Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

MILLECINQUECENTOQUARANTADUEMILIARDI VIRGOLAQUATTRO


toto.jpg
Fonte: www.antoniodecurtis.com

Il debito pubblico dell’Italia cresce allegramente, senza porsi troppi problemi, da maggio è cresciuto di 25,2 miliardi di euro ed è arrivato a quota 1.542,4 miliardi di euro.
Il numero è così grande che ormai non ci si fa più caso, miliardo di euro in più o in meno cosa cambia?
Cambia, cambia…

Le nostre tasse, le tasse pagate dalle imprese, coprono il debito pubblico, in pratica le tasse servono per pagare gli interessi sui debiti contratti da chi ci governa e ci ha governato.

Soldi per infrastrutture, per la spesa sociale, per innovare il Paese non ce ne sono.
Prima dobbiamo pagare il mutuo dello Stato, ma è un mutuo eterno, in cui il valore della rata aumenta invece di diminuire.

Ognuno di noi ha un debito pubblico di circa 26.000 euro, neonati compresi.
Quando sbarcano i clandestini a Lampedusa non lo sanno, ma appena mettono piede sull’isola sono già indebitati…

Se tutti noi perdiamo dalla crescita del debito pubblico, chi ci guadagna da questa situazione?
I politici, il debito pubblico è finanza elettorale, al politico serve a mantenere il suo posto di lavoro.

Ma se non ho i soldi come faccio a spenderli? Chi mi autorizza a indebitare le generazioni future?
Possibile che non ci sia una legge che proibisca di spendere soldi pubblici in assenza di fondi?

E intanto oggi la Banca Mondiale ci ha retrocesso al settantesimo posto mondiale per la capacità di attrarre investimenti per nuove imprese. Solo lo scorso anno eravamo tra i primi quaranta Paesi.


13 Set 2005, 17:02 | Scrivi | Commenti (1047) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

via Signor Grillo stia tranquillo, lei sicuramente 26.000 euro da parte ce li avrà, non si altero troppo.
Pe quanto riguarda il debito pensi al fatto che nel '94 stavamo molto peggio e che abbiamo rischiato di fare due volte la fine dell'Argentina e l'ultima volta l'unica cosa che ci ha salvati sembra strano a dirlo è stato proprio l'euro. Stia tranquillo lo psiconano non farà troppi disastri stavolta, lo sa anche Lei che Quello è fortunata e gli vanno misteriosamente tutte bene. Il vero problema ora come ora è mantenre la fiducia che hanno all'estero nel nostro mercato, che è sembra strano di nuov a sentirlo , una delle altre cose che ci salva dal fare la fine dell'Argentina.
Approfitto dell'occasione per ringraziarla di avere smosso molte persone che finchè lei non ha iniziato a urlare nelle piazze non si sono interessate nè di politica nè di bilancio, Lei è diventato un meccanismo per creare autocoscienza e di questo La lodo. Non smetta mai di dire alle persone di informarsi..a lei la ascoltano a me no purtroppo. Sapere è potere! Informatevi Informatevi Informatevi.
Per inciso non sono pienamente d'accordo con tutto quello che lei dice ma la linea base di informarsi su internet è magistrale. Auguri.

Massimo Antonicelli 02.01.09 03:15| 
 |
Rispondi al commento

Penso,ma non prendermi troppo sul serio che il nostro debito lo dobbiamo alla bce(banca centrale europea) colei che emette i soldi,che li produce.Infatti i veri capi non sono i nostri politici ma le banche centrali ,vedi ad es. in usa c'e' la federal reserve...ciao

stefano f. 05.03.08 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono un po' ignorante sulla questione.
ma a chi dobbiamo tutti 'sti soldi?
è questo che non capisco.
Qualcuno mi risponde, possibilmente non in politichese.
Grazie

Antonello Perego 05.03.08 09:46| 
 |
Rispondi al commento

e se non esistesse e non fosse mai esistito il debito pubblico? e se fosse una bella storia per tenere tesi i fili di 58 milioni di persone, da parte di un migliaio di furboni?
grazie
marina

marina f. Commentatore certificato 04.03.08 07:18| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

volevo farvi notare che oggi l'euro sfiora 1.5 nel rapporto col dollaro, il greggio 100 dollari al barile, quindi paghiamo il greggio circa €65 al barile vuol dire che il grosso degli aumenti è stato attutito dal cambio favorevole ma i prezzi alla pompa hanno seguito la dinamica dei mercati.
non capisco la ragione per la quale non i petrolieri ma le associazioni dei consumatori oppure voi così attenti alle malefatte dei poteri forti non parliate di questo argomento visto che i prezzi dei carburanti sono fondamentali e per la formazione dei prezzi al consumo dei prodotti vista l'incidenza dei costi dei trasporti e per i bilanci già critici delle famigle.
gli aumenti dei carburanti sono ingiustificati e la latitanza delle autority è quantomeno sospetta visto che anche la compagnia petrolifera "di stato" che potrbbe intervenire per calmierare il mercato non lo fa.

angelo vito lamanna 20.11.07 14:18| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono un tuo fans, e condivido tutte le tue idee. Ma c'è un tema che mi sta a cuore anche perchè mi tocca da vicino. I TASSI DI INTERESSE DEI MUTUI per la casa. infatti da un paio di anni a questa parte stanno crescendo in modo vertiginoso. E le persone che hanno contratto un mutuo a tasso variabile si trovano ora a dover sborsare quasi il doppio della somma consessa in prestito. Cosa che da quanto ho letto succede solo in Italia. Danneggiando migliaia di famiglie che risciano persino di perdere la casa, che con tanti sacrifici si sono costruita a comprata. Cosa possiamo fare per farci sentire? Dove sono questi aiuti alle famiglie di cui tanto si parla? Grazie di avermi dato ascolto e complimenti per quello che stai facendo.

Antonio Daniele Iozzo Commentatore certificato 29.09.07 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Si parla tantissimo di ripulire il mondo dall'inquinamento, dalle varie mafie....ecc.ecc.
ma come al solito si navigano sempre i lidi degli altri.
Seguo tutti i telegionali nazionali, faziosi e non, ma nessuno parla dello sfacello che stà combinando il " DUCE BASSOLINO " nella bellissima CAMPANIA!!! Sudditanza, paura non sono riuscito a capirci più niente.
Per continuare a sperare in qualche cosa, PARLATENE, PARLATENE....SMACHERATE QUESTI FALSI MORALISTI.

Graszie
Pietro

pietro milani 11.07.07 12:58| 
 |
Rispondi al commento

E' una pura illusione l'estinzione del debito pubblico. Mettiamo l'anima in pace, non é possibile farlo diminuire. Statisticamente nei brevi periodi alcune volte cala, magari anche per due o tre anni consecutivi, ma se andiamo a vedere per periodi temporali maggiori, esso é in aumento costante. D'altra parte lo Stato che chiede prestiti per 100 promettendo di restituire 100 + un tot. di interesse,diciamo 2%, per totali 102, al momento del rimborso dovrà chiedere nuovi prestiti per coprire il debito, cioè 102 + un tot. di interesse (altri 2%), cioè 104,04 e così via per ogni rimborso, il che porterà lo Stato a creare un debito a crescita esponenziale non sanabile. Considerando l'enorme massa monetaria del debito non é possibile risanarlo neanche con le tasse, pur alte, in quanto esso é nettamente maggiore alla ricchezza che noi produciamo ).Una cosa mi son sempre chiesto: se lo Stato ha bisogno di denaro, perché chiederlo attraverso i titoli di Stato con relativi interessi da restituire?. Se esso é titolare della moneta (ma così pare non essere!)basterebbe che stampasse il necessario allo scopo e poi,per non creare inflazione,pe mezzo delle tasse ritirarne dalla circolazione un tot. all'anno, in modo che la massa monetaria in circolazione corrisponda alla ricchezza nazionale. Ancora, il debito pubblico é al 94% costituito da passività delle Amministrazioni Centrali,passività (per il 2006) costituite per circa 85% da titoli di Stato (fonte: http://www.tesoro.it/web/apri.asp?idDoc=4389). Titoli di Stato collocati dalle banche, che anticipano denaro allo Stato, ma quanto anticipano sul valore nominale dell'emissione?. Su un valore 100 esse daranno allo Stato 100, oppure 90 o oltro?. Se lo Stato emette 100, con promessa di 100+ 2% di interesse e la banca anticipa meno di 100, diciamo 90, allora lo Stato si indebiterà ancora di più, poiché dovrà reperire denaro sia per gli interessi che per coprire la quota della banca. Un circolo vizioso senza uscita?

andrea c 11.02.07 21:21| 
 |
Rispondi al commento

io sono senza parole.vivo da dieci anni a bologna, dalla calabria per frequentare l'università.laureata abilitata come avvocato ora faccio tutt'altro!!
l' ambito in cui lavoro mi porta a fermarmi difronte agli effetti "bersaniani".conosco tanta gente che lavora e vive in una città cara come bologna, che paga 800/1000 euro al mese di affitto e decidono di comprare casa,giustamente. Ovvio che hanno bisogno di un mutuo.Tante famiglie che hanno un reddito mensile di circa 2.300, 2400 euro al mese con le spese,i viveri e altro di primario come fanno oggi ad avere dei gran risparmi! Acquistiamo casa? giusto invece che dare 1000E in affitto compro casa!certo i prezzi a bologna per un IMMOBILE usato di circa 55-60 mq commerciali si aggira intorno ai 180/190 mila EURO. Chiedi un mutuo comprensivo delle spese , se no chi ce li ha circa 15 mila euro tra notaio agenzie e accessori vari? ma non sia mai che questo caro governo aiuti le famiglie italiane che non hanno i miliardi di risparmi, no non si può più chiedere un mutuo così non si possono più far rientrare le spese, caro operaio caro dipendente se ce li hai bene, altrimenti continua a stare in affitto a 900 euro al mese.. ma è giusto così si combatte l' evasione... perchè è sicuro che chi non è operaio, non è dipendete..che ha i suoi bei tanti risparmi dichiarerà davvero tutto...certo ne son convinta!! son convinta che come al solito si pregiudicano le possibilità della classe mediobassa..ridicole le loro proiezioni... ai cari nostri rappresentanti direi controllate chi fa una vita ricca con barche da sogni, che ha i macchinoni i villoni... ah dimenticavo che i primi son loro. E' giusto pagare le tasse, combattere l' evasione ma possibile che non vogliano trovare lo strumento giusto anche se va un pò a loro discapito. Consumo tanto forse gudagno tanto allora magari paghi un pò più tasse se ti piace tanto la bella vita...
ultimamente per tutto ciò che sento son triste tanto, scusate per lo sfogo

annalisa reale 12.10.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

ma il Rinaldo Denti che scrive commenti sul debito pubblico in questo forum,

non sarà mica lo stesso Rinaldo Denti che:

* ha fatto un buco come agente di cambio

* ha lanciato e presieduto una dot-com (d-mail) che ha spazzato via i soldi di risparmiatori

* che ha dovuto sparire dalla circolazione per qualche anno?

sarà mica QUEL Rinaldo Denti, vero?

sennò, stiamo freschi...

daniele bevacqua 05.01.06 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di case per "tutti", come promesso dal nostro dipendente presidente del consiglio, che vuole vendere le case dello stato, affittate a canoni ridicoli anche a persone che non ne anno diritto, ai soliti immobiliaristi per raggranellare un po' di soldi, propongo di far pagare un canone d'affitto pari al 20-25% del proprio reddito a chi abita in detti immobili il che basterebbe a trovare i fondi per costruzione di nuove case per giovani coppie ecc.

giuseppe cestari 15.11.05 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di case per "tutti", come promesso dal nostro dipendente presidente del consiglio, che vuole vendere le case dello stato, affittate a canoni ridicoli anche a persone che non ne anno diritto, ai soliti immobiliaristi per raggranellare un po' di soldi, propongo di far pagare un canone d'affitto pari al 20-25% del proprio reddito a chi abita in detti immobili il che basterebbe a trovare i fondi per costruzione di nuove case per giovani coppie ecc.

giuseppe cestari 15.11.05 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Il nostro Paese è in netto ritardo nei progetti di Grandi Opere previsti nella legge Obiettivo. La Corte dei Conti ha affermato che gli strumenti atti a sostenere tali progetti, come il Project Financing, si dimostrano un fallimento. Il Project Financing indica i modi di finanziamento, esecuzione e gestione di un’opera pubblica o di pubblica utilità secondo un contratto di concessione. E' nato a partire dagli anni ’30 in USA come mezzo di finanziamento delle compagnie petrolifere. In pratica, il finanziatore rinuncia alle garanzie reali sul credito e si affida agli introiti derivanti dal progetto, i cosiddetti "flussi di cassa", ipotizzando che la gestione dell’opera produca dei ricavi (flussi di cassa positivi). Pertanto, i maggiori rischi se li assumono i finanziatori (Sono gli istituti di credito ad assumersi le "quote di rischio", in genere). Tra questi e gli sponsor possono stabilirsi i seguenti tipi di rapporto:

- Senza indennizzo, se il finanziatore sceglie di assumersi completamente il rischio;
- Indennizzo limitato;
- Indennizzo totale, si annullano i presupposti del Project Financing.

Il Project Financing si è rivelato idoneo solo per alcuni tipi d’intervento e di piccole dimensioni (parcheggi, musei, ecc..). Ricordate i fallimenti a effetto domino registrati per gli investitori dell'Eurotunnel? Allora, quale banca o assicurazione sarebbe disposta a rischiare per opere di cui non si sa né come e né quando saranno realizzate? Secondo la Corte dei Conti: "...possono attivare una massa di risorse insufficiente al fabbisogno stimato dagli stessi Ministeri competenti e producono un indebitamento, il quale dovrebbe rientrare nei parametri comunitari". Ma i privati non ci stanno a sborsare per le Grandi Opere come il Mose, la SA-RC o il Ponte sullo Stretto o l'Alta Velocità. Pertanto, o è lo Stato a garantire tutto lui (a fronte di un nuovo indebitamento) o le Grandi Opere rimarranno le Grandi Incompiute. Altro che chiacchiere!

Ciao!

Pantaleone Moisè 12.11.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

PARLACI DEL SIGNORAGGIO!!!!!!!

09/11/05
Io insisto.....

Ciao Beppe, ti ho già inviato una richiesta tramite una segnalazione via E-mail e te la rinnovo, perchè credo sia molto importante far sapere alla gente circa la più grande truffa in atto da tanti anni a danni, non solo degli italiani, ma di tutti i popoli mondiali, sto parlando del SIGNORAGGIO che sta indebitando il mondo da più di trecento anni.
Penso che bisogna sensibilizzare la gente sul ruolo della banche, perchè come consumatori possiamo e dobbiamo fare qualcosa, in fondo le banche usano i nostri soldi per prestarne ad altri, creano denaro dal nulla potendo far leva su un misero 2% di deposito!!!!
Sarebbe un po' come se io avendo solo il 2% di un ipotetico capitale necessario all'acquisto della casa me la comprassi aggiungendo un restante 98% che non ho!!!!!! Comodo!!
Le Banche stanno facendo indebitare tutti i paesi del mondo pestando soldi che non hanno e guadagnando interessi su questi prestiti, ci succhiano la linfa vitale senza in realtà fare nulla, ci credo che FAZIO non molla la poltrona!!!
Perché non ne parli???
Ciao!!!

andryfab@tele2.it

N.B. vedi il sito: www.disinformazione.it

Andrea Fabbri 09.11.05 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente molta gente non sa, mentre dovrebbe sapere che la pubblica amministrazione , spende circa il 70% di quanto chiede ai cittadini, per gli stipenti dei suoi dipendenti.
La questione grave è che, posso vedere ogni giorno, la maggior parte di questo denaro viene dato ad una moltitudine di " digigenti", con relativo lautisssimo stipendio che spesso, non diridono un bel nulla, perchè un ufficio o una struttura non ce l' anno neppure.
Parlo di stipendi medi di 3500/3800 euro al mese, per fare pochino e tendenzialmente malino......, senza discutere poi su rimborsi chilometrici faraonici che permettono l' acquisto di auto nuove oghi 2-3- anni.......
Tu che 6 un comico, potresti fermare questa calamità? 6 6 grande

elia aceti 07.11.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento

si era detto che con la Tobin tax si sarebbe risanato gran parte del debito pubblico italiano.Perché non se ne parla più?

Fabio Seu 02.11.05 22:21| 
 |
Rispondi al commento

ANDATE SU LA7 CHE ORA ARRIVA LA GHIGLIOTTINA CON TRAVAGLIO

Antonio Del Vecchio 02.11.05 22:21| 
 |
Rispondi al commento


si era detto che con la Tobin tax si sarebbe risanato gran parte del debito pubblico italiano.Perché non se ne parla più?

Fabio Seu 02.11.05 22:20| 
 |
Rispondi al commento


si era detto che con la Tobin tax si sarebbe risanato gran parte del debito pubblico italiano.Perché non se ne parla più?

Fabio Seu 02.11.05 22:20| 
 |
Rispondi al commento


si era detto che con la Tobin tax si sarebbe risanato gran parte del debito pubblico italiano.Perché non se ne parla più? perché la sinistra non ne parla più?

FABIO SEU 02.11.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento


si era detto che con la Tobin tax si sarebbe risanato gran parte del debito pubblico italiano.Perché non se ne parla più? perché la sinistra non ne parla più?

FABIO SEU 02.11.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento


si era detto che con la Tobin tax si sarebbe risanato gran parte del debito pubblico italiano.Perché non se ne parla più? perché la sinistra non ne parla più?

FABIO SEU 02.11.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Post: "Le tasse delle imprese......"
Buongiorno!, si parla di tasse e di imprese!, io sono un libero professionista di Padova( agente di commercio - ditta individuale ) ebbene si, sono un "rappresentante" uno di quelli che rischia nella professione di essere scavalcato dai moderni strumenti mediatici......ho già abbastanza problemi di sussistenza per la futuribilità della mia attività!!! non mi aspettavo proprio un forte contributo dal governo ed i suoi famigerati STUDI DI SETTORE, chi devo ringraziare? il Sig. Tremonti? ( vai Giulio sei tutti noi!!! ).Perdonate l'acidità ma sono convinto di non essere una mionarnza nella mia posizione e mi vedo costretto ad URLARE di fronte a questa forma di violenza e repressione!, e pensare che alcuni dirigenti dell'azienda motociclistica per cui collaboro mi dicono che ho le "manie di persecuzione"; sono malato? mi devo quindi curare?.
Esprimo un forte ringraziamento a lei Sig. Grillo e ai suoi collaboratori per darmi la speranza di poter vedere cambiare le cose....
Buon lavoro.

Nicola Ruzza
Piaggio & C. S.p.A. ( quella della contorsionista prendinc..a 92°...)
Agente ricambi

N.B. Ma il Nord-Est non era l'isola felice di tutte le aziende? mi sono anche iscritto ad un sindacato di categoria ( 100 euro annui ) che si chiama USARCI, dopo 4 anni non mi è ancora chiaro se la sua attività principale sia la tutela degli iscritti o i "consigli per gli acqusti" e el relative formule di indebitamento.....

NICOLA RUZZA 02.11.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

"Non è ancora operativa, ma c’è una direttiva europea (molto contestata…) che dovrebbe consentire a tutti gli operatori dell’UE di lavorare secondo le proprie leggi e tariffe in tutta Europa." Io la vedo come per il mito della liberalizzazione del prezzo della benzina. l'utente finale ci ha rimesso. Le nostre aziende pagano contributi a iosa e i costi dei lavori devono coprire tutte le spese; quelle straniere, se le regolamentazioni saranno "non applicate" come già succede ora nel caos in cui viviamo, saranno in grado di fare prezzi ultracompetitivi, solo apparentemente a favore del consumatore, che alla lunga si ritroverà a essere cittadino di un paese impoverito e sovraffollato da gente che si arricchisce qui per prosperare poi in casa propria. che non è questa Italia. Voi, guardando più in là del naso, come la vedete?

laura onofri 01.11.05 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Ora che ormai la nuova legge elettorale e` stata approvata sarebbe utile una volta di piu` riflettere sul significato della parola " appartenenza", appartenenza politica, appartenenza ad una societa....e via dicendo. Ecco quello che vorrei dire e` che(per la mia piccola visione del mondo, cioe` che nulla pre-esiste in quanto tale...)le persone che scegliamo come politici, come amici e anche come nemici, perche` no!!..sono le stesse persone che si trovavano prima di diventar politici vicino a noi in strada, al bar, al mare e in montagna.
Non sarebbe il caso di ri-cominciare a considerare un po di piu` chi ci circonda ??? Anche solo per non dire in un secondo momento: "che stronzo, l'avessi saputo prima".
Ora il caro sig B. e rubo una piccola citazione poetica, e` al centro della vita economica di questo paese da molti piu` anni di quello che si pensa e gia` nel '86 pronunciava i suoi anatemi anti-comunisti con il suo amico Bettino alla Presidenza del Consiglio...a fronte di cio`...non sarebbe un po` piu` utile guardare a tutte le persone che gravitano attorno a questo singolare personaggio ?? Avvocati, parlamentari, Fini, Follini, Casini...il problema e` lui o chi " lo sfrutta e si fa sfruttare" per i propri interessi ??
....magari tra 100,1000 anni ci sara` di nuovo un Signor B. e allora che faremo ????

Un salutone
bella Beppe

Riccardo Alesse 23.10.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

no dai non è vero...ma come si fa? ma come si fa a risolverla?
e azzerare tutti i debiti e bom?
quantomeno semplicistico, però...
boh!
che casino e che schifo....

aurora montalto 22.10.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI....come siamo messi male. Ma 100 anni fa rubavano a questa maniera? come e' possibile ch euna persona che in maniera piu' o meno disonesta ha fatto una fortuna incredibile, sia passato in politica e adesso continua a rubare per mettere da parte soldi su soldi? Ma che cosa cazzo te ne fai?? E poi il suo problema e' dire che in Europa la sua figura e' la piu' riconosciuta, e' il piu' bello, il piu bravo.. ma vacagher... Che per apparire alla tele ti rifai i capelli, le scarpe con le zeppe, il cerone sulla faccia. BASTA CON QUESTI IPOCRITI... METTIAMO LUPIN AL GOVERNO CHE TANTO E' UGUALE.
BEPPE INSIEME A TE E TUTTI VOI CAMBIAMO QUESTO STATO DI COSE. TUTTI INSIEME POSSIAMO FARCELA

diego volpones 20.10.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto felice che qualcuno abbia tirato fuori il MORTALE tema del SIGNORAGGIO....

Per precisare, occorre sapere che questo benedetto debito pubblico (fondamentalmente degli Italiani verso se stessi) è fatto al 98% di interessi che l'Italia deve alla Banca d'Italia.
La Banca d'Italia non è più dell'talia da un pezzo in quanto, tranne che per un 5% che appartiene all'INPS, il resto è in mani private.

lorenzo de Curtis 20.10.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Io ho 31 anni e sono confusa. E purtroppo il Sig. Grillo mi confonde ancora di più. E io cerco di leggere sempre di più le cose che scrive su questo blog perchè sto cercando di capire. Ma come si fa a capire in tutta questa confusione? Ho da poco iniziato un attività, ma ci sarà futuro per me? ci sarà un futuro per i miei figli? Che posso fare per fare in modo che i miei figli paghino solo per i propri errori?

grazie e buon lavoro a tutto il blog

Cristina Piccoli 19.10.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo , buon giorno.
Ti scrivo da Shanghai , dove lavoro e osservo questa italietta che sempre piu' assomiglia alla celebre "banana republic'.
I nostri politicanti mi disgustano , destra o sinistra che sia , sono privi di idee concrete , e sapranno solo peggiorare la situazione del paese , che aime' , merita ben altro.
Sappi che si ti candiderai il mio voto lo avrai sicuramente.

un abbraccio

boni thomas 19.10.05 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
tu che 6 un comico e che la gente ti crede,
perchè non parli del SIGNORAGGIO?
Un tuo ammiratore ;)

Danilo Emme 18.10.05 05:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari blogger, essendo venuto a conoscenza del meccanismo truffa chiamato SIGNORAGGIO sia sul sito www.disinformazione.it ma anche dal bimestrale Nexus (vedi il sito www.nexusitalia.com ) vorrei invitarti, nel caso non l'avessi ancora fatto, a mettere a conoscenza tutto il popolo del Blog di questa specie di schiavitù alla quale siamo tutti sottoposti da più di trecento anni.
Credo infatti che la maggior parte della gente non ne sappia assolutamente nulla, mentre sarebbe un sacrosanto diritto sapere che la maggior parte del lavoro di una vita finisce alle banche solo perchè a suo tempo è stata imposta questa sorta Corvé obbligatoria, come se fossimo dei moderni servi della gleba!!!
Non so te, ma io la reputo una questione di primaria importanza che riguarda tutti, compresi i paesi poveri che proprio grazie a questo perverso meccanismo non riescono, ne riusciranno ad emergere dalla miseria.
Ti prego parlane. Grazie per tutto quello che stai facendo tu e il tuo staff.

Pocaterra Fabbri Andrea da Trieste: andryfab@tele2.it

Andrea Fabbri 17.10.05 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Volevo rispondere a SILVIO ERMANNI che dice di votare scheda bianca.
NON fatelo, votate.... e bene mi raccomando, che poi tutti dicono io non l'ho votato, io neanche (ma ha vinto)ecc ecc.
Ciao a tutti forza Beppe errore VAI BEPPE

marco colosseo 17.10.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

E' importanter trarre sempre delle indicazioni operative concrete da questi utili Blog !
Ricordate: conviene comprare il debito pubblico tedesco o francese che rende solo 0.20% in meno rispetto al rischiosissimo italiano.
La soluzione al debito insostenibile in Italia e un po' ovunque nel mondo, si chiama INFLAZIONE che iniziera' a farsi sentire tra pochissimo.
Quindi non comprate Obbligazioni con duration superiore ai 3 anni e meglio scegliere il tasso fisso per il vostro mutuo che quello variabile.
Quest'ultimo e' uno specchietto per le allodole...tassi bassi per i prossimi mesi ...poi saliranno a razzo...che l'esperienza dei mutui in ECU vi sia servita a qualcosa.

Complimenti a tutti e soprattutto a Beppe !!

Rinaldo Denti 17.10.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

E' vero che la scorsa maggioranza (centrosinistra) non ha approvato una legge sul conflitto di interessi. Col senno di poi, un eccesso di zelo e di moralità (politica), visto come disfano la Scuola, l'Università e la Ricerca, la volontà del popolo (vedi legge elettorale) ed infine la Costituzione. Però bisogna dare atto che in qualche modo il debito era stato (di poco, ma in modo significativo) ridotto.
Non ho mai amato l'atteggiamento di superiorità saccente di alcuni esponenti del centrosinistra (vedi D'Alema), ma devo dire che essi sono nettamente da scegliere e considerare nei confronti dell'incompetenza (reale incapacità di sapere ciò di cui si occupano) degli esponenti eletti del centrodestra. Essi sono dei reali incompetenti perchè tali li hanno voluti i loro capi. Volevano degli ossequiosi yesman e così è stato. Volete la riprova ? Guardate come hanno votato compatti la legge elettorale sotto lo sguardo severo del loro paparino nano. Non una parola fuori dalle righe non una protesta. Dei bravi scolaretti. Altro che parlare del pericolo comunista !! I comunisti sembravano loro sotto il controllo del Politburo della CdL

Aram Megighian 17.10.05 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Dai basta con le accuse al vostro presidente del consiglio, l'hanno votato gli italiani, e adesso tutti contro. Ha mantenuto le "SUE" (e ripeto le "SUE") promesse e nel di dietro sempre agli italiani. non conosco un popolo cosi stupido che sopporta di tutto, adesso basta bisogna ribellarsi, basta votare andiamo tutti a votare senza dare la preferenza (scheda bianca) così qualcosa cambierà.
BASTA SOLDI AI RICCHI
BASTA SOLDI ALLA MAFIA
BASTA SOLDI AI POLITICI (propongo stipendi da max € 2000,00)
BASTA CON I SINDACATI POLITICI

BASTA - BASTA - BASTA

W L'ITALIA W GLI ITALIANI
E L'ORA DI RIBELLARSI ALLE PROSSIME ELEZIONI SCHEDA BIANCA

SILVIO ERMANNI 17.10.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Se è vero che la politica "crea" il debito, forse è il caso di valutare anche l'impegno della "gente" nello svolgere il suo lavoro: l'inefficienza si vede ovunque: nei servizi pubblici, nel mondo privato "protetto" ma anche nei lavoratori che forse proprio impegnati non sono!
saluti e grazie

Lorenzo Berra 17.10.05 10:40| 
 |
Rispondi al commento

...A Gaspare..riguardo al sito "fottilitalia"..

...e cosa c sarebbe mai dovuto venire dalla "edificante" visione da quella pagina web scritta assai probabilmente in preda ad una euforia post-comizio magari dopo aver ascoltato Calderoli e Borghezio-? Non è un sito anti-italiano..è semplicemente un sito militante in quota lega nord...
Ammesso e non concesso che sia auspicabile essere anti-italiani, scagliamoci sempre più numerosi contro quell'italia schifosa che continuano a imporci e che c spacciano come la migliore..ma facciamolo perchè a questo Paese c teniamo veramente, e non per altre assurde velleità dettate da un miope e razzista localismo.
quanto a ciò scritto nel sito... beh, edificante come aprire la porta di un bar di paese il sabato pomeriggio tardi per ascoltare discorsi a casaccio vomitati da menti annebbiate da qualche grappino d troppo...eh, del resto, non è forse quello l'ambiente in cui addirittura i leghisti sembran dei raffinati intellettuali??
..
Andrea, da Brescia

andrea giovanardi 17.10.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e a tutti voi che scrivete oggi.
volevo condividere un mio pensieroperche votare la sinistra dico io a che serve ad agnientare berlusconi non penzo serve.
Qualcuno di voi a scritto che ha votato per le primarie dell' unione ma perchè penzate che prodi sia meglio io non credo propio credo che beppe condivida con me,RAGAZZI SVEGLIA fate il passaparola intanto non comprato più sigarette se propio dovete comprateve una canna che almeno non vi fà male quanto una sigaretta e poi almeno i soldi non vanno allo stato poi cominciate a prendere di la macchina e a usare di più la biciclettà almeno vi tenete in forma e non si inquina l'ambienete poi oggi 17/10/2005 leggevo sul news di google che skype e stata aquistata da ebay e che ha fatto anche un'annuncio molto bello quello di aver toccato a fine settembre un milione e 200.000 utenti in Italia se noi ci levassimo telecom e mettessimo questo non pagheremmo più niente davvero se propio volete vedere la tv se avete un pc installategli una scheda satellitare una parabola e siete a posto anzichè comprare apparechiature per vedere cosa:calcio,film,publicità perchè certo non solo paghi e pure assai ma ovviamente devi vederti anche la pubblicità 2 anni fà quando seguivo la tv diciamo,gia mi dava fastidio perchè sul momento bello entra in azione la pubblicità adesso non seguo più la tv comunque ragazzi i modi ci sono anche perchè altrimenti un giorno quando ci saranno i nostri figli e ci chiederanno papà mi compri questo tu che gli risponderai e troppo caro non c'è lo possiamo permettere oppure perchè abbiamo una politica di M....
Io Penzo che la politica non serve sarebbe meglio il baratto mà se propio ci vuole la politica per gestire un pò la civilta e alcune regole bene prendiamo 10 persone votate da noi e lemettiamo a governo con na piccola regola che appena sbagliano tempo 10 minuti sono fuori adesso vi saluto ciao beppe e chissà magari se leggi questo messaggio puoi anche darmi una risposta.

Roberto Pipitò 17.10.05 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eliminare l'evasione fiscale? Basta eliminare il contante. Tutte le transazioni fatte in moneta elettronica con una "Carta Fiscale" che permette di detrarre dal reddito TUTTO quanto speso. Ovviamente l'IVA va direttamente allo STATO che quindi incassa almeno il 20%.
A questo aggiungerei anche un concorso a premi, tipo una superlotteria, in cui ogni 10 euro spesi con la "Carta Fiscale" si ottiene una possibilità di vincita di un JACKPOT fantasmagorico. Sai come ripartono i consumi????

Pietro da Trento 17.10.05 00:19| 
 |
Rispondi al commento

SAlve sono un nuovo lettoree del sito. Volevo dire che oggi ho votato per le primarie dell' unione sperando che quakosa possa cambiare.. Ma come dice Beppe nel suo spettacolo ogi si tratta di scegliere tra il peggio e il meno peggio!! Certo La sinistra ha fatto mandare al governo "Lui".
Facendo .. ma lasciamo stare. MI unisco a tutti voi in questo nuovo modo di comunicare ed essere informato. BUona sera a tutti

mauro bacchiocchi 16.10.05 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Se lo Stato fosse veramente un'azienda, con un debito così avrebbe già chiuso; secondo me il Berlusca crede di essere il presidente del cda (consiglio di amministrazione) di una delle sue aziende piuttosto che il Presidente del Consiglio dei Ministri dello Stato Italiano, con la differenza che i debiti pesano sulle nostre spalle anziché su quelle dei suoi azionisti.

Gianpietro Colla 16.10.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Basta!!Non si può più andare avanti con un'economia del genere!Il denaro,i soldi pensavo servissero a misurare il valore delle cose,i beni ca22o, come il pane o il mattone,robe che mi servono!!!
Pare che invece oggi non sia più così,qualche furbone ha capito che quelli sono numeri e può farsene quello che gli pare e ha inziato a "registrarli",a tenere delle scritture contabili,che attestano che lui in realtà può prestartene molto di più di quelli che ha in tasca, e ha iniziato a farseli prestare per poi riprestarli e ha dato un valore al valore dei primi e un altro valore al valore dei secondi e per giustificarlo un giorno che era fuori a cercare funghi ha visto un ca22o di roditore che gli inculava un porcino e ha detto:ecco come chiamerò queste cose!Li chiamerò tassi!Così la gente confusa ora sente degli onorevoli parlare di tassi e pensa alle marmotte e si sente ignorante e dice:"sono io che sono un ignorante" e coi sensi di colpa lascia fare a quelle canaglie che registrano un ammontare di denaro,al quale danno un valore basso e lo chiamano valore reale,e poi danno un valore alto e lo chiamano valore nominale e se sono loro a doverti qualcosa,te lo valuteranno al valore reale,e se sei tu che gli devi qualcosa ti chiederanno il valore nominale!
Vaffanculo!Io mi sono stufato!Io non mi farò mai un conto in banca!Mi farò pagare in contanti e all'arrivo dello stipendio andrò subito a comprare lecca lecca...1200€ di lecca lecca dal tabaccaio qui sotto che magari smette anche di vendere le sigarette grazie a me.E pagherò in lecca lecca!Valore universale!E ce ne sono anche di gusti diversi!
Piuttosto ammettiamolo,non abbiamo capito un ca22o, ci siamo fatti prendere la mano,può succedere...Torniamo al baratto e proviamo a rifare tutto di nuovo:
-scusi vorrei un paio di scarpe.
-sono 20 costolette o 3 mesi di pane giornaliero.
-capisco, me le può mettere da parte che sto cercando di convincere il panettiere a mangiare lecca lecca?

Villa Alessandro 15.10.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Basta!!Non si può più andare avanti con un'economia del genere!Il denaro,i soldi pensavo servissero a misurare il valore delle cose,i beni ca22o, come il pane o il mattone,robe che mi servono!!!
Pare che invece oggi non sia più così,qualche furbone ha capito che quelli sono numeri e può farsene quello che gli pare e ha inziato a "registrarli",a tenere delle scritture contabili,che attestano che lui in realtà può prestartene molto di più di quelli che ha in tasca, e ha iniziato a farseli prestare per poi riprestarli e ha dato un valore al valore dei primi e un altro valore al valore dei secondi e per giustificarlo un giorno che era fuori a cercare funghi ha visto un ca22o di roditore che gli inculava un porcino e ha detto:ecco come chiamerò queste cose!Li chiamerò tassi!Così la gente confusa ora sente degli onorevoli parlare di tassi e pensa alle marmotte e si sente ignorante e dice:"sono io che sono un ignorante" e coi sensi di colpa lascia fare a quelle canaglie che registrano un ammontare di denaro,al quale danno un valore basso e lo chiamano valore reale,e poi danno un valore alto e lo chiamano valore nominale e se sono loro a doverti qualcosa,te lo valuteranno al valore reale,e se sei tu che gli devi qualcosa ti chiederanno il valore nominale!
Vaffanculo!Io mi sono stufato!Io non mi farò mai un conto in banca!Mi farò pagare in contanti e all'arrivo dello stipendio andrò subito a comprare lecca lecca...1200€ di lecca lecca dal tabaccaio qui sotto che magari smette anche di vendere le sigarette grazie a me.E pagherò in lecca lecca!Valore universale!E ce ne sono anche di gusti diversi!
Piuttosto ammettiamolo,non abbiamo capito un ca22o, ci siamo fatti prendere la mano,può succedere...Torniamo al baratto e proviamo a rifare tutto di nuovo:
-scusi vorrei un paio di scarpe.
-sono 20 costolette o 3 mesi di pane giornaliero.
-capisco, me le può mettere da parte che sto cercando di convincere il panettiere a mangiare lecca lecca?

Villa Alessandro 15.10.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Basta!!Non si può più andare avanti con un'economia del genere!Il denaro,i soldi pensavo servissero a misurare il valore delle cose,i beni ca22o, come il pane o il mattone,robe che mi servono!!!
Pare che invece oggi non sia più così,qualche furbone ha capito che quelli sono numeri e può farsene quello che gli pare e ha inziato a "registrarli",a tenere delle scritture contabili,che attestano che lui in realtà può prestartene molto di più di quelli che ha in tasca, e ha iniziato a farseli prestare per poi riprestarli e ha dato un valore al valore dei primi e un altro valore al valore dei secondi e per giustificarlo un giorno che era fuori a cercare funghi ha visto un ca22o di roditore che gli inculava un porcino e ha detto:ecco come chiamerò queste cose!Li chiamerò tassi!Così la gente confusa ora sente degli onorevoli parlare di tassi e pensa alle marmotte e si sente ignorante e dice:"sono io che sono un ignorante" e coi sensi di colpa lascia fare a quelle canaglie che registrano un ammontare di denaro,al quale danno un valore basso e lo chiamano valore reale,e poi danno un valore alto e lo chiamano valore nominale e se sono loro a doverti qualcosa,te lo valuteranno al valore reale,e se sei tu che gli devi qualcosa ti chiederanno il valore nominale!
Vaffanculo!Io mi sono stufato!Io non mi farò mai un conto in banca!Mi farò pagare in contanti e all'arrivo dello stipendio andrò subito a comprare lecca lecca...1200€ di lecca lecca dal tabaccaio qui sotto che magari smette anche di vendere le sigarette grazie a me.E pagherò in lecca lecca!Valore universale!E ce ne sono anche di gusti diversi!
Piuttosto ammettiamolo,non abbiamo capito un ca22o, ci siamo fatti prendere la mano,può succedere...Torniamo al baratto e proviamo a rifare tutto di nuovo:
-scusi vorrei un paio di scarpe.
-sono 20 costolette o 3 mesi di pane giornaliero.
-capisco, me le può mettere da parte che sto cercando di convincere il panettiere a mangiare lecca lecca?

Villa Alessandro 15.10.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

TARSU TIA ASNU
qualcuno sa come fare ricorso contro questa gente......contro questo ente...?
ho motivo di ritenere che si fanno pagare doppio se nelle case si avvicendano inquilini ,se poi inquilini come me vanno all'estero regolalmente iscritti all'eire...
stamattina praticamente ho capito che sono incappata in una legge cambiata nel 99..anno in cui ero assente...tornando vorrebbero darmi di evasore fiscale.....non mi torna ..voglio difendermi e lo farò....continua

marina bucchieri 13.10.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Senza considerare che ieri (11/10/05) ho appreso dal telegiornale che per il mercato delle barche sono previsti degli sgravi dal punto di vista fiscale: cioè anzichè cercare di investire denaro per aiutare coloro che non riescono ad arrivare alla fine del mese, si preferisce dare la possibilità di detrarre i costi del noleggio e dare vantaggi fiscali come non pagare i contributi del personale di bordo!
Ma se la gente non ha i soldi neanche per andare in vacanza, cosa serve incentivare le vacanze in barca a vela? Tanto le faranno solamente coloro che i soldi gli hanno già;
ma ormai è la politica del governo prendere i soldi da coloro che ne hanno pochi e aiutare chi ne ha tanti ad averne ancora di più....
ciao a tutti Riccardo

Riccardo Micheli 12.10.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

andate a lrggere l'articolo:
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO
nella sezione NEWS DEL FUTURO sul sito:

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

Saluti da Gaspare

gaspare petralia 12.10.05 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un buon inizio sarebbe ridurre le pensioni di nababbo che i parlmentari e i governanti si sono portati a casa dopo aver lavorato una manciata di anni.

Alcuni di loro hanno mandato l'Italia al dissento economico ed ora ogni mese, per essere stati parlmanentari o aver ricoperto altre cariche, per un paio di anni, ora ogni mese ricevano pensioni di svariate migliaia di euro.

CHE DIRE: UNO SCANDALO!!!!!!!!

D'altra parte sono loro a farsi le leggi che gli stanno piu' comode.

Bisognerebbe far si' che le leggi che li riguardano direttamente nonpossano farsele loro stessi: non c'e' scritto nella costituzione che la sovranita' spetta al popolo. Almeno sullo stipendio dei parlamentari e sulle loro pensioni decida il popolo.

E non mi si fraintenda non voglio mica ridurli alla fame. Se solo si dimezzassero stipendi e pensioni, rimarrebbero comunque a cifre da nabbabbi (molte volte superiori ad esempio allo stipendio di un professore di liceo o universitario), pero' sarebbe un risparmio ingente per le casse dello stato

Andrea Fascilla 08.10.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

non ho mai capito una cosa sul debito pubblico. Siccome il deficit è la differenza tra spese ed entrate dello stato, vuol dire che esso viene finanziato con il debito pubblico: cioè se spendo più di quello che guadagno devo fare un debitino per la differenza. Sia il deficit che il debito pubblico vengono rapporati al PIL. Così mi aspetto che, se il PIL rimane costante, dato un deficit/PIL del 4% e un debitopubllico/PIL del 110%, mi aspetto che l'anno successivo il nuovo rapporto debitopubblico/PIL sia del 114%.
Invece, malgrado deficit perennemente alti, debito pubblico impazzito, mi vengono a dire tramite i TG che il rapporto debitopubblico/PIL negli ultimi anni è diminuito sesibilmente. Sarebbe spiegabile solo se il PIL fosse cresciuto in misura galoppante, ed invece siamo in una situazione di stagnazione (così dicono, che corrisponde nella realtà ad recessione). Quindi, o mi perdo in un bicchiere d'acqua, o ci stanno raccontando delle colossali c......
Rispondete !

Carlo Braggio 08.10.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
certo che le ricette per diminuire il debito pubblico in questa Finanziaria le hanno trovate tutte! Soprattutto, fanno di tutto per aiutare i cittadini! Pensa un po': niente ICI per la chiesa cattolica (proprio per quella e solo quella, se uno è valdese, islamico o quacchero paga tutto).
E pensa un po': l'ICI non è scontata solo per la chiesa con il crocifisso e, magari, la canonica, ma è annullata proprio tutto, compresi gli ostelli/alberghetti per i papaboys!

MA BASTA CON QUESTE CLIENTELE! Come cavolo fa un cattolico dotato di un minimo di coscienza a non vergognarsene? Come fa un prete a stare nella sua casetta non ICI-tassabile e poi presentarsi di fronte al suo gregge, che invece le tasse le paga?
E come fa il gregge a non incavolarsi e a continuare a pagare, magari devolvendo pure alla chiesa cattolica l'8per1000? Che siano tutti pecoroni? (Un invito a tutti, documentatevi sull'8per mille http://www.uaar.it/laicita/otto_per_mille/ e poi chiedetevi se non è meglio destinarlo ai valdesi...)
Ma il perché di questa decisione è facile da capire... Chi si prende l'ICI? Gli enti locali? Che ne fanno gli enti locali? Attività di pubblica utilità. E di chi è la maggioranza nella più parte degli enti locali? Forse la CdL? Noooooo... E che succede alle prossime elezioni se i comuni hanno dato sempre meno (perché non hanno più fondi) e gli oratori sempre di più?

SVEGLIAMOCI! Se da questo governo viene dato qualcosa, è solo in ottica di consenso e/o interesse privato!

silvia bertossa 07.10.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento


A proposito di debito e a proposito di banche...per appianare il debito pubblico sarebbe forse ora di pensare a combattere seriamente l'evasione fiscale.Ma perché continuare ad affidare la riscossione dei tributi evasi alle banche che, secondo dati ufficiali,ne recuperano solo 6 miliardi su 100 e, per di più,evadono sistematicamente le penalità a cui vengono condannate per tale inadempienza?

fabio seu 06.10.05 00:29| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno Beppe! grazie dello spazio che mi concedi!

Debito Pubblico! hmm come ridurlo?
hmmm semplice!
basta considerare la finanza come un'amica invece
che una nemica!
che voglio dire? hmm lavorare con la finanza!
eh già un bel sistema di computer collegati ad un super computer della finanza dove arrivano li bolle fatture e tutto il resto!
niente + dichiarazione dei redditi modelli che vi arrivano a casa carta stampata perdita di tempo lavoro etc! e costi sopratutto!
la GDF vi mette disponibile comodamente sul vostro pc un software dove fare la fatture e bolle etc! poi il software collegandosi a internet
trasmette il tutto alla Gdf e li un super computer fa i conti!
Non sarebbe bello?
Perchè non lo fanno?
il deficit pubblico così scenderebbe di molto non vi pare?
ah il sistema sarebbe ok anche per le votazioni!
basta una carta di indentità col cip elettronico o altri sistemi biometrici o di sicurezza!
non è forse il 2005 Dopo Cristo o sbaglio?
Tanti saluti
ciao ciao!

fredi ricchioni 03.10.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe

Vorrei chiederti se prossimamente sul blog, avresti la cortesia di spiegarmi (spiegarci) in cosa consista il "Signorato Monetario", mi sono imbattuto in questo concetto leggendo un libro e, se devo essere sicero mi sfugge sia il concetto economico alla base sia l'utilità che uno stato sovrano trae nel pagare più del suo valore il denaro che viene immesso in circolo. Avresti la bontà di illuminarmi?

Roberto Maloberti 03.10.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, questa e' la prima e-mail e volevo iniziare con una domanda di economia e politica. Qualche giorno fa ho saputo che le coop rosse nel campo edilizio della provincia di Ferrara e' fallita con un crac di 2000 mila miliardi delle vecchie lire, portanto in rovina migliaia di soci. Semplici cittadini che avevano creduto in queste coop rosse, investendo anche 200mila euro frutto di sacrifici di due generazioni (padre e figlio).Adesso mi chiedo il perche' di questo silenzio da parte di tutti i media, si e' parlato tanto di tanzi, cirio, eni e... basta!!!!!

paolo roppolo 30.09.05 07:12| 
 |
Rispondi al commento

una bella notizia per capire come il portatore nano si paghi la campagna elettorale (oppure come decida di far terra bruciata...): Data Service (provate ad indovinare di chi sia....) ha ottenuto una commessa da 17 mln euro dal Ministero dei Trasporti......ovviamente adesso il titolo in borsa sta guadagnando il 4%....insomma se perdo almeno ci guadagno, no?ma a spese di chi?noi, ovviamente
saluti a tutti

filippo cairo 27.09.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

carissimi economia, ecologia, fame il problema è generale..... gli equilibri dei cd paesi industrializzati non ci sono più, laglobalizzazione ha ucciso l'artigianato la piccola economia è soffocata dall'industrializzazione...il gigante cinese si fa sempre più gigante sulle spalle, e per questo si stanno avvicinando agli occidentali nel modo di fare, della povera gente e i pochi farabbutti e mafiosi si arricchiscono.... e l'occidente in preda al panico vittima del proprio sistema vive una situazione di recessione,gli estremisti islamici poi si divertono a creare il caos mondiale e gli speculatori si cagano addosso, la natura punisce gli uomini per il casino ecologico che ha organizzato negli ultimi 60 anni, qlc tifone qua qlc tempesta la, l'EURO che doveva essere una svolta è stata un pacco micidiale e gli unici che si sono arricchiti sono gli immobiliaristi, e noi ragazzi cha abbiamo bisogno di casa la prendndiamo in culo per 60mq 250000 euri...con uno stipendio da fame 850 euri con contratto a proggetto che se superi i 3000 euri l'anno devi pagare pure le tasse e se per miracolo riesci a guadagnare più di 5000 euri devi pagare il 25% di tasse e non hai diritto neppure alla disoccupazione e di questo tutti sono responsabili destra sinistra e centro nessuno escluso...la viettima èil popolo, la povera gente e si continua ad andare avanti con petrolio ed armi.... è ora della rivoluzione...il popolo si deve svegliare bisogna unire le forze e creare nuovi soggetti poloitici siamo stanchi dei soliti potenti...non esiste discontinuità tra I e II repubblica beppe sveglia le mase sensibilizza il popolo vieni fuori e saremo con te. Ricordo che tu sei stato il primo a dire che l'acqua poteva essere l'energia del futuro ma i signori del petrolio hanno scelto di occultare tutto....tritemente vi saluto e se vi va ORGANIZZIAMOCI il movimento del popolo.......

ricky leone 27.09.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
perchè alle prossime votazioni non disertiamo le urne ?
dovrebbero farlo tutti; secondo me é l'unico modo per cambiare, FORSE, le cose
( o forse c'é troppo clientelismo all'italiana !!!! )
ciao Beppe

Renato Mian 27.09.05 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico dell’Italia cresce allegramente, senza porsi troppi problemi, da maggio è cresciuto di 25,2 miliardi di euro ed è arrivato a quota 1.542,4 miliardi di euro.

Ciao Beppe,
dopo questo dato a dir poco allucinante mi chiedo ma dove vanno a finire tutti i soldi?? (visto che Poggiolini è pure sparito dalla circolazione mi viene un dubbio...)
-l'IVA dove va'?
-il bollo auto dove va'?
-le tasse sul reddito?
-L'ICI?
-l'IRPEF?
-le tasse sulla benzina?
-........

I politici quadagnano 30.000 euro al mese, basterebbe ne guadagnassero la metà ( e direi che 15.000 euro al mese sarebbe lo stesso una bella vita) e risaneremmo il debito in 2 anni!

Ciao Beppe sei un mito.
Un suddito

Pietro Masvani 26.09.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ieri sera mi sono divertito un mondo al tuo spettacolo...
le tue battute sono state davvero esilaranti....
Spero di poter assistere ad un tuo spettacolo al + presto...
nel frattempo non mollare mai, continua così che sei il migliore....

ciao da Carlo

Carlo Ferrari 25.09.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di buco vertiginoso del nostro debito bubblico!
Qualcuno ricordera' ancora che il primo atto legislativo del secondo governo Berlusconi fu l'abolizione della tassa di successione...La legge precedente consentiva una franchigia di 350 milione per permettere al figlio di ereditare la casetta del padre tirata su a lacrime ,sangue, tasse e mutui.
Il Berlusca e' riuscito in un'impresa che invece e' andata buca al suo sodale GW Bush, il quale nel momento in cui si azzardava a proporre una misura del genere si trovo' davanti una lobby ULTRA-COMUNISTA capitanata da Bill Gates che recitava piu' o meno cosi': COSA C'ENTRANO I NOSTRI FIGLI CON LA RICCHEZZA CHE NOI ABBIAMO CREATO?.
E' vero, non possiamo fare nostra in due secondi un cinquecento anni o giu' di li' di etica calvinista, ma un po' di conti li potremmo fare!
DOMANDA: QUANTO CI E' COSTATO E QUANTO CI COSTERA' NEI PROSSIMI ANNI IL MANCATO INTROITO DOVUTO DI QUESTA GIUSTISSIMA TASSA?

Lerco Maria Teresa 25.09.05 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono in gran parte daccordo con te su le varie manfrine che il nostro governo fa per rubarci quei 4 soldi che ci sono rimasti e salvarsi il culo(se ancora ne hanno uno).
ti faccio i miei complimenti e spero che continuerai con questo tuo modo di comunicare il nostro disaggio..... continuero' a seguirti sempre con grande interesse tanti auguri ANTONIO

Antonio Cugudda 25.09.05 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo raccontare un episodio che mi sta accadendo da circa una settimana e mezzo a proposito di Telecom: ho cambiato gestore telefonico e mi sono abbonata a Tele2,
ebbene dopo la prima bolletta, nettamente inferiore a quelle della Telecom a
cui continuo a pagare 30 e passa Euro di canone (assurdo), sono cominciati i
problemi: linea inesistente, impossibile effettuare telefonate.
Ho chiamato la Telecom i quali mi hanno gentilemente detto che "siccome ho
cambiato gestore non devo più chiamarli in quanto è un problema di Tele2".
Ho chiamato Tele2 i quali mi hanno detto di denunciare per una tale risposta
la Telecom.
Lo stesso identica problema è successo ai miei genitori, stessa risposta di
Telecom, solo che loro hanno Infostrada...
Penso che sia una vergogna e penso che la Telecom boicotti le linea degli
altri gestori, in fin dei conti le linee e i cavi sono ancora le loro...

Raffaella C 25.09.05 00:28| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE GRILLO,
HO SEGUITO IL TUO SHOW A VITERBO E NE SONO RIMASTO ENTUSIASTO PRIMO PERCHE' SEI UN BRAVISSIMO COMICO E POI PER IL CONTENUTO DELLA TUA SATIRA. SONO GIORNI ORMAI CHE RIPENSO A CIO' CHE HAI DETTO RIGUARDO I FAMOSI POLITICI AL PARLAMENTO EUROPEO, LA FIAT , LA BANCA D'ITALIA, ETC ETC E ALLORA TI DOMANDO : PERCHE' NON TI FAI CAPO DI TUTTI NOI E LI SFIDIAMO IN UN DIBATTITO APERTO IN TV, MAGARI A "PORTA A PORTA", COSI', TANTO PER SPUTTANARLI UN PO' E PER FAR SAPERE ALLA GENTE COMUNE CHE NON TI SEGUE LA NUDA E CRUDA VERITA' E NON LE SOLITE MENZOGNE CHE CI PROPINANO OGNI GIORNO ?
SONO PRONTO A SOTTOSCRIVERE UNA MAIL ALLA RAI O QUALSIASI TV A LIVELLO NAZIONALE PER CHIEDERGLI DI FARTI AVERE LO SPAZIO NECESSARIO PER UN DIBATTITO TELEVISIVO.
SE TI DOMANDI PERCHE' TI STO CHIEDENDO DI FARE TUTTO QUESTO, TI DO' UNA RISPOSTA FRANCA E SINCERA: PER I MIEI FIGLI, PER GARANTIRGLI UN FUTURO MIGLIORE SENZA QUESTI LURIDI PERSONAGGI E ANCHE PERCHE' DA SOLO NON HO VOCE IN CAPITOLO.
GRAZIE MILLE.
MANLIO GIUDICI

P.S. MA PERCHE' NON RACCOGLIAMO I FONDI NECESSARI PER PAGARE UN BRAVISSIMO AVVOCATO PER LICENZIARE I NOSTRI PARLAMENTARI O MAGARI LI CITIAMO PER DANNI?

Manlio Giudici 24.09.05 19:54| 
 |
Rispondi al commento

So che odi la politica...e non ne vuoi sapere...so che tutti ti chiedono di entrarci e tu non vuoi farlo ma pensaci...saresti L'UNICA PERSONA che dice la verita' in mezzo ad una banda di banditi ipocriti e falsi...vale piu' una tua parola che un intero discorso di qualunque parlamentare...da dx a sx senza alcuna distinzione...non si dovrebbe piu' scegliere tra destra e sinistra ma tra LEALTA' o ipocrisia...siamo in tanti pronti a seguirti...il mio sogno sarebbe vederli cadere sotto le tue bombe verbali...vederli vergognare di loro stessi...vorrei che fosse reso noto a tutti quello che dici nei tuoi spettacoli..non dico che tutti sarebbero d'accordo con te...MA ALMENO SI RENDEREBBERO CONTO DI COSA STA SUCCEDENDO...SI RENDEREBBERO CONTO CHE C'E' CHI E' ATTENTO A QUELLO CHE SUCCEDE INTORNO A NOI...SARESTI TUTTI NOI...TUTTI QUELLI STUFI DI TUTTO!!!

Li avresti in pugno...adesso e' il momento di sfondare...anche se tutti remano contro...stampa ecc...se succedesse un bel patatrak nascerebbe una nuova corrente d'informazione,stampa e tv...non possono rendere ciechi tutti se tu sei con noi...in prima battuta!!!
Se la fanno sotto se entri tu...

Mi e' piaciuto quando l'altra sera hai detto:VOI METTETE I SOLDI,IO METTO LA FACCIA E GLI FACCIO UN SEDERE COSI...
E SE FONDASSI UN TUO PARTITO???

UN ABBRACCIO FORTE

LUCA

luca cusin 24.09.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Per una volta tanto mi trovo d'accordo con Fini, il quale - come e' strana la vita! - ha riproposto per il bilancio dello Stato la stessa cura che fu a suo tempo (addirittura in epoca pre-europea) suggerita da Bertinotti: la revisione della tassazione delle rendite finanziarie. E ho anche il sospetto che tale misura risolverebbe di botto tutti i problemi della finanziaria.

Ma -ahime' - Fini e' ministro degli esteri, Siniscalco si e' dimesso - probabilmente perche' i colleghi ministri gli chiedono soldi che non ci sono mentre il loro capo gli vieta di prenderli dove ci sarebbero; e al suo posto c'e' di nuovo Tremonti, considerato esperto nell'arte di nascondere i soldi che ci sono e far finta che ci siano quelli che invece non ci sono.

E mi trovo anche d'accordo - strano ma vero - con Luca Cordero di Montezemolo, che vede nella finanziarizzazione a scapito dell'imprenditorialita' lo spettro della recessione.

Ho fatto quattro conticini nelle uniche tasche i cui contenuti sono per me accessibili, e cioe' le mie. L'ipotesi di portare la tassazione delle rendite finanziarie al livello europeo, e cioe' al 18% anziche' il corrente 12.5% mi costerebbe - ora come ora - all'incirca un qualcosa come 500 euro.

Certo, a Berlusconi, che invece e' contrario a questa revisione, costerebbe molto ma molto di piu'. Ma se me lo posso permettere io (che invece con questa revisione sarei d'accordissimo), volete che non se lo possa permettere lui?

Giorgio Beretta 23.09.05 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Anche quest'anno ho dovuto pagare la somma di € 150.00 per i libri di testo di mio figlio che frequenta la seconda superiore, senza contare che l'anno scorso ho pagato la bella cifra di €350.00. Caro Grillo non le sembra che sia vergognoso tutto questo?considerato che lavoro solamente io.

stefano Golfetto 21.09.05 20:38| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera ho guardato anch' io Ballarò, solo 5,2 miliardi di € (se non ho capito male) da accertamenti e lotta all' evasione fiscale!!!!!!!!!!. La lotta all' evasione, dovrebbe alla base per un qualsiasi discorso di riequilibrio delle nostre finanze, visto che il sistema di pagamento in nero" è tantissimo e diffusissimo purtroppo.

margherita Bolchini 21.09.05 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Deficit-Pil, l'allarme del Fmi
"Serve significativa correzione"

WASHINGTON - Il World Economic Outlook del Fmi
prevede per l'Italia una assenza di crescita del pil nel 2005 e un progresso dell'1,4% nel 2006. Le stime del Fondo sono state riviste ancora in lieve ribasso. Per l'Italia la variazione riguarda solo la crescita nel 2006 che nelle ultime bozze era all'1,5%. Gli economisti di Washington comunque avvertono: "L'allarme è per il deficit e per la competitività del Paese. Le esportazioni sono al collasso mentre per il deficit/Pil senza interventi nel 2006 si toccherà quota 5,1%.

(2005-09-21 15:14:40)

marco 21.09.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sento responsabile per questa italia, e questa è la cosa che mi fa stare piu male. Sono cosciente dei problemi che affliggono questo paese, come ne sono coscienti tanti altri, ma questo non basta per cambiare le cose. Rimane solo l'espatrio per le persone come me. Persone non abbastanza furbe da approfittare di questa anarchia sociale, perche è di questo che si tratta.Vivo in uno stato di arrangioni, mafiosi, prevaricatori, ippocriti, faccendieri, menefreghisti, e in queste definizioni non includo i malavitosi abituali, i delinquenti comuni o la popolazione carceraria. Questo perche il problema è radicato nella gente. Questo perche in italia o sei furbo o sei minchione, coglione, patacca, pirla. E' una questione di forma mentale. Le Menti illustri, gli scienziati, i ricercatori, i professionisti seri, gli intelletuali ecc. lasciano il paese per fare posto alle orde barbare provenienti dall'est come in un perpetuarsi storico quasi inquietante per la ripetizione delle situazioni. I vandali e i visigoti e gli ottomani hanno solo cambiato i nomi in qualcosa di piu moderno. Stiamo rientrando in un nuovo medioevo a una velocità tale che anche i ricorsi storici si accavallano. Ma queste sono parole che non lasciano segno nella maggioranza delle persone. L'ottusa ignoranza alla fine prevarrà nelle terre dominate da pochi astuti signori, e i confini torneranno all'anno mille.....quando erano segnati da fiumi, mari o impervie montagne.

Ciro Menotti 21.09.05 01:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono disgustato... sto guardando la trasmissione televisiva Ballarò su rai3.

Pensavo che non mi sarei più stupito di nulla in merito a quello che avviene in questo paese, ma quello che ho visto e sentito dire stasera dal vicepresidente del consiglio Tremonti e dagli altri ospiti della trasmissione mi ha realmente sconvolto.

Viviamo in un paese che economicamente è ormai assolutamente, e irrimediabilmente, alla deriva.

Qui siamo al cospetto di una classe politica che è spaventosamente lontana anni luce dalla realtà.

Sono solo dei saltimbanchi!!

Credo che ormai l'unica alternativa per salvarsi sia emigrare in un altro paese (la Cina per esempio...).

Marco Fabbri 20.09.05 22:57| 
 |
Rispondi al commento

sto guardando Ballarò e sempre più mi convinco di far parte del CIECO MEDIO. Con la prossima finanziaria, tagli di qui, tagli di là non avrò più occhi per piangere.

giorgia della seta 20.09.05 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
Ho sentito dire che alcune delle cosidette "accise" sui carburanti sono, per così dire, anacronistice.
1) 1,90 lire per la guerra di Abissinia del 1935;
2) 14 lire per la crisi di Suez del 1956;
3) 10 lire per il disastro del Vajont del 1963;
4) 10 lire per l'alluvione di Firenze del 1966;
5) 10 lire per il terremoto del Belice del 1968;
6) 99 lire per il terremoto del Friuli del 1976;
7) 75 lire per il terremoto dell'Irpinia del 1980;
8) 205 lire per la missione in Libano del 1983;
9) 22 lire per la missione in Bosnia del 1996;
10) 39 lire (0,20 centesimi di euro) per il rinnovo del contratto degli autoferrotranviari del 2004.
Per un totale di Euro 0,25.
Per quanto possano essere anacronistiche o meno, non sono in grado di entrare nel merito, non mi sembra che 25 centesimi su 1,309 euro ci risolvano il problema.
Mi sa che i problemi delle nostre tasche sono ben altri.
Enrico

Enrico Mattioli 20.09.05 15:54| 
 |
Rispondi al commento

MANFESTAZIONE ROMANA DEI RISPARMIATORI BOND ARGENTINA.

questo e' il programma:

***************
Giorno 21/09/05

Ritrovo del gruppo ore 12.15 davanti alla stazione Termini di Roma (Pzza dei
Cinquecento)
ore 13.00-14.30 - Palazzo Chigi.
ore 15.00-16.00 - Banca d'Italia-Palazzo Koch.

22/09/2005
ore 8.15-11.00 - Ambasciata Argentina - Pzza dell'Esquilino.
(alcuni partecipanti raggiungeranno Montecitorio: ore 10.00-12.30)
ore 12.30- 16.00 - Palazzo Chigi.
****************

la manifestazione e' nata da iniziativa privata in forum 'bond argentina' del sole 24ore.

chi e' coinvolto e vuole aderire sara' certamente ben gradito.

se beppe grillo ci facesse visita.... sarebbe cosa super!.... scriviamo ora pvt allo staff.

abbiamo informato tutti al potere che scendiamo in piazza. vogliamo essere tutelati in base all'art. 47 della nostra costituzione.

grazie a chi interverra'.
ros.

rosana savian 20.09.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

inviterei tutti ad andare a vedere questa pagina della rivista on line di altroconsumo http://www.altroconsumo.it/map/show/21201/src/87111.htm concernente un silenzio assenso del lavoratore che implicherebbe la silenziosa assensione allìabbandono del tfr a favore di qualche assicurazione del tronchetto (tanto sono tutte sue)

demetrio malara 20.09.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti.....
MASSIMA ATTENZIONE: SONO IN ARRIVO I BOND TELECOM.....!!!!
il "TRONCHETTO" dell'infelicità è pronto per colpire.....

riccardo grazi 20.09.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti.....
MASSIMA ATTENZIONE: SONO IN ARRIVO I BOND TELECOM.....!!!!
il "TRONCHETTO" dell'infelicità è pronto per colpire.....

riccardo grazi 20.09.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Forse possiamo fare qualcosa per diminuire questo debito... Cominciate a leggere questa interessante iniziativa:
http://www.disinformazione.it/attocitazionebanche.htm

Alex

Alessandro Pentori 20.09.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

...Ok, il debito pubblico aumenta...La burocrazia ci sta costando sempre di più, è vero...Ma da dove vengono fuori, allora, questi signori che fanno "scalate" alla RCS, che fanno "scalate" all' Antonveneta e che bruciano tanti di quei soldi che nemmeno abbiamo idea??.L'idea che ci si fa quando si annunciano queste notizie è che siamo più poveri: ma CHI è più povero??..E com'è che ogni volta che la nostra economia non gode di buona salute, ci sono questi eventi fuori dal comune?? Gente che parla di milioni di euro come fossero bicchieri d'acqua...Aveva ragione RINO GAETANO...

Roberto Sangiorgi Commentatore in marcia al V2day 20.09.05 02:36| 
 |
Rispondi al commento

neanke dopo la morte di mio papa'(per ipertensione e stress) a 58 anni e la rinuncia all'eredita', la banka di roma(bastardi), ha minimanente perso l'arroganza.... mi minacciano di tutto e di piu'.....finisce a guerriglia....ci manka poco....ah..il megadebito e' di 5000 euro....io neanke in un anno li guadagno...e nn ho nulla....ke kazzo vogliono ?

ruggero confalonieri 19.09.05 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
è il mio primo post, spero di una lunga serie.
Mi sono sempre chiesto una cosa, riguardo al debito pubblico e, più in generale, alle manovre economiche in Italia e spero tu mi possa aiutare a trovare una risposta.
Se non vado errato, in America esiste un sistema economico che calcola l'importo che il cittadino deve pagare all'erario sui soldi guadagnati, cioè SOLDI RICEVUTI - SOLDI SPESI.
Magari non è proprio così semplice come lo espongo io, ma non è questo il punto. Una delle maggiori ragioni dell'aumento del debito pubblico è sicuramente l'evasione fiscale. Ovviamente sono state fatte leggi su leggi per limitare o incentivare all'evasione. Ma, ora forse io sono stupido, non lo metto in dubbio, però se noi avessimo un sistema simile a quello brevemente illustrato sopra, CHI si farebbe fare un lavoro in nero da qualcuno??? Senza fattura i soldi spesi per il lavoro non possono essere detratti dal mio guadagno, quindi di conseguenza pagherei più tasse io per agevolare chi ha lavorato per me, senza che io ne tragga vantaggio. In questo modo tutti noi diverremmo controllori di chiunque altro. Io penso che, non potendo assumere migliaia di finanzieri che controllino i conti di tutti, questo possa essere un mezzo per cominciare la lotta all'evasione, risolvendo così lentamente la macanza di fondi che provoca il continuo aumento del debito pubblico e il peggioramento della qualità di vita di ogni singolo cittadino.
Scusami se sono stato prolisso, ma spero di essere illuminato da te su questo argomento, perchè la mia logica non trova inghippi.
Ciao

Luca Zannoni

Luca Zannoni 19.09.05 19:42| 
 |
Rispondi al commento

"Bond Cirio: prima condanna ad Alba"
Desidero segnalare la recente sentenza del Tribunale di Alba (Cn) con la quale una banca è stata condannata a risarcire due coniugi che avevano investito in Bond Cirio.
La notizia è riportata su www.pmnet.it.
ecco il link dell'articolo.
http://www.pmnet.it/scripts/PMNet.dll?Operation=SchedaArticolo11&CodiceS1Cat=1&CodiceS4Cat=1&CodiceCategoria=2&CodiceArticolo=2040

se non dovesse funzionare questo link, si può guardare nella pagina di cronaca dello stesso sito.
Saluti a tutti.
lorenzo pellegrini

lorenzo pellegrini 18.09.05 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Beppe e' un grande perche' non e' un politico...(in risposta a chi dice: Beppe sei grande, ad avercene politici come te!)

Cristian Perrella 18.09.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

con questo titolo kilometrico avete sputtanato tutte le home page personali che hanno i feed rss del blog di Grillo...dovreste evitare questo tipo di titoli!

Ciao e keep pushing

Cristian Perrella 18.09.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

vorrei esprimere un mio parere relativamente al libro "il risparmio tradito" di un suo amico, come lei ama definire il "giornalista" in questione, il sign. scienza.
lei ha scritto la prefazione, e penso che questo abbia riempito di orgoglio lo scrittore in oggetto. io non sono nessuno, per permettermi di darle dei suggerimenti, ma l'esperienza mi ha insegnato che è meglio leggere un qualcosa, prima di esprimerne un parere.
è un libro scritto per chi? il giornalista in questione crede che tutte le persone non abbiano un minimo di cognizione finanziaria, per capire che l'80% delle cose scritte nel libro non è possibile essere fatta dal risparmiatore "normale"? senta questa: non sottoscrivere i fondi azionari italiani. nel periodo .......... hanno reso di media ..... , mentre nello stesso periodo, l'indice di borsa .... ha reso molto di più. conviene quindi fare da soli. fare da soli che cosa? comprare tutte le azioni dell'indice? all'epoca del libro, esistevano pacchetti minimi di acquisto azioni. quindi se un risparmiatore voleva acquistare tutte le azioni dell'indice, quanti miliardi di lire doveva possedere? con i fondi comuni, invece, quando bisogna possedere?
poi lei nella sua prefazione, afferma di vendicarsi col scienza, se la sua strategia di investimento che suggerisce, non dovesse funzionare, in quanto lei stesso voleva seguirla.
ebbene?
ottimi risultati, ha portato. ma lei non mi risulta abbia mai menzionato la cosa.
orbene, io la ritengo un grande uomo di spettacolo. i suoi spettacoli sono seguiti in tutta italia, e forse anche oltre, da tantissime persone, io compreso.
ma lei non è Dio. si dice che solo Dio non saglia. e forse, fare anche un pò di autocritica, oltre che criticare sempre tutti e tutto, compreso chi come me, da tanti anni svolge il proprio lavoro con correttezza ed onestà, non credo che le abbasserebbe spettatori.
saluti.
pierpaolo fabbri
corso matteotti 16/a 48018 faenza (ra)

pierpaolo fabbri 18.09.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

si parla tanto in questi giorni del caro benzina che incide sul prezzo dei prodotti che compriamo,vorrei porre l'attenzione anche su altri prodotti esageratamente cari:il caffe' al bar costa mediamente 0,80 euro(!!!) se si fa la dovuta proporzione,1 litro costa circa 30-35 euro!!!(consumo medio a persona in 1 mese).Io ho smesso di prenderlo al bar e me lo faccio a casa con la moka.Le sigarette che compravo fino ad 1 anno fa sono aumentate in un anno di circa 0.70 euro!!(ragazzi ma sono circa £1400!!)qualche anno fa quando aumentavano di £50 o £100 c'era il trafiletto in prima pagina,ora non ne parla nessuno.Ora mi compro il tabacco in busta e mi faccio le sigarette da solo risparmiando circa 70-80 euro al mese!!che sommati ai 30 euro del caffe' mi tengo in tasca 100euro.Vi consiglio di fare come me(se proprio non ce la fate a smettere).

gianluca rompietti 18.09.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

per chi non lo sappia,con le tasse sul carburante (accise in termine tecnico)

PAGHIAMO ANCHE LA GUERRA D'ETIOPIA DEL 1935.........NON STO SCHERZANDO. VEDERE X CREDERE

girolamo de stena 18.09.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Un commento al Sig. Radaelli.
Pensi che io viaggio in auto tutti i giorni per andare a lavorare perché NON CI SONO MEZZI PUBBLICI ADEGUATI.
Infatti dovrei prendere piu' mezzi e 1,5 ore
sia all'andata che al ritorno, per fare 35 km che in auto percorro in 35 minuti.
Ritengo che tanti siano "costretti" a prendere, come me, il mezzo proprio!
Beh io, e tanti altri, PAGHIAMO SUL CARBURANTE, la tassa imposta l'anno scorso per pagare parte del contratto degli autoferrotranvieri
e per migliorare il "servizio".
Che dire...IL DANNO E LA BEFFA!

Anton Ross Commentatore in marcia al V2day 18.09.05 01:16| 
 |
Rispondi al commento

295.000 Questo é il numero dei politici italiani.
Deputati, Senatori, Presidenti, Assessori, Consiglieri,Sindaci etc...etc....etc....
( N. B. Escluso portaborse, segretari particolari e non, lacché e jolly )
Ne basterebbe un terzo per avere lo stesso o migliori risultati.
Eliminando cioé gli interessi corporativi e/o personali degli altri 2/3.
Altro vantaggio si trarrebbe dalla minore influenza di mafia e delinquenza che, essendo i collegi molto piu' grandi, non potrebbero, ne basterebbe, manipolare poche migliaia di voti per mandare i "loro" al potere ed al governo.

Quanto al ridursi lo stipendio sarebbe una goccia nelle loro "entrate", perchè ho l'esempio, ed e' alla luce di tutti, di un segretario di partito ( nazionale) che guadagna la metà di quello che incassa la moglie! ( Direttrice di una Agenzia fiscale)

Il nepotismo ed il clientelismo di questo nuovo feudalesimo non ha limiti e confini immaginabili.

E' questo il vero motivo del disastro e dissesto Italiano.

Vedo strade "statali", e molte altre, abbandonate da decenni, ormai in uno stato al limite del collasso per mancata manutenzione.
Non ci sono soldi neanche per questo..
Ma 3 o quattro autisti che aspettano i loro
"assessori" o consiglieri regionali o provinciali
e tante auto blù che scorazzano tutti i giorni da mane a sera alla regione, al comune ed alla provincia non mancano mai!

Si risparmia sui dipendenti pubblici, sulle forniture, anche sulla carta igienica....
e poi si danno 500.000 euro all'ex direttore generale della RAI, Cattaneo, per un contratto a tempo indeterminato, ma soprattutto....PER " NON SI SA COSA FACCIA O DEBBA FARE".

E potrei continuare per ore...farne delle dispense settimanali.

Ma quando leggo le finanzarie, e soprattutto gli emendamentucci "ad personam", rafforzo la mia idea
che e' la politica il cancro che ci sta divorando.

Anton Ross Commentatore in marcia al V2day 18.09.05 01:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

in viaggio per Lione, prendo distrattamente un giornale a bordo del mio aereo: è la Tribune del 15 settembre (l'equivalente del Sole 24 Ore . . )
Do uno sguardo alla prima pagina.. mi stropiccio gli occhi .. non ci posso credere..
Leggo "Come Thierry Breton (ministro dell'economia Francese) farà pagare i petrolieri.
In un intervista al quotidiano, il ministro fissa i paletti ai petrolileri convocati domani a Bercy e minaccia una tassa sui loro profitti"

.. ma non ci avevano detto, in Italia, che, una cosa del genere, era incostituzionale, impossibile, improponibile ?
Renditi conto, qui, anziché tassare i petrolieri, che hanno fatto fortuna negli ultimi mesi, ci propongono un buono di solidarietà per gli automobilisti bisognosi... Il che significa: i petrolieri non sganciano un euro, mentre a pagare siamo ancora una volta noi, quattrini in tasse che finiranno dove? Naturalmente alla pompa di benzina.
Perverso, troppo perverso ...

Ti invio la prima pagina x e.mail, se ti dovesse servire

Giorgio Radaelli 18.09.05 00:32| 
 |
Rispondi al commento

(continua dal precedente)...scempio di magazzino io ci andrei avanti in casa almeno 20 anni!!!!!!!!!!! Per non parlare di quelle aziende che illuminano degli stupendi prefabbricati bianchi che fanno schifo solo a guardarli!!!

MA COSA VOLETE voi poveri cittadini pezzenti? Poi però passa in televisione la pubblicità progresso, quella per cui tutti noi italiani pezzenti dobbiamo risparmiare sull'elettricità, dobbiamo tornare alle candele!!!
Per non dire poi che ci stanno mettendo nelle case dei contatori tali per cui, non abbiamo nemmeno più il diritto all'elettricità!
Non avevate mai notato questi piccoli particolari? Bè, fame mea culpa e fateci caso, vedrete dove vanno a finire le tasse che pagate. Nelle mani dello stato direte voi! EH NO, qui casca l'asino, vanno a finire nelle mani di chi i soldi già ce li ha!

Non sto parlando di politici, non sono solo loro a procurarci il nostro bel debito.

Vi torna la questione?

Saluti ^___.^

P.S: Ovvio che non voglio generalizzare su tutta la classe imprenditoriale, ma solo su una parte che non funziona come si deve... ma anche questo fa "debito pubblico"

claudio tolli 18.09.05 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma non credo che il debito pubblico sia da imputare solo alla classe politica, non lo credo affatto. Il sistema paese è cosa alquando complessa e vorrei porre due semplici esempi che fanno, se non capire, almeno intuire che il marcio è cosa diffusa:

SPRECO STATALE? NO! SPORCO SPRECO IMPRENDITORIALE...

Vicino a casa mia c'è un deposito di piastrelle che oramai ha raggiunto la dimensione di 10 campi da calcio.
Urca! Produce quell'azienda! Eppure a me all'Università mi avevano raccontato qualcosa di diverso, e cioè che l'azienda davvero sana e produttiva ha un magazzino teorico nullo, perchè riesce a vendere sull'ordinato, il famoso Just in Time della produzione.
Ma qui in Italia io credo che i manager non sappiano nemmeno cosa sia, forse all'ennesimo esame di economia avevano copiato su quell'esercizio, oppure erano riusciti a imparare tutto a memoria prendendo quei prodotti che vendono in farmacia appostamente.
La classe manageriale italiana, e parlo di quella operativa, non dei grandi finanzieri, quella intermedia che dovrebbe portare innovazione scopro che è fatta di raccomandati, leccaculo e ruffiani. Invece di pensare al bene delle aziende pensano alle loro piccole stupide cose, come ad esempio la loro barca, la loro SUV, la loro amante. E ovviamente chiedono stock options come fossero "brustoline".
In una parola sola: Incapaci. Ma questo lo sa oramai tutto il mondo.

Aggiungiamo un'altra cosa curiosa e stendiamo un velo pietoso su quest'ultimo aspetto. Ho notato che ogni notte ci sono ben 7 piloni muniti di fari, degni dell'illuminazione del Maracanà che si accendono all'imbrunire per spegnersi quando il Sole è ormai sorto.
MA CAVOLO DICO IO!!! POI CI LAMENTIAMO DEI PROBLEMI ENERGETICI???
E per di più gli imprenditori e confindustria in primis ci vengono a dire che l'energia in Italia costa troppo?
Le aziende medio grandi hanno sgravi fiscali paurosi, hanno incentivi sull'energia che con tre mesi di quello che spendono per illuminare quello... (continua)

claudio tolli 18.09.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Lo scorso 15 settembre, sono adata ad iscrivermi presso la segreteria della facoltà di lettere e filosofia di Perugia,con dovuto pagamento (ovviamente), per sostenere la mia tesi di laurea, in novembre; in tale occasione mi hanno comunicato che a causa di una rata delle tasse 2003-2004, pagata in ritardo, dovevo pagare una mora di 51 euro e qualche centesimo. 51 euro per 5 giorni, non è usura?

Valentina Ballarani 17.09.05 20:41| 
 |
Rispondi al commento

beppe carissimo,
anzitutto sei un grande...ad essercene di politici come te....

se non ricordo male l'indebitamento pubblico ai tempi di amato era di una cifra tipo 1300 miliardi di euro...in 5 anni hanno speso 200 miliardi di euro...complimenti a loro, ma sopratutto a noi che paghiamo.
continua le nostre battaglie, anche su internet, sei una delle poche persone che ci aprono gli occhi su come è realmente lo Stato italiano

girolamo de stena 17.09.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe, sono un cartolaio di Feltre (bl ) e vendo libri di testo e vorrei raccontarti un ennesima e solita presa in giro ai cittadini.
Leggendo la lista dei testi di classe prima media
trovo che alcuni libri risultano consigliati e non
obbligatori. Bene e' risultato invece che vista la nuova legge moratti le liste hanno un tetto massimo di spesa che non possono superare ; invece di adottare testi di costo inferiore li mettono sulla lista dei consigliati . Il cittadino quindi e' obbligato a spendere di piu' e in piu' credo che non possa inserirli nella lista da dare al comune per un eventuale rimborso se con reddito basso perche' consigliati

Sei un grande ciao

Dario Callegher 17.09.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento

In realtà vogliono un popolo di indebitati, vediamo di cominciare a fare a meno del superfluo e torniamo ad essere quel popolo di risparmiatori che eravamo...il consumismo sfrenato finirà per consumare anche noi...ho sempre in mente la frase di Ezra Pound..."i risparmiatori fanno rabbia agli usurai".

http://alekxandrosblog.splinder.com/

alekxandros blog 17.09.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Andrea Rossi,
qui nella mia città, c'è un comitato d'affari trasversale che periodicamente ripropone l'istituzione di un casinò: costruttori, albergatori, esercenti vari, pilotano queste idee demenziali. La proposta originaria era dell'ex Sindaco DS, piuttosto intraprendente e che ora ha una carica dirigenziale in una grossa organizzazione del commercio...
Un' "ottima idea" e un ottimo serbatoio clientelare.
L'attuale giunta POLISTA ha cercato di riprovarci, ma si è creato un movimento di opinione contrario... nn molto consistente, forse, ma capeggiato da alcuni parroci.
Davanti al parroco, fortunatamente sono andati in standby. Una volta tanto...

Se pensate che già ci sono state avvisaglie, di infiltrazioni di mafie dell'est...
Negli anni scorsi era un viavai di charter dall'est, verso Rimini, Ancona, e Pescara: che scaricavano soprattutto "commercianti" russi con molti soldi e di dubbia origine. I casinò sarebbero un'ottima lavatrice.

ANCORA UNA VOLTA, SCUSATE SE MI RIPETO: IN MOLTE REALTA' LOCALI, DIFFERENZE TRA DESTRA E SINISTRA NELLA GESTIONE DEL POTERE NON SE NE VEDONO!

Luca Vivese 17.09.05 14:34| 
 |
Rispondi al commento

GIOCO D’AZZARDO Tagli ai servizi sociali e alla sanità, nuove «sanatorie» fiscali in arrivo, cartelle esattoriali anche per le prostitute (aumenterà il prezzo delle prestazioni?), e per finire apertura di un Casinò per ogni Regione. Della serie: meno ospedali, più roulet-
tes e bordelli. L’ultima Finanziaria del governo Berlusconi si preannuncia come una macchina infernale per il tessuto sociale italiano....ecc...continua...
Bianca Di Giovanni su L'Unità di oggi
mids.splinder.com

andrea rossi 17.09.05 11:06| 
 |
Rispondi al commento

questo blog è un ormai fin(i)to blog...

postato da massimo ossimori il 17.09.05 01:24

ma che cakkio dici? vabbéh che ti chiami ossimori, ma le tue affermazioni nn sono neanche ossimori sono solo tutte ca...te

Loredana Solerte 17.09.05 06:40| 
 |
Rispondi al commento

questo blog è un ormai fin(i)to blog...
infatti diversamente dai normali siti più o meno famosi di gente famosa e bulimica pure ...il blog si caratterizza per interattività... ove chi legge e commenta ha la possibilità della reciprocità... lasciando il suo link dà inizio ...da parte del passante di turno ad un viaggio fuori da ogni controllo....offre la possibilità di contatti trasversali tra semplici lettori e bloggers i più svariati...
che questo comporti un rischio di autopromozione da parte dei figli tutti di dei minori resta nel conto...vabbè
il fatto che i graziosi gestori impediscano quello che fino a ieri era possibile rivela una poco democratica e paritaria condizione... si eleva a diffusore del proprio esclusivo(!!!!) pensiero...
lo dicevo io che il grillo s'è montata la gnucca... antenne comprese
vabbè

massimo ossimori 17.09.05 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra di ricordare, che nella precedente legislatura era stato avviato un percorso virtuoso per cui il debito pubblico aumentava si come importo totale, ma diminuiva in percentuale Rispetto al PIL (spero di non sbagliare). Negli ultimi anni nel nostro paese sono stati operati numerosi tagli in svariati settori, condoni, blocchi delle assunzioni del pubblico impiego, privatizzazioni, scudo fiscale e dismissioni del patrimonio immobiliare (cartolarizzate, quindi con incasso immediato). Considerando comunque la crisi economica nazionale e la difficile congiuntura europea e mondiale, queste operazioni avrebbero dovuto quanto meno abbassare il debito di qualche punto percentuale ed invece ci ritroviamo a piangere miseria.
E' POSSIBILE SAPERE DOVE SONO FINITI QUESTI SOLDI? SONO FINITI IN TASCA A QUALCUNO?
Come diceva Pasolini " Io i nomi li so, ma non ho le prove".

Riccardo Passardi 17.09.05 01:12| 
 |
Rispondi al commento

Forse qualcuno potrà chiarire un dubbio. Le banche azioniste di Bankitalia possono agire sul governatore? Non penso sia un assemblea di condominio dove si può revocare l'amminstratore.
Non mi risulta che le banche azioniste partecipino ad assemblee decisionali sulla nomina dei vertici della Banca d'Italia.
Grazie

antonio priarone 17.09.05 00:26| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di finanza.. Ho ricevuto l'ennesimo spam nella mia casella email. Mettendo ovviamente da parte i sistemi molto discutibili con i quali i nostri dati vengono ceduti a terzi o, come spesso succede, "rubati" con sistemi fraudolenti come gli spyware; mbeh, eccovi un bel sito di finanza. Andate a leggere questi "generosi" signori cosa offrono dagli Stati Uniti a me che sono in Italia e, non da meno, le percentuali applicate sulle operazioni. E' molto interessante e particolarmente buffo questo sito, Beppe, dacci un occhio e magari, se tra 50 anni avrai tempo dimmi anche tu se pensi la stessa cosa che penso io ;)
Un caro saluto

sito:http://www.ifsd-finance.com/

Roberto La Rocca 16.09.05 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Nel nostro paese si sente parlare tanto di competitività, ma migliorare la competitività di un sistema significa migliorarne l’efficienza in ogni settore. Certo non sono i raccomandati che possono migliorare l’efficienza del sistema .
Secondo me, per migliorare l’efficienza del nostro paese e quindi la sua competitività bisogna puntare su:

1)selezione del personale, almeno in tutto il settore pubblico, con criteri meritocratici oggettivi;
2)individuazione di indici utili per verificare l’efficienza del personale stesso;
3)RIDUZIONE della spesa pubblica (vedi sperperi);
4)lotta ad ogni forma di criminalità e di mal costume.

A proposito di concorsi le soluzioni potrebbero essere due:

-Eliminarli completamente in modo che i cittadini ad un certo punto della loro vita scelgano di fare un determinato lavoro e di conseguenza seguano un percorso SELETTIVO che li prepari per quel lavoro e contemporaneamente verifichi le loro motivazioni (un percorso formativo legato ad un posto di lavoro reale). C’è questo percorso formativo perché c’è questo posto di lavoro e la società ha bisogno delle persone più adatte a quel tipo di lavoro, per questo le seleziona in maniera SERIA e non solo con alcune prove in un concorso, ma con una serie di prove che mettano in luce le capacità e le motivazioni degli aspiranti.

-La seconda soluzione non è buona come la prima, ma consentirebbe sicuramente dei miglioramenti. In poche parole basta fare i concorsi in modo SERIO, cioè le commissioni dovrebbero essere composte da persone adeguatamente preparate ed il “meccanismo” del concorso dovrebbe essere ideato in maniera tale che lo stesso non possa essere “manomesso” da questo o da quel politico ed in generale da NESSUNO. Sicuramente tutto il contrario di ciò che si verifica oggi.

Per realizzare tutto questo non ci vuole molto, ci vuole solo la VOLONTA' POLITICA

Roberto Bianchi 16.09.05 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giannit Eyergot,
la Costituzione è sacra è c'ho una bella copia sul comodino... detto questo, sul diritto di associazione e alla tutela...
Qualche anno fa facevo il commesso, per portare qualcosina a casa; l'80% dei miei colleghi era stato assunto previa raccomandazione di:
politici locali; sindacati; notabili vari.
I rapporti erano mediamente pessimi, e sono stato alla CGIL per farmi dare un'occhiata alle buste paga; il giorno dopo il proprietario e il "direttore" hanno convocato una riunione durante la quale quest'ultimo ha sparato: "se avete qualcosa da dire non andate al sindacato, tanto facciamo quello che vogliamo!". Testuale!
La stessa gola profonda, probabilmente, aveva fatto assumere un mio collega. Il negozio faceva parte di una grande catena nazionale.

Luca Vivese 16.09.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono uno spettatore dell'interessante e divertente spettacolo di Grillo a Trani. L'aspetto che mi ha colpito e che mi sono sentito finalmente parte di un gruppo, di alcuni modi di pensare la vita, cosa che ultimamente non mi accade affato. Vorei fare solo un appunto su un argomento dello spettacolo, riguardante l'utilizzo di Skype per "mandare a casa i vari Tronchetti dell'Infelicità";bhè io non penso che in questo modo li si mandi a casa! Quando un'azienda fallisce per errori che provengono dalle alte gerarchie i primi che rientrano nel piano di riduzione dei costi, per risollevare l'azienda, sono proprio gli operai, ovvero i più deboli.Purtroppo sappiamo che queste persone, a volte, non le ferma neanche più la galera(con i loro superstipendi possono permettersi di pagare studii e studii di avvocati volponi) e si rigenerano o si replicano con una facilità non umana.
Però qualcosa va fatta e allora ecco quello che mi sento di dire: viva il libero arbitrio e viva l'indipendenza mentale!

Paolo Cramarossa 16.09.05 21:11| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che mi preocccupa è che un certo tipo di informazione spiega che questo "buco nero" delle casse dello stato è dovuto agli stipendi dei dipendenti pubblici di ogni ordine e grado. Che vengono dipinti dal capo della Pubblica Amministrazione, cioè dal loro teorico "datore di lavoro" (Berlusconi), come la vera palla al piede per lo sviluppo economico del Paese. E quindi privatizziamo! Che vuol dire: lavorare di più, essere pagati di meno e magari a 50 anni trovarsi in mezzo ad una strada con una famiglia da mantenre....

mario monaco 16.09.05 20:41| 
 |
Rispondi al commento


IL TUO RINFORZO OGNI MATTINA !

Salve mi kiamo Stronzetti Dovera ed ogni mattina
mi rinforzo cone le vostre "telefonate"

ha ha !!

alberto rossi 16.09.05 20:26| 
 |
Rispondi al commento

salve sono un nuovo iscritto ringrazio beppe perche' e' un grande e lo andro' a vedere lunedi 19 a milano. il nostro debito di una cifra strotesferica come si puo' rimpioccilire? facile pagando le tasse giustamente!! e stringendo un po la cinghia,un discorso che non fa una piega,questo significa che lo stato italiano dovrebbe tassare equamente tutti. se io poverello vado a comprare la benzina la pago quanto berlusconi!!! se vado a comprare il pane idem le trattenute sulla busta paga sono quasi al 50% lui non versa allo stato il 50% dei suoi introiti!!!Dobbiamo fare in modo che anche loro paghino le tasse come noi!!!!!! noi in vacanza andiamo a malapena sullo scogliettino loro si girano il mondo non e' giusto dobbiamo dire basta!!!!!non dobbiamo aiutare piu' i poveretti della familia agnelli anzi quasi quasi li dobbiamo perseguiotare perche' loro regolarmente si intascano tantissimi soldi nostri con la scusa di essere aiutati....ma a me chi mi aiuta? primo giro di vite!!!non e' giusto nenahce che tuti i politici di roma guadagnino cosi' tanto se poi governano male!!! secondo giro di vite!!!!invece di pagare profumatamente l'energia che compriamo dagli altri paesi investiamo in energie alternative avendo un gran bel risparmio. terzo giro di vite!!!e poi come fa la nostra economia a rsollevarsi se tutti questi industrialotti stanno spostando le loro industrie in cina? se ci licenziano chi paghera' le tasse in italia? se le aziende ormai sono piu' predisposte a fare lavorare dei collaboratori, chi paghera' per le pensioni? perche' i nostri politici reggenti invece di andarsene in giro per il mondo e fare tante pirlate non risolvono in modo serio i nostri problemi? meditate gente meditate

giuseppe russo 16.09.05 19:17| 
 |
Rispondi al commento

In Italia ci sono state 13 legislature.
Ogni volta sono stati eletti circa mille deputati. Arrotondiamo a 1.000.
Supponiamo che in media ogni deputato venga eletto per 2 legislature.
Abbiamo così 6.500 persone (1000*13/2).
Di queste persone supponiamo che il 55% abbia votato per approvare le leggi finanziarie di tutti gli anni.
Sappiamo quindi che esistono 3.575 persone (ir)responsabili del nostro debito grottesco. Ognuna di queste persone ha determinato una quota media di debito pubblico pari a 835 miliardi di lire.
...

Stefano Sciacchitano 16.09.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Cartolarizzazione beni immobili dello Stato
SCIP 2 APPELLO Milano 15/9/05

……E’ così cominciò la nostra avventura,infatti rispondemmo nell’ottobre 2001 che avremo acquistato ognuno il proprio appartamento nel quale abitiamo da 40 anni.
Lo stabile in questione è:
Cso di Pta Romana 51 Milano: 5 scale, ascensori disastrati, l’anno scorso senza riscaldamento perché l’INPDAI non volendo investire su un ‘immobile che dovrà essere venduto ha incassato i soldi ,ma non ha fatto le riparazioni necessarie. 120 inquilini famiglie.
Oltre il danno la beffa:Nel 2003 questo immobile insieme ad altri fu dichiarato dall’agenzia del territorio di Milano di pregio,nel maggio del 2004 è uscito un decreto legge con la firma del ministro Armosino e del ministro Maroni che dichiara in particolare gli stabili di Cso Italia 45 Milano e C.so di Pta Romana 51 Milano non di pregio sempre su decisione dell’agenzia del territorio di Milano Ing.Musumeci e di Roma ing. Montagni.
A giugno di quest’anno,mentre l’agenzia del territorio sta ultimando le stime sul prezzo a mq. di Cso di Pta Romana si sa, e poi lo ammetteranno gli stessi ingegneri delle agenzie del territorio, che forse Cso di Pta Romana è di nuovo di “pregio” nonostante il decreto legge.
Annamaria Argenzio scrive alla segreteria di Armosino e il ministro tramite il segretario Visca le manda personalmente un fax nel quale dichiara che esaminata ancora la situazione lo stabile di Pta Romana non è di pregio almeno che non rientri nei parametri prescritti,essendoci il decreto legge. l’aggiunta “Almeno che ecc…… è superflua.

Vengono finalmente passate, dopo un lungo anno di andirivieni, dagli uffici del territorio, all’INPDAI le stime per la vendita e quindi l’invio delle lettere agli inquilini,ma pur essendo le stime alte, va bene, purchè non ci sia il”pregio” perché se ci fosse, non si potrebbe acquistare con lo sconto dovuto a tutti coloro che hanno risposto alla domanda d’acquisto nel 2001. Infatti lo s

Annamaria Argenzio 16.09.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

E' un sabato qualunque è sera e ho un bel casino nella testa. Lo so che è deprimente, che nessuno vuol sentire parlare di noia e di casini, ma la verità è l'ultima risorsa che ci è rimasta. Sono stufa di far finta sempre che tutto va bene, sono stufa di far credere che reggo tutto, che nulla mi tange, che sono felicissima del mio lavoro, della vita. Sono stufa, siamo tutti stufi. Sono arcistufa di questi politici del menga che ci rendono la vita impossibile con le loro scelte del cavolo, con i loro piani economici dello stracavolo, ci fanno correre come i matti spostando sempre l'obbiettivo più lontano. Fino a qualche anno fa se dicevi guadagno 2.000.000 al mese ti sentivi qualcuno, oggi ne devi guadagnare 4 per essere un miserabile. Tutte le nostre esistenze, sono controllate esclusivamente dai nostri conti in banca. Quando cominceremo a imporre ai politici di guadagnare max 2000 euro al mese contro i 20.000 di oggi? Senza contare i benefit, gli aerei gratuiti, i ristoranti, guardie del corpo, autisti, telefonini etc etc. Italiani, glieli paghiamo NOI GLI STIPENDI!!! Voglio vedere, a quanti verrebbe la voglia di essere eletto con 2000 euro al mese!! Sapete chi farebbe politica? Solo l'idealista! Si ripulirebbe un pò lo scenario, si cambierebbe un pò l'aria tra quelle mura di palazzo dove bazzicano personaggi che più ne hanno e più se ne fanno e più ne vogliono di quei soldi che appartengono a tutti. Hei gente, non esiste nè sinistra nè destra, il parlamento è diventato piazza affari, la piattaforma ideale per fare bussiness, chi viene eletto si è risolto la vita, la propria. Tra poco ricomincia il teatrino: "Vota me, no, vota me" Assisteremo alla solita lotta all'ultimo sangue, facce miserevoli pronte a tutto, perchè la posta in gioco è alta, stanno già in fibrillazione, già si scagliano i dardi, hanno paura di perdere i privilegi. Ma quello che proprio non mi va giù è che le vittime eleggono i carnefici.

teresa romano 16.09.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

eppoi non si fanno piu' figli.
Io ho 36 anni, sposato, impiegato, ho quattro figli minori (il piu' grande ha 11 anni) che sono la nostra forza e sono splendidi, e prendo 1500 euri al mese con 500 euri al mese di mutuo da pagare (quindi prendo 1000 euri al mese), mia moglie lavora par-time a 1000 euri al mese (tre notti da 10 ore in ospedale alla settimana e poi rimbambita a casa con i figli). Praticamente in sei con 2000 euri al mese.
Ora ditemi voi il perchè quando devo conteggiare lo stipendio annuo di entrambi per avere gli assegni familiari devo sommare il mio stipendio LORDO e quello della moglie.
Ma le tasse che pago sono un reddito ?
Evvai Beppe, ho visto il tuo spettacolo e mi sono spaventato, ma sei un grande

Viotto Emilio 16.09.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Come si fa a spendere soldi che non ci sono:
Il patto di stabilita europeo non permetterebbe spese che non siano di provata necessità, come si aggirta? Costituiendo Spa in cui i comuni o coverni locali sono soci partecipatore e che cosi usufruiscono di fondi comunali, regionali, statali. Le giunte di destra sono campioni di finanza allegra, chissa quelli di sinistra cosa faranno ( cosa hanno fatto)

simona brucoli 16.09.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Devo ancora finire di leggere tutto e non sò se avrò mai il tempo di farlo, mi trovo qui grazie ad un link sul blog di una persona "intelligente". La risposta, se posso, è: e perchè invece di pronizzarci non scendiamo in piazza? Ci sentiamo una realtà? Recentemente in alcuni paesi europei la piazza ha fermato le bombe, ha cambiato i governi, ha fermato le arroganze. In italia (prima lo scrivevo con la i maiuscola), siamo così abituati a farci i fatti nostri che se vediamo che stanno rubando il motorino del nostro vicino di casa giriamo la testa e guardiamo da un'altra parte, figuriamoci poi quando a rubarci sono i sigg.ri parlamentari, dobbiamo lavorare molto di più per pagare questi furti che per sostenere le nostre famiglie. Qualcuno parlava di Argentina, altri ci sono già e non solo lì! Ma la spegniamo stà tv o no? Ma lo tiriamo fori dal cassetto il cervello o no? Non vi annoio ulteriormente, anche perchè devo correre a lavorare per pagare lo stipendio di quei ******** !

roberto parodi 16.09.05 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Fatevi 2 risate...

COSTITUZIONE ITALIANA

TITOLO III

RAPPORTI ECONOMICI

Art. 35.

La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni.

Cura la formazione e l'elevazione professionale dei lavoratori.

Promuove e favorisce gli accordi e le organizzazioni internazionali intesi ad affermare e regolare i diritti del lavoro.

Riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell'interesse generale, e tutela il lavoro italiano all'estero.

Art. 36.

Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa.

La durata massima della giornata lavorativa è stabilita dalla legge.

Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi.

Art. 37.

La donna lavoratrice ha gli stessi diritti e, a parità di lavoro, le stesse retribuzioni che spettano al lavoratore. Le condizioni di lavoro devono consentire l'adempimento della sua essenziale funzione familiare e assicurare alla madre e al bambino una speciale adeguata protezione.

La legge stabilisce il limite minimo di età per il lavoro salariato.

La Repubblica tutela il lavoro dei minori con speciali norme e garantisce ad essi, a parità di lavoro, il diritto alla parità di retribuzione.

Art. 38.

Ogni cittadino inabile al lavoro e sprovvisto dei mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e all'assistenza sociale.

I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria.

Gli inabili ed i minorati hanno diritto all'educazione e all'avviamento professionale.

Ai compiti previsti in questo articolo provvedono organi ed istituti predisposti o integrati dallo Stato.

L'assistenza privata è libera.

Art. 39.

L'organizzazione sindacale è libera.

Ai sindacati non può

Giannit Eyergot 16.09.05 04:14| 
 |
Rispondi al commento

"Poniamo però dei limiti: una persona sofferente di artrosi vi stringerà sempre
la mano (o meglio se la farà stringere) in maniera sottomessa. ma non per
questo voi potrete ritenere di aver assunto "il controllo" di questa persona. ..."

PAROLA DEL VATE

Luca Vivese 16.09.05 00:35| 
 |
Rispondi al commento

CIAO A TUTTI,
SPERO RIDERETE (AMARO) LEGGENDO... SCARICATE IL MANUALE ALL'ULTIMO LINK ("DI UTILIZZO DELL'ALTRUI PERSONA") E BUON DIVERTIMENTO.

Ho deciso metterò su un'azienda e sarò un sorridente "padroncino": col guanto di velluto, nel pugno d'acciaio e non viceversa.
Giacché bisogna sempre trarre il massimo vantaggio da cose e persone, meglio farlo con tecnica ed un bel sorriso smagliante. :)
Il vate mi illuminato il cammino:

>

Marco A. Rovatti
Trucchi & Segreti
BODY LANGUAGE
Come interpretare a nostro vantaggio la postura altrui.


http://www.rovatticonsulting.com/

http://www.rovax.com/

http://www.manuali.it/manuali-guide/Economia-Politica-e-Istituzioni/Marketing/Comunicazione/Body-Language-Trucchi--Segreti/971.htm

Luca Vivese 16.09.05 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Grandioso Beppe!
ho letto la sentenza del Tribunale di Mantova circa la faccenda dei BOND SOLA ARGENTINI.Ho investito un po' di soldini, sono giovanissimo, mi sto per laureare e assieme alla mia compagna sono in attesa di un bebè. Speriamo bene sennò come campiamo con i continui stillicidi economici che il "Portatore Nano" continua ad infliggerci. Mi auguro di poter riavere in dietro almeno il valore nominale.
Che posso dirle? Bho; IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO, di aria ancora non ho imparato a cibarmi, ma giuro, prometto che imparerò.punto.

Tommaso Hinna Danesi 16.09.05 00:28| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE TRAVAGLIO IN TV
Finalmente ho visto oggi giovedì 15 Settembre un po' di ottima e vera informazione. Tg3 Primo Piano risponde, in modo indiretto, alle accuse fatte da Berlusconi dagli USA, secondo il quale i giornalisti Italiani offrono una disinformazione invece di informare i cittadini, con l'invito in studio di Marco Travaglio, giornalista, scrittore ma anche "partigiano" e con il lancio del film di Sabrina Guzzanti "W Zapatero", documentario che tratta della censura in Italia nel periodo berlusconiano. Grande prova di coraggio da parte di Mannoni e della redazione tutta nel trattare argomenti alquanto ostili al "regime" e alla compagnia bella che non solo in questi anni ha fatto di tutto per evitare ogni contrapposizione mediatica (da non dimenticare le censure Biagi-Santoro-Luttazzi), che fa solo del male all'Italia stessa, ma accusa liberamente i giornalisti alquanto complici e passivi di questa situazione. Berlusconi ha ragione i giornalisti di oggi fanno disinformazione, ma è contraddittorio che a parlarne sia proprio lui, il principale artefice e ideologo di questa brutta situazione Italiana. Comunque ringrazio vivamente la redazione di Primo Piano e spero che questo sia solo l'inizio di una "battaglia" anti-censura che sarebbe dovuta iniziare un bel po' di anni fa. Travaglio in TV DOVREBBE avere spazio dalle 20 alle 24 ore giornaliere.
GRAMIE MILLE.

Giorgio Frasca 16.09.05 00:14| 
 |
Rispondi al commento

sapete come si chiamava colui che fabbrico' le armi per.... lo sbarco dei MILLE? e quando costo' quella commessa? e chi pago' quella commessa di armi? sapete quando quel debito fu estinto?
fu estinto da Mussolini perchè egli aveva il potere di stampare banconote..........
ma voi andate a vedere la storia d' Italia di Denny Mach Smith, perchè li c'è un nome il nome che Cavour pago' per la produzione delle armi, ma da dove veniva Cavour ? perchè gli Italiani investivano in TItoli francesi? il produttore di armi era molto intelligente ed intraprendente e arrivo' a Genova perchè nel luogo in cui si trovava non c'era sufficiente indotto industriale,
pochi metalli, poca acqua.. e sopratutto veniva da un luogo in cui Cavour non permetteva il liberalismo industriale.... per legge.........

alberto rossi 16.09.05 00:00| 
 |
Rispondi al commento

sapete come si chiamava coli che fabbrico le armi per.... lo sbarco dei MILLE e quando costo' quella commessa? e chi pago' quella commessa di armi? sapete quando quel debito fu estinto?
fu estinto da Mussolini perchè egli aveva il potre di stampare banconote..........
ma voi andate a vedere la storia d' Italia di Denny Mach Smith, perchè li c'è un nome il nome che Cavour pago' per la produzione delle armi, ma da dove veniva Cavour ? perchè gli Italiani investivano in TItoli francesi? il produttore di armi era molto intelligente ed intraprendente e arrivo a Genova perchè nel luogo in cui si trovava non c'era sufficiente indotto industriale,
pochi metalli, poca acqua.. e sopratutto veniva da un luogo in cui Cavour non permetteva il liberalismo industriale.... per legge.........

alberto rossi 15.09.05 23:58| 
 |
Rispondi al commento

IL DEBITO PUBBLICO NASCE NEL 1861...
assieme all'Italia, si vadano a vedere le dichiarazioni di CAMILLO BENSO DI CAVOUR,
il "nostro" Camillo Benso di Cavour, egli stesso aveva denunciato se stesso, perchè poi si scopre che lui stesso aveva provocato il Debito facendo
costruire armi per affrontare le spese per la difesa....e Abramo Lincoln che cosa fece?
dice ma... non è che c'è un gruppo ristretto che CONGIOLLA TUTTO aggiavesso la stissa famigghia? una imponente famigghia mondiale?....

alberto rossi 15.09.05 23:52| 
 |
Rispondi al commento

IL DEBITO PUBBLICO NASCE NEL 1861...
assieme all'Italia, si vadano a vedere le dichiarazioni di CAMILLO BENSO DI CAVOUR,
il "nostro" Camillo Benso di Cavour, egli stesso aveva denunciato se stesso, perchè poi si scopre che lui stesso aveva provocato il Debito facendo
costruire armi per affrontare le spese per la difesa....e Abramo Lincoln che cosa fece?
dice ma... non è che c'è un gruppo ristretto che CONGIOLLA TUTTO aggiavesso la stissa famigghia? una imponente famigghia mondiale?....

alberto rossi 15.09.05 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico, miliardo più, miliardo meno, mah...

Soluzioni, gente, troviamo le soluzioni:

Stipendio unico di OGNI politico, agganciato al salario medio operaio. Propaganda esclusivamente sugli articoli dei quotidiani, in reiterati dibattiti sulla televisione di Stato, nel contatto con la gente nei pubblici comizi.

Diminuzione della spesa sociale per gli immigrati (sanità, istruzione, previdenza sociale per gli anziani dei vergognosi ricongiungimenti familiari, ecc.), per aumentare i sussidi e le agevolazioni fiscali per famiglie numerose, con portatori di handicap, ragazze madri, inserimento dei disabili in un contesto sociale e lavorativo dignitoso.

Snellimento della pubblica amministrazione, satura oltre ogni misura decente di personale totalmente inutile, troppo e anche ben pagato.

Snellimento dell’ammasso contraddittorio di leggi e leggine.

CERTEZZA DELLA PENA, niente arresti domiciliari, nessuna condizionale, nessun permesso premio ecc. La pena deve essere unica e certa, da scontare per intero!

FEDERALISMO REGIONALE: ogni regione si autodetermina in merito a governo e giustizia, trattiene per se almeno la META’ del proprio gettito fiscale, da spendere direttamente sul territorio in servizi e infrastrutture, come misura cautelativa contro gli sprechi di denaro pubblico in altre regioni.

Abolizione di tutte le Comunità straniere che costituiscono un pericolo e una minaccia per il futuro dei popoli italiani, che accrescono il proprio potere al di sopra di quello dello Stato, ESPULSIONE IMMEDIATA per i nullafacenti immigrati, per i criminali stranieri, per gli agitatori di masse e per tutti quelli che obiettano la legge italiana e l’inviolabile AUTODETERMINAZIONE dei POPOLI ITALIANI.

Utilizzo della forza lavoro dei detenuti nelle carceri italiane, che ripaghino il maltolto con il lavoro utile alla collettività: rimboschimento, pulizia di fiumi, boschi, spiagge, lavori pesanti per le infrastrutture ecc.

Ivana Iorio e Carlo Raggi, FORZA!

Kurt Gerstein 15.09.05 21:08| 
 |
Rispondi al commento

http://www.bancaetica.com/
per essere esatti, questa è la home page.
Scusate per gli errori ma sono in semioscurità, per di più sto digitando su un portatile e con le dita a salsicciotto, capita che spingo più di un tasto x volta
Ciao

daniele ferranti 15.09.05 19:31| 
 |
Rispondi al commento

http://www.bancaetica.com/, non era difficile fare una ricerxa con google, comunque lì c'e l'indirizzo web, e se non ti và di copiarlo, lo selezioni con il mause fai un clik con ik tasto destro, selezioni copia, poi vai nella barra degl'indirizzi e selezioni incolla, prima clikki con il tasto destro

daniele ferranti 15.09.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

E possibile avere qualche informazione sulla banca etica? Vorrei trasferire presso questo istituto il mio conto... vi è la possibilità di avere un conto on line?
Grazie

doneda andrea 15.09.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
sono Barbara, volevo segnalare un sito molto interessante e che insieme a quello di Beppe Grillo, ovviamente, consulto ogni giorno, forse lo conoscete già: www.disinformazione.it
Qui è possibile trovare informazioni di ogni genere, in particolare sulla salute.
Nella speranza di un futuro migliore, per ora un GRAZIE a Beppe Grillo.

Barbara Marana 15.09.05 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Fabrizio La Iena

PENSA CHE DOMANI TU SARAI IN MINORANZA...IL SENSO DEL DISCORSO ERA QUESTO NON PER I BAMBINI...

E NON PENSARE CHE TUTTI ABBIANO IL SUV E VIDEOTELEFONO CON SCARPE DA 500 EURO COME DICI TU.....

IVANA IORIO 15.09.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Anche se si narra nei corridoi di quest'italia che siamo senza soldi e lavoro, a mio parere un debito di 26mila euro a testa potrebbe essere estinto da molte persone oggi stesso e dagli altri con un mutuo magari decennale, e per chi proprio non può..beh..calciatori e cantanti e milionari..a loro il compito di aiutarli/ci.
Però poi basta, niente + tasse per il debito, un sacrificio per poi vivere bene e tranquilli..magari elevando un po' la retribuzione mensile e cercar di creare nuove opportunità di lavoro, invece che sembra quasi che stiamo togliento la Qualità per avere la Quantità..ma i ns figli dovranno andare a lavorare in cina / india ? C'è ancora troppa gente che viaggia, che và a cena fuori, che compra macchine di lusso .. insomma .. chi stà bene c'è ... chi soppravvive anche ... la crisi vera e propria deve ancora arrivare ... speriamo solo che qualcuno riesca a salvarci. Noi possiamo fare poco...mi sembra che le urla/gli scioperi/le manifestazioni/i cortei ... tutta roba vecchia che non distoglie chi ci frega i soldi...
Saluti a tutti ed un complimento particolare a Beppe Grillo. Ciao!!

Claudio Ferrero 15.09.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti e ciao immenso grillo.
Io ho un'idea un pò balorda ma se tutti i politici si riducessero lo stipendio invece di aumentarselo con leggi ingannevoli e se tutti i soldi che circolano nelle tasche del calcio andasserò un pò di più nelle tasche del governo secondo me si potrebbe pensare di ricominciare la scalata per un paese decente.se continuamo di questo passo saremo ancora più poveri di ora e penso che un lavoro più redditizio sia il vagabondo!

Leonardo bonaldi 15.09.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno è a conoscenza di come si viva adesso in Argentina?....se la strada è quella è meglio essere preparati, magari se la passano meglio di noi.

Gennaro Esposito 15.09.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno è a conoscenza di come si viva adesso in Argentina?....se la strada è quella è meglio essere preparati, magari se la passano meglio di noi.

Gennaro Esposito 15.09.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno è a conoscenza di come si viva adesso in Argentina?....se la strada è quella è meglio essere preparati, magari se la passano meglio di noi.

Gennaro Esposito 15.09.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe grillo è da tempo che mi pongo un adomanda. Perchè il politico Italiano percepisce degli stipendi che paragonati a tutti i politici mondiali sono i più alti? ma a quale scopo prendono tutti questi soldi? e perche i politici che sono all'opposizione percepiscono uno stipendio? cioè io come tutti gli italiani manteniamo della gente che serve solo per dire "no il governo sbaglia" ma che ci stanno a fare?
Comunque avrei un'idea (sicuramente nn saranno felici i politici) ma perchè nn si adotta il sistema del politico a MERITO? cioè ascolta noi eleggiamo un politico al governo pero nn percepisce uno stipendio come l'attuale ma uno stipendio da operaio (momentaneo cosi capisce cosa significa vivere alla giornarta) fino al termine della sua legislatura ok? voglio dire che, se lui politico durante la legislatura almeno mette a compimento il 90% delle sue promesse, noi (STATO) daremo la rimanente parte dei soldi con l'interesse. Io penso che saranno pochi i politici che ci staranno pero quante cose forse porteranno a compimento? e se non ci riescono percepiranno solo lo stipendio normale da operaio che ne pensi? spero di essermi spiegato ciao da peppe da MESSINA.

Giuseppe Abrami 15.09.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Siamo sicuri che noi questa gente non ce la meritiamo? io sicuramente no e tanti di noi ma vi cito un episodio. Mi trovavo in centro di Milano, decido di andare a mangiare a mezzogiorno in un bar, già dalla prima vista dava segno di riciclo di danaro sporco, arredamento molto vistoso, il propriario che litigava in siciliano molto stretto con un altro,clima di intimidazione e paura, tanto che a un certo punto hanno tirato anche i cortelli, camerieri che facevano finta di nulla, il locale pieno di gente e tutti che facevano finta di nulla(nemmeno chiamare i carabinieri!!). Cosa ci è successo pensavo, perchè siamo diventati indifferenti? perchè conviviamo con queste situazioni e non facciamo nulla per liberarcene. Se penso ai propriatri di prima brava gente, gran lavoratori, che tenevono molto ai loro clienti coccolandoli e trattandogli quasi come persone delle propria famiglia, hanno dovuto vendere per disperazione la mafia quando vuole è bestiale, sommersi da intimidazioni. Ma perchè i clienti non solo oggi spendono il doppio, mangiano in maniera terribile, e sono il doppio? perchè siamo tutti conniventi con questo modo di fare!
è vero che non ce li meritiamo appure facciamo di tutto per tenerceli!
Oramai le persone hanno fatto l'abitudine qualcuno li dichiara anche simpatici, sopratutto come faremo a liberarcene?

carmine volpe 15.09.05 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ti propongo un'argomento che mi tocca molto da vicino in questi giorni, dal momento che sono diventato papà martedì e le mie preoccupazioni si sono moltiplicate, tra queste preoccupazioni ci sono: Nestlè, latte artificiale e farmaci per neonati.
Spero che tu possa approfondire l'argomento e visitare il sito www.ribn.it.
Nell'attesa che tu mi possa togliere qualche paura in cambio di qualche certezza ti chiedo:
MA IN MOLISE QUANDO TI FAI VIVO!!!???? perchè avremmo qualche altro argomento da approfondire tipo; terremoto, post ricostruzione, scempio di soldi spesi in consulenze, psicoligi del terremoto, Corte dei Conti presa per il c... ecc.
Ciao Beppe a presto (spero)


Fabio Silvestre 15.09.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Ora spero che Beppe mi passi gli errori che commetto ,nn sono un grande scrittore ,cioè ho molte cose in testa ma nn riesco a trasmetterle alle punte delle dita ,comunque.
Visto che il digitale che piace tanto a Beppe è oramai tocca ogni angolo dello stivale,potremmo utilizzarlo x pararci il c... tutti quanti.
(Esempio)
decidiamo che in un arco di tempo il contante viene eliminiato, la nostra banca ci da in dotazione una scheda magnetica(bancomat),tutti gli esercizi commerciali e comunque tutti quelli che svolgono servizi a pagamento TUTTI!!! DAL GIORNALE ,ALLA CASA abbiano una macchinetta dotata di allacciamento alla rete .
Questo strumento divide alla fonte la cifra stabilita x il pagamento ,una percentuale x le tasse e il costo del servizio.
Mai + un evasore ,di conseguenza niente spaciatori ,nessun furto ,se non pago la reffurtiva cosa la rubi a fare ,niente lavoro nero,immigrati non sfuttati ma regolari ,nessuna organizzazione malavitosa .
Non so se questo si possa fare magari è una scemenza ,ma rivista e ricorretta potrebbe anche funzionare .
Se poi aggiungiamo che i minori devono avere il consenso dei genitori x sigarette e alcol una carta controllata non permette loro di fare spese del genere fino alla maggiore età quindi il servizio nn può essere errogato,
Teniamo conto che io a fine anno nn devo vedere cosa ho da pagare le tasse le ho pagate via via che ho incassato .tutto pagato tutto regolare ,le banche faranno pagare un operazione minima i gestori telefonici idem ,con miliardi di operazioni nn possono fare altro.
nnnnnnel mio cellulare ricarico la compagnia che voglio di volta in volta senza dovere appartenere a nessuno ,nel senso che a loro pago la quota ma posso avere varie ricariche x chiamare come mi conviene è posso usare lo stesso sistema anche x far pagare il servizio che svolgo.
Spero di nn aver detto un sacco di ST... ,perchè a me sembra un ottimo piano ,quindi .
un salutone a tutti voi
Mario Dess

Mario Dessì 15.09.05 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Enzo Valvola wrote:

> Debito pubblico= soldi che ci hanno sfilato dalle tasche evadendo il fisco.

> Da un'indagine della guardia di finanza del 2004 e' risultata una base imponibile di evasione
> pari a 230 miliardi di euro nel 2003 (i dati del 2004 non sono noti, chissa' perche').
> Tenendo conto di una pressione fiscale di oltre il 42%, l'evasione risulta essere di 96 MLD di euro.

[...]

Palese.
Evasione: principale causa
o - di debito pubblico
o - inflazione
o - iniquità sociale
o - scorretta competizione nel mercato

Basterebbe introdurre la conflittualità fiscale, come negli Stati Uniti (paese dal quale imparare "come far pagare le tasse a TUTTI", Al Capone compreso).
Si perde in IVA, si trentuplicano i redditi e le imposte su redditi di persone fisiche e giuridiche.

Funziona.

In quanto tale non può essere usato in un Paese in cui uno dei due maggiori partiti ha a capo un evasore e che ha una base elettorale di evasori.

Debito pubblico? chi se ne frega
Intanto spremiamo i dipendenti.
Poi saranno caxxi dei nostri figli.

Forza, Itaglia, continua così.

Cesare Zecca 15.09.05 09:52| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe finalmente trovo il tuo sito e il modo di almeno :) scriverti! sono un tuo grosso estimatore(di nome e di fatto)6mitico e grande non mollare :)se ci stai fondare un partito insieme a tutti i tuoi fans io ho anke il nome...BASTA!!! il partito del BASTA ..xkè non se ne può + di tutto questo ma è vita ?!possibile che la gente a cosi i paraocchi?! meno male e spero che ci sarai sempre tu la voce il grillo parlante :) solo che invece di essere solo ci vuole proprio un invasione di...grilli :)
grazie di tutto a presto e buon lavoro un saluto caloroso ed affettuoso massimo ad majora semper

massimo maiellaro 15.09.05 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Al referendum ha vinto il maggioritario, giusto?
Quindi i cittadini hanno scelto un sistema. Se lo vuoi cambiare, puoi fare un'altro referendum. Se stavo sognando ditemelo, accetto la realtà.
Max

massimo splendore 15.09.05 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Poche storie,la colpa è dell'italica mentalità!
Quante volte nei film americani,lo spreco di denaro pubblico è visto come il peggiore dei crimini?
SEMPRE!
Quanto in quelli italioti?
MAI!
E non è così solo nei film,ma anche nella vita reale...

Federico Rosa 15.09.05 02:24| 
 |
Rispondi al commento

x Gianni Musetti


è una bufala, vai sul sito attivissimo.it a verificare...
discernimento, gente:discernimento!

enzo c. 14.09.05 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, perchè i libri di testo? Ti dico solo questa: mia figlia fa la 5^ elementare; l'anno scorso i maestri della sua classe non hanno utilizzato i libri di testo scelti da loro stessi (pagati dallo stato, quindi da noi tutti)perchè non li ritenevano validi. A fine anno scorso scolastico ho posto la domanda: "dal momento che non vi piacciono perchè non utilizziamo quanto ci viene passato per l'acquisto dei libri per qualcosa d'altro? (giusto per non sprecare)". Mi è stato detto che non possibile in quanto la scelta dei testi viene fatta all'inizio del ciclo di studi (in questo caso dalla 3^ elementare) ed è valida per 3 anni, impossibile modificare. Risultato: quest'anno sono stati ordinati gli stessi volumi dell'anno scorso (ovviamente per la classe 5^) per un totale di circa 40/45€ a bambino, che per una classe di 21 bambini fa la bellezza di circa 800€ letteralmente buttati dalla finestra.
Altro che libri "on - line"!!!!!!! La realtà è, purtroppo, questa qui.

Ciao Grillo, alla prossima.

silvana Radice 14.09.05 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Non preoccupatevi fra pochi mesi la sinistra e in particolar modo Mortadellone Prodi risolverà tutti i problemi della nostra povera Italia. Una domanda:quando al Governo non ci sarà più Berlusconi chi sarà il capro espiatorio, a chi addosseremo tutti i mali che affliggono l'umanità? E tutti questi comici supersimpatici che girano per le nostre tv che lavoro faranno?

Felice Gabriele 14.09.05 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Dalla Home page:(Le nostre tasse, le tasse pagate dalle imprese, coprono il debito pubblico, in pratica le tasse servono per pagare gli interessi sui debiti contratti da chi ci governa e ci ha governato.)

Io dire da chi CI HA GOVERNATO (passato) e POI da chi ci governa (presente). Non voglio difendere nessun politico (anzi) era sono un appunto.


Paola

Paola Marelli 14.09.05 22:26| 
 |
Rispondi al commento

GOVERNANTI buffoni prendete l'esempio della NOSTRA Regione Continuate a chiudere INTERNET Non riuscitete a CHIUDERE LA NOSSTRA INTELLIGENZA . VERGOGNATEVI NOI SIAMO ITALIANI VOI SIETE LADRI LEGALIZZATI: VERGOGNA ;

roberto cante 14.09.05 21:04| 
 |
Rispondi al commento

SAPPIAMO TUTTI CHI DOBBIAMO VOTARE A GIUGNO 2006 LA SINISTRA BERLUSCONI VATTENE

MASSIMO MARTELLI 14.09.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Senza troppa paura della cifra.
Il primo passo è il pareggio di bilancio obbligatorio per tutte le amministrzioni pubbliche.
Fermare la spesa pubblica non è indice di cecità verso i soggetti meno abbienti.
Bloccare spese ed entrate allo stato di fatto sarebbe molto proficuo.
Un'azienda che può contare di non subire un imposizione fiscale esponenziale nel tempo, può programmare uno sviluppo misurandosi solo con la concorrenza del mercato.
L'idea (non è mia) di tassare le rendite sugli investimenti, spingerebbe l'impprenditore a investire sul lavoro materiale.
Attenzione bloccare le spese e le entrate nonostante la semplicità implicita delle parole, è estremamente e sottolineo estremamente,complesso.

roberto casetta 14.09.05 19:42| 
 |
Rispondi al commento

non sto facendo salotto.
tant'e' che e' sera e sono uscito a lavorare.
ripeto: togliere il debito pubblico e' la priorita' e si puo fare.se non ci credete andate sul sito: www.bellia.it.
funziona come per l'olio di colza: non sai se e' vero se non provi.
per tutti voi che scrivete e vi incazzate.
chiedetevi: posso fare qualcosa io solo?
se la risposta e' no mi dispiace nonm avete capito niente della vita. se e' si cominciate a farlo e la vs vita cambiera'.
pace a tutti

raffaele longo 14.09.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

@ I MINISTRI DEL GOVERNO BERLUSCONI

1-

Presidente del Consiglio: Silvio Berlusconi (Milano, 1936) è laureato in giurisprudenza.
Vice Presidente del Consiglio: Gianfranco Fini (Bologna, 1952) Laureato in psicologia, è giornalista professionista dal 1979.
Vice Presidente del Consiglio: Giulio Tremonti (Sondrio, 1947) è professore ordinario nella Facoltà di
Giurisprudenza dell’Università di Pavia.
Affari regionali - Ministro: Enrico La Loggia (Agrigento, 1947) professore di Contabilità di Stato nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Palermo.
Attuazione programma di governo - Ministro: Stefano Caldoro (Campobasso, 1960) laureato in Scienze Politiche.
Funzione pubblica - Ministro: Mario Baccini (Roma, 1957)è un Dirigente d'azienda.
Innovazione e tecnologie - Ministro: Lucio Stanca (Lucera, 1941) laureato in Economia e Commercio, presso l'Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano.
Italiani nel mondo - Ministro: Mirko Tremaglia (Bergamo, 1926) laureato in legge.
Pari opportunità - Ministro: Stefania Prestigiacomo (Siracusa, 1966) professione imprenditrice (?)
Politiche comunitarie - Ministro: Giorgio La Malfa (Milano, 1939) laureato in giurisprudenza ed economia politica; docente universitario.
Riforme istituzionali e devoluzione - Ministro: Roberto Calderoli (Bergamo, 1956) laureato in medicina e chirurgia. Medico ospedaliero.
Rapporti con il Parlamento - Ministro: Carlo Giovanardi (Modena, 1950) aureato con lode in giurisprudenza, avvocato.
Sviluppo e coesione territoriale - Ministro: Gianfranco Miccichè (Palermo, 1954) Dirigente di Publitalia.
Interno - Ministro: Giuseppe PISANU (Sassari, 1937) è vicedirettore di una società finanziaria industriale (SFIRS) per la rinascita della Sardegna.
Giustizia - Ministro: Roberto CASTELLI (Lecco, 1946) laureato in Ingegneria meccanica.
Economia e Finanze - Ministro: Domenico SINISCALCO (Torino, 1954) Laureato in Giurisprudenza, PhD in Economia, Università di Cambridge.

Ray Milano 14.09.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento

NO NO NO NO Ciascun cittadino non ha 26000 euro di debito ma di CREDITO con lo stato. Il cd debito pubblico è causato soprattutto dal SIGNORi l'euro ha fatto AGGIO sul dollaro.
Capite che cosa intendo dire, con SIGNORi, l'euro ha fatto AGGIO sul dollaro?
E' ora di dedicare un testo al SIGNOR...e un altro alle SCIE CHIMICHE.
Grazie

Antonio Marcianò 14.09.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...continua e non mollare!!! anche se sei deluso e depresso credo che la ns. società ha bisogno di personaggi come te che ci mettano faccia e idee. tu sei un esempio raro di cosa possano fare le idee e la cultura, le persone come te sono indispensabili per smuovere una società narcotizzata...dal nulla.....che sa ribellarsi solo per una squadra di calcio...o amenità simili!!! non ci sono parole su cosa sta succendendo in italia, ma sono fiducioso, non dura, questi signori che credono di giocare con il destino delle persone e che si sentono immuni da qualsiasi "giudizio" pagheranno...la storia ci dice che i "furbi".. alla fine pagano. beppe non mollare, insisisti, internet, cd, e tutto quello che fa comunicazione utilizzalo, perchè è vero che le notizie negative fanno sempre più clamore, ma gente come te o ad esempio (il primo che mi viene in mente ma la società è piena di questi esempi eccezzionali di cosa vuol dire vivere...) Gino Strada e tanti altri....forse non fanno notizia...ma fanno coscienza!!! sono con te!! ciao

denis gamberini 14.09.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...continua e non mollare!!! anche se sei deluso e depresso credo che la ns. società ha bisogno di personaggi come te che ci mettano faccia e idee. tu sei un esempio raro di cosa possano fare le idee e la cultura, le persone come te sono indispensabili per smuovere una società narcotizzata...dal nulla.....che sa ribellarsi solo per una squadra di calcio...o amenità simili!!! non ci sono parole su cosa sta succendendo in italia, ma sono fiducioso, non dura, questi signori che credono di giocare con il destino delle persone e che si sentono immuni da qualsiasi "giudizio" pagheranno...la storia ci dice che i "furbi".. alla fine pagano. beppe non mollare, insisisti, internet, cd, e tutto quello che fa comunicazione utilizzalo, perchè è vero che le notizie negative fanno sempre più clamore, ma gente come te o ad esempio (il primo che mi viene in mente ma la società è piena di questi esempi eccezzionali di cosa vuol dire vivere...) Gino Strada e tanti altri....forse non fanno notizia...ma fanno coscienza!!! sono con te!! ciao

denis gamberini 14.09.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Romano

Ovviamente siccome ho sete di informazioni sull' argomento ho speso tempo e sono andata su Grillopedia al forum nel settore economia e finanza e precisamente dove si parla di signoraggio.

Sono rimasta basita, o meglio necessito da te una spiegazione:
come mai parli a lungo con questo signore e decidi poi che il signoraggio è una bufala.
Allora visto che questo signore posta una pagina di un sito corro a leggerlo perchè finalmente una voce che può dirmi perchè il signoraggio è una bufala e ci vado.......sono rimasta basita!

Andate a vederla e ditemi se questo signore che ha convinto il nostro amico Francesco Romano a dire che è una bufala a voi sembra in linea col suo pensiero!!!

C'è da uscirne pazzi!!!

home http://www.krl.it/~mune
http://www.krl.it/~mune/personal/misc/signoraggio/

qualcuno mi aiuti per favore!!!!

claudia parmeggiani 14.09.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

NON SCRIVO PIU' !!!!

se i magistrati scrivono con nomi falsi inventati per non essere riconosciuti (e lo dice Beppe Grillo) in persona.

i miei interventi assolutamente non polemici e mai OT vengono cancellati.

il mio NICK (pseudonimo per gli italiofili) e' conosciuto a livello nazionale e internazionale, tra chat e forum vari.

IO NON SCRIVO PIU', perche' non ho tempo da perdere.

distinti saluti a tutti e buona continuazione.

crypto ravenna 14.09.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Ora basta !!!!! Bisogna farci sentire una volta per tutte. Visto che vogliono cambiare a loro pro la legge elettorale perche' non intendono rispettare il volere del Popolo Italiano, l'unico modo e' far sentire il nostri dissenso!!!!!!!! Attiviamo una raccolta di firme ed andiamo a consegnarla di persona al nano dittatore!! Creiamo un referendum popolare autogestito!!! E mandiamoli a casa !! Basta!!

Andrea Colombetti 14.09.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

caro Pascucci

Tu sei la dimostrazione lampante che questo blog dà fastidio.Quale persona normale dedica così tanto tempo ad un blog che non condivide. Personalmente sono stato censurato da un blog che parlava di digitale terrestre (aveva il simbolo di R4) solo perchè avevo affermato che era ancora presto per capire il futuro del DT.
La mia reazione è stata quella di disiscrivermi. Fine. Basta.
Tu invece, come altri,perseveri. Non è che qualcuno vi ha dato l'imput di far fallire questo blog? Magari stipendiati appositamente?

vittorio ceoloni 14.09.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento


Per il sig. Pascucci.

Anzitutto Le attesto la mia stima.

Ho frequentato il Suo sito, analizzando le info che pubblica con spirito critico e ne ho trovato interesse e cibo per la mente.

Le ricordo che se Lei ha un lettore (e , se mi permette, anche un estimatore) è perché io ho conosciuto la sua feconda opera di ricerca grazie ad un Suo post su questo blog e nn attraverso google.

E per questo motivo Le suggerirei anche di spezzare una lancia di apprezzamento al blog ed a chi lo tiene in vita.

O almeno abbia il buon gusto di tacere e non denigrare; la figura che farebbe sarebbe certamente più consona ed adeguata al tipo di persona che penso Lei sia.

Keep on fighting


- O T -

Per i casertani e limitrofi

gruppocasertabeppegrillo@jumpy.it

Maurizio Longo 14.09.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

A proposito degli scarsi investimenti dall'estero sul territorio italiano. Qualcuno, soprattutto nel centrosinistra - visto che il governo ormai è in avanzata decomposizione - dovrebbe spiegare ai cittadini il perchè nessun operatore straniero mette piede in Calabria, Sicilia e nel sud in genere. Quante risorse sono prosciugate ogni anno dal malaffare ? Che fatturato fa la mafia ? Che fatturato pulito si potrebbe fare nel sud senza la criminalità ?
Ho sentito Prodi, Fassino, D'Alema nelle ultime feste dell'Unità: niente di niente. Non un giornalista in grado di insistere su questo problema, trequartidora di chiacchiericcio sul nuovo centro, sul sistema delle allenza, su Casini meglio di Berlusconi, ecc. ecc.

roberto rondina 14.09.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

x Francesco Romano

dopo essermi letto i post da te consigliati su grillopedia posso permettermi di affermare che nonostante gli studi in economia hai difettato in molti passi di logica e capacità di analisi, spesso trascurate a favore di preconcetti tuoi personali.(altrimenti avresti notato la paradossalità delle tue affermazioni che ti portavano dritto dritto alla signoraggio.

Per tutti gli interessati all'argomento:
gli stati si indebitano con le rispettive banche centrali (private o meno) per ottenere il denaro necessario alla circolazione delle merci in cambio di cartamoneta. Lo scambio avviene rilasciando titoli di stato (BOT E CCT)in cambio della moneta che poi la banca centrale rivende ai cittadini e a investitori stranieri indebitando la collettività.
Questo avviene solo per la cartamoneta, mentre l'emissione delle monete metalliche non indebita lo stato in quanto emessa direttamente dallo stesso.
Ovviamente man mano che aumenta il PIL aumenta anche la necessità di aumentare il volume di moneta circolante per favorire lo scambio di merci......ovvio che se per ottenere la moneta che dovrebbe servire per favorire lo scambio di merci in condizioni di sviluppo economico dobbiamo anche indebitarci creiamo l'inizio di un circolo vizioso di indebitamento che inevitabilmente porterà lo stato allo strangolamento.
Ovviamente qualsiasi emissione di moneta sia in forma di debito (quella prodotta oggi) che di credito (quella auspicabile) dovrebbe essere prodotta entro parametri ben precisi per evitare fenomeni di deflazione-inflazione.
Questo non toglie che il signoraggio esista e che sia una truffa a favore di pochi ne confronti dell'intera popolazione


UN saluto da un altro indignato censurato
Ovviamente ci sono i programmini adatti :)


massimiliano verlato 14.09.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Thomass Eli il 14.09.05 14:05
ma non deovevi scomparire? Doce ha toppato Grillo con Fazio? ROSICA, ROSICA!!

Luigi Carloni 14.09.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

AL MISTERIOSO STAFF DI BEPPE GRILLO

Provate a dare un' occhiata alla pagina di Bologna, da tempo gira indisturbato questo soggetto che posta in inglese la pubblicità ad un sito di poker!!!

Riesce pure ad essere ad uscire con l' URL.

Postato da: texas holdem poker tournament il 14.09.05 05:43

claudia parmeggiani 14.09.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

MANDIAMOLI A LAVORARE
Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega
che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma
và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa 1.135,00 Euro al
mese.
Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei
verbali ufficiali.
STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE
STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese
PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese generalmente parente o
familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)
+
TELEFONO CELLULARE gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FRANCOBOLLI gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
FS gratis
AEREO DI STATO gratis
AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE MORTE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi ( per
ora!!! )
Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in
violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli
che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la
sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto
blu ed una scorta sempre al suo servizio)
La classe politica ha causato al paese un danno di 1 miliardo e 255 milioni di euro
La sola camera dei deputati costa al cittadino € 2.215,00 al minuto.

ricevuta per farla girare.

Claudio Menicocci 14.09.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

caro thomas

Nel tuo intervento ometti di spiegare su quali basi costruisci il tuo giudizio e siccome io sono un accolito pagante, non ci stò a farmi dare del deficente dal primo cretino che passa.

Sappi che ancora oggi sul tg1 delle 13,30 è apparso l'ennesimo intervento del ministro il quale denunciava la brutta figura che l'Italia sta facendo all'estero per colpa di Fazio.

Personalmente conosco qualche senatore e qualche parlamentare al quale ho chiesto se la pagina apparsa su Repubblica era passata così inosservata come hanno voluto farci credere i media. Bene posso affermare che

HANNO PAURA DI COME STA EVOLVENDO QUESTO BLOG.

Io spero che la disciplina da te insegnata sia educazione motoria, perchè se fosse matematica troverai senz'altro duro dimostrare teoremi.
Non oso neanche pensare cosa diresti ai tuoi ragazzi qual'ora ti dovessi occupare di storia.

Io spero che la prossima riforma scolastica parta dalla valutazione del QI dei professori.

vittorio ceoloni 14.09.05 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Fabio Petruzzi il 14.09.05 12:37

Sai, non sei il primo che deve andare in biblioteca. Qualche giorno fa una ragazza mi ha mandato una mail proprio perchè era stata censurata e il suo IP bannato.

E' un sacco di tempo che dico che si fa censura, mentre alcuni privilegiati rimangono anche se offendono e violano la privacy (ad esempio quel cretino che pubblicò l'indirizzo di casa del Pasc). Lo staff non manda mail di risposta se non quando ti deve dire che il DVD di Grillo è pronto per essere comperato, quindi deve battere cassa!

Se fai un giro nel mio sito nella sezione vostre mail la trovi!

Forza e coraggio e continua a dire come funziona, anche se ti daranno del cretino (anche a me arriveranno insulti of course). Alla faccia della democrazia diretta... finchè sei nel coro, forse.

Ciao, Lorenzo.

PS COME FUNZIONA LA LEGGE ELETT? QUALCUNO HA DEI LINK?

www.adessobasta.it

Grillo dacci uno spazio settimanale per parlare di un argomento scelto da noi, grazie

Lorenzo Malaguti 14.09.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Thomas Elliot o come diamine ti chiami: dov'e' che avrebbe toppato Beppe? Dov'e' che avrei quindi toppato anch'io visto che sono interessato in prima persona a questa vicenda? Non vedo notizie a credito di Fazio.

Dam Tone 14.09.05 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma questi soldi a chi li dobbiamo?
Vogliamo deciderci ad abolire il debito anche dei paesi industrializzati?

Sandro Sestili 14.09.05 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Forse, ma forse sono certo, Beppe Grillo è un ologramma!

Thom Elioot 14.09.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Leggete, memorizzate subito ... perchè scomparirò! Scommettiamo ? Prima salvo con Mozilla Firefox-ScrapBook:per i posteri, vicini di casa e miei alunni delle superiori.
Grillo, su Fazio hai toppato alla grande !!!! Vestiti di sacco, cospargiti di cenere e riconosci che gli eroi di granito sono di polistirolo, che le accuse lanciate a tutti, con moto ondivago, si sono ritorte contro di te ed i tuoi accoliti paganti.
Ma tant'è. Ad majora !

Thomass Eli 14.09.05 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto molti commenti.
Eppure nessuno ipotizza l'inizio.
Fino a non molti anni fa, PER LEGGE QUALSIASI AMMINISTRAZIONE PUBBLICA ERA IN OBBLIGO DI RISPETTARE IL PAREGGIO DI BILANCIO.
Poi è successo qualcosa e perchè?
I sessantottini dovrebbero saperlo per coerenza.

roberto casetta 14.09.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Il paradosso italiano
Uno stato indebitatissimo
Un popolo "Ricco" (il patriminio medio pro capite degli italiani è tra i maggiori al mondo)
che gli presta i soldi

guiotto roberto 14.09.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Di che ti lamenti eh?
E' tutta colpa della tua merdosissima generazione e dei suoi sprechi. Tutti senza pensione vi lascerei a marcire, vecchi ed egoisti.
Purtroppo invece dovrò sudare sette camice per sopravvivere in attesa che andiate all'altro mondo.

Giovanni Storti 14.09.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

SUGLI INTERESSI DEI TITOLI.

Sto per fare una provocazione. :-D
Ma questi interessi che lo stato deve pagare sui titoli in realtà cosa sono? Hanno una scadenza? Supponiamo che ogni anno il titolo maturi un interesse del 2%, lo stato che fa per pagarlo? Potrebbe vendere al creditore altri titoli per l'ammontare dell'interesse maturato!!
Il creditore partito con 100 titoli, alla scadenza, dopo 10 anni, se ne ritrova 230, se ne va bello bello in banca e chiede, direttamente alla banca, di pagargli i titoli i moneta corrente. :-DDD
Perchè non è possibile? :-D

Simone Maccanti 14.09.05 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: carlo raggi il 14.09.05 13:18

trovo curiosa la storia del culto del corpo...

ero rimasto che erano i grassi che non potevano entrare in paradiso non viceversa....

ciao

PS. resto convinto che in qualche angolo sperduto del mondo, per scaramanzia, esista un cammello piccolissimo o un ago gigante :-)

Igor Scicchitano 14.09.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

…(segue) In tutto questo scenario se dovessero rialzarsi i tassi di interesse – oggi molto bassi – allora potrebbero essere dolori.
Alto debito, basso sviluppo, alta corruzione, conflitti sociali…la fine.

Andrea Giova 14.09.05 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, bloggers

A chi dobbiamo pagare questo debito? A quelli che nel passato hanno sottoscritto titoli del debito pubblico.
Praticamente, nel passato il governo più volte ha detto ai cittadini: “sentite, non abbiamo i soldi per coprire tutte le spese pubbliche, avremmo bisogno di un prestito. Noi vi vendiamo un titolo sul quale vi pagheremo gli interessi, e voi ci darete i soldi”.

Noi oggi dobbiamo rimborsare quei soldi a quei cittadini, perché la spesa non era indirizzata a loro in particolare, ma a tutti.

Ma come è stato possibile un aumento così imponente del debito?
Certamente quel numero fa impressione, ma in genere ha scarso significato preso di per sé. Per avere un’idea della “pericolosità” del debito lo dobbiamo rapportare al valore di tutto quello che viene prodotto in un anno nel nostro paese: il Prodotto Interno Lordo (PIL).

Facciamo una divisione tra il debito e il pil - D/PIL

Gli economisti sono in genere interessati all’andamento nel tempo di questa grandezza. Ora, si da il caso che questo rapporto è più che raddoppiato fra il 1981 e il 1995 (dal 60% al 125%!!).
Perché?
Facile: molta spesa pubblica, per avere molto consenso. Di tutta la spesa molta si è persa – e si perde – in corruzione, tangenti e quant’altro.
Il buon senso ci suggerisce che se il debito è superiore a quello che produciamo non è un buon segno.
Oggi il rapporto si aggira sul 106% ma sta riaumentando a causa sia dell’aumento del debito sia della mancata crescita del PIL.
Come facciamo a contenere la spesa pubblica?
I governi futuri dovranno avere la volontà di ridurre il numero dei dipendenti pubblici, la volontà di ridurre i cosiddetti “sprechi”; dovranno avere la volontà di ridurre l’evasione fiscale.
Queste saranno delle misure necessarie per ridurre il debito ma che non avranno effetti sul Prodotto totale...(segue)

Andrea Giova 14.09.05 13:31| 
 |
Rispondi al commento

LA FAVOLA DEL POLITICANTE (valida per tutti i politicanti)
C'era una volta un politicante che chiedeva voti alle persone, promettendo la soluzione di tutti i problemi, una vita migliore, un tenore di vita più alto, case, istruzione, lavoro, servizi migliori, più infrastrutture... e infatti, appena eletto, aumentò il suo tenore di vita e il suo potere già altissimi, ottenne ancora più case, scuole private, incarichi per figli, parenti e amici di partito, ebbe nuove auto, barche, piscine, aerei, club esclusivi, domestici, autisti e molto altro
ancora (stavolta a spese della collettività).
La morale della favola? Semplice: promettete, promettete, promettete... e sarete premiati (e i bankieri se la ridono alla faccia nostra e di tutti i politicanti di questo mondo, perchè nessuno pensa a loro e al PROBLEMA vero... indovina qual è?...)

Gioma 14.09.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Benito Le Rose
"vai e fai capire che se uno ruba non gli devono tagliare la mano.che non si lapidano le donne etcetc."
ma... sei sicuro che questo c'entra con i musulmani? o sono leggi regionali fatte x salvare l'istituzione della famiglia che è l'unico modo per far sopravvivere alcune etnie in Nigeria?
(e bada bene che io ovviamente da occidentale non sono d'accordo)

"Lo so che alcuni uomini nel passato hanno usato DIo per conquistare altri popoli.Ma ormai questo nella Nostra civilta non sara piu accetato,sia da parte dei credenti che dai non credenti."

l'unico popolo che ha usato DIO x conquistare altri popoli lo conosci bene... è il tuo!

"Ti scrivo un pensiero del pRofessore Vivarelli.
Grande storico ITAliano.

Nessuno ha diritto di giudicare una fede religiosa in quanto tale.
MA si ha non solo il diritto ma il dovere di giudicare la condotta di ciascuno.
E quando alcuni fedeli, per giustificare azioni di per se barbare dichiarano di conformare i loro precetti ad una religione a l altra ,i casi sono due:
O quella pretesa è infondata,allora quelle pretesa dovrebbe essere fermamente condannata dagli altri co-religionali.
Opuure ci sono buoni motivi per ritenere che quella fede non è accettabile."

talmente lapalissiano che nn serve a nulla...

alex mathro 14.09.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Io propongo di scendere silenziosamente in piazza (per non disturbare troppo), con striscioni con su scritto:

"PER FAVORE, SCUSATE, SE NON VI DA' FASTIDIO, NOI VORREMMO CHE VE NE ANDASTE...
GRAZIE"

così sono sicuro che ci ascolteranno... sì, sì, sono sicuro!...

SIGNORAGGIO, DEVE VENIR FUORI LA TRUFFA DEL SIGNORAGGIO, CAXXO!!! SENNO' NON CAMBIERA' MAI UNA MINCHIA BOLLITA, CAPITO!?

Gioma 14.09.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

X IGOR E YOGA

Da Newsweek.

Nelle chiese americane, anche in quelle cattoliche, negli ultimi anni si e' cominciato ad insegnare esercizi di yoga e rspirazioni ayurvediche! Alla luce anche dei riconoscimenti che queste pratiche hanno avuto dalla comunita' scientifica ufficiale circa il loro indiscutibile beneficio per la salute!
Il papa ha immediatamente mandato una nota a tutte le diocesi americane dicendo di finirla con queste pratiche 'new age' che confondono la gente e possono sviluppare il'culto del corpo' !!!
DIMMI TE SE NON E' UN MAIALE CRIMINALE QUIESTO SPORCO INDIVIDUO !!!

carlo raggi 14.09.05 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: paolo moretti il 14.09.05 12:50

Il mio stesso sospetto!

Postato da: Elisabetta Carosi il 14.09.05 12:59

Ma questa legge deve essere fermata!

Come?

Parlamentari tuuuutttiii!!!

Ma dove siete finiti?

Ma che vi paghiamo a fare?

Per pettinar le bambole?

Non ditemi che siete d'accordo!

Zitti,zitti,non voglio sentire!

Il caos non è mai a caso,o caso-caos!

E' sempre stato voluto per pararsi il cu_o,per confondere,per distogliere.

Vedi,anche, extracomunitari -solo i POVERI-lasciati allo sbando...caos,disagi, per loro e per gl'italiani.

Gli extracomunitari RICCHI li hanno lasciati acquistare il centro di Roma...sfrattando i romani,anziani,che ci vivevano da generazioni.
Questi non danno fastidio?

A me si e tanto,tanto,tanto,tanto,tanto(4 volte).

Ma facciatemi il piacere,faccia-temi!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Io propongo di scendere silenziosamente in piazza (per non disturbare troppo), con striscioni con su scritto:

"PER FAVORE, SCUSATE, SE NON VI DA' FASTIDIO, NOI VORREMMO CHE VE NE ANDASTE...
GRAZIE"

così sono sicuro che ci ascolteranno... sì, sì, sono sicuro!...

SIGNORAGGIO, DEVE VENIR FUORI LA TRUFFA DEL SIGNORAGGIO, CAXXO!!!

Gioma 14.09.05 13:16| 
 |
Rispondi al commento

X PATRIZIA

E' inutile, il SIGNORAGGIO agli itagliani non gli va alla testa !!

Comunque resistere, resistere, resistere !!

carlo raggi 14.09.05 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno di più mi rendo conto che la politica è finita da un pezzo.. dovrebbero (loro, visto che fanno tutto da soli) inventargli un altro nome, usare un termine diverso, perchè la politica italiana in teoria dovrebbe rappresentare il popolo italiano invece che le poche facce che sono in Parlamento e gli interessi di quelli che stanno dietro queste. Si togliessero dalla bocca la parola democrazia perchè forse nn hanno letto il vero significato o l'hanno letto sul loro dizionario... Un'idea per Voi: il Nuovo Dizionario "democratico" del raggiro della politica italiana

Paolo Bibbi 14.09.05 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,

ti scrivo per testimoniarti la mia indignazione per questa riforma elettorale che dimostra come ormai si sia passato il limite. Sono un geolgo (29 anni,con tanto di dottorato di ricerca, cheappartiene a quel mare di ricercatori precari del CNR che fanno il proprio lavoro per passione,conun cotratto a tempo detrminato. Sia io che la mia compagna abbiamo deciso di seguire la passione e far ricerca anche se rende poco ed amplifica le incertezze del futuro. Ma tornando alle vicende italiane sono convinto che ormai gli spazi per raddrizzare l'attuale situazione siano molto stretti e, purtroppo, che comunque necessiterebbero di persone capaci. Il problema è che le uniche persone che hanno veramente dimostrato le proprie capacità sono quelli del centro destra, che le hanno sfuttate per cucirsi addosso lo stato con un'impostazione degna del miglior diddatore africano. Pensa che il mio grado di indignazione è così elevato da aver addirittura perso del tempo a scrivere sul sito di forza italia per dirgli che era ora che si vergognassero.
adeeso ti lascio. complimenti per il tuo spettacolo e per il senso di speranza che ci regali.

Daniele giordan 14.09.05 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,

ti scrivo per testimoniarti la mia indignazione per questa riforma elettorale che dimostra come ormai si sia passato il limite. Sono un geolgo (29 anni,con tanto di dottorato di ricerca, cheappartiene a quel mare di ricercatori precari del CNR che fanno il proprio lavoro per passione,conun cotratto a tempo detrminato. Sia io che la mia compagna abbiamo deciso di seguire la passione e far ricerca anche se rende poco ed amplifica le incertezze del futuro. Ma tornando alle vicende italiane sono convinto che ormai gli spazi per raddrizzare l'attuale situazione siano molto stretti e, purtroppo, che comunque necessiterebbero di persone capaci. Il problema è che le uniche persone che hanno veramente dimostrato le proprie capacità sono quelli del centro destra, che le hanno sfuttate per cucirsi addosso lo stato con un'impostazione degna del miglior diddatore africano. Pensa che il mio grado di indignazione è così elevato da aver addirittura perso del tempo a scrivere sul sito di forza italia per dirgli che era ora che si vergognassero.
adeeso ti lascio. complimenti per il tuo spettacolo e per il senso di speranza che ci regali.

Daniele Grillo 14.09.05 13:03| 
 |
Rispondi al commento

X Benito...

scusa ero sceso a comprare da mangiare.

quindi sei in totale accordo con le mie tesi...

alex mathro 14.09.05 13:03| 
 |
Rispondi al commento

OT

non voglio entrare in discussioni religiose, sono molto rispettoso verso le religioni, soprattutto se si é capaci ti viverla bene.

Volevo solo fare una precisazione sullo Yoga che qualcuno ha definito una pratica new age, visto che pratico hatha yoga e sono una persona curiosa qualcosa ho scoperto.

lo yoga a 5000 anni non lo chiamerei proprio new age....

Though Yoga's Origin is shrouded, evidence links the earliest Yoga tradition back at least 5000 years to the beginning of human civilization. Scholars believe that Yoga grew out of Stone Age Shamanism, because of the cultural similarities between Modern Hinduism and Mehrgarh, a neolithic settlement (in what is now Afghanistan). In fact, much of Hindu ideas, rituals and symbols of today appear to have their roots in this shamanistic culture of Mehrgahr. Early Yoga and archaic shamanism had much in common as both sought to transcend the human condition. The primary goal of shamanism was to heal members of the community and act as religious mediators. Archaic Yoga was also community oriented, as it attempted to discern the cosmic order through inner vision, then to apply that order to daily living. Later, Yoga evolved into a more inward experience, and Yogis focused on their individual enlightenment and salvation. The first archaeological evidence of Yoga's existence is found in stone seals excavated from the Indus valley. The stone seals depict figures performing Yoga postures. These artifacts officially put Yoga on the History books circa 3000 B.C., and more importantly link it to the great Indus-Sarasvati Civilization

http://www.abc-of-yoga.com/
beginnersguide/yogahistory.asp

ciao

Igor Scicchitano 14.09.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

X PATRIZIA

E' inutile, il SIGNORAGGIO agli itagliani non gli va alla testa !!

Comunque resistere, resistere, resistere !!

carlo raggi 14.09.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: paolo moretti il 14.09.05 12:50

Il mio stesso sospetto!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 12:59| 
 |
Rispondi al commento

X PATRIZIA

E' inutile, il SIGNORAGGIO agli itagliani non gli va alla testa !!

Comunque resistere, resistere, resistere !!

carlo raggi 14.09.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Per matteo savini

Morale della storia: in cambio della semplice CREAZIONE di una banconota da 100 euro (valore: 35 cents) la banca ha ottenuto una piscina (+ qualche spicciolo di interessi), e la certezza che nessuno andrà mai a scambiare le banconote con un pezzo di piscina. Lo stato non possiede NULLA. i cittadini, gabbati, hanno pagato le tasse solo per regalare alla banca una piscina e gli interessi!!
questo è il SIGNORAGGIO!!!

Le banche ammassano titoli di stato e li usano per pagare gli stipendi agli impiegati che a loro volta pagano con le tasse gli interessi dei debiti e sono garanti di ogni debito contratto a loro nome da parte di chi deve "rappresentarli".

I politici si godono la vita sguazzando nella piscina e prendendo il sole.
Ei poveri cristi finiranno senza soldi e seza lavoro il giorno in cui le Banche decideranno che e' ora di estinguere i debiti.( le piscine non varranno piu' nulla perche' la domanda non ci sara'...)

Il motivo per cui quel giorno non verra'?

Perche' le banche si troverebbero ad essere pagate con BOT che non valgono nulla o piscine che valgono ancor meno.
Questo e' il genio degli italiani: saper costruire un mondo in cui nessuno paga e tutti spendono...

Patrizia Broghammer 14.09.05 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Per matteo savini

Morale della storia: in cambio della semplice CREAZIONE di una banconota da 100 euro (valore: 35 cents) la banca ha ottenuto una piscina (+ qualche spicciolo di interessi), e la certezza che nessuno andrà mai a scambiare le banconote con un pezzo di piscina. Lo stato non possiede NULLA. i cittadini, gabbati, hanno pagato le tasse solo per regalare alla banca una piscina e gli interessi!!
questo è il SIGNORAGGIO!!!

Le banche ammassano titoli di stato e li usano per pagare gli stipendi agli impiegati che a loro volta pagano con le tasse gli interessi dei debiti e sono garanti di ogni debito contratto a loro nome da parte di chi deve "rappresentarli".

I politici si godono la vita sguazzando nella piscina e prendendo il sole.
Ei poveri cristi finiranno senza soldi e seza lavoro il giorno in cui le Banche decideranno che e' ora di estinguere i debiti.( le piscine non varranno piu' nulla perche' la domanda non ci sara'...)

Il motivo per cui quel giorno non verra'?

Perche' le banche si troverebbero ad essere pagate con BOT che non valgono nulla o piscine che valgono ancor meno.
Questo e' il genio degli italiani: saper costruire un mondo in cui nessuno paga e tutti spendono...

Patrizia Broghammer 14.09.05 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Per matteo savini

Morale della storia: in cambio della semplice CREAZIONE di una banconota da 100 euro (valore: 35 cents) la banca ha ottenuto una piscina (+ qualche spicciolo di interessi), e la certezza che nessuno andrà mai a scambiare le banconote con un pezzo di piscina. Lo stato non possiede NULLA. i cittadini, gabbati, hanno pagato le tasse solo per regalare alla banca una piscina e gli interessi!!
questo è il SIGNORAGGIO!!!

Le banche ammassano titoli di stato e li usano per pagare gli stipendi agli impiegati che a loro volta pagano con le tasse gli interessi dei debiti e sono garanti di ogni debito contratto a loro nome da parte di chi deve "rappresentarli".

I politici si godono la vita sguazzando nella piscina e prendendo il sole.
Ei poveri cristi finiranno senza soldi e seza lavoro il giorno in cui le Banche decideranno che e' ora di estinguere i debiti.( le piscine non varranno piu' nulla perche' la domanda non ci sara'...)

Il motivo per cui quel giorno non verra'?

Perche' le banche si troverebbero ad essere pagate con BOT che non valgono nulla o piscine che valgono ancor meno.
Questo e' il genio degli italiani: saper costruire un mondo in cui nessuno paga e tutti spendono...

Patrizia Broghammer 14.09.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Siamo destinati ad una societa' MULTIRAZZIALE, SU QUESTO NON CI SONO DUBBI, anzi una societa' MULTIETNICA E' AUSPICABILE !! Fra 200 anni saremo tutti piu' belli e abbronzati naturalmente tutto l'anno !! Ma dovra' veramente essere MULTI e non islamica ! Anche se tutto fa' pensare che per causa vostra i vostri figli andranno in giro col barbone di almeno 4 cm e la palandrana !!

carlo raggi 14.09.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Per matteo savini

Morale della storia: in cambio della semplice CREAZIONE di una banconota da 100 euro (valore: 35 cents) la banca ha ottenuto una piscina (+ qualche spicciolo di interessi), e la certezza che nessuno andrà mai a scambiare le banconote con un pezzo di piscina. Lo stato non possiede NULLA. i cittadini, gabbati, hanno pagato le tasse solo per regalare alla banca una piscina e gli interessi!!
questo è il SIGNORAGGIO!!!

Le banche ammassano titoli di stato e li usano per pagare gli stipendi agli impiegati che a loro volta pagano con le tasse gli interessi dei debiti e sono garanti di ogni debito contratto a loro nome da parte di chi deve "rappresentarli".

I politici si godono la vita sguazzando nella piscina e prendendo il sole.
Ei poveri cristi finiranno senza soldi e seza lavoro il giorno in cui le Banche decideranno che e' ora di estinguere i debiti.( le piscine non varranno piu' nulla perche' la domanda non ci sara'...)

Il motivo per cui quel giorno non verra'?

Perche' le banche si troverebbero ad essere pagate con BOT che non valgono nulla o piscine che valgono ancor meno.
Questo e' il genio degli italiani: saper costruire un mondo in cui nessuno paga e tutti spendono...

Patrizia Broghammer 14.09.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma non e`chiaro che spostando la discussione sulla legge elettorale, cercano proprio di distrarci dalle loro mancate promesse ? Dalla finanziaria in alto mare? Dalla Banca d´Italia? Lauro diceva " facite la muina!", ossia pure se non si sa da che parte cominciare, muoversi! Altra carne sul fuoco!Fumo e lampi d´artificio!
Le prime pagine per le prossime settimane le decidono loro, i politici,purtroppo.
Attenti alle provocazioni,e nervi saldi.Mancano solo pochi mesi, e poi andranno a casa.

paolo moretti 14.09.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Per matteo savini

Morale della storia: in cambio della semplice CREAZIONE di una banconota da 100 euro (valore: 35 cents) la banca ha ottenuto una piscina (+ qualche spicciolo di interessi), e la certezza che nessuno andrà mai a scambiare le banconote con un pezzo di piscina. Lo stato non possiede NULLA. i cittadini, gabbati, hanno pagato le tasse solo per regalare alla banca una piscina e gli interessi!!
questo è il SIGNORAGGIO!!!

Le banche ammassano titoli di stato e li usano per pagare gli stipendi agli impiegati che a loro volta pagano con le tasse gli interessi dei debiti e sono garanti di ogni debito contratto a loro nome da parte di chi deve "rappresentarli".

I politici si godono la vita sguazzando nella piscina e prendendo il sole.
Ei poveri cristi finiranno senza soldi e seza lavoro il giorno in cui le Banche decideranno che e' ora di estinguere i debiti.( le piscine non varranno piu' nulla perche' la domanda non ci sara'...)

Il motivo per cui quel giorno non verra'?

Perche' le banche si troverebbero ad essere pagate con BOT che non valgono nulla o piscine che valgono ancor meno.
Questo e' il genio degli italiani: saper costruire un mondo in cui nessuno paga e tutti spendono...

Patrizia Broghammer 14.09.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Siamo destinati ad una societa' MULTIRAZZIALE, SU QUESTO NON CI SONO DUBBI, anzi una societa' MULTIETNICA E' AUSPICABILE !! Fra 200 anni saremo tutti piu' belli e abbronzati naturalmente tutto l'anno !! Ma dovra' veramente essere MULTI e non islamica ! Anche se tutto fa' pensare che per causa vostra i vostri figli andranno in giro col barbone di almeno 4 cm e la palandrana !!

carlo raggi 14.09.05 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Vai Sandro... Buttatti...
E' il Post che aspettavi...

Pascucci 4 president!!!
Anzi, alla Banca D'Italia al posto di Fazio...
Facciamo cosi' tutti contenti:
- I GrilloBoyZZ (che scacciano Fazio)
- Il Pascucci che Prova a risolvere il problema
- lo staff che si leva il pascucci di torno
- gli italiani che, se trova la soluzione giusta, non avranno piu' debito pubblico

Avanti POPOLO....

TRUST NOBODY [... USE 'UR MIND]

+----------------------------------------------------------------------------------+
|"The path of the righteous man is beset on all sides by the inequities
| of the selfish and the tyranny of evil men.
| is he who, in the name of charity and good will,
| shepherds the weak through the valley of darkness, for he is truly
| his brother's keeper and the finder of lost children.
| And I will strike down upon thee with great vengeance and furious anger those
| who attempt to poison and destroy my brothers.
| And you will know my name is the Lord when I lay my vengeance upon you."
| Ezechiele 25:17...
+----------------------------------------------------------------------------------+


Lorrenzo Eccher 14.09.05 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Eccomi,scendiamo?
Beppeeeeeee!?
Paginone?
Postato da: Elisabetta Carosi il 14.09.05 10:10
Postato da: Elisabetta Carosi il 14.09.05 12:36
-----------------------------------------------
Elisabetta Carosi, quando l'ho proposto io mi hai cancellato il commento, e adesso lo proponi tu?
Ma chi ca22o sei, a che gioco stiamo giocando?

Mauro G. 14.09.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

METTERE I LINK AI FATTI! IL POTERE DEL WEB STA SOLO NEL LINK E NELLA VERIFICABILITA' DEI FATTI!

paolo mazza 14.09.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Si fa presente che in data odierna 19/06/2005,le sottoscritte Simonetta Pallocca e Mirella Della Rasa, entrambe disabili,denunciano mancato soccorso nei loro confronti avvenuto in Piazza S.Giovanni alle ore 18:20 circa durante il concerto.Infatti, durante un violento acquazzone,ferme sulla pedana riservata ai disabili,nessuno del personale della croce rossa italiana e protezione civile, presente con due autoambulanze, la tenda di primo soccorso e un totale circa di 15 persone addette,si è degnato di fare il proprio dovere andando a soccorrere due persone impossibilitate a muoversi.Oltre a questo, si dichiara che dopo essere stati avvisati da una persona, disabile anch'essa,di prestare soccorso,nessuno ancora è giunto per un intervento e riportando all' intervenuto la frase:Di non muoversi, perchè avrebbero perso il posto.Oltre questo,voglio dire pure,che i sig-ri della protezione civile,non si sono voluti levare la sedia di sotto al loro fondo schiena, per darla alla sir-ra Mirella Della Roasa, poliomenitica a una gamba,dopo averla chiesta più di una volta sempre con cortesia, ma io credo....qual'era quel cane che vedendo la situazione del genere non si sarebbe tolta la sua per darla. Ti ho voluto raccontare questo accaduto,per farti capire, che ormai non c'è più verso di ascolto da nessuna parte ogniuno tira l'acqua al suo mulino.Ti faccio presente, che questa lettera l'ho mandata pure a :Croce rossa italiana, protezione civile,Maurizio Costanzo, tutti i quotidiani,Algida che ha organizzato il concerto.Non ho avuto risposta, la mia voce non avuto nessuno capitolo per un diritto che ho dovuto rinunciare tornando a casa Distinti saluti di affetto e ammirazione Simona

Simona Pallocca 14.09.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO TENTATIVO DI CAMBIARE LA LEGGE ELETTORALE IN CORSA E' L'ENNESIMA FURBATA DEL CLAN DELLA CDL!!!

E' UNA COSA MOLTO PIU' GRAVE DI QUELLO CHE IN QUESTO MOMENTO RIUSCIAMO A PERCEPIRE!!!

NON E' SOLTANTO UNA ASTUZIA PER EVITARE DI PERDERE LE ELEZIONI, MA E' UN TENTATIVO MALEDETTAMENTE SERIO DI ALTERARE I PRINCIPI DI DEMOCRAZIA, DI UGUAGLIANZA, LIBERTA' E RISPETTO DEL PROSSIMO!!!

NON CAPITE???

SIAMO DI FRONTE A QUALCOSA CHE COMINCIA A SOMIGLIARE ALLE ELEZIONI SUDAMERICANE.....

R I B E L L I A M O C I !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

REALIZZIAMO UN MANIFESTO CON SU SCRITTO:

DIFENDIAMO LA DEMOCRAZIA!!!

BEPPE FACCIAMO QUALCOSA.

INTERNET CI RENDERA' LIBERI!

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

X RAFFAELLA BORGHESE

Se non cominciano le donne a scendere in piazza, gli uomini dovrete aspettarli ancora per un pezzo, rincoglioniti come sono !!
PS: non dimenticate i gavettoni di merda !!

carlo raggi 14.09.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

DOMANDA ...c'e' un sito dove si possa vedere la classifica dei paesi a seconda del Pil del Debito degli investimenti ecc ecc?

Massimo Mancini 14.09.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

lo aveva promesso "NON VI LIBERERETE TANTO PRESTO DI ME'"e lo stafacendo.
Chi può se ne vada da questa valle di lacrime, in non lo ho fatto quando ne avevo ancora le possibilità e adesso me ne pento.

Prepariamoci alle barricate!!!!!

alberto grigio 14.09.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

E' aperto il forum di Repubblica.it.
Ci sono tante, tante, tante persone relamente stufe.... la misura è colma.
raccordiamoci, contiamoci, scendiamo in strada.

BEPPE batti un colpo, la DEMOCRAZIA è in serio pericolo.

Non mi va di vivere in un regime

alberto afflitto Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAVE DENUNCIA per il BLOG:

Voglio Postare!!!!

LIBERATE il mio IP !!!!!!!!!!!

Cari Amici Bloggers,

Non ho MAI trasgredito nessun regolamento del Blog, e sfido chiunque a dimostrare il contrario!

E' una settimana che non riesco ad accedere ai commenti, qualcuno mi sa spiegare il perche'???
(ora sto scrivendo da una postazione in
biblioteca)

L'unica cosa che puo' aver "infastidito" lo staff
e' il mio aver chiesto ripetute spiegazioni sulle censure di argomenti, termini e bloggers.

Dico, e' un motivo sufficiente per escludere una persona come me???
Tra l'altro sempre stata fan del Grillo e
(mi viene ora da pensare "che stupido")
anche sottoscrittrice delle sue ultime petizioni!

E lo Staff, manco a dirlo, che non risponde
alle mie mail con richiesta di spiegazioni e ripristino!

E' questa la tanto pavoneggiata
"POTENZIALITA' della RETE" ???

E' questa la tanto sbanderiata
"DEMOCRAZIA DIRETTA" ???

Cancellati e "blindati" non solo i "rompic..."
e i "dissidenti" ma anche quelli che domandano
semplici CHIARIMENTI !!!!!!!!!!!

Quanti ALTRI come ME ???

Vi piace - ancora - un blog cosi'???


Un INDIGNATISSIMO
Fabio Petruzzi

Fabio Petruzzi 14.09.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma tutti dicono che New York sia bella con le sue Chinatown e Little Italy, il bronx nero e portoricano...perche`dovrebbero essere inaccettabili i quartieri etnici a Milamo e Torino?

paolo moretti 14.09.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Ray Milano il 14.09.05 12:00

Concordo pienamente.

Preparati a beccarti del razzista.

Ciao ciao

federico carboni 14.09.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO IN EMERGENZA !
==================
concordo
è giunto il momento di farci sentire in modo chiaro e concreto

Ci stanno per mettere nel sacco definitivamente
non lo dobbiamo permettere

gianni fed 14.09.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

E' aperto il forum di Repubblica.it.
Ci sono tante, tante, tante persone relamente stufe.... la misura è colma.
raccordiamoci, contiamoci, scendiamo in strada.

BEPPE batti un colpo, la DEMOCRAZIA è in serio pericolo.

Non mi va di vivere in un regime

alebrto afflitto Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Postato da: alex mathro il 14.09.05 12:26
QUOTO e aggiungo che Tareq Aziz era cristiano, vorrei vedere in Italia se un testimone di geova o un musulmano potrebbe ricoprire la carica di vice presidente!
Alla faccia del non fanatismo religioso italiano!
Sono avvilito, come si puo' cercare di risolvere il problema del nostro debito pubblico se in tanti pensano che la causa del nostro male sono gli immigrati?
Qui ci vuole uno Stato forte e LAICO e non gesuiti in parlamento!
DATEMI ZAPATEROOOOOOO!
Giulio

Giulio Ciarelli 14.09.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Un regime totalitarista sta nascendo in maniera subdola e spudorata. Contro il volere popolare stanno cambiando la legge elettorale. Bisogna fermare questo scempio democratico.
L'OPPOSIZIONE DEVE RIEMPIRE LE PIAZZE. E' TEMPO DI MUOVERE IL CULO. E' TEMPO DI MUOVERE IL CULO TUTTI QUANTI INSIEME.
O VA BENE SOLO PER L'ARTICOLO 18?

Postato da: Riccardo Simiele il 14.09.05 09:22
________________________________________________

Condivido


Postato da: marcello corrado il 14.09.05 09:32

------------------------------------------------

Eccomi,scendiamo?
Beppeeeeeee!?
Paginone?

Postato da: Elisabetta Carosi il 14.09.05 10:10

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 12:36| 
 |
Rispondi al commento

X Alessandro Di Stefano,

hai ragione, ma sai com'è... nei piccoli paesi o telecom o niente.
Così ci tocca pagare Tronky 20€ al mese per l'ADSL e poi da quello fare le telefonate "gratis" pc2pc sperandfo che anche l'altro sia nelle stesse condizioni.

VoiPbuster del cacchio: l'unica nazione che hanno tolto dalla lista dei paesi gratis è stata l'Italia

Davide
www.onedrop.it

Davide Ricci 14.09.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Ray Milano
"Non accetto di aprire casa mia agli estranei per vedermi sbattere la porta in faccia quando andrò io da loro. Non accetto che chi viene ospite in casa mia mi dica come devo disporre le poltrone o i quadri, come debba fare da mangiare, come gestire il mio spazio. Uno così lo caccio a pedate “tempo zero”."

"Quello che vedo qui a Milano è scandaloso. Non si tratta di una società multirazziale, ma di una vera e propria invasione, senza regole ne criteri. Basta andare la sera in giro per la Stazione Centrale (se ne avete il fegato) per rendersene conto, o in Viale Padova"


sei sicuro che ad esempio, a little italy negli anni 30 la situazione fosse diversa da ciò che descrivi ora a milano?
sei sicuro che ci sia una cultura e una civiltà migliore di un'altra?
e se è cosi, perchè se è la tua cultura a dominare ovunque mi giro fa tutto schifo?!?

e bada che io non sono assolutamente musulmano...

alex mathro 14.09.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO IN EMERGENZA !
==================

Anche io sono favorevole a dare massima prorità ed attenzione al cambiamento della legge elettorale.

Ci stanno per mettere nel sacco definitivamente,

Chiedo a Beppe e a tutti di concentrare l'attenzione sull'argomento che e' di massima importanza. In primis chiedo che i fondi raccolti per "Parlamento pulito" vengano impiegati per questo scopo!


Saluti preoccupatissimi

Mr Barbieri 14.09.05 12:31| 
 |
Rispondi al commento

ciao a Fabrizio Nusca, un grosso bacio e abbraccio!!
se l'andrea moretti è quello che conosco io, un bacio e abbraccio anche a lui!

ANNA BALLARIN 14.09.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento

beppe ciao. che dici della legge elettorale...?? dei balzelli e del giuridichese da azzeccagarbugli che fa passare il premio di maggioranza da voti a seggi.....non la vogliamo la nuova legge elettorale...vogliamo che i nostri politici lavorino sui problemi seri del paese e non sul modo di consolidare (cementare) i loro culi tronfi sulle poltrone....
dobbiamo togliere loro anche queste...perché la politica é "gestione della cosa pubblica" e non malversazione legalizzata.....ti suggerisco di lanciare una petizione da inviare alla presidenza del consiglio, al parlamento e alla presidenza della repubblica....una petizione popolare scevra da connotazioni poltiche e sponsor....é la gente che dice la sua....quella democrazia nel senso autentico del termine....sono qui per aiuto, supporto, diffusione......lucia natale

lucia natale 14.09.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

x CIMA

Paragonare l'emigrazione itagliana verso le americhe dei primi del secolo scorso (faccio notare che l'argentina per esempio era la quinta potenza economica di allora !!....gli Usa un paese sterminato praticamente vergine con illimitate risorse....il canada ecc... !!) e' da.......(riempite voi), le ragioni della differenza cercate di immaginarle se non le sapete, ma sono lampanti !!! Vi aiuto: l'attitudine, vi sembra che l'atitudine degli italiani emigranti di allora sia la stessa di questi barbari infibulatori di vagine ??? Vi sembra che la situazione storica e politica sia simile ??
Non siate cosi' sempliciotti dai !!!


carlo raggi 14.09.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Ray Milano il 14.09.05 11:59

"In Italia i Musulmani ci dicono che non vogliono vedere crocifissi appesi ai muri delle scuole... "

ma tu lo conosci un musulmano? o guardi solo i programmi di vespa, nessun musulmano VERO ti direbbe questo, semplicemente perchè Cristo è un profeta come lo è x te, e loro sono molto osservanti...

"I Cristiani sono perseguitati e in Arabia Saudita non possono assolutamente professare liberamente la loro fede, l'esposizione (anche solo una collana) del crocifisso è considerato un reato. Figuriamoci pretendere che ci costruiscano una chiesa come fanno loro quì da noi con le moschee."

Eh?!? guarda che nei paesi musulmani c'è la totale libertà di culto, poi certo, se ti riferisci a cercare di mettere l'8 X mille in Arabia Saudita al posto dell'offerta alla moschea allora ci credo che gli rode... ma non credo che tu puoi parlare, poichè la tua è la religione più conquistatrice e sanguinara della storia degli ultimi 2000 anni... credo che tu debba imparare a parlare di persone cattive e persone buone invece di usare stereotipi, e la religione centra poco con tutto ciò che dici, se uno è un criminale lo è e basta, non perchè sia musulmano...

alex mathro 14.09.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti e complimenti a Beppe, sempre il solito grande!

Volevo giusto fare un'appunto. Oggi si legge sul web del nuovo acquisto di eBay, si cari amici si è comprata Skype!
Già quest'ultima si poteva considerare una grande azienda, ma adesso arriverà certo a numeri da multinazionale.

Adesso mi chiedo, dopo aver visto lo spettacolo di Beppe Grillo a Milano andato in onda sulla tv svizzera, ma come facciamo a combattere il "Tronchetto dell'infelicità" scegliendo al suo posto [ una multinazionale ] ?!?!?

Immagino che Skype, con sede a Lussemburgo, avrà pagato bene per la pubblicità a Beppe [almeno così si fa 4 soldi puliti... ;) ] ma tutto questo va contro i bei discorsi e gli obiettivi dichiarati !!! va contro tutti noi che applaudiamo ai commenti di Beppe !!!

[ Attenzione ] cari amici, non usate Skype (che fra l'altro conviene solo per le chiamate internazionali... per le chiamate in Italia e ai cellulari italiani costa quanto se non più di Telecom-Italia !!).

[ Invece ], consiglio io, usate direttamente il Computer collegato a internet, audio o video conferenza "Pc to Pc" (con skype, messenger, google-talk, yahoo, icq) questo è l'unico modo per chiamare gratis!

Ma attenzione non date soldi a nessuno perchè ancora le varie offerte sul mercato [ per chiamare da internet a tel.fissi e a cellulari (con il protocollo VoIp) ] non consentono un vero risparmio !!! Farete arricchire le varie multinazionali che hanno già aggredito il mercato del Voip !!!

Ciao a tutti!
buttate il telefono usate solo il pc

Alessandro Di Stefano 14.09.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Già caro Beppe il debito aumenta e quelle faccie di bronzo al governo (Mastella incluso che è all'opposizione) stanno facendo in modo di tornare al proporzionale e nessuno lo dice!
Quando dovremo scendere in piazza ?

francesco guglielmino 14.09.05 12:24| 
 |
Rispondi al commento

OT
Postato da: ivana iorio il 14.09.05 12:11
IVANA,
leggi un po' cosa fanno alcuni civilissimi italiani.
Fortuna che tanti altri la pensano diversamente!
Giulio

http://www.repubblica.it/2005/b/rubriche/glialtrinoi/laug/laug.html

Giulio Ciarelli 14.09.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

@ ivana
ti prego ivana (scusami se ti do del "tu"),
quando commenti l'altrui postato mettici l'autore.
il mia flebile ragione fatica a fare distinguo se usi solo, e raramente, differenze tra minuscolo e maiuscolo tra tuo scritto e quello d'altri
sincero, carlo piero

carlo piero 14.09.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe ma ci vuole,ora.

Io ne vorrei fare una,campagna,

CONTRO LE GUERRE!!!

Subito,non c'è più tempo da perdere.

Molti dei nostri MALI nascono proprio dalle guerre!!!

Vorrei utilizzare le risorse per questo:

http://beppegrillo.meetup.com/boards/view/viewthread?thread=1461218

rifatevi gli occhi e il cuore

http://www.benjaminforiraq.org/

Beppe,scusa,il negativo,i negativi,li conosciamo.
Quasi tutta "monnezza".
A quale punto della scaletta comincerai a postare:

da
"Braccia rubate al lavoro"
a
"Menti da far lavorare"?

Le elezioni sono vicinissime,CHI SONO I CANDIDATI?
Carramba,APRILE è qui!
...
Un'altra campagna urgente:

NON TOLLERIAMO PIU' GLI STIPENDI E I PRIVILEGI CHE I LOR SIGNORI SI CONCEDONO

e questo era proprio URLATO!

Rifacciamo,anche,bene i conti! Devono restituirci ciò che INDEBITAMENTE hanno percepito! Siamo noi,o no,i LORO datori di lavoro? Siamo noi,o no,a pagare?

I prossimi membri del governo dovranno "accontentarsi" di stipendi "umani" e possibili.
Non dovranno avere privilegi di sorta,portaborse e magna-magna al seguito.

Scusa se INSISTO.

Con calma ti dico grazie.

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 12:18| 
 |
Rispondi al commento

L'Argentina è andata in default (fallimento) per un debito di meno di 100 miliardi di dollari ! Oltre l'80 per cento del debito pubblico italiano è in titoli di stato ! Io penso che è possibile obbligare i Ns. politici a non fare più debiti ! Basta non comprare più BOT, CCT, BTP e CTZ anche perchè, in tutta franchezza, non penso che siano poi così sicuri !

Giorgio Monti 14.09.05 12:12| 
 |
Rispondi al commento

In fondo Caro Beppe sei troppo buono.
Il PIL è il prodotto interno LORDO.
Lordo sinonimo di?
Ovvero c'è un debito per pagare non il prodotto ma la TARA.
Il rapporto tra indebitamento e prodotto interno NETTO acquista una percentuale diversa.
Ripartire il debito tra tutta la popolazione è improprio perchè è riferito ai "produttori di ricchezza" ovvero la parte di popolazione che lavorando produce beni e servizi.
Distibuendo il debito equamente tra i "produttori di ricchezza reale" il debito aumenta a carico di ognuno spropositatamente.
Inoltre chi produce beni e servizi al servizio dello stato diventa la tara che non produce ricchezza essendo essa stessa parte del debito.
Alla fine i "produttori di ricchezza reale" sono molto pochi e hanno debiti che se lo sapessero si imbarcherebbero sulle carrette dei clandestini per fare il viaggio opposto.

roberto casetta 14.09.05 12:12| 
 |
Rispondi al commento

una domanda che forse non c'entra nulla...ma è vero che e-bay ha comprato skype? Adesso che farà, lo metterà all'asta? Ma chi c'è dietro e-bay?

ANNA BALLARIN 14.09.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Quello che vedo qui a Milano è scandaloso. Non si tratta di una società multirazziale, ma di una vera e propria invasione, senza regole ne criteri. Basta andare la sera in giro per la Stazione Centrale (se ne avete il fegato) per rendersene conto, o in Viale Padova. L’educazione non sanno nemmeno dove stia di casa. Si impadroniscono, nel vero senso della parola, di zone che ergono a ghetto e ci vivono dentro con le loro usanze, le loro abitudini. In alcuni di questi nemmeno la polizia ha più il coraggio di entrarci per paura di essere linciato (vere e proprie sassaiole). Lunge questo dall’essere il comportamento di una società multirazziale.


SIGH. SIGH, SIGH,,,,PURTROPPO E' LA VERITA..VIA PELEGRINO ROSSI, VIA IMBONATI E POTREI CONTINUARE,..........IMMAGINO PORTA PALAZZO A TORINO..NON L'INVIDIO

ivana iorio 14.09.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI!!!!
Adesso basta con i giri di parole...
Questi stronzi di politici per potersi permettere una vita di agi e privilegi costringono tutto il popolo Italiano ad arrancare e a rinciglionirsi davanti alla De Filippi!
Basta!
Il debito pubblico lo hanno creato loro con i loro stipendi miliardari e in accordo con i banchieri del c....
Ma allora non è affatto pubblico,che tirino loro fuori i soldi per risanarlo porca p...!
Visto che di democrazia diretta non se vuol sentir parlare voglio fare una proposta:
che lo stipendio dei politici sia deciso dalla maggioranza dei cittadini!!
Perchè il politico deve essere l'UNICO che può decidere quanto guadagnare?
Che c... di regola è?
Allora io cittadino voglio poter decidere dell'operato dei politici e, se si sono dimostrati incompetenti, voglio che risarciscano il danno di tasca propria!!
Voglio vedere poi quanti hanno il coraggio di iscriversi ai partiti!
Scusate lo sfogo
Gianni

Gianni Livieri 14.09.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

@ Fabrizio Nusca
hai la mia solidarietà. se ritieni opportuno, tiro fuori il fascistello che è in me e andiamo a farci un giro con i randelli per le dirigenze della banca di roma.
Non servirebbe a molto ma sai che soddisfazione.
come Raggi anch'io ritengo le banche organismi imposti e criminosi. nel mio piccolo cerco di tenere nelle banche il minimo possibile per la normale sopravvivenza.

non è anacronistico tenere i soldi sotto il materasso.
-medesimo interesse
-minori spese
-minor rischio (il materasso è infinitamente più sicuro delle banche)
-piacevole fruscio ad accompagnare il sonno
-la carta moneta non serve a una cippa, investila in oro, diamanti, case, beni non deperibili.
-i soldi in banca fanno il solo interesse delle banche.
-sulle spalle abbiamo un dip. statale, un vigile e un banchiere del caxxo. sui primi due mi sembra utopia intervenire, il terzo possiamo scrollarcelo.

tienici aggiornati,
carlo piero

carlo piero 14.09.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico italiano lo dobbiamo a quella splendida classe politica che ci ha governato negli anni 70/90 (Craxi e Andreotti in primis) agli sprechi dello stato e parastato e all'evasione fiscale.
Questo debito ci penalizza fortemente nei confronti dei concorrenti che possono invece investire in spesa sociale e investimenti produttivi mentre noi possiamo riservare briciole dopo aver pagato gli enormi interessi e stare sotto il limite del 3% imposto dall'Europa.
Sono indebitate pure le prossime generazioni che dovranno subire queste penalizzazioni e il problema sta aumentando e diventerà molto critico se come pare gli interessi saliranno e quindi lo stato dovrà pagarne molti di più tirandoli fuori da chissà cosa. Negli ultimi anni siamo stati molto fortunati perchè i tassi sono stati bassi ma ora è finita. E' forse il problema maggiore di questo paese ma nessuno ci pensa, tutti persi dietro sistemi elettorali, pacs, Fazio e polemiche inutili tutti i giorni senza che alcuno pensi a risolvere i problemi reali come il lavoro, la perdita di competitività del sistema italia, il calo delle esportazioni, il costo della vita ed il cronico e insostenibile debito pubblico

FRED ORTIZ 14.09.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

OT

da www.savonaews.it


Liguria: presto a scuola un'ora di gossip


La scuola? Che noia! Per renderla piu' entusiasmante gli alunni reclamano l'inserimento dell'ora di gossip-attualita'. Il primo giorno di scuola e' questa la richiesta che emerge da uno studio della rivista online Marketing e Tv. Il 69,8% degli alunni non e' soddisfatto del sistema scolastico del Belpaese, contro il 19% contento e il 7% indifferente. I motivi di tanto malcontento? La scuola sarebbe terribilmente noiosa e non al passo con i temi di attualita'.


MA CI RENDIAMO CONTO ?

povera Italia,,,

sempre+

demoralisè

Michele P. B. Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 12:04| 
 |
Rispondi al commento

per Ray Milano:

io vivo a Torino, ed è la stessa cosa.

STRA-QUOTO tutto ciò che hai scritto.

p.s.: se non si notano questi "particolari", non si notano neppure i "particolari" adottati dal governo per fregarci.

Ornella Contini 14.09.05 12:04| 
 |
Rispondi al commento

@ SOCIETA' MULTIRAZZIALI?

2-

Lo sanno anche i sassi.

Sebbene non abbia affatto stima di una persona come Oriana Fallaci, non posso non dargli ragione quando afferma per voce dei jihadisti: "Con le vostre leggi vi conquisteremo, con le nostre vi domineremo".

Una società che non sà difendere le sue radici e la sua identità è condannata a sparire. Assorbita da un'altra più forte, con leggi più ferree.

L'unica società multirazziale nella quale posso vivere serenamente è quella in cui le regole sono uguali e uguali per tutti.

Non accetto di aprire casa mia agli estranei per vedermi sbattere la porta in faccia quando andrò io da loro. Non accetto che chi viene ospite in casa mia mi dica come devo disporre le poltrone o i quadri, come debba fare da mangiare, come gestire il mio spazio. Uno così lo caccio a pedate “tempo zero”.

Quello che vedo qui a Milano è scandaloso. Non si tratta di una società multirazziale, ma di una vera e propria invasione, senza regole ne criteri. Basta andare la sera in giro per la Stazione Centrale (se ne avete il fegato) per rendersene conto, o in Viale Padova. L’educazione non sanno nemmeno dove stia di casa. Si impadroniscono, nel vero senso della parola, di zone che ergono a ghetto e ci vivono dentro con le loro usanze, le loro abitudini. In alcuni di questi nemmeno la polizia ha più il coraggio di entrarci per paura di essere linciato (vere e proprie sassaiole). Lunge questo dall’essere il comportamento di una società multirazziale.

Ray Milano 14.09.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

@ SOCIETA' MULTIRAZZIALI?

1-

Al di là di tutti i buoni propositi degli occidentali aperti a società multirazziali, credo vada considerato come imprescindibile il fattore della "Reciprocità". Per ridurre il concetto ai minimi termini non credo sia possibile che due persone possano andare daccordo se una tira calci in faccia al secondo mentre il secondo risponde sempre con una carezza... prima o poi anche il secondo iniziarà a tirare calci in faccia al primo.

Io sarei anche daccordo a vivere in una società multirazziale, se sapessi che anche dall'altra parte riceverei lo stesso trattamento. Purtroppo così non è!

In Italia i Musulmani ci dicono che non vogliono vedere crocifissi appesi ai muri delle scuole, degli istituti o dei luoghi pubblici (fra un pò si lamenteranno se li abbiamo appesi in casa) dicendo che non è corretto o addirittura RAZZISTA nei loro confronti. Poi mi giro... vedo cosa accade ai Cristiani in Arabia Saudita, o in Siria o in Irak, Afganistan, ma credo si possa affermare in un qualsiasi paese di Allah. I Cristiani sono perseguitati e in Arabia Saudita non possono assolutamente professare liberamente la loro fede, l'esposizione (anche solo una collana) del crocifisso è considerato un reato. Figuriamoci pretendere che ci costruiscano una chiesa come fanno loro quì da noi con le moschee.

Ma gli esempi da cui riscontrare la totale assenza di reciprocità di sprecano.

Se vado a rubare in Sudan, mi tagliano la mano. Quì al massimo li "invitiamo" a recarsi al confine e lasciare il Paese entro 15 giorni. Peccato che cambiano nome e identità tanto frequentemente quanto si cambiano le scarpe. Nel migliore dei casi gli paghiamo il biglietto aereo per rimandarli in patria. Possibile che a Milano non sia mai stato registrato un caso di decesso di un Cinese? Ma moriranno anche loro o no? Ma allora che cavolo fanno? Semplice... i parenti li cremano e i documenti del defunto li spediscono in Cina per permettere ad un altro parente di venire in Italia.

Ray Milano 14.09.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Elisabetta Carosi il 14.09.05 11:33

Ok, forse non mi sono spiegato. Strano però, anche la foto di un bambino iracheno dilaniato da una autobomba è realtà che colpisce durissimo allo stomaco...eppure qualcosa mi dice che tale foto non andrebbe utilizzata per reclamizzare un prodotto!
E poi non voglio discutere di pubblicità, non me ne intendo.
Ti esorto solo a rileggerti il post di Oliviero Toscani e di verificarne la coerenza alla luce della sua nuova campagna pubblicitaria.
(http://www.beppegrillo.it/archives/2005/07/grazie_marketin.html)

E poi, in casa tua, gli amici si lasciano andare a questi atteggiamenti così privati? non sto certo parlando dell'omosessualità ma del semplice decoro da assumere in presenza di altri,anche se amici. A casa mia non ho mai visto un amico palpare il seno della sua ragazza davanti ad altri (baciarsi invece sì, senza che ne rimanessi scandalizzato..).
Ma Forse è solo una questione di compagnie diverse....

emiliano zola 14.09.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Debito pubblico? Cominciamo a sfoltire i tanti affollati uffuci statali, specialmente al sud, pieni di lavativi che rubano lo stipendio allo stato dandogli in cambio la produttività più bassa d'Europa!

Volevo porre l'attenzione anche sul colpo di stato che la maggioranza stà tentando di attuare con la vergognosa modifica (6 mesi prima del voto!!!) della legge elettorale.
Qualcosa di mai visto prima, nemmeno nelle dittature!

gianni cagnin 14.09.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

UN MILIONE DI PERSONE!Ne ha parlato anche Grillo...mobilitare un milione di persone,aggegarle intorno ad un argomento condiviso.Al di la' di ogni schieramento politico,sindacale..al di la' di ogni bandiera.Mobilitare la gente "normale",quella che non ha piu' speranze di cambiamento.Un milione di persone vere,non fittizie come quelle del nostro amato premier.Che ne pensate?

Roberto Colucci 14.09.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

OT.

da repubblica:
"Fazio, parla Trichet: "Altri 5 anni"
Siniscalco contro il Governatore "


MA BASTA BASTA BASTA BASTA BASTA

sarei daccordo su 5 anni di confino al di fuori del territorio italiano,magari in Francia a casa di Trichet,,oppure potremmo barattarlo con IPod, con una leggina Olandese o con una poltrona in 1° fila all' Ariston di Sanremo ma....alla fine credo che ce lo dovremmo ancora succhiare,,lui, il suo faccione e tutti gli amici suoi,,,.

by

demoralizè

Michele P. B. Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi ladro e pagliaccio.

Antonio Spataro 14.09.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

anche a me piacerebbe una spiegazione semplice e chiara della legge elettorale o da Beppe o da chiunque la sappia spiegare in modo semplificato.
rinnovo comunque il mio appoggio allo sbarramento al 4%,anzi avrei fatto anche al 10, basta con i partitini,basta con le listarelle dell' 1% o 5 % che decidono la politica dei governi,vedi Bossi,vedi mastella ecc ecc

Giorgio Simonetti 14.09.05 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Comunque, lo dico a lei ma mi riferisco a tutti,io non rubo spazio altrui, e tantomeno mi
faccio campagna elettorale,
Postato da: Gabriella Pasquali Carlizzi il 13.09.05 23:01

Ma come?non capisco!
Non si sta lei facendo campagna elettorale?
Ma se a più riprese ha postato,come da lei definito,il suo programma elettorale!!!!
Non è ciò usare il blog per la propria campagna elettorale???
AH,la COERENZA che merce rara!
P.S. non mi risponda ritirando fuori la para che Beppe non ha postato la fattura...
a me della fattura non importa nulla!
Nulla!

Alessandro Natali 14.09.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200509140845212939/200509140845212939.html

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

CI SPIEGHI BENE LA QUESTIONE DELLA NUOVA LEGGE ELETTORALE???
HO LA SENSAZIONE CHE OGNI GIORNALE DICA SOLTANTO QUELLO CHE GLI INTERESSA!!!

carla palumbo 14.09.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

CI SPIEGHI BENE LA QUESTIONE DELLA NUOVA LEGGE ELETTORALE???
HO LA SENSAZIONE CHE NON OGNI GIORNALE DICA SOLTANTO QUELLO CHE GLI INTERESSA!!!

carla palumbo 14.09.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

mi è giunta una mail pubblicitaria dalla FIAT:

E' ARRIVATA. PUNTO.

Tenetevela! Punto esclamativo.

Andrea Bellini 14.09.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

X GABRIELLA P.CARLIZZI
Leggo sul Suo sito che vuole presentarsi alle prossime elezioni, posso chiederLe in quale lista?
e posso chiederLe anche che cosa spera di ottenere, una volta eletta, da questo governo di corritti?
grazie

raffaella borghese 14.09.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Per Francesco Romano, sono andato dove dicevi tu sul forum, e sono rimasto convinto della mia idea che il signoraggio esista eccome.
Chiaramente non sono un economista e non nego che anche i problemi di cui parli tu siano reali.
Però, anche prendendo nuovamente info in rete, mi sembra che il signoraggio ci sia eccome!!
Come mi sembra che Kennedy, che sicuramente un pirla non era, come dice Claudia, la legge anti signoraggio l'avesse fatta e se cerchi in rete trovi anche la foto dei dollari con la dicitura Unidet States Note... perchè li avrebbe fatti? Un capriccio?

Poi se hai voglia di spiegare, ma qui sul blog, semplicemente, così che tutti possano capire quello che sostieni, ben venga, sono pronto a ricredermi. Possibilmente anche senza dare degli ignoranti a destra e a manca.

Un saluto, Lorenzo.

www.adessobasta.it

Grilo dacci uno spazio settimanale per parlare di un argomento scelto da noi, grazie.

Lorenzo Malaguti 14.09.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Nel film il Gladiatore di Ridley Scott un senatore dice che l'Imperatore Commodo conosce cosa vuole il popolo. Gli dara il sangue (gladiatori) e gli rubera la liberta...senza che nessuno se ne accorgera'!!!

Qualche allusione al CALCIO?????

Un ex amante del calcio!!!

Domenico da Londra 14.09.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

rispondo a Daniele Bianco

hai perfettamente ragione!!! solo in questo modo si può cambiare realmente qualcosa. Il terreno fertile per i loro caz.. siamo noi, tutti noi!! Basterebbe "risalire" alla preistoria per 48 ore e non muovere un dito, non accendere una lampadina, spegnere il cellulare, dimenticarsi dell'auto, non mettersi in viaggio, ecc... e magari andare a caccia di cinghiali :) Se riuscissimo a mettere in piede una forma di protesta simile e del tutto pacifica, faremo vedere loro chi è che governa realmente!! facciamo presto però perché siamo già in uno avanzato stato di decomposizione mentale. Questo non deve e non può portare a forme di anarchie, ma solo a un modo efficace, ed unico, per rimettere a posto troppe cose ormai fuori controllo.

Forza Italia...ni !! :)

Luca Saracino 14.09.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

boh...

sono allibito.
qui c'é gente che si scanna per un qualsiasi pretesto.
il debito pubblico?
io comincerei a togliere credibilità alle persone che creano situazioni di diffidenza e sospetto, come la Carlizzi.
onestamente, sig.ra, le posso assicurare di non aver ricevuto nessun ordine (Grillo non mi ha telefonato a casa per intimidire la mia opinione), ma, altrettanto onestamente, le voglio confessare di non approvare minimamente la sua condotta.
certo, lei è una persona interessante (come tante in giro), ma ne ho piene le scatole di professori saccenti che alludono a delle conoscenze esclusive senza mai portare nulla di concreto.
come già qualcuno prima di me ha fatto, la invito a parlare con chiarezza, apportando documenti che dimostrino ciò che sostiene.
a proposito, io sono di Lodi... non verrò fino a Roma per vedere le sue prove. lei ha sollevato il vespaio alludendo a determinati fatti, sfruttando lo spazio personale di qualcun altro, ed è giusto che esibisca le sue prove usando lo stesso spazio.

la smettiamo di fare i mafiosi? (le allusioni, sig.ra Carlizzi, sono il linguaggio preferito da certi "professionisti")


minacce, controminacce, allusioni...
sono tutte prese per il culo, e secondo me non ne vale più la pena.
chi vuole contestare, od accusare, sarebbe meglio lo facesse con tanto di carte in mano.

la mia paura è che questo blog stia diventando un continuo sfogo per polemiche sterili (non necessariamente inerenti al tema principale, per giunta).
nessuno è Dio in terra o, meglio, tutti noi lo siamo, secondo la dottrina cattolica... quindi mettiamoci a collaborare: condividendo ciò che sappiamo, onestamente e senza troppi giri di parole.

io non sono un moderatore e non ho la presunzione di "mettere in riga", ma mi auguro che il blog torni ad essere meno strumentalizzato.

buona giornata

Diego De Lorenzi 14.09.05 11:42| 
 |
Rispondi al commento

DIFENDIAMO LA DEMOCRAZIA!!!

Facciamo in modo che non si modifichi la legge elettorale!

DIFENDIAMO LA DEMOCRAZIA!!!

marco 14.09.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Be mi sa che con le buone questa gentaglia cioè ladri in giacca e cravatta non se ne vanno. Bisognerebbe bastonarli e poi fare delle leggi ben chiare e che non si possano aggirare.Ma è mai possibile che la economia va male e i loro stipendi aumentano?mentre le nostre paghe si riducano??? VOGLIAMO GENTE ONESTA SVINCOLATE DAI POTERI FORTI scusate e grazie

renato orlandi 14.09.05 11:36| 
 |
Rispondi al commento

x la Signora Carlizzi

Cara signora, evidentemente lei è fuori del gioco, se si rivolge a me, forse a lei non è arrivata la comunicazione con l'ordine di ignorare totalmente ciò che scrivo....vede quante cose sò?

Postato da Gabriella Pasquali Carlizzi il 13.09.05 21:48

Poi non si LAMENTI che le dico che è PARANOICA!

Quando sarebbe arrivato quest'ordine?
Da chi sarebbe arrivato?
Soprattutto,come sarebbe arrivata la comunicazione?

Non le BALENA minimamente che siamo stufi,AUTONOMAMENTE, dei suoi simposi?

Postato da: Elisabetta Carosi il 13.09.05 22:21

SOTTOSCRIVO,brava Elisabetta!
E poi signora Carlizzi perchè continua a lanciare il sasso,annunciando di conoscere cose presunte sconcertanti,e poi a nascondere la mano ovvero a non raccontarle?
E infine,ma non meno importante:visto che lei non ha contribuito alla sottoscrizione per la pagina di repubblica(le sue iniziali g.p.c. NON risultano)perchè continua ad accusare Beppe di mancata trasparenza e di non pubblicare la fattura?
Cosa le importa dato che Lei i suoi soldi non li ha versati?
Paranoie?
Io dico di sì!!
E tante!

Alessandro Natali 14.09.05 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,

Caro Beppe l'argomento è serio proprio per questo bisogna parlare della principale causa.
Qui ci troviamo con un debito pubblico VIRTUALE
quindi come si fa a non parlare del SIGNORAGGIO?
Mi sembra che una volta ne parlavi di questa grande truffa, adesso non so per quale motivo
non se ne deve più fare cenno, mi dispiace molto
ma è così. Vuol dire che questo male (SIGNORAGGIO)
bisogna tenercelo per altri tre secoli.
Per tutti quelli che non conoscono il problema
informatevi bene, vedrete che sorpresa.

vi leggo e vi stimo tutti
Mario.

Mario Salerno 14.09.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE
MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE

Aiuto!

pam pam 14.09.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Debito pubblico= soldi che ci hanno sfilato dalle tasche evadendo il fisco.

Da un'indagine della guardia di finanza del 2004 e' risultata una base imponibile di evasione pari a 230 miliardi di euro nel 2003 (i dati del 2004 non sono noti, chissa' perche').
Tenendo conto di una pressione fiscale di oltre il 42%, l'evasione risulta essere di 96 MLD di euro.
A conti fatti, se tutti pagassero il dovuto, i 1500MLD di debito potrebbero essere AZZERATI in poco piu' di 15 anni.
Sappiamo bene che cio' non e' possibile a causa dell'ingordigia dei nostri finanzieri creativi, imprenditori, consulenti, commercianti e, non ultimi, governanti!
Il modo per ridurre il debito esiste ma non esiste la volonta' della nostra classe politica al governo di farlo. Questi le tasse se le abbassano, vogliono farsi lo sconto del 12% (dal 45 al 33%) per poter incrementare a livelli inimmaginabili il loro tenore di vita gia' schifosamente elevato.
Ci rendiamo conto che 90-100MLD all'anno di evasione equivalgono a 4-5 finanziarie e recuperarli significherebbe STARE TUTTI BENE?
Mi ricordo la frase di Previti in tribunale: "al massimo posso essere accusato di aver evaso il fisco"...
Ripeto, spero che debbano spenderli tutti in MEDICINE!


enzo valvola 14.09.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

IO HO LA SOLUZIONE.
DICHIARIAMO GUERRA ALLA SVIZZERA, POI IL GIORNO DOPO CI ARRENDIAMO E RISOLVIAMO I PROBLEMI !

ITALIA = PARMALAT = ARGENTINA
DEBITO = 140% PIL
IVA 20% (FRANCIA 19%, GERMANIA 16%)
DEBITO FRANCIA, GERMANIA 40% PIL

MANDIAMOLI A CASA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ale bressa 14.09.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: emiliano zola il 14.09.05 11:24

Sarà che tutti i giorni vedo miei amici seduti sul divano,insieme.

Oliviero ha fotografato quel che ha visto.

Fa foto pubblicitarie e quella non sfugge.

Per alcuni,come me,fa sorridere,altri,come te,si scandalizzano.

Ha centrato l'obiettivo,da gran pubblicitario quale,indiscutibilmante, è.
Pubblicità vuole visibilità,reazione,discussione...vuole colpire,anche nello stomaco...assumiamolo per il prossimo paginone...contro questo schifo di modifica della legge elettorale!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto alcuni commenti dove si manifesta un senso di impotenza di fronte "all'uso privatistico" delle istituzione da parte del governo. Ma xche' oltre a pubblicare un messaggio su un giornale non organiziamo una bella manifestazione ?!?! Cosi' per far vedere che ci siamo. Non che serva a qualcosa, come non lo è stato il messaggio x Fazio, ma quanto meno si scuote la pigra opinione pubblica. Una manifestazione senza simboli politici, ma contro la politica in generale che se da una parte disfa e arranca dall'altra non oppone resistenze, tutti accomunati dalla necessita di perseguire interessi privati e lontani dal far trasparire un minimo interesse sulle sorti del paese (e quindi anche di tutti noi).
Io la butto li', magari insieme si riesce a perfezionare il progetto e anche a realizzarlo.

Guido Modafferi 14.09.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO TENTATIVO DI CAMBIARE LA LEGGE ELETTORALE IN CORSA E' L'ENNESIMA FURBATA DEL CLAN DELLA CDL!!!

E' UNA COSA MOLTO PIU' GRAVE DI QUELLO CHE IN QUESTO MOMENTO RIUSCIAMO A PERCEPIRE!!!

NON E' SOLTANTO UNA ASTUZIA PER EVITARE DI PERDERE LE ELEZIONI, MA E' UN TENTATIVO MALEDETTAMENTE SERIO DI ALTERARE I PRINCIPI DI DEMOCRAZIA, DI UGUAGLIANZA, LIBERTA' E RISPETTO DEL PROSSIMO!!!

NON CAPITE???

SIAMO DI FRONTE A QUALCOSA CHE COMINCIA A SOMIGLIARE ALLE ELEZIONI SUDAMERICANE.....

R I B E L L I A M O C I !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

REALIZZIAMO UN MANIFESTO CON SU SCRITTO:

DIFENDIAMO LA DEMOCRAZIA!!!

BEPPE FACCIAMO QUALCOSA.

INTERNET CI RENDERA' LIBERI!

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

DI CHI SONO OGGI POSTE ITALIANE?

Poste Italiane sono al 65% del Tesoro e al 35% della Cassa Depositi e Prestiti
La Cassa Depositi e Prestiti è per 70% del Tesoro e per il 30% delle Fondazioni Bancarie
Quindi, già oggi, le Banche possiedono circa il 10% circa di Poste Italiane
Se il Tesoro vendesse il restante 65% di Poste Italiane alla Cassa Depositi e Prestiti:
-Berlusconi potrebbe dichiarare concluso il progetto di privatizzazione delle Poste, rendendo, quindi, più complicato al prossimo Governo intervenire sulla struttura societaria
-aumenterebbe al 30% la presenza delle Banche (nostre concorrenti) in Poste Italiane. Tutti comprendono che significherebbe, in termini di freno allo sviluppo, avere il 30% di Poste Italiane in mano alla concorrenza
-consentirebbe, poi, a Cassa Depositi e Prestiti di vendere i vari rami dell’Azienda ai migliori offerenti effettuando quello spezzatino che sancirebbe la fine delle Poste.

Questo significherà
· per i cittadini ciò che fino ad oggi hanno rappresentato le privatizzazioni in Italia: meno servizi e tariffe più alte
· per i lavoratori mobilità, tagli di organici e riduzione dei diritti

Per questo motivo pensiamo che occorra impegnarsi, prima che sia tardi, in una battaglia di dura opposizione alla vendita di un’Azienda che ha 150.000 lavoratori, che ha un’importanza sociale così rilevante per il Paese, che rappresenta un’infrastruttura economica così strategica.

Il rischio concreto e che un Governo, a fine mandato, utilizzi la svendita di Poste Italiane per elargire prebende e posti, nei consigli di amministrazione nelle società di nuova formazione, ad amici e supporter politici.

Poste Italiane sono un bene di tutto il paese impediamone la svendita.

Milano, settembre 2005

I lavoratori delle Poste preoccupati per il loro futuro


paoli marco luca 14.09.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Oliviero Toscani scrisse mesi fa proprio su questo sito che ormai nella pubblicità "non c'è limite alla volgarità"; pensavo che non condividesse questa deriva difficile da frenare; eppure nell'ultima campagna pubblicitaria Oliviero ha di nuovo fatto fatto scandalo mettendo in primo piano due uomini in atteggiamenti privati (non si capisce assolutamente cosa viene sponsorizzato: dei divani? dei vestiti?); lui dice che questo è un inno alla libertà; a me sembra che si nasconda semplicemtne il solito opportunismo del marketing di fare quell'ennesimo passo oltre il limite della decenza (limite ormai sempre più "illimitato"!) tanto per attirare attenzione.
Scusate se non c'entra nulla con l'argomento odierno, ma credo che lo pseudo-blog di Grillo faccia suo un insieme di valori etici su cui poter immaginare un mondo migliore: buon senso, coerenza, sincerità, buona fede, lealtà. Io mi fido di Beppe Grillo, mi piacerebbe quindi avere da lui un breve commento su questa apparente incoerenza del suo grande amico Oliviero.
Grazie.

emiliano zola 14.09.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

@Reno Coloni

Quello che hai visto non era un "vero" mussulmano, ma un "mussulmano che si ubriaca" che io paragono ai nostri cattolici che rubano e poi vanno in chiesa a confessarsi: con 10 Pater Nostro coscienza a posto e tasche piene.

Saluti.

Silvio Sangiorgi 14.09.05 11:23| 
 |
Rispondi al commento

INGRASSA INGRASSA INGRASSA MA NON RINGRASSIA...

Potremmo andare avanti a parlare per ore ed ore ed ore... Ma chissà quando saremo così astuti da capire che ci danno perfino gli argomenti di cui parlare. Ci hanno tolto perfino la libertà di pensare alla nostra realtà.

Ci danno pappette trite e ritrite, discussioni valide più come fertilizzanti che per la loro fertilità.

Chi se ne frega di come vanno su, al "poteeeereeee"... Io vorrei che non ci andassero proprio al "poteeeereeee"... Avrei in mente una decina di posti migliori dove mandarli.

Se qualcuno, anche solo uno di loro, avesse visto Paesi come Africa, Sud America, India, certe zone della Cina, i paesi dell'Ex URSS penso che parlerebbero di cose più utili al Paese Italia ed al mondo a cui appartiene. E non elenco tutte le zone perchè altrimenti non finirebbe più questo post.

L'ultimo pensiero va alla malattia dei polli... Meditate gente, meditate. I polli non sono solo quelli su due zampe e con le ali...

PS: Annotazioni sparse...
Penso che questo spazio debba essere privo di epiteti, al di là della presunta ignoranza di chi lascia qui commenti non condivisi. A partire da "primo", su su fino all'ultimo post. Questa è solo la mia opinione: se nessuno gli da soddisfazione, prima o poi, si sentiranno frustrati al punto di evitare certi commenti. Se così non fosse, smetteranno per stanchezza. Se nemmeno la stanchezza avrà il sopravvento, c'è da spera che in qualche contatto celebrale possano capire la vera utilità di questo blog.

Grazie Beppe, grazie di esserci. Appoggio qualsiasi iniziativa di manifestare. Lo sconcerto dell'ITALIA deve avere voci e facce.

Buona Giornata a tutti.
Emanuele
http://www.eminema79.splinder.com

Emanuele Moroni 14.09.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

RIBALTONIZZAZIONE PENINSULARE:

Il sud è nord, il nord è sud. Il nero è bianco, il bianco è nero.

Ecco la ciliegina sulla torta che si stanno preparando a fine legislatura, e tutto spudoratamente in faccia alla gente.

In poche parole: chi vince le elezioni le perde, chi perde le elezioni le vince.
Il "pacchetto" viene confezionato pochi mesi prima della data senza ritegno.

Ma Ciampi cosa ci sta a fare?
Se ne esce dicendo: il parlamento è sovrano. Io posso solo rimandare la legge alle camere e se mi ritorna sono costretto a firmare.

Ma è pazzesco! Ci sono pezzi di società che seguono le regole deontologiche alla lettera, come fossero sacre, e pezzi di società che se ne fregano nella maniera più assoluta, senza nessun pudore.

Un'altra cosa: Ciampi era un principe dell'ente stato Banca d'Italia? Un crocevia di magagne?
Perchè adesso è così precisino? Non vi sembra surreale?

Ho paura. Saliamo tutti su delle barche a remi e inoltriamoci nel Mediterraneo alla ricerca di un'approdo sicuro.

Francesco Marillo Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

IVAN SCALFAROTTO - candidato alle primarie

Vi informo che Ivan Scalfarotto presenterà questa mattina più di 15.000 firme che gli daranno l'opportunità di partecipare alle primarie.
Bene!

Ma adesso si pensi a come URLARE il nostro SDEGNO nei confronti della proposta di modifica alla legge elettorale

marco 14.09.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Assurdo!...quello che è successo a New Orleans è semplicemente
assurdo... chissà se è vero che la mancanza di efficienza nei soccorsi e
la mancata prevenzione per un simile evento sono da attribuire ai TROPPI
fondi destinati alla guerra... una cosa è sicura BUSH questa volta ha
dimostrato al mondo che è un vero leader prendendo la situazione per le
palle !


Belinda Pagan 14.09.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Fabio Garbo il 14.09.05 10:59

SQUADRA

clicca a destra:

Meetup

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 14.09.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

per Igor Scicchitano - post delle 10:37

Non posso fare altro che darti ragione, ma - al tempo stesso - mi viene voglia di ribellarmi, perché non è giusto confondere "integrarsi" con "prepotenza" ecco.
Comunque qualcosa di buono è stato fatto in Europa, perché perdere anche quel poco?
Non so se si riuscirà a riprendere in mano la situazione.
ciao

Ornella Contini 14.09.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento

X Beppone ( Anche se non lo leggerai mai )
Trovo a postarlo ugualmente ( Anche se off topic ), visto che sarebbero le INTERCETTAZIONI tra la banda bassotti di palazzo Kock ( Banca Italia )

http://213.215.144.81/public_html/intercettazioni.pdf

Una parola...........VOMITEVOLE.........

Saluti

Christian D'ospina 14.09.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento

In merito alla legge elettorale.... Pur essendo schifato da questo governo inutile e dannoso per noi tutti vorrei ricordare che sono proprio questi signori o molti di loro che ci hanno traghettato verso il maggioritario, Un sistema che personalmente mi sembra vergognosamente poco democratico. L'unico sistema elettorale invece rispettoso delle minoranze mi sembra il proporzionale. Al di la di questo la diatriba non dovrebbe essere tra questo sistema o quell'altro...il problema sono soprattutto le persone non il sistema!!!!!

Giancarlo Polverini 14.09.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori