Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il ballo del qua-qua


quaqua.jpg

Cinque anni fa l'Ulivo propose delle modifiche alla legge elettorale.

Berlusconi, il nostro dipendente portatore nano di referendum, reagì (ascoltate l'audio) bollandole come antidemocratiche e si appellò a Ciampi.

L'Ulivo abbozzò e non se ne fece nulla.

Cinque anni dopo il Polo propone delle modifiche alla legge elettorale.

Prodi reagisce bollandole come antidemocratiche e si appella a Ciampi.

Il Polo non fa una piega e le approva alla Camera.

Sembra il ballo del qua-qua.
E i cittadini?
Contano meno di zero.

Le elezioni sono lo strumento con cui noi assumiamo dei dipendenti su un progetto a termine.

Faccio una proposta: nella prossima legislatura va sancito che una legge avvallata da un referendum possa essere cambiata solo da un altro referendum.

Spero che qualche dipendente mi stia a sentire, e soprattutto, tutti i datori di lavoro.


Sabato 22 ottobre dalle ore 10 sarò al Parco di Nervi, presso la “ vasca delle tartarughe” di Villa Gropallo, per salutare gli amici volontari dell’Associazione Amici dei Parchi di Nervi impegnati nel recupero e rivalutazione del parco.
L’ultimo progetto portato avanti ha visto il restauro di 160 panchine.

21 Ott 2005, 15:03 | Scrivi | Commenti (1216) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Gent.mo Dr. Grillo,
chiedo molto cortesemente che i miei dati vengano cancellati dal Vostro Database.
Distinti Saluti
Emanuele Peruselli

Emanuele Peruselli 15.11.10 11:04| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, ho letto messagio di tyrone traversi,
posso assicurati che Benny Hinn, è un uomo completamente consacrato, si è convertito durante una predicazione di Katrin Ulman(la quale predicava il vangelo in modo potente, si che le persone cadevano a terra sotto la potenza di Dio, non svenivano, e il Signore guariva)
Benny era un ragazzino, quando si è convertito, è ha dedicato tutta la sua fanciullezza al Signore, diventandone un Suo servo, oggi dopo decenni di cammino con Gesù, ha un Ministerio internazionale, sostenuto da credenti che non sono ciarlatani. Oggi come 2000 anni fa il Signore è lo stesso, guarisce libera e lo fa tramite l'imposizioni delle mani di coloro che hanno creduto nel Suo Nome, leggi nel Vangelo Marco 16:16
questi sono i segni che accompagneranno coloro che avranno creduto, nel mio nome cacceranno demoni, parleranno lingue nuove imporranno le mani a gli ammalati e questi guariranno ......
documentatevi, questi segni sono per tutti non solo per Benny Hinn.
Comunque uomini come lui ne ho conosciuti a centinai, la chiave di tutto è :
credere che Gesù è Dio
ravvedersi
invitarlo nel proprio cuore
vivere una vita consacrata al Vangelo
e vedremo dico vedremo Le opere potenti di Dio
tramite i Suoi servi
se vuoi posso indicarti i canali per farti constatare, che è tutto vero.
non so che effetto abbia fatto su te quella notizia, che conseguenze abbia prodotto, ma sappi una cosa, Dio ha un progetto per la vita di ogniunio di noi, quindi anche per te, scoprilo
tua amica giuliana

corsentino giuliana 20.02.06 06:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe, ho letto messagio di tyrone traversi,
posso assicurati che Benny Hinn, è un uomo completamente consacrato, si è convertito durante una predicazione di Katrin Ulman(la quale predicava il vangelo in modo potente, si che le persone cadevano a terra sotto la potenza di Dio, non svenivano, e il Signore guariva)
Benny era un ragazzino, quando si è convertito, è ha dedicato tutta la sua fanciullezza al Signore, diventandone un Suo servo, oggi dopo decenni di cammino con Gesù, ha un Ministrerio internazionale, sostenuto da credenti che non sono ciarlatani. Oggi come 2000 anni fa il Signore è lo stesso, guarisce libera e lo fa tramite l'imposizioni delle mani di coloro che hanno creduto nel Suo Nome, leggi nel Vangelo Marco 16:16
questi sono i segni che accompagneranno coloro che avranno creduto, nel mio nome cacceranno demoni, parleranno lingue nuove imporranno le mani a gli ammalati e questi guariranno ......
documentatevi, questi segni sono per tutti non solo per Benny Hinn.
Comunque uomini come lui ne ho conosciuti a centinai, la chiave di tutto è :
credere che Gesù è Dio
ravvedersi
invitarlo nel proprio cuore
vivere una vita consacrata al Vangelo
e vedremo dico vedremo Le opere potenti di Dio
tramite i Suoi servi
se vuoi posso indicarti i canali per farti constatare, che è tutto vero.
non so che effetto abbia fatto su te quella notizia, che conseguenze abbia prodotto, ma sappi una cosa, Dio ha un progetto per la vita di ogniunio di noi, quindi anche per te, scoprilo
tua amica giuliana

corsentino giuliana 20.02.06 06:11| 
 |
Rispondi al commento

Articolo tratto da Italymedia.it Portale dell'Informazione Nazionale diretto da Antonello De Pierro.


Governo Berlusconi: ancora una legge-scandalo
Perdere la faccia ma non le elezioni
Il centrodestra approva a tempo di record il provvedimento legislativo che modifica il sistema elettorale italiano, dimostrando per l’ennesima volta come gli interessi personali contino enormemente più del bene del Paese

di Fabio Bucciarelli

Pericolo? Visto, detto, fatto. Sudando dalla paura, quasi come al famoso processo “Sme”, alla vista dei risultati del sondaggio che dava la Cdl completamente stracciata alle prossime elezioni a vantaggio dell’Unione avanti di ben 10 punti, Berlusconi e quasi tutti i suoi alleati, hanno pensato bene di trovare una soluzione alla disfatta. Obiettivamente non c’erano possibilità di uscirne bene attuando azioni alternative, politicamente dignitose. Nonostante questo si è deciso ugualmente di andare avanti nell’unico modo possibile: cambiare le regole del gioco. Proprio come un bambino viziato che non ci sta a perdere, il Cavaliere di Arcore ha riunito i suoi fedelissimi (e non) ed ha illustrato loro l’unico modo attraverso il quale avrebbero avuto la possibilità di limitare i danni del prossimo voto dei cittadini. Una soluzione a dir poco coraggiosa per l’impatto che avrebbe potuto sull’opinione pubblica. In una normale democrazia infatti, la scelta di cambiare il sistema elettorale in questo modo da parte di un Governo in procinto di essere sconfitto, avrebbe provocato una sollevazione popolare, uno sdegno generale e avrebbe nello stesso tempo aumentato ancor di più il vantaggio della minoranza, riuscendo a convincere anche quella fazione molto importante definita “indecisa”. Ma oramai in Italia parlare di democrazia è un pò come parlare di Atlantide: c’è stata, forse esiste ancora, tutt’è trovarla. Infatti, ciò che doveva essere non è stato. <<<<< segue http://www.italymedia.it/articoli/attualita&cronaca/0058.htm

Dario Domenici 29.01.06 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Articolo tratto da Italymedia.it Portale dell'Informazione Nazionale diretto da Antonello De Pierro.


Se i danni già provocati non bastano ecco pronto il colpo di grazia
Berlusconi bis in cura da Storace
Breve analisi della “nuova” formazione di governo. Francesco Storace, dopo aver fallito nel Lazio viene promosso ministro. Gasparri prova a protestare e viene estromesso, al suo posto Mario Landolfi, noto per una lettera di raccomandazione per l’assunzione in Rai di una giornalista. Le perplessità serpeggiano, anche nella maggioranza

di Fabio Bucciarelli

Prima l’uscita dal governo dei rappresentanti dell’Udc, poi quella dei socialisti e per Berlusconi è divenuto concreta realtà il peggiore dei suoi incubi. Firmare le dimissioni è stata veramente una cosa dura, durissima. Una sconfitta cocente da parte di colui che si dice “unto dal Signore” ammettere politicamente e pubblicamente la propria totale disfatta. Ecco perché ha ringraziato con sorrisi amari, respingendo ai mittenti i consigli che lo invitavano ad andare al voto anticipato ed ha optato per la scelta politicamente poco brillante di un governo bis, definito una “minestra riscaldata” dall’opposizione. Insomma, nemmeno le ultime clamorose elezioni regionali che hanno assegnato 13 regioni al Centrosinistra e solo 2 regioni al Centrodestra, sono servite ad un esame di coscienza. Così agli italiani toccherà attendere, a meno di ulteriori nuovi clamorosi risvolti, il prossimo anno per fargli capire una volta per tutte se il suo “contratto con gli italiani” ha funzionato oppure è da reputarsi un completo fallimento. Ovviamente, il premier sa benissimo che nel caso di elezioni immediate non avrebbe avuto la minimia possibilità di vittoria.
Realmente, il “gioco” è durato pure troppo. Il presidente del Consiglio ha avuto tutto il tempo per sistemarsi alcune “cosine” che, <<<<< segue http://www.italymedia.it/articoli/attualita&cronaca/0057.htm

Dario Domenici 29.01.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Articolo tratto da Italymedia.it Portale dell'Informazione Nazionale diretto da Antonello De Pierro.


La par condicio del Berlusca: uno spot elettorale al posto del telegiornale
Silenzio: parla il Cavaliere
Ennesima prepotenza televisiva del premier che, nella conferenza stampa di fine anno, fa slittare l'informazione del Tg1 di ben quarantacinque minuti, senza tener conto del delicato momento nel Sud-Est asiatico

di Fabio Bucciarelli

Altra apparizione televisiva, altro show. Definirla solo come “conferenza stampa di fine anno” sembrerebbe molto limitativo. Infatti, più che il consueto solenne incontro tra il presidente del Consiglio dei Ministri e i giornalisti per le dovute considerazioni sull’anno politico appena trascorso, quella straripante in tutto e per tutto andata in onda contemporaneamente su Rai 1 e Rete 4, accostamento da brividi, il trenta dicembre scorso, è stato un vero e proprio spot elettorale. E sarebbe stato solo un altro sintomo dell’eccessiva voglia di protagonismo del leader della maggioranza alla quale oramai gli italiani si stanno purtroppo abituando, se lo spostamento di tre quarti d’ora della messa in onda del Tg1 non fosse coinciso con un momento molto delicato. Un momento in cui in particolar modo l’informazione doveva venire prima di tutto, anche prima di Berlusconi. I molteplici sforzi fatti dal Ministro degli Esteri Gianfranco Fini, apparso molto professionale in tutti gli atteggiamenti avuti nei confronti delle scelte e delle comunicazioni effettuate in merito alla catastrofe nella zona del Sudest Asiatico, non sono stati di certo sostenuti dalla presenza in video del premier. Sì, infatti, l’attuale leader della maggioranza, avendo compreso molto bene che, nonostante un centrosinistra praticamente evanescente, la sua popolarità è in caduta libera, ha pensato bene di sfruttare al massimo l’occasione del trenta dicembre, <<<< segue http://www.italymedia.it/articoli/attualita&cronaca/0055.htm

Dario Domenici 29.01.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Articolo tratto da Italymedia.it Portale dell'Informazione Nazionale diretto da Antonello De Pierro.

Gli italiani pagheranno il pedaggio sulle strade statali
Lunardi come Berlusconi
I giornalisti hanno capito male le mie parole. Clamoroso dietrofront del ministro, che secondo consuetudine berlusconiana, smentisce l’ultima folle proposta del Governo “schiacciapopolo”

di Fabio Bucciarelli

Un governo proprio sfortunato, non c’è che dire. Una maledizione per i giornalisti che sembrano essere destinati a male interpretare le esternazioni pubbliche degli esponenti di spicco dell’attuale esecutivo. Stavolta è toccato ad alcune frasi dette dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Pietro Lunardi, a margine dei lavori di presentazione dei lavori dei porti di Traiano e Claudio a Fiumicino, nei pressi di Roma. Le “cattive interpretazioni” delle parole del ministro dei Trasporti sono legate alla sua vera proposta di imporre un pedaggio simil autostradale, anche su alcune delle attuali strade statali italiane gestite dall’Anas. In verità non si capisce molto bene dove è nato l’equivoco, non si capisce nemmeno se di equivoco si può parlare. I giornalisti hanno riportato le esternazioni dall’on. Lunardi che, tra le altre cose, fanno preciso riferimento alla sua proposta riportata nel “Programma infrastrutture strategiche” allegato al Dpef, il documento di programmazione economica e finanziaria. Dunque, è quanto mai reale la volontà di imporre nuove tasse sulla percorrenza di strade statali. Tanto da fare emergere dal documento allegato al Dpef interessanti cifre. Tanto da ammettere che “annualmente si ricaverebbero circa 1,1/1,4 miliardi di euro per l’Anas” da queste nuove tratte stradali a pagamento, soldi destinati a dare man forte al finanziamento delle grandi opere pubbliche di cui tanto si parla e poco si fa. Tuttavia, il giorno dopo l’uscita di Lunardi, <<<<< segue http://www.italymedia.it/articoli/attualita&cronaca/0048.htm

Dario Domenici 29.01.06 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Articolo tratto da Italymedia.it Portale dell'Informazione Nazionale diretto da Antonello De Pierro.

Vergognoso accordo tra la Banca Mediolanum e le Poste Italiane
La banca del Presidente
La banca di Berlusconi, fino a ieri esclusivamente online, potrà contare sulla maggiore copertura territoriale e la sinistra tutta è complice silenziosa e passiva di un’operazione che offende la dignità degli italiani

di Fabio Bucciarelli

Sono tante in Italia le cosiddette banche virtuali, meglio note con il nome di banche on-line, ovvero quegli istituti di credito che non avendo reali sportelli bancari operano quasi esclusivamente attraverso lo sconfinato mondo di internet. Grande il vantaggio economico di non avere tutte le spese di gestione derivanti da sportelli aperti al pubblico e dall’indispensabile personale. Grande, forse ancor di più, lo svantaggio di essere strutture accessibili soltanto da una piccola parte dei risparmiatori italiani, quella ristretta élite di persone in grado di navigare nel mondo della tripla w. Il problema rimane anche oggi per tutte le banche on-line tranne una: “Banca Mediolanum”. Esiste infatti, oramai da qualche mese, un accordo tra l’istituto di credito milanese e le Poste Italiane S.p.A. Un’intesa attraverso la quale spinti da una “idea” di privatizzazione delle P.I., che è bene ricordare risulta essere ad oggi un ente completamente a capitale pubblico, si è concessa la possibilità ai clienti Mediolanum di poter domiciliare i loro bonifici nella fitta e capillare rete di uffici postali del nostro paese, oltre 14.000 uffici. Non saranno certo felici di questo coloro che già nei locali postali trascorrono interminabili giornate strisciando come lumache in una fila per riuscire a pagare una bolletta, diventeranno logicamente ancora più lunghe quelle code. Ma ritornando all’effetto del legame si arriva alla conclusione che la Mediolanum <<<< segue http://www.italymedia.it/articoli/attualita&cronaca/0047.htm


Articolo tratto da Italymedia.it Portale dell'Informazione Nazionale diretto da Antonello De Pierro.

Tutte le leggi ad personam del Cavaliere
Conflitto? Solo d’interessi
La strana politica di Berlusconi, tra contratti monofirmati, promesse non mantenute, dichiarazioni contraddittorie e provvedimenti “salvapremier”. Tutti record da “Guinness dei Primati” di un governo-azienda

di Fabio Bucciarelli

Scricchiola il governo, schiacciato dal tremendo peso delle evidenti spaccature interne alla coalizione. Si ha timore per l’instabilità economica del Paese ma a testa bassa si va avanti tra interim e trattative serratissime nonostante le sensazioni siano, è proprio il caso di dirlo, delle più “sinistre” possibili per un governo che sembra essere oramai alla frutta. Comunque sia, molte delle linee (solchi) tracciate da questa legislatura non possono che far sorridere il presidente del Consiglio. Nonostante infatti la triste situazione attuale derivante da elezioni che hanno fatto molto male al Cavaliere, non solo per la vittoria del centro-sinistra ma anche per la sconfitta di Forza Italia, non più gigante della coalizione, esiste un Berlusconi che può ben sorridere. Si pensa al record di durata del governo, all’incredibile trend d’incremento di pubblicità sulle reti Mediaset (a dispetto di un generale impoverimento del settore), al condono fiscale capace di far risparmiare alle stesse centinaia di milioni di euro e c’è stata anche euforia per le vittorie del suo, e solo suo Milan… Ma c’è di più, molto di più per ridere alla grande. Partendo dall’idea che milioni di italiani si fecero “così ricco non si servirà del potere per sistemare i suoi affari”, la stessa che decretò il successo alle elezioni del 2001, come ha agito Berlusconi? Da una sua ammissione, l’idea degli elettori venne seccamente smentita <<<<< segue http://www.italymedia.it/articoli/attualita&cronaca/0046.htm

Dario Domenici 29.01.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

sono Lugaresi di Cesenatico ,io la telefonata la feci alla ditta di manuntenzione,poi chi lo ha diffusa questo non si sa.Io mi ero incazzato un po ,ma poi la storia lo presa ridendo.io non ho fatto causa a nessuno.Ho lasciato che la cosa si sfumi ,piano piano.Potevo guadagnare dei soldi ,ma a me i soldi ,piace guadagnarli lavorando,non mi piace avere soldi tramite avvocati e tribunali.Io sono ILFamoso Lugaresi,il benzinaio di Cesenatico,e sono signore anche facendo ilmio lavoro da benzinaio.

lugaresi tiziano 08.01.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

sono Lugaresi di Cesenatico ,io la telefonata la feci alla ditta di manuntenzione,poi chi lo ha diffusa questo non si sa.Io mi ero incazzato un po ,ma poi la storia lo presa ridendo.io non ho fatto causa a nessuno.Ho lasciato che la cosa si sfumi ,piano piano.Potevo guadagnare dei soldi ,ma a me i soldi ,piace guadagnarli lavorando,non mi piace avere soldi tramite avvocati e tribunali.Io sono ILFamoso Lugaresi,il benzinaio di Cesenatico,e sono signore anche facendo ilmio lavoro da benzinaio.

lugaresi tiziano 08.01.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe è la prima volta che ti scrivo.
voglio esporre la mia paura per quello che succederà nelle prossime elezioni del 9 aprile prossimo. purtroppo sono convinto che nonostante tutti gli sforzi la sinistra perderà ancora le elezioni secondo il mio modestissimo parere per un motivo ben preciso. perchè come 5 anni fa la campagna elettorale è stata improntata alla totale demonizzazione di Berlusconi e del suo operato mentre a mio modo di vedere non si punta, se non in maniera molto blanda, all'esposizione di quei programmi che dovrebbero riportare lentamente il nostro paese a riprendersi da questo s..fascio. i politici di sinistra comincino a spiegare a tutti noi in modo dettagliato ed esauriente quello che intendono fare per sanità ,tasse, scuola, immigrazione sicurezza, estero e lascino al loro destino la destra senza continui attacchi. tanto la gente l'ha capito da solo i danni che questi 5 anni di governo ??????? hanno provocato. oltretutto dopo le ultime vicende bancarie penso che la chiarezza e la semplicità dei discorsi siano prerogative indispensabili nei rapporti con l'elettorato. mi piacerebbe sapere cosa ne pensate ciao

damiano guzzonato 04.01.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

caro Presidente Ciampi,
se lo ha fatto vuol dire che proprio non poteva farne a meno, che anche Lei ha dovuto subire la prepotenza e promulgare leggi che saranno respinte dal Popolo Italiano (la devolution), stupide (la excirielli, che inasprisce le pene ai poveracci e prescrive ai ricchi) e furbescamente destabilizzanti, come, in ultimo, la controriforma elettorale (a parte le precedenti ad personam già digerite come dazio da pagare al nuovo reditalia).
Non Le sarà sfuggita, infatti, la dichiarazione di Pera di ieri che segnala, a esequie avvenute (la promulgazione del proporzionale), il rischio di cambio di schieramento dei centristi di confine, in pendenza di un referendum che verosimilmente non confermerà la Devolution: mancherà, infatti, il divieto di cambio di schieramento.
A parte, quindi, l'arrogante violazione della volontà popolare del 1993 (l'83,7% volle il maggioritario che non abbiamo mai avuto), ci attende un ritorno alla instabilità che non è ancora detto chi favorirà.
Certamente no al Popolo Italiano che ha già perso.
E non ce l'ho con Berlusconi che crede in ciò che dice forse anche in perfetta buona fede, ma non sa che è nudo; ce l'ho con me stesso che la prima volta l'ho votato alla Zanicchi (diceva proviamolo...), ce l'ho con tutti coloro che avrebbero potuto salvare il salvabile e nulla hanno fatto.

Anche Lei, Presidente Ciampi, ha fatto ciò che ha potuto: ha salvato la Sua Dignità, ma non quella del Popolo Italiano.

Comunque grazie lo stesso e auguri di buon Natale,
pietro casula, 23.12.05,

pietro casula 23.12.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

la verità è che siamo tutti fottuti...se passa questa legge elettorale tutti i partiti minori che fanno parte della coalizione di sinistra non otterranno seggi e i loro voti andranno persi perciò non contati tra i voti totali della coalizione, sicchè la coalizione di centrodestra con un numero di voti minore riotterrebbe il governo compresa la rielezione a PdC del portatore nano di voti. l'unica soluzione sarebbe spostare parte dei voti dai grandi partiti pds margherita e diciamolo pure il pci, ai partiti minori dei vari di pietro, cossutta, etc. perchè se non raggiungono il 2 per cento sono voti persi.
grazie

francesco longhini 15.12.05 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Riprendo la proposta di Beppe: con la nuova legge elettorale la scelta dei candidati alle elezioni sarà sempre più in mano ai partiti: vogliamo provare ad influenzarli un po' di più utilizzando il web ed altre forme di partecipazione in modo da non escludere nessuno dalla scelta e da evitare di ritrovarsi a dover votare per Cirino Pomicino, Sgarbi o un altro qualsiasi transfuga della Cdl?
Le primarie hanno dimostrato che c'è tanta voglia di scrivere il proprio destino. Aspettiamo di vedere quale sarà la versione finale della nuova legge elettorale e poi, a seconda dei collegi, iniziamo a raccogliere le candidature dando un termine. Anche se il tentativo dovesse fallire avremo dato nuovo impulso allo sviluppo della e-democrazia.
Beppe, possiamo usare il tuo blog come riferimento?

Roberto Mamone 09.11.05 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente nel considerare tutti i politici dei nostri dipendenti, il problema purtroppo è che non vedo differenza tra dipendenti di sinistra o di destra, la vera lotta è sul potere, sull'arbitrarietà assoluta delle decisioni e sull'assoluta mancanza di responsabilità che hanno i nostri dipendenti, con il beneplacito della massoneria che controlla tutto, e chi non si allinea sono botte.

Brando Borghi 05.11.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

è diritto di un governo eletto cambiare la legge elettorale se ritiene quella in vigore perfettibile, non ci vedo nulla di scandaloso. Sono però daccordo che leggi così particolari, essendo parte delle regole fondamentali del gioco(da cambiare SEMPRE a fine legislatura e MAI prima), devono essere fatte tenendo conto del punto di vista dell'opposizione. "tenendo conto" e nulla più, dato che l'opposizione resta una minoranza e come tale va considerata, non sarebbe democratico se il volere dei pochi fosse più forte del volere dei molti.
In merito alla legge attuale, ritengo profondamente sbagliato che non sia più possibile votare il nome del candidato ma solo il suo partito, così facendo si riduce non solo la trasparenza del sistema ma anche e drasticamente, la legittimità dei candidati eletti, che come persone non avranno più nessuna legittimazione democratica. Magari un elettore del centro destra, pur credendo nel suo partito non se la sarebbe sentita di votare un prsonaggio come dell'utri, ma con la nuova legge lo farà senza nemmeno saperlo!

andrea salustri 05.11.05 11:07| 
 |
Rispondi al commento

sssssssss
iiiiiiiii
ggggggggg
nnnnnnnnn
ooooooooo
rrrrrrrrr
aaaaaaaaa
ggggggggg
ggggggggg
iiiiiiiii
ooooooooo
!
Vogliamo parlarne?

Carlo Giacon 04.11.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Il ballo del qua-qua o il ballo dei quaquaraqua? A me non pare che tra i due poli ci siano delle differenze tanto significative.
Dei due leader, o presunti tali, uno straparla ed ai fatti ci arriva soltanto per farsi quelli suoi, degli amici e degli amici degli amici. L'altro parla ed ai fatti non ci arriva mai.
Uno è clericale per convenienza personale, l'altro è apparentemente laico per convenienza politica, ammesso che faccia davvero politica.
Qualche differenza si può rilevare tra quelli che li spalleggiano. Il presidente operaio, con la p rigorosamente minuscola, ha dietro di sé qualche falchetto disceso faticosamente dalle valli afflitto da scarsissima dimestichezza con la lingua Italiana, un gruppetto di fascistelli della prima ora, un altro gruppetto di fascistelli buoni per tutte le stagioni e gli ex democristiani. Che, poi, tanto ex non sono mai.
Il prode antagonista conta sull'appogio degli ex democristiani, degli ex socialisti e degli ex radicali, tutti ex non pentiti. Del più forte partito della sinistra, locuzione nella quale non si capisce se faccia ridere di più il concetto di forza o quello di sinistra, e dei sedicenti radicali di sinistra che pare diano fastidio, tragicamente per gli stessi motivi, tanto alla destra che alla sinistra.
Forse si salva il solo Bertinotti, sia pure con enormi difficoltà. Ma lui, chi lo salva?

Antonio Leonelli 04.11.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè in Italia non c'è una legge che un cittadino italiano possa fare il presidente del consiglio o occupare una carica istituzionale solo per 2 mandati ? Perchè in Italia dobbiamo avere SEMPRE LE STESSE PERSONE CHE CAMBIANO PARTITO, BANDIERA, CREDO POLITICO, ECC ECC ECC ??? Una volta sono ministri di qua, poi ministro di là, poi sottosegretario da un'altra parte... ma possibile che abbiano tutte 'ste competenze ? BASTA CON I POLITICI DI PROFESSIONE ! 2 MANDATI, 2 CARICHE E POI FUORI DAI CXXXXXXI !

Umberto di Collegno 02.11.05 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ho letto oggi sul Corriere la tua intervista, nella quale hai denunciato di essere stato censurato a Napoli.

1 - perchè non te ne sei andato?

2 - perchè hai consentito alla censura?

3 - perchè poco prima del tuo show hai incontrato Bassolino a quattrocchi?

4 - perchè non hai parlato dei problemi di Napoli, dei disastri di Bassolino, della Iervolino, delle clientele, del finto Rinascimento napoletano, dell'affare rifuti, di Scampia, ecc.. ecc...

5 - perchè non parli mai della sinistra e invece gli tieni il gioco?

6 - perchè mi hai deluso enormemente???

Mauro Nardi 02.11.05 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, amici del blog. Il momento politico che stiamo attraversando in Italia in questo momento rasenta l'incredibile. Il nostro "Presidente del Consiglio" (mi viene da ridere solo a chiamarlo)mi darebbe da pensare anche se fosse il mio amministratore condominiale. Un giorno dice una cosa e il giorno dopo la smentisce. Ora se ne esce dicendo che era contrario all'intervento preventivo in Irak. RAGAZZI, AMICI di fronte a questi ripetuti insulti alla nostra intelligenza RIBELLIAMOCI. IMPARIAMO AD INDIGNARCI FORTEMENTE. L'opposizione non riesce a sfruttare in modo mediatico tutti i lisci che il cavaliere fà. Prodi dice che non è daccordo; Fassino spiega che la pensa diversamente MA CAVOLO RAGAZZI.....SPUTTANATELO. VOI CHE AVETE LA POSSIBILITA' DI PARLARE DAVANTI AD UN MICROFONO, SPUTTANATELO DI BRUTTO. NON FATE PARLARE SOLO GRILLO, LUTTAZZI, TRAVAGLIO ETC. ETC. SPIEGATE AGLI ITALIANI CHE QUESTO INDIVIDUO E' PERICOLOSO. E TU FINI CHE FINE HAI FATTO. PER QUANTO TEMPO ANCORA DOVRAI PAGARE IL TUO DEBITO AL BERLUSCA PER AVERTI SDOGANATO. E BASTA ADESSO. CI AVETE STANCATO. HO VOGLIA DI VIVERE IN UN PAESE "NORMALE" FATTO DA GENTE "NORMALE". NON VOGLIO PIU' MERAVIGLIARMI QUANDO SENTO CHE IN UN ALTRA NAZIONE UN MINISTRO SI E' DIMESSO PERCHE' NON PAGAVA I CONTRIBUTI ALLA SEGRETARIA. QUI FAZIO HA COMBINATO IL MACELLO ED HA LA FACCIA DI C...O DI RIMANERE LI DOVE'. DOVREMMO SPUTTANARLO UN GIORNO SI ED UNO PURE. DOVREBBE IMPLORARCI DI DIMETTERSI BASTA CHE LA FINIAMO. RIDATECI L'ITALIA.

Giulio Catalano 01.11.05 23:55| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE E CARI TUTTI NON VI RENDETE CONTO CHE NON SERVE A NIENTE OGGI PARLARE DI POLITICA DI ECONOMIA DI POVERI E DI RICCHI DI NAPOLI O DI FIRENZE TUTTI MA DICO TUTTI I PROBLEMI DI TUTTI I GIORNI SONO POCA COSA DI FRONTE AL VERO UNICO ENORME PROBLEMA CHE LI SOMMA TUTTI:
ESSERE L'UNICO PAESE DEL COSIDDETTO 1° MONDO AD ESSERE GOVERNATI DA UN LOSCO AFFARISTA CON IL PASSATO PIU' "OMBROSO" DELLA STORIA REPUBBLICANA
DOPO ESSERE STATI GOVERNATI PER ANNI DA UN MAFIOSO (ma solo fino al 1980!!) SIAMO PASSATI AD UNO....NON RIESCO NENACHE A DEFINIRLO...LA VOLETE CAPIRE O NO!! RISOLTO QUESTO PROBLEMA POTREMO AFFRONTARE SERIAMENTE TUTTO IL RESTO

franco frattini 01.11.05 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, volevo essere breve ma non sono stata capace. Aggiungo solo che io non sono sempre d'accordo con la Bonino, non condivido molte battaglie dei radicali, ma di Emma mi fido, come persona, e se farà qualche brutta azione, mi piacerebbe perfino contestarla la Bonino. Ti immagini, una manifestazione in piazza contro la Bonino. Per ora francamente non trovo niente ma proprio niente nel suo passato di meritevole di una contestazione. che ne pensate? ciao
Isabella Maria

Isabella Maria 31.10.05 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi tutti, questa parte del blog è affollatissima quindi cerco di scrivere il meno possibile. Mi stavo chiedendo se nel sollievo di trovare un posto libero dove scambiare opinioni ci stiamo per caso perdendo un po' in termini di focus, come dicono gli americani. Mi pare che ci sia la generale convinzione che, se da una parte questo governo se ne sta andando in un'esplosione mai vista di porcate (legge elettorale, ici ai preti, e se mi permettete ci metto anche l'impallinamento delle quote rosa, sulle quali si può essere d'accordo o meno in linea di principio, ma che siano state bocciate, questo è veramente indicativo del genere di ostruzionismo di cui ci gratificano i nostri signori dipendenti), dall'altra il nostro uomo di punta, il nostro Mortadela ex-iri ex-sme, mica ci fa proprio sorridere per la contentezza. Mi chiedo, e vengo al sodo: non credete che l'italia possa essere pronta per un terzo polo? maggioritario o proporzionale, vaffanculo. Mi chiedo se non sia possibile trovare un uomo da scegliere in base alle sue qualità, alla sua esperienza, alla sua onestà indiscutibile, insomma un vero candidato capace di raccogliere adesioni nell'ex-destra come nell'ex-sinistra. Questo uomo, in tutta sincerità, non può essere Beppe: Beppe, io ti voglio bene, vengo a tutti i tuoi spettacoli, mi hai aperto molte volte gli occhi, ma non ti ci vedo nella poltroncina del portatore nano. Non è il mestiere tuo, sia detto francamente. Che fai quando ti trovi faccia a faccia con Putin, gli baci la pelata? Allora, tutto è perduto. Sul serio? No, perché una persona del genere ESISTE. E' incredibile. L'abbiamo avuta sotto gli occhi tutto questo tempo. Una persona che si dedica da decenni alla politica, in Italia e in Europa, e non è mai diventata ricca. Una persona seria riconosciuta come tale da tutti. Una persona che per capire il mondo arabo prende casa al Cairo e impara la lingua. Una che sa mediare e che sa tenere duro. Sto parlando di Emma Bonino evidentemente.

Isabella Maria 31.10.05 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che non abbia importanza la legge elettorale con la quale si andrà a votare, che essa sia proporzionale o maggioritario, sia destra e sinistra fanno e disfanno leggi, forse la destra dimostra che nelle leggi dove ci puo' guadagnare riesce ad essere coesa, a me spaventa, da persona che voterà per prodi, di dover avere Mastella e Bertinotti come garanti della democrazia, nel senso che con il 2% dell'uno ed il 7% dell'altro, questi possano mettere in crisi un governo, lo hanno fatto, non dimentichiamoci le 36 ore, cosi' cadette il governo Prodi e mi spaventa visto che adesso c'e' di mezzo la storia di voler eliminare la proprietà privata,io spero che Mastella vada nel centro destra il prima possibile, in modo da avere uno schieramento meglio allineato, cosi' come non sottovaluterei Rutelli, il quale ha gia' fatto intendere che in caso di vittoria il ruolo di vice-premier gli spetta di diritto, io ti dico una cosa Grillo, io al governo vorrei tanto rivedere il Cofferati Segretario della Cgil, io vorrei rivedere Massimo D'Alema e se proporzionale sarà fuori dai coglioni tutti i partitini del cazzo.

Alex Mazzilli 30.10.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Come di sua prassi il "Berlusca", dopo aver rinnegato chi lo ha aiutato a "crescere (la sinistra) schierandosi a destra con un partito al quale ha dato un nome "rubandoci" una delle frasi più belle che potevamo dire (forza Italia), non fa altro che continuare a portare avanti progetti che migliorano la sua posizione (sia in campo penale che in politica) a danno del popolo Italiano.
Basti pensare all'operato del suo governo nei primi 100 giorni come premessa per il cupo futuro riservato al nostro paese se sotto la sua guida

Salvatore Carrano 30.10.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
siamo sicuri che se la sconfitta del portatore nano sia la condizione per il risanamento morale e della rinascita politica ed economica della nostra Repubblica delle banane? certo gioverà la sua sconfitta e dei suoi piccoli aliens piazzati ormai in ogni dove, ma chi prenderà il posto dopo la faticosissima campagna elettorale e il raggiungimento della poltrona (vedi Fazio) porrà rimedio a tutte le scelleratezze compiute a danno di tutti i cittadini onesti o come ha insegnato il portatore nano parole parole e perseguire solo i propri interessi personali, ormai il solco è tracciato chi ha potere non pensa più al bene collettivo o alla felicità dei propri concittadini...questo è ciò che ci lascia il portatore nano un esempio..nel frattempo non passa giorno che non ne combinino una, vedi piano regolatore di Monza, legge elettorale, richiesta di risarcimento alla rai....le azioni si intensificheranno e manca ancora troppo tempo e quali e quanti danni potranno fare..tanto sarà solo colpa di chi verrà dopo..infondo pensa un attimo da quando sei nato, Andreotti è sempre li, e se la stessa cosa ci succederà con il portatore nano che dopo 4 anni di vacanze a Tahiti tornerà davvero come il Messia ascesa preparata dai suoi network, noi cosa dovremo fare? solo emigrare magari in Argentina dove ci sarà più sicurezza economica e sociali che qui. ciao e resistiamo ancora prossime tappe? fallimento fiat e faccia del tronchetto dappertutto.

Francesco Martini 30.10.05 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
nel nostro bel paese si manifesta la più abberrante metamorfosi della più bietta politica. Siamo entrati in una lunghissima campagna elettore (la più cara in termini di soldi di tutti i tempi in Europa..poi chissà chi pagherà? ..proviamo ad indovinare...)ma la cosa che ci aspetta dopo, nessuno lo sa, problemi tanti, tantissimi e nessuno di chi si candida con soluzioni credibili e razionali (o meglio non c'è l'hanno); tanti omini e tanti piccoli interessano costellano la nostra classe dirigente che pur di accaparrarsi un minimo potere sono pronti a devastare ogni cosa.
Ma c' è lui, il portatore nano che sta puntellando tutti i suoi interessi prima dell'arrivo dell'uragano Katrina-Unione (?) (elezioni) che con una forza devastante ristemerà tutto? che tutto inizierà a girare di nuovo e scaleremo le classifiche dove l'Italia è indietro in tutto, tranne in quelle negative.
Ma sai Beppe,non sono molto sicuro che se dovesse vincere l'altro cambieranno molto le cose ne tanto meno se riuscirà a scalfire gli ormai solidi interessi sistemati e pronti da tutta la banda Bassotti alle intemperie di 3-4 o 5 anni di governo, (Bertinotti permettendo); ma siamo sicuri che l'enclave della chiesa dei democristiani e degli asinelli della economia (banche-imprenditori e amenicoli vari) vorranno cambiare tutto ciò che è stato eretto dal portatore nano e magari approffitando della sua assenza non faranno altro che creare nuovi forme di metastasi nell'organismo di questo paese ormai in agonia? L'esempio che ha dato il portatore nano diverrà un modello per il futuro per i nuovi dittatori che stordiranno con l'informazione distorta una falsa democrazia per piegare e inquadrare tutti al perseguimento non tanto del bene dello stato ma della sola persona che lo governa. Quanto la poltrona narcotizza dopo la sbornia dei proclami dei faremo e cambieremo.. magari qualcuno a Tahiti e pochi porci che si dividono le briciole in attesa che poi ritorni come un Messia chi c'era prima...

Francesco Martini 30.10.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO! CI TOLGONO IL TEATRO
leggete l'altro mess

elettra nicodemi 29.10.05 17:23| 
 |
Rispondi al commento

la finanziaria ha in programma i tagli ai fondi per la cultura il che implicherà dei gravi problemi ai giovani della città di Carrara, non solo perchè i costi del cinema, dei libri, degli ingressi alle mostre aumenteranno, ma noi ragazzi appassionati di teatro potremmo vederci privati di una cosa molto importante per noi: il "festival internazionale di teatro" che quest'anno ha avuto la sua seconda edizione, con la partecipazione di circa 80 giovani e attori professionisti non solo, potremmo addirittura vederci privati del corso di teatro istituito dalle scuole, il che impoverirebbe alquanto la cultura di noi giovani e della nostra città oltre che a toglierci una delle poche possibilità di svago fuori dalle strade: infatti per molti di noi il teatro è l'unico hobby e ci sono persone che vi dedicano una gran parte del proprio tempo.in verità questo non è un problema solo nostro ma riguarda tutta l'italia perciò vorremmo sensibilizzare i nostri coetanei e le autorità competenti con delle manifestazioni affinchè non decidano di attuare questi tagli. per questo vi abbiamo scritto e gradiremmo sentire le vostre opinioni e possibilmente anche qualla di Beppe Grillo. E magari organizzare insieme una manifestazione

elettra nicodemi lorenzo reboa 29.10.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sono rocco colicchio di rivoli (Torino)


Mi sono iscritto a skype, ho caricato un credito di 10 €uro
la pubblicità di ce che paghi sempre 0,017 al minuto sia se chiami ai telefoni fissi sia ai cellulari sia in australia,

io ho chiamato ad un cellulare e ho pagato 0,25 €uro al minuto!!!
più di telecom!!!
addirittura con wind ho pagato ancora meno
3 minuti al cellulare 0,7 euro
con skype 2 minuti e mezzo 1 euro
Allora ci prendiamo in giro
Dov'è la fregatura
Grillo c'è la vuoi dire?

a che gioco giochiamo?

rocco colicchio 28.10.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono un medico anestesista catanese, una delle categorie più tartassate del momento. Desideravo conoscere una tua opinione sulla malasanità siciliana. Due o tre settimane fa su Repubblica riportarono la notizia della morte sfortunata a Torino di un uomo dopo intervento di appendicetomia laparoscopica: mi aspettavo denunce, scontri, invece il giorno dopo, niente, neanche una parola sui mass-media. Dopo una settimana a Novara (se la mia memoria di ultra55enne non è completamente andata), sempre in Piemonte, una povera donna è morta dopo il parto (non ricordo esattamente la causa ma c'era un trafiletto sempre su Repubblica) per cui mi sono detto: ci siamo! Domani si parlerà di malasanità in Piemonte! Invece niente, neanche un trafiletto! Non credo se ne sia parlato neanche sui telegiornali, benché li guardi rarissimamente.
Mi sai spiegare perché per la Sicilia si è fatto un baccano da giorno del giudizio e per il Piemonte no?
Un ultima cosa, cosa ne pensi della sig,ra Borsellino che ha deciso di sfidare i tromboni del centrosinistra siciliano, oltre quelli in odor di mafia del centrodestra e candidarsi alla regione? A me sembra una persona degnissima che si ritroverà fra i lupi della peggior specie, e non mi riferisco solo a quelli in odor di mafia. Ti saluto cordialmente e ti ringrazio per la tua cortese attenzione e per la tua battaglia in favore di un paese più civile, oltre che più sicuro. Bruno Caporlingua

Bruno Caporlingua 28.10.05 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non lanciamo uno sciopero dell'Ici?
Non insulta il comune senso di giustizia abolire una tassa solo nei confronti di "confessioni religiose" le cui proprietà nella gran parte dei casi non sono costate nulla, ma sono frutto di donazioni accumulatesi nei secoli?
Non sarebbe meglio abolirla nei confronti, almeno, dei possessori di una unica abitazione?

piero trincia 28.10.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
vi scrivo per dar voce alla mia indignazione come donna oltre che come cittadina. Trovo che il sito della Dott.ssa Santanché (http://www.danielasantanche.com/) sia espressione di maschilismo. Detto chiaramente senza mezzi termini. Vorrei sapere che utilità ci può essere (a livello di informazione politica ovviamente) nell'evidenziare la bellezza in scatti fotografici e l'habitat della donna politica. Si tratta di cosa? E poi ci si indigna per le quote rosa? Ma dico la Santanché vuole fare la politica o la modella? E io come cittadina che cosa ne devo pensare? E del suo dito medio? Di quel gesto di bon ton che prelude e conferma il livello veramente basso della classe politica del centro destra?! Io chiedo una tregua, una pausa in questa lotta becera e con colpi sotto la cintola tra le due fazioni politiche. Io vorrei fatti, programmi, reali intenzioni e non fotografie indecorose, parole offensive e strumentalizzazioni varie ed assortite. Da donna e da cittadina.
Cordiali saluti
Alessia Spinella

Alessia Spinella 28.10.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Hanno approvato in commissione senato l’emendamento che esenzione dall’ICI gli immobili utilizzati per le attività commerciali della CHIESA, estendendo, in modo palesemente strumentale, tale esenzione anche alle altre confessioni religiose ed alla associazioni No Profit che si erano dichiarate non interessate a tale provvedimento.

E’ l’ennesima abdicazione dello stato laico, dopo il finanziamento alla scuola privata e la legge sulla fecondazione assistita…

Io sarei dell’idea di inviare un comunicato di protesta e invitare tutti i lavoratori e la società civile a inviare SMS di protesta al Parlamento(qualcuno sa dirmi il numero?) e comunque di non far passare sotto silenzio questa ennesima estensione di assurdi e anacronistici privilegi a spese della collettività e dei servizi sociali, fortemente penalizzati da una finanziaria “partigiana” e inadeguata ai bisogni reali del Paese.

Luciano Corno 28.10.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

....continua...

Le mafie, infatti, hanno da tempo affinato i
meccanismi con cui riciclano i proventi delle loro attività illecite e
nel nostro Paese si registra, negli ultimi anni, una consistente
flessione del numero di beni confiscati. Una situazione che richiede
normative efficaci e scelte concrete in grado di far crescere la fiducia
di chi è impegnato ogni giorno nella lotta alle mafie. E’ per queste
ragioni che l’associazione Libera (che raccoglie più di 1200
associazioni nazionali e locali, scuole, cooperative) e i sottoscritti
familiari delle vittime delle mafie, attraverso questo appello, chiedono
un serio e approfondito ripensamento, in sede di dibattito parlamentare,
del disegno di legge delega AC 5362, soprattutto per quanto riguarda la
possibilità di revisione dei provvedimenti definitivi di confisca,
affinchè deputati e senatori di tutte le forze politiche sappiano
trovare la giusta misura, il corretto equilibrio tra la tutela dei
diritti di chi subisce i provvedimenti di confisca dei beni e la
necessità di sottrarre alle organizzazioni mafiose gli immensi patrimoni
che accumulano ogni anno, nell’illegalità e nel sangue. Trasformando
questi beni, come sta avvenendo faticosamente oggi, in segni tangibili
di legalità e giustizia.
Per aderire all’appello:

http://www.libera.it/index.asp?idpagine=544


valeria lamorgese 28.10.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di riforme e riformine:

Ho ricevuto questo INTERESSANTE messaggio e ve lo giro:

OGGETTO: SALVIAMO LA LEGGE SUI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE!!

La legge Rognoni - La Torre, che consente da oltre vent’anni di
aggredire le ricchezze accumulate dalle mafie nel nostro Paese, è in
pericolo. Rischia di essere approvato dal Parlamento, infatti, un
disegno di legge che tra i molti aspetti discutibili prevede la
possibilità di revisione, senza limiti di tempo e su richiesta di
chiunque sia titolare di un “interesse giuridicamente riconosciuto”, dei
provvedimenti definitivi di confisca. In nome di un malinteso
garantismo, insomma, si compromettono definitivamente il lavoro e
l’impegno di quanti, dalle forze dell’ordine alla magistratura, dalle
associazioni alle cooperative sociali, sono oggi impegnati nella
difficilissima opera di individuazione e riutilizzo sociale dei beni
confiscati alle mafie. Nessun provvedimento di confisca, di fatto, sarà
mai definitivo. Nessuna assegnazione di beni confiscati avrà un futuro
certo. Altri avrebbero potuto essere gli strumenti con cui risarcire,
anche dal punto di vista economico, eventuali vittime di errori
giudiziari, sempre possibili, nell’iter che va dal sequestro preventivo
dei beni alla loro definitiva confisca. Se dovesse essere approvato,
invece, quanto previsto dal comma 1 lettera “m” dell’art. 3 del disegno
di legge AC 5362 recante “Delega al Governo per il riordino della
disciplina in materia di gestione e destinazione delle attività e dei
beni sequestrati o confiscati ad organizzazioni criminali”, tutti i beni
confiscati (dai terreni coltivati da coraggiose cooperative di giovani
agli immobili trasformati in sedi di servizi sociali o in caserme delle
forze dell’ordine, solo per fare alcuni esempi) finirebbero in un limbo
di assoluta incertezza. Ovvero esattamente il contrario di quanto
sarebbe necessario oggi. (CONTINUA)

valeria lamorgese 28.10.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

io concordo con Andrea Bucciarelli. Bisogna che tutti noi cominciamo a fare qualcosa. Forse partendo da piccole cose per non permettere che ci calpestino sempre. Propongo di iniziare a raccogliere delle firme e mandarle in una mail al Presidente perche' non firmi la legge. Poi altre cose si potranno fare...

enete presente che l' UNIONE FA LA FORZA...

Ciao a tutti,
Bruno

bruno cornaglia 28.10.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Voglio Beppe Grillo a Rock Politik!!!!!Vai Beppe e massacra tutti!!!!

Marco Carrino 28.10.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

BEPPONE...CI VEDIAMO DOMANI SERA...NON VEDO L'ORA...

Antonio Annunziata 28.10.05 12:09| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, hai mai letto "la fattoria degli animali di Orwell"?

un abbraccio rita

rita grasso 28.10.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti e piacere di incontrarti mio caro Beppe!
E` la proma volta che scrivo su Blog e quindi un po emozionata....
Sono convinta che se ti candidi sarebbe una ventata di vita e speranza per tutti noi Italiani e non solo!!
Pero' dobbiamo anche capire una cosa ragazzi, se Beppe si candida e vince ci sara` sicuramente qualcuno, anzi no, piu di uno che lo vorranno fare fuori. E non intendo fuori dalla politica ma FUORI....bang! bang!

Sonia Brilli 28.10.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti!!!
Per Gigi!!!!!!!!!!!!
Occhio che non sei solo, a Treviso c'è il meetup dei Grilli di Tv!!!!
Iscriviti cliccando sul link di treviso, fra le città visitate da Grillo.
Il nstr meetup organizza incontri mensioli fra i membri del gruppo per discutere dei problemi posti da Grillo nel blog e da quelli che riscontriamo nella nostra città e ci stiamo adoperando per cambiare le cose!!!
Concordo nel dire che a treviso ci sono molte persone vuote...grazie a Grillo ho scoperto persone che la pensano come noi in qst pazzo nordest.
Vieni a trovarci!!!!

silvia de gennaro 28.10.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

...ho quasi paura ragazzi che oramai siamo arrivati troppo al di là del punto di non ritorno.
In parole povere il Denaro ha preso il sopravvento su tutto, sentimenti ed emozioni comprese.
C'è bisogno di un cambiamento,Ok,questo lo sappiamo tutti,però non si capisce più cosa fare.
Troppa gente che parla a sproposito,troppi Giovanni Amadori che ci rassicurano,troppi Silvi che comandano,troppi preti che li aiutano.
Avete visto no...con tutti i guai che esistono sulla faccia della terra,questi ultimi di cosa si preoccupano...su cosa si impuntano...su che grandi temi imbastiscono i loro Sinodi?........................................
...Sulla comunione ai d i v o r z i a t i...ma cazzo e le GUERRE,IL TRAFFICO DI ARMI,LE MINE ANTIUOMO,L'INQUINAMENTO,MASTELLA...queste si che sono cose contro cui andare e picchiare duro(in senso metaforico)...dovrebbero aiutarci...e invece spesso e volentieri fa più comodo parlare di gossip....ma si non è giusto che Albano faccia la comunione o che Busi si sposi magari con Michael Jackson(troppo vecchio Aldo per Michael dite!)............................................
N.B. mangiatela pure la carne di pollo...tanto ve la pippate poi tra un sei mesi circa surgelata..così come la carne di manzo ai tempi(minchia ai tempi si....sembrano vent'anni fa ma era solo l'anno scorso)....il vecchio Amadori mica è scemo.....bisnes is bisnes...bye bye

cristian berardi 28.10.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,ho 42 anni sono agente di commmecio,il mio non è un commento ma una richiesta di consiglio,perchè vedo con difficoltà un bel futuro per i miei 2 figli che ad oggi sono ancora piccoli (4 e 6 anni).cerco sempre di seguirti e trovo in quello che dici verità.vivo nel nord-est a treviso dove l'apparire è più importante dell'essere.non vedo niente di roseo x il futuro,tu cosa faresti al mio posto.scusa se ti ho dato del tu ma ti vedo come il fratellone piu grande.ciao a presto.

gigi tonghini 28.10.05 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Ricordando Massimo, con la lettera a Savonarola, ricordando a tutti,ma proprio tutti, che la cultura è il patrimonio democratico di un popolo liberamente pensante,spero abbia toccato gli stomaci di tutti e non solo quelli della mia casa partenopea......
Vai Beppe! Sì Beppe! Continua!
P.s
dici che ti esclude e ti senti offeso?
Ma non è che gli è scomodo anche solo pronunciare il tuo nome!!!???
A me piace pensarlo
ti abbraccio
alfredo

alfredo tarantino 28.10.05 00:58| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti benigni stasera e' stato fantastico ......ma tu beppe saresti molto superiore quindi ti prego va a trovare adriano e tutti gli italiani .................ciao da marco

marco meneghini 28.10.05 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Con la legge elettorale proporzionale «Forza Italia tornerà al 30 per cento»..non lo dico io ma "il giornale",succede così che una legge di tali dimensioni viene fatta a colpi di maggioranza (al contrario del 2001- "in accoglimento di proposte emendative dei gruppi di Polo e Lega, è stata successivamente integrata" ecc..). Ci sarà una ragione se il polo in parte l'appoggiava ( a meno che non si crede che la destra è "buona" e ha senso istituzionale è la sinistra è "cattiva")... comunque,citando Tito Boeri: "come ci insegna la Francia, gli elettori possono punire ancora di più i Governi(di destra o di sinistra) che UNILATERALMENTE cambiano le regole a proprio vantaggio poco prima del voto." Detto ciò è sconsolante vedere come stiamo a discutere di queste cose e non di come risolvere i problemi di sviluppo, economici, ecologici e sociali dell'Italia, insomma della politica seria e obbiettiva che citava Armando .

Daniele G. 27.10.05 21:07| 
 |
Rispondi al commento

sono icazzato rosso e'passata la legge sull'ici per le chiese oltre tutto questa legge non prende solo le chiese ma prende tante altre categorie , cosi il vaticano gia' stato ricchissimo di per se diventera sempre piu' ricco , l'unici che rimarranno a pagare l'ici saranno quei poveretti che per comperarsi una casa anno fatto e stanno facendo enormi sacrifici ed oltre tutto vedremo se no l'aumenteranno pure perche' ai comuni verranno a mancare delle entrate premetto che qusta icazzatura viene dal cuore io il problema del'ici non c'elo' sto in affitto , ragazzi si riavvicina il fascismo . facciamo attenzione , voglio vedere se dovessevincere la sinistra sara' capace di togliere le leggi con la facilita' di come sono state create altrimenti significa che il popolo sara' chiamato a sendere in piazza ed incominciare a ribbellarsi sul serio AVANTI POPOLO!!!

pisapia stefano 27.10.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

CIAO A TUTTI

enrico meloni 27.10.05 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ho appena visto il tuo dvd e devo dire che come al solito riesci ad affascinarmi.
Mi permetto di chiamarti amico perche' su molte cose la pensiamo alla stessa maniera.
Vedi amico mio io sono enormemente arrabbiato con la societa' che mi circonda. Il perche'?
Io ho 30 anni non ho mire politiche,non voglio diventare famoso,non desidero essere ricco,non desidero andare su nessuna isola dei famosi,non voglio una ferrari e nemmeno che la storia scriva una pagina sulla mia vita..io vorrei solo riuscire a farmi una famiglia,vivere in maniera serena e poter voler bene ai miei futuri figli ma per fare tutto cio serve sempre e solo piu denaro.
Non basta piu la voglia e la passione,non basta il desiderio e la gioia...servono solo i soldi!Possibile che debba tirare fuori 150.000 euro per abitare in un bilocale in periferia?pagare tutta la vita dei debiti e dare alle banche cio' che spetterebbe a mio figlio? 300 milioni e' la media delle abitazioni che ho visto e non la punta massima di prezzo.Ti giuro amico mio che sono stufo.Stufo di vedere la gente onesta come me arrancare nella societa' con un lavoro normale,con uno stipendio normale e con una vita normale,vedere le persone come me costrette a sotterrare i propri sogni perche non hanno "le spalle coperte" e stufo di vedere sempre piu' "poco di buono" che navigano nell'oro e che non gli frega poi molto di essere onesti tanto la legge li copre.Certo al fine "della dignita' personale" probabilmente vince la mia categoria ma che gli daro' ai miei figli da mangiare?pane orgoglio e dignità?
Va be ora ti e vi saluto amici miei e vi abbraccio tutti...
Trentanni e non sentirsi piu capace di immaginare un futuro,la realta' e' proprio questa,ci ho provato in 100 maniere e non so piu dove sbattere la testa...credimi Grillo ci ho provato davvero con tutte le mie forze,ma mi sento come schiacciato da una societa' cieca,come se fossi in una casa con solo porte e finestre chiuse.
Sono questi i 30 anni?
Ale Milano.

Ale Milano 27.10.05 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a Beppe Grillo per tutta la carica di simpatia e l’ attenzione ( 2 ore!) dimostrati in occasione della sua visita ai Parchi di sabato scorso 22 ottobre, nei confronti dei numerosi volontari dell’ Associazione “ Amici dei Parchi di Nervi “ addetti al restauro delle 160 panchine dei Parchi.Un grazie sentito anche a tutti quelli che, in quell’ occasione, hanno deciso di entrare a far parte della nostra Associazione .

Sabato prossimo 29 ottobre, dalle ore 10 alle 12 presso la “ vasca delle tartarughe” del Parco Gropallo, siamo pronti ad accogliere quanti altri, iscrivendosi formalmente alla nostra Associazione, intenderanno prestare in maniera continuativa la loro opera di volontariato nei Parchi di Nervi.

A nome dei volontari dell’ Associazione “Amici dei Parchi di Nervi” - Onlus
Giuseppe Fornari


Giuseppe Fornari 27.10.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

invio sotto una copia di una mail che ho ricevuto oggi. Immagino che ne siete al corrente, cosa ne pensate? se siete d'accordo, passate la parola!
Beppe continua cosi, sei una vera ispirazione-

---Subject: respingere la lettera di berlusconi


Nei prossimi giorni le famiglie italiane riceveranno la lettera firmata dal Presidente del Consiglio Berlusconi in cui il premier spiegherà le ragioni, i particolari e tutto ciò che riguarda la finanziaria appena varata e
la riforma delle pensioni. Oltre 18 milioni di capi famiglia riceveranno la lettera per una spesa che supererà i 7 milioni di euro, a carico del ministero del Tesoro e quindi di tutti i contribuenti.
Chiaramente le ragioni della spedizione di questa lettera sono ben altre di quelle ufficiali. In vista delle mobilitazioni dei lavoratori del 24 ottobre e delle elezioni della prossima primavera e visti i sondaggi che
indicano un calo notevole delle preferenze accordate a questo governo, il premier intende continuare nella sua operazione tutta politica e
mediatica iniziata con il vergognoso comunicato a reti unificate delle scorse settimana. Insomma è l'ennesimo scempio che questo governo si accinge a compiere.

Quello che invitiamo a fare è respingere al mittente la lettera che riceverete, nel momento in cui il postino ve la consegna o portandola
successivamente all'ufficio postale.
E' sufficiente barrare con due righe in diagonale l'indirizzo del destinatario e scrivere RESPINTO AL MITTENTE.

Un'iniziativa civile per esprimere il nostro dissenso.

Inoltra la mail a più gente possibile, se la ritieni un'iniziativa condivisibile!

Chris Townsend 27.10.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

dobbiamo scuotere l'albero per riuscire a mangiare almeno un frutto non abbimo la scala e non possiamo abbatterlo perchè non ci darà più frutti,quelli buoni,non quelli marci che dobbiamo buttare,possiamo essere daccordo su molte cose ma se non ci concentriamo prima su di una sola, non cambierà niente o pure sarà molto più difficile perchè unirsi è la nostra unica arma.
concentriamoci sull'informazione diffondiamo la verità,giornali,locandine,prove,raggiriamo il primo male e concentriamoci su quello,ci sono molte persone che ignorano e senza di loro non possiamo cambiare molte cose

gaspare falco 27.10.05 05:11| 
 |
Rispondi al commento

sono del parere che bisognerebbe instaurare una sorta di democrazia diretta piuttosto che quella rappresentativa in cui un politico rivelatosi incapace può essere mandato a casa liberamante da noi italiani e noi stessi dovremmo avere maggiore possibilità di espressione attraverso quanti più referendum possibili.
la politica non è un mestiere o un modo per farsi pubblicità ma piuttosto un dovere morale così che anche gli stipendi dovrebbero essere come quello di un italiano medio non come quello di un banchiere o di un industriale. chi fa politica deve eliminare qualsiasi egoismo e interessarsi anima e corpo alla comunità

stefano paolacci 26.10.05 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Che l'opinione pubblica italiana contasse meno di zero è già stato messo in evidenza nel film "I banchieri di Dio", dove, fra l'altro, emerge anche la vera corteccia dell'Italia, uno stato di mafiosi, dove il popolo stesso, usando il termine "favoritismo", si comporta da mafioso. Se immaginassimo un paese dove i ragazzi di vent'anni non vanno all'estero a terminare gli studi ( non a lavorare), come accade in questo momento, allora potremmo anche immaginare uno stato dove gli immigrati si integrano anche culturalmente e non vengono qui da disperati soltanto per poi finire ad aprire una pizza a taglio o un ristorante ( a Roma fra un po' ci saranno solo ristoranti,supermercati e bar). Ossia, ci potremmo immaginare uno stato più forte di mente, paragonabile al livello culturale di un cubano, che pure vive in condizioni di autoritarismo e privazione. Ecco perchè credo che la classe politica sia solo uno spauracchio, dietro al quale si cela un Ordine Mondiale ( detto anche "globalizzazione") in arrivo per TUTTI!
Provate a chiedere ad un politico: "Lei sa qualcossa del Nuovo Ordine Mondiale?"
giuliano.caimmi@fastwebnet.it

Giuliano Caimmi 26.10.05 20:35| 
 |
Rispondi al commento

RISPONDENDO A DANIELE
Dici che la legge attuale favorisca solo una parte, mentre quella proposta nel gennaio del 2001 (a 4 mesi dal voto) dall'Ulivo no?
Se anche davanti all'evidenza si cercano giustificazioni, credo che non ci sia spazio per la politica obiettiva e seria e si comprende anche l'odio che ne scaturisce.
Rileggiti la proposta portata al senato dall'Ulivo e vedrai che prevedeva il proporzionale (alla tedesca) le liste bloccate (che tanto hanno fatto indignare i compagni, lo sbarramento al 5% ed il premio di maggioranza.
Ti riporto l'indirizzo per il testo completo ed anche la parte che dovrebbe interessarti.

http://www.senato.it/dsulivo/XIII%20legislatura/documenti/doc010116.htm)

************************************************************************
«... In questa logica, accogliendo le richieste delle opposizioni di lavorare su un testo base predisposto dalla maggioranza, è stata presentata, a firma dei capigruppo dell'Ulivo, una proposta di riforma della legge per l'elezione della Camera dei Deputati, ispirata al modello tedesco, con 50% dei seggi attribuiti in collegi uninominali e 50% dei seggi attribuiti con liste plirinominali bloccate, con soglia di sbarramento al 5%, indicazione del Premier e introduzione del concetto di coalizione.
Questa proposta, in accoglimento di proposte emendative dei gruppi di Polo e Lega, è stata successivamente integrata con l'introduzione di un premio di governabilità, in grado di portare al 55% dei seggi la coalizione che avesse vinto prendendo più voti ed avendo superato la soglia minima del 40%, con l'adeguamento delle norme sulla comunicazione elettorale e con l'omogenizzazione delle legge elettorale per il Senato al sistema...»
*************************************************************************

Armando Conti 26.10.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

non trovate che sia indecente la situazione dei contratti lavorativi in italia?io ho 23 anni e mi ritrovo,dopo aver frequentato la scuola alberghiera,ad aver ancora 2,5 anni di apprendistato e 700 euro di stipendio mensile!sono 3 anni che lavoro!!!ma che situazione e questa!!e neanche la malattia pagata!per favore beppe dimmi che ne pensi!

paolo errichiello 26.10.05 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Faccio una semplice ipotesi, non mi interesso alla politica e non odio berlusconi.
Da uomo qualunque, quale considerazione posso avere in un politico (capo del governo) che alle ultime elezioni si appellava al Presidente della Repubblica affichè non firmasse una legge proposta dall'allora maggioranza sulla possibile modifica del sistema elettorale, legge che oggi "arrogantemente" ha modificato a colpi di "maggioranza", la stessa legge che allora difese, (spero che qualcuno voglia far riascoltare al Presidente Ciampi la registrazione dell'epoca) e che, non essendo stato necessario intervenire allora, il Presidente lo accontenti adesso. Tra l'altro ha anche il coraggio di negare l'evidenza in parlamento, dicendo che "è falso" quanto citato da altri parlamentari, ma le sue parole non sono affidate alla memoria, possono essere riascoltate da tutti in qualsiasi momento.

antonino de riso 26.10.05 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, sei un poveretto! Non voglio aggiungere altro, mi fai pena!

Stefano Lora 26.10.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

GOLPE ELETTORALE

Se il colpo di mano sulla legge elettorale l'avesse fatto Bush o magari Blair cosa sarebbe successo? I media lo avrebbero fatto a pezzettini, non sarebbe più uscito di casa per la vergogna. Da noi invece l'opposizione non è capace neanche di organizzare una vera battaglia in parlamento. Sono storditi, spiazzati dall'ennesimo escamotage berlusconiano.
Contro questo metodo di comportarsi del governo è lecito protestare. Chi può deve organizzare il legittimo sdegno del popolo.

gianfranco maruccio 26.10.05 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Che tristezza questi politicanti della domenica!! Come unico incentivo a conportarsi in un certo modo hanno il ritorno (economico) personale e non la dignità come dovrebbe essere, non dico neanche l'interesse degli italiani, che forse sarebbe troppo, ma almeno la DIGNITA' personale!

Mario F. 26.10.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Prendo spunto da un triste fenomeno che sta accedendo in questi giorni per rafforzare le mie tesi : causa psicosi da influenza aviaria la popolazione italiana sta evitando di comprare carni bianche con il risultato che le industrie del settore sono in ginocchio ed i prezzi delle carni in questione sono diminuiti del 40%.Immaginiamo solo per un momento se atteggiamenti analoghi anzichè essere veicolati dal panico fossero razionalmente concepiti per azioni di disubbezienza civile : otterremmo grandi risultati , molto superiori a qualsiasi forma di protesta anche WEB.
Beppe , l'unico modo per vincere è dato dall'azione unita verso il comune obiettivo; siamo noi i veri imprenditori di moi stessi e la nostra capacità di spesa non ha limiti.
Un esempio? Capitalia commercia in armi?...la gente chiuda i propri conti correnti , titoli ecc. ecc.
Beppe tu sei un grande megafono : cerca di coordinare queste azioni e , forse , riusciremo ad ottenere qualcosa ( Gandhi insegna )
grazie

Mario Simba 26.10.05 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma questi signori della maggioranza non dicevano di essere il nuovo che avanza? Questione MINISTERI: una sera, da VESPA, il Cavaliere annuncia che, qualora fosse stato eletto, avrebbe "snellito" la struttura amministrativa del governo, accorpando i venti e più ministeri del 2000 (per la precisione 24 ministeri del governo Amato) in 13, massimo 15 ministeri.
Risultato? 23 Ministri nel 2° gov. e 24 Ministri nel Berlusconi ter, nonché un numero spropositato di sottosegretari.
Non che i governi precedenti abbiano fatto di meglio, ma questi signori non divevani di errese "il nuovo che avanza"?
Ma la Opposizione, ha mai usato questo argomento per "sbugiardare in pubblico" questo signore?

Gianni Cirillo 26.10.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Sempre la stessa menata, passano gli anni ma la storia non cambia. Noi lavoriamo per loro che ci fanno credere che lo fanno per noi e loro lavorano per loro facendo credere che lo fanno per noi. Minchia checculo! Quasi quasi emigro in albania. Scusate ma non mi fido più di nessuno. Io sono un datore di lavoro, come da domanda, non sono più giovanissimo, ho votato per mille referendum e massimo due partiti; tempo perso. Per esperienza so che fanno sempre quello che gli frega, vi prego, dimostratemi il contrario. E' il ballo del quaqua, non è che sembra!

Perego Claudio 26.10.05 07:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma infatti, qualche anno fa non mi avevano chiesto se preferivo il proporzionale o il maggioritario?
Non mi avevano chiesto se era giusto depenalizzare l'utilizzo di certe sostanze?

Ma allora che me lo chiedono a fare?
Vuoi vedere che tra un pò mi dicono che la democrazia era tutta una cazzata ?!?!?

Continuo con voi a sperare in dipendenti migliori!!

Baci, Leo

Leo Stilo 26.10.05 03:02| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera Beppe Grillo,

sono un ragazzo di quasi trent'anni e sono sinceramente preoccupato per il futuro di questo paese, per il mio e per il nostro futuro. Non pensavo di arrivare a sentire quello che l'attuale legislatura ha la faccia tosta di dire, o di leggere il profilo che la stampa straniera traccia (purtroppo ritengo a ragione) del nostro paese. Forse siamo arrivati alla fine di quello che io credo sia uno strazio, forse abbiamo finalmente preso la famosa "medicina".

Ora però, se la sinistra salirà al governo nel 2006, si dovrà fare carico di una grandissima responsabilità. Una responsabilità ancora maggiore di quella che avrebbe normalmente, perchè oltre a non deludere i propri elettori di sempre sarà suo compito non deludere tutti coloro che votano a sinistra per la prima volta, perchè stanchi come lo sono io, come lo sono tanti e perchè ritengono che possiamo meritare qualcosa di meglio che un governo che cura soprattutto i propri interessi privati.

Ti scrivo perchè tra le tante belle iniziative che hai promosso, magari te ne viene in mente qualcun'altra per sensibilizzare i nostri futuri dipendenti al governo a fare davvero il bene del paese, a non deluderci.

La prima cosa che mi viene in mente è una cosa piccola (ma chissà quante altre idee avrai tu e gli altri lettori del tuo blog) che senz'altro non risanerebbe i conti dello stato ma serebbe un segno forte della volontà di non governare per convenienza ma per seguire un'idea: signori parlamentari, dipendenti, riducete.. dimezzate il vostro stipendio. L'han fatto persino alcuni calciatori perchè legati alla loro squadra. Non chiedo che diventiate poveri, vi rimarrebbe ancora uno stipendio altissimo, no?
Governate con onestà. Non deludeteci.

Spero, caro Beppe, tu possa dare risonanza a questa voce dal tuo blog, che nel mare di contro-informazione Italiana è una delle poche speranze di informazione che abbiamo.

Fabio

Fabio Mezzacappa 26.10.05 01:02| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe ero qui a leggere quà e là sul tuo sito mentre ascoltavo un pò quel gran ruffiano di Vespa che intervistava quel post-fascista di Fini uno di quelli che ci vuol far credere di non eserlo più "ora" vi racconto una sua frase nel contesto della libertà di manifestazioni e cortei:"la destra lascia liberi i cittadini italiani di manifestare liberamente" ora secondo te non ti sembra che viviamo in un post-fascismo subdolo. "non possono internarci solo perchè non hanno spazio a sufficenza" guisto?

manrico masini 25.10.05 23:52| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe ero qui a leggere quà e là sul tuo sito mentre ascoltavo un pò quel gran ruffiano di Vespa che intervistava quel post-fascista di Fini uno di quelli che ci vuol far credere di non eserlo più "ora" vi racconto una sua frase nel contesto della libertà di manifestazioni e cortei:"la destra lascia liberi i cittadini italiani di manifestare liberamente" ora secondo te non ti sembra che viviamo in un post-fascismo subdolo. "non possono internarci solo perchè non hanno spazio a sufficenza" guisto?

manrico masini 25.10.05 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Rispondendo ad Armando: la differenza con la legge attuale è che mentre nel 2001 si pensava che una modifica della legge elettorale avrebbe portato giovamento a sinistra quanto a destra (se no perchè avvallarla? per "senso civico"? non ci crede nessuno..), oggi la legge discussa alla camera (e approvata in soli 3giorni! miracolo!) CERTAMENTE migliorerà le condizioni solo di una parte a discapito dell'altra,coincidenza? e la volontà di cambiare la par-condicio? davvero si vuole credere che anzichè pensare ad i problemi VERI i nostri dipendenti si arrovellano su tali URGENTISSIME questioni per onestà politica? Il problema ora è, a mio avviso, non il maggioritario od il proporzionale ma la necessità di un governo serio che si occupi dei problemi (serissimi) che affliggano il nostro paese.

daniele 25.10.05 23:19| 
 |
Rispondi al commento

dialogo dell'uno e dello zero (trilussa)

- Conterò poco, è vero:
- diceva l'Uno ar Zero -
ma tu che vali? Gnente: propio gnente.
Sia ne l'azzione come ner pensiero
rimani un coso voto e inconcrudente.
lo, invece, se me metto a capofila
de cinque zeri tale e quale a te,
lo sai quanto divento? Centomila.
È questione de nummeri. A un dipresso
è quello che succede ar dittatore
che cresce de potenza e de valore
più so' li zeri che je vanno appresso.

Era vero nel 1944 quando Salustri scrisse questa poesia ed e' vero pure oggi.

Salute a tutti

Francesco La Gioia 25.10.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

dialogo dell'uno e dello zero (trilussa)

- Conterò poco, è vero:
- diceva l'Uno ar Zero -
ma tu che vali? Gnente: propio gnente.
Sia ne l'azzione come ner pensiero
rimani un coso voto e inconcrudente.
lo, invece, se me metto a capofila
de cinque zeri tale e quale a te,
lo sai quanto divento? Centomila.
È questione de nummeri. A un dipresso
è quello che succede ar dittatore
che cresce de potenza e de valore
più so' li zeri che je vanno appresso.

Era vero nel 1944 quando Salustri scrisse questa poesia ed e' vero pure oggi.

Salute a tutti

Francesco La Gioia 25.10.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

dialogo dell'uno e dello zero (trilussa)

- Conterò poco, è vero:
- diceva l'Uno ar Zero -
ma tu che vali? Gnente: propio gnente.
Sia ne l'azzione come ner pensiero
rimani un coso voto e inconcrudente.
lo, invece, se me metto a capofila
de cinque zeri tale e quale a te,
lo sai quanto divento? Centomila.
È questione de nummeri. A un dipresso
è quello che succede ar dittatore
che cresce de potenza e de valore
più so' li zeri che je vanno appresso.

Era vero nel 1944 quando Salustri scrisse questa poesia ed e' vero pure oggi.

Salute a tutti

Francesco La Gioia 25.10.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

dialogo dell'uno e dello zero (trilussa)

- Conterò poco, è vero:
- diceva l'Uno ar Zero -
ma tu che vali? Gnente: propio gnente.
Sia ne l'azzione come ner pensiero
rimani un coso voto e inconcrudente.
lo, invece, se me metto a capofila
de cinque zeri tale e quale a te,
lo sai quanto divento? Centomila.
È questione de nummeri. A un dipresso
è quello che succede ar dittatore
che cresce de potenza e de valore
più so' li zeri che je vanno appresso.

Era vero nel 1944 quando Salustri scrisse questa poesia ed e' vero pure oggi.

Salute a tutti

Francesco La Gioia 25.10.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

La sinistra è Rock (antico)
La destra è Jazz (jazz is life!)
O no?
La sinistra è un rock-gospell-lento (pianti e lacrime a iosa e lenta a capire)
La destra è Jazz-Rock.

Luca Basitto 25.10.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari amici del Blog,
questi ci fanno un culo quanto il golfo di Sant'Eufemia !!!!
(poi però ci regaleranno i tampax)

COSA DIRE ?

LA SINISTRA E' ROCK !!!
LA DESTRA E' LENTA !!!


Marco C. 25.10.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari amici del Blog,
questi ci fanno un culo quanto il golfo di Sant'Eufemia !!!!
(poi però ci regaleranno i tampax)

COSA DIRE ?

LA SINISTRA E' ROCK !!!
LA DESTRA E' LENTA !!!


Marco C. 25.10.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Propongo la mia candidatura per andare al programma di Celentano come ospite ad esporre il mio punto di vista!! c'è nessuno di voi che intende appoggiarmi?
Il canone lo pago anche io "cribbio" anche se non voto nè destra e soprattutto sinistra!!!

aldo nardi 25.10.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Il ballo del qua qua e dei quaqquaraqquà.


Ciò che non hai detto o non sai Grillo è che nel gennaio del 2001 (vedere per credere http://www.senato.it/dsulivo/XIII%20legislatura/documenti/doc010116.htm) l'Ulivo presentò un ordine del giorno per modificare la legge elettorale.
L'audio è del settembre 2000 ossia quattro mesi prima.

************************************************************************
«... In questa logica, accogliendo le richieste delle opposizioni di lavorare su un testo base predisposto dalla maggioranza, è stata presentata, a firma dei capigruppo dell'Ulivo, una proposta di riforma della legge per l'elezione della Camera dei Deputati, ispirata al modello tedesco, con 50% dei seggi attribuiti in collegi uninominali e 50% dei seggi attribuiti con liste plirinominali bloccate, con soglia di sbarramento al 5%, indicazione del Premier e introduzione del concetto di coalizione.
Questa proposta, in accoglimento di proposte emendative dei gruppi di Polo e Lega, è stata successivamente integrata con l'introduzione di un premio di governabilità, in grado di portare al 55% dei seggi la coalizione che avesse vinto prendendo più voti ed avendo superato la soglia minima del 40%, con l'adeguamento delle norme sulla comunicazione elettorale e con l'omogenizzazione delle legge elettorale per il Senato al sistema...»
*************************************************************************

Da ciò si evince (almeno io evinco):

1 - che la sinistra allora considerava la modifica della legge (4 mesi prima del voto) normale, oggi un colpo di Stato e sciocchezze similari.
2 - che oggi l'opposizione si è da subito arroccata cianciando appunto di colpi di Stato, strappandosi i vestiti e pure le mutande, insomma le solite recite finte; allora, il Polo e la Lega non piansero, ma anzi vollero comunque dialogare sulla modifica portando il loro contributo.
3 - che la sinistra non cambia mai.

Interessante vedere anche, come i realtà quella proposta era in pratica quasi del tutto identica a quella attuale (proporzionale alla tedesca) con tanto di liste bloccate! Ah... povero popolo Grillato & Gabbato

Armando Conti 25.10.05 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Riccardo,

condivido il suo scetticismo per la politica e la motivazione alla base del successo elettorale del presidente del consiglio. Sull'approccio alla politica e alle elezioni ho scelto un criterio diverso, tentando di comprendere, per quanto possibile, i profili, le esperienze dei candidati e scegliendo quello "relativamente" più accettabile. Di SB i media, nel corso degli anni, hanno portato alla conoscenza di tutti svariati elementi "concreti" su cui maturare una convinzione (riforma dell'ordinamento giudiziario, Cirami, condanne in via definitiva per persone a lui vicine ecc ecc). Mi piacerebbe conoscere altrettanti elementi e ugualmente ben identificabili relativi alle esperienze di RP al di là del condivisibile diappunto per il supporto da lui ricevuto da parte della DC. Se ne avesse la pregherei di identificarli. Chissà che anche io non decida per la scheda bianca...

Gianfranco

Gianfranco Mottola 25.10.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Hanno ragione dai, sarà mica che in fondo anche tu hai paura delle parole? Dovresti andarci da Celentano, magari tranquillo, non è che devi per forza esagerare.
Solo non andare a fare la figura del pirla come Santoro, è stato davvero pietoso...

Andrea Locatelli 25.10.05 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con la frase "Faccio una proposta: nella prossima legislatura va sancito che una legge avvallata da un referendum possa essere cambiata solo da un altro referendum"
Chi proporra' questa legge avra' sicuramente il mio voto.
Grazie

Riccardo Belotti 25.10.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Norberto,
sono d'accordo con lei che è " tipico di noi italiani fare di tutta l'erba un fascio e lasciare tutto com'è perché tanto il marcio è ovunque " e che è proprio per questo che la Democrazia Cristiana & C. hanno governato per molto tempo.
Ma secondo lei la soluzione qual'è?
Votare la Prodi? Quello che con l'IRI e la Democrazia Cristiana ha lucrato e fatto misfatti con i soldi di noi italiani?Non sarebbe come ritornare a quei tempi?
Purtroppo è vero noi Italiani non facciamo nulla per cambiare questa classe dirigente perchè la SUBIAMO e la ACCETTIAMO continuando a votare questi personaggi che cavalcano l'onda già da innumerevole tempo.E rispondi alla mia domanda: perche il Sig.Grillo guarda solo da una parte? Ha forse il mal di collo? o fa semplicemente campagna elettorale...per tornaconto personale.
Lo sai perchè Berlusconi ha vinto le elezioni? proprio perchè non faceva parte della politica, perchè dando il voto a lui si pensava di cambiare il modo di guidare il Paese.
Io faccio parte di quella percentuale che alle elezioni consegna la scheda in bianco, proprio perchè purtroppo la superficiale definizione"il marcio è ovunque" è poi la pura e semplice verità.Fino a che noi italiani continueremo a sostenere questi politici come se fossero una squadra di calcio senza preoccuparci invece di quello che una volta eletti dovranno fare, il modo di fare politica così come accade in Italia non cambierà mai.
Peppe Grillo o Celentano, per il puro fatto di essere conosciuti per meriti artistici non vuol dire che abbiano un marchio di qualità per parlare di politica, almeno non più di ogni singolo sconosciuto individuo di questo paese, cosa che invece molte persone sono portate a credere, E LORO ED I PARTITI DA LORO SOSTENUTI LO SANNO!!!
bY



aldo nardi 25.10.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
vorrei solo commentare il Post Scriptum alla mail di Beppe, che riguarda L'associazione dei volontari del parco di Nervi. Io ho sfiducia riguardo al nostro senso civico e morale, che non è mai stato particolarmente virtuoso ne ha mai raggiunto il rango di valore, soprattutto da parte di chi conta di più, politico o affarista che sia. Quando sento queste notizie di iniziativa spontanea, tanto semplici quanto fondamentali perchè finalmente qualcosa di pubblico viene preso in carico da chi lo usa, e chi lo usa lo rispetta e lo cura, ecco ... sento che ce la possiamo fare, che non siamo così passivi ne rassegnati, proprio perchè quella panchina diventa anche mia.

Paolo

Paolo Borin 25.10.05 10:04| 
 |
Rispondi al commento

ciao ho letto il tuo articlo il ballo del qua qua è vero l'unica nostra arma è il voto....ma la vera tragedia è chi voto?????!!!!! che la politica viva di compromessi e che in fondo dietro la politica c'è sempre un'uomo con le sue debolezze che in quanto tale ha un prezzo e prima o poi imparato il gioco del palazzo si fa corrompere....dammi un consiglio nella mia arresa...dimmi chi è il meno peggio....lo voterò....ciao

norberto radice 24.10.05 22:31| 
 |
Rispondi al commento

@ aldo nardi e tutti gli altri

Forse non è facile per tutti concepire che si possa anche pensare con la propria testa, ecco perché ogni tanto arriva qualcuno a avvertire gli altri del fatto che hanno scelto il mentore sbagliato: non si dovrebbe dar retta a Grillo perché fa il comico, perché guadagna da quello che fa, o perché una volta ha comprato quella c...o di barca!
Ovviamente parlo per me, ma non do retta proprio a nessuno! Ogni tanto vengo su questo blog e leggo un po' di idee, con cui a volte sono d'accordo e a volte no. Cosa conta se a scriverle è un comico o un politico o un imprenditore (del c...o)? Nessuno è candido come un angelo, né a destra né a sinistra, e nessuno dice il contrario. Ma dato che lei generalizza parlando di italiani pecoroni, devo dirle che è anche tipico per gli italiani fare di tutta l'erba un fascio e lasciare tutto com'è perché "tanto il marcio è ovunque"! Non è forse anche a causa di questo che DC & soci son rimasti così tanto tempo al potere?
La destra è stata votata dagli italiani, e molti sono rimasti insoddisfatti, ed è normale discuterne. Secondo lei dovremmo ascoltare solo chi ha il marchio di qualità?

Emiliano Costagli 24.10.05 21:25| 
 |
Rispondi al commento

caro andrea mi meraviglio del tuo stupore per coloro che compongono il centro-sinistra in italia
ricorda che la politica di ogni paese rispecchia sempre la personalita'dei suoi abitanti.per esempio negli stati uniti esistono solo due partiti
e tutti si riconoscono senza mezzi termini all'uno o all'altro dando tutto se stessi nell'uno o nell'altro ideale andando anche a morire in guerre che non gli appartengono.noi siamo italiani con tutti le nostre virtu' e i nostri difetti siamo comunisti ma bigotti, eleggiamo un presidente del consiglio che fa' solo i propri comodi e tutti i suoi accoliti lo seguono solo per non perdere la poltrona,compresi quelli della lega che di sprezzano il tricolore e fanno di tutto per distinguersi in meglio(dicono loro)dal resto dell'italia!!a proposito chi sa'se quelli della lega conoscono la storia con la famosa QUESTIONE MERIDIONALE,permettiamo che chiamino roma "ladrona"pero'sono sempre li'a mangiare anche loro insieme agli altri!
rassegnati siamo italiani con tutti i nostri vizi e le nostre virtu'PRENDERE O LASCIARE!!!

gianfranco maggio 24.10.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

RACCOLTA DI MAIL DA INVIARE ALLO STAFF DI BEPPE GRILLO PER INVITARLO PARTECIPARE ALLO SPETTACOLO DI CELENTANO.
SCRIVETE A :

andrea.senago@tiscali.it

OGGETTO:
INVITO CELENTANO

SCRIVETE NUMEROSI

andrea ripamonti 24.10.05 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Cerco urgentemente risposta!
Leggendo i numerosi commenti, in linea generale, potrei anche essere convinto che il male assoluto ci governa da 5 anni se qualche genio di centro-sinistra mi risponde a tre facili domande:
1) perchè nella scorsa legislatura (3 governi in 4 anni) non è stata fatta una leggina semplice semplice:"chiunque possieda mezzi di comunicazione di massa non può candidarsi come leader di una coalizione politica".?
2) perchè io che sono tendenzialmente di sinistra devo vedere un Democristiano (senza un partito) candidato a premier del centro sinistra, mentre il partito di maggioranza relativa (DS) si nasconde dietro ad un dito?
3) Invertendo l'ordine dei fattori il prodotto non cambia? o si? Ma che c'azzeccano i seguenti signori assieme: Fassino, Rutelli, Prodi, Bertinotti, Pecoraro, Boselli, Mastella, Bertinotti, Di Pietro, I noglobal,I senza volto, i comunisti italiani? (scusate se ne ho dimenticato alcuno ma la demenza senile si fa sentire).
Attendo vostre risposte. Grazie

MASSIMO GHIRARDI 24.10.05 18:56| 
 |
Rispondi al commento

dovremmo proporre un bel contratto a rendimento, stile calciatori, meglio fai e più guadagni e viceversa...

AHO

emiliano sanguigni 24.10.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
mi ha fatto piacere che abbia ripreso l'argomento della controriforma elettorale.
Volendo essere buoni questo disegno di legge è farraginoso, contraddittorio, indeterminato su alcuni punti, eccepibile sotto il profilo Costituzionale, oltre che inaccettabile nella sostanza per ragioni morali e di rispetto della volontà dell’82,7% del Popolo Italiano espressa nel 1993.
Giusto un esempio,
sull'art. 18 bis punto 3 si legge:
“Ogni lista, all’atto della presentazione, è composta da un elenco di candidati, presentati secondo un determinato ordine.”
Osservo:
se non si specifica quale sia il determinato ordine la legge resta indeterminata, quindi, una non legge.
Se si specificasse ciò che è noto a tutti, ovvero che per determinato ordine s’intende quello determinato dai partiti, ci sarebbe una violazione palese della Costituzione che prevede che ogni eletto risponde al popolo e non ai partiti.
ecc...
Salvo modifiche al Senato che non vedo come possano aggiustare il testo attuale, al momento della promulgazione il Presidente della Repubblica avrà 3 ragioni per restituire alle camere:
1^ non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te (le dichiarazioni di Berlusconi del 2000);
2^ perchè ci sono spunti di violazione della Costituzione difficilmente rimediabili in Senato;
3^ perchè la volontà del popolo come espressa nel 1993 grida tutela che solo Ciampi può dare, posto che a tutti i partiti centristi anche di sinistra, ma non solo a loro, il ritorno al proporzionale piace.
cordialità,

pietro casula 24.10.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

è vero che Berlusconi ci fa una figuraccia a volere la riforma elettorale dopo averla bollata negativamente 5 anni fa, ma allo stesso modo la sinistra fa una figuraccia bollandola adesso, quando 5 anni fa l'aveva voluta. Pensateci...

Yukio Mishima 24.10.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA E' LA CONSEGUENZA LOGICA DELLA NOSTRA OPPOSIZIONE CHE NON HA AVUTO IL CORAGGIO DI FARE TUTTO IL POSSIBILE PER AVERE LE ELEZIONI ADESSO , DOPO QUANTO ESPRESSO DAL POPOLO ITALIANO ALLE ELEZIONI REGIONALI .

DOVEVAMO MANDARLI A CASA SUBITO !!!

INVECE GLI ABBIAMO DATO TEMPO DI RIALZARE LA LORO ARROGANZA E AUTORITARIETA'

DOVEVAMO MANDARLI A CASA SUBITO!!

E INVECE LA SINISTRA FORSE NON SI SENTIVA PRONTA......

DOVEVAMO MANDARLI A CASA SUBITO!!

MA INVECE NEI MODERATI QUALCUNO SOGNAVA DI RIFARE UNA GRANDE FORZA DI CENTRO...... COME ERA STATA LA VECCHIA DC

DOVEVAMO MANDARLI A CASA SUBITO!!

DOVEVAMO MANDARLI A CASA SUBITO !
DOVEVAMO MANDARLI A CASA SUBITO!

massimo bassi 24.10.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

non dobbiamo credere che 'che' significhi pace libertà democrazia e fratellanza in tutto e per tutto,anzi...la figlia di questo ernestino guevara dovrebbe documentarsi sulla vita di suo padre, e sui suoi metodi 'leali' con il quale portò avanti il suo progetto di libertà.(altro che amico del popolo)..ciao Grillo

alberto r 24.10.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Se mi permetti volevo gentilmente dirti che sei patetico!!Continui a sparare su Berlusconi e su tutta la maggioranza e su ogni loro azione, senza preoccuparti minimamente della sinistra e dello sporco che esiste da quella parte. Volevo chiedere una cosa a tutti quelli che frequentano questo forum: Quale esempio da seguire può rappresentare un comico come Beppe Grillo o un cantante come Adriano Celentano? Che lavoro hanno fatto questi signori nella loro vita? Il fatto che un individuo abbia cantato delle belle canzoni e che un comico abbia fatto delle divertenti battute vuol dire che sono esempi da seguire e ascoltare anche su quale parte politica votare? In che Paese siamo in quello delle Banane?
La mia opinione anche se meno famosa ma non meno affidabile di quella di Grillo è questa:
I politici che abbiamo in Italia sono semplicemente lo specchio di come siamo noi Italiani, un popolo ignorante che non conosce neanche cosa sia il Senato o la Camera de Deputati, che non si interessa di quello che accade e non si preoccupa di verificare neanche se ciò che viene promesso in campagna elettorale viene poi eseguito o meno. Siamo sempre pronti a criticare senza sapere di cosa parliamo, e quando poi ci sono le elezioni votiamo il colore che più ci piace senza sapere neanche il programma che ci viene proposto. E' per questo che i politici se ne fregano di noi, perchè sanno che tanto una volta al potere potranno fare quello che più conviene ai loro interessi, tanto chi controlla? E poi permettiamo ad un "artista" di dirci quello che è giusto o sbagliato, e paghiamo anche!!
Che le case popolari (che ci vengono date ) a Milano sono brutte già lo sapevamo, non importava dare qualche miliardo a Celentano per dircelo.
Purtroppo cari miei concittadini come disse Funari una volta siamo un popolo di pecoroni.
By

aldo nardi 24.10.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Se mi permetti volevo gentilmente dirti che sei patetico!!Continui a sparare su Berlusconi e su tutta la maggioranza e su ogni loro azione, senza preoccuparti minimamente della sinistra e dello sporco che esiste da quella parte. Volevo chiedere una cosa a tutti quelli che frequentano questo forum: Quale esempio da seguire può rappresentare un comico come Beppe Grillo o un cantante come Adriano Celentano? Che lavoro hanno fatto questi signori nella loro vita? Il fatto che un individuo abbia cantato delle belle canzoni e che un comico abbia fatto delle divertenti battute vuol dire che sono esempi da seguire e ascoltare anche su quale parte politica votare? In che Paese siamo in quello delle Banane?
La mia opinione anche se meno famosa ma non meno affidabile di quella di Grillo è questa:
I politici che abbiamo in Italia sono semplicemente lo specchio di come siamo noi Italiani, un popolo ignorante che non conosce neanche cosa sia il Senato o la Camera de Deputati, che non si interessa di quello che accade e non si preoccupa di verificare neanche se ciò che viene promesso in campagna elettorale viene poi eseguito o meno. Siamo sempre pronti a criticare senza sapere di cosa parliamo, e quando poi ci sono le elezioni votiamo il colore che più ci piace senza sapere neanche il programma che ci viene proposto. E' per questo che i politici se ne fregano di noi, perchè sanno che tanto una volta al potere potranno fare quello che più conviene ai loro interessi, tanto chi controlla? E poi permettiamo ad un "artista" di dirci quello che è giusto o sbagliato, e paghiamo anche!!
Che le case popolari (che ci vengono date ) a Milano sono brutte già lo sapevamo, non importava dare qualche miliardo a Celentano per dircelo.
Purtroppo cari miei concittadini come disse Funari una volta siamo un popolo di pecoroni.
By

aldo nardi 24.10.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

E' triste osservare da fuori il teatrino politico all'italiana. Vivo all'estero da piu o meno 6 anni e leggendo a "destra" (che coincidenza!) e a manca, osservo quanto penoso sia lo stato della mia adoratissima nazione. Ogni giorno che passa c'e' una nuova legge, un nuovo imbroglio che tanti milioni di italiani si trovano a dover subire. Non capisco di chi sia realmente la colpa: come al solito la situazione in Italia e' talmente ingarbugliata che non si riesce mai a capire chi sta cercando di fregare chi.

Qui la situazione sembra un po' piu chiara (per la legge elettorale) e come al solito gli interessi di tutti i miei connazionali vengono dopo quelli dei propri egoistici interessi.

Devo tuttavia sottolineare che non e' con la violenza che ci si deve riappropriare del diritto di essere rappresentati da uomini onesti e trasparenti (mi sembra di usare un'utopia), ma bensi con piu senso del dovere e di quella civilta' che in Italia e' da tempo venuta a mancare. Ovviamente si parla sempre di minoranze, ma aime' sono quelle che rovinano una nazione. Ognuno dovrebbe assumersi piu responsabilita e smetterla di giudicare il prossimo. E' facile giudicare un uomo che di trasparente ha ben poco, ma chi l'ha votato? Se e' li qualcuno ce l'ha pur messo e quel qualcuno magari poteva documentersi un po' meglio prima di andare al voto (sempre che ci sia andato a votare) E sopratutto cosa facciamo noi di veramente concreto per migliorare questa societa che societa non e' proprio piu?

E' vero che c'e' bisogno di qualcuno che dia una direzione ad una nazione (e dovrebbero essere i politici), ma questa non deve essere una scusante a tutti i problemi del paese. L'Italia siamo noi e se non ci piace com'e' oggi (politicamente intendo), i principali responsabili siamo noi (me piu di tutti che vivo all'estero e non posso contribuire a migliorarla).

Grazie Beppe!

Raffaele Liguori 24.10.05 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Non so se qualcuno lo ha già postato in precedenza ma ecco cosa diceva nel 1918 Theodore Roosevelt a proposito dei politici come "dipendenti":
"The president is merely the most important among a large number of public servants. He should be supported or opposed exactly to the degree which is warranted by his good conduct or bad conduct, his efficiency or inefficiency in rendering loyal, able and disinterested service to the nation as a whole.
Therefore it is absolutely necessary that there should be full liberty to tell the truth about his acts, and this means that it is exactly necessary to blame him when he does wrong as to praise him when he does right. Any other attitude in an American citizen is both base and servile.
To announce that there must be no criticism of the president, or that we are to stand by the president, right or wrong, is not only unpatriotic and servile, but is morally treasonable to the American public. Nothing but the truth should be spoken about him or anyone else. But it is even more important to tell the truth, pleasant or unpleasant, about him than about any one else."

Antonello Sammito 24.10.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Bari, Fiera d'Oltremare...
Dopo 45 minuti circa di stronzate varie sparate in un microfono il "Nostro" VERGOGNOSO premier scende dal palco, ed io attonito ed esterefatto sul divano di casa... Cosa m'ha lasciato in questo stato? Non l'ASSURDO delle flatulenze (come chiamarle sennò?!?) del premier (a quelle oramai mi ci sono "abituato"), ma vedere il caro Vendola, che tanta gioia m'aveva dato con la sua vittoria alle regionali, stringergli la mano e girargli intorno, come un cagnolino che fa le feste al padrone, no.. questo no... quest'IPOCRISIA non la sopporto!!
Io rispetto tutti, a priori, da quello che m'insozza il parabrezza dell'auto pur di rimediare 2 spiccioli a quello ch'è spinto a rubare pur di poter mangiare, ma non sono uno stupido, né tantomeno un ipocrita, ed un essere spregievole e miserevole come Berlusconi NON RIESCO A RISPETTARLO e non mi stà bene che chi dovrebbe essere il rappresentante del mio pensiero (che è uguale o simile a quello di milioni di Italiani..) si genufletta dinanzi al "NEMICO N°1". Cosa devo pensare? Che il caro-COMUNISTA Nicki sia stato troppo ossequioso e timoroso del MAFIOSO (e non mi và comunque..), o che, al di là delle differenze di "facciata", in fondo siano tutti troppo attaccati alle loro poltrone ed ai loro privilegi, troppo distanti dal comune sentire di noi poveri cittadini, per trovare il coraggio di "rompere" gli schemi e stravolgere gl'equilibri fin troppo stabili di questa politica?
Berlusconi, Calderoli, Castelli, Bossi, Maroni, Tremonti, Fini (venduto!!), LaRussa, Gasparri, Bondi (e chissà quanti ne dimentico..) sono la ROVINA ed una VERGOGNA per l'Italia, sono NEMICI da COMBATTERE. In qualche altro paese ci sarebbe stata una rivolta, credo, è tempo di guerra..
Se le manifestazioni e le consultazioni (11 a 2 alle regionali!!) sono state puntualmente ignorate, allora è giunta l'ora di riunirsi dinanzi ai palazzi che "contano", non per manifestare, ma per OCCUPARE!!! Questo dovrebbe essere il NOSTRO PAESE. Che

Francesco Battipaglia 24.10.05 13:03| 
 |
Rispondi al commento

TENGO DURO,MA è DURA....

Fausto Branchi 24.10.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento

E`gia`uscito l´ultimo CD di Mirarghi?
Dai che alle prossime elezioni, grazie al proporzionale, vi si rivedra`in giro!
Se io fossi coerente con le Vostre idee, non mi presenterei.Quelli delle elezioni all´americana, o di qua o di la`.
Ma questo significherebbe che dovreste trovarvi una vanga per zappare...Brrr! Terrribile!

Paolo moretti 24.10.05 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Interessante l'idea di una legge che salvaguardi le decisioni prese con un referendum, ma penso che ci sarebbero grossi problemi di costituzionalità: il parlamento è sovrano, dunque può legittimamente legiferare, anche in senso contrario a quanto deciso con un referendum. Tanto più che stiamo parlando, nel caso specifico della legge elettorale, di un referendum di oltre dieci anni fa.
L'idea, in un paese normale, è che se un politico prende una decisione contraria a quella più diffusa negli elettori, sono gli elettori stessi a punirlo non rieleggendolo. Nei paesi normali ciò perlopiù accade.
Siamo poi così sicuri che il referendum sia sempre 'rock'?

Alessio Ancaiani 24.10.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto in dvd con amici il tuo ultimo spettacolo di aprile 2005 a Roma, concordo con il 90% delle cose che dici. Mi ritengo un persona adulta e pensante, ragiono sulle cose e ho le mie idee, e sono contento quando trovo conferme alle mie idee, e ugualmente quando ho la sensazione di non concordare e quindi poter riflettere e ragionare su ciò che viene esposto. Detto ciò volevo proporti una iniziativa, che a mia giudizio ritengo molto importante: la modifica della legge elettorale.
La sensazione peggiore che ho in questo periodo, condivisa con un gruppo di amici con i quali ragiono spesso di ciò che accade nella nostra amata Italia, è di disagio profondo e impotenza.
Abbiamo provato, con un Referendum, a dire alla classe politica che volevamo un sistema elettorale diverso, e siccome credo in questa Costituzione, penso che il risultato referendario sia molto più importante di ogni altra cosa detta dal Parlamento. Ora ci troviamo in una situazione drammatica, ciò che il Popolo (che è sovrano) ha detto non viene assolutamente preso in considerazione. Lasciando da parte ogni discorso demagogico che possa dare la colpa ad una parte politica oppure all'altra, ciò che forse potremmo tentare di fare è inondare la presidenza della Repubblica di e-mail perchè Ciampi fermi questa violazione della Costituzione proprio nell'art. 1. Altri Referendum sono stati disattesi e potrebbe essere importante riflettere e provare una azione similare. Ma intanto cominciamo da questa. Non ci sono molte occasioni o strumenti per dire a gran voce che siamo stanchi di vedere il "nulla". Tu sei una voce, che in questi anni ha acquistato autorevolezza, perciò se l'iniziativa ti interessa avrai il nostro appoggio nel diffonderla il più possibile. E....continua così che va bene.
Grazie comunque dello spazio concesso.
Andrea Bucciarelli

Andrea Bucciarelli 24.10.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Credo a questo punto che dovremmo mandare la registrazione al presidente Ciampi... chissà cosa penserà!

Giustino D'Amato 24.10.05 12:01| 
 |
Rispondi al commento

IPOCRISIA AL CUBO.
Purtoppo si caro Beppe, anche la tua è pura IPOCRISIA.
In Italia ognuno tira l'acqua al suo mulino; sia a destra che a sinistra, nelle metropoli che nel più piccolo dei paeselli.
Ogni giorno una nuova telenovela.Ora ti ci metti pure te.
Tante tante belle parole ma alla fine siamo sempre allo stesso punto.I politici fanno i loro interessi e noi ci roviniamo inutilmente il fegato.
Purtroppo Beppe sei MOLTO POCO OGGETTIVO con i politici di sinistra.Tutti si fanno gli affari propri, ma tanto è sempre colpa di Berlusconi.E con questo non si risolve niente.Il nano portatore sano di democrazia si sente di rappresentare una parte dell'Italia.
Questa è realtà!
Ma quel che è vero, sia a destra che a manca, non esistono più principi di base e cioè la COERENZA, l'UMILTA, l'EDUCAZIONE, il RISPETTO DEL PROSSIMO, come già si accennava in un altro post.
Ti sembrano valide alternative al Nano, il mentecatto di Prodi? Rutelli o Fassino?
Ti schieri con la sinistra che "ha fatto le primarie", ma hai letto il pieghevole del programma che potevi ricevere? Dopo 22 righe ho preso sonno, ed erano le 15,23 del pomeriggio.
E tu biasimi questa sinistra?
Per carità, Beppe.Se vuoi prenditi anche te le tue responsabilità e gettati nella mischia che poi vediamo cosa riesci a fare, prima di criticare in modo distruttivo e basta!
Noi siamo dalla tua parte, ma perchè non esponi il culetto, come ha fatto il Berlusca, a cui tutti hanno cercato di strasfondarglielo?
Anche tu NON PUOI cambiare il sistema!Perchè ne fai parte.
Invece di fare "le primarie" perchè i tuoi amici non han il coraggio di proporre delle idee nuove e risolutive!Dicono non ha senso e poi straparlano (esempio energia nucleare o ritorno al carbone)e tutti andiamo in piazza con le nostre bandierine rosse?Eppoi appena vinto le elezioni cosa faranno?
Sai già la risposta.Dunque come il cavaliere o come Di Pietro, scendi in campo anche te.
Ci vedremo tra 5 anni cosa sei riuscito a cambiare..siamo con te

Valerio Costa 24.10.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Un salve a tutti i blog surfer.....

C'E' UN SITO MOOOLTO INTERESSANTE:

http://www.viralvideo.it

E se vi piace scaricarvi UN OPUSCOLO, un file in PDF che riassume molto molto precisamente la vita del portatore nano lo trovate sempre in questo sito.

Comunque di seguito vi scrivo l'indirizzo/link:

http://www.viralvideo.it/pdf/viralvideo%20Berlusconi.pdf

(di Peter Gomez e Marco Travaglio)

In realtà tutti i pezzi che si trovano qua e là nei siti, sono tratti da questo PDF che è la trascrizione integrale.

Nel sito ci sono anche molti video interessanti..... (sezione ADSL e sezione modem 56K) per tutti i gusti.
E come dicono nel sito:
“Chiunque può copiare o diffondere
i materiali del Viral video project gratuitamente
a condizione che non ne venga fatto
un uso commerciale o che vengano
manipolati e/o trasmessi in modo non integrale.”

Sono condivisibili nei circuiti Open-Nap , per e-mail (per es. l'opuscolo in PDF), anzi il sito invita a diffonderli il più possibile......

Così che la gente possa leggerli o vederli.... Voi cosa sceglierete?

Intanto buona lettura......................

Diego Marmeggi 24.10.05 11:49| 
 |
Rispondi al commento

SCIPPATI DI DUE REFERENDUM

Con un referendum fu deciso di abolire il finanziamento pubblico dei partiti, ma poco dopo il finanziamento è stato reintrodotto.
Con un altro referendum fu deciso di abolire il sistema proporzionale, ma il sistema proporzionale sta per essere reintrodotto.
I nostri dipendenti hanno tradito la volontà popolare e lo devono capire.
Sono d'accordo con la proposta di Grillo di una legge che impedisca di cambiare i risultati di un referendum se non con un altro referendum.

gianfranco maruccio 24.10.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

legge elettorale, salva-previti, par condicio, libertà di stampa...
torniamo a parlare di conflitto di interessi per favore !

marco rossi GE 24.10.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari amici del Blog
se volete sentire con le vostre orecchie le bugie del nostro presidente del Consiglio andate all'indirizzo qui sotto e ascoltate bene......

http://www.dariofranceschini.it/audiovideo/berlusconi_bari_2000_09_14.mp3


Poi leggete l'intervento di Dario Franceschini e le invettive del Premier quando gli si ricordava che nel 2000 aveva tuonato contro chi vuole modificare la legge elettorale a colpi di maggioranza (quello che sta facendo la CdL)....e che il presidente della Repubblica non avrebbe mai firmato una legge voluta solo da una parte del Parlamento.
Vi segnalo l'indirizzo per esteso perchè se andate al sito di Dario Franceschini non riuscirete facilmente a trovare l'MP3.
Ascoltare con le orecchie è molto meglio di qualsiasi testo scritto.
Dobbiamo fare una campagna per salvare queste testimonianze....potrebbero essere fatte sparire prima che vengano a conoscenza di tutti e soprattutto perchè le si presenti al Premier quando in campagna elettorale farà il resoconto del famoso "contratto con gli italiani". Una buona giornata a tutti.

andrea paina 24.10.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Titolo:"Bisognava ascoltare Follini" e "i Referendum sono una fregatura"........................
Quello dei due poli, uno che decide e l'altro che è contrario, indipendentemente dalla bontà delle proposte è il modo di far politica sbagliato.
Follini di fronte alla chiusura del dialogo e al chiassosità degli inutili cori da stadio del parlamento si è tirato indietro, perchè non è questo il modo di far politica.
Fassino e Mastella hanno dimostrato interesse a che tale legge venisse varata, modificandone qualche punto, venendosi incontro a metà strada, mediando, e Follini anche.
Il muro contro muro non ci porterà da nessuna parte. E perchè siamo alle prese con il maggioritario?
Perchè abbiamo votato un referendum, subito dopo tangentopoli, dove tutti indignati e traditi dalla maggior parte della classe politica di quel tempo si voleva far qualcosa per rimediare, qualunque cosa, ci han chiesto: Volete cambiare il sistema elettorale? e tutti...SI! bel cambiamento...............................

I referendum sono una mezza fregatura, mezza perchè non lo sono tutti. Come può la gente essere in grado di decidere su questioni come la fecondazione assistita per esempio? Tutti possono dare un loro giudizio su come ci si dovrebbe comportare, ma se non si conosce la materia in questione, la medicina, la casistica in italia etc.. ci si deve fidare di quello che si sente in TV, o sui giornali o alla radio o dagli amici, in quel periodo ho cambiato idea una decina di volte, e non sono ancora convito di aver votato giusto. In questo caso ed in altri mi son trovato di fronte alla possibilità di modificare una legge che non mi piaceva in un modo che non mi piaceva, e allora che devo fare? Votare un referendum che blocca una legge modificata o astenermi sperando che venga subito ridiscussa in parlamento? ABBIAMO DEI DIPENDENTI che devono studiare la materia e trovare la soluzione migliore. Se non sono in grado di farlo verranno licenziati.
E il referendum sul nucleare qualche mese dopo Cernobil.... ma cosa ne sa la gente del livello di sicurezza delle centrali che si stavano costruendo in italia? quante ne sono scoppiate in europa? (off-topic: ora per il nucleare è troppo tardi, bisogna pensare oltre, e convertiamo le centrali a petrolio in centrali a carbone....)

Alvise Bianchin 24.10.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me Berlusconi ha preso questa decisione semplicemente per il fatto che sa di perdere le prossime elezioni assicurandosi così una porzione di potere anche in questa evenineza.Naturalmente è lo stesso motivo che spinse gli esponenti della sinistra a proporre questa opzione di elettorato anni fa.La differenza sostanziale sta quindi nel rispetto che il governo di oggi e di allora hanno ed hanno avuto per la decisione della popolazione italiana.In base a quanto accadutosono propenso a pensare che la sinistra sia il male minore.

Roberto Vecchia 24.10.05 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo che sia sconcertante come i nostri pilitici, in particolare berlusconi, abbiano una memoria cosi' corta. Come fa' berlusconi a a smentire se stesso di 5 anni fa', che affermava: " cambiare la legge elettorale da parte della sola maggioranza sarebbe un gesto di arroganza...che non corrisponde alla volonta' degli elettori etc. etc. ".Adesso la maggioranza di centro - destra ha cambiato la legge elettorale con le stesse modalita' del centro - sinistra nel 2000, con la sola differenza che il centro - sinistra la legge, poi, non la cambio piu'!!

Sluti a Tutti M. Di LIvio

M. Di Livio 24.10.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, volevo solo dirti che parlando l'altro giorno con amici siamo arrivati alla stessa conclusione: una legge avallata da un referendum può essere cambiata solo da un altro referendum. e questo deve essere assolutamente così. porta avanti questo concetto, tanto GIUSTO CHIARO SEMPLICE, DEMOCRATICO!!!, presso i nostri dipendenti.
TU, che sei un COMICO, puoi! :-)
baci e abbarcci,
Valentina

Valentina balbi 24.10.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Tornando al tema "Il ballo del qua-qua" niente di nuovo sotto i ponti, il nostro beneamato e' abbonato ai contro sensi dipende se fa comodo ai suoi interessi, riesce anche a formare catene di controsensi, esempio, riflessione perche' dice che i media sono di parte (ovvero favorisce la sinistra) e cerca di abolire la "par condicio" e come essere ebreo e favorire la creazione di un partito nazista.
La cosa mi sta nauseando sempre di piu'

riccardo saccani 24.10.05 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Grillo moralista, prete rosso!! abbasso Grillo, Abbasso Berlusconi, Abbasso Marcello Pera, il cancro della nostra democrazia. Caro Grillo ti dispiace vedere Saddam sotto processo. Ti dispiace vedere che in Afghanistan c'è un abbozzo di democrazia? Non sei altro che un talebano, difensore di dittatori da Castro a sADDAM. Avessi un millesimo della cultura che ha l'avvocato Biondi!! W Marco Pannella ed Emma Bonino, W la democraazia senza le bombe. W il tribunale dell'Aja. Tu caro Grillo, sei arrogante come Berlusconi. Oltre a ciò sei anche un moralista, come la tua banda di genovesi . Ricci (che lavora a Mediaset), e come lo era De Andrè, il cantautore più sopravvalutato della storia.

gerardo mirarchi 24.10.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

So di essere ripetitivo (ho già scritto questo post in altri "canali"), ma credo che questa sia un'idea buona per provare a cambiare.
Caro Grillo e cari tutti voi "abitanti" di questa enclave. E' ormai chiaro che i banditi che hanno preso possesso delle Istituzioni non le lasceranno mai se non siamo noi a fare qualcosa di veramente eversivo: restituire il potere al soggetto titolare in una democrazia.
Il popolo.
Noi.
Licenziamo deputati e senatori come si cambia l'amministratore del condominio che ti ruba sul riscaldamento.
Smettiamola con la farsa delle elezioni decise a tavolino dai partiti.
Smettiamo di essere elettori di assai poco candidi eletti.
Diventiamo noi i rappresentanti del popolo. A turno, per una legislatura, tutti i cittadini italiani sopra i venti anni saranno deputati, senatori, consiglieri regionali, provinciali o comunali, o eurodeputati.
Come si fa? Beppe Grillo presenta una lista (composta di gente “seria”, che voglia davvero cambiare le cose) alle prossime elezioni, le vince con una percentuale altissima e grazie alla truffaldina legge elettorale che approveranno (possiamo starne certi) nei prossimi giorni si becca il premio di maggioranza. A quel punto si fa una riforma costituzionale pensata dal popolo e per il popolo e presente nel programma elettorale che crea il "servizio parlamentare". Tra i vantaggi: i partiti tornano nel loro alveo naturale, abbandonando le leve del potere abusivamente occupate; le maggioranze in parlamento si formano sul merito delle leggi proposte e non per "obblighi di scuderia"; si risparmiano i soldi delle elezioni e dei rimborsi elettorali ai partiti; si risparmiano i soldi del finanziamento pubblico ai partiti; si abbatte la corruzione.
Io di idee "accessorie" ne ho molte altre, ma non posso scriverle tutte qui. Se Grillo fosse interessato sarei felicissimo di esporle tutte, e ancora più felice di vederle realizzate.
Facciamo qualcosa, tutti, prima che sia troppo tardi.

Marco Spitella - Roma 24.10.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

tutto ciò insegna e conferma, a chi non lo avesse ancora capito, ripeto, a chi non lo avesse ancora capito , che i referendum hanno valore zero. Hanno valore zero perchè per proporre un referendum bastano 500.000 firme, un'inezia visto che rappresentano meno dell'uno per cento degli aventi diritto al voto e questo i nostri politici lo sanno e si guardano bene dal modificare questa norma; hanno valore zero perchè nonostante gli elettori si siano più volte espressi in forma netta per una posizione anziche per un'altra sono stati sempre, dico sempre, disattesi, salvo nei casi in cui la posizione assunta dagli elettori coincideva, guarda caso, con gli interessi della politica. E' UNA VERGOGNA!! E' UNA VERGOGNA!!E' UNA VERGOGNA! E' stato espresso un voto per il finanziamento dei partiti; risultato: disatteso. E' stato espresso che l'iscrizione al sindacato fosse annuale e non a rinnovo automatico; risultato: disatteso. Abolizione del ministero dell'agricoltura; risultato: disatteso. Per il proporzionale; risultato: disatteso. Per la responsabilità dei giudici; risultato: disatteso. Per la caccia; mancanza di quorum. Per la fecondazione assistita: mancanza di quorum... eccetere, eccetera.
Il referendum non ha più valore perchè NOI, NOI!!! NON ABBIAMO VALORE, AGLI OCCHI DI CHI CI GOVERNA. SIANO ESSI DI DESTRA O DI SINISTRA. Non facciamoci infinocchiare dall'anti berlusconismo e dall'anticomunismo. Mirano tutti e solo alla sedia.
Sono disgustato e deluso. Francamente non saprei cosa fare. Lo sfogo è la mia ultima risorsa. E allora vuol proprio dire che viviamo in una società marcia. Serve un movimento trasversale di opinone!! Bisogna farsi ascoltare!! (non basta farsi sentire).
Grazie a tutti di esistere. Soprattutto a te, Beppe.

Lucio Gobbetti 24.10.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo appartengo anche io alla schiera dei disamorati della politica attiva. Questa pilitica non mi piace, continuo a credere che la politica serva a progettare il futuro, a determinare grandi scelte, non a decidere il da farsi della settimana prossima. Ed in questo, purtroppo, non ci sono differenze tra le compagini. Non mi riconosco in nessuna delle parti, essendo venuto a mancare un progetto di lungo respiro. Non ho votato alle primarie. Non vado a scegliere una faccia. Volendo anche accettare le regole attuali del gioco, almeno datemi uno straccio di programma da valutare, non solo la faccia, più o meno simpatica.
Franco Farina

Franco Farina 24.10.05 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sei solo un moralista e bacchettone , peggio dei preti!!
Abbasso Grillo W Pannella

gerardo mirarchi 24.10.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

basta Beppe non ne posso più,ogni volta che apro il tuo blog rido per 10 minuti e piango per ore.
francamente penso che la nostra politica sia ormai talmente marcia che non esistono + soluzioni. Spero nell' aviaria

un carissimo saluto
dario

dario colonnello 24.10.05 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Beppe, facciano una legge che tuteli le scelte dei cittadini espresse con un referendum.
Per quanto riguarda le prossime elezioni sono alcuanto combattuto.
Il sistema mi dà la possibilità di eleggere una guida per il paese e non riesco a decidere se votare per un ladro o un ritardato.
Qualcuno può aiutarmi a decidere.
BEPPE TI PREGO entra in politica e dacci un'alternativa degna di voto e relativa fiducia.
Non costringerci a scegliere il MALE MINORE.

Mirko Barbieri 24.10.05 10:01| 
 |
Rispondi al commento

C'è una pronuncia in tale senso della Corte Costituzionale (Ordinanza n. 9 del 1997). Il principio per cui una norma sulla quale vi sia stata una pronuncia referendaria non sia modificabile se non con il medesimo procedimento referendario è già diritto vivente. Deve solo essere regolamentato, ma, comunque, il Presidente della Repubblica può esercitare un duplice controllo.
1. Rifiuto di firmare la nuova legge;
2. Chiedere il sindacato preventivo della Corte Costituzionale.
Ricordiamolo a Ciampi

valentina Calderoni 24.10.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

C'è una pronuncia in tale senso della Corte Costituzionale (Ordinanza n. 9 del 1997). Il principio per cui una norma sulla quale vi sia stata una pronuncia referendaria non sia modificabile se non con il medesimo procedimento referendario è già diritto vivente. Deve solo essere regolamentato, ma, comunque, il Presidente della Repubblica può esercitare un duplice controllo.
1. Rifiuto di firmare la nuova legge;
2. Chiedere il sindacato preventivo della Corte Costituzionale.
Ricordiamolo a Ciampi

valentina Calderoni 24.10.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo alla proposta, vediamo poi se ci invitano tutti ad andare al mare invece che a votare per il referendum!!

Simone Cappello 24.10.05 09:43| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE...RACCOGLIAMO LE FIRME E MANDIAMOLE A CIAMPI, credo che abbia bisogno di tutto l'appoggio possibile per non firmare la legge elettorale che, purtroppo, piace a tutti i partiti...
Ciao

Giuseppe Buono 24.10.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sembra davvero il ballo del qua qua solo che di papere ce ne sono fin troppe purtroppo. Un referendum che cambi una decisione presa dai politici è un'azione di diritto ! L'importante che i promotori di referendum siano "onesti e coscienziosi" altrimenti andare a spendere altri soldi pubblici per cose futili aggraverebbe solo i nostri debiti.

salvatore tucci 24.10.05 09:04| 
 |
Rispondi al commento

L'idea di Grillo è in realtà un arma a doppio taglio. Se infatti con un referendum abroghiamo una legge e questa viene praticamente rifatta uguale (con piccolissime modifiche) dai nostri dipendenti, dopo tocca mettere mano PER FORZA ad un referendum per cambiarla e il tutto diventa ancora più brigoso. Cosa ne pensate ?

Concludo dicendo che non dovete stare a litigare destra/sinistra. La 2° guerra mondiale è finita da un pezzo, cercare di crescere.

Armando Pappafico 24.10.05 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
ho provato ad ascoltare la registrazione ma o per probelemi tecnici o per altri motivi (non voglio certo ipotizzare censure...o peggio nonostante il nostro gestore principale di rete fissa e adsl aiuti Fidel Castro ad arrestare giornalisti e cittadini troppo curiosi)non riesco ad ascoltarla.
Fossi in te mi preparerei ad un'eventuale censura o chiusura del blog...sappi che in tal casa succederebbe una spece di sommossa popolare,a mio avviso, perchè ormai siamo in molti ad affidarci quasi esclusivamente a per per essere INFORMATI.
cIAO COMPLIMENTI E GRAZIE PER LA TUA LOTTA

Miani Stefano 24.10.05 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo pienamente d'accordo con la tua proposta circa il referendum altrimenti che cosa ci stiamo a fare noi? solo a sopportare questi soprusi da parte di chicchessia?

roberto timperi 24.10.05 07:24| 
 |
Rispondi al commento

beppe quanti siamo visto che sei tu che ci unisci crea una piazza dove possiamo riunirci vorrei passare ai fatti le parole le sappiamo possiamo benissimo diffonderle noi e se diciamo la verità e siamo in tanti non ci possono toccare ormai sei vecchio scherzo la gente predica bene vediamo se ci crede veramente e se muove il culo gratis mi piacerebbe sapere quanti siamo e quanti credono che sia possibile migliorarci la vita

gaspare falco 24.10.05 04:38| 
 |
Rispondi al commento

fino a quando permetteremo a poche persone di avere così tanto potere non avremo scelta,io non sò cosa vuol dire democrazia ma se è questa non la voglio non posso sopportare che un nostro dipendente possa prendere decisioni senza neanche chiedercelo,io voglio che le leggi non vengano toccate da nessuno prima di chiedercelo e se servono devono spiegarci a cosa e perchè,e poi vorrei un programma scritto da tutti i partiti prima di essere eletti,così che non possano fare i loro interessi prima di aver fatto i nostri,e che possano essere cacciati dal popolo senza scadenze non possiamo essere obbligati a tenere uno che non fa il suo lavoro,eleggere un politico per ogni settore e non ritovarsi uno scemo solo perchè il suo partito ha ricevuto più voti

gaspare falco 24.10.05 04:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con chi ha detto che, se la destra perderà, sarà solo perché i portafogli degli italiani si sono assottigliati; altrimenti Berlusconi potrebbe anche farsi crescere il baffetto alla Hitler e invadere la Polonia, la maggioranza degli Italiani lo voterebbe comunque.
Quale che sia la causa, se vincerà questa Unione, dovrà assolutamente metter fine a questo ridicolo teatrino delle riforme costituzionali innalzando il numero di voti necessari ad almeno il 70%, ma PER ULTIMA cosa, cioè dopo aver riportato la legge italiana ad uno stato di DECENZA, per esempio vietando COSTITUZIONALMENTE a pregiudicati e gente in attesa di giudizio di presentarsi alle elezioni, come è già stato fatto DA TEMPO in molti Paesi civili. Voglio dire, non si facciano scrupoli per questo, come non se ne è fatti e non se ne sta facendo la Destra! Se no tra poco arriveranno, alla fine di una legislatura, ad aumentare la durata della stessa ad oltranza, pur di non alzarsi da quel maledetto seggiolone! Facciamo gli scongiuri...

Emiliano Costagli 24.10.05 01:55| 
 |
Rispondi al commento

nel periodo del governo di sinistra abbiamo assistito ad un immobilismo pazzesco, potevano fare leggi importanti, ma non è successo nulla. Ovviamente oggi alla fine di questo governo tirano il colpo di coda facendo cosa vogliono. Ma il prossimo governo di sinstra cosa ci riserva? Una furiosa scazzottata tra le varie correnti senza un programma in comune e finirà di nuovo tutto a rotoli. Secondo me bisogna creare un nuovo movimento, di cittadini, che limiti il potere dei politici e li metta alla corde costringendoli a fare il proprio mestiere. Se continiamo ad aspettare un vero leader o un partito in grado di mettere la politica di fronte alla realtà e cominciare a fare ordine non ci passa più, si muore prima noi ........

antonio di chiano 24.10.05 00:38| 
 |
Rispondi al commento

la Politica è "un conflitto d'interessi"!
ciò vuol dire che ognuno tira l'acqua al suo mulino; "Morte tua vita mea" questo è il principio che i politici di destra e di sinistra portano avanti.
Parlare della legge elettorale e come parlare di una puntata di una telenovela, tante parole ma alla fine siam sempre allo stesso punto,loro fanno i loro interessi e noi lottiamo contro le bollete della vita quotidiana.......
Mi dispiace che Grillo a volte sia poco oggettivo nel commentare i politici di sinistra ma la realta è questa! Oggi CI MANCAN i principi di base e cioè la COERENZA, l'UMILTA, l'EDUCAZIONE, il RISPETTO DEL PROSSIMO.
Che alternative abbiamo al Nano Berlusca? Un Prodi,Un Rutelli o un Fassino, peggio che andar di notte, almeno il berlusca si alza la mattina combattendo per il suo Fondo schiena!
Invece di fare "le primarie" perche non han il coraggio di proporre delle idee nuove e risolutive! Invece di farci pagare 1Euro per decidere chi si farà i Cavoli suoi una volta eletto! perche non si sbattono per farci capir le cose.
Beppe grillo è uno solo e possiam vederlo in TV solo una volta ogni 5 anni, il Prodi, Fassino ecc, ecc. son in TV ogni giorno, ma ciò che dicono non ha senso (esempio energia nucleare o ritorno al carbone)
E come decidere chi sarà il comandante di una nave che affonda. Ma pensiamo a come non far affondar sta splendida bagnarola chiamata Italia...

Marco Ranzoni 24.10.05 00:17| 
 |
Rispondi al commento

..ma lo vedi come fanno?i politici sono tutti gli stessi..
giuro che delle facce toste come queste non si sono mai viste e secondo me sarà sempre peggio..dopo silvietto verrà qualche altro cretino che farà i suoi interessi sotto gli occhi di tutti ed avrà pure lui la faccia tosta di fare come se niente fosse.
Proprio oggi ho visto "Report" su raitre e sono rimasto sconcertato dal fatto che negli Stati Uniti esiste una televisione pubblica (PBS) la quale è finanziata da fondazioni private e telespettatori che danno spontaneamente dei contributi. Ecco..in questa tv non ci sono spazi pubblicitari e tutti i programmi sono mirati ad informare ed accrescere la cultura della popolazione, cosa che può accadere solo quando il giornalismo è indipendente e la verità non è nascosta a nessuno. In italia non è certo così..la funzione della RAI (a parte alcuni programmi..) è principalmente quella di rincretinire sempre più la gente e le notizie più importanti sono spesso censurate o nella migliore delle ipotesi alleggerite dal peso politico che potrebbero avere.

Quello che voglio dire è che anche una notizia come questa ci è stata negata per l'ennesima volta, che senza persone come Grillo la gente rimarrà all'oscuro di tutto per sempre, chiusa nei suoi pregiudizi.
Dobbiamo avere il diritto di sapere a che razza di persone facciamo amministrare i nostri soldi..gente disposta a tutto per tentare di rimanere dov'è e disposta a tutto per continuare a guadagnare sempre di più, in una corsa folle e inutile..
Grazie, continua così..

silvio dossi 24.10.05 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ho visto il tuo spettacolo a Milano. Sei grande! Sono uscito incazzato nero!
Ho aderito al gruppo di Milano, ma mi rendo conto che c'é tanta volgia di fare ma troppe idee.
Secondo me, siccome puoi avere tantissimo seguito, dovresti coordinare i vari gruppi, e fare in modo che diventino un vero e proprio movimento di opinione. Ritengo che una manfestazione a Roma di tutti i gruppi non potrebbe essere taciuta dai media, e sarebbe utilissima poi per attuare anche le piccole inizative locali. Può essere un primo vero segnale per fare sapere che siamo in tanti ad essere veramente stufi di essere presi in giro.Con te possiamo fare vermanete qualcosa e cominciare a dare fastidio sul serio. Hai messo in moto una cosa belllissima, ma penso ci sia bisogno di te per instradarla.
Fammi sapere.
Un caro saluto.
Giuliano Bujatti

Giuliano Bujatti 23.10.05 21:40| 
 |
Rispondi al commento

anche stavolta il portatore nano di democrazia, benessere, felicità, 1.000.000 di posti di lavoro, etc., etc. e la sua corte dei miracoli cambiano e si sistemano una legge dello Stato Italiano, per i loro tornaconti personali e di partito... la modifica della legge elettorale è l'ultimo capitolo di una vergognosa serie di leggi stravolte, modificate e adattate ai loro fini. x quanto ancora dovremo subirli? Purtroppo non vedo la reazione popolare che mi piacerebbe vedere in giro; troppi, me compreso, subiamo passivamente questo vergognoso ed indegno governo, senza reagire, senza protestare, senza alzare la voce, ma ora basta!! aspetto con ansia aprile '06, aspetto le elezioni e spero che in quel giorno metteremo finalmente la parola fine all'epopea del nano e dei suoi servi sciocchi.

Fabio Di Rita 23.10.05 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho preso visione, in una antenna locale, della registrazione da lei effettuata a suo tempo in Svizzera. Mi riferisco a quanto lei ha detto in merito a Skype. Lei ha dato una informazione "in parte" non completa. Si è dimenticato di informare il suo pubblico che per fare le telefonate da un cellulare in Australia, bisogna essere collegati ad un GPRS e quindi i costi da lei menzionati non mi tornano. Forse lei ha detto così perchè ha un abbonamento FLAT per il GPRS, ma glielo vada mò a spiegare alla casalinga o alla persona comune cosa significa. Se invecie si riferiva ad un collegamento fatto con il PC, allora mi sta bene (premesso che anche lì cè da dire qualcosa) ma se ben ricordo lei ha dato il suo cell al signore del pubblico e non un pc. Le auguro buon lavoro. Distintamente la saluto G.P. Allievi - Lovere- BG (IT)

Allievi Giovanni 23.10.05 19:58| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe

E' evidente che i nostri dipendenti, questa parola sta' prendendo piede alla grande, sono allo sbaraglio. Non ci rappresentano da molto tempo. E' una lotta di interessi loro e non i nostri, quelli li dobbiamo coltivare da soli.

Sarei favorevole ad un referendum per poter dar voce ai datori di lavoro (noi).

Ne farei anche un' altro di referendum, aboliamo i contratti co.co.pro. Io ci sto' dentro e devo dire che la cosa non funziona. Il problema e' che si e' creata una realta' lavorativa che non rende libere le persone.

Hanno tutti una grande paura di essere cacciati via in un baleno e quindi rigano dritti, anche in presenza di ingiustizie. Gli hanno fatto credere che esiste una "Crisi"! Alla fine la crisi si crea perche' tutti ci credono.

Licenziamoli! Tutti a casa...

Io per quanto mi riguarda ho comprato un casale in campagna e abbiamo intenzione di tirare su' un vivaio e mettere su' uno studio di registrazione.
Un giorno avremo un lavoro autonomo e ciao ciao alla citta', macchine ed alle sue illusioni.

Robert Hanrahan 23.10.05 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Be', spero che la sinistra, quando sara' al governo, faccia una legge per cambiare la Costituzione solo con il 75% dei voti del Parlamento o a referendum...

Qualcuno l'ha proposto e mi sembra sensato, ma speriamo non sia solo l'ennesimo miraggio...

Carlo Dotti 23.10.05 18:32| 
 |
Rispondi al commento

x paolo falchini .
quello che tu ai scritto e' vero ,il p.c.i era quel partito composto da proletari che a fatto avere tante conquiste sociali , appunto e'stato voluto dai compagni venduti il suo cadimento .
caro paolo ammiro la tua realta e ricorda sempre a questa gente che per 40 anni a comandato la dc ed e' quella che a messo in rovina l'italia certo anche il p.c.i a avuto i suoi errori ,ora mi dite chi c'e' a difensere gli operai .
paolo se vuoi contattarmi stefanoderoma@hotmail.it p.s diffondi i tuoi pensieri e porta l'elevazione delle coscienze e non far dimenticare quanti erano ai funerali di berlinguer .

pisapia stefano 23.10.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,

ma com'e' possibile che gli Italiani siano cosi' ignavi?
Gli fanno una devolution in faccia, gli fanno un colpo di mano proporzionale, senza contare tutto il resto che in una legislatura e' stato scippato, in termini di diritti veri e propri, e ai miei compatrioti non fanno nulla. NON GLI INTERESSA NIENTE.

Ti dico una cosa.
Sai perche' (se Dio vorra') il Berlusconi perdera'?

Non per la sua immoralita'. Agli Italiani sembra proprio non importare. L'hanno votato pur sapendo che e', quantomeno, un corruttore e un evasore fiscale, al peggio un riciclatore di denaro della mafia o altro. No, non per questo. Anzi forse hanno apprezzato la 'furberia' italica in questo. No, hanno sperato che delle briciole del ricco piatto di Berlusconi, potessero essere raccolte.

No, non lo voteranno non perche' ha sdradicato le basi della democrazia, ingerendo in malo modo sulla Giustizia.

No, non lo voteranno non perche' ha distrutto la credibilita' del paese all'estero con le sue figurette da teatrino e con l'abolizione del falso in bilancio, giusto per far fuggire l'ultimo investitore straniero disposto a rischiare in questo paese.

No.
Non lo voteranno un'altra volta per puro egoismo e particolarismo: perche' ci ha affamato.
L'unica ragione per la quale perdera' e' perche' ha distrutto l'economia italiana e impoverito il paese.
Se non ci avesse toccato il portafoglio, sai cosa ti dico?
Avrebbe vinto ancora, tanto siamo immorali.

Con stima.

Alessandro Polli 23.10.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, secondo me l'unica soluzione e' fare una petizione al Presidente della Repubblica contenete il discorso del nanetto perche' non ratifichi la legge. Inoltre molto propabilmente e' incostituzionale, visto che le liste sono bloccate e si nega la possibilita' al cittadino di scegliere il proprio candidato.
Ciao
Bruno

bruno cornaglia 23.10.05 14:43| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,mi rendere modificabile una decisione referendaria solo tramite un altro referendum mi sembra giusto,anche perchè rivaluterebbe l'UNICO STRUMENTO DI POTERE DIRETTO a nostra disposizione.... però bisognerebbe anche eliminare il maledettissimo quorum del 50+1%!!! mi sono sinceramente stancata di vedere i referendum mandati a rotoli dai menefreghisti in scampagnata domenicale...siccome noi non possiamo fare votazioni multiple come usano fare i parlamentari x i loro vicini assenti,mi sembra equo che DECIDA CHI VOTA,gli altri...si abbronzino e si adeguino!

elena zagni 23.10.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

è anticostituzionale quello che fanno il calvo e i suoi mafiosi ...ma non so che fare che dire e a chi ...tranne che votare votare votare persone come te di cui ho stima e fiducia.
Vai da celentano ti prego sii la nostra voce ...saluti da una napoletana sempre più incazzata

alessandra lapadula 23.10.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Roberto Volpi (vedere sotto).

Roberto, Beppe è stato effettivamente impreciso e quindi grazie della tua puntualizzazione tecnica.

Quello che però TU non hai assolutamente capito (e, con te, non l'hanno capito in molti) è lo spirito della proposta.

Se un referedum "abroga" qualcosa, vuol dire che il popolo è CONTRARIO a quella cosa. Qual'è il diritto in base al quale, quindi, un governo - che dal POPOLO è eletto - vanifica la volontà popolare ripristinando quello che il popolo ha abrogato?

Se passa questo principio, cioè quello che la volontà del popolo può essere calpestata da una decisione di pochi, dovremmo anche accettare i golpe!

Le elezioni democratiche hanno effetto o no? Il nano di Arcore ci sì è riempito la boccaccia per anni dicendo che il suo era un governo eletto dal popolo!

Per di più, per quale MALSANA RAGIONE un governo che è stato già delegittimato per ben due volte nel corso delle ultime due consultazioni, dovrebbe arrogarsi il diritto di vanificare le decisioni di quello stesso popolo che, in un attimo di distrazione, gli ha consentito di andare in giro tronfio e rigonfio per anni?!

Magari ora hai capito, spero.

Nedo Paglianti 23.10.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Viva chi racconta la verità viva biagi santoro la guzzanti e il grande, insostituibile BEPPE GRILLO!! Vorrei dire, non so se è anche la vostra sensazioni ma sento che le cose stanno per arrivare ad una svolta, speriamo che avvenga in aprile!

mattia alessi 23.10.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Per Benito le rose
Caro Benito,condivido il tuo discorso.E compro il giornale Libero che è senz'altro più obiettivo dei giornalisti venduti alla sinistra.Feltri non ha le palle,tutte sciocchezze,è soloun osservatore più indipendente degli altri.E poi,mezza Italia ha votato Berlusconi.Sinceramente non capisco che suggerimenti possa trarre Grillo da quelli che scrivono su questo blog:gente schierata;proprio come i Biagi,Santoro e affini..
Saluti
Sandro

Sandro zonfrilli 23.10.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere che commenti da il mitico grillo alla trasmisione di celentano.....
apparte la solita menata sull naturalismo (un pò noioso)ma sta percorrendo la nostra linea.....

adamo moscatelli Commentatore in marcia al V2day 23.10.05 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare di aver capito che Lei, Sig.Grillo, non è a favore della devolution o del federalismo fiscale. Mi potrebbe spiegare meglio le Sue opinioni, dato che la situazione, per le regioni non a statuto speciale, non è rosea. Leggere qui per credere http://www.giornal.it/Pagine/Articolo/Articolo.asp?ida=8977

Vorrei capire meglio i pro e contro di tale soluzione da una persona informata come è Lei.
Grazie.Saluti

Marco Marciano 23.10.05 13:15| 
 |
Rispondi al commento

La rivoluzione gli Italiani non la fanno per la politica, la fanno per il calcio, per le ferie, per i reality show, ma non per il nano portatore di colpi di mano.
Non è una bella idea che tu scenda in politica, tu devi fare il lavoro che stai facendo adesso, denunciare le ingiustizie di destra e di sinistra.
La rete è un'arma micidiale usiamola contro lo strapotere politico, tu sei la mente e noi il tuo braccio armato, se è vero che in america hanno cambiato una legge inviando un milione di e-mail,
La forza siamo noi e la rete, usiamola !!!
in attesa di "ordini" saluto tutti

pino potenza Commentatore in marcia al V2day 23.10.05 12:54| 
 |
Rispondi al commento

beh, noi abbiamo FASSINO, CHE E' ANDATO DALLA DE FILIPPI. DA QUESTO, ALCUNI POSSIBILI SVILUPPI PER LA SINISTRA ITALIANA:
1. IL DE FILIPPI RIUNIFICA LA SINISTRA IN UNO SPECIALE DI UOMINI E DONNE IN CUI COSTANTINO INSEGNA A RUTELLI COME CORTEGGIARE FOLLINI.
2. FASSINO VIENE INVITATO DALLA CLERICI A MANGIARE LE TAGLIATELLE DI NONNA PINA INSIEME A BERTINOTTI (CHE PERO'SDEGNA LE TAGLIATELLE E OPTA PER UN SUSHI)
3. PER LE PROSSIME POLITICHE VENGONO SPEDITI TUTTI SULL'ISOLA DEI FAMOSI PER UNA ELIMINAZIONE DIRETTA A COLPI DI MACHETE, PURCHE'ALBANO RESTI LI' A SPIEGARE COME SI FA IL LEADER.
(GRAZIE PER ESSERE IL NOSTRO QUOTIDIANO).

michela andreozzi 23.10.05 12:26| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera, insieme a mio figlio di 14 anni, abiamo visto una registrazione del suo spettacolo di quest'anno a milano, quello ripreso dalla tv svizzera.
lei è una persona stupenda e questo spettacolo dovrebbe essere visto anche nelle scuole...secondarie di secondo grado. vale molto di più, anche per i nostri ragazzi. mio figlio, che non la conosceva,era semplicemente entusiasta!(io, che sigh...ho 44 ani l'ho vista in tv quando era possibile e poi 3 anni fa a capo d'orlando, quando cadde quella pioggia incredibile in pieno agosto!!!!!!! ricorda?). grazie, grazie, grazie e ancora grazie. le vogliamo bene. angelo e giuseppe catalano da palermo

giuseppe catalano 23.10.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento

BEPPEEEE!!!! VAI DA CELENTANOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

))))))))))))))))))))))))))PER FAVORE!!!!!!!!!!!!!!((((((((((((((((((((((((((((((((((((((((

C'E' BISOGNO DI UNO CON LE PALLE, CHE SVEGLIA TUTTA QUESTA MASSA DI ZOMBIE ITALIANI CHE SIAMO DIVENTATI......................

IN CULO ALLE PROBLEMATICHE LEGALI CHE C'HAI IN CORSO............

PARLA IN TV AGLI ITALIANI E COSI' COME FAI CON I TUOI SPETTACOLI......

SVEGLIALI, SVEGLIALI,SVEGLIALI SVEGLIALI, MALEDETTE LE TALPE, LE ISOLE IL CALCIO E CAZZATE VARIE..... C'E' URGENTE BISOGNO DI TE!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO VAI DA CELENTANO

CI SERVE IL TUO AIUTO...............................

Diego Marmeggi 23.10.05 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha ragione?

Nel 2000 la sinistra voleva cambiare la
legge elettorale a colpi di maggioranza e alla destra giustamente non andava bene.
Adesso è la destra che vuole cambiare la legge elettorale e alla sinistra giustamente non va bene.Ora mi chiedo.chi ha ragione?
La verità è che ogniuno tira l'acqua al suo
mulino. Alle elezioni saremo costretti a scegliere tra una cacca fredda ed una cacca leggermente tiepida.non c'è nessuna alternativa.

GIULIANO

Giuliano Ferko 23.10.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

sono del parere che il referendum sia uno strumento molto utile in una democrazia, perchè il popolo puo dare un parere diretto su una determinata questione, purtroppo i partiti nel corso degli anni l'hanno fatto diventare una burla, perchè hanno sempre inserito moltissimi quesiti, tanto per confondere le idee alle persone e distogliere l'attenzione sulla o sulle questioni più importatnti, e ne hanno abusato con il risultato che la gente non ha più voglia di andare a votare.
ora vorrei porvi un quesito io:quante persone che hanno votato il portatore nano di referendum saranno state folgorate sulla via di Damasco e si saranno accorte dell'errore commesso?
A prosposito dell'intervento di grillo ai parchi di nervi, da genovese, vorrei segnalare lo starto di degrado di un'altra area verde della mia città: villa Gambaro.
Io da bambina, non è passato un secolo, andavo a giocarci e c'erano tanti altri bambini, era un posto tranquillo e le madri ci portavano i figli a fare merenda, poi verso la fine degli anni settanta, sono incominciati ad arrivare i drogati e così niente, più merenda al parco.
Ora è diventata una giungla, regno dei cani accompagnati dai padroni che pensano gli venga la sciatica se raccolgono gli escrementi con la paletta ( adoro gli animali,non sono contro ìdi loro ma sono contro i padroni maleducati che fanno sì che la gente se la prenda con i nostri amici a quattro zampe).Sarebbe un bel parco, ora voglio chiedere nella circoscrizione se qualcuno vuole fare qualcosa, chi è di Genova ed è interessato, si faccia sentire.
un'ultima cosa, stamane ho letto sul quotidiano, che dalla prossima settimana sarà in attività un' auto che fotograferà le strade per mettere in luce i punti( praticamente tutta la strada)che presentano buche, benissimo ho pensato, ma perchè non facciamo lo stesso per i marciapiedi pieni di buche e se stretti molto pericolosi?Ciao Eleonora

eleonora tonoli 23.10.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Forse arrivo tardi, o forse ripeto qualcosa di già detto, ma il testo di Grillo contiene alcune imprecisioni che è necesario correggere.

Un referendum non "sancisce" nessuna legge. È un istituto che ABROGA alcune leggi ordinarie, o parti di esse.

Inoltre, l'istituto della "sanzione della legge" non esiste nella nostra costituzione. Esisteva nello Statuto Albertino del 1848.

Detto questo, è necessario aggiungere che una qualunque legge ordinaria può essere modificata e abrogata da un'altra successiva.

Il discorso in sostanza non si regge in piedi, un po' come la frase: "il Brasile non vincerà mai lo scudetto se continua a mettere Figo in porta".

Roberto Volpi 23.10.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente d'accordo. Tuttavia bisogna verificare che il referendum non continui ad essere come è ora un cavallo da corsa per partiti movimentisti senza un briciolo di idea di base alle spalle

Claudio Andreani 23.10.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO PROPORZIONALE E' TRUFFALDINO

Se questa legge verrà approvata i cittadini perderanno la libertà di scegliere chi li rappresenterà in Parlamento. I deputati saranno nominati dai partiti in proporzione ai voti raccolti. E potranno far eleggere chi vogliono senza neanche mostrare la loro faccia.
La partitocrazia ritorna alla grande e si riprende anche QUEL POCO che avevamo conquistato col maggioritario.

Un saluto a Luigi.

gianfranco maruccio 23.10.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma certo che i problemi dell'italia non sono da attribuire tutti al berlusca, il nano è solo il frutto di una nazione che riesce a sopravvivere perchè non riesce a far rispettare le leggi che ha in uso. Questo ti sembra un paradosso? Lo è perchè questo è il paese dell'aiutino del non è che hai un'amico che lavora, del tanto poi c'è il condono, del non ho nulla da fare vedo dal medico che m'imbottisce di pillole. Del medico che ti visita nel pubblico e ti dice qui non posso fare nulla se poi vieni in studio (spesso 2 piani sotto la struttura pubblica) ti visito. Il paese dove dai i tuoi sodli alle banche paghi 170euri l'anno di spese e devi anche dire grazie. Il paese in qui la forze dell'ordine si devono temere che cazzzo devo temere ti pago io!!! E basta oggi e una bella giornata e non mi volgio avvilire creiamo una coscenza nazionale in qui tutti servono a tutti. Diventiamo cittadini e non vassalli con continui timori reverenzili per chi detiene il potere, siamo noi il potere, People have the power.

gianluca zandri 23.10.05 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che sono un elettore di destra, volevo dire che come diveva Giulio Andreotti "il potere logora chi non ce l'ha" santissime parole. Molti oggi si sono dimenticati cosa la sinistra italiana ha perpetrato nei confronti degli oppositori.. Esempi: "multare Forattini per le vignette sul caso Mitrokin" tanto che se vi ricordate, Forattini nelle sue vignette aveva fatto sparire la faccia di questo politico così ben accettante la satira politica. Inoltre negli spettacoli alla tv di stato si vedevano soprattutto personaggi di sinistra, quelli che ora non si vedono più perchè c'è la destra al governo. Allora amici miei..il fatto è che destra e sinistra si comportano in maniera simile una volta al governo..non ci sono buoni e cattivi..l'unica cosa che ancora mi fà essere di destra è che........sulla A33 autostrada Asti-Cuneo stanno lavorando...che da Novara a Torino un locomotore ha toccato i 340km/h e l'europa ora è più vicina e che se non ci fossero gli ambientalisti con i loro vincoli paesaggistici..molte opere per renderci più aderenti a un Europa che corre, sarebbero già realtà invece che bloccate(andate a vedere cosa è l'Orimulsio che bruciano alcune centrali elettriche italiane e capirete quanto il nucleare sia pulito! inoltre mi sembra che una certa Donatella D. sia l'importatore per l'Italia?!??).
Concludendo..OK che sia a destra che a sinistra le nostre opinioni vengono quotidianamente calpestate e inascoltate..ma c'è chi fà, anche sbagliando e chi critica solamente senza costruire nulla. (La sinistra,come ha detto Beppe nel suo spettacolo se sparisse chiudendosi in una cantina, stando zitti fino alle elezioni, vincerebbero con il 90% dei consensi!)
Io andrò a votare ancora destra tappandomi il naso!..non voterò certo il nano,ma comunque sò che voterò il meno peggio...il buono scordiamocelo..mai è esistito e mai esisterà..come diceva Pino Daniele "la storia la fanno i cattivi si sà".

Beppe ho comprato il tuo dvd...sei incommensurabile!!..sei grandioso!!..e non saresti un ligure ;-)

Carlo Carlin 23.10.05 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Gianfranco
Mentre scrivevo tu postavi un raggio di sole e una speranza, hai perfettamente ragione, cerchiamo soluzioni o non se ne uscirà più
questo blog è un movimento civile impressionante facciamo che serva

Luigi Sardella 23.10.05 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi il bolg sta perdendo di spirito critico, mi sembra stia diventando un volantino contro Berlusconi, a mio modesto parere preoccuparsi troppo di Berlusconi è come preoccuparsi dell'influenza al settimo giorno, quando ormai hai 37,2 di febbre. Il problema dell'italia è che l'alternativa a Berlusconi è un "Tronchetti Provera" qualsiasi, viviamo schiavizzati da quattro potenti e i Franceschini che sento acclamare nel blog rompono le scatole con quello che diceva il nano 5 anni fa. Nessuno propone una legge che punisca severamente le industrie che si uniscono per alzare i prezzi oltre ogni ragionevolezza, nessuno attacca le assicurazioni, e per un ministro (leghista, questa forse la beffa più grossa) che solo ipotizza di tenerle fuori dal TFR c'è un parlamento trsversalmente unito che si scatena in una gazzarra indegna che serve solo a mandare tutto in vacca. Il problema degli italiani non è il nano!!!!!!!!!!!!!!!! ma le mummie inerti che lo circondano e giocano al suo gioco. Vedere un parlamento che al posto di legiferare fa le barricate è molto triste, vedere parlamentari che ad ogni legge invocano referendum è ridicolo, sono loro che devono fare le leggi, non noi, noi li paghiamo per questo non per fare gazzara.
ciao a tutti

Luigi Sardella 23.10.05 10:42| 
 |
Rispondi al commento

DIRIGENTI INSUFFICIENTI

Se il Polo di Berlusconi ha fatto quello che non osò fare l'Ulivo è perchè Fassino, Rutelli, Bertinotti, non sono stati capaci di impedirglielo. E su questo dovrebbe aprirsi una questione. Come è possibile che con la maggioranza della popolazione contraria a questa legge elettorale truffaldina l'opposizione non sia stata capace di bloccarla?

gianfranco maruccio 23.10.05 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Che la trovata del reinserimento del proporzionale serva al nano per limitare i danni lo hanno capito anche i bambini (almeno lo spero), personalemente il proporzionale a me piace, è la forma elettiva più democratica e giusta, certo vorrei sapere come si concilia con le altre modifiche quindi con i maggiori poteri del presidente del consiglio e la trasformazione del Presidente della Repubblica a marionetta della maggioranza bahh mi spiegate?!?!

gianluca zandri 23.10.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ho trovato in rete un documentario interessantissimo della TV americana sul portatore nano che deve essere assolutamente divulgato.
Io l'ho trovato scaricandolo tramite LimeWire.
Se mi lasci un recapito te lo potrei eventualmente inviare io.
Si tratta di qualcosa di veramente inedito ed è sconvolgente che gli americani ci facciano chiarezza su cose che il nano di Arcore combina e che pochi vogliono vedere.
A tua completa disposizione per eventuali informazioni.
Ciao Emiliano.

Emiliano Rastello 23.10.05 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono una cittadina palermitana che lavora in sanità da circa 20 anni e precisamente nell'azienda ospedaliera palermitana che ha visto in questi giorni il proprio manager arrestato per truffa perpetrata ai danni dell'azienda ed io aggiungo dei suoi lavoratori, per avere usurpato un posto pubblico di dirigente certificando titoli falsi di cui non è mai stato in possesso.Sono anche una cittadina annichilita dalla attuale politica diretta da una classe dirigente priva di scrupoli ,corrotta , indagata ,truffaldina e che invece di essere in galera cambia leggi e articoli della Costituzione a suo piacimento.Cerco di parlare con tutte le persone che conosco spiegando loro che questo è il frutto della nostra ignoranza della nostra assenza dalle scene della politica italiana di cui siamo gli artefici con il nostro voto ed i complici con il nostro silenzio-assenso,ma ciò che ottengo dalla maggioranza è l'essere considerata una marziana una rompiballe da tenere lontana....cerco di parlare di diritti di sacri diritti di Noi Cittadini che non dobbiamo elemosinare o peggio chiedere come favori , ma pretendere visto che siamo Noi i datori di lavoro di questa classe dirigente(cito le parole dell'eccellentissimo giudice Borsellino)e sento intorno a me il vuoto.....Ma è possibile che siamo diventati il Popolo del calcio ,del grande fratello. dell'isola dei famosi, della De Filippi ecc? Eppure questa è la triste e cruda verità....L'ultima notizia che mi ha veramente spiazzata è stata la ,per fortuna non accettata dal medesimo ,candidatura del sigror Pippo Baudo alle prossime elezioni come esponente della opposizione siciliana!!!Ma è mai possibile che non ci sia un politico più valido per formazione e storia personale da proporre? Non so più cosa fare e cosa sperare per i nostri figli .. propongo ì'espatrio di massa di tutti i cittadini incazzati ed annichiliti nell' isola degli emarginati.Ho una domanda da farti:i dipendenti possono essere parte civile contro il manager?

silvia fiorito 23.10.05 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con la tua proposta che solo un referendum abolirà la legge fatta su un referendum ma questo a cosa serve? Se ti candidassi in politica sarebbe meglio perchè potrei votarti e non sarei nell'incertezza di oggi sulla mia astensione alle prossime elezioni.

alessandra pintore 23.10.05 09:04| 
 |
Rispondi al commento

La cultura!! Perché tra argomenti di questo Blog c'è perfino la "Viabilità" e non c'è la "Cultura"?!

Chi non ha cultura è alla mercé di chi ne ha più di lui. I nostri governanti, di qualuque colore, abilmente supportati dall'operato dei vari Maurizi Costanzi, lavorano da oltre 20 anni alla distruzione del livello culturale dei giovani, perché i giovani saranno la classe dirigente di domani, e nessuno di noi si ribella!!

Prendiamo il famoso caso Lugaresi, benzinaio a Cesenatico: questo pover'uomo, ignorante e disperato, ha lasciato un paio di messaggi alla segreteria dell'assistenza tecnica del suo distributore per lamentarsi del malfunzionamento dell'impianto. Era talmente e giustamente arrabbiato, che ha sparato una sequenza di bestemmie irripetibili.

La registrazione delle telefonate è arrivata non si sa come in rete ed è diventata, altrettanto incomprensibilmente, un disco-mix ballatissimo nelle discoteche della riviera romagnola!

Morale: Lugaresi ha oggi numerosi avvocati che stanno chiedendo risarcimento danni e diritti d'autore. Al suo distributore c'è costantemente la fila di due chilometri, ne hanno parlato tutti i giornali ed è diventato una delle persone più famose d'Italia. I ragazzi in discoteca, quando parte il disco della sua sequela di bestemmie, smettono di ballare e danno vita ad un'ovazione generale, con slogan da stadio inneggianti a questo "nuovo eroe metropolitano". Ecco, sono i fenomeni come "Lugaresi" quelli su cui gli investitori devono puntare: lo dimostrano i fatti!

Allora basta, caro Beppe, basta. Basta con la professionalità artistica, basta con l'accademia di arte drammatica, con il conservatorio, con l'università.

Le uniche cose che servono davvero sono il trash, le veline ed i reality-show, perché la cultura di massa ormai capisce solo la merda. Tutto ciò che si eleva culturalmente più su della fogna risulta incomprensibile e noioso.

Bravo Maurizio Costanzo: tu e tuo marito, finalmente, ce l'avete fatta!

Nedo Paglianti 23.10.05 07:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sono appena sparato un'ora e passa del dibattito in aula di franceschini riguardo all'approvazione della legge elettorale e mi sono chiesto se porca troia non sia possibile far ascoltare agli italiani il discorso che ha fatto.
ho un idea caro beppe, perche' non chiedi a Celentano se puo' far ascoltare un po di quel discorso il prossimo giovedi'?il nano ed i vari fini casini ecc..... farebbero una di quelle figure di merda che un uomo (ed io che la penso cosi mi ritengo uomo)non vorrebbe mai fare:aver dichiarato di credere in un principio per poi calpestarlo per interessi personali e non.in poche parole metterlo nel c..o a chi ha creduto in te.LO DICO PER CHI HA CREDUTO A BERLUSCONI E QUINDI NON IO.
ciao mauro

mauro magnani 23.10.05 03:38| 
 |
Rispondi al commento

Oggi su radio radicale ho seguito una vicenda che mi ha molto colpito...
Pare che la An Kronos (si scrive così??) abbia battuto una notizia nella quale diceva che al congresso del NUOVO PSI a cui partecipava anche pannella per definire insieme a loro la nascita del nuovo soggetto politico che unisce i Radicali ai Socialisti..un partioto Laico Riformista e Soicialista in linea con molti paesi europei, secondo la notizia battuta pannellla non avrebbe potuto parlare perchè contestato vioentemente dai partecipanti....la notizia è stata ripresa dal tg1...in realtà dalle registrazioni ascoltate...www.radicali.it...le cose non stanno cosi...e pannella si è incazzato..gfiustamente direi....

c'è molta troppa confusione in italia

Massimiliano Caboni 23.10.05 00:48| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo fare una precisazione: nel 2000 la sinistra propose in parlamento delle modifiche alla legge elettorale, ma siccome il portatore nano di democrazia e altri della coalizione di centro destra non erano d'accordo e siccome voglio ancora credere che a sinistra ci siano persone più civili e sensate di questa destra estremistica, questa proposta il centro sinistra la ritirò, consapevole che per cambiare le regole del gioco ci vuole anche l'accordo dell'opposizione.
Qualche giorno fa invece il portatore nano ricattando la sua stessa maggioranza ha fatto approvare a colpi di maggioranza in parlamento la modifica della legge elettorale e di seguito anche della costituzione, fregandosene altamente del parere dell'opposizione e solo interessato al suo stesso tornaconto credendo in questo modo di ottenere più voti alle prossime elezioni.
Credo che ogni ulteriore commento sia superfluo e credo Beppe e altri bloggers, che vada bene fare certi paragoni ma sempre con le dovute differenze!
Un caro saluto a te e a tutti i bloggers
Lucia

Lucia De Rocco 22.10.05 23:45| 
 |
Rispondi al commento

w sempre il che

pisapia stefano 22.10.05 23:44| 
 |
Rispondi al commento

W il Che. Libertà a tutte le persone. Ghigliottiniamo tutte le ingiustizie e tutti puffi d'Italia. Grande Beppe.

Leonardo Elia 22.10.05 23:41| 
 |
Rispondi al commento

la cosa che mi fa incazzare di piu' e' che il popolo se ne sta fregandodella politica .
la politica per cambiare a bisogno del popolo ,ragazzi stanno facendo una campagna anti comunismo , possibile che non si riesce a capire che il comunismo e' quell'ideologia che mette paura ai capitalisti e specialmente a bush che a paura del comunismo. ora primache qualcuno di voi tira fuori i soliti discorsi che i comunisti mangiano i bambini , vediamo veramente il significato di comunismo poi allora decidiamo di stare dall'altra parte , pero' perche' fare la caccia ai comunisti che assieme ai socialisti e ad altri proletari stanchi della dittatura nazifascista sono andati a combattere per le montagne . signori se facciamo 1+1 oggi gia ci viviamo in una dittatura altrimenti silvio berlusconi non si erapermassodi cambiare una legge votata dal popolo , ora che fa se non gli va bene cambia anche l'art.18 , poi .
caro beppe un altra cosa penso che santoro per fare una cosa in grande ho si doveva unire a voi che non avete partecipato oppure doveva entrarein trasmissione cantando bella ciao , se poi vogliamo rinnegare anche questa allora che rivenga il fascismo.

pisapia stefano 22.10.05 23:41| 
 |
Rispondi al commento

vorrei consigliare un gran bel film: il titolo è:


Surplus. cercatelo, ne vale la pena.

roberto ferri 22.10.05 23:38| 
 |
Rispondi al commento

beppe, o se preferisci, beppe grillo, nessuno ha la verità. nemmeno tu. pensavo fosse un blob itelligente, capace di parlare senza sputtanare. sei un comico e non sempre fai ridere.forse se ti metti anche tu in politica, faresti ridere di più!

giacomo zanitti 22.10.05 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,perchè non varchi anche tu le porte della politica,saremo in tanti a sostenerti,siamo stanchi di votare persone insulse ed inette vorremmo finalmente poter contare su di una persona umana,capace di dare voce al popolo sovrano

Raffaele Garzillo 22.10.05 21:56| 
 |
Rispondi al commento

E adesso ci siamo, il pargoletto di Bettino Craxi, annusata l'aria di sconfitta alle prossime elezioni, si sposta nel centro-sinistra così spera di essere rieletto. Ho avuto modo di ascoltarlo a Radio24, non ha saputo rispondere ad alcuna domanda, sembrava venire da un altro pianeta. Speriamo che qualcuno lassù ce la mandi buona e ce lo tolga di torno. ciao a tutti

Lionello Gobbo 22.10.05 21:01| 
 |
Rispondi al commento

questo è un vero spazio libero..un mio intervento ha scatenato tanto..vedete nn è tanto la spesa per il G(punto erogeno?) ma è l'immagine che deve cambiare...qui si deve tornare a fare politica e smettere di fare degli affari propri mascherati da...politica.La politica è scelta indirizzo e poi controllo..senza avere paura di esporsi.Mi domando come gli attuali amministratori locali partenopei potrebbere fare di piu' se l'unico messaggio nazionale che passa è ...essere furbi?(ricorderete cari amici il ...falso in bilancio?)fottere a piu' nn posso!!!questo è il messaggio che passa...ed allora tutti a fottere??? direbbe grillo!!!!!un commento a chi mi dice del G... hai mai passeggiato per napoli per respirare l'aria che tira? un cordiale saluto a tutti..vorrei avere qualche leghista di quelli che bruciano il tricolore un po' ospite della nostra città.....

luigi nappi 22.10.05 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Non facciamo per l'ennesima (elevato enne) volta del Che un santino.
Consiglierei di coltivare qualche dubbio leggendo le pagine sul Che su Vite fuori del mondo di Alvi.
Alla prossima

Filippo Macis 22.10.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe
confesso di essere un pò confuso...
fino a ieri, infatti, ero arrivato persino ad auspicare un intervento divino per liberarci, finalmente, da questi cialtroni che ci stanno governando.
Ma ora penso: come farò a resistere (quando questi andranno a casa...) senza le risate che mi faccio ora con "mangiafuoco-nano-berlusca" e le sue marionette?
Vado ad elencarle in ordine di intensità di risata:
bertolini, bondi,...quì ce n'è un altro, comicissimo, un ex socialista con gli occhiali passato, chissà come mai, a fi...mannaggia, non mi viene il nome! poi schifani, bonaiuti, vito.
Ci pensi che queste marionette esistono davvero? E il costo dello spettacolo quotidiano è già compreso nel canone tv!
Ciao.
p.s. andrai da celentano?

renzo palini 22.10.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, la pensiamo in tanti così, ma credo che le cose cambieranno solo quando il 5° potere cioè i media si metteranno in testa di fare informazione e non disi....ormai tutti i giornalisti, anche quelli con nomi altisonanti e definiti "liberi" (di fare il loro comodo..)..sono spudoratamente schierati x il politico di turno...pensate ad un telegiornale che riprende le affermazioni di berlusconi o quelle di rutelli, prodi ecc...e li sputtana pubblicamente stile Iene, cioè con i due se stessi uno accanto all'altro che dice tutto da una parte e il contrario di tutto dall'altra, allora credo che sarebbe difficile negare l'evidenza anche di una balla colossale, ma come sifa a sperare in una cosa del genere quando anche i Giudici non danno + fiducia, ormai non ce + nemmeno la certezza del diritto, assistiamo a scarcerazioni dell'attorucolo drogato di turno trovato con 30 gr di cocaina e una donna morta in casa considerato un "povero" tossico che ha bisogno di disintossicarsi, e invece uno che passa al telepass senza pagare x + volte viene condannato a 3 anni di reclusione e 11.000 €. di multa...volete mettere , molto + grave il secondo misfatto no?...siamo un paese allo sbando, sono molto preoccupato x i miei figli.

maurizio stabile 22.10.05 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Benito Le Rose il 22.10.05 13:23

non sei tu che parli di politica e di Dio?...La fede è una cosa seria la politica NO! ( sacro e profano)
X le offese forse è vero qualcuno usa il tuo nome , dalla dialettica non sembra la stessa persona, scusami.

maurizio stabile 22.10.05 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è una tristezza vederti fare il tuo business personale sulle disgrazie della nostra Italia.
Mettiti in gioco, con tutti i proseliti che hai fatto, non avresti problemi ad ottenere un posto al parlamento. Però ricordati sempre che sei solo un comico.

Paolo Casellato 22.10.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Report: http://www.raiclicktv.it/raiclickpc/secure/folder.srv?id=1238

VEDETELO E RIVEDETELO E RIVEDETELO

I FAZISTI!

Si sono venduti il paese! hanno distrutto l'economia e chi ci ha guadagnato sono le bache estere! altro che privatizzazioni, e i politici che le hanno appoggiate quanti soldi si sono intascati eh? CERGOGNA SCHIFOSISSIMO PAESE TUTTI IN GALERA DEVONO ANDARE! TUTTI DAL PRIMO ALL'ULTIMO.

Francesco Mancini 22.10.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

poche sono le nostre possibilità di vedere l'Italia governata da persone oneste,se l'occasione fa l'uomo ladro provate ad immaginare tutti questi quacquaracqua di politici ke hanno a disposizione un potere di tale spessore,poter amministrare ciò ke vogliono,organizzare tutto secondo le loro esigenze.Personalmente,come credo molti di voi,non credo ci siano eccessive differenze tra i vari skieramenti,fatte le dovute eccezioni,quindi comunque vada avremo solo due possibilità la prima ke sarebbe la migliore riguarda un intervento del Divino,ke con una bella
incazzatura li chiamasse tutti a se, ahhhh sarebbe un gran sollievo,ma anke lui avrà il suo bel da fare,e poi (diciamolo) un pò ce lo meritiamo.L'altra possibilitàper quanto potra apparir volgare,sarebbe quella di fornirci di una buona dose di vaselina,perkè visto l'andazzo ce lo faranno tamto così.Si lo so il pensiero è pessimista,ma una terza altrnativa comporterebbe un intervento rivoluzionario,e noi italiani amiamo stare comodi davanti al pc o la tv,e fino a ke nn avremo neanke i soldi per mangiare nn ci muoveremmo più di tanto,come sempre fatte le dovute eccezioni per quelli ke vanno in prima linea,ma ke come abbiamo visto sono ancora troppo poki per far cambiare le cose.
Buona fortuna, e ke Dio ci aiuti visto ke noi nn ne siamo capaci.

Mario Caminita 22.10.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento


AI VARI *SOLDATINI* DEL *PICCIOTTO DEL CONSIGLIO* - PAGATI PER STARE A INTASARE E FRAMMENTARE I SITI DEI *NEMICI*

Se uno ha dei pregiudizi contro un punto di vista o un altro, non c'è nessuna possibilità di confronto o di dialogo - si chiude da solo in una bella stanza bianca, imbottita come quella di un manicomio, e si mette a urlare dalla finestra - è anche inutile che resti in un Blog, perché non può parlare - ed è ad un passo da tifare per Hitler o Stalin_

30 anni fa pochi dicevano e credevano che Andreotti fosse mafioso e che il "Pentapartito" rubasse a manciate piene dalle loro tasche_ QWuando è stato dimostrato, molti, quelli senza pregiudizi, si sono resi conto e li hanno presi a calci in culo - alcuni, di testa chiusa come studenti Talebani, o di portafogli troppo gonfio e sensibile, hanno continuato a dire che non era vero niente, che era un golpe dei Magistrati, e stronzate simili_

Ora la vostra assenza da pregiudizi si potrà misurare solo mostrandovi la foto di Berlusconi e Famiglia a braccetto con tutta la più forte Mafia Finanziaria attuale - a quel punto, e se iniziate a guardarvi bene intorno ci siamo già arrivati, se continuate a difenderlo siete Pazzi o Talebani o Mafiosi, se cambiate strada dimostrerete di essere aperti e liberi_

per finire faccio un esempio, per farvi capire fino in fondo:
io sono ammiratore di Allende - se mi mostrano domani una sua foto a braccetto con la più potente mafia sudamericana sono il primo a rinnegarlo e a sputare sulla sua tomba, con tanto più marcia la saliva in quanto avrebbe "tradito" i miei valori più profondi - un po' quello che dovrebbe fare un Cristiano vero in faccia al Papa_

io non ammiro Prodi né tutti i suoi amici "salamini" - ma intanto voglio spazzare via la Mafia che governa ora - poi inizierei a fare il culo anche a lui_

Spero di aver spiegato a fondo il "mio personale" concetto della questione_

Leonardo Migliarini 22.10.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE SE RIPOSTO MA BISOGNA USARE LO STESSO METODO DELLA TV : ESSERE RIPETITIVI (ANCHE SULLE MENZOGNE PERCHE' ALLA FINE DIVENTANO VANGELO)BISOGNA BILANCIARE LA DISINFORMAZIONE

RIPOSTO:
Gente rendiamoci conto che la televisione e' lo strumento massimo di controllo delle persone sia
a livello razionale (con l' informazione parziale e distorta)
che a livello emozionale ed inconscio con l' informazione parziale e distorta e con l' enorme potere evocativo delle immagini e del suono.
Saputo questo se vogliamo stare psicologicamente meglio teniamola spenta.
p.s. Non ne avete abbastanza della aggressione mediatica basata sull' evidentissimo obbiettivo di creare panico, paura, terrore nelle persone
con la favola del virus aviario che
----------------- NON ESISTE----------------

RIPETETEVI QUESTO:
"NON ESISTE NEANCHE UN CASO DI PERSONA COLPITA DAL VIRUS"
"IL VIRUS CHE ATTACCA L' UOMO NON ESISTE"
"I VACCINI ACQUISTATI DAI GOVERNI NON SERVONO A UN TUBO."
E' L'UOMO IL VIRUS PIU' PERICOLOSO CHE STA ATTACCANDO L' UOMO.
LA CAMPAGNA TERRORISTICA E' INIZIATA L'11 SETTEMBRE: COMPRATEVI IL DVD 9-11 IN SITE PLANE
IN EDICOLA EDITO DA NEXUS.
GLI AEREI CHE HANNO DISTRUTTO LE TORRI GEMELLE NON ERANO AEREI DI LINEA MA :
A E R E I - M I L I T A R I - T E L E C O M A N D A T I
E' STATO UN CRIMINE CONTRO L' UMANITA' DI CUI LA GIUSTIZIA AMERICANA SI STA OCCUPANDO.
E SE NON CE LA FA QUELLA UMANA CE LA FA DI SICURO QUELLA DIVINA CONTRO QUESTA RAZZA DI CRIMINALI.

marcello corrado 22.10.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Report: http://www.raiclicktv.it/raiclickpc/secure/folder.srv?id=1238


Postato da: Giulio D'Ambrosio il 22.10.05 17:07

CHE BRAVI SONO RIUSCITI A RISOLVERE "I PROBLEMI TECNICI" FINALMENTE DOPO GIORNI! chissa' che l'email incazzata che ggli ho inviato sia servita a qualcosa..

Francesco Mancini 22.10.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Report: http://www.raiclicktv.it/raiclickpc/secure/folder.srv?id=1238

Giulio D'Ambrosio 22.10.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

una TV fatta da ottimi professionisti, proprio perché bravi nel fare il loro mestiere, sarà sempre migliore di un TV fatta dalla gente comune_

Saluti - è stato un piacere_

Postato da: Leonardo Migliarini il 22.10.05 17:03

Scusa ma che c..o dici? quali professionisti?? dove li vedi tu questi professionisti? solo burattini pagati per DISINFORMARE IO VEDO, una TV fatta da GENTE COMEUNE come dici te e 1000 volte piu' affidabile di questo cesso che abbiamo oggi.

Francesco Mancini 22.10.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Francesco Mancini il 22.10.05 17:03
-----------------------------------------------
A parte il tuo sfogo che pare tanto l'esortazione di Totò: ARMIAMOCI E PARTITE, la tua nota su REPORT OSCURATO, è una cazzata: prova ora...è tornato online (per 3-4 giorni è stato effettivamente off line).....
calmati, o fai qualcosa in prima persona :)

Giulio D'Ambrosio 22.10.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Annunziato Vizzari il 21.10.05 17:01

Quando si arriva a questi punti l'unica soluzione e' la RIVOLUZIONE. Non si otterra' nulla votando burattino di centro sinistra tutto continuera' come ora anche grazie all'attuale riforma della legge elettorale non voluta da nessuno di noi, ma anzi noi abbiamo votato esattamente il contrario.

La cosa preoccupante e' che in europa tutti restano a guardare questo spettacolo disgustoso senza fare nulla, mi sembra di vivere nel periodo pre fascista e pre nazista o comunista.

Quando cominceranno a bruciare i libri sara' troppo tardi, hanno iniziato da anni a limitare l'informazione e a rincoglinire i gia' coglioni italiani con trasmissioni da 3° mondo. La destra censura a tutto spiano come in un governo dittatoriale e voi state qui' a discutere come se tutto fosse ancora normale!, report intanto sul sito della rai non e' piu' visibile, e a questo punto dubito che potra' continuare a lungo a trasmettere questo tipo di informazione! una trasmissione di celentano diventa oggetto di scandalo solo per aver detto l'1% di quanto accade, mentre fede e continua a fare politica in TV 24 ore al giorno e nessuno puo' dirgli nulla!!

MUOVETE IL CULO MASSA DI PECORONI.

Francesco Mancini 22.10.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento


@ Max Stirner e Bruno Mammola

secondo me - opinione personale - la Rete è un mezzo fantastico, forse sarà l'unico che in futuro possa gareggiare in potenza con la TV - sempre se non la bloccano o limitano economicamente creando barriere fra chi potrà permettersi certe tecnologie e chi no_

ma nella Rete ovviamente si incontra tutto il panorama umano per intero, da un estremo all'altro, e il Blog risulta uno specchio della società - quindi non so se possa essere utile, in senso pratico, di attività, più di tanto - e ugualmente è difficile aspettarsi più di tanto: una TV fatta da ottimi professionisti, proprio perché bravi nel fare il loro mestiere, sarà sempre migliore di un TV fatta dalla gente comune_

Saluti - è stato un piacere_

Leonardo Migliarini 22.10.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: ANTONIO STORNAIOLO il 22.10.05 16:54
------------------------------------------------
Quella del pollo infetto da aviaria che non è pericoloso se cotto è una grandissima stro***ta....
Prima di metterlo in forno, infatti, chi lo tocca dovrebbe indossare tuta e maschera...ma come fa la gente a bersi di tutto ?
Oppure dovreste farlo cucinare a qualcuno da tenere a distanza.
Spero solamente che il virus che ha mietuto vittime nel sud-est asiatico (una forma che passa dall'uomo all'uomo), ci metta più tempo possibile ad arrivare.
Senza nulla togliere al fatto che viene usato spesso per tenere distratta la gente (ce n'e' ancora bisogno ? non bastano le prime pagine sul clima, le aperture dei tg sulle pioggie invernali, l'afa estiva e quant'altro?)

Giulio D'Ambrosio 22.10.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

frequento ogni giorno questo blog.
i commenti si stanno facendo sempre meno interesanti,le braccia,anche adesso che dovrei
usarle per scrivere le ho allungate lungo le braccia. troppi sono affetti da uno sciocco inutile
protagonismo, che rompono e distraggono l'attenzione
anche dai post più interessanti.un complimento
mi sento di farlo a max per il post del 22/10 delle
14,49 mi ha descritto, come italiano, in un modo superlativo,al punto che ho creduto di sentire pure
l'odore.

mauro tarozzi 22.10.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

della.figlia...io.l'ho.spiegata.a.Valerio
e.lui.ha.capito.d'aver.sbagliato...
Postato da: Elisabetta Carosi il 22.10.05 16:11
-------------------------------------------------
r.:sono contento.molto contento.
i miracoli qualche volta accadono.
valerio non si sente mai coinvolto in questo
genere di critiche,vero?
_________________________________________________
>Fare critica al blog, coniugare i verbi >all'impersonale e fare di tutt'erba un fascio >non mi è parsa una critica molto costruttiva.

Postato da: Giulio D'Ambrosio il 22.10.05 16:14
----------------------------------------------
Il fatto e' che altre volte ho usato un tono di esortazione e siccome pochi colgono l'invito
stavolta ho usato la lamentela.
Sulle tue proposte mi trovo d'accordo.
Il problema e' Grillo che dovrebbe dare piu' frequenti segni di vita: Grillo ci sei? che ci stiamo a fare qua? dove stiamo andando? devi dircelo, perche' se dobbiamo intervenire sul tuo blog per dare sfogo agli istinti di cui dicevo prima senza avere nessun altro sbocco diccelo subito, perche' io avrei di meglio da fare che farmi deludere quotidianamente dalla maggioranza
dei commenti del tuo blog.

marcello corrado 22.10.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Altro che ballo del qua-qua.
Io mi sono trasferita in Svezia quattro anni fa per fare ricerca universitaria e più passa il tempo più mi mancano le parole per rispondere alle ricorrenti domande sul "mio" stranissimo capo del governo.
Una notizia che forse farà piacere ai lettori del blog: un giornale svedese Uppsala Nya Tidning ha pubblicato il 19 ottobre un editoriale intitolato "Cacciate Berlusconi!" (se qualcuno legge lo svedese il link è http://www2.unt.se/avd/1,1786,MC=2-AV_ID=440738,00.html e ce ne sono di sempre più critici su tutta la stampa svedese; simile tono preoccupato negli stessi giorni su un altro editoriale del Dagens Nyheter, il più autorevole quotidiano svedese) a proposito della proposta di questo governo italiano di cambiare la legge elettorale con il ritorno al proporzionale prima delle prossime elezioni, etc.
Si commentava che se una cosa del genere fosse avvenuta in un paese come la Moldavia (o un altro dei richiedenti adesione all'EU) questo avrebbe pregiudicato gravemente ogni richiesta di futura inclusione nell'unione europea. Ma che fare se una cosa simile succede in un paese già membro dell'unione?? Ne seguiva il suggerimento che se la manovra risultasse vincente alle elezioni gli altri leader europei dovrebbero congelare Berlusconi. L'articolo fa notare, per chi fosse a corto di nozioni di democrazia elementare, che ""Se si deve cambiare un sistema elettorale questo naturalmente deve avvenire, come in altri paesi civili, secondo un processo in cui sia il governo che l'opposizione decidono quali principi debbano valere"" Sì... negli altri paesi civili.

Ecco, cerchiamo di cacciarlo via.
Dalla civilissima Svezia.
Claudia

Claudia Merli 22.10.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Viviamo nello spasimo del futuro prossimo. Sommersi da debiti e cianfrusaglie. Chi siamo? Da dove veniamo? Dove andiamo? Ma chi se ne frega. Altri sono i problemi, e poco hanno di ontologico. Attengono, piuttosto, al virtuale. La Marini e Cecchi Gori che si lasciano. “Videochiamami!”, “E come faccio, mi è finito il credito…”. Sarà questa la ragione? Ecco cosa succede a vivere di surrogati. Troppi sms rovinano un rapporto. Bisogna ritrovare il coraggio di guardarsi negli occhi. Fiato contro fiato. La nostra vita in preda a dubbi. La Lecciso ha ragione? Anzi ha torto, anzi no, ha le labbra gonfie ed il cuore sgonfio. E Lapo come sta? A proposito, ma qualcuno troverà il modo per contestargli il reato di detenzione di stupefacenti? Oppure tutto finirà con un: “Benedetto ragazzo, non lo fare più…”? Sarebbe ingiusto, visto che a un borgataro qualunque beccato con la stessa dose in tasca o in corpo viene destinata una sorte ben diversa. Perché l’uno finisce in clinica a lavarsi il sangue ed il secondo in gattabuia a lavare i cessi? In ogni caso mettiamo mano al portafoglio e per –salvare l’Italia- adottiamo una Fiat Punto. L’ha detto Ciampi. Ma per piacere, è abbiamo altro a che pensare. Ad esempio, chi sarà la talpa di quest’anno? Quanto bisogna rincretinirsi per diventare un “tronista” di successo? Per pietà, facciamo una colletta e paghiamoci una vacanza dalle cazzate. Evacuiamo la tivvù.
Perché: l’angoscia della pandemia? Ci preoccupiamo di un virus lontano e sconosciuto, eppoi crepiamo felici di cancro e coronarie, devastati da grassi e sigarette. In ogni caso il pollo fa paura. Porta malattie. Ma è vero che cotto non fa male? E cosa è meglio: la coscia o il petto? Chi lo sa. Entrino le veline! Con la scusa dello scoop, pornografia servita all’ora di cena. Come la pizza a domicilio. Meraviglioso! Meglio di Pupo col suo italiano ancora più basso della sua statura. La tv che insegna. Nella vita chi trova un amico trova un tesoro. Sul telecomando chi trova “Amici” tr

ANTONIO STORNAIOLO 22.10.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo a Mammalucco:
1 TS stor., membro di una casta di schiavi turchi, trasformatasi poi in regolare milizia, che assunse grande potere in Egitto dal Duecento all’Ottocento, quando fu sconfitta da Napoleone
2 CO fig., persona sciocca, stupida, goffa: muoviti, non stare lì come un m.!; anche agg.

(Dizionario Italiano Paravia)

Non era così offensivo, no ?

Giulio D'Ambrosio 22.10.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti ho sempre ammirato per la schiettezza che ti contradistingue dagli altri personaggi televisivi, ed ho sempre capito che qualche ispirazione di sinistra viveva in te. Però questo tuo accanirti contro l'attuale governo, non è che mi faccia proprio tanto piacere, visto che stai tentando in tutti i modi di far campagna elettorale a delle persone che fino ad oggi, basandomi sulle informazioni raccolte dai media, hanno saputo solo criticare l'operato di questo governo, senza uno stralcio di controproposta. (e che nessuno si permetta di dire che i media sono dalla parte del Berlusca. Tengo a precisare che alle ultime votazioni nazionali, ho votato "W LA FIGA", pertanto non sono uno schierato). Mi sembra anche questo spudorato antiberlusconismo abbia portato allenze tra sostenitori del regime comunista e cattolici di centro..... non ci capisco più niente.... pertanto credo che anche alle prossime elezioni voterò per quel mio partito che sotto sotto tutti voterebbero. Sicuramente non possiamo far propaganda a Prodi... Ho provato ad ascoltarlo più volte per cercar di capire cosa volesse fare.... non c'è stato verso.... solo critiche... troppo facile... E per finire... aggiungo un commento di mio padre: "La pensione mi è stata ridotta per merito del governo Prodi; dal 1997 (circa) -221 euro al mese..... cosa mi dite??? dov'è tutta questa povertà? se con 889 euro mantengo moglie e un filgio, non mi faccio mancare quasi niente, e l'estate riesco a farmi quattro mesi al mare in un bellissimo campeggio???"

Caro Beppe, sarò uno dei tanti, ma fino a quando riuscirai ad estraniarti dalla politica e a dedicarti solo ad altre questioni sarò sempre dalla tua parte.... ma ti prego.... Prodi..... per favore..... con quale coraggio.... piuttosto schierati apertamente, così potrò anch'io decidere se seguirti ancora oppure no.

Un abbraccio con affetto.
Dario Sossai.

Dario Sossai 22.10.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Valerio Simone il 22.10.05 16:26
--------------------------------------------
Non ti sarai offeso per il mio "mammalucco" no ? avevo messo pure una faccina sorridente, su, non volevo essere pesante e spero di non averti offeso con quella paroletta.
Riguardo al programma di Prodi, non so se postarlo qui, perchè è già tutto un casino, e non vorrei alimentarlo (in questo post, se cerchi il mio nome, trovi delle proposte per migliorare questo gran casino, magari potresti dirmi che ne pensi: ne sarei onorato).
Concordo con te sul pollaio, e sul salotto od il bar.....tranne che per il fatto che un pollaio non mi piace, mentre un salotto od un bar non sono di per se dei posti peggiori di un'aula di parlamento per confrontarsi: nel senso che non determinano poi il livello del confronto....il contenitore, non il contenuto è quel che mi interessa, se mi intendi....
Personalmente sono ben contento di vedere gente di destra postare qui. Sarei molto più contento se i toni fossero di confronto e non di affronto, da ambo le parti.
Purtroppo l'Italia è una giovane democrazia, forse è immatura, e forse dovevamo tenerci Mussolini che per lo meno doveva spendere meno soldi di Berlusconi per pubblicizzare i suoi diktat (non che entrambi se li levassero dalle tasche, per intenderci).
Io, personalmente, ragiono molto prima di votare, e non voto per partito preso.
Un'idea chiara però ce l'ho: Berlusconi non mentiva quando diceva di non essere un politico. Lo stesso credo valga per chi lo accompagna.
Doveva aggiungere che non era un politico perchè già impegnato a fare il ladro (un piccolo conflitto d'interessi che ha poi sanato in parlamento).

Giulio D'Ambrosio 22.10.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Postato da Valerio Simone il 22.10.05 16:22

si.ma.su.quel.punto.hai.dovuto.ricrederti...

diamo.tempo.al.tempo^_^

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 22.10.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

PER QUELLI DI RIFONDUTA COMUNISTA:

COME FATE VOI, CHE INNEGGIATE A CASTRO E AL CHE, A PARLARE DI INFORMAZIONE NEGATA QUA IN ITALIA? CI VUOLE UN BEL CORAGGIO.

SUL SITO DI BECCHINOTTI AVETE INGENTILITO IL SIMBOLO DELLA FALCE E MARTELLO, PIU' CHE INGENTILITO IO DIREI CHE SI E' AMMOLLATO DAI TANTI SPUTI CHE HA RICEVUTO DALL'EUROPA INTERA

Valerio Simone 22.10.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori