Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Conati

  • 937


vomito.jpg


Mi viene da vomitare e sto pensando anche di cambiare Paese.
Due persone perbene, Clemente e Castaldi, direttori della Vigilanza della Banca d’Italia, esprimono a luglio parere fortemente contrario alla Opa della Banca Popolare Italiana di Fiorani sulla Antonveneta e informano i magistrati della situazione facendo fallire l’operazione.

Un’operazione, la Fazio-Fiorani, che ci ha resi ridicoli e inaffidabili agli occhi del mondo, soprattutto attraverso le intercettazioni telefoniche tra Fazio, la moglie di Fazio e Fiorani, pubblicate su tutta la stampa mondiale.


Risultati:

- Sputtanamento del Paese
- Fazio non si dimette
- Il Governo non chiede le sue dimissioni
- L’opposizione tira finalmente fuori le palle e con alcuni belati esercita il suo fiero dissenso
- Berlusconi propone di mettere un limite alle intercettazioni telefoniche con una legge che scriverà di suo pugno.

Infine, preparatevi, questa è fantastica, un vero colpo di scena:
Fazio chiede un’inchiesta su Clemente e Castaldi con un’ispezione interna in Banca d’Italia.

Cosa succederà a Clemente e Castaldi, cosa gli si può imputare?
Di aver avuto il coraggio civile di denunciare le pastette di Fazio? Li pensioneranno? Gli verrà erogata un’ammenda, tolte le loro responsabilità per evitare altri incresciosi episodi e, allo stesso tempo, per educare gli altri?

In tutto questo schifo dove sono le voci dei grandi imprenditori, dei grandi banchieri, di quelli che tutti i giorni ci spiegano le loro strategie del c..o sui giornali?

Solo Luca Cordero di Montezemolo si è espresso chiaramente dicendo a Fazio di andarsene.

Lo chiedo anch’io.
Spero che lo chiediate anche voi, amici del blog.
E per favore, inviate ai vostri amici, a tutti i vostri amici, questo post.

24 Ago 2005, 10:40 | Scrivi | Commenti (937) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 937


Commenti

 

L’opposizione tira finalmente fuori le palle e con alcuni belati esercita il suo fiero dissenso

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 29.09.15 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Fazio, scontro Roma-Milano
Giovedí 10.11.2005 09:03


“Scontro tra Roma e Milano per rinviare a giudizio Fazio”, titola in prima pagina il quotidiano diretto da Osvaldo De Paolinui, Finanza&Mercati. “La procura della capitale palleggia da giorni il voluminoso brogliaccio per la richiesta del gip. Ma i lombardi non vogliono mollare l’osso”. Ieri, tra l’altro, anche la Ue si è espressa a favore di azioni legali per aver ostacolato le scalate ad Antonveneta e Bnl.

marco 10.11.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando chi ha votato per Berlusconi se in giro non sento altro che critiche nei suoi confronti! personalmente penso che non c'è limite all'indecenza. Quando ha detto che la sua mamma girava per tutti i negozi per cercare il prezzo d'acquisto più basso è stata l'apoteosi! ma ha idea di cosa vuol dire arrivare a fine mese con 1.000€ e tre persone da mantenere (oltre l'immancabile mutuo..)? Eliminiamolo o almeno rendiamolo inoffensivo...
Silvana

Silvana Moi 03.11.05 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Partirei con l'affermare che, dopo aver visto il dvd "beppegrillo.it", ho iniziato seriamente a preoccuparmi per il mio futuro(ho 17 anni) e vorrei ringraziarti di cuore!
Ho letto diffamazioni sul tuo conto nel TUO blog, ma mi sembra sbagliato rispondere a tono a degli ignoranti... c'è solo da sottolineare che se ora mi rendo conto della situazione penosa che sta vivendo l' Italia in questo momento è solo grazie a Beppe Grillo e a tutte (e dico TUTTE) le persone che hanno acquistato il suo dvd PAGANDO, perchè, parlo per gli ignoranti, la gente deve pur guadagnare in qualche modo e sono sicuro che Beppe non chiederebbe una lira (anzi, un euro) se potesse dire le cose che afferma nel dvd in televisione, pagato da chi dovrebbe tutelarci e che, al contrario, ci degrada.
Comunque la mia principale richiesta è quella di pubblicare un documento con il quale tu possa spiegarmi la vicenda della Banca Antonveneta, di Fazio, di Ricucci e di tutta la gente che ha truffato in modo viscido e palese l' Italia, perchè ho cercato con tutta la mia buona volontà di seguire tutta la vicenda, ma non sono riuscito a capire nulla, anzi... ho le idee parecchio confuse!
Ti ringrazio veramente di cuore e spero che il mio darti del tu non ti infastidisca, ma non lo faccio per mancanza di rispetto, anzi, forse è per un' ammirazion profonda che ho nei tuoi confronti!
Sono convinto che tu riesca a farmi capire ciò che è successo da Luglio in avanti.
Aspettando una tua risposta ti saluto e ti ringrazio ancora infinitamente.
Andrea
P.S.:
Chiederei gentilmente a chi ha le mie stesse opinioni su Beppe di smetterla di rispondere a chi lo infama, ma di ignorarli, perchè purtroppo si sa:
l' ignoranza è veramente una brutta cosa.

Andrea Giacometti 25.10.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera ho visto REPORT su Rai; tema: gli affari degli immobiliaristi Ricucci, Coppola, Gnutti e compagnia bella.
Fa piacere vedere giornalisti che tentano di fare "Informazione".
Se una domenica sera non riesco a guardarlo lascio il TV acceso sulla terza rete ugualmente, così, per il grande fratello, siamo uno di più.....

massimo casali 17.10.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

VOLEVO SOLO FAR NOTARE UNA COSA
PERCHE' CERTE COSE UN COMICO RIESCE A SAPERLE O A SCOVARLE E INVECE TUTTI GLI PSEUDO GIORNALISTI CHE ABBIAMO NEL "BEL PAESE" NON SANNO O PEGGIO NON DICO NULLA.
DOVE SONO FINITE LE INCHIESTE DEI GIORNALISTI SI SONO FERMATE ALLA MONDANITA' LA FERRILLI TRADITA FA VENDERE DI PIU' DELLA NOSTRA SALUTE? DEI NOSTRI SOLDI? DEI NOSTRI "DIRITTI" MAAAA

ALESSANDRO LANZI 05.10.05 14:57| 
 |
Rispondi al commento

.............Di fronte a questa situazione la Fondazione « 30 Millions d’Amis » ha reagito immediatamente, sensibilizzando le autorità locali su questo problema. E’ tuttora in corso un’inchiesta approntata dal sostituto procuratore di Saint-Denis de la Réunion, mentre nuovi casi di cani martiri sono stati scoperti.
Allertato dalle azioni della Fondazione « 30 Millions d’Amis », il quotidiano tedesco «Bild» in testa, seguito da numerosi confratelli dell’unione, come « The Daily Mail », sensibilizzano ormai l’Europa sull’orrore subito dai cani della Réunion. La Fondazione « 30 Millions d’Amis » allarga in questo modo il suo raggio d’azione all’interno delle frontiere europee e fa circolare la sua petizione in tedesco e inglese nel suo sito Internet www.30millionsdamis.fr

ecco il testo della petizione:

A l’attention de M. François Baroin, Ministre à l’Outre Mer.

Monsieur le Ministre,

J’associe mon nom à celui de la Fondation 30 Millions d’Amis pour vous demander l’arrêt définitif des actes de cruauté dont sont victimes de nombreux chiens errants sur l’Ile de la Réunion, utilisés comme appâts vivants pour la pêche aux requins)

Carlo Giangregorio 08.09.05 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Vi segnalo questa petizione contro la barbarie dei cani usati come esca per gli squali nell'Isola della Reunion. Réunion è un'isola costituente un dipartimento d'oltremare (département d’outre-mer o DOM) della Francia, situata nell'oceano Indiano, ad est del Madagascar. Come gli altri dipartimenti, anche Réunion è una regione della Francia con lo stesso status delle regioni francesi europee e quindi territorio dell'Unione Europea.

Cani utilizzati come esca per i pescecani all’Isola della Réunion:
l’Europa mobilitata al seguito della Fondazione 30 Milioni di Amici

Il 3 aprile scorso su France 2, la trasmissione « 30 Millions d’Amis » ha rivelato l’orrore subito da numerosi cani dell’ Isola della Réunion, utilizzati vivi come esche per la pesca agli squali. In seguito a questo reportage, le reazioni sono state molto vive e molto numerose per manifestare indignazione e collera di fronte a una tale barbarie.
Oggi, la stampa europea diventa il portavoce di questo dramma ed è l’Europa della difesa degli animali che si mette in moto al seguito della Fondazione « 30 Millions d’Amis », in modo che queste pratiche di altri tempi abbiano termine. Ed è urgente: solo una settimana fa è stato trovato un cagnolino di
6 mesi, con la gola e le zampe infilzate da enormi ami !
Il 29 luglio scorso a Sainte Marie de la Réunion, un bambino ha scoperto in un burrone un cucciolo vivo, con un amo piantato nelle zampe e nelle labbra.
L’animale è stato preso in consegna dalla Società Protezioni Animasli locale ed è ora fuori pericolo.
Sull’Isola della Réunion ci sono circa 150.000 cani randagi, regolarmente vittime di maltrattamenti particolarmente crudeli. In oltre, una tradizione locale barbara consiste a utilizzarli come esche vive per la pesca allo squalo, infilzando nelle loro labbra un enorme amo prima di gettarli in mare!
Di fronte a questa situazione la Fondazione « 30 Millions d’Amis » ha reagito immediatamente, sensibilizzando le autorità locali su questo problema

Carlo Giangregorio 08.09.05 09:48| 
 |
Rispondi al commento

vedi un pò

Sara Bordoni 06.09.05 22:40| 
 |
Rispondi al commento

va bene tutto però sarebbe bene ricordare che il sig. Montezemolo non più tardi di qualche mese addietro difendeva a spada tratta Fazio e non era il solo. bene ha fatto Libero a pubblicare, qualche giorno fa, tutte le posizioni opposte espresse dai soloni economico/poilitici del ns paese. Montezemolo difendeva Fazio relativamente agli scandali Parmalat e Cirio e il Cicr se non sbaglio la scorsa settimana ha dato ragione a Fazio. perchè non dirlo con la stessa enfasi. Scusa ma sei troppo fazioso !!!!???
saluti a tutti

Pierluigi angi 06.09.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sembra ci sia da scandalizzarci più di tanto, è ormai anni che abbiamo un governo che si fa le leggi a suo uso e consumo (visto che il governo è lui!!) e che noi Italiani, in maggioranza, a suo tempo abbiamo votato gente così. Pensarci su un po' per il prossimo anno? Richiedere che qualche forza politica SERIA faccia delle proposte chiare, senza paura di essere controcorrente e magari di perdere una poltrona anche se all'opposizione? In ogni caso, manifestare il nostro dissenso è ancora possibile, forse ci manca un po' di coraggio per uscire dal nostro "nido" e comportarci veramente da uomini (con il significato che una volta aveva questo termine, persona adulta -maschio o femmina- con capacità critica, rispetto, interesse per la collettività, serietà professionale ed umana,...).
Grazie per lo spazio

Nicola CONTI 06.09.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Preg.mo sig. Beppe Grillo,
evito tutte le premesse e vado subito al dunque:
1) mi infastidisce che dovunque sul suo sito Lei richieda soldi e publicizzi i dati bancari per l'accredito. Da suo buon seguace diffido di tutti, e quindi anche di Lei, ed intravedo una speculazione celata da nobili intenti.
2) Nemmeno io sopporto Fazio, ma mi interesserebbe conoscere il Suo eventuale candidato alla successione (Suo nel senso di quale Lei proporrebbe); sarebbe veramente interessante che Lei si scegliesse i bersagli futuri.
3) in questi giorni il governo stà cambiando le regole per l'avvicendamento alla direzione della Banca d'Italia, ribadendo sempre che la nuova legge andrà in vigore solo a partire dal prossimo governatore; questo significa he se il buon Fazio non si dimette dovremo aspettare il suo trapasso a miglior vita?
4) ho partecipato al suo spettacolo di Napoli in 2 anni diversi, vedendo con gioia che ogni volta è costretto a replicare le date; ho appreso molto (adesso utilizzo Skype con molto vantaggio per la mia azienda) ma ho anche notato che il 70/80% dello spettacolo era stato "rifritto", non sarà mica a corto di temi?
La ringrazio per la sua attenzione, sperando di riceve, questa volta, una sua risposta.
Intanto cordiali saluti.
Gaetano Casillo

Gaetano Casillo 04.09.05 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Signori a domenica mattina ore 10:00 chi di voi sa qual'è il tragico numero delle vittime negli USA del ciclone ultimo?
Nelle catastrofi recenti e meno, la contabilità era stata asfissiante. Ora i MEDIA non vogliono o forse NON POSSONO dire che il re è nudo.

fabio guadagnini 04.09.05 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Non resisto più! non posso continuare a sentire queste assurdità... voglio giustizia, per me e per tutti gli italiani! Ci stanno prendendo tutti per il culo, da sempre! nasci,cresci,lavori,lavori,subisci! ma dove sta scritto?
Grazie Beppe, un buon punto d'inizio per la mia vita diversa. ora si cambia.

Stefano Gaddoni 03.09.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace nn avere il tempo di leggere tutti i commenti, ma prima di farlo devo soddisfare il profondo impulso di dire la mia!
Oramai il nostro paese è governato da una dittatura di teste di rapa (con a capo Messer Rapanello!).
Il fatto che i 'governanti' non abbiano cervello non è un fatto nuovo, la cosa che davvero mi spaventa è l'ignavia del popolo italiano, la beata ignoranza dimostrata ad ogni occasione(ricordiamo il defunto referendum) e la capacità di riuscire a negare l'evidenza o peggio di accettarla senza la minima protesta.
Che il Signore ci preservi, perchè stiamo sprofondando verso il baratro più buio e dal quale sarà sempre più difficile riemergere.
Un ringraziamento particolare a Beppe Grillo ed a tutti coloro che dimostrano, prima di essere brutalmente censurati, il loro disappunto a testa alta (consiglio a tutti di guardare lo spettacolo teatrale di Daniele Luttazzi dal titolo 'Adenoidi', vi illuminerà su molti punti).

P.s.
Vediamo di dire le cose come stanno, sempre.
Se le situazioni che si presentano ai nostri giorni ci ricordano il passato, non giustifichiamo il comportamento del sig.Fazio: magari è ora di fare finalmente la cosa giusta!

Simone Protopapa 03.09.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

No!!! io da te Beppe mi aspetterei piuttosto che scppare, che ci dessi una mano come personaggio pubblico, dovresti candidarti, onestamente credo che solo una persona che la pensa come te possa fare gli interessi nostri e del nostro paese, io vengo dal Venezuela, ma ormai abito qui dal 79, e non vorrei andare via, ecco! vorrei poter fare qualcosa, e qua mi sento impotente, anche se penso che si parte dal piccolo per arrivare a grandi risultati. Beppe devi darci una mano!!!!. alle prossime elezioni per chi voto?, l'alternativa è non andarci ma cosi è anche peggio, AIUTACI!!

EUGENIA PELIZZA 03.09.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPONE! SEI UN GRANDE!

HAI PROPRIO RAGIONE, LA BATTAGLIA E' LA CONOSCENZA.....E DOPO CHE TUTTI SIAMO A CONOSCENZA DI QUELLO CHE HA FATTO FAZIO, MI CHIEDO ANCORA COME FACCIA AD ESSERE AL SUO POSTO!

COME FACCIAMO A FERMARLI?? COME FERMIAMO QUESTI LADRI, USURPATORI, MACCHINE MANGIA SOLDI....NEL MIO PICCOLO STO CERCANDO DI SENSIBILIZZARE QUANTE PIU' PERSONE POSSIBILI..HO INIZIATO DA POCO, MA QUESTA SARA' LA MIA BATTAGLIA, IL MIO CONTRIBUTO!

CIAO BEPPE E GRAZIE!!

CESARE

Cesare Fiorio 02.09.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Il comico, il giullare fin dai tempi antichi ha conquistato il diritto, durante il periodo festivo, di beffeggiare il re, il potere. Voi comici, giullari del 2005 gridate all'Italia la voce della verità celata da questo falso benessere a cui media, politici, giornali ci vogliono far credere, mentre invece siamo in guerra. Qualcuno se ne è reso conto? Bisogna aspettare un attentato in Italia per accorgersi della situazione? Bisogna aumentare il tasso di disoccupazione e povertà per accorgersi che l'Italia va a rotoli? Che vi è un magna magna generale? Sarebbe bello poter scendere in piazza pacificamente per manifestare, gridare i propri diritti, ma non siamo più nemmeno capaci di fare questo perchè ormai manifestiamo con violenza. Allora, voi comici che siete l'unico "mezzo" che ci è rimasto, portate il nostro grido a chi non vuole sentire e non vuole vedere.

Maria Antonietta Maviglia 02.09.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

NON VEDO CHE COSA CI SIA DI MARCIO IN TUTTA QUESTA VICENDA E PERCHE' FAZIO DEBBA RINUNCIARE AL SUO INCARICO O ADDIRITTURA ESSERE MANDATO A CASA O A LAVORARE VERAMENTE CON COSCIENZA.
LUI ERA GOVERNATORE ANCHE MENTRE MILIONI DI ITALIANI AFFIDAVANO I LORO RISPARMI ALLE BANCHE AMICHE CHE CON MOLTA SUPERFICIALITA' DISINVOLTURA E CHISSA' CHE ALTRO, EMETTEVANO I BOND PARMALAT E ARGENTINI A NORMALI SIGNORI IGNARI MENTRE L'ORGANO CHE QUESTE OPERAZIONI DOVREBBE CONTROLLARE A TUTELA DEI CITTADINI E CIOE' LA BANCA D'ITALIA,ERA GIRATO DALL'ALTRA PARTE....DOVE A RIDERE C'ERANO LE PERSONE CHE AVREBBERO TRATTO BENEFICIO E AUMENTATO IL PROPRIO PATRIMONIO PERSONALE...STRIZZANDO LORO L'OCCHIOLINO.

COMUNQUE FAZIO VATTENE PER CIO' CHE HAI FATTO E PER EVITARE DI CONSENTIRTI DI RIFARLO.
UN LEONARDO QUALUNQUE

LEONARDO RUGGIERI 02.09.05 14:56| 
 |
Rispondi al commento

NON VEDO CHE COSA CI SIA DI MARCIO IN TUTTA QUESTA VICENDA E PERCHE' FAZIO DEBBA RINUNCIARE AL SUO INCARICO O ADDIRITTURA ESSERE MANDATO A CASA O A LAVORARE VERAMENTE CON COSCIENZA.
LUI ERA GOVERNATORE ANCHE MENTRE MILIONI DI ITALIANI SI FIDAVANO DELLE BANCHE AFFIDANDO I LORO RISPARMI ALLE BANCHE CHE CON MOLTA SUPERFICIALITA' EMETTEVANO I BOND PARMALAT E ARGENTINI A NORMALI SIGNORI IGNARI MENTRE L'ORGANO CHE QUESTE OPERAZIONI DOVREBBE CONTROLLARE A TUTELA DEI CITTADINI E CIOE' LA BANCA D'ITALIA,ERA GIRATO DALL'ALTRA PARTE....DOVE A RIDERE C'ERANO LE PERSONE CHE AVREBBERO TRATTO BENEFICIO E AUMENTATO IL PROPRIO PATRIMONIO PERSONALE .

COMUNQUE FAZIO VATTENE PER CIO' CHE HAI FATTO E PER EVITARE DI CONSENTIRTI DI RIFARLO.
UN LEONARDO QUALUNQUE

LEONARDO RUGGIERI 02.09.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Italiano medio, SVEGLIA! Come si fa a non capire che quando viene negata la libertà di stampa è perchè non sei in un paese democratico? Ma siamo in Sud America o al governo c'è Pinochet travestito?

luca pullara 02.09.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo sono arrivata in ritardo nel leggere a proposito del " Fazio vattene".
Ma perchè non facciamo la stessa cosa con Berlusconi?

Raffaella Ricci 01.09.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
penso proprio che l'italia nn solo sia caduta, ma sia frantumata in tanti piccoli pezzettini....
Io me ne andrei subito da qui....ma nn posso per altre ragioni....è vergonoso come la gente manchi di patriottismo verso la terra nella quale è nata, vive e lavora (forse).....Io credo che per colpa di qlcn ...da un certo momento in poi hanno cominciato a considerarci privi d'intelligenza e ci hanno imbevuto di cazzate alle quali alla gente pigra di corpo e di anima Ha fatto piacere credere.....ed eccoci quà tutti presi dal far carriera in tv, dall'avere il cellulare + figo....ma con un malessere generale dilagante....
Ma d'altronde....chi semina raccoglie....nn si può nn andare a votare xchè tanto nn cambia nulla.....è uno dei pochi diritti che abbiamo ancora....a volte sento dire di quelle cose....la gente è tutta fuori di testa!
MA POI MI DICO....??? UNO CON LA FACCIA COSì DA PRESA PER IL CULO COME BERLUSCONI.....CHE DICE QUELLO CHE DICE.....MA COME CAZZO SI Fà A VOTARLO??? Sicuramente "barano" anche con i voti....ma....gli italiani si son dati da fare per portarlo al trono..... no????
.....BASTA GUARDARLA NEGLI OCCHI LA GENTE PER CAPIRE CHE TI STà PRENDENDO PER IL CULO........E' COSì SEMPLICE!!!!
Come vorrei che gli Italiani pensassero 1 pò di più a se stessi facendo le spunte dei propri C/C davanti alla TV invece di andare sui navigli a vedere le bancarelle.....
Poi se ce lo prendiamo in quel posto nn bisogna lamentarsi.....ce ne freghiamo!!!!
Ce ne freghiamo di tutto, lasciamo che tutto scorra così, la gente nn ha voglia di prendere posizione, di adoperarsi giorno per giorno nelle piccole cose.....
E' una vergogna oltre misura.....io poi sono incazzata nera!!!!
Farei un gran falò....con un bel lanciafiamme....BERLUSCONI E TUTTI I SUOI PULCINI AL SEGUITO!!!! (è un insulto ai piccoli pennuti gialli....)......
Poi farei una bella bonifica nei vari organi statali, comunali....etc....e poi....
.........BEFFE FOR PRESIDENT!
....6 GRANDE!

Nadia '76

Nadia Vaghi 01.09.05 12:09| 
 |
Rispondi al commento

E' scandaloso che persone così disoneste e "arroganti" si permettino di rappresentare il nostro paese nel mondo...
Gli italiani non sono così!

FAZIO SE NE DEVE ANDARE E BASTA !!!


Katia Gasparini 01.09.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Questa Italia mi fa vomitare. Questo mondo in mano ai potenti mi fa vomitare. Solo guerre, solo pazzi, come Putin e Bush, che eliminano intere popolazioni che intralciano i loro piani di potere assoluto ed economico. Stanno violando tutti i diritti delle persone. Ci stanno privando della libertà. Non c'è più libertà di movimento (non vai in ferie perchè puoi morire di un attacco terroristico) non c'è più libertà di pensiero (i giornalisti li mettono al rogo)e se denunci i disonesti vieni indagato, Fazio vergognati, Berlusconi vergognati...Italiani basta diciamo basta in qualche modo MINIAMO IL SISTEMA ECONOMICO, come CONSUMATORI USIAMO IL POTERE CHE ABBIAMO.
Sto cercando il modo di eliminare il canone telecom con l'adsl, per la spesa avete suggerimenti? e per la corrente elettrica, Beppe la stangata questo mese è di 497 euro, voglio fare come te produrre energia elettrica, con due stipendi da 1200 euro, due figli che vanno a scuola, da qualche parte devo risparmiare.
LEGGETE i giornali, la REPUBBLICA però, E NON GUARDATE LA TV FA MALE il contagio è sicuro SINDROME DA SOTTOMISSIONE.

Mary Albanese 01.09.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

mandiamo a quel paese la Telecom (oggi è possibile)

Come?

(su questo sono ignorante)

Emilio Saad 01.09.05 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari amici, a questi delle manifestazioni, delle proteste, delle nostre incazzature non gli frega niente! C'è un solo modo per mandarli a fare in culo; togliamogli i soldi; senza quelli muoiono. Come fare? Come dici tu Beppe, con la conoscenza. I nostri risparmi, i nostri conti correnti apriamoli presso le banche che non sono invischiate con la Banca d'Italia, smettiamo di abbonarci a SKY per vedere 50 partite al giorno, non compriamo il decoder per il ditale terrestre, mandiamo a quel paese la Telecom (oggi è possibile), smettiamo di comprare i quotidiani che fanno l'eco ai politici, ragioniamo un secondo su chi finanziamo quando facciamo la spesa alla COOP o alla STANDA o quando assicuriamo la nostra auto o la nostra casa ecc. ecc. ecc.
Sto convincendo mio padre che ha 80 anni a mettere Internet, perchè non è mai troppo tardi per "conoscere", che rimane la nostra unica arma.
Unica, ma per "loro", letale.

Walter

Saletti Walter 31.08.05 19:02| 
 |
Rispondi al commento

rabbia
contro questa finta democrazia che delega potere
a chi ogni cinque anni si ricorda di noi
e ci viene a cercare per un voto a colpi di sorrisi vuoti di contenuti
e intanto e' libera di intrallazzare come vuole
dovrebbero chiedere a noi se le intercettazioni siano leggittime o no
noi che siamo il popolo
la demo-crazia

Danilo Tumminello 31.08.05 13:58| 
 |
Rispondi al commento

ma visto che la Banca d'Italia non è un ente pubblico come credevo (ero in buona compagnia a quanto pare) se si dimette Fazio (cosa auspicabile perchè mi sta fortemente sulle palle)il prossimo presidente non rappresenterà la stessa cosa? Non vanno anche risolti tutti i problemi del chi stampa il denaro, dei prestiti allo stato e del signoraggio?

enza Li Gioi 30.08.05 19:41| 
 |
Rispondi al commento

LO SO CHE NON CENTRA MA HO DOVUTO POSTARE QUI QUESTA NOTIZIA DI STAMATTINA.


AFEF IN POLITICA CONTRO PERA E FALLACI di VITTORIO FELTRI
Tunisina, bella, ricca, moglie di Tronchetti Provera. Vuole candidarsi alle elezioni per contrastare i «neorazzisti italiani». Sceglie Mastella, anche se ammira Casini e Fini. Come inizio mi sembra un po' confuso... Vorrei dire due cosette, senza la pretesa...

Lo so che il marito ti E' MOLTO SIMPATICO.
Anzi tu lo adori per i PROPRI DEBITI. Ma questa è grande come NOVITA' del 2005.

Tommaso Rea Commentatore in marcia al V2day 30.08.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

è una storia tutta italiana...fanno quello che vogliono e non mollano mai le loro poltrone. Anzi, mettono più radici. L'idea della pagina mi piace, è un modo per rendere visibile che c'è un'Italia diversa.

Paola Campanale 30.08.05 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi,da quando auesto governo e' stato eletto,per la gioia di Emilio Fede (poverino), ne sta combindo di tutti i colori, parlano tanto per dare aria alla bocca,l'attuale maggioranza di governa e' minoranza in comune a Verona e dapete che sta facendo? Ostruzionismo,così i veronesi ci stanno rimettendo parecchio e non solo soldi,sono pagliacci e non mi stupisco di quello che stanno facendo al ivello nazionale,leggi fatte su misura per loro e i poveri cani di italiani ci rimettono,la prima repubblica sta ritornando e forse in peggior misura... Se fossi un cittadino straniero riderei del bel paese comandato da un Craxi2 (alla fine mediaset eè nata grazie a bettino e ai suoi amici)... mandiamoli a casa e mandiamo Fazio in america da Bush!!!

Luca Ogheri 29.08.05 13:44| 
 |
Rispondi al commento

E' vergognoso come gli italiani sono immuni alla prepotenza e all'ingiustizia, ci incazziamo per qualche secondo e dopo un minuto stiamo già parlando di cose che rasentano lo squallore!!! Però manifestiamo per la nostra squadra di calcio, mobilitazioni di centinaia di persone che creano il caos più totale!!! Ma davanti ad un governo marcio fino all'inverosimile il nulla, aspettiamo che le cose cambino con una rassegnazione e un'incapacità di reagire tipica dei nostri tempi. Ci incazzeremo quando incominceranno a calpestare anche il nostro orticello, ma sarà tardi...quindi SVEGLIAMOCI!!!

Simona Gnolo 29.08.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda Fazio/Banca d'Italia dimostra come la corruzione ha intaccato il tessuto politico sia nella destra che nella sinistra, ha distrutto e intaccato anche l'alta finanza, Fazio se ne deve andare e dovrebbere anche pagare i danni.
Ma vedrete che non sarà cosi!
In questo paese la morale che oramai emerge a qualsiasi livello è la seguente: Frega il prossimo tuo, quando hai le tasce piene dichiarti lindo e pulito.

diego cordara 29.08.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Io non mi sento di accusare nessuno ma una domanda mi sorge spontanea.
In questo Paese esiste qualcuno (politico o funzionario pubblico) di destra - sinistra - centro, che abbia la coscienza completamente pulita, che non sia mai stato implicato in qualcosa, che abbia sempre pagato tutte le tasse, che non sia sceso a compromessi pro-domo-sua o a favore del proprio partito, che abbia sempre rispettato o fatto rispettare le leggi, più o meno giuste, del nostro ordinamento giudiziario ?
Resto in attesa di un elenco (anche per autonomina).

Doriano Canella 28.08.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

NON CONDIVIDO LA SCELTA DI PROTEZIONE DA PARTE DEI LEGHISTI NEI CONFRONTI DEL GOVERNATORE FAZIO.
SE AVEVA LE PALLE E SE CHE NON AVEVA NULLA DA NASCONDERE DOVEVA AUTOSOSPENDERSI SINO ALLA DIMOSTRAZIONE DELLA SUA BUONA FEDE. UN VERO LEGHISTA NON PROTEGGE CHI FA CERTE OPERAZIONI NON CHIARE COME LA LUCE DEL SOLE!!!

ANGELO DELFINO 28.08.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Ai tempi di tangentopoli ho visto la gente scendere in piazza e ho pensato che in Italia qualcosa era cambiato; ma poi sono riusciti a restare tutti lì (vedi Craxi e il PSI). Il problema è che in questo paese l'illegalità sembra essere un valore. All'estero una persona così palesemente disonesta, oltre al penale, viene emarginata. In Italia ci sono veramente delle gran belle facce di c..o ma il vero problema sono tutti gli altri che le ammirano invece di scansarle. Cominciamo a ridare il giusto valore alle persone: l'onestà e la legalità sono fondamentali per garantire giustizia. Gupi gupi

Roberto Girella 28.08.05 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Il buon Fazio, come molti animali (il riferimento non è casuale) che si trovano con le "spalle al muro", deve aver pensato che la migliore difesa è l'attacco.
Potete anche vomitare ...il l'ho già fatto!

Giuseppe Langella 27.08.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

NON SONO DACCORDO, invece di mandare Fazio a casa, perchè non ci andiamo noi a casa sua?
Ci si dovrebbe star bene!

Perchè non ci invitiamo, così diamo un' occhiata alle croste che ha appeso ai muri

Steppen Wolf 27.08.05 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta TREMONTI ti ha battuto.
Fazio lo voleva mandare via prima lui!
Tu puoi chiederlo, (a parte che penso che questa volta non la passerà) ma Montezemolo Luca Cordero proprio HA DA STA' ZITTO!
Non puoi usare anche Fazio contro Berlusca. Se Fazio è ancora li è solo grazie agli inciuci con la Sinistra!

Steppen Wolf 27.08.05 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Certo che uno che si chiama Profumo Cristiano che viene qui a parlare di calcio è proprio il massimo, ora vomito anch'io.
Non me ne volere, Christian Fragrance.

simone garagiola 27.08.05 00:19| 
 |
Rispondi al commento

..in culo...sono sboccato lo so'...

maurizio sbrogio' 26.08.05 23:49| 
 |
Rispondi al commento

..ma che mi frega di fazio... fammi vedere la patrira di calci..... hehe...

maurizio sbrogio' 26.08.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa a Beppe X quanto segue,so che questo e' uno degli ultimi posti dove si dovrebbe parlare di calcio (forza genoa),ma quanto segue con il calcio quello vero non ha' proprio niente a che fare,ha a che fare invece con le ingiustizie,gli abusi di potere,la disinformazione e chi piu' ne ha piu' ne metta,tutti problemi molto seri trattati sul blog ciao

Profumo Cristiano 26.08.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: EMILIO MARINI il 25.08.05 21:59
MA COSA VI ASPETTATE DA UN POPOLO TALMENTE IGNORANTE DA RIBELLARSI SOLO QUANDO LA LORO SQUADRA VIENE RETROCESSA IN SERIE B??
IN SICILIA NON HANNO L'ACQUA MA LORO PROTESTANO PER IL MESSINA E FANNO TUONI E FULMINI,
LO STESSO A GENOVA E A TORINO...

Colgo l'occasione di questo (a mio modesto parere)inopportuno commento del sig..Marini x dichiarare la mia immensa felicita' nel seguire in questi ultimi giorni le vicende del Genoa CFC,nel constatare che il presidente Preziosi nonostante la mazzata psico economica inflittagli ingiustamente e sproporzionatamente dal pate...o sig.Carraro & compagni di merenda della lega resti alla guida del primo club calcistico Italiano,e assieme a lui giocatori importanti come Caccia,Rossi,Tedesco,ecc..ecc.Questo e' motivo x me (che non sono un ultra)un motivo di immensa felicita' e orgoglio,forse piu' di partecipare a questo finto e corrotto campionato di serie A.Detto questo e ritornando a quanto scritto dal sig.. Marini ci tengo a ricordare che per quanto riguarda la civilta'e e la tenacia nelle lotte x rivendicare i propri e altrui diritti in tutti i campi siano essi sportivi,politici,di lavoro o altro non sono secondi a nessuno in particolare in italia ma non solo.Aggiungo solo che la situazione del GenoaCFC non si puo' paragonare a quelle di altre squadre come Messina,Torino,Perugia ecc. che non hanno i conti in regola e che si scannano una contro l'altra x stabilire chi ha piu' debiti e chi meno,verso di chi Carraro & Compagni di merenda hanno chiuso piu' un occhio o entrambi facendo fallire l'uno e non l'altro magari messo peggio,il Genoacfc e' stato fatto oggetto di una vera e propria persecuzione sia finanziario-personale nei confronti del presidente Preziosi,sia politico sociale nei confronti di Genova e dei Genoani,senza contare le ingiustizie sia procedurali che etiche.Ora se lei non e' arrivato a queste chiare x me conclusioni (non so da dove lei scriva)vuol dire che uno dei problemi trattati su questo blog,e cioe' l'obbietivita' nella completa liberta di stampa da parte dei nostri giornalisti "ESISTE",e lei a mio modesto parere ne e' la riprova. cordiali saluti Cristian

profumo cristiano 26.08.05 21:50| 
 |
Rispondi al commento

A casa! Fazio tornatene a casa!

LUca Tittoni 26.08.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

"Promoveatur ut amoveatur"

così và l'italia, e forse tutto il mondo

Italo Sala 26.08.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

e veramente vergognoso, contro ogni etica

antonio romano 26.08.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

e veramente vergognoso, contro ogni etica

antonio romano 26.08.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

e veramente vergognoso, contro ogni etica

antonio romano 26.08.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Anche se non ne sai molto.. Sforzati di capire chi ci comanda e cosa combinano.. TI AMO!

Matteo Ferraresso 26.08.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Guarda caro Beppe in Italia qualsiasi cosa è inquinata che addirittura per certe situazioni assistere ad un'autopsia è meno impressionante.
Che scandalo un governatorino che rimane in carica tutta la vita. Poi ci ripensano chi ha votato per farlo restare finchè morte non lo separi, dicendo che sarebbe meglio una nomina a tempo determinato. Ma il tutto è stato detto solo a parole.
E' un banchiere Sole dove le banque c'est moi.
Oui, je suis Antoine Fàzio.
Ormai è un paese che l'uniche notizie che ti tocca sentire ogni giorno sono quelle degli scandali. Mamma mia che scandalo!

Diego Di Stefano 26.08.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio le dimissioni di Fazio (non Fabio), ma la sua testa, metaforicamente si intende.
Scherzi a parte, siamo in un Paese dove si scende in piazza xchè una squadra di calcio non accede alla serie A o B ma, si resta a casa facendo spallucce se qualcuno molto in alto sputtana una nazione!!
Sapete che vi dico? Mi piacerebbe vedere Don Antonio, durante un incontro ufficiale, con una bella torta in faccia. Niente altro che una bella torta, sperando sempre che non sia allergico a qualche ingrediente.
Ciao a tutti e che Dio ce la mandi buona.

Antonio Gubellini 26.08.05 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina ho letto su Repubblica, che dal 2007 le banconote dell'Euro porteranno la scritta Made in Asia, dato che l'azienda che ha in concessione l'appalto della stampa sposterà la sua fabbrica in Malesia. Speriamo che almeno facciano inserire la lettera ERRE nelle tastiere delle macchine. Altrimenti la moneta unica diventerà EULO. (lol) :-D

P.S.: BEPPE SEI SEMPRE UN MITO.

Francesco Romeo 26.08.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina ho letto su Repubblica, che dal 2007 le banconote dell'Euro porteranno la scritta Made in Asia, dato che l'azienda che ha in concessione l'appalto della stampa sposterà la sua fabbrica in Malesia. Speriamo che almeno facciano inserire la lettera ERRE nelle tastiere delle macchine. Altrimenti la moneta unica diventerà EULO. (lol) :-D

Francesco Romeo 26.08.05 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: EMILIO MARINI il 25.08.05 21:59
MA COSA VI ASPETTATE DA UN POPOLO TALMENTE IGNORANTE DA RIBELLARSI SOLO QUANDO LA LORO SQUADRA VIENE RETROCESSA IN SERIE B??
IN SICILIA NON HANNO L'ACQUA MA LORO PROTESTANO PER IL MESSINA E FANNO TUONI E FULMINI,
LO STESSO A GENOVA E A TORINO...

Mi scusi, esimio Sig. Marini...NOI di Genova ci siamo (e lo saremo sempre) arrabbiati come dice Lei per il torto subito al Genoa...è vero...ma vorrei chiederLe...quando i Genovesi sono scesi in piazza per salvare il Porto, contro il fascismo, per far funzionare il più possibile l'Ansaldo e i suoi cantieri...ecc. ecc.....Lei DOVE STAVA???
Cerchi di pulirsi per bene la bocca prima di nominare Genova, per favore. E stia attento a dove butta poi il tovagliolo cortesemente, che di malattie infettive e virus siamo già pieni. Grazie.

Francesco Romeo 26.08.05 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Penso....(e già questa cosa fà male al potere)
ad un problema più grande.
Non è possibile dividere le risorse (mondiali) fra tutti, se non abbassando notevolmente il tenore di vita ( e chi c....o ci stà)
Ora se questa soluzione è (utopia)l'altra qual'è
ridurre per cause "naturali"il numero delle persone.
Che il (pollo)sia la volta buona?
ciao a tutti

negri pierantonio 25.08.05 23:57| 
 |
Rispondi al commento

X IL SIGNOR MARINI E X TUTTI:
QUANDO VE NE DARANNO LA POSSIBILITA' (TRA UN ANNETTO O POCO MENO) RICORDATEVI DI COSA ORA VI DA IL VOLTASTOMACO, NON TURATEVI IL NASO COME MONTANELLIANA MEMORIA VORREBBE SI FACESSE, PRENDETE UNA MATITA E IL VOSTRO DESTINO NELLE MANI E FATE QUELLO CHE LORSIGNORI TEMONO DI PIU': NON VOTATELI PIU'!!!!!!!!!!!!

mario uccella 25.08.05 23:53| 
 |
Rispondi al commento

X DOMENICO PROIETTI

GRAZIE PER LA TUA RISPOSTA. MA HAI NOTATO QUEL TIPO ( JOE... QUALCOSA) CHE SCRIVE OFFENDENDOCI TUTTI QUANTI: MA DA QUALE 'BUCO' ESCE??
OLTRETUTTO E' RIUSCITO AD INVOLGARIRE IL BLOG SCUSA SE PARLO CON TE MA CON LUI CREDO NON NE VALGA PROPRIO LA PENA SPENDERCI DUE PAROLE...
CIAO E GRAZIE ANCORA MONICA

monica corinti 25.08.05 23:52| 
 |
Rispondi al commento

LE BANCHE CI TAGLIEGGIANO??
il governo se ne frega....
LE SOCIETà TELEFONICHE CI RAPINANO??
il governo se ne frega....
LA BUROCRAZIA CI DEVASTA??
il governo se ne frega...
L'GNORANZA CI OPPRIME??
il governo se ne frega...
L'INCIVILTà DILAGA??
il governo se ne frega....
NON FUNZIONA UN CAZZO??
il governo se ne frega...
NON FUNZIONA UNO STRACAZZO??
il popolo se ne frega....

ABBIAMO CIò CHE CI MERITIAMO:
PRESIDENTE DEL CONSIGLIO UN NANETTO CANZONETTIERE DA CROCIERA,VANITOSO E RIDICOLO AL PUNTO CHE SIAMO DIVENTATI LO ZIMBELLO DEL MONDO.
PRESIDENTE DELLA BANCA D'ITALIA:
UN LADRO ORA RICONOSCIUTO ANCHE IN EUROPA ALL'UNANIMITà.
ALL'OPPOSIZIONE??
LARVE DI LADRI IN ATTESA DI SBOCCIARE.
PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA??
UN POVERO VECCHIO IMBESUITO INUTILE.
w l'italia e che dio ce la mandi buona.
IO RIVOGLIO ANDREOTTI E CRAXI PORCA DI QUELLA PUTTANA!!!!!!


EMILIO MARINI 25.08.05 22:07| 
 |
Rispondi al commento

MA COSA VI ASPETTATE DA UN POPOLO TALMENTE IGNORANTE DA RIBELLARSI SOLO QUANDO LA LORO SQUADRA VIENE RETROCESSA IN SERIE B??
IN SICILIA NON HANNO L'ACQUA MA LORO PROTESTANO PER IL MESSINA E FANNO TUONI E FULMINI,
LO STESSO A GENOVA E A TORINO...PECORONI IGNORANTI,IL POPOLO PIù STUPIDO DEL MONDO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA.
BEPPE GRILLO TU SEI UNA GOCCIA D'ACQUA NEL MARE...ANZI SENZA OFFESA SEI UN POVERO STRONZO CHE GALLEGGIA NEL MARE,NESSUNO TI CAGA PIù PERCHè SEI PICCOLO PICCOLO...APRI IL TUO BLOG IN UN PAESE EUROPEO E FAI DELLO SPUTTANARE LA NOSTRA BELLA ITALIETTA LA TUA MISSIONE,QUESTE SONO SODDISFAZIONI ALTRO CHE TENTARE DI SVEGLIARE UN GREGGE IGNORANTE,IL NOSTRO è UN PAESE FINITO,NON ABBIAMO PIù NULLA SE NON LA NOSTRA IGNORANZA IMMENSA E LA NOSTRA CONVINZIONE DI ESSERE I PIù BELLI.

EMILIO MARINI 25.08.05 21:59| 
 |
Rispondi al commento

E BENE,QUESTO è LA MIA PERSONALISSIMA ED OPINABILISSIMA CONSIDERAZIONE SUL FATTO:
IN ITALIA NON è PIù POSSIBILE CAMBIARE NULLA PERCHè SIAMO ARRIVATI AL PUNTO DI NON RITORNO..IN SOSTANZA SIAMO GOVERNATI DALLA MAFIA E DALL'ARROGANZA ALLO STATO LOBBYSTICO,ALLA LUCE DI QUESTE SOSTANZIALI AFFERMAZIONI MI SENTO DI DIRE CHE SPERO CHE NON CAMBI NULLA,PERCHè NELLO STATO IN CUI SIAMO L'UNICA SOLUZIONE SAREBBE UNA GUERRA CIVILE E PERSONALMENTE NON HO ALCUNA VOGLIA DI AFFRONTARLA,MI TENGO I MIEI LADRI E MI ARRABATTO ALLA GIORNATA TRA PUTTANATE SPARATE DAL NANO CANZONETTIERE E INGIUSTIZIE CHE IN QUALSIASI ALTRO PAESE FAREBBERO CADERE UN GOVERNO.
QUALCUNO PARLA DI CORAGGIO MA QUI NON SI TRATTA PIù DI AVER CORAGGIO MA DI AVERE BUON SENSO,PER OGNI COSA NEL NOSTRO PAESE SI CREA UNA LOBBY,NESSUNO PARLA E NESSUNO OBBIETTA PERCHè HA IL SUO PERSONALE SCHELERO DA NASCONDERE E COSì CAPITA CHE TUTTI SANNO E TUTTI TACCIONO PER CONVENIENZA,ANDATE A FARVI UN GIRO IN COSTA SMERALDA E AMMIRATE I PANFILI DEI VIP E DELLE TROIE DI TURNO,POI NON LAMENTATEVI SE VI SODOMIZZANO...PECORONI!!!

emilio marini 25.08.05 21:49| 
 |
Rispondi al commento

E' UN'ILLUSIONE che qualcosa possa cambiare in questo paese.E' UN'ILLUSIONE pensare di cambiare le cose partendo da una logica di giustizia sociale. E' UN'ILLUSIONE il bipolarismo.E' UN'ILLUSIONE la libertà di espressione PERCHE' TROPPO POCHE SONO LE PERSONE AL POTERE IN GRADO DI COMPRENDERE IL SENSO DEL TERMINE "GIUSTIZIA SOCIALE". E pensare di cambiare la situazione politica in italia è utopia pura. Dal 1945 si è costruito lentamente un sistema di favoritismi, consociativismi, associazionismi tali che credere nella possibilita di un cambiamento equivale a credere a babbo natale. la stabilità del potere in italia è indiscutibile e inamovibile. Come pensate che possano votare contro il datore di lavoro tutti i dipendenti statali, parastatali, provinciali, comunali, l'esercito, il clero, i pensionati abusivi, e tutti quelli che sono riusciti in qualche modo a succhiare dalle tette di mamma italia quantità piccole o grandi di denaro. MA VERAMENTE CREDETE SIA POSSIBILE CAMBIARE UN SISTEMA PERFEZIONATO IN SESSANT'ANNI....E' UN'ILLUSIONE!!!

Ciro Menotti 25.08.05 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe , colgo l'occasione per salutarti e ringraziarti per tutto quello che fai , per gli sforzi che ogni giorno fai, affinchè gli italiani, sollevino finalmente lo sguardo dai loro stadi , dalle veline , e i programmi creati ad arte per rincoglionirli, e non farli rendere conto, di dove questo paese sta andando......Qui scendiamo in piazza solo perchè a una squadra di calcio hanno tolto la serie A , non perchè il 10 del mese sono finiti i soldi....che tristezza...Io il vomito l'ho finito da tempo e adesso me ne vado..... tra 20 giorni lascerò questo paese...... sono stanco di essere preso per il culo, di sentire supposte umane che mi dicono che la colpa è mia , della mia poca oculatezza nel spendere i 1.100 euro mensili del mio stipendio dopo 26 anni di lavoro..... basta .... sicuramente è da vigliacchi abbandonare la nave mentre affonda, ma io ho solo questa vita, e non ho il tempo che hanno loro di aspettare che le cose cambino.... Grazie ancora, e continua cosi..... ciao Claudio

Volpi Claudio 25.08.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Una notizia recente che riguarda il sig. Ricucci, tratta da "http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/economia/banche12/magiste/magiste.html"



"Antonveneta, le Fiamme gialle
nella sede della Magiste di Ricucci

MILANO - La Guardia di finanza si trova nella sede della Magiste a Roma, la società dell'immobiliarista Stefano Ricucci, per acquisire le carte relative ai modelli organizzativi in base alla legge 231 sulla responsabilità giuridica delle società. La legge prescrive che ogni società debba disporre modelli organizzativi per evitare la commissione di reati da parte dei dipendenti. La società Magiste è iscritta nel registro degli indagati di Milano nell'ambito dell'inchiesta Antonveneta per gli stessi reati contestati alle persone fisiche: aggiotaggio, insider trading e ostacolo all'organo di vigilanza.

(2005-08-25 17:24:51)"

Sebastiano Rossi 25.08.05 18:58| 
 |
Rispondi al commento

...........DATO CHE SIAMO SOMMERSI NELLA MERDA FINO AL COLLO............ QUANDO DECIDETE DI ANDARVENE CERCATE ALMENO DI NON FARE L'ONDA!!!!!!!!!
Ciao GRILLO E GRAZIE .

andrea treviso 25.08.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe, io l'ho detto DA SUBITO che lo schifo tra Fazio, Billè, Fiorani e Ricucci era VERGOGNOSO. Inoltre Fazio ha pure fatto da testimone al matrimonio di Ricucci.
Giusto per essere super partes e poter avere le mani libere nelle decisioni anche impopolari.
La Lega lecchina ha difeso Fazio, un boiardo dei palazzi romani. Roma ladrona, la lega non perdona... ma andate a c...
Fazio doveva dimettersi, ma ha la faccia come tutti quei predicatori che una volta arrivati a palazzo, mettono le chiappone sulle sedie e non li schiodi più. VERGOGNATEVI TUTTI, maggioranza e opposizione !!!! Burattini, mi avete fatto diventare anarchico e non sprecherò neppure mai più il mio tempo per votarvi.
ANDATE A CASA !!!!

claudio sarini 25.08.05 18:32| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE!
COSA ASPETTIMAMO!
CREIAMO UN PARTITO AUTOFINANZIATO CON L'ENERGIA FOTOVOLTAICA E RIPULIAMO, CON I CONSENSI DEGLI ITALIANI CHE LA PENSANO COME NOI, IL NOME INFANGATO DELL'ITALIA....PULIAMO L'ITALIA DA QUESTI PIRATI.....FACCIAMOLO PRIMA DI ARRIVARE DALL'ALTRA PARTE (riferendosi alla tua frase che stiamo scavando il fondo....)E CADERE NEL BARATRO.
MENO PAROLE E PIU' FATTI A TUTTI.
CIAO

Domenico Angiola 25.08.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

per Rita Porrega

oserei dire - eccone un'altra...

devo forse menzionare Benjamin Franklin

"Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza"

ma avete tutte le villette a schiera? ok per la casa ma a quando anche un briciolo di responsabilità?

cavolo eppure siete donne, sono quasi deluso, da donne mi aspettavo di più...


Postato da: domenico proietti il 24.08.05 21:49

-------------------------------------------------
Dunque, non vorrei, ma devo risponderti perchè proprio non hai capito niente...di me!
Io sono comunque contro le scritte sui muri....indipendentemente da quello che dicono;non le sopporto!E' un fastidio fisico, quello che sento, per non parlare poi delle scritte che vedo sui palazzi antichi, sulle opere d'arte,ecc.ecc.:è solo in questo senso che ero d'accordo con Ivana.Vedi a Genova, avevano appena finito di rifare la facciata di Palazzo Ducale e...sono comparse subito delle scritte, che hanno dovuto essere rimosse con altro lavori, altre spese (sai noi siamo genovesi...)
e con un non perfetto risultato:per me è questione di rispetto:le opere d'arte sono di tutti e non vedo perchè devono essere imbrattate da scritte...ripeto:qualunque cosa dicano!!!
Se è per questo mi irrito anche per la cabine telefoniche che non funzionano, per tutte le scritte che compaiono nelle stazioni ferroviarie e della metropolitana, per chi butta la carta per terra, per chi porta il SUO cane (non ce l'ho col cane, ma col padrone!!) a sporcare davanti al MIO portone, per chi posteggia nel posteggio che è mio perchè me lo sono pagato ed anche a caro prezzo, per le code che devo fare da tutte le parti, per tutte le cose che non vanno...in genere!
Mi dispiace se non ti vado bene, ma non mi suiciderò certamente per così poco!!!
Rita
P.s.: purtroppo non ho una villetta a schiera e non ti preoccupare per quello che le donne "non fanno":pensa piuttosto a far qualche cosa tu!!Bye, bye..... Rita

Rita Porrega 25.08.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma che deve chiedere le dimissioni di Fazio? La politica? Forse quella che ce l'ha messo? E chi deve denunciare le pratiche finanziarie immonde di questi personaggi? Gli imprenditori? Forse quelli che stanno dietro di loro e reggono i fili di questi burattinai? Ed infine quali giornali devono denunciare questi giochi di potere? Forse quelli di proprietà di entrambi i sopra detti personaggi?
Non succederà nulla di tutto questo, statene pur certi!
Ciao Beppe, sei grande (anche quando ce l'hai con L'Enel)

Franco Venieri 25.08.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Onestamente,

A sinistra regalano i soldi alle 7 sorelle con la scusa di incentivare il mercato automobilistico italiano, però molti hanno comprato macchine general motors, ohhhhhh da vergognarsi sia chi ha fatto la legge sia chi ha acquistato macchine estere. A sinistra hanno oranizzato l'importo pomodori e agrumi dal marocco per aiutare l' economia di questo paese, pagata tutta la merce con automobili fiat, e chi ci pensa all' economia del Sud Italia che produce tanti agrumi e pomodori tanto che per colpa delle quote europee li dobbiamo smaltire? Ohhhhhhh c' é da vergognarsi.
A "destra" svendono il paese agli americani, si modificano le leggi per farsi sempre più ricchi (leggasi silvio berlusconi) e chi soffre sono sempre quei poveri "stronzi" che per un lavoro decente farebbero i salti mortali. Il Sud Schiattq, il centro stenta e il nord di Bossi va poco. a "Destra" sorridono, i sorrisi sono come la vasellina per le inculate, e a sinistra si tirano i baffi l' uno con l' altro a chi deve portare la bicicletta l' anno prossimo. RIDICOLI !! facciamo cosi chi é di destra voti la Fiamma tricolore, e chi é di sinistra voti il partito marxista leninista, vediamo se una buona si cagano addosso sti filii moecharum feminarum se volete una tradustione info@emanuelegargiulo.it

scrivete anche per il mio sito io accetto tutte le critiche www.emanuelegargiulo.it

Emanuele Gargiulo 25.08.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Montezemolo,
se si candidasse come premier lo voterei, non importa se a destra o a sinistra.
Mi sembra l'unico che attualmente si preoccupi veramente del Paese Italia.
(Voterei anche Grillo, ma poi chi lo sostituisce?)
Ciao,
MAX

massimo bellicini 25.08.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

bastaaaaaaa! FAZIO A CASAAAAAAAAA!

LADRIIIII

valerio cosi 25.08.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,io me ne sono andato 3 anni fa' e non me ne pento affatto,questa gente da schifo non la elimini dal paese finche' la maggioranza degli Italiani sono como sappiamo.Sia ben chiaro ,nonostante la distanza aderisco a tutte le iniziative per scardinare questo sistema di M...da, e sicuro tutti gli Italiani residenti all'estero come me la pensano cosi', se si abbandona il propio paese c'e' sempre un perche',e noi forse siamo ancora piu' incazzati di tutti gli altri.

La foto che hai messo e'perfetta e di impatto per l'argomento trattato,neanche Oliviero Toscani avrebbe potuto fare meglio.
Ti immagini (utopisticamente parlando) potere affiggere in tutta Italia manifesti giganti con la foto del secchio e quello che hai scritto a fianco!!

Se si potesse fare una cosa del genere magari qualcosa potrebbe anche innescarsi nelle teste degli italiani.

max polo 25.08.05 15:52| 
 |
Rispondi al commento

FAZIO A CASA!!!

Marco Caccialanza 25.08.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ragazzo che ha molti molti dubbi sulla moralità, coerenza e senso di una vita in questo paese,in più giorno dopo giorno anche se pensavo di avere una visione delle cose pessimista, realizzo che è solamente realista. Noi giovani, cosa possiamo fare in concretezza? In cosa possiamo ancora credere?

Alessandro Schioppetto 25.08.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
mentalmente ho già cambiato paese da tempo, mio fratello lo sta quasi facendo, vivendo buona parte dell'anno in Messico, dico quasi perchè le regole di immigrazione sono più rigorose dell'Italia, ove invece si fanno entrare cani e porci senza controllo...
Sarei già andato via ma gli affetti mi trattengono, visto che ho una madre affetta da sclerosi multipla incurabile in Italia visto sopratutto che dopo l'astensione dall'ultimo referendum, scandalosamente sponsorizzata dalla Chiesa Cattolica, le minime speranze di cura, non oggi ma anche tra qualche anno, grazie alle cellule staminali, sono definitivamente tramontate.
Grazie ancora per quello che fai, Beppe, spero sempre che non ti cuciano la bocca, al limite il tuo url divverrà "www.beppegrillo.ch"...

Marcello Larosa 25.08.05 15:10| 
 |
Rispondi al commento

ORMAI ci si può solo vergognare a dire di essere Italiani

Lara Costantino 25.08.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Penso che sia ora di una bella rivolta, sono stanco di vedere sti mafiosi, corrotti, ladri, falsi (e lista è lunga)al potere!Ci stano mandando a rotoli il paese!!E ORA DI SVEGLIARCI E MANDARLI A LAVORARE!!!!!!

Dalle molle flavio 25.08.05 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Sebastiano Rossi il 25.08.05 10:36

omerta' non si addice come parola,e sai perche'?

quelli della vigilanza non hanno RUBATO in officina!non ci sono le prove......anzi,pensa che loro avrebbero voluto AIUTARE mio zio!!...
...

spero che il concetto sia stato chiaro........

E' UN PIZZO LEGALIZZATO..........

devono aver preso spunto da "il monello " di chaplin........

prima mando uno a romperti il vetro, e poi CASUALMENTE passando davanti casa tua ti offro i miei servigi per ripararlo........NON SONO UN BENEFFATTORE??

antonio d'arpa 25.08.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Mah, non so più che pensare dell' Italia... Si stava meglio quando si stava peggio!!
Fazio é stato beccato a rubare le caramelle, e dice che le caramelle sono finite nelle sue mani per caso e che ora vuole darle di santa ragione a chi ha fatto la spia. Nel frattempo il primo ministro di cosa nostra aumenterà gli aiuti all' omertà e facilitare l' aumento dei crimini impuniti. Oggi ho riletto la costituzione, L 'italia é una repubblica democratica fondata sul bla bla... ( non vi va nemmeno di scriverlo visto che non ce n' é più in Italia) poi ho dato uno sguardo alla costituzione cubana, dove c' é un personaggio che decide tutto il davarsi di prorpio pugno, " Cuba é uno stato socialista di lavoratori, indipendente e sovrano, organizzato con tutti e per tutti, come repubblica unitaria e democratica, per potersi avvalere delle libertà politiche, la giustizia sociale, il benessere individuale e collettivo e la solidarietà umana."

Non ho paura del fascismo in Italia perché il cavaliere si sta facendo ricrescere i capelli, la paura mia e che si voglia far crescere pure la barba. Che Dio almeno che la mandi bona, almeno avremo altre cose da fare.

Emanuele Gargiulo


visita anche il mio sito www.emanuelegargiulo.it

Costituccion de cuba a www.cubapolidata.com

Emanuele Gargiulo 25.08.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

dissento con Grillo.
l'italia la credibilità l'ha già persa da un pezzo.

GIAMPIERO CARTA 25.08.05 12:41| 
 |
Rispondi al commento

... dimenticavo: e visto che abbiamo un'informazione così completa e trasparente nel nostro paese, comincio a inviare questo post a tutti le persone che conosco che hanno una email! Almeno un pò di informazione vera non guasta mai...

Ivano Croce Commentatore in marcia al V2day 25.08.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

all' ultima tornata referendaria ho effettuato una prova molto semplice:mi sono portatato una gomma per cancellare.
Si cancella benissimo:ho crociato e cancellato più volte.Avendo denunciato il fatto al presidente di seggio mi sono sentito rispondere che è proibito cancellare!!!La mia scheda sarebbe stata annullata, ho allora sporto denuncia formale presso un finanziere di stanza al seggio.
Avendo lo scontrino della gomma appositamente acquistata all' edicola sotto il seggio ho potuto dimostrare che tale gomma era normalissima e suo malgrado il fiananziere in questione ha dovuto effettuare la denuncioa.
Non so se questo porterà a qualcosa, il fatto che le nostre scelte politiche possano variare con una sgommata è allucinante,ma capisco il surrrealismo di chi denunciando gravi questioni rischia di dversi mettere sulla difensiva.

riccardo moselli 25.08.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Non posso che associarmi con Beppe Grillo nel richiedere le dimissioni di Fazio. E su questa triste ed avvilente vicenda non posso che essere anche d'accordo con Jacopo Fo (http://www.jacopofo.com/): ascoltate il suo brano in MP3 scaricabile dal sito sulla vicenda della Antonveneta. Come qualcuno ha già scritto fra i vari commenti, basterebbe un pò di etica e osservanza delle leggi perchè questa Paese possa invertire decisamente rotta! Ma la cosa che sconforta di più e che se attraverso le intercettazioni si arriva a scoprire certe porcate allora il problema non è liberarsi del "porco", ma delle intercettazioni!! Così come è stato fatto sul falso in bilancio, le rogatorie internazionali e così via... Ci manca solo che gli spianiamo la strada a certi "gentleman della finanza" per compiere i loro crimini! E dopo tutto questo.... anche a me viene da vomitare!!

Ivano Croce Commentatore in marcia al V2day 25.08.05 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Re: Umberto Mas 25/08/2005 alle 11:58

In effetti il primo quotidiano a pubblicare le intercettazioni mi pare sia stato "Il Giornale", il cui editore è casualmente il fratello di Berlusconi...
Ad ogni modo, se le intercettazioni sono state divulgate dopo che il GIP ha preso un qualunque provvedimento, decadono dal segreto istruttorio e possono essere utilizzate a fini probatori.

giampiero solenghi 25.08.05 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno ancora scrive che non è certo della veridicità dell'iniziativa che ho lanciato anche in questo blog riguardo all'iniziativa di sabato 10 settembre a Pistoia, scusatemi se riscrivo (se volete verificare )
Qualcun altro si chiede delle altre 11 marce. L'esempio macroscopico della censura in tv dovrebbe far capire quanto accade sui mezzi di informazione .

Dal manifesto della iniziativa già qui riprodotto tante volte:
Ritrovo e partenza ore 18 ad Agliana - Piazza Gramsci - (Pistoia)
Arrivo a Quarrata - Piazza Risorgimento ore 21
Per adesioni e informazioni rivolgersi agli indirizzi e recapiti sopra riportati.
Casa della Solidarietà
Rete Radié Resch di Quarrata
http://www.rrrquarrata.it
casasolidarieta@rrrquarrata.it
notiziario@rrrquarrata.it
rete@rrrquarrata.it

Ginetta Fino 25.08.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo ironizza con lucidità su situazioni politiche e/o sociali "degeneri" che si verificano nel nostro paese. Questo è il suo ruolo; il suo messaggio è una denuncia che serve come spunto di riflessione. Bisogna però evitare reazioni volgari, distruttive o di polemica fine a se stessa. La metafora del "vomito" lasciamola a Beppe Grillo, noialtri cerchiamo di diffondere semplicemente il nostro disappunto e disagio rispetto al comportamento di questa classe politica (per esempio facendo girare questo post). Questo è un modo per ridurre la probabilità che alle prossime elezioni politiche ottengano la maggioranza uomini e schieramenti che non hanno le carte in regola per governare il nostro paese !

Stefano Diglio 25.08.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento

xTutti

Ma perchè vi arrabiate tanto,ormai è finita ,ci restano poche settimane di vita e tutto questo svanirà nel nulla.Finirà questa tristezza,malinconia ,le polemiche, Fazio,Berlusconi,Fasssssino,la guerra in Iraq.Andremo tutti a fanculo,Îl profeta a parlato a divulgato la parola.Questo blog è nato per questo, per prepararci alla fine del mondo.

Dal vangelo secondo Beppe Grillo.

I dinosauri, specie più evoluta di noi, si sono estinti a causa di un meteorite. Noi non avremo neppure questa soddisfazione. Ci estingueremo a causa di una piuma di un galletto russo. Mentre uno storace qualunque ci rassicurerà che tutto è sotto controllo.


Ciao a tutti, e su con la vità!!! divertitevi vi restano pochi giorni.

Benito Le Rose 25.08.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto ora l'intervento di diapason, e mi viene in mente una cosa:
CHI ha fatto trapelare le intercettazioni?
Una semplice talpa al soldo di un giornale
OPPURE
qualcuno che avesse interesse nel sollevare questo polverone?
Ricordo che grazie al casino che è venuto fuori l'intercettazione è scarsamente utilizzabile ai fini processuali (mi chiedo: quando tireranno fuori il "legittimo sospetto" anche loro?) e ha gettato discredito sulla magistratura. Quindi un funzionario o un pm che vogliano far luce sulla vicenda e punire i colpevoli non farebbero mai una CRETINATA del genere, non vi pare?
E invece grazie alla pubblicazione dell'intercettazione s'è sviluppato un polverone che ha permesso
a Fazio di rimanere al suo posto nonostante UN REATO,
a Berlusconi di frignare e mettere in cantiere una "legge" che lo tuteli,
a Ricucci e Fiorani di ricusare il metodo ("si smentiscono ogni giorno..le trascrizioni cambiano di continuo") e ancora
a Berlusconi di sviare l'attenzione dal fatto che dietro a Ricucci (quello che sta diventando il padrone di RCS) c'è proprio lui (mentre aveva spergiurato di non aver la minima intenzione di fagocitarsi anche il Corriere, ovvero il quotidiano più letto e più influente in Italia)
a tutti di andare avanti come se niente fosse.
La magistratura si troverà soltanto danneggiata dall'intera operazione, e i responsabili la faranno quasi certamente franca.
Allora, ripeto:
la fuga di notizie è imputabile a una semplice talpa da scoop, a uno che voleva danneggiare Fazio e la banda (e in questo caso ha scelto il metodo più cretino in assoluto, considerando anche che le intercettazioni sarebbero state rese note in tempi relativamente brevi), o a uno che voleva FAVORIRE Fazio e la banda, o almeno evitare che potessero essere danneggiati (ed in questo caso il metodo è il più intelligente possibile)?

In questo momento si discute più su magistrature politicizzate che di un sistema di corruzione che potrebbe rivelarsi la punta di un iceberg più esteso di Tangentopoli..

Saluti.

Umberto Mas 25.08.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

x Stefania Montanari.
Mi associo pienamente al tuo commento delle 11:30

Antonino Anile 25.08.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungiamo alla lista del "vomito" questa piccola riflessione:

...Fazio il gran colluso è quello che ci dovrebbe tutelare, assieme alla Banca d'Italia, da collusi ed arrampicatori sociali...

Il solo pensarci fa una grande rabbia...

Marco Zanatta 25.08.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo mandare a casa a lovarare semmai solo l'orto tutti quanti, io sono pronta a sostenere qualsiasi iniziativa del Blog per dare un solido contributo a fare affondare (con tutte le loro ricchezze naturalmente e il loro infinito pelo sullo stomaco) tutti in mare di merda, quello che loro hanno creto con il sorriso stampato alle nostre spalle ...ora purtroppo anche davanti al naso e la cosa è davvero vomitosamente abominevole.
Non c'è più fantasia in quelle "teste", in famiglia ci costringono sempre a parlare solo di denaro, di come arrivare a pagare "tutti i loro debiti", incredibile pensare a un bambino appena nato già con sulle spalle la sua dose di debito...
Una volta quando un bambino nasceva i genitori insieme ai nonni avevano già pronto un librettino con dei risparmi per quando "sarebbe stato grande!"..che bello è quello che fu per me 40 anni fa e anche per mio nipote 30 anni fa.
Ma ora altrettanto credo che non potrei fare io per un futuro figlio....che tristezza!
PS= se deciderai di lasciare l'Italia per un'ipotetica isola felice, spedisci a tutti una cartolina perchè credo che non tarderemo tanto a raggiungerti. Baci e buon lavoro.

Stefania Montanari 25.08.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo! E' davvero ignobile quello che sta succedendo. Bisogna cambiare! Ed il cambiamento deve partire da NOI e non dai nostri governanti! Abbiamo perso già molto tempo e ci dobbiamo dare una mossa se crediamo nelle nostre capacità!!! Invito Beppe Grillo a contattarmi per confrontarmi con Lui su un progetto che è in linea con quanto da Lui stesso dichiarato da tantissimi anni. NON STO SCHERZANDO!!!!!! E'vero: io sono uno sconosciuto,sono un educatore che volontariamente da 18 anni entra anche in carcere per cercare di aiutare chi ha sbagliato e sono fermamente convinto che la maggior parte dei nostri errori sono dettati dalla situazione in cui ci troviamo. CORAGGIO GENTE, non tutto è ancora perso, ma dobbiamo svegliarci, credetemi! Con fiducia. Franco Schipani

schipani franco 25.08.05 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto aleggiare su questo blog uno spirito alquanto deleterio, se abbiamo questi politici in Italia è perchè ce li meritiamo.
Per quanto possa essere vero non bisogna indulgere in sifatti pensieri altrimenti a furia di pensare cose simili ce ne convinciamo.
Siccome per cambiare quello che c'e' fuori da noi bisogna inziare cambiando noi stessi, cominciamo a dismettere questo tipo di pensieri e pensare invece in modo più positivo propositivo e meno rassegnato, altrimenti si fa la fine di certe signore che pensando di non meritarsi un compagno che le renda felici si vanno sempre a scegliere i più grandi bastardi di questo mondo giusto per farsi rovinare la vita.
Io il governo berlusconi non me lo merito, cosi come non mi sono mai meritato la mafia e nemmeno craxi & C. e mi rifiuto dal più profondo di pensare che me lo debba ancora sorbire per chissà quanto, come popolo forse avremmo dato l'impressione di essere dei volta gabbana o di farci facilmente ingannare da chi promette pane e giochi come al tempo dei romani, non siamo forse ancora maturi per essere coesi e avere una spirito nazionale come francesi spagnoli e tedeschi, loro hanno una storia come paesi più antica della nostra, dateci tempo, possiamo maturare anche noi e diventare finalmente il popolo stupendo che ci meriteremmo di essere e di essere considerato.
Per orgoglio nazionale, non lasciamo più che personaggi come il portatore nano di democrazia ci piglino per il culo con vane e irrealizzabili promesse, non permettiamo che politici pregiudicati e collusi con la mafia vadano al potere, non permettiamo più ai chiacchieroni di turlupinarci e come dicevano sul vernacoliere
a tutti i politici e poteri vari che ci invitano ad andare al mare quando dobbiamo esprimere la nostra opinione nei referendum dobbiamo ricambiare l'invito nelle prossime elezioni politiche di andare a fan culo o ad impiccarsi.

Stefano

stefano crema 25.08.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando come sia possibile anche solo pensare che il governo si adoperi per cacciare Fazio a pedate nel culo. Infatti, nell'operazione Antonveneta-Popolare di Lodi e nelle prove tecniche di scalata alla RCS sono PESANTEMENTE coinivolti Livolsi e Doris, uomini Fininvest da una vita e fedelissimi di Berlusconi. Quanto poi alla difesa pubblica di Fazio da parte di Andreotti; bella storia: Fazio arriva dalla provincia di Rieti, un feudo politico rigorosamente andreottiano!
Infine, per quanto concerne la bagarre scatenata da Berlusconi & C. sulle intercettazioni telefoniche: a norma del nostro Codice di Procedura Penale, quando il GIP (magistrato responsabile delle indagini) emana dei provvedimenti ufficiali, i testi delle intercettazioni telefoniche NON SONO PIU' COPERTI DAL SEGRETO ISTRUTTORIO!!!! E allora cosa vuole Berlsuconi???

giampiero solenghi 25.08.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Ormai il disgusto per quello che noi cittadini onesti siamo costretti a subire da questo regime di criminali e di corrotti è divenuto insopportabile.
Dobbiamo a questo punto trovare il modo di reagire in forma organizzata. Potrebbe essere buona l'idea di espatriare e formare all'estero un governo ombra in modo tale, che,contando anche con l'aiuto della comunaità democratica internazionale, si possa meglio riuscire nell'attuazione di una strategia valida a provocare il rovesciamento della dittatura mafiosa che governa in questo momento l'Italia.

antonio lombardo 25.08.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

CONCORDO E RILANCIO:

Postato da: Antonio Cappa il 25.08.05 08:39
Concordo anche io. Moderazione.

Postato da: Giovanni Fazio il 25.08.05 08:06

...Tutte le regole del tuo blog (non solo quelle dell'educazione, anche quelle dell'intelligenza) sono travolte, e quello che è peggio tu, e i tuoi webmaster, lasciate fare... Se non cambierai qualcosa, almeno da parte mia sarà "passo e chiudo"...

Postato da: maurizio pierdomenico il 25.08.05 07:59

x Grillo e tutti i blogger SERI.
Propongo una forma di protesta per le modalità di gestione del blog.
Stiamo condannando molti governanti e politicanti per la loro mancanza di dignitità, di moralità, di coerenza .... e noi? Come ci stiamo comportando sul blog?... Se non cambiamo rotta facciamo solo il gioco di tanti rompicoglioni di mestiere paragonabili a tutti gli infiltrati con scopi di destabilizzare,disgregare,fomentare e rompere...

Postato da: Gian Luigi Buconi il 25.08.05 01:44

Mi unisco al dissenso già manifestato da Luca Cantaluppi alle 23:03 e da Paolo Mazzola alle 23:17. E' la prima volta che leggo i commenti, sarà anche l'ultima fin quando non sarà nominato un moderatore/coordinatore che garantisca un filo unico conduttore ed eviti che la post degeneri in una misera e fin troppo voluminosa chat...

Postato da: Gioma il censurato il 25.08.05 01:34

In effetti la foto del post mi fa venire in mente che questo blog è diventato solo un semplice "vomitatoio": ognuno "vomita" i suoi "acidi gastrici" contro tutto e tutti... e finisce là


Potrei continuare... Avete tutti ragione... Condivido in pieno

Postato da: Federico Povoleri il 25.08.05 08:26

Fabio Amoretti 25.08.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Non è in argomento, ma chiedo il vostro aiuto
Ho scaricato il programma Skype, pagando i 10 euro, tutto o.k.
solo che quando chiamo mi viene la scritta:
manca un iscrizione al sistema telefonia skype.
e non riseco a chiamare.
Qualcuno mi puo aiutare.???
grazie 1000

emanuele frontini 25.08.05 10:57| 
 |
Rispondi al commento

@ diapason:

mi trovi d'accordo! etica e rispetto delle leggi e tanti tanti problemi si risolverebbero da se!

olga bernardi 25.08.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Il problema delle intercettazioni è delicato e va affrontato con lucidità e obiettività: sicuramente è una questione spinosa sia per l'intercettato che per l'intercettante (a questo proposito ho pubblicato alcuni articoli e alcune mie opinioni qui: http://grillopedia.com/forum/viewtopic.php?t=269 )

Richiamo però l'attenzione sul fatto che le intercettazioni diventano una questione spinosa SOLAMENTE quando il loro contenuto viene abusivamente diffuso PRIMA che esse vengano utilizzate in sede di processo, ove la loro trascrizione viene resa pubblica. Non esistesse il malcostume della sistematica violazione del segreto istruttorio (ossia gente che veicola ai giornali informazioni preziose per indagini in corso) e la meschina assenza di etica di parte dell'informazione (giornalisti correi della violazione del segreto istruttorio PUR di pubblicare uno scoop) delle intercettazioni non si parlerebbe nemmeno: la legislazione vigente in materia è particolareggiata e equilibrata, semplicemente non viene rispettata e non vengono perseguiti coloro che la infrangono.

Saluti

Leo

Diapason (Leo Cognomemio) 25.08.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

X Antonio d'Arpa
La mia risposta alla tua domanda è "omertà". Lo dico da persona che da questo punto di vista si sente inerme e che non giudica nessuno : io, come molti altri, avrei fatto la stessa cosa.

Sebastiano Rossi 25.08.05 10:36| 
 |
Rispondi al commento

SABATO 10 SETTEMBRE 2005
12a MARCIA PER LA GIUSTIZIA

Dodicesima ? E le altre undici quando e dove le hanno fatte ?
IN OGNI CASO SE SIAMO ALLA DODICESIMA E LA SITUAZIONE è QUESTA... è AZZARDATO DIRE CHE LA MARCIA PER LA GIUSTIZIA SERVE SOLO A CONSUMARE LE SCARPE ?
Possibile che queste notizie non trovino mai una cassa di risonanza adeguata ?
Vedo pure che anche qui nessuno conferma o smentisce...
Più che una marcia servirebbero 10.000 persone che si siedono in fila davanti a casa di Fazio e dei suoi compagnucci di merende e che per qualche chilometro lo accompagnino con epiteti di lui degni, qualche ovetto, qualche pomodoro... seguirlo al bar e chiamarlo stronzo mentre fa colazione e così via... fino ad esasperarlo... deve provare lo sconforto che un cittadino ha normalmente almeno una volta nella vita. Bisogna rendere difficile camminare a questa gente... non devono godersi i frutti delle loro ruberie così tranquillamente... dobbiamo fargli sentire forte il nostro disprezzo. In Texas c'è chi lo sta facendo di fronte al ranch di George W Bush... non so se serva davvero ma almeno è qualcosa di concreto diverso dallo starnazzare su questo ormai stanco blog.

Fabio La Torre 25.08.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

x antonio d'arpa

Abbiamo capito che hai 2 posti liberi in macchina e hai bisogno di dividere le spese!
Bastano 2 righe (le ultime per dirlo) non tutto il blog!
Con simpatia (per l'iniziativa)
maurizio pierdomenico

maurizio pierdomenico 25.08.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

M U O V I A M O C I ! ! !


SABATO 10 SETTEMBRE 2005

12a MARCIA PER LA GIUSTIZIA
Agliana - Quarrata (Pistoia) sabato 10 settembre 2005 sul tema:NON ABBIAMO ALTERNATIVE, IL TEMPO E' SCADUTO . parteciperanno:

Beppe GRILLO, comico - Giancarlo CASELLI, magistrato

don Luigi CIOTTI, Gruppo Abele - Libera - Gherardo COLOMBO, magistrato

Gianni RINALDINI, segretario nazionale Fiom-Cgil - Arturo PAOLI, missionario in Brasile

Gianni MINÀ, giornalista - p. Alex ZANOTELLI, comboniano

Renu SHARMA UPRETI, sociologa nepalese

Ritrovo e partenza ore 18 ad Agliana - Piazza Gramsci

Arrivo a Quarrata - Piazza Risorgimento ore 21

TEMPO SCADUTO - Chiamata a una svolta per le persone e le comunità critiche in movimento

C’è un tesoro in Italia che abbiamo costruito noi, noi che siamo le comunità critiche e le persone che da tempo hanno deciso che il mondo può e deve essere migliore. Lo abbiamo messo assieme in anni di lavoro, e alcuni suoi frutti sono visibili a diecimila chilometri da qui, come a poca distanza dalle nostre case. Questo c’è. Ma l’evidenza dell’impatto globale di tanto lavoro non è quella che speravamo. Infatti le cose non sono meglio, non al Sud, non al Nord, non per la Pace, non per la Legalità e per la Demorazia, né per i Lavoratori, né per gli Immigrati, né per gli Esclusi, né per l’Ambiente, non per l’Informazione, non per la Salute, non per il nostro Futuro.

Piccoli grandi miracoli li abbiamo fatti, ma nella sostanza il risultato è questo, facciamocene carico per la parte che ci compete. Questo significa solo che il nostro tesoro va certamente valorizzato, ma pensato però come primo mattone cui far seguire ben di più.

E allora la chiamata va a noi tutti, per fermare la nostra macchina, aggregarci, e:

Ripartire con una differenza: nuovi metodi, da inventare assieme.

Marciare con una differenza: coesione, oltre gli individualismi che ci annullano.

Esserci con una differenza: risultati tangibili.

Non abbiamo alternative, il tempo è scaduto.

Se siamo d’accordo su:

1 - Il primato degli interessi di tutti gli esseri viventi sulle priorità economiche di crescita ed espansione.

2 - Il ripudio della guerra, come sancito dall’articolo 11 della Costituzione italiana, ma anche la necessaria condivisione e presa in carico dei costi di un mondo non belligerante.

3 - Il riequilibrio della sperequazione Nord-Sud non solo come dovere morale, ma anche come interesse dei Paesi ricchi, e la condivisione e presa in carico dei costi di tale riequilibrio.

4 - La difesa della Costituzione italiana nella sua interezza come ci fu consegnata dai padri costituenti, perché oggi è evidente il rischio di un suo svuotamento e di una sua applicazione su basi selettive. A rischio è la nostra stessa democrazia.

5 - La consapevolezza che la resa della sovranità nazionale a Istituzioni sovranazionali è una tendenza portatrice di una duplice realtà. Da una parte progresso, dall’altra possibili grandi pericoli per gli interessi fondamentali del cittadino. Oltre ai casi dell’Organizzazione Mondiale del Commercio e del Fondo Monetario Internazionale, si sottolinea il più sottaciuto caso dell’Unione Europea.

6 - La difesa della legalità nazionale e internazionale contro tutte le mafie. Nel nostro Paese il sistema Mafia non è un fatto di carattere regionale, bensì di costume diffuso e ormai fuori controllo.

7 - La consapevolezza che lungo tutta la storia umana la prosperità delle culture e delle economie è sempre dipesa dalla libera circolazione degli individui, indipendentemente dalla loro religione, nazionalità o stato sociale, e non solo dalla libera circolazione delle merci.

8 - Il diritto a una informazione pubblica libera e non vincolata al rendimento di capitali.

9 - La ferma convinzione che la pubblica Istruzione, la pubblica Sanità, e lo Stato sociale vanno mantenuti ad un elevato livello, e che i beni comuni, come l’acqua, sono imprescindibili – Il diritto al lavoro stabile (Art. 1 e 4 Costituzione italiana) viene ribadito come inalienabile, mentre la flessibilità va concepita solo come scelta opzionale del cittadino, e mai come sua unica alternativa - La convinzione che le economie private possono fiorire solo all’interno di un saldo sistema economico pubblico.

10 - La consapevolezza che ciascuno di noi, in quanto cittadini delle società ricche, ha avuto e continua ad avere una parte di responsabilità nello squilibrio del mondo, e che perciò l’atto del cambiamento spetti a noi per primi, oltre che ai potenti.

11 - Siamo un soggetto politico, facciamo cioè politica nel rapporto diretto con i cittadini del mondo. Nei confronti dei partiti politici dell’arco istituzionale, il nostro ruolo è quello di sorveglianti e ideatori di proposte, ma non ci sarà commistione con essi, bensì collaborazione sempre con una chiara separazione di ruoli.


... ci chiamiamo a raccolta.


Vi chiediamo di incontrarci per trovare una coesione a partire da questi spunti, e per rivedere i metodi con cui cercheremo il consenso per un cambiamento reale. Vitale è comprendere che è sui quei metodi che ci qualificheremo come rilevanti o, al contrario, irrilevanti ai fini di un cambiamento. La loro efficacia determinerà il consenso delle opinioni pubbliche pro o contro le aspirazioni per un mondo più equo, in altre parole: tutto.

Sui metodi alcuni suggerimenti essenziali:

1 - La conoscenza dei “Chi”, “Come”, “Cosa” degli Altri, e cioè chi erano, come hanno fatto e cosa sono diventati coloro che in pochi anni hanno quasi totalmente smantellato il mondo figlio di 100 anni di lotte dal basso. Vi sono, qui, lezioni essenziali.

2) La comprensione dei milioni di elettori-consumatori che danno vari gradi di consenso agli Altri, capire cosa li muove, o cosa gli impedisce di attivarsi per tutelare sé stessi nonostante il disagio crescente.

3) La necessità di trovare una grande responsabilità e coesione fra noi, perché l’individualismo e l’incostanza sono sinonimo di sicuro fallimento per chi si è preso il compito di stimolare un contro-pensiero in milioni di elettori-consumatori già tremendamente‘‘fidelizzati’ a un’esistenza commerciale.

4) Il coraggio di adottare anche metodi che si discostano da quelli che abbiamo sempre praticato. Il lavoro va fatto dal basso verso il basso e dal basso verso l’alto: tra noi e la gente, e da noi ai politici, alle classi dirigenziali. Questo vale anche per i potenziali finanziatori/sostenitori delle nostre campagne.

5) L’assoluta necessità di saper parlare a tutti e di sapersi far ascoltare da tutti, da sinistra a destra, a favore di chi è apatico, sfiduciato, arrabbiato, impaurito, qualunquista ecc. Il loro consenso può cambiare il mondo.

La svolta è a portata di mano. Cogliamola.

Alex Zanotelli, Gino Strada, Gianni Rinaldini, Luigi Ciotti… e altri amici.

Postato da: Ginetta Fino il 24.08.05 16:51


http://www.rrrquarrata.it


CI VEDIAMO LI???

IO HO 2 POSTI IN MACCHINA.PARTO DAL PIEMONTE....SE A QUALCUNO INTERESSA....

antonio d'arpa 25.08.05 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Vi chiediamo di incontrarci per trovare una coesione a partire da questi spunti, e per rivedere i metodi con cui cercheremo il consenso per un cambiamento reale. Vitale è comprendere che è sui quei metodi che ci qualificheremo come rilevanti o, al contrario, irrilevanti ai fini di un cambiamento. La loro efficacia determinerà il consenso delle opinioni pubbliche pro o contro le aspirazioni per un mondo più equo, in altre parole: tutto.


COMINCIAMO AD ESSERCI

MAGARI ETREREMO IN CABINA ELETTORALE CON QUALCHE IDEA IN PIU'....

antonio d'arpa 25.08.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe

qualcuno dice che non puoi cambiare il mondo se non inizi a darti da fare. Penso che quel qualcuno abbia ragione. Siccome non sono un grande personaggio politico, un magnate o chissa' che altro, ma me la cavo con il computer ho messo insieme, cercando sul web un po' di informazioni su come "risparmiare risparmiando l'ambiente" e ho trovato un sacco di informazioni interessanti.
Alcune, ovviamente, sono cose che tu dici da anni. Le ho raccolte in un unico file di oltre 50 slide e vorrei diffonderle a tutti, sperando che qualche consiglio possa aiutare qualcuno a risparmiare un po' di soldi (il che non guasta) adottando nello stesso tempo soluzioni "ecologiche". L'idea inziale era di proiettarle in una serata nel mio paese, ma una amica mi ha detto che il lavoro e' venuto bene e mi ha consigliato di diffonderlo il piu' possibile. Ti scrivo proprio per questo: mi piacerebbe in qualche modo inviartelo e avere un tuo commento sia sui contenuti (leggibilita', comunicativita', etcc) che sui possibili problemi legali che possono nascere avendo preso informazioni qua e la dal web (copyrights, etcc). Se poi lo ritieni interessante, infatti, pensavo che potrebbe essere inserito sul tuo sito. So che non puoi leggere tutti i giorni i messaggi del blog e che nommeno puoi rispondere a tutti, ma spero di ricevere un giorno un tuo giudizio. Ci terrei veramente tanto.

Grazie per l'attenzione
Un saluto
Edoardo

Edoardo Benzoni 25.08.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Salve amici del blog. Leggo della commovente iniziativa di Pistoia. E' una cosa positiva che le migliori coscienze del Paese si adoperino in tutti i modi per cambiare lo stato dei fatti, che ci vede in grande crisi. Io direi, appunto, più morale che materiale.

Ci tengo tuttavia a sottolineare che, per quanto continueremo a sbracciarci, il nodo della questione rimarrà sempre e solo uno: la cabina elettorale!!

Ricordiamoci sempre che è tutta lì che si gioca la partita. Il resto sono ammennicoli!!

Ulteriore critica: una manifestazione che aspira al risveglio delle coscienze intorpidite potrebbe fare a meno del segretario nazionale fiom-cisl. E' proprio vero che il marcio si annida dappertutto!!

Salumi e caci.

ivan verdi 25.08.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

X MARCO SITZIA:

se credete che il pizzo si paghi nel retro bottega,di nascosto,e viene maneggiato da figuri alla "er monnezza",.....vi racconto questa:

palermo (ma potrebbe essere milano):

mio zio per anni paga per avere la vigilanza notturna.(IN UN QUARTIERE TRANQUILLISSIMO)
un giorno decide che in trentanni non e' mai successo un furto e visti i tempi di crisi economica decide di sospendere il servizio....

giorni dopo,al mattino trova la serranda scardinata!

entra,e con suo stupore dall'officina mancano solo una calcolatrice e una penna.....


piu' avanti nella mattinata si presentano 2 signori della compagnia di vigilanza che comunicano a mio zio che la notte appena trascorsa durante un giro di ronda una pattuglia aveva notato "movimento" nei pressi dell'officina,e che a loro dispiaceva non essere potuta intervenire per un controllo,ma mio zio non era più cliente della compagnia.....

inutile dire che mio zio ha ristipulato il contratto per sentirsi "sicuro"...ora che passa la "vigilanza".....

VOI QUESTO COME LO CHIAMERESTE???

antonio d'arpa 25.08.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento

X SIMOE MACCANTI

x "provare" a far dimettere Fazio prova ad andare sul sito www.adusfeb.it il sito della "Associazione difesa utenti servizi bancari postali e assicurativi" e mandagli una mail come scritto sul sito.
Non penso che ciò faccia silurare Fazio ma se stiamo tutti zitti rimarrà lì di certo.
Ciao.

Davide Caravaggi 25.08.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI A PISTOIA!


che possa essere ricordata negli anni futuri come:

LA MARCIA DA PISTOIA festa nazionale 10 Settembre

è qui che tutto ha iniziato nel lontano 2005, Fazio si è dimesso e pubblicamente si è inginocchiato e ha chiesto scusa agli Italiani, Berlusconi e la sua banda (TUTTA LA CDL) hanno finalmente confessato TUTTO!
Prodi, D'Alema e la loro banda, pure loro hanno confessato (MALEDETTI)
Andreotti si è pentito (FINALMENTE) e ha vuotato il sacco
Calderoli è fuggito a Cuba travestito da donna (!)
ecc..
ecc...

CE LA POSSIAMO FARE


salutinibacinipaolinadabologna

Paola Martello 25.08.05 09:53| 
 |
Rispondi al commento

@Ivana Iorio che ha postato: "certo come tutti......solo che al nord e' 10 e al sud e' 90....ma il problema che la popolazione del sud di questi 90 non vede nulla"

Ma continua a votare chi gli fà pagare il PIZZO perchè gli consente di far "chiudere un'occhio" alle autorità per gli atti criminali (passati per l'arte di arrangiarsi) tipici del SUD.

CREDO PERO' CHE SE CI FOSSE PIU' LAVORO STABILE E SERIO, (come accade in altre aree del paese) LA MANODOPERA PER MAFIA, CAMORRA E 'NDRANGHETA SAREBBE MOOOOOOOOOOLTO DI MENO.

Kisses

Marco Sitzia 25.08.05 09:52| 
 |
Rispondi al commento

x tutti coloro che vogliono comprare tv,affittare giornali,imbrattare muri,ecc.....

COMINCIAMO COL DIMOSTRARCI CHE NON SONO SOLO PAROLE,INVIO DI EMAIL,UN VAFFANCULO...E IL MIO L'HO FATTO!!!


M U O V I A M O C I ! ! !


SABATO 10 SETTEMBRE 2005

12a MARCIA PER LA GIUSTIZIA
Agliana - Quarrata (Pistoia) sabato 10 settembre 2005 sul tema:NON ABBIAMO ALTERNATIVE, IL TEMPO E' SCADUTO . parteciperanno:

Beppe GRILLO, comico - Giancarlo CASELLI, magistrato

don Luigi CIOTTI, Gruppo Abele - Libera - Gherardo COLOMBO, magistrato

Gianni RINALDINI, segretario nazionale Fiom-Cgil - Arturo PAOLI, missionario in Brasile

Gianni MINÀ, giornalista - p. Alex ZANOTELLI, comboniano

Renu SHARMA UPRETI, sociologa nepalese

Ritrovo e partenza ore 18 ad Agliana - Piazza Gramsci

Arrivo a Quarrata - Piazza Risorgimento ore 21

TEMPO SCADUTO - Chiamata a una svolta per le persone e le comunità critiche in movimento

C’è un tesoro in Italia che abbiamo costruito noi, noi che siamo le comunità critiche e le persone che da tempo hanno deciso che il mondo può e deve essere migliore. Lo abbiamo messo assieme in anni di lavoro, e alcuni suoi frutti sono visibili a diecimila chilometri da qui, come a poca distanza dalle nostre case. Questo c’è. Ma l’evidenza dell’impatto globale di tanto lavoro non è quella che speravamo. Infatti le cose non sono meglio, non al Sud, non al Nord, non per la Pace, non per la Legalità e per la Demorazia, né per i Lavoratori, né per gli Immigrati, né per gli Esclusi, né per l’Ambiente, non per l’Informazione, non per la Salute, non per il nostro Futuro.

Piccoli grandi miracoli li abbiamo fatti, ma nella sostanza il risultato è questo, facciamocene carico per la parte che ci compete. Questo significa solo che il nostro tesoro va certamente valorizzato, ma pensato però come primo mattone cui far seguire ben di più.

E allora la chiamata va a noi tutti, per fermare la nostra macchina, aggregarci, e:

Ripartire con una differenza: nuovi metodi, da inventare assieme.

Marciare con una differenza: coesione, oltre gli individualismi che ci annullano.

Esserci con una differenza: risultati tangibili.

Non abbiamo alternative, il tempo è scaduto.

Se siamo d’accordo su:

1 - Il primato degli interessi di tutti gli esseri viventi sulle priorità economiche di crescita ed espansione.

2 - Il ripudio della guerra, come sancito dall’articolo 11 della Costituzione italiana, ma anche la necessaria condivisione e presa in carico dei costi di un mondo non belligerante.

3 - Il riequilibrio della sperequazione Nord-Sud non solo come dovere morale, ma anche come interesse dei Paesi ricchi, e la condivisione e presa in carico dei costi di tale riequilibrio.

4 - La difesa della Costituzione italiana nella sua interezza come ci fu consegnata dai padri costituenti, perché oggi è evidente il rischio di un suo svuotamento e di una sua applicazione su basi selettive. A rischio è la nostra stessa democrazia.

5 - La consapevolezza che la resa della sovranità nazionale a Istituzioni sovranazionali è una tendenza portatrice di una duplice realtà. Da una parte progresso, dall’altra possibili grandi pericoli per gli interessi fondamentali del cittadino. Oltre ai casi dell’Organizzazione Mondiale del Commercio e del Fondo Monetario Internazionale, si sottolinea il più sottaciuto caso dell’Unione Europea.

6 - La difesa della legalità nazionale e internazionale contro tutte le mafie. Nel nostro Paese il sistema Mafia non è un fatto di carattere regionale, bensì di costume diffuso e ormai fuori controllo.

7 - La consapevolezza che lungo tutta la storia umana la prosperità delle culture e delle economie è sempre dipesa dalla libera circolazione degli individui, indipendentemente dalla loro religione, nazionalità o stato sociale, e non solo dalla libera circolazione delle merci.

8 - Il diritto a una informazione pubblica libera e non vincolata al rendimento di capitali.

9 - La ferma convinzione che la pubblica Istruzione, la pubblica Sanità, e lo Stato sociale vanno mantenuti ad un elevato livello, e che i beni comuni, come l’acqua, sono imprescindibili – Il diritto al lavoro stabile (Art. 1 e 4 Costituzione italiana) viene ribadito come inalienabile, mentre la flessibilità va concepita solo come scelta opzionale del cittadino, e mai come sua unica alternativa - La convinzione che le economie private possono fiorire solo all’interno di un saldo sistema economico pubblico.

10 - La consapevolezza che ciascuno di noi, in quanto cittadini delle società ricche, ha avuto e continua ad avere una parte di responsabilità nello squilibrio del mondo, e che perciò l’atto del cambiamento spetti a noi per primi, oltre che ai potenti.

11 - Siamo un soggetto politico, facciamo cioè politica nel rapporto diretto con i cittadini del mondo. Nei confronti dei partiti politici dell’arco istituzionale, il nostro ruolo è quello di sorveglianti e ideatori di proposte, ma non ci sarà commistione con essi, bensì collaborazione sempre con una chiara separazione di ruoli.


... ci chiamiamo a raccolta.


Vi chiediamo di incontrarci per trovare una coesione a partire da questi spunti, e per rivedere i metodi con cui cercheremo il consenso per un cambiamento reale. Vitale è comprendere che è sui quei metodi che ci qualificheremo come rilevanti o, al contrario, irrilevanti ai fini di un cambiamento. La loro efficacia determinerà il consenso delle opinioni pubbliche pro o contro le aspirazioni per un mondo più equo, in altre parole: tutto.

Sui metodi alcuni suggerimenti essenziali:

1 - La conoscenza dei “Chi”, “Come”, “Cosa” degli Altri, e cioè chi erano, come hanno fatto e cosa sono diventati coloro che in pochi anni hanno quasi totalmente smantellato il mondo figlio di 100 anni di lotte dal basso. Vi sono, qui, lezioni essenziali.

2) La comprensione dei milioni di elettori-consumatori che danno vari gradi di consenso agli Altri, capire cosa li muove, o cosa gli impedisce di attivarsi per tutelare sé stessi nonostante il disagio crescente.

3) La necessità di trovare una grande responsabilità e coesione fra noi, perché l’individualismo e l’incostanza sono sinonimo di sicuro fallimento per chi si è preso il compito di stimolare un contro-pensiero in milioni di elettori-consumatori già tremendamente‘‘fidelizzati’ a un’esistenza commerciale.

4) Il coraggio di adottare anche metodi che si discostano da quelli che abbiamo sempre praticato. Il lavoro va fatto dal basso verso il basso e dal basso verso l’alto: tra noi e la gente, e da noi ai politici, alle classi dirigenziali. Questo vale anche per i potenziali finanziatori/sostenitori delle nostre campagne.

5) L’assoluta necessità di saper parlare a tutti e di sapersi far ascoltare da tutti, da sinistra a destra, a favore di chi è apatico, sfiduciato, arrabbiato, impaurito, qualunquista ecc. Il loro consenso può cambiare il mondo.

La svolta è a portata di mano. Cogliamola.

Alex Zanotelli, Gino Strada, Gianni Rinaldini, Luigi Ciotti… e altri amici.

Postato da: Ginetta Fino il 24.08.05 16:51


http://www.rrrquarrata.it


CI VEDIAMO LI???

IO HO 2 POSTI IN MACCHINA.PARTO DAL PIEMONTE....SE A QUALCUNO INTERESSA....

antonio d'arpa 25.08.05 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, detesto Fazio ed il suo comportamento.
Però almeno TU verifica quello che dici: la notizia di un indagine interna è una bufala!!!!
Controlla e scusati con i tuoi lettori/fan.
Hai un potere immenso in questo periodo ergo, hai l'obbligo di essere scrupoloso e preciso.
E poi per quanto detesti il governatore della BI non si possono condannare le persone sulla base di intercettazioni che i magistrati comunque avrebbero dovuto tenere per se.
Se succedesse a te una situazione come quella di Enzo Tortora ti piacerebbe essere sputtanato anche nella vita privata con intercettazioni???
Non facciamoci prendere dalla spirito di tangentopoli e dal "dipietrismo" (il minuscolo non è casuale) questo paese si sta sfracellando per la mancanza di rigore in ogni campo!
Coi immutata stima (e la convinzione che Fazio sia colpevolissimo ma non ancora condannabile!)
Rino Livio

rino livio 25.08.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Postato da massimo carboni: "Aderisco all'appello di Beppe, e soprattutto all'idea della pagina del Corriere lanciata da Giorgio Barbetta (che scommetto non avranno mai il coraggio di pubblicare :-D).

Ad ogni modo, e' sempre bene ricordare che la Banca d'Italia e' privata e nn pubblica. La dicotomia e' questa, tipica stortura di un regime.

Chiedere a personaggi del genere di dimettersi facendo leva sulla loro (presunta) altezza morale e' puramente utopico.
Una volta che hanno "acattato" lo scranno c'e' poco da fare.

Dobbiamo mandarli via noi, non aspettare la loro buona grazia !!!"

DACCORDO AL 100%

AL ROGO!
AL ROGO!
AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!AL ROGO!
AL ROGO!

Marco Sitzia 25.08.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alle solite, oggi e' la sx che chiede le dimissioni di fazio e la dx oppone resistenza, ma ricordatevi che sei/sette mesi fa' era la dx (ministro tremonti) che chiedeva il mandato a termine x il governatore e la sx compatta schierata a favore del governatore accusando la dx di voler attaccare l'autonomia della banca d'italia. Muro contro muro non fanno altro che rinforzare la diga che separa i loro interessi dall'interesse reale del paese. Parafrasando Pirandello questo o quello per me pari sono. grazie a tutti ciao

franco raidich 25.08.05 09:42| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe

Ho rivisto Te lo do io l'america su RAISAT PREMIUM , cazzo ma il pianoforte lo suoni bene!!

complimenti anche per gli autori :
ANTONIO RICCI - ENZO TRAPANI

cazzo ma che fine avete fatto , vi hanno imbavagliato . Stanno decidendo di dare a Baudo Pippo tutta la domenica pomeriggio a sparare cazzate e farci tornare indietro di 500.000 anni . Beppe dei tornare in TELEVISIONE

Se non puoi facci sapere perchè? pubblica le motivazioni che Ti da la direzione generale e la direzione artistica .

ORA la ENDEMOL impera con programmi degni di un lobotomizzato .

BEPPE TORNA IN VIDEO , combatti la censura !!

g.corti 25.08.05 09:34| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: ivana iorio il 25.08.05 09:31

non sono questa "solita Loredana"

e mi dispiace sentirti dire che ne fai un problema di percentuale.

rubare i soldi alla gente, che sia il 10 o il novanta , per me non cambia.

HANNO E CI CONTINUANO A RAPINARE TUTTI

e questo non è giusto

ciao

Paola Martello 25.08.05 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Paola Martello ...non sarai la solita Loredana...

certo come tutti......solo che al nord e' 10 e al sud e' 90....ma il problema che la popolazione del sud di questi 90 non vede nulla

ivana iorio 25.08.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: ivana iorio il 25.08.05 09:22

come tutti gli altri cara Ivana, come tutti gli altri

Lega compresa!

ciao

Paola Martello 25.08.05 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma la Sicilia non ha una autonomia propria ? quando c'e da alzarsi lo stipendio dei comandanti politici siciliani sono autonomi, quando vanno male si attacano anche loro a roma

ivana iorio 25.08.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

L'appello degli economisti Alberto Alesina e Luigi Zingales indirizzato al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi per intervenire nella crisi ai vertici della Banca d'Italia è sottoscrivibile all'indirizzo
http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&artId=700261&chId=30&artType=Articolo&back=0

Raffaele Fronza 25.08.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Beppe alle elezioni?

Ragazzi ma siete veramente sicuri che è una cosa buona? Ma sopratutto è realizzabile?
Non so se ricordate il Di Pietro, paladino della giustizia, non dico che sia stato trombato ma poco c'è mancato, e si è dovuto accontentare delle briciole. Beppe potrebbe fare la stessa fine, senza considerare che Di Pietro ogni tanto si vedeva in televisione, Beppe no. E voi sapete molto bene quanto conta la pubblicità alle elezioni. No, a mio parere Beppe sta meglio dov'è, e sicuramente non in politica. Forse si potrebbe pensare ad una associazione capeggiata da lui, in stile associazione di consumatori, con il potere da fare qualcosa per davvero.
A proposito:
Come faccio a chiedere a Fazio di andarsene, gli mando una e_mail con scritto vattene??

Simone Maccanti 25.08.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

18 milioni di fondi straordinari presi dall`8 per mille per tappare i buchi del comune di Catania
Un decreto come ai vecchi tempi e il problema è risolto. Così stabilizziamo l’occupazione precaria ha spiegato il sottosegretario Vegas di Forza Italia. L`abbiamo fatto per Napoli, per Palermo e per i forestali di Calabria, dice sul Corriere di oggi, perchè non dovevamo fare lo stanziamento straordinario per Catania? Giusto. E il federalismo fiscale?

E PER FORTUNA C'E LA LEGA AL GOVERNO, FIGURIAMOCI SE C'ERA D'ALEMA, PECORARO, VENDOLA,

IVANA IORIO 25.08.05 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fred non paragonerei GESU' a DI PIETRO!!!!
cosa dici??
scusa l'appunto!

bruno sacheli 25.08.05 09:16| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE SE NON VUOI ENTRARE IN POLITICA PERCHE' NON TI FAI UNA NUOVA TELEVISIONE....TUTTA TUAAAA....??????
SONO CONVINTO CHE L'AUDITEL ANDREBBE ALLE STELLE!!!!!!
COSA NE DICI???
CIAO
PENSACI!!!!
PENSACI!!!!
PENSACI!!!!
PENSACI!!!!
NON TI DICO DI ENTRARE ANCHE IN POLITICA!!!!
SAREBBE CONFLITTO D'INTERESSI ...HAHAHAHAHAHA

bruno sacheli 25.08.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Il solito dilemma:
"quis custodies custodiet?"

Mauro Valocchi 25.08.05 09:11| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è indignata di quello che sta succedendo, ma dove era quando doveva scegiere tra Antonio Di Pietro e Berlusconi? Era ben presente ed ha scelto Berlusconi.
Avete presente Ponzio Pilato che chiede alla folla: volete Gesù o Barabba? La gente scelse Barabba, così da noi.
Il pesce puzza dalla testa; se abbiamo questo capo di governo, scelto da noi, non dobbiamo meravigliarci di tutto il resto (Fazio incluso.)
D'altronde un paese che si interessa quasi esclusivamente di calcio, delle Lecciso, letterine e calciatori che vivono tra i miliardi che noi li diamo mentre ai laureati con 100 e lode alla Bocconi li diamo un posto cococò o al Mc Donald e i giovani non si iscrivono ad alcun sindacato anche quando lo possono fare.
Stiamo tutti a lamentarci, ma i primi responsabili di questa situazione siamo noi stessi, me incluso.
Dunque si tratta semplicemente di cambiare noi stessi, forza...Italia!

FRED ORTIZ 25.08.05 09:06| 
 |
Rispondi al commento

X MAS

Sicuramente il bello di arcore l'ha girata bene la "treppiedata" che si e' beccato fra capo e collo, ma solo perche' gli italiani sono rincoglioniti da decenni di TV che ha modificato i parametri di giudizio e di comportamento nel cervello dei cittadini, scusa dei pecoroni !!!

Certo Dal Bosco ha fatto BENISSIMO a chiedere 'SCUSA', i papi responsabili di milioni di morti chiedono 'scusa',
il nostro Dal Bosco on poteva certamente sacrificarsi per l'anima della mediocrita' politica degli itagliani!!

La cosa positiva in quel fatto e' che ha rotto, ha posto seri dubbi alla sicumera del nostro genio pelato !!
Stai tranquillo che da quel giorno anche se sembra come sempre spavaldo e sicuro fra i suoi gorilla in doppio petto e ray-ban, il nostro non e' piu' tranquillo come prima della magica scavalettata !!Qualche paura, qualche dubbio, qualche lampo negli occhi alle finestre dove passa trionfante lo butta, lo butta....i cavalletti non sono ancora finiti !!!

carlo raggi 25.08.05 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Pechino (AsiaNews/Scmp) – Nel tentativo di frenare le crescenti proteste popolari nel Paese. le autorità cinesi ribadiscono la leadership del Partito comunista e la necessità di rispettare le leggi.

Il 28 luglio il "Quotidiano del popolo" - organo ufficiale del Partito - riportava in prima pagina, l’avviso che non sarà tollerato nessun tentativo di distruggere la stabilità sociale in modo illegale, in quanto il Paese attraversa un delicato momento di riforma

IVANA IORIO 25.08.05 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Il gestore di un fondo comune di investimento dovrebbe, a mio avviso, pubblicare su un proprio sito, ogni santo giorno, le azioni e/o le obbligazioni che ha inserito nel portafoglio del fondo.
Tutte le azioni, tutte le obbligazioni con i relativi prezzi di carico ( di acquisto).
Così se il risparmiatore trova una sola nel proprio portafoglio, può subito liberarsi dell'investimento effettuato e valutare la bontà del gestore.
L'alternativa a tutto ciò è il non investimento e quindi il baratro per il sistema economico.

Postato da: marco pighetti il 25.08.05 08:55


Giustissimo!

Aldo Brandi 25.08.05 08:58| 
 |
Rispondi al commento


Il gestore di un fondo comune di investimento dovrebbe, a mio avviso, pubblicare su un proprio sito, ogni santo giorno, le azioni e/o le obbligazioni che ha inserito nel portafoglio del fondo.
Tutte le azioni, tutte le obbligazioni con i relativi prezzi di carico ( di acquisto).
Così se il risparmiatore trova una sola nel proprio portafoglio, può subito liberarsi dell'investimento effettuato e valutare la bontà del gestore.
L'alternativa a tutto ciò è il non investimento e quindi il baratro per il sistema economico.

marco pighetti 25.08.05 08:55| 
 |
Rispondi al commento

AOS'ALTRO SI PUO'AGGIUNGERE???

Donato Tinari 25.08.05 08:53| 
 |
Rispondi al commento

ps:
Carlo, sono contrario alla giustizia fai-da-te e alla violenza. Ma ho anche davanti agli occhi esempi di governi che, una volta accortisi di non rappresentare più la popolazione ("scissione dalla base elettorale") si sono dimessi spontaneamente. Penso a cosa avviene all'estero. Penso ad esempio alle elezioni anticipate in Germania e altrove. Penso a quello che è avvenuto anche in Italia...figurati che agli inizi del '900 (l'epoca in cui Bava Beccaris cannoneggiava sulla folla, attenzione) un governo Giolitti si dimise proprio per questi motivi. E una volta in seguito a uno sciopero generale.
Quanti scioperi sono stati fatti?
Quante votazioni (indirettamente) contro l'attuale governo?
Il premier si vanta di aver dato vita al governo più longevo della storia (come se fosse un bene..) d'Italia. Vero, ma è anche stato quello con più rimpasti e ministri cambiati, estromessi, nominati. Cosa vuol dire? Vuol dire che se avesse usato le regole il governo sarebbe già crollato da anni. Invece fa tutto "in famiglia" (a te do quest'incarico, a te se non rompi i c....i do un po' dei miei soldi, mentre tu se mi rompi i c....i ti distruggo l'immagine tramite il Giornale), fregandosene della volontà dell'elettorato ( e della popolazione).
Domanda: come può cambiare la situazione?

pps: sono contrario all'uso della violenza.

Ora vado davvero.

Umberto Mas 25.08.05 08:52| 
 |
Rispondi al commento

concordo anch'io.....Beppe, candidati alle elezioni...sarà sicuramente un plebiscito!!!

daniele 25.08.05 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: carlo raggi il 25.08.05 08:11
----
Dal Bosco..notare come ha fatto il gioco del "premier".
Riassunto: se uno gli dice "fatti processare" o se un altro racconta le sentenze dei suoi processi e un po' di intrallazzi lui li QUERELA (e come "presidenza del consiglio") e li trascina in tribunale.
Se uno invece gli tira un cavalletto lui si mette un enorme cerotto, non si lamenta più di tanto e NON LO QUERELA. Anzi, lo perdona in diretta mediaset. Studioaperto ci ripropone (musica di pianoforte di sottofondo) la telefonata a casa, con i genitori (entrambi di sinistra) che si scusano e si commuovono..
cosa voteranno alle prossime elezioni? Cosa voterà una parte dell'elettorato?
Tanto il processo a Del Bosco ci sarà comunque, solo che il premier s'è fatto un po' di propaganda.

Curioso anche il fatto che le prime parole di Dal Bosco siano state "L'ho fatto perchè lo odio".
Ebbene, il nuovo libro di propaganda (dopo il bugiardissimo "una storia italiana") si intitola proprio "Berlusconi ti odio", e raccoglie le "offese" rivoltegli dagli avversari..a cura del capo ufficio stampa di Fi (un passo avanti rispetto al Bondi del libello postale di 4 anni fa?), ed edito da Mondadori.
Ovviamente cose tipo "Berlusconi non sa cosa sia la democrazia" o "Berlusconi, preso dai suoi interessi e dalle sue manie, non si rende conto della reale situazione del Paese" sono offese, mentre le sue uscite contro tutti, da Scalfaro ("vaff...o", quand'era presidente della Repubblica) agli avversari (le più leggere sono "è un utile idiota" e la storia di "terrore, disperazione, morte"), dai giornalisti ai giudici fino alle casalinghe (una che diceva di volergli dare il un bacio e lui, sorridente, "con quella faccia di +++++?"...evidentemente non s'era in campagna elettorale, e non c'erano troppi microfoni in giro) no (cfr. "Il Partito dell'Amore", M. Travaglio, su Micromega 02/05).

In definitiva credo che Dal Bosco abbia fatto un gran doppio servizio a medio e lungo termine al premier.
Avrebbe potuto dire "l'ho fatto perchè l'ho scambiatoper un comunista, e volevo fermarlo prima che mangiasse un bambino"..

Buongiorno a tutti.

Umberto Mas 25.08.05 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Concordo anche io. Moderazione.

Postato da: Giovanni Fazio il 25.08.05 08:06

...Tutte le regole del tuo blog (non solo quelle dell'educazione, anche quelle dell'intelligenza) sono travolte, e quello che è peggio tu, e i tuoi webmaster, lasciate fare... Se non cambierai qualcosa, almeno da parte mia sarà "passo e chiudo"...

Postato da: maurizio pierdomenico il 25.08.05 07:59

x Grillo e tutti i blogger SERI.
Propongo una forma di protesta per le modalità di gestione el blog.
Stiamo condannando molte governanti e politicanti per la loro mancanza di dignitità, di moralità, di coerenza .... e noi? Come ci stiamo comportando sul blog?... Se non cambiamo rotta facciamo solo il gioco di tanti rompicoglioni di mestiere paragonabili a tutti gli infiltrati con scopi di destabilizzare,disgregare,fomentare e rompere...

Postato da: Gian Luigi Buconi il 25.08.05 01:44

Mi unisco al dissenso già manifestato da Luca Cantaluppi alle 23:03 e da Paolo Mazzola alle 23:17. E' la prima volta che leggo i commenti, sarà anche l'ultima fin quando non sarà nominato un moderatore/coordinatore che garantisca un filo unico conduttore ed eviti che la post degeneri in una misera e fin troppo voluminosa chat...

Postato da: Gioma il censurato il 25.08.05 01:34

In effetti la foto del post mi fa venire in mente che questo blog è diventato solo un semplice "vomitatoio": ognuno "vomita" i suoi "acidi gastrici" contro tutto e tutti... e finisce là


Potrei continuare... Avete tutti ragione... Condivido in pieno

Postato da: Federico Povoleri il 25.08.05 08:26

Antonio Cappa 25.08.05 08:39| 
 |
Rispondi al commento

NON PARLATE PIU' DI REFERENUM SUGLI SPINELLI O SULLA FECONDAZIONE ARTIFICIALE, TANTO NON VI SEGUIRANNO MAI, LA GENTE E' ALLE PRESE CON PROBLEMI QUOTIDIANI PIU' GRANDI DI QUESTI.


Sono d'accordo con te sugli argomenti inerenti l'inutilità, anzi il danno, di proteste violente con sfascio di vetrine e negozi, ma la tua frase sopra evidenziata mi pare un pò troppo semplicistica.Quali sono i problemi che interessano gli italiani?Il calcio di serie B nel sabato pomeriggio? La carenza di programmi televisivi stupidi?Il problema é che noi italiani non sappiamo guardare più in là del nostro naso.Io sono uno di quel "risibile" 20% degli italiani che non può avere figli in modo naturale. Certo,se anche io non avrò figli ci sarà il restante 80%che potrà "averne anche per me",ma penso che il problema principale sia che l'italiano é capace di capire che un pezzo di ferro arroventato scotta solo se lo prende in mano. Se il pezzo sta per toccarlo un altro.......beh,pazienza, il dolore é sopportabile e poi ci sono tante creme contro le ustioni!!!!

Roberto Monti 25.08.05 08:29| 
 |
Rispondi al commento

X UMBERTO MAS

Leggevo che alcuni mesi fa in una citta' dell'India del nord, durante l'ennesimo processo ad un boss locale il cui hobby era violentare ragazze della classe meno abbiente, dopo ripetute denunce e svariati processi tutti manipolati, 400 donne hanno sfondato la porta del tribunale, hanno avuto ragione dei poliziotti, HANNO CASTRATO IL TIPO, CHE E' MORTO PER DISSANGUAMENTO !!!
SI SONO AUTODENUNCIATE NON IN 400, MA IN 4.000 !!!

QUESTA E' DEMOCRAZIA FAI DA TE !!

carlo raggi 25.08.05 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Giovanni Fazio il 25.08.05 08:06

...Tutte le regole del tuo blog (non solo quelle dell'educazione, anche quelle dell'intelligenza) sono travolte, e quello che è peggio tu, e i tuoi webmaster, lasciate fare... Se non cambierai qualcosa, almeno da parte mia sarà "passo e chiudo"...

Postato da: maurizio pierdomenico il 25.08.05 07:59

x Grillo e tutti i blogger SERI.
Propongo una forma di protesta per le modalità di gestione el blog.
Stiamo condannando molte governanti e politicanti per la loro mancanza di dignitità, di moralità, di coerenza .... e noi? Come ci stiamo comportando sul blog?... Se non cambiamo rotta facciamo solo il gioco di tanti rompicoglioni di mestiere paragonabili a tutti gli infiltrati con scopi di destabilizzare,disgregare,fomentare e rompere...

Postato da: Gian Luigi Buconi il 25.08.05 01:44

Mi unisco al dissenso già manifestato da Luca Cantaluppi alle 23:03 e da Paolo Mazzola alle 23:17. E' la prima volta che leggo i commenti, sarà anche l'ultima fin quando non sarà nominato un moderatore/coordinatore che garantisca un filo unico conduttore ed eviti che la post degeneri in una misera e fin troppo voluminosa chat...

Postato da: Gioma il censurato il 25.08.05 01:34

In effetti la foto del post mi fa venire in mente che questo blog è diventato solo un semplice "vomitatoio": ognuno "vomita" i suoi "acidi gastrici" contro tutto e tutti... e finisce là


Potrei continuare... Avete tutti ragione... Condivido in pieno

Federico Povoleri 25.08.05 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: carlo piero il 24.08.05 12:38
---
ho letto solo ora, e per quanto mi riguarda MEGLIO DI NO: sono completamente inaffidabile. :-D

ps: "quitato"..mah..
***

Umberto Mas 25.08.05 08:17| 
 |
Rispondi al commento

1. Non rispondere a post infamatori,con insulti e firmati da nomi evidenti di fantasia (meglio bannare)
2. Non inviare post per una settimana impoverendo il blog
3. Alla ripresa postare cercando di indicare nel post il destinatario principale che ci ha dato lo spunto, in modo da collegare il più possibile gli interventi
4. Chiedere l'intervento di Grillo per una pulizia reale (non censura) del blog
5. Autolimitarsi nella lunghezza dei post spezzando gli interventi né guadagnerebbe l'incisività e il dialogo
6. Apertura di una sezione dedicata a segnalazioni varie: siti,articoli ...evitando di intasare i temi specifici
Prima di intraprendere azioni di protesta verso gli altri puliamo il nostro orto e dopo possiamo vantarci di PRETENDERE PULIZIA E COERENZA.
-------------
L'uomo è un paradosso....
Gli dai la libertà piena e lui cosa fa? crea le regole....
Gli dai la deregulation....

Bye

Anna Montana 25.08.05 08:14| 
 |
Rispondi al commento

...gavettoni...GAVETTONI DI MER..DA E LIQUAME...UMANO E DI PORCO !!!

La chiave sono i GAVETTONI !! NON SI RISCHIA PIU' DI TANTO, MA SI RASCHIA VIA UN BEL PO' DI FRUSTRAZIONI, DOPO CI SI SENTE MEGLIO !!!

DAL BOSCO ROBERTO.... E' VERO CHE HA CHIESTO SCUSA...DOPO !!....NON POTEVA CERTO RISCHIARE DI PIU' PER GENTE COME NOI...MA SUBITO DOPO LA "SCAVALETTATA" SI E' SENTITO COME NUOVO !!

LA QUALITA' DELLA VITA HA IL SUO PREZZO !!

carlo raggi 25.08.05 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
quando ho partecipato per la prima volta al tuo blog immaginavo di intervenire in una discussione seria.
E' penoso vedere come siamo ridotti, in Italia, giovani e meno giovani, quanto a capacità di raziocinio...

Tutte le regole del tuo blog (non solo quelle dell'educazione, anche quelle dell'intelligenza) sono travolte, e quello che è peggio tu, e i tuoi webmaster, lasciate fare...

Vedo che in pochissimi abbiamo avuto il voltastomaco non solo per quello che denunci, ma per quello che esprimono i tuoi più accaniti sostenitori. Per il resto troppi invasati, troppi argomenti inutili, troppe provocazioni sospette...

Forse ha ragione uno dei pochi blogger che hanno già denunciato il fatto, che siamo cavie per i tuoi spettacoli? Non so, ma la tentazione di crederlo è forte!

Se non cambierai qualcosa, almeno da parte mia sarà "passo e chiudo", e spero sia così anche per i tre o quattro che hanno espresso - magari anche meglio di me - le stesse idee su questo blog.

Giovanni Fazio 25.08.05 08:06| 
 |
Rispondi al commento

BENVENUTI BELLA REPUBBLICA DEI PUFF....(QUELLI PIENI DI BANCONOTE !!)
SCOMMETTO CHE LA CASA DI FAZIO E' PIENA DI ...PUFFFFFF....BELLI GONFI !!!

carlo raggi 25.08.05 08:06| 
 |
Rispondi al commento

x Grillo e tutti i blogger SERI.
Propongo una forma di protesta per le modalità di gestione el blog.
Stiamo condannando molte governanti e politicanti per la loro mancanza di dignitità, di moralità, di coerenza .... e noi? Come ci stiamo comportando sul blog? Peggio di loro. E quello che è peggio ancora senza nulla in cambio, almeno loro hanno qualche interesse!
Dove pensiamo di andare seguendo questa strada?
Propongo:
1. Non rispondere a post infamatori,con insulti e firmati da nomi evidenti di fantasia (meglio bannare)
2. Non inviare post per una settimana impoverendo il blog
3. Alla ripresa postare cercando di indicare nel post il destinatario principale che ci ha dato lo spunto, in modo da collegare il più possibile gli interventi
4. Chiedere l'intervento di Grillo per una pulizia reale (non censura) del blog
5. Autolimitarsi nella lunghezza dei post spezzando gli interventi né guadagnerebbe l'incisività e il dialogo
6. Apertura di una sezione dedicata a segnalazioni varie: siti,articoli ...evitando di intasare i temi specifici
Prima di intraprendere azioni di protesta verso gli altri puliamo il nostro orto e dopo possiamo vantarci di PRETENDERE PULIZIA E COERENZA.
Se non cambiamo rotta facciamo solo il gioco di tanti rompicoglioni di mestiere paragonabili a tutti gli infiltrati con scopi di destabilizzare,disgregare,fomentare e rompere...
P.S. A chi chiede l'intervento di Grillo nei post ma pensate seriamente che Beppe legga tutte le stronzate che scriviamo? Fatichiamo noi a seguire una parte di discorso figuriamoci Beppe a seguire il tutto!

maurizio pierdomenico 25.08.05 07:59| 
 |
Rispondi al commento

HO UN SOGNO NEL CASSETTO...
è un sogno bellissimo,
di dolcezza infinita;
il sogno di una vita!

Che vorrei condividere con voi
...eh si: ecco, ve lo mostro!

APRO IL CASSETTO E...
...CAZZO M'HANO FREGATO ANCHE QUELLO!!!

alessandro russi 25.08.05 07:14| 
 |
Rispondi al commento

vuoi un voto veramente trendy ?
vota Scalfarotto - non cambierà nulla, ma almeno vediamo una faccia nuova a Porta a Porta.

Oppure, se vuoi essere più prudente (hai visto mai..), puoi votare Prodi e l'Unione.

Sono quelli che gli italiani hanno mandato a casa 5 anni fa, ricordì ?
Ma proprio-proprio-proprio gli stessi...nessuna sorpresa.

Vota Prodi: non corri rischi - sai esattamente quello che ti aspetta.

Poi, tra 5 anni, ti consiglierei di buttarti di nuovo su Berlusconi, o il nuovo fattucchiere miliardario di turno..chessò, un Ricucci qualsiasi...

dan sallo 25.08.05 03:13| 
 |
Rispondi al commento

...il guaio ..è.. a chi daro' il mio voto...............

maurizio sbrogio' 25.08.05 02:49| 
 |
Rispondi al commento

mi spice..leggere che .. anche se la strà grande maggioranza degli imprenditori.. "Radio 24".. auspicano le dimissioni del prisidente di bancaitalia... trà i belati ..della sinistra.. e ,l'autorevole volontà.. del governo... NON cambierà mai niente... ..il voto ..andiamo al voto.. unico misero esile stendardo.. di democrazia...

maurizio sbrogio' 25.08.05 02:46| 
 |
Rispondi al commento

X Gioma il censurato

SE TU MANIFESTI CONTRO GLI ASPETTI NEGATIVI DELLA GLOBALIZZAZIONE, E CONTEMPORANEAMENTE 7 PERSONE SU 10 NON SANNO NEMMENO DELL'ESISTENZA DELLA PAROLA "GLOBALIZZAZIONE" E DI TUTTO CIO' CHE ESSA COMPORTA, ALLORA QUELLA MANIFESTAZIONE SORTIRA' POCO EFFETTO. SE POI AGGIUNGI L'INGREDIENTE VIOLENZA OTTIENI UN DISASTRO COMPLETO. LA GENTE CONTINUERA' A NON CAPIRE IL PERCHE' UN DELINQUENTE SFASCIA LE VETRINE ED INCENDIA LE AUTO IN SOSTA.

Joe Mannacchi 25.08.05 02:27| 
 |
Rispondi al commento

Fazio pagliaccio!

Andrea Aimar 25.08.05 02:26| 
 |
Rispondi al commento

"[...] ho chiesto a uno che ritira e conta i soldi per i supermercati, com'era la banca d'italia e lui candidamente... statale!!!! Vivono e sopravvivono grazie alla nostra ignoranza!!!"
Statale, STATALE, non ha niente di statale è privatissima:
http://www.krl.it/~mune/personal/misc/signoraggio/

Fede

Federico Munerotto Commentatore in marcia al V2day 25.08.05 02:07| 
 |
Rispondi al commento

HO PENA PER VOI, CHE SAPETE O VOLETE GUARDARE DA UNA PARTE SOLA. NON HO VISTO UNA SOLA CRITICA VERSO LA SINISTRA CHE NON FOSSE UNA SEMPLICE PATERNALE, A GUISA DI SCULACCIATINA PATERNA. ED IL PIU' DELLE VOLTE FATTA PERCHE' IL PERSONAGGIO SCULACCIATO NON E' RIUSCITO A FAR PROMUOVERE LA LEGGE CHE AVREBBE MANDATO IN GALERE L'ALTRO, CONSIDERATO IL VERO MOSTRO, IN UNA ITALIA PIENA DI SQUALI.

MANDATE TUTTE LE EMAIL CHE VOLETE, FATE TUTTE LE MANIFESTAZIONI DI PIAZZA CHE DESIDERATE, SAPPIATE CHE NON OTTERRETE NIENTE. TANTO MENO CON LA VIOLENZA DEI NOGLOBAL.
I NOGLOBAL, CHE IO USEREI VOLENTIERI COME SAGOME PER TIRO COL FUCILE ED IL LORO SANGUE PER FERTILIZZARE LA TERRA.
NEO SESSANTOTTINI, NON SIAMO PIU' NEL 68, AVRETE CAPITO CHE I POTENTI SANNO COME METTERVI A TACERE, COME RENDERE VANE LE VOSTRE PROTESTE.

E VOI TOPI DI FOGNA VIOLENTI DEI CENTRI SOCIALI, NON FATE ALTRO CHE AGEVOLARLI, CON LA VOSTRA IDIOTA VIOLENZA, AVETE RESO VANA L'OPERA DI CHI MANIFESTAVA PACIFICAMENTE. LA GENTE COMUNE NON HA VISTO LA VOSTRA PROTESTA CIVILE IN TV, HA VISTO LE VETRINE IN FRANTUMI, LE AUTO IN FIAMME E LE PIETRE SCAGLIATE CONTRO I MCDONALDS. ECCO COSA HA VISTO LA GENTE IN TV. NESSUNO IN TV HA SENTITO CIO' CHE VOI AVRESTE DESIDERATO DIRE CONTRO I G8. VOI CHE MANIFESTAVATE PACIFICAMENTE DOVETE RINGRAZIARE QUELLA MELMA UNAMA CHE DIFENDETE CON TANTO ZELO. LA VOSTRA PROTESTA CIVILE E' STATA AZZERATA DALLE SCENE DI VIOLENZA METROPOLITANA. ECCOVI SPIEGATO IL PROFONDO ODIO CHE NUTRO VERSO QUESTI ESSERI PARASSITI.

SIAMO NEL 2005, NON NEL 1968!!
VOI MI DIRETE "VAFFANCULO E FOTTITI JOE, MA ALLORA CHE POSSIAMO FARE?"

NIENTE, VOI CHE VOLETE GUARDARE DA UNA SOLA PARTE FARETE BEN POCO, INFATTI MI RIVOLGO A COLORO CHE COME ME HANNO LA TESTA LIBERA DA CONDIZIONAMENTI POLITICI E POSSONO COLPIRE IN TUTTE LE DIREZIONI DOVE C'E' IL MARCIO. SONO COSTORO CHE REALMENTE POSSONO CAMBIARE IL SISTEMA PROPRIO PERCHE' SCEVRI DA OGNI CONDIZIONAMENTO POLITICO. IN QUESTO BLOG VI E' GENTE CONDIZIONATA POLITICAMENTE, E' FACILE INDIVIDUARLA, MA VI E' ANCHE GENTE CHE FA' VIBRARE LA PROPRIA PROTESA IN MANIERA SPONTANEA E GENUINA. E QUESTA GENTE NON VA' TRADITA, A QUESTA GENTE VA' DETTA TUTTA LA VERITA', ALTRIMENTI E' IL SOLITO INGANNO, QUELLO PER IL QUALE URLATE CONTRO TUTTI IN CORO.

CREDETE CHE CON UN BLOG O QUALCHE LIBRO SI POSSA CAMBIARE IL SISTEMA?? IL SISTEMA VA' COMBATTUTO CON LE SUE STESSE ARMI ED OGGI, CONTRARIAMENTE AL 68 QUESTE ARMI SONO PIU' FACILMENTE ALLA PORTATA DI MANO.
ANCHE IL CAMBIARE LE PERSONE SERVE A POCO SE SI LASCIANO INTATTI GLI INGRANAGGI CHE POSSONO PORTARE A FAR INCEPPARE LA MACCHINA.
E' IL POPOLO, CHE PUO' CAMBIARE IL SISTEMA, NON I LETTORI DI QUALCHE BLOG O DI QUALCHE LIBRO. E' LA GRANDE MASSA CHE DEVE ESSERE SENSIBILIZZATA VERSO PROBLEMI CHE LA RIGUARDANO DIRETTAMENTE. E LA SENSIBILIZZAZIONE DEVE AVVENIRE IN GRANDE STILE, COME LA FA' IL VOSTRO TANTO ODIATO NEMICO BERLUSCONI, I MEDIA RIESCONO A ENTRARE NELLE CASE DELLA GENTE.

CANALI TELEVISIVI DOVE PROPORRE ALLA GENTE QUESITI REFERENDARI CHE INTERESSINO VERAMENTE LE LORO TASCHE ED IL LORO FUTURO, CANALI DOVE CHIUNQUE PUO' DIRE LA SUA, ED ALLORA VI SEGUIRANNO, ANCHE SE CIO' SIGNIFICA DOVER FAR RICORSO A PUBBLICITA' ED INTRATTENIMENTO PER ATTIRARE L'ATTENZIONE DELLA GENTE, TUTTO CIO' E' FATTIBILE, E PERSONAGGI DISPOSTI A DARE IL LORO CONTRIBUTO NON MANCANO. NON PARLATE PIU' DI REFERENUM SUGLI SPINELLI O SULLA FECONDAZIONE ARTIFICIALE, TANTO NON VI SEGUIRANNO MAI, LA GENTE E' ALLE PRESE CON PROBLEMI QUOTIDIANI PIU' GRANDI DI QUESTI.
COMBATTERE IL MOSTRO CON LE SUE STESSE ARMI.

ACCUSSI' IO RITENGO, MA ALTER COJON PUOTE DICERE DIVERSUM

Joe Mannacchi 25.08.05 02:00| 
 |
Rispondi al commento

Pagina del giornale: peeerontii!! e quello che avanza scegli tu a chi darlo, visto che ti tocca l'onere di organizzare (Paypal).

Per togliersi dalle p***e non solo Fazio ma tutta la banca d'Italia su un micro-sito della mia home c'è una lettera/petizione da mandare ai parlamentari: "la Legge 28 marzo 1991, n. 104 all'Art. 1 afferma che il servizio di tesoreria provinciale dello Stato e' conferito alla Banca d’Italia per una durata ventennale e, all Art, 3, che il servizio e' tacitamente rinnovato di venti anni in venti anni, salva disdetta di una delle parti da notificarsi all’altra parte almeno cinque anni prima della scadenza" dunque il 31/12/2005 c'è la scadenza, dopo Bankitalia per altri vent'anni dal 2010.
http://www.krl.it/~mune/personal/misc/signoraggio/let
[ach non va'! http://www.krl.it/signolet ma il computer di casa proteste trovarlo spento.]

(già detto da Olga Bernardi ma ripetiamo) lettera/petizione adusbef per Ciampi perché cacci Fazio.

--"Se c'è un difetto nella personalità dell'italiano medio è la MANCANZA DI INDIGNAZIONE, che comporta una dormia delle coscenze, una dormia della curiosità."--
Purtroppo no: se c'è in mezzo il pallone l'Italiano non si indegna ma scende perfino in piazza.

Fede

Federico Munerotto Commentatore in marcia al V2day 25.08.05 01:47| 
 |
Rispondi al commento

Mi unisco al dissenso già manifestato da Luca Cantaluppi alle 23:03 e da Paolo Mazzola alle 23:17. E' la prima volta che leggo i commenti, sarà anche l'ultima fin quando non sarà nominato un moderatore/coordinatore che garantisca un filo unico conduttore ed eviti che la post degeneri in una misera e fin troppo voluminosa chat.

E poi non è scritto che sono vietati messaggi con linguaggi offensivi, turpiloquio, contenuti razzisti e quant'altro di simile? Un bestemmiatore come me non può certo mettersi a fare la morale, ma leggendo a campione svariati messaggi mi sembra che alcuni siano andati un po' troppo fuori dalle righe. Domanda: a chi spetta il compito di far rispettare le regole? A noi, forse? Non scherziamo, dai: l'autoregolamentazione o l'autodisciplina, in casi del genere, sono del tutto utopistiche......

Non voglio a mia volta apparire classista, ma ritengo necessario che venga fatta un po' di selezione su ciò che si scrive. E questo non per mettere il bavaglio a Tizio, Caio o Sempronio, ma solo per consentire a chi partecipa attivamente al Blog di non rimanere soffocato da una jungla di comunicazioni slegate tra loro e spesso senza filo logico.

Nel blog leggo "E per favore, inviate ai vostri amici, a tutti i vostri amici, questo post". Mi spiace, Beppe, sei un autentico mito per me, conserverò il DVD del tuo ultimo spettacolo come se fosse una reliquia, sto facendo le ore piccole all'interno del tuo sensazionale blog, ma non farò nulla del genere: se non intervieni in prima persona o tramite qualcuno del tuo staff per mettere un po' d'ordine e per condurre le nostre mail "sulla retta via", difficilmente i miei amici riusciranno a venire a galla in questo mega-calderone...... SMETTILA DI STARTENE DIETRO LE QUINTE E INTERVIENI CON FREQUENZA TRA UN COMMENTO E L'ALTRO!!

Magari riceverò delle critiche per quello che ho scritto o forse, più semplicemente, verrò snobbato. Il fatto è che credo nella forza della rete ma credo anche che se quest'ultima viene usata in modo inappropriato, la forza svilisce e, anziché innestare un circolo virtuoso, si finisce piuttosto in un circolo vizioso......

Un abbraccio a tutti voi. Continuaiamo a crederci.

Gian Luigi Buconi 25.08.05 01:44| 
 |
Rispondi al commento

Comincio a pensare seriamente che questo blog non sia altro che il circuito per i test del bravo comico Beppe Grillo.
Noi altro non siamo che beta tester.
Siamo tester inconsapevoli degli argomenti che verrano introdotti o meno ( a questo serve il beta testing) nei prossimi spettacoli.
Altrimenti qual è lo scopo di questo blog?
Se la reale intenzione fosse quella di farci incontrare telematicamente per riflettere insieme e creare gruppi di discussioni attivi penso che quantomeno sarebbe stato istituita una sorta di iscrizione con un minimo di moderazione dei contenuti, per evitare di fare diventare questo blog quello che è tuttora, ovvero una stazione ferroviaria dove lo sferragliare dei treni che transitano e il continuo brusio del chiacchiericcio della folla impedisce il quieto dialogare.
Penso che un blog strutturato in questo modo serva solo a farci confessare le nostre paure, a far sfogare la nostra rabbia e a sondare i nostri pensieri ed usarli per scopi meno nobili di quelli per cui noi li metteremmo in piazza.
Ciao.

Ted Marciano 25.08.05 01:25| 
 |
Rispondi al commento

x tutti coloro che vogliono comprare tv,affittare giornali,imbrattare muri,ecc.....

COMINCIAMO COL DIMOSTRARCI CHE NON SONO SOLO PAROLE,2 EMAIL,UN VAFFANCULO...E IL MIO L'HO FATTO!!!


M U O V I A M O C I ! ! !

SABATO 10 SETTEMBRE 2005
12a MARCIA PER LA GIUSTIZIA
Agliana - Quarrata (Pistoia) sabato 10 settembre 2005 sul tema:NON ABBIAMO ALTERNATIVE, IL TEMPO E' SCADUTO . parteciperanno:

Beppe GRILLO, comico - Giancarlo CASELLI, magistrato

don Luigi CIOTTI, Gruppo Abele - Libera - Gherardo COLOMBO, magistrato

Gianni RINALDINI, segretario nazionale Fiom-Cgil - Arturo PAOLI, missionario in Brasile

Gianni MINÀ, giornalista - p. Alex ZANOTELLI, comboniano

Renu SHARMA UPRETI, sociologa nepalese

Ritrovo e partenza ore 18 ad Agliana - Piazza Gramsci

Arrivo a Quarrata - Piazza Risorgimento ore 21

TEMPO SCADUTO - Chiamata a una svolta per le persone e le comunità critiche in movimento

C’è un tesoro in Italia che abbiamo costruito noi, noi che siamo le comunità critiche e le persone che da tempo hanno deciso che il mondo può e deve essere migliore. Lo abbiamo messo assieme in anni di lavoro, e alcuni suoi frutti sono visibili a diecimila chilometri da qui, come a poca distanza dalle nostre case. Questo c’è. Ma l’evidenza dell’impatto globale di tanto lavoro non è quella che speravamo. Infatti le cose non sono meglio, non al Sud, non al Nord, non per la Pace, non per la Legalità e per la Demorazia, né per i Lavoratori, né per gli Immigrati, né per gli Esclusi, né per l’Ambiente, non per l’Informazione, non per la Salute, non per il nostro Futuro.

Piccoli grandi miracoli li abbiamo fatti, ma nella sostanza il risultato è questo, facciamocene carico per la parte che ci compete. Questo significa solo che il nostro tesoro va certamente valorizzato, ma pensato però come primo mattone cui far seguire ben di più.

E allora la chiamata va a noi tutti, per fermare la nostra macchina, aggregarci, e:

Ripartire con una differenza: nuovi metodi, da inventare assieme.

Marciare con una differenza: coesione, oltre gli individualismi che ci annullano.

Esserci con una differenza: risultati tangibili.

Non abbiamo alternative, il tempo è scaduto.

Se siamo d’accordo su:

1 - Il primato degli interessi di tutti gli esseri viventi sulle priorità economiche di crescita ed espansione.

2 - Il ripudio della guerra, come sancito dall’articolo 11 della Costituzione italiana, ma anche la necessaria condivisione e presa in carico dei costi di un mondo non belligerante.

3 - Il riequilibrio della sperequazione Nord-Sud non solo come dovere morale, ma anche come interesse dei Paesi ricchi, e la condivisione e presa in carico dei costi di tale riequilibrio.

4 - La difesa della Costituzione italiana nella sua interezza come ci fu consegnata dai padri costituenti, perché oggi è evidente il rischio di un suo svuotamento e di una sua applicazione su basi selettive. A rischio è la nostra stessa democrazia.

5 - La consapevolezza che la resa della sovranità nazionale a Istituzioni sovranazionali è una tendenza portatrice di una duplice realtà. Da una parte progresso, dall’altra possibili grandi pericoli per gli interessi fondamentali del cittadino. Oltre ai casi dell’Organizzazione Mondiale del Commercio e del Fondo Monetario Internazionale, si sottolinea il più sottaciuto caso dell’Unione Europea.

6 - La difesa della legalità nazionale e internazionale contro tutte le mafie. Nel nostro Paese il sistema Mafia non è un fatto di carattere regionale, bensì di costume diffuso e ormai fuori controllo.

7 - La consapevolezza che lungo tutta la storia umana la prosperità delle culture e delle economie è sempre dipesa dalla libera circolazione degli individui, indipendentemente dalla loro religione, nazionalità o stato sociale, e non solo dalla libera circolazione delle merci.

8 - Il diritto a una informazione pubblica libera e non vincolata al rendimento di capitali.

9 - La ferma convinzione che la pubblica Istruzione, la pubblica Sanità, e lo Stato sociale vanno mantenuti ad un elevato livello, e che i beni comuni, come l’acqua, sono imprescindibili – Il diritto al lavoro stabile (Art. 1 e 4 Costituzione italiana) viene ribadito come inalienabile, mentre la flessibilità va concepita solo come scelta opzionale del cittadino, e mai come sua unica alternativa - La convinzione che le economie private possono fiorire solo all’interno di un saldo sistema economico pubblico.

10 - La consapevolezza che ciascuno di noi, in quanto cittadini delle società ricche, ha avuto e continua ad avere una parte di responsabilità nello squilibrio del mondo, e che perciò l’atto del cambiamento spetti a noi per primi, oltre che ai potenti.

11 - Siamo un soggetto politico, facciamo cioè politica nel rapporto diretto con i cittadini del mondo. Nei confronti dei partiti politici dell’arco istituzionale, il nostro ruolo è quello di sorveglianti e ideatori di proposte, ma non ci sarà commistione con essi, bensì collaborazione sempre con una chiara separazione di ruoli.


... ci chiamiamo a raccolta.


Vi chiediamo di incontrarci per trovare una coesione a partire da questi spunti, e per rivedere i metodi con cui cercheremo il consenso per un cambiamento reale. Vitale è comprendere che è sui quei metodi che ci qualificheremo come rilevanti o, al contrario, irrilevanti ai fini di un cambiamento. La loro efficacia determinerà il consenso delle opinioni pubbliche pro o contro le aspirazioni per un mondo più equo, in altre parole: tutto.

Sui metodi alcuni suggerimenti essenziali:

1 - La conoscenza dei “Chi”, “Come”, “Cosa” degli Altri, e cioè chi erano, come hanno fatto e cosa sono diventati coloro che in pochi anni hanno quasi totalmente smantellato il mondo figlio di 100 anni di lotte dal basso. Vi sono, qui, lezioni essenziali.

2) La comprensione dei milioni di elettori-consumatori che danno vari gradi di consenso agli Altri, capire cosa li muove, o cosa gli impedisce di attivarsi per tutelare sé stessi nonostante il disagio crescente.

3) La necessità di trovare una grande responsabilità e coesione fra noi, perché l’individualismo e l’incostanza sono sinonimo di sicuro fallimento per chi si è preso il compito di stimolare un contro-pensiero in milioni di elettori-consumatori già tremendamente‘‘fidelizzati’ a un’esistenza commerciale.

4) Il coraggio di adottare anche metodi che si discostano da quelli che abbiamo sempre praticato. Il lavoro va fatto dal basso verso il basso e dal basso verso l’alto: tra noi e la gente, e da noi ai politici, alle classi dirigenziali. Questo vale anche per i potenziali finanziatori/sostenitori delle nostre campagne.

5) L’assoluta necessità di saper parlare a tutti e di sapersi far ascoltare da tutti, da sinistra a destra, a favore di chi è apatico, sfiduciato, arrabbiato, impaurito, qualunquista ecc. Il loro consenso può cambiare il mondo.

La svolta è a portata di mano. Cogliamola.

Alex Zanotelli, Gino Strada, Gianni Rinaldini, Luigi Ciotti… e altri amici.

Postato da: Ginetta Fino il 24.08.05 16:51

http://www.rrrquarrata.it


CI VEDIAMO LI???

IO HO 2 POSTI IN MACCHINA.PARTO DAL PIEMONTE....SE A QUALCUNO INTERESSA....

antonio d'arpa 25.08.05 01:15| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE !

lo riposto per chi non l'ha notato....

Spero che questo messaggio entri in questo blog:
SABATO 10 SETTEMBRE 2005
12a MARCIA PER LA GIUSTIZIA
Agliana - Quarrata (Pistoia) sabato 10 settembre 2005 sul tema:NON ABBIAMO ALTERNATIVE, IL TEMPO E' SCADUTO . parteciperanno:

Beppe GRILLO, comico - Giancarlo CASELLI, magistrato

don Luigi CIOTTI, Gruppo Abele - Libera - Gherardo COLOMBO, magistrato

Gianni RINALDINI, segretario nazionale Fiom-Cgil - Arturo PAOLI, missionario in Brasile

Gianni MINÀ, giornalista - p. Alex ZANOTELLI, comboniano

Renu SHARMA UPRETI, sociologa nepalese

Ritrovo e partenza ore 18 ad Agliana - Piazza Gramsci

Arrivo a Quarrata - Piazza Risorgimento ore 21

TEMPO SCADUTO - Chiamata a una svolta per le persone e le comunità critiche in movimento

C’è un tesoro in Italia che abbiamo costruito noi, noi che siamo le comunità critiche e le persone che da tempo hanno deciso che il mondo può e deve essere migliore. Lo abbiamo messo assieme in anni di lavoro, e alcuni suoi frutti sono visibili a diecimila chilometri da qui, come a poca distanza dalle nostre case. Questo c’è. Ma l’evidenza dell’impatto globale di tanto lavoro non è quella che speravamo. Infatti le cose non sono meglio, non al Sud, non al Nord, non per la Pace, non per la Legalità e per la Demorazia, né per i Lavoratori, né per gli Immigrati, né per gli Esclusi, né per l’Ambiente, non per l’Informazione, non per la Salute, non per il nostro Futuro.

Piccoli grandi miracoli li abbiamo fatti, ma nella sostanza il risultato è questo, facciamocene carico per la parte che ci compete. Questo significa solo che il nostro tesoro va certamente valorizzato, ma pensato però come primo mattone cui far seguire ben di più.

E allora la chiamata va a noi tutti, per fermare la nostra macchina, aggregarci, e:

Ripartire con una differenza: nuovi metodi, da inventare assieme.

Marciare con una differenza: coesione, oltre gli individualismi che ci annullano.

Esserci con una differenza: risultati tangibili.

Non abbiamo alternative, il tempo è scaduto.

Se siamo d’accordo su:

1 - Il primato degli interessi di tutti gli esseri viventi sulle priorità economiche di crescita ed espansione.

2 - Il ripudio della guerra, come sancito dall’articolo 11 della Costituzione italiana, ma anche la necessaria condivisione e presa in carico dei costi di un mondo non belligerante.

3 - Il riequilibrio della sperequazione Nord-Sud non solo come dovere morale, ma anche come interesse dei Paesi ricchi, e la condivisione e presa in carico dei costi di tale riequilibrio.

4 - La difesa della Costituzione italiana nella sua interezza come ci fu consegnata dai padri costituenti, perché oggi è evidente il rischio di un suo svuotamento e di una sua applicazione su basi selettive. A rischio è la nostra stessa democrazia.

5 - La consapevolezza che la resa della sovranità nazionale a Istituzioni sovranazionali è una tendenza portatrice di una duplice realtà. Da una parte progresso, dall’altra possibili grandi pericoli per gli interessi fondamentali del cittadino. Oltre ai casi dell’Organizzazione Mondiale del Commercio e del Fondo Monetario Internazionale, si sottolinea il più sottaciuto caso dell’Unione Europea.

6 - La difesa della legalità nazionale e internazionale contro tutte le mafie. Nel nostro Paese il sistema Mafia non è un fatto di carattere regionale, bensì di costume diffuso e ormai fuori controllo.

7 - La consapevolezza che lungo tutta la storia umana la prosperità delle culture e delle economie è sempre dipesa dalla libera circolazione degli individui, indipendentemente dalla loro religione, nazionalità o stato sociale, e non solo dalla libera circolazione delle merci.

8 - Il diritto a una informazione pubblica libera e non vincolata al rendimento di capitali.

9 - La ferma convinzione che la pubblica Istruzione, la pubblica Sanità, e lo Stato sociale vanno mantenuti ad un elevato livello, e che i beni comuni, come l’acqua, sono imprescindibili – Il diritto al lavoro stabile (Art. 1 e 4 Costituzione italiana) viene ribadito come inalienabile, mentre la flessibilità va concepita solo come scelta opzionale del cittadino, e mai come sua unica alternativa - La convinzione che le economie private possono fiorire solo all’interno di un saldo sistema economico pubblico.

10 - La consapevolezza che ciascuno di noi, in quanto cittadini delle società ricche, ha avuto e continua ad avere una parte di responsabilità nello squilibrio del mondo, e che perciò l’atto del cambiamento spetti a noi per primi, oltre che ai potenti.

11 - Siamo un soggetto politico, facciamo cioè politica nel rapporto diretto con i cittadini del mondo. Nei confronti dei partiti politici dell’arco istituzionale, il nostro ruolo è quello di sorveglianti e ideatori di proposte, ma non ci sarà commistione con essi, bensì collaborazione sempre con una chiara separazione di ruoli.


... ci chiamiamo a raccolta.


Vi chiediamo di incontrarci per trovare una coesione a partire da questi spunti, e per rivedere i metodi con cui cercheremo il consenso per un cambiamento reale. Vitale è comprendere che è sui quei metodi che ci qualificheremo come rilevanti o, al contrario, irrilevanti ai fini di un cambiamento. La loro efficacia determinerà il consenso delle opinioni pubbliche pro o contro le aspirazioni per un mondo più equo, in altre parole: tutto.

Sui metodi alcuni suggerimenti essenziali:

1 - La conoscenza dei “Chi”, “Come”, “Cosa” degli Altri, e cioè chi erano, come hanno fatto e cosa sono diventati coloro che in pochi anni hanno quasi totalmente smantellato il mondo figlio di 100 anni di lotte dal basso. Vi sono, qui, lezioni essenziali.

2) La comprensione dei milioni di elettori-consumatori che danno vari gradi di consenso agli Altri, capire cosa li muove, o cosa gli impedisce di attivarsi per tutelare sé stessi nonostante il disagio crescente.

3) La necessità di trovare una grande responsabilità e coesione fra noi, perché l’individualismo e l’incostanza sono sinonimo di sicuro fallimento per chi si è preso il compito di stimolare un contro-pensiero in milioni di elettori-consumatori già tremendamente‘‘fidelizzati’ a un’esistenza commerciale.

4) Il coraggio di adottare anche metodi che si discostano da quelli che abbiamo sempre praticato. Il lavoro va fatto dal basso verso il basso e dal basso verso l’alto: tra noi e la gente, e da noi ai politici, alle classi dirigenziali. Questo vale anche per i potenziali finanziatori/sostenitori delle nostre campagne.

5) L’assoluta necessità di saper parlare a tutti e di sapersi far ascoltare da tutti, da sinistra a destra, a favore di chi è apatico, sfiduciato, arrabbiato, impaurito, qualunquista ecc. Il loro consenso può cambiare il mondo.

La svolta è a portata di mano. Cogliamola.

Alex Zanotelli, Gino Strada, Gianni Rinaldini, Luigi Ciotti… e altri amici.

Postato da: Ginetta Fino il 24.08.05 16:51

antonio d'arpa 25.08.05 01:07| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi e da un po' che seguo un canale in parabola molto interessante il quale ha creato un video blog e ci sono dei reporter che non anno paura di fare il proprio mestiere.
oggi era invitato a parlare ed a presentare il suo nuovo libro (gli intoccabili) proprio lui Marco Travaglio il canale sat in questione si chiama (nessuno tv) voi ne sapete qualcosa ?
perchè beppe non partecipa ad un'itervista?
tanto per vederlo un pò in tv?

francesco cuvato 25.08.05 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i disonesti e gli inetti come Fazio dovrebbero avere il buon senso di dimettersi e di non farsi mai più vedere: è grazie a loro che il paese è sull'orlo del baratro.. BASTA!!!!!!!

Alessandro Borello 25.08.05 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha qualche spicciolo in banca...lo prelevi,compri un biglietto per Cancun (Mexico),che costa circa 350 dollari e venga a Tulum (2 ore con la macchina,verso Sud,c'e pure l'autobus!).Si faccia tramitare un permesso di soggiorno da un qualsiasi resort (cercano un mucchio di personale,soprattutto bilingue...oltre l'italiano,va bene lo spagnolo o l'inglese). Danno circa 500 dollari al mese.Poi si prenda una stanza in affitto.Si trovano a 100 dollari al mese.Ogni giorno si puo' spendere per acqua e cibo non piu' di 10 dollari. E poi sole,mare,feste,tequila ecc...e VIVA LA VITA,CHE DIO LA BENEDICA!!!! Fazio?! Banchieri?! Berlusconi?!...MA CHI SONO??????? Venite gente,venite! Che balliamo,ridiamo,cantiamo e scurdamose u passat' !!!!! Besos da Tulum!Che ci incazziamo a fare?!

sara galli 25.08.05 01:01| 
 |
Rispondi al commento

per claudia parmeggiani:
puoi inviarmi i dati del tuo blog?

Ginetta Fino 25.08.05 01:01| 
 |
Rispondi al commento

per claudia parmeggiani e antonio d'arpa : ho già provveduto a mettere nel blog , l'indirizzo degli organizzatori della marcia di sabato 10 settembre a Pistoia.
Non è un bufala.

parto anch'io da Bologna con un folto gruppo di amici, a presto


Ginetta Fino 25.08.05 00:51| 
 |
Rispondi al commento

PER UMBERTO MAS post delle 23:27 (e poi un po' per tutti)

Condivido pienamente la tua autonomia sulla libertà di voto: non perderla mai.
Personalmente non ho molta fiducia nelle elezioni, ma oramai sono rimaste quelle oppure...lo scontro in piazza! Chi ci andrebbe secondo te? qualche ragazzo e molte teste imbiancate.

Succedono sempre le stesse cose. In alcuni post si è parlato di Carlo Giuliani, nessuno di voi conosce la storia di Franco Serantini? andatela a guardare tutti, e guardate il periodo storico: son tutto quello che ci fu allora, alle votazioni la "massa" ebbe paura e...riconfermò la DC! Si era negli anni '70.

Boudon scriveva: "Il primo posto in cui si instaura la lotta di classe è la scuola".
Benissimo: nel 1983 varò una legge secondo la quale era il Provveditore agli Studi (e non più i presidi) a chiamare i supplenti, allora moltissimi. Che è successo? Se la DC aveva vinto le elezioni, se i Provveditori erano DC...i conti sono presto fatti.
Non ti dico gli insegnanti che ho visto io! ne sono rimasta così disgustata da diventare miope (battuta!).

Si è verificato che : le famiglie non aprlano ai loro figli (io a 5 anni sapevo cosa fosse uno tzunami, ma allora si chiamava semplicemente maremoto; sapevo cosa fosse stata la 2 guerra mondiale e che il Vaticano sapeva dello sterminio degli ebrei; a 7 anni ho dovuto "subire" (si fa per dire) l'elezione in diretta di un Presidente della Repubblica, mentre mi veniva spiegato il meccanismo elettorale e come si controllavano i voti, e il Sud votava sempre in un modo e bisognava aspettare lo scrutinio del Nord.

Hanno ottenuto quello che volevano!! perché i genitori non parlano più ai figli e hanno delegato tutto alla scuola di REGIME.

Bisognerebbe dare voti opposti alle loro aspettative, oppure non votare, ma lo si dovrebbe fare in massa. Ma tutti vengono abituati a prostituirsi (scusate..volevo dire piegarsi) all'autorità, chiunque essa sia, e le conseguenze sono queste.

Chiudo perché chi legge si annoia, e a me è venuta una rabbia......

L'importante è che non perdiate mai la vostra dignità,ecco.

Ornella Contini 25.08.05 00:38| 
 |
Rispondi al commento

No ti prego non andartene Beppe!!!! Sei l'unico in quì crediamo e credo in tutto questo schifo.
Continua il tuo lavoro denuncia questi maledetti mettili in piazza. Non preoccuparti di eventuali ritorsioni contro di tè, i migliori avvocati te li paghiamo noi!!! Nei tuoi spettacoli o anche quì non preoccuparti i soldi ti arriveranno per tirarti fuori dalle grane create da dei bastardi come questi.
Credo anchio che una piccola candidatura non ti guasterebbe.
Con affetto Davide

Biscuola Davide Commentatore in marcia al V2day 25.08.05 00:37| 
 |
Rispondi al commento

Per mettere una pagina su un quotidiano a proposito di questo scandalo darei volentieri il mio contributo.

Valerio Genovese 25.08.05 00:27| 
 |
Rispondi al commento

andare all'assemblea degli azionisti della telecom non basta: è ora che tu, caro grillo, inizi a presenziare anche all'assemblea parlamentare. niente primarie ok, ma candidati in un collegio e diventa la nostra "spia" in quel di Roma!
con affetto

SP

stefano pelloni 25.08.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

per Antonio D'Arpa:
eccoti gli indirizzi a cui rivolgerti per verificare le fonti, erano in calce al manifesto:
Casa della Solidarietà
Rete Radié Resch di Quarrata
http://www.rrrquarrata.it
casasolidarieta@rrrquarrata.it
notiziario@rrrquarrata.it
rete@rrrquarrata.it

Grazie a te . Ginetta


Ginetta Fino 25.08.05 00:21| 
 |
Rispondi al commento

DICO BEPPE, MA SEI IMPAZZITO A METTERE DELLE FOTO DEL GENERE NEL TUO DIARIO ELETTRONICO? HO ANCORA IL VOLTASTOMACO!

Giovanni Nicosia 25.08.05 00:20| 
 |
Rispondi al commento

L'idea di cambiare paese non è male.
Ma quale?
ecco le mie proposte:

1- Canada
2- Australia
3- Un Paese a piacere del nord Europa (esclusa la Norvegia perchè oltre al freddo ci sono un miliardo di odiosissimi gruppi death metal)

In effetti è una scelta non molto piacevole, vista l'immane bellezza del nostro Paese, però se devo vivere come un pezzente in Italia per potermi permettere una settimana di ferie ad Ostia all'anno, preferisco vivere in un posto di merda (artisticamente parlando) come Toronto e venire due mesi in Italia da turista in Sardegna. Magari vicino alla villa di quel Nano schifoso col "riporto color pervinca" (copyright Beppe Grillo) per tirargli cinque o sei treppiedi in testa quando passa di lì.
Nano fetente la pagherai!!! Anzi l'hai già pagata, visto che per quanto tu ti prodighi a fare il viveur sei e rimani comunque uno schifoso Nano fetente da pianobar di Cusano Milanino.

simone garagiola 25.08.05 00:16| 
 |
Rispondi al commento

eh eh eh

Luca Andreozzi 25.08.05 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Joe Mannacci in realtà è Gasparri che ci manda qualche anatema da vindice.

Ragazzi, Beppe Grillo è un comico, e con tutte le probabilità una persona onesta. La strada delle persone oneste che si mettono in politica passa per una pallottola in fronte nella maggior parte dei casi.

Sandro Degl'Innocenti 25.08.05 00:07| 
 |
Rispondi al commento

785 esimo

CONTENTO

Paolo Mazzola 25.08.05 00:06| 
 |
Rispondi al commento

quanto costa? cioè quanto dobbiamo raccogliere per una pagina?

Luca Andreozzi 25.08.05 00:03| 
 |
Rispondi al commento

X Michele Ratti

Si! si può mandare una mail dal sito dell' adusbef.
comunque vedi in alcuni post precedenti, è citato varie volte.

alfio corvo 25.08.05 00:02| 
 |
Rispondi al commento

CERTO CHE C'è LA POSSIBILITà DI CHIEDERE CON UNA E-MAIL LE DIMISSIONI DI FAZIO:
http://www.adusbef.it/

Sono d'accordo anch'io con la proposta di Giorgio Barbetta post del 24.08.05 10:39 (raccolta fondi per pagina sull repubblica..
)
e con tutti quelli che hanno già aderito.

X LO STAFF DI BEPPE: MI SEMBRA UN'OTTIMA IDEA PER INIZIARE A FARE QUALCOSA OLTRECHè A SCAMBIARCI INFO E OPINIONI, NON TRASCURATELA!!!!!

TRISTANO IODICE 25.08.05 00:02| 
 |
Rispondi al commento

quasi mi dimenticavo l'incitamento quotidiano:

BEPPE CANDIDATI ALLE PRIMARIE!!!!!!

Luca Andreozzi 25.08.05 00:01| 
 |
Rispondi al commento

@ umberto mas

il problema del voto è un problema complesso e non si può certo esaurire in poche righe su di un blog.

Comunque a mio parere la destra e la sinistra di oggi in sostanza sono alternative una all'altra solo e soprattutto per la differenza dei nomi sulle poltrone.
Spero che questa affermazione non venga scambiata per qualunquismo. Ci sono fatti oggettivi che mi portano a pensarla così e che sarebbe troppo lungo elencare in un post.

Contesto anche l'affermazione che abbiamo i politici che ci meritiamo. A differenza di quanto accadeva nella 1° Repubblica (ci piaccia o no) per fare politica oggi bisogna AVERCI I SOLDI.
Nella prima repubblica c'era ancora spazio anche per i veri statisti, oggi fa politica quasi esclusivamente chi ha grossa disponibilità economica.
Quindi il degrado della classe politica che ci rappresenta esula in buona parte dalla volontà del singolo cittadino.

E dal momento che gli organi di controllo non sono messi nelle condizioni di controllare un bel nulla, l'unica soluzione realistica che vedo per avere voce in capitolo è la nascita di un movimento trasversale e per così dire "di base", che si attivi in tal senso.

Ciao ciao

federico carboni 24.08.05 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe !!!!
Non ti senti un PRIVELEGIATO ?
ADORO il Tuo BLOG perchè è VIVO e REALE...!
SONO COME TE e LA PENSO COME TE ...
e ho un sito che ha lo stesso Tuo Fine !
INFORMARE ed esprimere la propria opinione.
Quante denunce per DIFFAMAZIONE sei riuscito
a collezionare esercitando la Tua Libertà ?
Sicuramente .....un'infinità !
Nonostante ciò, grazie a DIO, sei ancora tra
noi ....uomini liberi !
Io...dopo la prima denuncia per diffamazione....
che potrebbe costarmi più di MILLE euro....;
solo per aver ESPRESSO IL MIO PENSIERO.....
sul MIO SITO....sull'operato di una classe
politica locale che ho ritenutto e ritengo "...."!
Ora ....MI SENTO UN UOMO ....DIMEZZATO !
Ho paura di scrivere ......di pensare !
Ho paura di avere ....una mia opinione !
Chi ti ha pagato le spese legali per...
i tuoi "reati di opinione" ???
Per quanto la mia stima nei tuoi confronti
vada oltre l'immaginabile....
NON VOGLIO.... rinunciare al MIO SPAZIO !
Il Blog di Beppe Grillo....
lo visito ogni giorno perchè è un FARO !
Stai diventando una sorta di MULTINAZIONALE della LIBERA OPINIONE ...
che fagocita il piccolo ...
che lotta la sua piccola porzione di GUERRA TOTALE
contro la CENSURA !
Puoi darmi il n. di cellulare del Tuo Avvocato
di fiducia ?
Da oggi in poi....
ne avrò molto bisogno.
Mille e mille Beppe Grillo.....
nascono ogni giorno in ogni angolo italiotta:
GRAZIE A TE !
SOSTENIELI....o almeno ....
incoraggiali a NON-MOLLARE !
Cosa vuoi che siano 1000 euro di spese legali
che vogliono farti pagare per aver espresso
la Tua OPINIONE ?

Ciao,
Achille Porcheddu
www.budoniambiente.org

Achille Mauro Porcheddu 24.08.05 23:53| 
 |
Rispondi al commento

x luca capelli

andreotti, oltre che mafioso in prescrizione è anche pagato con i tuoi soldi al parlamento.
perchè ti scandalizzi adesso?
adesso che prende la parola in quella massoneria di cl?
per giunta essendo l'unico a contraddire lo scandaloso intervento razzista di pera (tipo "bisognerebbe vietare i matrimoni misti..." ecc. ecc.)?

davide patti 24.08.05 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Inghilterra, Max, Inghilterra!

Emanuele Manunza 24.08.05 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Massimiliano Roggio il 24.08.05 23:48

è difficile, ma se tu riuscissi ad andare in Svezia faresti un bell'affare!!

Luca Andreozzi 24.08.05 23:50| 
 |
Rispondi al commento

[QUOTE]X Beppe Grillo e il Suo Staff
Caro Beppe, non possiamo continuare a scrivere nel tuo blog in queste condizioni... TU non devi permettere che ad un certo punto arrivi un qualsiasi PINCO PALLINO, e cominci ad insultare e a offendere ( a volte anche minacciare ), TU non puoi permettere che arrivino i soliti e noti SPAMMATORI, che scrivono ( copiando) chilometrici post, e rendendo quasi nullo i post precedenti ..magari molto interessanti.
Hai sicuramente degli ottimi WEBMASTER...quindi spronali.... ci sono moltissimo modi perchè ciò non avvenga... prendi provvedimenti.
A nome di tutti...GRAZIE .
Postato da: Salvatore Ermenegildi il 24.08.05 21:44
==========================
AGGIUNGO : registrare un dominio costa 27 Euro l'anno e puoi usufruire di 5 email... se invece spendi 32 Euro, hai le mail illimitate... quindi puoi distribuire le tue mail, a chi ne fa richiesta, oppure iscrivendosi al tuo blog ( esempio : nome@beppegrillo.it) e " controllare " ed eliminare eventuali imbecilli, il cui scopo, è solo quello di infastidire il prossimo.
GRAZIE

Postato da: Salvatore Ermenegildi il 24.08.05 21:54[/QUOTE]

Carissimo Salvatore,
Ho già proposto a Beppe e al suo staff di collegare il Blog a un Forum in PHP (qualsiasi).

In questo modo:
a) sul blog posta solo Beppe per la parte di "facciata"
b) ogni argomento del blog viene riportato sul Forum e ciò consentirebbe di:
1) Monitorare le iscrizioni
2) Gestire i post con moderatori e supermoderatori dividendo il tutto in varie sezioni ordinate
3) Ordinare le discussioni con chiarezza
4) Bannare (escludere) i vari utenti che si dimostrino non educati o "spammosi"
5) ... chi più ne ha più ne metta

Rimando il tutto a Beppe unitamente a un'altra iniziativa che ho già indicato via mail.

Speriamo che qualcuno ci ascolti...

Beppe vieni fuori!

Michele Ratti 24.08.05 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei proprio chiedervi un consiglio spassionato e sincero....
Se io, 33enne, volessi abbandonare questo paese per andare a vivere e lavorare fuori con un semplice diploma e 10 anni di esperienza nel settore dell'impiantistica...dove mi consigliereste di andare? Dove sarebbe facile trovare lavoro, serità ed onestà?
Ringrazio anticipatamente quanti mi volessero dare seri e validi suggerimenti.

Max

Massimiliano Roggio 24.08.05 23:48| 
 |
Rispondi al commento

ma poi ripensandoci alla notizia...sempre sulla repubblica... "i vip vestiti da ultrà", ma che cazzo mi frega a me di lui che va allo stadio vestito da cretino???

Giorgio Simonetti 24.08.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori