Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il cavolfiore gigante

  • 851


cavolfiore gigante.jpg


Ragazzi, se nel vostro orto vedete improvvisamente un cavolfiore gigante o un sedano di dimensioni mostruose, fate finta di niente, fischiettate e, senza dare troppo nell’occhio, datevi alla fuga.
Gli ortaggi potrebbero celare solerti funzionari delle forze dell’ordine impegnati a capire se state innaffiando piantine di cannabis.

E’ in atto in Italia, oltre alla sorveglianza degli aeroporti e dei possibili obiettivi di Al Qaeda, anche la sorveglianza degli orti.

La cronaca di questi giorni del famoso sequestro di cannabis a Segonzano in provincia di Trento è un pezzo da antologia.

“Gli uomini della guardia forestale avevano notato un agricoltore intento ad annaffiare amorevolmente alcune piante, alte oltre un metro, poste in mezzo ad un campo di mele. I Forestali hanno capito che si trattava di una vera piantagione di canapa indiana. Hanno avvertito i Carabinieri della compagnia di Cavalese che hanno scoperto 150 piante. Immediatamente è scattato il sequestro e il proprietario del campo, un agricoltore di 38 anni è stato denunciato”.(*)

L’agricoltore rischia fino a sei anni di galera e una multa di 77.000 euro.


Ma Tanzi e Cragnotti quanto rischiano?
E le forze dell’ordine non hanno proprio di meglio da fare?
E, infine, non sarebbe il caso di abrogarla questa legge ed erogare al massimo delle sanzioni pecuniarie?

Un consiglio, il vasetto di cannabis che avete sul balcone portatelo in casa e non aprite a nessuno.
Neppure a un cetriolo gigante.

(*) fonti: L'Adige, Corriere della Sera.

25 Ago 2005, 11:04 | Scrivi | Commenti (851) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 851


Commenti

 

*)

L’agricoltore rischia fino a sei anni di galera e una multa di 77.000 euro.

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 29.09.15 00:41| 
 |
Rispondi al commento

canapa mi fa sballare bene a voi?

luca pettorossi, genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.10.08 23:33| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti... sono completamente d'accordo con domenico prestia... ogni persona deve essere libera di fare ciò che vuole... nessuno deve poter venire a dire cosa si deve o non si deve fare... l'importante è che la tua libertà non intralci quella degli altri. Secondo me dovrebbero legalizzare tutto, basta che non fai del male agli altri. Ad esempio se uno guida in stato di alterazione è giusto che venga punito..ancora più di quanto venga punito adesso se necessario!! Sono per la legalizzazione, non per potermi riempire di m..da...ma per poter essere libero..in un paese libero..non siamo più nel medioevo!!! questo naturalmente è la mia opinione... da persona che è sempre stato di destra... ma una destra liberale...invece in Italia tutti i partiti sono uguali... tutti non vogliono legalizzare perchè sennò non hanno più un soldo dalla mafia... ormai è una cosa palese che lo stato sia mafioso...e quale miglior modo per rifornirsi se non la droga... e poi abbiamo una buona parte dei parlamentari che si fanno... che schifo!! almeno siano onesti ed esprimano le loro vere idee! GRILLO AIUTACI TU!! BASTA PERSONE ARRESTATE PERCHE' VOGLIONO SOLO PASSARE UN FINE SETTIMANA IN ALLEGRIA! BASTA RIFORNIRE LE MAFIE! SE FOSSE VENDUTO TUTTO DALLO STATO AVREMO MOLTE PIU' ENTRATE E MENO MORTI PER OVERDOSE! BEPPE, DA ZENEIZE TI CHIEDO.... AIUTACI TU!

luca lolli 28.01.08 13:19| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe grillo:

esordisco dicendo che le tue opinioni combaciano non so come con le mie.
Visto che attribuisco l'abolizione dei costi di ricarica al tuo lavoro esasperato,vorrei chiederti di lottare sempre con il tuo modo concreto,di cercare di legalizzare le droghe leggere:
com'è possibile che l alcool sia legale,nonostante causi danni inestimabili al corpo ed in particolar modo al fegato,e l'uso di cannabis sia da definirsi "fuorilegge"?
Sicuramente saprà che in paesi come l'Olanda,il consumo all'interno di un "coffee shop" di cannabis/marijuana,è consentito dalle leggi(che da noi vengono definite molto spesso dai cittadini moralisti leggi libertine)olandesi.Perchè invece da noi in Italia i ragazzi(ma non solo)devono andare a rischiare in mezzo alla strada per fumarsi una "canna"?qui si parla di droghe leggere!!le sigarette invece sono legali e fanno le fortune delle case produttrici,mandano avanti l'economia,ma al contrario della cannabis,possono essere fumate tranquillamente nuocendo gravemente alla nostra salute e a quella altrui.
Sicuramente non ti sto dicendo niente di nuovo,ma questa mia modesta opinione,è quella di un terzo della popolazione italiana!
Spero vivamente che affronterai il problema con cura,e che riuscirai ad avere risultati concreti come in passato.Io credo fermamente nel suo operato.
La ringrazio in anticipo per la possibilità di poter esprimere liberamente la mia opinione.

Cordiali saluti da un ragazzo di vent'anni che si è rotto il cazzo di vivere in un paese moralista e incoerente come il nostro.

michele gagliardi 27.12.07 05:55| 
 |
Rispondi al commento

ma non diciamo c.....e,ci sono tanti problemi e ci vengono a rompere quando ci vedono innaffiare una piantina.ma andate a cagare istituzioni del c...o!!!!!cmq ha 3 anni che faccio uso di cannabis e non ho mai avuto problemi ne fisici ne mentali.BEPPE SEI GRANDE

michele pibes 12.11.07 17:36| 
 |
Rispondi al commento

dai beppe! il prossimo v day per la canapa!


Buongiorno a tutti,
secondo me, non ha senso vietare di fumare la mariuana solo perchè produce un effetto psicotropo, in quanto molte altre cose producono effetti anche maggiori, l'alcool e il caffè sono solo due esempi di sostanze che hanno effetti psicotropi. Credo che in quanto a "perdita di salute" a fare davvero male siano più le sigarette e l'alcool che le canne. le sigarette infatti non sono di puro tabacco, ma vengono addizionate di tutta una serie (spesso sconosciuta) di sostanze come per esempio il catrame. Ho amici che fumano la mariuana, e mai nessuno mi è parso alterato fisicamente o psicologicamente.
Come diceva il buon vecchio Paracelso "solo la dose fa il veleno" e l'alcool ne è un esempio, in quanto in dosi moderate favorisce la circolazione sanguigna ma in dosi maggiori provoca dei bei casini... quindi, è ingiusto criminalizzare una pianta se l'uso che se ne fa è moderato, lo stesso vale per l'alcool, non passa giorno o week end senza che qualcuno muoia a causa di guida in stato di ebrezza, ma la resistenza all'alcool è una cosa soggettiva, che varia da individuo a individuo. L'abbassamento dei limiti ematici di sangue costringerà chi beve un bicchierino in pizzeria a non bere, mentre chi si vuole ubriacare continuerà a farlo e a guidare ubriaco.
In altri paesi la canapa è legale e non mi pare che questo abbia mai alterato la "salute pubblica" o no? Uccidere o no qualcuno mentre si guida in preda a qualcosa di psicotropo è solo una scelta personale, dettata dalla propria coscienza e dalla conoscenza dei propri limiti... nonchè dal proprio senso civico.

Filippo A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.09.07 12:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Leggendo gli svariati commenti sulla cannabis, mi pare che su una cosa sono (quasi) tutti d'accordo: non fa male-non è pericolosa-non da dipendenza-non fa nulla...ma allora, se non fa nulla (nemmeno male) PERCHè CAZZO LA FUMATE? PERCHè VI RILASSA?...non vi accorgete che, in tal caso, per rilassarvi siete costretti a fumarvi??? Siamo tutti d'accordo sugli usi positivi della cannabis, ma perdio limitiamoci a questo! Se uno per rilassarsi deve fumare, è finito! Che razza d'uomo/donna sei? Senza non sai divertirti? Se vuoi rilassarti leggi, scrivi (magari una poesia: è "terapeutico"), dipingi...svolgete un hobby artistico e lasciate perdere la liberalizzazione della cannabis,che non è una cosa importante...ci sono problemi ben più seri! Svegliatevi!

Stefano Lazzari 28.06.07 23:43| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Legalizzatela!!!!!!

Fabio Di REnzo 06.05.07 22:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

carissimi dai che il petrolio sta finendo e la canapa sta crescendo!Criminalizzare un vegetale?

riccardo emiliani 04.05.07 00:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

vorrei chiedere se Beppe Grillo ha già un'iniziativa in atto contro lo spaccio delle droghe fuori dalle scuole. Con il Suo sostegno, si potrebbe sensibilizzare i presidi delle scuole (magari cominciando da genova?) Grazie!

maria poletti 26.04.07 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe sn mirko è ho 20,ho seguito molto attentamente tutti i tuoi spettacoli riguardanti la canapa e penso sia davvero una c.....a non poter approfittare di un dono così grande che c'è e che esiste da un eternità,e che si può coltivare in quasi tutte le parti del pianeta...invece no ora chi coltiva canapa commette un reato....e allora dico c...o tutti i politici che fumano a sniffano dalla mattina alla sera e tirano fuori queste leggi del c...o poco tempo fà mi è capitato di essere fermato dalla polizia mentre fumavo uno spinello per strada mi hanno perquisito è mi hanno trovato circa 5gr di ganja e mi hanno sequestrato lo spinello che stavo tranquillamente fumando e tolto dei soldi che aveto addosso perchè per loro ero un pusher la faccenda si è conclusa che alla fine non mi hanno fatto niente ma in compenso la canapa e i soldi se li sono tenuti loro....molti dei miei amici stanno scontando mesi di carcere par essere stati trovati in possesso di canapa,io penso che questo paese stia cadendo nel degrato assoluto.Ed è per questo che stò cercando di prendere la cittadinanza olandese per cambiare vita e sentirmi una persona non dico tanto ma un pò più libera,e no di dover stare 24ore chiuso in una celletta per essermi fumato una c...o di canna....sarà una guerra senza fine

mirko iacono 15.04.07 14:21| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

"In questi anni di grandi preoccupazione per l'ambiente tutti devono sapere che per l'inquinamento, l'effetto serrae la distruzione delle foreste ci sono delle vere soluzioni
e non solo dei palliativi. La canapa sta a dimostrarlo."
Con la canapa si ottengono una svariata serie di prodotti senza inquinare e con rifuti di scarto che quasi quasi li puoi usare per comcime. Poi se uno si vuole fare due tiri sono affari suoi. Sappiamo bene che è stata demonizzata non perchè la si fumava ma per interessi economici che derivavano dallo sfruttamento del petrolio. C'era sottomano una pianta che dava molti prodotti a impatto ambientale zero e si è scelti la via peggiore. Le fibre di canapa ancora oggi sono le migliori per i raccordi in idraulica, praticamente insostituibile e ci sono molti esempi simili. Allora nel corso dei secoli la vite che ha fatto più morti della canapa la si dovrebbe proibire pure?

Alfio T. 15.03.07 23:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la prima volta in vita mia che leggo tante stronzate tutte in difesa di una droga. Sembrate tutti dei sapientini mentre chi non ne usa è un rimbambito che farebbe meglio a cambiare vita. Da ignorante penso che se qualcuno dice che le droghe fanno male (tutte) qualcosa di vero ci sarà. Avete mai provato a farvi una canna e poi mettervi alla guida di un auto? Non penso sia sano guidare in uno stato di alterazione. L'unico motivo per il quale dovreste chiedere la liberalizzazione è che se cio accadesse le varie mafie che la smerciano perderebbero molto dei loro investimenti. Se il signor BEPPE GRILLO dice che sull'acqua si fa profitto io ci credo ma voi non credete che la droga viene venduta solo per mettervi sotto e quindi nella condizione di approfittare di voi. Credete forse che chi ve la vende la prima volta ad un prezzo minore sia perchè vi vuole bene? O perchè gli siete simpatici? No. Lo fa solo perchè sa che ritornerete da lui e ne comprerete ancora ad un prezzo sempre maggiore. Pensateci prima di iniziare (P.S. Non tutti hanno un posto dove coltivarla e per questo sono costretti a comprarla)

Antonio Di Lorenzo 08.03.07 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Porca Vacca!!! MA CI RENDIAMO CONTO.. LA MARIUANA è SOLO CONFLITTO D'INTERESSI.. E PENSARE CHE QUESTI IDIOTI CI HANNO PORTATO INDIETRO DI 77 ANNI.. QUI NON è LEGALE.. MA A ME KE MI COSTA FARMI UN INTERRAIL DA 32 EURO AL MESE 10 EURO DI OSTELLO A NOTTE E ANDARMENE AD AMSTERDAM???MI FACCIO UN VIAGGIO PER LE CAPITALI EUROPEE.. E FUMO SPINELLI.. SENZA INFRANGERE LA LEGGE VI PARE?

Sao Notar Commentatore in marcia al V2day 02.03.07 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho 16 anni e la prima volta che ho fumato marijuana è stato due anni fa. Non l'ho più toccata fino ai sedici anni, e ormai è un anno che consumo abitualmente. Danneggia la mente?? Non mi sembra, sono uno studente del liceo classico e ho una buona media. Istiga all'uso di droghe pesanti? Caz..te. Nei commenti ho letto che si usa la marijuana per indurre i consumatori a consumare droghe pesanti rimpiazzandola con queste ultime. Sono cazzate vere purtroppo. Succede dappertutto, ma perchè? Perchè c'è troppa disinformazione, c..zo, perchè fumare una canna per la legge è come farsi di eroina, perchè la gente non sa quello che fa male e no, perchè non si sente parlare delle droghe pesanti e si va solo contro la canapa. Ca..o questa pianta è magica: ci fai i vestiti, carburanti(ecologico ca..o!! Non è quello che vorrebbero tutti per fermare l'eccessivo inquinamento??), carta (con un rapporto di produzione maggiore rispetto agli alberi) e se la usi per scopo ricreativo ti rilassa e non fa male... Concludendo, non è la legalizzazione ciò di cui abbiamo bisogno, ma è la liberalizzazione. Perchè con la legalizzazione lo stato trova il modo di farsi i miliardi con la canapa, con la liberalizzazione no.

Ale G. 20.02.07 10:09| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un ragazzo di 19 anni,studente e coltivo la canapa da 2 anni,ho letto un po di commenti e diciamo che sono daccordo con tutti e come già sappiamo tutti,il grosso problema per riuscire a legalizzare questa pianta e il conflitto di interessi,ma non vi sembra giusto fare una legge che ti permetta almeno di coltivare le tue 5 o 6 piante?per ora..poi quando arriverà il momento giusto per esempio lo scarseggiare del petrolio riaprire in modo corrompente le manifestazioni per la legalizazione totale di questa pianta che SALVERA' IL PIANETA?

Giuseppe Ficara 08.01.07 01:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intorno al Drago
La droga e il suo spettacolo sociale

Il Drago è stato evocato, risvegliato dal sonno del mito, lo si è fatto aggirare tra i gas delle metropoli affinché fiammeggianti potessero stagliarsi le immagini dei nuovi San Giorgio rilucenti d'armi e di parole.
Il Drago di oggi si chiama Droga. Ma ovviamente, trattandosi di professionisti della menzogna, nessuno dice la verità: né i pretesi San Giorgio, né i molti untorelli, né gli specialisti d'ogni specialismo, né i terapeuti interessati, né i preti voraci d'anime, né i "liberals" illuminati dalla vanità, né, certo, i poliziotti, i giudici, gli avvocati, i giornalisti. Né i mafiosi e gli spacciatori. Nessuno dice: in verità siamo tutti amici del Drago, l'abbiamo costruito, imposto, prodotto e riprodotto, sceneggiato, è la merce per eccellenza, quella che tutte le contiene e le spiega, spiegandone i perversi meccanismi.
Nessuno dice: abbiamo gonfiato e arricchito le mafie perché Stato e Mafia devono vivere in simbiosi mutualistica, devono presupporsi ed alimentarsi a vicenda, rappresentarsi come Società, la Seconda Natura, per la maggior gloria del Dio-Capitale, della sua Merce, del suo Spettacolo.
Liberarsi dalla subordinazione alla droga, compresa quella ideologica e produttivistica, significa liberarsi dalla società mercantil-spettacolare. Liberarsi dalle Mafie è liberarsi dallo Stato.
I Draghi e i San Giorgio stanno dalla stessa parte. Già solo questa ragione, e mille di più ne esistono, basterebbe per scegliere di stare dalla parte opposta: quella della liberazione.

Cordiali Saluti
Gualtiero Michelucci

Gualtiero Michelucci 26.12.06 04:07| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Grillo, in merito al discorso sulla canapa, io soo stufo di sentire i politici di destra e sinistra che si azzuffano su dare o meno un grammo di maria come spaccio o come detenzione.il fatto e che alla stragrande maggioranza delle persone l'utilizzo ludico della canapa non frega niente! la canapa è una pianta straordinaria di cui si può usare tutto (la resina, la fibra e i semi) può essere usata per recuperare terreni incoltivabili perchè troppo poveri (la canapa arricchisce di azoto il terreno), dai semi viene estratto l'etanolo di canapa (un combustibile ecologico). ora mi chiedo se i politici che noi manteniamo queste cose la sappiano o no. se non lo sanno, occorre che qualcun le spieghi loro, se lo sanno, allora voglio che dichiarino in televisione: "Si, sappiamo che la canapa potrebbe essere una risorsa straordinaria per l'umanità, ma non la vogliamo usare perchè altrimenti andiamo contro i poteri delle multinazionali dei farmaci e del petrolio, continuate a votarci però" io considero questo comportamento una presa per il... naso incredibile! la canapa non fà male ed è dimostrato! ma lo devo dire io alla Turco?!? porca miseria!

Emanuele Valsania 01.12.06 15:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi fa star male la campagna di disinformazione che è in atto da parte di giornalisti e tlevisioni sulla depenalizzazione per detenzione ed uso di cannabis; se ho ben capito la nuova legge raddoppia la "dose" personale da 500 a 1000 mg, chi sarà trovato in possesso di questa "dose" sarà passibile di sanzione pecuniaria mentre chi ne deterrà di più incorrerà in reato penale. Sento in televisione illustri medici dichiarare che 1 grammo equivale a 40 spinelli e tutti gli intervistati che con questa legge si istiga al consumo e che il lavoro delle associazioni di recupero viene vanificato.Ma 1000 mg è 1 grammo! 1 grammo ragazzi! E nella legge Fini-Giovanardi si dice che con 1/2 grammo uno si fa 20 spinelli e che con 20 "dosi" io sono uno spacciatore!. Ricordo quando 25 anni fa andavamo a comprare 5.000 Lire di "droga" (ai tempi costava 3.000 Lire al grammo)e ci facevamo 3 spinelli in compagnia. E' da allora che non ne faccio uso ma pensando a cosa sarebbe stato di me se con la legge Fini-Giovanardi le forze dell'ordine mi avessero fermato con "40 dosi" cioè 1 grammo sto male. Cosa avrei rischiato? Avrei rischiato di rovinarmi la vita per una legge bieca ed assurda che equipara la cannabis alla cocaina? E poi scusate ma un giudice che condanna un ragazzo di 14 anni perchè fumava uno spinello... lo sapete che quando si confessa viene condannato dal prete?
Ma questa legge poi è davvero un problema?
Un ragazzo "beccato" sarà punito dal genitore e non dal giudice...e quest'ultimo potrà dedicarsi a processi ben più seri!
Ragazzi guardiamoci in faccia; abbiamo una destra che prima ha fatto decine di leggi "ad personam" e adesso usa tutti i mezzi che ha (tutti quelli che ci sono in Italia mi verrebbe da dire) per disinformare e screditare la sinistra.
La polemica in atto è fumo sollevato per nascondere i veri problemi che ci sono.
Non credi anche tu?

Roberto Palmas 16.11.06 09:39| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE...
TI CHIEDO VIVAVEMTE DI PARLARE IN UN PROSSIMO TUO SPETTACOLO,ANCHE DI QUESTA TRUFFA E DI QUESTA SPECULAZIONE E DISINFORMAZIONE CHE C è SULLA CANAPA..TU CHE PUOI FARLO PER FAVORE FALLO...non è possibile che ci sia(è ce ne sono molti)gente che rischia 6 anni di carcere per una cosa innoqua,quando per stupro ti danno 4 anni..
io la fumo da molti anni,non da dipendenza(ad esempio sono due mesi che non tocco uno spinello e nn sento nessuna pulsione verso il consumo dei fiori)no reca danni ad altre persone,come si è gia scritto ha effetti terapeutici..e allora io mi spiego perche????????la cosa mi fa girare le orbite ancora di piu nel vedere che poi mi vendono un pacchetto di sigarette dove loro mi scrivono che mi uccide..e tra laltro le sigarette danno dipendenza..ma come si puo fare per fare qualcosa??mi piacerebbe avere una tua risposta..
grazie..
ah per chi dice che appiatisce la mente,ti dico soltanto che da quando fumo maria,ho iniziato ad interessarmi di politica e di molte cose..ho apprezzato l arte e dovresti avere paura per tua figlia non ke si faccia uno spinello,ma ke stia con gente plasmata dai media(canale 5 su tutti)ignorante,destinata a fare la pecora per tutta la vita...

alberto maiozzi 01.11.06 12:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE...
TI CHIEDO VIVAVEMTE DI PARLARE IN UN PROSSIMO TUO SPETTACOLO,ANCHE DI QUESTA TRUFFA E DI QUESTA SPECULAZIONE E DISINFORMAZIONE CHE C è SULLA CANAPA..TU CHE PUOI FARLO PER FAVORE FALLO...non è possibile che ci sia(è ce ne sono molti)gente che rischia 6 anni di carcere per una cosa innoqua,quando per stupro ti danno 4 anni..
io la fumo da molti anni,non da dipendenza(ad esempio sono due mesi che non tocco uno spinello e nn sento nessuna pulsione verso il consumo dei fiori)no reca danni ad altre persone,come si è gia scritto ha effetti terapeutici..e allora io mi spiego perche????????la cosa mi fa girare le orbite ancora di piu nel vedere che poi mi vendono un pacchetto di sigarette dove loro mi scrivono che mi uccide..e tra laltro le sigarette danno dipendenza..ma come si puo fare per fare qualcosa??mi piacerebbe avere una tua risposta..
grazie..

alberto maiozzi 01.11.06 12:28| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE...
TI CHIEDO VIVAVEMTE DI PARLARE IN UN PROSSIMO TUO SPETTACOLO,ANCHE DI QUESTA TRUFFA E DI QUESTA SPECULAZIONE E DISINFORMAZIONE CHE C è SULLA CANAPA..TU CHE PUOI FARLO PER FAVORE FALLO...

alberto maiozzi 01.11.06 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma non ci rendiamo conto di quanta cocaina gira per le strade tra i ragazzini sempre + infognati in quella che ormai hanno fatto diventare normalità. Non mi sento un drogato anche se fumo erba e affini da + di 15 anni nel pieno rispetto degli altri,quello che parecchi esauriti dalla coca non ricordano fumate janja tutta la vita!!!!!! grande beppe

stefano cenname 23.10.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento

ERBA LIBERA!!NO AL PETROLIO SI ALL ETANOLO DI CANAPA NO AL DISBOSCAMENTO SI ALLA CARTA FATTA CON LA FIBRA DI CANAPA NETTAMENTE MIGLIORE NO ALLE MEDICINE CHIMICHE SI ALLE MEDICINE NATURALI RICAVATE DALLA CANAPA NO ALLA PRODUZIONE MASSICCIA DEL COTONE CHE PER COLTIVARLO HA BISOGNO DI DISERBANTI E DISINFESTANTI ALTAMENTE INQUINANTI SI ALLA CANAPA UTILIZZATA ANCHE NEL CAMPO TESSILE NO ALLA DISINFORMAZIONE SI ALL INFORMAZIONE

IVANO CARIELLO 18.10.06 11:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

tutte le antiche civiltà hanno sempre fatto uso di sostanze psichedeliche,psichedelico vuol dire che svela la psiche,psiche vuol dire anima.perchè i sostenitori del proibizionismo non iniziano a riflettere su questo?ve lo dico io perchè,perche i proibizionisti potrebbero essere divisi tra ignoranti creduloni e detentori del potere terorizzati dagli atti sovversivi,quando l'mdma venne resa illegale negli usa si disse chiaramente che ciò non era dovuto alla sua tossicità ma alla sua capacità sovversiva,per fortuna in paesi come la svizzera uno psicanalista può ancora somministrarla ai propri pazienti.una legalizzazione della cannabis invece non sarebbe una preocuppazione per i soli governanti,ma anche per le aziende farmaceutiche che sanno che la cannabis non è brevettabile,per i produttori di alcolici e tabacco che vedrebbero dimezzare i loro guadani e per le mafie che perderebbero il loro mercato più grosso assieme a quello della prostituzione(o pensavate veramente che campassero di pizzi?).certo,certo,ma in un paese così intelligente da ammettere tutto ciò che fine farebbero i nostri figli?alla legalizzazione deve seguire una rieducazione,perchè oltre anon perderci,magari finendo in carcere per degli spinelli o scippati da un tossico,i nostri figli potrebbero anche guadagnarci,dietro la parola droga ne nascondiamo altre come psichedelici,empatogeni,enteogeni,enteogeno vuol dire che mette in comunicazione con il divino,l'uso ricreativo e il vizio per la droga sono un prodotto del proibizionismo che ci ha privato della conoscenza di cui queste sostanze necessitano,insieme a tale conoscenza siamo stati privati anche della vera spiritualità,mi sembra c he i tempi lo dimostrino,le culture di oggi si ammazzano per affermare la parola dei propri profeti ma hanno smesso di ascoltare la parola di Dio,allora sappiate(come sapevano le antiche civiltà)che Dio parla agli uomini anche attraverso le sue creature più antiche,le piante

francesco porri 13.03.06 21:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

politici ladri!!!

Andrea Mentisano 22.02.06 01:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti...
Questa storia della cannabis mi fa proprio uscire fuori dai gangheri. Non riesco a capire perchè fanno tante storie per proibire la cannabis quando in circolazione ci sono tante altre sostanze ancora più dannose con effetti ben più pesanti sul sistema nervoso, come l'alcol, che nella maggior parte dei casi può sfociare anche in atteggiamenti violenti. La cannabis sì, agisce sul sistema nervoso, ma con benefici effetti (antidolorifico, antidepressivo, antistress e chi più ne ha più ne metta....io la usavo contro i dolori mestruali e una mia amica ha vinto l'anoressia grazie a questa pianta meravigliosa!).Allora io mi domando perchè si fanno tante questioni sulla legalizzazione? In effetti la risposta la conosco ma mi fa troppo schifo per accettarla, ed essendo una studentessa di chimica e tecnologia farmaceutiche prima o poi mi ci ritroverò in questo schifo: le aziende farmaceutiche non ci ricavano un soldo bucato dalla legalizzazione (anzi andrebbe a discapito del consumo dei loro farmaci)e i loro proprietari, essendo tra le persone più ricche e più potenti del mondo, coinvolte in dio solo lo sa quante truffe e speculazioni sulla salute della gente, è logico che parlino ancora di proibizionismo costringendo gli scienziati a falsificare le ricerche!
1 bacio a tutti (LEGALIZZIAMOLA!)
Sei grande Beppe!

Anna I. 16.02.06 23:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Da una settimana è entrata in vigore la legge che non crea più distinzione tra droghe leggere e droghe pesanti.Moralità a parte credo che qualcuno al parlamento voglia parare il culo a qualcun altro...probabilmente traffici di cocaina.Premesso che dal 1999 al 2001 (dati trovati sulla Repubblica) vi è stato un aumento del 27% dei consumatori di cannabis e del ben 80% di COCAINA sembra molto strano che vogliano d'improvviso cancellare le distinzioni proprio partendo dalla marijuana.E ciò che sembra ancora più strano è che i limiti di ammissibilità della cocaina sono il doppio di quelli della canapa.
Ci troviamo di fronte a un fenomeno di manipolazione psicologica.Dal momento che la marijuana è un fenomeno più diffuso e veniale (o almeno se ne poteva parlare così qualche giorno fa...) comincerà la caccia all'uomo con un consistente numero di reclusioni (tanto perchè in Italia di carceri ne spuntano come i funghi!!).E poi si sa in galera è più facile farsi una canna che fumarsi una sigaretta se non passare ad altro.Così l'attenzione verrà spostata dalla cocaina,droga vera e propria.

Giovanni Barbieri 14.02.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Da una settimana è entrata in vigore la legge che non crea più distinzione tra droghe leggere e droghe pesanti.Moralità a parte credo che qualcuno al parlamento voglia parare il culo a qualcun altro...probabilmente traffici di cocaina.Premesso che dal 1999 al 2001 (dati trovati sulla Repubblica) vi è stato un aumento del 27% dei consumatori di cannabis e del ben 80% di COCAINA sembra molto strano che vogliano d'improvviso cancellare le distinzioni proprio partendo dalla marijuana.E ciò che sembra ancora più strano è che i limiti di ammissibilità della cocaina sono il doppio di quelli della canapa.
Ci troviamo di fronte a un fenomeno di manipolazione psicologica.Dal momento che la marijuana è un fenomeno più diffuso e veniale (o almeno se ne poteva parlare così qualche giorno fa...) comincerà la caccia all'uomo con un consistente numero di reclusioni (tanto perchè in Italia di carceri ne spuntano come i funghi!!).E poi si sa in galera è più facile farsi una canna che fumarsi una sigaretta se non passare ad altro.Così l'attenzione verrà spostata dalla piantina del sorriso all'altra droga vera e propria del 21 secolo: la COCAINA.

Giovanni Barbieri 14.02.06 12:12| 
 |
Rispondi al commento

E' chiaro che chi vuol farsi una cannetta dopo cena in casa sua deve poter essere libero di farlo....è chiaro che se un ragazzino di 15 - 16 anni fuma a dismisura può essere sintomo di un malessere...è chiaro che la vita è soggettiva ed ognuno ha bisogno di fare le proprie esperienze.
Punire non serve, ma la società non ha tempo per capire. Vietare e nascondere non fanno sì che la gente maturi, ma resta politicamente la scelta più comoda.

giuseppe fioretti 29.01.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Hey ma avete visto questo?

http://medica.altervista.org/


Nino

Nino Santo 25.01.06 02:27| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordare a tutti che in italia non e vietata la Marijuana, ma la CANAPA, la prima pianta non commestibile coltivata dall'uomo, visto che:
-da essa si ottiene una fibra piu economica e resistente del cotone
-da essa si estrae un olio con potere combustibile pari a quello del petrolio( i prototipi della celebre ford T andavano ad olio di canapa)

molte varieta di canapa non contengono THC, e le prime opposizioni alla canapa per proibirla (usando come pretesto quello della "droga mortale") nasce dai primi petrolieri americani che spingevano per l'utilizzo del petrolio per i motori a scoppio....

Fabio Bosco 19.12.05 03:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Jacopo Grossi,ti ringrazio delle interessanti informazioni ma non era mia intenzione riferirmi alla eliminazione di queste piante sacre ma solo pensavo a qualche soluzione che impedidirebbe il legislatore di rompere le palle a quanti volessero utilizzare la Maria per scopi diversi da quelli comunemente usati;cioè se la pianta non stonasse come potrebbero vietarne l'uso?? Personalmente la uso da anni ed anni e non ho mai avuto problemi di nessun tipo ne fisici ne psicologici,faccio il medico e a volte la consiglio anche ai pazienti(selezionati)che reputo ne abbiano necessita,quindi lungi da me la volontà di eliminarla.
NO ALLA PECORA DOLLY SI A DOLLI ALLA PECORINA

paolo romby 13.12.05 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dato che siamo nell'epoca dove è possibile clonare esseri umani,non vedo come la ricerca non abbia trovato il modo per modificare geneticamente la pianta di Maria in modo da privarla totalmente del THC; cosi facendo gli effetti psicologici (sic) sarebbero nulli e il legislatore si attacherebbe al c...o perche' se è scientificamente provato che la sostanza psicoattiva è il THC,eliminando la stessa si potrebbe sfruttare la pianta per tutti gli usi leciti come produzione di fibre per carta,corde,tessuti, olio combustibile, plastica vegetale e una miriade di altre cose.
Dato che esiste la possibilita' di modificare il DNA di tutti gli organismi perche' non si cerca la parte di genoma della pianta che codifica la produzione di THC? NO ALLA PECORA DOLLY.SI A DOLLY ALLA PECORINA

paolo romby 09.12.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

apro questo commento con un saluto a tutti.
secondo me lo stato dovrebbe interessarsi alla gente che danneggia il suo prossimo! il semplice fatto che io venga chiamato dal prefetto perche ho 2 verbali che in totale nn fanno 2 gr di fumo mi fa girare gli occhi. (per la gente che dice: qui e' cosi e se nn ti va bene vattene) 1 io nn ho chiesto di nascere qui 2 sto qui perche nn ho certo i soldi dei nostri politici per permettermi di comprarmi una casa in un'altro stato, a malapena si arriva a fine mese! sul fatto della legalizzazione sono d'accordo! (sempre per i maggiorenni! come dovrebbe essere per il tabacco e l'alcool). la gente parla di medioevo... erano molto piu avanti di noi... una volta facevi l'assedio a un castello perche poi eri sicuro che prendendo per fame i suoi residenti avresti avuto da loro una resa... stessa kosa potremmo farla per la malavita! leviamogli tutti i soldi che prendono kon la cannabis. e mobilitiamo tutte le forze dell'ordine che sene occupavano a combattere su cose come eroina e cocaina ecc... nn si arrenderanno ma sicuramente li indebolisci. mentre con i soldi della legalizzazione tu ti fortifichi (sono soldi che cadono da cielo visto che sarebbe un nuovo business) allora... se ci arrivano dei ragazzi a queste soluzioni perche nn dovrebbero arrivarci i nostri governanti? per un "malpensante" nn danno altro che prove riguardanti la loro complicita' con la criminalita' organizzata. vorrei andare in parlamento e prendere a calci in bocca tutti quelli che sono stati giudicati colpevoli dalla nostra legge e dirgli: basta! e' ora di pagare i conti! (perche hanno l'immunita? nn dovrebbe essere un'aggravante il fatto di abusare della tua carica per i tuoi fini?)
bisogna fare dei referendum!!!
1 togliamo l'immunita a questi criminali e mandiamoli in galera!
2 legalizziamola!
bisogna cominciare a raccogliere firme!!!
(perche dovrei darmi l'immunita se nn ho nulla da nascondere?) KOMBATTIAMOLI KON IL VOTO!!!!

simone bontempi 04.12.05 03:16| 
 |
Rispondi al commento

in merito alla marijuana vi consiglio di farvi un giro su www.antiproibizionisti.it , potroste scoprire quanta censura vige intorno alla cannabis e quali svariati interessi ci siano a mantenere la cose come sono.è una vergogna!

andreas capra 07.11.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Io sono e sono sempre stato per la legalizzazione della cannabis per alcuni motivi:
primo la cannabis è il primo passo verso le droghe pesanti dalle mie parti usano vere e proprie strategie di marketing: cannabis a prezzo basso e tantissima, cannabis a prezzo normale, cannabis sparisce compaiono le droghe pesanti a prezzo basso( dai che è uguale!), si creano nuovi clienti dipendenti alle dorghe pesanti ch tornano al prezzo normale e si ricomincia il giro.
secondo lo spacciatore di cannabis è visto non come un fuori legge ma in fin dei conti come uno di noi ed è pericoloso non distinguere i criminali perchè poi si finisce anche per votarli in parlamento.
terzo possibile che tra chi governa in così pochi siano per la legalizzazione. Ora io faccio un ipotesi fantascientifica: e se parte dei proventi che derivano dalla droga venissero investiti nelle bocche moraliste dei politici, ovviamente è fantascienza come ho detto perchè tutti sappiamo che i nostri politici sono onestissimi.

Però contestualmete alla liberalizzazione si devono anche creare degli strumenti per informare i bimbi(prima è e meglio è) ed i ragazzi che dicano loro la verità sul fumo sull'alcool e sulla cannabis cioè che sono droghe a tutti gli effetti e di cui bisogna conoscere bene tutte le magagne. La cannabis non è innocua: induce lo stesso rischio di tumore di quantità equivalenti di sigarette senza filtro, se usata in modo continuo anche in dosi non elevate può esitare in psicosi, se si guida dopo aver fumato è più facile incontrare il platano solitario se va bene, un altra macchina con altre persone se va male.

Alessandro Ciberti 10.10.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare siu sia detto tutto, anche di più. Solo un commento:
"premetto che sono un Ing laureato al politecnico federale svizzero di Losanna quindi scusate il mio Italiano stentato"
anche io sono ingegnere, so esattamente a cosa ti riferisci...
:P

enrico nencini 21.09.05 21:44| 
 |
Rispondi al commento

la liberalizzazione è l'unica strada...

la Maria non fa male...

energia pulita...gente rilassata....

Carmine D'Avino 14.09.05 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo questa mia lettera mai inviata ad una redazione di un telegiornale televisvo che non da nemmeno il modo di commentare i propri servizi:

"Qualche giorno fa girovagando tra i canali televisivi cercando qualche programma che potesse stuzzicare il mio interesse, mi sono imbattuto in un servizio “giornalistico” trasmesso da un noto telegiornale.
Il servizio in questione riguardava la diffusione di uso di droghe tra i giovani.
Come si è soliti fare maneggiando informazioni relative all’argomento “droghe” la prima imputata di questo servizio è stata la Marijuana, la droga leggera per eccellenza.
Questa fantomatica erba già piuttosto bistrattata nel corso degli ultimi decenni, è stata vittima per l’ennesima volta di preconcetti non supportati da un preventiva ricerca di informazioni.
La “giornalista”, di cui purtroppo non ho fatto in tempo a segnarmi il nome, ha esordito affermando che fumare spinelli è un fatto sociale oramai pericolosamente accettato, in quanto non si tiene mai presente che comunque fa male alla salute e che spinge successivamente all’uso di droghe più pesanti.
Ora, probabilmente non si è posta l’interrogativo del perché sia un fatto socialmente accettato.
Innanzi tutto vorrei consigliare alla presunta giornalista di evitare di sproloquiare senza avere cognizione di causa, chi ascolta i notiziari spesso fa uso del cervello e potrebbe rendersi conto quando vengono trasmesse saccenti castronerie.
Conosco persone che fumano spinelli da quarant’anni e non sono ne tossici ne delinquenti.
Spesso sono persone molto distinte che di solito non vengono nemmeno lontanamente avvicinate all’immagine del “drogato” da marijuana.
Questo non mi sembra li abbia trasformati in tossici che chiedono moneta alle stazione mottandoci addosso sgaurdi improbabili.
La signorina del servizio dovrebbe ragionare sul fatto che sicuramente chi “si fa” di Coca o di Eroina, o delle nuove droghe sintetiche, sicuramente sarà passato inizialmente dagli spinelli, ma non

Ricky Saccotelli 13.09.05 01:17| 
 |
Rispondi al commento

il minor consumo di cannabis in GB è stato riscontrato su un campione di 9.715 studenti tra gli 11 e i 15 anni di 313 scuole inglesi.

Il dato è più che oggettivo e tutt'altro che trascurabile. E conferma il fatto che quando si abbandonano le ideologie e le logiche repressive le cose sembrano aggiustarsi quasi da sole, o comunque migliorano.

Che i ragazzini non debbano toccare sostanze alteranti è un fatto che va da sè, non ci vuole Gessa. Per questo bisogna agire solo su dati di fatto e con coraggioso buon senso. Senza ideologie e scorciatoie autoritarie (peraltro mai autorevoli).

Perseverare nel fallimento proibizionista è da sciocchi irresponsabili e anche un po' criminali.
Si danneggia proprio chi si dice voler proteggere.

Che si punisca e pure duramente chi fornisce sostanze (di ogni tipo, anche alcool e tabacco) i minori di 16 anni. Ma che si lascino in pace tutti gli altri, dai 16 in sù. A loro la cannabis non può far male più di tanto, magari gli fa pure bene.

purtroppo i luoghi comuni sono duri a morire e l'uomo è un'essere più ottuso che intelligente.

consigliato (dal Sole24ore) ai genitori e a coloro che in realtà di cannabis ne sanno poco e si preoccupano troppo:

MARIJUANA - I miti e i fatti
di Lynn Zimmer e John P. Morgan -ed. Vallecchi

Tratto da Il Sole-24 Ore del 10 Luglio 2005 - N. 187 — Pagina 35

"Quando una rivista medica di prestigio internazionale come «Lancet» pubblica uno studio riassuntivo su una qualsiasi pratica clinica o ipotesi medica, il giudizio espresso diventa quasi un dogma per i medici e per chi progetta la politica sanitaria. Orbene, il pregiudizio proibizionistico deve avere una forte presa psicologica se non ha mai avuto seguito la conclusione a cui arrivava un famoso studio basato su trent’anni di sperimentazioni e pubblicato appunto su «Lancet» nel 1995 per cui «fumare cannabis, anche a lungo, non è dannoso per la salute»"

segue qui: http://italy.indymedia.org/news/2005/07/834416.php

Roberto Giorgio 10.09.05 01:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X Agostino Aglieri il 08.09.05 11:38

Non te lo vorrei dire per evitare di farti fare la figuraccia ma guarda che nella mia città i pannelli solari se li è messi una scuola elementare di quelle minuscole che ha al massimo una decina di classi.
-------------------
No on mi fai fare una figuraccia....
Fai onore al tuo comune che ha sovraccaticato le spese delle proprie tasse (=tasse/numero abitanti)
Sinceramente preferisco il modello provincia autonoma di trento. Ogni anno finanziano qualcosa.
L'anno scorso permettevano di aver riduzioni fiscali se si installavano i pannelli solari.
Cio significa non recuperare nel tempo i soldi spesi ma recuperarli entro l'anno dalle tasse che residenti e non residenti (cioè di seconda casa) versano.
Ebbene tutti con i pannelli solari.
Quasi quasi mi trasferisco li altro che il resto delle provincie non autonome d'italia.
PS due anni fa la regione ha finanziato le caldaie ai residenti.

Insomma fessi tutti gli altri e figuraccia per me e per te...che continuiamo a viver a casa nostra usufrunedo del caro ed immaginifico A3.

Saluti.

Riguardo all'uso di Cannabis in Inghilterra ci son molti che dicono il consumo almeno saltuario essere al 49% (cifra tra l'altro + veritiera).
Le cifre prima riportate paiono essere + che altro i consumatori abituali-giornalieri.
D'altra parte una variazione di 2 punti percentuali ha un'incidenza importantissima....No?! soprattutto a fronte di una variazione dal 21% al 18% senza nessun dato su quanti la consumano e non lo dichiarano.
Forse si potrebbe dire che la cifra è leggermente calata.
Di fatto anche Gessa dice che la cannabis sia dannosa per ragazzi dagli 11 ai 15 anni senza ombra di dubbio.
Vedete voi...

giorgio delle pertiche 09.09.05 20:01| 
 |
Rispondi al commento

dimenticavo...

Dove si tollera/legalizza la cannabis i consumatori (soprattutto minorenni) diminuiscono. Dopo il trentennale e più che esuastivo esempio olandese ora anche la Gran Bretagna (e presto anche la Svizzera):

Gb. Meno cannabis dopo la riclassificazione

La prima ricerca, completa, del Dipartimento della salute sul consumo di alcol e droghe sui risultati ottenuti dalla legge che ha riclassificato la cannabis (da fascia B a C), rivela che il consumo della sostanza, tra i ragazzini tra gli 11-15 anni, e’ diminuito.
E’, infatti, dell’11%, rispetto al 13% di tre anni fa.
Tutte le droghe sono state consumate meno: il 18% dei partecipanti alla ricerca contro il 21% del 2003. E’ rimasto stabile il numero dei fumatori (9%), mentre e’ diminuito dal 25% al 23% il numero di coloro che hanno bevuto nella settimana precedente la ricerca.
Hanno partecipato 9.715 studenti di 313 scuole inglesi.
http://droghe.aduc.it/php/articolo.php?id=13801


* quanto alle farmaceutiche:

"Sostanze prodotte naturalmente riducono il dolore intenso"

Si tratta di composti naturali analoghi a quelli contenuti nella Cannabis.

Il dolore causato da ferite subite in situazioni di forti stress è attutito
dal rilascio naturale di molecole che riducono la sofferenza.

La scoperta è
del gruppo di Daniele Piomelli, ricercatore italiano oggi all’Università
della California di Irvine, che ha dimostrato come il dolore sia lenito
automaticamente dalla produzione di endocannabinoidi, composti naturali
analoghi a quelli contenuti nella cannabis.

La ricerca, pubblicata su
“Nature”, potrebbe condurre alla produzioni di antidolorifici che
funzionano inibendo l’enzima che degrada gli endocannabinoidi rilasciati
naturalmente dal corpo.

(capito perchè anche le multinazionali farmaceutiche non vogliono piantine in casa tua? vuoi farti i farmaci da solo?)


Roberto Giorgio 09.09.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tra le tante cose da dire sulla canapa in Italia, una su tutte:

LA LEGGE ITALIANA DICE CHE L'ERBA PUOI COMPRARLA (dalla Mafia) MA NON COLTIVARTELA IN CASA (con pochi spiccioli).

MA CHI L'HA SCRITTA QUESTA LEGGE? UN MAFIOSO?
UNA MULTINAZIONALE DEI FARMACI?

A pensar male si direbbe che sono tutti d'accordo.
e ce n'è eccome da pensar male....

che orrore legislativo! che pena per 4 milioni di onesti fumatori italiani, STRITOLATI tra la MAFIA e lo STATO... e con la galera davanti a sè!

PS - "marijuana, uno scandalo internazionale" di Blumir è una buona lettura con cui cominciare a chiarirci le idee.

PPS - Grillo, a quando uno show sulla cannabis e la sua storia? ce ne sarebbe per una trentina di puntate...e non solo su quella da fumare.

Roberto Giorgio 09.09.05 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che quando un partito si deve far votare deve cercare di convincere più elettori possibili.
Per farlo cerca di rivolgersi alla categoria della popolazione che è di maggioranza, nel nostro caso gli anziani, purtroppo.
L' impresa la vedo quasi impoissibile per una forza politica, ma noi possiamo fare tanto.
Riguardo le leggi proibizioniste invito tutti i fumatori a rivelarsi con le persone a lui vicine e che minimamente sospettano questa sua abitudine.
Cercate di sdrammatizzare il più possibile, entrate nelle loro paure come chi è sicuro di non fare NULLA di male.
E che al massimo rischi un po d' insonnia se come si dice "TI RENDE DIUPENDENTE!
Se così facessimo, tutti, forse potremmo farcela, magari al prossimo referendum.
Bye!!!
Grande Beppe!!!

gianluca puglielli 08.09.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che quando un partito si deve far votare deve cercare di convincere più elettori possibili.
Per farlo cerca di rivolgersi alla categoria della popolazione che è di maggioranza, nel nostro caso gli anziani, purtroppo.
L' impresa la vedo quasi impoissibile per una forza politica, ma noi possiamo fare tanto.
Riguardo le leggi proibizioniste invito tutti i fumatori a rivelarsi con le persone a lui vicine e che minimamente sospettano questa sua abitudine.
Cercate di sdrammatizzare il più possibile, entrate nelle loro paure come chi è sicuro di non fare NULLA di male.
E che al massimo rischi un po d' insonnia se come si dice "TI RENDE DIUPENDENTE!
Se così facessimo, tutti, forse potremmo farcela, magari al prossimo referendum.
Bye!!!
Grande Beppe!!!

gianluca puglielli 08.09.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

X Giorgio delle pertiche

Non te lo vorrei dire per evitare di farti fare la figuraccia ma guarda che nella mia città i pannelli solari se li è messi una scuola elementare di quelle minuscole che ha al massimo una decina di classi. Non credo quindi che abbia speso tanto dato la presenza esigua di fondi e dato che non hanno chiesto nessuna spesa extra ai genitori.
Non mi dire che mento perché i pannelli li ho visti con i miei occhi e me ne hanno parlato degli esperti.
Ciao

Agostino Aglieri 08.09.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

perchè le forze dell'ordine non cercano i grossi consumatori e spacciatori di coca? forse perchè inizi a toccare i cosidetti potenti la società "per bene". è molto più facile beccare il giovincello con lo spinello, ma è pericoloso e duro beccare il pesce grosso che oltre alla sua pericolosità (essendo un criminale vero) ha forse anche i suoi santi in paradiso (o clienti e/o soci in affari) che li parano il c...o. mi sembra che ultimamente viviamo in uno stato di polizia dove il piccolo cittadino viene bastonato, violando anche i più elementari diritti di libertà mentre una magistratura ormai obsoleta ed oberata non riesce più a combattere la microcriminalità quotidiana figuriamoci la macrocriminalità politica e finanziaria. così non rimane altro che punire e spiare la gente normale ed onesta per qualsiasi infrazione o libertà di pensiero. non voglio dare la colpa alle forze dell'ordine che eseguono ordini e tentano di fare al meglio il loro lavoro in un clima di sfiducia e frustrazione quotidiana essende anche loro vittime di questo sistema balordo. penso che un futuro governo anche di sinistra impiegerà una vita a cambiare tutte le leggi del "nano portatore sano di sacrifici", ma non ho neanche più fiducia in questa sinistra che non mi sembra tanto diversa da chi ci governa ora.

sacha di iuri 07.09.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Abroghiamo sta legge o coltiviamo tutti illegalmente perchè gli italiani si sono rotti i coglioni di essere presi per il CULO! ADESSO BASTA! La legge viene abrogata, e si userà la testa..FINE. Allora si dovrebbero eliminare totalmente anche LE SIGARETTE! Il CAFFé! ANCHE QUELLO CREA DIPENDENZA! L'ASSENZIO! 75% e ti stona con un misero bicchierino (ricordo che fino a qualche tempo fa l'assenzio naturale era illegale, poi va bhè gira l'assenzio blu che bisogna abolirlo veramente perchè corretto con droguzze tra cui quella che Alex ingeriva con il suo Latte+ nel film Arancia Meccanica) L'ERBA è NATURALE. CON L'ERBA POSSIAMO RISOLVERE IL PROBLEMA DELL'INQUINAMENTO E VAFFANCULO KYOTO! Potrebbe sostituire il PETROLIO e i diversi tipi di CARBURANTI; la PLASTICA, i FARMACI!!!!!! MA PORCA MERDA VAFFANCULO PURE FINIIIIIIIIIIII

Alessandra Guzzo 07.09.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: gabriele albertini il 07.09.05 10:30

Insomma tu saresti un assenzionista.

Se non capisci cosa intendo chiediti come mai il proibizionismo sia nato dopo la rivoluzione industriale e dopo il liberismo di questa rispetto a droghe come l'assenzio o gli oppiacei.
Cerca i motivi per cui quello che era considerato una bevanda diffusa come la birra e reintegrante delle giornate di 15 ore di lavoro (quiando ancora non esistenvano i sindacati) è divenuto un problema sociale. Forse così capirai il perchè del proibizionismo (quello vero non quello attuale).

giorgio delle pertiche 07.09.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

il problema è che se il caso è isolato se ne parla per due-tre gioni e poi muore li. Invece se tutti si iniziasse a coltivare cannabis, ma TUTTI dico, anche tu Beppe, allora si che i carabinieri impazzirebbero del tutto, tanto se lo fanno tutti poi diventa normale, ...un pò come è successo ai politici ed economi in Italia: sono sicuro che finche c'erano casi isolati la gente corrotta veniva accusata, mentre ora chi cazzo punta il dito su chi? che non ce n'è uno buono!
ci sarà qualcuno che riuscira a vedere "un" futuro in Italia?
mah, io vedo buio,...questo blog, e poco altro mi danno qualche speranza, forza gente stiamo uniti, forza Beppe, tienici uniti!!!

gabriele albertini 07.09.05 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Colesina, per molti che non fanno uso di droghe in generale, perchè considerano il concetto stesso sbagliato non c'è differenza fra droghe leggere e droghe pesanti.
Sotto quest'ottica un popperomane, tre cocainomani che davanti alla stazione di padova sniffano (esperienza vissuta tanto quanto una siringa infetta abbandonata in un campo da calcio dietro casa mia) un brasiliano che sniffa la colla sintetica o un mona che si fa il risotto con i semi di drago lasciandoci poi la pelle, non si diferenziano soltanto per la presenza o meno del morto, ma appaiono tutti come fatti similari, poichè la droga in generale crea stati di eccitazione del corpo umano che sono inutili o che sarebbero ottenibili naturalmente senza l'uso di sostanze. così la vedono la maggior parte di chi non ne fa uso. Ora l'equilibrio dato dal fatto che tralasciando la legge una parte se ne fregano di quello che gli altri fanno viene a mancare se ti ritrovi una siringa nel campo da calcio o se si cerca di convincere a tutti i costi che drogarsi è bene.
L'aspetto che accomuna l'essere incline a manie di persecuzione e la canapa è un aspetto poco dimostrabile, ma che ritrovi troppo spesso per non trascurarlo (anche nell'epoca dei figli dei fiori).
Saran coincidenze, saran conseguenze...sarebbe intressante capirlo...in fin dei conti dalla terza -quarta ora di effetto all'espulsione (dopo due settimane) la sostanza psicoattiva thc nel corpo ce l'hai e dove si accumuli e cosa faccia non è ancora noto.
A proposito, il brevetto del Marino scade quest'anno in America...e guarda te..quest'anno è arrivata l'accettazione del sativex come medicina in Canada. Ora il consiglio GW Pharma con il grimandello canada va all'assalto dell'America.
In fin dei conti la Bayern non ha finanziato per 40 milioni di euro (o dollari?! è circa uguale) la GW Pharma OGNI ANNO in chiaro. Poi all'oscuro chi lo sa...magari si scopre che Bayern e Big Pharma hanno costituito un'alleanza insieme a Merx e altre per anni...

giorgio delle pertiche 07.09.05 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Colesina
P.S.
ho scritto nella discussione riguardante questo argomento e se conosci qualche link con informazioni serie sui costi, incentivi e dati alla mano, fammi un fischio. Grazie.

------------------

http://www.edilportale.com/edilnews/NpopUp.asp?idDoc=6908&iDCat=15

Leggi che interessante questo.

giorgio delle pertiche 07.09.05 09:25| 
 |
Rispondi al commento

X GIORGIO
riguardo ai Pannelli solari o FV sono d'accordo con te, alla faccia di chi dice che non sono cari. Cosa vuoi che siano 20.000 Euro, come comprare una macchina! Stikazzi! Dico io.

Ciao ciao

P.S.
ho scritto nella discussione riguardante questo argomento e se conosci qualche link con informazioni serie sui costi, incentivi e dati alla mano, fammi un fischio. Grazie.

Andrea Coldesina 06.09.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento

X GIORGIO

Tu dici: "Riguardo alle ciminiere che frequentano il forum, vi ricordo che siete maniaci delle persecuzioni. Se chi non fuma e non gliene frega niente dell'altrui divenisse veramente proibizionista, vedreste denunce a raffica che partono...e fareste veramente una vita d'inferno. Non avete minimamente idea di quanta indulgenza ci sia nei vostri confronti...e di cosa sia il vero proibizionismo."

Sinceramente non capisco tutto questo accanimento contro noi consumatori di canapa. Te lo dico con l'innocenza di un bambino che soffre di persecuzioni (fuma anche lui, drogato schifoso che si merita la lebbra). A me sembra che tutto questo blaterare non porti da nessuna parte, sempre per i soliti motivi che si ripetono da anni e che molti ancora non hanno esorcizzato dalla loro testolina. Bho. Una cosa è certa, se questo non è proibizionismo come tu affermi, la tolleranza è sicuramente una cosa diversa, come del resto uno stato libero. Rimango del parere che se non reco alcun danno al prossimo (per quanto mi riguarda ovviamente), sono libero di fare ciò che voglio e non c'è legge o propaganda da anni 50 che tenga. Più che a uomini pensanti, assomigliamo a un gregge di pecore finte buoniste.

Giorgio, riconosco la tua ignoranza in tema di canapa (almeno questo permettimelo, non si può sapere tutto su ogni cosa) ma ammiro il fatto che almeno tu non hai tirato in ballo le siringhe o fantasie assurde del mondo delle fate. Per lo meno, una certa base di conoscenza ce l'hai, e come tale hai il mio rispetto nonostante la pensi diversamente da me. Per coloro che invece sono ancora convinti che la canapa si ignetta sotto le unghie per non destare sospetti, li invito a farsi una cultura guardando in TV il marito del Costanzo. Il livello intellettuale è lo stesso.

Ciao ciao a tutti.

Andrea Coldesina 06.09.05 14:47| 
 |
Rispondi al commento

riguardo al passato referendum sulla fecondazione assistita, fermo restando che l'attuale legge è un offesa per le donne ed un decisivo stop alla ricerca italiana, domando perchè non si è mai parlato e promossa la donazione del cordone ombellicale da cui ricavare cellule staminali? Ogni giorno nasce qualcuno ma i nostri ospedali non sono tutti attrezzati per ricevere le donazioni e penso che molte, tantissime, donne non sappiano niente di questo.E' UNA VERGOGNA!!! Forse perchè donare non costa niente?????........

Mariani Roberta 06.09.05 12:12| 
 |
Rispondi al commento

"io l'ho sempre detto ke noi italiani siamo una massa di cretini. continiuamo a usare combustibili fossili nonostante la possibilità di sfruttare l'energia solare."

Mi prestate 20000 euro o magari 100000, vorrei mettermi i pannelli solari.
Ve li restituisco con comodo ... anzi con il comodo conto A3.
Voi mi date il denaro e io vi dò quella parte in più, essendo restituita con un coefficente X3 la corrente elettrica fornita.
Per cui vi fornisco per la parte in + di contributo che non mi spetta, cioè il X2 dell'energia che potrei erogare quei 20000 euro di denaro che ora mi date per avere i pannelli fotovoltaici....e non lamentatevi se ci metto una decina d'anni perchè è quello che volete
Che ne dite?
Ovviamente interessi esclusi.

Riguardo alle ciminiere che frequentano il forum, vi ricordo che siete maniaci delle persecuzioni. Se chi non fuma e non gliene frega niente dell'altrui divenisse veramente proibizionista, vedreste denunce a raffica che partono...e fareste veramente una vita d'inferno. Non avete minimamente idea di quanta indulgenza ci sia nei vostri confronti...e di cosa sia il vero proibizionismo.

giorgio delle pertiche 06.09.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

La mia città me la respiro tutte le mattina e nessuno mi ha mai detto nulla...
Deduco che sia legalizzabile la droga leggera. Dipende più o meno, forse, dall'uso che se ne fa e dal regolamento sociale del paese in cui si vive.

Mauro Mazzerioli 05.09.05 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe!
in Italia sei ancora la speranza che qualcosa possa cambiare....e ricorda che con il tuo blog dai voce a tantissimi che altrimenti non avrebbero coraggio!!

Grazie ancora!!

Mirko Romoli 05.09.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

per GIUSEPPE FOCHESATO:

C'è un limite otlre il quale un prodotto dell'ingegno si può dire sia NOTO A TUTTI. Da quel punto in poi è come volersi far pagare per dire a qualcuno la tabellina del 9.

La fatica di insegnare è un conto, ma l'informazione è ormai di Dominio Pubblico. Pronti per inventare qualcosa di NUOVO.

Beethoven non ha nessun bisogno dei nostri soldi.
Se compri la partitura paghi le industrie che la riproducono: se io la scrivo gratis in PDF e te la do gratis, perchè dovremmo dare altri soldi a qualcuno?

Perchè non partiamo da vecchia cultura comune (anche vecchia di 10 anni) e poi non INVENTIAMO e lavoriamo ogni giorno, magari meno, ma costanti... ci guadagnamo la nostra vita.

Oppure ancora meglio: lavoriamo perchè tutti debbano lavorare di meno e godere di più di tutto, di tutto il mondo.

per G.Fochesato 05.09.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Nel mese di maggio compravo da una ditta "TITANO FILMS " che publicizza sulle riviste la Sua offerta, un pacchetto di 10 dvd per bambini per il quale acquisto veniva dato in regalo un piccolo lettore dvd per la visione degli stessi con batterie ricaricabili.
All'arrivo del pacco pagato in contrassegno, all'apertura non c'era lo sperato lettore ma una lettera allegata che recita "sara' consegnato separatamente nei termini di legge ".SCOPRO INDAGANDO, CHE I TERMINI DI LEGGE PREVEDONO ENTRO LA SCADENZA DELLA PROMOZIONE CIOE' SETTEMBRE 2005.
AD OGGI DOPO QUASI 6 MESI L'OMAGGIO NON SI E' VISTO E AL NUMERO VERDE 800-432929 RISPONDONO SOLO VOCI ELETTRONICHE CHE DI CONCRETO NON DICONO NULLA.
SPERO NON SI TRATTI DI UNA TRUFFA , SE COSI' FOSSE VORREI CHE QUESTA SEGNALAZIONE VENGA MESSA A CONOSCENZA DI TUTTI PER EVITARE A LORO LA FREGATURA.
GRAZIE
Dal Prete Luigi
Verona

luigi dal prete 05.09.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che non mi dò nemmeno la pena di rispondere a chi fa scempio del mio nome...
A Quintavalla vorrei dire: non mi sono mai tirato una martellata su un dito, e non posso certo dire che fa male solo perché l'ho SENTITO DIRE...il tuo ragionamento è identico.

Yukio Mishima 05.09.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

io l'ho sempre detto ke noi italiani siamo una massa di cretini. continiuamo a usare combustibili fossili nonostante la possibilità di sfruttare l'energia solare. Xké? tra l'altro l'italia essendo vicina all'equatore dovrebbe ricevere una quantità di calore e quindi di energia maggiore rispetto a quella che ricevono paesi del nord europa. Il progresso per noi italiani nasconde inconsciamente la fregatura e sono pochi quegli intelligenti che hanno i soldi per progredire nella ricerca. Ci piace mantenere le cose come sono. Tanto non gliene frega a nessuno del risparmio, del fatto che i combustibili fossili con cui si fa l'elettricità stanno finendo e aumentano il costo delle bollette.
L'Italia è in un incubo.
Buona fortuna per la tua ricerca. Spero che abbia una buona fine.

Agostino Aglieri 05.09.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

premetto che sono un Ing laureato al politecnico federale svizzero di Losanna quindi scusate il mio Italiano stentato. Utilizzando risorse e strumenti di mio possesso sto migliorando il rendimento di alcune tecnologie solari. La tecnologia solare risulta talmente facile da migliorare che mi vergognavo raccontare le mie idee come una persona che dice di aver visto un UFO. Temendo di aver avuto un miraggio,utilizzando calorimetri ed elettronica semplice ho realizzato dei prototipi... FUNZIONANO confermando la teoria.
In effetti tutto era strano:molte ditte costruttrici di wafer di silicio non ti dicono mai il prezzo! chi te lo dice non te li vende! e se gli proponi di fare ricerca con il loro denaro per produrre qualcosa di meglio ti chiedono il colore dell'UFO che dici di aver visto.
Non vi riporto le parole esatte del banchiere a cui avevo ciesto 300mila euro in prestito poiche troppo offensive.
Visto che la vera ricerca nessuno sembra la voglia fare e' possibile che, le persone che come me pensano che il sole spara in Italia una enorme quantita di energia pulitissima, mettano il denaro assieme al fine di creare una S.R.L che realizzi milioni di pannelli a basso costo.
Sembra che tutti guardino all idrogeno come un toccasana. Ma questo e' solo un metodo per immagazzinare energia,se non si possiede una tecnologia di trasformazione dell'energia il problema resta.
Per lavoro sono andato in Olanda e come in Germania il solare e' sempre più presente.
Sembra che l'Italia in particolare sia piombata nel medioevo della tecnologia, linux non e' conosciuto e senza xp non si riesce nemmeno a scrivere una lettera.
Prego di rispondermi perché dall'estero guardando la mia nazione di origine mi sembra di essere in un incubo.

Ing.Alessandro Rossi 05.09.05 03:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Cernobbio Belusconi Silvio ha ribadito che il candidato della casa delle libertà è lui.
Ha pure detto che in caso di sconfitta se ne andrebbe in barca a Tahiti.
Mika scemo,per quanto mi risulta ( se mi sbaglio correggetemi)l'Italia non ha firmato nessun trattato di estradizione con la Polinesia
Saluti Marco

Marco Claudio Canetta 05.09.05 01:50| 
 |
Rispondi al commento

VR, 04/09/05
dopo lo spettacolo all'Arena, si può dire che sei sempre grande, ma con due diffettacci:
troppe parolacce e partitismo politico. Che sia tutta solo colpa di Berlusconi, mi sembra ridicolo; magari gli italiani, specie al sud, avessero una mentalità come quella del nano (di statura, ma non di cervello).E poi basta con questo qualunquismo per cui tutto deve essere gratis come la cultura: un Beethoven vale sempre di più di una canzonetta di San Remo, quindi è giusto pagarsi la partitura: altrimenti, chi lo fa più lo sforzo per fare un capolavoro?

peccato

G.F.

Giuseppe Fochesato 05.09.05 00:07| 
 |
Rispondi al commento

ho appena finito di vedere il tuo dvd.
era un pò di tempo che mi chiedevo che fine avessi fatto. Scopro con piacere che continui la tua battaglia per scardinare l'ignoranza che ci avvolge e che ci rende sempre più ciechi e incapaci di ragionare. Da un pò confido ai miei amici di non riuscire più a capire ciò che è vero da ciò che non lo è; ciò che è buono da ciò che è cattivo; ciò che fa bene da ciò che apparentemente non fa male. Spero che le tue affermazioni mi abbia indirizzato sulla giusta via( che poi in fondo e quella che sotto sotto sentivo ).Grazie di prenderci per mano.

luigi piccolo 04.09.05 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Dojinshi Gratis

Ignazio Loris 04.09.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento

salve

Ing. Alessandro Rossi 04.09.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, mi chiamo Carmelo ho 40 anni e vivo a Torino, ho da poco internet ed una delle ragioni che mi hanno spinto ad abbonarmi è nata dopo aver assistito ad un tuo "spettacolo" quest'anno a Cuneo, sei stato grande!
Mi sono divertito tantissimo..di più, ma la riflessione che è subito sopraggiunta e che tutti noi presenti, quella sera abbiamo riso alle lacrime (grazie..) ma in realtà saremmo dovuti uscire INCAZZATASSIMI.. per tutto quello che ci stanno facendo.Ti chiedo scusa se occupo un spazio forse non "corretto" ma devo ancora imparare ad usare adeguatamente questo MEZZO molto importante.Questo è il mio primo contatto e come tutti coloro che ti scrivono condivido ogni tua preoccupazione e rabbia, rabbia che vorrei poter urlare alla gente perchè si svegli e trovi l'orgoglio per cacciare a pedate (magari si potesse..) il DITTATORE ed i suoi lec...o.
Grazie, alla prossima.

Carmelo D'Angelo 04.09.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Alcune precisazioni doverose, giusto per fugare inutili leggende metropolitane o "sentito dire":
1) le piante di cannabis non sono pronte all'uso, non e' che uno stacca una foglia e se la fuma. Innanzi tutto perche' il principio attivo (thc) sta nel fiore - e nella resina che la pianta sviluppa per difenderlo - che prima di poter essere fumato va seccato per un paio di settimane almeno.
2) in olanda le droghe leggere. L'utilizzo di quelle leggere e' "tollerato", questo vuol dire che la polizia sa tutto, ma guarda altrove. L'organo legiferante non ha mai autorizzato ne' il possesso, ne' la vendita ne' l'uso di queste sostanze. L'organo di controllo semplicemente ignora la questione.
Questo stato di semilegalita' non ha cmq diminuito i prezzi della cannabis, che costa tra i 5 e gli 8 euro al grammo, poco meno che in italia. L'unica differenza e' che gli esercizi tollerati che vendono queste sostanze pagano tasse allo stato. Idem per le prostitute, che invece sono legali, e tenute a fare ricevuta fiscale.*) l'individuo puo' non avere sufficienti informazioni per tutelare la propria salute, e talvolta pur avendole non la tutela. Il dovere dello Stato è quindi essere quello di informare o di proibire?. Negli anni '70 diverse persone sono state indotte alla morte dalla disinformazione gridata, dall' "al lupo al lupo" perpetrato: "le canne uccidono" - "l'eroina uccide"

marco castoldi 04.09.05 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Bhè,dunque...SALVE!Ti vedevo in tv quando ero piccola, e avendo 20 anni,ero ancora piccola quando purtroppo non ti ci ho visto più!Così quando qualche mese fa un'amica mi ha fatto vedere il tuo spettacolo andato in onda su una tv Svizzera, ho finalmente apprezzato con la giusta coscienza e conoscenza tutto ciò (o quasi) quello di cui hai parlato!E' di conseguenza la prima volta che visito il tuo sito, spero di non sbagliare postando qui questo commento (chiedo perdono in caso contrario!!!)...Scusa la banalità,ma la prima cosa che ho voluto sperimentare è stato "L'oracolo degli attori"!Bhè,funziona...ho messo "Johnny Depp" to "Beppe Grillo" ( :-P ) ed è uscito fuori che in teoria potresti contattarlo tramite Claudio Bisio e poi John Turturro!Quello che non ho capito è: io ora potrei chiederti di contattarlo?!SKERZO SKERZO, oddio se fosse possibile non mi tirerei certo indietro!Però,a parte gli skerzi,quel sito mi potrebbe essere utilie visto che studio regia cinematografica!
Cmq,a proposito del post, ricordo che in quel di Rieti,nella piana reatina,4 o 5 anni fa "avvistai" nel bel mezzo di un gran campo di pannocchie, una folta,verde,profumatissima e rigogliosa piantagione di canapa,nn una piantina,ma proprio una piantagione,scomparsa l'anno dopo!Mi chiedo,è possibile che servisse per scopi farmaceutici o magari tessili?!Oppure era sicuramente destinata ad essere arrotolata in sottili "pezzettini di carta"?Non sò di chi fosse,ma purtroppo è sparita!
Un caro saluto GiuliA

Giulia Cima 04.09.05 02:37| 
 |
Rispondi al commento

"Ci sono 6 grandi paesi produttori di petrolio che non aderiscono all'OPEC:

* Nord America
o Canada
o Messico
o Stati Uniti d'America
* Medio oriente
o Oman
* Asia
o Russia
* Scandinavia
o Norvegia"

Interessante, sentendo parlare la gente avevo idee molto distorte sull'opec.
Per esempio ne rimango stupito che i petrolieri USA non siano nel consiglio e non stabiliscano loro il prezzo del petrolio.
Che sia uno dei tanti pregiudizi della rete internettiana e della disinformazione?

In fin dei conti dagli anni 60 a oggi con le attuali cifre viene fuori: 30 miliardi di dollari * 45 anni = 1350 miliardi di dollari nelle casse di uno di quei paesi.
Se si moltiplica per 11, sono 14850 miliardi di dollari che non circolano + nel mercato europeo o americano, ma che hanno preso altre strade...o sono semplicemente accumulati chissà dove.
Ma sono sicurissimo che chi all'opec decide il prezzo riutilizza gli introiti per la popolazione del suo paese...in fin dei conti non hanno la mica la mentalità dei regnanti medievali con sovrani feudi e servi della gleba...sono evoluti nei paesi arabi...mica sono come da noi che ci rifacciamo alla sharia ed agli insegnamenti dei primordi religiosi.....

Saluti a tutti.

giorgio delle pertiche 03.09.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

"Le decisioni dell'OPEC hanno una considerevole influenza sui prezzi internazionali del petrolio. Ad esempio, durante la crisi energetica del 1973, l'OPEC si rifiutò di spedire petrolio verso le nazioni occidentali che avevano sostenuto Israele nella guerra dello Yom Kippur contro l'Egitto e la Siria. Questo rifiuto provocò un incremento di quattro volte nel prezzo del greggio, che durò per cinque mesi, dal 17 ottobre 1973 al 18 marzo 1974. Le nazioni dell'OPEC decisero, il 7 gennaio 1975, di innalzare i prezzi del petrolio grezzo del 10%."

"Quuesta politica ha avuto successo, causando l'innalzamento del prezzo del petrolio grezzo a livelli che erano stati raggiunti, in precedenza, solo dai prodotti raffinati. Comunque, l'abilità dell'OPEC di innalzare i prezzi ha dei limiti. Un incremento nei prezzi del petrolio fa diminuire i consumi, e può causare un decremento netto delle entrate. Inoltre, una crescita continua del presso può incoraggiare un cambio dei comportamenti, come l'utilizzo di fonti alternative di energia o un maggiore risparmio.
Con l'avvicinarsi della guerra del Golfo del 1990-91, il presidente iracheno Saddam Hussein sostenne che l'OPEC doveva spingere verso l'alto il prezzo del petrolio, aiutando così l'Iraq e gli altri stati membri, a ripianare i debiti."

"Ci sono 11 paesi attualmente membri dell'OPEC:

* Nord Africa
o Algeria – 1969
o Gabon – 1975 – 1994
o Libia – 1962
o Nigeria – 1971
* Medio oriente
o Iran – 1960
o Iraq – 1960
o Kuwait – 1960
o Qatar – 1961
o Arabia Saudita – 1960
o Emirati Arabi Uniti – 1967
* Oceania
o Indonesia – 1962
* Sud America
o Ecuador – 1973 – 1992
o Venezuela – 1960
"

Da notare: manca la Costa D'avorio preda della Total elf

giorgio delle pertiche 03.09.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento

STORIA DELL'OPEC.
http://it.wikipedia.org/wiki/OPEC
Da leggere perchè:
1) si crede che l'opec siano le multinazionali americane ed invece sono i paesi arabi produttori
2) stabilisce un cartello, cioè non un monopolio ma un oligopolio di paesi produttori che si accordano per far pagare il prezzo che vogliono loro e non il prezzo giusto stabilito da un mercato concorrenziale.
3) "paesi membri detengono all'incirca i 2/3 delle riserve mondiali di petrolio. Essi forniscono il 40% della produzione mondiale di petrolio e la metà delle esportazioni."....cioè hanno i requisiti per rompere i coglioni..


"Grazie all'OPEC, gli stati membri ricevono, per il petrolio che esportano, considerevolmente più di quanto riceverebbero se non ne facessero parte. "L'anno scorso, gli 11 membri dell'OPEC . . . hanno ricevuto 338 miliardi di dollari di entrate per l'esportazione del petrolio, un incremento del 42 percento rispetto al 2003, secondo cifre compilate dall'Energy Information Administration" (New York Times, 28 gennaio 2005)"

30 miliardi di dollari a testa! alla faccia dei paesi poveri.

"Si confrontino queste cifre con quelle del 1972, quando gli esportatori di petrolio incassarono 23 miliardi di dollari per le esportazioni, o con quelle del 1977, quando nel seguito della crisi energetica del 1973, essi ricevettero 140 miliardi di dollari (Daniel Yergin, The Prize: The Epic Quest for Oil, Money, and Power [Simon & Schuster, 1991], p. 634)."

"Dopo l'introduzione dell'Euro, l'Iraq ha deciso unilateralmente di voler accettare pagamenti in tale valuta anziché in dollari. Alcuni sostengono che questa decisione avrebbe potuto danneggiare seriamente l'economia statunitense se fosse stata seguita dagli altri membri dell?OPEC."

giorgio delle pertiche 03.09.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

E riguardo a:" E' una regola di vita, ti sei gia' sputtanato abbastanza. Io posso solo dire di aver esagerato con le parole ma almeno non ho sparato un totale di falsita' come te."
Non ti preoccupare, hai già dimostrato che solo se ne sei dipendente puoi capire la sostanza, che non puoi calmarti senza la sostanza, e che sai solo ciò che favorisce il tuo status quo (cioè sei disinformato proprio da quelle società che mirano a diffondere la vendita della canapa e la coltivazione in europa....perchè questo è il motivo per cui ci sono testi pro-canapa che sono in tre lingue (italiano, inglese e francese) e sono identici tradotti parola per parole e diffusi poi dai vari siti...cioè c'è un sito che vende canapa che li traduce e li diffonde in tre lingue, poichè ha interessi economici a riguardo...ma di questo nessuno se n'è accorto).


"Da un pò di tempo , mi chiedo perchè in italia non è possibile avere un sistema di tassazione , che ci permetta di dimostrare tutte le spese che uno affronta quotidianamente , e pagare le tasse sollo sui soldi effettivamente guadagnati . In questo modo credo che tutti sarebbero costretti al pagamento delle proprie tasse , eliminando il sommerso che ogni giorno viene fatto a qualsiasi livello , inoltre sono convinto che si potrebbero effettivamente ridurre le tasse di ognuno di noi , aumentando comunque gli introiti dello stato .Ciao e grazie."

Non saprei, si chiama Iva e si basa sullo scontrino o sulle fatture che spesso non ti fanno?

Rinnovo il mio malumore per il contascatti che tra l'atro spesso funziona male tagliando spesso i messaggi anche se sotto i 1500 caratteri.

giorgio delle pertiche 03.09.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

X Enrico Quintavalla il 02.09.05 22:27
Ti metto un link che ti dovrebbe piacere...non sia mai che ti posto un link proibizionista:
http://www.indica.it/pub/prodotti/alimentari.html
Per la cronaca le Vacche mangiano la pianta (che "soffoca tutte le altre piante"), ma le vacche possono permetterselo finchè l'allevatore le difende.
Vivi nei tuoi complotti che così aumenti la statistica che taluni non vogliono minimamente prendere in considerazione e che si basa sul fatto che il thc non è per niente consigliato a malati di psicopatia e manie di persecuzione, poichè stimola tali patologie peggiorandole (gli studi sugli effetti di ciò su individui sani che usano abitualmente il thc invece non sono mai stati approfonditi....pare sia molto + deleterio se un uomo che abusa di thc dimentica 10 parole che altro....perchè un uomo d'altra parte è solo memoria, vero?!).
Comunque non preoccuparti appena scade il brevetto del marinol subito forniranno il sativex a milioni di consumatori...ops, pardon malati immaginari...no, malati veri...
Comunque non preoccuparti la Bayern ha investito su questo affare centinaia di milioni di clienti fissi giornalieri, non vorrai mica che abbia buttato al vento il suo denaro....
In fin dei conti la Bayern è una nemica della Big Pharma (non sono in un gruppo di dieci aziende che si scambiano i territori e i favori).

giorgio delle pertiche 03.09.05 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Da un pò di tempo , mi chiedo perchè in italia non è possibile avere un sistema di tassazione , che ci permetta di dimostrare tutte le spese che uno affronta quotidianamente , e pagare le tasse sollo sui soldi effettivamente guadagnati . In questo modo credo che tutti sarebbero costretti al pagamento delle proprie tasse , eliminando il sommerso che ogni giorno viene fatto a qualsiasi livello , inoltre sono convinto che si potrebbero effettivamente ridurre le tasse di ognuno di noi , aumentando comunque gli introiti dello stato .Ciao e grazie.

Claudio Cacini 03.09.05 00:31| 
 |
Rispondi al commento

per DELLE PERTICHE:

Rileggi sino alla nausea:

Chi non ha mai provato a fumare erba ma sa le cose per SENTITO DIRE, dovrebbe avere il buon gusto di limitare le proprie considerazioni allo stretto indispensabile per evitare figure grame e dare informazioni distorte.

E' una regola di vita, ti sei gia' sputtanato abbastanza. Io posso solo dire di aver esagerato con le parole ma almeno non ho sparato un totale di falsita' come te.

Ti rammento ancora gli insetti e gli animali intelligenti che secondo te non mangiano la canapa
BUAHAHAHAHAHAHAAHHAH

Enrico Quintavalla 02.09.05 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
quest'estate passando al largo della maremma con la mia barca ho visto una bellissima villa sulla costa e una volta a S. Vincenzo mi è stato detto che era di tua proprietà! complimenti perchè è davvero bella, ma potresti spiegarmi come hai fatto ad avere solo per te quella parte di spiaggia in cui hai fatto quella specie di salotto? Solo perchè volevo farlo anche io giù in Calabria.. Solo che io non riesco ad ottenere i permessi.. proverò ad okkuparla! continua così che sei forte! e complimenti per il tour

carlo ricci 02.09.05 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Enrico Quintavalla il 02.09.05 12:11
Hai fumato?!...ti sei calmato?!...beh dai, vai a fartene un'altra non si sa mai che tu non riesca a dominare le tue ire ed il tuo odio da solo.


X francesca bagnasco il 02.09.05 17:32

"Sto facendo di tutto per trasformarla in un posto in cui la gente può entrare e sentirsi bene."

Mi spiace sentire di queste cose, ma purtroppo succedono.
La tua arma è quella che ti ho scritto sopra, cioè devi offrire qualcosa in + della mondadori giocando sull'aspetto umano, sui clienti. Cerca di lottare con l'unica cosa che differenzia il piccolo, l'artigianale dalla situazione di vendita in massa.
Purtroppo, al di là delle tasse in cui il commercialista dovrebbe spiegarti meglio (a fronte per'altro di odierne scoperte di persone che con l'autocertificazione si dichiaravano poveri col mercedes in garage... str...zi), un grave errore dipende anche dall'amministrazione comunale, che dovrebbe sorvegliare sulla distribuzione dei servizi nel paese.
Ma purtroppo i sindaci italiani sono quella parte oscure e a volte con tantissimi difetti che non esce mai allo scoperto (grandi città a parte).
Insomma proprio in questi luoghi sarebbero + utili giovani pimpanti che conoscendo alla perfezione il territorio e le nuove leggi saprebbero organizzare meglio la struttura cittadina evitando che Davide si debba per forza scontrare contro Golia.
Ma poichè siamo governocentrici (e rare volte anche opposizionecentrici) sappiamo contestare le mosse solo di chi è nel gradino + alto della scala statale, cosa che gioca notevolmente a favore di contrasti (quando al governo c'è un partito e negli enti un'altro) o di altre situazioni sconvenienti.

Saluti

giorgio delle pertiche 02.09.05 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!
Bando ai complimenti. Sei il migliore ma adesso sono troppo arrabbiata e delusa.
Ho 27 anni e ho aperto una Libreria nel luglio 2002. E' piccola ma molto molto carina.Sto facendo di tutto per trasformarla in un posto in cui la gente può entrare e sentirsi bene.
la cittadina è piccola 30.000 abitanti e molto borghese ma ho tanti clienti che mi fanno sentire " sulla strada giusta".
Bhe il problema è tutto il resto: le banche, che per concedermi un finanziamento hanno fatto firmare 3o volte entrambi i miei genitori, le bollette, al telecom che dopo avermi fatto aprire 2 mesi in ritardo (affitto 1000 €)non mi lascia disdire il contratto, l'inps a cui devolvo la bellezza di 2500€ l'anno ma... per cosa?
Non voglio essere lamentosa ma una cosa per tutte
nel 2003 ho guadagnato 7000 euro netti e di tasse ho pagato 2800 €. Alle mia perplessità il commercialista mi ha spiegato che dovo contare anche il magazzino. Ma come? Quello è un valore con cui non posso comprare il cibo, i vestiti, pagare le bollette. Insomma adoro il mio lavoro ma non riesco a sopravvivere pur lavorando tanto e abbastanza bene. In più dopo 10 anni senza una libreria, a settembre prossimo aprirà una mondadori a 200 m da me con una metratura 3 volte piu' della mia...addio a tutto questo

francesca bagnasco 02.09.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da diverso tempo penso che ci sono tanti problemi nel mondo, quello che però mi intristisce di più e che questo è possibile perchè per tanto tempo le persone comuni hanno scelto la via più semplice e più comoda. Bastava avere da vivere decentemente per non pensare a nulla. In tanti abbiamo fatto un pò come gli struzzi, aspettando che politici, scienziati, etc lavorassero per farci vivere bene. Questo secondo me non è possibile.
Se in Inghilterra non si pagano spese bancarie sarà perchè qualcuno si è opposto al pagamento di queste, in Italia purtroppo manca il senso civico. E' vero che lo stato manca in molte questioni, ma è anche vero che tutti noi siamo abituati a sbrigarcela "per vie traverse". Tutti possono fare molto nel loro piccolo con le azioni quotidiane, ma in pochi lo fanno. Il singolo non può risolvere il problema dei rifiuti, ma può non gettare la carta per terra; ci si può comportare in modo più responsabile in auto; si possono trattare con più rispetto le persone che ci sono vicine. La sensazione è che si pretende sempre che altri facciano qualcosa. Non si può ricominciare a svolgere i propri doveri indipendentemente da cosa come si comporta chi ci sta intorno? Tutti parlano delle assicurazioni che aumentano e nessuno dei CID falsi fatti ad ok da cittadini "onesti", dei problemi relativi alla sanità e all'assistenza sociale, ma quante sono le persone che non avevano bisogno di assistenza sociale e ne hanno approfittato? quanti hanno preso le medicine a nome del

Tiziana Garreffa 02.09.05 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio per quello che non lo leggerà perchè non si collega più scandalizzato dalle abitudini di taluni lettori:

Resto allibito di cotanta intolleranza verso qualcosa che EVIDENTEMENTE NON CONOSCI..
Nessuno qui dice che fumare non fa male...
Qui ci si lamenta solo del fatto che cose che fanno più male acora sono allegramente accettate dalle nostre leggi (E MAGARI ANCHE DA TE!!!!),
ma magari tu sei uno di quelli che preferisce prendersi la sua sbronza di tanto in tanto ed è contento così.. perchè quello lo accetti!!!
E PERCHE' QUESTO NON DOVREBBE SCANDALIZZARE ME ?!?

Se per caso ti colleghi ancora rispondi a questa domanda:

SE NON TI COLLEGHI PIU'... CHI TI TERRA' INFORMATO SULLA VERITA' ????????????

Baci a tutti,
Leo

Leo Stilo 02.09.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

sono di destra da sempre ma sono stufo di essere governato da gentaglia come questa e non parlo solo di questo governo ma anche di quelli che lo hanno preceduto vai avanti così Beppe ma stai attento questi delinquenti possono farti del male loro hanno i mezzi per farlo.

Gaetano Sergio Castagnino 02.09.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Bush ha "soccorso" l'Iraq con i risultati che sappiamo.
Poi ha soccorso gli abitanti di New Orleans che non sono sembrati tanto contenti.
Vi ricordate come scappò via saltellando il contadino senza una gamba che vide sparare in testa al suo cavallo dopo un incidente?
Gridava a squarciagola "Sto benissimo, sto benissimo"!!
Ciao a tutti.
Andrea Giovannini

Andrea Giovannini 02.09.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Ohhh che perdita... ciao ciao
da un fumato

Marco Lapile 02.09.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti Beppe. Che bel gruppo di fumati che legge il tuo sito. per quel che mi riguarda per me è l'ultima volta che ti leggo. peccato ero affezionato a questo sito. ma è evidente che il FUMO ti sta annebbiando. Un tempo uscivi da gangheri con metodo e raziocinio. ora sembri solo un pazzo scatenato ed urlante. Troppi urli dopo un po' diventano rumore di fondo e non si sentono più.
Peccato
Ciao

calisto panzi 02.09.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Verita' incontestabili:
Il petrolio sta portando l'ecosisterma del nostro pianeta al collasso.

I biocombustibili sono una realta' non inquinante e eternamente rinnovabile.

La ganja cura molte malattie e problemi sia fisici che mentali, e non ne crea.

Il proibizionismo ingrassa la malavita e chi con essa stringe patti e accordi politici.

Chi non ha mai provato a fumare erba ma sa le cose per SENTITO DIRE, dovrebbe avere il buon gusto di limitare le proprie considerazioni allo stretto indispensabile per evitare figure grame e dare informazioni distorte.

Enrico Quintavalla 02.09.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Congratulazioni per l'iniziativa su Fazio, spero che ne seguano altre anche su altri temi, sarò felice di contribuire.

Simone Lubin 02.09.05 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Sukio,in olanda i casi di tossicodipendenza da droghe pesanti, dopo la liberalizzazione della cannabis sono leggermente diminuiti.
Ad ogni modo non voglio risolvere tutti i problemi legati alle droghe, penso solamente che una canna non ha mai fatto male a nessuno anzi se mai il contrario.A te servirebbe.

Marco Lapile 02.09.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Oh noo...questa non la sapevo davvero! Sei un sant'uomo a diffondere la conoscenza,è forse il più grande valore dimenticato.
Tanzi e Cragnotti non potevano chiedere di meglio alla vita,loro sono nati in Italia! Qui nessuno gli farà niente,non importa quanto sporco abbiano giocato,loro possono fare quello che gli pare qui...loro possono,noi no. Se noi commettiamo la più piccola caz..ta cm coltivare piante di canapa,non abbiamo alcuna agevolazione,paghiamo tutto e lo paghiamo subito!
Com'era quella frase scritta in tutti i tribunali? Bha...non la ricordo...

Maurizio Squadrito 02.09.05 04:27| 
 |
Rispondi al commento

"non sono pacifista"

Eh, Capone, nessuno è perfetto..

Giorgio dalle Pertiche, ti quoto!

Yukio Mishima 01.09.05 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Andrea Coldesina mi spiace di averti rovinato il sogno eolo auto, però se è fattibile ti faccio il conto che è fattibile, se non è fattibile ti faccio il conto che non lo è.

Riguardo al PIL ed alla medicina, se c'è una cosa che mi fa incavolare è la scienza statistica.
Per quanto è impossibile avere dati certi o costosissimo quello che la scienza statistica non ha eliminato mai dalle misure è l'intervento umano.
In altre parole chi raccoglie ed analizza i dati è anche chi sa come cambiare i dati per ottenere i risultati che vuole e sinceramente non ho ancora trovato metodi che mi affermino il contrario.

Oltre a ciò faccio il paragone con il campo delle costruzioni e noto che nella statistica che indica le forze che può avere una struttura (valutazione fatta con in frattile del 95%) e delle resistenze dei materiali (valutazione fatta con in frattile del 95%) si aggiungono delle cose chiamati coefficienti di sicurezza....fatti appunto per maggiorare la sicurezza e che non si presentino quel 5% di casi (spiegarla meglio diviene lungo però così rende l'idea).
Ora che in medicina mi usino studi statistici con soli effetti placebo a confermare che per un 95% una medicina fa X ed ha effetti collaterali Y non mi piace molto, poichè ha poca sicurezza come studio. Soprattutto se gli studi che promuovono l'analisi della cannabis hanno già contratti di produzione del medicinale con l'industria farmaceutica multinazionale per finanziare lo studio (GW Pharma e Bayern).
A ciò aggiungo anche un'altra cosiderazione che andrebbe verificata: chi è che sta producendo il medicinale basato su THC in Canada? Sarà mica la Big Pharma...la stessa che ha in scadenza quella medicina con un cannabinoide sintetico di cui deve rinnovare il brevetto (il marinol?!) ? se non ricordo male i due medicinali sono il sativex (GW Pharma) ed il marinol (Big Pharma).
Poi ci sarebbe altro da dire nella sperimentazione, ma diviene lunghissima e come hai capito mi interessano + gli isolanti e le ecoenergie laddove siano attuabili.

Ti faccio comunque un paragone per il sistema marcio: un windows che non va (le cui regole e leggi su cui si basa sono state forate) merita una patch, non la distruzione totale.
Tu dirai, c'è linux...linux appena diventa il software + usato dalla gente diviene anche il software a cui la maggior parte dei cracker si dedicherà con passione per bucarlo...(ovviamente i cracker nel paragone sono le persone che sfruttano illeciti per avere maggiori introiti...ed esempi in varie nazioni ne hai a bizzeffe).

Riguardo all'Iraq mi piacerebbe sentire come consideri Saddam. Santo Diavolo o uomo normale?
Te lo chiedo perchè in ambito giuridico internazionale mi piacerebbe sapere se in caso di illecito per forniture miliardarie di merci o simili a favore del dittatore chi decide è la comunità internazionale o secondo la sharia il capo religioso dell'iraq (cioè Saddam). E' un bel dubbio giuridico soprattutto in uno stato come quello italiano in cui per i patti lateranensi la chiesa ha rinunciato al potere temporale al contrario deli stati fondamentalistici in cui avviene l'esatto contrario (religione e stato vengono a coincidere mettendo in mano a pochi il doppio dei poteri o meglio delle potenzialità di azione sulla mente delle persone e sulla fisicità di queste). Considerando che le forniture sono di miliardi di dollari il problema è bello scottante.
Poi se vuoi ampliare il tema appena detto che si rifa in parte agli hawala (anche se cambia nome a seconda della nazione) puoi anche vedere gli amici di cui si circondava l'ex dittatore e vedere come questi agiscono in altri stati.
L'italia comunque ha venduto armi all'iraq negli anni '80...ora invece mi pare che ci siano forniture a stati arabi filooccidentali (cosa da verificare comunque). Altre nazioni hanno mantenuto i contatti di fornitura al mondo arabo estremista fino l'altro ieri...o forse ancora adesso visto che certi hezbollah si appellano ancora a queste.
Riassumendo il tutto: insomma perchè solo noi (il nostro sistema) siamo marci?
Sinceramente non l'ho mai capita questa....è come se mi dicessi che la sinistra politica è diversa e migliore della destra se ci pensi bene.

Ciauz.

giorgio delle pertiche 01.09.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

X GIORGIO

mmmmm dunque, di economia non me ne intendo e per come la vedo io il PIL è un'altra cagata che serve solo a fare numeri ma che in pratica non serve a un cazzo. Sarò io limitato sotto questo aspetto ma non credo assolutamente più ad alcuna figura politica (destra, centro, sinistra o sindacati) nè a tutto ciò che si collega a loro per cui non mi interesso nemmeno di certi argomenti. Me duole ma è così. Quando ho cercato di interessarmi mi sono accorto di tante cose che contrastavano fra loro perdendo fiducia ed interesse. Al 100%.

Per la questione sigarette che induce al tumore credo che ormai non ci sia nessuno che dice il contrario, nemmeno la disinformazione; mi riferivo agli anni passati (ma nenache di tanto) quando c'era la stessa diatriba che vi è ora sulla cannabis. Allora gli scienziati pagati dalle multi del tabacco, informavano il mondo con rapporti scientifici sul distacco tra la sigaretta e l'effetto cancro. Secondo loro le sigarette non erano le cause di cancro. Poi furono smentiti dalla disinformazione. Ora si fa l'opposto per la cannabis, case farmaceutiche pagano fior di scienziati per diffamare altri studi scientifici sulla cannabis e sui suoi effetti medicinali (in molti paesi del mondo la cannabis ora viene venduta in farmacia come farmaco per sintomi minori e per aiutare alcuni pazienti in malattie gravi per sopportare determinate cure mediche - vedi chemio ma anche molte altre). Oltre a quanto dicono questi scienziati che possono essere credibili o meno a seconda della mentalità di chi li ascolta, posso anche confrontare questi dati (pro o contro che siano) in base all'esperienza personale mia e di quelli che conosco. Non fumo semplicemente per svago ma anche per prolemi personali legati alla digestione grazie alle schifezze che ci propinano e in tutti questi anni so cosa la cannabis fa e quello che non fa sul mio organismo e su quelli che mi stanno accanto. Ho visto anche gli effetti di altre droghe (coca, ero ed ecstasi) sull'organismo di altre persone amiche o conoscenti (io non ho mai fatto uso di droghe a parte alcool e cannabis e non ho mai provato altre sostanze nemmeno una volta) e ho constatato che gli effetti sono devastanti in pochi anni, come sostiene chiunque. Non c'è nessuno che ora viene a dirti che l'ero o l'ecstasi fanno bene. Le mie ricerche sulla cannabis sono iniziate grazie alle varie argomentazioni sulla sua nocività quindi ho deciso di informarmi e di smettere se la sostanza fosse effettivamente pericolosa. Da quelle ricerche sono passati anni e letture varie di libri, documenti ed esperienze e sono ancora qui a fumare le mie canne in santa pace senza pormi alcun problema. L'unico problema esistente, ti assicuro che siete voi perchè vedete questa cosa come se fosse peggio di chissà quale truffa o omicidio. Un demone che fa strage di vite umane rubando la loro coscienza e facendoti diventare chissà che mostro orrendo. Siamo sempre noi, la nostra coscienza, il nostro carattere; se sei uno stronzo ti puoi fumare dieci canne al giorno che rimani stronzo, la cosa positiva è che non rompi i coglioni alla gente perchè sei intento a fantasticare o dormire, o a pensare come fregare qualcuno quando ti passa l'effetto tranquillante.

Riguardo al discorso Iraq, armi ed economia la penso diversamente. Dato che non c'è (e non c'era) alcun motivo bellico o terristico di invadere l'Iraq, la questione è nata per il controllo sul petrolio (anche indirettamente, cercando di inserire un governo pilotato dagli USA in Iraq) e come se non bastasse, per dare lavoro alle industrie belliche. Ovvio che non sono solo gli USA a vendere armi all'estero, ci siamo anche noi e molti paesi europei. Questa è una delle cose che mi fa incazzare, mi sembra una presa in giro. Si chiama guerra autofinanziata, ovvero si combatte un popolo che compra le armi da noi. Anche la situazione in Africa mi sembra una presa per il culo bella e buona, i buonisti che prestano soccorsi evidenziando che razza di vita sono costretti a fare i paesi poveri e i potenti che li sfruttano senza pietà dietro le quinte con noi consapevoli del fatto. Che senso ha porgere una mano per aiutarli e contemporaneamente tirargli uno schiaffo con l'altra? Fanculo a ste puttanate del terzo mondo, se si vogliono aiutare veramente, si deve fermare lo sfruttamento allora si che gli aiuti umanitari avranno un senso e cambieranno effettivamente la situazione.

Con questo voglio solo farti capire che non si deve puntare i piedi su un unico argomento quando è tutto il sistema che è marcio ed è inevitabilmente una catena che si ripercuote su ogni cosa.

Ho letto velocemente alcuni link sulla EOLO e devo dire che mi stanno cadendo i maroni. Sembri preparato in materia, o comunque ne capisci più di me e sembra che la EOLO puzzi un po di marcio, come tante altre cose. E' presto per trarre delle conclusioni da parte mia ma ovviamente la pulce nell'orecchio me l'hai messa. Grazie, questo è il vero scopo dell'informazione e dello scambio di opinioni. Perdonami se non leggerò tutti i link che mi hai postato, per alcuni trovo l'argomento interessante, per altri cose inutili. Sicuramente darò una lettura ad alcuni indirizzi e presterò più attenzione verso certi argomenti ma dovrò dividere questo tempo tra l'informazione e lo studio continuo per lavoro.


Rinnovo il mio ringraziamento e vi saluto tutti.
Ciao ciao

Andrea Coldesina 01.09.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Caspita quanta gente interessata all'argomento!!
Peccato non riuscire a leggere tutti i commenti..

Bhè per adesso Vi lascio il mio:

Penso che per fare le leggi bisognerebbe almeno conoscere specificamente l'argomento, in ogni sua sfaccettatura.. e spero che chi ha scritto quella vigente ed eventuali "DISEGNI E PROPOSTE" nuove, si sia ben informato prima di prendersi questa enorme responsabilità..

Mi chiedo come mai certe distorsioni della percezione siano "a norma di legge" e certe altre no.. e vorrei soprattutto capire su quali basi si sia scelto di accettare determinate sostanze distorsive, ed altre (che spesso lo sono molto meno) siano considerate dalle nostre leggi "alla stregua dell'eroina"...

Tante volte quando si scrivono le leggi bisognerebbe usare un pò di BUONSENSO, come dice sempre il proprietario del Blog...

Baci a tutti
Leo

Leo Stilo 01.09.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

caro Yukio Mishima non sono pacifista, e nemmeno uso molotov mi dispiace.

ALessio CAPONE 01.09.05 14:19| 
 |
Rispondi al commento

giorgio delle pertiche citami questo cazzo

ALessio CAPONE 01.09.05 14:11| 
 |
Rispondi al commento

CITO:
Purtroppo non siamo tutti così. Lo dimostrano l' Iraq il Vietnam, e mille altre schifezze. Se indossi una divisa o un manganello e sei pronto a picchiare sei strano, e devi starmi a un palmo dal culo, schifoso. Un vaffanculo a tutte le guardie infami.


Il bangladesh...

giorgio delle pertiche 01.09.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Quintavala per piacere vai a fumare che stai dimostrando che senza la tua cara cannabis non sai contenerti.
Sei succube della cannabis per calmarti.

X Yukio Mishima, ma ti sei accorto come reagisce quintavala quando non sa + cosa rispondere?
Ti sei accorto che non sa contenersi?
Io finora non mi son prodigato ad insultarlo in ogni suo post invece a quanto pare quintavala deve fumare per contenere i suoi impeti di genialità.
+
per Sukyo Mishima

Infatti si chiede di liberalizzarla per togliere questo mercato alla mafia...se tu leggessi solo un po' meglio i post precedenti,ammesso che tu lo abbia fatto.Devi premere la freccia in giu oppure scorrere la barra alla destra del tuo schermo.

Postato da: Marco Lapile il 01.09.05 11:40
----------------------------------------------
In effetti in Olanda si vendono ancora cocaina e eroina a fiotti. E di certo non te la vendono nei cofèe shop...però nei cofèe shop hai l'indirizzamento a quel mercato tanto quanto ce l'hai con i pusher italiani.
************************************************

X GIORGIO
allora, di tutto il casino che hai fatto ti dico solo che per ridurre i consumi non serve la cagata del tucker o chissà quale marchingegno strano ma basta un semplice compressore del cazzo e quello sarebbe solo un piccolo passo avanti
----------------------------------------------
Tralasciamo la questione del casino che secondo te farei.
Saranno mica le nuove auto con certificazione euro4?
Il tubo tucker quanto si differenzia dall'econogreen?
-----------------------------------------------
(scusami ma tutte le info sulla EOLO che hai citato devo ancora guardarle, non ho avuto tempo ma lo farò sicuramente a breve, sono anni che aspetto l'uscita di questa auto e sto cercando continuamente info).
------------------------------------------------
Nessun problema....guardale che secondo me sono energeticamente interessanti.
------------------------------------------------
Non si può avere un granchè di dialogo in questo modo, stiamo giocando a chi smonta le affermazioni dell'altro senza andare in fondo alla questione. Se metti insieme tutte le energie possibili in questo mondo, il petrolio lo vedremmo solo in cartolina o in minima parte.
------------------------------------------------
Se fosse possibile chi vive nel lucro e sfrutta le volontà dei suoi clienti credi che non ne approfitterebbe?
Insomma nel rapporto costo beneficio, clienti come te che stravedono per un carburante alternativo sono una manna dal cielo che permette di fare guadagni enormi.
Ma ciò non avviene poichè il biodisel trasformato senza accise costa + del gasolio con accise.
E le accise non date con i carburanti si tramutano in tasse alternative da pagare allo stato una tantum all'anno.
Ci sarebbe la questione pianificazione territoriale.
In germania, uno dei maggiori produttori europei di colza ha smesso di esportare (anche in Italia = il prezzo dell'olio di colza è aumentato e olio di colza è meno reperibile) per usufruire dei finanziamenti europei per produrre una serie di veicoli di massa e farli andare a biodisel, promuovendo lo spostamento pianificato della gente.
In Italia invece a manovra fatta per il taglio delle tasse (na gran cagata...), strano caso a conti fatti, dopo e non prima si son mossi i servi dei partiti di sinistra...e cioè i sindacati (e non dirmi che non è vero che sono servi dei partiti) che hanno fatto si che il finanziamento europeo similare a quello tedesco sia finito negli stipendi dei ferrotranvieri anzichè in miglioramento dei mezzi di trasporto pubblico.
Ma perchè la comunità europea finanzia il trasporto pubblico a biodisel e non il trasporto in generale a biodisel?
La risposta che mi da io riguarda proprio le quantità di olio di colza producibili che non sosterrebbero mai la richiesta energetica generale, ma possono soddisfare la richiesta energetica dei mezzi di trasporto urbano.
Per la cronaca il paese maggiore produttore di colza è la Cina.
-------------------------------------------
Basta volerlo.
-------------------------------------------
Non basta solo volerlo. Bisogna che sia sostenibile.
E cercare cosa si intenda con sostenibilità è assai difficile e la discussione si allunga tremendamente (parte di tutte queste discussioni riguardano proprio la sostenibilità).
Se non ci credi ti faccio un esempio:
meglio fare 10 Km con carburante A o con il B?
A inquina tantissimo, B non inquina per niente.
Tu risponderai: con il B che non inquina, ma il problema è che B lo devi produrre e ciò implica moltissime altre variabili.
Non è detto che la produzione di B sia separata dall'inquinamento ed è molto probabile che l'inquinamento per produrre B nei migliori dei casi sia >= di quello prodotto da A per i 10 Km.
Non è detto che le riserve di A e di B producibili siano confrontabili, e quindi riescano a sostenere la richiesta che ne serve.
Questi aspetti sono molto importanti e vengono considerati dagli studiosi che, rispondendo anche ad una domanda tua successiva, si stanno orientando verso piante OGM, cioè tali per cui ci sia una resa di olio maggiore dell'1.5-3 tonnellate per ettaro, sia verso la genetica per la creazione di batteri che come le piante con la sintesi clorofilliana producano H2 da H20 stanto al calore del sole.
Perchè passare per pannelli solari->idrogeno (e poi resa dei motori ad idrogeno) ci sono delle rese che rendono poco sostenibile questo metodo, oltre che antieconomico e problematico per le riserve di acqua non salmastra.
Insomma perchè quelli che tu definisci i potenti investono così tanto nella ricerca se le cose vogliono che restino basate sul petrolio? Sarebbero tutti soldi da petrolio persi.
E perchè se come credi le cose sono già possibili ci sono così tanti dubbi e proposte di studio da parte di chi studia tali forme alternative di energia (l'idrogeno è un vettore...o meglio una forma di energia potenziale incapsulata)?
------------------------------------------------
Meglio fare la guerra all'Iraq,...
-----------------------------------------------
X curiosità hai mai valutato anche altri aspetti oltre al petrolio?
Hai mai fatto un conto per vedere se 2.5 milioni di barili al giorno prodotti in Iraq a 70 dollari per X anni equiparano le spese di guerra e ricostruzione?
Ti sei mai chiesto come mai tutti dicono che l'America fa guerra per rilanciare l'economia, ma non ti dicono che la spesa di guerra influisce per un 0.30 nel PIL americano?
Ma solo gli americani vendono armi?
La vendita di armi in paesi a capitale minore comporta un PIL maggiore o minore dello 0.30%?
Ha un senso il rapporto 0.30% di incremento del PIL su 1600 miliardi di dollari di spesa (cioè il rapporto pil/debito pubblico).
Devo considerare che l'aumento dello 0.48% del PIL italiano per questo semestre è stato visto come un successone per alcuni e come una sconfitta per altri a fronte di anni precedenti all'ascensione cinese, in cui era stabile al 3.1% mediamente in italia?
-----------------------------------------------
...Meglio far pagare la benza uno sproposito tanto la classe politica non la paga, la paghi tu (anzi no tu hai il metano) che sei un pirla come me e intanto i potenti si riempiono le tasche
-----------------------------------------------
Ti dirò a me sta sulle balle l'evasione fiscale...in altre parole semplici persone non di certo potenti essendo milioni di persone rovinano forse + l'economia di un potente che si fa propaganda abbassando le tasse.
Ma in Italia siamo furbi e queste cose non le diciamo...meglio attaccare il potente che è una figura ben definita.
E la detrazione fiscale della benzina spesa dall'aziendale per andare a lavoro sulla spiaggia o magari raggiungere la sua sede aziendale nello yatch è solo la punta dell'iceberg della furbizia italiana.
Sarà che son furbi...
------------------------------------------------
(vorrei capire come cazzo è che se Bush fa una scoreggia il costo del petrolio si alza, si rompe un'unghia lo sceicco di turno e il petrolio si alza). Ecco perchè non viene eliminato il petrolio! Fa comodo, possono fare il bello e il cattivo tempo in base all'umore della giornata.
------------------------------------------------
Vorrei capire perchè per te esiste solo bush...che va di pari passo con l'idea che esistano multinazionali petrolifere solo americane.
------------------------------------------------
Ho letto anche i vari post che hai segnalato e vedo che anche li hai dato il meglio di te, sparando a zero su tutti i fronti e senza mettere in discussione le proprie convinzioni (il M.E.G. è in fase di sperimentazione libera a chiunque voglia cimentarsi nel progetto e la fusione fredda ha dato già i suoi risultati ma c'è sempre una questione economica sotto, in qualsiasi cosa di sto mondo del cazzo).
------------------------------------------------
Sul MEG un link di come l'autore si comporti nei confronti della sperimentazione libera te l'ho messo.
Se poi sai anche dirmi quale dipendenza ci sia nella fusione fredda fra energia elettrica fornita e neutrini prodotti in base a misurazione delle emissioni di neutrini, te ne sarei grato. D'altra parte non ho trato ancora nessuno che abbia sperimentato tale dipendenza (fondamentale per verificare la scoperta e la teoria postulata...diciamo che è una questione di bilancio di massa da confermare...in altre parole pressappoco quello che fece Fermi quando raggiunge per la prima volta la sua massa critica con la pila nucleare costruita).
Mi piacerebbe anche capire perchè a fronte di una reazione nucleare fredda è importante lasciare una membrana permeabile all'ossigeno nell'esperimento della fusione fredda.
------------------------------------------------
Bhe, non che mi interessa molto, mi sono stancato di vedere assurdità del genere, ma è anche giusto avere opinioni differenti e modi di vedere diversi dal mio. Però spiegami una cosa perchè ancora non l'ho capita:
secondo te una volta finito il petrolio cosa succederà? Tutti in bicicletta? Oppure useremo il carbone come i Cinesi? Io direi la seconda e usiamone anche in quantità industriali così almeno nel giro di 10 anni al massimo il mondo se ne va a puttane del tutto e finalmente l'uomo non potrà più fare danni.
------------------------------------------------
Tralasciando che sono certo di non dire assurdità, e notando che a dispetto di altri post non sei offensivo ti faccio notare due cose:
1) prima che ho parlato di carbone magari non l'ho fatto capire in modo netto ma non sono per niente favorevole. Come non sono favorevole alle nuove 40 centrali nucleari che la cina vuole produrre, come mi da fastidio l'idea che molti dei problemi odierni arrivano proprio per causa diretta o indiretta da questo paese.
2) l'idrogeno si produce proficuamente con produzione di CO2 da petrolio e da carbone. Peggio ancora se si passa via elettrolisi, poichè le perdite sono maggiori e si ha come alternativa il petrolio-carbone o i pannelli solari. Ma sopra a riguardo ti ho scritto la soluzione batterica su cui si stanno applicando molti studiosi....chissà perchè...
------------------------------------------------
Siamo una società falsa e stupida che non sa nemmeno cosa voglia dire la parola "evoluzione" e "tecnologia". Seriamente, vorrei capire cosa secondo te si può fare per sopperire a questo oro nero così tanto importante. Ti prego di rispondere a questa mia curiosità.
------------------------------------------------
Te l'ho scritto in vari punti sopra. Ti faccio anche dei veri sofismi (ora e non prima): evoluzione non è involuzione, e se l'evoluzione piè d'achille non sta al passo con la richiesta ecologica non è proprio sensato involvere per sistemare le cose, come non è sensato classificarla come opprimente e stupida. D'altra parte se non si muore a 20 anni come i primati qualche differenza c'è.
Insomma se qualcosa non va si cerca di migliorare e evolversi ancora di + perchè evoluzione non significa prendere un direzione, ma seguire di tutte le evoluzioni del momento in cui si scrive quella sostenibile senza che ci sia mai una fine.
------------------------------------------------
Bisogna anche ficcare in testa alla gente che è necessario ottimizzare i consumi senza sprechi, riciclare il più possibile e rinunciare a tante comodità inutili che il vizio e il benessere ci ha dato in questi anni. E' anche possibile costruire case con tecniche sofisticate che riducono i dispendi energetici, esistono già ma pochi le mettono in pratica.
------------------------------------------------
D'accordissimo e ce ne sono di nuove pronte per l'uso...solo che pagare 400 euro al metro quadro una finestra fa storcere il naso a tutti e di certo non si ottiene nulla se si trattano come degli imbecilli gli acquirenti o chi la pensa differentemente.
Riciclare il + possibile...come dire W Roncade...hehehe...e non te lo dico per caso, ma chissà se conosci questo comune veneto (chissà perchè io lo consoco).
Attenzione comunque che ci sono prodotti che ricaviamo dal petrolio soltanto e non dalla canapa o altri vegetali (fanno parte dei prodotti secondari).
-------------------------------------------------
Concludo dicendo che la possibilità di cambiare e migliorare sta merda di mondo, c'è;
-------------------------------------------------
Ci sarà con qualche scoperta in +. Alla fine basterebbe un catalizzatore che permetta di separare la CO2 economicamente in C e O2....e magari C con cui fare nanotubi....altra ricerca che potrebbe permettere riduzioni dei consumi e nella quale l'Italia è all'avanguardia.
-------------------------------------------------
Finchè si pensa solo al lato economico ed esteriore della nostra vita, camperemo ben poco. Faremo anche noi come le macchine, usciremo di casa a giorni alterni per non respirare merda in città. Poi vengono a dirmi che fumare fa male alla salute. Ma vaffanculo va!
-------------------------------------------------
Anche accoltellarsi pare faccia male alla salute....
Invece saltare sui fossi o al lido di Venezia pare faccia la leptospirosi...
-------------------------------------------------
Dicevano anche che i cellulari non provocano danni, siamo ancora sicuri?
-------------------------------------------------
http://politicheambientali.provincia.venezia.it/ ....dovrebbe esserci di ogni regione italiana per una recente legge che prevede la pubblicazione online dei contenuti amministrativi statali degli enti.
ti consiglio:
http://politicheambientali.provincia.venezia.it/elettromagnetismo/elettro.pdf
-------------------------------------------------
Dicevano anche che le sigarette non provocavano tumori ma poi la verità è venuta a galla da sola, dobbiamo solo aspettare, far crepare un po di gente e poi il nostro subconscio si darà uno scrollone da solo senza aspettare gli scienziati finanziati dalle multinazionali e senza il TG di turno che ti dice cosa e come devi pensare.
-------------------------------------------------
Caro mio se frequentassi + forum noteresti che 1) sono gli scienziati a dire le sigarette fanno venire i tumori e i para-scienziati a dire che le sigarette non fanno venire i tumori. Di quello che dicono i TG non parlo...al massimo sono eguali a quello che dicono i disinformatori di internet, solo schierati da altra parte (in realtà non son così).
2) noteresti che c'è chi difende le sigarette ed il tabacco strenuamente (e nella maggior parte con le medesime convinzioni affermazioni) come chi fa uso di cannabis e la difende.
Riguardo a "senza aspettare gli scienziati finanziati dalle multinazionali" scrolla un po' di più il tuo subconscio e mettiti a studiare, che se poi fai scoperte degne comprovate scientificamente magari qualcuno ne acquista il brevetto e fai pure i soldi senza doverti far finanziare dalle multinazionali vista la tua avversione.
Insomma non sparlare se non ti impeni minimamente nello studio delle nuove forme energetiche teoricamente non inquiannti.
-------------------------------------------------
E' tutto molto triste. Preferisco fumare canapa e sognare un mondo migliore in pace con me stesso.
-------------------------------------------------
Perdonami ma il problema è proprio questo.
Preferisci sognare piuttosto che entrare in profondità dei problemi...se entrassi in profondità dei problemi anche tu ti domandaresti per esempio: ma perchè non usare il Gallex per misurare i neutrini emessi dalla fusione fredda base della reazione nucleare su cui si basano le trasmutazioni (un protone + un enettrone + energia --> un neutrone + un neutrino)

Ciao ciao anche da parte mia...

Ti dico anche che sinceramente sto impiegando troppo tempo a seguire questa discussione ed a parte questo post che ho appena commentato, la sgarbataggine che segue chi crede erroneamente di sapere tutto e di aver visto tutte le variabili che influiscono nella realtà che li circondano mi fa gettare la spunga....insomma, mi son proprio stancato....

giorgio delle pertiche 01.09.05 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Capone, e a me è meglio che stiano lontani più di una spanna gli anarchici finto pacifisti che tengono l'arcobaleno in una mano e la molotov nell'altra!
E, caro Quintavalla, innanzitutto grazie per il coglione, sempre argomento molto costruttivo nelle discussioni, e al tuo "sono obbligato dal governo a farlo", io aggiungerei: ma nessuno ti obbliga a fumare!

Yukio Mishima 01.09.05 13:44| 
 |
Rispondi al commento

I castori OGM dell’892 892
Ci sono in giro due castori OGM, magri, ambigui, in tutine attillate rosso fiamma, un incrocio tra la Carrà e Japino, che fanno la pubblicità a un numero magico: l’892 892. Un servizio che replica il vecchio numero 12 della Telecom Italia (rappresentato da un pensionato in panchina), per le informazioni sugli elenchi telefonici. Per conoscere un numero telefonico si chiama l’892892
(www.892892.it) e si paga, ma quanto si paga?
Nel caso migliore, dal telefono di casa, 0,12 euro di scatto alla risposta e 0,03 euro al secondo. Cinque minuti per ottenere un numero di telefono costano 0,12 + (0,03 x 300 secondi), quindi 9,12 euro. Per un’ora di conversazione paghi 108 euro. Belin! Ma chi ha autorizzato queste tariffe? In Italia chiunque può fare i prezzi che vuole? E poi quale società fornisce questo servizio? La solita casalinga di Voghera, dopo aver visto i castoroni e le bande rosse orizzontali sul sito, risponderebbe Telecom Italia. Sbagliato! Il proprietario è la società internazionale InfoNXX, ma il dominio www.892892.it è intestato a: "Il Numero Italia srl (società a responsabilità limitata)". Comunque, se proprio volete delle informazioni sugli elenchi, non telefonate, ma usate i siti gratuiti in Rete. Attenzione : il numero 892892 NON E’ TELECOM ma di un gruppo americano ( infoxx ) che opera anche in altri Paesi. Le informazioni pervenute NON hanno mai parlato di Telecom, ma NON HANNO mai specificato di NON ESSERE Telecom. Il servizio di Telecom è 892412 Sarebbe utile informare quante più persone possibili, visto le tariffe che vengono applicate.

fabrizio d'arcangelo 01.09.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a Tutti.

Si sa perfettamete che l'uso della marijuana e i suoi derivati sia vietato.
Questo post solo per darvi un po' della mia esperienza personale in questo campo, NECESSARIA per farsi un'idea in proposito e NECESSARIA anche per parlarne.
Troppo spesso tendiamo a parlare di ciò che non conosciamo per sentito dire, e ne abbiamo paura.

Con ciò non voglio invogliare alcuno all'uso di tali sostanze, nè dire che facciano bene o male.
Che ognuno sia libero di trarre le proprie conclusioni.

Ho 30 anni, di Roma.
La mia infanzia è stata felice e senza problemi.
Ho portato avanti gli studi con buoni risultati e lavoro nel campo dell'informatica da circa 5 anni,
con contratto a tempo indeterminato (fortuna o capacità? Penso più la prima ;)) e pago le tasse.
Ho svolto il servizio militare. Sono partito volontario come Allievo Ufficiale di complemento.
Congedato con il grado di Sottotenente.


Ah, faccio uso di cannabis e derivati da circa 15 anni. Giornalmente.

Ho molti amici. Quando sto con quelli che non fumano, non fumo neanche io, per "rispetto" e per possibili problemi legali.
Mi piace lo sport e ho molti hobbyes, tra cui il giardinaggio, l'informatica, la fotografia, la pesca...

Questa estate sono stato in vacanza per due settimane al mare, nelle quali non ho fumato (sempre per possibili problemi legali).

In alternativa fumo sigarette (alle quali è mooolto più difficile fare a meno...).

Molte delle persone con cui ho cominciato a fumare ancora lo fanno, e conducono una vita normalissima, come ritengo sia la mia.

Alcuni sono sposati con figli, altri studiano, lavorano al CERN a Ginevra.... che dire?
Sarà probabilmente l'apertura mentale e la predisposizione a fare esperienze. La voglia di comprendere, oltre al sapere (sempre nella sicurezza.. Già si sa che non ha mai fatto male a nessuno)a fare la differenza? Penso di si.

Non mi piacciono i superalcolici ed è difficile che beva troppo, ma fumare marijuana mi piace, con e senza compagnia.
Mi piace il sapore, l'odore, e la tranquillità che
che mi mette addosso (al contrario degli alcolici) dopo una giornata di lavoro, mi piace la sensazione di rilassatezza.
Mi piace con la mia ragazza (fuma anche lei)...
Mi piace prima di andare a letto (mi addormento e dormo meglio).
Mi piace prima di farlo (duro di più... :)))))))
Quante medicine andrebbero buttate.... eh già!
Che altro dire?

Beh, fatevi un giro a Campo di Fiori, Trastevere, Testaccio, Qualsiasi locale "libero", Londra, Berlino, Amsterdam ecc. Come alla Villa o al Club del paese xyz o il muretto sotto casa.
(Ricordate che fondamentalmente gli olandesi non vanno nei coffee shop solo perchè se la coltivano in casa e gli costa moooolto meno.)

Senza la possibilità dell'autoproduzione, ci mettono in mano a mafia, spacciatori e criminalità...... (quì non commento.)

Si continua ad andare in giro a testa bassa e occhi chiusi, ma va bene così, perchè la Marijuana è vietata ed è uno dei grandi flagelli di questo secolo......

A Voi l'ardua sentenza.
Libertà è Partecipazione.

Alessandro P. 01.09.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti


non vi siete mai chiesti cosa fumavano gli indiani d'america una cosa che si chiamava calumet (non so se si scrive proprio così) della pace sapete cosa c'era d'entro???
io non lo so posso immaginare solo una cosa che da pace.
E una volta per tutte i salti da una droga leggera ad una pesante non esistono il singolo individuo sceglie cosa prendersi e può partire direttamente da quelle pesanti (sintetiche, che comunque sia devono subire lavorazione raffinazione) senza mai aver sentito odore di maria o hashish. La canapa a differenza delle altre droghe la pianti la lasci crescere la tagli la lasci essiccare al SOLE e te la fumi senza bisogno di lavorazione. Dovrebbero fare una legge che permette di coltivare un certo numero di piante a persona solo ad uso personale.

Meglio una tromba oggi che una bottiglia domani.

Daniele Del Bello 01.09.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a Tutti.

Si sa perfettamete che l'uso della marijuana e i suoi derivati sia vietato.
Questo post solo per darvi un po' della mia esperienza personale in questo campo, NECESSARIA per farsi un'idea in proposito e NECESSARIA anche per parlarne.
Troppo spesso tendiamo a parlare di ciò che non conosciamo per sentito dire, e ne abbiamo paura.

Con ciò non voglio invogliare alcuno all'uso di tali sostanze, nè dire che facciano bene o male.
Che ognuno sia libero di trarre le proprie conclusioni.

Ho 30 anni, di Roma.
La mia infanzia è stata felice e senza problemi.
Ho portato avanti gli studi con buoni risultati e lavoro nel campo dell'informatica da circa 5 anni,
con contratto a tempo indeterminato (fortuna o capacità? Penso più la prima ;)) e pago le tasse.
Ho svolto il servizio militare. Sono partito volontario come Allievo Ufficiale di complemento.
Congedato con il grado di Sottotenente.


Ah, faccio uso di cannabis e derivati da circa 15 anni. Giornalmente.

Ho molti amici. Quando sto con quelli che non fumano, non fumo neanche io, per "rispetto" e per possibili problemi legali.
Mi piace lo sport e ho molti hobbyes, tra cui il giardinaggio, l'informatica, la fotografia, la pesca...

Questa estate sono stato in vacanza per due settimane al mare, nelle quali non ho fumato (sempre per possibili problemi legali).

In alternativa fumo sigarette (alle quali è mooolto più difficile fare a meno...).

Molte delle persone con cui ho cominciato a fumare ancora lo fanno, e conducono una vita normalissima, come ritengo sia la mia.

Alcuni sono sposati con figli, altri studiano, lavorano al CERN a Ginevra.... che dire?
Sarà probabilmente l'apertura mentale e la predisposizione a fare esperienze. La voglia di comprendere, oltre al sapere (sempre nella sicurezza.. Già si sa che non ha mai fatto male a nessuno)a fare la differenza? Penso di si.

Non mi piacciono i superalcolici ed è difficile che beva troppo, ma fumare marijuana mi piace, con e senza compagnia.
Mi piace il sapore, l'odore, e la tranquillità che
che mi mette addosso (al contrario degli alcolici) dopo una giornata di lavoro, mi piace la sensazione di rilassatezza.
Mi piace con la mia ragazza (fuma anche lei)...
Mi piace prima di andare a letto (mi addormento e dormo meglio).
Mi piace prima di farlo (duro di più... :)))))))
Quante medicine andrebbero buttate.... eh già!
Che altro dire?

Beh, fatevi un giro a Campo di Fiori, Trastevere, Testaccio, Qualsiasi locale "libero", Londra, Berlino, Amsterdam ecc. Come alla Villa o al Club del paese xyz o il muretto sotto casa.
(Ricordate che fondamentalmente gli olandesi non vanno nei coffee shop solo perchè se la coltivano in casa e gli costa moooolto meno.)

Senza la possibilità dell'autoproduzione, ci mettono in mano a mafia, spacciatori e criminalità...... (quì non commento.)

Si continua ad andare in giro a testa bassa e occhi chiusi, ma va bene così, perchè la Marijuana è vietata ed è uno dei grandi flagelli di questo secolo......

A Voi l'ardua sentenza.
Libertà è Partecipazione.

Alessandro P. 01.09.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

A chi ha rispetto per chi indossa una divisa :
Il discorso pace non è politico nè sociale, è individuale. Non siamo in guerra per una decisione di qualcuno siamo in guerra perchè ci sono stronzi che ci vanno. Ci sono stronzi che hanno bisogno di una pistola. C'è gente che per avidità, per soldi, va in posti a rischiare la vita. Parlando di me, che non ho soldi e mi servirebbero, preferirei però morire che indossare una divisa o portare un' arma. Purtroppo non siamo tutti così. Lo dimostrano l' Iraq il Vietnam, e mille altre schifezze. Se indossi una divisa o un manganello e sei pronto a picchiare sei strano, e devi starmi a un palmo dal culo, schifoso. Un vaffanculo a tutte le guardie infami.

ALessio CAPONE 01.09.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Yukio Mishima

Piagnucolare forse lo farai tu, questa è PROTESTA

Io scendo in piazza ogni volta che c'è una manifestazione e mi impegno attivamente per la legalizzazione PROPRIO perche' odio dover pagare organizzazioni criminali per fumare...

ma sono obbligato dal governo a farlo!!!

Ho anche io rispetto per le forze dell'ordine, ma è un rispetto basato sul principio perche' nella pratica ho visto situazioni qui in Italia che mi sarei aspettato dalla polizia BRASILIANA.

I frustrati ci sono ovunque, ma un frustratone in divisa (con il potere di mettere nei guai gli altri) è quantoi di peggio esista.

Sai che dopo una perquisa in macchina capita spessissimo che se si usa un tono strafottente la polizia stessa ti butti in macchina del fumo per poi portarti dentro????

Lo sai questo coglione??? Vai tu a piagnucolare in qualche angolo io non abbasso la testa proprio perche'ì mi sono rotto il cazzo di questa ipocrisia dilagante.

Enrico Quintavalla 01.09.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti...complimenti Beppe!!!

Volevo proporre, visto appunto che le forze dell' ordine decidono di aumentare i controlli su sostanze illegali, di controllare anche coloro che ci rappresentano (politici). Una sorta di antidoping a sorpresa come nello sport.
Cosa ne pensate?

Luca Loglisci 01.09.05 12:18| 
 |
Rispondi al commento

X Yukio Mishima

guarda che l'autoproduzione serve proprio per non dare soldi alla malavita ma guardacaso è illegale anche questo. Sono sempre le solite affermazioni e scoperte del cazzo. Ti ricordo inoltre che i politici che lottano contro il lavoro nero sono gli stessi che sfruttano ragazzi in parlamento per fare da portaborse, in nero. Interviste fatte direttamente ai ragazzi dalla trasmissione "Le Iene". Erano un centinaio, non due o tre, e tutti lavoravano in nero. Nessuno ha la verità assoluta, ne io ne tu ne nessun'altro ma certe cose le vedrebbe anche un cieco. Va bene la moda dei complotti, va bene il proibizionismo, va bene l'antiproibizionismo, va bene la disinformazione, ma cazzo quando le cose sono palesi ci vuole tutta per non vederla!

Sono sconcertato. Proporrei un referendum sulla legalizzazione controllata dallo stato. Più democratico di così! Credo che ci sarebbero grandi sorprese. Ovviamente ci sono cose al momento più importanti ma per me sarebbe un sogno questo dannatissimo referendum, a prescindere dal risultato, sarebbe una soddisfazione (anche se i risultati fossero a favore della legalizzazione, non l'attuerebbero mai, come già è stato fatto, la democrazia conta quando fa comodo a loro).

Comunque, credo che ora rimarrò in disparte a leggere i nuovi commenti, quello che penso l'ho già scritto ampiamente e non è il caso di farne una crociata personale tanto non servirebbe a nulla. Non esiste scambio di informazioni e opinioni, esiste solo l'imposizione della propria idea e la cosa non mi piace. Se così vi è sembrato anche da parte mia vi prego di scusarmi, non era mia intenzione. Sono convinto che sia l'informazione e lo scambio di opinioni la cosa più interessante e utile. A patto che chi entra a far parte di questo scambio abbia la coerenza e la disponibilità di rivalutare le proprie convinzioni altrimenti sarebbe inutile.

Vi saluto tutti, buona continuazione.

Ciao ciao

Andrea Coldesina 01.09.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Signori il fumo che circola è ricco di sostanze nocive quali psicofarmaci, narcotici e piccole percentuali di eroina, per fare in modo che il consumatore passi a droghe pesanti.
Ed è solo questa la ragione del priobizionismo, un paese di tossici di certo non nuoceraà a questi luridi governi occidentali. Ecco perchè si rischiano 8 anni di carcere per una pianta di sana e genuina marijuana. E chi c'è all' ultimo gradino della scala degli spacciatori? Bastardi...

ALessio Capone 01.09.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

per Sukyo Mishima

Infatti si chiede di liberalizzarla per togliere questo mercato alla mafia...se tu leggessi solo un po' meglio i post precedenti,ammesso che tu lo abbia fatto.Devi premere la freccia in giu oppure scorrere la barra alla destra del tuo schermo.

Marco Lapile 01.09.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con Giuseppe,
io sono ottimista e credo che ci sarà un bel casino ma sarà la svolta decisiva e cambieranno molte cose. Lo spero proprio. Attendiamo una decina di anni e ce ne renderemo conto da soli.

X GIORGIO
allora, di tutto il casino che hai fatto ti dico solo che per ridurre i consumi non serve la cagata del tucker o chissà quale marchingegno strano ma basta un semplice compressore del cazzo e quello sarebbe solo un piccolo passo avanti (scusami ma tutte le info sulla EOLO che hai citato devo ancora guardarle, non ho avuto tempo ma lo farò sicuramente a breve, sono anni che aspetto l'uscita di questa auto e sto cercando continuamente info). Non si può avere un granchè di dialogo in questo modo, stiamo giocando a chi smonta le affermazioni dell'altro senza andare in fondo alla questione. Se metti insieme tutte le energie possibili in questo mondo, il petrolio lo vedremmo solo in cartolina o in minima parte. Basta volerlo. Meglio fare la guerra all'Iraq, meglio far pagare la benza uno sproposito tanto la classe politica non la paga, la paghi tu (anzi no tu hai il metano) che sei un pirla come me e intanto i potenti si riempiono le tasche (vorrei capire come cazzo è che se Bush fa una scoreggia il costo del petrolio si alza, si rompe un'unghia lo sceicco di turno e il petrolio si alza). Ecco perchè non viene eliminato il petrolio! Fa comodo, possono fare il bello e il cattivo tempo in base all'umore della giornata. Ho letto anche i vari post che hai segnalato e vedo che anche li hai dato il meglio di te, sparando a zero su tutti i fronti e senza mettere in discussione le proprie convinzioni (il M.E.G. è in fase di sperimentazione libera a chiunque voglia cimentarsi nel progetto e la fusione fredda ha dato già i suoi risultati ma c'è sempre una questione economica sotto, in qualsiasi cosa di sto mondo del cazzo). Bhe, non che mi interessa molto, mi sono stancato di vedere assurdità del genere, ma è anche giusto avere opinioni differenti e modi di vedere diversi dal mio. Però spiegami una cosa perchè ancora non l'ho capita:

secondo te una volta finito il petrolio cosa succederà? Tutti in bicicletta? Oppure useremo il carbone come i Cinesi? Io direi la seconda e usiamone anche in quantità industriali così almeno nel giro di 10 anni al massimo il mondo se ne va a puttane del tutto e finalmente l'uomo non potrà più fare danni. Siamo una società falsa e stupida che non sa nemmeno cosa voglia dire la parola "evoluzione" e "tecnologia". Seriamente, vorrei capire cosa secondo te si può fare per sopperire a questo oro nero così tanto importante. Ti prego di rispondere a questa mia curiosità.

Comunque per la cronaca, questa tua affermazione:
"petrolio e vegetali non son poi così diversi...solo che l'uno è concentrato dell'altro"
potrebbe essere paragonata ad una bestemmia. L'hai letto sul topolino? Ti ricordo che i vegetali e prodotti derivati sono biodegradabili al 100% mentre il petrolio no. Ti sembra cosa da poco? Ti sembra una differenza irrilevante? A me sembra fondamentale e di primaria importanza. Bisogna anche ficcare in testa alla gente che è necessario ottimizzare i consumi senza sprechi, riciclare il più possibile e rinunciare a tante comodità inutili che il vizio e il benessere ci ha dato in questi anni. E' anche possibile costruire case con tecniche sofisticate che riducono i dispendi energetici, esistono già ma pochi le mettono in pratica.

Concludo dicendo che la possibilità di cambiare e migliorare sta merda di mondo, c'è; bisogna solo avere il coraggio e la forza di volontà per farlo (non certo finchè la gente si preoccupa di sfoggiare le proprie auto da 250 km/h o farsi ammirare infighettati con la puzza sotto il naso). Finchè si pensa solo al lato economico ed esteriore della nostra vita, camperemo ben poco. Faremo anche noi come le macchine, usciremo di casa a giorni alterni per non respirare merda in città. Poi vengono a dirmi che fumare fa male alla salute. Ma vaffanculo va! Dicevano anche che i cellulari non provocano danni, siamo ancora sicuri? Dicevano anche che le sigarette non provocavano tumori ma poi la verità è venuta a galla da sola, dobbiamo solo aspettare, far crepare un po di gente e poi il nostro subconscio si darà uno scrollone da solo senza aspettare gli scienziati finanziati dalle multinazionali e senza il TG di turno che ti dice cosa e come devi pensare. E' tutto molto triste. Preferisco fumare canapa e sognare un mondo migliore in pace con me stesso.

Ciao ciao

Andrea Coldesina 01.09.05 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Per Coldesina e tutti quelli che sostengono che fumando la loro erba non fanno del male a nessuno: se davvero fosse così, bene, liberi di fumare e di rincoglionirvi quanto volete. Ma non è così. Perché chi fa girare il mercato della droga, finanzia i criminali. Finanzia la mafia. Finanzia chi ha le mani non solo nella droga, ma anche nella prostituzione, nel lavoro nero, nel traffico di armi...queste cose non vi passano nemmeno per l'anticamera del cervello quando vi fate la vostra santa canna che da sola potrebbe salvare il mondo, come qualche beota qui osa proclamare...
Siete voi a dover aprire gli occhi, invece di piagnucolare sempre additando la polizia cattiva e fascista...
Aggiungo la mia voce a chi diceva, W le forze dell'ordine!

Yukio Mishima 01.09.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Post SCRITTUM:

Fai benissimo a non cercare di avere un figlio.
Su questo e sulla mafiosita' del Berlusca concordo pienamente.

Enrico Quintavalla 01.09.05 10:54| 
 |
Rispondi al commento

giorgio delle pertiche

Da uno che ha sparato piu' cazzate in pochi post di quanto avrei ritenuto umanamente possibile non prendo lezioni.

Hai fatto la figura piu' brutta che io abbia mai visto fare a qualcuno su un forum/blog.

Non conto le puttanate sofistiche che hai scritto solo perche' non ho voglia di perdere ulteriore tempo con un buffone come te.

Ancora sto qua a pensare alla storia degli insetti intelligenti che non mangiano la canapa..... ahahahahhahaha

Sei lanciatissimo a parlare di canapa ma NON SAI VERAMENTE NULLA.

Che razza di un bigotto ignorante......

Enrico Quintavalla 01.09.05 10:40| 
 |
Rispondi al commento

giuseppe il 01.09.05 03:17

Quote:
Andate tutti a fare in culo!


VACCI TU A FARE IN CULO, TU E IL TUO PESSIMISMO DA SERIE B!!!

RASSEGNATI A VIVERE NELLA MERDA QUANTO VUOI, IO NON CI STO!!!

SEI IL TIPICO ITALIOTA CHE SI RIEMPIE LA BOCCA DI ALTISONANTI VERITA' SUL FUTURO DELLA TERRA E POI STA A GUARDARE SENZA MUOVERE UN DITO!

PAGLIACCIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Enrico Quintavalla 01.09.05 10:34| 
 |
Rispondi al commento

X Quintavalla

giorgio delle pertiche
ma quanti anni hai??
devi avere qualche problema... fai su un casino terribile per non dire nulla se non ovvieta' o sofismi che non colgono mai il punto della questione.
non so piu' che dirti...
sono un po senza parole per quello che hai scritto.
Colesina ha detto cose molto interessanti, dovresti seguire il suo consiglio ed informarti da fonti il piu' imparziali possibili.
Postato da: Enrico Quintavalla il 01.09.05 01:48
------------------------------------------------
Caro mio fuma meno e studia di + la fisica e vedrai che le ovvietà che secondo te dico non sono poi così ovvie (gallex e varie altre), tanto quanto la malattia delle persecuzione e dei complotti ha un nome (e per la cronaca alcuni la legano anche ad un certo effetto collaterale della cannabis non dimostrabile per ora se non con i numeri in Inghilterra(pare che si sia passati da un misero 2--5% a oltre un 20% di casi sulla popolazione)....ma ovviamente chi dice questo è di poco conto visto che lo puoi in ogni momento passare per un proibizionista).
Infine se permetti i sofismi non li ho fatti, visto che ho risposto con fatti e con link, non con pugnette.

D'altra parte per te informazione corretta e imparziale non è la fisica o le conoscenze di fisica, ma solo le voci che prevedono in qualche modo un potente che opprime qualcuno.
Hai una visione così infantile e chiusa che difficilmente vedrai la realtà che ti circonda.
In compeso odierai la maggior parte delle persone perchè quando ne sapranno qualcosa + di te, per te saranno o potenti o proibizionisti (e ciò non è proprio normale per una persona, per un uomo maturo).
-------------------------------------------------
Un'ultima cosa giusto per spirito di verita' e perche' mi fa senso sentire certe cose:
tu scrivi:
"petrolio e vegetali non son poi così diversi...solo che l'uno è concentrato dell'altro"
----> si ma uno inquina e l'altro no, uno è una fonte esauribile e l'altro no.
Ti dimentichi dei particolari assolutamente FONDAMENTALI nelle tue considerazioni.
Postato da: Enrico Quintavalla il 01.09.05 01:52
--------------------------------------------------
Si ma uno è un millesimo dell'altro ed è insostenibile come forma di energia.
Che il biodisel o l'olio di colza o di kenaf o di canapa non inquinino te lo sei inventato. In realtà inquinano lo stesso ma producono casomai meno PM10.
Quanto a CO2 prodotta invece inquinano uguale.
La differenza è che il petrolio altro non sono che anni e anni di piante che invece di produrre CO2 (la sintesi clorofilliana è un'alternanza di produzione di ossigeno e di co2 di giorno e di notte....ma se la pianta muore la c della struttura della pianta rimane sedimentata sul fondo....in altre parole il carbonio del petrolio) sono state inglobate dal terreno per un qualche fenomeno fisico e quindi sono C o C02 sottratta all'atmosfera in milioni di anni che ora riviene liberata (ma forse riesci a sostenere che avvengono reazioni nucleari che producono + C02 di quella che è presente nella terra).
Ma d'altra parte se già hai una visione infantile riguardo la parte fisica della questione figuriamoci la tua visione economica....quindi tralascio completamente il discorso.

Io un consiglio anche te lo darei, ma sei così psicopaticamente egoistico e offensivo che te lo risparmio (mi hai dato del buffone insensatamente).


X giuseppe il 01.09.05 03:17
Ma io non sono così convinto che il biodisel costi meno del petrolio...d'altra parte lo possiamo vedere: olio di colza 0.6
Barile di petrolio: 70dollari/159litri=0.44dollari al litro.
A circa 80-90 dollari c'è l'inversione della convenienza...purtroppo però solo dei costi alla produzione (le accise dovrebbero rimanere invariate e su questo si può sindacare e protestare) ma di certo non si invertono le quantità producibili che per il petrolio rimangono in miliardi di barili o milioni di barili al giorno, per la colza milioni di tonnellate all'anno (e sempre per la questione economica provate ad immaginare 1000000 di clienti che chiedono un prodotto in 1000 copie massime annue producibili e 1000000 di clienti che chiedono un prodotto in 10000000 copie massime annue producibili cosa comporta economicamente...metanolo brasiliano docet).

Riguardo alla Cina ed all'India, non serve aspettare...già ora stanno facendo quanto tu dici.
Non è un caso il trattato di Kyoto con i favoritismi per le nazioni + inquinanti che vi partecipano, cioè Cina ed India, come non è un caso il contro-Kyoto americano con Cina e India.
Non è un caso che ci sia una recessione economica in tutta europa, come non è un caso che si parli di tessile in Italia e Francia.
Infine non è un caso che la Cina sia con la Francia in costa d'avorio...tanto quanto che Chirac abbia spesso chiesto di togliere l'embargo alla vendita di armi alla Cina.
Non è un caso che i laboratori per trattare varie droghe siano proprio al confine nord dell'afganistan....e potrei continuare con i miei sofismi....ma non servirebbe a nulla.

giorgio delle pertiche 01.09.05 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti e ciao a Beppe....
Sono oramai moltissimi anni che sento perlare della canapa in generale: droga, combustione, tessile etc..
Mi sono veramente rotto le palle di stare a sentire ed a volte di leggere parole contro o pro cannabis!
Mettetevelo in quella fottuta testa, la canapa non la legalizzeranno MAI!
E' stata proibita perche' poteva far realmente concorrenza la petrolio ed ai suoi derivati (nylon, plastica, carburanti in genere), figuriamoci se i vari fottuti potenti della terra occidentali, orientali, islamici etc. si fanno togliere i loro guadagni da una semplice piantina con foglie a 7 9 11 punte.
La scusa della mariuana durera' fin quando non cambiera' la classe politica schiava del vaticano e degli stati uniti!
Carissimo Beppe, io non riusciro' mai a capire come cazzo fai a leggere tutti sti messaggi io comunque utopisticamente ti porgo una domandina semplice semplice:
Quando India e Cina riuscirano a scalare il muro economico dell'occidente che cazzo di fine faremo noi e le nostre paranoie?
Gli faremo la guerra?
Gli venderemo petrolio?
Gli offriremo un bicchierino di grappa paesana?
Ti dico la verita', mia moglie insiste per fare un figlio ma io sono restio perche mi sembra piu egoistico farlo che no, visto e considerato che fra una cinquantina di anni, o anche meno, ci sara' realmente un collasso economico che devastera' l'occidente....fidati.
I bastardi, massoni, petrolieri, finanzieri dell'occidente faranno la fila per leccare il culo al primo cinese che li minaccera'!
Lasciamo stare ste puttanate della canapa e pensiamo realmente ai problemi che ci affliggeranno tra una decina e meno di anni!
Certo vorrei fumarmi la mia cannetta dopo il lavoro senza dover ricorrere alla mafia che gestisce il commercio ma mi fa piu rosicare che dal mio stipendio si pigliano la stessa percentuale o poco meno di quello che levano a quel mafioso di berluskazzo!
Con questo ho concluso!
Andate tutti a fare in culo!

p.s.
non vi offendete ma mi sono sfogato un attimo!

giuseppe 01.09.05 03:17| 
 |
Rispondi al commento

Unl'ultima cosa giusto per spirito di verita' e perche' mi fa senso sentire certe cose:

tu scrivi:

"petrolio e vegetali non son poi così diversi...solo che l'uno è concentrato dell'altro"

----> si ma uno inquina e l'altro no, uno è una fonte esauribile e l'altro no.
Ti dimentichi dei particolari assolutamente FONDAMENTALI nelle tue considerazioni.

Ancora grazie a Grillo per questa opportunita' di confronto.

Enrico Quintavalla 01.09.05 01:52| 
 |
Rispondi al commento

giorgio delle pertiche

ma quanti anni hai??

devi avere qualche problema... fai su un casino terribile per non dire nulla se non ovvieta' o sofismi che non colgono mai il punto della questione.

non so piu' che dirti...

sono un po senza parole per quello che hai scritto.

Colesina ha detto cose molto interessanti, dovresti seguire il suo consiglio ed informarti da fonti il piu' imparziali possibili.

Enrico Quintavalla 01.09.05 01:48| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE COLESINA....SENZA DI TE NON SO COME FAREI...

PS.se non lo capisci te lo dico schietto: sopra sono ironico.

Vorrei semplicemente risponderti con quest'altra domanda: se il petrolio dovesse finire in pochi anni per calcoli errati andremmo in giro tutti in bicicletta secondo te? Sarebbe l'apocalisse? Migliaia di biciclette sparse per la città..che orrore! ahaha
--------------------------------------------
Guarda la Cina o l'India...biciclette? o 60% di energia dal carbone? e ringrazia la Cina se negli ultimi 3 anni le spese per l'acciaio sono aumentate di un buon 30-40%.
--------------------------------------------
Tu conosci solo il petrolio? Sei un po indietro coi tempi eh! Esiste anche il metano, l'elettricità, l'energia solare, l'aria!
--------------------------------------------
Cazzo ho la macchina a metano da cinque anni e non me ne sono accorto.
Peccato che le scorte di metano che per'altro usiamo per altri scopi (cucineresti a petrolio?!) siano nelle migliori delle ipotesi da un quarto a un decimo delle scorte di petrolio.
----------------------------------------------
Cazzo, vai a leggerti le info
-sull'auto EOLO e ti cadranno i maroni!
----------------------------------------------
Si mi stai facendo cadere i maroni.
http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=42706&highlight=eolo
http://www.forumcommunity.net/?t=1365201
http://www.forumcommunity.net/?t=1605782&st=45
-----------------------------------------------
Esiste anche la tecnologia per consumare meno carburante e non ci vuole molto (ci sono mille esempi - Grillo docet - e credo che tu riesca a informarti anche da solo).
-----------------------------------------------
Si come no.... il tubo tucker.
-----------------------------------------------
Inizialmente si possono anche usare entrambi, petrolio ed energie alternative in attesa di qualche lampo di genio (si perchè è da un bel po di tempo che esiste anche la fusione fredda ma tutto è messo a tacere per ovvie ragioni economiche - vedi anche M.E.G. su google).
-----------------------------------------------
Cominciamo da MEG. Intendi MEG 1 o MEG 2?
Perchè c'è differenza.
Intanto leggiti cosa scrive l'autore del MEG.
http://www.forumcommunity.net/?t=1177128

E si è proprio vera la fusione fredda...strano però che sviluppino tanta teoria e dimostrazioni degli elementi presenti nel catodo di tungsteno (tutti camminando per le montagne troviamo la roccia di tungsteno...perchè il tungsteno non è ricavato da rocce miste probabilmente metamorfiche) e nessuno voglia misurare l'emissione di neutrini. E si che abbiamo anche sotto il gran sasso il misuratore di neutrini.
D'altra parte i neutrini l'uomo non sa crearli a meno di una reazione nucleare calda. Quindi la prova fordamentale non c'è.
D'altra parte molto meglio contare col microscopio elettronico gli atomi trasmutati piuttosto che vedere quante reazioni sono avvenute (sempre che avvengano) in dipendenza dell'energia fornita misurando i neutrini emessi.
Infine tutti riescono a riprodurre a casa proprio la fusione fredda con le informazioni date in internet. No?!
------------------------------------------------
La tecnologia per sopperire al petrolio c'è da parecchio tempo ma non fa comodo ai potenti.
------------------------------------------------
Pensa te che fino a 5 anni fa faceva comodo alla gente che si lamentava del prezzo elevato....no aspe...anche adesso si lamenta del prezzo elevato.
------------------------------------------------
Tutto qui. Si vede come prendono in considerazione il problema inquinamento: euro4, targhe alterne, centri a traffico limitato..se così risolvono il problema io sono banana joe.
------------------------------------------------
Purtroppo non sai molto di pianificazione territoriale e nemmeno di evoluzione di legge ambientale.
Ne tantomeno segui edilio.
------------------------------------------------
Io le pulci nell'orecchio te le ho messe, ora sta a te informarti.
-------------------------------------------------
Ma ti ringrazio... e scusa se sono ironico, ma certe cose che tornano ad ogni nuovo lettore di certi siti (sempre quelli) mi fanno divenire ironico. Ma d'altra parte se manca un pizzico di complotto non c'è gusto. L'idea che la scienza sta studiando metodi migliori ma nei suoi progressi repentini non sta al passo con il bisogno di pulizia è un concetto che va oltre il pesiero comune.....è solo per gli addetti ai lavori.
Ti dò anch'io una pulce nell'orecchio....cerca: subsidenza.
Vediamo se trovi a cosa mi riferisco.
Inoltre aggiungo il vecchio e carto esperimento Gallex.
----------------------------------------------
Sono sicuro che non lo farai ma poco importa. Sarà la conferma di quanto sosteniamo. E ripeto il problema non è solo la canapa in sè ma la ricerca di informazione in generale.
-----------------------------------------------
Si proprio. Il problema è anche la cultura generale che accompagna la ricerca e viene sfruttata dalla logica per giungere a risultati che stranamente non sono dissimili da ciò che avviene.
------------------------------------------------
Risposta:
se scrolli questa pagina e leggi uno dei messaggi che trovi in basso (è un po lungo da leggere ma è spiegato chiaramente) avrai la tua risposta. Basta informarsi. Come sempre. Le possibilità le hai per cui la disinformazione te la crei tu stesso. Hai internet? Usalo!
-----------------------------------------------
So benissimo a cosa ti riferisci ma non sai per niente a cosa mi riferivo.
Parlo di vere e proprie valutazioni. Cerca quando è stata fatta la prima valutazione ambientale strategica e chi l'ha fatta, o quando è nata la via o la vinca.
Poi cerca notizie sul kenaf e chiediti come mai la canapa se la fregano dai campi ed il kenaf no.
Speigami perchè non dovrei usare il kenaf.
Comparami l'energia ricavabile dalle piante e l'energia di petrolio e metano prodotto di milioni di anni di piante setimentate e trasformate per metamorfosi.
Poi scoprirai che petrolio e vegetali non son poi così diversi...solo che l'uno è concentrato dell'altro.

Enrico Quintavalla il 31.08.05 21:53
Per la cronaca comunque i Maya avevano i granai.
Cosa sono i granai se non scorte-riserve di grano?
E se piantiamo circa cento italie a canapa o kenaf (no case no altre colture no boschi...considera che le SAU sono un terzo del territorio nazionale...il che farebbe 300 italie) equipariamo la produzione annua di petrolio per energia (dall'5% al 20% a seconda delle fonti finisce in prodotti secondari non tutti ricavabili da vegetali che non costituiscono energia)?
Comunque se non ricordo male la canapa ha un ciclo naturale di 3-4 mesi.
Il kenaf di 2-3 mesi.
Entrambe sono piante annuale (altrimenti perchè piantarle in un ben determinato mese?!)...a meno che tu non voglia piantarle in serra...ma della serra paghi il riscaldamento...ma il riscaldamento deriva da inquinanti?! Bravissimo ti sei appena dato la zappa sui piedi.
-----------------------------------------------
Se la legge dice che ti devi buttare dal balcone tu lo fai? Non ce l'hai la testa per pensare autonomamente? Piantando non fai del male a nessuno in fondo, è tutto di guadagnato. Mi sembra giusto che io abbia la libertà di fare ciò che voglio purchè non reco danni al prossimo.
Mi sembra una cosa veramente ridicola e preoccupante allo stesso tempo, come fate a NON vedere?
-------------------------------------------------
Se hai letto sopra magari capisci che qualcosa in + c'è, che tu non trovi perchè ti fermi al solo sito di disinformazione.

Ora se quanto ti ho scritto sopra ti stimola a cercare di + come ho fatto io bene, altrimenti cazzi tuoi...

Ciao Andrea

giorgio delle pertiche 01.09.05 00:13| 
 |
Rispondi al commento

a gerardo costantino!!
storia interessante...bene.ne so di più.

evaldo amatizi 31.08.05 22:54| 
 |
Rispondi al commento

ciao ragazzi, credo vi possa interessare.
oggi ho giocato con una farmacista:

io ho il glaucoma, una malattia che rende ciechi progressivamente.
la curo con una medicina che si altera sopra i 22 gradi: pensate quando vado al mare come sono contento!!
gli ho chiesto se la canapa può essere usata per scopi terapeutici..
mi ha risposto che la scienza ufficiale non lo riconosce..ma dopo una lunga pausa.
ho sentito una fitta da "inquisizione"
non è stata chiara ma evasiva.
io ho abusato in passato di "durezza verso me stesso"
vi garantisco che un tossico oggi è più equilibrato!!

DOV'E LA VERITA???

evaldo amatizi 31.08.05 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Andrea Coldesina mi sono piaciute molto le tue considerazioni...

Un punto importante ancora:

Le riserve di canapa non esistono, la canapa puo' essere piantata ed utilizzata per tutto l'anno non si esaurisce mai cosi' come non si esaurisce mai il grano che viene seminato ogni anno.

Un altro:
Come mai non hanno preferito la canapa al petrolio???
Per lo stesso motivo per cui Berlusconi fa politica..... per interessi economici.

ps
a dire il vero il Berlusca deve anche salvarsi le chiappe dai processi (motivo numero 2)

Enrico Quintavalla 31.08.05 21:53| 
 |
Rispondi al commento

X GIORGIO delle pertiche

Tu dici: "Quanti hanno valutato che le riserve di canapa e di tutti i vegetali del mondo non fanno la produzione di petrolio di un anno?"


Vorrei semplicemente risponderti con quest'altra domanda: se il petrolio dovesse finire in pochi anni per calcoli errati andremmo in giro tutti in bicicletta secondo te? Sarebbe l'apocalisse? Migliaia di biciclette sparse per la città..che orrore! ahaha
Tu conosci solo il petrolio? Sei un po indietro coi tempi eh! Esiste anche il metano, l'elettricità, l'energia solare, l'aria! Cazzo, vai a leggerti le info sull'auto EOLO e ti cadranno i maroni! Esiste anche la tecnologia per consumare meno carburante e non ci vuole molto (ci sono mille esempi - Grillo docet - e credo che tu riesca a informarti anche da solo). Inizialmente si possono anche usare entrambi, petrolio ed energie alternative in attesa di qualche lampo di genio (si perchè è da un bel po di tempo che esiste anche la fusione fredda ma tutto è messo a tacere per ovvie ragioni economiche - vedi anche M.E.G. su google). La tecnologia per sopperire al petrolio c'è da parecchio tempo ma non fa comodo ai potenti. Tutto qui. Si vede come prendono in considerazione il problema inquinamento: euro4, targhe alterne, centri a traffico limitato..se così risolvono il problema io sono banana joe.

Io le pulci nell'orecchio te le ho messe, ora sta a te informarti. Sono sicuro che non lo farai ma poco importa. Sarà la conferma di quanto sosteniamo. E ripeto il problema non è solo la canapa in sè ma la ricerca di informazione in generale.


Tu dici: "Chissà come mai degli esperti che a quel tempo non avevano minimamente il concetto di inquinamento hanno detto "Meglio il petrolio che la canapa"
Mah... misteri della disinformazione."

Risposta:
se scrolli questa pagina e leggi uno dei messaggi che trovi in basso (è un po lungo da leggere ma è spiegato chiaramente) avrai la tua risposta. Basta informarsi. Come sempre. Le possibilità le hai per cui la disinformazione te la crei tu stesso. Hai internet? Usalo!

X Yukio Mishima

Se la legge dice che ti devi buttare dal balcone tu lo fai? Non ce l'hai la testa per pensare autonomamente? Piantando non fai del male a nessuno in fondo, è tutto di guadagnato. Mi sembra giusto che io abbia la libertà di fare ciò che voglio purchè non reco danni al prossimo.

Mi sembra una cosa veramente ridicola e preoccupante allo stesso tempo, come fate a NON vedere? Bho.

Ciao ciao a tutti

Andrea Coldesina 31.08.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Eccolo qui, il Grillo affezionato ai miti sessantottini che vede il mondo distorto dalle lenti rosse che porta...
C'è chi punisce i piccoli criminali e mette al potere quelli grandi...ma c'é anche chi fa il contrario! I reati sono tutti reati, e vanno tutti puniti, nessuno più o meno degli altri! Coltivare droga è reato e la decisione è stata più che giusta. se poi Tanzi e Cragnotti non vengono puniti, è vergognoso, ma non per questo vanno date le licenze per coltivare Cannabis!

Yukio Mishima 31.08.05 21:14| 
 |
Rispondi al commento

heheheheh, tutto qua quello che sai fare buffone???

Il vaffanculo non era per te.

Enrico Quintavalla 31.08.05 19:28| 
 |
Rispondi al commento

AGGIUNGO:
"Quanti fessi pianterebbero canapa nel giardino per trasformala in carta, vestiti, combustibile, corde, plastica, cibo ecc. ecc.?)"

Quanti hanno valutato che le riserve di canapa e di tutti i vegetali del mondo non fanno la produzione di petrolio di un anno?
Chissà come mai degli esperti che a quel tempo non avevano minimamente il concetto di inquinamento hanno detto "Meglio il petrolio che la canapa"
Mah... misteri della disinformazione.

giorgio delle pertiche 31.08.05 19:27| 
 |
Rispondi al commento

X Enrico Quintavalla il 31.08.05 18:45

Volevo ribatterti punto punto...ma la realtà è che non me ne sbatte un benemerito della tua vita e non perchè rischi di morire, ma per altri motivi che ti sfuggono.

Bravo smetti e ricomincia, smetti e ricomincia smetti e ricomincia....ti riporto quanto prima scritto: "Pensa che i fumatori dicono tutte le cose che stai dicendo tu...a no...i fumatori sono dipendenti mentre tu smetti quando vuoi...però un po' + in la nel tempo.."

Quanto invece all'interpretazione che hai dato a quanto ho scritto: scrivo come un proibizionista degli anni '50; la realtà è che leggi quanto ti scrivo come se fosse stato scritto da un proibizionista degli anni '50...e lo interpreti come ti fa comodo (vedi per esempio la considerazione che ho dato di sigarette e alcool che invece è negativa tanto quanto lo è per altre sostanze...tra l'altro gli studi sull'alcool potrebbero darti buone notizie a riguardo della dipendenza psicologica oltre che fisica...ma tu non sai di certo cos'è la dipendenza psicologica....mica l'hai provata sulla tua pelle...vero?!)...per questo rispondi come hai risposto e non fai minimamente caso a quanto ho scritto.
Potrei fartelo notare ma la gente come te mi sta sempre + sul caz...e quindi lascio che tu sia padrone delle tue 12 ore giornaliere di effetto(a proposito...non è che smettendo di fumare cannabis, tu debba per forza fumare sigarette...ma a quanto pare non è così...ma d'altra parte per te questa è la cosiderazione di un proibizionista...non una nota di esperienza...d'altra parte la tua esperienza si basa solo sulle cose che ti importano che vuoi notare e non su tutte le cose che ti capitano).

Senza rancore, ma poichè hai reinterpretato quanto scritto a tuo piacimento, ricambio il vaffa.

Buona serata ciminiera.

giorgio delle pertiche 31.08.05 19:23| 
 |
Rispondi al commento

giorgio delle pertiche

Adesso ti do una smontata cosi' grande che te la ricorderai per sempre..... ti faccio sprofondare nell'abisso della tua ignoranza cosi' forse potrai renderti conto di quanto sei cieco ed ottuso.... e magari redimerti per le pagliacciate che hai scritto.

Sei pronto?????????

Cominciamo, stai bene attento:

1) La frase "non è una sostanza pericolosa (salvo casi di estremo abuso)" è perfettamente logica e non si smentisce per nulla da sola.
Alcuni esempi:
Il vino, non è una sostanza pericolosa ---> salvo casi di estremo abuso!!!
La televisione non è pericolosa ---> salvo casi di estremo abuso!!!
ce ne sarebbero altri 10000000 ma se ti fermi a riflettere un secondo capirai bene che ogni cosa puo' diventare pericolosa SE NE SI ABUSA.
E' una cosa che non ti hanno insegnato, be te lo insegno io.... nella vita è sempre LA DOSE CHE FA IL VELENO ricordatelo!!!!

2) Ignorante!!!! Non la fumavano per entrare in trance semplicemente perche' non è una sostanza che permette di entrare in trance!!! Al massimo del suo effetto puo' portarti in uno stato di maggior relazione con cio' che ci circonda ma mai VISIONI o roba del genere... ti confondi con il PEJOTE (sai cos'è???).
L'erba è sempre stata fumata per scopi non solo religiosi ma anche ricreativi, o MEDICI!!!!

3)Nessuno puo' sostituirsi ai nostri sentimenti e alle nostre sensazioni dici tu... beh hai ragione.
Ma c'è un "MA": fumare canapa NON PORTA ad alterazioni della coscienza!!!!
Ci hai mai pensato? Ti fermi a riflettere a volte??? Ci hai mai provato??? Ha moltissimi effetti sia sul cervello che sul corpo... ma di sicuro io ti garantisco che non altera la moralita' di una persona. Cosa che invece l'alcol è in grado di fare.
Non ti racconto storie.
La tua sembra propaganda proibizionista da anni 50.
Vedi io non ti sto dicendo che fumare ganja non ha effetti sulla mente, ne ha eccome!!!
Quello che ti sto dicendo è che questi effetti possono essere considerati POSITIVI o addirittura ESTREMAMENTE positivi.... tutt'altro che negativi.
Tu forse pensi che fumando l'erba prenda il controllo della persona o che spinga chi fuma a compiere atti fuori dal normale controllo ma non è cosi'.... non è assulutamente cosi'....
Una sostanza che fa cio' che tu dici è l'alcol te lo vuoi ficcare in testa??? Eppure non ti sento contrario alla sua distribuzione.... come mai????
Sara' perche' ragioni per pregiudizi sociali e non con l'ausialio del tuo cervello e del tuo cuore????? Sara' perche' sei un IGNORANTE in materia?????
Io dico di si.
E guarda che è un bene che tu sia solo ignorante perche' c'è di peggio.....esiste anche la malafede ma non penso sia il tuo caso.

Andiamo avanti:

4) Il mondo degli insetti/uccelli non si ciba di canapa, la canapa non ha parassiti:
BUAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHHAHAHA
Questa è la madre di tutte le cazzate.-... quasi ogni animale del bosco o insetto se vede una piantina ci si fionda subito.... la adorano e ne vanno pazzi.... evidentemente sono piu' furbi di noi e hanno capito (per istinto e per ESPERIENZA DIRETTA) che FA BENE!!!

5) Per due settimane il thc rimane nei grassi corporei è verissimo.... ma sai quanto dura lo sballo????
Dura approssimativamente (con una canna abbastanza forte di erba buona) qualche ora... poi sciama lentamente e non esiste canna fumabile da essere umano che possa sballare per 2 settimane.
Tu confondi i residui che quasi tutte le sostanze che assumiamo con gli effetti che queste hanno su di noi.

6) Io smetto quando voglia davvero!!! Sai perche' lo dico??? Perche' ho smesso un sacco di volte per periodi anche lunghi senza accusare una dipendenza fisica. Smettevo perche' non avevo i soldi per comprarla, perche' avevo bisogno di concentrazione, per miei motivi personali.... Ma non ho mai smesso desiderando di USCIRE DA UNA DIPENDENZA semplicemente perche' il mio corpo sa' che NON ESISTE DIPENDENZA dalla quale uscire con la canapa!!!!
SVEGLIATI IGNORANTE!!!!
Ah un'altra cosa..... sai perche' ho sempre ripreso??? PERCHE' MI PIACE, FUMARE MI PIACE DA IMPAZZIRE, è un vero piacere scaricare la tensione e sentirmi mentalmente e fisicamente BENE!!! Ripeto.... non dipendente.
In questo momento ti dico che non fumo da piu' di una settimana e sto bene.
Considerazione: non bevo molto ma ogni tanto mi lascio andare un po.... è una cosa normale vero??? E' cosi' per tutti.... beh quanta gente conosci che ci è rimasta dentro con l'alcol???? Mi parlavi di tuo nonno vero???
Beh io ne conosco un fottio, anche il mio di nonni è un alcolizzato cronico e non ne è ancora uscito!!
Ha passatyo la vitas a picchiare mia madre e sua moglie.... beh sai che ti dico??? Che se avesse fumato sarebbe stata una persona 10000 volte piu' pacifica perche 'è esattamente questo l'effetto che ti da.... PACE PACE PACE!!!!

7) Ma chi sono quegli imbecilli che dicono che le sigarette non fanno male scusa... presentameli!!!! Le sigarette uccidono, l'altro mio nonno è morto di cancro ai polmoni anche grazie a loro.... quelle danno una dipendenza fottuta e portano alla morte ma tu ti batti contro la marijuana non contro il tabacco BRAVO COMPLIMENTI MISTER COERENZA!!!!
Probabilmente anche tu sai quanto fa male e lo sopporti poco ma sei cosi' incarognito nella mentalita' della societa' (TABACCO=LEGALE, GANJA=ILLEGALE) che non ti rendi nemmeno conto dell'ipocrisia di vendere una confezione da 20 sigarette scrivendoci sopra IL FUMO UCCIDE e non permettere la vendita di una sostanza che NON HA MAI UCCISO NESSUNO!!!

Ancora sui rapporti tabacco/canapa:
Ti ho gia' detto vero che il tabacco uccide milioni di persone e la canpa no vero??
Beh senti un po questa: l'erba non fa male ai polmoni..... LIBERA I BRONCHI!
Quello che fa male ai polmoni nella canna è il tabacco con cui la si rolla, e il catrame delle cartine!
Sai che fumare marijuana toglie la necessita' fisiologica di fumare sigarette???
Sai che se ti fai una canna d'erba buona ti passa completamente la voglia di fumare sigarette per ore e ore???
Sai perche'???? Perche' l'organismo non cerca piu' la nicotina... ha gia' il THC che non provoca danni a NULLA!!!!

Io fumo da anni e anni e sono sano, perfettamente in forma e atletico...
Sai quando sto peggio? Quando mollo la ganja.... perche' quando la mollo comincio a fumare sigarette (10-15 al giorno contro le 2-3 di prima) e sento subito il fiato che si taglia.... mal di stomaco e tutti gli effetti di merda delle sigarette.
Altro appunto:
La canapa si puo' anche mangiare (a volte lo faccio) ed ha un effetto ancora migliore, in questo modo volendo si potrebbero evitare tutti i possibili danni ai polmoni derivanti dal catrame della cartina e dalla combustione del tabacco.
---- Le sigarette si possono mangiare senza effetti collaterali??? Non credo proprio!

8) Il premio migliore che potresti darmi sarebbe dimostrare che hai capito cio' che ti voglio comunicare, a te e a tutti quelli che (sbagliando per ignoranza) la pensano come te.

9) Non interferisco nella vita degli altri non significa che non entro in relazione con nessuno come potrebbe fare un eremita, significa che non obbligo nessuno a vivere come penso sia giusto secondo il mio cuore.
Invece se mi becca un carabiniere a farmi due canne o a coltivare rischio di brutto, ma veramente di brutto!
Meglio in galera che drogato eh???? Chi la pensa cosi' si merita il mio piu' sincero e spontaneo

VAFFANCULO!!!!!!!!!!!

10) Ultimo punto e piu' importante di tutti:
Io non parlo solo perche' mi sono interessato di tutti gli aspetti della canapa (economico, medico, psicologico, fisico...) ma perche' SENTo in me dopo anni di fumo ed erba qual'è la verita' su questa sostanza.

Il mio corpo e la mia mente sono i miei mezzi per scoprire il mondo e mi fido di loro, li ho allenati bene e non mi faccio fregare dalla propaganda di nessuno.

Il primo giudice di me stesso e delle sostanze che assumo sono io!!!!

I danni a lungo termine???? Conosco gente che fuma da quando ha 15 anni e ora ne ha 70 e perloppiu' sono persone SVEGLIE, INTELLIGENTI, PROFONDE e sai perche'???
Perche' la canapa STIMOLA LA FANTASIA, STIMOLA LE NOSTRE PERCEZIONI E I NOSTRI SENSI.... ed è fantastica.

GANJA GRAZIE DI ESISTERE

Scusami per il tono dimostrato ma non ne posso piu' di sentire sempre le solite stronzate.... sono le persone come te che supportano il proibizionismo e la possibilita' per me di finire nei guai e rovinare la vita che sto cercando di godermi senza infastidire nessuno.

APRITE GLI OCCHI!!!!!!!!!!!!!!

Enrico Quintavalla 31.08.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Per chi volesse aggiornare le proprie conoscenze sulla cannabis a scopo terapeutico:

http://www.medicalcannabis.it

Ce ne sono anche altri ma questo è secondo me il più autorevole ed affidabile.

Se volete comuqnue c'è anche questo:

http://www.canne.org/

Ciao ciao.

Andrea Coldesina 31.08.05 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
perdonatemi ma non ho letto tutti i vostri messaggi, sono troppi. Vorrei solo dire la mia sull'argomento cannabis, canapa, droga o come vi piace di più. Ho 25 anni e fumo canapa da circa 7, non ho mai avuto problemi con la legge e nemmeno a livello sociale, ho un lavoro e non rubo. Ho una vita normale e non faccio male a nessuno. NOSTANTE SIA UN DROGATO! Ma non vi sembra che questa parola voglia dire tanto e niente? Drograto...mah...ora si dice drogato anche ad una persona che passa troppo tempo libero al PC o alla TV, perchè non togliamo anche questo? Tanto in TV fanno vedere solo trasmissioni da dementi, tette grosse e cervelli di gallina, adatti alla società attuale, viziata e priva di pensiero autonomo. Preferisco farmi una canna alla sera e fantasticare semplicemente con la mia mente, come facevano i nostri avi quando la TV non esisteva, piuttosto che accendere quella scatola piena di idiozie e falsità. Negli ultimi anni sto cambiando il mio modo di pensare (grazie anche a Beppe, non ti farai le canne pure tu? Drogato! hehehehe), saranno le canne che mi violentano i pochi neuroni sopravvissuti? O è una consapevolezza più profonda di quello che ci circonda? Questa società idiota è fondata sulle menzogne e sul potere di cui noi ne siamo schiavi inconsapevoli. Quando fu scoperto il petrolio gli americani hanno conosciuto tutti e due questi aspetti ed ecco la messa al bando della canapa. Io mi chiedo se qualche proibizionista si fa qualche ricerca in rete per trarre le sue conclusioni sulla canapa, non dico che dovete provarla ma mi sembra il minimo informarsi sull'argomento senza aspettare che qualcuno lo faccia per lui. Il primo passo del potere americano è stato di bandire la canapa in favore del petrolio (quanti fessi trivellerebbero il proprio giardino per tirare fuori l'oro nero da trasformare in combustibile? Quanti fessi pianterebbero canapa nel giardino per trasformala in carta, vestiti, combustibile, corde, plastica, cibo ecc. ecc.?) l'ultimo passo è stato di fare una passeggiata in Iraq, questi paladini della giustizia che vendono armi a cani e porci ma gridano alla libertà. Tutto è collegato, canapa e petrolio, potere per tutti e potere per uno soltanto. Quanto ci perderebbero le industrie farmaceutiche se la canapa fosse legalizzata? E quanto ci perderebbe la mafia? E i politici? Si condanna una persona che fuma gli spinelli e ci vantiamo al bar con gli amici delle ubriacate fatte da giovani per poi tornare a casa e fare violenze ai figli o alla moglie. Complimenti. Dove sta la giustizia oggi? Gridare al lupo al lupo per qualcuno che è finito in galera per aver piantato canapa quando persone rubano miliardi di euro allo stato, che poi teoricamente dovremmo essere noi, senza alcuna vergogna o peggio che uccide altre vite umane in nome dello stato e della libertà (ma di chi?). Proporrei una corona d'oro per Tanzi, per Bush e il tiranno nano e tante frustate sui maroni a quegli sporchi drogati di canapa che non rubano e non uccidono neanche. Poi c'è gente che ancora crede alle favole, dalla canna si passa al buco. Non vi sembra un po troppo minimalista e superficiale? Suvvia, siamo nel duemila e abbiamo ancora i cervelli striminziti come nel medioevo? Siamo in grado di fare calcoli matematici e quantistici, costruire grattacieli e sorte di tecnologie ma non siamo in grado di capire che ogni singola persona è diversa dall'altra, che ogni esperienza è diversa da un'altra. E' un po come chiedere ad un alcolizzato come ha fatto a diventare tale. Magiando cioccalitini no di sicuro! Forse raccogliendo fiori di campo!? Confido nelle generazioni che hanno fatto uso di canapa e che sanno cosa significa; i bigotti schiavi del potere e dei media dovranno farsi da parte prima o poi, lasciare che "l'esperienza personale e l'informazione autonoma" prenda il posto "del sentito dire".

Cari saluti a tutti voi.

Andrea Coldesina 31.08.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Se proprio non riuscite ad accettare che non è una sostanza pericolosa (salvo casi di estremo abuso) cercate almeno di non rompere il cazzo a chi vuol fare con il suo corpo il cazzo che crede in totale autonomia e nel pieno delle proprie facolta' mentali!!!
----------------------------------------------
Ok ti smentisci da solo: "sostanza pericolosa (salvo casi di estremo abuso"
-----------------------------------------------
Si fuma canapa dall'inzio dei tempi, chi cazzo siete per proibircelo voi che non sapete nemmeno quali effetti sul corpo e sul cervello ha???
------------------------------------------------
Vediamo, siamo benpensanti...oppure gente evoluta...visto che quanto hai già detto...si fuma dall'inizio dei tempi (in realtà la fumano gli sciamani per avere le visioni e entrare in trans...che per caso vuoi entrare in un trans?)
-------------------------------------------------
Nessuno puo' sostituirsi alla nostra coscienza!!
------------------------------------------------
E nemmeno ai nostri sentimenti al nostro carattere ed al nostro stato d'animo...non vedo perchè un oggetto, una sostanza dovrebbe farlo.
--------------------------------------------------
(se poi a provarci sono persone che non conoscono nemmeno i termini della questione.... beh come diceva qlc è come farsi insegnare dal Papa come si crescono i figli)
L'esperienza è tutto.
-------------------------------------------------
In realtà è sbagliatissimo...Einstein docet....chissa cosa avrebbe fatto Einstein se invece di teorizzare e poi altri hanno sperimentato le sue teorie
Comunque bella storia...con sostanze che potrebbero provocare dipendenza mi dici che l'esperienza è tutto....e grazie tante che diviene tutto.
Ti ricordo che la medicina non si è ancora spiegata come mai da un insieme di tessuti e sostanze si passi all'idea ed alla definizione dell'io.
QUindi non escluderei per niente la variazione del modo di pensare data dall'assunzione di sostanze diverse....tra l'altro finora hanno solo eseguito studi probabilistici e non hanno ancora capito che funzione abbia il recettore del thc (quindi non si può valutare con una biopsia se venga alterato dal thc)...come non hanno capito che sostanza del corpo umano usa i recettori che recepiscono anche il thc e che effetti abbia la sovrapposizione di forti dosi di thc che satura invece la comunicazione naturale del corpo umano.
Ma d'altra parte per te una sostanza che nel corpo degli uomini ha un comportamento che varia da provocare euforia a rilassare è una sostanza normale...che non ha comportamenti strani e paritetici che difficilmente possono essere messi in relazione logicamente (e chissà cosa fa che non si nota).
Ti ricordo inoltre che quella che ti fumi altro non è che una difesa della canapa, atta a inibire i sensi dei parassiti che se ne nutrono tale che divengano preda di altri animali.
Sarà un caso che in milioni di anni la canapa è arrivata a non aver parassiti? Sarà un caso che il mondo degli insetti non si ciba di canapa.
Sarà un caso che l'uomo è un cogl...che non osserva mai la natura tutto perchè crede di essere + intelligente?
------------------------------------------------
Se manca quella siamo vuoti, parliamo solo per SENTITO DIRE.
------------------------------------------------
In effetti molti studi confermano che la canapa per minimo due settimane (per altri per sempre) non esca da corpo umano...e sei bello pienotto si visto che non la espelli...
-------------------------------------------------
Scusate la morale che sto per fare, ma tanti di voi ne hanno davvero bisogno:
------------------------------------------------
Pensa che i fumatori dicono tutte le cose che stai dicendo tu...a no...i fumatori sono dipendenti mentre tu smetti quando vuoi...però un po' + in la nel tempo...
------------------------------------------------
La consapevolezza è il dono piu' prezioso al quale possiamo aspirare, dopo la vita stessa.
Deriva direttamente dall'esperienza che abbiamo o meno fatto nella vita.
-------------------------------------------------
Peccato che quanto ti ho scritto sopra sul paragone con i fumatori non ne hai consapevolezza...
Scrivi un po' di cose e poi vai a confrontarle con chi sostiene che il fumo di sigaretta non fa male....magari con questa esperienza acquisti un po' di consapevolezza di quello che dici o ti viene da dire.
-----------------------------------------------
Lasciateci fumare, fatevi i CAZZACCI vostri che noi ci facciamo i nostri senza interferire con le vostre vite!!!!
-----------------------------------------------
Ti dirò....dimostrami che non interfereisci con le vite degli altri è ti do il premio nobel per l'eremita dell'anno...anzi del quinquennio!

--------------------------------------------------

Ecco un'altro che non sa di cosa sta parlando.

Ti è mai capitato di bere un paio di bicchieri dopo cena e poi ridere per cose di poco conto?
Ti sentivi male per caso? Ti sentivi un rincoglionito? Ti sentivi in colpa???

No che non ti sentivi cosi', ti sentivi bene evidentemente right?? Non avrebbe avuto senso sentirsi in colpa.

Perche' lo stesso discorso non vale anche per la canapa?

Te lo dico io: perche' non la conosci abbastanza da capirla.

Postato da: Enrico Quintavalla il 31.08.05 14:37
----------------------------------------------
In effetti hai ragione: sono astemio e due bicchierini soltanto mi fanno quell'effetto.
Prova indovinare...secondo te bevo anche solo saltuariamente o sono astemio?
Secondo te con un nonno che a 70 anni non si staccava mai dalla bottiglia e dalle sigarette sono a favore degli alcolici...soprattutto quelli pesanti?
Mio nonno andava a letto alle 18 appena dopo mangiato per tutto ciò.
In famiglia siamo riusciti a farlo smettere seguendolo...
Risultato? ha 89 anni e ora va a letto molto + tardi.
Quindi non rompere il c. con i paragoni per piacere.
A proposito per la cronaca: mio nonno ha fumato per circa 60 anni. La media delle persone che subiscono danni da fumo (tabacco o cannabis...è lo stesso) son 40 anni...questo vuol dire che c'è qualcuno che media!
Voi direte son i fumo non fa male: ogni inverno ha quantità di catarro industriali e nella sua vita non è mai stato influenzato.
Il meccanismo con cui le sostanze agiscono nel nostro corpo è molto vario e complesso...e non si limita alla semplice presenza della sostanza nel nostro corpo...come tanti thc.comani credono.
Non è un caso che tutte le medicine vengono testate in doppioni in modo tale che se qualcuno deve assumerne 2 per due diverse patologie contemporanee non si combinino nel corpo umano formando qualcosa di dannoso.
Ciò può essere fatto conoscendo come la sostanza agisce nel corpo umano e sperimentando con diverse altre sostanze.
Ora ci sono sostanze che di per se variano i risultati che danno al corpo umano...ed il thc è una di queste....e non se ne conosce il motivo.
A ciò si aggiunge il mancato confronto con altre sostanze e il fatto che ultimamente molti polemizzano contro la medicina statistica (cure funzionanti per il 95% dei pazienti...ed il restante 5% cavoli suoi?! è giusto così?).
E tutto questo non può essere spiegato con la mera pseudoscienza statistica che tra l'altro si basa s u cifre di effetto placenta assurde (gente che ha riduzione di nausea e vomito nell'esperimento per l'efficacia del thc con percentuali del 26% con farmaco placebo e 50% con inalazione del thc....cose da invalidare l'esperimento).
Sinceramente....pompatevi quanto volete...ma non ditemi che sapete + di quanto si sa tutt'ora.

giorgio delle pertiche 31.08.05 17:12| 
 |
Rispondi al commento

..finalmente un sito dove la gente si interfaccia su tanti temi e ideologie...
Grande Beppe, non ti sei mai commercializzato e la massa non ti ha mai accettato ma io (e molti con me)ti stimano,e ti seguono!
Volevo dire alla povera gente ignorante che pensa "si fumano le canne,poveri drogati senza finalità nella vita" Continuate a vivere nel vostro mondo da fighetti,nella vostra "realtà" forzata,finta e fatta di leggi dettate da gente ignorante come voi,continuate così...che vi governeranno facilmente! LOTTA!!!

Manuela Luca 31.08.05 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Se proprio non riuscite ad accettare che non è una sostanza pericolosa (salvo casi di estremo abuso) cercate almeno di non rompere il cazzo a chi vuol fare con il suo corpo il cazzo che crede in totale autonomia e nel pieno delle proprie facolta' mentali!!!

Si fuma canapa dall'inzio dei tempi, chi cazzo siete per proibircelo voi che non sapete nemmeno quali effetti sul corpo e sul cervello ha???

Nessuno puo' sostituirsi alla nostra coscienza!!

(se poi a provarci sono persone che non conoscono nemmeno i termini della questione.... beh come diceva qlc è come farsi insegnare dal Papa come si crescono i figli)

L'esperienza è tutto.
Se manca quella siamo vuoti, parliamo solo per SENTITO DIRE.

Scusate la morale che sto per fare, ma tanti di voi ne hanno davvero bisogno:

La consapevolezza è il dono piu' prezioso al quale possiamo aspirare, dopo la vita stessa.
Deriva direttamente dall'esperienza che abbiamo o meno fatto nella vita.

Lasciateci fumare, fatevi i CAZZACCI vostri che noi ci facciamo i nostri senza interferire con le vostre vite!!!!

Enrico Quintavalla 31.08.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Quote da GIORGIO DELLE PERTICHE:

"La realtà è che molti sono troppo pigri per inventarsi un modo di divertirsi...molto meglio lasciare che sia la droga a farli ridere per niente!"

------------------------------------

Ecco un'altro che non sa di cosa sta parlando.

Ti è mai capitato di bere un paio di bicchieri dopo cena e poi ridere per cose di poco conto?
Ti sentivi male per caso? Ti sentivi un rincoglionito? Ti sentivi in colpa???

No che non ti sentivi cosi', ti sentivi bene evidentemente right?? Non avrebbe avuto senso sentirsi in colpa.

Perche' lo stesso discorso non vale anche per la canapa?

Te lo dico io: perche' non la conosci abbastanza da capirla.

Enrico Quintavalla 31.08.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Michela De Luca il 31.08.05 01:26

Molto bello il tuo messaggio.

Vi aggiungo un'altra considerazione:
Perchè visto che la gente vuole iniettarsi quello che vuole, poichè il corpo è loro, non diamo la possibilità di iniettarsi anche altre sostanze?
non so...un po di colo su un braccio e soda sull'altro (miscela esplosiva)...oppure un po' di acqua gassata...
Sai che sballo quando ti parte un ebolo...e sai come ti gira la zucca se la bolla di CO2 finisce al cervello è ti provoca un ictus....o non ti reggi nemmeno in piedi da quanto gira.
Insomma a dire questo pare proprio che non sia così giusto dire: ognuno ha diritto di fare del proprio corpo ciò che vuole...altrimenti dobbiamo rinunciare a assistentato e principi morali, a una qualsiasi giustizia che distingua fra suicidio e assassinio.

La realtà è che molti sono troppo pigri per inventarsi un modo di divertirsi...molto meglio lasciare che sia la droga a farli ridere per niente!

giorgio delle pertiche 31.08.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Quote (copia e incolla) dal MSG di IVANA IORIO riferito a me personalmente:

chiedo, se possibile , quando vorrai suicidarti, non farlo in autostrada, a 40 gradi all'ombra, e in orario di ritorno dal lavoro...se vuoi suicidarti buttati in un lago senza rompere le scatole alla gente

------------------------------------

Non capisco dove tu voglia arrivare, non ho nessuna intenzione di suicidarmi. Non ho mai fatto un incidente in vita mia, sono un ottimo guidatore (senza falsa modestia, è vero) e rispetto le norme del codice.

Spiegami meglio.... cosa intendi dire?

Sai, non è mai molto bello augurare o anche solo parlare della morte di una persona viva, e io sono ancora vivo sai???

Io ho 24 anni..... quanti ne hai tu????
Spero pochi, avresti almeno la scusa dell'immaturita'.

Con tutti i miei difetti non ho mai fatto intenzionalmente del male a nessuno, chi mi conosce mi reputa una persona generosa che non mette in pericolo la vita degli altri, e non sicuramente al volante!

Immagino tu sia una di quelle persone ignoranti e bigotte che non riesce a fare lo sforzo necessario ad accettare o almeno tenere in considerazione le idee altrui.

Forse tu pensi di essere piu' moralmente integra di me perche' non ti sei mai fatta una canna???

Mi fanno pena le persone come te che invece che discutere nel merito delle questioni attaccano chi ha idee diverse per ferirli o per mostrargli il loro disprezzo.

Ti invito ad avere il coraggio delle tue parole... spiagati meglio... cosa volevi dire?

Spero di non arrivare mai a suicidarmi veramente, se pero' dovesse succedere penso sara' proprio per la consapevolezza di vivere in un mondo popolato da gente senza cuore e senza anima ma con TANTI PRINCIPI quale sembri essere tu.

Vergognati, sei una donnetta.

Enrico Quintavalla 31.08.05 13:54| 
 |
Rispondi al commento

"la verità è che la cannabis è la soluzione a tutti i problemi...per questo è scomoda ai potenti.è un medicinale,un carburante,un rilassante...e potrebbe avere altre mille funzione,perfino sostituire il petrolio...quindi?coltivate raga coltivate.

Postato da: Brizzolara Francesco il 30.08.05 22:59"

La realtà è che fumandotela non sei mai andato a fondo delle problematiche di cui parli per questo dici caz...e.
Senza rancore ma se ai potenti conveniva così tanto negli anni 40 del secono scorso invece del tabacco e del petrolio ti propinavano questa...invece non l'han fatto, memori delle guerre dell'oppio degli anni 1890--1900.

La realtà è che siete sono incattiviti perchè credete di distiguervi dalla classe costituita della società basata sul proibizionismo.
In realtà negli anni '40 si aveva lo stesso ma con i giovani che stavano dalla parte del proibizionismo per distinguersi dalla classe costituita dei drogo-maniaci.
Quindi è un'alterna variazione fra disobbedienti consumisti e disobbedienti proibizionisti al variare del tempo.

giorgio delle pertiche 31.08.05 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Come "le forze del''ordine non hanno di meglio da fare"?
Ma secherzi?
C'è una legge? Il loro lavoro è farla rispettare!
Se poi non ti sta bene, lotta per modificarla o abrogarla. Ma, fin che c'è, cazzi di chi non la rispetta. W i Caramba!

Gianluca Corti 31.08.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE BEPPE
Ma perchè la gente è così ignorante ed egoista?

Mauro Sardi 31.08.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao raga' propongo un referendum innovativo chiedere che in parlamento valga la regola dell'antidopping chiunque venga eletto deve sottostare alle stesse regole dei calciatori sottoporsi a controlli ma le societa' dovranno essere straniere tipo francesi svedesi ecc nn certo italiane senno' chi li controlla
ciao alla prossima

pompeo guadagno 31.08.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento

A tutti quelli che sostengono la pericolosita' di un guidatore fumato io dico: IGNORANTI!

chiedo, se possibile , quando vorrai suicidarti, non farlo in autostrada, a 40 gradi all'ombra, e in orario di ritorno dal lavoro...se vuoi suicidarti buttati in un lago senza rompere le scatole alla gente

ivana iorio 31.08.05 06:35| 
 |
Rispondi al commento

andate a vedere cosa è successo al sito www.semini.it


mi sembra giusto.....se avevi un sito sulle farfalle forse non te lo avrebbero chiuso

ivana iorio 31.08.05 06:26| 
 |
Rispondi al commento

Non ho mai fumato neanche una sigaretta in vita mia, figuriamoci una canna. Non bevo alcolici e anche il caffè mi dà fastidio. Non ho dunque la minima idea di quali effetti provochino le droghe, leggere o pesanti che siano. Sinceramente non me ne frega nulla, nel senso che se gli altri esseri umani si vogliono strafogare di canne o di pere o di alcool o di caffè (con le debite differenze) a me non me ne può fregare di meno. Che poi qualcuno diventi dipendente da qualcuna di queste cose e magari ci crepi pure non mi interessa neanche, ognuno è libero di crepare come vuole. Quello che però ritengo irrinunciabile è che le proprie scelte personali non inficino la vita degli altri. Drogatevi a casa vostra e uscite di casa solo quando l'effetto è terminato. Non andate in giro a far danno. Ah! E le siringhe...non lasciatele in giro. Per il resto,amen.
Sì, sì, lo so che ho divagato, lo so che stavamo parlando "solo" di innocue innocentissime canne!
Vorrei comunque aggiungere: non state sempre a rompere i maroni alla gente che non ingerisce sostanze nel proprio corpo ironizzando sul fatto che si perde il meglio della vita. A me piace essere così come sono e giocarmi la vita con le mie robe interne senza modificarle (anche se con tutti gli inquinanti è un po' difficile). Allo sballo preferisco leggermi un libro a mente lucida, o meglio a mente "mia", senza che niente me la vada a modificare.
Buone canne a tutti!

Michela De Luca 31.08.05 01:26| 
 |
Rispondi al commento

la verità è che la cannabis è la soluzione a tutti i problemi...per questo è scomoda ai potenti.è un medicinale,un carburante,un rilassante...e potrebbe avere altre mille funzione,perfino sostituire il petrolio...quindi?coltivate raga coltivate.

Brizzolara Francesco 30.08.05 22:59| 
 |
Rispondi al commento

X claudia parmeggiani

In realtà molti che vanno a visitare l'olanda dicono che cedono cose turche dal quelle parti e non di certo a causa della provenienza della roba,
La cocaina viaggia a fiumi...
E quanto ad altre droghe ne trovi parecchie e molto facilmente....e sono gli stessi padroni dei coffèe shop non a vendere ma a darti l'appuntamento con un loro amico che ti da quello che è proibito.
Allora vorrei capire una cosa:
COsa cambia?
Risposta: semplicemente gli spacciatori possono vendere la roba stando in un posto riscaldato....e non in una strada per adescare i clienti e poi rigirarli alle droghe pesanti.

PEr il resto nessun scontrino, dosi non rispettate e via dicendo altre infrazioni...come ogni buon mercante sa fare se la volontà altrui è incline ad accettare ogni cosa.

L'olanda è un insegnamento...purtroppo sappiamo insegnarci solo quello che vogliamo....e soprattutto non vogliamo insegnare ciò che è giusto.

Scusa, ma hai omesso una verità, infatti proprio perchè in Olanda è possibile usarla nei coffee shop, sono molto più severi, però tu a casa tua te la puoi fumare, come puoi coltivarti la tua piantina in casa.

Stessa cosa vale per la prostituzione, nei luoghi deputati è consentita al di fuori le pene sono severe, mi sembra abbastanza in sintonia con la logica.

Infatti non è diventato il paese del bengodi dove puoi fare quello che vuoi è semplicemente regolamentato e ci sono luoghi dove se vai sai ciò che trovi, ma se ti beccano a fumare in un parco ti massacrano e trovo che sia senso civico!

Postato da: claudia parmeggiani il 25.08.05 18:43

Anna Montana 30.08.05 22:12| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe sono un taxista romano che non fuma ma ingerisce due quintali di monossido al giorno che dici sono fortunato . GRAZIE

masssullo roberto 30.08.05 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Solo una constatazione:
esistono centri per disintossicarsi dall'alcool? sì
esistono centri per disintossicarsi dall'hashish? NO

un saluto a tutti

Valentina Epifani 30.08.05 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Vergogna per tutti quanti voi che pensate male della canapa senza effettivamente conoscerla!

Vergogna, la vostra ignoranza è offensiva per i miei occhi.

Non tollero chi parla male degli altri o di certe questioni riferendosi a luoghi comuni triti e ritriti o al SENTITO DIRE o ad una personale limitatissima esperienza (tipicamente: ho visto come si riduce uno che fuma cannabis, e non mi piace)

[si, si riduce felice e beato davanti alla televisione a sgranocchiare patatine, mentre le stronzate propagandistiche che sente in televisione GLI RIMBALZANO]

A tutti quelli che sostengono la pericolosita' di un guidatore fumato io dico: IGNORANTI!

Una persona che guida sotto l'effetto della cannabis (salvo che non sia nemmeno in grado di camminare)è piu' rilassato e meno pericoloso di un normale guidatore.

Questo significa che tendera' a tenere la distanza di sicurezza, che non correra' come un pazzo ma anzi andra' piu' piano del normale.

(e si godra' il paesaggio!)

Perdera' un pizzico di riflessi ma questo viene piu' che compensato dai vantaggi (per i pedoni e gli altri automobilisti) che la cannabis porta ad un guidatore.

Non siete daccordo??? Io lo vedo tutti i giorni e lo testo sulla mia pelle.

Voi su quali basi parlate di pericolosita' al volante di chi ha fumato??????

L'altra stronzata tipica ovvero del medico che ti fa un intervento delicato sotto effetto di marijuana.... beh questa le batte tutte!!!
Ma credete veramente che un medico sia cosi' stupido da fumare prima di un intervento? Esistono le stesse possibilita' che questo succeda tanto quanto quelle che un dottore operi da UBRIACO.
Allora vietiamo l'alcol???
Forse sarebbe anche il caso visto la maturita' e la saggezza che questo popolo di bigottoni rimbecilliti dimostra.


La ganja non riduce le persone come l'alcol, cercate di capirlo una buona volta che è molto molto molto meno pericolosa!!!!

Open your eyes!!!!!

Enrico Quintavalla 30.08.05 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Tanzi e Cragnotti?
sicuramente tra 20 anni gli faranno una targa...

stefano "akiro" meraviglia 30.08.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

sono circa 10 anni che non uso più sostanze stupefacente di alcun tipo, dopo una tosicodipendenza da eroina durata circa 20 anni:vorrei sottolineare che non è stata certo la cannabis a portarmi le conseguenze che tutt'ora pago!!Piuttosto un pessimo rapporto con me stessa,e altro che sarebbe troppo lungo raccontare. Piuttosto l'unione dei mercati,entrambi NERI!!Se oggi mia figlia si fa una canna,ma parla con me di tutto,non me ne può fregare di meno!Perchè le dipendenze pericolose sono quelle di cui non si parla,mai,con nessuno!!Ha ragione Marco Polo pensassero a cose più serie e magari qualche italiano in più avrebbe alzato le chiappe e sarebbe andato a votare al referendum!!!Saluti a tutti flavia

flavia sordoni 29.08.05 21:07| 
 |
Rispondi al commento

andate a vedere cosa è successo al sito www.semini.it

stefano tardioli 29.08.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
avete letto il Rapporto PISA(Program for Internetional Student Assessment).
Sono dolori! Mi domando se il nostro caro ministro Moratti ne sia all'oscuro, sapete con tutta questa censura anche Lei avrà dei problemi a reperire informazioni!! Se così fosse spero legga questo commento.

Samantha Frediani 29.08.05 18:25| 
 |
Rispondi al commento

salve!mi serve un aiutino:
qualcuno potrebbe indicarmi un sito d'informazione,d'attualità dove le notizie non vengono pilotate come nei tg e nei radiotg nazionali?grazie in anticipo per le risposte

flavia pasqui 29.08.05 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Oggi come oggi la lotta alle droghe serve sempre più per permettere agli sbirri di provincia di mettere la loro facciazza sul giornale attraverso le loro conferenze stampe nelle quali fieri si vantano di aver arrestato un 38enne incesurato che stava amorevolmente curando il suo orticello,ma spessissimo si tratta di minorenni beccati con quantità irrisorie di hashish a cui distruggono la vita per un 0.020 di fumo.Ma non si vergognano????
E se non fosse costretta a reperirla nei mercati illegali probabilmente tanta gente non avrebbe mai conosciuto cocaina,eroina,exstasi,ecc...
Hanno smesso di ripeterci il mantra "Si comincia con una canna e si finisce eccetera eccetera" e ne hanno adottato uno nuovo che ho sentito qualche giorno fà, e cioè:
"Che negli ultimi anni hanno appurato che la quantità di principio attivo presente è aumentata di molto,e siamo passati (testuali parole) da una canna ad un SUPERCANNONE".
Chissà perchè!!!La legge Fini non c'entra niente?Chi mai dovrebbe continuare a spacciare Hashish rischiando lo stesso che se spacciasse Cocaina ma con guadagni 10 volte inferiori.
Senza contare che rispetto alle polveri l'Hashish,e ancora di più la Canapa,è molto voluminoso e ingombrante da trasportare.E' ovvio che hanno provato a fare un fumo più potente,la cosidetta Crema,che vendono al doppio se non al triplo del prezzo del fumo normale.
Se ,e dico se, Fini è una persona intelligente non posso credere che non abbia un qualche interesse nel fare una legge a favore dei trafficanti,ai quali piacerebbe vendere solo le redditizie polveri.
Per non dire poi di quanti soldi finirebbero nelle casse dello stato se monopolizzassero l'Hashish,e in questi tempi di condoni e finanziarie gli farebbero davvero comodo.
Perchè non si riesce ad affrontare questo problema in maniera intelligente e responsabile, perchè non fanno uno studio che una volta per tutte dica al mondo come stanno davvero le cose.
Lo sapete come fu fatto lo studio che per tutti gli anni 80 affermò che le canne uccidevano i neuroni del cervello, beh preparatevi a farvi 2 risate:
Presero delle scimmie,gli misero dei caschi e le soffocarono con il fumo di alcuni spinelli per poi sezionargli il cervello e dire che erano morte molte cellule e neuroni.Ma era stata la mancanza di ossigeno a provocare quei danni.Potrebbero fare lo stesso test con il fumo di sigaretta e ottenere gli stessi risultati.Ma si guardarono bene dal rendere pubbliche le modalità dell'esperimento,cosa che avvenne solo nei primi anni 90,dopo che per 10 anni avevano terrorizzato l'opinione pubblica con questi studi "scientifici"(nota bene le virgolette).

Probabilmente non sapete che la Canapa fu vietata perchè un certo DuPont inventò il nylon e il rayon (dal fottuto petrolio),che poi mise suo genero Aslinger alla guida della neonata FBN diventata in seguito la DEA.
Sicuramente non avete mai visto quei filmetti di propaganda in bianco e nero in cui a una festicciola spunta uno spinello e poco dopo c'è chi si butta dalla finestra,chi piange,chi sfonda il cranio dell'amico e chi ride felice nel guardare la scena.
Bene sappiate che siete figli di quel datato modello anni '50 perchè oggi come allora il peggior nemico del Petrolio è proprio questa bistrattata piantina.
Con la differenza che oggi abbiamo la tecnologia per lavorare al massimo con essa e produrre alimenti,medicinali,fibre tessili(la qualità della canapa è + pregiata del Lino),carta e energia (biomassa da usare come combustibile)e mi fermo,ma potrei andare avanti.
L'Italia era il 1° produttore mondiale di canapa da fibra.
Se uno spiraglio di dubbio vi si è aperto nel vostro offuscato (sicuramente + del mio) cervello vi consiglio di leggervi qualcosa di Jack Herer,oppure scaricatevi i film History of Marjuana(in inglese) oppure L'erba proibita.

Un'ultima cosa "Marjuana" non significa un cazzo in nessuna cazzo di lingua,è semplicemente un MARCHIO REGISTRATO.

maus mastro 29.08.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Io fumo la CICORIA.
La consiglio a tutti,prima che la vietino e comincino a farci i soldoni.

Eh eh,naturalmente scherzavo(anche se non c'ho mai provato a fumarla,magari la cicoria sballa davvero)
ma la dinamica è quella:
vietare una pianta che cresce spontaneamente per creare un "nuovo" prodotto.

Ah dimenticavo anche la RUCOLA non è male......

maus mastro 29.08.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!
Tanto che siamo a parlare di droghe vi racconto questa. Il commercio delle droghe derivate dalla pianta della coca, parte dai Paesi del Sudamerica, soprattutto Colombia, per arrivare in Europa e America Senntrionale. Per fermare la diffusione di queste sostanze illegali, vengono distrutte le poiantagioni gestite in genere da narcotraffivcanti.
NON SOLO!!!!! In più vengono distrutte anche le piccole coltivazioni gestite dalle popolazioni indios e andine. Per la loro la coca è importantissima perchè gli permette di sopportare le grandi fatiche quotidiane e di vivere a altitudini elevate in cui scarseggia l'ossigeno. Inoltre la pianta (come la Cannabis del resto) da una forte dipendenza solo se raffinata in prodotti secondari (es. cocaina.) Questo coltivazioni ad uso personale vengono ditrutte, nonostante non abbiano niente a che fare con le piantagioni dei narcotrafficanti.
Le rivolte in Bolivia di qualche mese fa non erano sorte solo per cause politiche, ma anche perchè era stato ordinato l'abbattimento di queste colture private.
Buon appetito a tutti!

Bassetti Niccolò 29.08.05 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Non so perche' ma oggi mi sento veramente depresso, saranno le tante buone notizie di queste settimane, mesi ... anni, sara' la giovane ragazza che questa mattina ha espresso la seguente frase, emblematica di una cultura incancrenita (riusciremo mai a curare un cancro cosi' esteso?) :
la ragazza lavora da un commercialista e ha un contratto "atipico"
' ... sai il capo e' una persona onesta! Sicuramente (dato quanto lavoro - sottointeso -) mi dara' qualche cosa fuori busta (busta paga di lavoratore atipico - diritti 0). '


Mah!!! forse la mia depressione e' solo perche dormo poco.

Ma se non e' cosi' come facciamo a cambiare questa cultura della disonesta' e dell'evasione fiscale?

:-(

Saluti a tutti

giancarlo cadei 29.08.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe

volevo proporti l'organizzazione di una pagina di confronto Europeo sui temi più disparati dai quali emerga lo stato pietoso del nostro Paese. Con un esempio sarò più chiaro.
Torno da un viaggio in Germania, sono stato a Stoccarda per le vacanze presso parenti che vivono e lavorano lì e ti segnalo quanto segue:

Ecologia:
- la stragrande maggioranza dei condomini sono dotati di pannelli solari per la produzione di EE

- accanto ai pannelli ci sono cisterne che raccolgono l'acqua piovana e la convogliano negli sciacquoni

- nel cortile si fa raccolta differenziata per tutto, dalle bottiglie di vetro (verdi, blu, chiare, ecc.) alla carta, alla plastica

- ogni deposito dei sacchetti di immondizia costa 4 euro e quindi in casa non si butta che lo stretto indispensabile

- all'uscita di un supermercato ci si preoccupa di aprire le confezioni apribili (es dentifricio) e gettarle in appositi contenitori per il riciclaggio (per risparmiare sui 4 euro di cui sopra...)

- non ho visto sacchetti di plastica: dal carrello ad un cestino in plastica nel portabagaglio e quindi così fino a casa

Economia:

- un carrello stracolmo di ben di Dio (pasta, pane, detersivi, pannolini; la solita spesa quindicinale insomma) che in Italia mi sarebbe costata intorno ai 100 Euro....L'HO PAGATA 32 Euro!!!!!!!!!!!!!!!!!!

- la tachipirina, comprata in Farmacia, che in Italia pago intorno ai 10 Euro...L'HO PAGATA 1,8 Euro!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Una bella tabella sinottica aggiornata periodicamente sarebbe l'ideale...che ne dici?

vincenzo gallucci 28.08.05 21:15| 
 |
Rispondi al commento

MA SIAMO IMPAZZITI!
Da quando l'espressione "per sempre" ha assunto il significato "finchè conviene"?
Forse è da chiederlo alla Wind che, grazie alla bella pupona di turno, qualche mese fa ci comunicava tramite uno spot televisivo che se volevamo parlare gratuitamente per 300 minuti con gli altri numeri Wind, a soli 5 euro mensili potevamo attivare l'opzione "Noi Wind". Ed ora, con dei semplici SMS ci avvisano che dal 1 ottobre 2005 i minuti scendono a 200 pagando "per sempre" 5 euro?! MA CI STIAMO RENDENDO CONTO! Fino a quando ci dovranno prendere in giro lasciandoci pensare che loro sono i buoni samaritani e che queste sono limpide come acqua di montagna? parlo di offerte, al plurale perchè la stessa sorte è toccata a coloro che avevano attivato "per sempre" l'offerta "Noi due" che hanno visto aumentare di un euro il costo dei loro 400 minuti gratis. E' stata poi un'idea geniale far partire queste due offerte vicino al Natale, con l'abbassamento dei prezzi dei cellulari e delle nuove sim card, così tutti sono andati ad acquistare prodotti Wind per i loro cari, aumentando in modo spropositato il numero di contratti. In più, i simpatici ragazzi dei call center, nel momento in cui si ricorda loro che l'offerta era "per sempre", ci ricordano che l'opzione se non è di nostro gradimento può essere disattivata in brevissimo tempo...COOOOSA! E' come se una volta trovata la fonte dell'eterna giovinezza ad un certo punto ci dicono: "l'effetto sta per terminare, se non ti sta bene puoi iniziare ad invecchiare di nuovo"
MA CI SIAMO IMPAZZITI! Allora sono due le cose da mettere in chiaro:
1. Voglio un contratto scritto in cui, al momento dell'attivazione posso capire se ci sono delle condizioni diverse da quelle che ci vogliono far intendere
2. La pubblicità dei servizi Wind è ESTREMAMENTE INGANNEVOLE e quindi voglio che sia fatta giustizia.
A tutti coloro che sono coinvolti in questo inganno, mandate fax, scrivete email, fatevi sentire, smettiamola di essere presi in giro. Grazie Beppe per lo spazio che concedi a quelli che, come me, si sentono presi per il culo da chi purtroppo sembra che lo fa per mestiere...CIAO

Enzo Cerasani 28.08.05 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao beppe e un saluto al blog.
Dicono che non c'e' differenza tra le droghe leggere e quelle "pesanti"..dicono che le canne fanno male tanto quanto la cocaina l'eroina, pasticche varie ecc.
Be io non dico sicuramente che le droghe fanno bene, ma farebbero sicuramente meno male delle erbe naturali coltivate in casa propria o acquistate legalmente in un coffe shop che tutta quella mer.. mista a un pocho di marijuana che le gente e' costretta a comperare dalla mafia , camorra o quel che sia.
Fanno sempre vedere gli effeti catastrofici delle canne, ma non mai visto un studio dei trattamenti di queste sostanze, di tutta l'immondizia che ci mettono dentro per aumentare i guadagni..fa molto meno male una canna, che sia una canna(senza copertoni di auto o valium ecc.) che fumarsi 10 sigarette al giorno.
C'e' troppo interesse dietro per legalizzare questo giro,chi vuole fumarsi qualcosa di naturale e' costretto a coltivarla in casa..e come al solito ne paga le conseguenze.
Ci sono.. ecco cosa co vorrebbe in italia..robin hood..un saluto al tutto il bolg

antonio ospite 28.08.05 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe e un saluto al blog.
Dicono che non c'e' differenza tra le droghe leggere e quelle "pesanti".....dicono che le canne fanno male tanto quanto la cocaina l'eroina, pasticche varie ecc.....
Be io non dico sicuramente che le droghe fanno bene, ma farebbero sicuramente meno male delle erbe naturali coltivate in casa propria o acquistate legalmente in un coffe shop che tutta quella montagna di merda mista a un pocho di marijuana che le gente e' costretta a comperare dalla mafia , camorra o quel che sia.
Fanno sempre vedere gli effeti catastrofici delle canne, ma non mai visto un studio dei trattamenti di queste sostanze, di tutta l'immondizia che ci mettono dentro per aumentare i guadagni...........fa molto meno male una canna, che sia una canna.....(senza copertoni di auto o valium ecc.) che fumarsi 10 sigarette al giorno.
C'e' troppo interesse dietro per legalizzare questo giro....chi vuole fumarsi qualcosa di naturale e' costretto a coltivarla in casa....e come al solito ne paga le conseguenze.
Ci sono.... ecco cosa co vorrebbe in italia....robin hood......un saluto al tutto il bolg

antonio ospite 28.08.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me farebbero bene le forze dell ordine ad andare ad arrestare la banda di cocainomani che abbiamo in senato e in parlamento e ad arrestare i loro amici mafiosi che fanno i carichi di coca dal sudamerica invece di rompere l'anima a cittadini onesti che pagano le tasse (anche i loro stipendi)e si fumano le canne in santa pace con i propri soldi.Quindi vi dico basta rompere le balle alla gente poiche abbiamo ampiamente superato il limite di sopportazione.

Claudio Tomei 28.08.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao tribù del blog,
volevo consigliarvi la visione del DVD-documentario "L'erba proibita", capirete molte cose, non tanto sulla pianta, ma sul perchè del proibizionismo.
Credete che la pianta sia proibita per i suoi effetti, la pianta è proibita per il solito magna magna che c'è dietro.
Cmq guardate e.......meditate gente...meditate.
Ciao a tutti

Giuseppe Di Dato 28.08.05 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Io non fumo ma...pensate faccia piu’male fare una passeggiata in città nel traffico fra polveri sottili e smog o fumare una pianta? E dall’inquinamento lo stato perchè non mi tutela…?
Certo l'abuso di qualsiasi sostanza fa male ma a me sembra che il problema dell'abuso esista ovunque indipendemente dal fatto della legalizzazione...e poi se hittler si fosse fatto una canna...

daniele proietti 28.08.05 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Fatti come questo accadono tutti i giorni pensa che io ho ricevuto denuncia alla prefettura perchè trovato in possesso di 0,5 gr di marijuana, e mi è stato vietato per sei mesi di espatriare, assurdo!!!!!!!! Eravamo nel 1999 non nell'800. Questo è l'ennesimo tassello che compone una legislatura pessima di uno stato pessimo in cui se sei mafioso, ladro, disonesto stai al governo e te la prendi con chi si fa una canna con gli amici, o anche da solo, ma chi si fa una canna è un pericolo perchè nel 90% dei casi si tratta di persone che ragionano ed hanno un proprio spirito critico ed una propria libertà!!!! Finchè non ce la toglieranno e diciamo che ci stanno provando in tutti i modi!!!!

marco berton 28.08.05 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo
Sarà qualunquismo, ma questa è una società simile a quella seicentesca descritta da Manzoni: se l'infrazione viene commessa da un morto di fame, le forze dell'ordine sono lì, pronte ad applicare la legge fino all'ultimo comma... e vedessi che zelo!

A 10 anni mi sono venuti i carabinieri in casa per denunciarmi perchè gli avevo fatto la stecca dalla finestra!

Da bambino mi sono ritrovato 3 carabinieri in casa!

Fabio Palmieri 27.08.05 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Avendo tra le dita un cannone di erbetta artigianale, denuncio una catastrofe perpretrata da anni dal nostro stile di vita, le cui conseguenze stanno per colpire la Terra.

No no, una pena pecunaria minore non mi va bene... mi dispiace ma non sono daccordo, magari prima di dare per certo che sia un reato, dovreste assicurarvi sulle prospettive che ci da il nostro sistema, che NON FA ALTRO, che avvelenare il nostro pianeta, per ora rido in faccia a tutta la polizia che invece di arrestare gli spacciatori di morte, rompe le balle a chi si fa i cazzi suoi nel suo giardino per uso personale, e l'uso personale è inversamente proporzionale a quanto ci rimane da vivere in questo mondo inquinato, dove la salinità degli oceani sta per cambiare...

Daniela Loffaro 27.08.05 20:56| 
 |
Rispondi al commento

La creazione del mostro marijuana

La Cannabis, secondo Ernest L. Abel, è stata usata dall'uomo per almeno 12.000 anni.
Per i primi 11000 e rotti anni di convivenza fra esseri umani e canapa, nessuno si preoccupa particolarmente del fatto che questa pianta, almeno nelle sue varietà meridionali, è anche una potente sostanza psicoattiva. Semmai, questo la rende anche più interessante.


In Europa, intorno al 1850, lo psichiatra Moreau di Tours ne studia gli effetti confrontandoli con le manifestazioni delle malattie mentali, e gli adepti del Club des Hachischins di Parigi, tra i quali Gautier, Dumas padre e Baudelaire, descrivono le loro sensazioni di raffinati e colti mangiatori di canapa indiana che frequentano i teatri, i concerti, l'opera, e scrivono romanzi e poesie.
Anche negli Stati Uniti d'America, nel 1857, il rispettabile signor Fitz Hugh Ludlow di Poughkeepsie, stato di New York, avido cultore delle Mille e una notte e delle Confessioni di De Quincey, descrive in un libro (The Hasheesh Eater, negli anni settanta uno dei cult-books della letteratura alternativa americana) le sue straordinarie esperienze con l'estratto di Cannabis indica comprato nella farmacia sotto casa.
Ma un destino avverso era in agguato...

Nel 1892 nasce ad Altoona, Pennsylvania, USA, il piccolo Harry J. Anslinger. Ottavo e penultimo figlio di un barbiere immigrato dalla Svizzera, che aveva tardivamente trovato un impiego nelle ferrovie, il pargolo crescendo, si sarebbe trasformato in un potentissimo burocrate destinato a lasciare un bel segno nella storia poliziesca, non solo americana, del Novecento e avrebbe attivamente contribuito a rovinare la vita di milioni di esseri umani sparsi in tutto il mondo.

Vi racconterò solo una piccola parte delle sue imprese, quella che riguarda la vera e propria creazione dal nulla del mostro marijuana.

Negli Stati Uniti di inizio '900, la marijuana continua a essere usata senza clamore. La fumano abitualmente i musicisti di jazz di New Orleans e i braccianti messicani del Texas e della California. La comprano in farmacia per il mal di testa, l'insonnia o chissà cos'altro migliaia di rispettabili cittadini dal New England alla Florida, dalla Georgia all'Oregon. Del resto, salvo qualche restrizione locale per l'uso dell'oppio da fumo, la stessa cosa vale per l'oppio, la morfina e la cocaina, tutte in libera vendita non solo nelle farmacie, ma anche nelle drogherie o per posta.

Ma nel 1914, dopo anni di dibattiti nati con la questione dell’oppio in Cina (di cui parleremo in una prossima occasione), entra in vigore una legge che regolamenta l'uso dei 'narcotici' (oppio e derivati, cocaina) assoggettandoli a prescrizione medica. In questa legge, tuttavia, la Cannabis non è ancora presa in considerazione.
Poi, nel 1919, nasce il Proibizionismo con la P maiuscola: anche l'alcool è fuorilegge.

Ed è in questo clima che il piccolo Harry J. cresce e coltiva le sue ambizioni. Come molti giovani intraprendenti, tenta molte strade. Per un po', fa anche il pianista in un cinema muto. Ma poi, sul finire degli anni '20, ottenuto l'incarico di vice-console a Nassau, nelle isole Bahamas, Anslinger riconosce la sua vera vocazione di poliziotto.
A Nassau (Bahamas) regnano i contrabbandieri di alcolici che, del tutto ignorati dalle autorità britanniche, fanno fior di dollari inviando liquori negli Stati Uniti. Anslinger, indignato per la scandalosa indifferenza dei rappresentanti di Sua Maestà verso una legge degli Stati Uniti, riesce a negoziare con gli inglesi un accordo per controllare sistematicamente le rotte delle navi per e dagli Stati Uniti. Questo accordo internazionale complica molto la vita dei contrabbandieri, e il successo porta all'assegnazione di Anslinger alle dirette dipendenze del Ministero del Tesoro - è forse solo una malignità osservare che nel frattempo il nostro aveva sposato una nipote del ministro...

Il controllo dell'alcool e dei narcotici negli Stati Uniti era stato assegnato al Ministero del Tesoro in quanto secondo l’Harrison Act ogni uso lecito di queste sostanze prevedeva il pagamento di una tassa. Solo in questo modo si era infatti riusciti a imporre una legge a livello federale, valida per tutti gli stati dell’unione.
Anslinger dapprima si occupa solo della lotta contro l'alcool, ma nel 1930 nessuno è più qualificato di lui per assumere l'incarico di Commissario del neonato Federal Bureau of Narcotics, con pieni poteri per la lotta alla 'droga'.
Il fallimento del Proibizionismo dell'alcool è già più che evidente, tant'è vero che nel 1933 Roosevelt chiude il “nobile esperimento”: in quell'anno la birra e nel 1934 i liquori tornano sul mercato lecito. Per fortuna restano proibite le altre droghe.
Anslinger non si limita alla tradizionale partita a guardie e ladri un affare a me, una tangente a te contro gli oppiacei e la cocaina. Fa sul serio. Mette in luce grandi qualità di spietato ed efficientissimo burocrate: attacca brutalmente gli avversari più deboli, aggira abilmente le obiezioni dei più autorevoli, letteralmente perseguita qualche medico che continua a prescrivere 'droghe' ai suoi pazienti tossicodipendenti.

Ma non è questo che ora ci interessa. Ci interessa come Anslinger lucidamente partecipi alla creazione di un nuovo mostro, e al momento buono lo getti in pasto all'opinione pubblica ancora scossa dalla Grande Crisi, contemporaneamente promuovendo se stesso e il Bureau come uniche forze capaci di contrastare il Male.

L’ambizioso Anslinger cerca infatti nuovi spazi di azione e di potere. La cattiva fama della marijuana, a cui ha già opportunamente contribuito, glieli offre su un piatto d'argento.
Qui sono le vere basi della 'guerra alla droga' che continua ancora oggi: non si può infatti escludere che senza le capacità tecniche, l'abilità politica, e l'ambizione di Harry J. Anslinger, la proibizione dei narcotici avrebbe fatto l'ingloriosa fine di quella dell'alcool.

Ed ecco, a buona memoria, come un ambizioso burocrate perseguendo i suoi personali interessi politici, può riuscire a cambiare lo stato delle cose.

Anslinger inizia a documentarsi sulla marijuana: perché mai era stata esclusa dall'Harrison Act?
Ottiene dalla potente Associazione Medica Americana (AMA) un documento in cui 29 su 30 fra farmacisti e medici descrivono perché la Cannabis non va confusa con i “narcotici”: Anslinger seleziona l'unica opinione dissenziente.
Come in tutte le storie di successo, il caso ha la sua parte: proprio in quel periodo, lettere di cittadini allarmati per la diffusione di questa 'nuova' droga cominciano a comparire sui giornali (specialmente a New Orleans) o arrivano direttamente al Narcotics Bureau. Qualche articolo solleva il caso su riviste mediche o legali. Il consumo di marijuana si espande nelle grandi città del nord-est, soprattutto - sembra - fra i giovani.
Anslinger raccoglie (e magari ispira) documenti, infiltra i suoi agenti fra i venditori e i consumatori di marijuana, segue con attenzione il crescere di un embrionale movimento anti-marijuana.
Ma è prudente.
Nel 1934 è sotto attacco e rischia di perdere il posto. In lettere dirette ai più stretti collaboratori del presidente Roosevelt viene accusato di farsi solo pubblicità e di costruirsi una carriera a spese di persone malate e infelici. Un senatore lo denuncia come razzista e ne chiede le dimissioni.
Anslinger non si espone, ma fa muovere dietro le quinte potenti amici.
Confermato nell'incarico, si rimette in luce con l'attacco finale sulla marijuana, di cui chiede ripetutamente l'inclusione nelle leggi proibizioniste. Nelle parole di Larry Sloman, "alla fine del 1935 la nuova strategia di Anslinger sembrava funzionare, forse anche troppo bene. Focalizzando l'attenzione sulla marijuana (...), una specie di Frankenstein era stato mandato libero per il paese". I giornali scandalistici rispondono. La marijuana diventa la 'droga assassina', responsabile di omicidi a catena. Nel 1936, il giornalista Kenneth Clark inizia così un suo articolo pubblicato su una grande catena di giornali: "Sconvolgenti crimini di violenza stanno aumentando. Assassinii, stragi, crudeli mutilazioni, ferimenti, compiuti a sangue freddo, come se un orrendo mostro percorresse impazzito la terra. Le allarmate autorità federali e statali attribuiscono molte di queste violenza alla 'droga assassina'. Così gli esperti chiamano la marihuana.".

Anslinger ha ormai deciso che la gravità del caso marijuana richiede l'inclusione nella legge federale sui narcotici. Tuttavia, non è facile abbattere gli ostacoli tecnici e costituzionali, e Anslinger prende prudentemente una strada tortuosa che permetta di aggirarli. Già da tempo tiene un ricchissimo archivio di appunti, notizie e soprattutto storie orripilanti sulla killer drug, la 'droga che dà il piacere di uccidere senza motivo'. In una serie innumerevole di interventi pubblici, sono ripetute all'infinito le sue 'potenzialità maligne': demenza, pazzia, decadimento fisico, fino ad accessi di rabbia delirante che spesso sfociano in efferati delitti...

Anslinger ingigantisce il problema anche perché questo è il modo migliore per ottenere sempre maggiori finanziamenti per il Narcotics Bureau e quindi, sempre più potere. E il mostro appena nato cresce sano e robusto. Nel gennaio 1937 viene convocata da Ministero del Tesoro una Conferenza per la valutazione dello status della Cannabis sativa. Il 27 aprile, iniziano al Congresso le sedute sul Marijuana Tax Act. Segue il Senato. Nel luglio, il tocco del maestro: Anslinger pubblica nell'American Magazine (in collaborazione con C.R. Cooper) un articolo rimasto famoso: 'Marijuana: assassino della gioventù'.

Il pieno successo non può mancare. Nel 1937, 46 stati su 48 avevano ormai aggiunto la marijuana alla lista delle sostanze proibite. A quel punto, Anslinger lancia la campagna finale per la proibizione a livello federale, riuscendo a far pubblicare una serie di articoli scandalistici su fatti molto sanguinolenti più o meno falsamente attribuiti all'uso di marijuana. Il JAMA pubblicò il 1 maggio 1937 un vigoroso articolo contro la proibizione della marijuana, che anzi attaccava anche la proibizione dei narcotici di 23 anni prima: “Dopo più di 20 anni di sforzi del governo federale e la spesa di milioni di dollari, l'uso dell'oppio e della cocaina sono ancora ampiamente diffusi. (...) Quale ragione ci può essere per credere che migliori risultati si otterranno ... per sopprimere l'uso di una droga come la Cannabis? Certo è altrettanto facile da contrabbandare e da distribuire come l'oppio e la cocaina. Inoltre può essere coltivata in molte regioni degli Stati Uniti e anzi, cresce selvatica nei campi e lungo le strade”.

il primo settembre 1937, il Marijuana Tax Act - la legge proibizionista che bandì ogni uso non medico della Cannabis, sul modello dell'Harrison Act del 1914 - entra in vigore. Nel 1937 c'erano ancora almeno 28 prodotti farmaceutici che contenevano Cannabis, ma l'uso medico diminuì molto rapidamente e la C. fu alla fine esclusa dalla Farmacopea Ufficiale USA nel 1970, dopo anni in cui era caduta completamente in disuso.


Nota: TRATTO DA www.toolsantipro.it
Un grazie perticolare al nostro utente che ci ha segnalato l'articolo.

Gerardo Kostantino 27.08.05 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Vedo ora che www.parla.it offre un servizio ancora piu` conveniente.

Roberto Gerola 27.08.05 16:26| 
 |
Rispondi al commento

>Non dimentichiamoci comunque dei Sig.ri della
>Telecom Italia ,i quali piova o non piova,
>telefoni o non telefoni ti chiedono minimo 145,68
>euri, senza iva, all'anno per tenere aperta una
>linea sul prezioso doppino telefonico.

Io ho solo l'ADSL, dato disdetta a Telecom ad inizio agosto e sottoscritto un contratto con questi : www.squillo.it.
Il costo fisso si riduce a 60 Euro/anno (IVA compresa) per avere un numero geografico.
Ti serve o un telefono IP (che sono abbastanza costosi) oppure un port adapter al quale poi colleghi il telefono tradizionale.
Qualita` identica al telefono con una buona linea ADSL.

Se ti servono altre info scrivi pure qui`.
Ciao

Roberto Gerola 27.08.05 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Raga GUARDATEVI L'ERBA PROIBITA !!!!!!!!
E un documentario serio ,con molte testimonianze interessanti e spiega il vero motivo per cui una pianta incredibilmente utile e versatile come la canapa venga così duramente demonizzata! Indovinate un pò qual'è?
Ma IL PETROLIO NATURALMENTE!!!!L0 sapevate che Ford nei lontani anni 30 aveva progettato (anticipando Dario Fo e l'olio di colza)un'auto perfettamente funzionante che andava ad olio di canapa?venne poi duramente boicottato dalle lobbi petrolifere Rockfeller in testa .Prima di allora in quasi tutti gli stati americani era legale,poi venne fatta oggetto di campagne agghiaccianti,nel documentario ci sono i filmati dell'epoca,dovete guardarli,sono indescrivibili!dopo pochi anni la"droga dei negri e dei messicani"venne totalmente messa al bando e centinaia di persone arrestate per qualcosa che la natura aveva messo a disposizione dell'uomo da millenni !!! E lo sapevate che lItalia fino agli anni 50 era uno dei più grandi coltivatori di canapa per industria tessile e cartacea? e che le piante di canapa assorbono polveri sottili e pm3?

PER FAVORIRE CHI si è voluto distruggere industrie e attività produttive e redditizie a bassissimo impatto ambientale ?PER GARANTIRE il futuro di COSA?

RAGA FIDATEVI ,
PER FAVORE se avete la possibilità GUARDATELO E DIFFONDETELO!!! BASTA FARCI PRENDERE PER IL CULO!
BASTA METTERE LA TESTA SOTTO LA SABBIA E STARNAZZARE : DROGA DROGA !ILLEGALE ILLEGALE!

INFORMATEVI PERFAVORE ne va del futuro dei vostri figli giacchè VI RIEMPITE TANTO LA BOCCA di ipocrita preoccupazione per loro !!!!!!!!!
è giusto sapere la verità sul PERCHè TANTI FINISCONO o potrebbero finire IN GALERA o subire denuncie e soprusi! Aprite gli occhi ,non pensate solo alla frustrazione che provate nel vedere qualcuno che trae gioia e "ludicità" da un'innoqua piantina !

Michelle Martinez 27.08.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto ora l'articolo riguardante il caso di Maurizio Scelli; mi rivolgo agli autori del blog o agli utenti, per chiedere delucidazioni. Ma le persone intercettate chi sono? Grazie

Alessandro Farina 27.08.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Ivanuccia ivanuccia, perchè ti arrabbi tanto sulla droguccia!?

credo che dovresti (oddio un drogato che dal TU ad uno sbirro inconsapevole!!) fare lo sforzo di vedere il mondo a colori e non solo in bianco e nero (anche lo spettro del grigio aiuta se proprio non ami i colori).

il punto è: o sei la solita provocatrice senza scopo o sei un pochinoinoino chiusetta (giusto un cincirillino).

Dunque: anche se sin da quando si nasce c'è qualcuno che fa lo sforzo di insegnarci il Bene e il Male, il Paradiso e l'Inferno, il Su e il Giù, il Caldo e il Freddo, arriva un momento nella vita in cui uno si pone delle domande un pochino più elaborate, del tipo: ma esistono altre realtà oltre a quella che mi è stata inculcata? possibile che altre società vivano in perfetta armonia con certi elementi mentre da noi sono banditi? ma il mondo è piatto come dicevano i bigottoni qualche secolo fa o sferico come (grazie a chi ha saputo vedere diversamente) gagliardi e drogati scienziati ci hanno insegnato rischiando appunto la galera? la terra si muove o è il sole che sta fermo? è la pera che cade sulla testa di Newton o è Newton che va a sbattere sulla pera?

non so se è chiaro il messaggio Ivanuccia, corri lesta a farti una cannuccia e vedrai come è bella la mariuanuccia.

puffff.

PS io sono quello che la tua accurata e meticolosa ottusità ha definito un Raccomandato...birichina. Non ti hanno insegnato (quelli del Bene e del Male), che non si accusa la gente sulla base di luoghi comuni? (o forse è proprio quello che quelli del Bene e del Male insegnano?!!? corro a farmi una 'anna così lo 'apisco meglio..)

Daniele Costantini 27.08.05 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamoci comunque dei Sig.ri della Telecom Italia ,i quali piova o non piova, telefoni o non telefoni ti chiedono minimo 145,68 euri, senza iva, all'anno per tenere aperta una linea sul prezioso doppino telefonico. Ma se è già aperta perchè poi ti fanno pagare un'altra tariffa per l'uso del telefono ed un canone per la connessione ad internet??
Come mai non esiste vera concorrenza per i servizi di telefonia fissa?
Come mai vi sono difficoltà di tutti i tipi ,se non l'impossibilità pratica , a cambiare il fornitore dei servizi telefonici,o anche tipologia di contratto???
Forse che la Telecom è il monopolista di fatto di questo tipo di servizi?

Ditemi ,per favore, che non è vero.

Domenico Sabot 27.08.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

se pensa davvero che per uno spino si debba andare in ''cella'',nn è necessario che la mettano dentro,,,la galera ce l ha in testa!
dia retta la pianti di fare la bacchettona e ragioni sulla reale entita dei fatti e sulle conseguenze...come se uno beve un bicchiere di vino a pasto e lo carcerano....PPPFFFFFF HAHAHAHHAHAHAHAHAHA ma nemmeno si puo sentire,
nn so se sia mai stata nell europa del nord,,ma se si,avra notato che l italia è 25 anni indietro?ringrazi le sue teorie proibizionistiche e arretrate e come le sue ,quelle di chi fin ora ci ha governato pensando solo a salvare la faccia fuori e a permettere traffici ben piu gravi,ma mascherandoli sempre bene ,,,,
rifletta prima di parlare,,e la mia nn è DEMAGOGIA
...piuttosto, riterrebbe giusto che se per aver mancato uno stop le facessero una denuncia?bene
questi sono gli estremi del suo discorso..
penso che un po meno ristrettezza mentale possa giovare sia a lei che a chi le vive intorno..
cordialmente,,

maurizio perugino 27.08.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

maurizio perugino

SE UN GIORNO DOVESSI ANDARE IN GALERA , PENSO CHE SIA PER QUELLO 0.0001 % DI ERRORE E SPERO CHE NON SUCCEDA MAI........ALTRIMENTI DEVO DIRE CHE GLI ALTRI SANNO QUELLO CHE FANNO ... DOPO NON SI LAMENTINO...

CERTO CHE SE NON RUBO, NON SPACCIO, NON UCCIDO, NON TENTO IL SUICIDIO A 200 ALL'ORA INVESTENDO QUALCUNO, NON AMMAZZO IL MARITO O LA SUOCERA, NON SPARO AL VICINO PER FUTILI MOTIVI, NON DUPLICO BANCONOTE, NON VADO IN GIRO CON LA PISTOLA, NON METTO BOMBE, NON FACCIO COME TANZI.......DIFFICILMENTE POSSO ENTRARE IN GALERA

ivana iorio 27.08.05 10:58| 
 |
Rispondi al commento

ma guarda l accanita signora iorio come si sbatte gia dalle 5 del mattino,,
oh come vorrei che le facessero fare almeno un paio di giorni di gabbio,magari per futili motivi,cosi, se in galera si sta bene ce lo puo dire di persona,,ITALIA DI BIGOTTI COME LEI?
NO,GRAZIE...ripeto.,
è per gente ottusa e chiusa dimente come lei che l italia va a ramengo..VERGOGNA!
CHI SI RIFIUTA DI CAPIRE,NN è NEMMENO DEGNO DI ESPRIMERE PARERI!
-----OTTUSITA' MENTALE RULEZ---------

maurizio perugino 27.08.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Scusate mi si era cancellata la prima parte della lettera, nella quale dicevo che e' assurdo arrestare una persona perche' coltiva cannabis, sarebbe come arrestare tutti gli agricoltori perche' coltivano papaveri. Con la cannabis non si produce solo droga, e poi tutti liquori di produzione ..................

renato mantegna 27.08.05 05:37| 
 |
Rispondi al commento

casalinga o altri liquori,anch'essi definibili come droga, forse pero' e' la solita tattica della diversione" guarda il popolo come truffa lo STATO, non far caso a come lo STATO deruba e truffa il popolo." Ad ogni modo spero tanto che trovino in casa di Tanzi una piantina di cannabis, GALERA ASSICURATA.
CIAO A TUTTI

renato mantegna 27.08.05 05:32| 
 |
Rispondi al commento

per uno spinello si va in cella. Le pare poca cosa in un periodo in cui si sta facendo anche lotta al sovraffollamento delle carceri

dove e' il problema ? ti ritrovi con gli amici che la vendono, cosi potete alla sera fare tutti una bella fumata dopo cena

ma poi si sta bene in galera, adesso danno anche il computer e col cellulare ti puoi creare il tuo ufficio in cella e comunicare col mondo esterno ...

ivana iorio 27.08.05 05:14| 
 |
Rispondi al commento

Edoardo F.

mi sa che sarai costretto a fumare a vita...

ivana iorio 27.08.05 05:08| 
 |
Rispondi al commento

X Edoardo F.
un pensiero da un ex fumatore.
Fuma perchè ti piace non per far dispetto a un religioso pedofilo o a un politico corrotto o perchè c'è il buco nell'ozono.
E' molto IMPORTANTE che per "utilizzare" la tua LIBERTA' NON CALPESTI la LIBERTA' degli altri. :))

Credo che lo spirito del Post di B.Grillo sia quello di evidenziare la differenza di trattamento giudiziario per reati più o meno gravi a seconda dell'opione, e quindi sottolineare l'evanescenza della pena per falso in bilancio o etc. rispetto a quella per detenzione di maria. Forse era meglio che prendeva un altro esempio al posto del caso "droga leggera", in modo da non essere frainteso.
L'utilizzo della canapa dovrebbe essere tutelato con delle leggi NON PROIBITO.
La libertà totale porta all'eagerazione da parte dei furbi, dovrebbe esserci una legge "giusta" sull'utilizzo, come per l'alcool e il fumo, ovvio che poi le leggi le scrivono sempre i soliti 4 politic Amici degli amici compagni di merende, dobbiamo cambiare il sistema, quando il vino e cattivo si butta via e se ne fa un altro...tanto per satare in tema.


Ciao.

Paolo Mux 26.08.05 22:09| 
 |
Rispondi al commento

LINK EMULE

[DIVX-ITA] L'erba Proibita (Scoprite come mai la marijuana è illegale - Dario Fo Paolo Rossi Vergassola 99 Posse Pittura Freska)(1).avi


Scaricate sui sistemi P2P ancora liberi da censura ma controllatissimi dalle forze dell'ordine e servizi segreti questo filmato che aprira le menti dei più scettici sulla legalizzazione della cannabis.

(Scoprite come mai la marijuana è illegale - Dario Fo Paolo Rossi Vergassola 99 Posse Pittura Freska)(1).avi

ed2k://|file|[DIVX-ITA]%20L'erba%20Proibita%20(Scoprite%20come%20mai%20la%20marijuana%20%C3%A8%20illegale%20-%20Dario%20Fo%20Paolo%20Rossi%20Vergassola%2099%20Posse%20Pittura%20Freska)(1).avi|734574592|E2DEAC3426289AFCBC4D207AFE98A930|/

IL MERCATO DELLE SIGARETTE HA FINANZIATO IL CINEMA ITALIANO E AMERICANO. SONO LORO LA VERA DROGA DEL MONDO CAUSANDO DIPENDENZA, L'EMULAZIONE E LA DIPENDENZA HANNO CAUSATO MORTI PRECOCI A TUTTA L'UMANITA'. L'ERBA E' UN DONO DI DIO E' NATURALE, E TUTTI POSSONO PIANTARLA PER SE.


RENDERE ILLEGALE UNA PIANTINA E NEL FRATTEMPO VENDERE ARMI DA FUOCO E' LA PIU' ATROCE STUPIDITA' UMANA CHE SIA STATA COMMESSA IN MILIONI DI ANNI.

SPERIAMO CHE I NOSTRI FIGLI CAPISCANO CHE QUELLO CHE STIAMO FACENDO UN GIORNO E' PERCHE' QUESTO SISTEMA E' SBAGLIATO E FARANNO DI TUTTO PER CAMBIARLO.


Fausto Reali 26.08.05 21:54| 
 |
Rispondi al commento

LINK EMULE

[DIVX-ITA] L'erba Proibita (Scoprite come mai la marijuana è illegale - Dario Fo Paolo Rossi Vergassola 99 Posse Pittura Freska)(1).avi


Scaricate sui sistemi P2P ancora liberi da censura ma controllatissimi dalle forze dell'ordine e servizi segreti questo filmato che aprira le menti dei più scettici sulla legalizzazione della cannabis.

(Scoprite come mai la marijuana è illegale - Dario Fo Paolo Rossi Vergassola 99 Posse Pittura Freska)(1).avi

ed2k://|file|[DIVX-ITA]%20L'erba%20Proibita%20(Scoprite%20come%20mai%20la%20marijuana%20%C3%A8%20illegale%20-%20Dario%20Fo%20Paolo%20Rossi%20Vergassola%2099%20Posse%20Pittura%20Freska)(1).avi|734574592|E2DEAC3426289AFCBC4D207AFE98A930|/

IL MERCATO DELLE SIGARETTE HA FINANZIATO IL CINEMA ITALIANO E AMERICANO. SONO LORO LA VERA DROGA DEL MONDO CAUSANDO DIPENDENZA, L'EMULAZIONE E LA DIPENDENZA HANNO CAUSATO MORTI PRECOCI A TUTTA L'UMANITA'. L'ERBA E' UN DONO DI DIO E' NATURALE, E TUTTI POSSONO PIANTARLA PER SE.


RENDERE ILLEGALE UNA PIANTINA E NEL FRATTEMPO VENDERE ARMI DA FUOCO E' LA PIU' ATROCE STUPIDITA' UMANA CHE SIA STATA COMMESSA IN MILIONI DI ANNI.

CHE I NOSTRI FIGLI CAPISCANO CHE QUELLO CHE STIAMO FACENDO UN GIORNO E' PERCHE' QUESTO SISTEMA E' SBAGLIATO E FARANNO DI TUTTO PER CAMBIARLO.


Fausto Reali 26.08.05 21:53| 
 |
Rispondi al commento

A Tiziano Dotti che dice :
Aggiungo per finire che: a) la strada per l'inferno non è un dirupo, ma una impercettibile discesa; b) è vero che chi fuma cannabis non necessariamente arriva alle droghe pesanti, ma chi è arrivato alle pesanti difficilmente non ha cominciato con quelle leggere; c) a chi parla della propria libertà di fumare droghe giro la domanda: e la libertà degli altri di non vederti in uno stato che mette a disagio (chi per sensibilità, chi per timore di ciò che potresti dire o fare, etc. etc.) non conta? Certo si potrebbe fare di più su molte cose, ma quel sequestro è un inizio. Il mare è fatto di gocce. Scusate se mi sono dilungato

Caro Tiziano ora ti dico che ne penso io:
A) l'inferno è questo....non avrebbe senso sennò tanta sofferenza nel mondo...
B)nei sondaggi odierni si scopre che i fumatori sono tutte persone di vecchia generazione...la mia x esempio, xchè oggi guarda il caso i giovani si stancano persino a rollarsi le canne di conseguenza cominciano dalle pastigliette...
C)ma ti sei mai fatto una canna x poter dire in che condizioni andresti in giro???....io ai miei tempi si....e nessuno se ne è mai accorto...e in ogni caso chi si fa le canne si deve preoccupare del disagio degli altri??? magari tu alla mattina indossi un giubbotto che ne so con un teschio sulla schiena...o tuo figlio....e ti sei mai posto la domanda se a me darebbe fastidio???

finisco anche col dire un paradosso.....
caro popolo italiano.....se nn bisogna più trovare in "agenti esterni" il piacere di qualcosa.....NON TROMBATE PIU'...

anna

anna paolini 26.08.05 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Francamente non ho ancora capito il ruolo della Signora Fazio.Quale carica ricopre in bankitalia?
Probabilmente fra i tanti privilegi attribuiti alla carica di governatore ,viè quella che consente alle mogli di tenere salotto nei locali dell'augusto istituto,non mi meraviglierei se si venisse a sapere che sono previste posizioni nell'organigramma per parenti fino al quarto grado e collaterali .

Domenico Sabot 26.08.05 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Smetterò di fumare quando la gente smetterà di seguire una religione professata da ladri e pedofili.

Smetterò di fumare quando la gente smetterà di ubriacarsi e di sentirsi parte integrante della società bevendo e poi investendo degli innocenti.

Smetterò di fumare quando i bogotti della lega saranno arrestati per villipendio alla repubblica.

Smetterò di fumare quando i politici che rubano verranno incarcerati e verrà vietato loro di candidarsi nuovamente.

Smetterò di fumare quando le forze dell'ordine perseguiranno i grandi spacciatori invece di chi si fa uno spinello in comitiva.

Smetterò di fumare quando i politici tipo Miccichè la smetteranno di farsi recapitare la cocaina direttamente al ministero.

Smetterò di fumare quando sarò morto.
Ma fino ad allora, non rompetemi i coglioni se mi faccio una canna.

Edoardo F. 26.08.05 20:32| 
 |
Rispondi al commento

X sig villa


"Scusate l' OT"

ti rimando al muro del pianto argomento "Tecnologia/rete" l'ultimo post "
cellulari Addio" parla dell'argomento, cerca "Daniele Bonifazi" è disponibile x aiuti e leggi i post chiariscono (alcuni) l'argomento.

Siti utili:
http://voip.html.it/
www.vira.it


ciao

Paolo Mux 26.08.05 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho finalemnte avuto il tempo di fare un giretto nel web e ho trovato alcuni links. Ve ne posto due, uno contro e uno a favore dell'uso di cannabis:

http://www.pubblinet.com/asnf/la_canna.html

http://www.disinformazione.it/cannabis2.htm

Per quello che mi è dato di vedere in questi due articoli sono sintetizzate le argomentazioni principali del pro e del contro.

Ognuno, dopo averli letti, potrà ragionevolmente schierarsi da una parte o dall'altra.
C'è però una cosa che secondo me vale la pena sottolineare.
Entrambi gli schieramenti ammettono in modo esplicito che NON ESISTONO ANCORA CERTEZZE sulle conseguenze del fumo di maria.

In altre parole si sa qualcosa, ma mancano studi completi sull'argomento.

In definitiva quindi i contrari basano la loro posizione sulla semplice prudenza sostenendo che comunque fumare fa male (e tra le conseguenze citano anche il cancro).
I favorevoli sostengono che fumare non fa male, ma anzi fa addirittura bene (o comunque meno male che fumare sigarette o consumare alcool) pur ammettendo che delle 60 e passa sostanze cannabinoidi si conosce qualcosa solo sul THC.

Secondo me è quindi chiaro nessuna delle due posizioni (proibizionista e antiproibizionista) può avvalersi di dati scientificamente certi...quindi la scelta di campo si basa su altre motivazioni...

Ciao ciao

federico carboni 26.08.05 20:14| 
 |
Rispondi al commento

certo che sei proprio bigotto..tanto che tu voglia o no..anche tuo figlio se ne avra voglia(o se ne ha avuta )fumera,o ha fumato,ma vorrei che se lo beccano i suoi 10 anni li facessi tu..
è con gente come te che l italia va cosi!
VERGOGNA

maurizio perugino 26.08.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Perche' non dite che LA DROGA E' MERDA!!!!!

6 anni 10 anni non importa ma condannate la droga dal semplice spinello fino alla cocaina!!!

Beppe Grillo mi hai deluso ma forse per voi e' una cosa banale...bene allora scrivete date uno spinello a vostro figlio cosi cresce meglio!!!!!!

Fabrizio Antonacci 26.08.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Comunque la vendita di semi è perfettamente legale,basta non coltivarli!
Adesso basta!Piantiamola!

Marco Lapile 26.08.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

per quanto ne so qui a bologna ci sono due o tre negozi in cui i semi te li vendono con tanto di scontrino (n.b. ti vendono anche il kit completo di coltivazione)

andrea capano 26.08.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

A quanto pare la catena di repressioni non si è fermata, leggete un po qua.
Sito web proponeva vendita di semi di centinaia di qualita' (ANSA) - IMPERIA, 26 AGO - Dodici persone sono state denunciate dalla Finanza di Imperia che ha sgominato un traffico di semi di marijuana via internet. A finire nei guai e' stato un commerciante on-line fiorentino, che gestiva i siti incriminati, accusato di istigazione alla coltivazione, e 11 acquirenti accusati di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti. Il sito web, con foto e materiale informativo, proponeva la vendita di semi di centinaia di qualita' diverse di marijuana.

Dau Riccardo 26.08.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
qualcuno potrebbe fornirmi informazioni chiare o suggerirmi dove trovarle sulla questione Skype? Beppe nei suoi ultimi spettacoli mostra un utilizzo di un cordless particolare, mentre sul sito di skype si parla solo di un collegamento via computer.
Se volete aiutarmi scrivetemi ad info@alessandrovilla.com.
Grazie a tutti.
Alessandro

alessandro villa 26.08.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Per Mr. Alex Brown

Allora sul discorso esternalità mi pare siamo abbastanza d'accordo.

Sull'operato delle forze dell'ordine, già dissi che prendono, in effetti, lucciole x lanterne.

Comunque si tratta di un problema irrilevante. Per quanto mi riguarda infatti, quello che io considero buon senso non si può imporre ex lege!!

Ultimo accenno all'esternalità. Il ricorso a questo czz.. di sostanze esterne ha letteralmente rovinato lo SPORT (a me tanto caro quando più pulito!!). Quindi mi sento di dire.....è l'idea in sé che porta sulla cattiva strada. Oggi mi vedo una gara ai Giochi Olimpici e due anni dopo scopro che i primi 3 vengono squalificati!! Un merdaio!!

Saluti

ivan verdi 26.08.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

@ivan verdi

gentile sig. Ivan Verdi, sono certo che i veri problemi siano altri oggigiorno, ma si ricordi che con gli ultimi decreti (in effetti sono validi o e' la solita propaganda??? ) per uno spinello si va in cella. Le pare poca cosa in un periodo in cui si sta facendo anche lotta al sovraffollamento delle carceri ?

E poi la storia degli agenti esterni per sentire piacere, che discorso e' ? Un buon bicchiere di vino non e' un agente che le sucita benessere "esternamente" ? Io dico di si, quindi ... DEGUSTIBUS, ovviamente sempre con coscienza e responsabilita' !

Cordalmente, alex

alex brown 26.08.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Mi sono letto un po' di post da ieri e torno sull'argomento per dire una (mia) considerazione finale. Ho notato che è un tema che tocca la suscettibilità di molti!! Io la mia opinione l'ho già espressa ma voglio concludere con una storia personale.

Ho un amico, che conosco dai tempi del liceo (quindi più di 20 anni fa!!). Persona molto intelligente. Era molto bravo in italiano. Ora è un professionista serio. Ricordo che al biennio cominciò a fumare (semplice tabacco). Allora era una moda andare nei bagni, mentre i fessi rimanevano in aula a seguire le spiegazioni del prof. Lui, con la sua intelligenza, poteva permettersi di passare qualche mezz'oretta in più nei bagni, a fumare, senza che il rendimento scolastico ne risentisse. Giorni fa lo incontro. So che al giorno si aspira una trentina di sigarette!! Ne è passato di tempo dal liceo. Lo guardo e lo ascolto, con la sua raucedine fissa, sempre a tirare su con il naso. Dita e dentatura ingiallite. Siamo molto amici, quindi mi posso permettere di dirgli: ma certo che oggi, nel 2005, bisogna essere proprio furbi a spendere 150-200 euro al mese acquistando qualcosa che serve solo a farsi del male!! La risposta è nel suo sguardo: vorrei smettere ma non mi è possibile.

Ora, mi pare di capire dagli innumerevoli commenti, che la cannabis non abbia i terribili effetti del tabacco. Meglio così. Quello che io contesto comunque, è l'idea di fare ricorso ad agenti esterni (!!) per trarne una forma di piacere e/o soddisfazione. Illusori e temporanei.

Tuttavia il piacere e/o la soddisfazione non vanno respinti del tutto. Io ad esempio, provo grande benessere con degli allenamenti combinati ginnastica- corsa. Certo sono un tipo strano ma questa combinazione mi fa stare bene. I primi giorni ti senti come se ti fosse passato un tir addosso. Ma dalla seconda settimana in poi......
Sacrifici e, poi, risultati. Con canne, cannette, sigarette, pastigliette, bottigliette è il contrario: prima il piacere poi....?

Concludo dicendo che la ripresa di Maradona, al di là di tutto, mi ha fatto contento!!

Ciao e.......dedichiamoci a problemi più seri!!

ivan verdi 26.08.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

x ANDREA

ok concordo, ma mi riferivo a persone che si mettono alla guida
in condizioni VERAMENTE OLTRE , non stavo parlando della birra media con pizza del sabato sera o dei 4 tiri di canna che si possono fare in compagnia che non ti spostano.

Al momento ti saluto che ho da fare, magari ti rispondo stasera ciao
PS: scusa eventuali errori di digitatura

iuri marani 26.08.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Per Roberto Cauli.
Sottoscrivo in pieno cio' che dice Evaldo. Sottospecie umane come te bisognerebbe additarle come la peste. Pure vigliacchi siete. Sotterrati nella tua inutile e ignorante esistenza.

Cesare Francini 26.08.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

ivana ivana...

COME SI CHIAMA IL MINISTRO CHE TI HA RACCOMANDATO ?

ho imparato ad amare invece che a risentirmi. per questo ti amo lo stesso, anche se le tue capacità sembrano piuttosto limitate.

sfortuna (tua) vuole che il sottoscritto non ha ministri nel mio paniere che lo appoggiano. magari potresti segnalarmene uno, visto l'automatismo che ti guida.

PS non so se sai come funziona, ma le aziende serie (specie all'estero) non prendono persone raccomandate.
PPS fatti una bella cannetta e vedrai che anche il tuo bigottismo svanirà.

baci

Daniele Costantini 26.08.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è la prima volta che ti scrivo e lo faccio perchè finalmente qualcuno si pone una domanda tanto ovvia quanto giusta.
Purtroppo di notizie come questa ne compaiono anche sulle cronache locali di altre provincie (la mia, per es.,Varese).
Prova però a rivolgere questa domanda a quel PIRLA dell'On. Prosperini (AN) che dal pulpito di alcune TV locali Lombarde lancia strali contro chi fuma spinelli, minacciando di mandarli tutti a marcire in galera.
Mi risulta che parecchi parlamentari di Alleanza Nazionale siano stati indagati per uso di COCAINA !!!

W l'Italia

domenico barberio 26.08.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

x iuri:

più che la lucidità al 100% (che non sarà mai di sto mondo) ci vorrebbe la consapevolezza che alla guida e in altre circostanze non ci si possono fare i cazzi propri perchè c'è alto rischio di convolgere gli altri nei propri errori; per me è una cosa che va al di là di una canna o di un litro di birra, a parte il discorso "scientifico" dei riflessi
alla fine magari non ho assunto nessuna sostanza, e vedi per troppo cibo ingerito o per grilli nella testa posso comunque non avere neanche la metà dell'attenzione necessaria a una guida sicura
questo è un modo per dire che certi limiti "rigidi" (tipo lo 0,5 di alcool nel sangue) non rispecchiano la realtà; non dico di abolirli, ma di certo metodi non efficaci andrebbero modificati

andrea capano 26.08.05 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Per Tanzi e Cragnotti, e per tutti gli evasori o truffatori vari, credo che la pena andrebbe proporzionata in questo modo: se in anno un operaio medio guadagna (per dire) 20.000 euro, si divide la cifra che si sono "persi" per questo valore, così gli anni ottenuti sono quelli da scontare in cella. Lo sconto della pena per ogni anno si otterrebbe solo nel caso di restituzione di ogni "rata" interessi compresi. Credo sia un metodo abbastanza equo. Alla seconda domanda del blog vorrei rispondere che le forze dell'ordine fanno bene a reprimere la droga in tutte le sue forme (produzione, coltivazione, uso, commercio, etc.). Sono assolutamente contrario all'uso delle droghe ed alla loro liberalizzazione per diversi motivi, ma qui vorrei citarne solo alcuni: la droga non è come l'alcool (bella scusa, guardiamo a qualcos'altro che in determinate circostanze è un male per giustificare un altro male). Un bicchiere di vino a pasto non serve a creare alterazione, cosa che invece è il fine della droga non terapeutica. Secondo motivo: se bevo una birra e mi metto alla guida non viene alterata la mia percezione, se fumo o assumo in altre forme una droga sicuramente qualcosa si altera, altrimenti cosa la assumerei a fare? A tal proposito una ragazza che conoscevo è stata investita e uccisa proprio da uno che, dopo essersi fatto, si era messo alla guida. E' vero, si muore molto per strada per colpa dell'alcool, ma è un buon motivo per aggiungerci anche i morti per droga? Coloro che restano coinvolti in incidenti stradali per alcool, lo sono perchè hanno bevuto TROPPO, ma di quelli morti nello stesso modo per colpa della droga, lo sono perchè si sono fatti e basta, non perchè si sono fatti troppo. Aggiungiamo che la rilevazione del tasso di alcool è più semplice che non quello della droga, per cui appare più spesso nelle cause degli incidenti stradali, ma talvolta sono presenti ambedue nel sangue di un giovane che muore in macchina perchè guidava alterato, e allora quale dei due elementi è innocente? Ultimo motivo e più importante della mia contrarietà ad ogni forma di droga, quindi anche la cannabis, è che considero l'uomo come un'opera d'arte (sò di citare qualcuno ma non ricordo chi), ed ogni droga per me è come dare ogni volta un colpo per sfregio, anche se piccolo, al Giudizio Universale nella Cappella Sistina. Alla fine si rovina quello che era un capolavoro. All'ultima domanda di Beppe nel blog posso solo rispondere che, con la sola sanzione amministrativa, al solito chi ha i soldi la farebbe, come in molti altri casi, sempre franca. Perchè invece non aggiungere un periodo obbligatorio di servizio in qualche ente di volontariato? Ricchi o non ricchi non farebbe più differenza. Aggiungo per finire che: a) la strada per l'inferno non è un dirupo, ma una impercettibile discesa; b) è vero che chi fuma cannabis non necessariamente arriva alle droghe pesanti, ma chi è arrivato alle pesanti difficilmente non ha cominciato con quelle leggere; c) a chi parla della propria libertà di fumare droghe giro la domanda: e la libertà degli altri di non vederti in uno stato che mette a disagio (chi per sensibilità, chi per timore di ciò che potresti dire o fare, etc. etc.) non conta? Certo si potrebbe fare di più su molte cose, ma quel sequestro è un inizio. Il mare è fatto di gocce. Scusate se mi sono dilungato.

Tiziano Dotti 26.08.05 16:20| 
 |
Rispondi al commento

a roberto cauli.
sei triste. sei una feccia umana. in tanti immagino. e te ne vanti.
lo avete picchiato in tanti.
fai schifo.

evaldo amatizi 26.08.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

PROMEMORIA:

Svizzera:legale
austria:legale
germania:legale
spagna:legale
belgio:tollerata
danimarca:tollerata
rep ceca:legale
francia:tollerata
olanda:...


ITALIA:ti arrestano...

si parla di una canna ovviamante!

Marco Lapile 26.08.05 15:52| 
 |
Rispondi al commento

x ANDREA

Lo so sono abbastanza documantato anchio e ho provato la maria, ma essendo padre di un bimbo preferirei andare in macchina sapendo che nelle altre ci sono persone lucide al 100%

poi va bè ce ne sono tanti che anno trovato la patente nelle patatine.

iuri marani 26.08.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

x alvise:

la risposta è chiaramente no, ma se così fosse sarebbe un duro colpo alla criminalità organizzata e un bel pò di entrate nelle casse dello stato

andrea capano 26.08.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Coloro che sono contrari alle droghe leggere lo sono per partito preso e per puritanesimo inculcato. In quanto alla riduzione di capacità cerebrali, stronzate. Io ho 32 anni e tra una canna e l’altra mi sono laureato in ingegneria, ho un master, conosco 3 lingue e gestisco una quindicina di persone che producono tanti soldi (legalmente) e in un paese lontano dall’italia

COME SI CHIAMA IL MINISTRO CHE TI HA RACCOMANDATO ?

ivana iorio 26.08.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

x iuri:

a scanso di equivoci, in america furono fatti test sugli effetti della "maria" al volante, e irisultati furono che un fumatore che aveva assunto una quantità moderata teneva le distanze di sicurezza e rispettava i limiti di velocità più di una persona "sana" (almeno sui campioni analizzati)
vedere guido blumir, come già consigliato da qualcuno, e uscire dall'assuefazione dei luoghi comuni non verificati, che sono chiaro segnale di ignoranza

andrea capano 26.08.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Visto che gli ammiratori della cannabis sono molti, mi domando da chi la prendono, dove la prendono, quanto la pagano, se i signori da cui la prendono pagano le tasse sulla vendita come un qualunque commerciante (rilasciano fattura o scontrino fiscale?), e se i suddetti rivenditori oltre alla cannabis non vendano anche pilloline colorate che dal nome mi sa non funzionino da sedativi.

Alvise Sommariva 26.08.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

x iuri:

a scanso di equivoci, in america furono fatti test sugli effetti della "maria" al volante, e irisultati furono che un fumatore che aveva assunto una quantità moderata teneva le distanze di sicurezza e rispettava i limiti di velocità più di una persona "sana" (almeno sui campioni analizzati)
vedere guido blumir, come già consigliato da qualcuno, e uscire dall'assuefazione dei luoghi comuni non verificati, che sono chiaro segnale di ignoranza

andrea capano 26.08.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

@ Loredana Solerte 25.08.05 21:50

Naturalmente l'idea di ammettere tutte le droghe e' una mia idea razionale, ma non realistica.

Come proposta a livello di legge oggi non reggerebbe per diversi motivi:

Il primo è che una liberalizzazione dovrebbe essere globale. In caso contrario l'Italia sarebbe il ricettacolo dei tossico-dipendenti, e questo, ovviamente, sarebbe un grave errore.

Il secondo e' che il commercio della droga oggi coinvolge milioni di persone che sopravvivono grazie al commercio clandestino: contadini colombiani, thailandesi e vicini, afgani etc.

Quello della pericolosita' e' un mito. Oggi le droghe, anche quelle pesanti sono di facilissimo acquisto, come se fossero libere. Solo che per acquistarle occorrono piu' soldi. I ricchi le usano senza problemi (non c'e' party della cosiddetta societa' bene nel quale non venga offerto agli ospiti un vassoio d'argento pieno di neve). I piu' poveri invece devono ricorrere a una supplemetare distruzione della propria vita, degradando la loro dignita' a livelli orribili, per permettesi la dose.

In ogni societa' (e da questo punto di vista l'Italia non è una delle peggior messe) c'e' una percentuale di persone che e' tossicodipendente.
Io sono convinto che una liberalizzazione, unita a una onesta informazione, alla presenza di associazioni di volontariato che si offrono come sponda di sicurezza, a provvedimenti legislativi ad hoc, non accrescerebbe di molto la percentuale di tossico-dipendenti, livellandola con la percentuale di alcolisti.

Comunque, sono d'accordo con te che la liberalizzazione delle droghe pesanti oggi incontrerebbe ostacoli insormontabili a livello economico; mentre la liberalizzazione dei derivati della Cannabis sarebbe un obiettivo piu' a portata di mano.

Ciao

Rudy

Rodolfo Canaletti 26.08.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Insomma "che sgretolamento di zebedei"questa droga!!!

Ci DROGHIAMO e andiamo a PROSTITUTE da MILLENNI !!!!
( le due cose in questione non mi riguardano di persona ).
LEGALIZZIAMOLE, TASSIAMOLE e facciamo in modo di punire i trasgressori ( la preoccupazione di tutti immagino sia che, chi fuma poi si mette al volante e fa incidenti, xchè i riflessi stanno ancora tentando di salire in macchina 10 minuti dopo la partenza !!! ) ma la stessa cosa vale x chi fa uso di ALCOOL

Il proebizionismo NON funziona si troveranno sempre nuovi modi x aggirare il sistema ,quindi diamo la possibilità alla gente
di fare QUELLO che VUOLE con la proria VITA a patto di non danneggiarne altre.
Ciò dovrrebbe ottenersi applicando leggi ferree e punizioni toste a chi GUIDA o ALTRO in condizioni ALTERATE.

X il resto che si spacchino pure di alcool e di maria in casa loro se vogliono.

Concludendo si toglierebbe microcriminalità e papponi(riguardo alla prostituzione) dalle strade, e si avrebbero più soldi ricavati
dalle TASSE da utilizzare nel miglioramento dell istruzione scolastica ed altro!!!!


iuri marani 26.08.05 14:57| 
 |
Rispondi al commento

1) Fa molto piu' male mangiare le melanzane, che in antichita' venivano usate come insetticidi
Postato da: Patrick Benji-ji il 25.08.05 14:30

-
-
-
-
-
@ Patrick Benji
Ohhh grazie Patrick, terro' sicuramente conto delle tue strabilianti scoperte scientifiche appena saro' davanti ad un bel piatto di melanzane alla parmigiana

Roberto Cauli 26.08.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento

ehi, la liberalizzazione ce la sognamo.
Almeno fino a quando la canapa rappresentera' una minaccia per le industrie del petrolio e per l'industria farmaceutica. This is the fact ! Poche stronzate, non e' proibita certo perche' ci fa male... secondo voi al mondo c'e' davvero qualcuno che ci protegge per la nostra salute ?
Davvero pensate che sia proibita perche' nociva ?
Probabilmente solo il sig. Gianfranco Fini ci prova gusto a rompere il cazzo ai fumatori di Marijuana ... gli altri, i potenti solo per ragioni economiche !!!
E per quelli che credono che per scopi medici ci si fumi una canna dico : leggete prima di dire "Boiate". La canapa puo' essere assunta in tanti modi, lo spinello e' soltanto il piu' pratico ( e rilassante ) .
E poi io ho 27 anni, non mi faccio educare da questi politicanti presuntuosi !
LIBERALIZZAZIONE !
ah e quel che dico non me lo invento :
http://www.cannabis-med.org/italian/bulletin/ww_it_db_cannabis_artikel.php?id=110

cordialmente, alex

alex brown 26.08.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

In Italia paese ultrafintopuritano, in cui c'è lo stato vaticano, ce la sognamo...

ALessandro Sbarufatti 26.08.05 14:16| 
 |
Rispondi al commento

dal proibizionismo della canapa si può facilmente evincere la situazione del mondo; è semplicissima, perchè ovunque ti giri trovi conferme: siamo costantemente presi per il culo.
E' così forse da millenni.
E' ora di dire basta.
Basta significa agire.

andrea capano 26.08.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!!!!!!!!
è la prima volta che ti scrivo, ma è da molto che ti seguo, volevo chiaderti difronte a tutte queste verità a quello che dici a quello che riesci a scovare e rendere pubblico più di qualsiasi altro giornale e TV italiana...QUANTE PROBABILITA' CI SONO CHE TI FACCIANO CHIUDERE IL BLOG???!!!!!...(vedi Santoro Luzazzi ecc...)
Spererei nessuna!!!!!..ma sicuramente hai già pensato a come evitarlo.
Ciao e grazie davvero per quello che fai!


Denis De Pieri 26.08.05 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ho due segnalazioni da fare :

1 - Scientology ha organizzato nelle piazze italiane delle petizioni contro l'abuso di psifarmaci sui bambini affetti da ADHD (Iperattività e Deficienza dell' attenzione). A como e a Rimini stanno già usando delle scuole come pilota per questo assurdo progetto di arricchimento delle compagnie farmaceutiche. Inutile dire che una firma in più non può che fare del bene.

2 - Wikipedia ha bisogno di aiuto! ha aperto una richiesta fondi, chi volesse partecipare trova i link sul sito di Wikipedia.

Max DeMarco 26.08.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Che interesse puo' avere lo stato a legalizzare un prodotto che rende chi lo consuma padrone delle sue idee...ci avete mai pensato ?

ricky rep 26.08.05 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Leggo quotidianamente questo blog, ne rimango ogni volta sia affascinato sia al contempo spaventato. Ho paura del mondo in cui viviamo e forse, più direttamente, del paese in cui viviamo. Ho paura di ciò che faccio e di ciò che penso per rendere la mia vita un filino più piacevole, ne ho paura perchè penso sia sempre fuori luogo o magari perseguibile per legge. Ho iniziato ad avere paura anche di internet, mi sento osservato, temo che qualcuno spii i miei movimenti e non aspetti altro che io faccia una mossa falsa per chissà cosa farmi. Navigo internet da veramente tanti anni, su internet mi sono fatto -diciamo così- una cultura parallela, distante ed impensabile da quella "tradizionale". Oggi però ho paura solo di pensare di visitare certi siti ed a volte anche il solo leggere questo blog diventa un esporsi a questi dubbi. Siamo veramente in mezzo ad una situazione di malessere psico-politico che non avevo mai avvertito. Adesso capisco perchè su internet funziona solo la pornografia, per ora sembra che nessuno abbia dovuto pagare per essersi masturbato davanti al monitor, appena qualcuno dovesse pagare per questo internet crollerà su se stessa. Speriamo non succeda, altrimenti come farà il "tronchetto della felicità" a rubare i soldi di tanta povera gente con i vari numeri speciali a pagamento e con le altre truffe a mouse armato che si inventano ogni giorno? Chiaramente scherzo...credo..... Che brutta situazione. Sono frastornato. Scusate il piccolo sfogo. Forse rischio 50.000 euro di multa e 18 anni di reclusione per questo? Corro ad informarmi :( Saluti.

Glauco Giardini 26.08.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento

caspita Alessia... io invece penso che se i tifosi agitati si facevano una bella fumata invece di andare in giro a fare i vandali era meglio per tutti, non credi?

silvia landi 26.08.05 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Alessia...ma pensi prima di scrivere?Le leggi scandalose vengono fatte da un parlamento e da un governo di destra che con la marjuana non ha nulla a che spartire...la colpa e di chi ha votato o di chi non scende in piazza a bloccare i traghetti? Rispetto la democrazia e spero che per le prossime elezioni la gente rifletta meglio prima di votare.

Marco Lapile 26.08.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

@ silvia
esperienza insegna, con me ha funzionato e tanti altri pure :D
tra il resto, passato il momento di depressione, mi capita di farmi quella canna al mese, ma non e' un "must".
giusto quando dici che cmq in italia ben difficilmente questo sara' riconosciuto!

olga bernardi 26.08.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo ci sarà sempre chi si sente portavoce del bene e della virtù e si preoccupa della nostra salute mentale e fisica.
Morti nella storia per overdose di canapa? 0!
Casi di ricoveri annuali per cirrosi epatica, causata nella grande maggioranza dei casi dal legalissimo alcool? 35.000!
La marijuana non fa niente, speriamo non si annoi..

Alberto Raimondi 26.08.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

x olga

peccato non poter fare la prova... mi piacerebbe buttare via tutte le mie pastiglie per qualcosa di più naturale...:-)))
sto scherzando, ma se quello che dite è vero si sta sprecando una grande occasione.
Dubito che in Italia si riuscirà mai a far passare una legge sulla legalizzazione, ma almeno sull'uso per scopi medici, ci spero.

silvia landi 26.08.05 12:05| 
 |
Rispondi al commento

dopo aver letto tutti i commenti mi sorge spontaneo affermare che forse troppe canne stanno nuocendo all'Italia.
Qui si parla di "tranquillità", "rilassamento"...ma oggi il nostro Paese nn ha per niente bisogno di gente che resti passivi a fumare. Ora mi spiego perchè vengono approvate leggi s c a n d a l o s e e gli unici che scendono in piazza sono i tifosi scatenati..sono tutti chiusi a farsi le canne qui in italia..e sono rilassati.. e il paese va a rotoli ma noi siamo rilassati...
Gente SVEGLIA!!!

(cmq auspicherei a controlli maggiori sui post inviati dato che molti contengono insulti anche se con asterischi)
ciao

Alessia Roc 26.08.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Io ho fatto un COPIA INCOLLA del post di Fazio su Outlook è ho inviato una mail a tutti gli amici. Dobbiamo cercare di diffondere la voce il più possibile e unire i nostri contributi in gruppo di conoscenti, anche per risparmiare sulle eventuali commissioni bancarie e far arrivare in questo modo più euro possibile per l'iniziativa

rocco artuso 26.08.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

@ giacomo
magari!!! :D

olga bernardi 26.08.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco da dove arriva tutto questo odio verso chi vorrebbe fumare una canna in santa pace senza disturbare nessuno.Mi posso ubriacare quanto mi pare,ma non farmi uno spinello,con effetti minori rispetto all'alcol da tutti i punti di vista.Non sentirete mai parlare di un marito "fumato" che picchia la moglie...
legalizziamola e poi tassiamola quanto ci pare... finire in galera anche solo una notte per una canna mi sembra assurdo,ma cosa c'è oramai in italia che non possa essere definito normale?
Siamo un paese di egoisti e ipocriti nonchè smemorati.

Marco Lapile 26.08.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Per lo stato puoi fumare cannabis per uso personale, ma non la puoi né acquistare né rivendere. Quindi, come fai a procurartela? Si materializza da sola?

Giacomo Cardinalini 26.08.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è possibile che per colpa di un contadino trentino si debbano sentire tante cazzate?
Un certo Cauli picchia i drogati, una certa Rossi gli risponde che deve essere sottoposto a pene da Medioevo, un altro dice che i carabinieri hanno il codice nel culo.
Ragazzi fatevi un piacere: datevi una calmata.
I carabinieri fanno il loro dovere di applicare la legge: cosa accadrebbe se uno volta che voi aveste cambiato queste leggi a favore della mary, vi trovaste uno come Cauli che picchia comunque i consumatori per strada e una come la Rossi che si diverte a seviziare i teppisti?
... ragazzi ... il blog vuole essere democrazia, non anarchia...

Simone Visentin 26.08.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

@ silvia
e' un antidepressivo. certo poi che per nevrosi gravi, stati paranoici, schizofrenie e quant'altro non ti saprei dire .... ma da quel che mi risulta, nemmeno la farmacologia ha rimedi sicuri in questi casi

olga bernardi 26.08.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Le Forze dell'ordine fanno il loro dovere! Se la legge dice che sono da punire le persone che fanno uso della cannabis che vengano punite! Non predetevela con le forze dell'ordine sempre come i soliti anarchici; ricordo che per un pubblico ufficiale esiste il reato di "omissione di atti d'ufficio". Ricordate i finanzieri con la multa ai bambini? Tutti li hanno criticati ma nessuno ha mai detto che la pattuglia era sotto il controllo degli "affari interni" della GdF. Fate cambiare la legge piuttosto, fate abolire gli alcolici bla bla bla. Il mio parere è che le droghe leggere dovrebbero essere legalizzate ma con alcune limitazioni: vietare l'uso dell'auto in maniera permanente a chi viene colto al volante in stato di ebrezza o sotto l'uso di stupefacenti che siano leggeri o pesanti.L'alcol e la droga dovrebbero essere trattati alla stessa maniera!

Gaetano Patti 26.08.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

@ silvia
e' un antidepressivo. certo poi che per nevrosi gravi, stati paranoici, schizofrenie e quant'altro non ti saprei dire .... ma da quel che mi risulta, nemmeno la farmacologia ha rimedi sicuri in questi casi

olga bernardi 26.08.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

ok olga, magari per depressioni leggere, ma per problemi un po' più complessi...

silvia landi 26.08.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

@ Roberto Cauli

* Un figlio lo avrai anche tu ,se non lo hai già, e quando si farà il primo tiro di canna di certo non lo saprai mai!!
Gente come te dovrebbe essere messa in ginocchio e sottoposta a pene da Medioevo!!
Fai schifo!!

Una non fumatrice!

Paola Rossi 26.08.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

@ silvia
garantisco, la maria E' un antidepressivo. non puo' essere prescritta, e' vero, ma ben piu' della meta' degli psicologi che conosco (e ne conosco tanti tanti) sono assolutamente di questo avviso

olga bernardi 26.08.05 10:58| 
 |
Rispondi al commento

scusa umberto, in genere sono d'accordo con te, però a me pare un po' leggero dire che al posto di prescrivere psicofarmaci si potrebbe usare la marijuana. Vero che ultimamente c'è gente che prende priscofarmaci per niente, però ti assicuro che ci sono persone che li prendono per problemi che non possono essere risolti con una canna, e che se li fanno prescrivere da medici seri.
Io sarei per la legalizzazione, per quanto io personalmente non ne ho mai fatto, nè farò uso, ma non in sostituzione di medicinali.

silvia landi 26.08.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe grazie di avere trattato nel tuo blog un argomento delicato come la canapa.
Si è detto molto sul bene e il male della sostanza in sè (canapa e thc), ma nulla si è detto a riguardo delle "esternalità" dei fenomeni "proibizionismo" e "legalizzazione".
A prescindere dal fatto che credo che se uno faccia qualcosa che non lede la libertà altrui sia giusto(ma il mio è un punto di vista interessato e non vale), vorrei portare alla cronaca uno strano caso di "esternalità negativa" del proibizionismo analogo a quello citato da te.
Circa un mese fa (il 28/072005) è scattata un operazione della polizia e della polizia postale, l' operazione "foglia", che ha portato alla perquisizione di 53 abitazione di 53 individui che condividevano l' hobby della coltivazione alternativa di piantine di canapa ad uso personale. Questi avevano trovato in un sito, mariuana.it, un punto di ritrovo per scambiarsi informazioni sulla coltivazione, discutere dei + svariati argomenti, socializzare virtualmente, un pò come avviene su questo blog.
E' gia stato parlato di questo strano caso nei post ma credo che nessunno abbia riportato la propria esperienza diretta di quanto è avvenuto quel giorno.
Quel 28 luglio sono stato svegliato alle 7 di mattina da 4 poliziotti, io, studente, incensurato , mai avuto problemi con la legge, mi sono ritrovato indagato in un operazione che ha richiesto 10 mesi di indagine 53 perquisizioni in tutta italia con l' accusa di istigazione alla coltivazione di sostanze stupefacenti. E' interessante in oltre che tutto sia partito da una ridente località campana, tale Santa "Maria" Capua Vetere, della quale io neppure ero al corrente dell' esistenza prima di questo fatto. Io abito in Emilia. La polizia si vantava di avere sgominato un organizzazione che incitava alla coltivazione di canapa, organizzazione della quale nessuno dei "membri" era consapevole dell' esistenza, oltre all' irrilevante fatto che verosimilmente, come nel mio caso, nessuno tra questi delinquenti si conoscevano se non per avere magari postato qualche commento nello stesso thred di discussione (che nn neccessariamente riguardava la canapa, poichè il sito, essendo libero, concedeva di trattare di qualsiasi argomento).
Ora io mi chiedo se i contribuenti che hanno volenti o nolenti finanziato questa operazione che dopo 10 mesi di indagine non ha di fatto portato a nulla (se non ha sequestri di qualche pc, qualche grammo di sostanza per uso esclusivamente personale, in un caso addirittura si è arrivati a sequestrare solo un film "l' erba di grace") sono contenti di questo servizio che altro non è che il frutto della discriminazione di coltivazione, di fatto causata dal proibizionismo.
Sono stati spesi soldi per nulla.
Tu Beppe hai proposto sanzioni amministrative per il possesso di canapa. Perchè nn tassarla? Un documento firmato da 500 economisti (tra cui il premio nobel Milton Friedman) ha sposato la causa della tassazione della canapa perchè socialmente + efficiente del proibizionismo; porto solo qualche esempio per rendere l' idea: in regime proibizionista i soldi vengono spesi per dare la caccia ai "drogati"; in regime di regolamentato (divieto di vendita ad esempio ai minorenni e tassazione del coltivatore) i soldi non verrebbero spesi per il giochino tanto divertente della caccia al drogato, la tassazione permetterebbe di avere + risorse a disposizione di politiche di riduzione del danno e di programmi di educazione sulle droghe e perchè no per migliorare i servizi sanitari. Una politica regolamentata potrebbe addirittura portare benefici non solo a chi fuma, ma anche a chi è contrario alla legalizzazione.
In oltre vorrei sapere perchè si ritiene deboli gli utilizzatori di sostanze stupefacenti considerate illegali, mentre si tollerano i dipendenti da psicofarmaci legali(che di fatto sono droghe tanto quanto è la cannabis) , quando talvolta questi farmaci legali si rivelano addirittura + pericolosi dei "farmaci" illegali.
Perchè uno psichiatra può prescrivere un antidepressivo e non una canna?
Io ho avuto qualche problema di depressione e l' anno scorso l' ho risolto con la canapa, ho avuto un rendimento all' università del quale addirittura mi sono stupito io stesso e che credo che neppure il cepu riuscirebbe a farmi ripetere (ho battuto le persone dei cartelloni del cepu, ma non credo che mi faranno mai un cartellone; Giorgio, 10 mesi di canne 11 esami)
Forse mi sono dilungato e il mio discorso nn ha ne capo ne coda, in tutti i casi volevo portare anche io un piccolo contributo in questa discussione che mi tocca da vicino. Grazie, ciao Beppe

Giorgio G. 26.08.05 10:39| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con la coltivazione della cannabis, magari regolamentata da quantitativi minimi, e soprattutto con la vendita a maggiorenni, per quanto riguarda gli effetti collaterali sono sempre determinanti le quantita, come quando uno si beve una bottiglia di grappa. Basta con moralismi sui cannoni ecc.ecc. guardiamo i benefici principali della cannabis, in medicina come antidolorifico, nell'abbigliamento, nell'edilizia, ecc. sveglia basta con continui restrizioni della libertà.

alessandro caruso Commentatore in marcia al V2day 26.08.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo in un borgo che si chiama San Bernardo, vicino a Torino, dove per molti secoli si è coltivata la Canapa per la realizzazione di corde. Corde che peraltro erano molto famose sia in Italia sia in Francia, ed erano utilizzate su moltissime imbarcazioni di diversi Regni e Stati dei secoli passati. Poi con l'avvento dei materiali sintetici, più economici, purtroppo i cordai locali hanno dovuto cambiare mestiere. Oggi ciò che rimane è un bel museo e una squadra di cordai, alcuni ancora "veri", che va in giro in Italia e Paesi limitrofi a far vedere come si facevano una volta le corde.
Parallelamente a questo, qualche anno fa era successo un gran casino. Sì, perchè è ovvio che per poter fare queste manifestazioni serve la vera canapa, ed è ovvio che se ne deve coltivare un po', oggi.
Tutto questo era andato a finire nelle mani dei carabinieri e nei tribunali, e addirittura il sindaco in carica in quel periodo rischiava di finire al fresco!!

Cose allucinanti!
Come trovo allucinante il vietare l'uso di droghe leggere, mentre il pubblicizzare ovunque l'uso di alcool!

Ciao
Marco

Marco Crivello 26.08.05 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Allora che facciano una legge che vieti l' alcool.
----
Oh, si, già me li vedo. Tutti a mettere al bando i vari liquori, il vino, perfino il tavernello.
Una legge contro l'alcool non la faranno MAI, perchè è un settore che "tira", e grazie al quale si esporta qualcosa all'estero. Sarebbe controproducente, per loro.
Come sarebbe controproducente legalizzare la cannabis. Punto a, perchè i produttori di psicofarmaci, carburanti, tessuti e prodoti vari non lo permetterebbero, punto b perchè il settore della droga fa comodo a molti.
***

Umberto Mas 26.08.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Io mi faccio canne dalla tenera età di 15 anni. Così come bevo alcool dalla tenera età di 15 anni. E, viva viva, intorno ad una simile tenera età (**zzi miei quando) faccio pure sesso.

Ora, per i sostenitori del pericolo sociale delle droghe leggere (nella quasi totalità persone che non hanno la più pallida idea di cosa stanno dicendo o magari hanno avuto l'amico pirla che si fa di eroina e allora "..no perchè io so di cosa stiamo parlando..", o magari hanno letto 1 libro che li ha illuminati..), dovrei forse essere classificato come, alcolizzato, drogato e depravato?! Che c’entra? C’entra, c’entra. Non si diviene alcolisti perché la sera si beve un bicchiere di vino o un whisky ogni tanto, si diviene alcolisti perché le condizioni al contorno lo permettono. Così come non si diviene pornografi o drogati se si tromba o si fuma una canna.
Coloro che sono contrari alle droghe leggere lo sono per partito preso e per puritanesimo inculcato. In quanto alla riduzione di capacità cerebrali, stronzate. Io ho 32 anni e tra una canna e l’altra mi sono laureato in ingegneria, ho un master, conosco 3 lingue e gestisco una quindicina di persone che producono tanti soldi (legalmente) e in un paese lontano dall’italia (phiuuuu!! c’ho un gran)

Mai visto qualcuno che diviene “lattizzato” solo perché si è fottutamente abituato a bere latte tutte le mattine? O magari qualcuno che passa alla ricotta e ai formaggi pesanti?!?

Ha ragione Daniele Del Bello, si tutela la società con controlli su chi abusa della società. Se si guida ubriachi se ne paga le conseguenze, se si guida fumati pure (tra l’altro si guida ad un decimo della normale velocità quando si fumano un paio di joint, si viaggia dieci volte più veloci se si bevono un paio di whisky)

Il pericolo sociale di un Fazio o di un Tanzi o di un Bush è miliardi di volte più serio di piante di erba coltivate per farsi una canna e non dare soldi alla malavita organizzata. Sveglia gente, si parla di questo per non parlare di altro. Si parla delle intercettazioni per non parlare di ciò che ha fatto l’ammennicolo Fazioso, si parla dei morti delle twin towers per non parlare della vera ragione che sta dietro a tutto, si manda in onda il viscido Vespa per parlare ma non dire…non c’è mica bisogno di lauree o master o canne per capirlo…Baci

Daniele Costantini 26.08.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento

vorrei mettere un punto di discussione che ci riguarda tutti:
la tolleranza e paura, credo che siano sinonimi di forza e coraggio.
credo che ognuno sia libero di vivere nel modo che ritiene migliore, senza invadere la libertà dell'altro;
credo che la conoscenza umile delle cose faccia cadere ogni "dubbio preventivo".....

Antonio Magrì 26.08.05 09:45| 
 |
Rispondi al commento

*** a gravità è data anche da quanto si danneggia una persona. ***
ok, però trovami un consumatore di hashish e marijuana che abbia denunciato il suo fornitore per danni.

***Non penso che la coltivazione fosse per uso personale,***
daccordo.

*** ed è dimostrato che queste sostanze, alla lunga, friggono il cervello.***
friggono? dovresti essere più specifico quando lanci accuse del genere, ma comunque anche in questo non caso viene danneggiato solo chi sceglie liberamente di consumarla, usare l'auto e quindi inquinare è già molto peggio.

***E' vero che direttamente non possonu uccidere, ma indirettamente?
Molti incidenti stradali ed omicidi sono stati causati da sostanze stupefacenti, che alterano il senso della realtà.***
per i danni indiretti se la legge vale per tutti, facciamo una cosa, quando sarà proibito costruire armi o produrre alcoolici, riparliamo dei danni indiretti dei cannabinoidi (che non causando alterazini della percezione della realtà si riducono a nulla).

Paolo DD 26.08.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

errata corrige!

il sale non è un nutriente mentre lo zucchero lo è! (correggo se no poi viene qualcuno a mettermi sul banco degli imputati e a chiedere che venga bannato dal blog!)

Alessandro L. 26.08.05 09:40| 
 |
Rispondi al commento

mi meraviglio che lavori in un laboratorio analisi...forse a lavare la vetreria...e' chiaro che c'e il teschio..vorrei vedere se prendi un cucchiano di caffeina pura e la mandi giu' cosa ti succede,....anche se mandi giu' 200 grammi di zucchero ti fa male, 50 grammi di sale , ....... mettono il teschio su altri prodotti casalinghi...nella speranza che qualcuno non conoscendo il prodotto non lo ingurgiti


Non voglio mettermi a discutere più di tanto anche perchè ho visto che di cose insensate ne dici tante e a tutti, quindi trovo pressocchè inutile confrontarmi con qualcuno che ha scarsa conoscenza, cultura, uso del linguaggio, e con prepotenza vuole sapere e giudicare, non lavoro più nel laboratorio chimico, ho cambiato lavoro e non lavavo la vetreria ma ripeto analizzavo gli stupefacenti come eroina, cocaina, ecc, su un settore di Torino, la vetreria la lasciavo lavare a gente poco colta o che ancora deve mangiarne di pappette come te, oppure se funzionava la lavastoviglie. se "mandi giù" 200g di zucchero non muori, lo zucchero è un nutriente, che produce 4 Kcal per grammo, non è ne tossico, ne nocivo, (ti invito a studiare sul significato dei due termini che possono sembrarti uguali ma in verità sono simili)....stesso vale per il sale, che a differenza del caffè non è un nutriente...il teschio è un simbolo ben preciso, regolamentato, fa parte di una serie di simboli ben precisi dove puoi trovare simboli per agenti corrosivi, ustionanti, nocivi, ecc ecc...se trovi in casa qualche prodotto con il teschio sarà perchè è tossico e quindi anche una piccola quantità ingerita porta al decesso, morte! se invece avesse il simbolo nocivo, ovvero una X, sapresti sicuramente che con una piccola quantità non si muore ma ci volgiono quantità maggiori..."nella speranza che qualcuno non conoscendo il prodotto non lo ingurgiti..." prova prima a leggere le istruzioni! e poi non credo che un contadino si faccia una tazza di pesticida perchè non sa cosa c'è dentro!!!!


Alessandro L. 26.08.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Allora che facciano una legge che vieti l' alcool.
Ubriaconi di me***a poi si metto alla guida e distruggono un intera famiglia imboccando le strade in contromano.
Oppure legalizino le leggere. Io spero che mio figlio quando dovra uscire con gli amici si faccino un bel CANNONE collettivo che scolarsi 2 Lt di alocool.

Daniele Del Bello 26.08.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

scusate, ma in realta' la marijuana e' vietata per scopi politico-economici, mica perche' Gianfranco Fini si preoccupa per la mia salute.
E per quelli che si dicono contrari alla coltivazione rispondo : " Come cavolo si fa a rendere illegale una pianta " ?
Per di piu' gli effetti benefici di tale pianta sono comprovati ormai da alcuni anni.
Leggete e informatevi prima di sentenziare come se si trattasse di eroina !
Basta, siamo nel 2005 e per 3 canne io vado in gabbio, e se invado uno stato mi fanno presidente.
Sembrera' la solita frase, ma il mondo gira davvero nel verso sbagliato.
Cordialmente, alex

alex brown 26.08.05 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: roberto guiotto il 26.08.05 09:21
----
L'alcool però è in libera vendita. Le sue conseguenze a livello cerebrale sono uguali se non peggiori, e in più ti distruggi fegato, reni, stomaco.
La maggior parte degli incidenti è per consumo di alcool, non di cannabis. Anche perchè l'alcool dà un primo effetto molto pericoloso e molto sottovalutato: l'euforia.
Anche la caffeina (e la teina) hanno effetti sul sistema nervoso, anche nel breve termine: hai presente guidare con molto caffè in corpo? Com'è la coordinazione? L'eccitabilità? La reattività?
Tremano forse le mani?
Anche per la nicotina si potrebbe fare un discorso simile.
E attenzione che tutte le sostanze che ho citato sono stupefacenti a tuti gli effetti.
In quanto a friggere il cervello..non come psicofarmaci o un'ora di veline in tv. O come mezza bottiglia di liquore.

ps: in che modo il consumo di cannabis sarebbe più grave di una truffa a milioni di persone?
***

Umberto Mas 26.08.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Allora dovrebbero rendere illegale anche l' alcool.
un mio amico una volta mi disse:
all' anno ci sono tot morti per incidenti stradali tot morti per alcool ma non se mai sentito uno morto per mariuana.
Per me dovrebbe essere legalizzata con alcune leggi che tutelino l' incolumità altrui cioe vuoi bere o fumare ok sei libero di farlo ma se ti pizzicano che stai facendo danni guidando sono autorizzati a metterti in galera.

Daniele Del Bello 26.08.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Ed io che sto cercando di farmi una coltivazione di tabacco....per vedere se risparmio con le cartine. Bohh

Marco Careddu 26.08.05 09:27| 
 |
Rispondi al commento

La gravità è data anche da quanto si danneggia una persona.
Non penso che la coltivazione fosse per uso personale, ed è dimostrato che queste sostanze, alla lunga, friggono il cervello.
E' vero che direttamente non possonu uccidere, ma indirettamente?
Molti incidenti stradali ed omicidi sono stati causati da sostanze stupefacenti, che alterano il senso della realtà.

roberto guiotto 26.08.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

la gravità di un reato e data dal numero di persone che danneggia.
quante persone ha danneggiato il coltivatore di caanbis? nessuno. Tanzi e cragnotti quante persone hanno danneggiato?

Paolo DD 26.08.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Non Capisco Di cosa ci si stupisce.
Lo spaccio e produzione di droga è un reato molto più grave delle frodi finanziarie.
Comunque un termine di paragone si avrebbe fra Provenzano e Tanzi o fra un bar che non emette scontrino e "l'agricoltre".
Per le pene peccugnarie, bella trovata, cosi i ricchi se la cavano sempre senza problemi e sarebbe un incentivi alla delinquenza.

guiotto roberto 26.08.05 09:06| 
 |
Rispondi al commento

In ITALIA rubano TUTTI, e quando dico TUTTI intendo dire davvero TUTTI... Non escludo nessuno; neanche i preti. Infatti rubare è l'unico modo per sopravvivere in un paese di ladri. Bisogna farlo con intelligenza però: come fanno i politici. Piû potenti e ricchi sono e più hanno rubato. In modo legale? Ma certo perchè non vanno contro le leggi, e se le leggi non sono convenienti le si cambiano.

Beppe, vorrei che ogni italiano sia come te per almeno un mese... L'italia te ne sarebbe infinitamente grata...

giovannirusso@bluewin.ch

Giovanni Russo 26.08.05 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Guardiamo l'olanda e impariamo da loro... si ai bar che vendono droghe leggere.

SI MARIA 26.08.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento

magari sarò un po in ritardo sul tema, e non riuscirò a leggere quasi 600 messaggi, però torglietemi una curiosità: le pene per i vari reati vanno "normalizzate" in base a quelle già comminate ad altri imputati per altri fatti completamente differenti?
a mio parere l'anomalia sta nel comportamento della giustizia nei confronti dei vari tanzi e cragnotti. se l'allegro contadino vuol diventare un latifondista della cannabis, che si vada a fare un bel po di vacanza al "fresco"

Michele Ferrarotti 26.08.05 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Andrea F il 26.08.05 00:27
---
E sei stato fortunato. E' notizia recente che il Seroxat, psicofarmaco antidepressivo, spinga l suicidio.
Io mi chiedo...al posto di prescrivere psicofarmaci pesantissimi, i medici non potrebbero consigliare l'uso di marijuana? Non volete problemi ai polmoni? Nessun problema. La si può assumere in vari modi. Ed è un antidepressivo del tutto naturale. Gli eventuali effetti collaterali sono NETTAMENTE INFERIORI ai più leggeri effetti collaterali di uno psicofarmaco a scelta.
Perchè non si fa allora? Forse perchè metà del mercato farmaceutico crollerebbe all'istante?

ps:Evaldo, Stanlio e Ollio venivano arrestati perchè producevano birra, e avevano tentato di venderla ad un agente..
***

Umberto Mas 26.08.05 08:56| 
 |
Rispondi al commento

a quanto Postato da: Elisabetta Carosi il 25.08.05 21:26

Grazie per i links. Me li sono letti, ma a parte il riferimento al libro di Blumir e una piccola incongruenza tra i due articoli (sono 3 o 30 milioni i fumatori di maria in Italia?) non ci ho trovato spiegate le motivazioni per cui fumare non fa male.

Hai qualche altro link che si può visitare?
O mi devo comprare il libro? :)

federico carboni 26.08.05 07:39| 
 |
Rispondi al commento

Ti adoro Beppe!

Marco Guarnieri 26.08.05 06:41| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me:

1. Tanzi e Cragnotti devono essere puniti.
2. Il coltivatore di canapa indiana deve essere punito, se cio' che fa e' illegale.

Giustificare la coltivazione di canapa indiana con le piu' grandi illegalita' di terzi, mi da' in pratica il diritto di fare praticamente di tutto.

Cominciamo a dare l'esempio. Non mettiamo i piedi sui sedili dei treni, non compriamo Nike, incazziamoci se qualcuno fuma dove non e' permesso
o parcheggia la macchina sul marciapiede. E, tanto per citare qualche esempio, mandiamo in galera i no global che tagliano le pompe della Esso ...

Alvise Sommariva 26.08.05 06:10| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe,
almeno hai il coraggio di parlarne.

Tanzi è giusto che paghi,
Il contadino pure! E' evidente il fine lucroso della coltivazione.!

Ma permetti che io, fumatore (l uso è depenalizzato), invece di alimentare le mafie e terrorismo, me la coltivi. Senza rompere le scatole a nessuno. Non arreco danno a nessuno.

La repressine è provato che non funziona e crea traffici malavitosi. Perchè non seguire la strada inglese, la tolleranza verso l autoproduzione.
Se non si frequentano pusher diminuisce il rischio(individuale) di passare a sostanze +pericolose.
Quei soldi risparmiati dai fumatori sarebbero spesi sicuramente diversamente portando benefici anche all economia. E si combatterebe la criminalità concretamente, levandogli un monopolio ricco.

BiM

Carlo di Mari 26.08.05 03:56| 
 |
Rispondi al commento

Pardon, ho fatto una gaffe, non ce l'avevo con te Liviano(ho sbagliato a leggere la riga) ma col deficiente che diceva di aver pestato un ragazzo con gli amici. Bei passatempi, senz'altro. Perchè il problema vero di questo paese sono i tossici, i froci, i negri vero? Cazzo, loro sì che minano le basi di questa nazione formata da tante brave famigliole che allevano delinquenti come te.
Mettendo da parte questo sfogo, volevo solo riportare una spiacevole esperienza vissuta da me e mio fratello minore. Stavamo riemergendo dalla metro, a Termini. Stavamo per uscire quando un cane dell'antidroga ci è letteralmente saltato addosso. Ora, a me dispiace vedere i cani con la museruola ma non trovo giusto che a un pastore tedesco così grosso sia permesso di saltare addosso alla gente senza essere minimamente trattenuto dall'agente. Detto questo, i due solerti agenti hanno pensato bene di prendere mio fratello(minorenne)e portarselo in un bugigattolo nascosto nei meandri della stazione. A me è stato detto di aspettare e mi hanno abbandonato come una scema all'entrata. Fregandomene apertamente li ho seguiti per vedere dove portavano mio fratello e cosa volevano fargli e come è riemerso uno dei due l'ho tempestato di domande. Senza scomporsi troppo il tizio, che avrà avuto al massimo 5 anni più di me, mi ha chiesto subito se ero minorenne a brutto muso. Come gli ho detto che avevo più di 18 anni si è mostrato subito più gentile, come se dovesse essere più cauto visto che non ero una ragazzina. Mi ha detto che avrebbero lasciato presto mio fratello e che gli stavano solo facendo delle domande, rientrato nella porta è sparito e mi hanno lasciato ad aspettare per venti minuti. Mio fratello è riemerso con una faccia sconvolta e mi ha chiesto di portarlo subito via.
Lo hanno perquisito e insultato anche pesantemente(bastardo!Lo so che ciai er fumo dammelo e non te faccio niente), lo hanno minacciato di picchiarlo e di andarlo a cercare a scuola. Morale della favola: Non aveva niente addosso, nemmeno un grammo. Probabilmente solo la puzza rimastagli nello zaino. Che crimine. Perchè non guardano i borseggiatori e tutti gli altri traffici loschi che ci sono nella stazione invece di molestare i ragazzini? E ho sentito anche di molti altri ragazzini fermati e minacciati. Bel modo di mantenere l'ordine e debellare il crimine spaventare i ragazzini che si fanno le canne e arrestare chi vende i semi.

Genea Saint Genea 26.08.05 03:29| 
 |
Rispondi al commento

Dio Liviano, come sei messo male.

Genea Saint Genea 26.08.05 02:59| 
 |
Rispondi al commento

@ Roberto Cauli
-cosa intendi per "fatto"?

-ti auguro di non avere mai un figlio che arrivi all'eroina

-dando dei soldi alla mafia che alla fine te lo uccidono pure qualora arriverà a fare i debiti

-se poi il picchiato si era fumato solo uno spinello penso che ti si debba lasciare su un'isola sperduta e disabitata insieme ad una pianta di canapa, cartine e filtri non prima di aver picchiato i circa 4 milioni di italiani che fumano...

@Beppe
il solito problema di fondo in Italia E' LA SEMPRE PIU' ESPANSIVA VOGLIA (la chiamerei tendenza, moda) DI DIRE FALSITA'strettamente per fini POLITICI quindi di LUCRO e quindi di AUMENTO DI POTERE O magari SOLO PER INCENTIVARE IL FATTURATO DELLE MULTINAZIONALI (e INDIRETTAMENTE quello delle MAFIE), che facciano parte del SETTORE PETROLIFERO O PEGGIO DI QUELLO FARMACOLOGICO O PEGGIO ANCORA DEL CHIMICO,aumentando inquinamento,effetto serra e tutto ciò che ne deriva OSSIA "MORTE E DISTRUZIONE" (altro che TERRORISMO n.d.a.)

-www.mariuana.it era apposto secondo le leggi vigenti sulla droga tanto che le accuse di spaccio (più di 50)sono cadute e soprattutto era apposto secondo la legge sulla LIBERA ESPRESSIONE IN ITALIA

PACE AMORE LEGALIZZAZIONE LIBERTA' DI ESPRESSIONE
FORZA MATTEO MARIUANA.IT TORNERA'

Mizzone mizzone 26.08.05 02:41| 
 |
Rispondi al commento

...e vogliamo parlare della signora che ha comprato un paio di occhiali in spiaggia ed è stata multata con la "ridicola" cifra di €3300?!?! A PROPOSITO DI LEGGI ASSURDE E, SECONDO ME, CRIMINALI!
PS: In tanti anni di cannabis me ne son vista passare sotto gli occhi "a chili" e non ho MAI fatto un tiro di "canna" ora, a 28 anni, ho la certezza assoluta che la mia scelta è stata la migliore che potessi fare:ci ho guadagnato in salute MENTALE e FISICA e la mia fedina penale è tuttora LINDA! Consiglio a tutti di fare altrettanto! Non è rischiando la galera (e, se non ti chiami Berlusconi, in Italia la rischi davvero!) che si cambiano le leggi retrograde del nostro "bel"Paese! Ciao a tutti!

Roberto Cremonini 26.08.05 02:24| 
 |
Rispondi al commento

Per Roberto Cauli

Tu,triste personaggio,se hai fatto una cosa del genere sei solo un poveraccio sia nello spirito che nella mente.
E' una vergogna che ancora non ci sia una distinzione fra le varie sostanze(e una visione reale di chi sia un tossico).
Droga...... ma fatemi il piacere.
Ci sono milioni di liks sul tema,leggetevi qualcosa prima di commettere cazzate (finchè le dite fate male solo a voi stessi)
Cazzo!
assurdo primitivo ed insensato.
State svegli ed informatevi.

Liviano Pedretti 26.08.05 01:01|