Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La festa del pane


regata.jpg
Festa del Creato


Don Gianni Fazzini ha organizzato ieri a Mestre la festa del pane.
C’erano un tavolo con del pane e sedici gazebo dedicati a un tema sul pane.
Uno diceva che il pane non deve più essere un rifiuto.

Mezzo mondo è grasso, mezzo mondo è magro.
Entrambi con la pancia piena, d’aria o di chimica.
Oggi il pane ti dà una caloria, ma ce ne sono volute 500 per sbiancarlo, aromatizzarlo, trasportarlo, confezionarlo. Aggiungerci antiossidanti, conservanti.
Mangiamo tre chili di chimica all’anno solo nel pane.

Don Gianni ha creato i Bilanci di Giustizia per consumare in modo diverso, equo e sostenibile, leggeteli.
Ecco la lettera che mi ha mandato.



“Caro Beppe,

domenica 25 a Mestre c’è stato un evento straordinario.
Nelle spiazzo centrale del Parco della Bissuola la gente di Mestre ha passato il pomeriggio: in ascolto del Pane. C'è stata la Festa del Creato.
E’ stata la rivincita dell'oggetto che siamo soliti mordere e trangugiare sempre più in fretta.
Ha avuto tante cose da dirci: come viene trattato quand'è ancora semino, come se la passa quando messo nella culla-terra si sente arrivare addosso la doccia chimica, Quando, raccolto, deve fare due volte il giro del globo, prima di trovare chi accetta di lavorarlo e farlo diventare pane.
I buddisti ci hanno raccontato cos'è il cibo per loro, una manifestazione del Creato, una ragazza islamica ci ha spiegato che, ogni tanto, bisogna stare lontani dal cibo.
Le famiglie che fanno i Bilanci di Giustizia, e riescono a far in modo che il pane non finisca mai nei rifiuti, ci hanno svelato la loro ricetta.

don Gianni“.


Comincio a preoccuparmi, è il terzo post di preti che faccio, cosa mi starà succedendo?

26 Set 2005, 15:56 | Scrivi | Commenti (212) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Negli ultimi tempi si è parlato tantissimo del notevole aumento del costo del pane, che i panettieri hanno "prontamente" addebitato all'aumentato costo della farina. Considerato che il pane è uno di quei prodotti alimentari che vengono pagati a peso, mi chiedo per quale "strano motivo" i nostri "cari" panettieri della provincia di Napoli, ma probabilmente di gran parte d'Italia, hanno "l'abitudine" di non pesarlo mai prima di venderlo. Personalmente ho provato a ripesare a casa, in più occasioni, i pezzi da "1/2 kg" o "1 kg" appena acquistati e ho verificato che, mediamente, per ogni "kg" di pane pagato, mancano almeno 70-80 grammi di peso, cioè quasi il 10% di quanto pagato. Considerato che tutto ciò rappresenta, evidentemente, una vera e propria truffa, a quando un serio e capillare intervento della Finanza? Nel "frattempo" invito tutti i consumatori a verificare a casa quanto da me segnalato.

Giovanni Migliori Commentatore certificato 08.01.08 23:24| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti vorrei dire la mia sul pane il pane e un pò lo specchio di una società del proffitto a discapito del unica cosa inportante l' uomo.il pane veniva considerato il bastone della vita ricordiamoci che solo nel dopoguerra c'era gente che facceva la fame,il problema del pane e che sono solo lipidi e carboidrati non ci sono piu le vitamine.con la mulinazione vengono tolti dal chicco il germe quindi tutte le vitamine che vanno alla allimentazione animale mentre per noi ci rimane il resto cosi le farine invece di durare pochi mesi la scadenza e molto piu in là nel tempo,sempre che non arrivino da cernobil ecc...ecc..purtroppo nel settore alimentare ci sono cose allucinanti altro che pane fatto in casa

fabio strollo 25.02.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento

sei bravo peccato che quello che dici dovrebbe dirlo chi è
pagato per farlo
dare notizie
per far crescere il cervello

marina frateschi 26.01.06 13:54| 
 |
Rispondi al commento

RICORDATEVI CHE QUESTI HANNO INVENTATO UNABOMBER…

Il potere politico-mafioso di Roma è ormai alla frutta ed organizzano
continue messe in scena contro le grandi opere ora che le LORO di
“grandi opere” le hanno “sistemate”. Ci riferiamo all’inutile Tav
Roma-Napoli (mentre per giustificare la Tav Roma-Napoli “regalano” i
biglietti del treno nel Nord falsificano gli orari ferroviari per
disincentivare i cittadini ad usare il treno. Un esempio è la linea
Brescia-Parma i cui tempi di percorrenza sono triplicati rispetto al
vero sul sito degli stronzi di Trenitalia) al salvataggio delle
squadre di calcio Roma e Lazio, al controllo dell’economia italica
attraverso le costose “Authority”, col trasferimento della Consob a
Roma, per non dire del controllo della distribuzione del sangue e
degli organi donati e molto altro.
La contemporanea protesta contro la Tav Torino-Lione ed il ponte sullo
stretto di Messina per “unire” il paese anche nelle proteste
significa che sono proprio messi male. Aspettiamoci un “incidente”
ferroviario anche grave PROVOCATO magari in una qualche troncone della
Tav tipo Torino-Novara o Firenze-Roma, magari durante le Olimpiadi
perché costoro BLOCCHINO tutte LE GRNDI OPERE non interessanti alla
spocchia romana. Per il Nord intendiamo la Tav Milano-Verona-Venezia,
il passante di Mestre, il “Mose”, la 4° linea del metrò a Milano, le
pedemontane, la Tav Milano-Genova e quant’altro. Certo la scusa sarà
una “riflessione sulla politica dei trasporti e dell‘ambiente” o
simile in attesa di poter controllare “democraticamente” lo
stato-zombie tramite il diritto di voto dei “nuovi italiani” che
fremono far entrare. L’operazione SUPERKOSSOVO è in pieno svolgimento.
Chi può cominci a scappare. Chi vuole rimanere farà bene ad armarsi
poiché Roma vuole utilizzare le orde immigrate (vedi Francia e Olanda)
come “tutori” dell’unità nazionale. Meditate gente, meditate.

Canna-Power Team
http://www.fottilitalia.com/
il sito antitaliano

resoli giuseppe 23.01.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Grillo, le tue esternazioni, i tuoi monologhi, i tuoi spettacoli, mi fanno inc....re, non è una critica verso te, ma il fatto è che sono cose che tutti sanno, ma nessuno vuole sapere, ormai la ca..a ci arriva alla gola e se ci agitiamo creiamo l'onda.
purtroppo ciò che "predichi" è sacrosanto, ma come vedi nulla cambia, dopo tante tangentopoli ecc. questo natale mi sarei aspettato una scatola di "monopoli", ma niente da fare, ancora un gioco nuovo il "bancopoli", a quando il "carceropoli" ?
Ciao Carlo
p.s. scusa lo sfogo, ma sai arrivo a fine mese con fatica e quelli parlano di milioni di euro come fossero noccioline.....

Carlo Massa 29.12.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C’è una massima africana che mi viene in mente. “Che tu sia gazzella o leone, la mattina quando sorge il sole mettiti a correre “. Non va bene più soltanto per l’Africa. Correre per rimanere in vita non è più condizione indispensabile soltanto per i quadrupedi selvatici. Anche l’uomo, che si compiace di definirsi sapiens, ha scoperto la corsa.

Correre dappertutto, sempre più veloci, arrivare prima degli altri, perché la competizione è mondiale, e il motore inventato dalla globalizzazione è stato inventato per andare sempre più veloce, nessuno ha pensato alla retromarcia.

Correre, correre. I berluschini viaggiano in aereo e in auto di lusso e manco se ne accorgono dei viaggi. I pendolari invece sui carri bestiame, ogni giorno, e nemmeno possono sapere a che velocità va il loro treno, beato chi riesce a sedersi accanto a un finestrino, beato chi riesce a vederlo un finestrino nella calca. Chi detta le regole parla di sana competizione a cui non ci si può sottrarre, chi le regole le subisce pensa solo a sopravvivere, a fare 300 km al giorno per conservare uno straccio di lavoro.

Non siamo più cittadini, siamo forzati consumatori di tutto, anche di noi stessi. E per consumare di più dobbiamo, indovinate un po’ correre più in fretta. Senza badare alle scorie che lasciamo, ci penserà la nettezza urbana. A Milano ogni giorno finiscono nei cassonetti più di 2000 kg di pane, ma chissenefrega, godano i barboni. Ogni anno finiscono a marcire tonnellate di pesche, arance, ogni bendiddio per calmierare al rialzo i prezzi di mercato. I mancati controlli sull’euro hanno fatto lievitare alle stelle il mercato di prima necessità, quello alimentare a cui non può sottrarsi nessuno, nemmeno la povera gente. Mentre invece la merce per i ricchi è perfino scesa di valore talvolta, consentendo all’Istat di abbassare la media dell’inflazione. Bugie per gonzi, ipocrite e cattive.

Se il mondo si fermasse a riflettere su questa corsa suicida e senza regole , smetterebbe di correre

Stefano Olivieri 08.12.05 12:36| 
 |
Rispondi al commento

www.disinformazione.it

VISITATELO!!!!!

dario gorla 16.11.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

interessante sito :

www.disinformazione.it

Dario Gorla 16.11.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

DIGNITA' NELLA TERZA ETA' :Trentenni, Quarantenni, Cinquantenni, questi ci vogliono affamare con pensioni che non ci permetteranno di sopravvivere, riservandosi trattamenti non piu' compatibili con la situazione economica. Ribelliamoci, affinche' le prestazioni previdenziali abbiano una dignità per
la nostra terza età. Rivolgiamoci ai partiti votando solo coloro che assicureranno verso questo argomento ,per noi vitale ,la massima attenzione e soluzioni eque e solidali tra le generazioni.

Michele Mariani 10.11.05 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe....
qualche giorno fa proponevo il COMMISSARIAMENTO dell' Italia da parte dei suoi cittadini.
Gia allora non scherzavo, ma oggi, a soli 10-15 giorni da quella proposta, vedo la cosa sempre più come L' ULTIMA SPIAGGIA.
Tra un pò ci tocca tornare a votare: dove cavolo possiamo mettere la nostra povera crocettina????
Qui, veramente, ci vorrebbe un DUCE moderno e con le palle, che faccia pulizia di tutto ciò che non ha buon senso, che è corrotto e illegale (ha un tempo massimo di 6 mesi per farlo) e rilanci l'iniziativa di quelli di buona volonta e capacità, altrimenti non c'è scampo.
L'alternativa è un gruppo di cittadini affiatati (30-50) che governino semplicemente in funzione della nostra sacrosanta costituzione, sorretti da molti altri.
Ciò sembra utopia ma mi sembra 10 volte più utopico sperare di non finire in catasrofe andando avanti così.

lorenzo de Curtiis 31.10.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Oggi 30 ottobre 2005 ho avuto l' occasione di vedere in DVD il tuo spettacolo a Roma.
Eravamo tanti amici e ci hai fatto ridere, riflettere e discutere.
Grazie !

sabrina nieri 30.10.05 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Oggi 30 ottobre 2005 insieme ad amici ho avuto l' occasione di vedere in DVD il tuo spettacolo a Roma.
Ci hai fatto ridere, riflettere e discutere.
Grazie!

sabrina nieri 30.10.05 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Oggetto:Finanziaria & Debito pubblico

Formula:A) Dp promesso ad inizio Legislatura
- Dp attuale
= Disavanzo

B) Patrimonio Personale S.Berlusconi
ad inizio Legislatura
- Patrimonio Personale S.Berlusconi
attuale
= Copertura

Soluzione = A - B

enio consolandi 17.10.05 07:23| 
 |
Rispondi al commento

volevo invitare tutti a leggere l'articolo
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO
nella sezione NEWS DEL FUTURO sul sito:

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza


caro Beppe, quello che hai scritto un po' di tempo fa nell'articolo "il crepuscolo dell'italia" è oggi drammaticamente attuale, tanto che senza voler esagerare dovrebbe essere studiato nelle scuole come elemento di riflessione sulla situazione economica italiana e soprattutto sul capitalismo italiano.
ormai in Italia imprenditori non ce ne sono più, tutti i grossi imprenditori si buttano in mercati monopolistici senza produrre niente di concreto, senza esportare nulla. Ci stiamo letteralmente mangiando l'italia e non dobbiamo accusare la cina di questa perdita di competitività, ormai ci fanno neri tutti.
l'esempio più lampante di questa perdita di capacità imprenditoriale italiana è che proprio gli imprenditori sono andati al potere, così si creano mercati protetti da leggi che loro stessi fanno. a tal proposito il comportamento di Fazio non mi stupisce, è l'unico modo che le banche italiane hanno per resistere alla concorrenza straniera.
io credo che usciremo da questa situazione, ma temo che ne usciremo solo quando saremo ridotti in miseria, salvo che vi sia una decisiva correzione di rotta, e cioè che cambi mentalità politica e imprenditoriale, nel senso che ognuno inizi a fare il proprio mestiere compreso noi cittadini, che dobbiamo smettere di avere una visione fideistica del proprio leader politico di riferimento: una fesseria è sempre una fesseria, sia che la faccia uno di destra che uno di sinistra.
Bravo Beppe, continua così, non hai neppure idea di quanta gente ha un bisogno disperato di cambiamento.
P.S. a proposito di televisione, io pensavo di essere l'unico a non vederla più, ma parlando in giro ho scoperto che ne siamo in tanti.

gianni staiano 16.10.05 10:59| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, quello che hai scritto un po' di tempo fa nell'articolo "il crepuscolo dell'italia" è oggi drammaticamente attuale, tanto che senza voler esagerare dovrebbe essere studiato nelle scuole come elemento di riflessione sulla situazione economica italiana e soprattutto sul capitalismo italiano.
ormai in Italia imprenditori non ce ne sono più, tutti i grossi imprenditori si buttano in mercati monopolistici senza produrre niente di concreto, senza esportare nulla. Ci stiamo letteralmente mangiando l'italia e non dobbiamo accusare la cina di questa perdita di competitività, ormai ci fanno neri tutti.
l'esempio più lampante di questa perdita di capacità imprenditoriale italiana è che proprio gli imprenditori sono andati al potere, così si creano mercati protetti da leggi che loro stessi fanno. a tal proposito il comportamento di Fazio non mi stupisce, è l'unico modo che le banche italiane hanno per resistere alla concorrenza straniera.
io credo che usciremo da questa situazione, ma temo che ne usciremo solo quando saremo ridotti in miseria, salvo che vi sia una decisiva correzione di rotta, e cioè che cambi mentalità politica e imprenditoriale, nel senso che ognuno inizi a fare il proprio mestiere compreso noi cittadini, che dobbiamo smettere di avere una visione fideistica del proprio leader politico di riferimento: una fesseria è sempre una fesseria, sia che la faccia uno di destra che uno di sinistra.
Bravo Beppe, continua così, non hai neppure idea di quanta gente ha un bisogno disperato di cambiamento.
P.S. a proposito di televisione, io pensavo di essere l'unico a non vederla più, ma parlando in giro ho scoperto che ne siamo in tanti.

gianni staiano 16.10.05 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici e caro Beppe,che ne pensate del fatto che le banche sui c/c danno lo 0,001%,cioè 0 e ci costringono a rischiare i soldi nei vari fondi comuni,sui quali tra l'altro incassano laute commissioni?Se impresto soldi ad un privato per lo meno me li rende all'interesse legale,se li do ad una banca non mi da nulla e con le spese del conto me li mangia.Io credo sia un fatto grave di cui si parla poco.Ciao e grazie dello spazio.CARLO Sassello(SV)

carlo rovello 14.10.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

andate a lrggere l'articolo:
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO
nella sezione NEWS DEL FUTURO sul sito:

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

Saluti da Gaspare

gaspare petralia 12.10.05 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Il 5/1000.....
Caro Beppe,
forse non tutti hanno notato, o sono poco interessati, al prelievo forzoso del 5 x 1000 sul reddito irpef previsto nella nuova finanziaria.
E questi soldi dovrebbero andare a coloro che hanno perso tutti i loro risparmi in bond argentini, cirio e parmalat.
non ti sembra piu che logico che questa gente invece sia stata....turlupinata dai cosidetti consulenti....bancari?
Ingenui due volte poveretti !!!!
Primo
perchè convinti da un facile guadagno sull'investimento ( i miei genitori mi hanno insegnato che il denaro non te lo regala nessuno).
Secondo
perchè hanno investito tutto il loro capitale su un solo titolo ( consiglio del consulente ????)
Orbene, io che con il mio onesto lavoro pago le tasse tutti i santissimi mesi dovrei versare un addizionale del 5 x 1000 per risarcire i poveri....turlupinati?????
ma ti sembra giusto e onesto?
Possibile che nessun magistrato abbia inchiodato sul tavolo degli imputati tutti quei direttori di banche ( non i presidenti )e tutti quei pseudo consulenti finanziari?
Perchè se un consulente finanziario che dovrebbe conoscere le basi dell'investimento, consiglia ad un povero discraziato di investire tutti i propri 100.000 € in un solo titolo o è in mala fede o non conosce il proprio mestiere e solo per questo dovrebbe essere obbligato lui in solido con la banca a risarcire gli investitori e non noi con il 5 per mille.
Possibile che nessun sindacato capisca quanto vengono colpiti i lavoratori?
o anche questa è un'altra legge ad personam per salvare il c...o delle proprie banche???
Sono inc.... nero ma la colpa è sempre nostra che non li mandiamo a casa
ciao!!!aiutaci tu !!!

nunzio patriarca 10.10.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Oggi sono andata a fare una bella passeggiata perchè era una giornata invitante. Mi sono seduta a prendere il sole. Un ragazzo che conoscevo si è avvicinato ed abbiamo chiacchierato a lungo. E' stato davvero piacevole, così come trovo piacevole scrivere semplicemente quello che ho fatto oggi pomeriggio senza alludere a nulla e a nessuno; senza simboli o complicazioni alienanti. Senza dietrologie. Senza balbuzie ingannevoli del linguaggio.

Preferisco questa semplice infanzia alla volgare violenza del tg1 e di chiunque altro la eserciti.
In questo momento trovo che sia certamente più innovatrice e rivoluzionaria!

carla rossi 10.10.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
sono un laureando in Ing.Aerospaziale e ti scrivo tanto per evidenziare un fatto che mi starebbe un po' a cuore: "la fuga dei cervelli"!
Ultimamente ho avuto modo di constatare con mano quella che si chiama fuga dei cervelli(quando parlo
di cervelli non includo il mio).Tanti amici laureati
nel mio stesso corso di laurea, gente davvero in gamba,giovani ed intrapendenti,delusi dallo scenario nazionale della ricerca scientifica e lavorativa sono andati a cercare fortuna nel resto del continente europeo o negli Stati Uniti.
Ora la lamentela più frequente che mi è arrivata da tanti amici è che hanno fatto colloqui di lavoro,concorsi vari,e si sono visti passare davanti gente raccomandata come se fosse una prassi comune.Poi non voglio neanche parlare degli stipendi che alcuni di questi percepivano in Italia in confronto a quello che hanno trovato fuori!
Concludendo,so che non importerà a nessuno ma anche io finirò all'estero, per caercare la mia di fortuna, ma voglio gridare forte che COSI' NON VA BENE, VIVIAMO IN UN PAESE MALATO E LA CURA TARDA AD ARRIVARE,SE MAI C'E' NE UNA!?!

Antonio Pravettoni 10.10.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti, da pochi giorni ho scoperto questa stupenda possibilità di comunicare con persone sensibili ai temi dell'economia di giustizia, attenzione all'ecologia, all'informazione, ecc. non avendo ancora (!!) letto ogni singolo messaggio non so se altri hanno già parlato di una rivista periodica di stampa alternativa che tratta molti di questi temi e che sarebbe bello diffondere il più possibile per ampliare il bacino di informazione: si chiama altreconomia, se vi interessa saperne di più scrivetemi aledonato@virgilio.it ed io cercherò di scambiare qualche informazione frequentando questo spazio che Beppe Grillo ha voluto condividere con noi!!

alessandra donato 08.10.05 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe sono un ragazzo di 33 anni e sono impiegato di banca presso la bipop carire in provinci adi brescia. Da quest'anno la banca per cui lavoro fa parte del gruppo Capitalia se vogliamo dirla così, oppure si può dire che siamo stati comprati dalla Banca di Roma oppure possiamo dire che Fazio non ha permesso l'ingresso di banche straniere interessate e ci ha regalato a Geronzi.Fazio ha creato su misura questo gruppo bancario permettendo che Geronzi comprasse bipop ( a poche lire dopo il crollo delle azioni) perchè radicata al nord, poi Banco di sicilia radicato al sud e con Banca di roma presente nel centro ha coperto l'intero territorio nazionale. Banca di roma la fa da padrone all'interno del gruppo hanno unificato le procedure sul computer dandoci programmi utilizzati in banca di roma che sono obsoleti, lenti e alcune volte non logici che per un programma di computer è la peggior offesa... Hai mai provato a telefonare ad un ufficio a Roma di qualsiasi tipo, non c'è mai nessuno e se sei così sfortunato di trovare un collega, quello è altamente impreparato e se preparato è scocciato a risponderti, non funziona pù nulla e stiamo creando enori disagi ai clienti che scappano a gambe levate alla banca di fronte. MOlti dipendenti si sono licenziati e hanno trovato lavoro altrove per tamponare l'emorragia la banca è corsa ai ripari con assunzioni( unica nota positiva)a tempo determinato di un anno( non del tutto positiva). Io penso che tutto il sistema bancario italiano sia in grossa crisi ma vivere dall'interno questa situazione non è bello sopratutto se pensi che il tuo futuro è in mano a certa gente. ciao

roberto seghizzi 08.10.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe sono un tuo fan ho scoperto che nelle confezioni del mulino bianco è sparita la margarina che si sa fa male perche è strapiena di conservanti ora si chiama olio vegetale come mai?certo fa un altro effetto!!!! ricordo che studi fatti in america su bambini che mangiavano
le merendine avevano il grasso nelle arterie
quindi gia in avanzamento di arteriosclerosi
ciao

giorgio bolzani 07.10.05 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
dopo aver letto di quel signore di Roma pronto ad emigrare, qualche veloce considerazione che vorrei condividere con te.
A tutti coloro che lavorano, e credo anche ai politici di qualunque parte questi siano, è evidente che la situazione economica italiana sta diventando drammatica e soprattutto non ha possibilità alcuna grossa ripresa nel breve.
L'alta tecnologia che è l'unica arma per difendere il benessere che con fatica i ns. genitori hanno saputo lasciarci non è più un 'asset' italiano. Tutte le maggiori realtà tecnologiche italiane - dalle telecomunicazioni alla chimica - sono state svendute senza alcuna strategia e pianificazione.
La stessa finanziaria che continua ad insistere sulle vendite di immobili (in cui mi immagino qualcuno avente diritto risiederà o lavorerà)non pensando a pianificare anche questo processo da un punto di vista del rilancio economico e/o turistico del territorio mi conferma l'idea di un grande affanno da cui nessuno sa più uscire.
Ho paura che nei prossimi anni - sperando che persone illuminate sappiano rilanciare la ns. capacità di inventiva - dovremo adattarci al fatto di essere divenuti più poveri e di dover cambiare anche significativamente il ns. tenore di vita, magari una sola macchina per famiglia, più verdura e meno carne, più sagre di paese e meno vacanze all'estero, etc.
Vorrei però far passare un concetto: "Non necessariamente meno disponibilità significa minore qualità della vita. Si possono recuperare valori e spirito domestico trascorrendo più tempo con i ns. figli imparando a guardare al futuro in maniera più positiva (meno petrolio e meno nucleare)recuperando rapporti umani e considerando che le ns. minori possibilità economiche coincidono con una miglior condizione di vita di altri popoli, perchè il mondo è una bilancia che cerca un equilibrio e soprattutto non è solo ns ma di tutti quanti, siano questi cinesi indiani arabi, africani. etc..
Non mi sto arrendendo ... sto solo ragionando.

Ciao

GCarlo Ronzino 07.10.05 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Infatti, io mi chiedo come sia possibile che un popolo non insorga davanti a simili contraddizioni! E' davvero beffardo che venga varata una nuova manovra finanziaria col fine di recuperare miliardi dalle tasche di enti pubblici e cittadini e sentire che, invece, si intende sgravare la chiesa dal pagamento dell'ICI per gli immobili che possiede. Proprio la chiesa che fa capo al Vaticano, ovvero una potenza economica dalle insospettabili risorse.
Sarei curioso di conoscere le "motivazioni ufficiali" di questa manovra... possibile che un'assurdità del genere diventi legge?

Roberto Caravaggi 06.10.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Sulla Stampa di stamattina sono apparsi due articoli finalmente obiettivi e davvero allucinanti, anche se in due trafiletti:

- la legge ex-cirielli cancellerà la metà dei processi pendenti per i reati più gravi (usura, truffa, etc.), come afferma la Cassazione. Altro che lo studio richiesto da Casini ed effettuato da Castelli... Cos'altro è se non un condono di massa? Ma la cosa eclatante è che non si "condonano" i reati da quattro soldi, dei "poveri cristi", al fine (magari giusto) di snellire le carceri, ma quelli dei "colletti bianchi" e che sono davvero in grado di creare pericolosità sociale... Io sono un Avvocato, certe cose le avverto, certi pericoli per la democrazia li sento a pelle, ma alla massaia di Voghera cos'arriva di tutto questo?

- il Governo ha cancellato l'I.C.I. per gli immobili di proprietà del Vaticano. Attenzione: non le chiese, che già lo erano. Tutti gli altri immobili, che il Vaticano possiede come un qualsiasi cittadino. L'intento evidente è quello di garantirsi i voti cattolici alle prossime elezioni, dopo i molteplici favori degli ultimi anni (leggasi scuole private, fecondazione assistita, etc.).

Notizie gravi, che in un paese civile dovrebbero sconcertare e indignare l'opinione pubblica.

E invece? Chi ne parla?

Yano Giovannini 06.10.05 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe vorrei soffermarmi su una questione molto dibattuta in Marx.Il filosofo infatti affermava che il crollo del capitalismo eru una conseguenza storicamente inevitabile per le contraddizioni insite all 'interno di questo sistema...E ora chiedo a voi....Non siamo forse giunti ad una corruzione ed ingiustizia tale da far realizzare la profezia di Karl Marx....?

ibba francesco 06.10.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

se non vado errato,
in questi giorni ho visto in tv la pubblicità della San Paolo IMI con i ragazzi della Gialappa's.
La Gialappa's, per varie edizioni dei loro programmi, hanno sempre parlato e pubblicizzato delle attività umane di Emergency.
Nella relazione 2005 sull'export italiano delle armi, http://www.carta.org/campagne/pace/disarmo/armi_analisi_commenti.pdf risulta che il Gruppo bancario San Paolo IMI è uno dei gruppi bancari che opera nel mercato delle armi .
non ti sembra che ci sia una contraddizione?

michele pastorelli 05.10.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

E' solamente retorica, posso dimostrare con serenità, quanto sia semplice farsi il pane in casa con metodo biologico se non biodinamico.
Certo se le proprie priorità sono altre, tutto diventa complesso e complicato.

Giorgio Andretta

giorgio andretta 05.10.05 08:39| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe.
conosci il libro "Vene aperte dell'amercia latina" di Eduardo Galeano ???
Non sai cosa ti perdi.

Marco

Marco Resmini 03.10.05 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe o semplicemente una domanda da farti che riguarda l'acqua,e so che tu mi puoi dare una risposta.Mi sono sempre chiesto se e vero e come è possibile che esistono acque chiamate effervescenti naturali,dalle più conosciute a quelle meno note,che nascono così dalla fonte,come riportato su tutte l'etichette.E' possibile che esistono veramente tante fonti che rendano l'acqua così?Oppure subiscono un processo chimico e nessuno lo sa?Ci sono controlli?Grazie e scusa se ho fatto errori di ortografia,sono operaio e non scrittore.

Emerson Barbieri 03.10.05 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Sento parlare di questa nuova finanziaria e sono davvero preoccupato. Premetto che sono un elettore di centro destra, ma ciò non toglie la capacità di giudicare se i nostri governanti stiano sputtanando i nostri soldi o no. A parte le solite critiche qualunquistiche, il fatto per me allarmante è che il governo si accinge ad impiegare risorse economiche per aiutare i risparmiatori che sono stati ingiustamente ingannati dalle banche, facendo loro acquistare bond ed azioni della Parmalat e della Cirio.

La domanda nasce spontanea, è vero che queste persone hanno perso i loro soldi, ma è anche vero che ne avevano in più. Non credo che non pagassero il mutuo o la rata dell'auto per investire in borsa no? Invece la gente come me che guadagna 1000 euro al mese e che ha moglie e 2 figli, non ha diritto ad essere tutelato in qualche maniera?.
Io come tanti altri, pago l'affitto, le rate, il materiale scolastico dei bambini le medicine, le bollette e non continuo per non fare il piagnone.

MA LA VOGLIAMO FINIRE DI PRENDERCI PER IL CU..???????

Caro Beppe, se leggi questo mio messaggio ti chiedo cortesemente di cercare un modo per farmi capire come funziona questa cosa, perchè io più ci rifletto e più non la capisco. Ciao. Fabio

Fabio Miraglia 01.10.05 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe premettto che sono un tuo grande fan ed ammiro molto quello che fai, ti seguo da qualche anno e credo che offri con le tue iniziative una grande opportunità a molta gente che cerca una fonte alternativa di informazione.
Condivido molte delle tue idee e so che non parli mai a caso e sei molto documentato.
Sono uno studente al quarto anno del corso di laurea in Chimica Industriale, a Genova.
Leggendo questo post non posso fare a meno di lodare alcuni aspetti dell'iniziativa "festa del pane" anche se come al solito sono molto amareggiato per l'ennesimo dipinto che si fa della chimica.Come tutti quelli che vi hanno a che fare, mi trovo quotidianamente a dover difendere la chimica dall'ignoranza o comunque dal qualunquismo con la quale viene trattata.
Io ho scelto di studiare chimica fermamente convinto di poter fare qualcosa di concreto nel campo ambientale.
Ovviamente però quando si dice chimica si pensa a tutt'altro, all'opposto, all'inquinamento e via discorrendo.Aldilà del fatto scontato ma non evidente a tutti che la chimica è ed è sempre stata essenziale in tutti i campi della società, vorrei che qualcuno riflettesse su come sarebbe la vita senza le conquiste di questa scienza.
Mi dispiace che anche tu sia caduto nell'errore comune di banalizare un discorso ben più articolato e complesso. Ad esempio dire che per ottenere una caloria dal pane occorre usarne 500 per la sua lavorazione è senza senso perchè è assolutamente necessario dal momento che non possiamo mangiare direttamente le spighe di grano.
non ho compreso quello hai voluto dire con la frase "mangiamo tre chili di chimica", in realtà tutto quello che mangiamo "è chimica", e se ti iferisci agli additivi, ricorda che se ad esempio non si usassero i conservanti, gli alimenti sprecati, buttati sarebbero molti di più.E' un peccato non riuscire a far comprendere a pieno all'opinione pubblica discorsi del genere.
Comunque grazie beppe e complimenti

Dario Cavallo 01.10.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
per Radiomontecarlo oggi ho sentito un'intervista fatta ad una "esperta" in Economia cui, i conduttori, chiedevano quanto fosse il guadagno per Fiat, sulla vendita di una Punto.
Risposta: 1000euro !!
Il commento dei conduttori fatto con il tono di chi partecipa con comprensione alla disgrazia di un amico incompreso è stata: "Beh, bisogna pure che la gente lo sappia...!!!" (il senso era eh, sembra facile..., ma invece... )

La mia domanda a chi vorrà rispondere è : ma vi sembra possibile che si possano dire impunemente delle balle simili?
Ciao Giorgio

Giorgio Salvino Commentatore in marcia al V2day 01.10.05 10:18| 
 |
Rispondi al commento

a beppe ma che pane te magni ?????????

romolo sesto 30.09.05 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Leggo che i tagli agli enti locali, a Roma,avranno
come conseguenza, tra le altre, l'abolizione dei buoni
libro a 44 mila bambini delle elementari e 12 mila
delle medie, di 20 mila borse di studio, degli
interventi di sostegno per 6 mila bambini diversamente
abili, sopprimeranno il trasporto scolastico per 3.600
bambini normodotati e 340 diversamente abili e
togliere il servizio mensa a 3400 bambini.
Inoltre salteranno almeno 2000 buoni casa. Se io con
un reddito da docente precaria non superiore ai 10.000
euro annuali, l'anno scorso, ero alla postazione 8000
su 10000, ciò vuol dire che dovrò fare a meno del
bonus , ossia dell'aiuto che il comune eroga per
pagare l'affitto (circa tremila euro annuali). A
fronte di tutto questo leggo ancora che le plusvalenze
immobiliari sono state rese esentasse. I bambini
diversamente abili non avranno docenti di sostegno. I
ricchi immobiliaristi potranno continuare a
permettersi i vari Yacht a Portocervo. So di chi è la
responsabilità. Non è che fra qualche mese gli
italiani obliosi attribuiranno i guasti alle
incolpevoli giunte di centro-sinistra? Non si sa mai,
in Italia

stefania martani 30.09.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe stanno facendo una nuova finanziaria quello che non capisco è il fondo di garanzia per tutti i risparmiatori che hanno acquistato bond argentini, cirio ecc.
Mi chiedo: se questi signori avessero avuto utili da questi bond li avrebbero diviso con me? Bisogna rimborsare questi risparmiatori ed è una sacro santa verità ma a mio avviso dovrebbero essere le banche che messe in mora dal governo rimborsano i mal capitati.E' troppo comodo per le banche incassare gli utili dalla vendita di carta straccia e fare pagare a tutti i contribuenti le loro operazioni finanziarie molto poco chiare, Oppure mi viene da pensare che questo governo così come il precedente siano coinvolti in queste operazioni speculative a carico dei soliti aimè piccoli risparmiatori. E' sotto gli occhi di tutti quanto qualsiasi nostro governo possa fare davanti il potere incondizionato e incontrastato delle banche e dei banchieri.
Ciao e scusami

sandro c 30.09.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

volete un buon titolo?
comprate sul nasdaq cypress
simbolo cypb a 5,5 dollari un vero affare e vedrete che in 6 mesi guadagnerete tanto

edoardo bonomo 30.09.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

IMPREGILO Piano di stock option da 7 milioni di euro
FATTO
Il Cda di Impregilo di lunedì scorso ha deliberato un piano di stock option per i propri dipendenti. In particolare l’amministratore delegato Alberto Lina potrà ricevere un ammontare di stock option per un valore di 7 milioni di euro con uno prezzo di esercizio di 3,023 euro da assegnarsi entro il 2008.

--------------------------------------------------------------------------------
EFFETTO
Questa notizia ci sembra positiva in quanto lega maggiormente l’amministratore delegato Alberto Lina (che valutiamo positivamente) a Impregilo. Manteniamo la nostra raccomandazione MOLTO INTERESSANTE con un prezzo obiettivo di 4,5 euro.

Fonte:
www.websim.it

andrea ripamonti 29.09.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Che bella notizia, le menti dei bambini sono così pronte ad afferrare la vita che queste iniziative non possono che far bene...questo però a patto che a casa le madri e i padri rinnovino il messaggio semplicemente facendo un pò di pane... quello nero è meraviglioso... Purtroppo temo che tornando a casa per molti bambini tutto sia tornato a zero, tutto conservato come bella "rilassante" e "poetica" esperienza di un giorno... tutto questo per dire che i genitori possono davvero molto per il loro futuro (quello dei bambini) e anche per il mio (magari una bella vecchiaia in una Italia più decente)....

tiziana battaglia 29.09.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Sta succedendo che...purtroppo nel mondo si sta perdendo ogni tipo di principio....e ci si stupisce ogni volta che si sente un discorso sano, legato a concetti come civiltà, rispetto, natura, vita, amore, felicità....


Marzia Zulian 29.09.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Succede solo che ci sono dei preti ottusi e ci sono dei preti intelligenti, aperti, svegli. Spesso ci si dimentica che i preti SONO ESSERI UMANI, con pregi e difetti come chiunque altro. Il mio parroco si è fatto il c...o per quasi quarant'anni in una missione africana, dove il problema non era salvare l'anima ma portare qualcosa in tavola, vaccinare i bambini, spiegare che le donne non andrebbero comprate in cambio di una mucca. E' tornato solo perchè si è malato e hanno pensato che tornare in Italia sarebbe stato meglio per lui. Così mi ritrovo con un parroco "comunista"... non di quei comunisti cretini che vorrebbero far adottare bambini da coppie gay o liberalizzare la droga, ma di quei comunisti che vanno in bestia nel vedere come un terzo del mondo si pappi le risorse anche degli altri due terzi, che così tirano a campare nella miseria più nera. Un comunista che propone le "cene solidali": doni almeno venti euro per un piatto di pasta, un po' di pane e un secondo "alla buona" e il ricavato va interamente ai bisognosi della parrocchia (che non hanno il coraggio di chiedere l'elemosina, ma sono molti: pensionati che non arrivano alla fine del mese, operai licenziati senza troppi complimenti, immigrati...). Grazie al cielo, ci son anche preti così!!!

Elena Bianchi 29.09.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Io c'ero!

Andrea Pellegrini 29.09.05 07:57| 
 |
Rispondi al commento

Io il pane me lo faccio in casa, ci sono degli eletttrofomestici apposta che fanno tutto da soli, basta mettere farina acqua etc. Mi costa meno ed è sicuramante genuino. Informatevi!!
Ciao ciao

matteo zavvattaro 29.09.05 06:03| 
 |
Rispondi al commento

a GRI...,n' te procupà ... pure er PAPA ......
( co quer ghigno ..) TE SCRIVERA'...

enio nanio 29.09.05 03:19| 
 |
Rispondi al commento

Evidentemente ci sono preti che fanno delle cose sacrosante! E se ti scrivono, caro Beppe, riconoscono l'utilità di quel che fai, e tu a tua volta riconosci la bellezza delle loro scelte.
Che c'è di strano?

Patrizia Tanda 28.09.05 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che non tutti i preti sono come Don Gianni o come padre Alex Zanotelli. La chiesa è sudicia, corrotta e ipocrita. Questo non è il solito attacco all'ormai noto oscurantismo fideista cattolico, ma una riflessione oggettiva di una persona informata. Ricordate nulla sull'elettrosmg? Beh io ho visto con i miei occhi le strutture che trasmettono Radio Maria: c'è di che preoccuparsi. Io non credevo che l'uomo potesse costruire strutture tanto grandi e imponenti solo per trasmettere un segnale radio. Sono torri alte quanto grattacieli e collegate tra loro da una serie di cavi intrecciati a tal punto da ricordare una ragnatela...Ricordo due comandamenti: non fare falsa testimonianza e non uccidere. Nel loro inferno bruceranno solo loro!

Ilvio Pannullo 28.09.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho dato un'occhiata a "Bilanci di giustizia". E' sicuramente un lavoro apprezzabile, peccato però che per metterlo in pratica bisogna avere una busta paga maggiore della media. Per chi sfrutta spesso le offerte a sconto dei supermercatiper arrivare a fine mese non è semplice poter magari boicottare un prodotto di una determinata marca, a favore di prodotti solidali notoriamente più costosi. Non parliamo poi del biologico. C'è chi ipotizza l'uso esclusivo di prodotti biologici, peccato che parlando con una gentile ragazza che opera all'interno di uno dei più grandi laboratori d'analisi d'Europa che si occupa di verificare la presenza di pesticidi e altre sostanze chimiche illecite nei cibi, mi dice che in realtà la chimica che viene utilizzata di fatto per i prodotti biologici non è molto diversa da quella dei prodotti normali e che spesso viene fatto passare per biologico ciò che in realtà non lo è. Penso che certe mode siano create solo con lo scopo di far spendere di più ed arricchire altri.

Massimo Toni 28.09.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Livorno 28/09/2005

Sbattezziamoci!

Caro Beppe Grillo
Ieri 27/09/2005 la CEI ha confermato, nessun ingerenza, continueremo a parlare.
Prendo spunto e oggi voglio parlare anch' io;
Per coloro che intendono dare un segnale alla chiesa cattolica che interviene nei campi d'azione del "cittadino italiano", è giunto il momento di far sapere che tra tutti i loro iscritti nei registri dei battezzati non ci sono solo pecore e pecorelle smarrite ne tanto meno pecore nere, ignare dei retroscena ad interesse evangelico.
Il 19/09/2005 ho presentato istanza, tramite lettera racc r/r e allegando fotocopia di documento indirizzata alla Chiesa in cui sono stato battezzato, per far annotare sui registri dei battezzati, la mia volontà di non essere considerato cattolico, ai sensi della legge 196/2003 art 7, essendo tutelati dal diritto di rivolgersi alle autorità
o presentare ricorso al Garante per la protezione dei dati personali in ottemperanza del D.L 196/2003 art 145, visto che il concordato di venti anni fa abolì la religione di stato.
La risposta non si è fatta attendere (dopo 15gg si può procedere per il ricorso); La curia di Livorno prende atto
e annota la mia volontà sul registro, non trascurando di dirmi, che oltre alle esclusioni di ordine canonico, tra
le quali non poter prendere i voti ecclesiastici, solo con un mio pentimento potrò accedere nuovamente ai vari riti canonici.
Ora, di cosa dovrei pentirmi? Del fatto che vivo secondo raziocinio e non seguendo canoni ecclesiastici pastorali? Sicuramente non mi pentirò di usare l'intelletto e di constatare che, parlo per me stesso, la divinità è nell'uomo che la ricerca e la estende, che l'inferno è quello che tutte le religioni, ieri, oggi e grazie ai loro "Dio",
ci fanno vivere qui sul pianeta TERRA, rinnegando, facendo tacere gli uomini di scienza e pensiero.

Federico Cecchi
da Livorno

Federico Cecchi 28.09.05 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Post "Lei ha una idea di quando e come il sapere uscì dai monasteri?.... “
di Federico Carboni.
Ringrazio per la nota riferita al mio intervento, e per l’occasione per approfondire.
Il ruolo dei monasteri, sappiamo, è stato assolutamente fondamentale per la cultura occidentale e per il graduale risorgere del mondo dalla barbarie del mondo. Quindi anche per quello che noi siamo, per il nostro essere europei ecc…
Se Gutenberg non fosse esistito la cultura occidentale sarebbe quasi sicuramente ancora limitata a qualche approfondimento delle vecchie teorie e scritture. Non ci sarebbe stato l’effetto di diffusione esponenziale della cultura e della capacità di comunicare, Marconi avrebbe dovuto aspettare che qualche amanuense copiasse gli scritti degli sperimentatori di fisica precedenti, costoro a loro volta le lentezze delle documentazioni ancora a monte….
La nostra cultura tecnica sarebbe paragonabile a quella di certi stati montanari del medio oriente, i matematici si interrogherebbero ancora principalmente sulla tabella pitagorica …
Oggi i computer permettono altri salti esponenziali (potenziali) nella diffusione della cultura, lo Stato spende nelle scuole pubbliche per acculturare i giovani.
Nessun monastero contemporaneo al mondo potrebbe permettersi la ricchezza e la varietà di conoscenze che una, una sola scuola pubblica ha nel suo interno, con docenti pluriculturali, laureati ciascuno e specializzati in materie dall’umanistico allo specialistico-scientifico.
Non parliamo poi delle Università!
Ci sono frati e uomini di chiesa di immenso valore e cultura, alcuni gestiscono ospedali di grande tecnologia e serietà, ma non so se riescono a dare libertà totale ai propri ricercatori e, soprattutto, se non rifiutano a priori chi non è “allineato”: il nazismo fallì per pregiudizi nei confronti di ebrei di estrema sapienza e cultura; alcuni ambienti cattolici e l'idea del ritorno al sistema dei licei non aiutano, credo, il progredire del nostro Paese.

Rosario Vesco 28.09.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho scritto poco fa riguardo il messaggio incredibile del Console d'Italia a Londra. ti volevo solo dire che la mia e-mail corretta e' la seguente: lserra@hotmail.co.uk e non .com
ciao

lorenzo serra 27.09.05 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono arrivato a Londra per trovare lavoro tre settimane fa. Ho chiesto al Consolato di Londra informazioni per l'iscrizione AIRE (anagrafe del consolato). Mi hanno detto di consultare il sito: www.embitaly.org.uk Al centro della home page ho trovato un incredibile messaggio del Console. In poche parole il Ministero degli esteri italiano ha inviato una lettera a tutti gli italiani residenti in G.B. e se questi non rispondono alla lettera entro il 30 settembre VENGONO CANCELLATI DALLA LISTA DEI VOTANTI !!!! come mi e' stato anche confermato dall'impiegato del Consolato.
UN NOSTRO DIRITTO COSTITUZIONALE CANCELLATO DAI CAPRICCI DI UN MINISTERO (O MINISTRO)!!!!!!! FOLLIA...

lorenzo serra 27.09.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,
TI PREGO NON DIRE COSì MI DANNO FASTIDIO I 68INI PSEUDOINTELLETTUALI CHE PARLANO CONTRO I PRETI PERCHE' SONO PRETI. ANCH'IO AVUTO PROBLEMI CON DIVERSI PRETI MA HO ANCHE CONOSCIUTO (LA MINORANZA)DELLE GRANDI PERSONE. CI SONO I RUINI CHE HANNO FATTO CARRIERA E SONO ARRIVATI Lì PARLANDO E STUDIANDO TEOLOGIA E BASTA MA CI SONO ALTRI CHE SEMPLICEMENTE METTONO IN PRATICA QUELLO CHE LA FEDE GLI HA DATO. I PRIMI SONO DEI MOSTRI, DEMONI, E TUTTO QUANTO DI PIù BRUTTO SI POSSA IMMAGINARE PERCHE' CON LA LORO CARICA PRATICANO LA LORO LEGGE MAGARI QUELLA DEL DIAVOLO (INFATTI LE LORO CHIESE SONO VUOTE O PIENE DI MISCREDENTI). GLI ALTRI CERCANO DI FARE CHE LA FEDE E DIO GLI HA CHIESTO.

GIANNI VINCI 27.09.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO FACCIAMO LA COLLETTA PER MANDARE GRILLO IN TV? CI COMPRIAMO UNO SPAZIO DI 30 SECONDI E LO MANDIAMO IN ONDA!

enrico gazziero 27.09.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, le parole sono importanti!!
La parola "chimica" NON è sinonimo di "tossica" o "artificiale", ma è tutt'altro. La chimica è una scienza come la matematica o la zoologia. La chimica studia sopratutto le sostanze naturali e l'acqua è la molecola più studiata. La "doccia chimica" citata da Don Gianni va forse letta come "doccia d'acqua"??? Se non è così c'è un grave difetto di vocabolario!!! Anche quando dici che mangiamo tre chili di chimica nel pane...cosa vuol dire???
Un chilo di pane è un chilo di chimica: contiene un chilo di sostanze chimiche..tanto più studiate dalla chimica quanto più semplici e naturali. Mi chiedo: perchè non dire "tre chili di sostanze tossiche, nocive, venefiche, velenose, xenobioteiche, artificiali, sintetiche, ripugnanti, ecc. ecc." PERCHE??? Esistono tanti sinonimi, tante parole, tanti vocabolari!!!! Cerchiamo di capirci..chi scrive e legge male, pensa male!

Riccardo Raggio 27.09.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento

NON SAPEVO CHE PURE IL PANE FOSSE COSI TRATTATO..MA FORSE IL PANE CONFEZIONATO.
O ANCHE CHI SI RIVOLGE AL SUO PANETTIERE DI FIDUCIA MANGIA DELLE SCHIFEZZE CHIMICHE?

P.S. BEPPE NON TI STA ACCADENDO NULLA DI MALE, FORSE BISOGNEREBBE NON GIUDICARE A PRESCINDERE TUTTI I PRETI E TUTTA LA CHIESA IN GENERALE..PERCHè RIPETO COME CI SONO UOMINI CHE FANNO I LORO INTERESSI MAGARI CI SONO ANCHE PERSONE CHE NEL CONCRETO DI OGNI GIORNO CERCANO DI FARE QUALCOSA DI BUONO..TI FACCIA RIFLETTERE PER LA PROSSIMA VOLTA CHE SPARERAI A ZERO SU TUTTO ;-)!

Daniele Ferrari 27.09.05 14:16| 
 |
Rispondi al commento

VOTARE VOTARE VOTARE VOTARE
-------------------------------------------------

Sul sito del sole24ore.com si può votare per il migliore sito di informazione, siamo saliti al 3° posto... ma ci accontentiamo del bronzo?

Possiamo fare di meglio!

si può votare a questo link:

http://premiowww.ilsole2 4ore.com/premiowww/vota.shtml?sez=1

PER VOTARE:

- registrarsi
- sciegliere VOTA SITO PER ARGOMENTO
- selezionare argomento "NEWS E COMUNICAZIONE"
- votare www.beppegrillo.it


Più che pubblicità a Beppe è pubblicità al nostro pensiero...

VOTIAMO VOTIAMO VOTIAMO
------------------------------------------------

marco 27.09.05 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

significa che hai trovato delle persone intelligenti all'interno della chiesa... dopotutto un paio si dovrebbero trovare tra tanti......

Marco Pierini 27.09.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento

io e' piu' didue anni che faccio pane, focaccie pizze in casa, nell ultimo anno facendo il pane a lievitazione naturale come quello toscano tradizionale usando la pasta madre cosi da evitare pure i lieviti chimici, beh oltre alla cifraimmensa di soldi che uno risparmia quello che si mangia e' tutta un altra cosa e in piu' quello casalingo si conserva indurendo naturalmente e non diventando gomma il giorno dopo per una settimana, cercate in google e troverete uns acco di ricette, sperimentate un po' e vedrete che i risultati non tarderanno ad arrivare.

rock and roll 27.09.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

E' giusto che siano anche e sopratutto i sacerdoti a consigliarci su come poter cambiare il mondo e che siano i primi a dare l'esempio mettendo in pratica il vangelo.

Ho un cugino che è uno dei poverelli di Gesù, un'ordine poverissimo, vestono il saio e non portano neanche i sandali, coltivano la terra e dormono nelle così dette celle, vivono di elemosina ,vanno per il mondo e aiutano anziani che non si possono permettere un'accompagno,fanno lavori umilissimi donando mano d'opera ai più bisognosi ed in cambio non chiedono nulla, accettano quello che viene loro donato, non soldi ma oggetti utili e cibo.

Mettere in pratica il vangelo significa anche non sprecare, se ci sono dei poverissimi è anche perchè non vogliamo rinunciare a niente.
Cominciamo ad educare con l'esempio i nostri figli a non vivere nel consumo sfrenato.

Abbracciamo le iniziative come quella di Don Fazzini, ci vuole solo un pò di volontà , e tutto può ricominciare, da ognuno di noi.

Forse sarò un'ottimista, ma credo nella gente!
FORZA E CORAGGIO!

Dai Beppe che ci sono tante persone comuni e tanti sacerdoti con buona volontà.

Marè Simona 27.09.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per il pane quotidiano.
Molti anni fà ho gustato davvero il pane. Impastavo vedevo lievitare e immergevo le mani in quella meraviglia. Non posso dimenticare le sensazioni di profumi e suoni...non ridete, ma il pane quando esce dal forno "canta". Stiamo rinunciando a troppe cose,quelle importanti, quelle che ti fanno stare bene ed in pace con te stesso e con gli altri. Forse perchè si crede che le rinunce siano non avere tre televisori, due automobili, e via discorrendo? Allora se è così riesco a capire le nostre scelte politiche. Grazie Beppe!

viviana balduini 27.09.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo con una frase del Lupo:
"Il mondo si divide in:
quelli che mangiano la cioccolata senza pane
quelli che non riescono a mangiare la cioccolata se non mangiano anche il pane
quelli che non hanno la cioccolata
quelli che non hanno il pane"...

Simona Angeletti 27.09.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento


scusarmi Beppe , ma non noto pochi commenti, forse non sai che è successo ieri nelle aule di tribunali.
Non mi importa niente di che fano i preti, qualunque cosa sia è meglio che si tengano occupati, perchè quando li prende l'osio sono da temere.

Ieri ho visto "Viva Zapatero!"
Forse doveva chiamarsi "Viva io", ma come denuncia non è male , stranamente il cinema era pieno , di lunedi in Italia non è normale.
Che sia la volta buona per mandarli a casa ?
Chissà...

Io personalmente voto Di Pietro alle interne, se siamo in parecchi al meno un messaggio lo mandiamo a questa sinistra compromessa che vuole star bene con dio e con il diavolo.


Danila polini 27.09.05 10:44| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di PANE!
Mia madre, che era del '12 e che quindi aveva conosciuto la fame del periodo di guerra e del dopo, quando gettavamo via un tozzo di pane ci obbligava, prima, a baciarlo, per rispetto.
ogni tanto mi capita di farlo anche adesso e ogni volta é un gesto che mi fa riflettere.

Maria Teresa Villani 27.09.05 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Per Giorgio Bianchi.
Grazie per il link che hai mandato e che mi permetto di riscrivere(repetita juvant:
http://italy.indymedia.org/news/2004/11/685273.php
E' un video di quasi 1 ora e mi associo nel proporre a Beppe di allegarlo al suo dvd. Per un'ignorante come me è stato un riepilogo illuminante delle sozzure della nostra politica degli ultimi vent'anni... Effetto collaterale ma, per alcuni, desiderabile, è la perdita di almeno 1kg. La rabbia anti-portatore-nano fa consumare tantissime calorie. Vi consiglio di legarvi alla sedia e di resistere alla tentazione di sputare sul monitor. Resistete fino alla fine (senza suicidarvi, possibilmente).
E, visto che l'argomento del giorno sarebbe "il pane", allora tenetevi una bella pagnotta possibilmente biologica, per contrastare il rischio di una gastrite acuta con possibilità di ulcera perforante. Masticate gente, masticate.
Giorgio, grazie di nuovo. E riscrivo il link, prima che venga censurato:
http://italy.indymedia.org/news/2004/11/685273.php

Maria Lama 27.09.05 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe complimenti per il Blog e per la persona che sei, meno male ci sei tu!
Non mangiate pane chimico compratevi la macchina del pane e vi fate il pane come volete voi con le farine che volete e i lieviti che volete (biologici e non) costano anche 50 euro e il pane al chilo (a seconda di quello che usate) vi può costare anche 2 euro (però lo avete fatto Voi!!)
Non ci sono + i paniettieri di una volta (o almeno sono rimasti in pochi)
Ciao,
Rob

Roberto Federici 27.09.05 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti!
Che dire a proposito dell' intervento di un "prete" nel blog? Positivo, positivo,positivo!
Esistono uomini giusti e uomini ingiusti; preti giusti e preti ingiusti; dipende dalla propria coscienza. Esattamente come la chimica e la KimiKa; dipende dall' uso che se ne fa.
Non usiamo il blog come spazio x polemiche personali. Grazie per l' opportunità concessaci.
Ciao Beppe

Riccardo Ronchitelli 27.09.05 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho avuto modo di incontrarti e di scambiare due chiacchiere con te ad agosto, in spiaggia, davanti a Villa Corallina, casa tua. Probabilmente di me non ti ricordi, ma del cagnolino che scavava come un matto sotto l'ombrellone e a cui hai fatto l'autografo, si.
Sabato sono stata a Padova a vedere il tuo spettacolo e ieri mi è arrivato anche il DVD che ho ordinato. Sei straordinario e sono amareggiata, perchè mai fin'ora mi ero davvero resa conto in che mani maledette siamo. Ho una piccola attività che sono costretta a vendere o a chiudere perchè le spese sono insostenibili. E' una vergogna...! Io x prima giro per centri commerciali, senza pensare a quanto più carini erano i negozietti a conduzione famigliare, dove tutti conoscevano tutti e a tutti si regalava un sorriso. Ecco, io ho un negozio così, ma da qualche mese qui vicino hanno aperto "Il Maestrale" ed io non lavoro più. Mi sento davvero presa per il culo dalla vita, che per anni ho faticato ed ora mi ritrovo con nulla in mano.
Vai avanti così, da oggi hai una persona in più che ti segue.
Baci Erika di Vicenza

Erika Veronese 27.09.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho avuto modo di incontrarti e di scambiare due chiacchiere con te ad agosto, in spiaggia, davanti a Villa Corallina, casa tua. Probabilmente di me non ti ricordi, ma del cagnolino che scavava come un matto sotto l'ombrellone e a cui hai fatto l'autografo, si.
Sabato sono stata a Padova a vedere il tuo spettacolo e ieri mi è arrivato anche il DVD che ho ordinato. Sei straordinario e sono amareggiata, perchè mai fin'ora mi ero davvero resa conto in che mani maledette siamo. Ho una piccola attività che sono costretta a vendere o a chiudere perchè le spese sono insostenibili. E' una vergogna...! Io x prima giro per centri commerciali, senza pensare a quanto più carini erano i negozietti a conduzione famigliare, dove tutti conoscevano tutti e a tutti si regalava un sorriso. Ecco, io ho un negozio così, ma da qualche mese qui vicino hanno aperto "Il Maestrale" un nuovo centro commerciale ed io non lavoro più. Mi sento davvero presa per il culo dalla vita, che per anni ho faticato ed ora mi ritrovo con nulla in mano.
Vai avanti così, da oggi hai una persona in più che ti segue.
Baci Erika di Vicenza

Erika Veronese 27.09.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, hai cambiato l'immagine.

Non è che avrai dato etta a quel tizio dei messaggi subliminali? :-)

Davide
www.onedrop.it

Davide Ricci 27.09.05 09:20| 
 |
Rispondi al commento

EVVIVA I PRETI ALLORA...

Caro Beppe, mi ha fatto molto sorridere l'ultimo commento! Ma non ti devi affatto preoccupare, è bello talvolta scoprire che l'illuminazione della verità esce da una bocca che non ti saresti aspettato. Arrogarsi il diritto di sapere dove sta la verità, il bene e il male, è una stupidaggine, e ricevere uno schiaffone da un bambino non ci fa che bene!

Simone Maccanti 27.09.05 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: roberto fermi il 27.09.05 02:34

se non fossi fanciulla l'avrei già sfidata a duello...

Maria Adele Del Vecchio 27.09.05 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti preoccupi perchè dai spazio ai preti? Cosa ti sta succedendo? Te lo dico io:
Stai cominciando a trasformarti in un PROFETA BIBLICO! Perchè non ti vesti di sacco e organizzi uno dei tuoi spettacoli nel deserto? :)
Ciao da Alessandro.

Alessio Greco 27.09.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
non ti preoccupare!
Il fatto che tu dia voce ad un prete significa solamente che sai riconoscere la Verità, quando viene detta, da qualsiasi parte Essa provenga.
Questa è democrazia.
Questa è onestà intellettuale.
Questa è vera Libertà.
Un bacio

Francesca Giordanino 27.09.05 08:26| 
 |
Rispondi al commento

spero che parliate di questo argomento
sono disoccupato da due anni in passato ho quasi sempre fatto lavori in nero, perche tutti coloro che cercano lavoratori cercano con esperienza, ma nessuno la fa fare, ma che dobbiamno fare? senza soldi non si va avanti
-------------------------------------------
...bisognerebbe chiederlo a quelli che sbarcano sulle coste della sicilia come fanno a trovare un posto di lavoro...non lamentatevi, se il lavoro lo prendono loro, vuol dire che qualcun altro non lo potra' prendere..tutto logico.....purtroppo ne sono arrivati circa 650 in questa settimana scorsa

ivana iorio 27.09.05 07:08| 
 |
Rispondi al commento

IO ricevo sempre lettere dalla Nigeria, figli di ministri caduti in disgrazia che chiedono aiuto per salvare i risparmi di papà...

---------------------------------------
che vogliono portare i capitali in europa e se tu gli dai una mano loro ti offrono il 10 % ( su milioni di milioni) o qualcosa di simile....ma in genere, e' un modo per spillarti un sacco di soldi........arrivano a tonnellate....su 1.000.000 di mail che arrivano, uno lo trovano....

ivana iorio 27.09.05 07:04| 
 |
Rispondi al commento

mi sa che la carlizzi si è tramutata in dal vecchio scrivono allo stesso modo e mi sembrano sceme in pari misura........

roberto fermi 27.09.05 02:34| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che il prete del mio paese è un tuo ammiratore: qualche tempo fa in una predica accennò al tuo spettacolo fatto al forum di Milano e poi trasmesso dalla televisione della svizzera italiana…
Credo che ti stia succedendo o stia succedendo una cosa che tu definiresti “straordinaria”: i problemi del mondo, che hai il coraggio di urlare a tutti noi, sono problemi che coinvolgono da sempre e da vicino anche molti preti impegnati in prima persona per risolverli o per cercare di risolverli…
Mi vien da pensare quindi che, se ti scrivono, probabilmente ti vedono come un loro possibile “interlocutore laico” per i laici, come una persona con la quale (assieme anche a tutti i “frequentatori” del tuo blog) possono condividere gli stessi valori ai quali stanno dedicando tutta la loro vita…
Penso anche che la tua frase “Comincio a preoccuparmi, è il terzo post di preti che faccio, cosa mi starà succedendo?” mostri l’autoironia tipica del comico, la scoperta o forse “presa di coscienza” e soddisfazione che non sei solo, che i valori in cui credi sono gli stessi in cui credono un sacco di altre persone (compresi i preti “schierati” in prima linea) che su questo blog si stanno facendo in modo civile ed intelligente azioni di denuncia, di “presa di coscienza” della realtà in cui viviamo e di democrazia diretta…
Tutto ciò lo trovo semplicemente straordinario…


Ciao
Roberto

Roberto Bernasconi Commentatore in marcia al V2day 27.09.05 01:29| 
 |
Rispondi al commento

postato da Beppe Grillo
---------------------------------
Comincio a preoccuparmi, è il terzo post di preti che faccio, cosa mi starà succedendo?
---------------------------------

Si però è anche il primo in cui non ti inc**zi con i preti. :-) Dì la verità, oggi fai il bravo perchè ti sei appena confessato.
Io invece non sono ci sono ancora riuscito. E' da 2 giorni che il confessionale di Arcore è occupato. Ma chi ci sarà mai l'ha dentro???? Mah!?

michele martelli 27.09.05 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici del blog, e soprattutto carissimo Pepè,

io mi faccio il pane da me, con ingredienti sani, farine, lievito naturale, sale e dalla prossima settimana acqua purissima.
Il risultato è che io mangio PANE, cotto con il micro riesco a farlo durare molto a lungo.
Prima il fornaio me lo recapitava a casa ogni mattina, tranne la domenica, spendevo + di 60 euro al mese, il pane che rimaneva il giorno dopo era di ferro e senz'anima.
Adesso spendo poco, mi diverto e mangio molto sano e cu soddisfazioni.
Credete se vi dico che la differenza è enorme, il pane del supermarket è come un pezzo di plastica, un pò come addentare la suola di una scarpa da ginnastica, il pane del fornaio è a tempo, se lo consumi entro poche ore bene, dopo scatta un fenomeno strano prima s'ammoscia e poi diventa di ferro. Il pane che faccio da me, spendendo qualche minuto d'impastatrice, un'oretta di lievitazione in forno e quindici minuti di microonde è fenomenale, fragrante, pieno mollica, dura 3 giorni morbido, poi comincia ad indurire ma con 30 secondi di micro rinasce dalle ceneri come la fenice. Ultimamente utilizzo farina mista ed il risultato è eccellente. Ragazzi mangiare il pane caldo, olio ed origano, ci sono le papille gustative che catano.
Provare per credere!
Salute, pace e verità a tutti.

Fabrizio ssarbaggiu Commentatore in marcia al V2day 26.09.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Wow, finalmente qualche goodnews. Grazie. Leggere sempre e ovunque di cose che non vanno innervosisce e intristisce.

Marco Girami 26.09.05 23:31| 
 |
Rispondi al commento

@PER TUTTI E PER NESSUNO

Se spera, se spera che i sassi Deventa paneti, Perché i povareti Se possa saziar. Se spera, se spera che el caldo Principia in genaro E senza tabaro Poder caminar. Se spera, se spera che adesso No nassa più tose, Perché le morose Se possa sposar. Se spera, se spera Che el nostro Governo No deva in eterno Le tasse lassar. Se spera, e sperando Ne capita l'ora De andar in malora Col nostro sperar.

Max Stirner

Validato su http://sternermax.splinder.com

Max Stirner 26.09.05 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Spesso i preti sono persone intelligenti che hanno deciso che bisognava stare sotto la croce per poter restare sani di mente.

Sono scelte.

Io adoro il pane.

Niccolò Petrilli 26.09.05 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Comincio a preoccuparmi, è il terzo post di preti che faccio, cosa mi starà succedendo?

Beppe non ti preoccupare io prego per te e la tua famiglia.
Apri il tuo cuore fai uscire la rabbia ,vedrai ti sentirai meglio ,parla di piu con i preti,quelli Buoni(Anke nella chiesa ci sono mele marce)
Parla di Gesu sempre ed uvunque io non ti condanno per il tuo passato da ti accolgo come un fratello,tuttti ossono sbagliare nella vita,tu hai creduto che la strada che hai intrapeso fosse quella giusta,hai capito che non era cosi.
Nessuno conosce la verita, ma siamo dominati dalla verita.
LAscia stare libri ,penne e carte ,quando avrai incontrato DIO non servira piu.
Parlarai ,sapendo gia tutto,perche chi incontra la verita non ha piu bisogno di cercarla.
Io non ti critico per quello che fai voglio solo farti fermare un momento e farti riflettere sulla tua vita,a cosa ti ha portato tutto questo?
cosa hai trovato??

Te lo dico io??
NUlla.
Senza di lui siamo nulla,senza di lui non abbiamo casa ,fratello sorella amici ,senza di lui siamo soli.

RIcordetelo.
ciao con affetto

Benito Le Rose 26.09.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

spero che parliate di questo argomento
sono disoccupato da due anni in passato ho quasi sempre fatto lavori in nero, perche tutti coloro che cercano lavoratori cercano con esperienza, ma nessuno la fa fare, ma che dobbiamno fare? senza soldi non si va avanti

adriano santato 26.09.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

ZITTI, ZITTI CHE HANNO CAMBIATO LE IMMAGINI DEL BLOG DELLA FARFALLA MESTRUATA ROSSA E DEL PENE PANE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

SALUTI A TUTTI QUELLI CHE MI HANNO DETTO CHE AVEVO LE ALLUCINAZIONI.
Comunque non c'è soltanto la morbosità, ma la simonia e la superbia che consiste nell'utilizzare la religione per trarne un vantaggio materiale, ma che in senso lato può essere estesa a qualunque cosa e anche la superbia che in modo sacrilego si scaglia contro persone consacrate a Dio.
Qualunque atto che con parole o con fatti offenda cose o persone consacrate a Dio, assume davanti a Lui significato di sacrilegio.
Certo che comunque la gravità del peccato è minore in chi non sa di avere commesso tali abomini, ma ne coglierà lo stesso i frutti.
Era meglio che lasciavano la farfalla!
Che fastidio gli dava?
Complimenti allo staff rampante!!!!!!!!!!

Rosario Costanzo 26.09.05 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera,
mia mamma col pane che resta anche da più giorni ci fa i crostini: lo taglia a cubetti ci mette l' olio sopra, sale e origano, sotto al forno per un pò; a me non piacciono ma qst va a favore dei miei cugini che se li mangiano. Un' ottima idea (non fatela sentire a Stanca, potrebbe trovarla innovativa e brevettare mia mamma).

Antonio Verdoliva 26.09.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

carissimo Beppe
è la terza volta che ti riferisci a uomini di chiesa perchè gli uomini di buona volontà esistono ovunque...meno che nella mafia.
quindi continua così.
premi l'acceleratore su tematiche sempre attuali e tremende.
ma da un pò di tempo ti dedichi poco al nostro portatore di sacrifici assolto oggi.
ci manca la tua satira contro il potente Burlescone

Emiliana Di Carlo 26.09.05 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Gustavo Lafica il 26.09.05 21:01

poverino!!!
volevi fare ironia e non si è capito!
chi è che ti scrive?
ma soprattutto... è tanto che non la gusti più?
che succede, sei un po' moscino ultimamente?
Non ti preoccupare, passerà...

Maria Adele Del Vecchio 26.09.05 21:10| 
 |
Rispondi al commento

X Maria Lama.

Sei una grande! Grazie davvero.
Se ti va contattami: federico@nerazzurri.it
Ho solo un quesito da porti

Federico Sala 26.09.05 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Skype: mi sono appena iscritto a Skype e sto aspettando l'attivazione, dicono 15 minuti (un po' come la Telecom). Dieci euro di credito e dieci euro di chiamate (un po' come la Telecom).
Nel frattempo ho guardato le tariffe e per le chiamate verso cellulari (mobile in inglese) l'Italia ha una delle TARIFFE PIU' ALTE a livello internazionale, per intenderci:
Italy - Mobile € 0.287 (IVA Compresa)
Israel - Mobile - Palestine Region € 0.240 (IVA compresa).
Madagascar - Mobile € 0.269 (IVA compresa) tanto per fare qualche esempio. Se avete amici in questi paesi non esitate a chiamare!
Mando una mail a Skype chiedendo why-perche' e vi aggiorno sulle novita'. O e' meglio chiederlo a Tim, Omnitel...:?

Ciao, Andrea

Andrea Mosca 26.09.05 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, le continue sollecitazioni di Benito stanno dando i loro frutti......

Grazie per il tuo pane quotidiano e per indurci in tentazione.Amen

sandro raffaelli 26.09.05 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Che bella la festa del pane.

Mi è arrivata una lettera dallo Zimbawe, da un anonimo che mi raccontava di aver celebrato, domenica, ieri, la festa del Pane... sì il Dio Pane invocato e celebrato, mai visto nè annusato, nel quale, dice lo scrittore anonimo, essi hanno una fede simile alla nostra in DDDIIIOOO: è un dogma credere nel Pane, nessuno può dimostrare esista salvo qualche Santo che ne ha fatto mistica esperienza viaggiando nel mondo.
Pari lettere ho ricevuto dai camerunensi, dagli indiani, da certi peruviani... e per parabola temporale mi è pervenuta una lettera dello stesso tipo scritta dagli italiani... a scriverla sarà il mio quattrenne nipote all'età di quarantacinque anni. Forse prima, non ricordo.

Maria Adele Del Vecchio 26.09.05 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Rosario Vesco il 26.09.05 18:45

Lei ha una idea di quando e come il sapere uscì dai monasteri?

Guardacaso nel Basso Medioevo. E guardacaso spesso e volentieri le prime università (che all'epoca si chiamavano per lo più Studium) erano approvate, e in alcuni casi addirittura promosse, dalla chiesa e dai papi !!!

E non cito i papi rinascimentali, che contribuirono non poco al mecenatismo, perché obbiettivamente la loro condotta etica e politica non fu mai del tutto esemplare (per usare un eufemismo).

Quante sorprese riserva la storia a chi approfondisce e non si fa accecare da facili slogan...

Saluti

federico carboni 26.09.05 20:38| 
 |
Rispondi al commento

OT
scusate ma il tg5 non nomina la notizia in apertura!??
o sbaglio?

qualcuno mi può smentire, vi prego!

http://trafficantedecannelloni.blogspot.com/

massimo giampietro 26.09.05 20:25| 
 |
Rispondi al commento

@Maria Lama

Grazie di cuore, ha fatto un gesto splendido.

Francesco Biasiol 26.09.05 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Un'idea che avevo in mente da tempo e grazie al link di Beppe prende forma. Ecco una risposta a chi chiede cosa può fare per cambiare le cose!!!!
---------------

Un nuovo modo di fare la spesa. Si tratta dei Gas, ovvero ‘Gruppi di Acquisto Solidale’.
Un Gas gruppo d’acquisto è formato da un insieme di persone che decidono di incontrarsi per acquistare all’ingrosso prodotti alimentari o di uso comune, da ridistribuire tra loro.
Diventa solidale nel momento in cui decide di utilizzare il concetto di solidarietà come criterio guida nella scelta dei prodotti.
Solidarietà che parte dai membri del gruppo e si estende ai piccoli produttori che forniscono i prodotti, al rispetto dell’ambiente, ai popoli del sud del mondo e a coloro che subiscono le conseguenze inique di questo modello di sviluppo.
“Ogni Gas nasce per motivazioni proprie - si legge nel sito www.retegas.org che coordina a livello nazionale l’iniziativa - spesso però alla base vi è una critica profonda verso il modello di consumo e di economia globale ora imperante, insieme alla ricerca di una alternativa praticabile da subito. Il gruppo aiuta a non sentirsi soli nella propria critica al consumismo, a scambiarsi esperienze ed appoggio, a verificare le proprie scelte. Uno comincia a parlare dell’idea degli acquisti collettivi nel proprio giro di amici, e, se trova altri interessati, si forma il gruppo. Insieme ci si occupa di ricercare nella zona piccoli produttori rispettosi dell’uomo e dell’ambiente, di raccogliere gli ordini tra chi aderisce, di acquistare i prodotti e distribuirli... e si parte!”.
Per un Gas è importante evidenziare anche i criteri solidali per la scelta dei prodotti: i gruppi cercano prodotti provenienti da piccoli produttori locali per avere la possibilità di conoscerli direttamente e per ridurre l’inquinamento e lo spreco di energia derivanti dal trasporto.
Inoltre si cercano prodotti biologici o ecologici che siano stati realizzati rispettando le condizioni di lavoro.

Filippo Perrotti 26.09.05 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
sono una dentista e non mi faccio certo un favore a scrivere quanto segue. Potrei anzi dire che sto facendo il più grande autogol della mia vita. Tuttavia, la ricerca della verità
m'impone di diffondere questa notizia.
Lo sapevate?
Esiste il rimedio definitivo alla carie. Uno spruzzo e via la carie per sempre!
Perchè non ce lo dicono?
Provate a rispondervi da soli. Sarebbe un vero disastro economico. Niente più dentisti, niente più dolori, niente più migliaia di euro in cure odontoiatriche, niente più anestesie!
A chi conviene dire la verità sulla carie? A me no di certo e nemmeno alle case farmaceutiche e a tutte le aziende che campano sui vostri denti marci.
Conviene a Voi. Soltanto a Voi.
Spero che i miei colleghi non se la prendano troppo... Eccovi qualche link così vedrete con i vostri occhi! (quanto inutile dolore e quanti soldi buttati via...)
http://www.dica33.it/argomenti/odontoiatria/carie.asp
http://www.scienceblog.com/community/older/2000/E/200004377.html
http://www.odontotecnici.net/news/2004art047.htm
http://www.politicaonline.net/forum/printthread.php?s=6dcd149c8fa38ea5d5fa78788a1472ea&threadid=2009

http://www.ecplanet.com/canale/salute-7/odontoiatria-130/0/0/12245/it/ecplanet.rxdf

Per chi fosse davvero interessato, scrivere su Google le seguenti parole chiave: "Hillman carie", "streptococcus mutans ogm"

Troverete tutto.

Un saluto ed un GRAZIE al nostro Beppe Grillo-Parlante! E buon lavoro a tutti noi... nuovi grilli incazzati.

Maria Lama 26.09.05 19:18| 
 |
Rispondi al commento

La festa del pane dovrebbe essere ogni giorno, a tavola con la famiglia.

La politica è merda.
La chiesa è merda.
Il mondo è merda.

Non tutti si sentono partecipi.
La merda (il male-diavolo-corruzione-falsità-speculazione-abusi-e quant'altro) non è il pane quotidiano di tutti.
Forse mangiare il buon pane guadagnato aiuta la consapevolezza della difficolta tra essere e avere.
Un panino è buono e a stomaco pieno si ragiona meglio.

roberto casetta 26.09.05 19:09| 
 |
Rispondi al commento

BASTA!BASTA!BASTA!
Bisogna davvero finirla e dobbiamo ribellarci tutti noi cittadini e padroni veri dell'Italia per questi scandali giornalieri che si perpetuano.Non è giusto.NON E' GIUSTO!
Non voglio che i disonesti continuino a prenderci per il culo e a governare alle spalle della povera gente!BASTA!Berlusconi ti odio.Sei la sciagura più grande della mia(nostra)vita.Facciamo qualcosa per porre fine a questo schifo subito!Grazie Beppe per le tue iniziative

Gianluca Mazzullo 26.09.05 19:05| 
 |
Rispondi al commento

bella storia!!! per lui!!!

http://trafficantedecannelloni.blogspot.com/2005/09/un-sogno.html

e per noi?

massimo giampietro 26.09.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo, tornando alla realta', ECCO IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO:

"Per la vicenda All Iberian, Silvio Berlusconi è stato assolto perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato. Il premier era accusato di falso in bilancio"...

Stefano Barone 26.09.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma se spendessero i soldi per capire come fanno i delfini ad essere + intelligenti dell'uomo (sicuramente + di loro che li addestrano) invece di queste oscenità!
www.comedonchisciotte.org
FLIPPER, IL DELFINO CHE SPARA, DISPERSO DA KATRINA
Potrebbe essere il racconto più bizzarro ad emergere dalle conseguenze dell'uragano Katrina. Dei delfini armati, addestrati dall'esercito USA per sparare ai terroristi e individuare le spie subacquee, potrebbero essere scomparsi nel Golfo del Messico.
Gli esperti che hanno studiato gli esercizi di addestramento per cetacei della marina Usa affermano che 36 mammiferi potrebbero star trasportando 'dardi tossici'. Nuotatori e surfisti rischiano l'attacco, affermano, da una specie considerata tra le più intelligenti del pianeta. La marina Usa ammette di aver addestrato delfini per scopi militari, ma si è rifiutata di confermare che ce ne siano di scomparsi. I delfini sono stati addestrati in missioni del tipo attacca-e-uccidi sin dalla Guerra Fredda. A quanto pare, ai delfini bootlenose dell'Atlantico è stato insegnato a sparare ai terroristi che attaccano le navi militari. La loro zona costiera è stata aperta durante la tempesta, spazzandoli verso il mare. Ma quelli che hanno studiato il controverso uso di delfini nel programma di difesa Usa affermano che sia di vitale importanza catturarli velocemente.....
www.comedonchisciotte.org

davide wiffena 26.09.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Anche tra i preti ci sono uomini di buona volontà, sentono di dover colmare il vuoto lasciato da Wojtyla, è evidente che il suo successore non è all'altezza. "... ma chi lo ha eletto papa?"
...chi colmerà il vuoto che il presidente del consiglio attuale lascerà dopo le elezioni? ...chi Prodi? ma chi eleggerà Prodi? e perchè?
...anchio faccio il pane con le mie mani e non solo quello.
saluti a tutti.
Elisabetta dove sei?

ivan padula 26.09.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

"Comincio a preoccuparmi, è il terzo post di preti che faccio, cosa mi starà succedendo?"
Credo che sia un buon segno, nel senso che non tutti, nella gerarchia (maschile al 100%) della chiesa cattolica passano il tempo nel cercare modi e maniere per aumentare le difficoltà in cui, nella nostra società sessuofobia e maschilista, le donne devono dibattersi per avere sia pari dignità rispetto all’uomo (nel lavoro e nella vita sociale), o almeno pari possibilità di sopravvivere alle sopraffazioni a cui spesso questa società le sottopone.
Qualche prete, probabilmente, guarda al futuro della nostra società (e non solo ad un nostalgico potere temporale) e cerca di dare un proprio contributo positivo.
Qualcuno si rende conto che anche altre civiltà vivono una cultura più che millenaria e possono dare un grande contributo all’umanità. Anzi SONO l’umanità, come noi.
Qualche prete, probabilmente, non guarda solo a chi gerarchicamente gli sta sopra e non cerca probabilmente di percorrere la scalata al potere gerarchico con ogni mezzo.
Nella chiesa ci sono molte più persone “normali” di quanto spesso si immagina.
Poi c’è anche chi ha come obiettivo di vita la costruzione di oratori multimilionari (in euro) per fare bella figura (in barba alla povera gente), oppure la costruzione di enormi monasteri nuovissimi che saranno occupate da sole 6-7 suore novantenni, altri che lanciano anatemi pretenziosamente pseudo-scientifici (con il livello della scienza pre-galileana)..
Come erano belli i tempi in cui solo la chiesa conosceva la realtà intima della materia e dell’universo: bastava un istituto classico-clericale o un aio di famiglia… Avremmo risparmiato costosi istituti tecnici e università scientifiche e, con quei soldi, costruire altri immensi monasteri… Non so se un bambino sarebbe così aperto nell'apprendere la natura e le cose del mondo se a fargliele amare non fosse sua madre ma qualcuno in divisa (prete o meno che sia).

Rosario Vesco 26.09.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Beh, so che è una piccola cosa, ma da circa due anni, il pane lo faccio spesso con le mie mani.
E' una cosa carina che non costa molto ( anche come tempo) e che dà un po' più di gioia "familiare", provateci. Monica

Monica Martucci 26.09.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

http://trafficantedecannelloni.blogspot.com/2005/09/un-sogno.html

massimo giampietro 26.09.05 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, che ti succede..?
Ti stai preparando per "Cercasi Gesu' 2"?

Vedremo finalmente sugli schermi "Gesu' -vs- Terminator"?

A parte gli scherzi, e' un post molto tenero e profondo questo del pane.
Perche' aveva un senso dire "buono come il pane"?
Per il senso di bonta', genuinita', purezza. E' l'elemento base della nostra nutrizione, il migliore compagno per la gran parte dei cibi che consumiamo a tavola.
Ed e' un elemento unificante per tutte le culture e religioni, che attraverso la condivisione del pane manifesta il condividere generosita', l'offrire quanto di meglio di noi stessi abbiamo, se non il senso stesso di unita' ed armonia come quando del buon pane e' al centro della tavola di una famiglia.

Valori religiosi, sociali, nutrizionali... il pane simboleggia un po' tutto, ma purtroppo anch'esso e' finito incellofanato, ricoperto di plastiche ed etichette, "gommato", riempito di agenti chimici che ne allungano la conservazione accorciando pero' la nostra...

"bip"!!... ecco l'ultimo valore nutritivo e familiare che emette il suo languido "bip" col suo codice a barre setacciato dal "cassiere laser" del supermarket...

Stefano Barone 26.09.05 18:38| 
 |
Rispondi al commento

http://italy.indymedia.org/news/2004/11/685273.php
BERLUSCONI IN AMERICA: ECCO IL VIDEO (CON I SOTTOTITOLI IN ITALIANO) DEL DOCUMENTARIO SUL NOSTRO MALATO PAESE: BEPPE PER CORTESIA RENDILO NOTO IL PIU' POSSIBILE (MEGLIO: PERCHE' NON LO INSERISCI NEL TUO DVD?).
ECCO COSA PENSANO GLI AMERICANI, QUELLI DELL'ECONOMIA DI MERCATO DA LUI TANTO AMATA.
QUI NON GLI AVREBBERO PERMESSO DI FARE L'1% DELLE PORCHERIE CHE HA FATTO
http://italy.indymedia.org/news/2004/11/685273.php
W DIPIETRO

giorgio bianchi 26.09.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

@ Gabriella Pasquali Carlizzi

Cara la mia Gabriella c'è una scrittura che ti si addice:

Matteo 7:15-20

"Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci. Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. Ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco.
Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere."

Noi tutti in Grillo vediamo il frutto buono.
Attenta a non farti arrostire Gabriella!!!!

Andrea Oliveti 26.09.05 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Il pane non è un rifiuto.

Il pane è anche un simbolo di ricchezza.
Il pane ha cambiato forma e sostanza.
Il pane ha perso la sua identità?
Una festa per ricordarlo.
Ricorda di santificare le feste.
E' stato perso il valore del pane.
Pane e lavoro.
Pane amore e...
Pane quotidiano.
Pane e acqua; acqua, così nobile eppur così umile.
Non si butta il pane raffermo per acquistarne di fresco, non si butta un prodotto nuovo per acquistarne uno di nuovissimo(magari a credito).
Ringrazio S. Tommaso(se la memoria non mi inganna) e Beppe Grillo per gli spunti.

roberto casetta 26.09.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, com'e' andato poi il processo contro la Levi Montalcini in cui eri accusati di diffamazione? Sei stato condannato?

Carlo Pedersoli 26.09.05 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Anna Gengaro il 26.09.05 17:20

C'è chimica e kimika..Lei dice bene.
Ma qui non stiamo parlando di magliette in pile, bustine di plastica per la spesa o accessori per la casa.

Stiamo parlando di CIBO.
Ciò che MANGIAMO ed entra nell'organismo.

Manco a farlo apposta un paio di giorni fa parlavo con un ricercatore dell'università di agraria.
Mi stava spiegando che per decenni sulle lattughe sono stati cosparsi antiparassitari dannosi per la salute umana, e solo recentemente a livello europeo ci si è posti il problema di riccorere a prodotti alternativi e possibilmente biologici.

Quegli antiparassitari di cui sopra in alcuni casi hanno causato malattie e processi degenerativi che hanno portato delle persone alla morte!!

E' da questa kimika che bisogna guardarsi e dal fatto che anche l'agricoltura sta sempre più diventando un business, con tutte le storture che questo comporta.

Non vedo di buon occhio la kimika usata a mero scopo produttivo (per fare cassa) a tutto discapito della salute delle persone e/o dell'ambiente.

Questo nulla toglie a chi invece, magari come Lei, si impegna seriamente e con passione in un settore tecnologicamente tanto all'avanguardia come quello della ricerca e produzione chimica.

Cordiali saluti

federico carboni 26.09.05 18:14| 
 |
Rispondi al commento

beppe che riscopre le sue radici sacre apostoliche e romane.... bentornato, figliol prodigo.
saluti

damiano tosi 26.09.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

ma xche' ti meravigli se pubblichi il post di un sacerdote. il clero non e' mica fatto solo da ruini e il papa
la chiesa e' fatta da tanti uomini che umilmente spendono la loro vita al servizio degli altri

sergio casagrande 26.09.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Non faccio il contadino...
Postato da: Maurizio Giorgetti il 26.09.05 17:54
_________________________________________________

Mi riferivo ancora al rapporto UOMO - TERRA .
Che nella società moderna è considerato "inferiore" rispetto ad altre attività che, personalmente, reputo di molto inferiori come dignità ed utilità ......


g corti 26.09.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

spero tanto che questa festa del pane si diffonda in tutte le piazza d'Italia, da un cibo umile come il pane potremmo riscoprire antichi valori....forza organizzatori di eventi culturali....queste sono belle feste!!

Walter Tralli 26.09.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

X Gabriele Cattaneo
Non ho mai incontrato Giussani, ma conosco il nocciolo del suo pensiero avendo conosciuto alcuni ciellini.
Giussani indubbiamente è stato un uomo di eccezionale carisma: ne è testimonianza il movimento da lui creato.
Il problema è un altro: per essere cristiano devo essere ciellino?

Andrea Giova 26.09.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Volevo fare i miei complimenti a Piero Scarato e alla sua futura moglie. Penso che bisogna esserne solo orgogliosi.....alla faccia del carbone!!! :)

Mauro Brunetti 26.09.05 17:55| 
 |
Rispondi al commento

@ g . corti il 26.09.05 17:52

Non faccio il contadino...

Maurizio Giorgetti 26.09.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Maurizio Giorgetti il 26.09.05 17:47

certo, non ho dubbi
oggi non può sussistere l'equazione
contadino = ignoranza
com'era prima del 1970 circa

sia per la scuola dell'obbligo che per internet;
chiaramente ormai la televisione non la considero più , mi evita solo la strada per arrivare al cinema . L'informazione ce la dobbiamo andare a cercare ON LINE .

g . corti 26.09.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: G. CORTI il 26.09.05 17:42

Prego.
Comunque attenzione, non sono mica un eremita!
Io vivo e lavoro come gli altri, giro per le città e solo perché ho uova e verdura fresche non mi vieta di essere MOLTO più informato della maggioranza degli zombies muto-sordo-ciechi che incontro per strada...

Maurizio Giorgetti 26.09.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento

sei BONO COME IL PANE...


http://trafficantedecannelloni.blogspot.com/

massimo giampietro 26.09.05 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Maurizio Giorgetti il 26.09.05 16:51
______________________________________________

Sono sorpreso ed ammiro il tuo stile di vita , anche se c'è da dire che hai la fortuna di avere la terra per avere l'orto e il camino in casa .

Facendo una riflessione astratta, ho l'impressione il terzo millennio e la tecnologia ed il mercato anzichè migliorare la qualità della nostra vita , la peggiorano.
Mi spiego:
ritengo il vivere in armonia con la natura un fattore che alza la qualità della vita e ci fa confrontare con le cose VERE della nostra esistenza. Il terzo millennio ha degradato tutto questo, non abbiamo più il rapporto con gli animali con i prodotti diretti del nostro lavoro e della terra , ma abbiamo il rapporto con la cassiera del supermercato, compriamo cibi preconfezionati , un sacco di plastica per gli imballaggi ( di tutti i tipi - 80 gr di biscotti, 50 di plastica il tutto a 3 o 4 euro - se te li fai tu ti costano in tutto neanche un euro e in più sai farli e lo puoi insegnare ai tuoi figli) ecc. La trasformazione da società contadina a società industriale e metropolitana ci ha indubbiamente tolto qualcosa.

Non avevamo i cosmetici, i vestiti tecnologici le mode , ma eravamo veri : sudati con le mani sporche , ed avevamo la manualità che oggi abbiamo completamente perso.
I nostri predecessori sapevano lavorare il legno, qualcuno anche il metallo, conoscevano i cicli biolocici delle piante e degli animali e stavano con i loro figli per educarli cosa che oggi viene demandata alla TV o alle scuole ( con professori che fanno di tutto tranne insegnare) .
Tutto andato perduto! oggi , veline e calciatori e falsi miti.
Oggi lavoriamo e la maggior parte del nostro guadagno se ne va in cose inutili !

Spero in un freno al cosiddetto sviluppo !

Ciao
Grazie della tua testimonianza
G. Corti


G. CORTI 26.09.05 17:42| 
 |
Rispondi al commento

... e a pane e acqua, tanto per rimanere in tema con gli ultimi post...

Mauro Giovannini 26.09.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che mi fa ridere di più nella sentenza a Berlusca è che adesso Di Pietro sarà ancora più inc....to, come una belva.
Se viene eletto ad aprile, sai che botto fa il nano!? Manco a Tahiti si salva...

Mauro Giovannini 26.09.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

a massimo onorati
Pensa che nella civile Germania pare funzioni proprio così!!

lala sala 26.09.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti i blogger,
domanda fuori OT.

Ma come mai dal 22 settembre non ricevo più la
posta di beppe ?? ho letto in qualche post dei
giorni scorsi che succede anche ad altri per cui
mi sono ri-iscritta ma pare che ancora non arrivino.
qualcuno sa spiegarmi perchè ??
Ciao

Lu

lucrezia evangelista 26.09.05 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Riccardo !!! Sei un mito. Ti voglio allo Zelig. Anzi no, al TG4 !!!
Un abbraccio !

Paride Morrone 26.09.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: Alberto Prandini il 26.09.05 17:19

Infatti, fra l'altro, la cosa buona dei missionari veri (quelli che seguono il Vangelo, non il vaticano) è che non portano viveri, ma insegnano ai locali come fare.
Ed è quello che dovrebbero fare molte delle mille ONG sparse sul pianeta e le 100.000 ONLUS (vere o finte) che proliferano come funghi qui da noi...
(opinione personale)

Venanzio Geroli 26.09.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Io sono di Mestre e posso testimoniare che è stata una bellissima iniziativa,l'ho vista di persona. Solo passare davanti ai gazebo ti venivano le bave alla bocca...
Per quel che riguarda il 3° post sui preti, che dire? L'immobilismo è morte, il cambiamento è vita!
EVVIVA LA FERRARI

Filippo Valenti 26.09.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Anna Gengaro ...esattamente....

ivana iorio 26.09.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Anna Gengaro il 26.09.05 17:20
-CUT-
Niente in contrario alla chimica. Quello che non capisco e' perche' dobbiamo infilarla dappertutto anche a danno di un prodotto.
Il pane ne e' un esempio. Anche il processo naturale con la "pasta acida" e' un processo chimico.
Quest'ultimo pero' rende il pane piu' buono, non conosco i motivi ma ho assaggiato entrambi i prodotti. Sara' che la lentezza della lievitazione permette alle sostanze aromatiche di svilupparsi meglio o qualsiasi altro motivo. Fatto sta che quello a lievitazione naturale e senza additivi e' piu' buono. Magari a scapito della produttivita' ma non sara' che sta produttivita' ha rotto un po' le palle?

enzo valvola 26.09.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Tana per Grillo! Si candida con la Margherita...
scherzavo, stavo scherzando, aarghhh!
Grillo pretofilo!

"Tu proverai sì come sa di sale / lo pane altrui, e quanto è duro calle / lo scendere e ’l salire per l’altrui scale".

Ohi, Marì, quanto suonno aggio perso pe' te, ciao.
Ivanucciaaaaa, bella tabaccaiona mia, barzelletta? Ok.

Due matti per passare il tempo, giocano al negoziante e cliente. Il cliente entra e chiede: "Vorrei un litro di pane!" E l'altro: "Non si dice un litro di pane, ma si dice un kilo di pane!"Il matto che fà il cliente, ripete: "Vorrei un litro di pane!" E l'altro arrabbiato: "Ti ho detto che si dice un kilo di pane e non un litro di pane!!" Il matto che fa il ciente, ci riprova e dice: "Vorrei un kilo di pane". E l'altro: "Il vuoto me l'hai portato?!"

Non fa troppo ridere, vero? Proviamo quest'altra:

Ad un vecchietto dicono che a mangiare tanto pane si ritorna sessualmente efficienti. Entusiasta, corre dal suo panettiere:
Vecchietto- "Mi dia cinque chili di pane!"
Il panettiere, sapendo che vive da solo: "Via, nonnino, le diventa duro!"
Vecchietto- "QUINDICI CHILI!"

Ancora niente risate? Proviamo questa:
Sapete che cosa dice una svedese dopo un'ora di sesso orale??? STOCCOLMA

Nisba? Uff, e dir che non volevo parlar di politica:
Che differenza c'e' fra Bossi e San Francesco?
S. Francesco parlava agli uccelli, Bossi ai co...oni.

Saluti

Riccardo Simiele 26.09.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Gabriella Pasquali Carlizzi il 26.09.05 15:41

signora (?)

perdoni, ma chi se ne frega?
si associ pure al circolo dei canottieri...
all'associazione dei filatelici...
faccia quanto le garba.

Maria Adele Del Vecchio 26.09.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Prima di tutto il bicarbonato, in secondo luogo il tartrato
------------------------------------------
una volta si facevano le bustine per preparare l'idrolitina...non e' mai morto nessuno,

ivana iorio 26.09.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se questo non c'entra niente, però mi fa inca....e:
da televideo Rai:

I giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Milano,davanti al quale si è celebrato il processo All Iberian, hanno assolto il premier Silvio Berlusconi dall'accusa di falso in bilancio "perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato"
-------------

è un'ingiustizia. è uno schifo.
evviva le leggi ad personam

dario mencucci 26.09.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

i conservanti che mettono nella farina e nel lievito credo...
-------------------------------------------
sara' la solita vitamina C.....se ci pensate la compriamo anche a peso d'oro nei medicinali a base di vitamina C...poi e' normale trovarla nei cibi, e poi il corpo umano quando si e' preso la quantita' giornaliera, il resto la butta via tal quale

ivana iorio 26.09.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

@ patrizia verlato

E' a destra del tuo messaggio.

TANGO BOND - clicca e dentro c'è tutto.

Leo da Rimini 26.09.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono stanca di vedere la parola CHIMICO usata per indicare NOCIVO! Ho scritto anche un post sul mio blog per spiegare che la chimica NON E' CATTIVA NE NOCIVA, ma nessuno pare ascoltarmi. Sono 3230 caratteri, quindi non lo posso incollare in questo spazio. Ho anche scritto una "favola" pubblicata sul giornale della chimica nella scuola, (CnS) dal titolo "..e così nacque la vita", che spiega le basi della chimica in forma di favola. La chimica è nociva come l'acqua! Se ci sciogli il cianuro ti ammazza! Ma chi è colpevole? L'acqua, il cianuro o quel pirla che ce lo ha messo dentro?!!
Alla gente pesa il sederone e viaggia in macchina,oppure ha freddo o caldo e usa corrente e combustibili a tutto spiano, poi si lamenta dell'inqunamento.E la colpa è della chimica! Della stessa chimica che fa il miracolo di quella stoffa morbida e calda chiamata "pile", oppure di quel polimero che fa il telaio delle bici che pesa solo un kg. Potrei continuare, ma mi sembra di parlar senza voce.
Firmato, un chimico da trent'anni, che insegna la chimica con il cuore, adora un chimico che si chiama Primo Levi, e, sa che la chimica è nociva solo in mano a chi non la conosce, o la conosce bene e la usa indebitamente.
Anna Gengaro

Anna Gengaro 26.09.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

bella domanda beppe...

forse perchè in fondo in fondo anche tu sai che le persone veramente grandi non si affacciano a san pietro in abiti d'oro, non scendono da lunghe mercedes nere per un qualsivolgia conclave...ma se ne stanno zitti zitti (per modo di dire) in mato grosso ad insegnare come zappare la terra e piantare grano, con due sandali ai piedi e un saio addosso che arcivescovi e cardinali non userebbero neanche per pulirsi i piedi

saluti a tutti i compagni (e a tutti i frati missionari)

Alberto Prandini 26.09.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

a novembre di quest'anno mio padre, 82 anni, seminerà il suo campicello con il grano del senatore Cappelli, il miglior grano in assoluto. Venne dimenticato per la sua resa, 20/25q a ettaro contro i 40/50q delle nuove varietà.
L'ingordigia umana, la produttività, la ......

annino muntoni 26.09.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Le cellule cutanee morte superficiali delle mani dei panettieri, che finiscono nella pasta... eh! eh! eh
-----------------------------------
allora aggiungiamo il dito di qualcuno nella macinatura del salame....

dai non esageriamo,, poi una volta cotto, e' tutto buono....lo so, e' cinico, ma se andate a pensare a tutto questo' non mangiamo piu

ivana iorio 26.09.05 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari lettori,

in un clima come quello attuale che ci manifesta in tutta la sua tragicita' quanto sia difficile per il nostro Stato far quadrare i conti nella finanziaria, vorrei chiedere a questo blog e a tutti voi di alzare la vostra attenzione sul tema dell'8 per mille.
Cos'e' l'8 per mille lo sapete gia'. Perche' sia ingiusto, iniquo, inutile e assurdo spero sappiate anche questo.
Vorrei che questo blog e che tutti voi che leggete (qualora foste d'accordo) chiedeste a gran voce una revisione dei ridicoli Accordi di Villa Madama del 1985.
I culti devono essere finanziati su base volontaria ad opera di ciascun credente o adepto.
Mi basta una modifica qualsiasi della legge sull'8 per mille, tanto....peggio di cosi' non puo' essere scritta......O no??!!
Vorrei che questa sinistra si pronunciasse in modo chiaro in tal senso.
Si parla di un sacco di soldi che possono essere spesi in modo diverso (ricerca, scuola, sanita', wellfare).
Baci a tutti !!

Paride Morrone 26.09.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Io ho la fortuna di avere mia moglie che il pane se lo fa in casa (grazie al fatto che non lavora per ora), risparmiando soldi, ma soprattutto mangiando un prodotto di gran lunga più buono e un po' più sano (la farina OGM purtroppo bisogna sorbirsela...).
Ciò che sò per certo è che le farine che usano nei forni sono le stesse che usavano nella fabbrica di mia moglie di "piadine confezionate": non sò cosa ci sia dentro, ma hanno una puzza di acido incredibile.
Inoltre le condizioni igeniche dei forni, spesso anche di quelli piccoli, sono pessime.

Leo da Rimini 26.09.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Alessandro Pentori il 26.09.05 16:30

hahaha
sottoscrivo!

Tra l'altro.. cari blogger vi faccio una domanda.
La mia ragazza è di CL (il movimento di giussani nato a milano) ed io da agnostico praticante a cui la chiesa spa fa vomitare, sono molto diffidente.. forse perchè Giussani stesso diceva che berlusconi è un uomo della provvidenza o cose del genere.. mah.. avete informazioni "alternative" su questa figura sicuramente carismatica? Ascoltando lei é come se guardassi il tg4 per vedere come governa la destra.

Gabriele Cattaneo 26.09.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
per fortuna non tutti i preti sono cardinali.
Sono convinto che la maggior parte del "lavoro" socialmente utile, e parlo di vero lavoro (non di parole), è svolto da loro.
Gente che ha letto il vangelo e non il catechismo.

Ciao, continua così.
nt

nicolo tomaselli 26.09.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, forse ti dovretsi chiedere quello che sta succedendo ad alcuni di loro e non tanto quello che sta succedendo a te.

Adriano Castellani 26.09.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

sono stata al tuo spettacolo sabato 23 settembre a piazzola sul brenta.complimenti molto interessante e esauriente.hai parlato di una sentenza sui bond argentini che si trovava sul tuo sito,ma non riesco a trovarla e mi interessa.dov'e'?grazie per la risposta.pat

patrizia verlato 26.09.05 17:12| 
 |
Rispondi al commento

ma, scusate, quali sono questi 3 kg di prodotti chimici ?

Postato da: ivana iorio il 26.09.05 16:59
--------------------------------------

Prima di tutto il bicarbonato, in secondo luogo il tartrato. Servono a velocizzare la lievitazione che, nel caso del lievito naturale o della "pasta acida"(Lievito: Eumycetophyta, famiglia Saccaromycetaceae), durerebbe parecchie ore.
Ai prodotti industriali vengono inlotre aggiunti antimicotici per evitare la proliferazione di muffe in caso di prolungata conservazione degli impasti(nessun ipermarket produce la "massa" da se', essa viene prodotta e addirittura precotta altrove).

enzo valvola 26.09.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Niente di meno strano nel vedere tre post di sacerdoti sul blog di grillo: chi più rivoluzionario di Gesù Cristo? I preti e più in generale le persone che hanno ancora il coraggio di testimoniarlo non possono che manifestare la rivoluzionarietà del messaggio, inorridendo per le quotidiane barbarie di questo mondo schifosamente ingiusto. E dove dovrebbero andare 'sti poveri preti a chiedere ascolto? Da chi dovrebbero gridare lo sdegno? Dovrebbero forse bussare ai battenti dorati del Vaticano?
Vanno dal buon Grillo e chiedono asilo lì. Beppe, lascia che vengano a te!

Roberto Vielmi 26.09.05 17:10| 
 |
Rispondi al commento

date pane al cane pazzo, date pane al pazzo cane....

roby rossi 26.09.05 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Una battutta...vi riporto il link al curriculum vitae di berlusconi presente sul sito del governo...

http://www.governo.it/Presidente/Biografia/biografiait.html

con lui presidente il milan ha vinto anche la coppa del mondo...
CASPITA.....

Pane.....un consumo più responsabile sazierebbe molta più gente.....

Anche oggi ce l'ha fatta...il fatto non costituisce più reato...

wladimir sestan 26.09.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non ti devi chiedere cosa sta succedendo a te... ma cosa sta succedendo ai preti... sai persone come Alex Zanotelli o molti altri preti che qualche benpensante giudica "alternativi", in realtà non fanno altro che declamare la loro fede per le vie percorrendo vie più dritte di altre... o vie che secondo la fede Cattolica portano diretti alla redenzione... Non sei tu che cambi.. è il modo di concepire la religione che in alcuni "preti" cambia in modo enormemente positivo... Non mi stupirei di vedere un prete con la voce e il pensiero di beppe rillo :-)

Alessandro Pagano 26.09.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

ma, scusate, quali sono questi 3 kg di prodotti chimici ?
postato ivana iorio

i conservanti che mettono nella farina e nel lievito credo...

Agostino Aglieri 26.09.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

@ ivana iorio il 26.09.05 16:59

Le cellule cutanee morte superficiali delle mani dei panettieri, che finiscono nella pasta... eh! eh! eh!

Darh Vader 26.09.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento

il comportamento di alcuni negozianti,
di recente sono entrato in una panetteria,
presso Pavia, entro e mi offrono subito una cambellina allo zucchero.. dico che bello
sarà gratis, poi ordino 4 michette, e pago:
1 euro 45 grazie.
Poi esco e realizzo.. c....o mi ha fatto pagare la ciambiellina!! ke io non ho kiesto!!..
fra poco per venderti le cose avremo negozianti che ti rapiscono e ti portano nel negozio dicendoti: se non compri qualcosa non esci di qui !....
ke mondo strano motto sciano!!

alberto rossi 26.09.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

scusate il fuori tema, ma ritengo sia importante.

http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/cronaca/allibe/reallibe/reallibe.html

roberto querin 26.09.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto un po' di conti.
Da buoni italiani siamo mangiatori di pane e di pasta.
Ammettiamo di mangiare per 365 giorni all'anno g 300 di pasta e g 500 di pane.
La farina necessaria per ottenerli equivale a circa Kg 300 di frumento.
Kg 100 di frumento italiano costano oggi circa 15/20 euro (tra tenero e duro) un po' di piu' se e' biologico.
La macinatura costa al massimo 10 euro (in tutti i paesi anche piccoli c'e' un mulino a pietra).

€ 20 + € 10 = € 30.
€ 30 * 3 = € 90.

Lievito, acqua, sale, elettricita', ecc 60 euro.

Con 150 euro si copre il fabbisogno di pasta e di pane per 1 anno per 1 persona adulta.

150 : 365 = 0,41

con 41 centesimi al giorno mangio.

Io e' da molto tempo che faccio cosi'. Fare il pane e la pasta in casa e' possibile e semplice.
Un saluto
Alberto

Alberto Barozzi 26.09.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento

mia nonna fa spesso la spesa alla standa, è un po' su di età e non le va di fare tanta strada, alla standa (esselunga, etc.) vendono baguette precotte prodotte in francia e trasportate in italia, non so come. Mia nonna non civoleva credere; le ho fatto vedere che stava tutto scritto sulla confezione e ha detto "ma va là, lo scrivono così pensi che sia veramente una baguette francese!!"

recentemente ho dato un occhio a un vecchio libro di economia domestica, dice che il pane integrale contiene anche proteine nobili, quelle che fanno diventare grandi.

rocco gennari 26.09.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento

ma, scusate, quali sono questi 3 kg di prodotti chimici ?

ivana iorio 26.09.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe...
non t'è successo niente, è solo che ci sono preti e Preti...per fortuna alcuni di loro lasciano le stupidaggini come la morale sessuale(e i riflettori accesi) a ruini&Co e si occupano di cose serie...

Seloua Skara 26.09.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Per Simiele

ahahah

per Beppe

fai che i preti sono persone e non solo una categoria, a me invisa, e fra queste persone ce n'è qualcuna che, abbonandole il vizio di credere in un Dio da ringraziare perennemente - cosa pericolosa, perchè come già ho detto ci deresponsabilizza... e poi è un Dio maschio, il loro... - riesce ad essere un essere umano pensante...?
Questi tuoi post sono curiosi - accezione merional napoletana: "comm' sì curius'": strano -
purchè non ti trasformi nel socci del web...

Maria Adele Del Vecchio 26.09.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

@ Michele Amoretti
Non è per polemizzare, ma sono settimane che il MONDO dice che Fazio se ne deve andare...secondo te quel deficente di Tremonti cosa doveva dire ?

Cristiano Desiderò 26.09.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Non è cancerogena ma ha delle controindicazioni
-----------------
si a quelli che hanno gridato libero amore in libero stato

ivana iorio 26.09.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

...ma allora ci sono ancora delle persone che il loro "lavoro" lo fanno seriamente,ah che bello se veramente tutti prendessero a cuore il loro lavoro.Grazie don Gianni di esistere

giorgio zazzera 26.09.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Non amo il clero, non amo la chiesa.
Mi capita però, ogni tanto di ammirare delle persone e qualche volta accade (fatto straordinario)che anche i preti facciano le persone...forse è per questo che anche tu ne scrivi.
Io, di questi, ammiro certi missionari che (a prescindere dalla croce), ogni giorno fanno i conti con miserie che fatichiamo a capire.
Viva le persone.

Mauro Bevilacqua 26.09.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

@ g . corti il 26.09.05 16:36

Grazie...
Dimenticavo: non guardo ormai quasi più la tv (se non per cose che mi interessano veramente), uso più Internet per informarmi.
Se mi viene in mente qualcos'altro poi ve lo dico...

Maurizio Giorgetti 26.09.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Sprivatizziamo il pane e rendiamolo pubblico! (Non si parlava fino a qualche minuto fa di che fine farà l’acqua se viene privatizzata?) Condividiamo le risorse, non le schede elettorali per vincere le elezioni, politici, dico a Voi! Se Vi capitasse di leggere imprimeteVi questo: che c..o direte ai Vs. figli?

Ciao all’Italia con la “I” maiuscola, quella vera che quando vede la parola “privato” si chiede il perché essa abbia due significati così tristemente legati l’uno all’altro (personale, negato).

Luca Pipponi 26.09.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Rosario Costanzo

hai le allucinazioni... curati!

danut decaroli 26.09.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Per Rosario

per me sei tu il malato di pornografia, visto che dopo aver letto il tuo messaggio ho dovuto guardare 3 volte la foto prima di vedere qualcosa di sessuale...

Silvia Masin 26.09.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

X Rosario Costanzo,

O O
|
|

he he

Davide
www.onedrop. it

Davide Ricci 26.09.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

a Michele Amoretti
No, aspetta qualche giorno per dire che Fazio l'ha cacciato lui con lapagina di Repubblica ;)

lala sala 26.09.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

X Rosario.

O che hai fame, o tanta fantasia.
Due cose che meritano attenzione.

roberto casetta 26.09.05 16:45| 
 |
Rispondi al commento

SI SCONSIGLIA LA VISIONE AD UN PUBBLICO MINORENNE.
MESSAGGI SUBLIMINALI NEL GRILLOBLOG. errata corrige
Tra tutte le varie foto che si potevano fare sul pane, proprio una raffigurazione con il pane di un pene con due grossi coglioni che entrano in una figa si doveva scegliere????????????????
Opzione 1) Il padrone del pastificio è entrato nel labirinto del suo cervello e non ne può più uscire in fase di rincoglionimento.
Opzione 2) Il padrone del pastificio non ha alcuna intenzione di uscire dal labirinto delle sue idee e non riesce a vedere le immagini subliminali che qualche simpaticone del suo staff si diverte a mettere.
E la farfalla... ; il rubinetto sgorgante liquido..; immagini porno schematizzate addirittura con il pane!!!!
Che cos'è questo un puttanaio???
A giudicare dai due precedenti titoli mi aspettavo un titolo del tipo: il pane marrone!!
O perdono! Ci sono cascato anch'io nell'erotico!!! Anche se in fondo è questo di cui tratta l'immagine.

Rosario Costanzo 26.09.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Il link a "bilanci di giustizia" è davvero bellissimo e utile.. complimenti a don gianni fazzini e grazie a beppe grillo....

Beppe non dar peso al fatto che parli di preti o di atei, l'importante è il valore umano delle persone. non abbassiamoci ai livelli di casini e ruini!

Alberto De Rossi 26.09.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Chissà perchè Beppe non accenna al fatto che il governo finalmente ha deciso di scaricare Fazio? Gli brucia dover ammettere che per una volta Tremonti ne ha fatta una giusta?

Michele Amoretti 26.09.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Molte delle cose proposte, sepur condivisibili, hanno un insostenibile ostacolo: L'ASSEMBLEA CONDOMINIALE.

Davide
www.onedrop.it

Davide Ricci 26.09.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Non è cancerogena ma ha delle controindicazioni.
Comunque assimilabili.

roberto casetta 26.09.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

SI SCONSIGLIA LA VISIONE AD UN PUBBLICO MINORENNE.
MESSAGGI SUBLIMINALI NEL GRILLOBLOG.
Tra tutte le varie foto che si potevano fare sul pane, proprio una raffigurazione con il pane di un pene con due grossi coglioni che entrano in una figa si doveva scegliere????????????????
Opzione 1) Il padrone del pastificio è entrato nel labirinto del suo cervello e non ne può più uscire in fase di rincoglionimento.
Opzione 2) Il padrone del pastificio non ha alcuna intenzione di uscire dal labirinto delle sue idde e non riesce a vedere le immagini subliminali che qualche simpaticone del suo staff si diverte a mettere.
E la farfalla... ; il rubinetto sgorgante liquido..; immagini porno schematizzate addirittura con il pane!!!!
Che cos'è questo un puttanaio???
A giudicare dai due precedenti titoli mi aspettavo un titolo del tipo: il pane marrone!!
O perdono! Ci sono cascato anch'io nell'erotico!!! Anche se in fondo è questo di cui tratta l'immagine.

Rosario Costanzo 26.09.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ci son preti e Preti.....

Gianni mai 26.09.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

ma, scusate, quali sono questi 3 kg di prodotti chimici ?

ivana iorio 26.09.05 16:39| 
 |
Rispondi al commento

bello il pdf... interessante

Germano Sanna 26.09.05 16:39| 
 |
Rispondi al commento

La fica va tutto l'anno :)


se qualcuno non salta fuori a dire che e' cangerogena

ivana iorio 26.09.05 16:39| 
 |
Rispondi al commento

guardati, guardati dal prete!

luca culici 26.09.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Maurizio Giorgetti il 26.09.05 16:32

Ti stai candidando a diventare il mio IDOLO !
complimenti tieni duro ......

g . corti 26.09.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo gli ultimi due post di Beppe, bisogna intendere che stiamo proprio a 'Pane' ed 'Acqua'...
W i carcerati del web!

Saluti

Riccardo Simiele 26.09.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

"E' il terzo post di preti.... cosa mi starà succedendo?"
Senilità?

roberto casetta 26.09.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento


Vuol solo dire che non tutti i preti sono bastardi come il loro staff dirigenziale che spende miliardi per nascondere preti pedofili o per campagne pubblicitarie per far fallire i referendum in Italia.
Vuol dire che c'e' ancora qualche prete che si preoccupa del fatto che ci sia mezzo mondo a pancia vuota, purtroppo ai suoi dirigenti questo non interessa.

Stefano

stefano crema 26.09.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Riscaldamento a legna con ricircolo d'aria (niente termosifoni), forno sopra il camino sempre attivo d'inverno (altro che microonde!), macchina a gas,
cassone sul tetto che fa evaporare il cloro (quindi acqua potabilissima), niente Mac, C... C... e altre schifezze simili, niente investimenti bancari (anche perché non c'ho una lira), fortunatamente vivo pure in campagna quindi orto e frutta... piano piano, mulo mulo, mando tutti gli "SQUALI" a fare in c..o!

(E' tutto vero)

Maurizio Giorgetti 26.09.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Non preoccuparti anche noi ci imbattiamo con i preti forse quello che sanno fare e proprio stare al posto giusto se no come faceva la chiesa ad avere tutti sti clienti a beppe w la gnocca

vittorio@mobiliartepovera.it 26.09.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
il problema non sono i preti: sono persone come tutti noi ed in quanto tali, buone o cattive, per tutti i gusti.

Il problema è la chiesa, questa multinazionale che si comporta e agisce esattamente come una ditta, che al posto di vendere coca cola, software o pane, vendono speranze.

La chiesa, il franchising della speranza e del doloro.

Hanno un vantaggio in più rispetto alle altre multinazionali: molto difficilmente puoi tornare da loro a lamentarti che quello che ti hanno venduto non corrispondeva a quello pubblicizzato, perchè ormai sei morto :D

Alex

Alessandro Pentori 26.09.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

C'e' un errore nel file pdf:
La fica va tutto l'anno :)

Sergio Guarracino 26.09.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma cazzo ,
ci sarà ancora un fornaio "sotto casa" che alle 2 del mattino prende :
FARINA
ACQUA
SALE
LIEVITO
e fa il pane come da 5000 anni a questa parte

oppure tutti comprano miscele e preparati,che lievitano prima e per non pagare gli straodinari al garzone !!!!!

BISOGNA TORNARE INDIETRO !!!!
Ciao

Beppe sei un grande, su temi di ecologia ed etica del capitalismo pendo dalle tue labbra .....

Mi ricordo una tua frase di un vecchio spettacolo che mi ha cambiato il modo di vedere il commercio:

L'azienda di detersivi dava in omaggio "l'orologio ecologico" e tu dissi: "...ma porca puttana, l'orologio ecologico è quello che non esiste!" .... sei un grande !

g. corti 26.09.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento

@ Stefano Caco

E la farina o il grano con cui questa viene fatta? Chi la produce? Chi coltiva il grano? Da dove arriva?

Il pane sarà anche ottimo, ma non sappiamo cosa c'è dietro.

Andrea Oliveti 26.09.05 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Grillo per tutti gli spunti che ci dai.

Del fatto che posti lettere di preti, questo dimostra da parte tua una apertura che ti fa onore.

Inoltre personalmente non ho niente in contrario: quando si tratta di cose interessanti, etiche, positive accetto dritte da qualunque parte provengano.

Sarebbe anche ora che l'industria agricola si ficcasse nella zucca che l'eccesso di chimica nelle colture, alla lunga, può essere veramente dannoso per la nostra salute.

Ancora grazie :)

federico carboni 26.09.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo col fatto che mezzo mondo è grasso e mezzo magro. Perchè la situazione è peggiore. Infatti il 20% dei cittaddini del mondo consuma l'80% delle risorse del nostro meravigloso (chissà ancora per quanto) pianeta.
A proposito di chimica nel pane e non solo, io vi suggerisco caldamente di leggere il messaggio a questo indirizzo:

http://www.greenpeace.it/new/displaynews.php?id=760

quello che si rischia se non passa una legge europea.
Sarebbe il caso di mandare una bella valanga di mail agli europarlamentari a bruxelles e anche a quelli italiani?
Se avete idee migliori, BEN VENGANO, basta che diamo un'altra dimostrazione che la democrazia diretta è potente perchè fa paura ai nostri dipendenti, alias politici, italiani ed europei!

Saluti

Domenico Barranca (domenico.barranca@tiscali.it)

Domenico Barranca 26.09.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Mah, magari fa malissimo, però il pane che si trova in panetteria qui in Italia è ancora squisito (per fortuna)

Stefano Caco 26.09.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

AMEN!

Emilio Patrizi Commentatore in marcia al V2day 26.09.05 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Il rispetto per la vita comprende anche questo, il rispetto per tutte le cose più sacrosante, quelle che la vita la permettono. E cosa se non il pane (e l'acqua!!, ricollegandomi all'altro post).Secondo me è vero che stare lontani dal cibo (ogni tanto) è cosa buona. Bisognerebbe stare a sentire di più il nostro corpo, il nostro stomaco, piuttosto che guardare quella stupida pubblicità di Mc Donald, per capire se abbiamo davvero fame oppure no. E ricordate che: nn si vive di solo pane!

Giuseppe Ardito 26.09.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Cari signori, io lavoro duro e faccio praticamente tre lavori per mantenere una meravigliosa ragazza, che presto darà mia moglie, che se ne sta a casa: a far cosa? Crea risparmio per noi. Fa il pane per esempio: con una spesa di due euro circa non vi dico quanto ne mangiamo (e quanto dura!). Poi lei non usa neanche il forno a gas, perchè ne ha costruito uno "solare" che sfrutta proprio l'energia pulita, gratuita e sana del sole. Mi fermo qui ma volevo dirvi che mi sento molto privilegiato.

Piero Scarato 26.09.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Un interessante link che parla di economia alternativa:

http://www.ecoroma.org/

Alessandro Fiorillo 26.09.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Oggi leggevo un preoccupante rapporto del WWF in cui si dice che senza un proggetto serio di sviluppo sostenibile, la terra sarà inabitabile entro il 2050. Grazie a persone come Beppe che sostengono e promuovono argomenti come questi.

Marco Bonifacio Commentatore in marcia al V2day 26.09.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Aspiri alla beatificazione...

Darth Vader 26.09.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

ORA BASTA !!!!

All Iberian, Berlusconi assolto
"Falso in bilancio non è più reato"


Silvio Berlusconi
MILANO - Per la vicenda All Iberian, Silvio Berlusconi è stato assolto perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato. Il premier era accusato di falso in bilancio. Con lui sono stati assolti anche gli ex manager Fininvest Ubaldo Livolsi, Giancarlo Foscale e Alfredo Zuccotti. La decisione è stata presa dai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Milano che hanno chiuso così una storia processuale durata sette anni.

"E' una sentenza attesa - dice Gaetano Pecorella, difensore di Berlusconi - E' stata applicata una legge che afferma che se il falso in bilancio non crea effetti nocivi di qualche rilievo non merita di essere punito. Il tribunale ne ha preso atto".

Il processo era incominciato nel 1998. Secondo i pubblici ministeri dal conto All Iberian della Fininvest erano stati creati - attraverso società offshore - fondi neri. L'accusa sosteneva che tra il 1989 e il '96 un miliardo di euro transitò in quel conto per operazioni illecite come la corruzione di magistrati, operazioni finanziarie al di fuori delle regole dei mercati e finanziamento ai partiti tra i quali il Psi di Bettino Craxi.

La nuova legge sul falso in bilancio approvata dalla maggioranza di centrodestra ha tra le altre cose ridotto da sette a quattro anni il termine di prescrizione del reato. Già nel febbraio del 2003 un troncone dell'inchiesta All Iberian - che è una delle inchieste più vaste della procura milanese, sono quasi 200 faldoni pieni di carte e documenti - finì con il proscioglimento di Berlusconi insieme ad altri manager dell'azienda di famiglia per prescrizione del reato in quanto i fatti contestatigli risalivano al periodo tra l'89 e il '96.

Nel caso odierno invece il premier è stato assolto perché, altro aspetto della nuova legge, il falso in bilancio non è più punibile se non ci sono azioni legali intraprese dalle eventuali parti les

gaetano bresci 26.09.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
adesso anche loro iniziano a capirti!!! Avanti così

Andrea Bellini 26.09.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori