Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Grazie Napoli!


Notte-Bianca-Napoli.jpg
foto: la Repubblica

Grazie a tutti quelli (120.000, 150.000, 200.000?) che erano ieri sera con me in Piazza Dante a Napoli per la notte bianca.
Siete stati meravigliosi, per un momento mi avete fatto sentire come Maradona.
Siete la vera faccia dell’Italia, bella, piena di gioia, pulita.
Grazie, grazie. Belin, sono commosso.

Ps: avete mica trovato la mia borsa con dentro la biancheria di ricambio?

30 Ott 2005, 17:46 | Scrivi | Commenti (694) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sapevate che la sede della regione campania a New York è in fitto per €.500.000 all'anno?

Sapevate che lo stabile dove risiede la regione campania ha New York è di un imprenditore napoletano Ciro Paone della marca Keton?

Sapevate che il sig. Paone è amico della sig.ra Carloni compagna di Bassolino?

Sapevate che Paone per l'acquiso dello stabile a New York paga un mutuo di €. 500.000 all'anno?

W Scalabrini, W Cozzolino, W la Carloni, W i rolex, W pizza fest e notte bianca, W Alessandra Bocchino ma sopratutto W Bassolino (e Montemarano e il centro di medicina nucleare)

a dimneticavo W bagnoli con la sabbia all'amianto.

andrea cozzolino 01.11.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sicuramente arrivo con un ritardo spaventosissimno.Sono Cristina ho 25 annie ti scrivo da Napoli.
Quando ho letto ke alla notte bianca a Napoli ti avevano rubato al borsa nonmisono stupita ma inkazzata!!!Nun è possibile..Ci dobbiamo far sempre riconoscere!
A tal proposito ,ovvero la notte bianca, è stata si una cosa piacevolissima e divertente ma come al solito senza organizzazione!Pulman strapieni, circuvesuviana ke passava alle fermate stracolm,e ogni mezza ora piena e nn si fermava nemmeno...i taxi ke prendevano solo un minimo di 4 persone....cioè mi devi credere un disastro...coem al solito ci vogliamo paragonare a realtà e manifestazioni così grandiei differenti da noi!Senza parkeggi, aree di ristoro così poco e coì trmendamente affollate ke un bottiglia d'acqua due ore....sempre el cose arrangiate perkè tanto"il napoletano non ci fa caso"!A piazza Dante per vederti no ci sono risucita a d arrivar em ami sarebeb piaciuto tantissimo.Abbiamo piazza del plebiscito ek è tremendamente immensa ...vannoa fare lo spettacolo di Beppe Grilloa piazza Dante ed a piazza del Plebiscito quella palla di Baglioni...ma ke cavolo ....io non capisco..ma ci vuoel una laurea per capire ke piazza dante non avrebeb dato a tutti o quasi la possibilità di vederti!?!?Sempre le cazz... fanno!!Le cose si devono fare con criterio , non arrivare a dire dopo da tuttii politici ke ci hanno guadagnato diimmagine e soldi ke la serata è stata un successo..perkèè una mezza verità e di mezze verità....CREDIMI...in questa città ne abbiamo A IOSA!
Cmq grazi eper essere venuto qui davvero...spero di avere la possibilità di vederti in qualke teatroo palezzetto...sono desiderosa di poter sentire la tua voce vicina...SEI TRANQUILLIZANTE...!
TI VOLGIO BENE.
GRAZIE BEPPE.
CRISTINA

Cristina G. 27.02.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Avrei tanto voluto vedere beppe a p.zza dante, ma non ho potuto.
Per questo motivo vorrei ringraziare la vesuviana e le ferrovie dello stato per la loro organizzazione, e vorrei anche ringraziare i miei amici da cassino che hanno potuto vedere lo spettacolo al posto mio.
Ora vorei pormi una domanda come mai gente che abita fuori napoli o addiritura fuori dalla campania mentre io che abito a 15 minuti di macchina da p.zza dante non ho potuto?
Sarà che sono sfortunato, sarà che avviarsi alle 5:00 del pomeriggio è troppo tardi o sarà per il malfunzionamento dei trasporti pubblici?

vittorio palmieri 28.12.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dello scempio della discarica a cielo aperto nel Centro Storico di Venezia (città protetta dall'UNESCO..) l'insulto ai cittadini prosegue: l'Amministrazione Comunale non rispetta gli impegni di rimozione dell'ignobile "isola ecologica" (discarica) di Calle Nani - Dorsoduro.

Lettera aperta al Sindaco Cacciari:

Con lettera del 23 giugno 2005 Lei scriveva ai cittadini:

"Inoltre appare evidente che va ripensata in modo radicale la soluzione delle cosidette “isole ecologiche”, che – in particolare per quelle riservate alle utenze commerciali – hanno proposto non poche difficoltà di gestione e non pochi problemi nei siti in cui sono collocate."

"Stiamo quindi lavorando per poterVi proporre, nel prossimo settembre, una soluzione per la raccolta differenziata, sempre basata sul sistema “porta a porta”, che sia poi dal 2006 gradualmente estendibile a tutta la Città Storica."

Siamo già in novembre e nulla é stato fatto. Peggio ancora: intervistato dal Gazzettino sui problemi gravissimi della discarica di Calle Nani, il responsabile dell’Ufficio Stampa della VESTA – Riccardo Seccarello – ha rimandato il problema al Comune dichiarando che quest’ultimo “non sembra essere intenzionato ad una rimozione”.

Ricordando che si tratta del centro Storico di Venezia e che queste discarica non serve ai cittadini ma alla raccolta dei rifiuti di NEGOZI, ALBERGHI, RISTORANTI e BAR (i quali a loro volta si lamentano dell’invasione di topi e ratti), vorremmo sapere in quale altro Paese civile i cittadini sono obbligati a sopportare una situazione igienica e sanitaria insostenibile come questa.

Jacopo Nani 19.11.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Cari Beppe, i tuoi panni saranno finiti con le migliaia di altri panni destinati alla croce rossa: nei mercati di resina e forcella.
Mia madre metteva sempre una busta giù al portone con i panni destinati ai poverelli...
Poi io li ricompravo nei mercatini: il napoletano è attento all'ambiente e da sempre ha reciclato. Impara, italiano, impara...

Francesco Lemma 16.11.05 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Grillo, ho letto il Suo articolo intitolato "Satira da scambisti"...non lo commento, anche perchè condivido moltissimo di quello che ha scritto, ma mi chiedo alcune cose:
1) Grillo è più conosciuto all'estero che in Italia
2) Grillo critica Santoro ( legittimo !!)

Ma cosa fa Grillo per la libertà di satira o per la libertà in generale??? va nei teatri...nelle piazze a denunciare la mancanza di lebertà...certamente sì!!!

La mia domanda è questa, non Le sembra che Grillo sarebbe più utile alla Nazione se oltre alle piazze...i teatri frequentasse anche la televisione??? lo so che ci sono dei problemi per Lei andare in televisione ma allora perchè non fare una battaglia come quella che ha fatto e sta facendo Santoro??? Non Le sembra Grillo che la Sua non visibilità in Italia non aiuti a nessuna delle Sue battaglie?? o meglio ( non vorrei essere farnteso!!) Non Le sembra che se la Sua voce fosse riportata maggiormente attraverso i media aiuterebbe????

Grazie

attendo una cortese risposta.

p.s. Non Le nego che non la seguo molto e forse questa è la ragione della mia domanda che scaturisce dal fatto che non ci sono sui media i risultati delle Sue battaglie. Non sottovaluti la potenza dei media, i blog si rivolgono ad una cerchia di persone troppo ristretta, la massa non li conosce e chi ne ha sentito parlare non sempre ha tempo e voglia di entrarvi

Marino de Saraca 16.11.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Grillo, ho letto il Suo Blog intitolato "Satira da scambisti"...non lo commento, anche perchè condivido moltissimo di quello che ha scritto, ma mi chiedo alcune cose:
1) Grillo è più conosciuto all'estero che in Italia
2) Grillo critica Santoro ( legittimo !!)

Ma cosa fa Grillo per la libertà di satira??? va nei teatri...nelle piazze...certamente sì

La mia domanda è questa, non Le sembra che Grillo sarebbe più utile alla Nazione se oltre alle piazze...i teatri frequentasse anche la televisione??? lo so che ci sono dei problemi per Lei andare in televisione ma allora perchè non fare una battaglia come quella che ha fatto e sta facendo Santoro??? Non Le sembra Grillo che la Sua non visibilità in Italia non aiuti a nessuna delle Sue battaglie?? o meglio ( non vorrei essere farnteso!!) Non Le sembra che se la Sua voce fosse riportata maggiormente attraverso i media aiuterebbe????

Grazie

attendo una cortese risposta.

p.s. Non Le nego che non la seguo molto e forse questa è la ragione della mia domanda che scaturisce dal fatto che non ci sono sui media i risultati delle Sue battaglie. Non sottovaluti la potenza dei media, i blog si rivolgono ad una cerchia di persone troppo ristretta, la massa non li conosce e chi ne ha sentito parlare non sempre ha tempo e voglia di entrarvi

Marino de Saraca 16.11.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VENEZIA CITTA D'ARTE (protetta - si fa per dire - dall'Unesco..) MUORE OLTRE CHE PER IL MO.S.E. ANCHE SOTTO LA SPAZZATURA: DEGRADO E IRRESPONSABILITA DEGI AMMINISTRATORI. CHI CI GUADAGNA?

Un'altro insulto alla città: una enorme ed ignobile discarica a cielo aperto organizzata dal Comune nel cuore della centro storico (Calle Nani, Dorsoduro, a 100 metri dall'Accademia e 50 metri dalla chiesa di San trovaso e dal famoso Squero).

Spazzature abbandonate sotto il sole o la pioggia estate come inverno in una enrome discarica di legno, un odore nauseabondo, dei ratti che vi girano intorno con un rischio sanitario evidente per gli abitanti. Si chiama "isola ecologica" e dovevano toglierla un anno fa: vi spiegheranno di sicuro che é per il bene di tutti e che é assolutamente igenica, ma né il sindaco Cacciari, né il Presidente della VESTA (Venezia Servizi Territoriali Ambientali), né il benemerito assessore all'ambiente Laura Fincato l'hanno voluta mettere sotto casa loro. Altro che raccolta differenziata, questo é un vero scempio ed insulto ai cittadini e alla storia e alla cultura di Venezia. Ci vorrà quanto per uscire dal Medio Evo e tornare all'epoca moderna? Ci vorrà un epidemia? O forse solo il risveglio dell'"amministrazione" che come si sa si risveglia solo in tempo di elezioni? Fate qualcosa per impedire questo degrado!

Partecipate al dibattito e andate a vedere le foto del "Concorso che puzza" sul sito:
http://www.feempandora.it/

o rispondente su:
http://venezia.noosblog.fr/

Jacopo Nani 11.11.05 18:39| 
 |
Rispondi al commento

io alla notte bianca non c'ero, mia figlia ci ha provato. intanto mi sta insegnando ad usare internet e il primo sito che visito in assoluto è il tuo.
forza Beppe.
rosalba & Manuela

rosalba baldi 08.11.05 23:05| 
 |
Rispondi al commento

io alla notte bianca non c'ero, mia figlia ci ha provato. intanto mi sta insegnando ad usare internet e il primo sito che visito in assoluto è il tuo.
forza Beppe.
rosalba & Manuela

rosalba baldi 08.11.05 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto ora questa notizia su internet
E' possibile che stia capitando questo e nessuno ne dia notizia adeguata?

"Fallujah. La Strage Nascosta verrà trasmessa da Rai News domani 8 novembre alle ore 07.35 (sul satellite Hot Bird, sul canale 506 di Sky e su Rai Tre), in replica sul satellite Hot Bird e sul canale 506 di Sky alle 17 e nei due giorni successivi."

Vittorio Ferramosca 07.11.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ho fatto di tutto per rivedere un tuo spettacolo dopo quasi 30 anni durante la Notte Bianca.Purtroppo sono arrivato a Napoli alle 00:30 partendo da Caserta(normalmente 45 min.in treno)dopo ben 2 ore e 30 min.di viaggio.Fà niente,sò che ne hai avute per tutti e questo mi gratifica.Purtroppo,rimani se non solo comunque uno dei pochi comici non lottizzati e di questo bisogna esserne fieri.

Antonio Enoletto 07.11.05 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Grazie grazie!!! Ieri sera mi sono gurdato il tuo spettacolo fatto in svizzera, e mi hai scioccato quando hai parlato di spyke.com . Installato il tutto , funziona davvero, ora mi sto prodigando per divulgarlo il più possibile e provare a fare quello che dicevi tu...." faccaimoli morire!!! ( Riferito hai telecomniani). Una scusa ti devo fare però, il dvd me lo sono scaricato da emule, non sapendo che lo vendevi sul tuo sito. (Tanto lo avrei scaricato lo stesso).
Tra l'altro non ho mai sentito un tuo commento proprio sul fatto della possibilità che ci da internet di scaricare preaticamente di tutto. ciao sei grande!!! Perchè non ti candidi???

fabrizio sgura 07.11.05 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Nuovo concorrente di skype (da verificare...)
E vendono pure un fisso da casa per usare il Voip a 72 euro.

http://www.skypho.net/index.php

forza Beppe!

oriano meneghetti 07.11.05 01:28| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei rispondere a davide morino,al quale sarei grato di avere spiegazione sull'attinenza delle sue parole con il tema trattato in questo topic.Ad ogni modo sul discorso religione comprendo lo sdegno che può avere verso la chiesa ma gli ricordo che la chiesa è fatta di fedeli e che pertanto è normale poter criticare un'istituzione che benchè venga considerata "sacra" è pur sempre composta da uomini....gli effetti collaterali di questa "istuzione" non credo si limitino all'esenzione ICI...non capisco perchè l'Opus Dei o peggio ancora Comunione e Liberazione abbiano critiche marginali.Avedo frequentato per il passato entrambe le realtà mi è parso di stare più in partiti politici che in movimenti religiosi.Ad ogni modo le ricordo che non c'è motivo di scagliarsi contro la religione...i Cristiani credono in Dio,non nelle istituzioni..."gli uomini servono Dio,ma non sono servi di questo"...siamo liberi di scegliere la via della fede oppure di rinnegarla...e quando si rifiuta un dono,il buon senso nel dosare le parole non quasta mai.

Dario Russo 07.11.05 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, dal Cile, dove vivo, seguo la politica italiana... il tuo blog mi aiuta ad averne una visione critica...
Donata

Donata Cairo 06.11.05 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, dal Cile, dove vivo, seguo la politica italiana... il tuo blog mi aiuta ad averne una visione critica...
Donata

Donata Cairo 06.11.05 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Cosa ne pensi se producessimo corrente usando gli animali come si faceva in passato? I cavalli, ad esempio, potrebbero essere utilizzati per far girare dei generatori di corrente. I vantaggi? I cavalli mangiano erba, la espellono sotto forma di letame che viene utilizzato in agricoltura. Inoltre, non dimentichiamo che la carne di cavallo è molto buona. Questa idea, a mio modesto parere, può essere oggetto di riflessione e realizzazione da parte di soggetti capaci e con i mezzi necessari.
Pasquale Braccio

pasquale braccio 06.11.05 21:14| 
 |
Rispondi al commento

c'erano 12 membri di equipaggio che hanno lavorato in modo egregio portando in salvo tutti i 297 pax..e non so se avete visto come era ridotto l'aereo?(http://en.wikipedia.org/wiki/Air_France_Flight_358). Ricordate invece purtroppo il B737 della Helios (low cost) caduto nei pressi di Atene con 121 passeggeri? con problemi tecnici e Pilota e Comandante di nazionalità diverse e che non si capivano. Succede anche sulle low cost di cui parlate e in altre realtà italiane. Ricordate l'ATR della TunitAit 16 morti: blocco motori per il montaggio di una spia del carburante di un altro aereo più piccolo (come montare la spia della benzina di un Panda su un Ferrari pensando di fare gli stessi chilometri). Cosa pensate che volare voglia dire solo avere o meno un panino a bordo o meno? Pensate che l'Alitalia fallisce perche spende troppo per le cose essenziali al volo (1 Aerei. 2 Equipaggio. 3 Handling). NO, provo a dirlo in breve: l'Alitalia stà così perche è ancora gestita dallo Stato , da una intera categoria di dirigenti babbioni e LADRI a cui non frega un cavolo dei lavoratori e FIGURATEVI dei passeggeri. Il "povero" Cimoli di turno ha pensato, pensa e penserà solo a tenersi buono il governo ed i sindacati che saranno i suoi datori di lavoro anche per il prossimo incarico. Cimoli è l'esempio lampante di questo, visto che in molti parlate anche di Ferrovie dello Stato; che ha fatto lì? e cosa pensate che farà in Alitalia? ve lo dico io, per il momento prende un bello stipendio miliardario e poi prenderà una bella liquidazione come hanno fatto tutti i suoi predecessori. E come Tronchetti Provera stà in Yact con la figona di Afef pur avendo, come ci ha raccontato benissimo Beppe, qualche miliarduccio di passivo, Cimoli se ne andrà con la sua barchetta e la sua f....etta. Per il resto avete ragione, il biglietto è caro, ma NON SARA' CHE I NOSTRI SOLDI SONO SEMPRE MENO GRAZIE AL NANO E AI SUOI COMPLICI? Meditate gente, meditate.

Davide Morino 06.11.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Tante stagioni prima di un contratto a tempo indeterminato, tante partenze di riposo, trasferimenti di base da una città all'altra come se fosse un gioco, programmazione che ti manda una settimana a Oriente ed una settimana a Occidente con solo due giorni di riposo in mezzo (siete mai tornati da Tokyo e ripartiti per New York dopo 2 giorni? ma non solo una volta nel mese, per tutto il mese..). Vi invito ancor di più a parlare con chi vola in quelle altre belle compagnie a cui voi inneggiate, VISTO CHE PARLATE SPESSO DI DIRITTO DEI LAVORATORI, compagnie come Ryan Air, Blu Panorama, ecc ecc che non solo hanno contratti assurdi con giorni di riposo inclusi in quelli all'estero (fate conto di venire chiusi la domenica dentro il vostro ufficio dal vostro datore di lavoro, voi protestate e lui vi risponde che mica dovete lavorare,NOOO! potete giocare ai vostri giochini preferiti al computer o navigare su internet...Gratis? NO, ma almeno non dovete lavorare), hanno stipendi piuttosto bassini. Permettetevi di consigliarvi una bel giretto di qualche mese così prima di parlare. ORA PARLIAMO DELLA VOSTRA SICUREZZA: all'Alitalia si possono muovere tante critiche ma non posso permettermi di dire nulla per ciò che riguarda la sicurezza; a terra e in volo è sempre garantita e se il ritardo a volte è dovuto a problemi tecnici è perchè questi vengono segnalati di volo in volo e non a fine giornata(se va bene). Qualche giorno fa Lucio Bracco (perdonami se cito una tua frase senza chiedere permesso), ha scritto:Ho visto i loro aerei fare rifornimento con migliaia di litri di carburante e con 180 passeggeri a bordo e senza l'ombra di un vigile del fuoco sotto bordo, in barba alle disposizioni dell'ENAC. Pensate che questo sia simpatico. Alcune di queste compagnie utilizzano ass. di volo non certificati per svolgere compiti di emergenza (pensate se avete un malore a bordo...e succede credetemi); ricordate l'Aerbus 340 Uscito fuori pista a Toronto con 297 passeggeri a bordo? CONTINUA

Davide Morino 06.11.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Mi fa piacere sentire tanta gente che inneggia alle Low Cost solo perche ha fatto qualche voletto quà e là.... Sono un assistente di volo della compagnia che tanto vorreste vedere bandita dai cieli, l'Alitalia, anzi per l'esattezza Alitalia Express, low cost di mamma Alitalia. Mi piace la verità e quindi vorrei dire a tutti coloro che parlano per il gusto di farlo di informarsi bene prima, perchè se no si rischia solo di fare disinformazione cosa che ormai và di moda in Italia. Primo, come assistente di volo sono stufo di sentirmi dare del ricco senza che nessuno conosca il mio conto in banca. Secondo, il prossimo che mi dice lo prendo a calci. Terzo, molto vagamente potrei spiegarvi se avete pazienza di leggere un po', perchè Alitalia si trova in questa situazione e questo senza interessi politici o sindacali di sorta. Ora però partiamo dalla vostra unica grande ragione, i voli Alitalia sono cari (come spesso lo sono tutti quelli delle altre grandi compagnie); vero, esiste tutto un baraccone da tenere in piedi, questo costa e a volte è inutile sia per chi ci lavora e sia per chi dovrebbe essere considerato il cliente, colui che va giustamente servito e riverito perchè CI PAGA. Il problema è che c'è stato un periodo in cui Alitalia era un modo per politici, dirigenti interni e sindacati per fare soldi, assicurare soldi, fare iscritti, dare posti di lavoro (a tanti parenti e amici di chi oggi inneggia o peggio dirige o serve le low cost). C'è stato un periodo in cui chi faceva il mio lavoro o ancor di più il Pilota o il Comandante, guadagnava un bel po' e faceva una bella vita, li abbiamo visti e conosciuti in molti. Oggi vi invito a guardare all'ultima generazione di assunti, di tutte e tre le categorie e vi accorgerete che non è più così. CONTINUA

Davide Morino 06.11.05 20:16| 
 |
Rispondi al commento

A questo Paese ho smesso di crederci da diversi anni e non seguo piu' i telegiornali, non leggo quotidiani e non mi informo piu'.Del resto perche' sapere chi e' colui che me lo infila nel didietro se poi non gli posso fare lo stesso?Quindi vivendo con la convinzione che la consapevolezza fa dell'ignoranza un benessere, sto,"relativamente bene" nell'ignorare.Anzi da qualche anno a questa parte sto cercando di lasciare l'Italia alla volta degli USA...cosi' distribuisco un po' il mio didietro e non posso essere accusato di farmi monopolizzare.Comunque quello di cui ho forte sospetto che molti pensano,ma temono il rogo,e' che se ci potessimo liberare della chiesa e delle religioni in genere sicuramente andremmo tutti meglio.Spiego il mio punto di vista:le religioni e la "vagina" sono quasi sempre stati motivi di guerre (vedasi la crociate, le guerre puniche,la colonizzazione del centro e sud america che ha visto uno dei piu' grandi stermini in nome di Dio...- ancora oggi i messicani sono tra i piu' fedeli al cattolicesimo...con quelli che hann subito i loro avi...-. Per la "topina" invece ricordiamo la guerra di Troia... sara' un caso...)
A questa argomentazione sono giunto notando il lamento riferito all'esenzione delle proprieta' vaticane al pagamento dell'ICI. Scusate ma con parlamentari pregiudicati, dove sta la notizia che una nazione assassina nel nome di Dio si fotta i nostri soldi? In USA e' in commercio una pillola che permette di abortire entro il terzo mese senza dover ricorrere a ricoveri ospedalieri.In Italia il Vaticano ne impedisce il commercio per un semplice discorso religioso...e qui ce la mette nel didietro:al di la' dell'etica sul discorso aborto, c'e' che l'aborto in se' e' piu' invasivo di una pillola e costa al S.S.N. che noi paghiamo cosi' come l'assistenza di quei bimbi nati per rifiuto religioso dell'amiocentesi.
Comcludo cosa ci da la religione a parte PROBLEMI e spese?E non dimentichaimo i costi dei Patti Lateranensi e l'8 per mille?
Ciao

Giancarlo Gatti 06.11.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento

anche se in ritardo in PIAZZA DANTE quella della NOTTE BIANCA posso dire con orgoglio che c'ero anche io!
saluti a tutti!

GIANLUCA DI GUIDA 06.11.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno. E'un piacere avere Beppe Grillo nella nostra Italia. Avanti sempre con quella passione che ti contraddistingue.
Siccome sono d'accordo con moltissime cose che dici e fai mi permetto due appunti: io dico viva Cofferati e forza Cofferati che ha i l coraggio di iniziare a prendere decisioni impopolari. Tutti i se sono giusti, ma se uno non inizia continuiamo a menare il can per l'aia e basta.
Nessuno decide, tutti parlano dibattono equivocano discutono si stracciano le vesti ma tutto si ferma sempre sempre sempre alla teoria. certo che ci agisce è soggetto ad errori, ma preferiamo continuare a chiaccherare?
Un secondo appunto o, meglio, una richiesta (presuntuosa): visto che tanti (per fortuna) ti leggiamo, ti seguiamo e tifiamo per te, dacci belle notizie più spesso. Io personalmente ne ho bisogno. Grazie buon lavoro Maurizio Molteni

Maurizio Molteni 06.11.05 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Ero con mio marito tra le 200.000 e passa persone in P.zza Dante a Napoli, ti abbiamo ascoltato, abbiamo riso e riflettuto, ma tornati a casa abbiamo comunque continuato ad usare il telefono, visto che su skype ci sono solo 3\4 persone che conosciamo, molte altre non sanno cosa sia, e altre ancora non sanno adoperare un PC. Tu dirai: > In effetti avresti ragione, però io volevo con questa mia affermazione dire che alla fine tutti sappiamo, sia che Grillo lo urli in piazza sia che lo taccia, le cose le conosciamo, e continuiamo a seguire il gregge. Ci affidiamo ad una forza politica, poi dopo averlo preso in quel posto, cambiamo direzione,la par conditio per quanto mi riguarda significa dare a tutti la possibilità di divertirsi con il mio didietro e con quello di tutti gli italiani, altro che storie. Io non so davvero da che parte voltarmi, non fai in tempo a credere in qualcuno che già lo hanno sputtanato alla grande. E allora? Beh allora, hai ragione, VAFFANCULO, non a te a me, a noi a tutti quelli che tornando a casa quella sera avevano la testa piena di belle idee e che le hanno lasciate là, nella testa.
Che facciamo? Che vogliamo fare? Cambiamo le leggi? Quanto ci metteremo? e soprattutto quanto ci metteranno "quelli" a farne altre, e noi? Ancora a cercare di cambiarle?
Che facciamo? Mi candido io? O lo fai tu?

Spero di aver postato nel posto giusto stavolta:-)

Giovanna Sparano 06.11.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

sono un tuo affezionato spettatore ti seguo da quando facevi te la do io l america ero anche io a piazza dante una cosa spaventosa dimmi e vero come hanno detto i giornali il ritardo era una questione di soldi?spero no ciao da Cetara

di martino vincenzo 05.11.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento

grazie beppe di parlare di napoli e dei suoi problemi;io come emigrante al contrario(nato a verona,ma resid.a napoli da 35 anni)sono felice quando si vede la MIA citta' in una versione diversa da quella dei tg(camorra,morti degrado...)pero' vivendola ogni giorno per la strada,devo dire che purtroppo i problemi sono ancora qui,e la giunta comunale e regionale(di centro sinista ormai da...quanti anni?)risponde sempre con queste manifestazioni di facciata..ma provano LORO a girare per la citta'in un giorno qualunque?

roberto gualazzi 05.11.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Al sud sono anni che comanda la mafia e lo stato
non fa niente,o fa finta di fare qualcosaPUNTO.
Ma se lo stato non fa niente,perche´scendiamo
in piazza contro la mafia(che come organizzazione
criminale fa i propri interessi)e non contro lo stato che non fa nulla?Via i politici dai nostri cortei.Intere giunte colluse con la malavita,
forze dell´ordine che chiudono un occhio,e loro
che ci dicono:bisogna rompere il muro dell´omerta´.Chi usa queste parole non fara´MAI
niente per noi.Tra quache giorno arresteranno un po´di persone(cosa che avrebbero potuto fare anche qualche mese fa)e ci tocchera´digerire l´ennesimo:Lo stato ha inferto un duro....Arrivederci alla prossima puntata.

Antonio Ciardi 05.11.05 08:43| 
 |
Rispondi al commento

ho 27 anni amo e detesto la mia città, forse la cambierei con altre cento, o forse no... so solo che napoli non è solo quello che la gente sente dire in tv,o che finisce in prima pagina.. napoli è anche di chi come me ha studiato e si sveglia alle cinque del mattino per lavorare otto ore su una catena di montaggio, di chi ama gli animali ...!!se magari lo stato intervenisse per renderla migliore,se magari ogni spacciatore non si facesse pene minime per poi ritornare a "vendere"la morte ... troppi se e perchè e mai certezze!!grazie cmq bebbe per una sera ho sentito la mia napoli vogliosa di lottare per una giustizia migliore....!!

federica grillo 05.11.05 01:22| 
 |
Rispondi al commento

@ John Ryan posted 04.11.05 18:19

Anzitutto complimenti per il lavoro.

Io ero a 100 metri circa dal palco ed ho ascoltato tutto.

Ma ancora maggiori complimenti li dovrebbero fare alla civiltà del popolo napoletano e campano che faceva silenzio, compatibilmente coi problemi di una piazza affollata.

Grezie.

Maurizio Longo 04.11.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

x giorgio Bellani
Si vede che ti hanno accolto con l'orologio
,giacca e cravatta a pallini,e d'uso no per quelli del centro destra,purtroppo se davvero vuoi aggiornarti,le cose le deve vivere e constatare con i tuoi occhi,non è stata mai una prerogativa della sinistra dare dvd,piuttosto se non erro quando è entrato in gioco il tuo novello Duce vi faceva acquistare le valigette professional,l'inizio della distinzione classista che è tanto cara alla destra.
Ricchi da una parte(con ulteriori arrricchimenti che ben si sanno) e media botghesia che affonda a livello dei poveri e poveri sempre più poveri.
Allora se tu che non ti aggiorni seriamente,sulle cose che Santoro o chi per esso mostra in televisione.
Lo vogliamo criticare, perchè molte volte ha sbagliato, a parer mio a non fare un condradittorio in alcune trasmissioni,vada pure ed è giusto,ma che sia preso a bersaglio perchè ha avuto il coraggio di lasciare il posto di deputato Europeo, questo no.Lo sai quando guadagnano I deputati Europei? Informati e poi lo accusi,quello che guadagnerebbe lo sai?No
Quindi ,scusami,ma le tue sono scuse qualunquistiche.Qui nessuno ha affermato che tutti quelli di sinistra sono Santi,ma abbi almeno la Bontà di affacciarti nei vari Tribunali,dove denunzie e condanne,anzi non condanne io direi marchingegni,sono tutte o quasi,non perchè il fatto non sia stato commesso ma PRESCRIZIONI.Cirelli attuale Docet.
A te sta bene così?Tutto il rispetto.
Non pretendere però che gli altri seguano le tue evoluzioni mentali.Guarda in faccia la realtà,non quella distorta che io penso tu abbia.
Che vogliamo fare,istituiamo l'Università del più bravo a rubare?E questo il futuro che si prospetta?Trai tu le conseguenze,DVD E messaggi subliminali,li ha dati il Signore di tutte le Televisioni in Italia,pensa un pò non si può più fare satira politica perchè se si dice la verità su di voi,volete satira anche sulle sinistre.Ex Democrazia Cristiana quanta satira?Eppure?veti zero.Che stile.

ROBERTO MASSA 04.11.05 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Ho da dire la mia, un poco per spiegare a chi non sa come funzionano alcune cose, un po per scusarmi anche se non è stata del tutto colpa mia.

Sono il fonico responsabile per l'audio in Piazza Dante durante le Notti Bianche. Per prima cosa le spigazioni:
1. Se il pubblico medio sapesse quanto sia apporssimativa una organizzazione "tecnica" da parte di chi in prima persona organizza questo tipo di evento (comune e consulenti vari), ammetterebbe che è un miracolo che si sia potuto tenere la serata.
2. Non per discolpare me e i fornitori dell'impianto audio, ma le richieste tecniche che ci sono pervenute erano in effetti molto imprecise e solamente all'arrivo degli artisti (quando oramai era troppo tardi per ottenere i materiali necessari) siamo venuti a conoscenza della necessità di altri microfoni (vedi il ritardo dovuto alle prove del Cirque Du Soleil).
3. Ho tanta di quell'esperienza, come fonico, in tante manifestazioni "festivalliere" dove cambi di palco e settaggi per le varie necessità di ogni singolo artista sono cose da sistemare tempestivamente e con precisione, ma con questo tipo di organizzazione è come scommettere contro l'aria...perdi in partenza!
4. Se l'audio non è stato sufficiente mi scuso da parte del fornitore che non prevedeva tale aflusso di folla, come forse non lo prevedeva neanche la città.
5. Anche io sono daccordo che Grillo avrebbe avuto più senso in Piazza Plebiscito, sia dal punto di vista logistico della sicurezza sia dal punto di vista dell'attenzione pubblica. Ma purtroppo anche in questo gli "esperti" organizzatori della Notte Bianca hanno dimostrato la loro totale incompetenza in materia di "show business".

E come al solito, tiriamo avanti! Grande Beppe!

John Ryan 04.11.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento


@ Paolo Carotenuto, posted 03.11.05 23:31

...cut

Addirittura c'è chi gode a prenderlo in quel posto... forse tu sei uno di questi. A me sta cosa non mi entusiasma...


Come direbbero in Val D'Aosta, aridaje...

Non capisco ogni volta la battuta (mah) sarcastica nei confronti di chi cerca di dialogare costruttivamente (non Lei) su un argomento di interesse generale.

Un post del genere alle 23 e 31 poi. Come se non avesse di meglio da fare.

Forse l'arte del torpiloquio la eccita o l'istinto da cabarettista di vicolo ce l'ha nel dna.

RisponderLe sarebbe troppo semplice e divertente; sforziamoci invece di adoperare le menti con raziocinio anzichè mentecattarle ad uso baciapile da bandiera.

Con un sentimento di esortazione.

Maurizio Longo 04.11.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento


@ Alfonsina Massa, posted 04.11.05 10:14


Parole sante...

Amen.

Maurizio Longo 04.11.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento


tutta 'sta querelle sull'acqua m'ha fatto dimenticare una cosa, caro Beppe.
Sabato sera a Napoli hai parlato della pavimentazione di Piazza Dante, criticando il fatto che sia stata fatta con pietra lavica dell'Etna, quando abbiamo il Vesuvio a pochi chilometri.
Il problema è che il Vesuvio è un Parco Nazionale e tutta l'area è sottoposta a vincoli. Magari qualcuno la pietra la prende lo stesso, abusivamente, ma converrai che il Comune non possa farlo.
ciao

Ferdy Dante 04.11.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Luca,
non ho detto che è legato a qualche partito nè lo sto infangando, ho detto che cosi' rischia di essere meno credibile.
Ho chiesto xchè NON ha parlato dell'acquedotto napoletano dopo che gli hanno suggerito di non farlo! Spero risponda...magari non siamo a conoscenza di qualcosa... il fatto che ne parlerà già mi da sollievo, sono stato e saro' un suo fan...a condizione che continui sempre cosi...senza peli sulla lingua.

Massimiliano de Iulis 04.11.05 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo quanto segue e spero che qualcuno possa smentire: nel sito "bellaciao" ho appreso che l'80% dell'8 per mille che viene destinato allo stato, che dovrebbe essere impiegato a scopi umanitari viene speso per armamenti... sì, la nostra missione UMANITARIA IN IRAQ!!
ciao

danilo donato 04.11.05 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Sulla fiaccolata davanti all'ambasciata iraniana a Roma: mentre sono d'accordo in toto con la riprovazione espressa unanimamente dagli italiani contro le parole del presidente iraniano, non sono neanche d'accordo con quanto affermato dal responsabile romano degli ebrei che vivono nella capitale sul fatto che sarà fatta una lista nera dei nemici di Israele e degli ebrei italiani, intendendo per nemici quelli che non sono andati alla fiaccolata. Io per esempio non ci sarei andato perchè mi sento profondamente antisionista, anche se condivido tutte le aspirazioni ebraiche ad una patria ed a vivere in pace. Non possiamo fare di tutte le erbe un fascio. Ho continui rapporti con ebrei, con scambi giornalieri di idee ed impressioni, ma ho anche rapporti con musulmani, allo stesso livello. Dappertutto ci sono gli integralisti, anche in Israele. Non dimentico che un tempo ebrei e arabi convivevano in Palestina pacificamente. L'odio insanabile fra i due nemici non deve coinvolgere noi, ma ci deve spronare a cercare punti di contatto fra arabi e israeliani. Tante cose da dire sull'argomento, ma non è facile in poche righe.

Mario Galasso 04.11.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

X Alfonsina Massa

Se compaiono i messaggi più volte non è per colpa mia ma del pc che fa le bizze. Poi non credo tu possa dire che le mie siano cazzate mentre le tue/vostre no. Democratici come al solito.

X Roberto Massa

Scusami ma non ho capito cosa vuoi dirmi.
Mea culpa

Silvio Fabris 04.11.05 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Serata memorabile, niente da dire per l’organizzazione delle attività che si sono tenute quella sera ( o forse che un’ora di ritardo per l’inizio dello spettacolo in piazza Dante non è stato proprio gradito) ma come organizzazione per contenere tutta quella gente, ZERO spaccato.
Io ero allo spettacolo di Beppe Grillo sotto il palco e me lo sono goduto, ma dietro....
Spiegatemi come è possibile che oltre a fare uno spettacolo di quel calibro in una piazza così piccola NON SI CHIUDE NEPPURE LA FERMATA DELLA METROPOLITANA!!!
MA QUESTI ESPERTI CHE HANNO IN QUEL CERVELLO SE NEPPURE LE COSE PIU’ OVVIE RIESCONO AD IMMAGINARE???
Se andavi verso il porto si vedeva chiaramente che ci sarebbe stato spazio per tutti.
Comunque speriamo in meglio per l’anno prossimo. Pensate che per tornare a Caserta ho dovuto aspettare le 9:00 dato che alla stazione se avessero potuto avrebbero rovesciato anche i treni PER COLPA DEGLI ORGANIZZATORI disorganizzatori.
Grazie

Francesco Ferraro 04.11.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, l'altro ieri sono stato a una grande iniziativa svoltasi all'Auditorium in onore di Pasolini. Solo in pochi stanno ricordando il Grande Uomo in parte profeta del 20o secolo. Come ha detto Moravia ai suoi funerali, uno dei POCHI poeti italiani del secolo passato: sicuramente uno dei pochi conosciuti a livello mondiale. Non a caso Patti Smith all'Auditorium ha letto una sua poesia dedicata a Pasolini.
Nel frattempo ho avuto la fortuna di ricevere un'orrenda pubblicazione della Presidenza del Consiglio (quindi pagata da noi), dal titolo "L'Italia si racconta". In realtà è l'Italia raccontata dal nostro Presidente del Consiglio con l'aiuto (ringraziamenti alla fine) di Gianni Letta e Catricalà (lo stesso che adesso dovrebbe controllare le sue aziende). Da questa pubblicazione emerge l'incapacità (voluta?) di questo Paese a comunicare la "vera" cultura storica e artistica italiana. D'altra parte nel libercolo vengono accumunati personaggi del calibro di Moravia con Bevilacqua o, peggio, De Crescenzo, San Pietro (quindi Brunelleschi e Michelangelo) con Portoghesi. Di Pasolini o di Renzo Piano neanche l'ombra. Il trionfo della superficialità!!! Accanto ad alcuni dei grandi registi cinematografici (scelti ad hoc) vengono accostati Pippo Baudo e Corrado (RAI e Mediaset) come icone della televisione ormai succedaneo per lobotomizzati del cinema d'autore, annullamento di ogni forma di cultura "creativa". E qui ritorna a mio avviso Pasolini personaggio scomodo per tutti, destra e sinistra, perchè alimentato dal dubbio anarchico e mai qualunquista di non rispecchiarsi in alcun partito politico, Pasolini che attingeva dal proletariato e dall'Intellighenzia elevata ed iniziata alla conoscenza.
Perchè nessuno riporta la meravigliosa frase di Pasolini sulla televisione vista ieri a "rockpolitik" e così profetica??
Anche tu dovresti dedicare una parte del tuo tempo e del tuo spazio ad analizzare cosa affermava "il poeta" come chiave di interpretazione dei nostri giorni.

Ludovico Peirce Chianese 04.11.05 11:36| 
 |
Rispondi al commento

No,caro Massimiliano : qui si sta cercando di infangare il nome di Grillo con un'offesa pesantissima : si sta sostenendo che non è libero,o che è legato a qualche partito.
Io vorrei smentire questa stronzata clamorosa.
A Beppe Grillo non manca il coraggio ,altrimenti a quest'ora starebbe in Rai o Mediaset come i vari comici innocui che trovano spazio,tra cui Celentano.
Beppe Grillo non si sta affatto autocensurando sulla privatizzazione dell'acqua.Ne parlò al precedente spettacolo,ne ha parlato al dibattito in Sala Gemito durante la Notte Bianca,ne ha parlato sul blog,ne parlerà a Npaoli i l31 gennaio aiutandoci a fare opposizione alla privatizzazione.
Come si fa a sostenere che si autocensura in merito?
Ha sbagliato a non parlarne durante lo show in Piazza Dante.Punto e basta,ma da qui ad arrivare alle vostre sciocchezze nei suoi confronti ce ne corre

Luca Iannicelli 04.11.05 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe..
forse ti avrebbero dovuto mettere a piazza del Plebiscito.. visto che Napoli ha fatto un Plebiscito per te..

si è vero che ci sono stati dei problemi..
per i mezzi pubblici la folla.. ma.. era tutto previsto.. Napoli è troppo piccerella per 2 milioni di cristiani..

Napoli non è certo un modello per l'Italia per carità.. ma non è nemmeno la schifezza.. delle schifezze come spesso vogfliono farci credere..

Perchè su un giornale se c'è un omicidio o un furto.. se uno è di Napoli o di Caserta.. lo si scrive.. mentre.. se.. è di un'altra parte viene ignorato?

E una cosa importante.. ho letto delle polemiche sull'acqua. e la privatizzazione a Napolo..
chemi dici Beppe..?

Giuseppe Barbone 04.11.05 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe..
forse ti avrebbero dovuto mettere a piazza del Plebiscito.. visto che Napoli ha fatto un Plebiscito per te..

si è vero che ci sono stati dei problemi..
per i mezzi pubblici la folla.. ma.. era tutto previsto.. Napoli è troppo piccerella per 2 milioni di cristiani..

Napoli non è certo un modello per l'Italia per carità.. ma non è nemmeno la schifezza.. delle schifezze come spesso vogfliono farci credere..

Perchè su un giornale se c'è un omicidio o un furto.. se uno è di Napoli o di Caserta.. lo si scrive.. mentre.. se.. è di un'altra parte viene ignorato?

E una cosa importante.. ho letto delle polemiche sull'acqua. e la privatizzazione a Napolo..
chemi dici Beppe..?

Giuseppe Barbone 04.11.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

x Silvio Fabris


Non occorre che posti più volte uno stesso messaggio, di caz...ta ne basta una sola!


Sissi (MI)

Alfonsina Massa 04.11.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente d'accordo con Luca Paradiso e per nulla con Luca Iannicelli che parla come i nostri politici di cui ci lamentiamo e che sembra accecato dalla sua ideologia. Liberati da questa e parla da uomo libero.

Beppe aspettiamo una tua risposta o, come ho detto ieri, anche tu diventi meno credibile.
Non è solo il giornale e il corriere del mezzogiorno a parlare della vicenda http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/11_Novembre/02/bufi.shtml
Saluti

Massimiliano de Iulis 04.11.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Se un uomo non ha il coraggio di correre dei rischi per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui (E. Pound)

Beppe forse questa volta non hai avuto il coraggio...

Luca Paradiso 04.11.05 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo ha commesso un errore,come ha riconosciuto egli stesso,ma questo non vuol dire che non sia un comico libero.
Soprattutto chi pensa che sull'acqua si farà intimidire si sbaglia di grosso.
Beppe Grillo ci sarà a fianco con iniziative CONCRETE per impedire la privatizzazione dell'acqua ,il 31 sarà a Napoli.Quindi io chiuderei questo ridicolo attacco a Grillo.

E lo chiuderei soprattutto perchè vedo che questo attacco altro non è che una strumentalizzazione da parte di alcuni ignobili destrorsi,quali Paolo Carotenuto,al quale dello show non frega nulla ,e dell'acqua ancor meno,considerato che la destra è per la privatizzazione,ma sta approfittando della situazione per le sue solite prediche antibassoliniane.E lo stesso vale per il direttore de Marco.

Verrebbe comunque da dire : da quale pulpito viene la predica.
Una destra italiana schifosa,antidemocratica,illiberale,che ha fatto della censura il suo strumento privilegiato,e che usato il potere televisivo per vincere le elezioni,non ha alcun diritto di parlare,nè di esprimere giudizi su Grillo.

Al sottoscritto e a chiunque si batta contro le privatizzazione dell'acqua delle squallide speculazioni della destra non frega nulla.
Noi non guardiamo in faccia a nessuno.Destra o sinistra ,noi ci opponiamo a rendere privato un bene che deve essere gestito PUBBLICAMENTE.

Tutto il resto è noia,e massima solidarietà a Beppe per i vergognosi attacchi della destra

Luca Iannicelli 04.11.05 08:43| 
 |
Rispondi al commento

perchè non è più comparso zanotelli e non hai parlato,a napoli, della privatizzazione dell'acqua?

pasquale esposito 04.11.05 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Lucio
io non ho bisogno di paraventi (come dici tu) e sentirmi dare del ladro da un forcaiolo,invasato come te non l’accetto ( ti offendo perché sei stato tu il primo maleducato a farlo!).
In questo teatrino pseudoinformaziospettacolcabaretsatiricoparaculistico dove i veri ladri urlano allo scandalo, i giornalistini radical-chic scrivono i loro componimenti /romanzetti complottari stando ben attenti a far felice papà partito e l’ex-guru della Tv libera e quindi schierata, vittima del regime minaccia : «…voglio scegliere IO cosa raccontare e come raccontarlo» (parole testuali del neo DUX dell’informazione SANtoro. Già candidato ed eletto alle elezioni europee per scansare qualsiasi equivoco riguardo alle sue idee politiche, ha vergognosamente buggerato i suoi elettori dimettendosi per puri interessi personali. Amen!)… uno che mercanteggia la sua “azione sociale” a euro 11,52 + spese di spedizione al confronto è San Francesco!

Mi dispiace di essermi permesso di mettere in dubbio ,anche solo con un piccolo post, la grandezza, l’integrità,la giustezza, la perfezione del tuo vate…già…. sono quelli come te (e quelli della tua parte…quelli rock “celentanamente” parlando…i buoni!) che hanno il senso critico delle cose , la capacità di giudizio, la lucidità intellettuale di discernere il giusto dallo sbagliato…insomma depositari della verità e della giustizia no? (perché i ladri sono sempre gli altri...eh eh eh).

Dalla mia parte come dici tu (che poi vorrei sapere che parte è…ah già i cattivi! perchè chi non “girotonda” in compagnia è un ladro o una spia, o un mafioso, o un piduista,o un fascista, o un bombarolo etc. etc. etc. ) ci sono solo quelli che si creano autonomamente le opinioni e non hanno bisogno che qualcuno gliele fabbrichi in formato dvd…ma in fondo è giusto così!...seguiamo parola per parola …tanto c’è e ci sarà chi sceglie per noi cosa raccontare e come raccontarlo facendo sempre attenzione a non pestar i calli a chi è schierato con i "buoni".

Saluti
Giorgio Bellani (l’oculista)

L'oculista 04.11.05 02:06| 
 |
Rispondi al commento

x Maurizio Longo - Fino a prova contraria quello che ha fatto lo spettacolo e poi se ne sta zitto come un codardo non sono io ma il tizio che si prende una barca di soldi per fare il moralizzatore pubblico. Un moralizzatore che da oggi opera in modo parziale, fa i distinguo, cammina con i paraocchi. La città di Napoli vivamente ringrazia per la presa per il culo. Addirittura c'è chi gode a prenderlo in quel posto... forse tu sei uno di questi. A me sta cosa non mi entusiasma...

Il popolo pensante del blog di Grillo aspetta na risposta, nun ce tradì... del resto aprire un blog e non dialogare è proprio una pensata degna di un democratico... bah

Paolo Carotenuto 03.11.05 23:31| 
 |
Rispondi al commento

buona sera ,sono una persona della provincia di caserta ,ho vissuto la bellissima esperienza della "notte bianca "di napoli . le critiche le lascio fare a chi è più capace di me . mi sono subito iscritto al gruppo " amici di beppe grillo di Napoli " cosi' sto avendo molte informazioni di cui qualche amico voleva sapere. il signor Angelo Picozzi nel suo intervento del di alcune ore fa .le info le puoi trovare li . vi saluto tutti buona notte . Pietro Romano

pietro romano 03.11.05 23:24| 
 |
Rispondi al commento

buona sera ,sono una persona della provincia di caserta ,ho vissuto la bellissima esperienza della "notte bianca "di napoli . le critiche le lascio fare a chi è più capace di me . mi sono subito iscritto al gruppo " amici di beppe grillo di Napoli " cosi' sto avendo molte informazioni di cui qualche amico voleva sapere. il signor Angelo Picozzi nel suo intervento del di alcune ore fa .le info le puoi trovare li . vi saluto tutti buona notte . Pietro Romano

pietro romano 03.11.05 23:23| 
 |
Rispondi al commento

per marina perotta: ok, hai capito tutto!!!!

eleonora napoli 03.11.05 22:25| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,

SONO UN ARTIGIANO COMMERCIANTE,

TI HO RIVISTO A PIAZZA DANTE DOPO VENTICINQUE ANNI, SAPEVO COSA AVRESTI DETTO, (SEGUO IL BLOG OGNI GIORNO), MA SPERAVO IN QUALCOSA IN PIU' SUL SUD E NAPOLI IN PARTICOLARE, MA FORSE L'INTERRUZIONE TE L'HA IMPEDITO.

CONCORDO CON TE SU TUTTO, E NON POTREBBE ESSERE IL CONTRARIO, MA VOGLIO CHIEDERTI:

"PERCHE' NON PARLI DELLE QUINDICIMILA PICCOLE IMPRESE COMMERCIALI E ARTIGIANE, CHE DI FATTO REGGONO L'ECONOMIA, COSTRETTE A SUBIRE LA CONCORRENZA INSOSTENIBILE DEI CENTRI COMMERCIALI, DELLE GRANDI CATENE, DELLE VESSAZIONI COMUNALI, PROVINCIALI, REGIONALI, NAZIONALI, DEL PIZZO PLATEALE PRATICATO DALLA CRIMINALITA' + O - ORGANIZZATA, DAGLI INDOSSATORI DI DIVISE CHE PRETENDONO REGALI, OMAGGI, SCONTI E AGEVOLAZIONI?

SE UN CLIENTE TI TRUFFA CON UN ASSEGNO O UNA CAMBIALE, BASTA CHE RISULTI NULLATENENTE, (INTESTANDO I PROVENTI DELLE TRUFFE A TESTE DI LEGNO), E NON PUOI FARGLI NIENTE RIMETTENDOCI ANCHE LE SPESE PER L'AVVOCATO E LA PROCEDURA.

RECENTEMENTE UN CLIENTE DI SAVONA,

TALE ANTONELLO CORTONESI,

MI HA PROTESTATO DUE ASSEGNI E DA UN CONTROLLO RISULTA AVERNE PROTESTATO 98 IN UN MESE TRUFFANDO DECINE DI PICCOLI IMPRENDITORI.

NESSUNO HA RECUPERATO NULLA, GLI HO PIGNORATO LA MACCHINA:

NEI DIECI GIORNI CHE INTERCORRONO TRA NOTIFICA PRECETTO E IL PIGNORAMENTO, L'HA INTESTATA ALLA "EX" MOGLIE: HO DOVUTO RECEDERE DAL PIGNORAMENTO, PAGARE ALTRE SPESE, E FARE LE SCUSE ALLA NUOVA PROPRIETARIA.

MA CHE C.... DI LEGGE E'????????

IO TI FREGO, TU MI NOTIFICHI IL PRECETTO, E IO NEI DIECI GIORNI CHE PER LEGGE DEVONO INTERCORRERE PER PIGNORARE I MIEI BENI, LI INTESTO AD UN ALTRO A TU... RESTI FREGATO.

NON E' ARGOMENTO DA POCO, E' ISTIGAZIONE A DELINQUERE.

SE ALTRI NEL BLOG HANNO AVUTO ESPERIENZE SIMILI, MI PIACEREBBE LEGGERLE, SOPRATUTTO QUELLI CHE SONO STATI TRUFFATI DA ANTONELLO CORTONESI RESIDENTE AD IMPERIA CHE AVEVA UN NEGOZIO DI INFORMATICA A SAVONA.

CIAO BEPPE, SEI UN MITO, SCUSA LO SFOGO....!!!!

SALVATORE LENA COTA 03.11.05 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Salve Sig.Grillo,le volevo chiedere che cosa ne pensa dei porgrammi che la nostra mamma Televisione ci propina quotidianamente!è lei(Tv) la radici di tutti i mali;per colpa sua,i miei coetanei invece di cercare di capire quello che realmente sta succedendo intorno a noi ,intavolano discussioni accanite sull'ultimo reality,oppure calcio,calcio e ancora calcio.....
Ma mi chiedo, possibile che la gente non si accorga che "loro" cercano di distrarci dalle cose importanti, dalle vere cose che contano per il nostro futuro,dalle domande rimaste senza risposta sul lavoro,sulla qualità della vita,sulla qualità dell'informazione!Niente! sembra che la maggior parte dei giovani non ha interesse per questi argomenti.Però se gli chiedi quale sia l'ultimo tronista nella trasmissione della De Filippi vedi come se la cantano,oppure l'ultimo eliminato dall'isola dei coglioni!Quello che cerco di dire e che fin quando la televisione sarà manipolata in questa maniera subdola,sarà davvero difficile cambiare le cose! Gli italiani ormai per dimenticare i problemi si rifugiano in una serie di due puntate dell'ultima fiction che passa. Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!

Antonio Fruccio 03.11.05 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
premettto che sono un tuo fan sfegatato da quella lontana apparizione televisiva con la scenografia di "Scommettiamo Che..." che facesti oscurare con un ben più illuminante sfondo nero.
La tua partecipazione alla notte bianca sarebbe stata la perla delle manifestazioni, specie per chi non può permettersi il costo dei biglietti del tuo spettacolo.
Purtroppo la notte bianca non solo è stata un salasso per il bilancio comunale che avrebbe potuto stanziare quei soldi in cose ben più urgenti (i giardinetti in zone povere dove l'unico sfogo per i bambini sono gli scheletri dei palazzi da cui cadere angelicamente giù), ma anche una benda per dimenticarci dei problemi ed una beffa da parte tua circa il non parlare di argomenti scottanti, censura questa da te denunciata 3 giorni dopo l'evento.
Se tale censura sia stata concordata prima o dopo la notte bianca, può saperlo solo Dio e te.
Se la censura è stata fatta prima, Beppe, te ne prego, fatti un'esame di coscienza e l'anno prossimo non partecipare alla notte bianca, in qualsiasi posto d'italia. Che vogliano mai comprarti? Meglio un UOMO in più che un mercenario in più.

Giovanni Turco 03.11.05 20:01| 
 |
Rispondi al commento

x fABRIS
Uso quella del Film "febbre da cavallo" è quella che avete voi,solo che nel film racimolavano soldi per scommettere,voi i soldi li racimolate senza danni dalle tasche dei cittadini e nel sottobosco.Senza fare apologia di reato in confronto a voi hanno più dignità, e sembra quasi un controsenso umanità, Mafia e camorra ecc..,sottolineo che condanno,se non hai capito apologia,che la vostra associazione.

ROBERTO MASSA 03.11.05 19:47| 
 |
Rispondi al commento

In merito alla notte bianca di Napoli, leggendo il Corriere della sera da due giorni si parla di una censura a Zanatelli e Grillo per quanto riguarda la privatizzazione dell'acqua. Come mai nel blog non se ne parla?! Mi sta forse cadendo un altro mito? saluti. AP

Angelo Picozzi 03.11.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

@ Paolo Carotenuto posted 03.11.05 12:56

cut

...dovresti leggere il Corriere del Mezzogiorno, quello di ieri e quello di oggi, visto che lui stesso ha ammesso la richiesta di non affrontare il tema dell'acqua. Questi sono i fatti, non quelli distorti che ci propini tu...


Qua nessuno proprina niente.

Il corriere del mezzogiorno mi sono limitato a leggerlo, ma all'esordio della cronista in seconda pagina che ci definiva (noi utenti del blog) quasi "assemblea di ectoplasmi" mi è venuta la crisi di rigetto.

Certe affermazioni meriterebbero, in altre sedi e da persone da caratura molto più alta della mia, una bella spernacchiata, ma di quelle alla De Filippo, ha presente? La mano "moscia" e le labbra umidicce?

Per il resto io c'ero, non so Lei, e quello che ho detto è pari a quello che ho visto.

Il resto è spettacolo.

Il Suo, intendo.

Abientot.

Maurizio Longo 03.11.05 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Brock Politik
Ho visitato il sito della trasmissione di Celentano: nessuna possibilità di dialogo, nè con e-mail nè altro. Nessun modo per interloquire con il "re degli ignoranti". Che bello.Democratico. Molto liberale, complimenti. Dittatura mediatica? Magari. Per me è viltà. Grillo sarà uno str...o ma, se non altro, ci fa sfogà.

Silvio Fabris 03.11.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

x Roberto Massa
Vorrei chiederti, amico mio, che lingua usi?perchè somiglia molto a quella italiana. Grazie
Ah, scusa vorrei dirti che se di regime giornalistico si parla non vorrai darmi a bere che tre simpatizzanti di destra contro tutto il mondo della stampa di sinistra formino un regime. ALtro che oculista. Mi sa che serve un bastone e un cane lupo.

Silvio Fabris 03.11.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

x Roberto Massa
Vorrei chiederti, amico mio, che lingua usi?perchè somiglia molto a quella italiana. Grazie
Ah, scusa vorrei dirti che se di regime giornalistico si parla non vorrai darmi a bere che tre simpatizzanti di destra contro tutto il mondo della stampa di sinistra formino un regime. ALtro che oculista. Mi sa che serve un bastone e un cane lupo.

Silvio Fabris 03.11.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento

x Roberto Massa
Vorrei chiederti, amico mio, che lingua usi?perchè somiglia molto a quella italiana. Grazie
Ah, scusa vorrei dirti che se di regime giornalistico si parla non vorrai darmi a bere che tre simpatizzanti di destra contro tutto il mondo della stampa di sinistra formino un regime. ALtro che oculista. Mi sa che serve un bastone e un cane lupo.

Silvio Fabris 03.11.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Dalla tua intervista sul GIORNALE di FELTRI (e già mi tremano le mani sulla tastiera)
«È andata così: padre Alex Zanotelli doveva leggere un comunicato sulla privatizzazione quando due ragazzi dell'organizzazione sono venuti a dirci che era meglio non parlare dell'argomento». E lei ha accettato? «Ho detto a Zanotelli che gli avrei dato una mano parlandone durante il mio intervento». Cosa che però non è avvenuta? «Volevo farlo alla fine del monologo, ma dopo oltre un'ora mi hanno detto che per motivi di ordine pubblico, piazza del Plebiscito intasata e gente bloccata nella metropolitana, dovevo chiudere».

DEVI, ripeto DEVI... chiarire chi era questi due, perchè ti hanno invitato a NON parlare di privatizzazioni, perchè hai glissato per "ordine pubblico".
Avrai visto The Corporation vero... ricordi in venezuela che battaglia si è fatta per la privatizzazione dell'acqua!
Sii serio Beppe, anche stavolta non deluderci.

saltino corner 03.11.05 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Perfavore Beppe chiarisci quello che sta succedendo! Ci sono ilazioni e voci sulla storia del tuo silenzio a Napoli?! Critiche anche da chi ti ammira e segue... PARLA!!!!

lucio demarco 03.11.05 17:31| 
 |
Rispondi al commento

x l'oculista
Come al solito,i codardi,i parassiti e chi più ne ha più ne mette,si nascondono dietro i paraventi.
Sai perchè?per la disonestà.
Apri tu gli occhi oppure fatti un mutuo ha spese dei cittadini per fatti correggere la vista,datesi che quelli della tua parte ne fanno tanti e dopo scappano con la cassa.

ROBERTO MASSA 03.11.05 17:31| 
 |
Rispondi al commento

X marina mazzoni
e ti sei accorta solo ora che Studio Aperto e di destra?
Pensa te Liguori,Taradash,Mimun ora Rai
sono passati tutti alle dipendenze del presidente dei conigli.Per qualche dollaro in più.
Bada che per questi vendereebero pure........
Io non li definirei giornalisti,piuttosto giornalisti di regime.
Hai letto dell'attentato allo stadio all'altro giornalista in busta paga?
Cose da arterisclerotico,ora si che bisogna avere
paura dove ci condurrà:

ROBERTO MASSA 03.11.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Salve,leggo su "Il Giornale" online che Grillo avrebbe detto che un pò di censura ci vorrebbe?Corrisponde a verità Sig. Grillo o è il solito giochino che fanno questi "giornalisti"?
Grazie

Fabrizio Pizzagalli 03.11.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
da quello che leggo, vedo e sento da lei, ho il sospetto che con l'occhio di sinistra lei abbia qualche problemuccio e non riesca a vedere cose enormemente,scandalosamente chiare ed evidenti.
Sarà miopia,censura o autocensura? mha! chi può dirlo....si faccia visitare da un esperto.


P.s.: Credo anche il suo amico Travaglio (già il nome è un programma) soffra dello stesso problema.

L'oculista 03.11.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Una certa Sig.ra Margherita, nel blog del Governatore della Campania http://www.antoniobassolino.it invita a postare al diretto interessato sia le lamentele sull'organizzazione della notte bianca sia le idee sulla privatizzazione dell'acqua.
Perosnalmente ho già postato quanto pensavo della notte bianca.
Il suggerimento non mi sembra sbagliato. Non ha senso parlarne con Beppe Grillo che sarà pure megafono ma Governatore non è! Affolliamo il blog di Bassolino con le nostre idee che provi anche a cancellarci, sapremo allora esattamente cosa aspettarci da lui e come comportarci nel seggio elettorale.

marina perotta 03.11.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Fate vedere questo filmato (http://www.strasbourgcurieux.com/fourrure/
). Il mondo deve guardare la barbarie che viene compiuta nei confronti di questi poveri e indifesi animaletti. Siamo a livelli degli incappucciati mediorientali che decapitano i prigionieri. Celentano, se hai le palle fai una cosa buona e utile:per una volta non pensare al Berlusca e mostra il filmato. (http://www.strasbourgcurieux.com/fourrure/). Con la tua "super"audience davvero fai un bel casino.

Silvio Fabris 03.11.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, Spiega meglio in un tuo post cosa e' successo a Napoli. Non mi quadra bene il silenzio, ne' il tuo ne' quello di Alex. Ammiro entrambi e voglio continuare a farlo.
E' il momento di dare una qualita' diversa a questo blog e, se manca per qualche motivo, cercare la forza di parlare in coloro che qui scrivono, si appassionano, criticano, perche' convinti di migliorare veramente le cose. Non e' il caso di parlare "al condizionale", cioe' solo se il colpo diretto e' al cuore del centro destra. Se uno governa male, che sia l'Italia che sia una regione, governa male e basta che sia dell'una o dell'altra parte politica. O altrimenti si passa da un regime ad un altro , non cambia nulla.
Grazie, attendo.
Damiano Tonello

damiano tonello 03.11.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Vabbè, sono d'accordo con quanto sostieni, a proposito della importanza, nel nostro paese, della conoscenza, della voracità che deve caratterizzarci alla ricerca della verità, però, vivaddio, poiché questo Paese comunque deve esere governato da forze poltiche,io credo che non ci possiamo limitare alla semplice conoscenza. Cosa proponi? L'astensione di massa, e poi? Perché, visto l'enorme successo di contatti per il tuo blog, perché non fondi un partito? Non é, credimi, una provocazione.
Francesco

francesco mancusi 03.11.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Oggi sul Repubblica online ho letto una notizia che mi ha raggelato il sangue a proposito della questione sull'insegnamento della teoria di Darwin nella scuola dell'obligo.
Riporto qui il link: http://www.repubblica.it/2005/k/sezioni/scuola_e_universita/servizi/darwin/darwin/darwin.html e invito tutti i lettori a leggere suddetto articolo.
In sintesi un documento prodotto da una commissione di scienzati, tra i quali Rubbia e Montalcini, e stato trasformato dal ministero dell'struzione con lo scopo di far passare in secondo piano l'importanza delle teorie evoluzionistiche, che se pur teorie ad oggi hanno trovato riscontro con una mole notevole di evidenze empiriche. In ogni caso non e stata mai confutata con dati attendibili, fatta eccezione per le sacre scritture la cui attendibilita e al di sopra di ogni dubbio solo per i ferventi cristiani.
Tuttavia vorrei invitare a riflettare anche su un altro aspetto di questa vicenda che mi sembra assai grave : di come l'attuale amministrazioni riesca a giocare con l'opinione pubblica anche su argomenti delicati come l'istruzione dei nostri giovani. Nascondere qualche cosa significa che si e consapevoli degli errori che si stanno commettendo o delle conseguenze poche piacevoli che ne verrano. Entrambi i casi i politici sono nostri dipendenti, come Grillo ha sottilineato anche a Napoli qualche giorno fa, percio a chi devono dar conto i politici se non a noi???
Infine vorrei invitare i membri della famosa commissione sull'insegnamento della teoria evoluzionistica a far sentire la loro voce quantomento per far chiarezza sull'intera vicenda.
Ringrazio per lo spazio che mi e stato dedicato.

Umberto Polimeno 03.11.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Vi giro una e-mail che mi è arrivata penso sia davvero interessante mio malgrado il testo è molto lungo ve ne giro solo un pezzetto il resto chiedetemelo via e-mail ciao.....


FORSE tu che stai leggendo non sei un esperto dell'Informatica, ma
quello che sta per succedere a questo Mondo, cambiera` profondamente
anche la vita di coloro che di Computer proprio non se ne interessano,
ed a questo punto, pensiamo che abbiate gia` capito di cosa stiamo
parlando, perche` bene o male, a tutti e` giunto all'orecchio questo
nome: Palladium, e bene o male, molti degli utenti, anche quelli meno
esperti, hanno letto qualcosa relativo a questo progetto.

Per chi non lo sapesse, Palladium sara` la costrizione, si, proprio
cosi`, costringere gli Utenti ad acquistare determinati prodotti, senza
lasciare loro scelta, ma dato che a questo Mondo siamo normalmente
liberi di scegliere, ma si e` ormai capito che scelte ne avremo 2
soltanto, e quella piu` logica e` anche la piu` difficile: starne fuori,
ma per fortuna c'e` piu` di un modo di starne fuori, ma e` difficile: o
si rimane con Windows XP, o si passa a "Linux" perche` anche
"Machintosh" e` entrato a far parte del TCPA e quindi e` diventato
Palladium, quello pero` di cui ci dovremo dimenticare e` "Windows".
Si, perche` a questo Mondo, fino a prova contraria, 1+1=2 e 2x2=4, e di
fatti, "casualmente" le varie multinazionali si sono combinate in modo
da lasciare poca scelta;
Eh si, perche` il prossimo "Windows", conosciuto come "LongHorn", come
tutti sappiamo, sara` il Sistema Palladium per eccellenza, e di fatto,pure quella che doveva essere la scelta piu` ovvia per evitare
Palladium, Mac, ha preferito buttarsici a capofitto, infatti, Machintosh è entrato in Palladium pochi mesi fa`, senza poi contare che il progetto OS2, altro Sistema alternativo....continua !!!!

Daniele Conti 03.11.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Ricordate?
Il nostro Grillo Parlante, a piazza Dante ci invitava a non uscire mai senza pennarello e colla.
Bene ho trovato questo sito http://www.progettobolla.com dove è possibile ritagliare dei fumetti ed incollarli su tutti i manifesti e le pubblicità.

E' Fantastico..forza ritagliamo ed incolliamo e scriviamo tutto ciò che non ci va..
La vera Rivoluzione con le Parole e non con le Bombe.

http://www.progettobolla.com/

Pino Napoli 03.11.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

ecco una pagina che consiglio a tutti di leggere

IL CALCIO PARADIGMA DELLO STATO-ZOMBIE... OVVERO SIETE TUTTI COME LAPO!

nel sito
http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

Marcello

marcello ariosti 03.11.05 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Sei Grande !!!! sabato scorso c'ero anche io a napoli(per nostra fortuna nessuna di quelle sirene e cenuta a prenderti ; forse quelle sirene hanno preso la borsa ). concordo con te nel dire che Napoli è la citta piu' bella e più brutta del mondo. molte persone dicono hai fatto bene a parlare male dei comunisti e altri che dicono hai fatto bene a parlare male dei capitalisti . ma nn tutti hanno capito che il problema siamo noi persone ignoranti che vivono ancora nel 1990 e che non conoscono internet . E a proposito della guerra ; quella e la nostra vita, ormai anche un semplice gioco di tennis a playstation è una guerra ; non si vivrebbe più senza 'ste maleddette guerre del C***O perche si disitegrerebbe un sistema come quello che si distrusse nel 1993 per causa di un solo onesto

Davide Mungivera 03.11.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe.

tanti tantissimi complimenti per il tuo spettacolo. Direi alquanto stupefacente la quantità di persone intervenute.
Ma quando farai un apparizione televisiva per un poltronaro come me e come tanti altri...
Abbiamo bisogno di sentire le tue verità!
Un caro saluto Marco

marco marranzano 03.11.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento

x Ferdy Dante e chi afferma che Grillo non si ritiene censurato

Prendo per buona questa posizione: è ancora più grave! Tra l'altro glorificare Bassolino e la sua organizzazione quando uno spettacolo si è dovuto sospendere per questioni di ordine pubblico non è un grosso successo per gli organizzatori, come non è degno di menzione l'aver messo due eventi di tale portata a pochi metri di distanza l'uno dall'altro, come non è un vanto aver costretto milioni di persone a muoversi a piedi da una parte all'altra della città.

Quanto alle parole dedicate a Bassolino dal palco, al caro Grillo ricordo che i soldi dell'ICI il nostro amato governatore li ha spesi veramente in modo egregio. Ha fatto fallire tutte le vecchie aziende che realizzavano servizi pubblici per crearne di nuovo e farcele ritrovare ad oggi, dopo aver assunto valenti manager, in una crisi quasi irreversibile; ha fatto lavori di abbellimento della città salvo propinarci risultati incompleti come nel caso della Villa Comunale (a proposito, complimenti all'architetto); ci fa spendere ogni giorno milioni e milioni di euro per mandare la nostra monnezza in Germani, ma in compenso abbiamo una media di due consulenti a settimana coinvolti nell'analisi della questione rifiuti; fa corsi per veline con società poco raccomandabili, ma poi non ci sono i fondi perché il governo è ladro e cattivo; assume due giovani neolaureti (uno con la minilaurea) con la qualifica di dirigente senza concorso e contravvendo le norme dello Stato e tutto sarebbe passato sotto silenzio se non fosse intervenuta l'associazione Adipro a denunciarlo; abbiamo una favolosa sede a New York che non serve a nulla ma ci costa fior di quattrini; con i nostri soldi, infine, paga gente come Beppe Grillo chiamata per fare propaganda e non libera satira.

Siamo veramente contenti sig Grillo, soprattutto perché lei non si è fatto un solo giro per il centro della città: poteva vedere in che condizioni è piazza Garibaldi. Le manderò le foto

Paolo Carotenuto 03.11.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ma che fine ha fatto la mail che avresti-avremmo dovuto spedire in 50.000 a Barroso per impedire di essere governati o solo rappresentati da persone (sono solo persone) che in maniera definitiva, per un motivo o per un altro, sono state condannate dalla Giustizia (forse per l'ultima volta) Italiana.
Un saluto da un napoletano a Milano

Michele Nicodemi 03.11.05 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe oggi ho ric.questa email da un amico
non aggiungo altro!!
Questa mail inviatami da una cara amica è qui da qualche giorno.
Non volevo guardare il filmato.
http://www.strasbourgcurieux.com/fourrure/
Amo gli animali, mi sono detta. Faccio quello che posso per loro. Starei solo male. Per niente.
Poi ho deciso. Di vederlo. Di star male. Per un tempo che non finiva più.
Perché non basta "sapere". Occorre vedere per poter raccontare a chi non vuole farlo.

Perché voglio si sappia e si faccia sapere l'orrendo dolore che sta dietro ai belli articoli di pregio in pelle e pellicia, rifiniti, bordati in pelle e pelliccia, che riempiono le vetrine dei nostri negozi, belli e meno belli, che invadono i nostri grandi magazzini (un sacco ne ho visti all'UPIM e RINASCENTE, made in China, con etichette dai nomi inventati), che strabordano dalle bancarelle dei nostri mercati.

Perché voglio che si pensi quando si sceglie una borsa, un paio di guanti, un giaccone, una giaccavento. Per noi, per un regalo, magari per il prossimo Natale.

E non ci si possa dimenticare quello che qui si è visto o che io voglio comunque raccontare. Per chi non vuole vedere. Ma deve sapere.

Cina. Animali. Bellissimi. Tipo procioni, tipo marmotta. Non me ne intendo. Grassi. Tenerissimi. Musi bellissimi. Tantissimi. In gabbie di filo di ferro. Strettissime.

Afferrati. Per la lunga coda stupenda. Sbattuti in terra una, due volte. Lasciati lì, a sobbalzare. Appena intontiti.
Con calma, senza fretta, ad una ad una tagliate le 4 zampine. Segate. Il piede dell'aguzzino che li schiaccia sul collo. Li inchioda al terreno.
E sempre con calma, incisi i moncherini ad uno ad uno. Per preparare lo strappo.
Lasciati lì. Ad aspettare. Primo piano su un muso. Sugli occhi dolcissimi. Che luccicano. Brillano. Spalancati, ogni tanto socchiusi.

Appesi. Scuoiati. Con calma. Senza fretta. Magari sospendendo il "lavoro" per voltarsi a dire qualcosa. A un altro aguzzino. E lui che sobbalza

rodolfo scifo 03.11.05 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Non ci posso credere: Beppe Grillo in prima pagina su "Il Giornale" di oggi... con il titolo: "Da noi non c'e' censura ma un po' ce ne vorrebbe!" Ho resistito alla tentazione di comprare il giornale (anche voi mi raccomando non fatelo) andate in internet a leggervi l'articolo.

luigi de santis 03.11.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Carotenuto, è arrivato il momento di smascherare anche Grillo. Sempre che non prenda coscienza della cosa e ci dimostri il nostro aver torto con le sue ragioni. Resta però la stranissima stasi del comico, utile a capire come e cosa fare. Alla fine, Celentano, per fare lo "scemo fottigno" si fa pagare a peso d'oro e costruire dalla Rai camerini-casa con i ns. soldi. E i bambini del terzo mondo muoiono per sete, fame ed epidemie. Tutti moralisti del CAZZO!

Silvio Fabris 03.11.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Carotenuto, è arrivato il momento di smascherare anche Grillo. Sempre che non prenda coscienza della cosa e ci dimostri il nostro aver torto con le sue ragioni. Resta però la stranissima stasi del comico, utile a capire come e cosa fare. Alla fine, Celentano, per fare lo "scemo fottigno" si fa pagare a peso d'oro e costruire dalla Rai camerini-casa con i ns. soldi. E i bambini del terzo mondo muoiono per sete, fame ed epidemie. Tutti moralisti del CAZZO!

Silvio Fabris 03.11.05 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Carotenuto, è arrivato il momento di smascherare anche Grillo. Sempre che non prenda coscienza della cosa e ci dimostri il nostro aver torto con le sue ragioni. Resta però la stranissima stasi del comico, utile a capire come e cosa fare. Alla fine, Celentano, per fare lo "scemo fottigno" si fa pagare a peso d'oro e costruire dalla Rai camerini-casa con i ns. soldi. E i bambini del terzo mondo muoiono per sete, fame ed epidemie. Tutti moralisti del CAZZO!

Silvio Fabris 03.11.05 13:17| 
 |
Rispondi al commento

x Franco Raimo

non abbiamo riportato le news riprese da giornali come Il Roma, giusto per capirci, ma dal Corriere del Mezzogiorno. Le parole di Beppe Grillo sono imbarazzanti, per lui e per chi si ostina a difenderlo ricordando che tornerà a Napoli e "riparerà". Ma vi rendete conto di quanto siate ridicoli nel momento in cui parlate di "riparazione"? Si ripara qualcosa che si è rotto e Beppe Grillo ha rotto la sua finta "purezza": 150 mila persone in piazza avrebbero assistito a una denuncia ritenuta, immagino, seria altrimenti non vedo proprio perché prima l'ha messa in scaletta e poi eliminata. Se si trattava invece della solita scusa per fare un po' di teatrino, il discorso cambia. E si capisce ugualmente che tipo di persona sia Beppe Grillo.

Salut


x Maurizio Longo

Guarda che sei fuori strada, Beppe Grillo non ha rinunciato ad affrontare l'argomento perché gli hanno chiesto di anticipare la fine dello spettacolo per motivi di ordine pubblico. dovresti leggere il Corriere del Mezzogiorno, quello di ieri e quello di oggi, visto che lui stesso ha ammesso la richiesta di non affrontare il tema dell'acqua. Questi sono i fatti, non quelli distorti che ci propini tu...

Paolo Carotenuto 03.11.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Napoli.
Ho sempre avuto un concetto molto alto di te, elevandoti forse, più del necessario. Indipendentemente dalla mia appartenenza politica (che non è a sinistra ma non vuol dire che le “merdate” fatte a destra io le tolleri ) ho creduto che in questi anni tu avessi visto porcherie di qua e di la e le avessi giustamente smascherate. Denunciate. Poi sul tuo blog ho intravisto la tua schierata appartenenza, ma molto poco schietta, alla sinistra e all’improvviso ti ho riconosciuto come i vari Santoro, Fede, Travaglio e via dicendo.
L’episodio di Napoli è GRAVISSIMO ma è passato così. Se, come dice Mainiero, la censura fosse stata esercitata dall’altra parte politica avresti urlato,fatto cadere valanghe di cacca; ti saresti, forse, anche incatenato per denunciare lo schifo ma questo NON È ACCADUTO. Cosa è accaduto invece? “grazie Napoli”. Ecco. “Grazie Napoli”. Questo hai scritto. E allora mi aggiungo anch’io: grazie Napoli perché mi hai fatto scoprire che i paladini della verità esistono però solo nella nostra fantasia. Tutto è corruttibile se non già corrotto. E non necessariamente da soldi ma dal proprio ego, dai propri sentimenti di amore e odio o , talvolta, da semplici scelte opportunistiche. Altro che verità

Silvio Fabris 03.11.05 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe ho letto questa mattina sul "Giornale" una tua intervista al medesimo. Mi permetto di dirti che il giornalista del giornale della famiglia berlusconi strumentalizza le tue parole, evidentemente anche un tantino manipolate, per cercare di accreditare le bugie e l'inaffidabilità delle amm.ni di csx e la dignità personale e morale di bassolino e della Iervolino. Cerca di screditare Celentano e la satira facendo intendere che la censura non sarebbe poi così male e che tu hai connivenze con la sx, mentre sappiamo tutti che sei la sferza di tutti i furbetti senza piegare la testa verso nessuno. Sarebbe bene tenere lontano certa stampa. Ciao e sempre tuo grandissimo fans Stefano

Stefano Rossi 03.11.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, ho appena finito di leggere un articolo sul giornale del sig. FELTRI, scritto da mainiero, penso che tu ne sia già al corrente... L'articolo, con evidente ironia e sarcasmo, sottolinea la tua presunta OMERTA' sull'argomento privatizzazione dell'acquedotto napoletano... in pratica sembra che in base a delle presunte PRESSIONI SINISTROIDE E NON (parodia di MEROLA e compani), tu non abbia voluto leggere un comunicato di alcuni contestatori circa tale privatizzazione... Ora mi domando se sia possibile che il GRILLO SPARLANTE, come loro ti etichettano, sia sceso a compromessi con gli organizzatori dell'evento (BASSOLINO ,JERVOLINO e compani) relativamente ad un argomento così delicato come quello della privatizzazione di cui sopra.Ritengo che la risposta puoi fornircela solo ed esclusivamente tu...perchè non credo che tu possa aver boicottato la tuà libertà di satira, d'informazione e di esternazione, all'interno di un tetro camerino, per non offendere chi ti ha fornito "OSPITALITA'" ... Per rimanere in tema di napoletaneità, ritengo che quanto scritto dal giornalista di Libero non corrisponda al vero, anzi credo che tu sia il nostro unico e vero MASANIELLO del 2000...grazie sin da ora per la tua VERITA' sull'accaduto...

antonio di nunzio 03.11.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Per la serie "c'ero anch'io", complimenti vivissimi per tutto quanto detto e per la massa di "vaff" che ci siamo detti......aveva un non so chè di catartico.
Spero che la prossima tua passeggiata napoletana sia caratterizzata da un pò più di buon senso degli organizzatori - era tanto strano portare lo spettacolo a P.zza Plebiscito ed evitare la ressa di P.zza Dante? - e di tempo da parte tua - due ore di attesa in piedi per mezz'ora di "portatore nano" mi son sembrate parecchie.
Piuttosto un appunto: comincio a pensare seriamente che le sirene a te dedicate - a proposito ti hanno preso??? - fossero in realtà indirizzate a tutti i presenti; c'era un sovrautilizzo di menti umane in piazza.....cosa poco gradita di sti tempi!!!
A margine una riflessione: ti invito a rivedere la rotativa del Tg2 di ieri sera.....in un mondo che va verso la guerra globale c'è un presunto direttore di testata che infila tra le notizie due gossip di cui uno recitava: "Il sospetto di (non ricordo chi) Al Bano e Loredana erano d'accordo sulla separazione prima della partenza per l'Isola dei famosi".......siamo messi proprio male!!!!

Francesco Grosso 03.11.05 11:36| 
 |
Rispondi al commento

e tu hai mica trovato gli incisivi ke mi hai fatto saltare passando di corsa e affiancato da "guardie" con lo sguardo allucinato?la prossima volta una sirena in testa potrebbe evitare l'incremento di 24enni bisognose di protesi dentarie...in ogni caso complimenti per sabato,grazie per la kiarezza e per la mail!e' stato emozionante,

valentina scarpuzza 03.11.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

e tu hai mica trovato gli incisivi ke mi haio fatto saltare passando di corsa tra "guardie"con lo sguardo allucinato?la prossima volta una sirena in testa evitera' ulteriori 24enni bisognose di protesi dentarie....in ogni caso grazie per sabato,nonostante tutto hai"scassato maledettamente". saluti e baci.

valentina scarpuzza 03.11.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

e tu hai mica trovato gli incisivi ke mi haio fatto saltare passando di corsa tra "guardie"con lo sguardo allucinato?la prossima volta una sirena in testa evitera' ulteriori 24enni bisognose di protesi dentarie....in ogni caso grazie per sabato,nonostante tutto hai"scassato maledettamente". saluti e baci.

valentina scarpuzza 03.11.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, per favore, ho letto la notizia secondo la quale ti sarebbe stato impedito di parlare a Napoli... potresti farci sapere di piu'?

Giancarlo A 03.11.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

in risposta al Postato da: Rolando da genova il 02.11.05 19:23

Caro Rolando forse non hai la giusta dimensione del nostro paese in provincia di Napoli risultano residenti 3.075.660 abitanti, di cui 1.008.419 nel solo capoluogo (dati censimento), senza contare poi le province di Avellino, Salerno, Caserta e Benevento ... prima di parlare informati. e ti posso assicurare che alla notte bianca eravamo oltre due milione
caro rolando io odio quelli che come te parlano tento per fare numero

Agostino Elefante 03.11.05 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Iniziativa BIPPI 1

L’iniziativa indipendente BIPPI per l’educazione alla cultura della pace punta molto sull’informazione corretta.
Diamo un esempio di disinformazione, pubblicato giovedì 3 novembre 2005 su MSN Today News, mini-magazine che raggiunge tutti gli Italiani collegati su MSN.

TITOLO VISIBILE IN PRIMA PAGINA -
Iraq: uccisi 4 soldati americani
Salgono a 2.928 i militari Usa morti dal marzo 2003

CORPO DELL’ARTICOLO RAGGIUNGIBILE CON UN CLIC -
(ANSA) - Baghdad, 3 nov - Quattro soldati americani sono rimasti uccisi mercoledi' in tre incidenti separati. Lo ha annunciato oggi l'esercito americano. Un militare e' morto per l'esplosione di una bomba collocata ai margini di una strada a sud di Baghdad. Un altro soldato e' deceduto in un attacco subito a nord di Baghdad. Negli scontri sono morti due ribelli. Infine due marine sono morti dopo lo schianto del loro elicottero vicino a Ramadi Sale a 2.028 il numero di soldati morti in Iraq dal marzo 2003.

Il titolo di testa aumenta colpevolmente del 50% il numero di perdite americane.
Disattenzione, forse. Però vari milioni di Italiani lo leggono e ne vengono influenzati. Alcuni studiosi dell’informazione sottolineano la presenza costante di tali disattenzioni…
Inoltre, cari amici del blog, quanti di voi conoscono il numero di Iracheni morti dall’inizio del conflitto? Nessuno, suppongo, visto che le cifre ufficiali non esistono e quelle ufficiose passano raramente sui media.


Iniziativa BIPPI 2

Sale a 2.028 il numero di soldati morti in Iraq dal marzo 2003.
NUMERO DI IRACHENI MORTI DALLO SCOPPIO DELLA GUERRA

Comunicato RAI.it del 30 ottobre 2005
Almeno 26mila civili iracheni sono stati uccisi o feriti dalla guerriglia a partire dal 1 gennaio 2004. Lo riporta un rapporto del Pentagono fornito il 13 ottobre al Congresso.

I MORTI DI CUI NESSUNO PARLA
Dossier dell’organizzazione inglese Iraqi Body Count
Organizzazione Universitaria britannica in collaborazione con l’Oxford Research Group
24.865 civili iracheni uccisi dal Marzo 2003 a Marzo 2005 /
20% donne e bambini, 1 su dieci aveva meno di 18 anni /
37% uccise dai soldati della coalizione, di cui il 98,5% uccise dal fuoco americano /
53% dei civili è stato ucciso da congegni esplosivi. Non bisogna dimenticare i feriti che porteranno il segno per tutta la vita.
La conta si è fermata a 42.500.

Il corriere della sera (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2004/10_Ottobre/28/vittime_guerra.shtml) riporta la stima di esperti Usa della Sanità sulla prestigiosa rivista The Lancet: oltre 100.000 civili iracheni morti dal marzo 2003 all’ottobre 2004.

Iman Ahmad Jamàs, ex direttrice dell Osservatorio per l'Occupazione a Bagdad, lamentò 250.00 morti iracheni a fine 2004. Circa la metà donne o bambini mentre, fra gli uomini, la maggior parte erano civili.

Le perdite tra i soldati iracheni dell’esercito di Saddam Hussein non si contano, ma quelli erano cattivi.

Nessun giudizio di merito sulla guerra in Iraq, solo l’opinione che certe verità scomode siano nascoste all’opinione pubblica da editori e giornalisti compiacenti.

Bruno Picozzi 03.11.05 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Si legge della richiesta di non parlare della privatizzazione idrica di Napoli....
Grillo acconsente... e tace.... TACE?!?! Grillo ?!?!? Caro Beppe che ti succede ? E' la parte politica che te lo chiedeva che ti ha convinto ? Non sei stato tu quello che pur di parlare si è fatto anni e anni fuori dagli schermi ? E ora ? un Errore ? Spero di si... e dimostraci che lo è stato ... altrimenti anche tu diventeresti meno credibile.

Massimiliano de Iulis 03.11.05 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Si legge della richiesta di non parlare della privatizzazione idrica di Napoli....
Grillo acconsente... e tace.... TACE?!?! Grillo ?!?!? Caro Beppe che ti succede ? E' la parte politica che te lo chiedeva che ti ha convinto ? Non sei stato tu quello che pur di parlare si è fatto anni e anni fuori dagli schermi ? E ora ? un Errore ? Spero di si... e dimostraci che lo è stato ... altrimenti anche tu diventeresti meno credibile.

Massimiliano de Iulis 03.11.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Per Marina Mazzoni.
Certo che studio aperto e' tendenzialmente di destra , come il tg 3 e' di sinistra ... anche a me piacerebbe un informazione imparziale ma pare che da noi questo sia impossibile ...

Orlando
Milano

Orlando Daru 03.11.05 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
leggo della tua resipiscenza per aver taciuto sulla privatizzaz. idrica. Sinceramente, per come la penso, Tremonti mi inquisirebbe per Mercatismo e Bertinotti per Neoliberismo, ma riconosco che certe operazioni a Napoli puzzano, ma non certo di mercato, quanto di politica. La camorra e quelli di cultura camorrista (con la borbonica-laurina, le culture locali egemoni, coniugate bene a dx e sublimamente a sx) lo sanno bene. Tuttavia m’aspettavo altro tuo rammarico: risiedo a PiazzaDante (sx da dove ti esibivi) e, senza tema di responsabilità, ti dico che Reg.Campania Prov. e Com. di Napoli sono colpevoli (tra l’altro..)di una tragedia evitata solo per un soffio. Non te ne sei accorto altrimenti avresti non solo anticipato il commiato e dato solo del coglione ai contribuenti napoletani, ma avresti smesso subito e mandato affanculo le amministraz. locali come fai con i falsi imprenditori che fanno strame dei consumatori. La calca era tale (e lo era PREVEDIBILMENTE)che non vi era una sola via d'uscita. Ogni cautela per la sicurezza, secondo norme e prudenza, era inesistente SIN DALL’INIZIO. Bastava un granello nell'ingranaggio aleatorio della folla per una tragedia di "stato", in flagranza. C’è stato un infarto e nessuno ha voluto parlarne. Solo perché la si è passata liscia.
Infine un problemino ambientale negletto (ANCHE DA TE): le feste pubbliche (di cui la notte bianca è l’apoteosi), promosse o autorizzate da amministraz. voraci di lustrini e clientele grate, FANNO RUMORE E MOLESTANO LA SERENITÀ DI UNA VITA URBANA GIÀ FERITA.
Comprendo che quest’inquinamento è trascurato anche perché odora di lamentela borghese, facendo appello ai diritti di propr. privata e di serenità domestica. Ma t’invito a rifletterci sopra lo stesso, e con un po’ di perfidia: prova a pensare alla tranquillità della tua dimora interrotta da una notte bianca, o dalla musica amplificata emessa dal bar lì vicino, debitamente autorizzati dal tuo sindaco. Lo manderesti affanculo o no?

Alessandro Romano 03.11.05 03:42| 
 |
Rispondi al commento

è vero che alcuni post vengono aggiunti per allungare strategicamente il blog, ma penso si anche vero che alcuni clicchino più volte su invia perchè non...invia subito!
poi: ma avete notato che qui ci sono quasi 600 post e su quello di bassolino non si arriva ancora a 50?

eleonora napoli 03.11.05 01:55| 
 |
Rispondi al commento

dall'intervista concessa da beppe grillo ad antonio fiore, bravissimo e serio giornalista del corriere del mezzogiorno (che sicuramente avrà anche registrato la conversazione), emerge con chiarezza che grillo è stato "invitato" in qualche modo a non parlare della privatizzazione dell'acqua. se censura è stata, conoscendo il temperamento, peggio per chi l'ha esercitata: perchè può averlo incattivito...
se grillo vuole, su napoli e sulla regione può farne non uno, ma cento di spettacoli!

eleonora napoli 03.11.05 01:30| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ,non peccare di presunzione ,non erano i 120.000 o 150.000 con te,ma tu che eri con loro.
E' diverso. Queste cose lasciale dire al silvio,tu sei di altra pasta.
Ai napoletani volevo dire: siete bravi in queste occasioni a trovarvi uniti, ma per cose utili alla vostra città e a voi stessi ci riuscite un peggio.
Premesso che questa è una caratteristica tipica italiana e non esclusivamente napoletana,avete una bella città ma dovete fare un altro piccolo sforzo per renderla un pò più vivibile.
Beppe ,piano piano , a morsi e bocconi stai rimettendo la testa fuori dal sacco,ospite a destra e a manca....CHE INTENZIONI HAI ?
Ciao a tutti e ciao Napoli

masoni franco 03.11.05 01:15| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a te, Beppe.
Nonostante tutto il trambusto e le sirene (che facevano - s'intende - il loro lavoro di soccorso e sicurezza), la notte è stata piacevole; e le tue parole illuminanti, come al solito. D'altra parte, tu sei un comico, quindi da chi altri dovremmo aspettarci di ascoltare qualcosa di vero?!
Ciao e torna presto

Davide Attanasio 03.11.05 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sei il numero uno. cmq grazie per la serata della notte bianca, peccato per la censura. ho acceso la tv stamane e una x giornalista di studio aperto ha declamato che la storia della censura fa acqua da tutte le parti dopo aver mandato in onda un servizio che è durato meno di una trentina di secondi. penso che sono le giornaliste così che fanno acqua da tutte le parti... ciao abbasso il nano ed il tronchetto...ciao

massimo vaia 03.11.05 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Che è questa storia dell'acqua di Napoli?? Pensavo di trovare maggiori ragguagli qui e invece... Beppe, Beppe... Apetto una risposta. Anzi no, un articolo. Quando sarà il momento giusto. Tanto non abito a Napoli... ;)

Mario Bove 02.11.05 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sn un ragazzo di Napoli..volevo RINGRAZIARTI per aver partecipato alla Notte Bianca partenopea xké é importante che tutta quella gente sappia in che paese vivono..spero ke in molti facciano tesoro dei tuoi insegnamenti..Sei 1mito continua cosi.

P.S= Ho visto il tuo spettacolo a Roma, complimenti e spero in un tuo ritorno in tv.

Giovanni Del Luongo 02.11.05 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti se vi interessa l'intervento di Beppe Grillo a Napoli lo potete scaricare tutti ed ascoltarlo

http://www.forumcommunity.net/?f=154628

questo è l'indirizzo dove lo potete trovare, è molto interessante e sopratutto in questo modo tutti coloro che non hanno avuto la possibilità di ascoltarlo a causa del tutto esaurito ora possono!!!
Ciao e complimenti a Grillo!!

sx1mania sx1mania 02.11.05 23:08| 
 |
Rispondi al commento

nel frattempo sono andato a rivedere i giornali di oggi. In particolare la Repubblica ed il Corriere della Sera.
Un po di cose sono assai confuse.
Innanzitutto il Corriere della Sera dice che in Piazza Dante era previsto l'intervento di Zanotelli e che quindi non facendolo parlare si era attuata una censura. A questo punto sono andato sul sito della notte bianca a napoli dove ancora c'è il programma e l'intervento di Zanotelli l'ho veramente trovato, ma previsto non a Piazza Dante ma alla sala Gemito. Dove mi pare di capire ha effettivamente parlato.
Poi ho letto le dichiarazioni di Beppe Grillo alla Repubblica di oggi e, se ancora l'italiano ha un senso, dice di non sentirsi censurato.
Delle due l'una o Beppe dice una palla a Repubblica o Il Corriere ha preso una Bufala.
Evidentemente il giornalista del Corrierone si è limitato a leggere il suo inserto napoletano che ha fatto lo scoop....

luca di carlo 02.11.05 23:01| 
 |
Rispondi al commento

ore 12.45 accendo la t.v. per vedere il telegiornale, le prime due notizie in cui mi imbatto sono:
1)commento su beppe grillo perchè "solo" dopo tre giorni dallo spettacolo di Napoli, in cui per un ora e mezza ha parlato di tutto e tutti, ha dichiarato di essere stato censurato!
2) la ferrilli "baluardo della sinistra" ora esce con cattaneo.
ore 12.55 spengo la t.v!
credo che la sig.ra sabrina non si sarebbe offesa se avessero tagliato il servizio sul suo "presunto" nuovo amore, concedendo qualche minuto per affrontare almeno uno degli argomenti toccati da beppe durante il suo spettacolo...
io lo ringrazio per ciò che dice, ma mi piacerebbe che anche i tg italiani si dedicassero all'INFORMAZIONE!

cristina pesce 02.11.05 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Ho partecipato anche io alla prima notte bianca di Napoli di sabato scorso....grande era l'attesa per prendere parte agli innumerevoli appuntamenti segnati nella mini guida consegnata per le strade qualche giorno prima... Mi è piaciuto molto il tuo intervento anche se tagliato per "problemi di sicurezza"...e qui arriviamo al punto..."Ma Bassolino come fa a dire che questa è stata la notte bianca più bella d'EUROPA??????"...non c'erano autobus, migliaia di persone si sono fatte a piedi chilometri per tornare a casa, c'erano bottiglie di vetro dappertutto quando non si potrebbe in manifestazioni di questo tipo, le automobili circolavano tranquillamente tanto che in alcune zone c'era traffico....!!!!!!!
Sono contenta che ci sia stata questa iniziativa ma doveva essere organizzata meglio....non si può far parlare BEPPE GRillo a Piazza Dante....che è una piazza piccola e mettere Claudio Baglioni a pochi metri di distanza....

Rita Giordano 02.11.05 22:03| 
 |
Rispondi al commento

farsi tappare la bocca e poi proclamarsi "paladini dei senza parola" già fa schifo ... ma addirittura dichiararsi "pentiti" è da voltastomaco!!

======================
WWW.UNCAS.SPLINDER.COM
======================

Francesco Bastianelli 02.11.05 21:25| 
 |
Rispondi al commento

ho l'impressione, con tutte queste chiacchiere che si stanno facendo che alla fine vinceranno ancora una volta loro: quelli che realmente da cinque anni censurano, ma davvero, negandogli il diritto alla parola Beppe grillo e tanti altri.
Sono cinque anni che le tv di stato e non, sono vietate a tanti volti e nomi noti.
Non finirà che ancora una volta con questa canea dimentichiamo che l'Italia è un paese con una forte "carenza democratica"?
L'acqua, il gas la luce, perchè no, la benzina sono tutti problemi della democrazia, ma viva Dio, Beppe a Napoli ha potuto parlare davanti a centinaia di migliaia di persone!
E sono sicuro, è ancora tanto lucido da aver detto tutto quello che VERAMENTE pensava.
Fosse così l'Italia.......

mario iovine 02.11.05 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Come tener fede ad un telegiornale come "Studio Aperto" che nell'ultima edizione delle 18:30 ha ribadito la notizia su Grillo dicendo che nell'affollata Piazza Plebiscito(???)la polemica di Beppe faceva "acqua da tutte le parti"?..se si è sbagliati con la piazza ,figuratevi il resto..
Grillo spaventato di Bassolino?..se non teme la mafia di Berlusconi e i suoi scagnozzi..

Gianluca Greco 02.11.05 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Da Palermo, con altri due amici, ho affrontato il viaggio in treno per Napoli: partenza regolare, arrivo in ritardo di due ore. Normale. Devo dire che non ero a conoscenza del programma della Notte Bianca, abbiamo deciso di andare venerdì in tarda serata, acquistando un biglietto alla biglietteria automatica. Non sapevo che ci fosse Grillo. L'ho saputo domenica mattina incontrando ragazzi conosciuti in treno. I concerti visti mi sono piaciuti, Napoli è una bella città, ma non è con una notte bianca che si risolleva la città dal degrado della illegalità diffusa e dalla camorra. Capisco Napoli perché ormai da anni lavoro e vivo a Palermo: qui regna l'illegalità. Si mantiene "pulito" solo il centro, mentre nelle zone anche limitrofe più povere lo Stato non è presente: abusivismo edilizio, commerciale, bancarelle di cd contraffatti, bar con bagni fatiscenti (devo dire che la situazione dei bagni nei bar è penosa anche nelle zone più insospettabili!)..

Le zone più degradate non vengono bonificate: i tentativi di recupero della legalità trovano gli ostacoli politici legati al fatto che esse costituiscono bacino elettorale di molti politici che perderebbero molti voti se non intervenissero a favore delle situazioni difficili esortando alla tolleranza...
I politici sono davvero dipendenti, ma non nostri...

Vincenzo Catanese 02.11.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma non è che qui c'è qualcuno che se non gioca a fare sempre la vittima della censura non riesce a farsi pubblicità? Ma non è che veniamo usati tutti, quelli che postiamo qui, come soldatini di una propaganda di regime che funziona al contrario?
Ma quando mai Grillo si è fatto tappare la bocca in una festa di piazza?
Smettiamola....

Pino Lorieri 02.11.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ma perchè non la facciamo una bella discussione sulla gestione BASSOLINIANA che da dieci anni impera a Napoli e nell'intera Campania?
Guarda che avresti modo di conoscere tante di quelle storielle che ti ci vorrebbero 3 vite per ironizzare su tutte.
Il sistema Bassolino è pervasivo, penetrante, occhiuto ma sono sicuro che tu te ne freghi e che la discussione la aprirari proprio partendo dall'acqua (ATO 2 - cessione reti ad Eni acqua ecc.) e poi magare proseguire con la gestione, Ti giuro, VERGOGNOSA della "emergenza Rifiuti". Con la speranza che Tu possa accogliere il mio suggerimento, Ti saluto. Salvatore Sirabella

salvatore sirabella 02.11.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Anche io quella sera ero a Piazza Dante. Certo la condizione per assistere allo spattacolo non era delle migliori. Ma davvero l'atmosfera era magica. Non volava una mosca. Abbiamo tutti assistito rapiti prima allo spettacolo del circle du soleil e poi allo spattacolo di Beppe grillo.
A me tutto è parso, lo spettacolo di Beppe, tranne quello di una persona censurata.
Ho troppo fiducioa in lui per poter credere che qualcuno, non solo gli ha fatto fare una cosa che non voleva fare, ma lo ha anche costretto a tacere!!!
Andiamo, chi volete che ci creda!

luca di carlo 02.11.05 19:48| 
 |
Rispondi al commento

per Rolando da Genova

ma che discorsi fai?
La sola provincia di Napoli conta circa 3,5 milioni di abitanti. Personalmente ho passato la serata con due amici di Milano, due di Roma e tre calabresi. Camminando per le strade ho sentito accenti pugliesi, emiliani, veneti...

Dario Cacace 02.11.05 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Da genovese a genovese l'altra sera hai mica lavorato Gratis? sarai mica diventato matto? le palanche sono sempre le palanche!!

Rolando da genova 02.11.05 19:23| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO SERI 2.000.000 di persone in una città di 1 milione di abitanti? sono partiti da Milano e Palermo? a Napoli non ci sono Vecchi , invalidi , infanti, detenuti o semplicemente sordi? nessun malato? almeno 2 o 3 medici saranno stati in servizio, 2 o 3 operai saranno stati in stabilimento a Pomigliano? almeno 2 o 3 influenzati sarannno rimasti a letto o no?... o erano gli stessi 4 miloni e mezzo delle primarie?

Rolando da genova 02.11.05 19:21| 
 |
Rispondi al commento

ho appena visto l'orrido tg di italia uno...come mai da un paio di settimane è diventato esasperatamente di destra? qualcuno mi sa rispondere? mi rendo conto che lo è sempre stato ma vi assicuro che ultimamente stanno tirando davvero la corda... ho anche visto il servizio sulla notte bianca di napoli e sulle critiche alle dichiarazioni di Grillo... come può l'informazione essere di parte? così non è più informazione ma diventa opinione! perchè i giornalisti non si limitano a riportare le notizie?...forse vogliono sollevarci dal gravoso peso di pensare... grazie studio aperto, pensa tu per me che mi vien da ridere!

Marina Mazzoni 02.11.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

E' bastato che il corrierone riprendesse un'intervista, anzi, un titolo, del proprio inserto napoletano per scatenare una canea.
Dietro a quel palco in Piazza Dante, assediato da più di centomila persone, c'erano un sacco di giornalisti - tranne quello che sul corriere del mezzogiorno ha intervistato Grillo - che hanno riportato quello che stava succedendo: una folla quasi ingovernabile, gente che non riusciva ad uscire dalla metropolitana, disoccupati che volevano salire sul palco, cassintegrati incazzati e così via. Tutta gente che voleva leggere il suo comunicato. Ve l'immaginate cosa sarebbe accaduto se l'avessero fatto? chi l'avrebbe più tenuta la piazza? Carabinieri e polizia hanno chiesto di iniziare subito per motivi di ordine pubblico. Grillo ha detto che avrebbe parlato nel suo monologo dell'acqua. I presunti falchi dell'assessorato, che non erano nè falchi nè dell'assessorato, ne hanno preso atto. Ve l'immaginate cosa avrebbe detto Beppe se qualcuno gli avesse proibito di parlare dell'acqua? Suvvia.
Poi Grillo dell'acqua non ha parlato perchè lo spettacolo è stato fatto finire prima per anticipare il deflusso dalla piazza, che la situazione stava diventando pericolosa.
successivamente, Grillo e Zanotelli hanno fatto un dibattito nella Sala Gemito (Grillo ci è arrivato con la scorta, perchè altrimenti sarebbe rimasto imbottigliato nella folla). La sala è stata messa a disposizione dal Comitato organizzatore, l'iniziativa era già prevista e ampiamente annunciata sia con la pubblicità sui giornali sia nel milione di opuscoli fatti distribuire.
Censura? Ma mi faccia il piacere!!

Ferdy Dante 02.11.05 19:01| 
 |
Rispondi al commento

CREDO CEH LA MAIL CHE HO MANDATO(IN DUE PARTI PERCHè NON C'ENTRA, MA LEGGETE PRIMA QUELLA DI SOTTO E POI QUELLA DI SOPRA!) SIA DAVVERO SCANDALOSA E BEPPE IN NOME DELLA VERITA' E DELLA PUREZZA NON CENSURATA DELL'INFORMAZIONE DEVE SPIEGARCI COSA E' SUCCESSO....SE A NAPOLI CI HA PRESO PER IL CULO PARLANDO DEL DIPENDENTE BERLUSCONI & C. ED EVITANDO I PROBLEMI POSTI DAL MIO AMICO ALEX ZANOTELLI PER SUA SCELTA O PER QUELLA DEGLI ALTRI.
IN OGNI CASO E' STATA DAVVERO UNA BRUTTISSIMA, BRUTTISSIMA SCELTA...BELIN BEPPE!!!

Gianvittorio Sabelli Commentatore in marcia al V2day 02.11.05 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Meditate, gente. Meditate!

da REPUBBLICA Napoli - Domenica 30/10/2005

Piazza Dante, ore 23, una piazza gremita fino all' inverosimile accoglie con un lungo applauso Beppe Grillo: «Sono venuto qui per fare il critico. Non ridete, non applaudite». Poi si ferma, guarda il pubblico e dice: «Questa è una città straordinaria. Bassolino ha fatto un grosso sforzo, dove ha preso i soldi? Dalla vostra Ici». Il centro storico risorge con la Notte Bianca e la star della prima parte della serata è il comico genovese in versione strettamente "politica". Pochi minuti prima di lui, i mille colori della gente si riflettevano nelle magiche atmosfere del Cirque du Soleil, che ha iniziato lo spettacolo con un leggero ritardo, alle 21.50, ma pronto ad attirare l' attenzione del pubblico con uno show di canzoni, musica, travestimenti, giochi di prestigio, persino con un attore che cammina dentro a una gigantesca palla di vetro alla maniera di Peter Gabriel. L' atmosfera si riscalda in attesa di assistere a una nuova performance di Beppe Grillo e dei suoi ripetuti «vaffà», gridati in primis a Berlusconi: «Ha detto che non voleva la guerra...vaffà». E via con una sequenza di improperi. Mentre dietro le quinte è stato padre Alex Zanotelli a consegnare al comico genovese un comunicato contro la privatizzazione dell' acqua a nome delle associazioni e dei comitati civici che sostengono la campagna. Dopo l' acqua, ecco le armi, con un documento riservato che Zanotelli consegna a Grillo. «è la Finanziaria degli armamenti...c' è scritto che l' Italia paga il 37 per cento delle spese per il matenimento delle basi militari americane». Grillo inforca gli occhiali e sfoglia, si ferma su una pagina: «Vediamo un pò, velivolo da combattimento, 351» si ferma e guarda Zanotelli. Lui replica: «Ma, saranno milioni di euro, perché non pubblichi il documento sul blog?». «Mi uccideranno come Martin Luther King», scherza Grillo, mentre si prepara a salire sul palco e a parlare della città.

Franco Raimo 02.11.05 18:55| 
 |
Rispondi al commento

DOPO STO CASINO BEPPE CI DICI CHE CAZZO E' SUCCESSO DIETRO STO PALCO????
L'ACQUA SI O L'ACQUA NO???

Gianvittorio Sabelli Commentatore in marcia al V2day 02.11.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Lele Nitti inizia a dire una serie di
cose a cui rispondo a
tono.
Nello stesso tempo cerco di spiegare a
Beppe che non è
possibile che non venga letto il comunicato. Bloccare
Zanotelli
significa bloccare l’umanità vera.
Beppe è frastornato, non
conosce bene la situazione dell’acqua
a Napoli e in qualche modo si
confonde anche con l’aiuto del “
signore” Lele Nitti. In pratica è
molto indeciso sul da farsi.

Intanto fuori la folla incalza, lo
spettacolo deve cominciare.
Il momento è concitatissimo.
Alla fine
concordiamo con Beppe che il concetto espresso nel
comunicato l’
avrebbe espresso lui e avrebbe parlato della
privatizzazione dell’
acqua in modo molto forte.

Io personalmente gli faccio leggere il
comunicato, Beppe mi
chiede delle informazioni più approfondite,
gliele fornisco e
mi dice di non preoccuparmi.

Dietro il palco,
durante lo spettacolo, io, Alex Zanotelli,
Salvatore e altri
aspettavamo il momento in cui Grillo parlasse
dell’acqua. Come tutti
sapete è arrivata la Digos ed ha
interrotto lo spettacolo. La piazza
in questo momento è
pericolosa, troppa gente, sospendere
immediatamente lo show.

Bassolino e nello specifico lo staff dell’
assessore Cozzolino
con Lele Nitti usato come falco hanno attuato una
vera e
propria censura. Per arrivare a questo è facile intuire quali
interessi muove la privatizzazione dell’acqua.

Quindi ancora più
convinti di prima andremo avanti per colpire
al cuore proprio questi
interessi.

Chiedo a tutti di diffondere il più possibile quanto vi ho
raccontato, in tut ti i luoghi e in tutti i modi.
La partita è aperta e
la giocheremo fino in fondo.

Per me la cosa più bella ed emozionante
della serata è stato
questo gruppo.

Continuiamo così!!!

Gianvittorio Sabelli Commentatore in marcia al V2day 02.11.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Mi è arrivata questa mail da persone influenti nell'organizzazzione dell Notte Bianca:
La folla incredibilmente sopra ogni aspettativa non ci ha

fermato.
Purtroppo per ragioni evidenti (anche i telefonini
fuori uso) non
siamo riusciti a stare tutti insieme e dietro lo
striscione come
avevamo concordato. Insomma durante la serata
abbiamo dovuto cambiare
programma. Ho incontrato persone del
nostro gruppo sole e con buste
piene di volantini. Incredibile.
Appena è stato possibile avete aperto
lo striscione dando così
inizio alla campagna informativa sull’acqua e
sul nostro gruppo
distribuendo centinaia e centinaia di volantini.
Dopo con
grandi difficoltà ci siamo ritrovati in sala Gemito per il
dibattito con Alex Zanotelli, Beppe Gr illo e l’assessore del
Comune di
Napoli Tecce. Poi tutti i ragazzi del MeetUp si sono
trattenuto a
parlare con Beppe Grillo.

Parlare di acqua è come parlare di pace,
non c’è bisogno di
controparte. L’idea deve essere unica e scontata:
pace e acqua
pubblica.

Come sapete io sono stato dietro il palco
prima dell’inizio
dello spettacolo. Ora vi racconto cosa è successo.

Nel camerino di Beppe c’era Alex Zanotelli, io, Salvatore
Carnevale ed
altre persone di cui non ricordo i nomi.
Concordiamo con Beppe che
prima dell’inizio del suo spettacolo
Zanotelli avrebbe letto il
comunicato del comitato civico
contro la privatizzazione dell’acqua.

Beppe senza battere ciglio accetta.

Immediatamente arrivano due falchi
della regione Campania. Più
nello specifico questi due “signori” fanno
parte della
segreteria dell'Assessore Andrea Cozzolino DS.

Uno di
questi “signori ” si chiama Lele Nitti ed è il
responsabile artistico
della notte bianca.

Davanti ai miei occhi esterrefatti vietano quello
che prima era
stato concordato con Grillo. Inizio a scaldarmi, ma
cerco di
mantenere la calma.

Gianvittorio Sabelli Commentatore in marcia al V2day 02.11.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Chi pensa che beppe abbia ceduto alla censura o sia uno che difende la sinistra o ha dei problemi di memoria o non è mai stato su questo blog e sicuramente non è mai stato ad un suo spettacolo.
Che ci siano "giornalisti" che passano le loro giornate a cercare di travisare le affermazioni delle poche persone libere nel nostro paese ormai è un fatto assodato ma la colpa non è loro ma di chi continua a guardare i telegiornali e a comprare i giornali. Informatevi solo su internet, divertevi all'aria aperta e la televisione usatela come comodino.

Lazzerini Diego 02.11.05 18:25| 
 |
Rispondi al commento

ripetere un post molte volte serve a far scendere in giù i messaggi non graditi.
meditate gente, meditate..........

antonino busillo 02.11.05 17:50| 
 |
Rispondi al commento

A leggere quel che riporta Repubblica Napoli (oggi e domenica scorsa, come ci ha ben sottolineato un post), non sembra affatto che sia stato messo alcun bavaglio. A me pare, piuttosto, che Zanotelli & Co. stiano strumentalizzando l'evento e lo stesso Grillo.
D'altronde, né Beppe né Zanotelli - che era nel retropalco e poteva salire quando voleva - si sarebbero fatti zittire. E' evidente che c'era un accordo e che ora qualcuno voglia farsi pubblicità.
E qui, centinaia di post a commentare su quel che dicono quattro cialtroni.

Ciccio Ascrizi 02.11.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento


@ tutti i postanti:


Non ripetete i post !

Non ripetete i post !

Non ripetete i post !

Non ripetete i post !


Già è difficile seguire la discussione così c..o !

Maurizio Longo 02.11.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Volevamo arrivare lì, in Piazza Dante a tutti i costi, e ce l'abbiamo fatta. E siamo felicissimi di essere stati lì, ove regnava un'atmosfera surreale. C'erano tantissime persone (forse 100.000, chissà), ma non si sentiva volare una mosca. Erano tutti attenti ad ascoltare la verità, quella che usciva dalle labbra di Beppe. Sei tutti noi Beppe! Continua così. Noi ci batteremo in tutti i modi, a cominciare dal pennarello indelebile e dal bostick.
Un caro saluto ed un grosso in bocca al lupo...

Carlo de lauro 02.11.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Mio illustre omonimo,
sono fra le persone fortunate che son riuscite ad assistere al tuo spettacolo di denuncia senza essere colte da attacchi di panico, nonostante la calca veramente paurosa i cui potenziali effetti tragici sono stati evitati solo e unicamente per buona sorte.

I disagi nei trasporti erano tanto prevedibili quanto inevitabli, visti i limiti dei mezzi a disposizione, ma una programmazione più avveduta e responsabile del tuo intervento avrebbe evitato rischi inutili e, probabilmente, consentito ad un maggior numero di persone di vedere, nonché di godersi, lo spettacolo.

Sono una comune cittadina senza nessuna competenza in materia, ma già dal momento in cui ho appreso che Grillo si sarebbe esibito a Piazza Dante alle 22 ho pensato che gli organizzatori si fossero bevuti il cervello:
era evidente che quella piazza relativamente piccola ed accessibile solo da vie strette, ma ben servita da metropolitana, ferrovia cumana e funicolare, si sarebbe intasata all'inverosimile anche se la partecipazione fosse stata molto minore, vista la convergenza di orario e luogo.

Forse che gli organizzatori abbiano avuto poca fiducia nel tuo gradimento presso il pubblico napoletano?
Che li abbia colti il timore che la Stazione Marittima o la Villa Comunale potessero far risultare il pubblico denaro impiegato per il tuo profumato ingaggio non proporzionato al numero degli astanti?

O, peggio - ma non li faccio né cosí astuti né cosí cinici - che ti abbiano voluto mettere in condizione di convenire sull'imprudenza di affrontare un argomento come la privatizzazione del servizio idrico in quello stato di affollamento fuori controllo?

Non lo voglio sapere, ma mi auguro vivamente che in futuro sappiano darsi maggior cura della pubblica sicurezza invece di affidarsi alla benevolenza di San Gennaro.

Riguardo al tuo spettacolo, invece, e alla tua attività non posso che esprimere il più sentito ringraziamento per il coraggio con cui combatti la disinformazione istituzionale e l'efficacia con cui sai portare all'attenzione di tutti argomenti delicati e talvolta ostici, con l'implacabile sarcasmo di sempre.
Grazie Beppe, resisti.

Sonia Grillo 02.11.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono tra quelli che con grande passione è riuscito a vederti a Napoli nonostante non mi perda mai una tua apparizione in zona.
Un mio amico mi ha girato l’email che trovi qui di seguito circa il presunto intervento alla notte bianca di Napoli di Alex Zanotelli…
Ciao, Gabriele

From: Gianluca Stendardo
To: Undisclosed-Recipient:;
Sent: Wednesday, November 02, 2005 10:16 AM
Subject: Ogg: Alex Zanotelli; Beppe Grillo; Assessore Regionale A. Cozzolino e l'acqua

Cari amici, la confusione e la gestione "politica" da parte del nostro Governatore della notte" in bianco" di sabato ha lasciato il segno! Le numerose iniziative dei Comitati Civici di spazio all'informazione sulla privatizzazione dell'acqua è stata letteralmente messa al bando e imbavagliata. Eravamo ( Sassi Fiore, Salvatore Carnevale, Renato Briganti di Mani Tese, Nello del Comitato di A.T.O.3 e alcuni componenti del gruppo di Beppe Grillo) con Alex in attesa di avere la conferma definitiva di un suo intervento dal palco in P.zza Dante. Ottenuta la conferma, dopo pochi minuti come falchi due personaggi della segreteria dell'Assessore Andrea Cozzolino DS si sono lanciati contro di noi imponendo (sostenuti dal servizio di sicurezza) l'assoluto divieto a salire sul palco a chiunque nonostante la disponibilità di Beppe Grillo a dedicare 10 minuti del suo spettacolo per parlare di acqua con Alex Zanotelli. L'ignobile atto è il risultato del clima di tensione e di chiusura, che il nostro Governatore ha scelto come strategia, contro chi sta operando un'azione di sensibilizzazione e di protesta su decisioni così gravi prese dai partiti politici in merito alla privatizzazione. scegliendo di evitare un confronto democratico con i cittadini. Non si è mai verificato un "imbavagliamento" così palese da parte della sinistra! E' evidente che tutto ciò non passerà inosservato e come prima azione di protesta si invitano tutti i lettori di questo messaggio di darne la massima diffusione nelle reti

gabriele calabrese 02.11.05 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono tra quelli che con grande passione è riuscito a vederti a Napoli nonostante non mi perda mai una tua apparizione in zona.
Un mio amico mi ha girato l’email che trovi qui di seguito circa il presunto intervento alla notte bianca di Napoli di Alex Zanotelli…
Ciao, Gabriele

From: Gianluca Stendardo
To: Undisclosed-Recipient:;
Sent: Wednesday, November 02, 2005 10:16 AM
Subject: Ogg: Alex Zanotelli; Beppe Grillo; Assessore Regionale A. Cozzolino e l'acqua

Cari amici, la confusione e la gestione "politica" da parte del nostro Governatore della notte" in bianco" di sabato ha lasciato il segno! Le numerose iniziative dei Comitati Civici di spazio all'informazione sulla privatizzazione dell'acqua è stata letteralmente messa al bando e imbavagliata. Eravamo ( Sassi Fiore, Salvatore Carnevale, Renato Briganti di Mani Tese, Nello del Comitato di A.T.O.3 e alcuni componenti del gruppo di Beppe Grillo) con Alex in attesa di avere la conferma definitiva di un suo intervento dal palco in P.zza Dante. Ottenuta la conferma, dopo pochi minuti come falchi due personaggi della segreteria dell'Assessore Andrea Cozzolino DS si sono lanciati contro di noi imponendo (sostenuti dal servizio di sicurezza) l'assoluto divieto a salire sul palco a chiunque nonostante la disponibilità di Beppe Grillo a dedicare 10 minuti del suo spettacolo per parlare di acqua con Alex Zanotelli. L'ignobile atto è il risultato del clima di tensione e di chiusura, che il nostro Governatore ha scelto come strategia, contro chi sta operando un'azione di sensibilizzazione e di protesta su decisioni così gravi prese dai partiti politici in merito alla privatizzazione. scegliendo di evitare un confronto democratico con i cittadini. Non si è mai verificato un "imbavagliamento" così palese da parte della sinistra! E' evidente che tutto ciò non passerà inosservato e come prima azione di protesta si invitano tutti i lettori di questo messaggio di darne la massima diffusione nelle reti

gabriele calabrese 02.11.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, sono tra quelli che con grande passione è riuscito a vederti a Napoli nonostante non mi perda mai una tua apparizione in zona.
Un mio amico mi ha girato l’email che trovi qui di seguito circa il presunto intervento alla notte bianca di Napoli di Alex Zanotelli…
Ciao, Gabriele

From: Gianluca Stendardo
To: Undisclosed-Recipient:;
Sent: Wednesday, November 02, 2005 10:16 AM
Subject: Ogg: Alex Zanotelli; Beppe Grillo; Assessore Regionale A. Cozzolino e l'acqua

Cari amici, la confusione e la gestione "politica" da parte del nostro Governatore della notte" in bianco" di sabato ha lasciato il segno! Le numerose iniziative dei Comitati Civici di spazio all'informazione sulla privatizzazione dell'acqua è stata letteralmente messa al bando e imbavagliata. Eravamo ( Sassi Fiore, Salvatore Carnevale, Renato Briganti di Mani Tese, Nello del Comitato di A.T.O.3 e alcuni componenti del gruppo di Beppe Grillo) con Alex in attesa di avere la conferma definitiva di un suo intervento dal palco in P.zza Dante. Ottenuta la conferma, dopo pochi minuti come falchi due personaggi della segreteria dell'Assessore Andrea Cozzolino DS si sono lanciati contro di noi imponendo (sostenuti dal servizio di sicurezza) l'assoluto divieto a salire sul palco a chiunque nonostante la disponibilità di Beppe Grillo a dedicare 10 minuti del suo spettacolo per parlare di acqua con Alex Zanotelli. L'ignobile atto è il risultato del clima di tensione e di chiusura, che il nostro Governatore ha scelto come strategia, contro chi sta operando un'azione di sensibilizzazione e di protesta su decisioni così gravi prese dai partiti politici in merito alla privatizzazione. scegliendo di evitare un confronto democratico con i cittadini. Non si è mai verificato un "imbavagliamento" così palese da parte della sinistra! E' evidente che tutto ciò non passerà inosservato e come prima azione di protesta si invitano tutti i lettori di questo messaggio di darne la massima diffusione nelle reti tel

gabriele calabrese 02.11.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, sono tra quelli che con grande passione è riuscito a vederti a Napoli nonostante non mi perda mai una tua apparizione in zona.
Un mio amico mi ha girato l’email che trovi qui di seguito circa il presunto intervento alla notte bianca di Napoli di Alex Zanotelli…
Ciao, Gabriele

From: Gianluca Stendardo
To: Undisclosed-Recipient:;
Sent: Wednesday, November 02, 2005 10:16 AM
Subject: Ogg: Alex Zanotelli; Beppe Grillo; Assessore Regionale A. Cozzolino e l'acqua

Cari amici, la confusione e la gestione "politica" da parte del nostro Governatore della notte" in bianco" di sabato ha lasciato il segno! Le numerose iniziative dei Comitati Civici di spazio all'informazione sulla privatizzazione dell'acqua è stata letteralmente messa al bando e imbavagliata. Eravamo ( Sassi Fiore, Salvatore Carnevale, Renato Briganti di Mani Tese, Nello del Comitato di A.T.O.3 e alcuni componenti del gruppo di Beppe Grillo) con Alex in attesa di avere la conferma definitiva di un suo intervento dal palco in P.zza Dante. Ottenuta la conferma, dopo pochi minuti come falchi due personaggi della segreteria dell'Assessore Andrea Cozzolino DS si sono lanciati contro di noi imponendo (sostenuti dal servizio di sicurezza) l'assoluto divieto a salire sul palco a chiunque nonostante la disponibilità di Beppe Grillo a dedicare 10 minuti del suo spettacolo per parlare di acqua con Alex Zanotelli. L'ignobile atto è il risultato del clima di tensione e di chiusura, che il nostro Governatore ha scelto come strategia, contro chi sta operando un'azione di sensibilizzazione e di protesta su decisioni così gravi prese dai partiti politici in merito alla privatizzazione. scegliendo di evitare un confronto democratico con i cittadini. Non si è mai verificato un "imbavagliamento" così palese da parte della sinistra! E' evidente che tutto ciò non passerà inosservato e come prima azione di protesta si invitano tutti i lettori di questo messaggio di darne la massima diffusione nelle reti tel

gabriele calabrese 02.11.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

REPUBBLICA Domenica 2

«Dove sono i disoccupati? Bisogna avere riguardo per loro, sono strepitosi, gli unici al mondo che fanno sciopero per avere un lavoro. E ricordo sempre quando accolsero un paio di anni fa l' ex re Savoia a Napoli al grido di "scurnacchiato"». Grillo parla del suo blog al quale ogni giorno centinaia di napoletani si collegano per denunciare le cose che non vanno a Napoli. «Poi voi avete quel Ciruzzo il Milionario, fino a quando gestiva lui il traffico di cocaina andava tutto a posto. Quando ha investito di questo ruolo il figlio chiamandolo Ciruzzo 'o Menagèr, non s' è capito più niente». E ancora, il Grillo politico nazionale, che direttamente dal palco di Napoli invia una mail dal computer al presidente del Parlamento europeo: «Ci sono 23 parlamentari condannati in via definitiva. Stasera facciamo un atto di democrazia diretta», mentre il comico parla, compaiono sul megaschermo i volti di Pomicino, Bossi, Dell' Utri e altri. Conclude la mail: «Siamo esasperati dal nostro Paese». Firmato Beppe Grillo e cinquantamila napoletani. Scroscio di battimani. Applaude anche l' editore Tullio Pironti, affacciato al balcone del suo ufficio in piazza Dante. «Una piazza così proprio non me la ricordavo. Ma non dimentichiamo che da domani si ricomincia», dice. Intanto la piazza ingoia ancora spettatori, usciti a grande fatica dalla metropolitana. La ressa è tale che i soccorritori sono costretti a sollevare chi si sente male al di sopra delle teste della platea. Dopo l' uragano Grillo, tocca a Enzo Gragnaniello, Eugenio Bennato e a un team di comici continuare lo spettacolo fino a notte inoltrata.

Franco Raimo 02.11.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento

REPUBBLICA Domenica 1

Grillo, e lo show diventa serio Ecco la Finanziaria delle armi

Piazza Dante, ore 23, una piazza gremita fino all' inverosimile accoglie con un lungo applauso Beppe Grillo: «Sono venuto qui per fare il critico. Non ridete, non applaudite». Poi si ferma, guarda il pubblico e dice: «Questa è una città straordinaria. Bassolino ha fatto un grosso sforzo, dove ha preso i soldi? Dalla vostra Ici». Il centro storico risorge con la Notte Bianca e la star della prima parte della serata è il comico genovese in versione strettamente "politica". Pochi minuti prima di lui, i mille colori della gente si riflettevano nelle magiche atmosfere del Cirque du Soleil, che ha iniziato lo spettacolo con un leggero ritardo, alle 21.50, ma pronto ad attirare l' attenzione del pubblico con uno show di canzoni, musica, travestimenti, giochi di prestigio, persino con un attore che cammina dentro a una gigantesca palla di vetro alla maniera di Peter Gabriel. L' atmosfera si riscalda in attesa di assistere a una nuova performance di Beppe Grillo e dei suoi ripetuti «vaffà», gridati in primis a Berlusconi: «Ha detto che non voleva la guerra...vaffà». E via con una sequenza di improperi. Mentre dietro le quinte è stato padre Alex Zanotelli a consegnare al comico genovese un comunicato contro la privatizzazione dell' acqua a nome delle associazioni e dei comitati civici che sostengono la campagna. Dopo l' acqua, ecco le armi, con un documento riservato che Zanotelli consegna a Grillo. «è la Finanziaria degli armamenti...c' è scritto che l' Italia paga il 37 per cento delle spese per il matenimento delle basi militari americane». Grillo inforca gli occhiali e sfoglia, si ferma su una pagina: «Vediamo un pò, velivolo da combattimento, 351» si ferma e guarda Zanotelli. Lui replica: «Ma, saranno milioni di euro, perché non pubblichi il documento sul blog?». «Mi uccideranno come Martin Luther King», scherza Grillo, mentre si prepara a salire sul palco e a parlare della città.

Franco Raimo 02.11.05 17:00| 
 |
Rispondi al commento

L'intervista 3

Lei ha promesso a Zanotelli e ai comitati di tornare il 31 gennaio: per chiedere la revoca della privatizzazione dell´acqua.
«Chiederemo a Bassolino da che parte sta, qual è la sua visione del mondo: perché mi risulta che non solo il Comune, ma soprattutto la Regione si muove nel senso di dare tutto ai privati. Discuteremo per capire se la scelta del bravo dipendente Bassolino - la parola onorevole o governatore non s´addice, stiamo parlando di rappresentanti degli interessi collettivi - va verso il bene collettivo».
È andato via anche lei con un´ambulanza, come Baglioni?
«Mai. Niente ambulanze a Napoli. L´ho lasciato scritto: se svengo, infilatemi in un taxi. Dopo la bellissima storia dell´esercitazione antiterrorismo a Napoli, in cui l´unico incidente vero fu tra due ambulanze, sono venuto con le idee chiare».

Franco Raimo 02.11.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

L'intervista 2

Ora si è esposto: se poi i napoletani la chiamano a Scampia...
«Io vengo. Parola».
E la leggenda per cui lei avrebbe ritardato lo show causa budget?
«Sciocchezze, assurdo».
In queste ore sta con Fo, altro amico e provocatore di Napoli.
«Stiamo andando alla piana di Forlì, vogliono farci una centrale di migliaia di megawatt. Anche lui è motivato su Napoli, lo so».
La sua Notte Bianca è proseguita con i comitati civici contro la privatizzazione dell´acqua. Ai quali è stato impedito di parlare.
«Dopo lo spettacolo in piazza - che poi spettacolo non è stato, io ho solo gridato per un´ora delle cose, ero commosso - siamo andati alla Sala Gemito con questo grande personaggio che avete, padre Alex Zanotelli. C´era una fiaba, abbiamo discusso della privatizzazione del bene numero uno, l´acqua: assurdo. Napoli non può dare quest´esempio. Ma c´è una organizzazione straordinaria di dissenso, oltre ai comitati questo piccolo sito degli amici di Grillo, la mia P2...».
E poi il siparietto che ha divertito tanti. Padre Zanotelli che le fa promettere di ridurre il volume d´acqua della sua piscina. E lei che gli augura di incontrare nella Notte Bianca le Lecciso...
«È andata così: una delle ultime volte in cui ci incontrammo, padre Alex viene a casa, ho una piccola piscina e lui entra con questi sandali, questa magliettina, questo alone di povertà, mi fa sentire un verme... Mi dice: "Dobbiamo fare qualcosa, non sai quanti milioni di persone muoiono per l´acqua che sta in mano ai privati". E io: "Alex, ci facciamo un piccolo bagnetto?". E lui, titanico. Incorruttibile. Lui, don Ciotti e gli altri che si occupano degli altri. Sono la grande Chiesa: vedo cosa fanno, e allora credo a Gesù, mi faccio il segno della croce, prego. Fanno proseliti senza volerlo. Perché sono un esempio».

Franco Raimo 02.11.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

ho letto con grande rammarico (dopo essermi iscritto al blog del Grillo Parlante) della censura operata.
Un boccone amaro, con la conferma del clima da regime che esiste in questa regione e che impedisce (anche a Grillo)la circolazione democratica delle idee.
Mi dispiace per Grillo, ma la "piazzata" di napoli serve solo confermare il potere di chi comanda,e a qualche artista per spillare un po di soldini: la "monnezza" resta tutta a noi, fortunati abitanti del pianeta perduto.
Quando torni giù, caro Grillo, chiedi chi comanda (senza fare caso al colore politico, che poi, purtroppo è anche il mio) e chiedi come comanda.
Grazie, comunque.


Giuseppe De Nicola 02.11.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

L’intervista 1.

Grillo, prossimo show a Scampia

Beppe Grillo show, tre giorni dopo. Sullo svarione piazza Dante: «Se avessi avuto tempo per pensarci… Forse io per primo avrei detto: "Vado a Scampia dai, dove stava quel Ciruzzo"». Sulle crisi di panico della Notte Bianca: «È stato una specie di carnevale di Rio, buono. Ma chi poteva immaginare due milioni di persone: io neanche lo spettacolo ho fatto, ho gridato delle cose. Ero commosso. C´erano facce incredibili, del tipo: C´aggia´ fa´, voglio vivere». Sul suo impegno post-spettacolo, ma in pochi lo sanno: «Alle 2 eravamo alla Sala Gemito con i comitati contro la privatizzazione dell´acqua: in tantissimi, con padre Zanotelli, una potenza... Gliel´ho promesso: ci rivediamo a Napoli il 31 gennaio, quando apriranno le buste della gara. È allora che chiederemo a Bassolino da che parte sta».

Senta Grillo, ora può dirlo: passata la sbornia di folla, com´era la Notte Bianca dal palco infelice - come location - di piazza Dante?
«Era un´immersione nell´affetto, nella vitalità, una roba che capita una sola volta nella vita. Giuro. S´era persa anche la mia borsa. Ma l´hanno trovata tra 2 milioni. Quando l´ho riaperta c´era una mutanda in più: che gentilezza...».
Immersione anche nel caos, scherzi a parte.
«A Rio, quando calano in strada 4 milioni di persone, si contano 10 omicidi, 15 accoltellati, 30 rapine. Hanno fatto 3 scippi solo: un record mondiale. Un primato di perbenismo. Sono fiducioso. Penso che quando si divertono, i napoletani si modificano geneticamente. Non si trasformano in furbi, restano intelligenti. E diventano lievi».
Ma quel palco faceva da tappo al metrò: un grave azzardo.
«Se avessi avuto qualche istante in più per pensarci, sarei andato in periferia. Me ne sarei andato a Scampia, dove c´era quel Ciruzzo camorrista, dove i poliziotti del questore venivano presi a bottigliate. È questa la chiave, decentrare gli eventi. Trasferire la vita, gli spettacoli, la cultura, portarli sotto il naso dei Ciruzzo, costringerli a chiudersi in casa».

Franco Raimo 02.11.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

L’intervista 1.

Grillo, prossimo show a Scampia

Beppe Grillo show, tre giorni dopo. Sullo svarione piazza Dante: «Se avessi avuto tempo per pensarci… Forse io per primo avrei detto: "Vado a Scampia dai, dove stava quel Ciruzzo"». Sulle crisi di panico della Notte Bianca: «È stato una specie di carnevale di Rio, buono. Ma chi poteva immaginare due milioni di persone: io neanche lo spettacolo ho fatto, ho gridato delle cose. Ero commosso. C´erano facce incredibili, del tipo: C´aggia´ fa´, voglio vivere». Sul suo impegno post-spettacolo, ma in pochi lo sanno: «Alle 2 eravamo alla Sala Gemito con i comitati contro la privatizzazione dell´acqua: in tantissimi, con padre Zanotelli, una potenza... Gliel´ho promesso: ci rivediamo a Napoli il 31 gennaio, quando apriranno le buste della gara. È allora che chiederemo a Bassolino da che parte sta».

Senta Grillo, ora può dirlo: passata la sbornia di folla, com´era la Notte Bianca dal palco infelice - come location - di piazza Dante?
«Era un´immersione nell´affetto, nella vitalità, una roba che capita una sola volta nella vita. Giuro. S´era persa anche la mia borsa. Ma l´hanno trovata tra 2 milioni. Quando l´ho riaperta c´era una mutanda in più: che gentilezza...».
Immersione anche nel caos, scherzi a parte.
«A Rio, quando calano in strada 4 milioni di persone, si contano 10 omicidi, 15 accoltellati, 30 rapine. Hanno fatto 3 scippi solo: un record mondiale. Un primato di perbenismo. Sono fiducioso. Penso che quando si divertono, i napoletani si modificano geneticamente. Non si trasformano in furbi, restano intelligenti. E diventano lievi».
Ma quel palco faceva da tappo al metrò: un grave azzardo.
«Se avessi avuto qualche istante in più per pensarci, sarei andato in periferia. Me ne sarei andato a Scampia, dove c´era quel Ciruzzo camorrista, dove i poliziotti del questore venivano presi a bottigliate. È questa la chiave, decentrare gli eventi. Trasferire la vita, gli spettacoli, la cultura, portarli sotto il naso dei Ciruzzo, costringerli a chiudersi in casa».

Franco Raimo 02.11.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Forse è il caso di fare un po' di chiarezza. Forse è il caso, da persone che hanno un cervello, di non stare al si dice ma imparare a leggere quanto meno più testi e non stare ad ascoltare il Masniello di turno che infanga una città intera e un artsita.

Vi riporto, di seguito, non solo l'intervista apparsa questa mattina su Repubblica Napoli in cui il povero Beppe racconta - ad un giornale serio - la sua Notte Bianca. Ma, e vi prego di leggere anche quello, vi riporterò nei prossimi post anche il servizio del Day After (di un rispettato giornalista di Repubblica che era nel retropalco a Piazza Dante) in cui è palese che non ci fu alcuna censura.
Figurarsi, poi, se uno come Grillo si possa lasciare censurare....

Buona lettura a tutti

Franco Raimo 02.11.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Forse è il caso di fare un po' di chiarezza. Forse è il caso, da persone che hanno un cervello, di non stare al si dice ma imparare a leggere quanto meno più testi e non stare ad ascoltare il Masniello di turno che infanga una città intera e un artsita.

Vi riporto, di seguito, non solo l'intervista apparsa questa mattina su Repubblica Napoli in cui il povero Beppe racconta - ad un giornale serio - la sua Notte Bianca. Ma, e vi prego di leggere anche quello, vi riporterò nei prossimi post anche il servizio del Day After (di un rispettato giornalista di Repubblica che era nel retropalco a Piazza Dante) in cui è palese che non ci fu alcuna censura.
Figurarsi, poi, se uno come Grillo si possa lasciare censurare....

Buona lettura a tutti

Franco Raimo 02.11.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Forse è il caso di fare un po' di chiarezza. Forse è il caso, da persone che hanno un cervello, di non stare al si dice ma imparare a leggere quanto meno più testi e non stare ad ascoltare il Masniello di turno che infanga una città intera e un artsita.

Vi riporto, di seguito, non solo l'intervista apparsa questa mattina su Repubblica Napoli in cui il povero Beppe racconta - ad un giornale serio - la sua Notte Bianca. Ma, e vi prego di leggere anche quello, vi riporterò nei prossimi post anche il servizio del Day After (di un rispettato giornalista di Repubblica che era nel retropalco a Piazza Dante) in cui è palese che non ci fu alcuna censura.
Figurarsi, poi, se uno come Grillo si possa lasciare censurare....

Buona lettura a tutti

Franco Raimo 02.11.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

liscia gasata o ferrarelle. Per quella di napoli anche tù hai mostrato troppa disponibilità a non parlarne. Mi dispiace ma non è da te. E fortunatamente non è stato panorama, ne Libero, nè il Secolo, ma ad incazzarsi e a dire le cose come stavano è stato il corriere. Ora so che anche tu divid le cattiverie in quelle di Serie A e in quelle di Serie B. Non non puoi dire di non averci dato peso..................

antonino busillo 02.11.05 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, per noi eri il faro nella notte, ma dopo che ti sei fatto zittire col tuo consenso dagli uomini di Bassolino, sul tema privatizzazione acqua, ci hai deluso, Berlusconi ha lasciato che celentano e benigni lo massacrassero per 45 minuti, tu ti sei fatto zittire, forse se parlavi non ti pagavano?
Noi volevano un tribuno che attaccasse chiunque fosse al potere e al potere in Campania c'è Bassolino ed il suo sistema di potere è peggiore di quello dell'era CAF.
Puoi ancora rimediare o sarai il solito giullare al servizio delle sinistre facendo fare la figura di autentico democratico anche a Berlusconi!!
Sono indignato, addio che delusione.

carmine russo 02.11.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
Stiamo divulgando l'indirizzo del nostro blog:
http://concorso.blog.tiscali.it/
per metterci in contatto con tutte le persone che hanno fatto gli ultimi concorsi in Campania e che non sono stati assunti.
Per piacere, anche se non siete interessati direttamente, fate girare il più possibile l'indirizzo del blog, in modo che le persone coinvolte nel problema, ma che ancora non ci conoscono, possano prendere parte alla nostra iniziativa.
Sul blog inoltre ci sono molti documenti che dimostrano che razza di gente governa la nostra Regione
http://concorso.blog.tiscali.it/
grazie

Ernesto Ventiglio 02.11.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

@ Paolo Carotenuto posted 02.11.05 15:22


Calma e gesso.

Io in piazza Dante c'ero.

Il Sor Beppe ha parlato a braccia per un'ora e spari.

Quando d'improvviso ha dovuto smettere.

Era sorpreso anch'egli come noi.

Credo (impressione, dal tono della voce e dalla postura) che dal retro del palco uomini di pubblica sicurezza gli abbiano intimato di smettere per motivi di ordine pubblico.

Ha cacciato una battuta ad hoc, da grande uomo di spettacolo qual'è (io mi mischio nella folla e vi seguo per tutta la notte) ed è andato via.

Questi sono i fatti.

Prima di dare del codardo a destra ed a manca io analizzerei i fatti.

- O T -

www.marioschifano.it (blog d'arte)

gruppocasertabeppegrillo@jumpy.it

Maurizio Longo 02.11.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del tour 2005 di beppe Grillo, si fa fatica a capire, sia tramite questo blog che in rete, se ci sono date previste per ottobre/novembre o se invece il tour è già concluso.
MA IO COME FACCIO A VEDERTI DAL VIVO BEPPE SE PROPRIO TU NON MI DICI DOVE SEI A OTTOBRE??

se qualcuno ha maggiori informazioni la mia mail è gattaccio2029@hotmail.com. Ciao a tutti

Massimiliano Bevilacqua 02.11.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

e aggiungo a chi vuol giustificare un patetico Grillo ricordando che tornerà a Napoli appositamente per parlare della questione acqua: quale migliore occasione di quella che vedeva 150mila persone in piazza e tutta l'attenzione su di lui per far acquisire a un problema una visibilità generale?

Ma stiamo parlando di Beppe Grillo o di un codardo qualsiasi?

Per carità, evitate queste patetiche difese.... Grillo s'è presentato per quello che è.

Saluti e complimenti vivissimi

Paolo Carotenuto 02.11.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Dedicata al buffone che non risponderà

Beppe Grillo censurato a Napoli in occasione della notte bianca. Ma lui stesso non ne parla.
Quest’oggi il Corriere del Mezzogiorno ha presentato in prima pagina un’intervista al comico genovese Beppe Grillo che ha raccontato l’episodio di censura di cui è stato vittima in occasione della notte bianca organizzata a Napoli dalle istituzioni locali sabato 29 ottobre. Addirittura la censura è stata talmente forte che è stato cancellato l’intervento di padre Alex Zanotelli che, secondo il programma, avrebbe dovuto leggere un comunicato del Comitato che si batte contro la privatizzazione del servizio idrico della città. Lo stesso Beppe Grillo è stato esortato, pochi minuti prima dell’inizio dello spettacolo, da due responsabili del comitato organizzativo della serata, a non affrontare il tema sul palco perché si sarebbe prodotto un turbamento nella serata gioiosa e festosa rischiando di politicizzare l’avvenimento.

In poche parole costoro ci vorrebbero far credere di aver invitato Beppe Grillo sul palco di piazza Dante davanti a oltre 100 mila persone per realizzare uno spettacolo che non fosse politico. E Beppe Grillo vorrebbe farci credere di esser rimasto male per l’invito ma di averlo accettato accogliendo la richiesta censoria perché la questione che voleva affrontare attraverso la lettura di quel comunicato non era ritenuta di particolare importanza. In sostanza ci ritroviamo all’improvviso dinanzi personaggi di una ingenuità e di un candore stupefacente, per i quali è sufficiente la benevola raccomandazione proveniente da misteriose stanze dei bottoni per modificare il programma della serata semplicemente perché non ritenuto opportuno. Da chi, poi? Di cosa ha avuto paura l’impavido Beppe Grillo, l’uomo che non si piega dinanzi agli uomini più potenti del pianeta o alle multinazionali, ma che obbedisce quando riceve un semplice consiglio? continua qui: http://www.legnostorto.com/node.php?id=36824.

Paolo Carotenuto 02.11.05 15:19| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE AVVISO IMPORTANTE:
OGGI MERCOLEDI' 2 NOVEMBRE ALLE 21:30 MARCO TRAVAGLIO SARA' OSPITE DE "L'INFEDELE" DI GAD LERNER SU "LA7"


Antonio Del Vecchio 02.11.05 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che non ero tra i due milioni di persone che popolavano sabato la mia bella città di Napoli,però ho avuto i miei fratelli ed i miei amici che sono stati lì,lamentando la stessa disorganizzazione.Confesso che trovo sempre un pò difficile addossare responsabilità(soprattutto se si è in buona fede e non si è macchiati dall'ideologia)alle istituzioni locali che credo "increduli" a tanta massa popolare e poi, se all'eventuale disorganizazzione regionale ci si mette anche l'ELEVATO grado d'inciviltà dell'essere umano è chiaro che il disagio diventa forte.Ma non avendo i mezzi e la certezza per poter dare un opinione ponderata sulla "Notte Bianca" napoletana vorrei poter avere una risposta all'attacco Mediaset(il caro e buon pessimo giornalismo di casa Berlusconi)fatto all'ottimo(io ti adoro)Grillo e sapere se davverro c'è stata censura o più una necessaria e pragmatica voglia di sbarazzarsi di un intoppo che otturava flotte di persone sotto la metrò(poverelli...io sarei schiattato claustofobico come sono!)..
Inoltre aggiungerei che il collage dei "comunisti" alla riscossa fatta da "Studio Aperto"(ed io sono apolitico,ma si avverte quanto la faziosità di Fede e del TG 3!)con la canzoncina del "russo della steppa" era più da "paperissima" che da tg d'informazione..
Se le può far piacere Beppe,dopo di lei c'è stato Maradona Antibush e Ferilli,considerata poco coerente politicamente perchè si è fidanzata con uno di AN o Forza Italia..ci rendiamo conto in che mani vanno la "verità" dell'informazione?..ad ogni modo,attendiamo replica Beppe e grazie di esistere

Gianluca Greco 02.11.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe è di parte, è chiara la cosa, o no? Anche se fino a pochi mesi fa asseriva il contrario... L'unica cosa buona che ha detto Celentano è stata questa (parlando con Crozza): voi attaccate la Sinistra in continuazione, eprò tu e Grillo votate a sinistra...


Postato da: franco paganini il 02.11.05 12:16

caro Beppe ma cerca anche di parlare i gravi danni che la sinistra sta facendo altrimenti sei di parte... ti ricordo che il 90% del territorio è governato dalla sinistra comuni provincie e regioni il governo centrale grazie alla legge bassanini sono autonomi quindi da a cesare quello che è di cesare.. " ne destra ne sinistra" cavolo ma hai paura di Bassolino?? parla del caso acqua
e dei rifiuti di Bassolino...
Camorra 1 beppe 0
pensavo che non eri di parte ma .....

Giordano Criscuolo 02.11.05 14:39| 
 |
Rispondi al commento

La notte bianca a Napoli è stata una delle cose più brutte della mia vita... è stata una fortuna che non ci sia scappato il morto, ma questo Beppe non può dirlo perchè lo hanno pagato molto bene, lo hanno comprato, si è venduto (Alla Iervolino e a Bassolino, mamma mia!)...

Giordano Criscuolo 02.11.05 14:34| 
 |
Rispondi al commento

io invece dico che napoli è una città da elogiare, è vero c'è la camorra c'è tutto quello che vuoi ma la notte bianca è stata una risposta netta della napoli perbene e pulita ed ha risposto con civiltà e grande educazione nel saper condividere la festa con 2.000.000 milioni di persone, questi sono i veri napoletani
P.S. Marco, in verità quando si parla di Napoli ti assicuro raramente veniamo elogiati.

in risposta a:
Postato da: Marco Varé il 30.10.05 18:41

chissà perchè ogni volta che si parla di napoli si deve far passare sempre la città ed i napoletani come il meglio del meglio,
non capisco se lo si fa per convenienza o per paraculaggine,io non sono razzista tanto che mio padre è napoletano e quindi per metà lo sono anch'io,ma credo che la vera faccia dell'italia non sia napoli...e per fortuna aggiungerei,non è così che si cambiano le cose,non è elogiando sempre la città ed i napoletani innalzandoli ad esempio nazionale che napoli smetta di essere la città della camorra,dei furti,degli scippi,dell'immondizia,dei disoccupati,dei falsi invalidi,dell'inciviltà,ecc. ecc.
w i napoletani onesti ma napoli nella sua totalità lasciamola al suo posto,altre città italiane meritano di essere prese ad esempio,per tutto quelloc he sono e che insegnano.


Agostino Elefante 02.11.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

SU REPUBBLICA E CORRIERE OGGI E' STATA DENUNCIATA LA CENSURA EFFETTUATA SUL COMUNICATO CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA A NAPOLI CHE BEPPE VOLEVA FAR LEGGERE A ZANOTELLI!!!!!!!!!!!!

NOI NAPOLETANI A BEPPE POSSIAMO SOLO DIRE : GRAZIE DI CUORE!
HAI SOLLEVATO IL PROBLEMA DELLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA A NAPOLI SUL TUO BLOG QUANDO NESSUNO NE PARLAVA, HAI DATO IL TUO OK A FAR LEGGERE IL COMUNICATO A ZANOTELLI OSPITANDOLO SUL TUO PALCO, HAI PARTECIPATO AL DIBATTITO FINO ALLE 3 E MEZZA DI NOTTE, HAI PROMESSO DI RITORNARE IL 31 GENNAIO A NAPOLI PER DIRE NO ALLA PRIVATIZZAZIONE, HAI PERSINO PROPOSTO DI FARE UNO SPOT IN TV!!!!
MA COSA DIRTI SE ON .......GRAZIEEEEE!!!!!!!!!
SE NON VERRA' PRIVATIZZATA L'ACQUA A NAPOLI DOBBIAMO INTITOLARE LA FONTANA PIU' BELLA DI NAPOLI "LA FONTANA DEL GRILLO" (VEDRETE CHE LO FAREMO!)
CIAO DA SABRO MEETUP DI NAPOLI!

SABRINA COZZOLINO 02.11.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

***LARA CROFT***

Vorrei provare a dimostrare in poche battute concesse che È SBAGLIATO VOTARE uno di questi 2 lazzaroni.
La domanda che prima di tutto mi sento di rivolgervi é: SEI DISPOSTO A RINUNCIARE ALLA VITORIA DEL TUO CANDIDATO A CONDIZIONE CHE NON VENGA ELETTO NEPPURE IL SUO RIVALE?
Rinunciare a Prodi come PdC purché non resti Berlusconi. Rinunciare a Berlusconi purché non salga Prodi.
Se la risposta é SI, non serve che leggi oltre, sei già dei nostri.

Il dilemma su questi due candidati é che un miliardario conosce i problemi di un milardario e quando diventa PdC risolverà i problemi dei miliardari, perché solo quelli conosce!
Un ex-democristiano, si é visto, risolve i problemi degli ex-democristiani, perché quello sa fare.

L'Italia non é uno Stato, una Nazione, un Popolo, come la maggior parte ma é una grande FAMIGLIA DI FAMIGLIE. Ovunque ti giri c'é una FAMIGLIA di cui fai parte: quella dei parenti, del paese, della squadra di calcio, del partito, quella mafiosa, camorrista, dell'ufficio, e via così.
In nord Europa se a vent'anni hai bisogno di soldi ti rivolgi allo Stato, é lui che ti risolve i problemi. In Italia vai dritto da papà. La nostra idea di Stato é qualcuno che non fa parte della nostra FAMIGLIA, che cerca di succhiarti i soldi e che in qualche modo provi a fregare.
Quando al Pubblico Ministero testimonierai la colpevolezza di tuo padre o tuo fratello allora sarai figlio di una Nazione. Sfiderei però chiunque qui dentro a farlo: la famiglia, prima di tutto!

È conseguente perciò che la miglior persona preposta a risolvere i problemi degli italiani é qualcuno che conosca profondamente la FAMIGLIA. E la risposta più naturale non può che essere una DONNA. Ora qualcuno di voi vede una donna tra questi due candidati?
NO per cui ASTENSIONE! E invito almeno le donne a NON VOTARE finchè non avremo una donna da votare.
Il mio culo me lo tengo stretto, e voi con il vostro, cosa intendete fare?

***LARA CROFT***

laraa@freemail.it

Lara Croffi 02.11.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Disinformatjia, come ai bei tempi dell'Unione Sovietica...

Solo che stavolta (stavolta? ma se è sempre così!) a farla sono quei fenomeni di Studio Aperto.

Beppe Grillo, nell'intervista data per l'edizione napoletana di Repubblica, non ha assolutamente parlato di censura; anzi, le uniche cose che si possono leggere sono lodi alla Notte Bianca e alla vitalità di noi napoletani.

La questione della privatizzazione delle acque napoletane (la censura sarebbe stata attivata per impedire che Beppe Grillo ne parlasse, questa era l'indiscrezione circolata in questi giorni) è sì trattata nell'ambito dell'intervista, ma senza far riferimento ad un'eventuale censura dello show; Beppe Grillo dichiara semplicemente che sarà presente, con Don Zanottelli e i comitati per la lotta a difesa dell'acqua per tutti, all'apertura delle buste che appalteranno l'acqua ai privati: invita poi Bassolino a "fare una cosa di sinistra", conservando lo status di bene pubblico per l'acqua corrente.

Nessuna polemica sterile, dunque: ma si sa che i giornali ognuno li legge nel modo che più gli aggrada (e gli conviene)...

Armando Ciccarelli 02.11.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, sono uno degli ultimi arrivati, volevo rivolgere una domanda a beppe riguardo al servizio trasmesso oggi su studio aperto (telegiornale o teleromanzo?). Prima dei servizi sulla talpa e su la vita sentimentale di valeria marini si è parlato dell'intervento in quel di Napoli, parlando di censura postuma, ora forse sono stupido, ma non si è capito di cosa si trattasse, percui, arrivo al punto, ci puoi spiegare in realtà di cosa si stava parlando e chi ha censurato cosa? Grazie Matteo

Matteo Bazzoni 02.11.05 12:58| 
 |
Rispondi al commento

ma che è questa storia della censura..beppe?
non vorrei assolutamente credere che il tuo spettacolo è stato interrotto per motivi che si allontanano da quelli sventolati sabato sera..e cioè di ordine pubblico. veramente è stata censura??

tommaso tom 02.11.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

ma ke è sta storia della censura a napoli?e xkè la devo sentire da studio aperto?ke palle

dario passaro 02.11.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento


Boh? Secondo repubblica Grillo tornerà a Napoli per parlare proprio del problema acqua.

http://www.napoli.repubblica.it/archivio/prima.htm

M.Gabriella 02.11.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe da molto tempo sono assillata dalla sensazione che tutto quello che la TV ci proprina, e non mi riferisco solo alle informazioni che vengono date, ma, e soprattutto ai propgrammi ed al loro presunto gradimento di cui si dà notizia ai telespettatori, non mi sembra corrispondere del tutto alla verità. vorrei sapere come i cittadini possono difendersi ma soprattutto difendere i loro interessi di ordine morale e materiale. Non essendo per nulla d'accordo su come il nostro denaro viene speso in TV. Grazie

roberta lombardozzi 02.11.05 12:28| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe ma cerca anche di parlare i gravi danni che la sinistra sta facendo altrimenti sei di parte... ti ricordo che il 90% del territorio è governato dalla sinistra comuni provincie e regioni il governo centrale grazie alla legge bassanini sono autonomi quindi da a cesare quello che è di cesare.. " ne destra ne sinistra" cavolo ma hai paura di Bassolino?? parla del caso acqua
e dei rifiuti di Bassolino...
Camorra 1 beppe 0
pensavo che non eri di parte ma .....

franco paganini 02.11.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

ROMANI E NON....GOLOSI E NON...CONSOLIAMOCI!
-------------------------------------------------

ABBIAMO IL PIACERE DI INVITARVI GIOVEDì 3 NOVEBRE DALLE ORE 18 IN POI
PRESSO IL NOSTRO NEGOZIO LEONIDAS NEL CUORE DI ROMA (vicino al Teatro Valle)
AD UN APERITIVO/DEGUSTAZIONE
NEL QUALE POTRETE ASSAGGIARE I FAMOSI CIOCCOLATRINI FRESCHI BELGI LEONIDAS INSIEME ALLA BIRRA BRUT MALHEUR...
UN'ESCLUSIVA ACCOPPIATA, UNA VERA NOVITà DA NON PERDERE!
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
lEONIDAS
VIA DEI REDENTORISTI, 16
00186 ROMA
TEL/FAX: 06-68134327


PER INFO:
WWW.CIOCCOLATINIFRESCHI.IT
http://www.malheur.be/
-------------------------------------------------

la cioccolataia DE ROMA 02.11.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

NON SOLO Sui giornali berlusconiani , ma anche sul liberissimo Corriere delle sera sei accusato di strizzare l'occhio a bassolino e non aver fatto polemiche sulla questione acqua.....
Avrai mica paura della camorra? O hai paura che bassolino non saldi il cachet? Bella risposta alla richiesta di economia fatta dal governo....
Ma sei veramente genovese? Insegna a risparmiare a Bassolino. Sicuramente hai dei problemi di vista , il tuo occhio sinistro funziona ad intermittenza. Dal novello Gesù mi aspettavo di meglio! Di bluff in Italia ne abbiamo già troppi

Rolando da genova 02.11.05 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Sul Corriere del Mezzogiorno di oggi,il berlusconiano direttore De Marco,ha insinuato in un articolo di prima pagina che tu non sei un comico libero e che quando si tratta di attaccare la sinistra ti autocensuri.

Innanzitutto un berlusconiano di merda come De Marco non ha alcun titolo per parlare di libertà e censura.
In secondo luogo credo che non abbia mai assistito ad un tuo spettacolo,perchè non hai mai risparmiato alcuna critica alla sinistra.

Infine sulla privatizzazione dell'acqua non esiste alcuna censura da parte tua dal momento che ne hai parlato diffusamente,avendo tenuto un dibattito dopo lo spettacolo e avendo promesso che sarai al nostro fianco nella battaglia contro la privatizzazione il 31 gennaio.

Perchè non rispondi a De Marco,caro Beppe ,con una lettera al Corriere?
Perchè credo che la cosa peggiore per un comico sia sentirsi dire che non è libero.

Luca Iannicelli 02.11.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, mi sembra un buffone... della censura ne fa una questione da far passare sotto silenzio... complimenti!

Paolo Carotenuto 02.11.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a Napoli. Manifestazione riuscita, a parte la lecciso. Ma cambiamo argomento; non capisco come ancora, caro beppe, non ti sei pronunciato sulla decisione cel sindaco di bologna cofferati; decisione che ha toccato i beneficiari degli alloggi comunali che sono stati, a suo tempo, occupati dagli abusivi. credo, per quanto mi riguarda, da uomo si sinistra, che l' azione di cofferati sia giusta. Assicurare gli immobili di proprietà del comune ed assegnarli alle famiglie bisognose è legalmente corretto; occupare un alloggio quando poi hai un reddito che può accollarsi un mutuo per acquistarla è illegale. Io vorrei sindaco della mia città, cagliari, cofferati. nella mia città addirittura chi occupa un alloggio di proprietà comunale riesce anche a farne " casa e bottega" sopratutto se questi manufatti sono ex locali commerciali. Ebbene questa gente per bene, oltre a sfoderare macchinoni e alta tecnologia sempre all' avanguradia, simpermette anche di non pagare: acqua, fogne, contributi ed imposte varie, rifiuti, insomma tutto,,aspetta, e gli concedono pure i rimborsi sulle spese scolastiche. Io pago tutto. ne ho le palle piene.
Ciao caro

alessandro gallo 02.11.05 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a Napoli. Manifestazione riuscita, a parte la lecciso. Ma cambiamo argomento; non capisco come ancora, caro beppe, non ti sei pronunciato sulla decisione cel sindaco di bologna cofferati; decisione che ha toccato i beneficiari degli alloggi comunali che sono stati, a suo tempo, occupati dagli abusivi. credo, per quanto mi riguarda, da uomo si sinistra, che l' azione di cofferati sia giusta. Assicurare gli immobili di proprietà del comune ed assegnarli alle famiglie bisognose è legalmente corretto; occupare un alloggio quando poi hai un reddito che può accollarsi un mutuo per acquistarla è illegale. Io vorrei sindaco della mia città, cagliari, cofferati. nella mia città addirittura chi occupa un alloggio di proprietà comunale riesce anche a farne " casa e bottega" sopratutto se questi manufatti sono ex locali commerciali. Ebbene questa gente per bene, oltre a sfoderare macchinoni e alta tecnologia sempre all' avanguradia, simpermette anche di non pagare: acqua, fogne, contributi ed imposte varie, rifiuti, insomma tutto,,aspetta, e gli concedono pure i rimborsi sulle spese scolastiche. Io pago tutto. ne ho le palle piene.
Ciao caro

alessandro gallo 02.11.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a Napoli. Manifestazione riuscita, a parte la lecciso. Ma cambiamo argomento; non capisco come ancora, caro beppe, non ti sei pronunciato sulla decisione cel sindaco di bologna cofferati; decisione che ha toccato i beneficiari degli alloggi comunali che sono stati, a suo tempo, occupati dagli abusivi. credo, per quanto mi riguarda, da uomo si sinistra, che l' azione di cofferati sia giusta. Assicurare gli immobili di proprietà del comune ed assegnarli alle famiglie bisognose è legalmente corretto; occupare un alloggio quando poi hai un reddito che può accollarsi un mutuo per acquistarla è illegale. Io vorrei sindaco della mia città, cagliari, cofferati. nella mia città addirittura chi occupa un alloggio di proprietà comunale riesce anche a farne " casa e bottega" sopratutto se questi manufatti sono ex locali commerciali. Ebbene questa gente per bene, oltre a sfoderare macchinoni e alta tecnologia sempre all' avanguradia, simpermette anche di non pagare: acqua, fogne, contributi ed imposte varie, rifiuti, insomma tutto,,aspetta, e gli concedono pure i rimborsi sulle spese scolastiche. Io pago tutto. ne ho le palle piene.
Ciao caro

alessandro gallo 02.11.05 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ho conosciuto in varie occasioni Alex Zanotelli e sono al corrente della battaglia contro la privatizzazzione dell'acqua che sta seriamente conducendo...


...la privatizzazzione dell'acqua l'ha voluta la sinistra DS ?!? e probabilmente qualcuno che ha degli altri interessi...

La censura è anche di sinistra, questa sinistra di m...a deve cambiare!!!!!!!

Matteo Maggioni 02.11.05 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sei stato grandioso l'altra sera a Napoli, come sempre! Io c'ero... ma per me la Notte Bianca è stata il più completo fallimento dell’organizzazione e delle istituzioni.
Tu hai giustamente notato l’entusiasmo del tuo pubblico, ma te lo sei fatto un giro per la città dopo lo spettacolo? Dove sei andato? E soprattutto, hai preso dei mezzi pubblici per spostarti, in particolare il treno della Circumvesuviana?
Personalmente stavo venendo meno durante il tuo show, a causa della calca spaventosa di persone che si era venuta a creare. Coloro che ti hanno invitato (gli organizzatori), secondo me non avevano mai visto un tuo spettacolo, non sapevano che tu raccogli in media 10.000 persone quando si entra a pagamento… figuriamoci gratis! Ad un certo punto credo che si stesse sfiorando la tragedia, quando la gente non riusciva ad uscire fuori dalla metropolitana, alla fermata di Piazza Dante, motivo per cui abbiamo dovuto sloggiare.
Dopo aver sfollato, io ed i miei amici abbiamo cercato invano un cartellone con un qualche itinerario, per decidere dove andare, ma niente!
Non c’era un piano di sicurezza, e se c’era è stato fatto una m...a! A piedi siamo ritornati alla stazione terminale della Circumvesuviana. Su quegli autobus che scoppiavano di gente era impossibile salire, anche se il treno dovevamo prenderlo per forza se volevamo tornare a casa.
La stazione era una bolgia: gente accalcata dappertutto! Per forza, i treni partivano a distanza di più di un’ora l’uno dall’altro! Dopo aver aspettato per circa mezz’ora, siamo riusciti a salire (non so come) sul treno: stretti come sardine, guardando le porte che si aprivano e si chiudevano, poiché le persone provavano sempre ad entrare, anche se di spazio non ce n'era più. Bassolino e Iervolino si dicono contentissimi della serata, è questa la Napoli che vogliono. Invece la mia impressione è totalmente diversa: io amo tantissimo Napoli, proprio per questo non voglio QUESTA Napoli e QUESTI dipendenti!

Luigi Vietri 02.11.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
apprezzo molto le tue battaglie, la tua tagliente ironia e il tuo desiderio di vivere in un mondo migliore. Tuttavia spesso mi sembri molto, troppo schierato.
Capisco che una persona possa avere simpatie politiche, ma, ad esempio, se ci fosse stata un'amministrazione comunale di centro-destra a Napoli e il comitato organizzatore della notte bianca ti avesse chiesto di non leggere il comunicato sulla privatizzazione del servizio idrico, avresti accettato?
Lo so, ora te ne penti, ma perchè hai accettato senza contestare e senza approfondire?
Avresti fatto lo stesso se fosse venuto, che so, un emissario della Mussolini?
Cambiando discorso, ma non troppo, nel tuo blog, qualche giorno fa è comparsa una lettera strappa lacrime della figlia del Che.
Ma davvero questo personaggio si merita tanta ammirazione?
Hai letto l'articolo sul Corriere della Sera (speriamo che non sia stato scritto da qualche amico di Casini) disponibile al lik: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Spettacoli/2005/07_Luglio/15/guevara.shtml ?
Cosa ne pensi?
Non voglio apparire schierato anch'io. Non lo sono, alle prossime elezioni eserciterò il diritto di non votare perchè non mi piace tapparmi il naso e votare il meno peggio.
Se mi vorrai rispondere, te ne sarò grato.
Ti ringrazio comunque per il blog che seguo con interesse e ti invito a continuare così!
CIAO!

Luigi Carrea 02.11.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori