Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Braccia rubate al lavoro: Massimo D'Alema

  • 436


DAlema.jpg


Massimo D’Alema nasce a Gallipoli e a tre mesi già ha i baffi e sa condurre una barca a vela.
A scuola è anticonformista e spavaldo. Scommette con un amico che da lì in avanti, pur essendo di destra e facendo cose di destra, dirà di essere di sinistra e nessuno lo scoprirà.

Giovanissimo si infiltra nella Fgci, ma la prova di ammissione è preparare una molotov. Viene aiutato da un giovanotto grassottello che però gli dice che, insieme alla benzina, ci vuole il tartufo che non può mancare in nessuna casa italiana.
Il giovanotto è Vissani, che diventerà un celebre chef e con cui nascerà una grande raffinata amicizia.
Fa carriera nel partito.

Come attore partecipa al film “I soliti Ignoti e impara una massima fondamentale. I ladri piccoli vanno in galera, i grandi ladri no. Non dimenticherà mai questa lezione.

Dopo anni di attesa, finalmente la sinistra va al potere. Questo coglie impreparato D'Alema che però reagisce subito. Dopo avere ipnotizzato Bertinotti, tromba Prodi e con l'aiuto di Cossutta e Cossiga, diventa Presidente del Consiglio.

La sua politica di sinistra si concreta in alcuni atti fondamentali. Salva Berlusconi dal conflitto di interessi, entra in Borsa rassicurando gli speculatori, entra in guerra a fianco di Clinton , regala agli americani il porto di Taranto e, in entusiasmanti duetti con Vespa, spiega alla sinistra le sue priorità: il tartufo in ogni tavola, saper andare di bolina e soprattutto non avere la mentalità della sinistra catastrofista e perdente.
Subito dopo perde alle Europee in maniera catastrofica. Ha un breve momento di lucidità e si dimette.

Poi si dedica ad altre attività: compra sale Bingo e prepara la sua ricetta per la sinistra, pubblicata su Vanity Fair. E' la famosa passatina di ceci con gamberetti che non può mancare in nessuna casa degli italiani Intanto prepara il suo nuovo governo con Briatore all'economia e Vissani alla cultura.

Dimenticavamo: ha vinto la scommessa fatta a scuola, ma qualcuno comincia a sospettare. Se Prodi nonostante tutto rivincerà e lui combinerà dei casini, potrebbe anche beccarsi un vaff…ulo che non manca mai in nessuna casa degli italiani.

Frasi celebri:

“Sono un uomo dell'Ottocento, non ho orologio, uso poco il telefonino, diffido del computer”

“Silvio Berlusconi può essere riportato nell'alveo della democrazia (detta nell’86 quando nessuno nel partito sapeva cosa voleva dire alveo)”

“Non siamo la portarei degli Usa, ma se partono dalla Svezia consumano più benzina”.

Mandiamolo a lavorare.

Che lavoro gli fareste fare.

a. Qualsiasi, perché tanto sarebbe il primo
b. Cuoco in una caserma
c. Cameriere al Billionaire

Di Beppe Grillo e Stefano Benni (il Lupo).

14 Ago 2005, 12:17 | Scrivi | Commenti (436) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 436


Commenti

 

questa lezione.

Dopo anni di attesa, finalmente la sinistra va al potere. Questo coglie imprep

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 29.09.15 00:47| 
 |
Rispondi al commento

salve, il nano di gallipoli andava anche alle feste della gioventù nondiale(quella democratica s'intende)quando in Germania dell'Est regnava honecker,quello della stasi ed anche quello che sparava sui ragazzi che volevano andare ad Ovest. Interveniva anche e parlava male degli USA.Poi partecipò alla beatificazione del fondatore dell'Opus Dei,una organizzazione altamente demoratica.E poi si divertì a far bombardare la serbia...obiettivi solo militari s'intedne.Era presidente del Consiglio,pochi mesi ... il tempo di sparare.
Cosa li farei fare?
il cuoco su un transatlantico,lontano dalla terra ferma,senza computer ne telefonini. Tanto li odia. Saluti

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 17.06.13 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Dalema l'ho conosciuto personalmente a Gallipoli negli anni 90, non e' assolutamente di Gallipoli e' Lucano di potenza mi dicono è figlio di senatore comunista " ispettore scolastico " ecco perche' frequentò la migliore scuola Italiana , la normale di Pisa , con scarso successo.
E' un vero tribuno quando prendeva il microfono ci affascinava tutti.
Scoprimmo poi che sapeva fare tanti affari, e con una cricca di amici operava in vari settori.
Non ci ha dato nulla a gallipoli se non la presenza della rai ed un evento divenuto nazionale il premio barocco.
Poi e' andato via a Bari e non lo vediamo da 10 anni , non abbimo perso molto a mio parere, anche se abbiamo ricevuto grande notorietà quando era presidente del consiglio.

sergio m., Milano e gallipoli (le) Commentatore certificato 01.04.13 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho Capito caro Beppe, tu puoi dire di tutto e di più, ma vedi....come tocchi i dirigenti (cosa dirigono poi non lo so) ti attiri addosso le ire delle pecore che seguono un gregge e non sanno dove vanno.
In poche ragione persone che hanno messo il loro cervelletto all'ingrasso.

Ciao e continua così che va bene

Ferdinando Conti 31.01.08 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Ha appena detto che le nozze gay sono non concepibili in un paese cattolico e che si aspetta dai giovani un nuovo '68. Il nuovo '68 catto-comunista e un pò bigotto? Che desolazione vedere tutti i fan che osannano questo fallito, frutto misero di uno stalinismo senza socialismo. Mandatelo al diavolo, questo uomo dalle passioni mediocri.

gregorio sorgonà 05.12.07 21:18| 
 |
Rispondi al commento

liberatecene con ogni mezzo e mandatelo a fare il cuoco in caserma

willy roger 28.10.07 09:14| 
 |
Rispondi al commento

C!!!

Maria C. Commentatore certificato 03.10.07 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo su Massima D'Alema hai pesciato fuori dall' orinale:politicamente ha dimostrato di vedere un pò più lontano degli altri con aggiornamenti del modo di pensare per un miglioramento dei tempi presenti e futuri; una barca di 8 metri la posseggono sconosciuti dentisti, chirurghi, mercandini..: vai a vedere chi compra in "nero" al salone nautico della tua città.
Sei ritornato ad essere il "comico" dell' intervallo ridanciano fatto di torpiloquio e "cazzate": lo eri già stato con i combustibili alternativi(io ci lavoravo e sapevo quanto allora era inattuabile il tuo ciarlare). Positivo il tuo intervento censore dei politici pregiudicati, ma come mai non attacchi direttamente anche la casta dei giornalisti, prima causa di disinformazione? Perchè non dici ai giovani che veline, evasori fiscali e guappi non sono "valori"? Perchè non dici ai NO TAV ai NO TEMOVALORIZZATORI, agli estremi di SN e Dx che la loro ignoranza li fa solo oggetti di ricatto? Infine, ricordo a te e ai tuoi afetionados, che oltre questo governo ci sono manganelli al nero di mafia, P2....
Salutoni

Aldo Marchetti 25.09.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Che faccio posso postare?
Vorrei dire che tutte le malignità sul Massimo dovrebbero essere limate, ad esempio: la sua passione per la navigazione e la barca è di lunga data. Ricordo di averlo incontrato nel '94 con la sua famiglia a Corfù, dove aveva attraccato con la sua barchetta,mentre passeggiava per le strade come un comune turista. Che male c'è a comprarsi una barca, lo hanno fatto in molti, anche il mio amico tecnico di laboratorio. E che male c'è ad essere uno stimatore della "Grecia" (bella la ministra), quando si apprezzano le sue coste? Insomma quello che mi stupisce invece è leggere qui che ha investito in sale bingo; cavolo! Quante sale cinematografiche storiche e meravigliose sono state trasformate in questo orrore mangia-soldi. E,,,NO, che volgarità Massimo! Qui mi sei scaduto, ti credevo capitano e poeta del vento, non sarà mica vero quel che si dice?? Che non sei laureato!? ;))
Sei comunque la dimostrazione che la politica si fa col cervello e non coi titoli. La buona politica invece si fa con "la buona memoria"(Enigma..) Il lavoro intellettuale ti si confà, ma mettici anche il cuore ogni tanto.
Perciò per i tuoi meriti pregressi ti proporrei cameriere al billionaire. Visto che proprio vogliono vederti dedito ad un lavoro materiale!
Una ahimè ex ex etc...

Gabriella Tirelli 31.08.07 17:17| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

E' un vero peccato che un blog così seguito si presti a strumetalizzazioni alimentate dal qualunquismo e dall'invidia.
Il governo D'Alema, ha prodotto nella sua breve durata risultati eccezionali che altri governi ben più lunghi non sono riusciti a eguagliare.
Durante quei 2 anni l'Italia ha conosciuto dopo tanti anni un'inversione di marcia sulla disoccupazione che è diminuita. L'attività del governo non si è limitata a gestire l'esistente e a realizzare progetti di breve termine, ha scelto mettere in campo progetti lungimiranti e coraggiosi sulle infrastrutture e sulla politica estera i cui risultati potranno essere apprezzati fra qualche anno. Se poi qualcuno pensa che un buon presidente del consiglio sia quello che dice si a tutti, solo per un principio di auto conservazione, rinunaciando a programmare con i dovuti sacrifici un futuro di serenità e stabilità per il paese... allora si accomodi... di personaggi alla Lauro che si candidano a governare l'Italia è pieno il paese...

massimo pintus Commentatore certificato 05.08.07 18:20| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sul fatto che D'Alema si studierà nei libri di scuola ho, a dire il vero, pochi dubbi. E' sul come che si dovrebbe riflettere. La posizione di D'alema nella recente questione delle pensioni ne dimostra, per l'ennesima volta, l'irriducibilità alla storia della sinistra italiana. Sembra nato essenzialmente per distruggerne le ragioni dell'esistenza e per perpetuare antichi vizi. Noto, davvero con disgusto oltre che con rammarico, che la sinistra ex-comunista ha usato gli operai fino a quando questi gli ritornavano utili, mentre ora che l'operaio non è massa critica - cioè conta numericamente poco- può tranquillamente essere messo alla porta. Si parla tanto di conflitto generazionale, ri ripete lo schema berlusconiano dei padri messi contro i figli. Chi vi scrive è un ragazzo di 27 anni, che lavora ma non percepisce una lira per quello che fa. Questo non mi impedisce di comprendere che la mia situazione di disagio non è il frutto di chissà quale egoismo castale degli operai, o di altri sfruttati. La mia condizione di disagio si radica in altri egoismi, sebbene in questo mondo alla rovescia chi ti accusa di pensare solo a te stesso, nella migliore delle ipotesi, ha uno stipendio milionario. Poi i suoi fan, e molti dei suoi clienti, continueranno a incensarlo, perchè in televisione viene bene, perchè ha un caustico senso dello spirito. A me, a dire il vero, fa rabbia e pietà al tempo stesso. E' una persona triste e pericolosa, che nulla può avere a che fare con l'esistenza di chi vuole essere al mondo per correggerne le ingiustizie e non per amministrarle meglio. Mi interessano poco le storie sulla sua barca o sui suoi conti all'estero presunti. Visto che lui stesso ci richiama a un giudizio "politico", allora diamolo e accontentiamo anche il suo ultimo fan. D'Alema entrerà certo nei libri di storia, ma per essere stato un reazionario profondo, incantato da due sirene conservatrici,quella comunista prima e quella capitalista poi. Un uomo vuoto,impariamo a farne a meno

gregorio sorgonà 08.07.07 14:10| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

che vergogna quello che scrivete e che vergogna che il blog più amato dagli italiani sia un tale condensato di schifezze .poi mi pice dice che sono vietate un fracco di cose che nei msg precedenti sono usati a più non posso.
quando si dice la coerenza...

Maria Grazia Bonicelli 05.07.07 07:22| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

che dire?se non che l'alimento del qualunquismo continua a nutrire anche chi, come Grillo, tiene da sempre con coraggio un faro puntato sulla società e sulla politica italiana. Il post disonora l'intelligenza del blogger e anche quella di molti lettori troppo appassionati da queste invettive della domenica per capire che di d'alema si leggerà sui libri di storia. Mi dispiace per voi tutti. Sinceramente.

angelo petrosillo 22.06.07 00:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Col partito democratico il commento se lo fa da solo. E' un genio!!! La destra non riusciva a far desistere la gente dal votare a sinistra: "i comunisti mangiano i bambini, le br, la storia" tutto vano.
Poi è arrivato lui e ha detto: "bene visto che la gente continua a votare a sinistra, nonostante tutto, la soluzione c'è: prendiamo la sinistra e la facciamo diventare di destra". Ecco fatto!
Complimenti, ha vinto la scommessa. Siamo noi che la perdiamo tutti i giorni, dai tempi di Luciano Lama.
Saluti e baci a tutti meno che a silvio coi baffi.

paolo scatragli 24.04.07 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sparare su d'alema fa odience...
tu come travaglio o come oggi l'espresso che parla della regione lazio e accomuna storace a marrazzo... definendoli ladri... solo che uno ha fatto un buco di 10milamiliardi di euro 10mila! e l'altro deve governare con le pezze al culo... certo anke la sinistra avrà molti difetti e magagne ma il tutto uguale a tutto mi ricorda i tempi di craxi dove si difendeva dicendo che lui era come greganti solamente che lui intascava mazzette da 180 miliardi di lire montedison... e greganti imboscava 100 milioni di lire come finanziamento illecito al pci...
e poi è faccile attaccare tutti anke te ke fai il tour a 50 euro a biglietto moltiplicandolo x 5mila 10 mila a palazzetto dello sport = furto con scasso.... in simpatia daze

danilo barza 03.03.07 04:09| 
 |
Rispondi al commento

D'alema e il miglior politico d'italia, per aver convinto tanta gente che uno che fa cadere volontariamente i suoi stessi governi è il miglior politico d'italia.
Ecosa è berlusconi che si prepara a 10 anni di governo

peppe dido 25.02.07 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOI POVERI MASOCHISTI di SALVO GENOVESE (SICILIANO di CARLENTINI provincia di SIRACUSA)
ho l' impressione che oggi abbiamo toccato il fondo. non so se d'alema e' quello che descrivi tu, comunque sono fortemente convinto che in italia le persone scritte sul libro paga del cavaliere siano tanti, anche nella sinistra radicale. l'italia non ha bisogno di sentire sempre e solo imsulti, ha bisogno di un governo stabile che restituisca a noi tutti la tranquillita' sperata con la vittoria dell' unione. speriamo di poter rimediare alla minchiata stellare fatta oggi al senato.

salvo genovese 22.02.07 03:04| 
 |
Rispondi al commento

SEI UN QUALUNAQUISTA DI MERDA!!!!!

VIVA D'ALEMA

anso benni 22.02.07 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Bene! Questo è il motivo per cui il centro sinistra non potrà governare a lungo.Non si preoccupi, tra poco riavrete l'amato clan di centro-destra. Così sarete contenti!

bal ang 21.02.07 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Il numero dei commenti la dice lunga sulla sua statura di leader. Può piacere o non piacere, ma senza di lui l'Italia starebbe molto peggio. La simpatia non è una categoria politica, l'intelligenza e la visione, oltre alla preparazione sì. E D'Alema ne ha di gran lunga più degli altri.

Elvio Pagano 19.02.07 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il tuo articolo su D'Alema non ti fa onore.... sembra che ti abbiano comprato quelli del biscione per tenerti buono... non è che tra qualche anno ti vedremo al posto di fede su rete 4???

Luca Usai 17.02.07 01:43| 
 |
Rispondi al commento

basterebbe mandarlo a fare il marinaio, data la sua conoscenza di barche, su una portaerei statunitense, con marinai gay a cui piaccioni gli uomini mediterranei con i baffetti.

walter simeoni 27.01.07 11:26| 
 |
Rispondi al commento

volevo fare una piccola considerazione sulla barca di d'alema. come ho appreso da questo blog, la sua barca costa 3 milioni di euro (euro più euro meno) e indipendentemente da chi sono i suoi segretissimi soci (forse), pagando la barca 8 mila euro al mese, per completare la cifra ci vorrebbero 30 anni. ma ci credete?


cristiano carabella 09.01.06 14:10 | Rispondi al commento |


piccola precisazione nel 2004 quando dichiaro un leasing di 8080 euro al mese per l'acquisto della barca fece una dichiarazione dei redditi di 122.000 euro cifra che verosimilmente non basterebbe nemmeno per il rimessaggio e la manuntenzione di tale barca

lui invece genio della finanza ci paga il leasing ci mantiene la famiglia e relativi bisogni auto cellulari ecc ci paga l'affitto, gli alimenti alla ex moglie, ci mantiene la barca la fa navigare ci paga il personale di bordo la assicura ecc ecc

ma andate a cagare cazzo

d'alema = berlusconi = casini = prodi = mastella = fini = e la lista e infinita

Marco Fiaschi 15.01.07 16:30| 
 |
Rispondi al commento

vorrei solo rispondere (con tanta simpatia) a... Clonare Zapatero, sinceramente d'alema a livello umano deve essere una persona abbastanza insopportabile.
Non puoi negare, però, quello che ha fatto in Libano e sinceramente non credo siano stasti un paio di ammiccamenti e battute pronte a portare ad un risultato decisamente notevole.
Senza contare ciò che sta facendo ancora oggi includendo, non solo lui, ma l'italia in questioni internazionali da cui è sempre stata asclusa.
Devi ammettere che è riuscito a combinare la figura del politico ( o la figura del "colui che sa" come diresti tu) con un buon lavoro politico,
non è da tutti!

elena planeta 13.01.07 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Essere un qualunquista sfasciacarrozze non significa
essere automaticamente un grande comico o un grande
scrittore. La tua onesta' intellettuale peso ti debba suggerire di rivedere questa pagina che letta
oggi 1 Gennaio 2007 NON ti fa onore.
Con sincera amicizia.

emiliano bolzoni 01.01.07 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Piccola correzione, D'alema perse le Regionali e si dimise, non le europee.

Clonare Zapatero 27.12.06 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Di D'alema si sente dire spesso "che è un abile politico" che è "realista". Ma da tempo penso anche che l'Italia stia vivendo un processo di disordine semantico che rende sempre più difficile comunicare perchè è sulle parole che non ci intendiamo. "Abile politico" è semplicemente il fine dicitore, qualcuno che sa incantare folle di per sè incantate e che è quasi superfluo nell'economia del sistema. Non me ne meraviglio, se nel sistema l'azione formatrice della televisione ha avuto un ruolo preponderante è ovvio che alla fine poi i venditori di fumo, quelli che dicono per non dire o che dicono sempre il contrario di ciò che hanno detto qualche tempo prima, siano privilegiati. Il politico diventa così l'uomo capace della battuta arguta, l'uomo che sa rispondere all'interlocutore in una competizione "sportiva". E il militante diventa di converso un fan, un tifoso. Guai a toccargli l'idolo, diventa bizzoso e ti offende, perchè tu resti sempre il fallito che non ce l'ha fatta mentre il tuo campione, pur senza numero e nome sulla maglia, e lì nel salotto di Vespa, probabilmente al caldo, a dispensare sorrisi, ad ammiccare, a passarsi una serata in compagnia dimostrando di essere anche un uomo di spirito. Questa identificazione del militante con il capo certo non viene alla sinistra solo dalla televisione, dall'effetto importante dei mass media, perchè il retaggio è antico, purtroppo, e fonda le radici in una storia che ha sempre privilegiato l'aspetto leaderistico e il ruolo della figura guida, che è "colui che sa", anche se il contenuto del suo sapere è sempre mutevole e non per omaggio alla flessibilità della storia ma per intima irrilevanza o minorità della figura guida stessa. E proprio perchè nei fatti "non sa" e non ha un suo pensiero autonomo, il leader di partito alla D'alema si affida a un malinteso "realismo" che nei fatti è abbandono a una presunta necessità storica, a un meccanismo che aliena le responsabilità salvando il potere del responsabile.

gregorio sorgonà 24.12.06 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Massimo D'Alema è uno dei più grandi, se non il più grande politico italiano. se voi frustrati comunisti alzatori di pugni e col cazzoinculoistituzionale, sapete fare la politica solo a parole, non è colpa di certo di chi per esempio lo mette in saccoccia agli USA colla faccenda del Libano e che rinuncia a tutte e cariche che gli sono state offerte negli ultimi 6 anni.
Massimo D'Alema sarà antipatico ed enigmatico, ma è intelligente, non furbo, perchè è molto più facile nascondersi dietro l'accusa e scendere in piazza. ma la politica è ben altro. la politica è spendersi per l'altro e fare per l'altro. Fare signfica governare, governare spesso e purtroppo significa Compromesso.
D'Alema ne ha fatti tanti, uno migliore dell'altro.
Partito Democratico!!!!!!!!

davide petrillo 13.12.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sarà perfetto ma è il meglio che abbiamo,
ACCONTENTATEVI !!!

elena planeta 04.12.06 20:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gentilissimo D+Alema, se Berlusconi-è stato-legittimato dai voti alla signora di Pompei che ha vinto 200 cause------si dovrebbe mandare- . .la laurea a casa lo stesso dicasi per il signore che operava in una struttura pubbica senza possedere il titolo.

gino saggese 24.10.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

C'erano una volta i "comunisti", quelli "veri", né "miglioristi", né "progressisti", né "clintoniani" (insomma, né "isti", nè "ani"), che dicevano che la sinistra faceva una politica di destra, quindi tanto valeva ritirarsi sull'Aventino e far passare la destra. Ma poi sono arrivate davvero le "politiche di destra", e nel deserto del lavoro negato, dei diritti negati, della dignità negata, della giustizia calpestata, della democrazia allo stremo, si è levata forte e chiara una vox clamans in deserto (chiedo venia per la caduta di stile del latino, così poco di "sinistra"): "D'Alema c'ha la barca!". Forse, ripensandoci, ogni tanto scendere dall'Aventino e guardare un po' più dal basso le politiche di destra o di sinistra non sarebbe una cattiva idea.
Movimento cittadinanza attiva contro il qualunquismo (...satira per satira)

Nadia Conticelli 02.02.06 01:20| 
 |
Rispondi al commento


D'alema un giorno disse: "o divento Presidente del Consiglio o nulla!"

E' riuscito a diventare entrambe le cose!!!!!!!

Giuseppe Piras 30.01.06 21:07| 
 |
Rispondi al commento

volevo fare una piccola considerazione sulla barca di d'alema. come ho appreso da questo blog, la sua barca costa 3 milioni di euro (euro più euro meno) e indipendentemente da chi sono i suoi segretissimi soci (forse), pagando la barca 8 mila euro al mese, per completare la cifra ci vorrebbero 30 anni. ma ci credete?

cristiano carabella 09.01.06 14:10| 
 |
Rispondi al commento

cosa dire ? come distinguere ? che noia, che tristezza. veramente "tuc istess" (tutti uguali)

carlo cortesi 03.01.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento

che vergogna. spero proprio che il popolo dei DS
SI RIBELLI e lo emargini. siamo stanchi dei suoi atteggiamenti da primo della classe.

umberto valtorta 02.01.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno può far più comodo a coloro che tirano i fili (vedi multinazionali, lobbies etc.) della sinistra al governo.
D'Alema docet.

Raffaele Bortone 11.12.05 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto qualcosa di interessante su Beppe ed invito anche lui ed i navigatori a farlo
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO in
http://www.fottilitalia.com/
che si definisce "il sito anti-italiano per eccellenza"


skyuno@tin.it

michel rinaldi 14.10.05 09:13| 
 |
Rispondi al commento

No caro beppe ti prego, a lavorare no! uno come Dilemma non se lo meriterebbe proprio, è troppo bravo a fare quello che fa attualmente (nulla!) o ha fatto in passato (meglio lasciare perdere...).
a me basterebbe vederlo il meno possibile in tv soprattutto all'ora di pranzo o cena, non concilia affatto la digestione il suo musetto sorridente con tanto di baffi da volpino.

stefano fiocchi 06.09.05 21:34| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE non fermarti insisti ad ognuno la propria rivoluzione, dovra' pur finire SPERIAMO PRESTO che la maggioranza AQUISTI COSCIENZA il sistema non funziona e non sono ne il primo ne l' ultimo a ricordarlo. IL SILENZIO E'UGUALE A MORIRE !

espedito rodriguez 06.09.05 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho avuto l'ennesima discussione inferocita e quasi degenerata alle mani con un berlusconiano convinto. Uno di quelli ai quali puoi sbattere la realta in faccia , esattamente come dimostrargli che il sole sorge ogni giorno, ma lui nega e sostiene il contrario. Scivola e annaspa viscido e insaponato su una parete di specchi, farfugliando motivazioni e giustificazioni completamente prive di fondamenta e reale conoscienza dei fatti. Mi chiedo: il berlusconismo è una religione? No, perchè solo in religione vedo un atteggiamento di fede cieca che non accetta giustificazioni o tentativi di razionalizzare. Il "fedele" accetta le cose così e basta. non chiede spiegazioni e non ne vuole sentire. Certo che dio, che esista o no, non ha fatto male a nessuno perciò chi vuol credere creda. Ancora mi chiedo perchè noi con tendenze a sinistra abbiamo un sufficiente spirito critico da considerare un Massimo D'Alema come "braccia rubate al lavoro", mentre nei berlusconiani non c'è la minima capacidà di porsi il dubbio? Fiducia cieca. Non ascoltano motivazioni, tanto più se queste sono avvalorate da citazioni, documenti e testimonianze. bho. Qualcuno me lo spieghi. Non è una questione di ideali destra-sinistra. E' una questione che su di lui esistono dei fatti come processi, collusioni, frasi ignobilmente celebri, e quant'altro che dovrebbereo se non altro far venire il dubbio. Ma niente da fare! Il berlusconiano vero crede ciecamente. Si, penso che sia una religione. Forse bisognerebbe integrarli nella società e magari costruirgli delle cappelle dove venerare l'unto del signore. Certo che se bussano alla porta di casa col giornalino, per convertirmi, magari mi diverto pure e ci scappa la supercazzola...

Tiziano Dimastrogiovanni 04.09.05 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti davvero per l'idea di aver raccontato D'Alema parafrasando la vita del mitico Tiberio Murgia! ho letto il libro di Ferribotte, esilarante come la storia del BaffoD'alema...

Francesco Rositano 01.09.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

@ gianni arcaneli:

D'Alema comunista???
cambia pusher...ti frega i soldi!

Riccardo Galatolo 29.08.05 10:21| 
 |
Rispondi al commento

d'alema non ha mai fatto una mazza nella sua vita eccetto rubare i soldi e abitare in case con affitti ultra popolari (vedi puntata striscia) e ha una barca a vela da 6 miliardi.
comunisti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
fate pena berlusconi ha la nomina di ladro ma voi fate i fatti

gianni arcaneli 28.08.05 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Perchè nessuno ricorda che il governo D'Alema è stato quello che ha stanziato maggiori fondi per il terzo mondo?Non Vi sembra un gesto di sinistra?
Credo che prima di avventurarsi in certe critiche sin troppo facili sarebbe bello che potessimo provare a farlo il capo del governo per renderci conto di quelle che sono le difficoltà del lavoro del politico, e di come non sempre è facile attuare le migliori intenzioni!Sono convinto che non è giusto lamentarsi della classe politica perchè dobbiamo sempre ricordare che ce li mandiamo noi al governo!!Chi è causa del suo aml pianga se stesso!!!

Mauro Santoro 27.08.05 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Per favore Beppe apri un post sulla Croce Rossa e la politica; in Italia anche un'Associazione Umanitaria come questa si trova vicina, e quindi a rischio, al malcostume politico italiano. Le questioni sono note e, come dicevo in un precedente commento, a quanto mi risulta si sono sollevate anche interrogazioni parlamentari sulla doppia veste del Commissario Scelli.
Grazie

Andrea Nenz 26.08.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

avrei una domanda da porre io sono abbonato sky e fastweb con collegamento senza limiti di tempo utilizzando skype e il relativo telefono ho il risparmio? o non serve ? grazie e complimenti a beppe e a tutto lo staff ciao

ruggiero paolo 25.08.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
hai dimenticato che D'Alema firmò il decreto salva-banche, impedendo così la restituzione degli interessi usurai praticati dalle banche prima dell'entrata in vigore della legge anti-usura (anno 1996) a centinaia di migliaia di italiani..

licia bardesono 25.08.05 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Nel soggetto emiplegico adulto l’utilizzo ortesico assume una particolare importanza nelle varie fasi del processo di recupero e di riabilitazione; di grande rilevanza e complessità sono gli effetti meccanici che il loro utilizzo comporta non solo a livello del segmento “trattato”, ma più in generale in riferimento alle modificazioni della cinetica e cinematica del gesto con il quale interferiscono e della relativa funzione: il cammino. Tali effetti possono essere in alcuni casi particolarmente difficili da individuare alla sola analisi osservazionale clinica e richiedere quindi approfondimenti strumentali in particolare con l’elettromiografia dinamica, l’analisi stereofotogrammometrica e l’analisi dinamica. La loro documentazione può essere peraltro necessaria per stabilire con maggior precisione l’indicazione di un tipo specifico di ortesi.
La letteratura sull’argomento appare scarsa soprattutto per quanto riguarda l’adulto.
La stabilizzazione degli effetti meccanici conseguente all’uso quotidiano dell’ortesi, può, nel lungo termine, produrre effetti secondari correlati alla modificazione dei pattern di attivazione muscolare (1,2,3,4); di conseguenza l’indicazione all’ utilizzo dell’ortesi può essere temporanea o definitiva:
1. temporanea, collocata all’interno del programma fisioterapico con lo scopo di:
a. semplificare il controllo della performance motoria richiesta dall’esercizio terapeutico congelando i gradi di libertà di un determinato distretto articolare;
b. facilitare l’utilizzo di una funzione complessa come attività terapeutica
2. oppure definitiva, quando, in presenza di un quadro di menomazione stabile, l’ortesi risulti essenziale allo svolgimento della funzione locomotoria.
In questo caso sarà particolarmente importante porre attenzione alle caratteristiche di vestibilità, leggerezza, comodità, praticità, comfort, assenza di effetti secondari all’uso prolungato e considerare la possibilità che incidenti (cadute) possano verificarsi quando particolari condizioni (per es alzate notturne) possano richiedere al paziente di deambulare senza l’ortesi.
Le ortesi di arto inferiore vengono generalmente denominate considerando i distretti articolari interessati
F.O. (Foot Orthosis): ortesi per il piede
A.F.O. (Ankle Foot Orthosis): ortesi caviglia piede
K.O. (Knee Orthosis): ortesi per il ginocchio
K.A.F.O. (Knee Ankle Foot Orthosis): ortesi ginocchio caviglia piede
H.O. (Hip Orthosis): ortesi per l’anca
H.A.F.O. (Hip- Knee Ankle Foot Orthosis): ortesi anca ginocchio caviglia piede
T.H.K.A.F.O. (Thorax. Hip Knee Ankle Foot Orthosis): ortesi tronco anca ginocchio caviglia piede.

I materiali abitualmente utilizzati sono:
• Plastica
a) Materiali termoplastici: possono essere modellati in modo permanente dopo essere stati scaldati, anche a basse temperature, non ritornano alla forma originale se riscaldati di nuovo, sono adatti a sostenere sollecitazioni non particolarmente intense.
b) Materiali per alte temperature (polipropilene) richiedono circa 150° C per essere modellati e sono adatti ad attività pesanti.
• Pelle
E’ solitamente usata per scarpe perché mantiene caldi e respinge bene l’acqua.
• Gomma
Ha proprietà elastiche ed assorbe gli urti.
• Metallo
E’ utilizzato principalmente per componenti articolate, staffe e supporti.
E’ pesante e antiestetico.

1. SCARPE e ORTESI per il PIEDE
Le Scarpe, essendo la base per la maggioranza delle ortesi per arto inferiore, contribuiscono in modo determinante alla loro efficacia condizionandone gli effetti meccanici. Possono in questo senso essere considerate come una parte dell’ortesi stessa e dunque la loro conformazione quando necessario può essere modificata con l’obiettivo di consolidare o addirittura aumentare gli effetti meccanici prodotti dall’ortesi sulla dinamica del movimento.
In altri casi le loro caratteristiche costitutive o modificazioni delle loro componenti possono essere considerate sufficienti o comunque contribuire in particolare a stabilizzare la caviglia o il piede durante la fase d’appoggio e a facilitare il trasferimento del carico al suolo.
In considerazione delle alterazioni dell’attivazione muscolare determinata dalle componenti forti delle sinergie di base interessanti il piede, l’utilizzo di sole calzature correttive (le cosiddette “scarpe ortopediche”) nell’emiplegico rappresenta oggi solo un intervento residuale a favore delle AFO che, grazie a bracci di leva più lunghi sono molto più efficaci, confortevoli, funzionali ed esteticamente accettabili.
Le scarpe, sono costituite da una porzione superiore ed una inferiore.
La parte superiore comprende:
- la tomaia costruita in pelle e costituita da gambino (che avvolge il collo del piede); mascherina (riveste tutto il piede); punta (protegge la punta del piede); forte (parte posteriore rinforzata).
La parte inferiore comprende:
- il fondo posto sotto la pianta del piede costituito da: suola (è fatta di cuoio duro ed è in contatto con il terreno); soletta (fatta di cuoio leggero, è a contatto con la pianta del piede); tacco (posto sotto la suola all’altezza del tallone ed ha funzione di rialzo).
La tomaia può essere di diverse forme per accogliere i diversi tipi di piede, può avere attacchi per ortesi o essere rinforzata per esempio lateralmente per stabilizzare latero medialmente la caviglia, contiene il sistema di chiusura della scarpa (lacci o strap), la sua forma permette di ottenere una migliore vestibilità della scarpa e praticità.
Il fondo può contenere attacchi per ortesi, può essere modellato in modo da risalire leggermente in punta (toe spring) allo scopo di facilitare il 3° rollamento del piede nella fase di appoggio terminale.
Il tacco è solitamente largo in modo da permettere maggiore stabilità; per gli adulti è alto circa 2,5 cm favorendo in questo modo lo spostamento in avanti del centro di gravità durante la fase di appoggio. Un tacco alto porta la caviglia in esagerata plantiflessione e forza la tibia in avanti; normalmente chi lo indossa tende a compensare flettendo le ginocchia e le anche oppure esagerando la estensione del ginocchio.
L’altezza del tacco può inoltre modificare l’effetto meccanico di un ortesi caviglia piede a presa posteriore; in particolare la tibia viene spinta in avanti e il vettore della forza di reazione del terreno spostato all’indietro, posteriormente al ginocchio, accentuando quindi il momento flessorio a questo livello.

Possibili modifiche
1) Adattamenti interni
Generalmente più gli adattamenti sono vicini al piede, più sono efficaci; per questo gli adattameti interni sono da preferire a quelli esterni; possono essere mobili o fissati alla scarpa; nel primo caso possono essere trasferiti da un paio di scarpe ad un altro, ma contemporaneamente rischiano di spostarsi all’interno della scarpa durante la deambulazione risultando fastidiosi e perdendo di efficacia; nel secondo caso, limitano il paziente al singolo paio di scarpe ma rimangono stabili durante la funzione.
In ogni caso, gli adattamenti interni, riducono il volume interno della scarpa; i principali sono:
• cuscinetto per il tallone, normalmente in materiale soffice tipo plastica viscoelastica la cui funzione è spostare il carico verso l’avampiede e ridurne l’impatto sul tallone proteggendolo dal dolore; può essere rigido o semirigido;
• cunei per il tallone che, posti medialmente, portano il retropiede in inversione, posti lateralmente lo portano in eversione riducendo il carico sul cuboide;
• cuscinetto per lo scafoide:la funzione è quella di sostenere l’arco longitudinale del piede e prevenire la depressione della articolazione subtalare;
• cuscinetto metatarsale: ha una forma convessa, viene incollato al fondo in modo da trasferire il carico dalle teste metatarsali alle diafisi;
• cuscinetto per le dita del piede che viene inserito nello spazio plantare che va dal secondo al quarto dito per ridurne lo stress da carico. In alcuni casi viene utilizzato con funzione di “allargadita” per controllare la griffe delle dita del piede durante la fase di appoggio.

Può essere utile ricordare che alcuni autori hanno recentemente sostenuto (5,6,7) che un rialzo applicato alla scarpa del lato sano induce nei soggetti emiplegici uno spostamento del peso verso la parte plegica e permette di ottenere un miglioramento nella simmetria del carico e del controllo posturale. Nella nostra esperienza tale provvedimento si è dimostrato temporaneamente utile per facilitare l’oscillazione dell’arto inferiore plegico durante il cammino in soggetti selezionati e solo raramente come utilizzo definitivo permanente.

2. ORTESI CORTE PER IL COMPLESSO CAVIGLIA-PIEDE (AFO)
Ortesi corta per caviglia e retropiede con presa posteriore (Fig. 1)
Pensata inizialmente per la traumatologia della caviglia, il fondo è breve contenendo il solo retropiede, mentre la conchiglia è bassa; i malleoli sono contenuti medialmente e lateramente, la chiusura a otto del velcro accentua la stabilizzazione medio laterale della caviglia. (21)
Proprietà
• contrasta la supinazione del piede;
• facilita la dorsi flessione
• fornisce stabilità in senso medio laterale alla tibio tarsica durante la fase di oscillazione
• consente i movimenti dell’avampiede
• è facilmente adattabile e modificabile
Indicazioni
• caduta e supinazione del piede solo durante la fase di oscillazione (vero “foot drop”)
• nei pazienti dove il deficit nella dorsiflessione e la supinazione del piede richiedono cautela rallentando la marcia
• spasticità lieve
• modesto deficit sensitivo
Problemi
• l’effetto ottenuto è frequentemente insufficiente
• può essere utilizzato solo in pazienti che raggiungono comunque un buon livello di autonomia
• non resiste alla spasticità significativa.

Ortesi corta per caviglia e retropiede con presa laterale (Fig. 2)
Anch’essa proposta inizialmente per la traumatologia della caviglia, è costituita da due valve laterali basse sovramalleolari in plastica unite, in continuità, da un fondo plantare breve, chiuse alla caviglia da una fascia di velcro.Proprietà
• fornisce stabilità in senso medio laterale alla tibio tarsica durante la fase di oscillazione
• consente i movimenti dell’avampiede
• è facilmente indossabile con scarpe normali ed esteticamente accettabile
Indicazioni
• caduta e supinazione del piede durante la fase di oscillazione
• modesto deficit sensitivo
• spasticità lieve
Problemi
• l’effetto ottenuto è frequentemente insufficiente
• può essere utilizzata soprattutto in pazienti che raggiungono comunque un buon livello di autonomia
• non resiste alla spasticità significativa
• non garantisce adeguata stabilità e sicurezza nei gravi deficit sensitivi

3. ORTESI LUNGHE PER IL COMPLESSO GAMBA-CAVIGLIA-PIEDE (AFO)
Questo tipo ortesi è generalmente la più utilizzata nella riabilitazione del soggetto emiplegico adulto, in particolare nei soggetti con il maggior grado di menomazione motoria e disabilità complessiva e che rappresentano oltre il 20% dei soggetti dimessi da una struttura di riabilitazione (8).
Si tratta dell’ortesi più comunemente impiegata per l’arto inferiore; ne esistono molti modelli dalle diverse caratteristiche e proprietà; normalmente è costituita da un fondo da inserire nella scarpa, un sistema di controllo della caviglia (sistemi per la planti-dorsiflessione), un sistema di controllo per il piede (sistemi per il controllo dell’allineamento del piede) ed una conchiglia per accogliere il polpaccio (parte prossimale) ed un sistema di chiusura a strappo. (Fig. 3)


I materiali normalmente utilizzati sono plastica termo modellabile e metallo (leghe di alluminio, acciaio e titanio, carbonio,…); gli effetti sulla meccanica del movimento e sul miglioramento della funzione sono stati osservati in numerosi studi clinici
Consente in generale di:
• assistere la “clearance” del piede sostenendolo durante la fase di oscillazione impedendo lo strisciamento della punta al suolo (9);
• migliorare la modalità di contatto iniziale del piede e a terra che può avvenire, in relazione alla più o meno completa estensione del ginocchio in fase di pre oscillazione, di tallone o al peggio a tutta pianta (9);
• prevenire i traumi in inversione del piede durante la fase di carico e migliorare dunque la stabilità della fase di appoggio (9);
• facilitare l’avanzamento del corpo durante la fase intermedia dell’appoggio (9);
• impedire l’eccesso di dorsiflessione durante la fase intermedia dell’appoggio (9,10, 11);
• aumentare il momento attivo della caviglia e contribuire alla fase di spinta durante la fase finale dell’appoggio (9,12);
• controllare la posizione del ginocchio invitandolo a flettersi o ad estendersi durante la fase di appoggio in conseguenza alla planti o dorsiflessione del piede (9);
• aumentare la velocità del cammino (9, 13,14)
• aumentare la lunghezza del passo (9, 10,11);
• diminuire il consumo di ossigeno (4, 9,12).
Trova le più frequenti indicazioni:
• nell’instabilità medio laterale della tibio-tarsica nel piede equino varo;
• nel piede cadente pseudo-periferico (“foot-drop”, piede cadente, degli autori anglosassoni);
• pazienti che hanno un notevole danno afferenziale, ossia delle sensibilità tattili e cinestesiche.
La varietà di modelli e gli studi effettuati consentono di individuare ulteriori e specifiche indicazioni.

Effetti Biomeccanici
Per quanto riguarda gli effetti biomeccanici derivanti dall’uso dell’AFO nel cammino dell’adulto affetto da lesioni del SNC, gli studi di Lehmann e collaboratori (12,15,16,17,18,19) sono considerati il principale riferimento e si trovano citati nella stragrande maggioranza degli studi sull’argomento. In particolare tali autori giungono a concludere che la stabilità del ginocchio durante la fase di appoggio del piede è significativamente influenzata dalle caratteristiche del sistema di controllo dei movimenti in dorsiflessione e plantiflessione del complesso caviglia piede.
Considerando, infatti, un sistema di controllo rigido, che blocchi dunque il movimento della caviglia nei due sensi:
1) il primo rollamento, durante la fase di accettazione del carico, avviene attorno alla porzione posteriore del tallone, senza che venga rallentata la caduta del piede verso il terreno, grazie alla contrazione eccentrica dei muscoli dorsiflessori. Ciò comporta che il vettore di reazione del terreno si trovi posteriormente al ginocchio aumentando il momento flessorio a questo livello: il ginocchio dunque viene in questo caso spinto con maggiore intensità della norma in flessione.
2) Adattamenti esterni
Per il tacco:
• cuscinetto per il tallone da inserire tra gli strati del tacco, fatto in gomma comprimibile; ha la funzione di attutire l’impatto con il terreno nei casi di caviglia rigida (es. in presenza di ortesi alla caviglia);
• cunei esterni che vengono posti medialmente o lateralmente sotto il tacco allo scopo di modificare l’allineamento del calcagno; sono indicati nel piede varo e valgo;
• tacco prolungato in avanti sia medialmente (Thomas heel) che lateralmente (reverse Thomas heel) la cui funzione è sostenere gli archi plantari rispettivamente mediale e laterale;
• variazioni nell’altezza del tacco con la funzione ristabilire una differenza di lunghezza degli arti o di compensare un piede equino strutturato.
Per la suola:
• barra metatarsale di fatto una striscia in pelle posta dietro delle teste metatarsali la cui funzione è trasferire lo stress dalle teste metatarsali alle diafisi;
• “rocker barr”: è una barra a forma convessa posta dietro le teste del metatarso con la funzione di facilitare il rollaggio del piede durante la fase di appoggio monopodalico;
• cunei per la suola posti medialmente o lateralmente allo scopo di portare l’avampiede in supinazione o pronazione durante l’appoggio.
In letteratura non si trovano studi che affrontano in modo sistematico gli effetti meccanici prodotti dai vari tipi di modificazione sia interna che esterna e la relativa prescrizione si basa sull’esperienza personale del professionista prescrittore e verificata sulla base del soddisfacimento dell’utente.
La scarpa ortopedica con forti alti, tacco e rialzo a cuneo laterale di tacco o di suola o di entrambi viene proposta per controllare l’instabilità del piede in inversione durante la fase d’appoggio nei casi di spasticità grave; nella nostra esperienza tale provvedimento risulta scarsamente efficace se non per ottenere brevi spostamenti all’interno del domicilio.
In alcuni casi di trattamento farmacologico locale (blocchi fenolici od iniezioni di tossina botulinica) o di chirurgia funzionale del piede spastico finalizzata a ridurre gli effetti del tibiale posteriore può risultare necessario inserire nella scarpa o direttamente sull’AFO un supporto mediale alla pianta del piede per correggerne l’eccessiva pronazione ed evitare danni articolari futuri alle volte del piede.

Questo richiede necessariamente l’intervento dei muscoli estensori del ginocchio che in molti casi possono invece risultare deboli o insufficienti a controllare quest’effetto. Un fattore determinante nel controllo di questo effetto risulta essere l’angolo di flesso estensione del segmento gamba piede; il momento flessorio al ginocchio tende a diminuire se l’ortesi consente una maggiore plantiflessione, ad aumentare nel caso contrario.
2) Il blocco in dorsiflessione insieme ad un fondo della molla lungo tendono a compensare l’azione dei muscoli plantiflessori migliorando la fase di spinta al termine dell’oscillazione.
3) Durante la fase terminale dell’appoggio, nel corso del terzo rollamento attorno alle teste metatarsali, il blocco della dorsiflessione produce un aumento del momento estensorio al ginocchio facilitando l’iperestensione o il recurvatum; l’effetto tenderà ad aumentare e ad anticipare la sua presenza tanto maggiore la rigidità della molla e minore l’angolo di dorsiflessione consentito e in particolare in quei soggetti in cui l’effetto della molla si possa associare a quello prodotto nello stesso senso dalla spasticità e/o diminuzione della estensibilità dei muscoli della loggia posteriore della gamba.
4) Il momento estensorio al ginocchio dipende dall’ angolo al quale il blocco in dorsiflessione diventa efficace. Se la caviglia viene bloccata a 5° di flessione plantare si osserva un miglioramento della stabilità del ginocchio per la maggior parte della seconda parte della fase di appoggio; il momento estensorio è di grande ampiezza, mentre l’effetto flessorio sul ginocchio del blocco in plantiflessione risulta di breve durata e di piccola ampiezza. Al contrario se la caviglia viene bloccata a 5° di dorsiflessione, il momento flessorio al ginocchio durante il contatto di tallone è di lunga durata e di larga ampiezza; il momento estensorio, in grado di stabilizzare il ginocchio, di più breve durata e minore ampiezza;
5) Confrontando infine la cinematica e la cinetica del cammino di pazienti emiplegici con e senza ortesi articolata a doppio blocco, e soggetti sani di controllo addestrati a camminare lentamente Lehmann e Coll (17) concludono che un opportuno aggiustamento del blocco in flessione plantare avvicina maggiormente il cammino dell’emiplegico a quello del soggetto normale inducendo:
- un incremento della velocità del cammino;
- la normalizzazione della fase di appoggio del tallone;
- un aumento non eccessivo del momento flessorio del ginocchio all’appoggio del tallone

Gianni Celeste 25.08.05 04:01| 
 |
Rispondi al commento

..GRILLO!!!!.. non ne posso piu'....
ma ..secondo me. vissani alla sanità... e briatore.. INterni... non mi dispiace..heheheheh

maurizio sbrogio' 25.08.05 03:38| 
 |
Rispondi al commento

scommetto che se si sviluppasse un'epidemia di teste di c.zzo, in italia resteremmo senza tutta la classe politica (tanto a cosa serve?

alberto alberti 25.08.05 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Come si suol dire: tappiamoci il naso.....

umbertopedrigi 24.08.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

La vera immagine del sinistar.... la sinistra del rolex e della Luis Vitton Cup... complimenti da tutti gli operai in estinzione .. a lui la vela a noi le zattere per il nord africa.

maurizio rotolo 24.08.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

signori,
siamo pieni di debiti (italia), cioe' ce n' e'
per tutti; il problema e' che tutti devono pagare in modo equanime in base alle reali possibilita' (e' sul 'reali' che bisogna lavorare).
Bisogna creare ricchezza reale (lavoro vero, quindi) per poter dare ciascuno il proprio contributo.
Non credo che d' Alema possa essere di aiuto in questa impresa come neppure molti altri attuali
politici 'di fama'.

Ciao, fabio.

fabio bonfadelli 24.08.05 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Cameriere al Billionaire no perchè passerebbe tutto il tempo a discutere di possibili speculazioni immobiliari e in Borsa con Briatore, Ricucci e compagnia....

Chissà se fra qualche annetto usciranno rivelazioni sui conticini in Svizzera e sugli altri affarucci di Max Dilemma-D'Alema.

Marcello da Roma

marcello musti 24.08.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

so per certo che ha frequentato il liceo D'Oria, come me.
che pena per quei poveri professori che hanno tentato di insegnarci qualcosa...
con me non ci sono riusciti, e va beh; io però non ho mai preteso di fare il presidente del consiglio!

giancarlo cipriani noce 24.08.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

@ giorgio ciccarelli:
magari una cosa fatta bene...
magari una!

Riccardo Galatolo 24.08.05 01:42| 
 |
Rispondi al commento

d'alema non è nato a gallipoli ......ci tengo a sottolinearlo perchè a gallipoli abbiamo già tanti problemi ci manca solo lui............

negro roberto 23.08.05 19:20| 
 |
Rispondi al commento

...si pero penso che ce ne vorrebbero come lui! e non stò scherzando!
Non dico di condividere tutto quello che ha fatto ma per da quello che ho visto io lo trovo unon dei più veri e affidabili nel quadro politico italiano, lo so detta così fa ridere ma pensiamo a tutti gli altri (sopprattutto a destra) e me darete ragione.

Stefano Refolli 23.08.05 13:19| 
 |
Rispondi al commento

ciao mitico!!! io a d'alema + che il cuoco in una caserma gli farei fare la "fidanzata" di qualcuno in caserma. sei sempre un grande!!!!
smack dalla rapallese

laura violante 23.08.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Cecchè se ne dica il buon D'alema quando ha perso le elezioni stando al governo se ne è andato a casa dimettendosi per una sua ponderata scelta.
Una lezione di onestà e coerenza che ancora non ho visto nè a sinistra nè, ma questo era prevedibile, da quegli incapaci a destra che ci stanno governando e che, giova ribadire sempre, hanno sonoramente perso le ultime elezioni!!!
cordiali saluti a tutti

giorgio ciccarelli 23.08.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

il mio commento non riguarda specificatamente l'oggetto, ma non sapevo dove inserirlo. Vorrei sapere cosa ne pensate di Ivan Scalfarotto che si candida alle Primarie con l'Unione. Forse potrebbe essere la persona nuova che parecchi cercavano nel panorama politico italiano a sinistra? Io non lo conosco bene come molti di Voi del resto e appunto questo mi sembra già un fatto positivo. Perchè non proviamo a sostenerlo, almeno per fargli raggiungere le 10.000 firme che gli occorrono per arrivare alle Primarie, dato che il caro e carismatico Beppe non vuole per il momento entrare in gioco?

alberto pezzolesi 22.08.05 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamoci che viveva in una casa affittata dall'Inps costo 1.000 lire al mese....

Marco Rossi 22.08.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

"Zappare il mare" andrebbe benissimo, coglieremmo due piccioni con una fava: la sua barca andrebbe velocissima e noi ce lo leveremmo davanti ai co....ni!!
Nicola Catucci

Nicola Catucci Commentatore in marcia al V2day 22.08.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

E' assurdo che si litighi anche nei forum, che chi scrive deve predominare sugli altri, non abbiamo capito niente.
Qui si dovrebbe solo esprimere il proprio pensiero, armonizzarlo con i propreli reali del nostro paese, per cercare in sieme delle soluzioni e non altri problemi.
Continuando così facciamo il gioco di quei politici che ci considerano giustamente dei caproni e loro i pastori.
Dovremmo noi insieme riunire le nostre idee, i nostri progetti e mandarli tutti a casa. D'altronde e qui spero che siete tutti daccordo siamo noi i datori di lavori di questa classe politica e come tale abbiamo il diritto in qualunque momento di mandare a casa chi ogni giorno ci ruba i soldi dalla cassa.
Saluti Alex
alexpk@tiscali.it

alessandro caruso Commentatore in marcia al V2day 22.08.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento

sono un comunista convinto,il mio essre di sinistra la considero una missione.ma sono convinto di una cosa... Dalema e berlusconi rappresentano le chiappe dello stesso culo, uno sta a sinistra?!? e l'altro sta a destra.

vincenzo bruno 22.08.05 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Pippo...
hai ragione!
non tutti in italia hanno la mia intelligenza (cosa che rende la classe politica attuale molto potente...) e non tutti sopratutto, non hanno quel tanto di modestia che li tiene alla larga da cose che, o per ignoranza, o per mancanza di interesse, o per (sopratutto...) stupidità, non comprende...
se ti sei offeso mi dispiace, ma sinceramente mi dispiace di più il fatto, che a gente come te sia concesso per le sue doti innate, di votare e costringere a disgraziati come me e tanti altri, a subire le conseguenze di tali scellerate scelte politiche!
chi vota berlusconi o è in malafede e ne trae profitto/interessi, o è un perfetto coglione...
se la parola coglione ti offende, puoi sostituirla con altri aggettivi più carini es. :
leggero, ingenuo, ignorante (l'avevo già usato...), maldestro, solare (và tanto di moda...), ignavo, sognatore, bonaccione, e tanti altri ancora che or non mi sovvengono, vuoi per mia poca conoscenza, vuoi per una effetiva mancanza di voglia di stare qui a dare suggerimenti ad un coglione permaloso, che pur se ammette di aver sbagliato, non lo puoi trattare un pò male, dato che per i suoi sbagli, a me mi frizza il buco del culo!

ciao Pippo, e la prossima volta stai attento!
io ed altri te ne saremo molto grati!

Riccardo Galatolo 21.08.05 16:20| 
 |
Rispondi al commento

è la gente politicamente ignorante come te che ci rovina!

caro riccardo, puoi anche insultare la mia ignoranza, anche all'infinito, che parlando in questa maniera non fai altro che dimostrare il tuo fananatismo politico.
e comunque prendere certe discussioni che credimi non portano proprio a nessun mioraglmento, non m'interessa, frequento questo blog, per trovare delle persone che mi erudiscano sulla realta' delle cose.
poi purtroppo non tutti hanno la tua cultura, e non tutti hanno la tua intelligenza, per dover stabilire chi puo' votare e chi no..
almeno io non ho questa presunzione.
ecco perchè leggo e qualche volta intervengo su questi blog.
BEPPE CANDIDATI.

buona domenica a tutti..
ciao riccardo

filippo murroni 21.08.05 13:45| 
 |
Rispondi al commento

approvo e sottoscrivo :o)

Daniela Caselli 21.08.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Pippo...
scusa gli errori, ma mi sono svegliato da 15min!
spero che non ti turbino anche questi....

Riccardo Galatolo 21.08.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

scusa se ti turbato con il mio eloquio da bettola, ma te votando il berluska, hai turbato i miei ultimi 7 anni di vita...
x essere in pari, dovrei dire la parola "merda", 7 miliardi di volte!

e cmq, a proposito della sinistra al governo, sapevo, che ci cascavi...
secondo te prodi è di sinistra?
secondo te d'alema è di sinistra?
secondo te rutelli è di sinistra?

è la gente politicamente ignorante come te che ci rovina!
vi farei fare la "patente x votare"...
vi farei leggere il curriculum viate dei politici, la lora fedina penale, le lora amicizie, poi, se quando li avete messi al governo non vi hanno soddisfatto xchè vi siete accorti che sono dei ladri e farabutti, vi leverei la patente e non potreste + votare!
il vostro voto è paragonabile alla "guida pericolosa in stato di ebbrezza"...

ciao Pippo...

Riccardo Galatolo 21.08.05 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Riccardo Galatolo :
ma scusa un momento, ma usi sempre termini cosi educati per esprimerti?
primo le parolacce potresti evitarle.
poichè stai dando a questo blog un aspetto (per chi legge è ovvio) molto volgare , e credimi non lo è, perchè ci sono tantissime riflessioni di persone educate e civili.
secondo non votare, non si dovrebbe mai dire a nessuno, poichè come lo hai tu il diritto di esprimere una preferenza o un opinione lo hanno anche gli altri.
terzo ed ultimo, se tutte le persone di sinistra, anzi della vera SINISTRA come la intendi tu, si esprimono come te allora non è che sia tanto diversa dagli altri partiti di destra.
infine la sinistra ha governato in passato.
non è una critica ne tanto meno non prenderla come un'offesa nei tuoi confronti.
rimarcavo solamente il fatto che parlando male e dicendo (sicuramente colto dal nervoso) certe cose, sminuisci il valore di questo blog.
scusate a tutti non volevo disturbare

filippo murroni 21.08.05 02:35| 
 |
Rispondi al commento

"avessimo avuto" è bruttina eh?!
non mi è venuto di meglio...

Riccardo Galatolo 20.08.05 23:21| 
 |
Rispondi al commento

"avessimo avuto" è bruttina eh?!
non mi è venuto di meglio...

Riccardo Galatolo 20.08.05 23:20| 
 |
Rispondi al commento

potrei essere d'accordo con te se avessimo avuto un'alternanza politica...
a me sembra che ce lo mettono nel culo sempre da destra!
mi sbaglio?

Riccardo Galatolo 20.08.05 23:18| 
 |
Rispondi al commento

@ Riccardo Galatolo

Io, invece preferirei vivere in un paese normale. Il mago rosso del nulla e silvietto sono le due facce della stessa medaglia. Il fatto che i signori che hai citato siano al governo o ne abbiano fatto parte non ci condanna a doverne avere altri della stessa specie. Ciao.
PS: anch'io sono di sinistra, se ha ancora un senso definirsi politicamente.

Giuseppe MULTARI 20.08.05 23:07| 
 |
Rispondi al commento

@ Giuseppe MULTARI:
guarda, ti dirò:
preferisco turarmi il naso che prenderlo sempre nel culo!
ogni tanto cambiare tipo di buchi non può che fare bene!
tanto più che mi piace tantissimo scaccolarmi...
:-)
non posso dire altrettanto della sodomizzazione, seppur virtuale, dei governi di destra!
ad esser sincero, pur essendo comunista, io non provo simpatia x Bertinotti...
però ce lo farei andare una volta al governo x vedere se fà qualcosa di buono, o si smerda come tutti gli altri!
c'è andato Maroni al governo, ci può andare Faustino e compagnia bella...
D'Alema l'opportunità di levarci Berlusconi dal cazzo cel'ha avuta e ci si è pulito il culetto...
ha voglia poi di sbanfargli contro quando se lo trova davanti a "Ballarò"...
una trasmissione così è propaganda e basta, le azioni politiche si fanno in parlamento...
sono di sinistra ma il puzzo di merda lo riconosco anche se arriva da entrambe le 2 parti! ;-)

Riccardo Galatolo 20.08.05 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Scusami, ma in Italia dov'é e, soprattutto, quale é la sinistra vera? Quella di Bertinotti forse, che nell'intervista pubblicata sull'ultimo numero dell'espresso dice di voler dare l'acqua gratis a tutti? Dopo meno tasse per totti dobbiamo prenderci quest'altro campione del nulla? Dobbiamo sempre turarci il naso? Ciao

Giuseppe MULTARI 20.08.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

@ Marcello Frappi:


facci un favore:
se non sai chi votare, NON VOTARE!
al limite non succede niente...
c'era bisogno di mandarlo al governo x sapere che era una merda?
prima non lo sapevi?
ma dove vivi?


e poi sempre il solito discorso di tutti:
destra o sinistra?
la destra cel'hai mandata al governo e hai visto che merda è...
vota a sinistra la prossima volta!
e non mi dire che è la stessa cosa, o che la sinistra ha già governato, perchè sarò molto meno educato!
per sinistra intendo, LA SINISTRA VERA!

Riccardo Galatolo 20.08.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato Berlusconi. Forse perchè era l'unico che riusciva ad infondermi quell'entusiasmo, voglia di rinnovamento e fiducia nelle istituzioni che altre figure politiche non erano riuscite a trsmettermi. Forse ho sbagliato( togli il forse mi dirà lei); ma adesso che, grazie anche a qualche aiuto (lei incluso), ho una visione più chiara della politica italiana ed internazionale e la sua strettissima connessione con il business, cosa faccio? A chi devo dare il mio voto? Ad uno schieramento nel quale non mi rifletto più o ad una sinistra che in tutti questi anni ha basato tutta la propria opposizione sulla gara a chi la sparava più grossa su Berlusconi senza mai crearsi una vera identità, con dei programmi, delle idee, forse anche di rottura, ma che almeno dessero un segnale a tutti i cittadini, di vera alternativa alla quale fare ricorso? Sinceramente se guardo al periodo in cui siamo stati governati dalla sinistra mi sento depresso. Possibile che la politica sia solo merda? ( mi scusi, ma adesso sono molto più incazzato che educato). Possibile che quelli che vanno a comandare siano lì solo per rubare? Che siano tutti così ottusi da non vedere che ciò che stanno rubando veramente è il futuro dei loro figli? Temi come l'ecologia, la crescita culturale, il benessere di ogni persona (inteso nel senso più lato del termine) non sono mai affrontati seriamente o lo sono solo per gettare un pò di fumo negli occhi a quelli come "noi". Penso che finchè a governare ci sarà il dio denaro le cose non cambieranno( destra o sinistra che sia)ed ho paura che non saranno le prossime politiche il punto di ripartenza.


Marcello Frappi

Marcello Frappi 20.08.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Il D'Alema di ieri è il Belusconi di oggi e il Prodi (o il Berlusconi) di domani. Fate come me: cambiate paese! La politica (come viene fatta) è una cosa sporca, ma in altri paesi appare meno sporca, almeno il politico che parla alla televisione non ti fa il sorrisino che ti fa sentire preso per il benedetto deretano (vedi Berlusconi e D'Alema). La Francia, il paese dove mi sono ritrovato a studiare e prossimamente a vivere, ha naturalmente molti difetti, ma almeno la mentalità è diversa. Certo, manca lo spirito critico che abbiamo noi italiani, ma volete sapere una cosa? TUTTI critichiamo l'essere italiani, ma cosa diceva il vate Umberto Tozzi? Gli altri siamo noi... Noi italiani non cambieremo mai. Scusate il pessimismo. Se volete essere idealisti come dite, avete due cosa da fare: La migliore: smettere sul serio di far parte del sistema Italia, sacrificarvi per un ideale e cambiare in meglio chi vi circonda, o la cosa peggiore, quella che ho fatto io: andarsene. Qui sono felice, davvero.

Gianni Farace 20.08.05 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Cameriere al Billionaire?? troppo di lusso!! al caro Massimino proporrei uno scambio "equo e solidale" di poltrone. A me la barca a vela, il problema di scegliere il menu del giorno e di portare l'Italia allo sfascio (credo riuscirei benissimo in questo, risparmiando pure le comparsate da "statista da Corriere dei Piccoli" ed i tam tam dal Vespa nazionale!). A lui (Massimino d'Alemino), un anno da Lavoratore Socialmente Utile con la sveglia alle sei del mattino, un lavoro di m...a a spalare rifiuti o a tagliare erba sui cigli stradali a quattrocentottanta euro di sussidio (così si chiama) al mese, con annessi insulti e derisioni degli assunti full-time (che non lavorano, perchè il loro glielo facciamo noi!), senza percepire alcun contributo dallo stato che ci sfrutta da dieci anni, con la prospettiva di non poter procreare neanche un figlio con la mia donna (con che li pago i pannolini, le visite mediche, il latte in polvere e i duemila c..zi annessi?), ed i quaranta che incombono sullla groppa?? Massimino fai il bravo ... solo un cambio di lavoro alla pari... per un annetto! emolumenti, stipendio, megapparttamento al centro di Roma (a costo zero), vacanze nel Mediterraneo, seratine da/in Vespa, mazz..te (magari piccole) comprese ...eddai fai il cambio con me!!! Fai l'uomo di sinistra...> (citazione da Aprile di N. Moretti)

Pietro Bizzoni 20.08.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

@ enrico sighinolfi

Domanda personale: Sei di Scortichino FE?(se sì, siamo ex compaesani)

Buona l'idea di mandare la Estrada sulla strada...
i miei complimenti

Sandy Roberti 20.08.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Silvio ascoltami...so che leggi sempre questo blog... ti do un unico consiglio: vendi il Milan, qualche dozzina di ibiscus, fai fare ad Apicella un disco con Gigi d'Alessio e metti la Estrada a Lambrate a 300 euro a colpo e poi facci la finanziaria con quei soldi...
Rivinci di sicuro!!

enrico sighinolfi 20.08.05 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Effettivamente negli ultimi anni si è visto un degenero nella vita della politica italiana. Un degenero che mi indigna ed indigna migliaia di Italiani, inermi ed impotenti, davanti a questo schivo.
Politici che fanno gli imprenditori, imprenditori che fanno i politici,ormai i ruoli si sono invertiti, tutti vogliono tutto.
La cosa che mi dispiace molto è che manca l'alternativa, mancano le persone che possono fare la differenza, e se ci sono queste persone vengono tenute nascoste.
Leggevo sull'espresse l'intervista a Beppe Grillo, dove dichiarava che se si candidasse alle primarie vincerebbe, ma non si candida.
Perch'e' non vi candidate ( non è una malattia) perch'e' persone come beppe, che oggettivamente hanno tanto da dare, devono avere solo un ruolo marginale e non attivo in questa vita politica.
Perche' dobbiamo sempre subire passivamente e senza lubrificanti il peso di personaggi (politici) privi di moralità e di dignità, che qualunque cosa loro facciano devono avere sempre un loro tornaconto.
Beppe o chiunque altro nella tua posizione mettetevi in gioco, io lo farei volentieri, ma chi mi ascolta, chi mi sente , non lasciamo l'italia rimanga in mano all'indecenza.
Saluti
By Alex

alessandro caruso Commentatore in marcia al V2day 20.08.05 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Sig. Grillo (scusa la forma iniziale, ma non so se essere formale o informale)
ho un messaggio da farti leggere, ma non sapevo dove poterlo scrivere, ho preso il tema della politica.
è un messaggio inviato qualche minuto fà attraverso il sito di MTV/noexcuse, relativamente ai diriti umani e nello specifico della donna da estendere e nel "sud del mondo":

"La gente comune come me vorrebbe difendere i propri diritti e muoversi perché siano riconosciuti anche nel “sud del mondo”, compresi uguaglianza e maggiori diritti per la donna, ma leggo e vedo che invece i veri potenti si muovono esattamente nel senso opposto.
Ciò significa che invece di tentare di esportare i diritti fondamentali si tenta, grazie all’arma dell’IGNORANZA, di farli passare per inutili e passati di moda nei nostri paesi: sì, perché non è più un mezzo efficace andare a protestare in piazza! Provare di non far calpestare i propri diritti sul lavoro… ma questi esempi si conoscono non occorre che sia io ad elencarli. Oggi, nella nostra “democratica italia, una donna deve stare attenta a quello che dice a un colloquio, guai se fa capire che è fidanzata o che di lì a qualche anno intende sposarsi e avere un figlio… GUAI! Sa già d’esser destinata a esser disoccupata.
Poi si fanno le campagne informative per mandare fuori casa i giovani, che sono “mammoni”, col c…o!!!! il problema è che non c sono soldi per pagarsi un affitto o un lavoro decente a coprirci le spalle per un mutuo, quindi niente casa!!
Porca miseria, servisse a qualcosa avere acritto questa e-mail…"

Sandy Roberti 20.08.05 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Per i politici che ci ritroviamo sono dell'idea che sarebbe opportuno che facessimo dei referendum di cui la gente realmente sente l'esigenza:
Guerra
(possiamo mandare i vostri figli in guerra?si/no)
Energia
(siete favorevoli alla produzione di energia con centrali ipermegatecnologiche(1) o una produzione propria con tagli alle spese(2)? 1/2)
Leggi stupide come quella degli stipendi dei parlamentari:
Apro una parentesi, nell'"Azienda Italia" c'è la democrazia? si (insomma), vabbè giusto và....
allora il capo dovremmo essere noi,
giusto anche questo... allora... in una azienda chi decide quanto e come dare un aumento di stipendio ai dipendenti? IL CAPO, perchè a noi non ci chiede mai niente nessuno? chiusa la perentesi.
Ogni legislatura:
Avete gradito il lavoro dei parlamentari? si/no se si aumenta lo stipendio, se no diminuisce...

Vedresti che fuochi sotto l'acqua :-)

Dalle mie parti si dice così:
Chi è capace..... mare e tanga
Chi non lo è .... zappa e vanga
Beppe SEI UN GRANDE!!

Fabrizio Castellani 20.08.05 03:52| 
 |
Rispondi al commento

per giovanna nardone.
non devi vergognarti per le tue ideologoe e nemmeno per la tessera che hai volutamente sottoscritto(poichè ti sentivi parte integrante di un progetto)..
non dobbiamo vergognarci noi perchè abbiamo ancora delle ideologie sane, (a mio parere non esistono ideologie di destra e sinistra, cioè a me interessa che le cose vadano bene, almeno in maniera corretta e onesta),ma si devono vergognare loro.. quelli che hanno rovinato le parole più belle di questo mondo,e cioè il valore dei giovani, quello vero, quello delle persone come hai detto tu che hanno studiato, che hanno davvero voglia di essere presenti, nel modo giusto, e non scorretto fatto attraverso i non meriti e gli appoggi di quello o quell'altro..DEVONO ANDARE A CASA.. beppe grillo falli andare a casa, facciamoli andare a casa e senza pensione, a lavorare tutti..TUTTI QUANTI

filippo murroni 19.08.05 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti!
Non so se è il posto giusto per trattare tali argomenti,ma non essendoci una categoria "religione" e trattandosi di "politica religiosa",ho ritenuto opportuno andare sul link "politica" ed accodarmi all'ultimo post in ordine temporale.

Argomento:burqa e chador....
L'altro giorno il Tribunale ha dichiarato inammissibile l'ordinanza del vice-(non so perché,ma lui si fa chiamare pro-)sindaco di Treviso Gentilini(sempre lui,lo "sceriffo"):in tale ordinanza veniva fatto divieto indossare burqa e chador vari,in quanto,almeno ufficialmente,rendono difficoltosa l'identificazione delle persone (le donne,in questo caso).
So che molti la pensano come lui,anche in paesi più tolleranti del nostro e con una componente islamica più cospicua e radicata (si veda la legge varata in Francia dalla coppia Chirac-Sarkozy);personalmente non so dire se le libertà individuali,in questo caso quella di vestirsi seguendo il proprio credo,debba o no prevalere sulle questioni di "sicurezza nazionale",specialmente in questi ultimi tempi.Ciononostante,voglio chiedere un parere a tutti i frequentatori del blog sulla questione seguente:se si decide che burqa e chador non debbano essere indossati per legge,fregandosene delle credenze di chicchessia,allora siamo pronti a vietare il secolare velo delle nostre suore,dato che è tale e quale al chador,tranne il tipo di tessuto?
Perché,secondo me,chi tenta di fare dei distinguo,tipo "E' una tradizione troppo radicata,qui da noi",oppure "Ma le suore fanno il voto,non sono pericolose e non aiutano i terroristi" e così via,è solo uno che vuole costringere una minoranza,debole giuridicamente in quanto tale,ad "adeguarsi" forzatamente alle nostre usanze.
Voi che ne pensate?

paolo falchini 19.08.05 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Forse è vero, forse attaccare D'Alema è scontato...forse.
O forse no, forse è anche un pò per colpa sua se molti giovani iscritti al suo partito(ritenendolo erroneamente, per ingenuità, ciò che non era più da tempo ossia un partito di sinistra)già a metà del suo "mandato" governativo erano fuggiti, spariti, quasi volatilizzati, e da allora si sono nascosti, delusi, disillusi, nauseati.

Quando ci incontriamo capita che si faccia finta volentieri di non conoscersi,di non conoscersi così bene, nonostante le riunioni,le manifestazioni, i dibattiti,le campagne elettorali estenuanti, le serate in segreteria e fra le persone.Ci si chiede distrattamente "come va?" e si cerca qualcuno da salutare, una scusa, insomma, per non continuare a parlarci,a guardarci negli occhi. Ogni tanto, poi, in TV o per strada, capita di incontrare quello fra di noi che, nell'ex partito di sinistra, ci è restato e ci ha fatto carriera, quello che, nelle interviste, parla di "piattaforma", di "concertazione", quello che non si è laureato, che non si laureerà mai, perché è da dieci anni che "sai,la politica non mi dà il tempo", e che, però, troveremo sempre in cima alla lista degli incarichi ben pagati, incarichi che noi, nonostante le lauree, le specializzazioni, i titoli, il sudore dello studio, la precarietà del lavoro co.co.pro., non raggiungeremo mai.Mai.

Lui ci guarda, con una certa ironia, e, generalmente, ci saluta con freddezza: siamo, in fin dei conti, traditori, gente che se ne è andata, che è addirittura, nei casi peggiori, passata con il "movimento"(=massimo tra i tradimenti).Viene quasi il dubbio che si chieda perché ancora non ce ne siamo andati via, perché non ingrossiamo le fila dei "cervelli in fuga" dall'Italia...e, in verità, il dubbio viene anche a noi, a me.

Andarsene, questo è davvero tutto quello che posso fare.Molti dei miei amici lo hanno già fatto, io sto aspettando, ma per quanto?


Se governare vuol dire sporcarsi per forza le mani io non lo so dire, non ho esperienze in tal senso, ma mi sono vergognata della mia tessera e di me stessa il giorno che siamo entrati in guerra a fianco degli Stati Uniti, e non era la prima volta che Massimo mi faceva vergognare...
Per chiudere un suggerimento di cui, casomai, non avete bisogno, ma ho voglia di darvelo ugualmente: date un pò un'occhiata a quello che sta succedendo in Campania, vedrete che la mia regione è la vera incubatrice della "nuova" forza politica emergente. Non indovinate? Sono in atto sperimentazioni di potere degne dell'alto medioevo...
Poveri noi!

giovanna nardone 19.08.05 19:42| 
 |
Rispondi al commento

a lorenzo zambini
"Lasciamo stare Massimino...perchè il populismo da Bar non è da Grillo."
ok!
allora raccontiamo anche che va tutto bene, che gli asini volano, che l'uomo sa leggere nel pensiero!
se vogliamo continuare a dire che queste persone sono positive, non lamentiamoci poi se l'italia è divenuta un'Italietta.
non si tratta di essere populista da bar, si tratta magari di affrontare con il giusto distacco dalla propria fede politica certi personaggi, D'alema è uno di questi, ha sbagliato?
si!
punto. non si deve piu' candidare, fuori dalle p...e, A LAVORARE, che vada a lavorare come tutti, otto, nove, dieci ore a 1000 euro al mese. e come lui tutti quelli che hanno fallito, Berlusconi,Fini,Casini,Bertinotti,Dini,TUTTI quelli che da circa 20 anni continuano a presidiare nei partiti maggiori e minori. Fuori, ci vuole un ricambio. e se tu non lo vedi sono problemi tuoi, scusa, ma non dare del populino da bar a delle persone che esprimono un proprio pensiero apoliticizzato, e senza fede politica.. non come la tua. scusami ma il tuo dicorso mi è sembrato questo.
poi se ho frainteso scusa in anticipo


filippo murroni 19.08.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

"Lasciamo stare Massimino...perchè il populismo da Bar non è da Grillo."
ok!
allora raccontiamo anche che va tutto bene, che gli asini volano, che l'uomo sa leggere nel pensiero!
se vogliamo continuare a dire che queste persone sono positive, non lamentiamoci poi se l'italia è divenuta un'Italietta.
non si tratta di essere populista da bar, si tratta magari di affrontare con il giusto distacco dalla propria fede politica certi personaggi, D'alema è uno di questi, ha sbagliato?
si!
punto. non si deve piu' candidare, fuori dalle p...e, A LAVORARE, che vada a lavorare come tutti, otto, nove, dieci ore a 1000 euro al mese. e come lui tutti quelli che hanno fallito, Berlusconi,Fini,Casini,Bertinotti,Dini,TUTTI quelli che da circa 20 anni continuano a presidiare nei partiti maggiori e minori. Fuori, ci vuole un ricambio. e se tu non lo vedi sono problemi tuoi, scusa, ma non dare del populino da bar a delle persone che esprimono un proprio pensiero apoliticizzato, e senza fede politica.. non come la tua. scusami ma il tuo dicorso mi è sembrato questo.
poi se ho frainteso scusa in anticipo

filippo murroni 19.08.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Beh caro Grillo, mi piaci...mi piacciono le tue battaglie...le tue lotte per l'ambiente e l'energia pulita...per questa Italia che va a rotoli. Ma su D'Alema sparano tutti ...e con che facilità...la barca...la guerra...blabla bla...Credo che sia una persona profondamente onesta, un ottimo uomo politico. Voglio capire quando attaccherai Bertinotti...che parla di senza se e senza ma...ma poi il mondo va GOVERNATO...e GOVERNARE è certamente più complesso che criticare chi GOVERNA. Non voglio essere più realista del RE ma neppure un sognatore cretino. Il problema di questo paese è che chi governa non riesce a governare...viva la pluralità..certo chi può dire di no...ma se poi ci si muove in un pantano?...è il sistema com'è concepito che scrichiola...è il paese impregnato di mafia e di incapaci...del berlusconismo rampante...del tanto siamo noi i piu furbi. Lasciamo stare Massimino...perchè il populismo da Bar non è da Grillo.

Lorenzo Zambini 19.08.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Oggi è D'alema, ieri erano Andreotti e Craxi, domani sarà qualcun altro. Dovremmo forse finirla di credere nei "leader" ai quali poi quasi sempre sparice una delle due "e".

E' dall'inizio della storia umana che deleghiamo ad altri il nostro pensiero (primo esempio di terziarizzazione e outsourching - vedi le varie chiese, che si occupano di fare da tramite tra te e Dio e che come le varie TLC poi chiedono canone e praticano tariffe).
Dall' 87 non vado a votare.

Ieri ho sentito che il governo australiano sta richiedendo ca. 30.000 tra tecnici e artigiani a cui dare la possibilità di lavorare e vivere. Semplicemente questo.

So per esperienza che stupidità e disonestà non hanno latitudine. Però ci sto pensando.

Ciao Beppe. E non fare la cavolata di candidarti.

andrea sapori 19.08.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

ripondo a filippo murroni,

caro filippo anch'io ho sperimentato alcuni anni fa cosa significa fare politica a livello giovanile e ne conosco bene le dinamiche. Forse nel precedente post mi sono espresso male, la mia era solo una provocazione. Tu l'hai colta subito e ne sono felice.

Quello che intendevo dire è che a mio avviso è calato il numero di giovani che intendono "rompersi i colgioni" per fare politica (a qualsiai livello, e per politica intendo anche attività nelle associazioni), inoltre credo che per arrivare in alto (fare carriera per contare qualcosa insomma) occorre per forza raggiungere dei compromessi spesso non molto "digeribili" (almeno per quanto mi riguarda). E' impossibile come dici tu mandare a casa tuttta l'attuale classe dirigente in un botto solo, il sistema è marcio e purtroppo anche chi parte con i migliori propositi (e sono convinto anch'io che esisitono moltissimi giovani onesti e preparati) poi per arrivare in alto deve per forza assumere le "modalità d'azione" della vecchia classe politica.

Come dire, "sto a questi compromessi per combattare il sistema dall'interno" ma non è forse vero che chi dice questo fa già parte del regime, come diceva il povero Allende?

Con la mia pur piccola esperinza in politica ho potuto constatare che anche a livelli molto "locali" esistono dinamiche ben precise in cui è molto complesso anche per un giovane volenteroso e capace riuscire ad esprimersi senza essere giudicato dagli "anziani". Quando ho capito che non c'erano grosse differenze degli ambienti di lavoro delle grandi aziende, allora ho deciso di abbandonare questa esperienza in politica. Ora vorrei ricominciare in qualche "piccola" associazione ancora non corrotta.

E non mi si fraintenda con questo discorso! Chi attualmente sta al governo e sontiene di non appartenere alla "vecchia" politica ne è il più marcio esponente!!!

Saluti a tutti

thomas poli 19.08.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Sei come al solito bravo, ma devi sapere che Massimo D'Alema è nato a ROMA e non a Gallipoli. Nella ridente città pugliese viene solo eletto.

Ciao Gianpaolo

gianpaolo rinaldi 19.08.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Nell'Italia che sceglie (e vota) i mali minori, D'Alema non potrebbe che raccattare il voto di persone in letargo mentale.

Damiano Spinelli 19.08.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

CORSI E RICORSI STORICI:

1978 2005
Muore il Papa Muore il Papa
La Juve vince lo scudetto La Juve vince lo scudetto
Il Liverpool vince la Coppa dei Campioni Il Liverpool vince la Coppa dei Campioni
La Fiorentina si salva all'ultima giornata La Fiorentina si salva all'ultima giornata
L'Inter vince la Coppa Italia L'Inter vince la Coppa Italia
L'Ascoli è promosso in Serie A (ultima partita con il Modena) L'Ascoli è promosso in Serie A (ultima partita con il Modena)

Due anni dopo il Milan finì in B e il suo presidente fu arrestato..........

Massimiliano Caramazza 19.08.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

è la prima volta che mi collego al sito del grillo e ho già notato un paio di link vermanete interessanti(es: la mappa del potere), devo la scoperta di questo blog all'unico giornale a cui sono abbonato, "internazionale", in cui ogni tanto compaiono articoli scritti dal beppe....
di cosa parliamo di politica? o dei politici? o dei nostri politici? penso che la "politica", quella vera intesa come campo di confronto di veri ideali non sarebbe il caso di scomodarla, non penso per lo meno che in italia sia in atto una attività di questo tipo, possiamo invece parlare dei nostri politici(alcuni dei quali conosciuti direttamente) ovvero di quelle persone che rappresentano, dal + piccolo consiglio comunale al + grande parlamento italiano, gli interessi di chi li paga.(ma non noi...non parlo delle tasse, hi hi hi)..sì, è inutile raccontarcela, la politica in una società di tipo capitalistico è solo il mezzo attraverso il quale il potere del capitale si presenta al popolo degli elettori e impone le sue regole.
Soluzioni ? .... soluzioni non ne ho, siamo tutti parte del sistema, piace anche a me conmprare una magliettina di cotone a 3 euro, peccato che per farla a quel prezzo magari una bambina di 9 anni lavora per 12 ore al giorno.
...mah forse una soluzione ci sarebbe, per lo meno per stare un pochino meglio, udite udite...e se ci fosse una legge che vieta di sfruttare il lavoro degli altri per incrementare il proprio guadagno (mai + dipendenti insomma) oppure se eliminassimo gli utili (il furto legalizzato ai danni del consumatore) o meglio ancora se eliminassimo i soldi? mi piacerebbe vedere un bill gates che non può incrementare il suo conto in banca ma solo accatastare montagne di prodotti (che non userà mai) in qualche grande magazzino del meriland.
insomma soluzioni di un vecchio innamorato del comunismo, quello vero però....non quello di stalin (che a parer mio è la faccia rossa del nazzimo nero di hitler), e ne esce fuori il milan (scusate la battuta ma sono interista)....
beh, ciao a tutti e buon proseguimento di giornata.
con affetto marco

marco franci 19.08.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Presentati alla primarie.
Anche il mio voto è tuo.

Giampietro Capancioni 19.08.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

OFF TOPIC:
Leggo sul sito di Repubblica che in un'intervista all'Espresso Beppe dice: "Non mi candido alle primarie, vincerei."
Io dico: "Accidenti se ti devi candidare!".
Vogliamo cominciare a cambiare le cose in questo paese fallito?
Proviamoci.
Sempre che non sia già troppo tardi.

Il mio voto, ce l'hai già!

Enrico Manfredini 19.08.05 09:06| 
 |
Rispondi al commento

eppure a sentire i "politici" in toscana va tutto bene...
ma allora mi sa che è come bologna?
e forse un po' in tutta Italia

filippo murroni 18.08.05 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Io lo manderei da Briatore e con lui tutti i suoi amici ds ,specie quelli toscani che sono pià realisti del re...se indagassi come vanno le cose in toscana ti verrebbe veramente lo sconforto...D'alema è il maestro ma come sempre gli epigoni sono sempre un disastro peggiore...vedi sanità toscana..

francesco esposito 18.08.05 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei un paese giusto,non sereno.Del resto,non c'è pace dove non c'è giustizia.


forse diciamo la stessa cosa, solamente che dove esiste giustizia esiste serenita'.

filippo murroni 18.08.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

scusa,Riccardo Morandi
ma guarda che il mio non era qualunquista come discorso,ne tanto meno offensivo nei tuoi confronti,
e poi guarda che vivere in montagna oppure in campagna con animali e coltivando il terreno, non sempre è indice di ignoranza..
mi dispiace ma non condivido.
inoltre non penso che la politica sia un arte facile, come non penso che non ci siano le persone pulite(poche)..
ma ti garantisco, e a questo poi credermi, che la politica è sporca, molto sporca.sia destra che sinistra.
ed il mio non è un giudizio da persona ignorante.
poi se ti sei sentito offeso mi dispiace, perchè non era mio intento, forse ho spiegato male il concetto.
chiedo scusa.

filippo murroni 18.08.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Mah,francamente mi sembra di navigare spesso in commenti qualunquisti e spesso faciloni in questo blog.
"I politici sono tutti uguali", "E' tutto un magna magna..." etc etc...
Mi sembra deleterio distruggere la politica,che dovrebbe essere il cuore della democrazia.E' questo il gioco forza di Berlusconi,che si è dichiarato "non politico" e proprio per questo ha avuto i voti per diventare primo ministro e compiere questi sfaceli degni di un "Cavaliere dell'Apocalisse" (come lo definisti tu Beppe dieci anni fa in tv).
In sintesi:possiamo parlare tranquillamente dei politici,di come sono affrontati i problemi dai vari schieramenti,ma per cortesia "non siamo in un film di Alberto Sordi" (tanto per citare Nanni Moretti).
La politica non è attività facile.E se fatta bene,deve essere valutata e riconosciuta.
Per questo non sopporto Berlusconi,perchè non è un politico,ma un palazzinaro rivestito.

Ah,Filippo Murroni,se vuoi stare sereno e tranquillo,comprati una casa in montagna,coltiva piante e alleva animali,butta via tv e radio e vedrai che nell'ignoranza piu' grande la serenità non manca.
Io vorrei un paese giusto,non sereno.Del resto,non c'è pace dove non c'è giustizia.

Riccardo Morandi 18.08.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono davvero sorpreso che i maggiori dirigenti DS a partire da Fassino e D'Alema non abbiano capito che la questione morale è tra le priorità del nostro paese. Ma è chiaro che loro non sono politici in sintonia con il popolo della sinistra: sono lontani anni luce, purtroppo, dal grande Berlinguer. Lui era un politico con la P maiuscola: loro sono piccoli, molto piccoli.
Carlo Manfio

carlo manfio 18.08.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe leggendo i tuoi commenti sui vari personaggi che aleggiano liberamente nel nostro paese, la cosa che mi lascia sconcertato è una grave ed incontrollata assuefazione della gente a tali soggetti, per la serie ma si chi se ne frega anzi pure io voglio fare così!Adda passà a nuttat diceva Eduardo! un abbraccio

francesco staffieri 18.08.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe leggendo i tuoi commenti sui vari personaggi che aleggiano liberamente nel nostro paese, la cosa che mi lascia sconcertato è una grave ed incontrollata assuefazione della gente a tali soggetti, per la serie ma si chi se ne frega anzi pure io voglio fera così! A me fa male perchè oggi molti valori sono scomparsi si guarda alle veline, a costantino, ai calciatori, senza pensare che i vu cumprà pachistani che di questi tempi vendono le varie cianfrusaglie sono ingegneri che ci fanno un baffo e che vengono qui perchè non hanno nulla da perdere! Mentre noi ( è notizia di oggi) ci chiediamo stupiti come ha fatto quello a mettere le corna alla Ferilli? Io mi sono rotto i cosiddetti! Non sono un rivoluzionario, ma ti chiedo sarà possibile un giorno non lontano rovesciare una tale situazione? Il grande Eduardo diceva "adda passà a nuttatta!" speriamo bene! Un abbraccio

francesco staffieri 18.08.05 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Grazie... è la prima volta che visito il tuo sito...
grazie per la controinformazione che fate... ha un valore immenso per me...

Daniela Saulle 18.08.05 14:55| 
 |
Rispondi al commento

infatti.. nessuno almeno parlo di persone senza gli occhi coperti, possa difendere questo governo...
ma è anche vero che nessuno possa difendere quello prima..
allora?

filippo murroni 18.08.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

che lavoro proporre per lui? mhhhh vediamo

1- violino tremendamente scordato, suonato in una fredda capitale europea (Budapest d'inverno è ok)

2- sassolino che si incastra nei sandali da mare

3- prato di stadio, su cui tanti gorilla in pantaloncini sono soliti correre con scarpini simil chiodati e prendono a calci un pallone

che altro?

Emiliana Di Carlo 18.08.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Ricordatevi:
Destra e sinistra sono semplicemente le due estremità dello stesso corpo. Una prende da una parte e una dall'altra, ma comunque rubano. Quando dico rubano non intendo solo denaro, che forse sarebbe il meno (visto che in realtà il denaro non esiste, ma è solo una convenzione), ma intendo anche rubare i nostri sentimenti, i nostri pensieri, il nostro tempo, i nostri affetti, costringendoci a spendere e a riempire la nostra vita di cose assolutamente inutili o addirittura dannose. La ribellione alla politica nasce dai nostri comportamenti di tutti i giorni.

Massimo Toni 18.08.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
avrei piacere di porti un quesito (spero Tu sia in grado di darmi una risposta).
Alla luce degli avvenimenti degli ultimi giorni(leggi disastri aerei ripetuti) e memore della notizia data un pò di tempo fa relativa ad una lista nera delle compagnie aeree rischiose, pubblicata negli U.S.A., ho cercato di recuperare, su Internet, tale lista.
Con mio disappunto ho notato che la pubblicazione di questa, in Italia, è vietata.
Sei in grado di aiutarmi in merito (c'è un sito dove posso vedere tale "lista")?
Credo che una persona che si accinge a prendere un aereo abbia diritto di sapere se e quanto rischia scegliendo una compagnia rispetto ad un'altra (nota bene: non sono al corrente di quali parametri abbiano usato gli "Americani" per compilare la lista nera, quindi non so quanto sia attendibile tale giudizio. Ad ogni buon conto ritengo che una certa forma di graduatoria di merito sia corretta, se non altro per incentivare un miglioramento nelle compagnie che vengono declassate).

P.S.
Sono veramente spiacente di non aver potuto assistere personalmente al Tuo spettacolo di Jesolo (due bimbi piccoli non permettono grandi tempi liberi). In compenso ho ricevuto e visto con molto piacere ed interesse il DVD dello spettacolo.

Un cordiale saluto ed un sincero ringraziamento
Alessandro Mardegan

Alessandro Mardegan 18.08.05 10:25| 
 |
Rispondi al commento

lo sapete che nel mio comune hanno dato l'incarico di "manager economico", ad un laureato esterno, stipendio di oltre 100.000 euro l'anno(euro + euro-)...
domanda: ma secondo voi laureati in economia e commercio capaci di svolgere questa mansione non li avevamo?
risposta: SI!
addirittura vi erano giovani neo laureati, avvocati, notai, commercialisti, che avrebbero lavorato GRATIS, si UDITE BENE, GRATIS, solo per il bene e l'onore del comune stesso...
invece quel posticino piccolo piccolo e' stato dato ad un uomo politicizzato esterno...
ragazzi questa è la politica
NON DESTRA O SINISTRA.....
NON DESTRA O SINISTRA.....
NON DESTRA O SINISTRA.....
DEFINIZIONE DI POLITICO:
persona capace di soddisfare le proprie esigenze,
cercando attraverso l'uso di parole un proprio tornaconto...
scusa Beppe, era doveroso

filippo murroni 18.08.05 09:56| 
 |
Rispondi al commento

rivolto ad antonio paladino
sai cosa siamo noi per questi poveri(ricchi) politici?
merce di scambio!
quantità da spostare, senza una propria testa!!!
magari hai anche ragione a sottoscrivere quella frase "io voto C.", non voglio certo dire che sbagli...
però se iniziassimo un pò tutti a dire invece di "io voto C.", "io vodo D.", "io voto A."...a prescindere....ma io Forse voterei, perchè ne ho piene le p...e. forse allora si guarderebbero di rifilarci il solito programma di base, perchè stranamente se ti leggi i programmi delle ultime elezioni politiche, non e' che poi differenziano tanto l'uno dall'altro.. stessi obbiettivi, ora visto che ne abbiamo avuto la prova.. perchè hanno governato tutti e due le fazioni destra e sinistra.. come le chiamano loro, (per me sono uguali).. IO VOTO BEPPEGRILLO, se non si candida, NON VOTO.

filippo murroni 18.08.05 07:57| 
 |
Rispondi al commento

VOTO C.

antonio paladino 17.08.05 23:36| 
 |
Rispondi al commento

... spero che il mio commento sia inerente alla politica... e non sia un comix (poichè spesso ad inizio mese mi fa ridere), ne un drama (perchè già al 10 del mese mi vien da piangere) ... ma vorrei chiedere quando i nostri politici ci daranno la notizia che la campagna elettorale è stata aperta ... (tenendoci intanto il più nascosto possibile tutti i cambi di partito) Chissà perchè tanti amanti di questa antica arte greca divorziano e trovano nuovi amori ideologici proprio poco prima della richiesta del consenso popolare. Sicuramente hanno tanti buoni motivi, come chi trova un nuovo amore ed è pieno di rinnovata vitalità. Ed è proprio per questo che dovrebbero aver tanta voglia di spiegarlo a me e a tanti altri cittadini. Ma se non lo dicono loro che hanno tanto da fare, perlomeno chiediamoglielo loro. (Vedi anche articolo su: Il sole 24 Ore del 17.08.2004)

Alessandro Mocali 17.08.05 20:36| 
 |
Rispondi al commento

vedi Riccardo Morandi...
destra...sinistra...quali sono le differenze?
poi alla fine ogni persone ha l'interesse di vivere serenamente, in pace con la propria famiglia, con i propri amici, le persone care, allevare i due o tre pargoletti in maniera educata e nel rispetto delle persone e delle opinioni..vivere serenamente..ecco il punto è riuscire a vivere serenamente..
Tu parli di sinistra e destra come fossero davvero due correnti di pensiero diverse... ma allora mi vien da pensare..Destra e Sinistra non è che sono la stessa identica cosa?
guarda non m'interessa piu' che uno parli in maniera perfetta quando poi nella vita non è perfetto.. (nessun riferimento)... destra e sinistra ma davvero credi che abbiano un senso?
prendi bologna ed il suo sindaco?
prendi la sardegna che ha messo un governatore di destra a capo del movimento di sinistra...
ma allora chi usa questi termini? destra e sinistra non sono altro che semplici parole che indicano una funzionalita' di un braccio mancino oppure no? cosa vuol dire essere di sinistra? e cosa vuol dire essere di destra?
perche' magari chi è di "destra" se risulta una persona per bene onesta e responsabile un buon padre di famiglia e legato a dei valori forti, non potrebbe aiutare o voler dire le stesse cose di quella persona di sinistra?
qual'è allora la vera differenza tra Destra e Sinistra?
a mio parere la vera differenza tra destra e sinistra non è altro che la distanza dove si spartisce meglio il potere ed il denaro.. oggi la "destra" mentre ieri la "sinistra

filippo murroni 17.08.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Carina la satira su D'Alema,ma ricordiamo che è l'unico politico che puo' aiutare la sinistra a vincere le elezioni,visto che è l'unico in grado di "distruggere verbalmente" gli avversari della destra.
Comunque basta,proviamo a far satira anche su Bertinotti,ridicolo quando parla di diminuzione degli stipendi per i politici,facendo il neo rivoluzionario.Lui,Bertinotti,il populismo di sinistra fatta persona.Colui che parla per luoghi comuni piazzaioli.

Riccardo Morandi 17.08.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Carina la satira su D'Alema,ma ricordiamo che è l'unico politico che puo' aiutare la sinistra a vincere le elezioni,visto che è l'unico in grado di "distruggere verbalmente" gli avversari della destra.
Comunque basta,proviamo a far satira anche su Bertinotti,ridicolo quando parla di diminuzione degli stipendi per i politici,facendo il neo rivoluzionario.Lui,Bertinotti,il populismo di sinistra fatta persona.Colui che parla per luoghi comuni piazzaioli.

Riccardo Morandi 17.08.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi inviati privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (quindi privi di nome e cognome reali)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
- messaggi non inerenti al post

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

mario rossi 17.08.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

condivido il tuo pensiero MICHELLE, sul borioso regista.. non condivido (a mio parere)il contorno che prendano certi lussi in un eventuale contesto politico, mi spiego... a mio parere non e' che chi ha i soldi non puo' fare politica, ...ma che la politica la si faccia per davvero...io a suo tempo votai per berlusconi, pur non condividendo il suo modo di essere...pero' il suo programma mi convinse, a distanza di anni, ti dico che ha fallito, come aveva fallito l'altra fazione prima di lui...ora il punto e' chi ci governerà?

filippo murroni 17.08.05 17:33| 
 |
Rispondi al commento

RAGA NON MI AVETE CAPITO !

non volevo dire che il Grillo si debba andare a nascondere perchè s'è fatto un po' di grano sudando (questo non si puo negare). Non so se abbia o no la casa a nervi ,ma non volevo sottolineare questo. Volevo solo dire che certe cose senza importanza,(come avere case o piscine o balle varie)nel momento in cui rientrano in certi meccanismi mediatici assumono ruoli e distorsioni mostruose,tutto lì .

Per quanto riguarda il moretti,parlavo di lui come persona,di quello che fa emergere di se stesso nelle interviste e nei comizi. Sembra che sia incazzato solo lui,ma cosa crede! Quello che io vedo è un individuo borioso e altezzoso ,che fa film pretenziosi ed elitari (e non parlo della stanza del figlio) . Per me i suoi film sono come la corazzata potjonsky per Fantozzi,...

"Poi cari figlioli, se lo volete capire lo capite se no io me ne lavo le mani come fece Pilato con ....con...?"

Ciao a tutti Michelle

MICHELLE MARTINEZ 17.08.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

rivolto a thoma poli
(ma esiste poi un ricambio? Esiste una nuova classe politica? Ho i miei dubbi...).
dubbi risolti...
si, esiste
è piena di giovani interessanti, con mille idee, preparati, ma soprattutto onesti..
sai qual'e' il punto, semplice che se vogliono fare politica, devono giocare solo ed esclusivamente al loro gioco, altrimenti fuori...
in panchina, chia ha le palle si allena, rimanendo in panchina aspettando il proprio turno(che guarda caso non arriva mai), vengono messi fuori rosa, allontanati, additati come colpevoli di un pensiero non realizzabile, d'impossibile attuazione...relegati ai margini...FUORI GIOCO "TU NON SEI PRONTO".. "DEVI COMPORTARTI COSI', DEVI FARE QUESTO E QUELLO, NON PESTARE QUESTO O QUELLO"... ecco il male della politica...caro thomas, parole? credimi, l'ho sperimentato in prima persona, quando per un solo ideale "l'onestà dei diritti", mi son sentito rispondere da giovani come me, mi dispiace vorrei cambiare, ma non posso, mi hanno promesso un posto di lavoro, "e tu?non puoi nemmeno contrattaccare, ti allontani con la rabbia che un'altra BUGIA è stata promessa"..
questo è un esempio, ma te ne potrei raccontare mille di questi esempi, dalla macchina raschiata ai messaggini, fatela finita o saranno guai...
QUESTO E' IL MODO DI FARE POLITICA?
No!!!!!
DI RICAMBI IL NOSTRO PAESE E'PIENO
MANDIAMO A CASA TUTTI I POLITICI.. DICO TUTTI!!!!
RIPARTIAMO DA ZERO..
SON SICURO CHE QUALCHE PERSONA ANCORA ONESTA DENTRO QUESTA CLASSE POLITICA ANCORA ESISTE, INSIEME A LORO SI UNIRANNO CHIA HA LA VOGLIA DI COMBATTERE, DI FARE POLITICA, GLI ALTRI GIUDICHERANNO...

filippo murroni 17.08.05 15:41| 
 |
Rispondi al commento

la risposta è A) qualsiasi tanto sarebbe il primo.
D'Alema è un uomo con delle capacità eccezionali, infatti è l'unico capace di convincere gli italiani a rivotare per berlusconi - meglio l'originale che la copia -
Ma non aveva detto che si sarebbe occupato di piu' dell'europa e degli affari esteri?
Accidenti, lo avevo proprio sperato!!!

sebastiano lisatti 17.08.05 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Quello che preoccupa e stupisce allo stesso tempo di questo assurdo nostro paese, è che i comici non si limitano a fare satira, ma fanno anche politica (Luttazzi e Grillo su tutti).

Per quale motivo? Forse perchè chi fa politica è lontano dei problemi reali delle persone e del paese? O forse perchè la liberta di espressione è diventata un'utopia in questo paese?
Dunque spetta ai comici fare più di quello che in un paese normale dovrebbero fare, e quindi informarci e lottare perchè le cose cambino in futuro, perchè ci sia un ricambio in questa classe politica vecchia e corrotta (ma esiste poi un ricambio? Esiste una nuova classe politica? Ho i miei dubbi...).

In ogni caso ammiro davvero molto queste persone che cercano con un sorriso di aprire la mente della gente, raccontando spesso quelle che cose nessuno ci racconta! Potrebbero ancora lavorare in TV e recitare battute scritte da autori lottizzati e corrotti e guadagnare molti più soldi...invece eccoci qua!!! Continuate così!

Thomas Poli 17.08.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Lucas, quello che accade da te è lo stesso che sta accadendo qui da tanti anni.
Il modo è diverso.
Piu' sottile, macchiavellico.
Dalle tue parti ogni tanto qualche dittatore cade, qualche presidente cambia e và inpensione.
I nostri no, SONO TUTTI MA TUTTI ANCORA AL LORO POSTO.
E da come sta andando l'Italia, peggiorando ogni giorno ed incrinandosi sempre piu' ad ogni governo , c'e' da aspettarsi il peggio da un giorno all'altro.
Qui ci hanno abituato al peggio che non ha mai fine, ogni giorno ci danno la dose di porcate quitidiane.
L'assuefazione fa' si che ribrezzo ed indignazione siano congeniti.
Non e' successo nulla per stragi e con martiri della giustizia.
Cosa vuoi che accada con questi politici che non si smuovono per niente al mondo?
Qualcuno ha inteso che NON E' IN NOSTRO POTERE CAMBIARLI?
Stessa sqaudra, stessi allenatori ed ambaradan!
Cosa cambierà mai?


Anton Ross Commentatore in marcia al V2day 17.08.05 13:08| 
 |
Rispondi al commento


"Sono allibito... ma che D'Alema le molotov le ha tirate veramente... questo qualcuno l'ha capito?"


Psss....no è sacrilegio dire questo nei siti di informazione alternativa e disinformazione...e che ti credi che gli idoli pagani non esistano + ?

Rischi di finire sull'altare delle crocefissioni in cui nel minore dei casi ti sputtan...liberamente e indiscriminatamente...

hehehe...W internet libera senza pedofilia, Abbasso internet politica uguale a tutti gli altri media (che in raltà sono + variegati di quanto si faccia credere)!

girogio delle pertiche 17.08.05 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, da quando seguo un pò di politica italiana (premetto che sono sudamericano) ho notato che si vedono sempre le stesse facce, anche se a distanza di anni, tanti anni. E' evidente che in questo lungo periodo di tempo hanno accumulato una copiosa esperienza in materia, ma la utilizzano spesso e volentieri per districarsi dai casini che di volta in volta si vengono a creare, invece di pensare a una migliore organizzazione del paese. Non mi riferisco a un partito in particolare. E' così per tutta la combricola in generale. Spesso mi capita di pensare che si potrebbe trattare di un numeroso gruppo di amici che si ritrovano a combattersi in un gioco stile monopoli o risico e noi, inconsapevoli di tutto, rappresentiamo le pedine del gioco. Ma è inutile lamentarsi, il mondo gira così. Provengo da un paese dove i ribelli vengono fatti sparire, dove chi si oppone viene fatto sparire, dove chi cerca di entrare in politica viene subito messo a tacere, dove l'economia ha da tempo preso il posto della democrazia. Il problema non sono i nostri politici, ma noi che li scegliamo, anche se sono sempre gli stessi e ci hanno dato prova d'incapacità, continuiamo a votarli, elezione dopo elezione. Crisi dopo crisi. ciao a tutti e riflettete sullo scopo del voto, che dovrebbe essere una libera scelta e non una scelta condizionata, come da tempo ho la sensazione che sia. Non scegliere il male minore, ma il bene maggiore.

lucas polidoro 17.08.05 12:12| 
 |
Rispondi al commento

...E questa sarebbe una critica? Satira politica??
Potevate anche aggiungere che ha l'alluce valgo e avevamo completato questa penetrante accusa politica!

!?!?

Sono allibito... ma che D'Alema le molotov le ha tirate veramente... questo qualcuno l'ha capito?

Beppi Menozzi 17.08.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

"Ramon - Essere Senziente - Guida Spirituale e Gran Maestro della Confederazione Arturiana."

Ma fammi il piacere...questo strumento di comunicazione è troppo democratico!

Beppe sei un grande ma l'unica cosa che mi sento di rimproverarti è con questi commenti ai politici non fai altro che scatenare i più beceri luoghi comuni sulla classe politica italiana!

Thomas Poli 17.08.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

BERTINOTTI ESISTE PERCHE' ESISTE BERLUSCONI, SE CROLLA BERLUSCONI SPARISCE ANCHE BERTINOTTI..
POI LE SUE IDEOLOGIE POSSONO ESSERE ANCHE INTERESSANTI.. MA IL SUO MODO DI VIVERE NON LO E'..
SCUSATE PARLANO I FATTI...
ELIMINARE LA PROPRIETA' PRIVATA?
mah ... lasciamo perdere il povero amico bertinotti.. e' male pagato, vive con 950 euro al mese, e' li per tutelarci e non per prendere i soldi... (ma siamo seri!!!)... troviamo quello che non va... e sbattiamolo in faccia.. non cambieremo certo la situazione, ma almeno la prenderemo nel c..o con consapevolezza.. ed un po' di vasellina..

filippo murroni 17.08.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Cito:"Se non ricordo male,e non ricordo male,a trombare Prodi è stato il Bertinotti,colui che ci ha regalato in questi anni il Berlusca."

Se non ricordo male la sinistra hja fatto Harakiri quando dovevano far partire la commissione su ilaria alpi.
Non che andasse meglio la situazione economica...diciamo che andava esattamente come è andata in questi anni, con la differenza che a quel tempo abbiamo ricevuto le prime stangate agricole date dalla Romania da cui le care cooperative (anche con un inizio di quel mercato equo e solidale per la cooperativa) importavano prodotti agricoli da li piuttosto che dai campi italiani...certo è che ora con la cina stiamo prendendo il colpo di grazia.

Il caro D'alemino stava facendo gran belle cose...diciamo che quando era al governo lui è scoppiato un certo caso mitrokin in cui la sinistra ha cominciato a querelare i vari forattini e comici vari...altri tempi...parti invertite che dite?
In realtà d'alema è stato costretto a dimettersi esattamente come il sucessivo 4-mesi di governo di berlusconi fu interrotto dai magistrati e dall'uso dell'informazione televisiva e dell'opinione pubblica per farlo cadere dal governo (insomma i cari siti di informazione alternativa si dimenticano di far notare che destra e sinistra stanno facendo le medesime cose da anni....ma d'altra parte sono obbiettivi i vostri cari siti di disinformazione....non sono mica schierati...e di certo chi non vuol sentirsi parlar male della sua sinistra o destra si mette a cercare informazioni in + direzioni...sia per trovare ciò che c'è di male nella sinistra che per ciò che c'è di male nella destra...)


"Non usa il computer ed allora?"

Malissimo...Berlusconi è già arrivato a riconoscere il pulsante On...e a scaricare la posta elettronica..hehehe

Pensate invece che Chirac usa ancora le lettere e la posta tradizionale, come confermano i messaggi d'amore e cordoglio (per la morte "casuale" dell'oppositore al governo) fra Chirac e AlBeshir


"Perchè non parli un pò male anche di Bertinotti?
Non mi dire che non ha difetti e che è l'uomo giusto per l'Italia?"

guarda difetti io non ho voglia di mettertene...però posso metterti una proposta che potrebbe interessare tutti: in questo periodo di austerity....parole inglesi..che p. ...insomma non ci on soldi, considerando che Bertinotti vuole abolire la proprietà privata alla gente (credo comune...) Beh 2+2= tutti a casa sua a mangiare e a far festini...tanto gli oggetti di cui si circonda non son per lui una sua proprietà privata, quindi possiamo usufrruirne anche noi senza passar per ladri....ciò sia per sfamarci, sia per capire se afferma o utopizza tanto per far qualcosa.

ciao

giorgio delle pertiche 17.08.05 10:47| 
 |
Rispondi al commento

inoltre ti fornisco uno spunto... se puoi controlla tutti gli assessorati di tutti i comuni d'italia, (forse è un lavoraccio) controlla quanti assessori occupano poltrone che praticamente vengono date solo per (comodita' o promesse politiche') ma che in fin dei conti non servono a niente.. fai un controllo, e noterai lo spreco di soldi pubblici... vedi caro beppe anche in questo siamo messi alle corde.. troverai assessori che ricoprono cariche allucinanti,, non so' assessore alla vista ed ai colori? aaahhh(naturalmente non esiste) ma credimi poco ci manca....

filippo murroni 17.08.05 10:11| 
 |
Rispondi al commento

inoltre caro beppe, perchè non riporti anche i dati sul lavoro in nero? perchè a me i conti non tornano.. qua si dice che il lavoro in nero è diminuito?????mah forse mi sbaglio...ma non mi sembra diminuito, forse i ben pensanti non vivono certe situazioni, ma quando ad un giovane viene detto o fai cosi' oppure quella è la porta... (specialmente in una regione dove non c'è altra soluzione)... vorrei vedere come si comporterebbero i BENPENSANTI..(perchè parlare è semplice.. ma trovarsi in certe situazioni non lo è.. potete credermi... lavorare in nero, essere sottopagati,lavorare 10/12/14 ore senza poter dire o fare niente.. Dove sono questi controlli?DOVE SONO? però i controlli delle tasse arrivano puntuali, se non paghi ti cercano...

filippo murroni 17.08.05 10:03| 
 |
Rispondi al commento

In Sardegna vi sono tantissimi enti che praticamente non servono... sono una perdita di denaro ingente per le casse ed il portafoglio della gente.. prendi i Consorzi INDUSTRIALI, vi chiedo d'informarvi con serietà, e poi riferite quanti sono presenti in Lombardia(per citarvi una provincia) e quanti in Sardegna.. e vi renderete conto voi stessi della enormormità di sprechi (ci lavorano persone tra consigli amministrativi, presidenze, e quant'altro , che praticamente mangiano a sbaffo dei cittadini)...
prendete le comunita' montane, in Sardegna è il colmo... per poi parlare dei consorzi turistici(quelli sono importanti, purtroppo nel sulcis dove vivo questi non sono supportati come dovrebbero, a dire il vero mi sembra che non sia nemmeno operativo, ma non prendetelo per buono), ci sono tanti sprechi e tante ingiustizie, che oramai passano quasi inosservate,la gente è stanca..ecco questo è il male dell'Italia...se Il sottoscritto durante il lavoro SBAGLIA, gli vien detto dal Capo : PAGA per l'errore che hai commesso.. GIUSTISSIMO... ecco la differenza.. chie è che paga i Loro ERRORI?

filippo murroni 17.08.05 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione Moretti non è ridicolo.
E' vomito di acida demenza.
E' rigurgito di minestrone di catarri e di muffe mescolati con caccole di stupidità.

Steppen Wolf 17.08.05 09:20| 
 |
Rispondi al commento

non ho la presunzione di dire cosa deve fare una persona,certo candidarsi non e' semplice, al di la' del fatto che poi una volta dentro sarebbe diverso, perche' le parole sono diverse dai fatti, ma forse il punto e'.... ragazzi abbiamo un idea distorta della politica, almeno qua in Sardegna è così..Io non dico che il politico non debba avere una villa, non mi permetterei, scusate, il lavoro del politico, comunque è un lavoro molto serio, cioè stressante, è giusto che per poterlo fare bene sia anche ben remunerato, pero dev'essere pulito.
quando viene chiesto a Beppe di candidarsi, penso che sia perchè beppe rappresenta davvero il volto pulito, di questa Italia, non m'importa se poi lui prende tanti soldi, quello che m'importa è che lui cambi il volto all'Italia..
a mio parere si può.. poi e' evidente che non sono nessuno per giudicare ne tanto meno nessuno per dire fallo oppure no...MA BEPPE SE ENTRI IN POLITICA IO TI VOTO E TI FARO' VOTARE... INDIPENDENTEMENTE DALLE VILLE E DAI SOLDI...MA SOLO PERCHE' HAI MERITATO LA MIA STIMA E FIDUCIA.
Buon Giorno a tutti.. e forza BEPPEGRILLO!!!!!!!!!

filippo murroni 17.08.05 09:02| 
 |
Rispondi al commento

E' assolutamente vero D'Alema non è sicuramente meglio di Berlusconi, Prodi, Rutelli, Follini , Casini, Fini, Calderoli, Bertinotti, ecc... Tutta gente pagata da noi per fare i nostri interessi ma che in realtà fa i propri sponsorizzato magari da qualche potente industriale o da un gruppo di cooperative. Nulla cambia, ma visto tutto ciò vogliamo davvero rovinarci la vita continuando a insultare sta gente. Vi dirò di stupidate nella vita le ho fatte anch'io, non mi sento esente da colpe, am rovinarmi la vita o solo una giornata, farmi il sangue amaro per questi personaggi, no grazie. Vogliono il voto: diamoglielo. Vogliono il potere: diamoglielo. Prima o poi i nodi arrivano sempre al pettine. Gl errori si pagano sempre, se non in questa vita in quella dopo la morte. C'è un detto dalle mie parti che dice che i soldi del diavolo (intesi come i guadagli illeciti frutto della cattiveria e della prevaricazione) prima o poi tornano al diavolo. I nostri errori li paghiamo sempre e non preoccupatevi prima o poi anche loro pagheranno. Nell'attesa vi consiglio di dedicarvi ad altro: ai vostri figli, alla vostra famiglia, a stare bene con voi stessi. I fautori della vostra serenità siete prima di tutto voi stessi.

Massimo Toni 17.08.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento

moretti di pietro cofferati a parte (che i film di moretti sian ridicoli è la più grossa fregnaccia che abbia sentito oggi) concordo con michelle, ribadendo mio personale concetto: beppe nOn entrare in politica, continua a fare rompicoglioni e a dispensarci verità nascoste.

come quella sulle autostrade di oggi.

quando, fra 80 anni, tutti i vertici politici saranno azzerati e rinnovati, ecco, i tempi saran pronti per un grande come te.

davide patti 16.08.05 23:26| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE,NON TI CANDIDARE !

tanti ti seguirebbero,ma non abbastanza!

Ora son tutti gasati,potevi farti i casi tuoi e invece sei li a far casino per noialtri,ti hanno preso come paladino,la gente(a parte qualche imbeccata bonaria)è disposta a perdonarti tutto,si fida,per molti sei grande,mitico,sei uno del popolo,pure se magari c'hai la casa a nervi.

Se ti candidi,instillerai automaticamente il legittimo sospetto per cui,chi entra in politica,lo fa per qualche scopo e sarai un bersaglio ancora più facile.
Saranno tanti quelli che aspetteranno che tu faccia o dica qualche cazzata da comune mortale per sputtanarti e ridimensionare la portata del tuo messaggio .
Alla prima scelta impopolare molti ti molleranno,sarai il comico che si è montato la testa,quello che è passato dall'altra parte,quello col megavillone a nervi !

Non voglio essere pessimista,ma quanti fra quelli che non c'entravano con la politica e ci hanno provato senza avere partiti dietro (o anche con)sono riusciti ad andare oltre qualche centinaia o al massimo poche migliaia di sostenitori?

Vi ricordate il ridicolo MORETTI con i suoi girotondi tristanzuoli e quei film pallosi che capiscono in 4 gatti? (pliiiis Beppe fai un post su di lui) O quello che molti volevano fare eroe nazionale ANTONIO DI PIETRO e ora se ne parla solo per dire che sbaglia i congiuntivi? O il supersindacalista Cofferati? O ,spaziando,una delle più grandi delusioni della storia recente,il presidente ex metalmeccanico Ignazio Lula da silva ?
Sul momento non me ne vengono altri,ma era giusto per dare l'idea .

Il fatto è che la gente è terribilmente volubile e la politica è un'arma a doppio taglio,così come la televisione,da cui il Grillo per motivi vari si tiene giustamente alla larga .Il motivo per cui non arriva a tutti è perchè quello che dice non è per tutti,almeno io la vedo così .

In più se si candidasse riuscirebe a gestire tutto il baraccone ?un conto è farlo atttraverso un blog o dai teatri gramiti di suoi ascoltatori,un conto in prima persona ,esposto a centomila pressioni e alle distorsioni dei media e dei soliti ipocriti benpensanti .

Sono daccordo col fare cose più concrete,non so cosa,ma perchè non sfruttare la rete e i post per lanciare una campagna di proposte ? una tempesta di cervelli o come cavolo si chiama ?
dovremmo cercare di utilizzare questo spazio per scambiarci opinioni invece di rispondere quasi sempre solo all'idiota di turno .

Raga smettetela di chiedergli di candidarsi che sarebbe la fine della sua indipendenza e quindi della sua credibilità .
scusate per il post lungo .

ciao a tutti,un bacio a Stefano Benni...sei ancora un bel pezzo di figliolo .
Michelle

michelle martinez 16.08.05 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Anagrammi: Massimo D'Alema
sfuggito il più evidente
"dà massimo male"

nicodemo petegrilli 16.08.05 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Dear Beppe,

nell'elenco delle frasi celebri manca forse la più bella, l'apogeo del Dalema-Pensiero, la sintesi della preveggienza di un politico.

Prima dell'alleanza con la Lega dopo il 1996, molti a sinistra nutrivano dubbi ed indignazione per l'ingresso della Lega nel CSX.
Molti, giustamente, a sinistra ritengono la Lega un partito di estrema destra: i fatti recenti e le prese di posizione di Bossi danno ragione a questa affermazione.
Tant'è che perfino Fini ogni tanto si dissocia.

Ebbene, Baffino ebbe a dire :
" La Lega è una costola della sinistra".

Se dovete vomitare ci sono i sacchetti dell'Alitalia, grazie.

NB Aspetto le biografie delle braccia rubate ai campi di:
Tremaglia, Storace, Brunetta, Borghezio ( piccante il suo passato nazi nell Rosa dei venti), Titti Parenti ( step by step è quasi ritornata in Rifondazione...), Mastella Ripa di Meana ( dal frigorifero di Craxi alle pellicce della moglie. Quelle del pube intendo).

Fabio Greggio

Fabio Greggio 16.08.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

ora mai il politico viene visto come una vincita al lotto... ma dai... siamo seri... non si puo' andare avanti cosi'... ha fallito la sinistra ... ha fallito la destra.. ed ora? chi mi vogliono rifilare PRODI? ma dai siamo seri...non ne posso piu'.. chiedo sostegno al WWF.. non possiamo umanamente continuare cosi'...

filippo murroni 16.08.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

che poi, caro beppe.. quello che piu' mi manda letteralmente in bestia (per non scrivere parolacce) è che a noi cittadini questi politicanti da strapazzo ci chiedono anche il sangue, ma c..o...porca zozza, LORO I SACRIFICI quand'e' che li fanno? dove sono le riduzioni dei loro stipendi? ti chiedo d'informarti sui salari dei consiglieri regionali sardi.. e' inaudito.. mi sento preso per il fondelli.. ogni mese arrivare alla fine sta' diventando una catastrofe... invece per loro? ma quali vacanze... a mala pena si riesce ad andare in pizzeria il fine settimana per il periodo di vacanza.. mentre loro, o sono in costa smeralda, o in barca a vela oppure chissa' dove.. ma dai e' ora di finirla.. scusate lo sfogo

filippo murroni 16.08.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

a noi quello che fa più impazzire è quell'aria da saputello che non si vuole immischiare con i livelli che considera più bassi... ma non si è accorto che la politica è scendere tra la gente, capire i problemi di tutti i giorni, saper ascoltare? certo, se facesse così poi dovrebbe anche dire e fare delle cose di sinistra e allora...fa il filosofo dei massimi sistemi!!! per noi cameriere al Billionaire

giacomo e marina de benedetti 16.08.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

che poi non vorrei ricordare male .. ma un paio d'anni fa' non ricordo quanti, non era uscito un articolo nel quale veniva evidenziato che l'appartamento in centro del dalema italiano era in affito dell'istituto case popolari? forse mi sbaglio... forse...

filippo murroni 16.08.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi e' cosi' come lo si vede, si ricocnosce subito la sua indole....D'Alema no! Lui si inventa discorsi buonisti e resta sempre nella periferia di un vero problema senza mai sapere se sta' da una parte o dall'altra....D'Alema e' un abusivo per eccllenza! Governo' l'Italia abusivamente... E' nel partito abusivamente non sapendo nessuno in realta' da che parte stia..(moderato o no!?) ora il conduttore dell'Americas Cup abusivamente in una rete televisiva abusiva!!! E' un uomo o ha il.......abusivamente???

marioni maurizio 16.08.05 17:49| 
 |
Rispondi al commento

per me comunque era meglio lui di berlusconi...
forse perchè ponendosi un po' a destra sapeva essere un buon lider...
comunque!

francesco benaglio 16.08.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

il D'Alema andrebbe spedito come un missile in una spiaggia deserta del Guatemala...Imbarcato abusivamente nel reparto merci di una nave battente Venezuela con a bordo dei bravissimi narcotrafficanti,senza droga, quindi incazzati come pantere! Questo lo voglio in primis perche' si sente un costruttore di nuovi ideali senza spina dorsale,ma soprattutto perche' chi come me ama la vela,si ritrova quel faccione da finto comunista...a fare il reporter nell'Americas Cup! Preferivo Berinotti.

maurizio marioni 16.08.05 17:39| 
 |
Rispondi al commento

forse farei fae a dalema un lavoro giusto, il ladro.(in carcere insieme ai suoi colleghi di destra e di sinistra)
beppe candidati...
in qualunque posto, schieramento, o nuovo partito io ti votero'...
anzi ti sosterro'.. anche sborsando soldi(naturalmente nelle mie possibilita')

filippo murroni 16.08.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

La risposta a) a mio parere è giusta! Manderei D'Alema a lavorare, un qualunque lavoro purchè venga pagato al salario di coloro che giura di difendere e magari ... forse è chiedere troppo... stia zitto.
Cordiali saluti.

Enrico Angelino 16.08.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

NULLA...HA GIA' ROVINATO L'ITALIA INSIEME AL SUO AMICO BERLUSCA

Paolo De Chiara - Giornalista - ISERNIA 16.08.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

d) Il collaudatore di Guttalax

Marco Rosin 16.08.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Dalema si è dimesso dopo le regionali del 2000.

Non dopo le Europee.

Francesco Lauria. 16.08.05 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente manderei lui e la sua fredda satira a condurre striscia la notizia con ezio greggio e Fassino a fare la pubblicità del pursennid.
Grande Beppe!Se ti candidassi tu voterei con due mani.

Soffio Fresco 16.08.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Se non ricordo male,e non ricordo male,a trombare Prodi è stato il Bertinotti,colui che ci ha regalato in questi anni il Berlusca.
D'Alema che lo vogliate o no è stato l'unico che ha avuto il coraggio di dimettersi da presidente del consiglio nonostante la situazione italiana fosse un pochino migliore di quella attuale.
Non usa il computer ed allora?
Tu Beppe fino a poco tempo fa prendevi per il c**o quelli che lo facevano e nel tuo spettacolo li spaccavi con la mazza!!!
Ho il sospetto che tu e Berlusconi abbiate lo stesso difetto:vi credete il Signore in terra.
Perchè non parli un pò male anche di Bertinotti?
Non mi dire che non ha difetti e che è l'uomo giusto per l'Italia?

Fabrizio Fari 16.08.05 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Pur non essendo comunista, alle prossime elezioni votero' qualche trozkista di rifondazione.

Bertinotti dira' pure "qualcosa di sinistra"(se non lo dicesse uno che si definisce "comunista" staremmo messi maluccio eh!) e per di piu' con una musicale erre moscia, pero' non e' che mi convinca molto. E' sempre vago nei suoi discorsi quando basterebbero poche parole per essere chiari. Quando una persona deve spiegare perke la guerra in iraq e' sbagliata basta menzionare parole come "petrolio", "imperialismo americano" e "controllo politico della regione". E cosi per molti altre vergogne dei nostri tempi.

Considerando il deciso spostamento verso il centro(se non a destra!) di ds, margherite tulipani e peperoni, Rifondazione, verdi e comunisti italiani rimangono gl unici veri partiti di sinistra(visto che non vogliono chiamarsi con nessun nome di piante o fiori, vengono declassati a RADICali).

Bisogna pero' ricordare che vi sono varie correnti in questi partiti stessi, e che quindi nel votarli bisogna scegliere quelle che piu riflettino il vostro credo politico.

Roddy McCorley 16.08.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Vi propongo di attivare un servizio di fax virtuale, uno dei tanti gratuiti che fanno poi riferimento alla posta elettronica dove ricevere i fax sottoforma di .tif allegati... Perchè? Abbiamo seriamente intenzione di iniziare una raccolta di firme "Vota per Grillo" ! ...tanto per cominciare.

Timoteo Telemako 16.08.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

...Il fazendero con la "Creola-dalla-bruna-aureola"-Veltroni al seguito.

Priscilla Mapple 16.08.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

vi ricordo che questo è un blog
e qua si dovrebbero postare unicamente commenti (brevi) riguardanti gli spunti dati da Beppe.
Trovo STUPIDO usarlo come una chat per fatti personali o, peggio, PER DARSI LA BUONANOTTE.

Se non siamo corretti iniziando dalle cose piccole non possiamo poi pretendere niente quando i "problemi" diventano "nazionali"


CONCORDO CONCORDO CONCORDO! bravo Bo!
è incredibile
sembra la riunione di condominio di una quadrifamiliare
e la cognata der macellaio come sta?
che stava taaaanto maaale poretta..
salutatemela signò..

francesco p 16.08.05 11:03| 
 |
Rispondi al commento

MI DISPIACE LEGGERE CERTI COMMENTI, SOPRATTUTTO QUELLI CHE ATTACCANO GRILLO...
IL PROBLEMA MIEI CARI E' CHE BEPPE (PURTROPPO PER NOI) HA RAGIONE, E A NOI BRUCIA SAPERE LA VERITA' (LA VERITA' FA MALE). SAPETE COSA VI DICO, IO METTEREI AL MINISTERO DELLE FINANZE MIA MAMMA, NON HA NEANCHE LA TERZA MEDIA, MA PER 50 ANNI HA FATTO QUADRARE I CONTI DI UNA FAMIGLIA DI 8 PERSONE CON LO STIPENDIO DI MIO PADRE CHE FACEVA IL MURATORE,E LEI OGGI VIVE CON CIRCA 500 EURO DI PENSIONE AL MESE ED HA ANCORA TANTE RISORSE, MA VI DIRO' DI PIU', IO E I MIEI FRATELLI ABBIAMO ANCHE EREDITATO TANTO DAI MIEI GENITORI, SIA ECONOMICAMENTE CHE MORALMENTE....NON HO MAI CONOSCIUTO UNA PERSONA COME MIA MAMMA, CAPACE DI FARE DELLE PREVISIONI DI ALTA FINANZA SENZA CAPIRCI UN CIUFOLO, ED AVERE SEMPRE RAGIONE, RAGA, NON HA MAI SBAGLIATO UN INVESTIMENTO...

Speranza Pontino 16.08.05 09:38| 
 |
Rispondi al commento

CdC (Comitato in Difesa del Congiuntivo morente)


>detta nell’86 quando nessuno nel
>partito sapeva cosa voleva dire alveo

correzione: sapeva cosa voleSSE dire....

CdC (Comitato in Difesa del Congiuntivo morente) 16.08.05 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, tu si che la sai veramente lunga.
Non importa se sia destra o sinistra, energia o
trasporti, storia o economia: tu hai la soluzione. E mica gliele mandi a dire ai nostri politici e ai nostri potenti, ne hai veramente per tutti. Meno male che ci sei tu col tuo blog a spiegarci per bene cosa dobbiamo pensare di questo e di quello ( e anche di quell'altro, si intende !).

Mino Patrone 16.08.05 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi piacerebbe vedere te, il signor Rossi (Paolo), il signor Luttazzi, il signor Benni e altri preziosi pensatori sostituire sul palco di quel teatrino infame che è Montecitorio la massa gelatinosa dei pessimi tragi-comici (vedi classe politica)...
Peccato che voi sappiate fare (e bene) un lavoro altrimenti vi avrebbero di certo assoldato...
Con inestimabile stima,
Attilio Guerreschi, Firenze

attilio guerreschi 16.08.05 05:50| 
 |
Rispondi al commento

Se il male dell Italia e`Dalema siamo messi bene...
e se questa e`la Sinistra ancora meglio...
Andate a lavorare va che e`meglio..ognuno il suo mestiere..anche a te Beppe!

eis ice 16.08.05 01:57| 
 |
Rispondi al commento

Basta con questi politici!!!non li voglio piu' vedere!ma che ca220 di lavoro fanno?non c' e' notizia data dai tg che non c'e' un commento di questi buffoni,secondo me si fanno trovare ogni giorno davanti alla sede rai o mediaset della propria citta semplicemente per essere intervistati anche sul trend dell'estate o su chi invitera' Briatore al suo "COGLIONAIRE".vorrei vedere una "giornata tipo" di un qualsiasi politico(destra e sinistra uguali sono):a che ora si svegliano,soprattutto a che ora iniziano a "lavorare",credo che sia un nostro diritto sapere cosa fanno sti stronzi per portarsi a casa 10000 euro di stipendio+arrotondamenti per aver raccomandato qlcn ad un qlss concorso+mazzette per appalti vari etc.poi vanno da Vespa e si mostrano come le prostitute nelle vetrine di Amsterdam.Mandiamoli a casa sti buffoni come Rutelli che "mangia pane e cicoria" e porta al polso un orologio che costa l'equvalente di 4 miei stipendi!!mandiamo a lavorare Fassino col suo fisico da sollevatore di polemiche che fa il compagno e non ha mai visto uno stabilimento da vicino!!Porterei con me in fabbrica a lavorare 8 ore nella linea di produzione il caro D'Alema altro che Ikarus!!che delusione aver votato per 15 anni la sinistra e ritrovarmi queste facce!!cmq sono felice lo stesso perche' domani,io & mia moglie andiamo a fare la la 1°ecografia!!Fateci gli auguri e se e' maschio forse gli metteremo nome...Beppe.Vai Grillo sei l'unico personaggio pubblico che stimo veramente,perla tua sincerita' e per la capacita' di farmi riflettere sul mondo

gianluca rompietti 16.08.05 01:23| 
 |
Rispondi al commento

"Forse rischio di finire fuori tema e magari per questo motivo il mio commento verrà cestinato,..."

Io spero di no.

"La politica nel nostro paese ha ormai raggiunto apici altissimi di vergogna e questo lo capiamo bene tutti; credo tuttavia che una buona parte di responsabilità sia anche della popolazione che, pur in qualche caso esprimendosi con toni netti e decisi come accade in spazi tipo questo di Grillo, tende inesorabilmente ad accettare tutto in silenzio."

Ti dirò non so se la strada della sommossa serva a qualcosa a meno di non farci sembrare + prossimi all'argentina in cui arrivati a certi livelli si è scatenato lo sdegno della popolazione e son stati ottenuti risultati ben peggiori di come sarebbe stato se la gente non si rivoltava.


"Purtroppo l'Italia è priva di una popolazione compatta capace di muoversi decisa, ed alla fine loro ne approfittano con facilità."

Per me l'Italia è un paese in cui la maggior parte della gente appena può se ne approfitta...esattamente come in altri paesi, solo che simili situazioni in altri paei vengon gestite meglio e nascoste almeno in ambito internazionale.

Oltre a ciò diversi ordinamenti permettono che ogni volta ci sia un solo partito al potere votato dalla maggior parte dei votanti e non con rimescolanze assurde non volute dai votanti (magari anche postume). Ciò fa si che la maggior parte del paese crede nei propri politici anche se rubano...
Di + si può notare che gira e rigira sempre nel globale si finisce e sempre i paesi che non rispettano le regole economiche o politiche creano gravi danni alle economie deboli ed una ridistribuzione delle presenze nei vari consigli democratici per cui si formano alleanze ed antipatie e si sfruttano trattati per l'ambiente per farsi concorrenza economica.
Insomma è come se in un paese di 10 abitanti che fanno da stato e devono contribuire equamente tutti alle spese (comunitarie) del sistema uno evadesse le "tasse"...e ciò di certo dà fastidio a chi le paga e riunisce chi si comporta rettamente...insomma avete capito cosa voglio dire

"In questo commento vorrei sollevare una questione che purtroppo credo dimenticata, purtroppo perchè è segnale di come la politica sporca ha toccato anche ambienti che per loro natura dovrebbero essere assolutamente di buon esempio. Maurizio Scelli,..."

Nella storia ci son stati casi peggiori: vedi Marocchino ambasciatore ONU.
Volendo comunque ti puoi anche accontentare di Marrazzo, altro che Bonolis...

Divagando in discussioni che avrei sempre voluto dire ma non ne ho mai avuto l'occasione: secondo me esistono + poteri, non solo l'esecutivo legislativo e giudiziario...che già nel mescolarsi si incasinano.
Per me esistono anche un potere che si chiama libera intrapprendenza, secondo il quale ognuno si fonda da se e tenta di guadagnare + benessere possibile per esser cauto per il futuro.
Per quanto tangentopoli abbia sancito una revisione delle leggi per impedire che il potere legislativo e quello della libera intrapprendenza non si frammischiassero, creando bombe ecologiche nel territorio italiano, il seguito a questo capitolo o altra faccia della medaglia è il conflitto di interessi, basato sul fatto che chiunque sia politico fa le leggi e rischia di farsi prendere dal potere della libera intrapprendenza per favorire se stesso o il suo Coniuge (hehehe...se stesso berlusconi...il Coniuge D'Alema...).
Servirebbero degli automi...o delle personalità asociali e logiche...ci ritroviamo con Calderoli e Prodi...mah...
Forse dovremmo far scrivere una nuova edizione del principe a Macchiavelli, adattandolo alla politica moderna...o forse sarebbe ora che cominciassimo a difenderlo il nostro paese, gestendo un po' meglio, non svendendolo non lasciando la fuga di capitali all'estero, investendo (anche dal punto di vista umanitario) in noi stessi prima che in ciò che c'è fuori.
Vi faccio un esemoio per capire: la quinta rivoluzione viene considerata la regressione agricola che ci sarà quando finirà il petrolio fra i cui prodotti oltre ai carburanti ci sono dei derivati con cui si fanno i pesticidi e i fertilizzanti.
Senza pesticidi e fertilizzanti (o con quelli non derivanti per lavorazioni da prodotti del petrolio...il guano) produrremo meno della metà dell'attuale produzione. Se non sosteniamo anche la ricerca (un po' come si sostengono i paesi del terzo mondo dalle carestie con raccolte fondi per intenderi) per trovare una soluzione a ciò avremo un bel futuro di carestie qui e nei paesi del terzo mondo che ora tentiamo di sostenere...
Insomma un bel danno.
Rimane però che tutti i governanti devono essere d'accordo esattamente come le 10 persone prima dette...ma per far questo un Saddam, una guerra fredda America Francia servono tanto quanto una bomba atomica....qindi finchè anche fra di noi (livello umano) ci sarà un furbo...continueremo per la strada dei fessi che si danno la zappa sui piedi....
(e se non credete a questa mia affermazione vi faccio notare una cosa: chi è che redige i bilanci familiari di Berlusconi, Prodi o similari?!)

notte a tutti...

Giorgio Maguolo 16.08.05 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono davanti allo schermo e leggo i messaggi degli amici.Malgrado il caldo(in casa quasi 28 gradi)non riesco ad incaz..rmi,perche'
mi pare di rileggere commenti già fatti:basta cambiare il personaggio.Ci sono tanti modi per
fare capire a questi signori che non vogliamo
fare sempre i comprimari.Vogliamo contare di più,
vogliamo essere persone rispettate da chi guida il paese,vogliamo lavoro,scuola,sanità,casa,ecc..
Nessun regalo,lo dobbiamo guadagnare il benessere,ma loro devono metterci in maniera di
poterci riuscire,facendo il loro mestiere(scelto,
non imposto)di politici.Ho trovato una poesia di
Sandro Pertini in dialetto ligure;la riporto in
italiano: LA LIBERTA'
LIBERTA' di andare,
LIBERTA' di uscire
senza dire dove vai.
Comprare quello che vuoi
e pagarlo con i tuoi soldi.
LIBERTA' di cercare
gli amici che ti piacciono,
LIBERTA' di sbagliare,
LIBERTA' ultima:
avere il coraggio di
non assomigliare
a nessuno.
Buona estate a tutti i Grilletti.ALOHA.

Rissacù Formica 15.08.05 23:36| 
 |
Rispondi al commento

> Anzi, per me non esisti già più.

Puoi far scomparire anche il capo degli arturiani?

Yang Chenping 15.08.05 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Forse rischio di finire fuori tema e magari per questo motivo il mio commento verrà cestinato,...
La politica nel nostro paese ha ormai raggiunto apici altissimi di vergogna e questo lo capiamo bene tutti; credo tuttavia che una buona parte di responsabilità sia anche della popolazione che, pur in qualche caso esprimendosi con toni netti e decisi come accade in spazi tipo questo di Grillo, tende inesorabilmente ad accettare tutto in silenzio. Purtroppo l'Italia è priva di una popolazione compatta capace di muoversi decisa, ed alla fine loro ne approfittano con facilità. In questo commento vorrei sollevare una questione che purtroppo credo dimenticata, purtroppo perchè è segnale di come la politica sporca ha toccato anche ambienti che per loro natura dovrebbero essere assolutamente di buon esempio. Maurizio Scelli, Commissario Straordinario della Croce Rossa Italiana, come ben si sa mesi fa scese in politica e nello sfondo delle immagini della sua propaganda si vedevano in bella vista i simboli della Croce Rossa,... apolitica per definizione. Tanto è bastato per suscitare l'intervento del Comitato Internazionale della Croce Rossa e da quel che so anche qualche interrogazione parlamentare è stata sollevata. Tuttavia Scelli, dimissionario, è ancora al suo posto, anche se le elezioni per il Presidente Generale sono vicine. La gravità di ciò che è accaduto è passata troppo inosservata e per questo credo sia opportuno che Beppe Grillo apra un post dedicato all'argomento; la Croce Rossa appare una nicchia sicura, al riparo dai giornali, nella quale i politici possono trovare rifugio per mantenere comunque, dal suo interno, visibilità e soprattutto potere.
Usare la Croce Rossa per questo credo sia per tutti palesemente scandaloso.
La Croce Rossa ha bisogno di essere liberata da tutto questo e non basteranno le elezioni interne,... bisogna parlarne apertamente,...anche in un blog come questo. Non dobbiamo dimenticare che le attività della Croce Rossa sono portate avanti per lo più con il "lavoro" di migliaia di volontari.
Pensateci
Grazie

Andrea Nenz 15.08.05 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Azzz!!
Devo dire che i destri del blog hanno pure ragione!!

E' il quinto omino di destra consecutivo che mandi a lavorare!!!!

D) Candidato presidente del consiglio per il Cdx....nessuno, come dice giustamente il lupo, se ne accorgerà...

Del resto Sgarbi, Bobone e DeMichelis passano da noi.....Pannella pure....manca solo Pasquale Barra o'animalo e poi chiudiamo la porta e....buttiamo la chiave!!!!

Qualcuno dovranno ingropparselo pure loro....

Happy fine ferragosto

maurizio spina 15.08.05 21:53| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori