Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il demi vierge

  • 467


travaglio_virge.jpg



Oggi pubblico un intervento di Marco Travaglio sull'intervista rilasciata da Gian Carlo Caselli al Corriere della Sera.


RIMOZIONE FORZATA

Gian Carlo Caselli ricorda sul Corriere della Sera che destra e sinistra sono altrettanto insofferenti ai controlli di legalità della magistratura, e quando si scoprono "troppe collusioni e troppa corruzione", i due poli si attivano con norme "bipartisan" per mettere in riga la magistratura.

Luciano Violante (quello che secondo certi buontemponi sarebbe nientemeno che il "mandante" di Caselli) gli risponde per le rime, sostenendo che "noi non siamo come Berlusconi".

A parte il fatto che Caselli non ha detto questo, ma ha detto ben altro, Violante deve aver perso la memoria. E ha fatto bene, perchè certe vergogne, dopo averle fatte e/o avallate, è meglio rimuoverle. Per chi invece volesse ricordarle, magari per evitare che vengano ripetute la prossima volta, ci sono due libri usciti da poco che le mettono in fila. Uno è "Il topino intrappolato" di Elio Veltri (Editori Riuniti), l'altro - e mi scuso per il conflitto d'interessi - è "Intoccabili" (mio e di Saverio Lodato, ed. Bur Rizzoli).

In pillole: chi ha approvato, dal 1996 al 2001, una serie di leggi non previste dal programma di Prodi, ma da quello di Previti? L'Ulivo.

Chi ha votato col Polo (che allora era minoranza in Parlamento) l'abrogazione dell'abuso d'ufficio non patrimoniale, la controriforma dell'articolo 513 che gettava via le dichiarazioni accusatorie di Tangentopoli e Mafiopoli, l'articolo 111 della Costituzione ("giusto processo") che copiava il 513 appena bocciato dalla Corte costituzionale, la legge contro i pentiti di mafia, la depenalizzazione dell'utilizzo di false fatture, la legge sulle indagini difensive che consente lo strapotere degli avvocati prima ancora che venga avviata un'indagine da un magistrato, e così via? L'Ulivo.

Chi ha detto che bisognava depenalizzare i reati finanziari? Piero Fassino.

Chi ha sollevato il conflitto di attribuzioni fra Parlamento e Tribunale di Milano per mandare a monte i processi a Previti e Berlusconi per corruzione dei giudici? Gli allora presidenti di Camera e Senato, Violante e Mancino.

Chi presiedeva la Bicamerale che, a suon di bozze Boato, ledeva l'indipendenza della magistratura ben peggio di quanto non farà la controriforma Castelli dell'ordinamento giudiziario? D'Alema. E chi votò le bozze Boato in Bicamerale? Tutto il Polo e tutti i partiti dell'Ulivo, salvo Rifondazione.

E chi salvò Previti e Dell'Utri dal carcere negando l'autorizzazione ai mandati di cattura spiccati dai giudici di Milano e Palermo? Il Polo e un pezzo del centrosinistra.

Quando Violante ci avrà gentilmente spiegato quell'incredibile sequela di vergogne, con l'aggiunta della mancata legge antitrust e della mancata legge sul conflitto d'interessi, potrà credibilmente interloquire con Caselli, e con i propri eventuali elettori.

Volendo poi esagerare, potrebbe poi tradurre in italiano una frase da lui pronunciata in piena Camera il 28 febbraio 2002, durante il dibattito sulla legge Frattini sul conflitto d'interessi: "Onorevole Anedda, lei sa - chieda conferma agli onorevoli Letta e Berlusconi - che alla caduta del primo governo Berlusconi (dicembre '94, ndr), noi garantimmo che non gli sarebbero state toccate le televisioni".

Visto che un mese prima (novembre '94) la Corte costituzionale aveva stabilito che una delle tre reti Fininvest avrebbe dovuto andare su satellite, Violante potrebbe spiegare a quale titolo si impegnò con Berlusconi a violare quella sentenza della Consulta; perchè gli elettori non ne furono avvertiti; e se la promessa era gratis o in cambio di qualcosa.

10 Ago 2005, 16:32 | Scrivi | Commenti (467) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 467


Commenti

 

A parte il fatto che Caselli non ha detto questo, ma ha detto ben altro, Violante deve aver perso la memoria. E ha fatto bene, perchè certe vergogne, dopo averle fatte

comprare mi piace facebook Commentatore certificato 29.09.15 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Interessante lettura, vorrei aggiungere che Violante presiede la commissione che studia la nuova legge sul conflitto di interessi.... ma la gente vuole davvere cambiare le cose? Perchè se il desiderio è vero non capisco come mai eleggiamo sempre gli stessi mandatari ... fosse che una mano sulla coscienza dobbiamo mettercela ogniuno di noi senza fermarsi a prendersela con i nostri dipendenti?

paolo g 09.02.07 09:00| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO!!!!! Ho letto questo articolo dell'ottimo Travaglio e sono venuto a conoscenza di fatti che non conoscevo. Però a questo punto devo fare una domanda, e chi sa la risposta, PER FAVORE, si faccia vivo: quando si intende l'Ulivo, si intende anche il partito dei Comunisti Italiani? Dal 1998 è separato da Rifondazione, quindi dal 98 il PdCI è nell'Ulivo... quindi l'intuito mi direbbe di sì.

Però non vorrei saperlo per "sentito dire", vorrei delle prove. Sul sito del Parlamento Italiano ho trovato molte leggi di quelle descritte da Travaglio, ma non c'è scritto esattamente quali gruppi le hanno votate.

Vi lancio un vero e proprio appello: chiunque mi possa DOCUMENTARE la partecipazione del PdCI a questo scempio, lo faccia.
Firmato, un comunista deluso.
Grazie.

Pierpaolo Buzza 27.09.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Scusa se insisto Beppe, ma ci sono TRE DOMANDE che solo tu puoi fare a Berlusconi, ai suoi, agli italiani, magari pubblicandole sull'HERALD TRIBUNE!

Ci sono tre domande che ogni giornalista e/o politico del mondo civile farebbe a Berlusconi:

1 - La corte di Assise di Palermo ha condannato Dell’Utri a nove anni di carcere in quanto TRAMITE tra Lei e Cosa nostra. Se Dell’Utri per 30 anni ha fatto da tramite tra LEI e la mafia, LEI per la mafia che cos'è?

2 - Dopo la condanna di Dell’Utri quale "uomo al servizio di Cosa nostra" (letterale dalla sentenza) a 9 anni di carcere: perché lei lo ha subito promosso SELEZIONATORE dei nuovi picciotti di Forza Italia? E' rimasto così soddisfatto dal fatto che Dell’Utri le selezionò il BOIA MANGANO, killer mafioso da ergastolo, quale stalliere di Arcore?

3 - Borsellino disse, e fu subito ucciso, che il BOIA MANGANO con cui LEI cenò in allegria per tre anni, era anche il terminale del lavaggio dei soldi sporchi di Cosa nostra: fu un caso che poi piovessero miliardi anonimi e contanti sulle 38 Holding in cui era frazionata la neonata Fininvest, tutte intestate a gente dell'ospizio?

FINCHE'QUESTE DOMANDE NON VERRANNO PUBBLICAMENTE POSTE L'ITALIA NON SARA' UN PAESE LIBERO

Ernesto Gastaldi 23.01.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Nel film documentario della guzzanti-travaglio
appare proprio la famosa frase pronunciato da Violante.

consigliamo vivamente la visione di
W ZAPATERO.

..........
http://guerrillaradio.iobloggo.com/

alessandra arrigoni 02.11.05 23:16| 
 |
Rispondi al commento

cosa criticate la santanché?voi che vi reputate democratici e leali volete impedire il leale corso della democrazia nel parlamento, insultate gli eletti dal popolo in carica e vi credete nel giusto?siete penosi, formate le Vs. enclavi sovietiche a Cuba o nella cara Cina di Prodi!!

federico veneziano 27.10.05 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto alla Fabbrica del programma parte del contributo di Marco Travaglio(e anche io) , il quale non si spiega delle affermazioni di Luciano Violante,ma il mio contributo non e stato pubblicato.ora le cose che non capisco passano a due

Eduardo Ottobre 19.10.05 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto qualcosa di interessante su Beppe ed invito anche lui ed i navigatori a farlo
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO in

http://www.fottilitalia.com/
che si definisce "il sito anti-italiano per eccellenza"


skyuno@tin.it

michele rinaldi 14.10.05 09:15| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di preti e affini, prima assumiamo 16mila insegnati di religione unica senza concorso, poi diamo prebende laute agli oratori, ora gli evitiamo di pagare l'ici per le loro immense e profique proprietà, compresi che so.. ristoranti, alberghi, case di appuntamento e .. a quando la tonaca forzata per tutti ?

lacalandra vincenzo 06.10.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dell'ultimo paragrafo dell'articolo:
Non riesco a leggere tutti i commenti, quindi non so se è già stato detto, ma mi ricordo, in un articolo dell'aprile (o marzo) 2001 de "il manifesto", quindi in piena campagna elettorale, a risposta di una delle solite esternazioni di Berlusconi una dichiarazione di D'Alema che (mi pare dopo aver accusato B. di non essersi comportato correttamente con le TV che gli avevano lasciato) rivelava che nel '94 le TV a Berlusconi erano state lasciate in cambio della promessa di non chiedere le elezioni anticipate, dato che era appena caduto il suo governo: la tesi era che altre elezioni immediate avrebbero portato alla rovina finanziaria il paese (vero o falso che sia).
Mi spiace non poter essere più esatto; bisognerebbe risalire all'articolo.

Alessandro Loi 30.08.05 14:16| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dell'intervento di Pera a Rimini da CL «Diventeremo tutti meticci», anni fa partecipai a un seminario di Macondo (d. Giuseppe Stoppiglia) : "Siamo tutti bastardi" che fotografa molto bene la situazione (se leggesse Cavalli-Sforza!). Ma non è anche professore universitario? Poi parlano di crisi dell'Università!

Gaetano Rasola 27.08.05 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Non ho parole.....
Si occupassero di cose serie davvero.
Non ho Orto e non mi faccio ma se passano da casa mia mi arrestano perchè siamo tutti "FUORI" nature, tanto per quello che hanno da fare ... le possono pensare tutte davvero.
Stiamo tornando al Medioevo e la strada è ben in discesa.
Contenta di aver scoperto questo Blog.

Paola Galli 25.08.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena letto l'ultimo numero dell'Espresso, articolo di Bocca su Bassolino a pagina 11 e intervista fatta a te a pag. 50.

Spero che ci ripensi e ti candidi alle primarie. Non è un fuori tema. Destra e sinistra (vedi Bassolino) utilizzano mezzi scandalosamente simili per la gestione del potere.

Votare alle elezioni per ritrovarmi Chicco Testa a capo dell'Enel ed essere costretto a sorbirmi Bassolino per evitare Berlusconi, mi deprime.

L'idiosincrasia nei confronti della magistratura è solo uno dei tanti sintomi di degenerazione della democrazia italiana: bisogna terrorizzarli tutti con un nuovo terremoto. Sottrarre consensi con un nuovo soggetto estraneo, che non possano gestire.

Ripensaci, bisogna agire.

Andrea Pessina 22.08.05 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Desidero continuare l'elenco citato da Marco Travaglio.
Chi ha tentato di mandare a "casa" Salvatore Riina reo di strage attraverso la formula del rito abbreviato? Il governo di centro sinistra
Chi ha posto limiti spaventosi all'utilizzo di tabulati telefonici, mettendo in difficoltà magistrati impegnati sul fronte delle indagini sui "mandanti esterni a cosa nostra" per le stragi del 1993 ? Il Governo di Centro sinistra.
Cordiali saluti
Giovanna Maggiani Chelli
Vice Presidente Portavoce
Associaizone tra i familiari delle vittime
della strage di Via dei Georgofili

Giovanna Maggiani Chelli 22.08.05 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Desidero continuare l'elenco citato da Marco Travaglio.
Chi ha tentato di mandare a "casa" Salvatore Riina reo di strage attraverso la formula del rito abbreviato? Il governo di centro sinistra
Chi ha posto limiti spaventosi all'utilizzo di tabulati telefonici, mettendo in difficoltà magistrati impegnati sul fronte delle indagini sui "mandanti esterni a cosa nostra" per le stragi del 1993 ? Il Governo di Centro sinistra.
Cordiali saluti
Giovanna Maggiani Chelli
Vice Presidente Portavoce
Associaizone tra i familiari delle vittime
della strage di Via dei Georgofili

Giovanna Maggiani Chelli 22.08.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Desidero continuare l'elenco citato da Marco Travaglio.
Chi ha tentato di mandare a "casa" Salvatore Riina reo di strage attraverso la formula del rito abbreviato? Il governo di centro sinistra
Chi ha posto limiti spaventosi all'utilizzo di tabulati telefonici, mettendo in difficoltà magistrati impegnati sul fronte delle indagini sui "mandanti esterni a cosa nostra" per le stragi del 1993 ? Il Governo di Centro sinistra.
Cordiali saluti
Giovanna Maggiani Chelli
Vice Presidente Portavoce
Associaizone tra i familiari delle vittime
della strage di Via dei Georgofili

Giovanna Maggiani Chelli 22.08.05 19:02| 
 |
Rispondi al commento

bill potrà formattatelo

Damiano Colombo 22.08.05 07:53| 
 |
Rispondi al commento

"Maledetta platea"
Caro Beppe,
ti prego di verificare le modalità con cui il Box Office di Cagliari (...e già che ci siamo anche tutti gli altri del tuo tour 2005) vende-riserva-conserva i biglietti del tuo spettacolo. Sappi che quando viene aperta la vendita, la platea è per la maggior parte già assegnata, questo capita anche quando scopri il giorno in cui i tuoi biglietti saranno a disposizione, e mentre sei convinto di essere il primo rimani puntualmente deluso. E' per caso spartita secondo la bieca regola del sistema clientelare? (Cagliari è ancora da I Repubblica e la cosa non mi stupirebbe) Chi sono i beneficiari? Insomma, non è giusto riservare i biglietti in questa maniera. Non sono certamente le autorità, quelle, oltre la seconda o terza fila non vanno. Ti prego metti un pò di ordine, non esistono cittadini di serie A o serie B, almeno non quando andiamo ad ascoltare le giuste cose che dici.
Con affetto ti saluto

S.Marras 21.08.05 22:39| 
 |
Rispondi al commento

aiuto

lauro pirottini 21.08.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

la conoscenza: è questo il principio basilare che deve guidare ogni persona,che permette a ogni individuo di difendersi da tutta la merda che gli viene gettata addosso da televisioni,riviste,giornali...ormai la conoscenza o meglio la verità dei fatti non si trova più...sta diventando preziosa e introvabile come l'oro;è per questo che persone come me,come noi che voglionocrearsi un pò di spazio dentro questo mare di falsità devono saperla cercare ma non in televisioni ,giornali,bensì in libri e soprattutto in internet dove le fonti non sono ancora artefatte....consiglierei di visitare un sito:www.arcoiris.tv...la mia volontà non è quella di fare pubblicità ,ma è quello di diffondere la verità che troppo spesso ci è stata negata

gabriele vittoria 21.08.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

...in molti telefonini digitando il numero 08+invio rispondono i carabinieri...cosa vuol dire tutto questo???come si puo' avere informazioni al riguardo?beppe pensaci tu!
andrea

andrea albano 21.08.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

insomma va bene criticare ma che tutto vada per il verso sbagliato mi sembra esagerato e poi chi parla di paragonare questa informazione pubblica, se pur di parte, ai tempi di una dittatura come mussolini e altri, a queste persone andrebbe bene vivere per qualche anno in una qualsiasi parte del mondo dove ancora esiste una dittatura per poter apprezzare la liberta che TUTTI NOI ABBIAMO. ciao a tutti simone

simone bonu 20.08.05 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Dove siete? Cosa stiamo aspettando???
Leggo questo blog da 2 giorni e ho consumato occhi e linee telefoniche per leggervi tutti.
Sono felice, entusiasta, ma mi chiedo:"dove siete,adesso??"
Trovo gente che la pensa come me, trovo gente che non la pensa come me, ma ha la pazienza di spiegarsi e la volontà di confrontarsi.
Leggo cose che mi piacciono, leggo cose che mi fanno arrabbiare, ma leggo quasi sempre cose intelligenti. Belle, bellissime.
Ho trovato un'altra Italia, che può funzionare e che certamente può migliorare (perchè si potrebbe ancora peggiorare, sapete? si potrebbe, si potrebbe.....)
Ma dove siete tutti? io penso che sia possibile che la politica parta dal basso. Da noi.
Che siamo qui, belli e fieri, carichi di questa nostra energia. Basta trovarci, ritrovarci, conoscerci,scambiarci idee, parole, errori, consigli e perchè no insulti, valgono anche quelli.....
Dove siete, fratelli di pensieri?

Maurizio Baiguini 19.08.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

( scusate, avevo postato questo messaggio nell'argomento sbagliato...ma sono nuova del Blog e mi sono confusa...! Ma vorrei che lo leggeste e mi dide cosa ne pensate?)

Scrivo a Lei Signor Beppe Grillo , ma anche per far conoscere tutti quello che ho letto nel web.....che io approvo in pieno
e ho mandato questa pagina anche nei Forum che conosco...
leggete tutti !! e Lei Signor Beppe Grillo, che ne pensa?
Per conto mio , postero' questa protesta
a tutti i gruppi dove sono iscritta perchè ci credo fermamente che l'unione fà la forza....

LEGGETE GRAZIE!.....
Lia


--------------------------------------------------------------------------------


NON VOTO
NON SONO UN POLITICO NON FACCIO POLITICA NON SONO DI DESTRA NE DI SINISTRA PERO’:


MI DOMANDO PERCHE’ E COME MAI I POLITICI SI POSSONO AUMENTARE LO STIPENDIO A LORO PIACIMENTO, MA SE POI DOBBIAMO FARE SACRIFICI COME DICONO PERCHE’ NON SI DIMEZZANO GLI STIPENDI LORO? SAPETE QUANTO GUADAGNANO? PER QUESTE COSE SI DOVREBBERO FARE I REFERENDUM LO DOBBIAMO DECIDERE NOI SE AUMENTARE GLI STIPENDI AI POLITICI CHI SONO LORO?
IL GOVERNO HA DIMINUITO LE TASSE STATALI , LE REGIONI E I COMUNI HANNO AUMENTATO LE TASSE.
L’UNICO VANTAGGIO DELL’EURO FORTEMENTE VOLUTO DA TUTTI I POLITICI E’ STAO QUELLO DI FARE ARRICCHIRE ANCORA DI PIU’ I RICCHI E I COMMERCIANTI TRUFFALDINI.
L’UNIONE CONSUMATORI VUOLE FARE LO SCIOPERO DELLA SPESA NON SERVE A NIENTE TANTO SANNO CHE LA FAI L’INDOMANI PREFERIREI ADERIRE AD UNA PROTESTA PIU’ SERIA NON PAGHIAMO LE TASSE TUTTI.
LA BENZINA COSTA 1,30 CIRCA E AUMENTA SEMPRE DI PIU’ IL GOVERNO FORSE SCALERA’ L’ACCISE MA CI SIAMO DOMANDATI PERCHE’ NON HANNO LEVATO TUTTI GLI AUMENTI FATTI NEL CORSO DEGLI ANNI PER GUERRE ,AUSTERITY, ECC. ECC. ! QUESTI SOLDI DOVE FINISCONO?


QUESTE SONO SOLTANTO PICCOLE COSE E MI DOMANDO IO PICCOLO IMPIEGATO ONESTO O FORSE FESSO PICCOLO COMMERCIANTE ONESTO O FORSE FESSO POVERO DISGRAZIATO PENSIONATO COME FACCIO A VIVERE?


I MIEI FIGLI CHE FUTURO HANNO SE OGGI LAVORANO SOLTANTO GLI EXTRACOMUNITARI E I DELIQUENTI INFATTI SE NON LI FANNO LAVORARE DISTRUGGONO LE CITTA’ E ALLORA? LAVORANO

UN LAVORATORE STAGIONALE BRACCIANTE AGRICOLO CHE LAVORA PER CIRCA CENTO GIORNI PRESSO L’AZIENDA FORESTALE REGIONALE (OGGI CORPO DI POLIZIA)

GUADAGNA CIRCA QUINDICIMILA EURO L’ANNO E QUASI TUTTI HANNO IL LORO LAVORO IN NERO IN PIU’ IL 99 PER CENTO SONO STATI CARCERATI.

PREMETTO CHE TUTTI ABBIAMO DIRITTO AL LAVORO MA OGGI LAVORANO SOLTANTO I DELINQUENTI E I TRUFFALDINI E FRANCAMENTE NON MI SEMBRA UNA PROPORZIONE GIUSTA ANCHE PERCHE’ PENSO…… I MIEI FIGLI CHE FANNO?

PER FARLI LAVORARE DEBBO FARLI DIVENTARE DEI DELINQUENTI?

OGGI GLI STIPENDI I GUADAGNI DEI PICCOLI COMMERCIANTI LE PENSIONI

NON BASTANO PIU’ PER POTERE SOPRAVVIVERE.

DICONO CHE IL 25 PER CENTO DEGLI ITALIANI NON VA’ IN VACANZA SECONDO ME’ SONO MOLTI DI PIU’

DICIAMOCELO MANGIAMO ANCHE MENO SI RISPARMIA INSOMMA FACCIAMO LA FAME.

ORA PERCHE’ NON DOBBIAMO POTERE PORTARE I NOSTRI FIGLI IN VACANZA?

FRLI STUDIARE? PORTARLI A CENA FUORI?

LAVORIAMO PAGHIAMO LE TASSE EPPURE NON POSSIAMO NEMMENO MANGIARE A POCO.


PERHE’ CI TRATTANO COSI?

PERCHE’ NON ABBASSANO VERAMENTE LE TASSE?

PERCHE’ NON ADEGUANO GLI STIPENDI AL VERO COSTO DELLA VITA?

PERCHE’ NON METTONO LE PERSONE ONESTE IN CONDIZIONE DI LAVORARE DANDO LORO LA PRIORITA’

POI DICONO CHE L’ITALIA NON CRESCE GRAZIE NON POSSIAMO NEMMENO MANGIARE.

ABBIAMO DIRITTO A VIVERE UNA VITA DIGNITOSA !!!!!

RICORDA IN ITALIA E’ IL POPOLO IL SOVRANO NON IL POLITICO DI TURNO

“”IN NOME DEL POPOLO ITALIANO”” SIAMO NOI SIAMO NOI IL POPOLO E’ IL SOVRANO !!!!!!!!!!!

ORMAI ABBIAMO TOCCATO IL FONDO


NON SI PUO’ PIU’ VIVERE DIGNITOSAMENTE

UNA PERSONA ONESTA COSA PUO’ FARE?

SE NON CAMBIA

IO NON VOTO PIU’

MADA UNA LETTERA AL PRESIDENTE

DELLA REPUBBLICA ITALIANA CON

SU’ SCRITTO SONO UN CITTADINO

ONESTO NON POSSO PIU’ TIRARE

AVANTI ABBASSATE LE TASSE E

ADEGUATE STIPENDI E PENSIONI

ALTRIMENTI NON
VOTO PIU’
L'indirizzo postale è:
Palazzo del Quirinale, 00187 Roma
NON METTETE FRANCOBOLLO
LO PAGANO LORO
TI SEI DOMANDATO COSA SUCCEDE SE

NON VOTIAMO PIU’ CHI GOVERNA?

COME FANNO?

COSA FANNO

E’ L’UNICA ARMA CHE ABBIAMO SE

NON ABBASSANO LE TASSE E ADEGUANO

GLI STIPENDI E LE PENSIONI

ALLE PROSSIME ELEZIONI NON VOTARE

PASSA PAROLA

FAI VOLANTINAGGIO

MANDA MAIL

FAI SENTIRE LA TUA VOCE

UNITI SI VINCE

F.N.


l'indirizzo di posta elettronica è:

presidenza.repubblica@quirinale.it


Lia Basso 19.08.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Chi per primo ha dato i soldi alle scuole private? La sinistra. Chi ha detto "lo so che nel sud ci sono 2 milioni di finti disoccupati; ma se li scopriamo non lavorano più" (forse l'ultima riga non è esatta ma il succo è lo stesso)? D'alema.
Quando venne scoperto un giro di pedofilia e (credo) in Romagna venne arrestato un giovane informatico, chi andò a sincerarsi che i "suoi diritti" erano stati rispettati? Pegoraro Scanio.
Chi ha fatto un libro sugli immigrati ed è andata a presentarlo in una moschea? Livia Turco.
Ma a sto c.zo di sinistra gliene frega qualcosa degli italiani? compreso quelli che l'hanno eletta? Io sono un povero cristo. Chi mi rappresenta? La turco? no, non sono musulmano; Bertinotti? (non ho la rrrrr nobile); Berlusconi? Ho solo una vecchia casa di cui sto pagando il mutuo; D'alema? A volte vado in kayak ma non ho equipaggio (a parte me).
Signor Grillo, si presenti alle elezioni altrimenti, rischio che non vado più a votare.

Pierluigi Massimo 19.08.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Chi votare alle prossime elezioni politiche???? Come dice il buon Beppe saremo costretti a scegliere tra il peggio ed il leggerissimamente meno peggio !!!!! Come molti sperano andra'sicuramente al governo il "centrosinistra" che si ritrovera' per le mani un'Italia che sara' talmente a fondo da arrivare in Cina. Una finanziaria che dovra' fare i conti, oltre che con un deficit da paura e PIL da terzo mondo con la necessita' di trovare i soldi che verrano a mancare dall'eliminazione dell'IRAP. E chi paghera' questi soldi???? Sicuramente i cittadini con l'ennesimo prelievo dalle tasse!!
Gia' mi vedo il faccione del portatore nano che gongola dai sui telegiornali dicendo che in quattro anni di governo della destra non aveva mai aumentato le tasse!!!!! Per questo sarei quasi intenzionato a votarlo per vedere se riesce ad andare avanti al governo per altri quattro anni fregandosene altamente dell'Italia e pensando solo ai sui interessi (per es. il digitale terrestre che, nessuno lo dice, si sta diffondendo a macchia d'olio con i contributi statali cioe' i soldi di noi cittadini e lui e' l'unico che ci guadagna!!!!!!)

Riccardo Bianchi 18.08.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

Volevo sottoporre alla vostra attenzione, se mai ce ne fosse bisogno, le affermazioni del presidente del consiglio riguardo alle intercettazioni telefoniche, balzate agli onori delle cronache in queste ultime settimane.
Il presidente afferma: "si è verificata una violazione dei diritti dei cittadini, come ad esempio nel caso della pubblicazione sui giornali di queste intercettazioni telefoniche assolutamente private: è una cosa scandalosa", ed ancora "Presenterò un disegno di legge nella prima seduta del consiglio dei ministri per punire con pene gravi una costante violazione delle persone con le intercettazioni telefoniche, non vietarle se non nel caso della lotta contro mafia e terrorismo. Per tutto il resto pene severe dai 5 e 10 anni per chi le diffonde e per chi le pubblica" e poi rincara la dose "Tutto questo è assolutamente inaccettabile, siamo in un paese civile, non possiamo leggere sul giornale ciò che una signora dice al fidanzato o a suo marito come è successo in questi giorni. Sono assolutamente indignato"

Pensate che meno di un anno fa, a salvaguardia del diritto d'autore, veniva pubblica sulla gazzetta ufficiale la legge 128 del 21 maggio 2004, di cui riporto i commi 4, 5, 6 e 7 dell'articolo 1:

4. Il Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell'interno raccoglie le segnalazioni di interesse in materia di prevenzione e repressione delle violazioni di cui alla lettera a-bis) del comma 2 dell'art. 171-ter della legge 22 aprile 1941, n. 633, e successive modificazioni, assicurando il raccordo con le Amministrazioni interessate.

5. A seguito di provvedimento dell'autorita' giudiziaria, i prestatori di servizi della societa' dell'informazione, di cui al decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, comunicano alle autorita' di polizia le informazioni in proprio possesso utili all'individuazione dei gestori dei siti e degli autori delle condotte segnalate.

6. A seguito di provvedimento dell'autorita' giudiziaria, per le violazioni commesse per via telematica di cui al presente decreto, i prestatori di servizi della societa' dell'informazione, ad eccezione dei fornitori di connettivita' alle reti, fatto salvo quanto previsto agli articoli 14, 15, 16 e 17 del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, pongono in essere tutte le misure dirette ad impedire l'accesso ai contenuti dei siti o a rimuovere i contenuti medesimi.

7. La violazione degli obblighi di cui ai commi 5 e 6 e' punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50.000 a euro 250.000. Alle violazioni di cui al comma 1 si applicano le sanzioni previste dall'art. 21 del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70.
Quindi presto ci sarà una legge che consentirà l'uso di intercettazioni telefoniche solo se si tratta di indagini per terrorismoe o crimini particolarmente gravi.

In sostanza, per tutelare il diritto d'autore i "dati" che scorrono su un filo possono essere tracciati, mentre se due tizi si scambiano tramite lo stesso filo informazioni per andare a fare una rapina in banca l'autorita giudiziaria non puo usufruire delle intercettazioni.
Mi viene il sospetto, a questo punto, che la "signora che dice al fidanzato o al marito" di cui parlava berlusconi abbia un nome ed un cognome.
Ed allora perche non farli questi nomi e cognomi? non converrebbe a tutti?

Ciao e in bocca al lupo a beppe

Sergio Cipolletta 18.08.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Sei stupendo e unico e vorrei sapere ,e mi scuso se vado fuori tema,cosa ne pensi di Giorgio Gaber?
Ciao e vai avanti cosi' che senza Te siamo persi!!!
Gaudenzio

gaudenzio massi 14.08.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre stato di sinistra... e damocraticamente invidio gli anni prima della seconda guerra mondiale... sono proprio messo male....

Maurizio Sbrogio' 14.08.05 00:48| 
 |
Rispondi al commento

Lettera aperta a Giovanni Sartori (Corriere della Sera 13 agosto 2005)

Caro Sartori, tu usi molto male il potere che hai di poter scrivere un editoriale sul più letto giornale italiano, o forse ti fanno scrivere proprio per questo, perché una persona evidentemente perbene come te, di prestigio intellettuale, non trova niente di meglio da dire sulla questione morale: “ in fondo persone perbene e permale esistono sempre e dovunque in ogni settore della vita sociale, politica, economica”.
Pur dicendo che il nostro è un Paese sporco e corrotto e che il cattivo esempio e contagio vengono da personaggi come il Berlusca, sulla quale cosa è ovvio essere d’accordo, come tutti gli intellettuali che desiderano continuare ad essere interpellati e vedere i loro scritti pubblicati, in sintesi a campare bene economicamente, non ti sporchi minimamente le mani sul “che fare” affinché i furbi non vadano al potere politico ed economico. E se la gente percepisce il fatto che ad una analisi del male, uno come te non propone una cura, è normale che si crei ulteriore sfiducia nella possibilità di cambiare le cose.
Mi ricordi personaggi come Norberto Bobbio, con i suoi monumentali libri che spaccavano il capello su diritti e Costituzione, assistere impotente alla presa del potere di un plurinquisito, corruttore di magistrati e finanzieri, storico esponente dell’intreccio tra affari e politica, andato al potere in virtù dei suoi soldi e delle sue Tv. E ti associo alla grande figura morale di Pertini, che dal Quirinale chiedeva di “svuotare gli arsenali e riempire i granai”, mentre esponenti del suo partito (quello socialista), vendevano armi a mezzo mondo, comprese le mine anti-uomo, e regalavano 3 Tv a Silvio Berlusconi.
Limitarsi alle denunce è facile, ma puzza di coscienza democratica fasulla, assomiglia a ciò che avviene con la mafia: puoi parlarne malissimo, puoi farci sopra tutti i film che vuoi, ma se fai una legge per sequestrare i beni ai mafiosi o il 41 bis, ti stendono.
Tu lasci l’etica, la morale, agli individui, e non una parola sulle regole che possono costringere gli individui a comportamenti virtuosi, visto che la possibilità di aggirare le leggi è oggi enorme, e si sa che l’occasione fa l’uomo ladro.
La prima regola che io proporrei, se potessi avere l’ascolto che tu hai, è il divieto di esportazione dei capitali, con tutte le possibilità che offrono i paradisi fiscali che vengono usati solo da chi vuole aggirare le leggi, ossia da criminali, in base al principio “etico e morale” che il denaro prodotto in un paese debba essere reinvestito a vantaggio di chi tale ricchezza ha prodotto. Altro che liberismo e globalizzazione! Qui noi assistiamo alla dittatura del capitale finanziario, che ha comprato la politica o l’ha resa subalterna alle sue decisioni, anzi l’ha espropriata di ogni potere in materia economica. E di fronte a questo disastro, che mette in mora anche la democrazia, nessuno parla di provvedimenti da prendere!
Un altro provvedimento urgente che dovrebbe essere a gran voce richiesto da parte di chi vuole veramente affrontare la “questione morale” dovrebbe riguardare la presenza di 90 inquisiti in Parlamento, che dovrebbe essere una casa di vetro in cui non sia consentito l’ingresso a chiunque sia inquisito, e a chiunque possa avere un conflitto di interessi, con regole severissime che possano riavvicinare i cittadini onesti alla politica, e con l’abolizione di ogni immunità parlamentare, consentendo le intercettazioni telefoniche, che devono poter essere disposte dalla magistratura senza l’autorizzazione di nessuno. Chi non ha nulla da nascondere non teme nulla. La “privacy” non c’entra niente.
Un’altra regoletta, che non costa niente e sarebbe tanto utile per liberarci dei professionisti a vita della politica, sarebbe quella di rendere ineleggibile chiunque abbia già compiuto due legislature, e sono evidenti i vantaggi “morali” e di pulizia e di rinnovamento che si avrebbero in un “Palazzo” che oggi vive di rapporti consolidati con apparati mediatici, servizi segreti, con alti funzionari statali, ecc.ecc, grazie alla presenza di “navigatori parlamentari a vita”.
Potrei continuare a lungo con proposte che abbiano un carattere “etico” e rendano il cittadino più vicino alla politica, affinché questa diventi amministrazione trasparente al servizio del cittadino. Per non vedere più, come oggi, questo intreccio tra affari e politica, accettato da destra e da sinistra, dove le decisioni vengono prese sulla base di patteggiamenti, convenienze economiche, inconfessabili cordate.
Sono gli stessi che hanno fatto una legge che prevede prove psico-attitudinali per poter selezionare i magistrati a loro piacimento, le note leggi “ad personam” che depenalizzano i reati che fanno i ricchi, e che chiedono, con incredibile faccia di bronzo, che si sia severissimi con le intercettazioni telefoniche che rivelano i loro magheggi.
Come vedi loro si “sporcano le mani” e le loro regole se le approvano e le applicano il giorno dopo.
Sarebbe bello che i “moralisti”, come tu ti definisci, invece di filosofeggiare, mettessero sotto accusa TUTTO il mondo politico ed il suo intreccio con gli affari, suggerendo anche come uscire da questa palude.
Il poco, pochissimo, “ancoraggio etico” che abbiamo, è nei comandamenti cristiani, che, anche se ignorati dalla Chiesa stessa, sono “regole” a cui attenersi.
Paolo De Gregorio

paolo de gregorio 13.08.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

In realtà Travaglio è un po' in ritardo...

http://www.idioteca.it/Photos/idiozia13.jpg

Sante Marchi 13.08.05 15:03| 
 |
Rispondi al commento

********************* Beppe Grillo For President!!! *********************
*(se sei d'accordo, fallo sapere: copia e incolla queste due righe nei tuoi post!!)*
---------------------------------------------------------------------------------------------

Forza Beppe!!!!!

Marilena Costa 13.08.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

NON ESISTE LA DESTRA
NON ESISTE LA SINISTRA

SONO SOLO TUTTI DEI LADRI A NORMA DI LEGGE
Noi non troviamo lavoro al sud, loro non solo hanno stipendi da paura, non risolvono minimamente i nostri problemi, e i GIORNALISTI SONO SOLO DEI VENDUTI AL POTERE ECONOMICO E POLITICO, vi manderei tutti in Siberia nelle stagione più fredda "NUDI POSSIBILMENTE" allora si che l'Italia avrà la sua ripresa, prima però deve perdere i 630 deputati e i 315 senatori, rieleggere persone che non sono mai entrate nei palazzi di potere.
POLITICI ANDATE A FAN.....LO!!!!!

Enzo Mirra 13.08.05 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, vista qui da Budapest la tua guida "turistica" sull'Italia ci fa capire che la cultura ultra realistica del comunismo ha colpito non solo all'est, ma continua ancora a colpire lo sventurato ovest italiano.

Urbano Cipriani 13.08.05 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Questo è un paese corrotto alla radice. Non c'è nulla da fare, l'Italia è la patria della mafia, del magna magna e delle furberie. Sempre stato così, sempre sarà così.
Scappiamo...scappiamo da questa fossa putrescente finché siamo in tempo...

Yukio Mishima 13.08.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

I SIGNORI DELLA CORTE

Le denunce sugli sprechi che caratterizzavano l’amministrazione della giustizia a fine anni novanta, qualche effetto lo hanno sortito.
Nel 1998 l’ex ministro liberale Raffaele Costa ( a sinistra nella foto) tuonava ad esempio contro il pletorico organico della Cassazione dove, a fronte di una previsione pari a 732 magistrati, ne risultavano in servizio ben 2966. «In particolare - si leggeva nel fortunato volume “L’Italia degli sprechi” - ci sono 1940 magistrati di Corte di Cassazione con funzioni superiori (formula burocratica per dire che hanno le funzioni e il trattamento da presidenti di Cassazione) contro i 112 previsti dalla dotazione organica». Ed «anche i “semplici” magistrati di Cassazione sono più del doppio di quelli previsti (1022 rispetto a 616)». Oggi, secondo i dati ufficiali rilevati dal Csm, sui 9246 magistrati italiani poco meno di 350 risultano in servizio presso le dodici sezioni civili o penali che compongono la suprema Corte. Eppure qualcosa sfugge anche a queste rilevazioni, se all’inaugurazione dell’anno giudiziario 2005 il procuratore generale di Venezia Ennio Fortuna sosteneva che «non significa nulla essere, come siamo in tanti, anzi in troppi, decisamente in troppi, magistrati di Cassazione dichiarati idonei all'esercizio delle funzioni direttive superiori, a volte senza avere mai visto la sede della Corte Suprema».

www.comedonchisciotte.org

davide wiffena 13.08.05 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi,
stavo scrivendo la risposta all'On Violante, quando sono ritornato sul blog dalla quale tutto è iniziato... e cosa vedo: la risposta è IDENTICA a quella postata da Andrea Gardini alle 14:37!!!
Che delusione!!!
Che dite, gli rispondo?

Andrea Bacci 13.08.05 02:51| 
 |
Rispondi al commento

CI SIAMO! Qualcuno comincia a prendere coscienza del fatto che ormai non è più ideologia ne destra o sinistra: l'Italia ha SOLTANTO migliaia di signorotti che tutelano e salvaguardano, ormai, solo il loro status. Una corporazione che alla fine fa sempre e solo quadrato ( vedi aumenti stipendiali, il meno, o baratti, quando, ri-oramai, devono salvaguardarsi le spalle e la pelle e la faccia e gli interessi)
Vivono in un eden tutto loro...fatto da scorte che fanno sì che non sappiano cosa sia la delinquenza (i figli e le mogli anche)non sanno cosa sia il traffico, hanno la luce blù.
Loro hanno 4 o 6 persone di scorta con auto blindate ( vedi ad es Fazio e Ministri)quando 23.000 persone ( cronaca di omocidio di persone innocenti vicino Milano) hanno 13 carabinieri in tutto!
Non avete notato ( Leggi B., Bossi, Cossiga, che guariscono da malattie, per NOI, INCURABILI?
Mi chedo, per inciso, perchè se chi li vota, 10.000 0 50.000 possono essere intercettati ed inquisiti..non possono esserlo chi DOVREBBE RAPPRESENTARLI SE COMMETTE GLI STESSI REATI?
Si fallo le leggine ad hoc ed adesso...emergono aspetti che grazie ai magistrati escono allo scoperto..ecco quallo che fanno: potere ed interessi.
Un piccolo accenno al nepostismo?
Massì! Non prendono piu' mazzette, vero!?! adesso mettono spudoratamente mogli, cuginim mariti, figli, nipoti e compiacenti nei posti di potere, controllo a centinaia di migliaia di euro l'anno!
Caduti tutti, Despoti, Re tiranni, muri, idelogie e quant'altro..ma i nostri SONO ANCORA TUTTI LI' DA 50 ANNI! E se teniamo conto di quanto detto prima per il nepostismo, accade che stiamo peggiorando di giorno in giorno per il semplice motivo che i NOSTRI non metteranno MAI gente con le palle o migliori di loro...ergo...siamo nello stadio irreversibile in cui stiamo.
Domandona: ma la gente che vota i condannati definitivamente di cui alla lista di Beppe lo sa?
Risposta si= ogni popolo ha il governo che merita.
Risposta no= perche non si prova a farglielo sapere?

Sappiate che io li ho votati...questi che ci governano..non me lo perdono ogni giorno che il signore mi manda..ma gli altri, leggi appunto l'articolo, non erano da meno.
Non sono ne di quà ne di là..ma speravo che qualcosa cambiasse..MA NON IN PEGGIO, e cosi' spudoratamente a danno e prendendo per c..o tutti
in quasto modo.
Speravo in altri leader ( non LUI ) che adesso, vedo, non sono altro che lacchè succubi.

Speravo che qualcosa cambiasse..invece: condoni edilizi, depenalizzazioni ad personam per falso e mafie varie, ma E' CRIMINALE CHI DI "NOI" VA' A 150 KM ORARI!.. A quando l'arresto immediato?

Ce ne sarebbe per tanto altro..e un ultimo spunto lo dò volentieri a chi puo': QUANTI ELETTI AL PARLAMENTO EUROPEO, CAMERA, SENATO, REGIONI, PROVINCE, COMUNI, COMUNITA' MONTANE ETC, manteniamo? NON SONO UN PO' TROPPI?

Siamo messi male, e, la cosa peggiore, e che abbiamo creato la peggiore dittatura che il mondo possa immaginare.
L'Italia e l'antica Roma, e' stata presa, molti anni fà, ad esempio dalle nazioni piu' grandi, sia per le leggi, sia per le istituzioni.
Adesso non ci si chiede ne un tema ne un dettato ma UN COPIATO. Prendendo le leggi, fiscali, penali, civili, ed il modo di vivere di chi davvero, E' PIU' GRANDE DI NOI.
Ma tutto questo....A LORO NON INTERESSA..essi vovono DA UN ALTRA PARTE.

Anton Ross Commentatore in marcia al V2day 12.08.05 23:24| 
 |
Rispondi al commento

ERRORE - L'intervista ad Ivan Scalfarotto a cui mi riferivo nel mio precedente post compariva sulla "Repubblica" e non su "l'Unità" di sabato scorso (le prendo entrambe, facendo come chi mischia acqua ghiacciata e acqua tiepida per ottenere un'acqua...passabilmente fresca:-)

Barbara Rossi Commentatore in marcia al V2day 12.08.05 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Forse ne avete già parlato (anche se ho cercato qua e là nel sito e non ho trovato nulla). Credo sia interessante andare a vedere questo sito www.ivanscalfarotto.info. Io ho letto l'intervista che gli è stata fatta su l'Unità e mi sono quasi venute le lacrime agli occhi...ormai per sentire qualcuno dire "cose di sinistra" mi devo riguardare le tribune politiche con Berlinguer.
Parlando di Bankitalia, forse qualcuno ha sentito la notizia (circa due-tre giorni fa, letta velocissimamente su tgla7 e subito sparita) dell'allarme bomba a Roma. Ahhh! i terroristi! Ma quale obiettivo strategico avranno scelto?! La metropolitana, il Colosseo, Piazza di Spagna? Noo, la sede di Bankitalia! Dopo un'**attenta** perquisizione, si è rivelato essere infondato. E certo, la perquisizione sarà sicuramente stata MOLTO ATTENTA.

Barbara Rossi Commentatore in marcia al V2day 12.08.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

L'on. Violante si degnerà di far sapere a quanti come me hanno intenzione di sostenere la coalizione di cui fa parte, come risponde a tutti i rilievi fatti? forse si trincererà dietro un improbabile affermazione che tutto ciò non è comprensibile da noi "comuni elettori"

Alfredo Di Costanzo 12.08.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Uno sconvoglimento grosso...un'altra guerra, ci vorrebbe un'altra guerra...chissà forse il senso civico rinascerebbe...

Ales Fosi 12.08.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Massimo Carboni il 12.08.05 10:01

E beh, certo che siamo più o meno sulla stessa lunghezza d'onda! Io sono solo molto più pessimista di te!!! In questo paese la massa scoglionata e qualunquista è troppo elevata e l'educazione civica è un optional!!
In queste condizioni operare un cambiamento effettivo è molto difficile. Ci vorrebbe una crisi economica-istituzionale devastante (almeno 10 volte quella odierna) per accelerare le cose! Francamente non me la sento di augurarla. Per cui piccoli passi e presa di coscenza graduale tamponando col meno peggio per un bel po!!!!


Per quanto riguarda il venerabile e piano di rinascita democratica(?) considero tangentopoli un "incidente di percorso" e non una tappa del percorso! A me tutte ste toghe rosse non risultavano negli anni 70-80-90 e quale classe politica migliore poteva portare a termine il piano dell'omino permaflex se non quella del Caf?

Da tangentopoli in avanti è scattato semplicemente il piano di riserva ed a tal proposito parlavo di "inizio"!!

"Hai usato un eufemismo dicendo che "assomiglia" vero ? :-D"

Ribadisco: ieri ero molto buonista!!!!!


"Ah! non dimenticarti lo zio Sam!!
---

Ti basta se ti dico che vivo in Sardegna ? :-)
Si penso che ti basti :-D"

Azz!!! Pensavo ci avessero liberati e se ne fossero andati!!!!!!!!!
Io posso opporre un misero anno di militare ad Aviano.......vale lo stesso??
Che dire.......la sovranità limitata la respiri nell'aria.......tu forse prima di respirare devi tagliare l'aria col machete!!!!

"Per ribaltare la frittata c vuole tempo,perche' la frittata e' bella grande :-D
Ma se nn ci si prova, rimarremo a turarci il naso :-D
Se a te sta bene, fai pure, io personalmente mi sono rotto i coglioni, giusto per usare un altro eufemismo :-D
E nel mio piccolo faro' qualcosa x cambiare la situazione :-D"

Sono d'accordo e sta sui coglioni pure a me!
Dico solo di portarci pranzo e cena da casa e una vagonata di pazienza.......per quello che realmente si potrà fare non mi tiro certo indietro!!

Stammi bene Max


maurizio spina 12.08.05 14:43| 
 |
Rispondi al commento

gentile signor Gardini,

Le rispondo volentieri per la parte relativa alle "accuse" che mi
riguardano e La ringrazio per avermi segnalato il testo del Blog di Beppe
Grillo, che non conoscevo.

Il 28 febbraio 2002 erano in corso le dichiarazioni di voto sulla
legge-farsa relativa al conflitto di interessi. L’on. Anedda, capogruppo AN,
che parlava immediatamente prima di me, aveva accusato la sinistra di voler
"portare via le televisioni al gruppo creato dall’on. Berlusconi" e di voler
"spazzare via il gruppo Mediaset". Replicai ricordando che dopo la caduta
del governo Berlusconi, nel 1994, avevamo avvertito che non ci sarebbero
state leggi vendetta contro l’ex presidente del Consiglio. Naturalmente,
cosa del tutto diversa sarebbe stata l’applicazione della sentenza della
Corte Costituzionale. Pertanto non ci furono accordi segreti ma ci furono
assicurazioni pubbliche che precedettero le elezioni che segnarono la
vittoria dell’Ulivo. Ribadisco che noi siamo una forza democratica ed in
quanto tale non facciamo vendette. Si tratta di una posizione dei DS che
richiama un principio civile (espresso recentemente anche da Romano Prodi
con riferimento al futuro governo di centrosinistra, se vinceremo le
elezioni politiche) e nel quale credo fermamente. La nostra posizione contro
il monopolio televisivo dell’on. Berlusconi emerge con chiarezza da tutte le
nostre iniziative politiche e parlamentari e in particolare dalla nostra
partecipazione al referendum sulla legge Mammì e dalle posizioni assunte con
specifici emendamenti alla legge Gasparri.


Resto a Sua disposizione per ogni ulteriore chiarimento e Le invio i miei
cordiali saluti
(Le sarei grato se potesse farmi avere un cenno per avvenuta ricezione).
Luciano Violante

Andrea Gardini 12.08.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

x paolo graziani.

caro paolo ,tutto quello che hai scritto lo condivido pienamente,ma poi nella realtà la faccenda è molto complicata.tu dici:miglioriamo i rapporti nei posti di lavoro.io nella mia modesta carriera lavorativa ,ho sperimentato un po di tutto,ed ho notato che nei posti solitamente dove non si può rubare, sono tutti molto piu nervosi ,perchè lavorano quasi per una miseria ed allora il risultato è che ignorantemente si mangiano tutti uno con l altro tra impiegati operai ect ect.ho anche trovato qualche situazione favorevole sotto il profilo dell organizzazione lavorativa, dove cera anche un sindacato ,ma si trattava di grosse aziende e che cmq esisteva anche li, un sottobosco fatto di caste di 8 10 persone,quindi se eri di una casta non potevi essere dell altra.io personalmente ,da queste cose sono sempre riuscito a rimanere neutrale,ma non era facile e i piu deboli cmq ci cascavano.poi ho avuto anche situazioni dove alla base del lavoro cerano ruberie di tutti i tipi ,allora li erano tutti piu contenti, rilassati e sembravano quasi amici .dal di fuori, sembrava quasi un bell ambiente, ma in realtà si lavorava in una vera associazione a delinquere.con il risultato che li ,gli onesti venivano emarginati.continuando di questa riga ,ho incominciato io ad emarginarmi,stufo di dover stare a delle regole per favorire il padrone di turno, cioè commettere dei reati per conto del padrone, in alternativa cera la porta,cioè il licenziamento .adesso però ho un problema io.sono disoccupato, in quanto a suon di rifiutarmi di eserguire lavori sporchi(in senso legale)è un anno che non lavoro.visto che di queste cose nella mia vita ne ho vissute veramente tante,sto pensando di scrivere un libro..un saluto a tutti e scusate lo sfogo

max marzi 12.08.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

ps
scusate i ridicoli REFUSI del mio post, putroppo non editabile...ahi ahi la fretta di digitare...
chiedo venia...

Ivan Cavalloni 12.08.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Gentili amici del BLOG.
Volevo aggiornarvi sulla situazione della mai lettera elettronica spedita all' On. Violante, in qui chiedevo spiegazioni riaguardo alla frase riportata dall'intervento del giornalista Travaglio.
Molti, ricordo l'intervento del sig. Cima, pensavano (io anche, lo ammetto) che nessuno avrebbe mai risposto....invece si, e' successo.
L' On. Luciano Violante mi ha risposto in data odierna spiegandomi il senso di quella frase.
Il senso, credo di non violare la privacy del nostro dialogo riassumendolo qui, era del "non cercare vendette ad personam", dice l'On. Violante, cosa ben lontana, aggiunge, dal non pretendere che una sentenza della Corte Costituzionale non venga applicata (o peggio elusa).

Sono sincero, non speravo in una risposta, addirittura rapidissima, e devo dire che questo fatto mi ha riempito di entusiasmo...e di speranza...

Ivan Cavalloni 12.08.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che scrivo sul tuo blog, ma i tuoi articoli li letti tutti, ho visto i tuoi spettacoli e ogni volta che ti leggo o ascolto penso che non ci sia più via di uscita. Ma poi apro il tuo blog e vedo tutte le persone che ti scrivono e penso che forse ci sia ancora speranza di vivere in un nazione che tutela i diritti dei suoi cittadini (e non consumatori).

P.S. Tanto per rimanere in tema di tutela...il giornale Metro ( e solo lui) qui a Roma ha pubblicato di recente vari articoli sui militari della marima italiana, ossia 400 marinai morti di cancro derivato dall'amianto e tanti altri malati. Tu ne sai qualcosa?

lorella appolloni 12.08.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

RACCOGLIAMO LE FIRME DI CHI NON NE PUO' PIU' DI DISONESTI AL GOVERNO, DA QUALSIASI PARTE SIANO.
SONO SICURA CHE SAREMO UNA GRANDISSIMA MAGGIORANZA ED UN MOVIMENTO MOLTO MOLTO FORTE.
GRILLO, RACCOGLICI TUTTI E DAI INDICAZIONI PER OGNI CITTA'. MAGARI ANCHE VIA INTERNET???

Tiziana Furlan 12.08.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

ECCO CI SONO!

Il piano che propongo a tutti è:
- Candidiamoci alle prossime elezioni!
Dobbiamo mappare la comunità di questo sito ed inviare un messaggio a tutti. Anche un bel banner.
Facciamo anche noi le primarie (on-line ovviamente) e creiamo un gruppo da preentare alle prossime elezioni.
Ma volete che con tutta sta gente non riusciamo a portare gente perbene in parlamento?

Beppe sei d'accordo?!
Secondo me dovremo prendere tutte persone che guadagnano al massimo 2000 euro al mese, che non abbiamo incarichi pubblici e imprenditori privati si impegnano a non avere incarichi pubblici per loro e al loro famiglia fino alla parentela di 3° grado. Dobbiamo rappresentare 50% donne e 50% uomini divisi in tre fasce generazionali.
Non ci saranno accordi precostituiti con nessuno schieramento.
Lo stipendio che prenderanno lo devolveranno (tolte le spese vere!)ad associazioni senza scopo di lucro per la salvaguardia del pianeta, per combattere fame nel mondo, per la lotta alla mafia, ...

Certo non si arriverà ad una maggioranza, ma si mandano segnali forti.

Abbiamo tutto ciò che ci serve. L'intelligenza e l'onestà.

Ciao


stefano mocellin 12.08.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

marco travaglio, nella sua furia giustizialista (i magistrati non sbagliano mai?), almeno fa piazza pulita di chi vuol far credere che il teatrino sulla moralità e sulle leggi ad personam riguardi solo una parte politica....
...beata ingenuità...

andrea romano 12.08.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

E chi fece approvare nel 1996 le nuove leggi che permettevano e regolamentavano il lavoro interinale in Italia? Ma naturalmente un ex comunista (ed è il caso di dire non c'è più religione): Dalema!!!
Io spero al più presto che in questo Paesino (da tempo non si può più chiamare Nazione) qualcuno abbia il coraggio di fare qualcosa (e di più non mi pronuncio). L'italia è morta, Viva l'Italia!!!

Vittorio Cristiano 12.08.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti dico sinteramente che mi fanno schifo tutti: destra sinistra e centro. Noi ci arrabbiamo, discutiamo, facciamo forchiamo.....loro sono "alleati" per il magna magna. Qui si e' tutti amici. Es. perche' non discutono dei loro stipendi dei loro aumenti ecc.Noi,poveretti, abbiamo un piccolo aumento (se fa per dire) sulla busta paga ogni 3 hanni di 30 euro....Ma se riuscissimo a mandarli tutti a casa cvi ci sarebbe al governo?ma, soprattutto chi votare alle prossime elezioni?
buon ferragosto a tutti

giulia sampietro 12.08.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

A sinistra tutte verginelle e incensurate???
Antonio Di Pietro su Repubblica di oggi, credo...:
nei DS o centrosinistra (comunque quella cosa li)
"ci sono troppi inquisiti"!!!
Magari si scopre che il Berlusca non è la sola anomalia italiana...

Gaia Ferrara 12.08.05 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Il governo dell'Ulivo si resse, grazie al patto di non-belligeranza mediatica stretto, appunto, con Berlusconi. Contro il potere mediatico di Berlusconi per governare non c'è alternativa, se non questi squallidi e vergognosi compromessi.

Del resto, io ero e resto favorevole a un salvacondotto per Berlusconi, familiari di Berlusconi e sodali tutti. Il salvacondotto sarebbe l'unico modo di infliggergli una vera condanna: quella a fare politica seriamente o altrimenti sparire.

Paolo Graziani 12.08.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Mah! che dire ... o non dire. Si, perchè l'amaro in bocca l'abbiamo da sempre. é un'amaro che risale all'antico impero romano fatto di squallidi mezzucci per mantenere il POTERE. Ecco la parola in questione è potere! Potere di avere e di essere. E nel "gioco" del potere (perchè penso a Berlusconi, Casini, Dalema e Marini a giocare ad un mix di risiko e monopoli; non bastano solo i carria aramti, ci vogliono anche case e alberghi) si arriva ad una costruzione di spazi di potere per salvaguardare il piccolo o grande potere. Io mi ci sono buttato e per certi versi la politica da alla testa, ma se riusciamo a dotarci di democrazia in ogni momento della giornata, e a diffondere democrazia con chi ci sta attorno, saliremo più in alto.
La prima cosa da fare?
- Miglioriamo i rapporti nei luoghi di lavoro. Non sbraitiamo con gli impiegati e gli operai, ma cerchiamo di discutere le decisioni da prendere.
- Comportiamoci onestamente rispettando le regole non solo le leggi. Dimostriamo a chi non le rispetta di rimanere emarginato. E se le regole le vogliamo cambiare, attiviamoci per farlo in modo civile, proviamoci di persona, non demandiamo al voto elettorale la responsabilità nostra.
- Non acquistimao ciò che sappiamo essere colluso con affari sporchi e informiamoci in modo trasversale, la rete serve anche a questo.
Grazie e Beppe dopo anni trovo finalmente uno spazio in cui si può parlare (scrivere) per sfogarsi ma anche per proporre.
A quando un movimento che diventa politico? Non c'è soluzione, se le cose le vogliamo cambiare dobbiamo partecipare direttamente.

stefano mocellin 12.08.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, rispondo solo ora ieri nn c'e l'ho fatta :-)

Postato da: maurizio spina il 11.08.05 17:08


---
quelli del nano no di sicuro!!!
---

A me fa sinceramente ridere una cosa, che ci prendiamo a ca221 e cu£i tra di noi che stiamo sulla stessa frequenza ;-)
Cmq, io posso anche capire che e' necessario fare i conti con la realta', ma prima o poi biosgna anche provare a cambiarla, 'sta realta, in un modo o nell'altro.

---
Provengo dagli anni 70 (adolescenza) ed il venerabile.....lo conosco moooolto bene!!!
---

Io pure, quindi conosco come te, cosi' come te non so e nn sapro' MAI cosa c'e' scritto nel rapporto della commissione Anselmi che in maggior parte e' ancora secretato (8 schedari e nn so quanti ca22o di faldoni ....)

---
Tutto è partito da tangentopoli con la distruzione di una classe politica che però non era certo invisa al venerabile!!
---

Oddio secondo me da molto prima, ma alla fine e' lana caprina ;-)

---
L'unico inviso al venerabile era un certo Moro Aldo!! Non so se lo conosci!!
---

Mi ricorda qualcuno .... ;-)

---
Penso che "il piano di rinacita democratica" assomigli molto alla situazione attuale. Tangentopoli ha richiesto semplicemente una variante! L'asse Caf-Nanetto avrebbe potuto portarlo a termine ugualmente.
---

Hai usato un eufemismo dicendo che "assomiglia" vero ? :-D

Poi la CAF ..... eh chissa' quanti se la ricordano e quanti sanno cos'e' .. qua dentro sicuramente tanti, fuori secondo me meno ....

---
Ah! non dimenticarti lo zio Sam!!
---

Ti basta se ti dico che vivo in Sardegna ? :-)
Si penso che ti basti :-D


---
Insomma ribaltare la frittata è un po più complesso di un "Grillo candidati"!!
---

Sicuramente si, e da me personalmente non sentirai mai "Grillo for president" perche' non ha senso (politico)
Pero' i suoi messaggi a muoversi sono uno stimolo forte.
Per ribaltare la frittata c vuole tempo,perche' la frittata e' bella grande :-D
Ma se nn ci si prova, rimarremo a turarci il naso :-D
Se a te sta bene, fai pure, io personalmente mi sono rotto i coglioni, giusto per usare un altro eufemismo :-D
E nel mio piccolo faro' qualcosa x cambiare la situazione :-D

---
Be happy
---

Don't worry ?? :-D

Hasta la proxima

Massimo Carboni 12.08.05 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Quando leggo cose del genere (con tanto di fonti citate) divento sempre più convinto che chi ci governa,gli uomini e donne del centro,destra e sinistra, e, tutte le grandi "famiglie" Italiane, che rovinano il nostro paese ogni giorno con i loro intrallazzi finanziari, dovrebbero essere TUTTI rinchiusi su un barcone di quelli che arrivano a Lampedusa e mandati in ESILIO in Africa, per sempre, come "persone non grate".

Ma non in Africa del nord, li manderei a grattare la terra arida del Sahel, a soffrire la fame e la sete nella speranza che capiscano qualcosa della vita.

Rosario Lambiase 12.08.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Suggerisco a Grillo che la prossima occasione dove voglia parlare e dibattere sul perche' chi ha avuto , ha o avra' i mezzi per placcare Berlusconi, lì dove sono messi in pericolo gli interessi di quest' ultimo ,non ha fatto nulla in merito
gli bastera' denominare mafiosi queste persone "ignave" .
Chi chiude un occhio o tutti e due occhi su collusioni mafiose , affari mafiosi , societa' mafiosa e' degno di esserne complice ,
quindi e' veramente degno di essere chiamato anch' egli mafioso .

Per tenere desta l' attenzione sulle vicende di collusione tra mafia e fininvest , ci e' stata messa a disposizione una sezione su nexus23.net ,
http://www.nexus23.net/berlusconi.htm

Potete trovare files importanti , brandelli di verita' , peraltro verita' agghiaccianti .

Dopo averle esaminate , carpite...
come sottrarsi a definire mafiosi chi ha votato e votera' un omino chiamato berlusconi ed i suoi seguaci?

Piero de Dominicis 12.08.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che ognuno ha ciò che si merita :figli,governanti,amici,ecc.ecc.il problema oggi è cosa possiamo fare?A mio modesto avviso abbiamo solo un'arma: la disobbedienza civile.Saluti e soprattutto auguri:ne abbiamo bisogno.

Angelo Chiarelli 12.08.05 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Gnutti, Consorte, Ricucci, Colannino, Tronchetti ecc. i soliti ignoti pronti a riempirsi le tasche e a sfasciare l'Italia. Come era bello quando negli anni '60 esistevano i veri industriali anche se padroni ( Falck, Agnelli, Borletti, Marzotto ecc.)Adesso per colpa di alcuni di questi sto pure perdendo il posto di lavoro, mi sono rotto ............ possibile che a nessuno gli riesce di fermarli, per fortuna che ci sei almeno te " grande e mitico beppe ".
Vorrei tanto rivederti non solo nei palasport ma anche in tv.

diego cordara 12.08.05 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Dottor Travaglio,
sono fiero di essere Suo concittadino. Marco Panzarasa

marco panzarasa 12.08.05 08:41| 
 |
Rispondi al commento

> Io l'ho individuato in www.internetcrazia.com
e nella democrazia diretta...

Condoglianze.

Yang Chenping 12.08.05 01:44| 
 |
Rispondi al commento

……tutto ciò è a dir poco DISARMANTE se si pensa che dovunque ti volti c’è da stare attenti, ormai la politica italiana oltre ad essere diventata un miraggio si può affermare che quasi paradossalmente non esiste neanche in quanto allucinazione stessa della coscienza.
Questi dicono tutto ed il contrario di tutto , fanno affermazioni proclami e poi agiscono al contrario , insomma ti fanno sentire assalito da un desiderio di “estremismo politico” , infatti a questa prossima occasione elettorale andrò a votare pur non essendo comunista di certo RIFONDAZIONE proprio per la coerenza in buona parte mostrata dal sig BERTINOTTI almeno si sa a chi si dona il proprio voto e cosa ne viene fatto.
Se si pensa alla scorsa occasione si possono senza dubbio capire chiaramente i motivi della vittoria del personaggio più inquietante della nostra “politica” essa è stata favorita in buona parte dal fallimento a sinistra e lui da furbacchione che è ne ha approfittato, ora vi chiedo , pensate davvero che le cose siano cambiate da allora? Purtroppo ho i miei dubbi ed ho paura che qui si stia giocando in una maniera perversa da ambedue le parti.
Pensate al solo fatto che entrambi gli schieramenti ed il loro “contenuto” si affannino tutti giorni a consumare attraverso lo schermo televisivo unicamente tattiche politiche , strategie di coalizione , insomma studiano tutti i sistemi per mettercelo nel c..lo a noi altri che li subiamo, diciamolo pure, si stanno organizzando per scannarsi e raggiungere le poltrone che poi di comune accordo si divideranno sottobanco.
Fino ad ora non ho sentito un programma, un’idea , una strategia politica sociale per affrontare la situazione che è ormai da naufragio titanico , ci sono a destra questi che fanno statistiche , indagini di mercato ( marchettari) sondaggi ed altre ca….te simili per studiare e pianificare l’inc……nto popolare a nostro danno. Dall’altra parte ci sono i solisti come RUTELLI , i mediocri ( e guarda che ti ho trattato) come MASTELLA , poi il professorone che ha sempre quell’aria da padre salesiano ma che non mi convince , insomma anche li si gioca al c...lo di noi altri.

Manca un’azione, una politica reale, insomma senza dilungarmi non c’è assolutamente niente , è acqua cheta e quella emana sempre più un cattivissimo odore , e porterà prima o poi malattie , epidemie , ma quelli che se ne fregano , loro purtroppo per noi vivono in un dimensione che gli antichi greci la identificherebbero come l’olimpo …….si dopotutto credono di essere degli dei e noi continuiamo a comportarci come poveri mortali.
Fausto hai una voto sicuro da me anche non essendo del tutto dalla tua parte almeno tu esisti davvero.

Gino d'Ignazio 12.08.05 01:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Travaglio fa bene a scandalizzarsi. Anch’io faccio fatica, e non mi sento moralmente una verginella. Ma se per ipotesi, le cose stessero un pochettino peggio?

Facciamo delle ipotesi, di pura fantasia, cosi’ da non stimolare l’ira di nessuno.
Ipotizziamo quindi che per una serie di circostanze (la cosiddetta congiuntura sfavorevole, da non confondersi con la sfiga) l’Italia si trovi ad attraversare insieme ad altri una fase di declino industriale.
Supponiamo che la competizione con altri mercati dove i costi di produzione sono piu’ bassi renda sconveniente la produzione industriale a meno di non delocalizzarla (che una volta si chiamava schiavismo, ma lasciamo stare, e’ un altro discorso).
E supponiamo che gli industriali ( ele banche con cui si sono indebitati) non vogliano restare con il cerino in mano. Supponiamo allora che riescano con svariati strumenti finanziari a ridistribuire le perdite (ancora ipotetiche, si tratta di stime di crescita disattese) sul cosiddetto azionariato (quello che alcuni erano soliti chiamare “parco buoi”). Supponiamo che le operazioni riescano , e che una serie di fantomatiche finanziarie si trovino improvvisamente con enormi provviste di denaro.

Che cosa faranno le fantomatiche finanziarie, magari lussemburghesi, piene di contanti e poco fiduciose sulle prospettive future ? ( e come dargli torto? Trovatemi una societa’ quotata con un P/E ragionevole!).
Beh, se Warren Buffett nel dubbio sta liquido (o almeno cosi’ scriveva Internazionale qualche settimana fa) da noi no. Ci si orienta sulle banche e sulle telecomunicazioni, ritenuti, a torto o a ragione, mercati affidabili, se non in termini di prospettive di crescita, quantomeno per cio’ che riguarda la provvista di potere informativo e clientelare, almeno in un paese arretrato come il nostro.
Ma le fantomatiche finanziarie non possono rovesciare i loro soldi sui mercati cosi’, a viso aperto. Per due motivi. In primis, perche’ c’e’ il rischio che qualcuno faccia caso ai P/E di cui sopra, e adesso non conviene ancora a nessuno. E inoltre per ragioni operative: ci sono dei regolamenti, alcuni piccoli problemi fiscali di non semplicissima risoluzione.

Ecco allora che se uno scenario come questo avesse un fondamento apparirebbero sensate queste improvvise scalate, questi sconosciuti immobiliaristi delle cui fortune non e’ dato conoscere la provenienza.
E apparirebbe sensata una sostanziale redistribuzione delle ricchezze in conglomerati piu’ forti in termini di economie di scala e di capacita’ di pressione su sistemi piu’ deboli.
Immaginiamo quindi che le forze politiche (o plutocratiche? Voi che dite? ) in campo decidano di “ammodernarsi”, o di “adeguarsi alle sfide economiche e politiche del nuovo secolo” attraverso una serie di operazioni che si intreccino le une con le altre, in un rapporto di reciproca interdipendenza.

Allora, se cosi’ fosse (ma non e’, si tratta solo di fantasie) i compagni di viaggio di Berlusconi, di Fiorani o ancora di Consorte (naturalmente non tutti: ad esempio Holmo e’ gente per bene, gente che per la maggior parte se li e’ sudati tutti), o di Ricucci sarebbero abbastanza vicini gli uni agli altri, abbastanza da rendere interdipendente la riuscita delle loro operazioni. Con buona pace di Violante e di Caselli, entrambi probabilmente al corrente almeno per sentito dire delle origini di alcune delle provviste finanziarie di cui sopra.
E se cosi’ fosse, il buon Fazio non avrebbe alcuna ragione per dimettersi, vista la grande “ricostruzione” che si appresta a realizzare, contemperando equamente gli interessi di tutti, nel complesso storicamente piuttosto statici, come sottolinea adeguatamente Salvadori in un articolo su Repubblica di oggi (11-8-05).

Ma le cose non stanno cosi’. Molte delle cose che penso sono sicuramente pensieri contorti e un po' paranoici. Me lo dicono sempre. E’ la solita fantasia che corre.
Fazio di certo si dimettera’, purtroppo travolto da uno scandalo che avrebbe fatto impallidire qualunque paese democratico.
E tutto sommato la Borsa non e’ poi cosi' alta: continua a crescere nonostante la congiuntura (che altri ormai chiamano sfiga, ma sono i poveri: i benestanti continueranno a chiamarla congiuntura, con al piu’ l’aggettivo “sfavorevole”) perche’ crede in un futuro migliore, perche’ le attese sono ottime e perche’ bisogna cogliere le opportunita’ fino all’ultimo. Inoltre oggi il PIL ha ricominciato a crescere...

Non mi ricordo chi sia stato quell’economista che un giorno ando’ a far la spesa e senti’ il suo fruttivendolo parlare di acquisti di azioni. L’economista rientro’ in casa e con ancora la frutta in mano dette ordine al suo brocker di vendere tutti i suoi titoli. Poco dopo ci sarebbe stato il grande crollo del 29.
E se qualcuno obbietta che i fruttivendoli non stanno investendo in borsa, guardate il mercato immobiliare…

Debbo dire che a me ben poco me ne cale tanto non c’ho una lira.
Pero' Beppe, te che c’hai due lire, stai in occhio… che con quello che costano gli avvocati oggi, se li investi male, finiscono in un attimo. E tu invece devi tener duro…finche’ si riesce.

Guglielmo
guglielmoSENZACUORE@iperbole.bo.it

Guglielmo da Santarosa 12.08.05 01:31| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE SEI GRANDE !!! BRAVO, CONTINUA COSI'! Non voglio aggiungere altro a quello che hai detto in quanto è già esustivo. GRAZIE.

Carlo Piano 12.08.05 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Grillo sui "misfatti" dell'Ulivo contro la magistratura (tipo il "giusto processo", quello per dire
in cui il colpevole -il padre pedofilo, il mafioso, il violentatore- può controinterrogare la sua vittima faccia a faccia!!!) Devo ricordare comunque che con la sinistra non si è mai arrivati al livello del Polo (falso in bilancio, rogatorie, Cirami, lodo Maccanico, la Salva-Previti, ecc.), ma non solo: non avremmo avuto né il condono fiscale, né quello edilizio, per non parlare della Gasparri e delle "epurazioni" in Rai. Credo che non ci siano alternative (della serie: "votate la mortadella, turandovi il naso"), anche il voto per Di Pietro sarebbe sprecato se "l'Italia dei
Valori" non venisse accettata nell'Unione. Credo che astenersi sia la cosa più CRETINA che si possa fare! Non credo che Beppe debba fondare nuovi partiti, al massimo potrebbe diventare l'erede di Nanni Moretti in un movimento pro-legalità che comprenda anche gente non di sinistra (tipo, quelli che vogliono i tangentari in galera, ma non l'abolizione della Legge Biagi o la Patrimoniale).

Alessandro De Bellis 12.08.05 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Se scendo dai monti mi nascondi tu?
Good night Trash
Postato da: maurizio spina il 11.08.05 22:33

Come no,comandante Thorn,mi chiamano lo Schindler della pedemontana.
Intanto beccati il raddoppio della tangenziale sud! Dormi... Dormi...

Filippo Trascinelli 11.08.05 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Filippo Trascinelli il 11.08.05 22:11

Ok Trash hai scelto tu!
Bancone del pesce fresco ad affettare squalotti destrorsi!

Se passa il Nanone capelluto, trombone calabrese, baionetta e vai col trekking sull'appennino emilotosco!!!!

Ps.

Se scendo dai monti mi nascondi tu?

Good night Trash

maurizio spina 11.08.05 22:33| 
 |
Rispondi al commento

PS: Non fai altro che confermare ciò che ho scritto...se sostituissimo i nomi del nano e di mortadella con tre asterischi i post che giustificano il voto a loro sarebbero pressochè identici...C'è chi ride delle prescrizioni, chi dei saldi industriali agli amici, chi delle leggi ad hoc chi delle eurotasse...ridi anche quando vai a pagare l'ICI...ridi ridi che ti passa!

Postato da: Luca Delupis il 11.08.05 21:02

2006/2011!
Resta il fatto che ti ritrovi il Nano o la Mortadella!

A te la scelta!

"Forza Delupis" dopo il 2011......se ti porti avanti col lavoro (buona fortuna).

Ps.

Io non rido di nessuno e giustifico nulla delle porcate precedenti e future! Trovo assolutamente inutile fare il garino a quello che ruba meno o di più o avere l'impellenza di avvertire gente che il suo idolo è un mascalzoncello mentre invece c'è una terza via.... molto promettente (quale?) che viene tarpata da chi vota perennemente a destra o sinistra!!

"ridi anche quando vai a pagare l'ICI...ridi ridi che ti passa!"

Se ti trovo in fila possiamo ridere in compagnia!!!

Ps.

Il tuo sacchetto nel 2011 sarà bello lindo....dentro....fuori sarà coperto dal vomito di tutti!!

Ciao Luc! Nani e Mortadelle te salutant......tu salutami Eurodisney se decidi di stare li!!!

maurizio spina 11.08.05 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Stammi bene Trash! Ti va bene un posto in Legacoop???
Postato da: maurizio spina il 11.08.05 20:52
Ma dai!!!Ancora quell'odore di maiale???
Di nuovo cinque anni di polizia con le mani legate, stragi impunite, lavori pubblici fermi, brigatisti a cannes, cazzo no!!!
Se passa , gradirei CoopNordest al bancone del pesce fresco, Grazie!

Filippo Trascinelli 11.08.05 22:11| 
 |
Rispondi al commento

"Bhe metti che in parlamento ci arriva qualcuno di questi parlamentari di internetcrazia (la maggioranza è insperabile), con queste REGOLE NUOVE si potrebbe avere speranza di cambiamento concreto." (Max Costi)

Allora non capisci. Io non sono sfavorevole, ma io preferisco una democrazia indiretta in cui tutti possono dire poco che una democrazia diretta in cui solo pochissimi potrebbero dire la loro!
Lo ho già scritto, i tempi sono troppo prematuri, si vedrà fra una o due generazioni!

Poi mi piacerebbe sapere quanto funziona bene questo sistema in un Paese in cui partecipa il 25 % della popolazione se va bene nei referendum!

Emilio Saad 11.08.05 21:07| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: maurizio spina il 11.08.05 14:38

Ho letto e riletto e dopo aver dubitato che tu abbia scambiato il mio post (quello sopra il nome e la linea tratteggiata grigiolina!) con quello seguente il risultato non è cambiato...Un'unica sensazione: E chi se ne fregaaaaa???????
Vota per chi vuoi e il sacchettino non metterlo nel frigo come gli anni passati: per le elezioni del 2011 ti darò il mio ancora intatto...in fin dei conti ogni elettore si fa rappresentare da chi meglio crede...ma è anche vero che ogni eletto ha l'elettorato che si è meritato!

PS: Non fai altro che confermare ciò che ho scritto...se sostituissimo i nomi del nano e di mortadella con tre asterischi i post che giustificano il voto a loro sarebbero pressochè identici...C'è chi ride delle prescrizioni, chi dei saldi industriali agli amici, chi delle leggi ad hoc chi delle eurotasse...ridi anche quando vai a pagare l'ICI...ridi ridi che ti passa!

Luca Delupis 11.08.05 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Forza chi fà il premier?

Postato da: Filippo Trascinelli il 11.08.05 19:42

Direi quella .......che chiedi dal salumiere a occhio e croce!!!!!

Del resto a "Copropoli" come ami chiamarla, ne affetti a ritmi esponenziali!!

Mmmmm Copropoli.... primi anni 80....primo fulgido esempio di pentapartito nell'enclave rossa......sarà un caso? Ma caro Trash, lo sai che non amo questi discorsi e non sono certo tenero con il nostro conterraneo mortadelloso!!!!

Per quanto riguarda le strane dipartite di tetri personaggini italici collegate al simpatico omino permaflex, beh, la storia parla da sola!
Ci dev'essere una strana moria per chi tocca la p2!! Mah, la casualità!
Ricordo Franceschini in un'intervista dichiarare che l'obiettivo principale delle prime BR era quello di rapire Andreotti!! Decapitano il vertice fra il 75 e il 76 e nel 78 rapiscono Moro (era un obiettivo più abbordabile disse Moretti) ma va!!! Strana e pericolosa davvero la vita in Italia per chi sta sul cazzo al venerabile!!

Stammi bene Trash! Ti va bene un posto in Legacoop???

maurizio spina 11.08.05 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace tanto che Violante abbia detto quelle ca****e... mi sta crollando un punto di riferimento in ambito diessino (uno dei pochissimi, per la verità).
Spero tanto che abbia la possibilità di redimersi presto... in fondo, il problema all'epoca potrebbe essere stato figlio della finta atmosfera bipartisan che sembrava dovesse affermarsi con continuità; nella situazione attuale di muro contro muro, non credo che la cosa potrebbe ripetersi con altrettanta facilità, anche se, purtroppo, ormai il danno è stato fatto, ed è stata data un'enorme possibilità a don Berlusconi e ai suoi picciotti di continuare a farne, in quantità e qualità immensamente deleterie.
Mi sto stancando, però, di vivere di speranze...

Pierpaolo Pedicini 11.08.05 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: maurizio spina il 11.08.05 17:08
Il venerabile... o il venereo...il bubbonico...il fetido...
Ma va che sentivi la mia mancanza.
Uè attenti che in quest'italietta c'è gente che ci ha lasciato le penne perchè dava fastidio.
Ora noi non dobbiamo dargli fastidio... noi dobbiamo assecondarli... fino a che con un sol colpo... occhio per occhio!
Non te l'aspettavi il vecchio testamento èh??? un cattorivoluzionario??? brucia d'invidia!!!
Forza chi fà il premier?

Filippo Trascinelli 11.08.05 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo é verissimo!
Ho 1casa in uno sperduto paesino piemontese e da semplice villeggiante ne ho viste di tutti i colori! Per ultima il vecchio sindaco (non rieletto) si è letteralmente portaro via i mobili antichi che arredavano il municipio, come se fossero suoi...e la cosa più triste è che nessuno ha osato dire nulla perchè TUTTI GLI ABITANTI nel paese hanno beneficiato + di 1 volta dei suoi favori! 1 volta mi è capitato di dover andare a protestare perchè un albergo in costruzione stava sotterrando delle enormi gomme da camion lungo il perimetro del suo muro di cinta (con il pericolo di inquinare la falda acquifera), ma dopo aver sminuito il problema 1 dei consiglieri sorrise e mi rispose :"In fondo siamo tutti una grande famiglia.." (mi sembrava di parlare con Totò Riina).
Se in un paesino davvero piccolo c'è tutta questa corruzione, davvero non oso immaginare cosa possa succedere quando gli interessi in gioco sono molto più grandi...

Annalisa Pozzati 11.08.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Ogni paese ha la classe dirigente che si merita...Siamo tutti pronti a parlar male e denigrare il polo o l'ulivo, poi se al bar incontriamo un politico locale o più influente, non esitiamo a chidergli piaceri per la pensione della mamma, per la laurea del figlio, per il concorso del nipote e così via, chi se ne frega a quale partito appartiene e cosa ci chiederà in cambio...

Francesco De Rosa 11.08.05 17:50| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,sn sempre io bene fai a pubblicare quello che dice marco,nn sn un suo estimatore,nn credo mai al 100 % a quello che voi del mondo dello spettacolo,intesi anche i politici,dite.voi appartenete ad un mondo tutto vostro e anche voi dovete portare a casa la pagnotta,quindi avrete anche voi i vs, interessi.discorso differente per me fino ad ora sn libero,nn lavoro,mio padre è un dipendente statale corretto quindi i soldi che spendo li spendo perchè volgio io.ecco nn trovo coerenza in politica,penso che la maggioranza dei politici dovrebbe essere in galera,credo che nn facciano riforme in campo economico,vedo bene l'USA,libertarie,o della giustizia,vedo bene gli stati uniti quando un avvocato viene pagato solo se vince la causa...vedo bene la riforma di sirchia sulla sanità.dicevo credo che sti tizzi nn facciano nulla perchè hanno paura del mondo fuori,pensa che in germania l'ikea ha paura dei consumatori,e se i consumatori dicono che una poltrona nn funziona,l'ikea,colosso economico,si mette a produrre cose buone e mostra come una poltrona usata per sedersi ben 18000 volte nn si rovina.beh se accadesse in italia saremmo contenti,noi italiani.vedi prima o poi dovremo prendere coscenza che il mondo funziona meglio di noi e dovremo buttare fuori dal ns. parlamento queste teste di cazzo,insomma io sn stufo di essere rappresentato da emeriti arraffoni e furboni che mi fanno fare la figura del pipinot quando vado all'estero.io nn mi sento di dover sempre chiedere l'elemosina agli altri europei,io sono ITALIANO e sò che significa esserlo e anche bene,io il mio lavoro,lo studio,lo faccio bene e faccio anche volontariato e nn chiedo soldi in + di quelli che ho.guarda fazio,è stato incastrato ovvio,nn hanno fatto intercettazioni su di lui ma su fiorani e company però nn si dimette,pazzesco nn si vergogna?io voglio correttezza
ciao

Giuseppe Ragusa 11.08.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

IO HO LETTO INTOCCABILI ED ASCOLTO MOLTI INTERVENTI CHE FA TRAVAGLIO SU INTERNET E LE TV LIBERE ED MI CHIEDO MA IN QUALE PAESE SU QUESTI FATTI NON SI Fà NIENTE?L'ITALIA PERCHè GLI ALTRI AVREBBERO GIà FATTO DIMETTERE UN SACCO DI GENTE..PARLIAMOCI CHIARO IL MIO VERO SOGNO E VEDERCI TUTTI CON LE MAZZE IN MANO CHE MASSACRIAMO DI BOTTE I NOSTRI CARI CAPI MA SFORTUNATAMENTE SEMBRA CHE SOLO IO NE HO VOGLIA MA DICEVA UN GRANDE UOMO:"è UN PECCATO NON FARE NIENTE CON IL PRETESTO CHE NON SI PUò FARE TUTTO".
ALLORA MI CHIEDO PERCHè NON PROVARE A FARE QUALCOSA DI CONCRETO...?

Luca Lavino 11.08.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Io sono giu' dal pero eccome, ma e' proprio questo che ci sta facendo andare a ramengo :-D
Se anche noi giustifichiamo queste cose, noi il popolo dico, o continuiamo a farlo, non andremo da nessuna parte, ne convieni ?

Non mi pare di star giustificando nessuno! Hai mai sentito parlare di realtà? A me questa realtà non piace per nulla ma....dobbiamo tutti farci i conti!! Spero che certi interessi casualmente coincidano con quelli della maggior parte del paese......quelli del nano no di sicuro!!!

Berlusca è padrone di 3/4 d'Italia
--
Sicuro che siano _solo_ 3/4 ? :-D

L'ho detto prima......oggi sono in buona!!!


Anche in trentaduesimi se vogliamo :-D
Per quello dico, massa critica, poi qualcosa cambiera' ...

Mi vedo vecchio....col bastone.....Bah meglio non pensarci!!!


Tu ora, qui, sei in grado di escludere tout-court che non ci fosse un disegno dietro ?
Hai mai letto il "Piano di rinascita democratica" ? :-)


Provengo dagli anni 70 (adolescenza) ed il venerabile.....lo conosco moooolto bene!!!

Tutto è partito da tangentopoli con la distruzione di una classe politica che però non era certo invisa al venerabile!! L'unico inviso al venerabile era un certo Moro Aldo!! Non so se lo conosci!! Penso che "il piano di rinacita democratica" assomigli molto alla situazione attuale. Tangentopoli ha richiesto semplicemente una variante! L'asse Caf-Nanetto avrebbe potuto portarlo a termine ugualmente.

Ah! non dimenticarti lo zio Sam!!
Alcuni dicono che ci abbia liberato durante la 2° guerra mondiale!!
Chissà perchè ho la vaga impressione che sia ancora qui!!!!

Insomma ribaltare la frittata è un po più complesso di un "Grillo candidati"!!

Be happy

maurizio spina 11.08.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho visto il tuo DVD e fra grasse risate mi sono anche inc*****o nel prendere di nuovo coscienza del fatto che continuano ancora a prenderci per il ... naso: leggendo questo articolo su Violante ho provato nausea e schifo; ma come si fà ancora a credere a questa classe dirigente(?) che ci insulta ogni giorno con i loro proclami e contro proclami, con le loro bugie che coprono solo i loro SPORCHI interessi? Destra-Sinistra no grazie.Dobbiamo tornare ad evere più rispetto per noi stessi.Mandiamoli a ...lavorare, davvero!

Alessandro Fosi 11.08.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

@Stefano Della Regina

>Ma insomma secondo voi, allo stato attuale
>delle cose, bisogna per forza votare una
>delle due coalizioni,
>o esiste ancora lo spazio per
>qualcosa che non è nè l'uno nè l'altra.
>e non si sa neanche cosa sia..

Io credo in 2 cose
1) Le prossime elezioni saranno vinte dalla SX
(o dalla DX), comunque da una
forza "tradizionale"
2) Per cambiare qualcosa bisogna incuneare
del nuovo, impegnandoci in un progetto
alternativo soprattutto nelle regole!

Io l'ho individuato in www.internetcrazia.com
e nella democrazia diretta...

Max

Max Costi 11.08.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Cinzia Rossi il 11.08.05 12:24

Lavora,lavora,eccome se lavora.Per la comunità intera!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 11.08.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Per una volta vorrei provare a pensare che la volpe fossimo noi tutti insieme, una volta dai, solo pensare..... poi si vedra'. ;-))) Grazie


Postato da: simonetta machiavelli il 11.08.05 15:39

E perchè no?
In assoluto potrebbe accadere...però se avete fretta..... emigrare potrebbe essere una soluzione!

Cmq primo passo: calcinculo al nano!
Siccome il suuddetto calcinculo presuppone Prodino al suo scranno e non altro.....cominciamo da li.

Rimango molto pessimista sulla possibilità di un cambiamento a breve!

Un mio collega, ex sesantottino, era convinto che la rivoluzione era li.....a un passo....un miserabile passo, se non era per quell'anno......era per quello dopo...sicuramente!!!

Una ventina d'anni dopo.....voilà! Silvietto a palazzo Chigi!!!!!! Mi sono sempre chiesto se intendesse quello per rivoluzione!!!!!
Tu che ne dici?

Una cosa è certa comunque. Provarci sempre ma con una buona dose di realismo e...taaaaaanta pazienza..... per non disilludersi poi....

Stammi bene Nicoletta

maurizio spina 11.08.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma insomma secondo voi, allo stato attuale delle cose, bisogna per forza votare una delle due coalizioni, o esiste ancora lo spazio per qualcosa che non è nè l'uno nè l'altra.
e non si sa neanche cosa sia..

Stefano Della Regina 11.08.05 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: maurizio spina il 11.08.05 16:15

---
La prima parte del post era evidentemente ironica!!
---
L'ho capito dopo la terza letta, vabbeh :-D

---
Il resto l'ha fatto l'Italia stessa.....paese che ha abboccato alle palle di un personaggio incredibile!!
---

Sorvolo sul piacione (rutelli) e lo lascio crescere a pane e cicoria ...
C'era anche parecchio voto/non voto di protesta li, ed alla fine spiace dirlo anche Prodi ne e' stato complice.

---
Mettiamola giù più soft...........qualche piacerino a chi ti paga la campagna elettorale e ti sostiene visibilmente e invisibilmente?.........su scendiamo dal pero!!!
--

Io sono giu' dal pero eccome, ma e' proprio questo che ci sta facendo andare a ramengo :-D
Se anche noi giustifichiamo queste cose, noi il popolo dico, o continuiamo a farlo, non andremo da nessuna parte, ne convieni ?

--
Berlusca è padrone di 3/4 d'Italia
--
Sicuro che siano _solo_ 3/4 ? :-D


-
sono più i tuoi amici che discutono con te di politica o quelli che ti dicono "non ne voglio sapere sono tutti uguali"?
Questo ti da la dimensione in sedicesimi del paese!!!
--

Anche in trentaduesimi se vogliamo :-D
Per quello dico, massa critica, poi qualcosa cambiera' ...

--
Qual'era lo slogan dopo tangentopoli?
--

Tu ora, qui, sei in grado di escludere tout-court che non ci fosse un disegno dietro ?
Hai mai letto il "Piano di rinascita democratica" ? :-)


Massimo Carboni 11.08.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Massimo Carboni il 11.08.05 15:36

La prima parte del post era evidentemente ironica!!

"Si ma gli errori se non si rimediamo, si pagano, anzi li paghiamo :-D
E dire che ha servito una bella pietanza sul piatto d'argento del nano e' eufemestico".

D'accordo in parte. In Italia la memoria è corta!! La gente dimentica in fretta se sei abile a farla dimenticare....con una cosmesi del...portafoglio!! Gli errori di fondo sono stati comunque: far saltare Prodi, non fare la legge sul conflitto d'interesse, l'intrusione di D'Alema nella campagna elettorale delle amministrative e......vogliamo parlare di Rutelli candidato???(prima vado a vomitare). Il resto l'ha fatto l'Italia stessa.....paese che ha abboccato alle palle di un personaggio incredibile!!

"Di certo se vuoi fare politica ad un certo livello devi essere almeno ricattabile dal potentato che ti sostiene!!"

Mettiamola giù più soft...........qualche piacerino a chi ti paga la campagna elettorale e ti sostiene visibilmente e invisibilmente?.........su scendiamo dal pero!!!

C'è da dire che se Prodi è sostenuto da certi "strati" della società italica.....Berlusca è padrone di 3/4 d'Italia ed ha un concetto di democrazia che......te lo raccomando!!!


"Dobbiamo giocare sul lungo, politica dei piccoli passi.
O pensi di far tutto sin dal 2006 ?
Non illudiamoci."

Completamente d'accordo....passi mooolto piccoli!

Prova fare mente locale:

sono più i tuoi amici che discutono con te di politica o quelli che ti dicono "non ne voglio sapere sono tutti uguali"?
Questo ti da la dimensione in sedicesimi del paese!!!

Ps.

Qual'era lo slogan dopo tangentopoli?

Basta!!! Questa classe politica è troppo collusa col potere economico!!!

Elezioni 1994.........Diamo l'Italia in mano direttamente al potere economico!!!!
Praticamente come dare i soldi per la ricerca sul cancro alla Marlboro!!

Mmmmmm! Strada lunghissima e...molto tortuosa e soprattutto poca possibilità di incidere....

Buon divertimento a tutti!!


maurizio spina 11.08.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Cara Michela,
donde vieni, di grazia?

Stefano Della Regina 11.08.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Cara fly robin silvia,
questo sistema maggioritar-proporzional d'accatto, oltre a paralizzare la politica italiana da dieci anni ha fatto scomparire di fatto il PR dalla compagine italiana.
Purtroppo non ha potuto nulla con la Lega, i Comunisti Italiani, i socialisti-democratici, i DiPietro, i Verdi.
Essi sono ancora fra di noi, a giustificare la "democrazia" della minoranza.
L'unico loro scopo è la sopravvivenza.
Utilità per la comunità: zero.
Questa è la tristezza.

Stefano Della Regina 11.08.05 16:11| 
 |
Rispondi al commento

>penso di poter dire che i radicali non
>stanno ne a dx ne a sx.

Col maggioritario non è tanto comoda come posizione! Dovranno scegliere. e mi sembra che nonostante le diverse chiamate siano più propensi a SX (dove ci sono anche maggiori probabilità di vittoria).

Il maggioritario è perverso e poco democratico, come mai l'abbiamo votato nel referendum del '97! Cosa ci avevano raccontato!

Vero è che il parere di un DD è di parte, però invece di uccidere la partitocrazia l'ha potenziata...

Max

Max Costi 11.08.05 16:11| 
 |
Rispondi al commento

appunto. e poi si sono candidati solo in certe regioni.
Vabbè che qua da noi è già scontato chi vince..

Michela Milleni 11.08.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

anche io voto radicale, da anni.
mi sembra che in quanto ad onestà non ci sia nulla da eccepire.
il problema però è: esiste ancora il partito radicale?

mi pareva di aver capito che alle ultime elezioni fosse andato distrutto a causa del nn raggiungimento di un minimo percentuale.
o sbaglio?
baci

fly robin silvia 11.08.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

See, caro Di Giovanni. E' facile dire "condannato". Non sapevi che in questo belpaese non si è ritenuti condannati se non dopo circa 15 anni di processi, appelli,contrappelli,alzabandiera e cassazioni varie.
e nel frattempo, anche se ci sono migliaia di pagine, di prove,indizi,testimoni che giurano sulla tua colpevolezza si continua ad andare in giro a dire che si è innocenti.
non li avete mai sentiti?
ci vuole coraggio, ma loro ce l'hanno cel'hanno da vendere.

Stefano Della Regina 11.08.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

scusate l'ennesimo multipost: debbo avere dei problemi con il pc!

olga bernardi 11.08.05 16:03| 
 |
Rispondi al commento

ma dai.......

Angelo Trombetta 11.08.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

penso di poter dire che i radicali non stanno ne a dx ne a sx. semplicemente cercano di realizzare un sogno di giustizia e di liberta'. in questo non c'e' colore politico, credo

vero, cicciolina e il suo mestiere in mezzo a ladri e farabutti in fondo non stonava affatto :D

olga bernardi 11.08.05 16:01| 
 |
Rispondi al commento

@ Max Costi

che ne dici di aggiungere anche i radicali, giusto cosi', per dare una scelta in piu' :D

@ stefano
dici: Certo poi hanno fatto anche cazzate come l'elezione di Cicciolina
veramente l'ha eletta il "popolo", i radicali l'hanno proposta :D

dalle mie parti dicono che tira piu' un pelo che un bue!

olga bernardi 11.08.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

avete presente GOLETTA VERDE? la nave che va in giro per le coste italiane testando la balneabilità delle nostre acque? Ecco, noi si potrebbe fare MATITA VERDE, una ricerca su curiculum vitae e fedina penale dei nostri candidati elettorali. Dopodiché sul blog si mette una lista dei votabili e dei non votabili. Di destra e di sinistra. E poi a ognuno la scelta. Una sorta di guida Michelin della corruzione/limpidezza politica dei nostri candidati. Certo si verrà accusati di giacobinismo, di ghibellinismo, di fumus persecutionis et similia, ma almeno avremo delle indicazioni. E sarebbero anche divulgabili al di fuori di questo blog, almeno si diffonde un po di consapevolezza. Tanto se uno è stato condannato, mica ti può fare causa perché dici che è stato condannato? idem dicasi se è inquisito

cristiano di giovanni 11.08.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

LE PRODEZZE....DI PRODI.

La Banca Santo Spirito, fondata nel 1605 da papa paolo V Borghese, apparteneva con le famose tre BIN (banche di interesse nazionale) all'IRI di Romano Prodi.
Tra le quattro banche non correva buon sangue, Credit e Comit al Nord, mantenevano una certaa autonomia mentre il Santo Spirito era considerato provincia Andreottiana.
Prodi ebbe la brillante idea di togliere al Bancoroma la Banca Centrosud e incorporarla al Santo Spirito.
Il progetto fallì' ed i 43 sportelli della centrosud presero la via americana della Citibank, era la prima volta che un'azienda di credito straniera si impossessava di un istituto italiano.
Il Santo Spirito fu quindi messo in vendita, il primo ad interessarsi all'affare fu il Monte dei Paschi di Siena, vicino al PCI; un affare da 800 miliradi.

Repubblica svelò i contatti tra Siena e Via Veneto, pochi giorni prima che scoppiasse il caso SME. L'Unità dava per certa la cessione quando arrivo' l'altolà di Andreotti.
Repubblica riproponeva (18 maggio 1988) l'ipotesi giusta il Santo Spirito sarebbe stato ceduto al Banco di Roma.
Bassanini e Visco fecero fuoco e fiamme in parlamento; sarebbero divenuti sui ministri.
Prodi ubbidi, la faccenda era stata discussa altrove, approvata altrove, e firmata da lui felice e contento.
Aveva perso una Banca, 43 sportelli in mano straniera, ma era felice. Contento lui e la sinistra.
--------------------------------------

Vendereste casa vostra senza fissarne il prezzo, accettando un semplice anticipo?
Non dico casa, ma che so l'auto, la bici, le vostre vecchie scarpe?
Probabilmente nessuno, ma non Romano Prodi, che da presidente IRI ha fatto l'eccezione.
Il patto per la vendita del Santo Spirito, firmato da Prodi e Cesare Geronzi prevedeva che le due parti entro 15 giorni dalla firma affidassero ad una primaria società internazionale, da scegliere di comune intesa, di fissare la valutazione della Banca in vendita.
L'IRI vendeva senza sapere quanto sarebe stato il valore dell'operazione. Al tempo al Santo Spirito imperava Andreotti ed alla Cassa di Roma imperava De Mita.
Il repubblicano Giuseppe Armani si fece sentire nel tentativo di boicotatre la vendita, ed il 20 Febbraio si costitui una commissione per al difesa degli azionisti di minoranza del Banco,patrocinati dall'avvocato Taormina.
E si parlò do aggiotaggio, falso in bilancio e peculato per distrazione di fondi pubblici a vantaggio di terzi.
La denuncia chiamava in causa anche il Tesoro e la Banca d'Italia, e l'esposto finì sul tavolo del procuratore di Roma, Ugo Giudiceandrea che finì indagato nell'inchiesta sugli immobili di Stato affittati a canoni irrisori; viveva in un appartamento di palazzo Blumensthil con stucchi, intarsi, caminetti di marmo e soffitti affrescati a meno di 200.000 LIRE il mese. Il procuratore inviò il fascicolo del Santo Spirito al pubblico ministero Giancarlo Armati, ora procuratore di Viterbo, fratello di un alto funzionario del Banco. L'esposto finì in archivio.
----------------------------------------------

La cessione Italgel.

I francesi offrirono 528 miliardi, Prodi disse si ai 437 della Nestlè.

1) Prodi vende l'Italgel alla multinazionale Nestlè per 437 miliardi. Pochi mesi prima l'IRI (predidente Prodi) aveva rifiutato un'offerta di 528 miliardi del gruppo francese Gran Met.

2)L'IRI (predidente Prodi) ordina una valutazione dell'Italgel soltanto sei mesi dopo aver avviato la trattativa di vendita. Le buste con le offerte vengono aperte tre giorni prima che si riunisca il CDA dell'IRI. All'apertura delle buste la società Pasfin, che pochi giorni prima aveva valutato l'Italgel 750 miliardi, viene invitata a rivedere la stima rilevata una settimana prima. Il valore scende a 680 miliardi (-70 miliardi).

3) La Nestlè sapeva con largo anticipo che l'antitrust europea non avrebbe ostacolato l'acquisizione, gli svizzeri, extracomunitari, conoscevano tale valutazione addirittutra in anticipo. Dopo varie denunce, come in altre privatizzazioni di Prodi, la Procura di Roma apre un fascicolo. Il PM Monteleone ordina una perizia che poi giudica sbagliata e chiede l'archiviazione per Prodi.

Post Scriptum:
la documentazione originale della fase iniziale ed intermedia della trattativa è andata completamente distrutta. Impossibile ripercorrerla nel dettaglio. In violazione dele Codice civile sulla tenuta delle scritture contabili, l'IRI (predidente Prodi) aveva lasciato le carte alla W&P che le trasferì in un magazzino degli USA, devastato da un incendio nella primavera del 1997.
-----------------------------------------

3.200 ettari tra la Via Aurelia, il litorale Fregane e l'Aeroporto di Fiumicino. E la fazenda di Maccarese, voluta dal Duce, di proprietà dell'IRI (con Prodi alla presidenza), fattorie, stalle, cantine, campi sterminati di foraggio e cereali, un quagliodromo, un centro di ricerca di biotecnica, una riserva naturale gestita dal WWF, un Maniero del 300, il Castello di San Giorgio dei
Rospigliosi, ed 800.000 metri cubi edificabili dal valore nel 1993 di oltre 250 miliardi di lire.

1) La tenuta agricola di Maccarese, la più vasta d'Italia, non ha mai chiuso un bilancio positivo nei 70 anni di gestione dell'IRI.

2) Nel Febbraio 1993 Prodi ne decide la vendita per 31 miliardi ai Gabellieri, grandi imprenditori. La reazione dei sindacati e la sentenza di un pretore bloccano l'affare.

3) I Gabellieri chiesero all'IRI la restituzione della somma già versata, nel 1993. l'IRI (predidente Prodi) si rifiutò di farlo subito, lo fece tre anni dopo. Nel frattempo i gabellieri, privi dell'affare e del loro denaro persero le loro tenute, oltre 6.000 ettari di terreno.

4)Prodi riprovò a vendere Maccarese appena tornato all'IRI, nel 93, incaricò la Banca di Roma di selezionare i possibili acquirenti. Arrivarono 10 offerte, dai costruttori romani Mezzaroma, i Caltagirone, gli Ambrosio, i Benetton, ecc. Si parlò allora di un'operazione da 200 miliardi di lire.

5)Partiti e sindacati di sinistra si opposero alla vendita prevedendo speculazioni edilizie. Prodi per non scontentare a sinistra fermo' la vendita.

6) 1998, Prodi presidente del consiglio; l'IRI cede Maccarese ai Benetton per 93 miliardi di lire, metà della cifra di 5 anni prima. I Benetton, buoni amici della sinistra avevano già rilevato dall'IRI i supermercati GS, gli Autogrill e la Società Autostrade. Le accuse e le proteste stavolta servirono a poco, provenivano dal centro destra.
-------------------------------------------


Il passaggio dell'Alfa Romeo alla Fiat viene ricordato come il maggior successo delle privatizzazioni.

1) Tra il 1974 ed il 1985 l'Alfa Romeo accumulò perdite pr 1685 miliardi di lire. Dal 79 lo Stato vi aveva trasferito 1281 miliardi pubblici, di cui 615 solo nel biennio1985-1986.

2) Prima di accordarsi con la Ford, la Finmeccanica aveva sondato Chrysler e Fiat ottenendo due rifiuti.

3) Una lettera di intenti tra Ford e Finmeccanica fu sottoscritta il 20 maggio 1986, la sera stessa Prodi ne informò al telefono Romiti.

4)L'offerta viene formalizzata il 30 settembre con validità fino al 7 novembre. Il contenuto non è mai stato rivelato, si parla però di valutazione complessiva dell'Alfa di 3.300 miliardi

5)In gran fretta la Fiat prepara una controfferta che viene presentata il 24 ottobre e accettata formalmente il 7 novembre: all'IRI vanno 1205 miliardi ma il pagamento scatterà soltanto nel 1993 (8 anni dopo). Il valore reale è inferiore a 400 miliardi.

6) Indaga la Commissione Europea che chiede la condanna di Finmeccanica a restituire allo Stato 615 miliardi, 206 erogati per l'85 e 406 per l?86. Era il rimborso più elevato mai imposto dalla Commissione.
Nessun rilievo sul contratto di cessione: la Ford offriva di più ma presentava rischi che la Fiat non dava.
L'offerta torinese era ok, a sbagliare era stato l'investitore pubblico, l'IRI di PRODI e la Finmeccanica di Fabiani, avevano profuso denari senza condizionarli, come se questo danaro fossero loro.

ROMANO PRODI E' LIBERO DI CANDIDARSI COME LEADER DELLA COALIZIONE DI CENTRO SINISTRA, QUESTE SONO LE ANOMALIE DEL PAESE ITALIA.

Tommaso Lanzi 11.08.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

@olga bernardi

Ma i radicali con chi stanno SX o DX?

Perchè vi lamentate di Ciciolina, l'unica che ha rappresentato la vera essenza della politica italiana (fare la p.... )!!

Poi non era con Moana nel Partito dell'Amore!
(aveva preso il 2% o ricordo male!)

Max

Max Costi 11.08.05 15:52| 
 |
Rispondi al commento

x stefano

se non ricordo male pannella candidò cicciolina per un solo motivo: lei voleva candidarsi e lui riteneva che in un paese libero chiunque (persino cicciolina) dovesse avere la possibilità di farlo. A me il principio non sembra sbagliato. La stronzata semmai l'hanno fatta quelli che l'hanno votata.

Michela Milleni 11.08.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento


@Stefano Della Regina il 11.08.05 15:37

>Certo poi hanno fatto anche cazzate come l'elezione di >Cicciolina.
_____________________________________________
Scusa Stefano i radicali l'hanno candidata.... gli italiani l'hanno votata. E comunque nel bene e nel male e' bello poter scegliere. ;-)))

simonetta machiavelli 11.08.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

ho postato 2x: chiedo scusa!

olga bernardi 11.08.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

@ Max Costi

che ne dici di aggiungere anche i radicali, giusto cosi', per dare una scelta in piu' :D

@ stefano
dici: Certo poi hanno fatto anche cazzate come l'elezione di Cicciolina
veramente l'ha eletta il "popolo", i radicali l'hanno proposta :D

dalle mie parti dicono che tira piu' un pelo che un bue!

olga bernardi 11.08.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Come giá scritto in un post, una demi vierge é una ragazza che non vuole rinunciare alla propria verginitá, ma non volendo rinunciare anche ai piaceri della carne decide di avere rapporti...ecco...in un'altra zona del corpo.
Leggendo il post, mi sembra chiara l'associazione: la ragazza é la classe politica dell'attuale sinistra, che si spaccia per vergine rispetto alla corruzione ed alla falsitá, ed invece é anch'essa avvezza a tali amenitá.
Oppure, ahimé, la ragazza sono gli elettori di sinistra, che sperano di fare una cosa buona, ma gira e ti rigira alla fine lo prendono lo stesso nel............

Aldo Brandi 11.08.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

@ Max Costi

che ne dici di aggiungere anche i radicali, giusto cosi', per dare una scelta in piu' :D

@ stefano
dici: Certo poi hanno fatto anche cazzate come l'elezione di Cicciolina
veramente l'ha eletta il "popolo", i radicali l'hanno proposta :D

dalle mie parti dicono che tira piu' un pelo di f... che un bue!

olga bernardi 11.08.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: olga bernardi il 11.08.05 15:30

Le lotte dei Radicali, della prima schiera dico, un po' tutti noi italiani le abbiamo comprese e sottoscritte.
Ero ragazzo quando ci furono i vari referendum su aborto e divorzio (non apriamo flame qua pliz :-D), un seguito popolare immenso.

Lotte quindi condivise da tutti. Anche da me, quando compii 18 anni e fui in grado di scegliere attivamente.

E mi ricordo Pannella quando parlava di abolizione della cd "partitocrazia" .. lo dice ancora tra l'altro....

Poi vennero gli anni 80, poi gli anni 90 le varie
Cicciolina, i compianti Modugno e Tortora (il primo esempio concreto di disinformazione televisiva e di persecuzione) fino ai giorni nostri, quando flirtano a dx e sx per ottenere un posto negli scranni.

A queste scelte io mi riferivo.

Erano partiti bene, sono finiti male.
Gli diedi il voto diverse volte, ora non glielo do piu' fino a quando non cambieranno rotta.

Spiace dirlo ma e' cosi'.


Massimo Carboni 11.08.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Ah, chiedo scusa allo staff e agli altri se ieri notte mi sono fatto un po' prendere la mano col Sig. Aggio...

Ho visto che alcuni dei miei messaggi, per la prima volta, sono stati cancellati. Ma erano frutto di una baruffa e perciò non me la prendo.

ciao dall'astronomo
Davide

Davide Ricci 11.08.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Scusate il multipost ma si è verificato qualcosa sul mio computer.

Stefano Della Regina 11.08.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

@maurizio spina il 11.08.05 15:26
Scrivi
"meglio un rubagalline sul pianerottolo che un serial killer" (e sono stato anche buono con entrambi)!!
_____________________________________________________________
Caro Maurizio, un mio amico dice sempre un proverbio che tra l'altro non conoscevo
"COSIGLIO DI VOLPI..... STRAGE DI GALLINE"
i soggetti li lascio mettere a te. Per una volta vorrei provare a pensare che la volpe fossimo noi tutti insieme, una volta dai, solo pensare..... poi si vedra'. ;-))) Grazie

simonetta machiavelli 11.08.05 15:39| 
 |
Rispondi al commento

@olga bernardi

Le correnti più gettonate uscite negli ultimi giorni sembrano essere:
- Rivoluzione armata
- Riforma dei partiti attuali
impegnandosi da dentro
- Partiti per la Democrazia Diretta
(per adesso è noto solo www.internetcrazia.com)
- Grillo e Travaglio in politica

Cosa ho dimenticato?

Max

Max Costi 11.08.05 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
perchè non intervieni contro i bloggers-fiume?
Non è giusto che questo blog democratico diventi il lavacro di logorroici che intasano la rete con la loro prolissità.
Non è giusto.

Per quanto riguarda Pannella, credo che la politica italiana gli debba qualcosa. Comunque politicamente è finito.
Le idee radicali invece sono vive e vegete.
Sono idee di libertà, di solidarietà, di giustizia.
Chi si sarebbe mai sognato di difendere Enzo Tortora, Toni Negri, o altri venti o trenta anni fa?
Chi lo ha fatto?
Certo poi hanno fatto anche cazzate come l'elezione di Cicciolina.

Stefano Della Regina 11.08.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

X Luca Delupis:

>Ma che ca**o significa?
>Visto che erano di 'seconda mano' allora le foibe >rosse possono godere delle attenuanti o che par >condicio i comunisti avrebbero diritto di riaprire Auschwitz?

Assolutamente no. Non ho detto questo, né lo penso. Non capisco questa aggressività, sembri me col Sig. Aggio he he.

>E dell'ipocrita (per essere gentili) aforisma >bertinottiano? che dire?...la storiella dei Nazi >assassini figli di una cultura anti-umana e dei >Compagni, ovviamente pochi, che invece sbagliano >in nome di un'ideologia sociale giusta non è solo >periodica ma anche vomitevole, discriminante nei >confronti delle vittime delle ideologie, ed anche >un po' preconfezionata per gli idioti!

Perché vomitevole? La storia dei "compagni che sbagliano" è vecchia decrepita, non si è detto questo. Non c'è bisogno di tirarla fuori in un contesto che non è il suo.

>Il solito bove che dice cornuto all'asino.
>Continua a pensare a Fausto che lui pensa per te.

??

Non capisco questa polemica MALEDUCATA su un mio intervento a mio parere pacato.

Davide Ricci 11.08.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
perchè non intervieni contro i bloggers-fiume?
Non è giusto che questo blog democratico diventi il lavacro di logorroici che intasano la rete con la loro prolissità.
Non è giusto.

Per quanto riguarda Pannella, credo che la politica italiana gli debba qualcosa. Comunque politicamente è finito.
Le idee radicali invece sono vive e vegete.
Sono idee di libertà, di solidarietà, di giustizia.
Chi si sarebbe mai sognato di difendere Enzo Tortora, Toni Negri, o altri venti o trenta anni fa?
Chi lo ha fatto?
Certo poi hanno fatto anche cazzate come l'elezione di Cicciolina.

Stefano Della Regina 11.08.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
perchè non intervieni contro i bloggers-fiume?
Non è giusto che questo blog democratico diventi il lavacro di logorroici che intasano la rete con la loro prolissità.
Non è giusto.

Per quanto riguarda Pannella, credo che la politica italiana gli debba qualcosa. Comunque politicamente è finito.
Le idee radicali invece sono vive e vegete.
Sono idee di libertà, di solidarietà, di giustizia.
Chi si sarebbe mai sognato di difendere Enzo Tortora, Toni Negri, o altri venti o trenta anni fa?
Chi lo ha fatto?
Certo poi hanno fatto anche cazzate come l'elezione di Cicciolina.

Stefano Della Regina 11.08.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Come si fa a dire: 'sono di sinistra ma non condivido quanto stanno facendo Fassino & Co.' ?

E' un pò come dire .. ' sono di destra, ma non voterò mai per la CDL .. '

Postato da: dan sallo il 11.08.05 14:20

Invece è proprio possibile, perchè i termini destra e sinistra come conservatorismo e progressismo non li hanno certo inventati questi qua.
Esistono da parecchio tempo.
Sono proprio loro che non hanno niente a che fare con destra e sinistra, parole che ormai diventano osbolete di fronte ad un "reality show" qual'è il parlamento in cui si litiga sempre ma dietro le quinte (ci scommetto) ci si stringe tutti la mano.
Altro che Grande fratello o Isola dei famosi

Osvaldo Tagliani 11.08.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
perchè non intervieni contro i bloggers-fiume?
Non è giusto che questo blog democratico diventi il lavacro di logorroici che intasano la rete con la loro prolissità.
Non è giusto.

Per quanto riguarda Pannella, credo che la politica italiana gli debba qualcosa. Comunque politicamente è finito.
Le idee radicali invece sono vive e vegete.
Sono idee di libertà, di solidarietà, di giustizia.
Chi si sarebbe mai sognato di difendere Enzo Tortora, Toni Negri, o altri venti o trenta anni fa?
Chi lo ha fatto?
Certo poi hanno fatto anche cazzate come l'elezione di Cicciolina.

Stefano Della Regina 11.08.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: maurizio spina il 11.08.05 15:26

--
Pregasi, prima di rispondere, almeno di leggere bene il post!
--

Ok, letto :-D Sembri contraddirti, ma ho sicurmanente letto male io :-D

---
Quanto all'eurotassa e CoCoCo saranno pure porcate... ma non da magistratura!
Non confondiamo errori politici con reati!!
---

Si ma gli errori se non si rimediamo, si pagano, anzi li paghiamo :-D
E dire che ha servito una bella pietanza sul piatto d'argento del nano e' eufemestico.

Ma di quali reati parli poi ? Scusa la domanda.

---
Di certo se vuoi fare politica ad un certo livello devi essere almeno ricattabile dal potentato che ti sostiene!!
---

Me la spieghi questa ?
Cioe' tu ammetti che chi deve fare politica sia corruttbile ?
Dimmi che ho capito male ...

--
In Italia non c'è una cultura politica che ti permetta un cambiamento a breve!
--

Dobbiamo giocare sul lungo, politica dei piccoli passi.
O pensi di far tutto sin dal 2006 ?
Non illudiamoci.

Massimo Carboni 11.08.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

@Massimo Carboni

>Altrimenti e' dura (e poi se le forme
>di DD in Italia prenderanno piede il
>discorso cambiera' + velocemente,
>su questo mi sto convincendo sempre di + )

Vuoi dire che stai diventando internetcratico anche tu! E' contagioso! Se internetcrazia contagiasse 1.900.000 persone ce ne sarebbero di belle in parlamento.

Sarebbe la prima epidemia che fa fuori quelli che non se la beccano ;-)

Oggi ho trovato questo:

http://www.swissworld.org/ita/swissworld.html?siteSect=1400
--------------------
Democrazia diretta
La democrazia diretta è una delle peculiarità del sistema politico svizzero. Questo DVD costituisce un'eccellente strumento per capire i mecanismi complessi e sottili del sistema politico svizzero.
--------------------

... quello che da noi è utopia da altri è iniziato già da anni :-(

Max

Max Costi 11.08.05 15:35| 
 |
Rispondi al commento

x olga, stefano e gli altri

sì, ma non è che i radicali si candidino in tutte le circoscrizioni....da me, per esempio, no.

Michela Milleni 11.08.05 15:32| 
 |
Rispondi al commento

@massimo carboni

dici, relativamente ai radicali:
Siamo sicuri ? Perche', sinceramente, non mi pare si possano definire "irreprensibili" alcuni loro comportamenti recenti ...

posso solo dire che sinora sono stati gli unici a proporre alternative, a perseguire delle riforme fattibili, a mettersi in prima fila per promuovere referendum che sarebbero serviti a rendere un pochino meno buio questo "medio-evo all'italiana".

ovviamente sono stati "bastonati" sia da dx che da sx ... trasversalmente :D

e noi, i cittadini, siamo rimasti latitanti.
domanda (la pongo per l'ennesima volta): qualcuno ha idea di come si possa fare per svegliare dal letargo il popolo italico?
ho idea che ci riesca solo il calcio :D (sorrido per non piagere)

olga bernardi 11.08.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Io intendo i radicali di Emma Bonino, di Bruno Zevi, di pensatori liberi e gli amanti della libertà. Quelli che non hanno mai ceduto al potere, che non lo coccolano, che non sanno comandare. Per questo mi piacciono. Fanno politica "vera". Amano analizzare i problemi senza preconcetti, cercare di risolverli, senza chiedersi "cui prodest". Almeno sbandierano a ragione la loro anima liberal (e non come il partito del liberal "a cottimo" come i forzitalioti).
Pura utopia in questa Italia nuda e crudele....

Stefano Della Regina 11.08.05 15:29| 
 |
Rispondi al commento

ma invece di votare i partiti, che tanto la mela marcia c'è sempre sia che tu voti RC, radicale o AN, non si potrebbero votare i nomi? Ci si informa un po e si scartano tutti i concussi, i mafiosi e gli inciucioni. Certo, ce ne rimangono proprio pochi-pochini, ma poi alla fine si fa la lista di quelli puliti, per la destra e per la sinistra. La lista la mettiamo nel blog e ognuno vota un po per chi gli pare. Però dei CANDIDati CANDIDi.
Sai come cominciano a rigare dritto quando si vedono tutti i colleghi che perdono la poltrona?

cristiano di giovanni 11.08.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Posto mio articolo del 28/6 dedicato a una delle tante interviste dell'ottimo Violante al Corriere della Sera.

COME PUO' UNO SCOGLIO ARGINARE IL MARE?

Fortuna che i Girotondi sono stati utili e hanno dato la sveglia al centrosinistra. Il grado di sincerità della famosa apertura alla società civile da parte di chi frequenta più immobiliaristi off-shore e America's cup che Feste de l'Unità, riabilita Craxi e affossa la questione morale di Berlinguer e inciucia con chiunque abbia uno straccio di potere attuale o potenziale, l'ha certificato ieri sul Corriere della Sera Luciano Violante.

L'operazione verità non poteva che arrivare dal presidente della Camera passato alla storia per la solenne riconciliazione coi repubblichini nazi-fascisti di Salò giusto mezzo secolo dopo l'amnistia di Togliatti; ex magistrato noto per l'appoggio a ManiPulite tanto sbandierato (nel biennio, per intenderci, in cui Mediaset tifava per Di Pietro) quanto presto evaporato di fronte ad un decennio di linciaggi mediatici subiti dai pool di Milano e Palermo, e da Violante medesimo additato come accusatore di Andreotti, processo in cui il diessino non ha mai avuto alcun ruolo (presiedette una Commissione parlamentare senza potere effettivo ed è sempre stato contrario al rinvio a giudizio del senatore a vita) ma ha accettato valorosamente il ruolo di punchiball non reagendo agli insulti neppure a sentenza definitiva, quando avrebbe potuto rispedirli al mittente (la Cassazione ha sancito per Andreotti il "reato di associazione a delinquere, estinto per prescrizione, commesso fino al 1980". Dunque Caselli ha ragione e i Giovanardi torto. Violante? Non pervenuto); paladino della legalità in letargo durante la criminogena legislazione del centrosinistra (dal "giusto processo" alla depenalizzazione dell'abuso d'ufficio, dalle abolizioni delle intercettazioni indirette all'eliminazione dei tabulati dopo 5 anni, dalle riduzioni delle scorte ai giudici alle leggi anti-pentiti come l'obbligo di dichiarazioni entro 180 giorni e la riduzione dei premi ai collaboratori di Giustizia, fondamentali per scardinare l'omertà che assicura lunga vita a Cosa Nostra) che preparò il terreno alle leggi-vergogna della Cdl, salvo uscirsene qualche anno dopo, a pool di Caselli smantellato, processi mafia-politica ridotti ai minimi termini e pentiti non più collaboranti, con l'improvviso grido d'allarme: "La mafia oggi è più forte".

Si, Violante è l'uomo giusto per un'operazione verità, per sapere se davvero c'è stata l'autocritica e il riconoscimento del ruolo dei Girotondi. Per capire se questi leader perdenti sempre in sella hanno capito la lezione: con Berlusconi non si tratta, non si inciucia. Alla domande di Roberto Zuccolini sulle richieste di dialogo del simpatico forzitaliota Sandro Bondi, il senatore diessino infatti risponde senza alcuna esitazione: "Il dialogo va sempre bene. Ma il centrodestra ha un andamento pendolare che lo rende incostante e non sempre attendibile. Fra due giorni, forse, riprenderanno insulti e anatemi..". Si, avete capito bene: se quelli non facessero i Facault, se non ci pigliassero a pesci in faccia davanti a tutti impunemente, sarebbe già dialogo a go-go.

Alla domanda del perché, secondo Violante, il confronto in Italia non avvenga in un sistema di valori condivisi come in altri paesi democratici (Usa, Germania o Inghilterra) ecco il secondo lampo di genio. Conflitto d'interessi, ineleggibilità, superconcentrazione di poteri, primi miliardi d'ignota provenienza, stalliere mafioso, amici condannati e pregiudicati, colpevolezza ma impunibilità per prescrizione di un tal Berlusconi? Naa: "Per quattro ragioni: il nostro bipolarismo è ancora allo stato giovanile, immaturo e spesso inutilmente aggressivo (sic). Poi c'è anomalia della cultura politica autoritaria prevalente nei gruppi dirigenti di Forza Italia e della Lega, che condiziona la vita politica italiana. Terzo: le leggi a favore degli interessi, diretti e indiretti, del premier. La mancanza, infine, di valori condivisi. Noi - rivendica - ci abbiamo provato nella scorsa legislatura. A esempio, la Bicamerale fu costruita insieme, su nostra proposta, da maggioranza e opposizione e nella commissione si lavorò insieme. Berlusconi, dopo la redazione del testo, disse che quello era il giorno più bello della sua vita ...". Sono soddisfazioni. "Ma dopo alcuni mesi Berlusconi fece saltare la riforma. Poi, è vero, varammo la riforma del federalismo a maggioranza, ma si trattava di un testo che il centrodestra aveva già approvato e che era fortemente richiesto da tutti i presidenti di Regione, Ghigo in testa".

Nessuno gliel'ha chiesto, ma Violante è fatto così: si giustifica sempre. Come quando in Parlamento gli scappò una certa frase: "Berlusconi sa per certo che gli è stata data la garanzia piena. Non adesso, nel 1994 quando ci fu il cambio del governo (il governo "tecnico" di Dini), che non sarebbero state toccate le televisioni. Lo sa lui e lo sa l'onorevole Letta; durante i governi di centro-sinistra il fatturato di Mediaset è aumentato di 25 volte". Bene, bravo, ma ci vuole il bis. Colombo parlò di Bicamerale figlia del ricatto, e queste affermazioni in aula si riferiscono addirittura al '94: sarebbe interessante un'altra intervista-verità su quei fatti. "Per la prossima legislatura- persevera diabolico nell'intervista al Corriere, forse convinto dell'analfabetismo, del menefreghismo, o del voto dogmatico dei propri elettori - potremmo discutere l'idea di un assemblea redigente, composta da parlamentari ed esperti di entrambe le aree. Il Parlamento fisserebbe i principi fondamentali e alla commissione toccherebbe il compito di redigere il testo di riforma costituzionale, che deve intervenire solo su pochi punti essenziali e ben determinati.." Qualcuno scongeli Boato, please.

E la Rai? "E' vergognoso - sbotta il presidente della Camera più amato dai camerati (che gli scappi per sbaglio un Biagi, Santoro, Luttazzi, Beha, Rossi, Guzzanti, Hendel, Guerritore, Grillo giocandosi per sempre l'agognato poltroncino bipartisan?) - che al Festival di Cannes l'Italia sia andata con palinsesti incompleti e ancora, per la mancata nomina, senza il presidente della Rai". Vero scandalo: chi porta i pacchi e i Petruccioli? Dulcis in fundo, la lampadina s'accende: "Ho un sospetto su questa improvvisa apertura al dialogo". Che tipo di sospetto? (si ridesta Zuccolini) "Può darsi che mi sbagli, ma l'impressione è che dopo tutte le sconfitte il centrodestra stia affogando. Tutti sanno e possono vedere che la Cdl è in cerca di un leader, che An è in crisi, che la Lega va dritto per la sua strada. Insomma sembra il "si salvi chi può" mentre il paese va a rotoli. Non vorrei che le parole di Bondi siano dettate da questa situazione. Staremo a vedere". Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi ...
centomovimenti.com

Stefano Santachiara 11.08.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Massimo Carboni il 11.08.05 15:01

Pregasi, prima di rispondere, almeno di leggere bene il post!

"Mi pare abbastanza assodato che in questo blog, la gente di sinistra, non sente minimamente l'esigenza di difendere chicchessia....nemmeno Prodi che anzi verrà votato dalla maggior parte col sacchettino di carta vicino".

Ergo non lo difendo affatto!!
Quanto all'eurotassa e CoCoCo saranno pure porcate... ma non da magistratura!
Non confondiamo errori politici con reati!!

Detto questo, mi bevo la candidatira del Mortadellone, come tutti a sinistra, al grido:
"meglio un rubagalline sul pianerottolo che un serial killer" (e sono stato anche buono con entrambi)!!

Per quanto riguarda il mandarli via.....si vedrà!
Di certo se vuoi fare politica ad un certo livello devi essere almeno ricattabile dal potentato che ti sostiene!!

In Italia non c'è una cultura politica che ti permetta un cambiamento a breve!

Il cammino è molto lungo.......portatevi il pranzo da casa......gia che ci siete....anche la cena!

Statemi bene

maurizio spina 11.08.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

scrive olga bernardi:
da anni voto radicale e ne sono fiera visto quello che succede in questa "repubblica delle banane".

-
-
-
-
risposta:
Buoni quelli!!!
Chiedi a Pannella perche' non si fa' promotore di referendum finalmente seri, e non piu' su cazzate come spinelli e fecondazione artificiale.

Abbiamo un'arma valida come i referendum in mano
ad un idiota calzato e vestito.

Il tuo Pannella, fece espellere dal partito radicale qualcuno che propose un referendum per dimezzare gli stipendi agli europarlamentari....il tuo Pannella


Tommaso Lanzi 11.08.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Per claudia provenzano:


La "bella figa" di cui parli, e' un dipinto di Courbet (pittore impressionista francese di fine ottocento) dal titolo "L'origine del mondo" (nella foto l'originale è "ritoccato" nei colori).
Se beppe l'ha messo per significare l'origine dei mali della magistratura non lo so...
Di sicuro non e' la patata di una velina qualunque ... ;-)

Ciao

carlo sales 11.08.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Mah... non mi sembra che i radicali abbiano fatto una bella figura quando poco tempo fa non sapevano se buttarsi a sinistra o a destra...
A proposito, al momento fra i due quali risulta essere il miglior offerente?

Angelo Trombetta 11.08.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

@Stefano Nuzzo il 11.08.05 14:51
scrivi:
Visto che dobbiamo comunque scegliere chi dovrebbe garantirci democrazia, equità, rispetto, assistenza, e perchè no un futuro miglire, io penzo che sia meglio scegliere il meno peggio.
La terza via ci porta diretti al sogno dell'anarchia con la testa colma di cesti d'oro e le tasche sempre e inevitabilmente vuote.
______________________________________________
Caro Stefano SCEGLIERE e' una cosa scegliere tra il meno peggio non e' scegliere. Perche' cosi' metteranno... un sempre peggio affinche' tu possa votare il.... meno peggio. ;-)))
STALIN - HITLER puoi scegliere? Qual e' il meno peggio?
Se non si vuole tendere all'anarchia, teniamo fermo il punto di rimanere in democrazia, pero' DEMOCRAZIA.
Vedi la scelta di MARRAZZO (a Roma ha anche un doppio senso questo cognome, in quel senso.... questa e' stata l'erezione, scusa l'elezione della sinistra), non e' stata una scelta politica. Non ho idea se i giornali abbiano scritto qualcosa in proprosito ma nessuno voleva proporsi, la provincia romana ed il lazio erano stati battuti a tappeto da Storace da qualche anno, comizi, feste, insomma era presente sul territorio, era l'unico presente sul territorio. Nessuno per la sinistra si voleva proporre perche':
uno, sarebbe stato il parafulmine su cui tutti avrebbero potuto scagliarsi quale contestazione del modus operandi della sinistra
(sono finiti i tempi del film: il sospetto),
second, nessuno voleva rischiare la propria immagine ed il proprio potere d'acquisto, scusa il proprio potere acquisito (oggi con le parole mi confondo) ;-)))
Si e' pensato allora di proporre una persona che il pubblico conoscesse MARRAZZO presa dalla TV. Nessuno ci avrebbe rimesso nulla, per MARRAZZO se avesse perso c'era sempre la TV, quelli della sinistra sarebbero rimasti al loro posto tutti con il loro potere personale, se avesse vinto avrebbe vinto anche la sinistra.
Il conto si e' pagato dopo..... STORACE si e' inquietato ed allora il MINISTERO DELLA SANITA'.....
Rispetto chiunque abbia pensato di scegliere, rispetto chiunque abbia scelto sapendo di non poter scegliere, ho rispetto per le tue idee e perche' le sostieni, pero' la DEMOCRAZIA non e' questo. E' anche la possibilita' di scrivere su di una scheda che NON HO AVUTO POSSIBILITA' DI SCELTA. Facciamo i conti poi di questi voti.
Come dire se ti sequestrano e ti domandano come vuoi essere ucciso, tu dai per scontato che ti debbano uccidere e non che puoi convincerli a rilasciarti. Quando ti hanno privato della tua liberta' sequestrandoti e' inutile fare qualsiasi gesto a seguire per dargli una parvenza umana e democratica. E' il primo gesto che hai fatto che non e' democratico e' su quello che discuto non sul poi. Grazie

simonetta machiavelli 11.08.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

@Olga

Siamo sicuri ? Perche', sinceramente, non mi pare si possano definire "irreprensibili" alcuni loro comportamenti recenti ...

Poi sbagliero' eh ...

In ogni caso, purtroppo per loro (e anche per noi, via) sono stati massacrati politicamente ....

Massimo Carboni 11.08.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

@ Stefano Della Regina e per tutti

penso che in italia ci sia un movimento "alternativo" che,forse, puo' fare al caso nostro: ho in mente i radicali. potremmo votare senza tapparci troppo il naso

olga bernardi 11.08.05 15:17| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo,
e`tutto bello quando ci parli di economia, scienza , ma non scendere su temi difficili quali eticita`e politica. Di Savonarola ce ne sono stati anche troppi, e a scagliare la prima pietra non ti ci vedo bene.Abbiamo gia`avuto di tutto: le reti, il partito delle mani pulite, i girotondi,la coalizione dei carini , come diceva la guzzanti...Di sicuro non e`un nuovo partito che serve, perche`ne abbiamo a bizzeffe, e la cosa piu`facile e`rovinare i movimenti dopo il primo vagito. Vedo qui in germania che i verdi, quando sono andati al governo, scontrandosi con la realta`, hanno ,giustamente dico io, sbragato su tanti fronti. Quindi piedi a terra, pochi obiettivi ben mirati, e non cerchiamo la luna.Per il paradiso ne parliamo la prossima vita, eh?

paolo moretti 11.08.05 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Rispondendo a Giacomo Dorigo:
ottima osservazione e se posso aggiungere direi che bisognerebbe controllare il funzionamento della democrazia fin dalle cose che sembrano più banali.
Per esempio, a proposito della divisione dei poteri: esistono e sono esistiti centinaia di casi in cui una stessa persona incarni sia il potere giudiziario che quello legislativo. Per buona pace di Montesquieu, in Italia i parlamentari possono essere nominati ministri e viceversa. Ma che schifo è?
In Francia non si può. In Italia non so ma non dovrebbe essere il buon senso a dirti di levare le chiappe da una sedia delle due?
Che, faccio una legge e poi me la voto da solo?
Potrebbe essere da queste piccole cose che un governo-ombra dovrebbe cominciare la battaglia.
E invece cosa ha detto Romano Prodi ieri?
Che non ha senso scrivere il programma 8 mesi prima delle elezioni.
Ma perchè non dice che non ce la farà mai a mettere insieme quell'armata Brancaleone e che verrà crocifisso come nel 98(sempre che vinca le elezioni).
Per Olga:
E' o no un Parlamento triste senza neanche un radicale???

Stefano Della Regina 11.08.05 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe,
ma perchè c'è la foto di una fica in bella mostra prima del post su Caselli?
1. Dobbiamo subliminalmente fare qualche associazione.
2. Siamo nel pieno dell'estate e il sesso è spontaneo e immediato.
3. La fica non c'entra nulla, era solo per trovare ispirazione, visto che oggi non ti
andava di postare e lo dovevi fare.
4. Avevi una donna davanti e, dopo aver fatto, sesso le hai detto: "scusa, cara, ora metto un post sul mio blog, aspetta solo un attimo.." e lei "No, dai, vieni qui...continua... non puoi mollarmi per il tuo post". E tu: "non ti mollo, vedrai...aspetta, mettiti in posa...ecco, un bello scatto e sarai con me anche mentre metto il post"...
Bella fantasia!

claudia provenzano 11.08.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: maurizio spina il 11.08.05 14:38

Sapete......mi fate stare male se dite che Prodino è un ex democristo, ex presidente dell'IRI, protagonista della vita politica 80/90 e quindi soggetto a quelle logiche!!!
----

Pero', purtroppo per tutti, e' vero. E' inutile riguarare la frittata, anche lui fa parte del sistema.

E quando e' arrivato al potere non avra' fatto gli sfracelli del nano, ma ne ha fatto di casini.
Ti devo forse ricoradare l'Eurotassa ?? Che noi tutti stiamo ancora aspettando che ci venga restituita ?

O come diceva qualcuno, la legalizzazione estrema dei CO.CO.CO ? Le agenzie di lavoro interinale di chi sono ?

Dai su, siamo obiettivi almeno

Scegliamo il meno peggio per cause di forza maggiore, ma convinciamoci del fatto che abbiamo solo un modo per mandarli via del tutto.
Controllare, rendicontando, per bene, quello che fanno.

Altrimenti e' dura (e poi se le forme di DD in Italia prenderanno piede il discorso cambiera' + velocemente, su questo mi sto convincendo sempre di + )

Massimo Carboni 11.08.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma di che ci lamentiamo!!
Dai che il PIL é cresciuto dello 0,7%!!!!!
Ma vi rendete conto!
É cresciuto! Siamo tutti piú ricchi!
Voi "cassandre" catastrofiste e distruttrici pensate solo a lamentarvi.
Evviva l'Italia che cresce dello 0,7%! (...)

Angelo Trombetta 11.08.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

@stefano della reggina

da anni voto radicale e ne sono fiera visto quello che succede in questa "repubblica delle banane".

olga bernardi 11.08.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Errata Corrige

Penso e non Penzo

scusate

Stefano Nuzzo 11.08.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento

ok!!!!
cosa dobbiamo fare per migliorare il nostro mondo? (parlo di quello piccolo - o grande - che circonda ogni individuo).
Visto che dobbiamo comunque scegliere chi dovrebbe garantirci democrazia, equità, rispetto, assistenza, e perchè no un futuro miglire, io penzo che sia meglio scegliere il meno peggio.
La terza via ci porta diretti al sogno dell'anarchia con la testa colma di cesti d'oro e le tasche sempre e inevitabilmente vuote.

Stefano Nuzzo 11.08.05 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco tanto accanimento verso i magistrati, o meglio lo capisco fin troppo bene...
quando nel '700 gli illuministi teorizzarono la divsione del potere politico (politico!) in tre (legislativo, esecutivo, giudiziario) lo fecero perchè avevano capito che l'unica cosa che ferma il potere è il potere stesso, se no il potere fa tutto ciò che appunto è in suo potere!
Quindi è inutile che mi vengano a raccontare che i megistrati mettono i piedi indebitamente nella politica. Non è vero niente, il potere giudiziario è un potere politico che ha il compito di indagare e nel caso sanzionare l'infrazione della legge ed è ovvio che si scontri con gli altri quando questi cercano di metterlo all'angolo.
Il vero problema non sono i magistrati, ma è che bisognerebbe ampliare la teoria illuminista e ridarle vigore.
Oggi non esiste più solo il potere politico (diviso in tre.esecut., legis., giudiz.) esistono anche un potere economico, ed uno mediatico o del controllo dell'informazione.
Per ridare credibilità al sistema si dovrebbero fare due cose:
1) riseparare il potere esecutivo da quello legislativo (ormai sono i governi che fanno le leggi in tutte le democrazie, e poi appena il potere giudiziario dice qualcosa si mettono in due contro uno e lo scannano)
2) separare il potere politico (nelle sue tre suddivisioni) da quello economico e da quello mediatico
3) separare il potere mediatico da quello economico
4) separare al loro interno il potere economico e quello mediatico, intendo dire che come è stato separato in tre il potere politico si dovrebbe fare qualcosa di simile sia per il potere mediatico che per quello economico. Ma attenzione in quest'ultimo punto non intendo semplicemente una pluralità di operatori, anche i partiti sono più d'uno e competono tra loro ma questo non divide il potere legislativo, quindi il libero mercato (ammesso che esistesse) non basterebbe a dividere il potere economico come nel modo che ho in mente. Quello che intendo io è una divisione strutturale del potere economico e di quello mediatico magari in tre poteri a loro volta (ma il numero è solo un esempio)

Giacomo Dorigo 11.08.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Credo che l'unica differenza tra la destra e la sinistra, oggi in Italia, (ma cosa è la destra e cos'è la sinistra, come diceva il grande Gaber),consiste nel fatto che di quà tutti possono dire la loro, c'è un gran guazzabuglio e si tollerano critiche. Di là invece vige la censura preventiva. Mai andare contro il capo. Esiste una sorta di tacita dittatura. Per me li paga. Questa è l'unica differenza. Per il resto.......

Voterò radicale.

Stefano Della Regina 11.08.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Luca Delupis il 11.08.05 13:50

Aprile/Maggio/Giugno 2006!

Presidente del consiglio sarà Nano/Mortadella!!!

Il terzo polo Forza Delupis potrà concorrere al massimo nel 2011 o prima in caso di.....come si dice......ribaltone, giusto, ribaltone.

Se qualcuno pensa il contrario mandi un mms con le foto della Terra vista da Marte!

Per inciso: voterò mortadella pistacchiosa.......sai mi pare proprio un dilettante......neanche una condanna in prescrizione!!! Tsk, tsk, come si fa... nemmeno degno della politica italiana!!!!

Quando poi vorremo abbandonare discussioni tipo mio cugino è più grosso del tuo sarà sempre troppo tardi!!

Sapete......mi fate stare male se dite che Prodino è un ex democristo, ex presidente dell'IRI, protagonista della vita politica 80/90 e quindi soggetto a quelle logiche!!!

Ah un ultima cosa!

Mi pare abbastanza assodato che in questo blog, la gente di sinistra, non sente minimamente l'esigenza di difendere chicchessia....nemmeno Prodi che anzi verrà votato dalla maggior parte col sacchettino di carta vicino.

Statemi bene

maurizio spina 11.08.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: simonetta machiavelli il 11.08.05 14:24


Credo che Lucia abbia risposto a me.
Chi posta è sotto, non sopra.

Danila polini 11.08.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

@Lucia Accardo il 11.08.05 13:59

Cara Lucia ho letto la replica, non ho nulla da dirti, anche per me sono tristi ricordi. Non volevo essere offensiva nei confronti tuoi come in quelli di altri, avevo letto che qualcuno attribuiva a te la pensata della riduzione dello stipendio dei parlamentari, dal momento che nel tuo post era chiaro chi l'avesse detto, mi sono permessa di riprendere la notizia nella sua interezza ed aggiungerci la sdrammatizzazione relativa all'affermazione di Bertinotti. Non volevo affatto sdrammatizzare tutto il tuo post. Mi dispiace per l'equivoco, spero ora di aver chirito. Grazie

simonetta machiavelli 11.08.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

PARTITI DI DESTRA E SINISTRA BASTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
AVETE ROTTO I C......I!!!!!!
ANDATE A LAVORARE LA TERRA!!
SALUTI COSIMO

cosimo pastore 11.08.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Un invito per tutti a leggere INTOCCABILI
di Saverio Lodato e Marco Travaglio

Ne vale davvero la pena

Marco Sanchioni

Marco Sanchioni 11.08.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Come si fa a dire: 'sono di sinistra ma non condivido quanto stanno facendo Fassino & Co.' ?

E' un pò come dire .. ' sono di destra, ma non voterò mai per la CDL .. '

La sinistra e la destra in Italia, sono Lor Signori (quelli di cui sopra)... non si può continuare a fare i pesci in barile.

Per quanto mi riguarda, siccome non apprezzo l'operato della sinistra, non la voterò e, dunque, NON sono di sinistra.

dan sallo 11.08.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento


ciao Beppe volevo informarti che ho fondato un nuovo partito dove si potranno riunire i vari violante , berlusconi, prodi, fassino, d'alema e compagni di merende e lo chiamero':


LA TORTA

sergio casagrande 11.08.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

x Simonetta
non dimentico anzi ricordo bene l'indignazione che ho provato quando il governo di centro-sinistra ha legalizzato(?) i lavoratori precari con il buon seguito dei sindacati con i contratti co.co.co
Ricordo bene lo schifo che ho provato quando il sopracitato governo ha istituito i centri di detenzione temporanea per gli stranieri.... ricordo le lacrime che mi sono cadute sul volto dopo aver letto la prefazione di SE QUESTO E' UN UOMO di Primo Levi.....
non ho più parole per nessuno

Lucia Accardo 11.08.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Michele Taddei il 11.08.05 13:15
"premetto che sono di sinistra, w come tale guardo prima di tutto a "casa mia", dalla destra io non mi aspetto niente di buono, basta vederli e ascoltarli per renderci conto che putridi fuguri sono! Dalla sinistra però io mi aspetto qualcosa di meglio. Se volete leggere un bel libro sulle boiate della sinistra leggete MONDOCANE di Fulvio Grimaldi. A beppe consiglio anche un post di questo acuto giornalista."
-------------------------------------------------
-------------------------------------------------

La pensi esattamente, a colori invertiti, come gli elettori di destra con una piccola differenza che a furia di aspettare le cose buone della sinistra sono passati 60 anni e l'Italia è inevitabilmente finita nelle mani di Berluska!
Continuate a votare a sinistra in attesa che facciano di meglio e magari fate una bella tessera sindacale (con partecipazione alle manifestazioni annessa) in attesa che comincino a difendere i lavoratori...in attesa giocate al superenalotto che sicuramente vi da più garanzie di soddisfazione!


Luca Delupis 11.08.05 13:50| 
 |
Rispondi al commento

"Cio' è bene. Pero' voi continuate a far suonare solo una campana, quella contro Berlusconi. Facciamo suonare anche quella che racconta delle "prodezze" di Prodi."

FACCIAMO SUONARE IL CANNONE!!!!!!!!!!!!!

PRODI AL ROGO!!!!!!!!!

Marco Sitzia 11.08.05 13:43| 
 |
Rispondi al commento

@Tommaso Lanzi

Mi pare che, almeno qua dento, non siamo cosi' _decisamente_ schierati da una parte, o meglio siamo con Beppe, tranne qualche voce trolliana contraria :-D

Cmq ognuno di noi ha certamente le sue idee (e perdonami ma a me sta + sulle pa££e la bandanaconnanosotto che il mortadellone :-D )

@Luca Delupis

Torno in me :-)
Beh si attualmente, in attesa che forme di DD prendano piede (ma ci vorra' molto tempo chiaro), non puoiifare altro, oppure ti tappi il naso (cosa nn limpida dal pdv morale, ma stiamo al menopeggio ormai)

Invece io dico di seguire il consiglio di Beppe, voto Tizio ? Bene segno tutto quello che fai, dalla prima scorreggia ;-) fatta a Montecitorio fino all'ultima, dopo, alla fine, faccio i conti.
Se hai fatto bene ti rivoto, altrimenti ti saluto.

Se tutti facessimo cosi' sarebbe gia' una gran cosa.

Anche questa e' democrazia, solo che noi italioti non lo facciamo _quasi_ mai.

E poi continformazione, cultura, conoscenza !! :-D


Massimo Carboni 11.08.05 13:43| 
 |
Rispondi al commento

@Emilio Saad

>Qua sembrava che potesse essere un avvenimento
>imminenente la DD!

Si intende che si inizia! Ovvero c'è un partito che ti dice che il tuo rappresentante si esprimerà in base alla volontà del suo collegio di volta in volta raccolta per via elettronica, è l'inizio dell'applicazione della democrazia diretta.

>Magari ho frainteso, ma se ho frainteso io
>lo avrebbero potuto fare molte altre persone.

Ho premesso che non è un'argomento che si capisce in 10 minuti, ma ci vuole tempo e voglia di studiare un po'...


>Tu hai risposto con una soluzione che sembrava
>imminente

Bhe metti che in parlamento ci arriva qualcuno di questi parlamentari di internetcrazia (la maggioranza è insperabile), con queste REGOLE NUOVE si potrebbe avere speranza di cambiamento concreto.

Immagina poi la portata incredibile del messaggio che il popolo spedisce alle istituzione: Vogliamo vederci dentro tutti i giorni, non fai quel che vuoi sottobanco e mi implori una volta ogni 5 anni di votarti!


>C'è chi dice che dobbiamo andare a fare una >rivoluzione, ma non è fattibile.

Culturale non farebbe male, ovvero se ti lamenti agisci e partecipa!


>Semplicemente bisogna votare il partito
>migliore per ora.

Affermazione condivisibile, ovvio per me il migliore è internetcrazia, magari per te sono i DS, Verdi , FI ... quel che vuoi, ma non dovresti esimerti dal partecipare per manifestare i difetti che riscontri nella formazione politica in cui ti vuoi riconioscere.


>E bisogna ammettere che la corruzione
>esiste anche negli altri Paesi.

Verissimo, io voglio eliminarla (almeno limitarla) in Italia.

Mezzo gaudio mal comune!
(volutamente rigirata)

>Accolgo l'invito di visitare il tuo sito.

Non è mio io partecipo come altri (ci sono anche diversi blogger di beppe)... comunque vedrai cose interessanti.

Max

Max Costi 11.08.05 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Che la politica abbia bisogno di una scrematura è ovvio, è chi la debba fare che resta un perchè!
Noi che dovremmo essere il "popolo sovrano", la magistratura (che a sentire i "più furbi") è cumunista, la commisione europea o chi altro...è un problema da non sottovalutare perchè intanto sulle poltrone del comando ci salgono sempre loro e noi che possimo fare se non manifestare con efferato disprezzo il nostro malessere che è quello di non poter far niente per cambiare le cose!

Stefano Refolli 11.08.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: simonetta machiavelli il 11.08.05 13:28

X Lucia accardo ( parente di salvatore?)

Sarebbe meglio l'ora pagata alla co.co.co.,ehh scusate è stata sostituita per la legge Biaggio , ah è identica ? , ma guada un pò!!

Danila polini 11.08.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Massimo Carboni il 11.08.05 13:10

eheheheh!
se avessi la risposta non farei l'operaio e il parlamento sarebbe già stato ripulito e ridimensionato...
In ogni caso la tua domanda è chiara e faccio tra considerazioni:
1) L'astensione diventerebbe un'alternativa significativa solo se raggiungesse una percentuale elevata e non essendoci ceretezza di risultato la escluderei!
2) La scheda bianca è un voto di "fiducia" spartito tra i suddetti che ritengo non mi rappresentino degnamente per correttezza morale. Va da sè la conclusione (sarebbe come votare per entrambe!).
3) Il voto è un diritto e so già che qualcuno giustamente obietterà che in quanto tale va necessariamente esercitato, ma vorrei ricordare che è anche un dovere che mi obbliga ad esprimere una preferenza ma che non mi deve costringere ad essere sostenitore di questo miserrimo, sporco gioco delle parti destre e sinistre!
Quindi...voterò "nessuno dei suddetti" come in un noto filmetto americano!
Forse in maniera meno elegante come dice di fare il Beppe nel suo DVD a proposito dei sondaggi sui problemi di psicologia infantile.
Sempre che, entro il 2006, non veda la luce qualcosa di veramente nuovo!

Luca Delupis 11.08.05 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Scrive Massimo Carboni:
"Grillo (ovvero l'articolo di Travaglio) era una critica sul centro-sinistra, ovvero ULIVO, quindi _anche_ Prodi".

-
-
-
-
Risposta:
Certo, Grillo (ovvero l'articolo di Travaglio) in sostanza dice che due schieramenti (destra e sinistra) rubano e fanno gli affaracci che piu' gli aggradano per conto proprio. Quando uno viene beccato, l'altro solleva lo scandalo. Quando pero' in un affaraccio viene implicato anche l'altro dello schieramento opposto (sopratutto se un pezzo grosso), allora i ladroni sanno mettersi d'accordo per uscirne fuori insieme.

Infatti Grillo scrive: "Chi ha votato col Polo (che allora era minoranza in Parlamento) l'abrogazione dell'abuso d'ufficio non patrimoniale???? L'Ulivo.

Pero' non dite il perche' l'Ulivo ha votato insieme al polo. Lo dico io, per salvare Prodi dalla galera, in quanto implicato in certe faccenduole Iri-Sme e tante altre.

Come dire, una mano lava l'altra, e poi tutto come prima, si torna a ladronegiare ognuno per conto proprio.

Cio' è bene. Pero' voi continuate a far suonare solo una campana, quella contro Berlusconi. Facciamo suonare anche quella che racconta delle "prodezze" di Prodi.

Con cordialità

Tommaso Lanzi 11.08.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti..

volevo un vostro parere su una questione per me importante.ho 19 anni, quindi sono ai miei primi interventi da cittadino non incapace assoluto
--->vuol dire che da poco vado a votare anch'io...

la questone è: con che "spirito" andare a votare? o meglio, seguendo quale logica? nella palude politica italiana posizioni marcatamente di parte non hanno seguito, solamente le proposte moderate vagamente spolverate di "destra" o "sinistra" ottengono voti...conviene dunque adeguarsi accettando la logica del "meno peggio"? cioè tentare diu spostare questo centro indefinito verso le mie posizioni per arrivare gradualmente a posizioni marcate OPPURE abbandonare questa logica zenoniana (per arrivare da A a B passo per C, poi per D, per E etc etc) e assumersi il rischio di "sprecare" il voto (nessun voto è realmente sprecato) per un movimento di nicchia?

penso che sia un argomento molto importante da fare, benchè probabilmente trito e ritrito...

TUTTA la politica italiana è fatta di vermi che banchettano sui cadaveri delle ideologie, nessuno escluso...credo sia ora di abbandonare le distinzioni di bandiera e ragionare per nuove idee (e possibilmente nuove persone)

un saluto a tutti

Lorenzo Andolfatto 11.08.05 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Per Cinzia Rossi:

Guarda che travaglio è scrittore e giornalista. Perchè dovrebbe trovare lui il modo di trovare posti di lavoro? Non è suo compito, IL SUO COMPITO E' RACCONTARE I FATTI ... che a quanto pare bruciano parecchio agli elettori di destra che stanno scoprendo di essere stati elettori di "Cosa Nostra". Che bello, i leghisti che supportano Cosa Nostra appoggiando la CDL e gridano Roma Ladrona! La SInistra sta messa male, e non ho un solo argomento per convincere uno di destra a votare Sinistra ... ma non confondiamo la corruzione e incompetenza comuni alle organizzazioni mafiose

Simone Grassi Commentatore in marcia al V2day 11.08.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

@Lucia Accardo
Repubblica la seguente dichiarazione di Bertinotti a proposito dell'etica in politica(?) pag. 11 " un piccolo gesto simbolico mettere un tetto agli stipendi dei politici che non superi 10 volte la media delle retribuzioni del pubblico impiego..."
______________________________________________________________
Tanto per sdrammatizzare
Con il mondo che va alla rovescia s'e' rovesciato anche lui, io proporrei lo stipendio piu' basso in assoluto che viene dato ad un lavoratore. Oppure vi fosse un grosso PENTOLONE al centro della camera/senato dove i nuovi eletti potranno pescare il loro stipendio di RAPPRESENTENZA DEGLI ITALIANI: STIPENDI DEI
BARRISTI
MECCANICI
OPERATORI ECOLOGICI
AUTISTI LINEE PUBBLICHE
MACCHINISTI
OPERATORI ..... insomma avete capito.

A CHI TOCCA NUN S'ENGRUGNA (si dice a roma a chi tocca non se ne voglia)


simonetta machiavelli 11.08.05 13:28| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe ti volevo dire che stamani aprendo il giornale (il Tirreno) ho letto che un vigile a marina di pisa ha fatto una multa ad un turista che stava comprando una borsa contraffatta sulla spiaggia.capisco la lotta alle merci contraffatte ma addirittura multare le persone di ben 6000 euro mi sembra un pò esagerato non credi?come dicono in tv sono 12 milòioni del vecchio conio.
siamo arrivati alle follie di multe astronomiche che se me la fanno a me che se x sbaglio dovessi impazzire e comprarmi una borsa al mare devo andare in banca e chiedere il mutuo x pagare la multa.
poi ci lamentiamo se i turisti non vengono + in Italia.
fanno bene altro che e fanno bene anche quando tornano in patria a spargere la voce che qui in italia siamo fuori di testa.
detto questo vi saluto tutti.
statemi bene se vi riesce. ciao

carlo mari 11.08.05 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ho da poco scoperto il tuo blog (ora è la mia pagina iniziale) e ne sono felice perchè di fronte alla crescente indifferenza ed ignoranza della gente che mi circonda ho scoperto che ci sono altri che, come me, sono stanchi e indignati dal comportamneto della nostra classe dirigente.
E' incredibile come concetti di bene pubblico, etica e dignità siano estranei ai nostri politici. Stipendi stellari mentre i comuni cittadini devono tirare la cinghia per arrivare a fine mese, immoralità ed illegalità diffusa, leggi ad personam... non so proprio come se ne possa uscire ma spero che questa tua iniziativa riesca ad aprire gli occhi a moltissimi ottusi che usano il telecomando invece del cervello....
Grazie per quello che fai.

David Fioravanti Commentatore in marcia al V2day 11.08.05 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Nicola Rossi, non e' una proposta di Lucia, quella e' una dichiarazione _delirante_ di Bertinotti :-)

Massimo Carboni 11.08.05 13:26| 
 |
Rispondi al commento

per Nicola Mosti

...quello è un "dipinto" di Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti.... :)

Simone Bergamo 11.08.05 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Forse non avete ancora capito il problema di fondo.
Pensierino:da SEMPRE l'uomo al potere e' bestia divoratrice.
Da sempre l'egoismo insito nell'uomo lo governa e gli fa commettere atti degni del diluvio universale (uno solo non e' bastato),non e' cambiato nulla negli effetti, solo le modalita' hanno subito una evoluzione per adeguarsi ai tempi.
Non abbiamo una coscienza collettiva che ci faccia genstire le risorse degnamente per TUTTI,l'idea di base resta sempre quella:arraffa piu' che puoi e cli altri si fot...
Allora, cosa ci lamentiamo a fare.
Perche' ci meravigliamo...?
Se li volete seri ed onesti allora cambiate pianeta!
Oppure costringeteli ad esserlo...tipo spranghe nei denti a tutti quelli che hanno fatto bastardate.
Che bello se il popolo avesse uno strumento decisionale diverso dei soliti, una specie di referendum propositivo monotema:stipendio dei politici ridimensionato in misura di DIECEI VOLTE MENO l'attuale. SI/NO!
Secondo me raggiungiamo il quorum alla grande e l'Italia si ritrova piena di soldi senza manovrine fiscali.
Che arma interessante...forse e' per questo che non esiste...:)
Saluti!

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 11.08.05 13:26| 
 |
Rispondi al commento

sottoscrivo la proposta postata da Lucia Accardo,
sul tetto delle retribuzioni dei parlamentari.

aggiungo che io li dimezzerei proprio numericamente,
tra senato e parlamento l'italia conta circa 1000 tra onorevoli e senatori.
ce ne servono così tanti?
in germania sono circa 600
in australia poco più di 150
ciao

nicola rossi 11.08.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Grande Fulvio Grimaldi, mi ricordo faceva dei servizi gustosissimi (insieme al suo bassotto spassosissimo :-D) che riguardavano l'ambiente, e che andavano in onda al TG3.

Sperito dalla circolazione, mi sono sempre chiesto che fine (televisiva intendo) ha fatto.

Diktat bulgaro pure per lui ? :-D

Massimo Carboni 11.08.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

premetto che sono di sinistra, w come tale guardo prima di tutto a "casa mia", dalla destra io non mi aspetto niente di buono, basta vederli e ascoltarli per renderci conto che putridi fuguri sono! Dalla sinistra però io mi aspetto qualcosa di meglio. Se volete leggere un bel libro sulle boiate della sinistra leggete MONDOCANE di Fulvio Grimaldi. A beppe consiglio anche un post di questo acuto giornalista.

Michele Taddei 11.08.05 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Lucia Accardo

un piccolo gesto simbolico mettere un tetto agli stipendi dei politici che non superi 10 volte la media delle retribuzioni del pubblico impiego...
---

Eh sai com'e', il costo della vita, poi nn ce la fa ad arrivare alla quarta settimana 'raccio ....

Volano bestemmie ....................

Massimo Carboni 11.08.05 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Luca Delupis il 11.08.05 13:05

Faccio per un attimo l'avvocato del diavolo, perdonami ;-)

Bene cosa proponi tu per mandare a casa tutti, dx e sx ?

Quando ci sara' da votare, volente o nolente dovrai farlo, il sistema funziona ancora cosi', cosa farai ?

Massimo Carboni 11.08.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre andata a votare, ma oggi come oggi non credo più a nessun politico, non credo più nelle nostre istituzioni che non si preoccupano di fare gli interessi delle persone ma solo i loro, tutto è autoreferenziale, se la cantano e se la suonano addosso e di quello che vogliamo noi non frega nulla a nessuno. Per me valgono due esempi su tutti dato che sono una pacifista, durante il governo di centro-sinistra il nostro paese ha partecipato alla guerra, durante il governo di centro-destra partecipiamo alla guerra; ogni due per tre dalla calda voce dei DS si alza il Fassino di turno o il D'Alema a dire che in fondo bisogna dialogare con Bush, che in fondo Blair non sbaglia?????? Il piccolo uomo che ci governa fino ad un mese fa diceva che noi siamo in missione di pace, che non corriamo pericoli e adesso si rimangia tutto dicendo che dobbiamo aspettarci gli attenatati????? Ma lui mica la prende la metropolitana GIUSTO?! io la prendo tutti i giorni.....
ora tutto questo per dire che trovo moralmente impossibile, non avendo la memoria corta, andare a votare, anche votare Rifondazione sta diventando per me un problema dopo aver letto oggi su Repubblica la seguente dichiarazione di Bertinotti a proposito dell'etica in politica(?) pag. 11 " un piccolo gesto simbolico mettere un tetto agli stipendi dei politici che non superi 10 volte la media delle retribuzioni del pubblico impiego..."
COME DICEVA TOTO' " MA MI FACCIA IL PIACERE!!!!!!!"

Lucia Accardo 11.08.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Se Emilo Fede avesse un minimo della professionalità di Travaglio:
1 avrebbe smesso di di riempirsi di debiti (che poi Silvio provvede sistematicamente a coprire) giocando a Campione
2 si sarebbe ritirato all'estero e in pensione, a godersi i miliardi (risparmiati non giocando), piuttosto che continuare a rendersi patetico davanti a tutt'Italia storpiando nomi e attaccando bandierine

e ricorda: destra e sinistra non esistono più, ma i ladri ci sono sempre (e se vuoi farli desistere smettila di giustificarli).

cristiano di giovanni 11.08.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

@ Alessandro Borello
ecco chi rovina veramente l'Italia, chi come te, nonostante le maialate politiche bitartizan, continua a votare a destra o a sinistra a prescindere!
ideologia, teledipendenza o mala informazione...è una malattia: vomiti nel leggere le nefandezze politiche ma non puoi fare a meno di nutrirti del voto ideologico a favore di quella stessa politica "creativa" che ti nausea!
Spezza le catene Kuntakinte!

Luca Delupis 11.08.05 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Beh che dire di Violante...
Lo conobbi a scuola, alle superiori al quinto anno la prof. di italiano ci fece fare uno splendido lavoro di ricerca sulla Mafia, a fine anno ospite nella nostra aula magna, nientepopodimeno che Violante, allora presidente della Commissione Parlamentare Antimafia.
Era appena stato pubblicato il rapporto della commissione parlamentare che apriva nuovi scenari sulla questione tra rapporto mafia-politica.
Ci fece fare grandi risate, lui si che conosce la satira politica...
Poi qualche anno fa arriva il processo Andreotti e io tutto infervorato a dire "adesso facciamo giustizia". Poi il processo finisce come tutti sappiamo...e Violante cosa fa? Festeggia per la vittoria della giustizia. Ma stiamo scherzando, ma allora da ragazzo mi hai preso per il culo, mi hai fatto vivere incazzato come una belva per anni e ora cosa scopro, che erano tutte invenzioni?!?

Cesare Della Sala 11.08.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

@Angelo Trombetta

Ieri Romiti ha annunciato che vendera' le sue quote, senza specificare a chi (dicono il patto di sindacato attuale ..........)

L'OPA sara' sicuramente a Settembre, nn prima, Ricucci nn puo' fare nulla per due mesi.

@Nicola Mosti

La fonte ? Panorama ? ;-)

Massimo Carboni 11.08.05 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Giusto per dirvi che qualcosa in Italia funziona ancora :)
Qualche giorno fa sono andato in banca, e, per farla breve, ho chiesto il libretto degli assegni ma loro, per alcune ragioni, non hanno voluto darmelo.
La cosa mi é sembrata scandalosa, e allora il giorno stesso ho scitto una mail al Corriere della Sera, per la rubrica di Sergio Romano.
Il giorno dopo hanno pubblicato sul Corriere la mia lettera, e quel giorno stesso ho ricevuto una telefonata dal direttore della mia banca, che mi ha fatto le scuse e mi ha detto che avevo ragione io!
C'é ancora qualcuno che ogni tanto ci ascolta....
...almeno per poco....fino a che non se lo prende Mr. President...
A proposito, facciamo una scommessa?
Secondo me Silvio compra il Corriere o giá la settimana prossima, magari proprio a Ferragosto, o nella settimana di Natale. Sono gli unici due periodi in cui quasi nessuno si interessa di niente.
Ovviamente non lo compra lui di persona, ma qualcuno molto molto vicino....

Angelo Trombetta 11.08.05 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Intervista ad Angelo Rovati, 60 anni, bolognese, coordinatore della macchina finanziatrice per la Campagna Elettorale di Prodi.

«L'anno scorso, in piena estate, ero in clinica a Bologna dopo un intervento chirurgico» racconta Rovati «Romano mi viene a trovare e mi dice: "Ho bisogno di una persona di assoluta fiducia, e ho pensato a te "Così accetto questo ruolo di general contractor, a due condizioni. Massima trasparenza e pieni poteri».

Con quali mezzi Prodi è sceso in campo?
Per il momento abbiamo due rubinetti, la fondazione Governareper e il comitato Per Prodi presidente. La fondazione raccoglie contributi non anonimi, a cominciare dalle quote da 50 mila euro versate dai soci fondatori.

Chi sono fino a oggi?
Cinque fondatori, oltre me: gli imprenditori Giuliano Mussini, Vito Pertosa e Pino Rasero; l'ex presidente della Banca popolare di Milano, Paolo Bassi; Linda Costamagna, moglie di Claudio, il capo in Europa della banca d'affari Goldman Sachs. Finora la fondazione ha raccolto oltre 500 mila euro.

Poca roba.
Contiamo di arrivare presto a 2 milioni di euro. Comunque la campagna di Prodi sarà all'insegna di una parola d'ordine: sobrietà. E con i soldi della fondazione la Fabbrica del programma diventerà un tir, da settembre in giro per le piazze a incontrare gli elettori.

Poi ci saranno le primarie.
E utilizzeremo il secondo rubinetto: il comitato Per Prodi presidente. Abbiamo fatto un accordo con la Telecom per raccogliere fondi attraverso sms che costeranno 2,50 euro ciascuno. Di questi, 0,70 centesimi andranno alla Telecom e il resto al comitato. Poi ci saranno cene all'americana e specifiche campagne di raccolta sul territorio.

Terzo conto: la campagna elettorale.
Farò un discorso ai segretari amministrativi dell'Unione. Prodi non ha un suo partito e dunque dovranno essere loro a farsi carico delle spese per la nostra struttura.

Non prevedo una trattativa facile.
Perché? Prodi è il candidato dell'Unione, e questo ha anche dei risvolti finanziari. D'altra parte, quello che chiediamo è semplicemente un acconto dei futuri rimborsi elettorali.

Ha già pronto un numero?
Almeno tre milioni di euro.

Accidenti.
Guardi che oggi, per un collegio a rischio, non si spendono meno di due milioni di euro. Nessuno ne parla, perché è un argomento scomodo, ma in Italia c'è un grande problema: la politica costa troppo.

Non se l'aspettava?
Un funzionario di partito non può guadagnare 3.000 euro netti al mese, e i collegi sicuri non possono essere assegnati soltanto ai gruppi dirigenti nazionali dei partiti. Ho chiesto a Romano di dedicare un capitolo del programma del centrosinistra al finanziamento della politica. E lui è d'accordo..."

Questo in sostanza il succo dei vari passaggi...

ADESSO DITEMI VOI QUANTO POTRANNO ESSERE DISINTERESSATI QUEGLI IMPRENDITORI CHE GLI PAGHERANNO LA CAMPAGNA ELETTORALE E LA MACCHINA ORGANIZZATIVA TUTTA...
DITEMI POI SE NON AVRANNO QUALCHE RITORNO IN TERMINI DI APPALTI E DI APPOGGI POLITICI AI LORO PROGETTI...

DELLA SERIE: "SI SALVI CHI PUO'!"

Nicola Mosti 11.08.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

@ Massimo Carboni

secondo me, ciò che conta, è il messaggio che arriva a chi legge l'articolo.
E in questo senso, l'affermazione di Travaglio è molto chiara: "l'utilizzo di fatture false non è più punito come reato".
Mi sento francamente di dubitare che conosca l'effettiva portata delle modifiche legislative di cui parliamo.

sennonché, in questo caso - e non è mica tanto frequente - la legge è chiarissima: in sostanza, "chi utilizza fatture false è punito, se crea un danno".

non è un bel modo d'informare.
ripeto, è un po' che "osservo" Travaglio.

Ma mi fido solo di Beppe!

Lorenzo Lodi 11.08.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

@ Max
Da quello che hai detto prima a quello che hai detto adesso cambia che hai ammesso che non è una cosa fattibile entro pochi anni.

"Sembra sempre più evidente che non solo le persone sono sbagliate, ma è il meccaniscmo che va scardinato. Se no cambiermo dei Berlusconi in Berlusconi 3.0 , in Dalema 2.0 , Prodi 2.0, Mastella 1.0 ... "

Qua sembrava che potesse essere un avvenimento imminenente la DD! Magari ho frainteso, ma se ho frainteso io lo avrebbero potuto fare molte altre persone. Qua si discuteva di questo problema. Tu hai risposto con una soluzione che sembrava imminente, ma che poi abbiamo chiarito che non lo è. C'è chi dice che dobbiamo andare a fare una rivoluzione, ma non è fattibile. Semplicemente bisogna votare il partito migliore per ora. E bisogna ammettere che la corruzione esiste anche negli altri Paesi.
Accolgo l'invito di visitare il tuo sito.

Saluti.

Emilio Saad 11.08.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

X Cinzia rossi

M. Travaglio è uno scrittore e giornalista 2 professioni più che rispettabili.
Per quanto riguarda la creazione di posti di lavoro...non credo che rientri tra le sue competenze a meno che si voglia cominciare a stravolgere le figure professionali ad un es. avvocati e mafiosi che fannno i parlamentari o pregiudicati che fanno i presidenti del consiglio ecc...
MA QUESTO NN SUCCEDERà MAI IN UN PAESE COM L'ITALIA, vero;)))

jack Giannotti Commentatore in marcia al V2day 11.08.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Nicola, dici cose giuste, mi trovi d'accordo.

Ecco quindi che, dato che il Sistema ormai e' cancerogeno, bisogna farlo andare in metastasi.

Partendo proprio da attivita' di controinformazione, come l'idea della Time Machine di cui si parlava in un altra "room".

Eppure sai che mi piacerebbe essere invisibile e scorrazzare nelle varie redazioni dei TG e giornali per vedere se almeno c'e' UNA dico UNA persona che tenta di far pubblicare qualche notizia VERA e nn manipolata ?

Non dico si debba arrivare a robe tipo Watergate, ma diamine, ormai nessuno ha codice deontologico ?

Tutti adottano la frase "tengo famiglia !!!" ?

Massimo Carboni 11.08.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

e non si capisce perche un giornalista , che fa informazione debba trovare rimedio alla carenza di posti di lavoro , quando a ciò dovrebbero (condizionale, perche non lo fanno) pensarci coloro che un paese lo governano...

a parte poi discutere su chi di posti di lavoro ne ha promessi un milione... ma poi la disoccupazione è aumentata....


stefano cima 11.08.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Magari non così dettagliate, ma le "Prodezze" erano nella sostanza già note...
Prodi non ha poi un impasto così diverso da quello di altri funzionari "disinteressati".

Credo che se un TG diffondesse quotidianamente notizie di tale portata davvero "spopolerebbe"!

Il Sistema ha tuttavia un suo istinto di sopravvivenza che impedisce la diffusione di questo genere di informazioni.
Il filtro delle notizie consente di fatto di mantenere l'attuale establishment.

"Fughe di notizie" si verificano ogniqualvolta sia in atto un avvicendamento ai posti di Potere, un tentativo di scalzare la Classe Dirigente.

Un Ritorno di Cinismo.

Nicola Mosti 11.08.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

c'è differenza tra blaterare e informare...

tra lavorare e rubare... tra governare un paese e pararsi il c..o per nn andare dentro...

stefano cima 11.08.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono un elettore del centro sinistra, lo sostengo e lo sosterrò ancora, ma quando leggo queste cose mi vien da vomitare.. Continuate a esserci Beppe e Marco, ormai ci siete rimasti quasi solo voi.

Alessandro Borello 11.08.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre sentito M. Travaglio parlare, BLATERARE,Giudicare,Spu***nare ma MAI e dico Mai
Ha parlato di come creare Posti di LAVORO.
Forse xche è UNO SFATICATO Seg***lo di SINISTRA ??

M. Travaglio Deve cominciare a LAVORARE!

Cinzia Rossi 11.08.05 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Lorenzo Lodi il 11.08.05 12:09

Però ciò che volevo evidenziare è il modo SCORRETTO di informare di Travaglio, che parlando seccamente di "depenalizzazione dell'utilizzo di false fatture" ha detto una cosa non vera.
----

Grazie per le delucidazioni.

Non vorrei pero' farne una questione di lana caprina e non equivocare (nel senso che riportando cio' che ho scritto a Tommaso, non sono paladino di nessuno), ma niente niente che per "depenalizzazione" Travaglio intenda proprio quello che ha stabilito la sentenza della Corte ?

Nel caso, hai ragione tu, diciamo che allegramente ha usato la genericita' del termine per dire che la legge e' stata cassata in buona sostanza, mentre invece nn e' cosi' (e' stata pero' fortemente modificata, di questo ne converrai).

Chiaramente, sia io che te, stiamo interpretando delle parole scritte dallo stesso Travaglio
Ci vorrebbe una sua dichiarazione in merito, ma non c'e' (ci sara' ? )

Grazie ancora

Massimo Carboni 11.08.05 12:24| 
 |
Rispondi al commento

@Emilio Saad

Per addentrarsi nella democrazia diretta in modo semplice e rapido puoi fare riferimenti al libro
Delegando (tradotto da verademcrazia.it e che trovi anche postato su www.internetcrazia.com al link http://www.internetcrazia.com/ic/images/stories/articoli/delegando.pdf).

E' un caso concreto di un'amministrazione locale di un comune dell'america latina (incredibile?!?), che racconta un percorso di democrazia diretta applicata.

Che ci voglia tempo per arrivare ad un modello di DD a livello nazionale è da tutti condiviso e accettato.

Però tieni presente l'aspetto FORMATIVO della DD, poichè le persone avendo la possibilità di partecipare costantemente sono (o dovrebbero almeno) entrare più in profondità delle regole e valori dello stato civile.

Aumentando così il senso di responsabilità e legalità... uno dei veri drammi dell'italia dall'uomo di strada fino al politico.

Max

Max Costi 11.08.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Attacco a destra... attacco a sinistra... tutti i politici sono corrotti .. tutti fanno i loro interessi.
Chissà... forse è vero.. probabilmente è vero... di certo le persone che occupano le poltrone non fanno nulla per semntire questi pensieri, anzi, sembra che non si pongano neppure il problema di nascondere le tristezze che fanno.
Ma allora come salvare la povera italia?
Le soluzioni sentite nel blog fin'ora non mi convincono:
1 non andare a votare
2 non pagare più nulla che vada allo stato
...
NON votare... può essere uno sfogo... ma provate a immaginare le conseguenze?
o si raggiunge il quorum => vincono lo stesso i corrotti che magari hanno comprato più voti e chi non ha votato ha solo spianato la strada
o NON si raggiunge il quorum => al di là dello scandalo che andrebbe solo a riempire i salotti di bruno vespa per un po' cosa succederebbe? ... si andrebbe a votare di nuovo con enorme costo per lo stato...
Queste non mi sembrano soluzioni al problema ITALIA ma solo sfoghi o rompimenti di palle a chi governa.. carino... ma il problema rimane.
L'unica soluzione è la formazione di un partito ONESTO che concorra alle elezioni.
...
Il problema si sposta su COME formare e GARANTIRE che il prtito sia ONESTO.
Bisogna creare un regolamento interno e selezionare SOLO persone che abbiano dato prova concreta di sacrificio e passione per la POLITICA intesa come servizio al paese.
...
O si fa questo, o ci si tiene i politicanti corrotti e non si rompe le palle.
Ciao a tutti
Frignamo meno ... agiamo di più in maniera ragionata e orientata all'obiettivo.
Mike

Michelangelo Sanguineti 11.08.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Era la notte di San Lorenzo ieri...bisognava espimere dei desideri.
Io ne ho espressi un paio....se funziona molto presto vedremo dei cambiamenti ;-)

Mauro Sala 11.08.05 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho incontrato M. Travaglio fuori dal Sistina qualche anno fa prima di uno spettacolo di Beppe.
In quell'occassione gli feci i miei complimenti....che gli rinnovo.
Si può avere le proprie opinioni ma Travaglio non fa altro che riportare dei fatti (documentati).
Poi ognuno è in grado di pensarla come crede (escludendo, per manifesta incapacità, i forzaitalioti obviously;).

Ps. a me il quadro piace....dovrebbe essere "l'origine della vita"..scusate per l'ignoranza.

jack Giannotti Commentatore in marcia al V2day 11.08.05 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Tommaso Lanzi il 11.08.05 12:07

-
Nel post di Grillo c'e' un solo riferimento a Prodi, (una sola parola: "Prodi") nessun riferimento alle "Prodezze".
[....]
-

Beh, si parla di ULIVO ...

-
Naturalente su Previti e Berlusconi ci si dilunga molto di piu'. Le vesti dei paladini non vi si addicono molto visto che guardate il marcio solo dalla parte che vi conviene.
-

A parte che nn sono paladino di nessuno, tantomeno del mortadellone, sono al limite paladino di me stesso :-)
Non ho detto che NON dovevi postare, anzi, era solo per farti notare che il post di Grillo (ovvero l'articolo di Travaglio) era una critica sul centro-sinistra, ovvero ULIVO, quindi _anche_ Prodi.
Che poi il nano e il suo azzeccagarbugli mi stiano sulle pa££e da sempre, c'entra poco con la fattispecie :-D

-
Riguardo il copia ed incolla, l'ho fatto perche' ho semplicemente riportato cio' che io avevo svritto in un'altro forum.
-

Era un suggerimento nulla + :-D

E se hai robe interessanti, manda manda, io leggo tutto, non mi spavento (e ribadisco, NON sono paladino di costoro :-D)

Cordialita'

Massimo Carboni 11.08.05 12:14| 
 |
Rispondi al commento

X Tommaso Lanzi:

Le campane é bello sentirle tutte e fino in fondo, quindi farebbe molto piacere che tu continuassi. Grazie.

P.S.: guarda che non lo sto dicendo con retorica ma molto seriamente.

Otto Normalverbraucher 11.08.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

@ Massimo Carboni

Non stai traveggolando.
La vecchia figura di reato, dice giustamente la Corte di cassazione è stata abrogata: ora questo c'è "se i dati delle fatture o degli altri documenti per operazioni inesistenti utilizzati in corso d'anno sono poi confluiti nella successiva dichiarazione, della quale hanno costituito il supporto fraudolento per la mendace indicazione di componenti negativi di reddito in misura diversa da quella effettiva".
si è deciso di punire questo comportamento solo quando crea un danno, scelta tutt'altro che "vergognosa", a mio parere, assai peggio essendo ingolfare le procure con procedimenti penali che a) non portano ad alcun recupero d'imposta evasa (perché non c'è stata evasione) b) vedono l'applicazione di una sanzione detentiva, che non viene scontata, e che comunque è sproporzionata rispetto al danno (che, per definizione, non c'è).
Tieni presente che, comunque, ci sono sanzioni amministrative per ciò che non va davanti al giudice penale, e spesso è più efficace toccare le persone nel portafogli, che comminare una pena detentiva che poi non viene scontata.

Però ciò che volevo evidenziare è il modo SCORRETTO di informare di Travaglio, che parlando seccamente di "depenalizzazione dell'utilizzo di false fatture" ha detto una cosa non vera.

Lorenzo Lodi 11.08.05 12:09| 
 |
Rispondi al commento

La foto, se non vado errato, è un dipinto di Gustave Courbet: "l'ombelico del mondo"...

Nicola Mosti 11.08.05 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: elia rizzuti il 11.08.05 12:04

La foto e' subito da togliere.
---

E xche', di grazia ?
E' perfetta ;-)

E' un quadro cmq e' stato detto anche quella

Massimo Carboni 11.08.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Per Massimo Carboni

di solito leggo bene i posti di Grillo prima di intervenire, sei tu che dovresti rileggerlo meglio.

Nel post di Grillo c'e' un solo riferimento a Prodi, (una sola parola: "Prodi") nessun riferimento alle "Prodezze". Naturalente su Previti e Berlusconi ci si dilunga molto di piu'. Le vesti dei paladini non vi si addicono molto visto che guardate il marcio solo dalla parte che vi conviene.
Riguardo il copia ed incolla, l'ho fatto perche' ho semplicemente riportato cio' che io avevo svritto in un'altro forum.

Tommaso Lanzi 11.08.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho citato prima i costi della politica, ecco la fonte:

http://www.panorama.it/italia/politica/articolo/ix1-A020001032053

Ciao
Max

Max Costi 11.08.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

La foto e' subito da togliere.

elia rizzuti 11.08.05 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Paolo C. e Paolo Michelotto, mi avete rubato le parole di bocca! Sono ampiamente d'accordo!

Emilio Saad 11.08.05 12:01| 
 |
Rispondi al commento

continua pure tommaso
a non scoccia a nessuno

guido tersilli 11.08.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Intanto grazie per le risposte.------------------------------------------------------

"però posso obbiettare che la gente ha bisogno di riferimenti e di esempi. Se chi "comanda", in senso più esteso dal datore di lavoro al capo di uno stato, non è "integro" sarà difficile creare nelle persone quel senso di onestà civica che forse a noi manca." (Lucio Aspra)----------------------------------------------------------

Devi però ammettere che dire che tutti i politici sono disonesti mi sembra una banalizzazione stupida: vuoi due esempi di politica a mio dire corretta?
Antonio di Pietro a sinistra, Fini a destra.
Perché invece dare voti a Rutelli o a Berlusconi?
_______________________________________________________________
"Sarò sincero, anch'io ci ho messo qualche mese per capirci dentro qualcosa in merito alla democrazia diretta (fai una ricerca su goole e vedrai che mondo).

Anch'io di primo acchito non mi ero convinto, poi nel tempo, leggendo e seguendo i dibatti (io seguo quelli di www.internetcrazia.com), vedi che c'è gente (non milioni ma centinaia di persone sì), che porta avanti il progetto con serietà e concretezza.

Ho scoperto che ci sono anche diverse realtà che applicano forme di democrazia diretta (anche in Svizzera per non andare lontano), con risultati che sembrano positivi." (Max Costi))--------------------------------------------------------


Prima di tutto non ho detto che non sia possibile, ma ho affermato che non penso che tutto ciò sia applicabile in una società in cui le persone della terza età non sanno usare un telefonino. Capirai per internet. Quindi ne sarebbe avvantaggiata solo questa generazione. Tu stesso hai detto che lo fanno centinaia di persone, non milioni.
In Svizzera la gente ha molte più possibilità economiche che in Italia, poi non credo che partecipi tutta la massa, dato che anche nei referendum partecipa quel 25 % a dire tanto.
Mi puoi argomentare su questo che non ne so niente? Grazie.
Per me la democrazia diretta, che è una forma di governo che sogno anche io, è possibile, ma lontana di 3 - 4 decenni. Adesso è ancora una cosa elitaria.

Emilio Saad 11.08.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Le "Prodezze" scritte in qualche post precedente hanno tanto il sapore di notiziuole uscite dall'archivio per ricatti di Berlusconi. Che in qualità di presidente del consiglio, ricordo è anche capo dei servizi segreti italiani...
Prodi non è sicuramente nato dal nulla, per arrivare ai vertici dell'IRI in quel sistema era dentro, ma quello che viene raccontato qui è così "leggero" rispetto alle nefandezze della controparte, che non toglie certezze nella mia scelta, quando si presenteranno i due candidati...
Però sono sicuro che prima di aprile qualcosa il berlusca inventerà, tipo una nuovo telekom serbia o buffonate analoghe...

paolo michelotto 11.08.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Tommaso Lanzi il 11.08.05 11:42

Visto e considerato che Beppe Grillo non parla mai del marcio che sta' dalla sua parte politica, io direi di inaugurare anche uno spazietto dedicato alle vicenduole di casa nostra che riguardano il beniamino della sinistra Romano Prodi.
----

Salve,

scusa ma, l'articolo che stiamo commentando, chi + chi meno, DI CHI parla ? ;-) Di mork e mindy ? :-D

Ah, un consiglio spassionato, se hai dei link diretti forse conviene postare quelli piuttosto che fare un copia&incolla esagerato, non trovi ?
si guadagna tutti in leggibilita', poi ovviamente, fai quel che ti pare ;-)

Cordialita' :-)

Massimo Carboni 11.08.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Lorenzo Lodi il 11.08.05 11:37

Vorrei evitare in dialogo a due ;-) ma e' solo che volgio capire meglio per quanto mi riguarda (faccio tutt'altro che il giurista, molto spesso leggo norme di difficile interpretazione, anche qui cambiare il linguaggio usato sarebbe una bella rivoluzione, ma vabbeh ...)

Ambasciator nn porta pena, qui si parla di "abolitio criminis" proprio sui reati previsti nella 74/2000. O anche qui sto "traveggolando" ? :-D (scusa il neologismo teste' creato)

http://www.consulentedimpresa.it/circolari_risoluzioni/02EN0088.CIR.html

Massimo Carboni 11.08.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Visto e considerato che Beppe Grillo non parla mai del marcio che sta' dalla sua parte politica, io direi di inaugurare anche uno spazietto dedicato alle vicenduole di casa nostra che riguardano il beniamino della sinistra Romano Prodi.

Ecco una piccola anticipazione

LE PRODEZZE....

La Banca Santo Spirito, fondata nel 1605 da papa Paolo V Borghese, apparteneva con le famose tre BIN (banche di interesse nazionale) all'IRI di Romano Prodi.
Tra le quattro banche non correva buon sangue, Credit e Comit al Nord, mantenevano una certa
autonomia mentre il Santo Spirito era considerato provincia Andreottiana.
Prodi ebbe la brillante idea di togliere al Bancoroma la Banca Centrosud e incorporarla al

Santo Spirito.
Il progetto fallì' ed i 43 sportelli della Centrosud presero la via americana della Citibank, era la prima volta che un'azienda di credito straniera si impossessava di un istituto italiano.
Il Santo Spirito fu quindi messo in vendita, il primo ad interessarsi all'affare fu il Monte dei Paschi di Siena, vicino al PCI; un affare da 800 miliradi.

Repubblica svelò i contatti tra Siena e Via Veneto, pochi giorni prima che scoppiasse il caso SME. L'Unità dava per certa la cessione quando arrivo l'altolà di Andreotti.
Repubblica riproponeva (18 maggio 1988) l'ipotesi giusta il Santo Spirito sarebbe stato ceduto al Banco di Roma.
Bassanini e Visco fecero fuoco e fiamme in parlamento; sarebbero divenuti sui ministri.
Prodi ubbidi, la faccenda era stata discussa altrove, approvata altrove, e firmata da lui felice e contento.
Aveva perso una Banca, 43 sportelli in mano straniera, ma era felice. Contento lui e la sinistra.
--------------------------------------

Vendereste casa vostra senza fissarne il prezzo, accettando un semplice anticipo?
Non dico casa, ma che so l'auto, la bici, le vostre vecchie scarpe?
Probabilmente nessuno, ma non Romano Prodi, che da presidente IRI ha fatto l'eccezione.
Il patto per la vendita del Santo Spirito, firmato da Prodi e Cesare Geronzi prevedeva che le due parti entro 15 giorni dalla firma affidassero ad una primaria società internazionale, da scegliere di comune intesa, di fissare la valutazione della Banca in vendita.
L'IRI vendeva senza sapere quanto sarebe stato il valore dell'operazione. Al tempo al Santo Spirito imperava Andreotti ed alla Cassa di Roma imperava De Mita.
Il repubblicano Giuseppe Armani si fece sentire nel tentativo di boicotatre la vendita, ed il 20 Febbraio si costitui una commissione per al difesa degli azionisti di minoranza del Banco,patrocinati dall'avvocato Taormina.
E si parlò do aggiotaggio, falso in bilancio e peculato per distrazione di fondi pubblici a vantaggio di terzi.
La denuncia chiamava in causa anche il Tesoro e la Banca d'Italia, e l'esposto finì sul tavolo del procuratore di Roma, Ugo Giudiceandrea che finì indagato nell'inchiesta sugli immobili di Stato affittati a canoni irrisori; viveva in un appartamento di palazzo

Blumensthil con stucchi, intarsi, caminetti di marmo e soffitti affrescati a meno di 200.000
LIRE il mese. Il procuratore inviò il fascicolo del Santo Spirito al pubblico ministero Giancarlo Armati, ora procuratore di Viterbo, fratello di un alto funzionario del Banco. L'esposto finì in archivio.
-----------------------------------

La cessione Italgel.

I francesi offrirono 528 miliardi, Prodi disse si ai 437 della Nestlè.

1
Prodi vende l'Italgel alla multinazionale Nestlè per 437 miliardi. Pochi mesi prima l'IRI aveva rifiutato un'offerta di 528 miliardi del gruppo francese Gran Met.

2
L'IRI ordina una valutazione dll'Italgel soltanto sei mesi dopo aver avviato la trattativa di vendita. Le buste con l'offerte vengono aperte tre giorni prima che si riunisca il CDA dell'IRI. All'apertura delle buste la società Pasfin, che pochi giorni prima aveva valutato l'Italgel 750 miliardi, viene invitata a rivedere la stima rilevata una settimana prima. Il valore scende a 680 miliardi (-70 miliardi).

3
La Nestlè sapeva con largo anticipo che l'antitrust europea non avrebbe ostacolato
l'acquisizione, gli svizzeri, extracomunitari, conoscevano tale valutazione addirittutra in anticipo. Dopo varie denunce, come in altre privatizzazioni di Prodi, la Procura di Roma apre un fascicolo. Il PM Monteleone ordina una perizia che poi giudica sbagliata e chiede l'archiviazione per Prodi.

Post Scriptum:
la documentazione originale della fase iniziale ed intermedia della trattativa è andata completamente distrutta. Impossibile ripercorrerla nel ettaglio. In violazione dele Codice civile sulla tenuta delle scritture contabili, l'IRI aveva lasciato le carte alla W&P che le trasferì in un magazzino degli USA, devastato da un incendio nella primavera del 1997.

---------------------

3.200 ettari tra la Via Aurelia, il litorale Fregane e l'Aeroporto di Fiumicino. E la fazenda di Maccarese, voluta dal Duce, di proprietà dell'IRI (con Prodi alla presidenza) ,fattorie, stalle, cantine, campi sterminati di foraggio e cereali, un quagliodromo, un centro di ricerca di biotecnica, una riserva naturale gestita dal WWF, un Maniero del 300, il Castello di San Giorgio dei
Rospigliosi, ed 800.000 metri cubi edificabili dal valore nel 1993 di oltre 250 miliardi di lire.

1
La tenuta agricola di Maccarese, la più vasta d'Italia, non ha mai chiuso un bilancio positivo nei 70 anni di gestione dell'IRI.

2
Nel Febbraio 1993 Prodi ne decide la vendita per 31 miliardi ai Gabellieri, grandi imprenditori. La reazione dei sindacati e la sentenza di un pretore bloccano l'affare.

3
I Gabellieri chiesero all'IRI la restituzione delal somma già versata, nel 1993. l'IRI si rifiutò di farlo subito, lo fece tre anni dopo. Nel frattempo i gabellieri, privi dell'affare e del loro denaro persero le loro tenute, oltre 6.000 ettari di terreno.

4
Prodi riprovò a vendere Maccarese appena tornato all'IRI, nel 93, incaricò la Banca di Roma
di selezionare i possibili acquirenti. Arrivarono 10 offerte, dai costruttori romani Mezzaroma, i Caltagirone, gli Ambrosio, i Benetton, ecc. Si parlò allora di un'operazione da 200 miliardi di lire.

5
Partiti e sindacati di sinistra si opposero alla vendita prevedendo speculazioni edilizie. Prodi per non scontentare a sinistra fermo la vendita.

6
1998, Prodi presidente del consiglio, l'IRI cede Maccarese ai Benetton per 93 miliardi di lire, metà della cifra di 5 anni prima. I Benetton, buoni amici della sinistra avevano già rilevato dall'IRI i supermercati GS, gli Autogrill e la Società Autostrade.

Le accuse e le proteste stavolta servirono a poco, provenivano dal centro destra.
---------

Il passaggio dell'Alfa Romeo alla Fiat viene ricordato come il maggior successo delle privatizzazioni.

1
Tra il 1974 ed il 1985 l'Alfa Romeo accumulò perdite pr 1685 miliardi di lire. Dal 79 lo Stato vi aveva trasferito 1281 miliardi pubblici, di cui 615 solo nel biennio1985-1986.

2
Prima di accordarsi con la Ford, la Finmeccanica aveva sondato Chrysler e Fiat ottenendo due rifiuti.

3
Una lettera di intenti tra Ford e Finmeccanica fu sottoscritta il 20 maggio 1986, la sera stessa Prodi ne informò al telefono Romiti.

4
L'offerta viene formalizzata il 30 settembre con validità fino al 7 novembre. Il contenuto non è mai stato rivelato, si parla però di valutazione complessiva dell'Alfa di 3.300 miliardi

5
In gran fretta la Fiat prepara una controfferta che viene presentata il 24 ottobre e accettata formalmente il 7 novembre: all'IRI vanno 1205 miliardi ma il pagamento scatterà soltanto nel 1993 (8 anni dopo). Il valore reale è inferiore a 400 miliardi.

6
Indaga la Commissione Europea che chiede la condanna di Finmeccanica a restituire allo Stato 615 miliardi, 206 erogati per l'85 e 406 per l?86. Era il rimborso più elevato mai imposto dalla Commissione.
Nessun rilievo sul contratto di cessione: la Ford offriva di più ma presentava rischi che la Fiat non dava.
L'offerta torinese era ok, a sbagliare era stato l'investitore pubblico, l'IRI di PRODI e la Finmeccanica di Fabiani, avevano profuso denari senza condizionarli, come se questo danaro fossero loro.

ROMANO PRODI E' LIBERO DI CANDIDARSI COME LEADER DELLA COALIZIONE DI CENTRO SINISTRA, QUESTE SONO LE ANOMALIE DEL PAESE ITALIA.

Continuo? O a qualcuno la cosa scoccia?

Tommaso Lanzi 11.08.05 11:42| 
 |
Rispondi al commento

E' tutto un magna magna!!!

ciro d' aversa 11.08.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: paolo sartori il 11.08.05 11:35

la censura di sinistra

----

Permettimi di dire che la censura non ha MAI colore.
Non esiste una censura rossa o una nera, e' censura, stop ;-)

Massimo Carboni 11.08.05 11:37| 
 |
Rispondi al commento

..Beppe aiutaci............................................................................................................................................da soli non siamo ancora in grado di organizzare niente e la divisione in città non aiuta..............................................................................................

Silvia Carnio 11.08.05 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Torneranno i tempi belli...
Ciao Beppe!

Benito Masdeci 11.08.05 11:37| 
 |
Rispondi al commento

@ Massimo Carboni

la sentenza è giusta. In effetti l'emissione di fatture per operazioni inesistenti è punita solo se compiuta "al fine di consentire a terzi l'evasione delle imposte sui redditi o sul valore aggiunto".
Ed è giusto. Se uno emette fatture false, ma nessuno ne può fare uso (ad es. perché non le invia a nessuno), perché punirlo?

Aggiungo una cosa, che rende ancora più impreciso il discorso di Travaglio sul punto: mentre per la maggior parte dei reati la legge ha introdotto una "soglia minima", al di sotto della quale non c'è il reato, per l'emissione e l'utilizzo di fatture false, questa soglia non c'è.

Lorenzo Lodi 11.08.05 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che qualuno ha il coraggio di ricordare queste cose: grazie Beppe... e speriamo che la censura di sinistra non faccia chiudere il blog.

paolo sartori 11.08.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Più si va avanti e più si capisce quanto le cose stiano peggiorando e non c'è segno di miglioramento all'orizzonte.
Le scorse elezioni ho votato a sinistra, ma credo che l'anno prossimo ricomincerò a votare Charlie Brown. Mi spiace, ma non sono d'accordo col votare il male minore.
Quello che dobbiamo fare, invece, è cercare di mandare a casa questi impostori e far sentire le nostre voci. La via di internet, quella che pubblicizza Beppe...secondo me è quella giusta. Siamo in tanti, stanchi di questi buffoni che ci prendono in giro, ma l'unica cosa che ci manca è il metodo. Sappiamo quello che dobbiamo fare (mandare a casa questi politici di mezza tacca), ma non sappiamo come.
Caro Beppe, aiutaci ad unire queste voci. Probabilmente qualcosa di buono verrà fuori.

Quando non esistevano mezzi di comunicazione i politici erano, giustamente, chiamati a rappresentare il popolo. Ora, il politico come è concepito oggi, è anacronistico. Internet raggiunge tutti e le decisioni che ci riguardano le possiamo prendere da soli.

Grazie Beppe
Buon lavoro
Matteo

Matteo Trabalza 11.08.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori