Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Ego me absolvo


giustizia.jpg

Ho ricevuto una lettera dal magistrato di Bologna Libero Mancuso che pubblico.


“Esultanti reazioni da parte dei ragazzi del clan che fanno capo al nostro presidente del Consiglio per la absolutio semiplena che lo ha colto, questa volta, in exitus mandati. C’è persino chi ha espresso sorpresa per una sentenza scontata che una maggioranza parlamentare, tetragona a sentimenti di pudore, aveva ampiamente predisposta all’indomani della terrificante strage dell’11 settembre 2001, dunque ad inizio legislatura, allorché aveva ridicolizzato e neutralizzato uno dei reati più allarmanti e dannosi per le risorse dell’erario e la moralità pubblica, che in Paesi a capitalismo avanzato viene punito con decenni di carcere.

Si tratta della stessa maggioranza che, questa volta a fine legislatura, incurante della crisi istituzionale e politica che l’attraversa e delle nuove povertà in cui ha condotto l’Italia, trascinata persino a rischio di terrorismo islamico, ne sta pensando un’altra delle sue a “tempo oramai scaduto”, come afferma con preoccupante ambiguità lo stesso interessato on. Previti. Cioè il salvataggio di chi in due sentenze conformi è stato indicato come il corruttore di giudici nell’interesse (ragguardevole) del Premier e con danaro (consistente) proveniente dalle generose casse delle Fininvest, assicurando all’imputato on. Previti la prescrizione breve per attività illecite di lunga durata.

E’ a tutti evidente che per sottrarre danaro al fisco, collocarlo all’estero, finanziare illecitamente, tra gli altri, il compiacente predecessore alla guida del Consiglio dei Ministri, l’on. Craxi, e Giudici di questa malandata Repubblica, era necessario falsificare bilanci (fininvest, per l’appunto) e collocare somme ingentissime di danaro all’estero (un miliardo di euro finalizzato ad operazioni illecite, in questo caso; 1.550 miliardi di lire in un altro simile, e così via), su accoglienti sponde off shore.

“Non crea effetti nocivi di un qualche rilievo”, afferma l’ineffabile difensore avv., prof., on., pres. Gaetano Pecorella. Che ha aggiunto: “L’importante è se una legge è giusta, non il motivo per cui è stata fatta”. Con ciò ammettendo, da un lato, che il suo cliente ha violato una legge a suo tempo in vigore; e che spetta all’imputato ed al suo difensore stabilire se una norma incriminatrice sia giusta o meno e, se l’imputato ed il suo difensore, nel frattempo divenuti entrambi legislatori, ritengano che non lo sia, la si abroga.

E, quando si verrà assolti con una formula che tradisce la manfrina legislativa, occorrerà mostrare, con una forte dose di spudoratezza, soddisfazione e sorpresa, per un’altra vicenda che testimonia del tramonto di uno Stato di diritto e del trionfo del Paese delle banane.”

Bologna, 27 settembre 2005.
Libero Mancuso

Avviso per l’appello Parlamento Pulito.

Chiunque voglia partecipare può fare un versamento sul conto corrente:
Intestato a Beppe Grillo
ABI 05018
CAB 12100
c/c 116276
Swift: CCRTIT2T84A
Iban: IT35B0501812100000000116276
CIN B
BANCA POPOLARE ETICA
Causale: Parlamento Pulito


28 Set 2005, 17:23 | Scrivi | Commenti (1024) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Bella peppe, ci vuole un comico per far capire agli italiani che succede nel propio paese, io ti scrivo da madrid e sto qi perche mi sono stufato di mettermi a pecorella.

michele cardarilli 15.02.06 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Bella peppe, ci vuole un comico per far capire agli italiani che succede nel propio paese, io ti scrivo da madrid e sto qi perche mi sono stufato di mettermi a pecorella.

michele cardarilli 15.02.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Bella peppe, ci vuole un comico per far capire agli italiani che succede nel propio paese, io ti scrivo da madrid e sto qi perche mi sono stufato di mettermi a pecorella.

michele cardarilli 15.02.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Bella peppe, ci vuole un comico per far capire agli italiani che succede nel propio paese, io ti scrivo da madrid e sto qi perche mi sono stufato di mettermi a pecorella.

michele cardarilli 15.02.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento


====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================


Marco Gilles 21.12.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

per i bolognesi che si interessano di ciò che accade nella loro città, per chi vuole capire qualcosa in più sulla uno bianca o sui 'misteri d'Italia'

http://www.politicamentescorretto.org/index.php?pag=programma

marika mirenda 21.10.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe Grillo è la prima volta che ti scrivo. ho 34 anni e come tenti giovani sono vittima di quest'italia(povera Italia)che non sa più offrire un posto di lavoro fisso. contratti a tempo tutto precario e poche certezze per il futuro. non solo,ma quello che untempo era uno stipendio di tutto rispetto adesso non basta più. e la rabbia è tanta verso ingiustizie salariali(vedi parlamentari and co)che fanno apparire il proprio lavoro una fatica inutile

laura pinasco 20.10.05 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Un modo per riportare la Legalità all'interno delle nostre Istituzioni forse ci è ancora concesso.
Alle Primarie del Centro Sinistra votiamo Di Pietro
e pretendiamo così che la sua proposta (che rispecchia anche qualle della Fondazione Caponnetto,Borsellino, Libera e quella delle varie associazioni/movimenti della Società Civile, venga inserita nel Programma del Centro Sinistra.
Nel Programma della Coalizione che, mi auguro, prossimamente "comincerà" a lavorare "per
Il Paese".

Il Leader della Coalizione rimarrà sempre Prodi ma, dovrà tener conto del volere degli Italiani.

Perchè dovrebbe inserire la Legalità nel programma se alla massima parte parte degli elettori la
Legalità nelle Istituzioni non interessa?
Perchè inserirla quando ad alcuni politici senza classe non fà comodo?

La nostra classe politica rispecchia giustamente il nostro Popolo e, se la mentalità del nostro
Popolo è quella di Ferrara, che a 8 e mezzo ha affermato che, i governanti di altri Paesi sono dei
"parrucconi" in quanto quando non sono all'altezza di rappresentare un Paese, sono tanto stupidi da:
dimettersi; perchè dimostrare di essere tanto stupidi quanto loro?

Putroppo (o forse qualcuno ancora pensa fortunatamente?) la nostra classe politica ci rispecchia.
Putroppo, abbiamo concesso che la nostra classe politica rispecchiassa tutti i nostri difetti.

E nulla cambierà se non sapremo pretendere che siano le nostre virtù a prevalere.
Prima fra tutte: il rispetto per la legalità, per la morale.
Il rispetto per "il bene comune".

Andate a votare numerosi alle Primarie.
Anch'io pensavo in un primo momento che forse tempo perso ma, mi sono convinta che sia una grandissima opportunità che ci viene concessa: pretendere che il Centro Sinistra rispetti il nostro volere.
E, sono certa, lo farà! se saremo in molti a pretenderlo.
La legalità sia inserita nel programma della Coalizione del Centro Sinistra e torni a regnare sovrana nelle nostre Istituzioni.
La vita comincerà ad essere migliore per noi t

Enrica Noseda 14.10.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

STANNO UCCIDENDO LA NOSTRA COSTITUZIONE: I DIRITTI DI TUTTI

Degli "analfabeti costituzionali" stanno mettendo mano alla nostra Costituzione.

Se permetteremo che lo si faccia i diritti di TUTTI saranno gravemente compromessi, a favore dei diritti di pochi, "i più stupidi, i meno illuminati, fra i più ricchi".

Per il bene del nostro Paese, NON PERMETTIAMOLO.

Milano è, a suo tempo, stata la capitale "morale" dell'Italia. I suoi cittadini
dimostrino che lo è ancora.
Partecipiamo numerosi alle seguente adunata:

Carissime, carissimi,

Ancora una volta siamo a sollecitare la vostra attenzione e la vostra presenza ad una iniziativa in difesa della nostra Costituzione antifascista.
Giovedì 20 ottobre riprenderà alla Camera, in terza lettura, la discussione ed il voto sulle modifiche costituzionali.
L’attuale maggioranza di Governo sta utilizzando le proposte di modifica della Costituzione anche come merce di scambio per garantirsi l’approvazione in tempi della nuova legge elettorale.
Infatti dopo il passaggio alla Camera la controriforma costituzionale passerà al Senato dove verrà portata al voto prima della legge elettorale al fine di garantire/costringere alla fedeltà i voti della Lega Nord e dell’UDC.

Questa disinvoltura istituzionale conferma l’insofferenza del Presidente del Consiglio e della sua maggioranza nei confronti delle regole e delle istituzioni di uno Stato democratico, regole e meccanismi che non a caso si vuole stravolgere attraverso la modifica della Carta Costituzionale.

Temiamo che la complessa situazione che si sta determinando per il sommarsi del dibattito sulla legge elettorale e sulla legge finanziaria (per altro iniqua e dannosa per le casse della repubblica), porti a sottovalutare la necessità di contrastare adeguatamente ed ad ogni scadenza la controriforma costituzionale.
Lo stesso referendum confermativo che promuoveremo, avrà esito positivo se la campagna di contrasto alle modifiche sarà continuativa.

Quindi: contro le modifiche alla costituzione e a sostegno della battaglia parlamentare a Milano è indetto un presidio per

Giovedì 20 ottobre ’05
Ore 17,30 in piazza S.Babila


Il presidio è finalizzato a sottolineare ancora una volta che le modifiche proposte istituiscono, dilatando smisuratamente i poteri del primo ministro, compreso quello di sciogliere a suo piacimento la Camera, un Governo personale, un Capo intoccabile ed estraneo ai principi del costituzionalismo moderno, delegittimano e disarmano il Parlamento, spogliano delle responsabilità di garanzia il Presidente della Repubblica, indeboliscono le funzioni degli altri organi dello Stato, a cominciare dalla Corte Costituzionale e dal Consiglio Superiore della Magistratura e con la cosiddetta devolution mina l’universalità e l’eguaglianza dei diritti, ostacolando la condivisione delle risorse e allargando il divario tra zone più povere e più ricche del paese.

Salviamo la costituzione
(Comitato di Milano)

Milano, 28 feb. 05
[b]

Enrica Noseda 14.10.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

STANNO UCCIDENDO LA COSTITUZIONE: I DIRITTI DI TUTTI

Degli "analfabeti costituzionali" stanno mettendo mano alla nostra Costituzione.

Se permetteremo che lo si faccia i diritti di TUTTI saranno gravemente compromessi, a favore dei diritti di pochi, "i più stupidi, i meno illuminati, fra i più ricchi".

Per il bene del nostro Paese, NON PERMETTIAMOLO.

Milano è, a suo tempo, stata la capitale "morale" dell'Italia. I suoi cittadini
dimostrino che lo è ancora.
Partecipiamo numerosi alle seguente adunata:


------------
Carissime, carissimi,

Ancora una volta siamo a sollecitare la vostra attenzione e la vostra presenza ad una iniziativa in difesa della nostra Costituzione antifascista.
Giovedì 20 ottobre riprenderà alla Camera, in terza lettura, la discussione ed il voto sulle modifiche costituzionali.
L’attuale maggioranza di Governo sta utilizzando le proposte di modifica della Costituzione anche come merce di scambio per garantirsi l’approvazione in tempi della nuova legge elettorale.
Infatti dopo il passaggio alla Camera la controriforma costituzionale passerà al Senato dove verrà portata al voto prima della legge elettorale al fine di garantire/costringere alla fedeltà i voti della Lega Nord e dell’UDC.

Questa disinvoltura istituzionale conferma l’insofferenza del Presidente del Consiglio e della sua maggioranza nei confronti delle regole e delle istituzioni di uno Stato democratico, regole e meccanismi che non a caso si vuole stravolgere attraverso la modifica della Carta Costituzionale.

Temiamo che la complessa situazione che si sta determinando per il sommarsi del dibattito sulla legge elettorale e sulla legge finanziaria (per altro iniqua e dannosa per le casse della repubblica), porti a sottovalutare la necessità di contrastare adeguatamente ed ad ogni scadenza la controriforma costituzionale.
Lo stesso referendum confermativo che promuoveremo, avrà esito positivo se la campagna di contrasto alle modifiche sarà continuativa.

Quindi: contro le modifiche alla costituzione e a sostegno della battaglia parlamentare a Milano è indetto un presidio per

Giovedì 20 ottobre ’05
Ore 17,30 in piazza S.Babila


Il presidio è finalizzato a sottolineare ancora una volta che le modifiche proposte istituiscono, dilatando smisuratamente i poteri del primo ministro, compreso quello di sciogliere a suo piacimento la Camera, un Governo personale, un Capo intoccabile ed estraneo ai principi del costituzionalismo moderno, delegittimano e disarmano il Parlamento, spogliano delle responsabilità di garanzia il Presidente della Repubblica, indeboliscono le funzioni degli altri organi dello Stato, a cominciare dalla Corte Costituzionale e dal Consiglio Superiore della Magistratura e con la cosiddetta devolution mina l’universalità e l’eguaglianza dei diritti, ostacolando la condivisione delle risorse e allargando il divario tra zone più povere e più ricche del paese.

Salviamo la costituzione
(Comitato di Milano)

Milano, 28 feb. 05
[b]

Enrica Noseda 14.10.05 20:49| 
 |
Rispondi al commento

rispondo alla richiesta di aiuto di Beppe per evitare l'approvazione della legge sull'ennesima riforma elettorale, da noi non richiesta!!
credo che la unica risposta possibile ad un "golpe elettorale" sia un "golpe degli elettori"!!
ti propongo come generale delle "forze amate del popolo italiano", propomgo sabina guzzanti come tuo tenente( o qualcosa del genere) e poi vedrai che gli altri si uniranno spontaneamente!

Beppe tu chiama che noi rispondiamo!!
andrea

andrea panzavolta 13.10.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Io rifomulo una vecchia proposta, consegnamo tutte le nostre carte di identità! ci vergognamo dei "nostri dipendenti" e non vogliamo più che ci rappresentino, è ora di dimostrare che siamo un popolo e non una massa...

Frida Kalo 13.10.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

E cosa possiamo fare, noi gente comune, non avendo mezzi di comunicazione a disposizione, oltre che fare una bella ed incazzata manifestazione, chiaramente organizzata e capitanata da qualcuno che abbia il modo di pianificarla, dare informazione di dove e come etc?
Cominciamo da questo almeno….

emanuela denaro 13.10.05 10:44| 
 |
Rispondi al commento

E cosa possiamo fare, noi gente comune, non avendo mezzi di comunicazione a disposizione, oltre che fare una bella ed incazzata manifestazione, chiaramente organizzata e capitanata da qualcuno che abbia il modo di pianificarla, dare informazione di dove e come etc?
Cominciamo da questo almeno….

emanuela denaro 13.10.05 10:42| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO ORMAI TI CONSIDERO L'ULTIMO BALUARDO DI QUESTO NOSTRO GRANDE PAESE E AVREI UNA PROPOSTA,PERCHE' CHI CI GOVERNA QUANDO FINISCE IL SUO MANDATO NON SMETTE DEFINITIVAMENTE DI FARE POLITICA,NON CI VORREBBE UNA LEGGE IN TAL SENSO? TI RINGRAZIO E CONTINUA COSì CHE NON SEI SOLO.

Stefano Mancosu 13.10.05 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Saluti a tutti!
quanto è amaro constatare che dice il vero il dott. Mancuso quando afferma che è tramontata l'idea di stato di diritto! con tale idea, purtroppo, rischiano di tramontare tutte le idee di "educazione alla legalità", di "senso dello Stato" che venivano, talvolta, diffuse a scuola. Chi come ha da poco passato la trentina è letteralmente cresciuto su questi ideali. A chi non è capitato di appropriarsi, spesso indegnamente,di parole pronunciate in qulache importante occasione da personalità della levatura di di Dossetti, Oscar Luigi Scalfaro, o di Giovanni Falcone per dare più forza alle proprie idee, magari in dispute sorte in sede di commento a fatti di cronaca? Con amarezza, però, devo riconoscere che sembra di essere delle mosche bianche, a volerli perseguire ancora oggi. Molti sembrano aver dimenticato le lezioni di vita, di "senso dello Stato e delle Istituzioni" che ci venivano tramandate da chi aveva contribuito a far risorgere lo Stato dalle ceneri del ventennio fascista. Sembra essersi dissipato nel nulla il ricordo di chi a rischio della propria vita o col sangue versato dai propri cari aveva ha combattuto la Resistenza. Analoga sorte sembra esser toccata agli insegnamenti dei membri dell'Assemblea Costituente, veri padri della Patria. Mi fa indignare l'idea che l'opinione pubblica possa considerare dei "malati di mente" gli attuali colleghi di quei servitori che come Borsellino, Falcone e numerosi altri sono giunti a morire per amore dello Stato di Diritto. Eppure, visto che così pensa l'illustre "assolto" e i suoi miopi o compartecipi subalterni, tanti si sono adeguati. E tanti ingenuamente o per interesse fanno finta di nulla.
Cosa si può fare per mettere almeno un freno a questa pericolosissima deriva? Dobbiamo subire sulla nostra pelle gli effetti deleteri della "repubblica delle banane"? Facciamo - ognuno nei nostri ambiti, limitati o ampi che siano -il nostro dovere e ritorniamo a lottare giorno per giorno per uno stato di diritto

Domenico Alastra 13.10.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Ci saranno anche 100.000 italiani un po' svegli che vengono qui a sentire un po' di informazione libera, ma che dire degli altri 56.900.000 che si fanno intontire dalle ipnotiche televisioni di regime (fatta salva forse un po' la7).
La classe dirigente di questo paese, sia politica che economica è ben marcia da far schifo (vedasi anche le ultime notizie ''stupefacenti'') ma che dire del popolo italiano?
Svegliati e squotiti, popolo italiano, svegliati e cambia... o muori!

Andrea Cesanelli 12.10.05 22:26| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni al telegiornale tra le notizie "importanti" c'è quella del ricovero per overdose di eroina del figlio di Margherita Agnelli.
Si può dedicare tanto spazio televisivo pubblico ad una persona che se pur un Agnelli, con tanti soldi ha avuto un incidente del genere, il medico certamente non glielo avrà prescritto di farsi di eroina è stata una sua libera scelta.....
ma vogliamo pensare un po' alle cose veramente importanti?
Ai bimbi che muoino di fame mentre noi siamo perennemente a dieta per eccesso di cibo
Ai bimbi che muoino per le guerre volute da persone ignobili
A tutto lo schifo che abbiamo intorno...
e dobbiamo pensare anche al "povero Lapo"?
Che vergona!

Maria serravallo 12.10.05 13:42| 
 |
Rispondi al commento

ROMA ore 22.40 del 11/10/'05
Ciao Beppe, mi chiamo Gianluca Falcone sono di Roma, e per prima cosa volevo ringraziarti per il DVD. Grazie Milleeeeeee! Ci tenevo davvero tanto e avevo paura che sarebbero terminati, e invece sono contentissimo di averlo ricevuto. Volevo dirti che sei un GRANDE. Una di quelle poche persone degne di vero rispetto. Ho gia visto il dvd e mentre ti ascoltavo sentivo che ciò che dici sono cose che spesso penso anche io.
E mi fa immenso piacere sapere, (collegandomi al tuo blog), che molte persone condividono le tue stesse idee. Significa che c'è nel cuore di molte persone la voglia di cambiare il nostro malandato paese, ricco di storia ma povero del presente. Vorrei parlare di persona con te su moltissimi argomenti, e imparare quello che non sono ancora riuscito a capire, ma purtroppo non ti conosco, e per il momento mi accontento di poter comunicare con te anche solo tramite internet. Spero di riuscire a sapere in tempo le date dei prossimi spettacoli che farai nei prossimi anni, così da poter anch'io essere presente ad applaudirti. E spero anche un giorno di riuscire a conoscerti di persona, e magari stringerti la mano e complimentarmi con te. E dire hai miei amici: ...chi "IL GRANDE BEPPE GRILLO?" Io l'ho Conosco. con Affetto e Stima Gianluca Falcone.

Gianluca Falcone 11.10.05 22:41| 
 |
Rispondi al commento

la nuova legge elettorale che i ladroni tutti compatti stanno varando avrebbe eliminato nei 2001 in sicilia lo scandaloso risultato dei 61 collegi a zero a favore dei casinaroli delle libertà loro? Lorenzo Pastore

lorenzopastore 10.10.05 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
mi chiamo Ildebrando(alla faccia dell'anonimato) e ho 40 anni,dove vivo non ha importanza,tanto sai meglio di me che cambiano i nomi delle città, ma la storia più o meno è sempre la stessa.
Vorrei dirti un miliardo di cose,ma mi limiterò
a raccontartene una sola per motivi di spazio e tempo, una cosa che sicuramente ti farà piacere sapere,ed è il motivo per il quale ho deciso di scriverti.
E'successo tutto mentre, casulmente,mi sono trovato in mano il dvd del tuo spettacolo di Milano 2005.Man mano che trascorreva la prima parte dello spettacolo,tra una risata e l'altra,(e io dico abbiamo poco da ridere)ad un tratto mi sono sentito come Neo nel film Matrix,tutto è diventato chiaro,ma non perchè non sapessi dell'esistenza di certe cose, ma perchè come Neo ho sempre avvertito la presenza di una realtà virtuale propinataci da "LORO"a copertura di quello che realmente siamo.
Noi siamo,siamo... con il nostro comportamento,la
loro linfa vitale,il materiale organico che li tiene in vita.
Ho capito finalmente perchè,da circa 15 anni mi sveglio la mattina e sono incazzato senza un motivo apparente e mia moglie mi chiede che cosa ho fatto e io non so rispondergli.
Io so che c'è qualcosa,l'avverto chiaramente ma non so spiegarla.
ORA LO SO!!!!
C'è che sono stufo di essere il cibo che alimenta le loro larve.Non ci stò più!!!
Vorrei tanto entrare in Matrix e distruggere il sistema insieme a te e dare finalmente la possibilità di scelta a quelli che verranno.
Tanto per iniziare Skype già lo conoscevo, ora lo stò diffondendo a macchia d'olio,perchè tutti sappiano.
Mi piacerebbe nel mio piccolo poter fare di più per la nostra salvezza se ancora siamo in tempo,fatemi sapere come.
Sarei onorato di conoscerti e parlare con te per saperne sempre di più.
L'unica cosa che fa veramente sorridere,e che i comici sono loro e non lo sanno , al governo dovrebbero esserci quelli come te.
Grazie mio Morpheus.
E a presto.


Ildebrando Giovannelli 10.10.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

...vi consiglio marco travaglio e viva zapatero!!giusto per incazzarsi ancora un po.ciao beppe

michele vendola 08.10.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo nel ritenere che la modifica della legge elettorale in questo momento serve solo a fare del bene ai politici in carica, che spaventati da un'eventuale sconfitta alle prossime elezioni desiderano contenere i "danni", tuttavia ritengo che il sistema elettorale vigente sia meno garantista delle innumerevoli correnti di pensiero esistenti in Italia. Il governo attuale ha retto per questi quattro anni solo grazie all'attuale legge! La realtà è che, qualunque sia la legge in vigore, resteranno sempre gli stessi governanti avidi di potere di voti e noncuranti degli interessi dei cittadini. Gli italiani pigri, vivono la politica come una partita di calcio e qualunque siano le idee che la destra (alla destra del campo con schema 4-4-2) o la sinistra (alla sinistra del campo con schema (4-4-2) propongono, i tifosi della destra si schiereranno sempre contro i tifosi della sinistra. Badate alcune leggi vengono ciclicamente presentate dalla destra così come dalla sinistra, secondo la convenienza del momento. Credo che gli italiani dovrebbero per prima cosa eliminare dalla propria memoria politica l'idea di destra (bei vestiti, commercianti, industriali), centro (moderati, clericali e castigati) e sinistra (malvestiti, operai rivoluzionari); calare la maschera politica e riconoscere che siamo tutti pronti ad accettare una buona raccomandazione, a non aver noie se si sta a casa dal lavoro in malattia con 36,5 di febbre, se non si batte uno scontrino o se per non capire ci schieriamo dietro ad una banale convenzione che un tempo serviva solo ad indicare una direzione anzichè un'altra (destra o sinistra).

marco mascheroni 08.10.05 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, Ragazzi che scrivete,
ho scoperto il post oggi, e mi sono quasi commosso: finalmente un luogo in cui posso sfogarmi condividendo le mie opinioni con molti (di solito ci deprimiamo a gruppetti di 2 o 3 amici).
Sembra un brutto sogno: tutto quello che è brutto e sbagliato (rubare, corrompere, degradare, umiliare, guerreggiare, rapinare) viene premiato. Chi denuncia il malcostume, tacciato di infamia.
Ma come ci siamo addormentati in questo incubo?
Com'è possibile che persone notoriamente mediocri e opache, moralmente disgustose, psicologicamente rottamate, esteticamente patetiche come Berlusconi e Bush giungano a controllare e violentare le Istituzioni che reggono alcune delle nazioni più importanti del mondo?
Cosa è successo a tutti noi? Siamo circondati e assediati da un'immondizia che minaccia di corrompere ogni cosa. E pare che milioni di uomini e donne ci si rotolino felici. Perché? I sostenitori di Berlusconi, Bush o Blair non sono alieni, bensì nostri concittadini.
Cosa li spinge? La manipolazione televisiva soltanto? Temo sia la nostra stessa struttura economica e sociale, orientata a premiare la sola ricchezza e fama, e non la dignità o il coraggio, a corrompere l'animo di sempre più persone.

Nella mia esperienza, l'animo tende ad andare a male quando mancano prospettive. Pensiamo una prospettiva per il futuro che possa essere realmente l'inizio di un nuovo e vero umanesimo. Ho riscoperto la parola a New York: un gruppo di fondamentalisti cristiani distribuiva volantini in cui identificavano l'"enemy" negli umanisti. E' questo che mi sento. E, personalmente, devo ringraziare quegli insulsi fanatici per avermi fatto ritrovare questa bellissima definizione sociologico-filosofica dispersa nei libri del liceo. Sono un umanista, non un consumatore/roditore.
Grazie, ora mi sento meglio.

Gian Luca Perone 08.10.05 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
condivido il 9,99 % periodico di ciò che leggo su questo sito e, come molti altri, mi rendo conto dell'inadeguatezza di parte della attuale sinistra ad affrontare l'imminente bancarotta dello Stato Italiano, della sua inadeguatezza negli argomenti da contrapporre al polo delle libertà(libertà di ciulare il prossimo Suo). Dell'inadeguatezza di proporre un programma concreto : Es.
1°)Ostacolare la candidatura di persone avezze a delinquere,
2°)In caso di calamità naturali corrispondere direttamente ai privati eventuali indennizzi per i danni subiti, baipassando ogni stadio intermedio,
3°)Abbattere il + grosso ostacolo della volontà del cittadino in situazione referendaria, ostacolo frustrante e castrante. Cioè il quorum del 50% + 1.
5°)Rinunciare al suo nobile proposito di creare posti di lavoro ad ogni costo pur di assorbire la disoccupazione alimentando una burocrazia che non crea nè beni nè servizi, solo disservizi.
4°) Chi + ne ha + ne metta....
E per questi motivi auspico il successo politico di persone antagoniste del polo, ma soprattuto di buon senso, come Di Pietro e Beppe Grillo, e viceversa.


Emanuele Mura 07.10.05 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, volevo dire la mia ..non so se ho beccato il posto giusto..bhè Casini, il cavaliere, il parlamento pulito..si ammazzassero..io ho chiuso la mia ditta da 3 anni e, da allora il collocamento si è guardato bene dal contattarmi..eppure i corsi di formazione li ho fatti..F.S.E 6 mesi di sbattimento per essere come prima ..uno stronzo di italiano..colloqui a non finire, ma "lei non aderisce al profilo della figura da noi cercata.." e palle del genere che a 38 anni fanno male come un cazzotto in faccia..io me ne andrei se potessi, altro che..e poi se guardo la televisione mi viene male alla bile..scusate se ho esagerato, ma sono messo maluccio, grazie per lo sfogo, un saluto a tutto lo staff del sito e anche a te Beppe.

Marco Zuccati 07.10.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento

PERA E CASINI....OVVERO....SESSO E DROGA....MANCA SOLO IL ROCK AND ROLL

STEFANO VACCANI 07.10.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

per Alex Moro

sono d'accordo , bisogna smettere di dare del nano
e narcotrafficante al cav. anche perche'rischiamo prima o poi una giusta querela da parte di queste
due categorie percio' suggerisco di cambiare i due
"aggettivi" in :
piccolo curioso scherzo della natura e
ladrodipolli ( e se le previsioni di pandemia aviaria sono esatte....!!!!)
smettiamola di dare tanta importanza a una mezzasega(mzsg)
Pareto Renzo
Ps.Tutti i reati della mzsg sono finiti in prescrizione altro che assoluzioni leggetevi
le sentenze nella loro completezza e non solo
quello che ci raccontano

Renzo Pareto 06.10.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

per Alex Moro

sono d'accordo , bisogna smettere di dare del nano
e narcotrafficante al cav. anche perche'rischiamo prima o poi una giusta querela da parte di queste
due categorie percio' suggerisco di cambiare i due
"aggettivi" in :
piccolo curioso scherzo della natura e
ladrodipolli ( e se le previsioni di pandemia aviaria sono esatte....!!!!)
smettiamola di dare tanta importanza a una mezzasega(mzsg)
Pareto Renzo
Ps.Tutti i reati della mzsg sono finiti in prescrizione altro che assoluzioni leggetevi
le sentenze nella loro completezza e non solo
quello che ci raccontano

Renzo Pareto 06.10.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

se ero io in Berlusconi facevo ancora peggio. lui manda indietro l'Italia ma chi non si oppone fa il suo gioco.
Beppe sei troppo avanti.

Alessandro Mazza 06.10.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

la televisione delle sette sorelle fa schifo!è tutto un maria de Filippi, i programmi culturali spesso sono messi nel palinsesto ad orari impossibili per gente che lavora. alla tv non si replica, non puoi dirle vaffanculo dimmi ciò che conta per farmi sentire meno ignorante. Ho scoperto di poterlo fare qui ora. questo sito certamente riflette meglio della tv il concetto di democrazia da tanti decantato

Alessandro Mazza 06.10.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

il Pincio, storico belvedere a Villa Borghese a Roma, uno dei luoghi più belli del mondo è stato privatizzato dalla giunta Veltroni!
fatevi sentire!

ghigo battaglini 06.10.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Vi invio un sito con alcuni brevi scritti che stimolano interessanti riflessioni: www.montiantichi.it

Carlo (Charles) Lopez 06.10.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

sono realmente inc.....o, non ho mai digerito l'I.C.I.un'imposta su una cosa che da un certo punto di vista sono stato costretto a comprare causa gli esosi affitti in circolazione; una tassa su una proprietà su cui già paghiamo altre tasse; pensa che ho ancora 17 anni di mutuo e ne ho 46 di età, dovrò continuare a pagare anche quando sarò in pensione e non credo sarà facile; ma aver letto che è stata abolita l'I.C.I. sugli immobili della chiesa mi fa letteralmente imbestialire; si può comporre un comitato che lotti perchè tutto questo sia abolito? possiamo rifiutarci di continuare a pagare? e tutto questo,che comporterà riduzioni di entrate per i Comuni, insieme al fatto che i tagli agli enti locali della finanziaria siano stati fatti pensando che il centrosinistra ha la maggioranza delle amministrazioni e per cui i cittadini si arrabbino contro di loro invece che contro questo governo che fa leggi su misura, mi disgusta ed avrei tanta voglia di avere il coraggio di andarmene

susini alessandro 06.10.05 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Sono profondamente indignato su quanto appreso ieri dai TG in merito agli adescamenti di ragazzine tramite telefonini cellulari. Leggo che venivano promesse a loro ricariche telefoniche in cambio di contatti sessuali. Mi vien da pensare che la ricarica telefonica, con tutti i servizi legati ad essa, è il mezzo di seduzione e di violenza preferita e adottata da molti malati mentali... compresi i gestori di telefonia che, ancora più perfidi di quegli altri, la ricarica la fanno pagare alle loro vittime.

Nicola Di Cristina 06.10.05 15:07| 
 |
Rispondi al commento

come mai ci tocca anche pagare il canone della telecom? è da tanti anni che lo paghiamo.. non l'abbiamo già comperato? BASTA CANONE!!!!! IO HO TELE 2 DA 3 ANNI E...RISPARMIO MOLTO. E..TELECOM A COSA SERVE? A SPENNARCI? CIAO E....FATTI VEDERE IN TV..ANCHE CON CELENTANO, COSì ARRIVI SUBITO NELLE CASE DELLE PERSONE!!

tomaso giuseppe menegatti 06.10.05 14:27| 
 |
Rispondi al commento

non ho trovato fra gli argomenti di cui discutere "scuola" e quindi mi ficco qui per chiedere ( e per sapere se qualcuno è d'accordo con me)ai prossimi governanti(spero di centrosinistra)di utilizzare i finanziamenti stanziati per il Ponte di Messina e gli altri "affari" del Polo per radere al suolo i vecchi edifici scolastici obsoleti e fare un piano per la ricostruzione di una istruzione pubblica fatta in luoghi sani,dotati di tutti gli impianti di sicurezza a norma,computers,palestre,campi sportivi,audiovisivi ecc.ecc.per portare la scuola italiana al livello almeno del Senegal...Grazie e saluti.Mauro Dardi

mauro dardi 06.10.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Prima di fare pulizia in Parlamento credo che occorra farla nella magistratura. Magari impedendo il proliferare di correnti politiche al suo interno. Magari facendo in modo che l'accesso alla magistratura non avvenga per concorsi pilotati ma onestamente. Sennò poi ci si meraviglia delle derive politiche della magistratura.
Poi magari ci vorrebbe che la magistratura finisse di essere una casta autoreferente. Poi ci vorrebbe un pò più di rispetto dei cittadini da parte di questi magistrati autoreferenti. Per esempio non sbattere in galera la gente per farla confessare.. o per tenercela dentro e basta prima del processo.. o anche solo evitare di convocare la gente al Palazzo di Giustizia e poi non presentarsi agli appuntamenti senza mai avvisare ma facendoti perdere mezza giornata. Non parliamo poi del fatto di inquisire anche appartenenti a fazioni politiche amiche che invece non vengono mai toccati, nonostante facciano come e peggio degli altri. Poi ci vorrebbe che i magistrati si occupassero un pò di più di problemi che questa società ha, tipo la piccola criminalità, che effettivamente garantisce meno spazio sui giornali che le inchieste sulla Juve che si dopa o Gigi Sabani che chiede alla ballerine se gliela danno. Dopo parleremo di fare pulizia in Parlamento, ci mancherebbe altro.

marco abate 06.10.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della tassa sul (del) tubo.
La Telecom non e' stata toccata...
C'entra, per puro caso naturalmente, la 'multa' di 55 milioni di euro che Tronchetti Provera ha dovuto pagare a Berlusconi per il mancato acquisto delle sue Pagine (in)Utili?

Raffaele Santoro 06.10.05 14:07| 
 |
Rispondi al commento

X giorgio pasquini.

A proposito dell'8 per mille, devi sapere che è in corso una raccolta di firme su Internet (http://www.clubfattinostri.it/8x1000/index.htm) promossa dal giornalista Enzo Mellano, per una proposta di legge di iniziativa popolare, che si prefigge l'obiettivo di devolvere l'8x1000 ALLA RICERCA SCIENTIFICA.

Chi fosse interessato può approfondire e, volendo, sottoscrivere la proposta sul sito stesso.

Spero di aver fatto cosa gradita a te e a tutti quelli del blog.

Giampiero

Giampiero Masi 06.10.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Dopo un tuo spettacolo ho voluto acquistare 2 telefoni Skype dallo stesso sito.Pagamento carta di credito.
Non mi sono mai pervenuti e non riesco a mettermi in contatto con Skype ne'x tel. ne'x e-mail.
Hai qualche strada da suggerirmi?
Grazie
Un coetaneo del '48

ciao e grazie di tutto.Ma proprio di tutto.

Pierantonio Cattaneo 06.10.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
per prima cosa mi complimento per la citazione del Time. Che effetto fa essere un “Eroe europeo”? Un titolo che ti sei meritato in pieno. Certo che se fosse dipeso dai giornali italiani …! In fondo la globalizzazione ha anche i suoi lati positivi, ogni tanto.
Non ti schermire. Quel titolo te lo sei meritato tutto.
E’ anche grazie a persone come te o come la Guzzanti, che ci si accorge di non essere soli.
Sì, credo proprio che tu sia un moderno Eroe europeo.
Ho risposto al tuo appello per un Parlamento Pulito. Ho letto l’elenco dei parlamentari con condanna definitiva e mi sono sorpreso nel non trovare il nome del nostro (sic!) presidente del consiglio. A me risulta che nel 1990 ha ricevuto una condanna per falsa testimonianza dal Tribunale di Venezia, reato estinto sì, per sopravvenuta amnistia, ma pur sempre reato! Senti cosa scrivono i giudici della Corte d'appello di Venezia: "Ritiene il Collegio che le dichiarazioni dell'imputato non rispondano a verità […], smentite dalle risultanze della commissione Anselmi e dalle stesse dichiarazioni rese del prevenuto avanti al giudice istruttore di Milano, e mai contestate […]. Ne consegue quindi che il Berlusconi ha dichiarato il falso", rilasciato "dichiarazioni menzognere" e "compiutamente realizzato gli estremi obiettivi e subiettivi del delitto di falsa testimonianza”.
Abbiamo mandato a palazzo Chigi un bugiardo patentato!
Ora mandiamolo a casa.
Grazie ancora per il tuo impegno.

Giampiero Masi 06.10.05 02:16| 
 |
Rispondi al commento

assurdità!!

Si parla continuamente di inquinamento, di giornate a targa alterne o blocchi di traffico
si danno incentivi per impianti a metano o gas e
chi ha già da 15 anni auto a gas viene punito con l'aumento dell'assicurazione.


giuliana raguzzoni 05.10.05 23:02| 
 |
Rispondi al commento

...pulcenellorecchio...
Stiamo bonificando l'italia!
Il colosso Eni Refining & Marketing si è mosso da qualche anno ormai, grazie alle sovvenzioni (perchè loro poverini hanno bisogno delle sovvenzioni), a rendere pulite tutte le aree di tutti i distributori della sua rete attivi e non...si parla di centinaia di migliaia di euro a progetto di bonifica...ed i geologi come me finalmente trovano un lavoro...che grazie a quel 'santo' di Biagi dura 6 mesi alla volta, stipendio 1936.27 Lire al mese! Beppe...ma dove ho sbagliato? Mia mamma me lo diceva di fare il dentista, qualcuno col mal di denti che ti paga lo trovi sempre! Possibile che per pensare di mettere su famiglia uno debba considerare di andarsene dall'Italia per un paese dove la sua educazione scolastica sia riconosciuta?!!
Scusa, ma mi girano talmente forte che se mi metto in acqua vado via come un motoscafo!!
Samuele '77

samuele quattrini 05.10.05 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Inamzitutto congratulazioni per l'elogio che hai ricevuto dal TIME,è da poco tempo che seguo il tuo Blog e quindi magari già la cosa ti è stata proposta.
Nel tuo DVD citi varie multinazionali che ne combinano di tutti i colori ma io vorrei proporti di creare sul tuo Blog un capitolo intitolato " LA RINUNCIA DEL MESE" nel quale inserire un prodotto da non consumare per quel mese.
Naturalmente la cosa dovrebbe essere argomentata per es." la tal Mulinazionale vende il cibo per neonati più caro d'italia inoltre fa il 20% del suo fatturato con l'acqua minerale ...... per un mese cari amici limitatene l'acquisto " forse la M non ridurrà il costo del cibo per neonati ma comunque perderà un guadagno.
Probabilmente la cosa non è molto praticabile o forse solo 12 prodotti all'anno hanno poco senso ma penso che per cambiare in grande bisogna cominciare in piccolo.
Continua come stai già facendo che già una voce come la tua è indispensabile
Ciao Nat

Natalino Zanon 05.10.05 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego Beppe, possiamo fare qualcosa contro la mattanza dei delfini in giappone???
Ho visto le immagini e sono paurose....
ciao
dario

dario santo 05.10.05 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Voglio segnalare lo scandalo della Acque Albule SpA di Tivoli.
Una societa' termale, prima tutta del Comune di Tivoli. Un amministratore unico di essa, ne ha fatto bilanci falsi e si e' poi trovato, come sindaco della citta', a cedere ad privato il 40% delle azioni. E prevalsa una "logica" d'interesse e, nonostante che addirittura una perizia della Corte dei Conti avesse rivelato l'esistenza dei predetti falsi, le azioni sono state vendute volutamente sulla base dei bilanci falsi.
Il socio privato e' stato "selezionato" tramite un concorso pubblico fasullo, i presupposti sostanziali del quale erano stati dichiarati nulli dal Tribunale prima che il concorso stesso avesse termine.
Non e' stata fatta nessuna verifica dello stato patrimoniale e finanziario della societa' (altrimenti i fasli sarebebro venuti fuori!), ma il privato che ha acquisito le azioni ha versato a parte 150 milioni di vecchie lire alla societa' che ha fatto la suddetta "valutazione", ma ha pagato trenta o quaranta miliardi di vecchie lire meno del valore effettivo delle azioni.
Si era impegnato apiu' che raddoppiare il numero dei dipendenti della societa', ma per prima cosa li ha licenziati tutti.
Queste stesse cose le ho gia' dette in un pubblico manifesto e mi sono beccato una denuncia per diffamazione dal presidente del consiglio comunale. Sono stato assolto perche', letteralmente, "non avevo travisato i fatti". Ma allora, perche' la magistratura non interviene a tamponare una situazione tanto illecita?
E l'informazione, dove e' finita?
Qualcuno ne vuole parlare ed approfondire la cosa insieme?
Luigi (tel. mob.: 340 304 3288)

luigi sabucci 05.10.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di RISPARMIO ENERGETICO vi consiglio di visitare il sito www.schwoerer.it per la progettazione e realizzazione di case complete di impianti di recupero termico,H2O piovana.... Si arriva alla casa senza caldaia utilizzando solo energie naturali!!!! Sperando di farla finita con gli impresari edili italiani che straguadagnano sulla pelle di chi vuole farsi una casa e forniscono materiali/impianti energeticamente obsoleti!!!

Denis Garbelotto 05.10.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Grillo, in un mondo politico comico solo un comico del tuo livello può salvarci!!
Leggo dei vescovi che allertano i cattolici: votare un politico favorevole all'aborto è peccato.
Io ritengo che sia un peccato dargli l'otto per mille al quale non so se lo sai si sommano gli importi che i cittadini non indicano: ovvero chiesa cattolica, stato, etc etc.
Siccome stanno rompendo "la sacchetta" con queste ingerenze perché non ti fai promotore di un referndum per l'abolizione dell'8 per mille o perché sia diversamente destinata la parte non imputata alla chiesa che attualmente viene intestata proporzionalmente, ergo in magioranza alla chiesa cattolica?
Lo sai che la somma destinata allo stato nella trascorsa finanziaria è stata dirottata nel "risanamento"
Complimenti e buon lavoro: un abbraccio

giorgio pasquini 05.10.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcuno che riuscirebbe ad entrare in parlamento senza passare per una lista di Partito? No? Esatto!
Ritenete probabile entrare in un Partito con posizione critiche rispetto alla Dirigenza e non riuscire nemmeno a trovare un ascoltatore sordo?Si? Esatto!
Vi siete chiesti come mai una minoranza o, semplicemente, un iscritto ad un Partito se non è aggregato ad una corrente non ha alcuna garanzia di veder rispettati i suoi diritti al dissenso e di far pesare, poco o molto , tale dissenso e rispondervi che un singolo cittadino, in un partito, o appartiene alla nomenclatura ( da 20 a 100 persone) o viene cooptato da uno dei suddetti o non conta nulla? Si? Ancora un altro passo:
Vi siete chiesti, allora, se è mai possibile che degli organismi i quali di fatto - non per via Costituzionale - sono l'unico collettore della volontà popolare verso il Potere, l'unico strumento di selezione dei dirigenti della Cosa Pubblica, non siano sottoposti ad alcuna regola che garantisca la democrazia - cioè un chiaro quadro di diritti incoercibili delle minoranze interne - al loro interno? Almeno al pari di qualunque Srl che tutela i diritti delle minoranze al livello di Codice Civile? Si?
Avete dunque immaginato di aderire ad un Partito che nelle generali Vi sconfinfera e dare voce e anima al vs. bisogno di costruire futuro sicuri che il gioco che conta è quello delle idee e della voglia di fare, e non "altro"?
Avete dunque ragionato che se, per legge, i singoli godessero delle garanzie civili anche all'interno di un Partito - dato che è lì che si formano i Capi che determinano la qualità della vita di ognuno - organismi costruiti da un Kit mediatico/miliardario non potrebbero neanche esistere? Che, forse, posizioni inamovibili alla testa delle Oligarchie di Partito non sarebbero più possibili sottoposte come sarebbero al fuoco di fila dei "nuovi arrivati" al riparo da eventuali espulsioni, emarginazioni,ostracismi illegittimi?
Siamo sicuri di non averne diritto?

Giovanni Casino Papia 05.10.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Aiutatemi, per favore, a chiarirmi le idee sulla Parmalat. Premetto che non capisco assolutamente nulla di economia e degli affari politico/economico/giudiziari che riguardano la nostra amata Italia, ma la Parmalat da domani è di nuovo quotata in borsa . . . e mi chiedevo tutti i soldi persi da noi risparmiatori, fiduciosi dei consigli dati dalle banche su come investire in modo sicuro i nostri faticosi risparmi (a fine mese mettere da parte qualche euro è ormai un vero miracolo) quando e come ci saranno restituiti? Non capisco più niente.

Maria Figlia 05.10.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento

So che l'argomento che sto per trattare è sconosciuto ai più, lo era anche per me fino a pochi mesi fa.
Parlo del "Signoraggio".
Cos'è?
Consiglierei a tutti, te compreso caro Beppe, di approfondire l'argomento.

stefano feliciani 05.10.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimi partetipanti,
non è il caso di lasciarci andare al pessimismo (in questa frase non c'è nessun legame con i pensieri della CDL sull'unione).
Come ho detto qualche messaggio fa', se davvero vogliamo un parlamento pulito dobbiamo partecipare attivamente tutti insieme, dicendo la verità e, soprattutto, dicendo ciò che realmente pensiamo sull'operato di questo governo e su come dovrebbe essere il prossimo.
Tuttavia credo che, nell'esprimere le nostre idee, dovremmo avere un atteggiamento umile, rivolto al confronto più che allo scontro o all'imposizione della nostra ragione.

Questo significa democrazia, e se il popolo non è ancora in grado di capire il significato di questa parola allora meritiamo pienamente tutto quello che in questi anni sta succedendo in Italia.

Sinceramente,

Giustino D'Amato

Giustino D'Amato 05.10.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

a che punto siamo con la raccolta fondi parlamento pulito??

Andrea Pitonzo 05.10.05 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Una battuta:
L'Italia non è una "Repubblica delle Banane"! E' ormai solo più una "Repubblica delle bucce di banana", perchè la polpa, ormai, è già stata mangiata!

Corrado Matcovich 05.10.05 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Sapevate che il signor briatore è andato in un locale con degli amici e ha avuto il coraggio di non pagare il conto!!! In compenso però ha lasciato una mancia di mille euro. Come la vogliamo chiamare questa, buffonata? questo qui pensa di umiliare le persone con i soldi, di poterle comprare! Basta con gli insulti alla povertà, basta con queste pagliacciate, basta con gli schiaffi alla miseria!!!!!

Russo Giuseppe 05.10.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Bando dell' Uomo Consapevole.
(Articoli 27 - 3)

27
La “rete” può consentire il raccordo di tutti gli uomini consapevoli, primariamente nell’ ambito della propria lingua e nazione, ma contemporaneamente anche in ambito mondiale mediante l’ uso di un inglese semplice e discorsivo, comprensibile a tutti, da parte di tutti, con l’ ausilio iniziale di uomini consapevoli che si prestino a trasferire il messaggio iniziale da una lingua all’altra mediante quella che viene ormai da tutti riconosciuta come lingua internazionale di scambio.

28
E’ auspicabile la presenza di personalità eminenti di qualsiasi razza, credo religioso, credo politico e professione, che condividano questo “bando”, per diffondere il messaggio in termini più incisivi ed appariscenti.

29
La crescente massa di uomini consapevoli può orientare i propri governanti ad una definitiva attuazione dei principi universali dei diritti dell’uomo, più volte solennemente promulgati e ratificati e mai attuati, fino alla determinazione di un’autorità mondiale democraticamente definita e controllata, in grado di assicurare giustizia ed equilibrio sociale, pur nell’eventuale ed inevitabile permanenza temporanea degli stati nazionali o di loro aggregazioni.
Permanenza che, con l’aumentare della consapevolezza a livello planetario, cesserà presto di essere necessaria. Nel frattempo operando nel proprio ambito e mantenendo un collegamento che sia il più articolato ed esteso possibile.

30
Questo bando potrà essere perfezionato, senza però essere inutilmente appesantito con parole di scarso contenuto etico, col contributo reciprocamente riconosciuto di altri uomini consapevoli.

______________

Alla luce di queste consapevolezze si invita ogni uomo che si riconosca consapevole di queste problematiche e di queste necessità a diffondere questo “bando” con i mezzi a sua disposizione, e primariamente per mezzo della rete “Internet”, verso ogni sito potenzialmente raggiungibile.

Gianni Cilli 05.10.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Bando dell' Uomo Consapevole.
(Articoli 23 - 26)

23
Mai un uomo consapevole può consentire tale bestiale e disumana aberrazione. Ma che mai potrà impedirla senza uno stretto ed evidente collegamento con gli altri uomini consapevoli, sia all’interno della propria nazione che con le altre nazioni, fino alla caduta dell’ormai ingiustificata esigenza del concetto di “singola nazione”, col mondo che ha sempre maggiore necessità di diventare “Nazione Unitaria”.

24
I singoli ordinamenti giuridici di ciascuno stato sono ormai soltanto sedimentazione normativa degli interessi di gruppi di potere che per secoli hanno gestito localmente la cosa pubblica, nel proprio stretto interesse e che nel tempo sono stati, lentissimamente, costretti dalla crescente consapevolezza dei propri diritti da parte delle diverse comunità a fare crescenti concessioni di carattere democratico, mantenendo al contempo ordinamenti giuridici sostanzialmente sufficenti a garantire la propria supremazia, col mantenimento di una legislazione economica e sociale solo apparentemente “democratica” e con un uso ridicolo del “suffragio universale”.

25
Le leggi civili devono orientarsi ad un modello unificato per l’ intero pianeta, essendo univoci i diritti e le necessità di ciascun uomo.

26
Il “suffragio universale”, apparente pietra miliare della democrazia, deve essere sostituito dalla “consapevolezza universale”, distribuita in una tale quantità di menti e di cuori, a livello planetario, da impedire con reazione istantanea ogni tentativo autoritario di sopraffazione dell’uomo sull’ uomo e della nazione sulla nazione.

26
I moderni mezzi di inter-comunicazione di massa possono ormai contribuire a realizzare in tempi ragionevoli questa aspirazione e questo progetto.

Gianni Cilli 05.10.05 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Bando dell'Uomo Consapevole.
(Articoli 18 - 22)

18
L’ economia deve restare libera, ma contenuta in valori compatibili con quanto appena espresso, nonché con una equanime e congrua ripartizione delle risorse del pianeta su tutti i suoi abitanti, con livelli di minimo e massimo non travalicabili, all’interno delle possibilità fisiologiche del medesimo pianeta di fornire risorse senza depauperarsi.

19
Per questo motivo è dovere degli stati singoli, progressivamente sempre meglio associati, promuovere la generazione della ricchezza non secondo l’ interesse individuale di alcuni, col massimo sfruttamento di luoghi ed occasioni favorevoli al suo accumulo personale o ristretto, di natura abnorme, ma in modo distributivo anche presso le popolazioni meno ricche ed evolute, o addirittura povere, cui è sempre possibile, se si vuole, affidare compiti specifici ed autonomi di produzione capaci di stimolare l’ autosufficienza ai detti livelli di dignitosa esistenza. Dette nazioni dovranno essere condotte a dignitosa autosufficenza con l’ aiuto di tutte le nazioni più ricche.

20
Che la guerra è soltanto un mezzo per arrivare ad accaparrare in modo violento risorse che non si riesce ad acquisire per mezzo di accordi equilibrati.

21
Essa deve essere bandita e superata e che resta sempre indizio certo dell’incapacità o della non volontà di superare diseguaglianze e squilibri.

22
Nessun uomo consapevole promuoverebbe mai una guerra. Essa può essere attualmente scatenata all’ interno di ordinamenti giuridici arcaici che permettono ad alcuni gruppi di uomini, sfruttandone lo stato di soggezione politica, religiosa, economica o intellettuale, di imporre ad altri il “dovere” di andarla a combattere in propria vece, perdendovi anche la vita, allo scopo di massimizzare il proprio profitto.

Gianni Cilli 05.10.05 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Bando dell' Uomo Consapevole.
(articoli 15 - 17)

15
Le risorse di questo pianeta sono definite e finite (cioè non infinite) e che non possono essere lasciate in mano a gruppi di uomini che non ne hanno consapevolezza, e che per la loro cupidigia ed arricchimento pregiudicano sia una equa ripartizione delle stesse tra tutti gli uomini nell’ attuale, sia la loro preservazione per le generazioni future, generando continue tensioni tra diversi gruppi umani ed il complessivo immiserimento delle non infinite risorse.

16
L’ aspirazione al benessere è uno stimolo efficace, ma che diventa distruttivo se non collettivamente ed equamente temperato, affinchè, dando quanto dovuto in più a chi si dimostra più capace, non costringa nessuno a non avere il necessario per una vita dignitosa, sempre nell’ ambito delle possibilità totali di prelievo non degenerativo delle risorse del pianeta.

17
Questa considerazione implica un rapporto di valori massimo consentito tra il più ricco ed il meno ricco, tenendo conto del fatto che la ricchezza viene sempre determinata dal contributo di molti uomini, anche se uno solo, nei vari casi, viene riconosciuto legalmente come suo gestore: occorrerà riconoscere la bontà della sua gestione non solo in funzione dell’ esito economico della sua impresa, ma della ripartizione dei vantaggi che ne scaturiscono verso tutti coloro che direttamente hanno contribuito a determinarli, nonché su tutta la collettività, che fornisce a tale soggetto umano e giuridico ambiente e risorse per lo sviluppo della sua impresa. Tale osservazione pone un limite massimo definito in assoluto a quanto detto soggetto può legittimamente trattenere per se, sottraendolo a tutta una società coadiutrice, quando superiore ad un valore eticamente prestabilito.

Gianni Cilli 05.10.05 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Bando dell' Uomo Consapevole.
(articoli 9 - 14)

9
Il collegamento attivo, a livello internazionale, senza limiti di spazio, di nazione, di razza, di religione di ciascun uomo consapevole con tutti gli altri può condurre alla nascita ed all’affermazione di un “Uomo Consapevole Collettivo” capace con la sua forza distribuita di modificare ed orientare al bene il destino futuro di tutta la comunità umana.

10
L’ uomo consapevole è indipendente da ogni forma di potere e non intende assumerne alcuna, salvo il controllo etico effettuato su tutte le forme esistenti per indurle al rispetto operativo, e non soltanto enunciativo e teorico, dei diritti dell’uomo.

11
Questa azione può essere effettuata con successo all’ interno ed all’esterno di qualsiasi forma di potere attualmente esistente, fino alla determinazione di un potere mondiale democratico, liberamente fondato, espresso e continuamente controllato, secondo forme nuove e moderne, da tutti gli uomini.

12
Questo orientamento implica primariamente l’ azione di stimolo, di orientamento, di modifica e di controllo da parte di ciascun uomo consapevole, nell’ambito sociale a se più prossimo, proprio della forza che ritiene più adatta al conseguimento ed alla diffusione della propria consapevolezza, fino al cadere della necessità di forze di potere, di qualsiasi tipo, antagoniste tra di loro, o coalizzate nello sfruttamento, a qualsiasi titolo, dell’ uomo.

13
L’ uomo consapevole ha necessità di conoscere tutti gli altri uomini consapevoli per contribuire ad una progressivamente migliore consapevolezza collettiva, in grado di orientare al meglio il destino dell’umanità, e quindi dei singoli individui, quali che siano ed ovunque si trovino.

14

Non esiste ormai più una “cosa comune” diversa dall’ intero pianeta che ci ospita, e che i comportamenti umani non possono ulteriormente prescindere da questa consapevolezza.

Gianni Cilli 05.10.05 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho rintracciato su un forum il testo che qui trascrivo, proposto da un certo "Sclig".

A qualcuno, forse, potrebbe anche interessare.

Il bando dell’ UOMO CONSAPEVOLE
The CONSCIOUS MAN ban.

(articoli 1 - 8)

L’ “Uomo Consapevole” ha consapevolezza del fatto che:

1
Tutti gli uomini hanno gli stessi diritti che ciascuno ritiene di dover avere per se stesso.

2
Tutti gli uomini hanno il dovere di interessarsi dell’ affermazione dei propri diritti.

3
Tutti i diritti dell’ uomo sono stati enunciati più volte, ma mai attuati.

4
Come uomini consapevoli occorre attivarsi, emergere dalla massa e rendersi visibili, per chiedere con forza l’attuazione di tali diritti.

5
Occorre mettere operativamente in evidenza la presenza e la quantità di tutti gli uomini consapevoli.

6
Occorre battersi, con i mezzi dell’ etica, della dialettica e dell’informazione, per ottenere questo risultato.

7
L’ “Uomo Consapevole” non è un partito, non è una setta, non è una religione, non è una società economica, non è una società ideologica, non ha capi, non ha strutture, non ha bilanci, e pertanto può esprimersi primariamente attraverso la struttura distribuita della “Rete” (Internet) che consente ormai una partecipazione generalizzata ad un numero crescente di uomini, tra cui moltissimi sono già “consapevoli”, ma non collegati tra di loro in modo reciprocamente evidente, al di là di frontiere di ogni tipo, ne visibili in modo esplicito dalla comunità mondiale.


8
Mai l’ etica umana degli uomini più consapevoli è stata, negli intenti e nelle azioni, inferiore a qualsivoglia etica religiosa, specialmente in riferimento ai suoi dettami di applicazione pratica. Esistono comunque uomini consapevoli anche all’ interno delle religioni, ed è bene che essi vengano alla luce.

Gianni Cilli 05.10.05 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Sig. Grillo,
scrivo per sottoporre una idea per la soluzione dei problemi di politica e di economia italiani partendo dalla considerazione che Il ns governatore percepisce all' anno 1.472.000,00 euro e Alan Greenspan 350.000 us dollars;
Metodo: diamo 30.000 euro all' anno a 10 persone laureate in economia o simili specializzate e/o abilitate alla professione, persone normalissime e da questo board otteniamo un prodotto di gran lunga superiore a quello del governatore in carica, (p.s. niente di personale ma 10 cervelli lavorano meglio di 1)!! 1^risultato: risparmio di 1.172.000,00 euro con cui si danno 117,20 provvigioni di 10.000,00 euro cadauno e si fanno felici 127 famiglie cui, per poter accedere al beneficio si chiede di mettere al mondo almeno 2 figli;
2^ risultato incremento demografico di 234 bambini: forza lavoro per il futuro.
Applichiamo il metodo al sistema considerato che il costo dei ministeri è pari a circa 900 milioni euro/anno a fronte dei 550 milioni euro/anno della germania, dei 474 milioni euro/anno della francia, dei 300 dell' Uk e dei 74 milioni euro/anno della Spagna (unica nazione in europa dove la qualità della vita per la popolazione e la ricchezza diffusa sono in costante aumento ndr).
I tempisono maturi xchè in Italia una persona di nota fama si proponga e dica: Signori: Il mio programma consiste nella riduzione, come da volontà popolare, degli emolumenti di parlamentari, regionali, provinciali e affini del 70% e nel versare queste cifre, in un fondo per realizzare qualsiasi cosa!
sarebbe un successone e la fine del voltastomaco degli italiani tutti.
Ma che destra? ma che sinistra? l' ideologia è morta come disse un Pera a suo tempo, il popolo è rassegnato, a parte te caro Grillo, pochi difendono davvero il popolo o se lo fanno pretendono un prezzo troppo alto!
Fai una proposta pubblica, buttala come provocazione, siamo con te.
Cordialità G C

Pierluigi Filippo Cireddu 05.10.05 00:52| 
 |
Rispondi al commento

....Vedo un paese che annaspa e non so cosa posso fare se non manifestare il mio sdegno. Voglio essere governato da qualcuno che non ha interessi privati nel farlo, voglio che il Governo voti una legge contro il conflitto d'interessi, voglio la libertà di comunicazione, che ormai ci stanno togliendo, voglio che la RAi sia di nuovo al servizio dei cittadini e non delle lobbies. Rivoglio l'ONORE di essere Italiano con la "I" maiuscola che qualcuno ci ha tolto! Continuo a credere in alcuni valori fondamentali, quali l'onestà e il rispetto, ma vedo che forse ormai sono solo ideali. Mi scuso per essermi dilungato, ma quando non si vedono spiragli credo che sia un dovere di tutti manifestare il malcontento, almeno fino a quando si potrà ancora fare e non verrà censurato tutto ciò che non è in linea con chi "governa". Faccia ciò che può perchè possiamo essere di nuovo fieri di vivere nel nostro Paese.
La ringrazio per l'attenzione, so che sarà solo una speranza che questa mail Le arrivi e che possa avere una risposta, ma di certo non potrò rimproverarmi di non averci provato.
Grazie ancora

Nicola Zuddas

Nicola Zuddas 04.10.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, ieri ho mandato la seguente mail a Ciampi:
Egregio Presidente Ciampi,

sono un cittadino italiano che ha deciso di scriverle dopo molti mesi di pensieri e osservazioni. Sono sempre stato fiero di essere italiano e ho sempre stimato tante persone che, come Lei, amano il nostro Paese e lo rispettano. Da parecchi mesi però, noto con rammarico, che le persone che noi abbiamo votato, dandogli fiducia e, se vogliamo, dandogli il mandato di governarci, non stanno più lavorando per l'Italia, ma solo per difendere i propri interessi. Sono molto arrabbiato nel vedere che nel Parlamento siedano persone che sono state condannate dalla giustizia italiana in terzo grado per i reati più vari. Non voglio essere rappresentato da delle persone che dovrebbero stare in prigione. Mi dà i brividi pensare che in Italia si possano proporre delle leggi che salvaguardano alcune persone da una sicura condanna e che ,guardacaso, queste persone siano proprio quelle che propongono la legge. Non ne posso più di sentire che non è stato possibile condannare un esponente politico perchè il fatto non è più reato! Le truffe sono truffe! Gli onorevoli sono le persone che si comportano con onore e noi ne abbiamo sempre meno sedute in Parlamento.
Il caso Parmalat è il più grosso crack finanziario di tutti i tempi in Italia e forse nel mondo, in molti paesi i responsabili sarebbero in galera, qui da noi finirà tutto come al solito con una sentenza di condanna, ma con nessuno in galera. Credo che le persone elette in Parlamento siano "nostre dipendenti", siamo noi cittadini che diamo loro la possibilità di governarci e dovremo essere sempre noi a poter togliere questa possibilità se i patti non sono rispettati, ma anzi sono completamente inattesi. Non è possibile che ci siano delle cariche pubbliche a vita senza che ci sia mai la possibilità di interrompere tali cariche nel momento in cui ci sono delle prove che dimostrano che chi le detiene ne fa un uso fraudolento! Continua..

Nicola Zuddas 04.10.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Ok in realtà volevo scrivere in un altra sezione di questo blog (dedicata all'addio alla democrazia) e ho sbagliato a postare il commento. In fondo però non poi tanto fuori tema nemmeno qui!
Saluti a tutti

Michelangelo Maia 04.10.05 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Beh che dire..sono d'accordo al 100% con quanto leggo in questo forum. Nemmeno io mi sento più rappresentato da questi politichini che ci governano. Anzi di più: mi sembra di essere stato privato di un diritto fondamentale, il diritto ad avere ideali politici che vengano più o meno incarnati da un partito o in una persona. I nostri padri e più ancora i nostri nonni avevano le idee (giuste o sbagliate che fossero) più chiare, la politica rispecchiava la popolazione. Fascisti, comunisti o democristiani che fossero gli schieramenti erano chiari, le divisioni nette, sapevi dove volevi stare. Oggi??? Oggi è una malgama di personcine che altro non fanno se non cercare di rimanere ancorati al potere ed ai suoi privilegi...ma gliene frega qualcosa di noi popolo italiano??
Ok ma allora il problema è: COME FACCIAMO A FAR SAPERE LORO CHE CI HANNO VERAMENTE DELUSO E CHE SAREBBE MEGLIO ANDASSERO A CASA?
Forse una astesnione elevata alle prossime votazioni o meglio ancora una elevata percentuale di schede bianche o nulle....
Piacerebbe anche a me che una protesta partisse proprio da questo blog.
Grazie per lo spazio e saluti a tutti.

Michelangelo Maia 04.10.05 13:58| 
 |
Rispondi al commento

vorrei che rivincesse la destra solo per godermi le vostre facce, sinistri adepti del conformismo

sempre destra 04.10.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo il regime sta andondo oltre le previsioni di tutti gli italiani che hanno (o avevano) ancora la capacità di intendere e di volere.
Trovo assurdo che tutt'oggi esiste una consistente percentuale di italiani che, incurante del fallimento totale di questo governo, sostiene insistentemente questa disastrata maggioranza.
E' per questo che invito voi tutti a contestare e a screditare, semplicemente dicendo la verità, questi "piccoli presuntuosi ometti" che si sono autoeletti paladini della giustizia e della democrazia.
Contestare e screditare è una necessità poichè a mio avviso chi riesce ancora a ragionare con la propria testa deve tentare in ogni modo (esclusa la violenza) di liberare i prigionieri dalle catene della falsità e del'ipocrisia.

Giustino D'Amato 03.10.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento

"TE LO DO IO IL PROMEMORIA..." DI QUANTO GUADAGNANO I PARLAMENTARI ROMANI ........

I dati seguenti non sono aggiornati, tuttavia non riteniamo che siano variati molto nel corso degli ultimi due anni, quindi rappresentano un utile pro memoria atto a dimostrare “quant'è bello fare o'politico in italia” (…a nostre spese).
I dati sono stati pubblicati all'epoca sulle pagine di un numero de “L'Espresso” del luglio 2003, in occasione della decisione del parlamento di aumentare lo stipendio dei parlamentari di £ 2.200.000 (duemilioni duecentomila lire). La mozione fu camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.

Nota: Come "tutti" sanno, per costituzione, questi incredibili privilegi si estendono automaticamente ai membri della Assemblea Regionale della regione Siciliana.


-------------------------------------------------
STIPENDIO £ 37.086.079 al mese

STIPENDIO BASE £ 19.325.396

PORTABORSE (di solito un parente) £ 7.804.232 al mese

INDENNITA' DI CARICA (da £ 650.000 a £ 12.500.000 al mese)

Telefono cellulare: gratis

Tessera teatro e cinema: gratis

RIMBORSO SPESE AFFITTO £ 5.621.690 al mese
Tessera autobus/metropolitana: gratis

Viaggi in aereo nazionali (anche non “di lavoro”): gratis

Circolazione autostrade: gratis

Piscine e palestre: gratis

CLINICHE: gratis

Assicurazione MORTE E INFORTUNI: gratis

AUTO BLU CON AUTISTA : gratis

RISTORANTI: gratis (Solo nel '99 hanno mangiato e bevuto gratis per 2.850 milioni di vecchie lire)

DIRITTO ALLA PENSIONE dopo 35 MESI IN PARLAMENTO (non "anni")

--------------------------------------------------------------------------------

INOLTRE intascano £ 200.000.000 come rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento dei partiti) £ 50.000.000 ogni anno se fondano un giornaletto (es. la signora Irene P"
tratto da http://www.fottilitalia.com/ del 3.10 2005

Ric Cavallo 03.10.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, e' un po che seguo il tuo Blog. E sinceramente mi chiedo cosa possiamo fare noi gente comune contro tutta questa corruzione.
Ho 36 anni e anche dove lavoro la corruzione dilaga e chi governa non pensa altro che ai propri interessi.

Il lavoro fatto bene da addirittura fastidio perchè rende chiaro e evidente le mancanze di altri.

Mi sembra che per uscire da questa situazione ci vuole un Buonissima IDEA nuova.

Una nuova parola che sostituisca la parola democrazia. Una nuova struttura sociale. Questo dobbiamo fare invertarci nuovi concetti.

E' successo in passato, può succedere anche oggi!
Dai lancia un forum creativo ! Un brainstorming
tra filosofi, creativi e scienzati.

Qualche idea buona viene fuori.

Cinzia Federici 03.10.05 12:14| 
 |
Rispondi al commento

"Care rapinatrici italiane, cari rapinatori italiani,
ho deciso di scendere in campo per combattere lo strapotere delle istituzioni e la loro intrusione nel nostro lavoro.
Se mi voterete, faro una legge che depenalizzi il reato di rapina!
Basta con questo Stato illiberale ed autoritario!

Firmato

S.B.

Stefano Ballarini 03.10.05 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno ma proprio nessun dubbio sul colpo di stato al rallentatore. Ormai ce l'hanno quasi fatta, se passa 'sta legge elettorale è finita. Gli italiani che pensano intimamente che fottendo il prossimo si ottengano benefici sono in maggioranza rispetto a quelli che hanno capito come funziona la baracca dell'umanità. Gli astiosi che godono nel vedere altri soffrire vinceranno, preparatevi ragazzi, saranno tempi ancora più duri. Ovviamente seppellire tre quarti dell'italia non farà felice veramente i votanti "forza italia", visto che non sono più in grado di amare,(amano solo il soldo), di fare l'AMORE(lo fanno solo a pagamento e poi vanno a denunciare il vicino che è andato a pu..... per far vedere agli altri che sono "puliti"), la società e il vivere esclusivamente per il soldo li ha totalmente inariditi, infatti sorridono quando vince chi imbroglia, sanno chi è il cattivo, lo sanno eccome, è il loro modello. Oh quanto piacerebbe anche a loro essere come lui........per questo lo sostengono.

Max Salmi 02.10.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Per Andrea D'Ambra:

hai tratto il passo con un copia e incolla dal sito di Area, la rivista di AN. Potevi farlo intgralmente. Su Cossiga credo ogni commento sia superfluo, a parte questo:
GIULIO ANDREOTTI E' STATO PROCESSATO DAL 1993 QUANDO FALCONE ERA GIA' SOTTOTERRA.
E mai per Mattarella, ma per Pecorelli (l'altro processo è per associazione mafiosa). Ci sono le sentenze integrali su internat. Dagli un occhio, anziché affidarti a quell'arteriosclerotico individuo.

Matteo Bortolon 02.10.05 01:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, era veramente tanto che non mi divertivo come alla tua serata alla Festa dell'Unità. Poi mi sono un po' ammosciato, pensando alla nostra sinistra che, pur portatrice di tanti "valori",nei quali non ostante tutto credo, non sa sintetizzare nella lotta politica elementi più catartici. E' ovvio che le mie critiche non possono prescindere dalla necessità che sento, anche per i miei figli, di DOVER contribuire alla castrazione dei leghisti ed al definitivo crepuscolo di un individuo, con tutti i suoi lacchè,che tanto successo ha avuto nell'umiliare quella stragrande massa di Italioti che soprattutto credono in Valori umanamente applicabili e tali da renderci un po' più sopportabile una vita sempre più disincantata ed ormai solo basata sulla spudoratezza delle menzogne che si pretenderebbe farci digerire, quale premessa ad una resa incondizionata.
Perchè non iniziare una corale e martellante campagna sull'atteggiamento tenuto nei confronti di Fazio? Sarò un illuso, ma quell'episodio jucunditer sed saepe repetito, juverebbe parecchio, a condizione di non dargli tregua!
T'abbraccio Corrado

Corrado Comolli 02.10.05 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Salve, la maggior parte degli Italiani oggi non riesce ad identificarsi con un partito politico. La cosa si va sul ridicolo quando effettivamente siamo sempre costretti a scegliere tra "il peggio e il meno peggio". Io proporrei che alle prossime elezioni si vada tutti a votare scheda bianca. Già è ipocrisia. I nostri cari politici continuerebbero a far fina di nulla anche se 80% dei cittadini accorderebbero la mia scelta. Lei sig. Grillo visto che è un comico che ne direbbe di passare dal mestiere di comico a quello del politico? Tanto dopo che il compito del presidente del consiglio è stato affidato ad un industriale cosa vuole che non sia possibile in Italia. Almeno lei è simpatico e sembra che conosca i bisogni dei cittadini.Ci pensi.

Dante Astolfi 01.10.05 21:32| 
 |
Rispondi al commento

E' risaputo che il problema emergente degli italiani sono: il falso in bilancio,( chi di noi non ha un processo per quel reato ? )e la legge elettorale proporzionale...di cosa vi lamentate razza di ingrati...avete il telefonino e la macchina!!! all'italia, manca di bere il caffè, alla frutta c'è da 4 anni...Che Dio ce la mandi Buona.

Massimo Tonarelli 01.10.05 17:39| 
 |
Rispondi al commento

x Cinzia da Londra

premetto che avrei voluto essere li anch'io quando gli tiravano le monete, ma io penso che Stefania Craxi sia sincera quando difende a spada tratta la buonanima del babbo: per una figlia vedere il padre con occhi diversi da tutti gli altri e considerarlo un eroe piuttosto che un farabutto e' un fatto molto comune della psicologia umana...

fabrizio asteli 01.10.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho visto Blob di ieri sera e si riferiva a Porta a Porta e sono pienamente d'accordo con Gianfranco, ma vedi la faccia tosta e l'immoralità in casa Craxi è ovviamente ereditaria, non ti preoccupare che la gente onesta, se pur ha avuto il coraggio di vedere la trasmissione ne ha concluso le giuste conclusioni. Mai sottovalutare l'intelligenza altrui.

Cinzia da Londra 01.10.05 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi fa più pensare sono stati i commenti di Cicchitto che dice che la legge del falso in bilancio è una legge dello stato....come se al governo ci fossero altre persone e che Berlusconi e soci ne abbiano giustamente usufruito! D'altronde quando hanno approvato la legge la prima cosa che ha detto il portatore nano di democrazia è stata che quella legge era una legge per tutti i cittadini.....come se fossimo tutti delinquenti come lui!

Davide Migliorino 01.10.05 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi fa più pensare sono stati i commenti di Cicchitto che dice che la legge del falso in bilancio è una legge dello stato....come se al governo ci fossero altre persone e che Berlusconi e soci ne abbiano giustamente usufruito! D'altronde quando hanno approvato la legge la prima cosa che ha detto il portatore nano di democrazia è stata che quella legge era una legge per tutti i cittadini.....come se fossimo tutti delinquenti come lui!

Davide Migliorino 01.10.05 13:06| 
 |
Rispondi al commento

il prossimo bastardo che mi viene a dire che il nostro è un Paese democratico, dove la legge è uguale per tutti, gli faccio prima scegliere l'occhio, stile Totò, e poi lo innaffio.
Gianfranco.

Gianfranco Costa 01.10.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

una volta un giudice come me
giudicò chi gli aveva dettato la legge:
prima cambiarono il giudice
e subito dopo
la legge.

Oggi, un giudice come me,
lo chiede al potere se può giudicare.
Tu sei il potere.
Vuoi essere giudicato?
Vuoi essere assolto o condannato?

Fabrizio de Andrè - Sogno numero due

Sembra scritta oggi, vero??

Gianfranco di Summa 01.10.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
una piccola parentesi su Bettino Craxi,
ieri sera a Blob su Rai 3 , hanno mostrato alcuni frammenti di una trasmissione (non ho capito il nome) dove si parlava, delle sofferenze del "povero" Bettino, esiliato dall’Italia... e al quale noi italiani dovevamo delle scuse; strano...a me pareva di ricordare che il "povero" Craxi si fosse auto esiliato, visto che qui in Italia era in corso un regolare processo, inoltre definire... esilio... la sua permanenza nella dorata Tunisia, mi sembra un’offesa per le persone che per motivi di lavoro , o per mantenere la propria famiglia e dovuta emigrare in altre nazioni, stringendo la cinghia e subendo umiliazioni!!!
Bhe ... ad ormai 5 anni dalla tua scomparsa ... IO non ti chiedo scusa!!!
P.s.
Per le persone dal fegato forte...esiste il sito fondazionecraxi.org!

William Quintavalle 01.10.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Chiediamo in blocco tutti quanti asilo politico alla Spagna.

Stefano Marr 01.10.05 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Chiaro come il sole. Il Gatto e la Volpe. Uno è scappato con la "cassa" e lo chiamano,con il pianto nella voce"l'esule",l'altro"il bandana" o tra poco "il santo" è rimasto a finire il lavoro cominciato dall'"esule" .I parenti strettissimi hanno piantato il culo in "parlamento",dove è giusto che stiano, nella "repubblica delle banane" quale noi siamo. Ed il piano P2 lemtamente, lentamente erode e corrode........cle

clementina vigna 01.10.05 10:47| 
 |
Rispondi al commento

hahaha come è incazzato mancuso HAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA GODO COME UN CAPRETTO
mi associo
da Bologna

F.Daniele 01.10.05 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Scherzi a parte, io ho 45 anni, considerando che il 68 (il movimento del 1968) è durato una decina d'anni si può dire che la mia adolescenza è stata fortemente influenzata dai movimenti di piazza di quegl'anni. Pur non essendo un militante di siniastra,(nemmeno di destra!!)ricordo che all'epoca, e son passati 30 anni, la gente andava che a scuola e parlava ANCHE di cinema televisione, divertimenti, donne e di tutto qullo che un ragazzo tra i 15 ed i 20 anni parla. Ma a tener banco era la politica, non solo come se ne parla adesso, si parlava di cose concrete, come la coda alla mensa univertitaria etc... Ora se vai, anche in Piazza verdi e ti fermi a sentire gli argomenti delle balotte studentesche, senti parlare del G.Fratello, dell'Isola dei SVIP (S=sfigati) del bancomat che rischia il rosso (io il primo bancomat l'hop avuto a 30 anni)...Voglio dire che la politica si fà dal basso, se arrivi a 45 anni e non hai ben chiara la differenza tra Prodi e Casini (nessuna!)è chiaro che avremo una classe politica estremamente rapresentativa della società del momento. poi il discorso s'allarga, io ho passato, negli anni 70 il periodo dell'austeriti, si risparmiava per non fare debiti, ora per pagare i debiti si incentivano i consumi.... insomma non si può far diventare un vizio una virtù
da Bologna Daniele
P.S. quando ammazarono Lo Russo ero in via Indipendenza, dopo 2 minuti dal fatto è passata una 500 scapottata con uno studente col megafono che diceva: la forza bruta e reazionari della polizia ha ucciso il compagno Francesco....." non ho fatto in tempo ad arrivare in centro, che un'orda di studenti scendeva da v.Indipendenza fino a congiungersi con quelli che scendevano da V,Centotrecento, fino ad arrivare in piazzola dove ci saran state qualche centinaia di migliaia di ragazzi...... credo che la forza di coesione di quei tempi sia stata perduta in cambio d'un consumismo sfrenato ed emarginizzante..

F.Daniele 01.10.05 10:34| 
 |
Rispondi al commento

hahaha come è incazzato mancuso HAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA GODO COME UN CAPRETTO
mi associo
da Bologna

F.Daniele 01.10.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Per Roberto Rota:
prova a dare risposta al tuo quetio premettendo che se c'è qualcuno che riesce a spiegarlo meglio e vuole correggermi ben venga. Le leggi penali non possono essere retroattive. Nè si può essere condannati, come credo io sia giusto, per un reato che ad ogi no nesiste più. Provo a fare un esempio banale. Supponiamo che sotto il fascismo facevi parte della resistenza e la legge diceva che c'era il carcere è il confino per i nemici del regime. (ricordo che è solo un esempi oesplicativo che può anche no nricalcare la realtà). Ora supponi che tu sia stato uno della resistenza nel 43-45, quindi ai tempi avevi commesso un reato penale. Dal 48 con la nuova costituzione e leggi questo non è più reato. Ora imamgina di essere processato nel 1960...è logico che tu non potrai essere condannato per un reato che non esiste più e se lo fossi sarebbe un ingistuzia bella e buona. questo è un sistema,a parer mio, giusto, perchè la società e il sistema giuridico con essa si evolve, e se la società e il comune vivere fa si che alcuni reati non vengano più considerati tali o viceversa non vedo perchè si debba esser condannati per qualcosa che non è più considerato reato. Per i lcaso berlusconi è successo l'incredibile...ha sfruttato il sistema per fare i suoi sporci e luridi comodi. Ha trovato il potere di cambiare la legge in modo che il suo reato decadesse. quindi a mio avviso non è sbaglito il sistema in toto ma è sbagliato che al vertice del sistema arrivino persone che dovrebbero solo andare a spalare la .....

Gianluca Vanni 01.10.05 05:37| 
 |
Rispondi al commento

A tutti i professori di vita che han parlato dopo di me voglio solo dire che il fatto che mi vergogni della situzione italiana ad oggi non significa che non creda e non abbia intenzione di fare qualcosa per cambiarla. Sul fatto di boicottare i prodotti dei potenti posso pure essere d'accordo ma non è fattible! A parte per la non sostituibilità di alcuni prodotti ma soprattutto perchè, come ci inseggna beppe grillo, non c'è informazione. Si può non comprare la cioccolata nestle per esempio...ma se si compra un gel o delle pizze surgelate si sono stati dati comunque soldi a nestle perchè kla nestlè è proprietaria e controlla hanno acquisito le società. Finchè non le saprete le cose "professori" cercate di insegnare di meno di non dire che gli altri si lamentano e basta e di proporre di discutere come persone civili e intelligenti. E non vaticinate le vostre uniche e possibili soluzione, ognuno di noi in democrazia e con strumenti democratici sono sicuro che nel suo piccolo fa quanto può per cambaire le cose, a partire dal voto.Grazie

Gianluca Vanni 01.10.05 05:24| 
 |
Rispondi al commento

Più di una volta ho notato che andando nelle stanze più "vecchie", come questa, se da un lato gli interventi inevitabilmente diminuiscono, dall'altro aumenta la "misura", il senso civico.
Purtroppo il blog è divenuto preda di troll che hanno allontanato già molta gente.
Noto con piacere che qui si fanno discorsi sensati. Bisognerà fare qualcosa per risolvere questi problemi (forum o altro).
Tornando a noi, anche io mi associo a paola de nel consigliare quei due libri.
Non sono ottimista per il futuro. Se un parlamentare viene condannato per mafia e la notizia non viene amplificata da tutti i mezzi di informazione, allora significa che stiamo scivolando nel baratro.

Andrea Giova 01.10.05 00:46| 
 |
Rispondi al commento

x Gaetano Lombardi:
hai ragione, il blog è talmente rigonfio di argomenti, ogni giorno diversi, che perdiamo spesso il filo e così c'è chi si lamenta (ebbene, anch'io, lo ammetto), chi insulta, chi mette Beppe sull'altare come un messia, ma così ci sono poche possibilità di sviluppo della discussione (forse ci accontentiamo di fermarci a questo livello, in fondo non troppo impegnativo).

per GianMarco Tavazzani:
hai ragione anche te, per gli stessi motivi o quasi; per ulteriori sviluppi ed idee ci sono anch'io, anche se non ho suggerimenti da dare. Sono un pò stufo dell'aria che annuso, mi piacerebbe appassionarmi di nuovo a qualcosa, lo so che sono vago e non so spiegarmi meglio, ma sento che questo blog può essere un piccolo passo verso l'impegno civile, la protesta silenziosa, l'informazione (che non è poco!).

Per Valter F:
le grandi opere da te strombazzate come sinonimo d'efficienza del nostro Governo, sono uno specchio per le allodole per noi gonzi. La lotta per un parlamento pulito che sta lanciando Grillo, nel suo piccolo, è molto più importante. Ti suggerirei alcune letture illuminanti su cosa sta succedendo in Italia: "Regime", "L'odore dei soldi", "Intoccabili", di Gomez e Travaglio. Magari qualcuno penserà che sono giornalisti "COMUNISTI", che oggi sembra diventato un termine spregevole, peggio che fascista (il mondo si è ribaltato!). Al confronto, il GRA è una barzelletta, e la Salerno-Reggio va avanti da quando ero bambino. Per fare un altro esempio sulle grandi opere, fatti sentire da quelli della Val di Susa, o nel Mugello, dove i cantieri dell'Alta Velocità (Ferrovie) hanno devastato montagne, sorgenti, vegetazione e quant'altro, per consentire un risparmio di 20 minuti nel tratto Milano/Roma. Non voglio dire che sia tutta colpa della destra, ma ne sentivamo la necessità?
P.S.: preferisco non capire Prodi, che parla piano, che capire Borghezio, Calderoli, Bondi, Cicchitto, Tremaglia...

Paolo Coraggio 01.10.05 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Peccato lucifer expliciter che andare a votare è l'unico modo per far valere le nostre singole scelte in un argomento la Politica Nazionale che determina tutto il resto delle nostre attività! Andresti sereno al lavoro se un domani avessimo una dittatura che ci schiavizza? Secondo me bisogna smetterla con l'assenteismo che fa quasi sempre gli interessi di chi perde vedi la giustificazione delle destre alle scorse Regionali quando molti affermavano che gli assenteisti erano voti di destra indecisi oppure offesi..... queste sono cazzate! Non facciamo il loro gioco!

Giancarlo Balordi 01.10.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Valter F:
L'IRAP è l'imposta Regionale sulle attività produttive introdotta in accordo con l'Unione Europea in modo da unificare varie tipologie di tasse, rivolte ai possessori di IVA, in un unica voce meglio gestibile! Ora è ovvio che si tratta di un anomalia rispetto ad altri paesi, ma ricordiamoci che una volta ogni stato era libero di introdurre le tasse che voleva ora no! Vedremo sparire l'IRAP perchè è giusto adeguarsi alle normative Europee non per merito del Centrodestra.
Le grandi opere erano già discusse nei precedenti governi e la giusta conseguenza è stata il loro avvio con questo scellerato Governo. Questo è innegabile, ma si tratta veramente di GRANDI OPERE oppure del minimo sindacale per restare al passo degli altri stati? Visto che lei dice di viaggiare molto faccia un salto in Svizzera in Austria, Francia,Germania,Gran Bretagna e non ultimi Spagna e Portogallo e vedrà con suo stupore che loro in fatto di infrastrutture sono molto avanti rispetto l'Italia. Per non parlare di Giappone Corea e Cina... mai sentito parlare di Treni a Levitazione Magnetica? Bene il Giappone già li usa e gli altri insieme alla nostra vicina Germania progettano di dotarsene al più presto....e noi l'alta velocità!!!??? Le faccio una domanda: Perchè con la crisi della Fiat il governo non ha finanziato il recupero aziendale imponendo di progettare e realizzare un'auto utilitaria ad IDROGENO fornendo in appalto la copertura di uno o due distributori d'idrogeno a Città? I distributori basterebbero per il basso numero di veicoli circolanti e le azioni Fiat salirebbero rilanciando il marchio e l'italia hai vertici mondiali della competitività!!! Chi non rischia non sempre vince!
Per finire le dico che da più di 20 anni vado in vacanza a Reggio Calabria, c'è stato il periodo in cui ogni estate il negozio Standa, in centro città, saltava in aria con le bombe della mafia.... ma quando un dì la Standa venne acquistata dal Cavaliere Berlusconi le bombe finirono per sempre!

Giancarlo Balordi 01.10.05 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Come dicevano in Argentina:
“¡Que se vayan todos!”

http://trafficantedecannelloni.blogspot.com/

massimo giampietro 30.09.05 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Da semplice cittadino, profano della dottrina del Diritto chiedo:
se un individuo commette un atto illecito in un periodo in cui questo e' reato, perche' non gli devono essere inflitte condanne di ''quel momento'', cioe' retroattive? Se qualcuno ha rubato ed allora era punibile, perche' non viene condannato per le leggi del tempo in cui ha commesso l'azione? Chiedo lumi ai giusristi

Roberto Rota 30.09.05 20:47| 
 |
Rispondi al commento

scusate il ritardo, ho finito or ora di ca...
caro giuseppe, senza offesa, ma, ammesso e non concesso che quello che abbiamo sopportato dal dopo De Gasperi a oggi (centro-destra, centro-sinistra e centro-attacco) si possa chiamare governare (nello Zingarelli ho trovato un altro significato, ma fa lo stesso), chi ti dice che il mio proposto nongoverno sia peggio di quello che i redimibili disonorevoli della politica nostrana sono in grado di rifilarci?
La questione è molto semplice: come diceva Totò, ogni limite ha una pazienza; la mia (e non solo la mia, mi par di capire), è finita e sepolta da tempo immemorabile. Ci vorrebbe un bel game over e riprendere il gioco daccapo. Siccome sono un convinto pacifista contrario a ogni forma di violenza fisica (oddio, tranne qualche pensiero scabroso quando passo davanti al Parlamento), una protesta convinta e, forse, più incisiva delle comunque utili mails made in beppegrillo.it, potrebbe essere il non voto.
Ovviamente, è solo un'opinione e le opinioni, si sa, sono come le palle: ognuno ha e si tiene le sue.

p.s.: purtroppo, pure mi nonno è ormai finito e sepolto ... di lui posso solo dirvi che l'unica cosa che è stato capace di insegnarmi bene è stato defecare. Sarà per questo che ogni tanto sparo qualche ca... d'altronde, meglio così che continuare a vedere gente che caga fuori.
If you understand, what I mean!

lucifer expliciter 30.09.05 19:58| 
 |
Rispondi al commento

BRavo lucifer appoggio in pieno il tuo pensiero.... sarebbe bellissimo lo scandalo che ne deriverebbe. il popolo sovrano d'Italia rifiuta coloro che dovrebbero salvaguardarli !! questo si che sarebbe un atto e non mere e inutili parole. destra sinistra che si fottano tanto chi sta nella stanza dei bottoni vuolesolo spingerli

emanuele monti 30.09.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

forse l'unica soluzione è veramente togliere tutti (Dx e Sx) dalle loro poltrone...(ricordiamoci di essere il popolo... dunque sovrano) e metterci dei tecnici... come diceva un "blogghista" (si dice?) qualche giorno fà, ma se proprio non si può... tra i due mali... bisogna scegliere il minore... e il maggiore è una buona parte della destra... le leggi le hanno fatte solo per far soldi... ma che cosa ci faranno con tutti questi soldi... soldi, soldi,soldi... mi ritengo fortunato di avere tanti debiti... fanc..u

nuzzo daniele 30.09.05 19:33| 
 |
Rispondi al commento

| sOLO LA SINISTRA PUÒ SALVARCI DA BERLUSCONI E CO.

mammamia, siamo in OTTIME mani allora!

Billo Dario 30.09.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Per lucifer expliciter


BRAVO LUCIFER. IO VOTO PER TE CHE SEI DI UNA SEMPLCITA` DA FAR PAURA.
E POI CHI GOVERNA UN PAESE DI 60MIO? TU E TUO NONNO? MA VA A CA........!
sOLO LA SINISTRA PUÒ SALVARCI DA BERLUSCONI E CO.
CAPÌ? tESTINA!

Giuseppe Mazzei 30.09.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Il punto è proprio questo: ad ogni cambio di legislatura si volta dalla parte opposta perché si spera che il prossimo non sia come questo, perché tanto peggio di così ... ecc. ecc.
e puntualmente ogni volta siamo a ripeterci: si stava meglio quando si stava peggio o altre simili amenità.
Ma come si fa a sperare che il prossimo sarà migliore se, un anno prima delle elezioni, considerato che è più che certa la loro vittoria, sanno solo bisticciare per dividersi delle poltrone che, per il momento, continuano a sopportare dissacranti chiappe avverse e a profumare di insani opposti peti.
Della serie: siamo nella merda (o nella un pò meno merda) fino al collo.
Se Beppe mi permette di parafrasarlo.
Per tutti voi ho solo una domanda:
ma ci tenete così tanto a farvi sistematicamente prendere per culo?
"Andare a votare è un dovere civico!"
"Tutte stronzate. Andare a votare è una palese offesa dell'intelligenza, dei valori morali e dell'amor proprio di ogni vero cittadino!"
Probabilmente, l'Italia cambierebbe se i risultati delle prossime elezioni, diretti interessati a parte, fossero:
- centro destra: voti riportati 1 (calcio nel sedere);
- centro sinistra: voti riportati 1 (pippa dentro il cesso);
- schede nulle: nessuna, tranne quelle dei portaborse;
totale affluenza alle urne, portaborse e diretti interessati a parte: zero, gli elettori erano tutti in tutt'altre facende affacendati ... beati loro!

lucifer expliciter 30.09.05 18:58| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Craxi padre.
Qualcosa non mi torna, da qualche anno. Posso capire la discussione più o meno pacata sulle vicende di mani pulite, ma non capisco il significato della parola "esule". Qualcuno (devo fare tutti i nomi dei suoi amici? non basta seguire la cronaca degli avvenimenti?) continua sostenere che il signor Bettino Craxi era un "esule", quando, vistosi "perseguitato" dai magistrati di Milano, si è imbarcato su un aereo, e si è "rifugiato" presso la sua villa in un paese per il quale non è prevista l'estradizione (ma guarda il caso: una villa proprio lì...).
Ebbene, mi chiedo: se avessi fatto io, comune mortale, una cosa del genere, in quanti mi avrebbero definito "esule" e non già "LATITANTE", come giustamente faceva notare Di Pietro e i suoi colleghi?
Con tutto il rispetto per i defunti, ovviamente.

lorenzo pellegrini 30.09.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Tony Stranera
tu non aiuti la discussione perchè continui a fare propaganda elettorale per la tua parte politica.
ti ricordo che
1. l'irap è stata introdotta dal precedente governo e sono felice che la definisci con il suo giusto nome "imposta rapina"
2. fammi sapere da quanto tempo non ti muovi da casa tua perchè io viaggio spesso e di opere pubbliche in costruzione o finite ne posso citare una marea. Per evitare di riferire "parole sentite" e non fatti come accade sempre agli amici di sinistra ti fornisco alcuni esempi di grandi cantieri aperti o aperti durante la legislatura e chiusi
A. Gran Raccordo Anulare (GRA) completamento attuale 100% inizio cantiere 2° semestre 2002
B. Torino-Novara completamento attuale 100% inizio cantiere 2° semestre 2002
C. La tristemente nota SALERNO-REGGIO CALABRIA completamento attuale 90% inizio cantiere 2° semestre 2002
Potrei scrivere ancora per due giorni.
Non è giusto dire che il governo di sinistra dal 96 al 2001 non ha fatto niente, e nemmeno del governo attuale. L'unico confronto si deve avere sui contenuti.
Leggete e informatevi non sparate a zero. Non racconatate palle perchè in questo modo si diventa schiavi dei nostri DIPENDENTI.
Il qualunquismo e l'atteggiamento che più odio.

Valter F 30.09.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro e spero che tutto ciò che questo governo di cioccolattai(senza offesa x la categoria) ha legiferato usando la "logica" di Paperon De Paperoni(pensavo rimanesse un fumetto), venga ribaltato dal nuovo governo che ci si augura non sia lo stesso, ovviamente.
Di ladri che circolano impuniti, di case condonate da demolire e di tasse e imposte + care ne abbiamo sin sopra i capelli. Ah, dimenticavo, di sacrifici, noi italiani, ne facciamo e ne abbiamo fatti tanti. Adesso, "l'ultima ruota del carro" vuole sotituirsi a noi? No, grazie! I folli vanno internati mica fatti circolare liberamente...

I risultati delle promesse:
1) IRAP: l'ha definita, l'acronimo di "imposta rapina" e che l'avrebbe fatta scomparire subito! E' ancora lì.
2) Pensioni minime: tutte e indistintamente a 516 €uro quelle sotto questa soglia!
Bene, mia nonna fa parte dell'oltre 1.800.000 circa pensionati a non aver ricevuto questo adeguamento percependo quasi 100 €uro in meno; ha 86 anni e possiede tutti i requisiti, quelli non detti in campagna elettorale, che sono stati introdotti dopo aver vinto le elezioni qs Governo.
3)Servizi sociali: adegueremo il paese con servizi all'avanguardia ed efficienti degni di uno stato civile e moderno!
Mi viene da ribattere, dopo l'ultima finanziaria:"Me cojoni"...scusate l'eufemismo!
4)Grandi opere: doteremo il paese di grandi infrastrutture!
Inaugurazioni in pompa magna e posa della prima pietra da tutte le parti...in molti posti esiste ancora quella prima pietra. Visto che sono un peccatore, potrei scagliarne una di quelle a chi so io?

Chi vuole continuare l'elenco?
Beppe Grillo, menomale che esisti!
Ciao

Tony Stranera 30.09.05 17:45| 
 |
Rispondi al commento

In paese democratico e moderno come dovrebbe essere il nostro, rimango sconvolto da queste notizie. Mi domando: quando finirà tutto questo? O meglio, fino a che punto sono disposti ad arrivare? qual è il punto di stallo di questo sistema? Difficile pensare che una semplice elezione possa porre rimedio, soprattutto se si cambia il modo di eleggere chi ci dovrebbe rappresentare. Io non ci sto!! Quando sento risparmiatori truffati, manager impuniti per aver fatto fallire aziende, leggi ad personam, ecc.., ecc.. mentre io mi faccio il mazzo ogni giorno per risparmiare qualcosa a fine mese (se ci riesco), faccio il possibile per rispettare il codice della strada e quant’altro, ho davanti a me solo due scelte: cambiare cittadinanza andando all’estero perché l’Italia non fa per me, oppure impugnare la zappa ed andare in piazza….

michele olla 30.09.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

.. FORSE NON RIUSCIRò MOLTO A LAVORARE OGGI, MA CARA fEDERICA MERITI UNA RISPOSTA AD PERSONAM, EH EH EH.
dove ero allora sono e restano c....i miei, se volete entrare nel merito di quanto detto bene, ma basta con lo stupido scherzetto del si si va bene ma voi allora. Ma voi chi? Alla fine la tecnica dialettica di non rispondere o entrare nel merito per invece sollevare imrobabili polveroni la hanno imparata tutti. Come la mitica puntata di Ballarò dove il sottosegretario Sacconi credo dichiarave impunemente che l'economia era disastrata per colpa della sinistra che nel 74 governava l'Italia... Basta se non potete entrare nel merito almeno non rompete. Quanto poi all'affaire degli affitti d'oro, solo per la cronaca, lo stesso ha tenuto banco, lanciato e sollevato dal Giornale, non quello diretto da Indro Montanelli ma quello che il Presidente del Milano comprò ed affidò aVittorio Feltri, previo defenestramento del più autorevole giornalista italiano, ma questa è una altra storia. E' veramente difficile parlarci con chi ritiene di essere sempre dalla parte della ragione, beati voi

Bernardino Micucci 30.09.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare una indagine patrimoniale al mio commercialista bertinottiano che USA LE PRATICANTI SENZA PAGARLE. Ma come può definirsi di sinistra uno così. Io AMO la Vera sinistra quella che ha veri ideali, che propone realmente qualcosa di concreto per la popolazione. La vera Sinistra caro signor MAGISTRATO non si presta a logiche partitiche come ha fatto lei e tutti questi pseudo uomini di sinistra presenti in questo blog. CONTINUANO A SBRAITARE CONTRO BERLUSCONI, mai io in quanto cittadino ESIGO CHE QUESTI FALSI POLITICANTI MI DICANO COSA VOGLIONO REALIZZARE PER GLI ITALIANI QUANDO ANDRANNO AL GOVERNO.
Basta parlare di Berlusconi DITEMI COSA VOLETE FARE. AIUTO quando parla PRODI non lo capisco.

Valter F 30.09.05 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Il giorno dopo l'assoluzione di Berlusconi, stavo parlando con i miei compagni di classe dei processi bel presidente del consiglio, ed in particolar modo di quelli per falso in bilancio.
Alcuni miei compagni non avevano neppure idea di questa situazione, e mi dicevano: -Ma la gente non è stupida, se ne accorgerà!- Io ho risposto:- Se non tte l'avessi detto, te ne saresti accorta?-.
Se uno non si interessa di politica, è difficile che venga a sapere queste cose, e il brutto è che in Italia quasi nessuno si interessa più di politica. Come se fosse una cosa che non ci riguarda, e secondo me è davvero orribile.

Vera Dalla Via 30.09.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, io faccio sempre bastian contrario...mi piace provocare e dare (forse) qualche spunto di riflessione.
Vorrei chiedervi: "ma quando con Di Pietro (ai tempi di Mani Pulite - mica tanto secondo me-)si parlava delle cooperative rosse e dello schifo che c'era sotto e poi di punto in bianco non si è dato luogo a procedere ed ancora "stranamente" Di Pietro si è trovato a fare il politico proprio dalla parte "incriminata", Voi dove eravate?
Non mi è sembrato di aver letto o sentito parole simili per una cosa a mio giudizio indegna e per una informazione che ha taciuto.
Inoltre, quando si parlava degli affitti in appartamenti al centro a 2 lire (all'epoca si pagava ancora con quella) ed era coinvolto l'On. D'Alema e Rutelli, Voi dove eravate?????
Potrei anche continuare con cose viste e riviste fatte e disfatte in molti anni che ha overnato il centro sinistra, eppure io continuo a chiedervi DOVE ERAVATA, PERCHE' NON VI SENTIVO, PERCHE' NON C'ERANO SCIOPERI??? e per favore, la stampa ha taciuto più allora, datemi retta. il problema odierno è forse che si sa troppo e che la gente legge solo quello che gli pare, senza informarsi veramente.

Federica Bucci 30.09.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno comunque mi venga a dire che sono tutti uguali e altre banalità simili..

carlo ciano 30.09.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di cuore, caro magistrato di Bologna (d’altronde, si sa: Bononia docet), per questa ineccepibile spiegazione; se no, noi poveri italiani ignoranti, mai e poi mai, saremmo riusciti a comprendere la motivazione della sentenza. Dunque, mi è parso di capire che chi è al potere in Italia, fa i propri interessi si arricchisce e legifera solo per sè stesso. Ohibò! Ma non mi dire? E invece nel resto del mondo cosa avviene? Cosa è sempre accaduto dai tempi socratici del dura lex sed lex ad oggi? Platone che rifugge l’invito ateniese di occuparsi della cosa pubblica perché senatores boni viri senatus mala bestia, mi sembra sia morto. Dopo di Lui, tranne rarissime eccezioni che confermano la regola, non è che di “martiri politici”, di uomini che han fatto il gran rifiuto, se ne siano visti tanti; almeno così la storia insegna. Sbaglio o anche l’ex magistrato Di Pietro non ha aborrito l’invito politico? Semmai ha aborrito quello giuridico. Forse era malato quando il professore a scuola ha spiegato Platone? O forse il lessico greco gli creava qualche problema linguistico? Strano, con l’italiano c’azzecca quasi sempre! Insomma, quella sul portatore nano non è un’eclatante novità storica ma la solita storiaccia. L’importante, quando si va a votare, se proprio ci scappa di farlo, è ricordarsi che nessuna promessa politica elettorale “dopo”, è mai stata mantenuta (sia che si tratti di 1 milione di posti di lavoro, sia che si tratti di una casa prefabbricata per terremotati) e che nessun eletto farà gli interessi degli italiani (salvo che non coincidano con i suoi). Peraltro, un indubbio aspetto innovativo (positivo o negativo?) l’attuale premier lo ha causato: le sentenze dei giudici che bisognerebbe solo limitarsi a rispettare e non commentare, oggi vengono discusse proprio dai loro stessi deontologicamente cari colleghi per la gioia di tutti gli internauti. Eh sì, egregio magistrato, Lei ha ragione: questo è proprio il Paese delle banane, finché avremo i soldi per comprarle

lucifer expliciter 30.09.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Sarei felice se l'Italia fosse come descritta dalla sinistra, un paese democratico da molti anni caduto nell'incidente Berlusconi.

Purtroppo avendo già un'età mi ricordo cose da Repubblica delle Banane pure al di fuori dei suoi governi...e credo che ne vedremo ancora chiunque vinca le prossime elezioni se i contendenti resteranno quelli di cui si parla ora.

Gianni Rubagotti 30.09.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

.. La cosa veramente grave è la situazione dell'informazione, perchè che il Presidente si sarebbe aggiustato i c...i suoi lo sapevano probabilmente anche gran parte di quelli che lo hanno votato, quindi io personalmente mi scandalizzo e lo trovo avvilente ma non grave quanto il falso e la merda che si annusa in giro sui mezzi di informazione. Due piccoli esempi:
1) articolo di Stella, non pizza e fichi, in prima pagina sul Corriere di denuncia circa l'appalto affidato senza gara e senza rispetto per nulla e per nessuno ad una società del presidente del Milan, silenzio assoluto, badate bene non silenzio sui ridicoli tg mediaset e sulla altrettanto ridicola stampa di proprietà - giornale, libero etc. - silenzio ASSOLUTO:
2) bomba in caserma, all'inizio cavalcata da tutti perchè sembrava di matrice anarcoantagonista, in seguito, dopo qualche vago accenno ad un possibile errore umano, sparita, dissolta nel nulla, con il Giornalaccio - LIBERO - che titolava bamba rossi in parlamento bombe rosse in caserma o qualcosa di simile.
E' semplicemente indegno di uno stato civile che si trattino gli utenti - nel caso dei tg proprietari del mezzo (ETERE) attraverso cui si propinano stronzate, come deficienti.
Concludo esprimendo la mia assoluta meraviglia nell'apprendere che un giornalista che io stimo molto come Giampaolo Pansa reputi accettabile tanto da indicarlo come fonte del 50% della sua fruizione di notizie in Tv, lo scandaloso tg5 di Rossella, veramente appiattito sulla cronaca solo nel momento in cui l'olezzo che proviene dalla parte politica che irma i suoi assegni diviene insopportabile

Bernardino Micucci 30.09.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, scusate se non c'entra nulla con questo argomento di discussione (lo posterò anche sugli altri forum), ma io non ci volevo credere. VI PREGO (E PREGO BEPPE DI CREARE UN POST SU QUESTO ARGOMENTO DI DISCUSSIONE) LEGGETE L'ARTICOLO RIPORTATO DAL "CORRIERE DELLA SERA" ON LINE al seguente link:
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/09_Settembre/29/casalinga.shtml.

Il Portatore Nano ci rovinerà la vita. FERMIAMOLOOOOOOOOOOOOO.
Con tutti quelli che lo vorranno ci vediamo al prossimo MeetUp di Roma fra qualche giorno.

Ciao a tutti.
D.

Daniele Di Blasio 30.09.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

propongo una modifica all'iniziativa "Parlamento Pulito": nella lista deve comparire, possibilmente in cima, chi è stato assolto perchè il reato che gli veniva imputato, e per il quale è stato giudicato colpevole, non è più considerato tale, e la legge che lo afferma è stata scritta dai suoi propri avvocati difensori.

Per il resto mi sottoscrivo in toto la lettera di Mancuso, che per inciso non afferma opinioni, ma dati di fatto.

emanuele varone 30.09.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento

intanto beppe cè nè sarebbero tanti come tè; io spero finalmente nella maturita' degli italiani perche solo nella cabina elettorale possiamo almeno noi popolo cambiare le regole del gioco li dentro non esiste nessun nano che ci possa far cambiare idea almeno per adesso il nostro potere è intatto, gli italiani devono sempre ricordarsi le famose parole di indro montanelli che per conoscere a fondo berlusconi bisognava farlo governare ,bene l'immenso danno l'a fatto per gli italiani in cinque anni non a fatto altro che leggi per lui e tutta la sua combriccola lasciando qualche bricciolina per il popolo adesso gli italiani devono capire che il tempo è maturo perche si cambi governo, certamente chi prendera in eredita' questo sconquasso dei conti pubblici dovra' prendere decisioni molto impopolari ma l'importante è che chi ci governera lo fara con molta serieta,abbiamo perso cinque anni sentendo solo berzellette del premier e dei suoi vassalli, era vero quello che dicevano che le cose andavano sempre bene ma andavano bene solo per loro il premier si è arricchito e con lui i suoi vassalli è ora che il popolo italiano li manda a casa.

giovanni smimmo 30.09.05 14:35| 
 |
Rispondi al commento

non capisco questo dibattere su Mancuso! Se gli obiettori avessero letto bene, la lettera è firmata con nome e cognome e non come magistrato. Il Libero Mancuso che scrive, potrebbe anche fare l'autista o il panettiere e come ogni cittadino ha diritto di esprimere la sua opinione. Se l'avesse fatto come magistrato, ci sarebbe da ridire, ma così non è. La sua conoscenza dei fatti e delle leggi dà solo più forza alla sua critica.

adelina 30.09.05 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Non se ne può più! Come è possibile che una sola persona possa riuscire a cambiare le regole di un'intero stato?? Cosa possiamo fare noi - massa stolta?? dobbiamo unirci insieme e lottare..! Non scherzo, qualcosa va fatto! Amo troppo l'italia per essere costretto a cambiare stato!!! my mail: jmrbyte@yahoo.it facciamo sentire la nostra voce!!
P.S. Grazie Beppe!

Vittorio Sanfilippo 30.09.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Al di là della notizia dell'assoluzione del nostro caro leader (che onestamente non mi ha sconvolto minimamente)...quello che noto dai commenti è che vi state rassegnando.
L'italia non è mai stata così in basso come oggi....ma non siamo ancora al suo funerale, il potere che, da qualsiasi schieramento, aggredisce il nostro bel paese affonda le sue radici in un sistema pilotatamente e volutamente "drogato".
Drogato di numeri, di pubblicità del caso su acque dimagranti e delfini caramellofili; il mito di un benessere economico inesistente, conduce l'italiano medio nel suo piccolo mondo, dove parole come "Finanziamento a tasso zero" colpiscono molto di più di "nuovo bombardamento in Iraq" o di "accusato di concussione e falso in bilancio".
Il marcio ha raggiunto la quotidianità, ma dalla quotidianità deve ripartire la rivoluzione pacifica e silenziosa che può realmente risanare il paese.
Voglio qualcosa? quanto costa? ho i soldi? si la compro. no non la compro. Se la gente cominciasse a riorganizzare le priorità della vita diventerebbe molto meno tollerante a certe leggi (non si lascerebbe distrarre dal "grande fratello".
Informarsi...questo è il primo passo.
Grazie Beppe sei una guida!!!

Alessandro Leone 30.09.05 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Ho capito che la sopravvivenza della specie e' data dal rispetto di noi stessi per primi, se non ti preoccupi di te stesso come puoi farlo per gli altri?Rinuncio all'onesta' alla liberta' tanto cercata e desiderata a tutti quei concetti di democrazia e di ugualianza perche' capisco che e' una lotta inutile e sopratutto e' una lotta che mi sta portando inevitabilmente all'auto distruzione mentale e fisica perche' me ne metto tanto forse troppo o forse no ma so che non sto piu' bene ne con le persone che mi circondano ne con me stesso grazie proprio a questa continua lotta e a questo continuo schifo che ci circonda e che inevitabilmente mi ritrovo sempre a criticare.
Ci rinuncio...lascio alle persone libera scelta di farsi usare e di fallire come del resto siamo destinati di questo passo a fare sperando di dimenticarmi un giorno magari di tutte le persone che malignamente hanno campato sulle spalle di altri!
Unica cosa che voglio e spero credere e' che una giustizia divina esista e quella aspetta tutti me compreso e ci pensera' lui a regolare tutti quanti i conti, io dal mio piccolo comincio a pensare un po di piu' a me stesso e se per farlo dovro' allontanarmi dalla civilta' o perlomeno da questa civilta'(se cosi' si puo definire)allora lo faro' perche' quello che conta a questo punto e' la mia personale salvezza come essere umano.ciao Beppe ti voglio bene tu finche ce la fai continua cosi' che vai forte,io mi fermo qui.

Simone Fantini 30.09.05 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Volevo rispondere ad Emanuela Gorla..come ti viene in mente di dire che quel "magistrato COMUNISTA"non deve metterela politica in mezzo?
Allora il tuo caro padroncino che ha trasformato la politica italiana nella sua azienda? siamo tutti filippini al suo servizio(secondo lui) incapaci di capire le prese in giro, incapaci di ribellarci perche(lui pensa) senza altre possibilità di appoggio? Sacrificabili e stupidi...questo è quello che ipolitici pensano della gente, credono che non sappiamo che tutto quello che stanno facendo è solo contro i nostri interessi?
Che senso ha in paese allo sfascio che i poliici abbaino auto blu da non so quanto e io non riesco neanche a comprarmi i biglietti dell'autobus...lavorando, avendo dovuto smettere di studiare per aiutare la mia famiglia, piccoli imprenditori che con le promesse di aiuto da parte del presidente del Consiglio, ci si sono solo puliti il c...o?
Organizzianomci, incontriamoci...SVEGLIAMOCI altrimenti coi muscoli intorpiditi non faremo piu niente!Anche i giovani (ho 21 anni)hanno voglia di giustizia e di lottere per qualcosa!!!

vale L 30.09.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

l'unica soluzione.......rivolta armata!!!!!!!!!!!

giorgio piga 30.09.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Vi ricordate Peter Finch in Quinto Potere?
E' ora di urlare " tutto questo non lo sopportiamo più " .

Giampiero Vivolo 30.09.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

non è mai tardi per imparare.....
e pensare che basterebbe un po' di cultura in più...e gli italioti non cadrebbero sempre nei soliti errori.....
dal mio misero punto di vista consiglio un paio di letture che definirei necessarie....se vi va...

"Il libro nero della prima repubblica"
Di Giovacchino Rita Ed.Fazi (giusto per gradire)
e
"Trame atlantiche-Storia della Loggia massonica segreta P2" Sergio Flamigni Ed. Kaos
(più che mai argomento attuale!)
Saluto

paola de 30.09.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

posso essere d'accordo sul contenuto del testo del magistrato Mancuso, ma quello che mi fa anche inorridire è che sia un magistrato a dire certe cose. Sono inorridito che nessuno levi la benchè minima obiezione sul fatto che membro della magistratura, organo indipendente e che vuole (E DEVE aggiungo io) rimanere tale, prenda comunque una posizione politica. Mancuso non deve dire queste cose perchè è un magistrato. Faccia come Di Pietro: si dimetta e si metta a fare politica. In questo modo, invece, si alimentano le tesi del complotto contro Berlusconi, tesi fin troppo dimostrabili se i magistrati stessi si espongono in questa maniera.
PS x Beppe Grillo: anche il tuo comportamento (vedi i post delle ultime 2 settimane) alimentano questi dubbi: ti sei schierato ma non credo sia questo il modo di fare l'informazione che tu tanto dici di fare.
Un caro saluto

Davide Betania 30.09.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto che qualcuno nel Blog, fa richiesta per sapere chi è pulito. Certo già è importante che si sappiano i nomi di coloro che non sono degni di rappresentarci al governo, ma penso che quello che dovremmo fare alle prossime elezioni, non è quello di "non andare" a votare come già qualcuno vocifera, che sarebbe solo un'altro danno anche se una grande tentazione.Sapendo chi sono coloro "INDEGNI", innanzi tutto "EVITARE" di votarli e poi cercare di sceglieri tra quei candidati onesti che si trovano nelle liste, visto che purtroppo non si può votare per chi ci pare, ma ci dobbiamo adeguare alle liste scelte. Aiutatemi, che ne pensate di un DiPietro, che un pò di pulizia ha tentato di farla negli socrsi anni. Votarlo anche alle primarie della sinistra?!Questo di non votare sempre le solite persone che ormai scaldano le sedie da decenni,è un concetto che avevo già espresso tempo addietro, ma ....se Beppe non si candida che altro ci rimane?
Ciao a tutti Giuseppe M.

Giuseppe Manuli 30.09.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera su Porta a Porta è andato in onda l'ennesima puntata dedicata alla condanna dei giudici di Mani pulite e alla rivalutazione della Prima Repubblica: l'onorevole Violante da solo contro Cirino Pomicino, De Michelis, Stefania Craxi e Cicchitto. Craxi visto come un martire. Ma la situazione attuale è figlia di quel sistema lì; qualcuno vuole farcelo dimenticare, ma noi non abbiamo la memoria corta...

Antonio Piras 30.09.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Devo ammettere che,quando l'"onorevole" Silvio Berlusconi decise di dire la sua anche in politica,alcuni anni or sono,ne fui entusiasta...forse perchè in quel momento ritenevo - a torto! - che una ventata di aria nuova avrebbe potuto fare del bene al Bel Paese. Ahimè,i fatti e gli avvenimenti successivi mi hanno smentito clamorosamente e mi hanno lasciato l'amaro in bocca.Ultimamente mi ha profondamente turbato la "necessità" del centro destra di porre mano alla legge elettorale e di apportarvi delle modifiche,per compiacere uno dei suoi alleati (vedi Follini!).Che dire...siamo stati convinti che una legge elettorale di tipo maggioritario fosse la soluzione migliore per dare una maggiore continuità alla politica e alla linea del governo eletto e ora si fa una clamorosa marcia indietro senza avere la possibilità di guardare lo specchietto retrovisore e figurarsi quelli laterali.Si rischia seriamente di andare a sbattere violentemente e di dover pagare danni ingenti:tutto questo perchè alcune onorevoli persone continuino a riscaldare - perchè di questo si tratta dato che continuano imperterriti a prvilgiare gli interessi loro e di pochi altri a danno della maggioranza del popolo italiano- con i loro "onorevoli" fondo schiena i banchi del senato e della camera dei deputati.Lancio un serio appello affinchè qualcuno/a mi dia notizie concrete su che fine ha fatto la moralità nella politica...è da anni che ormai è scomparsa.Ma io nutro ancora un barlume di speranza,forse perchè riesco a vedere la luce del sole anche dentro una miniera!Ciò che occorre fare è cercare di cambiare il modo di pensare dei nostri politici,non più legato a meri interessi di carattere esclusivamente personale,quindi particolari,ma legato a una vsione più ampia che privilegi l'interesse generale del popolo italiano.Allora, forse, anche i giovani apprezzeranno il vero significato di fare politica che non è fare un numero circense aspettandobl'applauso di un pubblico compiaciuto.Utopia?

Luciano C. 30.09.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Devo ammettere che,quando l'"onorevole" Silvio Berlusconi decise di dire la sua anche in politica,alcuni anni or sono,ne fui entusiasta...forse perchè in quel momento ritenevo - a torto! - che una ventata di aria nuova avrebbe potuto fare del bene al Bel Paese. Ahimè,i fatti e gli avvenimenti successivi mi hanno smentito clamorosamente e mi hanno lasciato l'amaro in bocca.Ultimamente mi ha profondamente turbato la "necessità" del centro destra di porre mano alla legge elettorale e di apportarvi delle modifiche,per compiacere uno dei suoi alleati (vedi Follini!).Che dire...siamo stati convinti che una legge elettorale di tipo maggioritario fosse la soluzione migliore per dare una maggiore continuità alla politica e alla linea del governo eletto e ora si fa una clamorosa marcia indietro senza avere la possibilità di guardare lo specchietto retrovisore e figurarsi quelli laterali.Si rischia seriamente di andare a sbattere violentemente e di dover pagare danni ingenti:tutto questo perchè alcune onorevoli persone continuino a riscaldare - perchè di questo si tratta dato che continuano imperterriti a prvilgiare gli interessi loro e di pochi altri a danno della maggioranza del popolo italiano- con i loro "onorevoli" fondo schiena i banchi del senato e della camera dei deputati.Lancio un serio appello affinchè qualcuno/a mi dia notizie concrete su che fine ha fatto la moralità nella politica...è da anni che ormai è scomparsa.Ma io nutro ancora un barlume di speranza,forse perchè riesco a vedere la luce del sole anche dentro una miniera!Ciò che occorre fare è cercare di cambiare il modo di pensare dei nostri politici,non più legato a meri interessi di carattere esclusivamente personale,quindi particolari,ma legato a una vsione più ampia che privilegi l'interesse generale del popolo italiano.Allora, forse, anche i giovani apprezzeranno il vero significato di fare politica che non è fare un numero circense aspettandobl'applauso di un pubblico compiaciuto.Utopia?

Luciano C. 30.09.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

una canzone di De Andrè diceva:"un giorno un giudice si permise di giudicare chi gli aveva dettato la legge. Prima cambiarono il giudice subito dopo la legge." Sono passati anni ma la musica è sempre la stessa.

roberto alberti 30.09.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giancarlo B. sono assolutamente d'accordo con lei riguardo all'era dello sfascismo, il vero problema è che mentre colui che non deve essere nominato si fa le leggi ad personam l'Italia va a rotoli e la colpa viene data all'euro, a chi l'ha voluto e in generale a tutti questi comunistacci che,fra le altre cose, avrebbero in mano l'80% degli organi d'informazione. Vorrei sapere come fa voi sapete chi a far sì che la gente gli creda. W l'Italia che resiste!

Eleonora Ratti 30.09.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, o ti presenti tu fondando un partito di onesti che non badano all'odiens televisivo o non ce la faremo mai.
Sono un musicista di jazz e sto sinceramente meditando di andare a vivere all'estero. Stanno cercando di affamarci perchè per Berlusconi è l'unica strada per poter cancellare il suo passato.
Magari spera in una guerra civile per poter bruciare Tribunali etc affinchè non resti traccia delle sue malefatte. Non nascondiamoci dietro la frase: " Siamo nel 2005, certe cose non possono succedere", dicevano la stessa cosa nel periodo Hitleriano ed anche prima. Il mio bel paese è cambiato. Dieci anni fa la gente era generosa e gentile. Siamo cambiati. In peggio. La gente, il tuo vicino di casa, sono tutti ostili. Beppe, io vorrei andare da Fini a dire: Tu finirai nei libri di storia, come colui che in nome del potere a tutti i costi, ha affondato l'Italia.
Vorrei andare da D'alema a chiedere quante barche ha ricevuto in dono da Berlusconi per i suoi servizi. Vorrei andare in parlamento a dire : Vaffanculo a tutti voi. Credo anche che berlusconi conosca molto bene il libro di Orwelliana memoria.
Ma la cosa che mi fa gioire e che un giorno, spero lontano ( non ho dimenticato la mia onestà e la mia bontà d'animo), morirà anche lui. W Lech Walesa........amici, che tristezza.......

Mario Ruoppolo 30.09.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile ribadire che il nostro è l'unico stato in cui tutto ciò può accadere...
Non mi sorprendo se gli altri stati dell'Europa ci prendono in giro e ci presentano come esempio da non imitare!!
Ci stiamo ridicolarizzando davanti al mondo, e la situazione degenera ogni giorno...
Competitività, Università, ricerca e sviluppo..siamo sotterrati e diventa ogni giorno più un impresa riemergere!!pensare che un tempo l'Italia brillava per menti e talenti!!

Il Premier continua a preoccuparsi solo di se stesso e l'Italia precipita!!
E gli italiani come reagiscono a tutto ciò? In silenzio!!!
Dobbiamo fare in modo che questo incubo non vada avanti!!Bisogna aprire gli occhi e CAMBIARE ROTTA!!!

Caterina Capraro 30.09.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Il problema di quasi tutta l'attività legislativa di questo governo, non è solo che ha avuto come punti di riferimento Berlusconi e i suoi amici, è che molte delle leggi fatte in questi 5 anni sono eticamente diverse da quelle che le hanno precedute. Le attuali sostengono una morale individualistica senza scrupoli dove le uniche cose che contano sono il profitto e la soddisfazione degli interessi personali. Quelle leggi che avevano il compito di difendere i diritti di tutti e che si ponevano come strumento di democrazia, cercando di equilibrare il rapporto tra le componenti della società, per questi legislatori sono impedimenti alla libera soddisfazione dei propri interessi e quindi vanno sostituite con altre. E se questo crea danni alla società nel suo complesso, poco importa. Se nella società si diffonde l'idea che non è importante rispettare le leggi, ma farla franca comunque, che tipo di società avremo? Se tutti penseremo che danneggiare gli altri non è azione moralmente riprovevole, ma che è eticamente giusto e buono perseguire i propri scopi a qualunque costo, potremo sempre parlare di solidarietà, di collaborazione, di democrazia? In questo modo si viene a creare una sorta di lotta per la sopravvivenza nella quale il più adatto sopravvive e chi invece non possiede gli strumenti e le abilità necessarie soccombe. Ecco perchè credo che questi ultimi 10 anni siano stati rovinosi per l'Italia, anche considerando che altri elementi hanno spinto verso la stessa meta: le televisioni commerciali, l'accentramento dei mezzi di comunicazione nelle mani di pochi padroni, la nascita della Lega e di localismi, ecc. Credo che gli Italiani debbano riflettere su queste cose, soprattutto quelli che hanno votato per il centro-destra pensando davvero che fosse portatore di buon governo. Ma dovrebbero riflettere anche i politici del centro-sinistra che spesso sembrano troppo distratti di fronte a questo processo.

Cavalletti Massimo 30.09.05 11:39| 
 |
Rispondi al commento

La destra non smette di regalarci mal di pancia!!! La cosa peggiore che un governo di un paese democratico possa fare è modificare leggi e leggine per favorire singoli cittadini creando gravi danni e ingiustizie al resto del popolo italiano! Si sa che in una società non si può essere tutti onesti disinteressati e altruisti e si sa anche che è sempre esistita la corruzione e si sono sempre rubati soldi a destra e a sinistra! Perchè questo ora non basta più? Semplice siamo difronte ad un governo di ladri che già hanno rubato soldi e potere nella loro vita di imprenditori ecc... ora da politici perchè non cercare di assaporare il vero potere quello sulle persone e sulle ideologie! NON ESISTE PIU' ne Comunismo ne Fascismo siamo entrati nell'era dello SFASCISMO dove i politici pur di raggiungere i loro biechi obbiettivi sono in grado di rovinare tutto e tutti!
In conclusione oggi siamo costretti a scegliere non tra destra e sinistra ma tra il minore dei mali cioè in questo momento storico Italiano sicuramente la SINISTRA!!!! Un saluto al Presidente Berlusconi e al suo partito SFASCISTA Forza Italia.

N/B: Berlusconi quando fondò Forza Italia chiedeva a gran voce, nei dibattiti politici in TV, la parcondicio! Certo quando era un piccolo partito e spintonava per fasi spazio era corretto no? E allora perchè poi raggiunto il Governo ha sputato nel piatto in cui ha mangiato?Ora ci risiamo, con la "nuova" legge Elettorale risputa nel piatto in cui ha mangiato! BASTAAAAA!!! SIETE PATETICI!

Giancarlo B. 30.09.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Una delle proposte più sensate che ho letto tra i commenti è questa:
SCIOPERO DELLA TV PER UN GIORNO
io andrei più in là, eliminando la TV del tutto, ma siccome capisco che sarebbe un'utopia anche questa, la mia proposta concreta è di boicottare le reti del nano portatore di sciagure, almeno una volta la settimana, chessò: lunedì niente TV. sarebbe un'arma potentissima!!
Beppe potrebbe coordinare con l'utilizzo della newsletter, oppure pubblicando un'annuncio sul sito. invece di lamentarci, facciamo qualcosa di concreto.
io non mi vergogno di essere italiano, ma mi vergogno di chi mi rappresenta, soprattutto in chi mi sta rappresentando questi ultimi anni.

Giuseppe Flore Commentatore in marcia al V2day 30.09.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

X il Sig.Giuliano Paulin


Sono sinceramente dispiaciuto dalle sue affermazioni di orgoglioso Forzista.
Assolutamente libero di aderire, al tempo della discesa in campo di Silvio, a quel partito, mi delude ora sentire certe cose che denotano una certa cecità ed incapacità di valutare con sufficente razionalità un personaggio assai ambiguo e continuamente oggetto di verifiche e controlli da parte della giustizia che lei etichetta come COMUNISTA, senza rendersi minimamente conto di quello che sta affermando ma bensì ripetendo da buon pecorone la frasetta senza senso che i politichetti, CHE LEI HA VOTATO, sputano ogni due giorni sui giornali o alla TV.
Come se tutti i magistrati che hanno scioperato contro l'assurda riforma della giustizia(85%) fossero di un unica ed omogenea idea politica(COMUNISTI poi). Ma non mi faccia ridere.
Un ultima cosa, il suo Silvio ha nuovamente a che fare con quei giudici ROSSI, sembra che si sia messo in tasca tipo 120 miliardi di lire esentasse dalla vendita dei diritti sui Film, ma forse non è vero, forse sono tutti contro di lui poverino.

stefano rigutti 30.09.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro "Valter F" credo che in democrazia come scrivi tu su questo blog possa scrivere anche il Dott. Mancuso, forse non ti sei reso conto che il magistrato che indaga per anni su una persona non accetta il fatto che al momento di condannarlo, il criminale si cambia la legge, preoccupati più di questo criminale al potere.
Se leggi le dichiarazioni dell'avvocato di berlusconi fanno intendere chiaramente che se la legge non fosse stata cambiata oggi berlusconi sarebbe stato condannato, negli altri paesi del mondo questo reato e condannato con il carcere, chiediti il perchè di queste cose, e non il modo in cui lavorano i magistrati.
Un consiglio, fare il tifoso di un partito annebbia la vista, io non credo nella destra coma non credo nella sinistra.
ciao Walter F

Enzo M 30.09.05 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Serve uno strumento SUPERIORE al BLOG!
Ragazzi, è verissimo, stiamo affogando nella 'sequenza'! Il semplice criterio di divisione orizzontale per temi e sotto in verticale per tempo NON PERMETTE PIÙ di lasciar affiorare il meglio e di far lavorare il TEMPO!
Temi abbandonati dopo pochi giorni non aiutano la riflessione (il nucleare, per esempio, che conosco a fondo) e la costruzione e condivisione di progetti arditi, mescolando banalità a genialità effimere.
Parlo della necessità di riprogettare dalle fondamenta il sito ed il modo di aggregare le idee ed evolvere fino a portarle a maturità!
È un progetto ... grandioso, a ben vedere, perché vediamo tutti i limiti di questo strumento e ne intravvediamo le potenzialità democratiche (tema a sé!) ma... non ne conosco alternative!
Facciamo un 'gruppo di lavoro'? Ne facciamo più d'uno? (e già s'intravvedono spunti progettuali)....

GianMarco Tavazzani 30.09.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Dott. Mancuso sono addolorato almeno quanto lei per come lo stato viene giono per giorno smantellato da questi onorevoli criminali.
Capisco berlusconi con i suoi intrallazzi, ma quello che mi fa più schifo e la sinistra (che ho votato e che non voterò) per il suo silenzio, sto leggendo "L'odore dei soldi" di Marco Travaglio e Elio Veltri, le cose che ci sono scritte fanno davvero paura, e nessuno ne parla, sopratutto la sinistra non lo accenna proprio, come nel caso che berlusconi e dell'utri sono indagati come mandanti a volto coperto nelle stragi di capaci e via damelio, queste cose noi volgiamo sapere, volgiamo sapere chi stiamo mandando al potere, la sinistra sta zitta, spero solo che un giorno sparià la prescrizione dei reati, perchè solo cosi si stanno salvando molti politici che dovrebbero essere in galera.
Grazie Dott. Mancuso

Enzo M 30.09.05 10:49| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa che mi consola è che esistono ancora magistrati come Mancuso, che hanno a cuore il paese e i cittadini, e che sanno che le leggi dovrebbero essere la difesa del più debole e non la legittimazione del sopruso del più forte.

Luigi Cecchi 30.09.05 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Secondo Voi un giudice evidentemente schierato e comunista è affidabile? Vi ricordo la frase dello spettacolo di Grillo (frase che lo stesso Beppe nazionale si è dimenticato)
dobbiamo segliere tra la merd. o il poco poco meno merd.
MESSAGGIO PER TE MAGISTRATO :
PERCHE INVECE DI PERDERE TEMPO A SCRIVERE NON TI ELIMINI LE PRATICHE CHE HAI SULLA SCRIVANIA E CHE TENGONO GLI ITALIANI BLOCCATI IN CAUSE COSTOSISSIME E LUNGHE ANCHE 20 ANNI?
Messaggio per Grillo: NON PENSI CHE QUESTO INTERESSI DI PIU' GLI ITALIANI? NON PENSI CHE SI DOVREBBE FARE UNA "BATTAGLIA" SU QUESTO TEMA?
I risultati si ottengone con le proposte come il "parlamento pulito" che condivido totalmente e non demonizzando l'avversario SENZA PROPORRE DEI PROGETTI.

Valter F 30.09.05 10:40| 
 |
Rispondi al commento

x Gaetano Lombardi

Mi trovi piu' che d'accordo con te ed ho postato diverse volte che e' giunto il momento di organizzarci ma, Gaetano, pochissimi, colgono quindi, reputo che alla maggior parte sia sufficiente lamentersi, lamentarsi e ancora lamentarsi ( coem fanno, poi , gli italiani)
Io ci sono....
Ciao Monica

monica corinti 30.09.05 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono stufo di leggere migliaia di interventi che si perdono nell'insoddisfazione dei singoli, si perde il filo di quello che stà all'origine della protesta.
Sarebbe meglio una struttura tipo forum, per indirizzare ed avere ben davanti i temi della discussione. Io mi perdo ogni volta che voglio leggere qualcosa. Troppe risposte, troppo varie (io non so come fa beppe a leggere qualcosa!).
Ben venga questo blog, ma non limitiamoci solo a lamentarci. Stiliamo una tabella delle cose da fare e delle cose raggiunte.

Organizziamo scioperi, possiamo farlo comodamente da casa, con la TV il CELLULARE!!!!! Possiamo recare danno stando in poltrona, basta fare un passaparola.

Purtroppo il web sarebbe uno strumento molto utile, ma come dice beppe, i computer installati nelle nostre case sono meno del Guadalupe, cosa vogliamo aspettarci?

Bisogna raggiungere la massa....ci vorrebbe una tv pirata che trasmetta un messaggio al giorno ed azzeri tutti i canali, forse allora la gente noterà qualcosa (utopia, lo so!).

Invece di lamentarci, proponiamo qualcosa, anche piccola per vedere quanti siamo.

Ciao e bravo il "Grillo" parlante

gaetano lombardi 30.09.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Beh... più che tre punti di sopensione c'è la vera e propria sospensione reattiva!
Ho visto VIVA ZAPATERO... LEGGO QUESTA LETTERA...
Cosa posso pensare, cosa dovremmo pensare, sempre che possiamo pensare e valutare... Sì perchè se è vero che secondo alcuni, i comici e i satirici non possono fare informazione (e parliamo anche di premi nobel)allora come possiamo farla noi?
Ed è impossibile non fare informazione, perchè è come non pensare... Io sono sincero mi sto preoccupando! Il "nostro" paese e già nostro è una parola grossa... dicevo il nostro paese galleggia. A volte penso che l'unica soluzione sarebbe ignorarli... sì ignorarli smetterla di usare il danaro e ritornare al baratto, smetterla di guardare la tv e tornare alle feste di piazza, smetterla con tutto ciò che li rende vivi e necessari... "Anche perchè è l'unica inutilità resa necessaria!" Chissà forse ignorandoli e disertando tutto ciò che creano ed elaborano, piano piano arriverebbero a sparire, ad auto-annientarsi come quelle fitte immaginarie che ti crei mentalmente ogni volta che ci pensi e poi quando non ci pensi più... ti rendi conto che non ci sono mai state... E allora chissà, chissà che non ci sveglieremmo un bel mattino e...

Marco Mengoli 30.09.05 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
il nostro ineffabile MInistro dell'Istruzione, dopo aver sfasciato la Scuola ora ha pure sfasciato l'Università. Sono uno di quei 40.000 Ricercatori che da ieri (approvazione al Senato con Fiducia) è, per la nostra maggioranza su di un binario morto. "Ruolo ad esaurimento" si dice in gergo. Binario destinazione Auschwitz. A parte i generici (veramente generici) richiami ad avanzamenti successivi di carriera (sempre secondo il parere e i dettami del Ministero e sulla base di disposizioni a venire) mi ritrovo a dirigere un laboratorio di ricerca (di buon livello, direi) con passione e con dei ragazzi laureati e dottorandi che ci lavorano dentro ancora più appassionati. Ti tralascio le innumerevoli peripezie per raggranellare dei fondi per andare avanti (nonostante le numerose collaborazioni interne o anche internazionali). Questo Governo, il governo dei liberisti e di coloro che avrebbero dovuto migliorare la competitività, si è rivelato il peggior affossatore della ricerca in Italia. In Germania si investe il 2.6% del PIL e qui ci arrabattiamo con un misero 1%. E in questo contesto dantesco, si abbatte una legge che affossa definitivamente la ricerca universitaria, demotivando assieme chi è dentro (i ricercatori) e chi è fuori (i futuri ricercatori che non vedono prospettive), assieme alla docenza universitaria e trasformando di fatto l'Università in una specie di Scuola superiore. La ricerca di base, asettica e non applicata è infatti per sua definizione in gran parte pubblica, ma da essa originano le idee poi applicate dall'industria. INvece si parla solo di privati e industria, quasi che nello stato sgangherato in cui versano le nostre industrie si possa far ricerca.
Ma questi luminari che hanno proposto tale legge, sanno quanto costa all'anno un valido laboratorio di ricerca ?
Prevedo un ulteriore aumento dei cervelli in fuga e un ulteriore arretramento della Cultura e Industria.
Saluti dal binario morto

Aram Megighian 30.09.05 10:04| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, perchè non ci dedichiamo a quello che ci interessa? Smettiamo di parlare del piccolo usurpatore di incitamenti sportivi nazionali, conosciamo le sue malefatte. Non sarebbe forse utile impegnare i prossimi mesi ad interrogare quelli che speriamo escano vincitori nelle prossime elezioni. Ci indichino con chiarezza quali sono le priorità della loro futura azione di governo. Invitiamoli a non perdersi dietro le cose piccole (alleanze varie ed assortite, scaramucce con cardinali, ecc.), ma a guardare ai problemi veri del Paese, proponendo magari piccoli interventi, ma realizzabili e misurabili. Ci facciano vedere che a qualcosa è servito soffrire tutti questi anni. Questo blog ha un grande merito, la riscoperta della memoria collettiva. Qui le cose scritte restano e tutti noi possiamo rileggerle e non dimenticarle. Usiamo il fantastico strumento della rete per chiedere con insistenza che ci diano risposte, magari qui sul blog. Ciao a presto

Alberto Vay 30.09.05 10:03| 
 |
Rispondi al commento

DOVE SI LEGGONO LE LETTERE INVIATE AL SITO?

Nicola Piccerillo 30.09.05 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Non posso che essere totalmente d'accordo con la lettera del dottor Mancuso, ma sinceramente non è l'assoluzione del Cavaliere berlusconi o dei suoi tirapiedi a preoccuparmi, quanto l'effetto sociale che certe leggi hanno avuto stanno avendo. Si discute anche in questi commenti sul fatto che sia giusta o meno l'assoluzione e non si pone l'accento sul fatto che è stata introdotta (ed ora a tutti gli effetti resa attiva) una legge che cozza pesantemente con i principi etici che guidano la nostra normativa. Secondo questo capolavoro di contraddizione, il falso in bilancio non è reato per le società non quotate in borsa se non arreca danno a terzi (riferendosi ai partecipanti all'impresa), ma io mi chiedo: se il falso in bilancio per sua stessa natura è frode allo Stato, non siamo forse tutti ad essere danneggiati? chi sono quei "terzi" in questo caso, se non l'intera popolazione italiana? Per il sig.GIULIANO PAULIN: tu inviti il Mancuso a "fare il suo dovere" e "non mischiare la politica alla sua professione" ma ti chiedo: come si può non occuparsi di politica quando un governo fa di tutto per sminuire la tua professione? Come si può svolgere adeguatamente il proprio lavoro quando una classe politica plasma il sistema giudiziario sulle proprie esigenze senza tenere minimamente conto dei principi etici che stanno alla basa della nostra legislazione? Come si può condurre dei processi serenamente quando sai che il tuo lavoro sarà vanificato da una prescrizione quasi certa (è il caso dell'imminente salva previti)? invece di ragionare secondo gli schemi che il leader del tuo partito propone (Giudici=COMUNISTI), prova a riflettere obbiettivamente su quello che sta succedendo al nostro sistema giudiziario, e smettila di pensare ai magistrati come a dei forcaioli rossi comandati dai comunisti, ma piuttosto come delle persone che hanno dedicato la loro vita ad un'idea alta di giustizia, e si trovano davanti dei burattini pastrocchioni che demoliscono la nostra legislatura.

Alessandro Conficoni 30.09.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Dai hanno approvato la finanziaria, tagli alle spese, stipendi ai parlamentari ritoccati al ribasso, incentivi alle imprese. L'italia decolla e le cassandre della sinistra ne parlano male...e' talmente bravo con le parole che vien da credergli. Mandiamolo a casa presto insieme alla sua compagnia di mafiosi!!!! E speriamo che una sinistra ripulita voglia finalmente conquistare la nostra fiducia. Forza Di Pietro!

enza coletta 30.09.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

DOVE SI LEGGONO LE LETTERE INVIATE AL SITO?

Nicola Piccerillo 30.09.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Dai hanno approvato la finanziaria, tagli alle spese, stipendi ai parlamentari ritoccati al ribasso, incentivi alle imprese. L'italia decolla e le cassandre della sinistra ne parlano male...e' talmente bravo con le parole che vien da credergli. Mandiamolo a casa presto insieme alla sua compagnia di mafiosi!!!! E speriamo che una sinistra ripulita voglia finalmente conquistare la nostra fiducia. Forza Di Pietro!

enza coletta 30.09.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

..non ci resta che piangere..don rodrigo e suoi lanzichenecchi..ci stanno preparando il gran finale. Il timore è che potremmo ancora ritrovarceli..v'immaginate i calderoli..i gasparri..i fini..i la russa..e resto della masnada..che orgasmi avrebbero. D'altronde più mi guardo attorno e più mi prende lo sconforto..per come e cosa sento. Se poi devo pensare che dall'altra parte si voglion riciclare i de michelis..i boniver..i cirino..sotto l'occhio di bue dei mastella..MIO DIO!!ITALIANI SVEGLIATEVE..ANCHE SE NON BASTERA'..ORAMAI IL DECLINO E'IRREVERSIBILE!!

enzo cappilati 30.09.05 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo aggiungere se mi sono espresso male che io non mi vergogno di essere italiano,,,,
e non ne sono solo fiero anzi io e lei ( Italia ) ne abbiamo un rapporto passionale con una tremenda gelosia ...mi vergogno di dover abbassare la testa alle ingiurie causate dalla volgarita del nostro governo...grazie.

rody carcas regnaud 30.09.05 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Un cittadino puo' essere un magistrato ed avere delle idee politiche.
Un magistrato non puo' che essere imparziale ed applicare le leggi vigenti;
E' un impiegato dello stato come il ministro della giustizia.
Quindi direi che e' meglio lasciare alla coscenza dei dipendenti dello Stato di comportarsi di conseguenza. Questo vale per tutti.

La legge fatta da questo Governo divide la responsabilita' di aver dichiarato il falso in piu'gradi.
In particolare si prevede che se non lede gli interessi dei soci o altri la responsabilita' non e' penale e neanche civile.
Se alla coscenza dell'elettore di destra questo va bene, e' giusto che lo dica. Spero possa fare il contrario chi non la pensa cosi'.

In democrazia si va poi a vedere insieme, magari informarmandoci su come anche altri Paesi gestiscono queste regole e si conviene su qualcosa che accontenta tutti.
Ne' Vero?
Basta odi regionalisti, siamo nel 2005 e dovremmo pensare in grande (vedi Europa)

ardenti

Roberto Ardenti 30.09.05 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti e ovviamente complimenti per il sito, scrivo per segnalare un problema al quale insieme spero possiamo far fronte come utenti Tim, accade infatti che mia madre, come migliaia di persone di una certa età disponga di un cellulare che utillizza non senza difficoltà per chiamare i soliti 4 numeri e ricevere alcune sporadiche telefonate, puntualmente, credo, vengono agganciati dal Sig. Tim su questo numero di telefono, dopo attente ingagini su eta', modi e tempi di utilizzo del cellulare, dei servizi sms ovviamente a pagamento e mai richiesti visto che, come mi hanno spiegato dal centro assistenza clienti 119, dopo aver fatto la mia bella mezz'oretta di attesa, tali servizi andrebbero attivati inviando un sms al numero del servizio tipo 4xxx ON,cosa che mia madre non credo proprio abbia fatto. Credo che siamo di fronte ad un vero e proprio abuso, e tutto rimane nel dimenticatoio perche' chi poi effettivamente fa una causa per pochi euro? non resta che cambiare gestore avro' la soddisfazione almeno di farmi fregare da un'altro, mi e' rimasta questa libertà.
Vi saluto augurandovi una buona giornata!!

FRANCESCO SCOCCIA 30.09.05 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Stavo facendo colazione quando mi è giunta notizia dell'assoluzione del nano. Bene bene, mi son detta, ora vado in ufficio e mi falsifico il mio bel bilancio. Beppe.. tu hai detto che si può fare... bilancio creativo??? Aggiungo qualche euro di qui... qualche euro di lì....tanto chi ci finisce più in prigione???
EPPOI la seconda notizia...."Montalbano condannato perchè troppo comunista, idem per la fiction IL GRANDE TORINO"
Ho guardato il mio capuccino e ho cercato di capire se anzichè zucchero avessi aggiunto qualcosaltro. Ma nulla, era solo innocente zucchero.
Beppe il tg ti fà un baffo!!!! QUESTA E' VERA COMICITA'... Il nano in libertà e Montalbano con le anime buone dei calciatori del toro in galera!!!

Daniela Marcialis 30.09.05 09:27| 
 |
Rispondi al commento

La mia ammirazione al Magistrato che ha denunciato il fatto.

Piero Bassan 30.09.05 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono dipendente di un ente pubblico dal 1989, prendo uno stipendio attuale di circa 1000 euro al mese, il mio collega di stanza ha la tessera di Forza Italia probabilmente da quando ha raggiunto la maggior età, ho un conto corrente su una banca coinvolta lo scorso anno nell’export di armamenti per un importo autorizzato superiore ai 366 milioni di Euro, questa settimana non ho guardato quasi mai la tv e mi nutro di informazioni attraverso internet, il prossimo anno vado a votare ma non so ancora chi visto che l’opposizione non presenta facce e programmi nuovi, non trovo casa per andare a vivere con il mio fidanzato perché il mattone è alle stelle, ma … ho fatto una piccola cosa: un versamento di 10 euro a favore di Beppe per l’iniziativa Parlamento Pulito. Una goccia nel mare è sempre una goccia.

Roberta Dal Corso 30.09.05 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, per la prima volta a Milano il 19/09, sono venuta a vederti di persona era una cosa a cui tenevo molto, sai purtroppo ormai da tempo come tanti amici che ti scrivono non mi fido piu' di nulla ma con questo non voglio dire che non ho voglia di lottare per una vita migliore, (Personalmente non guardo la televione e non riesco piu' a leggere i giornali almeno quelli Italiani) la forza di volonta' la puoi' trovare per fare le cose, ma come riuscire a mettere d'accordo tutti per partire insieme verso l'unico obiettivo che ci sta a cuore i nostri diritti, la nostra costituzione, le nostre tasce. Come dicevi nel tuo spettacolo loro (i Politici) sono nostri dipendenti e dovrebbero lavorare per noi ma visto che questa e' un utopia spero che con questo blog la gente abbia capito una cosa importante, quella di non pensare che Grillo possa tutto ma che comunque ci ha aperto uno spiraglio che se usato bene potra' certo non rendere facile la vita dei cosidetti MANGIASOLDI e aprire le nostre menti che sono per lo piu' ovattate da notizie false o che non hanno voglia di informarsi perche' (meno sanno e meglio stanno nel loro piccolo giardino di casa). Siamo sotto regine (quando lo dico in giro mi ridono in faccia! non tutti menomale :0)) certo non palese come quello che fu di Mussolini ma certo piu' subdolo perche' gioca sulla psiche della gente e vedo in giro che ci riesce ancora bene. Con questo blog stai cercando di indirizzare quella parte della popolazione che e' stanca di vedere quello che succede e li porti ad una meta' unica quella della liberta, almeno quella legata all'informazione. Tutti noi nel nostro piccolo possiamo farlo e io ne so qualcosa visto che sono riuscita a combattere un tumore al seno, certo quello dipendeva sostanzialmente da me ma insieme possiamo aprire e far aprire gli occhi a tutti quelli che ancora vengono accecati dalle false parole e credimi c'e' ne sono ancora tanti ed e' su quelli che dobbiamo lavorare.
ti abbraccio virtualmente
ila

Ilaria Diciomma 30.09.05 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, per la prima volta a Milano il 19/09, sono venuta a vederti di persona era una cosa a cui tenevo molto, sai purtroppo ormai da tempo come tanti amici che ti scrivono non mi fido piu' di nulla ma con questo non voglio dire che non ho voglia di lottare per una vita migliore, (Personalmente non guardo la televione e non riesco piu' a leggere i giornali almeno quelli Italiani) la forza di volonta' la puoi' trovare per fare le cose, ma come riuscire a mettere d'accordo tutti per partire insieme verso l'unico obiettivo che ci sta a cuore i nostri diritti, la nostra costituzione, le nostre tasce. Come dicevi nel tuo spettacolo loro (i Politici) sono nostri dipendenti e dovrebbero lavorare per noi ma visto che questa e' un utopia spero che con questo blog la gente abbia capito una cosa importante, quella di non pensare che Grillo possa tutto ma che comunque ci ha aperto uno spiraglio che se usato bene potra' certo non rendere facile la vita dei cosidetti MANGIASOLDI e aprire le nostre menti che sono per lo piu' ovattate da notizie false o che non hanno voglia di informarsi perche' (meno sanno e meglio stanno nel loro piccolo giardino di casa). Siamo sotto regine (quando lo dico in giro mi ridono in faccia! non tutti menomale :0)) certo non palese come quello che fu di Mussolini ma certo piu' subdolo perche' gioca sulla psiche della gente e vedo in giro che ci riesce ancora bene. Con questo blog stai cercando di indirizzare quella parte della popolazione che e' stanca di vedere quello che succede e li porti ad una meta' unica quella della liberta, almeno quella legata all'informazione. Tutti noi nel nostro piccolo possiamo farlo e io ne so qualcosa visto che sono riuscita a combattere un tumore al seno, certo quello dipendeva sostanzialmente da me ma insieme possiamo aprire e far aprire gli occhi a tutti quelli che ancora vengono accecati dalle false parole e credimi c'e' ne sono ancora tanti ed e' su quelli che dobbiamo lavorare.
ti abbraccio virtualmente
ila

Ilaria Diciomma 30.09.05 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma che opposizione!!!!!!Ma non vedi che sono tutti uguali?L'OminoCheRide fa leggi per i suoi interessi e la sinistra? Approva perchè sono ladri a Dx e Sx.
Sono ex elettore AN MSI.Ma sono ex perchè si sono rivelati FALSI anche loro.
Cmq vado a votare, niente, ma ci vado.

Marco Toninato Commentatore in marcia al V2day 30.09.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

la nostra piccola italia maltrattata e violentata all´interno e ingiuriata all´esterno .All´interno da bande di predoni e all´esterno ...( estero )
da commentatatori incolti che con dispregio ci chiamano " spagge " probabilmente diminutivo dispregiativo di spagetti...
Ma ne hanno tutte le colpe ? la nostra repubblica di spagettari non e´piu l´Italia delle culture , berlusconi ...e mi permetto di scriverlo con lettera minuscola ci ha reso agli occhi dei vicini
dei giullari ruffiani..vedi l´attuale politica estera ..vassalli dell´arroganza statunitense...
che fra láltro nemmeno lo considerano in quanto nei vertici importanti non lo invitano...e
la capacita ´di mandare a rappresentarci ai vertici europei ( vedi il caso passato del sig.Buttiglione alla commissione europea ) che col suo discorso fece sghignazzare il mondo...come italiano all´estero mi vergogno
pero una cosa devo dire,,facciamo ridere!!!

Rody carcas regnaud 30.09.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Per fronteggiare la situazione, occorre che l'opposizione dimostri che abbia un programma politico serio, altrimenti non saprei a chi mettere in mano il paese. Concordo che usare internet e leggere libri di case editrici non di parte puo' far aprire gli occhi.
Ciao Beppe

Donato Persi 30.09.05 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!
Leggendo dai vostri ultimi post intuisco sempre più la voglia di fare qualche cosa.. di mettersi in gioco!
E allora, perchè non ci incontriamo sul serio?
Secondo voi è difficile?

Emanuela Gorla 30.09.05 09:07| 
 |
Rispondi al commento

sono un elettore di destra ,forza italia,e non me ne vergogno,anzi ne vado fiero sono altresì un accanito sostenitore di Beppe Grillo(Non mi perdo nessuno spettacolo),ma Beppe va bene tutto, sono comunque dell'opinione che dovresti metterti in gioco,è facile sparare da un palco,hai molti,moltissimi seguaci,vediamo veramente dopo quanta gente ti segue.Una cosa sul magistrato,COMUNISTA,Mancuso ha scritto delle cose forse giuste o forse sbagliate non lo so non entro in merito anche perchè tutto questo che è stato scritto è riportato dai giornali.Come sappiamo noi cos'è la verità. Dico comunque a questo magistrato,COMUNISTA, che faccia il suo dovere,che non metta in mezzo la politica alla sua professione,e quando accusano,che abbiano le prove certe e non fittizie solo per eliminare un concorrente.Come facevano e fanno all'est tuttora.
Dovrebbe prendere esenpio dal suo nome.

Giuliano Paulin 30.09.05 09:04| 
 |
Rispondi al commento

L'assoluzione di Berlusconi grazie alle leggi ad personam non dimostra ovviamente l'innocenza dell'imputato, ma solamente il fatto che egli non è più perseguibile in base ad una legge vergognosa.
E poi dicono che quella legge Berlusconi l'ha fatta senza pensare ai propri interessi?
Un saluto a tutti.

Raffaele Bonini 30.09.05 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Italiani: popolo di calciatori, allenatori e veline..................
non credevo che fossimo anche tutti "DEI PIRLA"

michele russo 30.09.05 08:57| 
 |
Rispondi al commento

è vero che skype sta alzando i prezzi perché è stato assorbito da ebay????????
Grazie

emiliano vergani 30.09.05 08:56| 
 |
Rispondi al commento

credo che la analisi in sintesi perfetta dei problemi di noi popolino sia esposto in quanto affermato nel post da Michele Pret quando afferma che per prima deve cambiare il comportamento dei singoli individui, credo pure che la risposta attiva del singolo e della moltitudine sia quella di imporre la pensione forzata a questa classe dirigente (post di Claudio Boncristiano), per esempio chiedendo che nessuno rappresentante del popolo possa rimanere in carica per più (faccio un esempio numerico che si può discutere) di DUE legislature in qualsiasi ente pubblico e.... SENZA DEROGHE.
Così per esempio un politico potrà essere eletto per DUE legislature in un consiglio comunale poi per DUE legislature in un consiglio regionale, poi per DUE legislature al parlamento,
poi.... STOP
ci sarà pur qualcuno tra 45 milioni di elettori in grado di sostituirlo.
Lo stesso ragionamento credo possa valere anche per i rappresentanti dei lavoratori e così via per gli incarichi politici negli enti pubblici
Chi desidererà continuare ad occuparsi di politica potrà sempre farlo dall'esterno delle cariche pubbliche, organizzando movimenti di opinione, dibattiti, incontri, manifestazioni pro o contro le scelte del governo in carica ecc...

Buon lavoro e buona giornata a tutti

Luca carroni 30.09.05 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Io a differenza degli altri non mi vergogno di essere italiano. Ne vado fiero. Casomai Mi vergogno del fatto che questi "bravi signori" siano italiani come me. Mi vergogno del fatto che non riusciamo ad organizzarci per reagire. Non possiamo lasciare tutto sulle spalle di Beppe Grillo. Anche noi nel nostro piccolo dovremmo smuoverci.
Non ci addormentiamo ed andiamo orgogliosi della nostra nazione, molto meno degli uomini che ci governano che non posso oscurare tutto quello che di straordinario e positivo c'è in Italia.
Un saluto a tutti.

Marco Giovinazzo 30.09.05 08:46| 
 |
Rispondi al commento

In Italia, che non è il paese delle banane, né quello degli scimpanzé, manca solo una cosa, che l'ha fatta grande nei tempi passati. Un parola che forse ha perso il suo significato, soppiantato da un modo di pensare sempre più omologato ai format della tv e dei sedicenti portatori della nuova repubblica finanziaria, modaiola, corruttibile, sfruttabile, gerontocratica e, soprattutto, molto gay. Questa parola è VIRTUS. E per chi non sa cosa significa, bhé, per una volta, che faccia la sua bella ricerca etimologica, e buona fortuna!... Ah! dimenticavo... non sono assolutamente contro i gay, penso che chiunque, nel rispetto degli altri, abbia il diritto di utilizzare le sue appendici e suoi pertugi come gli pare! Ma non lo deve "orgogliosamente" imporre agli altri!

Nicola Ion Scotta 30.09.05 08:45| 
 |
Rispondi al commento

secondo me l'unico modo di boicottare in una qualche maniera i potenti, e fargli capire che non ci stiamo a subire ogni volta le loro prepotenze, e sopratuttto i loro abusi, è (solo in questo caso con il puffo) fare uno sciopero giornaliero. che nessuno guardi la televisione per un giorno, niente acquisti di libri per un giorno... fermiamo tutte le sue industrie per un singolo giorno. ovviamente questa è una cosa molto difficile da fare. oramai tutti noi siamo assuefatti dalla televisione, che tenerla spenta per un giorno e basta ci sembrerà un'eternità, però un giorno può anche bastare per fargli capire che non ci stiamo, e di cambiare rotta

simone venezia 30.09.05 08:40| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO BEPPE CONTINUA COSI'

MARINO ROTA 30.09.05 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco
se mi vergogno ad essere italiano è perchè sono 50 anni che ci lasciamo calpestare i coglioni e facciamo finta di niente.
Dopo due repubbliche facciamo ancora i discorsi del pre Di Pietro.

Mauro Forlani 30.09.05 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Di fronte a quello che sta succedendo, mi chiedo DOVE SIA LA SINISTRA, DOVE SIANO I SINDACATI DEI LAVORATORI, DOVE SIANO LE MANIFESTAZIONI DI PIAZZA (che non siano per 100 euro di aumento in busta paga) per dimostrare che NON ne possiamo più.
TUTTO SUCCEDE NELLA TOTALE IMPUNITA' E ARROGANZA.

Sono anch'io un altro italiano che si vergogna di esserlo.
Anch'io farò quello che posso per boicottare questo sistema, servirà a poco, la spesa settimanale, o la TV nel cesso sono una goccia nel mare...

Mauro Forlani 30.09.05 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Io non mi vergogno ad essere Italiano.Mai.Sono questi che fanno porcherie che se ne dovrebbero vergognare e, sopratutto, chi dice sempre e insistentemente: "mi vergogno di essere italiano".Non ha colpa l'Italia se le persone rubano.Non ne ho colpa io se i politici rubano.Siamo in democrazia, il voto è segreto...e l'OminoCheRide è al Governo e si fa le leggi ad hoc. Credo che i suoi elettori...dovrebbero vergognarsi, e basta!!!!Non è possibile che NESSUNO abbia votato x l'OperaioCheRide. Mo' vediamo se l'anno prossimo si cambia col Mortadella...messi bene siamo.

Marco T. Commentatore in marcia al V2day 30.09.05 08:31| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più grave, fra le tante, è che gli italiani non solo non vogliono più fare della politica seria (se mai ne è stata fatta), ma non sanno più come fare! Lamentarsi è un diritto, ma a questo diritto DEVE seguire una proposta alternativa, ma quanti di noi conoscono a sufficienza come funziona una democrazia? Quali sono le possibilità di far sentire la nostra voce? I capi del Governo sanno bene che il Popolo Italiano è per lo più un branco di pecoroni, a volte persino contento di farsi fregare - purché non sia costretto a pensare ...

Danilo Cattaneo 30.09.05 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Mettiamo > QUI < una lista di nuovi nomi per
non perderci di nuovo e vediamo l'effetto che FA

gino giglio 30.09.05 08:27| 
 |
Rispondi al commento

sono una ragazza di 28 anni,ho voglia(o meglio avevo!)di avere uno o più bimbi.....dopo questa notizia provo talmente tanto disgusto che sto cambiando idea:non mi piace l'idea che mio figlio si vergogni di essere italiano e provi così tanta rabbia...e poi che mondo gli lascerei?Grazie Beppe...di tutto!

barena lycia 30.09.05 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Se anche la legge venisse abrogata o modificata dalla futura maggioranza il nostro nano portatore sano di debiti avrà comunque raggiunto il suo scopo, oggi è andato assolto.
La maggioranza di domani faccia pure ciò che vuole!

Mauro Bevilacqua 30.09.05 08:05| 
 |
Rispondi al commento

l'unica maniera per toccare i potenti nei loro piu cari affeti e quello di non utilizzare piu materiali, servizi, oggetti o prodotti distribuiti/creati/venduti dalle loro aziende. ma sopratutto pensare che noi con il voto abbiamo una grande opportunita ed anche il singolo voto fa una differenza incredibile. bisogna credere di voler cambiare e non solo lamentarsi

renato delussu 30.09.05 07:23| 
 |
Rispondi al commento

Smettetela di piangere.
Piuttosto chiudete conti correnti, buttate televisioni, decoder e quant'altro....
Togliete il tappeto da sotto i piedi dei bastardi, non potete fare altro....
Fatti, non parole.

pierluigi sabbatini\ 30.09.05 06:10| 
 |
Rispondi al commento

sto per avere un déjà vu?

jakob roduner 30.09.05 03:52| 
 |
Rispondi al commento

A questo punto...ora che siamo certi che in Italia è possibile rubare, corrompere, farsi eleggere presidente del consiglio e cambiare le leggi a proprio favore e farsi assolvere...non mi resta che provare vergogna. E provo ancora più vergogna per chi lo voterà ancora. Provate voi a giocare con uno che cambia le regole del gioco coem vuole...perereste tutti...come tutti siamo perdenti ora...orami neanche delle banane...siamo una repubblica di scorze di banane

Gianluca Vanni 30.09.05 02:33| 
 |
Rispondi al commento

Con la legge sul falso in bilancio, vedrete che saranno assolti o condannati con pene lievi, anche Tanzi,Cragnotti e banchieri vari. Berlusconi dice di essere un amico dell'America, ma in quella nazione sarebbe stato condannato fino a 25 anni di galera federale, legge fatta in una settimana dal suo amico presidente Bush.
Roba da non credere!

Pier Luigi Innocenti 30.09.05 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Viva i conflitti economici, le metastasi partitocratiche, le estorsioni statali e la dissacrazione dei sogni degli uomini di buona volontà.

Rod Morris 30.09.05 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Siamo italiani, il Parlamento è la nostra espressione, loro sono lo specchio della nostra società. Se un italiano prende una multa, va a cercare il vigile amico o quello che potrebbe sistemare le cose. In certe nazioni si va a pagare riconoscendo i propri torti.
Siamo noi che dobbiamo cambiare e allora cambierà la politica e cambieranno le nostre guide. Berlusconi incarna quello che noi siamo o che vorremmo essere. Quando la nostra società crescerà e maturerà non ci sarà più bisogno del Cavaliere. Diamoci una mossa prima che sia tardi.

michele pret 29.09.05 23:52| 
 |
Rispondi al commento

hahaha come è incazzato mancuso HAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA GODO COME UN CAPRETTO
mi associo
da Bologna

F.Daniele 29.09.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla frutta!Io mi vergogno di essere italiano.Ma forse un altra direzione politica futura farebbe la stessa cosa o rispetterebbe i suoi elettori?Ma nel mondo poi,cosa pensano di queste vicende politiche italiane?I giornalisti hanno dato la notizia molto semplicemente ,come se si stesse parlando di un clciatore assolto per doping.Spero che non si faccia la fine dell'Argentina!Qua',cambiando le leggi a proprio favore si potrebbe arrivare ad una guerra civile,ad un colpo di stato!

antonio brusca 29.09.05 23:27| 
 |
Rispondi al commento

STIAMO TOCCANDO IL FONDO, TUTTO CIO' CHE E ACCADUTO E CHE ACCADRA'SARA', [ VEDERE ARGENTINA ].
RAGAZZI SVEGLIAMOCIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII.

AGNESI OSCAR GIUSEPPE 29.09.05 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo. Quando ho sentito la notizia del Berlusca assolto mi son sentito gelare, anche se me lo potevo benissimo aspettare. M'è venuto a mente che Dio ha fatto l'uomo a sua immagine e somiglianze, beh se somiglia all'attuale (mi auguro per poco ancora) presidente del consiglio siamo messi male. Ma a parte gli scherzi. C'è veramente da vergognarsi a mettere il piede fuori dall'Italia o a dire di essere italiani, nonché ami l'arte e tutta la storia culturale di questo paese. Chi lavora all'estero si rende conto di come siamo lo zimbello del mondo, di come facciamo ridere i polli (anche se a noi vien solo da piangere, piangere i manzi). E questa è la goccia che ha fatto traboccare il vaso, anzi il mare.

BASTA NON NE POSSO PIU!!!!

Mi girano le scatole anche perché abbiamo le qualità per fare le scarpe a tutti e invece siamo stroncati da questa politica maledetta che pensa ai cazzacci suoi. Non che quell'altri fossero degli dei, ma almeno si son messi i soldi in tasca senza la sfacciataggine e la prosopopea di questo tappo dal cranio calvo che si crede dio e ce lo butta nel baugigi alla grande e noi contenti a sorridere e dire grazie serviti pure.

Mi son ritrovato a parlare con gente che la pensa diversamente da me a livello politico e... non c'è niente da fare, per loro lui ha ragione e la sinistra ha mangiato a sbafo fino a ora e non ha mai fatto niente. Mi sembra di sentire le solite chiacchiere da bar. Ecco il nostro problema... siamo un paese provinciale e non ci rendiamo conto delle potenzialità che l'italia ha. L'arte, la cultura, la storia, e poi anche il vino, la terra, i colori... l'italia racchiude tutto il mondo in piccole parti... bah è come parlare al muro con la gente di oggi... non rimane che il grande Beppe Grillo e sperare che veramente che una volta per tutte la giustizia divina esista e che l'ottavo nano se ne vada in galera!!

Ugh ho detto!

Nicola Barghi 29.09.05 23:12| 
 |
Rispondi al commento

COMUNICATO STAMPA ANTIPLAGIO - Dopo il ritrovamento del cadavere di Chiara Bariffi, a seguito del quale gran parte della stampa ha osannato i fantomatici poteri della sedicente medium Maria Rosa Busi, si e' verificato un fatto che la stessa stampa sta ignorando: a dimostrazione che se un ciarlatano fa 10 previsioni e ne va in porto una, si parla solo di questa. La scorsa settimana la Busi e' stata interpellata dai familiari di un giovane canoista, scomparso un anno fa nel lago di Pusiano (Como). A seguito delle indicazioni della sedicente sensitiva, un'associazione di volontariato di Bulciago (Lecco) ha avviato le ricerche nel luogo indicato dalla Busi; luogo che, ovviamente, e' quello in cui i familiari presumono si sia inabissato il ragazzo; ma le immersioni dei sommozzatori hanno dato esito negativo. Se le ricerche dovessero continuare a lungo, come e' successo per la vicenda di Chiara Bariffi (ma quasi nessuno l'ha detto), e' facile che le probabilita' di trovare il canoista aumentino. Ma questo risultato si ottiene anche senza ricorrere ai negromanti. I medium, se sono veramente tali, non dovrebbero sbagliare. In caso contrario, piu' che comunicare con l'aldila', comunicano con se stessi, rischiando di fare la fine di dottor Jeckill e mister Hyde. Ricordiamo che gia' in precedenza la Busi aveva avuto visioni strampalate, come quando indico' erroneamente il nascondiglio del tesoro di Mussolini o quando affermo' che a Roma doveva esserci un attentato terroristico; salvo poi aggiungere, nel momento in cui non si verifico', che grazie a lei non ci sono stati milioni di morti. E' come se annunciassimo un terremoto e poi aggiungessimo che l'abbiamo fermato con un rituale: cosi' siamo tutti sensitivi. Telefono Antiplagio auspica, per una sorta di par condicio, che a questo comunicato venga dato il necessario risalto, soprattutto per scoraggiare i tentativi di sciacallaggio e impedire che siano alimentate false speranze in chi soffre per la perdita di una persona cara.

Giovanni Panunzio 29.09.05 22:59| 
 |
Rispondi al commento

********************************************

Appello di Sabina Guzzanti (potete firmare on-line)
http://www.vivazapatero.org/appello2.htm

la versione cartacea
http://www.sabinaguzzanti.it/Appello%20Decalogo.pdf

********************************************

Marco Ferri 29.09.05 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo al commeto di Giulio Salvarenato, tra i tanti commenti propone una soluzione più che ottima. Siamo in democrazia? ebbene utilizziamo quest'unica arma che ci rimane per rifondare una classe politica che ormai lo è solo di nome e del Paese non gliene frega nulla. personalmente non conosco politici, ma sarò ben lieto di aderire a quanto verrà proposto se Beppe darà il suo appoggio

Stefano Zaccara 29.09.05 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Bhè che dire, l'ennesima conferma (se ancora ce ne fosse bisogno) di come il sistema gira e rigira le leggi in base alla necessità.
Nel Forum "Glia mici di Beppe Grillo" sez. di Brescia abbiamo avanzato un'idea che studieremo per boicottare LEGALMENTE le reti Fininvest e la Rai (anche mamma rai !!!), uno sciopero dell'Audience, ovvero un sabato (ancora da definire) dobbiamo NON guradare la TV per tutto il giorno e deve essere una cosa a livello Nazionale! Tramite passapatola, all'interno dei Forum, pubblicizzandola il più possibile. Non servirà a molto se non a far rizzare i capelli ai commercialisti Mediaset, lo sciopero deve durare per tutta la giornata. Inviatiamo chiunque fosse interessato a postare il proprio consenso nella nostra SEZIONE DI BRESCIA, la data è ancora da decidere, vorremmo organizzarlo bene e fare in modo che abbia un riscontro. Chiunque si ponesse il dubbio di "cosa fare" senza tv il sabato sera, lo invitiamo a fare una passeggiata con tutta la famiglia o fare una mitica partita di Monop...i (almeno 1 volta tanto giochiamo noi con i soldi !!!).

Mauro Cassamali 29.09.05 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Eccoci di nuovo! Lo sapevamo tutti che sarebbe finita così! Cosa potevamo aspettarci da una "classe" politica, destra o sinistra è indifferente, che non riesce a legiferare a favore dei quei "miserabili" che tentano di spravvivere con 500 euro al mese? Nulla se non subire l'arroganza e la tracotanza di qualche migliaia di persone che godono di privilegi e condizioni economiche vergognose: pensate a quanto percepisce la pletora di Senatori e Parlamentari a cui dobbiamo rivolgerci con il titolo di ONOREVOLE. Ma onorevole "de che"? Forse perchè guadagnano oltre 20.000 euro al mese e pagano i loro porta-borse in nero? Questo significa essere ONOREVOLE? Lungi da me voler passare per un demagogo ma è ora che qualcuno passi all'azione. Possibile che a 58 milioni di italiani vada bene così? Comunque mi meraviglio dell'indignazione che questo caso stà sollevando: forse pensavate che fosse meglio con il centro-sinistra? Ve ne accorgerete quando arriveranno, assatanati di potere e di denaro vedrete cosa combineranno! Non che gli attuali siano da meno. Ma che abbiamo da lamentarci: possiamo giocare al Superenalotto 3 volte alla settimana e tutto grazie alla magnanimità di chi ha individuato un altra possibilità per spillare soldi ai "gonzi". Forse non tutti sanno che è più facile essere colpiti da un fulmine che centrare un 6 o un 5+1, pazienza, ma lo Stato, in ogni caso, incassa centinaia di miliardi al mese e ognuno può sognare, tre volte alla settimana. Però io, nel mio piccolo cervello che funziona ancora molto bene, mi sono fatto un'idea: questi sono d'accordo, "oggi governi tu e io ti faccio il mazzo ma domani governo io e tu lo farai a me" ma molto dolcemente se no mi fai male e noi non vogliamo farci del male, lavoriamo assieme, siamo colleghi, guadagnamo lo stesso stipendio, non vorrai mica rompere questo giocattolo che ci ha resi ricchi senza mai lavorare. Eh sì... senza mai lavorare. Questi non sanno cosa vuol dire "lavorare". E se li mettessimo in cassa integrazione

claudio boncristiano 29.09.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordarvi purtroppo che Berlusconi è stato eletto dalla maggioranza di noi. Anche Mussolini fu eletto e poi osannato per 20 anni. Per cui in realtà anche il sistema democratico non garantisce che non vengano eletti personaggi con un concetto della democrazia, diciamo, un po' particolare. L'importante è quindi non è solo votare , ma cercare di partecipare, anche con mezzi come questo blog, alla vita democratica.

Nicola Cardinale 29.09.05 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Che dire...destra, sinistra, è sempre la solita storia, corruzione, interessi provati, furti legalizzati ecc ecc. Detto in parole semplici "la democrazia è morta" o meglio non è mai stata la soluzione di governo migliore e ne paghiamo le conseguenze. In questo clima le cose possibili da fare sono due: o si continua a scegliere il male minore frammentando i nostri voti in decine di partitini che poi convergono a costituire un finto bipolarismo giusto per il cadreghino oppure si fa come sulle navi quando viene riconosciuta l'incapacità del capitano a comandare

Stefano Zaccara 29.09.05 21:48| 
 |
Rispondi al commento

La lettera di Mancuso riassume la drammatica realtà che stiamo vivendo, l'agonia dello Stato di diritto e la nascita dello Stato etico e illiberale. Ma quel che mi preoccupa di più è la capacità degli italiani di digerire tutte queste nefandezze senza scendere in piazza a dimostrare la propria indignazione, a dire basta ad uno Stato per interessi privati, che rasenta la criminalità. Credo che il miglior "regalo", per la destra e la sinistra, sia quello di riportare la politica all'iniziativa del singolo, come? Abolendo qualsiasi finanziamento pubblico ai partiti, nessun rimborso elettorale, lo Stato non finanzia la politica, e bilancio certificato per i partiti. I partiti devono trarre forza dai cittadini che confericono materialmente e finanziariamente, anche quanto serve per far sopravvivere l'organizzazione. Se questo non c'è, meglio che il partito scompaia. Credo che, in questo contesto, sia l'unico modo per risvegliare le menti sopite degli italiani. In questi pochi mesi potremmo pubblicare (noi, a pagamento) più pagine sui giornali per chiedere questo; gli italiani hanno già votato a stragrande maggioranza l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e credo che aderiranno anche a questa iniziativa.

Giancarlo DALLA COSTA 29.09.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

hahaha come è incazzato mancuso HAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA GODO COME UN CAPRETTO

lm lm 29.09.05 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Io non accetto di buon grado di essere "condannato" a subire un sistema simile: in realtà centrodestra e centrosinistra si assomigliano molto per quanto riguarda la tutela delle persone, che pur stando tra le loro fila, non sono molto onesti. Arrivati a questo punto, e visto che tanta pubblicità si è fatta perchè i referendum fallissero non andando a votare, io alle prossime elezioni voterò, ma scriverò il nome che mi potrebbe rappresentare: BEPPE GRILLO!!Forse sarò l'unico a farlo, ma in una Repubblica delle Banane, val almeno la pena di dare un voto serio!!Non mi sento rappresentato, nè da quello, nè dall'altro: non considero un passo avanti il fatto che a 10 anni dalla scesa in campo di Prodi, ci sia di nuovo lui; non considero salutare un altro mandato per Berlusconi!Stiamo ritornando indietro al proporzionale con almeno 10 partiti che formano le due coalizioni: nemmeno il vecchio CAF avrebbe osato tanto!!

Roberto Sangiorgi Commentatore in marcia al V2day 29.09.05 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per la lettera tutt'altro che incoraggiante.Per scriverla e dare il permesso di pubblicarla, dalle argomentazioni puntuali ed inattaccabili in essa contenute che lasciano il lettore allibito, si evince lapalissianamente lo scoramento dell'autore... forse per la consapevolezza che "alcuni vinceranno sempre"!
Ma questa è storia vecchia...

antonio la barbera 29.09.05 20:10| 
 |
Rispondi al commento

***** Qual è il motivo per cui non sono nelle sedi delle istituzioni a governarci? Semplice: perchè non possono permettersi una campagna elettorale. E visto che le idee che portano avanti sono idee oneste e per la collettività (e non per i ricconi del paese) non c'è nessuno che li vuole finanziare.
Io scommetto che ognuno di voi conosce personalmente o tramite un amico un esponente di questi "partitini" e puo' garantirne l'onestà, l'importante è che non facciano parte nè del centrodestra nè del centrosinistra.

Ognuno di voi avrà il compito di segnalare al sito di Beppe Grillo questi partiti e Beppe, se è d'accordo, pubblicherà l'elenco sul suo Blog. Una volta completato, ognuno di noi darà il voto a questi partitini, scegliendo liberamente il suo preferito, ma l'impegno piu' grosso da parte vostra sta nel convincere i vostri amici ed i vostri conoscenti a votare l'elenco dei partitini pubblicati sul Blog di Beppe Grillo.
Questi partitini possono, anzi devono essere votati sia per le elezioni politiche sia per le elezioni a carattere localizzato.

Gli sbarramenti del 5% dell'ultim'ora non ci fanno paura, perchè questi movimenti, alleandosi e facendo cordata, romperanno il muro del 5% e li faremo entrare nella stanza dei bottoni.
Se questi partitini hanno un sito web, il link sarà allegato nella lista del blog per poter visionare il loro programma.
Questo è inoltre il piu grande esperimento di democrazia diretta mai effettuato in Italia (e non solo!).

RAGAZZI MIEI, abbiamo la possibilità di far cominciare una Rivoluzione stando seduti comodamente davanti il pc, e non abbiamo più nulla da perdere.

Ovviamente, accetto commenti/suggerimenti/critiche costruttive: il piano mi sembra ben architettato, e con la volontà di tutti possiamo veramente sbarazzarci di questa classe politica indegna, di questi partiti che difendono solo gli sporchi privilegi loro e dei loro amici furbetti.

X BEPPE GRILLO:la mia idea può funzionare,dacci una mano a renderla realtà

Giulio Salvarenato 29.09.05 20:05| 
 |
Rispondi al commento

****MESSAGGIO IMPORTANTE A TUTTI GLI UTENTI DEL BLOG ED A BEPPE GRILLO.****

Non credo che Antonio di Pietro sia l'uomo politico che fa per noi.

Ricordiamoci che lui fa parte del centrosinistra, che è una delle due facce della stessa medaglia (l'altra faccia si chiama centrodestra).

Ricordiamoci (ma è impossibile!) le altre volte che Di Pietro ha partorito una e dico una sola discussione come quelle uscite "SENZA PAURA" da Beppe Grillo.

Ricordiamoci che Di Pietro, ufficialmente non dovrebbe avere tutti quei soldi che gli permettono di affrontare una campagna elettorale. Dunque, come tutti gli altri, ha "qualcuno" alle spalle che lo finanzia e a cui dovrà curare gli interessi una volta eletto.

Oggi in Italia è praticamente impossibile essere un politico senza soldi, senza che nessuno ti finanzi, se tu hai soldi vai avanti, se non ne hai rimani indietro.
Oggi chi ha soldi a sufficienza per finanziare una grossa campagna elettorale sono: Le Banche/Assicurazioni ed i grossi Industriali, non di certo il cittadino comune.

DETTA QUESTA PREMESSA, VI ÌNDICO QUALI SONO LE DUE STRADE DA PERCORRERE PER CAMBIARE L'ITALIA:

1)Accelerarne la fine e ritrovarsi in Argentina. In questo caso è molto facile: basta votare a caso tra Centrodestra e Centrosinistra alle prossime politiche.

2) Salvare l'Italia, e vi spiego cosa possiamo fare:

Esistono in Italia decine di partiti, costituiti da gente onesta, che spesso non vanno oltre il comune, la provincia o la regione.

Gente che ha i nostri stessi problemi di tutti i giorni, che sono in difficoltà con le bollette, che fanno i salti mortali per pagare l'affitto del garage utilizzato come sede del movimento politico.
Ma soprattutto è gente onesta e che conosce bene i problemi della gente, spesso persone di cultura.
******CONTINUA*******

Giulio Salvarenato 29.09.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Insomma, nessuno coglie la mia provocazione? Nessuno che s'infervora, che mostra amor proprio?
non capite che quello che sta diventando questo paese? che forse meritiamo qualche cosa di più chediventare un paese macchietta e possiamo fare qualche cosa di più , ma a partire da noi stessi. Se non c'è amor proprio, se nessuno risponde vuole dire che in fondo ci meritiamo quello che succede.
Per ragioni familiari, vivo tra due paesi dell'Europa e vi posso assicurare che non tutto il mondo è paese, c'è ancora chi crede in una società civile.

Max Zante 29.09.05 19:59| 
 |
Rispondi al commento

....propongo di cambiare l'inno d'Italia.

Da Mameli, passerei a Elio e le storie tese

con l'inno "La terra dei cachi". Mi sembra molto più adatto a noi Italiani e a quello che il belpaese è diventato.

segue testo:
Parcheggi abusivi, applausi abusivi,
villette abusive, abusi sessuali abusivi;
tanta voglia di ricominciare abusiva.

Appalti truccati, trapianti truccati,
motorini truccati che scippano donne truccate;
il visagista delle dive è truccatissimo.

Papaveri e papi, la donna cannolo,
una lacrima sul visto:
Italia sì, Italia no.

Italia sì, Italia no,
Italia bum, la strage impunita.
Puoi dir di sì, puoi dir di no,
ma questa è la vita.
Prepariamoci un caffè,
non rechiamoci al caffé:
c'è un commando che ci aspetta
per assassinarci un po'.

Commando sì, commando no,
commando omicida.
Commando pam,
commando prapapapapam,
ma, se c'è la partita,
il commando non ci sta
e allo stadio se ne va,
sventolando il bandierone
non più il sangue scorrerà.

Infetto sì? Infetto no?
Quintali di plasma.
Primario sì, primario dai,
AAAAH! Primario fantasma.
Io fantasma non sarò, e al tuo plasma dico no;
se dimentichi le pinze fischiettando ti dirò:
"Fi fi fi fi fi fi fi fi, ti devo una pinza.
Fi fi fi fi fi fi fi fi, ce l'ho nella panza".

Viva il crogiuolo di pinze,
viva il crogiuolo di panze. Eh!
Quanti problemi irrisolti,
ma un cuore grande così.

Italia sì, Italia no,
Italia gnamme, se famo du' spaghi.
Italia sob, Italia prot,
la terra dei cachi.
Una pizza in compagnia,
una pizza da solo;
un totale di due pizze
e l'Italia è questa qua.

Fufafifì, fufafifì, Italia evviva.
Squerellerellèsh, catarapàrupai,
Italia perfetta, perepepé nainananai.
Una pizza in compagnia, una pizza da solo;
in totale molto pizzo ma l'Italia non ci sta.

Italia sì, Italia no, scurcurrillu, currillo.
Italia sì: ué.
Italia no, spereffère fellecche.
Ué, ué, ué, ué, ué.
Perché la terra dei cachi è la terra dei cachi.


Max Zante 29.09.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

OT, sul Signoraggio:
chi ha visto lo spettacolo di Grillo in DVD sa che Grillo ha brevemente esposto il problema del signoraggio, in risposta a uno del pubblico (PASCUCCI era lì!!! :-))). Una persona con un medio QI ha modo di capire di cosa si tratta.

Possiamo considerare la faccenda del signoraggio chiusa, ora?

QUINDI...HAI ESCLUSO TUTTI I FAN DI GRILLO.......... HI HI HI............... BEPPE PARLA DEL SIGNORAGGIO SE HAI LE PALLE!!! (SCUSATE SONO TORNATO SOLO PER DIRE QUESTO, ORA SCAPPO SUL SERIO)

Postato da: Salvatore Ermenegildi il 29.09.05 13:15

QUESTO E' IL SOLITO IMBECILLE CHE SI DIVERTE A SCRIVERE CON IL NOME DEGLI ALTRI... QUALSIASI MESSAGGIO CHE INCITA AL SIGNORAGGIO, NON PUO' ESSERE CERTO SCRITTO DA ME..

Salvatore Ermenegildi 29.09.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

UNIONE : CONVALIDATI CANDIDATI ALLE PRIMARIE


"L’Unione ha convalidato le presentazioni dei suoi candidati per le primarie.
L’Ufficio tecnico-amministrativo nazionale delle primarie dell’Unione, si legge in una nota :
"a seguito della verifica della documentazione e della validità e congruità delle sottoscrizioni,
ha notificato all’ufficio di presidenza nazionale i candidati alle primarie che risultano essere :
Romano Prodi, Antonio Di Pietro, Alfonso Pecoraro Scanio, Clemente MAstella, Fausto Bertinotti, Ivan Scalfarotto, Simona Panzino*".


www.televideo.rai.it


Fonte: http://www.globalproject.info/print-5704.html

*È la candidata di cui il sig. Ulderico Gemma parla nel suo post.

Sebastiano Rossi 29.09.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

eravamo contrari alla politica di berlinguer ci sembrava troppo di centro lo criticavamo ed ora cosa dovremmo fare o dire alla sinistra attuale? scioperavamo contro le finanziarie dei governi di centro sinistra e a queste finanziarie come dovremmo rispondere? sono scoraggiato dopo anni di lotte sindacali ci troviamo peggio di prima e riesco a capire chi ha lasciato tutto ed e' diventato un individualista,anche se non l'approvo.

landoni franco 29.09.05 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Mariella,
sono contento per lei che non si riconosca nell'Italietta del signor Chilo.
Peccato che noi italiani siamo proprio così come descritti.
Saluti.
Luigi

Luigi Ravetti 29.09.05 18:37| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo non ho potuto vedere gli spettacoli fatti in sardegna, ma mi è bastato il DVD, con il quale ho avuto modo di capire, ma già lo sapevo, quanto schiffo faccia questo mondo, con noi alla mercè di "potenti" che tradiscono lo stesso mondo per accapparrarsi subdolamente la vita e la testa di chi inconsapevolmente ha la sfortuna di essere suo malgrado,o anche per scelta,cittadino attivo ed integrato, rispettoso delle leggi elementari del vivere nel mondo occidentale e in tutto in generale. Walt Disney, la Novartis, tronchetti provera, marchionne, la banda berlusca, ruggiero e tutti senza sconti, fareste vomitare anche Gesù Cristo se tornasse sulla terra.
Fatte schifo anche ai vermi della merda !!
Beppe, guai a te se molli.

mauro usai 29.09.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

"Ogni popolo ha il governo che si merita"

stefano caldarone 29.09.05 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Mi scusi, Sig. Chilo,
ma ognuno parli per se. Forse lei si riconosce in quella Italietta, io no.

Mariella Maffoni 29.09.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Bah, ormai siamo sotto elezioni, quindi fare proposte serie e di grande "opinione" è una regola implicita.

Io non penso che il problema sia SOLO l'introduzione di nuove leggi o nuovi regolamenti.

Ci dobbiamo convincere che siamo un paese con una credibilità CULTURALE molto bassa, siamo passati dall'Italian Lover degli anni '80 allo Spaghetti Mafia del nostro tempo.

Guardatevi il film "Un Borghese Piccolo Piccolo" e "Il dr. Ugo Terzilli medico della mutua" (potrei citarne altri) e vedrete che l'Italia di oggi è FIGLIA DIRETTA di quella italietta (di 35 anni fa)fatta di piccoli arrampicatori sociali, di gente simpatica e disonesta che la passa sempre franca.

Siamo FURBI noi italiani, ci ritroviamo qui a spalare cacca sui politici, disquisiamo sugli USA, snobbiamo la Chiesa, lanciamo proposte SERIE per CAMBIARE le cose, ma in verità siamo tutti (quasi) pronti a chiedere una raccomandazione per nostro figlio che "è tanto un bravo ragazzo".

Dobbiamo CAMBIARE MENTALITA' altro che leggi e regolamenti.
Siamo il paese dei balocchi.

Qui l'illegalità è sinonimo di impunità.

Propongo 1 sola legge nuova: dichiariamo ILLEGALE la FURBIZIA.

Bye.

Riccardo Chilo 29.09.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Pensa che fra tante assoluzioni e "benessere diffuso dei cittadini", così ci dicono, passano aumenti per il gas e l'energia elettrica che per le famiglie incidono al 4,4% e molto di più per le aziende. Vuoi vedere che l'inflazione non ne risente? Purtroppo in un paese dove i Comici (per fortuna che ci sono) fanno ridere raccontandoci la realtà ci rimane solo da piangere. Dovremmo fare tutti finta di avere capito bene cosa significa depenalizzazione del falso in bilancio e non versare più un'Euro.
Forse si accorgerebbero che qualcosa è sbagliato.
Caro grillo grazie del tuo impegno ma come vedi la lotta ad es. del numero telefonico 144 si è trasformata in altri numerei 168, 70x, e ancora....che danno lo stesso risultato. Penso però che andrà avanti così fintanto che nel sito ci saranno solo alcune decine di migliaia di contatti, ma se arriveranno a centinaia di migliaia ti metteremo a capo del Governo, allora ci sarà veramente da diverirsi.
Umberto Bianchi

Umberto Bianchi 29.09.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

La Costituzione recita, all'articolo 71 comma 2:

"Il popolo esercita l'iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno cinquantamila elettori (50,000), di un progetto redatto in articoli."

Perchè censurate i miei messaggi? non posso citare ancche io la costituzione e dire che questa forse potrebbe essere una possibilità di salvezza?
Che ci si potrebbe riunire per una raccolta firme?

alessandro b. 29.09.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

quoto: "scusate la mia ignoranza, se un reato viene fatto nel momento in cui una legge è vigente, anche se la legge viene modificata successivamente, non bisogna comunque procedere in quanto in quel momento la legge c'erà ed è stata violata?"

art 5 codice penale: "nessuno puo essere punito per un fatto che secondo una legge posteriorenon costituisce reato. e se vi e' stata condanna, ne cessano l'esecuzione e gli effetti penali...."

questo non lo ha scritto berlusconi. E' un valido principio garantista, che ha funzionato bene fino a che non è arrivato un presidente che gioca con le leggi e suo favore sfruttando l'onnipotenza che è giunto ad avere. il problema non è l'art 5, che va benissimo e c'è in tutti gli stati di diritto, il problema è un presidente che ne fa un uso distorto

Gianluca Atzori 29.09.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Il testo della sentenza della corte europea:


http://www.europalex.kataweb.it/article_view.jsp?idCat=545&idArt=28323

Cavalletti Massimo 29.09.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Per sapere cosa ha detto la corte di giustizia europea sulla nostra legge:


http://www.giurcost.org/studi/mezzetti.html

Cavalletti Massimo 29.09.05 17:17| 
 |
Rispondi al commento

e no caro silvano sarra cosi è troppo comodo.non abbiamo bisogno di un parlamento di carabinieri e pm.è invece importante che chi governa non sia costretto,a causa dei propri interessi,a farsi leggi per sistemare lui ed i suoi amici ( o complici) .perciò non c'è bisogno di passare alla repubblica delle galere

cesare garelli 29.09.05 17:12| 
 |
Rispondi al commento

CLONATE COME LE IMMAGINI DI EPINAL
Belle gnocche a miss Italia, sono tutte belle, tutte finalissime. Il problema che sono tutte uguali. Ma la donna quella vera con il pelo,con i fianchi,con le tette,bassa,alta,con il culo basso o alto, insomma una vera donna non esiste piu.
Poi chi le veste (con rispetto per tutti dell'altro bordo) per l'immaginario colletivo le fanno apparire da monello incazzato.
Ridateci quella con i baffi se volete,quelle vere che non sono mai ammalate e non temono le malattie.

silvano sarra 29.09.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento

x Ornella Contini.

A me risulta che sia tu a non essere informata.
Il parere espresso della Comunita' europea non era riferito al fatto che la legge italiana sul falso in bilancio fosse giusta, ma riguardava il fatto di non avere particolare parere per poterla cambiare.
Che e' tutt'altra cosa...
Eppoi non credo sia finita qui.

http://www.repubblica.it/2003/j/sezioni/economia/risparmio/noue/noue.html

gian luca 29.09.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Ecco qualche sito dove informarsi sulla vigente legge sul falso in bilancio:
http://www.diritto.it/articoli/commerciale/barone.html


http://www.tidona.com/pubblicazioni/luglio01_3.htm

Cavalletti Massimo 29.09.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Ma non basterebbe che le leggi non possano essere retroattive? Aboliamo il reato tale da ora in poi, ma quelli commessi prima vanno puniti lo stesso, perché al momento in cui sono stati compiuti si sapeva che erano reati. Mi parrebbe semplice, o no?

Bruno Vicenzi 29.09.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

LE TELEVISONE E LE SUE INTERVISTE.
E da sentirsi piccoli quando una giornalista domada a una mamma che ha perso il figlio... Signora come si sente ? ma cazz.. male brutta cretina dovrebbe rispondere.
Ma invece il o la giornalista per dovere di cronaca va a rompere le balle, capace di interpretare in assoluto quello che prova la povera vittima. Questo poi lo ritrovi in altre innumerevoli occasioni anche non tragiche. Quei giornalisti e giornaliste del mengel screditano e svalutano e fanno crepare i giornalisti buoni purtroppo. Ma e possibile mandare a casa giornalisti,gionaliste,trasmissioni dell'inutile colletivo,tette inflazionate da battona,pose,teatrali sorrisi del dente bianco appoggiato sul labbro da camello. BASTA FATE I BRAVI BUTTATE L'IMMONDIZIA PASSA SEMPRE DUE GIORNI ALLA SETTIMANA E RACCOLGONO TUTTO.

silvano sarra 29.09.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Siii mettiamoliiii tuttiiii in galeraaaa. Mettiamo un bel parlamenpo di carabinieriiii e pm...
Anzi ripristiniamo i gulag siberianiiiii
Bellooo passiamo dalle repubblica delle banane a quella delle galere!!!!!!!!!

F.Daniele 29.09.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

perchè non cominciam a chiamarli :
LA CASSA delle libertà?

Roberto San 29.09.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

SI, VA BENE, MA ADESSO CHHE SI FA? Che facciamo? Non ci si muove? Ci sil imita a scrivere nel blog di grillo per pulirci la coscienza? Con tutto il rispetto per Grillo che ammiro nella speranza che non mi ingannni. Cosa vogliamo fare?
Ditemi qualcosa, ed io ci sarò. Manifestazioni, sit-in, qualcosa, io ci sarò di certo.
Roberto

Roberto San 29.09.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

@Postato da: Cavalletti Massimo il 29.09.05 15:25

Ciao,
purtroppo dubito che il Centro-Sinistra avrà i numeri e la volontà per cambiare le leggi emanate da questo Governo.
Se avrà 50 deputati in più (rispetto ai 100 avuti dal Berlusca) sarà già un miracolo. Se poi verrà approvata anche la riforma della legge elettorale... bhe...allora non avranno i numeri per fare proprio niente!

Che schifo!

Ray Milano 29.09.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Mi domandavo una cosa.
Ma se un nuovo governo con legislatori diversi cambiasse a sua volta le leggi cosicchè, gli assolti di oggi sarebbero condannabili domani, si ricomincierebbe daccapo? Scommettiamo che, se dovessero andare al governo i detrattori di oggi non ripenalizzerebbero nessun reato?

Daniele Zanutti 29.09.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

@ Marcello Corrado

Pensa, c'è ancora qualche idiota che ha il coraggio di sostenere che la vittima sia Berlusconi...invece le vittime siamo noi, in special modo chi non l'ha votato e MAI lo voterà!
MAI!

Stefano


Stefano Ballarini 29.09.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

per chi volesse saperne di piu', visto che ci litigate sopra......

BEPPE SEI GRANDE!!!

Signoraggio.info

Moneta e Teoria Economica

www.signoraggio.info

"Per un Mondo senza imposte e tasse; senza debito pubblico; e soldi per tutti per vivere una Vita degna di un Essere Umano. Non è Utopia, ma lo sarà fino a che la gente non capirà cos'è la Moneta."

Per un'economia di giustizia e solidale

Pretendere di conoscere l'Economia senza conoscere la Moneta, equivale a pretendere di conoscere un'auto senza conoscerne il motore. E senza motore, l'auto non parte. Per questa fondamentale funzione che essa svolge, nella nostra disamina della scienza economica abbiamo ritenuto necessario partire dal concetto di Moneta, ed in particolare dal concetto che più di tutti mostra la natura convenzionale del valore monetario: il Signoraggio.

Il Signoraggio è un concetto che merita di essere approfondito data la sua importanza per ogni società i cui scambi sono basati su una Moneta. In sintesi, è la differenza tra il valore nominale della Moneta ed il suo costo di produzione. Tale differenza, data la natura istituzionale della Moneta, dovrebbe spettare ai cittadini i quali attraverso un organo che li rappresenta dovrebbero emettere la stessa moneta.

Oggigiorno invece la Moneta è emessa da una Banca Centrale (talvolta privata talvolta pubblica come azionariato) e creata da un privato sistema bancario. Si ritiene invece che la natura istituzionale della Moneta richieda una emissione ed una creazione della Moneta solo ed esclusivamente pubblica (statale ad esempio, o di altra comunità), accreditando la Moneta stessa ai cittadini e non indebitandola al momento dell'emissione. Ed utilizzando in tal modo il Signoraggio per scopi di natura pubblica e sociale.etc....


mastrillo anna lisa 29.09.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Se i nostri "dipendeti" del Parlamento, il giorno in cui è prevista la votazione per l'approvazione della nuova riforma elettorale, trovano intorno a Montecitorio un muro umano stile girotondi che invece di tenersi per mano sta bello stretto e compatto, occupando per intero il marciapiede che gira intorno al palazzo, voi che dite ci ripensano e tornano a casa o approvano lo stesso la nuova legge elettorale?

gino capponi 29.09.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

volevo incollare una foto di berlusca ma non ci riesco fortuna sua

paolo barbaro 29.09.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

volevo incollare una foto di berlusca ma non ci riesco fortuna sua

paolo barbaro 29.09.05 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Ornella Contini se sei d'accordo con me, hai qualche idea di come poter arrivare all'orecchio di Beppe con questa proposta?

Cavalletti Massimo 29.09.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento


Negli stati uniti il falso in bilancio è considerato un reato gravissimo tanto che, dopo lo scandalo Enron, lo stesso Bush ha chiesto l'indurimento della pena (mi sembra di ricordare da 10 a 25 anni di galera!). In Italia è stato depenalizzato. Quand'anche l'Europa giudicasse questa legge compatibile con gli standard di giustizia europea perchè Simone non domanda a quei pensionati o dipendenti a stipendio fisso che avevano investito i loro risparmi nei titoli Parmalat o Enron, se è giusto depenalizzare il falso in bilancio? E comunque non è vero che l'Europa la ritiene compatibile se l'avvocato generale della UE la ritiene contrastante con il diritto comunitario e ne chiede la disapplicazione. Riporto il parere della commissione europea: «L'avvocato generale adotta le nostre posizioni. Per noi la direttiva europea sulla contabilità obbliga gli Stati membri ad avere sanzioni proporzionate e dissuasive quando i conti pubblici sono falsi».
Ribadisco la proposta di una raccolta di e-mail, di firme perchè il centro-sinistra, se vincerà le elezioni, cancelli le innumerevoli leggi contro la democrazia volute dall'attuale governo.

Cavalletti Massimo 29.09.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

x: "QUINDI...HAI ESCLUSO TUTTI I FAN DI GRILLO.......... HI HI HI............... BEPPE PARLA DEL SIGNORAGGIO SE HAI LE PALLE!!! (SCUSATE SONO TORNATO SOLO PER DIRE QUESTO, ORA SCAPPO SUL SERIO)
"

Ci ho messo un po' a capire la tua battuta, ma ti assicuro che il problema non è mio...o forse si, nel senso che è da un po' che ho finito le scuole materne (il livello della battuta è quello).

Perchè non ti colleghi con qualche sito che parla di signoraggio e ti ci riempi gli occhi, se tanto ti preme, al posto di leggere il sito di Grillo?
O perchè non ne fai uno tuo, sul signoraggio?
L'hai già fatto?
Allora non hai abbastanza contatti, che devi venire qui a richiamare l'attenzione come i (che coincidenza!) bambini piccoli?
Se il blog di Grillo è il primo in Italia forse perchè dice cose più interessanti delle tue, sei mica invidioso di questo?

Brutto segno, comunque, considerare subnormali quelli che la pensano diversamente da te...

santino dagenova 29.09.05 15:15| 
 |
Rispondi al commento

ROPORREI UNA LEGGE CHE DEPENALIZZI IL REATO DI CLONAZIONE DEL BANCOMAT...tanto in Italia adesso funziona così.


Postato da: Stefano Ballarini il 29.09.05 14:33
_________________________________________________

Io comunque chiederei che Berlusconi venisse indagato per "cinrconvenzione di incapace":
gli incapaci sono tutti i politici e tutti gli italiani che si bevono le sue frottole e contraddizioni
megagalattiche quotidiane.
Le ultime?
Non ci sono fondi si chiedono sacrifici,tagli alle famiglie, pero' dice che si costruira' il ponte sullo stretto di messina.
Ale', meno male che " lacoperta e' corta".
E la portaerei da 75000 miliardi in costruzione a monfalcone?

marcello corrado 29.09.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere cosa c'entra Marco Conidi (quello di Conidi-Di Bella di un Sanremo di qualche anni fa???) con il post odierno

roberto bracco 29.09.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

MERDEX INDEX

Propongo la creazione di un "merdex index per le imprese" dato dal rapporto:

Paga amministratore delegato / Paga impiegato

Con classifica tipo top ten da aggiungere al sito
Che ve ne sembra?

Luca Favaron 29.09.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento


SCARICATEVI questo audio sul SIGNORAGGIO e divertitevi un po'|


http://www.luogocomune.net/site/modules/mydownloads/singlefile.php?cid=9&lid=40

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 29.09.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

....E GIA' CHE CI SIAMO DEPENALIZZIAMO ANCHE IL REATO DI RAPINA!
EEH...L'ITALIA E' PROPRIO UN PAESE A MUSURA DI LADRO.

Stefano Ballarini 29.09.05 14:39| 
 |
Rispondi al commento

@ Valerio Simone

che continua a ricordarci che l'Europa è concorde sulla legge del falso in bilancio in Italia........consiglio la lettura del seguente link

http://www.uonna.it/europa-disapplicate-falso-in-bilancio.htm


eliana

eliana matania 29.09.05 14:34| 
 |
Rispondi al commento

PROPORREI UNA LEGGE CHE DEPENALIZZI IL REATO DI CLONAZIONE DEL BANCOMAT...tanto in Italia adesso funziona così.

Stefano Ballarini 29.09.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

ot ottimista: Energia e Ambiente a Capannelle.

Nell'ippodromo romano di Capannelle, sorgerà un impianto per produrre bio-metano: la corrente elettrica, ricavata dal letame dei cavalli, verrà venduta ai gestori, abbattendo anche i costi si smaltimento! Tra un paio di anni potrà alimentare circa duemila case.


http://trafficantedecannelloni.blogspot.com/

massimo giampietro 29.09.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

TG 5 verso le 13.....

anche oggi hanno trovato 4 rumeni, 1 moldavo, 1 ungherese, ovviamente non in regola con le leggi...a fregare i fessi buonisti italiani con la clonanazione dei bancomat.....l'unica consolazione e' che li rimandono a casa loro

ivana iorio 29.09.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

@ marcello corrado

Questo è un blog, non il palazzo di Giustizia. Non si possono pretendere certe cose

Comunque, se fosse vero cio' che dici, trovo anche io che sia una cosa sconveniente che S.E. (posto solo le iniziali) facente parte dello staff, attacchi persone che intervengono, la sua azione dovrebbe limitarsi al moderare, non a spargere zizzania

Valerio Simone 29.09.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento

X TUTTI:

Postato da: monica c. il 29.09.05 12:45

metti il cognome e vedrai che non ti cancelliamo niente

Postato da: Salvatore Ermenegildi il 29.09.05
12:47
------------------------------------------------

Qui il buon Ermenegildi si e' sputtanato:
e' uno dello staff perche' ha detto: "NON TI CANCELLIAMO "
INFATTI IL POST DI monica c. il 29.09.05 12:45
NON C'E'.
Adesso capiamo l' infierire verso Pascucci e la Carlizzi.
Comunque e' una GRAVE conferma del metodo usato da Grillo:
qui denunciamo le malefatte degli altri e se ne compiono nel frattempo delle altre.

Complimenti alla trasparenza e alla correttezza.

Se Grillo non gradisce certi argomenti puo' dirlo apertamente senza censurare nessuno e senza sguinzagliare nel blog i suoi collaboratori sotto false vesti di comuni bloggers.


Postato da: marcello corrado il 29.09.05 14:18

marcello corrado 29.09.05 14:23| 
 |
Rispondi al commento

per il 2008, infine, da euro 257 milioni a euro 233.

PRENDETE ESEMPIO POLITICI PEZZI DI M...A!!!!!

------------------------------------------

pensa se rinunciasse al suo 0.5 milioni di euro annuali sarebbe 232.5...piccolo passo avanti, aggiungi i 3 senatori a vita e sarebbe 232

ivana iorio 29.09.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento


.........CONTINUA
CASO NIGRIZIA-FIRESTONE

Case – Nelle divisioni 13, 35 e 41 sono state riparate: si sono cambiate le lamiere dei tetti. Nella divisone 13, sono state costruire tre case “di nuovo tipo”: ciascuna consiste di due appartamenti di due stanze. Purtroppo, anche il nuovo tipo di abitazione non prevede cucina, gabinetto ed elettricità.

Latrine e posti doccia sono ancora esterni. Ospedale – L’esterno del Du-Side Hospital è stato ritinteggiato di bianco. Acqua – Un deposito di 200 libri permane l’unica fonte di acqua filtrata in tutta la piantagione, e solo i dirigenti se ne possono servire. Scarichi – La fabbrica continua a scaricare i rifiuti nel fiume Farmington. Nulla è stato fatto in merito. La rete di recinzione è stata rafforzata.


In luglio, Fred Raymond e Harmon Lisnow, rappresentati della statunitense United Steel Workers Association (Uswa), dopo una visita alla piantagione, hanno chiesto di incontrarci. Abbiamo loro mostrato le denuncie che Nigrizia aveva fatto e i risultati delle nostre ricerche. Ci hanno detto di essere pronti a collaborare con la nostra associazione in vista di riforme nella Firestone della Liberia».


Nel frattempo, in casa Ferrari, che utilizza pneumatici Bridgestone, Montezemolo & Co. hanno preferito “eticamente” eludere domande sulla responsabilità d’impresa.


Nicole Adami 29.09.05 14:19| 
 |
Rispondi al commento

xtutti:

Postato da: monica c. il 29.09.05 12:45

metti il cognome e vedrai che non ti cancelliamo niente

Postato da: Salvatore Ermenegildi il 29.09.05
12:47
------------------------------------------------

Qui il buon Ermenegildi si e' sputtanato:
e' uno dello staff perche' ha detto: "NON TI CANCELLIAMO "
INFATTI IL POST DI monica c. il 29.09.05 12:45
NON C'E'.
Adesso capiamo l' infierire verso Pascucci e la Carlizzi.
Comunque e' una GRAVE conferma del metodo usato da Grillo:
qui denunciamo le malefatte degli altri e se ne compiono nel frattempo delle altre.

Complimenti alla trasparenza e alla correttezza.

Se Grillo non gradisce certi argomenti puo' dirlo apertamente senza censurare nessuno.

marcello corrado 29.09.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

caso NIGRIZIA-FIRESTONE
Firestone: cambiamenti di facciata
Nigrizia fa il punto della situazione, quattro mesi dopo la denuncia di inquinamento ambientale e sfruttamento della manodopera nella piantagione di caucciù Firestone/Bridgestone di Harbel City, in Liberia.

Quattro mesi or sono, Nigrizia fece conoscere ai lettori la situazione di inquinamento ambientale e di sfruttamento della manodopera (in termini di orario, salario e condizioni di lavoro) nella più grande piantagione di caucciù al mondo, di proprietà della multinazionale nippo-americana Firestone/Bridgestone, ad Harbel City, in Liberia.

Forti sono state le reazioni di protesta della Firestone/Bridgestone. Che ha, tra l’altro, dichiarato: «I dipendenti della piantagione sono pagati secondo contratti liberamente negoziati e le norme per la tutela dell’ambiente sono rispettate».

A metà settembre, James Makor, direttore dell’associazione ambientalista Save my future, con sede a Monrovia, ha scritto la seguente lettera a Nigrizia:


«Dopo la vostra denuncia, ad Harbel City si è notato un frenetico movimento. Alcune persone sono arrivate dagli Usa, hanno organizzato incontri con i sindacati dei lavoratori e hanno fatto molte promesse. Anche dietro vostro invito, lo scorso 31 agosto abbiamo fatto un’ispezione nella piantagione per trarne elementi di giudizio e di valutazione.


La Firestone sta oggi tentando di dissociarsi dal suo passato. Per guadagnarsi il favore della gente, sta eseguendo alcuni rinnovamenti, che a noi sembrano di pura facciata. È in atto un rifacimento della strade interne alla piantagione.

Dicono che vogliono migliorare le condizioni di lavoro e di vita degli operai e prestare più attenzione all’ambiente. In concreto, abbiamo notato quanto segue: Scuole – Si stanno riparando gli edifici di due scuole elementari (nelle divisoni 2 e 11) e di due scuole medie (nelle divisioni 6 e 10).

...........CONTINUA

Nicole Adami 29.09.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 29 settembre 2005
Il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, con una lettera al ministro dell'Economia Giulio Tremonti, annuncia la decisione di ridurre le spese del Quirinale per il triennio 2006-2008 in considerazione "delle difficolta' che attravesa in questo momento la finanza pubblica".

Per l'esercizio 2006 l'indicazione di spesa scende da euro 225 milioni a euro 217 milioni; per il 2007 si passa da euro 242 milioni a a euro 225 milioni; per il 2008, infine, da euro 257 milioni a euro 233.

PRENDETE ESEMPIO POLITICI PEZZI DI M...A!!!!!

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 29.09.05 14:16| 
 |
Rispondi al commento

@ Max Stirner

Se fossi sicuro che non si trascina dietro il Bertinotti, il mio voto andrebbe proprio a Di Pietro.

Se non lo faccio è perchè sono stufo di essere rappresentato da 250 partiti. Da noi, inutile che ci illudiamo, non possiamo creare un sistema veramente bipartitico. Ogni leader porta il suo fagottino di elettori e con quello riesce a ricattare la sua stessa parte politica, ed il suo fagottino non lo mollerà mai.

Non so' nemmeno se andro' a votare

Valerio Simone 29.09.05 14:15| 
 |
Rispondi al commento

@Gabriele De Agostini

Esatto, nessuno ha fatto La domanda. A nessuno interessava farla. E' triste, ma è così.

Andrea Giova 29.09.05 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Valerio Simone il 29.09.05 13:47

Allora vota ANTONIO DI PIETRO e sei tranquillo; ti va meglio così?

Max Stirner

Max Stirner 29.09.05 14:10| 
 |
Rispondi al commento

@ Valerio Colombo

Totalmente d'accordo, io ho aperto numerose discussioni sul signoraggio su vari forum che frequento, ho notato che la maggior parte, pur essendo stata all'oscuro sino ad adesso, ha trvato di estremo interessi l'argomento.

Apriamo discussioni sui forum e newsgroup che frequentiamo

Valerio Simone 29.09.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

@ Massimo Cavalletti:

ti QUOTO in pieno e ti dico anche che questo è possibile, basta solo che lo vogliano.
pensa che la nuva giunta regionale del Piemonte (che neanche mi piaceva troppo) ha mantenuto l sue promesse: si sono incontrati prima della riunione ufficiale, e al momento di trovarsi ufficialmente hanno votato quello che era nei loro programmi e che avevano discusso "prima" di essere pagati. Volere è davvero potere, perciò si dovrebbe proprio chiedere ai nuovi eletti quello che hai detto tu. Sarebbe davvero un atto democratico, perché i pregiudicati al governo si stanno solo attaccando ai vetri.

Ornella Contini 29.09.05 14:06| 
 |
Rispondi al commento

...a cancellare tutte le leggi approvate in questa legislatura che intaccano lo stato di diritto e quindi la sostanza democratica della nostra legislazione. Cosa ne pensi Beppe?

Postato da: Cavalletti Massimo
-
-
-
-
@ Cavalletti Massimo
Non è vero, dimostri/dimostrate di non essere informato/informati, le modifiche alla legge sono state dischiarate compatibili con lo standard di giustizia europea. Prima di modificarle è stato chiesto il parere dell'unione europea, la quale si è espressa favorevolemente. Dovremo accusare l'unione europea di essere "collusa" con Berlusconi?

Il giudice citato da Grillo è schierato politicamente, questo dimostra che aveva ragione Berlusconi, la giustizia non deve avere colori politici.

Valerio Simone 29.09.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

"Se c'e' qualcuno che fa un grande sacrificio a ripresentarsi come candidato sono io."

http://trafficantedecannelloni.blogspot.com/

massimo giampietro 29.09.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

L'ESSENZA DI TUTTI I NOSTRI POBLEMI ECONOMICI E' DOVUTA AL SIGNORAGGIO.. CERTO NON SI PUO' OBBLIGARE BEPPE GRILLO A PARLARNE... ANZI CREDO CHE PIU' SI INSISTE PIU' NON NE PARLERA'.......

SOLUZIONE:
LA RETE E' ENORME,CREIAMO SITI SUL SIGNORAGGIO, CE NE SONO TANTI... SCRIVIAMO INTERVENTI...
UN SITO PARECCHIO DETTAGLIATO SUL SIGNORAGGIO AD ESEMPIO E' www.disinformazione.it
CI SONO MOLTI SITI DI CONTROINFORMAZIONE MOLTO PIU' DETTAGLIATI (WWW.LUOGOCOMUNE.NET)

Valerio Colombo 29.09.05 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, la lettera che hai pubblicatonon mi stupisce affatto, ed è vero che la democrazia, in Italia, è finita nel 1978.
Cosa ci si può aspettare da un Paese in cui le prsoen stanno incollate davanti alla Tv a guardare "L'isola dei famosi?", e che ci si può apsettare da un Paese in cui i genitori non hanno mai parlato ai figli del nostro passato recente? si aspettavano, forse, che lo facesse la scuola? ma se quella è rotolata nel burrone dal 1983!
E poi, oggi è di moda il razzismo, e chi è razzista non solo è ignorante ma pure debole, una debolezza di fondo che fa pure pena. Infatti, se non fosse debole e stupido, non andrebbe ad aggredire gli altri tanto per far prevale la propria presunta (molto presunta) forza.
Questa è solo una conseguenza disgustosamente logica di come siano state manipolate e uccise molte menti vive.
L'unico mezzo democratico è quello elettorale, ma che risultati si possono avere se la maggioranza guarda programmini da 1 cent bucato, e l'attuale governo di pregiudicati si fa le leggi per il proprio comodo? vigliaccheria da un lato e arroganza dall'altro.
Scusa sai, ma chiamare questo l'Italia il paese delle benane, mi sembra di insultare le banane.

Ornella Contini 29.09.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Il giudice ha ragione. Lo stato di diritto non esiste più quando in un paese chi governa fa le leggi tenendo conto dei propri interessi personali. In questo modo la parola democrazia si svuota di qualsiasi significato e diventa solo un mero simulacro dietro il quale può nascondersi qualsiasi inganno. Siccome non sono poi così fiducioso che il cento-sinistra, una volta al governo, sappia o voglia ricostruire ciò che la casa delle libertà ha distrutto, propongo un appello, una raccolta di firme, di e-mail o quant'altro perchè, nel caso il centro-sinistra vinca le elezioni, si affretti nei primi 100 giorni a cancellare tutte le leggi approvate in questa legislatura che intaccano lo stato di diritto e quindi la sostanza democratica della nostra legislazione. Cosa ne pensi Beppe?

Cavalletti Massimo 29.09.05 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Votare Bertinotti significa far emigrare all'estero le aziende italiane.

Falce e martello fuori dai coglioni
comunismo = fascismo

Valerio Simone 29.09.05 13:52| 
 |
Rispondi al commento

La questione dell'assoluzione è solo la parte emersa dell'iceberg.
L'altra sera guardavo Ballarò (trasmissione che porta avanti temi troppo cari alla "sinistra" per poter essere obiettiva) che parlava esattamente di questo argomento, e mi è venuto un dubbio: "ma perchè non si fanno la vera domanda? perchè Rutelli (presente in trasmissione) non fa la vera domanda? perchè hanno fatto quel falso in bilancio ? a cosa è servito? perchè se è stato un errore (un errore di diversi milioni di euro!!) ammetto che il dolo potrebbe non esistere! ma chi amministrava quella società? chi teneva gli conti? Se io fossi il presidente di una società che per errore fa scomparire dei milioni di euro ne licenzerei almeno il contabile! e invece scopro che gli amministratori e i contabili non solo non sono stati licenziati/puniti ma addirittura sono stati "promossi" a tenere i conti addirittura di uno STATO. Visto che è stato depenalizzato il "come" è possibile ora perseguire il "Perchè"?

Gabriele De Agostini 29.09.05 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Bertinotti non è diverso da i suoi amici Fidel e i suoi idoli dell'ex unione sovietica.

Eliminare la borghesia e la proprietà privata, ecco l'essenza del comunismo, il nettare che suggono i neocomunisti e dal quale traggono spunto per i loro programmi di governo. Non potendo (grazie a Dio) operare come i loro cugini carnefici dell'ex unione sovietica, vorrebbero mettere in pratica azioni di governo (nel malaugurato caso andassero al governo insieme a Prodi) rivolte a minare le basi stesse del capitalismo.

I neo comunisti infatti, rappresentati dal loro leader maximo -(in)Fausto Bertinotti- hanno preparato una lista di tasse nel caso (Dio non voglia) salissero al potere, studiate per tassare i nostri patrimoni (piccoli e grandi) e con misure assistenzialiste per i disoccupati, senza alcun riferimento a possibili aiuti alle aziende che intendono creare posti di lavoro.

I disoccupati non hanno bisogno dei leccalecca acchiappavoti di Bertinotti, hanno bisogno di aziende che li assumano.

Il capitalismo và perfezionato per il bene di tutti, non và combattutto.

Falce e martello, fuori dai coglioni.
comunismo = fascismo

Valerio Simone 29.09.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

piccolo commento per farmi sbranare subito: ma è proprio necessario che un magistrato manda una lettera come questa ad un blog come questo? anche i magistrati sono persone, e in quanto, hanno lo stesso diritto di te e me a parlare, d'accordo. ma qualcuno ogni tanto si chiede se è veramente OPPORTUNO aprire bocca? a prescindere se sono d'accordo o meno con quello che scrive: il magistrato crede davvero che questa sua lettera cambia qualcosa? chi la pensa come lui, lo applauderà, chi non la pensa come lui, parlerà delle toghe rosse che ce l'hanno con berlusconi, e chi non è riuscito a farsi un'opinione? credo che si trova in difficoltà a dare torto a berlusconi che si lamenta di una magistratura politicizzata.

è vero che berlusconi è un fenomeno senza confronti in europa. è altrettanto vero che in nessun altro paese europeo, ci sono così tanti magistrati a scrivere, urlare, dettare le loro convinzioni politiche. bisognerebbe chiedersi cosa c'era prima, l'uovo o la gallina.

Jens Brase 29.09.05 13:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori