Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Davanzale e lavandino


salvadanaio.jpg


Da buon genovese so che ogni soldo risparmiato è un soldo guadagnato.
Il risparmio energetico parte dalle piccole cose, dalla nostra casa, e in questo blog d’ora in poi vi darò qualche suggerimento.
Oggi vi parlerò del davanzale e del lavandino.

Davanzale

Hai messo i doppi vetri, coibentato il sottotetto e installato un cappotto di sughero attorno ai muri della tua casa?
Adesso stai al caldo consumando pochissimo riscaldamento e ogni volta che annunciano un aumento del prezzo del petrolio sghignazzi.
Ma quando apri le finestre per cambiare aria alle stanze il calore se ne va e entra il freddo. Eppure questo si può evitare. Basta cambiare i davanzali delle finestre e mettere al loro posto un «davanzale attrezzato per il risparmio energetico, il condizionamento e la salubrità degli ambienti».
Per ora esiste solo sotto forma di prototipo. È una scatola di metallo che si inserisce sotto le finestre. Sui lati il coperchio è più largo del contenitore per dare all’aria la possibilità di entrare e uscire sia dall’interno che dall’esterno. Dentro il contenitore due piccole ventole aspirano l’aria, una dall’interno, l’altra dall’esterno, la incanalano in due circuiti e la fanno uscire dalla parte opposta. Un condotto aspira l’aria viziata dalla stanza e la porta all’esterno, l’altro aspira l’aria dall’esterno e la porta nella stanza, senza aprire le finestre. Nel suo percorso dentro il davanzale attrezzato l’aria in ingresso viene purificata da filtri fonoassorbenti e deodorata con carboni attivi.
C’è anche il controllo della temperatura dell’aria esterna. Quando d’estate è inferiore e d’inverno superiore a quella interna i ricambi avvengono direttamente. Quando invece la temperatura esterna d’estate è più calda e d’inverno più fredda di quella interna l’aria in ingresso cede il suo calore a quella in uscita o in entrata con un rendimento dell’85%. Con una spesa inferiore a quella per l’acquisto un davanzale normale e un termosifone, si risparmiano 60 metri cubi di metano o gasolio nel solo riscaldamento invernale.
Moltiplica per le finestre della tua casa e fai il conto.

Lavandino

Nei paesi industriali avanzati il 5% del consumo di fonti fossili è assorbito dal riscaldamento dell’acqua sanitaria, che nella maggior parte dei casi viene utilizzata come acqua corrente e quando finisce nello scarico è ancora calda.
Perché sprecare tutto quel calore, se può essere riutilizzato per riscaldare altra acqua? In base a questo principio una trentina di anni fa è stato realizzato un lavandino termodinamico, che recupera il calore dell’acqua di scarico per riscaldare il flusso dell’acqua calda corrente.
Il tutto nasce da un riscaldatore elettrico collegato col rubinetto in modo da evitare le dispersioni termiche nelle tubazioni tra scaldabagno e sanitari. Avviato il processo, uno scambiatore di calore collocato nel sifone recupera la potenza termica dell’acqua calda che defluisce nello scarico e la fa confluire nel riscaldatore, che la integra per innalzare alla temperatura voluta l’acqua fredda proveniente dall’acquedotto.

Così si riscalda soltanto il flusso tra il rubinetto e lo scarico del lavandino. Nei tubi da cui arriva al rubinetto l’acqua è ancora fredda, quando scende nel tubo di deflusso è di nuovo fredda. Questo dispositivo con una potenza elettrica di 1,5 chilowatt eroga un getto d’acqua calda della potenza termica di circa 4,5 chilowatt. L’efficienza di questo lavandino consente di ridurre di 18 volte i consumi energetici per riscaldare l’acqua.

È conveniente economicamente, ecologicamente e in termini di autosufficienza energetica costruire nuove centrali termoelettriche a cicli combinati alimentati a metano, o sostituire i milioni di scaldabagni elettrici ancora in funzione con milioni di apparecchi che recuperano l’energia termica dell’acqua calda di scarico?


2 Ott 2005, 17:39 | Scrivi | Commenti (845) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Pochi Stati oggi sono in grado di essere davvero autosufficienti dal punto di vista Energetico. Molti
chiedono Energia ai loro confinanti. L'Italia di oggi è in una situazione
di gravissima
non-autosofficienza. Consiglio a tutti di visionare la mappa mondiale
dell'autosufficienza energetica che trovate a questo link (
http://www.ilmioeden.it/e-se-domani-non-avessimo-piu-energia/ )nella quale
si vede chiaramente la situazione di tutti i paesi del mondo.
A presto,
Roberto Stanzani

Roberto Stanzani 10.11.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Durante uno spettacolo di Grillo ho sentito parlare di pannelli capaci di isolare la facciata di un edificio e addirittura di sostituirsi all'intonaco. Potete darmi maggiori dettagli e informazioni? Grazie. Salvatore.

salvatore ingenito 25.01.09 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo qui...anche se non lo leggera' nessuno.
Forse scrivo solo per lasciare un segno una memoria del mio pensiero, una memoria che durera' a lungo nel tempo. Scrivo qui perche si parla di lavandino...e perche io penso che con piccole cose qui e la...senza pretendere di trocare una unica ricetta per utti imali, si puo' trovare una mare si soluzioni che possono ottenere risultati ancora piu grandi di una unica politicizzata ricetta. Il mio pallino e' il TRITARIFIUTI, mi chiedo...e se tutti i rifiuti vegetali non, triturabili e biodegradabili, finissero tutti nello scarico del lavandiono, triturati, e una volta raggiunto i depuratori, estratti e utilizzati come fertilizzante? Io solo vorrei sapere se sono state fatte ricerche sull'impatto positivo che potrebbe avere un tritarifiuti (magari manuale..e non elettrico) sulla riduzione della massa di rifiuti delle nostre citta?
Ecco...questo e' il mio messaggio nella bottiglia...lasciato in un post deserto oramai da mesi...ma insomma...qui si parlava di un alvabo :P

Massimiliano P. Commentatore certificato 16.12.07 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se l'acqua calda prima di arrivare al tuo lavabo, deve percorrere trenta metri di tubazione (contenente acqua fredda), per cui parliamo di trenta metri di acqua andata giù dallo scarico inutilmente, subiamo tre gravi danni economici in contemporanea:

1) 30 metri di acqua lineare contenuti nella tubazione sprecati

2) La caldaia si accende inutilmente per riscaldare l'acqua che ancora non ti è arrivata, consumando energia

3) La caldaia inquina per avere generato acqua calda che non hai utilizzato

Allora che fare?

Niente di più semplice, durante la costruzione del mio impianto idrico sanitario, dovro aggiungere due articoli a bassa incidenza sul costo globale, ovverossia un terzo tubo che parte dal rubinetto e torna alla caldaia, ed una poma di ricircolo dell'acqua a basso consumo.

La terza tubazione (la chiamiamo così), non è altro che il prolungamento del tubo dell'acqua calda intercettato sulla rubinetteria che ritorna al bollitore della caldaia (boiler), per mezzo di una piccola pompa di ricircolo a basso consumo.

Cosa ci porta ad ottenere questa semplice tipologia di impianto?

Niente di più bello, quando apri l'acqua (anche se il rubinetto si trova a 100 metri dal bollitore), esce subito calda, si avete propio capito bene...

Otteniamo a questo punto questi evidenti vantaggi:

1) La caldaia si accende solo quando c'è l'effettiva richiesta di acqua calda

2) Non abbiamo l'inquinamento aggiuntivo, che avevamo in precedenza

3) Non viene sprecata nemmeno una goccia di acqua fredda, che in precedenza, la si lasciava scorrere direttamente nello scarico

A questo punto quel'è la cosa intelligente da realizzare?

Basterebbe creare una nuova normativa, che obbliga per legge tutti i nuovi impianti realizzati, nell'integrare "la terza tubazione" di ritorno al bollitore della caldaia. Oggi non abbiamo scoperto l'acqua calda, ma vi lascio immaginare il risparmio globale, con questa semplice applicazione.

Cordiali Saluti
ennio barbieri
info@archibagno.it

Ennio Barbieri 18.11.07 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Come hanno commentato anche molti altri.......sarei felicissimo se si potessero conoscere le aziende che producono questi stupendi oggetti che ci consentono di risparmiare energia in casa.
Potrei contattare tali aziende anche subito visto che ho una casa nuova in costruzione.
grazie

Paolo Rossi 23.05.07 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, lunedì ho visto il tuo spettacolo e quando hai parlato della dispersione termica delle case e, in particolare degli spifferi nelle finestre mi è venuta in mente una cosa. Che senso ha chiudere gli spifferi delle finestre se poi sono obbligato per legge a riempire le mie pareti di FORI con diametro di 15cm al fine di far circolare l'aria e far uscire l'eventuale perdita di GAS?????

Luca Bagatto Commentatore certificato 21.02.07 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo di risparmio e automobile: sveglia!! E' una strada percorribile fin da oggi; prendi me, c'ho la multipla che va a metano e con 18 (DICIOTTO) euro faccio 400 km, anche 500 in autostrada. Se poi la uso solo per andare al lavoro con 18 euro vado avanti due settimane!!!

Maurizio Berta 06.12.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Conta...spesa..!

Non so se e' lo spazio giusto, comunque, invece di installare contagiri vari, spie colorate, autoradio super e indicatori inutili, su tutte le automobili dovrebbero inserire un CONTATORE di SPESA, a seconda dei km percorsi e del consumo di benzina o gasolio, questo indicatore dovrebbe dirti SUBITO quanto stai spendendo e potrebbe farti un resoconto a fine giornata... che ne pensate?
A mio parere molta gente lascierebbe a casa l'auto e penserebbe ai soldi risparmiati. Naturalmente ne guadagnerebbe anche l'ambiente... Attendo reply, ciao a tutti.

fabrizio annovi 27.11.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

CARISSIMO BEPPE,
E' SEMPRE UN PIACERE "LEGGERTI".
IO PERO' SAREI ANCHE CURIOSO DI SAPERE DOVE SI POSSONO REPERIRE INDIRIZZI UTILI PER CONTATTARE AZIENDE CHE COMMERCIALIZZANO I SISTEMI A RISPARMIO ENERGETICO DI CUI SI PARLA.
E' POSSIBILIE AVERE QUALCHE INDICAZIONE?

LUCA.

LUCA BARAL 13.10.06 11:46| 
 |
Rispondi al commento

sono una studentessa di disegno industriale e studio presso la facolta di architettura di aversa. nell'ambito delle nostre attivita ci siamo imbattuti nelle tematiche dell'ecosostenibilita ambientale; al fine di progettare con la consapevolezza del risparmio energetico...
dove posso reperire materiale sull'utilizzo di fonti alternative di enegia e su nuove tecnologie pr il risparmio energetico.

anna filomena merola 26.09.06 20:21| 
 |
Rispondi al commento

mi viene in mente Fontamara di ignazio silone, se si pensa che fu tradotto in tutto il mondo xke ricalcava le realta locali di tutto il mondo, adesso è ancora piu attuale, segno di coome l'uomo sia ancora primordiale, pure se ha il Suv o la barca o l'aereo.

fabio zini 18.09.06 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Esiste la possibilità di trasformare un impianto centralizzato tradizionale in un impianto centralizzato a gestione autonoma. Attraverso dei sottocontatori è possibile quantificare i consumi di ogni appartamento evitando di ricorrere alle caldaiette autonome (più costoso meno sicuro più inquinante).
Sicuramente le bollette diminuiranno e si inquinerà anche di meno.
eco..logia-eco..nomia

MICHELE PIETROPAOLO 07.03.06 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vivo a Solofra,provincia di Avellino,eravamo uno dei 100 comuni della piccola grande Italia.Eravamo un polo conciario rinomato nel mondo,ora non più perche non possiamo reggere la competizione con la Cina.Ora siamo uno dei tanti comuni della Campagna sommersi dalla spazzatura,alla fine dell'anno scorso doveva partire la raccolta differenziata,che puntualmente non è partita per mancanza di fondi(ma io pago per una casa di 120m,la bellezza di 370 euro).Non raccolgono la spazzatura da 15 giorni,e io come tanti altri vicini siamo disperati.Questo forse è solo uno sfogo,ma se qualcuno sa cosa fare senza rischiare di andare in galera,accetto tutti i consigli.

sandra patricia guariniello 26.02.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal momento che tra gli argomenti di attualità da voi trattati di recente c'è anche quello del risparmio energetico, si vuole sottolineare che dallo scorso anno ho dato vita a Ferrara, insieme ad altri colleghi, ad un'Associazione Culturale denominata ARCHinNOVA, che si occupa della diffusione della cultura architettonica ed in particolare modo, delle case a basso consumo energetico con l'impiego di tecnologie all'avanguardia (pannelli solari, fotovoltaici, ventilazione meccanica, adeguati isolamenti, ecc...). E' inutile continuare a parlare di risparmio energetico e di pensare di contenere i consumi mettendo i coperchi alle pentole per consumare meno gas, togliere le tende davanti ai termosifoni, abbassare di qualche grado le temperature interne delle abitazioni...occorre costruire meglio le nostre case, isolandole e dotandole di adeguati impianti. ARCHinNOVA è in stretto contatto con il dott. Norbert Lantschner, della Provincia Autonoma di BZ, inventore di CASACLIMA, che sarà ospite di Licia Colò nella puntata di Domenica p.v. di "Alle Falde del Kilimangiaro"; a Bz già costruiscono con un occhio al futuro con poche, intelligenti ed efficaci regole costruttive e presto anche a Ferrara (prima CasaClima classe A della Provincia di Fe); si tratta di case normalissime che però consumano dai 2 ai 7 litri di combustibile (= mc di gas metano) per mq/anno contro i 14/20 litri delle case che ancora vengono costruite oggi. Il settore edile e dei servizi è tra le categorie dei maggiori consumatori di energia e nell’ambito del riscaldamento invernale delle abitazioni si può risparmiare moltissimo (una casaclima di medie dimensioni emette circa 20 tonnellate di anidride carbonica in meno di una casa tradizionale!). Da quest'anno (Dlgs 192/2005 di recepimento della Direttiva Europea 2002/91 CE), sarà obbligatoria la "certificazione energetica" degli edifici, per cui bisognerà adeguarsi e finirla con il raccontare bugie agli italiani sui metodi per contenere i consumi nella abita

Andrea Mantovani 16.02.06 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo a tutti un nuovo prodotto che collegato ad un pannello solare e al proprio impianto elettrico permette di ridurre e anche azzerare i consumi dovuti agli apparecchi in stand By, ma se ben installato può compensare anche il consumo di un normale frigorifero.
Il prodotto lo potete cercare su Google, si chiama SOLADIN 120, è il più piccolo della famiglia, due parole per dirvi cosa è:

Si tratta di un inverter del tutto simile ad un alimentatore o caricabatteria per cellulari, lo connetti ad una presa e ai sui capi ci colleghi uno o più pannelli solari. Ecco fatto, appena c'è sufficiente sole l'inverter riversa l'energia prodotta dal pannello direttamente nella rete di casa facendo rallentare o addirittura fermare il contatore dell'ENEL. Tutto questo con poche centinaia di euro, per una ventina i anni e senza dover far lunge pratiche per aderire al "conto energia" CHI FA DA SE, FA PER TRE!!!

Ciao a tutti.

Marco

Marco Masserini 05.02.06 17:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe scrivi tante cose interessanti ma non conosci il secondo principio della termodinamica e fidati.. si vede tutto dalle molte cose inesatte che spesso dici parlando di energia.
ciao ing. Leonardo Domenico Ruberti

Leonardo Domenico Ruberti 01.02.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento

sono interessata a questo argomento.... ho acquistato da poco una casa e sono alla ricerca di metodi alternativi al riscaldamento. Ad esempio pannelli solari ....
Mi sapere dare qualche informazione?
Grazie mille

Sandra Rizzo 25.01.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho avuto tempo di dare uno sguardo in rete ma mi sono ricordato dell'offerta di un'azienda
http://www.agsm.it/struttura/home/FR_Home.asp?link=contentHome%2fServizi%2fFR_IdricoIntegr.asp

sito molto interessante perchè contiene anche l'analisi delle sorgenti

http://www.agsm.it/struttura/home/FR_Home.asp?link=contentHome%2fServizi%2fFR_IdricoIntegr.asp

e confronto con acque minerali

http://www.agsm.it/oggetti/12973.pdf

Gianni Furlani 24.01.06 22:11| 
 |
Rispondi al commento

p.s
altra domanda scusate. siccome siamo numerosi... per avere l'acqua calda (che si paga a parte) dobbiamo farla scorrere per molto tempo. con un centralizzato è possibile installare ugualmente il dispositivo di cui si parla?

monica tieghi 17.01.06 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Io abito in un condominio con il riscaldamento centralizzato... è un tormento. accendono troppo presto, spengono troppo tardi. almeno un mese all'anno lo passiamo col riscaldamento acceso e le finestre spalancate. il comprensorio ospita due palazzi, è un oasi di verde in pieno centro... vedo solo alberi e mi sembra un controsenso pazzesco che poi accadano queste cose. addirittura.. abbiamo le scale riscaldate... forse per i gatti.. non so. non sono proprietaria e l'amministratore ha detto che non ci si può far niente. che siamo troppi inquilini e alle assemblee non trovano un accordo. io non ho la delega per le assemblee, la struttura è di una nota azienda di mortadelle e di sicuro non fanno curare a me i loro affari... tanto il riscaldamento lo pago io. ma davero non posso fare niente? i termosifoni non si spengono e cmq abbiamo anche il riscaldamento a parete e nei pavimenti. forse perchè le pareti sono tanto sottili che se non vengono surriscaldate geliamo?

monica tieghi 17.01.06 01:22| 
 |
Rispondi al commento

In merito al Blog Il davanzale e il lavandino
soggiungo una cosa preoccupante che ho visto per tv il 14.01.06 nella pubblicità della "7".
Hanno messo nel LAVANDINO della Cucina dove si
lavano i Piatti, un TRITATUTTO che macina anche le ossa di pollo, così la pigra massaia (sempre più pigra) (nella pubblicità si vede infilare un
pezzo di avanzo di carne in questo macinatore )
,è invogliata a mettere nel tritavanzi tutti i residui organici, i quali anziché essere racolti in forma differenziata VANNO IN FOGNATURA. MA SE TUTTI facessero così, cosa succederebbe? Il motivo su cui la pubblicità ,vuole convincere
ed a invogliare la massaia pigra è: NIENTE PIU'
CATTIVI ODORI . Io propongo che i Comuni stilino un prontuario di come si deve comportare la massaia in cucina e come dovrebbe non disperdre in fognatura gli oli delle fritture che dannedduano i depuratori . Con questi sistemi
Tritatutto la fognatura diventa a riscio endemico.
SRIVETE RISPONDETE SU QUESTO ARGOMENTO DOPO AVER
APPROFONDITO CIO' CHE HO VISTO ALLA TV .
Il lavandino a recupero di calore viene dopo a tente altre cose, tra le quali il recupero dell'acqua piovana da utilizzare nei gabinetti.

saluti affettuosi

Giorgio Quarantotto

giorgio quarantotto 15.01.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento

vivo in una mansarda, esistono lucernari "attrezzati"? in ogni caso avrei bisogno di qualche indirizzo di chi produce davanzali attrezzati.
ringrazio anticipata..
riccardo.

RICCARDO ISNENGHI 12.01.06 10:31| 
 |
Rispondi al commento

al fine di un eventuale risparmio segnalo l'invenzione di Yang Yang, Gang Li e Vishal Shrotriya dell'Università della California di Los Angeles: materiale plastico capace di trasformare energia solare in elettricità = pannelli solare economicissimi.
sperando che non facciano la fine dell'auto ad aria compressa....

marco barelli 11.01.06 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei ricordare a tutti (anche a chi ha proposto il lavandino termodinamico) che utilizzare energia elettrica per riscaldare acqua e\o ambienti è da considerarsi un atto criminale, sopratutto in Italia dove per produrre quell'energia si bruciano combustibili fossili in grossa quantità.

Usate i pannelli solari (termici non fotovoltaici) per riscaldare acqua ed ambienti si tratta in assoluto della soluzione più ecologica. Se vi rimane spazio sul tetto mettete anche i fotovoltaici cosi producete un pò di energia elettrica in maniera pulita.

Usate lampadine a basso consumo energetico (CFL compact Fluorescent Lamp) producono la stessa luce consumando 5 volte meno.

Danilo Vicari 28.12.05 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
mi chiamo Antonio e tempo fa, credo proprio in uno spettacolo di Grillo, ho sentito parlare di un FILTRO da applicare al lavandino per rendere l'acqua pulita e, volendo, anche frizzante.
è vero? ne sapete qualcosa?
ciao a tutti e grazie

Antonio Carlucci 28.12.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe, riguardo il cambio dell'aria indoor, principalmente nei mesi freddi, esiste un sistema che funziona ad acqua (che io ho acquistato) eccezionale perchè attestato all'università di Modena. Praticamente solo con l'acqua del rubinetto in una vaschetta apposita e azionando il motore, riesce a togliere sia l'inquinamento sia i cattivi odori solo in dieci minuti in una stanza di circa 30 mq. e' una ditta italiana che si chiama Gioel Italia spa. Prova informarti se non sei a conoscenza !!! Il tuo DVD è veramente eccezionale...Auguri da Sergio

Sergio Benetazzo 28.12.05 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Bravo il sindaco di Roma!!
Nuove costruzioni, il solare è d'obbligo. E anche il risparmio idrico
L'edilizia romana si converte ufficialmente alle energie rinnovabili e in particolare al fotovoltaico. La Giunta capitolina ha approvato una delibera che introduce una modifica cruciale al Regolamento Edilizio – delibera che dovrà essere ratificata dal Consiglio Comunale –: ogni edificio privato di nuova costruzione dovrà essere alimentato, per il suo "fabbisogno energetico complessivo", almeno al 30% con fonti rinnovabili, almeno al 50 % per la produzione di acqua calda.

La percentuale del 30% (fabbisogno totale) è aumentata al 50% per gli edifici che sorgeranno all'interno dei programmi edilizi approvati dal Comune: Programmi di Recupero Urbano, Programmi Integrati, Progetti Urbani, Accordi di Programma. Idem per le costruzioni "in deroga" e per gli edifici pubblici o di uso pubblico.

Barbara Gentili 20.12.05 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Settimio
ti sarei grato se mi inviassi le foto dell'installazione del davanzale elettronico, visto che vorrei installarli a casa mia. Mi occupo di progettazione edile e, quando possibile, cerco di sensibilizzare le imprese edili ad un impegno per reale risparmio energetico utilizzando nuove tecnologie e standars d'isolamento superiori a quelli previsti dall'attuale normativa vigente.
Grazie, Giorgio

Giorgio Fraccadori 19.12.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo sito

http://www.rockwool.it/sw52622.asp


Ciao
Irene

irene Travagli 15.12.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono architetto, vi do un sito interessante dove parlano di casa passiva o sostenibile, ma se digitate su un motore di ricerca ne trovate...

Alcuni comuni si stanno muovendo per agevolare chi costruisce "ecologicamente"!Non siamo ai livelli di Trento e Bolzano ma sgravi sugli oneri non sono male!

Qualche mio pensiero: piuttosto che il fotovoltaico meglio i pannelli solari che scaldano acqua sanitaria quella del riscaldamento a pavimento, una bella stufa a pellets o mais scalda anche una casa intera (se ben isolata), vespaio per ventilare le fondazioni, tetto in legno ventilato... e mille altri accorgimenti.
Forse costruire sostenibile costa un pò di più ma lo ammortizziamo in pochi anni e ne guadagnamo in salute...

c'è sempre tanto da imparare
se avete un pò di tempo e dovete costruirvi una casa fatelo come si deve, o per lo meno abbiate modo di scegliere!
http://www.rockwool.it/sw50872.asp

Ciao a Tutti
Irene

irene Travagli 15.12.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Per Bruno Vallillo:
>Vivo in condominio con temperature esagerate. >Sono "costretto" a vivere in casa con maglietta >e pantaloncini anche con temperature rigide.

Non puoi chiudere qualche termosifone?
Ciao.

Luca Giarratana 14.12.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo un cosiglio,mi è stato chiesto di fare da garante per l'acquisto di una casa,e vorrei sapere quali rischi o vantaggi si corrono e se c'è un sito dove potrei trarre informazioni a questo riguardo, grazie.

Stefano Moscheo 06.12.05 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo un cosiglio,mi è stato chiesto di fare da garante per l'acquisto di una casa,e vorrei sapere quali rischi o vantaggi si corrono e se c'è un sito dove potrei trarre informazioni a questo riguardo, grazie.

Stefano Moscheo 06.12.05 21:35| 
 |
Rispondi al commento

gradirei avere info riguardo il TERMOVENT, se è in commercio dove si può trovare ecc
ciao Luigi

luigi farini 06.12.05 15:13| 
 |
Rispondi al commento

gradirei avere info riguardo il TERMOVENT, se è in commercio dove si può trovare ecc
ciao Luigi

luigi farini 06.12.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi, bosogna aver volontà di spender ora qualche soldo in più per investire nel nostro domani...
Esistono, celle fotovoltaiche, pannelli solari in grado di rendere autonoma la vita in un basso fabbricato...
Se avete una casetta e dovete restrutturare, se c'è qualche costruttore edile che leggerà questo appello (in quanto è tale), fatevi preventivare un salto all'ecologia VERO e non "metano dà una mano!", sì...al portafoglio del TRONCHETTI PROVERA DELLA FELICITA'.
Non voglio però entrare in polemiche poco concrete, lo stato non ci darà mai una mano in questo...investite di vostro in un futuro più civilizzato.
Un saluto a tutti

enrico zanellato 06.12.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

PRIVATIZZARE L'ACQUA E' UNO SBAGLIO MADORNALE PERCHE' SI TOGLIEREBBE LA LIBERTA' DI VIVERE PERCHE' SE IO NON HO I SOLDI PER BERE DOMANI CREPO,MA SE E' PUBBLICA ANCHE SE SONO POVERO L'ACQUA LA BEVO.
E DEL RESTO PRIVATIZZARLA SI DAREBBE UNO SPUNTO ALLA MAFIA DI IMPOSSESSARSI DI ACQUEDOTTI E SORGENTI PER VENDERELA E FARCI UN BISSNESS

andrea zanI 04.12.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento

PRIVATIZZARE L'ACQUA E' UNO SBAGLIO MADORNALE PERCHE' SI TOGLIEREBBE LA LIBERTA' DI VIVERE PERCHE' SE IO NON HO I SOLDI PER BERE DOMANI CREPO,MA SE E' PUBBLICA ANCHE SE SONO POVERO L'ACQUA LA BEVO.
E DEL RESTO PRIVATIZZARLA SI DAREBBE UNO SPUNTO ALLA MAFIA DI IMPOSSESSARSI DI ACQUEDOTTI E SORGENTI PER VENDERELA E FARCI UN BISSNESS

andrea zani 04.12.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Ti scrivo dopo aver apprezzato ampiamente il tuo spettacolo che ho acquistato sul tuo sito per segnalarti una delle tante pazzie dell'uomo moderno...non so se ti è capitato di guardare i grandi e piccoli centri commerciali in questo periodo...sono interamente pieni di luci di natale...tutto illuminato, da più di due mesi...ma sarà possibile, con tutti i problemi energetici che ha l'Italia e soprattutto lo spreco assurdo..questi signori si permettono di tenere illuminato a giorno per tutta la notte, per mesi senza che nessunpo dica nulla...sinceramente sono indignato e vorrei tanto andare in giro a spegnere le lucine di natale di tutti i centri commerciali.
Un caro saluto e un arriverderci a presto Beppe

Giuseppe Togni 02.12.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e ciao a tutti,
Leggo che noi italiani beviamo più acqua minerale in bottiglia rispetto a tutti gli altri europei; mi piacerebbe sapere perchè. Quali aziende e multinazionali fanno parte di questo business? Perchè lo stato non informa che gli acquedotti municipali sono spesso più controllati delle sorgenti di minerale? Perchè al ristorante in Italia non si può avere l'acqua del rubinetto gratis (come in Francia) ed invece siamo costretti a pagare per bere? Perchè chi di dovere non ci spiega quale acqua scegliere in base alle necessità di ognuno? Grazie se mi puoi/potete dare lumi. Claudia

Claudia Calzoni 29.11.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe capire chi può essere seriamente interessato al risparmio energetico oltre a chi paga!! riflettiamo solo allo spreco di combustibile nei condomini con riscaldamento centralizzato costruiti 30 anni fa nelle maggiori città italiane. Fino a quando esisterà chi fa business sullo spreco per agevolare chi fa business sull'ecologia è chiaro che la convenienza al risparmio energetico viene tolta anche all'utente. Vivo in condominio con temperature esagerate. Sono "costretto" a vivere in casa con maglietta e pantaloncini anche con temperature rigide. Investimenti di isolamento o risparmio energetico nel mio appartamento sono serviti solo ad aumentare ulteriormente la temperatura! E poi contestiamo le auto bloccando il traffico? Proviamo a bloccare i riscaldamenti. Basterebbe applicare alcune delle regole per migliorare la situazione. Sono 10 anni che ci provo inutilmente. Viva l'ecologia....

Bruno Vallillo 24.11.05 23:58| 
 |
Rispondi al commento

FOTOVOLTAICO E INCENTIVI STATALI
sul conto energia un dubbio mi opprime:
riprendendo l'esempio del sito (installo 2KWp e vengo ripagato in conto energia con 1170 €, non tengo conto del risparmio di 470 €), tenendo conto che per un'abitazione con 3.3 KW disponibili i consumi verranno abbondantemente coperti e che il conto energia non è monetizzabile, se produco ogni anno anche un solo KWh in più di quello che consumo (e che vendo all'ENEL e che NON POSSO vendere a nessun altro secondo il DL 29/12/2003 n.387 art.6) questo KWh non mi verrà mai più restituito perchè andrà appunto in conto energia e non riuscirò a consumarlo. Ma il mio dubbio è sui 1170€: anch'essi non sono monetizzabili e dovrei consumare IN PIU' 1170/0.18 = 6500 KWh all'anno per sfruttare l'incentivo?
Se così fosse le famiglie non avrebbero convenienza e le industrie dovrebbero installare pannelli per una produzione nettamente inferiore ai loro bisogni.
Spero proprio che non sia così e invito chiunque a chiarimenti di questa che a mio avviso è una truffa ben pubblicizzata, anche se a fin di bene per l'ambiente (...e per l'ENEL...).
Mauro

Mauro Curioni 23.11.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Questa mi sembra un'iniziativa intelligente (di seguito uno stralcio della notizia dal corriere della sera di oggi: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/11_Novembre/14/reggiseno.shtml), piuttosto che affidarsi a velleitarie e inutili domeniche senza traffico: abbassiamo i termostati! Sono meridionale e mi sono trasferito per lavoro a Milano 15 anni fa, tra le tante differenze rilevate tra 2 mondi per molti versi molto diversi, l'incredibile differenza nelle temperature delle case in inverno! A Milano i maglioni non si usano, nelle case le temperature sono caraibiche: si sta in maglietta e ciabattine tutto l'anno! In Calabria, i riscaldamenti ci sono (si, fa freddo anche in Calabria d'inverno!), ma vengono accesi per poche ore al giorno ed a temperature molto più basse. Ovviamente nelle case si usano maglioni e abiti pesanti, e vi assicuro che si vive comunque bene!
Riduciamo l'uso indiscriminato dei combustibili fossili che costano e inquinano e utilizziamo materiali naturali e riciclabili come la lana!

Giappone: campagna «Warm Biz». Un'idea, lanciata dalla ministra dell'Ambiente Yuriko Koike, che in Giappone sta andando forte: per contribuire a fermare il riscaldamento globale si abbassano i termostati e si indossano abiti più caldi. Quest'inverno per esempio il popolo del Sol Levante non potrà avere in casa più di 20°, ma in compenso fioccano proposte di abiti «a prova di Polo Nord». «Ci sono varie combinazioni di abiti, ma ciò che ci sembra più adatto consigliare sia agli uomini sia alle donne è indossare della biancheria intima molto calda», ha detto un portavoce del ministero dell'Ambiente. Un'iniziativa che fa da pendant alla campagna estiva «Cool Biz»: i giapponesi sono stati invitati a indossare abiti molto leggeri e freschi, diminuendo l'uso dei condizionatori.

P.S. a casa mia a Milano i riscaldamenti non li accendo praticamente mai: tanto ci pensano i vicini a scaldare i miei muri tenendo accesi i loro 24 ore su 24! Non è una follia?

Silvio Caligiuri 15.11.05 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono un lavoratore delle calzature da tempo dicono che i cinesi sono la nostra rovina, io invece penso che la rovina di tutti noi sia questo capitalismo che calpesta i diritti di tutti e tutte bisogna organizzare una giornata di mobilitazione x uguali diritti x i lavoratori e lavoratrici di tutto il pianeta incominciando dalla Cina. Abbiamo bisogno di riprenderci i l futuro. Vedi Beppe se si sogna do soli è solo un sogno se si sogna tutti insieme e il sogno che diventa realtà.

Mario Sannino 11.11.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Per Giovanni Gentile: ho letto le vostre referenze sul sito: come mai l' unico documento che si riferisce a collaudi effettuati in modo scientifico (quello del CNR) non è del tutto disponibile? Si parla dei collaudi fatti, ma i risultati sono su di un allegato non leggibile! Poteva essere l' unica referenza seria, l' avete nascosta perché sconfessava le vostre promesse esagerate, vero?
Attento Grillo, ti usano per farsi pubblicità!

enzo gardener 07.11.05 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Valvole Vigorfluss - tecnologia per il risparmio idrico ed energetico Di supporto alla realizzazione ai piani di azione AGENDA 21 LOCALE

Sono un imprenditore che ha investito 18 anni di ricerche per raalizzare di un prodotto per il risparmio idrico ed energetico, che possa aiutare le future Generazioni, visto che ne parla tutto il mondo di crisi idrica ma non riesco ad affermare questo prodotto in quanto mi trovo sempre di fronte a insuperabili ostacoli burocratici,ecc.ecc.

Visto che ti trovi nel campo giusto di collocazione di questo prodotto, ti invio quanto segue. Nel caso possa essere di tuo interesse contattaci.


Le valvole Vigorfluss, nascono da una trasformazione di una tecnologia complessa in tecnologia semplice alla portata di tutti “FAI da TE”e sono state progettate, realizzate e brevettate, per consentire agli operatori di commercio di poter diffondere questa tecnologia a una più larga base di utenza e per offrire agli utilizzatori finali che l’adottano un considerevole risparmio idrico ed energetico innalzando inoltre il livello di sicurezza e comfort quando usano l'acqua calda e fredda nelle abitazioni, comunità, alberghi, scuole, ospedali, villaggi turistici etc.
L'adozione di questa tecnologia, come attestano varie relazioni tecniche d'Enti terzi: Uffici tecnici di A.S.L, Il Consiglio Nazionale Ricerche (CNR), Istituti Scolastici etc.

FA RISPARMIARE

Il 40% sulla bolletta dell'acqua e circa il 30% sulla bolletta dell'energia (gas, gasolio, energia elettrica etc.), i dati in nostro possesso, rilevano che i risparmi ottenibili nelle strutture ricettive sono sensibilmente più alti, come confermano tanti albergatori, che stanno giàusando le nuove valvole Vigorfluss.

La nostra azienda ha studiato due tipi di valvole:

1) art. AUV 001 Valvola Vigorfluss, per il controllo dei consumi dell'acqua calda e fredda delle docce. La caratteristica di questa Valvola è che modula automaticamente la

Giovanni Gentile 07.11.05 14:10| 
 |
Rispondi al commento

ma se faccio fatica a pagare la bolletta del gas dove li trovo i soldi per allestire tutto quel bendidio? Beppe, dacci qualche consiglio più ...terraterra.

paolo

paolo r 07.11.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

ma ci avete mai pensato a creare un partito
in rete chiamato "rete"?

Robert Hanrahan 06.11.05 00:16| 
 |
Rispondi al commento

il lavandino mi sembra impegnativo da mettere in una casa già esistente perchè comporterebbe una certa spesa istallare la traccia elettrica scaldante sul tubo dell'acqua tra scaldabagno e lavandino.

Invece il davanzale è fattibile con spesa contenuta. solo una cosa: C'E' QUALCUNO CHE LO VENDE O E' SOLO UN BREVETTO?

Michele Tartaglia 04.11.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,una piccola parentesi prima di dire la mia sul tema ecologia.
Complimenti per il tuo spettacolo del 28 Aprile a Roma,sei un genio GRANDE!!!!!
Io credo che parlando di Ecologia in senso generale,è ora di cominciare a rivedere fin dalla radice come sensibilizzare tutti su l'emergenza ambiente,e bisognerebbe cominciare dalle scuole elementari a creare una cultura ecologica vera!!! Solo facendo capire oggi ai bambini potremmo sperare in un futiro migliore.
Io continuo a vedere che nelle strade,la gente continua a sporcare imbrattare le città in maniera vergognosa,è ora di multare salato chi butta in terra qualsiasi cosa!!!!chi sporca mari laghi spiaggie piazze spazi verdi per bambini,insomma è inutile continuare a far finta,siamo un popolo di zozzoni noi Italiani,se non arriva la paura di essere multati per qualsiasi cosa si butta in terra questo problema rimane.
Si parla solo di fumo,alta velocità,ecc. guarda se si fà una cacchio di legge,che prevede multe anche salate per chi sporca!!
Questo per noi grandi.E cominciare ad educare i bambini creando loro una sensibilità sulla salvaguardia del nostro pianeta.
Grazie e a presto ciao Beppone sei un mito!!!!

Gargani Antonio 02.11.05 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo questa ditta

http://www.baxterenergy.com/

Mi sembra che facciano sistemi efficienti e combinati molto interessanti. Non vedo i prezzi, ovviamente il governo finanzia solo il fotovoltaico, ma per chi sta costruendo una nuova casa, magari non raggiunta dai servizi, questi sistemi sono molto efficienti. In particolare la produzione combinata di riscaldamento, congelazione ed elettricità potrebbe essere una soluzione ottima per un supermercato.

Riscaldare l'acqua per produrre energia elettrica, al posto di usare il fotovoltaico, è molto più conveniente .. ma evidentemente il governo non se ne è accorto .. (c'è da dire che tutti i soldi che andranno verso la produzione del fotovoltaico, si spera siano spesi per fare ricerca nel campo di celle fotovoltaiche da polimeri, energeticamente meno costose)

Daniele Cruciani 02.11.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho cambiato casa e trovato una simpatica sorpresa. Nel condominio, anni '60 a Bologna c'è un sistema carino che ci consente di avere acqua calda per uso minimo pressocchè gratis, quando è acceso il riscaldamento che naturalmente è centralizzato. Se si ha bisogno di un surplus di acqua si può usare il boiler che purtroppo è elettrico.. sic. Inoltre su ciascun radiatore c'è uno speciale sensore che registra l'utilizzo. In pratica paghiamo una quota fissa di manutenzione ed una quota variabile in base al consumo. Utile soprattutto per chi sta poco in casa, questo sistema unisce la comodità dell'impianto autonomo, con il risparmio del centralizzato.

carmen sebastio 29.10.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Ho cambiato casa e trovato una simpatica sorpresa. Nel condominio, anni '60 a Bologna c'è un sistema carino che ci consente di avere acqua calda per uso minimo pressocchè gratis, quando è acceso il riscaldamento che naturalmente è centralizzato. Se si ha bisogno di un surplus di acqua si può usare il boiler che purtroppo è elettrico.. sic. Inoltre su ciascun radiatore c'è uno speciale sensore che registra l'utilizzo. In pratica paghiamo una quota fissa di manutenzione ed una quota variabile in base al consumo. Utile soprattutto per chi sta poco in casa, questo sistema unisce la comodità dell'impianto autonomo, con il risparmio del centralizzato.

carmen sebastio 29.10.05 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Filippo, l'idraulico che ha scritto il 21.
Il risparmio energetico non si fa con stramberie varie che servono solo per creare un altro businness. Risparmio si fa cambiando modo di vivere ed essendo aperti a nuove tecnologie di smaltimento rifiuti e produzione di energia elettrica e termica.

R. Ferretti 29.10.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Per adesso.......silenzio

Miccio Renato 27.10.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
ti avevo gia' spedito il 21 settembre 2005 un aggiornamento del nostro favoloso paese di Pioltello sulla discarica tra i dieci siti piu' inquinati d'Italia.
Questo e' niente sapendo che proprio lì vogliono costruirci un CENTRALE TERMOELETTRICA a ciclo combinato Turbogas(inquinante secondo studi del CNR).
Naturalmente la bonifica che serve???
E' nato un COMITATO NO ALLA CENTRALE ma non viene molto ascoltato dalle forze politiche, anzi crea disturbo....
Anche se il Comune di Pioltello ha votato la contrarieta' a questa installazione, ma come ben sai il Ministero delle attività produttive(Marzano) per il blach-out lettricità puo' bipassare le regioni, la provincia e il comune e dare il parere favorevole.

Grazie e spero di ricontattarti con novita'

Un saluto e un ti chiedo un grande AIUTO.......

antonello avalli 26.10.05 14:15| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe e cari tutti: prima di arrivare ai pannelli solari ai davanzali spaziali etc etc scopriamo che esistono già tecnologie nuove in Italia (vecchie altrove) ma che si stanno velocemente sviluppando ed espandendo. Il rispamio va "misurato" come già dicono in molti km più sotto. Ma qual è il parametro di valutazione? Si chiama Comfort. Altrimenti avrebbero ragione quei mona che si lavano il culo poi la faccia poi le ascelle (a voi la sequenza)con l'acqua fredda e vivono in casa con la giacca a vento. Il problema è utilizzare al meglio l'energia che ho prodotto(inquinando). Eliminare gli sprechi partendo dalla fonte di energia. Esistono delle aziende anche in Italia che producono macchine che possono fare da caldaia in inverno e da condizionatore in estate. Sono i condizionatori ad assorbimento e le pompe di calore. Ne esistono anche a gas ancora più efficienti (cioè usano una fonte di calore per fare freddo) e nella versione pompa di calore possono arrivare a rendimenti del 145%. (tanto per dare un parametro una caldaia a condensazione che è già un buon passo avanti ha rendimenti del 110-115%) Cioe' la macchina funzionando oltre a sfruttare il 100% della energia consumata e ne regala una lro 45% che io non ho comprato: cioè uso del calore che non ho prodotto (inquinando il 45% in meno). E da dove arriva il calore regalato? dall'ambiente. In questo modo è possibile utilizzare fonti di calore (pozzi,laghi, acque di scarto di lavorazioni industrali) che essendo più calde dell'ambiente non possono che regalare calore. Certo; serve un buon impianto e le spese iniziali non sono quelle delle caldaiette murali, ma se rimaniamo attaccati alle caldaiette di passi avanti non ne facciamo mica.
Serve risparmiare sfruttando al massimo la fonte energetica, perché se già li io butto via un pezzo di energia (sfruttando solo una parte del gas bruciato, per esempio) sono già sulla strada dello spreco.
Ciao bbelli
Gianni Mazzoleni

Gianni Mazzoleni 21.10.05 23:40| 
 |
Rispondi al commento

se qualcuno sa dove si possono comprare i davanzali...a.anitori@inwind.it
BEPPE DOVE SE COMPRANO??????????????????

Attilio Anitori 21.10.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento


Cosa vi suggeriscono questi ingredienti: latte fresco, caseina, albume e tuorlo d'uovo freschi e amidi .
Sembra la base per una ricetta di un pasticciere ed invece con questi ed altri ingedienti naturali si producono prodotti per la verniciatura e l'imbiancatura.
E' una piccola azienda di Castelfidardo (AN) la Spring Color (www.springcolor.it) che dopo 2 tumori in famiglia ha deciso di riconvertire la produzione.

Filippo

Filippo d'Urzo 21.10.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento


Cosa vi suggeriscono questi ingredienti: latte fresco, caseina, albume e tuorlo d'uovo freschi e amidi .
Sembra la base per una ricetta di un pasticciere ed invece con questi ed altri ingedienti naturali si producono prodotti per la verniciatura e l'imbiancatura.
E' una piccola azienda di Castelfidardo (AN) la Spring Color (www.springcolor.it) che dopo 2 tumori in famiglia ha deciso di riconvertire la produzione.

Filippo

Filippo d'Urzo 21.10.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono un idraulico e come tale posso dire che il risparmio ottenibile con il "davanzale attrezzato"
non è sicuramente così elevato, inoltre è assurdo moltiplicare per il numero di finestre presenti!
E' comunque un principio già utilizzato negli impianti di riscaldamento canalizzati ad aria.
Per scaldare un appartamento serve molta più energia a scaldare i muri che a scaldare l' aria, quindi aprire le finestre 10 minuti in inverno non è poi così dispendioso in termini di energia. Quando chiudiamo le finestre infatti in pochi attimi è già caldo di nuovo grazie al calore presente nei muri, anche se il riscaldamento è spento!
Il "lavandino termodinamico" dovrebbe essere applicato a tutti i rubinetti di casa ed inoltre consuma comunque corrente, il modo più costoso per produrre calore. Anche il principio del recupero del calore dell' acqua di scarico è un' applicazione già nota, solo che il calore va al boiler della caldaia e sembra essere comunque un sistema costoso e che necessita di manutenzione.
Meglio i pannelli solari!!
E non lamentiamoci delle bollette se quando apriamo l' acqua la facciamo scorrere al massimo della velocità e anche quando non serve, per es. quando ci insaponiamo!

enzo gardener 21.10.05 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che Sabaudia,ex bel paese all'interno di uno storico parco nazionale,creato per la sua particolarità di essere rimasta una delle poche "ZONE UMIDE"d'europa ma oramai accerchiata da palazzinari e abusivisti rinunciasse al folle progetto di costruire un porto all'interno del suo lago tramite il canale di torre Paola.Questo canale è stato costruito dai romani,ancora sono ben visibili gli argini e fino a due anni fa c'erano anche delle chiuse costruite nel'700 dai Papi e demolite dall'attuale proprietario!!! del lago per far passare barche più grandi nonostante tutta l'area sia protetta da vincoli ambientali e monumentali.Ora l'idea è di allargare e scavare il canale e di allungarlo per creare una bocca di porto.La promessa ai Sabaudiani è quella di creare nuova occupazione,ma la vera ricchezza della nostra terra sono le spiagge,la sabbia bianca,il mare pulito e tranquillo.Allora perchè,invece non estendere i vincoli del parco anche al mare intorno al Circeo vietando la pesca professionale e regolamentando quella sportiva?In pochi anni si ricostituirebbe l'ecosistema marino creando nuove possibilità di turismo ambientale.

GINO SAPORETTI 20.10.05 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Questo davanzale e questo lavandino dei quali parli nel tuo post, sono veramente interessanti, potresti però anche dire dove sia possibile reperirli sul mercato, per poterli installare nelle proprie abitazioni. Aspetto una tua risposta.
Saluti a tutti Maurizio

maurizio ghezzi 19.10.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, sono vittima di una lobby mafiosa e sto cercando chi mi da una mano, grazie.
Tel. 338/4531271.

milio jhon 19.10.05 07:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a Beppe ed a tutti i lettori.
Faccio riferimento al mio commento inserito nella sezione energia. credo, ad una piu attenta analisi, che il posto piu adatto per scriverlo, sarebbe stato questo.
Per non ripetermi occupando inutilmente lo spazio, faccio solo riferimento a quanto ho scritto con un link che sono sicuro troverete di sicuro interesse.

http://www.forumenergia.net/archivio.asp?ID=52


Se vi va, leggete il mio commento e poi andate al link.
Beppe: io sono abbastanza stufo che la mia vita debba ruotare intorno alla speculazione che si fa sull'energia e per cui si muore, a milioni...
C'e' forse un motivo valido per cui si deve consumare per vivere? Perche' una famiglia italiana deve spendere almeno 200 € al mese di riscaldamento quando tecnologie costruttive conosciute fin dall'antichita', permetterebbero di ottenere lo stesso risultato (tra l'altro da te parzialmente gia esposto) con 15 chilowattora al metro quadrato di superficie calpestabile all’anno?
1500 chilovattora all'anno per una superficie di 100 metri quadri. usando l'energia elettrica per il sistema in esame, a costo corrente, se non sbaglio dovrebbe uscire dalle nostre tasche all'incirca un centinaio di euro.All'anno. E se avessimo anche un impianto fotovoltaico? Beh a quel punto sarebbe costo zero e addirittura si guadagnerebbe. Dirai tu: Si ma il costo da sostenere per gli impianti?
Partendo dal progetto, costruendo l'edificio con questi presupposti, non avrebbe differenze sostanziali. Altrove, dove le tecniche costruttive sono diverse, costano anche meno. Ovviamente diverso e' il costo in caso di ristrutturazione perche' si sa, nessuno lavora per niente.
Mi sorge un dubbio: non e' che per caso non c'e' interesse a fare case come Dio comanda? Non e' che per caso i costruttori usano tecniche obsolete e assolutamente economiche per aumentare al massimo i loro profitti?
...forse, nelle imprese edili, ci sono molti managers...gli stessi che stanno rovinando l'Italia....

stefano camerino 19.10.05 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo progettando un modello di lavandino da proporre al mercato. Ci piacerebbe "venderlo" compreso di un sistema di termodinamico come quello descritto, qualcuno puo' darci indicazioni su qualcuno che lo venda o che stia ricercando il modo per commercializzarlo?
Grazie,
Gaia Morelli - 21Lab - Roma

Gaia Morelli 18.10.05 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
puoi svelarmi il misterioso mondo degli incentivi sull'acquisto macchine a gas/metano, magari con incentivi alla rottamazione?
Vale solo sul nuovo?
Vale solo su auto nate con l'impianto?
Quanto mi danno, quando e come?
Grazie

Ginevra Zanussi 18.10.05 13:41| 
 |
Rispondi al commento

il petrolio sale l'inquinamento pure e noi italiani continuamo a lasciare il motore acceso delle macchine d'inverno x scaldarci e in estate con il condizionatore accesox rinfrescarci. bravi! cosi pure i camionisti(tanto loro il gasolio non lo pagano, visto che quasi tutti sono dipendenti) e poi fanno i tir lumaca contro il caro gasolio. bravi!

MASSIMO ISETTI 18.10.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

il petrolio sale l'inquinamento pure e noi italiani continuamo a lasciare il motore acceso delle macchine d'inverno x scaldarci e in estate con il condizionatore accesox rinfrescarci. bravi! cosi pure i camionisti(tanto loro il gasolio non lo pagano, visto che quasi tutti sono dipendenti) e poi fanno i tir lumaca contro il caro gasolio. bravi!

MASSIMO ISETTI 18.10.05 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Tutti osannano GOOGLE come super motore di ricerca, ma pochi sanno e conoscono un modo ancora migliore in tutti i sensi: si chiama A9 ed il suo sito e'
http://a9.com semplicemente basta digitare A9
In pratica la editrice Amazon si appoggia e integra GOOGLE con maggiori opzioni scaricando e aggiornando la barra di A9
PROVARE PER CREDERE !!!

Luciano Stilli 17.10.05 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Forse è stato già segnalato:

www.minergie.ch

Marchio di qualità che certifica le costruzioni svizzere.

Alberto Villa 14.10.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto qualcosa di interessante su Beppe ed invito anche lui ed i navigatori a farlo
BEPPE GRILLO: IL "BUFFONE DI CORTE" DEL MONDIALISMO in
http://www.fottilitalia.com/
che si definisce "il sito anti-italiano per eccellenza"


skyuno@tin.it

michele rinaldi 14.10.05 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Un po di link interessanti:

- sito della fiera di Dublino sugli edifici sostenibili:

http://www.sustainabledevelopments.ie

la lista alfabetica degli espositori:

http://www.sustainabledevelopments.ie/sbscd.php?content=sbs/alphabeticaly

in particolare visitando la fiera ho notato:

Wildsasve Limited per produrre energia dall'eolico
a dimensione di singola casa: www.windsave.com

www.integerproject.co.uk per i pannelli solari

www.skeco.ie heat pumps
www.thermia.com heat pumps
www.dimpco.ie air-to-water heat pumps

www.eco-techgroup.com legno!

www.solarskylights.com per aver luce in ambienti chiusi usando il sole.

ma spulciate gli espositori ce n'è per tutti i gusti

Simone Grassi Commentatore in marcia al V2day 13.10.05 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
in tema di spreco delle risorse idriche ti segnalo questo sistema per il riciclo delle acque domestiche
http://www.grey-water.hu/it.htm
ha solo un difetto: non costa un c...o
ciao a tutti

Ettore Stopezzione 12.10.05 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno può dirmi qualche società, sito o compagnia che venda i prodotti descritti da Beppe?

Luca Gazzetta 11.10.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo dire una cosa alle persone intenzionate a lasciare il nostro paese. Andare via per scelta va benissimo; ma andare via perche' abbiamo dei politici ridicoli non e' giusto. Io nel mio piccolo un po' ho viaggiato, e piu ho viaggiato piu' ho capito che c..o ho avuto nel nascere in in questo paese meraviglioso. Non permettiamo a nessuno di rovinarcelo, piuttosto cerchiamo di riprendercelo.
Occhio perche' per quanti problemi e difetti ci siano in questo paese ancora un minimo di liberta' c'e'. In molti paesi "Esotici" da cartolina la vita degli esseri umani non ha un grande valore.

alfeo amedeo barbieri 10.10.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe grillo ho inserito la prima volta pochi giorni fa una descrizione del sistema da noi prodotto, per il risparmio energetico delle abitazioni, e visto l'enorme interessamento, la mia azienda ha deciso di applicare ai prezzi di listino uno sconto abbastanza importante a tutti i lettori di questo blog. è importante facciate riferimento a beppe grillo.

il pannello di riscaldamento e deumidificazione è sufficiente per un ambiente di 40/50 mc. ha un assorbimento di 0,3 KW.
per riscaldare 100 mq ne servono max n°8 con una spesa inferiore ai 100 euro mensili di consumo elettrico.
penso che questa sia una vera novità!!!!
il costo d'acquisto e equiparabile a un normale sistema a termosifoni, con tanti pregi in più.


il sito dove trovarli è magic-panel.com

bartolini roberto 10.10.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo in merito ad argomento davanzali e lavandino.. esistono,in commercio dal 1998,anche dei rubinetti dal costo simile a quelli tradizionali che consentono di risparmiare fino al 50% dell'acqua e di non far accendere la caldaia per l'acqua calda se non serve come succede abitualmente,x esempio lavarsi le mani.In questo modo si ottiene non solo un risparmio idrico-energetico ma non si inquina perchè la caldaia non brucia inutilmente gas per un "ciclo".Il sistema consiste in 1 limitatore di portata all'interno della cartuccia del miscelatore,la cartuccia è il motore che ci consente di aprire/chiudere e regolare la temperatura dell'acqua,che consente di suddividere lo spazio di apertura della leva in 2 zone.Nel 1°movimento della leva un'azione frenante segnala il raggiungimento della zona di economia e viene messa a disposizione la quantità sufficiente x le piccole necessità,5 lit.min.
Nel caso di fabbisogno superiore sarà sufficiente superare il freno per poter disporre della massima erogazione,13 lit.min
Per quanto concerne il risparmio di energia con questo rubinetto grazie alla cartuccia nella posizione centrale della leva e all'interno della zona di economia è possibile prelevare soltanto acqua fredda.Per ottenere acqua miscelata sarà sufficiente orientare la leva a sinistra senza scottarsi perchè dotato di limitatore di temperatura.Con questo sistema si possono risparmiare fino a circa 50 € a rubinetto all'anno,tra acqua e energia, senza inquinare inutilmente e senza perdere il confort dell'utilizzo abituale.
Per maggiori informazioni visitate www.hansa.de o mandate 1 e-mail a: hansaitaliana@hansa.it

alberto garrone 10.10.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, questa e'la prima volta che ti scrivo. Grazie a te mi sto appassionando alla rete. ho 44 anni, un bimbo di 15 mesi e a novembre entrero' nella mia casa nuova.Il discorso sul davanzale e il lavandino mi sembra interessante; mi puoi dire dove posso comprarli?
Se passi dalle parti di Sanremo puoi venirmi a trovare nel mio locale a Bussana Vecchia:L'Osteria degli Artisti, che oltre a essere un locale storico e' veramente un posto meraviglioso.
Magari ci si beve un "gotto" insieme.

In ogni caso complimenti per il blog

alfeo amedeo barbieri 10.10.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

sono un nuovo lettore e voglio congratularmi con tutti voi per quello che fate.Mi trovate d'accordo completamente con tutte le vostre "lotte".Non so se mi è sfuggito o non avete mai messo gli occhi sulle nuove multe inerenti alle moto.Basta poco per avere la confisca della due ruote.Mi sembra che le varie infrazioni non siano commisurate alla pena.Basta staccare una mano dal manubrio per incappare nella confisca.Mi sembra eccessivo.
ciao e grazie a tutti Gabriele

gabriele valdarnini 10.10.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, a proposizto di risparmio energetico ti consiglio di visitare il sito www.schwoerer.de e cliccare sul link "it". Troverai le case a basso consumo energetico con impianti che in Italia non sappiamo nemmeno esistano per il recupero termico!!
Denis 1973, Treviso

Denis Garbelotto 10.10.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il Messaggio mattiniero ed insonne dell'amico Marco.
E' tornato a letto.
Se mi dice dove andare, vado anch'io.
Mi accontento del meno-peggio non chiedo il meglio dell'italia e di chi ci governa.
Ieri casualmente ho visto Prodi alla manifestazione.
..e mi chiedo, ma non si vergogna. Dopo aver fatto chiudere IRI, CIRIO, ecc
Ha lasciato senza lavoro migliaia di operai dell'Alfa Romeo e dintorni, ecc
Nessuno crede più alle favole, è vero! Ma "'a ca' nesciuno è fesso".
Chi saranno quegli idioti che lo rivoteranno? Boh, non lo so. Ma ci saranno.
Allora datemi uno spiraglio...
la CDL non và, l'UNIONE non và. Datemi un'alternativa geniale, efficace, veritiera.
Altrimenti rimango dell'idea che si stava meglio quando si stava peggio.
Cordialmente
Tommaso Manero, 51 anni di Milano

(caro Beppe mi auguro di vederti presto... magari da Adriano. Un abbraccio)

Tommaso Manero 10.10.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

vivo damolti anni a Civitavecchia, considerato uno dei più grandi poli energetici d'Europa e da sempre terra di conquista e servitù dell'ENEL.
Ti informo, qualora tu non fossi al corrente, che a Civitavecchia si sta convertendo la centrale di Torrevaldaliga nord da oliocombustibile a carbone. Una scelta dettata da motivi economici ed in particolare dal fatto che il costo del carbone è inferiore a quello del gasolio.
A tale riguardo, e per la sicurezza della salute dei cittadini è stata subito costituito l'Osservatorio Ambientale, sbandierato da tutti coloro che hanno appoggiato la scelta ENEL, come l'organismo di tutela della salute dei cittadini.
Sai chi hanno designato presidente della tale speciale commissione? Ebbene si: Umberto Veronesi. Così l'insigne scenziato potrà anche qui sostenere la sua idea che il carbone fa bene alla salute, a tutto vantaggio degli asmatici e di coloro che soffrono di allergie.

Resto a disposizione

A presto.

Umberto De Angelis

Umberto De Angelis 10.10.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'ignoranza,non ho capito un meritato pene di queste elezioni" primarie" del centro sinistra. C'è qualcuno che mi può spiegare chi va a votare e perchè si paga un euro???

carlo alberto toschi 10.10.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

sono una frana con il pc, però oggi sono riuscito ad iscrivermi qui...!!! mi hai stimolato per entrare in rete. ciao

carlo alberto toschi 10.10.05 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
vivo da molti anni a Civitavecchia, uno dei più grandi poli energetici d'Europa e da sempre zona soggetta alla servitù dell'ENEL, che con il suo potere economico è riuscita ad influenzare il comportamento delle varie amministrazioni che nel corso degli anni si sono avvicendate nella gestione della Città.
Sai che a Civitavecchia l'ENEL sta convertendo a carbone la centrale a olio combustibile di Torrevaldaliga nord?
Ebbene a garanzia della nostra salute hanno costituito l'Osservatorio Ambientale: la speciale commissione sul controllo ambientale e delle emissioni.
E sai chi hanno designato presidente della Commissione? Se non lo sai ti informo che l'insigne personaggio risponde al nome di
Umberto Veronesi. Lo scenziato così potrà anche qui dire che il carbone inquina meno dell'olio combustibile e fa bene alla salute, soprattutto per coloro che soffrono di malattie respiratorie come gli asmatici o per alleviare le allergie.

A presto.

Umberto De Angelis

Umberto De Angelis 10.10.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

ma chi sei tu veramente? io sono carlo

carlo alberto toschi 10.10.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
sono ormai 16 anni che vivo all estero precisamente in ungheria ( paese che non cambierei assolutamente con un altro) anche se devo dire che tengo rapporti molto stretti con l italia dato che mi occupo di importazioni di mobili .
Bene caro beppe vorrei rispondere a marco che vuole emigrare fallo caro amico mio fallo prendi tutto e scappa dall italia che ormai e diventata un posto fatto solo retorica e bugie e prese per il c...o a noi poveri italiani,
cosa ci rimane ormai cosa?? sapere che siamo i primi al mondo per la cucina arredamento e la moda?? mi viene da ridere , gli amici ungheresi mi dicono sempre sei fortunato a essere italiano avete tutto li?! si abbiamo tutto miseria fame ed un caro uomo al governo che si fa i c...i suoi ogni giorno con leggi ad honorem per lui e i suoi piu stretti collaboratori. chi vuole piu andare in italia a vivere????? assolutamente caro beppe non ne ho nessuna voglia.mi trovo bene dove sono.
la sera guardo quasi tutti i tg da rai tre fino al " tutto bene tutto bene TG4 mi viene da ridere dire che e un telegiornale ma E VERO VA IN ONDA!!!!!
VEdere prodi con il suo furgone che parte e non parte ( bertinotti il grande mastella che ancora oggi non ho capito un c...o da che parte stia.... e rutelli l uomo del vento ( nel senso si dirige sempre dove soffia) insomma ridicoli , e dall altra parte un uomo piccolino che si sta c.......ndo addosso per le prossime elezioni e fa di tutto per poter i... re i suoi avversari politici. caro beppe come potrei piu tornare???? dimmelo tu..))))


ciao riguardati mi raccomando abbiamo bisogno sempre di te non dimenticartelo.
un abbraccio dall ungheria

roberto

roberto sparta 10.10.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
vorrei solo citare la fonte delle informazioni che beppe grillo, o chi per lui, ci ha dato sul lavandino termodinamico e sul davanzale e che sono leggibili al seguente url: http://www.forumenergia.net/archivio.asp?ID=50 risalente, credo, al 2003/2004. Caro Beppe Grillo hai per caso altre fonti piu' dettagliate in merito al risparmio energetico? Dire che esiste un lavandino termodinamico ma non dire dove e se e' possibile comprarlo, che senso ha?
ciao e grazie
Walter

Walter Sorrenti 10.10.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
sono stupita che ancora esistano persone come te, considerato l'appiattimento culturale e mentale al quale siamo sottoposti. Faccio una grande fatica, non senza qualche parolaccia da parte delle mie figlie, a fare il genitore contro corrente. Sempre a dire mi raccomando leggete fra le righe, sappiate interpretare ciò che vi viene detto, sappiate "dubitare". Mi ferisce e mi fa arrabbiare l'indifferenza per l'ambiente, ch'esso vittima della nostra arroganza, della prepotenza di chi, come l'uomo, vi si pone al di sopra, pensando sempre di poterne fare a meno. In ogni caso grazie di esserci.
Una che non molla.
titti

titti de ruosi 10.10.05 12:55| 
 |
Rispondi al commento

E adesso cosa faccio ?

Lo ammetto si ….. ho votato per Lui …
ma cavolo ci avevo creduto alla storia “tanto lui ha gia tutto e non si metterà a costruire cattedrali nel deserto per intascare qualche euro”…avevo creduto anche alla storia del “contratto con gli italiani”…finalmente qualcuno che vuole essere eletto e mi dice :” io farò questo questo e quell’altro” e non semplicemente “gli altri fanno schifo per cui vota per me”……

Poi ….mi è crollato tutto addosso e non c’è bisogno che vi dica nulla…ma adesso io cosa faccio ?
a chi devo dare secondo voi il mio voto? A chi posso dire :” Si tu mi rappresenti senz’altro per cui puoi parlare per me !” per cortesia aiutatemi perché sono veramente nei pasticci…..

Fabio Canale
Roma

Fabio Canale 10.10.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro, grandissimo Beppe..tanto ho ammirato il tuo suggerimento di "non mollare" l' Italia a quel padre insonne che vuol portare i figli all'estero per paura di farli crescere in un paese che , se continua così, è destinato a rimanere uno SCHIFO..ma sconcertato e preoccupato sono dopo il discorso pronunciato da Prodi durante la recente manifestazione di piazza del popolo. Intanto, con "aria demagogica", e moscio come un budino, il pensiero alle vittime del terremoto pakistano..e i duemila e passa indios cancellati dall'uragano in centro.america??!..poi comunque dalla sua bocca solo la lista "della spesa" dei misfatti del centrodestra, che conosciamo a memoria, senza un minimo di indignato vigore o alcun accenno alle intenzioni del centrosinistra, desideroso solo, almeno pare, di sedersi nella metà parlamentare che conta! Io credo che ,in un paese così MARCIO come il nostro, il cittadino, in un occasione come quella romana di domenica mattina, avrebbe potuto e dovuto nutrire la speranza di ascoltare parole di fuoco (fuoco "dentro"!) capaci di far ribollire il sangue e rinascere rabbioso e represso entusiasmo!..e invece da allora io sono molto, ma molto più, così..istintivamente, preoccupato! Il popolo può poco..e l'unico che mi fa un pò fremere e che dice, oltre a te, le cose che vorrei sentir dire ,è ,ahimè, Bertinotti!..dimmi, dicci qualcosa Beppee!...un caloroso e fraterno abbraccio da Biagio

Biagio Forestieri 10.10.05 12:18| 
 |
Rispondi al commento

perchè invece di far lavare quasi ogni giorno piazza s.marco, il comune di venezia non si dà da fare per una pulizia approfondita di tutte le altre zone della città con pompe d'acqua o fornendo gli spazzini di apparecchiature adeguate per poterlo fare? venezia non finisce uscendo da piazza s.marco!!!!

heinz de prà 10.10.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento


Caro Beppe,
non voglio ringraziarti per il tuo impegno per una società più giusta, ma rimproverarti perchè, oltre alle tue belle parole, noi che confidiamo in te, vogliamo da parte tu anche gesti eclatanti. Cosa vogliamo da te? Sei o non sei uno degli "Eroi" del nostro tempo? Crea un movimento che faccia da ago della bilancia tra i due schieramenti. Non darci in pasto per altri 5 anni al centrodestra ma nemmeno consegnarci, chiudendo gli occhi e tappandoci il naso, nelle mani del centrosinistra. Perchè non lanci tramite il tuo blog una provocazione e vediamo quanti sarebbero disposti a seguirti in questa tua avventura, che poi sarebbe l'avventura di tutti gli italiani che grazie a te non hanno smesso di sperare in un'Italia migliore. Grazie alla rete un 8-10% di preferenze non te lo toglie nessuno. Di spontanei finanziamenti per il progetto ne troveresti a non finire. Avresti un peso enorme e anche la possibilità di attuare leggi che salvaguardino e tutelino noi cittadini indifesi.
Non abbandonarci!!!! Non lasciarci alla deriva!!!! Facci tornare sognare!!!
Grazie per tutto quello che fai per noi e per il nostro Paese.
Silvio Betti - Botticino (BS)

Silvio Betti 10.10.05 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
non voglio ringraziarti per il tuo impegno per una società più giusta, ma rimproverarti perchè, oltre alle tue belle parole, noi che confidiamo in te, vogliamo anche gesti eclatanti. Cosa vogliamo da te? Sei o non sei uno degli "Eroi" contemporanei? Crea un movimento che faccia da ago della bilancia tra i due schieramenti. Non darci in pasto per altri 5 anni al centrodestra ma nemmeno consegnarci, costringendoci a chiudere gli occhi e tappandoci il naso, nelle mani del centrosinistra. Perchè non lanci tramite il tuo blog una provocazione e vediamo quanti sarebbero disposti a seguirti in questa tua avventura, che poi sarebbe l'avventura di tutti gli italiani che grazie a te non hanno smesso di sperare in un'Italia migliore. Con l'aiuto della rete un 8-10% di preferenze non te le toglie nessuno. Avresti un peso enorme e anche la possibilità di attuare leggi che salvaguardino e tutelino noi cittadini indifesi.
Non abbandonarci!!!!
Non lasciarci alla deriva!!!!
Facci tornare sognare!!!

Grazie per tutto quello che fai per noi e per il nostro Paese.
Silvio Betti - Botticino (BS)

Silvio Betti 10.10.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

volevo commentare il fatto che una persona disabile, (come me), non puo prenotare i biglietti del multisala medusa attraverso internet, ma deve recarsi sul posto, nel mio caso da Lainate a Cerro maggiore per comprarli sul possto, mentre chi non ha problemi fisici, puo prenotarli, comodamente, da casa.
Inoltre, sono incazzato, perche' volevo portare mio figlio allo spettacolo MOSTER JAM del 21/10/05 di Assago, ma mi sono sentito dire che questo spettacolo non prevede l'accesso ai disabili.
PRESIDENTE VAFFANCULO

Giuseppe Garieri 10.10.05 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Cari Bloggers, caro Beppe,
vi ricordo questa recente notizia:
"ASTRONAUTICA: FALLITA LA MESSA IN ORBITA DI UN SATELLITE SCIENTIFICO
(AGE) ROMA - E' fallita la missione del satellite Cryosat: la prima missione spaziale esclusivamente dedicata allo studio dei ghiacci polari e del loro assottigliamento. Il satellite era partito puntualmente alle 17,02 dalla base russa di Plesetsk: il lancio era stato perfetto. Il veicolo avrebbe dovuto inviare il primo segnale dopo un'ora e mezza, ma non ha dato più segnali.
Soltanto nella tarda serata di ieri si è appreso che il secondo stadio del lanciatore non si era sganciato. L'ipotesi giudicata più attendibile è quella di un guasto al software ha impedito al motore del secondo stadio del lanciatore di spegnersi. Di conseguenza il motore ha continuato a funzionare consumando tutto il propellente. Esaurito il carburante il satellite è precipitato nell' Oceano Artico. La missione era costata 150 milioni di euro, allo scopo di immettere in orbita... (etc.)"

Che strano....
Perchè i satelliti per tlc non cadono mai e invece questo per il monitoraggio dei ghiacci e dell'effetto serra è caduto come un sasso...?

Alberto

Alberto Daroma 10.10.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, a parte i soliti complimenti che ti fanno ed a cui finirei inesorabilmente per allinearmi, ti devo personalmente molto, perchè nonostante sia visto quasi come un marziano perchè ho due lauree mi sono reso conto che del mondo che mi sta intorno non so nulla. Sono molto interessato a "skype" e vorrei saperne di più visto che ho una casa nuova e vorrei curare l'aspetto telecomunicazioni senza l'aiuto di Provera. In più ti ho letto su repubblica e parlavi di siti in cui il calcio è trasmesso gratuitamente senza passare per la truffa del digitale terrestre. Dove posso trovare qualche notizia in più?? Con Skype è possibile chiamare telefoni fissi e cellulare, è solo necessario un pc con adsl?? Se riesci a farmi sapere qualcosa ti ringrazio. So che sei impegnato a 360° e che hai problemi maggiori rispetto alle mie domande, ma ti ringrazio per l'opera di informazione che stai conducendo. Stammi bene. alex

alessandro Borsetto 10.10.05 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari amici del Blog,

gridiamolo con forza che Loro - i signori della politicaeconomiabanche - ci vogliono imbalsamare mentalmente e fisicamente.Portiamo fuori dal blog il nostro grido di protesta e la nosta voglia di salvezza.
Diciamolo a tutti che la cara stampata e l'informazione televisiva è manovrata,"preconfezionata" e scritta come la trama di una fiction.
Già le fiction, le trasmissioni demenziali, la retorica infinita intorno al calcio ed alle tragedie altrui,le milioni di ricette di cucina, cioè quello che oggi ci propinano le televisioni pubbliche - da noi pagate - e quelle del Presidente - in tutti i sensi.
Ci vogliono incapaci di analizzare la realtà che è sotto gli occhi di tutti, ma non ripresa dalle telecamere, la realtà che non crediamo possa esistere, ma che invece ci avvolge con un abbraccio "mortale". Ci vogliono attenti ed interessati a discorrere dell'ultima Ferrari che ha comprato Vieri o da altri calciatori, oppure dell'ultimo tradimento della starlette di turno e dell'ultima ricetta messa in onda da Vissani e similari.
Non vogliono che ci svegliamo da questo torpore, da questo sonno incosciente. Amici ci stanno narcotizzando con le nostre stesse mani.
Ed allora c'è bisogno di uscire dalla tana, dal nostro fortino, dal nostro blog.
Dobbiamo uscire e far sentire forte alla gente il nostro grido per svegliarli prima che sia troppo tardi.
E' vero pochi in Italia si connettono ad internet e quei pochi sono attratti da altri siti più pubblicizzati di questo.
Ora che sappiamo, che siamo consci di come vanno le cose nel nostro paese e nel nostro pianeta, non possiamo tacere o continuare a protestare sul blog, dobbiamo fare qualcosa perchè i nostri figli o i nostri nipoti possano vivere in un mondo migliore del nostro.
Sogno? Forse. Però sono certo che oggi io, anzi noi ci dobbiamo svegliare dal torpore che ci hanno imposto.

In attesa di risposte e di vostre considerazioni, Saluto tutti.

Lello

Lello Pucino 10.10.05 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo al suggerimento per il recupero del calore residuo nelle acque di scarico del lavandino, ho "incredibilmente" visto "qualcosa di simile" in Ecuador, a Quito la capitale, mi sono chiesto perchè nessuno da noi è a conoscenza di questi "accorgimenti" per risparmiare energia, forse perchè nessuno ha interesse a divulgare queste informazioni?

salvatore garreffa 10.10.05 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Bush ha detto, testualmente:

"Troppe delle nostre importazioni arrivano dall'esterno!".

MA VA?

Giuseppe Castignani 09.10.05 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Signor grillo buona sera..
Sono un razazzo di 24 che ha le palle piene di burattinai mai sazzi di potere e ricchezze!
Spesso penso al mio futuro.. Sa bambini, una moglie, la casa...Magari mogli anche due!! Poi penso el mondo di merda che vedranno i miei figli! Io non mi sento di far vivere miei figli in una terra, (la sardegna) con basi militari americane ovunque. Poligoni di tiro, porti nucleari, scorte di proiettili nei buncher sotto i parchi come a cagliari a monte urpinu..
non mi sento di far vivere miei figli in un paese governato dalla corruzzione e indifferenza di chi dovrebbe difenderci da questi mali.
non vorrei mai far vivere miei figli, in un mondo ormai in auto distruzzione, tra guerre, surriscaldamento globale e chi piu ne ha piu ne metta!!!
Poi vengo a sapere che esiste una piantina!!! Non che non la conoscessi ancora! ma scopro che non solo serve a " diventare pacifisti e rilassati " ma ci fanno i vestiti! ci fanno le medicine! ci fanno oggetti che siamo abituati a vedere di plastica! ci fanno carburanti!!!
Allora io mi chiedo!! com'è che l'uono è cosi coglione da fare le guerre per il petrolio che prima o poi finisce, inquina e ci sta incasinando il pianeta e oltretutto costa tanto! e da noi italiani sfigati, costa ancora di piu!!!
e rendiamo illegale una fonte di energina inesauribile (basta piantarla) come la marijuana?? e non é solo energia cazzo, puo essere anche vestiti, puo essere la tastiera del pc, la custodia di un cd.. puo essere benessere!!! tutti felici e contenti!! scherzo!!
Ma come si fa? come posso io fare qualche cosa per, direi migliorare ma secondo me é ancora fantascienza! per rendere UMANO, normale, il mondo in cui vivo??
Lei che è un comico.. mi dia un ainto... cosa posso fare?
Mirko da Cagliari.

Mirko Lai 09.10.05 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono un semi-Milanese (nato e cresciuto li fino al Liceo), semi-Genovese (Liceo e Universita), semi-Americano (vivo negli States da 15 anni). Sono andato via dall'Italia per motivi di lavoro e perche' avevo delle idee precise su quello che volevo fare e in Italia non mi ha ascoltato nessuno in quanto ero "troppo giovane". Lavoro nel Cinema a Los Angeles, dove il Cinema e' un business e non una associazione di politicanti che aspettano un finanziamento statale per girare un film e intascarsi una parte del budget. Io ti ringrazio per questo tuo Blog. Ti seguo da sempre e penso che se la gente avesse piu' coraggio di dire cio' che pensa, non saremmo nella situazione mondiale in cui siamo. La disonesta' si paga, non nel breve, ma nel lungo termine. L'uomo e' sulla terra da 20,000 anni e non lo ha ancora capito. Qui negli USA abbiamo un tuo corrispondente chiamato Bill Mahr che ha un suo show sulla TV cable dove dice cose vere e pesanti, ma le dice in TV. Qui la gente ha "freedom of speech" e il "right of disagree". Se io fossi un direttore TV in Italia tu saresti il primo ad avere un tuo Show, con tanto di Team di avvocati.
Un abbraccio, Stefano

Stefano Gallini Durante 09.10.05 21:55| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe grillo ho inserito la prima volta pochi giorni fa una descrizione del sistema da noi prodotto, per il risparmio energetico delle abitazioni, e visto l'enorme interessamento, la mia azienda ha deciso di applicare ai prezzi di listino uno sconto abbastanza importante a tutti i lettori di questo blog. è importante facciate riferimento a beppe grillo.

il pannello di riscaldamento e deumidificazione è sufficiente per un ambiente di 40/50 mc. ha un assorbimento di 0,3 KW.
per riscaldare 100 mq ne servono max n°8 con una spesa inferiore ai 100 euro mensili di consumo elettrico.
penso che questa sia una vera novità.
non emmettendo gas nocivi forse anche le nostre città sarebbero più pulite.
il costo d'acquisto e equiparabile a un normale sistema a termosifoni, con tanti pregi in più.


il sito dove trovarli è www.magic-panel.com

roberto bartolini 09.10.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

...(segue )La natura, la bellezza, cio' che ci tieni vivi, ( venga a vedere le sponde del fiume dalle parti di Brenna, un giorno ), anche
senza entrare nella pericolosita' chimica intrinseca, chi attenta a tutto cio' avvalendosi del proprio potere, della capacita' di
avvalersi di ricatti verso le forze politiche in termini di occupazionalita',e di coperture politiche, QUESTI ZOMBIE DI MEGA-MANAGER** SEMPRE IMPUNITI, NON SONO VERI CRIMINALI? Se spulcia le due fonti di cui riporto sotto gli URL c'e' anche dell' altro...molto, molto interessante, le stralcio qui* un breve cenno...


Sig.
Grillo, come le dissero gli ingegneri Fiat per il motore ad idrogeno,
lo dica Lei, a Lei, che e' un comico, crederanno..

* D:l'impianto di Scarlino, con i problemi relativi alla diffusione dei rifiuti, la miniera di Campiano legata alla fuoriuscita di acqua
inquinata, e la miniera di Fenice Capanne con le sue pile triturate.
Cosa lega queste vicende?
R: Le aziende che hanno gestito questi tre
siti facevano tutte capo al gruppo Eni. Non solo, andando a ricostruire quali erano gli amministratori delegati** dei gruppi ci accorgiamo che sono le stesse persone. L'Eni di fatto ha cambiato spesso idirigenti
di queste tre vicende, che hanno girato e occupato posti di responsabilità nelle tre situazioni.

D: Quindi si può parlare di intenzione cosciente e di responsabilità diretta dell''Eni?
R: Si, ho le carte che provano che c'era consapevolezza del progetto: si volevano
smaltire illegalmente rifiuti tossici in luoghi dove in precedenza, per attività minero-metallurgiche, si erano già verificati fenomeni di inquinamento, ognuno dei quali aveva come elementi chimici inquinanti GLI STESSI METALLI che sarebbero stati rilasciati dalle attività
illecite di smaltimento...

da intervista di E.Profumi a Roberto
Barocci sul settimanale "Carta":
http://www.barocci.it/roberto/doc/carta.htm#I
vedi anche:
http://www.barocci.it/roberto/maremma/maremma_avvelenata.pdf

Gianandrea Bulgari 09.10.05 20:35| 
 |
Rispondi al commento

ORO AZZURRO E ORO ROSSO - continua

infatti chi
autorizzo' a suo tempo lo stoccaggio, e chi minimizzo' la
pericolosita'
delle scorie( ci sono stati anche rapporti ARPAT allarmistici e non
resi pubblici, e questo e' tutto testimoniato dalle fonti che Le
allego
e dalla testimonianza di Roberto Barocci ) furono i responsabili della
Regione...la Regione Toscana dovrebbe fare causa anche a se'
stessa...
secondo Lei...? Un comitato di mnatori, licenziati, cerco' di
ottenere la riconversione delle mimniere in parco, in lancio' l' allarme prevedendo esattamente cosa sarebbe successo...poi la rassegnazione, e l' assegnazione di nuovi posti di lavoro agli stessi ha fatto cadere
la cosa nel vuoto.
In mezzo ci siamo restati noi, i ragazzi di 40 anni, molti,
e gente piu' grande e piu' piccola, che come me e come da
tradizione
della vita della nostra camagna non ha smesso ( personalmente quasi
tutti i giorni d' estate e parte di quelli di primavera e
d'autunno,
dall''88 fino ad oggi )di andare a fare il bagno nel nostro
bellissimo
fiume verde, il mare di Siena, 25 minuti d' auto da centro, o a
pescare
etc. I contadini non hanno smesso di irrigare, i cavalli di pascolare.
Milioni di tonnellate di acqua che irrigano le colture, etc. Quanto
arsenico e merletti vari mi saro' assorbito, chi lo sapra' mai?
e soprattutto chi sapeva e doveva informarmi in tempi non sospetti ? I granchi di fiume sono scomparsi, le piene risollevano e riportano in
soluzione cio' che si e'
sedimentato nel letto del fiume- per quanti decenni? Le vasche non possono fare niente per quasto. Andare a bagnarsi entro 4-5 giorni dalle piene equivale ad intenzioni suicide, poi ' acqua ridiventa verde e piu' cristallina di prima, nei primi decimetri di profondita'( e restera' cosi' per giorni, come non mai,
splendida ), forse non e' un pericoloso bagnarsi senza immergersi troppo.
La natura, la bellezza, cio' che ci tieni vivi, ( venga a vedere le sponde del fiume dalle p

Gianandrea . Bulgari 09.10.05 20:15| 
 |
Rispondi al commento

caro Sig. Beppe Grillo,l'oro puo' essere anche rosso ( mi
riferisco al
titolo "l'oro azzurro", cioe' mi riferisco all'
acqua ), come l'acqua
che ha cominciato ad un certo punto ( ufficialmente dal '96, ma
probabilmente ed in base ad alcune " percezioni ", gia'
dal '92 ) ad
uscire dal fosso di Ribudelli, affluente del Merse il quale confluisce
nel' Ombrone, fosso prospiciente la miniera di Campiano, nel
momento in
cui la miniera, di proprieta'Solmine -ENI, fu chiusa, e le acque di
falda, non piu' drenate ed allontanate, hanno cominciato ad entrare
in
contatto con le scorie, "inerti" ( parole dell' ENI -
infatti liberano
solo mercurio, cadmio e arsenico oltre a vari altri metalli pesanti, e
se si sa che con il mercurio si fanno i termometri e l' arsenico in
piccolissime dosi viene impiegato in medicina, per il Cadmio qualcosa
di buono si trovera' )stoccate a 800 metri di profondita', ed a
rimettere in circolo tali prodotti, nel fiume Merse. Si tratta di
fanghi limosi e barili gia' in via di corrosione ad opera del loro
stesso contenuto, rifiuti dell' attivita' mineraria e
provenienti da
altri impianti Eni presenti sulla costa, saggiamente ed
intelligentemente immagazzinati nelle profondita' della miniera in

presenza e vicinanza di falde acquifere. Una volta chiusa la miniera e
cessata la manutenzione,l' acqua e' uscita non solo Rossa, ma
bella
calda, al punto che secondo i rilevamenti dei primi occasionali
"scopritori" ci si poteva cuocere un uovo sodo (
radioattivita'??
speriamo di no).
Poco importa se chi ( Regione Toscana ) afferma di
avere la situazione sotto controllo tramite 2 vasche di decantazione
che ci ( a noi contribuenti )costano 100.000 euro AL GIORNO, sostiene
pure di avere in atto un' azione di richiesta di risarcimenti vari
verso chi ( ENI ) ha sfruttato, inquinato ed e'scappato: non
c'e' da
preoccuparsi che quest' azione sia troppo incisiva, infatti chi
autorizzo' a suo tempo.segue-

Gianandrea Bulgari 09.10.05 20:05| 
 |
Rispondi al commento

ho letto il post sui risparmi energetici ottenibili con lavandini e davanzali.
sarebbe interessante ci fossero link dove rintracciare i produttori, i progettisti e gli installatori.
grazie

Gianni Podestà 09.10.05 19:57| 
 |
Rispondi al commento

“Non per tragica fatalità”
Sono trascorsi 4 anni dalla morte di due operai della Crea S.p.A., Paolo Sardo e Stefano Miniussi, uccisi a 29 anni dalle esalazioni superiori ai limiti di tollerabilità persistenti in una vasca di depurazione nell’impianto di depurazione di Servola (Trieste) gestito dall’ACEGAS S.p.A.
E’ caduto per primo Sardo, il collega e amico Miniussi, accorso nel tentativo di salvarlo, ha fatto la stessa tragica fine.
Rispetto all'Europa, l'Italia detiene due primati negativi: il tasso di frequenza degli infortuni e quello di mortalità sul lavoro sono più alti della media e la frequenza degli incidenti è più alta fra i giovani.
Sono dati che non si possono accettare
Ma l'importante è produrre. Di più e più velocemente, spendendo il meno possibile. E pazienza se spesso ci scappa il morto e NON per tragica fatalità, dall’ 8 ottobre 2001 cinque gli imputati di omicidio colposo e 4 anni trascorsi nel dolore di chi non reclama vendetta ma dignitosamente attende giustizia.
Allora vale la pena riflettere sui valori di questa società civile, sul diritto alla salute, al lavoro e all’ ipocrisia di uno stato di fatto della giustizia che a gran voce difende la propria indipendenza e reclama termini di rapidità ed efficacia ma che con continui rinvii, errori e ricorsi ad oggi, dopo 4 anni ancora attende di avviare un giusto processo.
Ancora morte sul lavoro a squarciare l’ipocrisia che copre l’arroganza e l’impunibilità di chi risparmia sulla sicurezza e omette di osservare le minime garanzie ed il timore di chi onestamente di lavoro vive.
Ancora 4 anni trascorsi aspettando che mio fratello suoni alla porta, sperando di risvegliarmi da un incubo.... 4 anni, le stesse lacrime...
Serena Miniussi

Serena Miniussi 09.10.05 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici
Ho visto un servizio sconvolgente sulla caccia ai delfini praticata dai giapponesi con una ferocia ed una disumanità che non ha eguali, una vera mattanza estremamente crudele.
Il commentatore chiedeva come si potesse fare per fermare questa barbarie.
Forse si potrebbe cominciare così.
Chi è contrario a questo comportamento disumano dei Giapponesi che non si fanno alcun scrupolo nel saccheggiare tutti i mari di ogni specie anche protetta dalle balene ai delfini tartarughe tonni pinna gialla ecc. ecc.
invii un fax od una lettera all' ambasciata giapponese in Italia Sede:
Via Privata Cesare Mangili 2/4 20121 Milano ITALIA
Tel: +39 02 624 1141(Centralino)
FAX: +39 02 659 7201
+39 02 29 00 88 99 (Ufficio consolarej
Orari: Lunedì―Venerdì
9:00 - 12:30, 13:30 - 17:30
informandola che non essendo d' accordo con questo comportamento da ora in poi si guarderà bene dall' acquistare prodotti made in Japan.
Io per esempio devo comperare grazie alle ridicole restrizioni antinquinamento una nuova auto ed ero orientato su una Toyota Yaris ma ho
cambiato idea dopo quello che ho visto.
Penso che questa forma di protesta sia la più valida e quella più sentita se applicata da un buon numero di consumatori.
Grazie dell'attenzione.
Piero Pacini

piero pacini 09.10.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

VI E' PIACIUTA LA MANIFESTAZIONE CONTRO LA FINANZIARUA E LA LEGGE ELETTORALE? VISTO QUANTA GENTE, QUANTE BANDIERE E COME SALUTAVANO E SORRIDEVANO QUELLI SUL PALCO... BENE QUELLI SONO GLI STESSI CHE HANNO CONSENTITO PER QUATTRO ANNI A BERLUSCONI E LA SUA BANDA DI AVERCI RIDOTTO NELLO SCHIFO CHE SIAMO, SONO QUELLI (ESCLUSO BERTINOTTI PER DOVERE DI CRONACA) CHE SI SONO PRECIPITATI NELLA CONDANNA DEI RAGAZZI DI SIENA CHE HANNO,GIUSTISSIMAMENTE, CONTESTATO IL SEDICENTE CARDINAL RUINI...
AMICI,SONO GLI STESSI, QUESTI NON SONO BUONI, A CASA E SUBITO!!

MAURO SCATENA 09.10.05 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, seguo da anni il tuo percorso nel mondo dello spettacolo, approvandone i contenuti a favore del sociale. Il tuo filtro, la tua interpretazione e visione delle cose, in particolare della " cosa pubblica ", ti rende onore. Ancor più pensando che ti è costato e ti costa ( in soldi, tempo e fegato )di più opporti alle mascalzonate che seguirne la corrente, magari a favore di qualche " ottimo pagatore ". So che hai avuto recentemente a Milano un convegno con Antonio Di Pietro sul tema "Giustizia", a cui mi rammarico non aver potuto assistere. Nell'aver visto il tuo recente spettacolo a Oristano mi è venuto istintivo pensarti impegnato in politica. Non credo sia il tuo mestire, ma si impara, magari affiancato da qualche buon consigliere onesto, prelevato in ambienti universitari ( con il lanternino )e da qualche politico valido ( vivaddio qualcuno c'è ). Credo che per aiutare a cambiare l'Italia la tua credibilità possa essere di grande aiuto, in seno ad un partito o ad una coalizione di tuo gradimento. E' un contributo che, a giudicare dai consensi che ricevi nei tuoi spettacoli, noi italiani consapevoli ci aspettiamo. Il lato positivo è che potrai dire quello che pensi nel cuore del sistema, potendolo davvero cambiare, e non dovrai più spendere soldi in avvocati per quello che dici...!!! Il tuo cuore genovese te ne sarebbe eternamente grato, e anche noi. Con affetto.

Giovanni Marinosci 09.10.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

beppe perche censuri i post sul signoraggio?
non ci devi qualche spiegazione?

davide vesta 09.10.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Gent.mo Sig. GRILLO, siamo una coppia di Genova in attesa di adottare un bambino BIELORUSSO.
Si chiama Aleaksei e' bello,intelligente sano, ma
purtroppo vive in orfanotrofio da molti troppi anni. Viene in Italia 2 volte l'anno ospite per terapia, e'nativo di una cittadina vicino a Chernobil (di cui ormai non si parla piu').
Vorremmo che Lei parlasse di questi bambini,la cui vita non interessa a nessuno,vivono in un paese povero, dove l'America non puo' avere nessun risvolto economico,quindi vivono nell'abbandono sostenuti fortunamente da famiglie, che sono tante che li prendono per cura e per vacanza.
Gli saremmo veramente grati se potesse aiutarci, soprattutto a denunciare qusta grossa carenza anche del Governo Italiano.
Ci siamo rivolti ovunque, la prossima mossa sara' legarci davanti all'ambasciata Bielosussa a ROMA.
Per qualunque documentazione avra' bisogno noi la forniremo, andiamo in Bielorussia 2 volte l'anno con viaggi allucinanti e mille difficolta'.
Se non conoscesse il problema, il Governo BIELOSUSSO ha chiuso le adozioni da piu' di un anno,costringendo migliaia di bambini a rinunciare una vita normale senza carenze affettive e fisiche.
Voglio anche far presente che la vita in istituto e' dura, contornata di violenze fisiche e psicologiche importanti.
Grazie per l'attenzione che sottoporra'a questo messaggio anticipatamente.

Caria Paolo e Ferrando Cristina da Genova


caria paolo 09.10.05 17:10| 
 |
Rispondi al commento

prova

gaspare falco 09.10.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

prova

gaspare falco 09.10.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, oltre ad inventare tutte queste nuove tecnologie salva-ambiente,che servono sicuramente ma che arrivano forse in ritardo rispetto allo stato di salute attuale del pianeta, non sarebbe ora di intodurre nelle scuole qualche ora settimanale di educazione ambientale???..per fornire una completa cultura e coscienza ambientale fin da bambini alle nuove generazioni.
Simone da Bologna

Simone Franceschi 09.10.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Va bene tutti gli strumenti per il risparmio ma fino a quando non saranno semplici, economici e alla portata di tutti non avranno mai un grande sviluppo...io che ancora non posso permettermi sistemi solari o eolici cerco di risparmiare...termosifoni accesi solo se necessari e solo quando fa proprio freddo(anch'io come l'altro sig. mi ammalo pochissimo), riparo le perdite di acqua, spengo tutti gli apparecchi la notte(lucine per lo standby degli apparecchi), quando mi lavo i denti chiudo l'acqua, mi faccio la doccia in 5 min., mangio quello che c'è nel frigo senza comprare altro prima di finirlo, ecc. Di modi x risparmiare che ne sono 1000 e non costano nulla solo un pò di attenzione.
Vorrei avere una casa a consumo zero ma sappiamo tutti che la tecnologia esiste ma è (ancora troppo) costosa da istallare...

antonello tancedi 09.10.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Mi lasciano un po' perplesso i troppo futuristici sistemi per risparmiare energia, nel senso che: ben vengano i miglioramenti tecnologici, ci mancherebbe, però teniamo conto che la fabbricazione di questi sistemi molto spesso richiede energia ecc. ecc.
Perchè non affrontare la questione nel modo più semplice? Io vivo nella schifosa Valpadana; non sono un super uomo, ma vi dico che da ormai 7-8 inverni lascio il riscaldamento praticamente spento. Lo accendo soltanto quando sto male (e cmq mi ammalo molto meno da quando vivo al freddo), quando ho ospiti a cena, e quando la temperatura interna scende sotto i 12°C. Normalmente sto a 13-14° con calzettoni di lana, e un bel maglione caldo o un polar. Non capisco perchè, ed è comportamento diffuso, per esempio nel mio ufficio, durante l'inverno si vogliano tenere 24-25° quando con la stessa temperatura in estate si lotta per accendere il condizionamento...

paolo fornaciari 09.10.05 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
seguo con grande interesse da anni la tua missione ecologista.
Come anziano militante verde (negli anni '80 anche candidato alle amministrative di Milano) ma deluso dagli attuali Verdi (forse verdi di..vergogna?), trovo utili anche quelle tue ultime raccomandazioni per piccoli interventi di risparmio energetico.
Purtroppo eroici in una Italia con poca energia dove anche la salumeria di paese istalla le porte automatiche elettriche!
Mi permetto quindi di suggerire altri tre temi per le tue battaglie su risparmio e inquinamento nelle grandi città ormai pestilenziali.
1) Perché non si trasformano tutti gli autobus di città a metano gpl, SUBITO? Forse perché i motori degli stessi autobus durano di più e qualcuno. . .ci rimette?!
2) Lo stesso vale per i taxi a cui andrebbe imposto come il casco ai motociclisti. Ma i taxi
in questo paese sono gestiti da una corporazione di intoccabili (vedi il caso delle licenze a Milano).
3) Sempre a Milano, città simbolo della modernità in Italia, si continuano a istallare semafori (facendo un calcolo di media approssimativa ce n'é uno ogni 300 m nell'area compresa dalla circonvallazione esterna con relativo "salubre" stop and go dei motori) senza fare sottovie stradali come si era cominciato a fare negli anni '50.
Ha più sottopassaggi e sottovie nonchè tunnel Roma con i problemi di sottosuolo archelogico
che la piatta e lineare citta ambrosiana!

Con stima e affetto.
Giuseppe Colombo

Giuseppe Colombo 09.10.05 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Per chi, allora?
Per i sig. ri Venditori, per le aziende che fanno dell'involucro il vero prodotto in vendita; per i bottegai , grandi o piccoli, che appendono il prodotto agli "espositori" a portata della mano del consumatore il quale, trascinato dal carrello che crede di spingere, deve concentrarsi sulle cromiografie degli involucri per non essere distratto dai contenuti degli stessi.Siamo in libertà dunque che ogni azienda infiocchetti il suo prodotto come meglio crede: che mi serva perfino il cotone idrofilo in scatole di piombo! Ma perchè io, consumatore e cittadino che mantiene tutto sto bric a brac della libertà DEVO, non posso esimermi dal pagare il diritto all'infiocchettamento del produttore/distributore? Che se lo paghi lui!
a)Imballaggi in materiali biologici( non biodegradabili!) che esistono, sono prodotti di nuova tecnologia legata all'agricoltura che darebbero lavoro a migliaia di persone: le stesse che le aziende di stampaggio plastico sintetico riutilizzerebbero nei loro impianti riconvertiti.
b)I produttori che volessero usare imballaggi non biologici pagano una tassa per il loro smaltimento a misura del rapporto fra peso/volume del contenuto e peso/volume dell'involucro ( a gentile richiesta posso fornire una delle possibili formule per avere un indice valido per il calcolo detto: non scherzo).
C)Un prodotto presentato nell'involucro non biologico DEVE essere esposto ANCHE nella versione con imballaggio biologico e la differenza fra i prezzi delle due versioni DEVE essere uguale alla tassa applicata al non biologico.
d)Quei prodotti per i quali non fosse possibile, per l'immediato, un imballaggio bio sono esentati, logicamente, dalla doppia presentazione ma verrebbero assoggettati alla solita detta tassa l'ammontare della quale DEVE essere CHIARAMENTE indicata distintamente dal prezzo del prodotto in sè. EX: Tassimballo+ Prezzo prodotto= Prezzo totale.

Giovanni Casino Papia 09.10.05 03:23| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di monnezza.
E' curioso che si producano tonnellate di carta per progettare di tutto per smaltire la monnezza ( creando un problema di smaltimento aggiuntivo); si mandino in fumo tonnellate di carta moneta per impianti di riciclaggio, compostaggio, ricondizionamento ,termovalorzzzz etc; si dia briglia sciolta al sadismo più feroce dei tecnici comunali nell'inventare i sistemi di selezione della monezza domestica il cui scopo evidente è scatenare l'odio fra vicini di casa e aumentare le entrate fiscali del Comune ma non si tocca, che dico, non si pensa neanche lontanamente alla vera causa della grossa parte del problema della crescita inarrestabile della monnezza domestica. Ebbene, vi si prega di dare un'occhiata - ma dai, l'avete già fatto chissà quante volte - all'interno del sacchetto di monnezza prima di chiuderlo e fotterlo nella più o meno apposita cassa, cassetta, cesta, gerla tecnologica d'obbligo.Perfino i più accaniti vegetariani non riusciranno a superare il 20% in peso e il 5% in volume in resti biologici. Quelli, a parte la questione estetica e olfattiva potremmo buttarli in strada se non fossero più utili trasformati in ricchezza biologica dei terreni agricoli con il minimo dei trattamenti, il meno costoso e il più ecologico del mondo. Il resto sono IMBALLAGGI. Cui prodest? Il consumatore, quando la roba che compra gliel'hanno incartata in modo sufficiente ad arrivare in buone condizioni nel frigo di casa è a posto: infatti non va bene tenere troppo tempo la roba alimentare a contatto con la plastica in special modo quella con la scritta " per alimenti"; il resto non ha bisogno di particolari protezioni. E allora a chi fa comodo incastonare un rotolo di nastro adesivo le pile elettriche 16 chiodi dentro un cofanetto di pvc? Per chi le fette di pollo manzo tacchino stanno su un piatto di polistirolo? Per chi il detersivo liquido in polvere a scaglie sta dentro un bottiglione di plastica del peso di tre etti?
Continua al prossimo post...

Giovanni Casino Papia 09.10.05 02:36| 
 |
Rispondi al commento

Bahrain: primo edificio a sola energia eolica...........non è un sogno

arturo sarubbi 08.10.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe grillo ho inserito la prima volta pochi giorni fa una descrizione del sistema da noi prodotto, per il risparmio energetico delle abitazioni, e visto l'enorme interessamento, la mia azienda ha deciso di applicare ai prezzi di listino uno sconto abbastanza importante a tutti i lettori di questo blog. è importante facciate riferimento a beppe grillo.

il pannello di riscaldamento e deumidificazione è sufficiente per un ambiente di 40/50 mc. ha un assorbimento di 0,3 KW.
per riscaldare 100 mq ne servono max n°8 con una spesa inferiore ai 100 euro mensili di consumo elettrico.
penso che questa sia una vera novità!!!!
il costo d'acquisto e equiparabile a un normale sistema a termosifoni, con tanti pregi in più.


il sito dove trovarli è magic-panel.com

roberto bartolini 08.10.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

NUOVO PREGETTO BIODIESEL

Biodiesel a Padova

In provincia di Padova c'e' stato il primo raccolto di girasole per la produzione di biodiesel. Il progetto e' dell' Azienda Agrienergetica, che comprende tre aziende agricole per un totale di 12 ettari. Il carburante prodotto verra' utilizzato in parte dalle stesse aziende agricole e in parte per i trasporti pubblici. (Fonte: Gazzettino, segnalata da Damiano http://www.damiduck.it/) Sempre sul biodiesel vi segnaliamo una petizione per chiedere al governo di raddoppiare la quota di biodiesel e bioetanolo defiscalizzato nella prossima finanziaria.
http://www.ecoage.it/info/petizione-biocarburanti.php
Segnalato dalla newsletter C@C@O del 30/09/2005

Nicole Adami 08.10.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fascilla
semplicemente la potenza elettrica e la potenza termica hanno la stessa unità di misura.

Esempio: il rendimento di un condizionatore si evince leggendo il COP (coefficient of performance); ebbene generalmente questo valore è sempre maggiore di uno: vuol dire che spendere 1Kw di potenza elettrica mi permette di ottenere 3 o 4 o 5 Kw di potenza termica (dipendentemente dalla marca e quindi dalla tecnolgia utilizzata). Siccome non credo che Daikin o Mitsubishi scrivano fesserie sui loro cataloghi...........
cordialità
Antonio

Antonio Manca 08.10.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Come fa un dispositivo da 1,5 kW ad erogare acqua per una potenza di 4,5 kW? Viola le leggi della fisica?

Oppure e' che consumando 1,5 kW e con l'energia data dal calore dell'acqua che va nello scarico si riesce ad ottenere dell'acqua calda per la quale occorrerebbero 4,5 kW per produrla solo da elettricita'.

Questo sistema pero' funziona solo se l'acqua calda e' prodotta per via elettrica (ad essere piu' precisi potrebbe funzionare anche con uno scaldabagno a gas, ma avere tanti scaldabagni a gas per ogni rubinetto diventa piu' complicato di quanto qui descritto).

In Italia dove la corrente elettrica costa quel che costa (molto piu' che negli altri stati) conviene utilizzare questo sistema o e' piu' economico uno scaldabagno a gas.

Un'altra possibilita' sarebbe quella di convertire l'enegia termica dell'acqua (cioe' l'energia che l'acqua ha in piu' per il fatto di essere calda) in corrente elettrica ed inserirla nel circuito casalingo (come per i panelli fotovoltaici).

Il problema e' che non so quale sia un metodo per convertire acqua calda in acqua freda ed energia. L'unico metodo che mi viene in mente, cosi' sui due piedi, e' sfruttare termocopie, ma il rendimento delle termocopie e' molto basso.

Per rispondere a chi propone di mettere una vasca in cas per avere acqua a 20 gradiC. D'estate va benissimo e se la fai andare sul tetto puoi andare anche oltre i 20 gradiC. Ma d'inverno la cosa e' poco utile. Se in casa riesci ad avere 20 gradiC solo grazie al riscaldamento allora far entrare in casa dell'acqua fredda a 10 gradiC e riscaldarla a 20 gradiC lo faresti a spese del riscaldamento. tanto vale allora (ed e' piu' conveniente) riscaldarla da 10 gradiC quando serve.

Infine una domanda venale: quanto costerebbe questo dispositivo?

Andrea Fascilla 08.10.05 11:00| 
 |
Rispondi al commento

sei forte peppe!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

miriam persone' 08.10.05 09:51| 
 |
Rispondi al commento

ciao sono un tuo grande ammiratore,ho visto i tuoi spettacol di milano è mi sono piaciuti da morire, la tua ironia su fatti così gravi mi ha fatto riflettere di come siamo lontani dai veri problemi, e ci preoccupiamo solo se il telefonino e acceso se i calciatori scendono in campo(silvio lo ha già fatto)ecc...viviamo in un mondo di ipocrisia dove prima abbiamo fatto cadere i muri e il comunismo e poi ci lamentiamo se il nostro vicino e un extracumunitario, dove crediamo in dio e le altre religioni sono inferiori e poi il nostro papa va in giro con aerei privati, mercedes blindate e appena eletto si concede 15 giorni di vacanze in montagna(ma i nostri nonni non meriterebbero le stesse cose dopo una vita di sacrifici?) e poi nostro Signore non viveva in povertà? Ora ti saluto e speriamo di non dover emigrare a cuba dopo le prossime elezioni.Forza Beppe

floreale pasquale 07.10.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

io proporrei contatori per acqua nelle abitazioni se vuoi metterlo lo dichiari e paghi per quello che consumi sottraendoti alla spesa comune se sei in un condominio, se non vuoi puoi sempre sprecare meno acqua se sei responsabile,e se non lo sei sarai l'unico a non avere il contatore prima o poi.
stesso discorso per le auto meno circoli meno paghi,bollo,assicurazione,con dei tetti me li vedo quelli a cui mancano due km fare le compere di natale in tram con tutti i pacchi a parte gli scherzi io multerei chi va in ufficio in macchina solo ovviamente se è servito da mezzi pubblici e tutti quelli che possono tranquillamente farne a meno ma sò anche che non è facile gestire un problema così quando chi governa fa di tutto per peggiorarlo bloccando tutte le soluzioni che già esistono non riesco a capire come è possibile.

gaspare falco 07.10.05 18:53| 
 |
Rispondi al commento

@ simone meloni

Ciao Simone,
ho visto che fai dei ragionamenti piuttosto sensati sulla velocità di scambio termico del lavandino termodinamico.
Cosa ne pensi invece della mia idea, che ho scritto qui il giorno 2 ?
In pratica si tratta di immagazzinare l'acqua in arrivo dall'acquedotto dentro un serbatoio ... un "cassone", come si usava una volta ... oppure una serpentina di tubi, non so ... l'importante sarebbe la possibilità di immagazzinare una quantità d'acqua sufficiente almeno per una doccia, all'interno dell'appartamento, dove spontaneamente raggiungerebbe la temperatura ambiente.
L'uscita di questo serbatoio andrebbe all'ingresso dello scaldabagno, che quindi non dovrebbe partire dai 10 gradi di temperatura dell'acquedotto, ma dai 20 circa della temperatura ambiente.
Siccome per innalzare di un grado centigrado la temperatura di un chilogrammo d’acqua, occorrono sempre 4.186 Joule di lavoro, questi 10 gradi di differenza consentirebbero di risparmiare 41.86 Joule per ogni litro d'acqua.
L’unita di potenza è quella che si sviluppa quando si esegue in 1 secondo il lavoro di 1 joule: questa unità di potenza si chiama watt (W): quindi si può anche calcolare quanti watt si risparmierebbero ...
Insomma, qualcosa si dovrebbe risparmiare. Soprattutto d'estate, quando magari dentro casa muoriamo di caldo, e nonostante questo accendiamo lo scaldabagno per riscaldare l'acqua sempre freddina dell'acquedotto fino alla temperatura ambiente, e da questa alla temperatura che ci serve per la doccia.
Inoltre, non mi sembra affatto che mettere un "cassone" in ingresso allo scaldabagno sia una cosa tanto costosa.
Ciao !

Stefano Dell'Accio 07.10.05 18:16| 
 |
Rispondi al commento

oh beppe e un c'e'nemmeno piu'sughero per fare i tappi di vino e tu ci dici di fare un cappottino ai muri di casa?in do'si piglia?
io per farlo mi sono alcolizzato.....e da briao di riscaldamneto ne risparmio ancora di piu'.....saro'avanti e in armonia con la natura o no,te che dici?.....saluti a tutti...lapo...
continua beppe,non ti fermare mai,incantato dal blog.....
accidenta ai politici e ai secchioni......viva chi vive la vita nel rispetto del prossimo.guardate che si puo'fare.....

lapo tognini 07.10.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

60 mc di gas metano piò essere ma di gasolio no

hi hi 07.10.05 16:03| 
 |
Rispondi al commento

60000 litri di gasolio riparmiati?
oltre 70.000,00 euro all'anno
mi sembra troppo

hi hi 07.10.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Il davanzale intelligente coma già detto in queste pagine esiste gia' in diverse forme, una delle più diffuse è lo scambiatore d'aria che viene utilizzato pure per dare aria a bagni ciechi ed e' pure uno scambiatore di calore. L'aria calda e viziata dell'interno va verso l'esterno ma cede il calore allo scambiatore che riscalda l'aria pulita in ingresso.

C'e' un certo consumo per le ventole ma viene attivato saltuariamente e il risparmio energetico dovuto alla non dispersione del calore attraverso grandi superfici (come quella di una finestra) compensa l'energia richiesto dalle ventole.

Esistono diversi modelli con diversa portata e adatti ad ambienti di varie dimensioni. Sono commercializzati da anni e il funzionamento e' esattamente quello descritto. Vengono consigliati per ambienti condizionati per ridurre le dispersioni e garantire lo scambio d'aria ma nessuno impedisce di usarli in un ambiente efficacemente isolato e non condizionato.
Per un riferimento ed uno schema di funzionamento guardate questa pagina di Mitsubishi
http://global.mitsubishielectric.com/bu/air/office_p/l_a1_b.html

Io ne ho montati (anche a casa mia) e sono discretamente silenziosi ed efficaci dal punto di vista energetico per i motivi spiegati sopra.
Piu' che un davanzale elettronico direi che si tratta di un "cassonetto" (inteso come cassonetto delle tapparelle) elettronico visto che per facilitare il flusso d'aria naturale e per limitare gli ingombri nello spazio utile della casa o dell'ufficio vanno montati a soffitto in corrispondenza delle pareti esterne.
Se volete vi mando delle foto dell'installazione... :)

Settimio Perlini 07.10.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe grillo ho inserito la prima volta pochi giorni fa una descrizione del sistema da noi prodotto, per il risparmio energetico delle abitazioni, e visto l'enorme interessamento, la mia azienda ha deciso di applicare ai prezzi di listino uno sconto abbastanza importante a tutti i lettori di questo blog. è importante facciate riferimento a beppe grillo.

il pannello di riscaldamento e deumidificazione è sufficiente per un ambiente di 40/50 mc. ha un assorbimento di 0,3 KW.
per riscaldare 100 mq ne servono max n°8 con una spesa inferiore ai 100 euro mensili di consumo elettrico.
penso che questa sia una vera novità!!!!
il costo d'acquisto e equiparabile a un normale sistema a termosifoni, con tanti pregi in più.


il sito dove trovarli è magic-panel.com

roberto bartolini 07.10.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Se vi interessano tecniche per il risparmio energetico e dell'acqua, e che siano a basso costo, vi consiglio di andare su:
http://www.commercioetico.it/

A proposito l'Amazzonia sta morendo!
Documentatevi su
http://www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idpa=&idc=2&ida=&idt=&idart=3816

Ciao

Barbara

Barbara Mensi 07.10.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

risposta a Marco Gemme:
Ma tu sai che per passare da h2 a he ci vuole una temperatura di milioni di gradi????
E la reazione nucleare che avviene all' interno di stella (come il sole).
Questa reazione si chiama fusione nucleare.....
Prima di dire certo cose , per favore informati prima.
Tutte le questioni affrontate da Grillo nel blog e nei suoi spettacoli sono frutto di una ricerca assidua ed accurata.
Ti consiglio di fare altrettanto...

saluti

Davide Parisio 07.10.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Viva Audrey!
Beppe, ti seguo e apprezzo lo sforzo ma, dal punto di vista eclogico capisco di più persone come Audrey, mi spego :
Come si fa a proporre una macchina come la Prius che costa 26.000 EURO quando la maggior parte delle famiglie italiane non sbarca il lunario?
Come si fa a proporre un macchinario ( opere in muratura, collegamenti, eccc.) per cambiare l'aria? Una modifica agli scarichi di casa perchè scambino il calore? OK l'energia dev'essere sostenibile ma anche le spese!
Ben vengano quindi cose che ognuno può fare :
Raccolta Differenziata ( in 1 anno a Roncade siamo diventati il primo comune riciclatore in Italia)e non costa a nessuno.
Installiamo doccette col buchino per l'aria ( costano 7 EURO e miscelano aria ad acqua : meno acqua e stessa capacità detergente.
Andiamo a Metano ( l'auto può essere anche un'utilitaria, migliora il budget familiare e NON inquina più della Prius)
Facciamoci la doccia anzichè il bagno( non incide sul budget)
SE abbiamo la lavastoviglie NON utilizziamo il brillantante ( avremo bicchieri incrostati di calcalare ma non sono tossici)
NON beviamo acqua minerale ( anche questo non influisce sul budget familiare).
Cominciamo da questo e da mille altre "piccolezze" che FANNO la differenza ( altri consigli anche su "Bilancio Sociale" di "beati.org".
Ciao

Franco Favero 07.10.05 13:50| 
 |
Rispondi al commento

E' un po' che sto pensando di comprarmi un motorino...a questo punto ho pensato PERCHè NON UN MOTORINO ELETTRICO?....solo che prima vorrei provarlo...qualcuno può darmi qualche suggerimento ? Per fortuna lo uso solo per lavoro e faccio pochi km al giorno...con i mezzi ci metto troppo, troppi cambi e attese!

Forse da qui posso iniziare a fare qualcosa di concreto....sostituire un motorino tradizionale con uno meno inquinante perchè ELETTRICO!

Beppe hai suggerito anche nei vari MeetUp di fare cose semplici ma concrete!!!
Ciao Raffaella

Raffaella Vivio 07.10.05 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono Alfredo da Caserta,
ho letto un articolo che mi ha lasciato sconvolto anche se forse è un po' vecchietto.
Vorrei renderlo noto ad alcuni lettroi.....

LA FLUORIZZAZIONE E IL CONTROLLO MENTALE DELLE MASSE.
Colgate - Nestlè - e fondazioni per l'educazione al fluoro.

La grande presa in giro Robert Gallo e L' AIDS

E il controllo demografico come programma da parte delle ultime 10 amministrazioni degli USA.

Ciao e Grazie
Alfredo Caserta

Alfredo Centore 07.10.05 13:19| 
 |
Rispondi al commento

ok i doppi vetri: ma il davanzale con ventole mi pare eccessivo. Risparmiamo Gasolio? Sicuri?
Abbiamo le ventore.
Alimentate a cosa? Energia Elettrica.
Rendimento motore Elettrico 90/98%
Effetto Joule per trasportartela fino a casa?
Lasciamo stare...
L'Italia poi è il principe della Termoelettrica.
Inquiniamo di più ma più lontani da casa mia, ma inquiniamo lo stesso...
Soluzioni:
- nucleare (alzi la mano chi vuole una centrale nel raggio di 1000Km. No la volete? tranquilli ci sono quelli francesi a Marsiglia...)
- Pannelli solari (si inquina per produrli, rendimento basso)
-Eolica Geotermica Idroelettrica Idroelettrica tramite le maree (OK a parte l'impatto ambientale: visto che Beppe è di Genova hanno mai contato quanto piove a Torriglia da quando c'è la diga sul Brugneto...)

Risultato: per non perdere energia in trasformazioni energietiche e avere energia termica il modo migliore è bruciare del sanissimo carbonio o metano.
C + 20 = CO2
Se va male CO
CH4 + 4O = C02 + H2O

altrimenti come piano "B" propongo

2H -> 1He

Ma altro che una casa ci si scalda...
Domanda: c'è qualche cervellone che ci sta lavorando su questo piano "B"?

Marco Gemme 07.10.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao grillo, ti stimo tanto,perchè non mi aiuti se puoi?
Abito a Pisogne, sul lago d'iseo,in una via trafficata, respiro si può dire direttamente aria dai tubi di scappamento dei vari veicoli, che vanno dai trattori,pulman,camion,auto ed affini.Ho studiato il problema e ho scoperto che il maggior traffico cittadino passa da qui in quanto comodo per i cittadini, ma ci sono anche dei percorsi alternativi, più ampi,meno chiusi, meno inquinanti.
Ho deciso di parlare con il sindaco della cittadina lagustre, che io in malafede credevo di centrodestra, siamo andati al dunque e in cagnesco abbiamo concluso, lui che la via assolutamente restava così com'è, perchè lui abita nella stessa via e non sente il problema, fai conto che lui si abita nella stessa via, ma ha uno spazio abbastanza grande intorno alla casa, mentre io ho a due metri la finestra dal marciapiedi, e non la posso aprire mai, è a tenuta stagna, ed adesso devo fare la porta a tenuta stagna, io ho minacciato volantinaggio del problema ed interventi vari.
Sono andata all'arpa, lì hanno fatto tante storie, per poi dirmi che il sindaco doveva chiedere il loro intervento, insomma per vedere se la zona è nociva alla salute,alla mia esclamazione stì legh...isti di mer... mi hanno detto che la giunta è di centrosinistra, io voto il centrosinistra perciò indignata ho chiesto un'appuntamento all'assessore all'ambiente, quest'uomo è stato al contrario del sindaco gentilissimo, ma anche lui ha asserito che via marconi è assolutamente indispensabile al traffico cittadino, al mio ribadire che anche la mia salute era indispensabile alla mia persona,ha promesso che farà mettere il rilevatore dall'arpa delle polveri sottili, io ho chiesto anche della puzza dei fumi che si riversano direttamente nella mia casa, adesso spero ardentemente su questa promessa,ma ho dubbi atroci .
Adesso io ti chiedo un favore,mi pubblichi questa mia con un tuo copmmento?Vorrei che la giunta di centrosinistra lo legga e si comporti da sinistra

anna quercia 07.10.05 12:11| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,

faccio l'architetto e mi occupo da anni di progettazione sostenibile, perciò non posso che apprezzare il tuo post sul risparmio energetico.
Mi piacerebbe poter utilizzare queste soluzioni e ti chiedo se puoi indicarmi quali ditte producono tali apparecchi.

Mi è anche piaciuto molto il tuo intervento sull'architettura contemporanea che ho visto nel video del tuo spettacolo (che consiglio a tutti perchè eccezionale!); ho un contratto di insegnamento al politecnico di milano e mi rendo conto che sempre più giovani studenti sono "stregati" dall'architettura costruita per immagini mediatiche, tanto inverosimili quanto mercificate. Per cambiare un po' le cose bisognerebbe ripartire proprio dalle scuole di architettura (a proposito visto che sei stato alla facoltà di genova perchè non vieni a trovarci anche a milano...?!)

grazie del tuo impegno e della tua ironia.


marco

marco bovati 07.10.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti vedo che ci sono molto persone interessate al risparmio energetico e alle energie rinnovabili.
Propongo di formare un' associazione o un movimento che posta promuovere iniziative in questo senso e ad avere dei rapporti con le istituzioni e le aziende che operano nel settore.
In modo da smuovere un pò questa povera Italia.

Se volete scrivetemi
parisiodavide@libero.it

Davide Parisio 07.10.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Tenevo a segnalare questo sito francese di un noto difensore del nostro pianeta, Nicolas Hulo:
http://www.defipourlaterre.org/.
Il sito propone 10 gesti quotidiani che permettono di risparmiare energia, acqua, preservare il pianeta senza neanche troppi sforzi e ciò ci ricorda che l'unione fa la forza e che a volte possono bastare anche piccoli gesti compiuti da ciascuno di noi ogni giorno per migliorare le cose.
Purtroppo questo sito è solo in lingua francese, ma sono qui per informarvi di questi piccoli gesti : )
1. fare la raccolta differenziata ed evitare imballaggi inutili
2. Scegliere prodotti ecologici e rispettosi della natura (ecolabel, ecorecharge...)ed evitare prodotti uso e getta
3.Spengnere gli apparecchi elettrici invece di lasciarli in modalità veglia
4.scegliere elettrodomestici ad uso energetico classe A
5. Preferire una doccia rapida la mattina
6. non scaldare troppo l'abitazione
7. installare uno scaldabagno solare
8. Cercare di usare la macchina il meno possibile e favorire le passeggiate a piedi
9. Scegliere il treno per viaggiare

voilà.
buon ecorisparmio.
Audrey

audrey vecco 07.10.05 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Tenevo a segnalare questo sito francese di un noto difensore del nostro pianeta, Nicolas Hulo:
http://www.defipourlaterre.org/.
Il sito propone 10 gesti quotidiani che permettono di risparmiare energia, acqua, preservare il pianeta senza neanche troppi sforzi e ciò ci ricorda che l'unione fa la forza e che a volte possono bastare anche piccoli gesti compiuti da ciascuno di noi ogni giorno per migliorare le cose.
Purtroppo questo sito è solo in lingua francese, ma sono qui per informarvi di questi piccoli gesti : )
1. fare la raccolta differenziata ed evitare imballaggi inutili
2. Scegliere prodotti ecologici e rispettosi della natura (ecolabel, ecorecharge...)ed evitare prodotti uso e getta
3.Spengnere gli apparecchi elettrici invece di lasciarli in modalità veglia
4.scegliere elettrodomestici ad uso energetico classe A
5. Preferire una doccia rapida la mattina
6. non scaldare troppo l'abitazione
7. installare uno scaldabagno solare
8. Cercare di usare la macchina il meno possibile e favorire le passeggiate a piedi
9. Scegliere il treno per viaggiare

voilà.
buon ecorisparmio.
Audrey

audrey vecco 07.10.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Tenevo a segnalare questo sito francese di un noto difensore del nostro pianeta, Nicolas Hulo:
http://www.defipourlaterre.org/.
Il sito propone 10 gesti quotidiani che permettono di risparmiare energia, acqua, preservare il pianeta senza neanche troppi sforzi e ciò ci ricorda che l'unione fa la forza e che a volte possono bastare anche piccoli gesti compiuti da ciascuno di noi ogni giorno per migliorare le cose.
Purtroppo questo sito è solo in lingua francese, ma sono qui per informarvi di questi piccoli gesti : )
1. fare la raccolta differenziata ed evitare imballaggi inutili
2. Scegliere prodotti ecologici e rispettosi della natura (ecolabel, ecorecharge...)ed evitare prodotti uso e getta
3.Spengnere gli apparecchi elettrici invece di lasciarli in modalità veglia
4.scegliere elettrodomestici ad uso energetico classe A
5. Preferire una doccia rapida la mattina
6. non scaldare troppo l'abitazione
7. installare uno scaldabagno solare
8. Cercare di usare la macchina il meno possibile e favorire le passeggiate a piedi
9. Scegliere il treno per viaggiare

voilà.
buon ecorisparmio.
Audrey

audrey vecco 07.10.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di risparmio energetico...
leggete quest'articolo:

http://www.informaconsumatori.it/articles.php?id=93

valentino pagliuca 07.10.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

beh, molto interessante.
mi permetto di aggiungere alcuni ulteriori piccoli consigli per il risparmio energetico e la salvaguardia dell'ambiente che forse valgono più delle energie alternative.

1)stare sotto la doccia mezz'ora solo in caso di grave depressione. in due minuti ci si lava alla grande. soprattutto non usare shampi e bagni che producono tonnellate di schiuma. non servono a lavare, è tutta scena. una scaglietta di sapone basta per tutti gli angoli sudici (e avanza).
2)anche i piatti, non li insaponate tutti, quelli che sono stati a contatto con la frutta gli si da una sciaquata d'acqua e sono puliti, anche i bicchieri non hanno bisogno di schiuma etc.. fate delle prove e vedrete quanto sapone e acqua inutili.
3)anche i vestiti. tranne quelli veramente lerci o con macchie unte, gli altri possono essere sciacquati in lavatrice senza saponi, mettete magari delle foglie d'alloro o altro per profumarli durante il lavaggio. c'è solo polvere da togliere, fidatevi. fate delle prove e vi accorgerete.
4)quando uscite di casa, spegnete le luci, e non lasciate i videoregistratori o altro in standby, perchè quella piccola lucetta rossa accesa consuma energia inutile.
5)non prendete sempre l'ascensore, non serve se avete le gambe ancora in sesto (fa bene fare le scale)
6)spremete la frutta a mano

stefano alfano 07.10.05 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Ad Alfonso B.,
se vuoi risolvere il problema dell’acqua nel tuo condominio ti prego di non incazzarti, e ti suggerisco di informare i tuoi “bravi” condomini che esiste un modo semplice ed economico per risolvere il problema con pochissimi €uro, e lo stesso suggerimento lo consiglio anche per Stefano C. perché spendere tanti soldi per installare i rubinetti a cellula fotoelettrica????
Esiste un sistema molto più semplice che ci permette di risparmiare fino al 50% di acqua calda e fredda. Chiedi un consiglio a www.tonix.it
Ciao e fatemi sapere.
Maria

Maria Ficchì 07.10.05 04:55| 
 |
Rispondi al commento

Insomma ragazzi, la soluzione per risparmiare sul risparmio idrico ed energetico c'è, senza fare folle spese. Risparmiamo acqua, risparmiamo energia,io ho già risolto il problema da qualche anno e poi ci sono le aziende che ci aiutano come TONIX.IT
PROVARE PER CREDERE DICEVA QUALCUNO CHE VENDEVA MOBILI.
CIAO A TUTTI E FATEMI SAPERE.
mARIA

Maria Ficchì 07.10.05 04:34| 
 |
Rispondi al commento

Tanti parlano di ecologia, caro Beppe, eppure l'unico che ha fatto casa con un cappotto di sughero, caldaia a condensazione, riscaldamento a pavimento, pannelli solari, tetto verde, pare sia il sottoscritto. Ed infatti i soldi per i mobili non ci sono più. Ma chi se ne importa.
Molti che leggono e chiacchierano in giro vanno ancora a guardare le mattonelle belle lucide, poi parlano male dei politici e pensano alle ferie ed alla macchina nuova con tanti cavalli...
I nostri politici sono solo la degna rappresentazione del popolo. Non siamo all'altezza noi, che pretendiamo da loro??
Basta guardare per strada....E? una battaglia disperata..... :-((

Luigi Rufini 06.10.05 22:04| 
 |
Rispondi al commento

non so se c'entra molto con l'ecologia o il risparmio
ma mi scappa lo sfogo.......
io nasco di sinistra
potrebbe essere un bel titolo no?
una ventina di anni fa ero un giovane di sinistra magari non estrema.e non attivista
poi con il tempo le letture gli studi quacosa e' cambiato e mi sono trovato un po distante dalla sinistra (direi molto)
fino quasi a considerarmi di destra......
e lo so........
in un mondo di coerenti integerrimi non si deve cambiare idea .....per lo piu quella politica.....
E ma non basta mica........
e noo
perche adesso sono ancora piu deluso,
non cambia nulla.
destra sinistra sono solo due parole al vento o gettate in faccia alla gente tanto cosi poi litighiamo tra di noi....e qualcuno ride.
l'ecologia
e' forse il vero e unico problema di cui vale la pena di discutere no?
ci viviamo su sto pianeta?
o siamo alieni?
vabbe che l'uomo in generale e' talmente stupido da distruggere la propria casa
ma insomma ....
i tornado?
sempre di piu.
i ghiacciai ??
sempre di meno:
o ma chi se ne frega ; se poi il codino segna in nazionale va tutto bene:
sprechiamo l'acqua, distruggiamo le foreste,
avveleniamo i campi
l'aria
.....poi pero se ti scappa una,,"......"
sei passibile di multa???

scusate lo sfogo

paolo forni 06.10.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe grillo ho inserito la prima volta pochi giorni fa una descrizione del sistema da noi prodotto, per il risparmio energetico delle abitazioni, e visto l'enorme interessamento, la mia azienda ha deciso di applicare ai prezzi di listino uno sconto abbastanza importante a tutti i lettori di questo blog. è importante facciate riferimento a beppe grillo.

il pannello di riscaldamento e deumidificazione è sufficiente per un ambiente di 40/50 mc. ha un assorbimento di 0,3 KW.
per riscaldare 100 mq ne servono max n°8 con una spesa inferiore ai 100 euro mensili di consumo elettrico.
penso che questa sia una vera novità!!!!
il costo d'acquisto e equiparabile a un normale sistema a termosifoni, con tanti pregi in più.


il sito dove trovarli è magic-panel.com


roberto bartolini 06.10.05 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Roberta Rusconi wrote:

> vi scrivo dalla provincia di Como e vorrei segnalare [...] che la Regione Lombardia ha stanziato un rimborso fisso per le persone/famiglie che hanno intenzione di installare pannelli solari.
[...]
> Peccato che normalmente questi rimborsi, destinati agli utilizzatori finali, vengano richiesti ed INCASSATI
> dagli installatori di impianti che non si preoccupano di informare i loro clienti di questa iniziativa.

Vedete, quando si leggono queste PESSIME notizie cascano le palle.
Qui non c'è solo un discorso di ecologia ambientale ma anche di ecologia personale.
Bisogna creare non solo un sistema energetico
ma PRIMA partire dal furbismo idiota, dalla disonestà, dall'arraffismo, dall'illegalità diffusa.
I ns politici non sono molto diversi dai loro datori di lavoro.
Purtroppo.
Che sia vero che ogni paese ha il governo che si merita?

Approcci truffaldini anche nel campo delle energie pulite? porca p....a, partiamo col piede sbagliato!

:((

Cesare Zecca 06.10.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Certo che è emblematico,fare il confronto di quanti siano meno i commenti sull'ecologia,rispetto a quelli della politica...
A noi "taliani",piace molto di più dare contro al nano portatore di democrazia,che essere attenti ai disastri in Amazzonia.
Prima che da Arcore,la vita passa(anche)dallo stato del Parà..
Buon proseguimento di vita a tutti...

Modesto Gagliardi Commentatore in marcia al V2day 06.10.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, queste sono le cose da rendere pubbliche, io nel mio piccolo cerco di impegnarmi nel risparmio energetico, e negli ultimi tempi, dato che devo ristrutturare casa, un'abitazione unifamiliare, sono impegnatissimo a cercare, soprattutto in internet aziende che forniscano o installano elettrodomenstici, impianti che consentano il risparmio energetico o che addirittura producano energia, ciò sempre compatibilmente con i costi di installazione. Mi puoi essere utile, magari fornendomi qualche sito o nome d'azienda . Grazie
P.S. tieni presente che solo oggi mi sono iscritto al tuo blog. Ciao e continua così

Michele Romano 06.10.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA PASSARE ALLE RINNOVABILI, LA SITUAZIONE E' GRAVE:

http://www.lifegate.it/portale/news.php?id_news=1761

"L'Amazzonia sta bruciando, ma non lo dice nessuno

Continua l'emergenza nello stato amazzonico di Acre.

Gli incendi imperversano, l'Amazzonia con i suoi alberi, le sue piante, i suoi animali, i suoi abitanti, brucia.

Già 2 settimane fa giorni fa un missionario italiano che da più di 25 anni vive nella capitale Rio Branco raccontava: "Il polmone del mondo sta letteralmente asfissiando... E' un disastro... Neppure i piccoli agricoltori sanno controllare le fiamme che distruggono le piantagioni di banane, caffè, riso, fagioli, arance, pascoli e addirittura le loro case".

Oggi l'allarme lo ripete fra' Ettore Turrini, che dirige una comunità nel cuore della foresta. "A Sena Madureira il termometro segna 45 all´ombra e ben 56 al sole. Sono 108 giorni che non piove. La distruzione della foresta è inesorabile. E' terribile. Gli incendi sono migliaia di migliaia".

http://www.lifegate.it/portale/news.php?id_news=1761

Valerio Colombo 06.10.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Lo scambiatore di calore da installare sulle finestre esiste e viene commercializzato anche in Italia su www.geotherm.it, inoltre su www.energiealternative.com c'è lo scambitaore di calore per i fumi del caminetto.Ma tutti propongono le pompe di calore geotermiche che io ho in casa e funzionano benissimo.

Giovanni Brogi 06.10.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Aiuto !!!! pericolo mega turbogas nel comune di Teramo.

gianni di centa 06.10.05 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Vivo in Puglia, dove per dieci mesi all'anno o forse più splende il sole, è c'è chi utilizza l'asciugatrice elettrica quando la cosa più saggia da fare sarebbe mettere dei pannelli solari sul tetto...

Narda Liotine 06.10.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

telefonata all'Amsa di Milano. "Buongiorno, avrei due stampanti da buttare via, come devo fare?" "Ma è un ufficio?" "No, è una casa, le stampanti sono piccoline" "Senta, noi ritiriamo solo una stampante al mese, per abitazione, sennò deve pagare, quindi una gliela ritiramo questo mese e l'altra il prossimo" "Ma scusi, non è meglio fare uscire il camion dell'amsa una sola volta in due mesi per lo stesso utente, piuttosto che due volte? E' uno spreco" Risposta "E' il regolamento" "Ah - replico - ogni volta che vedevo rifiuti ingombranti per le strade pensavo - ma che stupidi, perchè non chiamano l'Amsa?! - ora ho capito perchè non chiamano l'Amsa, che stupida!"

valentina nanula 06.10.05 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
vi scrivo dalla provincia di Como e vorrei segnalare, sempre per l'argomento risparmio energetico, che la Regione Lombardia ha stanziato un rimborso fisso per le persone/famiglie che hanno intenzione di installare pannelli solari.
La quota riconosciuta (a fondo perduto) dipende dal numero di pannelli installati e quindi dalla spesa effettuata.
Ad esempio, per l'installazione di nr. 2 pannelli solari, mediamente fatta ad un costo di ca. 5000 Euro (omnicomprensivo per serbatoio da 300 lt) la Regione riconosce ca. 1.000/1.200 Euro e la possibilità di recuperare l'irpef sulla cifra restante.
Peccato che normalmente questi rimborsi, destinati agli utilizzatori finali, vengano richiesti ed INCASSATI dagli installatori di impianti che non si preoccupano di informare i loro clienti di questa iniziativa.

Roberta Rusconi 06.10.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Una persona o famiglia con un reddito ... normale, già di indebita per 20 o 30 anni per comprarsi una casa e di solito cerca di spendere il meno possibile.
E' difficile che vengano in mente anche queste spese ulteriori (a parte quelle obbligatorie per Legge), anche se nel lungo periodo (e una casa dura tanto) poi si avrebbero molti vantaggi.
Certo, io invece del condizionatore, della parabola, del TV plasma, della playstation ecc, preferirei comprare un lavandino termodinamico.

Enrico Stella 06.10.05 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Scusate il re-post, mancava un lungo pezzo
La quantita' di energia che si trasferisce in un certo lasso di tempo e' governata dalla legge di Fourier, che qui riporto in versione leggermente semplificata:
E/t = k A (Tc - Tf)
E/t = energia trasmessa in un certo tempo (calore)
K = la costante di conducibilita' termica ,
A = l'area della superficie attraverso la quale si trasporta l'energia (la superficie totale del fascio tubiero di uno scambiatore),
Tc e Tf = temperature del liquido caldo e freddo, rispettivamente.

Se la differenza di temperatura tra i due liquidi e/o la superfisie di conduzione e' piccola l'energia trasportata in un dato tempo e' piccola.

Il problema di questo lavandino termodinamico mi sembra essere proprio la combinazione di questi due elementi. In dettaglio, tipicamente la temperatura dell'acqua calda che scarichiamo dal lavandino e' minore di 45 gradi e la temperatura dell'acqua fredda da preriscaldare e' intorno ai 10/20 gradi (anche d'inverno). Il gradiente termico (Tc -Tf) mi sembra troppo piccolo per un scambio favorevole nel breve tempo che corre tra l'apertura del rubinetto ed il fluire dell'acqua nel lavandino (vogliamo dire 2 secondi?). Allo stesso modo, la superficie di uno scambiatore di calore da piazzare sotto il lavandino non puo' essere troppo grande.

In realta' esistono in commercio altri dispositivi di uso comune che fanno recupero termico: ad esempio le caldaie a condensazione. In queste caldaie si preriscalda l'acqua in ingresso con il calore sensibile e latente disponibile nei fumi di scarico. Il fatto e' che, tipicamente, queste caldaie si combinano con il riscaldamento a pavimento, che opera a 35/45 gradi, proprio per garantire un adeguato scambio termico; nonostante la superficie di uno scambiatore da in serire in una caldaia possa essere maggiore di quello di un lavandino.

simone meloni 06.10.05 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao amici.
La questione del lavandino termodinamico mi sembra poco convincente. Provero' a spiegarvene i motivi scrivendo qualche formula.

La quantita' di energia che si trasferisce in un certo lasso di tempo e' governata dalla legge di Fourier, che qui riporto in versione leggermente semplificata:
E/t = k A (Tc - Tf)
E/t = energia trasmessa in un certo tempo (calore)
K = la costante di conducibilita' termica ,
A = l'area della superficie attraverso la quale si trasporta l'energia (la superficie totale del fascio tubiero di uno scambiatore),
Tc e Tf = temperature del liquido caldo e freddo, rispettivamente.

Se la differenza di temperatura tra i due liquidi e/o la superfisie di conduzione e' piccola l'energia trasportata in un dato tempo e' piccola.

simone meloni 06.10.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Illuminatissimo Beppe,
io e mia moglie abbiamo appena comprato casa e ci accingiamo faticosamente a ristrutturarla. mi piacerebbe avere delle indicazioni sulle ditte che producono i lavandini termodinamici e i davanzali, anche perchè, visto che dobbiamo comunque rifare i bagni e un sacco di altre cose (e son palanche!) saremmo estremamente felici di ammortizzare i costi nel tempo e limitare l'impatto ambientale.
grazie di tutto, per come sei e per quello che fai.

p.s. dopo l'articolo del time sei ufficialmente un super-eroe... sono contento che la cosa sia ufficiale ora, io sono anni che lo penso e vedertelo riconoscere mi ha dato una gioia tipo quella del nobel a dario fo, arrivato in un momento in cui i poteri forti cercavano di zittirlo e screditarlo in ogni modo

pierpaolo lacquaniti 06.10.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

L'idea del davanzale con lo scambiatore di calore è molto interessante ma allora, io proporrei questo: anzichè metterne uno per finestre (consideriamo il fatto che necessita di corrente elettrica per funzionare e, dunque, è necessario che ogni finestra abbia una derivazione elettrica) se ne può mettere uno o due che facciano circolare l'aria in tutta la casa semplicemente forando il muro (per far passare i tubi dell'aria) in corrispondenza di un balcone. Alla fine della fiera si tratterebbe di una specie di condizionatore.
Ciao

Roberto Reginato 06.10.05 10:44| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, come sempre trovo straordinariamente interessante tutto quello che dici... qualora dovessi (e dovrò) rifare le mie finestre, dove vado a cercare tutti gli oggetti da te illustrati?

qualcuno lo sa? non sono riuscita a leggere tutti i post.

graymare@libero.it

Costanza Bocchia 06.10.05 09:45| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe grillo
circa da 1 anno ho installato presso la mia abitazione delle valvole ai rubinetti che permettono il risparmio d'acqua di oltre il 50%.
sono economiche e funzionano. le costruisce tonix

roberto bartolini 06.10.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe grillo il tuo blog è tosto!!!!
siamo ideatori e costruttori di pammelli riscaldanti che possono sostituire il riscaldamento tradizionale, abbattendone costi e manutenzioni. per informazioni più dettagliate visita il sito magic-panel.com o contattaci info@magic-panel.com.
possiamo riscaldare e deumidificare una casa di 100 mq. spendendo solo €. 96,00 al mese. il nostro sistema non emette gas nocivi in atmosfera, non brucia ossigeno ed è salutare.

roberto bartolini 06.10.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

c'è una leggenda metropolitana che gira dalla mie parti: io sono di Ivrea e qui mormorano che appena di là delle nostre montagne (in Francia) hanno sconsigliato il consumo e la raccolta dei funghi nei boschi...... la stessa leggenda metropolitana attribuisce questo "consiglio" ad un possibile incidente nella centrale phoenix..... tu (beppe) e voi altri (amici del blog di beppe) che disponete di un sacco di informazioni, mi convincete che questa è solo una bufala? Ne avrei bisogno per vivere un po' meno preoccupata.
Grazie.

adriana brocchin 06.10.05 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno,
sono purtroppo una ecologista bloccata.
Volevo trasformare la mia auto ad inquinante benzina,ad ecologica a Metano ma i prezzi della trasformazioni sono proibitivi per me ( da 1800 a 2000 euro),la mia uto non rientra nei tanto pubblicizzati dal governo ECOINCENTIVI perchè troppo veccia(2001) e troppo nuova allo stesso tempo.
Non posso nemmeno chiedere un prestito o fare un finanziamento perchè lavoratore precario(ha....il nostro amatissimo BERLUSCONI).
Chiedo aiuto a tutti,se possibile:ci sono città nel norde-ovest(io sono di Torino)dove i prezzi sono più abbordabili?
Grazie a tutti

ROBERTA BONSIGNORI 06.10.05 08:02| 
 |
Rispondi al commento

CHE BEN VENGA IL RISPARMIO ENERGETICO, MA E' SICURAMENTE POSSIBILE REALIZZARE UN SISTEMA ENERGETICO NON INQUINANTE E NELLO STESSO TEMPO EFFICENTE:

"L'energia eolica cresce in Europa di 6.000 MW l'anno, l'equivalente di due grandi centrali atomiche, allo stesso tempo per costruire un solo reattore nucleare ci vogliono10 anni." di
http://www.greenpeace.it/new/displaynews.php?id=761

Valerio Colombo 06.10.05 01:20| 
 |
Rispondi al commento

Risparmiare è un primo passo...leggete gli articoli presenti sul sito http://www.oilcrash.com/italia.htm inerenti la fine del petrolio. Sono angoscianti ma mi sa che dobbiamo iniziare a pensarci SUBITO.

Filippo Nordini 05.10.05 22:32| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO TI FACEVANO APPARIRE IN TV TI SEGUIVO SEMPRE E SEGUO DA UN Pò LE VICENDE TUE LEGATE AL TUO SITO, LEGGEVO OGGI 05.10 DELL'ARTICOLO SUL TIME, PERCHè NON TI CANDITI ALLE PROSSIME POLITICHE E POI SUBITO TI DIMETTI MA INTANTO METTERESTI PAURA A DESTRA A CENTRO ED A SINISTRA FAREBBERO A GARA PER AVERTI SAI CHE RISATE...COSì NON RISCHI DI DIRE SOLO DELLE COSE è BASTA!!!!PERCHè NON RISCHI, TI BUTTI NELLA MISCHIA MALE CHE TI VADA CONTINUERAI A FARCI RIDERE........SULLE NOSTRE DISGRAZIE UN SALUTO E BUON LAVORO...ENZO MORRA

enzo morra 05.10.05 20:55| 
 |
Rispondi al commento

A riguardo sarebbe un bella idea anche dotare ogni casa di una cisterna di raccolta di acqua piovana da riutilizzare per lo sciacquone del WC..ke consuma quantità spropositate d'acqua.. oppure per innaffiare i giardini(per ki possiede giardini con impianto d irrigazione artificiale)...

Federico Pensa 05.10.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

salve,sono alessandro e mi occupo di trattamento acqua, un settore vastissimo e controverso (basta guardare le nostre leggi al proposito).vorrei dire la mia a proposito di risparmio energetico: da oltre 60 anni esistono degli impianti chiamati addolcitori. questa meraviglia della tecnica permette di non avere più incrostazioni su tutte le resistenze e gli scambiatori presenti in una casa in maniera definitiva,senza essere costretti ad acquistare vagonate di anticalcare,e, di risparmiare moltissima energia per il riscaldamento dell'acqua per uso sanitario, basti pensare che un solo millimetro di calcare fa consumare circa il 12% in più di energia!! immaginate quando ci sono incrostazioni di qualche centimetro. una volta c'era anche una legge che ne incentivava l'acquisto, abbattendo l'iva al 4%, da un po di tempo quella legge penso sia stata "ritoccata", e ne noi del settore , ne tantomeno i commercialisti riusciamo a......decifrarla.
morale della favola tutte le aziende trattano l'acqua per non avere problemi di incrostazioni e quindi ottimizzare consumi e manutenzioni, in casa nonsiamo nemmeno a conoscenza di queste soluzioni, anzi se uno prova a migliorare la qualità della propria vita spesso si imbatte in leggi a dir poco truffaldine.lo dimostra il fatto che solo in italia c'è il limite in passato imposto ora grazie a Dio "consigliato"di 15 gradi di durezza nell'acqua trattata; questo sta a significare che se l'acqua potabile è naturalmente più dolce di 15 gradi va bene ed è buona, se invece utilizzi un addolcitore per toglierti tutte le rogne del calcare non va più bene!!! perche????? io ho un addolcitore da 15 anni, mi costa 150 euro all'anno di mantenimento e nel frattempo non ho mai chiamato un idraulico, risparmio molto gas ed elettricità,un fustino di detersivo dura 10-12 mesi(siamo in 4 e ci laviamo regolarmente)non compro anticalcare di nessun genere(ammorbidente,balsamo,calfort,brillantante,ecc) e quando esco dalla doccia non mi GRATTO! ciao

alessandro marzella 05.10.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
Sono un ragazzo che 3 mesi fa a deciso di scappare dall'Italia e adesso sono in Irlanda.
Volevo fare un po' di confronti anche se la mia esperienza e' ancora limitata.
Per quanto riguarda il risparmio energetico qui sono parecchio avanti, e da molti anni. In ogni casa hanno un dispositivo che permette di regolare il tempo di utilizo dell'acqua calda, nel senso che se io ho bisogno di usare l'acqua calda per lavare i piatti allora imposto il timer per 15 minuti di acqua calda al termine dei quali in tutta la casa torna a circolare solo acqua fredda.
Per quanto riguarda il riciclo c'e' un metodo semplice quanto efficace. Qui si paga 2,50 euro per ogni sacco di spazzatura che si vuole gettare (avviamente non ci sono ingombranti cassonetti in giro ma un semplice programma di raccolta per cui una o due volte a settimana si mettono i sacchi fuori di casa e i netturbini passano a raccoglierli). Invece per ogni sacco di materiale da riciclo non si paga niente. Cosa vuol dire questo? Che piu' io riesco a mettere nel sacco di riciclo e piu' risparmio nel sacco a pagamento. Io non devo riciclare per il mio senso civico, ma perche' altrimenti pago tutto cio' che non ho riciclato. Possibile che nel 2005 da noi non ci ha pensato nessuno? Oppure fa comodo non pensarci?
Queste sono solo alcune piccole differenze riguardo il risparmio energetico che io ho notato in soli tre mesi. E non voglio nominare le altre differenze organizzative perche' non sono inerenti a questo argomento.
Ciao e aspetto risposte e confronti.

Maurizio Piccini 05.10.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

il risparmio energetico e la divisione del riscaldamento anche su condomini è possibile con una spesa molto limitata e nel rispetto dell'ambiente. visita il sito magic-panel.com e ti accorgerai che anche i sistemi a condensazione presto saranno obsoleti.
ringrazio tutti quelli che come me sono per l'energia alternativa e pulita.

roberto bartolini 05.10.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Trovo che sensibilizzare le persone sul problema del rispiarmio energetico sia molto importante, soprattutto di questi tempi!

Tuttavia azzarderei un piccolo consiglio. Gli oggetti descritti nel post anche se molto utili, al momento risultano abbastanza fuori dalla portata della collettività (per carenza di produzione e/o costi elevati);
perchè invece non affiancare a questa informazione sui nuovi "oggetti economici" dei consigli su come rispiarmiare (e non inquinare) sulle piccole cose? Mi riferisco per esempio al riciclo della carta (soprattutto negli uffici), all'utilizzo di saponi e detersivi ecologici, ai gruppi di acquisto solidale e cose del genere..

Ale

Alessandra D'Annibale 05.10.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della contabilizzazione:

per legge attualmente riscaldamenti centralizzati non è più possibile installarli.

quindi quando viene sottolineato, in fase di vendita, che l'appartamento è termoautonomo, è una vera mink... perché lo devono essere tutti.

ora, ci sono diversi metodi per ottenere qs. risultato.

1. installare un generatore per ogni appartamento (scelta a tutt'oggi assoluta). queto generatore è una classica caldaietta tradizionale.

2. installare un generatore per ogni appartamento utilizzando però una caldaia a condensazione con regolazione climatica

3. intallare un generatore unico (in centrale termica) con relativa contabilizzazione per ogni appartamento.

facendo due conti il più economico considerando l'installazione e il servizio è il terzo.
non lo installa nessuno!!!!!!!
noi italizi siamo mitici.

4. ome già detto (lo confermo) per condomini esistenti con centralizzato vero, nella maggioparte dei casi,installando una caldaia a condenazione con cotabilizzazione si ottengono ottimi risultati.
propongo i consumi rilevati in un condominio del nod italia dove prima dell'interveto c'era una caldaia a gasolio con risc. centralizzato, opo l'intervento una caldaia a condensazione a metano con riscaldamento contabilizzato.
consumo annuo prima: 28.000 litri di gasolio
consumo annuo dopo: 18.000 mc di metano.
scusate se è poco.
e questo, oltre che sul'ambiente, si ripercuote sulle proprie tasce.
in moltissimi casi gli interessi dell'ambiente sono gli stessi degli uomini. meditate.

enrico pedretti 05.10.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi sa dire dove trovare il lavandino termodinamico o anche semplicemente l'accessorio per la produzione di acqua calda da installare sul lavandino? Ho provato a cercare in Internet ma senza risultato.

Grazie.
Max

Maximiliano Della Coletta 05.10.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

caro zani ti sbagli.
l'energia elettrica è più conveniente del metano visita il sito magic-panel.com e capirai che quello che ti dico è reale.
per riscaldare una casa di 100 mq con il sistema magic-panel spenderai circa €. 96,00 al mese riscaldando per 12 ore la tua abitazione.
se dovessi riscaldare la stessa a metano quanto spenderesti?
buon divertimento a presto
complimenti a beppe grillo per questo blog e spero di avere sue notizie ho da dirne!!!!!!!!!!

roberto bartolini 05.10.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

in merito al risparmio energetico in caso e all'inquinamento nell citta' c'e' da dire che la maggior parte (o cmq una parte molto consistente) del livello di polveri e' dovuto al riscaldamento domestico. un comportamento piu' responsabile di tutti quanti (in particolare quando il costo dei consumi e' basato sui millesimi del nostro appartamento anziche' sul vero consumo che incentiva cosi' allo spreco) avrebbe una ricaduta positiva sulla qualita' dell'aria delle nostre citta'.
mi domando se i comuni controllino effettivamente che i condomini rispettino i limiti e gli orari per il riscaldamento.
abbassare di un grado la temperatura dei nostri caloriferi credo sia piu' utile delle domeniche a piedi che secondo me hanno il solo pregio di incoraggiare la gente a prendere i mezzi pubblici, usare la bicicletta ed evitare spostamenti inutili.

marco tesser 05.10.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe per queste informazioni.
Mi dai una dritta per trovare questo fantastico lavandino ? Sto cambiando e comprando casa (a proposito anche qui ce ne sarebbe da parlare ..... che non ne hai un'idea !!!!) e qualche trucco per risparmiare a scapito dell'ENI ma a tutela dell'ambiente e della vita, non sarebbe malaccio.

Ciao e ancora grazie!

Andreas

Andreas Voigt 05.10.05 12:41| 
 |
Rispondi al commento

riguardo il lavandino termodinamico volevo sapere se è stato preso in considerazione il fatto che il costo di 1kw elettrico è molto più alto della pari energia prodotta con caldaia a metano?
grazie

aldo zani 05.10.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Sei sempre grande!!! una cosa però: come possiamo fare per far si che oggetti di questo tipo passino dalla fase sperimentale a quella operativa?

saluti
sandro

Sandro Birello 05.10.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti!!!
Mi piacciono i suggerimenti sul risparmio energetico, forse perchè, come i genovesi, anche i ciociari amano il risparmio!
Scherzo, ovviamente ma pongo una domanda seria: ma dove si comprano questi oggetti miracolosi del risparmio? Intendo la scatola aspira aria ed i rivestimenti di sughero.
Grazie e continua così! Sei una superpotenza dell'ironia graffiante!

Annamaria Di Zazzo 05.10.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO BEPPE!!!!
In relazione all'articolo "Davanzale e Lavandino", desideravo portare alla Vs. attenzione il fatto che in Francia, la quasi totalità degli appartamenti è dotata di sistemi per la ventilazione ed il ricambio dell'aria. Si possono addirittura realizzare dei sistemi a recupero di calore. Per maggiori informazioni potete cercare su google con le seguenti chiavi "ventilazione meccanica controllata".

Giovanni Cifalà 05.10.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,
ho visto il dvd acquistato dal sito...tralascio gli ovvi commenti positivi...non c'è nessuno che ci dice le cose come stanno, assurdo che si debba cercare di capire qualcosa attraverso spettacoli comici che dovrebbero servire invece a sdammatizzare...
per fortuna qualcuno ha ancora voglia di non stare a guardare!!!
grandissimo l'approfodimento sull'architettura contemporanea...sono una laureanda in architettura, preoccupata di quello che vedo nelle città e in facoltà, a milano, dove lavoro...
tanti critici hanno già preso una posizione ma evidentemente non basta: è l'era delle immagini che ha sconfinato anche nell'architettura e questa non ha più il compito di costruire spazi da abitare ma DEVE essere fashion...il computer è dappertutto...addirittura è difficile che gli studenti ai primi anni di università prendano in mano una matita per fare uno schizzo..
e un giovane architetto non può nemmeno sperare di buttarsi nel mondo dei concorsi per fare qualcosa anche di piccolo per cambiare la situazione..
se non sono politica e intrallazzi vari a decidere i risultati è l'immagine, la bella modellazione tridimensionale, la trasparenza, la leggerezza...
per non parlare di quello che ci si sente dire quando si propone di fare architettura sostenibile, con materiali sani e attenzione al risparmio energetico anche in edilizia..un tema attuale e urgente che non è un'utopia..ma toglierebbe dei guadagni a qualcuno che invece è interessato a mantenere la situazione così com'è!!!
ci si sente un pò impotenti...
grazie per il lavoro che fai...
e grandissimo il tuo blog!

ester dedé 05.10.05 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, a proposito di risparmi ed energie potenziali (.. e non uso questo termine a caso). Leggendo il tuo blog mi è venuta un'idea (o forse solo un volo pindarico della mente, o un corto circuito celebrale)a proposito di energie che buttiamo.
Ogni qual volta scarichiamo dell'acqua dai nostri lavandini, vasche etc.essa si incanala per poi precipitare letteralmente fino al pozzetto nero...un bel salto non c'è che dire per la mia acqua che cade dal 5^ piano. Tutta energia potenziale sprecata. Perchè non mettere delle piccole mini-turbine nel percorso di caduta che potrebbero produrre corrente e alimentare degli accumulatori...una centrale idroelettrica fa esattamente la stessa cosa solo su scala più grande e col problema di riportare l'acqua a monte se la struttura è artificiale (Centrale di Presenzano (CE) ad esempio). Un ingegnere con un pò di tempo potrebbe divertirsi a calcolare il rendimento di un tale sistema e vedere se l'impresa vale la spesa. Chi è arrivato a leggere anche questa riga si becca un: grazie!

CIro Staro 05.10.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

SABATO 15 OTTOBRE ORE 18 A TARQUINIA MANIFESTAZIONE CONTRO LA RICONVERSIONE A CARBONE DELLE CENTRALI DI CIVITAVECCHIA E MONTALTO DI CASTRO. LE DUE CENTRALI COSì VICINE RAPPRESENTANO UNO DEI POLI ENERGETICI PIù GRANDI DI EUROPA E CON LA POSSIBILE RICONVERSIONE DI A CARBONE SI CELEBREREBBE IL FUNERALE DI UN TERRIOTORIO MASSACRATO PER 30 ANNI. A NULLA SONO VALSI GLI APPELLI DI TUTTI GLI ESPONENTI DELLA COMUNITA' SCIENTIFICA. ULTIMO DI DATA I DUBBI DEL PREMIO NOBEL PER LA CHIMICA E TRAI MASSIMI ESPERTI DI CHIMICA DELL'ATMOSFERA PAUL CRUTZEN.
AIUTO!!!!

fabio mariani 05.10.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

SABATO 15 OTTOBRE ORE 18 A TARQUINIA MANIFESTAZIONE CONTRO LA RICONVERSIONE A CARBONE DELLE CENTRALI DI CIVITAVECCHIA E MONTALTO DI CASTRO. LE DUE CENTRALI COSì VICINE RAPPRESENTANO UNO DEI POLI ENERGETICI PIù GRANDI DI EUROPA E CON LA POSSIBILE RICONVERSIONE DI A CARBONE SI CELEBREREBBE IL FUNERALE DI UN TERRIOTORIO MASSACRATO PER 30 ANNI. A NULLA SONO VALSI GLI APPELLI DI TUTTI GLI ESPONENTI DELLA COMUNITA' SCIENTIFICA. ULTIMO DI DATA I DUBBI DEL PREMIO NOBEL PER LA CHIMICA E TRAI MASSIMI ESPERTI DI CHIMICA DELL'ATMOSFERA PAUL CRUTZEN.
AIUTO!!!!

fabio mariani 05.10.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Juan Josè cetrangolo wrote:

> perchè non avrebbe senso coibentare l'appartamento se l'erogazione di calore non dipende da noi ma dalle regole condominiali...

Questione molto importante questa.
Siccome il riscaldamento è condominiale kissenefrega...
Fa caldo? apro le finestre (invece di kiudere il rubinetto del calorifero, bravi, pirla!)
E' una mentalità comune, purtroppo.
Poi i costi lievitano, alcune persone non ricevono acqua calda, altre vanno arrosto.

Anche in impianti condominali vecchi (a colonna) si possono installare, con spesa modica, dei contabilizzatori di calore erogato.
Calorifero per calorifero. In molti Paesi dell’Unione Europea sono già installati da oltre 40anni ed obbligatori per legge.
Provate a gugglare
. "contabilizzatori di calore"
o
. "riscaldamento condominiale contabilizzatori di calore".

Ero in un condominio a BS, spese altissime di riscaldamento, alcuni appartamenti forno, altri congelatore, mugugni vari, finestre di alcuni appartamenti regolarmente aperte.
Propongo agli abitanti (proprietari e affittuari), un paio di ditte ci informano, preventivano, scegliamo, deliberiamo (maggioranza semplice, legge sul risparmio energetico): termovalvole e contabilizzatori per tutti...
Il primo anno (a temperatura normalizzata) -23% !!!!!!! di consumo di metano per l'intero condominio, io -35% (mi piace vivere sano e non stare a rinseckirmi in casa con 28 gradi)
Era il 1998, poi mi trasferii, credo che fossero quelli della techem
http://www.techem.it/... credo, mi ricordo solo il riparmio mostruoso!!)
Eheheh, il portafoglio muove anche le coscienze più pigre.

Spero che il petrolio arrivi quanto prima a 200€ al barile.

Cesare Zecca 05.10.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Dal 26 luglio, in un quartiere "periferico" di Lecce,
una parte della cittadinanza sta lottando con dignità
per preservare dalla cementizzazione uno spazio urbano
e sociale e riaffermare il proprio diritto a
partecipare a decisioni che incidono direttamente
sulla qualità della propria vita. Lo spazio difeso è
un piccolo parco circondato per lo più da case
popolari, il PARCO CORVAGLIA. Il parco è stato voluto
e costruito dagli abitanti di San Pio in uno spiazzo
lasciato vuoto (e abbandonato) dall´abbattimento di
una parte delle cosiddette "case minime". In quel
luogo gli abitanti hanno deciso di creare uno spazio
di socialità e di ricreazione, fino ad allora assente
nel quartiere, piantando degli alberi, installando dei
giochi per bambini e ragazzi e creando un campo da
calcetto, sistemando delle panchine e una piccola
fontana.
Il PARCO CORVAGLIA è uno spazio vivo e vitale in cui
una comunità si ritrova quotidianamente per
conoscersi, incontrarsi, giocare, discutere... un
piccolo spazio se si guarda alla metratura e alle
attrezzature, ma enorme per l´importanza che ha nelle
giornate di coloro che lo vivono e per il valore
simbolico che esso oggi rappresenta.
Sul terreno dove sorge questo piccolo parco ora
l'Amministrazione Comunale vuole costruire un'area
mercatale e relativi parcheggi, distruggendo
definitivamnete l'unica area verde del quartiewre.
A questo, oramai da diversi mesi, si oppongono i
cittadini della zona S.Pio.

Puoi leggere tutti gli aggiornamenti su questa
battaglia dei cittadini del quartiere nel sito
http://www.parcocorvaglia.org/
Puoi contattarci all’indirizzo parco.corvaglia@gmail.com

Sono graditi consigli, interventi di solidarietà a sostegno
e quant’altro ci possa tornare utile dalla vostra esperienza.

Grazie
Comitato “ Salviamo Parco Corvaglia”

gianfranco caricato 05.10.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Mariano Fadda ho letto il tuo quesito e mi permetto di consigliarti la visione del sito magic-panel.com troverai un sistema di riscaldamento elettrico che con un assorbimento di 0,3 Kw riesce a riscaldare e deumidificare circa 45 mc. è incredibile ma funziona davvero. le tecnologie utilizzate sono semplici ma con materiali d'avanguardia.
spero d'esserti stato d'aiuto a presto

roberto bartolini 05.10.05 09:58| 
 |
Rispondi al commento

non ho letto tutti i commenti altrienti ci metterei qualche giorno, però do il mio contributo:

1. il cappotto non serve farlo in sughero, perché costa e non ho bisogno su pareti verticali di un materiale pesante perché il sole non vi incide perpendicolarmente; posso con lo stesso prezzo installare un cappotto più spesso e quindi più isolante in materiale tipo polistirene.
quello che dovrebbe essere fatto in sughero o fibra di legno è l'isolamento del tetto. facendolo in materiale pesante, ottengo oltre ad una attenuazione dell'onda di calore solare, anche uno sfasamento nel tempo. Quindi supponedo il massimo irragiamento solare alle 13.00, installando un isolamento il fibra di legno di 6cm, ho uno sfasamento di circa 7 ore. significa che l'onda di calore che incide sul tetto alle 13, arriva dentro casa alle 20.ma a quell'oa il sole è ià basso e quindi l'onda stgià tornando verso lesterno. -> risparmio il condizionamento d'estate.
2. per quanto riguarda le finestre, per un ricambio d'aria bastano circa 10minuti, e in quel tempo, le pareti di casa non si raffreddano.
ho l'aria freca ma le pareti ancora calde. visto che il corpo umno percepisce di più il calore scambiato con le pareti che non quello con l'aria amiente, ho vinto.

non so se mi sono spiegato, ma ho cercato di fare un riassunto di una coun po' tecnica.

il discorso sul risparmio è complesso e si scontra con una mentalità un po' arcaica della gente. bisognerebbe fare un po' di informazione.
saluti

enrico pedretti 05.10.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Il davanzale intelligente coma già detto in queste pagine esiste gia' in diverse forme, una delle più diffuse è lo scambiatore d'aria che viene utilizzato per dare aria a bagni ciechi ed e' pure uno scambiatore di calore.
L'aria calda e viziata dell'interno va verso l'esterno ma cede il calore allo scambiatore che lo passa a sua volta all'aria pulita in ingresso.
C'e' un certo consumo per le ventole ma viene attivato saltuariamente e il risparmio energetico dovuto alla non dispersione del calore attraverso grandi superfici (come quella di una finestra) compensa l'energia richiesto dalle ventole.

Esistono diversi modelli con diversa portata e adatti ad ambienti di varie dimensioni.
Sono commercializzati da anni e il funzionamento e' esattamente quello descritto.
Vengono consigliati per ambienti condizionati per ridurre le dispersioni e garantire lo scambio d'aria ma nessuno impedisce di usarli in un ambiente efficacemente isolato e non condizionato.

Per un riferimento guardate questa pagina di Mitsubishi
http://global.mitsubishielectric.com/bu/air/office_p/l_a1_b.html

Io ne ho montati (anche a casa mia) e sono discretamente silenziosi ed efficaci dal punto di vista energetico per i motivi spiegati sopra.

Piu' che un davanzale elettronico direi che si tratta di un "cassonetto" (inteso come cassonetto delle tapparelle) elettronico visto che per facilitare il flusso d'aria naturale vanno montati a soffitto in corrispondenza delle pareti esterne.

Se volete vi mando delle foto dell'installazione...
:)

Settimio Perlini 05.10.05 06:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi sto per laureare in Ingegneria aerospaziale all'universita` di Pisa, e ho studiato parecchio anche sulla trasmissione del calore, macchine termiche, termodinamica ecc..e c'e` una cosa che mi e` tornata un po' strana...com'e` possibile che, attraverso l'uso di energia elettrica si possa produrre un rendimento dell' 85% ???
E` una cosa sproporzionata rispetto alle tecnologie di trasformazione dell'energia..Potresti indicarmi dove si possono reperire informazioni tecniche su questo meccanismo? Grazie e continua cosi`!

Mariano Fadda 05.10.05 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono belle idee, ma io preferire basarmi su sistemi passivi veramente ecologici.
Mi sembra d'aver capito che sia per il davanzale che per per il lavandino ci voglia energia elettrica, che attualmente non viene prodotta in modo ecologico.
Io parto dal presupposto che le cellule fotovoltaiche ce l'hanno ancora pochi perché costano troppo, mentre questi due sistemi dovrebbero essere economici.
Però non risulterebbe economico il loro utilizzo. Inoltre il davanzale avrà bisogno di un bel po' di manutenzione per i filtri, che ogni tanto saranno da cambiare. E soprattutto le ventole che dopo un periodo di lavoro limitato comincieranno ad avere i primi problemi per via dell'usura e della polvere che si insinua nel meccanismo.
In questi giorni ho sentito molto parlare del biogas, forse un giorno converrà a tutti tenere in giardino una micro-stalla di maiali e mucche per generare gas ecologico a costo ridottissimo.

Andrea Tosone 04.10.05 22:31| 
 |
Rispondi al commento

noto dinteresse verso il problema energetico.i prezzi sono alti nessun aiuto da enti o altro.dobbiamo prendere esempio dal'AUSTRIA.

franco salvi 04.10.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, Beppe
ti seguo da molto tempo e condivido pienamente le tue idee e battaglie sulle fonti energetiche rinnovabili.Ho acquistato diversi libri che trattano questi argomenti, anche "Un futuro senza luce?" poichè essendo un progettista, nel settore edile, voglio, da tempo, contribuire a diffondere queste nuove tecnologie. Come trovare un progetto, visto che sono ancora in fase di prototipo, del davanzale e del lavandino? Ho chiesto anche a Maurizio Pallante, l'autore del libro che ho citato, ma non ho avuto esiti positivi. Credi sia possibile avere un disegno di questi prodotti? Grazie, Giorgio.
Siamo in molti a lottare con te

Giorgio Fraccadori 04.10.05 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Come cittadino italiano, venuto a conoscenza dell'esistenza dei biocarburanti chiedo al Governo di raddoppiare nella prossima finanziaria il contingente defiscalizzato di biodiesel e di bioetanolo, garantendo una quota dei biocarburanti al 2% entro il 2005 così come prevede la direttiva europea 30/2003.

FIRMATE LA PETIZIONE PER FAVORE:
-------------------------------

http://www.ecoage.it/info/petizione-biocarburanti.php

Mauro Strippoli 04.10.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Tutti interessanti i tuoi suggerimenti ecologici per risparmiare energia. Ma dove si vanno a trovare queste inusuali apparecchiature che non si vedono mai nei negozi? Se vuoi fare un servizio completo mandaci anche i nominativi e gli indirizzi di chi le vende.

Roberto de Seta 04.10.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Lo scatolotto sotto la finestra è un vero portento!!!!!!!1 Infatti riesce a "l’aria in ingresso viene purificata da filtri fonoassorbenti", quindi l'aria pura è quella senza rumore. Che bello chi l'avrebbe mai detto. Stando tutti zitti l'aria si purifia!!!!!!!
Castronate e basta pensate bene a quello che poi scrivete che magari ci sono persone che abboccano!!!

Sandro 04.10.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe grillo ho inventato un sistema di riscaldamento semplice, economico, ecologico e che fa risparmiare rispetto ai sistemi tradizionali oltre il 30%, si può abbinare anche ai pannelli fotovoltaici. il mio indirizzo è magic-panel.com se ti è possibile dai uno sguardo a ciò. la mia azienda è italiana e tale resterà nonostante le difficoltà burocratiche che incontro quotidianamente. lo stato non aiuta i cittadini che vogliono ripettare l'ambiente. ti faccio i miei complimenti per quello che fai

roberto bartolini 04.10.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, per tutti gli amici delle province di Lecco , Bergamo e Milano Legambiente Meratese organizza domenica 9 ottobre ore 9 - 13 a Paderno D'adda (LC) "Sun Day" giornata dedicata al risparmio energetico, alle energie rinnovabili , allo sviluppo sostenibile e alla bioedilizia..

Intervenite numerosi.
per info:
meratese@legambiente.org

Davide Parisio 04.10.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO EROE EUROPEO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Riporto il link del sito ANSA:

http://wwwext.ansa.it/main/notizie/fdg/200510041620215431/200510041620215431.html

Per la cronaca: è l'unico italiano nei 37 della lista!!!!

Vai maggicooo, sei tutti noi!!!!!!!!!!!

Carlo Cagliari 04.10.05 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
grazie per i tuoi preziosi consigli e un plauso a Sveva Sagramola ( Geo&Geo )per gli spazi che ogni giorno dedica all'ecologia e soprattutto al risparmio energetico...una tua capatina in studio....proprio non puoi farla...una telefonata in diretta...vedi tu
un abbraccio e complimenti!

mario antonelli 04.10.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Visto che devo rendere il commento attinente al suo post, oltre che all'argomento generale dell'ecologia, mi chiedo: le basi americane in Sardegna secondo lei operano nel rispetto delle semplici regole sul risparmio energetico? Probabilmente l'energia atomica fa risparmiare...

maria elena lilliu 04.10.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Sig. Grillo,
mi è arrivato via mail questo articolo a dir poco spaventoso. Spero che i caratteri consentiti bastino, ma anche dalle prime righe si capisce abbastanza della situazione...
L'ECOMOSTRO A STELLE E STRISCE
Cinquantamila metri cubi di nuove strutture militari Usa sulla Maddalena.
Il no di Soru
La base triplica Il progetto di Bush, finanziato con diciotto milioni di
dollari, amplia la base del 300 per cento. Sarà presentato nei prossimi gioni
al governo italiano
COSTANTINO COSSU
OLBIA - IL MANIFESTO
Chiudere la base della Us Navy alla Maddalena? Non se ne parla nemmeno. Il
governo Berlusconi ha già concesso l'autorizzazione al raddoppio. Ma all'amministrazione
Bush non basta. Diciotto milioni di dollari sono stati stanziati dal Congresso
per un piano di potenziamento che porterebbe ad un ampliamento della zona
sotto amministrazione americana pari al 300 per cento di quanto già esiste.
Il piano sarà consegnato al ministro Antonio Martino la prossima settimana.
Se passerà, nell'arcipelago della Maddalena, che è sede di un parco naturalistico
nazionale, sorgerà un ecomostro militare di proporzioni spaventose. Sotto
le quattordici pagine che illustrano il piano c'è la firma dell'ammiraglio
Harry Ulrich, capo del Comando della Us Navy per il Mediterraneo. Il documento
spiega nel dettaglio che cosa gli americani vorrebbero fare. Attualmente
la base Usa occupa la parte meridionale di Santo Stefano, una piccola isola
a sud della Maddalena. Il primo obiettivo dell'ammiraglio Ulrich è quello
triplicare quanto già c'è nella zona sud di Santo Stefano e di occupare anche
la zona nord dell'isola, dov'è prevista la costruzione di cinquantamila metri
cubi di nuove strutture militari. Gli americani, inoltre, vorrebbero che
il ministero della difesa gli concedesse l'utilizzo di due terzi dell'arsenale
della Marina italiana alla Maddalena dimesso da molti anni, che sta sul mare
e che diventerebbe quasi una seconda base, un porto sicuro do

maria elena lilliu 04.10.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Il comico tra le 37 persone che 'hanno migliorato il mondo'
(ANSA) - ROMA, 4 OTT - C'e' anche Beppe Grillo fra i trentasette personaggi incoronati dal 'Time' come eroi europei del 2005. Donne e uomini che 'hanno cambiato in meglio il mondo', come recita il titolo di copertina del numero di ottobre, 'coloro che hanno accettato sfide difficili e fatto la differenza'. Insieme al comico genovese, altri eroi dei nostri tempi, protagonisti del mondo dello spettacolo, dello sport, tutti accomunati, spiega il 'Time', da capacita' straordinarie.

salavtore martino 04.10.05 16:31| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE BEPPE, SIAMO ORGOGLIOSI DI TE!!!

Il nostro BEPPE e' stato incoronato EROE del 2005 dal TIME... leggete un po' qui:

http://it.news.yahoo.com/051004/2/3f6b9.html

Emmanuel Da Iglesias Commentatore in marcia al V2day 04.10.05 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera nella trasmissione Matrix Cecchi Paone, parlando di variazioni climatiche, ha detto che il progresso ci ha dato l'energia per scaldarci e rinfrescarci. Quindi "chi se ne frega se piove un po' di più" ha detto proprio così!!!! Vorrei far notare che per "piove un po' di più" sono morte migliaia di persone e la maggioranza viveva in povertà. Questo signore era addirittura il presidente del WWF Italia e io sono sempre più senza parole..
S.Rocca

S.Rocca Commentatore in marcia al V2day 04.10.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

tutto ok. ma dove si acquistano materiali ed elementi per davanzale attrezzato e lavandino termodinamico?

francesco paolo cassano 04.10.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

tutto ok. ma dove si acquistano materiali ed elementi per davanzale attrezzato e lavandino termodinamico?

francesco paolo cassano 04.10.05 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, riguardo al risparmio energetico sono completamente d'accordo con te visti anche gli aumenti di enel e gas che ci cadranno tra capo e collo entro la fine dell'anno. Io ricordo un tuo spettacolo sulla rai di qualche anno fa dove battevi sul fatto che spegnendo tutti i led dei televisori, non lasciando quindi acceso il "puntino rosso" vita naturaldurante, si risparmiava l'energia di una centrale elettrica, e da allora tutti i led a casa mia sono sempre spenti, certo non risparmierò l'energia di una centrale da sola, ma credo sia un'inizio e spero che tanti come me lo facciano. Ricorro anche ad altri accorgimenti per risparmiare energia come attaccare la lavatrice solo di notte ecc. ecc., è una goccia nel mare lo so, ma l'educazione al risparmio è una lezione dura da impartire e non sempre seguita.
Ringrazio per tutto T.

Tania Parcianello 04.10.05 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, riguardo al risparmio energetico sono completamente d'accordo con te visti anche gli aumenti di enel e gas che ci cadranno tra capo e collo entro la fine dell'anno. Io ricordo un tuo spettacolo sulla rai di qualche anno fa dove battevi sul fatto che spegnendo tutti i led dei televisori, non lasciando quindi acceso il "puntino rosso" vita naturaldurante, si risparmiava l'energia di una centrale elettrica, e da allora tutti i led a casa mia sono sempre spenti, certo non risparmierò l'energia di una centrale da sola, ma credo sia un'inizio e spero che tanti come me lo facciano. Ricorro anche ad altri accorgimenti per risparmiare energia come attaccare la lavatrice solo di notte ecc. ecc., è una goccia nel mare lo so, ma l'educazione al risparmio è una lezione dura da impartire e non sempre seguita.
Ringrazio per tutto T.

Tania Parcianello 04.10.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
mi unisco anche io a quanti vorrebbero sapere dove trovare gli oggetti di cui ci parli.
ti ringrazio

Giuseppe Pagnotta 04.10.05 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
pensa i casi della vita, apro il blog e la mia intenzione è coinvolgerti in una questione particolarmente attuale: RISPARMIO ENERGETICO.
Cosa ne pensi del Biodiesel? Cosa ne pensi dell'Olio di Colza? cosa ne dici di metterci in società per aprire una rete di distributori di biodiesel? i doppi vetri li ho messi anch'io,non lascio acceso il led del televisore...ma quando, tutti i giorni, giro in bici mi intossico ancora con i gas di scarico...e le piste ciclabili nella "gran milano"...lasciamo perdere...
saluti

alessandro porciello 04.10.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Molto interessante, ma in Italia ci arriveremo tra, uhm... fammi pensare... tra 50 anni, forse...

beppe da torino 04.10.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,sei la nostra voce
non so' se l'indirizzo e-mail è giusto ma vorrei sapere dove posso acquistare il "lavandino".
grazie e slt

p.s. se l'indirizzo è errato mi potete inviare quello giusto?

stefano fusca' 04.10.05 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Per Simone Pavan.
Ho l'impressione che hai preconcetti che ti impediscono di comprendere quanto Beppe indica.
Apri la mente ragazzo! la coibentazione è universalmente riconosciuta come l'unico mezzo per il risparmio energetico: sia per il caldo che per il freddo. Prova a chiederlo ai naviganti!!

augusto salvatori 04.10.05 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Fabrizio Bonini il 03.10.05 18:19

Già, la legge c'è, peccato che poi magari fai la fine che ho fatto io:
sto all'undicesimo (11) anno di causa, tre CTU a mio favore, e il giudice che continua ad accettare richieste di rinvii su rinvii. Già, tanto loro (i giudici) non sono responsabili di quello che fanno. E se il costruttore è "ammanicato".....
CIao

lala sala 04.10.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

In merito a risparmio energetico e auto elettriche posto il seguente link:
http://disinformazione.it/automobiletesla.htm

oggetto: muovere un motore elettrico SENZA UTILIZZARE BATTERIE MA COLLEGANDOLO AL CAMPO MAGNETICO TERRESTRE.

Sperando che sia vero e realizzabile vi saluto

Stefano Baiocchi 04.10.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

ho letto tutti i commenti ho apprezzato molto i consigli, le informazioni e le cosiderazioni.
Poi mi sono detta, risparmio energetivo va bene...ma perche' quando arrica la bolletta del gas metano il 50% dell'importo sono tasse?Tasse per questo, tasse per quello ecc.
Va bene, mi attrezzo e faccio sacrifici ma, perche' non so che fine fanno le tasse che pago?
O meglio , certo che lo so!
Saluti a tutti e rispondetemi.Grazie Gilda

gilda melucci 04.10.05 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Signor Grillo delle preziose informazioni. Dove si possono reperire queste tecnologie?

Mario Sandron 04.10.05 08:55| 
 |
Rispondi al commento

"AUMENTANO LE TARIFFE DEL GAS-METANO PER COLPA DEL CARO PETROLIO."
CI PRENDONO PER IL CU.O O COSA?!

Stefano Ballarini 04.10.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma e' certa la notizia dell'invenzione della automobile idroelettrica?

Roberto Sacco 04.10.05 03:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma e' certa la notizia dell'invenzione della automobile idroelettrica?

Roberto Sacco 04.10.05 03:37| 
 |
Rispondi al commento

Petrolio: Siamo al Punto Critico?

http://www.aspoitalia.net/intro.html

Associazione pero lo Studio del Picco del Petrolio

ASPO Italia

Massimo Trentadue 04.10.05 03:19| 
 |
Rispondi al commento

Visto che siamo in ciacola, questa settimana visto un ponte che danno qui in Australia ... mi sono fatto un giro con un amico nella parte centrale del New South Wales, posti in cui il villaggio piu' vicino e' a 100 km.

Girando, mi sono trovato almeno due situazioni interessanti.

1. Palo della luce con pannelli solari.
2. Una fantastica centrale eolica, che a detta loro fornisce luce a 3500 persone. E deturpa visivamente l'ambiente meno di quanto si possa credere.

Nel frattempo, il governo australiano di tipo liberale alla maniera italiana, discute il nucleare perche' tanto ... l'Australia e' grande e nel "bush" (cioe' nella parte meno abitata del paese) c'e' spazio per le scorie non solo dell'Australia ma anche di altri stati. Vi lascio immaginare dove vivano gli aborigeni.

Alvise Sommariva 04.10.05 03:12| 
 |
Rispondi al commento

GERMANIA / L'energia alternativa ha superato quella nucleare.


Per la prima volta, in Germania l'energia alternativa ha superato quella nucleare. Nel primo semestre, l'energia atomica ha contributo al consumo complessivo per una quota del 5,7%, mentre l'energia dolce ricavata da vento, acqua, sole, biomassa e calore del terreno ha raggiunto il 6,4%.

Insieme a questi dati, l'Associazione delle energie rinnovabili (Bee) segnala che, nel 2004, il settore ha favorito 20.000 nuovi posti di lavoro.


Fonte: www.aduc.it

Massimo Trentadue 04.10.05 02:31| 
 |
Rispondi al commento

@ Eny

...Il tuo tono, che tu voglia o no resta saccente ed arrogante nei miei confronti e non capisco il perchè.....

Te lo spiego il perche'.
Non ce l'ho con te in particolare, come potrei, non ti conosco neanche.Ho amato l'Italia con tutto me stesso. Figurati che dopo il militare, allora obbligatorio, volevo entrare in polizia per aiutare come meglio potevo, nel combattere la corruzione e la malavita.Fortuna ha voluto che non lo facessi. Avrei dovuto combattere la maggior parte dei miei colleghi e delle altre forze dell'ordine.Per lavoro, ho girato l'Europa in lungo e in largo e ho subito la derisione di molti quando sapevano che ero Italiano.Non ci rispettava nessuno.All'inizio votavo per questo e per quello, ma poi ho capito che era inutile, le stesse facce erano sempre li.Poi ho cominciato a fare il padroncino/falegname, unpo' i mobili li facevo un po' li compravo e facevo l'installazione.Sei imprenditore e allora non ti devo ricordare quanto paghi in balzi e balzelli e imposte, permessi e cosi' via. Ma sei sempre considerato un ladro da tutti. Vedevo i miei conterranei che piu' di lamentarsi e chiedere per questo e per quello dallo stato non facevano. Da qui il mio sfogo di rabbia quando ho letto il tuo "Ma perche' il governo non me lo dice".Quando qui mi dicono "Com'e' l'Italia" io rispondo che e' il paese piu' bello del mondo, ci sono troppi Italiani pero'.Che si sanno solo lamentare e sanno solo chiedere, ma quando e' il momento di agire, si nascondono.Si, me ne sono andato, paese nuovo, vita nuova. Con tanta rabbia e la morte nel cuore.Se solo l'avessi fatto prima.
Auguri a te e alla tua impresa, spero che ce la fai. Approposito, di cosa ti occupi?
Giovanni

Giovanni Senzitalia 04.10.05 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giovanni Senzitalia , io dallo stato non mi aspetto niente, ho sempre fatto tutto da solo, l'unica differenza tra me e te è che io in questo paese ci vivo ancora, tu probabilmente hai preferito andartene. Il tuo tono, che tu voglia o no resta saccente ed arrogante nei miei confronti e non capisco il perchè. Qui ogni uno nel bene e nel male può esprimere ogni tipo di concetto, spetterà a se stesso, leggendo gli altri, capire se ha le idee chiare o no.
Hai cominciato tu, ammetti il tono e poi mi dici, con il classico luogo comune che è ora di finirla di dare dell'arrogante a chi esprime un opinione.
Se la tua fosse stata un' opininione inerente l'argomento, non mi sarei mai permesso di dirti niente, visto invece che con me hai usato toni direi insofferenti, ti ho dato e ti ripeto che sei un'arrogante.
Sono critico con il mio paese ma lo adoro ed adoro anche chi ci abita....................

Eny Conitalia ed Initalia

Enea Margotto 04.10.05 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Beppe da buon genovese dice che dobbiamo risparmiare , io condivido in pieno la sua idea , però il trattare questi argomenti mi lascia un pò di amaro in bocca, essendo convinto che in realtà potremmo sprecarla l'energia ! , l'energia derivante dalla cosidetta "fusione fredda", un energia pulita e senza limiti.
E' vergognoso come le promettenti ricerche su questo argomento siano state sistematicamente boicottate , invito tutti a fare ricerche in rete sull'argomento , la fusione fredda è una realtà , come evidenziato dal prof. Preparata che ha pubblicato una teoria molto convincente sull'argomento e che spiega i risultati sperimentali che evidenziano un surplus di energia ottenuto in una cella elettrolitica, dovuto inequivocabilente a processi nucleari che avvengono all'interno della stessa.
Questo è stato provato anche da una ricerca condotta dell'ENEA che malgrado i risultati positivi non ha ottenuto i finanziamenti necessari per proseguire gli studi.
Rinnovo l'invito ad informarsi prima di giudicare , spero vivamente che si possa aprire una discussione su questo argomento che potrebbe cambiare il volto del mondo.

saluti a tutti

Fabio Ciardullo 03.10.05 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Adesso che ci penso, ci sono tre altri risparmi facili facili ecologici e sicuri.
1) Abbassare la temperatura della caldaia del termosifone/acqua calda a 65/70 gradi max d'inverno (a Roma bastano 65 gradi) ed a 60 gradi d'estate)(normalmente è ad 80 gradi). Oltre ad essere inutile e pericolosa la temperatura di 80 gradi rovina le tubature ed i flessibili e crea tantissimo calcare in più accorciando la vita dell'impianto.
2) Attaccare la lavastoviglie al tubo di carico dell'acqua calda (soprattutto se avete una caldaia a gas ad accumulo). Risparmierete completamente l'elettricità, accorcerete del 30/40% la durata del lavaggio, avrete un lavaggio più efficiente.
3)Usate il più possibile giornali come Porta Portese a Roma per vendere a poco prezzo le cose che non vi servono più, ma che possono essere utili a tante altre persone. Cercate prima usate le cose che vi servono: c'è sempre qualcuno che non utilizza cose che per voi sono necessarie. Allungare la vita di un oggetto è la cosa più ecologica che esista!
Alcuni esempi: ho comprato un computer usato per mio figlio (ha 11 anni e deve imparare ad usarlo senza paura di romperlo) costo: 100 euro. I video giochi originali della PS2 li pago mediamente 10/15 euro (e se non mi piacciono li rivendo allo stesso prezzo o quasi). Ho venduto ed acquistato telefonini, accessori auto, libri scolastici, autoradio, mobili, carrozzine, lettini, cyclette ecc.
Pensate a quanta roba gettate che invece potrebbe essere utile a tanti e, per di più, potrebbe rendervi anche qualche soldino

Alessandro Meta 03.10.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

CHIUDETE IL LAVANDINO QUANDO VI LAVATE I DENTI. SI RISPARMIA L'ORO DEL FUTURO.

CHIUDETE IL LAVANDINO QUANDO VI LAVATE I DENTI. SI RISPARMIA L'ORO DEL FUTURO.

luca galassi 03.10.05 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Parole sacrosante: Il risparmio è la prima energia alternativa che esiste.
Soprattutto se non costa nulla e non richiede una modifica delle proprie abitudini. Volete un esempio? L'acqua.
lo sapete che la stragrande maggioranza degli italiani non ha lo sciacquone a doppio pulsante (per il bisogno piccolo e grande)? Lo sapete che ogni premuta di sciacquone tradizionale significa 10/11 litri di acqua? Sapete quante volte viene premuto ogni giorno da una famiglia di 4 persone (22/30 volte)? Sapete quanta acqua è effettivamente necessaria per uno scarico efficiente (6,5 litri)? Basta che piegate il ferro del galleggiante che c'è nella vaschetta dello sciacquone per caricare meno acqua ed il gioco è fatto.
Sapete che esistono filtrini per rubinetti che ossigenano tantissimo l'acqua e possono far risparmiare anche il 30% (costano 1,8 euro sul sito di Jacopo Fo)?
Ebbene da un anno ho adottato questi semplici ed economici correttivi ed il mio consumo annuale è passato da 210 metri cubi a 150 metri cubi.
Sono 60.000 litri di acqua in meno (una piscina 6 per 10 profonda un metro!).
Senza cambiare di una virgola le mie abitudini.
Diffondete queste idee!

Alessandro Meta 03.10.05 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Un altro modo per risparmiare tantissimo (ma chiaramente più adatto per case o industrie di nuova costruzione o ristrutturazione) è quello di adottare un impianto di riscaldamento E raffrescamento a pavimento abbinato ad una caldaia a condensazione tipo Atag Blauwe Engel. Purtroppo l'uso del sistema a pavimento anche per il raffrescamento è molto poco conosciuto, ma è il sistema migliore in assoluto sotto tutti i punti di vista: Comfort, costi, pulizia ecc. Consiglio a tutti coloro che vogliano fare qualcosa del genere di farsi fare prima di tutto un progetto da un elettrotecnico totalmente indipendente (che non venda niente!!!!!) e poi farsi fare i preventivi dagli idraulici della zona, rispettando alla lettera il capitolato fornito dall'ingegnere.

Alessandro Minelli 03.10.05 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sembra che mi leggi nel pensiero.
Dovresti creare un movimento di pensiero che possa cambiare la gente.

soffiofresco.blog.tiscali.it 03.10.05 22:31| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del davanzale attrezzato va calcolata anche l' energia consumata per far funzionare le due ventole.
Penso che sia senz' altro molto meno di quella risparmiata (se no, sarebbe una bufala); però é giusto calcolarla.

Sul lavandino: non ci potrebbe essere un modo per integrare nel marchingegno anche l' acqua calda ottenuta con pannelli solari?
Ciao e grazie per l' attenzione.
Giulio

Giulio Bonali 03.10.05 21:46| 
 |
Rispondi al commento


Per favore, ditemi che non ci credete a queste panzane, vi prego!!!


Postato da: simone pavan il 03.10.05 20:41
Invito tutti a vedere nel sito (disinformazione.it) le immagini relative all'attentato terroristico dell'undici settembre al pentagono. Guardate cosa è successo veramente e meditate gente meditate. Un saluto a tutti e forza Beppone . Ciao da simone

Giovanni Senzitalia 03.10.05 21:40| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del davanzale attrezzato va calcolata anche l' energia consumata per far funzionare le due ventole.
Penso che sia senz' altro molto meno di quella risparmiata (se no, sarebbe una bufala); però é giusto calcolarla.

Sul lavandino: non ci potrebbe essere un modo per integrare nel marchingegno anche l' acqua calda ottenuta con pannelli solari?
Ciao e grazie per l' attenzione.
Giulio

Giulio Bonali 03.10.05 21:39| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe sei fantastico
ti saluta con affetto il mio babbo
piero....ti ha conosciuto al raaduno a rosignano della fireline....ha la barca vicino alla tua...mi piacerebbe molto invitarti a casa nostra, per il mio compleanno...so che avrai un casino di impegni, ma io ci provo...e poi farei una sorpresa eccezionale.....
il mio invito e' sempre valido...
e tu sei sempre il migliore
ciao
valerio da empoli

valerio bianconi 03.10.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

A TUTTI VOI

Vi prego, ditemi che non ci credete a queste baggianate:

>>

Postato da: simone pavan il 03.10.05 20:41

Giovanni Senzitalia 03.10.05 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro grillo tra le avvertenze per intervenire al blog ho letto che non posso inserire messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane... peccato perche volevo parlarti della vita di berlusconi......
Ciao sei un grande

stefano basolu 03.10.05 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: antonio d'arpa il 03.10.05 12:20

Grazie,
fantastica nonna!

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 03.10.05 21:10| 
 |
Rispondi al commento

@ simone pavan

C'era una volta, tanti e tanti anni fa, una bambina a cui la mamma aveva fatto un bel cappuccetto rosso........poi il lupo.....

Ma ci credi ancora a queste baggianate?

Giovanni Senzitalia 03.10.05 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Invito tutti a vedere nel sito (disinformazione.it) le immagini relative all'attentato terroristico dell'undici settembre al pentagono. Guardate cosa è successo veramente e meditate gente meditate. Un saluto a tutti e forza Beppone . Ciao da simone

simone pavan 03.10.05 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bepp8
Per il temino di oggi voto 8, appunto!!!
Ciao Bepp8

Alessandro Sagramola 03.10.05 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Il problema energetico si affronta su tre binari:
sociale (educazione ad un comportamento responsabile); tecnologico (ricerca finalizzata al risparmio di energia ed al reperimento di fonti alternative); politico (accordi e cooperazione tra le nazioni; istituzione di un Ministero per l'Energia, con l'incarico preciso di attuare norme e standards, vigilare sulla loro osservanza, indirizzare la ricerca). A valle, INFORMARE correttamente i cittadini di quanto si fa.
Dubito che con l'attuale classe di demoni, per i quali far politica è baratto senza cura alcuna della cosa pubblica, se ne possa uscire fuori. Peggio, il mostro è oltre il nostro visibile quotidiano: non è soltanto un sistema economico che finanzia guerra e partiti in tutto il mondo, che finalizza ogni risorsa a distruggere l'ambiente e affamare due persone su tre; è la ragione del nostro stare al mondo come uomini moderni, un modello che diventa ideologia e serve l'elite dominante.
Con tale ordine di potere non possiamo interloquire fisicamente in alcun modo; possiamo farlo entro noi stessi, demolendo le certezze che ci hanno instillato. Allora iniziamo un movimento di resistenza civile. Magari da una somma di piccole cose, come spegnere la televisione, boicottare soggetti scorretti nel commercio e nella politica, denunciare. Successivamente, chiediamo a chi vuole rappresentarci nella democrazia di compromettersi sui temi urgenti e concreti e di mirare al soddisfacimento di quelli, prima che alla campagna elettorale.

sergio pensato 03.10.05 20:13| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
SONO UN TUO FAN E TI SEGUO DA MOLTISSIMO TEMPO NONOSTANTE LA MIA GIOVANE ETA' (SONO DELL'ANNO DI GRAZIA 1985!!!)...MI FA PIACERE CHE ESISTANO TUTTI QUESTI APPARECCHI CHE CI FANNO RISPARMIARE E MOLTO, MA NON PUOI FARCI VEDERE L'INNOVAZIONE E NON DIRCI DOVE TROVARLA!!!
TI PREGO BEPPE DIMMI UN NOME, UN SITO INTERNET, QUALCOSA CHE MI DIA LA POSSIBILITA' DI ACQUISTARLI, SOLO COSI' IO E TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO CAMBIARE IL LORO MODO DI "CONSUMARE" POTREMO FARLO SUL SERIO!!!
GRAZIE
MARCO

Marco Di marino 03.10.05 20:09| 
 |
Rispondi al commento

salve...
mi chiamo luca e colgo occasione per ringraziare e sostenere tutti (e forse troppo pochi) comici italiani che con la satira politica dicono sempre la reale ed effettiva verità delle cose...facendomi sentire meno solo dinnanzi allo schifo di pianeta che le classi dirigenti o chi detiene il potere stanno creando a danno si dell'intera umanità ma sopratutto di noi giovani uomini manipolati ed accecati da falsi idoli di potere e successo che di proposito ci vengono offerti...... ma senza dilagare troppo vorrei portare all'attenzione il mio caso,diverso dal tema qui trattato,nella speranza che qualcuno competente e amante della verità ad ogni costo possa consigliarmi.....! sono un operaio di 27 anni,ed all'incira da 4 anni lavoro in una ditta diciamo solo in emilia romagna...a febbraio del 2005 dopo infinite difficoltà mi sono laureato usufruendo dei vari diritti(chiamiamoli così) che lo stato concede ai lavoratori per la formazione... dopo un pò di mesi mi sono nuovamente iscritto per poter conseguire la specializzazione essendo questi tempi strani nei quali non si è mai troppo competente....mai...!Comunque la mia vera passione(la pedagogia)va oltre quei tristi sogni di affermazione sociale....arrivo al dunque,sono ormai non ricordo più da quanto tempo una vittima di mobbing,ed anche se mi ritengo una persona difficilmente mobbizzabile e avendo rivolto i miei studi finali(la tesi di laurea) all'argomento a volte mi sento davvero indifeso ed incapace di contrattaccare....se posso mi posso permettere mi aspetterei da chi è dall'altra parte di questo pc suggerimenti e strategie senza dimenticare che ormai dal punto di vista teorico forse ne so troppo....so che il miglior metodo di difesa dal mobbing è quello di non mettersi nelle condizioni di farlo nascere....ma insomma è dei miei diritti che si sta parlando...aspetto con ansia nuove ed innovative strategie di vita che beppe grillo e il suo staff o chiunque sia mi offre con questo sito......grazie luca

luca facciuto 03.10.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, a proposito di sprechi ed ecologia ho un favore da chiederti: vorrei due righe da stampare su un volantino per metterlo sul parabrezza dei SUV che trovo parcheggiati.
Qui a Prato credo che esista la maggiore densita' in Italia di queste idiozie su ruote: BMW X5, Porsche Cayenne e - top della demenza - lo Hummer. Avrei bisogno di esprimere lo sdegno per il danno collettivo che queste vetture producono e il rammarico per la pochezza umana di chi le compra.
Forse la macchina grossa serve quando si va in banca a chiedere un fido, ma per tutto il resto e' veramente una demenza.
Vorrei trovare le parole giuste per smascherare il ridicolo, puoi aiutarmi?

Niccolo Rigacci 03.10.05 20:01| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, non mollare!
Vorrei dire la mia sui rifiuti, in Austria non ho
visto bottiglie di plastica,tutto vetro, in Italia?le borse di plastica perche' non le fanno ci carta? e ce ne sarebbe da dire tantissime altre, forse che a qualcuno va bene cosi'?
chi comanda..predica bene..ma razzola male, anzi malissimo.ciao e grazie per lo spazio.

Domenico Trusiano 03.10.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Perchè stiamo facendo di tutto per rovinarci la vita? è possibile che i soldi abbiano un così enorme potere sugli stronzi? perchè queste tecnologie che di certo arrivano molto prima della clonazione non vengono messe in atto e pubblicizzate benchè semplici e alla portata di tutti? perchè parla solo Beppe Grillo e quando parla tutti gli stronzi e la società a loro simbionte s'incazza? perchè? Ci dovremmo fare meno domande? o ci dovremmo incazzare come le bestie e scendere in giro per le strade a fare danni con tre cartelloni messi in croce? perchè non veniamo ascoltati? perchè sto scrivendo a te ste cose che le sai già? forse perchè se un giorno ti venisse in mente di leggere qualche commento, troverai il mio che è assolutamente concorde con il tuo modo di nuotare nella merda che ci circonda. scusa per i francesismi sparsi un po qua e un po la per il commento! peace.

Tommaso Grande 03.10.05 19:28| 
 |
Rispondi al commento

bravo Beppe, di questo passo e per successivi livelli di sofistificazione dovremmo arrivare al riciclaggio delle scurregge come fonte energetica alternativa (metano!); oppure ad una piena rivalutazione del passato, quando per le campagne toscane vagava la figura del "merdaiolo" , il quale comprava il contenuto ben fermentato dei pozzi neri per la preparazione del concime...

enzo c. 03.10.05 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Guy Negre, ingegnere progettista di motori per Formula 1, che ha lavorato
alla Williams per diversi anni, nel 2001 presentava al Motorshow di Bologna
una macchina rivoluzionaria: la Eolo (questo il nome originario dato al
modello), era una vettura con motore ad aria compressa, costruita
interamente in alluminio tubolare, fibra di canapa e resina, leggerissima ed
ultraresistente. Capace di fare 100 Km con 0,77 euro, poteva raggiungere una
velocità di 110 Km/h e funzionare per più di 10 ore consecutive nell'uso
urbano. Dallo scarico usciva solo aria, ad una temperatura di circa -20°,
che veniva utilizzata d'estate per l'impianto di condizionamento. Collegando
Eolo ad una normale presa di corrente, nel giro di circa 6 ore il
compressore presente all'interno dell'auto riempiva le bombole di aria
compressa, che veniva utilizzata poi per il suo funzionamento. Non essendoci
camera di scoppio né sollecitazioni termiche o meccaniche la manutenzione
era praticamente nulla, paragonabile a quella di una bicicletta. Il prezzo
al pubblico doveva essere di circa 18 milioni delle vecchie lire, nel suo
allestimento più semplice. Qualcuno l'ha mai vista in Tv? Al Motorshow fece
un grande scalpore, tanto che il sito <http://www.eoloauto.it
www.eoloauto.it venne subissato di richieste di prenotazione: chi vi scrive
fu uno dei tanti a mettersi in lista d'attesa, lo stabilimento era in
costruzione, la produzione doveva partire all'inizio del 2002: si trattava
di pazientare ancora pochi mesi per essere finalmente liberi dalla schiavitù
della benzina, dai rincari continui, dalla puzza insopportabile, dalla
sporcizia, dai costi di manutenzione, da tutto un sistema interamente basato
sull'autodistruzione di tutti per il profitto di pochi. Insomma l'attesa era
grande, tutto sembrava essere pronto, eppure stranamente da un certo momento
in poi non si hanno più notizie. Il sito scompare, tanto che anc

giorgio piga 03.10.05 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
vorrei ricordarti che i criteri per il risparmio energetico degli edifici sono già applicati da decine di anni in Austria e Germania e in Italia solo nella Provincia di Bolzano (CasaClima); mi fa piacere leggere dei sistemi di "ventilazione controllata" che consentono una considerevole riduzione dei consumi fino ad arrivare alla cosiddetta casa da 1,5 litri, intendendo i litri di combustibile per mq/anno consumati per il riscaldamento contro i 14/15 attuali (se va bene) secondo i criteri della legge 10/91.
Le tecnologie ed i materiali per poter migliorare notevolmente le prestazioni energetiche dei nostri edifici esistono anche da noi, manca però la conoscenza dei pochi principi per poterle applicare correttamente. Le case costano ancora troppo rispetto alla loro reale qualità costruttiva; è come pagare 100.000 € un'utilitaria che, peraltro, consuma 2 litri di benzina per Km.
Per incominciare a migliorare occorre informarsi e non fare scelte che sembrano inizialmente meno costose, ma che nel medio termine si rivelano assai dispendiose, visto che il prezzo dei combustibile è destinato ad aumentare vertiginosamente.

arch. Andrea Mantovani
www.infomise.it

Andrea Mantovani 03.10.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato questo.... potrebbe essere interessante:
"3794 km con 1 litro di benzina"

http://xteam.newtella.it/blog/generale/2005/09/28/primo_post

Luca 03.10.05 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
così come nell'articolo "Davanzale e lavandino" parli di recuperatori di calore, ti informo che esistono sin dal 1952 (in germania) piccoli strumenti da applicare sui caloriferi che misurano quanta energia termica è stata utilizzata per scaldare un ambiente.
Utilizzando questi apparecchi in un condominio con riscaldamento centralizzato abbinati a valvole termostatiche si ottiene la possibilità di pagare il riscaldamento per quanto si è effettivamente consumato gestendosi la temperatura ambiente in modo autonomo.
Se la cosa interessa posso dare ulteriori informazioni sull'argomento.

Enrico Viola 03.10.05 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Non ho letto tutti i commenti, magari qualcuno lo ha già segnalato. Comunque un suggerimento carogna ve lo dò. C'è una legge sul risparmio energetico e sull'isolamento acustico, che prescrive i requisiti per la costruzione delle abitazioni. Questo a partire dal 92/93. I costruttori che hanno tirato su case non a norma sono perseguibili. E qualche sentenza è già passata in giudicato. Con rimborsi sostanziosi.
La stragrande maggioranza delle imprese ha speculato per anni sulle spalle dei piccoli proprietari. E non in buona fede, ma sapendo benissimo cosa facevano. Sono stato testimone in sede ANCI di questi comportamenti. Comportamenti che in pubblico cercano di nascondere.
Ad ogni modo, chi volesse saperne di più mi scriva

Fabrizio Bonini 03.10.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento

bravo giovanni.
io ci stò. gia che siamo in acque internazionali ci dichiariamo nazione libera e non paghiamo più le tasse. se qualcuno s'avvicina gli applichiamo una tantum per la manutenzione della barca. entriamo a far parte dell'ONU e andiamo in visita diplomatica nei posti più belli. insomma non facciamo un c...o tutto il giorno come i nostri dipendenti.

emiliano quaretti 03.10.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Pannelli solari a Geo & Geo su RaiTre.
Ne hanno appena finito di parlare... e hanno anche menzionato il tuo sito!!! :-)
Beppe! Beppe! Beppe!

C'erano un paio di rappresentanti del Gestore della rete di Trasmissione Nazionale http://www.grtn.it

Hanno anche detto che l'informazione che riceviamo è solitamente "interessata". ;-) (Carbone, gas, etc...)

Doriano Biondelli 03.10.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

ti seguo da sempre apprezzando idee e modo di esporle in chiave ironica per meglio farle apprezzare da tutti.il "sistema" che guadagna e lucra sulla gente,ovviamente ,non ti apprezza allo stesso modo ed ha cercato di tappare la tua bocca senza riuscirci perche',in fondo in fondo,gli italiani,cosi' stupidi come vorrebbero "loro",proprio non sono e ti seguono sempre ,certi dell'utilita' delle tue denunce e dei tuoi consigli.grazie beppe grillo!

luigi miledi 03.10.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

C'e' l'ho io l'idea giusta per risolvere tutti i problemi dell'Italia. Cos'e' che abbonda in Italia? Pensateci un po'!!!Chilometri e chilometri di costa.Migliaia.
Ora, se tutti si comprassero una barca a vela tutto si risolverebbe.Come? Va a vento e non a benzina,abbassi l'inquinamento.La posteggi fuori delle acque territoriali cosi' non paghi tasse sulla propieta'. L'unico lavoro che sembra facile da trovare e' nel precariato, sicche' ti puoi permettere di lavorare al nord d'estate che c'e' piu' fresco e al sud d'inverno cosi' risparmi sul riscaldamento. Al lavoro ci vai a nuoto, ti rafforzi, limiti il colesterolo, la pressione si abbassa e la pancia finalmente scompare. Peschi e hai il cibo gratis. Ti tuffi e ti fai il bagno. Non paghi piu' le pensioni dei poveri vecchietti perche' raggiunta una certa eta'non ce la fanno piu' a nuotare e annegano. Niente piu' morti sulle autostrade. Finalmente vedrai i politici coltivare un po' di terra se vogliono mangiare, perche' non c'e' piu' nessuno a cui rubare.
Ma molto piu importante sei al mare tutto l'anno, non devi piu' andare in vacanza e farti rapinare.

Giovanni Senzitalia 03.10.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Interessante articolo:

http://www.repubblica.it/2005/j/sezioni/scienza_e_tecnologia/interifkin/interifkin/interifkin.html

Mi viene da dire solo: "Mah!Sarebbe bello"
Consapevole del fatto che al 99% non saremo mai pionieri di nuove tecnologie. Poera Italia

Marcello Leida 03.10.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

@ Massimiliano Baldocchi

si, ero a conoscenza del cambio di strategia di google, comunque non e' ancora "a punto" e diversi altri motori non hanno fatto ancora la migrazione.
E' in ogni caso prossima alla fine. Troveranno qualche altro modo per superare l'ostacolo :-)

enzo valvola 03.10.05 17:49| 
 |
Rispondi al commento

ciqociicc

frango 03.10.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo.
Complimenti per il post, costruttivo, con validi suggerimenti.

Sembra quasi che abbia ascoltato le mie richeste,ma è molto più probabile che avesse già sull'argomento "suggerimenti per fare qualcosa di buono nel nostro piccolo" idee simili alle mie.

In ogni caso, grazie, e continui così.
Sono convinto che i produttori e i venditori di questa tecnologia intelligente (e saggia) le saranno grati, e vista la loro opera meritoria (con la quale si guadagnano la loro sacrosanta pagnotta), questa è pubblicità buona.

Grazie ancora.

Sebastiano Putinato 03.10.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

x enzo valvola

Era cosi'....google sta sostituendo il pageRank con pageTrust appunto per evitare lo spamming dei link come tu hai appena suggerito.

Questo e' un interessante articolo che parla di questo cambiamento in atto

http://www.htt.it/Members/baldomax/Google_termina_con_pagerank/

Massimiliano Baldocchi 03.10.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Interessantissimo!
http://www.repubblica.it/2005/j/sezioni/scienza_e_tecnologia/interifkin/interifkin/interifkin.html

Repubblica di oggi:
"Ognuno diventerà fornitore ed utilizzatore di energia e idee, come sul web"
Idrogeno, internet e Italia
Le tre I di Rifkin per salvare il mondo
Il nostro paese potrebbe svolgere un ruolo centrale in questa rivoluzione
"Avete tutte le potenzialità per creare milioni di posti di lavoro in un ventennio"

enzo valvola 03.10.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Ho un'idea per il risparmio energetico anche se c'entra poco col lavandino... quando entro nel mio condominio faccio le scale a piedi e... accendo la luce!!! E' possibile che se io devo andare al secondo piano si accendano comunque le luci di tutti e cinque i piani? Non si può creare un interruttore della luce con pulsantiera tipo ascensore che accenda le luci solo dei piani desiderati? Sembra buona o è una stupidaggine?

federico pischedda 03.10.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

L'economista Usa ha presentato all'Idc Forum di Parigi la sua ricetta
"Ognuno diventerà fornitore ed utilizzatore di energia e idee, come sul web"

Idrogeno, internet e Italia
Le tre I di Rifkin per salvare il mondo

Il nostro paese potrebbe svolgere un ruolo centrale in questa rivoluzione
"Avete tutte le potenzialità per creare milioni di posti di lavoro in un ventennio"

Anche se sull'idrogeno ci sono molti ma&se
L'idrogeno è un accumulatore che richiede un sacco di energia per essere prodotto, con bilancio complessivo negativo...

di PIETRO GENTILE

http://www.repubblica.it/2005/j/sezioni/scienza_e_tecnologia/interifkin/interifkin/interifkin.html

Cesare Zecca 03.10.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

@ davide ricci
Ci sono diversi "trucchi" per aumentare il rating sui motori di ricerca. Il fatto che il tuo vecchio sito sia ancora "vivo" e' perche' magari viene ancora nominato da qualcuno o e' semplicemente "carne morta" nel cimitero della rete (azz... questa me la segno), prima di essere rimossi a volte passano anni.
I trucchi stanno x es. nel ripetere spesso il link in newsgroup o in blog molto frequentati come questo. (vedi quelli de "il signoraggio")
Ripetendolo decine di volte aumentano a dismisura l'indicizzazione nei motori di ricerca.

X ivana iorio

il bot di msn e' un crawler come tutti gli altri menzionati prima. Nessuna spia. quelle mica le vedi :-)

enzo valvola 03.10.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

X federica sabini:

ciao federica, benvenuta!
Per il fotovoltaico guarda i testi vecchi di Beppe sull'argomento, e con calma leggiti anche i commenti: in quest'ambito ci son molte informazioni e un po' meno scemate. In quelli politici, invece, è il contrario.

Davide
www.onedrop.it

Davide Ricci 03.10.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

ok la cosa è molto interessante ma per poter avere dei riferimenti precisi dove poter acquistare ed installare in casa queste inovazioni? io lo farei subito!!!

igor boracchi 03.10.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

ciao federica,

l'auto é una toyota prius ibrida

ciao

Igor Scicchitano 03.10.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

X Stefano Piras:

che l'orgoglio del Popolo Sardo si desti!

Avete tutte le carte in regola per diventare completamente autosufficienti dal punto di vista dell'energia.

Portate la nostra stessa bandiera, quella di San Giorgio, ma siate un po' più intraprendenti di noi.

Davide
www.onedrop.it

Davide Ricci 03.10.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

ciao, mi presento sono federica e scrivo da ravenna.
vorrei sapere se puoi darmi qualche consiglio sui sistemi fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e un'altra cosa che mi ha incuriosito molto la tua auto... dove si compra?? quanto costa?? grazie mille. ciao
federica

federica sabini 03.10.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Crema wrote:
> allo stesso modo, continua a dire no ad oltranza al nucleare e vediamo se il sole e le altre fonti energetiche rinnovabili sono sufficienti.

Sicuramente iniziamo PRIMA ad eliminare il 50% degli usi inutili e degli sprechi.
Punto.
Sapete quanti centinaia di MW sono necessari in Italia per tenere accesi in stand-by i televisori?
solo quelli, uno solo delle dozzine di apparecchiature (più o meno inutili).
Il tasso di utilizzo cala ulteriormente per altri oggetti tipo i lettori DVD o i lettori VHS.
Poi ci sono le reti tecnologiche...
Gigawatt SPRECATI.
Poi ci sono
il condizionamento siberiano
i riscaldamenti da Neghev
le case coi serramenti di carta
le luci accese di giorno...
le bottigli di acqua di Lourdes fatte arrivare in elicottero
...

In italia si arriva meno di 60GW di potenza massima
http://www.grtn.it/ita/statistiche/documenti/annuario02/introduzione.pdf

Senza arrivare al limite teorico del 40/50% di energia sprecata inutilmente
Basterebbe ridurre inutilissimi sprechi per ricavare subito immediatamente un paio di centrali nucleari medie (supponiamo anche solo l'8%, ca 5GW). Costo: zero. Tempi di realizzazione: 0 (bisogna mettere in moto qualche neurone)...


> per colpa di gente come te non ci sono più università che sviluppano idee riguardanti l'energia nucleare in italia
la fissione è una tecnologica vecchia catorcia
che produce energia costosa con centrali che diventano dei ruderi ingestibili dopo 30 anni
con rifiuti che durano qualche gigaanno...
DOVE CAXXO LE METTIAMO ste di caxxo di scorie nucleari?
http://www.greenpeace.it/new/rapporto_nucleare.pdf

Sulla fusione ci si può ragionare...
Ma ci sono dubbi (v. qui sotto)

> inoltre riguardo al teleriscaldamento ho dei forti dubbi: troppe dispersioni nel tragitto!
Questo è vero. Verissimo.
clap clap clpa
Scrivevo di rete di microgenerazioni LOCALI
Trasportare energia è inefficiente, costoso, inquinante.
Vale x inceneritori e carriole nucleari

Cesare Zecca 03.10.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, sto iniziando a commercializzare in Italia un piccolo computer che collegato alla caldaia ne riduce i consumi del 30% circa.Ora non mi pare il caso di "farmi"pubblicità sul tuo blog, ma se può interessare il funzionamento sono a disposizione: "sbollox@msn.com"
ciao e grazie

alberto b. 03.10.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Per Valerio Simone

Cosa c'entrano gli alberi di casa Soru con il bando pubblicato dalla Regione Autonoma della Sardegna che è un'ente amministrativo che funziona a prescindere dal fatto che al governo ci sia Soru o Pili?
Io ho usato il blog di Beppe Grillo per fornire un'informazione UTILE per i sardi e che difficilmente verrà adeguatamente pubblicizzata dalla stampa di regime. Degli incentivi per i pannelli solari ne potranno beneficiare tutti i SARDI, di destra e di sinistra, se lo dovessero ritenere utile.
Se vogliamo fare polemica sulla politica energetica della Sardegna il discorso cambia. Ti ricordo che la Sardegna è la Regione dove l'energia costa di più e che fino ad un anno fa al governo della nostra isola c'erano mister scarpette bianche e i suoi scagnozzi. Cosa hanno fatto in cinque anni di governo?
I SARDI si sono espressi!
ciao

Stefano Piras 03.10.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

ok bene ma prima facciamo il biodisel abbiamo solo un distributore in italia in germania ce ne sono più di mille siamo all'epoca dei dinosauri si può inquinare meno ma non vogliono
saluti

alessandro collavino 03.10.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Ivana Iorio

"POI QUESTI IMMIGRATI NON DIVIDONO L'IMMONDIZIA
TUTTO NELLO STESSO BIDONE QUANDO NON LASCIANO I SACCHETTI FUORI

CHE SCHIFO, TUTTI A CASA
--------------------------------------------


non e' roba mia..........

solo i compagni e i bambini possono arrivare a denigrare gli altri con queste piccole cretinate."

ovviamente il mio commento era riferito alla parte finale del (credo) tuo post. claro?
che certe forme di denuigrazione siano stupide ci troviamo perfettamente daccordo.
Che tu le attribuisca a dei "compagni" (ma non c'era stata la svolta, "basto coi compagni..."etc?) vista la situazione politica attuale, beh...
Ripeto Borghezio queste cose le dice e pure in pubblico!!! e non è certo un "compagno" come dici te.
Claro?

Mario Scafroglia 03.10.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

valvola...

"granchi


vuol dire che piu' ne ho, piu mi porta in cima alla classifica quando uno digita una mia parola chiave ? allora e' buono !!!!

ormai siamo in ballo ........... e questo cosa vuol dire ? .....msnbot.msn.com
ne ho molti, vuol dire che e' una spia???? o anche lui un granchio ?

ivana iorio 03.10.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

X enzo valvola,

il sito del mio gruppo punk demenziale ormai morto, e addirittura tolto da me da lycos figura ancora nei motori di ricerca.

Questo nuovo invece non ancora. Come mai?
Ci vuole quelcosa di particolare?

ciao
Davide
www.onedrop.it

Davide Ricci 03.10.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Eny

Caro Eny, mi scuso di essere stato un poco violento col linguaggio, ma sono stanco di sentire persone che si aspettano tutto dallo stato. Non e' il compito dello stato di dirti cosa puoi fare per risparmiare 4 euretti.Lo stato non e' la tua balia. Dici che sei libero professionista. Sei andato dallo stato a chiedere cosa dovevi fare per diventarlo? Hai aspettato te lo dicesse Grillo? Lo dubito. Ribadisco il concetto: Cammina con le tue gambe.Se un prodotto funziona, qualc'uno lo vende, lo pubblicizza.Non mi serve lo stato o Grillo che me lo dica.Se usi un poco di intelligenza, ed analizzi questi due prodotti che Beppe ha pubblicizzato, scoprirai che sono una grande boiata.Pensaci un poco e fammi sapere. Se io ero qui a notte inoltrata a sparare sentenze, cosa ci facevi tu 10 minuti prima? Postato da: Enea Margotto il 03.10.05 .........01:28...........
Per tua informazione, dove vivo siamo 6 ore indietro rispetto all'Italia, sicche' le 01:42 Italiane erano le 19:42 locali.Non sto'sveglio fino a tardi per imboscare il primo malcapitato.
Il male tuo e di moltri altri Italiani e' che se qualc'uno dice qualche cosa differente dal tuo punto di vista, vi offendete, scandalizzate e cercate di zittirlo chiamandolo sparasentenze, saccente e cosi' via.Ce ne vorrebbero tanti che come me si informano, autonomamente? Magari fosse vero, l'Italia sarebbe ad un punto migliore di cui si trova.
Con tutti i rispetti, Giovanni

Giovanni Senzitalia 03.10.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe grillo, oltre alle utilissime informazioni relativo al risparmio energetico domestico, sarebbe possibile pubblicare alcuni indirizzi dove reperire questo materiale???!! grazie mille!, e come dice spesso un tale...... "buon lavoro" eh eh!....

cristian vigliarolo 03.10.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

X ivana iorio
crawl-6x-2xx-6x-2xx.googlebot.com
lj2xxx.inktomisearch.com

Sono i "granchi" dei motori di ricerca.
Servono x es. a google per dare un punteggio alle tue pagine web. Cercano nei siti web le parole chieve e, in base a complicate regole (link, parole ripetute ecc.), ne assegnano un rating.
Sono innocui, anzi, utili

enzo valvola 03.10.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento


UN GRAZIE A TUTTI PER I CONSIGLI!!!!

Leo da Rimini 03.10.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

X antonio d'arpa,

mi spiace, non conosco quei programmi :-(

Davide
www.onedrop.it

Davide Ricci 03.10.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

@ Stefano Piras

IL PICCOLO DITTATORE/GOVERNATORE SORU AVRA' INTASCATO SOLDI DALLA AZIENDE PRODUTTRICI DI PANNELLI. FINO AD ORA IN REGIONE HA FATTO SOLO GLI INTERESSI DELLA SUA TISCALI

LUI CHE PARLA TANTO DI AMBIENTE, HA FATTO TAGLIARE PIU' DI DUEMILA ALBERI NELLA SUA TENUTA E SAI CHE SPIEGAZIONE HA DATO? VOGLIO PIANTARCI I FICHI.

IO PER IL MOMENTO NON INSTALLO NEANCHE UN CM QUADRATO DI PANNELLI, LI INSTALLERO' SOLO QUANDO COSTERANNO LA META' DI QUELLO CHE COSTANO ADESSO.

Valerio Simone 03.10.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

@ IVANA IORIO
nterbusiness tipicamente "smista" il traffico di Alice.
Alice ti assegna un ip libero ogni volta che ti connetti. Ergo, impossibile associare un nome ad un ip non statico.
--------------------------------
semplicemente interbusiness ti assegna un ip del suo dominio che ha il none dell'ip.
Il dominio registrato e' sempre lo stesso (interbusiness) ma cambia l'host name (hostAAA-BBB.poolCCCDDD) che assume come nome l'ip con l'aggiunta dei termini host e pool.
Gli hostname non devono essere dichiarati all'autorita' ma possono essere scelti da chi registra il dominio.

enzo valvola 03.10.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Crema wrote:
> ma non dir cazzate, che gli odierni impianti termovalorizzatori sono la giusta soluzione per togliere di mezzo la spazzatura!

Gli inceneritori riducono i rifiuti, in volume, al 20%.
Quindi da 100 milioni di metri cubi di rifiuti arriviamo a 20 milioni di metri cubi di ceneri tossiche.
Dove le mettiamo? a casa tua?

seconda cazzata...

Cesare Zecca 03.10.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: ivana iorio il 03.10.05 16:33

questi sono i motori di ricerca che indicizzano il tuo sito....

ciao

Igor Scicchitano 03.10.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

enzo valvola...capito

e quando ci sono questi ?

crawl-6x-2xx-6x-2xx.googlebot.com

lj2xxx.inktomisearch.com

cosa vogliono dire ?

ivana iorio 03.10.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Crema wrote:
> toglimi una curiosità: e i rifiuti che fine fanno?
il 30% dei rifiuti sono semplicemente inutili.
packaging con fine a se stesso
centinaia di migliaia di prodotti usa e getta
oggetti progettati per durare non più di tot
oggetti progettati per non poter essere riparati
oggetti semplicemente inutili o addirittura dannosi (è utile il SUV in città, ad esempio?)
...

> li accumuli in discarica?
No
Prima si elimanano quelli inutili
Poi si eliminano quelli usa e getta
Poi si riusano oggetti ben progettati e di qualità
Poi si riciclano
Poi (rimane l'1%) ne riparliamo

> credi che possa bastare la raccolta differenziata?
La raccolta differenziata.

PPPPpppppRRRRrrrrrrr :PPPPPPPP
I comuni "mostruosamente" virtuosi arrivano al 30%
E' una cazzata.
Non funziona.
Poi è indifferenziata, rozza (a BO ad esmepio tutto il secco dentro in contnitori unici
poi lgi industriali del vetro si lamentano che il vetro fa schifo e ti credo... quelli dell carta che la carta è piena di plastica, quelli dell'alluminio che l''alluminioo è pieno di ceramica)
Un asosluto non-sense
(in Germania esistono i contenitori a reparti separati per il vetro bianco, quello verde, quello bruno e per gli altri vetri...)


[...]

> che gli odierni impianti termovalorizzatori sono la giusta soluzione per togliere di mezzo la spazzatura!
SBAGLIAAAAAATOOO
La spazzatura per primo non si deve produrre.
Fare energia dalla spazzatura è, complessivamente, una BOIATA dal punto di vista energetico
Per fare corrente dalla bottiglia di plastica dell'acqua idrolo_al_PVC si ottiene il 5% di quello che quella bottiglia è costata energeticamente.
Scusa, ma hai scritto una cazzata.

Cesare Zecca 03.10.05 16:31| 
 |
Rispondi al commento

@ IVANA IORIO
il post relativo a: "Postato da: enzo valvola il 03.10.05 16:24" era diretto a te.
Dimenticavo che per ottenere le informazioni richieste dalla telecom e' necessario l'intervento della polizia postale su mandato di un giudice (almeno finora), fatti salvi quegli ip statici che hanno un dominio pubblico registrato.

enzo valvola 03.10.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

@ Ivana Iorio - 16:12

Interbusiness tipicamente "smista" il traffico di Alice.
Alice ti assegna un ip libero ogni volta che ti connetti. Ergo, impossibile associare un nome ad un ip non statico.
...però forse l'ip è statico.
Se ti districhi con l'inglese, prova www.internetfrog.com

Beh, in ogni caso su Google ne trovi fin troppi di siti del genere.

Marco Agate 03.10.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

x davide ricci.

ho sbirciato la sezione programmi,bella!

cosa ne pensi di kaspersky e spysweeper?

antonio d'arpa 03.10.05 16:26| 
 |
Rispondi al commento

lavandini e balconi "risparmiosi"? Bene, tutto fa brodo (nel caso concreto aiuta a tenerlo caldo).
Entro in questo blog per la prima volta, dopo aver letto a lungo post e commenti...
Ringrazio Beppe Grillo perchè ricorda sempre a chi lo ascolta che, usando il buon senso ed una mentalità più critica verso la "realtà", sarebbe di una facilità quasi imbarazzante risolvere i tanti piccoli problemi della nostra società.
saluti.
renato

renato orsoni 03.10.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

se chi mi viene a visitare ha questo nome:
host1x6-2x5.poolxxx3.interbusiness.it
x = numero nascosto
come faccio a risalire al mittente ?
-----------------------------
Non sempre e' possibile conoscere il titolare di un indirizzo ip.
Se x es. questo fa parte di un dominio interbusiness e non vi e' associato un dominio registrato del tipo pincopallino.com o cesarepreviti.org, bisogna interpellate la telecom per conoscerne l'ubicazione.
Inoltre la maggior parte degli ip assegnati alle linee adsl sono dinamici, cie' cambiano ad ogni connessione.
Se fosse statico bisogna "estrarre" il vero ip address. Nel caso di hostDDD-CCC.poolAAABBB.interbusiness.i sarebbe AAA.BBB.CCC.DDD. Come vedi le cifre sono scambiate ed e' una convenzione che dipende dal provider utilizzato.

enzo valvola 03.10.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Davide Ricci il 03.10.05 16:18

Prima di decidere per un prodotto mi chiedo cosa mi serve, se devo sparare ad una mosca non prendo un missile a testata nucleare, soprattutto vedo anche chi lo dovrà utilizzare. Ad ogni modo, per me va benissimo ZA, per il blogger che ha chiesto info lascio a lui valutare se utilizzare qualcosa di semplice ma efficace o qualcosa di più complicato ed ugualmente efficace. Se alla fine devo bloccare i ping!!! Ad ogni modo essendo alla grande OT, lascio a voi la cosa. Scusa Beppe.

Andrea Bellini 03.10.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

@Ivana Iorio (quella vera)

Sui soggetti non saprei, Borghezio non è proprio un "Compagno" anzi. Sul concetto di fondo, niente da dire. Se hai degli argomenti seri esponili, ed esponiti alle critiche, altrimenti è meglio che taci, ci fai più bella figura.

O ci sono 2 Ivana Iorio, o qualcuno ha una doppia personalità


??????????????????????????????????? scusa ma non capisco a cosa fai riferimento

ivana iorio 03.10.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

X Andrea Bellini

ti consiglio di buttare zone alarm e di buttarti su outpost firewall.
È un po' una menata all'inizio ma è più sicuro.

L'indirizzo lo trovi (fra gli altri) anche sul mio sito

www.onedrop.it/Programmi/Programmi.html

Te lo dico perché ZA può PERMETTERE o BLOCCARE le connessioni ad un programma, aoutpost ti fa anche scegliere i tipi (TCP, UDP, in entrata/in uscita, porte locali e remote ecc) ed ha anche un sacco di presettaggi per i programmi più comuni.

Davide
www.onedrop.it

Davide Ricci 03.10.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento

@Ivana Iorio (quella vera)

Sui soggetti non saprei, Borghezio non è proprio un "Compagno" anzi. Sul concetto di fondo, niente da dire. Se hai degli argomenti seri esponili, ed esponiti alle critiche, altrimenti è meglio che taci, ci fai più bella figura.

O ci sono 2 Ivana Iorio, o qualcuno ha una doppia personalità...

Cordiali Saluti

Mario Scafroglia 03.10.05 16:17|