Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il dito medio del potere


Santanch.jpg
"Il gesto non me lo ricordo"
foto: Corriere.it


corteo-contro-la-riforma-Mo.jpg
foto: Repubblica

Apprendo che i nostri ragazzi stanno chiedendo ragione della riforma Moratti ai nostri dipendenti che si barricano in Parlamento mostrando dei diti medi.
Vorrei portare ai ragazzi la mia totale solidarietà e l'invidia di non essere lì con loro.

Coraggio! Beppe Grillo.

25 Ott 2005, 16:36 | Scrivi | Commenti (1824) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

ciaoo beppe!!!!
chissà forse non leggerai nemmeno questo commento...immagino che te ne arrivino centinaia ogni giorno, ma io ho fiducia e spero con tutto cuore ke rifletterai su questo. Io ho 16 anni e sono di Rimini, ho comprato tramite internet il tuo DVD e devo ammettere di averlo visto e rivisto più e più volte, l'ho portato a scuola e nei giorni di okkupazione(contro quella baldracca della moratti)l'hanno visto circa trecento persone. Gli adulti spessopensano che noi ragazzi agiamo secondo le mode, i pensieri del momento e siamo privi di testa per riflettere su questo cazzo di mondo nel quale, per sfiga siamo nati!Ma non è così!Fidati di noi siamo in tanti e siamo con te e contro tutta la merda ke ci viene ogni giorno riversata dalla Tv, dai giornali...siamo stufi di tutto questo! E soprattutto ci stiamo incazzando con la Moratti che sta trasformando la nostra scuola in una prigione privata di sfigati!Abbiamo occupato e cercato di far sentire la nostra voce, e continueremo a farlo, ma purtroppo nessuno ci ascolta e le nostre grida sono solo dei fiochi echi lasciati risuonare in un vuoto mondo di corrotti, ipocriti, stronzi... Siamo con te beppe!Grazie

federica rosati 02.02.06 21:37| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA DA SOTTOQuesto biennio in continuità funzionale e formale con il triennio propedeutico, come era durante il vecchio ordinamento è molto meglio delle lauree specialistiche e non presenta né tremila materie con relativi esami, né test d’ingresso e numero chiuso. La Licenza universitaria consente che tutti gli esami siano riconosciuti come un valido titolo di studio anche se non si e conseguito ancora il tirocinio e la tesi (uno che ha fatto tutti gli esami ne saprà sicuramente di più di un semplice diplomato o uno che si è fermato all’attestato triennale. Anche in questo caso sono garantiti il massimo del rigore e della qualità didattica.

Spero che mi facciate molte critiche (costruttive) e commenti, che potete inviarmi a mailto:lightblade@libero.it , e che diffondiate questo documento anche a Beppe Grillo e ad eventuali esponenti politici e di partito se li conoscete o se ne siete in contatto, è importante per il futuro della nostra nazione. Un saluto;-)

Paolo Caferra 15.01.06 17:06| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA DA SOTTOI due titoli intermedi oltre a servire per avere in mano qualcosa che abbia un valore seppur inferiore alla laurea, se no si riescono a finire gli studi fino alla fine servono anche per mantenere gli esami per tutta la vita ed eventualmente proseguire in un secondo momento durante la vita dell’individuo la propria carriera universitaria fino alla laurea (e gli eventuali titoli accademici successivi).
TRIENNIO PROPEDEUTICO
I ANNO
Chimica generale e inorganica
Citologia e istologia
Fisica
Genetica
Istituzioni di matematiche
Laboratorio di fisica
Colloquio di lingua inglese
II ANNO
Botanica
Chimica fisica fondamenti
Chimica organica
Chimica biologica
Laboratorio di chimica
Metodi matematici e statistici
Zoologia
Laboratorio di biologia sperimentale I
III ANNO
Anatomia comparata
Biologia dello sviluppo
Biologia molecolare
Ecologia
Fisiologia generale
Fisiologia vegetale
Laboratorio di biologia sperimentale II
CONSEGNA DELL’ATTESTATO UNIVERSITARIO TRIENNALE
Come potete costatare il numero degli esami e notevolmente ridotto rispetto alle nostre lauree triennali, e la qualità della conoscenza e dell’insegnamento, libera da vincoli di tempo e di crediti è tarata sull’eccellenza come era quando c’era il vecchio ordinamento. Ribadisco che ho preso un corso di laurea a caso per far capire meglio la mia idea.
BIENNIO DI APPLICAZIONE
Indirizzo Fisiopatologico
IV e V ANNO
Anatomia umana
Microbiologia generale
Farmacologia (semestrale)
Fisiologia generale II
Igiene
Patologia generale
Un corso complementare a scelta dello studente
CONSEGNA DELLA LICENZA UNIVERSITARIA
Tirocinio e Tesi
LAUREA
In questo caso ho scelto fra i tanti bienni di applicazione uno a caso, altri bienni di applicazione hanno per esempio due corsi a scelta dello studente, ma questo è un esempio per cui ciò è irrilevante.

Paolo Caferra 15.01.06 17:02| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA DA SOTTOLa visione del corso di laurea in questo senso è unitaria e solida e non frammentatA da 3 e successivamente 2 anni, che molto spesso invece di essere collegati dal “+” sono separati e bloccati da test d’ingresso e numero chiuso per passare dalla laurea triennale a quella specialistica o magistrale come si suole dire Inoltre, ci saranno dei bonus (che sottolineano la visione unitaria del corso di laurea nonostante la presenza dei titoli intermedi):
• Coloro che conseguiranno l’attestato triennale esattamente nei tre anni di studio legali, oppure coloro che conseguiranno la votazione di “buono” non dovranno pagare la prima rata delle tasse universitarie del quarto anno; coloro che conseguiranno la votazione di “ottimo” invece non dovranno pagare sia la prima che la seconda rata delle tasse universitarie del quarto anno; coloro che conseguiranno la votazione di “ottimo” in esattamente tre anni di studio dall’inizio del corso di laurea non dovranno pagare oltre alla prima e la seconda rata del quarto anno neanche la prima rata del quinto anno del corso di laurea.
• Le propedeuticità saranno solo consigliate non più obbligatorie.
• Non ci sarà l’obbligo di frequenza.
• Eventuali voti registrati potranno essere annullati mediante il pagamento di 500,00 euro, di cui tre quarti andranno al fondo per la ricerca dell’università e il restante allo stato.
• Abolizione delle classi di laurea.
• Mantenimento del valore legale della laurea.
Tutto questo per favorire sia studenti che docenti i quali non dovranno fare altro che fare quello che facevano fino a cinque anni fa per la soddisfazione di tutti e la riqualificazione del sapere.

Paolo Caferra 15.01.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA DA SOTTOTale titolo di studi sarà elargito automaticamente dalla segreteria appena conclusi tutti gli esami dei primi tre anni del corso di laurea, e servirà per coloro che come oggi per esempio vogliono fermarsi alla laurea triennale e non continuare oltre negli studi, ovviamente potranno aspirare a professioni che oggi sono garantite dalla laurea triennale e non oltre. Il secondo titolo che potrà essere dato dall’università sarà la licenza universitaria che si acquisirà automaticamente quando si concluderanno TUTTI gli esami del proprio corso di laurea che riporterà anche esso un voto sintetico (sufficiente, discreto, buono, ottimo) riferito alla media dei voti dei singoli esami come nel caso dell’attestato universitario triennale. Le attività lavorative per chi acquisisce questo titolo dovranno essere pensate dal legislatore, in sostanza però garantisce il riconoscimento di tutti gli esami fatti all’università, per tutta la vita, impedendo che scadano o non siano più ritenuti validi. Anche questo titolo sarà elargito direttamente dalla segreteria a compimento dell’ultimo esame del proprio piano di studio. A questo punto lo studente durante il IV e/o V anno di università fa il tirocinio e la tesi secondo le modalità del vecchio ordinamento, (in quanto in ogni caso questa mia idea si basa su RIPRISTINO TOTALE DEL VECCHIO ORDINAMENTO DELL’UNIVERSITA’) e consegue la laurea (che si chiamerà laurea senza nessun aggettivo al seguito) con il voto espresso in centodecimi come da sempre si fa e acquisirà il titolo di dottore (senza aggettivi al seguito). Questa idea presuppone che sia abolito totalmente anche il sistema dei crediti, altro disastro del famigerato “3+2” e si ritorni alla durata tradizionale dei corsi obbligatori e complementari dell’università del vecchio ordinamento.

Paolo Caferra 15.01.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento

IDEA PER CERCARE DI SALVARE CIO’ CHE RIMANE DELLA NOSTRA UNIVERSITA’

Ho avuto una idea che si potrebbe proporre per salvare l’università italiana dai mali del “3+2” riforma voluta dai ministri della sinistra Zecchino e Berlinguer e proseguita disastrosamente dal ministro della destra Moratti, su presunta applicazione del “Processo di Bologna”, che non è una direttiva europea, per cui non c’era nessuna necessità di applicarla con tanta fretta e così male. La mia idea è semplice e dovrebbe anche risolvere il problema dei fuori corso e degli abbandoni universitari, evitando però il decadimento della qualità didattica, che si è verificato recentemente e che penalizza fortemente coloro che vogliono continuare negli studi universitari. Qui di seguito c’è il piano di studi di Scienze Biologiche del vecchio ordinamento dell’università di Pisa che ho preso a modello per spiegare meglio la mia idea. In sostanza il corso di laurea viene RIPRISTINATO INTEGRALMENTE a vecchio ordinamento, ma si introducono due nuovi titoli di studio sostanzialmente: l’attestato universitario triennale, in tutto e per tutto equipollente alla nostra attuale Laurea Triennale con l’unica differenza che non è necessario fare nessuna tesi né nessun tirocinio per acquisirlo, basterà semplicemente concludere tutti gli esami del triennio del corso di laurea per ottenerlo. Tale titolo sarà spendibile in campo lavorativo esattamente come adesso è spendibile la nostra laurea triennale con la differenza che non avrà quei caratteri “professionalizzanti” tanto voluti dai nostri politici, ma sarà invece basati sulle conoscenze che dava il vecchio ordinamento nel triennio del corso di laurea. Il voto attribuito a tale attestato sarà la traduzione sintetica della media dei voti riportati nei singoli esami (sufficiente, discreto, buono, ottimo per le varie classi di voto es: da18 a 21,4 compreso si ha come voto sintetico sufficiente).CONTINUA

Paolo Caferra 15.01.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Questo messaggio è stato da me inviato a nome di oltre 60 docenti, studenti e precari dell'Università di Genova e di altri cittadini (corredato dalle firme degli stessi) alla Santanché dopo la sua performance pubblica. Lo segnalo con un pò di ritardo e me ne scuso.

"Grazie, onorevole Santanché.

Grazie per avere espresso, con chiarezza di sintesi e trasparenza gestuale, il pensiero del Governo riguardo alla cultura e alla sua importanza nella costruzione di una società giusta e attenta ai diritti dei cittadini, primo fra tutti quello di accedere al sapere.

Grazie per averci fatto capire, con un gesto semplice ma assolutamente chiarificatore, quale prospettiva ha adottato il governo per approntare quella riforma dell’Università che la sua collega Brichetto Moratti ha definito “fantastica”.

Grazie per assumersi l’onere di insegnarci quale è il percorso che lei, ed i suoi colleghi parlamentari, suggerite per introdurre nuovi saperi nella cultura personale di ciascuno di noi cittadini italiani.

Grazie per l’esempio di civiltà e di democrazia che, col suo gesto magistrale, ha dato a tutta la nazione, da vero esponente della massima espressione della democrazia nel nostro paese.

Grazie, infine, di aver saputo suggellare, nell’espressivo silenzio della sua gestualità, il significato ultimo della riforma dell’Università che avete da poco approvato alla Camera dei Deputati e che vede, quale uno dei suoi punti cardine, la precarizzazione del lavoro negli atenei.

Grazie di cuore, e, come si dice, “a buon rendere”.

Giorgio Matricardi 11.01.06 12:23| 
 |
Rispondi al commento


una voce fuori dal coro !!
tutti noi siamo andati a scuola , è un luogo che conosciamo benissimo , anche prima dell'avvento Moratti... un luogo dove l'istruzione scarseggia, i prof. competenti e preparati sono una rarità, l'organizzazione è ... bhe lasciamo perdere...
il Nostro Dipendente Ministro ha però almeno deciso di prendere delle decisioni reali concrete niente chiacchiere al vento o contentini per i professori che sono considerati solo un bacino di voti... poi la riforma può e deve essere discussa avrà i suoi pregi ed i suoi difetti .. ma ce ne fossero dipendenti ministri capaci di assumersi delle responsabilità anche impopolari... e poi credo che difficilmente la scuola possa peggiorare.... con o senza l'impegno della Moratti .
cordiali saluti

Luca Meluccio 04.01.06 11:56| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti sono una studentessa dell'università di pisa e ritengo disgustosa questa cavolo di riforma!si pensa a un sacco di cavolate lasciando in secondo piano le cose più importanti come il fatto che a pisa scarseggiano aule dove fare lezione o del fatto che per avere un informazione su un esame o su qualsiasi altra cosa devi fare una richiesta in carta bollata senza avere la certezza che ti arrivi una risposta, oppure vieni sballottato da un ufficio ad un'altro a parlare con tremila persone e ogni volta ricominciare da capo ad esporre la tua domnanda che nel frattempo hai perso mezza giornata!senza contare le informazioni contraddittorie che nn mancano mai. siamo stanchi di nn contare niente a questo modo....l'università di oggi sembra una scuola superiore:ti danno il tuo orario settimanale che devi frequentare perchè ovunque c'è l'obbligo di frequenza ti danno i compitini da fare a casa e alla fine dai il tuo esamino.....oh, ma dove siamo?!!? perchè mi devi obbligare ad andare a lezione?dovrebbe essere una scelte mia fare l'università e decidere io i tempi in cui frequentare e dare gli esami!l'università ci dovrebbe insegnare a gestirci i nostri studi e soprattutto lasciarci liberi di impostarli a nostro piacimento ed invece così nn siamo liberi neanche di manifestare il nostro disappunto sulle cose che nn vanno!!io nn so come era prima perchè nn ho avuto questo privilegio ma così mi sembra un gran casino e basta!però 1600 euro l'anno di tasse li vogliono da noi studenti tutti gli anni!
speriamo bene..............nn ho più molta fiducia di chi ci governa!noi studenti bisogna tenere duro e continuare a provare a far sentire la nostra voce finchè ne avremo anche se nn è facile!!!
ciao beppe sei un grande e continua ad informarci su quello che succede nel mondo visto che spesso ci viene negato!

alessia bramante 02.01.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento


====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================


Marco Gilles 21.12.05 11:27| 
 |
Rispondi al commento

noi del primo levi volevamo un'autogestioncina... ma il preside mi ha aiutato a pensare proprio nel bloccarla...ci ha spiegato che i fondi per le scuole pubbliche sono diminuiti del 40% (e chissà dove vanno) e le spese sono invece aumentate del 70%!!! quindi i fondi a nostra disposizione per l' organizzazione e l'aiuto da parte di professionisti esterni sono veramente ridottissimi... come ha detto detto il nostro preside(un gran preside!!!) in queste condizioni non si può organizzare una cosa ben fatta ed interessante quindi finirebbe nel gran caos!! il che non farebbe assolutamente una buona pubblicità della scuola pubblica... e porterebbe ed un eventuale diminuimento dei fondi.
quindi noi nel fare autogestione CONTRO la moratti le faremmo solo un FAVORE!!! spero che se ne rendano conto il più possibile di studenti!!!
perchè sta quà ci sta costruendo tutto un circolo vizioso attorno!!!che ci porterà ad una specie di auto distruzione... quelli che come li chiami tu dipendenti non capiscono che stanno portando all'implosione la societa che alla fin dei conti è solo una torre di babele ma mooolto più grande!!! GRAZIE 1000 BEPPE!!! SEI UN GRANDE CONTINUA COSI!!!

francesco minotti 20.12.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Appartengo a una generazione che tutti i più grandi detestano,siamo i figli dei contestatori e degli integrati nel sitema...Figli di un sistema che sta implodendo,e forse siamo solo noi che ce ne stiamo accorgendo..Ci hanno insegnato per tutto questo tempo nozioni alte come Democrazia,Rispetto,Amore ,Solidarietà,libertà d'opinione...Sono uscita dal liceo (Mamiani ovvero un liceo storico di roma borghese e fintamente ribelle) ed avevo in testa un mondo giusto anche se stronzo...mi sono accorta che mi hanno insegnato nozioni che non hanno più valore,almeno per voi e molti miei coetanei..Cosa può fare una persona che si ritrova un mondo sbagliato dove è impossibile intervenire??c'è chi cerca di diventare una faccia o un corpo in tv,chi si da alla politica e alla finanza,chi si da alla droga(e forse sono quelli che vendono di meno la propria anima)...Io ho deciso di darmi all'Arte,a un arte che è simbolo del nostro gusto e della nostra cultura cioè L'ARREDAMENTO, cosi subito dopo essere uscita dal liceo mi sono gettata nella mischia del NUMERO CHIUSO,l'ho passato e ne sono fiera perchè fra 1200 persone da tutto il mondo io sono rientrata in quei 150 privilegiati che possono studiare quello che vogliono veramente...Ora mi accapiglio per riuscire a finire questi 3 anni di poca arte e molto culo,ma qui mi ritrovo il mondo sbagliato di cui ti parlavo :Letizia ha pensato a tutti tranne che a noi,NON ESISTE UNA SPECIALIZZAZIONE(il famoso +2)e la nostra classe non è inseribile negli albi (dei ricchi),io non voglio essere architetto,voglio essere un interior designer e non devo chiedere il permesso,IO HO STUDIATO PER QUESTO E DOVREI GIà ESSERE UN PROFESSIONISTA!! NOi stiamo lottando ma ai don quijote non da voce nessuno.Per fortuna so 4 lingue e posso esportarmi ma volevo dare qualcosa al mio paese e non posso perchè in Italia non ci volete più a noi giovani.L'università sta molto male e qui si nega la nostra lotta..INFORMATE IL POPOLO VI PREGO..si censura la contestazione!

Erica Annesi 19.12.05 12:59| 
 |
Rispondi al commento

X Beppe Grillo
Ciao sono una ragazza di 15 anni e volevo chiederti,se possibile, qualche info e qualche parere siccome io sono immersa contro causa che secondo me è molto ingiusta e inadeguata e guardando il tuo DVD ho riflettuto molto sul come mai c'è tutto questo casino nella nostra società..cmq..ho partecipato alla protesta del 23 novembre a Modena contro la Riforma e sono rimasta impressionata dai numerosi ragazzi che come me erano là. Ma è possibile che anche se una voce come tutti gli studenti d'Italia venga soffocata facendo finta che non esististiamo!?come dici tu dopo la riforma Moratti è Gesù che se ne va da solo..vabbè rimango in attesa di una risp che spero arrivi al più presto..bacio!!!

erica tazzioli 16.12.05 19:05| 
 |
Rispondi al commento

X Beppe Grillo
Ciao sono una ragazza di 15 anni e volevo chiederti,se possibile, qualche info e qualche parere siccome io sono immersa contro causa che secondo me è molto ingiusta e inadeguata e guardando il tuo DVD ho riflettuto molto sul come mai c'è tutto questo casino nella nostra società..cmq..ho partecipato alla protesta del 23 novembre a Modena contro la Riforma e sono rimasta impressionata dai numerosi ragazzi che come me erano là. Ma è possibile che anche se una voce come tutti gli studenti d'Italia venga soffocata facendo finta che non esististiamo!?come dici tu dopo la riforma Moratti è Gesù che se ne va da solo..vabbè rimango in attesa di una risp che spero arrivi al più presto..bacio!!!

erica tazzioli 16.12.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA MORATTI SINDACO DI MILANO??MA CI STANNO VERAMENTE PRENDENDO PER IL CULO??BEPPE AIUTACI TU!!!

Stefano FIdanza 15.12.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcuno che può illuminare chi scrive, sulla genesi della gentil signora in argomento? Con quali credenziali è atterrata sul pianeta politico? Forsr visto il degrado di quel pianeta la donne con un pò di dignità preferiscono operare altrove ed in silenzio. Con tutto il rispetto per quelle in buonafede.

marisa bonsanti 13.12.05 21:08| 
 |
Rispondi al commento

sono certa che stanno cercando di scipparci il "pensare"
Grazie di esistere e resistere
TVB Loredana

loredana torresani 29.11.05 21:41| 
 |
Rispondi al commento

...e un po' di solidarietà anche agli insegnanti si trova?
Sono una maestra di 49 anni; insegno da 27 anni, ma per mia fortuna, ancora con entusiasmo (o con incoscienza ?).
In questi anni ho lavorato:
a) come insegnante unica (programmi del 1955);
b) come insegnante di modulo (programmi del 1985);
c) come insegnante ... (Indicazioni nazionali Legge 53/2003 - cosiddetta "riforma Moratti).
Ho compilato per la valutazione degli alunni:
1. la scheda dettagliata, in cui, per ogni disciplina, si scriveva una dettagliata analisi della situazione di ogni alunno, in più c'era la situazione iniziale, intemedia e finale, sempre in forma discorsiva. Quando venivano i genitori a "prendere la pagella" dovevi parlare un quarto d'ora per "trasformare" quelle parole in un numero - voto ("Ma insomma quanto ha in italiano mio figlio?");
2. La scheda con le lettere "all'americana" A, B, C,...
3. La scheda con i giudizi OTTIMO, DISTINTO, BUONO,... su modello del ministero,
4. La scheda "autonoma" (dell'altr'anno), in cui ogni scuola decideva che cosa valutare e doveva stampare in proprio.
5. Quest'anno ?????
Certo che nel "buon senso" si trova il modo di venirne fuori dignitosamente (almeno è ancora questa la mia speranza), ma troppo spesso nell'opinione pubblica siamo visti come "quelli che lavorano solo la mattina" o altre amenità del genere.
Scusate lo sfogo e un saluto a chi mi leggerà e buon lavoro qualunque esso sia!

Rosanna Busatto 29.11.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe Grillo, scrivo qualcosa che mi riguarda,E' proprio vero in Italia siamo un paese semi-libero ed il giornalismo non esiste. A Roma il "Gruppo Bonifaci costruzioni" facente capo alla società Editrice Romana spa del "notissimo" Domenico Bonifaci proprietario del giornale "Il tempo" ha da oramai da diversi anni ottenuto diverse autorizzazioni, per l'edilizia residenziale, pubblicizzando tramite la società immobiliare Sifinvest Spa www.sifinvest.it-i nuovi edifici ed abitazioni "IL PAPILLO" con cantieri in diversi quartieri Romani. Cosa succede??? Dopo aver versato anticipi sostanziosi (circa 100/130.000 euro) ad una Srl satellite la "Trend 95srl" si attende circa 30/36 mesi per la consegna di una casa, all'interno della quale non si DEVE conosce assolutamente nulla e vietano l'ingresso a tutti etc...se cerchi di far valere le tue ragioni "minacce - prepotenze" "TERROSIMO PSICOLOGICO" del tipo: "Lei tiene alla sua casa, ed allora stia zitto!! ED ABBIA FIDUCIA!!" Recentemente esiste una legge la nr.210 del 2/8/2004 concernente le garanzie a tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobile da costruire, la loro risposta: "LA LEGGE E'PER NOI UN FASTIDIOSO DETTAGLIO CHE IL GRUPPO NON INTENDE IN ALCUN MODO RISPETTARE!! IL COMPROMESSO NON SI CAMBIA, ALLA SOCIETA',
NULLA INTERESSA SE NON VUOLE PUO' ANDARE!!
Vede tutto questo è molto triste, io mi vedo costretto (considerate le note difficoltà di reperimento nel mercato immobiliare romano), ad accettare delle condizioni antigiuridiche e vessatorie, poichè in difetto mi darebbero il ben servito e non saprei dove andare a vivere con la mia famiglia!! HANNO SOLO "PAURA" di "Striscia la notizia" perchè come capirà, nessuno pubblica un articolo contro il proprietario del TEMPO - (indagato e condannato per reati gravi) VERIFICHI QUELLO CHE VUOLE, MA DIA VOCE AL MIO SCRITTO MAGARI SEGNALANDO IL TUTTO AD ANTONIO RICCI,E'GRAVISSIMO MA FANNO LEVA SUL BENE PRIMARIO "LA CASA" LA PREGO!
GRAZIE DI CUORE, DAIE!!

giuseppe del giudice 27.11.05 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe!
vorrei soffermarmi su una considerazione.
tutti noi (persone che ogni tanto si soffermano a reflettere) stiamo gridando allo scandalo per un piccolo gesto, un ditino alzato... ma dai...
la cosa su cui ci si deve invece soffermare e inca..arsi non poco è che un parlamentare, democraticamente eletto, rappresentante di un congruo numero di cittadini, in una manifestazione pubblica parli con un dito.
Si! la santachè ha avuto una gran capacità di sintesi politica, con quel ditino ha detto:
"cari ragazzi, cittadini, elettori, a me, di quello che voi pensate e di quello che dite, non me ne frega un..."dito medio" anzi, il dito medio ficcatevelo...., perchè tanto dalla mia bella, comoda e calda poltroncina in parlamento non mi smuove nessuno, non ho alcun rispetto per la vostra dignità, per la vostra libertà e tantomeno per la vostra sete di democrazia e giustizia, vi ringrazio per essre accorsi qui numerosi e vi saluto calorosamente con la mia manina... ops! scusate ma ho un crampo al pollice, all'indice, all'anulare e al mignolo, ciao ciao"
Spero vivamente che nel collegio in cui si candiderà la Santachè nessun genitore, nessun essere pensante, nessun figlio NESSUN ELETTORE commetta l'atto masochistico di eleggere una persona che lo manderà affanculo alla prima occasione!
AUGURI ONOREVOLE!


Lino Barbaro 24.11.05 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti innanzitutto, sono un neofita di questo blog. Amo ascoltare le parole di Beppe Grillo, lui è la voce di tanti italiani che non vogliono e non devono rassegnarsi dinanzi ad un potere politico che non protegge e non promuove gli interessi collettivi ma solo quelli personali, dinanzi ad un paese che non pensa proprio più al termine DIGNITA'. Io spero che questo sia l'inizio di una lotta intellettuale accanto allo Stato e contro la Ragione di Stato. Io vorrei che tutti gli studenti universitari come me formassero una grande forza per dire BASTA a questi politici, per smetterla di andargli a chiedere l'elemosina per un misero contratto di lavoro. Meritiamo più rispetto.

Gianni da Napoli

Giovanni Avallone 23.11.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

questa riforma è un altro tassello di un progetto ben preciso:
non dobbiamo sapere, non dobbiamo pensare, non dobbiamo parlare.
un tuffo nel passato verso un nuovo e moderno ventennio

giorgio ciusani 21.11.05 16:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

carissimo Beppe ricordo benissimo te e la tua travolgente simpatia fin dai tempi di Luna Park e delle tue brevi tournè in Puglia. Per tornare alla foto voglio dirti che sono profondamente disgustata: secondo loro la "signora" in questione dovrebbe rappresentare le donne in Parlamento? E quando mai la tizia in foto ha usato uno straccio o cucinato una pasta al forno? cosa diavolo ne sa di come arrivare a fine mese? quindi: CHE CAVOLO RAPPRESENTA? Pensa un po' come mi sento a vedere lì una incompetente in ogni campo mentre io combatto x cercare lavoro???? Detto ciò ti saluto con immutato affetto!

giulia 20.11.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

carissimo Beppe non so il mio cognome ti ricorda qualcuno....io credo di si; ad ogni modo ricordo benissimo te e la tua travolgente simpatia. Per tornare alla foto voglio dirti che sono profondamente disgustata: secondo loro la "signora" in questione dovrebbe rappresentare le donne in Parlamento? E quando mai la tizia in foto ha usato uno straccio o cucinato una pasta al forno? cosa diavolo ne sa di come arrivare a fine mese? quindi: CHE CAVOLO RAPPRESENTA? Pensa un po' come mi sento a vedere lì una incompetente in ogni campo mentre io combatto x cercare lavoro???? Detto ciò ti saluto con immutato affetto!

giulia 20.11.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Sono una maestra, mamma di un bambino di otto anni che lo scorso anno ha frequentato la seconda elementare. Un giorno, sfogliando il suo libro di lettura, mi è capitato sotto gli occhi il brano seguente:
"SONO GRASSO"
sono grasso, ma così grasso che non entro neanche nel foglio.Me lo ripetono ogni giorno: Cicciobomba fondiere con tre buchi nel sedere. Rotolo, cicciobum. Mi vergogno di essere ciccio quando la commessa del negozio mi fa provare la taglia più grande di tutte...Ma mi vergogno ancora di più quando penso a Marta che è una bambina che mi piace tanto. Vive a Parigi. Stanotte me la sono sognata, Marta, ed insieme a lei c'ero io ed ero fino fino ed alto come i maschi di Parigi."
Non so se sarà d'accordo con me, ma io l'ho ritenuto di contenuto fortemente antieducativo e ho scritto alla casa editrice per fare le mie rimostranze . Questo è uno dei tanti esempi di come si cerca di far passare in modo subdolo certi messaggi da cui i nostri figli non sono purtroppo in grado di difendersi. Dobbiamo farlo noi, ma non tutti sono in grado di comprendere l'entità del problema o più semplicemente non ne hanno il tempo e si affidano con fiducia all'istituzione scolastica, convinti che questa fiducia la scuola se la meriti ancora. I nuovi testi elementari, secondo l'impostazione della nuova riforma, sono tutto un fiorire di fascicoletti che vanno sotto il nome di "Il mio Portfolio", nei quali i bambini vengono invitati ad esprimere un giudizio su se stessi, sulle proprie capacità, sull'affettività vissuta in famiglia, spesso con toni eccessivamente indagatori. Come insegnante e come madre mi chiedo se sia giusto tutto questo e mi rispondo di no. Se i bambini sono in grado di autovalutarsi, di esprimersi su se stessi come richiesto dai Pedagoghi di Stato, che senso ha mandarli a scuola ed educarli? O forse è proprio questo il fine ultimo? Lasciarli sempre più in balia di se stessi, sempre più incapaci di difendersi da tutto ciò che li circuisce subdolamente?

olga imbesi 19.11.05 00:24| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIONO FERMARE LA MUSICA

Sabato di primo pomeriggio e passo dalla via del conservatorio "Verdi" di Milano. Un sacco di gente, cartelli, striscioni. Una manifestazione, l'ennesima nella città grigia. Ma questa è diversa.

La gente suona, canta, sorride, è tranquilla ed appassionata, come solo chi vive un'esperienza sa essere. Mi avvicino e chiedo.
Un ragazzo molto gentile, calmo, tra le dita giocherella con quello che sembra un bocchino di un ottone, mi spiega. "Il conservatorio dopo 30 anni di corsi popolari di musica per adulti nega gli spazi all'associazione CPSM".
Ma il Conservatorio non doveva essere un istituto che promuove la cultura musicale? Non è nell'interesse dei musicisti alfabetizzare il più possibile la società per garantirsi un pubblico forse esigente, ma disponibile? Non capisco..."
Spulcio sul web, trovo diversi articoli sempre sul cpsm (www.cpsm.net). Sembra che a nessuno interessi un'associazione che promuove cultura musicale per chi vuole suonare per sè, totalmente al di fuori dei giri economici e quindi non mettendosi assolutamente in lizza con chi la musica la vive come professione.
Io sono d'accordo. Ci sono un sacco di musicisti che sono ignoranti come rape, che senza uno spartito non sanno fare nulla. Il Conservatorio non è la scuola che preferisco.
Ma che per motivazioni imprecisate (piano formativo, disponibilità aule...) si neghi la possibilità di imparare tra le righe di un pentagramma ed ad ascoltare una musica, questa poi...

INVITO A TUTTI I MUSICISTI: insegnate almeno a 2 persone a voi vicine a suonare uno strumento. Magari male e senza una tecnica precisa, ma insegnate musica ad almeno 2 persone, per garantire una successione del vostro sapere ed una diffusione a livello capillare. Suonate per strada, fatevi sentire.
Organizzatevi in circoli, associazioni, corsi ed insegnate ciò che siete a chi verrà e verremo in tanti.
Abbiamo bisogno di voi, abbiamo molto bisogno di voi.

anselmo laratta 08.11.05 21:26| 
 |
Rispondi al commento

X Simona.
Sono uno studente universitario, il mio blog è http://il_giullare.ilcannocchiale.it
Sto, insieme ad altri studenti, cercando di evidenziare i problemi dell'istruzione "pubblica" in Italia, a tutti i livelli di insegnamento.
Sarei lieto se mi potessi scrivere (e chiunque volesse collaborare è gradito) all'email del blog.
Ovviamente denunciando tutto ciò che non va, oppure commentando al post che stasera apro in tale proposito.

Buon Tutto

Michele Palermo 07.11.05 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono un'educatrice precaria e vorrei rendervi partecipi della situzione che ogni giorno noi educatrici dobbiamo far fronte grazie, e non solo, alla Moratti.Partendo dal presupposto che in quasi tutte le scuole d'infanzia( prima scuole materne)c'è una carenza di personale ingente,ogni giorno dobbiam far fronte a sezioni scoperte,bambini divisi nelle sezioni rimanenti e genitori sempre più arrabiati con il personale presente.Ma tutto ciò è il minimo... Con la legge Moratti,i bambini di due anni e mezzo potranno frequentare anticipatamente la scuola materna..."E' una bella cosa" dice il ministro "ci sono state migliaia di iscrizioni anticipate...è una risposta al bisogno delle famiglieche non possono pagare le rette dei nidi..."Probabilmente il ministro non ha capito che 1° a quell' età sei mesi sono davvero importanti per lo sviluppo del bambino 2° che sarebbe perlomeno necessario attrezzare ( fasciatoi...)le scuole dell'infanzia per poter accogliere in modo efficiente questi bambini 3°le rette dei nidi vengono stabilite a seconda del reddito e che per le famiglie più disagiate le rette sono GRATUITE... Io mi domando perchè ha voluto applicare una riforma alla scuola d'infanzia senza aver cercato di risolvere i probelemi già esistenti (es. precariato)? perchè anticipare l'ingresso dei bambini senza tener conto delle strutture inappropriate a riceverle?come crede che questi bambini si sentiranno con delle educatrici spesso e purtroppo precarie?come si sentiraano i bambini perdendo il rapporto priviligiato che avevano al nido con le loro educatrici (il rapporto ed/b al nido è1 a 8 mentre alla materna è 1 a 12-13??

Simona DI Stefano 06.11.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI!!!! sono senza parole il sito della Santachè....ma....ma...maaamaaammmaaammmaa mammina mia bella!!! ma cos'è ? la pubblicità di una casa d'appuntamento? cos'è ? il sito di una pornostar? di un salotto privè??? non ci posso credere...non è possibile ma come si fa?

Agnese De Vitis 04.11.05 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Clicca sul mio nome, sotto al commento.

Michele Palermo 04.11.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

x michele dove trovo il tuo blog?

pisapia stefano 04.11.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Cara Rita.. Magari fossimo in democrazia.. o meglio fossimo in una democrazia REALE!
Informo che un programma americano (Wide angle) ha ritenuto opportuno, un annetto fa, fare un documentario su Berlusconi.. dura solo un'oretta ma è molto CHIARO!!! Qui in Italia tale video è fuorilegge, censurato. In america è in vendita come dvd e vhs. So che in tale filmato si parla del fatto che Berlusconi in Italia ha più potere di quanto ne abbia Bush in USA, possedendo nelle sue mani il potere politico (che ha anche Bush) il potere mediatico (in USA in mano a Murdock) e il potere economico (In USA in mano ad un'altro tizio). 3 persone negli Stati Uniti, uno solo qui in Italia.. questo è MOLTO pericoloso per la democrazia.. o quello che ne rimane, visti gli atteggiamenti del governo e dell'attuale maggioranza.

Michele Palermo 04.11.05 00:36| 
 |
Rispondi al commento

VORREI ESPRIMERE UN MIO PICOLISSIMO PARERE SULLA QUESTIONE DITO MEDIO.
MI SENTO PROFONDAMENTE OFFESA COME CITTADINA. ONESTAMENTE IL "GOVERNO" AVREBBE DOVUTO LICENZIARE LA DIPENDENTE SANTACCHE' (MI PARE CHE SI CHIAMI COSI' ALTRIMENTI PERDONO)PER ATTI OSCENI IN LUOGO PUBBLICO E PER OFFESA ALLA DEMOCRAZIA. MA SIAMO IN DEMOCRAZIA?

RITA DONADIO 03.11.05 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai ragione Stefano, e fai bene a scambiare queste idee con me e con gli altri. Uno dei miei problemi è che ho potenzialità, ma non mi applico sempre come vorrei... soprattutto in quello che io chiamo "Progetto Futuro"! Progettare noi l'oggi di domani!
Colgo quello che hai detto. Nel Week End ne curerò degli articoli sul mio blog, spero interverrai. Inoltre è mia intenzione fare dei volantini illustrativi sulla riforma Moratti e compagnia e darli all'università.

Michele Palermo 03.11.05 20:46| 
 |
Rispondi al commento

sempre x te michele, fai una ricerca sul canone concordato ed il canone sociale e vedrai che buffonata e'.
altra buffonata il ponte sullo stretto come riportato da beppe ed il suo costo che in questo momento si puo' sospendere.
e poi tante altre cose che noi non ricordiamo o non sappiamo . per me e'un piacere scambiare idee con te espero che anche altri si uniscano con noi , caro michele l'unica cosa che posso fare per i miei figli e di cercare di lasciare a loro un mondo un po' piu' sano ,tanto che oggi come oggi gli lasci un appartamento o dei soldi col futuro che gli si prospetta davanti ci faranno ben poco .

pisapia stefano 03.11.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Hai una mente molto lucida caro Stefano, a mio parere. Oltre alle questioni di profitto personale dei proprietari immobiliari e dei costruttori, l'edilizia popolare non viene più sviluppata per via sia di una modifica sempre in atto della legge 1150, normativa urbanistica (legge più volte modificata dalla sua creazione nel 1942).
Inoltre le disattenzioni del governo derivano da uno scarso interesse per i poveri ed i poco meno poveri... ^^ ironia della sorte vuole che ora che si dedicano di più alla ristrutturazione e riqualifica del bronx di roma (Laurentino 38) che delle persone che abitano in situazioni ancora più tragiche e non assolutamente a norma. Con questo non voglio dire che non dovessero essere ristrutturati i ponti.
Casa da fare è informare! Informazione dal basso!
Chiunque può farlo e lo si sente dai ragionamenti o dalle affermazioni se è o no di parte (il che è un errore) o no!

Michele Palermo 02.11.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

sto leggendo i post di libero , e' veramente una tristezza sembra proprio che chi scrive siano persono di dieci anni. ragazzi ,ragazze ,compagni, compagni facciamo un opera di bene e quando ci troviamo portiamo un po' di coscienza in quel blog di soli fascisti e nazisti .

pisapia stefano 02.11.05 18:58| 
 |
Rispondi al commento

x michele palermo , in te sento la coscienza bravo portala avanti e diffondila con chi la persa , vedi le occupazioni sia delle scuole oppure degli edifici abandonati da anni non sono altro chemodi x me piu' che necessari per portare avanti i problmi reali che ci sono in questo stato .
vedi tantidanno a dosso a chi occupaquesti edifici publici cioe' fatti con i soldi del popolo in disuso e buttati all'abbandono ed al degrado ,allora iopenso che sia meglio occuparli e darli a persone che anno bisogno di un tetto.
per chi una casa c'ela questa cosa a i suoi occhi ed al suo pensiero e' sbagliata per me no basta pensare oppure calarci nei panni di questa gente per capire quello che passano.
oramichele segui il discorso cheti faccio ,come tu sai sonno molti e molti e molti anni che come edilizia popolare non se ne perla ,questo perche' e'semplice se sul mercato ci sarebbe troppa adilizia popolare i costruttori di immobili appogiati sempre da politici corrotti che ci prendono i loro profitti non mangerebbero piu' in quanto si abbasserebbe notevolmente la richiesta di case private e sarebbero obligati ad abbassare i prezzi del mattone e di conseguenza meno profitto per tutti (i padroni) .
invece voglio dire a whisky che tante volte gli infiltrati che io dico sono proprio gente messa dalla destra per screditare chi sta manifestando per i suoi diritti e di quelli di chi verra'.
un altra cosa anche tra le forze dell'ordine purtroppo c'e' chi a coscienza e capisce che chi manifesta lo fa per ottenere o mantenere dei diritti pero' c'e' pure il publico ufficiale esaltato ed un po' povero di cultura che pensasempre che i manifestanti e'gente che vuole rompere le palle , quelloche io dico poverini cerchiamo di capirli.

pisapia stefano 02.11.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

"Micromega" ha trovato il documento della commissione Montalcini che il ministro Moratti annunciò di voler seguire. Ma è stato "modificato"

"TRASCURARE DARWIN È UN ERRORE" E IL DOCUMENTO DEI NOBEL SCOMPARE

http://www.repubblica.it/2005/k/sezioni/scuola_e_universita/servizi/darwin/darwin/darwin.html

-----------------------------

Senza parole...

Saluti.

Simone Lippi 02.11.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

amavo la mia città.
poi un giorno sono cresciuta.
odio la puzza di smog i motoroni e le smart che pare che non li puoi guidare se non sei un incosciente la tangenziale di prima mattina ma anche di ora di pranzo e di pomeriggio solo di sera no perché è chiusa nel tratto che faccio io il casco in testa tutto il giorno che ti distrugge i capelli e te li devi lavare ogni giorno che se invece vai in montagna a camminare e a sudare ti reggono una settimana il grasso di smog che ti ricopre la faccia e solo perché non mi posso guardare i polmoni allo specchio.
odio i rumori sgradevoli della citta' invadenti invasivi aggressivi la fretta della gente i passi nevrotici la guida isterica fare la spesa con il cronometro ottimizzare i secondi per guadagnare tempo e usarlo per stressarsi ancora un po'.
odio la televisione non solo perché è invedibile e mi fa innervosire fino all'inverosimile e allora alla fine guardo solo sempre lo stesso canale e almeno risparmio in pile del telecomando ma anche perché pure se non la accendessi mai ci sarebbe comunque quella del vicino sempre accesa e a massimo volume così la può sentire da ogni angolo dell'appartamento.
odio gli affitti che costano poco meno di quanto guadagno facendo un lavoro che è più precario di un trapezzista e io non ho nemmeno la rete sotto.
odio il natale che si avvicina e già c'è più traffico e già c'è più fretta ed è solo novembre
pensa tra un mese.
mi sono svegliata per tre giorni di buon'ora in una casa di campagna dove tendevo l'orecchio per contare i tocchi di campane e capire che ore fossero. oggi mi sono svegliata a casa mia ho teso l'orecchio ho trovato i tacchi svelti della mia coinquilina e il camion della nettezza urbana.
il giorno dopo, si sa, è sempre cosi' dura. ma sto capendo sempre meglio che di fondo tutto questo c'è, rimane, e si fa ogni volta più urgente.

lavinia nati 02.11.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

@pisapia stefano


Concordo che nelle manifestazioni si infila spesso lo scemo o l'istigatore, ma la foto riprende "lo scemo" fuori dal corteo, o meglio di fronte al corteo.

luca whisky 02.11.05 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Per la legge delle pari opportunità alla velina mancata dovremmo restituirle il gesto tutti insieme.

Mario Rossi 02.11.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

"Basta ai giovani contestatori staccarsi dalla cultura, ed eccoli optare per l’azione e l’utilitarismo, rassegnarsi alla situazione in cui il sistema si ingegna ad integrarli. Questa è la radice del problema: usano contro il neocapitalismo armi che in realtà portano il suo marchio di fabbrica, e sono quindi destinate soltanto a rafforzare il suo dominio. Essi credono di spezzare il cerchio, e invece non fanno altro che rinsaldarlo."
pierpaolo pasolini
-------
----- http://guerrillaradio.iobloggo.com/

vittorio arrigoni 02.11.05 03:09| 
 |
Rispondi al commento

Ti ringrazio Stefano... e sta tranquillo che non molliamo. Per quanto mi riguarda ho scoperto (con l'occupazione alla quale ero contrario) una coerenza in me che non credevo di possedere.

Un abbraccio

Michele Palermo 01.11.05 22:49| 
 |
Rispondi al commento

x michele palermo
sono andato a leggere la tua risposta , continuate a difendere i vostri diritti ed i diritti di chi verra' , nelle manifestazioni c'e' sempre lo scemo oppure chi viene inserito in qualche manifestazione per fare lo scemo .
cosi da dare il modo a quella parte del popolo un po' con i para occhi di generalizzare come al solito.

pisapia stefano 01.11.05 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo qui la mia risposta non entra, quindi per chi è curioso l'ho inserita nel seguente spazio web:

http://digilander.libero.it/lordkeras/index.html

Ho risposto a parecchie persone che hanno messo i post il 25 ottobre. Si parla in modo più approfondito delle riforme e delle conseguenze.
Spero che lo leggiate.

Buon Tutto
MP

Michele Palermo 01.11.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Ho trent'anni e vengo da un ambiente piuttosto ingenuo in cui le persone che ricoprivano certe cariche erano considerato di un livello superiore, investite di una missione che comprendeva oltre alla competenza, un certo spessore umano, morale e culturale quasi irragiungibile. Poi uno cresce e si imbatte in gente come la velina santaché e allora saltano dei riferimenti, si scompensano convinzioni che difficilmente vengono ripristinate; soprattutto se penso a chi sostituirà certa gente.
Magari d'alema risponde sorridendo alle critiche e ai fischi, ma a parte queste differenze di forma, cosa ci riserveranno questi altri che verranno?
Poveri noi che nell'infanzia e all'università ci abbiamo lasciato le speranze e poveri quelli che ce le lasceranno.

Ps: non me ne voglia il Beppe Grillo (come si direbbe con un Classico), ma ieri mi sono masterizzato lo spettacolo della passata stagione. Prometto però di divulgarlo...

Salutos
GVT

Gian Vito Senes 01.11.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

"Per me Berlusconi era proprio come un parente. La fiducia che aveva in me era pari a quella che io avevo in lui e nella sua famiglia. A Berlusconi ci
voglio bene, fino ad oggi.

E' una persona onesta, scrivetelo"

(Vittorio Mangano, boss della famiglia di Porta Nuova, condannato a due ergastoli per mafia, omicidio e traffico di droga, "Corriere della sera", 14 luglio
2000).

"Anziché occuparsi di rapine e spaccio di droga, ci sono magistrati che preferiscono perseguitare Berlusconi e altre persone che danno loro visibilità [ ...
]. L'obbligatorietà dell'azione penale non esiste [ ... ]. E nelle cose che sia il governo a definire gli indirizzi della lotta alla criminalità [ ... ]. E' ragionevole
che tocchi al governo indicare le priorità da seguire nella tutela del cittadino, rivolgere le opportune raccomandazioni a chi ha il compito della
repressione"

(Marcello Dell'Utri, "la Repubblica, 6 dicembre 2000).

"La verità è che se Berlusconi non fosse entrato in politica, se non avesse fondato Forza Italia, noi oggi saremmo sotto un ponte o in galera con l'accusa di
mafia. Col cavolo che portavamo a casa il proscioglimento nel lodo Mondadori"

(Fedele Confalonieri, "la Repubblica" 25 giugno 2000).

Fin quando Berlusconi sarà nella politica italiana non potrà cambiare nulla....L'ITALIA HA BISOGNO DI PERSONE COME TRAVAGLIO GRILLO, dobbiamo cercare di fermare l'informazione di regime tutti le altre nazioni ci prendono in giro....

Davide Guastella 01.11.05 10:39| 
 |
Rispondi al commento

"Per me Berlusconi era proprio come un parente. La fiducia che aveva in me era pari a quella che io avevo in lui e nella sua famiglia. A Berlusconi ci
voglio bene, fino ad oggi.

E' una persona onesta, scrivetelo"

(Vittorio Mangano, boss della famiglia di Porta Nuova, condannato a due ergastoli per mafia, omicidio e traffico di droga, "Corriere della sera", 14 luglio
2000).

"Anziché occuparsi di rapine e spaccio di droga, ci sono magistrati che preferiscono perseguitare Berlusconi e altre persone che danno loro visibilità [ ...
]. L'obbligatorietà dell'azione penale non esiste [ ... ]. E nelle cose che sia il governo a definire gli indirizzi della lotta alla criminalità [ ... ]. E' ragionevole
che tocchi al governo indicare le priorità da seguire nella tutela del cittadino, rivolgere le opportune raccomandazioni a chi ha il compito della
repressione"

(Marcello Dell'Utri, "la Repubblica, 6 dicembre 2000).

"La verità è che se Berlusconi non fosse entrato in politica, se non avesse fondato Forza Italia, noi oggi saremmo sotto un ponte o in galera con l'accusa di
mafia. Col cavolo che portavamo a casa il proscioglimento nel lodo Mondadori"

(Fedele Confalonieri, "la Repubblica" 25 giugno 2000).

Fin quando Berlusconi sarà nella politica italiana non potrà cambiare nulla....In qualsiasi altro paese sarebbe scoppiato un terremoto politico ma in Italia non succede nulla...... L'ITALIA HA BISOGNO DI PERSONE COME TRAVAGLIO GRILLO, dobbiamo cercare di fermare l'informazione di regime tutti le altre nazioni ci prendono in giro.... SVEGLIAMOCI

Davide Guastella 01.11.05 10:37| 
 |
Rispondi al commento

e nato un nuovo blog di militari democratici.
http://salsociale.blogspot.com

Salvatore Sociale 01.11.05 10:05| 
 |
Rispondi al commento

A parte la tristezza nell'ennesima conferma che chi ci governa si dimostra sempre per quello che fa e ancora peggio per quello che è...vorrei solo ricordare che grazie a questa legge non fanno altro che peggiorare le condizioni scolastiche dell'italia..e poi non lamentiamoci se le migliori menti prendono e vanno a lavorare all'estero..anche perchè nello specifico a livello universitario è indecente che docenti e ricercatori debbano rimanere precari fino a 35 anni rischiando poi di finire disoccupati e che una laurea triennale che di solito viaggia intorno ai 28 esami a questo punto vale quanto la carta da imballaggio..
ciao a tutti..

massimo luchena 31.10.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi saranno pure belle queste notti bianche pero' ho un pensiero nella mente cioe' , queste notti stanno andando benissimo e allora perche' farle soltano solo qualche volta sporadica allora facciamolo tutte le sere, signoriquesto e'solo un modo per testare come reagisce la gente sara' pure bello girare di notte pero pensate che c'e' gente che ha dovuto lavorare magari con paga normale ed anche obligata.
guardate con le domeniche ora tutti i supermercati ed i negozisono aperti , vi sietemai chiesti se ilpersonale chelavora all'interno e' pagato regolarmente oppura e' sfruttato (parlo di quei supermecatini che non anno all'oro interno un sindacato dove al padrone gli e'permesso di fare il loro porco di comodo loro).
il sig. sindaco di roma ed altri si sono mai chiesti se i ragazzi che lavorano di domenica lofanno perche' gli va ho lo fanno perche' sono costretti oppure se gli pagano la festivita' , percui io uno do un consiglio prima sistemiamo tutto questo poi ci possiamo permettere il lusso di dare le domaniche di apertura facoltative , un altro punto e' che poi ci lamentiamo che non ci sono piu' valori domani giorno dei santi guardate quanti supermercati sono aperti ed a presso costretti i negozi ed con se lo sfuttamento .
percui caro veltroni io ho capito che in questa maniera entrano i soldi nelle casse dellostato e in quelle del comune pero' penso che sia piu' importante il diritto del lavoratore , oppure a te non te ne frega niente.
scusate se ho tirato fuori quest' argomento in questa sezione , pero' ho preso lo spunto DARIO PASSARO . p.s non fraintendete il discorso non sono contrario alle notti bianche ,pero' che i ragazzi che lavorano prendano uno stipendio giusto e che lavorino se gli va anche perche'la notte bianca non e' una necessita' la casa si quella e' una necessita')

pisapia stefano 31.10.05 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe, dimmi se è normale che colei che fa parte della casa delle libertà, possa rappresentare gli elettori e i cittadini in questa maniera...vorrei invitare tutti voi a farvi un giro sul sito di questa personcina così educata, per rendervi conto che vive proprio nel regno dell'aria fritta...un sito privo di qualsiasi significato politico ed etico, dove cliccare sulle icone presenti equivale a sfogliare l'album delle fotografie di novella 2000...Ecco dove finiscono i soldi dei poveri contribuenti...Lei secondo me più che della casa delle libertà doveva far parte della Casa delle oscenità...Per lei se fossi deputato voterei contro le quote rosa...

antonio il dipendente 31.10.05 21:45| 
 |
Rispondi al commento

sono uno dei 2 milioni e mezzo di napoletani accorsi alla notte bianca e uno dei 200 mila accorsi per beppe grillo..sono anche uno di quelli che ha esclamato ooooooooh quando grillo ha dovuto lasciarci perkè in metro la gente rimaneva intrappolata e quindi siamo stati costretti a "defluire"..allora mi chiedo:perkè riservare la più grande piazza di napoli, quella del plebiscito, al solo "claudiofattiunaperaBaglioni"che tra l'altro stava alle 3,e n ci incontravamo li per grillo?zitti forse ho la risposta..non è che forse chi avrebbe ascoltato grillo di sicuro sarebbe scappato subito dopo invece di sentire baglioni evitando così il caos tra quelli che scappavano da claudio e quelli che vi accorrevano?lo so è un altra domanda ma ke ci vuoi fare..sarò ancora shoccato dal viaggio di ritorno in circumvesuviana!ciao

dario passaro 31.10.05 21:40| 
 |
Rispondi al commento

non capisco da quando sono andato sul sito della santanche su msn mi arrivano sempre massaggi di santanche-garnero@camera.it pero' msn me li blocca perche contengono virus . bo!!!!!!!!!!! anche a voi succede lastessa cosa?

pisapia stefano 31.10.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

x natalia rossi , ora anche se per te quello che dirro non centra nulla poi potrai chiedere conferma a qualche partigiano ho potraileggerlo su qualche libro di storia .
ora molto tempo failfascismo e' iniziato col levare dei diritti giorno per giorno ,ora analizzando un po' quello che ci sta succedendo intorno e' un po' preoccupante in che senso: la carica fatta su quei ragazzi non era motivata(bastache chidi a qualche studente oppure a qualche operatore tv) , la legge elettorale voluta in precedenza dal popolo in maggioritario con un referendum ora cambiata in proporzionale come e'parso e piaciuto ai politicanti di destra infischiandosene del volere del popolo (classico aggire di partiti a carattere dittatoriale),oggi guardando il tg nee' successa un altra la manifestazione contro la costruzione di una galleria lunga 51 KM che dovrebbe passare in mezzo di una bellissima vallata , che cosa e' successo : i carabinieri anno reaggito in maniera non tanto consona alla loro divisa e cioe' premetto che chi fanifestava non era affatto pericoloso perche' la maggior parte di questa gente di paese era dai 50 anni ai 70 anni che difendeva la sua terra percui ritornando ai carabinieri anno reaggito a una mezza carica poi basta guardare il tg.
ora io sempre a mio parere ,mi di stare un po in un clima un po' fascista forse mi sbaglio pero' mi sembra che polizia e carabinieri stiano un po' con moltacarta bianca .
ora io non so tu che lavoro svolga ho che tenore di vita ai pero' da come parli nonai nessun problema ne di sfruttamento sul lavoro e ne di soldi , quanda una come te parla cosi si merita solo che indifferenza perche sei estranea ai problemi degli altri ,sei una persona egoista ed insignificante .
ricordati che le conquiste che si stanno perdendo per colpa di gente come te prima o poi ti ricadranno a dosso e allora sarai una di quelle che chiedera aiuto , percui prima di scrivere pensa un attimino perche colui che manifesta o sciopera non e'per un passa tempo.

pisapia stefano 31.10.05 21:34| 
 |
Rispondi al commento

ORA CI SONO ANCHE LE PROVE VIDEO DELLA DIPENDENTE SNATACHE', CHE IPOCRITA, DICEVA CHE NON ERA VERO IL GESTO DEL DITO .RITIRATI FOGNA.

FRANCESCO TURRISI 31.10.05 21:00| 
 |
Rispondi al commento

è dalle 2 del pomeriggio che sto leggendo questi post... dal primo! è una faticaccia e purtroppo non riesco a leggerli tutti, ma fin'ora ho letto gli ultimi e quelli che vanno dal primo a quelli postati intorno alle 21.15 del 25 OTT.
Dopo cena rispondo. I miei occhi necessitano di riposo, ed anche la mia testolina.. per dire veramente tutto quello che ho da dire (o quasi tutto).

Buona Cena
Michele

Michele Palermo 31.10.05 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Un commento generale...ciò che mi preme più urgentemente condividere a proposito delle sorti politiche di questo paese è una riflessione sull'assenza di una sana e democratica autocritica nella vita intra-partitica.Il deterioramento della classe dirigente dei nostri partiti è palese ed innegabile come il suo fallimento, tuttavia occorre avere ancora fiducia nel sistema partitico, nell'identità dei suoi componenti,che deve essere forte e radicata in un saldo humus storico-culturale(qualità che si riscontra i pochissimi soggetti politici d'oggi). Tuttavia, il sisitema partitico va "aiutato" a vivere dal suo interno, si nutre della partecipazione, quella vera, capace di esprimere anche l'autocritica.Ovvero, se la base dei partiti, così come chi ne è un quadro non comunica più veramente con i propri dipendenti-rappresentanti, facendogli notare scelte sbagliate, diversi approcci ai problemi di carattere sociale e le reali esigenze che nutre per se stessa e per il proprio futuro, il risultato è il collasso della democrazia partecipativa. Ovvero, la nascita di partiti(o coalizioni) di interesse di una parte che nulla hanno a che vedere con la gestione della cosa pubblica nel bene dei cittadini, ma molto hanno in comune con la loggia massonica, la spartizione di potere economico e finanziario sulla base della ripartizione dell'elettorato(passivo in ogni senso!).
Il discorso purtroppo trascende la distinzione destra-sinistra. In qualità di tesserato DS a volte rabbrividisco per le scelte del mio partito e della mia "coalizione", le trovo insensate, scollate dalla realtà, la quale mi è stata paradossalmente svelata usando la sua antitesi:internet.
Cosa si può fare?Mandare mail ai nostri responsabili di partito con informazioni interessanti...in merito alle materie di cui loro si occupano...
Servirà a qualcosa?non credo, ma almeno consente di sentirsi un pò meno passivi...!!

Berardo Guzzi 31.10.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

L'onorevole Santacchè quel dito dovrebbe metterso in un posto.............
chissà che non si addolcisca un pò.....


Massimiliano Cignitti 31.10.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a te Beppe e tutti Voi, forse stiamo ricominciando ad avere fiducia di poter migliorare le cose. Scuola, Sanità, Giustizia sociale, Informazione, Politica, Ambiente, Arte, Cultura, Libertà.
Quando ho visto il tuo spettacolo a teatro, non so perchè ma mi sono sempre trovato daccordo con i tuoi commenti, giudizi, denunce.
Mai una sbavatura. Ogni tanto, ti consiglio di dire qualcosa di sbagliato, per testare se le persone preferiscono appiattirsi su un semplice consenso oppure se mantengono desta l'attenzione e lo spirito critico.
Grazie, stai facendo quello che facciamo e faremo anche noi: tutto il possibile !

Paolo Capezzali 31.10.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Certo ke finkè al parlamento ci mandiamo le migliori p.....e e i loro mag...ci succederà questo e altro....
Ma a noi cosa importa??? tanto più ignoranti di coloro ke sono al governo nn possiamo diventare quindi possiamo sperare in un miglioramento fra 250milioni di anni.....

Enzo terribile 31.10.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti propongo di fondare ed essere l’editore di un settimanale (che potrebbe chiamarsi “Il Grillo Sparlante”) che tratti le tue problematiche “sociali”. Una tale idea può sembrare non originale, esistendo già giornali che si occupano di questi temi, ma il giornale a cui mi riferisco tratterebbe “specificamente ed esclusivamente” questi argomenti. Un giornale da te diretto avrebbe un grande impatto sulla gente nel pubblicizzare e diffondere tali tematiche e nello stimolare al riguardo meditazioni e discussioni. Pur convenendo che l’uso del tuo blog è un ottimo modo di pubblicizzare le idee da te proposte, la carta stampata potrebbe avere un impatto maggiore e più capillare sulla “massa” (formata da un buon 50% che non usa computer ed Internet). Le varie rubriche del giornale potrebbero trattare, tra l'altro, i seguenti argomenti: A) Riportare ogni settimana il tempo dedicato dai nostri politici ad attività strettamente legate alle loro mansioni istituzionali (a favore quindi della Nazione) in contrapposizione a quello da essi impegnato in attività dal tornaconto del tutto personale, quali attività di partito a scopi elettorali, attività in funzione esclusiva del proprio elettorato, “distrazioni” per implicazioni giudiziarie, polemiche tra gruppi e partiti, polemiche personali con altri politici, ecc. (Sebbene non ho dati specifici al riguardo, mi permetto di ipotizzare che tra i tempi dedicati alle due “attività” potrebbe risultare un rapporto medio di 1 a 4). B) Eventi dello sport analizzati criticamente in maniera ironica/satirica/sarcastica. Io personalmente mi impegno ad acquistare settimanalmente 11 copie del tuo giornale: una per me e le altre dieci da lasciare, a caso, in altrettanti locali pubblici della mia città. Mi impegno inoltre a convincere 10 miei conoscenti a fare altrettanto. Tale comportamento andrebbe proposto in altre città a volontari che, secondo me numerosi, si assocerebbero all'iniziativa. Aldo Moretti

Aldo Moretti 31.10.05 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti propongo di fondare ed essere l’editore di un settimanale (che potrebbe chiamarsi “Il Grillo Sparlante”) che tratti le tue problematiche “sociali”. Una tale idea può sembrare non originale, esistendo già giornali che si occupano di questi temi, ma il giornale a cui mi riferisco tratterebbe “specificamente ed esclusivamente” questi argomenti. Un giornale da te diretto avrebbe un grande impatto sulla gente nel pubblicizzare e diffondere tali tematiche e nello stimolare al riguardo meditazioni e discussioni. Pur convenendo che l’uso del tuo blog è un ottimo modo di pubblicizzare le idee da te proposte, la carta stampata potrebbe avere un impatto maggiore e più capillare sulla “massa” (formata da un buon 50% che non usa computer ed Internet). Le varie rubriche del giornale potrebbero trattare, tra l'altro, i seguenti argomenti: A) Riportare ogni settimana il tempo dedicato dai nostri politici ad attività strettamente legate alle loro mansioni istituzionali (a favore quindi della Nazione) in contrapposizione a quello da essi impegnato in attività dal tornaconto del tutto personale, quali attività di partito a scopi elettorali, attività in funzione esclusiva del proprio elettorato, “distrazioni” per implicazioni giudiziarie, polemiche tra gruppi e partiti, polemiche personali con altri politici, ecc. (Sebbene non ho dati specifici al riguardo, mi permetto di ipotizzare che tra i tempi dedicati alle due “attività” potrebbe risultare un rapporto medio di 1 a 4). B) Eventi dello sport analizzati criticamente in maniera ironica/satirica/sarcastica. Io personalmente mi impegno ad acquistare settimanalmente 11 copie del tuo giornale: una per me e le altre dieci da lasciare, a caso, in altrettanti locali pubblici della mia città. Mi impegno inoltre a convincere 10 miei conoscenti a fare altrettanto. Tale comportamento andrebbe proposto in altre città a volontari che, secondo me numerosi, si assocerebbero all'iniziativa. Aldo Moretti

Aldo Moretti 31.10.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti propongo di fondare ed essere l’editore di un settimanale (che potrebbe chiamarsi “Il Grillo Sparlante”) che tratti le tue problematiche “sociali”. Una tale idea può sembrare non originale, esistendo già giornali che si occupano di questi temi, ma il giornale a cui mi riferisco tratterebbe “specificamente ed esclusivamente” questi argomenti. Un giornale da te diretto avrebbe un grande impatto sulla gente nel pubblicizzare e diffondere tali tematiche e nello stimolare al riguardo meditazioni e discussioni. Pur convenendo che l’uso del tuo blog è un ottimo modo di pubblicizzare le idee da te proposte, la carta stampata potrebbe avere un impatto maggiore e più capillare sulla “massa” (formata da un buon 50% che non usa computer ed Internet). Le varie rubriche del giornale potrebbero trattare, tra l'altro, i seguenti argomenti: A) Riportare ogni settimana il tempo dedicato dai nostri politici ad attività strettamente legate alle loro mansioni istituzionali (a favore quindi della Nazione) in contrapposizione a quello da essi impegnato in attività dal tornaconto del tutto personale, quali attività di partito a scopi elettorali, attività in funzione esclusiva del proprio elettorato, “distrazioni” per implicazioni giudiziarie, polemiche tra gruppi e partiti, polemiche personali con altri politici, ecc. (Sebbene non ho dati specifici al riguardo, mi permetto di ipotizzare che tra i tempi dedicati alle due “attività” potrebbe risultare un rapporto medio di 1 a 4). B) Eventi dello sport analizzati criticamente in maniera ironica/satirica/sarcastica. Io personalmente mi impegno ad acquistare settimanalmente 11 copie del tuo giornale: una per me e le altre dieci da lasciare, a caso, in altrettanti locali pubblici della mia città. Mi impegno inoltre a convincere 10 miei conoscenti a fare altrettanto. Tale comportamento andrebbe proposto in altre città a volontari che, secondo me numerosi, si assocerebbero all'iniziativa. Aldo Moretti

Aldo Moretti 31.10.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti propongo di fondare ed essere l’editore di un settimanale (che potrebbe chiamarsi “Il Grillo Sparlante”) che tratti le tue problematiche “sociali”. Una tale idea può sembrare non originale, esistendo già giornali che si occupano di questi temi, ma il giornale a cui mi riferisco tratterebbe “specificamente ed esclusivamente” questi argomenti. Un giornale da te diretto avrebbe un grande impatto sulla gente nel pubblicizzare e diffondere tali tematiche e nello stimolare al riguardo meditazioni e discussioni. Pur convenendo che l’uso del tuo blog è un ottimo modo di pubblicizzare le idee da te proposte, la carta stampata potrebbe avere un impatto maggiore e più capillare sulla “massa” (formata da un buon 50% che non usa computer ed Internet). Le varie rubriche del giornale potrebbero trattare, tra l'altro, i seguenti argomenti: A) Riportare ogni settimana il tempo dedicato dai nostri politici ad attività strettamente legate alle loro mansioni istituzionali (a favore quindi della Nazione) in contrapposizione a quello da essi impegnato in attività dal tornaconto del tutto personale, quali attività di partito a scopi elettorali, attività in funzione esclusiva del proprio elettorato, “distrazioni” per implicazioni giudiziarie, polemiche tra gruppi e partiti, polemiche personali con altri politici, ecc. (Sebbene non ho dati specifici al riguardo, mi permetto di ipotizzare che tra i tempi dedicati alle due “attività” potrebbe risultare un rapporto medio di 1 a 4). B) Eventi dello sport analizzati criticamente in maniera ironica/satirica/sarcastica. Io personalmente mi impegno ad acquistare settimanalmente 11 copie del tuo giornale: una per me e le altre dieci da lasciare, a caso, in altrettanti locali pubblici della mia città. Mi impegno inoltre a convincere 10 miei conoscenti a fare altrettanto. Tale comportamento andrebbe proposto in altre città a volontari che, secondo me numerosi, si assocerebbero all'iniziativa. Aldo Moretti

Aldo Moretti 31.10.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

vorrei mandare un vaffanculo molto potente alla santarchè... non sono più uno studente, mi sono laureato 2 anni fa ma sono sempre attento alle questioni degli studenti inconsciamente mi sento ancora un militante delle associazioni studentesche. il gesto che ho visto dalla nostra onorevola è ingiustificabile come tutte le cose del nostre governo solo che come tutte le magagne del nostro governo passa quasi inosservata e una critica seria la si può leggere solo su quotidiani esteri
rinnovando il vaffanculo
ti saluto caro beppe

dario ferrara 31.10.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

da quando ho 15 anni faccio scioperi, sebbene abbia sempre saputo che avrebbero avuto poco peso, per un principio: perchè fare una riforma se i problemi esistenti sono sempre gli stessi? che senso ha modificare un piano di studi se poi i problemi che sono sempre esistiti rimangono irrisolti? sto parlano della cronica mancanza di fondi per nuove strutture e per strumenti didattici(es. per il laboratorio di fisica)che spesso risalgono agli anni di Volta o di Carducci (scegliete voi) e per il costante problema della preparazione dei professori: sia chiaro, qualcosa si sta facendo per i NUOVI professori, quelli che avranno una cattedra(forse) tra 15-20 anni , mentre per quelli che ce l'hanno già qualche corso sporadico di aggiornamento e niente più!
ho 19 anni e vedo i bambini delle elementari con una educazione matematica approssimativa che si ripercuoterà sui loro studi, come sta già succedendo ai ragazzi entrati alle scuole medie,e certe cose o le impari a 8-9 anni o non le imparerai mai...è lì che si deve agire..io tuttora ricordo ciò che facevo alle elementari e mi serve per scrivere, fare i calcoli, capire un quadro..una riforma deve potenziare tutto il corso formativo, soprattutto l'inizio..se poi si conta che la maggior parte delle nuove figure professionali create dalla riforma non viene riconosciuta da nessun ente italiano e straniero, siamo a posto..(vedi le nuove lauree di architettura)

sofia pilastro 31.10.05 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Parafrasando la celebre frase del Celenterato nostrano (il Papa è hard rock) che, al solito, non sa di preciso quel che dice, io rilancio: la Santanchè è hard rock (per chi non è informato: l'hard rock, nato alla fine degli anni '60, inizio anni '70, ha alla sua base l'esaltazione di sesso, dorga ed inoltre...udute udite..non nasconde per niente la sua... simpaty for the devil).
Ciao

solia nicola Commentatore in marcia al V2day 31.10.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento

RIMANGO ALLIBITO NEL VEDERE LA MOBILITAZIONE DI PROTESTA CHE C'E' STATA IN ITALIA

POTETE VEDERE UNA CHIARA MAPPA ALL'UTILE SITO:

http://protesta.di.uniroma1.it/twiki/view/Main/WebHome

MA COME? LA VEDETE LA MAPPA? CON UNA TALE MOBILITAZIONE, AL GOVERNO SE NE SONO STRAFREGATI COSI'???????????????????????????

MA CHE INDIVIDUI SONO ST'I POLITICI?

QUESTA E' DITTATURA PURA....

SONO SCHIFATO........................

(e in televisione ne hanno parlato pochissimo......)

Mi Schifo 31.10.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

vorrei fare notare l'assurdità e la vergogna di quello che sta accadendo all'università italiana già da qualche anno. Purtroppo lo scempio è stato avviato dai goerni di centro sinistra, perciò si può dire che in materia di università vige un "pensiero unico". Rincorrendo l'avvicinamento con il mondo del lavoro e dell'impresa, l'università ha abdicato al ruolo per cui è nata: quello di essere il luogo della cultura, dove si formano persone complete e dotate di un sapere critico tale da permettere loro di sopravvivere alla mutevolezza del ondo delo lavoro odierno. oggi non è più così! le università sono dei diplomifici, che funzionano in base alle logiche di mercato. Perciò, bando alla qualità (che significa anche più impegno nello studio!)dato che più laureati si producono più gli iscritti (cioè la domanda!) aumenta. Gli stessi docenti ci guardano come se fossimo dei mentecatti...evidentemente loro colgono la differenza fra il prima e il dopo. A ciò si aggiunge la compressione dei tempi: tra inutili stage, laboratori spesso a pagamento e altre oscenità burocratiche, lo studente fa tutto fuorchè studiare. La tesi, che dovrebbe essre il momento creativo e applicativo delle conoscenze acquisite, si riduce a formalità priva di spessore. Ma il massimo del minimo si è raggiunto col 3+2. le lauree triennali non sono assolutamente spendibili nel mondo del lavoro perciò è giocoforza proseguire. Molti atenei però prevedono blocchi assoluti(numeri chiusi)o relativi (scadenze temporali tali da limitare fortemente il numero degli iscritti), per non parlare del fatto che in molte facoltà questa innovazione ha allungato i tempi per il completamento del percorso accademico. La situazione è grave e occorre starci dentro per capirne tutte le implicazioni. Non abbandonate gli studenti! siamo il vostro futuro! Fra 2settimane mi laureerò in Scienze Politiche. Come faccio a spiegare a mia madre che è una farsa e che non c'è nulla di cui essere fieri? Aiutateci a salvare l'università!

irene di nicola 31.10.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

IMPORTANTE!!!
Andate su questo link e guardate come il presidente del gruppo parlamentare di AN, Roberto Menia, ha cercato di "sedare" la folla dei manifestanti il 25/10. Che schifo!!!

http://italy.indymedia.org/news/2005/10/907618.php

Aurora Ricci 31.10.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

X Kurt Gerstein (magari un nome più semplice?):

guarda che la votazione finale conta proprio poco.
Io sono uscito con 68 e ora frequento veterinaria. Cosa vuol dire che sono uno scansafatiche? Un lavativo? Eppure ho passato anch'io tutto l'anno giorno e notte sui libri per non parlare delle feste.
La riforma porterà ancora più disastri e la scuola vedrai quanta gente riuscirà a frquentarla.
L'università è la scuola che fai talmente volentieri che quando finisci l'ultima ora non vedi l'ora di frequentare e sei così entusiasta che quando arrivi a casa studi quello che hai fatto la mattina. Quella che frequenta scienze politiche per andare a lavorare in banca non ha capito nulla e questa cosa non la sentirà mai e se non sei entusiasta l'università diventa difficile.
Ma poi chi se ne frega se nelle università a numero aperto ci sono tanti scaldabanchei alla fine cavoli loro che pagano le tasse. A te che te ne importa?

Andrea Amadio 31.10.05 09:27| 
 |
Rispondi al commento

2A PARTE LA 1A SI TROVA SOTTO
convinta che coloro che vogliono occupare lo fanno solo per un fomento, questa gente è quella che più odio non posso credere che dei ragazzi entrino in un edificio pubblico occupandolo facendo cosi un “reato” andando incontro anche ad un possibile processo con il rischio che di notte ti entrino bande di coatti(perché da me è cosi) solo per fare in modo di evitare l’entrata a scuola ma questa gente possibile che non si chiede il motivo vero perché dei ragazzi sono cosi in***ti da fare un “reato” non se ne rendono conto?non gli viene nemmeno la curiosità?eppure la curiosità è una cosa naturale dell’uomo. mi sento solo ad essere veramente in**to cosi tanto da occupare, penso che lo dimostri il fatto che facendo discorsi e discussioni in assemblea e capire che la mia scuola è un secchio d’ignoranza sia da parte di chi mi attacca sia da quello che mi applaude non credo di essere in grado di portare un progetto cosi impegnativo non dico solo solo ma quasi, gente rassegnata che non capisce veramente il senso del mio ideale di occupazione perché non dico che non ci sono occupazioni che non portano a nessun frutto anzi penalizzano solamente noi studenti e anche i docenti,sono confuso e pensieroso chiedo a voi universitari che magari nei superiori avete partecipato o organizzato questo tipo di protesta che oggi mi rendo conto che è molto impegnativa da portare avanti soprattutto nel mio caso e a te beppe hai pienamente ragione a dire che la colpa è nostra si è ignoranti, da me ignorante ci sei e hai pochi buchi che fanno si’ che stimolino i ragazzi(il futuro) alla conoscenza e mi ci metto anche io che ho imboccato questa via di fuga dall’ignoranza da poco e ti devo grazie e a gente come te che ogni giorno si batte a diffondere Vere notizie per questo ti ammiro lo stimolo di domandarmi che cosa mi succede attorno mi è arrivato anche grazie a te vedendo i tuoi spettacoli spero in risposte che mi tirino su il morale io qui mi sento solo

Mauro Curcuruto 31.10.05 03:53| 
 |
Rispondi al commento

SEC.PARTE LA 1A SI TROVA SUBITO SOTTO
convinta che coloro che vogliono occupare lo fanno solo per un fomento, questa gente è quella che più odio non posso credere che dei ragazzi entrino in un edificio pubblico occupandolo facendo cosi un “reato” andando incontro anche ad un possibile processo con il rischio che di notte ti entrino bande di coatti(perché da me è cosi) solo per fare in modo di evitare l’entrata a scuola ma questa gente possibile che non si chiede il motivo vero perché dei ragazzi sono cosi in***ti da fare un “reato” non se ne rendono conto?non gli viene nemmeno la curiosità?eppure la curiosità è una cosa naturale dell’uomo. mi sento solo ad essere veramente in**to cosi tanto da occupare, penso che lo dimostri il fatto che facendo discorsi e discussioni in assemblea e capire che la mia scuola è un secchio d’ignoranza sia da parte di chi mi attacca sia da quello che mi applaude non credo di essere in grado di portare un progetto cosi impegnativo non dico solo solo ma quasi, gente rassegnata che non capisce veramente il senso del mio ideale di occupazione perché non dico che non ci sono occupazioni che non portano a nessun frutto anzi penalizzano solamente noi studenti e anche i docenti,sono confuso e pensieroso chiedo a voi universitari che magari nei superiori avete partecipato o organizzato questo tipo di protesta che oggi mi rendo conto che è molto impegnativa da portare avanti soprattutto nel mio caso e a te beppe hai pienamente ragione a dire che la colpa è nostra si è ignoranti, da me ignorante ci sei e hai pochi buchi che fanno si’ che stimolino i ragazzi(il futuro) alla conoscenza e mi ci metto anche io che ho imboccato questa via di fuga dall’ignoranza da poco e ti devo grazie e a gente come te che ogni giorno si batte a diffondere Vere notizie per questo ti ammiro lo stimolo di domandarmi che cosa mi succede attorno mi è arrivato anche grazie a te vedendo i tuoi spettacoli spero in risposte che mi tirino su il morale io qui mi sento solo

Mauro Curcuruto 31.10.05 03:09| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti frequento il liceo scientifico di torbellamonaca quartiere situato in Roma sud,quartiere costituito perlopiù da case popolari frequento il 4’ anno ripetendo 1 vola il 3’ superiore. Sono spaventato che per una questione cosi importante e che tocca da vicino proprio noi studenti ci sia un’indifferenza non dico assoluta ma quasi,ragazzi che vogliono occupare la mia scuola ma sono poco informati sul fatto, ragazzi non dico rassegnati ma quasi con pensieri che segnalano una sfiducia in se stessi come studenti e anche come persone pensando che coloro che vogliono svolgere un’occupazione d’informazione la attuano solo per saltare i giorni di scuola. anche io non sono mai stato bene informato non sono una di quei topi da laboratorio anzi tutt’altro ma ho capito una cosa e la devo anche a beppe l’ho capito tardi ma meglio tardi che mai,la conoscenza la conoscenza generale è importante ed è una cosa naturale dell’uomo l’uomo è curioso e vuole conoscere quest’anno ho capito veramente che una delle cose fondamentali che devi avere è la conoscenza anche per evitare di prenderla nel c**o la base delle mie conoscenze sul fatto moratti lo devo a quei ragazzi che anno attuato occupazioni nella mia scuola gli anni precedenti, mi hanno dato l’informazione base sul fatto. ho rivalutato la questione quest’anno e questo lo devo a le università occupate mio fratello che frequenta l’universita della sapienza di roma e in qualche modo quindi le notizie mi arrivano e ora sono avvelenato ma mi sento profondamente solo non solo a scuola ma nel mio quartiere ,il gruppo che si è formato e che studia a fare l’occupazione per quanto convinti hanno sfiducia in se stessi che non riusciranno nell’impresa di informare gente ignorante sul fatto,

Mauro Curcuruto 31.10.05 03:04| 
 |
Rispondi al commento

c'e un sito che può interessare agli studenti universitari: htt://protesta.di.uniroma1.it

paola tolone 30.10.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe
le università italiane sono per la maggior parte occupate e questa è un informazione che non arriva a nessuno solo rai3 nella giornata di ieri ha dato notizia rapida e "indolore"
Nemmeno io universitaria ne sapevo molto fino a quando gente volenterosa e armata di "volantini" si è messa davanti ai portoni (università degli studi del piemonte orientale (AL) ) bisogna dire grazie a loro e ai ragazzi intervenuti alle manifestazioni
Ti ringrazio di cuore per le informazioni giornaliere che dai a tutti noi ... piccoli sudditi devoti a un uomo saggio e paziente

Paola

paola tolone 30.10.05 23:40| 
 |
Rispondi al commento

"Basta con queste proteste in favore di una scuola ed una università declassata, che non ha più lo scopo di formare professionisti con le pa**e, ma solo quello di regalare titoli, sia vecchi che di nuova inutile invenzione.
La cultura di un paese non si misura con il numero di dottori o pseudotali, ma con la competenza dei medesimi. Quanti laureati giungono dai paesi dell'est con 3 o 4 lauree o dall'america centro-meridionale, senza un reale livello di preparazione e competenza?"

Postato da: luca rossi il 26.10.05 13:21

Completamente d'accordo.

Il diploma è INGIUSTAMENTE carta straccia.
La laurea fra breve diverrà GIUSTAMENTE carta straccia.

Mi spiego: ho vent'anni, mi sono diplomato con 93/100, ho sacrificato ogni sera, domeniche comprese, allo studio, ho ingoiato tonnellate di merda da professori falliti che mi calunniavano come un ruffiano della prof di lettere, la stessa che con una media dell'8 mi stampò 8/15 sulla prima prova d'esame.

Ho aiutato lavativi e scansafatiche a procurarsi quel maledetto diploma che ha permesso loro di iscriversi a scienze politiche, giurisprudenza ecc., strappato con una valutazione finale appena sopra il 60!!!

Una mia amica, passata con un 65 parapolitico, si apprestò a giustificare la sua insolita iscrizione a scienze politiche: “Mia sorella ha scelto questa facoltà e adesso lavora in banca!”.

Se questi sono i laureati del futuro…

Vi dico, avrei preso volentieri 30 punti di meno pur di vederli tutti bocciati, impacchettati e spediti in Niger a strappare terreno agricolo al deserto!

Magari quando si fregeranno l'appellativo con un bel dott. prof. dovrò anche sorbirmi le loro frustrazioni da disoccupati!

Mi spiace per i ricercatori che aspirano a scoprire nuove fonti di energia rinnovabile o formulare una cura per il cancro, che sono il nostro sacrosanto futuro, ma le aule universitarie sono un coacervo stracolmo di inutili bestioni idioti ignoranti ignavi arrivisti incompetenti ma soprattutto cafoni!

Kurt Gerstein 30.10.05 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Io non capisco xche` rispondiate ad un elemento (misero)come aLDO nARDI che ha studiato fino alla terza media, cosa volete che ne sappia?!?

Nina Piazza 30.10.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Non saprei dove mettere questo messaggio, ma credo che questa possa essere una buona sezione... Lo sapevate che la legge ex-ciriello manderà in prescrizione più del 67% dei processi per reati di maltrattamenti in famiglia? (che va bè i diritti del reo, non glieli togliamo, ma i diritti di chi è stato picchiato da bambino, o ha subito violenze psicologiche, o ha dovuto assistere a genitori che si scagliavano addosso di tutto, se non persino essere oggetto di attenzioni sessuali da qualche familiare?! Avranno pur diritto supposte vittime e supposti rei di ottenere una sentenza!
... Non aggiungo altro, se spulciate qualche sito che si occupa di infanzia, anche quello dell'istituto degli innocenti di Firenze potete trovare qualche dato.
Grazie per lo spazio!
Buon lavoro a Beppe Grillo che ha coraggio e voce per denunciare le ingiustizie!
Ste

Stefania 30.10.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

So che siete tutti molto attenti alle nuove tecnologie ma quello che non sapete ancora...
eccoci qua... SKYPE sta per essere comprato da EBAY e allora, come tutto passa anche questa ce la faranno passare, mi riferisco ovviamente al chiamarsi gratis utilizzando il sistema che oggi va per la maggiore.
Ci sarebbe una unica possibilità...
accordiamo l'italia ed evitiamo tutti per una volta per un certo periodo (basta un giorno al mese) di usare cellulari e chiamate da fisso standard... solo cosi si possono cambiare le cose. Un abbraccio a Beppe ed a tutti voi.

danilo c 30.10.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

sono un genitore di 42 anni con due figli che frequentano la scuala pubblica, ho potuto verificare che molti altri genitori come me non conoscono i dettagli della riforma Moratti e quindi non si riesce a dare ai nostri figli alcuna indicazione per affrontare con loro un opportuno confronto, ed in mancanza i nostri figli vengono plasmati dalla controinformazione e si fanno facilmante strumentalizzare anche dai propri insegnanti che come i genitori sono poco informati o si informano solo di quello che gli è piu comveniente diffondere. evitando di essere troppo prolisso ti inviterei a parlarne molto di più nei tuoi spettacoli, invitando i genitori ad organizzare confronti con i figli e gli insegnanti con la speranza di far venir fuori una coscienza più libera di scegliere senza troppe strumentalizzazioni che hanno danneggiato noi attuali genitori non poco, lavoriamo per far si che ai nostri figli mom accada lo stesso.
Ieri al tuo spettacolo siamo stati benissimo abbiamo respirato una boccata di speranza verificando che ogni uno di noi volendo con azioni quotidiane possiamo anche cambiare alcune cose,peccato che abbiamo potuto verificare ancora una volta di essere gestiti da persone a cui manca la professionalità e la compatenza nell'organizzare eventi di questa portata, potevano pensarci prima e chiudere le stazioni della metropolitana adiacenti ai punti più affollati evitando il caos, la gente si sarebbe spostata lo stesso raggiungendo magari luoghi meno affollati e divertendosi lo stesso.
Perchè inserisce nel tuo blog una lettere/e-mail da inviare ai dipendenti ed a tutti i conoscenti che potrebbero fare lo stesso, dove si esprime il disappunto sulla riforma Moratti chiedendo di cambiare la legge altrimenti alle prossime elezioni sia per la dx che per la sx nonchè per il centro non ci saranno certamente trà coloro che parteciperaranno a questa iniziativa voti a favore.
S. Varchetta - Napoli


Salvatore Varchetta 30.10.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

LAUREATO & MASTERIZZATO, SONO IN VENDITA A BUON MERCATO....

giovanni perrino 30.10.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è fatta. La maggioranza, con un'arroganza che raggiunge limiti di indecenza inimmaginabili in un Paese civile, ha approvato la legge di riforma dell'università. Gestacci, opposizione anche al semplice fatto che possa essere data acqua ai manifestanti, sberleffi: una manifestazione ignobile e vergognosa di disprezzo per le regole, la gente, la buona educazione.
Letizia Moratti, con il sostegno di Berlusconi, sostiene di essere sempre stata aperta al dialogo, dimenticandosi di non essere praticamente mai andata nelle commissioni parlamentari, di aver sistematicamente disertato le sedute alla Camera o al Senato, salvo, nelle sue rarissime apparizioni, stare in un assoluto mutismo piuttosto che rischiare una risposta (basta leggere gli atti parlamentari per verificare quanto dico), dimenticandosi di non aver mai partecipato agli incontri con numerose associazioni rappresentative della decenza e dell'università molto più dell'Uspur da lei citato, che in realtà non rappresenta quasi nessuno.
Il mio è uno sfogo dovuto a un grandissimo senso di impotenza di fronte a un governo e un Parlamento per i quali il rifiuto del confronto sembra essere ormai la sola tecnica per legiferare, qualunque sia la rilevanza dell'argomento trattato, sostenendo la beneficità dei propri atti contro qualunque opinione contraria. Adesso le università affonderanno nei debiti, soprattutto quelle del sud, lontane dal mondo industriale, in quanto gli ulteriori oneri previsti dalla legge Moratti sono unicamente e interamente a carico degli atenei, per i quali, non dimentichiamolo, nella finanziaria non sono previsti aumenti, bensì riduzioni per, se non erro, circa 150 milioni di euro in totale, del fondo di finanziamento ordinario. Alla faccia del sostegno della ricerca e della qualità dell'insegnamento.
Cordiali saluti.

Antonio Paladini 30.10.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

X Natalia Rossi
secondo me tu non ci stai con la testa.
Il Diploma, sono diversi e diversi anni che lo regalano a quelli di Destra.
Vuoi l'indirizzo?Vuoi i nomi dei tuoi soci?
Basta dirti che qualsiasi Diploma si piglia a Scuola in cinque anni,i tuoi amici(datesi che siete Scienziati (n.d.r)l'hanno preso in meno di un anno.
Menomale che siete i garanti della Legalità.

ROBERTO MASSA 30.10.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

La cara Santanchè quel bel ditino se lo dovrebbe mettere in c..o, si deve vergognare!!!!

Fabbri Agnese 30.10.05 15:29| 
 |
Rispondi al commento

@ Claudia da Napoli
Cara Claudia, io sono un ingegnere elettronico, laureatomi qualche mese fa. Sai cosa vuol dire la riforma Moratti? Che la scuola pubblica, già disastrata, lo sarà ancor di più perchè il tuo, il nostro cervello, saranno solo merce a buon mercato per le multinazionali. Stanno aggiungendo altri fondi pubblici come contributi alle scuole private (la chiamano parità tra scuola pubblica e privata!!! Le hanno mai viste le scuole pubbliche che crollano a pezzi e le private che sembrano alberghi a 5 stelle?). Stanno impoverendo i contenuti dei programmi scolastici e ritornando alla scuola d'avviamento al lavoro (uno a 14 anni dovrebbe già sapere cosa vuole fare da grande ed è difficile che un poveraccio decida di fare l'avvocato o l'ingegnere, deciderà al novanta per cento di fare l'elettricista o il meccanico o il muratore...). Quello che si vuol fare è continuiare sulla strada del precariato (i ricercatori nelle università continueranno a lavorare a tempo determinato ed ogni due tre anni dovranno rinnovargli il contratto altrimenti si ritroveranno per strada a fare l'elemosina. Dovranno perciò rigare dritto se vogliono ancora avere il misero stipendio per sostenersi, saranno, cioè, più ricattabili). La cosa più triste, però, sai qual è? Che tutto questo è cominciato con la sinistra (Berlinguer e Zecchino) e continuerà se la sinistra dovesse vincere (i DS e la Margherita vogliono solo modificarla un pò e non annullarla).
Il risultato di tutto questo è ampiamente rappresentato dalla mia situazione: Ho 31 anni e pur di sfuggire alla logica del ricatto e della genuflessione ai baroni delle università (che ti contattano solo se li paghi, niente di illecito, non sono tangenti, ora si chiamano MASTER, che arrivano a costare anche 30.000 euro, e sono in gran parte una perdita di tempo) lavoro per 600 euro al mese (solo per questo mese e poi chissà) facendo l'APPRENDISTA(!!!) per un ELETTRICISTA.
Questa è la riforma MOratti (alias Berlinguer).

giovanni perrino 30.10.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Non se ne può più...è vero anche che ti suscitano ogni sorta di sentimento...e questo è ottimo, ma vederne, sentirne e leggerne una al micro-secondo è vergognoso...soprattutto lo è il fatto che noi non facciamo nulla...si parliamo, discutiamo ma concretamente? certo facile non è essere concreti difronte cotanta assurdità....ma forza non si può + permettergli tutto questo.....direi che questo blog è un buon inizio così come tutte le idee messe in pratica da chi già sta lottando...e mi riferisco ad esempio alla guzzanti...e a molti altri ma ancora dico: forza gente nn aspettiamo che siano alcuni personaggi pubblici, come Grillo , a fare qualcosa...ringrazio e stimo queste persone...xò dai mettiamo anche noi in pratica le nostre idee, facciamo sentire le nostre singole voci, usciamo allo scoperto....da sempre l'unione ha fatto la forza...xciò nn ci limitiamo ad ammirare questi nostri compagni, ma uniamoci a loro in questa difficile "battaglia"....

Mercedes Altieri 30.10.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

sono stato ieri al tuo spettacolo o meglio al tuo sfogo che anche il mio mi sono divertito come 5 anni fa al palapartenope complimenti; solo che e bello prendersela con tutti e contro tutti vaffan....

pasquale berardi 30.10.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

La signora santanchè!
che classe!
mostra con orgoglio lo stemma di famiglia
è l'oggetto sopra il quale Lei... ha fondato la carriera
ed ora, appagata, lo propone alla platea!
attendiamo ora uno scritto in merito,
suggerirei l'oggetto: VAFFANCULO

PS
Ad ogni protesta degli studenti rispuntano i tutori, ecco chi è nostalgico del 68 e chi ne è critico, avvilupando il tutto su una disputa vecchia e noiosa....inutile.
Suggerirei a tutti di smarcarci da questa retorica e indicare come slogan la CLIMATOLOGIA, molto più nobile e rivoluzionaria.

JP


Jhon perry 30.10.05 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Non appena ho appreso la notizia e vista la fotografia, ho mandato una ventina di mms ad amici riportando quanto scritto da La Repubblica. Perchè, vedete, non capisco come mai tanta arroganza, da parte di questo Governo, tanto menefreghismo nei confronti del popolo -che per altro paga i loro salatissimi stipendi- non trovi lo sdegno e soprattutto l'attivismo di noi tutti.

Aurelio Sculto 30.10.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, cari Italiani.. sono una ragazza di 15 anni e frequento il liceo scientifico F.Sbordone in Napoli, sono del II anno e volevo chiederti\vi cosa riguarda davvero la riforma moratti.. xkè a dirti\vi la verità nn l'ho capito tanto bene,dato che su internet nn si trova una vera spiegazione ed a scuola parlano solo della privatizzazione degli istituti senza spigare cosa davvero è, e cosa vuole fare la dipendente moratti..di ciò ho solo notizie frammentate e di parte.. volevo anke ringraziarti,Beppe,per lo spettacolo di ieri sera e mi muoverò per pubblicizzare questo blog nella mia scuola.. xkè credo che i primi a dover capire e sapere la verità di quest'Italia della menzogna e della corruzione debbano essere gli studenti...i giovani... futuro di questa sporca nazione!!!

claudia da napoli 30.10.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe per la tua solidarità...io c'ero ed è stato veramente bello per la partecipazione e lo spirito di noi studenti...Da criminalizzare invece il comportamento della polizia che ha cercato, in tutti i modi, di annientare quanto di buono abbiamo fatto...Ma ancora di più da criminalizzare è stato il comportamento della stampa e della TV, mi riferisco in particolar modo alla prima pagina di Libero del giorno successivo e della diretta di sky il giorno stesso della manifestazione...Dovrebbero morire tutti...

pasquale vazzano 30.10.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe per la tua solidarità...io c'ero ed è stato veramente bello per la partecipazione e lo spirito di noi studenti...Da criminalizzare invece il comportamento della polizia che ha cercato, in tutti i modi, di annientare quanto di buono abbiamo fatto...Ma ancora di più da criminalizzare è stato il comportamento della stampa e della TV, mi riferisco in particolar modo alla prima pagina di Libero del giorno successivo e della diretta di sky il giorno stesso della manifestazione...Dovrebbero morire tutti...

pasquale vazzano 30.10.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA INDIETRO TUTTA!

Sono almeno 40 anni che quasi ogni governo presenta una riforma della scuola. Regolarmente contestata indipendentemente dal colore politico del governo. Nel frattempo l'Italia perde posizioni nel campo della ricerca. Nella prima metà del 900, non nolti secoli fa quindi, eravamo all'avanguardia nella fisica della particelle elementari. Ancora negli anni 60 eravamo all'avanguardia nella produzione di materie plastiche innovative, noi non gli USA.
Queste riforme hanno il solo scopo di SPOSTARE POTERE all'interno del mondo della scuola.
Non servono al Paese.
Risalire la china si può e si deve.

gianfranco maruccio 30.10.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

MA BEPPè
TU PURE HAI IL DITO IN SU....
CIAO
BRAVO
VIVA ... ITALIA - BEPPE - LA BUZZANTI...ECC...
GRAZIE
BR

Rocco Balducci 30.10.05 05:25| 
 |
Rispondi al commento

Non sono piu` uno studente e comunque studiare cio` che mi viene imposto non mi e` mai piaciuto. Sono piu` per il diritto di dare (anche ad un bambino) una libera scelta sulle materie che una persona vuol apprendere. Comunque volevo solo dire che secondo me non saebbe una cattiva idea organizzare uno sciopero nazionale che duri fino a quando la riforma non venga cambiate (tanto perdere un anno e` sempre meglio che passarlo a... fate voi).

P.S. Antonio Bellantoni mi potresti contattare?
rinaldo_puccia@hotmail.com

Rinaldo Puccia 30.10.05 03:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao italiani, chi come me si e' stufato di accendere la tv e di trovarsi i soliti programmi spazzatura e le solite persone ricercatrici di lacrime (vere o finte che siano) da propinarci dalla mattina alla sera? Non facciamo odiens a queste persone, altrimenti ce le ripropongono l'anno seguente e cosi' via. Non guardate la De Filippi in tutte le sue forme, modi e maniere a tutte le ore co' sta telecamera puntata ormai dappertutto con lo scopo di catturare una lacrima che fa tanto spettacolo ultimamente. Inventrice di Costantini e purtroppo come se non bastasse anche di Danieli. La Domenica perche' guardare Costanzo? E' ormai diventato come i giocatori a fine carriera, la tv lo ha cambiato e lui avrebbe fatto bene a ritirarsi quando ancora giocava delle "ottime partite", (passatemi l'esempio). Basta talpe, isole famose, casolari di campagna, fattorie, music farm e tutto cio' che rappresentano dei poveri sfigati che cercano di rientrare in un mondo che per un motivo o per l'altro li ha gia' fatti fuori...e basta pure con me che non sono nessuno per dirvi cosa fare ma sono disgustato dalla nostra tv e vorrei che tutto cio' che ho appena citato non facesse odiens pero' purtroppo non e' cosi', un abbraccio

antonino bellantoni 30.10.05 02:30| 
 |
Rispondi al commento

X LEONARDO BATTISTI
caro leonardo, è vero che molti studenti parlano bene e non concludono niente, ne ho visti tanti alla manifestazione di quaqquaraqua con la maglietta di che guevara che poi non hanno proposto nulla di concreto ma, credi a me, c'erano anche molti ragazzi intelligenti e motivati, anche non di sinistra. è vero che si manca di concretezza, occupare aule può servire a poco (da noi si è fatta lezione + o - regolarmente) e forse anche manifestare, anche se quantomeno questo ha fatto sentire la nostra voce. personalmente credo che già l'informarsi e parlare con gli altri sia qualcosa. continua a proporre le tue iniziative, che tra l'altro mi sembrano interessanti, io di internet ci capisco poco ma mi piacerebbe fare un blog del genere. è difficile trovare persone serie ma ti garantisco che ce ne sono. non ti arrendere

francesco 86 30.10.05 01:37| 
 |
Rispondi al commento

sono uno studente della facoltà di architettura "valle giulia" de "la sapienza". ho partecipato alla manifestazione del 25...spettacolare! sono rimasto annichilito di fronte ai commenti dell'on.La Russa (e non solo)e ai simpatici gesti dello stesso e della on.Santanchè...come si permettono di prenderci per il c..o? preciso che non ho manifestato x "fare numero" o cantare "o bella ciao", ma xkè sono indignato della situazione di noi studenti universitari, dalle riforme berlinguer e moratti. quest'ultima, in particolare, ha portato i finanziamenti per l'istruzione pubblica a livelli infimi, per non parlare della ricerca, finanziata quasi esclusivamente da privati. ciò significa che i molti ragazzi che sognano di lavorare al servizio dela ricerca, del progresso, di trovare un rimedio ad una malattia o di inventare un nuovo tipo di combustibile economico ed ecologico spesso finiscono a lavorare magari per aziende di cosmetica,o per multinazionali,o comunque sia,per chi HA I SOLDI(non importa che non gli interessi un fico della ricerca). chi vuole coltivare questo sogno si trova costretto ad andare all'estero.poi però i con i soldi dei contribuenti si finanziano opere inutili(forse coperture?)come il ponte sullo stretto o la guerra in iraq!!!!certo, è una situazione che va avanti da tempo, ma che adesso sta peggiorando seriamente(per non parlare poi dei recenti tagli all'arte e lo spettacolo). da me ci sono dei corsi triennali che non hanno specializzazione come "grafica e progettazione multimediale" o "gestione del processo edilizio",sarebbe ora di avvalerli di tale laurea specialistica(ben + remunerativa) o, altrimenti, diventa inutile creare nuovi corsi di laurea sempre più differenziati, ma che servono a poco. vorrei dire a tutti gli studenti (universitari e non) di qualsiasi ideologia e credo: L'ISTRUZIONE è UN VOSTRO DIRITTO, INFORMATEVI, DOCUMENTATEVI E PARLATE CON CHIUNQUE DI COME VANNO LE COSE, SE QUALCOSA NON VI PIACE LAMENTATEVI, NON FATEVI FREGARE DA NESS1! IL NOSTRO PIù GRANDE PERICOLO è L'IGNORANZA!!!!

francesco 86 30.10.05 01:21| 
 |
Rispondi al commento

Da sempre manifestiamo contro qualcosa. Da ragazzi si manifestava. Poi si cresce. Si scopre quanto sia necessario manifestare ancora. Perche come allora non cambia niente se non in senso inverso alla libertà e alla eguaglianza. Ciò che oggi si rifiuta nella scuola è quello che si rifiutava negli anni della mia gioventù. Sbaglio o al di là dei colori e dei "programmi politici" siamo sempre al punto di partenza? Con una scuola vecchia, statica, e classista?

riccardo creatini 29.10.05 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Avevano l'occasione di dare una svecchiata alla nostra povera università! L'occasione di incentivare i giovani legando effettivamente l'avanzamento di carriera al merito. Avevano l'occasione di dimostrarsi all'altezza di un paese moderno, dinamico, veloce. Siamo all'ennnesima figuraccia di sto governo infame. Il 9 aprile è vicino. Speriamo bene per il dopo.

roberto lubiana 29.10.05 22:42| 
 |
Rispondi al commento

HI HI HI!

gandhi 29.10.05 21:59| 
 |
Rispondi al commento

E BECCATEVI STO PEZZO DI PARLAMENTARE...
DOVREBBE ANDARCI COSI' A DIRE LE SUE CAVOLATE IN TV E IN PARLAMENTO!
E COL DITO MEDIO...

http://www.beachmastermagazine.it/numero_10/108.html

gandhi 29.10.05 21:57| 
 |
Rispondi al commento

lo sapevate viviamo in una democrazia....e si ragazzi e proprio così..effettivamente forse in una democrazia nn è possibile approvare una riforma ke nn sta bene a nessuno eccetto alle scuole private e in particolare approvarla mentre alle porte del parlamento i diretti interessati (gli studenti) manifestano il loro dissenso...e si cara santanchè che democrazia è questa...il tuo gesto c fa capire molte cose...come per esempio che è vero ke chiunque può diventare deputato...grazie mille beppe

Giacomo Losecco 29.10.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Eppur anche una sconosciuta mascherata in sottoquote rosa dimostra capacità di adattamento al linguaggio comune...

terno lotto 29.10.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

CARA SANTANCHE, VESTITA SEMPRE COSI` ELEGANTE.. CON QUEI CAPELLI COSI` PATINATI, LA CREDEVO UNA VERA SISNORA ITALIANA.... INVECE, CHE CADUTA DI STILE, L`ENNESIMA P......!!!
LASCIA STARE LA POLITICA E VAI A FARE LA BOMBAROLA DA QUALCHE ALTRA PARTE

N N 29.10.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento


CARA SANTANCHE. VESTITA SEMPRE COSI` ELEGANTE E PATINATA TI CREDEVO UNA VERA SIGNORA... INVECE,CHE P......!!

N N 29.10.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento


CARA SANTANCHE. VESTITA SEMPRE COSI` ELEGANTE E PATINATA TI CREDEVO UNA VERA SIGNORA... INVECE,CHE P......!!

N N 29.10.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento

GLI ARGOMENTI DA DISCUTERE SONO MOLTI E' VERO E TUTTI IMPORTANTI...

MA ASCOLTATE TUTTI...GIA DAL 2006 STA PER ACCADERE IL PIU' GRANDE ESEMPIO DI CONTROLLO E DITTATURA, DELLA STORIA DELL'INFORMATICA E DELLA TECNOLOGIA.....

FRA QUALCHE ANNO E GIA' ORA CHI NON SA USARE UN PC E' TAGLIATO FUORI....

ASCOLTATE....MICROSOFT IN PARTNERSHIP CON ALTRE MULTINAZIONALI STA PER ATTUARE IL PROGETTO
)))))))))PALLADIUM((((((((((

MA LO SAPETE CHE COS'E'???????????? NON POTRETE PIU' FARE NIENTE CHE LORO NON VOGLIANO!!!!!!

INTERNET, I COMPUTERS, I DVD, TUTTO SARA' SUPERCONTROLLATO DA LORO E

UDITE UDITE (((((DECIDERANNO AL POSTO VOSTRO!!!!)))))

LEGGETE CHE COS'E' PALLADIUM QUI:

http://jack.logicalsystems.it/homepage/techinfo/Palladium.asp

E POI FIRMATE LA PETIZIONE PER FERMARE QUESTO PROGETTO OSCENO QUI:

http://www.petitiononline.com/n0pal/petition.html

( Basta nome, cognome ,mail e commento!!!)

INFORMATEVI O SARA' LA PIU' GROSSA FREGATURA DELLA STORIA (per noi utenti!!!)

))))))))DIFFONDETE LA NOTIZIA, PARLATENE A TUTTI E' IMPORTANTE(((((((((((((

Diego Marmeggi 29.10.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

GLI ARGOMENTI DA DISCUTERE SONO MOLTI E' VERO E TUTTI IMPORTANTI...

MA ASCOLTATE TUTTI...GIA DAL 2006 STA PER ACCADERE IL PIU' GRANDE ESEMPIO DI CONTROLLO E DITTATURA, DELLA STORIA DELL'INFORMATICA E DELLA TECNOLOGIA.....

FRA QUALCHE ANNO E GIA' ORA CHI NON SA USARE UN PC E' TAGLIATO FUORI....

ASCOLTATE....MICROSOFT IN PARTNERSHIP CON ALTRE MULTINAZIONALI STA PER ATTUARE IL PROGETTO
)))))))))PALLADIUM((((((((((

MA LO SAPETE CHE COS'E'???????????? NON POTRETE PIU' FARE NIENTE CHE LORO NON VOGLIANO!!!!!!

INTERNET, I COMPUTERS, I DVD, TUTTO SARA' SUPERCONTROLLATO DA LORO E

UDITE UDITE (((((DECIDERANNO AL POSTO VOSTRO!!!!)))))

LEGGETE CHE COS'E' PALLADIUM QUI:

http://jack.logicalsystems.it/homepage/techinfo/Palladium.asp

E POI FIRMATE LA PETIZIONE PER FERMARE QUESTO PROGETTO OSCENO QUI:

http://www.petitiononline.com/n0pal/petition.html

( Basta nome, cognome ,mail e commento!!!)

INFORMATEVI O SARA' LA PIU' GROSSA FREGATURA DELLA STORIA (per noi utenti!!!)

))))))))DIFFONDETE LA NOTIZIA, PARLATENE A TUTTI E' IMPORTANTE(((((((((((((

Diego Marmeggi 29.10.05 17:54| 
 |
Rispondi al commento

------------------ATTENZIONE!!!------------------


GLI ULTIMI TRE POST VANNO LETTI DAL BASSO!!!
IN TUTTI I SENSI...

Vito Morabito 29.10.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

...chi non tace, ma urla e fa sentire il proprio punto di vista; chi non teme di confrontarsi e di mettersi in discussione; chi non molla, guidato da chi lo consola solo per indurlo ad arrendersi; chi nella mia vita mi ha strigliato e umiliato, e probabilmente amato più di chiunque altro. Voglio ringraziare chi mi ha fatto capire cosa voglio, anche se a distanza di anni da quando cercava di aprirmi gli occhi; le donne che mi hanno amato, anche se sono un poeta, un idealista e pure senza il un quattrino. Voglio ringraziare i miei genitori per avermi messo al mondo. Voglio ringraziare chi ogni giorno evita di rendere il mondo un posto peggiore e chi cerca addirittura di migliorarlo; chi insegna ai bambini a sognare e i ragazzi a pensare con la loro testa; chi ti mette in guardia da tutto quello che puzza.
La vita è una. Sta ad ognuno di noi decidere chi essere, chi diventare. E se vale la pena di impegnarsi. Io ho deciso. E voi?

Vito Morabito 29.10.05 17:09| 
 |
Rispondi al commento

...giusto “guarisce” da qualsiasi malattia di cui sia affetto. L’intelligenza ne è una dimostrazione plateale. Siamo gli esseri più intelligenti dell’universo, e per questo anche i più contraddittori.
Nonostante tutte le piaghe che popolano il pianeta, c’è ancora tanta gente che ama, gente che crede nella vita, che corre su e giù per il pianeta alla ricerca della felicità, o con l’immortale speranza di poter aiutare chi soffre, chi è in difficoltà, di poter difendere chi è debole e senza difese. E tutto questo senza retorica e senza interessi economici, e soprattutto senza guerra. Io mi rifiuto di guardare solo al male che popola il pianeta. È inutile per me parlarne. La gente diventa fredda a guardare negli occhi il male. È per questo che non voglio dilungarmi in questo. È per questo che voglio ringraziare e incoraggiare chi lotta ogni giorno contro le malattie, proprie o degli altri; chi è disponibile ad aiutare; chi sorride agli sconosciuti con cui parla per strada; chi risponde al telefono ridendo; chi protesta e scende in piazza per gridare il proprio disappunto verso le guerre, verso le ingiustizie, anche chi per fermare i governi si limita a insultare chi è al potere, senza passare da complessi discorsi, che arricchiscono solo la retorica, senza cambiare nulla in pratica di quello che succede, che non mostrano quanto scontento ci sia; chi studia dieci anni per andare a curare i bambini nel terzo mondo. Voglio ringraziare chi si innamora; chi guarda le stelle, anche se lo fanno sentire minuscolo e insignificante; chi ignora i pezzi di…e continua ad essere se stesso anche quando tutto sembra essere contro di lui; chi è disponibile; chi dice sempre la verità; chi non nasconde quello che pensa; chi combatte ogni giorno per resistere ai richiami della tv e dei media, e lavora costantemente con quattro monetine soltanto in tasca, per arricchire la propria cultura; chi non vuole accettare compromessi con le cose che non vanno come sarebbe giusto che andassero;...

Vito Morabito 29.10.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

C’è stato un tempo nel mondo, in cui ogni cosa aveva il suo nome. C’è stato un’epoca, in cui ogni cosa era vera. E ogni cosa vera poteva essere racchiusa, nella sua essenza prima, in una precisa parola. Ci sono molte persone che sostengono che il mondo di oggi non è più quello di una volta. Pare che tutti gli antichi schemi e le antiche certezze dell’uomo siano state confuse e mescolate fino a rendere impossibile distinguere la realtà dalle mille verità che ci circondano, che ci vengono imposte.
Non c’è niente di più falso. La realtà di oggi sicuramente non è semplice come la realtà di epoche del passato etichettabili come più “vere”, ma questo non implica che abbiamo perso tutto. I media propongono materialismo. Migliaia di persone disperdono la propria mente nella droga. Se il mondo non ti piace, fuggi in un mondo fittizio…e dimmi se quello che è reale ti piacerà più o meno al tuo ritorno, e se non avrai voglia di ripetere il tuo gesto. E poi chiediti se la risposta è tua, o se la droga che usi non ha già preso il controllo. Ci sono governi che dirigono stati costruiti sull’idea della pace, e mandano i loro giovani a morire ammazzati per dieci milioni al mese. Ma se sopravvivi macho, i tuoi soldi rossi del sangue di donne e bambini laveranno le loro facce dalla tua coscienza?
È possibile che il mondo abbia un milione di tipologie di “cancri”. Ma la statistica va presa per quello che è. Le statistiche un miliardo di anni or sono avrebbero predetto la distruzione del pianeta; non avrebbero mai diagnosticato la nascita della vita. E invece eccoci qui. A discutere di vita, di morte, di statistica. Le statistiche dicono che il mondo procede verso la catastrofe, perché è in mani troppo poco sagge, troppo poco responsabili. I fatti di per contro, indicano che il pianeta terra è unico. La vita ne è un esempio. La conservazione della vita nei millenni, per milioni di anni. Il fatto che nessuna piaga sia mai riuscita a mettere in ginocchio il pianeta, che al momento...

Vito Morabito 29.10.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho 20 anni e sono uno studente universitario. Non ero alla manifestazione, ma la mattina dopo i cancelli della facoltà di lettere e filosofia della sapeinza erano chiusi per occupazione degli studenti. Degli studenti hanno parlato, qualcuno ha battuto loro le mani, qualcun'altro no.
Io sono allibito. Ho sentito persone elencare i problemi dell'università e le brutture del ddl moratti, ma nessuno proporre soluzioni. Oggi funziona così: gli studenti che sono scesi in piazza, in gran parte, recuperano elementi di vecchie ideologie (una su tutte il comunismo) per cogliere i problemi sociali ma queste ideologie cozzano con la realtà moderna e, se da una parte sono ancora utili ad evidenziare i problemi, dall'altra non riescono più a dare soluzioni. Bisogna che gli studenti si liberino di queste ideologie e ne creino di nuove, bisogna che ci si renda conto che la piazza è solo il luogo dopo prendere cariche dalla polizia, insulti dai governanti e strumentalizzazioni dalla stampa e dai politici di turno che la stampa la posseggono. La nuova piazza è internet, gli studenti universitari dovrebbero aprire un blog di ateneo dove raccogliere informazioni, firme e segnalazioni da presentare ai singoli consigli di facoltà, al rettorato. I blog sono in rete e quindi oltrepassano senza difficoltà le barriere regionali e possono unire proteste in tutta Italia da portare al governo, e in tutta Europa se solo lo volessimo. Io ho proposto cose del genere a ragazzi della mia età, studenti come me, ma non mi si da' peso. Tutti si stanno adagiando sulle "ceneri di Gramsci", direbbe Pasolini, e in nome di quelle si protesta, ma non è più il tempo di adagiarsi. Bisogna agire raggirando gli strumenti del potere e la rete permette questo.
Puoi tu, Beppe, con la voce autorevole e sensata che ti è riconosciuta in Italia e all'estero (vedi il Times), parlare qui sul tuo blog agli universitari e convincerli a cambiare i loro modi e mezzi di protesta? Grazie cmq. Leonardo

Leonardo Battisti 29.10.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

So dove trovare i soldi per la pubblica istruzione:

1) dimezzare i parlamentari e dare i soldi degli stipendi all istruzione pubblica

2)dimezzare lo stipendio dei restanti parlamentari edare i soldi....

3) una sola auto blu per il presidente della repubblica e una per i rappresentanti stranieri in visita,darei soldi ......

4)ponte sullo stretto no ,soldi alla pubblica istruzione

5)niente win per lo stato ma open souce ,soldi all'istruzione pubblica

6)ZERO eruro a istruzione privata ,tutti i soldi previsti a istruzione pubblica

vi basta o devo continuare fino all'infinito o quasi?????

perchè i soldi per sollazzare i nostri governati o i grandi industriali in italia sono infiniti.

BASTA BASTA BASTA altro che devolution niente sodi a
industrie, parlamentari ,partiti .

mauro durante 29.10.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

X Stefano Spensieri
Ammetto il mio errore è chiedo venia.
Scusa ma a te non capita mai un lapsus?
Evidentemente saraà nel tuo cognome che non rifletti,prima di chiamare ignorante un altra persona.
Educatamente e senza saccenteria nè avevi ben donde per correggermi.
Grazie Enciclopedia "TRE CANI"

ROBERTO MASSA 29.10.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

mi scuso per aver postato parte del messaggio due volte...ops!!^_-

silvia giaccu 29.10.05 16:28| 
 |
Rispondi al commento

--COnTinUa--
ci hanno stretto in una morsa tra le loro camionette e le macchine parcheggiate..e ci hanno costretto a una fuga sclellerata.
Insieme hanno travolto anche turisti e persone che si trovavano a passare lì per caso…
A mio modesto ed umile parere la causa di una così decisa rappresaglia dovrebbe essere quantomeno un moto DAVVERO pericoloso degli studenti verso le forze dell’ordine o verso la cittadinanza…..non urla e sputi come ho sentito dire.
Ma a parte tutto questo, a parte gli scontri, le violenze gratuite…sai cosa più di tutto mi fa male Beppe? Mi fa male vedere che i ragazzi che escono dalla cornice ovattata dell’indifferenza politica, coloro che ancora il proprio destino vogliono crearlo e non vederselo piovere addosso, sono per tutti poco credibili…sono solo una massa di esagitati nostalgici sessantottini armati di kefiah.
In realtà siamo solo terribilmente soli nelle nostre lotte…con le vecchie generazioni che si comportano come se ogni lotta fosse da loro già stata sostenuta e noi semplicemente barcollassimo sulle loro ceneri….noi ci nascondiamo dietro i vecchi simboli solo perché non riusciamo a crearcene di nuovi…perché così vogliamo trovare il coraggio di stare a mani alzate, disarmati, davanti a un plotone in assetto da guerriglia pronto ad attaccare.

silvia giaccu 29.10.05 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!
sono una delle studentesse che già da ieri notte occupavano il treno per arrivare a Roma alla manifestazione...io e i miei compagni di after quindi possiamo dire "noi c'eravamo".
C'eravamo per vedere la moltitudine di persone in corteo, c'eravamo per vedere gli sforzi degli studenti nel mantenere una folla immensa il più ordinata possibile, c'eravamo mentre i ragazzi e le ragazze ballavano, fischiavano e cantavano dietro i carri, c'eravamo mentre si faceva rumore per farci sentire.
Ma a quanto pare il nostro è stato solo un leggero fastidio zanzaroso nell'orecchio dei nostri egregi dipendenti.
La risposta è stata l'approvazione del ddl, è stata la postura delle deliziose dita della Santanchè, è stata il solito farci passare come dei delinquenti che nn aspettano altro che una manifestazione di tal genere per spaccare crani e schiene.
E invece siamo solo giovani che ancora credono al diritto di sciopero, ai cortei, agli slogan..a tutti i modi semplici e diretti del popolo per dire un NO fiero e secco a una legge che nn và.
Io ero lì a volto scoperto, mani alzate, ritmo ai piedi e voce alta...ma nn ho avuto il coraggio di arrivare in prima fila.
Dietro lo striscione altre ragazze e altri ragazzi pacifici come me sono stati caricati dalla polizia...tra di loro quelli a volto scoperto che nulla avevano da temere in relazione alle loro intenzioni ora spereranno che non ci siano eventuali segnalazioni -fasulle- a loro discapito.
Io non ho portato con me caschi, sotto il sole cocente romano non sono rimasta con la felpa per attutire i colpi dei manganelli.."io voglio solo urlare un pò e avanzare simbolicamente verso montecitorio..cos'ho da temere?"..pensavo..
Poi,dopo esser rimasta lontana dalle zone calde per la maggior parte della manifestazione, una carica mi ha travolto nel momento più inaspettato..quando la gente è diminuita (c’erano i ragazzi come me che arrivavano da altre città e dovevano riorganizzarsi per partire)--COnTinUa--

silvia giaccu 29.10.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!
sono una delle studentesse che già da ieri notte occupavano il treno per arrivare a Roma alla manifestazione...io e i miei compagni di after quindi possiamo dire "noi c'eravamo".
C'eravamo per vedere la moltitudine di persone in corteo, c'eravamo per vedere gli sforzi degli studenti nel mantenere una folla immensa il più ordinata possibile, c'eravamo mentre i ragazzi e le ragazze ballavano, fischiavano e cantavano dietro i carri, c'eravamo mentre si faceva rumore per farci sentire.
Ma a quanto pare il nostro è stato solo un leggero fastidio zanzaroso nell'orecchio dei nostri egregi dipendenti.
La risposta è stata l'approvazione del ddl, è stata la postura delle deliziose dita della Santanchè, è stata il solito farci passare come dei delinquenti che nn aspettano altro che una manifestazione di tal genere per spaccare crani e schiene.
E invece siamo solo giovani che ancora credono al diritto di sciopero, ai cortei, agli slogan..a tutti i modi semplici e diretti del popolo per dire un NO fiero e secco a una legge che nn và.
Io ero lì a volto scoperto, mani alzate, ritmo ai piedi e voce alta...ma nn ho avuto il coraggio di arrivare in prima fila.
Dietro lo striscione altre ragazze e altri ragazzi pacifici come me sono stati caricati dalla polizia...tra di loro quelli a volto scoperto che nulla avevano da temere in relazione alle loro intenzioni ora spereranno che non ci siano eventuali segnalazioni -fasulle- a loro discapito.
Io non ho portato con me caschi, sotto il sole cocente romano non sono rimasta con la felpa per attutire i colpi dei manganelli.."io voglio solo urlare un pò e avanzare simbolicamente verso montecitorio..cos'ho da temere?"..pensavo..
Poi,dopo esser rimasta lontana dalle zone calde per la maggior parte della manifestazione, una carica mi ha travolto nel momento più inaspettato..quando la gente è diminuita (c’erano i ragazzi come me che arrivavano da altre città e dovevano riorganizzarsi per partire)--COnTinUa--

silvia giaccu 29.10.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

http://www.danielasantanche.com/


PER FAVORE GUARDATE IL SITO DELLA SANTECHè...non cè da ridere è davvero deprimente fate un salto sul suo guardaroba!beppe tu che ne pensi di un onorevole che da consigli di bellezza???

Alessia Madonia 29.10.05 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
Io c'ero,ero a Roma tra quella folla di ragazzi che gridava forte la propria indignazione che urlava il proprio disagio. Per un attimo io c'avevo creduto, sembrava che quelle voci fossero troppo forti per non essere ascoltate e invece se le è portate via il ponentino romano. Ma che dobbiamo fare per farci sentire!!!
L'indignazione inizia a crescere quando torni a casa, pensi di essere riuscito a cambiare qualcosa ma non hai cambiato niente.Nessuno parla di quei ragazzi che hanno manifestato portando nel loro zaino la voglia di pace e giustizia,usciti delle università occupate perchè stufi di non essere rispettati,calpestati da decisioni fatte sulle loro spalle senza nemmeno chiedere se andava bene.
In tv hanno parlato solo della carica fatta senza motivo dalla polizia in via del Corso mentre i manifestanti defluivano,non hanno detto perchè manifestavano e che erano tanti (ma tanti per dire TANTI).
Ho visto tanta violenza, non tra i ragazzi ma tra i parlamentari che si infuriavano perchè non venivano fatti passare dal sit-in in via degli Uffici del Vicario e che prendevano a calci i manifestanti e che provocavano e che invocavano il manganello e che non sapevano rispondere al perchè ci fossero stati tagli all' università pubblica e finanziamenti alla privata.
Quanto sono distanti questi ometti da noi!Ma che gente ci abbiamo messo li dentro?
E' stata una bella giornata,quella mattina è nato un sogno,una speranza morta la sera alla fredda luce di quel dannato tubo, perchè è vero che per la maggior parte degli italiani pensa che esiste solo quello che passa in tv.Forse i nostri dipendenti ,e tanta altra gente furba come loro, non hanno capito che in piazza non sono scesi una massa di svogliati e delinquenti ma in piazza c'era il futuro che cerca di crescere percorrendo bendato una strada non coscente del fatto che la strada l'hanno tolta.

Simone Scaccetti 29.10.05 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto ua miriade di cavolate..tassare gli sms per i libri di testo..ma siamo matti?
Mettiamo la tassa anche per l'aria che si respira perchè a quel punto manca solo quello.
Ma tutti quelli che dicono che è giusto che le università abbiano finanziamenti esterni..se non arrivano sapete cosa vuol dire? Io frequento l'università di veterinaria a Grugliasco (Torino). Qui ci sono gli animali e l'ospedale da mantenere e cercano di tirare avanti con la vendita di carne uova e latte e con i soldi delle visite e ciò nonostante le loro tasse rimangono le più care..figuriamoci se vengono tolti i fondi del governo..

Andrea Amadio 29.10.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Per Antonio Rigamonti: è vero, ho riletto il tuo commento e hai ragione.
Mea culpa per aver letto troppo frettolosamente i commenti (son tanti...) e aver male interpretato il tuo.
Ciao

Mirco Baldini 29.10.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento

PER MIRKO BALDINI
Ciao Mirko, forse non hai capito il tono polemico del mio post, io sono completamente d'accordo con quello che tu hai scritto.
La mia era una risposta ad un altro messaggio in cui si diceva per l'appunto che era giusto tassare gli SMS.
Ciao a presto

Antonio Rigamonti 29.10.05 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei riportare il gesto dell'onorevole La Russa che agli studenti manifestanti ha risposto portando le mani verso l'inguine e ripetendo il gesto varie volte,inoltre quando a noi studenti sono state date bottiglie d'acqua sempre l'onorevole ha detto "ma non è necessario!...mica siamo nel deserto"o qualcosa di schifosamente simile

La minifestazione è stata uno splendido evento i fatti di violenza,causati in buona parte dalla polizia erano evitabili,ma non possono essere l'unico dato riportato da telegiornali e giornali(sia di rivolti a destra che a sinistra),il centro di Roma è stata bloccato per una giornata intera,ora bisogna continuare la mobilitazione,raccogliendo firme e continuando con sit-in e manifestazioni

Potremmo continuare a passare inosservati ma BISOGNA PROVARE

Disagio Disagio Disagio

chiara rullo 29.10.05 12:12| 
 |
Rispondi al commento

L'onorevole in questione rappresenta bene l'italiano medio.
Tieni duro Beppe.

Giovanni Paolucci 29.10.05 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Ti rispondo solo brevemente perchè il discorso non può essere semplificato ad un messaggio in un blog
(iniziamo dall'ultimo ..perchè gli ulktimi saranno i primi =) )
Comma 25: Tu dici che non importa a 100.00 studenti se nella riforma si dice che non dovranno esserci altri oneri per le finanze pubbliche dalle disposizioni del ddl (disegno di legge) ... Inanzitutto credi che le università abbiano soldi infiniti, secono te dove li dovranno prendere i soldi, dovranno fare tagli alla didattica alle strutture peggiornado cosi le già non floride condizioni attuali
Comma 12: Ad u prima lettura sembrerebbe tutto a posto infatti si dice che vengono affiancate alla ricerca di base anche la ricerca finanziata dalle imprese ma... e c'è sempre un ma ... nell'ultima finanziaria si tolgono 120 milioni alle università publiche ( mentre si donano 15 milioni a quelle private)e credi che l'università avrà ancora la forza per fare delle ricerche "indipendenti" oppure si ricercherà solo quello che viene chiesto dai privati? e la ricerca di base che fine farà?
Comme 14:LA possibilità di insegnare nelle università a persone che abbiano conseguito il diploma di scuola di specializzazione o una laurea specialistica(o comunuqe in possesso di una non ben definita"elevata qualificazione scientifica)e che abbiano contratti con delle aziende private . In pratica si permette che a persone non idonee venga data una cattedra(la percentuale di queste perosne in un università può raggiungere il 50 %), la quale venga pagata direttamente da un azienda ( che decide quindi chi metterci ad insegnare ), mentre adesso prima di insegnare bisonga fare anni di "tirocinio " nell'università ed i professori che ne escono dovrebbero ( e dico dovrebbero per molti moivi ) essere più competenti
(e fidati che anche questo interessa a 100.000 studenti =P )

Francesco istrice 29.10.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho notato che "Il dito medio alzato della Santanchè" non è stato riportato dai principali telegiornali. Mi chiedo...cosa possiamo fare? Si stiamo inviando e-mail, bene ne parliamo, ma alla fine sono certo che come per le altre battaglie non otterremo nulla. E' per questo che sono convinto che da Celentano dovevi andarci, capisco le tue motivazioni, ma parlare ad una piazza di 15 milioni...penso che qualcosa si possa smuovere! Purtroppo il portatore nano di democrazia su una cosa ha ragione, per la maggioranza degli italiani quello che non si vede in televione non esiste.

Tommaso Dell'aversano 29.10.05 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Per Antonio Rigamonti: che c'è di male nel tassare gli sms? C'è di male che è una tassazione "senza logica", è un "navigare a vista" senza un progetto ben preciso in mente. Prima di tassare gli sms - che tra l'altro sono già tassati dall'Iva e quindi non vedo perchè aumentar eulteriormente la tassazione - ci sarebbero un sacco di altre cose da tassare (o a cui aumentare la tassazione), e queste altre cose da tassare dipendono da come si vuole che sia l'Italia, da che visione se ne ha: io ad esempio per raccogliere quei soldi aumenterei la tassazione sulle lampadine che non sono a basso consumo, sugli elettrodomestici che non sono a basso consumo, metterei le tasse sulle rendite finanziarie, metterei una tassa sulle emissioni alle fabbriche che non attuano progetti o non adottano tecnologie atte a diminuire l'inquinamento che producono, metterei una tassa extra alle automobili al disopra di una certa cilindrata, e una speciale ai S.U.V., farei continuare a far pagare l'ICI alla chiesa (se mancano i soldi perchè detassarla??), e, sulla denuncia dei redditi, aggiungerei altre voci per devolvere l'8 per mille come "libri di testo per i meno abbienti", "assistenza a domicilio agli anziani e ai disabili", ecc. gli esempi potrebbero essere tanti... tanti quanto le necessità via via insoddisfatte dai "tagli" alle spese via via fatti dai vari governi. Le tassazioni non si possono fare "come vengono" a seconda della prima cosa che che viene in mente quando si pensa ad un modo per raccimolare soldi, ma devono essere fatte con una certa logica che rispecchi la propria visione delle cose.
...gli sms che male fanno? Nessuno, anzi, io li preferisco alle telefonate, e quando posso invece di chiamare mando sms, perchè così tengo il cellulare - e le sue radiazioni - il più lontano possibile dal mio orecchio e dal mio cervello...
Ciao.
Mirco

Mirco Baldini 29.10.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Maestro,
mi chiamo Luca e sono uno studente dell'Università di Bologna.Anch'io come molti altri ragazzi ho partecipato alla manifestazione a Roma contro la Moratti.Purtroppo invece di essere contento di vedere tutta quella gente in piazza sono tornato a casa deluso.Sono deluso e anche un po' incazzato per aver visto questi giovani,molti buontemponi,questi maledetti Disobbedienti di sto' cazzo!Queste persone,caro Maestro,sono delle persone inconcludenti,che hanno perso di vista l'obiettivo primo della contestazione, forse perchè allucinate dalla rabbia o forse frustrati.Insomma,questi personaggi organizzatori della manifestazione,si preoccupavano più dello svolgimento della manifestazione costringendo,come fanno i pastori con le pecore, le persone a formare cordoni a stare "compatti" a stare dietro striscioni e cagate varie.Cordoni?Con questi comportamenti si crea un clima di tensione sia all'interno del corteo sia fuori dal corteo(mi riferisco ai poveretti con in mano il loro tronchetto della colluttazione).E al momento di dire la loro davanti a Montecitorio?Dove sono?I megafoni cazzo!!!Arrivano dopo 1h e mezza,intanto ci sono già stati dei cori futili,fumogeni lanciati verso i "poveretti" che stanno accumulando rancore.
I giornalisti?Passiamo per dei delinquenti,per giovani esagitati istigatori di violenza.La cosa che mi da più fastidio è che non mi sento di dargli completamente torto.Questi disobbedienti maledetti che rovinano tutto con i loro comportamenti incoerenti,dissobbediscono anche regole basilari ed importanti a tutela della democrazia e del bene comune.Hanno capito che la polizia è lì per metterci le mani addosso e non fanno niente per comportarsi diversamente.Ti chiamano "compagno compagno",ma che cazzo!Io non sono tuo compagno!Imbrattano i muri con delle scritte che appartengono ad un movimento storico improponibile al giorno d'oggi.Si deve cambiare cazzo!Devo dire che questa volta hanno avuto più stile i ragazzi dei DS...

Luca Giuseppin 29.10.05 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Allucinante l'intervista alla Santanchè

ok computer 29.10.05 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, mi spieghi cosa si intende dire quado si dice che ad un personaggio non lo fanno andare in tv? Che a persone come te, biagi, luttazzi etc. non e' data la possibilita' di fare una trasmissione vostra o non potete neanche essere ospitati in altre trasmissioni? perche' se c'e' una minima possibilita' che tu possa andare a rockpolitick come c'e' stato Santoro ti prego di non fartela scappare, devono sentirsi con l'acqua alla gola, perche' quando un'azienda va male le colpe vanno suddivise dal primo all'ultimo dipendente e l'azienda Italia e' da un bel po' che va male ed i nostri dipendenti sembrano tranquillissimi (forse mascherano bene). comunque ti chiedo di fare chiarezza su come si impedisce ad un artista (tra l'altro amato dai telespettatori)di fare il proprio lavoro, vorrei sapere come avviene tecnicamente tutto cio', mi scuso con quanti lo sappiano gia'. avrei piacere che qualcuno mi rispondesse e se non mi risponde nessuno riscrivero', sono un fedelissimo purtroppo da troppo poco tempo. a presto

antonino bellantoni 29.10.05 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Voglio un LAVOROOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!

Postato da: trylok 1 il 28.10.05 17:02

CHIEDI CONSIGLIO A QUALCHE EXTRACOMUNITARIO COME SI FA A TROVARLO

NATALIA ROSSI 29.10.05 06:04| 
 |
Rispondi al commento

Da poco tempo ho finito di essere studente. Di storie come la mia ce ne sono a migliaia qui in Italia. Avevo un sogno, fare il pilota di aerei, lo Stato me lo ha distrutto chiudendo i fondi per i brevetti e trasformando l'Istituto Tecnico Aeronautico in Istituto Sperimentale (solo teoria).
Ho fatto insieme ai miei compagni tante, troppe, inutili occupazioni, autogestioni, e manifestazioni sotto al Ministero della Pubblica Distruzione, per far valere i miei diritti e per difendere il mio sogno, mi sono anche subito lo sgombero attuato dalla celere. Se fossi stato uno di quegli studenti in piazza il dito sarebbe finito dove non batte il sole. Mi sono sentito di nuovo come durante lo sgombero e ho visto nei volti di quei ragazzi una scintilla di speranza come l'avevamo noi, gli studenti non smetteranno mai di lottare, ma questi signori che ci fanno le riforme e le leggi non smetteranno mai di essere ignoranti e non inizieranno mai a studiare come fanno gli studenti delle piazze. Blocchiamo tutto e obblighiamoli a chiederci scusa, tanto non cambieranno mai. Scusate il mio sfogo, un saluto a tutti.

Lorenzo De Propris 29.10.05 04:59| 
 |
Rispondi al commento

http://bananemazzette.blog.kataweb.it/la_rassegna_stanca/
2005/10/la_classe_della.html

Questa è la fonte corretta per il post:
Postato da: Diego che s'è skifato il 28.10.05 22:17

ok?
Ciao

Diego che s'è skifato 28.10.05 22:27| 
 |
Rispondi al commento

AOH! RAGAZZI... GUARDATE CHE INTERVISTA HO TROVATO:

LA SANTANCHE' INTERVISTATA DALLA BIGNARDI:

Fonte:http://bananemazzette.blog.kataweb.it/la_rassegna_stanca/2005/10/la_classe_della.html

1 - "E' vero, faccio fare a mio figlio di 9 (!) anni le camicie su misura con le iniziali ricamate...Embè? io a mio figlio gli voglio un gran bene..."
2 - Bignardi: "E' vero che per il compleanno suo figlio ha ricevuto in dono una Ferrari in scala ridotta del valore di molte migliaia di euro?"
Santanchè: "Bè, sì, ma per adesso la terremo in garage: è ancora troppo piccolo per guidarla!"
3 - Bignardi: "Sa quanto costa un litro di latte?"
Santanchè, imbarazzata:"....no, veramente non lo so..."
Bignardi: "Sa quanto costa una borsa di Hermes modello XXX?"
Santanchè, stavolta giuliva: "Sì certo, circa duemila-duemilacinquecento Euro!"
Bignardi:" Lo sa perchè si dice che ne abbia 20 di queste borse!"
Santanchè, indignata: "E' falso, ne avrò dieci o dodici!"

MA CHE QUOZIENTE INTELLETTIVO!!!
MA CHI CE L'HA MESSA QUESTA???

CI VORREBBERO I MISSILI FOTONICI DI JEEG ROBOT D'ACCIAIO....(MA FORSE SI SPAVENTA ANCHE LUI...)

Diego che s'è skifato 28.10.05 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono un macchinista di trenitalia, ho visto lo sfascio che ha causato qui lo gnomo cimolo, adesso fa lo stesso in alitalia, la differenza che i treni fermi rimangono sui binari gli aerei vengono giù. Glielo hanno spiegato?

Carlo Baldini 28.10.05 21:15| 
 |
Rispondi al commento

a legge Rognoni - La Torre, che consente da oltre vent’anni di aggredire le ricchezze accumulate dalle mafie nel nostro Paese, è in pericolo. Rischia di essere approvato dal Parlamento, infatti, un disegno di legge che tra i molti aspetti discutibili prevede la possibilità di revisione, senza limiti di tempo e su richiesta di chiunque sia titolare di un “interesse giuridicamente riconosciuto”, dei provvedimenti definitivi di confisca.
È per queste ragioni che l’associazione Libera e i sottoscritti familiari delle vittime delle mafie, attraverso questo appello, chiedono un serio e approfondito ripensamento, in sede di dibattito parlamentare, del disegno di legge delega AC 5362.

Giuseppe Del Torto 28.10.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti!

Sono uno studente del terzo anno di chimica all'università di Torino!
Mi piacerebbe poter fare il ricercatore su ciò che studio (visto che credo fermamente che se non c'è Ricerca in un paese,non c'è progresso, e senza progresso e innovazioni non si va avanti!), ma con questa legge appena approvata non ci provo nemmeno a diventarlo!
Hanno cancellato la figura del Ricercatore! hanno creato solo precariato e demolito l'intera struttura universitaria! Non ci sarà più la ricerca fine a se stessa...CHE SCHIFO!!!!

Stefano B. 28.10.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

x andrea lebe
caro andrea, vedi quando dico io sono comunista non lo dico a caso , se poi tu leggi i miei post ho sempre detto che questa sinista non e'tanto differente dalla destra.
io nei post ho sempre detto che la casa non e' un bene ma una necessita' dove l'ici per la prima casa non dovrebbe esistere .
io non so tu con questo post cosa vuoi dirmi , pero' dicerto non e' giusto che per prendere dei voti in piu' e molti andiamo poi a toccare il popolo perche ora una volta che questi soldi non entrano piu' da ualche parte li dovranno far uscire.

pisapia stefano 28.10.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

x Francesco Chiantese


Scusa la mia massima ignoranza, ma a cosa stavi rispondendo ?
Ho forse criticato glu studenti che erano a Roma ?
Io sono dalla loro parte.

Non sono certo come gli onorevoli col dito medio alzato.

Guarda che forse hai letto un'altro messaggio, non il mio !!!

Grazie comunque per la tua grande educazione !!!!!

Germnaa Perego 28.10.05 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Che c'è di sbagliato nel tassare gli SMS?
Che i maggiori utenti di questo servizio sono spesso ragazzini dai 10 ai 16 anni, bene cominciamo a far pagare le tasse anche a loro. Complimenti.
P.S. tra l'altro sono i genitori che pagano questo vizietto dei figli.

Antonio Rigamonti 28.10.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

m'e' tornata indietro la mail.
ho ricercato su www.parlamento.it
niente da fare...non c'e' manco il nome...

in compenso ho visitato il sito dell'onorevolissima....IL CONCORSO DI VELINA DOVEVA FARLO 30 ANNI E 15 LIFTING FA!
ma tu guarda te a chi siamo in mano...
LE PROSSIME ELEZIONI VOGLIO CANDIDARE PLATINETTE!
che tra l'altro gode della mia stima al contrario della soubrette mancata...
bella coppia lei e il marito..come si dice..Dio li fa e speriamo che li ACCOPPI!

valentina

Valentina Pappini 28.10.05 18:20| 
 |
Rispondi al commento

RINGRAZIO COLORO - TUTTI - CHE HANNO INSERITO LA MAIL DELLA SANTACHE'.
HO SPEDITO QUESTA MAIL OGGI.
SPERO NE SEGUIRANNO MOLTE ALTRE.
GRAZIE.
VALENTINA

per questo motivo allego alla presente una sua foto.
Se non se lo ricorda glielo dico io : quella li è lei.
Le faccio inoltre i miei piu' vivi complimenti.
Potrebbe quasi apparire come una persona intelligente. Ma nn ci riesce mai.

Anche se fate di tutto per far pensare il contrario in questo paese c'è ancora
chi pensa con la propria testa...
MI ASPETTO UNA RISPOSTA CIVILE O HA GIA' IL DITO ALAZATO?
Dovreste chiamarvi Disonorevoli Imputati..
Scordiali saluti,

Valentina Pappini
- cittadina italiana -
ovvero
- sua datrice di lavoro -

Valentina Pappini 28.10.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

scusate, leggo ora che un gentilissimo blogger ha fornito l'indirizzo e-mail corretto della disonorevole...
maledetti doppi cognomi!

Stefano Spensieri 28.10.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Roberto massa sei un ignorante!
1) era Attila non Gengis Khan
2) Sorvolo sulla assoluta mancanza di stile della tuaallegoria...

Prego tutti i cittadini del blog di fare il possibile per evitare che questo posto somigli sempre più ad una chat... altrimenti davvero non rimarrà modo di migliorare le cose.

Inoltte chiedo: volendo scrivere una mail alla SAntachè, ho trovato che lei è l'unico deputato a non avere l'indirizzo e-mail attivo come tutti gli altri (cognome@cameradeputati.it mi pare)..
secondo voi lo ha dovuto chiudere temporaneamente perchè sommersa da ingiurie, se è così magari.. comunque io ho scritto a Fini.
ciao e grazie Stefano Spensieri.

Stefano Spensieri 28.10.05 17:51| 
 |
Rispondi al commento

A tutti iragazzi del blog.
IL NOSTRO PARLAMENTO E? FORMATO DA DR:JEKIL.
Hanno doppia personalita'
GENGIS-KAN vicino a questi "signori"era un dilettante.
Dove passava lui non cresceva l'erba,dove passano questi mettono a nudo l'erba rara tra le gambe della Santa-chè.chè.chè.
Ma ha proposito hanno eliminato le case chiuse?
a me pare di no,vi sono molte di queste veline della destra in auge con i ducetti della destra,chè per doppia soddisfazione sia monetaria che ........... le hanno riaperte abusivamente.
A quando la denuncia per violazione della legge Merlin?

ROBERTO MASSA 28.10.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Mandate tutti quest'e-mail alla Santachè (santanche_garnero@camera.it):

Onorevole Santachè,
vorrei che lei spiegasse pubblicamente le ragioni del suo volgarissimo gesto. I ragazzi hanno tutto il diritto di protestare, a prescindere dalla natura della riforma. Non hanno magari il diritto di offendere, ma loro sono ragazzi, lei è un DEPUTATO del Parlamento Italiano. Le chiediamo maggiore rispetto e decenza, e di scusarsi pubblicamente per un gesto assolutamente indegno del suo titolo. Non è corretto, per nessuno, reagire così: per un Deputato è gravissimo. Siccome lei dipende da noi elettori italiani per :
- i voti che le permettono di restare in carica
- il denaro del suo lauto stipendio, fornito dalle nostre tasse.

Cordiali saluti ad una persona che non si è dimostrata cordiale e professionale.

Shannon Little 28.10.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

io non li ho votati...

Miro sala 28.10.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Che futuro avremo noi giovani in questo ambiente malsano?
Sono stufa delle solite facce in politica, abbiamo bisogno di un ricambio per poter sperare in un miglioramento della situazione attuale.
Nel frattempo riflettiamo bene su chi dovremmo andare a votare alle prossime elezioni per eleggere il presidente del consiglio, perchè certi volti come Moratti, Berlusconi e compagnia bella, in fondo li abbiamo votati noi.
Quindi vediamo di non commettere lo stesso errore di 5 anni fa.
Confido nella vostra intelligenza.

vian laura 28.10.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Voglio un LAVOROOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!

trylok 1 28.10.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

...finalmente qualcosa si muove.
in questo momento, la Statale di Milano è occupata.
La Moratti non ha avuto il coraggio di presentarsi alla Bocconi questa mattina, e beccarsi manifestazioni o critiche.
E' il motto di questo governo: non ascoltare nessun altra voce, no al pluralismo.
L'unica fonte ufficiale è quella propria, personale.

Alessandro Sironi 28.10.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

a queste merde di politici deve cominciare a bruciare il culo!
la moratti la vedrei bene a raffinare il petrolio di quello sfigato/poveretto/penoso del fratello!
ciampi dovrebbe prendere chi fa delle stronzate antidemocratiche e esonerarli dal parlamento a vita!
questa è dittatura, non democrazia.
zimbelli dell' europa unita!
sono sicuro che ci sono persone pronte a manifestare per i propri diritti. la rivoluzione può cominciare in qualsiasi momento.

gandhi 28.10.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Rilasciamo il comunicato stampa del 28 ottobre sulla nostra partecipazione alla mobilitazione nazionale contro il DDL Moratti.

L'assemblea permanente degli studenti e dei ricercatori di Tor Vergata, riunitasi il 26 ottobre 2005, per analizzare le modalità attuate nella protesta contro il disegno di legge Moratti e i risultati da questa ottenuti, ha riconsciuto la necessità di proseguire il percorso di mobilitazione, affinchè, la riforma sullo stato giuridico dei docenti e dei ricercatori universitari, approvata 2 giorni fa, non venga applicata da parte dell'ateneo di Tor Vergata.
Dopo aver occupato prima la facoltà di Scienze e poi quella di Lettere e Filosofia, si è deciso di richiedere al Rettore un incontro per presentargli una serie di richieste vertenti sui problemi della nostra Università.
In particolar modo:
1- Richiediamo di non applicare la riforma sullo status giuridico dei docenti e dei ricercatori universitari e la riforma ad "Y" approvata nei mesi scorsi;
2- Rifiutiamo l'ingresso dei privati all'interno dell'Università;
3- Rifiutiamo la politica del numero chiuso e degli sbarramenti tra laurea triennale e specialistica;
4- Richiediamo l'abbassamento delle tasse, alzatesi del 70% in seguito all'applicazione della riforma "Zecchino-Berlinguer" (meglio conosciuta come riforma del "tre più due");
5- Rigettiamo in toto la politica del precariato all'interno dell'Università;
6- Richiediamo l'abbassamento dei prezzi dei servizi, ormai a livelli proibitivi.

28/10/2005

Assemblea Permanente degli Studenti e Ricercatori di Tor Vergata 28.10.05 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Rilasciamo il comunicato stampa del 28 ottobre sulla nostra partecipazione alla mobilitazione nazionale contro il DDL Moratti.

L'assemblea permanente degli studenti e dei ricercatori di Tor Vergata, riunitasi il 26 ottobre 2005, per analizzare le modalità attuate nella protesta contro il disegno di legge Moratti e i risultati da questa ottenuti, ha riconsciuto la necessità di proseguire il percorso di mobilitazione, affinchè, la riforma sullo stato giuridico dei docenti e dei ricercatori universitari, approvata 2 giorni fa, non venga applicata da parte dell'ateneo di Tor Vergata.
Dopo aver occupato prima la facoltà di Scienze e poi quella di Lettere e Filosofia, si è deciso di richiedere al Rettore un incontro per presentargli una serie di richieste vertenti sui problemi della nostra Università.
In particolar modo:
1- Richiediamo di non applicare la riforma sullo status giuridico dei docenti e dei ricercatori universitari e la riforma ad "Y" approvata nei mesi scorsi;
2- Rifiutiamo l'ingresso dei privati all'interno dell'Università;
3- Rifiutiamo la politica del numero chiuso e degli sbarramenti tra laurea triennale e specialistica;
4- Richiediamo l'abbassamento delle tasse, alzatesi del 70% in seguito all'applicazione della riforma "Zecchino-Berlinguer" (meglio conosciuta come riforma del "tre più due");
5- Rigettiamo in toto la politica del precariato all'interno dell'Università;
6- Richiediamo l'abbassamento dei prezzi dei servizi, ormai a livelli proibitivi.

28/10/2005

Assemblea Permanente degli Studenti e Ricercatori di Tor Vergata 28.10.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

che c'è di sbagliato nel tassare gli sms? certo, sarebbe meglio tassare le transazioni finanziarie da miliardi di euro.. ma 1 cent a sms è ragionevole, soprattutto per avere i libri gratis.

Dai se dicono qualcosa di buono ammettiamolo, non siamo ottusi

Gabriele Cattaneo 28.10.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ragazzo di 20 anni, studente all'università. Ho una semplie domanda da porvi:

La manifestazione com'è stata fatta fino ad adesso, con veemenza, a tratti violenza e rabbia, è il metodo migliore per dimostrare il proprio dissenso nei confronti del potere?

Beppe, mi piacerebbe sapere anche da te se rimane ancora lo strumento più valido per esprimere il dissenso della "massa" nei confronti delle autorità. A mio parere attraverso la contro informazione che fanno le reti pubbliche e private, attraverso la strumentalizzazione dei media e delle immagini, la manifestazione dicevo, è diventata quasi un arma a doppio taglio, una manovra a tratti controproducente. Il fine ultimo è mandare a casa questi dipendenti insolenti, il mezzo, forse, non è più quello adatto.

Sensibilizzazione, Informazione, Conoscenza sono a mio modesto parere, le "armi" più consone per "combattere".

In oltre, trovarsi in piazza, SEDUTI, in modo civile e non provocatorio nei confronti della polizia, darebbe un segnale ancora più forte.

Gabriele Cattaneo 28.10.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Michele Serra
può dire quello che gli pare ma se alcuni coglioni l'avessero chiamata zoccola lei avrebbe potuto tirare dritto ... avrebbe sicuramente fatto più effetto come reazione giusta e misurata.
Qualsias icosa le abbiano detto non giustifica quel gesto e quel ghigno penosi per un rappresentante del governo italiano

Fabio I 28.10.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi
a questa gente bisogna scrivergli in massa immaginate un pò quando iniziano ad arrivare 10 20 mila mail .. certo chissà quante ne cestineranno ma bisogna insistere .. pensate se ognuno di noi ogni settimana manda una mail alla Santanchè o alla Morattona! migliaia di mail a settimana che dicono sempre la stessa cosa. DIMETTETEVI!! ANDATE A LAVORARE!! Abbiamo il diritto di protestare.
Da parte mia ho già fatto una mailing list con tutti i miei contatti.. spero che la stessa cosa faranno loro con altri contatti spero che le cose che diciamo non rimangano quì in questo blog ma vadano anche fuori e si facciano sentire.
Scriverò anche una mail in inglese e la farò girare anche all'estero così giusto far sentire a qualcuno che conosco quello che succede e che questo lo faccia sentire ad altri.
BISOGNA LOTTARE CON I MEZZI A DISPOSIZIONE e con la posta elettronica è più facile.

Fabio I 28.10.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

E' il nuovo modo per salutare il Paese.
Una volta si alzava la mano destra, ora si alza il dito medio.
Peccato che non sia stato capito il nobile gesto.
Sai che bello se tutti avessero risposto ricambiando il saluto? :-)

Nicoletta Esse 28.10.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Mail mandata al dipendente:

Buon giorno "onorevole" dipendente, volevo ringraziarla per il buon esempio che ha dato ai nostri giovani! Come suo datore di lavoro la ringrazio per avermi mostrato il dito, un po' consunto, ma se lo lubrifica il suo lavoro lo fà sicuramente!
Forse non è il caso di scendere dal piedistallo della politica per
raggiungere il piano della ragionevole umiltà e correttezza?

Buon lavoro come direbbe il nano a una persona che sà lavorare

P.S. complimenti per il suo sito, illuminante !!!!

luca whisky 28.10.05 15:52| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,mi chiamo Michele,io c'ero e posso dirvi che quella è stata una grande manifestazione che ha mobilitato molte persone con l'unico scopo di riuscire a fermare la "riforma moratti", purtoppo nn ci siamo riusciti.E purtroppo chi ci rimette siamo noi giovani.

Michele Giacomelli 28.10.05 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Non ci e’ chiaro Moratti Brichetto Arnaboldi Letizia dove tu voglia arrivare, con riforme, controriforme,crediti (pochi) e debiti (tanti), studenti smarriti, insegnanti confusi per dover insegnare informatica a bambini lattanti, forse inglese ad allievi che solo l’arabo sanno. Ma tu suadente tutti convinci che questa e’ la strada, la riforma che ti ribattezza per passare alla storia. Lauree brevi, corte, cortissime per render tutti importanti ed alzare di cultura un livello, aumentare occupazione ma a turni e a pochi assegnati. E’ un turbinio di cultura e di scienza, rinnovato per scioperi assurdi che non capiscono quanto Moratti Letizia porti avanti scienza e coscienza.
Finche’ un giorno forse ci sara’ da pensare al pallone d’oro puro, vezzeggiato, rimirato del cognato Moratti Massimo, in eterno geloso, di squadra con zero vittorie.

GUIDO PACETTI BUSTINI 28.10.05 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Dice Michele Serra che alcuni manifestanti abbiano urlato "zoccola" alla dipendente, che ha risposto con l'eleganza e la signorilità di cui dispone.
Fino a che ci saranno cittadini di sinistra che danno della "zoccola" alle donne di destra, avrò materia per vergognarmi.

michele impedovo 28.10.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

ciao atutti
l'ignoranza non ha confini e questa è la loro dimostrazione.mi vergongno dei nostri politici di merda
a presto

giovanni verdelli 28.10.05 14:41| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti
onorevole!!!! è proprio vero che la madre dell'ignoranti è sempre incinta!!!
a presto

giovanni verdelli 28.10.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti
onorevole!!!! è proprio vero che la madre dell'ignoranti è sempre incinta.
a presto

giovanni verdelli 28.10.05 14:36| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti
onorevole!!!! è proprio vero che la madre dell'ignoranti è sempre incinta.
magari é anche laureata, dove si è laureato ricucci!!!!
a presto

giovanni verdelli 28.10.05 14:36| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti
onorevole!!!! è proprio vero che la madre dell'ignoranti è sempre incinta,però mi domandavo se lei era la madre o la figlia?
magari é anche laureata, dove si è laureato ricucci!!!!
a presto

giovanni verdelli 28.10.05 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
Ho "scoperto" questo sito da pochi giorni e sono rimasto molto colpito dall'interesse che suscita e dalla grande partecipazione da parte di tutti gli Italiani.
Colgo quindi l'occasione per fare i miei complimenti a Beppe Grillo.
Quello che vorrei dire a Beppe e tutti coloro che seguono questo sito, in riferimento al gesto della poco Onorevole Santachè, è che le espressioni di sdegno, più o meno ironiche e spiritose, sono state innumerevoli, ma soltanto una persona ha proposto di inviare delle E-mail per, cito le sue parole, 'crearle almeno qualche fastidio'.
Ora io mi chiedo, possibile che non ci sia un mezzo ovviamente legale per pretendere ed ottenere le sue dimissioni?
possibile che dobbiamo essere rappresentati da individui che si permettono comportamenti del genere e non possiamo fare niente per mandarli immediatamente a casa?
Anch'io come tanti padri (ho un figlio di otto anni ed il magone quando penso al suo futuro) ho provato a leggere la riforma della Moratti e come molti che ho sentito ho rinunciato dopo poco;
quindi non voglio entrare nel merito del giusto o dello sbagliato per quanto riguarda la manifestazione, anche perchè tutti i cittadini, quando ritengono calpestati i loro diritti hanno il sacrosanto diritto di manifestare il loro sdegno.
E' il gesto che ritengo inconcepibile tanto più fatto da una persona che è pagata da noi per fare i nostri interessi.
Vi prego quindi, se dovessero essere intraprese azioni finalizzate ad 'abbattere' (ovviamente metaforicamente) politicamente parlando il sopracitato poco Onorevole, di pubblicizzarle il più possibile.

Marco Possi 28.10.05 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Più che il ditino fa impressione il sorrisetto arrogante. Cosa si aspettano dopo 4 anni di prese per il culo a tutta l'italia? Forse i cioccolatini, ancora un "per favore non fatemi troppo male mentre me lo piazzate..."Hanno portato l'esasperazione in ogni forma di confronto e adesso gli sta scoppiando la bella torta in mano; non si vogliono rendere conto che tutte le forme di confronto pacifico le hanno rese inefficaci ridicolizzandole a "porca a porca" usando dei servi pagati per questo. C'è gente in giro che non si accontenta più dell'oppio televisivo, che vuole uscire e farsi sentire, che se ne frega del decoder e del falso problema degli stadi violenti. SPERO CHE LA SANTANKECAZZODINOMECIHAI quel dito lo usi in altre circostanze e per maggiore sua soddisfazione.Volevo ringraziare Beppe per questo spazio e dire a quelli di destra che scrivono di andare a cagare.

Daniela Colla 28.10.05 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Fortuna vuole che io mi sia già laureata col vecchio ordinamento....ciò non toglie che la situazione, come dice Sartori, sia grave e diventerà ancora più grave. Qui da noi non vede chi non vuole vedere e non vuole sapere perchè la situazione è talmente macroscopica da non poter non essere vista.Persino un Paese come gli U.S.A, tanto ferocemente criticato, è più libero e democratico del nostro (e ce ne vuole!). Ce la siamo voluta! Si sapeva come sarebbe andata a finire; stavolta, tra i due mali si è scelto il peggiore. MALA TEMPORA CURRUNT!

barbara simoncini 28.10.05 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Non Si scoraggi mai, le voci "urlanti" nel deserto dell'insipienza quotidiana si stanno moltiplicando.
Continui così!!!

Luigi Chiarolanza 28.10.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

"non tasseremo mai le rendite finanziarie"..."basta con questo catastrofismo l'italia va bene, abbiamo 3 telefonini, 5 televisioni 3 auto..., etc"...il 3% debito/pil è un vincolo per l'economia"
alora come si spiega i 5 mld di euro di buco nel bilancio dello stato? forse grazie alle dismissioni immobiliari (fantasiose ?) di Tremonti che aveva previsto incassi per 6 mld e ne ha incassato solo 1? e non voglio immaginare se andrà male la (fanta)lotta all'evasione da dove si stima si dovrebbero raccogliere parecchie risorse
grazie Presidente
ma per favore!!!

Vincenzo Curcio 28.10.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento

AVEVAMO UNA GRANDE SCUOLA

che non c'è più. Una scuola che ha prodotto pensatori, Nobel, scienziati, nonchè artisti e poeti. Per non parlare di una scuola di fisica a Pisa famosa in tutto il mondo. La verità è che la qualità della nostra scuola continua a peggiorare. Ogni governo cerca di fare la sua riforma e suscita regolarmente proteste. Non c'è mai stata una riforma approvata senza manifestazioni di protesta.
Visti i risultati bisognorebbe abolire tutte le riforme fatte finora. Il vero problema è trovare il modo di garantire che le persone migliori vadano avanti. Cioè come sempre combattere la corruzione.

gianfranco maruccio 28.10.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Preg.mo Signor GRILLO, in merito alla riforma "Moratti" non le sembra che, la classe dirigente del comparto universitario(almeno una buona parte) per non perdere i previlegi ottenuti usi gli studenti per interessi di casta presente e futura? Grazie e sono con Lei per molti altri argomenti che tratta con intelligenza e costanza. Antonio Bonavida

antonio BONAVIDA 28.10.05 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Scusate siccome è la prima volta che scrivo,credo che il mio commento è stato inserito in un contesto sbagliato.
io volevo solo dire a beppe che è un grande ecc...
ma questi mi accorgo solo ora sono i commenti relativi alla riforma Moratti.
Comunque va be! Volevo anch' io dire la mia.

FEDERICA CONVERSINI 28.10.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

X Sara

Quanto hai ragione...

Chiedo pietà per aver dimenticato 'Lucignolo', Dio mio lucignolo, come ho fatto.

A presto

Emiliano Morani 28.10.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, è la prima volta che scrivo. Vorrei portarvi l'esperienza di chi ha tentato di contribuire alla crescita dell'Università, rimandendo dopo la laurea. Ho 30 anni e sono 5 anni che vivo in questo schifo e ne ho viste di tutti i colori. Passo intere giornate a: scrivere email, fare fax, telefonate, valutare corsi ECM, preparare le lezioni con presentazioni powerpoint, preparare gli interventi ai congressi, preparare i "poster ai congressi" (la cosa più inutile del mondo, sia i poster, sia i congressi), preparare i compiti per gli esami, correggere i compiti, andare a prendere il professore a casa, portarlo a casa, portagli a casa i documenti, accompagnarlo da una parte all'altra della città, aggiustare il computer dello studio della moglie... Il tempo per fare un po' di ricerca, ovviamente, non c'è. Ma la cosa più schifosa sono i concorsi. Quando ci sono i concorsi partono centinaia di email e telefonate per comunicare chi deve essere votato. Concorsi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale a cui si presenta 1 persona per 1 posto (ma come con tutta la disoccupazione che c'é si presenta 1 sola persona????). La vera riforma da fare era sui controlli. Fino a quando controllato e controllore sono lo stesso ente non ci sarà mai trasparenza e legalità. Perché gli aspiranti professori devono essere giudicati da altri professori? Forse solo loro sono in grado di capire? E perchè non si prendono delle persone dai vari Ordini professionali, per esempio? Le commissioni esaminatrici sono composte sempre dalle stesse persone. Come mai? Ma in quale altra istituzione si verifica una cosa del genere?

Giuseppe Cardillo 28.10.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, volevo solo dirti....
dai vai da Celentano anche tu
magari all' ultima puntata, lì si che (almeno così sembra) puoi dire liberamente ciò che vuoi, è vero che ormai non fai + questo in tv ma in mille altri modi ad esempio con i toui spettacoli,
ma credo anche che "purtroppo" la tv è un mezzo troppo mediatico specialmente x tutta quella gente che non ha il pc o non conosce questo stupendo mondo.!!!e che si deve SVEGLIARE
Io vorrei vederti ancora, ieri con Benigni ho capito che in Italia serve GENTE come voi semplimente x il fatto di dire la VERITA'e aprire gli occhi a tutta quelle persone che si riconsolano con i reality e le soap, xchè ormai anche il tg parla di questo e dei gossip....
mica dicono le cose gravi e serie che stanno succedendo!!!!Ci stanno rovinando il nostro Bel Paese!!!e io non me ne vado, voglio fare qualcosa per cambiarlo.
Sei grande.

FEDERICA CONVERSINI 28.10.05 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Inviate anche voi questa Email come ho fatto io
-----------------------------------------------
DESTINATARI:
valditara_g@posta.senato.it bonatesta_m@posta.senato.it bevilacqua_f@posta.senato.it
------------------------------------------------
OGGETTO:
Proposta sui libri di testo gratuiti
------------------------------------------------
Ergegi Senatori Valditara, Bonatesta e Bevilacqua

Ritengo che la vostra proposta «Un centesimo su ogni SMS per finanziare la gratuità dei libri scolastici» sia sbagliata, perciò vorrei suggerirvi una proposta migliore.
I libri di testo delle scuole e persino dell'università potrebbero essere offerti gratuitamente a tutti gli studenti anche senza tasse aggiuntive, e senza aumentare la spesa corrente, semplicemente utilizzando le risorse esistenti (persone) in maniera opportuna.
Sono sicuro che esistono un certo numero di insegnanti, dipendenti del Ministero dell'Istruzione, che sono in grado di scrivere i libri di testo e di aggiornarli o integrarli annualmente.
Sarebbe sufficiente selezionare i migliori insegnanti-scrittori e metterli a lavorare alla produzione dei libri di testo, sostituendoli con dei colleghi nell'attività didattica.
Beneinteso che i diritti d'autore dei testi così prodotti saranno di proprietà del Ministero, che in cambio, si occuperà di fornirli agli studenti GRATIS.
Magari per evitare le spese di stampa, il Ministero li potrebbe mettere direttamente in internet.
Concludo dicendo che l'avvento di internet porterà comunque ad una riduzione drastica del numero dei libri stampati così come dei giornali stampati, ma questa tendenza è ampiamente compensata dall'aumento dell'editoria on-line.

Cordiali Saluti

raimondo Barbera 28.10.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

giusto qualche foto aggiuntiva sull'argomento in questione......

a voi i commenti

http://italy.indymedia.org/news/2005/10/907618.php

cap 28.10.05 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Non ti sembra caro Beppe, che parlare in questo
modo a proposito di questo tipo di manifestazioni
non contribuisca al ritorno del 1968 della serie
LA COMMEDIA DI REPLICA?? Non far passare il messaggio che questi studenti sono i "fighi"
Sai benissimo che se chiedi a quelli che erano in piazza l'altro giorno che cosa significa la Riforma Moratti il 90% non sa e l'altro 10% (i capetti-futuri pseudo-capipopolo) risponde con slogan, avendo visto e copiato in qualche documentario in bianco e nero le "mitiche" gesta
compiute in età giovanile da molti capi-popolo dell'attuale Sinistra? Qualche anno fa in un bar di Varese mi trovai all'ora di colazione in mezzo a una cinquantina di liceali che stavano andando a partecipare ad una manifestazione anti-Moratti, chiesi a tutti se mi spiegavano in cosa consistesse la riforma...bene niente nessuno ripeto nessuno sapeva un cazzo!! Fai una prova anche tu. O questo non ti preoccupa? I ragazzi oggi come allora vanno aiutati ad assumere un atteggiamento critico,ma a 360°,informarsi attingendo da più fonti le notizie,devono imparare a essere cittadini e non sudditi, poi benvengano le opinioni personali e la difesa sacrosanta delle proprie idee. Viceversa il conformismo delle idee continuerà.Insomma di qualcosa che non sia di QUESTA sinistra, la peggiore che esiste in Europa.Altrimenti anche noi faremo la fine,o l'abbiamo già fatta, dei polli in batteria.
Ciao

Beppe Santini 28.10.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Amici, si potrebbe scrivere tranquillamente anche oggi:
"L'Italia sta marcendo in un benessere che è egoismo, stupidità, incultura, pettegolezzo, moralismo, coazione, conformismo: prestarsi in qualche modo a contribuire a questa marcescenza è, ora, il fascismo."
Pier Paolo Pasolini,
Vie Nuove n. 36,
6 settembre 1962

Che dire... pessimismo? catastrofismo? Direi invece serena e ragionevole presa di coscienza della realtà italiana, frutto di analisi seria e profonda di un animo nobile. Profetiche allora, specchio fedele delle nostre vite buie oggi.
Se poi sapremo lentamente uscirne... beh, quello è un altro discorso. Oggi, grazie a Pier Paolo, sappiamo QUANDO e COME è cominciata questa era di decadenza. Forse ci vorrebbero altri 10 e diversi Pasolini per ripartire e riprenderci! Già, dimenticavo: in questo paese vengono uccisi quelli come lui! Dunque...
CORAGGIO

Mauro CARDAMONE 28.10.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, inserisco la mail che indirizzato all'Onorevole Santanchè all'indirizzo mail:

SANTANCHE_GARNERO@CAMERA.IT

"Buon giorno Onorevole, volevo ringraziarla bel il buon esempio che ha
dato ai nostri giovani!
Forse non è il caso di scendere dal piedistallo della politica per
raggiungere il piano della ragionevole umiltà e correttezza?

Buon lavoro come direbbe Silvio

P.S. complimenti per il suo sito !!!!.....mi scusi per la satira"

Cari bloggers perchè non scrivete due righe all'Onorevole......senza offese......magari un pò di satira ?

Saluti Sara

Sara Barbetta Commentatore in marcia al V2day 28.10.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

visto che si sta parlando degli eventuali ammanchi nei bilancvi comunali che provocherà il mancato incasso dell'ICI agli enti eclesiastici e no profit e la sua restituzione dal 1993 in poi e per fare chiarezza se è vero o no che i tagli (di circa 8%) andranno a colpire solo le spese inutili e le consulenze occorre dire che le principali entrate di un bilancio comunale sono fatte per il 30% circa di contributi da Regioni e Stato, dal 30% di tarferimenti dal 20 % circa per alienazioni, affitti e servizi affidati in concessione in conto terzi dal 15% circa da entrate tributarie (ICI, Tassa sui rifiuti, etc)e dal 5% da accensione di mutui prestiti e emissioni di BOC (buoni ordinari comnali simili ai Bot statali) mentre le spese circa il 75% delle risorse viene investito in servizi (trasporti, servizi sociali, turismo,ambiente, etc) e il restante serve al funzionamento del comune e al personale (tra cui le spese per consulenza e quelle dette inutili). E' chiaro a tutti che non occorre essere economisti per capire che è inevitabile che una volta eliminate le spese inutili e le consulenze esterne e le auto blu qualche taglio ai servizi e alle spese avverrà tranne se non si aumentano le tasse, o si rivedono gli le concessioni comunali (con conseguente aumento delle tariffe per chi offre tali servizi in concessione come gli autotrasporti o gli stabilimenti balneari) o ci si indebita con le banche
ciao

Vincenzo Curcio 28.10.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo Fanno quello che vogliono e quando vogliono, e quello che non vogliono far sapere non si sà. Es. Chi stabilisce lo stipendio, normalmente, il datore di lavoro!! lo stipendio loro quindi dovrebbe essere approvato da referendum, ma nessuno dei poli lo proporrà mai.
Come anche le spese dovrebbero essere approvate, e rese pubbliche su un sito internet on. x on trimestralmente. saluti

enrico testa 28.10.05 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo Fanno quello che vogliono e quando vogliono, e quello che non vogliono far sapere non si sà. Es. Chi stabilisce lo stipendio, normalmente il datore di lavoro!! lo stipendio loro quindi dovrebbe essere approvato da referendum, ma nessuno dei poli lo proporrà mai.
Come anche le spese dovrebbero essere approvate, e rese pubbliche su un sito internet on. x on trimestralmente. saluti

enrico testa 28.10.05 10:42| 
 |
Rispondi al commento

X EMILIANO MORONI:

parole sante quelle che dici relativamente ai programmi televisivi da tagliare. Ti sei dimenticato di Lucignolo però!

Mi trovo a fare questa riflessione:

"questi programmi demenziali,volgari,non-sense sono ciò che richiede il popolo e i mass-media quindi offrono?

OPPURE

Non è una richeista del popolo ma è il SISTEMA che boicotta quotidianamente le nostrwe menti (o perlomeno quelle più deboli), perchè l'obiettivo è gestire un popolo rincoglionito, ignorante, imbambolato da falsi miti, più semplice non credete?

Riflettiamo ...accendiamo la mente.... lo spirito critico....poniamoci sempre un perchè......spegniamo la TV ......studiamo.....informaiamoci.,.....stracciamo i giornili dei politici.......forse diverremo più duri da manipolare!!!!!!!!!

Saluti Sara


Sara Barbetta Commentatore in marcia al V2day 28.10.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente si è trattato di un errore, mi riferivo all'On. Santachè e non all'On. Prestigiacomo alla quale chiedo scusa.

Flavio Buccella 28.10.05 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Mio figli frequenta da un mese la scuola materna statale, quello che una volta si chiamava asilo.
Alla prima riunione dei genitori con gli insegnanti, questi ci hanno riferito che a causa dei tagli del governo, stanno esaurendosi le scorte di carta per scrivere e disegnare, matite, pennarelli e CARTA IGIENICA, quindi i genitori devono formare un fondo cassa, cioè devono pagare per acquistare questi materiali necessari allo svolgimento delle attività in questa, che ricordo è la scuola dell'obbligo.
Mi chiedo: i parlamentari, i nostri dipendenti, la acquistano loro la CARTA IGIENICA e le altre carte che utilizzano, oppure la paghiamo noi;
forse a questo si riferiva l'On. Prestigiacomo rivolta agli studenti in piazza, sapendo che protestavano per avere la carta igienica, voleva indicare il metodo alternativo che utilizza lei.

Flavio Buccella 28.10.05 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Dennis D T

Mi spiace ma dimostri una piccolezza mentale tipica degli ingegnieri. Credi che un'azienda metta personale ad insegnare alle Università per convincere 100 ragazzi l'anno a comprare i propri prodotti?

E poi tu dici che li formano all'interno. Si, perchè non c'è mai stata possibilità di formarli anche alle Università. Con vantaggi evidenti per le aziende, EVIDENTI: non perdono tempo a formare persone stipendiate, non occupano personale, materiali, risorse.

Ma insomma... il cambiamento fa cosi' paura?? E come facciamo a parlare di ricerca se per ogni passo avanti si ha paura?

Ps. Microsoft non ha bisogno di vendere o convincere gli studenti. Il certificato MICROSOFT è il piu' richiesto del mondo. Venire formato da loro sarebbe un vantaggio per quei pochi.

Maurizio Ferrante 28.10.05 10:11| 
 |
Rispondi al commento

non conosco la riforma moratti a fondo, nel senso che non ho mai letto il testo (o meglio, ho provato, ma già dalle prime righe mi sono scoraggiata e ho lasciato perdere: un vero rompicapo). quello che so deriva dall'esperienza, da una mamma che da 30 anni fa con passione la maestra di scuola elementare e che ogni volta che vede la moratti in tv ha mal di pancia.
Ho solo 20 anni, è vero, e forse (anzi, di sicuro), sono pochi, ma quel che so è questo:
- perchè mia mamma si deve spaccare la schiena insegnando a classi sovraffollate? (se dieci anni fa c'era una media di 20 alunni per classe oggi la media è aumentata a 25).
-perchè gli insegnanti che vanno in pensione non sono rimpiazzati da nuovi docenti ma vengono piuttosto unite 2 classi per risparmiare e pagare un insegnante in meno??
- perchè devo sentire che mamma non sa come gestire un bambino appena arrivato in italia che non sa la nostra lingua? che questo bambino è intelligentissimo, ma a scuola non riesce a combinare un tubo perchè sa solo poche parole d'italiano? (gli insegnanti di sostegno ai bambini stranieri sono ormai mosche bianche)
...ce ne sarebbero tante altre, dagli stipendi vergognosi che ricevono queste persone per EDUCARE i bambini, (il futuro!!) al contratto scaduto, alle graduatorie, ai concorsi, ai finanziamenti alle scuole private...ma mi fermo qui.
Per quel che riguarda l'università, invece,la riforma la sento sulla mia pelle: la maggior parte dei miei professori non hanno la capacità pratica di INSEGNARE, nonostante siano estrememente preparati e colti, ma sono x lo + RICERCATORI che per mantenere il posto di lavoro si sono messi a dare lezione... ma tra un prof che SPIEGA e uno che ti DA' NOZIONI c'è una bella differenza...
E poi noi studenti che facciamo lezione in piazza, scioperamo perchè vogliamo essere ascoltati, nulla di più, ASCOLTATI riceviamo come risposta il silenzio e la non-collaborazione o gesti MOLTO espliciti...
spero che la S. si vergogni profondamente.
SARA

Sara Capra 28.10.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

anche se ho 40 anni e smeso di studiare da qualche tempo riconosco negli studenti il nostro futuro, la nostra potenza, la nostra cultura. mi sono permesso di scrivere al nostro dipendente On. Santanchè riporto di seguito il testo:
buongiorno,
volevo fare i complimenti per il suo abbigliamento, sempre molto elegante, e quelle mani stupende con le dita molto curate è bello vedere Lei amare il nostro futuro, gli studenti, coi quali lei ha un rapporto meraviglioso. una cosa mi dispiace: avere 40 anni e non fare parte direttamente di quel gruppo da lei cosi tenuto in considerazione come me al quale fa vedere le sue splendide invidiate dita, rivelando la strada seguita per la sua scalata sociale.

marco blangero 28.10.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

@ stefano spensieri

grazie per la risposta, adesso mi è chiara la manovra pubblicitaria della Moratti di invitare una delegazione !

saluti :)

davide ianigro 28.10.05 09:37| 
 |
Rispondi al commento

ma signori perchè tanto sdegno e ira verso la nostra dipendente?
io farei un plauso alla nostra dipendente santachè, perchè sebbene la poca eleganza, è stata l'unica, dopo quasi cinque anni di falsità, ad esprimere pubblicamente i veri e reali progetti di questo governo per noi italiani!!!!
ad illustrare il programma del nostro dipendente berlusconi !
e se ci fate caso possiamo far muovere l'economia comprando la vaselina!

ho solo un problema: mi hanno tolto anche i soldi per la vaselina!
mi piace pensare che gli italiani non siano lobotomizzati come vorrebbero i nostri dipendenti e spero che alle prossime elezioni questo mio ottimismo risulti fondato!
in caso contrario qualcuno ha un po' di vaselina che le avanza da regalarmi?

un cordiale saluto a tutti

tazio cardi 28.10.05 09:23| 
 |
Rispondi al commento

invito tutti a complimentarsi con la Santanchè nel suo sito personale..

carlo ciano 28.10.05 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Siccome a volte è inutile prendersela per le cose, ma è meglio riderci su, sulla vicenda c'ho fatto la canzoncina...

Santanchè Twist
(sulla base di "Saint Tropez Twist")

'a Santanchè
Le urla si destan per te
E alzi il dit'
Mostrandolo agli student
Ma il tuo lungo dito medio
Non è affato bello da veder
'a Santanchè
Perchè sei rappresentante
Delle istituzioni in parlament
'a Santanchè

Twist, twist, tutta Italia
Twist, twist, che ti paga
Sogna, vuol scordare
Il tuo lungo dito medio da non rialzare

'a Santanchè
La gente si chiede perche'
Tu ci alzi il dit'
E noi ti paghiamo il lamè
Tu sei nostra dipendente
Vi pagan le nostre tasse e
Tu ci alzi il dit'
Tu sei nostra dipendente
Vi pagan le nostre tasse e
Tu ci alzi il dit'

Twist, twist, tutta Italia
Twist, twist, che ti paga
Sogna, vuol scordare
Il tuo lungo dito medio da non rialzare

'a Santanchè
Vergognati un poco anche te
Tu ci alzi il dit'
E noi ti paghiamo il lamè
Tu sei nostra dipendente
Vi pagan le nostre tasse e
Tu ci alzi il dit'

Guarda che
Scandalo
Senti che brivido
Questo è l'osceno
Ditone della Santanchè

Mirco Baldini 28.10.05 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Una persona che non conosce il mondo della scuola, dalla A alla Z.
Una persona che non vive la nostra realtà di insegnanti, quella degli studenti di tutti gli ordini e gradi della scuola ; la realtà di tutto il personale scolastico, in generale.

No, um individuo del genere, NON PUO' ESSERE MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE!!!
Senza contare il fatto che costei ha messo più che altro la firma, su questa mortifera riforma scolastica:altri , nel ministero, hanno fatto l'opera di distruzione della scuola italiana e poi questo ministrucolo ha firmato, per ratificarla. Naturalmente per non fare brutta figura ,ha dovuto studiarserla un pò---

Quanto ai politicanti che hanno usato il...dito medio,dovrebbero stare attenti.
La Storia ci insegna che le parti possono invertirsi e , in quel caso, saremmo noi a fare quel gesto come questi arroganti e fasulli politicanti hanno fatto verso tutta l'Italia scolastica!


Ireneo Gerosa

Ireneo Gerosa\ 28.10.05 09:09| 
 |
Rispondi al commento

L'uso frequente del dito medio esibito con romana determinazione ha radici molto antiche !Vuoi per eliminare scorie nasali ;vuoi per indicare il n.1 ;vuoi per metterselo in c.;insomma non scandalizziamoci cosa volete che sia ,peggio sarebbe stato se le dita le avesse alzate tutte seguite da un braccio teso.lei stava solo dicendo aspettate 1 momento oppure ne hoi solo 1,oppure lo vedete questo ? quindi maliziosi non pensate male di lei ,potrebbe aver perso le altre dita !!

michele mancini 28.10.05 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Stanotte mi è venuta un idea, perchè non creiamo una tv, che potrebbe viaggiare via satellite (magari non tutti i giorni per non essere gravata da troppe spese), ma soprattutto in streaming sun podtv in rete? Un'agorà virtuale della verità che con tempismo (la sua carta vincente) alla Mennea, smentisca (vedi ad esempio quello che è successo dopo la manifestazione contro la MOratti a Roma: improvvisamente dopo le prime notizie ancora vaghe e abbastanza obiettive, dalla sera tardi tutti i telegiornali, anche i pseudo-progressisti, davano a ripetizione la smentita arrogante ed incazzosa di La Russa sulle provocazioni dei poliziotti e di alcuni parlamentari di AN - e tutti abbiamo visto, ovviamente in rete, il ghigno della Santanchè - che ha definito gli studenti violenti, pericolosi e futuri terroristi - io ero a Roma il giorno per lavoro e li ho visti questi mostri di 15/20 anni che cantavano, ballavano e non guardavano la televisione! e si proprio il terrore del consumismo) in tempo reale, che avverta, che ammonisca, che denunci con terribile preciaione e velocità. E perchè non far si che questo nostro network, come succede in America, non viva di pubblicità commerciale, ma del contributo volontario degli utenti? (che capiranno che più investono e più migliorano il servizio e forse un giorno ne avranno anche un onsesto e reale utile) e per carità anche di qualche ente o attività che vedremo noi se accettare in base al comportamento socialmente e moralmente utile?
Ti piace l'idea? ci vogliamo lavorare?

a presto Grillo

Alessandro Valentini

alessandro valentini 28.10.05 08:19| 
 |
Rispondi al commento

UNA MIA " IDEA "
IL " BOLLINO " SUI GIORNALI E TV DI DESTRA O SINISTRA
COSì QUELLI DI DESTRA SI PROTEGGERANNO DAI COMUNISTI E VICEVERSA......
SE VUOI DIVENTARE MIGLIORE !

" ASCOLTA IL NEMICO "

SIAMO TORNATI ? " TACI IL NEMICO TI ASCOLTA "

SE SEI RICCO PRIMA O POI : I TUOI FIGLI ..
SI MANGERànnò TUTTO
MIA NONNA DICEVA ; HANNU LU PICCAT ..!.....
... QUARDATI INTORNO ...

Rocco Balducci 28.10.05 06:29| 
 |
Rispondi al commento

Piu' che dell' esempio di decadenza della classe politica della santachè, perchè tanto ci stanno abituando al "peggio infinito",
chiedo a lei sig. Grillo e a tutti i visitatori del blog di dare spazio e voce ai motivi della protesta:
moratti , 3+2, affitti(dopati), tasse, "sapere-produttivo"... nostalgia per la libertà: ovvero la diffusione generalizzata della conocenza!
Servirebbe un bel pezzo completo e comprensibile, com' è suo solito, da poter girare, inviare, stampare e far leggere.
E complimenti comunque per l'azione coraggiosa che sta svolgendo in questo Paese allo sfacelo:
nostro Grillo parlante!

Marcello Carbutti 28.10.05 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Io sono SCHIFATO da quel gesto della santanchè. è una cosa che mi fa vergognare di essere italiano e mi fa essere ancora più orgoglioso di non averli mai votati, nè mai credo succederà. Ma non possiamo chiedere un risarcimento per quel dito medio??

Marco Montagna 28.10.05 01:44| 
 |
Rispondi al commento

SALVE RAGAZZI

SONO ANCH'IO UN UNIVERSITARIO. HO VISITATO IL SITO DELLA SANTANCHE' CHE FA DAVVERO CA-GA-RE'(CON L'ACCENTO)

MI MERAVIGLIO CHE "NOI ROZZI PLEBEI" ABBIAMO PERMESSO A GENTE SIMILE SI INSEDIARSI IN PARLAMENTO...MA CHE CAZZO CI E' SUCCESSO? COME ABBIAMO POTUTO ARRIVARE A CIO'?

HO CONTROLLATO IL SITO E' GESTITO DA UNA AZIENDA ROMANA ED ESISTE DA AGOSTO 2003! CAZZO E' 2 ANNI CHE TIENE UN SITO DEL GENERE...E CREDO CHE NON GLI COSTA NEMMENO NULLA (LO PAGHIAMO NOI COME AL SOLITO...)

MINCHIA.....

SPERO CHE QUELLI CHE POSSONE ESSERE A ROMA A MANIFESTARE GLI FACCIANO VEDERE I SORCI VERDI!

E SE ALLE PROSSIME ELEZIONI CI RIMETTIAMO QUESTA BANDA DI PARACULI COL CULO DAVANTI...

BEH..ALLORA SIAMO MASOCHISTI....

CIAO

Diego che s'è skifato 28.10.05 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Io in questi fatti vedo solo tanta arroganza neo fascista,condita naturalmente dalla solita stupidità e dalla solita tracottanza
dei fascitelli dei "bei tempi" ,come dicono loro -che siano sadomaso ,gli piacevano le manganellate ad alcuni e darle ad altri,
altrimenti che avevano di bello.??????
Che stupido dimenticavo quel cogli... che parlava a piazza venezia della tattica del milan............no forse mi sono confuso,
quello di piazza venezia parlava di guerra è il nano che parla di milan ma come cogl.. ci possiamo riconoscere entrambi.

mauro durante 28.10.05 01:01| 
 |
Rispondi al commento

anche la letizia e con gli studenti...propri la moratti sul corriere della sera dice che la legge non è stata capita o forse neanche stata letta...

fabio inga 28.10.05 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Cari ragazzi
sono uno studente universitario (come tantissimi) e vorrei proporre un grande giro di mail per chiedere le dimissioni della Santanchè. Quel gesto (il suo dito medio) mi ha offeso profondamente, nel momento in cui l'ho visto ho pensato al mio futuro e a quello dei miei figli che studieranno in una squola italiana ridotta in macerie con la Santanchè sietro le spalle mostrando il dito e sghignazzando (sostituisce la morte). Giuro preferirei fare una partita a scacchi con la signora in nero.... non con la signora del medio.
Di certo LA SIGNORA non si dimetterà altrimenti non potrebbe sfoggiare i suoi bei vestiti in parlamento ma almeno per dare un pò di fastidio (spero)
Forse mi sbaglio ma i figli DELLA SIGNORA studiano in Svizzera....cerco di informarmi
Ciao

Fabio Idà 28.10.05 00:34| 
 |
Rispondi al commento

A Bologna i principali formatori di queste materie ci mettono in guardia da questi rischi, sono sviluppatori (per la maggior parte) di Open Source (è chiaro che hanno due o tre lavori comunque, ma spesso li fanno a nome dell'università, a cui va dato parte del ricavato).

Se un'azienda si offre di mettere un suo uomo a formare della gente, è palese che non lo fa per grazia divina. La lezione esiste, ma è tutt'altro che obiettiva ed oggettiva, perchè fatta da persone di parte. Se con l'esempio di un router non è evidentissimo, proviamo a pensare cosa farebbe un dipendente della Microsoft al corso di Sistemi Operativi (a parte che sarebbe preso per i fondelli dalla prima all'ultima ora). Potrebbe correre il rischio di convincere chi segue il suo corso che quello che è in commercio è un buon prodotto.

I laureati che sviluppano i nuovi sistemi li forma la ditta in proprio.. l'università deve poter garantire la visione più ampia di formazione e la capacità di adattamento a qualsiasi azienda, anche a quella che non ha soldi sufficienti da mandare gente a fare lezioni.

Dennis D T 28.10.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

x Germana

Quanto è facile sapere da che parte stare, quando gente come te si espone, o meglio, espone l'idiozia che la cultura degli ultimi quaranta anni ha prodotto.

Io ero per lavoro a Roma, la mattinata libera (lavoro in orari diversi, ma lavoro, benchè "manifestante" quando qeusto ha un senso per me...) mi ha concesso la possibilità di dare un'occiata alla manifestazione.

Questo ti giustifica.
La tua ignobile stupidità nasce dal fatto che non c'eri e che forse il concetto di espressione diretta della volontà politica non ti appartiene.

Forse la pensi come quegli onorevoli che ho visto provocare gli studenti, da dietro ai poveri carabinieri (loro poveri si, figli del sistema come tutti, con due lire di stuipedio aizzati da una cultura di potere troppo barbara per garantirgli l'umanità che meriterebbero).

Forse si.
come quella Santachè che ha fatto ridere l'europa con quel suo dito alzato, segno dello sprezzo con cui una aprte della classe politica segue gli elettori.

La cosa più ironica è che la persona che era con me, è una persona di destra, come molte altre nella piazza romana.

Perchè l'intelligenza e la cultura, la cui assenza tranquilla giustifica la tua vuotezza espressiva, spesso fanno ragionare in modo trasversale quandoad essere itnaccati è il diritto ad una cultura libera dalle elggi economiche del emrcato.

Questo rivendicavano quei ragazzi.

Il diritto ad un pensiero improduttivo, ad una cultura che non sai orientata esclusivamente alla amssimizzazione dei profitti ed all'inserimento nella macchina produttiva.
Forse esiste un concetto di cultura, altra direte voi, unica dico io, che proprio non vi può appartenere.
Non fraintendermi però, non ce l'ho affatto con la tua stupidità.
Sei figlia di qeusto mondo come me, solo decisamente meno fortunata.
Anzi. La tua sfortunata ignoranza è la mia fortuna. So esattamente d ache parte stare, eprchè ho paura che un giorno mio figlio possa assomigliarti.
Prego per te dal mio altare

Francesco Chiantese 28.10.05 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Immaginate una tv senza questi programmi:

RAIUNO
La prova del cuoco
Festa italiana
La vita in diretta
Porta a porta
Domenica in
Oltremoda
RAIDUE
TG2 costume e società
L'Italia sul due
Al posto tuo
L'isola dei famosi
Confronti
La domenica sportiva
RAITRE
Telecamere (salute)
CANALE5
Il diario
Tutte le mattine
Uomini e donne
Amici
Verissimo
Matrix
Buona domenica
Serie A
Nonsolomoda
ITALIA1
Secondo voi
Studio Aperto
La talpa
Guida al campionato
Controcampo
RETE4
TG4 (18.55)
Sipario

Ho preso in considerazione i programmi di un intera settimana (Lun-dom).

Ora ditemi chi di voi avrebbe qualcosa da lamentare se dai palinsesti fossero tolti i suddetti programmi.

Al loro posto, a mio parere, vedrei tanti bei film (il peggiore film in assoluto e certamente meglio della tv di oggi)

Da notare che non ho toccato sit-com, telenovele, amadeus-scotti e la maggioranza dei tg.

Aspetto con ansia vostre opinioni.

Emiliano

Emiliano Morani 28.10.05 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Bla! Ho sporcato la mia tastiera di vomito dopo l'esplorazione del sito della Santanchè.
Mamma mia, la Santanchè sta in Parlamento! Stiamo con le pezze al culo.

Max Selvaggi 27.10.05 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Dennis D T

Vuoi dire che a Bologna non ci sono corsi o esami liberi dall'influenza Cisco? Non credo... ci saranno alcuni canali, indirizzi lezioni o seminari. Non scompare l'indirizzo elettrotecnico (o quello che è) a favore del corso "cisco". Anche perchè una facoltà perderebbe tutti quegli iscritti che non sono interessati al router. E le università non sono stupide.

Riguardo al fatto che cisco ti passa il suo prodotto come il migliore... Assolutamente non è vero. Forma delle persone che potrebbero essere assorbite e che potrebbero contribuire allo sviluppo dei sistemi.

Un'azienda non forma "automi" per fargli montare i pezzi del router, quello lo fa personale senza la 5 elementare. Forma dei laureati che sviluppino nuovi sistemi.

Questo è ciò che penso, fammi capire dove non ti quadrerebbe a te il discorso.

Maurizio Ferrante 27.10.05 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Maurizio Ferrante Wrote:

Gli altri punti sono relativi alla possibilità per le Università di creare sinergie con altre entità pubbliche e private. Di creare in PIENA LIBERTA' programmi ad hoc per far fruttare queste sinergie. Che
problema crea avere una scelta in più?? Quella dettata dal mercato? Sono sicuro che queste università sarebbero prese d'assalto con le iscrizioni!! Una università con posti quasi-sicuri!!!!
-----
Piena libertà?
No, aspetta. Così si sta dicendo alle università che è ancora più vantaggioso far formare la gente da persone esterne, legate a industrie . L'università non spende nulla, le lezioni ci sono, fine. Qual è il problema?
Il problema è che l'industria non ti da una crescita oggettiva, ma basa la tua formazione sulle sue esigenze e sulle sue volontà. Un corso di sistemi operativi fatto da un ingegnere cisco solo su un router cisco, ci fa capire che quel router è figo. Non ci fa capire se ne esistono di migliori, se ne esistono di alternativi. La formazione diventa obiettiva.

Dennis, studente di Informatica all'università di Bologna

Dennis D T 27.10.05 23:17| 
 |
Rispondi al commento

x aldo nardi:

ciao, mi presento:

1- comunista o di sinista, come preferisci
2- lavoro
3- non sono una statale
4- mi faccio un c..o così anche io, anche se sono di sinistra
5- credo nei valori di pace, giustizia, uguaglianza
6- ho 30 anni, figlia di gente di sinistra che si è sempre fatta in 4 per campare, cercando però sempre di aiutare i meno fortunati di noi

...visto che ne sai tanto della gente di sinistra, dimmi: quali valori hai oltre a quelli di dar contro ai "sinistroidi", hai mai aiutato altri, hai mai sperato in un mondo migliore dove ci sia un pò più di giustizia ed uguaglianza (e non portate sempre l'esempio dell'ex URSS)....il comunismo non è quello della vecchia unione sovietica, dove purtoppo l'uomo ha sbagliato....il comunismo stà nell'idea di un mondo migliore......SVEGLIATEVI !!!!!!!!
sono fiera, fiera di essere di sinistra ....soprattutto se quelli di destra sono come te o come il nanao !


**************************************************

x Ilaria Bruni
Scusa se vedo solo ora il tuo post ma io lavoro non come voi manifestanti!!!
Per quanto riguarda la riforma chiedevo soltanto a voi esperti contestatori e provocatori di sinistra cosa ci fosse di così scandaloso....
ma tu lo sai di cosa parliamo??
o stai solo qui a dir cazz... solo per il gusto di dirle?
lo sai quale è il problema della sinistra?
è che si regge sul voto di persone 1) o ignoranti 2) o che sono state messe in posti statali come la scuola a prendere stipendi a carico di noi cittadini onesti
Tu a quale categoria appartieni?

Germana Perego 27.10.05 22:56| 
 |
Rispondi al commento

RICORDIAMOCI TUTTI CHE LA SANTANCHE' E' STATA PURE UNA RIPESCATA ALLE ELEZIONI DEL 2001, ESSENDO STATA "TROMBATA" (COME SI DICE IN GERGO) NELLE URNE.
IN PIU' LA SI RICORDA PER LA PROPOSTA (NON RICORDO SE EFFETTUATA) DI UNA PALESTRA GRATIS IN TRANSATLANTICO PER I DEPUTATI...

e col proporzionale mi sa che ce la ribecchiamo anche nel 2006....

Francesco Campedelli 27.10.05 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Istrice

Sono dei punti idioti. I primi indicano solo che per l'assegnazione dei posti ci sono commissari sorteggiati a livello nazionale (una semplice procedura, che problema hanno 100.000 studenti?)

Gli altri punti sono relativi alla possibilità per le Università di creare sinergie con altre entità pubbliche e private. Di creare in PIENA LIBERTA' programmi ad hoc per far fruttare queste sinergie. Che problema crea avere una scelta in più?? Quella dettata dal mercato? Sono sicuro che queste università sarebbero prese d'assalto con le iscrizioni!! Una università con posti quasi-sicuri!!!!

il punto 25: da dopo questo decreto non si accetteranno iniziative aggiuntive che gravino sulla finanza pubblica. Embè? Cazzo frega questo ai 100.000 studenti?

Con rispetto... ma non vedo i problemi... cosa centra la violenza e i 100.000 studenti, la disgregazione dell'Italia per questa riforma... ma dov'è??

Maurizio Ferrante 27.10.05 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Sveglia ragazzi non l'ho avete ancora capito?Pensate davvero che la moratti non sappia ciò che dice?Lei sa benissimo che il servo conosce 200 parole, ma il padrone ne sa 800,ed è per questo che lui comanda.non gliene frega niente se dei ragazzi con ideali scendono in piazza per manifestare le loro idee fintanto che può decidere lei.ma è anche la sua unica forza.quindi usate la testa non fatevi fregare da persone il cui potere ha dato alla testa(PERSONAM TRAGICAM FORTE VULPES VIDERAT:"O QUANTA SPECIES"INQUIT"CEREBRUM NO HABET!"
HOC ILLIS DICTUM EST QUIBIS HONOREM ET GLORIAM
FORTUNA TRIBUIT, SENSUM COMMUNEM ABSTULIT Fedro)

matteo roncagalli 27.10.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Sveglia ragazzi non l'ho avete ancora capito?Pensate davvero che la moratti non sappia ciò che dice?Lei sa benissimo che il servo conosce 200 parole, ma il padrone ne sa 800,ed è per questo che lui comanda.non gliene frega niente se dei ragazzi con ideali scendono in piazza per manifestare le loro idee fintanto che può decidere lei.ma è anche la sua unica forza.quindi usate la testa non fatevi fregare da persone il cui potere ha dato alla testa(PERSONAM TRAGICAM FORTE VULPES VIDERAT:"O QUANTA SPECIES"INQUIT"CEREBRUM NO HABET!"
HOC ILLIS DICTUM EST QUIBIS HONOREM ET GLORIAM
FORTUNA TRIBUIT, SENSUM COMMUNEM ABSTULIT)

matteo roncagalli 27.10.05 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Ehi! Il messaggio che volevo inviare mi è stato respinto troppe volte. C'è più censura qui che altrove. Ma non doveva essere un luogo per le libere idee?

barbara simoncini 27.10.05 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Era tutto prevedibile! Ora che l'Italia è diventata palesemente un paese (censura) improvvisamente nessuno ha votato per (censura. Non me la prendo coi ricconi, me la prendo con chi senza capitali da difendere o imprese da salvare ha votato per loro e che, visto che sono tutti uguali, sarebbe meglio dare anche ai forzisti e accoliti una chance per dimostrare quello che valgono. Beh, l'hanno dimostrato! Sud sempre più povero e nord che non offre più quello che poteva offrire fino a qualche anno fa;istruzione e sanità per ricconi e milioni di cittadini allevati a volgarità e real tv. Io, per quanto mi riguarda (e da laureata v.o) dico: vi avevo avvisati...mò so cavoli vostri...io scappo dall'Italia perchè non voglio vedere finire sto paese (censura) Chi ha votato a destra se ne stia pure qui (censura)

barbara simoncini 27.10.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Era tutto prevedibile! Ora che l'Italia è diventata palesemente un paesi disastrato improvvisamente nessuno ha votato per il centro-destra. Non me la prendo coi ricconi, me la prendo con chi senza capitali da difendere o imprese da salvare ha votato per loro e che, visto che sono tutti uguali, sarebbe meglio dare anche ai forzisti e accoliti una chance per dimostrare quello che valgono. Beh, l'hanno dimostrato! Sud sempre più povero e nord che non offre più quello che poteva offrire fino a qualche anno fa;istruzione e sanità per ricconi e milioni di cittadini allevati a volgarità e real tv. Io, per quanto mi riguarda (e da laureata v.o) dico: vi avevo avvisati...mò so cavoli vostri...io scappo dall'Italia perchè non voglio vedere finire sto paese (censura) Chi ha votato a destra se ne stia pure qui (censura)

barbara simoncini 27.10.05 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Era tutto prevedibile! Ora che l'Italia è diventata palesemente un paesi disastrato improvvisamente nessuno ha votato per il centro-destra. Non me la prendo coi ricconi, me la prendo con chi senza capitali da difendere o imprese da salvare ha votato per loro e che, visto che sono tutti uguali, sarebbe meglio dare anche ai forzisti e accoliti una chance per dimostrare quello che valgono. Beh, l'hanno dimostrato! Sud sempre più povero e nord che non offre più quello che poteva offrire fino a qualche anno fa;istruzione e sanità per ricconi e milioni di cittadini allevati a volgarità e real tv. Io, per quanto mi riguarda (e da laureata v.o) dico: vi avevo avvisati...mò so cavoli vostri...io scappo dall'Italia perchè non voglio vedere finire sto paese alla dittatura dei criminali e dei furbastri. Chi ha votato a destra se ne stia pure qui così non infetterà altri Paesi.

barbara simoncini 27.10.05 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Era tutto prevedibile! Ora che l'Italia è diventata palesemente un paesi di... improvvisamente nessuno ha votato per il centro-destra. Non me la prendo coi ricconi, me la prendo con gli operai, gli analfabeti, i morti di fame che hanno votato per loro per darsi arie da..."grandiosi"(il "celodurismo" da camicia nera fa sentire macho pure una mammoletta!) che sanno tutto di politica e che, visto che sono tutti uguali sarebbe meglio dare anche ai forzisti e accoliti una chance per dimostrare quello che valgono. Beh, l'hanno dimostrato! Sud sempre più povero e nord che non offre più quello che poteva offrire fino a qualche anno fa;istruzione e sanità per ricconi e milioni di cittadini allevati a volgarità e real tv. Io, per quanto mi riguarda (e da laureata v.o) dico: vi avevo avvisati...mò so cavoli vostri...io scappo dall'Italia perchè non voglio vedere finire sto paese alla dittatura dei criminali e dei furbastri. Chi ha votato a destra se ne stia pure qui così non infetterà altri Paesi.

barbara simoncini 27.10.05 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Era tutto prevedibile! Ora che l'Italia è diventata palesemente un paesi di... improvvisamente nessuno ha votato per il centro-destra. Non me la prendo coi ricconi, me la prendo con gli operai, gli analfabeti, i morti di fame che hanno votato per loro per darsi arie da..."grandiosi"(il "celodurismo" da camicia nera fa sentire macho pure una mammoletta!) che sanno tutto di politica e che, visto che sono tutti uguali sarebbe meglio dare anche ai forzisti e accoliti una chance per dimostrare quello che valgono. Beh, l'hanno dimostrato! Sud sempre più povero e nord che non offre più quello che poteva offrire fino a qualche anno fa;istruzione e sanità per ricconi e milioni di cittadini allevati a volgarità e real tv. Io, per quanto mi riguarda (e da laureata v.o) dico: vi avevo avvisati...mò so cazzi vostri...io scappo dall'Italia perchè non voglio vedere finire sto paese alla dittatura dei criminali e dei furbastri. Chi ha votato a destra se ne stia pure qui così non infetterà altri Paesi.

barbara simoncini 27.10.05 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Commi contestati( riferiti all'ultima versione della legge moratti)

comma 5-a-1,5-a-2,5-a-3
comma 12
comma 13
comma 14
comma 25

Questi da me riportati sono i commi maggiormente contestati, inoltre viene contestato il modo in cui è stata approvata al senato la legge moratti:
-non si è ridiscussa in aula (in quanto la sera prima di essere presentata in aula è stata cambiata notevolmente )
-è stata approvata con il voto di fiducia


Francesco Istrice 27.10.05 21:43| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi io sono una studentessa di lingue a bologna e questa settimana ho manifestato contro il decreto moratti..
ABBIAMO BISOGNO DI APPOGGIO!!!
qui ci mangiano vivi..noi siamo scesi in strada, abbiamo bloccato il traffico, stiamo occupando le facoltà, andiamo a migliaia a roma e nessuno ci caga!
scusate ma non mi piace essere ignorata..
bisogna che tutti protestino e ci sostengano non solo a parole; anche chi non va all'università perchè deve pensare ai suoi figli, ai suoi nipoti ecc..
AIUTO AIUTO AIUTO
grazie,giovanna

giovanna guandalini 27.10.05 21:35| 
 |
Rispondi al commento

PISAPIA STEFANO, SVEGLIA!
L'ici l'ha inventata la sinistra! Avanti popolo!

andrea lebe 27.10.05 21:15| 
 |
Rispondi al commento

la santanchè ha sbagliato mestiere, con quelle belle labbra provocanti (di plastica), i seni gonfi (di plastica), il quoziente intellettivo di un ameba dovrebbe essere pagata come ospite fissa di Costanzo o la De Filippi, magari fare il Grande Fratello 6,7 e 8, tanto guadagnarebbe lo stesso un mucchio di soldi e risparmierebbe a noi poveri sudditi il fastidio di vederla in televisione sempre sgonnellante e sorridente (e di pagargli lo stipendio di parlamentare, 14.000 euro al mese!).

stefano fiocchi 27.10.05 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Ilaria Bruni

Bene, hai espresso dei punti. Saresti capace, visto che li hai elencati, gli articoli della riforma che secondo te non sono giusti?

Perchè io non li ho trovati sul testo della riforma... Posso essermi sbagliato, ma visto che tu li elenchi nel dettaglio li conoscerai di sicuro.

Il testo è qui www.cittadinolex.kataweb.it

Grazie

Maurizio Ferrante 27.10.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

sono icazzato rosso e'passata la legge sull'ici per le chiese oltre tutto questa legge non prende solo le chiese ma prende tante altre categorie , cosi il vaticano gia' stato ricchissimo di per se diventera sempre piu' ricco , l'unici che rimarranno a pagare l'ici saranno quei poveretti che per comperarsi una casa anno fatto e stanno facendo enormi sacrifici ed oltre tutto vedremo se no l'aumenteranno pure perche' ai comuni verranno a mancare delle entrate premetto che qusta icazzatura viene dal cuore io il problema del'ici non c'elo' sto in affitto , ragazzi si riavvicina il fascismo . facciamo attenzione , voglio vedere se dovessevincere la sinistra sara' capace di togliere le leggi con la facilita' di come sono state create altrimenti significa che il popolo sara' chiamato a sendere in piazza ed incominciare a ribbellarsi sul serio AVANTI POPOLO!!!

pisapia stefano 27.10.05 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Voglio fare i complimenti a tutti quei deputati che al posto di voler parlare e cercare di capire perchè ci siano ALCUNI ragazzi per strada che manifestano, si limitano solo a criticare il fatto che venga servita loro acqua e alzano il dito solo per offendere o fare i pianisti.

Ragazzi siete dei grandi continuate così

Giorgio Angioletti 27.10.05 20:51| 
 |
Rispondi al commento

a ultima cosa, lo giuro
PER TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO GIUSTAMENTE CHE I MANIFESTANTI VADANO A LAVORARE :

NOI NON ABBIAMO TEMPO DI LAVORARE, SIAMO TROPPO ATTIVI !

(detto da uno che lavora)
che poi non vengano
fuori cose strane

Nicolò 27.10.05 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
io nella scuola ci lavoro e vedere un parlamentare con il dito medio alzato mi fa venire da vomitare.
Tramite questo blog voglio dire una cosa sola a quella gran st... pardon a quella "signora" che lo fa fatto:
CARA DIPENDENTE... SI VERGOGNI!!!
LEI HA DATO PROVA DI VIGLIACCHERIA ALZANDO QUEL DITO. COMODO VERO? TANTO ERA PROTETTA DAI POLIZIOTTI CHE SI SONO PRESI QUALCHE BOTTARELLA E QUALCHE INSULTINO AL POSTO SUO.
LEI DISONORA QUESTO POPOLO E QUESTO PAESE.
MI AUGURO CHE ALLE PROSSIME ELEZIONI LEI E TUTTA LA SUA ACCOLITA DI RUBAGALLINE VE NE ANDIATE.
DOVETE SMETTERLA...
CI AVETE ROTTO I COSIDETTI...

Paolo Miotto 27.10.05 20:35| 
 |
Rispondi al commento

X Aldo Nardi E Ferrante:

volete sapere cosa non ci piace della riforma?

1-un genitore può decidere se inscrivere suo figlio all'asilo a 2 anni e mezzo o a 3 (dimostrando che non sanno cos'è un bambino);
2-l'asilo non si chiama più così ma scuola dell'infanzia e il genitore può inserirsi per cambiare il piano formativo di suo figlio..;
3-l'elementare diventa scuola primaria (o qualche altro nome astruso) e si fonde con le medie che se non sbaglio dureranno un anno di meno. Questo per far sparire l'esame di 5°elementare;
4-dimezzate le ore creative (musica e disegno che per i bambini sono fondamentali e dite di no) e diminuzione delle ore di educazione fisica.
5-diminuzione di maestri e maestre non mi ricordo per quale altro motivo. Insomma più gente per strada e, quindi, meno gente da pagare ma chi sa perchè le tasse non diminuiscono;
passiamo alle superiori:
1-scomparso di ITIS, ITC e istituti professionali ma tutti licei (ora spiegatemi uno che vuole fare il perito meccanico perchè deve studiare 5 anni in un liceo tecnologico);
2-laboratori aboliti e quindi assistenti di laboratorio a casa compresi gli insegnanti di materie tecniche;
3-quelli che rimangono saranno a pagamento previo..chi se li può permettere li fa se no amen;
4-inserimento di stage formativi. Un ragazzo del liceo classico mi dite dove lo mandano a fare uno stage? Ma anche gli altri..praticità 0. Con il diploma del liceo non puoi nemmeno fare il pompiere.

Ecco cosa non va. La gente sta a casa, le file dei precari aumentano e le tasse saranno le stesse.

Bella quella cosa dei finanziamenti dall'esterno..soprattutto quando non arrivano..
Informazione Informazione Informazione.

ps: avete rotta la m.....a con sta storia della destra e della sinistra. Questa è una legge che fa schifo e non c'è partito che tenga.

Andrea Amadio 27.10.05 20:32| 
 |
Rispondi al commento

vissuto no di certo. magari te sì. Ma conoscere è un'altra cosa e io ti assicuro che ho avuto le mie fonti su cui studiare. D'altronde è assurdo oggi fare politica senza sapere i fatti precedenti appunto per non ripetere gli errori ma anche per non
rischiare di venere riassorbiti nel passato.Masianello sarai te !
cmq anche per me è chiusa qua. tanto sempre più giovani 'pacifisti' stanno capendo l'inutilità della contestazione/sfilata in Italia, sempre più gente non ne può più.che tu creda che siamo sempre autonomi o no tanto alla fine non ce ne fotte un cazzo per cui ti ripeto resta pure a guardare la TV.
io ho altro da fare

Nicolò 27.10.05 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe questa è una fresca intervista del nostro ministro,fanne buon uso nei tuo spettettacoli!che vrgogna!!!
ROMA (Reuters) - Il ministro delle Riforme ed esponente della Lega Nord Roberto Calderoli ha attaccato stasera la Caritas, che ha presentato oggi il suo dossier annuale sull'immigrazione in Italia, affermando si tratta di "una vera e propria invasione" contro cui la Lega chiede "l'alzo zero".
Nel suo rapporto, la Caritas stima che gli immigrati regolari siano il 4,8% della popolazione italiana, per un valore assoluto di cuirca 2 milioni e 800mila persone.
Calderoli accusa l'ente cattolico assistenziale di aver usato il "business immigrati".
"I numeri comunicati oggi dalla Caritas sull'immigrazione nel nostro Paese dimostrano che ci troviamo di fronte ad una vera e propria invasione e l'incremento previsto da questi studi per il futuro preannuncia una progressiva sostituzione dei nostri popoli con i loro", ha detto Calderoli in una nota.
"La Lega Nord non ci sta e ostacolerà con qualunque strumento questa forma di masochismo a favore di chi vuole cancellare la nostra identità".
Il ministro ha attaccato direttamente l'organismo religioso: "E' vero come dice la Caritas che gli immigrati sono una risorsa, ma lo sono soprattutto per la Caritas che, nel tempo, non ha mai ignorato il business immigrati". Davanti ai trionfalistici annunci delle neo assunzioni di extracomunitari bisogna riflettere sul fatto che per ogni assunzione di uno dei loro ci troviamo di fronte ad un disoccupato in più a casa nostra", ha detto ancora Calderoli.
"Ho poca fiducia che dall'Europa possano venire gli aiuti dai tanti richiesti per arginare questo fenomeno... - ha concluso l'esponente del Carroccio - e per questo intendo proporre al governo la linea adottata da Malta, realtà che ha già subito l'invasione e che ha dato risposte certe: ovvero tolleranza zero ovvero alzo zero", richiamando l'uso dei cannoni contro le imbarcazioni che trasportano immigrati clandestini.

luca lore 27.10.05 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Masaniello, continua così. Ma non parlare di cose che non conosci nè hai vissuto, e non cercare di interpretarle. Riesci ad essere già abbastanza supponente limitandoti a parlare dell'oggi. Per conto mio, la finisco qui: vedere la gente ripetere sempre gli stessi errori, oltre che triste, è pure noioso.

Mauro

Mauro Rancati 27.10.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

caro carlo zonfrilli

i deliquenti sono quelli che picchiano senza un motivo

la gente che protesta , no quelli che manifestano con le mani alzate.

I politici non hanno nessun diritto di riunirsi e decidere leggi emendamenti se il POPOLO SOVRANO non lo vuole.
Manifestare significa far capire a chi è stato messo li dal popolo cio
che la gente vuole ,picchiare indiscriminatamente tutto e tutti
significa o fai come dico io o sono c..zi tuoi.
Silla faceva così ,imperatori ricordati come infami etc etc facevano così,alcuni papi che reprimevano il popolo facevano cosi e anche un omuncolo di nome mussolini faceva così,
poi potremmo elencare anche altre migliaia di persone nel mondo tutti dei grandi bas...di che facevano così.

Vedendo come come lei ragiona stravolgendo la verità
viene da pensare alla presa della bastiglia come unica soluzione,
ma poi l'educazione che i miei genitori mi hanno dato mi dice ma noi dai, vedrai che questa gente darà il suo insegnamento ai figli e questi li faranno fuori per ereditare prima .ù
Ma i figli poi, be se c'è ancora un po di ritegno finiranno tutti in galera. Speriamo che abbia il tempo per educare i suoi figli.

mauro durante 27.10.05 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Ilaria Bruni

Ma si può sapere che cosa ti rode? Tagliano i fondi... e vi incazzate, non li tagliano e vi incazzate.

Hanno con la riforma indicato che possono richiedere POSSONO richiedere (cazzo che grave torto all'umanità... POSSONO... SONO LIBERI DI) soldi ai privati... e ti incazzi.

Meglio rimanere come prima: pochi soldi e nemmeno la libertà di chiederli ai privati. Era meglio secondo te?? E' questa la tua GIUSTIZIA? Lasciamo senza denari solo perchè secondo te non è "etico" essere sponsorizzati (cosa che avviene normalmente ovunque nel mondo).

Maurizio Ferrante 27.10.05 19:56| 
 |
Rispondi al commento

forse tu sarai un comunista e tu mangerai i bambini.io mangio preti.
cmq l'autonomia è stato altro dal movimento di oggi.
1.il movimento di oggi è globale
2.io ripudio le armi e odio i militari non lanceri missili o quant'altro anche perchè se ti metti allo stesso livello dello stato è ovvio che perdi infatti noi stiamo bene attenti a non andare su quel livello, ma sulla pazza faccio pesare la conflittualità che crea clamore
3.l'autonomia aveva grossomodo dei capi, noi andiamo davvero passo passo nel valutare strategie e tecniche collettivamente per questo facciamo storia, a nessuno viene detto o gli scontri o le botte , ognuno fa' la parte che vuole e ognuno è basilare. Siamo molto più elastici e cmq diversi nel DNA su alcuni punti per quanto diversi in altre.
la nostra unica colpa in realtà è che in 40 anni caschi e scudi sono rimasti l'unico modo di proteggersi dai poliziotti e contestiamo coi caschi. punto . l'autonomia resta negli anni settanta. noi siamo nel 2000

Nicolò Veludo 27.10.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Allora avete visto che i contenuti saltano fuori?
Cari amici che ci state aiutando a capire cosa c'è che non va in questa riforma...GRAZIE
Dimostriamo (da lavoratori, studenti, ricercatori, docenti, avvocati e tutte le categorie a cui apparteniamo) che conosciamo i contenuti di ciò che andiamo a criticare e che non parliamo solo per partito preso così come invece qualcuno sta facendo.
Non abbiamo bisogno di esibire i nostri titoli accademici per attestare la nostra cultura (noi straccioni e fancazzisti mangiabambini) in quanto siamo perfettamente consci del fatto che la cultura non si limita solo ad un diploma o una laurea ma che va alimentata ogni giorno con le letture, il confronto, l'ascolto del prossimo.
Il problema è che alla fine diventiamo permalosi quando vuole insegnarci cosa è la cultura chi non ha nè i titoli nè tanto meno la statura per farlo.
Grazie a tutti quelli che con il loro contributo ci stanno aiutando a capire l'obbrobrio di questa ennesima riforma-presaperifondelli.

Veronica Putzolu 27.10.05 19:49| 
 |
Rispondi al commento

164 all'alba, coraggio, nel frattempo diffondiamo il sito di beppe agli amici, solo agli amici veri, gli altri non se lo meritano.
grazie beppe

stefano salamone 27.10.05 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Per Filippo Ugolini

sei proprio uno di destra spocchioso e arrogante,

povera italia è piena di gente come te.

Tu sei uno di quelli che non ha rispetto per gli altri, opinioni diverse dalle tue vanno punite con bastone e galera vero????

ciao fascistone guarda che stanno volando un paio di asini e due elefanti lo dice fede.

mauro durante 27.10.05 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe vorrei ricordare a quelli dei Post tutti.Ragazzi vi chiedo può un Edile,(ha fatto sempre quello nella vita)mettersi tutto ad tratto fare l'Economista od un altro mestiere dalla sera al mattino?Penso di no.
Ora la Moratti ha fatto sempre l'industriale pertanto lei pensa che il MIUR si gestisce come una fabbrica senza rendersi conto, lei e i collaboratori,che sono realtà differenti.
Il bello è che hanno la faccia tosta di dire che la Riforma mette in risalto il merito,ma quanto mai tranne rare eccezioni quelli di destra hanno meritato negli Studi?
Con questo Governo,informatevi,stanno lavorando solo quelli di destra,gente senza un Diploma che occupa posti rilevanti che prima non avevano nemmeno il Diploma della scuola Elementare nè di Scuola Media il chè e tuto un programma sull'efficienza e sul merito.
Vengono a parlare di merito,che presa per i fondelli.
Ci vorrebbe davvero, non solo in fantasia, un Superman che facesse anticipare i tempi al 9/Aprile per mandare a casa questi settari,classisti e tornacontisti a spese del Popolo Italiano.
e vengono a parlare di merito.
LA NOTIZIA DEL GIORNO MOLTO BELLA E CHE IL "SIGNORSI'PADRONE" E ANCHE LUI CANDIDATO A
PREMIER,vuole prendere gli ordini da Primo della Classe.Che bello.

ROBERTO MASSA 27.10.05 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Buona serata campionessa di verità.

Postato da: Maurizio Ferrante il 27.10.05 18:31
-------------------------------------------------
ci mancherebbe pure che fossero obbligatori i finanziamenti delle case farmaceutiche ma sei pazzo?
per forza non hanno tagliato fondi alla ricerca: è già all'osso! semplicemente non avendo soldi pubblici si ricorrerà a quelli privati. E questo a te basta a metterti l'anima in pace? beato te campione di giustizia!
Ti saluto

Ilaria Bruni 27.10.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

...e gia che ci siamo, non scriva cazzate nemmeno Masaniello/Veludo, che pensa di "scrivere sulla storia" (ipse dixit) tirando sampietrini o mettendosi un fazzoletto sulla faccia. Giù dalla pianta, ci sono già saliti altri trent'anni prima di te e non hanno ottenuto un bel cazzo se non incrudelire la repressione, sputtanare la sinistra e permettere al nano di dire ancora oggi che in Italia i comunisti mangiano i bambini.

Mauro Rancati 27.10.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè ci meravigliamo del dito della Santanchè?
Via... ma cosa ci aspettavamo dalla corte di colui che nel corso degli anni è andato avanti a grattature di balle, corna, gesto dell'ombrello e via discorrendo.
Quello che mi stupisce è che c'è ancora gente che si sente rappresentata da questo gruppo di fantocci!
La onorevole si è sentita colpita poichè qualcuno gli ha dato della p*****a, la verità a volte fa male ma bisogna accettarla.

Ma bisogna davvero spiegare a chi non capisce perchè in quasi 5 anni di legislatura (e speriamo che finisca) l'incazzamento degli italiani è stato esponenziale con i giorni?

Scurrili, prepotenti, falsi... ebbene si il popolo italiano ha imparato presto dal suo massimo rapprentate di governo.
Ma che ca**o deve fare uno per far capire a questa gente che le leggi si fanno per migliorare e garantire la comunità e non un gruppo di eletti, la smetterano sti ciarlatani di fare leggi personali (vedi Paolo Berlusconi).

Tanto per capirci nei nuovi programmi scolastici dei nuovi "Licei" si parla tanto di verfificare, accertare, pianificare, organizzare... ma il lavoro nudo e crudo alla fine chi ca**o lo fa, uscendo da una scuola così che ca**o verifico se nessuno sarà in grado di creare qualcosa, devo fare una scuola di sostanza o devo creare una scuola di manager rampanti che si suicideranno all'ingresso del liceo perchè non sapranno chi ca**o devono gestire.
E' una costola fratturata di un finto modello americano? Ma se il nano sordo è così patito per gli USA(e getta) perchè non ci si trasferisce che ce lo togliamo dalle balle.
Peccato che li non durerebbe un anno.
L'istruzione è alla base dello sviluppo di un paese e non può e non deve essere ne classista ne sottostare a confindustria con comparti stagni e monoformativi.
Uguale la ricerca, la ricerca non si sviluppa con riforme di facciata ma con serie iniziative che ne valorizzano l'operato rendendo sempre più competitivo il paese, senza strumentalizzazioni e padroni.

Mario Rossi 27.10.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Nardi, non scriva cazzate. Lo sanno anche i sassi che per decenni il sindacato più forte tra i dipendenti pubblici (e più forte fino al 60/70%) è stata la UIL. Sindacato, ovvero, che fino a una quindicina d'anni fa era zeppo di sindacalisti di base missini.

Mauro Rancati 27.10.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo in nome dei futuri ricercatori italiani...
sono una di quelle che vuole rimanere in Italia (e vi assicuro che ce ne sono pochi) a fare ricerca, quella di base dove la speranza è poca e i soldi ancora meno. L'Italia è agli ultimi posti nel campo della ricerca e non certo perchè mancano i cervelli infatti all'estero ci vendiamo benissimo e siamo fra i più apprezzati, tuttavia amo il mio paese e la mia famiglia e lotterò per rimanere. La riforma Moratti mi garantirà un'eterna precarietà in quanto ricercatrice e se mai dovessi avere bisgno di stabilità finanziaria dovrò andare a lavorare in qualche industria farmaceutica o ancora meglio a fare l'informatrice scientifica ed entrambe le cose non sono certo la mia maggior ispirazione!! E sì perchè c'è chi si vanta tanto di avere avvicinato la nostra mobilità agli Stati Uniti, ma ci si dimentica che per avere un mutuo da qualsiasi banca in Italia devi avere un lavoro a tempo determinato cosa che non accade negli USA (senza parlare poi dei pochi diritti che il lavoro precario implica).
MI piacerebbe potere fare il mio lavoro senza aver bisogno di essere mantenuta dal mio futuro coniuge..mi sembra quasi di parlare di volontariato!!

Selena Viganò 27.10.05 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe guardando la foto della Santanche'(si scrive così?)vedo con sorpresa fotografato con lei quello chè reputa, quelli della sinistra tutti
incapaci,quello che ha sfidato Bassolino alle Elezioni Regionali,quello che da un banchetto nè diceva e accusava tutti di essere dei ladri,quello che non aveva una sezione perchè non riusciva racimolare i soldi del pigione a fine mese,quello che è riuscito a diventare On.le dopo che altri esponenti politici(ex PSI,DC,PCI ecc)non vi sono riusciti(mi domando come ha fatto?
Valuto la zona in cui vivo e nè traggo le conseguenze (n.d.r.Casertano)Collegio Elettorale Casal di Principe,Frignano,Casaluce).Sarà
quello?Quello che con la semplice firmetta di due deputati può accedere a finanziamenti a fondo perduto dello Stato,per aprire un giornale e leggere ( Aprile 1998) che è scappato con la cassa,(l'accusa e fatta da uno di destra per intenderci).Pertanto Caro Beppe non mi mi meraviglio,anche se mi sono inc....ato moltissimo,se questi beceri esseri fanno questi gesti,con quello che ho esposto prima nè hanno ben donde.
Ci fanno il cu...o così.
Potresti caro Beppe scoprire quanti di questi malfattori hanno usufruito di questi mutui senza rimetterci un Euro?
Mi ricordo che al povero Montanelli glieli hanno negati,l'unico personaggio di Destra che apprezzavo.
Roberto

ROBERTO MASSA 27.10.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Per Giorgio William Bushi:
Intanto non ho detto dobbiamo essere violenti come direbbe Bush(imperativo) ma questo sistema ci obbliga a essere violenti per ritagliarci spiragli di vera democrazia. Il chè se tu avessi coscienza storica, o anche solo se guardassi i media interpretando all'incontrario le tr....e che dicono, capiresti come è purtroppo attuale in Italia oggi. Di fatto tutto ciò che ha ottenuto cofferati qualche anno fa' con 3.000.000 di persone in piazza è stato nulla.Io ero là. Cofferati è nulla.Lui e la sua falsa legalità. Non per niente i media ci attaccano qualsiasi cosa facciamo.Noi tocchiamo spesso il nervo sensibile delle situazioni di cui siamo vittime come Paese. Noi siamo gli unici in Italia che storicamente sono attivi, e mettitela via frikkettone perchè è così, i casi sono infiniti.Per storicamente attivi intendo gente che fa' storia. Perchè non so tu dov'eri quando scrivevamo sulla storia con gli scontri che Riva del Garda o a Venezia o molte altre non era accettato il WTO o il vertice NATO. Non so tu dov'eri quando scrivevamo sulla storia che Bush,di cui tanto parli, non era desiderato a roma come tutta l'unione Europea. Noi ogni volta eravamo lì a far rispettare le nostre terre dagli squallidi individui che volevano dipingerli a territori di morte tu forse stavi ragionando se un vertice NATO è per te pace o guerra.Come ho detto prima questi sono solo esempi ma così capisci che in Italia ne succedono di cose, BASTA SOLO FARLE ACCADERE.

VOI CHIACCHERATE PURE DI CIO' CHE DICONO IN TV. NOI INTANTO SIAMO FUORI CHE SCUOTIAMO IL MONDO.

Nicolò Veludo 27.10.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento

ILARIA BRUNI

Cara, ho seguito il tuo consiglio. Ho letto tutti i messaggi da te postati... e non dici un benemerito cazzo sulla riforma. Se non una cosa FALSA sui farmaci. Se TU, cara, avessi LETTO il testo che IO adesso ho letto su www.cittadinolex.kataweb.it sapresti che c'è una piccola ifferenza. La legge dice che l'Università PUO', (capito?? PUOOOO!!!) ricorrere a finanziamenti privati. Non sono obbligatori.

E non c'è un solo punto in cui si dicwe che i finanziamenti vengono tagliati.
ERGO hai fondato tutti i tuoi interventi (uno... ahahahahah!!) su una FALSITA'!

Buona serata campionessa di verità.

Maurizio Ferrante 27.10.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO UN PAESE ALLO SBANDO ...TAFFERUGLI DAVANTI AL PARLAMENTO DENTRO AL PARLAMENTO .MI CHIEDO SE I RAGAZZI CHE HANNO PARTECIPATO AGLI SCONTRI DELL'ALTRO GIORNO CREDEVANO VERAMENTE A CIO PER CUI PROTESTAVANO .MI E CAPITATO SPESSO DI ANDARE IN MANIFESTAZIONE E SPESSO HO TROVATO UNA DIFFUSA SUPERFICIALITA NEI GIOVANI ,LA STESSA CHE POCHI ANNI DOPO A PORTATO BERLUSCONI IN POLITICA .SI PERCHE RICORDIAMO CHE BERLUSCONI E UN PRODOTTO DELLA NOSTRA SOCIETA FATTA DI SCORCIATOIE ,INTELLETTUALI,MORALIE E GIURIDICHE .DI UN POPOLO IN DECADENZA CHE PREMIA IL FURBO E PENSA CHE L'ONESTO SIA UNO STUPIDO IDEALISTA .LA TEORIA PER CUI "TUTTO BENE FINCHE STO BENE IO" CI A PORTATO A QUESTO STATO DI COSE.ATTORNIATI DA POLITICI OTTUSI A SINISTRA, CHE NON VEDONO OLTRE IL LORO NASO ,E LADRI A DESTRA CHE NON FANNO ALTRO CHE CERCARE IL MODO PER USCIRE ILLESI DA LE NUMEROSE INCHIESTE.ALL'ITALIA MANCANO GLI ITALIANI SIAMO UN POPOLO STANCO E ABULICO CHE SI PERDE DIETRO SEDERI IN TV E CALCIO ,CELLULARI E AUTO SENZA IDEALI .HO PAURA TANTA PAURA NEL FUTURO .GRAZIE E SCUSATE GLI ERRORI DI GRAMMATICA

CIRILLO ANTONIO 27.10.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

In più: Mettiamo che io sono quel Direttore di Dipartimento che ha avuto l'incarico e l'incarico è STATO APPROVATO (e anche qua l'autonomia se ne va a farsi benedire perchè il ministero approverà quelli che vuole...politicamente "corretti"), secondo te (Nardi..) io Direttore mi dedicherò alla parte di lavoro che mi spetta d'ufficio (sicura e regolarmente pagata) oppure alla parte VARIABILE??? Sicuramente a quella variabile, delegando ai Dottorandi (visto che i Ricercatori non ci saranno più) NON ABILITATI all'insegnamento, quella parte che per me è obbligatoria. Con il risultato che la qualità della didattica sarà più scarsa di quello che già è.
Quindi ricapitolando GLI STUDENTI SONO CONTRO QUESTO DDL PERCHE':
-LIMITA L'AUTONOMIA
-DIMINUISCE LE POSSIBILITA' DI CARRIERA ACCADEMICA
-AUMENTA IL PRECARIATO
-RIDUCE IN MODO CONSIDEREVOLE LA QUALITA' DELLA DIDATTICA
Ti bastano come motivazioni?
Cordiali Saluti

Betonica Alessandro
Rappresentante degli Studenti
in Senato Accademico
Università Politecnica delle Marche
Ancona

www.gulliver.univpm.it

PS: Spero di essere stato chiaro anche se è difficile riassumere tutto in poche righe...
PPS: non ho citato gl'anni di precariato perchè sennò mi dilungavo troppo...
PPPS: sono graditi commenti e correzioni

Alessandro Betonica 27.10.05 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Senza giri di parole...
A)è uno scempio che chi per l'art. 1 della Costituzione dovrebbe rappresentare gli italiani,e non governarli, bensì rappresentare i loro interessi, alla richiesta di un confronto su un decreto giudicato non adeguato da una vasta entità di soggetti appartenenti a categorie professionali diverse risponde così silente.. forse un gesto vale più di mille parole?!?
B)è inutile che continuiamo a manifestare o okkupare le facoltà perchè, come volevasi dimostrare, non è servito nemmeno a ritardare l'approvazione del tanto ingiuriato provvedimento..anche perchè se la didattica si fermasse anche per un mese, io studente di giurisprudenza, come tutti, gli esami dovrò sostenerli comunque anzi con maggiori difficoltà per non essere andato a lezioni importanti (come non)per il mio cammino universitario.
C)[mia soluzione personale] anziché occupare continuiamo a frequentare le lezioni e sostenere didattica ed esami, giunto il fatidico momento di pagare la seconda rata universitaria (che per me è 750,00 euri) ci asteniamo ed alziamo un enorme dito medio davanti a montecitorio ma senza persone attorno, perchè intanto saremo in aula a prendere appunti, solo con le sottoscrizioni di quelle migliaia di studenti che aderiscono.
Nel caso che non fossimo abbastanza.. ce lo meritiamo sia il decreto e sia le strumentalizzazioni effettuate circa malcontento ed occupazioni.
difendiamo i nostri diritti, ma nella maniera migliore.

valentino semilia 27.10.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi FERRANTE e NARDI ora ho capito...voi in realtà non avete letto la riforma dela Moratti, quindi non capite perchè siamo incazzati e volete che ve lo spieghiamo...LEGGETEVELA!!! io ho già scritto più in basso cosa non mi piace (LEGGETE CITRULLONI!!!)e se secondo voi chi manifesta "rompe il cazzo" questo governo ha proprio bisogno di citrulli come voi che tutto gli sta bene (senza offesa...

Ilaria Bruni 27.10.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

...in più questi docenti di chiara fama sapranno fare didattica? In Molti casi sicuramente SI, ma in molti altri sicuramente NO con una ricaduta sulla qualità degli insegnamenti gia in molti casi SCADENTE!!!
2 - Un altro punto è la retribuzione dei docenti (che magari adesso sarà anche troppo alta etc etc .. ma con questa riforma vengono fatte delle markette che neanche a essere sfacciati...) allora:
-Il sistema sarà composto da due parti : la prima Fissa (come quella attuale) dove i docenti percepiranno lo stipendio assicurando 350 ore/annue di cui 120 di DIDATTICA FRONTALE (lezioni agli studenti per intenderci..) (quindi un buon quantitativo), più una parte VARIABILE di cui cito alla lettera la legge sennò rischio di essere confusionario:"La parte di retribuzione variabile è attribuita, NEI LIMITI DELLE DIPONIBILITA' DI BILANCIO, in relazione agli impegni ulteriori di attività di ricerca, didattica e gestionale, OGGETTO DI SPECIFICO INCARICO, nonché in relazione ai risultati conseguiti, secondo i criteri e le modalità definiti con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, sentiti il Ministro dell'economia e delle finanze.."
ora, ci sono delle cose che non vanno perchè: mettiamo che io sono il Preside di una Facoltà e decido di INCARICARE il direttore di un dipartimento per un progetto di ricerca nuovo: a chi darò l'incarico? a quello che in consiglio di facoltà mi fa notare le CAZZATE che combino ogni giorno oppure al mio BIDET-UMANO (leccaculo...) di fiducia? Guarda un po se non torniamo con tutti e due i piedi dentro a un sistema BARONALE!!!!(che già è difficile da mandare via adesso..)
(continua....)

Alessandro Betonica 27.10.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

x aldo nardi:

Sono uno Studente e...
...ti posso spiegare cosa non piace agli studenti della riforma (per i ricercatori parlerà qualche ricercatore).

Partiamo da un presupposto : Il sistema adesso NON FUNZIONA - Non Funziona la Didattica, La ricerca, Il reclutamento dei Docenti, La Valutazione e quindi gl'F.F.O. (Fondi di Finanziamento Ordinario) vengono distribuiti in maniera poco trasparente.

Però Questa riforma peggiora la situazione invece di migliorarla, anche perchè la ministra è andata avanti per la sua strada senza ascoltare gli input che arrivavano dagli organi accademici.

...ma senza dilungarci troppo a noi studenti non piace:
1- Il sistema di reclutamneto dei Docenti:
- verrà introdotto il concorso nazionale (la ministra dice + trasparente??? Sappiamo benissimo che i concorsi nazionali non funzionano ne abbiamo avuti l'esperienze negative in altri settori...) Così i giovani meritevoli di una certa università saranno costretti ad andare chissà dove quando invece potrebbero rimanere all'interno dell'Ateneo in cui sono stati formati, in più visto che sarà il ministero ad indire i concorsi, le Università perderanno Autonomia (che uno dei punti di forza del nostro sistema) senza quindi poter decidere quando assumere docenti (tipo... quando ne hanno bisogno... sob...)
... e questo chi sarà sotto concorso... ma....
- potranno essere fatte chiamate libere per docenti di CHIARA FAMA senza specificare cosa vuol dire sta chiara fama (i baroni ci vanno a nozze perchè così se la chiara fama va bene a loro mettono dentro chi vogliono!!! ... se pensi che questo vada bene)... ps: non è neanche specificato che ci voglia una LAUREA SPECIALISTICA!!!...alla faccia del merito...
Questa OPE-LEGIS riempirà probabilemte gli Atenei di Docenti messi la da un Preside chicchessia impedendo di fatto la carriera accademica agli studenti che vorranno continuare a lavorare dentro l'università. In più, per sistemare questi ragazzi verranno aumentati gl'anni di precariato..
(continua...)

Alessandro Betonica 27.10.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

RIFORME (FORSE) INUTILI

Dichiaro subito di essere incompetente a giudicare questa riforma. Ricordo che TUTTE le riforme della scuola hanno suscitato vibranti proteste, anche quelle della sinistra. Probabilmente erano tutte inutili, chi va al potere cerca di farne una. Secondo me avevamo una scuola ottima che ora non c'è più. Dall'unità d'Italia ha prodotto scienziati, Nobel, pensatori di levatura internazionale, nonchè una grande scuola di fisica a Pisa. Per non parlare di artisti, poeti, scrittori.
Vorrei dire un'ultima cosa.
Quello che NON SERVE è una scuola al servizio del sistema produttivo. La scuola non deve essere dipendente da nessuno se si vuole che produca il bene più raro: una mente creativa e critica.

gianfranco maruccio 27.10.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

x Gianni Glicardi
Caro Gianni è vero o no che chi lavora per lo stato vota tutta a sinistra? secondo te come mai? come disse Kennedy "non chiedete cosa il vs paese può fare per voi ma cosa voi potete fare per il vs paese"! Per ritornare a noi finchè non verranno aboliti i privilegi dati da certa sinistra per fare suoi quei voti, e che questa riforma intende abolire nella scuola per iniziare, questo paese non farà mai niente di buono.
au revoir!!

Postato da: aldo nardi il 27.10.05 17:08
------------

Mi sembra ci sia un vizio di informazione...ma quali sono le tue fonti?
Se fosse vero, ti sei mai chiesto perchè AN si sia tanto battuta per gli aumenti agli Statali? Qualche giornale scriveva, 2-3 mesi fa, che quello (statali) è un loro "bacino d'utenza".
Io non lo so, ma se si davano tanto da fare (e altrettanto contro i tagli alla spesa pubblica) ci sarà un perchè, o no?

Santino Dagenova 27.10.05 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Come si dice?
Chi va con lo zoppo impara a zoppicare?
Beh l'onerevole Cicoria deve essere un attenta osservatrice e un ottima emulatrice del portatore nano di democrazia il quale si era già rivolto alla folla( se non ricordo male,correggetemi se sbalgio,a Trieste durante uno dei loro convegni)con questo finissimo gesto.
Che schifo!

Antonio Fazio 27.10.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

DAVIDE IANIGRO SCRIVE:

ieri in TV (non ricordo quale canale fosse) ho visto le immagini della seduta parlamentare in cui la Moratti invitava una delegazione di studenti a entrare a Montecitorio per avere un confronto diretto e spiegare i motivi di scontento. Gli studenti hanno rifiutato.
Perchè? Questa non l'ho capita. Allora non si può dire che la Moratti abbia rifiutato qualsiasi dialogo con gli studenti.

Sono molto contento per i toni civili che hai usato, e sono pronto a spiegarti: che la Moratti si sia sottratta al confronto è un fatto (e sulle proposte della CRUI, consiglio dei rettori italiani, che lei dice di avere accettato sto ancora indagando).
ha sicuramente rifiutato di parlare con rappresentanze di professori, ricercatori, precari e studenti, e il gesto di chiamare una delegazione è pura ricerca di pubblicità, la "ministra" sapeva che nessuno si sarebbe presentato, in quanto è ovvio che eleggere una delegazione da un gruppo di centomila manifestanti in un'oretta scarsa è impossibile!
un'altra volta è stato concesso ad una delegazione di entrare alla camera; io ne facevo parte, e so come è andata:
1)una volta entrati non avremmo potuto parlare in quanto non deputati.
2) ci hanno impedito l'accesso poichè non indossavamo la cravatta.
a questo punto avrete tutti capito che invitare una delegazione è stato un gesto politico, per poter dire di essere stata aperta al confronto, ma all'atto pratico nessuno sarebbe mai potuto entrare, figuraimoci parlare o persino essere considerato!!
grazie ancora per la domanda... Stefano Uni.Roma3

Stefano Spensieri 27.10.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento

"le ultime disperate cartuccie del cavaliere e l'uomo sul colle" ecco come intitolerei un articolo di un giornale. le cartucce sono:
- legge elettorale che forse Ciampi non firmerà visto i dubbi solelvati dai Costituzionalisti riuniti a Catania nel discutere della riofrma e di ciò che ha detto Sartori (che non è l'ultimo arrrivato ma professore di fama mondiale)
- devolution: non servirà Ciampi visto che il popolo spazzerà con il referendum tale vile attacco alla nostra costituzione e d unità italiana;
- par condicio: Prima di Ciampi ci ahnno pensato gli alleati dell'UDC ed inparticolare il neo segretario che ha detto che la legge sulla par condicio non si tocca senza se e senza ma
- ex cirielli (salva previti): il quirinale ha già espresso senza dubbi e in modo chiaro alla presidenza del consiglio che quando arriverà la legge la rimanderà indietro
per il resto continuiamo a mandare e-mail al Presidente della Repubblica visto che quelle inviate qualche effetto lo hanno avuto
ciao

Vincenzo Curcio 27.10.05 17:16| 
 |
Rispondi al commento

x Gianni Glicardi
Caro Gianni è vero o no che chi lavora per lo stato vota tutta a sinistra? secondo te come mai? come disse Kennedy "non chiedete cosa il vs paese può fare per voi ma cosa voi potete fare per il vs paese"! Per ritornare a noi finchè non verranno aboliti i privilegi dati da certa sinistra per fare suoi quei voti, e che questa riforma intende abolire nella scuola per iniziare, questo paese non farà mai niente di buono.
au revoir!!

aldo nardi 27.10.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Aldo Nardi ha ragione... al di la del riprenderlo per le incazzature nessuno di voi apre bocca sulla riforma. Chi di voi ne sa qualcosa? Ho appena finito di leggerla grazie a un post poco piu' in basso. Sta su cittadinolex.kataweb.it

Avete finora parlato di cose non scritte, vi siete indignati di un dito mostrato perchè non avete argomenti contro la riforma.

Il 99% dei messaggi qui sopra sono una serie di battute e frecciatine alla Santachè e al governo. Ma secondo voi che cazzo stavano a fare 100.000 persone li a Montecitorio??

Maurizio Ferrante 27.10.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena sbirciato il sito della "cara" Santanchè: POVERINA!!!!

Manuela Cipolla 27.10.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Non posso essere contento di ciò che il nostro governo ci propina ogni giorno, e non sono soprattutto contento del governo che abbiamo oggi nel nostro paese, ma devo ricordare alla maggioranza di voi che se abbiamo oggi questo governo è perché lo abbiamo votato, cioè la maggior parte di voi lo ha votato, bene o male.Sono scelte e ci dobbiamo tenere per ora ciò. Ora possiamo lamentarci, nostro diritto, ma il giorno in cui possiamo dire la nostra sarà sicuramente il 4 aprile, quando ci saranno di nuovo le elezioni.

gianluca luciani 27.10.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo visto la Santanchè che mostra il dito medio alla folla;
abbiamo visto Berlusconi che faceva le corna;
ora non resta che capire quale sarà il prossimo politico che si diletterà con il gesto dell'ombrello.
Si accettano scommesse.

Postato da: Emilio D'Amaro il 27.10.05 12:50

------------------------------------------------
veramente abbiamo pure sentito Bossi che faceva notare quanto ce l'ha duro! io spero che il gesto dell'ombrello glielo facciamo noi a loro ad aprile prossimo

Postato da: Ilaria Bruni il 27.10.05 16:02

Ciao
solo per ricordarvi il "ministro" castelli (lega nord) che, tempo fa, di fronte al parlamento, con i manifestanti leghisti, cantava zompettando "chi non salta italiano è!"....
Beppe potresti fare una raccolta di situazioni "imbarazzanti"...

Un altra cosa:

x Aldo Nardi:

per te sarà incredibile, eppure io sono un libero professionista, non ho mai lavorato come statale, non mi ritengo ignorante, ma ho votato e voto a sinistra!
E poi, ti prego... non dire "io lavoro non come voi manifestanti".... è ridicolo; manifestare per qualcosa in cui si crede penso valga più di mille ore di lavoro....

Marco Dell'Aquila 27.10.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Non posso essere contento di ciò che il nostro governo ci propina ogni giorno, e non sono soprattutto contento del governo che abbiamo oggi nel nostro paese, ma devo ricordare alla maggioranza di voi che se abbiamo oggi questo governo è perché lo abbiamo votato, cioè la maggior parte di voi lo ha votato, bene o male.Sono scelte e ci dobbiamo tenere per ora ciò. Ora possiamo lamentarci, nostro diritto, ma il giorno in cui possiamo dire la nostra sarà sicuramente il 4 aprile, quando ci saranno di nuovo le elezioni.

gianluca luciani 27.10.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Non posso essere contento di ciò che il nostro governo ci propina ogni giorno, e non sono soprattutto contento del governo che abbiamo oggi nel nostro paese, ma devo ricordare alla maggioranza di voi che se abbiamo oggi questo governo è perché lo abbiamo votato, cioè la maggior parte di voi lo ha votato, bene o male.Sono scelte e ci dobbiamo tenere per ora ciò. Ora possiamo lamentarci, nostro diritto, ma il giorno in cui possiamo dire la nostra sarà sicuramente il 4 aprile, quando ci saranno di nuovo le elezioni.

gianluca luciani 27.10.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, SONO MOLTO URTATA DALLE VOLGARITA' CHE SI SPRECANO NEI VARI POST. EVIDENTEMENTE E' PIU' FACILE SPUTARE QUATTRO BESTEMMIE CHE IMPEGNARSI AD ARGOMENTARE IN MODO INTELLIGENTE LE PROPRIE OPINIONI.

alessandra carelli 27.10.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo essere grati alla Santachè, non solo perchè fornisce a tutti un argomento finalmente inequivocabile (per un politico è già tanto) di discussione, ma soprattutto perchè ha aggiunto alla dialettica un nuovo parametro di espressione. Quanti di noi hanno mai utilizzato quel gesto ? E quante volte ? E sì che le occasioni non mancano. Bene, adesso basterà fare riferimento a quella brava signora per poter usufruire di una gamma più vasta di esternazioni, tenendo le mani a posto e senza sputtanarsi a vita. Ellekappa su la Repubblica lo ha già fatto : "I tagli del premier ? - Per spiegarli agli enti locali ci vorrebbe la Santachè". Ecco fatto. Maggiore libertà di espressione, grazie all'onorevole ... Lo ha fatto anche Cambronne, ma erano altri tempi e ben altri luoghi.

E così la Santachè, facendolo suo, ha sdoganato un pesante gesto espressivo, limitato a gente di bassa lega*, in qualcosa di liberamente proponibile. Qualcun altro ha fatto uno sdoganamento del genere con una formazione politica considerata impresentabile e anche lui ha esibito la mano in varie conformazioni, compresa quella agli onori della cronaca, ma lo ha fatto in modo così leggero e ludico (noblesse oblige) da non marcare il linguaggio corrente. Certo, la mano chiusa e quella aperta anno pure avuto la loro storia ... Chissà che quello della signora Daniela non possa assurgere a simbolo di una formazione politica: i riferimenti allegorici non sono affatto mal messi ...

Un dubbio però mi rimane: la nostra eroina conosce i significati e i dettagli ... profondi di quel gesto? Oops, scusate, ma devo spegnere... il monitor si sta colorando di rossi bagliori ...

* diffido chiunque a metterci una elle maiuscola.

Giacomo Della Guardia 27.10.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Fermo restando che non ho intenzione di difendere questa riforma (anche perchè non la conosco a fondo, e chi la contesta o la difende a spada tratta dovrebbe conoscerla a fondo), volevo dire solo una cosa: molti hanno detto che la Moratti ha evitato il confronto con gli stuenti e si è chiusa nella sua "torre d'avorio"; ebbene, a onor del vero, ieri in TV (non ricordo quale canale fosse) ho visto le immagini della seduta parlamentare in cui la Moratti invitava una delegazione di studenti a entrare a Montecitorio per avere un confronto diretto e spiegare i motivi di scontento. Gli studenti hanno rifiutato.
Perchè? Questa non l'ho capita. Allora non si può dire che la Moratti abbia rifiutato qualsiasi dialogo con gli studenti.
Ripeto: non voglio in nessun modo difendere l'operato politico el governo, ciononostante mi sembra giusto dire la verità, in ogni caso.
Un saluto a tutti.

davide ianigro 27.10.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
confesso: anche se da qualche anno sono rinsavito, anch'io ho avuto un passato berlusconian-populista. Nel senso che ho 24 anni, ma quando ne avevo 18, per esempio, votavo Forza Italia.
Attualmente ho ritrovato la ragione e sai perché? perché finalmente ho iniziato a pensare con la mia testa e per farlo ho iniziato a informarmi seriamente, ad approfondire i fatti di attualità, di politica e di storia. In una parola ho iniziato a pensare. E pensando ho capito:
1) che i miei valori di persona sono assolutamente riconducibili ad una sinistra riformista e progressista;
2) che colui che era stato per me un grande uomo e un grande statista non era altro che un insulso impostore truffaldino.
La mia esperienza non dimostra che chiunque pensi con la sua testa è di sinistra, ma solo quale sia stato il motivo dell'ascesa di simili personaggi (Santanché compresa): la mancanza di una informazione seria e obbiettiva e lo sfruttamento di una importante caratteristica tipica di larghe sacche della nostra società, e cioè la cattiva volontà, il disinteresse e il disimpegno politico.
Del resto se nessun tg ha riportato la notizia con relativa immagine della disonorata disonorevole che mostra un dito raffigurante l'oggetto principale dei suoi desideri, è solo la volontà di informarsi anche attraverso mezzi innovativi come il tuo blog che ci potrà salvare.
Non è obbligatorio essere di sinistra, ma per me è obbligatorio gardare in faccia la realtà e pensare con la propria testa.
Suggerimento per quanti sostengono ancora che ci sia una persecuzione giudiziaria nei confronti di qualche politico: si guardi gli atti dei processi e le relative sentenze, che anche quando sono di prescrizione ammettono che il reato, sia puro non punibile, è stato commesso. Questo è un buon inizio che consiglio di fare a chi ancora dice che Berl.. e/o Andreotti non sono stati mai condannati...

abele desimone 27.10.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

@aldo nardi

lo stereotipo della persona di sinistra per quelli di destra:

- statali
- fancazzisti vari
- insegnanti (cioè fancazzisti)
- occupanti
- feccia varia

Se sei di sinistra e OSI avere dei soldi sei una m...a
Se hai un lavoro statale sei, giustamente povero, ma non fai un c...o.

Insomma una volta per tutte dicci o Aldo cosa dobbiamo fare?
Come possiamo salvarci dalle persone come te?
Come dissero i tifosi del Livorno! Illuminaci!

Inoltre sulla tua onestà mi piacerebbe indagare.
Credo che lo farò!

Gianni Glicardi 27.10.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

x Veronica Putzolu
a bella!!!
guarda che sono stato io il primo a chiedere civilmente cosa a voi di sinistra non piace della riforma!!!!

aldo nardi 27.10.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Nardi, dato che ti piace tanto mettere le etichette sulle cose e sulle persone... sicuramente tu appartieni alla categoria degli stronzi che non sanno dialogare, nonostante i ripetuti inviti al confronto.
Riflettici e prova a metterti un po' in discussione

Veronica Putzolu 27.10.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

x Ilaria Bruni
Scusa se vedo solo ora il tuo post ma io lavoro non come voi manifestanti!!!
Per quanto riguarda la riforma chiedevo soltanto a voi esperti contestatori e provocatori di sinistra cosa ci fosse di così scandaloso....
ma tu lo sai di cosa parliamo??
o stai solo qui a dir cazz... solo per il gusto di dirle?
lo sai quale è il problema della sinistra?
è che si regge sul voto di persone 1) o ignoranti 2) o che sono state messe in posti statali come la scuola a prendere stipendi a carico di noi cittadini onesti
Tu a quale categoria appartieni?

aldo nardi 27.10.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Ilaria Bruni il 27.10.05 16:02

grazie della spiegazione di ieri sulla ricerca.

ma ...non dovrebbe essere davanti ad un HPLC ? gia' a casa ?

ivana iorio 27.10.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

CREDEVO PEGGIO.....
Visto che molti si aspettavano che questo governo (come molti altri in italia sia di destra che di sinistra) lo avrebbe messo nel c..o agli elettori.... bè credevo fosse più grosso. è un raggiro mediatico. ci fanno vedere il piccolo dito della onorevole in questione per nn mostrarci il grosso c..... che ormai da tanto tempo ci inseriscono nell'..........

Antonio Bucci 27.10.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma ce la vogliamo leggere tutti questa riforma e parlare con cognizione di causa? oppure continuiamo a darci del fascista, del comunista, dello straccione o del fighetto?
Riusciamo a fare una discussione costruttiva?
http://www.cittadinolex.kataweb.it/article_view.jsp?idArt=29972&idCat=82
questo link contiene il testo della riforma
giusto per parlare di contenuti
volendo parlare anche della forma... ma dobbiamo stare a scannarci sull'opportunità del dito medio della velina di AN?
Non sprechiamoci neanche un fiato

Veronica Putzolu 27.10.05 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Ilaria Bruni

Non è NARDI a dover spiegare la riforma e cosa a lui piaccia di essa. Lui non ha manifestato. Lui non si scaglia, non offende, non rompe il cazzo. Quello che Nardi come me vuole è che gli spiegate cosa fa tanto schifo della legge da mobilitarsi, offendere, commettere violenze.

Se NARDI ho interpretato male chiedo venia. Nemmeno ho letto i tuoi post, ma essendo mosso da raziocinio credo sia questo il senso.

Ilaria, tu sai cosa non ti piace della legge a parte i 3 slogan falsi che tagliano i fondi?

Maurizio Ferrante 27.10.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Assurdo...non ho parole, però prima di lasciare qualsiasi commento guardate il suo sito......e da creparsi dalle risate...E' incredibile che gente così ci governi...

Cosimo Lacava 27.10.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

La mia domanda è semplice, è possibile che i rappresentanti del Governo agiscano così stupidamente, senza incorrere in sanzioni, se non quella di rischiare di essere rieletti?
Ho trovato questo gesto di una volgarità estrema, non tanto per il gesto in se, che è divenuto di uso comune , ma perchè quando non si hanno più argomentazioni si passa oramai all'insulto dell'altra fazione che siano dei rivali politici oppure dei semplici cittadini che vogliono far valere i propri diritti.... ed è proprio questo voler mandare tutto in scontro che non riesco più a tollerare. Cordiali saluti.

Danilo Perello 27.10.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

X Aldo Nardi:

facciamo prima se tu spieghi a noi cosa ti piace della Riforma.

Postato da: Andrea Amadio il 27.10.05 15:43
------------------------------------------------

stiamo aspettando NARDI! studia bene eh!??!

Ilaria Bruni 27.10.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Veramente mi vergogno di essere italiano per avere al governo della gente così

quello che ha dimostrato di essere la signora Santanchè il giorno dell'approvazione della riforma
dell'istruzione è una donna sporca di mafia e colpevole di esistere. E' arrogante e deve essere
licenziata dal posto di dipendente dello stato perché è una vera stronza
credo che 20.000 ( o + ) euro al mese dallo stato non se li meriti, quindi confessi le sue colpe di
mafiosa e palo del cavaliere e se ne vada a fare altro in sintonia col suo quoziente intellettivo.

Lei non ha capito forse che gli studenti che manifestavano sono i suoi datori di lavoro, lei è una
dipendente come tutti, solo che invece di dipendere dallo stato dipende dalla sporca mafia delle libertà
strascicante dalla p2.

Alessandro del Gallo 27.10.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento

No dico...MA CI RENDIAMO CONTO?!? E questa sarebbe una "onorevole"?!? Sono sbigottita...i tg di oggi non ne hanno parlato minimamente..CHE SCHIFO..

Postato da: Sara Zuddas il 27.10.05 15:40
------------------------------------------------- ma dai Sara! E cosa dovevano dire i tg? già immagino il servizio: "La gent.ma sig.ra Santachè si è lasciata andare ad un dito medio...verso la folla che le ha detto di metterselo in quel posto!!!"...non ci sono parole!

Ilaria Bruni 27.10.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Dal programma della P2 di licio Gelli riguardo la scuola.

L'egualitarismo nella scuola è un elemento di disgregazione, è necessario reintrodurre il merito come valutazione. Soltanto i più meritevoli devono poter accedere ai livelli superiori di istruzione.

Graziano 27.10.05 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo visto la Santanchè che mostra il dito medio alla folla;
abbiamo visto Berlusconi che faceva le corna;
ora non resta che capire quale sarà il prossimo politico che si diletterà con il gesto dell'ombrello.
Si accettano scommesse.

Postato da: Emilio D'Amaro il 27.10.05 12:50

------------------------------------------------
veramente abbiamo pure sentito Bossi che faceva notare quanto ce l'ha duro! io spero che il gesto dell'ombrello glielo facciamo noi a loro ad aprile prossimo

Ilaria Bruni 27.10.05 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Nicolò Veludo il 27.10.05 15:14
"...dobbiamo essere violenti per ottenere democrazia..."
Complimenti!! Ma chi sei? G.W.Bush (di Busto Garolfo)? Le parole sembrano le sue. Ma scommetto che tu Bush non lo puoi neanche vedere. Ma quando la violenza fa comodo a te allora va bene.
Alla faccia della Fratellanza e della Libertà richiamate da Santoro!
Che dire... complimenti!

Giorgio Busci 27.10.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

@ Sandro Cima.

Mi sono segnato al free meet up di Beppe grillo...Grazie del consiglio...un abbraccio amichevole...so long

Riccardo Leandri 27.10.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Dovete andare a vedere il sito della Santachè !
La sezione "Io donna" è veramente ridicola

Comunque una botta gliela darei..

Gabriele Cattaneo 27.10.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono un docente universitario a tempo pieno. Preciso che come in tutte le categorie ci sono i furbi e gli onesti. Questa nuova legge non tocca affatto i privilegi dei furbi: rimane infatti la possibilità del tempo definito che , a fronte di una modesta riduzione di stipendio, consente una lucrosa libera professione fuori dell' Università. Inoltre non tocca la possibilità per coloro che sono anche a tempo pieno "dichiarato" di svolgere libera professione e consulenze per gli enti pubblici o di utilizzzare studi professionali composti da prestanome. Le legge nuova consente poi di dare il titolo di professore aggregato con esterma disinvoltura accentuando il problema preecedente.
Questo è il cancro dell'Un.Italiana, come del settore ospedialiero o di tanti altri settori.
Non è moralismo a buon mercato, ma l'Italia è il paese di furbi, prestanome, evasori fiscali,galoppini, ecc. ecc.

Nicola Cardinale 27.10.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

X Aldo Nardi:

facciamo prima se tu spieghi a noi cosa ti piace della Riforma.

Andrea Amadio 27.10.05 15:43| 
 |
Rispondi al commento

No dico...MA CI RENDIAMO CONTO?!? E questa sarebbe una "onorevole"?!? Sono sbigottita...i tg di oggi non ne hanno parlato minimamente..CHE SCHIFO..

Sara Zuddas 27.10.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Il gesto della "molto disonorevole" Santanchè si commenta da solo: è l'emblema di un governo sempre più odioso, sempre più palesemente elitario, con le sedie incollate al sedere (vedi Fazio) e con l'aria fritta nella testa.
Non ho parole. Questa donna, come tanti altri di entrambi i sessi, andrebbero veramente puniti facendoli campare con lo stipendio di un operaio o di un impiegato medio. Chissà, allora, nei confronti di chi si eleverebbe quel misero ditino...
Sono nauseata...

Grazia Terenzi 27.10.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento