Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Banche armate


armi.jpg


C’è un settore nel quale l’Italia non è in recessione e, anzi, è cresciuta del 16% in un anno.
E’ il settore della Difesa, detto anche delle Armi.

Nel 2004 il volume di affari è stato di 1.489 milioni di euro.

Da quali banche italiane è stato gestito nel 2004 questo commercio?

Tre banche da sole rappresentano il 67% di tutto il mercato delle armi:
- Banca di Roma, 395 milioni di euro (30,04%)
- Gruppo Bancario San Paolo IMI, 366 milioni di euro (27,78%)
- Banca Popolare Antoniana Veneta, 121 milioni di euro, (9,19%)

Vedrete che andando avanti così Geronzi, a Natale, invece dell’agenda vi regalerà un kalashnikov con manico in cuoio (per i clienti scarsi una fionda in titanio).

Le organizzazioni Pax Christi, Nigrizia e Missione Oggi hanno lanciato una campagna chiedendo alle persone di scrivere alle banche coinvolte in questo commercio, per chiederne le ragioni.

Se volete, fatelo anche voi.

Avviso per l’appello Parlamento Pulito.

Chiunque voglia partecipare può fare un versamento sul conto corrente:
Intestato a Beppe Grillo
ABI 05018
CAB 12100
c/c 116276
Swift: CCRTIT2T84A
Iban: IT35B0501812100000000116276
CIN B
BANCA POPOLARE ETICA
Causale: Parlamento Pulito

21 Set 2005, 16:47 | Scrivi | Commenti (645) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

italia uno stato da terzo mondo economicamente e civilmente parlando la dittatura sta cancellando ogni nostro diritto conquistato con il sangue dei nostri avi,possibile che le leggi tutelano le amministrazioni e non un povero cristo che vuole rivendicare un diritto è normale che in conteziosi tra cittadino e comune il cittadino deve pagare le spese processuali in caso di pari e il cittadino deve pagare 2 volte perchè il comune paga gli avvocati con imiei soldi?PERCHè IL DIPENDENTE COMUNALE NON SI ASSUME LE RESPONSABILITà E NON PAGHI LUI LE SPESE?VE LO DOCO IO QUESTI SONO PRIVILEGI E LA GIUSTIZIA STROZZA IL CITTADINO

tauro domenico 19.10.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sono 4 anni che non parli più di Banche Armate ma come mai?

Giorgio Simonetti 19.07.09 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe,mi puoi dare delle spiegazioni su questo sito ,dato che lei ne parlava nei suoi spetacoli, e ora non la sento piu parlare,
forse e pericoloso parlarne ?http://www.signoraggio.it/index2.htm

remualdi antonio 26.09.07 14:13| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,mi puoi dare delle spiegazioni su questo sito ,dato che lei ne parlava nei suoi spetacoli, e ora non la sento piu parlare,
forse e pericoloso parlarne ?

remualdi antonio 26.09.07 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Salve, ho da poco trasferito alcuni risparmmi dalla Deutsche Bank alla Banca Etica, ho trovato cortesia, competenza professionale e serieta'.
Qualcuno mi sa dire se la banca Sella è una banca armata?
grazie di cuore
Claudia

Claudia Abbate 16.04.07 16:41| 
 |
Rispondi al commento

L’Amministrazione comunale di Faenza, prima in Emilia-Romagna e fra le primissime in Italia, ha avviato la buona prassi di attivare mutui bancari per finanziare le proprie opere pubbliche privilegiando le cosiddette ‘banche non armate’, ovvero quegli istituti di credito che, in base alle fonti ufficiali, come l’annuale relazione del sottosegretariato della presidenza del Consiglio dei Ministri sulla legge 185/90, non hanno effettuato nessun tipo di operazione bancaria in materia di commercio di armi. Nello specifico, a seguito del recente incontro tra i rappresentanti faentini del Comitato Spontaneo per la Pace, e l’assessore al bilancio Paolo Valenti, la giunta comunale ha deliberato di privilegiare le ‘banche non armate’ in sede di stipulazione di mutui. Tale criterio etico verrà applicato in futuro anche per le gare relative al servizio di tesoreria; verrà altresì proposto per gli strumenti finanziari da condividere con altri enti pubblici.
“Su sollecitazioni del Comitato Spontaneo per la Pace – afferma Valenti –, insieme ad un criterio economico, abbiamo deciso di applicare un criterio etico per l’aggiudicazione delle gare di appalto per finanziare opere pubbliche attraverso mutui bancari.” “In particolare – aggiunge l’assessore al bilancio –, ai soli fini dell’individuazione dell’offerta più vantaggiosa, applichiamo una riduzione dello 0,010%, importo apparentemente piccolo, ma significativo, sui tassi offerti in sede di gara alle ‘banche non armate’ ”.
Il Comune di Faenza, tra l’altro associato a Banca Etica da diversi anni, ha applicato per la prima volta il criterio etico per finanziare, tramite due mutui, i suoi prossimi nove interventi pubblici sono stati aggiudicati alla ‘banca non armata’ Monte dei Paschi di Siena, la quale, con la sola applicazione del criterio economico, non avrebbe vinto la gara.

davide patuelli 18.12.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Riporto pari pari un commento tratto dalle lettere che quotidianamento pervengono a Beppe Severgnini

Caro Beppe, cari Italians,
visto che si parla di banche e commissioni, continuo sul tema.
Avevo un conto alle Poste, conto essenzialmente inattivo dove versavo la strenna dei nonni a mia figlia. Le condizioni delle Poste erano perfette, pagavo solo se avevo movimenti. Durante le vacanze di Natale ricevo l'aggiornamento delle condizioni e sorpresa sorpresa: dal 1° gennaio 2006 ci sono 30 euro di mantenimento conto. Sommiamo 34 euro di imposta di bollo e arriviamo a un totale di 64 euro all'anno per avere mille euro in Italia. Conclusione: sono andato alla Posta e l'ho chiuso, e i soldi sono andati all'estero. Informazione per chi ha un conto alla Posta: se lo chiudete entro il 16 gennaio non pagate commissione di chiusura e i 30 euro di mantenimento.
Ecco perché hanno tanta paura di Abn Amro o Bbva: tra Olanda e Spagna ho cinque conti da anni e non mi costano niente. Presso Abn ho 34,5 euro dal 1999 e a ogni estratto conto sono sempre 34,5. Nei Paesi normali le banche lavorano, cioè raccolgono fondi e li prestano contro interessi. Il reddito delle banche deriva dal correre un rischio sui prestiti. Estorcere commissioni per far nulla non vuol dire lavorare. Idem per la raccolta delle imposte e relative commissioni. Ci sono solo tre Paesi in Europa in cui le banche lo fanno: Italia, Spagna e Portogallo. E quest'ultimo sta per smettere di farlo.
Ben venga il mercato unico. Tutti a lavorare, please. Tutti a fare analisi di rischio per i prestiti e prendere decisioni difficili, non a contare commissioni.

Massimiliano Volpi 16.01.06 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici vi informo che sabato 14 gennaio 2006 è previsto a Roma il primo convegno nazionale sulle banche armate..

per ulteriori info: www.banchearmate.org e www.provincia.roma.it

non mancate

andrea valeri 11.01.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

ok voglio comunucare che il el arbaoui a omar sposato con veche anna con soldi di 10.000 euro per aver documenti

valeria massimo 13.12.05 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Un saluto a Beppe e a tutti voi

Vi volevo mettere a parte di un'esperienza che spero vi possa chiarire le dimensioni del conflitto di interesse in cui siamo tutti coinvolti dal 2001....
Durante una lezione di organizzazione aziendale all'uni il prof spiega il business corporate....non è altro che il piano di sviluppo di un'azienda che vuole espandere la prorpria attività....io alzo la mano e chiedo
"Se io fossi proprietario di una compagnia assicurativa e decidessi di acquisire un ospedale per garantire l'assistenza sanitaria ai miei clienti,questa potrebbe configurarsi come un'operazione di business corporate?"
prof-"Esatto, si figuri che in america le compagnie assicurative detengono molto + degli ospedali ed offrono pacchetti assicurativi che vanno dall'assistenza sanitaria alla nostra rcauto"
io-"Ma questo è possibile in america in quanto il sistema sanitario e privatizzato, in Italia non sarebbe possibile?!"
prof-"E' chiaro"
io-"MA in america le compagnie assicurative che detengono la prorpietà degli ospedali offorno anche assicurazioni sulla vita..??E se si traggono profitto dalle informazioni sullo stato di salute delle persone che riescono a ottenere dagli ospedali..??"
prof-"Un sistema sanitario privato è una fucina di informazioni utili in qualsiasi direzione economica ed è logico che le assicurazioni possano utilizzarle per aumentare il prorpio potere contrattule nei confronti del cliente,E' chiaro che questo comporta un problema di eitca economica e sociale."
io-"Professore, ma se io, che in Italia sono prorpietario di una compagnia assicurativa, riuscissi a farmi eleggere MINISTRO DELLA SANITA', in quel caso potrei sfruttare le informazioni che mi verrebbero da tutti gli ospedali italiani e aumentare il mio potere contrattuale su tutto il territorio nazionale..?"
Prof-"Non voglio scendere in dibattiti politici ma è chiaro che si conseguirebbero vantaggi concorrenziali scorretti e avrebbe un palese CONFLITTO DI INTERESSI!!!"
Tornando a casa riflettevo sul fatto che Berlusconi era (è) un'imprenditore che agiva (...) su tutti i campi da quello immobiliare all'editoria, telecomunicazioni, assicurazioni..etc..etc...ed è PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI!!!Questo in economia credo si chiami monopolio ...ma, se a queste riflessioni ci è arrivato uno studente di 22 anni, volete che non ci arrivino i rappresentanti degli chieramenti politici avversi alla Cdl? e se si perchè queste cose non le fanno sapere al paese? Non sarebbe loro interesse politico e professionale??
Ogni volta che penso a tutto ciò mi viene da credere che l'Italia non ha mai conosciuto il vero significato della parola libertà!!!

Giuseppe Guglielmino 04.12.05 03:45| 
 |
Rispondi al commento

su tg5fin finanziaria 2006 destinati fondi per asili e scuole private e ....poi tagliamo quelli per la sanita' e la scuola pubblica avanti cosi finchè c'è qualcuno che vota sta gente leggete per rendervi conto non basta lamentarsi dobbiamo sforzarci di leggere ogni tanto cosa che l'italiano medio non fa'molto meno faticoso rincogl... con la televisione magari con quelle del berlusca ....ora che ci penso.... a parte rai 3 che cosa rimane di veramente libero e non diciamo cosi.... monitorato da ....

lamberto rossi 30.11.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo sono rimasto sconcertato di quello che ho visto nelle immagini dei bombardamenti amenricani a Falluja, soprattutto sugli effetti delle armi usate, mentre lo vedevo ho pianto le lacrime mi sono uscite da sole e pure io non sono uno che si commuove facilmente, ma le immagini sono tremende, facciamo assolutamente qualcosa contro questo genocidio di massa da parte degli americani e coperti da tutti gli altri, per favore non ci rendiamo complici di quello che stanno facendo, il mio cuore e diventato della grandezza di un bottono da polzino, tutto questo io non posso accettarlo e una vergogna, saluti a tutto lo staff
PS: Mandiamo a casa questa classe politica incompetente non voglio essere rappresentato da loro che schifoooo....

Orlando Gagliardo 11.11.05 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Egr. sig. Grillo,
proprio stamattina ho ricevuto il DVD del suo spettacolo.
L'ho rivisto con molto entusiasmo e indignazione.
Sono una studentessa di 24 anni e come ogni anno da 5 anni pago le rate universitarie in una banca che finanzia le esportazioni di armi: la banca di roma.
Quello che mi domando è: la banca prende una percentuale sulle rate universitarie?
E' già uno schifo che ogni anno per due volte debba recarmi in quello schifo (mi scusi la ripetizione, ma non trovo altre parole in questo momento...oddio una ce l'avrei...) di posto, ma vorrei sapere se i soldi strasudati dai miei genitori finascano in armi è mistificatorio per me.
Se così fosse, bisognerebbe farlo sapere non credo che gli studenti vogliano questo.
La ringrazio per quello che fa e per avermi fatto aprire gli occhi su molte cose.
La saluto caramente
Chiara Zammataro

Chiara Zammataro 10.11.05 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiamo Paolo e sono un ragazzo di Livorno di 25 anni e vi contatto per chiedere se qualcuno può dare gentilmente una risposta a questo mio dubbio.
Da tempo sono venuto a conoscenza della campagna Banche Armate e inizialmente mi ha coinvolto tanto questo tipo di campagna, ma recentemente mi sono sorti dei dubbi e cioè:
la campagna "Banche Armate" denuncia le transazioni finanziarie legate al commercio di armi autorizzate dal governo. Quindi siamo sicuri che questa banche abbiamo avuto a che fare, in qualche modo, con il commercio bellico. Ma la domanda che mi pongo è questa: alla luce del fatto che il commercio intorno alla realtà della guerra è forse la seconda economia mondiale può esistere un istituto finanziario i cui soldi non abbiano mai toccato l'ambiente bellico (anche con finanziamenti diretti e altre operazioni simili)?
Grazie tante per la disponibilità!
saluti
Paolo

Paolo Piagneri 10.11.05 00:35| 
 |
Rispondi al commento

X BEPPE GRILLO.
CIAO HO VERSATO IL CONTRIBUTO COME TANTI PER IL DIPENDENTE FAZIO MA NON CI CONSIDERA PROPRIO!
MI CHIEDO MA LA CENTRALE RISCHI A COSA SERVE?
SERVE, A SPAVENTARE LE BANCHE PIù PICCOLE?SERVE PER ALL'ONTAMARE,I CLIENTI SANI DAL CREDITO? SEGNALANDO I DEBITI DELLE MULTINAZIONI,IN CAPO AD AZIENDE CHE INVECE SONO SANE E SERIE.SE LA CETRALE RISCHI NON VIENE ABOLITA I CITTADINI SAREMMO SEMPRE SOTTO ESTORSIONE.
IO NON CAPISCO.SPERIAMO CHE QUALCOSA SI MUOVA.

paolo gagliano 07.11.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

PARLACI DEL SIGNORAGGIO

Ciao Beppe, ti ho già inviato una richiesta tramite una segnalazione via E-mail e te la rinnovo (si ti tempesto fino che non ne parli), perchè credo sia molto importante far sapere alla gente circa la più grande truffa in atto da tanti anni a danni, non solo degli italiani, ma di tutti i popoli mondiali, sto parlando del SIGNORAGGIO che sta indebitando il mondo da più di trecento anni.
Penso che bisogna sensibilizzare la gente sul ruolo della banche, perchè come consumatori possiamo e dobbiamo fare qualcosa, in fondo le banche usano i nostri soldi per prestarne ad altri, creano denaro dal nulla potendo far leva su un misero 2% di deposito!!!!
Sarebbe un po' come se io avendo solo il 2% di un ipotetico capitale necessario all'acquisto della casa me la comprassi aggiungendo un restante 98% che non ho!!!!!! Comodo!!
Le Banche stanno facendo indebitare tutti i paesi del mondo pestando soldi che non hanno e guadagnando interessi su questi prestiti, ci succhiano la linfa vitale senza in realtà fare nulla, ci credo che FAZIO non molla la poltrona!!!
Perché non ne parli???
Ciao!!!
Andrea Fabbri andryfab@tele2.it

Andrea Fabbri 01.11.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hello. Nice site.

Nice insest texts A lot of insest pics and videos, archives
http://daddy.spanked-teens.com [A lot of incest pics and videos, archives]

Denis 29.10.05 22:38| 
 |
Rispondi al commento

ROCK O LENTO ? MA CHI E' ROK E CHI LENTO ?
E'ROCK CHI DEVE CAMPARE CON MENO DI MILLE EURO AL MESE - E'LENTO TUTTO IL 98% DEGLI UOMINI CHE DA ROMA CON STIPENDI VERGOGNOSI CI IPNOTIZZANO-
E'ROCK CHI VIVE DOPO TANTI ANNI IN PALAFITTE DI
ZONE TERREMOTATE , E LENTO CHI VIVE NEGLI ATTICI A PIAZZA DI SPAGNA O SI COMPRA UNA BARCA A VELA CERTO IN SOCETA' TRA AMICI (NE HA PARLATO STRISCI LA NOTIZIA TEMPO FA ) - E' ROCK CELENTANO SE OFFRIRA'L'INTERO SUO COMPENSO IN FAVORE DI QUALCHE ORFANATROFIO , VICEVERSA E'LENTO ANZI LENTISSIMO - COMUNQUE NOI ITALIANI DAI BUONI SENTIMENTI NON SIAMO ROCK MA LENTI PERCHE' NON SI RIUSCIAMO A FARCI VALERE , E LA COSA TRISTE E'CHE NON CAMBIERA' NULLA O NO ? CHE RABBIA A 38 ANNI DA OTTIMISTA VEDERE FUTURO COSI NERO ANZI NERISSIMO -

GIUSEPPE GRAMMAUTA 29.10.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe l,articolo sulle banche armate mi ha colpito molto perche non pensavo che delle istituzioni del genere arrivassero a tanto e sopratutto come sia possibile una cosa del genere.Mi ha fatto piacere scoprire il tuo sito un punto d'incontro per parlare discutere e scoprire cose che putroppo le abbiamo tutti sotto gli occhi ma che nessuno affronta.Ho avuto il piacere di conoscerti di persona il mese scorso a casa tua ,sono venuto per ADSL tiscali. ora ti saluto ciao alla prossima

paolo colafrancesco 28.10.05 21:55| 
 |
Rispondi al commento

il nostro governo con l'aiuto di media e cabarretisti vari sta creando appositamente una grande enorme confusione...

è giusto che sappiate che nella confusione si regna molto meglio..

non sono dei "testimoni di Geova"
ma su di una cosa sono d'accordo con loro: SVEGLIATEVI!!!!

Ci stanno facendo bere un sacco di "cazzate". l'accantonamento del TFR, le pensioni, politica falsata,economia in crisi, influenza aviaria e chi più ne ha più ne metta... tutto questo crea scompigli e discordanze

Giulio Cesare che ne sapeva qualcosa disse: Dividi e regnerai!!!

approposito riguardo agli accantonamenti dei TFR su fondi Chiusi di categoria:
tenetevi i vostri soldi e cercate qualche prodotto garantito a rendimento sicuro con magari qualche copertura previdenziale.
possibilmente non considerate i consulenti di compagnie italiane sono grandi incantatori e promettono verbalmente ciò che poi sui contratti viene contradetto.

Leggete tutto prima di firmare!!
invia commenti a: sonnymc@alice.it

Marco Calosi 28.10.05 13:14| 
 |
Rispondi al commento

gentili utenti
non mi ero mai reso conto di quanto può essere importante questo Blog.
Vorrei complimentarmi perchè finalmente qualcuno da ascolto alla voce dei cittadini... spece quelli che stanno iniziando a capire che non tutto è cio che sembra.
Complimenti complimenti vivissimi!!!!
Ma sopratutto GRAZIE BEPPE GRILLO.
Vedo che molte opinioni sono contro i Media in particolare la Televisione, ho 29 anni e da circa 10 anni ho eliminato i TG d'informazione e ciò che ritenevo negativo per la mia tranquillità.
Vorrei richiamare l'attenzione di qualche dottore in psicologia o psichiatria per chiedere nozioni ed eventuali conferme, su quanto può o meno la TV, influenzare la nostra povera mente umana continuamente sottoposta a irrazionali bombardamenti negativi;

di come informazioni, immagini dettagliate di guerre sangue e persone dilaniate da bombe purtroppo reali, possano passare tranquillamente nei tg delle 18,00 piuttosto che alle 20,00 etc etc;

di come guardacaso dopo un fatto di infanticidio ne susseguono altri e con sempre più frequenza.

Una domanda sulla quale vorrei far riflettere è questa: una persona mentalmente instabile con disturbi o squilibri psichici, in un momento di incapacità mentale, ad esempio una forte crisi di nervosismo dovuta da notti insonni a causa di figli o altro del genere, potrebbe prendere spunto da questi esempi ampiamente descritti dalle televisione e avventarsi sul figlio o la figlia con conseguenze gravi??

Poi: solo persone instabili possono essere influenzate o anche persone normali in preda però ad estremo nervosismo?

se questo fosse possibile e dimostrabile scentificamente sarei il primo ad esporre denuncia contro i media.
La gente comune si fida troppo di ciò che viene mostrato, ciò che dice la TV si pensa sia oro colato, ma la tv non la fanno i giusti, i buoni o quelli onesti, ma purtroppo la fa chi ha i soldi!!
Vi prego date delle risposte
sonnymc@alice.it

Spegni la tv e accendi VITA. La TUA VITA!!!

Marco Calosi 28.10.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

gentili utenti
non mi ero mai reso conto di quanto può essere importante questo Blog.
Vorrei complimentarmi perchè finalmente qualcuno da ascolto alla voce dei cittadini... spece quelli che stanno iniziando a capire che non tutto è cio che sembra.
Complimenti complimenti vivissimi!!!!
Ma sopratutto GRAZIE BEPPE GRILLO.
Vedo che molte opinioni sono contro i Media in particolare la Televisione, ho 29 anni e da circa 10 anni ho eliminato i TG d'informazione e ciò che ritenevo negativo per la mia tranquillità.
Vorrei richiamare l'attenzione di qualche dottore in psicologia o psichiatria per chiedere nozioni ed eventuali conferme, su quanto può o meno la TV, influenzare la nostra povera mente umana continuamente sottoposta a irrazionali bombardamenti negativi;

di come informazioni, immagini dettagliate di guerre sangue e persone dilaniate da bombe purtroppo reali, possano passare tranquillamente nei tg delle 18,00 piuttosto che alle 20,00 etc etc;

di come guardacaso dopo un fatto di infanticidio ne susseguono altri e con sempre più frequenza.

Una domanda sulla quale vorrei far riflettere è questa: una persona mentalmente instabile con disturbi o squilibri psichici, in un momento di incapacità mentale, ad esempio una forte crisi di nervosismo dovuta da notti insonni a causa di figli o altro del genere, potrebbe prendere spunto da questi esempi ampiamente descritti dalle televisione e avventarsi sul figlio o la figlia con conseguenze gravi??

Poi: solo persone instabili possono essere influenzate o anche persone normali in preda però ad estremo nervosismo?

se questo fosse possibile e dimostrabile scentificamente sarei il primo ad esporre denuncia contro i media.
La gente comune si fida troppo di ciò che viene mostrato, ciò che dice la TV si pensa sia oro colato, ma la tv non la fanno i giusti, i buoni o quelli onesti, ma purtroppo la fa chi ha i soldi!!
Vi prego date delle risposte
sonnymc@alice.it

Spegni la tv e accendi VITA. La TUA VITA!!!

Marco Calosi 28.10.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Viviamo giorno dopo giorno in un ambiente che crediamo reale, cresciamo con delle false verità, ci fidiamo di tutta quell' "informazione" che passa attraverso i giornali,la televisione e anche i libri scolastici. Ma poi ti rendi conto che tutto quello che credi di sapere rappresenta lo o,oooo1 di un punto di vista (conveniente a qualcuno, anzi nello specifico a qualcosa) della verità. E ti rendi conto che a pagare la menzogna e l'opportunismo e l'ipocrisia e l'avidità sono sempre gli stessi: gli innocenti, quelli che non c'entrano niente, quelli che muoiono in preda ad atroci sofferenze senza sapere neanche il perchè di tutto quel pianto e, troppo spesso, senza sapere cosa ha di così speciale la vita.
Non sono d'accordo e non ho intenzione di continuare a vivere da mera spettatrice impotente, e come me molti altri, ma non so come farmi sentire. E questo mi sconforta e a volte mi deprime.
Non voglio vivere in una finta giustizia, voglio vivere una giusta realtà.
P.S. X il sig. Bruno Chetta:se vuoi continuare a mangiare cioccolata fai pure, ma sappi che cioccolata non è: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Simona Venditti 26.10.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Se la San Paolo è una delle banche coinvolte nel commercio di armi mi sorprende il fatte che la Gialappa's abbia accettato di fare la loro pubblicità. Possibile che cosi "anti" come sono non fossero a conoscienza di tutto questo?? Oppure quando c'è da intascare soldi non importa da dove arrivano?? Forse non c'entra niente con gli altri post ma nn so come fare a scrivere direttamente a loro. E se qualcuno è d'accordo con me fatevi sentire: io mi sono sentito preso per il c.lo!!

Alesandro Geracitano 26.10.05 10:43| 
 |
Rispondi al commento

l'elenco delle banche coinvolte nel commercio d'armi lo si può trovare sul sito di "nigrizia" ed è relativo agli ultimi quattro anni. L'indirizzo è:
http://www.nigrizia.it/doc.asp?ID=7178&IDCategoria=29

a presto
marco

marco bovati 26.10.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

A nome di alcune famiglie della nostra parrocchia chiedo di sapere quali sono le banche che finanziano il commercio di armi.
Dobbiamo infatti chiedere un fido e aprire un conto corrente per lavori di sistemazione oratorio e altro.
Nel nostro comune ci sone le seguenti banche:
BNL
B.POP ANCONA
COMIT
ANTONVENETA
CARIFANO
B.POP ADRIATICO
BANCO POSTA
BANCA DELLE MARCHE
BANCA CRD.COOPERATIVO

La risposta sarebbe un pò urgente, se potete.grazie fin d'ora.Saluti Roberto

Roberto Tonti 25.10.05 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo, amici, che schifo. E che pena. Non ci sono parole, nè commenti all'inedeguatezza del nostro governo. Sento che sprofondo sempre più nell'ignoranza di persone elette dal Popolo; invece di aiutarci, fanno quel che vogliono. E il Berlusca ha avuto anche il coraggio di proclamare un'altro editto, quello dei comici a lui non graditi, perchè gli rubano il pallone e gli fanno la bua..........Berlusconi, vergognati!!!!

marco ferialdi 24.10.05 12:05| 
 |
Rispondi al commento

la sensazione di giovedi sera guardando Celentano è stata quella di una beatitudine interiore. mi sono sentito libero e avevo voglia di respirare a pieni polmoni. anche se con la consapevolezza che sarebbe durato poco, è stato bello lo stesso.
ma Celentano avrà il coraggio di trasmettere il discorso di Berlusconi del 14 settembre 2000 che rende DAVVERO l'idea con chi abbiamo a che fare o teme anche lui un "arruginamento" forzato delle sue "molle"?

Giulio Morelli 23.10.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Mentre in Italia se ne stanno compiendo di cotte e di crude , con leggi elettorali e duelli all'arma bianca fra improbabili contendenti alla guida del paese , il sottoscritto , ha ordinato da un sito cinese degli orologi simil rolex (2) per uno stupido vezzo e una morbosa curiosita' ....... gli orologi spediti con corriere internazionale arrivano a bergamo orio al serio e vengono controllati dall'ufficio doganale ...
Ignaro che il fatto potesse costituire reato ( pensavo che fossero perseguibili soltanto coloro che vendono orologi falsi per veri) mi ritrovo con una contestazione d'accusa di contraffazione e di ricettazione di merce contraffatta per cui rischio fino ad 8 anni di carcere e ad una ammenda fino a 20000 euro ....
Per di piu' in tutto cio' gli orologi non li hanno distrutti , ma fotografati ... e sono sicuro che al momento sono al polso di qualche graduato della finanza....
Capisco che la legge non ammette ignoranza ... ma permettetemi di dire che sono parecchio inc***ato ...
Ma come .. contro il sig Gugliemo Gatti che ha combinato in quel di bs quello che ha combinato non si e' ancora arrivati ad un dunque e il sottoscritto rischia il carcere....
L'unica cosa che mi viene da chiederVI e' una cortesia ... in 36 anni grazie a dio non ne ho mai avuto bisogno ....
CONOSCETE UN BUON AVVOCATO A MILANO ????

Grazie
Marco Favaro

Marco Favaro 23.10.05 02:00| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo dire che sottolineo il precedente commento di Simone Garnero del 22/10.
Non aggiungo altro perhcè ha già ben riportato lui l'ipocrisia del nostro Capo dello Stato che nel Dicembre 2004 è andato in Cina a vendere le armi italiane e nell'Ottobre 2005 condanna chi compra e vende armi.... senza parole!!!

PS: tra l'altro, teoricamente, si dovrebbero produrre armi per difendersi dai nemici... ma è normale che poi le nostre armi le vendiamo ai nostri nemici (si veda la Cina)?

Sauro Salvucci 22.10.05 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Sono titolare di un conto corrente presso la MPS, sapresti dirmi se anche questa è coinvolta nel commercio di armi??
Grazie a te e a tutti coloro che vorranno rispondermi
nilais@tiscali.it
Grazie per aver aperto gli occhi a tantissima gente.

Nicola Pisto 22.10.05 22:04| 
 |
Rispondi al commento

- AMMAZZACOMUNISMO -

Sull'articolo della rivista "missione oggi" (link:http://www.saveriani.bs.it/missioneoggi/Campagne/Banche/nuoviaffari.htm), troviamo la conferma di come il nostro TRAFFICANTE NANO DI DEMOCRAZIA intenda "frenare" la crescita dell'economia cinese nei mercati mondiali e nel contempo porre fine all'era comunista:

"...è singolare il caso della Repubblica Popolare Cinese, un paese dichiaratamente comunista, al quale il governo Berlusconi concede nuove autorizzazioni per ben 22,8 milioni di euro ed effettua consegne (di armi, ndr) per oltre 9,5 milioni."

Due piccioni (aviari) con una fava (calibro 9!)

Andrea Zoglio 22.10.05 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Credo sia ipocrita dare la colpa alle banche. Il problema non deve essere risolto da società private che hanno come scopo principale il lucro ed operano a norma di legge. Se l'Italia ritiene il commercio di armi immorale dovrebbe vietarlo. Non c'è una legge che vieta la produzione di armi. Se non si attiva il parlamento per vietare questo commercio perchè si dovrebbero preoccuare le banche? Si potrebbe anche esasperare il concetto per cui le banche non dovrebbero finanziare le industrie che inquinano, le industrie che sfruttano i lavoratori etc. Come se il problema fossero le banche e non queste aziende... E come se dicessimo che la colpa del commercio delle armi è dell'operaio che lavora per chi le produce: certo se nessuno lavorasse per un produttore di armi non ci sarebbe il commercio ma per il bene comune non dovrebbe intervenire lo stato o tutto dipende dall'iniziativa del singolo (singolo operaio, singola banca). Un ultima cosa: chi vuole ha la possibilità di scegliere banche o strumenti finanziari etici, che rispondono cioè a determinati principi che vengono comunicati preventivamente ai clienti / sottoscrittori.

Simone Garnero 22.10.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Corriere della Sera del 6 dicembre 2004
www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2004/12_Dicembre/06/cina_ciampi.shtml
Carlo Azeglio Ciampi: «Togliere embargo armi alla Cina»
Pechino: Anche il presidente Carlo Azeglio Ciampi è favorevole a togliere il divieto di vendere armi alla Cina. «Ho confermato al presidente Hu Jintao che l'Italia guarda con favore all'abolizione dell'embargo sull'esportazione delle armi e lavora attivamente per renderla possibile»

Corriere della Sera del 18 ottobre 2005
www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/10_Ottobre/17/ciampi.shtml
Roma: C’è la severa critica del capo dello Stato Ciampi contro la «società egoista che compra armi e non sfama migliaia di bambini»

Avete letto con attenzione?
Il presidente della repubblica Ciampi il 6 dicembre 2004 è favorevole a togliere l’embargo sulle armi alla Cina, cioè aprire la strada alla vendita di armi in un paese non democratico dove bambini e donne vengono fatti lavorare (anche da aziende democratiche occidentali) per pochi centesimi di euro all’ora (dai 30 ai 50 centesimi) per 12/15 ore al giorno, e il 18 ottobre 2005 critica la società egoista che compra armi e non sfama le popolazioni!
Cosa mai può essere successo in soli dieci mesi al presidente per cambiare radicalmente la sua opinione? Che si tratta di una presa di coscienza dal punto di vista evolutivo, o si tratta di una mera e abbastanza vergognosa dimenticanza?
E se invece fosse l’ennesimo segnale di una politica becera, stantia, corrotta e totalmente ipocrita come quella che abbiamo avuto in circa 60 anni di Repubblica italiana?

tratto dal sito www.disinformazione.it

cristiano parmiani 21.10.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
ultimamente ho avuto problemi con la 'mia' banca, per 'risolverli' ho dovuto aprire un nuovo conto.


Questa esperienza mi ha fatto riflettere su quanto segue, ma prima riporto in breve la definizione di banca di Wikipedia:


"La banca è un'impresa i cui principali compiti sono due: fornire all'economia i mezzi di pagamento e raccogliere e impiegare il risparmio.

I capitali raccolti presso il pubblico vengono investiti in vari modi e di conseguenza remunerati. Il compito della banca è in questo caso quello di fare da intermediario tra chi offre capitali e chi domanda capitali."

La mia banca, e molte altre, richiedono al correntista un canone fisso mensile per avere un conto corrente, nel mio caso di 8 euro. La mia deduzione è che se sto pagando qualcuno per la custodia dei miei soldi, vuol dire che non si tratta di una banca perché la banca dovrebbe pagare me per questo attraverso gli interessi.
In concusione, la banche non sono tali ma depositi di denaro a pagamento.

Mario Pugliese 19.10.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aprire un conto in una banca etica.
Vorrei investirvi una piccola cifra. Secondo voi mi posso fidare?
Si accettano consigli.

Stefania Marchetti 15.10.05 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,

andate a lrggere l'articolo:
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO
nella sezione NEWS DEL FUTURO sul sito:

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

Saluti da Gaspare

gaspare petralia 12.10.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci volevo credere!!! Ragazzi ci hanno rubato "Let the sunshine", l'inno dei figli dei fiori lo hanno usato per pubblicizzare la Banca di Roma ­ che appoggia ed è coinvolta nel commercio delle armi!!!
Ci vogliono prendere anche le belle sensazioni che la musica riesce a farci provare, è ora di spegnere una volta per tutte la televisione!!!

Paolo Mazzette 11.10.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Conto arancio. Conto armato?
di Mauro Meggiolaro

METTETEVELO NELLA ZUCCA. Se avete depositato i vostri risparmi nel conto arancio è possibile che i vostri soldi siano stati usati per finanziare l’industria delle armi. ING, la banca olandese che ha portato in Italia il conto delle meraviglie, è uno dei finanziatori di EADS, secondo produttore di armi europeo. Ha inoltre investito nelle azioni di imprese che producono mine antiuomo e anticarro, armi nucleari e uranio impoverito. È quello che si legge nel rapporto dell’ONG di Bruxelles Netwerk Vlaanderen pubblicato l’anno scorso nell’ambito della campagna “Mijn Geld. Goed Geweten?” (Il mio denaro. Coscienza pulita?) promossa da Netwerk in collaborazione con due movimenti pacifisti belgi.
Nel rapporto vengono messe sotto la lente le relazioni tra le cinque banche più importanti presenti in Belgio (AXA, DEXIA, FORTIS, ING e KBC) e 11 imprese produttrici di armi controverse. I risultati della ricerca parlano da soli: al momento della pubblicazione del rapporto (aprile 2004) tutte e cinque le banche erano coinvolte nel finanziamento della produzione di armamenti, con un investimento complessivo di 1,5 miliardi di dollari.
«Nessuno in Belgio aveva mai parlato dei rapporti tra le banche e la produzione di armi», spiega Karl Maeckelberghe di Netwerk. «Dopo un anno e mezzo di campagna la situazione è completamente cambiata». Ora fioccano le petizioni, i dibattiti, gli articoli sulla stampa, i servizi alla radio e in televisione. L’opinione pubblica è scioccata e chiede alle banche di fermare gli investimenti. Ottenendo anche importanti risultati: ING, KBC e FORTIS hanno già cominciato a fare marcia indietro.
Ma prima di parlare degli effetti della campagna vediamo più in dettaglio i contenuti del rapporto.

Grappoli di bombe
“Cluster bombs”, in italiano bombe a grappoli o a frammentazione.
Vengono lanciate da aerei, elicotteri o dall’artiglieria di terra. Poco dopo il

Lucio Saba 10.10.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena letto su un sito legato a www.disinformazione.it che su questo blog sono stati censurati alcuni post riguardanti la pratica del signoraggio. Mi sembra molto strano, quindi proverò a scrivervi di andare su http://www.disinformazione.it/arrigomolinari.htm
per leggere la storia di arrigo molinari. Ha a che fare appunto con signoraggio, banche varie e banca di Italia. Se invece volete leggere l'articolo sulle presunte censure di questo blog andate su http://lecensuredelbeppe.blogspot.com/2005/09/28-settembre-2005-ego-me-absolvo.html
Speriamo che non sia vero.

Massimiliano Ciarrocca

Massimiliano Ciarrocca 09.10.05 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno ha visto il nuovo spot Capitalia?

E' uno scandalo far vedere gente che fa la guerra che si ferma e si mette a ballare, quando proprio capitalia è la prima banca a guadagnare sulla vendita di armi. E poi la frase ipocrita "Tutto può cambiare" oddio mi viene da vomitare.

Beppe fai qualcosa, non voglio più vedere quell'insulto alla nostra intelligenza in televisione.

Daniele Bisegna 05.10.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

In Italia ci sono 2 schieramenti politici, penso tutti abbiano capito da che parte stai.
Auguri beppe e buon ramadam.

giuseppe zanoli 02.10.05 14:19| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe
Innanzitutto complimenti per quanto ci fai divertire con i tuoi spettacoli e quanto ci informi su tante cose che non vanno come dovrebbero (telecom etc. etc...).
Volevo dirti che ho sentito nel tuo spettacolo che definivi l'ing. Roberto Vacca uno dei più grandi scenziati italiani e tuo amico personale.
Mi sono allora ricordato che qualche mese fa, sull'emittente radiofonica romana "radio radio" ho sentito il suddetto ingegnere affermare pressappoco testualmente (vado a memoria) "purtroppo in italia paghiamo la scelta scellerata di rinunciare al nucleare".
Vorrei un tuo commento su questo.
Grazie e ancora complimenti

nando ferdinandi 02.10.05 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Potete far vedere al signor Grillo questa informazione?
Riguarda Buttiglione
http://images.google.it/imgres?imgurl=http://www.diario.it/content/images/im005096.buttiglione.large.gif&imgrefurl=http://www.diario.it/index.php%3Fpage%3Dcn04100801&h=453&w=300&sz=51&tbnid=YrCeHuze9wwJ:&tbnh=124&tbnw=82&hl=it&start=20&prev=/images%3Fq%3Dbuttiglione%26svnum%3D10%26hl%3Dit%26lr%3D

Questo indirizzo fara perdere un pò di capelli al signor grillo (dalle risate o dalle lacrime)

Gaetano De Stefano 01.10.05 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere xké, dopo anni di processo ai tempi di Tangentopoli, pur condannati a lunghissime pene detentive, i signori Aldo SELVAGGI, nato a Vignole Borbera (Alessandria) il 15 luglio 1944, cod. fisc.le SLVLDA44L15L887H, ultima residenza nota Strada Seconda n. 5 - S.Felice di Segrate (Milano), in combutta con Cristiano MANCINI e Roberto DE GAETANO, rei di aver "rapinato" MILLE miliardi di ex lirette (valuta Anni Ottanta) attraverso l'invenzione dell'IFM e sotto l'ala protettrice della Bpm di Piero SCHLESINGER, siano allegramente in... pista a godersi la vita, con i proventi del loro malaffare, sulla nostra pelle di risparmiatori gabbati, precursori, in ciò, dei TANZI, dei Bond argentini et similia!

Edoardo Brambilla 01.10.05 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
sono davvero felice che esisti al posto del Governo Italiano. Perchè il tuo intento aiuta più di 100 vecchietti e rincoglioniti, che hanno creato una economia flessibile pseudo-americana stile mi-viene-da-vomitare, la quale ha portato tutti alla povertà.
Te lo dice uno che lavora ovunque, in Italia e all'Estero, dove sto pianificando di finire per sempre.

Ecco cosa ho scritto all'email di Casini:

"Casini sei licenziato per giusta causa! Vedi, tu e tutto questo stato mafioso e inconcludente , insieme a Berlusconi e affiliati ( vedi Russia e America - falliti, naturalmente) avete portato questo paese pieno zeppo di risorse, allo sfacelo completo.
In tutto il Sud, Sicilia e Sardegna compresa (distinguo dato che sono considerate regioni "autonome"), è tornata la mafia fino all'inverosimile, mentre la popolazione emigra. Chiunque sento vuole andar via dal Bel Paese. E voi ancora parlate di sinistra e destra, o peggio, di finanziarie inique, piene di garbugli? E che devo sentire? Che la Costituzione sta per essere mutata nei suoi articoli, quando nemmeno uno viene rispettato?
La polizia non ha più alcuna efficacia: mi sento ripetere tante volte dalle Forze del Disordine che tanto il loro lavoro risulta inutile, vista l'applicazione della Legge, che NON E' uguale per tutti, vedi Berlusconi assolto di recente per "scadenza di termini". La legge in Italia scade come i piselli in scatola!
E nemmeno sto qui a raccontare il numero di furti e ingiustizie che ormai da 20 anni ho io personalmente subito.
Aumenta vertiginosamente tutto: immigrazione clandestina, delinquenza mancanza di lavoro, fallijenti aziendali a tutti i livelli, insieme ad una buona dose di volgarità e mancanza di valori veri, come solidarietà e carità. Ma cosa avete fatto??? Ma cosa volete, uno stato di pirati e stupidi rimbambiti, oltre qualche vecchio e alcuni tossici? VERGOGNA!!!! VIA DA QUI, VOI!"


Ciao Amico Grillo. Con amore, Giuliano

Giuliano Caimmi 01.10.05 21:27| 
 |
Rispondi al commento

concordo con Alessandro Montello. Non è giusto far pagare a tutti le truffe perpetrate dalle banche. è anche vero che se le banche dovessero pagare in prima persona, allora ci girerebbero i costi con balzelli e commissioni. Questi maggiori costi dovrebbero gravare sul nano che ha abrogato i reati per falso in bilancio (oltre a tanti altri reati di suo diretto interesse). Poi vengono esentate dall'ICI anche le attività commerciali e di culto ecclesiastiche. Ma insomma alla chiesa non basta più l'8xMille? Allora chiediamo che l'8xMille venga destinato non più alla chiesa ma ai truffati. Che l'ICI venga pagata da tutti ai comuni che ci devono garantire servizi migliori. Se la chiesa non ci sta a queste condizioni, abbandoni tutto, vada via dall'Italia e non ci indichi più cosa è bene e cosa è male. sono PACS nostri.

Ciro Persiano Commentatore in marcia al V2day 01.10.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Svalutation

Eh la benzina ogni giorno costa sempre di più
e la lira cede e precipita giù
svalutation, svalutation.
Cambiando i governi niente cambia lassù
c'è un buco nello Stato dove i soldi van giù
svalutation, svalutation.

Io amore mio non capisco perché
cerco per le ferie un posto al mare e non c'è
svalutation, svalutation.

Con il salario di un mese compri solo un caffè
gli stadi son gremiti ma la gente dov'è
svalutation, svalutation.

Mah,
siamo in crisi ma,
senza andare in là
l'America è qua.

In automobile a destra da trent'anni si va
ora contromano vanno in tanti si sa
che scontration, che scontration.

Con la nuova banca dei sequestri che c'è
ditemi il valore della vita qual è
svalutation, svalutation.

Io amore mio non capisco perché
tu vuoi fare il gallo poi fai l'uovo per me
sul lettation, sul lettation.

Nessuno che ci insegna a non uccidereè
si vive più di armi che di pane perché
assassination, assassination.

Ma quest'Italia qua se lo vuole sa
che ce la farà
e il sistema c'è
quando pensi a te
pensa... anche un po' per me

rik massa 30.09.05 15:32| 
 |
Rispondi al commento

riporto alcuni pezzi della risposta che SanPaolo mi ha inviato a seguito della mia mail riguardo chiarimenti sui loro finanziamenti al mercato delle armi (non la pubblico tutta solo perchè non ci sta).

"L’articolazione industriale del settore degli armamenti è infatti molto complessa: da un lato, le attività di progettazione, produzione o assemblaggio sono realizzate da conglomerati dediti, molto spesso in misura prevalente, anche a produzioni civili. Dall’altro, molte applicazioni tecnologiche, soprattutto nell’ambito della componentistica, si prestano ad usi promiscui, sia civili che militari."

"Sulla base delle leggi italiane e di un codice interno di autodisciplina introdotto dal mese di settembre del 2002, la nostra Banca effettua solo operazioni rivolte a finalità di difesa e di tutela della sicurezza. In particolare, abbiamo limitato il finanziamento di forniture di materiale militare prodotto da imprese estere alle sole operazioni destinate a Paesi appartenenti all’Unione Europea e/o alla Nato e comunque destinate, per loro natura, unicamente a finalità di sicurezza.
Di conseguenza non sosteniamo il commercio di armi, ma limitiamo il nostro intervento, ad esempio, al finanziamento dell’acquisto di armi per le Forze dell’Ordine, per fornire al nostro stesso Paese la disponibilità di strumenti necessari per la difesa e la sicurezza dei cittadini.
Va aggiunto, infine, che qualsiasi operazione di finanziamento ad imprese, italiane od estere, che producono o commercializzano materiali d’armamento, deve essere sottoposta al Comitato Crediti di Gruppo per un parere di conformità, vincolante per la concessione del finanziamento. E’ cura del Comitato accertare, sulla base delle informazioni a disposizione, se ed in quale misura una qualsiasi forma di finanziamento ad un’impresa venga poi da questa utilizzata per sostenere un’attività con finalità militari, nel qual caso è valutata secondo i principi sopra esposti."

paolo rosso 30.09.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

E, alla fine, paga Pantalone, chiaramente. Il buon ministro Tremonti ha deciso di essere magnanimo: bisogna risarcire le vittime (così sono chiamate con spregio definitivo della civiltà) dei crac Parmalat, Cirio e Bond Argentini. Niente da dire sul fatto che questi poveracci si sono visti rubare con intenzionalità dalla banche tutti i risparmi. Ma non voglio essere io a ripagarli con il 5 per mille dell’Irpef!! Ma come: prima mi dite che tagliate l’Irpef, poi la riducete, poi non se ne fa nulla e adesso una parte della mia Irpef va a ripagare i defraudati. Se io avessi investito in uno di quei fondi illegali adesso mi “ripagherei” da solo in pratica. Ma come le banche hanno rubato – RUBATO: furto intenzionale!! – e adesso dobbiamo essere noi a ripagare i nostri stessi concittadini mentre le banche continuano a darci lo 0,25% sul conto corrente e a farci pagare anche il buon giorno che diciamo quando entriamo in filiale?
Credo che questo sia veramente troppo. Mandiamoli a casa, mandiamoli via, mettiamoli in ginocchio, espelliamo il pus marcio dalla nostra repubblica. Propongo un movimento allargato di resistenza fiscale: ritardiamo tutti i pagamenti dell’IVA e degli anticipi di fine anno. Che qualche commercialista illuminato ci venga in aiuto: spiegateci come fare e facciamolo. Tutti.

Alessandro Montello 29.09.05 17:33| 
 |
Rispondi al commento

leggi qua

Mauro marchi 28.09.05 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Va bene parlare della Banca d'Italia in mano ai privati,ma è forse diverso per la Federal Reserve o per la Banca d'Inghilterra? Tutto il sistema bancario mondiale è marcio e, direttamente o indirettamente, risponde agli interessi di pochi potentati.

Fabio Seu 27.09.05 20:53| 
 |
Rispondi al commento

...ehm la scorsa settimana nella mia filiale della banca di roma (ahimé è l'unica vicino all'ufficio)mi hanno proposto la carta "capitalia E" dove "E" dovrebbe stare per etica, dicendomi che per ogni movimento da me effettuato banca di roma verserà il 3x1000 in solidarietà!!!

Ecco, scusate in anticipo se dirò cavolate, ma mi sembra di capire che se anche, ed ho i miei dubbi, questi soldi arrivassero a destinazione, per far sì che la banca di roma versi la modica cifra di 40 euro (OVVERO IL COSTO DI ATTIVAZIONE DELLA CARTA!!!!) io dovrei far movimenti per 40.000 euro!?!?! MIIIINCHIA!

non farei prima a dare 40 euro al barbone che sta fuori alla filiale della banca invece di prestare altri soldi ai commercianti d'armi!?!

ehm... ho chiuso il conto!!!!!

Aristide Terzocchio 27.09.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Oggetto: il problema casa.


In questi ultimi anni chi desidera acquistare una casa od affittarla per usi personali, si trova in serie difficoltà economiche. L'attività speculativa che ha aggredito il settore ha provocato un evidente accrescimento dei prezzi.

In particolare, ritengo che tale situazione dipenda prevalentemente dai seguenti elementi:

- Dopo i deludenti risultati del mercato azionario, gli investitori si sono rivolti a quello immobiliare cercando di ottenere da questo i massimi profitti da compravendite, affitti e locazioni.

- I terreni edificabili sono pochi, oggetto di una affannosa ricerca da parte di costruttori e speculatori. Sono quindi costosissimi ed incidono sul prezzo delle case con il seguente effetto a catena:
il canone di locazione dipende dal valore degli immobili, il valore degli immobili usati dipende dal prezzo dei nuovi e quello dei nuovi da diversi fattori tra i quali primeggia il costo del terreno.
Quest'ultimo anello è davvero magico: un terreno agricolo della pianura padana una volta divenuto area edificabile viene quasi considerato un giacimento diamantifero.

- Naturalmente anche l'introduzione dell'Euro , come per altri settori, ha contribuito al rincaro.

- Non mi consola l'avere appreso che il fenomeno riguarda l'intera Europa. Il problema resta ed è il primo che una classe dirigente responsabile dovrebbe affrontare.
Perchè l'abitazione è un po' come le gambe: nessuno può farne a meno.

Un cordiale saluto
Maurizio Bernardoni, Modena.

Maurizio Bernardoni 26.09.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

in merito al commento di angelo colella e al funerale preventivo seguito all'esercitazione antiterrorismo svoltasi a milano, io sono andato; e nonostante il presidio potesse sembrare un pò macabro c'era invece una vibrazione molto positiva e incoraggiante! uno degli slogan era: "Il Futuro Si Può Cambiare!", ed era questa la sensazione dominante che si avvertiva.

fabio di falco 26.09.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Armi????
E io che credevo fossimo rinomati nel mondo per la pasta!

Zorro Kamikaze 26.09.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,
ieri sera ero a Piazzola, ci sarebbero tante cose da dire.. Personalmente sono andato al tuo spettacolo non con l'intento di svagarmi o ridere, anche se a tratti ci hai fatto scompisciare, ma per informarmi, come momento di crescita personale, e non sono stato certo deluso. Dopo una serata così non credo che si possano vedere le cose mai più come prima.
Comunque ti scrivo x dirti una cosa che mi sta parecchio a cuore, spero che tu possa accettare quasto mio consiglio:
esiste in commercio il seguente libro:
autore: Perangelo Dacrema
titolo: la morte del denaro, una rivoluzione possibile
edizioni: Christian Marinotti
è un libro del 2003 ed è un libro STRAORDINARIAMENTE INTERESSANTE. Il titolo sembra un pò una presa per il sedere, ma ti assicuro che leggendolo, gli spunti per una riflessione veramente seria su questo argomento sono parecchi, e tutti molto ma molto solidi.
Forse lo conosci già, ed in tal caso ti chiedo: cosa ne pensi?
se non l'hai letto, un tuo sincero estimatore ti invita calorosamente a farlo, ne vale la pena.
Un ultima domanda: non pensi che tutti stì casini di cui hai parlato, derivino non solo dalle persone coinvolte (i vari fazio, tronchetti ecc.) ma dalla stessa presenza del denaro come unico centro e punto di riferimento delle nostre vite in questa società???
Non è che se mandiamo a casa fazio e compagni, ne salta fuori un'altro, magari peggiore??; tu hai detto che, se pensi a quello che ha fatto Craxi, ti viene tenerezza, rispetto a quello che c'è in giro oggi, ed hai ragione; ma non è che, se andiamo sempre peggiorando, il problema sta nel fatto che la centralità del denaro in tutto e su tutto produce questi mostri? di chi è la colpa? solo delle persone o anche del denaro? e in che misura è veramente possibile evitare che, in presenza del denaro e della sua centralità, non nascano altri fazi o altri tronchetti?
ciao sei forte!

fabio sormani 26.09.05 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, è la prima volta che scrivo e volevo raccontarmi la mia personale esperienza con le banche armate... Sono un ragazzo di 23 anni che fino a qualche anno fa aveva un conto corrente alla Banca Carige. Dopo aver scoperto sulla "guida al risparmio responsabile" che la mia banca commerciava in armi ho deciso di andare alla filiale di Recco (Ge) per chiudere il mio conto: alla domanda di routine "perché?" dell'impiegata ho risposto "perché commerciate in armi. La povera impiegata non ne sapeva nulla e mi ha mandato dalla direttrice. Ovviamente anche lei diceva di non sapere nulla e i ha chiesto di portarle il suddetto libro. Dopo alcuni giorni sono tornato con le "prove" della colpevolezza della banca. La direttrice ha cercato di convincermi a tornare indietro su quella mia decisione "troppo affrettata, sei giovane adesso ed hai delle idee, ma un giorno capirai di avere esagerato". Ovviamente non ho cambiato idea ed ora sono titolare di un conto corrente in Banca Etica, con la quale mi trovo benissimo!

www.onedrop.it

Luigi Camassa 25.09.05 22:26| 
 |
Rispondi al commento

la fionda al titanio è un omaggio troppo costoso per i clienti scarsi. gliela daranno all'uranio impoverito.
impoverito, appunto, come gli italiani

davide fragiacomo 24.09.05 19:38| 
 |
Rispondi al commento

La morte del Colonnello Bonaventura ci fa tornare in mente alcune strane morti degli uomini dei servizi, molti "scomparsi" proprio nell'imminenza di una deposizione.
Ne citiamo alcuni:
Il Colonnello Renzo Rocca. Morì il 27 giugno del 1968, nel suo ufficio a Roma. Ufficialmente si è sparato. Nel suo ufficio si precipitarono, prima ancora della polizia, ufficiali del SID e della Divisione Affari Generali e Riservati del Ministero dell'Interno. Il Magistrato incaricato di indagare, Pesce, non credeva al suicidio e venne rimosso dall'incarico.
Il Maresciallo Vincenzo Li Causi. Comandava il Centro Scorpione di Trapani. Era in contatto con il Gladiatore Nino Arconte? fu ucciso da un proiettile "vagante" durante la missione IBIS in Somalia.
Il Colonnello Mario Ferraro. Ufficiale del SISMI, fu trovato impiccato in casa a Roma. Era un uomo molto alto, "si impiccò" al portasciugamani del bagno...in ginocchio. Era il 16 luglio del 1995. Anche sul luogo della sua morte, prima della polizia, si precipitano ufficiali dei servizi. La sua compagna e i magistrati non credono al suicidio. I magistrati rubricano l'ipotesi di istigazione al suicidio, contro ignoti, in quella di omicidio. L'inchiesta si chiude come suicidio.Il Generale Enrico Mino, comandante generale dell'Arma dei Carabinieri. Muore il 31 ottobre del 1977, l'elicottero su cui viaggiava esplode in volo.
Il Generale Antonino Anzà. Generale di corpo d'armata, in servizio al SID, trovato morto nella sua abitazione, per un colpo al cuore esploso dalla sua pistola. Ufficialmente: suicidio.
Il Generale Giogio Manes, Vicecomandante dell'Arma, beve un caffè in ufficio, e muore dieci minuti dopo. Infarto?
Il Generale Carlo Ciglieri. Aveva ricevuto un rapporto dal Generale Manes sulla fuga di notizie in merito al "Piano Solo". Esce di strada con la sua macchina, il 27 aprile 1969.
Adesso è toccato al Colonnello Bonaventura. La lista è destinata ad allungarsi?

Mario Scafroglia 24.09.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Ecco cosa aveva detto il guerrigliero (non terrorista) assolto dalla Forleo...in fin dei conti basta poco a cambiare la giustizia non uguale per tutti, basta invalidare le prove per qualche cavillo legale che considera non ufficiale un interrogatorio testimonianza!


”Dovevo uccidere 25 infedeli”
Milano – “Dovevo uccidere 25 infedeli ed essere fiero di diventare un attentatore suicida". Dedar Khalid Khader, kamikaze pentito di Ansar Al Islam, ha spiegato la sua missione in un interrogatorio avvenuto in Norvegia e poi trasmesso alla Procura di Milano, dove, però, il giudice Clementina Forleo non l'ha ritenuto utilizzabile come "testimonianza" nella sua inchiesta sul terrorismo internazionale.
Tgcom.it del 3/2/05
http://www.lisistrata.com/2005politicainterna/004sviluppiForleoecorporativismo.htm
http://www.senato.it/notizie/RassUffStampa/050203/6n56d.tif
http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/2005/febbraio/03/kamikaze_uccidere_25_persone.html

giorgio delle pertiche 24.09.05 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Video che spiega perchè gli americani ai check point usano + il mitra che le parole:
http://hackjaponaise.cosm.co.jp/terror/0422200501.rm


Video su cosa fare se siete appena stati colpiti da una bomba di terroristi:
risposta: morire sul colpo che è meglio visto che tanto la pietà non esiste
http://hackjaponaise.cosm.co.jp/terror/0330200501.rm

giorgio delle pertiche 23.09.05 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Circa 10 giorni fa al TG5 c'è qualcuno di voi che si ricora che la banca di roma ha presentato un anuova iniziativa "La carta di credito Etica".

Se vi siete persi la perla vi metto i primi 3 link che mi ha dato goooooooooooooogle

http://www.greenplanet.net/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=11112
http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&artId=706329&chId=30&artType=Articolo&back=0
http://www.freenfo.net/article10780.html

secondo me agli amici di nigrizia gli si sono sbiancate le palle

Ciao Ettore

Ettore Boscolo 23.09.05 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono spiacente ma devo dire che questo sito non é una cosa seria. Mi son divertito ed ho calcolato tutti gli e-mail del 21 settembre, RISULATO ? il 73% é puro comunismo, cioé, contro tutto e contro tutti. il 2,5% é stupito e chiede spiegazioni. il 24,5% non sa cosa dire, e secondo me il Sig. Beppe Grillo fa parte del 24,5% (do you think so?)Miei cari fannulloni, prima di criticare il prossimo,vi prego; datemi un esempio della vostra Caviar Left e poi ne riparleremo. Mi dispiace anche di essere stato un fan di Beppe. Bruno Chetta

Bruno Chetta 23.09.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa è successo al sito ieri e stamattina? A me compariva un messaggio che segnalava problemi tecnici. Qualcuno ne sa qualcosa?

giovanni perrino 23.09.05 18:16| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di banche per risparmiare mi sembra molto concorrenziale la banca fineco completamente on line con costi bassissimi.
Fa parte del gruppo capitalia (forse l'unico neo)
perlomeno non si ha a che fare fisicamente con agenzie direttori e compagnia bella.....

giovanni catenacci 23.09.05 17:49| 
 |
Rispondi al commento

http://www.canaglia.it/forum/viewthread.php?tid=4909

riccardo pesaresi 23.09.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Professor Khaled Abu Al-Fadhl che parla di integrazione dei musulmani in America.

video
http://switch3.castup.net/cunet/gm.asp?ClipMediaID=81215&ak=null

Saluti

giorgio delle pertiche 23.09.05 15:04| 
 |
Rispondi al commento

preferisco un kalashmikov (o come cavolo si scrive) per natale che la solita agendina...
scherzi a parte
ma la piantiamo di fare i pacifisti e combattere le guerre con i fiori? quelli che chiamiamo terroristi, ovunque essi siano e chiunque essi siano, non si fanno certo questi scrupoli. immaginate di non intervenire e di fare sempre i pacifisti. credete che nessuno vi attaccherà mai? è insito nella natura animale, quindi umana, farlo. e non crogioliamoci dietro la nostra arroganza che ci fa ritenere più intelligenti delle bestie, perché, alla fine dei conti, siamo solo un po' più raffinati...

Andrea D'Angelo 23.09.05 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao! Volevo solo segnalare a tutti coloro che intendessero organizzare un esercito o una flotta militare che dal sito www.otomelara.it nel link "products", è possibile visionare immagini e demo dei mezzi di "Pacificazione" prodotti elegantemente in Italia. Scherzi a parte il tutto è veramente squallido, facessero almeno un'area riservata per i clienti! Saluti!

Alessio Giorgi 23.09.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamenteil presidio di cui parlavoè in Piazza Cadorna a MIlano.
E il venerdì di cui parlavoè OGGI.
GRAZIE x chi ci sarà... vieni anche tu Beppe!
Angelo

angelo colella 23.09.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa é successo??
Fluttuazioni spazio temporali??
Da ieri non riuscivo ad entrare nel blog (il blog non é raggiungibile...ecc) ma vedo che non é stato per tutti così....

Qualcuno mi sa dire qualcosa?

sandro raffaelli 23.09.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

PER FARE QUALCOSA OGGI CONTRO IL TERRORISMO DEL GOVERNO ED IL RITIRO DELLE TRUPPE IN IRAQ!

In occasione dell'esercitazione antiterrorismo di oggi: portiamo fiori!!!
Presidio del PU in Piazza Cadorna
Il Partito Umanista promuove un presidio per il ritiro delle truppe dall'Iraq e per denunciare l'utilizzo di leggi speciali a limitazione delle libertà fondamentali
Venerdì 23 settembre 2005
ore 17.00 in Piazza Cadorna
SE VERAMENTE SI VUOLE COMBATTERE IL TERRORISMO, BISOGNA INNANZITUTTO SMETTERE DI PRATICARLO.

Ciao, Angelo

Angelo Colella 23.09.05 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Riccardo Simiele il 22.09.05 16:31

Azz....che sviolinata!! Ma chi é?......lo Stirner vero?

Sai, facendo io parte della casta dei quaquaraquà, mi sono un pochino risentito. Vabbè ti perdono.

Ciao

sandro raffaelli 23.09.05 11:07| 
 |
Rispondi al commento

speriamo che la fionda in titanio sia più resistente dell'areoporto citato nell'ultimo spettacolo!

Sergio Sansovini 23.09.05 00:06| 
 |
Rispondi al commento

beppe faci sapere via mail se puoi

Danila polini 22.09.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

ma cosa è successo al blog ??? nell'ultimo post di Beppe, non si accede più

Salvatore Ermenegildi 22.09.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Solo 2 parole: CHE SCHIFO!!!

Andrea Crepaldi 22.09.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: sandro raffaelli il 22.09.05 11:05

Caro Sandro, la leccaculaggine è un'arte che conviene a chi abbia in conto di ricevere favori di qualsiasi natura. In questo caso l'unico favore che il sottoscritto abbia ricevuto è un ampliamento delle proprie informazioni e della propria capacità di analisi. Per cui ammettere che ci sia qualcuno con più sale in zucca di noi stessi è obbiettività e non leccaculaggine. Anche perchè la mia lingua è di cartavetrata e ti lascio immaginare le conseguenze...
La logica dell'egalitarismo a tutti i costi, tanto cara a certi schemi neanderthaliani sinistrorsi ex-sessantottini, è stata una delle cause, secondo me, dell'insediamento di una classe dirigente, in tutti i settori della vita sociale, che a malapena raggiunge un livello di sufficienza 'tecnica', figuriamoci 'morale' (mi raccomando notare sempre il virgolettato).
Spronare una persona intelligente e facendola sentire meno isolata, di fronte ad attacchi gratuiti che, sotto sotto, nascondono un'invidia di fondo (la volpe dice che l'uva non è buona, quando non ha i mezzi per arrivare a coglierla), mi sembra il minimo che possa fare per mantenere un briciolo di razionalità in questo blog. Lo stesso vale per P a sc..uc. ci.
Se poi ho usato certi termini, è per ricollegarmi a vecchi post 'Sciasciani' e non intendevo offendere chicchessia.
Max Stirner non mi ha offerto nè denaro nè posti di lavoro. Complimentarsi è diventato reato?

Saluti

Riccardo Simiele 22.09.05 16:31| 
 |
Rispondi al commento

fazio vattene sulle banconote
io l'ho già scritto

Francesco Romano 22.09.05 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Poco meno di un anno fa, ho partecipato, come cittadino iscritto ad una associazione di consumatori, ad un incontro con il presidente dell'ABI Sella. In quell'occasione gli chiesi se non fosse il caso che le banche investissero di meno nelle transazioni riconducibili ad armamenti. Mi rispose, sapendo di mentire, che le grandi banche non lo fanno più e che se qualche banca lo avesse fatto LUI NON LO SAPEVA E NON VOLEVA SAPERLO.
In quell'incontro il su citato Sella mostrava delle slides che rendevano l'idea della pessima reputazione delle banche ed elemosinava nuovi correntisti.....una situazione, vi assicuro, grottesca (si trattava dell'iniziativa 'Patti Chiari').
Inoltre ieri lo stesso personaggio asseriva, riferendosi al caso Fazio che 'siamo nel campo dell'esproprio (giuridicamente) e che le banche azioniste di Bankitalia NON CI TENGONO AD ESSERLO'. Sapeva di nuovo di mentire...

giovanni perrino 22.09.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

@ROBERTO MARINI 2° parte

MAX:Tu ti ritieni d'intervenire con me che non abbiamo mai avuto alcun contatto, a meno che, tu non appartenga a quella folta schiera di quaquaraqua, che di volta in volta , presentandosi l'occasione, pettino a mio gusto: con la riga nel mezzo e risulta poco gradita. Costoro poi, si ripresentano sotto altro nick, per le loro miserrime e meschinissime vendette e si riprendono un'altra pettinata.
Dicevo che tu ti ritieni in diritto d'intervenire ma, neghi a me, il diritto d'intervenire dopo che Alex Mathro, con pieno suo diritto mi aveva contestato. Il mio intervento fu con Benito Le Rose e tu, "pettegolo da cortile", non conosci i nostri rapporti che risalgono alle origini del blog e ciò che noi possiamo permetterci reciprocamente. Per quanto riguarda la religione ti risposi nel periodo precedente.

>>>Lei stesso ha detto che questo blog è come una piazza dove ognuno puo' dire la sua e dissentire, ma è anche una vetrina nella quale io posso osservare cio' che lei dice e farmi una opinione su di lei. Se critica ci deve essere, io mi sforzo sempre di farla in maniera costruttiva, al contrario di lei, a cui piace dissacrare in maniera grottesca e pietosa.
Postato da: Roberto Marini il 22.09.05 04:00

MAX:Appunto! In piazza non si discute di fatti strettamente personali come una fede religiosa e, se uno decide di farlo a tutti i costi, lo faccia almeno limitandosi ad esprimere una sua fede, non a valutare i fatti in base alla sua fede; ma forse questo è un concetto un pò complicato per uno che non ha la mia supponenza. Ad ogni buon conto questo è un capitolo che riguarda esclusivamente Benito e me, non te, "piccolo pettegolo di cortile".
Per ciò che riguarda la tua capacità di critica costruttiva, non basta affermarla, occorle sempre dimostrarla e ciò, in genere, lo si rileva dal feedback personale che uno ha costruito nel blog; il mio lo rilevo quotidianamente, il tuo non esiste e questo non è supponenza, è impegno costruttivo. Io non ho mai impedito a nessuno d'esprimere giudizi negativi su di me, ma devono essere motivati e spiegati, cosa che tu non hai saputo fare.

Max Stirner

Max Stirner 22.09.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

@ROBERTO MARINI 1° parte

@ Max Stirner

>>>I suoi post rivelano tutta la sua supponenza ed aria di superiorità. Basta semplicemente leggerli e fare attenzione in quale contesto lei interviene scrivendoli.

MAX:La supponenza va dimostrata, cosa che tu non riesci a fare, nè a spiegare i contesti in cui io intervengo

>>> L'impressione che ne ho ricavato è che lei è una persona piena di se', intollerante (proprio lei che si vanta di essere un blogger attivo...in un blog dove il termine "tolleranza" non dovrebbe rimanere solo una parola),

MAX:La tua impressione, essendo un'impressione è legittima finchè resta pensiero, ma quando essa diventa espressione, o la si dimostra con argomenti, oppure diventa soltanto l'immagine di ciò che si è: viltà e meschinità.

>>> intollerante, dicevo, verso chi si "azzarda" ad esprimere concetti religiosi, seppure in maniera a volte un po' ingenua ma fondamentalmente sincera come a volte succede quando a parlarne è un determinato blogger.

MAX:Non si trattava di concetti religiosi, bensì di manifestazioni di fede, credenze religiose, metafisica. Ogni persona che non riesca a comprendere che, la fede è un affare strettamente personale che non è possibile discuterne con alcuno, è una persona che ha come sua massima aspirazione, quella di riuscire ad "inchiodare un budino sul muro"; la fede può solo essere professata, non discussa.

>>>Lo ha fatto intromettendosi nel discorso tra sue persone che tra loro scambiavano opinioni e proprie esperienze religiose. Lo ha fatto con due post lunghissimi nei quali ironizzava su concetti religiosi, che a lei sicuramente danno fastidio, ma che per altri possono essere motivo di dialogo civile e di confronto reciproco.
CONTINUA CONTINUA

Max Stirner 22.09.05 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe..
Sono un ragazzo di 14 anni, ultimamente ti seguo molto, mi dispiace solo di non essere venuto al tuo ultimo spettacolo a milano (spero non mi fucilerai x questo(battuta inerente al pst^^))..
comunque.. Fino ad adesso non ho mai scritto, ma ora mi sento in dovere.. forse perchè sento sempre di + il mondo ke va verso la rovina.. mi fa piacere comunque che esiste gente con "Le palle" come te.. Gente a cui non interessa fare solo soldi.. Gente che cerca di migliorare questo mondo malato.. X questo volevo dirti grazie..
In secondo luogo volevo dimostrare tutto il mio disappunto sul mercato delle armi forse una delle tante ragioni di questa guerra che sta facendo del male a l'economia di tutti.. penso sia vomitevole vedere gente che muore e basta sotto i proiettili procurati da questi sporchi ricchi che hanno tutto e vogliono di +..
Ti ringrazio di nuovo e ti dico in bocca al lupo..

Michael James Daniele 22.09.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Bene speriamo che arriverà per natale questo bel fucile, che cosi' posso fare la festa a chi mi sta pian piano svuotando le tasche....
Battuta naturalmente, ma con sempre in fondo un filino di verità.....

Luigi Femiano 22.09.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Allora non è meglio non avere conti correnti, ma mettere tutto "sotto al materasso"??
Perchè se boicotto una banca per un motivo, ne ho un altro per boicottarne una seconda( ad esempio l'alto costo delle operazioni) ed un altro per una terza (sd esempio mi costa troppo il bancomat) e così via...
Poi, boicottando le banche, mandiamo in crisi un sistema presso il quale lavorano migliaia di persone...
insomma il gatto che si morde la coda.
E' come se avessimo boicottato Fiat perchè gli Agnelli avevano la Valsella...
insomma per non buttarlo nel c..o a qlcn glielo si butta nel c..o a qualcun'altro che guardacaso è l'anello più debole della catena.

beppe datorino 22.09.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Benito sei un prete percaso?

cristiano parmiani 22.09.05 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Diventate clienti delle Banche di Credito Cooperativo!
Postato da: Sergio Conti il 22.09.05 14:40
-
-
-
-
A proposito di Cooperative!!

Sulle accuse di politicizzazione delle inchieste del pool di Milano, DI PIETRO ha risposto cosi': "Secondo voi - ha chiesto all'uditorio - dopo aver inquisito i maggiori gruppi industriali italiani e i maggiori esponenti politici, potevamo avere paura di Achille Occhetto e del Pci? E poi, non e' vero che abbiamo tenuto fuori il Partito comunista. A Milano abbiamo arrestato piu' esponenti comunisti che socialisti. La verita' e' che loro non prendevano soldi, ma la loro quota la ottenevano in appalti per le famose societa' cooperative rosse. Quindi una maniera piu' o meno legale".

Antonio Di Pietro 26.04.2005

http://www.antoniodipietro.it/edicola/comunicati.php?comid=1644

http://www.antoniodipietro.it/edicola/comunicati.php?comid=1644

Mario Ferretti 22.09.05 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda le banche, mi sento di dare un consiglio.

Diventate clienti delle Banche di Credito Cooperativo!
Non è pubblicità, credetemi.

Io lavoro per questo tipo di istituti e vi posso dire che trattandosi di banche piccole (a volte minuscole - ne esistono con 5 dipendenti compreso il direttore), locali, i cui amministratori abitano dove abitano i clienti e devono poter uscire di casa, è difficile che siano "conniventi" con cose come le armi, i titoli truffa, e altre brutture.

Sergio Conti 22.09.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Uzbekistan: Uno sviluppo economico a rischio?
http://www.equilibri.net/showObject.php?objlang=it_IT&objID=3248

anche qui ci sono i fondamntalisti che voglion fare un golpe....dicono che va di moda....

giorgio delle pertiche 22.09.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

non capisco. e allora? mah...un post chemi lascia perplesso.

antonio mroelli 22.09.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma non perchè io non ci credo a cambiare le cose e propio il contrario, io ci credo che le cose si possono cambiare ,ma prima dobbiamo cambiare dalle basi,dalle regole:
se tu non indruduci VAlori ,nelle regole,come puoi farli applicare se nelle nostre Costituzoni questi valori ,non esistono.
RIfletti adesso

Postato da: Benito Le Rose il 22.09.05 12:30
------------------------------------------------
Benito le regole, anche le migliori, abbiamo visto che servono a poco se poi non si rispettano.
Non illuderti, potrai ottenere di introdurre l'espressione "radici cristiane" nella costituzione europea ma se poi non c'e la volonta' di renderle di uso concreto, serviranno solamente a inquinare il concetto e il significato di "cristiano".
Il nostro tempo e' pieno di persone che si nascondono dietro le parole e le etichette,(vedi democrazia cristiana) che si riempiono la bocca di alti concetti, di etica, di morale, ci fanno i gargarismi e poi sputacchiano il tutto nel gabinetto.
E' tempo di agire, di mettere in atto quelle poche cose che pensiamo di aver individuato alla nostra portata e iniziare da quelle.

marcello corrado 22.09.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

scusa la franchezza beppe,
ma di questi tempi preferisco il kalashnikov all'agenda come regalo di natale/
quindi, geronzi, faccia pure...

dario villa 22.09.05 13:19| 
 |
Rispondi al commento

io manderò l'e-mail alla mia banca stasera

bye

akiro
http://nononoeno.splinder.com/

stefano "akiro" meraviglia 22.09.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

THIS IS THE AMERICAN WAY!

George W. Bush 22.09.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Sapete che vi dico? Secondo me la classe politica attuale non si puo' permettere gente di polso, coerente, onesta, corretta ecc ecc al governo.
Quindi, oramai da anni,adottano filtri ad hoc per sbarrare loro la strada.
Siniscalco NON puo' quindi essere uno di questi, e' arrivato troppo in alto e solitamente vengono fermati molto prima.
Ma se per puro CASO e' riuscito a passare indenne tra le maglie fittissime della rete tattica, allora tanto di cappello!
MA sopratutto...si riaccende la speranza che qualche cosa di buono posso accadere ANCHE nel nostro governo...

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 22.09.05 13:00| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA OK

cristiano parmiani 22.09.05 12:57| 
 |
Rispondi al commento

CHI SONO IO PER NN POTER GIUDICARE UN AZIONE IMMORALE ,UN DEFICENTE? IO SONO UN ITALIANO E SONO IN GRADO DI G I U D I C A R E UN AZIONE IMMORALE CHE SIA MIA O TUA CARO BENITO (E NN AGGIUNGO "POVERO",NN VORREI DARE L'IMPRESSIONE DI ARROGANTE)

cristiano parmiani 22.09.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

cristiano parmiani il 22.09.05 12:47
Era solo un modo affettuoso, si ti ho offesso ti chiedo scusa.

Benito Le Rose 22.09.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

"POVERO CRISTIANO"?? PER QUALE MOTIVO SAREI POVERO?

cristiano parmiani 22.09.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

marcello corrado il 22.09.05 12:16
MA!! allora non ci capiamo,o mi esprimo veramente male in Italiano.

RIpeto chi siamo noi popolo Italiano,per giudicare un azione immorale??
Quando Valori ,morale ,vengono calpestati ogni giorni.
Se.Il Cardinale RUINI/(lascia stare la religione stiamo parlando di valori)Viene sottoposto ad insulti e calunnie di tutti i generi ,per il solo fatto che difende un valore.Come puoi tu,io,GRillo,appellarsi ad un altro valore??
Non capisci che c è un problema di fondo nelle nostre iniziative?'
E inutile che fate gruppi di consumo non serve a niente!!!!!!!
Ma non perchè io non ci credo a cambiare le cose e propio il contrario, io ci credo che le cose si possono cambiare ,ma prima dobbiamo cambiare dalle basi,dalle regole:
se tu non indruduci VAlori ,nelle regole,come puoi farli applicare se nelle nostre Costituzoni questi valori ,non esistono.
RIfletti adesso

Benito Le Rose 22.09.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento

CARO BENITO
anche io sono credente , pero' bisogna anche pensare alle situazioni concrete.
Come si dice :
aiutati che Dio t'aiuta.
E' tempo di muoversi a livello individuale, anche per le situazioni di carattere generale.
Cosa ne pensi di questa ottima proposta : dei gruppi coordinati di consumo?

Postato da: marcello corrado il 22.09.05 11:03
-------------------------------------------------
Caro Benito in attesa che tutti si convertano bisogna dare il proprio contributo CONCRETO sul piano sociale oltre che a sensibilizzare.
Se vogliamo buttarla sul piano spirituale allora ti potrei dire che i demoni, attualmente, sono perfettamente incarnati (o si stanno perfezionando) nelle multinazionali dove l' obbiettivo primario e' il profitto cieco.
Non esistono per loro ne' problemi ambientali ne'
emergenze umanitarie: l' uomo per costoro e' un semplice strumento che va usato, piegato, e anche distrutto se serve. Questa dottrina sta diventando sempre piu' evidente e scoperta. Cosa vogliamo fare?
Oltre a lavorare su noi stessi,per migliorare le cose bisogna cercare di impegnarsi anche nel concreto al di fuori di noi.
E' in questo senso che ti chiedevo cosa ne pensavi della bella proposta di Nicola Franco sui gruppi coordinati di consumo.

marcello corrado 22.09.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

L'idea del GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO mi pare buona.

O per lo meno un buon inizio.

Adesso basta trovare qualcuno che se ne faccia promotore concretamente.

Ciao ciao

federico carboni 22.09.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

cristiano parmiani il 22.09.05 11:59
Povero Cristiano .
Di che cosa sto parlando io??
Mi sono spiegato male? dimmi dove che mi correggo.

Benito Le Rose 22.09.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

BENITO LO SAI DI COSA STIAMO PARLANDO?
SEI IN GRADO DI LASCIARE FUORI IL TUO DIO OGNI TANTO PER ENTRARE IN ARGOMENTO COME GLI ALTRI?
QUANDO SARO MORTO PUO' DARSI CHE MI RICREDERO' MA INTANTO PARLIAMO DEI PROBLEMI TERRENI VISTO CHE EVIDENTEMENTE SIAMO ANCORA QUA,O TU SEI GIA TALMENTE AVANTI RISPETTO A NOI CHE ORMAI NN TI INTERESSANO PIU' QUESTE SCIOCCHEZZE TERRENE?

cristiano parmiani 22.09.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Povero Dio tirato in ballo dagli uomini,
ma che religioni, sono questioni da economy,
questi omini minimizzano rombi di bolidi,
boom, fanno sempre i loro porci comodi,
nel nome del Padre figli che si fanno invalidi, senti solo alibi squallidi,
danno ragione solamente a visi pallidi,
quelli diversi riversi ed esanimi.
Partono plotoni di uomini di uomini,
verso postazioni di uomini di uomini,
aggressori con volti di uomini di uomini, aggrediscono figli di uomini di uomini,
in un circo massimo di uomini di uomini, nell'Anno Domini di uomini di uomini,
subiamo il fascino di uomini di uomini, come ninfomani di uomini di uomini.

Gli uomini
versano il tributo di
nostalgie per epoche che mai hanno vissuto
la bandiera e il saluto,
o con noi o stai muto,
questo è il terzo millennio,
benvenuto!
Chiedo aiuto a Newton,
Isacco, come cacchio si fa a sopportare fatti di 'sta gravità?
Anacronistica,
la verità che viene a galla,
esperto di balistica misurami 'sta balla
e seguimi
in questo viaggio tra santi e demoni,
che invece sono solo uomini di uomini,
tu che sei forte,
alla morte sopravvivimi,
io sono debole quindi l'anima minami,
caro paese dalle belle pretese chiedimi
se ti vedo come friend o come enemy,
ti piace fare la pace ma allora spiegami
'sti missili che fischiano nell'aria come un theremin....


Caparezza
Follie preferenziali

http://www.angolotesti.it/C/testi_canzoni_caparezza_1135/testo_canzone_follie_preferenziali_35176.html

stefano cima 22.09.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

X Benito
OK, non importa.
Ti voglio dire di fare attenzione...... una volta risvegliati é facile riaddormentarsi.
Stai all'erta!

Ciao

Sandr oraffaelli 22.09.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

sandro raffaelli il 22.09.05 11:46
non ti preoccupare ho tante cose da vedere ancora.

Benito Le Rose 22.09.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

@ Gabriella Pasquali Carlizzi
guarda che a me non me ne frega niente di chi ti credi di essere o sapere e non ho alcuna remora a venire a dirti in faccia cio' che ho fin qui detto garbatamente nei tuoi confronti, ma ti avverto che non so se riuscirei ancora ad essere tanto pacato. e se credi che sia fuori dal mondo a muoverti delle critiche leggi i pareri del 99% dei presenti e poi riparliamone. facciamo così, non rompermi più i coglioni volendo l'ultima parola con la scusa di una tua risposta, che come al solito si rivela un'altra baggianata, e io cercherò di resistere dal nominarti ancora. quando avrai le prove di ciò che dici, e solo allora, rivolgiti a me.

Marco Malaguti 22.09.05 11:53| 
 |
Rispondi al commento

X Benito
OK, non importa.
Ti voglio dire di fare attenzione...... una volta risvegliati é facile riaddormentarsi.
Stai all'erta!

Ciao

sandro raffaelli 22.09.05 11:53| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di banche, invece di seguire un commercio assolutamente ignobile in quanto le armi finiscono maggiormente in quelle zone "calde" causando guerre, come nella ex jugoslavia dove aspettavano solo una fionda per iniziare ad uccidersi figuriamoci con le armi, dovrebbero rendere il mondo bancario più semplice e trasparente affinchè possiamo capirci un pò di più, in fin dei conti gestiscono i nostri soldi. Ma ritorniamo alle banche (autorizzate a rapinarci) i tassi debitori si alzano ancor prima che la Banca d'Italia comunichi le variazioni, mentre i tassi attivi rimangono invariati fino a quando il cliente non richiede la rinegoziazione, le spese trimestrali sono per il numero di operazioni, interessi passivi e/o attivi, spese di liquidazione. Ma ho trovato una nuova spesa mensile "spesa di tenuta conto" che cosa é? perchè devo pagare la tenuta del conto c'è qualcuno che lo tiene in braccio? il conto è gestito con il computer pago trimestralmente il numero di operazioni fatte, il calcolo degli interessi, i libretti, insomma qualsiasi operazione la devo pagare e allora che senso ha la spesa di tenuta conto ? mensile !!!! e poi un'altra chicca la spesa postale per invio estratto conto se hai più di 3 pagine le buste sono due perciò paghi doppio.
Cosa si può fare, sono tutte così e senza banca sei fuori dal mondo i soldi non li puoi tenere sotto al materasso e già tanto ritrovare il materasso tutte le sere a casa
secondo voi c'è alternativa?
ciao
rossella

Rossella Arru 22.09.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti

i vostri pareri sono tutti condivisibili!

.. il vero problema, però, (lo ripeto da giorni ) non è la diagnosi di quello che sta accadendo su cui siamo tutti d'accordo;
....ma è la CURA!!!

La parola più gettonata su questo blog è "ORGANIZZIAMOCI".
Il punto è COME?

Occorre essere molto pratici a riguardo e rendersi conto che QUESTA GENTAGLIA (potere pubblico e potere privato) ha UN SOLO PUNTO DEBOLE: L'INTERESSE ECONOMICO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alla luce di ciò una delle cose intelligenti da fare è organizzarsi in un "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO".
Pensate solo per un attimo ad un milione di persone che contemporaneamente decidono di chiudere il proprio conto bancario!!!

Immaginate questo milione di persone che domattina decida di non acquistare più la benzina di una determinata compagnia petrolifera!!!

Applicate questo ragionamento ad assicurazioni, prodotti alimentari, trasporti, abbigliamento, turismo etc. etc.

...E VI RENDERETE CONTO DI QUANTO POTREMMO INCIDERE, SUL SERIO, IN QUESTA SOCIETA'.

Proviamo ad organizzarci COORDINANDO i nostri acquisti!!!!!!!!!!!!

Beppe dacci un segnale!

Postato da: Nicola Franco il 22.09.05 10:27

Per Cristiano Parmiani

Ignoriamo coloro che disturbano!!!
Ci saranno sempre!
Pensiamo invece ad incontrarci (magari insieme a Beppe) ed a realizzare questo "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO"!!!

Sarà la migliore risposta per questa gente inutile!!!

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 22.09.05 11:49| 
 |
Rispondi al commento

marcello corrado il 22.09.05 11:35
Io tho risposto.
Non risolverete NUlla ,fin quando non si cambia Costituzione non risolverete nulla.
FIn quando non intruduci nella Costituzione VAlori TRAdizioni etcetcnon risoverete NULLA.
CHIUSA UNA MULTINAZIONALE SE NE APRE UN ALTRA.
PUoi boicottare tutti i prodotti che vuoi non li scalfiranno mai perche lo LA COSTITUZIONE gli lo permette.
AL governo si cambia coalizione e sempre la stessa cosa,chiedete ai governanti si essere Virtuosi,con dei valori,e poi siamo i primi a Buttare merda nei valori.
TE lo ripeto Chi sei tu,GRillo io,per giudicare una azione Immorale?

Benito Le Rose 22.09.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti

i vostri pareri sono tutti condivisibili!

.. il vero problema, però, (lo ripeto da giorni ) non è la diagnosi di quello che sta accadendo su cui siamo tutti d'accordo;
....ma è la CURA!!!

La parola più gettonata su questo blog è "ORGANIZZIAMOCI".
Il punto è COME?

Occorre essere molto pratici a riguardo e rendersi conto che QUESTA GENTAGLIA (potere pubblico e potere privato) ha UN SOLO PUNTO DEBOLE: L'INTERESSE ECONOMICO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alla luce di ciò una delle cose intelligenti da fare è organizzarsi in un "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO".
Pensate solo per un attimo ad un milione di persone che contemporaneamente decidono di chiudere il proprio conto bancario!!!

Immaginate questo milione di persone che domattina decida di non acquistare più la benzina di una determinata compagnia petrolifera!!!

Applicate questo ragionamento ad assicurazioni, prodotti alimentari, trasporti, abbigliamento, turismo etc. etc.

...E VI RENDERETE CONTO DI QUANTO POTREMMO INCIDERE, SUL SERIO, IN QUESTA SOCIETA'.

Proviamo ad organizzarci COORDINANDO i nostri acquisti!!!!!!!!!!!!

Beppe dacci un segnale!

Postato da: Nicola Franco il 22.09.05 10:27

Per Cristiano Parmiani

Ignoriamo coloro che disturbano!!!
Ci saranno sempre!
Pensiamo invece ad incontrarci (magari insieme a Beppe) ed a realizzare questo "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO"!!!

Sarà la migliore risposta per questa gente inutile!!!

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 22.09.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Ignoriamo coloro che disturbano!!!
Ci saranno sempre!
Pensiamo invece ad incontrarci (magari insieme a Beppe) ed a realizzare questo "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO"!!!

Sarà la migliore risposta per questa gente inutile!!!


Postato da: Nicola Franco il 22.09.05 11:44
--------------------------------------------------Condivido

marcello corrado 22.09.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

X Benito
OK, non importa.
Ti voglio dire di fare attenzione...... una volta risvegliati é facile riaddormentarsi.
Stai all'erta!

Ciao

sandro raffaelli 22.09.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti

i vostri pareri sono tutti condivisibili!

.. il vero problema, però, (lo ripeto da giorni ) non è la diagnosi di quello che sta accadendo su cui siamo tutti d'accordo;
....ma è la CURA!!!

La parola più gettonata su questo blog è "ORGANIZZIAMOCI".
Il punto è COME?

Occorre essere molto pratici a riguardo e rendersi conto che QUESTA GENTAGLIA (potere pubblico e potere privato) ha UN SOLO PUNTO DEBOLE: L'INTERESSE ECONOMICO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alla luce di ciò una delle cose intelligenti da fare è organizzarsi in un "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO".
Pensate solo per un attimo ad un milione di persone che contemporaneamente decidono di chiudere il proprio conto bancario!!!

Immaginate questo milione di persone che domattina decida di non acquistare più la benzina di una determinata compagnia petrolifera!!!

Applicate questo ragionamento ad assicurazioni, prodotti alimentari, trasporti, abbigliamento, turismo etc. etc.

...E VI RENDERETE CONTO DI QUANTO POTREMMO INCIDERE, SUL SERIO, IN QUESTA SOCIETA'.

Proviamo ad organizzarci COORDINANDO i nostri acquisti!!!!!!!!!!!!

Beppe dacci un segnale!

Postato da: Nicola Franco il 22.09.05 10:27

Per Cristiano Parmiani

Ignoriamo coloro che disturbano!!!
Ci saranno sempre!
Pensiamo invece ad incontrarci (magari insieme a Beppe) ed a realizzare questo "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO"!!!

Sarà la migliore risposta per questa gente inutile!!!

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 22.09.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti

i vostri pareri sono tutti condivisibili!

.. il vero problema, però, (lo ripeto da giorni ) non è la diagnosi di quello che sta accadendo su cui siamo tutti d'accordo;
....ma è la CURA!!!

La parola più gettonata su questo blog è "ORGANIZZIAMOCI".
Il punto è COME?

Occorre essere molto pratici a riguardo e rendersi conto che QUESTA GENTAGLIA (potere pubblico e potere privato) ha UN SOLO PUNTO DEBOLE: L'INTERESSE ECONOMICO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alla luce di ciò una delle cose intelligenti da fare è organizzarsi in un "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO".
Pensate solo per un attimo ad un milione di persone che contemporaneamente decidono di chiudere il proprio conto bancario!!!

Immaginate questo milione di persone che domattina decida di non acquistare più la benzina di una determinata compagnia petrolifera!!!

Applicate questo ragionamento ad assicurazioni, prodotti alimentari, trasporti, abbigliamento, turismo etc. etc.

...E VI RENDERETE CONTO DI QUANTO POTREMMO INCIDERE, SUL SERIO, IN QUESTA SOCIETA'.

Proviamo ad organizzarci COORDINANDO i nostri acquisti!!!!!!!!!!!!

Beppe dacci un segnale!

Postato da: Nicola Franco il 22.09.05 10:27

Per Cristiano Parmiani

Ignoriamo coloro che disturbano!!!
Ci saranno sempre!
Pensiamo invece ad incontrarci (magari insieme a Beppe) ed a realizzare questo "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO"!!!

Sarà la migliore risposta per questa gente inutile!!!

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 22.09.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

benito:

bhe, diciamo che ho trovato risposte ai miei quesiti, cosi' che vivo la vita in modo piu' sereno, piu' consapevole. diciamo anche che - essendo una non-credente - ho avuto modo di "glissare" questo problema semplicemente tramite la conoscenza diretta.

infine:
mi scuso per essere entrata in argomento in uno spazio non mio e completamente OT. cio' premesso e per quello che mi riguarda, chiudo l'argomento e lo scambio di vedute con benito

olga bernardi 22.09.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti

i vostri pareri sono tutti condivisibili!

.. il vero problema, però, (lo ripeto da giorni ) non è la diagnosi di quello che sta accadendo su cui siamo tutti d'accordo;
....ma è la CURA!!!

La parola più gettonata su questo blog è "ORGANIZZIAMOCI".
Il punto è COME?

Occorre essere molto pratici a riguardo e rendersi conto che QUESTA GENTAGLIA (potere pubblico e potere privato) ha UN SOLO PUNTO DEBOLE: L'INTERESSE ECONOMICO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alla luce di ciò una delle cose intelligenti da fare è organizzarsi in un "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO".
Pensate solo per un attimo ad un milione di persone che contemporaneamente decidono di chiudere il proprio conto bancario!!!

Immaginate questo milione di persone che domattina decida di non acquistare più la benzina di una determinata compagnia petrolifera!!!

Applicate questo ragionamento ad assicurazioni, prodotti alimentari, trasporti, abbigliamento, turismo etc. etc.

...E VI RENDERETE CONTO DI QUANTO POTREMMO INCIDERE, SUL SERIO, IN QUESTA SOCIETA'.

Proviamo ad organizzarci COORDINANDO i nostri acquisti!!!!!!!!!!!!

Beppe dacci un segnale!

Postato da: Nicola Franco il 22.09.05 10:27

Per Cristiano Parmiani

Ignoriamo coloro che disturbano!!!
Ci saranno sempre!
Pensiamo invece ad incontrarci (magari insieme a Beppe) ed a realizzare questo "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO"!!!

Sarà la migliore risposta per questa gente inutile!!!

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 22.09.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti

i vostri pareri sono tutti condivisibili!

.. il vero problema, però, (lo ripeto da giorni ) non è la diagnosi di quello che sta accadendo su cui siamo tutti d'accordo;
....ma è la CURA!!!

La parola più gettonata su questo blog è "ORGANIZZIAMOCI".
Il punto è COME?

Occorre essere molto pratici a riguardo e rendersi conto che QUESTA GENTAGLIA (potere pubblico e potere privato) ha UN SOLO PUNTO DEBOLE: L'INTERESSE ECONOMICO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alla luce di ciò una delle cose intelligenti da fare è organizzarsi in un "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO".
Pensate solo per un attimo ad un milione di persone che contemporaneamente decidono di chiudere il proprio conto bancario!!!

Immaginate questo milione di persone che domattina decida di non acquistare più la benzina di una determinata compagnia petrolifera!!!

Applicate questo ragionamento ad assicurazioni, prodotti alimentari, trasporti, abbigliamento, turismo etc. etc.

...E VI RENDERETE CONTO DI QUANTO POTREMMO INCIDERE, SUL SERIO, IN QUESTA SOCIETA'.

Proviamo ad organizzarci COORDINANDO i nostri acquisti!!!!!!!!!!!!

Beppe dacci un segnale!

Postato da: Nicola Franco il 22.09.05 10:27

Per Cristiano Parmiani

Ignoriamo coloro che disturbano!!!
Ci saranno sempre!
Pensiamo invece ad incontrarci (magari insieme a Beppe) ed a realizzare questo "GRUPPO COORDINATO DI CONSUMO"!!!

Sarà la migliore risposta per questa gente inutile!!!

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 22.09.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: marcello corrado il 22.09.05 11:35
-------------------------------------------------
Benito, quando vorrai darmi una risposta ...
Grazie

marcello corrado 22.09.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

sandro raffaelli il 22.09.05 11:37
Quale?'
Avevo finito i 2000 caratteri.

Benito Le Rose 22.09.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

olga bernardi il 22.09.05 11:35
Si cosa ha trovato??

PS: io non voglio convincerep propio nessuno caso mai la voglio far riflettere ,se vuole possiamo parlare dei problemi ITALIANI ,che non si risolveranno mai fino a quando....
io lo so ma nessuno mi ascolta ,e non parlo di religione.

Benito Le Rose 22.09.05 11:39| 
 |
Rispondi al commento

X Benito

Grazie...... l'avevo saltato.
Interessante ma manca la risposta alla seconda domanda.

Ciao

sandro raffaelli 22.09.05 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
ho letto con molto interesse questi reply. Sebbene il Sig. Grillo sia una persona da stimare per molte sue iniziative credo che alcuni dei suoi post siano "forzati" e/o "banali" (ed e' anche normale visto che ne deve fare uno al giorno, provateci voi a scrivere oro colato ogni giorno e capirete che non e' possibile, senza entrare nei soliti luoghi comuni).
Banali nel senso che sappiamo che le banche sono organizzazioni che devono trattare solo una cosa: IL DENARO.
Il problema e' che il denaro stesso e' la fonte di tutti i mali.
Pensate a un sistema, ad una nazione civile, in cui non sia previsto il denaro cioe' la carota che fa muovere le persone per compiere delle azioni per il bene della comunità.
Non dovrebbe esistere il denaro in quanto esso porta alla corruzione sia fisica che mentale.

Dal momento che esiste e' chiaro che, formandosi certe organizzazioni, interessi milionari e fiumi di soldi, rappresentano la conseguenza alla causa.

Cosa possiamo noi per risolvere? nulla.

Volete boicottare le banche? e i vostri preziosi soldi dove li mettete? sotto il materasso?

Se esiste il denaro e' necessaria la banca e se esiste la banca va da se che esisteranno sempre commerci illeciti, corruzione e male.

Il denaro e' il male. Il baratto e' male.

In un mondo utopico ognuno dovrebbe "lavorare" senza la carota, ma solo per il bene della comunita.
Non e' possibile dite? E' vero, per ora non e' realizzabile.

Ma l'america e' stata creata da persone con degli ideali quando nel resto del mondo comandavano solo pochi signorotti e i sudditi non erano che merce di scambio, schiavi.
Con quegli ideali hanno creato il primo sistema democratico (con tutti i suoi difetti, ma anni luce avanti rispetto al tutto cio' che esisteva).

Un giorno persone con altri ideali ancora + alti formeranno una comunita nuova, un riferimento per il mondo corrotto e decandente che adesso impersonifichiamo

Luca Platone 22.09.05 11:36| 
 |
Rispondi al commento

benito,
io non cerco, io ho trovato!

olga bernardi 22.09.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Tu questo lo chiami problema??
hahahhahah
Come puoi tu giudicare L azione delle banche immorale??Quando IN EUROPA la MOrale i VAlori stanno andando in rovina.
Chi è GRillo, tu, ,io, per giudicare una tale azione non giusta??
Ti faccio presente che in questo Blog,si tratta RUINI come un MAIALE perchè difende dei valori,E poi chiedete che si applichi un altro valore,quello dell ONESTA.
Ahhahahah
Dovete ancora camminare tanto mi sa.

Postato da: Benito Le Rose il 22.09.05 11:10
----------------------------------------------
Caro Benito
non mi mettere in bocca cose che non ho detto,
ti ho solo chiesto cosa ne pensi della interessante proposta di Nicola Franco sui gruppi coordinati di consumo.
Considerando che in questa societa' Dio e' stato sostituito dal denaro,
scegliendo cosa comprare o non comprare possiamo premiare o punire, influenzando i loro guadagni, chi volta per volta si decidera'.
Gradirei un commento su questa proposta.

marcello corrado 22.09.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

olga bernardi il 22.09.05 11:30
Quali religioni sono al di fuori di lui??
Cara signora gli faccio una domanda:
LEI che cosa cerca nella vita??
La prego mi risponda.

Benito Le Rose 22.09.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

comunque benito:
ognuno ha la propria fede ed e' proprio questo cercare differenze che crea problemi.
cerca cio' che unisce e non cio' che divide :D

ed infine: datti tempo! capisco che ti e' accaduta una cosa molto forte, molto grande. e' proprio per questo motivo che devi 'digerire' prima di poter prendere posizioni nette.

vedi, c'e' una grande differenza tra chi crede e chi sa': che crede vuole convincere, chi sa' non ne sente il bisogno. prova a pensarci

olga bernardi 22.09.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

benito caro,
le discriminazioni le stai facendo tu :D

e po, dimmi:
e' o no dio tutto, include o no dio tutto?
si, vero? bene, allora se e' tutto, se include tutto ..... come puo' essere che altre religioni siano al di fuori di lui?

olga bernardi 22.09.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

olga bernardi il 22.09.05 11:16
Cara Olga anke tu ti recrederai.

Ti faccio solo due riflessioni.
SE per tutti DIO è pace,amore ,liberta,come mai in queste credenze c e discriminazione??
Come mai noi Occidentali abbiamo acquisito diritti che in altre culture civilta ,non esistono?
Ti ricordo quello che dico ormai da giorni:
L uomo è in cammino ,Ognuno prende una strada ,basta sapere qual è la strda giusta,Come mi hai fatto notare Tutti lo cercano,ISLAM BHUDDISM;INDU etcetc
Allora se tutti cerchiamo qualcosa ,come in una caccia al tesoro,Dimmi chi prende la tua stessa via .Se il fine Unico dell uomo è trovare il premio,alla fine tutti gli uomini convergeranno sulla retta via.

Benito Le Rose 22.09.05 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo anche io per un gruppo di consumo o qualche altro tipo di organizzazione del genere ,ma penso che sia ancora un po presto,ci sono prima altri problemucci da risolvere come ad esempio chi mette zizzagna gratuita (e forse anche pagata)e tenta di dividerci, o chi sfrutta questo blog per farsi pubblicita (falliti,depressi,incapaci,invidiosi,ecc....)
Queste persone sono delle mine per qualsiasi tipo di organizzazione su larga scala ,disorientano,interrompono le discussioni,sono offensive,invadenti e stancano i lettori.
Penso che si dovrebbe fare un minimo di regolamento per evitare queste cose e questo nn per limitare la democrazia ma gli stronzi.
Un edificio si costruisce partendo da buone fondamenta cercando di nn inserirvi mattoni marci
,altrimenti potrebbe trovarsi in uno stato di precarieta' continua.

cristiano parmiani 22.09.05 11:23| 
 |
Rispondi al commento

@ benito
FAllira Grillo,fallira ZAPATERO ,fallira l Islam,Fallira il BHuDDISMO fallirete sempre,E lui DIO che vi puo dare questo e nessun altro.
DIO è PAce.,DIO è amore,DIO è liberta,DIO è verita DIO è VITA.
RIlettete,chi incontra DIO Riceve tutti questi Valori.

rispondo:
no benito, non fallira' nulla e nessuno.
vedi, Dio si chiama gesu' per te, allah per i musulmani, krsna per gli indu' ..... per farla breve, dio ha tanti nomi e ognuno lo cerca o lo cerchera' nel suo intimo, indipendentemente dal nome che gli vuoi dare

olga bernardi 22.09.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori