Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le tre scimmiette (non vedo, non sento, non parlo)


milano.jpg
Foto: Milano dall'alto

“Il bosco di Gioia è una superficie di più di 10.000 mq con 200 piante d'alto fusto (magnolia, faggio, platano, leccio, tiglio, carpino, olmo, abete, quercia rossa, cedro...) fra cui esemplari di 50, 60, 70 anni. Si trova nel centro di Milano tra via Melchiorre Gioia e via Galvani. La Regione Lombardia, in accordo con il Comune di Milano, ha in programma di radere al suolo il bosco per fare posto agli edifici nel Nuovo Polo Regionale.”
(da www.boscodigioia.it)

Qui stiamo parlando di Milano, una città di cemento, piena di case vuote, in mano alle società immobiliari, da cui la gente sta scappando perché i costi degli appartamenti e degli affitti sono insostenibili.

15.541 cittadini hanno firmato una petizione per salvare questo piccolo bosco.
La petizione è stata inviata ad Albertini, Formigoni e Penati, i rappresentati delle istituzioni a Milano.

Non uno dei destinatari della petizione ha risposto.

Facciamoci sentire dai nostri dipendenti, esigiamo una risposta da chi è pagato da noi!
Ma forse 15.541 firme sono poche per questa gente.
Aggiungiamone qualcuna in più inviando una mail ai nostri dipendenti:

Gabriele Albertini, sindaco di Milano
Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia
Filippo Penati, presidente della Provincia di Milano.


Avviso per l’appello Parlamento Pulito.

Chiunque voglia partecipare può fare un versamento sul conto corrente:
Intestato a Beppe Grillo
ABI 05018
CAB 12100
c/c 116276
Swift: CCRTIT2T84A
Iban: IT35B0501812100000000116276
CIN B
BANCA POPOLARE ETICA
Causale: Parlamento Pulito

20 Set 2005, 18:51 | Scrivi | Commenti (946) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro e stimato Beppe
mi chiedo,e ti chiedo...ma cosa ci fa la RAI con i soldi del canone?Oltre a pagare quella pletora di pseudo-giornalisti,resuscitare mumme egizie(Baudo).
far campare(bene) quelle quattro scosciate che si esibiscono nei balletti per vecchietti infoiati,dare prebende ai cosidetti opinionisti mandati cola' dalle rispettive mogli che non ne possono piu' di vederli a casa,deliziarci,qua' e la',con qualche checca di terza mano,cosa ci fa con i nostri soldi?
Perche' non fai una campagna contro questi manipolatori di casalinghe annoiate e di cerebro-lesi?Perche' non fai in modo che quando senti una notizia alla RAI ,la stessa sia perlomeno
parzialmente vera?E' mai possibile che chi non ha il pc,non possa sapere quello che succede fuori di casa propria?Fido e confido in te.Viva l'Italia.P.B

pino b. Commentatore certificato 27.03.08 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Un affettuoso saluto a quegli stronzi che continuano a pagare l'abonamento a SKY (Murdoch)
I paraculi cominciano ad infarcire ,oltre le partite di calcio,anche i film.Continuate ad arricchire quello squalo australiano(lo squalo bianco).Sapete che e' gia' piu' ricco dello Psicotinto?Mandatelo affanculo come ho fatto io,disdicendo l'abbonamento.
Dopodiche',pretendiamo dalla RAI che ci vampirizza il canone,di mandare le partite in chiaro,non solo
quei poveracci della Nazionale!In sostanza i due "caimani"si stanno facendo d'oro con i VOSTRI soldi.
Dimenticavo....mandate affanculo anche Mediaset.I film vedeteveli al cinema...costa di meno.
Viva l'Italia.P.B.

pino b. Commentatore certificato 27.03.08 16:07| 
 |
Rispondi al commento

http://realityhouse.altervista.org/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=5081&forum=43

date un pò un'occhiata qua, poi fate le vostre considerazioni, è tutto vero? ma.... allora....

giovanni pieri 05.03.08 11:36| 
 |
Rispondi al commento

GE-QUINTO 19.02.08, IL Secolo XIX, IL PROGETTO PIACE A TUTTI MA NON SI MUOVE NULLA.
La Denuncia parte dal CIV Quinto al Mare, ma la colpa e della lentezza della Macchina Comunale.
I Soldi ci sono, la volonta degli operatori commercili pure, il progetto piace persino agli ambientalisti. Ma il Comune rallenta la macchina. Il Rischi: Perdere il Finanziamento a Fondo Perduto legge 14/98 Regionale ed Europeo. Il Progetto si chiama Piazze sul Mare ed è stato presentato nel 2005 dal CIV, abbiamo ottenuto il finanziamento, ed oggi scopriamo che il Comune sta facendo cadere i termini...Il Presidente Dario Di Giorgi, conferma che Tutte le Autorità li hanno abbandonati al Degrato Totale, Noi commercianti ci facciamo in quattro per riqualificare la zona di Quinto vicino la Casa Di Beppe Grillo, lui stesso non vede il Degrado perchè anche lui non ci aiuta a solleciare l'amministrazione Comunale?. Io credo come già chiesto. la Sindaco Marta Vincenzi debba darci delle spiegazioni, magari dopo aver chiesto lumi ai propri uffici. Speriamo che qualcuno ci dia ascolto e che i "colpevoli" vengono fuori. Consiglio leggere Articolo di Sabato 16 Feb 08 Corriere Mercantile e Articolo Secolo XIX del 19 Feb 08 Vi prego a tutti fate girare questa notizia in quanto sono soldi delle nostre Tasche e Tasse...Che forse qualcuno sta manipolando senza dovuti controlli amministrativi. Vi ringrazio per la collaborazione Vi aspettiamo a al CIV Quinto al Mare, per affrontare questo problema della Amministrazione Comunale. Dario Di Giorgi, Grazie Beppe che dai la possibilità di scrivere sul Tuo blog. Un abbraccio e passa a trovarci a Quinto al Mare

Presidente CIV Quinto al Mare 19.02.08 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Anche a Parma e Provincia è iniziato il nuovo anno scolastico all’insegna del risparmio; si taglia sulle teste dei più deboli e decantando+ italiano e matematica e migliore qualità le classi diventano sempre più numerose e ricche di varie problematiche con minori compresenze delle insegnanti e grandi tagli sui sostegni. Con la generosità degli insegnanti si offre assistenza ma si è lontani da una buona qualità della scuola!
Vergognosamente si continua a risparmiare sui diritti delle categorie più deboli; numerosi sono i disabili che hanno iniziato l’anno senza il dovuto sostegno, quelli che si sono visti ridurre le ore, quelli che come pacchi postali passano da un’insegnante a un’altra.
Ad anno scolastico inoltrato, quando chi di dovere deciderà che si è risparmiato abbastanza, si faranno le ultime nomine sui sostegni e molte insegnanti cambieranno ancora per lasciare il posto agli “aventi diritto” negando proprio a chi più ha difficoltà negli apprendimenti la minima continuità.
Questa società di belle parole che tanto decanta “integrazione e uguaglianza” non fa che metterci di fronte al fatto che “chi è ultimo resta ultimo”; così molte famiglie di bambini disabili, mentre i dirigenti pensano alla revisione dei conti, restano sole con la speranza che l’insegnante di sostegno per i propri figli “arriverà domani…”
La scuola è iniziata e nessuno potrà restituire a questi bambini il tempo che tutti gli anni perdono in questo mondo di belle parole e scarsa solidarietà!
Non è certo stando “insieme appassionatamente nella stessa aula sempre più stretta” che si fa una buona scuola! Si taglia sui sostegni, forse i disabili son stati tutti miracolati o forse nel segno del risparmio non si vedono più le diversità riconosciute dalla legge 104? Forse è ora di smetterla di dirci che “siamo tutti uguali” è ora di dirci in faccia che la diversità va riconosciuta così il diritto d'istruzione.La scuola è investimento sul futuro, i tagli apportati sono una perdita per TUTTI!

Vanna Menegatti 26.09.07 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono Roberto e ti scrivo da Savona. Ti scrivo perchè non posso trattenere lo sgomento nel leggere la lettera di Travaglio. Ho valutato interiormente i diritti ma soprattutto, in questo caso, i doveri di un popolo democratico. Come reagire a tutto ciò? L'informazione grazie a internet si è ampliata ma non basta, tutti devono sapere, quindi proporrei una collaborazione per creare una modestissima rete televisiva a costo di andare contro le tanto famose regole che proteggono e coccolano i magnate dell' informazione e tv pubblica. Potrebbe essere una pazzia ma anche non fare nulla lo è. Pensaci. Con speranza, Roby.

Roberto Ferrero 03.05.07 16:48| 
 |
Rispondi al commento

sono tiziana da milano. Purtroppo gli abeti centenari di milano zona gioia, ce li siamo giocati! in piene festività, se non ricordo male proprio il giorno prima della befana, alle prime ore del mattino,(così, tanto per fare un regalo anche ai bambini)le squadre di operai del comune hanno incominciato a tagliare gli alberi per la "gioia" di tutti gli abitanti della zona. d'altra parte è giusto dare una nuova e scintillante sede al nostro dipendente della regione lombardia, anche perchè quella vecchia (il così detto pirellone)è pieno di rivestimenti di amianto ai quali sicuramente il dott. formigoni non desidera esporsi; così lui si sposta e gli altri dipendenti restano lì. bello! proprio una bella mossa, complimenti! bravo formigoni!

tiziana ferranda 15.01.06 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Risiedo a Bologna e ho letto della vostra lotta per il Parco Gioia. Ma con il poco verde che ha Milano, come possono fare una cosa del genere? Quello che posso fare è scrivere una E-mail ad Albertini (una in più non risolve ma qualcosina aiuta). Dirò che appartengo ad un comitato che si è battuto per la realizzazione di un parco a Bologna in una zona vicino a Fiera e tangenziale (17.000 mq) e sembra che ci stiamo riuscendo, dovendo accettare che una parte della zona diverrà deposito (sembra mimetizzato) della nuova metropolitana.

riccardo Fiaccadori 09.01.06 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,sono una ragazza di 24 anni frequento l'università di ingegneria edile di Ancona,sono soltanto cinque anni che cerco di "accalappiare" più informazioni possibili riguardo l'architettura o più semplicemente il mondo del "costruito"e sono riuscita forze a capire una semplice cosa con un tocco di sensibilità magari "infantile"(quando le cose più semplici si dicono le più difficili),che una cosa costruita potrebbe rimanere nel tempo..e soprattutto le cose costruite bene come in questo caso,un polmone verde in una città.
Ho conosciuto purtroppo soltanto tre o quattro professori capaci di trasmetterti l'amore per un mestiere e la grinta per una battaglia..ma ho di più...un giorno proprio nella mia facoltà al termine di un esame di urbanistica l'insegnante di questa stessa materia mi disse:-L'urbanistica è morta!!!-.Mi domandai com'era possibile che una donna agguerrita che per tutta la vita aveva lottato nell'insegnare i principi di una buona progettazione arrivasse ad una cosa simile.Ebbene da li capii che per affrontare i problemi bisogna saperli riconoscere e per costruire bisogna partire dalla a:di cosa si ha bisogno..e non quale terreno abbia maggior profitto se questa è la parola chiave del futuro facciamola diventare risorsa.
Non so come potrei aiutarvi,di solito sono i potenti che dovrebbero sfruttare i loro soldi e cervelli per migliorare alcune situazioni...una cosa mi viene da lanciarla ..vorrei che le persone facessero uno sforzo (come per il bosco)per osservare di più il mondo del "costruito" e che imparassero un pochino a riconoscere la vera qualità di un tessuto,di una foto,di un intonaco,di un profumo,..mettete in discussione lo spazio che vivete...(gli spazi delle strutture pubbliche in italia sono nauseanti,senza luce,intonaci economici sbucciati,infissi del medioevo..)non si ha idea di quanto un luogo influenzi uno stato d'animo.

Eleonora Massaccesi 07.01.06 02:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Riccardo, non so di dove sei, ma qui a Milano non abbiamo solo quel fazzoletto di rumenta che stanno bonificando da zingari, viados e spaccia! Cioè, per fartelo capire, il verde della città è 1.800 volte quel campetto di sterpaglia (leggi 18.000.000 di mq rispetto ai 10.000 di gioia).

Massimo Donizelli 02.01.06 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che schifo.....gia a milano non hanno nulla....solo cemento...e ora cosa vogliono fare togliere l'unico spazio di verde esistente.....bhe mi dispiace che abbiano dei dipendenti così idioti

RICCARDO VAIRO 02.01.06 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Milano sta soffocando!La distruzione del Bosco di Gioia è una vergogna.Ci si sveglia la mattina si aprono le finestre e si preferisce la puzza nostra all'odore della città!
Nessuno fa nulla per ridurre l'inquinamento .Le auto vanno sempre e comunque,le caldaie nei condomini sono sempre al massimo anche quando fuori c'è caldo in primavera senza nessun controllo (quella del mio palazzo è ancora a gasolio e quindi molto inquinante e adesso che fa molto freddo io ho in casa 25 gradi fissi ).
Vogliamo commentare il libretto di Albertini che è arrivato nelle nostre case?Lui si è messo giù come un modello di Armani senza capelli ,posa con un sorriso che ricorda molto quello di plastica del nostro premier .Ma avete idea quanto costa realizzare e produrre un libretto così? Fatto con gli alberi di Bosco di Gioia e con i nostri soldi!!!Ma perchè non ne ha spedito uno quando è stato eletto con le promesse e i progetti e uno adesso con i resoconti?E come mai proprio adesso che ci saranno le elezioni?
Vergogna!!!!!

maddalena mori 30.12.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo alle solite..

Matteo Raggi 28.12.05 15:21| 
 |
Rispondi al commento


====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================


Marco Gilles 21.12.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Salvezza del Bosco di Gioia e del Quartiere Isola: corteo domenica 13 novembre alle 11 da Piazza Minniti (9/11/05)

http://www.msacerdoti.it/notizie.htm#13/11/05

Marco Ferri 16.11.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Salvezza del Bosco di Gioia e del Quartiere Isola: corteo domenica 13 novembre alle 11 da Piazza Minniti (9/11/05)

http://www.msacerdoti.it/notizie.htm#13/11/05

Marco Ferri 16.11.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Ps: Vi ricordate il piccolo Bosco di Gioia a Milano che vogliono distruggere per costruire un palazzo della Regione Lombardia? Domani abbiamo la possibilità di dare un forte segnale per impedirlo partecipando a un corteo che partirà alle 11 da Piazza Minniti e arriverà al Bosco di Gioia. Potete trovare la cartina e le ragioni della protesta sul sito dedicato alla manifestazione. [ http://www.msacerdoti.it/notizie.htm#09/11/05 ]. Invito gli amici del MeetUp di Milano a dare una mano.

Marco Ferri 12.11.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

DIMENTICAVO. Facciano pure finta che non esistiamo. Ne riparliamo quando sarà il momento di andare alle urne.
Paolo.

paolo tumolo Commentatore in marcia al V2day 04.11.05 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho scaricato, firmato e inviato la petizione per il Bosco di Gioia il 28 settembre 2005. Oggi(04 novembre 2005) la mia raccomandata AR è tornata al mittente. Nemmeno la soddisfazione di essere letta e cestinata.
Paolo.
P.S: avevo anche inviato una mail ai nostri dipendenti. Fin'ora nessuno ha risposto.

paolo tumolo Commentatore in marcia al V2day 04.11.05 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono riuscita a entrare nel Bosco di Gioia lunedì 24 ottobre, e quello che ho visto mi ha riempito di malinconia e tristezza... Ho scritto un breve articolo qui (http://www.alchemicoblu.it/index.php/2005/10/25/bosco-di-gioia-la-fine/) e ho scattato molte fotografie, a cui si può accedere dalla fine del post.
Che amarezza...

Valentina Paggiarin 26.10.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

il blocco del nuovo palazzo della Regione Lombardia nel Bosco di via Melchiorre Gioia, Milano, è definitivo? Vedi la Repubblica, giovedì 6 ottobre 2005, intervista a Beppe Grillo di Curzio Maltese: "Abbiamo bloccato la costruzione di un palazzo della Regione Lombardia al posto di un parco in via Melchiorre Gioia". O rimane in tutto o in parte un problema aperto?

grazie

ciao

franca

franca marchese 07.10.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Non ho ancora ricevuto una vostra risposta a riguardo dello spettacolo in arena e se con queste mail io possa scrivere direttamente a Beppe Grillo. Ci tengo tanto. Cordiali saluti.
Michele Aiello

Michele Aiello 06.10.05 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Ultimo aggiornamento.
Ho ricevuto la risposta in merito all'applicazione della LEGGE 29 gennaio 1992, n. 113 nel Comune di Milano.

Il testo integrale è presente nel mio blog di servizio al seguente indirizzo:

http://edit.splinder.com/myblog/post/216752/5907818/yes

In breve la risposta conferma che la suddetta Legge viene applicata solo in parte dal Comune perchè i terreni liberi sono pochi e la natalità alta.

Saluti.

Silvio'S

Silvio Sangiorgi 04.10.05 22:43| 
 |
Rispondi al commento

ciao grande beppe...io da poco ho scoperto il tuo blog e avrei tante cose da scrivere/ti...non sò se ti arrivera' questa mail ma spero che presto riuscirò a inviarti i miei pensieri...questo c...o di fastwebnet non funziona mai!! un saluto a tutti e diamoci tutti dentro...!! l'unione fa la forza...retorico certo.. ma vero!!

carlo taldini 28.09.05 13:44| 
 |
Rispondi al commento

ciao di nuovo!!!
Mi ha risposto solo Penati della Provincia come sicuramente saprete, ma almeno ha risposto...anche se un suo aiutante ha fatto il copia incolla come sotto...

SARA MELONI 27.09.05 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Io e mia moglie laura, Musicologa e musicista portiamo avanti da alcuni anni un'opera di sensibilizzazione verso il Mondo Verde attraverso interventi (conferenze, concerti e banchetti a manifestazioni) con un particola apparecchio che leggendo il flusso linfatico delle Piante lo trasforma in suono.
Attraverso l'ascolto di questa musica (vi assicuro assai armoniosa) le persone si rendono conto di quanto siano vive le Piante (è molto emozionante sentire che la musica cambia se si tocca il tronco o si toccano le foglie della Pianta collegata).
Se qualcuno vuole organizzare una manifestazione a favore del Mondo Verde noi siamo a disposizione con la nostra apparechiatura (naturalmente nel fine settimana, essendo impegnati durante i giorni lavorativi).
Tenete conto che il nostro intervento è assolutamente gratuito (non vogliamo neppure un rimborso spese) guadagnando gìa abbondantemente dal nostro lavoro (io consulente informatico, mia moglie musicologa).
Per ulteriori notizie sul nostro lavoro e su di noi potete vedere il sito web www.vocidipiante.it
Tiziano.

Tiziano franceschi 27.09.05 13:06| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe e buongiorno a tutti.
Io le ho mandate le mail, a tutti e tre...
Se mi rispondono segnalerò subito!!!!
a presto...spero

SARA MELONI 27.09.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento

inviate una lettera al vs sindaco

http://www.greenpeace.it/progettoforeste/agisci.php

Max Zante 26.09.05 21:36| 
 |
Rispondi al commento

La prerogativa della Provincia è verificare la
compatibilità di ogni intervento con le prescrizioni del Piano
territoriale di coordinamento provinciale e questa compatibilità esiste
con le funzioni sovracomunali inserite nel Ptcp.
Per quanto riguarda l’area verde di via Melchiorre Gioia, la Provincia può
intervenire esclusivamente sulla classificazione delle piante: qualora
alcune essenze arboree venissero definite di valore monumentale
scatterebbe il vincolo con il divieto dell’abbattimento.
E’ questa la strada seguita dalla Provincia, in sintonia con i comitati di
cittadini che si sono mobilitati a difesa dell’area verde.
In sintesi l’assessorato ai Parchi e al territorio ha promosso un’azione,
con l’Ersaf Ente regionale sviluppo e servizio agricolo e forestale,
affinché si proceda alla classificazione degli alberi interessati e
all’inserimento nel quadro del Piano territoriale di coordinamento
provinciale di tutti quelli che vengano definiti monumentali. Questa
iniziativa potrebbe non essere sufficiente a impedire l’intera operazione,
ma almeno può salvaguardare una parte degli alberi.
Gli stessi passi sono stati compiuti da questa amministrazione per altre
situazioni analoghe, come quelle di piazza Libia e piazza Grandi, dove gli
alberi sono minacciati per interventi di realizzazione di parcheggi
sotterranei. Infatti nell’ambito del Piano territoriale di coordinamento
provinciale esiste già un albo che contempla gli alberi monumentali
presenti nel nostro territorio, ma è ancora incompleto: si sta lavorando
al suo completamento che potrebbe includere almeno parte di quelli
minacciati dalle iniziative in questione.
Riteniamo di aver reso evidente che della vicenda non solo ci siamo
occupati, ma ci siamo anche fatti carico delle preoccupazioni legittime di
chi vive in una città come Milano e teme di veder distrutto uno spazio
verde.
Vi assicuro che qualora ci fossero sviluppi sarà nostro impegno informarvi
tramite il forum.
Penati

davide grosso 26.09.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto a Sindaco e presidenti di Regione e Provincia. Ha risposto il solo Penati ed allego...
commento solo che dobbiamo sperare che nel bosco ci siano piante "monumentali", senno' zacchete. Signori abbiamo le piante di serie A e di serie C, anche se la fotosintesi la fanno tutte
Un bacio a tutti
Da: Filippo Penati

A: ; Cc:


Oggetto: Bosco di Gioia Ricevuto il: 23/09/2005 11:15






Ringrazio tutti voi che avete scritto sul forum del presidente per
dimostrare quanto tenete al Bosco di Gioia e apprezzo l’utilizzo della
rete come forma di partecipazione democratica.
Per prima cosa voglio rispondete a quanti accusano questa amministrazione
di essersi disinteressata della vicenda dell’area verde nella zona Gioia –
Garibaldi dicendo che l’assessore provinciale ai Parchi e territorio,
Pietro Mezzi, ha avuto diversi incontri, il più recente nel luglio scorso,
con i rappresentanti delle associazioni e dei comitati nati per difendere
questo spazio verde.
Inoltre devo precisare che la Provincia di Milano non ha competenze
specifiche per quello che riguarda il progetto della nuova sede della
Regione Lombardia.
Sull’area interessata è previsto un piano integrato, approvato dal Comune
di Milano, che contempla la realizzazione della nuova sede della Regione
Lombardia. Su tutta l’area definita Garibaldi Repubblica il Piano
territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp) norma solo sulle funzioni
sovracomunali, ma l’amministrazione provinciale non ha titolo per entrare
nel merito delle scelte del Comune di Milano. Va anche detto che il Comune
ha deciso di procedere per singoli interventi, suddividendo tutta l’area
Garibaldi Repubblica in varie porzioni: in questo modo viene impedita la
possibilità di una valutazione complessiva – sul fronte dell’impatto
ambientale, dell’influenza del traffico ecc – sulla risultante finale
dell’intero intervento. (segue al prossimo)

davide grosso 26.09.05 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna ricordare a questa brava gente che inizino ad abituarsi a respirare anidride carbonica, poiché le foreste principali del mondo sono in via di distruzione, tralasciando gli animali che vengono decimati per pelli e trofei.

I soldi si respirano? No.
Si mangiano? No.
Si bevono? No.

Credo di aver detto tutto quello che avevo da dire, e auguro a queste persone di comprendere prima che sia troppo tardi, che la vita la fa Gaia, non i soldi.

Elia

Elia Dallabrida 25.09.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Forse aRoma si è spesa davvero la cifra che diceva Ivana Iorio...ma,vedi cara,Roma lo puo fere e lo fara sempre piu perche grazie a quell'investimento ne ha incassati il TRIPLO di soldi in turismo ristoranti bar e ritorno di immagine,che è la cosa che piu conta per una capitale internazionale come giustamente ha detto Veltroni.Che peccato che Milano non possa permettersi questo,vista la sensibilita dei suoi cittadini,come te penso,all'immagine e alla vivibilita della loro citta...ahahah ROSICA!

kiss from Rome!

nino d'amico 25.09.05 00:52| 
 |
Rispondi al commento

solidarietà al guidice Tosti
attenti però a non far troppo casino che s'incacchia papà Ruini

luca meoli 24.09.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,scusa il tu,ho la tua stessa età,ho letto il tuo articolo I BRACCINI DELLA MORTE,dire che mi ha sconvolta è poco.Da smpre ho cercato di informarmi e capire come alcuni esseri "umani"potessero e possano commettere delle atrocità nel nome di DIO o di ideologie ecc.Non ci sono riuscita.Grazie per quello che fai.Gabri.

biglieri anna gabriella 24.09.05 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
vorrei segnalare alla vostra attenzione la persecuzione ideologica perpetrata ai danni del giudice Luigi Tosti di Camerino, "reo" di aver rifiutato di esercitare in un'aula di tribunale in cui compariva un crocifisso, non ritenendosi rappresentato, lui ateo e per di più di origine ebraica, da un simbolo che fa parte di una cultura religiosa a lui estranea ma egemone tout court nel nostro Paese. Tosti sarà processato il 18/11 a L'Aquila per omissione di atti d'ufficio, non essendosi appunto presentato alle udienze che doveva presiedere proprio per la presenza del crocifisso. Potete leggere l'articolo sulla Repubblica di oggi (cartacea e on-line).
Esprimo la mia personale solidarietà ad una persona coraggiosa nonché degno rappresentante istituzionale(e di questi tempi è veramente dura trovarne...).
Mi auguro di trovare un riscontro positivo da parte di altri frequentatori del blog che abbiano seguito, come me, questa vicenda.
Saluti.

Letizia Lucangeli 24.09.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Gli ho mandato una mail con l'augurio di riuscire presto ad abbattere l'ultimo albero della pianura padana.... ALMENO MORIRANNO SOFFOCATI!!!

pierluigi sabbatini\ 24.09.05 06:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ho visto lo spettacolo che hai fatto a Milano, complimenti per l'intesita' ed energia con le quali riesci a comunicare le cose, trasmetti una valanga di informazioni in un modo che solo tu sai fare. Mi e' tornato alla memoria l'ultimo spettacolo che avevi fatto sulla rai e grazie ad un amico che l'aveva registrato l'ho rivisto... se tu l'avessi fatto ai giorni nostri sarebbe attualissimo sei profetico!!!! Ti ho un po' focalizzato come una sorta di Don Chisciotte pero' lui aveva solo Sancho, tu hai tutto il tuo pubblico. Continua a combattere per noi!!! Grazie
Ciao
Marco Barbero

marco barbero 23.09.05 22:18| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe che la natura non abbia nessun valore xdecine di italiani E' RISAPUTA (vedi gli scempi sul territorio),ma la cosa che mi meraviglia e che siamo con le pezze al culo e la notizia della buffonata messa in scena a milano dalla giunta albertini,con la scusa di un fantomatico attentato e' il colmo ,immagginate la scena il sindaco in mutande il vice con camicia nera il presidente regionale vestito da crociato,tutti i vari parassiti in divisa ,ilnuovo assessore con lettino da psicologo,il prefetto in alta uniforme ,tutte le gerarchie clericali invitate alla pagliacciata tutti che accorrono sul posto dell'attentato tutti con il caschetto giallo...ora una cosa seria ... indovinate quale popolo di pallonari-gonzi paghera' la parcella..

roberto valentini 23.09.05 20:33| 
 |
Rispondi al commento

...MA TREMONTI E' RITORNATO???? E NESSUNO DI VOI DICE NULLA????
ORROREEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

marina schilirò 23.09.05 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Io la mail l'ho mandata a tutti e tre, e solo il presidente Penati ha avuto il buon gusto di rispondere e di dare delle spiegazioni.
Forse gli altri due "signori" sono troppo impegnati o forse non sanno cosa rispondere...le scimmiette forse sono solo due.

Massimo Ratti 23.09.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Filippo
Penati ha inviato una e-mail a tutti coloro che hanno lasciato un messagio sul suo forum in merito all'argomento.
Vorrie postare il testo della mail che ho ricevuto, ma lo spazio non è sufficiente. Ritengo pertanto dovrebbe provvedere diretamente Beppe, e con l'occasione cui ringrazio sentitamente il Presidente della Provincia.

Alberto 23.09.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Il presidente della provincia di Milano ha così risposto:
Ringrazio tutti voi che avete scritto sul forum del presidente per dimostrare quanto tenete al Bosco di Gioia e apprezzo l’utilizzo della rete come forma di partecipazione democratica.
Per prima cosa voglio rispondete a quanti accusano questa amministrazione di essersi disinteressata della vicenda dell’area verde nella zona Gioia – Garibaldi dicendo che l’assessore provinciale ai Parchi e territorio, Pietro Mezzi, ha avuto diversi incontri, il più recente nel luglio scorso, con i rappresentanti delle associazioni e dei comitati nati per difendere questo spazio verde.
Inoltre devo precisare che la Provincia di Milano non ha competenze specifiche per quello che riguarda il progetto della nuova sede della Regione Lombardia.
Sull’area interessata è previsto un piano integrato, approvato dal Comune di Milano, che contempla la realizzazione della nuova sede della Regione Lombardia. Su tutta l’area definita Garibaldi Repubblica il Piano territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp) norma solo sulle funzioni sovracomunali, ma l’amministrazione provinciale non ha titolo per entrare nel merito delle scelte del Comune di Milano. Va anche detto che il Comune ha deciso di procedere per singoli interventi, suddividendo tutta l’area Garibaldi Repubblica in varie porzioni: in questo modo viene impedita la possibilità di una valutazione complessiva – sul fronte dell’impatto ambientale, dell’influenza del traffico ecc – sulla risultante finale dell’intero intervento. La prerogativa della Provincia è verificare la compatibilità di ogni intervento con le prescrizioni del Piano territoriale di coordinamento provinciale e questa compatibilità esiste con le funzioni sovracomunali inserite nel Ptcp. Per quanto riguarda l’area verde di via Melchiorre Gioia, la Provincia può intervenire esclusivamente sulla classificazione delle piante: qualora alcune essenze arboree venissero definite di valore monumentale scatterebbe il vincolo con il divieto dell’abbattimento.
E’ questa la strada seguita dalla Provincia, in sintonia con i comitati di cittadini che si sono mobilitati a difesa dell’area verde.
In sintesi l’assessorato ai Parchi e al territorio ha promosso un’azione, con l’Ersaf Ente regionale sviluppo e servizio agricolo e forestale, affinché si proceda alla classificazione degli alberi interessati e all’inserimento nel quadro del Piano territoriale di coordinamento provinciale di tutti quelli che vengano definiti monumentali. Questa iniziativa potrebbe non essere sufficiente a impedire l’intera operazione, ma almeno può salvaguardare una parte degli alberi.
Gli stessi passi sono stati compiuti da questa amministrazione per altre situazioni analoghe, come quelle di piazza Libia e piazza Grandi, dove gli alberi sono minacciati per interventi di realizzazione di parcheggi sotterranei. Infatti nell’ambito del Piano territoriale di coordinamento provinciale esiste già un albo che contempla gli alberi monumentali presenti nel nostro territorio, ma è ancora incompleto: si sta lavorando al suo completamento che potrebbe includere almeno parte di quelli minacciati dalle iniziative in questione.
Riteniamo di aver reso evidente che della vicenda non solo ci siamo occupati, ma ci siamo anche fatti carico delle preoccupazioni legittime di chi vive in una città come Milano e teme di veder distrutto uno spazio verde.
Vi assicuro che qualora ci fossero sviluppi sarà nostro impegno Informarvi tramite il forum.
Cordialmente
Filippo Penati

A voi i commenti

Barbara Mensi 23.09.05 15:55| 
 |
Rispondi al commento

ho mandato una mail al comune e una alla regione ovviamente senza risposta

andrea costa 23.09.05 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Nove mesi per un rimborso dalla Mondadori!

L’anno scorso mio figlio Luca si abbona al mensile Tutto Musica. Leggendo il numero di dicembre 2004 scopre che quello è l’ultimo numero. Già un po’ sorpreso dal mancato avviso agli abbonati scrivo una email al servizio abbonamenti per una conferma del termine delle pubblicazioni e per conoscere quali fossero le loro intenzioni verso gli abbonati. Nella risposta vengono proposte due alternative: invio della rivista Ciak o rimborso dei numeri rimasti. Non essendo interessati ad una rivista di tutt’altro genere (cinema anziché musica) chiediamo il rimborso. Ci viene quindi comunicato (siamo a febbraio 2005) che l’assegno con il rimborso di circa 12 euro arriverà entro 60 giorni. Incredulo e sconcertato per il tempo dichiarato per restituire una cifra insignificante e prevedibile da mesi, lascio tuttavia trascorrere ben cinque mesi, arrivando a luglio per inviare un sollecito. Il 28 luglio mi viene risposto che il rimborso mi verrà inviato entro trenta giorni. Oggi, 22 settembre, finalmente (?!) il postino mi consegna la lettera della Mondatori contenente l’assegno.

pierangelo manzoni 23.09.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

RISPOSTA DI PENATI! 3a Parte

Infatti nell'ambito del Piano territoriale di coordinamento
provinciale esiste già un albo che contempla gli alberi monumentali
presenti nel nostro territorio, ma è ancora incompleto: si sta lavorando
al suo completamento che potrebbe includere almeno parte di quelli
minacciati dalle iniziative in questione.
Riteniamo di aver reso evidente che della vicenda non solo ci siamo
occupati, ma ci siamo anche fatti carico delle preoccupazioni legittime di
chi vive in una città come Milano e teme di veder distrutto uno spazio
verde.
Vi assicuro che qualora ci fossero sviluppi sarà nostro impegno informarvi
tramite il forum.
Cordialmente
Filippo Penati


Filippo Penati
Presidente
Provincia di Milano
E-mail: presidenza@provincia.milano.it

Lorenzo Deliso 23.09.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

RISPOSTA DI PENATI! 2a Parte

Va anche detto che il Comune
ha deciso di procedere per singoli interventi, suddividendo tutta l'area
Garibaldi Repubblica in varie porzioni: in questo modo viene impedita la
possibilità di una valutazione complessiva - sul fronte dell'impatto
ambientale, dell'influenza del traffico ecc - sulla risultante finale
dell'intero intervento. La prerogativa della Provincia è verificare la
compatibilità di ogni intervento con le prescrizioni del Piano
territoriale di coordinamento provinciale e questa compatibilità esiste
con le funzioni sovracomunali inserite nel Ptcp.
Per quanto riguarda l'area verde di via Melchiorre Gioia, la Provincia può
intervenire esclusivamente sulla classificazione delle piante: qualora
alcune essenze arboree venissero definite di valore monumentale
scatterebbe il vincolo con il divieto dell'abbattimento.
E' questa la strada seguita dalla Provincia, in sintonia con i comitati di
cittadini che si sono mobilitati a difesa dell'area verde.
In sintesi l'assessorato ai Parchi e al territorio ha promosso un'azione,
con l'Ersaf Ente regionale sviluppo e servizio agricolo e forestale,
affinché si proceda alla classificazione degli alberi interessati e
all'inserimento nel quadro del Piano territoriale di coordinamento
provinciale di tutti quelli che vengano definiti monumentali. Questa
iniziativa potrebbe non essere sufficiente a impedire l'intera operazione,
ma almeno può salvaguardare una parte degli alberi.
Gli stessi passi sono stati compiuti da questa amministrazione per altre
situazioni analoghe, come quelle di piazza Libia e piazza Grandi, dove gli
alberi sono minacciati per interventi di realizzazione di parcheggi
sotterranei.

Lorenzo Deliso 23.09.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Sì, Penati ha risposto, e sembra stiano provando a fare qualcosa.
Speriamo in bene...

Emanuela Zini 23.09.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

RISPOSTA DI PENATI! 1ma Parte

Ringrazio tutti voi che avete scritto sul forum del presidente per
dimostrare quanto tenete al Bosco di Gioia e apprezzo l'utilizzo della
rete come forma di partecipazione democratica.
Per prima cosa voglio rispondete a quanti accusano questa amministrazione
di essersi disinteressata della vicenda dell'area verde nella zona Gioia -
Garibaldi dicendo che l'assessore provinciale ai Parchi e territorio,
Pietro Mezzi, ha avuto diversi incontri, il più recente nel luglio scorso,
con i rappresentanti delle associazioni e dei comitati nati per difendere
questo spazio verde.
Inoltre devo precisare che la Provincia di Milano non ha competenze
specifiche per quello che riguarda il progetto della nuova sede della
Regione Lombardia.
Sull'area interessata è previsto un piano integrato, approvato dal Comune
di Milano, che contempla la realizzazione della nuova sede della Regione
Lombardia. Su tutta l'area definita Garibaldi Repubblica il Piano
territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp) norma solo sulle funzioni
sovracomunali, ma l'amministrazione provinciale non ha titolo per entrare
nel merito delle scelte del Comune di Milano.

Lorenzo Deliso 23.09.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

ALBERTINI HA PRIVATIZZATO LA SEA E SUL SITO DEL COMUNE DI MILANO DICE DI AVERE 600 MILIONI DI EURO DA INVESTIRE E CHIEDE SUGGERIMENTI DAI CITTADINI.
SCRIVETEGLI DI NON USARE QUEI SOLDI PER COSTRUIRE SUL BOSCO DI GIOIA !

GUIDA TERESA 23.09.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

anche se non centra vorrei dire due cose :

Roma, notte bianca, ..si dice che e' costata 60.000.000 di euro...non insisto perche' non ne ho le prove e l'ho sentita oggi in tv....comunque poco non e'costata !!

milano : prova, seria, di un finto attacco terroristico.....anche questa fiction e' costata di sicuro

morale : due modi di spendere soldi, uno per divertirsi e l'altro per cose serie

nota: ma perche ' qualcuno deve proprio cosi' tanto preoccuparsi di far divertire la gente ?....e coi soldi di altri, .....mi ricordo quando veltroni diceva in tv che mancavano i fondi per le strade

ivana iorio 23.09.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il messaggio che ho postato al ns. Presidente Ciampi.

Alla cortese att.ne del :
Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Le chiedo perchè non fare le elezioni anticipate o ovviare con un governo tecnico di transizione.
Secondo il suo autorevole parere tecnico, chi vorrebbe che investa in Italia con un ministro dell’economia dimissionario e un governatore come Fazio ancora lì?
In Italia soldi non ne entrano più e la collocazione dei titoli di stato all’estero, che servono a ridurre il nostro debito pubblico, sta diventando impossibile.

Le chiedo gentilmente, a nome mio e della mia famiglia che vorrebbe crescere con un governo più stabile e sicuro alle spalle, di intervenire.
Distinti Saluti

Maurizio Barone 23.09.05 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho mandato le petizioni, e il sig. Penati ha addirittura risposto. Si stanno muovendo, così dice, per salvare il parco...... Speriamo Bene

Andrea Mologni 23.09.05 13:15| 
 |
Rispondi al commento

eliana matania

se paragoni la squallida vita notturna romana a quella milanese non hai proprio capito un cazzo , te lo dice uno che a Roma ci è stato più del papa, fortunatamente è finita.
(te lo può dire anche Beppe Grillo)

Marco Milani 23.09.05 10:50| 
 |
Rispondi al commento

x eliana matania

carissima, sono io che stendo un velo pietoso su di te, sei da tre anni a Milano (alè eccone un'altra), mi chiedo prima tu dove abitassi! Parigi, Londra, New York?
dimmi con quale città paragoni Milano ?
io lo so, lo so sono convinto di saperlo! ma fammi ridere ti prego!!!!!
comunque ti esorto a tornare da dove sei venuta, lasciaci qui a marcire, siamo in quattro gatti (5 quando passa anche Beppe Grillo) cosa ci stai a fare!!!!
è un attimo, prendi il treno e togli il disturbo

Marco Milani 23.09.05 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Ricevuta risposta dal Presidente della Provincia di Milano, con una mail argomentata e interessante, dalla quale si evince che la Provincia e' molto sensibile al problema.

Massimo Carboni 23.09.05 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Presidente della Provincia di Milano mi ha risposto. Mi sembra una bella cosa.

Postato da: ciro piccinella il 23.09.05 09:08

si ha risposto anche a me....credo abbia mandato questa risposta a tutti coloro che avevano postato nel forum a proposito del bosco di Gioia.....bene.....peccato non riesca a fare più di questo ma comunque è qualcosa e ora sa che parecchi cittadini non stanno solo a guardare ma si fanno sentire

e speriamo comincino a capirlo anche gli altri


piccolo OT
x quanto riguarda Marco Milani....stendiamo un pietoso velo su tutto.....anche sulla presupposta vita notturna milanese (ma che c'entra poi con il post? mah)....ci vivo da tre anni e se quei 4 gatti sperduti che girano per i navigli e le altre 4 strade intorno la chiama vita notturna....mah....dovresti andare a roma mio caro....quella si che è vita notturna! :-)))


eliana

eliana matania 23.09.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Il Presidente della Provincia di Milano mi ha risposto. Mi sembra una bella cosa.

ciro piccinella 23.09.05 09:08| 
 |
Rispondi al commento

per Beppe: c...o Beppe arrivi un po tardi su questa storia ho scaricato dal sito il modulo e l ho fatto firmare a tutti i miei amici e l ho rispedito piu di 4 mesi fà.... come mai nessuno te l'aveva segnalato prima?
ciao grande

Davide Manghi 22.09.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

ma come si fa a entrare nel meetup di perugia se non si conosce l'inglese?

rosaria antonucci 22.09.05 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Lasciate il buon Marco Milani e nel suo brodo e andate a leggervi la risposta del Presidente Penati alle tante interpellanze sul Forum della provincia di Milano....


http://www.retecivica.milano.it/provincia/ambienteld.php

Alessandra Finetti 22.09.05 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Per Marco Milani,

vita notturna..., ma tu vivi solo di notte?

Vai in Corso Vittorio, in Via Manzoni, in Corso Torino, in Piazza Cordusio (lasciamo perdere Vittor Pisani e Repubblica) di giorno, e sappimi dire che vita è!

Ciao, con questo passo e chiudo, anche perchè personalizziamo troppo questo topic.

Giovanni Fazio 22.09.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

x fazio

nemmeno in estate c'è vita in liguria.

ho parlato di s.siro perchè li ad ovest la giunta ha fatto un miracolo.

Vai alle colonne di s.lorenzo, in brera, sui navigli, in corso como e poi capirai che la tua vita notturna genovese è ben poca cosa.

Marco Milani 22.09.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Per Marco Milani:

caro amico, ti stai proprio sbagliando!
Sono nato e cresciuto in Liguria, figlio di liguri da un bel po' di generazioni, e potrai ben capire che sull'estetica del sistema urbano possiamo avere delle differenti vedute: quello che vedo io tutti i giorni voi potete venire a vederlo solo durante le ferie estive (ma ti suggerisco di fare una scappata anche d'inverno: prova a capire la differenza).

Ma a parte questo, non capisco la voglia (o il bisogno?) di offendere la gente solo perchè manifesta giudizi estetici differenti.

Ad ogni modo, su quanto dici del vostro verde urbano mi sarei aspettato che perlomeno tu conoscessi meglio la tua città: io parlo di centro città, tu di San Siro (che è un po' più in là, dopo la prima cerchia, non sei d'accordo?).
Mi avessi almeno parlato del Parco Sempione... (o di Parco Ravizza, lo conosci - non voglio dire lo frequenti - di sera?).

E' comunque vero che tutti i centri delle città sono uguali come ristrettezza di verde, ma quanto a vita... beh: vieni a vedere un po' il centro storico di Genova (dove non abito, anzi sto in Riviera), quanto a vita, e poi mi saprai dire.

Continua pure a darmi dell'africano, tanto io non mi offendo mica: il clima e l'ambiente dove vivo è più vicino ai Caraibi, ma fa lo stesso, se per te può bastare ad accontentare le tue voglie...

Giovanni Fazio 22.09.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe anch'io ho inviato la e-mail al Sindaco Albertini di Milano, volendomi unire al coro di chi ha protestato con lettere elettroniche, alle quali nessuno ha risposto (e non risponderà mai). Io mi indigno da architetto che ha concentrato sul paesaggio gran parte dei propri studi e del proprio lavoro. Ti scrivo dalla Sicilia, terra che abbonda di emozioni paesaggistiche, che spesso vengono tutelate dalla miseria (mi costa scriverlo) che non permette di utilizzare porzioni di paradiso come "volàno" (parola orrida ma iperabusata) di meccanismi economici assurdi. Ma non sempre è così. Ad esempio, in questi giorni si discute della costruzione dell'aeroporto nei pressi di Racalmuto, per la cui realizzazione, si dovrà sbancare quel "paesaggio" di colline e uliveti, che fu il fondale scenico su cui posava gli occhi Leonardo Sciascia. Ma questo è un altro doloroso argomento.
Ti saluto ringraziandoti, perchè ci dai la possibilità, attraverso uno strumento potente quale il blog, di formare una bella squadra che ci permette di dire la nostra.

(la e-mail) Ho letto sul blog di Beppe Grillo che il Comune di Milano vuole costruire, al posto del Bosco di Gioia, un nuovo polo amministrativo. I boschi (i parchi) sono dei veri e propri serbatoi di naturalità; l'idea che una città non faccia nulla per tutelarne la vita, e quindi la loro storia, dovrebbe far riflettere sulle dinamiche di sviluppo futuro degli organismi urbani, che rischieranno di diventare, luoghi mefitici, privi di identità.
Iolanda Licata architetto (da Palermo).

Iolanda Licata 22.09.05 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Comunque per concludere:
IL BOSCO DI GIOIA:
1) non sono 10.000 mq ma meno. è più piccola addirittura di p.zza Carbonari
2) non è nel centro di Milano, ma in una zona semicentrale con un progetto di riqualificazione che prevede 107.000 mq di verde in un'area accessibilissima con metrò e passante ferroviario, quindi dal valore immobiliare enorme. (questo è strano)
3) questo famoso "bosco" (io, amante della montagna, mi inorridisco a sentire una ex serra abbandonata chiamata così) è cintato e non accessibile alla popolazione
4) in 50 anni di abbandono nessuno ha mai fatto una petizione per restituire quest'area ai cittadini. perchè ora?

NON SCRIVETE NIENTE A NESSUNO FATE SOLO FIGURE DI MERDA, POI SE NON ABITATE A MILANO E NON AVETE MAI VISTO IL POSTO (COME BEPPE GRILLO) E' INUTILE ANCHE COMMENTARE SOLO "PER SENTITO DIRE".
Lo so Milano è grigia Milano è brutta Milano di qua Milano di la, che dire! ognuno ha quello che si merita!
Ciao

----Ringrazio Daniele

Marco Milani 22.09.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

x Lorenzo Bartoli

Parla italiano.

Marco Milani 22.09.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

x Cesare Zecca

se il bosco di Gioia è un posto fatiscente è perchè alla gente non è mai fregato un cazzo di quell'angolo di città, poi quando il comune propone qualcosa le zecche come te insorgono.


Per la storia del milanese "Che devono fare sempre di + e sempre + velocemente
L'ultima moda, l'ipod li bipod il cacpod
Poi il il SUV il TUV, il MUV."
Poi Prada, Pradina, Pradetta e Pradineria." hai detto un' altra vaccata gigante. Questo è un male che coinvolge tutto il paese lo puoi verificare all'estero dove riconosci un italiano a prima vista proprio per questo genere di cose che hai descritto. Ma ti posso assicurare che tra tutti i connazionali barbari che vanno in giro per il mondo, quelli più simili agli altri europei per comportamento, modo di vestirsi sono proprio i milanesi. Ho girato tanto, fidati, sono le zecche come te che danno fastidio.

poi vorrei commentare il
"Alla fine sono cosi' sofferenti che corrono a Genova e Civitavecchia o a Linate per fuggire in Sardegna."
Forse ti sfugge il fatto che a Milano non c'è il mare fortunatamente. Essendo una grande città sarebbe una merda come quello di genova o la spezia...ecc. è per questo che il milanese va in vacanza. sul fatto che vada in Sardegna, bè! ti invito a leggere il mio blog e se sei di Milano a trovare la tua felicità altrove.

Marco Milani 22.09.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

IMPORTANTE:
***************************************************su www.boscodigioia.it si può scaricare il modulo cartaceo da compilare e spedire via posta tradizionale a milano,per aggiungersi alle 15.541 firme già inviate!
Forza,mi appello agli ecologisti e a chi ha a cuore la natura,facciamo salire questo numero!
**************************************************
Mail INVIATA
Il bosco di Gioia è una superficie di più di 10.000 mq con 200 piante d'alto fusto (magnolia, faggio, platano, leccio, tiglio, carpino, olmo, abete, quercia rossa, cedro...) fra cui esemplari di 50, 60, 70 anni. Si trova nel centro di Milano tra via Melchiorre Gioia e via Galvani. La Regione Lombardia, in accordo con il Comune di Milano, ha in programma di radere al suolo il bosco per fare posto agli edifici nel Nuovo Polo Regionale.”
(da www.boscodigioia.it)

Qui stiamo parlando di Milano, una città di cemento, piena di case vuote, in mano alle società immobiliari, da cui la gente sta scappando perché i costi degli appartamenti e degli affitti sono insostenibili.

15.541 cittadini hanno firmato una petizione per salvare questo piccolo bosco.
La petizione è stata inviata ad Albertini, Formigoni e Penati, i rappresentati delle istituzioni a Milano.

Non uno dei destinatari della petizione ha risposto.

Ma forse 15.541 firme sono poche.

Con la mia sono una di più.

«Solo dopo che l’ultimo albero sarà stato abbattuto…
Solo dopo che l’ultimo fiume sarà stato inquinato…
Solo dopo che l’ultimo pesce sarà stato pescato…
Solo allora scoprirete che i soldi non si possono mangiare!

Alessandro Natali 22.09.05 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti gli amici di Beppe Grillo, con questo post volevo proporre di boicottare tutti i servizi di Yahoo!. Per chi non lo sapesse il noto portale ha fornito il nome di un giornalista cinese, Shi Tao, il quale è stato condannato dal proprio governo a 10 anni per aver rivelato "segreti di Stato". In realtà ha divulgato una circolare del governo cinese con cui si vietava ai mass media della Repubblica democratica cinese la commemorazione della strage di Tienanmen, tentando di imbavagliare la stampa e le tv in violazione dell’articolo 19 della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo.
Stiamo molto attenti.....

Abramo Ciapanna 22.09.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

il bosco di gioia non è una piccola area dismessa che non interessa an nessuno, come mi sembra di aver letto in qualche commento.
sono 10000 mq di alberi, magari non è messa benissimo, ma è molto se paragonato alle aree verdi di milano, che di solito sono praticelli miseri.
cerchiamo di salvarla.
se vogliono togliercela, che ce lo chiedano...
nb parlo in prima persona, ma io non abito a milano.

roberto biassoni 22.09.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

x Giovanni Fazio l'africano....

quando si va a vedere il centro di una città (tranne in qualche caso sporadico) è difficile aspettarsi il parco nazionale del gran paradiso. Personalmente trovo che a Milano ci sia un sacco di verde, quando andrai a vedere il tuo Barletta/Caltanisetta/Crotone che gioca a s.siro fatti un giro verso ovest (orientati con curva sud e curva nord), non crederai ai tuoi occhi e udite udite la maggior parte di quel paradiso cittadino è stato rimesso a posto proprio da questa giunta.

Marco Milani 22.09.05 12:46| 
 |
Rispondi al commento

x elisabetta guiso

però quando si tratta di soldi che siano milanesi, romani o napoletani non guardi in faccia a nessuno è!

Marco Milani 22.09.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Per Marco Milani:

sei proprio ridotto male, se devi ricorrere a questi mezzi per confutare le tesi degli altri.


Non sono un africano (ma non lo considererei un'offesa esserlo), e vivo più vicino alla tua Milano di quanto tu possa pensare.

Certo, non conosco così bene il "Bosco di Gioia", e se è vero quello che dici tu allora dovresti aver apprezzato almeno la seconda parte del mio post, dove dicevo proprio di lasciare a voi milanesi la valutazione di quello che fanno le vostre Amministrazioni.


Quanto, poi, al giudizio su Milano che ti ha così colpito tanto da meritarmi quella risposta, pensa un po' che il giudizio estetico è una questione di gusti personali, e poi valuta comunque se Milano, specie nel centro (dove ricomprenderei anche, se permetti, Via Gioia), non è una città grigia: avete grandi spazi aperti? Grandi giardini alberati? Un po' di parco dalle parti dei Bastioni di Porta Venezia, e poi?


Se veramente c'è un'area a Gioia, e magari trascurata come dici tu, non sarebbe bene coltivarla a parco pubblico anzichè continuare a costruirci?


Comunque, su questo è giusto che valgano le tue idee, perchè sei tu quello che ci abita.
E sarai d'accordo con me nel non accettare le critiche che mi sono piovute addosso perchè difendevo il VOSTRO diritto di decidere come deve essere la città dove abitate.

Giovanni Fazio 22.09.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Elisabetta, ci sono mlti, tanti, tantissimi milanesi in gamba.
Sono quelli che lavorano duro, e si accorgono di non stare bene, nella loro città, la cui crescita è da decenni una metastasi che divora tutto.
Parchi, speranze, verde, aria.
Sono quelli che si fanno un qlo così per salvare il bosco di gioia.

Poi ci sono anche altri milanes, un po' vittime incoscienti, presi negli ingranaggi stritolatori del business no-limit.
Molti di questi si accorgono.
Che non stanno bene.
Che sono grigi e inquinati.
Che devono fare sempre di + e sempre + velocemente
L'ultima moda, l'ipod li bipod il cacpod
Poi il il SUV il TUV, il MUV.
Poi Prada, Pradina, Pradetta e Pradineria.

Alla fine sono cosi' sofferenti che corrono a Genova e Civitavecchia o a Linate per fuggire in Sardegna.
Desiderano Cala Mariolu o San Antioco, i nuraghi con gli olivi intorno.
Il fiore di sardegna. Alcuni vanno anche a vedere i pecorari.
Pensano, cazzo, ma quello sorride ed è abbronzato
beato lui...
dopodomani io cio' il miting con il cazz di programmanager alle 17 con quella stronza isterica della business senior controller.
Devo infilarmi nella tangenziale est per arrivare a Segrate...
E così il pastore sorride e si fuma una paglia nella brezza
l'advanced program specialist ha un'attacco di itterizia. Sul X5 gli viene anche l'orticaria.
Soffre anche lui.
E' talmente incazzato che poi gli viene il fumo
negli occhi pensando a quei maledetti di Cagliari
che in pochi minuti sono a Sa Turredda o nel silenzio del Campidano.
Bastardi, bastardi, io che schiato dallo stress in 'sta cazz di coda.
Ke cazzo fa quel pirla che non si sposta dall'incrocio...

Cesare Zecca 22.09.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Elisabetta, ci sono mlti, tanti, tantissimi milanesi in gamba.
Sono quelli che lavorano duro, e si accorgono di non stare bene, nella loro città, la cui crescita è da decenni una metastasi che divora tutto.
Parchi, speranze, verde, aria.
Sono quelli che si fanno un qlo così per salvare il bosco di gioia.

Poi ci sono anche altri milanes, un po' vittime incoscienti, presi negli ingranaggi stritolatori del business no-limit.
Molti di questi si accorgono.
Che non stanno bene.
Che sono grigi e inquinati.
Che devono fare sempre di + e sempre + velocemente
L'ultima moda, l'ipod li bipod il cacpod
Poi il il SUV il TUV, il MUV.
Poi Prada, Pradina, Pradetta e Pradineria.

Alla fine sono cosi' sofferenti che corrono a Genova e Civitavecchia o a Linate per fuggire in Sardegna.
Desiderano Cala Mariolu o San Antioco, i nuraghi con gli olivi intorno.
Il fiore di sardegna. Alcuni vanno anche a vedere i pecorari.
Pensano, cazzo, ma quello sorride ed è abbronzato
beato lui...
dopodomani io cio' il miting con il cazz di programmanager alle 17 con quella stronza isterica della business senior controller.
Devo infilarmi nella tangenziale est per arrivare a Segrate...
E così il pastore sorride e si fuma una paglia nella brezza
l'advanced program specialist ha un'attacco di itterizia. Sul X5 gli viene anche l'orticaria.
Soffre anche lui.
E' talmente incazzato che poi gli viene il fumo
negli occhi pensando a quei maledetti di Cagliari
che in pochi minuti sono a Sa Turredda o nel silenzio del Campidano.
Bastardi, bastardi, io che schiato dallo stress in 'sta cazz di coda.
Ke cazzo fa quel pirla che non si sposta dall'incrocio...

Cesare Zecca 22.09.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Per Alfio Galimberti:

vedi che non hai capito quanto ho detto?

Io ho parlato di lasciare ai milanesi la soluzione dei loro problemi perchè le scelte sono fatte dalle LORO amministrazioni locali, che LORO hanno eletto.

Ed ho anche detto di occuparci dei problemi e delle scelte del Governo nazionale, che NOI italiani abbiamo eletto.

E allora, se mi debbono abbattere la casa per un'autostrada a nove corsie, questa sarà una decisione a livello nazionale, per la quale tutti dovremmo intervenire; ma se fosse il mio Comune che fa qualcosa, dovranno essere i miei concittadini a corresponsabilizzarsi con me.

Abbiamo le autonomie locali riconosciute dalla Costituzione (lasciamo perdere le pazzie della "devolution", di sinistra e di destra, fermiamoci alla Costituzione del 1948), facciamole funzionare e assumiamoci le nostre responsabilità! Proprio il contrario di quello che tu hai capito.

Se scrivi da Milano, quindi, sono affari tuoi e regolati per le prossime elezioni; se scrivi da altre parti (come me), pensaci un po' su e poi vedi se la cosa non è meglio affrontarla a questo modo: non è questione di solidarismo, nè di etica protestante della responsabilità individuale, ma semplicemente il modo per sentirci tutti corresponsabili di quanto accade in casa nostra, senza bisogno di aspettare che arrivi il cavaliere bianco da chissà dove.

Giovanni Fazio 22.09.05 11:37| 
 |
Rispondi al commento

caro marco milani, mi dispiace che ti sia rivolto in questo modo offensivo a massimiliano cidda. è vero che cagliari non è fatta di legno e paglia, ma quale città lo è in italia? tu parli di una milano pulita, divertente e piena di gente educata. io credo che non si possa mai generalizzare nè sulle persone nè sulle città. ma vedi, i milanesi che noi sardi conosciamo sono i peggiori. boriosi e ignoranti. quest'estate ho conosciuto una coppia di milano, lui direttore di banca lei commercialista. quando gli ho detto che sono un'insegnante mi ha risposto: e si vede che è istruita, almeno ogni tanto si incontra qualcuno così!!! per non parlare poi della sua faccia quando gli ho detto che ho vissuto un anno a londra ed ho girato mezzo mondo! è rimasto attonito. beh per me quell'uomo ha dimostrato una grettezza ed un provincialismo tipico di quelli "del nord" che non ho mai visto da nessun'altra parte. non importa se hai girato il mondo o se vivi in una grande città se poi non hai imparato nulla da queste esperienze. certo voi avete bei locali, concerti e grandi opportunità di lavoro. noi viviamo in un'isola con un milione e mezzo di abitanti e solo 300 mila sono a cagliari. quindi il nostro provincialismo è giustificato. il vostro no! siete solo convinti di essere meglio di tutti. ma non sarete mai ai livelli di londra o new york come diceva quel signore che ho conosciuto. non avete la mentalità per essere cosmopoliti. e poi vorrei dirti un'altra cosa i 4 locali di cui parlavi ora saranno almeno 50 ed io che vivo nel cuore della città ci posso andare a piedi senza dover prendere la macchina. per fortuna che sono sempre di più i turisti inglesi e tedeschi che amano cagliari e molti di questi si sono trasferiti qui, proprio perchè è un buon compromesso tra una grande e piccola città! cogita prima di emanare smog dalla tua bocca

elisabetta guiso 22.09.05 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Marco Milani wrote:
> Noi milanesi non abbiamo bisogno della tua compassione credimi, personalmente sono orgoglioso di vivere in una città moderna,
> pulita, senza troppi cafoni (vedi roma), europea e udite udite VIVA.
> Vi fa schifo Milano ?
state a casa vostra, è così facile!

Ahaahiahiahi touchè.
Milano è viva. Si.
Viva e nevrotica.
Perchè i milanesi, alla fine, essere umani che desiderano una buona qualità della vita,
vorrebbero una città proprio più viva
intendo proprio VIVA, nel senso etimologico della parola, con dei parchi con dentro delle piante vive, dei polmoni verdi vivi, dei parchi vivi in cui correre e baciarsi e scaccolarsi in pace il naso, anche.
Non mi risulta che palazzi in vetro cemento,
insegne al neon&plexiglass, parcheggi bitumati, centri centruzzi e centri commerciali
siano vivi, scatoloni di uffici al neon.
Quelli sono morti. M O R T I.

Milano da bere?
P I R L A T E

Basta mettersi sulle autostrade il venerdì pomeriggio e la domenica sera e vedere esodi di milanesi che stressati, fuggono ansimando e desiderando di essere in posti dove ci siano prati, boschi, panorami, aria acqua e cibo buoni e incontaminati.
Sono centinaia di migliaia di milanesi che fuggono terrorizzati dalle gabbie morte in cui lavorano
dagli ettari di cemento e plastica che li soffocano. Giorno per giorno.

Ma porca puttana, ma ci parli con i tuoi amici,
con i milanesi veri?
Appena parli loro di boschi o natura o vigne o spiagge
vanno in autocombustione, si ingrifano come dei cammelli perché è ciò che desiderano più e sopra ogni cosa.
Sono frustrati e sminkiati, anche se col Cayenne Turbo.

Si.
Milano deve essere più viva.
Viva di Natura.
Intanto abbattiamo il Bosco di Gioia.

Ma vadano a dar via i ciapp

Cesare Zecca 22.09.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

PENSO CAPITI A TUTTI NEL LAVORO E NELLA VITA QUOTIDIANA DI AVERE ALUNI MOMENTI DI SMARRIMENTO, DI SCONFORTO, DI NON ESSERE D'ACCORDO CON QUALCUNO, O MOMNETI DI FELICITA', DI GIOIA,DI ALLEGRIA ECCO IN QUESTI MOMENTI ESCONO ALCUNI PENSIERI ................... QUESTE COSE VALGONO ANCHE PER ME IN PRIMA PERSONA.

Prima di giudicare gli altri o parlare male di loro pensiamo a giudicare noi stessi guardandosi un pò dentro e facendosi un piccolo esame.

Cerchiamo di essere umili nelle cose, con le persone e di portare rispetto per gli altri.

Si parla tanto di Globalizzazione, e allora perchè non si cerca di far migliorare in modo globale il tenore di vita anche nei paesi meno sviluppati o in quei paesi dove con il lavoro le persone vengono sfruttate e sottopagate? ........... credo che di conseguenza alcuni grossi problemi verrebbero risolti.

Non pensiamo di essere più intelligenti di altre persone , l'altro con cui si parla o ci si confronta, anche se secondo tè e la persona più stupida di questo mondo, avrà sviluppato sicuramente qualche altro tipo d'intelligenza in qualche altro settore e sarà sicuramente superiore alla tua o a te manca addirittura.

La sincerità e la sensibilità sono una bella cosa, è un pregio averle.

Non pensare di essere il migliore c'è sempre prima o poi qualcuno che ti supera, nella vita e nel lavoro.

Siamo tutti utili ma nessuno è indispensabile.

I figli ............ una cosa bellissima, quando stanno male soffri tantissimo, arriveresti a fare di tutto pur di vederli tornare a sorridere.

I figli ...................... la nascita, un mistero che assume una perfezione per noi umani non spiegabile ................. dal nulla, alla fine, ti trovi tra le braccia un bimbo.

Diego Varotto 22.09.05 10:59| 
 |
Rispondi al commento

x Massimiliano Cidda

E così anche da Cagliari posso far sentire la mia voce per salvare gli amici di Milano dallo smog e dalla tristezza delle città-cemento!
Buona battaglia a tutti...

x la città di cemento:
Sono stato a cagliari e non mi sembra sia costruita con legno e paglia.
La tristezza di cui parli è quella della tua città che da ottobre a maggio non ha più un cazzo da dire, soprattutto di notte quando i locali (se vuoi chiamare così quelle quattro bettole) sono pieni di pecorai e di gente che pensa di essere felice.
Noi milanesi non abbiamo bisogno della tua compassione credimi, personalmente sono orgoglioso di vivere in una città moderna, pulita, senza troppi cafoni (vedi roma), europea e udite udite VIVA.
Vi fa schifo Milano ?
state a casa vostra, è così facile!

Marco Milani 22.09.05 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Alfio Galimberti wrote:

> Chiedo scusa il FORUM in questione è quello della PROVINCIA DI MILANO, tutti i messaggi inerenti al BOSCO sono stati CENSURATI!!!!

Io sono andato ora a controllare e ci sono varie dozzine di msgi sul bosco di gioia.
Qundi NON è vero che tutti i msgi siano stati censurati.
Continuano ad essere pubblicati.
Ad esempio, l'ultimo dei quali di tale Matteo Dominoni, con data odierna delle 8.56
Il forum è "Ambiente"

Cesare Zecca 22.09.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento

x Giovanni Fazio

sei un africano che non ha mai visto Milano è per questo che la giudichi così.
Il bosco di Gioia di cui parla Grillo è un'area dismessa di pochi metri quadri, un posto che non ha nulla da dire.

Marco Milani 22.09.05 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei rispondere a "Giovanni Fazio" ... ecco perché l'Italia non funziona, ogni uno pensa per se, "è toccato a loro? e chi se ne frega, l'importante è che non tocchino le mie tasche!" Con questo atteggiamento non andremo mai da nessuna parte, i politici l'avranno sempre vinta e SOLO NOI PERDEREMO!
E se un giorno venissero da te dicendoti.. "Dobbiamo abbattere la tua casa per permettere il passaggio della nuova autostrada a 9 corsie" come reagiresti??? Ti piacerebbe sentirti dire "Chi se ne frega è lui che ha votato i suoi politici!!!"
Cambiamo questo atteggiamento e cambiereme l'Italia!!!

Alfio Galimberti 22.09.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa il FORUM in questione è quello della PROVINCIA DI MILANO, tutti i messaggi inerenti al BOSCO sono stati CENSURATI!!!!

Alfio Galimberti 22.09.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Grillo e Amici, avete notato della CENSURA attuata al FORUM sulle discussioni del Bosco di gioia?
Questi sono i nostri Politici (di qualsiasi bandiera), mi viene un brivido sulla pelle e non ho parole!!!!

Alfio Galimberti 22.09.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo cercare di cambiare atteggiamento verso i politici, solo così riusciremo a vincere le battaglie ambientali. Prima di tutto non considerandoli nemmeno, secondo me i dipendenti meritano rispetto, i politici no. Basta trovarsi a parlare con loro, a qualsiasi livello e si capisce che mentre parlano con te stanno pensando ad altro. Una persona anche se onesta nel mommento in cui entra in politica di fatto si mette in vendita, perchè tutto il sistema funziona solo con scambi di favore.
Per salvare il bosco, se nessuno risponde, è sufficiente picchettare il cancello delle abitazioni di questi politi, in 20 o 30 persone con cartelli e striscioni, ma non un giorno, ogni giorno per tutto il tempo necessario. Loro sanno che la bolla della protesta prima o poi scoppia e tutti tornano a casa. Ma se hanno l'impressione che la bolla non scoppi, allora saranno loro a cedere. Volere è potere.

Damiano Pagliarusco 22.09.05 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Al sedicente staff della carlizzi,
ma perche`, i terroristi erano tutti morti di fame? Chiedete a Donat Cattin e Feltrinelli: si compravano la famiglia della vostra santa .Ma forse siete troppo giovani per sapere...

paolo moretti 22.09.05 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè riscaldarsi tanto?
Certo che l'abbattimento di alberi in una città grigia e triste come Milano è peggio che un delitto, è un errore (ricorderebbe Talleyrand...), e poi è un'offesa al buon senso prima ancora che all'ambiente!

Ma perchè dobbiamo intervenire noi, che non siamo di Milano?
L'abbattimento è stato deciso da istituzioni di Milano, democraticamente elette dai cittadini di Milano; siano i cittadini di Milano a giudicarle!

Non è per dire che se la sono meritata, ma perchè è l'unico modo per responsabilizzarli (vaccinarli, direbbe Montanelli...), e fa sì che la prossima volta vedano un po' chi scegliere a governarli.

Quindi, perchè non lasciamo perdere e ci focalizziamo sulle istituzioni che abbiamo democraticamente eletto come italiani? (e ce n'è tanto bisogno...).

Giovanni Fazio 22.09.05 10:13| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra la solita storia... questi nostri dipendenti hanno pure pochissima fantasia... negli anni 90 a Roma succedeva una cosa analoga per il meraviglioso parco di Tormarancia... L'allora sindaco VERDE Rutelli voleva costruire (rispettando il PRG del '62 ormai notoriamente obsoleto e lontano dalla realtà per le sue previsioni di crescita della città - 6 milioni di abitanti previsti contro i circa 3 effettivi) ben oltre 2 milioni di metri cubi di cemento su una delle più belle aree di campagna romana rimasta integra, zeppa di resti archeologici risalenti all'epoca repubblicana e con un panorama naturalistico tra i più ricchi che si possano trovare nell'agro romano ... Io allora denunciavo questa vergogna al fianco di Italia Nostra, e, beffa nella beffa, mi toccava di vedere in giro per il quartiere i manifesti di Alleanza Nazionale che gridava allo scandalo contro il VERDE Rutelli (della serie v'ho portato l'acqua con le orecchie...!!!)... Si era arrivati al punto che il Sindaco VERDE ed i suoi assessori non rispondevano più a domande su Tormarancia in pubblico... Coscienze sporche... cari dipendenti... ma come dormite la notte????

federico manni 22.09.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Per federico carboni,
spiace contraddirla per le tre cose da Lei ricordate sulla chiesa.
1. Le reductiones paraguaiane dei gesuiti non erano esattamente il paradiso presentato dal film di Joffe: si documenti in modo piu`approfondito sul tema.
Di Mons Della Casa, divenuto in seguito il grande difensore degli schiavi, si tende a dimenticare che dette per primo l´idea di importare i negroni africani , in quanto piu`resistenti e meno orgogliosi dei nativi indios.Poi se ne penti`, ma ...insomma!Eh? Un bel tipetto!
2. la bolla papale di che anno sarebbe? Le risulta che in seguito non abbiano piu`accettato le decime da quelle terre, divenute nel frattempo autentici gironi infernali in terra?
Come al solito , chiagneno e ffottono.
3. vogliamo ricordare il vergognoso isolamento vissuto da Romero col papato di Woitila ,ecasualmente dimenticato nel Giubileo tra i martiri della storia della chiesa, poi goffamente riammesso?
Vorrei vedere che nei duemila anni di storia, qualcuno all´interno non abbia fatto qualcosa di buono! Le assicuro che pure Hitler era vegetariano ed astemio, ed e`campato molto meno.Insomma, qualcosa di buono ce l´aveva pure lui.

paolo moretti 22.09.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Per simone Paoletti,
ma davvero tu dieci anni fa ti affacciavi da Frascati godendo di uno spettacolo incantevole? Coincide casualmente col periodo che non consumi piu`cannabis?

paolo moretti 22.09.05 09:50| 
 |
Rispondi al commento

aiuto!
questa mattina mentre ero sulla porta di casa per andare al lavoro ho captato dal tg5 una notizia che riguarderebbe la nuova finanziaria allo studio: sarà anticipata l'applicazione delle nuove regola per l'accesso alla pensione di anzianità previste dal 2008 come da precedente manovra fin......
E' vero? come approfondire tale argomento?
Ma quanti anni pensano di farmi lavorare a scapito dei più giovani che stanno scalpitando per avere il mio incarico? (e io lascerei volentieri il testimone!)
Con questa storia dei 57 anni di età e delle "finestre di uscita" riusciranno a farmi lavorare ben 40 anni!
Se fosse possibile, questi nostri "dipendenti" visto che li stipendiamo noi, farei fare a loro un bel salto da una finestra del 5° piano!

Anna Rizzi 22.09.05 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutto il blog.
ho appena mandato le e-mail ai tre genietti che vogliono radere al suolo il parco per costruire un bel mostro di cemento.
Fallo anche tu, fatelo anche voi, facciamolo tutti!

Marco, da Roma (che a Milano neanche c'e' mai stato, che per i milanesi in generale neanche fa salti mortali di gioia, ma che ama gli alberi e la natura, e gente cosi' la prenderebbe a calci nel culo finche ' il piede non gli fa male, poi comincia con l'altro...)

Marco Pandolfi 22.09.05 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Damiano Pagliarusco wrote:

> volere è potere, i politici lo sanno. 15000 persone possono impedire tutto,
> noi in 400 (www.comitatovillaga.org) abbiamo impedito che una collina diventasse cemento,
> lottando contro politici e industriali e pagando 6000 euro per ricorrere al Consiglio di Stato,
> telefonando e rompendo a tutti, utilizzando tutti i mezzi leciti,
> portando i disegni dei bambini porta a porta, partecipando a convegni e coinvolgendo tutti. Noi abbiamo il potere.

G R A N D E

I nostri dpiendenti devono capire che devono pensare a deturpare di meno la Natura.
Bisogna diminuire le aree edificate (NON le aree verdi), usare meglio gli ettari cementificati attuali e restituire aree alla Natura.

We got the power!
Senza il ns voto, codesti signori, non valgono un due di picche.
Mandiamoli a demolire le merderie edilizie che hanno consentito venissero edificate.

Braccia rubate al lavoro.

Cesare Zecca 22.09.05 09:17| 
 |
Rispondi al commento

CON RISPETTO una personcina(rumenA)

Postato da: gheorghe todica il 22.09.05 00:26

------------------------------
sicuro che non sei un'italiano ?

ivana iorio 22.09.05 06:00| 
 |
Rispondi al commento

E del cemento a Roma qualcuno sa niente? Del sistematico annientamento della Campagna Romana a colpi di delibere della giunta Veltroni e di licenze selvagge date dagli uffici tecnici?? Domanda: Da quale città vengono gli immobiliaristi ingrassati che stanno mettendo le mani sull'Italia? E chi è che governa da dieci anni quella città? Esiste il cemento cattivo di cui si può parlare e quello buono di cui non si può dir nulla?
Sarà un caso ma proprio nella città di cui scrivo esiste un modo di dire che qualifica così ogni governante: "er più pulito c'ha la rogna"...
Qualcuno di voi si è mai affacciato dal belvedere di Frascati una decina d'anni fa? Roma e l'Agro erano uno spettacolo ancora incantevole.
Sconsiglio vivamente agli ambientalisti malati di cuore di farlo o rifarlo oggi.

Simone Paoletti 22.09.05 01:46| 
 |
Rispondi al commento

ringrazio Beppe Grillo e tutti coloro che stanno inviando messaggi ai forum di Albertini, Formigoni e Penati.
Il Bosco di Gioia rischia di sparire nei prossimi mesi se non riusciamo a far partire una grande mobilitazione.
Il primo settembre è stata aperta la conferenza di servizi per raccogliere le necessarie autorizzazioni del Comune, ASL e Vigili del Fuoco e sta partendo la gara di appalto per la nuova sede della Regione.
Ci aspettiamo che taglino gli alberi o li trasferiscano tra Natale e Capodanno, quando a Milano c'è poca gente.
Potete trovare le notizie sul Bosco di Gioia sui siti www.msacerdoti.it/bosco e www.boscodigioia.it, tra loro collegati.
Così potrete sapere delle iniziative che saranno organizzate nei prossimi mesi per salvare il bosco e potrete partecipare di persona.
Avremo bisogno di una vostra partecipazione di massa !
A presto

Michele Sacerdoti
www.msacerdoti.it

Michele Sacerdoti 22.09.05 01:17| 
 |
Rispondi al commento

ringrazio Beppe Grillo e tutti coloro che stanno inviando messaggi ai forum di Albertini, Formigoni e Penati.
Il Bosco di Gioia rischia di sparire nei prossimi mesi se non riusciamo a far partire una grande mobilitazione.
Il primo settembre è stata aperta la conferenza di servizi per raccogliere le necessarie autorizzazioni del Comune, ASL e Vigili del Fuoco e sta partendo la gara di appalto per la nuova sede della Regione.
Ci aspettiamo che taglino gli alberi o li trasferiscano tra Natale e Capodanno, quando a Milano c'è poca gente.
Potete trovare le notizie sul Bosco di Gioia sui siti www.msacerdoti.it/bosco e www.boscodigioia.it, tra loro collegati.
Così potrete sapere delle iniziative che saranno organizzate nei prossimi mesi per salvare il bosco e potrete partecipare di persona.
Avremo bisogno di una vostra partecipazione di massa !
A presto

Michele Sacerdoti
www.msacerdoti.it

Michele Sacerdoti 22.09.05 01:16| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe sono sempre io,il ragazzo rumeno. un ultima cosa sui inquinamenti nelle citta e iblocchi delle machine(e poi ti lascio stare): vi siete mai chiesti x che nei mesi in cui i riscaldamenti dei palazzi sonno spenti non ci sono mai i blocchi traffico???? ciao

gheorghe todica 22.09.05 00:38| 
 |
Rispondi al commento

ho raccolto l'invito a scrivere al sindaco di Milano inviando questo messaggio:

non vivo a Milano, non sono milanese, ma raccolgo l'invito di Beppe Grillo e chiedo se è vero e perchè si vuole abbattere Bosco Gioia a Milano per fare posto al cemento, direte voi ma che ti importa se non vivi a Milano? Mi importa perchè ogni albero tagliato toglie ossigeno anche a me.

Claudio Testa 22.09.05 00:31| 
 |
Rispondi al commento

carro beppe, io sono un ragazzo rumeno, e ti ho scritto anche qualche giorno fa. vorrei farti una domanda x me di base direi. io che lavoro,pago le tasse,bollo macchina,mi sono fatto un mutuo x la casa posso adderire alla tua iniziativa di mandare un e-mail al sindaco di milano? cio'e voglio dire il mio apporto vale x la causa in speze? x che se vale, e adesso mi incazzo(ti chiedo scusa!!) allora io l'o mando questo e-mail p....a t....a!!! almeno x 2 quose:il blocco del trafico ed l'iquinamento! c...o!!! il bollo della machina prima si chiamava ''tasse x la circolazione'' eadaesso si chiama tasse x ''la proprieta''!!! corregimi se mi sbaglio sai x che l'hanno chiamata cosi? cosi la gente non rompese i c....i x il blocco del traffico!!! loro,il comune, dicono che lo smog e colpa delle macchine!!1 buggiardi!la maggior parte dele machine sono catalitiche,euro3, euro4. il vero smog (nelle citta)l'ho fanno le caldaie dei palazzi dio bono! dio! anzi che dare dei incentivi x mettere la caldaie ecologiche ,loro si li mettono nelle.... ci prendono x il c...o,carro beppe. basta ho finito mi sono sfogato. ti chiedo scusa di nuovo beppe.io non l'ho so se tu hai gia parlato di questo,ma se non l'hai fetto ti suplico farlo!!CON RISPETTO una personcina(rumenA)

gheorghe todica 22.09.05 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ho visto ieri sera un tuo spettacolo di Roma da un cd masterizzato, sono di Vicenza anch'io e spero non mi arrivino denunce. A parte gli scherzi volere è potere, i politici lo sanno. 15000 persone possono impedire tutto, noi in 400 (www.comitatovillaga.org) abbiamo impedito che una collina diventasse cemento, lottando contro politici e industriali e pagando 6000 euro per ricorrere al Consiglio di Stato, telefonando e rompendo a tutti, utilizzando tutti i mezzi leciti, portando i disegni dei bambini porta a porta, partecipando a convegni e coinvolgendo tutti. Noi abbiamo il potere.

Damiano Pagliarusco 22.09.05 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tre amici che ieri hanno assistito allo spettacolo di beppe!!! volevamo complimentarci con lui!! e sopratutto siamo convinti che a breve riusciremo a ribaltare quest'italia ormai totalmente impazzita!!!

Vi invitiamo a vedere il nostro Blog!!

http://www.threeboys.splinder.com

Mauro Ivan Matteo 21.09.05 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Alle volte lo cose più semplici ci sfuggono di mano... meglio rinfrescarci la memoria:
Le piante non parlano e stanno ferme li (da cui la nota frase "non stare li impalato" dove palo e pianta possono essere considerati addirittura sinonimi), gli uomini ahime parlano e si muovono.
Un parco in Milano non vota, non si lamenta, in buona sostanza non rompe i maroni a nessuno. Quindi lo togliamo di mezzo.
Una scuola musulmana in via Quaranta crea un casino esagerato, attira gli sguardi di tutti, crea un dibattito pressochè infinito (che deve addirittura arrivare in parlamento) con tanto di proteste (più o meno civili), diventando così il miglior palcoscenico d'italia per tutti i politici e le loro arringhe (ovviamente non frega a nessuno di loro della scuola e di cosa sia giusto)
[http://www.adnkronos.com/3Level.php?cat=Politica&loid=1.0.149584249][http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/cronaca/veloscuola/intervelo/intervelo.html].
Prodi vuole togliere la legge Bossi-Fini, Fini vuola dare il voto agli immigrati, Berlusconi si incazza perchè non ha ancora trovato come raccimolare un po' di voti (gli immigrati li spazzolano Prodi e Fini). In questo panorama mi sembra di non essere più un cittadino con diritti ( i doveri me li ricordano anche troppo spesso), mi sembra di essere un voto potenziale. Anche se firmo una petizione per mantenere un'area verde non mi ascolta nessuno. Se non trovo giusto il costo della benzina mi danno ragione e mi dicono di andare a piedi (ma pago le auto blu, come tutti ovviamente). A questo punto mi domando, ma a Roma cosa fanno, e sopratutto perchè li teniamo li? per come mandano avanti le cose possiamo fare senza di loro. Facciamo i referendum con gli SMS. Tanto peggio di cosi non riusciamo a fare!

Matteo Pini 21.09.05 23:42| 
 |
Rispondi al commento

X Mauro Colzani
Più conosco gli uomini più amo gli animali (Oscar Wilde).
Penso sarebbe più corretto chiamare il genere umano con il nuovo nome di "scimmie assassine". Sarebbe meno ipocrita e molta gente vi si riconoscerebbe

Angelo Lamon Commentatore in marcia al V2day 21.09.05 23:00| 
 |
Rispondi al commento

perchè non parliamo dei campi di concentramento? no, non sto parlando di quelli hitleriani! sto parlando di quelli che OGGI sono ben celati ai VOSTRI occhi!! e che tutti voi (forse anche il beppe grillo)continuate a finanziare compiaciuti. compiaciutissimi! dio come è buona questa fiorentina!! mmm questo agnello... facciamo una premessa. i bovini, i suini, le capre, (i cani), sono esseri come noi, ne più importanti, ne più meritevoli di essere su questa terra.. proviamo a immaginare di essere noi quindi nelle batterie!! tutto, TUTTO, è come nei campi nazisti! sfruttamento puro di eseri inferiori. sofferenza pura. non mi dilungo su quello che avviene nei capannoni padani di cui si va solitamente così fieri. chi ha voglia può cercare la realtà in rete. provate a cercare "allevamenti intensivi"! assicuro a questi temerari se dotati di un 0,1 di sensibilità che perlomenno vomiterebbero l'agnellino dell'ultima festa cristiana...
un esempio che di solito colpisce i più?
vi siete domandati che fine fanno i pulcini maschi che inevitabilmente nascono e che non producendo poveri loro le uova sono inutili??
TRITATI VIVI. milioni di piccoli VIVI che l'allavatore nazista trita vivi per farne mangimi o concimi.
a volte va loro peggio e vengono buttati a centinaia in scatoloni e lasciati morire schiacciati o di fame...
tutto ben nascosto.
voi trovate il pezzo di carne al supermercato e non fate il passo all'indietro nell'immaginare che è un pezzo di un essere nato per il vostro sollazzo alimentare e per farvi diventare obesi arterisclerotici per giunta!
perchè si criticano i cinesi divoratori di chow chow?? non si puo essere così ipocriti.
il discorso poi continua con la sperimentazione animale, la caccia, il commercio di cani, gatti animali esotici...
ebbene si, sono un animalista. ciò comunque non toglie che non sia sensibile alle problematiche che riguardano esseri umani!
per me stanno esattamente sullo stesso piano.
booom!

mauro colzani 21.09.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

non è giusto uccidere gli alberi di Milano: è come togliere il respiro ai milanesi. E'... più superficialmente... come togliere a sciarpellone le sue bieche certezze! Passi pure per gli alberi di Milano, ma Sciarpellone... come si fa a farlo sentire un po' in difetto! E' così tenero ...

carla rossi 21.09.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento


X BERTI,il...Garibaldi dei poveri.

Sono costretto a ripetermi:

Caro Berti,vedo anche grazie a te che questo blog si sta politicizzando nel peggiore dei modi,perche vedi,per difendere la tua giunta politica che sicuramente ti avra fatto non pochi favori per farti accanire a tal punto da non vedere l'assurdita delle cose che dici,dato che un bosco per quanto piccolo possa essre è sempre un bosco e a milano non penso ne abbiate cosi tanti da potervi permettere di abbatterne anche 1 solo mq,a meno che la cultura del palazzinarismo che hai(lavori per caso nel ramo edilizio??) abbia contagiato tutti i suoi cittadini...ma sinceramente non credo che sia cosi.
Prima di offendere noi tutti che leggiamo questo blog e di riempirti la bocca di dialetto milanese e offese tipo andate a lavura...pensa bene che tutti lavoriamo,non solo tu,ma lavorare non significa mica non ragionare sulle scelte degli amministratori di una citta che,per "lavurare" troppo e pensare poco,si ritrova nella merda fino al collo in fatto di qualita della vita...ti auguro di costruire quante piu case,centri commerciali,direzioni,uffici puoi...fino a quando la tua citta sara cosi piena di cemento che dovrai trasferiri altrove per vivere come cristo comanda!
Ragionare sulle scelte per la propria citta aiuta a volte,pensaci bene...non è poi cosi difficile!

Ciao polentun!

francesco torre 21.09.05 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ragazzi!
E anche questa è fatta;ho mandato le e-mail ai tre signori per il bosco di Gioia.
E così anche da Cagliari posso far sentire la mia voce per salvare gli amici di Milano dallo smog e dalla tristezza delle città-cemento!
Buona battaglia a tutti...

Massimiliano Cidda 21.09.05 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto ai nostri 3 dipendenti ed ho visto che
nel sito della Provincia, sono arrivate già 13 pagine di mail sul boscodigioia.
Questa si che è democrazia diretta! ogni mail un voto!!!!
Saluti a tutti i Bloggisti.
Grande Beppe.

Marco Oliva 21.09.05 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Signora lei parla con un ragazzo che vive da 6 anni in un paese straniero proprio perche` la NOSTRA cultura di aspettare seduto il lavoro dallo stato non ce l’ho, so quanto e` difficile trovare lavoro in italia, l’unica scelta ahime` e` proprio quella fare I bagagli e spostarsi magari al nord, magari in Uk (come il mio caso) e nel migliore dei casi subire gli attacchi dei “benpensanti” come lei che se la prendono con NOI immigrati (e qui il senso di apparteneza personale e` anche piu` forte perche` non sono nemmeno calabro a dirla tutta…)

Io parlavo di un governo serio che seriamente si impegni su temi come quello della disoccupazione e del precariato, non e` sci-fi, e` un auspicio siccome viviamo nel meraviglioso e democratico primo mondo.

Postato da: Michele Isaja il 21.09.05 17:58

---------

Bravo Michele, molti suoi conterranei dovrebbero prendere esempio da lei anziche' aspettare il lavoro dall'alto, Io mi alzo la mattina alle 5 per andare a prendere i miei operai per il lavoro. Lei pero' non deve difendere chi mette fuoco ai boschi, altrimenti non stia qua' a criticare quel che si fa' in Lombardia su un fazzoletto di metri 100 x 100. Gli incendiari fanno piu' danni mi creda. E non sono io a dire che gli incendi sono dolosi, lo dice la polizia, tra gli incendiari ci sono anche i forestali o chi spera di lavorare nella forestale.

Giovanni Berti 21.09.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

dal tuo Blog pretendi una degna e circostanziata risposta da tutti e tre ( Albertini, Formigoni, Penati ) dove spiegano il perche' e prendono una posizione chiara (quella che vogliono ma chiara) oppure tutti noi del blog NON li votiamo mai piu' !
Vedrai che rispondono.

vittorio catella 21.09.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

VINCENZO SPATARO - UN IMPEGNO CONCRETO: 1.000.000 DI NUOVE BUFALE PER TUTTI.

VOTA SPATARO!

Rieccomi. Seloua Skara l'esorcista è ancora in giro? Lui cita il sito di Attivissimo per esorcizzarmi, ma adesso saro' io a fare un controesorcismo!

Paolo Attivissimo, se ci sei batti un colpo. Nel tuo sito affermi che son tutte bufale le storie del falso allunaggio. Tu dici che l'uomo è stato realmente sulla luna. A sostegno della tua tesi ti sei messo a commentare alcune foto che i dubbiosi portano come bandiera per smasherare la Nasa.

In particolare ti soffermi su questa foto

http://www.attivissimo.net/antibufala/luna_foto_bandiera/as11_40_5875_salute_lowres.jpg

I dubbiosi dicono che è un falso poiche' non si vedrebbe l'ombra dell'asta della bandiera.

Tu invece la commenti dicendo:

""Questo non vorrebbe certo dire che i complottisti hanno ragione e che gli sbarchi sulla Luna non sono mai avvenuti: significherebbe semplicemente che quella foto è stata ritoccata, per renderla presentabile come immagine-simbolo della "conquista" americana della Luna; e in effetti è diventata una delle immagini più celebri di quelle missioni straordinarie.""

MA COME? E' L'UNICA FOTO CHE NON E' STATA RITOCCATA!! MOLTE ALTRE FORSE SI, MA PROPRIO QUELLA NOOO!!

ECCO LA PROVA:
http://tinypic.com/dwq1wn.jpg

Confrontatela con quella di sopra, è la stessa

HO AGGIUNTO LE FRECCE CHE INDICANO L'OMBRA...
ATTIVISSIMO, HAI TOPPATO

Vincenzo Spataro, il terrore (o la gioia) degli acchiappabufale

Vincenzo Spataro 21.09.05 18:32| 
 |
Rispondi al commento

@Alessandro Natali

Calma calma, io rispondevo solo a quel simpatico signore che ACCUSAVA I calabresi di farlo…
Non c’e’ da indignarsi lo avra` visto su telepadania… :D

Michele Isaja 21.09.05 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda I “terroni” Calabresi, bhe se l’unico modo di sfuggire ai lavori in nero, contratti a tempo determinato, lavoro precario e` quello di bruciare degli alberi, ahime` meglio loro che noi, quando il governo fara` qualcosa di concreto (anziche` legalizzare le raccomandazioni nella posta) per salvaguardare il mercato del lavoro al sud italia allora potremmo tutti indignarci per I boschi in calabria.

Postato da: Michele Isaja il 21.09.05 17:09

Veramente,non pensavo che ci fosse gente così malata da bruciare gli alberi per farsi assumere come forestale anche se ne avevo il sospetto!
Purtroppo il suo post me lo conferma
Ma che mentalità becera!
Ma non c'e mai fine al peggio?

Alessandro Natali 21.09.05 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Oggi la censura ha fatto centro anche con me. Daltronde ho scritto una parolaccia rivolta al Sindaco di Milano e quindi me lo meritavo... anche se la stessa parolaccia la ritrovo in un post di qualche ora prima del mio. Preferisco pensare che non essendo in quel POST indirizzata a qualcun in particolare non si sia voluto procedere, augurandomi che non sia stato oscurato per il solo fatto di aver offeso quel b*st*rd* di Albertini...ops!!!


Ribadisco il concetto espresso nel precedente post vaporizzato dallo STAFF.

Albertini lascia vivere in condizioni penose e al limite della legalità inquilini degli stabili ALER che non ristrutturano e non intervengono nelle operazioni più elementari di manutenzione degli stabili. Così gli ascensori rimangono fuori uso mesi interi senza consentire agli anziani di uscire di casa perché non riescono più a farsi 6 piani a piedi. Così si ritrovano appartamenti con infiltrazioni di acqua piovana che degradano lo stesso fino a consumarne le pareti. Così ci si ritrova con stabili confinanti senza una zona riservata al pattume. Senza lampioni, senza luci...una vera vergogna.

Albertini invece come decide di utilizzare i fondi del comune?

Decide che è meglio spenderli per costruire un nuovo "teatro dei ricchi" (l'Arcinboldi) che è già abbandonato a se stesso dalla riapertura de "La Scala" costato alle tasche dei milanesi un cifra esagerata (utilizzandop anche i soldi delle tasse degli sfigati inquilini assegnatari degli appartamenti ALER.

Bravo!

Ti aspetto sotto casa appena scoppia la rivoluzione Albertini. Te li devi ingoiare in medicine quei soldi tolti ai poveri per darli ai ricchi.

Ray Milano 21.09.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

carlo raggi il 21.09.05 12:18

In duemila anni di storia ce ne sono.
Basta avere la voglia e il tempo di documentarsi.

Comunque a colpo me ne vengono in mente almeno tre:

Le reducciones paraguayane "inventate" dai gesuiti.
La posizione ufficiale della chiesa contro la schiavitù degli indios dopo la scoperta dell'america (c'è addirittura una bolla papale a riguardo).
Il martirio del vescovo Romero e di altri religiosi in centro america (anni 80), colpevoli di stare dalla parte dei poveri, contro gli interessi del governo filoamericano del colonnello Duarte.

Ti chiedo scusa per l'imprecisione della risposta ma vado a memoria (e la mia è scarsina). In questo momento non ho il tempo necessario per rinfrescarla.

Bada che non sto dicendo che la storia della chiesa sia costellata di rose e fiori. Non sono nè ingenuo nè fazioso.
Neanche ho mai messo in discussione altre cose da te ed altri postate, perché ciò che mi interessa (nel limite del possibile) è appurare i fatti.

Non ho alcun interesse da difendere.

Aggiungo semplicemente che a volte ci lasciamo abbindolare da semplici slogan e visioni schematiche che a mio giudizio mal rappresentano la complessità di eventi e fenomeni storici importanti.

Tutto qui.

Cordiali saluti

federico carboni 21.09.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

HAI RAGIONE, MA FA PARTE DELLA VOSTRA CULTURA STARE SEDUTI ASPETTANDO UN LAVORO DALLO STATO..FACCIA UN MEA CULPA..SENZA OFFESA, FAREI ANCHE IO LA STESSA COSA...CHE SENSO HA IMPEGNARMI QUANDO C'E LO STATO CHE MI MANTIENE


Signora lei parla con un ragazzo che vive da 6 anni in un paese straniero proprio perche` la NOSTRA cultura di aspettare seduto il lavoro dallo stato non ce l’ho, so quanto e` difficile trovare lavoro in italia, l’unica scelta ahime` e` proprio quella fare I bagagli e spostarsi magari al nord, magari in Uk (come il mio caso) e nel migliore dei casi subire gli attacchi dei “benpensanti” come lei che se la prendono con NOI immigrati (e qui il senso di apparteneza personale e` anche piu` forte perche` non sono nemmeno calabro a dirla tutta…)

Io parlavo di un governo serio che seriamente si impegni su temi come quello della disoccupazione e del precariato, non e` sci-fi, e` un auspicio siccome viviamo nel meraviglioso e democratico primo mondo.

Michele Isaja 21.09.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

G. C. il 21.09.05 12:29

Non vorrei sbagliare ma non si dovrebbe dire
hasta la victoria siempre?

Per quel che ne so nessuna religione o ideologia, una volta incarnatasi in sistema, è scevra da crimini e misfatti...Lei per caso ne conosce una?

Per questo motivo non baso il mio giudizio personale sugli errori storici che gli uomini commettono in nome di Dio o di un "bene superiore".

Altrimenti se così facessi niente si salverebbe.

In ogni caso credo sia giusto collocare il più possibile gli avvenimenti di cui parliamo nel contesto storico e politico in cui si sono svolti. Senza commettere l'errore grossolano di appiattire tutto e pontificare dall'alto del nostro essere persone del terzo millennio, con una sensibilità decisamente diversa da quella di un antico romano, un uomo medievale o rinascimentale che sia.

Che poi anch'io abbia le mie preferenze ed opinioni è tutta un'altra storia.

Cordiali saluti

federico carboni 21.09.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

BENE, ALLORA NON DICHIARATE PIU' IL FALSO...
CI SERVIVA QUESTA PROVA... PER FARVI CACCIARE A CALCI DA TUTTO IL CENTROSINISTRA... FORSE ORA POTETE ANDARE A BUSSARE ALLA PORTA DI BERLUSCONI,
LUI RICEVE ANCHE LE METASTASI....
QUALIFICATEVI... SE AVETE UN NOME, OPPURE SIETE FIGLI DI NESSUNO?
LA REDAZIONE DI GABRIELLA CARLIZZI
VIA FLAMINIA VECCHIA 758 ROMA

Postato da: Gabriella Pasquali Carlizzi il 21.09.05 17:28
_______________________________________________


Sto facendo fatica a capirci qualcosa , mi sembra di aver a che fare con un camaleontico personaggio, che assume i colori giusti al momento giusto:
vuoi della religiosità ? Le te la da
vuoi delle verità ? lei te le da
vuoi della giustizia ? lei te la da
vuoi sapere per chi votare ? lei te lo dice
vuoi sapere chi ci difenderà da tutti i mali ? Lei lo farà

Vuoi sapere chi pagherà per tutti ? Lei pagherà

Mi sembra di parlare con s. Antonio , però se provi a criticare, l'angioletto si trasforma in un serpente a sonagli!, minaccia di andare via con il pallone e non giocare più , fa scrivere alla SUA Fantomatica redazione , invoca l'intervento divino ed infine ( vedi post sopra ) attacca come un doberman ?

Mi risponda ,per favore ,chi è lei in realtà signora Gabriella Pasquali Carlizzi?
Cosa desidera realmente dagli utenti del blog ?
perchè non si limita a postare dei commenti utili alla discussione invece di tentare di radunare un gregge di gente ?

Il pastore quì lo abbiamo già è grillo ! da anni vedo i suoi spettacoli e condivido al 90 % le sue posizioni........come tutti !

Chi è lei per dire
"......PER FARVI CACCIARE A CALCI DA TUTTO IL CENTROSINISTRA....." ?????

Grazie per un Suo doveroso e definitivo chiarimento , almeno , dopo, potremo continuare in PACE !
G. Corti

g. corti 21.09.05 17:45| 
 |
Rispondi al commento

RUINI IL CARDINALE :
Dovrebbe dire quello che dovrebbero fare i Cardinale e quello che non devono fare ai bambini.

Denunciare il CONVENTO DELLA MADDALENA!!!!! in Irlanda chiuso anni 90.
30'000 donne maltrattate,umiliate,fatte rinchiudere in manicomi,morte nell'anonimato in fosse comuni.
I 44 ettari che occupa il Vaticano non ha mai chiesto scusa.

silvano sarra 21.09.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda I “terroni” Calabresi, bhe se l’unico modo di sfuggire ai lavori in nero, contratti a tempo determinato, lavoro precario e` quello di bruciare degli alberi, ahime` meglio loro che noi, quando il governo fara` qualcosa di concreto (anziche` legalizzare le raccomandazioni nella posta) per salvaguardare il mercato del lavoro al sud italia allora potremmo tutti indignarci per I boschi in calabria.


HAI RAGIONE, MA FA PARTE DELLA VOSTRA CULTURA STARE SEDUTI ASPETTANDO UN LAVORO DALLO STATO..FACCIA UN MEA CULPA..SENZA OFFESA, FAREI ANCHE IO LA STESSA COSA...CHE SENSO HA IMPEGNARMI QUANDO C'E LO STATO CHE MI MANTIENE

IVANA IORIO 21.09.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

io triplo....
cmq l'invito a rivolgersi al sito in questione x ogni mail dai contenuti dubitabili è sempre valido x chiunque non lo conoscesse già...

Seloua Skara 21.09.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Per Seloua Skara


AGGGGHHHHH!!! NOOOOOO!!! NON NOMINARE MAI PIU' QUELLA PAROLA!!!! ATTIVISSS....AAAAGGHHHH!! MALEDETTO NON RIUSCIRAI A SCACCIARMI DA QUESTO BLOG, HO IMPEGATO 6 SECOLI TRASFERENDOMI DA UN BLOG A L'ALTRO, E TU DANNATO ESORCISTA NON RIUSCIRAI NEL TUO INTENTO.

Vincenzo Spataro 21.09.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

alex mathro il 21.09.05 14:50

Chiedo scusa per l'OT

Il Cristianesimo, come la stragrande maggioranza delle religioni, è stato sfruttato come instrumentum regni in varie epoche e da varie componenti sociali.
Non credo si dica niente di sconvolgente con questo.
Tutte le religioni, quando hanno un cospicuo seguito, corrono questo rischio.
La "conversione" dell'impero romano si fa risalire all'editto di Costantino (se non ricordo male nel 313 d.C.), ma il cristianesimo si era già diffuso quasi ovunque nell'impero e conosceva quasi ovunque un alternarsi di periodi di calma a periodi di persecuzione.
La differenza che c'è tra "ritagliarsi uno spazio" e imporre la propria visione religiosa con le armi credo sia chiara (o devo esplicitarla?).
Il crogiuolo mediorientale di cui parli era appunto tale perché non era ancora arrivato l'islam di Maometto.
"i concetti religiosi sono vicini" forse sono io che non cappisco cosa intendi dire, ma l'osservazione che le due religioni (cristiana ed islamica) siano inconciliabili mi sembrerebbe piuttosto ovvia.

A mio parere la religione vive a due livelli: uno personale e individuale (direi intimistico) e l'altro sociale, collettivo o comunitario come preferisci.
La portata dei due livelli è ovviamente differente.

Cordiali saluti

federico carboni 21.09.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Leone Alberti sei un grande

gabriele albertini 21.09.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Ecco l'Italia di oggi esasperata dalle fobie, le nevrosi, le xenofobie di una destra che consegna dei ministeri chiave a dei RAZZISTI.
-------------------------------------------
occhio , che se vince bossi, ti manda a lavorare

marco follini 21.09.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Dall'assemblea generale di Ermenegildi
==================
Togliamo il disturbo...
La redazione di Gabriella Carlizzi
DIO SIA LODATO
AMEN !!!!!!!!

Postato da: Salvatore Ermenegildi il 21.09.05 17:21

BENE, ALLORA NON DICHIARATE PIU' IL FALSO...
CI SERVIVA QUESTA PROVA... PER FARVI CACCIARE A CALCI DA TUTTO IL CENTROSINISTRA... FORSE ORA POTETE ANDARE A BUSSARE ALLA PORTA DI BERLUSCONI,
LUI RICEVE ANCHE LE METASTASI....
QUALIFICATEVI... SE AVETE UN NOME, OPPURE SIETE FIGLI DI NESSUNO?
LA REDAZIONE DI GABRIELLA CARLIZZI
VIA FLAMINIA VECCHIA 758 ROMA

Gabriella Pasquali Carlizzi 21.09.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

HA RAGIONE PAOLA DE, bisogna vedere di volta in volta.
Milano NON è città di solo cemento,anzi è la città italiana con più verde(avete mai visto Roma o Napoli o Bari dall'alto?), è una stupida abitudine e luogo comune ritenerlo.
Nel POST di Grillo nn si capisce perchè vogliano abbatterlo e qual'è il quadro generale dell'intervento.
E poi questo è il male minore, Milano NON E' GOVERNATA dal 1985, dal primo condono, se non da prima.Di che ci lamentiamo? Non vogliamo regole per le nostre città.
A tutti i pseudo-salutisti, la campagna non è una soluzione è una fuga.La città è il miglior posto in cui vivere, se così non è, è colpa degli abitanti che non ci sanno vivere.Come esempio la storia di mia Zio 70 anni,sempre vissuto a Milano, mai comprato una automobile.Sarebbe stato possibile in campagna?
Sig. GRILLO lei si preoccupa del parchetto di Gioia a Milano e nn vede lo scempio dell'ex-fiera.Il problema di alloggio e affitti.L'ingovernabilità del territorio, il nuovo quartiere Santa Giulia.

Leone Alberti 21.09.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Moreno Acampora mi scrive:

Caro signor Spataro se le ho ribato qualcosa me ne scuso. Pensavo di rendere solo partecipe le persone che scrivono qui di una cosa che avevo fatto e che mi ha reso gioia....non ho parlato di brevetti e non ho fatto nomi....ho detto solo di aver spedito una foto via email e di essermi fatto fare una diagnosi...che c'e' di male? Certamente si trattava di una cosa semplice (un fungo della pelle) per cose piu' gravi e' opportuno andare a farsi controllare personalmente.
Ma dico...forse c'e' lo spirito di contraddizione che anima alcune persone?
Comunque accetto la sua replica ...lascio poi alle persone che scrivono e leggono qui di farsi le proprie idee.
saluti
Postato da: Moreno Acampora il 21.09.05 17:20

----

Ma è matto? Ha rischiato di morire!! Anche io ho provato a spedire via email al mio medico un fungo patereccio che mi si era appiccicato al piede. Pensi che la luce accecante dello scanner lo ha fatto moltiplicare a dismisura, tanto che il mio piede ha cominciato ad assomigliare al bosco del mio paese in periodo autunnale.

Se proprio deve spedire il fungo al suo medico, gli faccia la foto e poi la scannerizzi, non faccia uno scanner diretto dell'arto infetto!!!

Vincenzo Spataro 21.09.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

DIALOGO TRA GEORGE BOY E DON SILVIO:

GEORGE BOY:
allora,don silvio,cove vi vanno le cose in italy?

DON SILVIO:
che ve lo dico a fare george boy,e' pieno di comunisti,un casino!

GEORGE BOY:
minchiaa!pieno dite?deve essere un bel problema x voi? da noi ne e' arrivata solo una,una certa katrina,e ha combinato una strage....

DON SILVIO:
MIII,addirittura una strage??

GEORGE BOY:
minchia don silvio,una "marea" di morti!..pensi che per sotterrarli tutti sto facendo disboscare un intero parco di sequoie giganti per farci delle bare!

DON SILVIO:

.....george boy,mi consenta,per la stima che ci lega,voleste accettare anche qualche larice milanese.in segno di gratitudine e riconoscenza per quanto fatto fino ad ora da lei e tutta la sua famiglia.

GEORGE BOY:
don silvio,accetto volentieri,questo gradito omaggio,ma i vostri picciotti come prenderanno la cosa?

DON SILVIO:
non vi preoccupate george boy,mi inventero' qualche legge,qualche minchiata approvata dai miei avvocati,del tipo che inpediscono il flusso d'aria che liberera' per sempre milano dallo smog!
lasciate fare a mmia so come convincere i miei "ragazzi".

GEORGE BOY:
ma sicuro siete?

DON SILVIO:
che fa'? non mi credete?
ma se li ho convinti che avrei fatto lavorare un milione di loro,e avrei portato la tecnologia,il digitale terrestre,e il governo delle tre "I".

GEORGE BOY:
siii;l'avevo sentita sta minchiata!...mi pare che una delle tre I fosse internet.....vero e'?

DON SILVIO:
miii,lo vedi come sono bravo!sono proprio un nano "in gamba" sugnu!
ma come??non dirmi che anche tu hai creduto a sta minchiata di internet per tutti??!

GEORGE BOY:
ah,no?..ma allora che spacchio è sto governo delle tre "I"??

DON SILVIO:
il governo delle tre "I",vuol dire:

IMMORALI
INDECENTI
INDAGATI!!!

baciamo le mani.

antonio d'arpa 21.09.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

X Spataro

non diffondere niente...è una palla colossale.
leggi di questa e altre bufale su
www.attivissimo.net

Ciao,

Seloua
selska@libero.it

P.s.: quando vi arrivano via mail catende di s.antonio come questa fate sempre un salto su attivissimo.net. Eviterete di fare spam e brutte figiure (mitica quella della Colò x "bonsaikitten"...)

Seloua Skara 21.09.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

CARI BLOG,
VI CONSIGLIO UN SITO MOLTO INTERESSANTE
---------------------------------------
WWW.ARCOIRIS.TV
---------------------------------------
PER CAPIRE, IMPARARE, DIVULGARE.

alessandro sacconi 21.09.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Dall'assemblea generale di Ermenegildi 
==================
Togliamo il disturbo...
La redazione di Gabriella Carlizzi
DIO SIA LODATO
AMEN !!!!!!!!

Salvatore Ermenegildi 21.09.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Michele Isaja il 21.09.05 17:09

A conferma di quanto Lei dice, c'è anche un libro in proposito.. io personalmete non lo ho letto, ma forse sarebbe un buon inizio per chi come la Sig. IORIO , dichiarandosi di ampie vedute, potrebbe aver bisogno di guardare la cosa da un punto di vista leggermente..... IN CONTROTENDENZA..

http://www.focolare.org/it/sif/2005/it20050805a.html

stefano cima 21.09.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Per Moreno Acampora, quel Signore che vivrebbe in Cina e si farebbe curare tramite pc.
Ohe' non cominciamo a rubare le bufale altrui, ok?
Io ne avevo ideata una migliore, era simile alla tua, con la differenza che io ho parlato di periferica per intramuscolare/endovena usb plug and play


...devo cominciare a brevettarle, altrimenti me le fregano le idee, sta' massa di ladroni, è inutile...siamo in Italia.

Postato da: Vincenzo Spataro il 21.09.05 17:06

Caro signor Spataro se le ho ribato qualcosa me ne scuso. Pensavo di rendere solo partecipe le persone che scrivono qui di una cosa che avevo fatto e che mi ha reso gioia....non ho parlato di brevetti e non ho fatto nomi....ho detto solo di aver spedito una foto via email e di essermi fatto fare una diagnosi...che c'e' di male? Certamente si trattava di una cosa semplice (un fungo della pelle) per cose piu' gravi e' opportuno andare a farsi controllare personalmente.
Ma dico...forse c'e' lo spirito di contraddizione che anima alcune persone?
Comunque accetto la sua replica ...lascio poi alle persone che scrivono e leggono qui di farsi le proprie idee.
saluti

Moreno Acampora Commentatore in marcia al V2day 21.09.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

x tutti
DALLA REDAZIONE di G.CORTI

Siamo veramente allibiti di come il nostro guru ( G. CORTI) che, fra le altre cose, parla agli animali e cammina sulle acque sia costretto a subire delle alterazioni del suo sensibile umore leggendo i post razzisti di IVANA IORIO.

Noi preghiamo affinchè tutti i disturbatori, i bufalari , gli OT , quelli in campagna elettorale (per il parlamento o per il Paradiso), i razzisti di evitare di postare demenze inutili.
Così il nostro G. CORTI, nostra guida nel cammino della vita , potrà continuare a lavorare in pace senza avere travasi di bile. Bile che già nel suo corpo scorre a fiumi , per le malefatte dell'attuale governo di centrodestra.
Grazie per quanto potrete fare
LA REDAZIONE DI G. CORTI

G.Corti 21.09.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE!!!

Controllate gli ingredienti sulle bottiglie di shampoo e controllate se contengono una sostanza chiamata SODIUM LAURETH (o lauryl) SULFATE, o semplicemente SLS.

Questa sostanza si trova nella maggior parte degli shampoo, e i produttori la usano perche' fa molta schiuma ed e' economica.

Ma il fatto e' che l'SLS si usa per strofinare i pavimenti dei garage ed e' molto forte (per i pavimenti).

E' anche provato che puo' provocare il cancro a lungo andare, e questo non e' uno scherzo. Livello di cancerosita e' pari a quello del benzene!

Il VO5, Palmolive, Paul Mitchel, il nuovo shampoo della Hemp contengono questa sostanza.

Allora ho chiamato una ditta e gli ho detto che il loro prodotto contiene una sostanza che fara' venire il cancro.

Hanno risposto:"Si, lo sappiamo, ma non possiamo farci niente perche' abbiamo bisogno di quella sostanza per produrre la schiuma."

DIVULGHIAMO QUESTA NOTIZIA

Vincenzo Spataro 21.09.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

brava paola de continua così...sono soldi spesi bene quelli che ti ho dato....

gabriele albertini 21.09.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

X ROBERTO AGNELLI E I SUOI SEGUACI
E' stato da parte nostra un tentativo-verifica di quanto si sia vergognosamente verificato e per cui Gabriella Cralizzi ha interrotto qualunque rapporto, dopo essere stata cacciata ed esserle stato impedito questo stesso accesso di cui, chissà come ci stiamo avvalendo.
Chiediamo scusa,se vi abbiamo disturbato sull'enmnesimo tentativo di dialogo. Continueremo a fotografare e monitorare h24 il blog, e la conformità alle vostre regole, ma sappiate che di questo comportamento vi sarà dato modo di riflettere...
Abbiamo capito, perchè Gabriella Carlizzi, ha deciso di agire nelle direzione verso cui due giorni fa ha agito, nonostante noi della redazione la invitavamo a riflettere e a dare una ulteriore possibilità a vo e a chi per voi.
Lei, scuotendo la testa, prima di recarsi in tribunale e di prendere contatti con la Pm di Alessandria titolre del caso del giovane "pirata" in danno di Grillo, alla quale ha provveduto ad inviare un fascicolo contenente atti relativi alla ricerca investigativa, ci ha detto: " Ragazzi, non fate nulla, nel caso Grillo non c'è nulla da fare, se non affidare tutto nelle mani di Dio e della Giustizia..."
Togliamo il disturbo...
La redazione di Gabriella Carlizzi

Gabriella Pasquali Carlizzi 21.09.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, per favore parla un po' della COCAIna

Postato da: Carlo Rossi il 21.09.05 17:07

----
Stai cercando si uscire dal tunnel?
Beppe, non fare accenno a droghe, se no ci ricasca

Vincenzo Spataro 21.09.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Signora Iorio.

Prima che l’uomo moderno creasse il concetto di “nazione” e alzasse le barriere chiamate confini, intere popolazioni emigravano si spostavano da continente a continente, e` naturale nell’uomo il cercare di vivere dove si sta meglio, ed e` naturale che cio` avvenga, cercando di ricacciare gli immigrati nei loro paesi di origine, costruire dei muri e` una soluzione vecchia un paio di millenni, ci provavano I romani e abbiamo visto quanto son durati, insomma il chiudere le fronitiere e` una soluzione a breve termine (che non paga neanche tra l’altro, ce lo dimostra l’economia inglese trainata principalmente dal lavoro, inteso come labour, che fanno gli immigrati jamaicani, indiani e pakistani e che porta un muccho di ricchezza nelle tasche gia gonfie degli industiali britannici ma questo e` un altro discorso…) ma che non risolve minimamente il problema per le generazioni future.

Noi accusiamo sempre gli immigrati di non volersi ”integrare” e pretendiamo da loro che si trasformino in perfetti cittadini europei (con tutti I nostri pregi e difetti) ma non facciamo nulla per capire minimamente la loro cultura e le loro tradizioni, l’integrazione vera e` da entrambe le parti, cerchi di guardare al di la del suo naso, provi a parlare con queste persone senza pregiudizi e vedra` che sono persone perfettamente normali anche se credono in una religione diversa dalla sua e ne mettono in pratica gli insegnamenti, cercano solo di vivere la loro vita in un posto migliore, senza rinunciare alla loro religione.

Per quanto riguarda I “terroni” Calabresi, bhe se l’unico modo di sfuggire ai lavori in nero, contratti a tempo determinato, lavoro precario e` quello di bruciare degli alberi, ahime` meglio loro che noi, quando il governo fara` qualcosa di concreto (anziche` legalizzare le raccomandazioni nella posta) per salvaguardare il mercato del lavoro al sud italia allora potremmo tutti indignarci per I boschi in calabria.

Michele Isaja 21.09.05 17:09| 
 |
Rispondi al commento

x Antonio Cafagna:

Gia'... Zapatero, Chavez... gente eletta a furor di popolo, con milioni di consensi vengono definiti "eversivi".

Con che diritto? Con quale alta morale da difendere? Come puo' un mafioso al potere giudicare un altro presidente per scelte progressiste?

Come fanno gli USA a giudicare Chavez con l'Iraq sulla coscienza?
Con la stessa morale con cui deposero un governo legittimo di sinistra per insediare PINOCHET, in Cile, a difesa degli interessi della Pepsi Cola?
Saranno riusciti alla fine a vendere una lattina di Pepsi per ogni Desaparecido?

Stefano Barone 21.09.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

ciao caro Beppe, mi dispiace ma questa volta non sono d'accordo.....innanzitutto basta col dire che Milano ha solo cemento (vatti a leggere i dati del verde procapite delle maggiori città europee ed avrai delle sorprese).
E poi questa del bosco di Gioia, mi sembra un po' un'esagerazione...sono la prima a battermi contro il taglio delle piante, soprattutto nelle città, ma sono anche favorevole al rinnovamento di alcune zone degradate.
Milano ha certamente bisogno di verde, ma anche di rifarsi la faccia, di edifici nuovi che le diano finalmente un'impronta europea!
Succede in ogni posto, ma noi sembriamo sempre scandalizzarci quando c'è un cambiamento.
Non credo che il preservare alcune piante sia sempre prioritario e credo che sia una questione che va valutata di volta in volta.
Ma Beppe, ti sei mai fatto un giro in tutto il circondario di Milano?Ti sei reso conto che siamo cinti da grandi e bellissimi parchi?
Ti consiglio di andare a fare una gita nel parco agricolo Sud!!
Nonostante non mi opponga decisamente al taglio del bosco in questione, mi ritengo una seria ecologista.......
saluto

paola de 21.09.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
per favore parla un po' della COCAIna
Ciao
Carlo Rossi
"un amico" di Nervi

Carlo Rossi 21.09.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Per Moreno Acampora, quel Signore che vivrebbe in Cina e si farebbe curare tramite pc.
Ohe' non cominciamo a rubare le bufale altrui, ok?
Io ne avevo ideata una migliore, era simile alla tua, con la differenza che io ho parlato di periferica per intramuscolare/endovena usb plug and play


...devo cominciare a brevettarle, altrimenti me le fregano le idee, sta' massa di ladroni, è inutile...siamo in Italia.

Vincenzo Spataro 21.09.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

X LA REDAZIONE DI GABRIELLA CARLIZZI.
Volevo ringraziarvi i vostri post suscitano in me sempre grande ilarità:
perchè sapete troppo bene che non siamo certo noi ad avere la sua cultura per rispondervi a tono AVETE RAGIONE LA VOSTRA PALADINA é DI UN CETO SUPERIORE....
noi siamo un gruppo di volontari, che grazie a Gabriella, abbiamo ritrovato la speranza di un mondo migliore CASPITA UNA VERA E PROPRIA CONVERSIONE SULLA VIA PER DAMASCO..
perchè Gabry quando ci spiega alcune cose, parla in modo che noi possiamo capire..BONTà SUA CHE SI ABBASSA AL VOSTRO LIVELLO VISTO CHE VOI VI RITENETE INFERIORI A LEI...
Voi sapete, a Roma, per le uove università, quanti alberi sonostati tagliati? Voi lo sapete o no? E noi lo sappiamo perchè propiro la nostra Gabry fece una guerra vera e propria, e uscì sul Corriere della Sera e sul Tempo, e i titoli erano: "Ecco le prove dello scempio"...MAGARI POSTARE UN LINK PER POTER CONSTATARE SE CIò CORRISPONDE AL VERO?
voi non potete condonare lo scempio delle tangenti dell'edilizia pubblica e privata delle sinistre... Allora, fate candidare Beppe Grillo, non ostante lui sia un pregiudicato, e noi lo appoggeremo
UN ATTACCO AL BEPPE NON POTEVA MANCARE DATO CHE PER VOI è DIVENTATO UNA COSTANTE,QUASI UNA RAGIONE DI VITA..
RIPETO,GRAZIE DI AVERMI FATTO RIDERE COL VOSTRO POST!
LA REDAZIONE DI ALESSANDRO NATALI

Alessandro Natali 21.09.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa agli utenti seri del blog per le risposte che do ai vari provocatori e trolls.In questo modo gli sto dando corda.Cercherò di non rispondere più.

Roberto Agnelli 21.09.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

@ Stefano Barone

Quando ci sono ministri razzisti e sessisti come Tremaglia e Calderoli, per citarne 2 qualsiasi, non ci si può aspettare di meglio.
Purtroppo i bambini assimilano di tutto, ma non hanno colpe, il principio del rispetto e della parità, non già della tolleranza, non lo si apprende in una società simile, in cui grazie ai mass-media si è portati a credere che Zapatero sia non un innovatore, ma un eversivo.

Antonio Cafagna 21.09.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Agli adepti della signora Carlizzi.

I vostri discorsi e la vostra reverenza mi riportano ad articoli del 1969 e ad un certo charles manson, con una leggera velatura di berlusconismo e una puntina di vanna marchi.
Delle cronache ufficiose affermano che la carlizzi sia stata vista passeggiare sulla superfice di un lago....eheh.

Roberto Agnelli 21.09.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento

IL POTERE DI INTERNET!

Sono un Italiano che vive in Cina. Scrivo per raccontare un esperienza che da VALORE a INTERNET!
Gioni fa avevo rilevato dietro la mia spalla delle macchie biancastre (i cosidetti funghi della pelle) oggi mi sono fatto fare una foto con la fotocamera e l'ho inviata all'indirizzo email del mio medico di famiglia in Italia.
Dopo nemmeno due ore ho avuto un referto medico scritto e mi sta inviando (tramite mio padre) un pai odi medicinale per fare delle applicazioni.

Nonostante io viva in un paese che nn parla la mia lingua e ha cure mediche notevolmente diverse, ho trovato il modo di farmi assistere da chi mi fido VIA INTERNET.....
se questa non e' una cosa grandiosa ...
un caro saluto a tutti gli ITALIANI del BLOG..siete tutti meravigliosi...passo la notte a leggere i vostri POST!

Moreno Acampora Commentatore in marcia al V2day 21.09.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Per il carissimo Silvio Berlusconi, il quale mi scrive:

Roberto Agnelli lasciatelo stare è un mio caro amico....spataro io ti oscuro...sai che ho conoscenze mafiose???

Postato da: Silvio Berlusconi il 21.09.05 16:47
---------------------------
Silvio, anche tu, figlio mio, ma non mi avevi detto che Romano era d'accordo? No, contro di me non alzera' un dito, anche loro hanno un codice d'onore.

Vincenzo Spataro 21.09.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Dalla Redazione di Salvatore Ermenegildi
l'altro ieri la Carlizzi parlava attraverso la sua segretaria
( e nessuno l'ascoltava )
Ieri la Carlizzi, parlava per nome di un certo " Nobile " presunto graduato dell'arma dei Carabinieri
( e nessuno l'ascoltava )
oggi parla attraverso la sua redazione
( e nessuno continua ad ascoltarla )
VUOI VEDERE CHE DOMANI TROVIAMO IL PRESIDENTE CIAMPI CHE INTERFERISCE IN QUESTO BLOG PER LA CARLIZZI ????
.. Mah !!!!

Salvatore Ermenegildi 21.09.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Vi e' un serio problema ambientale anche nell'animo di molti italiani... quanta spazzatura da inquinamento ideologico da ripulire.

Ecco l'Italia di oggi esasperata dalle fobie, le nevrosi, le xenofobie di una destra che consegna dei ministeri chiave a dei RAZZISTI.

E dai commenti loro e della gente abbindolata dai canali berlusconiani i bambini imparano.... imparano....

Leggete:

http://www.repubblica.it/2005/b/rubriche/glialtrinoi/bimbraz/bimbraz.html

http://www.repubblica.it/2005/b/rubriche/glialtrinoi/laug/laug.html

Stefano Barone 21.09.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei passare per arrogante, ma ho postato già più volte quest'appello: magari i frequentatori assidui del blog lo ricordano.

AI DISTURBATORI ORGANIZZATI SOLO TANTA INDIFFERENZA. Non è uno scenario irreale pensare a qualcuno che conosce bene le reazioni umane e...disturba di conseguenza stipendiato da QUALCUNO che ha tutto l'interesse a gettare CACCA su questo spazio.

Io ci tengo a questo blog...non facciamoglielo prendere!

Marco Bonifacio Commentatore in marcia al V2day 21.09.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

A capire la cattiveria gratuita della gente e l'ignoranza generale dell'Italia in cui dovrà crescere".

ha perfettamente ragione...ma puo sempre scegliere l'inghilterra, la svizzera, la francia...la sono meno ignoranti

guarda che queste cose succedono in tutto il mondo, italia usa iraq cina, ecc ecc...solo che qui le vedi e senti

ivana iorio 21.09.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Agnelli tu con quel cognome dovresti frequentare bel altri blog! Che ci fai qua? Ti sei perso?

Vincenzo Spataro 21.09.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

X MARE DI FENICIO
DALLA REDAZIONE DI GABRIELLA CARLIZZI.
Forse ve ne approfittate, perchè sapete troppo bene che non siamo certo noi ad avere la sua cultura per rispondervi a tono, noi siamo un gruppo di volontari, che grazie a Gabriella, abbiamo ritrovato la speranza di un mondo migliore. Ci crediate o no, non ce ne pò fregà di meno.
Però sappiamo fare i dscorsi terra terra, perchè Gabry quando ci spiega alcune cose, parla in modo che noi possiamo capire. E allora vi chiediamo: "Voi sapete, a Roma, per le uove università, quanti alberi sonostati tagliati? Voi lo sapete o no? E noi lo sappiamo perchè propiro la nostra Gabry fece una guerra vera e propria, e uscì sul Corriere della Sera e sul Tempo, e i titoli erano: "Ecco le prove dello scempio"... E pensate, che quando Gabry dala sua televisione sparò questa denuncia, il marito, architetto, non volle appoggiarla, percè temeva che al Comune di Roma non gli avrebbeo più approvato i progetti e dato le licenze edilizie... Ma agabry non gliene fregava nulla, era sindaco Vetere, e lei armò un casino tale, fino ad andare ad occupare il Campidoglio...
Per questo lei s'incazza quando si parla di verde e di boschi... tranne quello del Mostro di Firenze... e voi non potete condonare lo scempio delle tangenti dell'edilizia pubblica e privata delle sinistre... Allora, fate candidare Beppe Grillo, non ostante lui sia un pregiudicato, e noi lo appoggeremo... ma non come sponsor di gente che dietro l'Ulivo ha rubato come dietro le colombe... e che c..zo!
noi della redazione di Gabriella

Gabriella Pasquali Carlizzi 21.09.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo allo staff di bannare Spataro. Sono sicuro che lo fa apposta per essere bannato e arricchire le insignificanti liste di censura nei siti di pasc. e chissà, forse anche in quello della fattucchiera dei carcerati....

Roberto Agnelli 21.09.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

postato da: Sandro Salimperni il 21.09.05 16:36

che infimo livello culturale che hai,complimenti

Alessandro Natali 21.09.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro roberto agnelli perchè non ti fai un pò i cazzi tuoi!!!

dot spataro 21.09.05 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Agnelli chi sei tu? Chi ti conosce? Cosa vuoi da me? Abbiamo mai mangiato pane e sale insieme noi due? Palesati, chi sei? Sei un fan di Berlusconi?

Lasciami in pace, ho da divulgare!

Vincenzo Spataro 21.09.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

http://www.marco5x.net/usenet/galateo.php

Cesare Zecca 21.09.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo allo staff di bannare vincenzo spataro. Sono sicuro che lo fa apposta per essere bannato e arricchire le insignificanti liste di censura nei siti di pasc. e chissà, forse anche in quello della fattucchiera dei carcerati....

Roberto Agnelli 21.09.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

VIsto il rapporto 20 V 3.
Ma dico io la sinistra che grida ai quattro venti integrazione ,ma perchè non va da quei dementi di Genitori di VIA Quaranta,e gli spiega il multiculturalismo,magari quelli non l hanno capito.
E visto che la sinistra e molto brava a portare pace con le pparole per lei sarà un giov^co da ragazzi convincerli.

Riflettete........
MAi voto a sinistra!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!¨¨

----------------------

questo argomento sta diventando un grosso problema, sul serio : se il comune cede alle loro richieste...vuol dire che siamo pirla e fessi, e quell'armata brancaleone di genitori arabi prenderanno piu' forza di se stessi..............se il comune chiude tutto e obbligatoriamente li manda a scuola in modo regolare, viene fuori qualche casino incazzati come sono.

dicevano oggi in tv che questo e'integralismo puro, obbligare bambini a non integrarsi, le donne che sono fuori dalla scuola portano quel cavolo di burka, ...la tv dice che questi bambini saranno possibili futuri schiavi dei genitori o possibili integralisti....

ivana iorio 21.09.05 16:37| 
 |
Rispondi al commento

RINNOVO L'INVITO AL SUPPORTO TECNICO DEL BLOG
DI BANNARE VINCENZO SPATARO
GRAZIE

Vittorio Sala 21.09.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

@ Alessandro Natali

Voglio votare per tua sorella

Sandro Salimperni 21.09.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento


RINNOVO L'INVITO AL SUPPORTO TECNICO DEL BLOG
DI BANNARE VINCENZO SPATARO
GRAZIE

Vittorio Sala 21.09.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

AIUTIAMO BEPPE SE LO MERITA!!!!

Sul sito del sole24ore si può votare per il migliore sito di informazione, siamo saliti al 5° posto, proviamo a far salire la classifica!

si può votare a questo link:

http://premiowww.ilsole24ore.com/premiowww/vota.shtml?sez=1

PER VOTARE:

- registrarsi
- sciegliere VOTA SITO PER ARGOMENTO
- selezionare argomento "NEWS E COMUNICAZIONE"
- votare www.beppegrillo.it

-------------FATELO ANCHE VOI--------------------

Più che pubblicità a Beppe è pubblicità al nostro pensiero...

FATELO ANCHE VOI

Alessandro Natali 21.09.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ospedale Cantonale di Ginevra
(MESSAGGIO PER LA SALUTE PUBBLICA):

Una persona è morta recentemente in circostanze assurde. Era partita in barca con degli amici, una domenica, e aveva messo delle lattine di bibite nel frigorifero dellabarca. L'indomani, lunedì, è stata ricoverata d'urgenza allo CHUV (ospedale svizzero di Ginevra) per uscirne mercoledì, morta.

L'autopsia ha constatato che si trattava di una Leptospirosi folgorante causata da una lattina che aveva bevuto, senza bicchiere, sulla barca..

L'esame delle lattine ha confermato che erano infettate di urina di ratti e quindi di Leptospiras. La persona in questione probabilmente non ha pulito la parte superiore della lattina prima di berla e questa era contaminata di urina di ratto seccata, che contiene delle sostanze tossiche e mortali, quindi la leptospiras, che provoca la leptospirosi.

Le bibite in lattina e altri alimenti simili sono stoccate in depositi che spesso sono infestati da ratti e simili e subito dopo vengono trasportate nei punti vendita senza che siano disinfettate o pulite.

Ogni volta che comprate una lattina lavate conscienziosamente la parte superiore con dell'acqua e un detergente prima di metterla in frigo.

Secondo uno studio realizzato da INMETRO (Spagna), il coperchio delle lattine è più contaminato dei gabinetti pubblici!

Lo studio mostra una quantità di germi e batteri sul coperchio delle lattine tale da rendere indispensabile la pulizia con dell'acqua e un detergente.

PER CORTESIA DIFFONDETE QUEST'INFORMAZIONE.

Vincenzo Spataro 21.09.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Provate a comporre il 1515 che corrisponde alla forestale e vedrete quante risate.

cinzia Rossi 21.09.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

La Redazione di Ermenegildi:
Buongiorno a tutti !!!!
BEPPE, PROPONGO UN POST, CHE INFIAMMEREBBE QUESTO BLOG, SONO SICURO, CHE AVREBBE TANTI COMMENTI, DA STABILIRE UN VERO E PROPRIO RECORD...
L O-S T I P E N D I O-D E I-P O L I T I C I
... ehheh se ne vedrebbero delle belle... pensa, mentre gli italiani, hanno il problema della 4a settimana del mese ( per molti anche la 3a e la 2a )

Salvatore Ermenegildi 21.09.05 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Già respiriamo più smog che aria...adesso vogliono pure toglierci altri spazi verdi ma io mi chiedo ma questi politici, o meglio i nostri "dipendenti" stanno diventando tutti Bush dipendenti?????????

Rispetto e ciao a tutti ragazzi e a te BEPPE

CARLA

carla lastoria 21.09.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

"Il Grande Capo Bianco ci manda a dire da Washington che desidera acquistare la nostra terra. Come si possono comprare o vendere il cielo e il calore della terra?
L’idea ci sembra strana, noi non siamo padroni della freschezza dell’aria e dello zampillare dell’acqua; come si può chiedere di comprarli da noi ?
Per la mia gente qualsiasi componente di questa terra e’ sacro. Qualsiasi ago splendente di pino, qualsiasi sponda sabbiosa, qualsiasi nebbia nell’oscurità dei boschi, qualsiasi radura erbosa, qualsiasi insetto ronzante, è santo nella memoria del mio popolo".
"Sappiamo che l’uomo bianco non comprende il nostro sistema di vita. Per lui un pezzo di terreno e’ lo stesso di un altro, la terra è sua nemica, non sua sorella, e quando egli l’ha conquistata, continua per la sua strada. Egli abbandona la tomba di suo padre e dimentica il diritto di nascita dei suoi figli."
"Non vi è alcun posto tranquillo nelle città dell’uomo bianco, nessun luogo ove si possano ascoltare lo stornire delle fronde in primavera o il ronzare delle ali degli insetti. Ma forse è perché io sono un selvaggio e non comprendo, mi sembra che il frastuono delle città offenda le orecchie. Quanto vale la vita se un uomo non può udire di notte il grido del succiacapre o il gracidare delle rane in uno stagno?"
"Quando i bisonti saranno stati tutti sterminati, i cavalli selvaggi tutti domati, quando gli angoli segreti delle foreste saranno invasi dall’odore di molti uomini, e la vista delle colline sarà oscurata dai fili che parlano, allora l’uomo si chiederà: dove sono gli alberi e cespugli? Scomparsi! Dov’è l’aquila? Scomparsa!
E cosa significa dire addio al rondone e alla caccia, se non la fine della vita e l’inizio della sopravvivenza?"

1855 Capo Sealth della tribù pellerossa Duwanisch a Franklin Pierce

Carmelo P 21.09.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

IMPORTANTE:
***************************************************su www.boscodigioia.it si può scaricare il modulo cartaceo da compilare e spedire via posta tradizionale a milano,per aggiungersi alle 15.541 firme già inviate!
Forza,mi appello agli ecologisti e a chi ha a cuore la natura,facciamo salire questo numero!
**************************************************
Mail INVIATA
Il bosco di Gioia è una superficie di più di 10.000 mq con 200 piante d'alto fusto (magnolia, faggio, platano, leccio, tiglio, carpino, olmo, abete, quercia rossa, cedro...) fra cui esemplari di 50, 60, 70 anni. Si trova nel centro di Milano tra via Melchiorre Gioia e via Galvani. La Regione Lombardia, in accordo con il Comune di Milano, ha in programma di radere al suolo il bosco per fare posto agli edifici nel Nuovo Polo Regionale.”
(da www.boscodigioia.it)

Qui stiamo parlando di Milano, una città di cemento, piena di case vuote, in mano alle società immobiliari, da cui la gente sta scappando perché i costi degli appartamenti e degli affitti sono insostenibili.

15.541 cittadini hanno firmato una petizione per salvare questo piccolo bosco.
La petizione è stata inviata ad Albertini, Formigoni e Penati, i rappresentati delle istituzioni a Milano.

Non uno dei destinatari della petizione ha risposto.

Ma forse 15.541 firme sono poche.

Con la mia sono una di più.

«Solo dopo che l’ultimo albero sarà stato abbattuto…
Solo dopo che l’ultimo fiume sarà stato inquinato…
Solo dopo che l’ultimo pesce sarà stato pescato…
Solo allora scoprirete che i soldi non si possono mangiare!

Alessandro Natali 21.09.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

La Redazione di Ermenegildi:
Buongiorno a tutti !!!!
BEPPE, PROPONGO UN POST, CHE INFIAMMEREBBE QUESTO BLOG, SONO SICURO, CHE AVREBBE TANTI DI QUESI COMMENTI, DA STABILIRE UN VERO E PROPRIO RECORD...
L O-S T I P E N D I O-D E I-P O L I T I C I
... ehheh se ne vedrebbero delle belle... pensa, mentre gli italiani, hanno il problema della 4a settimana del mese ( per molti anche la 3a e la 2a )

Salvatore Ermenegildi 21.09.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

COME RIUSCIRE A SOPRAVVIVERE AD UN ATTACCO CARDIACO SE SEI DA SOLO?

SENZA ASSISTENZA, LA PERSONA IL CUI CUORE SMETTE DI BATTERE, HA COMUNQUE DIECI SECONDI DI TEMPO DI LUCIDITA’ PRIMA DI SVENIRE…..

COSA FARE QUINDI?

*****

RISPOSTA:

NON FARTI PRENDERE DAL PANICO MA INIZIA A TOSSIRE CON FORZA PIU’ VOLTE. FAI UN PROFONDO RESPIRO PRIMA DI TOSSIRE E TOSSISCI PROLUNGATAMENTE COMO SE AVESSI DEL CATARRO DA ESPELLERE DAL PETTO

RIPETI LA SEQUENZA INSPIRARE/TOSSIRE FINO A CHE IL CUORE RICOMINCI A BATTERE...


L’INSPIRAZIONE PROFONDA PORTA OSSIGENO AI POLMONI E LA TOSSE CONTRAE IL CUORE DANDOGLI LA ‘SPINTA’ PER RIPRENDERE A BATTERE E PORTARE COSI’ NUOVAMENTE IL SANGUE IN CIRCOLO…

IN QUESTO MODO IL CUORE COMINCIA A RIPRENDERE IL RITMO NORMALE E COMUNQUE SI HA IL TEMPO PER CHIAMARE I SOCCORSI (118)

ARTICOLO PUBLICATO SUL N.º 240 DEL JOURNAL OF GENERAL HOSPITAL ROCHESTER

*****

DIVULGA QUESTA MAIL A QUANTE PIU’ PERSONE POSSIBILI E PERDI, AL LIMITE, 5 min DEL TUO TEMPO PER TRADURLA IN UN’ALTRA LINGUA...


PENSA A QUANTE VITE SI POTRANNO SALVARE GRAZIE A QUESTA MAIL…

Vincenzo Spataro 21.09.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Ok .. visto che si parla di immigrati .. dico la Mia esperienza.
Come vicini di casa circa 1 anno fa mi sono arrivati ,marito,moglie e figlio.......dopo Due mesi è iniziato il Mio (nostro) calvario... ORA sono circa 20 persone dormono in garage,molti dei queli irregolari........ ossia La (famigliola) paga la stessa tassa x la spazzatura che pago IO (3 persone)la caritas tutte le settimane gli porta furgoni pieni di pasta barilla,caffè,tonno ecc ecc mentre x gli altri vicini di casa ITALIANI disagiati NON arriva NULLA .

SONO incazzato!

dove e' il problema ?

aspetta un po che sfornano 5 figli per donna.....devi preoccuparti della casa, perche con l'arroganza che hanno te la porteranno via

devi ringraziare la nostra sinistra che fa di tutto per averne ancora...dicono che saranno la nostra salvezza..

ivana iorio 21.09.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti voglio raccontare che qui a Mantova (precisamente a moglia) una bambina è stata cresciuta dai genitori con la convinzione che un albero piantato in un parco (proprio grazie a quel decreto che impone di piantare un albero per ogni bimbo nato)fosse il "suo".
Quando davanti al parco ha visti i cartelli di inzio dei lavori (costrure villette s schiera) la bambina si è arrabbiata moltissimo, ed era disposta ad incatenarsi a esso!!!
La voce si è sparsa, si sono creati comitati e manifestazione per difendere il parco. Il sindaco del paese deve aver passato brutti momenti, sputt****o x tutta la provincia e non solo.
L'amministrazione sta ancora temporeggiando, ma dubito davvero che il parco venga abbattuto!
Si inzia sempre dal piccolo....

Chiara Montanari 21.09.05 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Agnelli fatti li cazzi tua, eppoi chi dice che sono bufale? Lo dici tu?

Attivissimo? Lo dice Attivissimo? Ma lo hai mai visto in faccia? Adesso lasciami in pace che devo divulgare cio' che la tv non dice


Postato da: Vincenzo Spataro il 21.09.05 16:15
-------------------------------------

Ciao genio, non lo dico ne io ne attivissimo.Lo dice il Food and Drug Administration o FDA....nel caso non lo sapessi è una fonte ufficiale, ecco il link: http://www.fda.gov/cdrh/consumer/tamponsabs.html . Sfigato. E poi se scrivi c...ate mi sento in dovere di intervenire.

Roberto Agnelli 21.09.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

VINCENZO SPATARO
HAI ROTTO VERAMENTE I COGLIONI CON I TUOI POST.
SE VUOI DIVERTIRTI VA A CHATTARE IN UNA CHAT HARD CHE FORSE IL CERVELLO TI FUMA DI MENO!!!!

Massimo Monteverdi 21.09.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

BEPPON, ANZICHE' STAR LI' A CRITICARE UN FAZZOLETTO DI TERRA DA 100 X 100 METRI IN CASA ALBERTINI, VAI A GUARDARTI I TERUN CALABRESI CHE STANNO DANDO FUOCO AI LORO BOSCHI PER ENTRARE COME LAVORATORI DA MAMMA FORESTALE.


santa verita'...e poi come statali vogliono anche l'umento

ivana iorio 21.09.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

X La Redazione della Carlizzi:

CHE DIAVOLO CENTRANO LE 'COOPERATIVE ROSSE' CON IL TENTATIVO DI SALVAGUARDARE UN'AREA DI VERDE PUBBLICO DALLA SPECULAZIONE EDILIZIA? VERDE PUBBLICO E SPECULAZIONE NON HANNO COLORE (L'ACROMIA DI TALI INIZIATIVE, NONCHE'DEL BLOG STESSO E' STATA PIU' VOLTE AVALLATA DALLO STESSO GRILLO). NON VEDO PERCIO' L'UTILITA' DI STIZZOSE ESTERNAZIONI COME QUELLE DA VOI POSTATE..

Saluti

Mare di Fenicio 21.09.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,
mi sono iscritto oggi al tuo blog e mi scuso con tutti i navigatori se questo mio messaggio viene inviato in uno spazio non appropriato ma non sono ancora pratico .sarà mia cura in futuro utilizzare al meglio questo spazio che ci dai.
Spero che avremo modo di discutere su quanto di meglio (o di peggio) ci propone la vita di tutti i giorni.
complimenti ancora e un saluto a te e a tutti coloro che sono collegati.

cristiano mamprin 21.09.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Agnelli fatti li cazzi tua, eppoi chi dice che sono bufale? Lo dici tu?

Attivissimo? Lo dice Attivissimo? Ma lo hai mai visto in faccia? Adesso lasciami in pace che devo divulgare cio' che la tv non dice

Vincenzo Spataro 21.09.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO E GABRIELLA CARLIZZI SONO LA STESSA PERSONA,ANDATEVI A LEGGERE L'ARTICOLO DI SETTIMANA SCORSA SU ENRICO GHEZZI...CIAO

giulio pasquali 21.09.05 16:14| 
 |
Rispondi al commento

VINCENZO SPATARO E' UNA BUFALA...
SIA LUI CHE LE SUE STORIE!!!
SONO ANNI CHE DIFFONDE NOTIZIE FALSE
FIRMANDOSI CON QUEL NOME
CONTROLLATE CONTROLLATE

CHIEDEREI A QUESTA PERSONA DI STAR LONTANA
DAL BLOG E NON FAR PERDER TEMPO

Massimo Monteverdi 21.09.05 16:14| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori