Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Appello del blog beppegrillo.it

  • 1952


Fazio.jpg


Cari amici del blog,

ho deciso di raccogliere l’invito di molti di voi e di pubblicare con il vostro aiuto una pagina sul Corriere della Sera con un appello per mandare a casa Fazio.
Riporto il testo che verrà pubblicato.
Il costo della pagina mi deve essere ancora comunicato.
Chiunque voglia partecipare potrà, a partire dalla settimana prossima, fare un versamento su un conto corrente intestato a mio nome presso la Banca Etica, che sarà reso noto sul blog insieme alle modalità di versamento.



APPELLO DEL BLOG BEPPEGRILLO.IT

E’ trascorso un mese da quando i giornali hanno pubblicato le telefonate fra il governatore della Banca d’Italia e alcuni protagonisti italiani della scalata alla Banca Antonveneta. E’ trascorso un mese da quando la comunità internazionale ha avuto, dalla viva voce del governatore, la prova che in Italia il capitalismo, il mercato, la libera concorrenza sono finti.

L’”arbitro” Antonio Fazio gioca con una delle squadre in campo, la Banca Popolare Italiana di Lodi. L’altra, il ABN Amro, non ha santi in paradiso, dunque ha perso la partita prima ancora di giocarla. L’”arbitro” Fazio (con la collaborazione della sua signora) coccola il lodigiano Gianpiero Fiorani, lo invita in Bankitalia (“passando dal retro”), cestina i rapporti negativi dei suoi stessi ispettori interni sul suo amichetto “lumbard”. Lo stesso sospetto aleggia su altre scalate, da quella dell’Unipol alla Bnl a quella dei “furbetti del quartierino” Ricucci & C. alla Rcs-Corriere della sera.

Dietro il paravento di un’anacronistica e sciovinistica difesa dell’”italianità” delle banche, Fazio ha reso ridicola e inaffidabile l’Italia agli occhi del mondo. Finchè resterà in servizio un “arbitro” così, nessuno verrà più a investire in Italia. Ma intanto un bel pezzo del governo difende Fazio & C. Un bel pezzo dell’opposizione balbetta e si barcamena. Centinaia di imprenditori e banchieri sempre pronti a spiegarci il libero mercato tacciono, con le lodevoli eccezioni del presidente di Confindustria Luca di Montezemolo e pochi altri.

Il premier Silvio Berlusconi annuncia una legge per impedire le intercettazioni per i reati finanziari e mandare in galera i giornalisti che pubblicano quelle già fatte. Fazio è ancora al suo posto e non ha alcuna intenzione di andarsene. Anzi, chiede un’ispezione interna contro gli ispettori di Bankitalia che han fatto il loro dovere, opponendosi alle sue manovre e dicendo la verità ai magistrati.

Il blog beppegrillo.it, a nome di migliaia di cittadini, con un atto di democrazia diretta autofinanziato, chiede al governatore Fazio di andarsene a casa. Un uomo così mediocre non può e non deve più ricoprire un incarico così cruciale. La smetta di screditare, con la sua presenza alla Banca d’Italia, l’Italia e gli italiani.


25 Ago 2005, 19:05 | Scrivi | Commenti (1952) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1952


Commenti

 

E’ trascorso un mese da quando i giornali hanno pubblicato le telefonate fra il governatore della Banca d’Italia e alcuni protagonisti italiani della scalata alla Ba

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 29.09.15 00:40| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Calderoli "Ministro"??????
Ho notato che quando compare uno striscione razzista in uno stadio giustamente viene condannato e se ne parla per giorni con squalifiche a campi, multe a società di calcio ecc...
Però quando un MINISTRO in un dibattito televisivo vedi Matrix, Canale 5 - 6 febbraio 2006 - OFFENDE LA SIGNORA Rula Jebreal con frasi RAZZISTE ( Ma la smetta quella signora, quella abbronzata lì, quella del deserto e del cammello. Lei, quella signora lì di cui non ricordo il nome... se si chiamasse Maria Rossi me lo ricorderei)
Allora "caro" Calderoli l'educazione, il rispetto e l'intelligenza non fanno parte della sua persona, (non ne avevo alcun dubbio nemmeno prima) ma in un momento delicato come questo ci mancava solo IL CALDEROLI. E poi ci stupiamo se negli stadi espongono striscioni razzisti MA DA UN GOVERNO FASCISTA E RAZZISTA CI SI PUÒ ASPETTARE SOLO QUESTO.

Demis Gatti 08.02.06 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Hi guys. Really neat. Nana will get a kick out of it when I show her.

Phill 25.01.06 02:04| 
 |
Rispondi al commento

Grazie!! Il tuo blog e' meglio di un quotidiano!!

Gennaro Gargiulo 22.12.05 08:39| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
finché faremo le inchieste televisive con il Gabibbo,Stiffelli e le Iene(capaci di far chiudere il Bar Vito di Ceva per prostituzione;i puttanieri del circondario sono incazzatissimi,come quando Scajola aveva fatto sloggiare le puttane dalla Ceriale - Albenga).
Se i nostri anchorman si trastullano alla Bruno vespa,con piu' intelligenza, e non ci vuole molto di piu per uno che striscia,come siamo ridotti.
Il giornalista De Mauro de l'Ora di palermo è scomparso tanti anni fa per le sue inchieste sulla mafia o tentativi di golpe,il Gabibbo continua a cazzeggiare da trent'anni,come Andreotti che fa gli spot sui telefonini(lui se ne intende di intercettazioni e registrazioni).Il suo posto era alla tv dei bambini,non dei ragazzi perchè sono piu' smaliziati.
non possono essere i comici,i guitti ,i cantastorie a far cambiare il nostro paese devono essere il gregge di persone qualunque che si risvegliano e cominciano a dare pedate ai potenti.
Io non ci credo,perchè ho pagato in Fiat la mia posizione critica nei confronti del padronato e i mie colleghi alla macchinetta del caffè dicevano che avevo ragione,poi in riunione si defilavano tutti come vermi(adesso sono CIG o mobilità).

Poca fiducia nel genere umano a parte Cristo, Marx e la nuova icona del 2000 Che Guevara.

Hasta siempre comandante

Pietro Ambasciano 29.11.05 18:30| 
 |
Rispondi al commento

FAZIO....? Fossi in voi non lo considererei neanche un uomo (gli uomini hanno le PALLE...lui no...!!!!!!!)Un povero coglione che continua a mangiare (d'altronde come fà anche il suo amico al capo del Goveno) sulle spalle degli Italiani che pur facendo orari assurdi non riescono ad arrivare a fine mese...E lui? Volendo essere buoni su 6 giorni lavorativi al massimo ne lavorerà 3 guadagnando per uno che lavora 10 giorni su 6 (...è uno schifo oppure no.....!??!??!??!??!)

De Cristofaro Roberto 21.11.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, ti seguo da molto tempo (anni 80)...ma scrivo per la prima volta nel tuo blog...Il motivo che mi spinge a scriverti è la paura che ho avuto, quando da frequente lettore del tuo blog, ho letto e di conseguenza sono stato dirottato su di un'altro sito www.sign*******.com (non voglio fargli altra pubblicità)...di un certo Sandro Pas***** che avrai sicuramente capito. Su questo sito ti vengono fatte delle accuse gravi che però non comprendo e tollero da esterno. Infatti, sei accusato di nascondere la tematica del "signoraggio", quando invece io ho visto un tuo spettacolo "quello con il dragone dalle 4 teste...per capirci)...dove la suddetta tematica veniva trattata in modo serio e critico...perchè allora questo tizio si permette di accusarti di censura e cose peggiori?...che scopo ha?
Per quanto poi riguarda la tematica in corso, di un'attualità straordinaria, che pensi in merito all'omicidio dell'ex questore Arrigo Molinari...ucciso il 27 sett. quando il 5 ott. avrebbe dovuto in tribunale parlare del signoraggio di Bankitalia Spa e BCE e della truffa ai risparmiatori. Cosa succede?...pechè i TG hanno chiuso la faccenda, sarà stato per vero il cuoco "sgamato" da Molinari mentre rubava?...o è la fine prevista per chi si oppone al "male".

Ecco l'intervista a Molinari dal quotidiano "Il Giornale":
http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=31940


Ti ammiro per tutto quello che fai!

Lucio

Lucio Saba 08.10.05 02:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, da qualche giorno mi domando con angoscia crescente se per caso Fazio non lasci la poltrona di governatore perché NON PUò LASCIARLA! Insomma: e se lui fosse il coperchio di qualche schifezza tipo Parmalat ma riguardante per es. Capitalia? Che ne pensi? Sono molto preoccupato, il comportamento di Fazio è logico solo a questa luce. Grazie per quello che fai. LDP

Luigi De Pascalis 25.09.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

interessante l'articolo di Marco Travaglio
su L'Unita del 8 settembre.

Che lo sgovernatore Antonio Fazio debba dimettersi non oggi, ma ieri, siamo tutti d'accordo. L'arbitro deve sembrare ed essere imparziale, e lui non lo è sembrato e non lo è stato, blablabla. Ora, però, mettiamoci nei panni di quel sant'uomo che si sente chiedere le dimissioni non solo dai migliori economisti d'Italia e dai migliori banchieri d'Europa. Ma anche dal ministro dell' Economia Domenico Siniscalcolo, dal vicepremier Giulio Tremonti, dal sottosegretario alla presidenza Gianni Letta e, a giorni alterni, dal premier Silvio Bellachioma. Essendo molto pio, lo sgovernatore potrebbe legittimamente domandare: da che pulpito viene la predica? Se lui deve dimettersi per aver favorito Fiorani, che a sua volta ha favorito la Lega (Credieuronord) e i berluscones (Efibanca e Banca Rasini), che a loro volta hanno favorito lui, che ci fanno ancora al loro posto quei maestri di imparzialità di Siniscalcolo, Tremonti, Letta e Bellachioma? ...
ecc....
vale la pena leggerlo tutto, veramente fantastico.

mids.splinder.com

andrea rossi 16.09.05 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Cito testualmente dalla repubblica online di oggi" QUESTA VOLTA Bankitalia ha presentato la documentazione direttamente in lingua inglese, mentre ad agosto la relazione di Fazio al Cicr era stata passata ai colleghi in ITALIANO...."
Non c'e' PhD che tenga.......io ho proprio finito le parole

http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/economia/banche17/casoaperto/casoaperto.html

Roberto Mura 16.09.05 01:18| 
 |
Rispondi al commento

Il governatore Fazio sta sputtanando la credibilità del nostro paese.... Ma io dico: basta guardare una foto del governatore per capire che si tratta di un ARUFFONE, sembra il boss di un film italo-americano con quegli occhiali!!!!! Non dovevamo affidargli incarichi così importanti, dovevamo averlo già mandato a casa da tempo ( e senza liquidazione). A CASA E SUBITO!!!! Vergogna!!!!!!

marco garfagnini 12.09.05 22:13| 
 |
Rispondi al commento

SEI UN GRANDE ........... CONTINUA A DIFFONDERE LE TUE GIUSTE IDEE..PUOI CONTARE NEL MIO PICCOLO ANCHE SU DI ME ..........
FEDERICA

federica guerre 12.09.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,sono venuto al tuo spettacolo a Viareggio e con rammarico mi sono accorto che se prima(e dico prima) mi facevi ridere,oggi a distanza di 20 anni,mi ai divertito.Vorrei tanto tornare a vederti in un futuro e continuare a ridere come un tepo...Eppure la tua satira è sempre stata simile rivolta a problemi di attualità sul nostro paese,,,però credimi stavolta mi sono solo divertito...BEATA IGNORANZA!!!!!

livio bertolini 11.09.05 03:49| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,sono venuto al tuo spettacolo a Viareggio e con rammarico mi sono accorto che se prima(e dico prima) mi facevi ridere,oggi a distanza di 20 anni,mi ai divertito.Vorrei tanto tornare a vederti in un futuro e continuare a ridere come un tepo...Eppure la tua satira è sempre stata simile rivolta a problemi di attualità sul nostro paese,,,però credimi stavolta mi sono solo divertito...BEATA IGNORANZA!!!!!

livio bertolini 11.09.05 03:48| 
 |
Rispondi al commento

Son un ex dipendente del Gruppo Ligresti.
Nel lontano 1993 mi fu sottoposta dalla dirigenza una lettera per sollecitare la scarcerazione dell'ingeniere (vi risparmio il testo ...come "è rinchiuso in una cella 2x3 etc..)
La stessa non venne da me firmata, ma mi venne, esplicitamente negato l'aumento dell'anno successivo per la mancata solidarietà fornita a Ligresti.
Vedendo lo spettacolo di Grillo Ho notato che Ligresti è inserito nel gruppo Telecom-Premafin e associati)
e che nell'ambiente è chiamato 5% (poosiede il 5% di grosse compagnie.
Ora mi chiedo com un uomo condannato (non dimenticherei la disgrazia della Camera Iperbarica di Milano dove si fece figurare che la proprietà era del Fratello...BALLE )Possa reggere le sorti della nostra economia.
Grazie
Franco


franco dibenedetto 09.09.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Son un ex dipendente del Gruppo Ligresti.
Nel lontano 1993 mi fu sottoposta dalla dirigenza una lettera per sollecitare la scarcerazione dell'ingeniere (vi risparmio il testo ...come "è rinchiuso in una cella 2x3 etc..)
La stessa non venne da me firmata, ma mi venne, esplicitamente negato l'aumento dell'anno successivo per la mancata solidarietà fornita a Ligresti.
Vedendo lo spettacolo di Grillo Ho notato che Ligresti è inserito nel gruppo Telecom-Premafin e associati)
e che nell'ambiente è chiamato 5% (poosiede il 5% di grosse compagnie.
Ora mi chiedo com un uomo condannato (non dimenticherei la disgrazia della Camera Iperbarica di Milano dove si fece figurare che la proprietà era del Fratello...BALLE )Possa reggere le sorti della nostra economia.
Grazie
Franco


franco dibenedetto 09.09.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE... ecco la notizia dell'ultima ora.
Dopo la dichiarazione di Fini "Fazio deve dimettersi"... forse stiamo arrivando al dunque!
E' tempo di incrociare le dita!!!

Roma, 15:56

BANKITALIA: FERRERI E MIRABELLI A PALAZZO KOCH
Paolo Emilio Ferreri, esponente anziano del consiglio superiore di Bankitalia, e Cesare Mirabelli, ex presidente della corte Costituzionale e membro dello stesso organismo, sono stati ricevuti a Palazzo Koch. Con loro, a quanto apprende l'Agi da fonti politiche, e' presente anche Enrico Nuzzo, sindaco effettivo dell'istituto centrale. Il consiglio superiore, di cui fanno parte 13 persone oltre che il governatore, e' l'unico organo che ha il potere di revocare il mandato del numero uno di Palazzo Koch. La procedura prevede la convocazione in seduta straordinaria firmata dal consigliere anziano "quando ne facciano istanza scritta almeno i due terzi" dei componenti. La delibera per dimissionare il governatore deve essere approvata con una maggioranza dei due terzi, escluso il voto del governatore stesso.

marco 07.09.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

cara cinzia
ma come ragioni? con la pancia? fermati e pansa ogni tanto. non è detto che ki scrive sia disoccupato...ma semplicemente si sta prendendo una pausa, LEGITTIMA e COSTRUTTIVA. ciao cara

gigliola g 06.09.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

complimenti e una iniziativa per mandare a casa Montezemolo e De Benedetti quando la facciamo? Nessuno ricorda che l'Ing. Carlo, dichiaratosi imprenditore orientato a sinistra, è stato condannato per reati finanziari? e Montezemolo che difendeva Fazio in compagnia di tante altre intelligenze emerite fino a tre giorni fa nessuno se ne ricorda? Leggete Libero che ha pubblicato le perle a difesa di Fazio di Montezemolo e C, Dalema compreso, oppure siccome Libero non è di sinistra non è degno di attenzione?
Va bene tutto ma almeno cerca di essere coerente e imparziale sennò ci facciamo lobotizzare il cervello nell'area della memoria per scordarci anche l'amato Veltroni che difendeva la rai con la famosa frase che era meglio la tv pubblica che non interrompe i film con la pubblicità: " NON SI INTERROMPE UN'EMOZIONE", nessuno se la ricorda?.

grazie!

Pier an 06.09.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

mi hai censurato? e' scomparso il mio commento di ieri!

gianfranco ossani 06.09.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Oggi mi è giunta una e-mail di tipo SPAM da parte di una famigerata società (Sateny Finance Group) che mi offre un interessantissimo lavoro di "Manager di trattamento pagamenti".
Io un manager? E che qualifica richiede?
Nessuna!
Richiedono, semplicemente, che io abbia:
- un computer
- un collegamento a internet
- un conto corrente bancario
- e un po' di tempo (ma giusto un po')

In pratica mi invierebbero dei soldi (dai 1000 fino ai 40000 dollari) coi quali poi io dovrei pagare dei loro clienti trattenendo un 5% di ogni cifra erogata. Più facile di così !!!

Ora... solo un sempliciotto non si renderebbe conto che si tratta di un vero e proprio riciclaggio di denaro. Il vero problema sono le persone che non si fanno troppi scrupoli di coscienza.......

Questo è il Link dell'offerta di lavoro:

http://jobs.com/jobsearch.asp?re=106&co=xw65671313wITx&ah=http%3A%2F%2Fcompany%2Emonster%2Ecom%2Fw65671313wIT&aj=Sateny+SFG

Bruno Sasso 06.09.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Help Aiuto per Campagna Raccolta Fondi per acquistare spazi informativi su giornali nazionali e per poter sostenere campagne informative
che facciano conoscere le ragioni della lotta anti TAV, contro la linea Ferroviaria Torino-Lione che con un'assurda ipotesi progettuale, un'opera per giunta inutile, rischia di essere gravemente dannosa per la salute, e sicuramente per la qualità
della vita principalmente per i cittadini Valsusini e Torinesi, senza contare i danni economici che subirà il debito pubblico statale.


Chi vuole contribuire può farlo n 2 modi:
a) Numero conto corrente postale 65833170 intestato a Ferrentino-Joannas con causale "Un euro per la tua valle - NO TAV".
b) Oppure eseguire un versamento presso Servizi Demografici comune di Bussoleno.

I garanti del corretto utilizzo dei fondi raccolti sono il Presidente Comunità Montana Bassa Val Susa e Val Cenischia con i sindaci Beppe Joannas e Mario Russo che eseguiranno delle pubbliche consultazioni su come meglio utilizzarli.

A tutti un saluto ed un invito a riporre una mano nel cuore ed una, se non nel portafoglio, almeno nel portamonete.

Saluti NO TAV Fabri

Fabrizio Senis 06.09.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

ciao grandissimo grillo, leggo voracemente il tuo blog, e penso, penso, penso, e m'incazzo moltissimo, perchè la verità è così.
vorrei che verificassi - a proposito di pannelli solari - se è vero che il parco nazionale delle 5 terre, con le ordinanze dei sindaci che controlla, impedisce l'installazione di pannelli per "motivi estetici". sarebbe una cosa di una gravità estrema, un controsenso. grazie, aspetto notizie. ciao

lorenzo artigiani 06.09.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento

vorrei un tuo parere sul contributo statale sul decoder digitale terrestre.
visto che il maggior beneficio lo hanno la fininvest e la7 con la vendita delle schede
sarebbe giusto che chi mette in commercio le schede garantisca il decoder come avviene con
ski.
io penso che sarebbe più giusto investire questi soldi per la scuola dell'obbligo offrendo gratuitamente i libri di testo.
( anche se i soldi andrebbero sempre alla stessa persona essendo proprietario delle case editrici).


sei un grande

walter ferrazza 06.09.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, mi chiamo Michele e scrivo da Mestre. Sai se esiste o è possibile creare una pagina web dove ognuno scrive dove abita e dove lavora per provare ad organizzare un unico mezzo per recarsi sul posto di lavoro?
Con quello che costano i carburanti è giunta l'ora di lasciare il mezzo propio a casa.
P.S. Pur troppo, per esempio, dove lavoro io non riesco ad usare i mezzi pubblici.

Ciao, sei grande.
Michele

Michele Peruzzi 06.09.05 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Se vediamo un gigante, esaminiamo prima la posizione del sole e assicuriamoci che non si tratti dell'ombra d'un pigmeo.
(Novalis)

Marco Emmanuele Pasini 06.09.05 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Se vediamo un gigante, esaminiamo prima la posizione del sole e assicuriamoci che non si tratti dell'ombra d'un pigmeo.
(Novalis)

Marco Emmanuele Pasini 06.09.05 01:57| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe sfasciaombrelli a tradimento, aVerona sei stato fantastico specialmente quando hai dato in testa il giornale alla signora in poltronissima!hahahahahahahaaaa!!!
Aderiro' a tutto quello che vuoi anche alla nostra futura marcia su Roma ....vero che la facciamo?T immagini la faccia del Bislosco che assiste a uno spettacolo simile..?sara'+ arrabbiato nel constatare che i suoi soldi e le sue tv non sono riuscite a fregarci o il fatto che non ci potra' mai comprare?


Marco Emmanuele Pasini 06.09.05 01:35| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe sfasciaombrelli a tradimento, aVerona sei stato fantastico specialmente quando hai dato in testa il giornale alla signora in poltronissima!hahahahahahahaaaa!!!
Aderiro' a tutto quello che vuoi anche alla nostra futura marcia su Roma ....vero che la facciamo?T immagini la faccia del Bislosco che assiste a uno spettacolo simile..?sara'+ arrabbiato nel constatare che i suoi soldi e le sue tv non sono riuscite a fregarci o il fatto che non ci potra' mai comprare?

Marco Emmanuele Pasini 06.09.05 01:28| 
 |
Rispondi al commento

ripeto con nome veritiero (scusa staff)
io vittorio arrigoni, alias guerrilla radio
partecipa all'azione di democrazia diretta con euri 19

http://guerrillaradio.iobloggo.com/

vittorio arrigoni 06.09.05 01:25| 
 |
Rispondi al commento

guerrilla radio partecipa all'azione di democrazia diretta con euri 19.

http://guerrillaradio.iobloggo.com/

vik guerrilla radio 06.09.05 01:21| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe sfasciaombrelli a tradimento, aVerona sei stato fantastico specialmente quando hai dato in testa il giornale alla signora in poltronissima!hahahahahahahaaaa!!!
Aderiro' a tutto quello che vuoi anche alla nostra futura marcia su Roma ....

Marco Emmanuele Pasini 06.09.05 01:21| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera era allo spettacolo di Beppe Grillo a Verona e lui davanti a 14000 persone ha detto di aver messo on line sul suo sito lo spettacalo 2005, da poter scaricare gratuitamente, od in alternativa la possibilità di acquistare il DVD.... dove si trova il download ? ? ?

giorgio milani 05.09.05 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe!!!!!ho appena visto lo spettacolo che hai tenuto a Milano!!Già il fatto che tu(ti do del tu...posso?) sia stato ripreso dalla tv svizzera e non da quella italiana perchè dicevi la verità mi fa INCAZZARE!!!!!!sapevo già che in Italia eravamo messi male!!tutte le volte che c'è da votare non so mai per chi votare!!!(ovviamente non berlusconi!!)Ma non mi ero ancora reso conto che la situazione fosse così grave!!!!

Io ho 22 anni, ho ancora una vita davanti, e vorrei cominciare a costruirmene una!Ma ho un pò di paura per il mio futuro!!non posso comprare niente(macchina,casa)che ci sono soldi da tirare fuori per le tasse!!e questa è solo una piccola parte...io in cuor mio penso che prima o poi finirà!!ma il problema è come finirà...

Luca Cabri 05.09.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti ammiro per quello che fai e per quello che sei,ho 55 anni e devo dirti che anchio mi ritrovo e mi vedo nel tuo modo di essere.
Volevo sentire il tuo pensiero,visto che anchio in qualche modo seguo la politica,circa la famosa raccolta di fondi,da parte di noi cittadini, per le vittime dello Tsunami.Orbene ad oggi mi chiedo che fine hanno fatto quei soldi? I signori politici ci hanno informato sugli aiuti? al momento chi sta monitorando questa situazione? cosa si è fatto fino ad oggi? sarei lieto di sentire il tuo parere non vorrei che in tutto questo tempo mi sia sfuggito qualcosa !
Ti ringrazio e ti invio i miei più cordiali saluti. civilleri@tin.it Salvo da Palermo

civilleri salvatore 05.09.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei innanzitutto fare i miei complimenti al nostro BEPPE nazionale e a chi lo ha aiutato ed aiuta a gestire questo blog dove migliaglia di persone si sentono rappresentate ed hanno la possibilità di dire la propria qualunque essa sia. Il mio commento è piu che altro una domanda e non so se sono l'unico a pensarla cosi, caro BEPPE, ma ti rendi conto che se tu ti candidassi da solo senza schieramenti ed indipendentemente dagli schieramenti, manderesti a casa quasi tutta l' attuale classe politica, in quanto nessuno di loro ci rappresenta e nessuno di noi si sente rappresentato, capito, aiutato da loro, mentre a te ti sentiamo uno di noi indipendentemente dal tuo pensiero??? E poi se devo essere fregato personalmente preferisco farmi fregare da te che almeno spesso mi hai fatto e mi fai sorridere, piuttosto che da questi individui che mi hanno già fregato e non riescono a suscitare in me il benchè minimo rispetto. Calorosi saluti da un tuo fan.

Alessandro Sagramola 05.09.05 19:05| 
 |
Rispondi al commento

colgo l'occasione di farti i miei complimenti per questa idea del blog che ci permette di leggere ogni giorno i tuoi sempre illuminati commenti sul panorama politico odierno.
sono editore di un free press romano che si chiama la vocedelvillaggio e mi piacerebbe molto poter pubblicare qualche tua rifelssione che trovo su questo blog che ne dici???

giuseppe molinari 05.09.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento

paola favalessa 04.09.05 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Bonifico fatto. Anche se il problema non e' Fazio. Magari il problema fosse solo Fazio! Pero' forse vale la pena di dimostrare che esiste una bella fetta di italiani ancora non del tutto rincitrulliti.

Giorgio Beretta 03.09.05 20:18| 
 |
Rispondi al commento

A cosa è servito?
A NULLA.
Fazio è rimasto li e ci rimarrà.
Soldi buttati via.............. ma via!
Vai ora pubblicate la lista dei parlamentari che sono stati condannati.
A che caxxo pensate che serva a che....e ditelo no?
Risultati...nessuno.
Forse esiste un altro metodo bho, questo NON funziona.
CHITI

Antonio Silberio CHITI 03.09.05 14:41| 
 |
Rispondi al commento

abbiamo ripubblicato anche sul ns webmagazine www.galluzzo.it l'appello per le dimissioni di Fazio. Un grazie a Beppe Grillo dalla ns redazione

Julius Ebnoether 03.09.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe , io non me ne intendo molto di politica e manovre finaziarie ma ti ringrazio di cuore di esistere , di farmi capire con semplici parole quello che sta succedendo in questa povera Italia .....che molto povera non sarebbe se ci fossero persone veramente oneste a guidarla .
Farò molto volentieri il versamento alla tua idea .

Girardo Gianni 02.09.05 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, io volevo proporre un argomento nuovo, o forse no, quello delle multe con Autovelox di Poliza e soprattutto di vigili urbani di quasi tutte le città d'Italia, ma non perchè sia lecito correre ed altro, ma perchè questi "gabellieri" si approfittano del fatto che sussistono limiti vecchi di 50 anni fa, non li aggiornano ma sono prontissimi a multarti se vai a 60 all'ora.
Sindaci o gabellieri?
Lunardi (quel pupo) fa queste leggi del cavolo, le modifica con altrttante Lunardate, ma sti barboni di sindaci prendono al volo l'occasione e ci castigano in modo oltraggioso.
Grazie
Francesco

Francesco Carosi Martinozzi 02.09.05 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Beppe stai attento.
Ti prego, stai attento.
Questa non e' piu' l'Italia dei teneri socialisti e della democrazia cristiana. Qui devi guardarti le spalle da tutto e da tutti.
Durante il G8 a Genova sono stato costretto come tanti ad attraversare la citta', perche' a Genova vivo ed a Genova mi devo muovere.
In quelle sere lo stato di diritto si e' dissolto, e' svanito: la costituzione derogata, la polizia impazzita, lo stato assente ed allo stesso tempo presente. Ma era dalla parte sbagliata della barricata. Mentre sentivo delle torture alla caserma di Bolzaneto e vedevo la polizia caricare manifestanti inermi mi sono sentito perso. Se le forze dell'ordine che devono garantire la mia sicurezza sono state istruite a picchiare io mi sento orfano. Orfano di uno stato che non e' piu' in grado di garantire la mia esistenza.
Oggi gli stessi che allora muovevano i fili sopra i poliziotti fanno le leggi e possono arrivare ovunque, anche se non manifesti per strada. Oggi siamo tutti in pericolo e tu sei il piu' esposto. Stai attento.

Fabio Meloni 01.09.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

stiamo diventando importanti

http://skytg24.blogs.com/sky_tg24_pianeta_internet/2005/04/5_idee_per_bepp.html

fabio conti 31.08.05 19:31| 
 |
Rispondi al commento

siamo al 79° posto dei blog di tutto il mondo!!!!!


http://www.technorati.com/pop/blogs/

nicola cellamare 31.08.05 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Quando stai all'estero sei certo di una cosa: che, in qualunque paese tu ti trovi, gli indigeni sfottono l'Italia e gli italiani. Passi: alla fine ci fai l'abitudine. Ma ti incazzi, se coloro che ti rappresentano e al cui stipendio tu dai un contributo pur piccolo, aggiungono nuovi argomenti al dileggio. Non bastava il metanolo? le barzellette sul nostro passato? i nostri politici che non perdono occasione per scazzottarsi sempre all'estero... cos'é più italiano: la PARMALAT? la CIRIO? o la FERRARI?.. Mo' ci sta pure Fazio... peccato

guido matucci 31.08.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

grazie beppe.per l'impegno e la costanza,per la passione,per la tenacia.mi affianco a tutti voi per questa iniziativa.

sergio loi 31.08.05 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA PARTECIPAZIONE
Una riflessione che nasce dalle (marginali) polemiche riguardo al fatto che Grillo abbia richiesto di finanziare l'iniziativa: ammesso e non concesso che sia vero (sappiamo che non lo è), cosa avrebbe più valore? il gesto di un singolo che caccia di tasca sua 15.000cocuzze per fare una cosa secondo lui giusta, o 1500 persone che ne cacciano fuori 10, per fare una cosa che sembra giusta; e se ciò aiutasse a presumere che tali 1500 agiscano (sempre più incisivamente, magari) anche la volta successiva che qualcuno dei nostri potenti si comporta male? (per farlo presumere, bisogna farlo spesso...sul concetto di "legalità" e "comportarsi bene" mi scappa un link, col massimo rispetto: http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=1902)


E' importante o no se 1000-2000 (...e magari domani 5000, 10000...) persone decidono di PARTECIPARE attivamente alla vita civile, e quindi politica, del paese, ossia: che provino a decidere delle proprie sorti in maniera onesta?
Qualcuno che critica ha paura per caso di questo?
Forse perchè se le cose andassero così dovrebbe (finalmente) cercarsi un lavoro, un lavoro vero?


Premetto che non sono sempre d'accordo con Grillo (tipo: 15000eu usiamoli per chiedere una lista di dimissioni, non solo quelle di Fazio, e ad effetto irrevocabile, su ogni carica pubblica), ma se anche Grillo si tenesse quei soldi, cosa che non farà: ben spesi! Comunque ci avrà lasciato una buona idea, quella di dire la nostra, di provare a cambiare le cose! (e comunque, un altro consulente-squalo di qualche ditta di communication strategy l'avrebe messa più cara, l'idea della pagina di giornale).

Anzi, la prossima volta possibilmente cerchiamo di avere questo riflesso, incondizionato (ingiustizia->azione), senza che sia Grillo a "svegliarci" mentre ce lo stanno piantando nel c..o con la sabbia (e facendoci anche pagare di tasca nostra la sabbia)...

meditatare, e agire

J. Folla 31.08.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti stimo molto, soprattutto per i tuoi interventi sulla pirateria audiovisiva contro il Decreto Urbani.

Solo un consiglio: evita di scrivere accanto ai nomi di persona aggettivi provocatori, come ad es. su Fiorani.
"lumbard" e "padano" qui al nord potrebbero essere interpretati come appartenenti al partito della Lega Nord. Io mi sentirei offeso, e molti altri non leghisti, sentirmi attribuire quei aggettivi.
Come in meridione non piace essere chiamati terroni, al nord molta gente non piace esser cosiderata tutta Leghista.
Non so di che partito è Fiorani e non mi interessa, ma stai attento a non usare simili aggettivi che potrebbero offendere qualcuno...

Questo è piccolo consiglio che secondo me potrebbe migliorare la qualità di questo blog, che già di per sè è eccellente.

Gianfranco Corbellini 31.08.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Bonifico fatto!!! Non vedo l'ora di vedere l'appello pubblicato...(spero)

Cristina Mozzi 31.08.05 13:41| 
 |
Rispondi al commento

fatto fatto, il cassiere sorrideva: "ma Grillo Grillo, quel Beppe Grillo?". e io:"si si, non sei mai stato sul suo blog? (...)... si vede... vacci dai...ciao grazie"

alessia frangipane 31.08.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Riprendo dal blog "il Diario di Perestroika"
http://ildiariodiperestroika.blogspot.com/

Nelle motivazioni (depositate il 10 agosto) della sentenza con cui il Tar del Lazio il 19 luglio ha respinto il ricorso di Abn per l’annullamento delle autorizzazioni rilasciate da Bankitalia a Bpi per salire al 29,9% di Antonveneta si legge che il giudice ha ritenuto che «la Banca d’Italia sia pervenuta al giudizio di sostenibilità in un’ottica di sana e prudente gestione, delle acquisizioni di ulteriori partecipazioni (da parte di Lodi) nel capitale di Antonveneta all’esito di un’istruttoria che appare svolta in modo compiuto e congruo».

Sappiamo, dalle indagini dei giudici milanesi, che la documentazione presentata da Bankitalia al Tar era a dir poco "addomesticata", ma di questo riteniamo che il giudice non fosse a conoscenza essendosi basato sulle carte che gli erano state trasmesse il 3 luglio.

Basti pensare a quella intercettazione, del 6 luglio, quando gli inquirenti ascoltano in diretta Fiorani ordinare a un collaboratore il perfezionamento cartaceo di un documento necessario per l'autorizzazione di Bankitalia. Quando poi la Procura manderà i propri uomini in via Nazionale, «nella documentazione sequestrata presso la Banca d'Italia sarà in effetti rinvenuto tale contratto, pervenuto alla segreteria della Vigilanza in data 6 luglio 2005. Senonché il contratto riporta la data del 28 giugno, mentre dalla conversazione intercettata appare evidente che tali atti sono stati formati successivamente a tale data, e verosimilmente il 5 o lo stesso 6 luglio» si legge nell'ordinanza dei pm milanesi.

Oppure, altro esempio, ricordo la conversazione telefonica del 9 luglio (ore 19,22) tra Francesco Frasca (capo della vigilanza di Bankitalia e indagato) e tale Marino (probabilmente un dirigente di Bankitalia). Parlano dell´istruttoria su Antonveneta.
«Frasca - riportano gli investigatori - afferma che il 10 di luglio queste terze persone hanno i mezzi patrimoniali per fare l´operazione... il Governatore vorrebbe chiudere tutto venerdì pomeriggio». La conversazione continua sulle ragioni che spingono Fazio ad agire con tanta fretta. «Marino - è riportato nei brogliacci - accenna alla causa del 13». Marino: «Il provvedimento autorizzativo dovrebbe contenere una motivazione che dica che l'autorizzazione è stata prevista per il 15 e per il 30 e che per il 30 giugno era tutto in ordine... Tutto ciò rappresenterebbe un aiuto per mercoledì davanti al Tar e potrebbe rappresentare anche una scappatoia per il collegio al fine di togliersi la patata bollente senza entrare nel merito».

Dunque tutto spiegabile e giustificabile. Quello che non è comprensibile è il silenzio tombale che, finora, ha accolto questa intercettazione telefonica che riprendo da "Repubblica" del 6 agosto:

19 luglio 2005 ore 21.26.12
Boni (direttore finanziario della popolare italiana) al telefono con un tale Giulio: "Stiamo aspettando la notizia della Consob". Giulio risponde: "Il presidente del Tar del Lazio prima lavorava in banca d'italia" e Boni (ridendo):
"Adesso è passato anche alla banca di lodi".

Ma il destinatario di questo diffamante apprezzamento non ritiene di dover reagire per difendere la sua onorabilità e quella del suo Ufficio?

Mario Sconcerti 31.08.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Fatto.

Giorgia Ferro 31.08.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho fatto il mio dovere per la pagina su Fazio. Mi auguro di vederla presto pubblicata. Ditemi quando e su quale giornale. Perchè non su Avvenire ? Non avrebbe anche un titolo incoraggiante ?
Ciao
Corrado

Corrado Ferri 31.08.05 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Hei, ma è buonissima l'idea dello striscione, CHE NE DITE?!!
FAZIO VATTENE!
dal balcone..fantastico! facciamo vedere che l'Italia non è così come Berlusconi sta tentando di farla diventare, ma che ognuno, dal piccolo della sua finestra, dice la sua....e che me lo venga a staccare Fazio in persona..lo faccio entrare dal retro!

Claudia Ceri 31.08.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

vado a fare il bonificoooooooooooooooooo!!!!!!!!!!

alessia frangipane 31.08.05 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Anche su SocidelBosio.org (sito malato degli studenti in ingeneria dell'uniBG) l'appello per "l'epurazione"..

Lo slogan adottato è:
"Fazio fuori dal Cazio"

(Cazio non è una parolaccia, perciò niente puntini censorii)

;-)

Gianluca Carminati 31.08.05 01:29| 
 |
Rispondi al commento

Come avevo anticipato, www.pleonastico.it sottoscrive e partecipa all'iiziativa di Beppe.
http://www.pleonastico.it/modules/news/article.php?storyid=34

Ora vado a fare il bonifico

Peppe Dantini 31.08.05 01:17| 
 |
Rispondi al commento

Un articolo l'hanno gia scritto e gratis.
qualcosa si muove.

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=24942

nicola cellamare 30.08.05 21:24| 
 |
Rispondi al commento

ok fazio vattene ma a cosa serve se non viene riformata bankitalia? penso sia meglio spendere i soldi per la pagina in altra maniera forse per chiedere questa riforma?
saluti

alessandro collavino 30.08.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

bonifico fatto.

ATTENZIONE MANCANO -15 GIORNI ALLO SCIOPERO DELLA SPESA:

IL 14 SETTEMBRE ADERISCI ANCHE TU ASTENENDOTI DA OGNI ACQUISTO


www.adusbef.it

nicola cellamare 30.08.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

IDEA!!!!
A PARTIRE DAL 01 SETTEMBRE 2005 NOI TUTTI, DOVREMO APPENDERE UNO STRISCIONE SUL BALCONE DI CASA CON SU SCRITTO:
FAZIO VATTENE!
FORZA ITALIANI QUESTA SARA' LA VOLTA BUONA!!
BONIFICATE! BONIFICATE!

PEPPE SEI GRANDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!

Piero Lestingi 30.08.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento

BONIFICO FATTO!!!

Non è un problema se la cosa anche se pubblicata non sortirà gli effetti sperati, il fulcro della questione x me è che si inizi concretamente a fare qualcosa x esprimere disagio e indignazione, x dire BASTA a questo modo di fare, a questo genere di persone, le quali non si trovano di fronte a 58.000.000 di cretini, ma, anche se saremo un 1%, che c'è un 1% che invece di piangersi addosso e lamentarsi x come vanno le cose incolpando sempre gli altri, si muove!

Riguardo alle lagnanze di qualcuno sul fatto che Beppe Grillo abbia o meno i soldi da solo per comprare da solo la pagina del giornale in questione personalmente credo:
1) che non è "carino" fare i conti nelle tasche degli altri
2) versare anche solo €.1 a favore di questa causa vuol dire impegnarsi in prima persona.

VAI BEPPE SIAMO CON TE!!!

debora ciuchicchi Commentatore in marcia al V2day 30.08.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Mirco, Renzo e Raffaele
Versamento fatto. STOP.
"La nave e' ormai in preda al cuoco di bordo e cio' che trasmette al microfono del comandante non e' piu' la rotta, ma cio' che mangeremo domani" (S.Kierkegaard)
Tienici informati.STOP.
L'informazione e' tutto. STOP.

mirco Bigini 30.08.05 15:13| 
 |
Rispondi al commento

bonificati 5 euro

Andrea Pitonzo 30.08.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Bonificati 20€.

Forza ragazzi, contribuite per una buona causa.

Claudio Pezzi 30.08.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
come promesso ho provveduto ad inviarti 10 euro da parte mia ed altrettanti da parte di un amico tramite bonifico; provvedo ora ad inviarti altri 10 euro da parte di Maurizio un'altro compagno che romperebbe volentieri il cu..lo al berlusca ed a chi scrive per lui su questo blog.

RIPRISTINIAMO LA LEGALITA' PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI E MANDIAMO IN GALERA berlusca E TUTTI I CRIMINALI E I MAFIOSI CHE GLI GIRANO INTORNO COME TANTE MOSCHE GIRANO INTORNO AD UN GRANDE PEZZO DI MERDA

michelangelo gargano 30.08.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

via via via via Fazio e tanti altri......
credo che dovremmo sottoscrivere più spesso,
mandare e-mail al presidente della repubblica
con tutte le nostre firme ogni qualvolta qualcosa non ci sta bene, ma siamo o non siamo il popolo?????? dunque sovrani?????!!!!!

nuzzo daniele 30.08.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Se ne vada dove vuole, ma lasci la poltrona uscendo naturalmente dal "retro"! Non è importante il fatto che non abbia commesso reati penali (ma poi siamo proprio sicuri?),ma importantissimo invece il fatto che si sia dimostrato un "arbitro" parziale, non ammissibile in una posizione istituzionale come la Banca D'Italia: ha commesso cioè un reato morale di grande rilevanza internazionale che ha screditato l'Italia. Se ne vada senza indugio!!!!

gaetano apostolo 29.08.05 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Bonificati 15 euro
Smettete di postarvi adosso e mettete mano al portafogli!

Gabriele Martinetti 29.08.05 22:52| 
 |
Rispondi al commento

vorrei porre l'accento su un fatto:poichè si pecca in pensieri,parole,opere e omissioni, sarebbe di fondamentale importanza spiegare a TUTTI I CITTADINI DI QUESTA REPUBBLICA che,siccome la legge attualmente vigente,salvo errori da parte mia,consente al magistrato di disporre intercettazioni ambientali per indagini connesse a reati di mafia,terrorismo e di natura finanziaria,quando il sig. berlusconi annuncia di voler scrivere una legge che consenta (ops) tali intercettazioni per i soli reati di mafia e di terrorismo commette una GRAVISSIMA OMISSIONE, poichè tace su quello che evidentemente più gli sta a cuore (sempre che ne abbia uno).E' una mistificazione assolutamente inaccetabile come quando lo stesso signore sostiene che il cambio euro/lira è stato stabilito dal governo prodi, mentre si sa che quel controvalore è derivato,come gli accordi già prevedevano, dal paniere ecu che,volenti o no, circolante o no, già da vent'anni (o forse più) costituiva il vero mercato di confronto fra le divise europee.Vogliamo o no cominciare a spiegare queste cose a tutte quelle persone che, in assoluta buona fede, non le conoscono e,magari tentare di convincerli?

angelo de angelis 29.08.05 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiamo Angelo Russo, il nome non dice niente, sono un cittadino comune, ma credo di avere più problemi della Banca per cui tifi e meno santi in paradiso. E' certo anche che ho più nemici della "tua" banca. Per fala breve, ho denunciao alcuni poliziotti violenti, un avvocato disonesto e ho contro tutto il mondo, compresa la famiglia. Irretita! Minacciata.
E qui si pensa a regalare 15.000 euro alla Repubblica!
Pazzesco!

Nel mio sito clicca su Clicca QUI.

Angelo Russo 29.08.05 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sai di essere il più vicino a noi in qst momenti bui della storia. Il contributo era doveroso. Bonifico effettuato stamattina.... credo che cn tutti i soldi che si buttano dartLe un piccolo contributo è veramente un dovere civile per non tacere difronte a fatti che solo l'ignoranza può censurare.

federico bonaffini 29.08.05 21:20| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio il caso che Mr. Fazio torni a casa... L'ha combinata grossa!

Andrea Giuliani 29.08.05 20:25| 
 |
Rispondi al commento

forza Beppe sei più prorompente di Katrina (l'uragano che stà investendo le coste americane);
e se trovassi un modo per far arrivare tutto questo alla Commissione Europea?
Pensi che qualcosa potrebbero farla?

raffaele bottacci 29.08.05 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
premetto di essere indignato,schifato e avvilito quanto te per la composizione ANOMALA del nostro parlamento,e mi riferisco ai parlamentari condannati in via definitiva dalla Giustizia Italiana(data la situazione,meglio specificare!!)
Ma devo aggiungere che non sono totalmente d'accordo sulla tua proposta di una legge che vieti ad un cittadino,condannato in via definitiva,la possibilità di sedersi in parlamento.....almeno in questi termini.
Un condanna definitiva non può essere un metro di giudizio per valutare le capacità,la professionalità e la moralità di una persona.Con questo voglio dire che una persona,nel corso della sua vita,non solo può sbagliare,ma può anche trovarsi nel luogo sbagliato al momento sbagliato;inoltre possono verificarsi errori giudiziari(e non sarebbe la prima volta,o no?)ecc...RIFLETTICI..
E poi,se esistesse una legge simile,e quindi, se una condanna definitiva fosse sufficiente per "fare fuori" un avversario politico,visto il passato,vista la situazione attuale in cui il denaro sembra poter comprare tutto (in che posizione è l'italia nella classifica della corruzione?!?!?!),cosa dovremmo aspettarci dal futuro politico dell'Italia,dell'Europa,del Mondo??
Purtroppo è anche questa la realtà con cui dobbiamo confrontarci..o sbaglio?...RIFLETTICI...

Valerio Olivieri 29.08.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

... sono d'accordo !! boia chi molla.... dove si fa il bonifico??????

Antonella Coppi 29.08.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e tutte le persone che fanno parte di questa comunità...avrei tante cose da dire...dai miei piccoli miei forse 33 anni...

Ho visto due spettacoli del mitico, quello di Milano e anni fa uno ad Ancona...

E già sono di Ancona...ma non chiamatemi terrone o mi incazzo..qui da noi la lega non esiste...grazie a Dio...

E' sconvolgente, problematico e preoccupante sapere come va realmente la ns. economia da un comico...fosse per me a Beppe lo farei presidente del Consiglio...almeno non ha il problema di dimostrare la possibilità con i miliardi di mettersi i capelli alla faccia di tutte le persone che grazie alle sue politiche fiscali glieli hanno pagati...forse due o tre di quelli nuovi sono i miei...

Il mio sfogo, legato al "bruciare il tricolore" cantato in quintetto in Svizzera, è che a 33 anni un ragazzo come me che spera in un futuro, quando sente queste cose da un comico, e non da una televisione che dovrebbe aiutare a sputtanare ed evitare che dei nostri concittadini che NOI PAGHIAMO vanno a fare i deficienti in una terra dove i miei genitori (che hanno lavorato là...) venivano chiamati, nonostante facevano il loro dovere "charogne des italiens..".

Io non voglio bruciare il tricolore perchè penso, come sul lavoro, che una nazione, come una azienda, E' FATTA DI PERSONE...

ma se devo fare una mia considerazione...mi vergogno di essere italiano, perchè le persone che con me dovrebbero far emergere il mio paese, non solo lo stanno affondando, ma lo fanno schifire davanti agli occhi di un ragazzo che da 18 anni lavora, paga i contributi ed i capelli del portatore nano di democrazia.

Forza Beppe...sei l'unico che ha le palle e se un domani vuoi fare un tuo partito (tanto va di moda...) un voto ce l'hai...

Con stima e riconoscenza per aprirci gli occhi facendoci sentire meno dolorose queste continue incursioni anali.

Leo

Leonardo Pergolini 29.08.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, non curarti delle critiche... Non mollare... Avanti tutta!

Aggiornaci sulle cifre raccolte appena puoi... siamo curiosissimi!

luigi meroni Commentatore in marcia al V2day 29.08.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Sabato Vecchione il 29.08.05 16:25

E aspettavamo te per capirlo....

Luigi Carloni 29.08.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo a quelli che criticano beppe per i soldi chiesti che l'iniziativa è partita dei nostri post. Beppe è un tramite...

nicola cellamare 29.08.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Ammazza quanti proseliti fa Beppe Grillo. E' peggio di una setta. Mi sembrano tutti che ripetono in coro la stessa frase fatta. Ma ci provate a vedere il rovescio della medaglia, o meglio, avete un minimo di raziocinio per accendere le lampadine?

Sabato Vecchione 29.08.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
anche se da sempre in pieno accordo con le tue idee che hai manifestato nelle varie occasioni, mi dissocio da questa raccolta di denaro per la pubblicazione dell'articolo, visti anche i prezzi non propriamente "popolari" per assistere ai tuoi spettacoli, non credo tu abbia bisogno di raccogliere fondi per pagare una pagina, non solo su un quotidiano, ma per l'intera stampa nazionale (senza voler fare i conti in tasca a nessuno).
Distinti saluti

Walter Sanetti 29.08.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

GUARDATE COSA SCRIVONO DI NOI!!!!!!!!!!
Vergogna..


http://liberoblog.libero.it/italia/bl1085.phtml

Andrea Ciocca 29.08.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

TIENICI AL CORRENTE DELLA CIFRA RAGGIUNTA FINORA!
Ciao
Maurizio

Maurizio Tomè 29.08.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

TIENICI AL CORRENTE DELLA CIFRA RAGGIUNTA FINORA!
Ciao
Maurizio

Maurizio Tomè 29.08.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Questa da te non me l'aspettavo proprio! Vuoi fare qualcosa di serio? Fai una raccolta di firme e non di denaro. Potresti, con questa manovra, perdere tutta la credibilità che hai guadagnato in questi anni.Io sono e sarò sempre al tuo fianco nelle tue battaglie ma, con le richieste di denaro, dovresti saperlo, in Italia non si scherza. Ciao e a presto in tv.

donato benegiamo 29.08.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono felice di aver letto questo blog, approvo in pieno le dimissioni di Fazio. Dovrebbe essere un suo dovere almeno per dimostrare agli altri Stati, agli italiani e soprattutto a me che in Italia ci sia ancora un minimo di democrazia, convinzione che è incominciata a scemare in me dalla ascesa del governo Berlusconi.

Fabio Buzzo 29.08.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Aderisco. Dove bisogna inviare il contributo ?
Fatemi sapere.

Francesco Sgambato 29.08.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
sei grande continua così.
Bonifico fatto!!!

Andrea

Andrea Ragno 29.08.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Non e' importante se e' di destra o di sinistra, di sotto o di sopra, Se ne deve andare perche' e' disonesto. A CASA!
DOVE TROVO LE COORDINATE BANCARIE?

P.S. E SE TELEFONASSIMO TUTTI A CASA FAZIO PER DIRLO DI PERSONA?

Gino Tafuri 29.08.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Contributi: in nero?
Rudy

Rodolfo Strani 29.08.05 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con Grillo. La finanza in Italia è in mano a persone senza scrupoli che non esiterebbero un istante a mandarci tutti a picco se non ci fossero persone come te che sanno il fatto loro e lo sanno raccontare. I ricchi sono diventati più ricchi e i poveri sono rimasti allo stallo o addirittura hanno peggiorato la loro situazione. E la Parmalat... che dire... tutti innocenti. Beh ! Ciao Grillo sennò m'incazzo pensando a questi individui.

Gerardo Gandolfo Commentatore in marcia al V2day 29.08.05 15:06| 
 |
Rispondi al commento

ok, ottima idea...ma non è paradossale che si debba PAGARE per poter PARLARE?
hola

Riccardo Boesso 29.08.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Domanda veloce: fino a quando si potrà versare la somma desiderata? Ho intenzione di mettere una locandina nel bar e fare un bonifico unico e raccogliere il più possibbile, anche per vedere quanta gente ne è al corrente.

www.lifegate.it

Mark Renton 29.08.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Domanda veloce: fino a quando si potrà versare la somma desiderata? Ho intenzione di mettere una locandina nel bar e fare un bonifico unico e raccogliere il più possibbile, anche per vedere quanta gente ne è al corrente.

www.lifegate.it

Mark Renton 29.08.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

VAI Peppe hai tutto il nostro appoggio

Francesco De pace 29.08.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

In questo paese pieno di corruzione è necessario avere dei paladini come peppe Grillo. IO sto con lui e sicuramente tanti altri. Sicuramente per la somma che riceverai ti consiglio di pubblicarlo anche in altri giornali. Ciao e forzaaaaa

Francesco De pace 29.08.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Vado subito a finanziare !!! Ci mancherebbe altro! Ci lamentiamo tanto e poi ci tiriamo indietro quando possiamo far capire che gli Italiani hanno ancora qualche neurone funzionante, nonostante tutto????
Corro ......

Cristina di Roma Commentatore in marcia al V2day 29.08.05 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Pensino i titubanti a quanti soldi siamo costretti
a buttare
1 L'autostrada Milano Torino ridotta ad una provinciale che si paga a prezzo intero
2 Piu' della meta' dei soldi raccolti nelle grandi campagne di beneficienza sono bruciati per la campagna stessa (nel migliore dei casi)
3 Qualsiasi risparmio in un fondo comune viene depauperato da una commissione di gestione anche se la gestione ad un anno e' negativa.
4 Chi e' poi fumatore potra' rinunciare a due pacchetti in un anno

Non lamentiamoci e basta, proviamo, proviamo ad essere diversi una volta tanto in 60 anni.

G

Giovanni Orru' 29.08.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Bonifico fatto peppe!
Se servono altri soldi faccelo sapere!
ITALIANI FORZAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!
TENTARE NON NUOCE!!
CHISSA' E' LA VOLTA BUONA!

Piero Lestingi 29.08.05 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Confesso che non mi sono riletto tutti i commenti, quindi magari è già venuto fuori...

... ma se non lo sapete già leggetevi questo:
http://liberoblog.libero.it/italia/bl1085.phtml

... e te pareva ...

Guglielmo Diliberto 29.08.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro amici buonisti, l'idea del Grillo è lodevole e meritevole, ma non capisco se riesca a raggiungere il risultato; come se non gli errori e le "combine" ma una pagina di giornale possa rimuovere o promuovere una persona. Mah. Comunque l'idea del Grillo è ottima, caspita se è ottima. Anzi fra qualche giorno vi darò i miei estremi del conto corrente, basta un versamento di 1 (dico uno) euro cadauno, mi bastano ventimila battilocchi qualunque, e così con 20000 euro perorerete la mia causa per acquistare una mercedes classe A, ed io inserirò i vostri nomi, gratuitamente, su Fieracittà edizione di Napoli. Ma fatemi il piacere. Vai a lavorare Peppe Grillo, anzichè fare il buonista e speculare sulla pelle degli altri. Perchè non hai fatto lo spettacolo gratis all'Arena di Verona? Il ricavato che fine fa? Va ai bambini bisognosi?

Sabato Vecchione 29.08.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Ho versato 10 € per me e 10 € per quelli che non vogliono spendere niente ma ci stanno...

nicola cellamare 29.08.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena versato 20 euro, non vedo l'ora di tappezzarmi la stanza con la nostra pagina autofinanziata.....

Fabio Di Niro 29.08.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena versato 10 euro...
I soldi meglio spesi della mia vita!

CIAO!

Davide Caravaggi 29.08.05 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Ok l'idea è meritevole(comprare uno spazio su quotidiano per far sentire la nostra voce), ma perchè "si chiude la stalla quando ormai i buoi sono scappati" ? Inoltre è probabile che Fazio verrà mandato a casa (lui stesso sembra favorevole ad un mandato a scadenza, "basta che non venga inteso come punizione"). In Altre parole dobbiamo andare al nocciolo della questione: il problema, "l'anomalia" è Silvio Berlusconi presidente del consiglio!!! Smettiamo di lamentarci e piangere quando ormai il danno è fatto. Alle prox elezioni non votiamo per il nano.

Alessandro Fosi 29.08.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Versati 10 euro con gran soddisfazione!
Adesso stiamo a vedere che succede...

A. Pellegrini 29.08.05 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe

accendo ora il PC dopo il week end e vedo che il nostro suggerimento per l'acquisto di spazi sul Corriere della Sera Ti è piaciuto.

Sto godendo come un riccio !!!

Oggi pomeriggio vado a versarti i 20 euro

Speriamo che sia un inizio di qualcosa che scardini determinati meccanismi di malainformazione......

Grandissimo Beppe continua così,
tutto il mio sostegno
g. corti

g. corti 29.08.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

abbiamo appena versato 5 euro!!!!!!!!!!!
speriamo di vedere presto la pagina pubblicata!
matteo e marco di parma

matteo bosi 29.08.05 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Ho 47 anni e sono stanco,ma non di lavorare,sono stanco di vedere questo mondo di m.... che va sempre di più alla deriva.Un mondo dove la maggior parte di noi vive per pagare e mantenere degli oggetti inutili e costosi e dove il nocciolo centrale di tutto si basa sul profitto a discapito di qualunque etica morale.Se non avessi figli me ne sarei già andato da un pezzo da questo paese di cialtroni che,secondo me,si merita un berlusconi e niente altro.Poi penso a dove andrei e perchè e vedo poche se non nessuna soluzione.Allora è meglio rimanere e fare qualcosa di concreto,ma che cosa?Ci vorrebbe qualche cittadino onesto che mettesse in piedi un movimento,anche non politico,ma basato sui valori,ad esempio e mandasse a casa i nostri politucoli da poltrona.Sono convinto che la maggior parte di noi si è rotta i c.......i di questa situazione e desidera veramente un cambiamento RADICALE ma che non sa da che parte rifarsi.E' vero che così andremo poco lontano,quello è certo.Scusate il lungo sfogo ma non se ne puole più........

Postato da: Gian Luca Mori il 25.08.05 20:26

**********************************************


la penso come te, gian luca. ho la tua stessa eta' e spero tanto che questo sia l'inizio per un sano risveglio del popolo.
QUI SI DORME DA TROPPO ORMAI!
S V E G L I A G E N T E!!!!!

rosanna s. 29.08.05 01:21| 
 |
Rispondi al commento

IL NOSTRO GIORNALE

Invece di scrivere "su" un giornale perchè non si "fa" un giornale? Un settimanale, mensile...?

Le fonti ci sono! I fondi ci sono? Gli editori ci sono??

Francesco Marillo Commentatore in marcia al V2day 29.08.05 00:55| 
 |
Rispondi al commento

La r.a.i. ha tirato la volata alla fininvest per cedergli tutto il possibile .
Non a caso, questa estate, mamma rai non ha trasmesso nulla ,così come la fininvest.
In patrica ci stanno dicendo: se volete vedere qualcosa di decente , comprate il terrestre di fininvest, o meglio, portate soldi a silvio. Ma dal momento che la r.a.i. perde tutti i diritti sul calcio ,motociclismo, mondiali di calcio ect.....come mai il canone non diminuisce mai ? Anzi ,aumenta !

masoni franco 29.08.05 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Siamo arrivati troppo tardi ....oggi ho sentito il tg 5 ( e per dirlo loro .... ) e diceva che Fini vuole le dimissioni di Fazio ,come le vuole anche la sinistra .
Quindi ,andremo a spendere soldi e tempo inutile e magari, lo faranno dimettere, e ci sentiremo anche dire : visto ? Vi abbiamo accontentati bloghisti di grillo , quando invece era già tutto programmato.

masoni franco 29.08.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

non posso fare altro che ringraziarla. io le suggerirei pure di acquistare una pagina del Sole24ore.... e di far pubblicare quanto ha scritto aggiungendo dettagliatamente come e quanto e' stato ridotto il risparmio degli italiani. VERGOGNA!. nessuna tutela c'e' stata data. quell'uomo e' al potere dal 93... nulla ha fatto per proteggere il risparmio di un popolo cosi' operoso e lavoratore. E NON DICA DI NO!.... un popolo di emigranti. MA SI VERGOGNI E VADA A CASA FAZIO!
o desidera pure che le venga data una buonuscita!?
grillo... lei e' stato invitato varie volte a seguire il forum 'bond argentina' del sole24ore.
l'aspettiamo e verremmo a trovarla a milano alla festa dell'unita'.
grazie ancora. rosana.

rosanna savian 28.08.05 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e complimenti per le tue iniziative.
Urge il tuo rientro nella televisione di Stato, perchè ancora sono convinto nonostante il regime in cui viviamo, che la vecchia RAI sia di tutti noi.
Siamo in due e domani verseremo il nostro modesto contributo per cacciare quella faccia di ... ciociaro dalla Banca d'Italia perchè siamo stanchi dei berlusca, dei tremonti, dei bossi, dei maroni, dei ricucci (ma è vero che è amico di d'alema?) e di tutte le teste di.... che stanno nel Palazzo.
Viva i lavoratori e forza sinistra.
Ciao

michelangelo gargano 28.08.05 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Questo paese ha perso la credibilità da parecchio tempo e non solo quella.... sarebbe ora che ci risvegliassimo e mandassimo a casa non solo Fazio, ma tanti altri...

Guerrero Aurelio David 28.08.05 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo...bella l'idea suggerita da qualcuno che non ricordo (scusate è due ore che leggo commenti, mi si sono incrociati gli occhi) di pubblicare tutti i nostri nomi in piccolo sullo sfondo...se non toglie troppo tempo : bisogna battere il ferro finchè è caldo!

Cristina Mozzi 28.08.05 19:57| 
 |
Rispondi al commento

A quanto siamo arrivati? Beppe, se per caso (come temo) non trovassi giornali italiani disposti a pubblicare il nostro appello, a costo di aumentare (se è ancora possibile farlo) il discredito estero nei confronti dell'Italia, ti suggerisco di usare lo stesso gli euri raccolti e fare pubblicare su Wall Street Journal, Financial Times, Economist ecc...la notizia che l'informazione italiana è talmente servile che non solo non pubblica informazioni spiacevoli per il regime (sì ho detto regime) ma che si auto-censura per non arrecare disturbo ai suoi padroni!
Comunque vada a finire, mai soldi furono spesi meglio e ...ricordate quello che ha detto Joan Baez l'altro giorno alle madri manifestanti contro la "guerra" in Iraq : "ALLA PRIMA MANIFESTAZIONE CONTRO LA GUERRA IN VIETNAM ERAVAMO IN 10, VOI SIETE GIA' MOLTI DI PIU'..."

Cristina Mozzi 28.08.05 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Certa gente non se ne andra' mai , occorre qualcuno che lo prenda a calci in c..............

Giuseppe Buttò 28.08.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Non solo Fazio deve andarsene ma anche tutti i parlamentari condannati o sotto processo

Maurizio Castelli 28.08.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE SIAMO ORMAI ALLA FRUTTA CI SIAMO GIOCATI LA CREDIBILITA O QUEL POCO CHE C'ERA ANCORA DI BUONO.
NON SONO UN RIVOLUZIONARIO MA CREDO CHE PACIFICAMENTE DOBBIAMO TUTTI NOI ITALIANI METTERE UNO STOP!
TI AIUTEREMO MA DOBBIAMO FARE DI PIU'!!!!

ANGELO DELFINO 28.08.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Fazio vai a casa.
Forza Beppe.

massimiliano bugno 28.08.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Ero ansioso di sentire il premier riguardo il caso Fazio, ma non mi aspettavo niente di eclatante, visto che ambedue appartengono alla stessa "famiglia". Urgono nuove regole, è stata questa l'unica risposta al caso Bankitalia,ora però dopo la vacanze estive il Presidente del Consiglio preparerà insieme al suo staff un decreto ad hoc che disciplini le intercettazioni telefoniche, rendendole ammissibili solo ai reati di mafia e di terrorismo.Sono sbigottito, ma l'italiano che vota e che ha votato dorme o fa finta.Sono stanco vorrei sentirmi orgoglioso di essere italiano, ma mi rendono la cosa molto difficile. Pace e bene per tutti.

Gianluca Russo 28.08.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

... perchè Repubblica e non Corsera come anticipato? Non mi dire che non ti danno la pagina ... cmq il bonifico l'ho fatto ... sul Corsera però avrebbe avuto più effetto !!!!

fabio mannucci 28.08.05 07:27| 
 |
Rispondi al commento

manderò l'obulo per pubblicare la vergogna di un uomo che gestisce i nostri soldi, in questo momento funesto per la maggior parte degli italiani che tirano la cinghia, a favore degli unti e bisunti che invece starnazzano a montecitorio,fazio deve tutelare gli interessi della nazione,non quelli dei vari ricucci,noi paghiamo interessi e varie per mantenere dei delinquenti al potere,altro che seconda repubblica,quì siamo tornati al fascio,ciao a tutti

anna quercia 28.08.05 07:11| 
 |
Rispondi al commento

E no e!
Qui si gioca sporco!!!

Se censurate i miei dovete farlo pure con i suoi!

Ma lui è uno interno....allora tutto cambia.

Addio CATONE!!!!

geppo il mentecatto 28.08.05 03:29| 
 |
Rispondi al commento

Quante cose si dovrebbero sapere prima di emettere un giudizio, eppure lo facciamo in continuazione ed in rapporto a quanto ci è permesso prendere. Fazio sicuramente ha commesso degli errori come li commettono tutti, il problema è che l'errore commesso da una figura così altamente "costituzionale" non fa che alimentare in noi cittadini la mentalità del cercare di fregare il prossimo. Con queste righe non sto prendendo le parti di nessuno vuole essere un invito a riflettere, quanti di noi se si fossero trovati al posto del governatore della banca d'italia avrebbero fatto come lui od avrebbero fatto in un'altro modo? purtroppo la risposta non c'è perchè nessuno di noi è Fazio, ciò che però possiamo fare e comprendere e non capire che sono due cose diverse. La verità va cercata nelle nostre origini, nella nostra storia, siamo un popolo "di questo c'è ne dimentichiamo" unito forzatamente poco più di un secolo fa sul quale si sono combattute tre guerre mondiali, due calde ed una fredda, un popolo non per autocommiserarlo che ha sofferto molto ed ha patito e che nel tempo ha escogitato il sistema per vivere alla meglio, il problema però che la coscienza collettiva non si è resa conto in quale direzione stava andando così come nel caso personale l'occasione ha fatto il popolo ladro, che sia un operaio o il governatore della banca d'Italia. Comunque la verità è una linea sottile sulla quale è difficile stare in equilibrio ciò che si vorrebbe è qualche atto di giustizia ed invece continuiamo ad essere educati a fregare il prossimo.
Grazie per avere Letto queste righe disordinate, non avevo voglia di correggere la sintassi.

Max sbizzera 28.08.05 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe!
Fazio? IN GALERA!
E adesso non penserà anche di condurre "Affari tuoi"?

Saluti
Carlo

Carlo Anteni 27.08.05 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Dire che in Italia Striscia e Le Iene fanno informazione è quanto meno azzardato.

patrizio cacciari 27.08.05 23:26| 
 |
Rispondi al commento

io parteciperò....


forza ragazzi..mandiamoli a raccogliere i pomodori..

gerosa fabio 27.08.05 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Me sembra che a volte certi "post" siano scritti nontanto per esprimere un opinione, ma per mostrare la capacità di scrittura e di sintesi (sintesi?) degli autori. Siate più corti please, vorrei leggerVi tutti...
Iniziativa ottima, anche perchè ho approfondito la conoscenza della Banca Etica. Mi sa che sposto il conto.

Nicola Micheli 27.08.05 22:34| 
 |
Rispondi al commento

grande iniziativa!!!

claudio de florio 27.08.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Sembra quasi che vi faccia schifo che il nostro presidente della banca di italia abbia cercato di tenere A CASA NOSTRA una BANCA NOSTRA. Cioè siamo in piena crisi economica e voi volete che il tutto sia ceduto ad un gruppo belga...insomma siete italiani e volete una RINASCITA DELL'ECONOMIA ITALIANA o una CONTINUA PERDITA??? non capisco...

Gianluca Poto 27.08.05 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Se Grillo mi sente vorrei dirgli che forse il suo post per il Corriere dovrebbe essere ritoccato, nella forma, in modo da renderlo più semplice e meno retorico. Non parlo del senso, che va benissimo, ma del "tono" che a mio parere andrebbe snellito, soprattutto alla fine. Per esempio cambierei "..chiede al governatore Fazio di ANDARSENE A CASA" con "chiede al governatore Fazio di DIMETTERSI" e "Un uomo così MEDIOCRE..." con "Un uomo così INAFFIDABILE"... ("mediocre" è un giudizio sulla persona, quindi inutilmente offensivo, mentre "inaffidabile" è una valutazione sulle sue capacità).
Naturalmente non sono in grado di giudicare il post, nè di riscriverlo, ma ho l'impressione che non sia efficace come tanti altri che hai scritto e che arrivavano più dritti allo stomaco.
Per il resto io ci sono, sto distribuendo in giro le fotocopie dell'appello.

Ciao a tutti

Fabio Amoretti 27.08.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Io ci sto.

Ho 10 euro pronti.

Ernesto Russolillo 27.08.05 21:26| 
 |
Rispondi al commento

......Io ho inteso dire e l'ho detto
minchioni


***********************
Diventerà il tormentone dell'inverno
***********************

Paolo Mazzola 27.08.05 20:58| 
 |
Rispondi al commento

sto raccogliendo tra amici. Lunedì farò un versamento di circa 50 euro. Forza!

rocco artuso 27.08.05 20:52| 
 |
Rispondi al commento

FAZIO A CASA?
MA A FARE CHE?
L'AMA FE' CACHE' L' FAAAV!!!!

Piero Lestingi 27.08.05 20:08| 
 |
Rispondi al commento

due sole parole su fazio:


A CASA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


ciao

marco bolpi 27.08.05 20:08| 
 |
Rispondi al commento

darò il mio contributo, se avanza qualcosa teniamolo per altre iniziative. ivan.

ivan padula 27.08.05 20:06| 
 |
Rispondi al commento

ho versato 20 euro.
Ringrazio per l'iniziativa, che viste le ultime dichiarazioni di Fazio, penso sia necessaria e giusta.

davide di vece 27.08.05 20:06| 
 |
Rispondi al commento

SSSSSSSSSSIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!
ANCORAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!
ITALIANI NON FERMATEVIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!
DIFFONDETEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!

Piero Lestingi 27.08.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Vedi quanti commenti e quanto interesse (perlopiù positivo) suscita una iniziativa valida e concreta come questa? Vai beppe! Siamo tutti (o quasi) con te!!!

Omar Fardin 27.08.05 19:51| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti
nel mio intervento mi limito a dire che quando vivevo in Inghilterra, come studente, la barkley mi aveva accreditato 30 ponds (probabilmente era operazione per fidelizzare potenziali nuovi clienti). Il costo per tenere il conto era nullo = 0 tant'è che recentemente un amico mi ha rilevato che non l'ha ancora chiuso e non viviamo più in Inghilterra dal lontano 1997 !!!!
Ecco perchè a mio avviso il sig Fazio ha fatto ostruzionismo nei confronti di un outsider straniero in quanto è il garante del cartello più forte in Italia e cioè quello delle BANCHE...

Una banca olandese o spagnola di sicuro sbaraglierebbe la concorrenza italiana in quanto all'estero sono abituati a competere con l'efficienza non con i cartelli.

Grazie BEPPE continua così .. effettivamente è paradossale che l'informazione in Italia la faccia tu od altri soggetti quali STRISCIA LA NOTIZIA o LE IENE ....

stefano pomesano 27.08.05 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Non e'pertinente ma volevo solo commentare le traversie economiche dell'Europa e di chi la governa.le imprese che da anni producono le loro merci nei paesi del terzo mondo e certo non assumono in Europa non producono piu' utili e si lamentano con i governi non innovano e non investono in ricerca o contribuiscono alla stessa perche'?Semplice, i prodotti e' vero che a loro costano poco poiche' in quei paesi il costo del lavoro e'bassissimo, ma poi li devono vendere inesorabilmente nei paesi occidentali che ormai hanno gia' tutto tranne il lavoro,mentre nei paesi dove vengono prodotti il reddito non consente l'acquisto e le imprese oltre ai debiti accumulano merci.Morale, non era e non e' possibile immaginare una societa'in continuo consumo ed in continua produzione.soluzione non saprei.Problemi, quelli esistenti e chissa quali altri se gli occhi continueranno a rimanere chiusi e le orecchie tappate.

moretti luca paolo 27.08.05 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, non penso che l'iniziativa per far dimettere Fazio possa portare a qualche risultato apprezzabile. Nonostante la profonda disistima verso il succitato orrido personaggio, temo che l'eventuale successsore non sarà uno strenuo difensore delle plebi. Purtroppo in Italia (e non solo!) il sistema è marcio fino alle radici ed il triste è che le radici siamo noi. Comunque, spero che serva almeno come dimostrazione di indipendenza dai condizionamenti poolitico-mediatici, di un folto gruppo di persone.
Auguri.

Luca Verve 27.08.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Qui si parla di mandare a casa (o del tentativo di) Fazio Antonio. Perchè continuate a chattare (con delay) fra voi, e a sciorinare pensieri e rivalse per quello che credo sia solo narcisismo?

Siate concreti, se volete chattare fatelo altrove.

Polemizzate tra voi per email, no?
Fate il gioco di Fazio Antonio, che deve andare a casa, si... E vergognandosi, anche. E che si porti via anche Marcellino (Vino e Vino) Pera, e le sue turbe da alcolizzato.

giuseppe aresca 27.08.05 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho "bonificato" anch'io 10 euro.

Ho deciso di partecipare all'iniziativa dopo essere rimasto disgustato dal modo in cui Fazio ha ignorato la questione morale sollevata dalle intercettazioni, nel corso della sua ultima relazione.

Spero che l'appello, una volta stampato, sia abbastanza visibile da non poter essere ignorato dai lettori del giornale e dai media.

Ciao,
Michele Diodati

Michele Diodati 27.08.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

io a sta gente prenderei i loro beni e li userei per sanare debiti o altro per lo stato...
perchè mandarli a casa? con magari pensione e altro? tirategli via i soldi! tanto con utti quelli che nascondono campano di rendita per 50 eternità.

Fabrizio Galletti 27.08.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe, sono con te!!!

mario tardelli 27.08.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Beh,
Si veda l'iniziativa di Grillo come si vuole.

Io la vedo come un INVESTIMENTO.

Quanti soldi, ma dico QUANTI SOLDI le Banche, "controllate" da Fazio c'hanno rubato in questi ultimi 4 o 5 anni con esagerati ed immotivati, inspiegabili e striscianti aumenti dei costi di tenuta conto?
Tutto è raddoppiato anzichè calare: perchè all'estero i c/c costano meno dei nostri, boja add'...????

Forse davvero perchè gli altri lavorano nella trasparenza e nella correttezza? Forse perchè all'estero vige un regime di FIDUCIA finanziaria ed economica?
Quella che Fazio & C. ci ha lentamente tolto, in questi anni coi suoi inciuci, con le sue mancanze, con la sua incapacità!

Allora ben venga questo investimento: 5 o 10 euro per pubblicare una lettera sottoscritta da cittadini e da Grillo per mandare a casa l'ennesimo BUFFONE italiano (come se non ne avessimo a-basta...)non sono nulla se confrontate con il risparmio che potrebbe venire da un rivoluzionamento del sistema bancario italiano.

saluti

marco liverani 27.08.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

.

Alessandro Marocchi 27.08.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Fazio davanti al CICR difende l'operato di Bankitalia
Antonio Fazio supera l'esame del Comitato interministeriale per il credito e il risparmio.Il resoconto reso dal governatore finito nella bufera per l'operato di Bankitalia in merito alle Opa su Banca Nazionale del Lavoro e Antonveneta, sembra aver soddifatto i ministri che questa mattina hanno partecipato all'audizione al Ministero del Tesoro....

http://www.euronews.net/create_html.php?page=accueil_eco&lng=4

nicola cellamare 27.08.05 18:16| 
 |
Rispondi al commento

A TUTTA LA RETE:

LUNEDI 29 AGOSTO ALLE ORE 11.00

NETSTRIKE SUL SITO WWW.BANCADITALIA.IT SE FAZIO NON SI DIMETTE.

DIFFONDIAMO

Rosario Pisanò 27.08.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: geppo il malato di mente il 27.08.05 17:15

Grazie Guru!
Mi hai aperto la mente, hai dei poteri taumaturgici via cavo!
Ma dare del minchioni a 360° a chi non condivide o non capisce non è bello.
Nessuna pretesa di genialità!

-----------------------------------------------------------

Vedi caro che a stare in mezzo a persone normali, anche se un pò disturbi, anche uno come te può imparare qualcosa. Non è molto ma, se consideri che, prima d'ora non sapevi neppure chi era Max Stirner, digitando semplicemente un nome su Google, qualcosa esce.
Ovviamente le persone come te, dopo avere Googlato Max Stirner, pensano di sapare tutto e d'avere capito tutto su costui; pazienza, fa parte della loro patologia, ma è sempre meglio che averli isolati su un loro blog per mentecatti.

Ti faccio notare che io non ho dato dei minchioni a 360°, ma ho semplicemente appurato che, tre persone ritenevano d'essersi riconosciute tra gli eventuali minchioni che frequentano il blog; se lo riconoscevono loro, dovevo forse smentirli io?

Condizione fondamentale per sapere scrivere in modo sensato è sapere leggere. Sapere leggere non significa pronunciare dei suoni sillabando delle lettere, ma significa conprendere non solo il significato letterale, bensì l'essenza dello scritto; capito?

Se segui i miei post, t'aggorgerai che io non insulto mai gratuitamente e quando insulto, spesso si tratta d'un colpo di rasoio; muori dissanguato senza accorgerti del colpo subito...il bastone ed i sassi li lascio a te ed ai tuoi simili; ad ognuno le sue armi

ciao caro

Max Stirner PV

Max Stirner 27.08.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena inviato il mio piccolo contributo di 10 euro.
Buon lavoro.

Angelo Secci 27.08.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Guru!
Mi hai aperto la mente, hai dei poteri taumaturgici via cavo!
Ma dare del minchioni a 360° a chi non condivide o non capisce non è bello.
Nessuna pretesa di genialità!

MAX STIRNER

A cura di Diego Fusaro e Massimo Cipriani
La vita

Max Stirner (pseudonimo di Johann Caspar Schmidt) nasce il 25 Ottobre del 1806 a Bayreuth,figlio di un intagliatore di flauti; sulla sua vita sappiamo ben poco. Studia a Berlino, ascoltando corsi di Hegel, Schleiermacher, Michelet. Finite le scuole, trova impiego come insegnante in una scuola privata per fanciulle di famiglie agiate,il "Lehr und Erzihungs Anstalt fur hohere Totcher" di Madame Gropius, situata a Berlino. Il primo ottobre del 1844, all'età di 38 anni, abbandona l'impiego. Nel mese stesso l'editore Wigand di Lipsia,a cui faceva capo il radicalismo politico e filosofico del momento, pubblicava in una tiratura di mille copie " L'unico e la sua proprietà ", primo libro di Stirner. L'opera è dedicata alla seconda moglie dell'autore, Marie Dahnhardt, che presto si dividerà dal marito, lasciandolo nella più completa solitudine. Stirner muore il 26 Giugno del 1856,a pochi mesi dal compimento dei 50 anni, oppresso dai debiti e dopo due appelli pubblici sui giornali (ricordiamo che morì in circostanze misteriose). Aveva passato anche due brevi periodi in prigione, proprio per i debiti. Alla sua morte,c he venne annunciata da pochi giornali, la salma di Stirner fu accompagnata da Bruno Bauer e da pochi amici. Il primo accenno all' Unico apparso sulla stampa si trova in una rapida corrispondenza da Berlino della "Mannheimer Abendzeitung" del 12 Novembre 1844. Dopo aver presentato Stirner come amico intimo di Bruno Bauer, l'anonimo giornalista spiega che però "L'unico" è un attacco a fondo contro il punto di vista del liberalismo umanitario(che era quello di Bauer). Ma ciò che lo impressiona innanzitutto è l'eccessività di Stirner: con questo libro la tendenza neo-hegeliana si è spinta al suo estremo:la libertà dello spirito soggettivo viene qui cercata nella sfrenatezza del singolo, nell'individualità propria d'ogni uomo, nell'egoismo, ma l'egoismo stirneriano va inteso come "unicità",come il singolo (l'io vero) legge a se stesso. Stirner vuole far del bene a se stesso e non all'umanità; ed è proprio lui a dircelo: " Deciditi a non lasciar più vagare il diritto in libertà:riconducilo alla sua origine,a te,ed esso diventerà il tuo diritto, e giusto sarà solo ciò che ti andrà bene. "Anche se impaurito, Bauer è attratto da Stirner: seppure questo principio, quale è qui presentato, sia ancora troppo unilaterale e insostenibile, esso si fonda però su intuizioni giuste e vere e, se opportunamente filtrato, si potrà rivelare fecondo. Dall'unico questo primo recensore si aspettava un brivido, e l'aveva avuto. Appariva naturale l'attesa di un qualcosa che obbligasse a dire un qui si va troppo in là, che sbaragliasse tutti i precedenti scritti come troppo timidi e cauti. E quell'opera finalmente c'era! L'ultima fase del processo di decomposizione dello spirito assoluto(Marx-Engels, L'ideologia tedesca ) si stava compiendo. Dopo essersi già fatto notare con alcuni brevi saggi,tra cui il più importante,il falso principio della nostra educazione,era apparso sulla "Rheinische Zeitung", la rivista a cui collaborava anche Marx che ne divenne caporedattore due giorni dopo che Stirner aveva pubblicato il suo ultimo articolo, il silenzioso, appartato Stirner si presentava ora con un'opera massiccia che aveva una sola pretesa: quella di seppellire la filosofia in generale. Dopo l'Unico, l'attività pubblica di Stirner sembra sfilacciarsi, sino a scomparire. Pubblica traduzioni di J.B. Say da Adam Smith, che dovrebbero essere accompagnate da un suo commento annunciato, ma nella prima si annuncia il commento per la seconda, ma in questa il commento annunciato manca senza alcuna giustificazione. Nel 1848 scrive per il "Journal des osterreichischen Lloyds" (giornale dei lyod austriaci), ma non firma questi articoli. Poi pubblica a Berlino nel 1852 i due volumi di Storia della Reazione , un saggio sulla reazione controrivoluzionaria ai moti tedeschi ed europei del 1848,dietro un titolo così interessante essi celano un lavoro di compilazione, un'antologia dal profilo sfuggente, dove lo Stirner de L'Unico compare beffardamente in poche occasioni.Con la sua opera principale e le due repliche ai suoi primi recensori si può affermare che Stirner abbia dichiarato il silenzio e lo abbia poi mantenuto. Stirner non ha trovato particolare favore presso la critica filosofica. Se ha incontrato una certa notorietà, ciò è avvenuto nell'ambito ideologico. Il suo nome fa parte ormai della cerchia dei classici teorici dell' anarchismo , i cui esponenti principali agiscono più o meno nel decennio 1840-1850. Negli Stati Uniti J.Warren, in Francia P.J.Proudhon, in Germania lo stesso Stirner, in Russia il romantico M.Bakunin e più tardi, l'altro grande, P.Kropotkin. Ma bisogna anche dire che questo appropriarsi di Stirner da parte degli anarchici è andato ben al di là delle intenzioni stesse di Max Stirner, che non ha mai avuto alcuna intenzione di fondare una scuola di pensiero nè tantomeno di tracciare guide ed indicazioni a chicchessia:la sua dimensione dell'individualismo, dell'egoismo, termine questo da lui ampliato ed ingigantito fino a diventare un valore e una vera categoria di pensiero nonché un atteggiamento complessivo verso tutte le manifestazioni della vita e della realtà, ha trovato una connotazione sociale soltanto nella concezione da lui teorizzata, e neanche tanto intensamente proposta, della Unione dei Liberi, che deriva dalla frequentazione a Berlino del circolo intellettuale dei Liberi, appunto, alle cui riunioni e discussioni movimentate partecipò lo stesso Engels (e fu lì che Engels fece degli schizzi a matita dei partecipanti, e a lui si deve l'unica immagine conosciuta dello stesso Stirner, l'essenziale profilo a matita conosciuto da tutti i lettori dell'autore).Tale concezione prevedeva un'unione di individualità che, salvaguardando strenuamente la propria peculiarità, avrebbero comunque potuto fondare un progetto politico e organizzativo capace di guidare la vita dell'intera società. Ma su questo concetto Stirner non insistette mai più che tanto. E' evidente che alla formazione di Stirner come anarchico è stato determinante il pesante giudizio di Engels, espresso in particolare nel suo breve scritto del 1886 " Ludwing Feuerbach e la morte della filosofia tedesca ", in cui Engels prende in considerazione alcuni rappresentanti della "hegelei" che dominava allora in Germania. Dopo aver accennato alla nascita dell'ala sinistra verso la fine del 1830 Engels passa a parlare piuttosto sinteticamente dell'opera "la vita di Gesù" di F.Strauss, nonché della successiva polemica con Bruno Bauer, ed infine fa il nome di Stirner, dicendo che egli è il profeta e il propugnatore dell'odierno anarchismo e ispiratore dell'opera di Bakunin. Più precisamente Bakunin (ricordiamo che Bakunin era un aristocratico) avrebbe amalgamato Stirner con Proudhon, e proprio a tale amalgama si sarebbe dato il nome di anarchismo. E ancora, per Engels, tra gli ultimi esponenti della filosofia hegeliana Strauss, Bauer, Stirner e Feuerbach soltanto quest'ultimo sarebbe significativo nel campo filosofico,e Stirner sarebbe soltanto un "personaggio curioso". C'è da dire che Stirner criticò Feuerbach poiché quest'ultimo non fece altro che proiettare un Dio in un altro Dio; questo "nuovo Dio" prese il nome di "uomo"o "umanità". Quindi, per Schmidt, non è cambiato assolutamente niente, è solo un altro essere al di sopra del singolo e quindi da combattere e distruggere). Appena il libro "L'unico e la sua proprietà" è stampato e la prima recensione pubblicata, tre lettere ne commentano l'apparizione incrociandosi per l'Europa. Engels scrive a Marx, Feuerbach a suo fratello, Ruge all'editore Froebel. Reazioni febbrili alla travolgente lettura dell'opera e per diverse ragioni ognuno ammette, pur timorosamente, un certo entusiasmo per il libro di Schmidt. Poi passeranno gli anni, i destini degli scriventi divergeranno sempre di più ma in una cosa saranno, senza accorgersene, d'accordo, ovvero nel condannare Stirner, e soprattutto nel tacere su di lui. Feuerbach in una lettera al fratello,alla fine del 1844: la prima impressione è che "L'Unico e la sua proprietà" sia un' opera di estrema intelligenza e genialità, che ha la verità dell'egoismo-anche se eccentrica, unilaterale, non vera- dalla parte sua. Feuerbach prosegue dicendo che la polemica di Stirner contro l'antropologia (cioè contro lui stesso) è fondata su un malinteso. Per il resto lo considera lo scrittore più geniale e libero che mai abbia conosciuto. Così all'inizio Feuerbach pensò di dare a Stirner una risposta leggera e amichevole, nella forma di una lettera aperta che avrebbe dovuto iniziare con le seguenti parole: "indicibile e incomparabile, amabile egoista: come il Suo scritto stesso,il Suo giudizio su di me è veramente incomparabile e unico." Ma presto la prudenza e il sopravvento ebbero la meglio: in un'altra lettera al fratello, del 13 Dicembre 1844, Feuerbach insinua che gli attacchi di Stirner tradiscono una certa vanità, come se volesse farsi un nome a sue spese. Infine, nella recensione che poi decise di dedicare all'Unico, Feuerbach appare intimorito e preoccupato soprattutto di difendersi. Non vuole fare concessioni a Stirner e tutela l'onorabilità della propria dottrina. Poi è il silenzio. Nel 1861, in una lettera a Julius Duboc, ricorderà quella vecchia polemica come una causa liquidata per sempre. Ruge, in un biglietto del Novembre 1844 all'editore Frobel, spedito da Parigi, dice che le poesie di Heine e L'Unico di Stirner sono le due apparizione più importanti degli ultimi tempi. Le audacie dei Deutsch-franzosichen Jahrbucher (ovvero di Marx) appaiono ormai, di gran lunga, superate! Ruge era stato prima protettore e amico e poi aspro nemico di Marx. Nella lettera a Frobel del 6 Dicembre 1844 mescola le lodi a Stirner con le stoccate a Marx e ,anzi, per la prima volta usa Stirner contro Marx: Marx professa il comunismo, ma è il fanatico dell'egoismo, e con una coscienza ancora più occultata in rapporto a Bauer. Si sappia che Stirner vede il comunismo come "società degli straccioni". L'egoismo ipocrita e la smania di fare il genio,il suo atteggiarsi a Cristo, il suo rabbinismo, il prete e le vittime umane (ghigliottina) riappaiono perciò in primo piano. Il fanatismo ateo e comunista è in realtà ancora quello cristiano. L'egoismo di una persona meschina è meschino, quello di un fanatico è ipocrita, falso e avido di sangue, quello di un uomo onesto è onesto. Perché ognuno vuole e deve avere se stesso (Stirner vuole che ogni uomo riconduca il proprio "io" da dove è nato, ovvero a se stessi, e non ad alienarlo in "fantasmi"come Dio o l'umanità ), e nella misura in cui ciascuno lo vuole veramente le sopraffazioni si equilibrano. Poi, in una lettera del 17 Dicembre alla madre, Ruge riprende il discorso su Stirner: "Il libro di Max Stirner, che forse anche Ludwing conosce, è una strana apparizione. Molte parti sono assolutamente magistrali, e l'effetto del tutto non può che essere liberatorio. E' il primo libro leggibile di filosofia che appaia in Germania; e si potrebbe dire che è apparso il primo uomo del tutto privo di pedanteria, anzi del tutto disinvolto, se non fosse che lo rende assai meno disinvolto la sua propria fissazione, che è quella dell'unicità. Comunque mi ha dato una grande gioia vedere che la dissoluzione ha raggiunto ormai questa forma totale, per cui nessuno può giurare impunemente su niente. " Ma anche in questo caso l'entusiasmo per Stirner avrebbe retto per poco. Già nel 1847 Ruge approva con zelo il violento attacco di Kuno Fischer contro Stirner e i sofisti moderni, che segna l'inizio della pratica per etichettare "L'Unico e la sua proprietà" come libro famigerato. E, quando Stirner pubblica la sua replica, Ruge suggerisce subito a Fische: "E' senz'altro una buona cosa se risponde a Stirner con una lettera e lo fa inciampare un'altra volta pesantemente sulla sua fondamentale stupidità. Questa gente si infuria se uno prova loro la loro mancanza di genialità e arguzia, perché alla fine tutto sfocia nel fatto che loro sono geni e gli altri sono asini. Confondono il movimento teologico col movimento filosofico o, in altri termini, la pratica dell'arbitrio con la pratica della libertà." Engels scrive una lettera a Marx il 19 Novembre 1844 da Barmen a Parigi dove esplica: "Avrai sentito parlare del libro di Stirner, l'Unico e la sua proprietà, se non ti è già arrivato. Wigand mi aveva spedito le bozze impaginate, che mi ero portato dietro a Colonia e poi avevo lasciate ad Hess. Il principio del nobile Stirner è l'egoismo di Bentham, solo che nel suo caso viene sviluppato per un verso più consequenzialmente, per un altro meno consequenzialmente. Più consequenzialmente perché Stirner pone il singolo in quanto ateo al di sopra di Dio o addirittura come entità ultima, mentre Bentham lascia ancora stare Dio al di sopra di tutto in una qualche nebbiosa lontananza. Meno consequenziale Stirner lo è in quanto vorrebbe evitare la ricostruzione della società dissolta in atomi, quale viene messa in opera da Bentham, ma non ci riesce.Questo egoismo non è che l'essenza portata a coscienza della società di oggi, la cosa ultima che la società di oggi può dire contro di noi, la punta acuminata di ogni teoria che si muova all'interno della stupidità corrente. Ma appunto per questo la cosa è importante, non dobbiamo accantonarla, bensì sfruttarla proprio in quanto perfetta espressione della pazzia corrente e,operando in essa un ribaltamento, continuare a costruirci sopra. Questo egoismo è così spinto all'estremo, così pazzo e al tempo stesso così cosciente di sé che nella sua unilateralità non può mantenersi un solo momento, ma deve subito rovesciarsi in comunismo." Più avanti dice che Stirner ha ragione, quando rifiuta l'uomo di Feuerbach, per lo meno quello dell'Essenza del cristianesimo,l'uomo di Feuerbach è derivato da Dio, Feuerbach è arrivato da Dio all'uomo, e così l'uomo è incoronato da "un'aureola teologica" di astrazione. La vera via per giungere all'uomo è la via inversa. Noi dobbiamo partire dall'io, dall'individuo empirico, corporeo, non per restarci attaccati,come succede a Stirner, ma per innalzarci da lì all'uomo. Poco più avanti Engels arriverà al punto di esigere un'ulteriore acutizzazione dell'egoismo stirneriano: ma se l'individuo in carne e ossa è la vera base, il vero punto di partenza per il nostro uomo, così anche ovviamente l'egoismo-naturalmente non solo l'egoismo stirneriano dell'intelletto, ma anche l'egoismo del cuore-è il punto di partenza per il nostro amore per gli uomini,altrimenti esso resta sospeso per aria.(Stirner vede l'amore come un sentimento di cui l'uomo deve servirsi;"L'amore è mio! "). Il libro di Stirner mostra ancora una volta quanto profondamente radicata sia l'astrazione nell'essenza berlinese. Fra i liberi, Stirner è evidentemente quello che ha più talento. Per capire meglio "L'unico e la sua proprietà" è consigliabile leggere "L'ideologia tedesca", le pagine rabbiose dedicate a Stirner (che hanno la mole dello stesso libro di Stirner). Marx,che fin dall'inizio, con la sua consueta chiaroveggenza politica, aveva visto in Stirner il nemico per eccellenza, dovette rispondere ad Engels con asprezza. Ma purtroppo quella lettera è andata perduta. In risposta, nel Gennaio 1845, Engels fa ammenda più tosto senza ritegno. Passano diversi mesi e, al ritorno da un viaggio nell'Estate 1845 in Inghilterra, Marx ed Engels decidono di procedere a una definitiva liquidazione dei giovani hegeliani fra i quali erano cresciuti. Una prima liquidazione, la Sacra Famiglia, era già apparsa pochi mesi prima: ma questa volta il libro è centrato chiaramente su un avversario: Max Stirner! Ne viene fuori una critica all'Unico che occupa 320 delle fitte pagine delle opere complete di Marx ed Engels. Riga per riga le affermazioni di Stirner vengono isolate, aggredite. Le astuzie del procedimento riveleranno non tanto i segreti di Stirner, quanto quelli di Marx ed Engels in una loro fase di irreversibile trasformazione,quella in cui Marx inventa il "marxismo"come lingua franca. Ancora a molti, oggi, il nome di Stirner dice qualcosa solo perché Marx ed Engels parlano di lui ne "L'ideologia tedesca" e, di fatto, leggere "L'Unico"tenendo accanto il commento di Marx ed Engels rimane un esercizio ascetico inevitabile per ogni buon lettore di Stirner (e di Marx). Portata a termine l'opera distruttiva, che criticava aspramente anche altri pensatori, come si è detto, come lo stesso Bruno Bauer, Marx ed Engels tentarono per vari mesi di pubblicare il loro testo. Ma,d opo laboriose trattative, ad un certo punto i fondi vennero a mancare. Ad altri nemici dovevano rivolgersi ancora, soprattutto Proudhon, e a tal proposito Marx avrebbe chiesto ad Engels il permesso di travasare vari temi dell'ideologia tedesca e "la miseria della filosofia". Così quel grosso libro rimase fra gli inediti. Marx non ne fu molto dispiaciuto: come avrebbe accennato nella introduzione a Per la critica dell'economia politica ,del 1859, quello scritto aveva già assolto alla sua funzione occulta, quella di un chiarimento di se stessi da parte dei suoi due autori. E quel chiarimento era stato al tempo stesso troppo intimo e troppo drastico perché lo si potesse rendere pubblico. Qualcosa di simile doveva pensare anche Engels: nel 1883 propose a Berstein di pubblicare il manoscritto de "L'ideologia tedesca" a puntate sul Feuilleton del "Sozialdemokrat" e definì il testo la cosa più insolente che sia mai stata scritta in lingua tedesca. Ma si pentì subito della sua idea perché, secondo Berstein, temeva che il testo avrebbe offeso una certa destra social-democratica. Quanto a Stirner, Engels si sarebbe lasciato sfuggire su di lui un ultimo giudizio illuminante, che spiega retrospettivamente in termini ben diversi le ragioni politiche dell'ideologia tedesca, e ben più convincenti, rispetto a quelli che Marx ed Engels avevano proposto nel loro testo: "Stirner ha vissuto una sua rinascita attraverso Bakunin, il quale fra l'altro era anche lui a Berlino a quel tempo e stava seduto davanti a me, con altri quattro o cinque russi, al corso di logica di Werder (era il 1841/42). L'innocua, e soltanto etimologica, anarchia-cioè l'assenza di una autorità statale-di Proudhon non avrebbe mai portato alle dottrine anarchiche di oggi se Bakunin non vi avesse versato una buona parte della `ribellione`stirneriana. In conseguenza gli anarchici sono diventati altrettanti unici, così unici che non se ne trovano due che riescano ad andar d'accordo" (lettere a Max Hildebrand del 22 Ottobre 1889). E' questo il controcanto privato al breve, allusivo riconoscimento pubblico che Engels aveva appena dedicato a Stirner: "E alla fine venne Stirner, il profeta dell'anarchismo attuale-Bakunin ha preso moltissimo da lui-e al di sopra della sovrana autocoscienza fece svettare il suo unico sovrano".L'anti-Stirner,come sarebbe giusto chiamare il libro contro di lui,che erompe dalla cornice dell'ideologia tedesca,finì per essere pubblicato postumo sia a Marx cri ad Engels.Nel 1903-04 Bernstein ne offriva un'edizione parziale sotto il titolo "Il santo Max". Fino ad allora non si sapeva dunque che Stirner era un avversario a cui Marx ed Engels avevano dedicato qualche centinaio di pagine per infamarlo. E questo aiuta a capire come mai,ancora negli anni '90 del XIX secolo,vari teorici e studiosi socialisti mostrassero ancora una evidente simpatia per Stirner.

L'unico e la sua proprietà

" Io ho fondato la mia causa su nulla! " Questa affermazione apre e conclude il libro si Stirner, con essa l'autore sintetizza la sua filosofia: la filosofia dell'egoismo, del singolo,dell'unico; " Io che al pari di Dio e dell'umanità sono il nulla di ogni altro, io che sono il mio tutto,io che sono l'unico! " Max Stirner con la sua opera distrugge tutta la filosofia del suo tempo, detronizza Hegel e Feuerbach sbattendoli nel più profondo degli abissi; per Stirner le idee, in quanto non sono materia, non possono esistere realmente, e quindi critica Hegel, il quale diceva che è tutto un'idea, e critica Feuerbach, accusandolo del fatto di aver soltanto dato un altro volto a Dio, ovvero di averlo chiamato uomo (umanizzato) e Bauer. Nel suo libro Stirner punta il dito contro tutto ciò che gli sta intorno,la Chiesa,lo Stato,i liberali etc… E' la vera "filosofia del martello", che non si fa alcun scrupolo a far tramontare completamente alcune delle tesi degli altri filosofi del suo tempo e non solo. Stirner nel suo scritto inneggia all'egoismo, alla individualità propria e assoluta; incoraggia gli uomini alla ribellione (insurrezione) perché essa deriva da uno stato di insoddisfazione e malcontento di sè e non alla rivoluzione, perché essa sarebbe qualcosa di organizzato, di politico. Inoltre inneggia all'insurrezione poiché essa non vuole cambiare la costituzione vigente ma bensì annientarla, al contrario della rivoluzione, che vorrebbe solo cambiarla. Stirner è stato guardato con sgarbo da Chiesa e Stato: c'è chi lo credeva addirittura il male fatto persona; ma in realtà egli era un ribelle interiore, un teorico. Da qualsiasi punto di vista sia letto, "L'Unico e la sua proprietà" è un capolavoro, un'opera d'arte nella sua sublime completezza: nel libro c'è una spiegazione a tutte le idee, i concetti proferiti dall'autore, ed è questo a rendere il suo scritto così gradevole. E' certamente un libro difficile da accettare se si è convintamene devoti a Stato e Chiesa; a queste persone consiglio comunque di analizzare nel modo più oggettivo possibile le parole di Schmidt, che sono una compagine perfettamente unita,come già suddetto, di concetti, certo molto duri da comprendere e poter pensare come reali, ma è lo stesso Stirner a farci luce su quella che chiamiamo "utopia", ed infatti egli scrive: " L'utopia è l'irrealizzato, non l'irrealizzabile. " Nelle sue circa 380 pagine, "L'Unico e la sua proprietà" combatte contro tutto ciò che sta al di sopra dell'egoista, dell'unico; nelle parole di Stirner si sente palesemente quella voglia di rivincita da parte dell'uomo singolo, questo concetto si esprime così: " riconduci l'io da dov'è nato, ovvero in te stesso, e non alienarlo in Dio o nell'umanità ". Stirner vuole valorizzare l'uomo singolo ed anche la proprietà (al contrario del comunismo che vorrebbe invece abolirla), ed infatti leggiamo nella sua opera :" valorizza la tua proprietà! " L'Unico e la sua proprietà si può sintetizzare-per quanto questo sia possibile, vista la sua mole del libro- negli ultimi sprazzi di inchiostro dello scritto: " Proprietario del mio potere sono io stesso, e lo sono nel momento in cui so di essere unico. Nell'Unico il proprietario stesso rientra nel suo nulla creatore, dal quale è nato. Ogni essere superiore a me stesso, sia Dio o l'uomo, indebolisce il sentimento della mia unicità e impallidisce appena risplende il sole di questa mia consapevolezza. Se io fondo la mia causa su di me, l'unico, essa poggia sull'effimero, mortale creatore di sé che se stesso consuma, e io posso dire: Io ho fondato la mia causa su nulla. " L'anarchia può però essere appannaggio tanto delle sinistre quanto delle destre ed è per questo che se la Sinistra, ispirandosi a Bakunin, mira all'individualismo come estrema libertà, la Destra, invece, (ispirandosi a Stirner) tende all'individualismo come superiorità del singolo sulle masse. In L'unico e la sua proprietà , Stirner arriva a sostenere che ad esistere è solo l'individuo e ciò che per lui conta è, paradossalmente, solo lui stesso; tutto il resto (le cose, gli animali e perfino gli altri uomini) è solo uno strumento per l'affermazione di sè. Il mondo stesso viene concepito come strumento volto ad attuare la realizzazione del singolo. Se Kant ha riconosciuto (nella Critica della ragion pratica ) che nell'uso strumentale che facciamo delle persone non possiamo non tenere presente che esse hanno un valore intrinseco, Stirner dice che l'unico fine, l'unico valore per noi stessi, paradossalmente, siamo noi stessi e tutti gli altri sono semplici mezzi per realizzare i propri fini.

Si ringrazia www.filosofico.net

ps. bere è davvero un piacere.

geppo il malato di mente 27.08.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

@GEPPO LO STOLTO

X Max Stirner e tutti i SAPIENTONI che fanno capannello con lui.

GO TO DIE KILLED!!!
Dei vostri post cervellotici non ce ne sbatte una mazza....sempre a cercare il pelo nell'uovo, e Grillo così e Grillo pomì, tasta il polso, ci vuole spessore, minchioni-masochisti, finezze dialettiche e ars oratoria (e che è?).
Ve la cantate e ve la sentite.
Come siete colti!!!
Beppe fai un'altro blog per chi ha la terza media, cos' non intralciamo le fini parole dei dottori!!!

ps X Ted: sui commenti della Carosi in fondo hai ragione, a prescindere dalla corazzata (perchè quella è una stronzata).

Postato da: geppo il folle il 27.08.05 16:03

-----------------------------------------------------
E' un momento di quiete sul blog, quindi posso sprecare un pò di tempo per rivolgere lo sguardo ad una persona sfortunata.

Il privilegio d'essere definiti folli spetta ai geni, per spiegare ciò che loro intuiscono ed altri mai avrebbero concepito; tu invece, rientri nella categoria che un tempo veniva definita "disgraziati da Dio" e che consisteva nel catalogare quei mentecatti traditi dalla natura, che a loro non diede la facoltà della ragione.
In alcuni tempi e luoghi costoro erano definiti "lo scemo del villaggio" "l'intermediario di Dio" ecc. essendo essi privi di ragione propria.
In tempi più recenti, i bambini con tali caratteristiche, ingiustamente, erano relegati in classi "differenziali" affinchè lo scemo stesse con lo scemo e non disturbassero troppo.
Già prima della legge Basaglia, legge 180, la definizione di "folle", "pazzo", fu tolta da ogni scritto o cartella che riguardasse i "malati di mente" tra i quali tu stesso, esplicitamente, ammetti d'appartenere, ma con un termine desueto e inadatto a definire la tua patologia: tu sei semplicemente ed incolpevolmente un "malato di mente"

Io ho sempre avuto molta tolleranza per le persone ammalate, qualsiasi malattia essi ammettano d'avere, come molto onestamente ammetti tu stesso, per tale ragione, anche se tu sbavassi saliva dal labbro inferiore pendulo, non proverei schifo, ma pena e se qualcosa, di ciò che scrivo, tu non lo capissi, chiedi e te lo rispiego con termini più elementari. Io penso che farebbero lo stesso anche i miei amici SAPIENTONI.

Per la tua richiesta al grillo d'aprire un blog per quelli come te, con la terza media, vorrei farti notare che il problema non è dato dal titolo di studio che puoi esibire, ma dal grado di malattia che disturba e deturpa la tua mente; per tale motivo dovresti richiedere al grillo d'aprire un blog, SOLO PER COLORO COME TE, CHE POSSONO ESIBIRE UN CERTIFICATO MEDICO CHE ATTESTI IL LORO GRADO D'INSANITA' MENTALE.

SAREBBE UN RITORNO AL Blog "differenziale"

Non bere che ti fa male.

ciao caro

Max Stirner PV

Max Stirner 27.08.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Oltre alla lodevole iniziativa ,che io come tanti altri approvo,aggiungerei che se non se ne và lui (fazio), andiamo via noi e non votiamo più. chiederemo asilo politico in un altra nazione.Basta che facciamo ascoltare le dichiarazioni dei nostri politici e sicuramente ci accoglieranno con tutti onori del caso.

Roberto Pietrasanta 27.08.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo.
Ho già dato il mio contributo

Filippo Bruschi 27.08.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Io ci sono.
Sono favorevole che questo non sia solo un blog per discutere e scambiarsi opinioni ma che sia anche promotore di azioni concrete che possono cambiare, nel nostro piccolo, la societa'.
Siamo in tanti consapevoli che viviamo in una societa' corrotta e decadente ma sappiamo anche che c'e' tanta gente onesta che puo' e deve farsi sentire. Non c'e' bisogno necessariamente di eroi o di gesti eclatanti ma bisogna mostrare quello che siamo nel quotidiano.
Aggiungo che non credo che ci sia bisogno che Grillo si candidi in prima persona ma va bene che proponga queste iniziative. Grillo e' un comico ma anche un cittadino come tutti ma non deve essere "l'eroe" o l'unico a rappresentare una parte della cittadinanza attiva.
Saluti

Alessandro (Riu Ichi) Rossi 27.08.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
di gente infame, che non sa cos'è il pudore,
si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
e tutto gli appartiene.
Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!
Questo paese è devastato dal dolore...
ma non vi danno un po' di dispiacere
quei corpi in terra senza più calore?
Non cambierà, non cambierà
no cambierà, forse cambierà.
Ma come scusare le iene negli stadi e quelle dei giornali?
Nel fango affonda lo stivale dei maiali.
Me ne vergogno un poco, e mi fa male
vedere un uomo come un animale.
Non cambierà, non cambierà
si che cambierà, vedrai che cambierà.
Voglio sperare che il mondo torni a quote più normali
che possa contemplare il cielo e i fiori,
che non si parli più di dittature
se avremo ancora un po' da vivere...
La primavera intanto tarda ad arrivare

Cantava così battiato molti anni fa... Non è cambiato molto... A voi le riflessioni

SBIZZERA MASSIMO 27.08.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro sig. grillo come lei ben sa' da qualche giorno a questa parte a Torino si sta vivendo un clima di Terrore a causa di un pseudo impreditore che tiene sotto scacco una citta' intera.L'aiuto che le chiedo e' di avere notizie piu' dettagliate su questo personaggio che pare importi personale infermieristico dall'est piazzandole poi negli ospedali pubblici italiani, inoltre pare sia un personaggio di ALLEANZA NAZIONALE .Sig Grillo credo che se lei dovesse porre la sua attenzione su questo oscuro personaggi avrebbe senza ombra di dubbio materiale per i prossimi 10anni.
nel ringraziarla le porgo i miei piu' distinti saluti.
P.S. se avesse un po' di tempo www.toronews.net sezione FORUM avra' tantissime notizie.

Marcus Libero 27.08.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Bravo!
Hai anche i miei 10 euro.

Martino Bulgarelli 27.08.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

So che servirà a poco, ma è il gesto che conta.. e come disse una grande donna: "TUTTO CIO' CHE FACCIAMO NON E' CHE UNA GOCCIA NELL'OCEANO, MA SE NON LO FACESSIMO L'OCEANO SAREBBE PRIVO DI QUELLA GOCCIA PER SEMPRE"...
Quindi 10,00 € inviati

Anna Maria Bruno di Belmonte 27.08.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, è un po di tempo che leggo con piacere il tuo blog, anche se conosco ed ammiro le tue gesta da più di 15 anni.
Ma cavolo, perchè non entri in politica??
Io credo che avresti sicuramente un numero enorme di elettori dalla tua parte.
Lo so che la mia richiesta è assurda, non so se te l'hanno già chiesto, ma è frustrante leggere tante verità su questo blog, sapendo che chi le deve veramente prendere in considerazione (i politici? dove sono?) non lo fara...

- Comitato per Beppe al governo -

D'Alia Bartolomeo 27.08.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Max Stirner,
leggo volentieri le tue parole in quanto proposte con cordialità e ti ringrazio.
Si afferma che un corpo resta in quiete o continua nel suo moto con velocità costante, se non agiscono forze su di esso.
Primo principio della dinamica.
Un cordiale saluto.

Ted Marciano

Ted Marciano 27.08.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

chissà se riusciremo mai ad urlare i nostri diritti ....tra una vomitata e l'altra!!!! prima che lo sfacio schifoso di tutto cio che è eticamente sostenibile ci crolli addosso ricoprendoci completamente della LORO MERDA fastidio e pessimismo.......

antonella zaninello Commentatore in marcia al V2day 27.08.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

@TED MARCIANO

Postato da: Ted Marciano il 27.08.05 15:22

---------------------------------------------------

Ciao Ted

Leggo volentieri i tuoi post e ritengo che nè tu, nè Elisabetta, abbiate bisogno di difensori d'ufficio; ritengo però, che in questo post tu abbia equivocato. Conoscendo il modo d'esprimersi d'Elisabetta, non credo volesse mettere in evidenza un errore da parte tua, come poi tu hai dimostrato, non d'errore si tratta; le sarebbe mancato inoltre il movente perché concordate.
Se ti scrivo questo post è perché mi dispiace della tua reazione eccessiva, a mio parere, con una persona che non lo merita ed una splendida signora [(da indagini esperite ed informazioni assunte) linguaggio da servizi segreti].
Spero che possiate chiarire direttamente tra voi l'equivoco.
Ti saluto con simpatia

Max Stirner

PV

Max Stirner 27.08.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

>Postato da: Rita Porrega il 26.08.05 21:33
>Ciao Rita ci sei? sono contenta di salutarti!!!!
>
>Postato da: Sandro Pascucci il 26.08.05 21:48

Lo sai? Secondo me sei tu che scrivi messaggi col destinatario citato nel mittente, per poi farci credere che c'è gente che si risponde da sola.

Postato da: Davide Ricci il 26.08.05 23:14

-------------------------------------------------
Lo penso anch'io!!!!!Mai visto questo post...
Rita

Rita Porrega 27.08.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

@ Elisabetta Carosi

Corazzata potiomky,

POTIOMKY.

... ma qui c'e' bisogno di qualcuno che si alzi in piedi e' si metta a gridare
che il Re e' nudo o almeno che la corazzata Potiomky e' una boiata pazzesca, ...

FATTO!

Potemkin.
Nel film "Il secondo tragico Fantozzi", durante la prima proiezione appare il titolo scritto in cirillico dove Potemkin, originariamente, è scritto KOTEMKNH (con la N rovesciata dell'alfabeto cirillico) che in italiano è stato tradotto brutalmente KOTIOMKIN (infatti sotto appare proprio questa dicitura).
D'altra parte nel fotogramma successivo il direttore del film diventa un fantomatico SERGHEI M. EINSTEIN quando il nome originale del regista è SERGEJ M. EISENSTEIN.
Nella locandina del film inerente al citato film, locandina che si intravede all'attodell'ingresso alla seconda proiezione del film proposta dal dott.Guidobaldo Maria Riccardelli, campeggia una scritta rossa che recita "Corazzata Potomkino".
Un'altra traduzione del nome dalla lingua originale è "Potiomkin".
Potiomky non esiste.
Se devi fare delle osservazioni falle esaurienti altrimenti non farle.
Altrimenti non riuscirai mai ad uscire dal confino dell'imbecillità in cui ti sei voluta rinchiudere.
Invece di rompere i coglioni in questo blog a chi cerca di esprimere opinioni costruttive, cerca di esprimerne di tue, evitando tutte le volte commenti caustici o correzioni agli altri.
Leggi i tuoi commenti, non dici un cazzo, correggi o rompi le balle.
A me la maestrina a 40 anni non serve.
E penso anche a tanti altri.

Ted Marciano 27.08.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Siamo anche su "Girodivite"!!!!!Evvai!
Rita

Rita Porrega 27.08.05 15:16| 
 |
Rispondi al commento

per Max

Volevo ringraziarti ancora una volta.
Non so chi ti credi di essere a prescindere da cosa volevi dire nel blog, ma visto che continui un bel 'VAFFA.....' non te lo toglie nessuno.
Scusa io non sono avezza a questi sproloqui ma alle persone come te non posso farne a meno
Forse pero'era meglio ingorarti.....
Comunque io non mi connetto piu' per polemizzare con te , tu continua pure.....
Monica

p.s. Beppe lunedi' faccio il bonifico - grazie


monica corinti 27.08.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
...sono arrivato a vergognarmi di essere italiano!

Versamento effettuato.
Confido in altre iniziative per il "risveglio".

Roberto Mazza 27.08.05 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno mi sa dire a quanto ammonta la somma da versare per il "F.F.D." (Fucking Fazio Day)?
Please...thank you people.

Mariano Moriggi 27.08.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

chi ci stà ma non vuole spendere ce li metto io 10 € in più per loro...

nicola cellamare 27.08.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Contribuirò senz'altro, è una vergogna che un uomo come Fazio, dimostratosi disonesto e incapace, possa ancora stare al suo posto, peraltro difeso, espicitamente o implicitamente, da molti del mondo politico e finanziario. Via gli incapaci, dobbiamo cambiare classe dirigente, e in fretta, se non vogliamo ritrovarci per sempre col culo per terra, stile Argentina. Facciamo sentire forte e chiara la nostra voce!

Alessandro Borello 27.08.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

@ Loredana Solerte

garante@garanteprivacy.it,ufficiostampa@garanteprivacy.it,redazione@centomovimenti.com

per informazioni:
http://www.centomovimenti.com/2005/agosto/25_ricca.htm
(chi dissente dalla fonte non storca il naso, E LEGGA)

Grazie.
A più tardi.
***

Postato da: Umberto Mas il 25.08.05 20:28

Postato da: Umberto Mas il 26.08.05 18:11

-------------------------------------------------
Questi sono soltanto due dei post di Umberto, ma dovrebbero bastare.
Ciao,
Rita

Rita Porrega 27.08.05 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, apri un conto corrente di Poste S.p.a. che così prendiamo due piccioni con una fava. Saltiamo le famigerate banche così che non lucrino sulle nostre transazioni (almeno quello!!) e andare in posta è più semplice che non entrare in uno sportello bancario. Almeno evito i conàti di v.....o. Grazie.

Ettore Martinenghi 27.08.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

A Loredana Solerte, con un colpevole (ed incredibile) ritardo di 15 e più ore!!

Che cosa farei? Come spesso ho sottolineato, mi limiterò, nella cabina elettorale, a mettere la ics nel posto giusto.

La scelta dovrebbe cadere su un politico che dimostrerà di saper svolgere la propria attività nell’interesse esclusivo della collettività (definizione di politica scritta nel libro di educazione civica della prima media!!). Qualcuno affera con sicurezza di poterlo fare. Speriamo di doverlo riconfermare per questo.

Resta inteso che se Beppe scendesse in campo, il voto andrebbe automaticamente a lui!!

Nel frattempo con i miei (pochi) soldi preferisco aiutare chi ne ha meno di me e, perciò, fatica a portare la pagnotta a casa (ammesso che una casa ce l’abbia).

Ciao

ivan verdi 27.08.05 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Postato da Maria Adele Del Cacchio""

Come sempre insomma!!

Postato da: Ilba Rista il 26.08.05 18:29

________________________________________________

Ti senti molto più intelligente,adesso?
Rita

Rita Porrega 27.08.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

FORZA FORZA VERSIAMO VERSIAMO PUBBLICHIAMO PUBBLICHIAMO:
BEPPE NON PERDERE TEMPO DACCI TUTTE LE INFORMAZIONI:
ANCHE PERCHE é COI FATTI CHE SI CONTA LA GENTE.

Gabriele Bartoletti 27.08.05 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Io il versamento lo farei volentieri, ma per una decina di euro ce ne rimetterei 2 di bonifico. Trova un sistema più economico per le transazioni.

Roby Sonoio 27.08.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Il buon Fazio, come molti animali (il riferimento non è casuale) che si trovano con le "spalle al muro", deve aver pensato che la migliore difesa è l'attacco.
Potete anche vomitare ...io l'ho già fatto!

Giuseppe Langella 27.08.05 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Non ritengo che credere in dei miti (siano anche falsi) sia tanto più ingenuo rispetto allo sperare che non ce ne siano affatto...soprattutto in un blog entusiasta, giovane e propositivo come questo.

Eva Denerle 27.08.05 12:09| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe sono con te! anzi vorrei essere con te democraticamente per scegliere come far progredire questo paese, ma quelli che hanno acchiappato il potere, qualunque esso sia,non lo mollano più e non lo condividono con nessun'altro,come posso fare per convincerti a presentarti alle elezioni, ho proprio bisogno di un essere umano che mi rappresenti, tu sei colto, preparato,mai arrogante e incazzato quanto basta per provarci, ti prego candidati! mi rappresenteresti benissimo, condivido le tue idee,almeno quelle che rendi pubbliche, dai che ce la puoi fare candidati candidati candidati!il contributo per fazio l'ho dato col cuore saltellante, dacci dentro beppe, baci da rosa

rosa scarpellini 27.08.05 12:05| 
 |
Rispondi al commento

ugo morello ha scritto:
--
come si spiega che negli altri stati Europei la presenza delle banche straniere sia cosi bassa??
forse anche lì cè un governatore anche in quegli stati ci sono interessi grandi e concorrenza da difendere ma alla fine "là cè gente che si vuole un pò più bene" !!!!!
--
forse che in quegli altri stati europei c'è la moglie di un governatore della banca centrale che intrattiene lei i rapporti con le banche di quel paese, e a cui si assicura che «il primo documento di versamento che t'ho fatto da... mmh, da noi e poi da anche altri che saranno fatti, su quel conto corrente di conto terzi, ricordi...»???
mezzo mondo sta ridendo delle intercettazioni di fazio e della sua signora
si legga la stampa estera, morello, e prenderà coscienza della gravità della cosa, o preferisce sostenere che il cittadino italiano debba ringraziare la sig.ra rosati in fazio per la sua opera di difesa dell'interesse nazionale?

lorenzo pazzi 27.08.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perche' tanta malvagita' tanta cattiveria nei confronti di una persona cosi' perbene e rispettabile come Fazio?
Ma perche'?
A un governatore?
Ma non sarete mica impazziti?
Peppe perche' ce l'hai con FAZIO?
Ma che ti avra' mai fatto una persona brillantissima come lui?
invece di inveire contro di lui io proporrei una cosa a tutti gli italiani...
CASTRIAMOLOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

PRIMA CHE DOVESSE FARE UN FIGLIO.
VADO SUBITO A FARE IL VERSAMENTO!
VERSATE, ITALIANI VERSATE!

Piero Lestingi 27.08.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

HANNO LA FACCIA COME IL CULO! gridava una bellissima e fortunatissima rubrica di Cuore (ve lo ricordate...) per smuovere una ribellione morale. Ora la FACCIA A CULO è istituzionalizzata: non si vergognano + di andare in giro con la faccia a culo, anzi se ne vantano. In Italia MAI NESSUNO se ne va di propria iniziativa; hanno il culo attaccato alla cagrega con il mastice, e piuttosto di andarsene si fanno saltare in aria alla kamikaze.
Anche la nostra iniziativa di pubblicare sul corriere della sera non servirà a NULLA: perchè LE FACCE A CULO non hanno occhi orecchie cervello moralità, appunto...invece della faccia HANNO IL CULO, che, notoriamente, serve a cacare stronzi o sentenze, non a pensare.
NON servirà a nulla: MA QUALCUNO LO DEVE PUR FARE. FACCIAMOLO NOI!!! nella merda in cui siamo, schizziamogli in faccia qualcosa, almeno.

per favore Grillone: ci dici l'importo minimo?

x Ugo Morelli: ma dove vivi? nel mondo dei sogni dell'italietta fascista? vai in giro, viaggia, guarda. Cazzo me ne frega di essere italiano se tutto qua va peggio che nel resto d'europa?
Secondo te è meglio avere banche italiane che prestano i soldi SOLO ai loro amichetti (di partito, di cosca, di sesso...) MENTRE agli altri non prestano nulla e fanno pagare SPESE le + alte del mondo? oppure essere dominati da stranieri che ti trattano bene e ti fanno pagare meno?
W i BARBARI: invadeteci e dominateci.

angelo_divi 27.08.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

ci sono anch'io, non vedo l'ora di vederlo pubblicato.

marco palmieri 27.08.05 11:12| 
 |
Rispondi al commento


non mi sento in grado di giudicare o di commentare ma sarei curioso di conoscere la vostra opinione in merito a questi quesiti:
- leggo nella relazione di Fazio che Banche straniere sono presenti nel capitale delle banche Italiane con una media che è pari al 16 per cento mentre vedo che in germania la percentuale scende al 7 per cento , al 3 per cento in Francia e al 2,6 per cento in Spagna ????

- il governatore della Banca d'Italia mi sembra ovvio "operando in Italia" che intrattenga delle relazioni con i massimi esponenti delle Banche Italiane

- non mi pare ovvio che l'abbia nella stessa misura con i Responsabili di tutte la Banche Europee o Mondiali

- si affaccia sul mercato Italiano una Banca straniera con l'intento di aummentare la propria presenza nel capitale di una Banca Italiana fino al suo controllo

- che dovrebbe fare? spalancargli le porte e chiuderle ad un alto funzionario di una Bnaca Italiana che potrebbe essere allo stesso modo interessato alla stessa operazione????

- viva l'italia - viva chi la difende- viva chi cerca di essere un "vero italiano" -

non chi cerca di screditare il massimo esponente della nostra Banca d'Italia perchè criticando il suo operato si è anche screditato l'Italia agli occhi di tutto il mondo

in fondo so che non si dovrebbe mai dire ufficialmente ma l'essere imparziale non deve farci dimenticare di essere prima di tutto un italiano
come si spiega che negli altri stati Europei la presenza delle banche straniere sia cosi bassa??
forse anche lì cè un governatore anche in quegli stati ci sono interessi grandi e concorrenza da difendere ma alla fine "là cè gente che si vuole un pò più bene" !!!!!

ugo morello 27.08.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

ugo morello 27.08.05 11:06| 
 |
Rispondi al commento

vado subito a fare il versamento...

nicola cellamare 27.08.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente si passa dalle parole ai fatti!!!

non se ne puo' piu' 27.08.05 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Versamento fatto.

Luca Sciacchitano 27.08.05 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Passando dalle parole ai fatti...
Io ho fatto il versamento!

Ciao a tutti.

Ruben Moore 27.08.05 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Un idea mi e' balenata per la testa,
Beppe potresti aprire uno di quei numeri dove si fanno donazioni con sms, fare una petizione in quel modo sarebbe molto piu' semplice anche per chi, come me, non ha un conto corrente

daniele ferrara 27.08.05 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a Luca !!!!

E' grazie a gente come lui, se siamo ridotti così, gente che sa solo criticare le iniziative degl'altri, ma non ha nessuna idea alternativa da proporre.

Secondo me, ogni piccola o grande iniziativa alternativa, va presa in considerazione, e io l'appoggio in pieno.

Ciao a tutti
Cesare


Cesare Oddone 27.08.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori