Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Debiti in salotto

  • 282


ricucci_lil1.jpg
Fonte: www.thehand.it

Gnutti e Ricucci certificano, in un loro dialogo telefonico intercettato, quello che dico da tempo del tronchetto, ascoltateli:

Ricucci: “…ma tu l’hai letta stamattina l’intervista di quel defi..nte di Tronchetti Provera su “la Repubblica” di stamattina?”

Gnutti: “No”

Ricucci: “E leggitela, va! Che parla de me e de te
C’è tutta l’intervista del dottor Tronchetti Provera, che loro sono il salotto sano…”

Gnutti: “Ah, ah!”

Ricucci: “Cià quarantacinque miliardi di euro di debiti… il salotto sano lui cià!”

Gnutti: “Pensa te”

Ricucci: “Ma è una roba incredibile, no?”

Gnutti: “Eh sì, ma viene, viene a miti consigli anche lui, eh?”

Ricucci: “Ah sì? E quando però?”

Gnutti: “Eh, l’anno prossimo.”

Ricuccci: “Ah, l’anno pro… cominciamo a dirglielo subito…”

(dal Corriere della Sera di giovedi 4 agosto 2005)

Chi verrà l’anno prossimo dopo il tronchetto? Non sarà forse lui, proprio lui, il portatore nano di telefonia?
Certo dopo le elezioni un’occupazione dovrà pur trovarsela…

6 Ago 2005, 15:36 | Scrivi | Commenti (282) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 282


Commenti

 

Ricucci: “E leggitela, va! Che parla de me e de te…
C’è tutta l’intervista del dottor Tronchetti Provera, che loro sono il salotto sano…”

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 29.09.15 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Domenica 14 ottobre 2007, report ha trattato la questione degli enti pubblici che hanno sottoscritto dei contratti con i cosidetti "derivati" che nell'intendo di dilezionare un debito hanno sottoscritto un contratto che ci pone come debitori per un ammontare che può variare tra le 200 e le 500 volte rispetto al debito dilazionato.
Questi amministratori pubblici , varie le regioni ed i comuni interessati, per un totale di 108 miliardi di euro. (vedi http://www.adusbef.it/consultazione.asp?Id=6059&Ricerca=swap o http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243^1074824,00.html ) forse pensavano di agire per il nostro bene mentre ci hanno messo un cappio al collo (finanziariamente parlando).
Credo che i cittadini debbano elevare un grido di protesta e chiedere quantomeno le dimissioni a vita dagli incarichi politici e pubblici, per non parlare di risarcimento dei danni.

Vincenzo Marino 17.10.07 21:12| 
 |
Rispondi al commento

ricucci sarà anche un immobiliarista senza scrupoli, ma i finanziamenti non li ha ricevuti entrando nelle banche con una pistola in mano..
che altre colpe ha?
quella di essere un trader condannato per agiottaggio?? è stato giustamente condannato per aver divulgato notizie false su rcs..diceva di continuare a comprare ed intanto vendeva una parte...
ed il buon presidente di banca intesa recentemente non ha fatto lo stesso?? lui, membro del patto di sindacato ha dichiarato che la scalata ad rcs poteva considerarsi fallita..ed ha contribuito a far precipitare il titolo in borsa..
la finalità non è forse quella di costringere le banche creditrici di ricucci a tirargli il collo
una volta dimezzato il valore delle azioni che hanno in pegno??
..e comprarne la relativa quota a prezzi stracciati??
e se il buon ricucci ritrova i finanziamenti e prosegue la scalata a prezzi inferiori??
perchè il presidente di intesa non viene indagato per agiottaggio di borsa??
saluti

giorgio guidetti 13.10.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

SONO ALLIBITA!!
CONFERIRANNO AL TRONCHETTO LA LAUREA AD HONORIS CAUSA. IL COLMO E': Lectio Doctoralis - “La comunicazione d’impresa e la sfida della trasparenza”. Io mi sono laureata allo IULM con molta fatica, soprattutto economica. La laurea a Vasco era OK, ma ora si è passati all'opposto!!!

link: http://www.iulm.it/default.aspx?idPage=1912

Alessandra Carelli 12.10.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe anche su questo sito se la prendono con il tuo "tronchetto" guardalo http://www.anticoncezionali.net/

Il Depo-Provera sembra aumentare il rischio di gonorrea e di Clamidia
è la seconda voce nella pagina....

Vincenzo Massari 16.09.05 18:09| 
 |
Rispondi al commento

vista la programmazione penosa della RAI volevo sapere se c'è una possibilità di non pagare più il canone

Mario Rampi 18.08.05 09:50| 
 |
Rispondi al commento

il problema banche in italia e' molto grave
il fatto che non vogliono fare entrare banche straniere e solo perche' ora se la giocano fra loro
ovvero tengono i prezzi alti e fanno quello che vogliono in 8 - 10 persone
invece appena entra una "banca europea" il giochino e' rovinato , i prezzi scendono perche' la banca olandese se ne frega dei giochini di pochi furbi

ivan sala 15.08.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

volevo solo far notare che la Popolare Italiana (ex Lodi) sta regalando abbonamenti allo stadio a quei tifosi interisti che saranno disposti ad acquistare obbligazioni della medesima banca, che per inciso non gode propriamente di ottima salute finanziaria.
Un consiglio amici, l'abbonamento compratelo. Costa molto meno!
In bocca al Lupo.
Mattia Pascal.

mattia pascal 14.08.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

seguo attraverso i quotidiani la vicenda Fazio & Company, non che ci sia nulla sotto il sole quello italiano a cui mi riscaldo da quarantanni, però questa vicenda mi sta particolarmente a cuore perchè da circa sei mesi cerco di acquistare una casa che costa 76.000 euro chiedendo un mutuo alla banca presso cui ho il conto e stipendio canalizzato: 1000 euro al mese è il mio reddito. In questi mesi non hanno fatto altro che chiedermi garanti e garanzie, copie autenticate, CUD, dichiarazione dei redditi e fra un pò anche le radiografie. A ME!!!
In ventanni, ammesso e non concesso che si deliberi quanto ho richiesto, restituirò alla banca 96000 euro, io o il mio garante, io o il valore ipotecario della casa. Come aggravante mi ritengo una persona per bene, ho lasciato il mio lavoro e la mia regione per motivi etici(lavoro nel sociale e il mio capo si fregava i soldi a scapito del servizio e degli utenti),adesso vivo in un posto che non mi piace e mi manca la mia vita, è stato il prezzo che ho pagato. Ma non sono una garanzia sufficiente per ottenere in prestito da una banca l'astronomica cifra di cui sopra. E' giusto che si cautelino....

rosa salerno 12.08.05 23:21| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile che la maggior parte dei bloggisti vuole andare a vivere in un altro paese ? Ma siete matti !!! L'Italia è un posto fantastico. Se non volete subire i monopoli un sistema c'è , anzichè protestare non usate il cellulare ogni secondo, non comprate tecnologie inutili, utilizzate i mezzi pubblici, etc..... se questo venisse fatto in massa state certi che anche i tronchetti e Co. dovrebbero cambiare strategia..Se volete far calare il costo del carburante l'unico metodo è quello suggerito da Beppe e cioè non raddoppiare il costo ma triplicarlo ......

Guido Battaglia 12.08.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto svariati commenti, sulla Telecom e il mio, andrà tra poco, ad aggiungersi ai tantissimi su questo argomento. Ma cosa posso dire, io? La mia connessione è Alice, guarda un pò . Il che , non mi impedisce di dissentire dalla politica che questa multinazionale delle comunicazioni telefoniche e similari, sta praticando impunemente , dal momento della sua istituzione. Per esempio, il fatto che la connessione flat, costa quasi 40 € al mese mentre in
Francia, assai di meno. Come mai? Se la nostra Europa fosse veramente unita, non vi dovrebbero essere discrepanze del genere, così vistose, non credete? Per telefonare, son passato a Tele 2 : vedremo fra un pò di tempo, i risultati.
Il malcostume che caratterizza la Telecom, l'arroganza, la prevaricazione, è tutto sostenuto da chi ci governa, no? E allora, di cosa meravigliarci?
Ma non basta , fare la diagnosi della situazione nazionale, da ogni punto di vista.
Bisogna trovare , per così dire, la cura giusta.
Le elezioni? Ma se maggioranza e opposizione son della stessa pasta, che vogliamo sperare?
Qualcuno, ha delle proposte serie da fare, per vedere se vi sono delle possibilità di cambiamenti in positivo?
Fatemi sapere,per favore. Appena potrò, risponderò. Grazie.

Ireneo Gerosa 11.08.05 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto svariati commenti, sulla Telecom e il mio, andrà tra poco, ad aggiungersi ai tantissimi su questo argomento. Ma cosa posso dire, io? La mia connessione è Alice, guarda un pò . Il che , non mi impedisce di dissentire dalla politica che questa multinazionale delle comunicazioni telefoniche e similari, sta praticando impunemente , dal momento della sua istituzione. Per esempio, il fatto che la connessione flat, costa quasi 40 € al mese mentre in
Francia, assai di meno. Come mai? Se la nostra Europa fosse veramente unita, non vi dovrebbero essere discrepanze del genere, così vistose, non credete? Per telefonare, son passato a Tele 2 : vedremo fra un pò di tempo, i risultati.
Il malcostume che caratterizza la Telecom, l'arroganza, la prevaricazione, è tutto sostenuto da chi ci governa, no? E allora, di cosa meravigliarci?
Ma non basta , fare la diagnosi della situazione nazionale, da ogni punto di vista.
Bisogna trovare , per così dire, la cura giusta.
Le elezioni? Ma se maggioranza e opposizione son della stessa pasta, che vogliamo sperare?
Qualcuno, ha delle proposte serie da fare, per vedere se vi sono delle possibilità di cambiamenti in positivo?
Fatemi sapere,per favore. Appena potrò, risponderò. Grazie.

Ireneo Gerosa 11.08.05 20:58| 
 |
Rispondi al commento

ma secondo voi perche' le spese di conto corrente in una banca spagnola sono di 18 euro all'anno mentre in italia 120???

gabriele restivo 11.08.05 13:41| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di telecom : stanno facendo una "bellissima?" campagna pubblicitaria , mi hanno telefonato 2 volte a casa per offrirmi gratis un nuovo contratto, la sostituzione del mio apparecchio del quale sto pagando l'affitto da circa 30 anni con uno nuovo.
Ma poi gratis non era in quanto bisognava poi pagare 8 euro al mese per 24 mesi e in aggiunta avrei avuto anche la segreteria telefonica e udite udite il mitico "chi è" per sapere chi mi telefona.
Questa azienda e' una vergogna nazionale e il suo maledetto monopolio effettivo deve finire

mario manca 11.08.05 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Per massimiliano mori

Concordo TOTALMENTE!Già mesi fa avevo proposto una specie di "sciopero della tv"..secondo te é successo qualcosa? Ovviamente no!!!
Se l'idea non ha attecchito nemmeno tra di noi che in maggioranza siamo persone attente a questi problemi e desiderose di fare qualcosa, che speranza abbiamo di coinvolgere altra gente?

BEPPE DECRETALO TU, MAGARI A SETTEMBRE QUANDO LA GENTE TORNA DALLE VACANZE...FORSE CE LA FACCIAMO!!!!!!

Ivana, Ivana....se la lega aveva qualcosa DI BUONO da dare quando é nata, dalle polveri di mani pulite e dal moto di vomito collettivo per il marciume alzato, HA PERSO TUTTO E DI PIU' PER STRADA. A parte la matrice razzista DIVENTATA UNICO (quelli buoni davano fastidio ai "nuovi amici"?) CAVALLO DI BATTAGLIA(di propaganda perché la situazione immigrati non sono capaci di migliorarla nemmeno stando al governo!)da anni li vedi tutti belli e comodi nella loro poltroncina romana dotata di confort, complici di tutte le nefandezze che volevano smascherare: come si possono definire...vediamo...VENDUTI?!

Silvia Carnio 10.08.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Ezio Taiola ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,E' ORA DI PIANTARLA CON QUESTA BANCA, MA NON AVETE NIENTE ALTRO D APENSARE CHE PARLAR MALE DELLA LEGA ? COSA VOLETE VOTATE PRODI E COMPANY ALMENO LA SMETTETE DA DI CRITICARE...,,,,,,Mai come in queste ultime settimane ho sentito parlare di Credieuronord. Credieuronord è la banca su cui la Lega puntò per stare vicino ai risparmiatori, ai piccoli imprenditori, artigiani, famiglie padani. Secondo molti politici dell’opposizione e non (Tabacci guida la truppa) e, secondo molti giornalisti, questa banca sarebbe la chiave di volta per capire le attuali posizioni del Carroccio rispetto alla vicenda Fazio, Fiorani e compagnia intercettata.
Ne ho lette talmente di grosse che vorrei girarvi una domanda: ma di cosa stiamo parlando? Sta’ a vedere che ora Credieuronord è come il Banco di Napoli o il Banco di Sicilia...
Ma stiamo scherzando? Stiamo parlando di una banca con due agenzie e quattro sportelli messi in croce... Certo, errori ne sono stati fatti e ne parleremo ma non ci sono stati interventi pubblici di salvataggio come qualcuno potrebbe pensare leggendo alcuni articoli: al contribuente, al cittadino non è costato un centesimo di euro: non come il Banco di Napoli o il Banco di Sicilia per salvare i quali a noi tutti, a me e a te che mi stai leggendo, sono costati alcune centinaia di miliardi di vecchie lire. Quindi, vediamo di riportare alla giusta dimensione la vicenda Credieuronord.
Come ormai tutti ben sanno - perché la libera stampa non ha lesinato commenti, inchieste, analisi, articoli, e tricche tracche vari - Credieuronord è stata acquistata lo scorso ottobre dalla Banca Popolare di Lodi di quel Fiorani di cui oggi tanto si parla, perché tanto si è intercettato... Per dirla con il linguaggio di molti colleghi, Credieuronord sarebbe stata salvata dopo un crack che dal Corriere al Riformista passando per Repubblica, Messaggero, Stampa eccetera è stato via via definito come il peggio possibile e immaginabile, la vergogna delle vergogne, lo spreco degli sprechi. Un crack, sembrerebbe, da far impallidire anche il rosso del Banco di Napoli.
Non ultimo è stato Gian Antonio Stella (nostra vecchia conoscenza...), domenica scorsa sulle colonne del Corriere della Sera, a verbalizzare la genesi di Credieuronord e quindi il “voltafaccia” leghista e del quotidiano che dirigo. Anche stavolta la penna di punta del Corsera nella fretta di giudicare con piglio moralizzatore, si dimentica di fare bene il giornalista (a meno che Stella non sia più iscritto all’albo dei giornalisti ma a quello dei predicatori), si dimentica cioè di informarsi sugli elementi essenziali della notizia.
Ho preso tre articoli a caso: Riformista, Repubblica e Corriere. L’apertura della banca padana per il Riformista è del febbraio 2000, per Alberto Statera di Repubblica è del 21 febbraio 2000 (risposta corretta: bastava leggersi l’atto notarile) e per Stella del Corriere no: lui decide che la banca padana nasce nel gennaio 2001. Uno che sbaglia il punto di partenza può essere credibile per tutto il resto del pezzo? Provate in una equazione algebrica a sbagliare i primi passaggi e poi ne riparliamo...
Ma sì, sono dettagli: non è questo quello che importa, così come non importa se il numero dei soci per Stella sono 2615 (nel 2001) e per il Riformista quasi quattromila nel 2000. Sempre inutile dettaglio è il capitale sociale: poco più di 17 miliardi per Stella, 19 miliardi per Repubblica e quasi 15milioni di euro per il Riformista. Dettagli no? Non vi dico sui numeri riguardanti i debiti: ognuno ha sparato la sua cifra.
Di dettaglio in dettaglio, ognuno ricostruisce la sua personale storia di Credieuronord. Tutti però convengono su due punti: che la Lega è voltagabbana perché ora salverebbe Fazio dopo che Fiorani ha comprato la banca padana; che anche la Lega ha le mani in pasta, altro che rivoluzionari!, e potremmo proseguire ancora un po’ sui loro commenti e interpretazioni. Li capisco: e quando gli capiterà più un’altra storia come questa per azzannare Bossi (qui tirato in ballo come se fosse stato il presidente o l’amministratore generale o il direttore della banca) e sugli altri lumbard?
La comparazione di alcuni articoli su Credieuronord e sulle ricadute politiche era doverosa da parte mia per dimostrare, nell’ordine: 1) quanta confusione ci sia nei giornalisti; 2) quanto poco interessi loro la verità sulla banca; 3) il vero intento politico, denigratorio nei confronti della Lega e dei suoi vertici. Altro che informazione!
Adesso, tocca a me. La mia onestà ovviamente mi impone di dirvi che la verità che vi sto raccontando è un punto di vista; al pari di quegli altri punti di vista camuffati a verità raccontati dalle stelle del firmamento giornalistico. Per il direttore della Padania è fin troppo chiaro il conflitto di interesse nel raccontare alcune cosette forse anche inedite. Io però lo ammetto e mi piacerebbe che anche qualcun altro lo dicesse: perché Gian Antonio Stella non ci racconta mai dei chiaroscuri di Montezemolo o degli altri potenti che sono nel patto di sindacato del Corrierone? O perché nessuno avanza il dubbio che la pubblicazione delle intercettazioni potrebbe favorire (direttamente o indirettamente) l’attuale assetto di Rcs? E ancora perché Stella, il moralizzatore, non ci racconta niente degli sprechi di Fiat o della cessione del 5 per cento della Ferrari agli arabi? Quante cose potrebbe raccontarci il Maestro magro di via Solferino invece di rimasticare le solite cattiverie sulla Lega, quella Lega grazie alla quale il giornalista ha fatto fortuna vendendo libri e raccontando il miracolo del Nord-Est?
Lui che spulcia nella cronistoria delle agenzie, nelle dichiarazioni dei politici, perché non fa la cronistoria delle dichiarazioni della Lega nel periodo in cui Credieuronord stava per essere acquistata dalla Banca Popolare di Lodi? L’operazione di Fiorani andò in porto il 5 ottobre 2004, in quel tempo e nei mesi successivi, la Lega sparava ad alzo zero contro Fazio per la mancata vigilanza sui crack (quelli veri, mica quelli di Credieuronord...) Parmalat e Cirio e per l’emissione allegra dei bond Argentina. In tutto quel periodo, la Lega continuò a chiedere conto al Governatore. Se avesse veramente cercato una captatio benevolentiae, certe dichiarazioni precedenti, contestuali e successive alla acquisizione della “sua” banca sarebbero state al bromuro e non al veleno. Le vadano a prendere, Stella e gli altri, quelle dichiarazioni. Vadano a prendere quello che io stesso scrivevo giovedì scorso proprio su Fazio. Glielo sintetizzo in due parole: Fazio resta il Governatore di scelte assolutamente sbagliate (tipo quelle su Cariplo) e di controlli rigidi omessi. Nessuno sconto, anche perché non ci sono ragioni per concedere sconti.
La Lega non deve dire grazie a Fazio per le sorti di Credieuronord; Bankitalia quando ha fatto le sue ispezioni nella banca padana non ha concesso sconti né trattamenti di favore, com’era giusto che fosse. Ha controllato, ha evidenziato sofferenze, ha indotto l’assemblea a un nuovo Cda, a nuovi dirigenti e managment; ha permesso all’assemblea dei soci di avviare poi un’azione di responsabilità nei confronti del presidente Gian Maria Galimberti. Sul suo operato vedremo cosa deciderà il tribunale civile di Milano.
Mi potreste domandare: ma è vero o non è vero che i tremila soci sono usciti malconci? E chi lo mette in dubbio; vedersi svalutato dell’80 per cento il proprio investimento iniziale non è esattamente l’idea che uno ha per far “crescere” i propri soldi. Ciò nonostante, tutti i passaggi delicati di Credieuronord sono stati ratificati dalla maggioranza dei soci; sempre. Prova ne è che quando la Lega Padana di Bernardelli tentò di capitalizzare politicamente la protesta dei soci delusi si ritrovò con un pugno di mosche in mano: vedetevi i dati elettorali...
In un precedente articolo scrivevo che un’altra banca si era detta interessata a rilevare Credieuronord: si trattava di Banca Popolare di Milano. L’avrebbe fatto subordinando l’accordo a un aumento di capitale. Ricapitalizzazione che fu fatta. Tenete conto che, dopo le ispezioni di Bankitalia, ogni passaggio fu eseguito sotto la regia di Consob. Bankitalia diede parere positivo all’accordo con la Bpm; anche l’assemblea dei soci ratificò quell’intesa di massima.
L’operazione sembrava volgere verso l’esito positivo ma - magia - Bpm si dileguò. Perché? Non bastavano le valutazioni positive di Consob e Bankitalia? Ci fu un input politico di non salvare la banca vicina alla Lega?
Così il nuovo managment parte alla ricerca di un altro partner: in ballo ci sono Banca Sella e Banca Popolare di Lodi. Il Cda di Credieuronord sceglie Lodi cedendogli il ramo d’azienda. Qual è il progetto vincente di Fiorani? Tenete conto che non si parlava minimamente di Antonveneta e Fiorani aveva invece comprato molte banche in difficoltà. È il progetto di una graduale fusione con la società quotata in borsa, Reti Bancarie spa; è l’inquadramento della Credieuronord nel progetto di Bpl.
Salvataggio o operazione finanziaria, dunque? Vedetela come vi pare, ma se uno compra azioni a 4,1 euro (contro i 25 di quattro anni prima), se uno assorbe due agenzie in centro a Milano e a Treviso e se uno si porta a casa (...in questi momenti non facili per il mondo del credito) tremila soci, cioè tremila clienti, secondo me fa un affare. Non si piglia una sòla. Né ha fatto beneficenza. Certo, Fiorani non è un pisquano e sapeva che il risvolto politico sarebbe venuto da sé. Fiorani s’è costruito una cambiale politica, insomma? In un certo senso sì e mi spiego. Quando è venuto il tempo in cui Fiorani parlava dell’idea di scalare Antonveneta (storia dei nostri giorni), la Lega si dice d’accordo. Gli sta accanto. Per il Carroccio è la realizzazione di quella prospettiva che mosse la creazione di Credieuronord e cioè avere una grande banca lombardo-veneta da mettere accanto alle famiglie e agli imprenditori padani. Una banca del Nord. Quella banca che Roma Padrina impedirà sempre di fare.
Ps. Gian Antonio Stella, sul Corsera, scrive che “un fiume di soldi fu fatto sparire al tribunale fallimentare da Carmen Gocini per conto di Angiolino Borra padrone di radio 101”. C’è un’azione legale in corso con l’accusa di riciclaggio e vede coinvolti due funzionari di banca (e non i dirigenti come altri hanno scritto) di Credieuronord rinviati a giudizio dal pm e su cui si deve ancora pronunciare il gip: eravamo vicini alla pronuncia ma chissà come mai quel gip che stava per pronunciarsi è stato trasferito e quindi bisogna aspettare ancora un bel po’. Cosa c’entra con il casino in corso? Semplice, da quella decisione dipende la seconda fase di attuazione della fusione con Reti Bancarie spa, la società di Fiorani quotata in borsa... Coincidenze anche queste?
Gianluigi Paragone

ivana iorio 10.08.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento

riguardo a "Che fare ?" (cfr. Silvia Carnio del 8/8/2005) -
Cara Silvia e cari tutti, la mala-gestione politica che si basa sulle coscienze morte, non molto tempo fa', quando raggiungeva un livello intollerabile, conduceva ad un cattivo risveglio delle stesse: le rivoluzioni; con esse tutto veniva travolto e sconvolto per configurare un nuovo ordine.
Oggi, la stessa tecnologia che seda le coscienze è il punto debole di questo sistema (o "matrix", se volete): staccare il cavo dell'antenna TV è una rivoluzione analoga a quella dei moti di piazza con fucili e roncole dell'800.
Staccare il cavo, ha delle conseguenze devastanti per l'estabilishement già nella misura del 10-15% dell'utenza televisiva (una piccola parte dell'elettorato cosiddetto di sinistra, per esempio); infatti sarebbe prontamente rilevato dall'AUDITEL e si tradurrebbe in una botta al sistema economico virtuale (pubblicità, multinazionali, etc.) che tutto ingloba e ammorba.
Meditate... (e diffondete)

massimiliano mori 10.08.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

riguardo a "Che fare ?" (cfr. Silvia Carnio del 8/8/2005) -
Cara Silvia e cari tutti, la mala-gestione politica che si basa sulle coscienze morte, non molto tempo fa', quando raggiungeva un livello intollerabile, conduceva ad un cattivo risveglio delle stesse: le rivoluzioni; con esse tutto veniva travolto e sconvolto per configurare un nuovo ordine.
Oggi, la stessa tecnologia che seda le coscienze è il punto debole di questo sistema (o "matrix", se volete): staccare il cavo dell'antenna TV è una rivoluzione analoga a quella dei moti di piazza con fucili e roncole dell'800.
Staccare il cavo, ha delle conseguenze devastanti per l'estabilishement già nella misura del 10-15% dell'utenza televisiva (una piccola parte dell'elettorato cosiddetto di sinistra, per esempio); infatti sarebbe prontamente rilevato dall'AUDITEL e si tradurrebbe in una botta al sistema economico virtuale (pubblicità, multinazionali, etc.) che tutto ingloba e ammorba.
Meditate... (e diffondete)

massimiliano mori 10.08.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

(Si sa, i risparmi degli altri fanno comodo. Se poi “gli altri” si fanno fregare meglio ancora. Capitasse mai che un movimento, la Lega Nord, si facesse portavoce delle difese dei risparmiatori, che subito interviene l’apparato della “conquista”, che forte dei suoi apparati d’informazione, comincia l’opera di screditamento al punto di riuscire a mettere molte delle sue vittime prescelte, contro la Lega stessa...)
Ho letto da più parti in questo blog questo scritto e ho deciso di dare il mio contributo.
Sapete cosa era CREDIEURONORD? Era la banca della lega creata nel 2000 e chiusa ed incorporata dalla BPL di Fiorani perchè stava fallendo i soci
hanno perso in tre anni l'85% di quanto investito.
Invito quanti vogliono documentarsi ad andare sul sito:www.bancadellalega.web-gratis.net
Ecco come poi nascono leggi che possono fare a pugni con quanto si predica.
Ti metti nei guai facendo una banca,chiedi aiuto te lo danno e voti che Fazio il governatore di bankitalia ci stia tutta la vita.
E' così che la Lega difende i risparmiatori?

Ezio Taiola 10.08.05 07:25| 
 |
Rispondi al commento

...e adesso dopo questo,modificheranno la legge sulla privacy,specialmente quella sulle intercettazioni telefoniche...

Debbi Jacopini 09.08.05 21:57| 
 |
Rispondi al commento

VI PREGO LEGGETE QUESTO ARTICOLO USCITO OGGI SULLA STAMPA.. ()

http://www.lastampa.it/redazione/Economia/antonveneta.asp

Emanuele Coltello 09.08.05 19:20| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe

nazario battista 09.08.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Angelo Zottino il 08.08.05 20:41 ha scritto:

[quote]
“Sua Santità, è morta la Giustizia” diceva il nostro carissimo, marchese Onofrio del Grillo, dimostrando come, con la disonestà e le tecniche usate ancora oggi, si potesse cambiare il corso della giustizia.
Il nostro, anzi il Vostro carissimo Fazio, dicendo, (rif. Intercettazioni), al figlio Giovanni, “stai tranquillo che si sgonfierà tutto”, già conosce l’indole degli italiani e la loro passività, e sa che dopo le partite della domenica la gente resetta il cervello e scorda completamente tutto.
Perciò, dopo tutte le parole che si vogliono fare … quando si passa ai fatti? E’ sconsolante vedere gente che, con tanta passione, spacca, distrugge, si dimena per il Genoa in serie B; e per fatti come quelli sopra descritti, il nulla.
[/quote]

ESATTO!
L'Italia è nella cacca perché molti dei suoi infami dirigenti politico-economici sguazzano allegramente e impunemente sapendo che il popolo bue è IGNORANTE, NON ha capacità critica e quindi NON dà fastidio ai loro interessi sporchi.

Quei coglioni "tifosi" del Genoa, come tutti i coglioni tifosi sportivi (ma ovviamente non solo loro), sanno solo dimenarsi per stupidissime questioni basiche, come cretinissime bestioline perennemente in preda a fregole ormonali. E intanto politici e affaristi godono indisturbati delle loro malefatte (intercettazioni permettendo... ;-D ).

Francesco Adamelli 09.08.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Intanto le società di rating ci danno un outlook negativo con prospettive nere. Come già scrissi qui 1 mese fa ci sono analisti di mezzo mondo che vedono l'Italia come la futura Argentina. Oltre alle figure barbine che stiamo facendo davanti a tutti adesso arriverà il momento dove dall'estero comincieranno a pensarci su' 2 volte prima di investire da noi.
E intanto nessuno dice niente, nessuno reagisce e quel co***ione di Fazio rimane al suo posto.

Non c'è piu' ritegno!

Filippo Neri 09.08.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di telecomunicazioni....
solo x informarti di come si può giocare a fregare un cliente tim come me!!!
chiamo il servizio clienti x chiedere se è possibile ricaricare col mio credito un altro telefonino tim...il primo operatore dice ok!!!
cade la linea...strano...ricarico il mio dal bancomat...richiamo loro x fare l'operazione ma...non è più possibile!!!illegale regalare una ricarica...chi mi ha detto fosse possibile mentiva....
compro carta ricarica(sempre da 30,da 5 sono introvabili) ma scopro tramite vocina registrata che non è necessario...posso ricaricare dal mio credito residuo....richiamo per chiarimenti ma...strano..cade la linea...
tutto x la modica cifra di 60€...ora però so più io di ricariche che il centro informazioni...
solo uno sfogo...
Penso che a vedere le cose come le vedi tu e pochi altri mi verrebbe l'ulcera...
Penso che il tuo spettacolo è bellissimo e verrò a vederti a settembre in Sardegna...
Grazie perchè regali il sorriso e tante volte anche cultura...
ciao Patrizia

patrizia usai 09.08.05 12:52| 
 |
Rispondi al commento

@ Simonetta Macchiavelli Bene, riuniamoci, facciamoci vedere e facciamoci sentire. E' ovvio che se chiniamo sempre la testa o ci accontentiamo che il nostro piccolo orticello non marcisca, non cambieremo mai nulla.
Per Beppe Grillo: il blog è utilissimo, ma non rischiamo di essere ancora abbastanza sommersi? Cosa potremmo fare per organizzare qualcosa di visibile? qualcosa che i media non potranno ignorare o far finta che non sia accaduto. Una espressione della nostra nausea, ovviamente civile e pacifica, contestando l'operato di questi "magna magna" sempre attraverso i fatti e non su accuse generiche (e in questo ammetto che col tuo staff siete davvero in gamba).

Michele Palma 09.08.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo Beppe,

“Sua Santità, è morta la Giustizia” diceva il nostro carissimo, marchese Onofrio del Grillo, dimostrando come, con la disonestà e le tecniche usate ancora oggi, si potesse cambiare il corso della giustizia.
Il nostro, anzi il Vostro carissimo Fazio, dicendo, (rif. Intercettazioni), al figlio Giovanni, “stai tranquillo che si sgonfierà tutto”, già conosce l’indole degli italiani e la loro passività, e sa che dopo le partite della domenica la gente resetta il cervello e scorda completamente tutto.
Perciò, dopo tutte le parole che si vogliono fare … quando si passa ai fatti? E’ sconsolante vedere gente che, con tanta passione, spacca, distrugge, si dimena per il Genoa in serie B; e per fatti come quelli sopra descritti, il nulla.

Angelo Zottino Commentatore in marcia al V2day 08.08.05 20:41| 
 |
Rispondi al commento

copia incolla da un giornale del 6/8/2005

Si sa, i risparmi degli altri fanno comodo. Se poi “gli altri” si fanno fregare meglio ancora. Capitasse mai che un movimento, la Lega Nord, si facesse portavoce delle difese dei risparmiatori, che subito interviene l’apparato della “conquista”, che forte dei suoi apparati d’informazione, comincia l’opera di screditamento al punto di riuscire a mettere molte delle sue vittime prescelte, contro la Lega stessa...
Leggo, in questi giorni, degli appetiti romani sulle nostre banche, in particolare sull’Antoveneta di Padova, e mi vengono in mente i miei appunti di qualche anno fa, e vado a rileggerli. Ricordo subito come svuotarono la Cariplo lombarda per salvare le dissanguate Casse di Puglia e Calabria (con buchi di un migliaio di miliardi di lire) - ricordo che giá allora l’Antoveneta padovana fu chiamata a comprarsi centocinquantacinque sportelli della Banca di Roma (che aveva 9.000 mld di lire di buco) per una cifra di 650 miliardi di lire - le banche popolare di Brescia e San Paolo di Torino chiamate in soccorso del Banco di Napoli (allora viaggiava con un buco di 13.000 miliardi di lire) - Mediocredito che controlla molte banche del nord “interessato” ad aiutare il polo bancario siciliano, ed altro ancora...
Ricordo, per arrabbiarmi ancora di più, che la Sicilcassa aveva seimila miliardi di lire di buco, e ben duemila furono persi concedendo fidi da 200 miliardi di lire l'uno a dieci conti correnti intestati con nomi di fiori (del tipo: rosa, tulipano, margherita, viola...). Mi sono sempre chiesto come poteva succedere questo, la mia risposta é che quando delle banche perdono cifre da far fallire il mondo creditizio di un continente, questi soldi devono andare pur da qualche parte, manca mai che i dieci fiori avessero comprato pacchetti azionari di controllo delle banche dei polentoni, per poi infilarci dentro qualche loro uomo pronto ad aprire prestiti ad altri fiori del sud ?
Le mosse sono abili, perché non si svuotano i conti correnti dei polentoni, semplicemente, i loro soldi vengono “investiti” in altre aree. È ormai noto che se un artigiano del nord chiede ad un sua banca un prestito ha vita dura, ed alla fine lo ottiene se fornisce tante di quelle garanzie che rendono superflua la stessa richiesta di prestito. In sostanza ci fregano. Ci prendono in giro come ai tempi di Sindona e Marcellino Gavio, gente che venuta al nord senza nulla si ritrovò padrona un po’ di tutto il nostro, e soprattutto di buona parte delle nostre autostrade.
Sto leggendo qualcosa del giovane Ricucci (sposo della Anna Falchi), apprendo che il padre era un autista dell'Atac, lui fino a poco fa faceva l'odontotecnico, ed ora vuol comprarsi le nostre banche, ed i conti non mi tornano. È dello stesso interesse anche il gruppo Caltagirone, che ha giá fatto acquisti di giornali al nord, ed ora ne annusa le banche. Mentre scrivo mi torna in mente la figuraccia fatta a suo tempo quando i socialisti inviarono un ex cameriere meridionale a far offerte d’acquisto per la più grossa casa produttrice cinematografica americana, probabilmente i soldi c’erano ed erano i nostri, per i giri che ipotizzavo prima, ma mancava la credibilitá e non se ne fece nulla. Eh, la credibilitá!
Che dire, se non: ragionate gente, ragionate...

ivana iorio 08.08.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Antonio, hai fatto bene a specificare; io mi sono limitato a diffondere la notizia fresca di agenzia.

In effetti le prospettive sono tutt'altro che rosee, ho letto anche delle statistiche Istat e il calo della produzione industriale con un -14% del settore calzaturiero...anche se l'Istat non è molto attendibile.

Sergio Monti 08.08.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Silvia Carnio il 08.08.05 14:35

Possiamo e dobbiamo provarci anche per le generazioni future, per i nostri figli. Riuniamoci, parliamone, cerchiamo di informare,
andiamo direttamente alla fonte del problema, non diamo piu' il voto solo perche' uno e' meno peggio dell' altro! Non diamo piu' nessuna preferenza finche' non si fa avanti qualcuno che merita fino in fondo la fiducia degli elettori.
Facciamoli capire che non basta piu' dire un sacco di cazzate per vincere le elezioni, e rimangiarsi tutto il giorno seguente.
Ripeto, troviamoci, parliamo, gridiamo, spacchiamo, facciamoci sentire, qualcosa abbiamo il dovere di farlo.
Ciao

Sandro Bardo 08.08.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Michele Palma il 08.08.05 15:24

>Essendo un non violento convinto, poi mi calmo e penso a >soluzioni più democratiche: ci penso delle ore...................ma >non me ne viene in mente nessuna (che tristezza)!
------------------------------------------------------
SE CI FERMASSIMO TUTTI TRE GIORNI, tutti a casa o al mare dove siamo ora, no lavoro, no acquisti, no scorte in precedenza pero', no macchine, no tv, no radio, no bus, no treni, Il consumo minimo di quello occorre.

BLAKOUT - FINE DELLE RISORSE.

RISORSE UMANE - PER OGGI ESAURITE (cartello da esporsi per i tre gioni, tipo uomo sandwich) TUTTA L'ITALIA.

Perche' continuiamo a fare i seri ed i responsabili..... cominciamo a dare di matto hai visto mai che gli mettiamo piu' paura, loro fanno leva sul nostro senso di responsabilita' etc. cominciamo a dare di matto.

simonetta machiavelli 08.08.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

I HAVE A DREAM

1978:
Muore il Papa,
La Juve vince lo Scudetto,
Il Liverpool vince la Coppa dei Campioni,
La Fiorentina si salva all'ultima giornata,
L'Inter vince la Coppa Italia,
L'Ascoli è promosso in Serie A giocando l'ultima partita con il Modena.


2005:
Muore il Papa,
La Juve vince lo Scudetto,
Il Liverpool vince la Champions League,
La Fiorentina si salva all'ultima giornata,
L'Inter vince la Coppa Italia,
L'Ascoli è in lotta per i playoff per la promozione in A e deve giocare
l'ultima partita con il Modena...
L'anno dopo il 1978 il Milan finì in B e il suo presidente fu
arrestato.

ioni francesco 08.08.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho il senso di Nausea

MarcoDaniele Di Fronzo 08.08.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Umberto Mas prima cosa: auguri di buone vacanze.

Poi per il resto lasciamo perdere...non serve che ci ripetiamo le stesse cose come hai fatto nell'ultimo post.

Di fatto non capisco la tua concezione economica per cui secondo te la Cina non vende all'estero, come non capisco come mai credi che la Cina venda solo qui in italia quindi finito il serbatoio italiano non ne restino altri (europei o extraeuropei) che sostengano per + tempo il mercato delle esportazioni cinesi.
Analogamente non mi ritrovo nel tuo concetto di "lascia fare tanto passa" nei confronti del gigante cinese (intanto così la gente sta socialmente ed economicamente male...come effettivamente è in Italia).

Per quanto riguarda la francia secondo me la stai sottovalutando un bel po' anche perchè un po' di spunti su tal argomento te li ho dati (ma forse non ci credi).

Per quanto riguarda l'11-9 sinceramente non è semplice capire come lo intendi (chi ne è l'autore), quindi mi scuso se non ho capito quanto hai detto su quell'attentato e sui riferimenti al pnac (o alla Cambogia).
Sta di fatto che mi verrebbe da chiederti attentato per attentato dal '93 (partiamo da questa data...volendo si può partire da prima...) chi l'ha fatto (america contro america, altri contro america, ecc...)....magari comparando col pensiero di Kepel.

Ma ciò è lungo ed è tempo di andare in vacanza, per cui lasciamo perdere e auguri di nuovo di buone vacanze.

ciao
;)

PS(calcoletto fatto prima del post): quanti miliardi dovrebbe avere Saddam (che non ricircolano nell'economia globale ma costituiscono patrimonio bloccato nell'illegale)?...2.8 milioni di barili al giorno estratti * 365 giorni * 50 dollari * 10 anni = circa 511 miliardi di dollari (+ o - in nero, spariti in chissa quali attività)...a me ciò dà da pernsare...

giorgio delle pertiche 08.08.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

porca miseria, ragazzi io non ce la faccio più a vedere questi personaggi che si spartiscono tutto quello che vogliono sotto la luce del sole!!!!!!!!! (scusate lo sfogo).
Vorrei solo chiedere se a qualcun altro spesso viene in mente la canzone di Fabrizio De Andrè "Il bombarolo"..........
Essendo un non violento convinto, poi mi calmo e penso a soluzioni più democratiche: ci penso delle ore...................ma non me ne viene in mente nessuna (che tristezza)!
D'altronde penso sia difficile far valere dei principi di democrazia, di correttezza, oppure di semplice buon senso in un regime non democratico basato sulla corruzione più squallida.
Forse la soluzione più intelligente sarebbe ri-corrompere i vari VIP della nostra economia e politica per mandarli fuori dalle scatole.
che ne dite?
Magari ad uno gli diamo una barca, ad un'altro una bella auto, a qualcuno una velina........, in fondo si accontentano di poco.
Grazie al blog per questo spazio di libero sfogo.
Speriamo passi presto

Michele Palma 08.08.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

"Per disiscriverti da questo servizio, vai alla pagina:
http://www.beppegrillo.it/disiscrizione.php
e inserisci la email che vuoi disiscrivere
"

Disiscriversi?
Che brutto, ma non è meglio, che so:
"per cancellarsi dal servizio"

Disiscriversi... bah...

Luca Orrù 08.08.05 15:07| 
 |
Rispondi al commento

@ Umbero Mas
Commissariare l'Italia con mandato dell'Europa unita, cosi come si fa' con i comuni in odor di mafia. Le telefonate di Fazio e le vicende di Prodi sullo Sme son cose da mafiosi. E quando vedi due maiosi che si scannano tra loro non sai a chi dar ragione e loro possono fare quel che vogliono.

(Lo ripetero' anche alla fine).

Sai che penso? Penso che noi italiani siamo troppo abituati agli scandali. Ci indignamo

urliamo di rabbia, ma poi alla fine insconciamente pensiamo che tutto cio sia inevitabile, e lasciamo cadere queste vicende nel dimenticatoio. Sa il discorso che senti dire alla gente ? "Sono tutte lotte di potere, vogliono scalzare l'altro per mangiare loro" questo è il discorso che fanno.

Come dargli torto dopo anni di governo mafioso? Dopo che l'Italia in 50 ha cambiato 50 governi? Gli italiani non hanno mai capito il valore del loro voto. Altrimenti non sarebbero mai andati a votare. Preferisco stracciarlo il ceriticato elettorale piuttosto che dare il mio sacro voto a loro che poi se lo barattano, ricattano gli altri con il tuo voto (Bertinotti e Bossi insegnano).

Andro' a votare quando non vedro' piu' bandiere diverse all'interno di ciascuna coalizione.
Vogliono far il partito unico ma nessuno vuole abbandonare il suo fagottino di elettori per poter ricattare gli altri all'interno della stessa coalizione. E allora che vadano al diavolo tutti. L'Italia andrebbe commissariata altroche', una bella commissione (con mandato dell'Europa unita) che mandi a casa tutti, cosi' come si fa' per certi comuni.

Sai perche' i politici e gli uomini di potere non si dimettono quando sono indagati? Perche' sanno che gli italiani sono abituati a queste cose. Non venire a dirmi che ci vuole la Guzzanti alla Rai perche' gli italiani sappiano quel che succede. Basta ascoltare il telegiornale per sapere le cose, seguire i dibattiti, collegarsi ad internet leggere i giornali.

La Guzzanti e Travaglio non dovrebbero piu' usare quei metodi in tv, perche' non fanno altro che aumentare la dose agli italiani che si assuefanno ancor di piu' (che devono fare, scendere in piazza e sfasciare tutto?? Non l'hanno fatto quando con l'Euro è raddoppiato il prezzo di tutti i prodotti e vuoi che lo facciano per due telefonate tra Fazio e company? "Ordinaria amministrazione" pensano gli italiani della vicenda, "ci risiamo" dicono, e riabbassano la testa per finire il piatto di spaghetti).

In Italia questi mezzi hanno dimostrato di funzionare ben poco, altrimenti non avremmo visto
Prodi circolare ancora e candidarsi alla guida di una coalizione (povera Italia, adesso ti governano le coalizioni, i patti di desistenza)

Anche il gridare al lupo al lupo troppo spesso è controproducente, sopratutto se non sai indicare dove il sistema va' cambiato. Se il cemento è guasto è inutile avere dei buoni muratori.

Non so' esattamente come funzioni la politica negli Usa, ma credo che ci si debba avvicinare a quel tipo di sistema.

Se chiunque sale al governo puo' farsi i decreti e le leggi su misura, allora c'e' poco da sperare. Se agli italiani venissero proposti referendum piu' seri di quelli della fecondazione artificiale e su sugli spinelli liberi allora si potrebbe cambiare qualcosa. Per me al diavolo anche Pannella.

Commissariare l'Italia con mandato dell'Europa unita, cosi come si fa' con i comuni in odor di mafia. Le telefonate di Fazio e le vicende di Prodi sullo Sme son cose da mafiosi. E quando vedi due maiosi che si scannano tra loro non sai a chi dar ragione e loro possono fare quel che vogliono.

Marco Rossinelli 08.08.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Sandro Bardo il 08.08.05 12:46

Da sempre coraggio vedere persone che la pensano come te...ma la domanda è sempre la stessa: CHE FARE?
Internet, per chi lo può usare come noi é senz'altro una fonte importante di riferimento, come lo sono i libri (notoriamente l'influenza maggiore sul pensiero arriva dalla tv, i libri li legge gente che vuole informarsi, quindi, a parte Vespa & co. troviamo meno propaganda e polpette varie)
MA LA MAGGIOR PARTE DELLA GENTE SI INFORMA ATTRAVERSO LA TV. ALLORA COME FARE?
COME SI FA A FAR RINASCERE LA COSCIENZA SOPITA IN MILIONI DI PERSONE? COME POSSIAMO FAR GERMOGLIARE ANCORA IL SEME DELLA FIDUCIA NEL FUTURO? COME POSSIAMO APRIRE LE MENTI ALLA LUCE DELLA REALTà?
La cosa più triste é che la gente non si stupisce più. Ormai é abituata a tutto...non c'é più lo stimolo che ci permette di dire: E' NO, QUESTO E' TROPPO, FERMI TUTTI!!!
Come siamo arrivati a questo punto? E come possiamo uscirne?

Silvia Carnio 08.08.05 14:35| 
 |
Rispondi al commento

ps, Giorgio:
parto per qualche giorno di ferie, quindi non potrò risponderti.
Se vuoi posta il tuo commento sul mio blog di servizio, oppure aspetta che io ritorni. Altrimenti si perde il filo.
***

Umberto Mas 08.08.05 14:13| 
 |
Rispondi al commento

al volo:
-------------------------------------------------
Perdonami ma è veramente strano che uno che si comporta come brigatista metta online i suoi documenti. Piccolo esempio con il caso appena detto: quando hanno fatto il recente processo hanno dovuto decriptare i documenti contenuti nei pc....niente era online. Tu invece credi che cliccando un url trovi tutti i piani segretissimi di svariati personaggi... Non ti crea nemmeno dubbi che consiglieri politici di Chirac (Kepel) prevedesse già nel 1999 gli attentati eclatanti...
Si ok tu resti sulle tue io sulle mie...
-------------------------------------------------
Guarda.. non si comportano da brigatisti, ma come prima superpotenza mondiale. Ovviamente i loro documenti riservati e scomodi non li divulgano, ma già quello che reputano normale- tanto da mandarlo alla luce del sole- implica una visione americanocentrica, dove loro possono, vogliono e devono primeggiare. Uno dei mezzi dichiarati è il controllo delle risorse. Uno dei metodi proposti è la guerra, e lo stanno facendo.
Poi dici che rimaniamo entrambi sulle nostre posizioni...ecco, vorrei superare questo. Credo che nessuna delle due posizioni sia completa ed esaustiva, o che spieghi ogni cosa (e cosa può farlo?). Tu mi accudi di guardare solo alle colpe degli Usa...io guardo ANCHE alle responsabilità Usa, perchè sono loro che stanno usando un pianeta a loro uso e consumo. A volte mi sembra che tu ti rifiuti di guardare, e le responsabilità sono TUTTE degli altri. Forse sbagliamo entrambi.

-----------------------------------------------
"In realtà la Francia non può rivaleggiare (economicamente, politicamente e militarmente) con gli Usa." davvero credi che non possa rivaleggiare? secondo te la totalelf (o elf....quando scoppia uno scandalo cambiano nome) compra secondo il prezzo imposto dall'opec o no? quindi la francia grazie le royality date a governatori africani ottiene petrolio a basso prezzo e l'america che lo compra col prezzo dell'opec (che aumenta ad ogni attentato terroristico) è di certo svantaggiata da questo...
Poi sai è strano l'euro con l'attacco alle torri gemelle è andato a 1.2--1.3 dollari...
che dici la francia ne è rimasta svantaggiata? (ecc...)
-------------------------------------------------
Una volta che i governi dei Paesi produttori di petrolio (v Iraq, Iran) fossero completamente amici degli Usa (e dipendenti da questi)e una volta che le industrie petrolifere fossero in mano agli Usa l'opec non conterebbe più di tanto, ovvero farebbe gli interessi degli Usa in primis.
Guarda cosa sta succedendo.
E per i francesi...si, ma guarda l'egemonia petrolifera e l'importanza strategica dei vari Paesi...gli Usa non compreranno dall'elf, ed è per questo che sono in Medio Oiente a portare la pace.
E' certo che non compreranno dall'Eni, grazie alla quale i ns soldati fanno la guardia ai barilotti in quel di Nassirya.

-------------------------------------------------
Sbagliato, frequenta qualche sito arabo, leggiti qualche commentino, confronta le notizie riportate da aljazeera con quelle riportate in nazioni non arabe (da india a occidente a america) e vedrai una piccola cosa: l'informazione viene usata per create una serie di stati con diversi governatori ma con un unico ideale: l'antiamericanismo (e antiisraelismo). non a caso stanno cambiando i poteri ed i governatori in svariati luoghi (governatori poco democratici, ma che appena fanno leggi anti-traffico d'armi...vedi mubarak-sharon, subiscono degli attentati come quello di sharm el sheic...coincidenze...).
Quindi starei attento a dire che non si stanno riunendo sotto un'unica bandiera, poichè la tv araba sta ottenendo i suoi scopi sulla popolazione.
Altro piccolo esempio: lo sapevi che per lo tsunami del 26 dopo qualche giorno in egitto gli oppositori del regime...pardon democrazia Mubarak, hanno affermato con certezza che era colpa degli americani-israeliani e non hanno ancora smentito questa idea malsana? E la popolazione ci ha creduto o no?
--------------------------------------------------

Appunto: non dipende dall'attentato dell'11/9, che è un effetto e non una causa. I paesi Arabi si stanno unendo per via delle CAUSE dell'11/9. Cosa diceva Bin Laden nella rivendicazione (ma era una scusa)?: "per i nostri fratelli in Palestina". Cosa dicono oggi le tv?: "i fratelli palestinesi".
Non dicono: ci stiamo unendo perchè uno sceicco miliardario ha ucciso 1000 persone.
A questo aggiungi la guerra in Iraq, che è stata vista (e non a torto, bisogna ammetterlo) come un sopruso.
-------------------------------------------------

"Poi: per me l'america non è l'unica potenza a fare i suoi interessi in campo globale, no, ma è l'unica a farlo PER MEZZO DI UNA O PIU' GUERRE.
Che tra l'altro hanno un alto prezzo in termini di casualties."
Quindi le alleanza non esistono...strano svariati commentatori politici parlano di alleanza francia cina...ma si sbagliano...(devo chiederlo al mio amico del sudan se ci crede o meno all'alleanza francia cina)
------------------------------------------------
Sta di fatto che Francia e Cina non abbiano dichiarato guerre disobbedendo a risoluzioni Onu e facendo un po' quel che pareva loro. Quale Paese europeo potrebbe mai disobbedire all'Onu (ignorandolo) e dichiarare guerra a un paese formando un'alleanza extra-Onu con i Paesi Onu? E quale paese può piegare l'Onu alla propria volontà, ma a cose fatte (della serie: vi avevamo detto di no, ma avete disobbedito. Beh, abbiamo cambiato idea allora: potevate attaccare)?
Non mi pare sia la Franza..
--------------------------------------------------

"Doveva evitare un'azione come quella che c'è stata, perchè sapeva di non potersela cavare più di una settimana in caso di attacco Usa."
Lo sai che Saddam è un veggente?! già all'inizio dell'attacco sapeva già che finiva a bombe tanto da affermarlo in un'intervista alla tv.
Saddam oppositore di Bush (da come lo dici) che sa già come sarebbe finita con i terroristi che sono mossi da miliardari americani (o via onac dal governo stesso)....mi verrebbe da dire che quasi quasi Saddam e bush erano già d'accordo...
-----------------------------------------------
Ma sei di coccio...non ho mai detto che i terroristi dell'11/9 fossero guidati dagli Usa. Se fosse così lo scopriremo tra 100 anni.
Saddam non è un veggente, ma uno che conosce bene gli americani per averci fatto affari d'oro. Sapeva che una volta inutile l'avrebbero preso in una settimana...o credi che quello che hanno fatto ora non potessero farlo 5 o 10 anni fa? Semplicemente allora Saddam faceva ancora comodo. Ora no. Discard it? Yes, discard.
L'hanno preso in un buco del terreno.
-------------------------------------------------
O forse è più probabile che vista la mal-parate quel miliardino dato al figlio servisse per pagare le successive azioni terroristiche per liberare il paese, sai un po' come pagarsi i mercenari che ti permetteranno di tornare al potere...o quanto meno di non farti finire in tomba per il processo...
Non a caso prima son andati i soldi e poi son arrivati i terroristi e Saddam ha fatto un'affermazione riguardo a quando sarebbero cominciati gli attacchi terroristici (non subito...)
-------------------------------------------------
Guarda infatti come tornerà al potere Saddam. Se non crepa potrà essere il dittatore delle pulci di una cella per i prossimi 40 anni.
E in quanto ai figli...sbaglio o sono stati massacrati?
Per quanto riguarda gli attacchi..è logico, credi che Saddam non avesse contatti con la futura guerriglia? Ma lui ora è fuori dai giochi definitivamente...sempre che non possa tornare utile ancora una volta a chi l'ha catturato.

------------------------------------------------
"Altrimenti perchè dire: si, è vero, non c'erano armi, e prendersi le critiche del mondo intero? Si annoiavano per caso?" magari perchè ciò significa: oltre ai tre camion con 1 miliardo di dollari ci sono anche altri camion con...
--------------------------------------------------

Scusami, ma avrebbero potuto portare qualche testata o qualche bidone di scorie in una fabbrichetta, e dire: ecco, le abbiamo trovate!
E intanto far passare i loro camion per una strada a 200 km di distanza..

---------------------------------------------------

E quando qui (inteso come nzioni europee e america) non ci son + soldi per investire in Cina (o in Cina si è saturato il mercato, sostenuto da 1.3 miliardi di persone, oltre che da mercati orientali) allora ci sarà un brusco rallentamento dell'economia lì...ma fra quanto? e soprattutto intento qui cosa è successo?
-------------------------------------------------
I tempi stanno diminuendo in maniera esponenziale.
Qui probabilmente sarà crollata l'economia, e là comincerà a crollare
-------------------------------------------------
(insomma tu credi che ci sarà un crack dell'economia cinese perchè i cinesi non possono acquistare i loro prodotti fatti a basso prezzo, al contrario degli europei che fra prodotti ad altoprezzo di qualità e a basso prezzo cinesi preferiscono quelli a basso prezzo...e ciò capta il liquido denaro...quindi il crack cinese ce l'hai quando qui finiscono i soldi non perchè lì non hanno soldi...nella tecnologia per computer c'è stato un arresto quando qui il mercato era saturo e pochi compravano il pc di nuova generazione prodotti lì...e poi dopo il crack c'è stato un ridimensionamento dell'industria thai che ha portato a renderla una leader del settore a scapito per es dell'olivetti...mica han contribuito i salari bassi in thailandia...)
-------------------------------------------------
vedi risposta seguente
-------------------------------------------------

Ma scusa per te fare 40 centrali atomiche oltre a tutti gli altri investimenti in campo energetico (un lago grande come la pianura padana che ha cambiato il clima monsonico!, ecc..) cos'è un simbolo che finirà tutto in un anno?
--------------------------------------------------
No. Non finirà tutto fra un anno, ma finirà. Perchè se metà dei cinesi non ha energia elettrica in casa, non sa leggere e coltiva la terra, tu puoi anche cercare di vendergli il computer sottocosto o la moto a 1000 euro, ma loro non se ne faranno nulla. E non avranno nemmeno i soldi per comprarle queste cose, perchè i prodotti cinesi sono sottocosto DA NOI, dove un operaio guadagna 10 volte un operaio cinese.

-----------------------------------------------
"... e forse la Cina può avere un ruolo in questo." il cambio sta avvenendo con qualità e frazionamento aziendale (non + multinazionali), ma ciò perchè è l'unica strada percorribile per limitare i danni intanto che non arrivi qualche accordo migliore.
Non a caso prima c'è stato kyoto (ok. tu inquini ma segui una certa serie di regole che io paesi europei ti impongo...), poi è arrivato il trattato di Bush antikyoto (che invece prevede inquinamento uguale ma investimenti comuni in certi campi...e Chirac si è inc@..zza..to nero...).
Son casi fortuiti questi?

Postato da: giorgio delle pertiche il 08.08.05 10:50
------------------------------------------------
Su Kyoto c'è molto più da dire delle tue righe..e se addirittura Scfarzenegger s'è inc.zzato nero (tanto da proporre una legge californiana per rispettare gli standard di Kyoto) capirai che non c'entra il solo Chirac..

Non guardare solo in una direzione..

Umberto Mas 08.08.05 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto la cassetta del tuo spettacolo in svizzera.Hai parlato di skype,vorrei delle informazioni

mariagrazia ballarini 08.08.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Silvia Carnio il 08.08.05 09:18

Combatto tutti i giorni anche io con gente che ha la testa piena di cazzate e non ha nemmeno la voglia di provare a capire la situazione. Per
sensibilizzare il popolo di mediaset e della de filippi bisogna che succeda qualcosa di veramente grave, bisogna che si vada talmente in basso da non avere neanche piu' da mangiare. E' veramente
preoccupante il fatto che se ne freghino in tanti dei grossi problemi che abbiamo, ma , pensandoci
bene, quando il premier ti viene a dire che va tutto benissimo, abbiamo 3 telefonini a testa, i ristoranti sono pieni, e giu' di cazzate varie, il tutto condito da gente che lo applaude e agita bandiere tricolori, cosa vuoi fare?
Questi hanno individuato prima il loro bacino di
utenza , lo hanno individuato tramite le reti mediaset e i programmi demenziali che vengono diffusi da questi canali, lo hanno bombardato di cazzate non rendendolo piu' in grado di intendere e di volere, cosi ora possono farne quello che vogliono spostandoli eventualmente da una parte o dall'altra in base alle necessita'.
Cerchiamo, troviamo qualcosa che si puo' fare ...

Sandro Bardo 08.08.05 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Dove la terra non è di nessuno

là dove il cielo è sepolto dal fumo

in mezzo alle fiamme cercò il mistero

Ilaria divise il falso dal vero.

Là sulla strada lontana da casa

Ilaria cercò il suo destino

in mezzo alle fiamme l'hanno lasciata

le presero il cuore e il suo taccuino.

Chi ha ucciso Ilaria Alpi? Chi ha ucciso Ilaria?

Chi ha ucciso Ilaria Alpi? Chi ha ucciso Ilaria?

Dieci di aprile notte dei fuochi

traffico d'armi in mezzo alla baia

le armi le porta la nave fantasma

dal porto a Livorno diretto in Somalia.

Su quella rotta Ilaria si mise

la notte che il mare rubò i quattro venti

sul Moby Prince in mezzo alle fiamme

un'altra strage degli innocenti.

Chi ha ucciso Ilaria Alpi? Chi ha ucciso Ilaria?

Chi ha ucciso Ilaria Alpi? Chi ha ucciso Ilaria?

La verità è partigiana

la verità si nutre di pianto

tempo verrà per dividere il grano

dai topi dividerlo e tenerlo lontano.

Tempo sarà di svelare il mistero

Dividere il falso, il falso dal vero.

Chi ha ucciso Ilaria Alpi? Chi ha ucciso Ilaria?

Chi ha ucciso Ilaria Alpi? Chi ha ucciso Ilaria?

Mario Scafroglia 08.08.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

cercherò anch'io di esser breve:
"Sono prima di tutto governanti e poi affaristi, e stanno conducendo guerre per promuovere una certa politica. Sono assassini in modo indiretto, ma a quanto pare le loro cose le lasciano apertamente on-line (i risvolti che i piani implicano sono gravi, non i piani in sé...forse..). Oppure il bel newamericancentury.org è opera di un burlone tredicenne della Florida?"
Perdonami ma è veramente strano che uno che si comporta come brigatista metta online i suoi documenti. Piccolo esempio con il caso appena detto: quando hanno fatto il recente processo hanno dovuto decriptare i documenti contenuti nei pc....niente era online. Tu invece credi che cliccando un url trovi tutti i piani segretissimi di svariati personaggi... Non ti crea nemmeno dubbi che consiglieri politici di Chirac (Kepel) prevedesse già nel 1999 gli attentati eclatanti...
Si ok tu resti sulle tue io sulle mie...


"In realtà la Francia non può rivaleggiare (economicamente, politicamente e militarmente) con gli Usa." davvero credi che non possa rivaleggiare? secondo te la totalelf (o elf....quando scoppia uno scandalo cambiano nome) compra secondo il prezzo imposto dall'opec o no? quindi la francia grazie le royality date a governatori africani ottiene petrolio a basso prezzo e l'america che lo compra col prezzo dell'opec (che aumenta ad ogni attentato terroristico) è di certo svantaggiata da questo...
Poi sai è strano l'euro con l'attacco alle torri gemelle è andato a 1.2--1.3 dollari...
che dici la francia ne è rimasta svantaggiata? (ecc...)

"Che dal canto loro vogliono solo esserne sicuri. Gli avversari degli Usa non sono altri Stati,..."...srà ma parlavano di rival non rivals.

"E non hanno riunito i musulmani (circa un miliardo e mezzo di persone) sotto un'unica bandiera."
Sbagliato, frequenta qualche sito arabo, leggiti qualche commentino, confronta le notizie riportate da aljazeera con quelle riportate in nazioni non arabe (da india a occidente a america) e vedrai una piccola cosa: l'informazione viene usata per create una serie di stati con diversi governatori ma con un unico ideale: l'antiamericanismo (e antiisraelismo). non a caso stanno cambiando i poteri ed i governatori in svariati luoghi (governatori poco democratici, ma che appena fanno leggi anti-traffico d'armi...vedi mubarak-sharon, subiscono degli attentati come quello di sharm el sheic...coincidenze...).
Quindi starei attento a dire che non si stanno riunendo sotto un'unica bandiera, poichè la tv araba sta ottenendo i suoi scopi sulla popolazione.
Altro piccolo esempio: lo sapevi che per lo tsunami del 26 dopo qualche giorno in egitto gli oppositori del regime...pardon democrazia Mubarak, hanno affermato con certezza che era colpa degli americani-israeliani e non hanno ancora smentito questa idea malsana? E la popolazione ci ha creduto o no?

La realtà è che la guerra di informazione o la disparità di informazione tanto decantata da quegli economisti che sono dubbiosi riguardo ad un'economia globale si sta applicando benissimo in territori arabi....e gli effetti ci sono in iran, in svariati paesi africani (non ultimo la mauritania), fino a india e filippine...

"Poi: per me l'america non è l'unica potenza a fare i suoi interessi in campo globale, no, ma è l'unica a farlo PER MEZZO DI UNA O PIU' GUERRE.
Che tra l'altro hanno un alto prezzo in termini di casualties."
Quindi le alleanza non esistono...strano svariati commentatori politici parlano di alleanza francia cina...ma si sbagliano...(devo chiederlo al mio amico del sudan se ci crede o meno all'alleanza francia cina)


"Poi: i miliardi di Saddam li hanno trovati, le armi no. Perchè aveva dovuto distruggerle per le ultime risoluzioni Onu, semplice."

A proposito:
http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=17933&START=1591

"Doveva evitare un'azione come quella che c'è stata, perchè sapeva di non potersela cavare più di una settimana in caso di attacco Usa."
Lo sai che Saddam è un veggente?! già all'inizio dell'attacco sapeva già che finiva a bombe tanto da affermarlo in un'intervista alla tv.
Saddam oppositore di Bush (da come lo dici) che sa già come sarebbe finita con i terroristi che sono mossi da miliardari americani (o via onac dal governo stesso)....mi verrebbe da dire che quasi quasi Saddam e bush erano già d'accordo...
O forse è più probabile che vista la mal-parate quel miliardino dato al figlio servisse per pagare le successive azioni terroristiche per liberare il paese, sai un po' come pagarsi i mercenari che ti permetteranno di tornare al potere...o quanto meno di non farti finire in tomba per il processo...
Non a caso prima son andati i soldi e poi son arrivati i terroristi e Saddam ha fatto un'affermazione riguardo a quando sarebbero cominciati gli attacchi terroristici (non subito...)

" Tutto qui. Gli americani avrebbero potuto portare i barilotti se la guerra fosse stata come quella del Golfo, senza inviati, giornalisti, osservatori, ispettori."
Nella prima guerra non c'erano inviati o ispettori?! ma da dove viene fuori questa...

"Altrimenti perchè dire: si, è vero, non c'erano armi, e prendersi le critiche del mondo intero? Si annoiavano per caso?" magari perchè ciò significa: oltre ai tre camion con 1 miliardo di dollari ci sono anche altri camion con...

"Poi dici che la Cina non crollerà per via del mercato interno..bene, ma 10 righe prima mi dici che i lavoratori sono sfruttati. Se sono sfruttati e i loro salari sono bassi, allora è basso anche il loro potere d'acquisto. La grande maggioranza dei cinesi è composta da gente povera, e molti sono contadini, ex-contadini, operai. Se i loro salari sono bassi, allora sono tagliati fuori dall'acquisto. E i salari sono bassi, lo sappiamo. Altrimenti il bleeding sarebbe impossibile, non trovi?" appunto: ciò implica che aprire filiali della ferrari dicendo che ciò riequilibri il mercato è una gran caz..ta, poichè non son la maggioranza di cinesi che se lo possono permettere...invece salario basso implica poter acquistare prodotti di bassa qualità...magari nazinali.
Invece al di fuori hai un dirottamento degli investimenti verso la cina (il che significa ricircolo del denaro + in orente che in occidente), inoltre il bleeding si attua benissimo visto che la produzione di qualità europea non è controbilanciata dalla produzione di massa orientale. Quindi come è successo per la olivetti che s'è scontrata col mercato Thai, analogamente succederà in questo caso. Ma mentre li capitava per un-due prodotti, qui capita per svariati prodotti, dall'ortofrutticolo al tessile al tecnologico. Ora che sviluppano tutti questi prodotti vedrai quanto resta.
E quando qui (inteso come nzioni europee e america) non ci son + soldi per investire in Cina (o in Cina si è saturato il mercato, sostenuto da 1.3 miliardi di persone, oltre che da mercati orientali) allora ci sarà un brusco rallentamento dell'economia lì...ma fra quanto? e soprattutto intento qui cosa è successo?
(insomma tu credi che ci sarà un crack dell'economia cinese perchè i cinesi non possono acquistare i loro prodotti fatti a basso prezzo, al contrario degli europei che fra prodotti ad altoprezzo di qualità e a basso prezzo cinesi preferiscono quelli a basso prezzo...e ciò capta il liquido denaro...quindi il crack cinese ce l'hai quando qui finiscono i soldi non perchè lì non hanno soldi...nella tecnologia per computer c'è stato un arresto quando qui il mercato era saturo e pochi compravano il pc di nuova generazione prodotti lì...e poi dopo il crack c'è stato un ridimensionamento dell'industria thai che ha portato a renderla una leader del settore a scapito per es dell'olivetti...mica han contribuito i salari bassi in thailandia...)

Ma scusa per te fare 40 centrali atomiche oltre a tutti gli altri investimenti in campo energetico (un lago grande come la pianura padana che ha cambiato il clima monsonico!, ecc..) cos'è un simbolo che finirà tutto in un anno?

"... e forse la Cina può avere un ruolo in questo." il cambio sta avvenendo con qualità e frazionamento aziendale (non + multinazionali), ma ciò perchè è l'unica strada percorribile per limitare i danni intanto che non arrivi qualche accordo migliore.
Non a caso prima c'è stato kyoto (ok. tu inquini ma segui una certa serie di regole che io paesi europei ti impongo...), poi è arrivato il trattato di Bush antikyoto (che invece prevede inquinamento uguale ma investimenti comuni in certi campi...e Chirac si è inc@..zza..to nero...).
Son casi fortuiti questi?

giorgio delle pertiche 08.08.05 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Bè Caro amico beppe e amici,qui stiamo scavando il fondo, nio italiani stiamo arrivando dietro il terzo mondo presto.....ci stanno rubando tutto e stanno rovinando l'italia, SIA LA DETRA CHE LA SINISTRA è PULTROPPO NON ABBIAMO ALTERNATIVIE.
Che ci voglia un pò del vecchio regine fascista per riprenderci un attimo.Cerchiamo di baipassare la tim telecom con quei peogrammi che tutti sappiamo,skype e altri, scaricare tutto con winmx,emule ecc.....(p.s. beppe o comprato il tuo cd bellissimo e complimenti, ma lo posso mettere a disposizione della rete? la rete e comoda ma a anche dei difetti :-))). pero per usufluire della rete devi appogiarti sempre se comunque al tronchetto (tim, alice)rete a basso costo non ce ne sono, tutti gli altri gestori si debbono apoggiare alle linee tim.bè intepestiamo di e-mail la sede di tronchetti da mandarli in tilt, o qualcuno a dei consigli da dare!!! HO AVETE VISTO AL NANO GLI SI SONO CRESCIUTI I CAPELLI, UN'ALTRO MIRACOLO DEL NANO!!!

Adamo Moscatelli 08.08.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Perche non si fà una legge piccola piccola "TUTTI DEFALCANO TUTTO", di colpo sparirebbe il sommerso, i contorllori, girerebbero un mare di soldi, avremmo più soldi da investire sulla ricerca, aumenterebbero i salari e stipendi, oggi si pagano le tasse anche sulle tasse e sui balzelli che gia hai pagato. Nessuno, dico nessuno ha mai avuto il coraggio di fare una scelta "americana" genuina; copiamo solo il peggio.

Umberto Forgione 08.08.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Avrei una domanda...
ma Telecom non era stata costretta a vendere TIM per evitare un "monopolio delle telecomunicazioni"? E ora com'e' che si ritorna indietro?

max fax 08.08.05 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Ah, Grillo mio, quì si va sempre peggio...ma è possibile? Quando mi dico "ok, peggio di così non può andare" mi devo sempre ricredere..PERCHE' E' SEMPRE PEGGIO!!!!
Questi due figuri fanno veramente, schifo..ma è tutto il sistema che fa schifo.
Sento dire votate di quà, votate di là ma secondo me il rimedio é tutta un'altra cosa:
TABULA RASA, TUTTI A CASA, DESTRA, SINISTRA, CENTRO...VIA TUTTI. FACCIAMO ENTRARE UN PO' DI ARIA PULITA IN QUESTO MARCIUME!!!!!!!!!!!!!!!!
Cominciamo a pensarci seriamente, altrimente quì ci troviamo tra poco tutti con il culo a terra..E' da un pò che la sfiducia, almeno in me, ha preso il sopravvento.
Vorrei vedere la gente ALMENO PREOCCUPATA!!!!
Invece niente...ci si imbottisce di calcio e tv, lo vogliamo capire che anche questa é droga? Perché ti fonde il cervello..a voglia a dire che la gente é abbastanza intelligente per non farsi abbindolare...MA SE BERLUSCONI E' STATO ELETTO 2 VOLTE QUALCHE PROBLEMA LO ABBIAMO, O NO? SE TOLLERIAMO LEGGI SCHIFOSE E CE NE FREGHIAMO DOBBIAMO CONSIDERARCI CITTADINI CAPACI?
Ho sempre l'impressione di COMBATTERE CONTRO I MULINI A VENTO...come si fa a ragionare con persone che ti riportano pari pari le notizie sui tg senza filtrarle con un pensiero personale, senza domandarsi chi la da una certa notizia e perché, che non cerca altre fonti..ok, non tutti hanno il tempo per farlo, ma se ci penso bene non ce l'ho nemmeno io, quindi E' SOLO QUESTIONE DI VOLONTA E DI PRINCIPI. Quanto ci interessa veramente sapere in che situazione di merda ci troviamo e quanto invece preferiamo far finta di niente?

Silvia Carnio 08.08.05 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Dunque, eccoci. Sarò un tantino più breve:
Il PNAC non è un documento solo. Cercando e leggendo sul loro bel sito internet scopri un mucchio di risvolti interessanti. Ma devi leggere parecchi fogli e foglietti..

Sono prima di tutto governanti e poi affaristi, e stanno conducendo guerre per promuovere una certa politica. Sono assassini in modo indiretto, ma a quanto pare le loro cose le lasciano apertamente on-line (i risvolti che i piani implicano sono gravi, non i piani in sé...forse..). Oppure il bel newamericancentury.org è opera di un burlone tredicenne della Florida?

Mururoa aveva un significato politico: quello di dire "ci siamo anche noi". In realtà la Francia non può rivaleggiare (economicamente, politicamente e militarmente) con gli Usa. Che dal canto loro vogliono solo esserne sicuri. Gli avversari degli Usa non sono altri Stati, ma sono i problemi legati ai presupposti della loro economia: consumo (mercati) e fonti energetiche.

Le torri gemelle sono un'azione che non ha nulla a che fare con il panarabismo. E non hanno riunito i musulmani (circa un miliardo e mezzo di persone) sotto un'unica bandiera. Le torri gemelle sono un'azione ideata da un miliardario con interessi sparsi ovunque, con conti off.shore e le sue brave azioni in borsa. Per quanto riguarda la tv egiziana..è il loro punto di vista: se anche da noi c'è che vede ora negli israeliani ora nei palestinesi le vittime, figurati lì.

Poi: per me l'america non è l'unica potenza a fare i suoi interessi in campo globale, no, ma è l'unica a farlo PER MEZZO DI UNA O PIU' GUERRE. Che tra l'altro hanno un alto prezzo in termini di casualties.

Ancora: l'Arabia Saudita ha espulso Bin Laden..poveretto. Un vero segnale. Peccato che in Arabia continui a reclutare i suoi uomini e che la sua famiglia non abbia problemi. Per non parlare dei suoi conti in banca.

Poi: i miliardi di Saddam li hanno trovati, le armi no. Perchè aveva dovuto distruggerle per le ultime risoluzioni Onu, semplice. Doveva evitare un'azione come quella che c'è stata, perchè sapeva di non potersela cavare più di una settimana in caso di attacco Usa. Tutto qui. Gli americani avrebbero potuto portare i barilotti se la guerra fosse stata come quella del Golfo, senza inviati, giornalisti, osservatori, ispettori.
Altrimenti perchè dire: si, è vero, non c'erano armi, e prendersi le critiche del mondo intero? Si annoiavano per caso?

In quanto al bleeding...illegale, già, ma quante volte nel corso di 300 anni i paesi occidentali l'hanno usato? Come agisce un passante se vede che un poliziotto s'infila in una gioielleria scassinata riempiendosi le tasche di gioielli?
Quindi non meravigliamoci...è scorretto ma usabile, illegale ma legittimato (bada che non sto giustificando il tutto)

Poi dici che la Cina non crollerà per via del mercato interno..bene, ma 10 righe prima mi dici che i lavoratori sono sfruttati. Se sono sfruttati e i loro salari sono bassi, allora è basso anche il loro potere d'acquisto. La grande maggioranza dei cinesi è composta da gente povera, e molti sono contadini, ex-contadini, operai. Se i loro salari sono bassi, allora sono tagliati fuori dall'acquisto. E i salari sono bassi, lo sappiamo. Altrimenti il bleeding sarebbe impossibile, non trovi?

Il rischio dei dazi è proprio quello di creare un sistema a catena, come nell'immediato post-'29.
E per difendere i lavoratori italiani...forse l'unico modo è che l'intero sistema cambi, e forse la Cina può avere un ruolo in questo.
***

Umberto Mas 07.08.05 23:39| 
 |
Rispondi al commento

--"Il pnac esiste e hanno dichiarato le loro intenzioni. "

bellina la copia del documento.
Bello soprattutto cercarlo in siti italiani e vedere come taluni ci ricamano su per adattarlo alla politica nostrana..
Il PNAC è del 2000, un anno prima dell'attentato.
C'è comunque chi prima del 2000 prevedeva un riesplodere degli attentati su larga scala (1999), come anche c'è chi parla di alleanze Cina Francia e disfacimento del consiglio ONU.
Ora: maintaining global US pre-eminence, precluding the rise of a great power rival, and shaping the international security order in line with American principles and interests

Chissà di chi sta parlando...
Il PNAC conferma la mia teoria (guerra fredda Francia America dagli anni 80 fino ad oggi)....ma di certo per te assassini che controllano tutto lasciano in giro persone e testimoni...oltre a svariati documenti....

Buona parte del resto del PNAC inoltre te lo spieghi con la lotta alle hawala (a parte il fatto che cambiano nome in ogni stato da india a somalia), d'altra parte ci arrivi benissimo a capire che un'economia globale implica il ricircolo del liquido e il riciclaggio o un sistema bancario parallalo o di traffici illeciti (per esempio che portano uranio dal nordafrica o dalla somalia (ti ricorda qualcuna fra francia e somalia?) verso la corea del sud)...non che la corea del sud faccia esplodere bombe per test atomici come rilevato da satellite (con conseguente variazione della politica i campo atomico...vedi anche iran..)....Ed il bello è che si non si manifesta contro questi traffici illeciti...ma si manifesta in senso opposto, permettendo il riequilibrio mondiale.
(è per questo che dico sempre...guarda anche le altre nazioni cosa fanno non fissarti solo sull'america).
Ma di certo son sicuro che l'esperimento di Mururoa della Francia aveva un signidicato (a scelta fra politico o scientifico).
E' anche bellino vedere che il trattato di kyoto in anni di stallo in meno di un attentato ha preso una certa forma sopraddetta, previa controreplica recente...il trattato di Bush...

-----------------------------

Riguardo allo studio delle nuove religioni, direi che un attentato con gas nervino di una setta in metropolitana non sia consigliabile, come nemmeno 150 persone bruciate in un casolare.
Non vedo quindi il motivo per cui non si debba fare caso a tali nuove religioni.

----------------------------------

--"In Iran si attendevano nuove elezioni, ma c'è stato un allontanamento dagli Usa e quindi mi aspetto una guerra in un tempo abbastanza breve (v. Condoleezza Rice, o le ultime mosse dell'Onu)."

Quindi per te aver buttato giù le torri gemelle non è motivo per riunire i vari paesi frazionati arabi sotto un'unica identità? Ma quando alla tv egiziana intervengono gli oppositori di mubarak che incolpano israele e l'america di qualsiasi peto che affligga il mondo (senza presentare prove) non ti vien da pensare che forse devi rispondere affermativamente alla domanda sopra?


--"In quanto all'11 settembre, non dico sia stato organizato dai governanti Usa (anche se molti avanzano dubbi e teorie che spaziano dal verosimile al fantascientifico), ma dico che ha dato loro una grande mano nell'invasione di Afghanistan e Iraq. Che, ripeto, ci sarebbe stata comunque (vedi PNAC..e si parla di documenti secretati, ma qui siamo sul "si dice")"

Come d'altra parte c'erano certi traffici comunque...poichè l'embargo è la peggiore decisione che si può prendere per sfiancare un dittatore capace di riciclare 1 miliardo di dollari solo che per suo figlio (cioè un miliardo di dollari che non sono + in quella rete economica globale che c'è in europa o america, in cui scorre il denaro come liquido di lavoro in lavoro).

Ma per te in qualsiasi paese non si fanno i propri interessi? Mi spiego meglio: per te solo l'america fa i suoi interessi in campo globale?

--"Altrimenti, essendo il capo degli attentatori saudita e la maggioranza di essi saudita (con basi di addestramento in Pakistan, mentre quelle afghane erano più legate a faccende interne al regime Taliban), avrebbero perlomeno chiesto spiegazioni in Arabia Saudita."

La quale arabia saudita ha espulso Bin laden...il quale ha guadagnato con Al Bashir in Sudan con la sua impresa di costruzione (e varie altre)....tanto che se non ricordo male li c'è Bin Laden road, con truppe francesi e cinesi dell'Onu che son già schierate nel paese....mah...petrolio del darfur...musulmani che sterminano in darfur...al beshir in visita da chirac...ribah...
Carino comunque che l'India sia d'accordo con la politica americana (o col PNAC) e pure lei abbia attentati terroristici a rotta di collo grazie al caro Dawood. Solo un dubbio: quando proprio il packistan ha espresso il suo forte dissenso per le truppe indiane in afganistan (ed il packistan aveva stretto un'alleanza con l'america al tempo come mai esplodevano bombe pure in packistan? erano anche li gli americani?...e quando poi col passare del tempo mussarraf ha cambiato politica come mai son smesse?...sempre gli americani?)


--"Invece hanno bombardato e preso in custodia l'Afghanistan e poi anche l'Iraq (con svariate scuse: ospitano i terroristi; no, ma li difendono;, ecc..."

No aspetta i miliardi di dollari di Saddam li han trovati e se li son tenuti dicendo niente a nessuno e le armi biologiche e simili non le han trovate e lo han detto a tutti....così perfidi con le torri gemelle e non son nemmeno capaci di portare due barilotti in iraq?!
Ma secondo te tutto quello che fanno-trovano trapela?
Come dire secondo te dopo un anno di tira-e-molla Saddam stava li a grattarsi i maron-glace...


--"Per quanto riguarda la Cina..ti sbagli, sono quelli di destra che tirano in ballo la Cina e il calo di produttività italiana (ovviamente non quegli imprenditori che fanno affaroni in Cina). Sul Blog ad esempio abbiamo Ivana Iorio, leghista che spesso se la prende con Cina, Ciampi e Islam. E difatti chi vuole i dazi? Non mi pare Bertinotti, direi più tutta la Lega più mezza An e mezza Fi. Il discorso è tutto legato al nostro danno personale, mentre gli aspetti "umani" (sfruttamento, assenza di diritti etc) vengono usati come scusa per legittimare i dazi."

Lo sai che prodi ne ha fatto 56 di dazi vero?!
In realtà i cinesi fanno quello che noi abbiamo fatto nel primo dopoguerra previo fare la bocca buona ora e farci benpensanti e salvatori del mondo. A tal punto che non volgiamo pubblicità in tv o aziende governate da "i soliti potenti" o prevenzione delle aziende con dazi, perchè altrimenti o chiudono o vanno lì (ed in effetti dovrebbe essere proprio la sinistra che vuole i dazi per proteggere la classe operaia, il che ti spiega perchè prodi abbia fatto 56 dazi quando era al potere). Il che lascia perplessi...
Poi volendo ci sarebbe quel periodo in cui francia italia si facevano lo stesso con champagne spumanti (e la salvezza fu l'america)
La realtà è che in Cina si son fatti furbi e hanno saputo sfruttare il capitalismo estremo (che come tutti gli estremi è male) lasciandolo tutto deregolamentato...ma guarda quante persone si lamentano di questo...nessuna...è solo un motivo per dare contro a capitalismo in senso generale non considerando minimamente l'attuale regolamentazione in cui è sviluppato.
E quanto al comportamento della Cina è illegale il modo in cui stanno agendo (mi pare si chiami bleeding) ma nessuno si muove per bloccarlo (tranne Francia nel tessile, dopo un anno che l'italia chiedeva commissioni di controllo) proprio per quella guerra fredda detta sopra.
Bleeding (o come si dice)= vendere risaputamente sottocosto (o regolamentare per avere ciò in modo da attratte con un pil del 10% max consentito i capitali) non badando all'aumento del debito pubblico (a causa dei vari fattori, previdenza, sottopagamento...), di modo tale che quando tutti i concorrenti sono sconfitti economicamente o moribondi diventi il padrone del mercato.
A quel punto avviene un crack finanziario in genere, ma intanto le industrie le hai tu....

--"Tanto prima o poi anche i cinesi andranno in crisi, è il limite naturale di questo tipo di economia d'assalto: se nessuno compra (o può comprare), tu fallisci."

Campa cavallo non è come la Romania che erano poche decine di milioni di abitanti, qui si parla di vasti territori, possibilità di produzione in tantissimi campi (anche droga che tutt'ora via packistan e traffici illeciti arriva nelle nostre strade, by dawood, che credi...pare passi per i beduini dell'egitto fino al nord africa e poi ... attraversa...) e soprattutto un miliardo e mezzo di persone in un'unica nazione (controllo delle nascite permettendo).


--"E non mi sembra che facciano nulla di scorretto (a parte dal punto di vista morale e dello sfruttamento), almeno secondo le regole che abbiamo posto noi." le regole poste da noi vanno rispettate ed impongono per esempio un massimo di pil del 10%. La cina lo tiene a stento al 10-11%
Altre regole impongono un sistema previsionale per gli operai, ecc...
Ma magari questo significa comandare in Iran o su Saddam...o in Cina...
O magari minacciamo di fare una bella centralina per la produzione di uranio + una bella centralina atomica per spuntare dei bei ricatti economici...
Come dire che io vicino a casa tua mi faccio dare 100 euro al giorno, così mi tengo il barilotto di fanghi al mercurio cromo in cantina invece che mettertelo al confine (ovviamente il barile perde).

--" Poi c'è anche il fatto di chi è andato là con le joint-ventures e i contratti (es: fiat) in cui si mettevano struttura, macchinari e formazione in cambio di manodopera a costo bassissimo e alti ricavi."

non è tanto questo quanto portare illegalmente il prodotto fatto all'estero qui in Italia e poi passarlo come prodotto fatto in italia, quindi di qualità, con aumento dei costi.
E' illegale anche questo....
Senza dazi invece è legale portare il prodotto e venderlo come made in china con prezzi relativi ai costi di china e trasporto + guadagno....quindi + bassi.
Se ci fosse il dazio su quanto detto sopra invece ci sarebbe un costo aggiuntivo (alla fine sarebbe una carognata nei confronti della cina che però tutto sommato ha già messo il dazio ai kiwi europei)...insomma si potrebbe avere un'escalation di dazi fra paesi arrivando a metterne ben 56...

--"Io non invoco i dazi. Io attendo curioso di vedere come evolve la situazione." campa cavallo intanto lasci chiudere il tessile in italia presente come la fiat da secoli...ma non ti va di difendere la classe operaia italiana? ma chi è che deve difendere la classe operaia italiana?

se vedon...forse....
;)

giorgio delle pertiche 07.08.05 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Marco:
bene, pronto a risponderti.
Premesso che Luttazzi aveva in mente di fare un contraddittorio, e di ripetere poi l'esperienzo con Rutelli, Bossi etc (e tutto questo prima che iniziasse la campagna elettorale.. ma in completa par condicio) ti faccio una domanda: cosa c'è alla base della satira? Ovvero: cosa spinge un individuo, comico o scrittore o poeta o artista che sia, a rischiare sanzioni e anche galera pur di fare quello che fa?
Io risponderei: senso civico. Un vero satirico non lo fa per il proprio tornaconto, ma perchè crede che quello che dirà possa essere un bene per la popolazione. Concordi, in linea di massima?
Bene.. tu dici che le faccende dei processi a Berlusconi erano già note a tutti gli italiani.. non è vero. Non è vero. Considera che molti non sanno ancora le cose in cui è implicato il "nostro" premier. Oggi parlavo con un ultracinquantenne laureato che diceva "io qullo là..il tranaglio..non lo leggo mica" perchè "riporta le chiacchiere della bocassini e tutte balle". Non ha mai letto un libro di Travaglio, s'è scoperto. Neanche un'intervista.
Questo oggi, da parte di un filoberlusconiano.
Per quanto riguarda gli altri, molti sono (senza offesa) ignoranti. Il pubblico di studio aperto, e poi pensionati, casalinghe. Non possono andare su internet a cercarsi le sentenze, e la sera- stanchi- non leggeranno un tomo da 600 pagine pieno di sentenze. Leggeranno Clancy, o guarderanno la tv. Questo oggi, per buona parte dell'elettorato.
Cinque anni fa, azzardo, solo il 10% dei votanti era a conoscenza dei processi a carico di Berlusconi, forse anche meno (e per essere a conoscenza intendo accostarcisi in modo critico e distaccato, non "eh, quei giudici sono invidiosi"). Aggiungi la propaganda martellante, il libriccino mandato a casa (quell'affare vergognoso dove erano bugie addirittura le scuole frequentate, il divorzio dalla moglie e l'incontro con la successiva...figurarsi il "golpe giudiziario").
In qualsiasi altro Paese un personaggio così non si sarebbe nemmeno presentato alle elezioni. Altrove per una falsa testimonianza su un atto sessuale c'è l'impeachment, se uno cerca di velocizzare il permesso di soggiorno per la colf e lo beccano lui si dimette, idem se paga un conto d'albergo della figlia con soldi statali. Qui siamo di fronte a un caso unico.
E Luttazzi, comico satirico (e ti ricordo che la satira, quella vera, ha sempre a che fare con la morale) ha cercato di avvisare gli elttori: guardate, forse non lo sapete, forse conoscete solo "una storia italiana", ma potreste votare per quest'uomo. In fondo se voti per qualcuno il minimo è sapere chi è realmente. E in altri Paesi parecchi politici sono stati smontati in tv per molto molto meno. Ma da noi diventa un attacco, un uso criminoso della tv.
Per fare questa denuncia s'è avvalso dell'aiuto di un bravo giornalista, di destra, documentato, preciso, coerente. Uno che spiegasse le cose a chi non le sapeva o faceva finta di non saperle, ma in un modo pacato e lucido. L'avrebbe fatto anche con gli altri politici (vedi il libro "la repubblica delle banane"), ma non gli è stato permesso. Entrambi hanno corso un grosso rischio, e in qualche modo hanno pagato.
Quello che voglio dire è: nella satira non puoi prescindere da un intento morale.

E ora, passando a Forattini:
io ti ripeto di leggere le vignette da quando il suo editore è entrato ufficialmente in politica. Vedrai che se la prendono asparamente con i suoi oppositori, mentre lui passa per un simpatico martire qualsiasi cosa accada.
Prima era un'altra cosa, si, ma aveva libertà di azione (ora non so se sia contento o meno di servire un padrone, ma comunque lo fa). Andreotti non gli pagava lo stipendio. Dal punto di vista grafico e satirico c'è stata gente molto più valida (penso a Pazienza, ad esempio, o Chiappori, o Altan o molti altri ancora), ma almeno era ancora libero.
E in quanto alla vignetta che m'hai postato..hai ragione, anzi, ti dico di più: è vergognosa.
E non è urlata, tutt'altro. Il tono, il tratto, i colori.. non c'è nulla di esagerato, di urlato. I caratteri sono chiari, pacati. Nulla di urlato, di sguaiato, come in quelle contro Prodi o compagnia.
Tutt'altro...qui è INSINUATO. Hai mai letto Fahrenheit 451? Ti ricordi Beatty, il capitano? Ecco, qui è così. Fosse stata urlata avrei preferito, si sarebbe capita la faziosità. E invece no.
E guarda che anche senza parole la cosa non sarebbe cambiata..o forse si, sarebbe stato ancora più subdolo, insinuante, inconscio. Bin Laden che esece dall'arcobaleno della pace. Bin Laden figlio, prodotto dei pacifisti.
E' un messaggio vergognoso, detto da uno stipendiato che se la prende con migliaia (milioni) di persone che vorrebbero solo un mondo più giusto, che hanno orrore di quello che ha fatto Bin Laden come anche dei bombardamenti su una popolazione indifesa contro i caccia (in Iraq ci sono decine di migliaia di vittime civili, moltissimi di loro sono bambini. E molti di questi sono stati uccisi dalle cluster bombs. E quelli che non sono stati uccisi si sono ritrovati senza braccia, senza gambe, ciechi...magari tutte queste cose insieme). Ti sembra onesto prendertela con questa gente, con uno stipendio miliardario in tasca?
A me personalmente no. Ognuno poi è libero di esprimere le proprie opinioni, ma questa non è satira. Potrebbe piacere alla Fallaci, ma non è satira. Non è informazione. E non c'è nulla di morale in questo.
In quanto all'ultima vignetta: c'è di nuovo il "povero Silvio", impallinato anche dagli amici mentre difende la sua italianità e il suo popolo. Dov'era Forattini mentre gli iracheni continuavano a morire? Faceva vignette inneggianti a Bush perchè questi stringeva la mano al suo datore di lavoro. E anche qui..Bush ha l'aria dispiaciuta.
Ripeto: non è satira. Per quanto mi riguarda è servilismo.
Apprezzo comunque il fatto che tu abbia indicato la vignetta di Bin Laden. Potevi startene zitto e non darmi modo di controbattere, e invece hai continuato a discutere.

@ Umberto Mas

Umberto,
comincio da LUttazzi. E' il metodo che a me non piace, non parlo di Luttazzi ma dell'intervista di Travaglio. (Lo stile di Luttazzi mi piace tanto e spero ritorni in Tv).

Il ripercorrere per filo e per segno la requisitoria subita da Berlusconi non fa' parte di
cio' che io considero satira. Il fatto che Travaglio dicesse cose relative a sentenze
pubblicate ed accessibili non gli dava il diritto di usare la Tv di stato per ripetere filo e per segno le parole del pubblico ministero.

E'il metodo, capisci, non il fatto che lui denunciasse certe vicende (che come hai detto tu
erano ormai conosciute a tutti gli italiani). La Rai (televisione di stato, che deve quindi
garantire un'uso democratico e umano di questo strumento) la Rai, dicevo, ha fatto bene a
prevenire questa maniera di servirsi delle telecamere. Non la si puo' usare come una gogna
moderna.

La vera democrazia è questa, non è vero che a Berlusconi sarebbe bastato andare in trasmissione e controbattere alle accuse di Travaglio. Non esiste da nessuna parte al mondo il fatto che ti posso mettere alla gogna in Tv e poi "democraticamente" tu ti puoi difendere il giorno dopo. Nessuno ci si deve sostituire alla magistratura, sopratutto in tv.

Stesso discorso per la Guzzanti, ripeto, io ho visto il video censurato alla rai, lo scaricai da un sito di anarchici (eh si, si trova molta roba). Ebbene ti posso dire che mi avrebbe dato fastidio anche se fossi stato di estrema sinistra...per il metodo, solo per il metodo usato. Nella tv di stato non va' bene, e non è democratico, anche perche' allora si deve lasciare spazio a tutti di attaccare tutti. Anche a me andrebbe di andare alla Rai e parlare male di Prodi, dire che anche lui è stato accusato dall'Economist di aver gestito "in una certa maniera" l'affare Sme, farmi fotocopie degli atti processuali e parlare "solo"
dei capi di imputazione. Non posso farlo, non ho appoggi ne conoscenze, ed allora perche' dare solo a pochi il diritto di esternare come fossero predicatori con la verita' in tasca?

La gente le capisce ste' cose, non sara' pratica di politica ma sa' riconoscere uno che è
politicizzato. Ed alla fine si corre il rischio che le cose che si dicono rimbalzino sulla gente senza che facciano effetto. La tv da' assuefazione anche a queste cose, non solo alle scende di morte. Anche perchè la gente ha la mente occupata da mille problemi quoitidiani da risolvere, l'Euro che non fa' campare, la benzina che sale di prezzo, i prodotti che hanno raddoppiato di prezzo...

io non sto' difendendo Berlusconi ed il governo, sto' cercando di dire che se vogliamo evitare che la satira scada in pettegolezzo e far presa sulla gente, deve cambiare metodo. A questo punto è meglio usare il carrozzone che non la tv.

Su Forattini, azzz continuo a vedere satira ben fatta (forse un po' di parte ultimamente) pero' ben fatta. Pero' ti voglio indicare una vignetta di Forattini che non mi piace per niente. Ricade in quel tipo di satira che io aborro.

La vignetta è questa:
(premetto che pur non essendo un pacifista considero una bestialità fine a se stessa l'accusa mossa da piu' parti a questo movimento di fare le parti dei terroristi, credo che il movimento pacifista sia espressione di una civilta' evoluta e democratica, ovunque dovrebbe esistere un movimento pacifista)

http://www.panorama.it/media/020001019850.jpg

La vifgnetta non mi piace, non perche' Forattini si è scagliato contro i pacifisti.

Non mi piace perche' è urlata. In questa vignetta c'e' qualcosa di troppo, e cioe' le parole che lui ha aggiunto. In questa vignetta lui temeva che il lettore non capisse il significato che voleva dare nel disegnarla. Non vi è niente di satira, nessun sarcasmo. Il Forattini di quella vignetta non mi piace. Si legge tutta la sua ira. Non è satira.

Spero che per questo non mi trattiate male il Forattini che ho sempre amato e del quale ne ho fatto un'abbuffata sin dai tempi eroici di Andreotti e Craxi. Ho imparato a riconoscere il suo stile, in quella vignetta posso dire che Forattini non ha usato la sua vera satira, quella che lo ha sempre cotraddistinto e fatto stimare anche da chi era preso di mira da lui.

Andreotti una volta' confesso in tv che lui aspirava ad essere preso di mira da Forattini, addirittura disse che era un po' invidioso quando vedeva che Forattini lo trascurtava per prendersela con Craxi.

E badate, solo chi ha visto le vignette su Andreotti puo' darmi ragione quando dico che Forattini lo massacrava con accuse tremende piu' o meno velate, dall'inciucio con la mafia, a vignette che parlavano dell'omicidio Pecorelli con Andreotti ritratto (Andreotti fu accusato di essere il mandante) Forattini su questa vicenda ci ricamo' un'opera intera di vignette. Andreotti non si permise mai di denunciarlo (c'e' voluto il liberale Dalema per giungere a tanto)

Comunque Forattini è anche questo:
http://www.panorama.it/media/020001035578.jpg

Umberto Mas 07.08.05 22:05| 
 |
Rispondi al commento

@ Umberto Mas

Umberto,
comincio da LUttazzi. E' il metodo che a me non piace, non parlo di Luttazzi ma dell'intervista di Travaglio. (Lo stile di Luttazzi mi piace tanto e spero ritorni in Tv).

Il ripercorrere per filo e per segno la requisitoria subita da Berlusconi non fa' parte di
cio' che io considero satira. Il fatto che Travaglio dicesse cose relative a sentenze
pubblicate ed accessibili non gli dava il diritto di usare la Tv di stato per ripetere filo e per segno le parole del pubblico ministero.

E'il metodo, capisci, non il fatto che lui denunciasse certe vicende (che come hai detto tu
erano ormai conosciute a tutti gli italiani). La Rai (televisione di stato, che deve quindi
garantire un'uso democratico e umano di questo strumento) la Rai, dicevo, ha fatto bene a
prevenire questa maniera di servirsi delle telecamere. Non la si puo' usare come una gogna
moderna.

La vera democrazia è questa, non è vero che a Berlusconi sarebbe bastato andare in trasmissione e controbattere alle accuse di Travaglio. Non esiste da nessuna parte al mondo il fatto che ti posso mettere alla gogna in Tv e poi "democraticamente" tu ti puoi difendere il giorno dopo. Nessuno ci si deve sostituire alla magistratura, sopratutto in tv.

Stesso discorso per la Guzzanti, ripeto, io ho visto il video censurato alla rai, lo scaricai da un sito di anarchici (eh si, si trova molta roba). Ebbene ti posso dire che mi avrebbe dato fastidio anche se fossi stato di estrema sinistra...per il metodo, solo per il metodo usato. Nella tv di stato non va' bene, e non è democratico, anche perche' allora si deve lasciare spazio a tutti di attaccare tutti. Anche a me andrebbe di andare alla Rai e parlare male di Prodi, dire che anche lui è stato accusato dall'Economist di aver gestito "in una certa maniera" l'affare Sme, farmi fotocopie degli atti processuali e parlare "solo"
dei capi di imputazione. Non posso farlo, non ho appoggi ne conoscenze, ed allora perche' dare solo a pochi il diritto di esternare come fossero predicatori con la verita' in tasca?

La gente le capisce ste' cose, non sara' pratica di politica ma sa' riconoscere uno che è
politicizzato. Ed alla fine si corre il rischio che le cose che si dicono rimbalzino sulla gente senza che facciano effetto. La tv da' assuefazione anche a queste cose, non solo alle scende di morte. Anche perchè la gente ha la mente occupata da mille problemi quoitidiani da risolvere, l'Euro che non fa' campare, la benzina che sale di prezzo, i prodotti che hanno raddoppiato di prezzo...

io non sto' difendendo Berlusconi ed il governo, sto' cercando di dire che se vogliamo evitare che la satira scada in pettegolezzo e far presa sulla gente, deve cambiare metodo. A questo punto è meglio usare il carrozzone che non la tv.

Su Forattini, azzz continuo a vedere satira ben fatta (forse un po' di parte ultimamente) pero' ben fatta. Pero' ti voglio indicare una vignetta di Forattini che non mi piace per niente. Ricade in quel tipo di satira che io aborro.

La vignetta è questa:
(premetto che pur non essendo un pacifista considero una bestialità fine a se stessa l'accusa mossa da piu' parti a questo movimento di fare le parti dei terroristi, credo che il movimento pacifista sia espressione di una civilta' evoluta e democratica, ovunque dovrebbe esistere un movimento pacifista)

http://www.panorama.it/media/020001019850.jpg

La vifgnetta non mi piace, non perche' Forattini si è scagliato contro i pacifisti.

Non mi piace perche' è urlata. In questa vignetta c'e' qualcosa di troppo, e cioe' le parole che lui ha aggiunto. In questa vignetta lui temeva che il lettore non capisse il significato che voleva dare nel disegnarla. Non vi è niente di satira, nessun sarcasmo. Il Forattini di quella vignetta non mi piace. Si legge tutta la sua ira. Non è satira.

Spero che per questo non mi trattiate male il Forattini che ho sempre amato e del quale ne ho fatto un'abbuffata sin dai tempi eroici di Andreotti e Craxi. Ho imparato a riconoscere il suo stile, in quella vignetta posso dire che Forattini non ha usato la sua vera satira, quella che lo ha sempre cotraddistinto e fatto stimare anche da chi era preso di mira da lui.

Andreotti una volta' confesso in tv che lui aspirava ad essere preso di mira da Forattini, addirittura disse che era un po' invidioso quando vedeva che Forattini lo trascurtava per prendersela con Craxi.

E badate, solo chi ha visto le vignette su Andreotti puo' darmi ragione quando dico che Forattini lo massacrava con accuse tremende piu' o meno velate, dall'inciucio con la mafia, a vignette che parlavano dell'omicidio Pecorelli con Andreotti ritratto (Andreotti fu accusato di essere il mandante) Forattini su questa vicenda ci ricamo' un'opera intera di vignette. Andreotti non si permise mai di denunciarlo (c'e' voluto il liberale Dalema per giungere a tanto)

Comunque Forattini è anche questo:
http://www.panorama.it/media/020001035578.jpg

Marco Rossinelli 07.08.05 21:17| 
 |
Rispondi al commento

ps: di comunista il governo cinese ha solo il nome. Per il resto mantiene soltanto dei metodi di repressione staliniani. Ma economicamente e politicamente non sono comunisti, tutt'altro (il comunismo è fortemente legato all'economia. Se l'economia è capitalista, il governo non è comunista). Inoltre la poca attenzione al lavoratore è tipica del liberismo o del capitalismo puro (vedi ad es. Inghilterra tra '700 e '800). Altro indizio che ci dice che la Cina sia postcomunista riconvertita al capitalismo d'assalto.

pps: prima il terzo Paese era Iran, come credo avrai capito, e non Iraq.
***

Umberto Mas 07.08.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Credo fermamente che il Pascucci Sandro, sia afflitto da SCHIZZOFRENIA DA PERSECUZIONE ACUTA
ne consiglio il ricovero urgente in una clinica dello ZIMBAWE...almeno ce lo leviamo dai COGLIONI una volta per tutte.....
adesso vado a cena...ciao a tutti gli amici di questo BLOG.

Salvatore Ermenegildi 07.08.05 20:32| 
 |
Rispondi al commento

e bè la notizia oltrtutto provvidenziale,x il caos di questi giorni_intercettazioni_....l'atr precipitato:dal tg:che si fermino tutti e 2 i motori_indipendenti_c'è una possibilita' su un miliardo= 1/1.000.000.000 liqudano la notizia dicendo che forse la benzina era annaccuata o cause tecniche_ma che cazzo sono ste cause tecniche!!!!....e vai con l'ennesimo segreto di stato. provo cordoglio x le famiglie delle vittime,come tutti voi del resto,ma i nostri politici hanno altro da fare.

Crhistian Fufu' 07.08.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Umberto, ma sai che non capisco certa gente?

Non capisco perchè ci si lamenti tanto delle aziende che delocalizzano in Cina...
Quelli che si lamentano di questo sono simpatizzanti di sinistra + propensi al sociale diciamo all'operaio piuttosto che al padrone aziendale...

E contro chi protestano? contro le aziende, mica contro ad un governo comunista che non si preoccupa minimamente di fare leggi pro-sindacati, pro-popolo e che impediscano sfruttamento minorile o adeguato sistema pensionistico.
Però ci si lamenta che le aziende vedano di buon occhio andare lì ad investire...poichè ottengono costi minori legalmente.
Insomma il problema è la legge del governo cinese che è fatta apposta per attrarre finanziamenti ... e non gliene frege niente a chi dovrebbe frefgargliene...

Mistero...

W i noglobal che sanno ciò che fanno...

W gli economisti titubanti verso il modello economico globale, e sono solertissimi a parlare di Enron, ma si dimenticano sempre di parlare di Hawala.

Complimenti a chi non gliene frega nulla della sfruttamento operaio...+ o - tutte le fazioni politiche o i movimenti politici giovanili (vedi noglobal) (o dei minatori...altri 42 morti la settimana scorsa) in cina (e qui su questo argomento son d'accordo con Grillo...)

giorgio delle pertiche 07.08.05 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Umberto Mas stai seguendo le teoria perfetta, inattaccabile e suprema, che spiega da ustica via Alpi fino ai giorni nostri perchè c'è stato un certo caso raimbow warrior e relativa esplosione nucleare su mururoa come congiungente ai fatti moderni.

Bellissimo poi che non hai ancora visto a chi va pro l'assassinio Garang (al Bashir amicone di Chirac sapeva ancora prima di trovare il relitto che non si era salvato nessuno...) oppure di certo non credi alla favola che un certo bin laden compra i diamanti venduti dai guerriglieri della costa d'avorio...e d'altra parte la Francia si sta impegnando anche per quel conflitto come ha fatto con Hutu e tutsi in rwanda.

BRAVO.

giorgio delle pertiche 07.08.05 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Umberto ora facciamo un giochino_macabro se vuoi_
quante notizie hanno dato sull'epidemia che ha contagiato + di 800 persone in spagna in questi giorni?
quante delle epidemie in russia?
in cina?
in australia?
io ho letto qlc a riguardo,vediamo quanto sei preparato....
p.s. non ho dubbi a riguardo

Crhistian Fufu' 07.08.05 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Da tutta questa storio io vedo questo.

Premetto che sono di sinistra e che odio il "nano portatore sano di democrazia"

Ricucci, un "Non Finanziere" si butta a fare il finanziere cercando di accaparrarsi la RCS, che da un bel potere considerando che è la stampa quello che ne da di piu. Il gruppetto appoggiato dalla sinistra (questo lo dico per come si sono svolte le varie privatizzazioni delle società controllate dalla vecchia IRI) composto dalla Famiglia Agnelli, Colaninno, Il Tronchetto, Montezzemolo, De Benedetti, e altri che hanno il controllo di quasi tutta l'economia nazionale, non va giù la cosa, o perche RCS assegnerebbe un grosso potere ad uno che non fa parte del gruppetto oppure perchè la vorrebbero acquistare loro ma al momento non hanno i milioni per farlo.
Così il nano, per la prima volta dice una cosa giusta, che le intercettazioni fatte in questo modo e pubblicate sui giornali sono un grave atto contro la privacy. Probabilmente lo avrà detto solo perchè odia il grupppetto di cui sopra, in effetti sarà diventato quello che è passando per vie poco legali, avrà cambiato le leggi per farle diventare da illegali a legali, ma nessun giudice fin'ora è mai riuscito a portarlo in galera. Ma quelli del gruppetto delinquano agli occhi di tutti, tutti lo sanno, ma nessuno agisce. Tanzi a nascosto i 10 mil di debiti che aveva, l'hanno scoperto e arrestato, tronchetti invece mette beni in mostra i suoi 44 miliardi di debiti e nessuno fa niente.

Comq, qello che voglio dire è che faccio il "tifo" per Ricucci non so la sua storia, ma in Italia quando una persona a tutti contro è perchè vuol fare del bene, mentre quando fa del male, ha tutti con lui!!!!!!!

Poi è Romano e Laziale, quindi perfetto!!!!

claudio santini 07.08.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Hehehe...Christian, io sono un po' incendiario :-D
Sul caso Afghanistan/Iraq/USA ci sarebbero da spendere anni di indagini e approfondimenti.
Per ora una cosa molto interessante è (ancora, scusatemi) questa:
http://www.nuovimondimedia.com/sitonew/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=827

Comunque è vero, ci dimentichiamo troppo spesso di certe realtà. E quindi riposto quanto scritto da Laura (che ora si trova in un posto dove più che il petrolio c'è prostituzione soprattutto infantile...e ovviamente hiv). Scusa Laura. E voi leggete.
***
-----------------------------------------------

Buongiorno, sono Laura
scrivo dalla cambogia dove ho deciso di passare le mie 4 settimane di ferie annuali con il mio compagno, Gabriele.
Scrivo per raccontare la nostra serata di ieri.
Siamo stati ad un concerto di beneficenza a Siam Reap, tenuto dal dott. Beat, svizzero, che suona il cello da qua il nome con il quale tutti lo chiamano Beatocello.Non sono una assidua lettrice di questo Blog, percio'puo'essere che voi gia abbiate parlato di questo uomo e di quello che riesce a fare per salvare bimbi promessi alla morte da..se cosí non fosse questa mail vuole essere una promessa con me stessa per riscrivere fornendo particolari dettegliati su cosa cé'oggi in Cambogia..e chiedere perche'nessuno ne parla perche'un popolo devastato da una segreta guerra americana e da un regime come quello di Pol Pot e'lasciato a morire..perche'gli occidentali che sono la causa del loro male non riconoscono le loro colpe e non aiutano dei bambini che muoiono di TIFO,HIV,EPATITE,MALARIA.
organizzazione governative e non...dicono che per paesi cosi'poveri non vale la pena di invetire soldi per LABORATORI VERI, OSPEDALI SERI COME QUELLI A CUI NOI OCCIDENTALI SIAMO ABITUALI..ma tanto loro..

Postato da: laura lonati il 07.08.05 17:48

Umberto Mas 07.08.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

@Umberto,non volevo buttare altra benzina sul fuoco,come faceva notare Salvatore,la Cambogia (come altri paesi)è stata dimenticata,o meglio lasciata a se stessa...si la LM e H e non solo, sono un bel sarcofago di prelibatezze x le iene....non a caso fanno parte di quelle corporation che mandano avanti l'economia usa,togligli la guerra e ti troveresti con lo stato + agricoltore del mondo...ma questo non rende in borsa ....


Postato da: zara ostro il 07.08.05 18:38...????
identificati...chi va la'....non so chi 6,cmq grazie x il saluto e ben tornata dalle alte vette.

Crhistian Fufu' 07.08.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

a proposito, non fa mai male
http://www.nuovimondimedia.com/sitonew/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=827
***

Umberto Mas 07.08.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

ps: Lynne, il pezzo grosso della LM, quella che guadagna un bel po' di soldini producendo cacciabombardieri, stealth, cluster bombs e altre simpatiche armi intelligenti, beh, ovviamente lei è la moglie di Dick. Dick l'ex dirigente Halliburton, tanto amico con Rumsfeld e con la Rice, ex dirigente petrolifera.
Ma che bella festicciola.

"How does he do it? how do they do it? uncanny and immutable.
This is such a happening tailpipe of a party.
Like sugar, the guests are so refined"
(Pearl Jam, "Bushleaguer")

Elisabetta: risposto ancora.

Umberto Mas 07.08.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Salvatore, Christian: giusto.
Christian: dimentichi la faccenda della ricostruzione: vi bombardiamo, distruggiamo tutto, vi rubiamo il petrolio e ricostruiamo lucrandoci immensamente (vedi Halliburton). Se poi sarete ancora vivi diremo che l'abbiamo fatto per aiutare voi e la vs democrazia. Se sarete tutti morti diremo che l'abbiamo fatto per togliere di mezzo un dittatore.
Ecco, così è più completo.

Chi sa cosa fa Lynne Cheney? E' nel ceo della Lockheed Martin (quella dei caccia e delle bombe e dei missili intelligenti).
Chi sa cosa faceva Dick Cheney? Il dirigente e consulente della Halliburton (l'industria che si occupa di risanare gli impianti petroliferi, ricostruire l'Iraq e l'Afghanistan e fornire sostegno logistico e vitto ai soldati...ovviamente non c'è stata una gara per aggiudicarsi il posto).
Chi sa cosa fecero nel 2000 Rumsfeld, Cheney e altri futuri governanti? Firmarono un documento per stabilizzare l'economia statunitense anche con il controllo del traffico del petrolio...ragazzi, sveglia: l'attacco all'Afghanistan (ganglio di distribuzione), quello all'Iraq (produzione) e il futuro all'Iran (produzione) ci sarebbero stati anche senza 11/9. Altrimenti perchè non attaccare l'Arabia Saudita, visto che la maggior parte degli attentatori era composta da sauditi e Bin Laden è saudita? Controllate pure..l'hanno scritto loro, pubblicamente. Il loro progetto si chiama PNAC, e lo trovate su www.newamericancentury.org (sito ufficiale).
Poi..vabbè, i Bush sono petrolieri e lo sapppiamo..
..la Rice era dirigente di compagnie petrolifere (e tornerà presumibilmente a farlo dopo l'ottimo lavoro). Pensate che una petroliera si chiama proprio Condoleezza. Che tenerezza, eh?
Ah, dimenticavo..in attesa di essere riassunti come dirigenti delle rispettive compagnie avvantaggiatesi dalle guerre, i nostri hanno ricevuto dei lauti assegni come ringraziamento. Ufficialmente è il loro TFR. Trattamento di fine rapporto.

Ma che bello.

Umberto Mas 07.08.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

giorno Salvatore,vorrei aggiungere:noi (occidente)portiamo la "democrazia"....che di questi tempi è un po contraria al sostegno,la ricostruzione,il supporto e gli aiuti.....=tradotto:
ti riempio di bombe,ti anniento,poi se resti vivo son cazzi tuoi,

Crhistian Fufu' 07.08.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Laura Lonati scrive :....perche'un popolo devastato da una segreta guerra americana e da un regime come quello di Pol Pot e'lasciato a morire..perche'gli occidentali che sono la causa del loro male non riconoscono le loro colpe e non aiutano dei bambini che muoiono di TIFO,HIV,EPATITE,MALARIA.   
CARA LAURA, INDOVINA PERCHE' ??? SEMPLICEMENTE PERCHE' NON HANNO IL PETROLIO, QUINDI NON INTERESSA A NESSUNO....

Salvatore Ermenegildi 07.08.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

no fiorellino non ti mortificare,pero' una bacchettata ogni tanto,ti tiene sulla retta via :D
vatti a fare 2 risate con le nuove foto:
http://groups.msn.com/GliSfollatidelGrillo

Crhistian Fufu' 07.08.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Crhistian Fufu' il 07.08.05 17:45

Amore,
sono appena tornata e leggerli tutti è difficile.
M'incuriosiva e ho chiesto...ho peccato?
Perchè questo rimprovero?
Mi sento mortificata.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 07.08.05 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: laura lonati il 07.08.05 17:48

Grazie Laura.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 07.08.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, sono Laura
scrivo dalla cambogia dove ho deciso di passare le mie 4 settimane di ferie annuali con il mio compagno, Gabriele.
Scrivo per raccontare la nostra serata di ieri.
Siamo stati ad un concerto di beneficenza a Siam Reap, tenuto dal dott. Beat, svizzero, che suona il cello da qua il nome con il quale tutti lo chiamano Beatocello.Non sono una assidua lettrice di questo Blog, percio'puo'essere che voi gia abbiate parlato di questo uomo e di quello che riesce a fare per salvare bimbi promessi alla morte da..se cosí non fosse questa mail vuole essere una promessa con me stessa per riscrivere fornendo particolari dettegliati su cosa cé'oggi in Cambogia..e chiedere perche'nessuno ne parla perche'un popolo devastato da una segreta guerra americana e da un regime come quello di Pol Pot e'lasciato a morire..perche'gli occidentali che sono la causa del loro male non riconoscono le loro colpe e non aiutano dei bambini che muoiono di TIFO,HIV,EPATITE,MALARIA.
organizzazione governative e non...dicono che per paesi cosi'poveri non vale la pena di invetire soldi per LABORATORI VERI, OSPEDALI SERI COME QUELLI A CUI NOI OCCIDENTALI SIAMO ABITUALI..ma tanto loro..

laura lonati 07.08.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

mai un attimo di pace x il nano coi tacchi:http://www.centomovimenti.com/2005/maggio/21_tabacci.htm

@Elisabetta,ciao se tu leggessi i post non avresti bisogno di chiederlo,cmq:
http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/politica/primarieunio/primarieunio/primarieunio.html

non credo sia un fatto di censura xchè quel link non è raggiungibile neanche dall'estero,cmq su google al nome di ivan scalfarotto, escono tanti link,provate,è anche promotore di un iniziativa
adotta la costituzione

Crhistian Fufu' 07.08.05 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Vito, Elisabetta:
Scalfarotto (ce ne parlava Christian) è uno che vuole candidarsi alle prossime elezioni (e credo alle primarie del centrosx). Sta fondando un partito in difesa della Costituzione, e invita i cittadini ad adottarne un articolo e a difenderlo..proprio come un figlio.
Christian chiedeva approfondimenti, ma la sua scelta è comunque Di Pietro.

Elisabetta: risposto

Umberto Mas 07.08.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Per Elisabetta Carosi

Che cos'è?

Devi chiederlo a Crhistian Fufù

vito liberto Commentatore in marcia al V2day 07.08.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Ancora dubbi su Forattini?
Mah!
Archiviato da tempo!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 07.08.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

http://www.reporterassociati.org/index.php?option=news&task=viewarticle&sid=7625
ora facciamoci 2 risate
http://www.eneaies.com/satira/vestiberlusconi/Vesti_Berlusconi.htm
http://www.giuda.com/
http://www.fanofunny.com/ladose/index.html
http://www.idioteca.it/pages/page.php
http://www.damps.it/
http://www.satira.tk/
http://www.apodittico.com/articoli/articolo.asp?id=515
http://www.girodivite.it/article.php3?id_article=2778
http://www.girodivite.it/article.php3?id_article=2760
http://www.girodivite.it/article.php3?id_article=1023
http://www.segnalidifumo.it/

Crhistian Fufu' 07.08.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Marco..hai dato un'occhiata alle varie vignette che ti ho indicato?
Non puoi negare che siano funzionali al proprietario di Panorama nonché editore di Forattini, che per un imprevedibile caso ricopre cariche pubbliche di modesta importanza.
Che mi dici di quella sui giudici, tra cui Caselli? Ti sembra Caselli un giudice giacobino, o ti sembra che abbia agito da "politicizzato"? A me francamente no.
Che mi dici di quella sulla Costituzione, in cui Castelli (per Forattini un bulldog, uno dei migliori cani da guardia, molto più garante del "Ciappi") urina su una statua di stalin con una zampa sulla Costituzione, come se la Costituzione fosse stalinista? Io trovo che sia apologetico nei confronti di chi sta stravolgendo la Costituzione e adduce delle scuse tra cui appunto quella del "è stata scritta quando c'erano i comunisti".
O quella del Berlusconi sorridente con Budh e Blair su una bella barca a vela azzurra, con bandiera italiana sventolante più in alto di tutte, mentre dall'altra Prodi, D'Alema, Chirac e Shroeder stanno sulla "bagnarola rossa"(sic), un catino con due vele flosce, una rossa comunista e l'altra europea. Analizza un po' questi elementi...mi sembra un tantino di parte, ne convieni?
O ancora questa (http://www.panorama.it/media/020001031182.jpg), dove un Berlusconi sorridente, rilassato e sportivo (tutt'altro che i soliti strepiti e piagnistei) risponde a un preoccupato collaboratore che i brogli ucraini sono delle prove tecniche per quelli italiani del 2006? In ogni elezione che ha perso Berlusconi ha invocato i brogli, ma qui Forattini non ironizza..al lettore (figuriamoci poi al lettore di Panorama) viene spontaneo schierarsi con questa persona rilassata che combatte un nemico sleale ma con tranquillità.
O ancora, la vignetta con la scritta "p.d.t: partito democratico delle tasse". Tutto il centrosinistra è raffigurato mentre sfila intento a difendere i propri privilegi (mentre in realtà il non modificare il patto di stabilità avrebbe significato normalizzare l'economia italiana, magari con una vera lotta all'evasione e politiche economiche serie..ma ovviamente si è andati a colpire l'opposizione con un'aragomentazione che non c'entra nulla). Dietro, le varie bandiere: margherita, ds, rifondazione. E insieme a queste cosa c'è? Quella comunista e quella della dc, con lo scudo crociato. Poco importa che socialisti e ex-dc abbondino nella "casa delle libertà", l'importante è dire che il centrosinistra ruba sulla pelle degli italiani e accostarlo intanto ai simboli della prima repubblica. Proprio mentre Berlusconi promette un posto alla figlia di Craxi e Albertini commemora il latitante più famoso d'Italia con una bella targa.
E ovunque il centrosinistra è ridicolizzato in modo aggressivo: ad esempio Prodi è un prete grasso con stendardi comunisti e mitra in mano. Domanda: perchè allora Forattini non raffigura Berlusconi con una coppola e una lupara, già che i rapporti con la mafia sono accertati? Perchè non usa la stessa misura col suo datore di lavoro?
Sembra di vedere il tg4, edizione serale: quando si parla di Berlusconi c'è una sua "bella" foto con sorriso e fondo azzurro (Fede è sull'attenti e ossequioso), quando si parla di Prodi sullo sfondo appare una sua foto mentre sternutisce (e intanto Fede fa smorfie, sospira e dice "mah..").
Quindi ti ripeto: per me questa non è satira, ma servilismo. Perchè Forattini non si dimostra libero, tutto qui. Nella vera satira il concetto di due pesi e due misure non è valido, o non dovrebbe esserlo.
Poi tu continui a dire che magari Forattini può anche esagerare un po' perchè ha un leggero risentimento per D'Alema: bene, ma perchè riserva le frecciate più velenose a Prodi? Perchè se la prende con l'intera coalizione? Perchè- mentre il suo datore di lavoro è indagato- se la prende coi giudici?
Inoltre non mi sembra che nel '94, nel '95, nel '96, nel '97, nel '98 ecc Forattini potesse aver motivi di risentimento per D'Alema. Eppure dài un'occhiata alle vignette e a come attaccavano gli avversari del suo..padrone. E per un certo periodo hanno preso di mira anche Bossi...dopo la mozione di sfiducia e prima della conversione, pardon.
Comunque se satira è prendersela con chi ha più visibilità pubblica...beh, chi ha più visibilità di Berlusconi? Dice la sua su ogni cosa, compare ovunque, stringe mani, querela, racconta barzellette, compra giocatori.. lo vediamo in tv, sui giornali, sui muri, ovunque. In google news ogni giorno la parola Berlusconi è quella che compare di più. Però è meglio prendersela con "mortadella", no? E' meglio per il proprio portafoglio o per la propria dignità e coscienza?

In quanto a Luttazzi.. le cose dette da lui e Travaglio si riferivano a processi conclusi o sospesi: erano sentenze, pubblicate e accessibili a tutti. Inoltre al momento della messa in onda non si era ancora in campagna elettorale (ufficialmente, s'intende), e le puntate successive (mai andate in onda) prevedevano simili approfondimenti a livello bipartisan.
In quanto alla satira..qualcuno, mi pare Gasparri (ma non vorrei sbagliare, comunque un esponente della cdl) aveva detto che "la satira non deve informare". Condividi questa affermazione? Secondo te di che dovrebbe trattare la satira? E i giornali satirici da 120 anni a sta parte hanno forse schernito Biancaneve e i 7 nani?
La risposta di Luttazzi è stata "(...) la satira informa, deforma e fa quel c§zzo che le pare". E tecnicamente dovrebbe essere così.
Se poi mi dici che invece quella di satyricon è stata una cosa scorretta ti rispondo che il Codice prevede il diritto di satira e questo ha dei paletti severi. Che Luttazzi non ha oltrepassato.

Umberto Mas 07.08.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: vito liberto il 07.08.05 17:07

anche in Italia.
Ma cos'è?

x Umb,
letto,capito e scritto.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 07.08.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Quando in Italia c'è un grave deficit di democrazia, in quanto la libertà di stampa è solo una parola astratta che raramente si concretizza (per libertà di stampa intendo poter comunicare simultaneamente a milioni di persone, e non la possibilità di stampare un volantino)è chiaro che escono episodi come questo; quando poi, grazie alla libertà di stampa, si riesce in uno spiraglio di democrazia, a pubblicare delle intercettazioni telefoniche ed a divulgarne i contenuti, non si prendono dei provvedimenti nei confronti di chia ha commesso gravi reati scoperti grazie alle intercettazioni, ma bensì si attacca chi ha fatto le intercettazioni e chi le ha pubblicate! Come dire, se scoprite dei ladri a svaligiare una casa, se telefonate alla polizia e poi lo raccontate ai vicini, e poi i ladri vi additano come spioni, voi che pensereste? Ma quanto sono scemi, oltre che ladri!
Non so se sia Prodi il suggeritore dell'operazione, ma se così fosse, è stata una delle poche cose intelligenti che la politica italiana ha genberato negli ultimi tempi...
Se poi, Berlusca & C. ultrafoloamericanoi, si lamentano del fatto che i giornalisti pubblicano degli scoop, evidentemente non vogliono che il sistema USA della stampa, creatore dei premi Pulitze, fautore di grossi scandali come il Watergate ed altri, venga applicato in Italia, perchè in sostanza non si vuole la vera ddemocrazia!
E quando Freedom House, fondata dalla moglie di Roosvelt (non da Bertinotti...) denuncia che l'Italia, dei paesi europei occidentali è il solo ad essere nelle condizioni di quelli dell'ex URSS, e che si trova al 74 posto per la libertà di stampa nel mondo, battuto pure da paesi come il Mali, è chiaro che ci vogluiono raccontare fischi per fiaschi....

Antonio Amati 07.08.05 17:17| 
 |
Rispondi al commento

il punto focale che contradistingue destra e sinistra italiana è l'AUTOCIRITCA. Infatti mentra a sinistra si spreca a destra, pur nello sfacelo più totale avuto in questi anni, manca se non dopo innegabili disfatte elettorali. E' questo che distingue le persone schierate dai SERVI.
Santoro, dichiaratamente schierato, non si fermò dal fare una trasmissione da Belgrado contro dalema mdurante la guerra del cossovo. Ve lo vedete un ferrara, fede, del pietro o un vespa da bagdad che fa una trasmissione contro berlusconi? Che poi non era nemmeno una trasmissione "contro" ma semplicemente una voce fuori dal coro.

Berlusconi conosce benissimo l'autocritica della sinistra, non a caso durante il governo d'alema santoro trasmetteva dalle reti mediaset.
Che, che se ne dica io le persone che riflettono di più le ho sempre trovate a sinistra.
Quelli intelligenti di destra non esistono perchè vengono censurati dallo loro stesso schieramento!

Se per le vignette postate di forattini non c'è una controparte per berlusconi, allora si può facilmente classificare secondo la regola che ho appena indicato.

Jack Tayler 07.08.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

chi di voi bloggers è fuori dai confini italiani?
se c'è qlc puo' provare a connettersi a sto sito?:
www.ivanscalfarotto.com non vorrei che la censura cinese fosse arrivata anche qui....

Postato da: Crhistian Fufu' il 07.08.05 01:06

RISULTATI WEB
ANDROMEDA
Il dominio www.ivanscalfarotto.com è sui server di EXELABS. Stai cercando un dominio libero? http://www. .it .com .net .org. per informazioni scrivi a e-mailwww.ivanscalfarotto.com - 4k - Cache - Altre pagine da questo sito

In Svizzera non apre

vito liberto Commentatore in marcia al V2day 07.08.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

l'ultima e forse unica cosa divertente che aveva fatto forattini di divertente era il mazzo di carte coi politici,il guaio è che non ci si poteva giocare,in quanto tutte truccate ^_____^

Crhistian Fufu' 07.08.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe......ci riporti alla semplicità delle cose e con la semplicità possiamo creare, partendo la nostro piccolo microcosmo, un mondo migliore.......Grazie di cuore Beppe.

Alfredo Piras 07.08.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Italia 1 non è un programma è una bestemmia.

Continuate a trasmettere la demenza ma chiamatevi 1.

Italia, no, non vi appartiene,come non appartiene al vostro padrone.

Basta solo forza mafiosi.

vito liberto Commentatore in marcia al V2day 07.08.05 16:39| 
 |
Rispondi al commento

@ Umberto Mas
@ Massimiliano Arcangeli

Dunque Umberto, quelle vignette io le trovo ineccepibili dal punto di vista satirico, (a Massimiliano danno fastidio perchè chiaramente vorrebbe vedere Berlusconi appeso)

Ma io vi invito a leggere in altra maniera alcune vignette:
in particolar modo questa:

http://www.panorama.it/media/020001038919.jpg

Lasciamo da parte l'ipotesi se Prodi abbia agito nella legalita' o meno sul caso delle aziende che facevano parte dello Sme, (diciamo pure che Prodi potrebbe aver agito senza trarre profitto dalla vicenda) e consideriamo la vignetta per quello che è, cioè la rappresentazione in chiave satirica di un avvenimeto che ha avuto una certa risonanza.

In questo caso, l'additato da tutti era Prodi e quindi dal punto di vista satirico la vignetta non e' per niente di parte. Non si puo' accusare quella vignetta di essere di parte. Il fatto se Prodi era innocente o meno ha poca importanza, questo non andava ad intaccare il contenuto satirico di quella vignetta. E' un fatto che è balzato alla cronaca e la satira aveva il diritto di dire la sua. In quella vignetta Forattini non poteva che aggiungere il suo antagonista politico, e cioe' Berlusconi.

Come dicevo prima, la vera satira, da che mondo è mondo, colpisce chi sale sugli altari della cronaca. Chi fa' satira deve essere lasciato libero di fare sarcasmo sulle vicende e sui personaggi che si affacciano nelle vicende pubbliche.

Piuttosto mi aspetto di vedere vignette sul da me molto antipatizzato Previti, e come Previti tanti altri esponenti legati alla destra e alla Lega. Spero non sia come dici tu che parli di asservilismo di Forattini verso chi lo paga. Io non credo sia esattamente cosi', io riconfermo la mia ipotesi di un rancore che ancora non si è spento. Comunque egli sa' rimanere entro i limiti di una sana satira (chiamiamola moderata).

Siamo in democrazia, ognuno ha diritto di dire la propria, pero' anche un indagato (per quanto delinquente possa essere) ha il diritto di protestare se tu vai in televisione e rifai il processo contro di lui. Per questo esiste la magistratura. Il satiro non deve invadere il campo destinato alla magistratura, altrimenti è normale e sopratutto legittimo che l'altro ti denunci.

Ci sono metodi e metodi, la satira è una cosa, l'attacco politico è un'altra.

Marco Rossinelli 07.08.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Già, Massimiliano
la pretesa non è solo di risultare "comico", ma anche "libero"
Si, libero di fare quel che il suo padrone vuole.
***

Umberto Mas 07.08.05 16:20| 
 |
Rispondi al commento

a proposito del post con le vignette,
fa compassione notare come il servilismo forattiniano, affannosamente schivate le più elementari oggettività storiche e politiche, abbia poi la pretesa, motivata per lo piu da una sproporzionata cognizione dei propri limiti professionali, di risultare anche comica.
Una letta a cinque pagine della letteratura baffoniana basterebbero a comprendere la differenza tra il pcus degli anni trenta e le posizioni democratiche e liberiste dei personaggi disegnati come aguzzini in certe vignette.
Che lo capiscano una volta per tutte i bagaglini e le matite pagati dal biscione,che con le menzogne non si fa ridere.

Massimiliano Arcangeli 07.08.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento


Per Bruno Panetta:

>I veri cartelli e monopoli esistono soltanto >grazie allo stato. Secondo il Mises Institute >(www.mises.org)

Avanti, avanti Ping. Non verrai a dirmi
che credi veramente a tutto quello che
dice il Mises? Su molte cose hanno ragione,
ma hanno preso anche loro cantonate estreme.

>"to be a preferred producer is the only way to >maintain a monopoly in a market setting. Predatory >pricing cannot be sustained over the long haul"

A parte il fatto che affermare una cosa
è differente dal dimostrarla (e tu non
hai riportato alcun motivo del perché
debba essere così), ma cosa peggiore
non c'è corso di economia matematica in
cui non si dimostra che necessariamente
tutti i sistemi capitalistici alla fine
si evolvono in monopolio. E' semplicemente
la stessa ragione per cui funziona
la selezione naturale, e ciè alla fine
il migliore prevale sempre. Ed è li che
nasce il problema: una volta che il
migliore ha spazzato via la concorrenza,
la concorrenza non può più rinascere e
da zero recuperare tutto lo svantaggio,
anche se lui abbassa la qualità dei suoi
prodotti o alza i prezzi in modo esorbitante.
Non solo: un altra conseguenza è l'accentramento.
Questo deriva dal fatto che i piccoli
rivenditori rispetto alle grosse
multinazionali sono più soggetti ai danni
creati dalle piccole fluttuazioni dei mercati
locali, mentre i grossi colossi ne sono
immuni potendo bilanciare su altri mercati.
Questo alla fine porta alla fusione delle
corporazioni in agglomerati sempre più
grandi e alla scomparsa dei piccoli.
Ma non c'è bisogno di fare teoria, perchè
questo è sotto gli occhi di tutti.
Le fusioni delle multinazionali sono
sempre più frequenti, e si stima che
fra 100 anni vi saranno solo 4-5 multinazionali
che possiederanno tutto. Già oggi
quasi l'80% dei prodotti che compri
al supermercato sono Nestlè o Unilever,
e di qualità pessima rispetto agli
altri, ma avendo il vantaggio della
distribuzione più flessibile ottengono
i contratti con i supermercati.
Prova a chiedere ai piccoli imprenditori
di competere con questi due giganti,
e poi mi dici che fine fa la tua
teoria.

>"Attempted cartel-type behavior typically >collapses, and where it does not, it serves a >market function."

I cartelli collassano? Anche qui affermazioni
senza alcuna dimostrazione. Dai un occhiata
alla sanità privatizzata americana. Tutti
gli ospedali americani fanno prezzi folli,
i più alti del mondo. Come mai nessuno li
abbassa? Risposta: perchè questo spinge la
gente a stipulare assicurazioni per pagare
tali costi folli, e quindi assicurazioni
e ospedali in america hanno creato un cartello
per mantenere lo status quo nel sistema
dei prezzi folli, ai danni di quei poveracci
che non hanno nemmeno i soldi per farsi
l'assicurazione, ma che essendo la minoranza
non interessano a nessuno.

Danila Fava 07.08.05 16:09| 
 |
Rispondi al commento

http://www.luttazzi.it/luttazzi.htm
***

Umberto Mas 07.08.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

hahaha...ciao Christian...la sintassi è un tantino essemmeessotica, ma si capisce abbastanza.
:-D
***

Umberto Mas 07.08.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

cari bloggers buon giorno a tutti,
@Panetta scusa se ti rispondo ora:Postato da: Bruno Panetta il 07.08.05 04:16_vedi:
http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/politica/primarieunio/primarieunio/primarieunio.html
volevo saperne qlc di piu' puo' essere un iniziativa interessante.

@Rossinelli & friends(senza offesa)x quanto riguarda Skype,è un alternativa fittizzia alla telecom,xchè finchè le linee dati(che in pratica non esistono senza i canoni voce_tranne pochissime eccezioni_difficilmente accessibili) x i nostri pc saranno sotto monopolio non esistera' la vera alternativa,tranne l'illusione;è altrsi' vero che esistono altri programmi simili a Skype,gratuiti e + trasparenti(a livello di codice)

La satira x come era intesa anni addietro non puo' + esistere,la satira dovrebbe prendere in giro la politica,far riflettere (sopratt. la classe dirigente),ci troviamo in un sistema talmente stravolto che: la politica ci prende x il culo ogni quando,uso criminale delle parole e dei concetti da parte della classe politica,non è consentito ai comici,vignettisti,giornalisti di interessarsi ed interagire con la vita del paese,si è cercato semx di piu' di arginarli,allontanarli,chiuderli in un limbo irreale (cosi' non creano grattacapi a nestofanti_burattinai).che senso ha al giorno d'oggi fare satira?in un paese dove la magistratura viene screditata dal ministro della giustizia?dove i banchieri d'accordo con i politici svendono aziende,usano conti off shore,dove il segreto bancario è inviolabile,dove ci sono cariche a VITA,dove i governanti sono implicati in intrecci scandalosi,dove stragi di 25 anni fa non sono state chiarite(x volonta' non certo x difficolta' di indagini),ecc. mi fermo

il nostro ex stato (ora feudo)è in mano a degli incompetenti,o molto competenti,dipende da che lato si guarda la cosa,cmq è un feudo,che ogni paese estero vede con sospetto ed indignazione,le maggiori cariche statali e governative fanno figure di merda ogni giorno!ogni giorno!giullari di corte leccaculo che avanzano la loro ascesa al potere solo in base a simpatie ed interessi,dove le capacita',la preparazione,le qualifiche,l'etica,la morale,sono malattie da tenere in quarantena!

come si fa a pensare alla satira, dove l'unica cosa che si puo' fare è prendere x il culo se stessi x credere di vivere; si perchè se si smette di ridere in forma cosi' masochistica è evidente che è sopravvivenza,ma allo stato + basso del termine!

che sia maledetto chi ancora votera' tutti quei faccioni di merda da dx a sx!sono TUTTI dico TUTTI riciclati della peggior discarica di non ideali!

cogliamo dare un bello schiaffone a sta gentaglia?
di quelli che ci davano i nostri genitori da bambini,che ci facevano piangere dalla vergogna?
bene allora sapete gia la risposta

Di Pietro,l'unica soluzione possibile.

Crhistian Fufu' 07.08.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

@ Matteo Rampazzi

Ho confrontato velocemente le tariffe Skype/Ticinocom. Quelle offerte da Skype sono leggermente più convenienti

Cardone Giovanni 07.08.05 15:16| 
 |
Rispondi al commento

ps, Marco:
anche queste ti semrano eccezionali?
http://www.panorama.it/media/020001033022.jpg
http://www.panorama.it/media/020001040758.jpg
http://www.panorama.it/media/020001041017.jpg
http://www.panorama.it/media/020001040099.jpg
http://www.panorama.it/media/020001038919.jpg
http://www.panorama.it/media/020001038000.jpg
http://www.panorama.it/media/020001031295.jpg
http://www.panorama.it/media/020001032414.jpg
http://www.panorama.it/media/020001035828.jpg
http://www.panorama.it/media/020001031182.jpg

A me sembrano funzionali al partito e ai giornali e ai discorsi del suo principale (v. "costituzione comunista, è nostro dovere cambiarla", "sinistra pasticciona e inadatta a governare", "i musulmani vogliono annientarci", "la sinistra è il partito delle tasse etc)

Questa è tremenda: quando mai il "nostro" ha parlato così? http://www.panorama.it/media/020001037678.jpg
Di solito dice le cose a metà e poi le smentisce, dando la colpa alla stampa..

E a proposito..ecco la differenza di trattamento riservata al suo principale a all'opposizione
http://www.panorama.it/media/020001039760.jpg
http://www.panorama.it/media/020001038744.jpg

Francamente io questo lo chiamo servilismo, non satira..
(ps: le "mascalzonate" di sopra erano tutte consecutive, anche se non in ordine...noto un certo monotematismo nell'appoggiare il proprio capo..)
***

Umberto Mas 07.08.05 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Anche su Wikipedia, come annunciato, è stato cancellato o ridotto ai minimi termini il tema del signoraggio.

Giuseppe Rossi 07.08.05 14:53| 
 |
Rispondi al commento

E ora, Berlusconi, decide di punire le pubblicazioni delle intercettaizoni telefoniche con la reclusione da 5 a 10 anni. Maschera il tutto dicendo che non farebbe piacere vedersi pubblicata la propria telefonata. Ma che ci controllano lo sappiamo. Che delle nostre telefonate non frega niente a nessuno pure. E delle sue? Cosa ha da nascondere?
Paura presidente? Mi sa di si.

liberaparola.blogspot.com

Simone B 07.08.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Non c'entra niente, ma voglo fare questa domanda: perchè gli aerei non usano motori a GPL, o metano, o che altro? Qualcuno di voi lo sa? Ci sono motivazioni puramente tecniche, o come al solito il fatto è che alle compagnie petrolifere non piace l'idea? Oppure, le compagnie aeree non potrebbero speculare sui prezzi ogni volta che c'è un piccolo aumento del petrolio? Eppure, a parte i costi iniziali, visto che un aereo fa tanti di quei chilometri che non sapremmo nemmeno scrivere il numero motori di quel tipo farebbero risparmiare barche di soldi...

Aldo Brandi 07.08.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Marco..
è da dieci anni che fa gli interessi del suo padrone, e dalla sentenza ha un risentimento per D'Alema. Non mi pare che valga l'"adesso forse in qualcuna delle sue vignette si legge un certo risentimento verso quella sinistra..".
Non è che forse adesso potrebbe anche essere che lui possa forse lontanamente avere una certa piccola dose di risentimento che probabilmente potrebbe lievemente e raramente affiorare in qualche sua vignetta ma forse a livello inconscio..
Leggi dal '94 ad oggi.
Leggi le vignette in corrispondenza delle campagne elettorali e dei processi al suo principale.
E se D'Alema ha vinto la causa per diffamazione vuol dire che gli estremi c'erano..mentre per Luttazzi evidentemente no. E non tiriamo fuori i giudici politicizzati o giacobini (v. vignetta del 14 luglio), perchè gli esponenti del centrosinistra hanno perso altre cause e Berlusconi ne ha vinte altre.
In quanto alla Guzzanti..anche lei era stata querelata da D'Alema, e il suo fare requisitorio e a volte esasperato è tipico del suo stile.
Luttazzi invece ha modi più pacati e la sua satira è documentata: perchè allora fargli causa (senza vincerla) e perchè allontanarlo dallo schermo (che se leggi il suo metodo era parte integrante del suo lavoro, composto da tre tappe: scrittura, recitazione teatrale, recitazione televisiva).
***
@ Umberto Mas

Comunque la satira di Forattini non è mai stata un attacco personale. Adesso forse in qualcuna delle sue vignette si legge un certo risentimento verso quella sinistra, che lo osannava quando attaccava Andreotti, e che poi invece gli ha voltato le spalle denunciandolo quando si è messo a disegnare su Dalema.

Pero' se ti ricordi le vecchie vignette, quelle su Andreotti noterai che non è mai stato tenero con nessuno, questo lo ha sempre fatto rimanendo nei limiti imposti da una satira decente, senza odi e senza campagne politiche che lo supportassero.

Se hai visto il video censurato della Guzzanti noterai subito che il discorso fatto su Berlusconi pareva quello di un pubblico ministero che faceva il discorso contro l'imputato. Non so' fino a che punto cio' si puo' chiamare satira.

Questa è meravigliosa
http://www.panorama.it/media/020001039760.jpg

Umberto Mas 07.08.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

berlusconisilvio fu luigi (plenipotenziario dell'ex banca rasini ex popolare di lodi ora popolare italiana) s'indigna fortissimamente s'indigna se le conversazioni "privatissime" della ex tette e chiappe al vento annafalchi in ricucci con l'attuale marito vengono sbandierate ai quattro venti, lui che voleva "accasare" massimo cacciari quale amante della sua attuale consorte, ex attrice e padrona della carta sulla quale si stampa "il foglio" e che poi voleva proporsi sul palcoscenico internazionale come italian lover per vecchie babbione in odore governativo estero...
Oh, a proposito: stasera sulle reti del nano follicolare non osate perdervi l'ennesima intervista "esclusiva" all'ennesima amica o presunta tale di Diana Spencer e le sue "esplosive" rivelazioni sulle attività sessuali della defunta principessa...
E intanto il "presunto" governatore continua a restare al suo posto potendo contare sugli amici fidati che invece di decidere del suo destino preferiscono farsi i cazzi propri rinfoltendo la chioma in quel di Ferrara.

Don't you know, talkin' about a revolution song...

mario uccella 07.08.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Fino al 1992, secondo l'AIEA (Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica), si sono prodotte 125.000 tonnellate di scorie ad alta radioattività, che dovrebbero salire a circa 200.000 nell'anno 2000. Nonostante i diversi studi per risolvere il problema delle scorie, ad oggi non c'è alcuna soluzione sicura. Lo stoccaggio nei siti di produzione sembra ancora la soluzione meno peggiore, in quanto elimina almeno i rischi connessi al trasporto delle scorie.

Il caso ODM in Sudafrica


L'interramento delle scorie nei fondi oceanici, proibito dalla Convenzione di Londra, è oggetto dell'attività promossa esplicitamente dalla società Oceanic Disposal Management Inc. (ODM). Nel maggio del 1995, l'ODM, con sede legale nelle Isole Vergini ed ufficio marketing a Garlasco (Pavia), ha contattato l'Atomic Energy Corporation del Sud Africa Ltd., a Pretoria, per proporre lo sviluppo di attività di trasporto e smaltimento di rifiuti radioattivi nell'oceano, all'interno della Zona Economica Esclusiva sudafricana .


La tecnologia proposta illegalmente dall'ODM - che vanta un capitale sociale di 20 milioni di dollari - è quella dei "peneatratori", una sorta di "siluri" in acciaio che vengono riempiti di contenitori di scorie nucleari e "sparati" con varie tecniche verso il fondo del mare, con l'obiettivo di far affondare di qualche decina di metri il penetratore negli strati argillosi. La tecnica dell'ODM è basata sulla caduta libera.


Il progetto dell'ODM è dunque quello di trasformare le acque del Sud Africa nella pattumiera del mondo nucleare , proponendo la costruzione e l'impiego di 540 penetratori all'anno per l'interramento di scorie radioattive nel fondo del mare. L'ODM ha proposto schemi di questo genere a vari Paesi africani.


Dopo la denuncia di Greenpeace (dicembre 1995) la delegazione Sudafricana, all'oscuro del progetto, ha dichiarato che il suo governo prenderà misure immediate e che, oltre a scrivere una lettera di condanna all'ODM solleverà la questione al Consiglio di Sicurezza Nucleare dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (AIEA). La delegazione italiana ha immediatamente condannato il progetto, annunciando che invierà una lettera di condanna all'ODM. La Presidenza della Convenzione di Londra scriverà all'ODM dicendo che la sua attività è illegale; si richiederà all'AIEA di scrivere all'ODM per informarla che l'attività da loro proposta è illegale.

Attività illegali e connessioni internazionali


Dal 1994 il direttore dell'ODM, l'ing. Giorgio Comerio è sotto inchiesta in Italia, da diverse Procure, perché sospettato di essere coinvolto nell' l'affondamento nel Mar Mediterraneo di alcune navi che trasportavano scorie tossiche e nucleari tra il 1987 e il 1992. Giorgio Comerio è peraltro in contatto con l'AIEA, avendo preso parte come rappresentante dell'ODM ad un seminario AIEA tenutosi a Vienna nell'agosto del 1995.


Greenpeace ha reso noto che nel 1990 Comerio aveva invitato un rispettabile uomo d'affari austriaco, Mr. Manfred Convalexius, a prendere parte ad un "evento" particolare al largo delle Isole Azorre: un'operazione di smaltimento di scorie nucleari. Nel 1988 Convalexius ha cercato di esportare 4500 barili di scorie radioattive a Panama attraverso il porto di Varna, in Bulgaria. In quel periodo era l'agente esclusivo della Multidyne International Inc., con il ruolo di gestire l'esportazione di rifiuti radioattivi dall'Europa ai paesi del Centro e Sud America.

C'è l'industria nucleare dietro il tentativo illegale?


La questione delle scorie è un vero "collo di bottiglia" dell'intero ciclo del combustibile nucleare. Lo scarico di sostanze radioattive a mare è vietato dalla Convenzione di Londra, che ha esplicitamente condannato il progetto dopo la denuncia di Greenpeace. Il Governo italiano e l'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica di Vienna non l'hanno ancora fatto.


La proposta dell'ODM, che riesuma una tecnica giudicata inaccettabile dalla Convenzione, si configura come un servizio a basso costo per l'industria e ad alto rischio ambientale. In sostanza è chiaramente in atto un tentativo di aggirare la Convenzione, coinvolgendo Paesi che non vi aderiscono, per scaricare a mare le scorie nucleari per far passare una soluzione giudicata illegale da 84 Paesi riuniti nella Convenzione di Londra

Mario Scafroglia 07.08.05 14:21| 
 |
Rispondi al commento

@ Antonio Calissi.

"Ho appena letto la notizia che Romano Prodi da quando ha lasciato l' incarico di Presidente della Commissione Europea il 31 Dicembre 2004, percepisce come indennità di disoccupazione dalla UE la modica cifra di 13.750 Euro mensili che incasserà per tre anni se nel frattempo non avrà un nuovo incarico."

Faresti bene ad inserire le fonti!!
Potresti dire str....e.
Ciao

Marco Sitzia 07.08.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

@ Umberto Mas

Comunque la satira di Forattini non è mai stata un attacco personale. Adesso forse in qualcuna delle sue vignette si legge un certo risentimento verso quella sinistra, che lo osannava quando attaccava Andreotti, e che poi invece gli ha voltato le spalle denunciandolo quando si è messo a disegnare su Dalema.

Pero' se ti ricordi le vecchie vignette, quelle su Andreotti noterai che non è mai stato tenero con nessuno, questo lo ha sempre fatto rimanendo nei limiti imposti da una satira decente, senza odi e senza campagne politiche che lo supportassero.

Se hai visto il video censurato della Guzzanti noterai subito che il discorso fatto su Berlusconi pareva quello di un pubblico ministero che faceva il discorso contro l'imputato. Non so' fino a che punto cio' si puo' chiamare satira.

Questa è meravigliosa
http://www.panorama.it/media/020001039760.jpg

Marco Rossinelli 07.08.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, speriamo avesse ragione Montanelli, riguardo il discorso relativo a Berlusconi...
Se si sbaglia la dose del vaccino siamo fottuti! A pensare alle porcate che hanno fatto e che fanno la classe dirigente e la classe politica italiana, quasi quasi mi vien voglia di espatriare...

Poncho76

Maurizio Ferrero 07.08.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Adnan Al Bayati è stato assassinato a Bagdad sotto gli occhi della moglie e della figlioletta di un anno e mezzo. Due giorni fa, tre killer hanno bussato alla sua porta a volto scoperto, lui ha aperto e l´hanno freddato sparandogli diversi colpi di pistola. Che crimini aveva commesso, Adnan? Che cosa aveva combinato per meritare questa punizione? Era stato interprete e producer di alcune testate italiane. Aveva lavorato con Giovanna Botteri del Tg3, con Gabriella Simoni di Studio Aperto e, soprattutto, con Giovanni Porzio di Panorama. Dice Porzio: «Adnan era per me come un fratello. Da anni era diventato il mio punto di riferimento in Iraq».
Adnan si era laureato alla facoltà di Ingegneria a Perugia e parlava un ottimo italiano. Apparteneva a una ricca famiglia di Baquba, la "città delle arance" diventata da un paio d´anni il vertice occidentale del famigerato triangolo sunnita. «C´eravamo sentiti per telefono pochi giorni fa. Mi aveva chiamato lui, scongiurandomi di non andare in Iraq, nonostante fossi per la sua famiglia un´importante fonte di reddito. "Per voi italiani questo paese è ancora troppo pericoloso", mi disse», aggiunge l´inviato di Panorama.
Flemmatico, di corporatura esile e sempre elegantemente vestito, Adnan aveva fama di grande rettitudine. «Era anche un uomo molto coraggioso», racconta Giovanna Botteri. «Lo scorso agosto, volevo recarmi a Falluja per documentare l´assedio americano: l´unico che non si tirò indietro fu proprio lui». Grato all´Italia che lo accolse a braccia aperte quanto era studente, Adnan si sentiva in debito con i nostri connazionali in Iraq. Voleva forse ricambiare l´ospitalità che ricevette dai perugini. «Con noi aveva un atteggiamento protettivo, quasi paterno: non ti lasciava mai solo», dice l´inviato del Tg3.
Adnan traduceva direttamente dall´arabo in italiano. Per le troupe di televisione non c´era dunque bisogno di passare dall´inglese. «Prima della guerra aveva lavorato con ditte italiane: è diventato interprete per necessità», racconta la Botteri. «Il fatto che gli assassini abbiano agito col volto scoperto è il segno evidente del clima di impunità totale che vige oggi in Iraq».
Secondo il blog di informazione Articolo 21, che ieri ha diffuso la notizia della sua morte, «Adnan è l´ennesima vittima delle vendette di gruppi terroristici sunniti, che non vogliono permettere che gli iracheni collaborino con gli stranieri, specie se si tratta di lavorare con i media occidentali, in particolare italiani». Agli occhi della guerriglia irachena, Adnan aveva inoltre l´aggravante di essere uno sciita molto religioso. Era una spia, un traditore, un collaborazionista. Peggio, un miscredente.
Potrebbe esserci tuttavia un altro movente: l´invidia dei suoi colleghi. Adnan era molto apprezzato. E ricercatissimo dai giornalisti, non solo italiani, presenti a Bagdad. «È vero, i producer hanno guadagnato molto negli ultimi anni, ma lui doveva mantenere una famiglia di dodici persone», dice la Botteri. «Vorremmo istituire un vitalizio per la sua bambina, Fatima, finanziato dalla Rai, da Mediaset, dalla Mondadori. Per queste grandi aziende sarebbe una spesa minima, ma per sua moglie e la sua bambina significherebbe non morire di fame».
Questo brutale assassinio ha gettato nel panico molti iracheni - soprattutto autisti e interpreti - che hanno in passato lavorato con gli italiani. Al dolore per la perdita di un amico, Giovanni Porzio associa un´ultima immagine con la quale vuole ricordare Adnan. «Aveva sempre una mano sull´auricolare con il quale ascoltava la Bbc in arabo. Voleva essere il primo a farci arrivare sulla notizia. Ne aveva fatto un suo punto d´onore».

Mario Scafroglia 07.08.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

3 agosto - L’hanno rapito nel centro della città. Poche ore dopo il suo corpo è stato ritrovato: trafitto a morte da colpi di arma da fuoco. L’interprete iracheno che era con lui è stato rinvenuto gravemente ferito.
Sembra una brutale “ordinaria” vicenda legata alla drammatica situazione irachena, ma non è così. La storia è molto più complicata. Il giornalista ucciso era un freelance americano, si chiamava Steven Vincent. Era a Bassora da un paio di mesi, aveva intenzione di scrivere un libro sulla situazione nel Sud dell’Iraq. Domenica scorsa Vincent aveva pubblicato sul New York Times una sconvolgente testimonianza.
Aveva raccontato come andavano le cose a Bassora, la seconda città del paese. Formalmente tutto era tranquillo: i britannici garantivano la sicurezza.
Ma quale sicurezza? Vincent ha riferito che i gruppi sciiti più oltranzisti avevano completamente mano libera, imponevano alle donne dalle Università agli Ospedali il rispetto più rigoroso dei precetti della legge islamica. Chi non era d’accordo rischiava di essere brutalmente eliminato anche perché la polizia era infiltrata da elementi estremisti. Steven Vincent aveva provato a interrogare i militari inglesi su questa situazione.
Gli avevano risposto che il loro lavoro non era certo quello di verificare cosa facessero fra loro gli abitanti. Dal reportage era emerso il quadro fosco di ciò che di fatto sta diventando “il nuovo Iraq”, nelle zone del Sud (Nassirija non è lontana) dove non opera la guerriglia sunnita e dove la “pacificazione” sembra avere successo.
Per aver raccontato questa scomoda verità questo coraggioso giornalista americano poche ore dopo è stato eliminato. Ha pagato il prezzo per aver fatto il suo mestiere di testimone degli eventi. Come in un vero e proprio delitto di mafia, quando nell’omertà generale a tutti conviene che non si dica la verità.

Mario Scafroglia 07.08.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

no marco rossellini.. a scuola non mi hanno mai insegnato a difendermi e capire certe cose, da solo non ho il talento di grillo, in italia lo ha solo lui.
i telefonini costano sempre più..non so..
ne mi spiego perchè wind ti offre 600 euro di telefonate gratis. credo che sia il prezzo che ho visto in pubblicità con aldo giovanno e giacomo.
oppure la telefonia tre che ti dice che il tasse del telefonino le paghi dal 2015 in poi!!
ma che vuol dire!! che mi capiterà tra 10 anni se oggi compro un telefonino tre?
a queste cose non so dare risposte. nessuno ce le dice e spesso le sappiamo per sentito dire.il pericolo lo si corre dopo che si è accettato di essere stati sedotti. è la società della seduzione, questo l'ho capito almeno.
se skype diventa di massa, allora avremmo un altra telecom.

evaldo amatizi 07.08.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Per respirare un po' di aria buona io me ne vado in montagna e cerco di dimenticarmi almeno un po' che esiste questa gente.

maurizio tomatis 07.08.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

su questo sono d'accordo con te. ho omesso di specificarlo.
in effetti la telecom è un pachiterma, è lento nei mutamenti e come si muove con una cazzata, da nell'occhio!!
ma skype? chi mi dice che non muti velocemente bandiera? anch'io come te aspetterei a disdire il contratto con la telecom.

evaldo amatizi 07.08.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Volevo dire solo una cosa in merito alla telefonia via Internet. Grillo fa bene a dire che vi sono offerte di questo tipo che riducono di molto i costi della telefonia convenzionale. Magari qualche indirizzo in più oltre a Skype lo metterebbe al riparo da molte critiche. Io personalmente, ad esempio, mi sono abbonato ad un servizio svizzero (disponibile anche in Italia) di telefonia che permette di ottenere un vero numero di telefono ed utilizzare il proprio telefono analogico normale (previo acquisto, a prezzi ridicoli) di un adattatore per convertire il segnale. Niente canone fisso mensile, pago solo quello che uso (con carta ricaricabile). Insomma, il VoIP é una gran cosa!!!
Vi sono numerose offerte là fuori, io ho solo portato la mia esperienza con una ditta ma sono sicuro che... chi cerca trova. Grillo, magari metti qualche link in più oltre a Skype che così i post che dicono che prendi soldi scompaiono. Ne vuoi uno (quello a cui sono abbonato io)?
www.ticinocom.com/digitel

No, non mi pagano per fare pubblicità. Sono una piccola azienda, per gli standard mondiali, ma il loro Digitel (così si chiama) funziona bene! (PS- io l'ho messo anche su computer e funziona benissimo).

Vantaggio?
Con adattatore ho un numero di telefono, il computer rimane spento e posso chiamare dove mi pare e sono sempre raggiungibile.

Matteo Rampazzi 07.08.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

@ evaldo amatizi

scusa Evaldo, quello che dico io è che prima di disdire il contratto Telecom e passare a Skype, bisognerebbe farsi qualche conto.

In questo Blog ho letto si gente che invitata a disdire il contratto Telecom per passare a Skype. Non mi pare onesto fare campagne del genere.

Marco Rossinelli 07.08.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

@ evaldo amatizi

Ma io mi pongo anche delle domande, la mia maniera di ragionare è costellata da domande alle quali cerco di darmi una risposta.

Ad esempio tu dici che la Skype fa' fa tariffe alte sui cellulari perche' è legata ad un contratto Telecom e Infostrada che le fa' da capestro.

Io mi domando:
Se la Telecom è proprietaria dei cavi telefonici dei fissi, perche' Skype sui fissi costa molto meno e invece sui cellulari fa' tariffe alte?
Che io sappia la Telecom spende una marea di soldi per la manutenzione delle linee fisse.

Perche' le tariffe sui cellulari sono sempre le piu' costose? Non sara' per caso per il fatto che i cellulari pian pianino stanno sostituendo il telefono fisso? O comunque si fanno piu' telefonate ai cellulari che non al fisso e che quindi anche la Skype si stia "adeguando" ai prezzi degli altri facendoti credere di risparmiare, ma poi alla fine dei conti ti spenna quanto gli altri?

Magari avesse tariffe convenienti! Purtroppo non le ha.

Tu sai spiegarmi perche' il cellulare costa sempre di piu'?

Marco Rossinelli 07.08.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Marco: il Forattini che se la prendeva con Craxi e Andreotti non esiste più. Non esiste più perchè il suo editore è entrato ufficialmenye in politica, e se dai un'occhiata alle sue vignette dal '94 in avanti capirai cosa voglio dire.
All'epoca della prima repubblica poteva fare satira liberamente come Montanelli poteva dirigere il suo Giornale e scrivere liberamente. Ma dal '93/94 le cose sono cabiate. Lo stesso Montanelli ha raccontato della riunione organizzata a sua insaputa, in cui Berlusconi ammaestrava i redattori dicendo che "ora entro in politica, e dovete lavorare per me" (e bada che Montanelli ha tanto di testimoni). Differenza: Montanelli se n'è andato (coerenza) insieme ai suoi pupilli (tra cui Travaglio), Forattini invece è rimasto e continua a pubblicare. Poi si raffigura dietro alle sbarre, ma intanto fa i comodi del suo datore di lavoro e pubblica un libro all'anno, oltre alle "mascalzonate" su Panorama e interventi su altri giornali. E opuscoli della presidenza del Consiglio.
(guarda un po' sul suo sito..clicca su vignette e ti manda al sito di Panorama. Guardati un po' di vignette, ad esempio quella del 14 luglio con la ghigliottina, e poi dimmi)
Vedi, la satira non dovrebbe servire un padrone..
E il risarcimento a D'Alema non può essere paragonato a quello chiesto a Luttazzi da Mediaset e Berlusconi per aver detto cose vere e provate: 41 miliardi. Luttazzi ha fatto satira e informazione documentata, Forattini ha dato una mano al suo padrone, o attaccando gli avversari oppure aiutando lui, anche solo raffigurandolo in modo meno ridicolo degli altri. Piccola differenza.
Se vuoi un vignettista più onesto, leggi Giannelli. O anche altri, ce n'è di buoni.

Riccardo: ciao anche a te.
Occhio che gli europarlamentari rubano, ma i "nostri" ancora di più..
siamo circondati da padelle e braci
:-D
***

Umberto Mas 07.08.05 13:12| 
 |
Rispondi al commento

rispondo a marco rossellini.
skype fa tariffe alte perchè vi è un contratto che lega telecom e infostrada. qualcosa che obbliga skype a costi esosi.
tim, omnitel, wind e tre, non sono rimasti a guardare come perdere i guadagni.
per il resto con l'auricolare da pc a pc mio fratello lo usa come un comunissimo telefono e completamente gratis.
grillo è un comico, non un industriale o un consulente, ne completamente giusto. è un comico che come tutti può fare errori..
mi congratulo per la tua capacità di discernimento che non si fa coinvolgere dal sentimento comune.

evaldo amatizi 07.08.05 12:49| 
 |
Rispondi al commento

PROTESTA

S O M A L I A N E W S U P D A T E

____________________________________________________________________

No 13 September 12, 1992. ISSN 1103-1999

____________________________________________________________________
Somalia News Update is published irregularly via electronic mail and
fax. Questions can be directed to antbh@strix.udac.uu.se or to fax
number +46-18-151160. All material is free to quote as long as the
source is stated.
____________________________________________________________________

From: dmorse@igc.apc.org (Dorothy Morse)
Date: 12 Sep 92 00:25:00 GMT
Newsgroups: soc.culture.african
Subject: Somalia watse scandal - Greenpeace

~From: Dorothy Morse
~Subject: Somalia watse scandal - Greenpeace

/* Written 4:16 pm Sep 11, 1992 by gn:fmartone in cdp:reg.africa */
/* ---------- "Somalia watse scandal - Greenpeace" ---------- */
[A(b|

GREENPEACE REVEALS NAME OF ITALIAN COMPANY ILLEGALLY EXPORTING
TOXIC WASTE TO SOMALIA

Rome, 9 September 1992 ---- Greenpeace today revealed that
the Italian company PROGRESSO s.r.l. is the waste trader behind
the illegal trafficking of toxic waste to Somalia.
Greenpeace said the agreement for the scandalous deal was signed
in Rome, on 5 December 1991 , and authorizes the Swiss company
ACHAIR and PARTNERS to annnually export 500,000 tonnes of
hospital and industrial waste from Italy to Somalia over the
next twenty years. The waste is to go to a 10 million ton
disposal site.
UNEP director Dr Mustafa Tolba this week publicised the deal, but
was told the media that he was afraid to reveal any details of
the company involved, describing the parties involved as
"mafia".
One of the founding members of ACHAIR, Pierre Andre RANDIN,
has already been prosecuted for illegal trade in information
technology to Eastern Europe between 1981 and 1982. Last spring
he co-founded, together with Marcello GIANNONI, a company called
"MANAWASTE", for waste exports to the Third World. GIANNONI now
is a director of PROGRESSO.
"This Somalian toxic waste export scandal underlines the failure
of the 1989 Basel Convention to control waste trade, and the
urgent need for a total ban on hazardous waste exports to
developing and Eastern European countries" commented Greenpeace
Italy's Roberto Ferrigno.
The case also shows how Italian companies circumvent the
prohibition of hazardous waste expor s from EC Member states to
Somalia, as provided in the LOME IV Convention between the
European Community and a group of 69 developping countries
amongst which Somalia.
Dr Tolba publicised the agreement this week after the Basel
Convention Secretariat was notified of it. Under the terms of
the Basel Convention it is perfectly legal to export hazardous
waste from Switzerland to Somalia as long as both
governments agree to do so.
"We absolutely have to get to a total ban of all waste exports
from all industrialized countries to the Third World and Eastern
Europe" Ferrigno concluded.

ENDS

For more information: Roberto Ferrigno, Greenpeace Italy
tel (39) (6) 5782484 - 5750053
Stefan Weber, Greenpeace Switzerland
tel (41) (1) 2413441 - 2413621

From: dmorse@igc.apc.org (Dorothy Morse)
Date: 12 Sep 92 00:24:00 GMT
Newsgroups: soc.culture.african
Subject: Re: SOMALIA: As if hunger is not bad en


The fax number for the Swiss Mission to the UN is 212-751-2104.

Those faxing to protest the dumping of toxic wastes can also request
that Switzerland contribute aid to Somalia, in the form of money
to finance World Food Progam food purchases, or aircraft to fly food,
or any other constructive aid.

When faxing, you can also note on the bottom of your fax that you
are sending a carbon copy to some important media outlet. Fax numbers
for these are posted in Media Contacts, which I believe is posted in this
conference.

In this way, not only do the Swiss know you've protested, but they know
the New York Times, or the Washington Post, or the Los Angeles Times knows
you've protested.

BH: You may fax your protest via E-mail, FREE OF CHARGE. Address your
mail in the following way

Swiss_UnMission@f00912127512104.fax.sunet.se

Your letter goes to a faxgateway in the Swedish university net that is
government subsidised. I do emphasize that urgent action is needed in this
matter.

Mario Scafroglia 07.08.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

BRUXELLES LADRONA! Un altro dinosauro mangiasoldi, o sbaglio? Faremo la fine di Trantor?

http://it.wikipedia.org/wiki/Trantor

Ciao Umbè

Riccardo Simiele 07.08.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

@ Umberto Mas

Rutelli deve sapere che la satira ha da sempre colpito chi sale agli onori della cronaca. Non nececesariamente solo chi governa o chi è ricco. Ricordo le vignette su Toto' Riina ad esempio.

Umberto, tu parli di un Forattini che non esiste piu'. Che non è piu' lui. Dover risarcire 2 miliardi di lire a Massimo Dalema mette il bavaglio a chiunque. Io parlo del Forattini all'epoca di Andreotti e di Craxi, quando poteva liberamente fare satira, i tempi nei quali la DC ha dimostrato di essere piu' liberale di coloro che di democrazia sanno solo parlare.

Guarda il sito di Forattini:

http://www.forattini.it/

vedrai un Forattini dietro le sbarre che dice " W la liberà di satira". Gli hanno messo il bavaglio e basta, le ultime vignette del Forattini che io ho visto sono quelle sull'opuscoletto che il Ministero del Consiglio ha consegnato agli italiani, quello nel quale si spiegava come risparmiare i medicinali di casa.

Dimmi cosa è cambiato dai tempi della Dc ad adesso? Te lo dico io, niente, o quasi, adesso abbiamo una tecnologia migliore nel campo delle intercettazioni, tutto qua'. Certe telefonatine le facevano prima e le fanno adesso, solo che adesso staranno piu' accorti, non si faranno beccare piu' in questa maniera. Anche se devo dire la verita': che la Antonveneta vada agli esquimesi, o che rimanga agli italiani non me ne importa piu' di tanto, mi dispiace di piu' per la figura magra agli occhi delle altre nazioni.

Io spero sono una cosa, che queste intercettazioni le facciano seriamente e continuativamente su tutti, altrimenti non è piu' qualcosa al servizio della giustizia ma diventa uno strumento per attaccare l'avversario e avremmo solo una parte di marcio estirpata, non tutta.

Ecco perche' non mi piacciono molte cose che dice Grillo, la sua campagna contro la Telecom ad esempio. Grillo non mi puo' dare come alternativa la Skype se la Skype per certe cose fa' tariffe superiori alla Telecom. Combatti tutto il sistema, non solo la Telecom altrimenti mi fai pensare due cose: o odi a morte Provera (e la cosa non mi tange assolutamente) oppure ricevi soldi dalla Skype.

Comunque Luttazzi mi piace ancora. I suoi monologhi del Satirycon sono un capolavoro. Quel tipo di spettacolo era molto in stile americano, comunque qualcosa di nuovo in Italia, una nuova formula, eppoi la sua verve che è semplicemente fantastica. La parte piu' noiosa del suo Satirycon è l'intervista a Travaglio, quella che gli è costato l'addio alla Rai.

Mi riscarichero' di sicuro tutte le decine dei suoi video di Satirycon che ho perso durante l'ultimo crasch del disco fisso.

Marco Rossinelli 07.08.05 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Max Giulini, leggilo con le parole loro:
http://theunjustmedia.com/New%20World%20Order/New_word_order_in_their_own_word.htm

Gianni Vialli 07.08.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

E' scandaloso che questi papponi, siano coloro che detengono le sorti dell'italia......
FERMIAMOLI E CACCIAMOLI A CALCI IN CUL.........
E' ORA DI GRIDARE BASTA A QUESTI MAGNA MAGNA....

Giorgio Tomasini 07.08.05 12:36| 
 |
Rispondi al commento

forte, umberto mas. ciò che dici mi sconvolge.
io che lavoro tutto il giorno per 40 euro!!
7,20 è il minimo in un ora di lavoro che i sindacati accettano..
ma per molti lavori si scende tranquillamente a 5 euro all'ora.
i parlamentari europei..grillo ha ragione..non commento. grazie mas.

evaldo amatizi 07.08.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Organizzala qualcosa Beppe. Una bella manifestazione (e di certo di persone ce ne saranno tante) con resoconto tuo finale sui mali d'Italia (magari anche con Luttazzi, Paolini, Biagi...). Però non dovrebbero esserci bandiere... non deve essere una manifestazione di partito. Deve essere contro Berlusconi e i suoi mafiosi, ma anche contro D'Alema & Co.
Ci spero...

Angelo Trombetta 07.08.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

X Ivana e chi voglia capire

Nel concetto stesso di gioco è espressa, meglio che ovunque, l'unità e indivisibilità del credere e non credere, l'unione di sacrosanta serietà con ostentazione e scherzo. Ciò che si predica del gioco vale per qualsiasi arte. L'umanità dell'arte è inconciliabile con qualunque ideologia del servizio a favore dell'uomo.

LUDO ERGO SUM

p.s. Un saluto a M. A. 'proprietario intellettuale' del meet-up romano, cui dedico un anagramma del nome e cognome - TIRI AMI A SALAMINI SNOB - i quali abboccano (molti no...). Niente di personale e buona fortuna al superenalotto.

Riccardo Simiele 07.08.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Antonio:
per gli europarlamentari
GLI STIPENDI DEGLI EURODEPUTATI (in vigore fino al 2006)
di Silvano Giometto, 26 Febbraio 2004 (www.fenice.info)

PAESE/DEPUTATI/STIPENDIO
Italia/87/9975
Austria/21/8535
Inghilterra/87/6722
Germania/99/6582
Francia/87/6504
Olanda/31/6171
Belgio/25/5718
Danimarca/16/5044
Svezia/22/4640
Lussemburgo/6/4619
Grecia/25/4495
Irlanda/15/4024
Portogallo/25/3361
Finlandia/16/3361
Spagna/64/2879

..cui bisogna aggiungere 175.092 euro all'anno (14.600 al mese) così ripartiti:

* 14.400 euro all'anno come diaria per la partecipazione alle sedute del Parlamento
* 40.620 euro all'anno per le attività collaterali
* 117.072 euro all'anno per gli assistenti
* 3.000 euro all'anno per spese varie
* i rimborsi per le spese di viaggio da e verso Bruxelles e Strasburgo (rimborso di un biglietto aereo in business class, comunque si viaggi).

Interessante anche questo:
MA NON ERANO QUELLI CHE DICEVANO ROMA LADRONA?
circolato per email in riferimento a un documento dell'europarlamento

Lampante caso di nepotismo: Franco Bossi (il fratello del senatur) e Riccardo Bossi (il figlio primogenito) sono stati assunti presso il Parlamento europeo con la qualifica di assistenti accreditati. Stipendio mensile? 12.750 euro, pari a 24 milioni e mezzo di vecchie lirette al mese (più eventuali bonus/benefit, ecc.).

Gian Antonio Stella sul Corriere si è precipitato a stilare l'elenco delle competenze (?) di questi due miracolati, in attesa che crescano gli altri eredi del Senatur (Renzo, Roberto Libertà ed Eridanio):

* Franco Bossi manda avanti infatti un negozio di autoricambi a Fagnano Olona: sa tutto sulle marmitte, retrovisori, filtri dell'olio e "arbre magique" aromatici.

* Di Riccardo Bossi, figlio della prima moglie, si sa molto poco: che ha 23 anni, che è un ragazzone grande e grosso, che va matto per le auto ed è fuori corso all'università.


e questo per gli italiani:
SUPER-PENSIONI AI PARLAMENTARI
di Silvano Giometto, 10 Dicembre 2003
www.fenice.info

[Il 1° Dicembre 2003] è scattato il termine che autorizza deputati e senatori, una volta fuori del Palazzo, a riscuotere comunque la pensione. Anche in caso di scioglimento anticipato delle Camere, basterà versare i contributi per i mesi che mancano alla fine della legislatura, e il vitalizio è garantito.

.. Secondo i regolamenti interni di Camera e Senato, per ottenere il vitalizio pieno occorre attendere che siano trascorsi due anni e sei mesi dall'inizio della legislatura, traguardo superato il 29 novembre scorso. A partire da quel giorno, anche se Ciampi dovesse decidere il "tutti a casa", basterà versare l' 8,6% dell'indennità lorda (che ad oggi equivale a 11.580 euro) per un numero di mesi pari a quelli che mancano alla fine della legislatura, e a partire dai 65 anni d'età arriva l'assegno a casa. .. Una postilla dice .. che basta avere partecipato anche ad una sola legislatura prima di quella attuale e la pensione scatta già a 60 anni. Se poi di legislature se ne sono fatte due, l'età pensionabile scende fino a 55 anni, per raggiungere i 50 se le legislature sono state tre. Solo alla Camera, quelli che hanno almeno un'altra legislatura alle spalle sono 349.

.. Una sola legislatura da diritto al 25% dell'indennità lorda (pari a 2.895 euro al mese, se rapportata all'attuale indennità di 11.580 euro); dieci anni di anzianità, ossia due legislature, valgono un 38% dello stipendio (4.400 euro); quindici anni sono pari al 53% (6.137 euro), e così via via fino ad un massimo dell' 80% dello stipendio (9.264 euro mensili) quando gli anni tra scorsi in Parlamento sono stati trenta e oltre. .. (I senatori .. hanno optato per l'85,5%: 9.900,9 euro al mese di pensione, ovviamente a 50 anni.) ..

Questi erano solo i parlamentari italiani. Il loro stipendio mensile (in lire + euro) è composto da varie indennità e rimborsi. La sola indennità parlamentare (in lire) si aggira sui 19 milioni di lire mensili. La somma delle indennità semplici si aggira sui 36.993.345 di lire per parlamentare (mensili). Poi ci sono i rimborsi su parcheggi, autostrade, biancheria (!!) etc, che arrivano a 9.516.853 (lire). A questi bisogna aggiungere le cose gratis. Quindi quello che percepisce un parlamentare è 46.510.198 lire al mese. Aggiungi ancora la pensione mensile (dopo 35 mesi in parlamento): da 4.762.669 fino a oltre 15.000.000 (sempre lire), indennità di carica: da 650.000 a 12.500.000, finanziamento ai partiti (nonostante la legge e il referendum sul finanziamento): 1.414.000.000 al giorno (ma nel frattempo sono aumentati, perchè è aumentato legalmente il finanziamento), rimborso spese elettorali: 200.000.000, rimborso in caso di fondazione di un giornale: 50.000.000.
Un parlamentare costa quindi 297.000.000 di lire al mese (circa 153.388 euro).
Fonte: email, attivissimo.it (ps: la Camera ha poi contestato i dati, ne trovate traccia sul sito di Paolo Attivissimo).
***


Umberto Mas 07.08.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Amici miei, il mondo va proprio storto.
Ho sentito l'intervista a porto cervo del sign B.
Non è possibile...
Capisco magari sui giornali si poteva evitare una cosa del genere, ma "stringere" le intercettazioni a soli pochi casi bhe.. è una presa per i fondelli(sopratutto dopo che gli interecettati erano personaggi di "nota" fama e non poveri diavoli come noi).
Una cosa assurda, il governo che tutela i probabili malfattori!
Ma perchè non scendiamo in piazza??
Se queasto blog ha tutti questi utenti come si dice..
perchè a settembre(ma subito... agli inizi!!) non scendiamo TUTTI in piazza a Roma per protestare contro questa assurdità?
(in verità di assurdità ne siamo sommersi... ma facciamo un passo alla volta).
Perchè non trasportiamo questa bella comunità virtuale in piazza?
Perchè non urliamo il nostro dissenso?
Siamo ancora in tempo per mandare a casa queste persone.
Vi prego uniamoci.
Beppe, per favore, supportaci.
Io ho paura per il mio futuro.....
Cordiali Saluti

Daniele Bonifazi

Daniele Bonifazi 07.08.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Verissimo. Tutti possiamo fare qualcosa.
Quantomeno interessarci, almeno non potremo dire "non lo sapevo..."


Por favor,date un'occhiata ai link sui rifiuti tossici che stò postando in questi giorni. E' una cosa grossa e mi interessa molto...
Se qualcuno ha o vuole informazioni al riguardo mi trova sempre qui sul blog.

http://www.ilariaalpi.it/index.php?id_sezione=3&id_notizia=37

http://www.somalitalk.com/sun/sun1.html

Stò cercando informazioni su MARCELLO GIANNONI e "PROGRESSO SRL" in relazione a tale Giorgio Comerio.Se qualcuno può farmi sapere qualcosa che i pochi link al riguardo non riesco ad aprirli.

CIAO

Mario Scafroglia 07.08.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao buongiorno,
leggendo un libro sono incappato nella setta degli "ILLUMINATI".Credendola una bufala ho inserito nel motore di ricerca la parola "ILLUMINATI" e....Accipicchia!Ma stiamo scherzando?Esistono o sono solo chimere eco-socio-politico-esistenziali?Possibile che nessuno ne parli?Questo è uno sei siti ma ne esistono altri.
www.disinformazione.it/davidicke.htm -
Con tutto quello che dobbiamo sopportare...Anche questi?
Ciao.

Max Giulini 07.08.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Rome, 9 September 1992 ---- Greenpeace today revealed that the Italian company PROGRESSO s.r.l. is the waste trader behind the illegal trafficking of toxic waste to Somalia.

Greenpeace said the agreement for the scandalous deal was signed in Rome, on 5 December 1991 , and authorizes the Swiss company ACHAIR and PARTNERS to annnually export 500,000 tonnes of hospital and industrial waste from Italy to Somalia over the next twenty years. The waste is to go to a 10 million ton disposal site.

UNEP director Dr Mustafa Tolba this week publicised the deal, but was told the media that he was afraid to reveal any details of the company involved, describing the parties involved as "mafia".

One of the founding members of ACHAIR, Pierre Andre RANDIN, has already been prosecuted for illegal trade in information technology to Eastern Europe between 1981 and 1982. Last spring he co-founded, together with Marcello GIANNONI, a company called "MANAWASTE", for waste exports to the Third World. GIANNONI now is a director of PROGRESSO.

http://www.ilariaalpi.it/index.php?id_sezione=3&id_notizia=37

www.somalitalk.com

Mario Scafroglia 07.08.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

@ Tiziana D'Amico

buongiorno nottambula sovversiva!
sono perfettamente d'accordo con te.
Sono cinque anni che non facciamo altro che lamentarci, ora come dici tu non serve a nessuno fare in rete il salotto degli pseudointellettuali incazzati.
Attiviamoci, proponi l'idea del giornale che mi sembra buona.
Mario Scafroglia ha portato un articolo sui crolli delle esportazioni dei prodotti italiani, in tanti volendo, si può contribuire...

Giulio Tiberti 07.08.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha ucciso Ilaria Alpi?


I ragazzi di Amantea - scrive Luigi Politano - sostengono di sapere dove i rifiuti tossici siano stati seppelliti. Si parla di diossina, granulato di marmo e PCB che non provengono da industrie calabresi. Hanno fondato un comitato in nome di Natale de Grazia, il capitano morto in circostanze misteriose mentre investigava su questa storia e sulla cui vicenda al momento nessuno sta indagando. Nel secondo periodo, il PM Neri ha condotto una indagine che è arrivata fino a Giorgio Comerio, noto faccendiere che si occupava anche di smaltimento di scorie nucleari, dopo che il comandante in seconda della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia aveva ritrovato sulla Jolly Rosso dei documenti dell’ODM, società di proprietà dello stesso Comerio

L’inchiesta porta alto e lontano da Amantea ma è lo stesso PM Greco, intervistato anch’egli da Nessuno TV che spiega che non si indaga su Ilaria Alpi e che i dubbi dell’inchiesta restano tutti sullo spiaggiamento e su quanto avvenuto ad Amantea quella notte. “ Il comandante Bellantone salì su quella nave “ dice Greco a Nessuno TV ed aggiunge: “ Nel 1994, viene uccisa Ilaria Alpi. L’inchiesta sulla Jolly Rosso all'epoca era seguita dal PM Neri. Sono state trovate delle carte attribuibili a Sergio Comerio, che riferiscono di ciò che Ilaria Alpi aveva probabilmente scoperto".

Nello studio di Comerio fu rinvenuto il certificato di morte di Ilaria Alpi.

IL PM Greco: “Io non ho un' indagine su Ilaria Alpi, ho una inchiesta sulla Jolly Rosso. Dalla quale sono risultate attività che si svolgevano in Somalia, nelle quali potrebbe essersi imbattuta Ilaria Alpi”. Greco si riferisce ad una serie di traffici che si svolgevano, appunto, in Somalia tra cui quello di armi nonché alla vicenda dell’affondamento e del sotterramento delle scorie nucleari. L’inchiesta è intricata anche perché va avanti da 15 anni. Giuseppe Bellantone, della capitaneria di porto di Vibo Valentia, sostiene che 2 agenti dei servizi segreti salirono sulla Jolly Rosso il giorno stesso e che fu lui a trovare le carte di Comerio. La stessa difesa della "Ignazio Messina", però, la società armatrice della nave, nega il ritrovamento di quelle carte ed asserisce che l’ODM sia stata fondata 3 anni dopo.

Mario Scafroglia 07.08.05 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena letto la notizia che Romano Prodi da quando ha lasciato l' incarico di Presidente della Commissione Europea il 31 Dicembre 2004, percepisce come indennità di disoccupazione dalla UE la modica cifra di 13.750 Euro mensili che incasserà per tre anni se nel frattempo non avrà un nuovo incarico. Sono contento per lui, almeno questi soldi nostri gli impediranno di fare la fame in questi mesi in cui è disoccupato. Questi ci fregano in tutti i modi possibili, da Roma e anche da Bruxelles che siano di destra di sinistra o di centro.

Antonio Calissi 07.08.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Nel generale declino del "made in Italy" si distingue l'industria armiera che quest'anno colleziona autorizzazioni all'esportazione per quasi 1,5 miliardi di euro con un incremento del 16,18% ripetto all'anno scorso. In tre anni l'export di materiale bellico italiano è cresciuto di oltre il 60%. Sono i dati che emergono dalla Relazione della Presidenza del Consiglio relativa all'anno 2004 che Unimondo ha ricevuto in anteprima. Sette autorizzazioni del valore complessivo di oltre 700 milioni di euro, coprono quasi il 50% del totale. Due sono le principali: quella degli elicotteri NH-90 dell'Agusta verso la Norvegia per oltre 168 milioni di euro e quello della Mbda verso il Regno Unito per 170 milioni di euro (accordo siglato nel 2003 per la produzione in serie di sistemi terrestri e missilistici da parte di MBDA, un'azienda produttrice di missili in compartecipazione con Bae Systems, Eads, Finmeccanica). Da sole, queste due operazioni rappresentano il 22,73% del totale delle esportazioni definitive autorizzate. La Relazione 2005 sull'export di armi (dal sito della Camera)


Tra i principali destinatari delle autorizzazioni all'esportazione, il Regno Unito si attesta al primo posto, con il 15,52% di autorizzazioni, seguito da Norvegia (13,36%), Polonia (8,89%), Portogallo (8,55%), Stati Uniti (6,50%), Grecia (5,74%), Malaysia (5,02%), Repubblica Ceca (3,73%), Svezia (3,31%) e Turchia (3,24%). La Relazione sottolinea che «fra le autorizzazioni rilasciate, oltre a non esserci alcun paese rientrante nelle categorie indicate nell'articolo 1 della legge (cioè Paesi in guerra, sotto embargo internazionale, responsabili di gravi violazioni dei diritti umani o altamente indebitati), il Governo ha mantenuto una posizione di cautela verso Paesi in stato di tensione». Ma nell'elenco compaiono paesi dove vi sono violazioni dei diritti umani tra cui Malaysia (5,02%) e Turchia (3,24%), stati in conflitto tra cui India (2,79%) e Pakistan e la Cina, nonostante il reiterato embargo da parte dell'Ue.

Il valore delle consegne effettuate nell'anno 2004 è di circa 480,27 milioni di euro (nel 2003 erano 629,6 milioni) un calo dovuto ai "tempi di consegna" in quanto i sistemi d'arma complessi richiedono tempo per essere prodotti e assemblati.

Dalla Relazione del ministero dell'Economia-Finanze si apprende poi l'incremento notevole delle transazioni bancarie che quest'anno raggiungono i 1317 milioni di euro, quasi raddoppiate rispetto allo scorso anno quando ammontavano a "soli" 722 milioni di euro. E nonostante la Relazione segnali come «problematica di alta rilevanza» l'atteggiamento assunto da buona parte degli istituti bancari nell'ambito della loro politica di responsabilità sociale d'impresa in risposta alle pressioni della società civile confluite nella campagna "banche armate", due banche italiane da sole ricoprono oltre il 60% delle autorizzazioni: si tratta di Banca di Roma e Gruppo bancario San Paolo Imi. Torneremo prossimamente sull'argomento riportando i commenti degli esponenti della società civile da anni impegnati per il controllo dell'export italiano di armi. [GB]

Mario Scafroglia 07.08.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Si profila da parte del Governo un vero e proprio attacco alla Campagna di pressione alle "banche armate"» - cosi Giorgio Beretta, uno degli esponenti della Campagna, commenta la nota della recente Relazione ministeriale sull'export di armi. Per superare il problema degli istituti bancari nazionali di essere catalogati fra le cosiddette "banche armate", "il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha prospettato una possibile soluzione che sarà quanto prima esaminata a livello interministeriale" - riporta la Relazione. «Quale sia questa "soluzione" non è dato di sapere - aggiunge Beretta - ma dal tono del discorso della Relazione e dalle recenti lamentele del comparto armiero c'è da scommettere che non sarà nella direzione della trasparenza. Il comparto industriale-militare lamenta "notevoli difficoltà operative" con gli istituti bancari nazionali, ma le banche italiane assumono tuttora la quasi totalità delle operazioni, come dimostrano i dati della stessa Relazione» - conclude Beretta.

Una nota della Relazione a pag. 18/19 concerne, infatti, direttamente la Campagna di pressione alle banche armate. La Relazione segnala, infatti, tra le problematiche di "alta rilevanza" trattate a livello interministeriale "quella relativa all'atteggiamento assunto da buona parte degli istituti bancari nazionali" nell'ambito della loro politica di "responsabilità sociale d'impresa". "Tali istituti, - prosegue la Relazione - pur di non essere catalogati fra le cosiddette "banche armate", hanno deciso di non effettuare più, o quantomeno, limitare significativamente le operazioni bancarie connesse con l'importazione o l'esportazione di materiali d'armamento". Ciò avrebbe comportato per le industrie "notevoli difficoltà operative, tanto da costringerle ad operare con banche non residenti in Italia, con la conseguenza di rendere più gravoso e a volte impossibile il controllo finanziario" delle operazioni normate dalla 185/90". Pertanto "il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha recentemente prospettato una possibile soluzione che sarà quanto prima esaminata a livello interministeriale" - conclude la Relazione.

«C'era da aspettarselo - riprende Beretta. Dopo le lamentele del comparto armiero registrate nell'articolo di Gianni Dragoni dal titolo "La difesa disarmata delle banche" apparso lo scorso 5 marzo su "Il Sole 24 ore" (riportato qui sotto) non poteva essere altrimenti».Commento di don Sacco all'articolo del Sole 24 Ore
L'offensiva è capitanata da due personaggi di primo piano: Pier Francesco Guarguaglini, presidente di Finmeccanica, e da Piero Gussalli Beretta. Entrambi lamentano di essere costretti a rivolgersi a gruppi bancari stranieri. «Una gran balla!» - sbotta Beretta (che ovviamente con l'omonimo di Gardone Valtrompia non ha legami di parentela). «Basta guardare i dati della Relazione di quest'anno. Oltre all'incremento notevole delle transazioni bancarie, che nel 2004 hanno raggiunto la nuova cifra record di 1.317 di euro - due banche italiane da sole ricoprono, infatti, quasi il 60% delle autorizzazioni: si tratta di Banca di Roma (che si aggiudica autorizzazioni per un valore complessivo di oltre 395 milioni di euro) e Gruppo bancario San Paolo Imi (autorizzazioni per oltre 366 milioni di euro). Banche che sono seguite da altri istituti di credito italiani tra cui Banca Popolare Antoniana Veneta (121 milioni per uno share del 9%) e Banca Nazionale del Lavoro (71 milioni, cioè oltre il 5% del totale). Solo una banca straniera, la Calyon Corporate and Investment Bank, con 120 milioni di euro di autorizzazioni (9% del totale) si aggiudica qualcosa di simile ai maggiori gruppi italiani; ma non va dimenticato che questa banca, nata dalla fusione di due gruppi (Crédit Lyonnais e Crédit Agricole Indosuez), è da tempo l'istituto di riferimento di diversi Paesi arabi. E la somma delle operazioni autorizzate a istituti di credito stranieri non supera il 14%, una percentuale al ribasso rispetto ad alcuni anni fa. In definitiva, le banche italiane rappresentano tuttora l'intermediario privilegiato per l'industria armiera nazionale» - conclude Beretta.

Lanciata nel 2000 su iniziativa di tre riviste del mondo pacifista (Mosaico di pace, Nigrizia e Missione Oggi), la Campagna di pressione alle "banche armate" ha inteso fin dal suo inizio perseguire un duplice scopo: da un lato favorire un controllo attivo dei cittadini sulle operazioni di appoggio delle banche al commercio delle armi, dall'altro fornire informazioni per un ripensamento dei criteri di gestione dei propri risparmi. Grazie alla pressione di cittadini e associazioni, in questi cinque anni il gruppo Unicredit, Monte dei Paschi di Siena, Cassa di Risparmio di Firenze, Banca Popolare di Bergamo-Credito Varesino e recentemente Banca Intesa hanno dichiarato di voler cessare, totalmente o in gran parte, la fornitura dei propri servizi al commercio di armi italiane. La Relazione 2005 registra un ulteriore e positivo passo di Unicredit (solo l'1,5% delle autorizzazioni quest'anno), l'uscita ormai definitiva di MPS e la bassissima quota di nuove autorizzazioni di Banca Intesa (1,7%).

Preoccupa, invece, una "new-entry": la Banca Popolare di Milano che si aggiudica 22 commesse per oltre 53 milioni di importi autorizzati, più del 4% del totale. Banca Popolare di Milano è uno dei "sostenitori storici" di Banca Popolare Etica, di cui da anni distribuisce i prodotti. Cosa succede?

http://www.banchearmate.it/home.htm

Mario Scafroglia 07.08.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

No no.... non è eccessivo... è lui che è Berlusconi!
Ma come si fa? Ormai manca solo che lo dica apertamente, in faccia a tutti: "sono un mafioso, sono uno speculatore, dittatore, avvoltoio, e faccio tutto solo per diventare più ricco possibile, di voi italiani lavoratori non me ne fotte!"
Ormai è sgamatissimo....ancora pochi mesi....e forse riusciremo a mandarlo via....speriamo...

Angelo Trombetta 07.08.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

La cosa sembra quasi surreale..

berlusconi si infuria per le intercettazioni telefoniche e promette una legge per inaspriere le pene fino a 10 anni.
Nel maggio di quest'anno il Parlamento ha votato una norma, inclusa nel "decreto sulla competitività" proposto dal governo, per cui ora la pena massima per la bancarotta fraudolenta è stata ridotta da 10 a 6 anni.

Cioè nella "logica" di questo ripugnante individuo, se un giornale si azzarda a pubblicare gli stralci delle intercettazioni di questi porci mafiosi e alza il velo sul malaffare, si merita una pena severa, non so....7 anni.
Se uno invece fa una truffa alla Calisto Tanzi, e devasta i risparmi di una vita di decine di migliaia di rispamiatori, in tal caso una pena massima di 6 anni è adeguata.

berlusconi è il più orrendo ed odioso esempio dell'Italia della mafia e della corruzione.

A questa gente, i berlusconi, i geronzi, i fazio, i tronchetti, i previti, i ricucci, i debenedetti.. lo Stato dovrebbe innanzitutto pignorare i patrimoni, in secondo luogo dovrebbe dare indistintamente a tutti l'ergastolo.

Magari quanto scrivo può sembrare eccessivo, ma sono davvero fuori di me perchè è uno schifo ed un insulto per chi lavora onestamente leggere di continuo una simile merda, e vomitata senza alcuna vergogna.

Quattro Bejina 07.08.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è estremamente grave. Una volta esisteva il Banco Ambrosiano con il signor Calvi ed il Signor Sindona oggi il giovanotto si San Cesareo è l'attore di qualcosa che appare piccolo,ma in realtà è più grnade di tutti noi. Tutta l'estate si gioca intorno le Banche. Le bance in Italie sono il vero potere?. Fazio da banca d'Italia (società privata) vuole passare alla politica, i banchieri, che oramai sono tutti imprenditori (non industriali come un tempo) controllano la politica, controllano i gionali che tacciono ed acconsentono il loro gioco. Ditemi voi se questo non è un regime. E poi ci fanno credere che il Governo vuole fare pulizia, facciamo rientrare i soldi dall'estero, peccato che tutte le banche e i cosidetti imprenditori i soldi li hanno lasciatia tranquillamente alle Cayman o in Lussemburgo (vedi della Valle, e tutti i principali Istituti bancari che hanno sedi nei paradisi fiscali) il rientro dei capitali è servito per pulire il denaro sporco, ma questo nessuno lo ha detto. Se io in dogana tornando dalla Colombia dichiaravo il mio milioncino bastava che pagassi la penale ed i soldi della droga, delle armi ecc. di colpo diventavano puliti alla modica cifra del 20%

meditate gente meditate

MaxArti

Massimiliano Artibani 07.08.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Salvatore, buonanotte.
Ivana, mi vedi spesso perchè sono in vacanza. Non dico cosa faccio perchè non amo parlare di me, soprattutto davanti a centinaia di persone virtuali. :-D

Per tutti: data un'occhiata qui
http://www.luttazzi.it/luttazzi.htm
che ne pensate?
***

Umberto Mas 07.08.05 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Ivana, la frittata non è fatta, non ancora, forse vogliono loro che pensiamo che sia così, ma non dobbiamo pensarlo noi, dobbiamo sempre sperare che qualche cosa può cambiare, quindi :  
SIETE STANCHI DI PRENDERLO NEL DIDIETRO???
VOTATE DI PIETRO !!!!!
dare un potere grande al suo partito.. senza nessuna retorica.... una pulita energetica la da sicuro, ed avremmo finalmente, la soddisfazione di vedere in GALERA, ste TESTE DI CAZZO...come MAGISTRATO, ha scatenato il terremoto, non guardando in faccia a nessuno, quando era MINISTRO, e i sui numerosissimi nemici gli fecero arrivare un AVVISO DI GARANZIA, la prima cosa che ha fatto, è stata quella di dimettersi dal suo incarico, NESSUNO COME LUI HA AVUTO QUESTO GRANDE RISPETTO PER GLI ITALIANI, ricordatevelo quando andate a votare, qui ogni giorno assistiamo a degli scandali VERGOGNOSI, e nessuno dice niente, già sono in arrivo altre leggi che garantiscono a queste TESTA DI CAZZO, di poter continuare ancora indisturbati a fare i porci comodi, DI PIETRO, ha anche una caratteristica che secondo me, è un PREGIO GRANDISSIMO...non parla il POLITICHESE.. vi pare poco ??? qui ci stanno togliendo tutto, ci stanno portando allo sfacelo, gli ITALIANI, un popolo con una GRANDE STORIA ..come pochi popoli nel mondo, ridotto a doversi vergognare di dire : SONO ITALIANO!!! i politici, ci chiedono sacrifici, ci chiedono di comprare italiano, e loro si presentano davanti al PARLAMENTO con potenti auto straniere, MA ANDASSERO A CAGARE... ci si stà smantellando la terra sotto i piedi, e questi si danno gli stipendi da nababbi, I PIU' ALTI IN EUROPA... ma pagheranno di tutto questo, un giorno verrà presentato anche a loro il conto, e questo dipende da noi...RICORDATELO QUANDO ANDATE A VOTARE...RICORDATELO !!!

....adesso vado a dormire..A VOI BUONGIORNO, A ME...BUONANOTTE !!!

Salovatore Ermenegildi 07.08.05 08:22| 
 |
Rispondi al commento

mas...ti vedo spesso....non dirmi che sono curiosa, .ma cosa fai nella vita ?

ivana iorio 07.08.05 08:22| 
 |
Rispondi al commento

salve Ivana
***

Umberto Mas 07.08.05 08:17| 
 |
Rispondi al commento

mas... buongiorno,

ivana iorio 07.08.05 08:10| 
 |
Rispondi al commento

Marco:
quella di Forattini NON è "satira importante"..è umorismo a senso unico. Leggiti un po' bene le sue vignette, rifletti e guarda la differenza di trattamento riservato al suo datore di lavoro e a chi gli si oppone.
La satira non la fai da stipendiato, appoggiando chi pubblica i tuoi libri, le tue vignette sui periodici e quotidiani etc
In quanto ai comici espulsi dalla tv...scusa, ma il discorso non regge. Credo che molti di loro sarebbero contenti di lavorare in tv e non "solo" riempire i teatri...anche perchè il tutto esaurito ce l'avevano prima come ora.
E poi hanno sempre (E CONTINUANO anche dopo le epurazioni) criticato la destra e la sinistra. Tanto che si erano beccati querele da destra e da sinistra, ai tempi della tv. Quindi non insistere a dire che sono stipendiati dal centrosinistra, perchè non è vero. So solo che Forattini E' stipendiato, e grazie al suo datore di lavoro (raffigurato al massimo in canottiera, ma solo nei tempi andati, e sempre sorridente, quasi simpatico..) guadagna miliardi..

comunque, ecco parte di un monologo di Luttazzi. E' del 2001, fa seguito alla sua epurazione..parla solo di destra, di Berlusconi, di Mediaset, di clima cileno o espulsioni bulgare? No: ecco cosa dice.
(...)
Secondo il Polo, dopo la puntata di Satyricon il gradimento di Berlusconi è aumentato di 4 punti. E' per questo che vogliono chiudermi. Non vogliono stravincere. (...)
Insomma un putiferio di cui ha parlato tutt'Europa. Solo un'altra volta mi era capitata una reazione simile, quando presi in giro un politico per i suoi baffi e questi mi prese a schiaffi. Livia Turco non ha il senso dell'umorismo.
E mentre in Italia succedeva il pandemonio, cosa faceva Francesco Rutelli, il candidato dell'Ulivo, l'uomo di cui una volta il presidente Pertini disse: - Chi è? - Si riposava giocando a golf. Rutelli gioca a golf. L'ho visto giocare. Con un drive ha colpito un fringuello, un gabbiano, un bracco, una mucca e un massone di passaggio.
Ehi, finalmente la soluzione per i Balcani. Mandate in Kosovo Rutelli con una mazza numero tre e tante palline. Altro che la Folgore.
C'è chi dice che Rutelli ha poca personalità. Non è vero. Non ne ha per niente. Rutelli ha consigliato a Berlusconi di venire a Satyricon. Lui però non viene. Ma bisogna capirlo. In un talk show come questo Rutelli ha tutto da perdere. La gente potrebbe davvero scoprire come è.
Comunque Rutelli non è senza speranza. Se hanno ricavato penicillina dalla muffa, qualcosa da lui ricaveranno.


ah, dimenticavo..eccoti una sua definizione di satira. Una delle sue definizioni.
"Grandi polemiche su cosa è la satira. Chiariamo una volta per tutte: satira è quando prendi in giro chi è più ricco di te. Parodia è quando prendi in giro chi è più intelligente di te. Avanspettacolo è quando fai entrambe le cose calandoti le brache."

Umberto Mas 07.08.05 08:05| 
 |
Rispondi al commento

di pietro....solo che ormai la frittata e' fatta...ormai qualsiasi persona che prendera in mano il potere vorra arricchirsi sempre piu' in attesa del declinio completo dell'italia.... non c'e' piu' possibilita di far risollevare l'italia...diventeremo sempre piu' poveri, entreremo in concorrenza con gli extracee, le industrie che lo potranno fare ( solite multinazionale) andranno via dall'italia.....chi i soldi li ha fatti negli anni addietro vivra molto bene...chi no...saranno dolori

ivana iorio 07.08.05 08:01| 
 |
Rispondi al commento

SIETE STANCHI DI PRENDERLO NEL DIDIETRO???  
VOTATE DI PIETRO !!!!!  
dare un potere grande al suo partito.. senza nessuna retorica.... una pulita energetica la da sicuro, ed avremmo finalmente, la soddisfazione di vedere in GALERA, ste TESTE DI CAZZO...come MAGISTRATO, ha scatenato il terremoto, non guardando in faccia a nessuno, quando era MINISTRO, e i sui numerosissimi nemici gli fecero arrivare un AVVISO DI GARANZIA, la prima cosa che ha fatto, è stata quella di dimettersi dal suo incarico, NESSUNO COME LUI HA AVUTO QUESTO GRANDE RISPETTO PER GLI ITALIANI, ricordatevelo quando andate a votare, qui ogni giorno assistiamo a degli scandali VERGOGNOSI, e nessuno dice niente, già sono in arrivo altre leggi che garantiscono a queste TESTA DI CAZZO, di poter continuare ancora indisturbati a fare i porci comodi, DI PIETRO, ha anche una caratteristica che secondo me, è un PREGIO GRANDISSIMO...non parla il POLITICHESE.. vi pare poco ??? qui ci stanno togliendo tutto, ci stanno portando allo sfacelo, gli ITALIANI, un popolo con una GRANDE STORIA ..come pochi popoli nel mondo, ridotto a doversi vergognare di dire : SONO ITALIANO!!! i politici, ci chiedono sacrifici, ci chiedono di comprare italiano, e loro si presentano davanti al PARLAMENTO con potenti auto straniere, MA ANDASSERO A CAGARE... ci si stà smantellando la terra sotto i piedi, e questi si danno gli stipendi da nababbi, I PIU' ALTI IN EUROPA... ma pagheranno di tutto questo, un giorno verrà presentato anche a loro il conto, e questo dipende da noi...RICORDATELO QUANDO ANDATE A VOTARE...RICORDATELO !!!

Salovatore Ermenegildi 07.08.05 07:47| 
 |
Rispondi al commento

luca e riccardo.......ragazzi miei, fate prima a fare gli eremiti , meglio in Tibet o da quelle parti....oppure un bel suicidio contro questo mondo che vi permette auto, sesso, studi, mangiare, leggere, e fare niente

ivana iorio 07.08.05 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo a tutti che il vero voto si fa quando si fa la spesa...
Per protestare basta:
Non comprare i prodotti firmati e pubblicizzati
Non usare la telecom
Autoprodursi l'energia elettrica o almeno limitarne il consumo
Mettere olio di semi almeno al 30% nella macchina diesel o nella caldaia
Usare mezzi pubblici e biciclette
Cambiare il telefonino solo quando si rompe del tutto
Installare il gpl
Disdire la telecom
Non guardare la televisione in particolare i tg
Non comprare l'acqua minerale
Chi più ne ha ne metta

Seguendo queste regole magari il Pil crolla, le poltrone pure e forse il sistema si da una regolata, bye

luca colaiacovo 07.08.05 07:14| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti

DECALOGO DEL MESE DI AGOSTO - un fioretto ironico ma non troppo

PRIMA COSA DA FARE: Andate nelle vostre banche e prelevate tutti i soldi, non usate carta di credito

SECONDA COSA DA FARE: Rifiutate di rivolgervi ad avvocati, notai e soprattutto giornalisti improvvisati

TERZA COSA DA FARE: Non fate telefonate, soprattutto a me, se non per casi di vera necessità

QUARTA COSA DA FARE: Spaccate le vostre TV, sarà una catarsi

QUINTA COSA DA FARE: Mettere figure antropomorfe fatte con i mattoncini Lego al posto di quelle vere fatte di matti della Lega

SESTA COSA DA FARE: Prendete a calci nel sedere chiunque indossi giacca e cravatta e parli di milioni mentre cammina per strada

SETTIMA COSA DA FARE: Non portate i vostri figli ai fast-food e spaccategli le playstation - DEVE ESSERE UN TRAUMA!

OTTAVA COSA DA FARE: Fate di più all'amore, anche se siete soli

NONA COSA DA FARE: Leggete più libri e meno siti web, soprattutto in bagno

DECIMA COSA DA FARE: Un rutto cosmico collettivo diretto verso Palazzo Chigi, 5 volte al giorno, dopo un sorso di chinotto.

Riccardo Simiele 07.08.05 06:40| 
 |
Rispondi al commento

Secondo gruppo a Roma!


http://beppegrillo.meetup.com/46/about/


http://beppegrillo.meetu p.com/46/boards/


Valerio

Valerio Russo 07.08.05 05:43| 
 |
Rispondi al commento

XXX Icaro

Ciao ti posto il link dell'articolo e poi quello per il contatto (mail previo fax)

http://punto-informatico.it/p.asp?i=43243&r=PI

http://www.sciencepark.com.sg/home/index.asp

Bye

Paolo (l'EGOista)

Paolo Disca 07.08.05 05:12| 
 |
Rispondi al commento

dedicata a
Postato da: Tiziana D'Amico il 07.08.05 02:16

Scarabocchio Ergo Sum
VIGNETTA!
http://www.alkemik.com

Maurizio Di Bona 07.08.05 04:32| 
 |
Rispondi al commento

OT

Ciao a tutti... scusate l'off topics.

Ci tenevo a comunicare a quanti non l'avessero ancora saputo che si è aperto un gruppo Meetup per Palermo. In questo sito troverete il link, nell'apposito spazio dedicato a Meetup.
Vi aspetto numerosi e propositivi...

Saluti e... occhi'a via!

massimo merighi 07.08.05 03:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Christian Fufu'... sai, ho l'abitudine oramai, di leggermi tutti i post della giornata ( tutti senza saltare nulla )..questa cosa mi serve per approfondire piu' il problema...vuoi per i link che suggeriscono, vuoi per alcuni blogger veramente meritevoli di essere letti ( vedi Tiziana d'Amico..ma non solo ) adesso mi sto' leggendo il link postato da te.. grazie amico..sei una presenza che mi piace incontrare qui...

Salvatore Ermenegildi 07.08.05 03:39| 
 |
Rispondi al commento

@ Giulio Tiberti

Caro Giulio Tiberti non ho seguito molto la Guzzanti per cui non so' dirti se il suo tipo di satira è politicizzato o meno, tu dici che la satira che fa' la Guzzanti è bipartisan, e forse sara' anche vero. Pero' il suo ultimo video, quello censurato dalla Rai non era piu' satira, era un attacco personale a Berlusconi, e tanto mi è bastato perche' non mi piacesse piu', perche' io non voglio schierarmi ne da una parte ne' dall'altra.

Ho visto anche l'intervista di Luttazzi a Travaglio, anche li' la satira c'entra ben poco. Erano accuse neanche tanto velate, la satira è fatta di sottintesi, di ammiccamenti di frasi dette e non dette, di ironia, di sarcasmo. Questa è la vera satira che non deve risparmiare nessuno, quella che io amo. Tutto il resto è pettegolezzo, politica, maledetta politica. Travaglio ha fatto accuse pesantissime, vere o non vere, anziche' andare in tv sarebbe dovuto andare dai carabinieri ed esporre la sua denuncia. Di pettegolezzi è piena la tv, Travaglio non ha fatto altro che aggiungere pettegolezzo al pettegolezzo. Quella non era satira.

Credo di non sbagliare quando dico che la gente non ne puo' piu di liti televisive, di dibattiti nei quali ognuno parla sopra la voce dell'altro, di pettegolezzo e di accuse. Credo che la gente voglia vedere finalmente qualcuno che sia capace di sputtanare tutti, ma proprio tutti.

Personalmente non mi piace che la satira venga usata a senso unico. Se vogliamo che il sistema cambi dobbiamo cercare il marcio ovunque. E il marcio sta' ovunque, anche a sinistra.

Tu hai perso la Guzzanti e Luttazzi, io ho perso Forattini. Forattini attaccava tutti a 360 gradi, è chiaro che i primi a cadere sotto i suoi colpi erano quelli del governo, (Andreotti, Craxi e company) pero' sapeva riservare vignette per tutti, nessuno escluso.

Massimo Dalema e il governo di centro sinistra hanno inaugurato l'epoca dell'imbavagliamento. La satira importante (come quella di Forattini) ha cominciato a subire duri colpi con il governo di centro sinistra che ha imbavagliato Forattini con una denuncia milardaria quando Forattini disegno' la famosa vignetta del cancelletto. Pochi si scandalizzarono e quasi nessuno si accorse che il diritto democratico alla satira stava per essere minato.

Andreotti e Craxi, (i piu' bersagliati da Forattini) non erano mai giunti a tanto illiberismo.

Marco Rossinelli 07.08.05 03:27| 
 |
Rispondi al commento

@Panetta ,ciao se non sbaglio vivi a londra,puoi provare a collegarti a sto sito?solo x vedere se è accessibile,grazie :www.ivanscalfarotto.com

Crhistian Fufu' 07.08.05 03:25| 
 |
Rispondi al commento

We Salvatore ti hanno rilasciato sulla parola???hihihi
prego leggere:http://www.bananabis.splinder.com/

Crhistian Fufu' 07.08.05 03:20| 
 |
Rispondi al commento

ahh ... dimenticavo : Porto Rotondo, 6 ago. (Adnkronos) - ''Nessun trapianto di capelli. Ho solo accompagnato un amico che doveva fare un trapianto.....  MA QUANDO MUOIONO QUESTI??? UN ICTUS FULMINANTE...UN INFARTO..NIENTE !!!!! GODONO SEMPRE OTTIMA SALUTE...BEATI LORO...

Salvatore Ermenegildi 07.08.05 02:55| 
 |
Rispondi al commento

leggo da fonte : http://www.centomovimenti.com/2005/agosto/06_capelli.htm  
"Ma davvero, come oggi ipotizza qualche giornale, il presidente del Consiglio avrebbe saltato il Consiglio dei Ministri sul caso Bankitalia per una ritoccatina ai capelli? - ha commentato, incredulo, il dielle Sandro Battisti - la vicenda sarebbe ridicola, se non riguardasse purtroppo il nostro Paese e la sua credibilità interna ed internazionale. In un momento tanto difficile per il sistema economico-finanziario ed istituzionale, non si trova tempo per un Consiglio dei Ministri su cui si appuntavano parecchie attese e si preferisce il tagliando tricologico annuale?".   
MA QUESTO HA VERAMENTE LA FACCIA COME IL CULO DI UN SOMARO...QUESTO NON SA COSA VUOL DIRE VERGOGNARSI, QUI STIAMO AFFONDANDO NELLA MERDA, CON FIGURE DEMMERDA IN TUTTA EUROPA, E BELLICAPELLI, PENSA ALLA SUA CHIOMA ??? E POI ??? INCREDIBILE !!! VUOLE FARE UNA LEGGE CONTRO LE INTRCETTAZIONI( http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/economia/banche10/scandainte/scandainte.html ) MA DOVE VOGLIONO PORTARE QUESTO PAESE, A FARE LA RIVOLUZIONE IN PIAZZA ??? PERCHE' QUESTI HANNO ROTTO VERAMENTE I COGLIONI...MA PROPRIO ROTTO EH ??? ....scusate il maiuscolo...adesso vado a VOMITARE, e poi torno...

Salvatore Ermenegildi 07.08.05 02:50| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNATEVI TUTTI SE STATE DORMENDO!!!!! DOMENICA H 1,45, E TU BEPPE....VERGOGNATI PIU' DEGLI ALTRI!!!!!!!!
Certo, perché come potete avere la sfrontatezza di dormire mentre Berlusconi appare indignato per le intercettazioni e parla al TG5 della notte? Eh no! Io per solidarietà col nostro Presidente che sfoga la sua incazzatura a Porto Cervo, mi spiace ma....a nanna non ci vado!
Ma ci rendiamo conto? Vuol cambiare le regole, d'ora in poi chi viola la privacy rischierà fino a 15 anni di carcere! Lui sì che vuole tutelare tutti noi, indifesi cittadini italiani! E meno male che ci pensa lui.
E tu Beppe.....ma come ti permetti di fare dell'ironia su una cosa tanto grave????
Ragazzi ho un impulso omicida, meno male che mi funzionano i freni inibitori. Ma si può avere una tale faccia da culo?? Lui si indigna!
Veramente io mi indigno 24 ore al giorno, al pensiero che la mia privacy venga costantemente violata: e vada per chi legge gli sms al peperoncino che mi diletto a mandare al mio compagno per mantenere alta la....soglia di attenzione nei miei confronti, almeno chi sorveglia sarà colto da sobbalzo ormonale e la cosa sinceramente può anche divertirmi. Vada anche per chi controlla la mia posta elettronica, chi se ne frega! Vada pure per il segnale a lungo termine lasciato dall'uso del cellulare, anzi dal possesso, ,visto che ti possono rintracciare anche se é spento, perché mi rendo conto che la cosa può avere risvolti positivi e poi lo posso sempre rompere col mattarello prima di stendere la sfoglia per le tagliatelle....
Ma che parenti, amici e affiliati in associazione a fottere il prossimo del nano al governo mi si possano insinuare dentro casa come se fosse la cosa più normale del mondo.... é una cosa che mi trasforma in una iena ridens!
Hai un'utenza telecom? Per miracolo ti rompono le palle a raffica Tele 2, Sky, RAI, ecc. Intesti il telefono a Babbo Natale? Bene, entro 10 g ti chiamano tutti, non ti salvi, persino la RAI da Torino reclama un canone e per non pagarlo dovresti (secondo loro) pure preoccuparti di dimostrare che ne stai già pagando un altro intestato ad un altro componente della tua famiglia.
59.950.000 italiani onesti violentati tutti i giorni con prepotenza e che subiscono un abuso costante e nessuno parla. Per una volta si sono spiati i 50 stronzi più ladri del paese e si sono scoperti gli altarini e lui....si indigna!!!!!!
Pensiamo di tollerare ancora per molto questo stato di cose? Pecore a quattrro zampe (volevo dire pecore a pecorina ma mi sembrava troppo spinta come espressione...) disponibili alla sodomizzazione quotidiana sempre e comunque e rassegnati al mugugno a gratis? Cari amici sostengo l'integralismo delle nostre posizioni contro, ma questo Blog non basta. E tu Beppe? Hai intenzione di fare il puro ancora a lungo o vuoi deciderti finalmente a valutare seriamente l'opportunità di ritornare in televisione e amplificare il tuo servizio di informazione a favore di chi qui o ai tuoi spettacoli non ci può venire? Sinceramente vorrei che ci facessi un pensierino, altrimenti devi trovare un sistema per raggiungere la gente anche in altro modo, altrimenti qui rischiamo di fare in rete il salotto degli pseudointellettuali incazzati che non servono a nessuno. Ti scagli contro la pubblicità ad esempio: e se invece creassi un giornale completamente pagato da sponsor etici che arrivi a casa di tutti gli italiani gratis? E' solo un'idea, si possono trovare mille soluzioni. Beppe mio, come ben sai sciuscià e sciurbì nun se pò ( tradotto per chi non é genovese: soffiare e succhiare contemporaneamente é impossibile), la situazione é grave e bisogna trovare il sistema più indolore per intervenire, tu in testa. Altrimenti qui ci si riduce al club degli eluccubratori sul sesso degli angeli. Non facciamo gli integralisti del piffero, occorre senso pratico e sono convinta che lo si possa abbinare all'etica con il giusto mezzo.
Meditate gente, meditate!!!!

Tiziana D'Amico 07.08.05 02:16| 
 |
Rispondi al commento

voglio andare in un paese dove si vive dignitosamente con 800 euro al mese, e ti assicuro che ce ne sono, moltissimi

Postato da: fly robin silvia il 07.08.05 00:53

Mi piacerebbero degli esempi, e sapere cosa dovresti fare la dove vuoi andare per guadagnarli. Non esiste il paradiso terrestre...

Fabio La Torre 07.08.05 02:09| 
 |
Rispondi al commento

Certo che sarebbe ora di fare qualcosa. Ma forse qualcuno ha paura di chiamarla per nome?!

RIVOLUZIONE.
Pacifica: senza morti per carità!
Intelligente: basta solo un'idea vincente (questo blog per esempio):
NON SERVE ALTRO SANGUE NELLA STORIA!

Però almeno qualche bella pedata nel sedere...virtuale o non...alzi la mano chi si tirerebbe indietro.
Ma non dico solo per cacciare questi lestofanti che ci governano. Giusto solo per far capire ai prossimi che arriveranno che noi, "la gente" , SAPPIAMO. ABBIAMO GLI OCCHI APERTI.
CHE SIAMO ABBASTANZA STUFI!!

RIVOLUZIONE. LIBERTA'. VITA.

Tutti insieme: Beppe, aiutaci tu che puoi, mandiamo milioni di messaggi ai prossimi candidati.
Forse basta questo.
Chiediamo loro più contatto con la gente.
Chiediamo loro l'abbandono dei propri interessi personali, come i preti, siano essi sacerdoti illuminati non da Dio ma dall'interesse reale del popolo.
Altrimenti stiano a casa. Continuino a rubacchiare nel loro piccolo.

Chiediamo ai Prodi, ai Rutelli, ai D'Alema, ai Bertinotti, etc, etc... evidenti figli di una classe politica omogenea e ormai superata, di rivedere le loro priorità personali prima di riproporsi alle elezioni, di CAMBIARE REGISTRO sinceramente (come sopra: clericalmente) o di farsi da parte per il bene dell'Italia, dell'Europa Unita, del Mondo.

Da un certo punto in poi la maggioranza dei candidati, di destra o di sinistra o di centro, a livello nazionale o a livello locale, si è candidata in politica
PER MANGIARE.
PER FARE CARRIERA.
PER IL POTERE.
Nel peggiore di tutti i deprecabili casi: PER RUBARE.
Ma non un “furto semplice”, no: il loro furto ha sempre danneggiato il singolo cittadino.
Il loro furto ha sempre avuto conseguenze devastanti nella vita di OGNI singolo cittadino.
Basta una loro tangente e il singolo cittadino perde ingiustamente il lavoro, la salute, la scuola, la dignità, e tutta la sua vita va a ramengo.

Del Centrodestra, non salvo nessuno. Penso che perderanno le prossime elezioni.
(qui la grossa pedata collettiva!!)
Loschi figuri e maneggioni tirati su a galla dalle magie acrobatiche di un mago della cialtroneria.

Mi piacerebbe salvare Fini, come persona, chiara e a volte lucida, pur non condividendo nulla delle sue idee politiche, e in odio supremo ai suoi poveri quattro gatti traditori e spregevoli e ingrati.
Ma poi penso che è lui ad averli scelti come amici e li doveva conoscere certo meglio di me, per cui non salverei neppure lui.

Di Berlusconi dico solo che suo malgrado poteva cambiare la storia.
IMPEDIRE LA GUERRA IN IRAQ negando all’amico W.Bush le basi in territorio italiano.
Mi rimane il tarlo che avrebbe davvero potuto farlo.
Resta che non l’ha fatto. Resta che sua (e un pochino di chi lo ha eletto) è la devastante colpa di ciascuna bomba caduta ogni giorno sui bambini iracheni. Spirale di violenza che genera lacrime, genera martiri, genera terroristi, genera vittime dei terroristi, genera altre bombe e sangue e mai, mai, mai, genera democrazia.

Mi basta questo pensiero ogni giorno per essere sicuro che Berlusconi non verrà rieletto.
A prescindere dai furti, dalle leggi ad personam, dalle imprese alle Kayman e dalle “corruzioni semplici” di giudici già corrotti.

Infine, comunque, per evitare di eleggere il meno peggio ed accontentarci di chi non sta con Berlusconi:
Chiediamo l’avvento (perché di questo si tratta, in termini di aspettative globali) di una figura che non esiste, ma che forse qualcuno come Cofferati (chi lo sa? Come va a Bologna? Bene davvero? Ditemi qualcosa di utile, bolognesi, siete contenti?) può improvvisare, incarnare con dignità sincera e sincero impegno.

Zapatero? Lula? Anche loro ci provano. Forse con fatica vera e sudore vero.
A me sembra inevitabile che sia l’ora di Cofferati.
Si candiderà alle primarie? Oppure aspetterà la definitiva estinzione della classe politica suddetta?

Ovviamente, poiché abbiamo tutti un po’ fretta e poca disponibilità a porgere ancora l’altra guancia e quant’altro ai politicanti di turno, spero vivamente che abbia la voglia - e l’onore, e il merito -
di cogliere l’occasione per ridare un po’ di equilibrio alla nostra esangue società civile.

Angelo Secci 07.08.05 01:36| 
 |
Rispondi al commento

chi di voi bloggers è fuori dai confini italiani?
se c'è qlc puo' provare a connettersi a sto sito?:
www.ivanscalfarotto.com non vorrei che la censura cinese fosse arrivata anche qui....

Crhistian Fufu' 07.08.05 01:06| 
 |
Rispondi al commento

Vedi fly robin silvia, per il calcio gli italiani farebbero barricate e s'immolerebbero che neanche Enrico Toti


d'accordissimo, marco, e quindi io non mi riconosco in questi italiani, che sono la maggioranza, io non ho mai visto un reality e un programma della de filippi. mi sento un pesce fuor d'acqua....ergo.....
me ne vado

fly robin silvia 07.08.05 01:02| 
 |
Rispondi al commento

X Marco Rossinelli.

Io non li ho mai definiti martiri!!nè tantomeno ho mai sentito uno solo di questi attori definirsi tali.

Non sono di centro sinistra e non vedo nella vittoria del centro sinistra la soluzione dei problemi del mondo...ma dopo tutti questi anni di gestione ottusa ed imbarazzante di questo governo penso sia venuto il momento di provare a cambiare qualcosa, strategia in politica estera ad esempio.
E poi ricompattare tutti quei settori danneggiati come la scuola, l'università e la ricerca.
Poi, scusa, quando ho parlato di carrozzone magari ho esagerato nell'enfasi, io non li vedo così asserviti all'ulivo come li dipingi tu.
Se hai assistito o visto in tv un loro spettacolo ti sarai reso conto che la loro satira è bipartisan. Penso anche che sia normale che abbiano uno schieramento politico, degli ideali...e credimi ci ho rimesso un sacco perchè quando Luttazzi faceva il prof. Fontecedro schiattavo dalle risate!!E' stato mandato a casa per aver intervistato un giornalista, Marco Travaglio, che era uscito con un libro sul nostro presidente del consiglio.
Il presentatore ha posto delle domande.
L'ospite ha risposto.
Erano accuse pesanti, comprovate.
Ma non bastava smentire?
Se non erano vere e Luttazzi ha fatto "uso criminoso del mezzo pubblico" perchè questa brutalità nel cacciare il presentatore?
Non bastava presentarsi in trasmissione e sputtanare quel bugiardo di Travaglio?

Nessuno deve pendere dalle labbra di nessun altro, la cosa ideale sarebbe pensare ognuno con la propria testa, non basta che uno salga su un palco e cominci ad urlare per ottenere il mio consenso.
Ho un mio sguardo sulle cose, loro dal palco parlano di un fatto, sicuramente con un taglio e secondo un orientamento. è ovvio che si debba sottoporre a critica quello che si sente, non è una rivelazione divina...e di certo non ci sono folle enormi all'ascolto,ma se è gente che è lì per farti ridere!
non voglio convincerti, ma vorrei che mi spiegassi tu perchè ti spaventa tanto qualcuno che parli di politica?E non ti incazzi quando chi è pagato per farlo non ti informa, non opera al meglio per il tuo benessere di cittadino che l'ha votato?
Di certo la classe politica italiana con tutti i suoi scandali ha mostrato anche a sinistra scenari imbarazzanti e ben venga lo sputtanamento, non m'importa il colore, io voglio una politica migliore.

Giulio Tiberti 07.08.05 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Domenico da Londra scrive:

DOMANDA Ma come mai quest'anno MEDIASET ha vinto i diritti del calcio???
/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*

Risposta di Marco Rossinelli:

E' il capitalismo liberale, quello che permette a dei banchieri olandesi di acquistare una banca italiana (pagando il suo giusto prezzo) e guai se qualcuno si oppone. E' il liberal capitalismo quello nel quale i soldi prevalgono su ogni considerazione.


Vedi fly robin silvia, per il calcio gli italiani farebbero barricate e s'immolerebbero che neanche Enrico Toti.

Marco Rossinelli 07.08.05 00:57| 
 |
Rispondi al commento

@ marco

appunto x questo me ne voglio andare; visto che non si può cambiare, non voglio restare a vedere la fine miserrima di un paese che ha tutto, che è il più bello del mondo, che potrebbe campare solo di turismo e che invece ha infilato il baratro.
sono stanca di pagare x avere niente in cambio!
i bolli sulla patente, sul passaporto, le tasse sulle ricariche, queste tasse le paghiamo solo noi! e potrei andare avanti ancora!
voglio andare in un paese dove si vive dignitosamente con 800 euro al mese, e ti assicuro che ce ne sono, moltissimi

fly robin silvia 07.08.05 00:53| 
 |
Rispondi al commento

@Giuseppe De Sio...vediamo se cogli "la sottigliezza" :http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/economia/banche10/smenti/smenti.html....sembra quasi una manovra bella e pronta....stile igor marini,il testimone di telekomserbia....signori sveglia la campagna di denigrazione/elettorale è partita a vele gonfie....

Crhistian Fufu' 07.08.05 00:52| 
 |
Rispondi al commento

DOMANDA Ma come mai quest'anno MEDIASET ha vinto i diritti del calcio???

Non e' perche' ci sono le elezioni e' quindi durante la domenica quando tutti i babbioni italiani staranno a vedere il calcio su canale 5 dal mattino fino alla sera con varie veline e veranno inseriti spot elettorali FORZA ITALIA ????

SIAMO ALLA FRUTTA PIU COMPLETA!!!!

Ma nelle nazioni piu vecchie di noi come le democratichissime FRANCIA ed INGHILTERRA non hanno avuto delle rivoluzioni interne???
NOI?? NESSUNA!!!!!!
Ogni tanto ci starebbe bene!!
Molti stati si sono ribellati alle aricrostazie.
Perfino in Inghilterra!!!
Meditate!!!


Domenico da Londra 07.08.05 00:51| 
 |
Rispondi al commento

@ fly robin silvia

Ti rendi conto anche tu che non è possibile cambiare il sistema.

Il capitalismo ha sempre due facce, quella buona e quella che fa' schifo. Il segreto sta' nell'abituarci a quella che fa' schifo, non la si puo' cambiare. Specie in Italia, paese di mafiosi.

Perche' un europarlamentare europeo tedesco deve prendere un quarto dello stipendio che intasca un europarlamentare italiano? Gli europarlamentari di sinistra facevano e fanno la stessa cosa, intascano e stanno zitti.

Sai chi avevo intenzione di votare? Antonio di Pietro. Pero' se si mischia con gli altri non vedra' mezzo voto da me

Marco Rossinelli 07.08.05 00:45| 
 |
Rispondi al commento

dal blog di oggi:"Gnutti e Ricucci certificano, in un loro dialogo telefonico intercettato, quello che dico da tempo del tronchetto, ascoltateli"

che grande, ma tu vedi se per avere un dato certo noi italiani dobbiamo sperare in una intercettazione telefonica...

hehehehe

rido, di disperazione :)

forse sarebbe stato più consono se qualche firma autorevole del giornalismo italiano avesse 'certificato' le affermazioni del Grillo... ma tant'è...

Forse qualcuno c'è stato, io me lo sono perso... ma so tutto sui pannolini e non ho figli :)

A questo punto alla polemica intercettazioni si, intercettazioni no.. rispondo decisamente si :)

Guardate con un paio di intercettazioni pubblicate sui giornali quante novità in pchi giorni...

Giornalisticamente parlando avremmo dovuto attendere decenni per avere una copertura del genere...

PS: non entro nel merito del perchè le intercettazioni sono uscite ora, del perchè proprio loro, del perchè queste sono state rese pubbliche e, soprattutto, chi se ne avvantaggia.

Per ora credo che in un paio di giorni l'opinione pubblica ha avuto davvero un bel paio di notiziole... (va be, una era il certifcato al Grillo ^_^)

Non male

Giuseppe De Sio 07.08.05 00:40| 
 |
Rispondi al commento

in due caro marco facciamo ben poco
x quanto riguarda il destra o sinistra, x me non cè problema, sia a destra che a sinistra, x cui ti lascio scegliere come vuoi tu!
smackkete

fly robin silvia 07.08.05 00:35| 
 |
Rispondi al commento

Sandro non ti accorgi che cosi' fai il loro gioco????----ignorali----è la peggio cosa x loro,non avere un interlocutore o meglio un nemico,fara' si che non abbiano terreno....

Crhistian Fufu' 07.08.05 00:32| 
 |
Rispondi al commento

copio incollo,da un vecchio post:In nome del popolo italiano, la corte condanna il popolo italiano stesso a subire le leggi ivi descritte, per i seguenti reati :

1) aver lasciato solo il Generale Calro Alberto Dalla chiesa, nella sua lotta alla mafia e ai politici ad essi collusi

2) Aver dimenticato il sacrificio di Dalla chiesa, ed aver abbandonato alla loro sorte i giudici Falcone e Borsellino, dimenticandone le loro eroiche gesta.

3) Aver liberamente votato coloro che hanno affossato per sempre le conquiste civili e giuridiche di chi ha sacrificato la vita per la giustizia.

4) aver liberamente votato coloro che si sono vergognosamente macchiati della vergogna della corruzione e dell'immoralita' legale.

5) essere evasi dai loro diveri di cittadini, combattendo per le cause del calcio, anziche' sostenere quelle della giustizia.

6) aver dato credito alle promesse in cattiva fede di chi era platealmente complice di un sistema basato sulla corruzione e sull'illegalita', ed aver votato politici palesemente iscritti alla loggia massonica P2, che in questa legislatura ha messo in atto il piano di rinascita nazionale di Licio Gelli, che prevedeva gia' vent'anni fa l'attuale scenario di controllo di tutti i media e della magistratura, consentendo le gravi limitazioni di democrazia messe in atto negli ulti anni.

Per queti reati, il popolo Italiano e' condannato a pagare in primis gli oneri di questo sistema, e ad essere quindi derubato delle risorse creative ed economiche, che andranno a favore dei "galantuomini" che il popolo italiano ha democraticamente legittimato con i suoi consensi.

Non saranno accettate lamentele di nessun genere da coloro che con la loro ignoranza ed inconcepibile ingenuita' hanno consentito lo svoglersi dei fatti soprascritti.

Ogni popolo ha il sitema politico che merita, e ad oggi l'italia merita molto peggio di cio' che egli stesso ha partorito.

Provo profondo disgusto di un popolo italiano che non legge, non si informa e prende per oro colato cio' che le televisioni ed i media raccontano in sicura cattiva fede.
L'attuale situazione non e' nata casualmente, ma e' stata liberamente scelta da un popolo immaturo ed allo stesso tempo vergognosamente consenziente al sistema stesso.

Inutile lamentarsi dei mostri che noi stessi abbiamo partorito.

W Viva il declino dell'italia, viva il futuro crack stile argentino : toccato il fondo non potra' che migliorare, a meno che non si scavi oltre il fondo stesso.. ...... .... .... ..io cerdo al signor....aggio....

Crhistian Fufu' 07.08.05 00:21| 
 |
Rispondi al commento

marco che te ne vieni......
vuoi venire con me?
ti prendo volentieri, ho pure un cane e un marito, ma sono quisquilie.
io non sto scappando, me ne vado delusa e schifata.
scappare è un'altra cosa
e a chi dice che è ora di scendere in piazza rispondo:
andiamo, scendiamoci in sta piazza, cominciamo a fare sul serio
a me pare che finora siano scesi in piazza solo i tifosi delle squadre trombate, mentre noi ce ne stiamo qui a litigare fra di noi e a sopportare le manie di protagonismo di un bel po' di gente, che nn ha certo cazzi di scendere in piazza!
baci

fly robin silvia 07.08.05 00:15| 
 |
Rispondi al commento

In estrema sintesi:
l'Italia è un paese di perdenti.

Quelle poche volte che vinciamo una battaglia,(e di solito lo facciamo di straforo), scendiamo tutti in piazza ad imbrodarci..ma, in genere, le guerre le perdiamo tutte -

Rassegnamoci, mi sa che è una questione genetica.

dan sallo 06.08.05 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Tratto da: http://www.x-cosmos.it/

Fondata in Svizzera nel 1860, la Nestlé è la maggiore multinazionale agroalimentare del pianeta, leader nel settore del latte in polvere (nel 2002 controllava il 35-50% del mercato mondiale), dell’acqua (in Italia nel 2000 controllava il 30% del mercato) e del caffé.

Sul suo sito Nestlé dichiara di non commercializzare prodotti OGM in Italia, tuttavia nel 1996 ha respinto la richiesta di tenere separata la soia OGM da quella non manipolata e inoltre fa parte di EuropaBio, il consorzio delle industrie europee per l’affermazione del biotech.

Nel maggio del 2000 Lega Ambiente ha denunciato la presenza di proteine isolate di soia OGM nel latte in polvere per l’infanzia "Alsoy". Il dato è stato riconfermato da "Il Salvagente" a fine 2002.

Una ricerca condotta da Interagency Group on Breastfeeding Monitoring ha provato che Gerber, Mead Johnson, Nestlé, Nutricia e Wyeth hanno trasgredito sotto vari aspetti il Codice dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sul latte in polvere, varato nel 1981 a tutela della salute dei bambini.

Nestlé è accusata di aver promosso la vendita dei suoi prodotti con campagne aggressive e irresponsabili, entrando negli ospedali, con uno stuolo di rappresentanti, per convincere i medici all’uso del latte artificiale e per distribuire campioni gratuiti anche alle madri, future possibili acquirenti. In alcuni paesi, come il Pakistan, le ingerenze della Nestlé si sono spinte alla sfera politica.

La diffusione di false notizie sulla superiore composizione del latte in polvere e le complicità di medici e politici corrotti, hanno condotto ad una drastica riduzione dell\’allattamento materno (es.: in Cile dal 1950 al 1970 i neonati allattati al seno sono passati dal 95% al 20%). Nel Terzo Mondo la principale conseguenza della diffusione di massa dell’allattamento artificiale è la morte di circa 1.500.000 di bambini ogni anno. Su questo tragico bilancio pesano in primo luogo la povertà, che non permette ai genitori di assicurare ai figli le dosi di latte in polvere minime necessarie (l’allattamento artificiale di un bimbo di 6 mesi in Nigeria richiedere oltre il 47% dello stipendio minimo di un operaio) e in secondo luogo la mancanza di igiene (acqua malsana e impossibilità di sterilizzare biberon e tettarelle).

In Italia nel Marzo 2000 Nestlé è stata condannata dall’Antitrust per essersi accordata con Milupa, Nutricia, Heinz, Abbott e Humana al fine di distribuire il latte artificiale per la prima infanzia solo in farmacia (a prezzi 2 o 3 volte superiori rispetto alle altre capitali europee) e per essersi spartita le forniture gratuite agli ospedali.

Nel dicembre del 2002 ha destato scalpore la richiesta Nestlé di 6 milioni di dollari all\’Etiopia a titolo di indennizzo per la nazionalizzazione di uno stabilimento del suo gruppo, ma non tutti sanno che nello stesso anno Nestlé ha tentato di barattare un aiuto di latte in polvere gratuito al Terzo Mondo - per combattere la trasmissione dell’HIV tramite allattamento (ogni anno circa 1,7 milioni di bimbi sono contagiati per questa via) - con la riabilitazione da parte dell’OMS dell’immagine stessa del latte in polvere.

Sul piano dei diritti dei lavoratori, va segnalata la gravissima situazione della Colombia, dove i sindacalisti del SINALTRAINAL e gli operai sindacalizzati sono sottoposti a continui abusi (telecamere e altre misure di stretto controllo interne alla fabbrica, licenziamenti immediati, ecc.) e ad aggressioni (sequestri, sparizioni forzate e attentati) di cui 8 mortali tra il 1986 e il 2002.

Sempre in Colombia nel novembre 2002 il Dipartimento Amministrativo di Sicurezza ha smascherato il tentativo della Nestlé di mettere sul mercato tonnellate di latte in polvere scadute provenienti dall\’Uruguay. In questo paese la politica di importazione del latte operata da Nestlé, Danone e Parmalat, ha danneggiato l\’economia nazionale causando la sovrapproduzione di latte fresco (impoverimento dei piccoli produttori, perdita di posti di lavoro nell’indotto, ecc.). Analogamente, incurante della crisi attraversata dai produttori colombiani di caffé (nel 2001 la raccolta del caffé si è ridotta del 40%), Nestlé importa sacchi di caffé dal Perù.

Nel 2001 Jennifer Zeng, una signora cinese, ora rifugiata in Australia, ha riconosciuto nei peluches di coniglio distribuiti insieme a Nesquik gli stessi peluches fabbricati da lei e da altri suoi colleghi in Cina presso un campo di internamento per dissidenti, dove si praticavano lavoro forzato e tortura.

Questi sono i marchi e i prodotti venduti dalla Nesltè:

* Bevande:Nescafè, Nesquik, Nestea, Orzoro, Malto Kneipp, Ecco ... Franck * Soft drinks: Mirage, Sanbitter, Belté, Nestea, Diger Seltz * Acque minerali: Vera, S. Bernardo, S. Pellegrino, Panna, Levissima, Pejo, Recoaro, Perrier, Claudia, Pracastello, Giulia, Giara, Limpia, Sandalia, Tione, Ulmeta * Dolciumi e snack: Motta, Alemagna, Perugina, KitKat, Lion, Galak, Polo (caramelle), Smarties, Fruit Joy, Quality Street, Dorè, Cheerios, After Eight, Rowtree Macintosh, Cailler, Nuts, * Prodotti alimentari: Sasso, Berni, Maggi, Buitoni, * Pasta: Buitoni, Curtiriso, Pezzullo * Latticini: Fruttolo, LC1, Mio, Chef * Surgelati: Findus, Mare Fresco, La Valle degli Orti, Surgela, Antica Gelateria del Corso,Gervais, Haagen Dazs, gelati Mövenpick * Cibi per l’infanzia: latte Nidina, omogeneizzati Nestum, Alsoy * Cibi per animali: Felix, Fido, Vitto, Doko, Friskies, Alpo, Mighty Dog, Ralston Purina, Cesar, Vital Balance * Farmaceutici: Alcon Italia spa * L’Oréal (controllata da Gesparal al 49% di Nestlé)

Daniele Bonifazi 06.08.05 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è la prima volta che scrivo e provo un brivido strano, in effetti è paradossale che per cercare informazioni su quanto accade nel mondo ci si debba connettere ad internet, sul sito di un comico e non basti accendere il televisore.
Ti scrivo da Verona in una giornata nuvolosa.
Prima di cominciare una premessa che potrà servire a chiarire meglio quanto dirò in seguito: io sono nato a Chieti, ho vissuto quattordici anni a Pescara, sei a Verona (dove tuttora vive mia madre e da dove ti scrivo),ed ora frequento l'Università a Roma.

Che si fa a Verona d'estate?Niente.
Se mamma e papà se lo sono potuti permettere te ne stai comodo a non fare un cazzo sul Lago di Garda, altrimenti non fai un cazzo in città.
A me è toccato starmene all'ombra dell'Arena e ho trovato rifugio in Internet.
Mi imbatto nel tuo sito e comincio a leggere:
il testo di una conversazione tra Ricucci e Gnutti! Accipicchia!!

Data: 6-agosto-2005

Fonte: un quotidiano(mi sembra "La Repubblica")

Contenuti:Bollenti, da spenderci parole, da seguire..

Bene, ieri io ho acceso il tg 5 nell'edizione serale (credo uno dei più seguiti in Italia,il secondo?).
Ricordi confusi, sai com'è, ti preapri da mangiare e intanto il cronista parla.
Bene:

Pare che il fratello del papa stia migliorando;
che la rai abbia eletto l'"ennesimo culo triste da baciare" (per usare un'espressione di Luttazzi,non è turpiloquio,sono citazioni.),
poi un servizio dall'abruzzo.

Cacchio io sono abruzzese!
Vediamo un pò come mai la terra natia balza agli onori della cronaca...
Con vivo entusiasmo interrompo qualsiasi attività e porgo occhi e orecchie al bel faccino della Bonamici.
Dunque:
In Abruzzo c'è una famiglia di orsi marsicani che la notte entrano nei paesini e fanno starge di galline.
Di qui il contrasto tra gli abitanti, preoccupati per l'incolumità propria oltre che dei propri averi, e le associazioni ambientaliste impegnati nella quotidana lotta per la tutela degli animali che vivono in quei parchi meravigliosi(andateli a vedere, una vera poesia,per info: http://www.parks.it/parco.nazionale.abruzzo/)
Bene, l'associazione ambientalista ha deciso di autotassarsi di una gallina all'anno, gallina da restituirsi all'allevatore colpito dal raptus dell'animale.
Tu, o anche qualcun'altro vuole dirmi come mai in un tg che come ho già detto si rivolge all'intero territorio italiano, ha ampio seguito, e fa già una fatica bestiale a fornire informazioni corrette su quello che accade in politica interna ed estera debba sobillarci notizie che brillano per la loro inutilità?
Non fraintendetemi, la cosa di per sè è interessante, ma dico, per quello c'è internet, ci sono spazi molto più legittimi di approfondimento che i palinsesti offrono.
Perchè ne parlano in un tg nazionale?!?
E PERCHE' POI NON APPROFONDISCONO TEMI CHE INVECE RIGUARDANO L'INTERA POPOLAZIONE?
Non prendetemi per scemo, so benissimo che ci sono degli interessi in ballo che legano le mani e tappano le bocche di giornalisti ed opinionisti.Non si può fare niente?Prendere o lasciare?
Quello che chiedo a tutti allora è:vogliamo spegnere queste maledette tv?o vogliamo perlomeno pretendere che si smetta di chiamarla informazione e si cominci a chiamarla col suo nome, cioè propaganda?

Tanto non si fanno pù domande, non c'è più la possibilità di accendere un programma di approfondimento politico ed assistere ad un dibattito chiaro, pulito, che si fondi sulla dialettica e l'educazione.

Non è democrazia questa!

Perchè quando milioni di persone scendono in piazza per dire NO ALLA GUERRA, e lo fanno in tutta Italia, da anni, non può non contare nulla.

Non possiamo essere sbeffeggiati prima dal governo, che la chiama "missione di pace" e poi dal Presidente della Commissione Esteri Gustavo Selva, che in un'intervista dice:"Dichiariamo guerra, non è una missione di pace.
L'abbiamo mascherata così per ottenere il si del quirinale".
Cornuti e mazzìati proprio...
Ma vi ricordate il casino che suscitò Gino Strada quando propose come strategia il "nè con Bush nè con Saddam"?
Polito, direttore del "Riformista" prendeva le distanze???
Era una linea politica semplice, nè col dittatore iracheno(pura coincidenza vuole che fosse impiantato lì dagli Stati Uniti stessi una quindicina d'anni prima)
nè con la pretestuosa guerra promossa da Bush(le fantomatiche armi di distruzione di massa, anche quella una palla documentata).
Voleva dire:teniamocene fuori,ma non era possibile.
Magari speravano di sistemare un pò l'economia italiana, ma allora perchè non dirlo?
Ci risparmiavano la presa per i fondelli.
Parlarono e continuano a parlare di esportazione della democrazia...

Ora vengo all'ultimo punto, il più personale e sentito di questo mio lungo sfogo.
Tutti ormai sentiamo nell'aria che ciò che è successo a New York, a Madrid, a Londra, a Sharm, a Mosca, che succede quasi quotidianamente in Israele presto toccherà anche a noi in Italia, la questione è quando.
Esportare democrazia a suon di bombe non ha portato che questo.
Ora è tempo di fare davvero i conti con questa realtà, le strade sono due: prevenire o curare come ci insegnano i dentifrici.

Rassegnarmi e aspettare che dei folli facciano saltare una, dieci, cento bombe nella città in cui vivo non è il massimo, e se penso che tutto è dovuto ad una guerra assurda come quella che stiamo combattendo in Iraq non avete idea di quanto mi girino... insomma scappare perchè in Italia fa schifo non ha senso, non è giusto.
Ce ne siamo strafottuti fino ad adesso lasciando che tutto questo scempio accadesse.
Stefano Benni disse che "in Italia l'indignazione non dura più di una settimana", questo anni fa, oggi direi che non dura più di qualche ora.

Niente sembra in grado di smuovere le coscienze...penso alla scuola pubblica ridicolizzata, la giustizia con cui non sanno più che fare, non bastano le leggi ad-personam, non basta togliere le scorte ai magistrati, ormai siamo passati alla denigrazione pubblica del giudice come figura istituzionale(ricordate Berlusconi che li definì malati di mente?),l'immigrazione, un problema così grande, disastroso, presente e vederci metter bocca gente come Calderoli?Maroni?Bossi???

Dai, altrochè scappare, non pensiate che fuori si stia tanto meglio...e poi che cacchio racconterete ai vostri nipoti quando si troveranno il mondo tra cinquantanni?Pare che se le cose non cambiano le prospettive dal punto di vista ambientale siano nerissime...

Benvenga questa iniziativa, benvenga l'opera di gente come Grillo, ma anche Luttazzi e i Guzzanti che stanno portando in giro per l'Italia il loro carrozzone e che in fondo, sono lì per farci ridere, su chi ci governa e su chi siamo.
Ci coccolano, parlano dei cittadini con dolcezza, in fondo c'è un'Italia onesta, un'Italia che lavora, che si dispera e che si innamora...un'Italia verso cui si mostrano sempre benevolenti e protettivi, ma è un'Italia che deve svegliarsi.
E quell'Italia siamo tutti noi che siamo qui a scrivere, Grillo sta dimostrando di aver capito qualcosa in più e ce lo sta semplicemente comunicando.
Non mi pare si senta un profeta o un messia, e per quanto possa risultargli remunerativa come professione, mi sembra giusto dal momento che anche il suo è un lavoro, la sua è una forma d'arte, il far ridere, l'intrattenere un pubblico o un lettore.
C'è chi lo fa ironizzando sulla calvizie, sul calcio, sul sesso, sul traffico, lui ed altri parlano di politica, di informazione.
Cosa c'è di strano? Che polemica è?
E' un riso amaro perchè dalle parole di questi artisti acuti esce quello che noi viviamo ogni giorno, le bassezze e le contraddizioni di una società che deve essere cambiata.

L'ho tirata per le lunghe...spero di essere stato chiaro, non vedo l'ora di leggere dei commenti. Buona serata a tutti!

Giulio Tiberti 06.08.05 23:36| 
 |
Rispondi al commento

x daniele giabbai

perchè non possono negare quanto detto nelle conversazioni e allora solevano il polverone della pubblicazione.
ovviamente si dimenticano di dire che, una volta che il reato è stato contestato alle parti interessate, tutto quanto vi attiene diventa atto PUBBLICO. quindi chiunque puo leggerlo o stamparlo.
indicativo è nessuno si pronuncia sul tenore delle telefonate e sul coinvolgimento del governatore: tutti a spalare contro i magistrati.

avviso per tutti: prendete nota che con la nuova riforma (?) dell'ordinamento giudiziario, queswti scandali non verranno mai alla luce: se il magistrato sta intercettando un ladro di polli e questo ladro parla con un politico, il magistrato non potrà proseguire nelle indagini giudiziarie e così la farà franca anche il ladro di polli.

deve essere chiaro che questa riforma non è stata ideata, come la spacciano, per snellire la magistratura, bensì per imbavagliarla e impedirle di lavorare.

tosca albini 06.08.05 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Silvia che te ne vai...
se sei almeno un po' caruccia ce ne andiamo insieme?

Scherzo, ma non sei la sola a pensarci...

Marco Galletta 06.08.05 23:31| 
 |
Rispondi al commento

x antonella zaninello

L'unica persona che fa paura, qui è Pascucci. Fa paura a se stesso, e al suo cane! Credimi!

Fabio Fassi 06.08.05 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Girovagando su Internet e visitando i cosiddetti “Siti Alternativi di Informazione”, si scoprono cose incredibili !

Tipo che Pascucci è un pirla! Il pirla per eccellenza.

Fabio Terzi 06.08.05 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, queste sono le tariffe di skype

http://www.skype.com/products/skypeout/rates/all_rates.html

e queste per JAJAH

http://www.jajah.com/shop/tariffs-out.asp?l=en

Sò benissimo che qualunque cosa leda gli interessi dei potenti viene cambiata quanto prima ma per esempio io chiamo con skype i fissi, con una tessera della wind i cellulari a 10 cent (però ce ne sono sempre 15 di scatto alla risposta) e ho trovato diverse compagnie che ti mettono l' adsl senza avere telecom. Poi ho comperato un gateway così posso telefonare con il mio telefono di casa, usando skype con il pc spento!
Alla fine spendo 23 euri per l' adsl, e i 10 euro di ricarica per le telefonate mi durano piu di un mese. E poi solo l' idea di non darli al tronchetto e compagnia bella......

Stefano Nastri 06.08.05 23:11| 
 |
Rispondi al commento


Si, lo vorrei leggere pure io questo articolo
dell'anarchico Yang Chenping. Vorrei proprio
capire come fa a sostenere un mondo puramente
capitalistico e senza stato senza incadere nei
due difetti fondamentali del capitalismo:
cartelli e monopoli.

Danila Fava 06.08.05 23:03| 
 |
Rispondi al commento

> 4bis. sei a favore che le banche prestino solo ciò che hanno?

Non si vede come possano prestare quello che non hanno.

> 9bis. pensi che tutta la moneta circolante debba essere coperta da oro?

Se qualcuno vuole stampare moneta coperta da pagnotte o pneumatici o aria, buon per lui (e gli eventuali cocci sono suoi.)

> 10. come si dovrebbe trattare/gestire questa massa d'oro (da chi è gestita? assicurata? garantita ecc.. costo della struttura...)

La struttura sarà pagata dai clienti che ce lo portano, ognuno nella sua allegra banca. Sarà assicurata dall'ovvia compagnia di assicurazioni e garantita dal solito audit indipendente.

Yang Chenping 06.08.05 22:49| 
 |
Rispondi al commento

grazie marco.mio fratello usa il pc per telefonare con tanto di auricolare. con skype! esisteranno programmi simili..ma quanto dureranno?
sembra un pilota di aerei quando è sul pc.!!
questo mi ha colpito. poi il segnale audio non è diverso da quello che stò scrivendo ora per un pc.
per il computer sono solo tanti ..1 e 0.
ciao!

evaldo amatizi 06.08.05 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Veronica...forse il buon Indro si sbagliava sugli anticorpi...il vaccino è una piccola iniezione di una variante pressochè innocua di un virus...noi abbiamo fatto un'overdose.
E se aspettiamo che siano gli altri a toglierci dai problemi...
***

Umberto Mas 06.08.05 22:31| 
 |
Rispondi al commento

beppe grazie di esistere!!!!!!!!!!!aiutaci ad aiutarci........siamo nella nutella fino al collo...speriamo che ci siano le elezioni il piu'presto possibile e che il nano maligno possa influre solo sui suoi capelli e non sulle nostre vite...purtroppo ormai e' un virus e solo dopo esserci fatti gli anticorpi potremmo guarirne.....dall'altra parte non e' che ci sia tanto da esser contenti ma sempre meglio di questa realta' di cartone che ci propinano i lorsignori che stanno al governo...speriamo che gli italiani si sveglino..un bacio a tutti

veronica panichelli 06.08.05 22:25| 
 |
Rispondi al commento

non avrei mai creduto possibile vedere cosi' tanti lestofanti tutti raggruppati insieme che stanno distruggendo l'italia e stanno vendendo a se stessi quello che rimane!!!! sono molto impaurita

antonella zaninello Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 22:06| 
 |
Rispondi al commento

@ Alberto Quarantotto
"Sfiga per me che sono dei Gemelli e con scarso ascendente in banca."

Siamo già in due.

Sarei curioso di sentire la bella Anna dire: "Il denaro non fà la felicità".

Marco Sitzia 06.08.05 22:06| 
 |
Rispondi al commento

..tanto l'ultima legge sulle intercettazioni l'hanno fatta loro nel 2003..
i dati sul numero di intercettazioni nei vari anni erano in possesso di governo e stampa da mesi.
Ma adesso tutti a cadere dalle nuvole.
E a urlare: magistrati in galera!
***

Umberto Mas 06.08.05 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Hahahaha..
eh, povera Anna Falchi..la immagino a sbattere le ciglia incredula..
aveva sposato un uomo bello, intelligente, affabile, buono, umile..un po' povero, è vero, ma è cosa comune in gioventù
e ora..
poveretta (sniff)
***

Umberto Mas 06.08.05 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Ricucci vi spiega direttamente quali sono i requisiti occorreniti per acquisire la RCS:

«Intanto io sono il più giovane degli azionisti. Il prossimo 11 ottobre compirò 43 anni. Sono del segno della Bilancia con ascendente Toro e questa combinazione mi dà determinazione. Il caso poi ha voluto che mia moglie Anna fosse un Toro con ascendente Bilancia. Insomma posso tranquillamente aspettare 4-5 anni».

Sfiga per me che sono dei Gemelli e con scarso ascendente in banca.

Alberto Quarantotto 06.08.05 21:37| 
 |
Rispondi al commento

> 1. sei contro l'emissione di denaro delle BCN?

La BCN non possiede nulla, ergo non può emettere nulla. Se Badombe firma un assegno a vuoto finisce in carcere.

> 2. sei contro la futura emissione da parte dello Stato?

Emissione dello Stato = furto dei risparmi. Se Badombe stampa soldi con la stampante a colori finisce nuovamente in carcere.

> 3. sei contro l'emissione di denaro SENZA riserva aurea?

Denaro senza riserva = inflazione, furto, truffa, assegno a vuoto.

> 4. sei a favore di una riserva frazionaria al 100% per le Banche?

Al 100% smette di essere "frazionaria" :-D

> 5. sei contro uno Stato assistenzialista e che decide politiche economiche?

"Politiche economiche" = pianificazione centrale, socialismo, furto.

"Assistenzialismo di Stato" = furto, giacché lo Stato non può far altro che rubare e sparare sul cittadino. Lo Stato ruba 100 e assiste per 1. Tanto vale tirar fuori solo 1. L'ENI potrà pagare le proprie "guardie giurate" di tasca sua. Ciampi potrebbe scoprire l'emozione di lavorare come cassiere al McDonald's, come le persone normali.

> 6. sei a favore della proprietà privata?

Ovvio.

> 7. sei a favore a monete locali (geografiche)?

Se sono locali, certamente. Se funzionano, bene. Se fanno il botto, almeno è "locale."

> 8. cosa dovrebbe fare lo stato secondo te in materia monetaria?

Dichiarare bancarotta.

> 9. e le banche centrali?

Restiture l'inutile oro che ancora conservano, con buona pace dell'ultima testimonianza di Greenspan.

Yang Chenping 06.08.05 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Perchè sento dare più peso allo scandalo della pubblicazione di una telefonata, quando il VERO SCANDALO sta nei CONTENUTI della telefonata?

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/08_Agosto/06/intercettazioni.shtml

Daniele Giabbai 06.08.05 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Avete visto quello che è successo all'ADSL da 19€ di Telecom, Non era vero NULLA! Ci hanno soltanto ingannato. Guardate qui: http://punto-informatico.it/p.asp?i=54455&r=PI

Giuseppe Bellanova Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 21:19| 
 |
Rispondi al commento

rispondo a stefano nastri.
skype lo usa mio fratello. da pc a pc costo: 0!!
ma per un particolare contratto telecom infostrada, chiamare da skype in italia a cellulare costa di più.
è stato fatto di proposito per incentivare lo status quò.
comunque con skype, da pc a pc è gratis.
tra 5 anni, chi non avrà un pc in casa?
ovviamante chi è al potere aumenterà il mensile fisso di internet. un pò come le auto: ti aumentano il prezzo quando sanno che non ne puoi fare a meno. più cose passano nel cavo della rete e più da un momento all'altro saremmo ricattabili.
ciao!

evaldo amatizi 06.08.05 21:06| 
 |
Rispondi al commento


ah ah ah ...

Andrea Parise 06.08.05 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Vai BEPPE!!! facciamo stò partito, NON NE POSSO PIù DELLE LORO FACCE, dei LORO STIPENDI ASSURDI, E DELLA LORO INCAPACITà ecc...ecc...ecc potrei andare avanti ancora ad elencarne ma lo sappiamo... siamo TUTTI sulla stessa barca che AFFONDA

iuri marani 06.08.05 21:00| 
 |
Rispondi al commento

> e senza il TUO oro sarebbe stato meglio, dall'inizio.

Senza dubbio, per definizioni molto elastiche di "meglio" ed "inizio."

Yang Chenping 06.08.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma per uscire dall'europa ed entrare direttamente nel terzo mondo non bastava già votare FI? Manca poco che ci siamo, ormai

cristiano di giovanni 06.08.05 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Bentornata Maria. Vado a mangiare..a dopo
***

Umberto Mas 06.08.05 20:34| 
 |
Rispondi al commento

> Un partito senza intermediari, per realizzare il
passaggio storico alla Democrazia Diretta:

Un biglietto di sola andata per il terzo mondo. Ne compro due!

Yang Chenping 06.08.05 20:33| 
 |
Rispondi al commento

@ marco
quindi? chi ha le info corrette? te o il Nastri?

cristiano di giovanni 06.08.05 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, volevo solo dire che stò togliendo il telefono di casa per usare skype oppure JAJAH che è la stessa cosa. Vorrei retificare quanto detto prima, le chiamate costano molto sui cellulari...in italia, siamo sempre li e se andate sul sito ci sono tutte le tariffe quindi niente sorprese basta informarsi. Intanto non c'è lo scatto alla risposta e con la tariffa convenzionata in tutta europa si paga 0,017 centesimi al minuto e con jajah sono 0,015.
La cosa da dire era che non è conveniente chiamare i cellulari in italia punto. Ma sinceramente è l' unico contro rispetto a tutti i pro.
Ciao ciao

Stefano Nastri 06.08.05 20:23| 
 |
Rispondi al commento

@ marco
no scusa, per essere proprio bipartisan(e l'ansia?), che poi lo so il discorso dove va a parare: se vuoi, oltre a Ballarò, ci metto anche Europa, il Riformista. il Manifesto, Liberazione Cioè, Glamour, Vogue e il Corriere dei Piccoli.
A scanso di equivoci

cristiano di giovanni 06.08.05 20:21| 
 |
Rispondi al commento

@  marco rossinelli
non mi hai convinto, ritenta, sarai più fortunato

(motivazione1: non mi sono interessato alla faccenda Skype per ora. motivazione2: e tutte le altre volte che invece le notizie erano valide? comunque nel desolante panorama di Fede, Liguori, Rossella, Mimum, Feltri, Vespa, Ferrara, questa mi sembra già un oasi! Se vuoi ci metto tranquillamente anche quello di Ballarò ma non mi ricordo come si chiama)

Ad ogni modo, se c'è un blog Marco Rossinelli vengo a informarmi anche da te

curiosità: cosa vuol dire:
/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/

cristiano di giovanni 06.08.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento


.....RICUCCI NON ESISTE......come le tette di Anna Falchi ( sua moglie ) Ricucci é una Protasi Siliconata della Finanza italiana....se prende l'aereo e va in quota rischia di scoppiare ...ecco perche' gira sempre in auto....Ricucci vuol comprare il Corriere della Sera....peccato che non l'abbia mai letto, anzi quando il suo burattinaio glielo ha detto pensava di dever comprare un giornale sportivo...."..aoh ma che ce facciamo con Totti el pupone..??? "

dino monti 06.08.05 20:01| 
 |
Rispondi al commento

E' entrato ufficialmente un neologismo nel già misero panorama da operetta della politica/economia italiana: concertista.
L'ironia è sin troppo facile: gli orchestrali cambiano, ma la musuca è sempre la stessa.
Non vi fa un pò vergogna che l'Italia dal Rinascimento in poi ha smesso di essere un punto di riferimento nel mondo? A me si.
Non credo che Beppe e un partito/movimento più o meno organizzato possano cambiare la situazione.
Dobbiamo partire dall'unica grande personalità onesta e capace che il nostro disgraziato Paese ha prodotto negli ultimi ventt'anni: Carlo Azeglio Ciampi. Lo so non è un giovanotto, ma vi consiglio di tenercelo stretto per altri sette anni.
Statevi bene, bloggers della speranza.

Alfredo Morfini 06.08.05 19:51| 
 |
Rispondi al commento

@ Marco Rossinelli
bè, meno male che c'è almeno qualcuno che lo fa.

cristiano di giovanni 06.08.05 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Marco Rossinelli il 06.08.05 19:20

IL PAPA STELLARE..... FICO!!!!!!!

Luca Andreozzi 06.08.05 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in tanti che, censurati dai sistemi "forti", non riusciamo ad entrare nel mondo politico con argomenti VERI, parlando alla gente con un linguaggio semplice perché di cose semplici abbiamo bisogno e non di "massimi sitemi". Bhè... io non mi sono mai dato per vinto e continuerò comunque, auspico che anche Beppe Grillo entri nel mondo di chi vuole fare bene l'interesse della gente, che si metta dalla parte del ceto medio, che voglia essere leader della nostra voce. Spero veramente che Grillo entri in politica, perché fare politica è una bella cosa e non c'è da vergognarsi.
Grazie Beppe, io sono convinto che ciò che sei uno convinto delle proprie idee e che daresti tutto per sostenerle. Quindi sono anche convinto che in politica ci sei già (perché la nostra vita è fatta di politica) e che il tuo movimento aspetta solo un tuo cenno per partire.
Grazie Beppe, io ci credo!

Fabio Garbo 06.08.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

La vignetta fa schifo, non si capisce niente... a parte questo...


fate sempre tante menate ma cosa fate di concreto?
invito a postare link di foto o altri file che documentino REALMENTE cosa fa la gente che in questo forum continua a sparare a zero su fatti e persone E crea soluzioni tanto semplici o incoraggia iniziative Lodevoli...

fateci vedere che no dite solo parole...
( lo dico anche come incoraggiamento)

Cristian Louis 06.08.05 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Il caro Beppe, si è occupato (vedi DVD) del problema delle case farmaceutiche che producono soldi strafottendosene della salute di chi ne fà uso.

Vi prego di leggere questo articolo!!
http://www.effedieffe.com/fdf/giornale/interventi.php?id=566¶metro=scienze

E buttatele stè cazzo di medicine!!!!!!!

Marco Sitzia 06.08.05 19:20| 
 |
Rispondi al commento


Per tutti quelli che vogliono che
Beppe entri in politica:

Non glielo permetteranno mai. Ci sono
poteri forti che decidono se puoi o
non puoi entrare in politica.

Ricordate la frase che li lasciò sfuggire
Giuliano Ferrara: "In italia se non sei
ricattabile non puoi fare politica".
Ricordatevelo.

La sola strada per cambiare il sistema,
è creare un nuovo partito da zero,
un partito supportato da persone come
Beppe Grillo, ma che non abbia nessuno
politico nella sua struttura. Un partito
senza intermediari, per realizzare il
passaggio storico alla Democrazia Diretta:

http://www.internetcrazia.com

Danila Fava 06.08.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Speranze zero, ma calma con gli estremismi rivoluzionari.
L'anarchia non paga i paesi democratici e manca un uomo, dico uno solo, che ad alti livelli non sia nè possa diventare colluso con tali nepotismi.

davide patti 06.08.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Ecco!! Mi chiedevo, ma non si potrebbe realizzare una sorta di federazione "trasversale", ovvero un gruppo di opinone, di pensiero alto, un sorta di Accademia vituale, oppure...Non mi viene in mente altro!!! Che possa eaprimere in rete un programma comune per poi presentare una lista libera. Giusto così per togliere voti a tutti i partiti, sia di destra che di sinistra, che di centro. Vi ricordate la federazione dei VERDI??? All'inizio andò tutto bene poi divenne un partito, ed ora stanno con Bertinotti. Noi potremmo stare con te caro Beppe: Sicuramente ci divertiamo di più e poi corriamo anche il rischio di mettere paura a sti personaggi corrotti e anche un po' beceri che spendono i nostri soldi. VIVA LA FANTASIA!!!
Un caro saluto a tutti
Giovanni

Giovanni Sangiorgi 06.08.05 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, come sempre non sono in topic e mi dispiace.

Volevo segnalare a Beppe e agli altri interessati che secondo voci bene informate Wikipedia sta per rinunciare alla libertà universale di modifica.

Ho riportato la notizia, segnalata da Paolo Attivissimo, sul mio sito, a questa pagina:

http://www.classicistranieri.com/dblog/articolo.asp?articolo=2922

--
Valerio Di Stefano
http://www.classicistranieri.com
valeriodistefano@valeriodistefano.com
Phone: (+39) 347 4758558
(+49) 173 4242970
Skipe: valeriodistefano
PGP-Public Key available

Valerio Di Stefano 06.08.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Ogni tanto vengo su questo blog a dare un'occhiata, e devo dire che è piacevole e istruttivo leggere i commenti dei bloggers e di Grillo.
Vorrei quindi dirle, sig. Grillo, che (come molti altri che conosco, o che scrivono in questo blog) anch'io condivido la speranza che lei entri in politica. Ma non mi sento di biasimarla se non volesse compiere una tale scelta.
In quel caso, comunque, avrebbe tutto il nostro sostegno (ce l'ha anche adesso..)
Bene, desidero scusarmi per il piccolo sfogo e ringraziare tutti coloro che scrivono qua: grazie!

giulio burchiani 06.08.05 19:01| 
 |
Rispondi al commento

w la Lista del "grillo parlante" !!!

Luca Andreozzi 06.08.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

che storia sta storia...siamo degli instabili ecco cosa siamo...
ci rifilano un mondo che tutti pensiamo al di sopra di noi..e invece...e invece è il nostro piccolo mondo preciso preciso... non conta che sei fazio (decidi dei due quale ...se antonio o fabio non conta poi molto...) o stefano o emilio... o silvio... piccola gente esattamente come noi...con le nostre voglie... le nostre piccole e grandi frustrazioni... i soliti dubbi conditi dai soliti deliri di infima onnipotenza... chi si ammoglia alla strafica...sì quella che si smutandava da luttazzi...chi approfitta del canonico mese di ferie per recarsi a ferrara ( le parole sanno sempre trovare ironici percorsi di nessi e connessi …) a stabilizzare il suo parrucchino ... chi scende a comprarsi il corriere (magari chiedendo consiglio a d'alema e consorte... vabbè)… siamo terrorizzati dall’anomia e dal nulla che incombe ( altro che terrorismo…) siamo affamati di altrui sguardo a ché il nostro passaggio abbia un senso… e se un senso è impossibile almeno un piccolo fremito che scuota il viso impassibile dell’ultimo dell’ultima fila…patetici loro esattamente come lo siamo noi tutti…aggrappati a questo soffio (o scorreggia…) che usiamo chiamare la vita…
facile ironizzare sui dialoghetti immorali di gente ignara al telefono…chiunque… ma proprio chiunque ci farebbe la triste figura che ci fanno loro… riprendessero la nostre normali telefonate… i nostri amplessi infuocati… i litigi banali di quiete famiglie… ne sortirebbero le frasi sgrammaticate… i “ tesoruccio …i ciccina…” i “cazzo che merda…” i nostri culini vibranti e ridicoli di volontà poderosa… i “ dimmi che sono una porca…” i “ troietta la mia troietta…” i ” ma hai goduto davvero o fingevi ? “ i “scusa ma non so che mi succede…normalmente non mi capita mai…” e le minacce di morte… i “sei stronza come tua madre…” i ” non ti ammazzo solo perché non meriti la mia galera…che tanto…”
poi sì… è vero che quel che ne esce se pure fatto della nostra ordinaria banalità ci obbliga a ripensare all’aura di finta …creduta e perduta… risibile autorità… che nessuno è fatto di materia celeste… che anche se sei papa il culetto lo devi nettare… e che il gioco per quanto sporco che sia è il solito gioco…denaro …potere…familismo o cuginanza che sia… l’eterno “dì che ti manda…” conosco uno al ministero …” “ ho un cognato che lavora in banca …” (d’italia magari…) …vien fuori il classimo… il senso di casta …il vero e proprio razzismo…destra o sinistra non cambia poi molto… il potere omologa che è una bellezza… (rivedersi “zapata” di elia kazan …)
poi sì… siamo degli instabili stabilizzati… appena ieri eravamo nel panico per la bomba imminente… ora siamo tutti inquietati per il grande fratello che sa tutto di noi…siamo dilaniati…” partir è un po’ morir ..” o “ taci che il nemico ti ascolta ” ? fino alla prossima fobia…che so … minaccia da tir se guardi il tg5… diffida del temporale … o della coda per l’esodo del rientro….ansia per il ritornante integrismo se leggi l’espresso …quel che si vuole …la scelta è infinita…fino alla prossima “sindrome da panico o inquietudine mediaticamente indotti “
vabbè

massimo ossimori 06.08.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

... avete mica notizie di qualcuno onesto nelle alte sfere?... Giusto per sapere se possiamo sperare. Beppe, i cittadini onesti aspettano, la facciamo queste mille liste civiche, tornando a ripristinare correttezza, onestà e pensiero (già hanno smesso di pensare agli interessi dei cittadini)? Cominciamo dai gradini più bassi, dai piccoli comuni. Lista del "grillo parlante" e se ci dai il tuo supporto di cose da dire ne avremo, no?

Roberto Caprai 06.08.05 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Elisabetta:
risposto, dovrebbe essere a posto. Controlla..
***

Umberto Mas 06.08.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Umberto,
ho postato qui:

sabato, 06 agosto 2005

Giorgio, il mio discorso è profondamente diverso. Non sto parlando

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, vorrei sbattere la testa contro il muro del pianto!
Due settimane fà la mia banca mi chiama in filiale dove devo restituire la carta di credito poichè è stato rilevato un rischio di frode. Mi fanno anche leggere il documento (FAX) dell'ABI che richiedeva il ritiro (genericissimo e non riportava nessuna motivazione). Gli dò la carta e mi assicurano che la nuova arriverà per posta. Ed in effetti ieri l'altro arriva la carta.
10 minuti fà stavo facendo un pò di zapping sul web con "Stumble Upon" non so se conoscete è un plug-in per firefox che permette di visitare casualmente dei siti votati da altri utenti.
A differenza delle altre volte però indico delle categorie che non avevo mai indicato e capito in questo sito (che mi sembra interessante):
http://it.transnationale.org/.
Sono nella prima pagina ed il mio sguardo viene attratto da: "Mastercard, è allarme frode. 40 milioni di carte a rischio".
Penso porca putt*** è la mia carta! Poi però, si vabbè sarà un sito del cacchio e guardo il link nel blog: http://finanza.repubblica.it/scripts/cligipsw.dll?app=KWF&tpl=kwfinanza%5Cdettaglio_news.tpl&del=20050618&fonte=RPB&codnews=336754
Repubblica hmmm. Allora vado su google e digito: "mastercard frode". E salta fuori un altro link:
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/06_Giugno/18/mastercard.shtml
Bene, la notizia la dò per buona.

Ora sono sconcertato perchè ho avuto la fortuna di essere fra i 13,9 milioni di possessori a cui sono riusciti a bloccare la carta. Ma significa anche ci sono in circolazione 26,1 milioni di carte a rischio di frode in circolazione!!!
Di più! Sono sconcertato perchè è passato più di un mese dalla data dell'articolo alla data di ritiro della carta! Ho avuto una discreta fortuna a non vedermi prosciugato il conto. Perchè un tale ritardo da parte dell'ABI?

Sono sconcertato per il modo in cui ho trovato la notizia, non che non l'abbiano data ma secondo me era da prima pagina. Insomma non sono più tanto d'accordo ad avere una carta del circuito Mastercard. QUALI dei miei dati sono entrati in possesso di CHI! Poi scopro che comunque il circito Visa non è certo più sicuro.

Bene Beppe ti lascio ora devo ponderare il da farsi, credo che mi rivolgerò al garante della privacy.

Scusate la lungaggine ma sto ancora scavando...
Questo è un approfondimento: http://www.ebow.it/id707.aspx
Da una lettura superficiale noto che: "L’Italia tuttavia resta il fanalino di coda per quanto riguarda sia l’ organizzazione amministrativa sia la gestione tecnica.". E che: "Questa situazione è destinata a non cambiare fino a quando questo tipo servizio sarà appannaggio solo di istituti bancari e non società specializzate in questo ramo: troppo spesso infatti, per questioni di produzione, la sicurezza viene lasciata in secondo piano non essendoci un dipartimento preciso ma venendo demandato il tutto ad altre aree bancarie deposte ad altri compiti (e non prontamente aggiornate sugli ultimi “trucchi” dei cracker frodatori).
[...]

Capite? No, non capite! io lavoro nel settore Internet Banking di uno degli istituti di credito più grandi del paese! No, non sono un bancario, sono uno di quei poveri esseri a Body Rental ma questa è un'altra storia...
L'uffico che gestisce i pagamenti online è di fronte al mio ed è gestito 2 persone! Che non seguono solamente quell'attività. Sono persone preparate ma sono solo 2. Ora se generalizzo la situazione... torna eccome se torna.

Vabbè Beppe mi riscuso per la prolissità e lo sfogo. Fammi magari sapere cosa ne pensi.

Ivan Saorin 06.08.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

dai beppe fallo un partitino politico!! prenderemo poco... 0,5% ma almeno torni a far sentire la tua voce anche a quelli che " le notizie di quello che succede le senti al tg 1" !! senza contare il clamore iniziale che susciterà la notizia!

Luca Andreozzi 06.08.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

x Umberto,
ho spedito...ma non lo trovo.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 18:27| 
 |
Rispondi al commento

ahh.. Elisabetta, puoi scrivermi commentando come "utente anonimo" uno dei post..nel frattempo qualcosa lo escogito
***

Umberto Mas 06.08.05 18:20| 
 |
Rispondi al commento

per Umberto,il runner del film,
sono venuta sul tuo sito ma non capisco come scriverti.
Mi chiedono di registrarmi.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Partito Politico Riformatore!
Questa potrebbe essere la soluzione. Un partito guidato da gente che ama la propria patria. Beppe potrebbe ragruppare un gruppo di pochi e tentare la scalata al governo per rifondare un paese ormai alla frutta.

Grillo siamo con te! e tu?

Il concerto glielo suoniamo noi! se solo ci svegliamo dalla droga che ci hanno somministrato questi incantatori di serpenti.

Sveglia siete vivi e si puo' fare qualcosa.

Azione!

Ivan Bettelli

Ivan Bettelli 06.08.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

mas...si possono sempre dissotterrare

ivana iorio 06.08.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

ah, salve Ivana...si. Quest'oggi non abbiamo asce dissotterrate..
***

Umberto Mas 06.08.05 18:16| 
 |
Rispondi al commento

LADRI!!!!!

Ma dai, di gente così siamo sempre stati circondati, palazzinari, speculatori,cravattari, per questo esiste chi DEVE CONTROLLARE.

Ma in Italia (e non solo, sia chiaro) purtroppo, i controllori (ed i loro collaboratori) sono spudoratamente FAZIOsi!!!!!!!!

MA CANTIAMO ALLEGREMENTE TUTTI QUANTI ASSIEME UN belino DI MAMELI!!!!!!!!!!!!!

BYE BYE fratelli d'Italy

Paolo Disca (l'EGOista)

Paolo Disca 06.08.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

in che stato siamo...
freddo a parte, come si stà in Finlandia?

Riccardo Galatolo 06.08.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe ma quando ci mandi dei bei link dove possiamo trovare informazioni su come produrre idrogeno e liberarci dalla schiavitù di questa massa di Mafiosi legalizzati dallo Stato!?!?

Giorgio Simonetti 06.08.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

mas.....buonpomeriggio ogni tanto ci si rivede

ivana iorio 06.08.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

NON MI DIVENTERà MICA UN EMULE DEL TRONCHETTO DELL'INFELICITà?????

non ci sono piu' le condizioni....ormai chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato

ivana iorio 06.08.05 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Hehehe...
via alle riprese! Io voglio fare quello che porta i caffè.
A parte questo...si, la coscienza manca..ma non è che si è nati senza..semplicemente ci si dimentica. Magari per il proprio tornaconto personale.

Elisabetta: dovrei parlarti ma i bloggers s'inquietano se lo si fa qua (e tutto sommato hanno ragione).

ps: ciao anche a te, Ivan
***

Umberto Mas 06.08.05 17:57| 
 |
Rispondi al commento

mio figlio sta facendo il terzo anno di economia e commercio all'università bocconi di milano con buon profitto.NON MI DIVENTERà MICA UN EMULE DEL TRONCHETTO DELL'INFELICITà?????

maurizio zaghetto 06.08.05 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Sempre il mio amico De Mauro:

coscienza di classe
loc.s.f. CO consapevolezza acquistata dalla classe lavoratrice relativamente ai propri diritti e interessi

coscienza morale
loc.s.f. CO consapevolezza della portata etica delle proprie azioni in coscienza loc.avv. CO sinceramente, onestamente: in c. non so cosa consigliarti.

Dovendo fare un film su questi individui lo intitolerei:

"Nati senza coscienza".

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Eh già, e allora andiamocene tutti, magari a inguaiare qualche altro paese al mondo. Tanti anni fa gli italiani se ne sono andati in massa in Argentina, dove più della metà delle persone oggi è italiana....e guarda un po' il caso, che fine ha fatto l'Argentina?...
No, io non me ne vado, mi sà troppo di fuga, non fa per me. Ho passato gli anni migliori della mia vita a studiare, a fare sacrifici, a farli fare ai miei genitori, perchè sapevo che è quello il modo per avere un futuro e per dare un contributo al paese. E mi dispiace tanto che la maggioranza degli italiani non si dia da fare come me.

Angelo Trombetta 06.08.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma in che mondo viviamo, che gente circola!
(Principe Antonio De Curtis)
E poi dice che uno si butta a sinistra!
(Principe Antonio De Curtis)

Don't you know, talkin' about a revolution...

mario uccella 06.08.05 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei fare il disfattista ma mi pare che la situazione non sia rosea...Penso che la Sicilia in questo momento come mai nella storia d'Italia sia in mano alla mafia,materialmente e moralmente..le parole di falcone e borsellino sono ormai flebili suoni che aleggiano nell'aria inascoltati da tutti...e il resto dell'italia??..a ognuno il suo problema, al sud Camorra Andrangheta Sacra corona unita..peggio che mai,ripenso alla faida a napoli e provincia..assestamenti di potere mafioso..e Roma Milano Torino la dove girano i Soldi le cose nn sono diverse..sono solo più sofisticate più automatizzate, più DEMOCRATICHE (il dualismo della parola democrazia...)..ci sono le banche i palazzi del potere politico giuridico e amministrativo..tempo fa fece scalpore la vignetta dell'economist che rtaffigurava l'italia con le grucce..ma io ne ricordo pure un altra che al posto delle grucce aveva dei tentacoli da piovra...La verità è che dobbiamo cancellare la mentalità Mafioso-Burina-maleducata-irrispettosa del prossimo-spendacciona-sprecona-idiota tutta italiana e italiota...cambiare!! Non pensare sempre a come fottere il prossimo a passare davanti..mai una volta a pensare al bene di tutti ..a pensare di fare cose che rimangano nelk tempo..solo sporcare,sputtanare,e distruggere la vita al prossimo...a pensare che io sono tanto migliore quanto meno il mio vicino possiede...è un discorso che riguarda la coscienza sociale di TUTTI...i risultati di questo tipo di mentalità sono sotto gli occhi di tutti..a volte pure dentro le tasche!!

Max Cabo 06.08.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: franco yato il 06.08.05 17:22

Io!

Ancora ho una coscienza VIVA!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a Christian D'Ospina per il post!
Fossero tutti così chiarificatori!

Salvatore Fatigati 06.08.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

AH BEPPE, AH BLOGGERS, CIO' UNA IDEA FANTASTICA.

ENTRA IN POLITICA BEPPE!!! NOI TE SEGUIMO. FONDA UN PARTITO POLITICO BEPPE, SCENDI PURE TE IN CAMPO, SE C'E RIUSCITO QUER PAPPA DE BERLUSCONI E QUER CULONE DE PRODI CE RIESCI PURE TE CHE C'HAI ER POPOLO DALLA TUA PARTE.

E INUTILE CHE STAMO QUA A MENACCE LE PALLE CO TANTI DISCORSI CHE NUN SERVONO A GNENTE, TANTO NON C'AVENO ER POTERE IN MANO.

VOI BLOGGERS CHE NE DITE? NOI TE POTEMO AIUTA' AD ARRIVARE DENTRO LA STANZA DEI BOTTONI BEPPE. FINALMENTE AVRESTI POTERE, CHE UN COMICO NUN PUO' ESSERE POLITICO? E BUTTIGLIONE ALLORA?

MANOLO BREANZI 06.08.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho consigliato a Riccardo di resistere...di non lasciare meetup in mano a questi.
Potenzialmente è un ottima cosa.
Aspetto l'incontro dell'11 settembre.
Ma,sinceramebnte,stò tipo che si è fatto capo mi stà veramente sui co_i dall'inizio.
Vengo a sapere che è un parente alla lontaaaaana di editori....e chissenefrega!
L'articolo sulla Repubblica del 4 c.m. con ben in evidenza il fatto che lui è il promotore del gruppo di Roma.Scritto da amici suoi.Propaganda personale a nostro nome?
Ma vaff.....o!
Leggendo i postati in risposta al post di Beppe,lancio di meetup,non trovo traccia di questo Massimiliano Artibani.Postava con nome falso?Trovo,invece,il post di Riccardo che diceve di aver aperto il gruppo di Roma.Qualcosa non torna.

Non ho intenzione di mollare meetup,io,come non sono d'accordo con chi dice di voler emigrare dall'Italia lasciandosi la merda alle spalle.

Buone vacanze Rita.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Per Christian D'Ospina

Christian, ho letto il tuo post, chiaro ed documentato, ed ho rabbrividito.
Quello che a me personalmente fa più rabbia ed amarezza non è tanto il modo in cui " i pirati" si arrichiscono mentre decine di migliaia di persone in cassa integrazione, e non solo loro, iniziano a tirare le cinghia al 20 di ogni mese ma l'assenza desertica delle istituzioni, con l'eccezione della magistratura che , naturalmente, viene attaccata. Rabbrivisco perchè in questo paese senza regole la sinistra non si vede e quando la si vede sembra un budino, leggi i distinguo di D'Alema, Fassino e Prodi sulle dimissioni "spontanee" di Fazio. A tutto si aggiunge che l'unica voce forte che chiede di mandare a casa Tonino Fazio è quella di CicioBello Nù bello Guaglione. Tiro fuori dal figro un po di bianco freddo per non sclerare.
Ca..o ma dov'è la sinistra!!!!!Forse ha un appuntamento a cena con Unipol???

antonio carrassi 06.08.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

bentrovati Elisabetta e Umberto. Salve a tutti. Ivan

ivan padula 06.08.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

E ci risiamo!Tutte queste intercettazioni,a cominciare da Fazio e a finire con queste ,dimostrano quanto non ci sia limite all'ingordigia.Perche' meravigliarsene?ecco perche' il potere ha sempre attirato ed ecco perche' e' assurdo pensare che ci sia gente che non vive di "interessi"piu' o meno dichiarati,mi rincresce disilludere i frequentatori rivoluzionari del blog,chiunque arrivera' a prendere il pallino in mano sara' uguale ed e' veramente ingenuo credere il contrario.Mi piacerebbe sapere quanti di Voi,certi dell'impunita',non farebbero le stesse cose

franco yato 06.08.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Elisabetta: si, la storia di Riccardo la conosco..
e per la serva Italia..mah..
ci sono delle cose fantastiche
davvero fantastiche
sisi
***

Umberto Mas 06.08.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Stacco la spina per un po' e me ne vado nel Montefeltro.....
Buone vacanze a Elisabetta , Maria Adele (..a proposito: ho provato a venirvi a trovare tra "gliSfollatidelGrillo"....ma non sono riuscita ad ..entrare!),Claudia,Umberto, Riccardo,Danila..ehm, dimentico qualcuno?Spero di no....comunque....buona estate a tutti!!!
Ciao, a presto..
Rita

Rita Porrega 06.08.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Ah Maurizio Di Cunzolo

e pijate un limoncello che te passa tutto sta' amarezza

ANVEDI CHE CE STANNO A COMBINA' STI DISCGRAZIATI DEL GOVERNO AHO'
MO VE SCRIVO ARCUNI POST CHE HO LETTO

ER PRIMO, IL PARTIGGIANO g.Corti, AL QUALE JE STANNO ROVINANDO IL WEEK-END
-----------------------------------------
...ci mancava questa per farmi VOMITARE e rovinarmi il week-end ....

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/08_Agosto/05/fi.shtml

Saluti a tutti
RESISTERE - RESISTERE - RESISTERE
-----------------------------------------

ER SECONDO, DE ANGELO BELLOTTI, CHE JE STA A PIJA' NA SINCOPE E COMINCIA A VEDERE LE

MADONNINE CHE SE MOVONO:
-----------------------------------------
ma cosa pretendete da un paese dove le madonne si muovono e il sangue di S.gennaro si

scioglie?
------------------------------------------

ER TERZO, DE STEFANO PANTALEONI IL QUALE E' PREDA DE INCUBI:
------------------------------------------
Dio che schifo. Ma quando finirà?
Fazio, Gnutti, Berlusconi. Castelli, Tremonti. Bondi! SCHIFANI!!!
MIODDDIOO ma dove sono finito? Quando mi sveglierò???
------------------------------------------


ER QUARTO, DE ANTONIO CANGIANO CHE SE RIFUGGIA ALL'ESTERO:
-------------------------------------------
Quando leggo cose come questa, sono felice della mia scelta di vivere all'estero... anche se

mi addolora vedere l'Italia andare allo sfascio. Antonio Cangiano
-------------------------------------------


ER QUINTO, DE CARLO MARIOTTI, CHE DE SICURO HA LA PASSIONE DELL'HTML E VUOLE DIVULGARLA:
-------------------------------------------
PROPONGO DI CREARE UN SITO:
WWW.FAZIOFUORIDAICOGLIONI.IT
E BASTA!
-------------------------------------------


ER SESTO, DE EMANUELE COLTELLO CHE DE SICURO E' STRETTO PARENTE DE PANNELLA
-------------------------------------------
WWW.ADUSBEF.IT (associazione difesa utenti servizi bancari...) RECCOLTA DI FIRME PER LE

DIMISSIONI DI FAZIO
-------------------------------------------

ANVEDI QUANTA GENTE MARTORIATA CHE C'E' STA QUA'. ME PARE DE STA AR COLOSSEO A LI TEMPI DE

LI ROMANI ANTICHI.

A ZOZZONI DER GOVERNOOOOO! STI POVERACCI DE BLOGGERS STANNO A SOFFRI' LE PENE DELL'INFERNO, NUN MAGNANO, NUN BEVONO, SFUGGONO DALL'ITALIA, POI SE LAMENTAMO CHE ESISTONO LI TERRORISTI

MANOLO BREANZI 06.08.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Se non sbaglio la Popolare di Lodi ha acquisito anni orsono la Banca Rasini, quella dove lavorava il babbo del nano pelato. La prima banca chiusa per riciclaggio del denaro mafioso. La storia del Banco Ambrosiano e di Sindona si ripete ancora e sullo sfondo c'è, oggi come allora,il controllo del Corriere della Sera. Inoltre, altra preoccupante analogia, i finanzieri rampanti di oggi evitano accuratamente di spiegare come sono riusciti a mettere insieme tanti capitali, una storia molto simile a quella di un altro ex rampante. Che stiano per fondare un nuovo partito? Sarebbe la chiusura del cerchio.

Fabio Firre 06.08.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono emigrata x una settimana.
Stop a tutto:internet,televisione,stampa,radio.
Quel che mi è dispiaciuto,tornando,è stato apprendere che Riccardo s'è cancellato da meetup.Era andato all'incontro di Roma e,dopo alcuni suoi commenti,che non ho potuto leggere perchè cancellati,anche lì,è andato via.
Prima,però,mi ha mandato una mail,quindi,con me, ha mantenuto il contatto.
Il gruppo di Roma è in mano ad un gruppetto con voglia di emergere personalmente.
Vogliono fare una rivista che tratta tutti gli argomenti del Beppe...uno,un certo Artibani,s'è autoeletto CAPO,mi manda e-mail sulla mia posta privata...vai a leggere!
Io,con la mia solita ironia,ho fatto una mia nuova lista:"I DISSIDENTI".
Molti non sono dì'accordo con loro...molti obiettano che è un periodo di vacanza e che,prima di prendere decisioni sulle iniziative da intraprendere,bisogna aspettare... io aspetto la prossima riuninone.

Contenta che sei tutto intero...scopriamo,però,un'Italia sempre più a pezzi!
Continuiamo a farci fare del male!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè le intercettazioni telefoniche di due persone vengono sempre divulgate in pubblico?... ma tutto ciò è posibile?....
cioè se un giorno una procura indaga su di me per un tal reato può darle in mano ai giornalisti?...eè ammissibile una cosa di queste.... io credo di no o forse mi sbaglio... fammi sapere
sempre conte DAJE GRILLO FAJE MALE CHE SO TUTTI FROCI!!

roberto mosca 06.08.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Cos'è la banca popolare italiana? Semplice! Quella che fino ad un mesetto fa si chiamava Banca Popolare di Lodi. Eh si. Mo vi pare che una banca con questo nome poteva scalare l'Antonveneta? Pensate un pò, i tempi per agire erano così stretti che hanno dovuto cambiare casacca mentre scalavano! Se ci fosse stato un mese in più lo avrebbero fatto prima. E Bertinotti che fa? Difende Fazio! Certo gli altri non lo difendono perchè hanno già il loro uomo da proporre....Ma che Paese è questo? Una istituzione (o meglio una controllata come la Banca d'Italia, a tutti gli effetti una S.p.A.) che fa il contrario di quello che dovrebbe, un Governatore che fa inciuci con Fiorani (quello della Banca popolare ), la sua signora che si impiccia...E noi che ci ammazziamo per qualche nichelino per fare beneficienza a loro che ci mangiano! Perciò io i pochi euro che c'ho ce li ho sotto al mattone. E se non c'è Totò che se li frega (ricordate la scena con Peppino che trova i soldi mancanti e Totò, che glieli aveva fregati, gli dà dell'ignorante e lo istruisce sul fenomeno dell'inflazione?)è il miglior investimento. Io dico che siamo solo dei fessi. Dovremmo pensare seriamente all'adozione di monete locali, come gli 'hour' di Ithaca (NY) o il SIMEC di Auriti.

giovanni perrino 06.08.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento

La partita è persa.

Onore a Grillo e a tutti quelli come lui, ma bisogna che guardiamo le cose in faccia:

- il sistema finanziario italiano è alla frutta
- stessa cosa per l'apparato industriale
- idem come sopra per le istituzioni politiche

La classe dirigenziale non è in grado di esprimere figure degne di nota, ed i soli nomi che salgono alla ribalta delle cronache, sono spessissimo di infima caratura e di dubbia moralità.

Il paese, dopo un ventennio almeno di cattiva gestione, si sta incagliando nelle secche della depressione/recessione. Tutto prevedibile - tutto previsto.

Non si tratta di essere disfattisti - ma, piuttosto, di limitare i danni per i nostri cari. In altre parole: lavoro perchè mio figlio abbia un futuro fuori da questo paese.

dan sallo 06.08.05 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Già, Niccolò.
ps: leggi gli ultimi commenti del post di ieri..
***

Umberto Mas 06.08.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Osserviamo il nostro paese allo sfacelo come spettatori al cinema di un film che non ci sta piacendo. Ce ne andiamo. Ma la vita non è un film, lo sappiamo da decenni...dovremmo scendere in strada, non salire sugli aerei.

Parlo al vento, eh?

Io non me ne vado, dall'Italia.

Niccolò Petrilli 06.08.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento

mmm..no, sono tutto intero :-D
grazie comunque
non sapevo fossi partita
***

Umberto Mas 06.08.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

io me ne vado, domè, ci sto pensando da tempo e ci sto pure lavorando....
non posso più restare qui a vedere lo sfacelo, la cacca che sale inesorabile.
Ormai non cè più niente x cui valga la pena lottare, qui
Ormai lavoro duramente solo x vivere, non riesco a mettere da parte 1 euro.
Ci sono posti nel mondo, e sono tanti, e sono belli, dove con 800 euro al mese puoi condurre una vita molto + che dignitosa.
Con internet resti in contatto con parenti ed amici....ragazzi...io me ne vadoooooo
silvia
Postato da: fly robin silvia il 06.08.05 16:07

Io ho detto tutte queste parole mi sono alontanata dalla mia casa , figli compresi e sono arrivata qua, doppia nazionalità doppia patria , e che mi trovo? STESSO FILM!!!, per filo e per segno tutto quello che ho vissuto negli anni 90 là , e un incubo!!.
A questo punto sto per credere che la iella me la porto a presso, come la nuvola di Fantozzi

Danila polini 06.08.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

AIO' Umberto,
finalmente un volto amico.
Esiti dell'incidente che hai avuto prima della mia partenza?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 16:45| 
 |
Rispondi al commento

E poi, scusate, ma i giornali scandalistici?

LA EX DI RICUCCI SI CONFESSA!!!!

Bah.

Davide Ricci 06.08.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Oh..bentornata Elisabetta :-D
***

Umberto Mas 06.08.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Come Silvia...anche io sto sondando vari terreni. Voglio andarmene. non ce la faccio più a sentire che queste cose passano e nessuno fa nulla. Noi dovremmo avere il potere di cambiare le cose eppure è sempre peggio! NON E' POSSIBILE!

Maurizio Di Cunzolo 06.08.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Solo ieri,sul traghetto che mi riportava in continente,ho ripreso un giornale in mano.

Vengo subito attratta da questa storia di Fazio,Ricucci e Antonveneta.
Leggendo capisco che la tireranno alle lunghe!

In altri tempi e morali sarebbero stati subito fermati!

In questa Italia,invece,se ne fa IRONIA e non mi riferisco al blog di Beppe e alla vignetta di Marco.
Ironia sui quotidiani.
Si canta e si balla:ma si,che hanno fatto? ah,le solite e tarallallerolallerolallero.
Ridicolo quello che scoprono(acqua calda)quello che scrivono ancora di più.

A togliere il VELO,mi pare,a tutto questo è stato uno stagista di un quotidiano romano...un giovane coraggioso e,devo dire,anche il direttore che gli ha permesso di stamparlo.

Come finirà?Da quanto se ne parla?Dieci giorni?
Per direttissima vanno soltanto coloro che rubano una mela?
Visto che la morale è questa...tutti a delinquere, ma alla grande...quali mele!

E poi il linguaggio di certi personaggi!

Studiato alla LUISS?

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti i lettori,e al Sig Grillo (che per me è un GRANDE).Non so se potete aiutarmi o se posso dire queste cose a livello personale:
La mi domanda è:la crisi di TORINO è REALE?Io lavoro per una ditta informatica,ormai da 3 mesi non percepisco stipendi! e la vita di tutti i giorni sta diventando assai pesante!!Sono Molto arrabbiato con i miei capi che sembra proprio fregarsene dei miei problemi,(premetto che vivo da solo).qualcuno sa dirmi che provvedimenti dovrei intraprendere per verificare se la ditta per cui lavoro non ha davvero soldi per pagarmi?
anche perchè tra poco mi daranno lo sfratto perchè non riesco a pagare gli affitti di casa ormai da diversi mesiGrazie per la vostra attenzione,spero che qualcuno possa dirmi che cosa posso fare anche perchè i sindacati mi hanno dato dei tempi assurdi per percepire i miei soldi...ma dico io come Mangio!e come fanno le persone che hanno il mio problema?vi ringrazio ancora e vi porgo i miei saluti Mauro Nicifo

Mauro Niciforo 06.08.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/08_Agosto/06/sicilia.shtml

e noi dobbiamo lavorare x mantenere sta gente qua?

ogni giorno un motivo in + per andarsene

silvia

fly robin silvia 06.08.05 16:12| 
 |
Rispondi al commento

x domenico da londra

io me ne vado, domè, ci sto pensando da tempo e ci sto pure lavorando....
non posso più restare qui a vedere lo sfacelo, la cacca che sale inesorabile.
Ormai non cè più niente x cui valga la pena lottare, qui
Ormai lavoro duramente solo x vivere, non riesco a mettere da parte 1 euro.
Ci sono posti nel mondo, e sono tanti, e sono belli, dove con 800 euro al mese puoi condurre una vita molto + che dignitosa.

Con internet resti in contatto con parenti ed amici....ragazzi...io me ne vadoooooo
silvia

fly robin silvia 06.08.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

FUSIONE TELEKOM-TIM

Tanto per non perderci in inutili giri di parole, fatemi subito dire che, l'intera operazione, prima ancora di rispondere a necessità di strategia industriale (integrazione fisso-mobile), risponde a ben più banali necessità finanziarie dell'azionista di controllo (la GPI di Marco Tronchetti Provera), che sta cercando di rimediare ad un clamoroso errore: l'acquisizione, tramite Olimpia, del gruppo Telecom, a prezzi da bidone (per l'acquirente).

Quest'errore è stato fatto pagare, nella precedente fusione Olivetti-Telecom, ai piccoli azionisti di Telecom; e, adesso, in quest'altra fusione "formato pacco", ai piccoli azionisti di Tim.

Andiamo per ordine: allineati e coperti e, vediamo (per cominciare) la struttura del "gruppo di comando".

Gpi (di Marco Tronchetti Provera) controlla il 57.6% di Camfin, la quale controlla il 26.9% di Pirelli, che controlla il 50.4% di Olimpia, la quale controlla il 17.0% di Telecom che, a sua volta, controlla il 56.1% di Tim.

Con quanti denari, la Gpi (di Marco Tronchetti Provera) controlla la Telecom?

La capitalizzazione di Telecom Italia, venerdì scorso, era di 30.6 miliardi di euro e, dunque, Olimpia ne possedeva 5.2 (il 17% di 30.6), Pirelli 2.62 (il 50.4% di 5.2), Camfin 0.70 (il 26.9% di 2.62) e, finalmente, Gpi 0.40 (il 57.6% di 0.70).

In pratica: con 0.40 miliardi di euro, pari all'1.33% (0.40 / 30.6) del capitale ordinario di Telecom Italia, la Gpi del dott. Marco Tronchetti Provera, controlla uno dei colossi telefonici del pianeta terra.

Ma che cazzo di borsa è quella che consente di controllare le aziende quotate, con solo l'1.33% del capitale?

Questi erano i privilegi accordati ai nobili aristocratici prima della rivoluzione francese.

Tutti i governi di questa (nostra) repubblica delle banane (chiedo scusa ai paesi dell'america latina per l'associazione con la sciagurata repubblica italiana) che si sono succeduti dal 1948 ad oggi hanno, benevolmente, consentito che i "nuovi aristocratici", controllassero con pochi denari loro e molti denari degli altri (il parco buoi), le aziende quotate alla borsetta rionale di Piazza Affari a Milano.

Sicché oggi, con solo l'1.33% del capitale Telecom e lo 0.70% del capitale Tim, il dott. Marco Tronchetti Provera, "impone" agli azionisti Tim, un'operazione "formato pacco", senza trovare resistenza o opposizione alcuna.

In Nigeria si vergognerebbero di inscenare uno scandalo simile!

Capite cosa voglia dire?

Indipendentemente dalla "bontà industriale" del progetto (di fusione), è semplicemente vomitevole che, a decidere, sia un signore che controlla solo l'1.33% di un'azienda e lo 0.70% dell'altra; incurante della volontà e degli interessi della stragrande maggioranza degli altri azionisti.

Grazie a questi "atti di pirateria" (dalla scalata di Telecom da parte della Olivetti di Colaninno, alla fusione Olivetti-Telecom e, quindi alla fusione Tim-Telecom), gli azionisti Telecom, si ritroveranno ad essere soci di una società con 16.1 miliardi di capitale e 44.0 miliardi di debiti. Erano (subito dopo la privatizzazione del 1997) azionisti di un'azienda quasi senza debiti ed adesso si ritrovano sommersi dai debiti.

Perché hanno assunto quel debito gigantesco?

Per consentire, prima, al ragioniere mantovano (Roberto Colaninno) di acquisire (senza soldi) la loro azienda e, poi al dottore milanese (Marco Tronchetti Provera) di fare la stessa cosa una seconda volta.

Come la chiamereste, in italiano, questa storia di pizzi, merletti e venditori di maglie (magliari)?

Pacco? Bidone? Fregatura? Truffa?

Scegliete voi.

Ebbene, signore e signori (che fin qui mi avete seguito con pazienza), la borsa italiana ospiterà, subito dopo la fusione (Telecom-Tim) un'azienda con 16.1 miliardi di capitale e 44.0 miliardi di debiti: un colabrodo che, alla prima tempesta, potrebbe affondare con tutti i passeggeri.

La Parmalat di Calisto Tanzi e Fausto Tonna, prima di andare a picco, aveva un rapporto debiti-capitale proprio pari a 3.29; la nuova Telecom Italia di Marco Tronchetti Provera, avrà un rapporto (debiti-capitale proprio) pari a 16.1 / 44.0= 2.73. Poco sotto.

Ed in tutti i libri di finanza, troverete che, quel rapporto, al massimo, dovrebbe essere 1.0.

Significa che la nuova Telecom avrà parametri finanziari (quasi) simili alla vecchia Parmalat; e se quella sciagurata Parmalat ha fatto la fine che sappiamo, perché non dovremmo temere lo stesso "finale" per questa osannata nuova Telecom.

E, se Telecom affondasse, che fine farebbe la borsa di Milano?

Pensate che potrebbe continuare a galleggiare, nonostante i vortici e le turbolenze che quell'affondamento provocherebbe in tutto il mare intorno?

Stiamo assistendo, nell'indifferenza generale e tra gli applausi e le ovazioni dei giornali amici, ad uno dei fatti più gravi che la borsa italiana sia mai stata chiamata a testimoniare; da qui potrebbero nascere conseguenze distruttive per l'intero sistema finanziario nazionale.

In un paese "serio", vedremmo intervenire (se non altro a parole) giornalisti, politici, economisti e garanti dei diritti dei cittadini.

In questo paese, invece, leggiamo idiozie inenarrabili, condite da gridolini d'orgasmo ed ammiccamenti di gioia.

Come succedeva, non molto tempo fa, per un altro mostro sacro della borsa italiana: la Parmalat di Calisto Tanzi e Fausto Tonna.

Allora, un comico genovese (Beppe Grillo) ed un cretino siciliano (il sottoscritto), avvisavano gli italiani che quell'azienda era in stato fallimentare.

Oggi, il comico s'è rotto le scatole di fare il Don Chisciotte, ed è rimasto solo il cretino siciliano (che, dopo la fusione, s'è messo in testa di shortare "ad oltranza" i titoli di quella nuova Telecom e della sua controllante Pirelli).

Christian D'ospina 06.08.05 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Qualcosa mi sfugge.Come puo' una banca aprire una linea di credito senza adeguate garanzie ??? Peggio ancora se il richiedente e' a corto d'ossigeno e vicino a crepare ?

Misteri della finanza.

Christian D'ospina 06.08.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

senza commento ma da leggere.
http://www.investimentivincenti.it/archivio_vedireport.asp?id=462

giuseppe gaglione 06.08.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

E' giunta l'ora di dire addio a telecom!
Per evitare di telefonare con telecom abbiamo già lo strumento, Beppe ha già mostrato più volte il potenziale di skype.
Ma l'adsl? Beh, si potrebbe passare a fastweb (chi può), ma non conosco i personaggioni che si celano dietro al cavo di fibra ottica...
Dalle nostre parti (trentino) sta prendendo piede brennercom, che come fastweb ha posato la fibra ottica e non deve dipendere da telecom... Ma siamo ancora in fase embrionale.

Se non volete dare (tutti) i soldi a telecom, scegliete Livecom: una società telefonica no profit.
Purtroppo livecom deve noleggiare le linee da telecom, ma il resto della bolletta non viene intascato dal solito miliardario indebitato.
dal sito: http://www.livecom.it/
"La sfida di Livecom è la creazione di una alternativa etica e professionale nelle telecomunicazioni in Italia e l'offerta di nuove opportunità di impiego per giovani con problemi di disagio familiare e sociale.
I suoi servizi sono gli stessi dei grandi operatori nazionali: contratti telefonici per rete fissa e connessioni internet a banda larga per privati, aziende e realtà del Terzo Settore che siano interessati ad un consumo critico e responsabile."

Ovviamente c'è anche la possibilità di sottoscrivere un contratto voce, ma dato che skype funziona bene e costa poco punterei sul voip da subito!!!

saluti

Andrea Ghensi 06.08.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

chi li pagherà i debiti di tronchetti provera?
sono debiti suoi o delle sue aziende?

simona farci 06.08.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

"A questo punto sono 2 le cose: 1) 40 anni fa eravamo all'avanguardia nel sistema viario cittadino e non lo sapevamo o 2) stiamo tornando indietro di 40 anni nel sistema viario cittadino."

Bella questione:
Il mondo si basa sul lavoro che costituisce ricircolo di denaro.
40 anni fa esistevano delle variabili pressochè infinite: petrolio, aria pulita, ecc...
Oggi certe variabili non ci sono + perchè si è progrediti e perchè se si vuole lavorare, pardon far ricircolare i liquidi da mani differenti da quelle della mafia, di cetro non conviene far spacciare ma fare qualche cantieruccio.
A ciò si aggiunge un'evoluzione nel pensiero urbanistico di concezione dela città in cui una volta si spineva per l'indipendenza dell'uomo e ora di preme per la massimizzazione dello spostamento delle persone con il minimo contributo di energia.
Quindi mezzi come il tram "tornano di moda"...o meglio diventano unici mezzi per spostare l'inquinamento da diffuso di vaste aree con inquinamento di svariati quartieri (proprio dove l'uomo vive) a usi molto - inquinanti o inquinanti in punti localizzati (che possono essere in teoria messi distanti dall'uomo).
La realtà è che è ora che l'uomo si limiti....anche perchè le politiche ecologistiche tramontano nella corruttibilità dell'uomo che non sarà in grado di sostenerle...a meno che il mondo non diventi un'utopia.
Comunque c'è anche di peggio: vedi la regression dell'agricoltura se viene meno il petrolio....o dei trasporti...oppure l'impossibilità di ottenre i polimeri....o la protezione contro la corrosione (vernici)...
Insomma 'na tragedia...

A proposito: Grillo quand'è che ci spieghi come si produce l'idrogeno? Sta aspettando che il padre del genoma umano faccia qualche scoperta per non fare na figuraccia?


Comunque oltre a quanto detto sopra similari modelli di agglomeramento umano si sviluppano anche nell'idea delle megatown (edifici megalitici che raggruppano in uno solo migliaia di uomini...attentati permettendo e con sistemi a tappeto mobile o ascensore per la mobilità verticale e orizzontale).

bye


girogio delle pertiche 06.08.05 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ricucci..........chissa se la Falchi rifa un'altro spogliarello!!
La soluzione c'e' per eliminare sta gente: EMIGRATE TUTTI!!!
Almeno non lavorate per arrichirli!!!

Domenico da Londra 06.08.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Nel mio piccolo ho preso coscienza di come funzionano le nostre banche. Ho appena finito la mia esperienza erasmus, non ho mai avuto un conto bancario e questo anno ho dovuto farmene uno per ovvi motivi; beh, mi lascio' perplesso il fatto che dovetti pagare per farmene uno, che dovro' pagare per chiuderlo (50 €)e che pago ogni commissione (come l'uso del bancomat, 1,7 €); potrete capire la mia sorpresa allo scoprire che lo stesso tipo di conto bancario all'estero è privo di costi di apertura, privo di costi di chiusura e le commissioni non si pagano...mi sono chiesto: o sono scemo io o le nostre banche sono associazioni mafiose legalizzate!

lenin guachilema 06.08.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a Roma ho rivisto i filobus. La visione mi ha riportato a quando ero bambino (ho 47 anni).
A questo punto sono 2 le cose: 1) 40 anni fa eravamo all'avanguardia nel sistema viario cittadino e non lo sapevamo o 2) stiamo tornando indietro di 40 anni nel sistema viario cittadino.
Qualcuno mi può dire a che cosa vado incontro?

marco tempera 06.08.05 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Ma c'è qulcosa che si possa fare?
C'ho una rabbia dentro...

Mario Scafroglia 06.08.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'argomento non c'entra nulla, ma è stato più forte di me, queste sono le notizie che pubblica ansa.it, portale (che credevo più o meno serio) di informazioni dell'ultima ora.

http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200508061410209194/200508061410209194.html

Ciro Laganà 06.08.05 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma...Io non capisco. Ma se Tronchetti Provera è così indebitato, come trova le garanzie per fare le sue brave OPA e azioni finanziare?

Cari miei, sono ben felice di non capirne nulla di economia. C'è da mettersi le mani nei capelli.

Riccardo

Riccardo Rubini 06.08.05 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Tutti sanno, e nessuno (istituzioni) si muove.

pessimismo e fastidio...

Davide Balzano 06.08.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

E intanto il giudice Forleo (quella che ha autorizzato le intercettazioni telefoniche) si è beccata un provvedimento disciplinare da quella specie di ministro di Castelli per la litigata con la polizia... roba da matti!!!!!
Beppe ti sei già occupato a Castelli nella tua rubrica domenicale?

TIZIANO CAGIONI 06.08.05 14:47| 
 |
Rispondi al commento

cambiando l'ordine dei fattori il prodotto nn cambia....al massimo la Telecom torna a Colaninno!!

Marco(Marcolin) 06.08.05 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Forse primo? Dopo il presidente operaio, barista, e chi ne ha più ne metta, ritorna a fare il finanziere? E' anche vero che una volta, in un'intervista, disse che se fosse stato veramente al comando, si sarebbe buttato nel business di internet prima (la fallita operazione di Jumpy) e con più convinzione. Auguri all'Italia

Luca Scotto Commentatore in marcia al V2day 06.08.05 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, per favore segui la linea.
L'argomento è forte, in realtà anche troppo.


GREENPEACE REVEALS NAME OF ITALIAN COMPANY ILLEGALLY EXPORTING TOXIC WASTE TO SOMALIA
Rome, 9 September 1992 ---- Greenpeace today revealed that the Italian company PROGRESSO s.r.l. is the waste trader behind the illegal trafficking of toxic waste to Somalia.

Greenpeace said the agreement for the scandalous deal was signed in Rome, on 5 December 1991 , and authorizes the Swiss company ACHAIR and PARTNERS to annnually export 500,000 tonnes of hospital and industrial waste from Italy to Somalia over the next twenty years. The waste is to go to a 10 million ton disposal site.

UNEP director Dr Mustafa Tolba this week publicised the deal, but was told the media that he was afraid to reveal any details of the company involved, describing the parties involved as "mafia".

One of the founding members of ACHAIR, Pierre Andre RANDIN, has already been prosecuted for illegal trade in information technology to Eastern Europe between 1981 and 1982. Last spring he co-founded, together with Marcello GIANNONI, a company called "MANAWASTE", for waste exports to the Third World. GIANNONI now is a director of PROGRESSO.

"This Somalian toxic waste export scandal underlines the failure of the 1989 Basel Convention to control waste trade, and the urgent need for a total ban on hazardous waste exports to developing and Eastern European countries" commented Greenpeace Italy's Roberto Ferrigno.

The case also shows how Italian companies circumvent the prohibition of hazardous waste expor s from EC Member states to Somalia, as provided in the LOME IV Convention between the European Community and a group of 69 developping countries amongst which Somalia.

Dr Tolba publicised the agreement this week after the Basel Convention Secretariat was notified of it. Under the terms of the Basel Convention it is perfectly legal to export hazardous waste from Switzerland to Somalia as long as both governments agree to do so.

"We absolutely have to get to a total ban of all waste exports from all industrialized countries to the Third World and Eastern Europe" Ferrigno concluded

http://www.somalitalk.com/sun/sun1.html

Mario Scafroglia 06.08.05 14:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".