci sarà e non potrete mai farci niente..tanto vale concentrarsi su altro, ad esempio

1. I vostri amici cosa comprano ?
2. Perchè lo comprano ?
3. Funziona ? Costa poco ?
4. C'e' qualcosa che costa meno e funziona
più o meno altrettanto bene ?
5. C'e' qualcosa che funziona meglio anche se costa un pò di più.

Evitate i paragoni di pubblicità, paragonate i prodotti...cosi' come quando comprate le scarpe non ve ne frega un c**o della marca, ma vi importa che siano veramente comode e non tropp costose.

Fate questo per TUTTO..piani piano...vedrete che come per "magia" la pubblicità avrò molto ma molto meno peso di prima.

Mario Panziero 03.07.05 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Grazie, Oliviero.

Per aver pubblicizzato per anni le tue foto su quegli sfondi bianchi con scritte verdi. Ma per quello possiamo anche esserne contenti: l'antipubblicità è la mia utopia.

Ma tu hai fotografato Melissa P, icona di quel fallismo di marketing che hai attaccato.

Sono d'accordo con quello che scrivi, ma mi ricorda troppo una lacrima di coccodrillo.

Servirebbe un vero dibattito, ma ahimè non siete raggiungibili. Ai destinatari non frega niente delle labbra delle modelle. Sono i pubblicitari perversi a pensarla così. La Dash funziona come l'algida, e la comprano le stesse persone. La pubblicità nella mente dell'umanità è totalmente fraintesa.

Niccolò Petrilli 03.07.05 01:58| 
 |
Rispondi al commento

mah...sono qui che mi arrotolo una sigaretta e non so che dirvi....non so se toscani o grillo pedicano bene e razzolano male, però spero(e in cuor mio sono convinto) che dicano queste cose perche ci credono(su grillo nn pensodi avere molti dubbi)...Cmq si vedrà,speriamo bene, a quanto ho sentino la figlia di quello stronzo di craxi si è messa in politica...quasi quasi mi candido anche io ...si può???

Fabio Piciacchia 03.07.05 01:53| 
 |
Rispondi al commento

Cercate il film "The corporation" è un documentario canadese illuminante sul lavoro delle multinazionali. Assolutamente da vedere!

francesca arca 03.07.05 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Il marketing dell'azienda che mi produce mi ha fatto diventare magnum, super, extra.
Ora che il marketing mi ha dato la parola e mi ha elevato a simbolo sessuale, appartengo anch'io al mondo esclusivo della seduzione.


Grazie al marketing, sembra che le donne provino orgasmi solo con i maxiconi.


In un mondo in cui dominano i mega, gli iper, i super, io in quanto maxi mi trovo a mio agio, faccio anch'io parte della grande illusione del marketing che agita davanti agli occhi dei somari carote sempre più grandi.

Prendi 3, paghi 2. Gusto lungo. Colore sempre vivo. Alta velocità. Supersconto. Mentre il mondo del consumo è sempre più bloccato sui tassi di profitto che devono solo crescere, la sensazione che si trasmette è quella di un grande dinamismo.

Le merci ci appaiono più grandi, più colorate, più belle. In reatà, mentre cala vistosamente la qualità, i prezzi aumentano.

Il maxicono è contenuto in un maxi-involucro che viene buttato dal finestrino per maxi-inquinare di maxi-spazzatura il mondo.
Tutto questo grazie al maxi-marketing".

Oliviero Toscani

Postato da Beppe Grillo il 02.07.05 13:55 | Informazione

Infatti sig.Andreozzi... questi sono tutti attestati di stima nei confronti del marketing del sig. Toscani.

Fabio La Torre 03.07.05 01:31| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Andreozzi
Complimenti...
Davvero raffinata la differenza tra marketing e maxi-marketing
Stava quasi per sfuggirmi non fosse stato per lei.

Fabio La Torre 03.07.05 01:29| 
 |
Rispondi al commento

Sì io li aspetto una decina di minuti...
Hanno detto che passavano...
Ci tengono a sapere cosa ne pensiamo...

Fabio La Torre 03.07.05 01:27| 
 |
Rispondi al commento

credo che il signor Toscani ami il suo lavoro e la pubblicità , e non leggo nel suo post odii verso il marketing ( che in definitiva è cercare di vendere un prodotto, che è quello che fanno tutti i commercianti), caso mai verso il maxi-marketing e la deriva che ha preso . notte!

Luca Andreozzi 03.07.05 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Direi che il Sig. toscani denigrando ciò che gli ha dato e gli da da mangiare non ci fa un figurone...
Magari ha cambiato idea, ma senza il marketing pubblicitari le sue foto non sarebbero esisitite, magari sarebbe diventato un buon fotografo documentarista oppure un emerito sig nessuno... Sta di fatto che a lui il marketing lo schifa... beh buono a sapersi... da oggi sogni d'oro

Giorgio Battelli 03.07.05 01:21| 
 |
Rispondi al commento

che rabbia, Cristiano, in Somalia succede di tutto e non ne parla nessuno...
buonanotte

Maria Adele Del Vecchio 03.07.05 01:17| 
 |
Rispondi al commento

ma cosa esattamente oliviero toscani avrebbe predicato bene e razzolato male , nel suo post?

Luca Andreozzi 03.07.05 01:15| 
 |
Rispondi al commento

giusto!! facciamo tacere questi studiosi secchioni con i loro numeri e i loro pezzi di carta!!
Diamo voce al popolo , agli operai , ai contadini, alla massa!!
w il duce!!

"per quelli che vogliono sempre fraintendere tutto una precisazione: stò scherzando"

Luca Andreozzi 03.07.05 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Il peccato è solo uno... il solito...
L'ipocrisia di chi PREDICA BENE E RAZZOLA MALE
Si può vivere assai felicemente anche senza essere ricchi... anzi direi che è una delle condizioni meno indispensabili

Giorgio Battelli 03.07.05 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Come mai il Sig Beppe Grillo non posta mai una frase del suo fornaio o una riflessione del suo barbiere... Possibile che il suo edicolante non gli dia mai uno spunto ? Sempre post con autorevoli pareri di amiconi del piano di Piano o Toscani o altri assai benestanti illuminanti...
Non mi sembrano particolarmente centrali le riflessioni dei cervelloni... Anzi direi che mettono a nudo la loro necessità di chiamarsi fuori da un ingranaggio che però gli da il bel vivere...
Comincio a dubitare che il Sig Bepèpe Grillo possa mai davvero rappresentare la gente comune, il popolo... Mi sembra che dalla loro posizione si fatichi ad essere completamente realisti e concreti al punto giusto... le belle parole ci sono... i buoni intenti ci sono... i migliori propositi pure... un po come nel mondo politico, se la suonano e se la cantano.

Giorgio Battelli 03.07.05 01:08| 
 |
Rispondi al commento

non ho capito se il "peccato" è essere ricco, o fare il pubblicitario, o conoscere gente ricca, o mangiare caviale...... o l'invidia.

Luca Andreozzi 03.07.05 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Tomada, concordo...
Stavo per scrivere qualcosa del genere, ma la sua testimonianza oculare rafforza ancor più l'immagine ipocrita del bravo Toscani.

Giorgio Battelli 03.07.05 01:02| 
 |
Rispondi al commento

toscani farebbe meglio a stare zitto lui si è arricchito con il marketing fa parte del marketing e visto che fa tanto il progressista si ricordi di qualche anno fa in croazia, l' ho visto ospite dello yacht di benetton, avevano un equipaggio di sole persone di colore e con la divisa bianca,tuti vestiti uguali almeno dieci persone, loro al ristorante con le p...ne e i neri all' ancora ad aspettarli BASTA CON QUESTA GENTAGLIA che vive a caviale e champagne e fanno i finti amanti del popolo oppresso.Toscani devi smetterla di fare il santerellino col maxicono ci vivi e molto bene. con disprezzo Segio

sergio tomada 03.07.05 01:00| 
 |
Rispondi al commento

minchia manuel quanto mi sarebbe garbato essere a londra per ascoltare i pink floyd dal vivo!!!!!!!!!!!

Luca Andreozzi 03.07.05 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe (grandioso,unico,inimitabile......),volevo sapere cosa ne pensi del Maxi concerto Live8....Visto che si sono riuniti anche i Mitici Pink Floyd per l'occasione.

Grazie

manuel Boulanger 03.07.05 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Quando leggo queste cose, mi sento un po' Oliviero Toscani e Beppe Grillo anch'io.
Condivido in pieno sia i concetti che il modo di esprimerli.
La natura ci ha creato senza TASSI DI PROFITTO, ma oggi chi lo dice viene preso per pazzo o per strano. L'essere umano ormai è stato travolto dal consumatore, il gelato dal fallo-gelato.

Gianluca Gendusa 03.07.05 00:54| 
 |
Rispondi al commento

odio le "firme", quindi non solo non ho mai comprato Benetton, ma neanche Gucci, Prada, Armani. Ma le foto di Toscani si ponevano al di là del messaggio pubblicitario e si vedeva che non era schiavo di una politica di marketing, ma piuttosto lo lasciavano libero di creare, certamente, giustamente, ovviamente ben pagato. Occorre imparare a distinguere. Purtroppo, anche qui c'è sempre qualcuno che butta tutto sugli estremi e non sa pensare. Non ha autonomia di giudizio. Per questo, sarà sempre uno schiavo. Se non del marketing, della sua piccola mente. Niente di nuovo, sono in tanti e si diffondono.

Alesandro Manfredi 03.07.05 00:53| 
 |
Rispondi al commento

da noi è + o meno la stessa cosa,solo che noi stiamo meglio,non ci ammazziamo x la strada ecc.ma la sostanza è questa__cane mangia cane_con la differenza che ci prendono x il culo ogni giorno......democrazia....comincio a credere che qst parola sia stata inventata proprio con lo scopo di prendere x il culo legalmente

cristianomerli 03.07.05 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, è la prima volta che mi collego. E' proprio una gran bella idea! Bravo Beppe!
A proposito, se è il consumatore che comanda il mercato, perchè non facciamo 2 giorni di sciopero televisivo senza guardare Mediaset? Non dico di spegnere la televisione, ma di non guardare le reti Fininvest, solo quelle: nella "Miniguida al consumo critico e al boicottaggio" del Movimento Gocce di Giustizia (www.goccedigiustizia.it ma non ci sono mai stato) indicano in 2-5% il calo delle vendite sufficiente per condizionare i comportamenti di un'impresa. No primato auditel, no pubblico, no aziende che pagano per la pubblicità, no denaro alla Fininvest per produrre programmi dementi.
Beppe Grillo che ne dice? Si accettano opinioni e idee!
Ciao a tutti e grazie!
Gianfranco Geroldi

Gianfranco Geroldi 03.07.05 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Maria Adele,si ho capito cosa intendevi.....i loro governi spesso e volentieri ci sono xche' qlc li ha messi li'.....considera che nella maggior parte di stati africani non ci sono elezioni.....il piu' forte comanda(con limiti imposti da chi l'ha sovvenzionato)è un meccanismo semplicissimo.questo generale fa la vita da nababbo(stipendiato)finchè fa comodo .poi ne finanziano un altro + accondiscendente xchè il primo fa lo sbruffone...cosi' altra guerra civile,caos ecc. e il ciclo riparte.....vedi bene che le ricchezze del suolo continuano a restare di qualche multi o lobby.....

cristianomerli 03.07.05 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Moriremmo per il continuo sputtanamento… del concetto di Amore
o per l'eccessiva diffusione di ogni luogo comune…
se non potessimo lasciare spento il televisore.

Io vado matto per il paradossale e l'ambiguo… Che sono, credo, i punti essenziali sia dell'esistenza che del pensiero. Anche l'identità, capito... Uno è normale quando è schizofrenico. Normale nel senso di sano, ecco. Poi se sei sano... per questo mondo invece sei strano. E se sei strano devi andare dallo psicologo che ti dice che invece sei schizofrenico.
Tu che sei schizofrenico non ci crederesti nemmeno per un attimo... se insieme allo psicologo non ci fosse anche la maggioranza delle persone che hai intorno ogni giorno, e i preti e le autorità tutte e la televisione, ...a dirlo e a provarlo! Quindi ti viene per lo meno il dubbio.
Poi, se non ti curi della tua sanità mentale (calcola che Sirchia, Fede e Berlusconi eccetera sono mentalmente sani) te la fanno pagare cara ogni giorno, sotto ogni riguardo. Ma tu gli concedi forse che il dubbio è stupido, è doloroso ...è astratto… però non riesci comunque ad acconsentire alla certezza, alla fede, alla ...stabilità permanente del tuo intelletto e del sistema politico. Così continui a porre domande scomode che vengono lasciate da parte e isolate e sottovoce o del tutto mute... perchè sono inutili o addirittuta dannose, perchè sono scontate o addirittura noiose, perchè sono ("politicamente") scorrette e terroriste, perchè sono destabilizzanti oltre che destabilizzate.

Però poi, lo stesso, anche quando tu dici Me ne tiro fuori, Resto da solo, Resto non condizionato... Poi sbagli, poi ti viene il dubbio, poi non sei d'accordo più neanche con te stesso, perchè ti rendi conto che sei condizionato anche tu, che in fondo non sei libero anche se ti sembra di esserlo, perchè certe volte credi di essere almeno te stesso quando invece non sei mai veramente neppure quello...
A questo punto il tuo stato di schizofrenia si è evoluto... e hai fatto un altro passo verso la vera realtà del mondo... sei ancora più vicino all'essenza stessa dell'universo... sei un pò più simile a dio (che è uno schizofrenico infinito).

Quindi poi la cosa si traduce così, che "quelli" ci prendono per il culo e noi non sappiamo quanto, ma crediamo di saperlo. E quindi pensiamo che non se lo possono permettere, quando invece se lo permettono perchè possono farlo… e perchè poi lo fanno sul serio!
E poi forse noi ce lo meritiamo, perchè non siamo niente più di loro, non siamo migliori... e forse perfino neanche tanto diversi.

Ma anche questi sono momenti, che poi noi magari dimentichiamo in altri momenti... che a loro volta però restano momenti e saranno dimenticati in altri momenti ancora.

Poi ci sono i momenti in cui stai un pò nel mezzo, che dici Sì, mi rendo conto... ma rendermi conto non serve a molto e in fondo mi fa pure schifo, ... quindi seguo la corrente del mondo, non mi muovo più per conto mio, perchè ormai sono stanco, troppo stanco... di parlare invano, di gridare al vento... di sentirmi solo e ridicolo.
E così, per dire, con l'EURO 4!
Io prima ero sicuro che quelli non se lo potevano permettere di risolvere momentaneamente la crisi del mercato delle auto proprio con il motivo contrario alle auto: con l'inquinamento, il blocco del traffico, la marmitta catalitica e la benzina senza piombo; che era osceno e inconcepibile, inaccettabile, assurdo. Un paradosso logico. Troppo evidente la presa per il culo, pensavo.

Chi è più bravo, in fondo? Chi riesce a vendere ghiaccio al Polo o chi riesce a vedere milioni di auto in più in tutto il mondo per mezzo proprio di una forte campagna contro l'inquinamento?
Eeeeeeh! Chi vende ghiaccio al polo, in confronto, è un povero dilettante allo sbaraglio!

E' come il fumo che accorcia la vita...! Puoi andarlo a dire in un luogo e in un tempo come il nostro? Puoi davvero far preoccupare un uomo in questo modo? Farlo preoccupare per un'aspettativa di vita di meno di cinque anni al di sotto della norma, quando la norma significa il tasso più elevato di vita media che si sia mai verificato sulla faccia della Terra, che essere umano abbia mai conosciuto (immaginato o sognato) in tutta la sua esistenza? Noo, uno pensa. Invece uno si sbaglia.

La vita media più alta, la sanità più completa che si sia mai conosciuta in tutta la storia... Una società che lascia i vecchi nella solitudine, nell'inutilità e nella noia... E la pensione che neppure più si allontana, la pensione che si annulla, evapora!
Eppure hanno ancora voglia di aumentarla, questa vita media!
E' per via della lotteria: devi pagare la tassa sull'ultima speranza prima di andar via.

Due conti. Un fumatore su diecimila si ammala per cause che sono PROBABILMENTE da attribuirsi in maniera diretta o indiretta a varie cause TRA CUI la sigaretta. E poi... Monopolio di stato. Tasse esorbitanti, più del 400% su ogni pacchetto. Forse anche il 1000%, non mi ricordo (comunque cifre da capogiro, cifre che riescono a motivare il rischio elevatissimo che i contrabbandieri corrono di essere ammazzati o arrestati). Con il ricavato di queste tasse ogni fumatore, nel corso della sua vita, paga le spese di un numero incalcolabile di servizi di assistenza sanitaria... e novemila- novecento-novantanove volte su diecimila non ne usufruisce nemmeno. Ma al governo non bastano i soldi, ne vuole altri, le tasse devono aumentare ancora e i servizi diminuire ancora. Progressivamente, esponenzialmente, indefinitivamente. Altrimenti il mercato si ferma, l'economia non funziona e tutto il sistema va alla malora.

Il lavoro fa male, ma non puoi smettere di lavorare, nè nessuno può dirtelo. L'alcool fa più male del fumo, ma nessuna bottiglia ha la scritta "Nuoce alla salute" sull'etichetta, né l'uso né le pubblicità dei superalcolici diminuiscono.
Allora se dici Sto male, ti dicono di smettere di fumare. E se non smetti sei un cretino. Anzi, adesso sei anche un criminale!
Il "fumo passivo" è stata una trovata sensazionale. Nessuno ci aveva mai pensato, in tanti anni. Sono arrivati addirittura a dire e soprattutto a far credere che il fumo passivo faccia più male di quello attivo! Un'affermazione del tutto illogica e irrazionale, inconcepibile! Eppure, dopo esser stata diffusa in maniera sistematica, è stata accettata e interiorizzata da ogni persona "normale".

Con la lotta (che poi è una guerra) contro i fumatori, prima ancora che contro il fumo, hanno accettato la sfida del grande fratello (quello di Orwell, chiaramente) e l'hanno vinta.
Prima ancora che uscisse la legge limitante la libertà individuale dei fumatori... l'intera società era ormai d'accordo, perfino i fumatori stessi. Esperimento di condizionamento psicologico di massa e totale (nessuna minoranza deve esserne esclusa) per mezzo dell'informazione manipolata a dovere. Bombardamento massmediatico assoluto per un certo tempo. Risultato: intolleranza generale e assoluta, ai limiti della paranoia, nei confronti di coloro che sono stati arbitrariamete indicati come colpevoli, e addirittura senso di colpa in quest'ultimi! Sucesso totale. Il risultato positivo di questo esperimento gli tornerà utile molto presto. Sconfitto il rischio di nuovi partigiani. I ribelli si rivolteranno contro la loro stessa ragione, saranno quindi solo dei poveri psicopatici.

Del resto la strategia del mercato automobilistico è identica: prima un periodo di lotta all'inquinamento e blocco del traffico, poi, al momento giusto obbligo diretto o indiretto di comprarsi la macchina nuova, l'ultimo modello, che ha di serie l'ultimo inutile ritrovato della tecnica del commercio, della scienza del mercato, della logica del profitto ad ogni costo.
Ci sono automobilisti che sul lunotto posteriore attaccano un foglio con su scritto "EURO 4"! Perché vogliono dirlo ai vigili, vogliono circolare senza multe.
Io prendo un altro foglio e glielo metto sotto il tergicristallo, con su scritto "Quando tutti avranno seguito il tuo esempio, quando ci saremo comprati tutti la macchina EURO 4, come hai fatto tu, allora nessuno potrà più circolare neanche con l'EURO 4, furbetto! "

Quindi, la strategia politica si risolve in questo assunto: prima inganni i nemici e li usi, poi gliela metti nel culo. I verdi adesso stanno facendo il gioco di quelli che sono (in teoria) i loro più acerrimi nemici: i produttori e i venditori di inquinamento. Geniale, strepitoso, ma soprattutto di sucecsso!

E mentre Sirchia adesso è indagato per corruzione (pagato da case farmaceutiche -- VASCO è stato il solo ad avere il coraggio di andare contro e dire a Sanremo "NON RUBARE, diceva il comandamento, no NON FUMARE!")
noi già ci siamo dimenticati che poi è stato scoperto e dimostrato scientificamente che la marmitta catalitica e la benzina senza piombo non è vero che inquinano meno, ma è vero che non servono a niente. Ma lì erano da soli, adesso è diverso, si sono messi tutti d'accordo, a livello europeo. Adesso il gioco è molto più ampio e serio, ci lavorano un sacco di persone in più, hanno visto che la cosa ha funzionato in piccolo, adesso fanno la cosa in grosso.

Ho litigato con il distributore, stanotte, per esempio. L'omino del distributore, intendo, non il posto.
Prima, senza che nessuno lo facesse notare troppo, hanno tolto gli omini che ti facevano benzina, per risparimiare. La benzina te la fai da solo, adesso. Da un pezzo, ci siamo abituati, ormai. C'è ormai anche chi ci è abituato da quando è nato. Perchè è un pezzo, ormai, che... Ma questo l'ho appena detto, che cazzo. Insomma, dicevo, te la fai da solo, la benzina. I benzinai risparmiano una cifra sul costo del personale (meno posti di lavoro), tu però la benzina la paghi uguale e continua anche il puntuale e continuo aumento del prezzo. Non è che ti fermi a pensare AO, me la stanno a mette ar culo, oppure lo pensi ma poi non fai niente. Che devi fare, stai pure zitto, stai. Poi hanno tolto ancora personale, così oltre a mancare tutti gli omini che ti facevano la benzina, ora (sulle autostrade, almeno per ora) mancano anche quelli a cui pagare: non ci sono più, ne è rimasto UNO solo, uno per tutti, e manco esce, non te lo trovi più vicino e neanche che ti viene incontro, devi chiudere la macchina e andare a pagare alla cassa. Quindi per farti benzina da solo fai anche delle file chilometriche. Poi quando arrivi alla fine della fila, guardi quello davanti a te che invece di levarsi dai coglioni, parcheggia la macchina lì e se ne va, e aspetti che faccia la fila per pagare alla cassa, che torni e che finalmente sia il tuo turno per fare l'identica operazione. Ovviamente è tutto regolare, tutto normale. Va bene a tutti, nessuno si incazza, nesssun giornale lo fa notare: cosa vuoi che conti una notizia come questa quando c'è la guerra? Perchè ci dev'essere sempre una partita di pallone, una lotteria e una guerra da qualche parte (partita, lotteria e guerra tutte truccate!) Pane, divertimento e paura. Strategia politica atavica. Bene, dicevo... adesso hanno cambiato ancora: adesso PRIMA paghi e poi puoi fare la benzina! Nessuno sembra accorgersi nè dice che in questo modo diventa anche impossibile fare il pieno! O meglio, per farlo devi fermarti, uscire, andare alla cassa, dare al cassiere una somma più alta del probabile, tornare indietro, fare benzina, riandare alla cassa a prendere il resto, quindi tornare in auto e lasciare il posto a chi sta aspettando dietro, che stranamente in genere è un tipo moooolto calmo che sta ascoltando l'autoradio... che gli dice che bisogna mettersi le cinture, accendere i fari e andare piano... e non perchè le strade sono male asfaltate, piene di buche, insufficienti e senza manutenzione, ma perchè correre è pericoloso, anche se hai una macchina da 150 cavalli tutta metallizzata, da almeno 20 mila euro, piena di controlli elettronici per una perfetta tenuta di strada, con airbag da tutte la parti ma senza neanche i paraurti, e così areodinamica che per cambiare una lampadina fulminata devi smontarla tutta quanta. E se restano sempre accesi... a fulminare i fari si fa prima. Perchè l'economia, quella sì che deve correre...
E quindi che fai? Torni a casa e ti metti a scrivere mail agli amici… Perché sei pieno di pensieri stupidi e inutili… e nessulo li vuole nemmeno ascoltare.

Claudio Baldi 03.07.05 00:41| 
 |
Rispondi al commento

I commenti di Toscani sono patetici, ma più patetici sono coloro che cercano di difenderlo con motivazioni più o meno ridicole. Ha svolto un lavoro squallido al servizio di un gruppo squallido, solo ed esclusivamente per seguire la logica del profitto. Tutto il resto, compreso i commenti dei "professori", sono cazzate.

http://www.unitedcrueltyofbenetton.com/boicottaBenetton.aspx

http://www.noglobal.org/nato/artic/benetton.htm

Stefano M 03.07.05 00:41| 
 |
Rispondi al commento

che sclero... dicevo, no, non i poveri intesi come popolo, i loro governi, hai letto? ti chiedevo del suolo, di ciò che questo contiene, delle risorse. Se lo hai visto, ricordi il film di Rosi su Mattei, quando il mitico Gianmaria dice che il petrolio deve essere dei popoli che ci camminano sopra... quello sarebbe un gran film in prima serata. poi pensi, che c'entra mr. benetton?

Maria Adele Del Vecchio 03.07.05 00:18| 
 |
Rispondi al commento

voglio aggiungere ancora una cosa;a me le fighette delle pubblicita' della benneton son semx piaciute,i prodotti benneton,li ho acquistati ben poco,qualita' scadente e prezzi non adeguati......idem i gelati algida non sanno + di niente,tanto piccoli che ti sembra di essere un gigante...ero un divoratore di gelati una volta....ora x me possono anche inventarsi i maxi con le tette che vogliono e attaccarsi a sta cippa!

cristianomerli 03.07.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Maria Adele Del Vecchio il 02.07.05 22:27....scusami,ti ho letto ora.....i poveri non hanno un cazzo!non hanno diritti,cibo,acqua potabile,spesso neanche la liberta'.....la cosa + triste che una volta l'anno grazie ai movimenti di migliaia di persone (possibili solo xche ci sono grossi eventi tipo concerti odierni)ci si ricorda di loro.... ESEMPIO questa sera quando è arrivata la mia meta'(la tv era sul concerto)hanno fatto vedere delle immagini della realta' africana...insomma lei ha cambiato dicendo "azzo prima di mangiare"non che lei sia insensibile....io le ho risposto che certe immagini dovrebbero farle vedere ogni giorno x 15 minuti in ogni telegiornale_tutto l'anno_il fatto è che fare i buonisti 1 giorno x lavarsi lo spirito è solo un affronto troppo grande alla dignita' di chi non ha nulla....cazzo!!!

cristianomerli 02.07.05 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Ah beppe, o c'hai tutti amici ipocriti o stai facendo una campagna denigratoria; ma insomma ora anche il Toscani-pensiero sullo stile delle campagne pubblicitarie; ma ci dimentichiamo chi ha inventato: "United Colors of Benetton" e le relative polemiche che regolarmente ne scaturivano?

daniele casali 02.07.05 23:41| 
 |
Rispondi al commento

meno male che anche una persona addentro al mondo del marketing ne noti le caratteristiche negative.
le idee, le dimensioni, le coordinate, le mode, ciò che ha valore ed è irrinunciabile: tutto questo è tanto più efficace quanto più atterra su un luogo deserto, e il mondo del potere, quindi del marketing, lo ha capito fin troppo bene. il potere di vendere è quello che muove quasi tutto nel mondo d'oggi, e di conseguenza il bisogno di apparire con ciò che maggiormente è venduto, siano cose o idee o pensieri. che è ancora più pericoloso.
sono un idealista e credo che in un futuro prossimo ci sarà un pò più gente che crederà che il potere di amare è più grande di quello di vendere. o almeno lo spero
ciao
emanuele

emanuele varone 02.07.05 23:41| 
 |
Rispondi al commento

buona serata falchetto ;)

cristianomerli 02.07.05 23:39| 
 |
Rispondi al commento

@ MARCO LANZANI

Forse non li guarda nessuno (..o pochi) perchè i programmi appena, appena più interessanti ed intelligenti, li mettono ( secondo me di proposito) a delle ore impossibili per delle persone che, come me, il mattino dopo vanno a lavorare; certo puoi anche registrarlo, ma non penso che questo sistema faccia "audience" e quindi poi ti dicono che siccome il programma è stato poco visto....viene eliminato!Cioè fanno finta di fare informazione....


@ TUTTI
A me la pubblicità serve per....non comprare quei prodotti che sono sempre pubblicizzati in TV!

Rita

Rita Porrega 02.07.05 23:36| 
 |
Rispondi al commento

per Riccardo

il bello è che di questo concerto non sapevo nulla... è vero, da circa un mese non compro i quotidiani repubblica, unità, manifesto, non guardo tv perchè non ho l'antenna e poi non amo le cose ufficiali, tipo non sono mai stata al concerto del primo maggio... mi nutro di letture, vita e arte, that's all. sta cosa del concerto, i ramones sono morti, Iggy Pop era a otranto e non sono andata, slsk is always on... fra poco mi vengono a prendere, provo a scriverti, vai a vedere.
non mi scuso per l'ot, non credo lo sia realmente, tanto fra nevrosi varie una chiacchiera hip hop non cambia nulla...

Maria Adele Del Vecchio 02.07.05 23:31| 
 |
Rispondi al commento

x Maria Adele Del Vecchio e nigg. vari:
Tum Tum Tum Tum...qui RADIO LONDRA....;)

Luigi Carloni 02.07.05 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Molti post parlano di Oliviero Toscani invece che del tema del suo post: questo continuo accusare la persona e personalizzare le considerazioni mi pare tipico di atteggiamenti prevenuti ed inquisitori. Il tema non mi sembra Oliviero Toscani non questa c***o di pubblicità che ci ha veramante scassato i corbelli? Ma poi se in tanti ci lasciamo influenzare che facciamo? la proibiamo per legge?

Luigi Carloni 02.07.05 23:22| 
 |
Rispondi al commento

RICCARDO are you around? I feel kinda clumsy, help, I'm really not able to work with that azzurra stuff, too hard, not able to record my name and enter, than I don't see the channel you said...

Max ti saluto pure io...

Maria Adele Del Vecchio 02.07.05 23:18| 
 |
Rispondi al commento

x Maria Adele

Pensa che io sto anche assistendo al megaconcerto, sto diventando scemo, poi mi immagino la serietà di certi interventi quando stiamo tutti in mutande davanti al pc, o avete l'aria condizionata...maledetti, chissà se in realtà Kant non filosofasse in bagno, sforzandosi sulla critica del giudizio? Il fatto è che qui siamo un'accolita di delusi dalla politica, dx-sx, e speriamo di trovare qualche soluzione, però a volte si ha l'impressione di stare agli esami di maturità, con la commissione che dà un tema e lo lascia in pasto ai studenti, e ci sono pure i voti! Qualcuno viene espulso perchè fa troppo casino, ecco è un asilo per incazzati disperati. Dopo che uno si sforza di leggere tutti i post, in cerca di qualcosa che ti ispiri, e alla fine si trova a volte un pensiero comune oplà, si cambia argomento, il tempo è scaduto e si ricomincia. Però Beppe è Beppe, che gli vuoi fare? E' ancora prestino per dare giudizi,e poi il mondo web è tanto grande. Ammiro la sua opera di diffusione internet presso la sua generazione. Ciò che dai per scontato, perchè lo usi da anni, non lo è per i nuovi utenti del mondo internet. rickamma@libero.it (non lo uso mai...use same nick ). Mi scuso con tutti per l'eccessivo fuori tema. Toscani è un furbastro secondo me, però comunque è dalla parte delle 'forze del bene', vanno tutti bene per cacciare gli zombies! Ora però ci sono gli who e poi i pink floyd, sono debole!

Riccardo Simiele 02.07.05 23:07| 
 |
Rispondi al commento

rileggilo un'altra volta e stai piu' attento

Postato da: joh-condor il 02.07.05 22:55
non so seè riferito a me,presumo di si.sono una persona semplice,vengo qui x leggere ed ogni tanto scrivere,comunicare le mie impressioni,.....ti diro' di + sono qui x assorbire....se vuoi trasmettere qlc fallo non sara' tempo perso;se vuoi giocare all'indovino ....ho paura che non ti daro' soddisfazioni....con simpatia

cristianomerli 02.07.05 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare un sito internet che curo insieme ad alcuni amici; l'indirizzo è www.chaosekosmos.it
Si tratta di un un sito di divulgazione scientifica e letteraria, completamente gratuito e senza nessuna pubblicità. Chaos e Kosmos si basa esclusivamente sull’amicizia e sulla passione per l’insegnamento.
Noi pensiamo che un sapere “comunicato” (ossia reso comune e partecipato) sia l’unica vera alternativa alla concezione, ormai dominante, secondo cui non è importante sapere, ma “comunicare”. Un sapere reso comune e attraente nutre le menti, mentre una comunicazione senza sapere (il marketing ...) espropria le persone della loro dignità.
Un cordiale saluto a tutti,
Riccardo

Riccardo Chiaradonna 02.07.05 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Joe_falchetto :) cosa c'è di cosi' difficile nel capire cosa si sta' inseguendo????il nulla o meglio come dice il post di Toscani....la spazzatura....e la spazzatura oltre a puzzare ,inquina;inquina la mente,è quello il suo scopo,maxi meningi x maxi esauriti...cosi' sempre + veloci, semx piu disposti a mangiare spazzatura.......scusa forse ho qualche bolla d'aria.....

cristianomerli 02.07.05 22:52| 
 |
Rispondi al commento

x joh condor:
Allora perche' un sacco di post dicevano che era stato oscurato?

Luigi Carloni 02.07.05 22:48| 
 |
Rispondi al commento

x joh condor:
Allora perche' un sacco di post dicevano che era stato oscurato?

Luigi Carloni 02.07.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Dite quello che volete, ma a me il maxibon piace ed anche gran parte dei maxi gelati pubblicizzati in tv. E meno male che fanno la pubblicita`, altrimenti non saprei neanhe che esistono.
Se poi la pubblicita` proprio mi convince, magari affiancando il gelato a qualche bella ragazza in bikini, tanto meglio - vorra` dire che di Maxi ne comprero` due. A questo serve la pubblicita`, no ?
Anche Toscani faceva vestire le magliette a delle belle ragazze, magari con gli occhi a mandorla, ma di brutte nelle sue foto ne ho viste poche.

Tanto per stare nei luoghi comuni.. sapete chi si e` sposato Toscani ? Una commessa di COIN ? Un`impiegata delle poste ? NOooo ... si e` sposato una modella... piu` snobboso di cosi` non si puo`.. Sapete dove e` andato a vivere Toscani ? Alla Garbatella ? A Quarto Oggiaro? .. Noo... Si e` comprato il podere in Toscana e alleva cavalli...figli tutti biondi e Volvo parcheggiata in giardino... ma si puo` essere piu` conformisti di cosi`, dico...? Oliviero....ringrazia la magliettine di Benetton made in China... e la Dea bendata che ti ha messo la pellicola nell`Assemblad...
Giudizio finale: troppo snob !!!

dan sallo 02.07.05 22:44| 
 |
Rispondi al commento

La maggior parte dei post, sono sempre pieni di suggerimenti e cazzate, per dimostrare il grado di preparazione.
Ognuno si gestisce la propria immagine (come Toscani), attraverso frasi e citazioni.
Quando sono gli esami?

Paolo Mazzola 02.07.05 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma il sito sul signoraggio non era stato oscurato?....o era marketing anche quello??

Luigi Carloni 02.07.05 22:36| 
 |
Rispondi al commento

per quel condor che poveretto continua a volare basso e credo più in alto non vada: sessista vuol dire che ti metti davanti allo specchio e ti guardi.

Maria Adele Del Vecchio 02.07.05 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Oliviero Toscani che parla di marketing e pubblicità??? State attenti, a me già me l'ha incartata una volta con le magliette della Benetton: ne ho comprata una e non mi è durata nemmeno un giorno....mi son fatto abbagliare dalle sue foto e ho dimenticato cosa stavo comprando....

Lorenzo Gennari 02.07.05 22:30| 
 |
Rispondi al commento

sorry, between pc slang and economy slang feelin kinda lose, you know... so are you there with a nick or not? Me I'm there.

Maria Adele Del Vecchio 02.07.05 22:29| 
 |
Rispondi al commento

l'avevo detto che ci aiutavi, però scusami il suolo e quello che il suolo offre in un paese povero, di chi è? poi, io almeno, siccome si parla di tre quarti di mondo non so se nulla è in origine, non parlo dello sfruttamento di proprietà "statale", quindi il dittatore di turno, nei paesi poveri. Se penso che gheddafi ha pure la mia squadra, in parte, fra le sue cose, non sono sicura di quello che dico...

Maria Adele Del Vecchio 02.07.05 22:27| 
 |
Rispondi al commento

io toscani non lo conosco come persona,come pubblicitario ha avuto successo xche' è un gran creativo,ha avuto coraggio con certi spot di dare "schiaffoni"......se scrive quello che scrive forse xche si rende conto del meccanismo meglio di altri, dello schifo in cui viviamo e lo sta'"denunciando" ....non è un prendere coscienza anche questo?????

cristianomerli 02.07.05 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Per Massimo Sterni (alias Max Stirner):

In effetti, devo risconoscere che anche il mio stile non è dei più concisi...

Il Sig. Nicola Mosti

Nicola Mosti 02.07.05 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Da "Signore" (Nicola Mosti) a "Tale Max Stirner":

Dal tuo scrivere, piacevole ma un po' rocambolesco, non si capiva bene lo schieramento, ovvero: hai gradito davvero l'intervento di Toscani, oppure come me -pur riconoscendo il valore artistico del fotografo-hai provato un vago disgusto?

P.S. Perdonate il mio Post precedente scappatomi un paio di volte...

Nicola Mosti 02.07.05 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Maria Adele....non mi intendo di economia,xo' credo che i paesi poveri non siano proprietari di niente,anzi sono di proprieta' di qualche multinazionale x un verso o per l'altro,concessioni minerarie ecc,quei paesi x avere qlsiasi cosa devono chiedere dei prestiti,alla banca mondiale o simile.....ogni anno i paesi poveri spendono l'80% x pagare gli interessi su sti debiti...che continuano a crescere,impoverendoli semx piu'ed aumentando i loro debiti in maniera esponenziale......in pratica pagano il nostro "benessere"

cristianomerli 02.07.05 22:20| 
 |
Rispondi al commento

PER MAX STIRNER ED OLTRE:

E' SICURAMENTE UN CREATIVO,
TUTTAVIA, OLIVIERO TOSCANI HA ATTINTO A PIENE MANI ALLA RICCHEZZA PRODOTTA DAL MARKETING PIU' SPINTO E AD ESSO HA RICCAMENTE CONTRIBUITO.

FRANCAMENTE DA' FASTIDIO CHE SIA UN PERSONAGGIO DEL GENERE A FARE PREDICHE SULLA CRUDELTA' DEL SISTEMA PUBBLICITARIO.

SIA CHIARO: IO NON CONDANNO OLIVIERO TOSCANI, CHE, PRESO COSI', SEMBRA PURE UN BRAV'UOMO...
MA CHE PROPRIO LUI CONDANNI IL MARKETING MI SEMBRA VERAMENTE PARADOSSALE!

Nicola Mosti 02.07.05 22:18| 
 |
Rispondi al commento

PER MAX STIRNER ED OLTRE:

E' SICURAMENTE UN CREATIVO,
TUTTAVIA, OLIVIERO TOSCANI HA ATTINTO A PIENE MANI ALLA RICCHEZZA PRODOTTA DAL MARKETING PIU' SPINTO.

FRANCAMENTE DA FASTIDIO CHE SIA UN PERSONAGGIO DEL GENERE A FARE PREDICHE.

SIA CHIARO: IO NON CONDANNO OLIVIERO TOSCANI, CHE, PRESO COSI', SEMBRA PURE UN BRAV'UOMO...
MA CHE NON VENGA A PARLAR MALE DEL MARKETING, PERCHE' IN QUESTO MODO NON FA ALTRO CHE INSOZZARSI DA SOLO!

Nicola Mosti 02.07.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

ciufolo, che parola... però i culetti sì... ipocriti sessisti

Maria Adele Del Vecchio 02.07.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

dunque Fabio, vado un po' per logica, poi max o cristiano magari ci aiutano... dunque, la banca statale di un pease povere contrae un prestito con la banca statale di un paese ricco - credo possa farlo anche con un privato , non ne sono sicura, quindi... -
il debito in genere si contrae per le infrastrutture del paese povero, sebbene finisca meglio nelle armi o in altre tasche il denaro che arriva dai paesi ricchi. In ogni caso se il paese povero è proprietario, sempre a livello statale, di cose interessanti tipo miniere o petrolio, penso che togliergli il debito convenga non tanto alla popolazione, qualto ia politici di quel paese ed alle multinazionali che possono con il governo investire sulle risorse di un paese ripulito da debiti e quindi obblighi, con altri paesi ancora. tipo chi prima arriva. magari mi sbaglio, mi accendo una sigaretta... che odio st'economia... cmq, la gente non vede nulla ai ricchi servono i poveri per esistere

Maria Adele Del Vecchio 02.07.05 22:12| 
 |
Rispondi al commento

@giuliano de santis

Perche' e' finto!!!!

Hai visto la pubblicita' dello sgrassatore?
Se ci fai caso si vede tale e quale che e' un fotomontaggio.
Alla faccia della sincerita'.
BOICOTTIAMO LA PUBBLICITA'!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alessandro De Nicola 02.07.05 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Gradirei che tal Max Stirner fosse più esplicito... perché per iscritto l'ironia si intende male.

Nicola Mosti 02.07.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' negli "spot" quando affondano il cucchiaino nel vasetto dello yogurt lo tirano fuori con la parte inferiore pulita e splendente?

Giuliano De Santis Commentatore in marcia al V2day 02.07.05 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Davvero bella!!!
Da leggere col cuore!
A proposito beppe, oggi, mentre sentivo la canzone che hai cantato con mina, dal titolo "dottore" mi e' venuta la pelle d'oca. Sia per le parole che per la grandissima voce di Mina.
COMPLIMENTI!!!!!!
Non farti avvindolare anche tu!!!!

Alessandro De Nicola 02.07.05 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Accidenti Beppe, quanti amici importanti hai...
Piano, De Andrè e adesso anche Oliviero Toscani!
Ma non è quello che preparava le campagne pubblicitarie per la Benetton che facevano anche un po' discutere?Mi pare proprio fosse lui...
Tornando al post, pare che adesso se vuoi vendere "alla grande" qualche cosa, nello spot devi metterci per forza qualche allusione sessuale; ed esempi ce ne sono tanti: dal the, al mirto, ai gelati...adesso non me ne vengono in mente altre..ma basta sfogliare una rivista qualsiasi...
Tu che sei di Genova, poi, dovresti ricordarti una pubblicità che è apparsa sugli autobus genovesi, molti anni fa e che diceva:"La vogliamo calda, e subito!"era la pubblicità di una marca di scalda-acqua (...non ricordo quale), ma è passato parecchio tempo prima che alla didascalia fosse collegata un'immagine ed aveva fatto parlare parecchio...
Non sto a dire quanto questo "uso" soprattutto (o forse.. solamente della donna) mi disgusti sotto ogni punto di vista:proprio vero che per vendere, vendere, vendere ed aumentare, aumentare, aumentare....i profitti, ogni mezzo è buono.
Rita

Rita Porrega 02.07.05 22:05| 
 |
Rispondi al commento

tutti quì ancora a lamentarsi della pubblicità e relativi messaggi subliminali che lancia, demonizzandola come fosse la nostra suprema padrona: non è così, infatti gli psicotrucchetti su cui è fondata ormai sono noti pure ai sassi laggiù al torrente i secca...basta tenerla spenta la tv commerciale e con essa tutto il baraccone pubblicitalio...boicottiamoli tutti!

clara simonazzi 02.07.05 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Se sei tanto amico del "vecchio Oliviero" mandagli una mail e ricordaglielo, non penso che fosse argomento del post, e cmq è tra le regole del blog mettere il prorpio nome e cognome...sinceramente poi non mi interessa saperlo.

Fabio Piciacchia 02.07.05 22:01| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori