Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Braccia rubate al lavoro: Gianni Baget Bozzo

  • 349


baget-jabba.jpg


Gianni Baget Bozzo è una delle figure più inutili ed enigmatiche della cultura italiana, praticamente un rebus di due parole. Non è prete e non è laico, non è un batrace, ma non è del tutto umano , non è un parlamentare ma si comporta da tale. Unico elemento di continuità, è quello di essere sempre al servizio di qualche potente. In giovane età , legge tutta l’opera di Del Noce (il direttore di Rai uno, non il filosofo). Colto da una crisi mistica dopo un’indigestione è incerto se prendere i voti come prete o come politico. Sceglie la seconda strada ; folgorato da Bettino Craxi , diventa socialista satanista e consigliere spirituale dei Vip.

Non c’è buffet o salotto mondano in cui i suoi consigli non diventino leggendari, così come la sua prerogativa rettiloide di saettare la lingua rubando tartine dai piatti.

Inizia a sparare frasi celebri del tipo “ non è peccato essere omosessuali , è peccato l’atto omosessuale”. A cui segue il motto “ è peccato essere ladri , ma non è peccato rubare”. Questo insegnamento rovina il povero Bettino.

Trovatosi disoccupato, Bozzo tenta la carriera del cinema. Impersona il mostruoso Jabba in “Guerre stellari” , con discreto successo, ma l’ambizione lo rode. Insiste per fare Darth Fener, ma non si trova una casco della sua misura e viene scartato.
Per fortuna viene accolto a Arcore dove Berlusconi, credendolo un vescovo si inginocchia. Partecipa a tutte le riunioni segrete di Arcore travestito da cameriere, qualche volta servendo anche a tavola. Comincia la sua crociata contro i Satana moderni. Attacca Wojtyla dicendo che è amico dell’Islam.

Attacca i preti amici dei poveri perché creano insoddisfazione e ribellione, e si chiede come mai in Africa non ha mai visto una sangrilla degna di questo nome.

La sua adesione a Forza Italia gli procura numerose apparizioni televisive, che mettono in crisi le telecamere, in quanto pesa ormai duecento chili e tende a scivolare giu’ dalle sedie come un budino. La sua famosa tonaca bisunta è in realtà un modello Dolce e Gabbana ed è ispirata al film l’Esorcista, che Bozzo ha visto seicento volte.
Il suo motto,ispirato a Cervantes, è: "le sole cause buone sono quelle perse".
Ma non lo ha mai seguito, anzi, se vincerà l’Unione si metterà a dieta e dirà ,come molti, che lui è sempre stato di sinistra,e che: ” la forza è forte in Romano Prodi”.


Mandiamolo a lavorare.

Che lavoro gli fareste fare:

a. Il tovagliolo pieno di macchie in un ristorante
b. Il presidente di una Banca Etica
c. L'estrema unzione di Forza Italia

di Beppe Grillo e Stefano Benni (il Lupo).

7 Ago 2005, 16:31 | Scrivi | Commenti (349) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 349


Commenti

 

Inizia a sparare frasi celebri del tipo “ non è peccato essere omosessuali , è peccat

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 29.09.15 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Siete una massa di impazziti senza controllo.

Lorenzo M. 11.10.07 15:10| 
 |
Rispondi al commento

bozzo, bozzolo di grasso...fa schifo fisicamente, ma soprattutto quello che rappresenta e cioè un mondo catto-capital-fascista.
Lo vedrei a fare il lavoro volontario a Cuba...sai che divertimento, lavorare per gli odiati (da lui) comunisti e pure ...gratis!!!
hasta la victoria siempre!!!

JLENIA Chiappa 13.09.07 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Certo che vedere l'immagine del caro Bozzo è impressionante: si tratta di uno di quei casi in cui il disgusto per la persona e la "personalità" viene perfettamente riprodotta dalla immagine ripugnante.

P.S. Salutaci il nano Berlusconi

Alberto Giganti 08.06.07 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non è un prete, informatevi. consigliere di tambroni, per cui vi lascio immaginare.. morti sulla coscenza, se ce l'ha, a reggioemilia. se un dio c'è, fossi in lui dormirei preoccupato.

raul sottili 15.03.07 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma se Bozzo è inutile, allora Grillo che cosa è? Inutile il doppio.

gendaz aziz 17.12.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Baget Bozzo non conosce assolutamente la parola di Dio, perchè fa il prete???

Fabio ORAZI 13.12.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

baget bozzo e un grande sacerdote ed un acuto analista politico.Voi lo criticate ,perche sapete che nella gerarchia di santa romana chiesa e isolato

andrea napoli 02.11.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

caro Grillo,ma non salva proprio niente di bagget!!
ma capisce tutto quello che dice e scrive?
potrà non piacere d'aspetto,ma l'abito non fa il monaco.
Ognuno si dia una guardatina allo specchio,prima di pubblicare batraci e umani.

Gherardo Mercati 01.11.06 05:44| 
 |
Rispondi al commento

Decisamente io vedrei bene il Sig. Bozzo a fare il massimo consigliere del Persidente Berlusconi. Volete sapere il perchè?. Gli darebbe una decisiva mano a fargli terminare quella sua squallida carriera politica intrapresa senza rispetto per gli italiani. E ti pare poco?

giampiero tamburi 21.02.06 10:07| 
 |
Rispondi al commento

riguardo al lavoro da fare a Bozzo, io lo vedrei bene come consigliere del Presidente Berlusconi.Volete sapere perchè? Gli darebbe una mano determinante per fargli terminare quella squallida carriera politica che ha intrapreso. E scusate se è poco!!!!!!

giampiero tamburi 21.02.06 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio di ALERTBOX #52 - 09/02/2006

QUANTO SONO CATTIVI I MUSULMANI!

La bugia è ormai dilagante a livello mondiale tanto che un ambizioso
“Canna-Power Team” potrebbe proporre un “Fottilmondo”. Prendiamo il
caso delle vignette islamicamente blasfeme. Questa è stata una
operazione a freddo: dall’ordinazione dei disegni satirici, alla loro
propagazione a “ticking time bomb”. Flemming Rose, responsabile delle
pagine culturali del giornale danese originatore del marasma, sembra
sia legato a doppio filo con certi ambienti americani Neocon “think
tank” (“ragiona coi carri armati”), ambienti ovviamente antimusulmani
e orgiasticamente filo-israeliani.
Il signor Rose commissionò e pubblicò le vignette a settembre ed il
casino salta fuori adesso alla vigilia dell’attacco all’Iran. Le
rivolte nei paesi islamici servono per attizzare il fuoco dell’odio
nella opinione pubblica occidentale contro i “cattivi” islamici
affinché sopporti una ulteriore guerra che sottragga loro il prezioso
petrolio.
L’unico ad un certo livello ad avere parlato di provocazione
premeditata è stato Vladimir Putin, uno dei pochi statisti europei
colle palle. Putin è inviso alla sinistra biascicona nostrana; questo
ci da una misura si quanto la sinistra italiana sia ormai sul “libro
paga” della CIA ed al giogo del Mossad, con buona pace della boria
“noglobal” sventolata dalla stampa di regime.

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

roberto rossi 09.02.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento

l'unica cosa che si può fare è andare in chiesa accendere una candela e pregare perchè qualcuno lassù decida che i suoi giorni siano ormai terminati, e che il suo sporco lavoro sia stato portato a termine e non ultimo, per me che in chhiesa non ci vado da una vita, chiedere che insieme a lui nella fossa ci finiscano anche tutti gli altri...., ma purtroppo la mia poca frequentazione non sarà utile all'ottenimento della grazia, che qualcun altro vada e lo faccia al posto mio gli firmo una delega...

Nicola Budroni 14.01.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Prendo la cì!

Quanto vinco?

E se non vinco, quanto meno gli altri perdono - le elezioni.

Guglielmo Chelazzi Grandinetti 08.01.06 10:49| 
 |
Rispondi al commento

L'ho letto un pò in ritardo, speriamo che qualcuno veda il mio commento: Personalmente ritengo che l'unica cosa che dovrebbero fare i signori
Baget Bozzo, Ruini, ecc...
è quella di smetterla di sostituirsi ai politici
(anche se peggio di così...)e di infischiarsi di cose di cui non dovrebbero neanche mettere bocca, dato che lo Stato non può, giustamente, mettere il naso negli affari della Chiesa.
Tanto, non ci confondiamo, è anche per colpa di questa gentaglia che in Italia non abbiamo progressi a livello scentifico, di ricerca, nè a livello sociale. Rendono l'Italia un paese di bacchettoni incapaci di dire quello che pensano con la propria testa, con la minaccia che per questo saranno scomunicati e andranno all'inferno.
L'esempio, a mio parere, più significativo dell' ultimo anno è il referendum dei 4 sì...
Vedete un pò voi.
Io non ci sto a farmi comandare dalla chiesa.

Grazie, Beppe Grillo, dello spazio che dai a me e quelli come me, di dire quello che pensano.
Sei il migliore, continua così.

mirko ciardi 04.01.06 23:50| 
 |
Rispondi al commento

arrivo un po in ritardo.ma ecco come rispondere alui e ruini,non diamogli piu 8xmille.

emiddio di palma 13.12.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Please visit some helpful info about poker .

bonus 08.10.05 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo sconvolto da un triangolo creatosi nelle ultime ore.Rutelli appoggia sostanzialmente l opposizione di Ruini.Ruini dichiara su Bossi da beirut"sono una forza ben radicata nel territorio,che conosce i problemi della gente"-La Stampa 29/09-Rutelli-Ruini-Bossi:agghiacciante!...e ancor di più perche' l'ignorante xenofobia leghista puo' attecchire su minorenni dalla debole personalita' e contribuire all'attuazione di gesti folli come l'incisione di una svastica sul braccio di una compagna di classe di colore;è accaduto in queste ultime ore nel biellese......ciao beppe e grazie per la splendida cena a viareggio!!!

stefano gitto 29.09.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
"grazie di esistere". Voglio dire che in questo contesto sociale così assurdo, almeno tu tenti di mettere qualche paletto nella scala di valori e nel buon senso comune di rispetto verso il prossimo. Sembra che oggi, a tutti i livelli della società, ci sia un denominatore comune che è quello di "farsi gli affari propri" a qualunque prezzo e a scapito di chiunque capiti a tiro.
Non c'è scampo!: mi sembra di vivere un incubo da cui vorrei svegliarmi. Siamo prigionieri di un regime che ci sta togliendo gli ultimi brandelli di speranza di costruire un Paese normale basato sul diritto acquisito con le capacità e il sacrificio... (sembrano parole del libro "Cuore").
E' di oggi la notizia che è stata accettata la proposta di legge di punire chi intercetta e registra le telefonate... senza avere adeguatamente avvisato l'interessato... Se questa è la risposta del caso "Governatore della Banca d'Italia" allora non ci resta che piangere...

Francesco Bavaro 09.09.05 19:46| 
 |
Rispondi al commento

ma chi è Baget BUzzo? un prete non è perchè mi risulta sia stato addirittura scomunicato, un esorcista forse? no, faticherebbe a trovare lavoro con Bossi in giro... non capisco... a volte rimpiango i tempi di Moana Pozzi in parlamento, almeno si sapeva il lavoro che faceva e ne andava fiera, senza false ipocrisie.

stefano fiocchi 07.09.05 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Please visit the sites on atlantic city texas holdem tournaments atlantic city texas holdem tournaments http://www.cameralover.net/texas-holdem.html http://www.cameralover.net/texas-holdem.html ... Thanks!!!

how can i play texas holdem for fun without going to a site 04.09.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Please check out some helpful info dedicated to most effective diet pills most effective diet pills http://www.budgethawaii.net/diet-pills.html http://www.budgethawaii.net/diet-pills.html - Tons of interesdting stuff!!!

fiber diet pill 02.09.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

You may find it interesting to take a look at some helpful info in the field of free offline texas holdem poker download free offline texas holdem poker download http://www.bayfronthomes.net/free-texas-holdem.html http://www.bayfronthomes.net/free-texas-holdem.html - Tons of interesdting stuff!!!

texas holdem poker rules 01.09.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Please check out some helpful info dedicated to poker online legal poker online legal http://www.artisticlandscapes.net/poker-online.html http://www.artisticlandscapes.net/poker-online.html ...

Online Live Poker 31.08.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

You are invited to check out the pages dedicated to play texas holdem for fun play texas holdem for fun http://www.antiquemarketplace.net/texas-holdem.html http://www.antiquemarketplace.net/texas-holdem.html ...

play texas holdem poker for free 30.08.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

I POLITICI SONO IL PREZZO CHE SI DEVE PAGARE ALLA DEMOCRAZIA, IN ITALIA STIAMO PERO', ESAGERANDO...

Liberatore Aldo 25.08.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento

l'incredibile é che qualcuno paghi per ascoltare quello che tenta di dire!
ho provato, in una notte di estrema insonnia, a seguire una sciagurata trasmissione - che non cito per quel brandello di pudore che ancora mi soccorre - in cui, appunto, compariva l'innominabile.
mi sono applicato, ho provato a mettere in funzione tutti i pochi neuroni che ancora funzionano, mi sono sforzato di ricordare gli ormai svaniti latino e greco a suo tempo ficcatimi in testa, non ho trascurato neppure le poche lingue moderne che parlicchio.
NULLA. QUEL POCO CHE SI CAPISCE NON VUOL DIRE NULLA. NULLA DI SENSATO, INTENDO.
lasciamolo al berlusca e buon prò gli faccia.

giancarlo cipriani noce 24.08.05 11:03| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, oh ma che bel personaggio che abbiamo qui! e soprattutto come si permette di pretendere di impersonare il grande darth fener!!! comunque penso che il tovagliolo unto del ristorante gli si confà, possibilmente il tovagliolo di giuliano ferrara.
ciao mitico!!!

la rapallese

laura violante 23.08.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Io non riesco a capire come possano esistere persone che si spacciano per preti e poi fanno la guida spirituale a Berlusconi!!
Siamo un popolo davvero strano!!
Caro Beppe...quanto mi piacerebbe rivederti in TV!!
Ma siamo un popolo davvero strano!!
In Italia abbiamo i preti (o presunti tali) che credono a dio Berlusca...in Italia abbiamo il falso in bilancio depennato...In Italia abbiamo Berlusconi...siamo un popolo davvero STRANO!!
Caro Beppe...io confido molto nel futuro...ma non sono ottimista con il Padrone dell'Italia...sono fiduciosa del fatto che pima o poi quest'individuo (e con lui anche Baget Bozzo, che mi pare che un tempo fu anche richiamato dal Vaticano, e tutti i suoi devoti!) prima o poi DOVRANNO SCOMPARIRE DA DAVANTI I COSIDDETTI!!!
Scusa la finezza...
Siamo un popolo davvero strano...ma se un giorno avremo una buona cura...bhè...forse ci riprenderemo dallo shoc...Come diceva Montanelli...Berlusconi e suoi "scagnozzi" sono come un vaccino...la gente ha bisogno di vaccinarsi...Lei pensa che da ora in poi questa malattia durata 5 anni sia passata?
Ma siamo un popolo davvero strano!
Con affetto per te e per tutti quelli come te, Valentina.

Valentina Minicucci 19.08.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
evito i complimenti perchè visto che sto qui a scriverti e oggi è il 18 Agosto e solo ieri sono tornata dalle ferie qualcosa vorrà dire. Ti chiederai se non avevo niente di meglio da fare, forse si ma morivo dalla voglia di dirti una cosa anche se sicuramente già la sai.
Quindi mi aspetto una risposta da te, perchè voglio dare un senso ad una mia spesa vacanziera imprevista.
Sono andata in Francia passando per la Liguria e qui tutto ok, sono tornata per Torino, mi dici perchè per fare 12 km di Frejus (si scrive così, boh!) abbiamo speso 30 Euro?
Dopo pochi km. altri 4,50 Euro e poi via di questo passo.

Vuoi dire che li ho dati a sti cappero di francesi che al ristorante ti servono l'insalata nemmeno lavata?

Un abbraccio.
Ciao,
Monica

Monica Brighenti 18.08.05 22:00| 
 |
Rispondi al commento

non sono riuscito a leggere tutti i blog
ma Baget Bozzo
E' UNO SCORFANO
non una rana

gualtiero pernice 18.08.05 21:27| 
 |
Rispondi al commento

le banche rubano a tutto spiano. A me personalmente hanno rubato svariate volte con mutui erogati e penali per ricontrattare......
non ho mai preso una lira di rimborso.
Beppe forma un partito.......Che ne avremmo tante di cose da fare!!!

danilo gallella 18.08.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti da circa 2 mesi mi hanno sostituito il contatore dell'enel da quello analogico a quello digitale.

Prima pagavo mediamente al massimo del consumo cirva 90 euro ogni due mesi.

Proprio oggi mi è arrivata la prima bolletta dopo l'installazione del contatore digitale e come benvenuto l'enel mi ha mandato una bolletta di 500 euro.

Angelo Mallardi Commentatore in marcia al V2day 18.08.05 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo per evidenziare la stretta che verrà applicata da qui a pochi giorni agli internet point nell'ambito della legge anti terrorismo. Secondo il nostro governo, per contrastare chi vuole mettere una bomba o preparare un attentato, e vorrà usare un luogo pubblico per comunicare, sarà necessario (ed efficace, secondo loro) prendere tutti i dati identificativi del cliente, registrare un documento e farne una fotocopia da conservare, e quindi registrare su supporti elettronici tutti i siti che verranno visitati MA NON I LORO CONTENUTI. Il contenuto dovrà essere anche disponibile on line alla polizia postale (non si sa bene come, per ora). Vorrei sapere per quale tipo di attività viene svolto un controllo così "assoluto" (non intendo efficace) e capire perchè non riescono a essere così determinati nei confronti del riciclo di denaro tramite banche, con movimenti di capitali consistenti e certo difficilmente anonimi. Come mai non si cerca di controllare anche servizi come quella della Western Union, che molti testi indicano come tramite troppo agile per passare denaro da tasca a tasca ? Mica che si voglia fare un grosso favore ad aziende monopoliste che desiderano privatizzare e controllare al massimo i propri servizi ? Addio agli wireless point nelle città, al libero accesso all'informazione, i servizi aumenteranno per forza. Mica che si voglia dare uno degli ultimi giri di vite alla libertà di espressione e di opinione ? Cosa succederà nelle biblioteche pubbliche, nelle università, nei college, nelle scuole superiori collegate alla rete, ai bambini delle scuole elementari che faranno ricerche dalla propria scuola ? Si chiederanno documenti, si registrarà tutto, e chi pagherà i costi di questo enorme lavoro. E soprattutto, chi controllerà ?, perchè quando i dati crescono, aumentano proporzionalmente anche i controllori, se rimane invariata la misura della griglia di controllo. Altrimenti diventa solo un meccanismo gigantesco con un flusso assolutamente inutile e incontrollabile di dati...

Andrea Ariani 18.08.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho una preghiera da rivolgere a Beppe....per piacere fallo x te x noi x i posteri innanzitutto.......CANDIDATI ALLE PRIMARIE x salvare quel che resta del paese!!!!!

Mattia Betocchi 18.08.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

auchh ho sbagliato sorry

Secchi Gianmaria 18.08.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare questo sito.
Sono nuovo e non so se è già stato segnalato.
Quello che ho letto mi è scioccante.
Cose che in tv non si sono mai sentite dire.

Secchi Gianmaria 18.08.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

scusate non sono state introdotte le citazioni di sui vi parlavo,
ripropongo

A SERENA, ME MERAVIGLIO DI TE, HAI PURE STUDIATO! MA CHE VIENI DALLA MONTAGNA DEL SAPONE? LA DESTRA E LA SINISTRA NON ESISTONO! è TUTTA UNA COSA INVENTATA PER FAR ANDARE LA GENTE A VOTà SE NO DE DOMENICA SE NE ANDREBBERO TUTTI ALLO STADIO!

oppure

QUESTO? (indicando il crocefisso che porta al collo) AHHH QUESTO CE L'HANNO TUTTI I COLLEGHI, è TIPO UN IDEOGRAMMA, UNA SORTA DI PIù, UN PIù Cò UNO SDRAIATO SOPRA (riferendosi ovviamente a Gesù sulla Croce), PARE CHE STA A PIà IL SOLE...

Emiliana Di Carlo 18.08.05 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Scusate amici del Blog intitolato al mitico Beppe Grillo,
scommetto che ricordate anche voi con un certo affetto ed amara nostalgia i programmi di satira tipo Avanzi, Tunnel, l'Ottavo Nano e il Pippo Chennedy Show...nonchè il Caso Scafroglia, insomma i programmi di quando ancora esisteva la libertà di parola.
Ebbene in uno di questo programmi, in uno recente, Corrado Guzzanti faceva la presa per il c... di un tale cardinale o cmq qualcuno del mondo ecclesiastico di cui non so la reale identità...e in questo chiedo il vostro aiuto!!!

alcune citazioni del personaggio interpretato da Guzzanti:

(in merito al crocefisso al collo su domanda della Dandini)
Guzz: >
poi rispondendo alle domande sulla destra e sulla sinistra diceva:
Guzz: >

fantastico, irripetibile, divino, aiuto! non ricordo chi fosse la vittima (o carnefice?) di questa imitazione, voi lo ricordate?

non poteva trattarsi del dodecaedro Gianni Budget (eheh!) Bozzzzo in quanto era un personaggio simil giovane per così dire e con meno Bozzi rispetto al Signor o Monsignor(fa lo stesso) Bozzo...
aiutoo!!! Ricordate voi che potete!
grazie!

Emiliana Di Carlo 18.08.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Giuro, sono le 4 di notte e a leggere quest'articolo su Baget Bozzo (il BB della tv italiana) sto ridendo tanto da stentirmi male...
dopo tanta amarezza, quella che ti sale su quando ti accorgi di come va questa nazione (per responsabilità diffuse che spaziano dal governo all'opposizione, al sistema finanziario... alla mentalità ed alla completa assenza di etica che connota da 20 anni questo paese....) una sana risata ci voleva. Se BB non ci fosse, dovremmo inventarlo; magari però inserirlo in un contesto televisivo più adeguato: Bulldozer, Zelig... e simili.... ma poi mi dico no, no... a Porta a Porta sta benissimo.

grazie Beppe

Pierluigi Matera 18.08.05 04:10| 
 |
Rispondi al commento

a parte Bozzo che sappiamo.....
non so cosa ne pensiate voi ma vorrei che mi deste un'opinione sul comportamento di questo Papa:

1. dopo il fallito referendum è andato subito in Parlamento a ribedire che lo Stato laico non esiste se non è regolato da Dio;

2. é riuscito in cinque minuti , dopo 27 anni di duro lavoro di Woytila per ripristinare i rapporti tra Chiesa e Israele, a far incazzare gli ebrei e riportare tutto a zero;

3. dice che alla giornata della gioventù a Colonia, al contrario di come volle il precedente Papa, si canterà di meno e si farà più meditazione. Vedo già orde di giovani felici come non mai....

si accettano scommesse sulla sua prossima "cazzata"!

Stefano - Bizantium, il Ravenna Beppe Grillo group

stefano ianne 16.08.05 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Per Riccardo Subri

Grazie dell'apprezzamento. Non ero a conoscenza della diatriba Gesuiti vs. Wikipedia. Sarà per la prossima volta.
Ciao

Antonio Marcianò 15.08.05 18:56| 
 |
Rispondi al commento

L'UNICO VERO EREDE DI GESU'UCCISO ANCHE LUI DIFENSORE DEI POVERI E SFRUTTATI , ( MA VOLUTAMENTE DIMENTICATO PER TERRORE DELLE SUE LUCIDE CONDANNE AI POTENTI DEL MONDO E AL BIGOTTISMO E VOGLIA DI POTERE DELLE IGNOBILI GERARCHIE VATICANE) ERA IL CARDINAL ROMERO, NO I BENEDETTI XVI, I GIOVANNI II O I BOZZO CHE APPESTANO LE MENTI RINCITRULLITE DI TUTTI IN VIDEO TUTTI I GIORNI E TUTTE LE ORE ,MA IL NON CANONE LO PAGANO ANCHE CHI E'ATEO,AGNOSTA ETC ETC....AVETE ROTTO IL C..ZO.

valentini roberto 14.08.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe mi spieghi perchè il Bozzo dovrebbe lavorare? Hai pensato ai danni che potrebbe causare al mercato del lavoro?

.........a parte ciò hai già detto tutto sul personaggio. l'aggettivo che meglio lo identifica è: (persona) INUTILE!!

michele antonelli 14.08.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Qualche volta che sono riuscito a vederlo (senza che mi rivoltasse lo stomaco per le c...te che sparava, con la più grande benevolenza di mamma rai) mi ha sempre fatto l'impressione di una persona talmente inutile che, come tanti altri, se non ci stava lui ci avrebbero messo le pecore dell'intervallo come una volta.
Ma forse senz'altro ci stavano meglio le pecore. Almeno quelle stavano zitte!

Roberto Zampieri 13.08.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Non è un prete????
Ne sono stato sempre convinto!!!
Beppe hai scelto un personaggio che mi ha da sempre dato il voltastomaco!!!
Sul serio!!!
E' un laido, io lo manderei a faticare (in qualsiasi posto purchè fatichi), è un budino di grasso; quando vedo i vecchietti che stanno curvi nei campi e penso a tutti i parassiti come Baget Bozzo mi domando, quanti minuti impiegherebbero prima di cadere svenuti di muso nella terra?!?

alfio corvo 13.08.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

La seconda che hai detto.

Valeria Deggiovanni 13.08.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Assurdità incomparabile se questa minkiata di legge dovesse venire approvata naturalmente prima della stangata finanziaria e dell'ormai consueto aumento degli stipendi parlamentari...si chiede al signor Marcello Pera di rivederla in toto e in specialmodo includendo anche come proibitive per parcondicio anche le vendite mlm riguardanti prodotti finanziari,assicurativi e immobiliari!!!LA LEGGE DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI SENZA DISTINZIONE DI SETTORE.Non voglio dire altro ma presumo che le persone intelligenti abbiano gia' capito dove questa legge voglia andare a parare e soprattutto di parte a proteggere gli interessi di POCHI o di UNO SOLO!!! Abbiamo fatto una petizione che è al seguente indirizzo per la firma:
http://www.money-free.biz/petizione/petizione.asp

vorrei un parere da beppe.

Quì di seguito la petizione:


Al presidente del SENATO On. Marcello PERA - infopoint@senato.it
Agli onorevoli Senatori della X commissione permanente (Industria Commercio turismo)

Oggetto: Petizione popolare per l’annullamento dell'articolo 5 Ddl 3263/05


Nel Ddl in oggetto si cita testualmente: una volta approvata la legge, entro il 30/08/2005 diventerà reato la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita piramidali, come pure la promozione o l'organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, catene di Sant' Antonio, che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all'infinito previo il pagamento di un corrispettivo.

Secondo questa normativa vieterà un pò a tutti la libertà di agire secondo logica, in quanto si sta facendo della matematica, scienza puramente logica, un opinione, come si suol dire. L’ITALIA signor presidente è l’unica nazione occidentale in cui anche per una minima sciocchezza se ne fa subito una legge. Negli altri stati come la GERMANIA, nel sistema governativo sono in vigore circa tremila leggi e funzionano alla perfezione in confronto all’Ordinamento legislativo italiano che conta attualmente circa 200.000 decreti legislativi che per la loro complessità comunque si trova un cavillo legale per uscirne fuori. Ora Signor Presidente NOI ci chiediamo come si può vietare a ognuno di NOI dei semplici utenti di internet che vogliono inseguire un "sogno", racimolare qualche lira perché disoccupati o pubblicizzare il proprio sito free perché dovremmo essere chiamati criminali. Il Marketing-Multi-Level comunemente chiamato e demonizzato sistema piramidale, bene signor presidente, diteci quale organizzazione non è fondata con sistema piramidale, un esempio lampante è lo stesso organigramma del parlamento. Guardiamo oltre i confini dove l'economia funziona, in GERMANIA non esiste alcuna legge che vieta il MLM e possiamo citare fonti attendibili e piani di Marketing-Multi-Level, negli stati Uniti, il 70% dei beni e dei servizi viene venduto con il MLM e si arricchiscono non poche persone.

Inoltre l'mlm risulta essere una geniale creazione della mente umana a livello sociale corrisponde un po' alla spartizione del pane e dei pesci. Nessun uomo puo' impedire con semplici leggine di partito lo sviluppo e il benessere dell'uomo quando il mezzo che utilizza non danneggia nessuno. In questo caso capisco che alle casse dello stato forse come rientro monetario e' pressoché nullo, e allora invece di una legge abrogativa e antisociale perché non regolamentare dal punto di vista fiscale i così detti sistemi mlm? Magari predisponendo dei sistemi automatici di pagamento delle quote, dove una percentuale, come avviene con paypal la percepirebbe anche l'erario? Se poi il problema non e' questo, rimane pur sempre la libertà individuale di ogni persona (maggiorenne), in qualsiasi parte del mondo, d'intraprendere iniziative che non ledano naturalmente gli altri; inoltre c'e' anche la libera circolazione del denaro societario (euro,non più lira) appartenente alla banca centrale europea e non quella italiana,e potrei aggiungere la stessa proprietà dell'euro(non appartiene in realtà a chi lo detiene)pregiudica qualsiasi sentenza amministrativa e penale sul libero cittadino (il denaro stesso può essere liberamente stato donato ,o trovato , o vinto alla lotteria,ecc).

E bene precisare, signor Presidente, che con questi sistemi, o giochi o catene come solitamente vengono demonizzati presenti per la maggior parte su internet, quindi grazie alle nuove tecnologie, moltissimi giovani hanno creato delle opportunità anche di lavoro oltre che di guadagno. Quindi anche al lavoro cosiddetto a domicilio può essere applicata questa forma di vendita o distribuzione in quanto il guadagno sarà sempre un semplice calcolo dettato dalla logica della matematica. Cerchiamo di vedere il lato positivo della questione non demonizziamo ancora di più con il Ddl di alcuni o altri organi politici, un sistema che si basa sulla logica ed è comprensibile da tutti le fasce della popolazione. Inoltre con questo ddl non si regolamenterà in nessun modo qualsiasi forma di lavoro indipendente o autonomo o di rappresentanza a domicilio come le vendite, anzi si limiterà fino alla scomparsa.

Nel Ddl si fa esplicito riferimento alle reali possibilità di guadagno che questi sistemi, giochi o catene, attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all'infinito previo il pagamento di un corrispettivo irrisorio è da aggiungere; però se riflettiamo una attimo, nessuno si è addossato la colpa dei suicidi qualche anno fa, di quelle persone che hanno investito tutto i loro risparmi in una giocata del lotto, ("gioco" basato essenzialmente sulla fortuna,) invece se ci fossero state dei limiti di giocata questo non sarebbe successo, allora ci chiediamo perché non si rivedono queste leggi dei giochi dello stato che possono degenerare in tragedie anziché legiferare la libertà individuale di agire con multe addirittura salatissime, come esplicitamente recita il ddl in questione.

Pertanto, NOI sottoscrittori della presente petizione, oltre a ritenere La Legge in questione anticostituzionale e illeggittima, un offesa al cittadino in cui si vieta addirittura la volontà di agire, riteniamo

che:

La vendita multilivello è un senso popolare di vendita al dettaglio al diretto consumatore, non in depositi dagli impiegati di vendite, ma dagli uomini d'affari e dalle donne indipendenti (distributori), solitamente nelle sedi dei clienti. Come tale può regolare le proprie ore e guadagnare i soldi vendendo i prodotti al consumatore forniti da un'azienda istituita. In una struttura multilivello potete anche sviluppare e controllare il vostro proprio salesforce reclutando, motivando, fornendo ed addestrando altri per vendere quei prodotti. La vostra compensazione allora include una percentuale delle vendite del vostro intero gruppo di vendite così come i guadagni sulle vostre proprie vendite ai clienti al minuto. Questa occasione ha reso la vendita multilivello un senso attraente di iniziare un commercio con pochi soldi.

C H I E D I A M O

l' annullamento dell'art. 5 del ddl 3263/05 e la modifica del ddl in materia di regolamentazione legittima dello stesso in quanto è assolutamente assurdo in una legge fare distinzione di settore e di applicazione delle norme quando in ogni tribunale sulla terra vige la scritta “ La legge è uguale per tutti”.

Nell'attesa che prendiate in considerazione la presente vogliate gradire cordiali saluti


Per firmare la petizione:
http://www.money-free.biz/petizione/petizione.asp

Rosario.IACOVINO 13.08.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

c.

paolo asolan 12.08.05 21:04| 
 |
Rispondi al commento

condannato a essere preso a calci nel c**o fino a che il cu** non gli diventi la gobba
Nicola , Spezia

Nicola De Simone 12.08.05 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Mah! Non ho piu' la televisione: dal 93 sono andato a vivere da solo e assieme alla moglie ho deciso di fare a meno anche della tele. In compenso la RAI mi chiede... mi intima di pagare il canone. Non sapevo che quello li', il prete, come si chiama, fosse ancora vivo.

riccardo Subri 11.08.05 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Per Antonio Marciano':
il tuo commento su Budget Bozzo e' bellissimo;
perche' non sei intervenuto di la', nella diatriba
sui gesuiti e wikipedia?
Ciao.

E. Belcampo
paganesimo

E. Belcampo 11.08.05 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Beppe! Sei assolutamente il mio genio preferito!

Anna Emiliani 11.08.05 19:09| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe!
Questo sito è molto bello. interessante.
Sei l'unico che ci svela tutte le fregature che subiamo ogni giorno.

Nicoletta vianello 11.08.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe! Io A Quello Gli farei fare il tovagliolo pieno di macchie al ristorante... Questo sito è molto bello. interessante.
Sei l'unico che ci svela tutte le fregature che subiamo ogni giorno.

Nicoletta vianello 11.08.05 14:39| 
 |
Rispondi al commento

A me Gianni Baget Bozzo piace... non capisco questo accanimento (fra l'altro un po' scomposto, non me ne voglia Beppe). Ha delle idee chiare e le esprime bene; possono non piacere, per fortuna non tutti hanno le stesse idee. Lo ho visto più volte deriso e accantonato in un angolo, quasi mai ho visto rispondere alle sue domande e alle sue provocazioni. E' col rispetto che si stabilisce il dialogo, non con il disprezzo...

Beppi.

Beppi Menozzi 11.08.05 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,

Io non gli farei fare nulla, non si sa mai, come molti altri e' meglio che non facciano molto. Mi sembra che abbiano gia' fatto abbastanza.
Marco

Marco Lombardo 11.08.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Lo vedrei bene a spalare le feci degli elefanti, soprattutto dopo che ha pranzato con loro divorando pagine della Bibbia e della sua stessa ciccia che, a quanto pare, è in continuo aumento e non sembra doversi fermare. Gianni Baget Bozzo mi fa venire i brividi, perciò quando lo vedo in tv cambio subito canale. Per me è ormai diventato interessante come uno di quegli insetti che si spiaccicano sui parabrezza delle automobili, per un attimo sono vivi e l'attimo dopo sono gelatina metà verde e metà gialla. Non so se ho reso il senso di orrore che provo nei confronti di questà entità televisiva, ma spero almeno di aver esorcizzato quella simpatia che tale mostro ciccione, stupido, corrotto (nella fede) e un pò addormentato ispira nei ciccioni, stupidi, corrotti e addormentati come lui. Amen.

Domenico Mastrapasqua 10.08.05 22:12| 
 |
Rispondi al commento

..la carta igienica...

Andrrrea C. Rondini 10.08.05 21:37| 
 |
Rispondi al commento

bozzo è come la scala di un pollaio ...corto e pieno di m...a

oreste zaniol 10.08.05 19:48| 
 |
Rispondi al commento

bozzo è come la scala di un pollaio.....corto e oieno di m...a

oreste zaniol 10.08.05 19:44| 
 |
Rispondi al commento

.....mani che ti lisciano con troppa simpatia,
con un tocco morboso che sa di sacrestia,
un festival viscido e nauseabondo,
in questa grande famiglia che poi è il mondo!

Le mani

Giorgio Gaber

Max Polo 10.08.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non il sostituto di Ferrara?

Lentine azzurre, barba posticcia, bretellone rosse...minchia sono uguali!! Due ingordi ripieni di saccenza...

Ma un bel matrimonio gay e via tutti e due fuori dai coglioni alla conquista della terra santa no? ma porc...

Roberto Chines 10.08.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

assolutamente tutte e tre, con una piccolissima preferenza per il pres.della banca etica almeno imparerebbe qualcosa.....no, non sulla banca!sull'ETICA!

patrizia raffaele 10.08.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento

...ah ah! Carissimo, sei sempre IL fenomeno e descrivo volentieri le tue riflessioni nella mia trasmissione radiofonica. Ma col BB di Guerre Stellari hai centrato il personaggio senza ulteriori commenti...

Faber Cucchetti 10.08.05 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana...
"Albert Einstein"

Alessio Grosso 10.08.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Devo ammettere la mia ignoranza, ma non ricordo l'esistenza di Baget Bozzo.
Tuttavia seuendo le spiegazioni al riguardo, direi che sarebbe adatto per l'estrema unzione degli attuali partiti "politici", fondati sul capitalismo e le associazioni a delinquere.

L'idea della boa, comunque non sarebbe male!!

Marco Rosin 10.08.05 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Il tovagliolo con le macchie è strepitoso!!!! ma come ti vengono?????

Bozzolo gargarozzone lo vedrei bene con Ferrara, sposati come marito e moglie (lui in bianco con velo e Ferrara in nero Dolce&Gabbato), sposati da Ratzinger nella cattedrale di Madrid...

Adriano Angelini 10.08.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi quanta aggressivitá per essere il forum di un comico, mi sa che bisognerebbe iniziare a moderare gli interventi.

un saluto a tutti

Gianni Morselli 10.08.05 09:26| 
 |
Rispondi al commento

E IO CHE MI SONO SEMPRE CHIESTO DOVE CAZZO ANDAVA A PRENDERE I SOLDI STEFANO RICUCCI...

EMILIO MARINI 09.08.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

IO AVREI UNA QUARTA PROPOSTA,
FACCIAMOLGI FARE LA BOA AL PORTO DI GENOVA,REGOLATO ESATTAMENTE ALL'ALTEZZA SCARICO CESSI DEI TRAGHETTI PER LA SARDEGNA.

emilio marini 09.08.05 22:14| 
 |
Rispondi al commento

ahha sicuramente la terza è la più appropiata!

Alessandro Vaulà 09.08.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Magari l'estrema unzione di Forza Italia..Troppo bello direi..Troppo ottimista..
Baget Bozzo ( e lo dice anche il nome) e' uno scherzo crudele di Madre Natura, un virus davvero inspiegabile..Ma non c'e' da avercela molto con lui: piuttosto quando dici che spreca consigli a destra e a manca e che gli danno retta..Ecco allora e' semmai per questo che bisogna preoccuparsi.
Che mondo di merda, davvero..Baget Bozzo: che Dio ti chiami a se'..Ma nemmeno lui (per chi crede) mi sa che lo vuole tanto vicino...

Silvia Fabbri 09.08.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento

SONO INDIGNATO, SONO VERAMENTE INDIGNATO.

QUESTA E' LA FRASE CHE IL NOSTRO BENEAMATO" PRESIDENTE DEL CONSIGLIO HA DETTO, DURANTE L'INTERVISTA DOPO CHE SI ERA SAPUTO DELLE INTERCETTAZZIONI TELEFONICHE, CHE AVEVANO PORTATO ALLA LUCE GLI ALTARINI CHE IL NOSTRO PRESIDENTE DELLA BANCA D'ITALIA E' RIUSCITO A COSTRUIRE.
ORA IO MI DOMANDO:POSSIBILE CHE IL NOSTRO BENEAMATO SI INDIGNI PER QUESTE COSE,CHE A ME SEMBRANO PIU' CHE GIUSTIFICATE, PER GARANTIRE A NOI POVERI CITTADINI UNO STRACCIO SI CERTEZZE? E NON SI INDIGNI QUANDO NOI POVERI CITTADINI,VENIAMO STRAPAZZATI E MALMENATI DA QUESTE PERSONE CHE FANNO E STRAFANNO COME GLI PARE , A DISCAPITO DI CHI SI FIDA DI LORO?

UN SALUTO ALBETO

alberto sangermano 09.08.05 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito che il presidente del consiglio avrebbe dichiarato che è estraneo ai fatti sulla sua presunta entrata nella corsa a RCS...
dice che è pura fantasia dei giornalisti...

a questo punto mi chiedo a chi dovremmo credere?

scegliere tra giornalisti e politici è sempre una bella lotta...

Ciao!

Fabio Calvosa 09.08.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao grandi beppe e stefano, al bagetto gli farei fare il presidente di una banca etica. secondo me forse lo esorcizzerebbe... oppure con i ragazzi (tra cui mia figlia) che fanno lavori di volontariato per i bambini del mato grosso... tutto il giorno su e giu' a portare mattoni x costruire un rifugio...ma lo sa lui che i ragazzi non sanno nemmeno chi e'?
baci

MONICA FERDICO 09.08.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Nel pieno delle mie facoltà mentali desidero che l'estrema unzione mi venga impartita dal sommo DON.
Chiedo inoltre di essere tumulato a faccia in giù in modo che nell'ultimo atto di deferenza possa con mia somma ultima soddisfazione mettermi almeno una volta la faccia in........

marco careddu 09.08.05 17:12| 
 |
Rispondi al commento

..ve l'immaginate il bondi, il ruini o il mastella quando copulano ???
mamma mia povere donne, devono sorbirsi sti sacchi di mer..da mefistofelici (l'operaio delle vigne) che gli si buttano addosso .....dio che schifo !!!

carlo raggi 09.08.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

.....volevo aggiungere: ruini,l'operaio delle vigne di sta minchia, tutto il conclave....il card.giordano, quell'altro di venezia che sembra un bagonghi.ECCCC.....I MALATI GOVERNANO IL MONDO !!

carlo raggi 09.08.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Baget, Bondi, schifani, pera, berlusconi, mastella, prodi...la corte dei miracoli della vecchia parigi, al confronto era un raduno di modelle !! Ma che cazzo di gente governa sto paese ???Tutta gente malata, con dei complessi, represssioni, frustrazioni, conflitti non risolti eccc... E' UN MANICOMIO !! Siamo governati da MALATI CLINICI !!!

carlo raggi 09.08.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Da segnalare le ultime dichiarazioni di Bondi, certamente al di sopra dei suoi standard

La Standard e Poors ci giudica un paese non più economicamente stabile ? L'industria italiana è in declino ? ( - 3%).


"La malattia da eliminare è Prodi, è lui che getta fango sull'Italia nel mondo".

Non per difendere Prodi, me ne guardo bene, ma la colpa di tutto ciò è di chi ha fatto leggi ad personam, indebolito le armi della magistratura contro i finanzieri creativi, di chi ha un conflitto di interessi senza eguali al mondo, o del capo dell' opposizione, persona di cui mi fido poco ma che, come ha detto qualcuno, se è riuscito a fare tanti danni solo stando all'opposizione, dev'essere potentissimo ?

La prossima puntata di "Braccia rubate al lavoro" DEVE essere dedicata a Mr. Bondi !

franceso tafazzi 09.08.05 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Questo sacco di mer..da era il pupillo dell'infame e sporco individuo che era il card. SIRI di Genova.
Nel giro degli ecclesiali pederasti quali questi sono, il Siri chiamava Baget: la mia baldracca !!

carlo raggi 09.08.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Beppe, ben detto!
La figura di Bozzo mi rievoca un grande, grande, fastidioso ed orribile brufolo... sarà per il cognome, forse.. Bha..
Purtroppo lo vedrei benissimo come tovagliolo pieno di macchie in un ristorante e come estrema unzione di Forza Italia... ma la cosa che più mi opprime e preoccupa è che continuerà ad occuparsi di ciò di cui si "occupa" (terminologia inesatta, lo so) ora!
SIGH SNIFF E SOB!

(P.s=Complimenti anche a te, Benni.. qualche giorno fa sei venuto a Palermo a fare uno spettacolo allo Spasimo... Veramente bello! Complimentoni!)

Giulia Villetaro 09.08.05 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Gli farei fare uno di quei simpatici lavori con contratto a progetto, senza copertura previdenziale, con reddito ai limiti della sopravvivenza che a me come a milioni di giovani che hanno studiato e si sono specializzati, tocca dover accettare per non marcire a casa davanti al pc. Insomma, lo farei lavorare sul serio. Ma se non l'ha mai fatto, chi lo aiuta, al pretonzolo intollerante? Ciao da Gianluca*

Gianluca Iovine Commentatore in marcia al V2day 09.08.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento

...Il massmediologo.

Priscilla Mapple 09.08.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Beppe grandeeee ci somiglia un casinoooo :D

Rosario Pisanò 09.08.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento


Sì, il fotomontaggio è sublime, ma esiste molto, molto di meglio.


Per chi ama o ha visto "Guerre Stellari":
http://i3.photobucket.com/albums/y52/casparov/ratzinger.jpg

oppure

http://www.foxcorp.org/archive/2005/04/19/Joseph_Ratzinger_nuevo_papa.aspx


oppure per chi ha visto "Il Signore degli Anelli":


http://img.villagephotos.com/p/2003-7/261070/ratzinger-gollum.JPG

Vagamente inquietante.

Francesco Marcellini


Francesco Marcellini 09.08.05 11:49| 
 |
Rispondi al commento

il fotomontaggio è sublime!
ciao Beppe!

dario mencucci 09.08.05 11:11| 
 |
Rispondi al commento

MA COSA AVETE CONTRO LA BANCA ETICA?

SOSTITUITE LA LETTERA B, PER FAVORE.

E BASTA INSULTI, NON SI E' MIGLIORI DI CHI SI VORREBBE CRITICARE.

"I LADRI PREDICANO L'ONESTA', LE PROSTITUTE LA VIRTU'..."

BASTA.

VOGLIAMO CRITICHE COSTRUTTIVE.

RESTATE ALL'OMBRA COSI' NON SI CUOCE IL CERVELLO.

CIAO A TUTTI

EZIO

Ezio Colombo 09.08.05 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Per me la cosa più incredibile è che alcuni personaggi poco raccomandabili come berlusconi e tanti altri lo vedono come una specie di dio. A parte che ce ne sono già tanti (di dei), ma se Bozzo è un essere esecrabile... figuratevi i suoi addetti.

marcangelo rossignoli 09.08.05 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Fabio Greggio
(per i non velocioni, è satira. O almeno l'intento)

no...questo e' un linguaggio da pirla frustato

ivana iorio 09.08.05 05:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono un senza fissa dimora, proporrei di fargli dire messa direttamente sui marciapiedi, in ginocchio sul sale, con quattro cani che gli annusano le ascelle.Se poi, dato il caldo i cani avessero bevuto più del solito, possiamo sempre dire che noi non ne sapevamo nulla.

stefano bruccoleri 09.08.05 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Grande articolo Beppe complimenti continua così!

Simone Nicosia 09.08.05 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Ad un personaggio come Baget Bozzo ,l'importante è non mandarlo in onda e nemmeno starlo ad ascoltare. In quanto al lavoro lo manderei volentieri in qualche missione da Lui scelta, anche se sono sicuro che un essere così farebbe dei danni anche lì.

francobernasconi 08.08.05 23:06| 
 |
Rispondi al commento

qui cè posto solo per qualcuno.è il terzo scritto che mi cancellate NON VOGLIO PIU PERDERE TEMPO contano solo le parole di chi sa offendere io non scendo cosi in basso.TROVERO ALTRE PERSONE CON CUI DIALOGARE ADDIO........

franco salvi 08.08.05 23:01| 
 |
Rispondi al commento


Perché non ricordare anche altri messia?

Non passa giorno senza che i nuovi messia dispensino le loro sublimi verità, le loro luminose rivelazioni.

Dal Quirinale o dalla loggia di S. Pietro, questi superuomini direttamente ispirati dalla divinità, offrono le loro briciole di saggezza a noi umili mortali, insegnandoci quale via percorrere per scoprire il senso di tutto ciò che accade. Infatti nulla sfugge alla loro infinità capacità di comprensione. Essi, attorniati da turbe adoranti, si esprimono sulle materie più svariate: l’economia, la politica internazionale, la morale, la storia, l’attualità… Certo, di fronte alla ciclopica statura del vignaiolo tedesco, l’uomo del colle è un pigmeo: tuttavia costui, pur manifestando infinita deferenza per il vignaiolo, non rinuncia a nessuna occasione per ostentare la sua sagacia. È evidente il complesso d’inferiorità che lo attanaglia, ma questo complesso è abilmente dissimulato dietro una parvenza di amabilità e di modestia.

Come nella Palestina tra I secolo a.C. e I d. C. si succedevano i messia, i profeti, i discendenti del re David, riunendo attorno a sé torme acclamanti di seguaci pronti a seguirli fino alla morte, così nei nostri tempi inquieti e caotici, i messia pullulano, si affollano, agognando il loro momento di gloria e l’ovazione delle masse.

Qualche giorno fa il messia di Downing street, Blair il blateratore, ha annunziato solennemente che le “regole del gioco” sono cambiate, intendendo dire che ormai la “democrazia” è obsoleta; ieri il messia di Arcore ha tuonato contro le intercettazioni telefoniche, poiché esse sono una violazione della privacy dei cittadini (ovviamente i cittadini sono i sommi sacerdoti della politica e dell’economia); il messia della Casa Bianca, un giorno sì e l’altro pure, lancia i suoi indignati anatemi contro gli stati che violano i diritti civili ( se ne è scordato uno solo di cui è presidente… una veniale dimenticanza); l’algido messia del Cremlino scimmiotta quello della Casa Bianca…

A questi profeti della Verità, si aggiungono poi legioni di vociferanti araldi: giornalisti, intellettuali, opinionisti, scrittori usi ad adulare i profeti e smaniosi di diffondere il verbo degli idoli…

Ho scoperto recentemente che Vittorio Messori è il biografo ufficiale di papa Giovanni Paolo II. Me ne compiaccio: in questo modo smetterà di occuparsi di storia del Cristianesimo. Chi non ricorda l’ingiustamente famoso “Ipotesi su Gesù”? Il libretto comincia con un errore grossolano, quando l’autore afferma che gli Ebrei si distinguevano dagli altri popoli antichi in quanto monoteisti, per poi proseguire con una serie di ingenue e puerili “ricostruzioni” che non si perdonerebbero neppure ad uno studente iscritto al primo anno del corso di laurea in Storia. Messori si picca di dimostrare la storicità dei racconti contenuti nei Vangeli canonici, fondandosi sui Vangeli canonici. È come se uno studioso volesse ricostruire le vicende di Cesare in Gallia, utilizzando un album a fumetti di Asterix!

Ma qual è la messe che tutti questi nuovi messia raccolgono? Il consenso, gli applausi: oggi giorno i presidenti delle varie nazioni e i pontefici possono aspirare ad esibirsi su un palco come dei cantanti rock. D’altronde tra i loro fans si annoverano soprattutto giovani. Ma quale sarà la messe quando, un giorno o l’altro, si capirà che cantano solo in playback, che sono degli strimpellatori, che i testi dei loro “motivi” sono soltanto rimasticature di luoghi comuni?

Be’, non potranno lamentarsi, considerati i prezzi attuali degli ortaggi.

Cordialmente

Antonio Marcianò 08.08.05 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Una pungente ironia, ma fin troppo buono, col prototipo della borghesia dominante.

Mauro Brunetti 08.08.05 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho seguito il consiglio e mi sono letto un articolo di Baget Bozzo, in cui lo stesso sostiene che il principio su cui si fonda Forza Italia è la libertà! Si...quella di Berlusconi, Previti, Dell'Utri, etc.,etc.,etc.:semplicemente esilarante.
Come lavoro proporrei il sacco dell'immondizia: penso si adatti bene al tipo.

Marco Somaschini 08.08.05 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Baget Bozzo è un triste personaggio, che dà adeguata rappresentazione al triste squallore nel quale sta scivolando l'Italia.
Complimenti a Beppe Grillo e Stefano Benni per la spassosa e caustica descrizione!

....a proposito: per me, "il Bozzo" dovrebbe fare il tovagliolo

www.edizionilabussola.it, sito indipendente libera della Martesana e bassa Brianza

Alessandro Viganò 08.08.05 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Lo userei per condire-ungere le insalate di casa Arcore.. Come un'oliera no? (unto com'è!)

Emiliano Ferrari 08.08.05 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Per favore, non un tovagliolo, potrebbe finire in mani sbagliate e al ristprante vorrei mangiare tranquillo.

Andrea Keaton 08.08.05 20:18| 
 |
Rispondi al commento

CAVOLO BEPPE FA DAVVERO SCHIFO QUEST'UOMO, BRUTTO COME' E GRASSO COME' GLI FAREI FARE IL TOVAGLIOLO SPORCO IN UN RISTORANTE

QUARTA TOMMASO 08.08.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma mandiamolo con il Pera: du bustis es mejo che one.

UMBERTO PEDRIGI 08.08.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento

http://www.kelebekler.com/occ/baget2.htm

Provate qui!

Claudio Girometti 08.08.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

..." questo Blog non è di chi pensate.
A Ottobre grosse novità.
Rimarrete SENZA PAROLE..."

pascucci che vuoi dire......

PARLA - PARLA - PARLA

voglio sapere - voglio sapere - voglio sapere

g. corti 08.08.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

@ guido tersilli

Concordo con te. Pascucci ormai si è sputtanato (da solo) così tanto che ormai anche Google a presto metterà una censura nel loro motore di ricerca :)

Fabio Lauri 08.08.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Per la serie: "La mamma degli idioti è sempre incinta"

Quando ti sospesero eri con il Psi.
«Che per la Chiesa era di destra. Se avessi scelto il partito che più affascinava i cattolici, il Pci, non mi sarebbe successo nulla».
E adesso hai scelto Forza Italia.
«Il più cattolico dei governi. Un governo che ha dato alla Chiesa la fecondazione assistita, le scuole private, la detrazione fiscale per la famiglia. Ma il clero è schierato a sinistra. Incassa dalla maggioranza ma sta con la minoranza».
Come è andata con il vescovo Bertone?
«Un colloquio tempestoso. Non aveva nemmeno letto l’articolo. Io gli ho detto che la Chiesa non può tacere davanti a vescovi che sostengono le posizioni dell’Ulivo né a preti che portano, come don Ciotti, la bandiera pacifista come stola celebrando un matrimonio».
I vescovi sono per l’Ulivo?
«Hanno tutti un orientamento di sinistra, per i poveri, l’anticapitalismo, l’antiamericanismo, il pacifismo, una linea che non conduce da nessuna parte».

http://www.sabellifioretti.com/interviste/archives/2004/03/gianni_baget_bo.html

Mario Scafroglia 08.08.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ guido tersilli

Concordo con te. Pascucci ormai si è sputtano (da solo) così tanto che ormai anche Google a presto metterà un censura nel loro motore di ricerca :)

Fabio Luani 08.08.05 17:42| 
 |
Rispondi al commento

ci sono dei giorni che il blog è suo con tutti i suoi nomi, che sono molti di piu di quello che pensate, e ne noi, ne lo staff puo fare niente.
Credo che ce molta malattia in un essere che non entra in dialogo vuole solo primeggiare, certo che quando trova chi lo asseconda la paranoia si trasforma in una patologia , che come si sa , ha bisogno al meno di 2 individui.
E questo va al di là de la causa che crede di portare avanti.
In realtà ha bisogno di sentirse nominare, nient'altro

maria celeste arazi 08.08.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi...

ma siamo sicuri che questo sia veramente un prete?
Cioè... io lo dico per il bene e la credibilità del blog caro BEPPE:
non è che mi ha preso i fischi per i fiaschi e il Baget per il budget?

^._________________ ^

Gianni Baget Bozzo: ovvero l'esempio di come far perdere credibilità al cattolicesimo e alla cristianità tutta.

C'è grossa crisi, nessuno vuol prendere più i voti e farsi prete... perchè invece lui ha avuto sto stimolo?

Dicono che il Signore chiami personalmente a Sè ogni fortunato che riesce a sentire la Sua chiamata: sicuramente nel caso di Baget durante la chiamata ci deve essere stata un'interferenza nel GPS Divino... ed è venuto fuori Don Gianni!!!

Gianni!!! Gianni!!! L'ottimismo è il profumo della vita quindi facci una cortesia: tappati quella boccaccia che con le puttanate che spari appesti l'aria peggio che Cernobyl!!!

Gianni, ma lo sai che quando ti vedono in televisione le mamme dei nostri soldati in Iraq mandano le letterine al Santo Padre chiedendoGli di importi il Voto del Silenzio?

Oooooh Giaaaaaanni... ma Pinotto dove l'hai lasciato? Mica te lo sei mangiato?

Quando ero bambino, al Catechismo, mi dicevano che attraverso gli occhi si vede l'anima... quando guardo i tuoi stento a credere che tu possa avere preso i voti. Davvero!!!
Oh Gianni... mi fermo agli occhi perchè se guardo la faccia intera e ti immagino con una Bibbia in mano mi vengono i sudori freddi.

Tempi duri ragazzi... tempi duri...

Saverio Serio 08.08.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

@ valerio monti

>Se vi sembra libertà questa...

rompere le scatole ogni santo giorno con il signoraggio quando si parla di tutt'altro ti sembra invece una cosa corretta ?
se volete fatevi un cazzo di blog sul signoraggio invece di violentare i frequentatori di questo blog.


tedioso arrogante irrispettoso
pascucci è martellante peggio delle pubblicità tim

i problemi che ha con beppe li risolvesse in privato andando sotto casa sua

QUESTO è il BLOG di GRILLO NON QUELLO DI PASCUCCI e DEL SIGNORAGGIO

guido tersilli 08.08.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento


Caro Grillo, cari amici del Blog, soprattutto cari amici dello Staff,
indubbiamente sara' vostra pertinenza effettuare il blocco o la cancellazione di un post, che ritenete sia offensivo. Ho scritto un posto nel merito e non vorrei tediarvi ripetendomi.

E' nel vostro diritto fare questo come e' nel nostro diritto sapere che un'azione del genere e' stata fatta. Non vogliamo sapere il contenuto, chi l'ha scritto, il perche', semplicemente credo si giusto avere solo l'indicazione che e' stata fatta una rimozione.

SUGGERISCO: che ogni post al momento dell'invio abbia un numero progressivo assegnato al suo ingresso nel Blog.
Cosi' che noi si possa sapere che un post e' stato rimosso, in quanto se cio' e' avvenuto vi sara' un buco progressivo nella numerazione. Due dignita' rispettate la vostra nel vostro lavoro, la nostra nel poter sapere che cosi' si e' intervenuti.

Vi ringrazio

simonetta machiavelli 08.08.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi...

ma siamo sicuri che questo sia veramente un prete?
Cioè... io lo dico per il bene e la credibilità del blog caro BEPPE:
non è che mi ha preso i fischi per i fiaschi e il Baget per il budget?

^._________________ ^

Gianni Baget Bozzo: ovvero l'esempio di come far perdere credibilità al cattolicesimo e alla cristianità tutta.

C'è grossa crisi, nessuno vuol prendere più i voti e farsi prete... perchè invece lui ha avuto sto stimolo?

Dicono che il Signore chiami personalmente a Sè ogni fortunato che riesce a sentire la Sua chiamata: sicuramente nel caso di Baget durante la chiamata ci deve essere stata un'interferenza nel GPS Divino... ed è venuto fuori Don Gianni!!!

Gianni!!! Gianni!!! L'ottimismo è il profumo della vita quindi facci una cortesia: tappati quella boccaccia che con le puttanate che spari appesti l'aria peggio che Cernobyl!!!

Gianni, ma lo sai che quando ti vedono in televisione le mamme dei nostri soldati in Iraq mandano le letterine al Santo Padre chiedendoGli di importi il Voto del Silenzio?

Oooooh Giaaaaaanni... ma Pinotto dove l'hai lasciato? Mica te lo sei mangiato?

Quando ero bambino, al Catechismo, mi dicevano che attraverso gli occhi si vede l'anima... quando guardo i tuoi stento a credere che tu possa avere preso i voti. Davvero!!!
Oh Gianni... mi fermo agli occhi perchè se guardo la faccia intera e ti immagino con una Bibbia in mano mi vengono i sudori freddi.

Tempi duri ragazzi... tempi duri...

Saverio Serio 08.08.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma chi dei due è il Baget??

Antonio Orlandino 08.08.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

@Maurizio Balla,si anch'io mi sono incuriosito appropo' di Scalfarotto,cmq se immetti il suo nome su un motore di ricerca tipo google ,trovi un mucchio di notizie su di lui....

Crhistian Fufu' 08.08.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Allo staff ed a voi tutti:

D'accordo o no, sono di nuovo censurati il Pascucci, l'Anonimo Censurato, Dimitri o chi altro, etc... etc...

Se vi sembra libertà questa...

Valerio Monti 08.08.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento

leggermente fuori tema, ma mi sembra interessante..

Su repubblica ho letto di un altro "emigrato" (o fuggitivo) dall'Italia (ha che ha avuto molto piu' successo di me, devo ammettere), che sta' cercando supporto per le prossime primarie.

Il link e' come segue:
http://www.ivanscalfarotto.info/blog/index.php

Qualcuno ne ha sentito parlare, ha qualche opinone a proposito?..
non so perche' ma mi sembra promettente, faccia nuova, idee chiare.. troppo bello per essere vero ?

Ciao a tutti e grazie

Maurizio Balla 08.08.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Mai visto in TV:

La scomparsa di un pezzo della storia culturale italiana
Cesare Cases,
intellettuale militante


Rina Gagliardi
Anche per queste ragioni, forse, una figura come quella di Cesare Cases non si lascia agevolmente inquadrare in definizioni rigide. E' stato, certo, il grande germanista grazie al quale Georgy Lukacs, Thomas Mann, Bertolt Brecht, Theodor W. Adorno, Walter Benjamin, Ingeborg Bachmann - e altri caposaldi della cultura europea, compreso il reazionario Junger - sono stati introdotti nell'Italia provinciale e crociana.
E' stato l'ebreo di formazione cosmopolita che l'autore dei "Buddenborrok" ha raccomandato a Giulio Einaudi come proprio traduttore in virtù della perfezione del suo tedesco - una perfezione tale da risultare "umiliante" per ogni tedesco mediamente acculturato. Ed è stato il polemista che aveva osato - in un'era già di egemonia imperante dell'"adelphismo" - mettere in discussione un mostro sacro come Gottfried Benn. Un lavoro pluridecennale (consegnato a saggi sempre rigorosissimi, filologicamente più che scrupolosi ma privi di ogni accademica pesantezza, e ironici fin nei nei titoli (come le raccolte "Il boom di Roscellino" o "Il testimone secondario") che, in sé e per sé, colloca Cesare Cases nella migliore storia della cultura italiana - e in un ruolo "primario".

Ma Cases è stato anche qualcosa di più. Un intellettuale organico, si potrebbe dire, anche se ha oscillato, negli ultimi quarant'anni, tra sinistra maggioritaria e sinistra radicale, tra (raffinati) richiami all'ortodossia e una sana vocazione estremista.

Un intellettuale militante, si potrebbe dire ancora, se non fosse che l'espressione gli sta stretta - lo hanno anche chiamato lo "scettico blu", per la sua difficoltà ad identificarsi fino in fondo con, appunto, la causa della militanza, ed anche per quel pessimismo cosmico che gli fruttava battute fulminanti ("Come ogni ebreo, ancora aspetto il Messia, ma non arriverà finché sono al mondo").

E tuttavia l'impegno politico è pur stato - in diversi momenti della sua vita - una sua molla insopprimibile. Quello all'Einaudi, la mitica Einaudi del dopoguerra con i suoi mitici redattori e le sue mitiche collane. Quello, alla fine degli anni 60, nei "Quaderni piacentini", la rivista del movimento - ancora si ha in memoria la memorabile discussione tra Cases e Fortini, a proposito di una lettera uscita sull'Unità e di un giovane comunista che assumeva come propri tutti i valori del mondo perbene, che culminò nella "difesa del cretino".

Quello degli articoli, ahimé troppo poco frequenti, che scriveva sul "manifesto" - ed era un piacere singolare discuterne con lui per telefono, e sapere che, come al solito, sarebbero stati scritti molto sintetici, talora quasi brutali. E infine l'impegno dell'"Indice", il periodico di recensioni promosso da Gian Giacomo Migone, a cui Cases si dedicò come a un'impresa speciale, che per alcuni anni riuscì, se non a fare l'edizione italiana della "New York Review of books", ad operare una selezione (e un orientamento) intelligente nel mare magnum della produzione editoriale.

Un intellettuale libero della sinistra europea - specie ahimé in via di estinzione. Un marxista "utopico" che ha coltivato al massimo, senza consolazioni o tantomeno autoinganni, il piacere della ragione, e della ricerca. Una grande anima. Questo è stato Cesare Cases, questo di lui resterà.


da liberazione.it

Ed ora non potrà esserci più vicino, fisicamente.
Ma leggerlo ancora possiamo,certo che possiamo!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un fautore della pena del contrappasso.

Bagget Bozzo potrebbe fare il prete di guerra,
in Iraq, e vivere il resto dei suoi giorni
senza sapere se riuscirà a vedere il domani.

Ma soprattutto il portatore nano
di democrazia, etc...

Che potesse diventare un cassaintegrato,
senza stipendio, umiliato, cui vengono propinate
un sacco di scemenze in TV per farlo star buono.
Che non ce la facesse ad arrivare a fine mese.

...e che diventasse completamente calvo.

Ciro Semprebon 08.08.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

C

da

www.liberazione.it

http://blognotes2006.splinder.com/

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

@ Michele Palma il 08.08.05 15:24

>Essendo un non violento convinto, poi mi calmo e penso a >soluzioni più democratiche: ci penso delle ore...................ma >non me ne viene in mente nessuna (che tristezza)!
------------------------------------------------------
SE CI FERMASSIMO TUTTI TRE GIORNI, tutti a casa o al mare dove siamo ora, no lavoro, no acquisti, no scorte in precedenza pero', no macchine, no tv, no radio, no bus, no treni, Il consumo minimo di quello occorre.

BLAKOUT - FINE DELLE RISORSE.

RISORSE UMANE - PER OGGI ESAURITE (cartello da esporsi per i tre gioni, tipo uomo sandwich) TUTTA L'ITALIA.

Perche' continuiamo a fare i seri ed i responsabili..... cominciamo a dare di matto hai visto mai che gli mettiamo piu' paura, loro fanno leva sul nostro senso di responsabilita' etc. cominciamo a dare di matto.

simonetta machiavelli 08.08.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

http://www.kelebekler.com/occ/baget2.htm

E' UNA FIGATA!!!

Claudio Girometti 08.08.05 16:39| 
 |
Rispondi al commento

D) Il vice di Tornchetti Provera

Massimo Santi 08.08.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento


Caro Grillo, cari amici del Blog e soprattutto cari amici dello staff, credo dopo estenuanti provocazioni di Pascucci, che non conosco piu' di tanto avendoci scambiato solo qualche chiacchera in chat, finalmente rispondendo ognuno alla provocazioni dell'altro la chat e' stata chiusa immediatamente per degli eventi che sono accaduti in data 3 agosto.

Si e' riaperta con diverse modalita' software etc. qualche giorno dopo, non contemplando utenti di diverse piattaforme, e diversi sistemi operativi, che attualmente rimangono scollegati in quanto in virtu' delle ferie se ne riparlera' a fine mese.

Leggendo nel forum c'e' scritto che al momento e' disponibile un collegamento in http che provandolo non funziona.

Probabilmente Pascucci non sara' potuto entrare in chat dal momento che imperversa in questo blog.
Non sono affatto disturbata e non mi sento di rispondere alle sue provocazioni, anche perche', visto che con le precedenti e riuscito a far chiudere una chat, e l'altra che si e' aperta non funziona per tutti gli utenti, deduco che Pascucci e' riuscito a creare danni maggiori di queli che da solo non avrebbe saputo ne potuto fare,
Non vorrei che rispondendo alle provocazioni di oggi chiudessimo il Blog.;-))))

simonetta machiavelli 08.08.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno bloggers,
Postato da: Anonimo Censurato il 08.08.05 16:09
l'IP=internet provider è il tuo identificativo un po come fosse una targa
spammare=fare pubblicita' non richiesta,o sporcare eccessivamente
bannare=cacciarti fuori,ti bannano l'IP cosi (in teoria)non puoi + accedere a determinato servizio(tipo il postare messaggi ecc.)
Se l'IP è fisso la regola sopra funziona,se invece è dinamico non vale xchè tale identificativo cambia ogni volta che ti ricolleghi alla rete....
x farla breve è cosi'....spero di averti chiarito un po'

Crhistian Fufu' 08.08.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

grande Simonetta!!! Bellissimo il tuo sfogo.Io non sono molto ottimista.Penso che ormai l'unico nostro padrone sia la tecnologia e gli apparati tecnologici più avanzati sono in possesso di quei pochi governi che tu hai citato e gli USA davanti a tutti per questo governano il mondo.Credo sia davvero molto difficile "sapere" tutto.Quello che fa Beppe Grillo é meraviglioso ma dopo aver assistito al tuo spettacolo ho avuto la sensazione di uno a qui è stato fatto vedere l'Everest e poi gli sia stato detto"adesso vai in cima nudo e in verticale".Certo la tecnologia é anche poter fare quello che sto facendo(e ringrazio ancora Grillo)ma é inevitabile che in un mondo dove siamo noi al servizio della tecnologia e non viceversa(Umberto Galimberti)anche noi diventiamo numerini che servono solo a garantire che tutto l'apparato funzioni.A chi è fortunato viene dato,in cambio di 8 ore al giorno della tua vita (vale a dire 1/3)lo zuccherino per farci stare buoni

massimo lagrotteria 08.08.05 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe hai proprio ragione,
oramai siamo contornati da tutte queste abili biscie ( senza offesa per le bisce)!!!
Che dire se non essere pienamente daccordo con te!!!!
comunque il tovagliolo pieno di macchie in un ristorante non è male.....scommetto che è di Stefano Benni( GRANDE).
Continua/te così e pvedrete che prima o poi ce la faremo....sono con voi.

Un abbraccio.
Nello

Nello Musella Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 16:11| 
 |
Rispondi al commento

non sono cattolico(praticante).rispetto tutti.mi presto come volontario con tutti(oratori,parocchie,ecc...)MAI ASSISTEREI AD UNA FUNZIONE RELIGIOSA CON BADGETBOZZO.LO CONSIDERO UN'INSULTO VERSO QUEI CATTOLICI CHE VIVONO UMILMENTE LA LORO FEDE.

franco salvi 08.08.05 16:09| 
 |
Rispondi al commento


Scusate una domanda, c'e' qualcuno che usa una postazione apple ed e' riuscito a collegarsi alla nuova chat? Vi ringrazio

simonetta machiavelli 08.08.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

1) Il fermacarte alle Cartiere Pigna.
2) Il portacenere al Billionaire.
3) Il vocalist nelle discoteche a tendenza "Homosex".
4) Un ottimo Sancho Panza per un eventuale remake di Don Chisciotte, protezione animali permettendo. (C'è il rischio di ammazzare lo sventurato ronzino.)
5) Contrappeso per ascensori alla Schindler.
6) Opinionista alla Tv nazionale Eschimese.
7) Tappo per fosse settiche.

Felipe Navarro 08.08.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Risposta difficile... sono indeciso tra A e C...
Permettetemi una domanda. Secondo voi, perchè certi personaggi finiscono per diventare le satire di loro stessi?
Marco

Marco Laudito 08.08.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Sede principale
Stabilimenti ed uffici
Indirizzo: Via Valdilocchi, 15 - 19136 - La Spezia (SP)
Telefono: +39 0187 5811
Fax: +39 0187 582669
E-mail:


Altre sedi
Stabilimenti e uffici
Indirizzo: Via Lunga, 2 - 25126 - Brescia - (BS)
Telefono: +39 030 37911
Fax: +39 030 322115
E-mail:
--------------------------------------------------------------------------------
Stabilimenti e uffici
Indirizzo: Via F. Siacci, 4 - 00197 - Roma - (RM)
Telefono: +39 06 80693681
Fax: +39 06 80693752
E-mail:
--------------------------------------------------------------------------------

Descrizione

--------------------------------------------------------------------------------

Attivita' e prodotti


La Oto Melara è leader mondiale nel campo delle artiglierie navali di piccolo e medio calibro.
La Società è organizzata per linee di business omogenee, che operano nel campo navale, terrestre ed aeronautico.
Le produzioni attualmente in corso prevedono la produzione di veicoli da combattimento DARDO per le Forze Armate Italiane e di blindati CENTAURO per l'esercito spagnolo che si aggiungono a quelli già forniti alla Difesa italiana.
La Oto Melara è inoltre coinvolta in programmi terrestri internazionali quali l'obice semovente tedesco PzH2000 1 e sta sviluppando tutta una serie di famiglie di torri, dal calibro 7.62 al 155mm, adatte per l'installazione su ogni tipo di veicolo.
Nel campo navale la Società si è recentemente aggiudicata contratti per la fornitura del cannone navale da 76/62 Super Rapido, anche nella sua versione stealth, e di torrette di piccolo calibro, quali la 12.7, 25, la 30 e la 40mm. E' inoltre in fase avanzata lo sviluppo di munizionamento guidato ed intelligente anche per il cannone da 127/54 di cui esite una nuova versione alleggerita.
La Oto Melara è impegnata nella realizzazione dei lanciatori FSAF per missili ASTER, ed è in fase di avanzato sviluppo la sperimentazione del nuovo munizionamento intelligente DART per il cannone navale da 76mm.

Mario Scafroglia 08.08.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Bozzo è uno dei prodotti peggiori e peggio riusciti del sistema televisivo italiano. Seguono a ruota: Lippi che canta, Lecciso che parla, Del Noce e le sue microfonate. Poi un altro centinaio di personaggi di dubbio gusto. Ma Bozzo....è avanti, superiore a tutti, formidabile fucina di stronzate deliranti, semi paralizzato dall'enorme peso, fisico e di coscienza, che si porta appresso. Lo compatisco come uno stronzo che galleggia in uno stagno. Non gli farei fare nessun lavoro, vorrei vederlo morire di fame.

Stefano Ratto 08.08.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Nel settore nautico opera anche la SEC (Società Esercizio Cantieri), che ha insediamenti anche a La Spezia e a Livorno; altra azienda importante è il gruppo Azimut-Benetti (225 miliardi di fatturato nel 1998, con 340 dipendenti occupati negli stabilimenti di Viareggio e Torino) leader nella produzione di motor yacht da 12 a 70 metri. Negli ultimi anni, l'export della cantieristica viareggina è cresciuto a ritmo sostenuto (+37% nel '97), fino ad assorbire l'85% del giro d'affari: ben 385 miliardi sui 450 realizzati.

Mario Scafroglia 08.08.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Torniamo da dove siamo partiti. Dal golfo dei poeti e dalla grande paura. Sono almeno dieci le procure italiane, coordinate dalla procura nazionale antimafia, che stanno indagando su questa zona, la costa a meta' fra Liguria e Toscana, considerata un vero e proprio crocevia di rifiuti tossici verso i paesi della cooperazione. In un appunto ritrovato dai genitori sul taccuino di Ilaria Alpi c'era scritto "sei navi". Le navi dei veleni. La giornata del Tg3, prima di essere uccisa, intervisto' il sultano del Bosasa che gestisce quel tratto di costa somala individuato come uno dei dodici siti preferenziali per lo scarico dei rifiuti tossici dalla ditta Comerio. Grandi misteri che s'intrecciano con il traffico di armi che segue spesso le stesse vie. Nei verbali del rinvio a giudizio di Duvia c'e' l'intercettazione di una telefonata fra due tecnici di Pitelli, Roberto Cozzani e Luca Galli, che a proposito di triangolazioni citano la Oto Melara. Ma soprattutto agli atti ci sono le prove di un traffico illegale e sistematico di rifiuti secondo le dichiarazioni di tre testi definiti per sicurezza solo A. B e C. Traffico sistematico.

Nel gennaio del 1990 un comandante della marina mercantile inglese segnalo' a Greenpeace che il molo 7 di La Spezia era ormai conosciuto in tutto il mondo come "the toxic berth" il molo dei veleni, punto di carico di rifiuti tossici diretti verso l'Africa. In un dossier presentato da Legambiente in un'assemblea pubblica sono ricostruite le rotte delle ventitre' navi dei veleni scomparse nel Mediterraneo. Molte sono passate o addirittura partite dalla Spezia

Mario Scafroglia 08.08.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Al vaglio degli inquirenti delle varie Procure si susseguono episodi e personaggi in parte noti e in parte no.

Ad esempio, chi è davvero Guido Garelli, un pugliese di 54 anni dalle molteplici identità e mestieri, segnalato nell’Amministrazione territoriale del Sahara controllata dal Fronte Polisario, quindi in Somalia a proporre vendite d’armi, e ancora a Nairobi, in Kenya, per sottoscrivere (24 giugno 1992) un accordo di natura economica con altri due italiani, tra cui Marocchino

Mario Scafroglia 08.08.05 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Nel gennaio 1996, d’altronde, Giancarlo Marocchino, un imprenditore italiano da tempo in Somalia, davanti alla Commissione parlamentare sulla cooperazione aveva affermato di avere notizie sullo scarico di rifiuti radioattivi nel Nord del Paese. Marocchino, però, è stato indicato da altri testimoni come l’intermediario per accordi finalizzati al trasporto in Somalia di rifiuti tossici provenienti dall’Europa.

Mario Scafroglia 08.08.05 15:12| 
 |
Rispondi al commento

L’inchiesta di Reggio Calabria, in particolare, parte dall’affondamento, il 21 settembre 1987, della motonave Rigel al largo di Capo Spartivento. Una soffiata e alcune intercettazioni telefoniche mettono i magistrati sulle tracce di un possibile traffico di rifiuti tossici e radioattivi. L’inchiesta si allarga: nel dicembre del 1990 la nave Rosso, ex Jolly Rosso già coinvolta nel traffico dei rifiuti, si incaglia a Capo Suvero.

Mario Scafroglia 08.08.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Nel ’96 l’inchiesta passa alla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. Alla Commissione parlamentare d’inchiesta sui rifiuti il pm Alberto Cisterna dichiara che alcuni personaggi legati alle cosche ioniche della provincia di Reggio Calabria, in parte residenti in territorio tedesco, sono cointeressati all’attività di società tedesche che già figurano nei libri contabili e nelle documentazioni acquisite nel corso delle indagini sull’affondamento delle navi. Un collaboratore straniero, inoltre, collega l’affondamento delle navi cariche di rifiuti a un traffico di armi sbarcate in Calabria e destinate alle cosche dell’Aspromonte. Tra lo Ionio e il basso Adriatico si sarebbero nel tempo inabissate 32 navi. Sono in corso operazioni di ricerca della Rigel, coordinate dall’Anpa, Agenzia nazionale protezione ambiente

Mario Scafroglia 08.08.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento

x Angelo Trombetta,

grazie per la risposta ma non condivido in toto quello che mi dici, mi spiego:
il governo di centrosinistra Prodi ( il primo in italia dal dopoguerra) è caduto quando è mancata la fiducia di Rifondazione Comunista e Lega.
Quindi venne nominato dal presidente della repubblica un nuovo presidente del consiglio( d'Alema) che, correttamente, rassegnò le dimissioni dopo che si accorse di non avere la maggioranza alla camera per alcune votazioni su questioni dell'allora ordine del giorno.
Questo per me significa integrità e rispetto per il ruolo istituzionale che si ricopre e rispetto del potere di rappresentanza del parlamento.
Senza contare l'alto profilo degli interventi , della persona e del rispetto per la costituzione, i poteri dello stato ecc. ecc.

Il fatto di che appartiene alla politica non necessariamente significa che sia nella lista dei " cattivi".
Ciao

g. Corti 08.08.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

l'ex Sindaco Gentilini lascialo dov'è và...

Postato da: Alessio Celin il 08.08.05 12:49
-------------------------------------------------

Mi dispiace ma non sono d'accordo: Gentilini fa sempre danni.
Se viviamo in una città pulita e sicura (anche se siamo alle prime posizioni per morti su strade e furti in appartamenti..ogni città ha le sue rogne!!)non è solo merito suo ma della ricchezza della nostra terra (nel senso che producendo più ricchezza si migliorano molte cose..e la ricchezza non l'ha prodotta lui, ma i cittadini che pagano le tasse)
NON POSSIAMO PASSARE SOPRA A QUELLO CHE DICE, ALMENO IN UN PAESE CIVILE E IN UNA CITTA' CHE AVREBBE TUTTE LE CARTE IN REGOLA PER ESSERE DI ESEMPIO PER ALTRE REALTA'. Vista da fuori, grazie al nostro ex-pro sindaco ci siamo fatti una reputazione (a ragion veduta) di città razzista, chiusa e ignorante. Ti pare che ne valga la pena? Non so tu ma io aspirerei a qualcosa di meglio: vorrei più libertà (la scena con PAOLINI..TI PREGO NO..E' STATA SCANDALOSA!!!) più cultura e più apertura...sto sognando?

Silvia Carnio 08.08.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento

"Lo scriverò di mio pugno e lo presenterò nella prima seduta del Consiglio dei ministri: la comunicazione sui media e sui giornali di intercettazioni telefoniche assolutamente private è una cosa scandalosa. Puniremo la continuativa violazione della privacy delle persone, per limitarle a certi casi, per esempio alla lotta alla mafia e alla lotta al terrorismo. Per tutto il resto pene severe dai cinque ai dieci anni per chi fa le intercettazioni e per chi le pubblica".
(S. Berlusconi)

Ovvero: le intercettazioni servono per mandare in carcere i giovani anarchici che parlano tra loro. Chi invece f*tte milioni di italiani (che sia al governo o meno) lasciamolo lavorare in pace.
L'ultimo disegno di legge sulle intercettazioni è passato nel 2003.
I dati sulle intercettazioni erano in possesso di governo e stampa da MESI. Ma ora cadono dalle nuvole e se la prendono coi giudici.
Si prevede che le intercettazioni non possano essere usate contro parlamentari e alte cariche, oppure contro criminali comuni se parlano con parlamentari ed alte cariche. In sostanza: "la legge è uguale per tutti, ma per i maiali è un po' più uguale" (G.Orwell, La Fattoria degli Animali).
Il falso in bilancio è depenalizzato, la bancarotta fraudolenta comporta una pena massima di 6 anni. La volontà del "premier" è condannare che intercetta questi CRIMINALI e chi pubblica queste intercettazioni (magari salvando qualche milione d'investitori..) fino a 10 anni. Sbaglio o c'è qualcosa di sbagliato qua..
Scusate, ora vado per qualche giorno in eremitaggio.
Porterò con me "La Fattoria degli Animali".

ps:
da "carta canta" di M.Travaglio (www.repubblica.it)

Ogni tanto si ritira


"Chi sarà il prossimo premier del Polo? A Dini dico che non ho il virus della politica, e potrei fare non uno, ma due, tre, dieci passi indietro"
(Silvio Berlusconi, 1 marzo 1995)

"Non ho mai avuto una spinta irrefrenabile a stare a Palazzo Chigi. Non mi ritengo indispensabile. Sono assolutamente favorevole ad un tecnico a Palazzo Chigi, io potrei restare leader del Polo in cabina di regia"
(Silvio Berlusconi, 13 aprile 1995)

"Io sono sceso in campo perché credevo che in Italia ci fosse una grande voglia di cambiamento. Questo volevo fare, non impelagarmi negli intrighi, nei sotterfugi, nei tradimenti. Quando D'Alema dice che come leader politico sono un incapace ha ragione, perché io non ho mai voluto essere un leader di quel genere. Quindi adesso che si torna al teatrino della politica, diventa inutile che io resti in pista. Meglio tornare a curare le mie aziende... C'è una situazione assurda che non mi consente neanche di tutelare i miei legittimi interessi"
(Silvio Berlusconi, 31 maggio 1995)

"Qualora vincessimo le elezioni ho dato la mia disponibilità per la presidenza del Consiglio, ma eventualmente si potrebbe ritenere che sarebbe meglio attribuirla a qualcun altro"
(Silvio Berlusconi, 2 settembre 1995)

"Se gli italiani vorranno cambiare questo paese, approfittare di quello che so fare, sono a disposizione: devono darmi fiducia e farmi arrivare al 51 per cento. Altrimenti, tornerò al mio mestiere di imprenditore" (Silvio Berlusconi, 23 settembre 1995)

"Con le altre forze del Polo decideremo al momento dovuto nell'interesse del Paese il candidato che in quel momento ci sembrerà migliore. Se mi verrà chiesto un sacrificio non mi tirerò certo indietro. Ma il sacrificio, sia chiaro, sarebbe tornare a Palazzo Chigi. Il ruolo di regista delle riforme, come leader del Polo in Parlamento, è un ruolo che mi attira molto di più di quello di presidente del Consiglio"
(Silvio Berlusconi, 10 ottobre 1995)

"Per me la leadership è una condanna. Sono pronto a lasciare, ho anche pensato di farmi da parte, vorrei tanto prendermi una bella vacanza all'estero, ma non è più il momento. Non ho alcuna voglia di tornare a fare il presidente del Consiglio!"
(Silvio Berlusconi, 29 novembre, 1995)

"Io all'opposizione mi sento un pesce fuor d'acqua. Se perdessi, finirei per lasciare la politica"
(Silvio Berlusconi, Corriere della Sera, 18 dicembre 1995)

"Credo che, se dovessimo arrivare al partito unico e al bipartitismo perfetto, non avrei nulla in contrario a considerare la mia esperienza conclusa con un grande successo storico... Ho un'età che comporta anche la possibilità di una uscita dalla politica"
(Silvio Berlusconi, 30 aprile 2005)

(8 agosto 2005)
***

Umberto Mas 08.08.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Bozzo? non so chi sia, la tv non la guardo mai! quello che voglio vedere lo scarico da internet.. se tutti facessero come me queste persone non esisterebbero piu'!
Postato da: danut decaroli il 08.08.05 14:21

Il fato d'ignorare personaggi come questo , che io personalmente manderei a fare uno shampoo antiforfora prima di darli qualunque lavoro, nn significa che spariscano , se nn che possano fare piu male.
Il peggio che può succedere è che le persone capaci di confrontarli spariscano, e rimangano solo quelli portati a credere tutto quello che dicono i "funzionari" , solo perchè lo dicono in televisione e da Vespa.

X Antonio,
sei rimasto incantato con quel film guarda che ne ho altri da raccomandarti


Danila polini 08.08.05 14:42| 
 |
Rispondi al commento

@danut decaroli

Non ci credo!!! Che diavolo ci fai qui? Allora sei ancora vivo!

Pensa te se per sentirti devo venire a postare qui sul blog di Grillo...

Alex Cordero 08.08.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

.....soltanto per ricordare quello che sostieni sulla privatizzazione delle poste che mi trova perfettamente d'accordo!!!
....Koizumi (primo ministro giapposotto) aveva dichiarato che avrebbe preferito "essere ucciso", piuttosto che rinunciare alla speranza di privatizzare le Poste. Il voto sulla riforma - bocciata con 125 voti contrari contro 108 favorevoli - ha evidenziato quanto profonda sia la spaccatura nel partito di governo nel paese del Sol Levante. D'altra parte, in Giappone, la privatizzazione delle Poste trova molti oppositori. L'opinione pubblica non vede di buon occhio lo stravolgimento di un ente considerato tra i più sicuri ed efficienti. Koizumi e in generale i sostenitori dell'economia di mercato ne fanno invece un passaggio fondamentale della loro programma liberista....cosa farà adesso si ucciderà!!!!!!??????? (fonte le repubblica!)

lucia natale 08.08.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

x Corti

Io credo che anche coloro i quali nel recente passato sono stati nella stanza dei bottoni abbiano pesanti colpe sulla situazione attuale dell'Italia. I segni del decadimento (sociale, politico, economico) c'erano giá da tempo, eppure nessuno si é mosso. Il primo governo Prodi era una grossa occasione, magari lo stesso Prodi non era proprio un simbolo della chiarezza e dell'efficienza, ma c'era tutto: c'era il supporto degli imprenditori, c'era un ampio consenso popolare, c'era una certa unitá. In quel periodo e con quei presupposti c'era la possibilitá di fare riforme positive per il Paese.
Se non sbaglio é stato proprio D'Alema a rovinare tutto questo, e senza dubbio quella mossa ha prodotto una fuga dell'elettorato, e ha spianato la strada verso il baratro, cioé verso il secondo mandato a Mr. Berlusconi.
Spero che egli stesso abbia imparato la lezione.

Angelo Trombetta 08.08.05 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Io lo metterei all'ingresso dei bagni delle grandi stazioni ferroviarie con il rotolo di carta e la cassetta per le offerte.

giancarlo fiorenzano 08.08.05 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Dall'immagine sudicia che ci regala, ho idea che se lo si strizza esca tutto paraflou...

ciao BEPPE!!

Roberto Cricrì 08.08.05 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che un prete che si chiama Buget sia ottimo. Ancor piu' ottima la sua dialettica da scaricatore di porto "Cos'è secondo lei il peccato?" e Buget "ma non so... un' incu..ta? una sco..ta? (era un'intervista su mediaset alle iene).lo voglio papa

Nadia Collina 08.08.05 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Io Budget Bozzolo lo manderei a giro nudo con un salame in ..., a cantare canzoni di Gigi d'alessio con la cresta rossa e un tutù hawaiano.
Altro che bruciare le bandiere, sgozzare maiali (che poi fatto da lui è un pò Luxoricidio!!!), o a disinfettare vagoni ferroviari!

E come dice albanese: "... che Dio ti tolga la vista, ma non la parola. Che essa anzi ti torni a momenti nei quali ti esprimi attraverso una immensa MAREA DI CAZZAUTE!!

Ma questo credo sia già accaduto...

Mario Scafroglia 08.08.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno sà che fine ha fatto una azienda di nome EOLOAUTO doveva costruire automobili a idrogeno.... chissa....

paolo carbone 08.08.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

DELLA SERIE NON CI SONO PAROLE (ARTICOLO DEL TIME)Italy wonders if it is time to cut and run
By Anatole Kaletsky





FOR those who are too young to remember, Divorce, Italian Style was a 1962 movie in which Marcello Mastroianni plays a Sicilian nobleman married to an ugly, bullying and financially ruinous harridan, from whom he wants desperately to disengage. Unfortunately, he has no legal way to do this since the Italian legal system made no provisions for divorce. His only recourse, therefore, is to kill his wife.

This film is, of course, a perfect allegory for the Italian and European economies 40 years later. Italy today is under the thumb of an ugly, oppressive and financially ruinous harridan called the euro. The concept of divorce, separation or withdrawal does not exist under European Union law. What, then, is Italy to do? The story of Italy’s desperate economic and fiscal travails within the euro needs no repeating. Neither does the political attraction for Silvio Berlusconi of encouraging an anti-euro movement that would blame all Italy’s problems on the man who took Italy into the euro — his main political opponent in the forthcoming general elections, Romano Prodi. Until 1997, when the Socialist Government led by Prodi took Italy into the euro, Italy was the fastest-growing leading economy in Europe, consistently outperforming both Germany and France. Since 1998 it has lagged in every single year behind France and in all but two years behind Germany.

Starting with these economic and political premises, we arrive at a conclusion similar to the one reached by George Soros and the German Bundesbank in the summer of 1992: some time between now and the Italian general election next spring, the country’s continuing membership of the eurozone will become politically incompatible with the present monetary conditions.

Then one of two things will have to happen: either the European Central Bank (ECB) will have to ease monetary policy decisively to make economic conditions easier for Italy to live with — or Italy will have to withdraw from the eurozone.

The ECB’s official statements on monetary policy — that a cut in interest rates or a devaluation would have no effect on economic conditions — are just content-free propaganda: Soviet-style ideology designed to justify whatever happens to be the current policy of the ECB. This is clear not only from common sense but also from the econometric simulations based on past behaviour. The simulations illustrated, based on the Oxford Economic Forecasting model, show big improvements in GDP, unemployment and government finances from a monetary easing, combined with devaluation, and broadly similar results are churned out by the OECD and IMF models — and probably by the econometric models run by the ECB itself.

If, however, the ECB fails to ease soon after the summer, the Italians will be tempted to start rattling their chains and seriously threaten disengagement — which brings us to the question of why an Italian withdrawal should be taken seriously, even though monetary divorce in Europe is not allowed.

To understand this issue, we must focus on two unprecedented features of today’s monetary arrangements. The first is that the Italian Government has, in theory, given up for ever a fundamental right of any sovereign country — the right to determine what will constitute legal tender within its own borders. The second is that international investors have assumed this decision to be genuinely irreversible simply because the Maastricht treaty says it is.

The strange financial result of these two aberrations is that the spread between Italian and German government bond yields is only 0.2 percentage points and that many European banks — unprofitable German mortgage banks in particular — have invested hundreds of billions of euros on a leveraged basis to pick up the very modest, but apparently risk-free, profits from buying Italian bonds and going short of their German equivalents. As a consequence, a decision by the Italian Government to withdraw from the euro — or even a perception by investors that such a decision might conceivably be threatened by the Italian Government some time in the not-too-distant future — would trigger a financial crisis of monstrous proportions. not only (or even mainly) in Italy but throughout the eurozone.

But could Italy credibly threaten to recreate its own currency? So powerful is the dogma that withdrawal is impossible that only two legal scholars have ever seriously examined this issue. They are Hal Scott, of Harvard Law School, and Charles Proctor, a solicitor at Nabarro Nathanson and author of a new chapter on withdrawal from the eurozone in the sixth edition of Mann on the Legal Aspect of Money, a book described by central bankers as “the Bible” of international monetary law. Unfortunately for the ECB, in its role as the guardian of the European banking system, both these authorities agree on two points: first, that despite the prohibitions in EU treaties, the Italian Government would have the legal ability to recreate its own currency, although withdrawal would, of course, entail big financial and economic risks; secondly, that the Government would be entitled to rewrite Italian financial contracts, including its own bond obligation, into new lire — and that investors who claimed to be defrauded by such a “redenomination” could not expect support from British or American courts.

While detailed consideration of these arguments is probably premature, the practical implication is clear: If the possibility of an Italian withdrawal were ever taken seriously by the markets, foreign holders of Italy’s € 1.5 trillion public debt would face enormous losses, big enough to endanger the solvency of many non-Italian banks. In other words, the Italian Government is now in a position to kill the euro and wreck the European banking system merely by threatening to withdraw.

Italy will not become desperate enough to do this if the ECB cuts interest rates after the summer and the euro falls further. But if the ECB fails to deliver the expected monetary easing, or if Italy’s economic conditions deteriorate for any other reason, the Italian Government could demand a decisive easing of monetary policy, as it did in September 1992, and publicly threaten to withdraw from the euro if the ECB failed to comply.

Investors who want to be better prepared than they were before Black Wednesday for the looming confrontation between politics and central banking should contact Oxford University Press for a copy of Mann and the Legal Aspect of Money. Those who cannot face a 900-page legal textbook could at least rent a video of Divorce, Italian Style.



umberto rossi 08.08.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

COMICI ALLO SBARAGLIO!

Mario Scafroglia 08.08.05 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Da una serie di intercettazioni telefoniche disposte dalla Procura di Asti risulta infine una telefonata tra Faduma Farah Aidid, la potente figlia dell’aspirante dittatore somalo generale Aidid, e un certo Ahada, nel corso della quale Faduma accusa, non si sa con quale fondamento, una serie di personaggi quali mandanti del duplice delitto di Mogadiscio. Tra questi personaggi figurano Alì Mahdi, capo della fazione somala contrapposta ad Aidid, il capo della polizia della zona di Mahdi, Gilao, l’imprenditore e faccendiere italiano Marocchino e il generale del Sismi Rajola quali mandanti dell’eccidio (pagg. 246-248). Lasciamo naturalmente alla signora Faduma la responsablità di queste gravissime affermazioni.

Mario Scafroglia 08.08.05 13:04| 
 |
Rispondi al commento

@: Ottavio Notaro il 08.08.05 12:11

Ciao Ottavio, proprio ieri mi e' stata data un'informazione a proposito del canone Rai. La Rai ne domandava l'obbligatorieta' in quanto vi era nel canone una tassa governativa di Euro 2 (verificare perche' non ho avuto modo di farlo ancora). Se si pagano questi 2 euro, si puo scrivere alla rai di aver corrisposto la tassa governativa e che il canone non si ritiene giusto pagarlo perche' i programmi non ci soddisfano. Cerchero' altre conferme nel merito.

simonetta machiavelli 08.08.05 12:54| 
 |
Rispondi al commento

l'ex Sindaco Gentilini lascialo dov'è và...
finchè è li non crea problemi, basta che non salga di più.
Intanto però Treviso ha beneficiato della sua "dittatura" non vi pare?
Chi è della zona può confermare che almeno a Treviso una passeggiata la si può fare tranquillamente mentre a Padova in certe zone di sera se c'hai il coltello non è ancora sufficiente.
E non sono razzista sia chiaro.

Alessio Celin 08.08.05 12:49| 
 |
Rispondi al commento

W Cossiga, W Craxi e W Andreotti

Le "menzogne" di Rajola sono le menzogne di un sistema che ha operato senza scrupoli, passando dal traffico di armi a quello di rifiuti tossici, utilizzando a fini niente affatto umanitari i soldi della Cooperazione. Proprio attraverso le navi della Cooperazione pare che avvenissero scambi illeciti fra esponenti dei servizi segreti militari, funzionari del nostro ministero degli Esteri e mercanti Internazionali. Intercettazioni telefoniche della Procura di Asti si stanno rivelando preziose ai fini dell'inchiesta sulla morte della giornalista e del cineoperatore. In una telefonata tra Faduma, figlia del generale Mohamed Farah Hassan Aidid, e un tale Ahada - sta scritto nel libro - la donna fa riferimento ad alcuni nomi, tra cui quelli di due italiani, affermando che «hanno ucciso la ragazza e il vecchio (Aidid, ucciso in circostanze mal chiarite). La ragazza morta e il vecchio sono stati eliminati da loro. Adesso io li ho coperti. Non ci conviene accusarli, lo faremo una volta che il nostro governo sarà riconosciuto. Non è conveniente, sono più forti di noi».«Il caso Alpi-Hrovatin come Ustica - ha detto ieri il segretario dei Ds Walter Veltroni -. Che fine hanno fatto gli appunti di Ilaria?» . E cosa contenevano? L'ipotesi oggi più accreditata vuole che Ilaria e Miran fossero venuti a conoscenza di verità scottanti, come le prove documentali delle sovrafatturazioni che hanno finanziato i diversi traffici nascosti dietro la Cooperazione e i fondi FAI.

Mario Scafroglia 08.08.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Non gli farei fare proprio nessun lavoro.
Non mi fiderei
Chi se lo prenderebbe a carico?
Consiglierei pensione minimissima, con lunghissime code in posta, all'ASL, all'INPS e pagamenti di tutti i tickets immaginabili, difficoltà ad arrivare a fine mese, acqua, luce e gas che salgono a dismisura (con un diavoletto in parte che gli ripete continuamente e con becero ottimismo che l'Italia è in crescita come mai in passato).
Potrebbe fare come Ibrahim Ferrer (pace all'anima sua...) che prima di tornare in auge con "Buena Vista Social Club" faceva il lustrascarpe per arrotondare la misera pensione che lo stato cubano gli concedeva. A lui è venuto utile lo "sbarco" di un chitarrista americano (pensa!), Ry Cooder, a BB (Baget Bozzo) Mino Reitano potrebbe proporre un bel duetto sulle terribili note di "Itaaaalia, Itaaaalia...)

Osvaldo Tagliani 08.08.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

questo post e’ stato scritto da simonetta machiavelli nel rispetto delle liberta’ di ognuno vi avviso che e’ kilometrico e ot, mi scuso e vi ringrazio.

Caro Grillo e cari amici del Blog,
visto che siamo tanti a condividere questo Blog, volevo lanciare un’idea lo spirito e’ quello di portare alla conoscenza di tutti quello che organi d’informazione non fanno piu’, scambiandoci tra di noi appunto, le nostre conoscenze specifiche . Ognuno di noi lavora presso un’azienda che offre servizi pubblici, privati, merci ed altri prodotti. Ognuno di noi sapra’ della propria realta’ meglio di come essa possa essere recepita o data per scontata da altri, al suo esterno. Ora vi volevo domandare di scambiarci queste conoscenze, faccio degli esempi:
TELECOM c’e’ qualche impiegato, operaio, dirigente che, presente in questo blog, si tolga il vestito aziendale per dirci veramente se vi possono essere scatti addebitati ai nostri consumi che non siano di nostra competenza? Qual e’ l’inganno sotto gli occhi di noi utenti che ci sfugge?
ENEL - ACEA dicasi lo stesso. Qui c’e’ da aggiungere che i nuovi contatori elettronici, per quello che mi e’ stato detto, sono piu’ precisi, piu’ tarati rispetto ai precedenti. Se i kwatt 3,5 (?) di potenza erogata contrattuale prima poteva subire un’oscillazione superiore, permettendo cosi’ l’uso contemporaneo di qualche elettrodomestico, ora mi si dice, che cio’ non sara’ piu’ possibile. Il fatto che siano elettronici, per la vostra conoscenza, puo’ far si’ che nel computo del consumo vi possa essere qualche “scatto impazzito”. Voglio dire, prima il contatore aveva una rotella che girava, quasi una sorta di computo “meccanico” ho idea come gli ingranaggi di un orologio, e’ solo per esempio, ora come avverra’ elettronicamente? Mi e’ stato detto che cosi’ sara’ possibile diminuire di potenza l’energia erogata, forse, non staccheranno piu’ l’utenza a fronte di bollette non pagate, avranno la possibilita’ con i computer, di diminuire il wattaggio(?) e quindi le luci si abbasseranno e forse molti elettrodomestici non funzionerrano. Un agire molto forzoso che se mentre prima potevo, strante una morosita’ tollerata, convenuta, dite come volete, continuare ad usare tutti gli elettrodomestici ora subito al primo ritardo di pagamento, magari dovuto ad un ritardato accredito delle poste alla societa’, potranno intervenire immediatamente, costrittivamente, coercitavamente. Vi prego, da questi miei discorsi, togliete sempre il rivolgerli a protezione dei furbi.
ACEA l’acqua che arriva alle utenze domestiche, per vostra conoscenza viene analizzata regolarmente?
TRENI Diteci per favore, in onesta’ ed in sincerita’, se viaggiamo su treni sicuri, se i filtri del condizionamento sono cambiati con regolarita’; Diteci, se ci sono macchinisti che fanno doppi o tripli turni, per poi avere uno o due giorni di riposo consecutivi, ma che hanno condotto treni a fronte di stress fisici che potevano mettere in pericolo, nel caso fosse stata richiesta una manovra di prontezza dei riflessi, l’incolumita’ dei passeggeri.
ATAC Trasporto pubblico in superficie idem. Diteci per cortesia, i vostri problemi ed i nostri diritti nell’uso di tale esercizio. Vi prego cominciamo noi a rispettarci tra di noi. Se dovete fare la fermata con lo specchietto vicino alla palina e vicino al marciapiedi, per cortesia fatelo. A meno che la vostra corsia non sia oggettivamente occupata. Diteci i vostri disagi, noi vi diremo i nostri e se questo avra’ contribuito a che un solo autista abbia recepito una sensibilita’ ed affinato una guida piu’ rispettosa, avremo ottenuto entrambi un successo. Come altrettanto dicasi di un passeggero che avra’ acquisito una sensibilita’ per poter domandare come utente qualcosa che sia rispettoso del lavoro dell’autista.
METRO Analogo discorso

Credo che la conoscenza aiuti tutti per meglio comprendere alcune disfunzioni che possono essere corrette non con leggi, ma con semplici comportamenti ed azioni che individueremo, al fine, che la fruizione di un bene comune possa essere veramente un arricchimento per entrambi e per la societa’ a cui tutti apparteniamo. Le premesse a questa mia richiesta, NON SONO REGOLE, io propongo un gioco bisognera’ seguire lo spirito e le finalita’ con cui esso viene posto in essere e di cui tutti potremmo beneficiarne, forse non si cambiera’ nulla, ma se soltanto avremmo saputo cose che contrariamente non avremmo mai saputo gia’ sara’ stato un arricchimento. Chiunque potra’ segnalarci informazioni nel merito del proprio lavoro, purche’ in tutta franchezza, onesta’, ed in coscienza sappia essere vero quello che asserisce. Presumo non abbiano senso le propagande aziendali, del tipo l’azienda per la quale lavoro dice. . . quindi tutto ok. . . Suggerirei piu’ una esperienza, una conoscenza diretta, le mani in pasta si usa dire, insomma una spiegazione rivolta a, e per, degli ignoranti (noi) senza lasciare o dare per scontato alcuna premessa si sott’intenda l’altro possa sapere, in quanto, se sara’ vero per alcuni o scontato per altri, non lo sara’ per tutti. Dobbiamo spiegare a dei bambini, che siamo noi, ed accettare anche qualche perche’ che, forse, anche noi non ci eravamo posti e magari approfondirlo potra’ essere uno spunto di arricchimento. Leggevo in un post di qualche giorno fa che un nostro amico ci ricordava che il segreto istruttorio non esiste piu’ dal 1989, l’avevo dimenticato, ora che ci e’ stato ricordato cio’ non potra’ che farci arrivare a conclusioni diverse di alcune analisi che se potevano giustificarsi nel dimentico di quella norma, non potranno piu’ essere tali. Alcune, molte cose intorno a noi stanno cambiando, per certi versi ed anche molto velocemente, non possiamo distrarci dobbiamo aggiornarci di continuo (lo facciamo con diverse tecnologie che usiamo in privato e sul lavoro) lo dobbiamo fare con noi stessi, alla luce di nuove norme, nuove tendenze, nuove strategie, dobbiamo cambiare il nostro modo di pensare in virtu’ di queste, non possiamo mantenere vecchi schemi, forse lo facciamo per sentirci piu’ sicuri ma questo non ci aiutera’, se le norme cambiano hanno finalita’ diverse, non potra’ essere come prima, altrimenti che le fanno a fare? Aiutiamoci tra di noi ad avere la giusta conoscenza affinche’ possiamo con questo mezzo che abbiamo il Blog, ma internet in generale COMPLETARCI l’uno con l’altro. Per cortesia, quando ci ricordate, ci ricordiamo, delle cose vicendevolmente non chiudiamo i post dicendo “svegliatevi!!” o espressioni analoghe, ricordate sempre che vi state rivolgendo ad un popolo di furbi ;-))), se ci fate svegliare di piu’ forse l’Italia finisce in bancarotta; Ovviamente quest’ultimo periodo e’ ironico, tagliate, tagliamo questo popolo di furbi dal nostro replicare, dal nostro pensiero colletivo, perche’ forse vizia una nostra analisi, i furbi e’ ovvio che ci siano pero’ non sono la maggioranza; Voi quanti ne conoscete? Dico tra i vostri, parenti, amici stretti che in virtu’ di alcuni fattori contingenti hanno dovuto fare i furbi? Forse perche’ conoscevate tutte le dinamiche di una vicenda la conclusione non e’ che essi siano stati furbi, magari avete pensato che si fossero dovuti arrangiare, hanno dovuto trovare un escamotage per sentirsi rispettati come individui in quanto non c’era altro modo per esserlo (quindi non furbi, autoffesi nella loro dignita’ magari, nella loro persona). Ora che di quelli sappiate tutta la vincenda, mentre di altri no, quindi li classifichate come furbi non rende merito ne’ all’intelligenza ne’ al buon senso comune di nessuno. Ho idea che il nostro POPOLO DI FURBI sia come Bin Laden, primula rossa, tutti lo cercano e nessuno lo trova, sara’ mica che e’ strategico che il nemico sia libero e imprendibile, affinche’ quando accada qualcosa potra’ essere sempre imputato a lui!. Mah!
A scuola si dava il famoso compito in classe in cui tutti si doveva arrivare, tranne forse per quello di italiano, ad analoga risoluzione, penso alla matematica, fisica, etc., ma forse anche nelle traduzioni di latino o di greco lo studente non poteva spaziare molto. Ora penso che nella societa’ al fine di migliorare il vivere di tutti ci dobbiamo ricordare che i ruoli sono invertiti. Ovvero gli studenti (cittadini) debbono dare il problema al professore (governo) non un problema i loro problemi, e questi dovra’ risolverli con le conoscenze che avra’ dato ai suoi studenti. Non potra’ inventarsi una risposta diversa da quella che domandava. Se lo studente non sa, per il livello in cui il professore l’ha tenuto di una… variante matematica, il professore stesso risolvendo il problema propostogli non potra’ usare tale variante. A meno di non aprire un approfondimento, dare una conoscenza nuova a questo alunno e vedere se l’alunno ripropone lo stesso problema oppure ne porra’ un altro. Molto stringatamente non si cambiamo le regole di un gioco nello svolgimento dello stesso. Si potranno cambiare la mano successiva, non in quella in corso. Io sono entrata giovane nel mondo del lavoro, a 20 anni, ho scelto dal momento che il massimo contributivo erano 35 anni, non di farmi una serena adolescenza, bensi’ una ricca, per maturita’ ed esperienza, vecchiaia. Ebbene oggi se dovro’ andare in pensione dovro’ si avere X contributi ma anche X anni di eta’, si sono create 2 incognite;-)))
Io ho scelto, ho costruito la mia vita in base a questa scelta operata a 20 anni, certo non avevo preso in considerazione l’eventualita’ della morte, pero’ oggi mi ritrovo che dovro’ arrivare a 38 anni o a 40 anni di contributi e se non rispetto un’incognita quella dell’eta’ mi ridurrano la pensione. Potro’ forse chiedere un risarcimento? ;-))) Non sto’ parlando di un problema personale, sto’ parlando di una vita sociale che dipende nel suo benessere dal benessere degli individui che la compongono. Ed allora mi sento defraudata, come molti credo, dei miei diritti; quando sono entrata nel mondo del lavoro l’ho fatto operando sacrifici e scelte per un fine a cui tendevo, in cui ritenevo giusto tendere, e che le regole mi permettevano di farlo. Allora una riforma pensionistica dovra’ avere, se cambiano le regole, che cambieranno a loro volta la mia vita, LA MIA APPROVAZIONE INDIVIDUALE. Altrimenti seppur nell’interesse comune (che non e’ mai cosi, ci dicono essere cosi’, ma non e’ mai cosi’, altrimenti se davvero fossero state nell’interesse comune le scelte operate fino ad oggi, perche’ siamo tutti scontenti?), per me e’ un DICTAT, e non la considero affatto una scelta democratica solo perche’ e’ fatta da un governo eletto in democrazia. Quello che voglio dire e che vorrei che le regole pensionistiche cambiate in corso d’opera, abbiano la mia approvazione o il mio rifiuto, ed andare in pensione con le vecchie, con le quali avevo fatto anche un programma per la mia vita. Se vi fosse questa possibilita’ di scelta individuale, allora, e solo allora il governo si esplichera’ nella sua piu’ alta pertinenza quella del governare appunto, nel trovare altre risorse, altre idee affinche’ quelli che avranno deciso come me di andare in pensione con le norme d’ingresso nel mondo del lavoro, possano comunque essere garantiti, nel loro rispetto e nel rispetto degli altri che sono ancora in forza lavoro. E’ facile mettere gli uni contro gli altri, sarebbe facile dire allora: perche’ X lavoratori vogliono andare in pensione con le vecchie regole, quelli che sono in forza lavoro dovranno pagare un X di piu’. NO GRAZIE, questo non e’ governare e non e’ una funzione del governo. Il governare e’ trovare nuove idee, nuove applicazioni affinche’ entrambe le dignita’ vengano rispettate, entrambi i soggetti possano essere ugualmente rispettati nella loro sovranita’, e non vi sia come ripercussione nella societa’ l’inasprimento dei rapporti degli uni contro gli altri. NON E’ GOVERNARE, questa e’ una guerra, senza armi, senza testate nucleari e quant’altro ma e’ di fatto una guerra, si muore ma per fuoco amico, consolante si’, ma nel risultato nulla cambia. Potra’ anche accadere che io accetti ed aderisca volontariamente ad andare in pensione con le nuove norme ed allora avro’ avuto modo di scegliere, allora si’, democraticamente, di reimpostare la mia vita anche per un interesse comune; .se invece non lo decidessi, per molti in disprezzo al bene comune, potrebbe anche essere una scelta di conoscenza e di memoria. Non capirei, infatti, perche’ debba considerarsi un aggravio per l’Inps, o per tutti gli altri cittadini, in quanto quando fu istituito il gioco del LOTTO, ora non ricordo le percentuali, ma parte delle entrate di questo gioco venivano destinate all’Inps. Ora essendo passate le estrazioni settimanali da 1 A 3, l’Inps non dovrebbe avere cosi’ tanti problemi, non credete? Io scelgo di andare in pensione dopo 35 anni di contribuzione, altri scelgono di giocare una, due o tre volte la settimana, che male ci facciamo? Entrambi siamo liberi di scegliere democraticamente. A meno che nel tempo qualche finanziaria, vuoi anche per qualche nostra distrazione, o distrazione di coloro che ci rappresentavano ma che non erano la maggioranza, non abbia tolto del tutto o diminuito o non aggiornato la percentuale che questo gioco forniva all’Inps, come entrata SOLIDALE (di sicuro io queste percentuali le avrei aumentate), E se le percentuali fossero rimaste invariate a fronte dell’aumento delle estrazioni settimanali, o magari abolite come entrata solidale, in virtu’ di cosa si sono cambiate queste regole che hanno CREATO AD ARTE, un problema per tutti, una guerra silenziosa tra cittadini, tra pensionati e forza lavoro, visti i primi come dannosi, tranne ovviamente i nostri genitori i soli a doversi meritare una pensione ;-))), mentre tutti gli altri SONO UN COSTO? Un costo, NON PERSONE meritevoli di dignita’, rispetto, diritti. Siamo tutti diventati IMPRENDITORI, ci hanno fatto diventare imprenditori, abbiamo voluto diventare imprenditori sposando le loro idee e dimenticando le nostre, i nostri valori SOCIALI. Il popolo e’ divenuto cittadino, il padrone e’ divenuto imprenditore, i diritti solo doveri nei confronti di tutti per il bene di. . . pochi, i voti scolastici sono anche loro divenuti debiti, si nasce con un debito, non siamo persone siamo risorse umane, le risorse si sfruttano, diceva Grillo! Dal secondo superiore al terzo superiore ricordo di essere stata rimproverata, bonariamente, dal mio prof. di Geografia, mi ero espressa dicendo paesi del Terzo Mondo, e lui precisava che erano paesi in via di sviluppo. Forse e’ per questo che cambiano i libri di testo ogni anno, il fine e’ doppio, si dovranno ricomprare e questo investe l’aspetto economico, ma si cambiano forse perche’ diverse saranno le date? Impossibile a meno di un refuso tipografico, forse ci potrebbe essere un approfondimento diverso, ma allora sarebbe sufficiente cambiarli solo ad ogni inizio legislatura ;-))), forse perche’ si sostituiscono le parole? Da paesi del terzo mondo a paesi in via di sviluppo, la differenza e’ abissale; In un baleno e’ sparito il terzo mondo quindi i mondi sono due Oriente-Occidente? America ed il resto del mondo? E di fatto cosa stiamo facendo con quel, in via di sviluppo, niente, assolutamente niente per lo sviluppo, abbiamo trovato una parola che tacita le coscienze di tutti, e ad oggi constatiamo piuttosto il loro sfruttamento.
Nel mio parlare sono tornati ad essere paesi del terzo mondo, ovvio non in spregio, offesa, ma nel piu’ totale rispetto dell’esistenza di questo terzo mondo e delle loro dignita’ offese. Un tempo si accendeva il fuoco con i bastoncini di legno, con la pietra focaia, oggi con un comunissimo accendino. Un tempo si mettavano all’indice i libri, si distruggevano, si bruciavano le biblioteche, oggi ci siamo modernizzati le parole si snaturano di significati pregni, l’uso della stessa parola ne e’ divenuto il suo esatto contrario, si danno sinonimi ad azioni diverse con parole antitetiche, facciamo la guerra per la pace. Quando si toglie una parola da un’immaginario collettivo si e’ compiuto un crimine non diverso dai piu’ feroci crimini di guerra. A volte qualcuno mi dice che la mia eta’ la si vede dalle parole che uso, un po’ vecchie, nostalgiche forse nelle passioni represse in quegli slanci propri di un’eta’ che ti voleva far cambiare il mondo. Io sorrido, non ritenendole affatto parole vecchie, ma. . . valori, concetti, intenti e finalita’ da perseguirsi; per cui torno a dirmi che sono popolo, torno a dirmi che ho un padrone, torno a dirmi che ho diritti e doveri, mi assegno voti, nasco con una ricchezza la vita, la mia persona. IO VOGLIO ANCORA CAMBIARE IL MONDO e questo lo potro’ fare solo NON DIMENTICANDO CHI SONO. Cambiare il mondo… puo’ semplicemente dire esserci, parteciparvi con la mia coscienza sveglia attiva con piena liberta’ di espressione ed assunzione delle mie responsabilita’, che queste comporteranno sia rivolte a me stessa che verso gli altri. Difficile e’? Eh, si! Nessuno dice piu’ cosa sia giusto cosa sia sbagliato, come si fara’ allora? Al catechismo ricordo di aver posto la domanda del perche’ vi fosse scritto onora il padre e la madre e non invece, ama e rispetta il figlio. Il sacerdote (tutto dire se l’aveva capito lui che non ha questa esperienza) mi rispose… perche’ questo e’ naturale, normale insito nell’animo dei genitori, NON SI DOMANDANO COSE CHE GIA’ SI HANNO. Ecco la richiesta di tante regole, leggi, forse, in tanti momenti ci si sente vuoti, tocchiamo con noi stessi questi vuoti che ci spaventano, queste solitudini, queste confusioni. Ed allora per cambiare il mondo forse bastera’ dire qualche “… ma e’ normale!” in meno, o meglio, se lo diciamo prestiamo attenzione a quello che avevamo prima, con l’espressione di quel normale, e quello che stiamo rifiutando di avere ora. Se lo reputate opportuno riappropriatevi, riappropriamoci di quel normale oggi stravolto.
Il mondo ormai non si divide piu’ in continenti, nazioni, paesi, popoli, la divisione netta (che io vi individuo, potrei essere in errore) e’ tra POPOLI e GOVERNI, e’ cambiato il bene comune che dobbiamo domandare.
Come POPOLAZIONE MONDIALE siamo 6/8 MILIARDI come governi? 1 milione, 100 milioni, 1 miliardo! E tra questo miliardo di governi quelli che veramente contano quanti sono? Forse, 100 mila, quanti sono secondo voi, quelli significativi, se dico 4 per l’europa, l’america, la russia, asia, giappone per un totale di 8, da 8 arrivo a 15/20, per qualche omissione dovuta all’ignoranza. Questi 15/20 governi in rotta tra loro, ma concordi, per varie alchimie createsi nel tempo, nel tenere in ostaggio 6/8 miliardi di persone (forse il termine terrorismo e’ da intendersi come lapsus freudiano, alcune volte, non sempre) Queste persone che se lasciate se stesse, senza un governo che li rappresenti come loro domandano, ma bensi’ con un governo che le governa in nome di un governo fantasma nato e costituisosi da 15/20, cosa potranno mai fare? Nulla! A meno di unirsi in uno schieramento in qualita’ di POPOLO MONDIALE che vuole la pace, che persegue il bene comune, che da valore alla vita, che vuole il rispetto del pianeta. Avrei un’altra idea di come potrebbero essere le guerre in futuro, pero’ trovero’ un altro momento per comunicarvelo. Dobbiamo allargare l’ottica, siamo il popolo della nostra nazione ma apparteniamo al popolo mondiale. Non abbiamo bisogno di rappresentanti e’ l’idea a rappresentarci l’individuo sara’ il bene primario comune di tutti da difendersi, unitamente alla terra ed alle risorse che essa ci fornisce. Se questo bene comune fosse portato a coscienza nessuno potra’ mai fare un’azione che ne offenda uno (individuo) a scapito dell’altro (terra). Non servono governi, ci auto-censureremo, nelle nostre azioni, ci auto-limiteremo ed allora si’, saremo governo e potremo governare iniziando da noi stessi in virtu’ del rispetto di quel sentire come POPOLO MONDIALE, di quella coscienza collettiva che tutti comprende, il VERO BENE COMUNE (non e’ mai a discapito di un altro, o in vessazione dei diritti di un altro). Unirci in qualcosa di perenne, perche’ fin tanto che crediamo nella stessa cosa, questo non fara’ mai allontanare l’uno dall’altro.
Caro Grillo, cari amici del Blog, vi ringrazio dell’attenzione, mi scuso della prolissita’, preciso che i termini in maiuscolo non sono gridati, bensi’ posti in evidenza, ancora grazie.

simonetta machiavelli 08.08.05 12:46| 
 |
Rispondi al commento

a me ricorda “Peter Minus” che permette a “Colui che non deve essere nominato” di tornare (se avete seguito Harry Potter).

Mi permettete di cambiare argomento? Sono arcistufa di parlare delle persone del gruppo “Braccia rubate all’agricoltura” e anche delle altre che fanno ma sarebbe meglio non facessero. Questi discorsi mi deprimono, mi fanno venire voglia di partire, di andarmene, di scappare, di leggere Harry Potter. Pensate che se faccio loro causa incolpandoli della mia depressione incombente riesco a portare a casa un bel po’ di euri? Potrei far causa anche a Grillo e Benni perché propalatori di angoscia a piene mani, altro che comici.
Caro Beppe, non sono venuta al tuo spettacolo quindi ho prenotato il dvd ma ti confesso, non l’ho ancora ordinato … ho sinceramente bisogno di una risata liberatoria e non credo di farmela vedendolo.

Berlusconi e la sua ghenga li conosciamo, sono persino peggio dell’era DC.
Ma gli altri? Sempre che l’hanno prossimo vinca l’Ulivo (che non è detto) quale sarà il suo programma? A ottobre dobbiamo andare alle primarie per scegliere Prodi o Bertinotti ma questi signori si sono sognati di dirci cosa vogliono fare? Dobbiamo scegliere il più carino?
Bene propongo di dire noi, popolo della sinistra, cosa devono fare.

1. Ritiro immediato delle truppe dall’Iraq e dall’Afghanistan
2. Una politica economica che rafforzi l’industria italiana e la ricerca salvaguardando il livello di vita e di sicurezza dei lavoratori.
3. Una politica energetica che punti al risparmio, all’uso di energie alternative e ecologiche (NO al nucleare).
4. Una legge seria sul conflitto di interessi.
5. Riforma della giustizia
6. Riforma della scuola
7. Riforma della legge sulla fecondazione assistita

Che ne dici Beppe di redigere noi un programma (più che altro un elenco non certo molto dettagliato) e di mandarlo al vincitore delle primarie corredato da tutte le e_mail che riesci a raccogliere? Guarda che la mia è una proposta seria!
Ciao
Barbara

Barbara Mensi 08.08.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

IMPORTANTE!!! LEGGERE ATTENTAMENTE:

Non centra un fico con BozzoGozzo ma e' un esempio di come nel MONDO si divertano a prendere per il culo tutti, ragazzini compresi.
Questo sito WWW.OGAME.IT e' la versione italiana di un gioco strategico online che appassiona parecchi ragazzi e non solo nel mondo.
Piccolo particolare...per giocarci bene devi avere una connessione sempre a disposizione e sopratutto DEVI usare internet explorer senza troppi blocchi di sicurezza altrimenti ti dice che gli levi la pagnotta eliminando i messaggi pubblicitari.
La realta' e' che costoro permettono a DIALERS e TROJAN di imperversare sui pc di questi ignari giocatori!
Il mio antivirus ne ha bloccati parecchi e di almeno 4 tipi differenti reiterati nel tempo.
Scommetto che loro non ne sanno nulla...
Stiamo bene attenti perche' anche la cosa piu' innocente puo' celare cacca a vagonate.
Pensate un po a quanti siti ci sono e ai controlli che NON ci sono.
Chissa' quanto danno fara' questo sito , quando verra' fermato e SE verra' fermato.

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Un altro mestiere adatto al personaggio ci sarebbe: castratore psicologico di donne iperattive sessualmente o malate di ninfomania.
Lo avete guardato bene? Lo avete ascoltato? Ecco, credo che anche un'assatanata opterebbe volentieri per l'infibulazione o per la castità a vita.
Non esiste la perversione di essere attirate dai rettili.....

Tiziana D'Amico 08.08.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento


COSSIGA NON MOLLA L'OSSO

leggi questo articolo con vignetta:
http://www.politikon.it/modules/news/article.php?storyid=668

L’ex Presidente Cossiga ha manifestato l’intenzione di lasciare la politica attiva.
L’ex picconatore che demoliva le istituzioni e contemporaneamente da Presidente le avrebbe dovute garantire,

il ministro degli Interni che si oppose alle trattative con le Brigate Rosse per la liberazione di Moro contribuendone al drammatico epilogo,

l’ex membro di primo piano dell’organizzazione segreta Gladio, sorta di associazione paramilitare di pronto intervento anticomunista molto legata alla Cia,

il politico il cui nome negli anni 70 era scritto sui muri dai ragazzi con la doppia S in stile SS,

il mancato iscritto al partito Comunista, come suole ricordare lui stesso e che oggi è un’icona della destra anticomunista cattolica e barricadiera…lui insomma Cossiga lo ha riferito non a caso ad un giornale che pare incontri le sue simpatie: Libero.

Ha annunciato che lascerà la politica attiva nel gennaio 2006.
Nel comunicarlo ha però precisato alcune curiose varianti.
Afferma che smetterà di occuparsi attivamente della politica, ma non di intervenire su avvenimenti “imprescindibili di conoscenza etica”: quali le direttive del Vescovo di Roma, la difesa dei diritti di libertà con particolare riguardo ai diritti “religiosi”, la difesa dei diritti Della “Chiesa”.
Coi tempi che corrono direi che dovrebbe lavorare a tempo pieno. Magari con Pera….

Altra variante al suo pensionamento: continuerà ad occupare il seggio al Parlamento.
Al seggio non rinuncia mai nessuno, fino alla morte.
Chi è lo sciocco che rinuncia a circa 15.000 euro mensili più agevolazioni, detrazioni, sconti, bonus?

Tanto più che si può riscuotere anche con una frequenza molto esigua, come ad esempio Previti che si vede in Parlamento solo per le occasioni importanti.
E pensare che gli elettori del Centrodestra avevano fatto grande affidamento sul Cesare, lo avevano difeso a spada tratta e fatto un’icona dell’ingiustizia giustizialista.
Nonostante il Centrodestra abbia speso metà del tempo della legislatura a trovare una legge che lo tiri fuori della pastoia giudiziaria infinita, lui ha ricambiato con scarso interessamento deludendo gli elettori del Centrodestra che su elementi come lui avevano confidato tutta la loro fiducia.
Fiducia che nonostante tutto continuano a dargli anche se lui prende lo stipendio a Parlamentare senza partecipare granché al dibattito politico.
A meno che non si tratti di Cirami, Cirielli, o qualche altra legge con cognome che lo faccia sentire “particolarmente coinvolto emotivamente”.

Fabio Greggio

Fabio Greggio 08.08.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Io personalmente ospiterei in questa rubrica le seguenti personalità:
- On. Borghezio
- il vicesindaco di treviso, dott. gentilini
- il direttore del foglio, Giuliano Ferrara
- Sandro Bondi
- Alessandro Socci

pietro marini 08.08.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

ma di cosa/chi stiamo parlando?! cmq penso che le miniere potrebbero essere un'ottima soluzione

Fabio Campanari 08.08.05 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi fa incazzare è che dobbiamo pagare il CANONE RAI per forza senza poter decidere chi vogliamo in TV. Finchè questa mer.. è sulle private chi se ne fotte, abbiamo avuto di peggio, ed abbiamo di peggio:
Da Sgarbi a Fede, a Liguori, a Lucignolo, ed altre cagate simili.
Ma quando si tratta di dover obbligatoriamente pagare per un servizio, dovremmo avere una piccola voce in capitolo su quel che vogliamo vedere.
Invece dobbiamo sorbircele e se non le vogliamo vedere si deve cambiar canale, e se non c'è nulla che ci piace, beh i soldi li abbiam buttati via.

Ottavio Notaro 08.08.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

@pascucci verdi giuseppe paperinik

che fai la vittima ?
sei uno spammer ed è giusto il ban fino a quando non capirai che NON è possibile infilare il signoraggio in ogni post.

guido tersilli 08.08.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Voto decisamente la A, anche se sono daccordo con Ivana...

Aprofitto per una notizia sulla Coop, visto che è Grillo-correlata: guardate il link, pare che i sacchetti che tanto ci pubblicizzano siano una fregatura. E mi tocca continuare -con parsimonia- ad usare quelli carissimi in materb, uff...

Gaetano Widmann 08.08.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che ci possa essere un lavoro adatto ad un personaggio del genere,il suo faccione unto e bisunto da il massimo fastidio solo a guardarlo.

i preti A!!!!!!!! FAI QUELLO CHE IL PRETE DICE MA NON QUELLO CHE IL PRETE FA, IN AMERICA NE HANNO ARRESTATI DIVERSI, NON VOGLIO DIRE ALTRO

alberto sangermano 08.08.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

A, B, C

Apparuti Marco 08.08.05 12:01| 
 |
Rispondi al commento

x Angelo Trombetta

Mi permetto di chiederti perchè d'Alema dovrebbe rientrare nella schiera dei personaggi con : "... mentalità distorta e cultura meschina...", secondo mè è un poolitico di razza, avercene !!!

La sua posizione sull'iraq ( per esempio) è decisamente lungimirante ed obbiettiva, su questo e su altri temi il " baffetto" si è sempre rivelato una buona sorpresa .

Quasi tutti gli attacchi verso i lui sono, da parte di qualche ottuso, solo sull'argomento barca a vela ( barboni che non siete altro) !!! come , del resto, il cashmiere di Bertinotti.


g.Corti 08.08.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè non mandarlo a lavorare in campagna per fargli conoscere cos'è il vero lavoro??

francesco mangione 08.08.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

E' anziano e il mio rispetto per le persone di una certa età mi impedisce di esprimere il mio giudizio sull'ultimo personaggio della geniale rubrica "BRL".

Mi limito a rispondere, come di consueto, al quesito:
D) L'anziano padrone di ristorante che da dietro la cassa scruta i clienti sbiascicando e sonnecchiando. Il ristorante è "Il cassamortaro".....

jack Giannotti Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

pascù:

TOTALE: 150 interventi circa (1 al giorno per 5 mesi) .
OGGETTO: signoraggio

....stacce....

guido tersilli 08.08.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

In genere l'avanzamento d'età può portare a due cose: Un aumento della saggezza oppure un decadimento della stessa.La seconda che hai detto...Questo è successo a Gianni Baget Bozzo che in passato debbo dire, scriveva anche degli articoli interessanti su "Repubblica".

massimo fattori Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 11:41| 
 |
Rispondi al commento

un articolo dal sito del Corriere (tanto per rifletterci un po' su):

«I maneggi di Scalfaro in banca». Ve lo ricordate questo titolo? Venne sparato anni fa, a corredo d'una pagina di intercettazioni dell'allora capo dello Stato, dal «Giornale» di famiglia di Silvio Berlusconi. Il quale, muto allora come il servo di Zorro, scopre oggi la «scandalosità» di «queste intercettazioni telefoniche private» e ammonisce: «Sto scrivendo di mio pugno un ddl per restringere in maniera molto forte la possibilità per chiunque di effettuare intercettazioni telefoniche e di pubblicarle».
Bene, bravo. Ma da che pulpito? Certo, non è solo la destra a ricorrere al giochino dei due pesi e due misure. Basti ricordare come sono saltati su leader, mezzi leader e leaderini della sinistra in difesa di privacy e segreto istruttorio ogni volta che la pubblicazione d'una chiacchierata telefonica metteva in imbarazzo qualcuno dell'Ulivo e dei dintorni. Né si possono contare gli innumerevoli inviti a tagliare le manine che volta per volta passavano i brogliacci ai giornali. L'ultima polemica è di pochi mesi fa. Quando il leader no global Vittorio Agnoletto diffidò la Rai a mandare in onda l'intercettazione di una telefonata avvenuta alla vigila del G8 a Genova tra Luca Casarini e Francesco Caruso: «la legge vieta la diffusione di materiale depositato in sede di indagine prima che sia giunto a conclusione il processo di appello».
La risposta di Giovanni Masotti, conduttore di Punto e a capo, fu di tirare diritto: sì, il documento non era stato ancora formalmente depositato «perché l'acquisizione doveva esser fatta mercoledì scorso nella terza udienza che è stata poi rinviata» ma «sostanzialmente è già acquisito». Sostanzialmente... Diceva Casarini: «stavolta bisogna sfondarla la zona rossa...». E mentre la sinistra strillava, Alessio Butti dichiarava per An: «Se il dito indica la luna l'idiota guarda il dito. Sono eventi che tutti dovrebbero conoscere». «Il materiale relativo alla telefonata tra Casarini e Caruso è interessante», si complimentava il turbo-garantista azzurro Fabrizio Cicchitto. «Sentire le affermazioni di Caruso e Casarini è come fare un'intervista», spiegava disinvolto l'allora ministro Maurizio Gasparri.
Ammiccamento e indignazione, denunce e barricate sul diritto di cronaca s'alternano da anni. «Le intercettazioni telefoniche mica le abbiamo fatte noi. Ci sono», spiegò Vittorio Feltri, allora direttore del Giornale berlusconiano dopo una filippica di Prodi che condensava le proteste contro la scelta di sbattere in prima pagina i colloqui privati di Scalfaro, «da queste intercettazioni si evince che il presidente ha brigato per la banca della sua città e questo abbiamo detto, precisando che non si trattava di nulla di illegale ma che comunque, dal punto di vista del costume, per un presidente della Repubblica non era il massimo». «La vicenda, per me, non riguarda palazzo Chigi, ma semmai la magistratura», chiuse Maurizio Belpietro, allora direttore del Tempo , «o i fatti sono veri, o non lo sono». Una risposta netta. E tirata in ballo più volte, in questi anni. Anche nei casi più controversi.
Come la scelta di Antonio Ricci, padre di Striscia la notizia, di dare spazio a «fuori onda» avventurosamente (non illegalmente) intercettati come quello in cui Pier Ferdinando Casini diceva a Fede: «Grandissimo Emilio, se i voti di Dini non li prendo io, voi ve la prendete nel cu...». O quello in cui Gianni Vattimo e Aldo Busi si beccavano come galli. Una scena costata a Ricci una condanna. Giustamente contestata dai vertici di Mediaset come un insulto alla libertà di stampa. Libertà invocata via via a difesa della scelta di pubblicare le intercettazioni, ai tempi in cui la destra era scatenata su Telekom Serbia, della telefonate di Donatella Dini, quando lo stesso Giornale , dopo aver sparato titoloni su titoloni, protestò perché nel tentativo di capire chi erano le spie che avevano passato le notizie, la Procura aveva «passato al setaccio i tabulati delle telefonate in ingresso e in uscita di ben 52 numeri telefonici».
O a difesa di qualche infortunio, come la pubblicazione d'un colloquio intercettato che, per colpa di una dannata omonimia tra un avvocato e un terrorista, uscì col titolo «Due Br: quel giudice ci aiuta». Il giudice era Giovanni Salvi. Scrisse: «Voi che pretendete d'esser garantisti non avete esitato a infangare il mio nome...». E mai una volta, in questi casi, che si sia levata la voce indignata degli indignati di oggi. Non quando vennero pubblicate le email del giudice Armando Spataro. O fu rivelato un sms su Berlusconi (idiota, ma privato) ricevuto e girato dal segretario dell'Anm Carlo Fucci. Non quando (unica eccezione: Ferrara) saltarono fuori le intercettazioni di un colloquio tra il diessino Vladimiro Crisafulli e il presunto mafioso Raffaele Bevilacqua. E men che meno quando, anni fa, fu cavalcata da tutta la destra (tutta) la famosa intercettazione in cui Chicco Pacini Battaglia diceva di Di Pietro e Lucibello: «Se li arrestano per me è un piacere... A me Di Pietro e Lucibello mi hanno sbancato...». Per non dire di quella volta che, stando agli atti giudiziari contenuti nel libro Mani pulite di Barbacetto, Gomez e Travaglio, fu lo stesso Cavaliere a improvvisarsi segugio e a cercare di incastrare Di Pietro, registrando «casualmente» una propria chiacchierata con il costruttore Antonio D'Adamo il quale metterà a verbale: «Io a Berlusconi non ho mai detto che avevo promesso 4 miliardi e mezzo a Di Pietro... Evidentemente Berlusconi voleva sentirselo dire».

Angelo Trombetta 08.08.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani sono un popolo meraviglioso....
Una squadra di calcio che ha molto probabilmente (Come molte altre squadre credo) truccato una partita viene mandata giustamente in C. Un popolo in rivolta. Manifestazioni a non finire.
Un governo di ladri che si fa le leggi col proprio tornaconto, e leggete tutto quello che c'è da sapere su beppegrillo.it E NESSUNO MUOVE UN DITO!!!!!
non ho parole. Forse veramente ci meritiamo di affogare nella m....a.
Ciao e buone ferie a tutti!!
Thomas

omar Fardin 08.08.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

OT

ricambio il saluto di Rita...
Elisabetta se ci sei ho provato a risponderti via mail, fino a stasera altro non potrò fare... ti ringrazio per l'attenzione e le difesa... ho notato che dopo un tuo richiamo l'unico Artista di meetup Roma ha fatto una puntata sul blog, ieri... niente di personale, ma... che pateticume.
Ci scriviamo presto.
Un saluto a tutti e a proposito... chi è quel signore di cui parla Grillo? Baget che? e che lavoro fa? perchè lo invitano alle tramissioni in tv? ahahah!!!

Maria Adele Del Vecchio 08.08.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Ottima l'iniziativa di parlare un po' di tutte queste figure meschine della societá italiana (e senza dubbio ne verranno anche da sinistra...io propongo di parlare del personaggio nuovo dei DS, uno che sembra prorpio un segno di svolta...D'Alema...). Magari bisognerebbe puntare un po' di meno sull'aspetto fisico, e parlare unicamente della mentalitá distorta di queste persone, sarebbe piú corretto e condivisibile.
Peró si potrebbe anche fare qualche volta il nome di qualcuno per bene? So che é quasi impossibile trovarne, ma ci si puó provare. Tra i personaggi positivi ci metterei ad esempio Ciampi, o Pasquale Pistorio, che se non sbaglio al momento é il vice di confindustria?

Angelo Trombetta 08.08.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

"Ivana, sei un'inguaribile polemica!
Prima nella lista c'era anche Rutelli, ed ha avuto la sua parte.
Stai tranquilla, vedrai che arriva anche Prodi.
Ciao"

STO' GIA' PREPARANDOMI!

IL PROBLEMA E' CHE VERRO' SICURAMENTE CENSURATO!
VADO AL CESSO. AL SOLO PENSIERO MI VIENE IL VOMITO.

Marco Sitzia 08.08.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

decisamente il tovagliolo!!

Sara Panciroli 08.08.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

anch'io non ricevo , ma è normale con questi personaggi ( baget bozzo) il più naturale dei commenti è proprio il NO COMMENT.....

ciao a tutti
BEPPE sei grande
BEPPE for president
(candidati alle primarie - please please please è un occasione per capire se ce la puoi fare )

g.Corti 08.08.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Lo scopino del c....o

Giorgio Muccio 08.08.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento

ma sono solo io che nn ricevoda quasi 1 ora?

Danila polini 08.08.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

X alberto maiale

Sarebbe facile risponderti che rispecchi fedelmente il tuo nome, tanto per adeguarmi ai vostri metodi. Ma non andremo mai da nessuna parte così. Se ti senti nella repubblica delle banane (e mi ci sento anche io per un milione di motivi) invece di insultare, tirati su le maniche e fai qualche cosa o proponi qualche cosa di utile. Stiamo sempre tutti a lamentarci ma poi alla fine li mandiamo noi in parlamento!
Ah! E stai pur tranquillo che non sei certo tu a dirmi chi devo andare a votare!

LUCA FANTIN 08.08.05 10:21| 
 |
Rispondi al commento

gran bel pezzo
molto divertente
quando il grillo e il lupo si mettono insieme questi sono i risultati
ma sono d'accordo con ivana iorio mettici anche qualcuno di sinistra ogni tanto...
ok hai la volta scorsa c'era er cicoria ma secondo me dovresti rispettare di più la par condicio...
una settimana a destra e una a sinistra
capisco la tua paura che il capellone del berlusca (che tra poco andrà a suonare coi metallica) rivinca le elezioni, ma sei sicuro che la sinistra sia il male minore ?
io questa certezza non ce l'ho

guido tersilli 08.08.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Braccia rubate al lavoro, in questo caso al lavoro (e alla responsabilità) di sacerdote. Che torni a fare quello che DEVE fare!
(Io però non lo sceglierei mai come padre spirituale)

Andrea Mereu Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un tuo ammiratore da sempre ed avrei desiderio di aquistare il DVD del tuo spettacolo del 2005 c'e' soltanto un piccolo problema, devi sapere che io vivo e lavolo a Mosca e quindi potrei appoggiare la consegna del DVD presso l'indirizzo di mio fratello e fin qui non ci sarebbero problemi ma si da il caso che, ne io ne mio fratello possediamo carte di credito, penso che nella mia situazione ci possa essere anche altre persone perche' non diamo la possibilita' di ritirare il pacco pagando direttamente con bollettino postale in contanti?
Grazie

VINCENZO GUZZINI 08.08.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché esiste Gianni Baget Bozzo? Che sia il primo tentativo mal riuscito di creazione di una creatura antropomorfa? Un abBozzo di uomo? Chi può saperlo, ciò che è certo è l'inutilità della sua molesta esistenza! Quanto alla "Forza", sono sicuro che ormai non scorra possente in nessuno dei nostri "amati" politici, i quali al massimo potrebbero abbracciarne, con scarsi risultati, il solo lato oscuro.

Paolo Montalto 08.08.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Beh io me lo vedo al ristorante, con una mela in bocca.... vabè lasciamo perdere...
concordo con chi ha scritto di buttarli giù questi personaggi da basso impero. via, a casa, insieme ai padroni.

ps. per Fantin: se vedi quest'odio qui, forse è perchè ne abbiamo piene le balle di stare nella repubblica delle banane. Torna a votare l'UDC...

alberto maiale 08.08.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

quanto estremismo senso unico, quanto odio e cattiveria sto vedendo ogni giorno di più nei commenti su questo sito....

Postato da: LUCA FANTIN il 08.08.05 10:02

-------------------

A parole sono tutti bravi a sfogarsi, il problema è se si è capaci di proporre qualcosa di costruttivo.
Certo la sfiducia nei nostri politici è ormai irrimediabile.

Roberto Giuliani 08.08.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

quanto estremismo senso unico, quanto odio e cattiveria sto vedendo ogni giorno di più nei commenti su questo sito....

LUCA FANTIN 08.08.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

2) la cosa strana e' che in questo blog, le persone da insultare della sinistra sono una rarita'.

Postato da: ivana iorio il 08.08.05 08:36

----------------

Cara Ivana,
se tu fossi di sinistra sapresti perfettamente che i politici di sinistra SONO UNA RARITA'.
Difficile trovarne uno vero.
Ciao

Roberto Giuliani 08.08.05 09:49| 
 |
Rispondi al commento

propongo una striscia quotidiana su rete 4, o prima, o dopo il tg satirico di emilio fede, senza stacchi publicitari, in modo che vengano condensate in un unico spazio ininterroto una marea di cazzate.
sono infatti del parere che certi personaggi debbano parlare il più possibile perchè più parlano e più si scoprono!

nicola manca 08.08.05 09:48| 
 |
Rispondi al commento

l'estrema unzione a tutta forza italia dal presidente all'ultimo degli usceri di via dell'umiltà (che razza di via si sono scelti per la sede della loro S.p.A.)

mauro s 08.08.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

ok sfottimao un po: mi piacerebbe che ci fosse prodi alla prossima occasione, cosi si puo' parlare di alfa romeo, iri, cirio, eni , euro, stipendi, ....ma forse e' meglio di no, si manderebbe in saturazione il blog

Postato da: ivana iorio il 08.08.05 08:5

--------------------------------

Ivana, sei un'inguaribile polemica!
Prima nella lista c'era anche Rutelli, ed ha avuto la sua parte.
Stai tranquilla, vedrai che arriva anche Prodi.
Ciao

Roberto Giuliani 08.08.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Decisamente A, e possibilmente nella mensa Mediaset, cosi ce lo leviamo dagli zebedei (e condoglianzw ai dipendenti del biscione)

Massimo Carboni 08.08.05 09:34| 
 |
Rispondi al commento


Fa parte della schiera dei " loschi figuri " che fanno la morale su ogni argomento, quelli che Ti inducono (per fortuna) a cambiare canale TV o a spegnerla el tutto.

In ogni caso il lavoro giusto ( e sono clemente) è:

.....a spalare me..a in una porcilaia 10 ore al giorno con contratto CO.CO.CO.

g.Corti 08.08.05 09:32| 
 |
Rispondi al commento

a me sembra più una "guallera alla pizzaiola" detto nella mia lingua...

leonardo esposito 08.08.05 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Perchè ve la prendete tutti con il povero Don Gianni? Sarebbe come dire, per chi odia il fegato, che gli fa schifo per colpa della salvia...
Lui è innocuo, non è lui il vero pericolo...

roberto bracco 08.08.05 08:59| 
 |
Rispondi al commento

ok sfottimao un po: mi piacerebbe che ci fosse prodi alla prossima occasione, cosi si puo' parlare di alfa romeo, iri, cirio, eni , euro, stipendi, ....ma forse e' meglio di no, si manderebbe in saturazione il blog

ivana iorio 08.08.05 08:59| 
 |
Rispondi al commento

avete presente "fight club"? sì? bene. no? ve lo spiego: si tratta di un simpatico club dove ci si prende a botte per sfogarsi, la regola è che ci si ferma quando uno è in serie difficoltà.
ecco, questo sarebbe mettere uno nell'arena e dargli addosso, ma anche in questo caso sarebbe tutto regolare, un combattimento uno a uno. che problemi ci sono a sfottere qualcuno? basta informarsi un po', come consiglia Beppe giustamente, e scopri che TUTTI coloro che risiedono in posti di potere o peggio ancora rivestono il ruolo di consigliere di qualcuno che è al potere ha come lavoro quello di sfotterti, e non osservano nemmeno il riposo sindacale una volta alla settimana. ma non sulle tue fattezze, bensì sulla tua intelligenza. gli farei fare:
a. Il tovagliolo pieno di macchie in un ristorante: no, perchè penso ai danni che potrebbe procurare alla lavatrice, nel tentativo di lavarlo...
b. Il presidente di una Banca Etica: appetibile, visto che ho conosciuto alcuni responsabili di una banca etica e proprio etici non sono...
c. L'estrema unzione di Forza Italia: forse lo è già, ma nel senso che è estremamente viscido

walter marazzini 08.08.05 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo pezzo! Sembra di riascoltare la gialappa's quando presentava Carcarlo Pravettoni!!!

Pietro Menchini 08.08.05 08:50| 
 |
Rispondi al commento

mi sembrate tutti da curva dello stadio...berlusconi lo ha capito e adesso con bonolis vi rifila una sacco di ore dedicate al calcio....almeno sarete soddisfatti per la vostra sete di calcio e potete sfogare i vostri problemi

ivana iorio 08.08.05 08:40| 
 |
Rispondi al commento

scusate,,,ma questi odii verso qualcuno non mi sembrano una cosa fatta bene:

1) sembra di mettere un personaggio al centro dell'arena e tutto il popolo senza neanche sapere chi e' lo denigra e lo riempie di insulti e con molta delicatezza insultano anche la parte estetica pur di scaricare le loro frustazioni su qualcuno.
2) la cosa strana e' che in questo blog, le persone da insultare della sinistra sono una rarita'.

ivana iorio 08.08.05 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Per pietà! Lasciate in pace il trio comico baget/bondi/schifani che se escono dalla scena pubblica il divertimento finisce.

paulo utzeri 08.08.05 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Lo obbligherei ad operare nella lotta contro la fame nel mondo dandolo a qualche tribù di cannibali, sperando che almeno loro lo digeriscano.

Claudio Lodi 08.08.05 08:03| 
 |
Rispondi al commento

... Oppure come boa di ancoraggio per gli yacht, a Porto Rotondo?

Mauro Nordio 08.08.05 07:57| 
 |
Rispondi al commento

sono sempre più felice -ogni giorno di più- di aver spento la tv da tempo, e di essermi risparmiata la vista di simili tipi.
proprio non ho perso nulla, da come lo descrivete. e sono sempre più curiosa di stare a vedere l'estrema unzione di partiti che danno ospitalità a "politici" di tal peso.

laura galli 08.08.05 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Cimice pro - intercettazioni?
Lo si può sempre far passare per una statua del Buddha.

Mauro Nordio 08.08.05 07:46| 
 |
Rispondi al commento

ma chi è questo rospo???
mai visto.
la terza risposta, quella dell'estrema unzione mi sembra perfetta...
ciao

laura galli 08.08.05 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Allora... vuoi le vacanze, vuoi la curiosità, mi son fatto la notte, leggendo una miriade di ARTICOLI... la cosidetta DISINFORMAZIONE..che, in modo decisamente opposto al significato, vuol dire LA VERA INFORMAZIONE.  
Ho letto di tutto, epurazioni, censure, mafia, tangenti, prescrizioni, senatori a vita, stipendi extralusso, intercettazioni, sotterfugi, ladrocini, tangenti, facili assoluzioni, insabbiamenti, trapianto di capelli, ville in sardegna, condoni, leggi ad personam, associazioni a delinguere, favoritismi, lacchè, lecchini, galoppini, portaborse, bruno vespa, voltagabbana, tronchetti, berlusconiani, rutelliani, papponi, magnaccia.. quindi, prima di andare a dormire, voglio dire l'ultima sullo STERCOSO gianni baget bozzo, NON FACCIAMOGLI FARE NULLA A STO' CIALTRONE, MANDIAMOLO SEMPLICEMENTE A CAGARE !!!  
Ciao a tutti, vado a dormire...notte....

Salvatore Ermenegildi 08.08.05 07:13| 
 |
Rispondi al commento

a.Il tovagliolo pieno di macchie in un ristorante

ahahahahahahahahah.......bellissimo......mi sono davvero diverito a leggere.......Grande Beppe

Alfredo Piras 08.08.05 07:05| 
 |
Rispondi al commento

Sulla tragicomica esistenza di Caccola Baget Bozzo si possono fare molteplici congetture: potrebbe essere stato vittima di una incompiuta malformazione cerebrale o di una meningite neurodeturpante oppure di un trauma infantile tanto grave da essere stato rimosso perfino dal suo catechista sadomaso. O potrebbe anche essere un derelitto senza più memoria sopravvissuto al Napalm o a Mengele o ad una settimana continuata di Radio Maria seguita da una settimana passata a giocare a "riporto del bastoncino di legno" sotto i tralicci di Radio Vaticana (l'effetto combinato non lo augurerei nemmeno a Schifani, benché...). Ma una cosa è certa: la sua attività psichica (che c'è, lo dimostra almeno un elettroencefalogramma su tre) e il suo deficit cognitivo sono di quelli che farebbero impallidire campioni come i nostri migliori ministri "filosofi" cattoscimuniti e perfino gli ominidi verdi, della specie "pitecantropo calderolis". Pensate che la ricerca sul genoma umano ha potuto essere portato a termin e unicamente escludendo dai dati sperimentali il caso Baget Bozzo (noto come fattore XBB, dove "X" sta proprio ad indicare la sua appartenenza agli X-Files). Insomma BB è un mistero per la scienza e una sconfitta per la miracolistica (a Lourdes hanno smentito categoricamente la sua esistenza nei registri nonostante sia stato visto da 3000 persone). Rimane un caso degno di umana pietà. Nessuno vorrebbe mai scambiare la propria vita con quella di questo pover'uomo. Nemmeno l'ottavo nano, nemmeno Schifani, nemmeno Ferrara in persona che pure, in quanto Jabba, si promuove spesso come migliore controfigura. Nemmeno il vespasiano.
Poveraccio, ma vi rendete conto di che tragedia dev'essere la sua esistenza, essere BB?

Dando un'occhiata al sito www.ragionpolitica.it di cui è nientemeno che direttore responsabile ("responsabile", eh!... e poi dicono che trattiamo i disabili come deficienti!) si nota abbastanza rapidamente la sua impronta: povero, lui fa quel che può, insegue la forma della propaganda forzitaliota ma i risultati sono quelli che sono. Però credo che BB (che non è proprio Brigitte Bardot) stia già pensando di liftarsi la faccia anch'egli in occasione del grosso impegno mediatico della prossima campagna elettorale. Povero Jabba, dovere emulare Fede!
Nel fantasioso sito si fanno dei buoni minestroni e peripezie degne di Maga Magò e della sua scopa magica. Ci sono pure i catechismi! Che forte!
Fa perfino scrivere un cosiddetto "articolo" ad un tizio, una specie di Lomborg dei poveracci (v. "Dal sindacalismo all'ambientalismo: un unico filo rosso da spezzare", http://www.ragionpolitica.it/testo.3745.html) che farebbe ridere di gusto se non fosse che, considerando l'handicap che sovrasta quella realtà, è penoso pensare quanta sofferenza deve comportare essere un BB.

Ovviamente, per BB gli unici mestieri possibili sono quelli che lo avvicinino alla sua natura psicoprotozoica: il batterio di una colonia specializzata su un tovagliolo di un fast-food di Cologno Monzese o di un vespasiano (come è stato legittimamente suggerito) del centro di Roma alle ore 17 del 12 agosto 2003.

A meno che non si possa rilanciare la sua carriera di mostruoso Jabba ma in chiave sit-com. Potrebbe significare un ulteriore rilancio della comicità italiana che già si afferma sulla scena mondiale. Pensate al possibile cast d'eccezione, di puro genio, di talento unico: la regia di Schifani e Giovanardi, la scenografia di tutti gli otto nani (uno dei quali ha una straordinaria classe e un fascino irresistibile che ammalia le folle ed è un latin lover internazionale che fa innamorare generazioni di donne, anche mature), gli effetti speciali di Ferrara, la post-produzione di Bondi, le gag fantozziane di Tremonti, le trovate di Taormina, la sceneggiatura (e lo stile) del duo Calderoli-Castelli. Che forte!

Corrado Paparo 08.08.05 06:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, non diamo tutta questa importanza ad un personaggio così squallido e schifoso solo a vederlo.
L'ho visto alcune volte in tv e non ho capito una parola di quello che diceva; ora capisco da dove nascono certi interventi del berlusca...
Comunque, non poteva che essere il consigliere della rovina d'Italia, visto il suo cognome, Budget..
Ciao!

Attilio Angellotti 08.08.05 06:35| 
 |
Rispondi al commento

c. L'estrema unzione di Forza Italia
??????????????????cosa è questa creatura?????????????????????????????????????

Luca Lavino 08.08.05 03:58| 
 |
Rispondi al commento

Siete ingiusti col povero Baget Bozzo. Quest'uomo è una bussola, una stella polare,
una croce del sud. Tenetelo d'occhio, e non vi smarrirete nei marosi della politica. Domani dichiara che appoggerà Prodi? E voi votate per Berlusconi, che non sbagliate sicuro. Dice che la castità è quello che ci vuole per vivere felici? Giù con le orge e con il Kamasutra, che vi faranno solo bene. Passa le vacanze al mare? E voi andate in montagna, e tornerete come nuovi. Quelli come lui sono rari, e dovrebbero essere apprezzati come meritano, in quest'epoca di incertezza e di relativismo etico.

enzo puccio 08.08.05 03:20| 
 |
Rispondi al commento

quando costui "parla" su 20 parole, sì e no ne riesco a percepire un paio e per giunta poco distinte...

inutile spendere parole sulla immoralità assoluta dei contenuti; "doppi" o addirittura tripli (un po' come del resto il suo mento... e via di seguito... scendendo...)

massimo merighi 08.08.05 02:04| 
 |
Rispondi al commento

il maritozzo con la panna...

Riccardo Gatani 08.08.05 02:03| 
 |
Rispondi al commento

Credo fermamente che il Pascucci Sandro, sia afflitto da SCHIZZOFRENIA DA PERSECUZIONE ACUTA
ne consiglio il ricovero urgente in una clinica dello ZIMBAWE...almeno ce lo leviamo dai COGLIONI una volta per tutte..... sto' PASCUCCI è proprio come un GATTO NERO ATTACCATO NEI COGLIONI...

Salvatore Ermenegildi 08.08.05 01:38| 
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che lo vedo in tv spiaccicato su una poltrona a gorgogliare i suoi malefizi mi prende un sentimento misto tra la compassione, la vergogna e l'ilarità... Che strani e viscidi personaggi popolano la nostra vita pubblica in questa strana epoca di questo strano paese...

Alessandro Borello 08.08.05 01:11| 
 |
Rispondi al commento

mi ricordo che baget bozzo a una puntata dell'infedele di gad lerner era in collegamento visivo e improvvisamente...sulla sedia su cui era seduto....si è addormentato...

da morir dal ridere...non si tratteneva neanche lerner...

luca crespi 08.08.05 01:02| 
 |
Rispondi al commento

beh. direi che l'estrema unzione per forza italia è il suo lavoro, visto che il suo capo è l'unto del signore...occhio a nn restere unti che nn va più via!

Giovanni Iannaccio 08.08.05 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Grande e divertente Beppe Grillo il Tuo "Braccia Rubate..."è esilerante e tristemente azzeccato pure questa settimana. Grazie!

roberta cini 08.08.05 00:40| 
 |
Rispondi al commento

direi senza dubbio la a) un "bel" tovagliolo sporco!
Veramente uno degli esseri più spregevoli in circolazione...A questo personaggio si può associare l'immagine di una palude melmosa che tra l'altro sarebbe il suo habitat naturale!

Tommaso Meneghini 08.08.05 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Baget Bozzo, Baget Bozzo, Baget....
ce l'ho!
VIGNETTA!!!

http://www.alkemik.com

Maurizio Di Bona 08.08.05 00:37| 
 |
Rispondi al commento

L'estrema unzione di Forza Italia
Ovvio ciao Beppe

Biscuola Davide Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Gianni Baget Bozzo - Anagrammi

Gibbo Agonizzante
Nazi-Zen Aggobbito
Ingozza Beoti...Bang!
Intinge Gozzo (nel) Babà

Scelgo chiaramente la risposta c)

Saluti a tutti, per qualche giorno mi riposo. Vado in clinica balneare a disintossicarmi dal blog, sono assuefatto, chiedo aiuto, sembro un tossico ormai. Pascù, per te ho prenotato per 6 mesi...

Riccardo Simiele 08.08.05 00:23| 
 |
Rispondi al commento

e pensare che questo uomo è considerato (da chi non si sa) uno degli "ideologi" del partito del nostro amato premier... siamo veramente in caduta libera e il primo paracadute ha fatto cilecca...ci è rimasto solo quello piccolino di riserva prima dello schianto...

Nicola Calisesi 08.08.05 00:21| 
 |
Rispondi al commento

A me fa vomitare appena lo vedo sullo schermo. Avessi dei figli cambierei canale come se fosse un mostro da evitare. Meno male che la Tv italiana la guardo il meno possibile, almeno mi evito brutti figuri che mi fan venire il mal di pancia.

Per rispondere a Beppe Grillo, a Bozzo gli farei fare il tovagliolo pieno di macchie unte.

Danilo Ceccherini Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

A me fa vomitare appena lo vedo sullo schermo. Avessi dei figli cambierei canale come se fosse un mostro da evitare. Meno male che la Tv italiana la guardo il meno possibile, almeno mi evito brutti figuri che mi fan venire il ma ldi pancia.

Per rispondere a Beppe Grillo, a Bozzo gli farei fare il tovagliolo pieno di macchie unte.

Danilo Ceccherini Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 00:09| 
 |
Rispondi al commento

io gli farei fare una sorta di asfalto umano,lo farei stendere per terra che poi ci passo sopra io col rullo compressore.
piano...piano...
magari servirebbe di piu come un quadratino della salerno-reggio calabria...

luca8593

luca battaglia Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 00:00| 
 |
Rispondi al commento

ogni volta che lo vedo mi viene in mente la bellissima imitazione di Corrado Guzzanti in l'Ottavo Nano... è veramente viscido.

Ciao

Alessandro Aiello 07.08.05 23:57| 
 |
Rispondi al commento

D) Un dialogo non criptato con Bobo Vieri

Paolo Mazzola 07.08.05 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Lei non lo ammetterà mai in pubblico ma sapete che Buget Bozzo è lo zia di Elisabetta Carosi?

Sono un suo collega e lo so per certo

Mario Dalma 07.08.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Il Buttafuori in un bar per pervertiti.

Non dimentichiamoci dei suoi geniali commenti in televisione in cui sbavando (letteralmente: gli usciva un liquido strano dai lati della bocca) descriveva i comunisti piu` o meno sul vecchio stile di vecchi mangiatori di bambinni (manco un po` di fantasia e` riuscito a metterci).

-Claudio Cecchetti-

Claudio Cecchetti 07.08.05 23:27| 
 |
Rispondi al commento

te lo mando non so quanto ti possa piacere
maria

maria tufano 07.08.05 23:20| 
 |
Rispondi al commento

certo che commentarlo...si fa una fatica boia belin....quasi quasi mi astengo, ma non lo assolvo....e se lo mandassimo in sudafrica a aiutare i missionari che curano gli orfani dell'aids?
magari una riflessione viene....
ciao a tutti

Maurizio Borghi 07.08.05 23:18| 
 |
Rispondi al commento

per baget bozzo vorrei essere possibilista, è una questione di età avanzata, ma quando avanzano tipi così...siamo alla frutta!

maria tufano 07.08.05 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Bozzo?

How many bozzos over here!!!!
Just ask about: you all will see how funny it is!
Maybe not! Bozzo by name but not that much in his life....so smart...so smart, and all of us gotta and gonna pay.........even him!

spirito renato 07.08.05 23:02| 
 |
Rispondi al commento

il tovagliolo macchiato che imbavaglia pascucci .. due piccioni ... ha! o' sandro, te tu hai rotto i c... co 'sto signore! e basta!

Mimma Barbieri 07.08.05 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Pala e piccone! Dopo aver lavorato davvero un po' (sarò clemente, può fare il lavoratore a tempo determinato) credo che gli passerà la voglia di pontificare e di agganciarsi al potente di turno.

serena palagi 07.08.05 22:50| 
 |
Rispondi al commento

grazie

MICHELE DE ROSA 07.08.05 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Gli farei fare il missionario in Uganda. Per la prima volta nella vita farebbe qualcosa di utile.

Marco Bazzini 07.08.05 22:45| 
 |
Rispondi al commento

il prete-nonprete in questione deve autodisintegrarsi e lasciare il mondo alle molte persone migliori di lui

dario ravasi Commentatore in marcia al V2day 07.08.05 22:42| 
 |
Rispondi al commento

ah non è prete?
e perchè caz.... cavolo mette la tunica col colletto bianco? ooops. ho detto "colletto bianco". miii, se qualche PM è in rete ... (speriamo)...


a) il tovagliolo pieno di macchie.
in una toilette, però.

davide patti 07.08.05 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao caro beppe :-)
Che strano.. mi chiedevo sta sera..

Ho visto un tuo spettacolo dove parli di un libro in tedesco che parla di medicine e che è stato stapato dopo aver perso una causa con delle parti censurate..

Spesso ci sono libri reperibili in internet per vie non ufficiali (esempio gnutella, emule etc)

Che bello sarebbe veder questo libro non censurato..

Ovviamente..non voglio spingere nessuno a fare azioni illegali.. questa è solo un ipotesi fantasiosa..


Stò facendo una piccola ricerchina su Skype essendo un apassionato di informatica..
Presto la metterò in rete,

Ciao e grazie mille di lavorare a questo blog

Marco Amato 07.08.05 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente C).
La paura (quasi certezza vedi Sgarbi) è che sul serio se vince l'Unione Masochista, si attovaglia anche lui.
Manca solo la frutta: chi meglio di Pera?

Antonio Zanza 07.08.05 22:14| 
 |
Rispondi al commento

A BAGET BOZZO LO MANDIAMO A FARE LE FERIE IN COSTA SMERALDA,IN COMPAGNIA DI UN PASTORE (SARDO),ALLEVATORE DI PECORE DA SANTIFICARE,E LO CONDUCIAMO IN PROCESSIONE PRESSO VILLA LA CERTOSA,OVE REGNA IL DIVINO.
LASCIATO IN CODESTA DIMORA,LO LASCIAMO SUL TAVOLO QUALE STRUMENTO UTILE ALLA PULIZIA DELLE CATERATTE DEI VIP,CON FEDE ED ALTRI ADEPTI,IVI IN LOCO PROSTATI AL PADRE DI SANTO ARCORE.

MARCO DELLA CROCE 07.08.05 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Opto per la C.

Per Pascucci Sandro:
sono veramente impressionato...

Alessandro Squizzato 07.08.05 22:06| 
 |
Rispondi al commento

CONDIVIDO PIENAMENTE SU CIO'CHE E'STATO SCRITTO SU QUELLA SPECIE DI PRETE.PERCHE' L'INVITANO AD OGNI SEDUTA DI VESPA,FLAVIS,FERRARA ETC.OLTRETUTTO E' ANCHE POCO GRADEVOLE A VEDERLO ED A SENTIRLO CON QUELLA VOCE STRIDULA.
SONO UN UTENTE RAI E PAGO IL CANONE E NON MI VA DI VEDERE DELLE FACCE DISGUSTOSE.
GRAZIE PER L'ATTENZIONE E CONGRATULAZIONI PER VOSTRO BLOG.SALUTI ELIO SANTORO

Elio Santoro 07.08.05 22:05| 
 |
Rispondi al commento

errata correge:

..'sappiamo già quello che ci aspetta.'

sorry...

dan sallo 07.08.05 22:03| 
 |
Rispondi al commento

CONDIVIDO PIENAMENTE SU CIO'CHE E'STATO SCRITTO SU QUELLA SPECIE DI PRETE.PERCHE' L'INVITANO AD OGNI SEDUTA DI VESPA,FLAVIS,FERRARA ETC.OLTRETUTTO E' ANCHE POCO GRADEVOLE A VEDERLO ED A SENTIRLO CON QUELLA VOCE STRIDULA.
SONO UN UTENTE RAI E PAGO IL CANONE E NON MI VA DI VEDERE DELLE FACCE DISGUSTOSE.
GRAZIE PER L'ATTENZIONE E CONGRATULAZIONI PER VOSTRO BLOG.SALUTI ELIO SANTORO

Elio Santoro 07.08.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

avrei giurato fosse un clerico... sicuri che non lo sia ?

Comunque... quando appare in tv mi fa venire la pellagra - si mangia le parole, non capisco una mazza di quello che dice.

Credo che andrebbe riservato a lui lo stesso trattamento che dovremmo avere con il Cav.: ingorarlo.

Tanto per fare un esempio: su Repubblica di oggi c'era un fondo del Cavaliere; ebbene, quello è l'unico articolo che NON ho letto.
Non per spregio, è che proprio che per quanto mi riguarda il Cav. quanto a credibilità sta a zero -quello che scrive e dice non vale nulla - è solo una perdita di tempo e non cambia di una virgola l'idea che molti si sono fatta di lui.
Imbarazzante però che l'alternativa a Berlusconi siano i soliti quattro gatti morti della Dis-Unione .. dopo quattro anni, ci beccheremo ancora ancora loro al Governo....Una cosa è certa: non sappiamo già quello che ci aspetta.

dan sallo 07.08.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi serve una mano per stuccare e imbiancare casa, qualcuno sa'il suo indirizzo ? almeno farebbe qualcosa di utile.
A proposito, opto per la soluzione "A"

Gianfranco Rondello 07.08.05 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Gli farei fare il figlio di Annamaria Franzoni.

Marco Sitzia 07.08.05 21:55| 
 |
Rispondi al commento

La materia informe che fuoriesce dalla griglia del condizionatore della sigla di Blob

Alberto Quarantotto 07.08.05 21:53| 
 |
Rispondi al commento

a lui gli risparmio la raccolta pomodori, merita di peggio

uomo immagine e promoter della causa pascucci

Giuseppe De Sio 07.08.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente gli farei dare l'estrema unzione a Forza Italia cosi' ce ne liberiamo !!! Questa persona l'ho sempre considerata viscida , ora apprendo che non era solo un pensiero mio personale eheheh ciao a tutti.

fata luna 07.08.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

risposta per paolo antonucci: non è che sei il figlio della palla di cacca o Bozzo che dir si voglia? anzi no non puoi essere suo figlio visto dove lo prende lui!!!!!! anche a te Dio ti ha parlato e ti ha detto che il nano malefico risolverà tutti i nostri problemi?

antonella zaninello Commentatore in marcia al V2day 07.08.05 21:43| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe e stefano, per la rubrica in oggetto proporrei l'istituzione del premio "mandato affancu.. del mese" assegnando ai candidati tanti "punti-..ffancu" quanti ne meritano.
si potrebbe allo scopo redigere opportuno regolamento semplicissimo.
in effetti a quei signori che rubano braccia al lavoro (forzato, a cui dovrebbero essere condannati!) non mi sento di proporre nessun tipo di occupazione dato che li ho già mandati da tempo e/o li manderò affa.....
chissà il nano quanti punti prenderebbe!? e Fazio??? (non il comico!).beh ciao a tutti
tib

tiberio riva 07.08.05 21:36| 
 |
Rispondi al commento

il tovagliolo pieno di macchie, è il mestiere che più gli assomiglia

dario mencucci 07.08.05 21:19| 
 |
Rispondi al commento


...scusate ma se io prendo dello sterco e lo metto tutti i giorni a tavola...la colpa e' mia o dello sterco....chi porta lo sterco in Televisione ??' ci va da solo ????

dino monti 07.08.05 21:05| 
 |
Rispondi al commento

il fazzoletto sporco pieno di macchie che fa STRRRRRAAAAAAAP!

Lorenzo Razzino 07.08.05 20:52| 
 |
Rispondi al commento

b. Il presidente di una Banca Etica

c'ha la faccia giusta ;))

Stefano Boscolo Marchi 07.08.05 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono senza parole anch'io.
Corro a rivedermi il promo e il primo episodio di "Over There", il telefilm prodotto dalla FOX di Murdock (!) e ideato da Steven Bochco (quello di "Hill Street") in cui i marines americani fanno la figura delle Sturmtruppen di Bonvi.
Certo che le cose son confuse, vero?

Don't you know, talkin' about a revolution, it's a whisper...

mario uccella 07.08.05 20:44| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe!!! quanto mi sta sul cazzo sta palla di schifo....

Fabio Piciacchia 07.08.05 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Gli farei fare l'estrema unzione di Forza Italia, 5 minuti prima di negarla a lui... e naturalmente, vorrei essere presente.

Pierpaolo Pedicini 07.08.05 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Credo fermamente che il Pascucci Sandro, sia afflitto da SCHIZZOFRENIA DA PERSECUZIONE ACUTA
ne consiglio il ricovero urgente in una clinica dello ZIMBAWE...almeno ce lo leviamo dai COGLIONI una volta per tutte.....
adesso vado a cena...ciao a tutti gli amici di questo BLOG.

Salvatore Ermenegildi 07.08.05 20:32| 
 |
Rispondi al commento

controfigura di Tinto Brass

Davide Capobianco 07.08.05 20:31| 
 |
Rispondi al commento

la prima che hai detto.

maurizio tomatis 07.08.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Diego,
finchè te e tutti quelli come te non cambieranno mentalità, saranno sempre loro a vincere, indipendentemente da chi esca vincitore dalle urne...
E' l'unica possibilità legale che ci resta.
E lorsignori ne hanno una paura fottuta.

Don't you know, talkin' about a revolution song, it's a whisper...

mario uccella 07.08.05 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Io gli farei fare ciò che lui e i suoi dicono non esistere in Italia IL PRECARIO

Davide Tura 07.08.05 20:16| 
 |
Rispondi al commento

diego 30 anni appena sposato, domenica ho guardato il DVD dello spettacolo di Roma con la mia famiglia mio padre mia madre mio fratello di 16 anni e mia moglie, due cognati ma sospratutto SETTE VOTI IN MENO per chiunque vincerà le prossime elezioni.......
Che cos'altro posso fare ?
Non avranno mai il mio voto finchè non cambieranno mentalità.
Ragazzi, onestà umiltà e grinta prima di tutto.
Peace

Diego Fioravanti 07.08.05 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Nella copia dal sistema di scrittura alla mail è saltata una frase. Ecco il testo corretto.
Dal testo di Grillo e Compagno: . Sono dolente, ma la battuta, per essere efficace, dev’essere logica. E qui la logica imponeva, come parallelismo, il seguente: “Non è peccato essere ladri, è peccato rubare”. Infatti è l’essere, che è perdonabile, quando è inevita-bile essere come si è. Mentre rimane condannabile l’atto che il soggetto è in grado di non compiere. L’omosessuale non può non essere omosessuale, però può non avere un’attività da omosessuale, esattamente come un eterosessuale può, volendo, essere casto. Poi, che avere un’attività da omosessuali sia peccato, è l’opinione di Baget Bozzo e non la mia, che sono ateo. Ma la logica sta dalla sua parte.
Infine va segnalato che, spero, Baget Bozzo non si sia chiesto “come mai in Africa non ha mai visto una sangrilla degna di questo nome”, ma ““come mai in Africa non abbia mai visto una sangria degna di questo nome”. Perché, appunto, il nome è sangria e non sangrilla.
Gianni Pardo

Gianni Pardo 07.08.05 20:08| 
 |
Rispondi al commento

belin beppe con l'uscita: "così come la sua prerogativa rettiloide di saettare la lingua rubando tartine dai piatti." Mi hai ucciso... Sei un mito.

Francesco Manzo 07.08.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

io gli farie fare l'estrema unzione a tutto il merdoso convegno di forza italioti....

Antonio Di Giovanni 07.08.05 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Dal testo di Grillo e Compagno: . Sono dolente, ma la battuta, per essere efficace, dev’essere logica. E qui la logica imponeva, come parallelismo, il seguente: “Non è peccato essere ladri, è peccato rubare”. Infatti è l’essere, che è perdonabile, quando è inevi-tabile essere come si è. Mentre rimane condannabile l’atto che il soggetto è in grado di non compiere. L’omosessuale non può non essere omosessuale, però può non avere un’attività da omosessuale, esattamente come un eterosessuale può, volendo, essere casto. Poi, che avere un’attività da omosessuali sia peccato, è l’opinione di Baget Bozzo e non la mia, che sono ateo. Ma la logica sta dalla sua parte.
Infine va segnalato che, spero, Baget Bozzo non si sia chiesto “come mai in Africa non ha mai visto una sangrilla degna di questo nome”, ma ““come mai in Africa non abbia mai visto una sangria degna di questo nome”. Perché, appunto, il nome è sangria e non sangrilla.
Gianni Pardo

Gianni Pardo 07.08.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Anche voi potete conoscere il Bozzo!!!
Andate su www.ragionpolitica.it e digitate, in alto a destra, il nome "bozzo"; cliccate "cerca" e leggetevi un po' di articoli di Baget Bozzo...
Ne ricaverete imbarazzanti elogi di Berlusconi, di Forza Italia, di Bush, del poliziotto che uccise Giuliani a Genova ("Dio ti benedica")...
Articoli in cui si mette a comparare comunismo e nazismo e dichiara, candido candido, che è peggio il primo...
Articoli in cui si scaglia, perché no, contro l'antifascismo...

P.S. Astenersi deboli di stomaco...

Lorenzo Gemo 07.08.05 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Potrei ricordar al soggetto (ma non lo farò, perchè se no mi beccherei dell'ignorante fascista) che NON RUBATE è il comandamento.
Quindi rubare è, e resterà, peccato. Chi cavolo ti credi di essere per dire che il pensiero non è peccaminoso, ma solo l'atto??

Ivan Pezzei 07.08.05 19:56| 
 |
Rispondi al commento

ma smettetela di proporre lavori x sti personaggi!gia' la maggior parte di noi sono precari,volete che ci freghino i pochi posti ancora disponibili?xchè come minimo entrano come lavavetri poi si creano il raket,con tanto di scagnozzi che al semaforo prima te li sporcano :D...io avrei una proposta alternativa x lor signori,non li sto ad elencare xchè son troppi,cmq diciamo 500-1000 di bei faccioni,un bel recinto sulle alpi apuane,ma un recinto bello alto cosi' non scappano,li lascerei li senza niente a nutrirsi di loro stessi,a sbranarsi xchè è quello che farebbero,e vaffanculo,poi una bella bonifica e dopo 2-3 anni un bel parco giochi con tanto di targa in marmo x non indignare i posteri "qui c'erano gli sciacalli"

Crhistian Fufu' 07.08.05 19:56| 
 |
Rispondi al commento

io gli darei un vanga e lo manderei nei campi!!!!
Potrebbe continuamente viaggiare dal sud al nord del bel paese, raccoliendo pomodori ad luglio-agosto, uva verso settembre, olive a fine ottobre, a raccogliere arance e iniziata la stagione invernale a spalare neve sulle dolomiti, perchè non degno delle Alpi.

Verso febbraio potrebbe essere inviato nei campi a togliere le erbacce prima che avvenga la semina, e così via!!!!

Vedrai come perde peso!!!!

diego cella 07.08.05 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Homo Homini Untus.

Samuele Pertoni 07.08.05 19:45| 
 |
Rispondi al commento

_Jabba the Hutt_ Criminale galattico, controlla dal pianeta Tatooine i suoi traffici. In pratica a Tatooine governa la mafia (ah, che assurdità questa fantascienza...)

_Darth Vader_ Non "Fener". Uno dei tanti crimini del doppiaggio. Non sbagliamo i nomi dei cattivi prego :-)
Specie quando i cattivi sono così onesti da vestirsi di nero, e non respirano nemmeno tanto bene...

Scusate la pedanteria, o non scusatela, fate voi

Ciao

Dario

Dario Corallo 07.08.05 19:35| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo con voi io ho personalmente conosciuto il Bozzo e onestamente devo dire che la sua spiritualita mi ha cambiato la vita. rispetto le vostre critiche in quanto tutti i grandi della storia sono sempre stati soggetti agli scherni della folla.

Paolo Antonucci 07.08.05 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Premiati Blair e Bush "Sono i bugiardi del Secolo"  
FONTE : http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/cronaca/bugia/bugia/bugia.html  
secondo me... hanno dimenticato un altro grande contaballe...indovinate u npo' chi sara' ???

Salvatore Ermenegildi 07.08.05 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Innazi tutto facciamo una colletta per acquistare della pasta adesiva per dentiere,che ultimamente perde in continuazione, ai vari party ha gia' lasciato sui vassoi parecchie volte,poi una spazzola per togliere la forfora dalla giacca bisunta,cosi' potremo mandarlo a fare la publlicita' del dash ,con i due navigatori per caso!!!!!Lui chiaramente sara' l'indumento bisunto!!!
Comunque il tovagliolo bisunto va benissimo!!!rispecchia in pieno la sua natura unta!!

Giovanni Raimondi 07.08.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Da questa persona traspare il male!
Detesto catalogare l'aspetto di una persona...ma quando vedo Bozzo ho una ripulsa fisica.......come primo impatto......dalla sua bocca escono cose maligne....d'attacco di bile
...mi dà le peggiori impressioni che una persona possa dare........
So che è un sentire molto comune.....è la classica persona alla quale semmai ci fosse.....abbinerei l'idea di demonio......

Ho detto delle brutte cose per una persona brutta...
Vi sono altri figuri che detesto : melmosi..alla buttiglione o altro...ma questo è ...non so definirlo
non gli auguro nulla.......nè bene nè male
che si autogestica...pur che non gestisca me/noi
buon tutto

sorkunde colombo 07.08.05 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcuno mi ha svelato questo enigmatico scarto della natura...
certo che bisogna essere proprio delle cacate di rana per vivere come questi tizi...

Niccolò Petrilli 07.08.05 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè mandarlo a lavorare proprio ora che ci è comodo?
..continuiamo a farlo lavorare per Forza Italia....almeno fino alle prox elezioni!

Federica Zanarini 07.08.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Io sinceramente lo farei esplodere. Una gigantesca bomba umana al prossimo convegno di Forza Italia… :)

Lorenzo Gemo 07.08.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

in realtà non ho mai capito la storia di quest "uomo" ognivolta che vedo questo genere di persone il mio istinto mi dice di cambiare canale e lo faccio (il problema è che il mondo è pieno di questo genere di personaggi galleggianti...)
Per quel che riguarda le intercettazioni telefoniche, per me possono farle liberamente senza neanche un mandato, tanto non ho niente da nascondere e non mi preoccupo a differenza di tanti altri. Un mondo libero prevede anche la libertà dei magistrati di lavorare al meglio....

walter_damico 07.08.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace molto l'ultima che hai detto, Grilation..
ma quella spero proprio che gliela facciano gli italiani onesti alle prossime elezioni.
Festa ed estrema unzione.

Don't you know, talkin' about a revolution song...

mario uccella 07.08.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

La risposta è decisamente la "A" :)

Marco Trisorio 07.08.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

mi conshenta
non ho pagato la bolletta degli ultimi due mesi, quindi vado da badget-bozzo a telefonare,
e auguro a tutti buon lavoro, e che lo sforzho liqquido sia con voi

Giancarlo Polo 07.08.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che molti siano ancora offuscati (o frustati). E' inutile accanirsi contro una sola persona. Da come và il nostro paese, la nostra cultura, è evidente che la nostra nazione è inesorabilmente allo sbando e tagliata in due. Un gruppo che tutti i giorni cerca di sopravvivere ed uno, che si cela sotto forma di politico e/o similare (oggi anche attricette fallite,veline, calciatori, etc..), ha trovato il modo migliore per vivere più che agiatamente alle nostre spalle. Ergo, o li prendiamo a calci in culo e li buttiamo fuori da tutti, o saremo inesorabilmente costretti a piangere lacrime amare.

Antonio Conforti 07.08.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Marco Rossinelli il 07.08.05 18:33

>Sono parole di Baget Bozzo

Marco, ma il tuo intervento era ironico (ho il dubbio proprio perchè riportare il "verbo" di Bozzo è implicitamente ironico) o fai sul serio?
Senza entrare nei dettagli...
ti invito a essere veramente nichilista. Fallo questo primo passo in avanti!
L'anima europea?? Mah

Yuri Di Gioia 07.08.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE DOBBIAMO ATTENDERE LA PROSSIMA SBORNIA DI BAGET....PER FUTURE PROFEZIE ALTRO CHE NOSTRDAMUS....

valentini roberto 07.08.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Salvatore, una correzione: il "nostro" non vuole eliminare le intercettazioni. Anche perchè le ha regolamentate con legge apposita appena due anni fa: le intercettazioni sono utili per colpire i vari anarchici new/no/alter global dissidenti e poveri polli. E chi le tocca, sono utilissime per loro. E infatti sono aumentate.
Quello che vuole fare è a)impedire che possano essere usate a fini giudiziari intercettazioni contro parlamentari e alte cariche dello Stato, b)impedire che vengano usate contro delinquenti "comuni" NEL CASO CHE QUESTI PARLASSERO CON PARLAMENTARI O ALTE CARICHE (il classico "mettersi in una botte di ferro") e c)infliggere pene dai 5 ai 10 anni a chiunque (soprattutto giornali) renda pubblico il contenuto di un'intercettazione. Quindi non sapremo mai quanto i ladri siano ladri.
Il bello è che il massimo di pena per la bancarotta fraudolenta (Parmalat, Cirio e anche Mediaset nel caso non fosse arrivata una provvidenziale quanto anonima ventata di bei soldini) è 6 anni. Quindi se uno fa fallire un'azienda (magari col falso in bilancio, che tanto è stato depenalizzato) e manda in rovina milioni di risparmitori è meno grave di chi magari lo denuncia pubblicamente grazie alle intercettazioni. E probabilmente il flop-manager in questione usufruirà anche di un'amnistia o di un bel condono. Al massimo un patteggiamento, via..
torniamo a guardarci le t*tte e i c*li e i briatori nei tg. Evviva!

ps: Bozzo sembra Anakin/Lord Fener quando si leva il cascone nero. O anche un po' l'imperatore.
***

Umberto Mas 07.08.05 18:56| 
 |
Rispondi al commento

E x evitare che si scoprano le sue di telefonate!!

Lucia Graziano 07.08.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Comunque, apparte i commenti dedicati a questo insignificante personaggio stercale( BOZZO ) ieri abbiamo avuto l'ennesima riprova delle ingiustizie perpetrate a danno e beffa agli ITALIANI. il nostro PRESIDENTE BELLICAPELLI, dalla sua splendida villa di porto rotondo, ha tuonato ( o minacciato.. ) che farà con priorità assoluta un disegno di legge, per porre fine alle intercettazioni, ci vuole far capire ancora una volta, ( se mai non l'avessimo capito ) che in ITALIA, i potenti non si devono toccare, e devono sempre fare il cazzo che gli pare, certo è.. che questo presidente BANANIANO, ci da delle grandi soddisfazioni, e di questo spero che glie ne renderemo merito, alle prossime elezioni, azzerando il suo partito, e tutti quelli che gli stanno intorno...perchè il fatto che BELLICAPELLI, ci abbia preso per degli imbecilli, oramai è chiaro, ma questo deve essere un suo pensiero, e noi glie lo dobbiamo rigettare in faccia, DIO VOLESSE, che il prossimo strafalcione dell' ESTATE 2006, invece che da porto rotondo, ci arrivi da SAN VITTORE...

Salvatore Ermenegildi 07.08.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Marco: sarebbe come dire che si scaglia contro l'Illuminismo, contro l'umanesimo rinascimentale, contro l'evoluzione dell'uomo e del suo pensiero. Le influenze del Protestantesimo esistono da 1000 anni, dagli eretici ai catari ai luterani e agli ugonotti. E il protestantesimo a sua volta è una conseguenza a un bisogno dell'uomo.

Ma si. Torniamo tutti alla bibbia.
Dunque, all'inizio era il Verbo..
la luce.. i pianeti nel cielo.. in 7 giorni.
Poi fango e costole e diluvi.
Poi cavallette...ok, credo di aver ripassato tutto. Ora so come funziona tutto. O meglio, forse non lo so..ma non importa. Dio vuole così.

ps: Marco, ti ho risposto ancora sull'altra faccenda
***

Umberto Mas 07.08.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

beppe beppe oggi ho letto la lettera del berlusca a repubblica e ho avuto un brivido: Grillo è passato a Forza Italia! dimmi che non è vero, ti prego, ma quella lettera sembra scritta da te, stavo crepando, ti prego lasciale scrivere al ciccione le lettere del berlusca...

Beppe Russo 07.08.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Senza dubbio il migliore BRA di quelli postati sinora.
Complimenti a te e a Stefano Benni.
In quanto al nostro è la classica dimostrazione che nel Paese di Pulcinella la qualità più importante è non essere, anzi meno sei è più cresceranno le simpatie che l'establishment ti confezionarà addosso.
Saluti e, niente vacanze quest'anno? Ci accompagnerai anche nel mese che in Italia potrebbe tranquillamente essere cancellato dal calendario, tanto non c'è nessuno?
Ciao ai bloggers

Alfredo Morfini 07.08.05 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi fa piacere averlo "preso" in questo blog, perchè vuol dire che non mi ero sbagliato.
Purtroppo questo porco (senza offesa per il porco) l'ho visto personalmente al bouffett di un incontro politico,all'incirca 10 anni fa. In quell'occasione mi fece subito uno schifo totale per l'ingordigia con cui mangiava un pezzo di focaccia: le mani e la bocca sporche d'olio.Già da allora capii ke era uno sporco da fuori e da dentro.

antonio mazza 07.08.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Gianni Baget Bozzo non è l'idiota che voi amate dipinge, scrivete su di lui ma di lui sapete poco.

La rivoluzione, è finita, e il mondo occidentale si trova faccia a faccia con il nichilismo: nulla ha senso e... quindi il senso è il nulla. Le formulette sul nulla piacciono, dai filosofi ai cantanti è sterminata la folla di coloro che tuonano contro il primato della scienza e della tecnica, e i teologi si consolano sostenendo che il mondo moderno finisce sempre con il cercare un sostituto di Dio.

Ma Baget Bozzo ritiene che l'infezione sia entrata anche nella Chiesa cattolica con la "svolta antropologica" della teologia, cioè l'interpretazione di "Dio come la sublimazione dei valori dell'uomo". Neppure questo è nuovo, ma Baget Bozzo presenta la propria diagnosi del cattolicesimo contemporaneo come un'apologia della Chiesa anteriore al Concilio Vaticano II, della Chiesa da "Pio VII a Pio XII... improvvidamente vista come l'immagine religiosa e culturale che corrispondeva al fascismo". A questa Chiesa non ancora infiltrata da cultura ebraica e protestante, "che aveva sopportato la Seconda guerra mondiale e il nazismo e lottava contro il comunismo", bisogna ritornare per ritrovare la coscienza europea cancellata dalla vittoria di americani e sovietici contro la Germania nazista.

Così Baget Bozzo mette in guardia contro la cultura americana e protestante e si unisce ai molti che intendono "dare un'anima all'Europa"

Sono parole di Baget Bozzo

Marco Rossinelli 07.08.05 18:33| 
 |
Rispondi al commento

IL DRAMMA, PENSO,...CONTINUERA A FARE CIO CHE STA FACENDO!..........COME TUTTI DELLA BANDA!

FRANCO JOZZI 07.08.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe troppo facile dire che gli farei fare la controfigura per le scene da dietro per un film porno (per uomini)...con tutto il rispetto per la popolazione gay italiana e mondiale. Il clero ed i suoi appartenenti (tranne alcune eccezioni come Don Ciotti) invece vengono riassunti perfettamente da elementi come Bozzo, dal Vescovo di Boston, dal Cardinale di Vienna (li hanno beccati di nuovo a scaricare porno con i bambini in convento quei porcelloni) e non dimentichiamoci quel würstchen-Fresser di Ratzinger.
Dopo il fallimento dei referendum sulla procreazione assistita il clero mi fa schifo (non che prima ne fossi un estimatore).

Per fortuna che ci sono i protestanti e grazie al nostro fratello Martino posso scendere in farmacia e comprarmi che ne so, "Costole di caimano" oppure "solletico francese"...

Ultima nota : mi spiegate come puo un prete cattolico spiegare ad una coppia che si vuole sposare il significato del matrimonio? Chi mi puo rispondere?

Alla prossima e grazie

Davide Lupi 07.08.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Quando si muove e parla mi fà venire in mente il tizio che in Men in Black viene posseduto dallo scarafaggio spaziale. Nel suo caso però deve trattarsi di uno scarabeo stercorario. Perciò penso che potrebbe andare a spargere liquami in campagna per concimare i terreni.

Balbi Francesco 07.08.05 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Baget Bozzo? Uno dei tanti trasformisti che dalla sinistra è passato a miglior vita...
A tutti questi, compreso il Berlusca, bisognerebbe porre la domanda: " ...e se Craxi non fosse morto? "

Paolo Ferrario 07.08.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

io personalmente lo sparerei nello spazio profondo con un razzo incastonato ben bene, su per il didietro.

Davide Balzano 07.08.05 18:21| 
 |
Rispondi al commento

L'unico posto che può occupare è il tovagliolo pieno di macchie al ristorante ma non verrei che i tovaglioli pieni di macchie si offendessero!!!

Andrea

Andrea Barghi 07.08.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe !!! adesso BASTA !!! mi hai fatto prendere uno spavento grandissimo, quando trà i preferiti ho cliccato il tuo indirizzo, mi sono visto quella faccia STERCALE del BOZZO, ho subito controllato se avevo sbagliato sito, magari per sbaglio ero andato a finire in WWW.CESSIITALIANI.IT, poi ho letto ed ho capito, che dire a proposito del lavoro da fargli fare, io non gli farei fare nulla, a patto, che evapori, che sparisca, che si autoannienti, non risco a collocarlo in nessun posto, ma forse forse... ma si.. pensandoci bene, lo vedrei bene come SPUTACCHIERA in tutti i salotti che freguenta... ecco, in questa manzione lo vedrei benissimo... un saluto a tutti, e ricordatevi :  
SIETE STANCHI DI PRENDERLO NEL DIDIETRO???  
VOTATE DI PIETRO !!!!

Salvatore Ermenegildi 07.08.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Io gli farei fare l'esca per la caccia agli squali, è bello grassottello :-)

Lucia Stella 07.08.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Non è un prete???
Ma perchè da Vespa sono sicuri di averlo sentito, ripetutamente, chiamare Don?
Per lo stesso motivo di Raffaè,
di Perignon,
ne guai.

Io lo manderei a fare il porta-ombrelli a Londra

Ettore Boscolo 07.08.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

non c'è dubbio l'setrema unzione di forza italia

angela mirto 07.08.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Jabba L'Hutt (e non de' hutt) per sempre... tanto alla fine tutti gli Hutt fanno una brutta fine!!

Riccardino Fuffolo 07.08.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Io lo metterei anche nella classifica "LE COSE CHE TI FANNO + PAURA". Date un'occhiata alla foto, incute timore!!

Lucia Graziano 07.08.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Tremenda la sua apologia del "potere divino del regnante", nonché l'"investitura e l'autorità e l'aura spirituale".
Il paragone con Jabba era di Benni, ma come vedi il buon Stefano è co-autore del post.
Io gli farei fare il cappellano militare nella Praga austroungarica del '14, e chi ha letto Hasek sa cosa voglio dire ;-D
***

Umberto Mas 07.08.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

IO GLI FAREI FARE LA FINE DEL CAVALIER DE LA BARRE

vittorio@mobiliartepovera.it 07.08.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

lo abbiamo trovato! Nelle scorse edizioni di braccia rubate al lavoro avevo pensato sia a Rutelli sia a Casini come chirichetti... Don Zauker (personaggio del vernacoliere di Livorno) a celebrare la messa... nooo! Ecco chi poteva stare in mezzo a quei due. Non ci avevo pensato... però... poveri fedeli...

Roberto Caprai 07.08.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

io non gli farei fare neanche da cibo per varani, proverebbero schifo!!! è inutile, come la maggior parte degli opinionisti che frequentano il tubo catodico, è dannoso come la de filippi e dintorni

antonio amante 07.08.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Lucio Aspri
>personaggi del genere fanno ne fanno ricordare >altri..

>RASPUTIN per esempio

Con la differenza che il "buon" Rasputin aveva un briciolo di intelligenza e di testadica...o in piu',visto che dirigeva lui dietro le quinte(ma neanche tanto dietro) il disastro dello zar,fosse come lui saremmo sicuri che l'unto si toglie di c..o al piu' presto.
Cia'
P.s. scusate ma lavorare di domenica mi rende nervoso...

Mariano Bortolin 07.08.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

MA VAI A LAVURA' BARBUN....!!!!

Non so come si scriva ma il senso si capisce sei mitico Grillo un bacio da Napoli....

Arturo Regina 07.08.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

un personaggio del genere può vivere senza lavorare, solo in Italia...
un paese dove si saluta sorridendo i parenti/amici dalla TV da dietro il telecronista sul posto dove è accaduta una tragedia!
complimenti...
bel paese di teste di cazzo!
come dice Battiato: povera Patria...

Riccardo Galatolo 07.08.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

io non gli farei fare neanche da cibo per varani, proverebbero schifo!!!

antonio amante 07.08.05 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Il comico! Dai è così simpatico. Non come Emilio Fede ma fa sempre tanto ridere....

Rosario Rizzuto 07.08.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Io lo manderei a pulire il culo ai lungo-degenti nei reparti di geratria degli ospedali a 750 euro al mese!

Graziano Menghi 07.08.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Io lo manderei nel Darfur come missionario. Forse sarà più utile.
Ciao Beppe

Claudio Filippucci 07.08.05 17:51| 
 |
Rispondi al commento

>Che lavoro gli fareste fare:

>a. Il tovagliolo pieno di macchie in un ristorante
>b. Il presidente di una Banca Etica
>c. L'estrema unzione di Forza Italia

L'estrema unzione all'unto e a forza italia,ma dopo....no,meglio prima,anzi no, durante... un soggiorno in una miniera moooooooooooooolto profonda.
Cia'

Mariano Bortolin 07.08.05 17:50|