Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le sette sorelle


programma televisivo.gif

La parola dipendente per i politici mi piace sempre di più. Sono dipendenti pagati a progetto a tutti gli effetti.
Pagati troppo per quello che fanno.
Indifferenti ai problemi della nazione, ma ben attenti ai loro interessi.

L’ho già detto, se i nostri dipendenti ci hanno ipnotizzato e noi viviamo in uno stato di torpore, come sotto un incantesimo, una ragione c’è. Ed è una sola: ci fregano con l’informazione.
Non con quella dei giornali di partito, o di quelli schierati.
Lì sappiamo chi scrive e perchè.

E’ l’informazione televisiva delle sette sorelle (rai1rai2rai3retequattrocanalecinqueitaliaunolasette)
che ci trasforma in beoti.

Se ripeti una cosa 1.000 volte in televisione questa diventa vera.
Se in televisione non si parla di un fatto o di una persona, questi scompaiono.

Le televisioni pubbliche devono diventare veramente pubbliche, non più controllate dai partiti.
Quelle private a diffusione nazionale devono essere ad azionariato popolare con veri giornalisti.
Un giornalista non “deve” essere indipendente, è indipendente o non è un giornalista.

Ma forse, grazie alla Rete, la televisione come la conosciamo scomparirà, destinata a diventare una scatola stupida, o “stupid box”.
La Rete arriva prima, gli altri media possono solo rincorrerla come si è visto con l’attentato di Bali e prima ancora a Londra e a New Orleans.
La BBC ha annunciato di spostarsi in Rete, noi abbiamo il digitale terrestre, di cui mi occuperò, che serve solo a guardare le partite di calcio a pagamento.
Bisogna odiare questo calcio e queste televisioni.

3 Ott 2005, 15:47 | Scrivi | Commenti (1432) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

avevo sentito della polvere di marmo nella pasta barilla (del grano transgenico invece non sapevo niente). vorrei però conoscere la fonte dell'informazione. per me è molto importante documentare questa informazione che ha dell'incredibile!!!
grazie

carla nicolodi 02.03.06 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Fai come me: (1) vendi il televisore almeno recuperi le tasse pagate. Compra: (2) un DVD player o se possiedi uno o più armadi di video cassette acquista un registratore DVD/VHS senza sintonizzatore, (3) un monitor da computer anche LCD (o un videoproiettore e uno schermo tutto dipende da quanto é grande il salotto. Adesso collega il tutto e guardati DVD/VHS senza pagare più gabelle.
Attenzione, non dotarti di amplficatore HomeTheatre con Sintonizzatore FM, altrimenti i nani romani rientrano dalla finestra!
Non suggerisco marche per non fare pubblicità a chicchessia.

giovanni stefano arconati 12.01.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Anche Ciampi è dei nostri!

CREMONA - Carlo Azeglio Ciampi parla della «importanza della famiglia come nucleo formativo essenziale», ma non lo fa per intervenire nella polemica sulle unioni civili. Lo fa per ricordare che la funzione educativa non può essere delegata ad altri, tanto più quando avviene che a svolgere questo ruolo sia la radio o la televisione per mezzo di programmi e conduttori «che talvolta ci appaiono inconsapevoli delle loro responsabilità». È una critica implicita ma piuttosto evidente ai reality show e ai loro contenuti discutibili, in nome dell'audience. Ciampi si è riferito in particolare alla responsabilità dei protagonisti dei reality show. «Ben venga - ha detto il presidente della Repubblica - quando la radio o la televisione o la stampa ci aprono finestre sul mondo e sui suoi problemi. Ma non si può delegare "agli altri" la trasmissione di principi guida per tutta l'esistenza. È bene che lo ricordino i padri di famiglia. Ed è bene che lo tengano presente gli uomini e le donne che agiscono nei vari campi della vita pubblica. Non mi riferisco soltanto alla politica, mi riferisco a coloro di cui i mass media amplificano ed esaltano ogni azione e che talvolta ci appaiono inconsapevoli delle loro responsabilità, quali modelli di comportamento per la formazione dei giovani».

mariano aprea 07.12.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Non sono totalmente d'accorod conl'inserimento di Rai 3 nella lista delle "Sorelle", Rai 3 semmai è un cuginastro, un parente che, per quanto possibile, si distingue.
Ammetto che la rete non si dimostra equidistante, ma almeno lo fa con un informazione trasparente e critica (anche verso le parti poltiche che appoggia, anche se non tutte); io credo Lei debba ricordare chi l'ha ntervistata nel suo intervento pubblico in Sicilia con don Ciotti (Primo Piano).
Piuttosto occorre concentrarsi sulla questione globale, e vedere il preoccupante risultato del Forum Mondiale della comunicazione in Tunisia.
Magari occorre ricordarsi che Yahoo ha denunciato un difensore dei diritti umani in Cina per aver invisto una mail con informazioni di carattere governativo.
Attendo con curiosità il post (che credo non mancherà) sul Summit su questo blog.
Intanto grazie, per questo spazio di condivisione e confronto

Simone Grillo 20.11.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono una ragazza calabrese di quasi 17 anni e il mio sogno è quello di diventare una giornalista.
per ora mi limito a scrivere nel giornalino scolastico e l'articolo ke sto preparando ha come tema(scelto da me e non assegnatomi da nessuno)è:"TRA TV-SPAZZATURA E INFORMAZIONE MONOPOLIZZATA COSA NE RIMANE DELLA NOSTRA LIBERTA' DI PENSIERO?"...
l'informazione deve circolare perchè noi abbiamo il diritto di sapere.
Beppe,volevo dirti grazie perchè sei stata tu la mia musa.
E voglio farti 2 promesse:
1)appena finirò l'articolo lo pubblikero qui per avere un tuo personale giudizio;
2)quando e se diventerò una giornalista non mi farò "comprare" da nessuno..NON SI PUò VENDERE UN BENE COLLETTIVO,E LA SAPIENZA LO E'!
grazie..!

anna petruzza 14.11.05 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un esempio di Informazione all'italiana.

"Dopo trentuno ore di Camera di Consiglio, la sentenza per Silvio Berlusconi al processo SME. Assolto dall'accusa di aver corrotto i magistrati romani, sia pure con sfumature diverse. Non aver commesso il fatto per le accuse di magistrati a libro paga, nate dalle rivelazioni della Ariosto e per un versamento di cento milioni a Squillante, perché il fatto non sussiste per la vicenda della sentenza SME.
Proscioglimento per prescrizione invece per il bonifico di 434.000 dollari documentato dalla procura del '91 da conti Fininvest, a Previti, a Squillante: per questo concesse le attenuanti generiche e reato prescritto: troppo tempo passato. Un'ombra, dunque, sulla completa assoluzione.
Per il legale della Parte Civile CIR, Pisapia, è la conferma della grave responsabilità di Berlusconi salvato dalle attenuanti generiche. Diversa la valutazione dell'avv. Pecorella: - Non avendo raggiunto la prova dell'innocenza, si è fermata sulla porta dell'accertamento della verità. Siamo certi che questo accertamento sarà fatto in appello in modo più completo. - Legali comunque soddisfatti per l'assoluzione che arriva a quattro anni dall'inizio del primo dibattimento, a otto mesi dall'inizio del processo stralcio a Berlusconi e l'avv. Ghedini parla ora di processo inutile: - è una sentenza che ovviamente ci soddisfa in massima parte, e chiude dieci anni di processo che si è rivelato sostanzialmente inutile. - Tace la Procura che aveva chiesto la condanna a otto anni per Silvio Berlusconi. Probabile ora il ricorso in appello per una sentenza che si differenzia anche da quella del filone principale: Previti, Pacifico e Squillante condannati per la corruzione di magistrati, non per la vicenda SME. Una differenza che probabilmente chiariranno le motivazioni entro novanta giorni." (TG1 DEL 10/12/2004).

E sulle leggi che hanno cambiato le sorti del processo, nessun riferimento.

Bene, questa si che è trasparenza!

Pantaleone Moisè 10.11.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Certamente! Ultima ma non ultima chi delle varie emittenti, sia pubblica che privata ha dato la notizia sulla dichiarazione di Blair con la quale veniva sancito ormai un dato estremamente chiaro:
in Europa il futuro si decide in Gran Bretagna, Francia e Germania (a noi ci ha messo in seconda fascia insieme alla Polonia!!!!!). E meno male che il nostro PRESIDENTE DEL CONSIGLIO si è schierato con Blair nella guerra all'IRAK. Chissà che trattamento ci avrebbe riservato Blair se avessimo contrastato la sua politica! NON E' QUESTO UN ELOQUENTE SEGNO CHE IN ITALIA NON C'E' LIBERTA' DI INFORMAZIONE?

Alessandro Sacchi 24.10.05 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono davvero disgustata dalla presenza continua in tv del Papa . Non sono d'accordo con le sue rigide iddee .Credo nell'amore e nel prossimo e proprio per questo reputo la Chiesa di oggi non informata sul vissuto altrui. Credo che il Vangelo sia tutt'altra cosa. I divieti non hanno mai portato la libertà . Ognuno di noi deve essere libero di agire ,pensare e sbagliare .
Il Vangelo parla di perdono.Sono contro il potere che la Chiesa ,specie adesso manopola con grande destrezza mascherando il tutto con spirito di fede. Per me la fede è sapere ascoltare senza giudicare o condannare. Il Papa e tutti i suoi seguaci sanno soltanto etichettare chi si trova in circostanze difficili. Inizino a pagare le tasse e a lavorare come noi poveri mortali . Solo così potrebbero parlare della famiglia , della malattia, della droga , della disoccupazione ecc.
Seguire l'esempio della chiesa adesso mi sembra essere tornati indietro . Per avere un futuro diverso dobbiamo cambiare il governo e il papa.
Finalmente liberi !!!

STEFANIA MARTELLA 23.10.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Ripudio la televisione come mezzo d'informazione.

E. M. 22.10.05 02:30| 
 |
Rispondi al commento

sono delle stesse idee, ne parlavo proprio oggi con mio marito, ma la rete è enorme, come fare a non perdersi e avere le giuste informazioni?
quali siti visitare?

Samantha Lai 21.10.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono stufo di pagare il canone Rai.
Insomma uso la tv solo per cassette e dvd ma la tv di ora mi fa ca..re.
So che anche se stacco l'antenna non serve, perchè basta avere l'elettrodomestico. E se provassi a comprarmi un ricevitore per il computer sarebbe la stessa cosa. Dammi una dritta!! Francesco.

francesco pignanelli 18.10.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

ED ECCOVI ANCORA UNA VOLTA UN BEL DONO....

Post rivolto a tutte le persone che vogliono la verità.........

Il sito che segnalo è un progetto meraviglioso di diffusione della VERITA'...

Ecco l'indirizzo:

-------------------- http://www.viralvideo.it/ --------------------

Nel menu in basso e contemporaneamenti in alto alla pagina, questo:

|Viral-VIDEO|Viral-TEXT| Viral-BOOK|Viral-MOVIE

Trovate dei video interessantissimi,un opuscolo in PDF dettagliatissimo e interessantissimo (sezione VIRAL TEXT) consigli di letture e tanto altro.

C'è anche una sezione dove si scaricano filmati “meno grossi”, per chi non avesse l'ADSL.

Buona visione e buona lettura.............

FATE GIRARE QUESTO INDIRIZZO IL PIU' POSSIBILE A TUTTI QUELLI CHE CONOSCETE.....

E' UN PECCATO NON VEDERE DEI MATERIALI COSI' CARINI....

NO????????????

Rimeditate gente rimeditate

Diego Marmeggi 18.10.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE ti invito ad andare da Celentano al suo programma. SE NON SEI LIBERO DI PARLARE per paura di querele, minacce o altro(son affari tuoi non sò). PERO' caro Beppe NESSUNO TI VIETA DI STARE IN SILENZIO alle domande a cui pensi che rispondere possa provocarti un danno. pensaci un attimino! caxxo beppe grillo da celentano che cerca di fare vera-informazione e un vero-informatore non risponde o magari rispondi come solo tu sai fare? ;) già mi ti ci vedo su tutti i giornali(con querela ovvio) e telegiornali tanto ormai è più il gossip o la squadra che vince la notizia del giorno. che informazione di me..a!!!
non ti piegare alla tv, ma non rifiutarla nemmeno, ops forse ho parlato troppo... silenzio... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

francesco lauriola 16.10.05 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Gente, adulti e ragazzi, Beppe ci sta suonando la riscossa come un "trombettiere", ma ca..o! dobbiamo essere noi che combattiamo, giorno dopo giorno, che discorsi sono quelli di delegare a Grillo una battaglia, la "nostra" di NOI TUTTI. Non si vincono le bataglie se a scendere in campo sono solo i trombettieri, ci vogliono i soldati!!!!!!!!!! ... chiaramente in veste metaforica e senza l'uso delle armi (dovesse leggere qualche pazzoide) ... come?! Cominciamo a pensare di togliere gli americani dai piedi; non comprate più i loro prodotti, almeno quelli più schifosi (visto chi sta dietro) BASTA con la Coca-Cola, Pepsi-Cola, tutti i tabacchi americani, liquori americani, BASTA anche con i prodotti apparentemente italiani ma che sono un teatrino americano sulla piazza Italo-Europea ... pasta BARILLA, DECECCO e robe analoghe (il grano è quello transgenico americano delle coltivazioni intensive, tant'è che ci mettono la "polvere di marmo" per dargli consistenza durante e dopo cottura altrimenti sfalderebbe - perchè è un'alimento MORTO e non nutre il nostro sangue) ... ci riusciamo??!! Allora penso proprio che questa è una nazione piena di Babbei ... SENZA FUTUROOO!

Davìd galli 15.10.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Awè Beppe...Si fort..Anche se non condivido per niente il tuo pensiero...W il calcio w Juve W Berlusconi...W la pay tv e il digitale terrestre

Sergio Deceglia 15.10.05 09:57| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono contento che esistano ancora persone come te...liberiamo la televisione o come tu la definisci stupid box dalla manipolazione politica! predendiamo trasparenza da ale e angelo

angelo summo 15.10.05 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Il vero grande problema è che la nostra classe politica è formata per la gran parte da mestieranti e faccendieri, il cui unico obiettivo è quello di aumentare il proprio "portafoglio voti" per potersi garantire lo stipendiuccio della prossima legislatura.

E allora le grandi lobby vanno assecondate, mentre buona parte del voto del singolo è largamente manipolabile tramite i mezzi d'informazione.

La Soluzione può essere un grande movimento d'opinione indipendente dai partiti succhia-soldi e dalle lobby consolidate che riesca ad imporre delle scelte orientate al reale Bene Comune. Purtroppo l'inefficienza del Sistema Italia è oggi talmente alta da renderci completamete inermi di fronte alle profonde trasformazioni socio-economiche in atto (leggasi fenomeno Cina ...). Ora o mai più.

Rodolfo Ventresca 14.10.05 18:35| 
 |
Rispondi al commento

INFORMAZIONE E DEPRAVAZIONE

Caro Beppe,

la televisione è il media più invasivo e per questo condizionante. Non sono un'esperta di comunicazione di massa ma credo che ciascuno, in misura più o meno consapevole, si senta parte di un grande circo mediatico all'interno del quale pare che tutto accada...è li che si fa (pare si faccia) politica, costume, divulgazione, "educazione", "cultura"...
I salotti televisivi ci piombano in casa con impundenza, tracimando sqallore, indecenza ed una ridondante nullità che ottunde la mente.
Ignorare il potere pervasivo della televisione, risolvendosi ad "approvigionarsi" ad altri fonti, mi sembra un atteggiamento snob e privilegio solo di alcuni, ossia di chi ha già una matura capacità critica o semplicemente di chi può economicamente permettersi di cercare altrove (in libreria, su internet, al cinema, al teatro)...
E tutti gli altri? E poi perchè non TUTTI dovremmo avere il diritto ad una televisione che non ci offenda? Perchè pensano di poterci trattare come stupidi?
I giornalisti non dovrebbero rispettare un codice deontologico?
Perchè, per esempio, nessuna delle (poche) parlamentari si indigna, protesta e provvede affinchè si metta fine alla intollerabile (almeno per me) mercificazione del corpo della donna in televisione? Dove sono le donne pensanti? Giovani donne pensanti?
Perchè le adolescenti dovrebbero voler studiare, sacrificarsi se poi basta andare seminude in tv, posando in vetrina come oggetti per fare tanti soldi?
Il quadro è davvero mortificante...
Proposta:
scriviamo al Parlamento) (ai nostri dipendenti!), all'ordine dei giornalisti, alla RAI e a chi vi pare, per dire che non ne possiamo più di questo scempio...diciamo NO all'indecenza!

Aspetto curiosa i vostri pareri.

Grazie.

Valeria

Valeria Arancio 14.10.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
Oggi ho avuto la certezza di non capire più dove guardare un telegiornale decente!La legge elettorale è diventata il "caso nazionale" per eccellenza, non c'è altro che venga bombardato così tanto dai media, è l'argomento più importante di cui si possa parlare e naturalmente ciò di cui tutti noi cerchiamo dai nostri dipendenti per farci vivere decentemente!

tanto il mondo vive un momento di splendida fioritura economica-sociale in cui tutti sono contenti e lasciano anche la mancia in supermercato perchè non sanno dove mettere i soldi!

e se muoiono 30.000 (e chissà quante in realtà!) persone cosa vuoi che sia, a chi interessa realmente? battersi per il proporzionale o il maggioritario è la vera battaglia per cui vale la pena spendere una parola in più, del resto non gliene frega niente a nessuno!

e' molto meglio sapere dove scapperà la Lecciso dal suo amato o dove passerà le vacanze la Marini dopo l' ennesimo litigio col buon Cecchi Gori!

e poi sentire fatti ecclatanti come la sparizione di un cane e l' appello disperato della sua padroncina, con tanto di musica di sottofondo alla TWIN PEAKS per alzare il contenuto drammatico sono proprio una manna dal cielo, si vive per notizie del genere...

onestamente, Beppe, come si può non innamorarsi di un Mondo del genere???

Federico Menegatti 14.10.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,peccato che non sei andato a Rockpolitik
avresti dato una mano a celentano!.Speriamo che
con l'avvento di Gentiloni migliori qualcosa e
sopratutto mi auguro l'autosospensione di del
Noce.Sono venuta al tuo spettacolo a pescara e ti dico che sei stato fin troppo buono.
Ciao.

maria fiucci 14.10.05 16:20| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono tanti anni che ti ho perso di vista e me ne dispiace perchè ho sempre apprezzato la tua "comicità intelligente". Ho saputo del tuo sito solo ieri sera ascoltando Radio24 ed ho letto alcune delle tue recenti "battaglie" contro il sistema. Sinceramente alcune non le condivido o mi sarei impegnato a farne una per volta ma forse, come dici tu, anch'io sono ormai vittima della cattiva informazione che ci intorpidisce i neuroni. Ad ogni buon conto, di te come di chiunque altro mi fido poco, perciò acquisterò il tuo dvd per vederti e poi deciderò se aiutarti a diffondere il "verbo" tra amici e conoscenti. Ciao e scusami della diffidenza!

alessandro leprotti 14.10.05 14:51| 
 |
Rispondi al commento

MA CHI E' SILVIO BERLUSCONI?
VI VA DI VEDERE ALCUNI VIDEO MOLTO INTERESSANTI IN STREAMING, E PRIMO FRA TUTTI UN DOCUMENTARIO FRANCESE (Censurato in Italia chissà perchè) Intitolato:
“SUA MAESTA' SILVIO BERLUSCONI”? ... E ce ne sono anche altri che riguardano Luttazzi, Ballarò, etc.

Ecco l'indirizzo:
http://www.verbal.it/privato/berlusconi/default.asp

PER IL VIDEO SOPRACITATO LA RIGA DI RIFERIMENTO E':
2003 "Sua Maestà": documentario Francese [video 100mb] [play] [link]

E' UN PECCATO NON VEDERE DEI DOCUMENTARI E INTERVISTE COSI' CARINI...

NO?????
Meditate gente meditate.......

Diego Marmeggi 14.10.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Scusate per l' OT ma è un argomento importante per questa raccolta di blog.
------------------------

Gentili telespettatori,
domenica 16 ottobre alle ore 21.00 circa su RAI 3 andrà in onda “I
Fazisti”di PAOLO MONDANI

Al termine della puntata la Good News “E’ vuota la città” e “Conti che
corrono” per la rubrica A Confronto, entrambi di Giuliano Marrucci.

Le repliche andranno in onda su Raisat Extra:
Lunedi' 17/10 ore 21.00
Martedí 18/10 ore 15.45
Mercoledí 19/10 ore 01.20

Sintesi della puntata
Antonveneta, Bnl e Rcs. E i loro protagonisti.
A cominciare dagli immobiliaristi Ricucci, Coppola e Statuto a proposito
dei quali: come hanno fatto tutti quei soldi in così poco tempo? La
cronaca comincia ad aprile e tutte le vicende sono state seguite fino a
pochi giorni fa, in una ricostruzione minuziosa degli intrecci che ruotano
attorno al sistema bancario italiano, e della costante violazione delle
regole

Cesare Zecca 14.10.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Riporto quanto detto nella puntata di "Blu notte" sul caso Sindona.
Obiettivi della p2 erano definiti in un programma denominato "Piano di rinascita democratica". Alcuni dei punti erano: riformare lo stato in senso presidenziale, portare il CSM sotto il controllo dell'esecutivo, separare le carriere dei magistrati ....

Alfio Arnoldi 14.10.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Questa e' la cosa che mi indispone di piu'.... se penso che lavoro 8 ore al giorno (anche piu' forse), che da un giorno all'altro potrei perdere il lavoro (specialmente oggi giorno grazie ai lavori a tempo determinato), che se non faccio il mio DOVERE posso essere licenziato, mi chiedo : perche' questo NON VALE PER I POLITICI.... Perche' IO devo timbrare un cartellino e LORO no, perche' IO devo rimane all'interno del mio posto di lavoro (e lavorare !!!) e LORO no, perche' IO sono passibile di richiami e LORO ... Peche' tutto cio' e' possibile visto che sono io insieme a tutti gli altri italiani "normali" a PAGARLI !!! Tutto e' possibile perche siamo tutte pecore ... e anche se ci lamentiamo alla fine stiamo bene cosi' .... Pero' mi e' venuta un idea ... se tutti i disoccupati italiani li prendiamo e li inviamo a ROMA stipendiati da noi, mediante una forma volontaria di sovvenzione, a controllare che questi "POLITICI" lavorino 8 ore al giorno, siano presenti sul posto, non si allontanino dalla loro sedia se non per giusto motivo.... Pena il richiamo e al terzo richiamo ... A CASA come succede per tutti noi ITALIANI !!!!!

Giacomo Cesari 14.10.05 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, bisogna fare qualcosa per questa RAI, che deve ritornare pubblica!
Non è possibile che il TG1 dedichi un servizio (CHE COSTA!!!!) di alcuni minuti al triangolo Lecciso-Albano-Isola dei famosi!

Facciamo un'altra pagina su qualche giornale (perchè non farla anche su Il Giornale?)?

Luca Carrera 14.10.05 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Questo e' un atto d'accusa.
Verso tutti coloro che si definiscono "animalisti", che magari fanno
anche attivismo, e che si impegnano anche molto per certi tipi di
animali. Ma poi ne mangiano altri tipi.

Non ci possono piu' essere scuse, ne' giustificazioni.
E se siete sinceri, se li amate, quei cani e gatti che accudite, se
versate lacrime quando sentite, vedete o leggete di qualcuno che
maltratta o sevizia cani e gatti indifesi, e magari siete contro la
caccia, e la vivisezione, e inorridite per quei luridi allevamenti di
animali da pelliccia, e per quel che fanno quei bastardi di sterminatori
di foce che ammazzano a bastonate i cuccioli sui ghiacci...

... non potete. Non potete mangiare animali!
Non potete essere complici, anzi mandanti, di quell'abominio che e'
l'allevamento di animali e di quell'orrore indicibile che e' la
macellazione! Non potete mettere in bocca e mangiare il corpo di un
essere innocente che e' stato tenuto prigioniero per mesi e poi
tramortito, appeso a un gancio, sgozzato e lasciato sanguinare in un
lurido macello.

Ma l'avete mai conosciuto un maiale? Credete davvero che sia diverso da
un cane?
E le mucche, i vitelli, i buoi: credete che loro meritino le torture che
se applicate a un gatto vi fanno piangere e fremere di rabbia e gridare
"bastardo assassino" a chi le infligge?

Smettetela di far finta di non vedere. Smettetela di non pensare.
Smettetela di dire che e' normale fare cosi'. Anche maltrattare i cani e
i gatti e disfarsene quando non interessano piu', e' "normale", no? E
non credo vi stia bene.

(continua)

clelia berti 14.10.05 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Perche' e' un tempo, questo, in cui miliardi di nostri fratelli animali
soffrono e muoiono in lager schifosi ammessi dalla legge e accettati da
tutti. Perche' e' un tempo in cui i vitelli vengono strappati alle madri
- le "mucche da latte" - a pochi giorni di vita e chiusi in box in cui
non si possono muovere, e a sei mesi vengono massacrati. Perche' e' un
tempo in cui le galline - animali intelligenti e sociali, capaci di
affetto e di amicizia - sono costrette a una vita d'inferno per fare le
uova per le vostre torte e biscotti (ma si possono fare anche senza,
sapete?!) e poi vengono sgozzate ancora coscienti. Perche' e' un tempo
in cui le scrofe passano tutta la vita costrette in gabbie di ferro in
cui non si possono nemmeno girare e finiscono la vita in vasche di acqua
bollente. Perche' e' un tempo in cui miliardi di pesci vengono fatti
morire per lenta asfissia, e tagliati a pezzi ancora vivi. Perche' e' un
tempo in cui i maiali arrivano ad atti di cannibalismo impensabili in
natura - impazziscono nelle condizioni di prigionia in cui sono tenuti,
e allora gli vengono strappati i denti e tagliata la coda in modo che si
danneggino meno l'un l'altro (idea geniale, no?!).
E' un tempo che deve finire, e nessuno di noi "animalisti" deve essere
complice di questa barbarie.

Se non lo capite voi, chi volete che lo capisca? La signora
impellicciata e orgogliosa dei cadaveri che porta addosso?
Il vivisettore che inietta veleni nei topi e nei conigli? Il cacciatore
che manda il suo cane allo sbaraglio contro i cinghiali? La moltitudine
di semplici indifferenti che vi dicono ogni giorno "ma pensa ai bambini
che muoiono di fame e non agli animali, che sono esseri inferiori"?
Se non lo capite voi, chi?
Se non la smettete di voi di ammazzare e ingurgitare animali, chi mai lo
fara'?
(continua)

clelia berti 14.10.05 00:10| 
 |
Rispondi al commento

TCredete davvero che sia diverso mangiare una bistecca o indossare una
pelliccia?
Che sia piu' giustificabile?
Credete che gli animali che ne fanno le spese siano diversi?
Non lo sono. In entrambi i casi si tratta solo di un "lusso", che non ci
possiamo permettere, perche' sono gli animali a morirne.

Smettetela.
Fatevi crescere dentro la rabbia per tutto quello che questi esseri
innocenti sono costretti a subire, andate a conoscerli, quei pochi di
loro che si sono salvati, imparate quanto sono uguali a tutti gli altri
animali, fate nascere in voi l'orrore e il disgusto per tutto quanto
viene considerato cosi' "normale".
Assieme alla compassione e all'empatia, dovete sentire la ribellione per
una ingiustizia cosi' enorme, cosi' incredibile, inconcepibile, che
fatichiamo a comprendere come possa essere vera e reale.
Dovete versare lacrime, stare male, sentire dentro di voi la paura, lo
sgomento, la solitudine, la disperazione, di queste creature. Io lo
sento, dentro di me, questo orrore.
E voglio che lo sentiate anche voi. Non ve lo risparmio. Cosi' potete
smettere di esserne anche VOI la causa.

Leggete in calce come dovrebbe essere la vita di una comunita' di maiali
e scrofe, e fate nascere in voi la rabbia per come abbiamo ridotto, noi
umani, questi animali, per come li abbiamo resi schiavi e fatti vivere
in un inferno solo per avere un panino al prosciutto.

Noi, che gli animali non li mangiamo, non siamo degli eroi.
Come lo facciamo noi, possono farlo tutti, perche' non e' una cosa cosi'
strana, o difficile.
E' solo un atto dovuto.
Potete farlo anche voi. Da subito.

Fatelo.

Grazie.

Marina Berati
http://www.saicosamangi.info

clelia berti 14.10.05 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
aiuto! mia zia Maria vede il Tg4 e se vota di conseguenza io le ho promesso che la sera, quando lei ha paura ad uscire, non le porto più il cane, Fox, a pisciare.
Bene, lei crede a quello che dice la Tv (Fede? Dio ci salvi). Se dico qualcosa io, sulle sette sorelle e le porcate che coprono, non mi crede e mi dal del comunista!
Mi domando: prima o poi ci andrà qualcuno in tv a descrivere la realtà seriamente a mia Zia?
Del popolo italiano non gliene frega niente a nessuno, forse anche di miia zia, ma almeno per Fox, poverino, si diverte tanto al parco, la sera!

BEPPE DACCI VOCE

giò bardelli 13.10.05 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Basta TV spazzatura.... basta calcio ogni 10 minuti... basta telegiornali NOVELLA 2000..basta programmi subdoli..la gente è stufa.
E' stufa delle cretinate che ci vengono propinate. Per fare una esplicita analogia: avete mai visto il film IL GLADIATORE..ecco sembra di rivivere l'epopea di quel Cesare di turno che per acquietare il suo popolo lo intorpidiva e lo ubriacava di giochi, fiere, combattimenti ed ogni sorta di divagazione dalla realtà.
BASTA !!! Non siamo POLLI da spennare, a lungo andare la corda si spezza , la storia insegna molto !!

mauro malvasi 13.10.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao.
Oltre ad amare quello che fai tu, Beppe, seguo, quando posso, anche la mitica famiglia Fo-Rame che ormai da tempo come te ha abbandonato la visibilità su larga scala.
So che hanno una rete televisiva che si chiama Atlantida TV e so che collaborano con altri "comici" che sono stati censurati da sappiamo bene chi, tipo Luttazzi, Paolo Rossi etc etc.
Non sarebbe una bella cosa se facessi parte anche tu di una schiera di persone con le quali, credo, condividi e condividiamo molte idee e scontentezze?
Se ci fosse un motivo particolare per cui questa collaborazione fosse stata evitata, ti chiedo, se possibile, di dirlo perchè a me personalmente non sembra un'iniziativa malvagia, anzi.
Grazie
Valentina

Valentina Pugliese 13.10.05 18:15| 
 |
Rispondi al commento

ROMA - Il Garante per la protezione dei dati personali ha avviato "un'istruttoria preliminare per una attenta valutazione sul comportamento tenuto da alcuni organi di informazione riguardo alla vicenda che vede coinvolto Lapo Elkann".

fonte www.ansa.it

BELIN STE COSE MI FANNO VERAMENTE IMBESTIALIRE!!! HA APERTO QUALCHE ISTRUTTORIA STO GARANTE PER LA OMOLOGA AVVENTURA DI CALISSANO?????

SIAMO ALLE SOLITE DIREI!!! E NON C'è NIENTE DA FARE, SOLDI=POTERE=IL GARANTE SI MUOVE!!! DIREI CHE è COME DA PROGRAMMA!!

CHE SCHIFO!

SCUSATE LO SFOGO

BEPPE DA ZENA!

giuseppe stura 13.10.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

E' normale che i principali canali TV nazionali mettano fra le notizie prioritarie del TG delle 20 i battibecchi fra la Lecciso e Albano?

Riki Raboni 13.10.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Il Politecnico di Studi Aziendali di Lugano www.unipsa.ch e www.umc-pcu.edu con sentenza n.204/2000 del 14/9/2000 è stato condannato per PUBBLICITA INGANNEVOLE dal GRAN GIURI dello IAP ISTITUTO dell’AUTODISCIPLINA PUBBLICITARIA in quanto il messaggio in oggetto è stato ritenuto ingannevole nella misura in cui ingenera nel pubblico la convinzione di poter conseguire un titolo analogo al titolo di dottore conseguibile in Italia quando il titolo conseguibile presso il Politecnico di Studi Aziendali non è paragonabile ad alcun titolo accademico italiano.Il messaggio è ulteriormente recettivo in quanto il titolo pubblicizzato è privo di valore legale nella stessa Svizzera e come tale non è passibilie di alcun riconoscimento secondo quanto previsto sia dalla Convenzione Europea del 1959 sia dalla normativa Italiana e Comunitaria in materia di riconoscimento dei titoli accademici stranieri.Inoltre vi è il mancato riconoscimento da parte delle Autorità Elvetiche del Politecnico di Studi aziendali quale istituzione universitaria di qualsiasi genere come desumibile dalla richiesta avanzata dalle stesse Autorità di informare il pubblico circa l’ASSENZA DI VALORE LEGALE e la NON EQUIPOLLENZA di detti titoli ad ALCUN TITOLO ACCADEMICO ITALIANO O SVIZZERO OD EUROPEO. Rivolgetevi quindi it a strutture riconosciute quale è la ESE EUROPEA SCHOOL OF ECONOMICS www.uniese.

stefano danna 13.10.05 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
se leggi il messaggio e non lo conosci giá ti segnalo questo sito.
http://www.lulu.com/

Giovanni Melis 13.10.05 06:46| 
 |
Rispondi al commento

Se seguite questo LINK qui sotto arrivate dritti dritti ad una pagina del mio BLOG in cui espongo certe riflessioni prodotte nel mio cervello dalla visione del TG1. Mi sembrano inerenti.
Spero qualcuno le legga e rifletta un po' con me.
Forza Beppe!

Giovanni, Treviso

-------- LINK --------> http://spaces.msn.com/members/cignoinrete/

Giovanni Cignola 13.10.05 02:30| 
 |
Rispondi al commento

Vedo con piacere che nessuno si è degnato di ricordare l'anniversario della morte di Ernesto Guevara Linch.
Grazie.
Silberio

Antonio Silberio CHITI 13.10.05 00:55| 
 |
Rispondi al commento

Giornali ed in particolare telegiornali hanno cambiato le loro finalità. Lo scopo di un telegiornale dovrebbe essere quello di informare; lo può fare bene o meno bene, faziosamente o meno faziosamente, sarà il telespettatore a decidere. La finalità dei telegiornali moderni non è informare ma bensì fare ascolto. Basti pensare ai servizi di cronaca nera: che importanza ha intervistare un parente in lacrime della vittima di turno? Questo non è informare, non ci si limita semplicemente ad esporre fatti. Purtroppo questo avviene su tutte le reti, non solo italiane; non è qualche caso sporadico (vedi studio aperto)ma è un discorso generale. Mirano a suscitare sentimenti a tutti i costi per catalizzare maggiormente l'attenzione, ed è per questo motivo che utilizzano musica di sottofondo in determinati servizi.

Stefano Fialà 13.10.05 00:22| 
 |
Rispondi al commento

In merito ad una missiva spedita a “la Repubblica” del Presidente della regione Calabria, Dott. Agazio Loiero


Ho letto, qualche tempo fa, su “la Repubblica”, una lettera firmata dall’attuale presidente della giunta regionale calabrese, Dott. Agazio Loiero, il quale si lagnava per un articolo comparso nello stesso quotidiano, che denunciava l’uso improprio di auto blu, nella regione Calabria, ad opera di alcuni furbi burocrati.
Nella stessa lettera il presidente, evidenziava come articoli del genere distorcano la realtà e mettano in “cattiva luce” l’immagine della regione.
Sono calabrese anch’io ma diversamente dal presidente, credo che denunciare sia pure a mezzo stampa, atteggiamenti radicati di malcostume, serva ad accelerare, il ripristino del senso civico e del diritto e a riportare sulla retta via, quella parte di società degradata, che nel sud, non solo in Calabria, innegabilmente esiste, più che altrove.
Non riesco proprio a capire, a cosa possa servire, negare la realtà dei fatti,
Se si ha davvero a cuore la sorte di una regione, in evidente crisi di valori, bisognerebbe invece affrontare i problemi anche “approfittando” dei mezzi di informazione.
Diversamente, trincerandosi dietro al muro del “campanilismo” o difendendo l’indifendibile, per “partito preso” e dunque “non far sapere agli altri, poiché i panni sporchi si lavano in casa”, vorrebbe dire rassegnarsi alla sconfitta e all’impossibilità di poter rimuovere le cause del degrado.
E dunque: i soprusi e gli abusi vanno denunciati ad ogni livello e con qualsiasi mezzo democratico disponibile.
Come sarebbe possibile correggere le cattive abitudini, se non se ne parla?
Al contrario io penso che bisognerebbe ritornare a parlare di questione meridionale con più forza e coraggio, anche facendo autocritica: saper guardare dentro ai nostri difetti, renderebbe più semplice e distintivo, il riconoscimento delle nostre virtù che senza meno la Calabria e il sud mostrano di avere.

luigi impieri 12.10.05 23:34| 
 |
Rispondi al commento

In merito ad una missiva spedita a “la Repubblica” del Presidente della regione Calabria, Dott. Agazio Loiero


Ho letto, qualche tempo fa, su “la Repubblica”, una lettera firmata dall’attuale presidente della giunta regionale calabrese, Dott. Agazio Loiero, il quale si lagnava per un articolo comparso nello stesso quotidiano, che denunciava l’uso improprio di auto blu, nella regione Calabria, ad opera di alcuni furbi burocrati.
Nella stessa lettera il presidente, evidenziava come articoli del genere distorcano la realtà e mettano in “cattiva luce” l’immagine della regione.
Sono calabrese anch’io ma diversamente dal presidente, credo che denunciare sia pure a mezzo stampa, atteggiamenti radicati di malcostume, serva ad accelerare, il ripristino del senso civico e del diritto e a riportare sulla retta via, quella parte di società degradata, che nel sud, non solo in Calabria, innegabilmente esiste, più che altrove.
Non riesco proprio a capire, a cosa possa servire, negare la realtà dei fatti,
Se si ha davvero a cuore la sorte di una regione, in evidente crisi di valori, bisognerebbe invece affrontare i problemi anche “approfittando” dei mezzi di informazione.
Diversamente, trincerandosi dietro al muro del “campanilismo” o difendendo l’indifendibile, per “partito preso” e dunque “non far sapere agli altri, poiché i panni sporchi si lavano in casa”, vorrebbe dire rassegnarsi alla sconfitta e all’impossibilità di poter rimuovere le cause del degrado.
E dunque: i soprusi e gli abusi vanno denunciati ad ogni livello e con qualsiasi mezzo democratico disponibile.
Come sarebbe possibile correggere le cattive abitudini, se non se ne parla?
Al contrario io penso che bisognerebbe ritornare a parlare di questione meridionale con più forza e coraggio, anche facendo autocritica: saper guardare dentro ai nostri difetti, renderebbe più semplice e distintivo, il riconoscimento delle nostre virtù che senza meno la Calabria e il sud mostrano di avere.

luigi impieri 12.10.05 23:33| 
 |
Rispondi al commento

In merito ad una missiva spedita a “la Repubblica” del Presidente della regione Calabria, Dott. Agazio Loiero


Ho letto, qualche tempo fa, su “la Repubblica”, una lettera firmata dall’attuale presidente della giunta regionale calabrese, Dott. Agazio Loiero, il quale si lagnava per un articolo comparso nello stesso quotidiano, che denunciava l’uso improprio di auto blu, nella regione Calabria, ad opera di alcuni furbi burocrati.
Nella stessa lettera il presidente, evidenziava come articoli del genere distorcano la realtà e mettano in “cattiva luce” l’immagine della regione.
Sono calabrese anch’io ma diversamente dal presidente, credo che denunciare sia pure a mezzo stampa, atteggiamenti radicati di malcostume, serva ad accelerare, il ripristino del senso civico e del diritto e a riportare sulla retta via, quella parte di società degradata, che nel sud, non solo in Calabria, innegabilmente esiste, più che altrove.
Non riesco proprio a capire, a cosa possa servire, negare la realtà dei fatti,
Se si ha davvero a cuore la sorte di una regione, in evidente crisi di valori, bisognerebbe invece affrontare i problemi anche “approfittando” dei mezzi di informazione.
Diversamente, trincerandosi dietro al muro del “campanilismo” o difendendo l’indifendibile, per “partito preso” e dunque “non far sapere agli altri, poiché i panni sporchi si lavano in casa”, vorrebbe dire rassegnarsi alla sconfitta e all’impossibilità di poter rimuovere le cause del degrado.
E dunque: i soprusi e gli abusi vanno denunciati ad ogni livello e con qualsiasi mezzo democratico disponibile.
Come sarebbe possibile correggere le cattive abitudini, se non se ne parla?
Al contrario io penso che bisognerebbe ritornare a parlare di questione meridionale con più forza e coraggio, anche facendo autocritica: saper guardare dentro ai nostri difetti, renderebbe più semplice e distintivo, il riconoscimento delle nostre virtù che senza meno la Calabria e il sud mostrano di avere.

luigi impieri 12.10.05 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti gli amici di beppe. Volevo informarvi che sabato 15 ottobre a Cesenatico ci sara la manifestazione contro l'allevamento di cani beagles di casa MORINI destinati ai laboratori di ricerca. Questa campagna di sensibilizzazione e partita alcuni anni orsono arrivando ai giorni nostri con ottimi risultati: da 8 mesi Morini non riesce più a vendere nessun cane ai laboratori. Quasi tutte le offerte a privati on line sono state oscurate.
Le manifestazioni sono sempre state fatte a S.Polo d'Enza residenza dei Morini e del loro allevamento (non solo can i ma anche cavie ratti ecc.) ma dopo la sanguinosa giornata del novembre 2004 dove ci furono cariche delle forze dell'ordine con numerosi feriti tra i manifestanti la giunta decise di negare cortei e presidi nel comune dopo notevoli pressioni anche della spregevole famiglia Morini. Questo in breve
per ulteriori informazioni visitare il sito www.chiuderemorini.net Grazie e partecipate se vi sta a cuore il problema

clelia berti 12.10.05 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Magari fossero 7 le sorelle.....
Mi pare che ormai ci sia una unica regia, per lo meno tra paesi cosidetti "sviluppati" occidentali.
Mi pare SIMMETRICA e RITMATA, proprio come se ci fosse da qualche parte una unica grande autorità...
LASCIAM PERDER.....


Monica Conti 12.10.05 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti..a proposito di informazione..Ma qualcuno sa spiegarmi perche lo Stato e le sue agenzie non investono sulla formazione informatica del suo personale ,orientandoli magari verso l'utilizzo di piattaforme open-source ,lato utente, totalmente gratuite ,piuttosto che preferire soluzioni a pagamento notevolmente più costose,sia per costo di licenze dei singoli sistemi operativi, sia per costo di licenze degli applicativi da ufficio che gli utenti di computer spesso usano.
Per non parlare dei costi di licenza e di gestione dei servizi informatici (lato server). Si dovrebbe secondo me promuovere ad esempio l'utilizzo di database server o web-server open-source piuttosto di pagare veramente tanti,tanti soldi per le licenze acquistate dalle software house per prodotti del tutto analoghi.
Si potrebbe ad esempio sviluppare applicativi multi-piattaforma riutilizzabili e rilasciarli a codice aperto per il riutilizzo delle pubbliche amministrazioni..Comunque ...Un saluto a tutti e scusate lo sfogo!!! :-)

Francesco D'Ippoliti 12.10.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti..a proposito di informazione..Ma qualcuno sa spiegarmi perche lo Stato e le sue agenzie non investono sulla formazione informatica del suo personale ,orientandoli magari verso l'utilizzo di piattaforme open-source ,lato utente, totalmente gratuite ,piuttosto che preferire soluzioni a pagamento notevolmente più costose,sia per costo di licenze dei singoli sistemi operativi, sia per costo di licenze degli applicativi da ufficio che gli utenti di computer spesso usano.
Per non parlare dei costi di licenza e di gestione dei servizi informatici (lato server). Si dovrebbe secondo me promuovere ad esempio l'utilizzo di database server o web-server open-source piuttosto di pagare veramente tanti,tanti soldi per le licenze acquistate dalle software house per prodotti del tutto analoghi.
Si potrebbe ad esempio sviluppare applicativi multi-piattaforma riutilizzabili e rilasciarli a codice aperto per il riutilizzo delle pubbliche amministrazioni..Comunque ...Un saluto a tutti e scusate lo sfogo!!! :-)

Francesco D'Ippoliti 12.10.05 17:31| 
 |
Rispondi al commento

spegnere le televisioni..è l unica arma che abbiamo,sopratutto quelle di mediaset.ora questo signore avido di potere ,vuole tutto,presidente del consiglio ,presidente del milan ,presidente di mediaset ,è mezzo padrone dell italia .ormai ha in mano tutta o quasi l informazione.adesso stanno stravolgendo la legge elettorale a loro favore ,chi lo ha votato dicendo: vabbè se non va lo togliamo,adesso toglierlo dal potere che si è costruito con le leggi ad personam ect ect è difficile.siamo ormai schiavi di questo personaggio che influenza a modo suo tutta la scena nazionale dal calcio alle tv alla scuola e al lavoro.mi dispiace per le destre quelle vere tipo msi, che forse un tempo pensavano davvero al sociale ,ma adesso di sociale hanno anche loro solo i loro interessi e le loro poltrone.Anche i vari Bossi e company ,si sono fatti comprare..spegnere le tv

Max Marzi 12.10.05 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Per favore mi faccia sapere perchè in viva zapatero non c'è un suo contributo diretto (come quello di tanti altri "censurati")ma viene riportata solo l'intervista presente in questo blog

Giacomo Angeli 12.10.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

mi associo
Beppe PRIMO MISISTRO non sarebbe una cattiva idea

Alle Primarie Sciviamo:

BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT

Giacomo Angeli 12.10.05 13:35| 
 |
Rispondi al commento

povero lapo anche se è una persona famosa e ricca, povero lapo perchè soffre un dramma umano come i poveri a cui succedono le stesse cose. Povero lapo, e lo dico senza troppa retorica, perchè è allo stesso tempo vittima e artefice del sistema di comunicazione in cui viviamo che esalta le capacità comunicative che vengono esaltate dalla cocaina (e con la comunicazione non hanno nulla a che vedere) ed è subito pronta a fare moralismi quando il trucco viene scoperto. Decidetevi, o vi piace il grande comunicatore da TV come cercate di propinarcelo o non vi piace la cocaina.
Pevoro lapo per tutto questo, e mai in nessun caso se lo è meritato

pietro tenuta 12.10.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

carissimi amici di Grillo non riesco a trovare il cordless di skype ,quello menzionato nello spettacolo di milano, se avete notizie sono tutto orecchie!
Grazie ciao

Kluzer Marco 12.10.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,
VAI IN TV DA CELENTANO. Fai sentire la tua e la NOSTRA voce!!!

Valeria Lamorgese 12.10.05 10:07| 
 |
Rispondi al commento

"il dramma di Lapo Elkann", più che dramma la definirei inutile tristezza, i drammi sono ben altri...

La mia domanda (pleonastica probabilmente) è: se al centro di tale vicenda ci fosse stato un quisque de populo la magistratura avrebbe avviato
ugualmente le meticolose indagini che sta effettuando ora?
Con tutto il rispetto penso che il sig. Elkann non sia il primo che finisce in rianimazione per overdose, se per ogni caso di overdose si verificasse il medesimo tsunami mediatico la magistratura sarebbe (tristemente, visto che dovrebbe farlo comunque) costretta a muoversi...

Mi scuso se il commento è fuori argomento, ma non ho trovato modo a cui agganciarmi...

Davide Andriollo 12.10.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe leggo sempre più stravolte notizie su LAPO... Poverino!!!
Poverino un corno... Se fosse una persona normale sarebbe chiamato drogato ed emarginato, ed invece e su tutti i giornali e poverino si è scoperto anche diverso... ma in che mani siamo?
Io cambio residenza vado ad abitare in svizzera, vado via da questa Italia scandalosa... ho 2 figli... che cosa gli racconto? Che i loro beniamini si drogano tutti quanti? Che se vuoi essere qualcuno devi frequentare Patrizie o altri nomi posticci di trans? Che cosa insegno ai miei figli? Aiutami ti prego... la televisione ci bombarda solo di notizie negative alzi ci propina solo quello che vuole, e per fortuna alla sera invece del telegiornale guardiamo i cartoni animati, almeno due risate ci scappano...
Grazie di avermi letto caro Grillo, grazie di esistere perchè con il tuo blog e non è una sviolinata, ho imparato nuove dritte sul risparmio, un nuovo mondo di concepire le cose, un nuovo mondo di sfogarmi quando nessuno ti ascolta...
Auguri di pronta guarigione a LAPO.... comunque bisogna ammettere che questo ragazzo ha naso...
un bacio a tutti Gianluca

Gianluca Cavessago 12.10.05 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Prima pagina: Lapo Elkan è in ospedale sotto coma farmacologico per overdose. Le condizioni sono incerte...bla bla
Ma scherziamo? OVERDOSE, non un incidente o qualcosa di serio. OVERDOSE dopo una festa con tre travestiti. Poverino.
E poi tutto d'un tratto i vip si drogano (ma va'!) e i pitbull non mordono più. Le ragazze non sono più stuprate, ma muoiono tutti negli ospedali siciliani.
Non vi sembra strano?

Ginevra Zanussi 12.10.05 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,è sempre un grande piacere leggerti.
Mi associo col pensiero di tanti : devi presenziare al programma di Celentano,fregatene delle cause con la RAI..che peggio di così si muore!Saresti fantastico in coppia con Travaglio..IN PIU' aggiungo che Del Noce & Co. essendo "miei" dipendenti non possono rifiutarti,e poi,dato che è mio interesse,la tua presenza aumenterebbe lo share..cosa gradita poichè "anti-Mediaset"...per favore,ripensaci.

Riccardo Ferretti 12.10.05 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
a proposito di manipolazione dell'informazione cito due esempi:
1) nei Tg quando recentemente il costo della benzina ha toccato i prezzi massimi i cronisti si sono affrettati ad aggiungere che durante l'austerity
degli anni 70 la benzian costava ancora di più. Perciò cari italiani state zitti e pagate che il peggio non è mai morto.
2) l'altro ieri hanno detto che nel parco dello Stelvio c'è una grossa eccedenza di ungulati (cervi, caprioli, camosci ecc.) che destabilizzano l'equilibrio. La cosa più semplice, dicevano, sarebbe abbaterli tuttavia qualcuno vuole invece trasportali presso altri parchi ma le spese di trasporto devono essere poste a carico dei parchi stessi che soldi non hanno. E' evidente che la notizia è usata come scusa per far passare il messaggio che senza il prelievo "controllato e consapevole" dei cacciatori si creano degli squilibri nelll'ambiente. (...e aggiungo io anche tra i produttori di armi).

danilo miatto 11.10.05 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Beppe se ti è possibile al programma d Celentano DEVI ANDARCI!!!

Berardino De Felice 11.10.05 20:15| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di informazione...
Va bene che sono i padroni, ma un minimo di decenza! Sulla Stampa di Torino di oggi a proposito dell'"incidente" a Lapo, Lupo, Lopo, come si chiama...indovinate quale parola manca dai titoli degli articoli pubblicati?
Leggete e avrete un piccolo assaggio di cosa significa "aggiustare" una notizia.
Vi do una traccia. La parola assente è di cinque lettere, inizia per D e finisce per A.
Segnalate gente, segnalate.

Stefano Amadio 11.10.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di informazione...
Va bene che sono i padroni, ma un minimo di decenza! Sulla Stampa di Torino di oggi a proposito dell'"incidente" a Lapo, Lupo, Lopo, come si chiama...indovinate quale parola manca dagli articoli pubblicati?
Leggete e avrete un piccolo assaggio di cosa significa "aggiustare" una notizia.
Vi do una traccia. La parola assente è di cinque lettere, inizia per D e finisce per A.
Segnalate gente, segnalate.

Stefano Amadio 11.10.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe Grillo, ho lasciato la mia lettera nella pagina di Napoli! non mi aspettto una risposta perchè non c'è nulla da dire , spero solo che tu la legga...io vorrei solo che la gente sappia....

marzia franzin 11.10.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
come ricorderai con il beneplacito di Vespa(Mondadori)fu firmato un contratto con gli Italiani da una TV-Presunta Pubblica-Scusa non dovrebbe per correttezza d'informazioni dalla stessa trasmissione rendere noto a tutti gli Italiani del fallimento di quel contratto?
o no?
Roberto
firmato

ROBERTO MASSA 11.10.05 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Siccome anche le Televisioni pubbliche sono in
mano al ladro delle TV,perchè il publico Italiano non fà come fà il sottoscritto e cioè
sono ben otto anni che non vedo le tv di Berlusconie non nè sento la mancanza.Scusate lui ha fatto di tutto e sta facendo di tutto per far fallire noi,abbiamo almeno l'accortezza di rendergli le aziende in passivo,cioè fallimentari.Questo si che sarebbe un grande segnale,altro che fare leggi ad personam econoniche od elettorali.

ROBERTO MASSA 11.10.05 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono un'aspirante giornalista. Ormai mi vergogno quasi per questa scelta, ma quando ho iniziato pensavo che il mondo del giornalismo fosse diverso da quello che le 7 sorelle impongono. A scuola studiamo etica, non fanno che parlare di deontologia, ti ripetono che bisogna mantenere la schiena dritta e che il tuo dovere sarà quello di fare da cane da guardia del potere. Quante chiacchiere inutili!!!
Poi basta mettere piede in una redazione qualsiasi per renderti conto che l'inchiesta non esiste più, che nessuno ha più voglia di "perdere tempo" ad approfondire nulla, che di etica e deontologia non c'è più traccia.
Ti chiedo, c'è una via di scampo?
Maria Rosaria

Maria Rosaria Molinari 11.10.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo le racconto una cosa che riguarda gli psicologi dell'infanzia.

Abito a Ginevra e lavoro al CERN e insegno al Politecnico di Milano. Mia moglie ha chiesto (e ottenuto) la separazione. Naturalmente ha ottenuto la custodia di mia figlia di 5 anni. Non sto a descriverle l'assurdita' del trattamento che mi e' stato riservato in quanto padre separato, che meriterebbe piu' di 200 parole. Non le dico neanche delle ragioni portate da mia moglie per ottenere la separazione, che meriterebbero anche queste un intero libro. Magari lo faro' in futuro, qaundo le avro' digerite pienamente. Mi limito agli aspetti legati alla pedopsicologia.

Per valutare i traumi legati alla separazione che mia figlia possa aver subito, mi e' stato consigliato di portarla da uno psicologo dell'infanzia. Dopo varie sessioni da lei subite (con e senza di me) e' arrivato il responso: ha bisogno di uno psicoterapeuta (2 volte a settimana, per 200 franchi svizzeri all'ora). Alla mia richiesta di delucidazioni la risposta e' stata la seguente:

Mia figlia ha sicuramente un problema: nonostante sia figlia di separati, infatti, e' felice. Insomma, non sembra aver sofferto in nessun modo della separazione dei genitori. Questo non e' normale. Se e' felice significa semplicemente che non riesce ad esprimere la sua infelicita', per qualche meccanismo perverso della sua mente, che quindi necessita una cura.

Naturalamente, aggiungo io, se fosse stata infelice avrebbe avuto comunque bisogno di un trattamento in quanto infelice. Quindi non si scappa.

E' chiaro che io ho salutato lo spicologo e non gli ho permesso piu' di avvicinarsi a mia figlia, ma dato che non ho piu' nessun diritto su di lei in quanto separato, lei continua a frequentare lo psicoterapeuta, portata dalla mia ex moglie...

colgo l'occasione per inviarle cordiali saluti

Alberto De Min


alberto de min 11.10.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono un'aspirante giornalista. Ormai mi vergogno quasi per questa scelta, ma quando ho iniziato pensavo che il mondo del giornalismo fosse diverso da quello che le 7 sorelle impongono. A scuola studiamo etica, non fanno che parlare di deontologia, ti ripetono che bisogna mantenere la schiena dritta e che il tuo dovere sarà quello di fare da cane da guardia del potere. Quante chiacchiere inutili!!!
Poi basta mettere piede in una redazione qualsiasi per renderti conto che l'inchiesta non esiste più, che nessuno ha più voglia di "perdere tempo" ad approfondire nulla, che di etica e deontologia non c'è più traccia.
Ti chiedo, c'è una via di scampo?
Maria Rosaria

Maria Rosaria Molinari 11.10.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono un'aspirante giornalista. Ormai mi vergogno quasi per questa scelta, ma quando ho iniziato pensavo che il mondo del giornalismo fosse diverso da quello che le 7 sorelle impongono. A scuola studiamo etica, non fanno che parlare di deontologia, ti ripetono che bisogna mantenere la schiena dritta e che il tuo dovere sarà quello di fare da cane da guardia del potere. Quante chiacchiere inutili!!!
Poi basta mettere piede in una redazione qualsiasi per renderti conto che l'inchiesta non esiste più, che nessuno ha più voglia di "perdere tempo" ad approfondire nulla, che di etica e deontologia non c'è più traccia.
Ti chiedo, c'è una via di scampo?
Maria Rosaria

Maria Rosaria Molinari 11.10.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

caro sign. grillo, ho 25 anni e da un mese sono un architetto. le scrivo per ringraziarla. ho visto la sua ultima apparizione in teatro e ha cambiato le mie prospettive. sognavo il design e il marketing strategico, ora mi rendo conto che ho bisogno di investire le mie capacita' in qualcos'altro. non so come potrei rendermi utile alla sua attivita' o comunque a qualcosa che sia davvero motivo di crescita per me e per il resto del mondo. ho ascoltato le sue parole e mi sono resa conto che tutte le mie aspirazioni erano fittizie e pilotate, ispirate da immagini e modelli strategicamente stuzzicanti ma tragicamente privi di senso e questo mi fa rabbia, mi fa sentire un po' stupida, ma principalmente mi fa paura: quanto e' facile credere che i progetti che facciamo siano davvero dettati dai nostri desideri! mi scusi per lo sfogo, ma mi creda, le sue parole mi hanno si aperto gli occhi, ma anche fatto provare una sensazione di smarrimento.
la ringrazio dell'attenzione e di quello che fa.
la saluto con stima
sabrina de martino

sabrina de martino 11.10.05 16:31| 
 |
Rispondi al commento

caro sign. grillo, ho 25 anni e da un mese sono un architetto. le scrivo per ringraziarla. ho visto la sua ultima apparizione in teatro e ha cambiato le mie prospettive. sognavo il design e il marketing strategico, ora mi rendo conto che ho bisogno di investire le mie capacita' in qualcos'altro. non so come potrei rendermi utile alla sua attivita' o comunque a qualcosa che sia davvero motivo di crescita per me e per il resto del mondo. ho ascoltato le sue parole e mi sono resa conto che tutte le mie aspirazioni erano fittizie e pilotate, ispirate da immagini e modelli strategicamente stuzzicanti ma tragicamente privi di senso e questo mi fa rabbia, mi fa sentire un po' stupida, ma principalmente mi fa paura: quanto e' facile credere che i progetti che facciamo siano davvero dettati dai nostri desideri! mi scusi per lo sfogo, ma mi creda, le sue parole mi hanno si aperto gli occhi, ma anche fatto provare una sensazione di smarrimento.
la ringrazio dell'attenzione e di quello che fa.
la saluto con stima
sabrina de martino

sabrina de martino 11.10.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Lapo ( orso senza capo)

salvo non per la legge sostanze stupefacenti ad uso personale.....
E' inutile cercare lo spacciatore si tratta di donazioni ereditarie agevolate detassate.

Renato Faccio 11.10.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Ormai non mi arrabbio piú. Prima si, quando vedemo dall'estero il mio paese scendere in basso, e sempre di piú...
Solo un aneddoto: son venuto un mese fa, giu dalla Spagna dove vivo. Ho acceso la TV, per vedere cosa dicevano i telegiornali. Il risultato??? La guerra in Irak, per esempio, raccontata come se fosse una passeggiata in bicicletta, le immagini dei due poliziotti tranquilli vigilando, mentre nei TG spagnoli solo morti e sangue. Ognuno la racconta come vuole. Io mi incazzo quando vedo la guerra pero sto tranquillo perche i miei genitori in Italia non sanno niente.... Zio Padar!!!

Marco Ravagnani 11.10.05 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono un tuo fan accanito da anni ormai... Volevo solo esprimere un mio parere sulle ultine vicende del "povero ragazzo" di nome Lapo... è interessante come le televisioni (vedi Mentana e Vespa) lo fanno diventare quasi un martire con il suo DRAMMA! E'anche interessante vedere come si prepara una trasmissione televisiva con poco meno di 6 ore, con tanto di ospiti e opinionisti... penso che forse la parola dramma si potrebbe iniziare a utilizzare con il suo senso originario, e cioè non per un ragazzo che naviga nell'oro e che la sera decide di tirarsi un po' di "polvere bianca" con un travestito, ma per le persone che il vero dramma lo stanno passando in Pakistan, e che sulle nostre reti televisive non occupano più di 5 minuti al giorno...
Grazie per l'opportunità
Andrea da Pescara

Andrea Caldarone 11.10.05 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Buogiorno,
Sono nato in Sicilia e poi come qualcun'altro sono emigrato.Ma il fastidio delle "cose storte" mi rimane
sempre quando vado a trovare i miei affetti in quel posto.Una per tutte:zona di Milazzo, anni fa' venne costruita una fabbrica che produceva eternit (amianto),ad anni di distanza la bonifica di quella fabbrica non è stata ancora avviata,risultato visivo, di mucche e pecore che beatamente pascolano
nei dintorni di questa azienda mangiando tranquillamente erba che cresce da terreni avvelenati è incredibile lo sò realtà da terzo mondo lo sò, ma sò anche che sono nato in quel posto ed è per questo che sò....Avrei potuto dare più informazioni riguardo questa azienda ma non l'ho fatto perchè questo è soltanto uno dei casi incredibili di questa zona....

Gianluca Vaccarino 11.10.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Volevo sapere se, visto il fulgido esempio di democrazia, coraggio e tolleranza dimostrato dai poliziotti di New Orleans nei confronti di quel povero Cristo di 64 anni massacrato di legnate ieri all'uscita di un bar,(ho visto i filmati sul TG1 e TG2)era possibile mandare i complimenti a quel splendido esempio d'intelligenza ed Umanità che è il Presidente degli Stati Uniti d'America x complimentarmi con lui.......
Capisco che gli ubriachi possono essere "molesti", ma da qui a massacrare di pugni e calci (in 4 agenti) una persona di 64 anni......
o forse lui faceva parte del "Budget" di Katrina????????
Tanto, come a nascondino erano già "liberi tutti" su cauzione ieri sera.........
A questo punto, visti i padri della democrazia, forse sarebbe più umana una "dittatura" dichiarata????
Non commento oltre......

Giovanni Stinco 11.10.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,mi interessa un tuo parere sul "caso" E.FEDE.Che Berlusconi sia circondato da un numero foltissimo di lacchè servili è risaputo,ma il direttore del TGquattro è un caso patologico che sfiora l'inverosimile.Dobbiamo ridere di ciò o preoccuparci seriamente per come certa destra concepisce l'informazione? Grazie.

Diego IMPERADORE 11.10.05 11:26| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,
sono Giorgio, un trentenne che fino a pochissimi anni fa era fiducioso e speranzoso, che vedeva il futuro come un sogno che si sarebbe avverato...e che oggi vede il futuro come..."un sogno"...e niente più!
Deluso, infastidito, rassegnato non ancora, ma che sta scivolando piao piano nella fossa dei "caduti"...di quelli a cui è stata lentamente tolta la voglia di "vivere in un Paese che non è più il nostro Paese"!!!
La mia ragazza ed io siamo reduci dalla visione in meno di 24 ore del film della Guzzanti "viva zapatero" e del dvd "RaiOt", due pugni nello stomaco da far crollare il più potente dei pesi massimi.
Ed è proprio questa la sensazione che abbiamo provato...mal di stomaco...insofferenza...rabbia...tanta rabbia e indignazione nel sentir giustificare, con parole e discorsi privi di qualunque fondamento, una censura degna del peggior regime nazi/fascista!!!
Un ultima riflessione ci è stata suggerita dalla stessa Guzzanti..."CI PUò ANCHE STARE CHE UN "C....NE" TENTI DI DIVENTARE IL PADRONE DEL "MONDO"...MA CHE 59 MILIONI DI PERSONE RESTINO IN SILENZIO...MI SEMBRA PROPRIO IL COLMO"!!!
NON RESTIAMO IN SILENZIO!!!

GIORGIO MANASSE 11.10.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,
sono Giorgio, un trentenne che fino a pochissimi anni fa era fiducioso e speranzoso, che vedeva il futuro come un sogno che si sarebbe avverato...e che oggi vede il futuro come..."un sogno"...e niente più!
Deluso, infastidito, rassegnato non ancora, ma che sta scivolando piao piano nella fossa dei "caduti"...di quelli a cui è stata lentamente tolta la voglia di "vivere in un Paese che non è più il nostro Paese"!!!
La mia ragazza ed io siamo reduci dalla visione in meno di 24 ore del film della Guzzanti "viva zapatero" e del dvd "RaiOt", due pugni nello stomaco da far crollare il più potente dei pesi massimi.
Ed è proprio questa la sensazione che abbiamo provato...mal di stomaco...insofferenza...rabbia...tanta rabbia e indignazione nel sentir giustificare, con parole e discorsi privi di qualunque fondamento, una censura degna del peggior regime nazi/fascista!!!
Un ultima riflessione ci è stata suggerita dalla stessa Guzzanti..."CI PUò ANCHE STARE CHE UN "C....NE" TENTI DI DIVENTARE IL PADRONE DEL "MONDO"...MA CHE 59 MILIONI DI PERSONE RESTINO IN SILENZIO...MI SEMBRA PROPRIO IL COLMO"!!!
NON RESTIAMO IN SILENZIO!!!

GIORGIO MANASSE 11.10.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni articoli interessanti riguardo ai cambiamenti climatici degli ultimi tempi...

http://www.intermarx.com/ossinter/clima.html

http://italy.indymedia.org/news/2005/09/865568_comment.php

http://www.nwo.it/controllo_climatico.html

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=comments&sid=1362&tid=618&mode=&order=&thold=

http://www.adessobasta.it/articoli/haarp.pdf

http://www.total411.info/2005/10/levees-were-heaved-upward-from-below.html

Buona lettura!

Raffaella C. 11.10.05 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!Hai sentito di Lapo. E'in rianimazione per overdose di cocaina!Ecco perche è la FIAT è crollata!Questi sono i nostri grandi Manager italiani.Ormai per essere dirigenti è richiesto nel curriculum l'abuso di droghe, altrimenti come si fanno a fare certe finanziarie.Di certo non da sani

Mauro Marongiu 11.10.05 10:17| 
 |
Rispondi al commento

già, il calcio. non quello che fa bene alle ossa bensì il noiosissimo trituramenti spacciato per spettacolo che le televisioni ci propinano come fosse uno sciroppo per la tosse ( ore 18 un cucchiaino, ore 19 un'altro, non so più quante sere a settimana va in onda il partitone ,se proprio sei in astinenza accendi la radio di domenica o entri in un bar, meglio se ha la veranda occupata da una folla ulrante e fumante). il calcio, il vero oppio degli italiani.proporrei una sana astensione da tutto ciò che riguarda l'argomento. voglio dire, il video può anche essere spento ogni tanto e il vuoto riempito in modo più proficuo( mogli, fidanzate, figli e quel buon libro non attendono che voi).insomma scioperiamo dal calcio!non possiamo che guadagnarci. m.d.

mauro dallonda 11.10.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO FOR PRESIDENT

alberto mognetti 11.10.05 09:58| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO FOR PRESIDENT!!! ELEZIONI SICURE PER UNA NUOVA ITALIA!!! UN NUOVO PARTITO NE' DI DESTRA NE' DI SINISTA!!! L'ITALIA E' CON TE!!! VOGLIAMO CAMBIARE

alberto mognetti 11.10.05 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

penso di aver capito una cosa, in verità non so se è già stata detta o pensata però mi piacerebbe diffonderla se siamo daccordo..pensavo che la domanda da farsi è se sono tremendamente intelligenti quelle persone che renstando nell'ombra e scelgono le mosse del centrodestra, oppure è tutto il centrosinistra che non è così sveglio che si lascia imbambolare?
Faccio chiarezza. Come si arriva al momento in cui si parla di "Legge Elettorale" in maniera così passionale mentre ci sono anche solo 10 problemi molto più immanenti?
Spero veramente che qualcuno ci abbia già pensato prima...

Grazie
Marco Manieri

Marco Manieri 11.10.05 01:58| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, lo scorso 15 marzo 2005 è morto in Iraq un mio caro amico: Salvatore Marracino. La sua morte è avvolta in un mistero ancora irrisolto. Le alte cariche dell'esercito hanno sempre riferito alla madre ed alla stampa che è stato un incidente: Salvatore, paracadutista, sergente scelto con alle spalle svariate missioni, in seguito all'inceppatura della sua arma durante una esercitazione si sarebbe rivolto l'arma verso il volto con lo scopo di sbloccarla. I dubbi sono tanti. Dopo sette mesi l'esito dell'autopsia ancora non si sa; in base al racconto delle alte cariche militari la ferita dell'arma si doveva trovare in pieno volto, ma secondo i genitori, che lo hanno visto nell'obitorio, il colpo sarebbe entrato nella parte centrale della testa; ai genitori gli è stato impedito di stato parlare con gli altri militari che erano con Salvatore quando è successo il tragico fatto; durante i funerali di stato non è stato permesso sia alla madre che ad alcuni amici di leggere una lettera in cui si richiedeva di far luce sul fatto accaduto; circa un anno prima di questo evento negativo è accaduto un fatto simile anche ad un ragazzo di un paesino vicino Foggia ed è stata imputata la colpa sempre alla negligenza del militare. Io insieme ai miei amici e ad alcuni militari, colleghi di Salvatore, ci chiediamo se è corretto incolpare di negligenza dei ragazzi che sono partiti in guerra per volere del governo italiano, che la dovrebbe ripudiare. Prima di giudicare di stupidita questi ragazzi bisogna fornire delle speciche prove altrimenti alla gente gli vengono cattivi pensieri sull'onesto operato dei grandi capi militari. Concludendo vorrei che chiunque avesse delle notizie su questa morte (militari che erano li con Salvatore in quel momento, giornalisti o chiunque altro)di formire delle notizie in questo blog per un desiderio di giustizia ma soprattutto per far sapere la verità ai genitori di Salvatore ed a chiunque lo consideri un eroe e non un semplice soldato negligente.

Salvatore Mucedola 11.10.05 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sono Serena e ho 22 anni.
Ho letto un post in cui si parlava di mamme che ammazzano i figli appena nati...
In Italia c'è una legge che consente alle donne di partorire in ospedale in totale anonimato e di lasciare lì il proprio bimbo che poi verrà adottato. La trovo una delle poche cose buone che ci rimane, eppure questi omicidi continuano ad accadere perchè quasi nessuno (e degli stranieri posso dire NESSUNO) sa di questa possibilità. Possibile che non si possa fare una pubblicità progresso con questa informazione?! La TV la guardiamo tutti bene o male e così si potrebbero informare le donne impaurite che eviterebbero gesti estremi. C'è forse paura di un NO del papa a tale pubblicità?! Rimango allibbita dell'immondizia che mi circonda...
Grazie Grillo, sei una persona unica

Serena Dovì 11.10.05 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Dopo che Cutolo ha chiesto la grazia al Presidente.....dopo che Costanzo ha dedicato una puntata intera al vecchio Boss dei Quartieri Spagnoli.....dopo che il mio professore di Storia Contemporanea ha inserito nel programma monografico testi riguardanti la nascita e lo sviluppo di mafia, camorra etc etc etc......mi chiedo da buona napoletana: "Ma la pizza, la sfogliatella, gli spaghetti e la pastiera basteranno per tutti?".
Ciao "Grillo Parlante" e grazie per l'attenzione
Patty da Napoli****

patrizia cerchi 10.10.05 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe mi chiamo Emerson,avrei bisogno di una tua illuminazione sul caso calcio-tv.Due anni fa'mi sono abbonato a SKY con un abbonanamento completo di tutto,e tutt'ora pago 60 euro al mese,ora che vorrei purificarmi un po'cercando di seguire i tuoi insegnamenti,volevo disdire l'abbonamento e siccome io l'avevo stipulato il 13/10/03 ora loro dicono che è annuale e devo dare la disdetta 60 giorni prima della scadenza dell'anno il 13/10/05 e ormai non posso più devo aspettare l'anno prossimo.E'regolare tutto questo?C'è un modo per disdirlo?Grazie beppe e spero tu mi risponda,se ti è possibile rispondimi nella mia email così so' che mi hai risposto.Grazie saluti da Zibello (Pr)

Emerson Barbieri 10.10.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

mi hanno sempre detto che " in un mondo di cechi il guercio impera " ma purtroppo ,anche se i cechi sono tanti in questo mondo ,io che sono guercio non impero,e spesso chiudo gli...l'occhio ,per non vedere nulla anche io .

guercio gigi 10.10.05 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Sto notando una fatto strano.....si sta per varare il decreto sul TFR ma nessuno ne parla e se per caso qualche tivu' (la7 per esempio) caenna all'argomento, questo viene trattato dal punto di vista politico e non tecnico.Io lavoro in un'azienda di 600 dipendenti e per circa 5 anni ho fatto il sindacalista.Qualcuno ci vuole spiegare che fine faranno le liquidazioni......?
Grazie e..... sono a disposizione per tutte quelle persone che avranno bisogno di qualche info sindacale.

vittorio vallero 10.10.05 21:40| 
 |
Rispondi al commento

INCREDIBILE!!!!!!!!!!!!
L'ONOREVOLE MARONI AMMETTE CHE LE ASSICURAZIONI ITALIANE HANNO FINO AD OGGI(E NON SI SA FINO A QUANDO)OFFERTO AI CLIENTI POLIZZE ASSICURATIVE PREVIDENZIALI CHE RISULTANO ESSERE PATACCHE!!
AVANTI COSI COMPAGNO MARONI
SENTITO ALLE ORE 8.30 ALLA 7 DA LERNER E FERRARA

sergio rinaldi 10.10.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Propongo un movimento popolare che convinca i potenti della terra affinchè il prossimo G8 prenda una decisione strategica per il benessere ecologico dell'umanità:
Dirottare tutti i fondi stanziati per la "Conquista dello Spazio???" in ricerca per trovare una produzione di energia e propulsione delle auto che non crei inquinamento (forse con
Idrogeno? ), in questo modo ci si renderebbe indipendenti dal petrolio e dai paesi arabi. Cesserebbe cosi' la necessità per l'occidente di occuparsi della cosiddetta " esportazione della democrazia" nei paesi produttori di petrolio con minori probabilità di alimentare l'estremismo islamico

Roberto Sciandra 10.10.05 21:22| 
 |
Rispondi al commento

CIAO A TUTTI

forse non è questo il luogo per dire certe cose ma sono davanti al tg e non ce la faccio più...ci stiamo rendendo conto dove "la ragione" che tanto ci nobilita rispetto agli animali ci sta portando??? se si guarda un tg uno qualunque si vedono solo distastri della natura che si sta ribellando al nostro sfruttamento, omicidi in paesi sconosciuti che diventano famosi per 2 giorni, mamme impazzite che uccidono figli, e figli che tagliano a pezzi i nonni; polizia che pesta ubriaconi in nome della legge, sinceramente questo è solo uno spaccato di 20 minuti di una serata italiana, che è iniziata con il nostro presidente che vuole rivoluzionare il sistema elettorale...e che finirà domani mattina in fila per andare a lavoro...che dire che forse stiamo impazzendo un po tutti...in nome della ragione.

Matteo Liberotti 10.10.05 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve gente, per caso qualcuno sa spiegare cosa è il proporzionale e il maggioritario in una lingua ce non sia il politichese?

Antonio Del Vecchio 10.10.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre e' da tantissimo tempo che mi dice le seguenti cose:
"E' ora di finirla, basta, bisognerebbe avere il coraggio di vendere tutto, comprare un bel isolotto nel mar X, un bel fiumiciattolo che con ruotina aggiunta ti dia qualche Volt di corrente, pesci per mangiare, frutta per bere, legna per scaldarti e cucinare.... e niente TV"
Devo darle ragione?
Cordiali saluti a tutti!

Alessandro Toselli 10.10.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Odiare il calcio non dovrebbe essere difficile:ormai hanno distrutto anche quello! Quando una torneo sportivo come la Coppa Italia diventa "TIM CUP", non credo serva aggiungere altro per sottolineare come in questo paese le cose siano degenerate.Il calcio ne è solamente un'esempio.Quella che alcuni chiamavano, quasi con orgoglio, la "televisione commerciale", volendola differenziare dalla televisione di stato (leggi pubblica), si è rivelata definitivamente per quello che è: un puro e semplice contenitore pubblicitario. Accompagnata da una sottocultura dilagante (quest'ultima incentivata dalla nuova riforma della scuola), sta definitivamente assopendo le coscenze. Rivolgo quindi un invito a tutti coloro che intendono opporsi a tale degenerazione di massa: riappropriamoci delle piazze, da sempre luogo d'incontro e comunicazione.Torniamo a vivere le nostre città senza farci rinchiudere in spazi angusti e tossici dove oltretutto paghiamo per farci del male, o addirittura in casa dove la nostra unica finestra sul mondo diventa proprio la tivù commerciale.

andrea favaretto 10.10.05 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che una volta tanto si parlasse anche di noi precari. Io sono precario della scuola (ogni tanto mi chiamano per insegnare Trattamento Testi e Dati), precario delle Amministrazioni Pubbliche, ecc...,ma quando avrò un lavoro definitivo? Ho 45 anni e tre figli e una moglie (ah,ah). Almeno rido un pò. Vorrei sapre quando si sbloccheranno le assunzioni. Nella finanziaria di quest'anno, neanche a parlarne. E allora?
Attualmente sto lavorando all'ULSS 16 di Padova (Ufficio visite fiscali, un bel lavoro), ma il contratto mi scade il 29/10/2005. E poi che farò? All'ufficio collocamento di Padova (io sono nato a Reggio Calabria), vogliono il Certificato ISEE. Bene.Questo significa che se uno ha lavorato l'anno scorso, quest'anno sarà molto difficile ripetersi. Cioè uno lavora 1 anno si e 1 anno no.
Grillo tu che ne pensi? Fammi sapere.
Ciao!!!!

Domenico Fortugno 10.10.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo vorrei farle una domanda:
"Perchè nel bellissimo documento della Guzzanti Viva Zapatero lei non è stato intervistato direttamente, ma si riporta solo quella che si può trovare su questo Blog"
Forse perchè aveva qualcosa da dire e la guzzanti l'ha voluta censurare? Questa è l'unica motivazione che mi viene in mente, ma alla quale non voglio chredere, altrimenti dovrei espatriare anch'io.
Spero che mi risponda.
Buon lavoro

Giacomo Angeli 10.10.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma vi rendete conto , ora non solo i conti della fiat sono da mani bucate , IL GRANDE LAPO è appena stato ricoverato per overdose, penso che con questa cazzata l’italia si gioca altri finanziamenti per salvare dalla picchiata dei titoli fiat.
Mi chiado , ma puo’ essere piu’ coglione di cosi un dirigente , sottolineo un dirigente…..


Siamo fregati , è l’annesima botta morale all’italia che vuole ripartire (per cuba adesso) .

marco zanatta 10.10.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, a proposito di informazione, ora vedrai che tutti si accorgeranno che nel cosiddetto mondo dei VIP si assume cocaina (l'ultimo è Lapo Elkann (vedi repubblica.it) dopo la Moss e Calissano). Poi sarà come per i cani che qualche estate fa mordevano a tutto spiano e sbranavano bambini e che all'improvviso hanno smesso di mordere!

Maurizio Dell'Anno 10.10.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono uno studente di conservatorio, ho 24 anni, e da un po di mesi mi sono avventurato nella rete per trovare quelle informazioni che la tv "ITALIANA", nel migliore dei casi, mette in secondo piano.
Decisamente questo è un ottimo sito d'informazione ed è per questo che invito tutti i lettori a cercare informazioni su due documentari,uno francese e l'altro americano, che mettono in mostra l'altra faccia del nostro "amatissimo" premier.
Il primo è doppiato in italiano e si intitola "SUA MAESTA' SILVIO BERLUSCONI", mentre il secondo ha solamente i sottotitoli ed è stato sviluppato da "WIDEANGLE".
Da notare che nonostante i doppiaggi, questi documentari non sono mai stati trasmessi in TV.

Sono rimasto letteralmente schifato da quanto una persona possa essere malata di sete di denaro e potere!!!

I migliori saluti a Beppe e a tutti coloro che pensano anche al prossimo.

Marco Macchia 10.10.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sabato sera scorso ho visto al cinema Viva Zapatero: un documento che dovrebbe essere visto da tutti e che meriterebbe un approfondimento delle singole vicende dei singoli epurati (mi riferisco, oltre ai casi più conosciuti cioè Biagi,Santoro e Luttazzi, anche a quelli magari meno noti o magari che non passano nemmeno per la TV e che quindi non sono conosciuti da tante persone che ora utilizzano esclusivamente la TV come mezzo di informazione). Vedendo il film di Sabina Guzzanti mi sono commosso, ho riso e mi sono imbufalito (è ricorrente, mi capita però in poche, appassionate e molto stimate occasioni, spettacoli tuoi compresi). Vorrei proporre una cosa che forse può apparire infantile o dettata da una incosciente incompetenza, ma resto convinto sia un modo per risolvere la questione della gestione della TV di Stato e dell'informazione in generale: perchè il centro sinistra non inserisce nel suo programma per l'informazione l'istituzione di una commissione per la valutazione periodica del lavoro svolto sia nella Rai, sia nella TV in generale e sia nella informazione in generale che sia assolutamente svincolata da partiti politici e che vigili sulla stessa commissione di vigilanza (ma si può Petruccioli, nemmeno la formulazione dei pensieri ti usciva chiara!!) e che ricomprenda anche persone colpite dalla censura che quindi sarebbero le migliori figure per regolamentare e vigilare sulla questione avendole subite sulla loro pelle. Resistere, resistere, resistere. Beppe se devi pagare a Mediaset o Fininvest quei 500 mila euro dillo che vediamo di contribuire anche noi nel nostro piccolo (così non serve nemmeno che chiedi lo sconto). ciao a presto

gianluigi maculan 10.10.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti sono david,vivo da 3 anni a barcellona,non fatevi illusioni sulla trasparenza dell'informazione sulle televisioni,anche qui in spagna il povero paga caro,ieri ho visto sulla rete nazionale questa sequenza d'immagini,1) servizio dalla frontiera Marocco/Spagna dove inquadravano decine di pulman con a bordo decine d'immigrati africani AMMANETTATI,SCHIAVI NON PIU INCATENATI,ma con leggere manette antifuga,tutti insieme pronti a partire per una spensierata gita nel deserto,come una specie di reality che potrei chiamare tipo DISPERDI L'AFRICANO.....2)un servizio su di una corsa automobilistica senza pilota,sponsorizzata niente meno che dal pentagono,sicuramente di una utilita' inopinabile,3)qualche omicidio giornaliero con tanto d'immagini,commesso da immigrati,prevalentemente SudAmericani,4)Il presidente del Parlamento Catalano(Maragall)raggiante per l'esito positivo dopo l'approvazione della nuova costituzione Catalana,approvata dallo stesso parlamento,5)servizio di moda,sfilate anoressiche di Madrid,6)un servizio sul festival porno di Barcellona,7) Gli allenamenti del Barcellona in vista della prossima importantissima sfida non ricordo con chi,il tutto condito dal finale ammiccante della pseudo giornalista(una Senette Catalana) che mi esortava a trascorrere una buona Domenica, cari amici,mi sono alzato da tavola e sono andato a vomitare,cercando di non pensare che probabilmente I Fede ed i Giordano,I Ferrara ed i Mentana sono gia stati clonati!!!!
Ciao Grande Beppe sei il mio Oracolo vivente.......

david poggiolini 10.10.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe! mi sai spiegare perkè in ogni tg delle 13 o delle 20 dobbiamo sorbirci le news con lo stampo? Sempre disgrazie , politici ke dicono cose incombrensibili invece di agire immediatamente per tirare su questo benedetto paese,perkè si parla sempre di più del meteo invece di dare spazio anke a notizie che ci tirino sù un po il morale?? x favore illuminami e avanti così, sei forte

heinz de prà 10.10.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho il DVD (originale!) del tuo spettacolo: eccezionale!....come gli spettacoli degli anni precedenti a cui ho avuto il piacere e la fortuna di poter assistere. Tutte le volte che ti vedo penso: questo spettacolo dovrebbe essere divulgato a tappeto! Allora spero mi perdonerai se mi sono permessa di fare una copia PIRAAATA! (Ebbene si, sono una criminale anche io!)Ho un'amica insegnante di lettere in un liceo della provincia di Napoli e le ho detto che deve fare assolutamente una proiezione per i suoi ragazzi perchè sei EDUCATIVO! Lei ha accettato entusiasta! Anzi, faccio un APPELLO A TUTTI GLI INSEGNANTI che leggono questo blog: DIVULGATE GRILLO NELLE SCUOLE! I ragazzi devono sapere che la realtà è ben diversa da quella che la televisione con i suoi "reality" e i suoi dibattiti pilotati, a senso unico, vuole imporre.
E visto che la televisione non ti dà spazio...propongo di usare il passaparola, il metodo porta a porta (Beppe non ti offendere ...ogni riferimento è puramente casuale!).
Un caro saluto.

Valeria Lamorgese 10.10.05 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono in leggera, leggerissima controtendenza!!!!!

Senza ritorni pirotecnici e riflessi enigmistici, mo che ci penso, la quasi totalità della gente che popola televisioni e radio sono di un'invadenza e, quindi, di una scortesia che non possono risultare altro che fastidiose ed inadeguate rispetto al ruolo che ricoprono!

I loro comportamenti, pecorecciamente allineati nei vari andirivieni, mostrano spesso i segni di una dipendenza infantile dal poppatore di turno e nei giorni scorsi se ne è avuta la controprova!
Fieri della merendina ottenuta per le morigerate condotte da bravi e servili fanciulli, s'abbandonano alla meritata ricreazione sfoderando schermagliucce, pappapperi vari e mortaletti dentro quelle scatole parlanti come come se davvero le loro ragioni fossero conquista autonoma e assoluta.

La gente che popola radio, televisioni giornali e via dicendo non ha nulla di superiore rispetto alla gente cosiddetta comune, ma tradisce uno strano vizio di megalomania che fa credere loro di poter controllare la vita di una persona o di una comunità, quasi che essi fossero di una casta diversa e migliore.

Che la storia qualcuno debba pure condurla non mi sta troppo bene ma devo accettarlo, ma che molti non abbiano coscienza dei propri limiti, come io li ho dei miei, questo lo trovo quantomeno grottesco, se non fosse azzardato, per chi dovesse leggere, definirlo penoso!

paola rossi 10.10.05 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Io non sò che leggi i legislatori abbiano varato durante i due giorni di sciopero dei giornalai, ops.. giornalisti, loro dicono che lo hanno fatto per la libertà di informazione, che non so che legge gli avrebbe impedito di essere liberi di informare. Io sò solo che la vaselina la paghiamo noi. Abbiamo governanti o candidati ad esserlo che continuano a parlare di loro stessi, quanto sono buoni, quanto sono belli, che siamo noi i cattivi, siamo dei criminali perchè anche l'auto è "un'arma impropria", ma non ci fanno mai sapere cosa vogliono fare per noi. Ci hanno diviso in colori, rosso, nero, verde, blu.. Ci hanno messo uno contro l'altro solo perchè non siamo daltonici. Ma tutto questo grazie a chi? A quelli che ogni giorno ci informano, a tutti quei giornalai prezzolati che ci convincono che è colpa nostra che l'economia non gira solo perchè non abbiamo la borsa gialla dello spot. Io sono demoralizzato, sono un idealista di mer.a, però ho ancora dei sogni... Ho una proposta, prendiamo tutti i politici e li condanniamo a vita comune,(oltre che sono stufo di pagare il loro stipendio)in modo che non possano dire "lei non sa chi sono io", prendiamo i "tutori dell'informazione" e li mandiamo nell'isola dei famosi, che magari si rendono conto che quando danno una notizia siano gli unici che si stupiscono, perchè noi, come sempre, lo sappimo già. Ha, e poi.. chi governa, chi informa.. non importa, noi siamo più civili di loro, un modo lo si trova e chiunque sarà oltre a costare meno un minimo di ca..i nostri lo farà. Claudio, svegliati, torna alla realta.

Claudio Perego 10.10.05 07:19| 
 |
Rispondi al commento

sono andata a vedere "viva Zapatero".Come mai in tutta Italia poche sale proiettano il film???la risposta viene spontanea dopo aver visto il film..Se la Guzzanti voleva farci incazzare...ci è riuscita.

laura rosa Commentatore in marcia al V2day 09.10.05 22:27| 
 |
Rispondi al commento

La televisione ormai per una parte della popolazione è inguardabile, riesce a passare di tutto, non ancora la libertà di non guardarla. Non conosco ancora una legge che ci impedisce di spegnere il televisore.

GIUSEPPE BIZZINI 09.10.05 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene si, ho dovuto proprio farlo. Io, che sono sempre stata contro qualunque tipo di censura, ho deciso di censurare i telegiornali in casa mia. Vedete, ho un bambino di 5 anni, e sapete come sono i bambini, svegli, catturano tutto quello che scorre nell'etere con una velocità impressionante e allora altro che bollino rosso su film come "Amici miei" per due parolacce ai preti, io il bollino rosso lo metto ai telegiornali delle sette sorelle da quando uno di quei bei cardinaloni pasciuti ha sentenziato che le coppie di fatto sovvertono l'ordine sociale di questa nazione (e i nostri governanti cosa sovvertono dico io?). Allora, quando mi sono accorta che il piccolo ha guardato male la zia Nicoletta , che convive felicemente col suo uomo da 5 anni senza avere minimamente l'intenzione di sposarlo, venuta a farci visita, e le ha candidamente chiesto se non ha paura della polizia per il fatto che non porta l'anello nunziale, ho capito che era ora dii chiudere i canali, di sbarrare, per quanto posso, quest'ondata di medievalizzazione moralizzatrice che ci sta investendo da ogni dove e che, credetemi, è l'ultima furbata di questi simpatici compagni di merende che ci governano. Lo fanno per distrarci, usano l'arma religiosa e brandendola come un manganello d'infausta memoria, di modo che a forza di distrarci magari ci dimentichiamo del sudiciume che stanno producendo e col quale ci stanno soffocando. Mi raccomando, tappate le orecchie ai bambini quando parlano i cardinaloni, potrebbero cominciare a guardarvi male perchè, magari, vi siete permessi di pensare quello che vi pare, senza regole. Teniamo duro, non ci abbattiamo, esercitiamo il nostro libero pensiero, prima che sia troppo tardi e ci prendano al laccio per sfinimento dell'avversario.

francesca scarrica 09.10.05 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, sono Raffaele un ragazzo di Torino che per vivere balla in giro per l'Europa, nei teatri come stabile, per progetti piu' brevi...io sono emigrato non per paura che l'Italia andasse in malora e non avesse futuro, ma semplicemente perchèil mestiere del ballerino all'estero "esiste veramente" e si ci si puo' guadagnare da vivere onestamente senza che qualcuno si faccia domande sui miei gusti sessuali o altre stupidaggini.
Il destino dell'Italia mi sta a cuore realmente e nel mio piccolo quando posso anch'io faccio un po' di casino, magari mettendo in piedi una serata di teatro danza, all'interno della quale dare sfogo al dissenso sulla situazione politica non disastrosa, ma piu' che altro inesistente.
Senza divagare troppo pero' volevo solo dire che quello che piu' mi dà fastidio nei media di informazione è appunto la non-informazione reale. Se mi trovo in Germania e compro una delle qualsiasi testate principali, nonostante la feroce compagna elettorale tra la Merkel e Schröder, il giornale non è solo tempestato di articoli pieni di blah blah blah sulle frecciate che si tirano loro due.Perchè in realtà chi se ne frega? Sono affari loro. Chi ha vinto poi dovrà parlare al popolo e dire come intende affrontare la situazione in cui si trova la Germania oggi, disoccupazione, crescita economica..ed è di questi temi che i giornali sono pieni all'estero. Invece in Italia ci sono solo articoli su leggi elettorali, battutacce da destra a sinistra, "tu hai portato rovina!" - "no!sei stato tu!"....BASTA!
Vorrei leggere vere notizie tipo SIAMO NELLA MERDA. COME NE USCIAMO? PARLIAMONE.
Non me ne frega un fico delle lotte di potere tra destra e sinistra, voglio sapere cosa fa il Paese Italia per uscire da una situazione del genere.
...in risposta ad un post hai consigliato ad un padre di famiglia di non emigrare. magari rimane in Italia per rinforzare la fila degli onesti e poi? Poi muore, e si reincarna a Burkina Faso, e ce l'ha nel culo un'altra volta...

Raffaele Irace 09.10.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

cari amici sono rimasto sconvolto dall'intromissione di Brunetta nella diretta della manifestazione di oggi e vi invio copia della lettera di protesta inviata al direttore del Tgtre Di Bella.

Egr direttore
Sono scandalizzato dell'intromissione di Brunetta nella parte finale del
discorso di Prodi durante la diretta della manifestazione.
Se proprio si voleva fare un piacere alla destra non si poteva scegliere un
momento diverso?
Non mi è mai capitato di vedere in passato durante i grandi discorsi e
comizi ripresi in diretta del nostro amato presidente del consiglio che gli
stessi fossero interrotti da dichiarazioni di Bertinotti. A parte il fatto
che l'intervento di Brunetta è stato come al solito alla sua altezza, è
penso che abbia ancora di più irritato spiegandoci che siamo più ricchi
perché in effetti siamo più poveri perché si è alzata l'asticella da
saltare......................... Ma ci faccia il piacere. Il suo intervento
nella parte conclusiva del discorso di Prodi mi ha irritato moltissimo.
Ma perché noi della sinistra dobbiamo essere sempre così riguardosi quando
abbiamo prova che loro al potere fanno quello che vogliono? se queste sono
le premesse di un futuro governo stiamo freschi. Imitiamo un pò loro e
arroghiamoci il potere almeno un pò senza tanti riguardi.
Grazie ma dovevo dare sfogo alla mia profonda irritazione.
Piero Pacini

piero pacini 09.10.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, sono Raffaele un ragazzo di Torino che per vivere balla in giro per l'Europa, nei teatri come stabile, per progetti piu' brevi...io sono emigrato non per paura che l'Italia andasse in malora e non avesse futuro, ma semplicemente perchèil mestiere del ballerino all'estero "esiste veramente" e si ci si puo' guadagnare da vivere onestamente senza che qualcuno si faccia domande sui miei gusti sessuali o altre stupidaggini.
Il destino dell'Italia mi sta a cuore realmente e nel mio piccolo quando posso anch'io faccio un po' di casino, magari mettendo in piedi una serata di teatro danza, all'interno della quale dare sfogo al dissenso sulla situazione politica non disastrosa, ma piu' che altro inesistente.
Senza divagare troppo pero' volevo solo dire che quello che piu' mi dà fastidio nei media di informazione è appunto la non-informazione reale. Se mi trovo in Germania e compro una delle qualsiasi testate principali, nonostante la feroce compagna elettorale tra la Merkel e Schröder, il giornale non è solo tempestato di articoli pieni di blah blah blah sulle frecciate che si tirano loro due.Perchè in realtà chi se ne frega? Sono affari loro. Chi ha vinto poi dovrà parlare al popolo e dire come intende affrontare la situazione in cui si trova la Germania oggi, disoccupazione, crescita economica..ed è di questi temi che i giornali sono pieni all'estero. Invece in Italia ci sono solo articoli su leggi elettorali, battutacce da destra a sinistra, "tu hai portato rovina!" - "no!sei stato tu!"....BASTA!
Vorrei leggere vere notizie tipo SIAMO NELLA MERDA. COME NE USCIAMO? PARLIAMONE.
Non me ne frega un fico delle lotte di potere tra destra e sinistra, voglio sapere cosa fa il Paese Italia per uscire da una situazione del genere.
...in risposta ad un post hai consigliato ad un padre di famiglia di non emigrare. magari rimane in Italia per rinforzare la fila degli onesti e poi? Poi muore, e si reincarna a Burkina Faso, e ce l'ha nel culo un'altra volta...

Raffaele Irace 09.10.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera sono andata al cinema a vedere il documentario della Guzzanti "Viva Zapatero". Terminata la proiezione in sala c'era un silenzio attonito. Quello che mi fa più arrabbiare di tutto il caos che esiste oggi in Italia, è che nonostante la maggioranza della gente sia contraria ad una cattiva informazione, non ci siano reali iniziative per far cambiare le cose. Mi sto sempre più convincendo che il potere politico ha bisogno della sua informazione per tenerci ostaggi dell'ignoranza! Sono indignata!! Come si può stare a guardare in silenzio mentre veniamo presi in giro dai giornalisti, se così li possiamo definire??

Elisa Bruno 09.10.05 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Sono un giovane ingegnere, e come tale ho iniziato a lavorare da circa 1 anno e 1/2. Vorrei chiedere info circa la fine che farà il mio TFR: la giovane esperienza limita le mie conoscenze a riguardo. Inoltre sono abituato a pensare che quando qualcosa mi viene tenuta nascosta, c'è sotto un motivo a me sfavorevole, e questo è un argomento che, pur riguardando milioni di italiani a scadenza breve (se non ho capito male), è stato completamente affossato.

Alessio Pistis 09.10.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

... però..sul cinque..non era male..notizie.. con pochi commenti.. essenziali.. "5minuti".. mi chiedo domani come faranno a riempire.. gli altri "20minuti"...hehe..

Maurizio Sbrogio' 08.10.05 21:17| 
 |
Rispondi al commento

... lo sciopero dei giornaliti..." con tutto il rispetto.. per la categoria".. non me ne sono reso conto... c'era " paperissima"... hehe...

Maurizio Sbrogio' 08.10.05 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Visto che i nostri cari politici sono anche nostri dipendenti propongo di trasformare il loro rapporto di lavoro in un COCOPRO a tutti gli effetti. E' bene che comincino a vivere i vantaggi di quello che hanno creato vantandosene pure!

In alternativa si può discutere di un bel part-time orizzontale a 12 ore settimanali...ma in definitiva, trattamento economico a parte, già sono dipenti part-time...aho sembra impossibile, in meno di 12 ore alla settimana che lavorano, il disastro che riescono a fare!!

Valentina Giovine 08.10.05 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena visto il film-documentario della Guzzanti, "Viva Zapatero!". Ne ho ricavato una profonda impressione, non perché siano novità per chi abbia seguito con un briciolo di attenzione le vicende italiane degli ultimi anni, ma perché la realtà che fotografa, che è quella dello scandaloso stato della libera informazione in Italia, risulta ancora più inquietante se giudicata con gli occhi di cittadini e giornalisti francesi, tedeschi, britannici, increduli di fronte a quanto accade da noi.

Della maggioranza di governo è meglio tacere. I partiti di opposizione, come il film ben descrive, hanno contribuito fattivamente alla creazione e al mantenimento di questa grave anomalia della democrazia; sarebbe ingenuo nonché forse inutile attendersi da loro un qualsivoglia atto di contrizione.

E’ giusto, però, pretendere da essi, a maggior ragione di fronte alla scadenza elettorale, un preciso ed esplicito impegno a ridisegnare radicalmente il sistema, nonché, da subito, a contrastare efficacemente qualsiasi ulteriore attentato alla libertà di informazione: potrebbero, ad esempio, pretendere dalla RAI la trasmissione, in prima serata, del film della Guzzanti, documento di assoluto rilievo della nostra condizione odierna.

renzo cipriani 08.10.05 19:52| 
 |
Rispondi al commento

La «totale autonomia editoriale» assicurata a Celentano dai direttori generali Rai, prima da Flavio Cattaneo e poi da Alfredo Meocci (che il 24 settembre ha assicurato: «Celentano? Potrà dire quello che vuole») non trova d’accordo Del Noce. Che ha ripetuto giorni fa al Premio Italia a Milano: «Un’emittente di servizio pubblico non può rinunciare al controllo editoriale su ciò che va in onda. Questa non è censura. E’ responsabilità»


LEGGETE TUTTI PRESO DAL CORRIERE DELLA SERA...BEPPE CI DEVI ESSERE!!!!!

Giuditta Maldini 08.10.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

La «totale autonomia editoriale» assicurata a Celentano dai direttori generali Rai, prima da Flavio Cattaneo e poi da Alfredo Meocci (che il 24 settembre ha assicurato: «Celentano? Potrà dire quello che vuole») non trova d’accordo Del Noce. Che ha ripetuto giorni fa al Premio Italia a Milano: «Un’emittente di servizio pubblico non può rinunciare al controllo editoriale su ciò che va in onda. Questa non è censura. E’ responsabilità»


LEGGETE TUTTI PRESO DAL CORRIERE DELLA SERA...BEPPE CI DEVI ESSERE!!!!!

Giuditta maldini 08.10.05 19:38| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE:

Art. 3. Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale …
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoii di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la liberta ….
Anche tu caro Beppe hai il diritto di un tua dignita’ sociale e nessuno puo’ impedirti di tenere un comizio (spettacolo) e nessun diktat delle reti RAI puo’ ledere il nostro diritto di ascoltarti….La repubblica rimuova al più presto gli ostacoli alla tua libertà.
Chiediamo di averti in RAI dove potrai parlare “liberamente” a milioni di persone…
L’ ente RAI è pagato da noi e se qualcuno lo impedisce…..licenziamolo!!!!!!!!
Art. 21. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Il mezzo di diffusione più potente è senza dubbio la televisione…Bene usalo perche’ è tuo diritto esprimere
“liberamente il proprio pensiero con la parola” e a noi il diritto di ascoltarti.
Che la stampa legga quello che scriviamo e scriva articoli su noi cittadini e per te siano lodi.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. E che i giornalisti riflettano su questo stralcio della nostra costituzione……..
Art. 9. La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.
Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.
Tu promuovi lo sviluppo tecnico, inciti a usare internet e cervello.
“Tutela……. il patrimonio ….. artistico della Nazione” bene anche la costituzione parla di te.
Art. 12. La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.
Fan…o a tutti quelli che vorrebbero bruciarla…(vi ricordate “bruceremo il tricolor…..”) cantato allegramente in casa di un massone……..Licenziamoli!!!!!!!!

Ciao a tutti

Mauro Reggiani 08.10.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

DIUTURNITAS et OPINIO IURIS AC NECESSITATIS.

la tripartizione montesquieana dei poteri è oramai del tutto insufficiente e sta creando danni irreversibili! la scatoletta multicolore che da 50 anni si è impossessata del nostro tempo libero, attraverso la ripetitività dei messaggi e delle immagini, riduce ogni giorno le menti di coloro che si rilassano sul divano in "perfetti" prodotti di massa. il direttor maurizio costanzo con i suoi miti "educa" la gente secondo i propri "valori" come la chiesa cattolica ha fatto fino a ieri con il calcetto o la partita a carte all'oratorio. ci siamo liberati della democrazia cristiana e ci siamo buttati tra le braccia del falso capitalismo americano -le concentrazioni di capitali e l'abuso di posizione dominante sono condannati da tutti i teorici liberisti (ammesso, ma non concesso, che il liberismo sia la soluzione ai mali del mondo!!??)-. l'america ha colonizzato più con hollywood che con i d-day.
il quarto potere si sta arricchendo a dismisura! un operaio con famiglia paga in ricariche e bollette telefoniche + di quanto paga x l'affitto di casa. i capitali dell'industria della comunicazione riuniti a livello mondiale (vodafone, telecom, sky,......) hanno formato un centro di potere TROPPO FORTE E PERICOLOSO! claudio lippi guadagna molto più del governatore della puglia o del lazio.... il conflitto d'interessi in Italia, crea si problemi di natura economica, ma soprattutto limiti alla democrazia!
continuano a proporci modifiche della costituzione, senza indicare la vera svolta necessaria: LA COSTITUZIONALIZZAZIONE DEL QUARTO POTERE E DEI SUOI VINCOLI!
il pericolo più grave non è la distorsione dell'informazione, ma l'abitudine all'estetica dell'intrattenimento.
ciao, grazie.

sante rutigliano 08.10.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

ciao, penso che se Celentano ti ha invitato al suo spettacolo, tu debba andarci ma non come Beppe Grillo ma come rappresentante di un insieme di persone che condividono le tue idee e probabilmente questo insieme aumenterà considerevolmente.

p.s. evita la moto ricorda Coluche.

Parodi Giuseppe 08.10.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera sono andata a vedere VIVA ZAPATERO! e ho pianto,pianto,pianto per questa povera Italia.Come sempre grandioso Beppe!Andate a vedere questo film, parlatene, diffondete la notizia. Solo con la controinformazione è possibile combattere la tirannia dell'informazione in questa pseudo-democrazia!

Annalisa Chierichella 08.10.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Di Alessandro Bergonzoni
Ho avuto una visione, una visione senza tele! gente che invadeva un campo da calcio andava verso le telecamere toglieva le tele a chiudeva nelle camere tutti i calciatori e i tifosi per un anno a parlare tra se e se quindi in uno spazio molto ridotto...; i palinsesti si riassestavano sul nulla a tutte le ore, le trasmissioni di intrattenimento non trattenevano piu’ nessuno, anzi tutti uscivano da se stessi e non ci facevano piu’ ritorno; la prima serata era oscurata dalla seconda e la terza oscurava quella prima, e tutto era chiaro finalmente chiaro; il sabato sera era sostituito da Venerdi’ e Venerdì insieme a Robinson Crosue’ portavano tutti in mezzo a un mare di guai e guai a loro se non ci restavano...; i conduttori venivano condotti dove potevano tenere una condotta piu’ consona alla loro natura: diventavano cavi elettrici e finalmente capivano cosa vuol dire darsi una scossa... Le ospitate creavano emicranie tali da non riuscire a esser curate nemmeno con cachet miliardari; i casi umani di certi disumani venivano risolti da cani, cioe’ male e a morsi e rimorsi, (il rimorso di non aver smesso prima di fare trasmissioni bestiali); ballerine venivano imballate per poi danzare piu’ spedite; annunciatori e annunciatrici boomerang (che erano diventati giornalisti per il vento che tirava), ritornavano annunciatori e annunciatrici; miriadi e miriadi di simpatici a se stessi che diventavano finalmente antipatici a noi stessi; "teleaspettari" che non aspettavano piu’ e decidevano di andare a Ramengo ,a quel paese, o anche chissà dove, piuttosto che starsene con chissà chi a vedere chissà cosa per chissà quanto e chissà come; comici che ritornavano in teatro o al cinema o in radio o al citofono piuttosto che tornare in tv; giovani fan che presi da stima in se stessi smettevano d’esser presi per il catodo, leccavano meno gelati meno telefoni e meno idoli, e soprattutto, perchè essendo veri "fan", li mandavano a "fan" culo’...

Nicola Cellamare 08.10.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

CENSURA 2005
Recensione di un bel libro che uscirà prossimamente ...come ogni anno! ciao!

di Peter Phillis e Project Censored

“Il 2004 sarà ricordato come un anno nero del giornalismo, l'anno in cui i mezzi d'informazione hanno perso ogni ritegno... se preferite i giornalisti che escono dal coro, ecco il libro che fa per voi: notizie scottanti, verità raggelanti, assolutamente non censurate” - Greg Palast

Il progetto “Censored” esiste da più di un quarto di secolo, e ogni anno redige l’annuario delle notizie che non hanno fatto notizia. Notizie fondamentali, essenziali per interpretare gli eventi più importanti, informazioni che avrebbero cambiato completamente la storia se fossero state svelate, ma che invece sono state volutamente celate, o manipolate.
Per decenni l’attività di Project Censored si è concentrata sul controllo dei media a uso soprattutto dei media. Poi, da pochi anni, gli studiosi, i ricercatori, i giornalisti, i docenti e gli studenti della Sonoma State University hanno deciso di rivolgersi direttamente al grande pubblico pubblicando ogni anno le notizie censurate. E il progetto Censura ha scioccato l’America ed è diventato un Must per chi è alla ricerca della verità. dal sito nuovi mondi media.

Le 10 notizie più censurate :
1. Livelli elevati di uranio riscontrati in soldati e civili
2. L'imposizione di un mercato mondiale per gli OGM
3. Gli Usa sviluppano nuovi virus per letali armi batteriologiche
4. I media possono mentire legalmente
5. La destabilizzazione di Haiti
6. L'Amministrazione Bush manipola la scienza e censura gli scienziati
7. Le condizioni meteorologiche estreme inducono l'Onu a un nuovo monito
8. Il governo degli Stati Uniti reprime i sindacati in Iraq perseguendo la privatizzazione delle aziende
9. Il cartello agroalimentare globale diventerà ben presto il supermercato del mondo
10. Una vedova denuncia il governo per l'11 settembre

Nicole Adami 08.10.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aggiungere quella che, per me e per tutti quelli che faranno entrare in casa propria il famoso digitale terrestre, sarà la fregatura più grande di questo sistema digitale. Non sò se tutti sanno che dal prossimo anno si introdurra la legge che eliminerà i limiti della pubblicità all' interno della televisione. Quindi immaginate voi cosà significherà guardare un film o un qualsiasi altro programma in TV. Tutto ciò andrà a vantaggio dell' amica pay per view. Che rimarra l' unico modo per non farci venire la peggiore delle nevrosi mentre si sta guardando un film.

Stefano Dottori 08.10.05 15:32| 
 |
Rispondi al commento

è due anni che vivo senza tv e sto da dio!! leggo di più, ho imparato a ballare il tango e sono diventata più saggia....
lo consiglio a tutti
ciao fra

francesca vallarino 08.10.05 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei raccontarvi una piccola storiella riguardante la bibita più pubblicizzata del mondo.
Vi siete mai chiesti come mai esiste un distributore di questa bevanda (dagli ingredienti ancora sconosciuti) in ogni parte del mondo, perfino nei paesi più dispersi?
In Africa, non ricordo lo stato, un gruppo di suore missionarie vengono continuamente minacciate, perchè vengono a scoprire molto spesso cadaveri di bambini abbandonati nei campi. Corpi mutilati e privi di vari organi. Da li a poca distanza un bel stabilimento della mitica bevanda, strane e continue partenze notturne di aerei fanno sospettare alle suore che non siano sempre lattine il carico degli aerei.
Lascio a voi libera interpretazione, questi sono i fatti. Io spero non sia così, dico solo che le suore sono costrette ad abbandonare il posto, e tornare in italia a volte, per la loro sicurezza.

Andrea Boscariol 08.10.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
penso sia più che doveroso che circoli questo articolo su internet dal momento che i telegiornali (se così si possono chiamare) non ne parlano in alcun modo.
E' il racconto del giornalista Fabrizio Gatti, inviato dell'Espresso, che fingendosi un immigrato ha vissuto una settimana con gli immigrati in condizioni disumane.
Vi prego di inviarlo ai vostri contatti...invece di perdere tempo davanti a programmi idioti che trasmettono in tv passate un quarto d'ora a leggere questo!

Ciao Silvia

http://www.espressonline.it/eol/free/jsp/detail.jsp?type=cs

Silvia Fiorillo 08.10.05 14:23| 
 |
Rispondi al commento

TV DIGITALE TERRESTRE .3

La tv digitale terrestre rientra nella "Legge Gasparri" che è più ampia e francamente non conosco: la tv digitale ne una parte che poteva essere usata meglio.

Alcune annotazioni,
se lo scopo del digitale è quello di aumentare i canali tv, viene raggiunto solo in parte. Ci sono più emittenti è vero, ma la scelta oltre le "7sorelle" è scarsa (i canali tematici e/o più divulgativi rimangono sulla piattaforma Sky), c'è un po' più di sport, qualche canale straniero, della musica (spesso riconducibili alle 7sorelle), qualche canale locale, vendite televisive, oroscopi e lotto e per il momento finisce lì, vedremo in futuro a Legge avviata.

Il digitale,inoltre, poteva essere per lo Stato uno strumento per far emergere l'elusione dal pagamento del "Canone" (con tutti i relativi vantaggi che lo Stato ne ricaverebbe dalla riscossione di una Tassa).
Per fare ciò, tuttavia, si doveva incentivare l'intallazione dei decoder non col "contrubuto" sull'acquisto ma in altro modo.

Lo Stato avrebbe dovuto dire: se sei in regola col Canone ti do un decoder gratis (anche due, direi), mentre se non lo sei puoi acquistarlo in qualsiasi negozio (certamente a prezzo più caro del "costo" del Canone); oppure regolarizzi il tuo Canone e poi fai richiesta per il decoder gratuito.
Lo Stato avrebbe dovuto concordare con i costruttori un prezzo un prezzo politico per i decoder destinati ai regolari del Canone (prezzo inferiore a quello dei negozi).

Agendo così forse qualcuno in più si sarebbe messo in regola e il passaggio dalla tv analogica a quella digitale sarebbe stato gratuito (tutto o almeno in parte) per chi pagava il Canone, e a pagamento per chi faceva il furbo.
Con il meccanismo del "contributo statale", invece, i regolari sono rimasti regolari e gli evasori...evasori, e le casse statali del Canone vuote come lo erano prima.

Sigh!

massimo carera 08.10.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Il Politecnico di Studi Aziendali di Lugano www.unipsa.ch e www.umc-pcu.edu con sentenza n.204/2000 del 14/9/2000 è stato condannato per PUBBLICITA INGANNEVOLE dal GRAN GIURI dello IAP ISTITUTO dell’AUTODISCIPLINA PUBBLICITARIA in quanto il messaggio in oggetto è stato ritenuto ingannevole nella misura in cui ingenera nel pubblico la convinzione di poter conseguire un titolo analogo al titolo di dottore conseguibile in Italia quando il titolo conseguibile presso il Politecnico di Studi Aziendali non è paragonabile ad alcun titolo accademico italiano.Il messaggio è ulteriormente recettivo in quanto il titolo pubblicizzato è privo di valore legale nella stessa Svizzera e come tale non è passibilie di alcun riconoscimento secondo quanto previsto sia dalla Convenzione Europea del 1959 sia dalla normativa Italiana e Comunitaria in materia di riconoscimento dei titoli accademici stranieri.Inoltre vi è il mancato riconoscimento da parte delle Autorità Elvetiche del Politecnico di Studi aziendali quale istituzione universitaria di qualsiasi genere come desumibile dalla richiesta avanzata dalle stesse Autorità di informare il pubblico circa l’ASSENZA DI VALORE LEGALE e la NON EQUIPOLLENZA di detti titoli ad ALCUN TITOLO ACCADEMICO ITALIANO O SVIZZERO OD EUROPEO. Rivolgetevi quindi it a strutture riconosciute quale è la ESE EUROPEA SCHOOL OF ECONOMICS www.uniese.

giovanni conte 08.10.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

TV DIGITALE TERRESTRE .2
Se ricordo bene,la legge dovrebbe entrare in vigore il 1° gennaio 2006,..... quindi da quel dì chi sarà senza decoder nulla più vedrà;
tuttavia credo che il termine verrà posposto per vari motivi (vendita decoder e copertura del territorio modesta, prossime elezioni???, etc.)

Inoltre, non ho mai capito bene il perché della fretta a far passare la "Legge Gasparri" per il riassetto televisivo.
La Comunità Europea pone un termine molto più in là (il 2010 o 2012) per il passaggio al digitale; in più la trasmissione digitale attuale usa il sistema di compressiome Mpeg2 (lento e pesante) mentre già oggi esistono dei formati più leggeri e facilmente trasportabili e trasmettibili (l'Mpeg4, ad esempio) e chissà fra due anni.
Ho il decoder dall'aprile 2004 e posso affermare che la qualità del segnale tv digitale non è migliore di quello analogico (dipende dalla velocità, dalla "potenza" di compressione del processore), le immagini dettagliate e/o veloci sono "quadrettate" (il processone non ce la fa a trattare e gestire tutti i calcoli che deve fare per ricostruire l'immagine), i colori appaiono a pastello, il contrasto è minore, il nero "slavato", spesso salta l'audio ,..... si sta ancora sperimentando insomma, ma quanto si investe veramente per una tv digitale che si veda bene? Ritengo ci sia una sorte di compromesso; si vedranno sì più canali ma a una qualità minore.

L'interattività del digitale, poi, avviene con connessione internet (modem 56k interno al decoder) da collegare alla propria presa telefonica e relativo costo delle chiamate (col piffero che l'ho attaccato).

Infine, chi non intende acquistare il decoder per la TV digitale ed è in regola col "Canone Rai" (che credo tuttavia sia stato tramutato in Tassa di Proprietà) si troverà ad avere un televisore che non servirà quasi a nulla (se non come visore per dvd e vhs ma non più per "tele") dovrà ancora pagare la suddetta Tassa o potrà chiederne l'estinzione??? Vedremo

massimo carera 08.10.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento

TV DIGITALE TERRESTRE .1
di professione faccio il montatore TV per i tg Mediaset (4,5,1,sport, etc); sono favorevole alla tv in digitale.....tuttavia non nel modo in cui avverrà. Infatti, se il passaggio delle trasmissioni tv da bianco/nero a colore fu "gratuito" (non dovevi sostituire il tuo tv in b/n), col DIGITALE TERRESTRE il passaggio è "TOTALMENTE A PAGAMENTO A CARICO DEL TELESPETTATORE". Per la ricezione in digitale o ti munisci di un decoder esterno da attaccare al tv (come quello per ricevere un satellite o Sky) o acquisti un tv con il decoder incorporato (il cui costo sarà compreso nel prezzo). Ad oggi, quindi, o compri un decoder esterno o sostituisci il tuo tv che funziona con uno nuovo..... in entrambi i casi con un esborso di soldi che "forse" non hai voglia di fare. Se poi si utilizza il "buono sconto statale" (ma devi essere in regola col canone), osservo che anche quelli sono soldi che escono dalle nostre tasche.... in pratica si paga sempre. MA ATTENZIONE; se hai il decoder esterno, vedrai la tv solo dove il decoder è fisicamente collegato, e se hai più televisori in casa.... beh, gli altri tv non vedranno nulla (tantomeno i tv portatili con le antenne a baffo). Di conseguenza vuoi la tv digitale in sala ed in camera???... risposta 2 decoder, e anche in cucina???..... 3 decoder!!! Eh sì, già intravedo il business di alcuni e le arrabbiature di altri. Inoltre, anche riuscendo a distribuire il segnale digitale a tutte le perse tv di casa usando un solo decoder (con un apposito apparecchio che anche lui qualche euro costerà) sappi che potrai vedere solo un canale in tutte le stanze (quello che esce dal decoder)...... quindi, ad esempio, non più il film in salotto e la partita in camera. Ribadisco che sono favorevole alla trasmissione in digitale dei canali tv, ma perché interrompere la trasmissione anche in analogico??? Oggi, infatti, si vede sia la "vecchia" che la "nuova" tv; se vuoi ti compri il decoder, altrimenti no!!! Questo sì è gratuito!!!

massimo carera 08.10.05 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
hai mai sentito parlare dell'"Operazione Foglia" scattata nel periodo luglio/agosto 2005?
Forse no, quindi metto questo link dove trovare una breve spiegazione:
http://www.repubblica.it/2005/g/sezioni/cronaca/marijuana/marijuana/marijuana.html

Ti seguo da anni e so che il proibizionismo che ruota attorno alla marijuana non è mai stato un tuo argomento, ma spero che questa volta tu possa fare un'eccezzione. I criminali che sono stati assicurati alla legge con un'operazione su scala nazionale altro non sono che dei ragazzi incensurati che si coltivavano un paio di piantine da fumarsi per conto loro, talmente ingenui (e direi anche innocenti) da scambiarsi foto, esperienze ed altro in un forum pubblico accessibile a tutti.
Ti inviterei a visitare il loro sito, che ora è stato dissequestrato perchè 52 imputazioni sulle 53 notificate al proprietario sono cadute:
il sito:
http://www.mariuana.it
una raccolta dei titoli di giornale sull'operazione:
http://www.mariuana.it/modules.php?name=News&file=article&sid=297
il thread del forum dove i 'criminali' raccontano come hanno vissuto l'operazione foglia sulla loro pelle:
http://www.mariuana.it/modules.php?mop=modload&name=Splatt_Forums&file=viewtopic&topic=28683&forum=32

Prova a dare una letta ai post di quel forum, infondo si tratta della vita di una sessantina di ragazzini (e raletive famiglie) che vengono dipinti come 'organizzazione nazionale che spacciava droga su internet', non so cosa possa esserci di più distante dalla realtà.

Spero di poter contare sulla tua attenzione, perchè credo veramente che un tuo sostegno morale gli offrirebbe un grosso aiuto

Roberto Fiumana

roberto fiumana 08.10.05 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Si fa un gran parlare di riduzione di stipendi dei politici che diminuiscono da una parte e si aumentano dall'altra, voglio riportare le pensioni "al minimo " che alcuni politici percepivano al tempo delle lirette:
Amato 441.599.904 milioni/anno
Dini 650.529.477 " "
Ciampi 852.423.639 " "
Scalfaro 165.711.039 " "
Cossiga 42.612.674 - Ciampi...ha ridotto del 6% l'appannaggio del presidente della repubblica. Senatori e deputati fanno credere che si tagliano le retribuzioni.La disponibilita' dei politici al servizio del popolo deve essere retribuita adeguatamente.

tore matile 08.10.05 01:31| 
 |
Rispondi al commento

ok, primo post per me
(qui almeno)
Direi che dopo le dichiarazioni del ministro (?) della giustizia Castelli (?!?... come fa un leghista a essere ministro della giustizia quando per loro giustizia vuol dire separatismo?!?) viviamo in uno stato di PROPAGANDA MEDIATICA pazzesca...
Oggi l'informzione vale più di ogni altra cosa e se si riesce a "guidarla" a proprio favore ... beh gli effetti sono sotto gli occhi di tutti.
VERGOGNA!
PS: politici cari, perche' invece di fare un gesto di carita' (-10% sullo stipendio) non ne fate uno ideologico-sociale? Io proporrei un bel volontariato (ovviamente gratuito) al servizio (finalmente) del cittadino.
Quanti si darebbero alla politica solo per ideologia?
Mah...

Alessandro Terni 08.10.05 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo!
Giornalmente faccio una piccola rassegna stampa internazionale sul net. I quotidiani italiani sono gli unici che parlano assiduamente dell'influenza dei polli. Oggi El Pais e Le Monde non hanno riportato la notizia secondo la quale in Romania ci sarebbe stato un caso sospetto. Che ne pensi?
Quante persone ti hanno chiesto di fare "veramente" politica? Lo faresti? Io non voto dall'89. Lo rifarei solo se ti presenti tu.
Continua così!
Un abbraccio.

Eugenio Cignolini 08.10.05 00:21| 
 |
Rispondi al commento

IO ALLE SETTE SORELLE CI VOGLIO BENE! MI HANNO INSEGNATO A VIVERE, A ESSERE FELICE E VINCENTI MI HANNO INSEGNATO A CRESCERE, PENSARE E COMPRARE, MI HANNO INSEGNATO AD AMARE, ODIARE E PERFINO A SCOPARE. MI HANNO INSEGNATO A STARCI DENTRO, AD ESSERE COME GLI ALTRI PIU' E MEGLIO DEGLI ALTRI. MI HANNO SVILUPPATO UNA FORTISSIMA PERSONALITA'. DA QUALCHE ANNO POI MI STANNO INSEGNANDO A ESSERE UN POCO STRONZO, NARCISISTA,ARRIVISTA E ANCHE UN INSODDISFATTO CRONICO. E IO NON CAPISCO , MA MI ADEGUO. GRAZIE TV!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

GUIDO LAREMI 08.10.05 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono Fabrizio da Monopoli e ti devo far notare che oggi e domani c'è sciopero della categoria dei giornalisti...Cosa che posso condividere.
Tuttavia ti faccio notare che ogni qualvolta altre categorie (operai, metalmeccanici, minatori, pescatori,personale di volo, ferrovieri etc.etc.)scioperano, i giornalisti sono in prima linea a farci notare che gli scioperi di quest'ultimi sono ingiusti, provocano ritardi, cercano di spaccare i sindacatie altre cavolate.
Questo a me sembra molto ingiusto soprattutto per rispetto di quelle categorie che hanno un lavoro fisicamente più duro dei giornalisti.
Proprio, l'italia e tutto un mondo alla rovescia.
Un abbraccio,
Fabrizio zazzera,32 anni
Monopoli

Fabrizio Zazzera 07.10.05 21:47| 
 |
Rispondi al commento

A DICEMBRE SCIOPERO DEI TELESPETTATORI
FACCIAMOLO TUTTI


[QUOTE]Scusa, Claudio, ci dici in che giorni ci sarà lo sciopero del telespettatore? Sul sito non c'è ancora nessuna indicazione. Cominciamo a passarci la voce, così l'adesione sarà maggiore, non trovi?

Postato da: Simona Settantuno il 07.10.05 15:58 [QUOTE]


E' vero sul sito non c'è ancora nulla, ma ho chiamato la esterni. Ora sono impegnai con la Milano Film Festival che termina tra pochi giorni. Poi si dedicano allo sciopero e diranno il giorno preciso. Da due anni a questa parte lo sciopero di tiene uno a dicembre e l'altro a giugno. Io visiterò ogni giorno il sito www.esterni.org/esterni e appena saprò il giorno esatto lo posterò. Se visitate voi e lo scprite prima di me, postatelo subito. INTANTO COMINCIAMO A COMUNICARLO A TUTTI.

A DICEMBRE SCIOPERO DEI TELESPETTATORI
FACCIAMOLO TUTTI

Claudio Bertoni 07.10.05 20:40| 
 |
Rispondi al commento

La sapete l'ultima? La Chiesa non paga l'ICI!!! E' non una barzelletta purtroppo. La prossima sarà che la carta d'identità te la devi andare a fare in un ufficio periferico dello Stato pontificio.
Mi viene sempre più voglia di andare a vivere all'estero, non che fuori si stia divinamente, ma almeno non ti prendono per i fondelli cosi' sfacciatamente.
Beppe perche' non vai da Celentano cosi' ci dai, per quanto ti e' possibile, voce; amici, lanciamo un'inizativa: Beppe Grillo da Celentano!!

giuseppe marino 07.10.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ho visto il tuo spettacolo,sei forte e chiaro!Il 11/10/2005 i ferrovieri ribelli come me,fanno una manifestazione di solidarieta' per i ferrovieri licenziati ingiustamente dopo aver denunciato il degrado e lo sfascio delle ferrovie italiane partecipando a Report(Rai Tre).Ci serve la tua solidarietà!!!L'appuntamento è a Genova Principe alle ore 11:00 del 11/10/2005.Per saperne di piu' vai su www.ancorainmarcia.it.I quattro licenziati sono tuoi valorosi concittadini,grida anche per loro!Sei tosto,continua cosi'!Ciao da Massimo.

Massimo Allegretti 07.10.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

mi accodo al post di quel signore che se n'è andato dall' Italia perchè giustamente pensa che questo paese non sia proprio il massimo della vita.

Ultimamente c'è stata una novità che mi ha toccato da vicino ed è la nuova legge sugli allacci delle utenze del gas metano entrata in vigore dal 1 Luglio 2005. Ebbene grazie a questa legge è diventato difficilissimo ottenere l'allaccio del gas metano in una nuova abitazione. Bisogna produrre una serie smisurata di moduli che neanche le società fornitrici sanno bene come vanno compilati.

Pochi giorni fa l'autority per l'energia, avendo notato che ci sono decine di migliaia di italiani al freddo e al gelo, ha emanato una disposizione transitoria con la quale richiede un pò di flessibilità alle società fornitrici.

Ma dico: possibile che bisogna implorare per avere acqua calda, gas e riscaldamento dentro casa? Fossero gratis .....robe da pazzi!!!

ciao e grazie di esistere

P.S: ho acquistato il tuo DVD, è fantastico e lo consiglio a chiunque

Giuseppe Rossi 07.10.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

mi accodo al post di quel signore che se n'è andato dall' Italia perchè giustamente pensa che questo paese non sia proprio il massimo della vita.

Ultimamente c'è stata una novità che mi ha toccato da vicino ed è la nuova legge sugli allacci delle utenze del gas metano entrata in vigore dal 1 Luglio 2005. Ebbene grazie a questa legge è diventato difficilissimo ottenere l'allaccio del gas metano in una nuova abitazione. Bisogna produrre una serie smisurata di moduli che neanche le società fornitrici sanno bene come vanno compilati.

Pochi giorni fa l'autority per l'energia, avendo notato che ci sono decine di migliaia di italiani al freddo e al gelo, ha emanato una disposizione transitoria con la quale richiede un pò di flessibilità alle società fornitrici.

Ma dico: possibile che bisogna implorare per avere acqua calda, gas e riscaldamento dentro casa? Fossero gratis .....robe da pazzi!!!

ciao e grazie di esistere

P.S: ho acquistato il tuo DVD, è fantastico e lo consiglio a chiunque

Giuseppe Rossi 07.10.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho scoperto questo strumento fantastico..il BLOG di Beppe Grillo, grazie a radio RMC. Che bello 'scoprire' che non sono l'unica a essere disgustata da ciò che accade in Italia ed ha voglia di parlare e di arrabbiarsi.

Angela O 07.10.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,(dico così perchè mi sento vicino al blog) ti scrivo per la prima volta, non sò neanche bene perchè. Ho ventuno anni, sono studente universitario e sono terribilmente disperato, paralizzato dalla paura, confuso. Il torpore di cui tu parli io lo sento, lo osservo tutti i giorni nei miei coetanei, lo percepisco nella vita di tutti i giorni. Io mi chiedo: è possibile scendere più in basso di cosi? Ragazzi di vent'anni che dovrebbero essere il cuore pulsante di un paese è come se non fossero mai nati! Noi dovremmo essere la mente viva e attiva del paese, il punto di rottura con il passato, rivoluzione ed evoluzione del sistema nel quale viviamo, la scintilla! E invece? e invece vedo solo zombie, vedo una rivoluzione vuota basata solo su status symbol, indirizzata da ciò che le sette sorelle ci dicono(o ci ordinano?).Maledette le sette sorelle... Ma come fare? La rete è la chiave ne sono convinto, ma esiste ancora una divisione troppo forte tra chi ha i mezzi e chi no,chi ha la conoscenza e chi non sa nemmeno dove procurarsela questa conoscenza e il nostro stato fa ben poco per porre fine a questa situazione. Evidentemente, a loro, va bene così. Credo sia stato uno sfogo ma la paura e i miei timori rimangono...spero di diventare giornalista o scrittore ancora non sò, e spero anche che tu mi risponda, così, mi farebbe piacere. Saluti, Antonio.

antonio parisi 07.10.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno conosce il motivo per cui la riposta di V. Zucconi de La Repubblica ad un paio di lettori curiosi è stata tanto pregna di astio?

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=790

Massimo Usai 07.10.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto che saresti stato invitato al programma di Celentano e che avresti declinato l'invito. Ma è vero? Se lo fosse, ti invito seriamente a ripensarci, pur sapendo che c'avrai già pensato e ripensato mille volte. A quanto si legge, quel programma andrà in onda "senza rete", indi tu, senza arroganza e senza alcuna presunzione, potresti andar lì a dire quello che ti pare, le cose che dici ai tuoi spettacoli, ma con una platea infinitamente superiore. Ok, qualunque cosa tu dicessi, rischieresti ogni sorta di strumentalizzazioni, ma, secondo me, il gioco vale la candela! Se veramente ti danno questa possibilità, non ti ritirare sull'Aventino, prenditi tutto il carico di responsabilità che questo comporta e vai, non come il Messia, ma semplicemente come...Beppe Grillo!! (alé, alé)

Corrado Pieri 07.10.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Un Messaggio per Beppe.
S.O.S A Padova stanno privatizzando le multe.
Il comune vuole installare 10 Velox Fissi nelle vie periferiche di Padova e non avendo i soldi per pagarli (Costo per ogni postazione €50.000-100.000) darà una percentuale del ricavato delle contravvenzioni alla ditta cosstruttrice che si sobbarcherà della spesa dei medesimi.
+ multe = + incassi...
Spero almeno che i velox siano tarati in maniera giusta..
Beppe Aiuto! Ormai qui a Padova abbiamo paura di circolare per le strade.

Matteo G. 07.10.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro BEPPE,
sono una ragazza di 27 anni totalmente apolitica ( per me la destra e la sinistra sono le mani che mamma mi ha fatto) ma venire ai tuoi spettacoli mi apre gli occhi…
mi fa pensare…
e soprattutto mi fa capire perché, ancora tanti anni fa, decisi di non interessarmene.

Il fatto è che credo di non essere l’unica giovane che adotta questa filosofia di pensiero… e voglio sapere da te se questo, nel tempo, potrà essere controproducente.

Se stiamo deliberatamente lasciando fare a questi dipendenti arrivisti e interessati solo al proprio portafoglio…

Ieri salta ai miei occhi la notizia che hai rifiutato l’invito di CELENTANO per Rockpoltik, ricordando il tuo spettacolo, e sapendo che sei stato bandito dalle tv nazionali già da anni, volevo capire se questa continuava ad essere una tua scelta personale o una forzatura indotta, da magnati televisivi, che non gradiscono le tue perle di saggezza.

Dico questo perché ultimamente mi è capitato di andare al bar .. e sentire dal tavolino di ragazzi accanto commenti su Fazio… sui cinesi… o sulle tariffe telecom .
Era il tuo messaggio che, senza il mezzo comunicativo per antonomasia (la tv), riesce a passare… sottolineare senza evidenziatore… e incidere senza punteruolo.

Proprio per questo tuo magnifico potere non capisco come tu non abbia voluto fo…re, anche solo per 5 minuti, una TV oramai soporifera e burattinaia.

Ti avesse invitato Bruno Vespa capirei, ma la stima che provo per Celentano , mi porta a sperare che solo lui potrebbe darti il giusto microfono da utilizzare…

Per far sapere anche a chi non ha mai comprato un tuo biglietto… per istruire gli ignoranti… e perché no… dare una pubblica strigliata agli approfittatori.


Moira Cattelan – Treviso -

Moira Cattelan 07.10.05 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Scusa, Claudio, ci dici in che giorni ci sarà lo sciopero del telespettatore? Sul sito non c'è ancora nessuna indicazione. Cominciamo a passarci la voce, così l'adesione sarà maggiore, non trovi?

Simona Settantuno 07.10.05 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera, vagando tra il nulla totale della TV, mi sono imbattuto in una scenetta davvero curiosa... Il sig. Emilio Fede, nell'edizione serale del meraviglioso TG4, con alle spalle una gigantografia del nostro Cav. Berlusconi Silvio, esprimeva un concetto nuovo: «...parliamo ora di politica, ovviamente quindi del governo...».
Da quando i termini "politica" e "governo" si equivalgono??? Trovo scandalosa e segno di ignoranza elevata queste parole del direttore di un TeleGiornale. Ricordo che il terzo canale di Mediaset è abusivo da parecchio tempo.
Saluti a tutti
Paolo Gaioni, Brescia

Paolo Gaioni 07.10.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono due anni che vivo senza TV, risparmio energetico, mente più libera, niente canone, leggo molto di più, vedo molto di più i miei simili, e mi vanto di non conoscere i reality.
Provate per qualche giorno e vedrete che ritroverete voi stessi.

Rossella Zarantonello 07.10.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

COOOMEEEE??????????????
non so se è una balla mediatica o meno, ma ho appena letto che TU BEPPE non interverrai alla trasmissione di Celentano!!!!!
Porca vacca non devi mancare, ti attendono tutti!!
IO TI ASPETTO!
BEPPE PRESIDENTE.

roberto bella 07.10.05 14:01| 
 |
Rispondi al commento

W ZAPATERO!

Alessandra Carelli 07.10.05 13:42| 
 |
Rispondi al commento

la televisione pubblica da al signor Marandona 4 milioni di euro per ballare alla rai.

l'ente pubblico di riscossione tributi aspetta dal signor Maradona 16 milioni di euro.

se un cittadino italiano non paga una multa tempo 6 mesi arriva l'ente di riscossione incaricato minacciandolo di pignorare i beni personali.

la televisione pubblica non dovrebbe fare reality, dovrebbe fare una "domenica in" in cui comunica agli italiani cosa è successo durante la settimana e che gli italiani non hanno avuto tempo di seguire perchè lavorano 12 ore al giorno dal lunedì al sabato e non una minc...ta in cui donne e uomini si prostituiscono verbalmente, poi ognuno aggiunga quello che vorrebbe o non vorrebbe da queste 3 reti.

andrea nava 07.10.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Chi può, spenga la TV! Ma perchè non si fa qualcosa per aiutare chi non vuole o non può farlo?
Troviamo un modo per premiare la rara TV intelligente, divertente e anche solo decente!
Immaginate se Report, su Rai3, facesse 20 milioni di telespettatori?
Una proposta: campagna per sostituire Bruno Vespa con Giancarlo Santalmassi!

Giovanni Carnelli 07.10.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Simona Settantuno il 07.10.05 10:27
......Ma perché una volta tanto non organizziamo uno sciopero.. non accendendo la tv?
...Decidiamo una data in cui astenerci dal guardare la tv, e comunichiamola a quante più persone possibile, anche ai giornali e ai telegiornali.

Postato da: alan micheloni il 07.10.05 10:19
...Salve Beppe..... un post in cui si chiede di non guardare la TV....
================================================
NON AVETE LETTO TUTTI I POST
LO SCIOPERO ESISTE GIA'!!!
================================================

A DICEMBRE IL PROSSIMO SCIOPERO DEI TELESPETTATORI

A DICEMBRE IL PROSSIMO SCIOPERO DEI TELESPETTATORI

A DICEMBRE IL PROSSIMO SCIOPERO DEI TELESPETTATORI

PRESTO SUL SITO WWW.ESTERNI.ORG/ESTERNI

========================================
========================================

Postato da: Claudio Bertoni il 06.10.05 13:04

SCIOPERO DEI TELESPETTATORI
SCIOPERO DEI TELESPETTATORI
SCIOPERO DEI TELESPETTATORI
SCIOPERO DEI TELESPETTATORI
SCIOPERO DEI TELESPETTATORI
SCIOPERO DEI TELESPETTATORI
SCIOPERO DEI TELESPETTATORI
SCIOPERO DEI TELESPETTATORI

Scusate la ripetizione, ma con tanti messaggi è difficile far notare iniziative interessanti come questa.
Dal 1994 la esterni.org organizza lo sciopero dei telespettatori.
Ogni anno aumentano sempre di più.
E le iniziative sono molteplici. Sarebbe bello se partecipassimo anche noi. Beppe potrebbe dare la sua adesione e far aumentare le adesioni allo sciopero. Ho già postato la proposta allo staff di Beppe Grillo. Spero che Beppe accetti oppure spieghi gli eventuali motivi perla non adesione. Ma mi sembra una buona idea.
VI invito a visitare

www.esterni.org/esterni

CHE SCHIAFFO AI SIGNORI DELLA TIVVI'

Claudio Torino

SPEGNETE LA TV - ANDATE A TEATRO
SPEGNETE LA TV - ANDATE A TEATRO
SPEGNETE LA TV - ANDATE A TEATRO
SPEGNETE LA TV - ANDATE A TEATRO
SPEGNETE LA TV - ANDATE A TEATRO
SPEGNETE LA TV - ANDATE A TEATRO

Claudio Bertoni 07.10.05 12:58| 
 |
Rispondi al commento

io la tv non la posseggo
si può vivere tranquillamente senza possederla

non capisco tutti quelli che si lamentano della TV e vogliono fare pure uno scipoero:
buttatela
portatela in una cantina
non è obbligatoria

è come una cura dopo una settimana già vedrete i miglioramenti!

alessandro del prete 07.10.05 12:58| 
 |
Rispondi al commento

ascolta questo SOGNO .
Sogno ciò che mi raccontava mio padre 50 anni fa: le persone uscivano la sera per andare in piazza o a casa del più ricco del paese.. per guardare la tele!
Secondo me si può pensare di fare uscire le persone di casa, farle incontrare e fargli vedere una tele diversa.
Cosa c’è di diverso dal teatro? Meno barriere.
Immagino che tu e qualche altro giullare di corte, siate in un tot città italiane, una sera. Ognuno in una città diversa (perché siete attraenti, è un peccato sprecarvi per una piazza sola).
Sono di Torino, ero in piazza vittorio quando, qualche anno fa,ti sei fatto sollevare da una gru fino alla finestra di una signora, per chiederle, mi sembra, un rotolo di carta igienica.
Ogni città sarà collegata con le altre per mezzo di monitor. Una rete visiva.
Se lo fanno per due botti a capodanno, sarà una cosa possibile!
Poi ogni città (e qui i GRUPPI possono FARE QUALCOSA) provvede A GESTIRE IL PROPRIO PEZZO E a mettere altri distributori visivi in altri punti nevralgici… se è possibile o necessario.
Poi se abbiamo c.. una delle sette sorelle, non fosse altro che per prurito, ci registrerà un pezzetto.
Che ve ne pare?
A me sembra una bomba… ma la mia autostima mi travia sempre un po’.
Costerebbe un fracco di soldi. Ma veramente un fracco credo.
Però se pensiamo che dobbiamo fare il più possibile con le nostre manine forse diventa qualcosa di interessante. Certo serve gente più realistica di me (io pensavo che potevo fare i volantini e stamparne un po’ per torino, insieme ad altri… ognuno può farlo, per esempio! Volantini diversi, tecnici diversi, schermi diversi, chi trova un megaschermo gratis, vince una cena con te! Chi trova solo due sedie invece, ci va con …)
Sto leggendo il testo di Sabrina Guzzanti … non siamo pochi. E non siete pochi voi più in evidenza.
Magari ci serve un anno o più per farlo…. io penso anche che le persone hanno bisogno, io per prima, di condividere esperienze di comune costruzione. ciao a tutti.

katia trinchero 07.10.05 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono Marco
Anche se condivido in larga parte quello che il Sig. Grillo dice, vi prego di cancellare la E-mail che un mio amico vi ha appena spedito usando il mio nome.
Grazie

Marco Fedele 07.10.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché una volta tanto non organizziamo uno sciopero contro la disinformazione, semplicemente non accendendo la tv? Sai che smacco per chi investe milioni di euro in pubblicità e poi decide pure quali cavolate dobbiamo vedere e sentire! Oltretutto, se è vero che recenti studi hanno dimostrato come l'esposizione al mezzo televisivo inibisca la produzione di melatonina, ormone, quest'ultimo, la cui carenza è stata accertata anche negli stati depressivi, potrebbe essere un ulteriore buon motivo per spegnere la tv.
Decidiamo una data in cui astenerci dal guardare la tv, e comunichiamola a quante più persone possibile, anche ai giornali e ai telegiornali.

Simona Settantuno 07.10.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Salve Beppe
Propongo un' azione per indebolire il potere delle Sette sorelle!

Beppe cosa pensi di un post in cui si chiede di non guardare la TV per un certo periodo a tua discrezione????

Magari è un' idea banale ma è un punto di partenza!

Saluti

Alan

alan micheloni 07.10.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
a proposito di informazione, volevo segnalare a quanti ancora non ne sono a conoscenza il canale di ARCOIRIS TV sul satellite che seguo già da tempo.
La programmazione serale e quotidiana come la frequenza, canale, etc.può essere consultata andando direttamente sul sito:
http://www.arcoiris.tv.
Ieri sera hanno trasmesso due documentari sull'11/9/2001, che ho provveduto a registrare e che andrebbero trasmessi a RETI UNIFICATE ma che sicuramente non verranno MAI TRASMESSI sui canali canonici (altro che Farenehit 9/11 !!!) almeno fin quando non finirà il vassallaggio di questo povero Paese, nei confronti degli U.S.A. per quanto riguarda l'informazione. Tra le tante cose che mostravano, sconvolgente è stato quanto riguardava la catastrofe ambientale provocata dal CROLLO PROGRAMMATO di tutto il WTC, come lapalissianamente sconvolgenti sono tutte le conseguenze che l'11 Settembre ha prodotto, produce e produrrà negli anni a seguire.
Grazie ancora Beppe per questo spazio.

rodolfo siri 07.10.05 09:54| 
 |
Rispondi al commento

L'ultima dell'esenzione ICI per la Chiesa Cattolica mi ha proprio fatto uscire di testa. Così eccomi qui. Non possiedo televisore dal 1999 e compro raramente giornali (quando capita è il Manifesto), ma sto attaccata a Internet come una dannata. Sono, senza presunzione, molto informata, e so anche come è la disinformazione dei nostri giornali e telegiornali. Quando vogliamo fare un viaggio antropologico, io e il mio compagno attacchiamo il videoproiettore all'antenna centralizzata attraverso un vecchio VHS: la notte non dormo, da quanto mi imbestialisco. Però i miei genitori guardano il TG5, e io non riesco più a farli ragionare. Mia madre vaneggia di minacce comuniste e islamiche, alternate o unite. Veramente non so più che fare. Hanno un piccolo gruzzoletto alle Poste e io gli ho proposto Conto Arancio: no, mi ha detto, perchè alle prossime elezioni vinceranno i comunisti e vuoteranno le banche, ma non le Poste (i cui servizi bancari in effetti sono in mano a Berlusconi). Dice che la democrazia non serve a niente, è una bufala, e ci vorrebbe un dittatore. Credetemi, non è demente, è solo plagiata. Quanti sono gli italiani così?

Valentina Cocco 07.10.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedevo ... a proposito di legge elttorale. Ma era così urgente? Era tra le priorità del dopo estate? Esi stanno impegnando mica poco! Ma non eravamo già passati solo qualche anno fa dal proporzionale al maggioritario? e in quella occasione, correggetemi se sbaglio, non c'era stato un referendum in cui si chiedeva alla popolazione se volevano l'uno o l'atro? adesso invece fanno tutto loro? MA IN CHE FILM VIVONO I NOSTRI POLITICI? Non avete anche voi l'insopportabile sensazione che vivano in un mondo a parte, tutto loro, dissociati dalla realtà? E' ORA DI CAMBIARE ... URGE

Claudia Iacovone 07.10.05 05:41| 
 |
Rispondi al commento

Sui giornalisti abbiamo ancora dei dubbi?
Sul decreto salva calcio non ha detto un ca**o nessuno! Per una delle più grosse porcate mai viste è comparso un trafiletto solo nelle ultime pagine delle gazzetta.
E sulla parmalat? Quelli del sole 24 ore non sapevano niente????
Ma andiamo. O non sanno fare il loro mestiere o sono in malafede.
I giornalisti pensavo fossero gente capace di indagare e di scovare le notizie. In realtà ho sempre più l'impressione che non facciano altro che riportare quello che gli si dice. Sono degli SCRIBI!!!! Altro che giornalisti!
I giornali non li compero più. E di certo non sono più ignorante di prima!.

michele martelli 07.10.05 03:06| 
 |
Rispondi al commento

Il digitale terrestre a che serve? Migliora la nazione? Quei contributi non era meglio utilizzarli per favorire l'acquisto di biciclette elettriche o magari per la conversione delle auto da benzina a gas?

michele martelli 07.10.05 03:00| 
 |
Rispondi al commento

Ti stimo moltissimo. Però sono parzialmente daccordo con te sull'indipendenza dei giornalisti. Anche loro sono comunque pagati da qualcuno e, vivendo in questa società non possono non avere delle idee politiche. Quindi, secondo me, è meglio un giornalista schierato che dice apertamente chi lo paga e come la pensa che un giornalista che si maschera dietro una presunta imparzialità che in realtà non può esistere. Siamo tutti di parte, giornalisti compresi.

Dario Porrati 07.10.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Da oggi anche io sono presente e cerchero' di essere utile ed operativo.
Ciao a tutti !

Marco Lamberti 06.10.05 23:55| 
 |
Rispondi al commento

beppe da oggi ci sono anch'io!!!
Speriamo di rivederlo cosi a maggio 2006...

Maurice lucidi 06.10.05 20:42| 
 |
Rispondi al commento

2' parte

Essendo pappa e ciccia con una ditta di farmaceutici, aveva vaccinato contro la pertosse tutto quello che si muoveva su due gambe e aveva meno di due anni. Casi di pertosse nel territorio prima della vaccinazione nessuno.

Chi ce la dice la verità? Come possiamo fare delle scelte consapevoli senza avere tutte le infomazioni necessarie?

HELP


CLAUDIO ANDREANI

claudio andreani 06.10.05 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un appassionato di cinema e come tale mi sono tolto la curiosità di andare a vedere un film intitolato GOOD NIGHT AND GOOD LUCK. Ebbene questo film parlava di un Anchorman (si scrive così?) televisivo che, negli anni 50, sfidò un buzzurro che aveva appena finito di privare molti ambiti della vita americana di menti eccezionali con il motivo che probabilmente erano menti comuniste. Costui vinse la propria battaglia con un'arma che è un pò in disuso di questi tempi. La verità, la franchezza, il saper ascoltare e controbattere argomento ad argomento. Mi chiedo se un personaggio così non serva ancora oggi. Mi chiedo che ne sarà di quella frotta di vecchine che si ritrovano davanti un Ferrara che le convince che un movimento come BEATI I COSTRUTTORI DI PACE è un covo di potenziali soci di ALQEIDA, si vedono una pensione sì aumentata ma con prezzi e servizi aumentati del doppio, non trovano nessuno che spiega loro quali potrebbero essere i vantaggi di un accredito della pensione direttamente sul conto corrente, vanno in posta, guardano con sospetto chiunque le avvicini se non è vestito bene e si fanno ingannare dal primo venuto un pò ben vestito che trovano fuori. Al che, esasperate e con i nervi a fior di pelle tornano a casa e chi trovano in Tv? BRUNO VESPA che si guarda bene dal contrapporre argomento ad argomento ma si gongola parlando di cose dove è impossibile stabilire la verità come il delitto di Cogne (arriverà all'ottantesima puntata?). Fateci caso. Il compito dell'informazione televisiva oggi è ospitare le smargiasserie del potente di turno, parlare di argomenti dove è impossibile farsi un'opinione perchè sono cose dove è vitale essere oggettivi, oppure sollevare allarmi non si sà fino a che punto giustificati. Che significa questo allarme aviaria? Che significano queste milionate di Euro spese in vaccini per un'influenza che non si sà bene dove e quando dovrebbe arrivare? Mi ricorda da vicino un caso di un medico qui di Grezzana che, essendo pappa e ci

claudio andreani 06.10.05 20:36| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE, LEGGENDO L'INTERVISTA SU REPUBBLICA,HO SAPUTO DEL TUO BLOG .DA STASERA SAREMO UNO IN PIU'.

giuseppe cappitelli 06.10.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori