Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L’abdicazione dello Stato

  • 731


leggegiustizia.jpg

Sono quattro anni che questa maggioranza, in tema di giustizia, se ne frega totalmente degli interessi generali. Ha un unico obiettivo: i propri interessi; di qui tutta una serie di leggi ad personam.
Il risultato è che oggi abbiamo due processi: uno per i cosiddetti galantuomini (considerati tali a prescindere, in base al censo e al potere), l’altro per il resto dei cittadini; il primo processo si limita a scandire il decorso del tempo in attesa della prescrizione ( che la legge Cirielli renderà ancora più facile e breve); il secondo processo incide sulla pelle, sulla vita, sui beni delle persone.
La (contro) riforma dell’ordinamento giudiziario va nella stessa direzione: non è una riforma della giustizia ma dei giudici; si vogliono punire quelli che hanno osato occuparsi non soltanto dei cittadini qualunque o dei poveracci, ma anche dei cd “galantuomini”; e per il futuro questi devono essere lasciati tranquilli!

Quindi la controriforma è una vendetta e al tempo stesso un monito: mai più Tangentopoli, mai più processi su mafia e politica.
Corruzione e collusioni con la mafia scompariranno: perché di questi processi sarà sempre più difficile farne; per farli, infatti, ci vuole un magistrato indipendente, che non si lascia intimidire; per contro, il “nuovo” giudice (quello disegnato dalla controriforma) è di tutt’altra pasta.

Reclutamento e progressione in carriera congegnati in modo da preferire i magistrati “omogenei” a chi contingentemente comanda ( quindi non è problema di destra o sinistra, figuriamoci….); svuotamento dei poteri del CSM con conseguente indebolimento della sua funzione di tutela dell’indipendenza della magistratura; esercizio dell’azione penale riservato esclusivamente al capo della Procura, vero mandarino della giustizia penale; previsione di forme di controllo incisive del Governo sull’attività giudiziaria: tutto, proprio tutto, va nella direzione giusta perché lo stigma del “nuovo” magistrato siano il conformismo e la burocratizzazione del proprio ruolo.
Ora, conformismo e burocratismo sono nemici giurati della ricerca della verità (che spesso è scomoda, persino pericolosa se sono coinvolti certi interessi).
In sintesi: la controriforma disegna un percorso ad ostacoli per chi voglia accertare la verità essendo soggetto soltanto alla legge e il gioco (per i potenti che impunità da sempre van cercando) è fatto anche per il futuro…..

Per chi entra in magistratura sono previsti test psico-attitudinali; tutti, ma proprio tutti gli specialisti dicono che sul piano tecnico-scientifico è una vera ca...ta, assolutamente improponibile; ma c’è di più, ed è che si dà ragione a Luciano Liggio, il noto mafioso, che a Biagi (trasmissione TV “Il Fatto” del 20.3.89) ebbe testualmente a dire: “quando il giudice mi ha interrogato mi sono accorto che mi trovavo di fronte un ammalato. Se dietro a varie scrivanie dello Stato ci sono degli psicotici la colpa non è mia. Perché non fanno delle visite adeguate a questa gente prima di affidare loro un ufficio?” (testuale….) – per cui si potrebbe dire, parafrasando la propaganda politica berlusconiana di qualche anno fa: “Fatto!”.

Ricordiamoci di chi ha prodotto questa “legge” e, sin da ora, chiediamo a chi prenderà la direzione del Paese nel 2006 di cancellarla.

21 Lug 2005, 18:37 | Scrivi | Commenti (731) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 731


Commenti

 

occuparsi non soltanto dei cittadini qualunque o dei poveracci, ma anche dei cd “galantuomini”; e per il futuro questi devono essere lasciati tranquilli!

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 28.09.15 16:06| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto qualcosa di interessante su Beppe ed invito anche lui ed i navigatori a farlo
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO in
http://www.fottilitalia.com/
che si definisce "il sito anti-italiano per eccellenza"


skyuno@tin.it

rinaldi michele 14.10.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

"INDICAZIONI A BREVE TERMINE IN TEMA DI ORDINAMENTO GIUDIZIARIO:
-RESPONSABILITA' CIVILE PER COLPA DEL MAGISTRATO
-DIVIETO DI NOMINARE SULLA STAMPA I MAGISTRATI INVESTITI DA PROCEDIMENTI GIUDIZIARI
-ESAMI PSICOATTITUDINALI PRELIMINARI PER L'ACCESSO ALLA CARIERA
INDICAZIONI A MEDIO E LUNGO TERMINE:
-UNITA' DEL PUBBLICO MINISTERO(ART.COSTITUZ. 107 E 112 DOVE IL GIUDICE E' DISTINTI DAL PM)
-RESPONSABILITA' DEL GUARDASIGILLI VERSO IL PARLAMENTO SULL'OPERATO DEI PM(MODIFICA COSTITUZ.)
-ABOLIZIONE DEL SEGRETO ISTRUTTORIO E DELLE FASI D'ISTRUZIONE DEL PROCESSO
-RIFORMA DEL CSM CHE DEVE ESSERE RESPONSABILE VERSO IL PARLAMENTO(RIFORMA COST.)
-SELEZIONE PER MERITO NELLE PROMOZIONI DEI MAGISTRATI
-LIMITI DI ETA' PER LE FUNZIONI DI ACCUSA
-SEPARAZIONE DELLE CARIERE TRA PM E GIUDICI
-RIDURRE A GIUDICANTE LA FUNZIONE PRETORILE
-ELEZIONE DI MAGISTRATI TRA AVVOCATI CON 25 ANNI DI SERVIZIO"

Non è la nouva riforma all'ordinamento giudiziario, bensì le riforme indicate nel "PIANO DI RINASCITA DEMOCRATICA" scritto da Licio GELLI, Venerabile della LOGGIA MASSONICA P2 e probabile Agente Segreto dei Servizi Segreti Deviati!!

Notate delle somiglianze? Beh, ricordate che il Nano era affiliato a detta Loggia....
Per ulteriori info, vi suggerisco un link sulla storia dell P2:

www.eremita.it/p2htm

Buona lettura/inc.....ra

VALERIO PAVANI 17.09.05 16:31| 
 |
Rispondi al commento

!
e chi vuole capire, capisce.

Giovanni Turco 24.08.05 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, apprezzo molto il tuo impegno nello spiegare i fatti piu' importanti a tante gente inconsapevole.

Vorrei suggerirti di "investigare" su un personaggio emergente (Stefano Ricucci) perche' credo che la sua carriera sia un po' discutibile...
Finora ho ritrovato solo un sito molto interessante ma non so come verificare le informazioni:

http://www.indicius.it/torpore/ricucci_er_sola.htm

Mi piacerebbe sentire news in proposito in un tuo prossimo spettacolo !

Saluti
Franco

Franco Caprioli 02.08.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

non devo commentare...
sono un pò confuso quindi non posso commentare.
girando per internet mi sono inciampato nel sito di un'associazione culturale di archeologia e misteri (ACAM) e mi sono messo ha leggere l'articolo Aids: la grande truffa...
Io sono fuori dal mondo o questi fumano veramente tanto...ma è possibile che l'aids sia dovuto ad un esperimento riuscito male a New York???Così ho letto e così chiedo un vostro commento...

alessandro polo 02.08.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

ho visto il tuo spettacolo a roma sei troppo forte, sei tu la vera infomazione.

Papi Emanuele 02.08.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

ATTENTI AI COSTI DEL 892892
>
>
> Cari amici oggi parliamo di servizi telefonici, nel particolare del
nuovissimo servizio 892892. Come abbiamo potuto vedere tutti dalla tanta
reclame, per le strade, sui mezzi pubblici, in televisione e sulla carta
stampata, il nuovo servizio testimoniato da due "ballerini" con i baffi in
tutina rossa, che fanno tanto pensare a TELECOM ma che TELECOM non sono,
infatti si tratta di una azienda denominata "il numero" (per scoprire questo
basta cercare con google "892892").
>
>
>
> Vogliamo parlare dei prezzi? E parliamone.
>
>
>
> Nella pubblicità qui riportata nell'immagine sopra (cliccaci per
ingrandirla), affermano che il servizio costa, nella migliore delle ipotesi,
12 centesimi alla risposta più 3 centesimi al secondo. Ora per poter
spiegare all'operatore cosa stiamo cercando e per avere la risposta
corretta, credo sia fisiologico un tempo approssimato al minuto. Quindi 3
centesimi al secondo moltiplicato 60 secondi (un minuto) sono esattamente
180 centesimi (1 euro e 80 centesimi) più i 12 centesimi di dello scatto
alla risposta fanno 192 centesimi, 1 euro e 92 centesimi pari a 3.718 delle
vecchie lire per un minuto di conversazione.
>
>
>
> Nella peggiore delle ipotesi, con VODAPHONE 15,49 centesimi di Euro alla
risposta più 4,16 centesimi di Euro al secondo. Tornando al nostro ipotetico
minuto, 4,16 centesimi di Euro al secondo moltiplicato 60 secondi, più i
15,49 centesimi di Euro di dello scatto alla risposta fanno 265,09, 2 euro e
65 centesimi, pari a 5.131 delle vecchie lire per un minuto di
conversazione. Conveniente, non credete?
>
>
>
> La TELECOM? I servizi 12 e 412 diventano 892412 al costo di 1 euro e 56
centesimi al minuto, pari a 3.020 delle vecchie lire.
>
>
>
>
> Come dice qualcuno, "la domanda sorge spontanea": chi avverte tutti le
nonne e i nonni d'Italia e spiega loro che il servizio 892892 non è di
TELECOM?

paolo mavrico 02.08.05 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perche' se dei giudici eroici (avversati dalla sinistra poi diventati divini) muoiono per lo stato dobbiamo tenerci altri incapaci o fuori di testa.
Capisco che le persone (compreso grillo) che non hanno letto la riforma, si attacchino ai test psico-attitudinali (giusti per altro, dovrebbero farli anche agli insegnanti di ogni ordine e grado) per criticare la riforma
Ma ci sono altre cose che non capisco:
Perchè in uno stesso tribunale debbano essere ammesse parentele fra giudici e fra giudici e avvocati che inficiano la gostizia e il segreto istruttorio.
Perchè deve esistere in un paese democratico e civile la casta degli "intoccabili".
Perchè tutti i giudici che si sono messi in politica finiscono tutti casualmente, salvo rari casi, da una stessa parte politica.
Perchè la difesa dei giudici da sinistra mi puzza enormemente di strumentale e interessata.
Quando poi se, dio non voglia, andranno al governo una sordina gliela mettrerebbero di certo com'e' nel loro stile e nella loro ideologia.

sono morti in tanti per lo stato, giudici, forze dell'ordine, e tante altre categorie. Tutte hanno i loro esponenti corretti nella maggior parte, non per questo devono essere tutti santi e santificati; quando poi questo è fatto per interesse...
Anche "dio" Violante ha ammesso in parlamento, a denti stretti, che la "via giudiziaria" è stata una tentazione forte per molti del suo partito.
Forse certi sospetti sono appena più che fondati....

stefano anedda 02.08.05 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Io non ho capito solo un paio di cose: perchè i magistrati si debbano autogiudicare, e spessissimo autoassolvere.
Perchè non ci deve essere un criterio perche' i giudici veramente validi vadano avanti?
perchè e corretto che si possa trovare in appello il giudice che ti ha indagato?
perche dando un esame si diventa infallibili.
Perche tutti i processi per diffamazione verso i magistrati corrono come lepri ed hanno tutti rimborsi milionari.
perchè le opinioni i magistrati non le tengano per se, evitando di esternare mostrando cosi' la loro assoluta parzialità.
Perche quando si parla di soldi; non li hanno per la carta e spendono centinaia di milioni delle vecchie lire per fare"pubblicità" nei giornali?
Perche' devono essere una casta incriticabile.
perchè quando gli si chiede di lavorare diventa un attacco all'indipendenza.
perchè in tutto il mondo le carriere sono separate ed invece per comodità dei giudici da noi no.
Perchè quando un magistrato è gravemente colpevole il CSM come punizione lo trasferisce (cambiando solo la località dove farà danni).
Perchè per gli automatismi di carriera in cassazione arrivano anche un sacco di vecchi imbecilli (e ci stupiamo di certe sentenze).
Perchè non di rado si trovano giudici fuori di testa che commettono gravissimi errori e nessuno osa rimuoverli
(guai poi a cirticarli)
Perchè nella lotta interna delle correnti Magistratura democratica si permette di fare giochi sporchissimi di diffamazione per mettere i suoi uomini posti chiave (sembra il lato peggiore della politica)
Perchè la sinistra quando un giudice tocca i suoi uomini urla più di Berlusconi.
Perchè il PCI ha scampato tangentopoli?
perchè le Coop rosse continuano impunemente a chiedere tangenti in nero (per DS) ai loro fornitori.
Perchè deve esistere una Giudizio Creativo dei giudici che devono solo applicare la legge?
Chi sono queste persone per Creare la legge?
Chi li ferma se gli si lascia compo libero?
Perchè Il CSM deve decidere come fare le leggi?

I giudizi contrari a questa riforma sembrano pretesti.

STEFANO ANEDDA 01.08.05 18:38| 
 |
Rispondi al commento

da
Famiglia Cristiana
n. 31 del 31 luglio 2005

Commento
Una riforma contro la giustizia
di Adriano Sansa


L’ordinamento giudiziario regola le autorità cui è affidata l’amministrazione
della giustizia, lo stato giuridico dei magistrati, i loro gradi e funzioni,
l’ammissione in magistratura e le promozioni, la materia disciplinare. La
limpidezza della figura del giudice, la sua soggezione alla sola legge dipendono
non poco da queste norme, che invece non disciplinano il processo. La riforma
non si farà sentire significativamente sulla rapidità dei procedimenti: chi
vi ha insistito non ha detto il vero.
Ma riepiloghiamo, per capire. Il Presidente della Repubblica aveva rimandato
alle Camere la legge per contrasti con la Costituzione. Il nuovo testo elimina
solo in parte i difetti, e ne contiene uno nuovo. Con disposizione apposita,
impedisce a Giancarlo Caselli di diventare procuratore nazionale antimafia:
una norma di privilegio negativo, simile ma opposta alle leggi di favore
verso Berlusconi. Una negazione dell’uguaglianza. Ciampi allora autorizza
il C.S.M. a dare un parere su questa nuova parte. Pera, presidente del Senato,
accusa il Consiglio di voler invadere la sfera del legislatore. Una confusione
che deforma e svaluta agli occhi della gente i massimi poteri dello Stato.
In realtà, Pera ha ignorato una legge vigente l‘ art.10 legge 24.3.1958 n.195-
secondo cui il C.S.M ‘dà pareri al ministro sui disegni di legge concernenti
l’ordinamento giudiziario..’ Perché lo ha fatto? Le risposte sono amarissime:
Ciampi presiede il C.S.M., criticando quest’ultimo si censura lui. Lo si
dissuade dal restituire ancora alle Camere almeno quella vergognosa legge
contro una persona.
Paiono cose slegate, ma nascono dall’importanza della posta in gioco. Lo
sconquasso copre il significato della riforma dell’ordinamento giudiziario
e delle altre in cammino, prima tra tutte quella della Costituzione: deprimere
il Presidente della Repubblica, rafforzare il capo del governo, indebolire
il prestigio e il ruolo della magistratura facendo i cittadini un po’ più
sudditi. Ecco in breve le novità: separazione delle funzioni di giudice e
pubblico ministero, della quale non si sentiva bisogno per la già netta distinzione
dei ruoli, consolidata nel costume; cresce il potere dei capi delle procure,
in vista di sottoporli al ministro, viene meno il prezioso comune cammino
di esperienza e cultura delle garanzie dei magistrati (si profila intanto
la proposta di togliere ai p.m. la direzione della polizia giudiziaria, che
risponderebbe all’esecutivo). I colloqui psico- attitudinali sembrano una
sciocchezza, potranno però servire a discriminare i candidati sgraditi.
Concorsi infiniti distoglieranno dal lavoro e consentiranno ingerenze a vari
livelli della selezione, pur lasciando la formale decisione finale al Consiglio.
Restrizioni nella vita pubblica e nella comunicazione favoriranno ‘insabbiamenti’
nel segreto, un meccanismo disciplinare più duro intimidirà i magistrati.
Poche le norme opportune: si limitano nel tempo gli incarichi direttivi,
si regolano meglio gli incarichi extragiudiziari, oggi troppo numerosi e
riservati a ristretti circuiti.
La riforma non accelera i processi. Conferma l’arroganza di norme ad personam.
S’accompagna a una lotta al Presidente della Repubblica che allarma. E’ legata
alla revisione della Costituzione che preoccupa ancor più. Soprattutto, è
animata da uno spirito ostile verso i giudici, da parte di un ceto di governo
che non ha i titoli morali per riformare la giustizia, capeggiato com’è
da chi è stato imputato di gravi crimini, ne è uscito più volte con la prescrizione,
ha mandato in Parlamento i suoi avvocati ad approvare leggi che svuotavano
i reati di cui era accusato. La giustizia va riformata, ma seriamente, da
chi la vuole viva nell’ambito della Costituzione, non da chi vuole farle
piegare la schiena.

Alessia Marco 01.08.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono un lettore frettoloso ma quotidiano del tuo blog, fino ad oggi ho preso da esso le informazioni preziose ed utili senza farmi prendere dalla voglia di correggerne alcune che mi risultavano "traballanti", uso alcune tue notizie come "trampolino" per alcuni approfondimenti che poi magari mi occupano settimane, memorabile quella sugli "illuminati e nuovo ordine mondiale".
Oggi però leggevo il tuo post sulla magistratura e concordo su quasi tutto, cioè che con queste nuove regolamentazioni si viene a creare la figura di un magistrato più debole e meno preparato nell'affrontare politica e finanza in eventuali processi SME futuri, però dico che prevedere dei test attitudinali per tutti coloro che esercitano un potere di fronte al quale un cittadino è praticamente impotente (ad es. caso Tortora ma ce ne sono a centinaia) sia un' obbligo e MI STUPISCO che ad oggi non siano mai stati adottati. Ricordiamo tutti le parole di "un giudice" del grande Faber,,,lui non era un mafioso intervistato da un giornalista di fama, era un'attento scrutatore dell'animo umano e della vita, che a volte è beffarda, gretta ed ignorante e propone paragoni assurdi, come in questo caso o semplicemente dei paradossi, come in questo caso.
Si ai test attitudinali ai giudici e Si alla loro responsabilità civile di fronte a casi di mala-giustizia perchè è inamissibile che una persona che ha questo potere se sbaglia non debba pagare sopratutto perchè questi sbagli possono rovinare la vita a chiunque e non siamo tutti dei Previti che in fondo in fondo "4uovanelpiatto" se le è anche aggiustate. Può capitare a te, a me, a chiunque altro,,ed in questo caso che come cittadino devo essere rassicurato su un fatto: che mi trovi davanti ad una persona seria ed equilibrata possibilmente serena e senza pregiudizi o preconcetti di sorta,,,o perlomeno quel che più possa essere vicino a questa conditio di massima,,,perchè l' uomo non è perfetto ed in virtù di questo dico: cauteliamoci :)

ancora un bravo per le tue iniziative e per la tua rassicurante presenza, e per il tuo blog naturalmente...

Michele

Michele P. Boella Commentatore in marcia al V2day 30.07.05 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me dovreste entrare in politica voi, che siete dei comici!
A parte gli scherzi, io credo che un gruppo formato da intellettuali possa riuscire a svegliare la coscienza sopita della maggior parte degli italiani. Dico dei nomi a caso: Grillo, Luttazzi, Biagi, i Guzzanti brothers, Beha, Fini, Rossi, Travaglio, Moretti, Sartori... Si potrebbe andare avanti per pagine a elencare persone che hanno a cuore la legalità, l'etica, lo stato di diritto. Si deve solo trovare un canale comunicativo di massa, visto che quelli disponibili sono tutti occupati, anche illegalmente (vedi rete4), da pura spazzatura. Il teatro funziona, ma purtroppo predica ai convertiti: come si fa a parlare a chi si lascia lobotomizzare da isole dei famosi, reality, e telegiornali di regime? Il pericolo che la destra, questa destra, rivinca è enorme: dopo le regionali si sono spaventati, ora useranno l'artiglieria pesante! Fate qualcosa, non voglio emigrare!!! :)

Mauro Di Vincenzo 29.07.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ricordo a proposito di questo tuo articolo la parte di una canzone del grande Fabrizio de Andre' " un giorno un giudice come me giudico' chi gli aveva dettato la legge .prima cambiarono il giudice subito dopo la legge..." come al solito il grande Fabrizio faro di noi libertari aveva dimostrato doti di preveggente

alessandro bielli 29.07.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

SCUSA CARO BEPPE, MA TI DEVO CHIEDERE ASSOLUTAMENTE UNA DELUCIDAZIONE(A CUI DOVREBBE FORSE RISPONDERE PIU' CHE ALTRO IL N/S CAVALIERE D'ITALIA):
COME FA UN MAGISTRATO, CHE E' PRIMA DI TUTTO UN UOMO E NON SUPERMAN, A NON AVERE MINIMAMENTE UNA PROPRIA IDEA DELLA POLITICA E DELLA VITA.
FORSE, PRIMA DI UNA CAUSA, BISOGNEREBBE FARGLI UNA LAVAGGIO DEL CERVELLO O MANDARCELO IN STATO DI IPNOSI? MA CHI SARA' MAI IL GENIO CHE SA COME RISOLVERE QUESTO GRAVE PROBLEMA CHE AFFLIGGE MILIONI DI ELETTORI E IL LORO "CAVALIERE", ANCHE PERCHE' LA NOSTRA LEGGE VA CONTINUAMENTE INTERPRETATA ANCHE DAGLI AVVOCATI, CHE PIU' SONO FAMOSI E PIU' TI FANNO VINCERE O ASSOLVERE O PREFERIBILMENTE FARTI ACCORDARE LA PRESCRIZIONE.
(OH, FORSE UN SISTEMA UN PO' TRUCE CI SAREBBE E CIOE': PRENDERE UN NEONATO E FARLO CRESCERE NELLA GIUNGLA; ALLA GIUSTA ETA' INSEGNARGLI TUTTO IL DIRITTO POSSIBILE E IMMAGINABILE; EPPOI DA GRANDE LO MANDIAMO, GIUSTO PER IL TEMPO PER IL DIBATTITO, IN AULA; SUBITO DOPO DI NUOVO, ISOLATO, NELLA GIUNGLA O NEL DESERTO A DECIDERE LA SENTENZA. - SCUSA, MA NON VEDO PROPRIO ALTRE ALTERNATIVE AL LIBERO PENSIERO E ARBITRIO DELLA PROPRIA ESISTENZA!!
CIAO.

GIAMPIERO OLIVO 29.07.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Tullio Bianchini il 23.07.05 18:45

29 + 9 = 38

38 - 22 = 16 giusto?

Signor Bianchini.... le spiego questo mio post numerico-letterario!

Mio padre e' nato nel 1929. Ha iniziato a lavorare nel 1938.

Mia madre idem! Stessa eta', stessa storia.

Signor Bianchini, mi scusi, cosa vuol dire " dare tanto per la rinascita di un popolo dopo la 1a guerra mondiale"?

Vuol dire costringere due bambini di 9 anni ad abbandonare la scuola per lavorare, badi bene, per il solo vitto!

Mangiando loro, toglievano un posto a tavola in una famiglia miserabile, consentendo agli altri di fare "meno fame"!

Cos'e' la dignita' di un popolo signor Bianchini per lei? A distanza di 16 anni dalla "discesa in campo" dell'uomo dalla mascella esagonale!

Le burattinate di regime?

I cinegiornali eiar che facevano vedere: il duce operaio, il duce cavaliere, il duce schermitore, il duce nuotatore, i treni in orario, i figli della Patria di una magrezza spettrale, le leggi razziali, le bonifiche?

Lascio perdere le altre cose: manganelli, guerre coloniali, stampa blindata, guerra a rimorchio di un pazzo psicopatico con annessa distruzione del Paese e della popolazione, figli d'Italia (locuzione che le piacera') che vanno a combattere in Russia con le scarpe di cartone, fame, fame, fame nera.

Non entro neanche nel discorso di chi ha tradito chi!

Posto che sia chiaro che un tedesco NON E' un italiano vero Bianchini? Su questo siamo d'accordo?

45 + 16 = 61 giusto?

1961 signor Bianchini. Sempre 16 anni.

Mio padre e mia madre sposi da 6 anni. Un figlio, hanno appena finito di costruirsi la casa, non fanno piu' la fame. Provenienti dalle macerie di una guerra insensata che ha distrutto tutto!!!!

Ah giusto! Questi rossi che hanno preso in ostaggio il paese e l' hanno venduto prima agli Americani e dopo ai sovietici,infoibato gente, seppellito fascisti, ucciso, distrutto.....
scrivono una costituzione, si rimboccano le maniche e danno al paese questo.....malinteso senso di dignita'. Naturalmente tutto cio grazie alla magistratura e ad altri organi dello Stato ed a chissa' quali altri artifizi trinariciuteschi!!!!

Sara' signor Bianchini. Temo che mio padre abbia frainteso, a 9 anni, il senso di quella dignita' che gli faceva fare vita spartana all'aria aperta!
Pensi! Preferisce vedere qualche extracomunitario in piu', e' sempre stato comunista, mai tesserato. Traditore! Guarda un po che si e' perso!

Signor Bianchini, la saluto, le porto i saluti di mio padre, purtroppo non quelli di mia madre!

Se n'e' andata l'anno scorso, senza mai essere stata orgogliosa di essere fascista! Traditrice!
Sa, e' morta l'11 settembre. Forse aveva in se un animo terrorista! Come solo i "rossi" in questo paese hanno!!

Stia bene signor Bianchini un'idea e'un'idea!
Si tenga la sua, dobbiamo tutti vivere in questo paese che ci piace, a nostro modo, sempre meno.
L'unica cosa che deve essere chiara e inequivocabile e' la differenza fra me e lei!!


maurizio spina 27.07.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Per Alessia Marco...

Ti ringrazio per la puntualizzazione... che conferma quanto ho già scritto. Vallo a raccontare a chi è in custodia cautelare (di cui spesso si abusa in modo indecente) ed è in attesa di uno straccio di giudizio che il loro non è un caso "eccezionale"... vallo a raccontare a Roberto Parodi. Mi parli di reperibilità... e dove la trascorrono questa "onerosa" reperibilità? In qualche villa sul mare, comprata con i soldi di qualche lucroso incarico extragiudiziario??

pino brizzolara 27.07.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Per Pino Brizzolara: mi risulta che i Tribunali non chiudono durante l'estate, essendo sempre aperti per i casi urgenti. Tutto il personale (non solo i giudici) fa dei turni estivi di reperibilità.

Alessia Marco 27.07.05 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Ascolta
una volta un giudice come me
giudicò chi gli aveva dettato la legge:
prima cambiarono il giudice
e subito dopo
la legge.

Roberto Roella 27.07.05 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Nel frattempo vi segnalo il seguente articolo di Giovanni Bianconi, tratto dal Corriere della Sera di oggi.

Banche, case e Ferrari nel Tesoro di Ciancimino


ROMA - Un documento di tre sole righe, più la data e la firma. Quella di un uomo famoso, Vito Ciancimino, l’ex sindaco democristiano e mafioso di Palermo, morto nel 2002 nella sua casa di Roma con vista su piazza di Spagna. Due anni prima aveva sistemato ogni cosa, e in quel pezzo di carta aveva ordinato che suo figlio Massimo, il più giovane, insieme alla figlia Luciana, «possano avere accesso e controllo a quanto di mia proprietà». Cioè al «tesoro» sfuggito pure alle ricerche del giudice Falcone che aveva fatto arrestare don Vito con l’accusa di mafia, nel 1984. Ora quelle tre righe segnano la svolta nella caccia al tesoro del vecchio uomo politico che faceva affari per conto suo e di Cosa Nostra. Perché rappresentano l’anello di congiunzione tra le «disponibilità» di Massimo Ciancimino, oggi imprenditore quarantaduenne indagato per riciclaggio, e i beni del padre. Beni di provenienza mafiosa, secondo i pubblici ministeri che ritengono di aver trovato un’altra bella porzione di quanto sfuggì al pool di Falcone e Borsellino. Attraverso svariati passaggi di denaro e proprietà, tre tasselli di quel patrimonio si sono trasformati in un appartamento in via della Mercede a Roma, sempre a pochi passi da piazza di Spagna, una Ferrari 612 Scaglietti, nonché le somme depositate su due conti del Credit Lionnais di Ginevra, chiamati «Dea Corporation» e «Mignon sa»; solo da quest’ultimo, a giugno, sono partiti 499.000 euro destinati a un altro contro di Ciancimino jr, stavolta italiano.
L’ordine di Ciancimino senior che cambiava i precedenti testamenti è stato trovato nella cassaforte di Giorgio Ghiron, avvocato con studi a Roma, Londra e New York, in passato difensore dell’ex sindaco. Anche lui è indagato nell’inchiesta della Procura di Palermo sul tesoro nascosto, e conservava un altro importante documento: una scrittura privata con Ciancimino jr. in cui lo stesso avvocato dichiara, tra l’altro, che l’appartamento di via della Mercede, la Ferrari Scaglietti e una barca chiamata «Nonno Attilio» (tutti beni intestati ai Ghiron) «sono di totale ed esclusiva proprietà del signor Massimo Ciancimino essendo stato pagati dallo stesso con fondi di sua esclusiva proprietà», così come i «fondi liquidi» sui due conti svizzeri.
I carabinieri hanno svolto qualche indagine ed è saltata fuori una Ferrari targata CR903JC acquistata nel settembre scorso a nome di Giorgio Ghiron, per la quale Massimo Ciancimino aveva versato 72.000 euro come deposito cauzionale al momento della prenotazione. Il saldo - 223.000 euro, per arrivare al totale di 295.000 - fu versato con un bonifico dal conto «Mignon Sa» della banca di Ginevra, e un assegno firmato dallo stesso Ciancimino. Ad aprile di quest’anno la Ferrari è stata rivenduta, e nella cassaforte di Ghiron sono stati trovati nove assegni per complessivi 154.000 euro, che l’avvocato ha detto essere il ricavato della cessione dell’auto.
Ora quegli assegni sono stati sequestrati, come l’appartamento nel centro di Roma e i soldi dei due conti svizzeri, su richiesta dei pubblici ministeri Prestipino, Sava e Buzzolani. Perché altro non sono, secondo l’accusa, che un pezzetto del tesoro di Ciancimino. Al pari della società Fingas Spa (acquirente e distributrice del gas proveniente dal Kazakistan), che compare anch’essa nella scrittura privata tra il giovane Ciancimino e l’avvocato Ghiron, per specificare che il primo paga al secondo «la somma di euro 1.500.000 per l’assistenza svolta al gruppo Fingas»; quanto basta, alla Procura, per affermare che in quella società dagli affari milionari «era presente un interesse di Massimo Ciancimino».
La dichiarazione dei redditi 2003 del figlio dell’ex sindaco era di 58.000 euro; un po’ poco per giustificare anche la sola Ferrari. Per non parlare del denaro e altre ricchezze a lui riconducibili, che nella ricostruzione dei magistrati di Palermo sono la prosecuzione finanziaria dei vecchi intrecci tra mafia e politica tessuti da don Vito Ciancimino tra gli anni Sessanta e Ottanta.

Andrea Giova 26.07.05 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Stefano Palma, ma quando gli italiani si accorgeranno dell'orrore che stanno combinando di forzisti mafiosi, sarà troppo tardi.

E la saga continua ancora:
"Credere, combattere, obbedire" ........

E' uno schifooo!!!!

Rosario Pisanò 26.07.05 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Non ci si poteva aspettare altro da questa maggioranza..visto che si tratta di un governo fantoccio,un partito come forza italia fondato sotto la spinta di Dell'Utri mediatore di Cosa nostra di Riina e Provenzano già molto prima di interessarsi di politica sta semplicemente attuando il programma che è l'impunità dei potenti e i mafiosi che con mani pulite e i maxiprocessi alla mafia grazie anche ai pentiti(tangentopoli non è mai finita anzi si è istituzionalizzata mentre la mafia si è radicalizzata maggiormente nel tessuto sociale) si trovavano in difficoltà.
Il contratto che fece Berlusconi dal suo compagno
Vespa non lo fece con gli italiani ma con i Mafiosi che erano alla ricerca spasmodica di un refenrente politico dopo la catastrofica esperienza con i democristiani prima e i socialisti di Martelli e Craxi e radicali dopo ( e chi è che intrecciava i rapporti tra mafiosi e i socialisti?ma ovviamente l'asse Dell'utri Berlusconi grande amico di Bettino)...a proposito e Provenzano??ancora uccel di bosco vero???prima di andare a votare dovremmo sapere con chi abbiamo a che fare...purtroppo anche l'informazione segue il modello dell'omertà mafiosa,ultimamente non si parla più di mafia (eccetto qualche accenno scarno a falcone e Borsellino in tarda serata) non è andato in onda nemmeno il processo a Dell'Utri e Cinà ( mentre fanno interviste a serial killer mandano in onda il processo al figlio di Marlon Brando ) e non vi è stato alcun approfondimento sul perchè sia stato condannato in primo grado per concorso esterno in associazione mafiosa...abbiamo sentito solo blaterare la solita litania su fantomatiche toghe rosse ma oviamente senza fare riferimento al contenuto del processo che avrebbe fatto accapponare la pelle...e i vari Cuffaro si indignano pure quando si parla di Mafia in Sicilia...

Stefano Palma 26.07.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciampi sta tradendo la costituzione, non la garantisce più!!!!!!!

La magistratura non è più indipendente come dice l'articolo 104...

Altro che applausi.

http://www.repubblica.it/2005/g/sezioni/politica/rifogiuste4/ciampipro/ciampipro.html

Scusate ma sono incazzatissimo..

CIAMPI TRADITORE DELLA COSTITUZIONEEEE!!!!

Rosario Pisanò 26.07.05 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

"Giustizia, Ciampi
firma la riforma"

http://www.repubblica.it/2005/g/sezioni/politica/rifogiuste4/ciampipro/ciampipro.html

Orroreeee!!!!
Scandaloooooo!!!!

Credere, combattere, obbedire.............

Rosario Pisanò 26.07.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Ringrazio per l'appoggio Pino Brizzolara

Per il mio sfogo di ieri. Ma come dici tu Pino la "casta dei giudici" in questo modo si equipara alla "casta dei politici" non capendo o non volendo capire che il cittadino vuole esclusivamente una "magistratura" equidistante dalla politica.
Nel mio caso particolare non posso credere che il giudice che ha la mia causa non sia riuscito a spalmare le udienze che aveva per il 14 luglio nell'arco dei restanti 11 giorni lavorativi di luglio (che so bastava farne una in più al giorno) e ne recuperavi 11 appunto. Fermo restando che l'uduenza dura in media non più di 15-30 minuti.
ancora saluti a tutti e vi farò sapere
roberto parodi

Roberto Parodi 26.07.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Non sono leggi ad personam, ma leggi ab minchiam, cioè provenienti dalla minchia. Non sei d'accordo? Luca

Luca Marengo 26.07.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Per Roberto Parodi...

il tuo intervento calza a pennello con quanto ho scritto poco sotto. Prima i signori giudici scioperano, poi se ne vanno in ferie per 45 giorni (lo ricordo anche qui... i tribunali chiudono dal primo di agosto al 15 settembre) e tu, amico mio... fottiti! Sarebbe davvero ora di dire basta con questa casta di intoccabili.

In bocca al lupo da parte di un altro zeneize!

pino brizzolara 25.07.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, mi caro concittadino...
oggi sono letteralmente affranto per un avvenimento che mi è successo... siamo veramente al paradosso.
Vi spiego subito cosa m'è successo..
Sono in causa con il mio ex datore di lavoro(tralascio il motivo) la causa si tira avanti da 5 anni l'ultima udienza era fissata per il 14 luglio del 2005 (sfiga vuole) che abbia coinciso con lo sciopero dei magistrati. Non discuto sulla necessità dello sciopero sono dalla parte dei magistrati.. Un pò meno da quando telefonando al mio avvocato vengo a sapere che l'udienza saltata per lo sciopero è stata calendarizzata per il 18 novembre (5 mesi dopo). Tra il potere politico e la magistratura come al solito chi ci rimette è il cittadino...
BASTA FINIAMOLA....AIUTOOOOOO

Roberto Parodi 25.07.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

per TULLIO BIANCHINI E PAOLO FALCHINI

Egrgio sig Bianchini mi congratulo con lei per la risposta data al sig Falchini e devo dirle che lei anche se dice di non essere a favore di questo governo ha detto tutto cio' che molta gente pensa tra cui io che ho votato questo governo ( io faccio parte di quel 80% di persone da buttare secondo il sig Falchini).Inoltre vedo sig Falchini da varie lettere che leggo che questo governo proprio non va bene alla gente perche' secondo voi della sisistra non ha fatto nulla a favore dell'opposizione ma tutto a favore di belusconi, bene allora penso che nel 2006 se andrete al governo voi della sinistra farete le leggi x il centro destra dato che siete piu' democratici di noi giusto? pero' se cio' non avviene cosa dovro' pensare che anche voi giustamente fate le leggi a vostro favore e non quelle dell'opposizione giusto? anche perche'da che mondo e' mondo cmq e' sempre stato cosi'.Poi vorrei ricordare a tutti coloro che sono contro la guerra che anche la loro macchina va a gasolio o benzina la corrente elettrica la usano anche loro e per farla ci vuole cmq il petrolio e l'intera economia si basa sul petrolio. Inoltre signori della sinistra nel 2006 mi aspetto una volta che avete vinto le elezioni che il prezzi di tutto scendano dato che voi starete piu' attenti a calmierare i prezzi ( non so come farete in un'economia di libero mercato) che produrrete l'energia elettrica pulita che i clandestini paghino un giorno la mia pensione che potro' un giorno lasciare la porta di casa aperta senza pensare che entri qualcuno tanto vivremo secondo le vostre regole in un paradiso vero? e se riuscirete a fare tutto questo credetemi mi togliero' l'armatura vi votero' sempre x l'eternita'. Dunque aspetto fiducioso il 2006. cordiali saluti martinelli mirco

mirco martinelli 25.07.05 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto le interessanti considerazioni in materia di riforma dell'Ordinamento Giudiziario e vorrei fare la seguente riflessione.
Condivido l'affermazione secondo la quale questo legislatore (ci metto anche l'opposizione per l'incapacità dimostrata!) ha approvato diverse leggi ad personam, o tali da tutelare interessi di un piccolo manipolo di cittadini, ma a proposito della riforma dell'Ordinamento giudiziario credo che questa non sia poi così male come molti vorrebbero far credere (se fosse dipeso da me sarei statto ancora più risoluto nel separare le carrire dei magistrati).
Per motivi professionali (non dico quale per evitare forme di pubblicità) mi sono preso la briga di leggerla questa benedetta riforma (di cui tanto si parla e poco si sa) e nel testo non ho trovato nulla di scandaloso, anzi.
Il mio invito dunque è quello di leggere prima di criticare un testo, non abbocchiamo a tutto quello che ci dicono i c.d. politici esperti sol perchè si collocano all'opposizione o perchè appartengono all'area politica nella quale ci ritroviamo (non sono buoni gli uni come non lo sono gli altri!).
Sono del parere che la riforma non si farà perchè la corporazione dei magistrati purtroppo è troppo forte ed essendo stata approvata solo la legge delega non ci sarà il tempo sufficiente, prima della fine della legislatura, per quei decreti delegati assolutamente necessari per renderla, per così dire, operativa (anche questo è un bluff, da parte di chi governa facendo credere che uno dei punti del programma è stato raggiunto, da parte di chi si oppone perchè non vede e non dice che è tutto fumo negli occhi).
Infine, ma ci sarebbe tantissimo da dire, ben venga il "colloquio di idoneità spico-attitudinale" nell'ambito della prova orale per l'accesso in magistratura, non vedo lo scandalo in un settore così delicato come quello nel quale da un uomo dipenda la vita, la libertà, l'onorabilità ed il patrimonio di tante persone (colpevoli o innocenti che siano).
Quello che invero mi stupisce è proprio il contrario, perchè mai in tanti settori professionali la suddetta prova è prassi se non un obbligo, mentre invece per i magistrati deve valere la regola che costoro sono per definizione, quanto meno, equilibrati e ciò fino a prova contraria ( e poi chi la darebbe questa prova del contrario e quando)!
Se c'è un grande merito di Peppe Grillo e del suo Blob, oltre la simpatia si intende, è che si sforza di farci ragionare con la nostra testa e non con l'altrui, indipendentemente dalle proprie convinzioni. Ed allora, sul piano puramente logico, lasciamo stare una volta per tutte la politica del conflitto, vi sembra poi così disumano pretendere che casi come quello di Tortora (qualcuno lo ha già dimenticato!) e di quelle decine di migliaia di altri uomini sconosciuti che soffrono l'ingiustizia dell'apparato, non si verifichino più? (ci preoccupiamo giustamente di dare dignità a quegli animali chiusi nelle gabbie degli zoo, o ad evitare che gli animali domestici restino chiusi in auto durante le giornate di calura e poi, incomprensibilmente e stupidamente, ci accaniamo sulla sofferenza dei nostri simili!)
Sofferenze che vengono perpetrate proprio da parte di chi invece dovrebbe garantirla la giustizia.
"Non è detto che un giudice sia giusto, così come non è detto che il Papa sia cristiano" (vado a memoria) Friedrich Durrenmatt.
In genere chi parla di questi argomenti, con una impostazione marcatamente "giustizialista" non conosce la materia, oppure se la conosce è partigiano.
Ne ho conosciuti tante di queste persone e tutte hanno cambiato prontamente idea quando hanno sofferto sulla propria pelle, direttamente o indirettamente, i drammi dell'ingiustizia; di quella che riguarda le persone comuni e non i privilegiati.
Vorrei pregare gli esponenti della sinistra, quella vera, di tornare ad occuparsi seriamente di giustizia. I temi del garantismo ci appartengono, non sono propri della destra o del centro conservatore che li usano per fini personalistici, finendo per mostrare il loro vero volto quando si occupano di emarginati e di disgraziati.
Se non lo faranno, ed in fretta, un buon numero di loro elettori, non dico che troverà il coraggio di passare dall'altra parte, ma manterrà la dignità di non turarsi il naso.

Bruno Larosa 25.07.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Già caro Beppe meglio delegare ai politici l'opera di cancellarla piuttosto che indire un referendum perchè siano i cittadini a farlo......visto gli ultimi esiti.

Giorgio Muccio 25.07.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, non è comparso il messaggio che citavo, che era questo:
"Tutti questi problemi però li avremmo avuti con qualsiai governo.
Dici che stanno per introdurre il reato di clandestinità: magari lo facessero, mi sembra una cosa giusta, è ora di finirla che in Italia entri un sacco di gente senza documenti, anche se sono le persone più brave del mondo, prova tu ad andare in Svizzera da clandestino".

Alessia Marco 25.07.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

>.

Riprendo questo messaggio di Antonio Calissi di qualche giorno fa per suggerire a tutti coloro che credono che la legge Bossi-Fini sia una buona legge e che il clandestino sia per definizione un nemico della nazione il libro di Gian Antonio Stella "L'Orda. Quando gli albanesi eravamo noi".

E' passato poco più di un secolo da quando gli italiani espatriavano (ANCHE CLANDESTINAMENTE) in America, in Svizzera, in Francia e venivano fatti oggetto di discriminazione, di nomignoli ed epiteti a dir poco offensivi, ed anche di vere e proprie esecuzioni sommarie stile vecchio far west. Ricordo inoltre che noi per primi insieme a tantissime persone per bene abbiamo anche esportato illegalità e criminalità.

Prima di farsi coinvolgere da certe ideologie sarebbe bene documentarsi sulla storia degli italiani fatta per molti secoli di fame e ignoranza.

Alessia Marco 25.07.05 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Quello cha ha detto pino brizzolara secondo me è giusto, la riforma che è stata fatta è una merda, ma il fatto che non ci sia un sistema di giustizia serio in Italia lo è altrettanto, ci sono delle categorie in Italia che, sebbene non si capisca il perchè, non hanno nessun controllo e non parlo di controllo sulla qualità dell'operato; avete mai visto un professore universitario timbrare il cartellino?! lo stesso vale per i magistrati, non mi si equivochi, questa riforma è chiaramente piduista, lo è talmente tanto che Licio Gelli ha chiesto i diritti d'autore su tutto l'operato di Bisluscus.I precedenti governi (al pari se non più dell'attuale) hanno gettato questo paese nel più buio dei baratri dimenticandosi il senso del termine "CAMBIAMENTO", molti magistrati sono di sinistra SI, molti professori sono di sinistra SI, chi dice il contrario fà torto all'immenso ed immortale Gramsci (unico dei rari casi italiani di politico intelliggente) io non dico si debbano convertire (anch'io sepppur non riesco a ripecchiarmi in nessun partito mi sento di sinistra) ma la legge DEVE TUTELARE TUTTI, non certo con questa riforma. Il problema grosso secondo me è che alla maggioranza delle persone non interessano LA giustizia, L'equità, alla maggioranza interessa un'equità PER SE', una giustizia PER SE', se non ci svincoliamo da questo modo di ragionare il VERO PROGRESSO lo vedo molto lontano... anzi non lo vedo proprio...

Andrea Giuliotti 24.07.05 21:35| 
 |
Rispondi al commento

X PINO BRIZZOLARA

Grazie Pino, finalmente so di non essere solo in questo paese pieno di bigotti ed opportunisti.

Questo, a mio parere, vuol dire essere liberi e al di sopra del sistema.

Signori per favore riflettete... e che le parole di Pino non suonino soltanto come voce narrante di un libro chiamato: "Sistema Italia".

Gianluca Sabia 24.07.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Il solo fatto che nella classe dei magistrati attuali sia presente una certa Clementina Forleo, è abbastanza per volerla riformare...

Yukio Mishima 24.07.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Per Paolo Franchini e Tullio Bianchini… ma non solo…

Ho seguito la vostra discussione… interessante, molto interessante, ma animata da una profonda ingenuità e da un equivoco: credersi in antitesi l’un l’altro. In qualche modo ha ragione Stefano Tedeschini, qui sotto (a lui però, dico che il bene comune non è, credo, in discussione… il problema è come raggiungerlo. Hai mai sentito un politico dire “votatemi perché voglio il male comune”? No, vero? Appunto), ma perché siete fondamentalmente schierati dalla stessa parte… cioè dalla parte di quel regime illiberale che governa l’Italia da oltre 80 anni. Il 25 luglio del 43 è caduto Mussolini ma non la parte più seria e apparentemente nobile del fascismo. Questa si è soltanto parzialmente modificata, adeguandosi ai tempi seguenti. I codici sono rimasti pressoché intatti fino al 1989 (leggi razziali e poco altro a parte)… sappiamo che l’unica vera grande riforma della scuola, condivisibile o meno, è stata fatta da Gentile durante il ventennio… e nelle scuole è proprio dal quel periodo che è stato introdotto l’obbligo, che continua, del crocifisso nelle aule, simbolo della genuflessione dei governanti verso il potere clericale. I grandi capitalisti, famiglia Agnelli in testa, hanno costruito le proprie ricchezze nel periodo mussoliniano e le hanno consolidate con la “repubblica”. Le camere dei fasci sono diventate camere del lavoro. Il sistema previdenziale è sempre lo stesso (l’Inps fu voluto da Mussolini in persona), quello economico-corporativo idem… per tacere degli ordini professionali. Come volle Mussolini, siamo l’unica nazione al mondo ad avere una guardia di finanza militarizzata. E l’autarchia? C’è anche quella… qui a Genova almeno. C’è la coop liguria che detiene il monopolio pressoché assoluto degli ipermercati e dei centri commerciali (ovviamente costruiti dalla coop7)… il suo presidente ha fatto il diavolo a quattro per impedire, riuscendoci, l’arrivo di un’azienda francese: “Fuori da casa nostra!” ha tuonato… sembrerebbe un emule di Calderoli e Borghezio, invece trattasi di “compagno”… e per fortuna che nel dire “casa nostra” ha ben puntualizzato le vocali! Le contraddizioni di questi decenni sono più di apparenza che di sostanza… così come il partito fascista era molto meno monolitico di quanto una sfuggente lettura possa far credere.

Alla base di tutto c’è un popolo italiano schizofrenico, furbo… ma anche indifferente alla cultura politica più vera e nobile. Di volta in volta pronto a salire sul carro del vincitore e a sputare sul cadavere di chi aveva sostenuto fino al giorno prima. Un popolo sempre pronto a correre dietro l’”uomo forte” o più o meno carismatico, senza porsi troppe domande sulle idee e sui programmi. Prendiamo questi ultimi 15 anni… da una parte è stato accolto il berlusca come fosse l’uomo della provvidenza, dall’altra si è corso dietro a tanti miti di cartapesta (Segni, Di Pietro, Prodi), per poi pretendere dalla magistratura quello che la propria corrente politica non è stata in grado di fare… o non ha voluto fare. E qui non conta più il “come”, che per me è condizione indispensabile, l’importante è raggiungere lo scopo di abbattere il demone di turno, ma conservando intatto quel “sistema Italia” che, fatalmente, creerà nuovi “mostri”, demonizzati da una parte e santificati dall’altra. Due parti… le classiche due facce della stessa medaglia. Questo blog infondo ne è un’altra dimostrazione “Vai Grillo” “Sei tutti noi” “Ti vogliamo votare” etc. Il che andrebbe pure bene… ma sono le motivazioni che fanno pena. Di là ci sono quelli brutti, sporchi e cattivi, d’accordo, ma di qua qual’è il progetto? Dov’è quel disegno, a medio e lungo termine, senza di cui aumenteranno le macerie ma nulla verrà costruito.

Io vorrei chiedere al Beppe 5 proposte di governo… ovvero che fare, in modo concreto e pragmatico, con il sistema assicurativo e previdenziale? Che fare con il lavoro… la giustizia… l’informazione. Ma non vorrei risposte astratte tipo: “più giustizia e più lavoro per tutti” “combattere seriamente l’evasione fiscale” “aiutare i poveri e tassare i ricchi”… concretamene, che fare ma soprattutto COME fare. Quali leggi proporre, quali abolire… etc…

Parlavo di schizofrenia degli italiani… prendete la responsabilità civile dei magistrati… oltre l’ottanta per cento degli italiani voleva introdurla tramite apposito referendum… oggi, siccome è il berlusca a proporlo (ma solo teoricamente in realtà), non va più bene. Il popolo italiano (è ovvio che generalizzo… poi ci saranno pure eccezioni e sfumature) non si chiede se una legge è giusta o sbagliata, non si pone il problema della effettività pratica… si limita a valutare chi la propone e si comporta di conseguenza. I giudici poi, sono dei servi del potere quando processano i cosiddetti pacifisti sfasciatori di vetrine… ma diventano paladini di giustizia e libertà se mettono sotto accusa il berlusca… o viceversa naturalmente, invertendo l’ordine dei fattori il prodotto non cambia.

Siamo qualcosa di tragico… anzi, peggio, di ridicolo. Viviamo ancora con l’incubo P2… abbiamo fatto del cavaliere un “feroce dittatore”, quando è soltanto un piccolo uomo senza convinzioni che non è in grado nemmeno di controllare la propria coalizione. È sufficiente un latrato di un Calderoli qualunque… o di un Follini qualunque… per ritrarsi, coda tra le gambe, e rimangiarsi la sera ciò che dichiara la mattina. Mi fermo qui per ora… volevo scrivere due righe, invece…

Però, io che invito gli altri alla concretezza, non posso far mancare le mie opinioni sull‘argomento in questione… la cosiddetta riforma della giustizia voluta dall’attuale governo ha un solo grande difetto… non c’è!

È vero che in questo settore l’attuale governo… diciamola tutta, Berlusconi, si è prodigato soprattutto per ottenere leggi pro domo sua… e di per se questo fa schifo, ma il problema è esattamente l’opposto di quanto denunciano Grillo e i suoi “seguaci”. La risposta non è, non può essere, la difesa dell’esistente. Sarebbe necessario, sulla giustizia e su tutto il resto, una rottura della continuità rispetto agli ultimi 80 anni. Quando Grillo scrive che OGGI abbiamo due processi… mi chiedo dove stava fino a ieri. Oggi, caro Grillo, CONTINUIAMO ad avere due processi… come 5 anni fa… o dieci… o trenta. Il Berlusca si è scritto alcune leggi, gli altri interi codici… e quella costituzione che tanto citate, utilizzandola a mo’ di clava, contro il cavaliere è stata calpestata o ignorata o mortificata un numero infinito di volte da quelli “buoni” che vi piacciono tanto… ma zitti e mosca!

Io vorrei un sistema giudiziario che…
prenda in considerazione il fatto che ogni anno finiscono in galera 10.000 innocenti senza che nessuno venga mai chiamato a risponderne;

…prenda atto della sovranità popolare… dico a voi che tanto vi stanno cuore parole come “democrazia” “libertà” “giustizia” “costituzione”… oltre l’ottanta per cento degli italiani votarono un referendum per chiedere l’introduzione della responsabilità civile dei magistrati. Fecero male? Fecero bene? Chissà, ma questa è la loro volontà… anche la mia, ovviamente. E allora come la mettiamo? Le paroline che ho messo virgolettate qua sopra valgono solo quando vi fa comodo? Idem sul finanziamento pubblico ai partiti… su questo niente da dire? E i girotontini?

… abbia al suo interno una reale e netta separazione delle carriere e dei ruoli (e non solo una timida ed inutile separazione delle funzioni). Vorrei i pm direttamente dipendenti dal ministero di grazia e giustizia (io cittadino, giudicherò l’opera del governo anche da come amministra questo settore) e i procuratori eletti direttamente dal popolo. Vi fa paura questa cosa? Qualcosa di simile esiste negli states che guarda caso è l’unico paese a processare seriamente… e spesso con pesanti condanne… le grandi multinazionali. È il sistema che si appresta a processare e a condannare, ad un minimo di vent’anni di galera (e lì te la scoppi tutta), il presidente della Enron, grande amico e finanziatore di Bush. Di conseguenza vorrei dei giudici davvero “terzi”.

Sulle carriere vorrei abolire qualunque riferimento all’anzianità… chi è bravo avanza, chi non lo è a casa! Ma come caspita fate ad accettare che un giudice entri in magistratura e, senza colpo ferire, si trovi in circa vent’anni ad avere il ruolo e, soprattutto, lo stipendio, di un presidente di sezione della corte di cassazione. A proposito, sapete quante sono le sezioni? 20… sapete quanti sono ad avere il ruolo e lo stipendio di un presidente di sezione? Intorno ai 2400! Si fa presto ad indignarsi degli stipendi e dei privilegi dei politici… è la cosa più facile, popolare e conformista del mondo… direi anche la più reazionaria e conservatrice. C’è chi guadagna di più, ha più privilegi, nessuna responsabilità verso nessuno, eppure… zitti e mosca! Per tutto il mese di agosto più i primi 15 giorni di settembre i tribunali italiani chiudono per ferie… per 45 giorni le attività della italica (in)giustizia si fermano. Poi capita che lor signori, poverini, dopo aver lasciato marcire in galera qualche centinaio di persone in attesa di giudizio (il film di Sordi è ancora drammaticamente d’attualità), si lagnino di non aver risorse sufficienti per sveltire i processi… ma si vergognino! E vergognatevi voi che difendete questa magistratura… almeno finché torna comodo alla vostra parte politica.

E infine vorrei l’abolizione dell’obbligatorietà dell’azione penale (esiste solo in Italia), che intasa inutilmente le “strade” dei nostri tribunali.

La “riforma” di questo governo fa schifo, d’accordo… ma non è peggiore dell’esistente.

pino brizzolara 24.07.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Per Paolo Falchini, Tullio Bianchini e tutti quelli che...

MA PORCA P.....A!E' possibile che persone di una certa cultura, esperienza e sicuramente levatura morale debbano discutere di tali argomenti in tal modo?Intendo dire che mi appare assurdo far ciò quando le argomentazioni trattate con punti di vista apparentemente opposti hanno tutte un p.to di convergenza: il sociale!Lasciando lo studio etimologico a qualche sofista nessuno può negare che il bene comune è "bene" (cioè positivo) ed è "comune" (cioè per tutti) e lo si può trovare a destra,sinistra,centro,sopra e sotto.
Senza nessuna presunzione posso affermare che da ogni argomento, che avete trattato o potremmo trattare, possiamo sempre costruire una unità d'intenti senza pericolo di omologazioni.

Perché cadere nella trappola?!E' COSI' CHE CI VOGLIONO!O rincoglioniti o divisi.

stefano tedeschini 24.07.05 02:11| 
 |
Rispondi al commento

CIAO,sono studentessa alla facoltà di giurisprudenza e credo fermamente nella giustizia,quella vera!Sono sconcertata da ciò che avviene nella nostra Italia e NON VOGLIO arrendermi a questa realà.Spero che soprattutto i giovani capiscano che non è possibile andare avanti così, e che non bisogna perdersi nelle stupidaggini che ci propinano!

erika febbo 23.07.05 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Volevo salutare tutti visto ke è il mio primo post e chiedere consiglio xke alle prossime elezioni non so propio ki votare! mi fan skifo tutti! bho! ke faccio vado al mare???
ps il dvd è strabello ;-))))

marco targhetta 23.07.05 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Per Paolo Falchini

Ho letto con piacere la tua diatriba al mio scritto che voleva essere,più che uno sfogo,una critica alle ovvietà denunciate da Grillo.Lui comunque fa il suo lavoro e, con questo blog,si fa pure della pubblicità gratuita. In poloitica,si sa,è più facile fare l'opposizione che dare delle indicazioni ragionate e fattibili,come stà facendo anche la "tua " sinistra che mira solo a demonizzare l'avversario senza proporre niente di positivo. Ma qui, purtroppo,ho notato che hai fatto un errore di fondo! Io non sono certo a favore di questo governo e tanto meno un berlusconiano,quindi le mie critiche vanno in tutte le direzioni. La mia collocazione è molto ma molto più a destra di quanto tu non pensi! Vedi,io ho vestito la divisa di ufficiale di marina prima e di comandante di quella mercantile poi e questo mi ha fatto capire che un paese senza ordine,disciplina ed ideali è un paese allo sbando,come appunto siamo noi in Italia. Ho abbastanza anni per sapere che nelle scuole di stato si sono perpretati crimini alla memoria diseducando i giovani alla storia vera del paese,demonizzando quello che fu un regime che sì ha sbagliato,ma che ha anche dato tanto alla rinascita dell'Italia dopo la prima guerra mondiale,un regime che ha inculcato dei valori importanti nei cittadini che ne furono orgogliosi,e non mi venire a dire che erano tutti pilotati e costretti perchè la storia ci ha insegnato che non è vero : gli italiani erano fieri del loro paese e del loro governo,a parte i soliti dissidenti rossi che avrebbero voluto venderci alla potenza sovietica e che,pensila come vuoi,ma che per me hanno tradito la patria schierandosi con le forze di occupazione e perpretando vendette e ritorsioni. Non dimenticare ,poi,che il partito che voleva venderci alla russia,si è autofinanziato con miliardi di lire in oro che sequestrarono a Dongo,oro che apparteneva agli ebrei e che stava per essere portato in Svizzera per essere poi riconsegnato ai legittimi proprietari a guerra finita. Io sono convinto che un uomo che abbia un pò di onore nelle vene muore ma non cambia bandiera! Ma questo è solo l'antefatto che ha segnato l'Italia davanti al mondo! Basti solo ricordare la triste e vergognosa storia delle "foibe"; adesso tutti se ne tirano fuori e deprecano quel periodo sciagurato,ma il fatto resta e pesa ancora oggi sulla coscienza dei vari Cossutta e compagni! Ma ormai bisogna guardare al futuro.....bene, e allora guardiamoci intorno! Che cosa hanno ottenuto tutti questi governi cosiddetti "democratici" ? Di farci invadere da orde di extracomunitari e terroristi,di individui di ogni genere ,senza nessun controllo,senza rispetto per il paese che li ospita e che hanno contribuito a rendere più insicuro e delinquenziale. E chi difende questa gente? La sinistra,quella sinistra che già con Martelli apriva le porte all'immigrazione incontrollata. Io dico che è l'ora di finirla con il buonismo,parola di attualità,concetto con il quale si sciacquano la bocca giornalisti e politici. E' l'ora che coloro che non rispettano chi li accoglie vengano rimandati a casa loro,che le frontiere vengano sigillate,specie quelle di mare,con cannonate e mitragliatrici,altro che andare a prendere i barconi in mezzo al mare per rimorchiarli in porto! Siamo noi i fautori della nostra sicurezza, se poi preferiamo continuare a farci aggredire a casa nostra ed a porgere l'altra guancia.......beh allora sai come si dice " chi è fonte del suo mal........." Comunque io ti posso confermare una cosa sola : ho girato tutti i paesi del mondo,e dovunque sono andato ho dovuto inchinarmi alle leggi ed alle usanze di quei posti,pena gravi conseguenze. Nei paesi islamici non potevo entrare con il crocifisso al collo e con un'immagine sacra in tasca : negli aereoporti dell'Arabia Saudita ti spogliano nudo e ti frugano anche nel portafogli. Un giorno mi dissero con fare di scherno,che in casa loro avremmo dovuto andare a testa bassa mentre loro costruivano moschee in casa nostra e vantavano diritti! Il guaio è che hanno ragione! I coglioni siamo noi,e fino a che le cose andranno così sarà sempre peggio. Grillo dice a proposito del terrorismo ,che i kamicaze rispondono all'equazione domanda \offerta,colpa della fame nel mondo e della povertà. Niente di più falso! Il terrorismo esula da questi parametri,il terrorismo ha presa facile solo su quelle menti malate,deboli e senza personalità,come se ne trovano in tutto il mondo,che sono preda di personaggi senza scrupoli i quali riescono a plagiare le menti di questi poveri deficienti acefali e li rendono come automi. La fame può provocare guerre,sommosse o rivoluzioni,ma non il terrorismo,ma se lo ha detto Grillo!!!!!!! Tu dici che tante mie considerazioni sono di sinistra,ma non dimenticare che il fascismo nasce da una costola socialista,per risollevare le condizioni del popolo e distribuire le risorse. Allora ci riuscì,forse,con i dovuti distinguo dell'era attuale,ci potrebbe riuscire ancora! Ciao, Tullio

Tullio Bianchini 23.07.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

il programma dei primi cento giorni del prossimo governo dovrà essere cancellare il 98% di ciò che ha fatto questo governo, di questi inutili e dannati 5 anni di farabutti al potere.

emanuele varone 23.07.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Chi prenderà in mano il prossimo governo nel 2006?
L'unica speranza che ci rimane è che ricambino tutte le leggi che la destra indisturbata ha continuatoe continua a fare.. Sia sulla riforma della giustizia sia sulla riforma dell lavoro che sulla sanità sull'istruzione
Insomma tutto da rifare come minimo ci vorrevbbero 10 anni per togliere tutte le porcherie che i politici della destra (io ormai la chiamo estremista perchè è cosi che si comportano, eloro che si considerano moderati..) e per fare delle leggi che diano giustitia al cittadino in ogni campo della sua vita...un utopia..

Alessandro Vaulà 23.07.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Per Tullio Bianchini:

premesso che le mie idee sono di sinistra, ritengo comunque che i suoi

esponenti non siano il meglio che si possa sperare mentre quelli di

destra siano tutti da buttare,fatta eccezione per l'80% dei dirigenti

della Lega Nord i quali, sprezzanti delle regole basilari della

convivenza pacifica, della dialettica fatta nel rispetto

dell'avversario, di un minimo di senso istituzionale, nonché di Carità

Cristiana (loro che vorrebbero "difenderci" con lo spadone e l'armatura

dalle "orde di infedeli"!), sono arrivati alla ribalta ed al potere

sull'onda della ribellione nei confronti di "Roma ladrona", salvo poi,

una volta a sedere comodi su quei velluti rossi, non avere il minimo

ritegno nel prendere le svariate migliaia di euro che "Roma ladrona"

dispensa loro!!!!!!!

Però, se noi di sinistra abbiamo il paraocchi, come tu sostieni, non è

che gli argomenti che tu porti siano il frutto di decenni di studi

ragionati ed analisi socio-eco-politiche, mi pare!

Innanzi tutto, vorrei spezzare una lancia a favore di Beppe Grillo

(anche se sa difendersi benissimo da solo,e con "armi" molto più

affilate delle mie) e degli altri comici accusati di "fare politica":

avete mai sentito parlare di SATIRA? Mi sa di no, quindi vorrei darvi

un piccolo ragguaglio: da che il mondo è mondo, la satira è un mezzo

per "smascherare" agli occhi della gente comune, con l'arma

dell'ironia,del sarcasmo, le "magagne" del potere che non tutti possono

vedere e conoscere. In una Democrazia che si rispetti chi detiene il

potere deve, sì, avere paura della satira, ma nel senso che deve, in

ogni istante, fare il suo lavoro, ovvero operare delle scelte, proporre

dei cambiamenti, ben sapendo che c'è qualcuno che lo osserva ed è

pronto a metterlo "sotto il riflettore" per qualunque cosa faccia.
Se poi ritiene che sia troppo pericoloso che la gente sappia, allora

vuol dire che l'ha fatta davvero grossa, non trovi?
invece secondo i "berluscones" (Gasparri,per citarne uno), la satira

"deve solo far ridere la gente", modello Bagaglino: si sfotte il

politico, sì, ma non per le vaccate che fa, magari ledendo l'interesse

collettivo nel nome degli interessi di pochi singoli.No!Lo si prende

per i fondelli per i difetti fisici (Fanfani basso,Andreotti gobbo,

ricordate? Ed oggi, Berlusconi pelato, La Russa brutto, e così via).
Perchè? Perché la gente, alla fine di uno spettacolo satirico, non

dovrebbe riflettere? Troppo pericoloso? Volete comici ammaestrati che

contribuiscano al rincoglionimento generale, accanto ai calciatori,

alle veline, ed alle notizie di cronaca nera e rosa?
Troppo comodo! Ben vengano i Grillo, i Benigni (quando si decide a

farlo, purtroppo sempre più di rado), i Guzzanti (Corrado e Sabina, eh,

non il loro padre, per carità), dato, soprattutto, che in un paese dove

il Premier controlla direttamente 3 reti televisive, indirettamente

altre 3 e l'ultima la "tollera" purché non si metta troppo di traverso,

l'unico modo per venire a conoscenza di certe cose sono proprio loro!

Poi, scorrendo il tuo post, Tullio, leggo che ce l'hai con Dini&C.

perché ti hanno "massacrato la pensione". Non so i dettagli, ma so che

il vecchio sistema retributivo andava benissimo quando c'era lavoro per

tutti, si cominciava a 15-20 anni, si lavorava fino a 50-60 e si moriva

a 70-80. Oggi le cose sono un po' diverse: si inizia a lavorare più

tardi, vuoi perché oggi senza la Maturità sei meno di uno zerbino (ben

vengano gli operai più istruiti e colti, è più difficile metterglielo

nel "baugigi"!), vuoi perché c'é poco lavoro ed ancora meno datori di

lavoro che assumono in regola, specialmente in quei settori dove

l'"offerta" è giovane. Inoltre, ci sono molti più anziani (e che vuoi

fare, gassarli oltre una certa età?); quindi, se prima 5 lavoratori

"campavano" 3 pensionati, ora le proporzioni si sono quasi invertite.
Dunque, o si cambiava sistema, agendo sull'età pensionabile e sui

metodi di calcolo della pensione, o l'I.N.P.S. implodeva.
Poi, si può discutere sul merito, potevano farla meglio, la riforma

Dini, però va ricordato che tale riforma fu concordata con tutte le

Parti Sociali e ne riscosse approvazione e lo stesso Berlusconi affermò

che gli avevano copiato l'idea, quindi non illuderti che il governo di

centro-destra avrebbe fatto tanto meglio.
Poi, negli anni seguenti, dei governi di centro-sinistra, fu sempre

adottato il metodo della CONCERTAZIONE, subito abbandonato da questo

governo; oggi fanno così: "Questa è la proposta, discutiamone ma

sappiate che non abbiamo intenzione di cambiare una virgola!"
Per quanto riguarda i giudici e Tangentopoli, mi piange il cuore a sentire che, siccome Tangentopoli c'è sempre stata, sembra quasi tu dica che facevano meglio a voltarsi dall'altra parte.NO! NO! NO!
ANCHE LA MAFIA C'E' SEMPRE STATA, MA NON PER QUESTO FALCONE, BORSELLINO, CHINNICI E TANTI ALTRI AVREBBERO FATTO MEGLIO AD OCCUPARSI DI ALTRO! Chi ragiona così, o è un mafioso o tangentista, oppure ha, comunque, la sua fetta di torta da racimolare!
Ma siccome in Italia ci sono persone che guadagnano 10.000 e più euro al mese per fare le leggi ed altre persone che guadagnano altrettanro per farle rispettare, è bene che le facciano rispettare!
La Costituzione, nata dal sangue di tanti che hanno liberato l'Italia dal Nazismo e da quel Fascismo che tu quasi vai rimpiangendo, sancisce che la Magistratura abbia il dovere, applicando la Legge, di accertare e punire opportunamente tutti coloro che tale Legge hanno infranto, indipendentemente dalle condizioni economiche, sociali, religiose e così via. Un magistrato DEVE ESSERE SOGGETTO SOLO ALLA LEGGE e, se necessario, applicarla anche contro chi l'ha fatta se non la rispetta. Non ti pare? Sennò tanto vale abolire i Codici e dire:"Ci avete votato, ora facciamo quel che vogliamo per 5 anni e, se poi non vi va bene, tra 5 anni potete mandarci a casa!". No, non funziona così, almeno fino ad ora!
Che poi qualche magistrato si sia lasciato prendere la mano dalle manie di protagonismo non lo nego, ma quando Borrelli disse "Rivolteremo l'Italia come un calzino" disse bene: se trovi del marcio, è bene che tu lo elimino prima che faccia bacare tutto il cesto.
Il problema, semmai, è che in questo caso il "cesto", ovvero l'Italia, era ed è già diffusamente bacato, nel senso che la corruzione fa parte del nostro patrimonio genetico da molto, forse da sempre.
E' per questo che, al sud, la criminalità organizzata è parte integrante del tessuto economico, produttivo e sociale e, dappertutto, la raccomandazione, la "spinta", il "non mi fai la fattura così risparmiamo tutti e due" è ordinaria amministrazione e, anzi, chi si azzarda a denunciare tali situazioni è considerato un infame ed è emarginato!
Però non basta constatare tale situazione e stop, fare come Lunardi che dice "la mafia c'è sempre stata e bisogna imparare a conviverci"(luglio 2001). No, bisogna combatterla, o sennò tanto vale dire ai magistrati:"Guardate, lasciate stare, che tanto vi ammazzano e poi non serve a nessuno che voi combattiate la criminalità, la gente ci sguazza benissimo nella criminalità, pensate alla salute!"
E' questo che voui anche te, caro Tullio? Non credo.
Poi si "vola" sul comunismo. A parte il fatto che Di Pietro, ai tempi che era ancora PM a Milano, disse in un'intervista che lui, in effetti, era democristiano ma che ciò non lo dispensava dal far processare quei democristiani che avevano operato illegalmente (ce ne vorrebbero, altro che "spirito di partito"!), mi spieghi cosa c'entrano i morti nel mondo con il comunismo in Italia e quest'ultimo con i giudici?
Pensi che non abbiano indagato sul PCI? Non ricordi tutte le inchieste sui fondi neri del PCUS, sulle "cooperative rosse". Non ricordi che la PM Tiziana Parenti (poi in Forza Italia, per dimostrare che i magistrati, talvolta, fanno politica sia a destra che a sinistra) ha passato mesi a cercare di provare la corruzione di D'Alema, Occhetto e di tutto il PCI? Anche loro hanno avuto i loro avvisi di garanzia, le loro indagini, anche i loro morti (Marcello Stefanini), eppure non hanno mai lamentato "attacchi politici dei magistrati", "giustizia ad orologeria" e quant'altro; meno che mai, si sono fatti o fatti fare leggi per depenalizzare, prescrivere, "immunizzare" e così via.
Il motivo per cui abbiano beccato un comunista ogni 10 democristiani ed ogni 100 socialisti (sarebbe meglio dire "craxiani", per non oltraggiare le memoria del compianto e rimpianto Sandro Pertini), forse va ricercato nel fatto che venivano "unte le ruote giuste", ovvero chi deteneva il potere e poteva fare certe leggi (tipo la Mammì sulle frequenze televisive, tanto per capirsi), e siccome al potere per 50 anni, per chi avesse la memoria corta, c'è stata sempre una variegata maggioranza capeggiata dalla DC, poi insieme al PSI, basta fare 2+2 per capire che al PCI non sono toccate che le "briciole" di qualche amministrazione locale "rossa". Con questo non voglio dire che, qualora accertati, i fatti di corruzione del PCI non dovessero essere denunciati e perseguiti.....
Un altra cosa ancora è il comunismo nel mondo, le morti, le spie e così via.
Dopo la II Guerra Mondiale il mondo intero è stato spartito, tipo Yalta, tra URSS e USA, con anni di "guerra fredda".Se il PCUS foraggiava i partiti comunisti in modo più o meno legale, gli Stati Uniti facevano altrettanto con la Democrazia Cristiana e gli anticomunisti in genere (Giuliano Ferrara, per sua stessa ammissione, era a libro paga della CIA, forse addirittura quando era ancora nel PCI).
Se l'Unione Sovietica invadeva Praga e l'Afganistan, gli USA lo facevano in Corea, Vietnam, Cuba e quant'altro, e non è che andassero là a portare dei fiori e del pane!
Per balzare al recente, gli stessi Stati Uniti fornivano armi, soldi (e la possibilità di conquistare il potere) a Saddam Hussein per combattere l'egemonia religiosa e culturale che KHomeini, in Iran, andava conquistando. Poi, se Saddam usava contro i curdi iracheni le armi chimiche di fabbricazione occidentale poco importava, allora, in quanto era prioritaria la guerra per il controllo del petrolio, prima che qualcuno riuscisse ad unire i paesi produttori, in nome di una "guerra santa", contro l'occidente che comprava il greggio per due soldi, arricchendo pochi sceicchi e favorendo al potere chi faceva affari con tale occidente.
Poi, tanto, le armi chimiche potevano tornare comode in seguito, per dimostrare al mondo che Saddam era pericoloso e andava per forza cacciato (ricordate la pantomima di Colin Powell all'ONU, con tanto di foto satellitari, grafici, ecc.)
La verità è che le porcate le hanno fatte tutte e due le Superpotenze (oggi ne è rimasta una sola e, si sa, non si può fare la guerra senza un nemico: rispolveriamo la "guerra santa"!) e, oggi, continuano a farle. Ma mai, prima di questo governo, l'Itali era stata così schierata ed asservita al più forte: sono stati cancellati decenni di buoni rapporti col mondo arabo (sarà mica perchè qualcuno ha detto, in mondovisione, che si tratta di una "civiltà inferiore"?!?), di moderazione in politica estera, considerando il ricorso alla forza come "estrema ratio" (è vero che D'Alema ha collaborato alla guerra alla Serbia, ma è anche vero che Milosevic è stato "invitato" per anni a cambiare registro dopo i conflitti contro Croazia, Bosnia-Erzegovina ed, infine, Kossovo ed è altresì vero che le vedevamo arrivare noi, in Italia, le migliaia di poveracci scampati a pulizie etniche, roghi di villaggi e quant'altro).

Cambiando argomento, per riallacciarsi al tuo sfogo, caro Tullio, che in Italia ci sia qualcuno che guadagna troppo disgusta anche me, ma non ti sembra un discorso da comunista? Se sei anticomunista, allora fai tue le leggi del mercato e del capitalismo: nessun organismo governativo dovrebbe intervenire (ah, lo statalismo illiberale, tanto sbandierato!), nessuno dovrebbe introdurre dei limiti alle ricchezze individuali (ah, gli espropri proletari!). Tutto dovrebbe essere regiolato dalla legge della domanda e dell'offerta: non andare più allo stadio, non fare più l'abbonamento a Sky o digitale terrestre che sia e vedrai che, se tutti seguono il tuo esempio, tra non molto i signori Totti e Vieri saranno disoccupati.
Non la trovi una via percorribile? Deve intervenire lo Stato? Allora, sotto sotto, sei un po' comunista anche te!
Oppure è meglio aspettare che la gente, esasperata, entri nelle ville e nei palazzoni armati di falci e forconi, come ai tempi degli zar o di Maria Antonietta? Penso che sarebbe meglio evitare di arrivare a quel punto, ma è bene rendersi conto che il capitalismo selvaggio, con la sua legge della giungla e del più forte, è lì che conduce: prima o poi il più forte verrà spazzato via da qualcuno più forte di lui o, aggiungo io, magari da qualche milione di più deboli che si rendono, finalmente, conto che è la loro unica possibilità.
Ed è bene che cominciate a rendervene conto, te e quelli che la pensano come te, che si sentono al sicuro nei loro castelli dorati con i coccodrilli intorno, perchè, dall'altra parte, è da un po' che stanno prendendo consapevolezza e le mura del castello iniziano già a scricchiolare (le Torri Gemelle dovrebbero essese un monito ed uno stimolo a cambiare strada, invece che a tentare inutilmente di fare altre mura e di mettere altri coccodrilli nel fossato)!!!!!!!!!!

paolo falchini 23.07.05 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la riforma dell' ingiustizia.
La legge è amministrata in nome dellla Presidenza del Consiglio.

Leonardo Piu 23.07.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Chissà come gli è venuta l'idea,per combattere il terrorismo,di effettuare l'analisi della saliva

perche insulti : e' una buona cosa, e'il riconoscimento piu sicuro ....almeno se una volta enti in italia col nome zbcdefgh , ti rimandano a casa ed entri in italia col nome 123456789 ti identificano immediatamente .......ma poi con i problemi che ci sono , pensi ai problemi psicologici per qualche microlitro di saliva...

ivana iorio 23.07.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe! E' ora che in Italia salga un Governo che non faccia puramente i propri interessi come quello attuale...e la colpa e' si dell'attuale capo del governo ma anche degli altri partiti che lo hanno assecondato......

fabio devia 23.07.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao vecchio Kompagnosky ti avevo perso!
Tuo cugino eh! sempre i cari vecchi metodi eh?
Non è che hai un posto in cellula per me quando salirà sul trono la tua mortadellona al pistacchio, sai dovrò sfuggire alla purga.

Postato da: Filippo Trascinelli il 23.07.05 10:39

Hallo vecchio Trash, non ti preoccupare sono quello buono che ti da la gamba di sedano!
L'hai detto tu ed e' vero.

Nel caso di una retata mortadellesca con annessa visita turistica ad uno dei numerosi gulag emiliani faro' io da scudo col corpo.....di mio cugino.

Per un posto nella cellula, non ti preoccupare!!
Una vecchia e cara inversione a U con triplo avvitamento carpiato non la si nega a nessuno nell'italico stivalone.

Stammi bene e....non mangiare troppa mortadella!!

maurizio spina 23.07.05 11:32| 
 |
Rispondi al commento

OFF TOPIC

nell'ultimo numero della rivista "salute ok" ho avuto modo di notare un volto a me spiacevolissimo per motivi che non vi sto a spiegare: carlo marcelletti (noto cardiochirurgo, finì a porta a porta in occasione dell'intervento alle due gemelline siamesi marta e milagros).

il medico viene osannato come un salvatore dell'umanità. faccio spallucce e metto via il giornale, rassegnato, perchè io, malato di cuore dalla nascita, so che tipo di persona è davvero quell'uomo.

stamattina lo stesso giornale lo trovo sul bracciolo del divano del salotto di casa mia, ma con sopra la quarta di copertina. e indovinate chi c'è? il nostro amatissimo VERONESI!! bizzarro individuo a cui beppe ha dedicato diversi interessantissimi posts. ebbene, la direzione di "ok salute" è sua...

mi son fatto due più due...

signori, non vi racconto gli eventi che riguardarono il sottoscritto ed il professor marcelletti, ma so' che è stato espulso dall'ospedale bambin gesù di roma perchè sottobanco chiedeva soldi ai genitori dei bambini malati che curava. e ho ragioni piuttosto concrete di pensare che SOPRAbanco dedicasse un po' del proprio prezioso tempo anche alle genitrici...

indovinate un po' dov'è stato trasferito, una volta espulso?
...a palermo...

beppe, semmai volessi approfondire le tue conoscenze di questo losco figuro, ho del materiale SCONCERTANTE, ma rischio la denuncia per diffamazione...forse possiamo aiutarci a vicenda.

per intanto, affidiamoci al demonio, perchè dio si nasconde per la vergogna.


ATTENZIONE!!!!!!

scaricate e diffondete:

http://www.ancientkeep.com/berlusconi/tv_usa_berlusca.avi


iscrivetevi alla mailing list dei lettori di grillo:

grilli_italiani-subscribe@domeus.it

per postare, poi, scrivete a questo indirizzo:

grilli_italiani@domeus.it

diffondete!!

donatello

donatello menna 23.07.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

X FILIPPO CASTELNOVO:
Scusami x il ritardo...alla domanda relativa alla richiesta delle fattura del dentista, posso dirti che probabilmente sarò l'ultimo degli stronzi, ma esigo la fattura e lo scontrino!
In famiglia, il senso del dovere è stato sempre forte visto che sono stato "circondato" dalle divise della Polizia e G.d.F., di mio padre e due suoi fratelli prima e mio fratello adesso!
Comunque, l'esempio che mi riportavi fa qualche grinza di tipo pratico e teorico: il cliente non evade, semmai paga meno, il dentista SI ed evade molto!
Se invece mi parli di etica, potrei darti ragione!
Ciao

Tony Stranera 23.07.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, Beppe.

Ho letto quanto hai riportato nel Tuo Blog e , a dir poco, mi son incazzato come una bestia, forse, di più!!
Quei tipastri di Roma, nei loro palazzi, nelle loro ville, dovrebbero sapere che quando il popolo è stufo di certe situazioni, può agire in modo sconsiderato e pesantemente.
E' forse per questo motivo, che lo narcotizzano con i mass-media di regime, cartacei e non?
E quanti son così idioti da cadere nella trappola tesa da chi "governa"?
Se questi blog , se i forum servono a qualcosa , a tutta prima mi vien da dire che ci fanno rendere conto della situazione reale (basta avere spirito critico)e ci fanno capire e sentire che non siamo soli , a pensarla in un certo modo , riguardo ai vari argomenti, man mano trattati.
Sul piano pratico, la storia ci insegna che ribellarsi al potere, per quanto inevitabile, finisce con l'essere inutile in quanto, anche se venisse spodestato, sarebbe sostituito da gente, che non è detto, sia migliore dei precedessori.
Disprezzare la classe politica?
Ormai comincia ad essere un mestiere , un'abitudine.Ma non produce alcunché di positivo, nessun cambiamento.
I cambiamenti...:mamma mia , che rottura di scatole, questi cambiamenti...si stava discretamente e qualcuno ha voluto cambiare le cose; accidenti a lui e un vaff ...a loro!
Sai perché dico così, Beppe?
Perché i cambiamenti ,fossero anche "in positivo",
comportano sacrifici, dolori, rinunce e quant' altro ancora. A pochi , giungerebbe gradita, una ricetta come questa, sia pure per modificare una situazione ormai divenuta odiosa ed insopportabile!
In base a ciò, Beppe, non mi faccio illusioni.
So bene di vivere in un Paese dove regna il menefreghismo puro, l' indifferenza , l' individualismo. E per qual motivo credete , che abbiamo governi parassitari e prepotenti, come questo, attualmente al potere?
Perché quella gente, sa bene che nessuno pensa a toglierseli di torno, quindi possono fare quello che vogliono. Loro dicono: al popolo, gli diamo Sky, il Calcio, lo Sport, il Superenalotto, il Lotto, Emilio Fede, Bruno Vespa e ...ce ne stiamo tranquilli, perché, specialmente con Fede e Vespa, sfidiamo chiunque, a ribellarsi: non ne avrebbe la forza. Infatti, sopportare quei due soporiferi pseudo-esseri umani, va oltre le umane possibilità.
Queste , sono le basi sulle quali, i governi precedenti e l'attuale, hanno dormito e dormono sonni tranquilli.
Poi , c'è quella sacrosanta massima , molto breve, che recita:- Ma chi te lo fa fare...!!
Come si può sperare in un futuro migliore, con gente simile! E' semplice Utopia!
Qualcuno pensa forse che con le elezioni, cambierà qualcosa? Se è così è in errore, magari in buona fede.
Un' altra cosa, Beppe.
Alla fine di quanto hai scritto, lanci un appello affinché , alle elezioni, ci ricordiamo di chi ha fatto questa iniqua legge e proponi anche di ricordare , a chi sarà eletto alla guida del Paese, di abolirla.
Non tieni conto, secondo me, del fatto che molto probabilmente, sarà il Pigmeo, ancora ad opprimerci. Non tieni conto del fatto che,anche in caso di vittoria di un altro candidato, questi non potrà fare ugualmente niente in quanto, il governo, i politici che lo formano e tutto il carrozzone governativo (che dissangua l' Italia,appartengono alla stessa gang di parassiti.

Ciao Beppe e che la Forza e la Pazienza, siano con noi!

Ireneo

Ireneo Gerosa 23.07.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

tra l'altro: buongiorno Elisabetta :-D

(v n p)

Umberto Mas 23.07.05 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Ti devo sempre il caffe'.... porto mio cugino....2.25 x 150kg....
Stammi bene
Postato da: maurizio spina il 23.07.05 09:35

Ciao vecchio Kompagnosky ti avevo perso!
Tuo cugino eh! sempre i cari vecchi metodi eh?
Non è che hai un posto in cellula per me quando salirà sul trono la tua mortadellona al pistacchio, sai dovrò sfuggire alla purga.

Filippo Trascinelli 23.07.05 10:39| 
 |
Rispondi al commento

avevano anche promesso la riforma della legge sul fallimento: oggi se per caso fallisci hai meno diritti di una persona che ammazza o ruba.
chi ammazza o ruba ha diritto al reinserimento e usufrisce di agevolazioni varie. chi invece fallisce perde diversi diritti, è marchiato a vita, non può comprare niente a rate, non può lavorare in proprio. ci sono persone che attendono da più di dieci anni la chiusura del fallimento.da notare che ,se non viene chiusa la pratica,non possono avere la "cosidetta" riabilitazione. da notare che ,siccome vieni inserito in banche dati speciali, di quelle che dovrebbero non esistere nè operare ( per la legge) ma che invece sono quelle dove poi,quando serve , si adoperano e si usano, chi ,appunto , finisce in questo "girone infernale" difficilmente ne esce. so bene che alla maggior parte di chi ,per sbaglio,leggerà queste righe non importa niente del diritto fallimentare ma esistono anche situazioni di ingiustizia come queste:che il cavaliere aveva promesso di correggere e non lo ha fatto.

simona farci 23.07.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Il giorno dei risultati delle elezioni dobbiamo far chiudere le frontiere.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 23.07.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

COME HO DETTO E RIPETO A DIRE E LA LEGGE DEI PIU'
FORTI INTESO PER FORTI I RICCHI.
IO PENSO CHE L'ITALIA NOSTRA E ORAMAI L'ITALIA
DELLO SCIACQUA ROSA E VIVA AGNESE " COME SI DICE AL MIO PAESE "
OGGI CREDO CHE L'ITALIA E IN ROVINA CHE FRA QUALCHE TEMPO SE NON VEDIAMO DI CAMBIARE IL SISTEMA DI VITA E IL SISTEMA BUROCRATICO LA COSIDDETTA MAFIA ARRIVERA AL PUNTO DI COMANDARE
TUTTO SENZA AVERE PIU' FRENI DI NESSUN GENERE E TALE FORZA E DATA DA LEGGI FATTE PER POTER TUTELARE I POLITICI E ALLO STESSO MOMENTO NE GODONO ANCHE I MALVIVENTI
RIBELLIAMOCI ADESSO CHE ANCORA POSSIAMO FARLO
NOI ONESTI CITTADINI
NON ACCETTIAMO LEGGI CHE POSSANO OFFENDERCI

vincenzo TOSTI 23.07.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

A proposito d'insulti.

Chissà come gli è venuta l'idea,per combattere il terrorismo,di effettuare l'analisi della saliva...... ^_^ ^__^

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 23.07.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Michelangelo Bucari il 23.07.05 03:45
Grande Michelangelo hai capito che questi vogliono rifilarci di nuovo il brodetto con mortadella, baffetto, lisca di pesce, cashmirino ecc... Bella rivoluzione!

Postato da: Filippo Trascinelli il 23.07.05 07:49


Mio Diooooooooooo!!!!!
Arrrgghhh, sono ateo ma mi affido a te!
Nel 2006 avremo il Nano o la Mortadella?
Non ditemelo! Vi prego!
Pensavo che la scelta fosse fra Fanfani e Berlinguer!!!

Vecchio Trash sei imperdibile!!

La teoria del cugino che lievita l'avevo persa fra l'asilo e le elementari! Qualcuno la perdera' fra la pensione e la morte......... FORSE!!!!

Ti devo sempre il caffe'.... porto mio cugino....2.25 x 150kg....

Stammi bene

maurizio spina 23.07.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

@ Ivan Cagnoli
ti riposto quello di qualche ora fa (con gli ndr del caso):
-------------------------------------------------
Christian:
non si vede più tanto [Berlusconi, ndr] perchè è in preparazione la nuova offensiva mediatica. Probabilmente ha capito che il suo essere onnipresente non era più una fonte di voti. Credo però che riapparirà molto presto. E, a proposito di offensiva mediatica, è uscito (presso mondadori, ça va sans dire) il libro "berlusconi ti odio", dove i berluscones hanno tirato fuori gli "insulti" rivolti al premier negli anni. Ovviamente hanno dimenticato che questi "insulti" (es. di "insulto": "ormai il premier è in preda a deliri di onnipotenza, il Paese è allo sbando e lui parla di telefonini") erano in realtà risposte a ben altri insulti (dove la cosa più leggera era che la sinistra è foriera di morte, terore, disperazione) e uscite. Tra l'altro, su micromega (il n°2 del 2005, se riuscite a trovarlo leggetelo) Travaglio aveva raccolto gli insulti, quelli veri, di Berlusconi e i suoi contro tutti: opposizione, magistrati, corte costituzionale, sindacati, imprenditori, poeti, letterati, registi, intellettuali, perfino casalinghe (!!) e Presidenti della Repubblica vari (es: un bel "vaff..."a Scalfaro, qualche annetto fa). Questi si che sono insulti, ma prepariamoci a ricevere- magari in edicola- il "berlusconi ti odio", a cura dell'ufficio stama di fi/Forza p2. Un degno seguito a "una storia italiana", a cura di S.Bondi.

Ci aspettano mesi durissimi.

Postato da: Umberto Mas il 22.07.05 18:01
-------------------------------------------------
(v n p)

Umberto Mas 23.07.05 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Parole troppo di parte... la divisione delle carriere e i test pscico-attitudinali (che tra l'altro si fanno anche ormai in una moltitudine di concorsi pubblici...) non mi sembrano così sbagliati! Poi che all'interno della legge ci sia qualcosa di sbagliato sono d'accordo.. ma è inevitabile che ognuno faccia gli interessi di parte. Chi Lavora per migliorare le cose può sbagliare(si spera in buona fede), chi per 5 anni non ha fatto niente ha sbagliato molto di più!!!

Postato da: Michelangelo Bucari il 23.07.05 03:45
-------------------------------------------------
Ti rispondo: questa "riforma" giudiziaria soddisfa tutti i punti del "piano di rinascita democratica" delle p2 di Gelli (ovviamente saprai di cosa si tratta, e che l'attuale premier aveva la tessera 1816). I test psico-attitudinali possono essere un ottimo sistema per selezionare in partenza i futuri magistrati (vedi P2), senza contare che, essendo sotto il controllo del ministro della giustizia, saranno sottomessi al governo di turno..ma non è che uno dei modi in cui l'esecutivo (con il legislativo) potrà controllare il giudiziario...cosa gravissima in una democrazia, ricordalo.
Ah, già, ma noi non siamo una vera democrazia...me ne ero scordato per un attimo..
NON E' inevitabile che qualcuno faccia degli interessi di parte...E' SBAGLIATO!! Qui si parla delle Stato, non di un'azienda. Finiamola con questa visione: ah, si, sbagliano...ma è inevitabile.
NO!! Un governo deve sempre agire negli interessi di tutti i governati, non dei singoli governanti.
Poi: non mi sembra che stiano lavorando per migliorare le cose (condoni, depenalizzazioni, accorciamento delle prescrizioni... la lista è lunga..anche solo in questa riforma non è stato fatto nulla per arginare la lunghezza dei processi o i veri -che faccia comodo così?- e gli oggettivi problemi del sistema giudiziario, anzi, è AUMENTATA la burocrazia, con concorsi test controconcorsi..).
Ancora una cosa: non c'è alcuna buona fede.
E infine: in certe cose non vale il concetto "hanno fatto male ma almeno hanno fatto"..perchè guarda a che punto siamo ridotti.

Saluti
(v n p)

Umberto Mas 23.07.05 07:53| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Michelangelo Bucari il 23.07.05 03:45
Grande Michelangelo hai capito che questi vogliono rifilarci di nuovo il brodetto con mortadella, baffetto, lisca di pesce, cashmirino ecc... Bella rivoluzione!

Filippo Trascinelli 23.07.05 07:49| 
 |
Rispondi al commento

Parole troppo di parte... la divisione delle carriere e i test pscico-attitudinali (che tra l'altro si fanno anche ormai in una moltitudine di concorsi pubblici...) non mi sembrano così sbagliati! Poi che all'interno della legge ci sia qualcosa di sbagliato sono d'accordo.. ma è inevitabile che ognuno faccia gli interessi di parte. Chi Lavora per migliorare le cose può sbagliare(si spera in buona fede), chi per 5 anni non ha fatto niente ha sbagliato molto di più!!!

Michelangelo Bucari 23.07.05 03:45| 
 |
Rispondi al commento

scrivo qui perchè non ho trovato altro modo d'inserire un mio commento sulla presentazione di un 'bellissimo libro' intitolato 'berlusconi ti odio'.....

servizio di studio aperto

edito da ....indovinate un po'.....mondadori!

l'autore....? mi sembra proprio l'ennesimo lacchè

e continuano a volerci prendere per il culo!

ciao a tutti

ivan cagnoli 23.07.05 02:05| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE? perchè devo leggere il blog di beppe grillo per capire cosa succede realmente in italia

Antonio Milano 23.07.05 01:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,è troppo facile,per uno come te,dire delle "belinate"come si dice a Genova. Facile perchè sei uno che non deve pensare a sopravvivere,a fare i conti con la pensione,a pensare seriamente a quello che dice.Sei solo un comico ma nei tuoi sproloqui non fai certo ridere anzi mi sembra che tu sia poco informato oppure totalmente in malafede! Io non sono un grande estimatore di questo governo,ma se mi guardo indietro ai tempi della sinistra vedo che hanno fatto ancora meno,anzi i personaggi che si propongono per il futuro sono quelli che ci hanno portatoalla rovina,ci hanno turlupinato e fregato capitali allo stato,cioè a noi : vedi Prodi e la Nomisma,Baffetto D'Alema con il suo panfilo,D'Amato e Dini che mi hanno massacrato la pensione e le toghe rosse che hanno fatto di tutto fuorchè amministrare la giustizia! Ma ben venga la riforma della giustizia a si mettano al loro posto una volta per tutte queste toghe piene di prosopopea,gente che pensa di essere al disopra del parlamento e della stessa costituzione! E' l'ora che anche loro paghino per i troppi errori commessi,che studino il diritto che dimostrano di conoscere poco e facciano carriera secondo i propri meriti. Tu parli di tangentopoli? Ma non mi far ridere! Tangentopoli è sempre esistita e sempre esisterà purtroppo, ma l'azione dei giudici è solo servita a volersi sostituire al potere politico da parte loro,azione fortunatamente non riuscita del tutto,a farsi pubblicità ed a consentire ad un elemento meno che mediocre come Di Pietro di entrare in politica e fare la sua fortuna ,per sfortuna nostra! Comunque di questa sinistra c'è poco da fidarsi,visti gli elementi che ne fanno parte e se poi guardiamo alle catastrofi che hanno combinato nel mondo.......150
milioni di morti,altro che nazismo!povertà,ignoranza.....e mi fermo qui. E poi elementi come Cossutta,che sedeva nel politburo,Diliberto,Bertinotti e compagni hanno il coraggio di parlare! Hanno messo al bando il Fascismo,ma loro se tanto mi dà tanto,dovrebbero essere inibiti a vita! Perchè invece non dici che il vero scandalo sono gli stipendi di categorie come la tua o quella dei calciatori? Gente che guadagna cifre da capogiro per un lavoro che abbisogna di un'intelligenza da tacchino! E gli stipendi dei politici? Si anche dei tuoi amici comunisti che predicano bene ma razzolano male! Pensioni elergite con i nostri soldi dopo solo una legislatura,Emolumenti al parlamento europeo più alti d'Europa! Queste sono le vergogne dell'Italia!Io so solo che dopo una vita spesa sul mare con 15 anni di comando sulle spalle mi ritrovo con una pensione ridicola rispetto alle competenze ed alle responsabilità che avevo.Di argomenti ce ne sarebbero tanti da scrivere un trattato su ciò che andrebbe fatto e sugli errori di questa classe politica di inetti ed incapaci,buoni solo a preservare i loro interessi.Se poi arriverà la sinistra alle prossime.......allora ne vedremo delle belle,visto gli elementi che si propongono,roba da vergognarsi a pensare che ci dovrebbero rappresentare di fronte al mondo....uno per tutti Prodi,povero patetico Prodi. Ciao Grillo,ma devo dire che mi eri più simpatico quando non parlavi di politica!

Tullio Bianchini 23.07.05 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Per Paolo di Lautreamont:

dai pure addosso alla sinistra, e magari fai pure bene perchè di scandapoltrone e approfittatori che riempiono la sacca e basta ce ne sono a bizzeffe anche li, ma questa frase:

"...Poi tutto il sistema giuridico è PURA politica. I rubagalline in galera, Berlusconi vent'anni di indagini continue: fosse lui solo il colpevole... oppure è perché non è un "amico"? Sono sdegnato."

Mi dispiace, informati e questa frase risparmiatela. BERLUSCONI DA 30 ANNI HA COME COLLABORATORE DIRETTO DELL'UTRI, SPALLEGGIATORE DI COSA NOSTRA (PROVATO NEI PROCESSI, LEGGI GLI ATTI, PER CONDANNARLO BASTANO LE SUE STESSE TESTIMONIANZE). Quindi fai bene a ricordare che Sinistra non è uguale a Bene e Destra non è uguale a Male ... ma ricorda BERLUSCONI è un male tremendo per questo paese, E CI SONO LE PROVE!

Simone Grassi Commentatore in marcia al V2day 22.07.05 21:48| 
 |
Rispondi al commento

l'autorita' per le telecomunicazioni ha ricordato
nei giorni scorsi la mancanza di concorrenza nei settori di primaria importanza l'energia l'etere etc.I consumatori subiscono il caro tariffe! Non è giunto il momento di fare dal basso una campagna di protesta per sensibilizzare le istituzioni?

claudio mannari 22.07.05 21:16| 
 |
Rispondi al commento

APPLAUSO PER PAOLO FALCHINI!!!
(v n p)

Umberto Mas 22.07.05 21:08| 
 |
Rispondi al commento

X Paolo di Lautreamont:

ho visto che ti hanno già risposto altri,ma voglio replicare anch'io alla tua invettiva contro quello che tu delinei come un regime "giuridico-sovietico"!

1)Ti prego di farci sapere quali sono le leggi "ad personam" che la sinistra si sarebbe fatta(evidentemente tutte tra il 1996 ed il 2001,dato che l'unica Legislatura a maggioranza di (centro-)sinistra che l'Italia repubblicana abbia avuto è quella che ha nominato "premier" Prodi e poi D'Alema e poi Amato!).Secondo me,poi,fai un po' di confusione:la sinistra NON E' UNA PERSONA (ma nemmeno 100 o 1000) e non può,perciò,fare leggi a vantaggio di 1(o 100 o 1000) persone!

2)Se ti riferisci alle leggi sul diritto societario che tutela(va)no in particolar modo le società cooperative,una delle prime che il nostro grande "Premier" ha modoficato,ti dico subito che è stata l'ennesima "cappella" che ha fatto,per giunta,credo,come semplice ripicca! Perché? Perché,premesso che le cooperative non sono sempre dei "paladini" in difesa dei ceti più deboli,basti pensare ai turni assurdi cui sono sottoposti i dipendenti part-time alla Coop,resta il fatto che

una cooperativa tipo la Coop o quelle edili NON SONO SOCIETA' A FINI DI LUCRO COME LE ALTRE,nel senso che I LORO UTILI LI REINVESTONO (in attività varie,tra cui la beneficienza,nel caso della Coop,in altre attività di edilizia,nel caso delle cooperative di abitanti).Non è che,a fine anno,gli utili vengono divisi tra i soci,come accade per le s.p.a.,quindi non vedo perché debbano essere tassate come gli altri tipi di società.E' per quello che il prestito alla Coop conviene (conveniva!) di più,perché c'era una detrazione fiscale minore,ovviamente a fronte di altre limitazioni (tetto massimo di rendita,per esempio).Ma si vede che questa situazione dava fastidio alla concorrenza,alle banche,alle società che,data la loro

natura,consentono guadagni maggiori ai loro soci(per lo meno quelli più "altolocati",visto che,per quanto riguarda i "rischi",in mutande ci restano solo i disgraziati,tango bond e Parmalat ci insegnano...).

3)Per quanto riguarda la LEGGE SULLE FONDAZIONI BANCARIE,purtroppo non so nulla in materia e,quindi,non posso esprimere dei giudizi.Comunque ti posso garantire che se la Sinistra,quella vera,che discende dalla concezione "socialista",prima ancora che "comunista",della società,avesse avuto il potere di decidere l'assetto fininziario dell'Italia,credo che ci ritroveremmo in un sistema dove chi guadagna da speculazioni finanziarie (tipo comprare un immobile a 10 e rivenderlo a 20 solo perché il "valore oggettivo" degli immobili è cresciuto nel frattempo) pagherebbe più tasse (e non il 12%,come ora) di chi trae profitto dalla produzione di beni e servizi,dando lavoro ad altri e,quindi,"redistribuendo" in un certo qual modo le ricchezze.

4) Per quanto concerne i test psico-attitudinali,rispondo alla tua domanda,riallaciandomi a quello che ho letto su altri post:dato che i magistrati,in quanto parte del TERZO POTERE,creato apposta per vigilare sugli altri 2, SONO SOLAMENTE SOGGETTI ALLA LEGGE,non vedo perché un giudice "nevrotico" che applichi correttamente la legge non possa fare il giudice! E' nevrotica la Forleo perché non ha ritenuto di dover appioppare a quelle persone la (più grave) accusa di terrorismo,oltre a

quelle di "immigrazione clandestina" e di "falsificazione di documenti"? Che doveva fare? Doveva seguire il consiglio dei grandi giuristi della Lega,tali ing. Castelli e tale dott.(in odontoiatria,senza offesa ma,anzi,con tutta la mia stima e solidarietà verso quelli che,davvero,ci curano i denti e che hanno la sola sfortuna di avere certi celebri "colleghi"!) Calderoli? Doveva dire:"Sono immigrati,aiutano illegalmente altri immigrati ad entrare in Italia,e fin qui va bene,in fondo ce ne sono tanti che vivono di queste attività,altrimenti non si spiega come mai lo sfruttamento della prostituzione,qui in Italia,sia più organizzato che in Olanda,dove è legale.....Ah,ma aspetta un attimo:SONO MUSULMANI!!!!! Allora non c'è niente da fare,DEVONO PER FORZA ESSERE DEI TERRORISTI AMICI DI BIN LADEN E DI SADDAM HUSSEIN,UCCISORI DI CURDI E DISINTEGRATORI DI

GRATTACIELI.Ora li fo arrestare e fo buttare via la chiave!"
Dimmi,Paolo,doveva fare così? Avrebbe potuto,certo;magari se fosse cresciuta secondo i principi ed i valori tanto in voga,oggi,tra molti abitanti del bacino del Po sarebbe arrivata a tale conclusione;forse sarebbe stata l'unica conclusione possibile.Del resto,tutte le leggi,per loro natura,lasciano un piccolo "margine di discrezionalità" ai magistrati.Ma se tu pensi che un magistrato DEBBA COMUNQUE arrivare a conclusioni del genere,proviamo a fare un giochino insieme:

----->Sei un magistrato che sta indagando su un caso di probabile corruzione.Accerti che Tizio ha fatto pervenire,tramite un giro di bonifici bancari a giro per il mondo,dei soldi a Caio in cambio di "prestazioni professionali" di discutibile legittimità (tipo l'acquisto di sentenze da parte di giudici o di appalti da parte di politici).
Ora,si dà il caso che Tizio abbia corrotto Caio per avvantaggiare l'azienda di Sempronio,di cui Tizio è dipendente.Il che significa che,se Tizio ha corrotto Caio senza che Sempronio sapesse nulla,lo ha fatto solo per fare bella figura con quest'ultimo,pur sapendo di rischiare la galera e che Sempronio,dopo aver guadagnato una barca di soldi grazie alla sua attività illecita,magari si limiterà a ringraziarlo per quel guadagno con una pacca sulla spalla,ignorandone la vera natura.Se il quadro fosse questo,ti verrebbe o no da pensare che questo Tizio deve essere un gran coglione? Cos'altro penseresti di uno che rischia la galera (e la reputazione) per far guadagnare, a sua insaputa,il proprio capo?Un eccesso di zelo?Poco probabile.
Allora penseresti:se Tizio non è deficiente,deve averne discusso col capo,Sempronio, e deve averne ottenuto il benestare.Così ha molto più senso.<------

Ti torna il ragionamento?Se torna anche a te,allora sei d'accordo con me che Berlusconi (Sempronio) dovrebbe stare in cella col suo amico Previti (Tizio) e insieme al giudice Squillante (Caio) ed altri illustri "corrotti",tra cui Bettino Craxi,il più famoso latitante italiano dopo Provenzano!),perchè il vero mandante,quello che prende la fetta più grande della torta,DEVE PER FORZA ESSERE AL CORRENTE DI QUELLO CHE ACCADE NELLA SUA AZIENDA.
Per la cronaca,mi riferisco al tanto sbandierato "teorema giudiziario dei giudici comunisti e golpisti" che vorrebbe Berlusconi come "mandante" della corruzione riscontrata nel caso "lodo Mondadori" (dove De Benedetti,cui il suddetto lodo aveva assegnato il diritto di acquistare Mondadori, si è visto "strappare" uno dei maggiori gruppi editoriali italiani da una "contro-sentenza" emessa da Squillante,poi si è scoperto,in cambio di sostanziosa moneta tintinnante,fatta pervenire su un suo conto da un conto di Previti).
Ebbene,caro Paolo,che mi dici?Che i "teoremi" non valgono per i Paperon dei Paperoni ma solo per chi crede in Allah?

Il problema alla base della (contro)riforma Castelli è proprio questo: in Italia ci sono poche decine di persone che posseggono più beni di tutto il Terzo mondo (e buona parte del Secondo!):sono i Berlusconi,gli Agnelli (R.I.P.),i Cuccia (R.I.P.),che,direttamente o indirettamente, manovrano l'economia e la politica,col solo scopo (dichiarato) di aumentare gli utili.
Va bene,lo accetto,siamo in un libero mercato dove il più furbo (o il più forte!?!) ha la meglio,può comprare le televisioni ed i giornali,cosicché nessuna fonte di informazione possa sfuggire al controllo e "avvertire" i cittadini di cosa si faccia e si progetti negli ultimi piani di certi palazzi....Va bene,lo accetto,non pretendo di fare una rivoluzione,espropriare questi signori delle loro ricchezze e redistribuirle equamente;ma almeno quando scopro che qualcuno di loro,per arrivare dove è arrivato,ha violato palesemente le leggi vigenti,posso o non posso ESIGERE IL DIRITTO DI VEDERLO PAGARE COME CHIUNQUE ALTRO,visto che,ALMENO PER LA LEGGE,SIAMO TUTTI UGUALI?!?!

Invece non è così,perchè Berlusconi ormai ha tanto potere da gestire,seppur indirettamente,la RAI (controllata dalla maggioranza e, per la prima volta in più di 50 anni, con un ex Presidente,Annunziata,di minoranza e costretta a dimettersi,lasciando vacante il posto per un anno e mezzo!) o a Mediaset (per forza,è sua!Dopo 20 anni quelli che gli davano fastidio sono stati opportunamente indotti ad andarsene e quelli più "testoni" sono direttamente stati licenziati,tipo

Montanelli).
Mi dirai:tra le TV nazionali rimane LA 7:sì,ma è del Tronchettone e,pur rimanendo la meno peggio in quanto ad obiettività, non c'è bisogno di dire che non dovrà mai andare troppo a fondo nel disturbare i poteri forti:ciò che è accaduto all'impero economico di Cecchi Gori ed alle sue smanie di creare un "terzo polo" sono nella memoria di tutti come monito!

Quindi,ricapitolando:
1)controllo dell'informazione televisiva e di larga parte di quella della carta stampata,peraltro ridotta ai minimi termini da un "impigrimento informativo" della gente,ampiamente prodotto dalla TV,
2)controllo del mondo finanziario, grazie al progressivo annientamento di una reale concorrenza in molti settori,talvolta ricorrendo a mezzi illegali,
3)controllo del mondo politico,Governo e Parlamento,grazie ai due punti precedenti:durante una delle infinite pseudo-crisi del governo Berlusconi,quest'ultimo ebbe a dire all'alleato-ribelle Follini qualcosa del tipo "Finora le mie TV vi hanno trattato bene,ma vedrai se non la smetti di mettermi i bastoni fra le ruote...."
4)L'unico potere che ancora non poteva controllare era quello giudiziario...et voilà,ecco Castelli,così il cerchio è chiuso e nessuno potrà più permettersi di disturbare chi dice di lavorare per noi ma,intanto,"di sfuggita" in 4 anni e mezzo di governo ed in piena recessione vede l'azienda di famiglia fare utili per più di 800 mln di euro,vede risolvere quasi del tutto i propri problemi con la giustizia,grazie a varie leggi su Rogatorie,"legittimo sospetto",riduzione dei tempi di prescrizione e via elencando....

Ah,dimenticavo:il Milan vince coppe e scudetti comprando i migliori giocatori del mondo e facendo 115 mln di debiti col Fisco (medaglia di bronzo,dopo Roma e Lazio) mentre il Capo del Governo,proprietario,ed il Presidente della Lega Calcio,amministratore delegato,spendono fior fiore di proclami su questo calcio che "spende troppo,si deve dare una regolata!" ed il giorno dopo annunciano l'ingaggio di Nesta e Rivaldo,mentre altre società falliscono per qualche decina di milioni di euro....

Devo continuare? L'emittente televisiva Europa 7 non può trasmettere su scala nazionale da 11 anni,pur avendone il diritto,perché sulle frequenze che le spetterebbero c'é Rete 4,la cui concessione è scaduta dal '94 ma che,a forza di proroghe parlamentari e,ciliegina sulla torta,alla Legge Gasparri,ha potuto e potrà continuare indisturbata a trasmettere sul terrestre le irrinunciabili performances di Fede.
E pensare che se piglio un qualunque apparecchio trasmittente e occupo una frequenza senza le dovute autorizzazioni mi fanno un culo come una padella!Sarà perché non mi faccio le lampade e non sputtano centinaia di migliaia di euro al casinò.....

Non basta? Con tutti i conti in rosso dello Stato cosa fa? Incentivi per la rottamazione delle auto,così da mantanere per un po' in piedi la FIAT,in attesa che,magari,qualcuno là trovi il modo di tornare competitivi, e da non mandare a casa qualche centinaio di migliaio di operai? Niente di tutto questo: CONTRIBUTO STATALE PER L'ACQUISTO DI UN DECODER (mi sembra,tra l'altro,costruito da una delle sue ditte) PER IL DIGITALE TERRESTRE (quando mi pare che l'analogico funzionasse benissimo):con tutti i problemi che ci sono,pensa alla TV,per non dover rinunciare a Rete 4 e poter continuare a detenere una "posizione predominante" nel panorama radio-televisivo.

Alla luce di tutto questo,caro Paolo e cari tutti quelli che pensano che siamo "ossessionati" da Berlusconi,che lo vogliamo vedere morto o,comunque,cancellato dallo scenario italiano perché siamo invidiosi o abbiamo il complesso di inferiorità,vi dico: forse è vero,forse è solo odio e rancore nei confronti di uno dei tanti potenti della terra,che possono decidere anche dove deve battere il sole; ma voi davvero dormite sonni tranquilli nelle mani di questo che tutto può (e tutto vuole!),che è riuscito,laddove la legge poneva dei limiti al suo impero,a cambiare la legge per spostare quei limiti?
Vi sentite sicuri nelle mani di chi,per invalidare i processi in cui è imputato,ne invalida centinaia in cui sono imputati boss mafiosi,terroristi dichiarati,corruttori e via dicendo? Vi sentite sicuri ad affidare il vostro futuro nelle mani di uno che,mentre tutti (la gente comune,dico,non le TV ed i giornali) dicono che c'è crisi e che ci stiamo impoverendo,ribatte che non è vero perché in classe di suo figlio i bambini hanno tutti 2 cellulari?
Se,vi sentite sicuri,fate pure,contenti voi.....Io,dal canto mio,mi sento leggermente preso per il culo ed ho un po' paura;credo che anche voi dovreste averne, perché quando ci si sveglia dai sogni e ci si ritrova come in Argentina,o come in Italia nel '43,i Berlusconi di turno sono i primi a prendere l'aereo a Pescara per mettersi in salvo,o fuggire ad Hammamet per non pagare per le loro colpe,o a scappare in elicottero dal tetto del palazzo del Governo,protetti da Polizia ed Esercito,mentre in strada la gente,con le pentole in mano (forse l'unica cosa che è rimasta),chiede la loro testa!!!!!!!!
Se vi sentite sicuri dormite pure sonni tranquilli,tanto,alle brutte,vedrai che il Berlusca magari fabbrica anche le pentole della Mondial Casa!!!!!

paolo falchini 22.07.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe Grillo, ti rispondo a proposito dei gidici e, mi auguro che non la depennerai dal tuo blog come è già successo,i giudici sono il frutto di una emorragia di lauree, che nessuno ha mai arginato, di conseguenza si verificano casi come quelli di quel "tizio" per il quale abbiamo, noi contribuenti dovuto pagare 8 miliardi delle vecchie lire per la svista di qualche "c...e, quindi da te che sei una persona intelligente un discorso alla "bertinotti","che dice tutto ma non dice niente" quindi vacuo, come il comunista che veste tutto firmato, non lo accetto, la legge avrà i suoi difetti ma i giudici devono pagare se sbagliano.

Arcangelo Ponticiello 22.07.05 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Rosario, ma non è che parziale.
E' già difficile scoprire tutte le aziende controllate direttamente dal "premier", figurati quelle dove tiene una quota rilevante di azioni o addirittura dove un azionista importante non è nemmeno lui ma uno a lui vicino...figurati. (E poi figurati rintracciare ogni azienda dove lui sia implicato, magari come detentore di anche una sola azione..è i m p o s s i b i l e).
Detto questo, attenzione anche all'editoria. Gervaso, conduttore di una trasmissione in piena notte nonchè collaboratore di testate berlusconiane, è un bell'esempio. Come il suo datore di lavoro (tessera 1816) era affiliato alla p2, ma evidentemente nel risvolto di copertina dei suoi libri (editi da mondadori) se ne dimenticano. Libri di un "bello" spessore culturale, che- guarda caso- aiutano il premier e ne preparano il retroterra culturale (o elettorato). Ricordo ad esempio il libro "i sinistri: da mussolini a scalfaro". Tutto dire, ciascuno faccia le proprie equazioni. Mussolini=sinistra (sinistra=illiberale), scalfaro=mussolini (scalfaro=illiberale) etc etc...ovviamente mussolini è spacciato per una sorta di comunista (giusto perchè ai suoi esordi si dichiarava socialista), e ai veri uomini di sinistra è riservato tanto letame. Un lettore di questo libro mi chiedeva dei personaggi di sinistra che non fossero stati dannosi e fossero stati dei buoni statisti. Al mio elenco ha solo sbuffato con aria di sufficienza, senza dare motivazioni. Ha addirittura parlato così di Pertini "ma si, era un povero rincoglionito, lo lasciavano lì a fare le sue sparate, ma in realtà contava nulla...si guardava la partita..povero scemo".
Ecco come ci si costruisce il retroterra politico.
Tv (t*tte e glutei misti a pubblicità subdola, vedi Gervaso, Del Debbio, Belpietro, Giordano..oltre ai vari Vespa e Masotti e Ferrara dalla "concorrenza"-hahahaha..concorrenza, buona questa), giornali (periodici e non), libri, radio (ascolta zapping su radio1 e rabbrividirai),...
Ah, se ti piacciono le liste.. ecco qui le case editrici controllate dal SOLO gruppo Mondadori (sugli altri sto indagando ;-D):
Mondadori
Einaudi
Sperling & Kupfer
Electa
Pianetascuola
Mondadori Libri per Ragazzi
Mondadori Informatica
Piemme
Harmony
Random House Mondadori

Ah, dimenticavo: a proposito di libri scolastici: sai le ultime novità in campo di revisionismo storico?
a g g h i a c c i a n t i

Umberto Mas 22.07.05 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Si andiamo con la super e-mail, e invitiamo, anzi supplichiamo Ciampi di non far passare la legge..... non è possibile che questi facciano come gli pare.

G.Galluzzi 22.07.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta hanno veramente esagerato,
andiamo con la super-mail!!!!!

marco stanzani 22.07.05 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Si certo Umberto Mas, dimenticanza ;) , Mondandori è tutta berlusconiana.. da evitare, per evitare continuo lavaggio di cervello, indiretto ovviamente..

Complimenti per l'elenco.

Rosario Pisanò 22.07.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

eccola qua la gabola del pacchetto sicurezza:http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=95&sid=6fdb8ad88c18f2e9b263b2ef342e4934

Crhistian Fufu' 22.07.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

STAFF di GRILLO,avete cancellato un post interessante e x niente fuori tema,che chiedeva a Grillo di fare una petizione on-line da inviare a Ciampi!!!!!!!x quanto riguarda il ministro della padania è verissimo,come si puo' permettere ad un membro del governo di inneggiare allo stato padano diviso dall'italia,che viene pagato dagli italiani????

Crhistian Fufu' 22.07.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

per Igor Scicchitano

i celti non esistevano realmente, sono una mistificazione romantica degli storiografi dell'ottocento... erano popolazioni diverse per 3000 motivi, le hanno unite e su un FALSO si basano le tradizioni della padania libera... peggio del faso gesù, che fra esseni e storie varie forse un po', un piede, è esistito...

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 18:52| 
 |
Rispondi al commento

E lasciamo il Vernacoliere al di fuori di tutto cio' :D

Steve Lothlorien 22.07.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

umbè, sono un po' avvilkita... tutti sti attacchi a gratis, passa la voglia di parlare... il bello è che fino alle otto non ho nulla da fare... vado nel nuovo post di grillo.... magari, se vito non piange, ci parliamo llà... eh lo so che è la gente come me a rovinare sto paese... tutti pazzi...

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 18:48| 
 |
Rispondi al commento

x max e ivana

condividendo parte dell'importanza che gli dava carl gustav jung nella "psicologia dell'inconscio" vorrei anche far notare che il primo "saltus" (quello da barbari a civiltà) il ceppo celtico-tedesco da cui discendono i leghisti l'ha fatto con 2000 anni di ritardo in confronto a arabi ed ebrei e....... pure molto più tardi di "roma ladrona" :-)

ciao

Igor Scicchitano 22.07.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento

forse dico un eresia e lo spero davvero,ho paura che rutelli al momento giusto faccia un colpo di coda.....ricordate qualche tempo fa,la notizia fievole e prontamente cancellata di incontri fra il nano e mr. margherita????nessuno dei media ha mai approfondito la cosa.....nemmeno una parola.....

Crhistian Fufu' 22.07.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Rosario:
il corriere è controllato indirettamente (ma accanto alla fallaci puoi ancora trovare Biagi-ahimè, sempre più di rado), ma devi aggiungere i vari Panorama, Giornale, Libero, Foglio, tutto il gruppo Mondadori e molto altro...Questo è solo un elenco molto parziale (i soli mondadoriani)
::: 2 TV
:: Automobile Club
:: Auto oggi
:: Cambio
:: Casabella
:: Casa Facile
:: Casaviva
:: Chi
:: Ciak
:: Confidenze
:: Controcampo
:: Cosmopolitan
:: Creare
:: Cucina Moderna
:: Cucina no problem
:: Donna Moderna
:: Easy Shop
:: Economy
:: Evo
:: Flair
:: Focus
:: Focus Junior

:: Grand Gourmet
:: Grazia
:: Guida TV

:: HP Trasporti Club
:: Interni
:: Jack
:: Macchina del tempo
:: Men's Health
:: Nuovi Argomenti
:: Panorama
:: Panorama Travel
:: PC Professionale
:: Per Me
:: Prometeo
:: Sale & Pepe
:: Star+TV
:: Starbene
:: Telepiù
:: Top Girl
:: Tu
:: TV Sorrisi e Canzoni
:: VilleGiardini

Per chi dicesse "ma non sono quotidiani" ricordo che il programma della p2 era il controllo anche su testate "minori", apparentemente senza fini politici o di cronaca. Ecco l'interesse per la società dello spettacolo, ed ecco perchè un cantante come Claudio Villa era al soldo della p2.
E comunque il premier ha ANCHE i quotidiani. E molti.

Maria Adele: lo so benissimo, non era una critica :-D

Steve: no, lui non usufruisce dei pusher. Molto probabilmente li controlla (avete presente i famosi "cavalli"?)

Umberto Mas 22.07.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

lo sapiamo bene che fra nonno Azeglio e il nano maledetto non corre buon sangue... anche se i tg non ci dicono le cose VERE, mica siamo scemi noi italiani... però...però... la nostra sinistra riuscirà a non litigare per i prossimi 12 mesi? Certo...abbiamo stravinto alle regionali-provinciali-comunali... ma poi ? Rutelli por favor non fare la prima donna...eh che cristo!!!

Franca Miele 22.07.05 18:40| 
 |
Rispondi al commento

@IVANA IORIO

Postato da: ivana iorio il 22.07.05 17:40
---------------------------------------------------

Cara Ivana

Non a tutti mi rivolgo in questi termini, ma credo che tu meriti tutta la mia cortesia.
La tua entrata nel blog mi pare risalga ad un paio di mesi fa, ed io risposi, sempre con molto garbo, ad un paio di post tuoi, nulla di più.
Lo feci, non perchè tu dicessi cose ritenute da me importanti a cui rispondere, ma perchè utilizzandoti da spalla, mi venivi utile per dire ciò che m'interessava; il blog è anche questo e non credo sia offensivo.

Quando entrasti, mi parve che la definizione che io, con tutti i miei limiti, avrei potuto dare alle tue idee fosse la seguente: Un grumo, un coacervo di frasi fatte e/o riportate da telegiornali, un mix di luoghi comuni, di sentito dire, da cui tu, di volta in volta estrapolavi un discorso che, ad occhio, ti pareva potesse sostenere l'argomento interessato. Questa la mia impressione e non è un giudizio; ognuno di noi fa, pensa e parla come sa e come può.
Io penso che una spendida comunità come il blog, permette ad ognuno di noi di entrare povero ed uscirne, col tempo, un pò più ricco. Ci vuole pazienza, "natura non facit saltus" dicevano gli antichi, che tradotto significa che si progredisce, passo dopo passo, ma però perchè questo processo d'avanzamento inizi, il primo passo bisogna iniziarlo, mentre, a mio parere, ti ritrovo allo stesso punto di due mesi fa.
Vorrei che tu considerassi questo post come un incoraggiamento, non a mutare le tue convinzioni intime, ma ad elaborarle con i tuoi mezzi per verificare quanto ciò che dichiari di pensare è veramente sostenuto da idee tue, o semplicemente sei stata vittima di una manipolazione sotto-culturale; prova ad installare nella tua mente un firewall, un antispy e vedi cosa effettivamente resta di tuo.

Un saluto con garbo e comprensione

Da Max Stirner (che ora chiude veramente)

Post Validato

Max Stirner 22.07.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

per Vito
grazie per le parole buone
tu sei nel vangelo, vero?
in realtà la buona samaritana si chiamava Vito...

per Umberto

io non me la prendo con Micromega, come non me la prendo con Adelphi, la mia casa ed. preferita che pure è cara... so di sfogliare carta buona al tatto e so che quando il prodotto è più artigianale che commerciale, il prezzo aumenta... resta il fatto che non ho i soldi...

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la batosta delle ultime elezioni il Berlusca ha capito che deve darsi una mossa.
Questo si traduce in una valanga di merda e ce la sta' spargendo addosso quanta ne puo'.
Quello va' fermato, andava fermato gia' prima ma la stupidita' dell'italiano medio e' famosa e adesso ci troviamo nella necessita' di estirpare un cancro maligno in pochissimo tempo e con pochissime risorse.
Ho fatto quanto in mio potere come cittadino ed elettore per levarmelo dai piedi ma lui e' sempre li.
Esiste un modo per estirparlo?
Esiste un modo per arginare i danni che sta' facendo?
Volete sapere cosa penso? Prendete gente come Luttazzi o Grillo o simili e date loro tutti i poteri.Li fai operare per qualche anno e vediamo che succede.

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 22.07.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Vabbè so' vecchio riminiscenze scolastiche di diritto, non è così? :

Il parlamento propone una legge una volta passata va al senato se passa anche li il presidente la promulga, se il presidente la rimanda indietro si ricomincia l'iter.
Se è così come mi ricordo allora anche Ciampi non è che faccia poi la figura del papà di tutti...

Puo' darsi pero' che mi ricordo male e mo non mi va' di girare, confermate o non voi rega'

Steve Lothlorien 22.07.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

@Steve è anche notizia di oggi(passata in silenzio e pressoche' inosservata da tanti tg):che il presidente Ciampi ha auspicato si vada ad elezioni anticipate,x far si che entro giugno prox. si stabilizzi le via della politica economica ecc.....e che quando il nano qlc tempo fa disse"non è vero che ci sono disaccordi con Ciampi,è un malinteso"sono pure balle!l'unico tg che ne ha accennato è stat la7,lo so xche li ho guardati tutti :)

Crhistian Fufu' 22.07.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Un consiglio a tutti tra l'altro: sottraetevi il più possibile alla televisione pena lavaggio di cervello continuo ogni giorno..

La mediaset è ovviamente sua, (rete quattro doveva essere sul satellite da anni e ancora si vede con le antenne tradizionali....) il Cda della rai è pilotato da forzisti, infine LA7 è controllata anche direttamente da lui..

Per i giornali, il corriere della sera è anche controllato da lui..

La stampa la vedo un pò libera, ma il giornale più libero di tutti per me è la repubblica. Se in questo giornale c'è la rubrica di Marco Travaglio allora di sicuro è libero.

Rosario Pisanò 22.07.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Per me il nano ha i migliori pusher della piazza

Steve Lothlorien 22.07.05 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Steve e bloggers vari:
ecco un articolo da centomovimenti.com
--------------------------------------------------
Berlusconi metterà mano alla norma sulla par condicio


Non c'è solo la modifica della legge elettorale tra gli obiettivi prioritari del presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi, sempre più intenzionato a moltiplicare i suoi sforzi per cercare di agevolare la sua coalizione in vista delle prossime elezioni Politiche. Il Cavaliere assicura infatti che, prima della tornata del 2006, la sua maggioranza avrà modificato anche la normativa sulla par condicio.

"Dobbiamo portare a termine le riforme avviate e presentate alle Camere. La riforma della legge elettorale, il Codice Penale, l'ordinamento giudiziario - ha spiegato - spero che ci sia un consenso da parte di tutti anche sulla par condicio. Questa impar condicio spero diventi la possibilità di comunicare ai cittadini i programmi elettorali secondo le proprie disponibilità che sono quelle messe a disposizione sulla base del numero di voti ottenuti".

Il capo del Governo ha anche assicurato che la Casa delle Libertà vincerà la sfida elettorale con il centrosinistra.
"Siamo in una situazione non solo di recupero, ma che ci dà la certezza di una vittoria finale - ha tagliato corto - di ciò dobbiamo ringraziare l'opposizione e le sue divisioni".
--------------------------------------------------
(v n p)

Umberto Mas 22.07.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Come scrivo male, non azzecco una vocale... dislessica alla vecchiaia?

Postato da: Maria Adele Del Vecchio il 22.07.05 18:00

Per te che scrivi 2000 cazzate al giorno smetti di scrivere e vai a pulire strade che sono sempre piene di spazzatura da sud a nord citta e paesi centri a campagne.

solo se la gente come te smette di scrivere l'Italia verra fuori dalla merda.

vito liberto Commentatore in marcia al V2day 22.07.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Cmq io sento sempre più in giro che chi ha votato FI
nelle elezioni precedenti non rifarà più lo stesso errore.. non sento mai il contrario che chi ha votato l'opposizione va a votare FI.. (ci mancherebbe pure dopo tutto lo scempio che sta portando il nano malefico...)

Checchè ne dica lui in televisione cmq contano molto le opinioni della gente.. e penso che alle prossime elezioni i forzisti saranno quattro gatti che si guarderanno in faccia al parlamento..

Rosario Pisanò 22.07.05 18:15| 
 |
Rispondi al commento

articoli del Sig. Marco Travaglio:

http://banane.splinder.com/archive/2005-02

www.viralvideo.it

stefano cima 22.07.05 18:14| 
 |
Rispondi al commento

a beh io intanto faccio il lavaggio del cervello a tutti i parenti che se votano il nano li invito tutti a cena gratis qui ma gli faccio gli spaghetti al guttalax.

Steve Lothlorien 22.07.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

beppe, mettilo come primo punto del tuo programma per le primarie dell'unione ...

http://schedabianca.splinder.com/

francesco soro 22.07.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi non gufate, siamo già abbastanza nella merda...

Paolo Varratta 22.07.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Non ci resta che aspettare la primavera...(forse)

Paolo Castello 22.07.05 18:09| 
 |
Rispondi al commento

X steve :

come in USA: Stupd white Men..
in italia:
stupidi mangiaspaghetti. vincerà di sicuro.

stefano cima 22.07.05 18:09| 
 |
Rispondi al commento

x Max ,vero,infatti il mio appoggio ed il mio voto ce l'ha!Ivana si anche a me sembra "quasi costretto a stare li"...forse è x quello che continuano a sostenere un lider che non convince al 100%,mi spiego questa unione cosi' frantumata,spesso in disaccordo,con battaglie interne,sembra creata proprio x perdere credibilita'....poi ci sono giochi poco chiari vedi rutelli con le manie da primadonna...o il mentecatto di mastella(PIDOCCHISO_mado' come mi sta sulle palle!_ma i voti chi glieli da a quello qualche elettore di fi??)cmq credo che se in questi 4 anni ci fossero stati loro al governo avrebbero fatto porcate cmq...ma non cosi' sporche,non cosi eccessive,non cosi' contro il proprio popolo....e lo dice uno che l'ultimo voto dato =94 an....non faro' + quell'errore.....Maria A. hai ragione se uno riuscisse a far meno della tv x un po' gli si aprirebbe il cervello come x magia.....

Crhistian Fufu' 22.07.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Maria Adele: lo so, è il loro difetto. Io me lo leggo in biblioteca. Se trovo qualcosa di particolarmente interessante fotocopio. Vabbè che esce ogni 2 mesi, ma 12 euro non sono pochi. Forse costa così perchè non hanno un'altissima distribuzione, non lo so.
Comunque mari l'articolo di Travaglio ("il partito dell'Amore") lo trascrivo...vedremo :-D
(v n p)

Umberto Mas 22.07.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Gruppo di roma quota 100 iscritti
Cin cin alla salute :D

Steve Lothlorien 22.07.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Sara' anche sparita la sua figura, sarebbe meglio se non si facesse piu' vedere perche' ormai anche quelle poche volte che appare dice caxxate.
TG di oggi:
"Berlusconi ha detto che è convinto che alle prossime elezioni sara' ancora la casa delle libertà ad avere una schiacciante vittoria....."

Steve Lothlorien 22.07.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

http://www.misteriditalia.com/loggiap2/ilpiano/

Ecco il programma di forza ital.... oh, scusate, della P2 di Licio Gelli.

Confrontate e paragonate, leggete il pdf dal link.

Stefano Barone 22.07.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno mi saprebbe dire chi è stato a nominare cavaliere quel sacco di ...???

Qualcuno lo sa?

Grazie

Paolo Varratta 22.07.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

x maria adele

su DI PIETRO

quello che mi ha colpito é stato il suo programma che sembra fatto da esseri umani pensando come essere umani per altri esseri umani e ai giorni nostri, penso tu lo sappia, é cosa mica da poco.

Gli altri mi sembrano più esercizi di marketing che roba per esseri umani.

ciao

Igor Scicchitano 22.07.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

per Umberto...
io comprerei sempre micromega, ma non ho i soldi, è carissimo!

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

X Angelo trombetta
Se in questi anni avesse governato la sinistra ci troveremmo ugualmente in brutte acque, ...

certo è vero. cosi come sarà l'italia fra 10 o 20 anni sarà colpa di ciò che scegliamo oggi...


....perché il problema dell'Italia é un problema di mentalitá, e di scelte sbagliate fatte 20 anni fa...


..
Se avesse governato la sinistra che oggi è al Governo sicuramente..

comunque nel testo iniziale del Blog Grillo dice:

"Reclutamento e progressione in carriera congegnati in modo da preferire i magistrati “omogenei” a chi contingentemente comanda ( quindi non è problema di destra o sinistra, figuriamoci….); ..."

stefano cima 22.07.05 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Con questa riforma i giudici sono più controllabili,
non sono più tutti allo stesso livello, ogni gruppo è governato dal pm capo che "dirige" i lavori degli altri i quali sia per iniziare un indagine, sia per archiviarla sia per averla approvata devono avere il consenso del giudice capo..

Quindi in questa maniera basta agire sul giudice "capo" per controllare il resto..

E' più facile controllare 50 giudici che a sua volta ne comandano altri che controllare 1000 giudici tutti indipendenti..

E' questo il fatto grave di questa riforma..

Già cosi come stanno le cose è un casino mandare a san vittore un condannato anche per qualche anno.. tra rinvii, prescrizioni amnistie varie e processi che durano 10 anni i soliti criminali rimangono sempre impuniti.. immaginiamoci ora quanto sarà difficile condannare un concorso esterno per associazione mafiosa.. E' vero che è stato riformato un ordinamento con una legge vecchia decine di anni.. ma come è stata effettuata questa riforma? chi si è privilegiato? sempre i soliti fuori legge: nano & co..

E poi mi parlano che i processi dureranno di meno e sarà tutto più veloce. E' chiaro basta fare una telefonata al procuratore capo "suggerire" l'archiviazione di un indagine e il tutto si chiude in un batter d'occhio..


Rosario Pisanò 22.07.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo se abbia ancora senso usare il termine “giustizia”…
Con tutto quello che i politicanti odierni stanno facendo a noi e al nostro povero mondo considererei “giustizia vera” soltanto quella alla francese del 1789…
La mia unica preoccupazione nasce dal fatto che, visti i tempi, forse la Gillette finirebbe per sponsorizzare ghigliottine!

Diego Maventa 22.07.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

fufù,
sono sempre contenta
quando ci sei tù

an original poem by Maria Adele Del Vecchio

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Nessuna meraviglia...

E' il caro vecchio progetto della P2 che si continua a realizzare.

La (contro)riforma della Magistratura era in programma gia' per la P2.

Stefano Barone 22.07.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Christian:
non si vede più tanto perchè è in preparazione la nuova offensiva mediatica. Probabilmente ha capito che il suo essere onnipresente non era più una fonte di voti. Credo però che riapparirà molto presto. E, a proposito di offensiva mediatica, è uscito (presso mondadori, ça va sans dire) il libro "berlusconi ti odio", dove i berluscones hanno tirato fuori gli "insulti" rivolti al premier negli anni. Ovviamente hanno dimenticato che questi "insulti" (es. di "insulto": "ormai il premier è in preda a deliri di onnipotenza, il Paese è allo sbando e lui parla di telefonini") erano in realtà risposte a ben altri insulti (dove la cosa più leggera era che la sinistra è foriera di morte, terore, disperazione) e uscite. Tra l'altro, su micromega (il n°2 del 2005, se riuscite a trovarlo leggetelo) Travaglio aveva raccolto gli insulti, quelli veri, di Berlusconi e i suoi contro tutti: opposizione, magistrati, corte costituzionale, sindacati, imprenditori, poeti, letterati, registi, intellettuali, perfino casalinghe (!!) e Presidenti della Repubblica vari (es: un bel "vaff..."a Scalfaro, qualche annetto fa). Questi si che sono insulti, ma prepariamoci a ricevere- magari in edicola- il "berlusconi ti odio", a cura dell'ufficio stama di fi/Forza p2. Un degno seguito a "una storia italiana", a cura di S.Bondi.

Ci aspettano mesi durissimi.

Umberto Mas 22.07.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Come scrivo male, non azzecco una vocale... dislessica alla vecchiaia?

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo

scusa il fuori tema, questi sindacati che lunedi prossimo per l'ennesima volta bloccano il traffico dei trasporti per 24 ore.Non cambiano mai.

Altro che non fare parcheggi in centro citta,per non inquinare.

In Italia si è sempre in balìa di scioperi un giorno si e due anche.

Ma anche i stati confinandi sono sempre in balìa.

In Svizzera anno gia comunicato che ci saranno poblemi alla frontiera.

Questo fa vomitare e non solo i Svizzeri.

vito liberto Commentatore in marcia al V2day 22.07.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

per Max

io non conosco Di Pietro così tanto... ho una passiona personale per zio Achille (occhetto), sai quelle figure con cui sei cresciuta e diventi acritica... è così, perdonatemela... anyway, ricordo quanto entrambi, e soprattutto Di Pietro, fossero colpiti dalle motivazioni dei giovani, dalle censure subite, dal fatto che molti vivano la politica, istituzionale o meno che sia, come una vibrazione dell'essere nel mondo... questo ha creato in me una definitiva simpatia, per quel goffo polizziotto... che magari è più a destra di me, ma ha dimostrato di saper leggere ciò che non gli somiglia, questo è un valore sul quale riflettere, non molti lo sanno fare,,,

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

@claudia parmeggiani

Grazie x la dritta su Paolini! Questa volta non mi scappa

Ciao

Alessandro Tufi 22.07.05 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Posso un OT? e poi nemmeno tanto.. ultimamente ho letto un bel libro si chiama 'mio cugino il fascista' è ambientato nella Roma degli anni '30. una storia tra 2 cugini uno sincero sostenitore della causa fascista e l'altro sostenitore degli Alleati...

Per chi non ha vissuto quei momenti , (cme me del resto) potrebbe essere utile a capire..

http://www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?isbn=8873711375

stefano cima 22.07.05 17:49| 
 |
Rispondi al commento

CON LE NUOVE ELEZIONI SPERIAMO DI NON CADERE DALLA PADELLA NELLA BRACE!
O PEGGIO
BUONA DOMENICA, BRUNA

BRUNA LENTI 22.07.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Se in questi anni avesse governato la sinistra ci troveremmo ugualmente in brutte acque, perché il problema dell'Italia é un problema di mentalitá, e di scelte sbagliate fatte 20 anni fa.
Peró forse le risposte che un governo diverso avrebbe dato sarebbero state diverse da quelle di questo governo. E, visto quello che sta combinando berlusconi sarebbero state anche risposte migliori. Questo é l'errore di questa destra, non é colpa sua se l'Italia é sul baratro, peró loro le stanno dando la spinta finale....

Angelo trombetta 22.07.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

@CRHRISTIAN FUFù

un po si distingue nel pentolone.....ma anche a me è venuto da pensare che lo tengono x le palle in qlc modo, a differenza di Max non credo che faccia il politico x studiare dall'interno il sistema ma xchè era l'unica via x restare vivo....si forse le mie sono solo fantasie spero...

Postato da: Crhistian Fufu' il 22.07.05 02:41

------------------------------------------------------

Ciao amico mio

ANTONIO DI PIETRO lo si può tenere "per le palle", solo se NOI gli negheremo quel minimo di forza per potere agire anche all'interno del centrosinistra, sì, perchè anche lì, in galera qualcuno dovrebbe andarci e lui ha la capacità, la volontà per farlo; I MEZZI, PERO', DOBBIAMO FORNIRGLIELI NOI!

Un saluto

Max Stirner

( che per qualche ora chiude la bottega)

Post Validato

Max Stirner 22.07.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

raffaella de rossi ...entrare nella spirale della giustizia sono sempre dolori, anche per cose semplicissime, costi disagi, quando con un po di buona volonta si risoverebbe tutto e bene,....ci sguazzano bene quegli avvoltoi degli avvocati...casualmente presi dal proprio lavoro dimenticano di fare anche la fattura

ivana iorio 22.07.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

aspetta che fra un po' cade in prescrizione ;)

Steve Lothlorien 22.07.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

per fortuna non vedo mai tv... non mi accorgo se c'è o non c'è nel gioco della società dello spettacolo... vi giuro che distanti dalla tv, noterete che incombe sempre, che lo si veda o meno, pelato o meno...

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

l'alternativa a berlusconi

Alcuni giorni fa ho sentito una dichiarazione dell’onorevole Romano Prodi sull’immigrazione. Che, secondo lui, sarebbe un toccasana per consentire la ripresa della nostra economia. Già il fatto stesso di accogliere queste persone comporta costi di gestione che ricadono interamente sullo Stato italiano perché all’Europa non interessa quello che accade sulle nostre coste. Come può sollevarsi la nostra economia se questi immigrati vengono ingaggiati per lavorare a paghe ridicole e quasi sempre in nero? E poi come facciamo a far circolare moneta se i soldi che guadagnano saranno mandati nei Paesi da dove provengono. Fa bene alla nostra economia pagare pochissimo, e in nero, la manodopera immigrata? Non sarebbe meglio pensare alla disoccupazione di chi è cittadino di questo Stato? Forse perché è il modo più semplice per rastrellare voti futuri che un domani faranno comodo?

Parla tanto e non dice mai nulla. Sempre e solo vaghe dichiarazioni d’intenti, spesso contradditorie. Sulla lotta al terrorismo vuole provvedimenti incisivi ma moderati, che non limitino le libertà dei cittadini, meglio gli attentati, pare dire. Sull’economia vuole un cambiamento di rotta, ma non dice quale

Durante una conferenza stampa tenuta per i giornalisti stranieri Romano Prodi avrebbe affermato che le primarie sono una fatica terribile, una fatica anche fisica che si sarebbe risparmiato volentieri. Questo impegno sarebbe pienamente giustificato, a suo dire, dal bisogno che un certo tipo di leadership duri cinque anni...... Trovo che l’immagine politica che Prodi dà del suo intendere l’impegno politico sia notevolmente condita di ipocrisia, temo ritenga sia sufficiente limitarsi a qualche foto da cartelloni pubblicitari, qualche convegno o intervista nella quale si dice tutto e niente.
Il contatto con l’elettorato, con la plebe, è troppo poco chic per poter essere considerato parte integrante della propria campagna, anche solo primaria. .........Qualcuno, la cui identità non può essere resa pubblica, ha costretto Prodi a candidarsi contro la propria volontà e ci sta riuscendo con metodi tutt’altro che leciti. Visto che non può farlo lui stesso, ne andrebbe di mezzo la sua incolumità, qualcuno chiami Carabinieri o Polizia. Salvatelo, liberatelo dalla politica, non sopporto di vedere un uomo che soffre così

ivana iorio 22.07.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Secondo voi è normale la mia situazione?
Ho comprato casa cinque anni fa, ho pagato un notaio per fare delle carte che certificassero che potevo recintare la proprietà.
Il mio vicino immediatamente dopo la recinzione mi ha denunciato dicendo che gli ostruivo il passaggio per andare nel garare (abusivo)dove lui aveva sempre parcheggiato due macchine (il gabbiotto è un metro per un metro)
In un paese civile sarebbe bastato che il giudice prendesse la sua macchina, facesse quei 20 km che ci separano dal tribunale e si rendesse conto personalmente che lì non sarebbe entrato neanche uno scooter di dimensioni abbastanza grosse e tutto sarebbe stato risolto in un paio di giorni (stando larghi...)
Invece è cinque anni che andiamo avanti e l'ultima udienza è stata rinviata a febbraio 2006.
Ha dimenticavo... intanto tra avvocati, bolli, perizie abbiamo già sborsato la modica cifra di € 5.000,00
Approposito qualcuno mi spiega perchè a suo tempo ho pagato circa 3.000,00 perchè il notaio garantisse che potevano recintare quando in tribunale la carta non vale niente?
W l'Italia...

raffaella de rossi 22.07.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

avete notato come negli ultimi giorni il nano malefico non appaia + in tv????fino a 15 giorni fa era + presente della pubblicita della" 4 pesciolini_4 paperelle"....ora come sparito.solo i suoi leccaculo....sara' un caso????

Postato da: Crhistian Fufu' il 22.07.05 17:21

sarà un aggiuntina di capelli???

Igor

Igor Scicchitano 22.07.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei solo sapere quando lo staff di Beppe si decidera' a far iscrivere con user e password chi vuole partecipare a questo blog...

Steve Lothlorien 22.07.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Lentezza giudiziaria.....se ti rubano la bicicletta,si apre un fascicolo.....si aprono fascicoli per delle minchiate....perchè lo stato è obbligato a farlo!ci sono troppe leggi in questo paese!Su questo credo che siamo tutti d'accordo.

oliverio rinaldo 22.07.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Rullo sei un grande!

Gaetano Selva 22.07.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento

SIG. CIMA STEFANO,

Rispondo per educazione ma non lo farò una seconda. Non voglio ingrovigliarmi e perdere tempo
con chi decide se mettere a lettura di tutti un
pensiero o un commento.

Se questo passa non saprei cosa risponderle.

Visto che soffre di paranoia come suggerisce Nicola Mosti, provi ad esprimere artificialmente
(capisco che sarà difficile)
un commento che tocchi la neutralità di Grillo.
MA NON CON IL SUO VERO NOME.

VEDRA'

Piero Altamura 22.07.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Io, la mia famiglia, i miei amici, i miei conoscenti e i colleghi di lavoro, quattro anni fa stavamo bene sotto più punti di vista.
Oggi dopo quattro, quasi cinque anni, di governo Berlusconi stiamo molto... molto peggio.
Le chiacchiere se le porta il vento, contano i fatti cari i miei Brunetta, Baldassarri, Tremonti ecc. ecc.
Dovevate liberarci dal vampiro Visco che ci succhiava il sangue con le tasse, dai comunisti illiberali e pericolosi, ma avete FALLITO DI BRUTTO. e lo sapete perchè? perchè quattro anni fa l'Italia di Visco e Ciampi correva e noi tutti si stava molto meglio. Oggi dopo i Tremonti, dopo i Siniscalco, dopo i Brunetta, dopo i Baldassarri l'Italia è FERMA e si sta una chiavica.
semplice e lineare! no?

giorgio ciccarelli 22.07.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

avete notato come negli ultimi giorni il nano malefico non appaia + in tv????fino a 15 giorni fa era + presente della pubblicita della" 4 pesciolini_4 paperelle"....ora come sparito.solo i suoi leccaculo....sara' un caso????

Crhistian Fufu' 22.07.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Spero che presto questo blog si trasformi in un movimento consistente di persone e che riesca a trovare gli strumenti per poter finalmente condizionare effettivamente economia e politica, ovvero incidere favorevolmente almeno in parte sulla nostra vita quotidiana.
BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT!!!

Massimiliano Catania 22.07.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: sergio patera il 22.07.05 16:57...ti do ragione fino ad un certo punto,sono la maggioranza in perlamento vero_non rappresentano la maggioranza degli italiani,vedi le varie leggi che si fanno,sono fatte forse x i nostri interessi?non mi sembra,anzi.fanno quello che vogliono_cazzo si eccome e lo dimostrano continuamente infischiandosene degli elettori,dei cittadini,delle regole, se qualche regola non è conforme alla loro direzione ,la cambiano,calpestano la costituzione....e che ancora ci vengono a raccontare che lo fanno x noi...perchè hanno cosi' fretta ad approvare/stravolgere certe leggi?xchè sanno che hanno ancora poco tempo x pararsi il culo,di modo che domani non finiscano in galera;e sfruttano tutto quel che possono x far bere le balle che raccontano.....tanta gente cmq si sta rendendo conto quello è innegabile anche per il cavalireo dentoni....sotto quelle maschere di serenita' che paventano,si puo' cogliere la fretta,il timore,la paura......

Crhistian Fufu' 22.07.05 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Massimo rispetto per le opinioni di tutti, ma trovo difficile, non essendo un tecnico, capire realmente le conseguense di una riforma che è stata appena approvata.
Sono sorpreso dalla sicurezza con cui si parla di giustizia, c'è gente che studia una vita il diritto e non se la sente di dare certezze, e chi invece non ha mai studiato un cazzo ed è sempre pieno di certezze.

Paolo Rullo Commentatore in marcia al V2day 22.07.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Visto che siamo in tema riporto questa verità:


Truman Burbank: Una volta erano i giornalisti ad inseguire le notizie, adesso sono le notizie ad inseguire i giornalisti. Ma è un inseguimento vano. I giornalisti dei media ufficiali evitano le notizie come la peste. A loro interessa solo raccontare quello che vuole la proprietà e confezionarlo nel modo più appetibile.

Pensate: succede anche nel blog...come siamo diventati famosi!!!!

Silvia Carnio 22.07.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

o forse piduisti?
(v n p)

Umberto Mas 22.07.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

io invece di tutte cte chiacchiere riassumerei la persona di berlusconi e dei suoi collaboratori in un solo termine :
MAFIOSI!

Fabio Piciacchia 22.07.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Dunque. Chi si appresta ad intraprendere la carriera giuridica, deve scegliere a priori a quale ramo dedicarsi e li rimanere (alla faccia della flessibilità che si pretende in tutti i settori). E se vuole sperare di avere un avanzamento di carriera, invece di preoccuparsi di far bene il suo lavoro deve pensare ai concorsi.
Della serie, visto che le cause non procedono già abbastanza lente, ma mettiamoci pure qualche altra trave tra le ruote! Se poi uno di quei palazzi di giustizia legalmente inagibili dove si trovano ad esercitare dovesse fare il favore di crollare in orario d'ufficio, tanto di guadagnato, vero?

Licia Fiorentini 22.07.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Claudia: il fatto è che questo governo non rappresenta i cittadini. Tecnicamente si parla di "scissione dalla base sociale". Un governo che ignora scioperi e manifestazioni, associazioni, sindacati, opposizioni e addirittura il presidente della Repubblica e che legifera promulgando leggi impensabili a colpi di maggioranza e addirittura di blindature di fiducia... non RAPPRESENTA IL POPOLO!.
Quelli come Azzo sono i sostenitori che non hanno il coraggio di esaminare oggettivamente i fatti e la realtà, ma continuano a ripetere la tiritera del golpe, del complotto, dei media in mano ai comunisti (!!), del bettino martire, del legislativo schiavo del giudiziario (ah si?), della "traversata nel deserto" e dell'"amaro calice" e dei "quaranta giorni" (!!!!).
Sono la linfa di questo "governo", ma sono come i filorepubblichini 60 anni fa. Tra l'altro spesso queste persone sono quelle che ci hanno rimesso per colpa di questo governo...ma ovviamente non lo ammetteranno mai. Le tasse si alzano? Colpa della sinistra che le aveva progettate in modo che si alzassero automaticamente. Condoni? No, nessun condono..ah, si, due o tre...e va bene, una dozzina, ma perchè li aveva fatti la sinistra prima e loro non potevano tirarsi più indietro.
E' tutto così.
Signori, aprite gli occhi.

Umberto Mas 22.07.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma se sono stati eletti dalla maggioranza degli italiani, perchè non dovrebbero fare quello che vogliono? perchè non dovrebbero modificare le leggi a loro piacimento ed a loro interesse? Tanto, si aprono scommesse, alle prossime elezioni, anche se non la maggioranza, avranno, in un modo o nell'altro, un sacco di voti.

sergio patera 22.07.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

O__O

Fabio Piciacchia 22.07.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Umberto ahi ragione,xoì vedi cercar di far aprire gli occhi ai cechi è pressocheì inutile,arrivera' il giorno che anche loro si troveranno con le pezze al culo....e non è lontano....anche allora certuni preferiranno credere alle favole pur di non fermarsi a riflettere,ma che ci importa?come ho letto molti post fa...non giustizia ma giustezza.....arrivera',la caduta non puo' essere perpetua,la cosa fondamentale è che chi vuole puo'capire e ragionare, chi non gli frega....sara' travolto dalla verita'...questo penso

Crhistian Fufu' 22.07.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Devo fare 1 confessione al blog intero,ora che ho il coraggio di ammetterlo non mi vergogno piu,
sono GAY ANZI FROCIO PERSO, MI PIACE IL VECCHIO BAFFUTO PENNELLONE!!

andrea cavallo 22.07.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono Marco e ti scrivo per la prima volta su questo fantastico sito per dirti "BASTA" con la tua frase: "io sono solo un comico!!!". Quello che stai facendo va al di là della comicità... solo una persona con le palle (chiedo scusa ai "perbene" del blog) può riscuotere così tanta fiducia di gente che, come me, non crede più a nessuno. Dei politici decisi, sicuri e con tante belle frasi ad effetto ci siamo tutti rotti ! Ma purtroppo cosa fai?... non abbiamo valide alternative... sei costretto a scegliere tra il nano, il secco, il prete o quell'altro, tutti comunque che se la spassano al GRAN HOTEL DEL PARLAMENTO alla facciazza nostra. Via internet girava un'email su quanto guadagnano i politici e di tutte le agevolazioni che hanno... che nervoso (diritto alla pensione dopo una legislatura è quella più bella) e poi mi fanno finta, comodi su una bella poltrona in TV, di lamentarsi che sono saliti i prezzi... chissà se qualcuno di loro è mai andato fare la spesa (solo durante la campagna elettorale ne vedi qualcuno al mercato). Cmq quello che volevo dirti Beppe è che se veramente tieni a cuore quello che stai facendo (cosa che penso anche se alcuni dicono che è solo business) allora perchè non fare veramente qualcosa di concreto? Perchè non passare dal palco alla sala di controllo? Cercheranno sicuramente in tutti i modi di darti addosso e di distruggerti ma tanto lo stanno già facendo che te frega ;-) A differenza loro tu hai tre cose importantissime: CONOSCENZA, PAROLA E, SOPRATTUTTO, IL CONSENSO DELLA GENTE. Beppe... devi scendere in campo tu e fare piazza pulita !!!! Non vedi in Parlamento quanti ce ne sono di comici che tra l'altro non fanno neppure ridere? Tu almeno hai in più idee e sei indipendente... Prova a fare un sondaggio così vedrai quanta gente crede in te e quanti ti darebbero il loro consenso... tutta questa gente ha bisogno di ricominciare a credere... non è vero che tutto è uno schifo, le cose si possono cambiare se veramente si vuole e noi possiamo aiutarti in questo. Abbiamo solo bisogno di una persona come te, fuori da questo schifo con il carisma e le conoscenze giuste che prenda in mano una bella scopetta e tolga un po' di pattume. E poi... un PORTA A PORTA con te, Vespa, Berlusconi e Prodi... ti pagherei la campagna elettorale se potessi solo per vedere quella puntata. Beppe... sicuramente lo sai meglio di me... le idee concrete per cambiare il futuro di tutti le potrai mettere in pratica solo se salti di là... e NOI SIAMO TUTTI CON TE !!!!! FORZA BEPPE, DAMMI LA POSSIBILITA' DI DARE FINALMENTE IL MIO PRIMO VOTO CON IL CUORE E NON SOLO PER ESCLUSIONE!!!! PS: SE QUALCUNO DEL BLOG E' D'ACCORDO CON ME NON VI RESTA CHE INCITARE LA NOSTRA UNICA ALTERNATIVA A TUTTO QUESTO SCHIFO: BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT !!!!

Marco Pompeo 22.07.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Cercherei anche di individuare qualcuno che possa alle prossime elezioni meritare un po' di attenzione!

Uniti negli intenti e nelle azioni solo così saremo un pochino più forti!

Per Umberto:

L' ho letto e giorno dopo giorno capisco che è vero che un governo rappresenta i suoi cittadini!!!!

E le solite minoranze soffrono!

claudia parmeggiani 22.07.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Claudia: vedi Azzo, qualche post più sotto.
Finchè anche loro non apriranno gli occhi non ci sarà speranza di miglioramento.
Domanda: quanto ci metteranno?
Quando l'Italia cadeva a pezzi tra il '43 e il '45 c'era ancora chi sosteneva MUssolini, che gridava al complotto e all'ingiustizia. Di cosa hanno bisogno questi signori?
Fin dove deve precipitare l'Italia perchè aprano gli occhi?

Umberto Mas 22.07.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, visto che ormai non abbiamo più le parole per commentare forse e ora di cominciare a muoverci. So che stai gia facendo tanto per continuare ad aggiornarci sulla m**da che ci circonda, ma con un piccolo sforzo potremmo fare qualcosa di concreto. Potresti in questo sito prepararci file(pdf ad esempio)da scaricare con tutto il necessario per la raccolta di firme (testo della legge e tutto ciò che serve per rendere la raccolta legittima) così che chi vorrà potrà cominciare nel suo piccolo.Spero che l'idea possa essere utile, beppe non mollare.
ITALIANI SVEGLIATEVI

alberto barabucci 22.07.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Bella ragaz!

Ora me ne vado proprio in montagna!

Il 31 luglio a Bologna in p.zza S.Stefano c'è Paolini (gratis!!!!)

claudia parmeggiani 22.07.05 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Bah! Passate un week end spensierato se potete.
E dimenticate certi idioti...

Roberto Giuliani 22.07.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Roberto

una maggioranza l' ha votato!

Non vedi che riescono a convincere i loro elettori di essere vittime di un complotto?

claudia parmeggiani 22.07.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

ai vari licio gelli e company...chissamai che un giorno qlc vi rompe la testa con un bel tubo di ferro.....il mondo ogni tanto prende vie inconsuete......

Crhistian Fufu' 22.07.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Silvia, hai ragione.
Ma mi da un leggero fastidio vedere certa gente che con la sua stupidità dà noia agli altri.
E soprattutto OFFENDE gli altri.
Fin quando ronzano a un certo livello li ignoro, ma quando fanno qualche acuto particolarmente sgradito non posso stare zitto. Come le zanzare.
(v n p)

Umberto Mas 22.07.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Dagli ultimi post capisco PERCHE' C'ABBIAMO QUESTO GOVERNO DI MERDA!

Roberto Giuliani 22.07.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Credo che l' indifferenza sia l' unica vera arma contro chi cerca di disturbare.
Anche perchè raccogliendo le provocazioni si fa il loro gioco........

Tanto Maria Adele non si può confondere la cioccolata con la cacca!

claudia parmeggiani 22.07.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

B. giorno a tutti,vorrei dire ai vari personaggi che persistono a creare diffidenza con inutili affermazioni_mi hanno censurat,mi cancellano i post_ANDATE A CAGARE VOI E LE VOSTRE STRONZATE!!!gli attenti frequentatori di questo blog gia' da mo' conoscono il vostro modus operandi....se fosse vero che vi cancellano si vede che fanno bene xche siete fasulli come le parole che scrivete.....qui non vi piace?FUORI DAI COGLIONI!punto

Crhistian Fufu' 22.07.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma ora, dopo che ha postato a mio nome devo rispondergli...

ma che vuoi? non ti prende nessuno? seri pan sessista? che hai? ci sono ottimi psichiatri in giro, metto al bando basaglia e ti mando in manicomio... fai pena, se vuoi ti aiutiamo, spiegati... non hai lavoro? all'asilo ti prendevano in giro e così fino alla terza media... ti bannano ovunque tu vada? io non ti odio, provo sempre tanta pena per i deficenti, imbecilli come te... e fatti una s°°a e non rompere le palle... ci sono siti più adatti di questo, non disperarti, puoi scegliere, mica sei confinato qui... vai via... coraggio... denuncia chi ti ha fatto del male da bambino...

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Per Umberto Mas

NON SPRECARE TEMPO A RISPONDERE A GENTE DEL GENERE..SCRIVONO QUI' SOLO PER CREARE CONFUSIONE, LO SI CAPISCE DAL GRADO DI STRON---E SCRITTE!!!!QUANDO IL Q.I. RISULTA MINORE DI TOPO GIGIO LASCIA PERDERE:SCRIVONO TANTO PER SCRIVERE, QUINDI NON PENSARE DI POTER INTAVOLARE UNA DISCUSSIONE SERIA!!

Silvia Carnio 22.07.05 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che un blog nato comunque con l'intenzione di dare informazioni e fare discutere, per quattro deficienti debba diventare un troiaio!

Roberto Giuliani 22.07.05 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Maria Adele

Io ho letto un solo commento e mi è bastato per non riconoscere il tuo stile, urla contro il comunismo!!!!

Niente di che comunque solamente che sai come sono permalosi e seri certuni qua sopra NON E' UN'OFFESA mi raccomando per cui vogliosi di una discussione seria si sono arrabbiati dicendo che se ne andavano e siccome nessuno è mai capace di settorializzare le cose e fa di tutta un' erba un fascio concludono dicendo che dopo pochi mesi questo blog è diventato una schifo: sarà ma a me piace talmente tanto che trovo squallidini i meet & company....

Sono proprio sempre una minoranza non c'è verso...è un destino....questione di karma?

Ciao Maria Adele, ma non ti preoccupare i tuoi amici lo sanno che non puoi essere tu!

claudia parmeggiani 22.07.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

bannate questo imbecille?

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Per il simpatico burlone e i suoi compagni di merende: hai finito?
Che poi il nome di Cassidy era BUTCH, non buch. Chi l'ha mai sentito buch? mah..
(v n p)

Umberto Mas 22.07.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedevo... riprongo l'osservazione... con questi test attitudinali, che valore avrà la laurea, che valore avranno i vari dottorati, le specializzazioni... intendo, ci stanno dicendo che il normale percorso formativo di un magistrato in potenza non ha valore se poi non passa il test? chi farà i test? qualcuno mi aiuta a capire le, sicuramente deboli, spigazioni che danno per questa bufala?

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Grillo Lei non finisce mai di stupirmi...non si è mai accorto che la magistratura è un covo di comunisti che usa senza freno, morale, o giustizia il suo potere a FINI POLITICI?
E questo non è aberrante?
Che il parlamento debordi ( e non è vero: il parlamento fa le leggi ed è giusto cosi e guai se non lo facesse ) nel potere giudiziario è un orrore... ma secondo Lei va benissimo ( ci mancherebbe! ) che i magistrati entrino nel potere legislativo con avvisi di garanzia mirati ( anche temporalmente mirati ), sentenze, e persino SCIOPERI ( piu prova provata di questa che siano politicamente schierati puo esistere? ). L'importante è, però, che siano schierati DALLA PARTE GIUSTA VERO GRILLO?
Quanta retorica, caro Grillo, la credevo un uomo che va contro corrente e che non segue i pecoroni che urlano come vecchie decrepite zitelle "viva la magistratura sempre e comunque".
Quella magistratura che libera i clandestini, che perdona i terroristi, che da ville ai mafiosi, che libera assassini efferati, che manda avvisi di garanzia forsennati nel periodo di tangentopoli e che fa mostrare le foto degli arrestati nelle prime pagine forse nella speranza non vana che possano uccidersi ), che da una pacca sulla spalla ai violentatori ( purche stranieri però, poverini! ) ma che se uno è Italiano e compie un reato che è poco grave lo reprime con violenza fino alla fine dei suoi giorni.
Bella la magistratura.
bella ed intoccabile, ripeto, purchè continui ad essere di sinistra.
Bravo Grillo complimenti vivissimi per il suo spiccato senso critico.

Postato da: azzo il 22.07.05 16:01
--------------------------------------------------
Azzo, riporto il tuo scritto semplicemente perchè lo cancelleranno.
Domanda: ti rendi conto che la pensi esattamente come vogliono che tu pensi?
Avvisi di garanzia mirati...vatti a leggere la vera storia, non quella di "una storia italiana", e scoprirai che i primi guai giudiziari di certi personaggi risalgono a 15 anni prima. Gli stessi avvisi di garanzia "mirati temporalmente" (penso al g7 di Napoli, e credo che anche tu alluda a questo) non erano fulmini a ciel sereno, ma l'allora premier sapeva DA TEMPO della consegna dell'avviso. I magistrati ottennero sempre rinvii per motivi istituzionali, e lo fecero recapotare al g7 perchè la presidenza del consiglio aveva avvisato che il premier si sarebbe trovato a Napoli. Poi lo stesso utilizzò il tutto per il suo piagnisteo in mondovisione, per urlare alle toghe rosse, per parlare di "golpe giudiziario" e di "traversate nel deserto".
Perfavore, documentarsi prima di parlare.
Le sentenze sono emesse verso cittadini che hanno violato la legge E DOPO (o contemporaneamente) sono entrati in politica, quindi non sono un atto politico.
Lo sciopero è un atto estremo ma lecito, soprattutto per gravi motivi (una "riforma" promossa con blindatura di fiducia, anticostituzionale e terribile, non condivisa da magistrati, avvocati, consigli, opposizione, parte della maggioranza, buona parte della popolazione e un presidente della repubblica a caso).
Non ci vedo nessuno spettro comunista.
Non rispondo neanche al tuo monologo su violentatori ed extracomunitari, è così divertente...qualsiasi mio commento lo rovinerebbe: mai spiegare una barzelletta.
Una cosa: mentre qualcuno agitava lo spettro del comunismo devastando un Paese tu dov'eri? AD applaudirlo e a compatirlo, immagino.
Peccato che costui fosse un piduista e che stia realizzando in pieno il programma della p2. Ah, a proposito, anche la p2 faceva perno sulla paura del comunismo...e mentre la gente si preoccupava per i rossi mangiatori di bambini, loro progettavano uno stato deviato (quello che si sta realizzando) e realizzavano attentati, appoggiavano golpi, stragi e quant'altro.
Continua a credere alla favola di adamo ed eva.

Piccolo proverbio cinese:
Quando entri in casa guardando in alto lasci entrare il ladro che passa dal basso.

Umberto Mas 22.07.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Per AZZO : ma chi sei, il fantasma di Bettino Craxi, o un pappagallo che ha imparato a memoria le parole della tv?.
I comunisti non esistono piu', ma la corruzione si, e ruba anche i tuoi soldi oltre ai miei. A meno che tu non sia uno di quelli con le mani in pasta, che si nascondono dietro la teoria dei giudici politicizzati, per creare televsisioni abusive, capitali fantasma, sistemi di corruzione e magari anche spaccio di stupefacenti.
O magari sei un costruttore di case abusive, e ti rode che vengano a demolirtele.

Vogliamo fare un opera di giustizia vera? : vendiamo tutti i calciatori stranieri, e prendiamo dei politici stranieri ! : alla giustizia mettiamoci un austriaco, che di sicuro ficcherebbe in galera mezzo parlamento e mezza italia corrotta, e poi vediamo se hai il coraggio di dire che e' comunista anche quello !!!!!.

Roberto Chelli 22.07.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Claudia,

cosa avevano scritto al posto mio? era brutto vero? ho letto di persone che hanno lasciato il blog a causa non-mia
besos, graszie per aver detto subito che non ero io

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

un paio di c...o e minchia e ti censurano il messaggio.
Ma lo slogan dei fascisti di reggio va bene? se l'è comprato rifondazione?

aldo peretti 22.07.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a Stefano Serra per lo splendido inserimento.
A dopo, se ci riesco, per vari commenti.

Andrea Giova 22.07.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro e simpaticissimo Signor Azzo

L'unica magistratura che andava bene al berlusca era quella corruttibile, vedi squillante e soci. Quando non si inchina ai voleri del nano pelato scatta lo spauracchio del complotto comunista, che solamente a dei minus habens come Lei possono non risultare delle farse drammatiche. Anche Totò Riina urlava al complotto comunista...

Ripeto che non è più una questione di politica, ma di diritto.

Luca Floris 22.07.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Roberto

L' ho visto l' ho visto e ora ti ho appena mandato una E.mail, ma non approfitto dello spazio del blog!

claudia parmeggiani 22.07.05 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: claudia parmeggiani il 22.07.05 16:07

Dottoressa Parmeggiani, questa mattina le avevo inviato un post sul suo blog...
bye

Roberto Giuliani 22.07.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Oltretutto al venerdì comincio pure ad avere bisogno di lezioni di italiano!

claudia parmeggiani 22.07.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

caro signore mi scusi, ma nella sua arringa si è dimenticato di dire che la giustizia italiana che con così tanta cattiveria si lancia contro i nostri poveri politici dei perseguitati a differenza della leggerezza con cui tratta gli stranieri mi fa pensare che o De Lorenzo non è un cittadino comunitario oppure è un comunista sfegatato visto come è andata a finire la sua vicenda giudiziaria!

Mi voglia perdonare, ma in quanto donna la mia mente è limitata assai e necessito continuamente di spiegazioni.

claudia parmeggiani 22.07.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

EVVAI

A questo punto bisogna completare il lavoro correggendo la Costituzione, quindi invito il nano pelato e tutto il suo entourage a modificare l'art.1 da "L'Italia è una Repubblica fondata sul Lavoro" a "L'italia e' una dittaura di furbi fondata sullo sfruttamento".

Beppe, tu che sei un comico e come tale sei l'unica voce intelligente e libera di questa nazione....
indicaci la via.... però passo passo... altrimenti ci dimentichiamo qual'è il primo da fare.

Saluti a tutti.

A.K.

PS: e ricordatevi, quando un uomo vi racconta di essere diventato RICCO grazie al duro lavoro, chiedetegli: "Di chi?"

Andreves Kunanan Commentatore in marcia al V2day 22.07.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

sembra ci sia un altro down

Umberto Mas 22.07.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

di nuovo in down?

Umberto Mas 22.07.05 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Per STEFANO CIMA:

Codesta è pura paranoia!

Sono un essere umano in carne ed ossa, non ho mai postato a nome di altri, non sono stipendiato dal Governo ma sudo la pagnotta con lavori ingrati, sono di tendenze anarcoidi e non conosco Altamura né THE END.

Credo tra l'altro di averlo dimostrato rendendo pubblici i miei dati (VERI!)

Nicola Mosti

Nicola Mosti 22.07.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Contro il controllo televisivo, visto che la TV purtroppo è ancora l'unico strumento ad entrare in tutte le case, facciamoci tutti una televisione; io ho intenzione di provarci, come hanno già fatto tanti in Italia.
Il costo non è proibitivo, circa 2000 euro se non già avete nemmeno un VCR...

WWW:TELESTREET.IT

Antonio Amati 22.07.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Hitler in Germania faceva ricadere sugli Ebrei ogni responsabilità del dissesto economico e socio-culturale.
Qualcun altro, più recentemente, ha individuato nei Comunisti lo spauracchio su cui deve focalizzarsi lo sdegno popolare, il nemico necessario al mantenimento del Potere.

E' solamente il riciclaggio di un ben noto sistema di propaganda.

P.S. Sconcertato dalla persenza di censura anche su questo Blog... dico con veemenza e senza timore alcuno:

GIUSEPPE GRILLO, VERGOGNATI!

Uno che non teme la libera, solare espressione delle proprie opinioni:
Nicola Mosti
Via Marco Polo, 141
56031 Bientina (PISA)
3483179877
nicolamosti@tin.it

Nicola Mosti 22.07.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Ennesima dimostrazione che il programma di rinascita democratica è ineluttabile, stando così le cose l'unica azione di ribellione che si può mettere in atto qual'è?
Una persona con un minimo di coscienza civile cosa può fare per far valere le proprie ragioni nel rispetto della democrazia e della legalità?
Niente

saludos

andrea cavallo 22.07.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Piero altamura

Nicola mosti

solo a voi censurano??

sei sempre lo stesso vero??

x Fabio Greggio:

si sta verificando quello che hai detto in un post piu sotto..

L E G G E T E L O T U T T I.

stefano cima 22.07.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

X ROSARIO PISANO'

> Quando la sera dopo l'approvazione di suddetta legge esce il ministro Castelli in televisione e dice "un'altra promessa mantenuta" ditemi se questo non è bombardamento mediatico politico unilaterale..

Hai detto tutto!
No comment!
A bientot

Alessandro Onesti 22.07.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

staff
cancellate quella bestia che scrive a nome mio?
per piacere...

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

x Fabio Greggio:

si sta verificando quello che hai detto in un post piu sotto..

L E G G E T E L O T U T T I.

ad un certo punto tutti questi signori che dicono che i loro commenti sono stati cancellati da uno staff censore.. s eandate a leggere gli altri blog dove si parla di agricoltura per esempio.. la nessuno censura??? stano no.. poi questi signori che non hanno mai scritto nessun commento??? il solo e unico postato è proprio quello che gli viene censurato?

molto , molto strano...

stefano cima 22.07.05 15:19| 
 |
Rispondi al commento

"la maggioranza dei cittadini italiani o è disinteressata o asseconda silentemente..."

La maggioranza degli italiani non è disinteressata, è disinformata purtroppo.. la maggioranza degli italiani non ha neanche internet, ha la televisione ancora e la televisione sappiamo in che mani è..
Questo personaggio può uscire in qualsiasi momento e dire quello che vuole senza che il cittadino comune abbia una minima possibilità di riscontro delle cose che gli vengono dette con altre fonti d'informazione qual'è questo blog, qual'è internet..

Quando la sera dopo l'approvazione di suddetta legge esce il ministro Castelli in televisione e dice "un'altra promessa mantenuta" ditemi se questo non è bombardamento mediatico politico unilaterale..

Rosario Pisanò 22.07.05 15:16| 
 |
Rispondi al commento

bravo Igor, condivido appieno il tuo punto di vista;
è ora di smetterla di dire che i giudici sono schierati politicamente: il berlusca quando viene assolto, elogia la magistratura, quando viene condannato dice che sono di sinistra!!!!
Solo i babbei cadrebbero in questa farsa!
Chi si comporta in modo retto, non ha nulla da temere dai giudici, che debbono avere tutti gli strumenti per effettuare il loro lavoro, e nessun controllo politico.
Sindona, autore di uno dei più gravi crack finanziari della storia non solo italiana, disse quando lo stavano arrestando, che era una manovra politica....ma fate il piacere!

Antonio Amati 22.07.05 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo formalmente a colui che si cela dietro lo pseudonimo THE END a ripostare il commento censurato dall'Amministratore oppure ad inviarmelo alla mail nicolamosti@tin.it

Nicola Mosti 22.07.05 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti dal Serra

Raramente faccio copia-incolla di articoli scritti da altri,ma in questo caso,oltre che per la stima verso chi lo scrive (Jacopo Fo),trovo molto pertinente il suo pezzo,soprattutto in questo post.
Scusandomi con tutti voi per la lunghezza dell'articolo(anche se ne ho visti di peggio),v'invito a leggerlo,merita:


"I colpevoli non solo i malvagi capitalisti!"

I colpevoli non solo i malvagi capitalisti!
(Chi impedisce al mondo di progredire?)

Non credo di essere mai stato molto ottimista sulla situazione politica italiana.
Quando a sette anni la mafia manda alla tua famiglia una piccola bara con il tuo nome sopra e una lettera scritta col sangue con la descrizione di come ti strapperanno gli occhi prima di ucciderti non sei mai molto ottimista sul mondo. In particolare se minacciano di ammazzarti solo perché i tuoi genitori hanno detto in tv che la mafia ESISTE. E per questo poi vengono cacciati dalla tv per 18 anni. La situazione peggiora quando a 17 anni una banda di carabinieri deviati ti rapisce la madre. Se poi vedi con i tuoi occhi che effetto fa un candelotto in pieno petto, e sei a un metro dal punto dove il ferito sta morendo e poi sparacchiano a un po’ dei tuoi migliori amici non ti fai molte illusioni sul mondo.
Eppure nei decenni successivi il mio giudizio sul mondo ha continuato a peggiorare.
Cioè resto convinto dell’idea marxista che l’umanità stia, lentamente, migliorando (vedi www.jacopofo.it link a “Pessimismo cosmico e gnocca globale”) ma noto sempre di più che il male del pianeta non dipende solo da un gruppo di malvagi senz’anima.
((E il primo concetto, così faticoso da dire l’ho detto.))

Gli ultimi sette anni sono stati per me un’assillante percorso di verifica del fatto che, aimé, il gruppo di malvagi è nei fatti sostenuto da un’ampia schiera di complici, fanchieggiatori, omertosi e oppositori immaginari che in realtà sostengono ogni sorta di obrobri in virtù di una filosofia bislacca e interessata.
Quel che i fatti mi hanno mostrato in modo incontrovertibile è che “il Sistema” è sostenuto dagli oppositori e che le vittime sono generalmente complici dei coro carnefici.
La protervia dell’arretrato, bolso potere italiano non vive grazie alla forza militare ma si avvale di una diffusa rete di consenso. Milioni di italiani vivono grazie alle briciole della corruzione di uno stato degenerato.
Sono 4 milioni, secondo la Finanza, gli evasori totali o quasi, milioni i lavoratori abusivi, i piccoli imprenditori che ingrassano nelle irregolarità amministrative, nei sub appalti pelosi e traggono vantaggi dall’inefficenza.
Ricercatori universitari che conducono ricerche sull’aria fritta, organizzatori e docenti di corsi di formazione completamente inutili, detentori di pensioni finte, sussidi gonfiati, titoli di studio inesistenti, doppi lavori, lavori in nero. Tutta questa gente sarebbe rovinata se lo stato iniziasse improvvisamente a funzionare.
Perché la giustizia non funziona? Perché troppi italiani sarebbero danneggiati se succedesse.
E intorno a questo zoccolo duro di cacche di cane marcio c’è la gran massa di quelli che hanno paura. Paura che un sistema che funzioni li danneggi costringendoli a lavorare di più, paura del nuovo, del diverso. Mentalmente incancreniti su una vita insipida e faticata hanno il terrore che qualche cosa gli tolga il conosciuto gettandoli nell’orrido del nuovo.
In questi sette anni abbiamo lavorato su un unico punto, semplice e indiscutibile: è possibile risparmiare energia e così avere soldi a disposizione e contemporaneamente diminuire il numero di morti per inquinamento.
Ho parlato con centinaia di persone di sinistra: sindaci, politici, manager, giornalisti, dirigenti di associazioni e cooperative. Chiedevo semplicemente che utilizzassero sistemi di risparmio, guadagnassero denaro applicando o diffondendo nuove tecnologie ecologiche o semplicemente ci aiutassero a farne conosciere l’esistenza. I risultati si sono certamente ottenuti perché abbiamo trovato persone straordinarie che si sono battute come leoni. Padova sta tagliando il 50% dei consumi energetici della città (vedi l’inizio di questo forum) la Regione Emilia Romagna ha adottato i riduttori del flusso dell’acqua dei rubinetti (vedi articolo precedente), ottomila famiglie hanno comprato su www.commercioetico.it qualcuna delle nostre proposte e 1500 pazzi hanno tirato fuori 27 euro o più per permetterci di tenere aperti i nostri siti web e Cacao e continuare a rompere le palle a tutti.
Ma questi risultati si sono ottenuti andando a cercare le persone disponibili con il lanternino, la maggioranza di coloro che siamo riusciti a contattare ha rifiutato tutte le proposte. Gli ottomila fanatici che si sono comrpati una lampadina ecologica o un pannello isolante per i caloriferi sono il frutto di un milione di persone che sono entrate nei nostri siti a dare un’occhiata. Siamo all’8 per mille, che poi sarebbe meno dell’1 per cento.
Ora capite che è scioccante dover contattare 100 sindaci e assessori all’ambiente prima di trovare uno Zanonato e un Bicciato che desiderano rivoluzionare Padova o un Zanichelli per Bologna?

Sostanzialmente in Italia un terzo degli abitanti è agnostico, un terzo di destra, un terzo progressista. Togliete venti milioni di minorenni e vi restano 38 milioni di individui di cui poco più di 12 milioni e mezzo di progressisti. Di questi solo l’1% scarso ha voglia di fare qualche cosa.
125 mila persone che sono quelli che tengono vive associazioni molto particolari, imprese etiche, banche etiche, commercio solidale, gruppi di acquisto, boicottaggio degli acquisti delle multinazionali del dolore, banche del tempo ecc…
In più questi 125 mila pazzi sono stanchi, confusi, delusi, spaventati. Per la maggioranza sono persone che si scornano contro gli orrori del mondo da decenni. A volte parecchi decenni. E questa malerba, resistente a tutto sta guardando quel che succede e che aveva previsto con la lungimiranza della pratica: la guerra in Iraq sta tracimando verso una vera terza guerra mondiale degli opposti terrorismi, la società sta sgretolandosi con l’esplosione del consumo di ansiolitici, sonniferi, droghe pesanti, alcool, sparatorie di vecchi e innamorati che mirano ai passanti, mamme che ammazzano di botte i figli (è un’epidemia) stupratori, truffatori (un’altra epidemia) aziende illusionistiche quotate in borsa che crollano fragorosamente, criminali di ogni tipo che accumulano fortune indicibili e decidono di comprarsi uno stato o almeno un partito politico.
E come ho detto, milioni di complici di mezza tacca, piccoli evasori fiscali-imprenditori nullateneti orfani della partita iva, imboscati professionali, corridori paralitici e ciechi da strapazzo.
E’ una visione apocalittica quella che mi si staglia davanti agli agli occhi. E solo allenando le lenti della storia riesco a scorgere la possibilità che questa crisi, mentre sta azzannando la qualità della vita dei popoli, stia anche allenando gli anticorpi che potrebbero fermare la fine dell’Umanità.
Perché è questo di cui stiamo discutendo.
Ma la frase fa sorridere: “La fine dell’Umanità.”
Eppure E’ QUESTO che sostengono gli studi ecologisti da anni, confortati ora dal parere del Pentagono (vedi articolo su questo Blog). Ma il pensiero del cataclisma totale, l’avvento dell’Apocalisse energetica o quantomeno del Medio Evo prossimo venturo continuano a far sorridere i più.
Non si percepisce l’immanenza reale e concreta dell’impatto.
Questo mi getta nell’angoscia e mi spinge a buttarmi in nuovi tentativi come questo blog. La sensazione è quella di vedere un’immensa mandria di bovini che marciano verso il baratro. Se ti metti di mezzo e cerchi di fermarli ti travolgono. Ma come si fa a stare ai margini del flusso suicida a urlare sperimentando continuamente la sordità collettiva?
Ed è proprio misurando con l’azione il muro di censura che protegge la mandria impazzita che viene lo sconforto e si è presi dall’isterismo.
Da un mese continuo a rompere i coglioni alle redazioni dei maggiori quotidiani e settimanali italiani cercando semplicemente di far uscire sulla stampa la notizia (credo notevole) del risparmio ottenuto a Padova e in Emilia Romagna. Parlo con schiere di giornalisti, caporedattori, vicedirettori che si mostrano entusiasti (“E’ un vero scoop!!! Ma perché nessuno ha pubbblicato la notizia? Incredibile! Cosa sta succedendo al giornalismo italiano?”). Ma poi gli articoli si impantanano, le interviste languiscono, le inchieste si perdono.
Altri morti, altre bombe, altri scandali dal sapore più immediato, questioni di famiglia, l’amante che s’incazza, i figli bocciati, la nonna malata, sono sempre più importanti di un successo nel campo del risparmio energetico.

L’esperienza straziante dell’uccisione di Emilio Albanese mi ha messo di fronte, ancora una volta, all’ignavio disinteresse dei potenti di una città che affonda nel sangue, nella corruzione e nell’inefficenza.
Si nega addirittura che l’emergenza criminalità esista in questa città martire della bassezza umana dove vengono compiuti tanti crimini quanti a Milano, Roma e Torino messe assieme.
L’altra sera guardando l’eroico documentario di Ruotolo sull’immondizia (vedi in questo blog) ho sentito ancora una volta bruciante il divario tra quello che si potrebbe fare (e si fa a Treviso o in Germania) e quello che accade a Milano o Napoli e in gran parte d’Italia. E dopo una simile spietata denuncia di Ruotolo, che ha rovesciato il bidone delle truffe a catena sul terzo canale Rai, NON E’ SUCCESSO NIENTE!!!
Era una trasmissione da dimissioni immediate, da denunce, da popolo che furente assedia i Palazzi.
Addirittura si dimostrava una diffusione della diossina molto più alta di quella di Seveso in una valle Campana. Il giorno dopo ci dovevano essere i cammion bianchi con gli omini con le tute anti gas che sgombaravano la popolazione…
NIENTE!!!
Li lasciano morire. Si lasciano morire. Perché loro lo sanno. Vedono le pecore che ha mostrato Ruotolo che perdono il pelo, hanno il corpo piagato. Ne sono morte 1200 in un branco di duemila. E la gente guarda e continua a stare lì a morire, guardando quanto è bello il Grande Fratello. Perché anche se glielo dice la televisione che stanno morendo non ci credono. “Se fosse veramente vero lo Stato interverrebbe!!!”.
Poveri illusi. Che orrore vedere intervistate quelle persone. Sono loro che mostrano le analisi a Ruotolo: “Vede cosa c’è scritto qui? C’è più diossina che a Seveso.”
Mi sembrava di essere tornato bambino quando guardavo i film dell’orrore. E il buono non vedeva che dietro di lui il mostro aveva alzato l’ascia per tagliarlo in due. E tu urlavi: SCAPPA!
E vedi questi contadini che leggono le analisi ma non si rendono conto che li stanno VERAMENTE ammazzando.
Se gli sparassero addosso scapperebbero. La diossina è solo un poco più lenta dei proiettili e loro stanno fermi.
Come si fa?
Cosa possiamo fare per fermare subito l’orrore di questa carneficina planetaria che viene consumata da Napoli a Bagdad, alle bidonville piene di bambini affamati e violentati, all’orrore diffuso a piene mani sulla terra da una specie degenerata dal dolore.
Ellena, un’amica del forum della Città Segreta, mi ha scritto che devo piantarla di considerarmi responsabile per i mali del mondo e devo iniziare a accettare le cose così come sono, coltivando la speranza e l’azione ma senza farmi travolgere dalla rabbia.
Ha ragione. E cerco di trovare il punto nel quale il mio essere oppositore ansioso e astioso mi rende alleato inconsio dello spirito del tempo che ci porta al macello.
Certamente devo fare ancora molta strada e capire molto prima di trovare il modo giusto di connettermi a quei pochi che vogliono veramente andare altrove e sono disposti a impegnarsi per riuscirci.
Razionalmente capisco che la mia ansia provoca paura e altra ansia e rende più difficile la comunicazione e la condivisione. E non può essere una scusa il dire semplicemente che sto male. MALE MALE. Ogni giorno a vedere quello che succede e la mia incapacità di oppormi.
Bisogna essere zen. Molto più zen di quello che riesco a essere…
Ma comunque resta l’urgenza di trovare un’intesa, un contatto una condivisione, almeno con quei 125 mila (ipotetici) oppositori concreti. E forse solo insieme agli altri potremo stemperare la rabbia e la paura sublimandola in qualche cosa di meglio.
Si penso sia questo il punto: incontrare quelli che come me stanno smadonnando e a volte litigando, ma continuano a tentare di capire il modo per dar vita al nuovo inizio (quello scatto della storia nel quale percepisci che una nuova via è stata tracciata e compresa e finalmente si inizia a percorrerla collettivamente).
Perché questo ancora ci manca: la condivisione di un progetto oltre che di una filosofia generale.
Si perché la filosofia generale c’è, l’abbiamo letta a milioni sulle pagine del libro “Lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta”. E i più tosti si sono letti anche “Lila”. Ma la filososfia non basta, qui serve un progetto condiviso.
Un progetto che si sta ancora elamborando in mille esperienze isolate.
Un progetto che contiene un modo “Linux” di organizzarsi senza capi e cooperare. Una filosofia del cambiamento improntata sulla logica del microcredito (“Il banchiere dei poveri” Yunus, Feltrinelli, GRANDE!).
Ancora riesco a mantenere salda la fede sul fatto che ce la faremo. Riusciremo a parlarci, a superare le logiche centrifughe e la paura di trovarci con le mani legate dai soliti animali da apparato, autoritari, ottusi e burocratici.
Certo faccio fatica a estraniarmi dall’immagine che il crollo della civiltà del dolore proietta esaltandosi nella minaccia suicida della fine del mondo.
Ma amiche, amici, vi prego, diamoci una mossa! Qui non stiamo giocando a racchettoni. Fermare la corrente del delirio delle anime malate di effimero richiederà una forza bestiale anche se abbiamo dalla nostra parte il maglio del ridere e del gioco.
Abbiamo bisogno di molta più intelligenza e amore di quanto se ne abbia a disposizione se vogliamo riuscire a massificare l’emozione del sogno di un mondo migliore e trasformarla in strategia collettiva.
Abbiamo bisogno di cambiare, a partire da noi, subito.
Prego Dio che ci dia la forza di farlo.
E non è facile quando non hai la più pallida idea di dove sia il tuo Dio in questo momento.

PS
Su questo argomento ho pubblicato 2 articoli su blog (vedi categoria "ribellione spirituale") e su cacao trovi

"Se l'opposizione pacifista e' cosi' stupida perche' il Pentagono dovrebbe essere intelligente?"
(A proposito dell'Intelligenza, di Linux e della fine del mondo)

http://www.alcatraz.it/redazione/news/show_news_p.php3?NewsID=2428 (dopo le filastrocche)

e http://www.alcatraz.it/redazione/news/show_news_p.php3?NewsID=2304

(Racconto di Lulù Lafittes sull'idea di un Social Network (con appendice sul gioco-esperimento della Città Segreta)
By Jacopo Fo at 15 Lug 2005 - 11:50 | Ribellione spirituale | blog di Jacopo Fo

Stefano Serra 22.07.05 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Dell'articolo si capisce solo il titolo, come uno slogan politico. Il resto è una serie di congetture, ma in nessun punto capisco qual'è il difetto di questa riforma. Certamente non sarà questo famoso test, l'unica cosa a cui ci si attacca. Eppure molti la contrastano, e presumo abbiano dei seri motivi: allora perchè non esporli chiaramente senza dover semplicemente dire LEGGE AD PERSONAM. Poi si parla di una punizionei per una parte della magistratura: come? Nella legge c'è scritto che quei giudici devono fare una determinata cosa e gli altri no? In pratica vorrei sapere come e perchè, non leggere semplicemente E' SBAGLIATA! E' FATTA PER PREVITI! (ad personam no?) Questo è ciò che fa un politico giusto?

Marco Solinas 22.07.05 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Piero Altamura

prova a ripostarlo.. magari è interessante..

stefano cima 22.07.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono rotto i coglioni.

E' ora di cominciare a parlare chiaro perchè qua l'Italia sta andando verso un regime annunciato ma, a quanto pare, la maggioranza dei cittadini italiani o è disinteressata o asseconda silentemente.

Vediamo un pò cosa ha fatto in 18 mesi l'attuale governo: Leggi razziste contro gli immigrati, ristabilita l'immunità parlamentare, abolita dallo stesso parlamento dieci anni or sono, depenalizzato il reato di falso in bilancio (mentre negli USA le pene si sono inasprite : si rischia fino a 25 anni di carcere), si è di fatto consolidato il conflitto d'interessi anzichè arrivare ad una sua definitiva risoluzione, si sono intaccatti i diritti che molti lavoratori hanno conquistato in 100 anni di lotte sindacali, si stanno impoverendo, con finanziamenti inaccettabili ai privati, le scuole pubbliche, siamo coinvolti direttamente in una guerra con cui noi non abbiamo nulla a che vedere (almeno fino a 2 settimane fa), infine si sta facedo di tutto (e si è fatto di tutto) per consolidare il potere mediatico (e quindi il monopolio dell'informazione) nelle mani di un solo uomo.

Nel 1978 Silvio Berlusconi si tessera (numero di tessera 1816) come membro della loggia massonica denominata Propaganda 2 (conosciuta meglio come P2) il cui primario esponente, Licio Gelli, era un esperto in regimi sudamericani, tant'è vero che suddetta loggia sembra essere implicata in vicende quali : Colpo di stato militare in Argentina, e 2 tentativi di golpe con Junio Valerio Borghese e la Rosa dei Venti, oltre a numerose stragi, rapimenti, omicidi e depistamenti (ad esempio quello durante il rapimento Moro). A parte queste attività, la loggia massonica P2 si proponeva per l'Italia i seguenti obiettivi: - Repubblica presidenziale - Tv privata più potente di quella di stato - Magistratura assoggettata al potere esecutivo. La P2 ci ha messo circa 20 anni per raggiungere le vette del potere (ci è riuscita definitivamente nel maggio 2001) e difficilmente mollerà la presa.

Ma analizziamo i fatti, perchè risulta evidente che poco alla volta questi obiettivi primari sono stati raggiunti (o stanno per essere raggiunti) tramite una serie di leggi eversive e prepotenti emanate a lunga distanza l'una dall'altra in modo tale che si perda di vista il quadro d'insieme. Risulta sempre più evidente lo strapotere mediatico di Berlusconi in Italia e questo grava su tutti noi. La libertà di parola, espressione ed informazione è ormai dimezzata (qualcuno ricorda Biagi, Santoro, Luttazzi, Fo e l'ultima censura alla Guzzanti?) Il sistema mediatico attuale è studiato apposta perchè qualunque cosa appaia in televisione (o sui giornali) sia una smaccata propaganda per Berlusconi. Esempio si fanno condurre dei programmi televisivi a Raimondo Vianello o Iva Zanicchi o Gabriella Carlucci (tanto per citare un paio di nomi) ed al momento giusto questi fanno propaganda pro-Berlusconi (o addirittura risultano essere candidati al parlamento nelle file di Forza Italia). Infine la tv di stato (sempre sotto il vigile controllo del burattinaio di Arcore) nulla fa per contrastare il potere di mediaset (ecco quindi il primo conflitto d'interesse). Se questo non bastasse, è necessario anche ricordare che Berlusconi, direttamente tramite Publitalia 80, fondata nel 1980 con Marcello Dell'Utri, sospettato di essere colluso con ambienti mafiosi, ed indirettamente con la RAI controlla oltre il 96% del flusso pubblicitario nazionale. Ecco quindi che uno dei punti cardine del progetto massonico della P2 è stato raggiunto.

Passiamo ad esaminare il punto riguardante la magistratura. La dichiarazione dell'oramai famoso "Editto di Arcore" sono affermazioni eversive e false riguardanti appunto la giustizia in Italia. Diamo uno sguardo (tra virgolette ci sono le parole di Berlusconi e trascritte dal giornalista indipendente ex-comunista Giuliano Ferrara) :

- "In una democrazia liberale i giudici non fanno resistenza a chi è stato scelto dagli elettori per governare" : il riferimento qui è a Borrelli. Ma Borrelli invitava a resistere in difesa della legalità e dello stato di diritto e la Cassazione ha appunto dato ragione a Borrelli e torto a Berlusconi. Piccolo cenno storico: Lo stato di diritto fu istituito nella Germania della seconda metà dell'800 per limitare il potere dell'esecutivo che è talmente enorme che potrebbe minacciare i diritti soggettivi di ogni singolo cittadino. Storicamente è sempre l'esecutivo che tenta di forzare lo stato di diritto, mai la magistratura. Quando succede che la magistratura viene sottomessa all'esecutivo si parla tecnicamente di regime.

- "In una democrazia liberale la magistratura liberale non si giudica da sè" : Perchè no? Lo fa benissimo. Ad esempio la magistratura è l'unico ordine in Italia che ha epurato dalle sue file i membri della P2, a differenza del parlamento che è pieno di piduisti, la maggior parte dei quali militano in Forza Italia (abbiamo detto che lo stesso Berlusconi è un ex-piduista). Oltretutto la magistratura ha messo sotto processo i giudici che si ritiene siano stati corrotti da Berlusconi e Previti. Quindi l'autogiudizio della magistratura è inccepibile.

- "In una democrazia liberale chi governa per volontà sovrana degli elettori è giudicato solo dai suoi pari" : Bisogna ricordare che gli elettori non sono giudici. Il popolo elegge chi governa, il giudice è diverso per struttura e funzioni. I pilastri su cui si fonda una democrazia liberale sono (a) l'indipendenza della magistratura che è garantita dal concorso pubblico (altro mito berlusconiano da sfatare "cosa vogliono questi giudici che stanno lì perchè vincono un concorso, io invece sono eletto dal popolo".. il concorso pubblico garantisce l'indipendenza politica) (b) l'indipendenza dei mezzi di comunicazione. Questi due pilastri sono opposti ai pilastri del progetto P2 come detto precedentemente. - "In una democrazia liberale la consuetudine e le leggi di immunità e garanzia mettono a riparo il premier dal rischio della persecuzione politica per via giudiziaria" : Berlusconi non è ostacolato dai magistrati, ma dalla legge. - "In Italia le correnti politicizzate della magistratura, giusto 10 anni fa, imposero ad un parlamento intimidito l'abrogazione dell'immunità parlamentare" : questo è un falso storico. Dopo lo scandalo di tangentopoli fu il parlamento stesso ad abrogare l'immunità parlamentare, perchè s'era visto che molti politici ne approfittavano per lucrare. Oltretutto i firmatari della proposta erano della Lega (Bossi, Maroni e Castelli) e di Alleanza Nazionale (Fini, La Russa e Gasparri). - "Questo potere arbitrario e di casta "(arbitrario? di casta? Perchè? E' un potere sancito dalla costituzione) " va corretto e riveduto per il bene del paese e delle sue istituzioni. Oggi sono in gioco i principi della costituzione e della divisione dei poteri "(giusto ed è lui a minacciarli) " per queste ragioni farò fino in fondo il mio dovere di presidente del consiglio dei ministri senza tradire mai il mandato dei miei elettori" : questo è il classico argomento di Berlusconi. Bisogna ricordargli che siamo una repubblica parlamentare. In una repubblica parlamentare il voto elegge il parlamento e poi è il parlamento ad eleggere il presidente del consiglio e tutto l'esecutivo, ed entrambi sono sottoposti alla legge ed alla costituzione. Essere eletti non dà il diritto di farsi gli affari propri. Inoltre sarebbe bene ricordare che anche Hitler fu democraticamente eletto dagli elettori tedeschi, quindi essere "eletto" non vuol dire nulla. Oltretutto sarebbe bene ricordare che Silvio Berlusconi è un presidente del consiglio illeggittimo, in quanto c'è una legge del '57 che impedisce a chi ha ottenuto concessioni pubbliche di candidarsi alle elezioni (30 marzo 1957 articolo 10,1 comma 1 e comma 2 di cui questo è il testo: "Non sono eleggibili inoltre: 1) coloro che in proprio o in qualità di rappresentanti legali di società o di imprese private risultino vincolati con lo Stato per contratti di opere o di somministrazioni, oppure per concessioni o autorizzazioni amministrative di notevole entità economica, che importino l'obbligo di adempimenti specifici, l'osservanza di norme generali o particolari protettive del pubblico interesse, alle quali la concessione o la autorizzazione è sottoposta; 2) i rappresentanti, amministratori e dirigenti di società e imprese volte al profitto di privati e sussidiate dallo Stato con sovvenzioni continuative o con garanzia di assegnazioni o di interessi, quando questi sussidi non siano concessi in forza di una legge generale dello Stato;"). Altro che mandato... dimissioni subito!

- "In una democrazia liberale i giudici non fanno politica" : -.- A parte che non so se avete notato, ma l'accezione "fare politica" è presa dalla Casa delle Libertà in senso negativo (non so il papa dice di essere contrario alla guerra e Schifani dice "il papa fa politica"). "Fare politica" è una cosa nobile. I giudici non fanno politica, applicano le leggi. E' giusto che un politico non venga processato per le sue idee politiche ma se tu fai dei reati e poi entri in politica in modo che quando i giudici indagano su di te puoi accusarli di "fare politica" vuol dire che sei doppiamente losco ("bis luscus" etimo esatto scoperto da Corrado Augias indovinate di quale cognome?). P.S. Gli argomenti trattati nella parte finale del post riguardanti l' "Editto di Arcore" sono stati integralmente presi dal monologo di Daniele Luttazzi "Adenoidi", ma a mio avviso sono argomenti solidi ed irreprensibili, per cui spero che Luttazzi voglia perdonarmi per questa "copia".

umberto rossi 22.07.05 15:06| 
 |
Rispondi al commento

A PIERO ALTAMURA (che se n'è avvisto) ed a voi tutti: davvero non capisco l'atteggiamento dell'Amministratore...

Qua c'è gente che offende gratuitamente, che posta con nomi falsi, che va regolarmente fuori tema, che si spertica cieche faziosità politiche ed in tutto questo l'Amministratore si preoccupa soltanto di cassare i commenti che parlano di censura in questo sito?

Credevo fosse un Blog libero, davvero votato alla Giustizia, ma evidentemente devo essermi sbagliato...

Signor Giuseppe Grillo, o chi per esso: sei davvero una delusione!

E la delusione è ancor maggiore considerando i contributi che da settimane offro alla discussione.

Nicola Mosti 22.07.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Per chi ancora non è al corrente.. andate qui:

http://www.peoplehavethepower.net/Luttazzi_Travaglio.mp3

scorrete verso il 4° minuto e ascoltate..

Rosario Pisanò 22.07.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

e ancora:
--------------------------------------------------
Una legge illiberale e autoritaria
IGNAZIO JUAN PATRONE, segretario nazionale Magistratura Dmocratica

Il voto di fiducia col quale la Camera, ignorando il messaggio del Presidente della Repubblica, ha approvato definitivamente la riforma Vietti-Castelli simboleggia bene la sordità con la quale in questa legislatura si sono affrontati i problemi della giustizia.
Le carceri scoppiano, nelle nostre aule dobbiamo far fronte a mille carenze quotidiane, il personale amministrativo viene umiliato dalla mancanza di innovazione e risorse, la durata dei processi continua ad essere del tutto irragionevole. Di fronte a tutto ciò il Governo e la maggioranza hanno perseguito con ostinazione la sola strada di punire "la protervia" dei magistrati e di riportare all’ordine il Csm con un unico obbiettivo: diminuire l’indipendenza del potere giudiziario attraverso una riforma autoritaria ed illiberale.

A ciò si è aggiunta, con l'emendamento Bobbio, la novità di una norma scritta ed approvata al dichiarato scopo di impedire ad un singolo magistrato, Giancarlo Caselli, di aspirare ad un posto direttivo per il quale ha tutti i titoli: uno scandalo nello scandalo.
Tutto stava scritto nell'odg approvato dal Senato il 5 dicembre 2001: nulla nasce a caso. Questa riforma-contro è figlia della stessa politica che intende riformare in senso autoritario la nostra Costituzione e che, con l'indecente ddl ex-Cirielli, vuole sancire un diritto penale dichiaratamente a due velocità. La cultura dell'indipendenza è però ben radicata tra i magistrati italiani e "Magistratura democratica" continuerà a difenderla, insieme con la cultura dei diritti che si ispira a quell'articolo 3 della Costituzione che - lo ricordiamo a qualcuno che si è distratto, anche a sinistra - consta di due commi.

La nostra non è stata una battaglia inutile. Non ci lasceremo chiudere nell’isolamento di una carriera burocratizzata, non ci ridurranno al silenzio per timore dell’azione disciplinare. Compito dell'associazionismo giudiziario in generale, e di emmedi in particolare, sarà ancor più di prima quello di rompere l'isolamento dei singoli magistrati, di dialogare all'esterno, di difendere l'indipendenza e l'autonomia, anche dei singoli magistrati.
Una cosa deve essere chiara per tutti: non staremo con la bocca chiusa e la nostra tastiera non si coprirà di un velo di polvere.
--------------------------------------------------

e, per Max e tutti i sostenitori di Di Pietro:
--------------------------------------------------
La vendetta del Governo contro i Giudici
ANTONIO DI PIETRO

E' stata venduta come la riforma tanto attesa che risolverà gli annosi problemi della giustizia, un provvedimento di importanza capitale, tanto da chiedere la fiducia per la sua approvazione. In realtà, quella che ormai é una legge dello Stato, é solo l'ultima anelata rivincita di questo governo, ma soprattutto, non é affatto una vera riforma. Perché, é bene precisare, per definizione, una riforma deve portare un miglioramento a qualcosa che non funziona. Il provvedimento votato mercoledì scorso alla Camera infatti, modifica strutturalmente il nostro ordinamento giudiziario, ma non migliora, non interviene in nulla in quelli che sono i veri mali della giustizia italiana, che sicuramente é gravemente malata.

Ma la giustizia nel nostro Pese, non funziona non certo perché secondo il delirio persecutorio del nostro Presidente del Consiglio, le toghe sono tutte politicizzate, ma per due ragioni principali: i tempi per arrivare alle sentenze sono esasperatamente troppo lunghi e non salvaguardano né l'innocente, né il colpevole e le legittime esigenze di sicurezza della collettività e, in secondo luogo, la verità processuale si discosta sempre più ormai, dalla verità reale. Le sentenze infatti sono, da un lato, espressione di persone che non sono nella possibilità di esercitare pienamente il loro diritto alla difesa, e dall'altro, di potenti che grazie a puntuali leggi ad personam, impediscono l'acquisizione di prove, creando una giustizia sicuramente non uguale per tutti.

La modifica dell'ordinamento giudiziario, quindi, non incide sui veri problemi della giustizia, né sui suoi tempi, né sullo snellimento delle procedure, anzi. Per essere realmente efficace, infatti, avrebbe dovuto prevedere ad esempio, nuovi metodi per l'acquisizione e la valutazione delle prove in fase dibattimentale ed istruttoria, un concreto investimento di bilancio volto al potenziamento del personale ausiliare, ecc.
Il nuovo ordinamento fortissimamente voluto da questa maggioranza, è invece, solo un atto che burocratizza le funzioni e i compiti dei magistrati che di fatto, saranno sempre sottomessi ad un capo che in ultima istanza sarà nominato in concerto con il Ministro della Giustizia e quindi con l'avallo del potere esecutivo, in aperto contrasto con quanto previsto dalla nostra Costituzione.

E' vero che l'assoggettamento del potere giudiziario al potere esecutivo é previsto in altri Paesi, come ad esempio gli Stati Uniti, ma bisogna ricordare che negli Usa i giudici sono eletti direttamente dal popolo. In quel paese, vi é quindi un controllo democratico all'origine, che nel nostro ordinamento, così come ora modificato, sarebbe assente e dove, alla fine, l'esecutivo nominerà i suoi stessi controllori.
Questa presunta riforma, inoltre, é totalmente inefficace ed inefficiente, poiché la burocratizzazione delle carriere ha trasformato l'ordinamento in un vero e proprio "carrierificio", che condizionerà pesantemente il funzionamento ed i tempi per lo smaltimento quotidiano dei processi. D'ora in poi, infatti, i giudici che vorranno fare carriera passeranno il loro tempo a studiare, a prepararsi per sostenere concorsi, (teorici, accademici, per i quali saranno richiesti, titoli, recensioni, ricerche, ecc), piuttosto che a fare indagini. Coloro quindi che impegneranno tutto il loro tempo nel fare diligentemente il loro lavoro, saranno sicuramente penalizzati da questo nuovo sistema.

Infine, la Casa delle Libertà ha millantato come grande conquista del nuovo ordinamento, una separazione delle carriere che di fatto esiste già - da PM, infatti, certamente non ho mai scritto una sentenza e viceversa un giudice, non ha mai emesso una sentenza sulla base di prove da lui raccolte! - Così come formulata nel testo oggi in vigore però, la separazione delle carriere, impedirà di passare da una carriera all'altra e quindi di fare tesoro dell'importante esperienza precedentemente acquisita. Mi spiego: personalmente ritengo che un allenatore possa essere sicuramente migliore se in passato é stato anche giocatore, poiché grazie alla sua esperienza diretta potrà meglio rivolgersi ai suoi ragazzi, dei quali conosce le sensibilità ed esigenze. Anche per un giudice, la maggior esperienza non può che essere un accrescimento personale, un sicuro valore aggiunto per la qualità del suo lavoro e se in passato é stato PM, saprà meglio valutare, ad esempio le problematiche insite ad un indagine o al recupero delle prove.

In questo senso, noi non siamo certo favorevoli alle caste chiuse, ma al contrario, riteniamo che debbano essere prioritari i criteri di professionalità e competenza. Anche gli avvocati quindi, dovrebbero a nostro avviso poter accedere alla carriera di giudice, come di fatto, é già possibile, si pensi ad esempio alle migliaia di giudici di pace in tutta Italia, che sono sostanzialmente avvocati e procuratori legali.
Incurante di quella che poteva essere l'occasione per trovare una condivisa soluzione ai gravi problemi di questo fondamentale servizio per i cittadini, questo governo, come ha già fatto più volte in passato, ha solo pensato a "bypassare" tutte le regole istituzionali della democrazia, per ottenere il più velocemente possibile il suo scopo. Il voto di fiducia alla Camera infatti, era un atto da richiedere solo in via di urgenza e di emergenza, e non certo per blindarsi, scongiurando possibili sorprese da parte di recalcitranti alleati.

Ai nostri occhi, questo provvedimento, resta una dichiarazione di resa, l'estremo gesto ricattatorio lanciato dal bunker nel quale si é rifugiata questa maggioranza, un ultimo atto vendicativo, punitivo e screditatorio nei confronti di quella magistratura indipendente che da oggi sarà imbavagliata, sottoposta al potere esecutivo e di fatto non potrà più indagare, come prima, a 360°.
--------------------------------------------------

per non stufarvi, stancarvi o simili vi posto solo un paio di link interessanti:
http://www.centomovimenti.com/2005/luglio/21_ricca.htm
http://www.repubblica.it/indici/rubriche/cartacanta/cartacanta.htm

Umberto Mas 22.07.05 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Piango e sono triste,ma non mi preocuppo perchè ci sono i compagni di merende che pens-ano a me!

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Occhi aperti ragazzi!
Hanno cancellato due miei commenti semplicemente perché avevo ravvisato il problema della censura pure in questo Blog! SCANDALOSO!

Nicola Mosti 22.07.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho notato come lo staff di Grillo cancelli
i blog che criticano il suo modo di colpire fatti e
politici che riguardano una sola parte o una parte
e 1/4.
Ho inviato un mio pensiero circa alle 10,45 ed è
stato cancellato. Mi congratulo con te beppe sei
ne più ne meno come chi siede in parlamento.

Piero Altamura 22.07.05 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Se dovete scrivere dei vostri affari privati andate su una chat, qui bisogna scrivere In maniera inerente alla materia trattata, è vero che sta degenerando.
Questa riforma è una vergogna, è il punto finale cominciato con il decreto salvaladri del 1994, approvato mentre l’Italia guardava la partita della sua nazionale contro la Bulgaria e Baggio segnava una doppietta!!!! GOBERNO DELLA VERGOGNA è quetso e non vedo l'ora di vederli cadere

Luca Leone 22.07.05 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho notato come lo staff di Grillo cancelli
i blog che criticano il suo modo di colpire fatti e
politici che riguardano una sola parte o una parte
e 1/4.
Ho inviato un mio pensiero circa alle 10,45 ed è
stato cancellato. Mi congratulo con te beppe sei
ne più ne meno come chi siede in parlamento.

Piero Altamura 22.07.05 14:56| 
 |
Rispondi al commento

qualche articolo interessante
--------------------------------------------------
Il Governo blinda la Riforma della Giustizia
REDAZIONE (www.centomovimenti.com)

Come era facile prevedere, e come aveva anticipato giorni fa il Guardasigilli Roberto Castelli, il Governo ha oggi posto alla Camera dei Deputati la fiducia sulla Riforma della Giustizia.
"Non è vero che questo Governo va avanti sempre e solo a colpi di fiducia - ha spiegato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Carlo Giovanardi, subito sulla difensiva - il Governo ha esercitato questo suo diritto durante la legislatura con oculatezza. Siamo di fronte ad un testo travagliato, giunto alla settima lettura".

Ma, ovviamente, le parole dell'esponente centrista non sono riuscite a placare le inevitabili polemiche. L'Associazione Nazionale Magistrati ha salutato con "amarezza" la decisione dell'Esecutivo.
"Dobbiamo prendere atto della chiusura a qualsiasi approfondimento e dialogo, un atteggiamento riscontrato durante tutto l'iter parlamentare del provvedimento - ha commentato il presidente del sindacato delle Toghe Ciro Riviezzo - le Camere non hanno mai discusso seriamente delle singole questioni. C'è la volontà pregiudiziale di approvare un testo che, come si vedrà, presenta gravissimi problemi".

Sul piede di guerra il presidente dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro, per il quale siamo davanti ad un "ennesimo e purtroppo scontato attacco allo Stato di diritto".
"E' la controprova che questo governo é arrivato al capolinea, e che il ministro Castelli vuole accelerare i tempi, non fidandosi dei suoi stessi alleati, che dopo la pausa estiva, potrebbero essere meno malleabili - ha chiarito l'ex Giudice - su un tema così delicato e fondamentale per l'assetto istituzionale del Paese, non si può procedere col ricatto, a colpi di maggioranza, bypassando la democrazia. Bene quindi la proposta anticipare le elezioni ad aprile e finirla una volta per tutte con questo attacco indiscriminato alla nostra Costituzione".
--------------------------------------------------

Nessuna sorpresa: la Camera approva la Riforma della Giustizia
REDAZIONE (www.centomovimenti.com)

Con 312 voti a favore, 225 contrari ed un astenuto la Camera dei Deputati questo pomeriggio ha approvato la Riforma della Giustizia. Sul provvedimento, giunto ormai alla settima lettura, il Governo di Silvio Berlusconi aveva posto la questione di fiducia. Una scelta, quella di blindare il testo, che era stata aspramente criticata dalle opposizioni e dall'Associazione Nazionale dei Magistrati.
"La riforma non è quella che avremmo voluto fare - aveva spiegato Berlusconi poco prima del voto dell'aula di Montecitorio - ma è un primo passo nella direzione di una giustizia veramente giusta".
Gli esponenti dell'Udc hanno dato la fiducia all'Esecutivo, ma non hanno preso la parola durante le dichiarazioni di voto, un atteggiamento (di imbarazzo?) che è stato sottolineato dall'opposizione, per la quale senza la blindatura del testo la Riforma non sarebbe stata approvata.

"La riforma dell'ordinamento non contribuirà a rendere più efficiente la giustizia nel nostro Paese, ma servirà soltanto a burocratizzare la magistratura e a rendere meno libero e indipendente il ruolo dei giudici e dei pubblici ministeri - ha scritto in una nota l'Anm - pur nel rispetto che si deve ad una legge approvata dal Parlamento, è evidente che il progetto da essa delineato è inesorabilmente destinato a fallire".
E l'approvazione della Riforma ha fatto infuriare anche l'Unione delle Camere Penali, gli avvocati hanno proclamato uno sciopero per il prossimo 19 settembre.

Umberto Mas 22.07.05 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto lascio la parola a chi è decisamente più adatto a commentare questa porcheria (l'ennesima) del governo peggiore della storia italiana

LA SPALLATA FINALE ALLA GIUSTIZIA
CURZIO MALTESE

La riforma della giustizia, approvata a colpi di fiducia, è in pratica l'atto finale della legislatura. Una stagione di potere che si chiude com'era cominciata, all'insegna degli interessi personali e delle ossessioni di Berlusconi, anzitutto la vendetta sulla magistratura indipendente. I conti sono presto fatti. Come ha scritto Eugenio Scalfari la data più probabile per il voto è la prima o seconda domenica di aprile 2006, che significa sciogliere il Parlamento a metà febbraio. Appena il tempo di tornare dalle vacanze, presentare una finta finanziaria elettorale ed è subito voto. Per la verità è molto probabile che questa maggioranza trovi anche il modo, il tempo e la faccia di far passare la legge salva-Previti, ultimo tassello di una controriforma che restaura nell'Italia del Duemila alcuni suggestivi principi di giustizia medievale. Il dimezzamento dei tempi di prescrizione, per esempio, recupera l'antico diritto di censo. Non assisteremo mai più allo scempio di un ricco processato e condannato per inezia come la corruzione di magistrati o la bancarotta fraudolenta, quando ci sono tanti poveri ancora a piede libero per crimini contro l'umanità, come fumare uno spinello o masterizzare un cd. Si tratterà però soltanto del magico tocco finale. Il meglio, il peggio, è già avvenuto. La riforma della giustizia è al pari di altre confezionate da questa maggioranza (scuola, lavoro) una controriforma autoritaria e incostituzionale. Con in più un grado di violenza vendicativa ai limiti della paranoia. Si può scegliere, nel vasto campionario di idee copiate da Licio Gelli, ideologo di riferimento della maggioranza, quale sia meritevole di maggiore indignazione. Se la trovata umiliante del test psicoattitudinale per diventare magistrati, che forse sarebbe più utile per dirigenti di enti pubblici o consiglieri Rai. Oppure la norma ad personam per impedire a Gian Carlo Caselli di diventare procuratore generale antimafia. Per non dire dell'antico sogno da tangentisti di separare le carriere dei magistrati e sottometterle alla politica. Il risultato immediato della controriforma sarà uno sfascio e una progressiva paralisi del sistema giudiziario. I magistrati lo hanno capito e sono già scesi in piazza a protestare come i siciliani a piazza della Memoria. Avrebbero avuto ragione di scendere in strada anche i mafiosi, naturalmente per festeggiare, ma non lo hanno fatto. Forse non piaceva il nome della piazza. Il presidente Berlusconi, che quando deve raccontare una menzogna preferisce non moderarsi e capovolgere direttamente la realtà, sostiene che la legge sveltirà i processi. Un'affermazione interessante da parte di uno che ha speso 500 miliardi di avvocati per rallentare i procedimenti a suo carico, vanta sei prescrizioni sei e sarebbe in galera da quel dì se in Italia la giustizia avesse tempi umani. Purtroppo non è nemmeno vera. Soltanto la norma contro Caselli bloccherà decine di concorsi già indetti. Le altre leggi e leggine che compongono la lunga resa dei conti fra Berlusconi e la magistratura, dalla Cirami alla Cirielli, hanno già mandato in fumo anni di lavoro e di inchieste. La nuova riforma, con il prevedibile coronamento della salva-Previti, si tradurrà nel congelamento di migliaia di processi. E' difficile sostenere che si tratti di pura sfortuna. La sfortuna è di aver vissuto questa triste, inutile avventura che finisce in un'altra penosa e servile barricata della maggioranza intorno agli interessi del suo capo. Non esistono rimedi, almeno da qui al voto. La palese incostituzionalità della riforma potrebbe convincere il presidente Ciampi a rinviare ancora alle Camere il testo della legge. Da un punto di vista tecnico, un secondo rifiuto alla firma sarebbe giustificato dal fatto che la maggioranza non è intervenuta su nessuno dei punti segnalati nel primo rinvio e ha anzi aggiunto qualche elemento peggiorativo. Ma il conflitto fra Quirinale e Governo crescerebbe a livelli mai neppure sfiorati. Non resta dunque che aspettare, lasciar passare la nottata. Nella serena certezza che se questi sono gli ultimi atti del governo, la nottata passerà presto. (21 luglio 2005)

Luca Leone 22.07.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

fabio, igor se ci siete venite in chat e mi dite che avevano scritto a nome mio?

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

mi viene da piangere, perchè usate il mio nome, non ne avete uno voi? così vigliacchi e stupidi, come vedete chi mi conosce e mi parla se ne accorge...

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento

@ Raffaele Guizzardi
Questo è un link che riporta il testo integrale della riforma della giustizia appena approvata.
http://www.cittadinolex.kataweb.it/article_view.jsp?idArt=29415&idCat=120&numPage=1

Anna Marino 22.07.05 14:43| 
 |
Rispondi al commento

...se la guistizia va a ficcare il naso negli affari sporchi della politica, succede che poi i politici sporchi reagiscono e vanno a riportare in carreggiata i giudici.
Il messaggio è tutto qui.

Stefano Ballarini 22.07.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Andate troppo veloci. Per ora mi sto vedendo blu notte o meglio lo sto ascoltando.

Dopo chissà se riuscirò a vedere anche quell'altro.

Alessandra Domigno 22.07.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Claudia ero in chat, chiedi a Roberto... io qui non ci scrivo da stamattina...

Maria Adele Del Vecchio 22.07.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento


Secondo voi perchè wind e vodafone fanno ricorso ?
In fondo guadagnare di più sulla singola telefonata o aumentare il traffico e guadagnare su un aumento della quantità dovrebbe essere lo stesso.
Come mai non fanno come in Danimarca dove ormai telefono fisso e mobile hanno gli stessi costi ?

Stefano


Fisso-mobile, tagli del 20%

E' arrivato il taglio e si è abbattuto su tre operatori: Tim, Vodafone e Wind. Indenne, almeno per ora, H3g. L'Autorità per le comunicazioni ha dato ieri il via libera al provvedimento che riduce, dal primo settembre al 31 gennaio, le tariffe di terminazione dei tre carrier mobili. In concreto ciò significa che da settembre chiamare dal fisso al mobile costerà di meno. Le famiglie italiane risparmieranno dunque il 20% sulla parte della tariffa intascata dagli operatori, che è pari a 150 milioni per i quattro mesi del provvedimento, 400 milioni su base annua.
Il nuovo prezzo di terminazione - in pratica il pedaggio che i carrier hanno il diritto di incassare per ogni telefonata ricevuta su un loro numero di cellulare - sarà di 12,1 centesimi per Tim e Vodafone (prima era di 14,95), e di 14,35 centesimi per Wind (prima era di 18,65). "Le tariffe delle telecomunicazioni sono diminuite in questi anni - è stato il commento del presidente dell'Authority Corrado Calabrò - ma nel settore della telefonia mobile, che rappresenta oltre il 50% della bolletta degli italiani, ci sono stati ritardi e ristagno di prezzi, fermi dal 2003".
In quanto a H3g, la sua posizione verrà riconsiderata tra un anno in ragione del suo più recente ingresso sul mercato. Wind e Vodafone annunciano ricorsi, mentre Telecom lancerà i nuovi listini dal mese prossimo.

Stefano Crema 22.07.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Per Francesca Marzo:

Encomiabile! Tuttavia quando al lavoro si aggiungono le necessità di una famiglia con figli od altre incombenze meno allegre del vivere quotidiano, si impongono inevitabili rinunce e dovremmo nostro malgrado affidarci ad istituzioni ed organismi di tutela... A questo ed altro servirebbe lo Stato... ...e per questo sono pessimista.

Nicola Mosti 22.07.05 14:36| 
 |
Rispondi al commento

X Pacciani:

io lavoro 8 ore al giorno, più 3,5 di viaggio... vivo a 54km da dove lavoro... ma trovo il tempo per DIFENDERE I MIEI, I NOSTRI, DIRITTI!!!

Francesca Marzo 22.07.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Decide di leggi, decreti e riforme dovrebbero essere abolite perchè anti-costituzionali ed altrettante perchè lesive dell'integrità umana... ma il nostro Governo, il Geverno di prima, ed il Governo di poi, non sapranno mai rivoluzionare tutto questo, semplicemente perchè, sinchè i parlamentari saranno le persone più pagate al Mondo, non si zapperanno i piedi da soli!!!
Un mondo senza giustizia economica, non può pretendere di più... PURTROPPO.

Spero solo di non avere due figli a distanza di meno di un anno perchè sarebbe umiliante per me ricevere 1000 euro di sussidio statale per il mantenimento di una creatura che vive con 50 euro al gioro se necessita di latte artificiale...

MI FA SCHIFO TUTTO QUESTO!

Francesca Marzo 22.07.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Donatello, è veramente un filmato ILLUMINANTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!
assolutamente da vedere!!!

emanuela menconi 22.07.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Ecco chi sono quelli che stanno riformando la giustizia.


Tribunale di Palermo, II sezione penale, motivazioni della sentenza di condanna del senatore Marcello Dell'Utri a 9 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa, 13 luglio 2005


"Per quanto attiene a Marcello Dell'Utri, la pena deve essere ancora più severa e deve essere determinata in anni nove di reclusione, dovendosi negativamente apprezzare la circostanza che l'imputato ha voluto mantenere vivo per circa trent'anni il suo rapporto con l'organizzazione mafiosa (sopravvissuto anche alle stragi del 1992 e 1993, quando i tradizionali referenti, non più affidabili, venivano raggiunti dalla "vendetta" di "cosa nostra") e ciò nonostante il mutare della coscienza sociale di fronte al fenomeno mafioso nel suo complesso e pur avendo, a motivo delle sue condizioni personali, sociali, culturali ed economiche, tutte le possibilità concrete per distaccarsene e per rifiutare ogni qualsivoglia richiesta da parte dei soggetti intranei o vicini a Cosa nostra (...). Si connota negativamente la sua disponibilità verso l'organizzazione mafiosa attinente al campo della politica, in un periodo storico in cui Cosa nostra aveva dimostrato la sua efferatezza criminale attraverso la commissione di stragi gravissime, espressioni di un disegno eversivo contro lo Stato, e, inoltre, quando la sua figura di uomo pubblico e le responsabilità connesse agli incarichi istituzionali assunti, avrebbero dovuto imporgli ancora maggiore accortezza e rigore morale, inducendolo ad evitare ogni contaminazione con quell'ambiente mafioso le cui dinamiche egli conosceva assai bene per tutta la storia pregressa legata all'esercizio delle sue attività manageriali di alto livello (...). Vi è la prova che Dell'Utri aveva promesso alla mafia precisi vantaggi in campo politico e, di contro, vi è la prova che la mafia, in esecuzione di quella promessa, si era vieppiù orientata a votare per Forza Italia nella prima competizione elettorale utile e, ancora dopo, si era impegnata a sostenere elettoralmente l'imputato in occasione della sua candidatura al Parlamento Europeo nelle file dello stesso partito, mentre aveva grossi problemi da risolvere con la giustizia perché era in corso il dibattimento di questo processo penale (...). E' significativo che Dell'Utri, anziché astenersi dal trattare con la mafia (come la sua autonomia decisionale dal proprietario ed il suo livello culturale avrebbero potuto consentirgli, sempre nell'indimostrata ipotesi che fosse stato lo stesso Berlusconi a chiederglielo), ha scelto, nella piena consapevolezza di tutte le possibili conseguenze, di mediare tra gli interessi di Cosa nostra e gli interessi imprenditoriali di Berlusconi (un industriale, come si è visto, disposto a pagare pur di stare tranquillo)..."

Possono personaggi simili mettere mano ad una riforma?

Luca Floris 22.07.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

scaricate e diffondete questo filmato:

http://www.ancientkeep.com/berlusconi/tv_usa_berlusca.avi

iscrivetevi alla mailing list dei lettori di grillo:

grilli_italiani-subscribe@domeus.it


per postare:

grilli_italiani@domeus.it

diffondete!!

donatello menna 22.07.05 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Igor, grazie...davvero impazzivano? Mah, questi ventenni scioperati.. :-D
Certo, la cosa migliore sarebbe il controllo con le password, ma a quel punto avrebbe più senso un forum. E non sembra che lo staff sia disposto ad aprirne uno, ed è per questo che nel tempo sono spuntate cose parallele come grillopedia e gruppi vari.
Altrimenti ognuno si faccia un blog di servizio e validi i propri post: se il messaggio è su quello di Beppe E su quello personale allora è autentico..
Da un po' alcuni di noi (me compreso) lo si fa, e sembra funzionare.

Detto questo, per dimostrare che sono vivo e vegeto, ecco qua un post che avevo diffuso qualche giorno fa (qui e con qualche modifica su quello di servizio):
-------------------------------------------------

da "CARTA CANTA", M.Travaglio

"Ordinamento giudiziario: le modifiche più urgenti investono: la responsabilità civile (per colpa) dei magistrati; la normativa per l'accesso in carriera (esami psico-attitudinali preliminari)... Responsabilità del Guardasigilli verso il Parlamento sull'operato del Pm... Riforma dell'ordinamento giudiziario per ristabilire criteri di selezione per merito delle promozioni dei magistrati... Separare le carriere requirente e giudicante" (dal "Piano di rinascita democratica" di Licio Gelli, ritrovato nel 1982 nel doppiofondo della valigia della figlia Maria Grazia).

"Guardo il Paese, leggo i giornali e penso: ecco qua che tutto si realizza poco a poco, pezzo a pezzo. Forse sì, dovrei avere i diritti d'autore. La giustizia, la tv, l'ordine pubblico. Ho scritto tutto trent'anni fa" (Licio Gelli intervistato da "Repubblica", 28 settembre 2003).

(14 luglio 2005)

Per chi non lo sapesse si tratta del programma della loggia massonica eversiva P2, propaganda 2. Un certo primo ministro aveva la tessera 1816, e sotto processo dichiarò di averla ricevuta gratis e per posta. Fu accertato invece che s'era regolarmente iscritto. La p2 proponeva anche la formazione di due megapartiti, uno di centrodestra e uno di centrosinistra. Il primo è stato realizzato: indovinate come si chiama?

Altri iscritti: Maurizio Costanzo e Gervaso, l'agiografo berlusconiano e autore di simpatici libri contro gli oppositori (editi da mondadori) nonché di una trasmissione in onda a tarda ora sulle reti mediaset.

Ma sono solo due pesciolini piccoli piccoli, due giornalisti amici del piduismo: per una lista completa degli iscritti http://www.uonna.it/p2elenchi.htm

Know your rights
-------------------------------------------------

Umberto Mas 22.07.05 14:06| 
 |
Rispondi al commento

il messaggio su grillopedia, quello privato.

Fabio Piciacchia 22.07.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

igor scusami...tu sai perchè, c'è stato uno scambio di persona :-)

Postato da: Fabio Piciacchia il 22.07.05 13:58

???????

non capisco...

ciao a piu tardi

Igor Scicchitano 22.07.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Ho passato un oretta a leggere i vari commenti e volevo dire la mia. Inanzitutto interessante quella teoria del controllo dei blog. Sono un po' titubante ma se fosse vero... brrr! Poi ho visto scritte tantissime stronzate. Scusate ma purtroppo alcuni interventi sembrano davvero "DECEREBRATI". Ho letto di un tale che riteneva assurdo che i giudici potessero votare e appartenere ad un colore politico. E perché? Non sono degni di pensare secondo te? Che vorresti fare togliergli il diritto di voto? Poi un altro tale che partendo in tono amichevole finisce per fare il terzo grado a Grillo sul suo operato presente e passato. Ma dai, sei ridicolo! Ci manca solo che gli chiedi il pertmesso per infilarti un dito nel c**o... Grillo è solo un comico, quelle sono delle provocazioni e anche piuttosto sciocche. Ci da delle informazioni preziose, ma se il sistema va a benzina lo vuoi costringere ad andare a piedi? E poi non è tenuto a RAZZOLARE bene. Quelli che sarebbero veramente tenuti sono i sig.ri come Silvio Berlusconi. Io più che sapere se grillo ha la jeep o il motoscafo vorrei sapere se Silvio Berlusconi ha devvero ricevuto i suoi soldi dalla mafia, oppure perchè per anni ha tenuto un 'picciotto? in casa. Infine molti di voi sono a favore di questo test psico attitudinale. Se è così sacrosanto perché non farne uno a tutti, a operai, insegnanti, fruttivendoli, impiegati, politici... d'altronde un fruttivendolo psicopatico non lo vorrebbe nessuno... RIDICOLO! Basta avere un minimo di conoscenza nel campo per sapere che non si può etichettare i sani e i malati perché non esistono! BUon blog a tutti.

Federico Leery 22.07.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

sul tg regionaledelle marche da notizie dell'idrogeno..vediamo un pò...

Fabio Piciacchia 22.07.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

igor scusami...tu sai perchè, c'è stato uno scambio di persona :-)

Fabio Piciacchia 22.07.05 13:58| 
 |
Rispondi al commento

La questione è sempre la stessa: la mafia che è collegata dappertutto, in ogni settore statale e non. La corruzione, specie qui al sud, la noti a pelle. E più la vedi e più ti incazzi e più ti incazzi e più capisci che sei solo, che non puoi fare niente, che ti devi piegare alle esigenze imposte dai massoni e dai mafiosi. Cosa ci rimane da fare? Combattere una guerra di cultura ed educazione senza avere le armi perchè ce le priverebbero? Help!

Riccardo Davide Grimaldi 22.07.05 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con il signor Scicchitano.
Urge password e controllo della e-mail.

Luca Floris 22.07.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

x TUTTI E X LO STAFF

credo che diventi di fondamentale importanza avere la possibilità di postare solo dopo aver fatto una registrazione con password e controllo del e-mail se no diventa ingestibile stò blog.

Si ringraziano gli stupidi e gli stolti.

ciao

Ps bentornato umberto, non partire piu senza avvisare che le ragazze stavano a impazzi...

Igor Scicchitano 22.07.05 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Alla faccia di Montesquieu!!!
(divisione dei poteri - legislativo , esecutivo e giudiziario)

Ma materialmente che si può fare x cambiare questo schifo e queste teste?
Neppure con il voto si risolve niente perchè i candidati sono appoggiati dai partiti e della stessa "razza" degli attuali e soprattutto sono sempre gli stessi.....

....AIUTO!!!

Secondo me faremo a breve la fine dell'Argentina, ad essere ottimisti ci vorranno un paio d'anni

debora ciuchicchi Commentatore in marcia al V2day 22.07.05 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao e grazie. Ero semplicemente partito per un paio di giorni di eremitaggio, ma sono disceso dalle montagne da una mezz'ora. Non ho nemmeno disfatto lo zaino.
Comunque si, ho visto i post precedenti e quello di oggi, se avrò tempo leggerò e risponderò ai vari spunti, ma come impresa sembra ardua..vedremo..
Maledizione alle assenze ingiustificate!! :-D

Umberto Mas 22.07.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

sprecate 2 ore per rivedere il programma di rai 3 "la mattanza" a cura di carlo lucarelli:

http://www.raiclicktv.it/raiclick/pc/website/0,4388,9-34-241-CTY15-CID13295-0-0-0---1-9-ABB0,00.html

alla fine riuscirete a collegare tutti i fili e a dare una risposta alle domande finali di lucarelli!! e scoprirete anche il perchè di questa riforma

emanuela menconi 22.07.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Umberto:

Bentornato.....come hai potuto vedere non ci si può assentare ingiustificati!!!

Mi fa piacere rileggerti.

Claudia
p.s. attenzione qualcuno comincia a disturbare.

claudiaparmeggiani 22.07.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori