Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'onanista catodico


i-magnifici-sette.jpg


I potenti, quelli veri, avevano una volta come nemici Richelieu, Trotsky, Bakunin e confessavano le loro paure a Versailles o nella Piazza Rossa.

I sette nemici del portatore nano di paure sono invece i fratelli Guzzanti, la Dandini, Gnocchi, Celentano, Vergassola e Bertolino, e si confessa da Bruno Vespa.

Che tristezza, me lo immagino in casa sua la sera davanti alla televisione a fare zapping : “Guzzanti te la farò pagare!” o “Attento Bertolino, attento”, con Veronica che dice “ Calmati dai, ti faccio una tisana”.

Guarda cosa gli tocca fare per partecipare alla prossima puntata di Rockpolitick.

Ma il suo problema non sono i nemici, ma gli amici.
Per aiutarlo ne elenco sette: Casini, Dell’Utri, La Loggia, Letta, Previti, Cuffaro, Bondi.

E poi ci sono rimasto molto male per l’esclusione dalla lista.

Che figura mi fa fare adesso, sono anni che gli sto dietro, che mi faccio un c..o così, che parlo malissimo di lui. Che lo chiamo Dorian Gray.
Sto consultandomi con il mio avvocato per valutare se querelarlo per danni alla mia immagine.


Ps: Il Corriere della Sera ha dedicato le prime tre pagine alle farneticazioni sui comici, un record mondiale di contro informazione.
E allora tutto si fa chiaro.
Queste c..te servono solo come pretesto al governo e ai media per non parlare dei problemi veri.
Di recessione, mafia, legge elettorale truffa, condanna a Previti, Fazio, Fiorani, eccetera, eccetera, eccetera.

24 Ott 2005, 19:53 | Scrivi | Commenti (1314) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

sono arrivato a questa pagina web
inserendo su google in ricerca queste parole
"roll quinta verde calore legge scriverò nostradamus"
che ne pensate?

vittorio pozzi 22.08.08 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Cari Lettori del blog.
Sentiamo spesso parlare di iniziative pubbliche organizzate da alcune realtà "sotterranee" ed aventi come obiettivo il lancio o il rilancio della PICCOLA E MEDIA EDITORIA che deve competere, oggi più che mai a causa di un democratico e paradossalmente frustrante allargamento delle capacità culturali e quindi intellettive dei singoli cittadini (un tempo la cultura era nelle mani di pochi; oggi, per fortuna, non più!), contro i "mostri sacri" dell'editoria capitalista. La domanda che vorrei lanciare al blog è la seguente: SECONDO VOI ESISTE UNA PROPORZIONALE PARTECIPAZIONE DELLE FORZE CULTURALI E INTELLETTUALI NON CAPITALISTE ALLA VITA EDITORIALE DELLA SOCIETA' IN CUI VIVIAMO, OPPURE IL FATTO DI TROVARE CON FACILITA' DANTE E CERVANTES IN EDICOLA A PREZZI STRACCIATI E' SOLO L'ENNESIMO FUMO NEGLI OCCHI DELLA POPOLAZIONE CHE, PER DIRLA VOLGARMENTE, NON TIENE I SOLDI?
LO SDOGANAMENTO DELLA CULTURA E' UN VERO SINTOMO DI LIBERTA' INTELLETTUALE O E' UNO DEI TANTI TRUCCHI ATTUATI DA UN CERTO POPULISMO CHE INVECE DI CERCARE DI RIDURRE LE TASSE, CERCA DI ANNACQUARCI LA VITA CULTURALE CON UN FINTO PROTAGONISMO? Insomma: quali strategie legislative esistono, a livello comunale, provinciale, regionale, destinate a promuovere la piccola, media e aggiungerei "piccolissima" editoria? Secondo me...poche! Nell'era dei "libri al macero" per esubero di produzione non seguita da adeguata risposta da parte del lettore e di un' epoca di apparente libertà di stampa, i soli veri vincitori sono quelli che hanno il potere collaterale della grande madre PUBBLICITA' e quelli che, avendo un capitale, possono accendere il camino d'inverno utilizzando i libri invenduti. E' più spaventosa questa situazione subdola camuffata da un finto liberismo editoriale (non seguito da aiuti reali) o quella in cui un ipotetico "minculpop" di orwelliana memoria controlla l'informazione, punto e basta?

Michele Nigro (direttore editoriale rivista "Nugae")


Michele Nigro 12.10.06 20:47| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Stavo guardando una puntata di RaiOt, la satira della Guzzanti poi censurata. Credo abbiano fatto due puntate, questa é la prima:
http://www.youtube.com/watch.php?v=4RrAAH_SP5U&search=guzzanti
.Come dice lei, al giorno d'oggi per essere informati bisogna guardare i comici.

Un italiano fuggito all'estero...

Davide D. 20.12.05 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho notato una raffinatezza mediatica del nano malefico che mi era sfuggita. Lo splendido sito Berlusconifansclub.it ha una bacheca pubblica. Hanno ovviamente censurato 3 miei post contrari all'immagine dell'immenso leader/statista. Ma ho notato (cosa peggiore) che ricorrono sempre gli stessi utenti con post lodanti ed alcuni lievemente critici. Tutti questi sono scritti molto bene, come se il redattore fosse un professionista, 2 o 3 al massimo ma con diversi indirizzi e nomi, ma sempre pochi nomi che si scrivono e rispondono di continuo. Andate a vedere è ridicolo: è una bacheca finta. Fatta per commentare sempre benissimo, e qualche volta con leggera ed educata critica, questa o quell'opera di Berlusca, sparlare di Prodi o comunisti o Grillo, con finte opinioni di inesistenti personaggi che compongono le classi sociali, geografiche e d'età d'Italia. Siamo alla frutta proprio. Qualche giornalista dovrebbe prendersi la briga di verificare queste informazioni e magari pubblicare questa che si rivelerebbe una sputtanata per il tentativo patetico di manipolare lo spirito del web.

Peter Ujka 13.12.05 00:33| 
 |
Rispondi al commento

De Andrè (il giudice) che recita cosi "un nano è una carogna di sicuro perchè ha il cuore troppo vicino al buco del culo"


Caro Giovanni Paolucci (e tutti quelli che l'hanno presa alla leggera)
De Andrè si sarà concessa una licenza poetica, ma io mi vergognerei a usare delle affermazioni del genere!!!!!!!!!!!!!!!


BEPPE "QUESTE" SON LE COSE CHE ANDREBBERO CANCELLATE DAL BLOG!!!!!!!!

Luigi R. 28.11.05 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, io intanto devo ringraziarti per dare a tutti noi la possibiità di dire qualcosa o quanto meno di rendere pubblici i nostri pensieri.
Probabilmente con ritardo vorrei esporre come la penso sul programma fatto da Celentano;
per incominciare mi chiedo come è possibile che uno come celentano che prende da contratto (pubblicato da Libero) 350.000 euro a puntata, si possa permettere di fare moralismi in televisione facendo vedere bambini del terzo mondo che muoino di fame, persone disagiate e quantaltro.....
Poi vorrei sapere anche come mai uno come celenteno che a vista di tutti, a malapena sa mettere una parola dietro l'altra, possa essere così commentato da tutte le televisioni, e mi chiedo come mai non ti propongono a te un programma del genere con "lo spazio libero".
Sinceramente a me celentano ha fatto Vomitare, specialmente con i suo rok o il suo lento.
Con questo credo di aver finito e aspettando un nuovo rinascimento, ti saluto con affetto.

Spedicato Antonio 25.11.05 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, io intanto devo ringraziarti per dare a tutti noi la possibiità di dire qualcosa o quanto meno di rendere pubblici i nostri pensieri.
Probabilmente con ritardo vorrei esporre come la penso sul programma fatto da Celentano;
per incominciare mi chiedo come è possibile che uno come celentano che prende da contratto (pubblicato da Libero) 350.000 euro a puntata, si possa permettere di fare moralismi in televisione facendo vedere bambini del terzo mondo che muoino di fame, persone diagiate e quantaltro.....
Poi vorrei sapere anche come mai uno come celenteno che a vista di tutti, a malapena sa mettere una parola dietro l'altra, possa essere così commentato da tutte le televisioni, e mi chiedo come mai non ti propongono a te un programma del genere con "lo spazio libero".
Sinceramente a me celentano ha fatto Vomitare, specialmente con i suo rok o il suo lento.
Con questo credo di aver finito e aspettando un nuovo rinascimento, ti saluto con affetto.

Spedicato Antonio 25.11.05 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Anche se in ritardo, i miei complimenti, Grillo, per non essere andato da Celentano. Forse ne avrà perso in visibilità (e non è quella che conta), ma in coerenza ne ha guadagnato a vagonate. Fa bene a rimanere fuori da questa Tv dall'aria inquinata, dove Celentano viene considerato un "guru" al pari del Dalai Lama.

Pochi giorni fa (mi pare da Mentana, Matrix) è stata ri-mandata in onda una piccola parte di un suo monologo sulla delegazione socialista in Cina negli anni '80. Bobo Craxi ed altri avventori hanno commentato il filmato come "la solita satira a senso unico".
Mah.. Saremo scemi noi.

Marco Lucci 14.11.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

10/11/05 1:00
Salve mi chiamo Virginia,non ce la faccio devo sfogarmi, avrei voluto scrivere anche al blog di Sabina Guzzanti ma non riesco per motivi tecnici…mah!
Vi disturbo per dirvi che ho dovuto spegnere la tv or ora(grande notizia vero?),stizzita per quello che stavo guardando nel programma “porta a porta”.
mi domando se davvero i tempi in cui da bimba, mia madre mi metteva davanti ad "avanzi","tunnel" siano finiti così...
Quale programma di attualità e approfondimento all'epoca faceva tanto scalpore per della satira? e... sentendo Clarissa Burt che piagnucolava il suo vittimismo mi fa pensare...anche la Marini tanto "colpita" si dimenava così?! forse posso non ricordare perfettamente io perchè all'epoca un pò piccola...ma non ricordo davvero una cosa del genere.
Fatto sta che tutti se la menano da Mastella a Feltri , da Paolo Guzzanti(papà) alla Parietti, con il nuovo trend da "critico televisivo".. un conto è un opinione personale della serie "celentano non mi piace" un altro è giudicare dal punto di vista tecnico quando tecnici non si è...
il boom Celentano non è il programma in sè..ma la ventata di "libertà"..almeno per quella parte di italiani che in questi anni si son visti portar via, smantellare pezzo a pezzo , i loro momenti di svago davanti alla tv..niente di più.. o forse molto di più!(penso all’isola degli…. Al posto di un “ottavo nano” o al sempreverde marito di Costanzo!)
è questo l'argomento tanto scottante caro vespa.?”.perchè questo boom di ascolti?! “sarà mica che parte ... buona parte degli italiani ha respirato un clima un pò meno "controllato" dalla simpatica censura?!
finisco con il complimentarmi con il signor Vespa ,primo per non aver nascosto il suo risentimento da bimbo di 4° elementare a cui viene rubata la merenda, secondo per i suoi mitici "argomenti di scontro" manovrati, quando mi pare che ahimè al mondo ci sia veramente qualcosa e molto di più per cui scandalizzarsi..meglio ai tempi di Petronio!viva Nerone!bnotte

Virginia Pishbin 12.11.05 01:04| 
 |
Rispondi al commento

Una volta tanto Bruno Vespa ha potuto dire la sua, ha chiosato il Mentana!! Si è appena conclusa la santificazione di Vespa a Matrix dopo gli attacchi di Rockpolitik; lo attaccano solo perché ha la colpa di essere equidistante, ha detto! Incredibile.

Giovanni Passalia 12.11.05 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Però Beppe, è bene per tutti leggere gli articoli dei quotidiani fino in fondo:

"...con un processo pendente in appello e con uno davanti alla Cassazione, Perviti attende con trepidazione la data del 29 novembre, quando la Corte costituzionale discuterà due conflitti di attribuzioni sollevati dalla Camera contro il tribunale di Milano per tutelare il deputato di FI dalle convocazioni in udienza nonstante gli impedimenti parlamentari. Poi, quando il processo Imi-Sir approderà in Cassazione si apre un'altra possibilità: far sollevare davanti alla Corte una questione di costituzionalità perchè dalla "ex Salva Previti" non sono esclusi tutti i processi in corso...". (Dal Corriere, 11 novembre 2005)

La faccenda, dunque, rimane ancora aperta. E poi, "è arrivata anche la telefonata del premier"!


Un'altra buffonata all'italiana, altro che "sacrificio"!


Ciao!

Pantaleone Moisè 11.11.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

"...Stavo facendo le mie considerazioni sulle pretese che si continuano ad avere nei confronti del rock e di chi lo fa. Stavo pensando anche a quanti, facendolo, prendono sul serio la loro "missione" e scaricano la loro megalomania indicando "la retta via" ai comuni mortali. Gli Stones furono molto chiari con la loro "IT'S ONLY ROCK'N'ROLL (BUT I LIKE IT)".

(L. Ligabue, 1994. Presentazione alla canzone: "L'HAN DETTO ANCHE GLI STONES").


Grazie Luciano!

Pantaleone Moisè 11.11.05 18:26| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti volevo soltanto segnalarvi un sito interessante, in cui potete trovare tantissime informazioni su temi d'attualità come influenza aviaria, prodotti farmaceutici dannosi.....visitatelo
www.disinformazione.it grazie beppe

irene de santo 11.11.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Il programma di Adriano Celentano Rockpolitik è stato ed è al centro di noiosi e sterili dibattiti, che si concludono per lo più con l’etichetta di programma dell’opposizione e contro la maggioranza. Un programma chiaramente di sinistra. Un programma contro il Presidente del Consiglio. Ma qualcosa mi sfugge: come è possibile che tra gli autori dei testi del programma di Adriano Celentano figuri anche Maurizio Caverzan, caporedattore spettacoli de Il Giornale, quotidiano chiaramente schierato con il Governo? La mano destra non sa quello che fa la sinistra?

Donatella Ferrario 10.11.05 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un esempio di Informazione all'italiana.

"Dopo trentuno ore di Camera di Consiglio, la sentenza per Silvio Berlusconi al processo SME. Assolto dall'accusa di aver corrotto i magistrati romani, sia pure con sfumature diverse. Non aver commesso il fatto per le accuse di magistrati a libro paga, nate dalle rivelazioni della Ariosto e per un versamento di cento milioni a Squillante, perché il fatto non sussiste per la vicenda della sentenza SME.
Proscioglimento per prescrizione invece per il bonifico di 434.000 dollari documentato dalla procura del '91 da conti Fininvest, a Previti, a Squillante: per questo concesse le attenuanti generiche e reato prescritto: troppo tempo passato. Un'ombra, dunque, sulla completa assoluzione.
Per il legale della Parte Civile CIR, Pisapia, è la conferma della grave responsabilità di Berlusconi salvato dalle attenuanti generiche. Diversa la valutazione dell'avv. Pecorella: - Non avendo raggiunto la prova dell'innocenza, si è fermata sulla porta dell'accertamento della verità. Siamo certi che questo accertamento sarà fatto in appello in modo più completo. - Legali comunque soddisfatti per l'assoluzione che arriva a quattro anni dall'inizio del primo dibattimento, a otto mesi dall'inizio del processo stralcio a Berlusconi e l'avv. Ghedini parla ora di processo inutile: - è una sentenza che ovviamente ci soddisfa in massima parte, e chiude dieci anni di processo che si è rivelato sostanzialmente inutile. - Tace la Procura che aveva chiesto la condanna a otto anni per Silvio Berlusconi. Probabile ora il ricorso in appello per una sentenza che si differenzia anche da quella del filone principale: Previti, Pacifico e Squillante condannati per la corruzione di magistrati, non per la vicenda SME. Una differenza che probabilmente chiariranno le motivazioni entro novanta giorni." (TG1 DEL 10/12/2004).

E sulle leggi che hanno cambiato le sorti del processo, nessun riferimento.

Bene, questa si che è trasparenza!

Pantaleone Moisè 10.11.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale Celentano.... quale Benigni....!
Siamo seri!

Ma avete notato il "trattamento" del monopolista delle TV, o no?
E vi siete mai accorti di certe "messe in onda" (scazzottate dei soliti due italo-americani, benignate, americanate...), in contrapposizione alle poche trasmissioni d'informazione rimaste (come Report e Ballarò), per deviare l'opinione pubblica da alcuni temi decisamente fondamentali alla sopravvivenza della Democrazia?
O forse avete preferito continuare a ridere o ad incassare colpi di dietro da certi sorridenti e sedicenti "Liberal-Democratici", in realtà veri e propri "Vassalli" dei soliti "Oligarchi a Vita"?
Diamo a Cesare quel che è di Cesare, per favore!

"...Stavo facendo le mie considerazioni sulle pretese che si continuano ad avere nei confronti del rock e di chi lo fa. Stavo pensando anche a quanti, facendolo, prendono sul serio la loro "missione" e scaricano la loro megalomania indicando "la retta via" ai comuni mortali. Gli Stones furono molto chiari con la loro "IT'S ONLY ROCK'N'ROLL (BUT I LIKE IT)"(L. Ligabue, 1994. Presentazione alla canzone: "L'HAN DETTO ANCHE GLI STONES").

Grazie Luciano!

Pantaleone Moisè 09.11.05 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale Celentano.... quale Benigni....!
Siamo seri!

Ma avete notato il "trattamento" del monopolista delle TV, o no?
E vi siete mai accorti di certe "messe in onda" (scazzottate dei soliti due italo-americani, benignate, americanate...), in contrapposizione alle poche trasmissioni d'informazione rimaste (come Report e Ballarò), per deviare l'opinione pubblica da alcuni temi decisamente fondamentali alla sopravvivenza della Democrazia?
O forse avete preferito continuare a ridere o ad incassare colpi di dietro da certi sorridenti e sedicenti "Liberal-Democratici", in realtà veri e propri "Vassalli" dei soliti "Oligarchi a Vita"?

"Diamo a Cesare quel che è di Cesare", per favore!


"...Stavo facendo le mie considerazioni sulle pretese che si continuano ad avere nei confronti del rock e di chi lo fa. Stavo pensando anche a quanti, facendolo, prendono sul serio la loro "missione" e scaricano la loro megalomania indicando "la retta via" ai comuni mortali. Gli Stones furono molto chiari con la loro "IT'S ONLY ROCK'N'ROLL (BUT I LIKE IT)".

(L. Ligabue, 1994. Presentazione alla canzone: "L'HAN DETTO ANCHE GLI STONES").


Grazie Luciano!

Pantaleone Moisè 09.11.05 18:17| 
 |
Rispondi al commento

spero sinceramente che tu vada da Celentano per almeno 3 motivi:

1-Un italiano residente all'estero come me può vederti solo sulla rai, e rivederti per l'ennesima volta su raidoc nei coloratissimi panni di "Te la do io l'America", anche per me, é veramente troppo. Chissà quante novità avrai da dirci ora; saranno passati quasi 25 anni?

2-Il tuo blog è conosciuto e visitato anche da molti lettori stranieri. Vuoi mettere il piacere che proverebbero a ritrovarti anche nei telegiornali e nei giornali dei loro paesi, proprio come é successo con Benigni dopo il suo intervento dal molleggiato? Sarebbe gratificante per loro, che hanno parlato di te a persone del loro entourage: "Vedi Joe? Mica leggo il blog di un pincopallino qualsiasi, io."

3-Un picco da 15 milioni poi non é mica roba da niente. Vogliamo lasciarli solo alla pubblicità o vogliamo provare a "svegliarne" qualcuno? Mica tutti sono connessi ad internet e sono in molti ad essere molto "sconnessi". Tu sapresti farli connettere. Ne sono certo.

Spero di vederti prestissimo,
Ale

Alessandro Santini 08.11.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento

vista la trasmissione di Celentano non penso proprio che il beppe possa andare da LUI.
ho trovato la trasmissione del molleggiato troppo MONOMARCA TROPPO SCONTATA E SIN TROPPO COMMERCIALE.
TU STAI COMPIENDO una battaglia ben piu' grande del " THE DAY AFTER ...BERLUSCONI " .

graziano mariani 07.11.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

caro signor William Cancelli, le ricordo che scrivere in maiuscolo equivale a gridare in un post. Detto questo vorrei rammentarle che per quanto mi riguarda siamo ancora in un paese libero e attacchiamo la destra se la destra ci opprime e non permette la nostra crescita. Ma stia tranquillo le diremo di tutti i colori anche alla sinistra se non sarà sinistra......

rea sabrina 07.11.05 01:51| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,
ho visto stasera gli extra del tuo spettacolo(DVD).
mi chiedevo come posso vedere il filmato del tuo intervento alla conferenza "Etica dell'informazione". Ho provato in tutti i modi ma non sono riuscito a trovarlo!!!!
Daglie Beppe!!!

Juri Lelli 05.11.05 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho acquistato il tuo DVD (20 euro) e mi sono abbastanza divertito a seguire le tue esagerazioni legate a un fondo di verita'.Domanda:ho letto le tue esternazioni relative agli epurati e immaginando una televisione futura(con la sinistra al potere) che grossa rottura di c.ni potra' essere!Questa satira libera a senso unico di Celentano non penso sara' possibile in futuro nei confronti della sinistra.Con la destra al governo la sinistra gestisce a piacimento la tv di stato in futuro con la sinistra al governo cosa accadra'?

Eugenio Putignano 04.11.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe va da Celentano..
fatti sentire evedere da tutti!

Gianni 04.11.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

la controinformazione sul nigergate di oggi: ci dicono che non c'è stato nessun intervento del sismi e del governo, quindi tutto OK; ma un certo funzionario ex sismi, senza avvallo del sismi avrebbe...
Ma allora, perchè la Commissione non lo interroga?
e chi può credere che un cane sciolto si diverta ad inventare dossier che in un modo o nell'altro contribuisce a creare l'alibi di Bush per l'invasione dell'Irak.
Cosa cambia...
L'Italia resta nella merda e ha comunque contribuito a incrementare l'odio del mondo arabo e il terrorismo.
Non basta, caro grande capo, dire oggi che Bush non ti ha dato retta.
tant'è.

pietro casula 04.11.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

A volte la giustizia - di qualsiasi forma e/o provenienza esiste - e colpisce in modo insospettabilmente più duro del previsto!!
Leggo oggi dell'idea di Bonolis di abbandonare "Serie A" e penso: "vaff....ma non a noi: a loro". Hanno strombazzato ai 4 venti l'acquisto dei diritti sul calcio - facendo dire alla Rai che aveva fatto un affare a pagare 60 e passa milioni per la Champions ahahha - e adesso quel genialoide di Pier Piero, che pensava col nuovo format di eliminare finanche la Domenica Sportiva penso passi la domenica alla ricerca di attività sportive più stimolanti....dato lo scarso successo col calcio.
Hanno "lobotomizzato" un campionato, riducendolo ad affare privato a 2 e mezzo - si sa l'Inter va fuori dai c.......i verso fine ottobre - e infornando una serie di squadrette di provincia che il massimo che possono fornire è qualche abbonato Sky in più.....
Ma i nodi stanno venendo al pettine:
1) Di questo passo la Lega dovrà dichiarare default e Adriano/Zio Fester portare il suo faccione altrove;
2) Il calcio non produce più spettatori, neanche quelli interessati a suoi singoli attori - pare che a San Siro sabato effettivamente ci fosse un kamikaze per il nostro amato Presidente del Consiglio, il quale, constatata la pena dello spettacolo calcistico, ha ritenuto inopportuno risollevare le sorti dello show con un'esplosione che avrebbe aggiunto al danno - il costo del biglietto - la beffa - rimetterci la pelle - per giustificare l'esborso degli altri partecipanti!!!!
Ps ma Celentano quando la finisce di rompere lui ed "è rock, è lento", abbiamo già troppe persone che classificano il mondo in "con me o contro me"....bastaaaaaaa

Francesco Grosso 04.11.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

una pacca sulla spalla e "te le hanno dette di tutti i colori, sono solo battute per far ridere......vai avanti così". ho l'impressione che la RAI permette certe trasmissioni (Celentano ecc. ) per esorcizzare il pericolo che il Governo sia davvero ridicolizzato e messo al bando.

savina cerone 04.11.05 08:57| 
 |
Rispondi al commento

buona sera mr grillo cmq penso ke se decida di andare a rockpolitik sbaglia non 1 non 2 ma 100 volte xke nn farà altro che rovinare la sua situazione e immagine,facendo guadagnare punti di odiens a celentano.
IO almeno cosi la vedo
arrivederci

Antonio Moccia 02.11.05 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Salve MR Grillo per prima cosa vi faccio i complimenti per questo suo blog....ma torniamo a noi...avrei da ridere su una cosa che mi sta a cuore:I Realiti.
Ancora oggi non capisco come mai questi ricconi decidono di andare a patire la fame su un'isola o in un deserto dimenticato da Dio,invece di rimanere a casa a godersi i lori miliardi!?!
Potrebbe illuminarmi lei?
grazie 1000 per la sua disponibilita
buona sera

Antonio Moccia 02.11.05 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe...in effetti me lo stavo chiedendo.Mi sarei ritenuto offeso anche io.Immagino non ti sarai perso Benigni a rockpolitik,da antologia!Stiamo vivendo quello che è stato negli u.s.a. il maccartismo...siamo in balia di una delle cose più pericolose al mondo,uno psicopatico miliardario(in€).Il distributore nano di ca...te si supera ogni giorno di più,è come la fenice.Solo che questo prodigioso uccello risorgeva dalle propie ceneri,"lui"da qualcosa d'altro...lascio alla immaginazione cosa.Mi dispiace dirtelo,ma tu come comico,in confronto all'altissimo,non sei nessuno.COlgo occasione per salutare tutti gli amici del blog....ciao da davide.

corsini davide 02.11.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

La Rai rischia un buco di 130 mln
2 novembre 2005

http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&codid=20.0.1514200163&chId=30&artType=Articolo&DocRulesView=Libero

E Mediaset vince in redditività 8-1

debora ciuchicchi Commentatore in marcia al V2day 02.11.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

la censura è arrivata anche ai podcast, un nuovo tipo di media usato anche da luttazzi di recente. il podcast del sito www.sinapsi.us è stato censurato e su apple iTunes non esiste più. la censura non teme la tecnologia.

michele g 02.11.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

RIFLESSIONI SU: "PROPOSTA: SPEGNI LA TV"
Ritorno su questo argomento, non tanto perchè mi sembra un'iniziativa potenzialmente interessante, quanto perchè ho l'impressione che ognuno di noi scriva su questo blog solo per esternare quelle proprie intime valutazioni che nella vita quotidiana rimangono represse; ma attenzione!!, se non ci sforziamo di raggiungere obiettivi comuni ho il timore che questo blog possa rimanere sterile e non uno strumento di unione e di informazione, quale mi auguro che sia.
Pertanto, chiedo a tutti voi che mi leggete, di contribuire alla divulgazione di questo messaggio:
"IL GIORNO 15 DICEMBRE 2005 L'ITALIA NON ACCENDE LA TV".
Diffondiamo questo messaggio nelle scuole, nelle università, nei posti di lavoro, in fabbrica, nei circoli, nelle case, nelle chiese e luoghi di culto, alle radio, tra gli amici e conoscenti, in rete con le e-mail, anche in TV e nei giornali (così vedremo chi di loro è indipendente).
Fatto questo, potremo fare tutto.
A presto.

dario solinas 01.11.05 23:44| 
 |
Rispondi al commento

grandissimo beppe, ho rivisto per l'ennesima volta il tuo video e sono pieno d'angoscia per le verità che non esiti a buttarci in faccia, però sono anche fiducioso che ce la faremo. dacci forza e insegnaci la via. a quarantanni non si chiede di meglio che ritornare sulle barricate per vincere questi cialtroni. a questo proposito dammi un consiglio su un testo che ho scritto su un giornalino locale e che ho dedicato (lui non lo sa) al politico di zona
La favola dell’uomo solo

C’era una volta nel piccolo villaggio di Sande, in Danimarca, un gruppo di ragazzi spensierati.
Il loro unico scopo era quello di giocare con la trottola, la corda e tutti i giochi che la fantasia e la povertà suggerivano.
Qualcuno in mezzo a loro , con i calzoncini corti e la pelle olivastra, già si distingueva per il suoi modi frettolosi e lo sguardo furbo. Capiva gia che bisognava guardare dove gli altri non guardano, …..in alto.
La vita scorreva lenta a Sande, troppo lenta per chi voleva volare.
Così qualcuno iniziò la sua avventura che lo portò a salire velocemente i gradini della scala sociale. Il successo portò tanti riconoscimenti e tante porte si aprirono. Il potere riempì di orgoglio e di amor proprio. Tanta gente ossequiosa intorno, tanti nuovi compagni.
Finchè un giorno non fu trovata una pietra con una incisione fatta da un antico saggio.
Il disegno riproduceva una piramide la cui base era larga e affollata, il vertice, al contrario era stretto e occupato da un uomo solo.
La vita scorreva lenta a Sande, in compagnia dei molti amici.
Oggi il tempo vola, in cima alla piramide, soli e in attesa di cadere.

salvatore de luca 01.11.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
nonostante sia un'affezionatissima lettrice del tuo blog (dopo aver assistito ad uno spettacolo a Milano -GRANDE!!-) è la prima volta che sento veramente di dover dire qualcosa... Anzi, di riportare qui qualcosa che ho letto.
Questo brano è tratto dal libro 'Un giornalista quasi perfetto' di David Randall ed a me ha dato molti spunti di riflessioni. Ecco qua:
"(...)I buoni giornalisti di tutto il mondo sanno che questo è il loro ruolo. Questo, sopratutto, devono fare; e di conseguenza devono anche:
-scoprire e pubblicare informazioni che vadano a sostituire voci e illazioni;
-resistere ai controlli governativi o eluderli;
-informare l'elettore;
-analizzare quello che fanno e non fanno i governi, i rappresentanti eletti e i servizi pubblici;
-analizzare l'attività imprenditoriale, il trattamento che riserva a lavoratori e consumatori e la qualità dei prodotti;
-confortare gli afflitti e affligere chi vive nel comfort, dando voce a quelli che di solito non possono far sentire la loro;
-mettere la società davanti a uno specchio, che rifletta le sue virtù e i suoi viz, ma sfati anche i suoi miti più cari;
-assicurarsi che giustizia sia fatta, che lo sappia in giro e che in caso contrario si indaghi;
-promuovere il libero scambio di idee, dando soprattutto spazio a coloro la cui filosofia è diversa da quelle dominanti.(...)".
Trovo sempre meno giornalisti che riescono a fare questo sulla carta stampata. Per fortuna che c'è Internet!
Grazie per scuotere le nostre coscienze con maestria.
Saluti!!
ps sono di Napoli e ho apprezzato tantissimo il tuo intervento. Ma mi sarebbe piaciuto sentirti parlare della privatizzazione dell'acqua in Campania che reputo uno degli argomenti più 'scottanti' del momento. Sarebbe favoloso se ne parlassi in uno dei tuoi post! Grazie!

Alberta Mandara 01.11.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
Da campano (sono di Cava De' Tirreni) sono orgoglioso che sei stato a Napoli a far divertire/pensare con la tua unica ironia ed energia.
Ricordo quando, appoggiandoti alla mia spalla di spettatore, nel tuo spettacolo a Pavia, dicevi (oltre che i veri "comunisti" erano le multinazionali) che non c'era una trasmissione televisiva, in Italia, dove ti avrebbero invitato o dove saresti andato per parlare solo per pochi secondi.
Sono rimasto però deluso quando ho sentito per radio che non hai approfittato dell'invito di Celentano. E' vero? E se si perchè non hai usato quell'ampio spazio (come è stato per Benigni) per farci ridere e riaccendere qualche neurone sopito come fai nelle piazze? Non pretendo di conoscerti ma da quel che dici ho supposto che non volevi diventare uno strumento di propaganda politica di una fazione, o essere accusato di esserlo. E' questo il motivo? Ma poi il tuo blog non è già considerato tale? Ti seguo con divertimento e passione ma mi rimane questo dubbio che solo tu, che denunci il colpevole "disinteresse" dei media sui fatti rilevanti del nostro paese/pianeta, puoi fugare. Ci sono motivi che non hai ancora rivelato sul tuo esilio televisivo? Quanto è autoesilio? Spero di non vederti solo nelle piazze in futuro ma anche su un LIBERO palcoscenico nell'etere italiano.
Con simpatia
Marco

Marco Adinolfi 01.11.05 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Sulla questione che ormai i mezzi d'informazione non abbiano più credibilità è un dato di fatto, come pure lo sia quello di mettere alla gogna giornalisti (una parola che a vedere i vari tg e leggere i giornali, viene oltremodo abusata) e comici come te beppe ed altri a cui non viene data la possibilità di esibirsi nel tubo catodico per non raggiungere, secondo "loro", i milioni di media fossilizzati e intenti a farsi gettare quintali di "merda", come hai detto nel tuo spettacolo, per non intaccare il loro beato torpore e ignoranza su cosa stia realmente succedendo intorno a loro. Io penso che il nano malefico abbia da che preoccuparsi, e non di battutine ironiche o presunte tali, ma di un operato, che malgrado i vari Porta a porta e tutti i quotidiani di informazione cerchino di mascherare, concentrando i loro sforzi su problemi di rara importanza mondiale come dev'essere quello di spiegarso come e perchè un tizio o un Caio non vadano in Tv, sta venendo sempre più a galla e che le tippo per nascondere la merda ormai siano finite oppure non siano grandi a sufficienza per contenerla.
Saluti a tutti

Amdeo Di Filippo 31.10.05 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Sul fatto che ormai i mezzi d'informazione non abbiano più credibilità è un dato di fatto, come pure lo sia quello di mettere alla gogna giornalisti (una parola che a vedere i vari tg e leggere i giornali, viene oltremodo abusata) e comici come te beppe ed altri a cui non viene data la possibilità di esibirsi nel tubo catodico per non raggiungere, secondo "loro", i milioni di media fossilizzati e intenti a farsi gettare quintali di "merda", come hai detto nel tuo spettacolo, per non intaccare il loro beato torpore e ignoranza su cosa stia realmente succedendo intorno a loro. Io penso che il nano malefico abbia da che preoccuparsi, e non di battutine ironiche o presunte tali, ma di un operato, che malgrado i vari Porta a porta e tutti i quotidiani di informazione cerchino di mascherare, concentrando i loro sforzi su problemi di rara importanza mondiale come dev'essere quello di spiegarso come e perchè un tizio o un Caio non vadano in Tv, sta venendo sempre più a galla e che le tippo per nascondere la merda ormai siano finite oppure non siano grandi a sufficienza per contenerla.
Saluti a tutti

Amedeo Di Filippo 31.10.05 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Molti avranno letto "Regime", con la post-fazione di Beppe Grillo: un libro sempre aperto a nuovi aggiornamenti, purtroppo. Si spera che, prima o poi, finirà questa schifezza. Ma chiedo: tutto questo finirà quando sarà tornato il (bravissimo) Santoro di turno? Sinceramente non credo sia questo il punto..
Vorrei, prima o poi, una tv che tenga a freno i politici ed i potenti, che allarmi la gente quando qualcosa non va. Ma quando parlo di potenti e politici, mi riferisco anche alla nostra sinistra: ci vuole un po' di obiettività, su! Può essere che sia meno sanguinosa, la censura ulivista, ma sempre censura è. Se c'è. E se non c'è, non vedo perchè non reinserire gente come Luttazzi, come Grillo, Biagi e Dario Fo, che non si sono mai fatti problemi nello sbugiardare il D'Alema o Berlusconi di turno. Secondo me è così che si può parlare di servizio pubblico, e dovremmo sforzarci tutti, a mio avviso, a fare qualcosa in questa direzione. Mi piacerebbe che facessimo qualcosa tutti - anche tramite questo blog - per rivolgerci in questa direzione ai nostri rappresentanti ed al genovese che ci ospita: perchè non affidare a Grillo venti minuti quotidiani da contrapporre a striscia la notizia? Non si tratterebbe della solita raccomandazione ad uno di sinistra: Beppe è una garanzia, ci piace sempre, chiunque critichi. Sarebbe piuttosto una pillola giornaliera di adrenalina, che risvegli le menti intorpidite della maggior parte degli italiani, una finestra verso il mondo dell'informazione vera. Il blog è stupendo, ma la tv arriva ovunque, si sa.
A tal proposito, leggo commenti di sostegno nel rifiuto di Beppe alla trasmissione di Celentano. Se non è libero di dire quel che gli pare, mi sembra giusto. Ma altrimenti.. Personaggi come Beppe hanno il consenso tra chi, di sinistra o di destra, almeno ci vuole vedere chiaro. Sarò ottimista forse, ma personaggi di questa levatura non possono che far bene per sviluppare un po' di senso critico che manca troppo dalle nostre tavole.

renato pesce 31.10.05 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Dario, non ti preoccupare non è così difficile. Ho 21 anni e da due anni a questa parte avrò acceso la televisione un paio di volte, e mi sento veramente in forma. Lo stesso ho fatto con la stampa cartacea usa e getta. Uso internet come fonte di informazione, ho le news, il meteo e il resto in tempo reale.
Non c'è altro di interessante in tv (film inguardabili, nessun canale divulgativo), perciò scarico io quel che voglio, senza pubblicità.

Quando la fibra ottica si diffonderà in un po' tutte le città ognuno potrà guardare programmi in diretta. Spero che questo possa far nascere una vera pluralità di televisioni indipendenti, come spero succeda anche per la telefonia via internet.

Ciao a tutti, zero tv

Luca Molari 31.10.05 08:50| 
 |
Rispondi al commento

RIFLESSIONI SU "PROPOSTA: SPEGNI LA TV"

Ciao Beppe ed amici del blog,
qualche giorno fà pensavo di iscrivermi al blog per lanciare la proposta di spegnere la TV, ma entrandoci ho constato che già altri prima di me, e di ciò mi compiaccio, avevano avuto la mia stessa idea, sintomo quindi di una esigenza sempre più sentita e collettiva.
Quindi, caro Beppe, ti sarei grato, a nome mio e di tutti coloro che hanno già avvertito questo bisogno, di regalarci questa esperienza, aiutandoci a concretizzare questa iniziativa che ci può aiutare a misurare la nostra forza ed a recuperare il nostro tempo ed il nostro pensiero; del resto ci sono canali di informazione alternativi, quali la rete, i libri, i giornali, la radio, il cinema, il teatro ecc..
Sono convinto, amici del blog, che possiamo disertare la televisione per un giorno intero, anche se vi confesso che la mia idea originaria era quella di disertare la TV per un'intera settimana, comunque una prima giornata sarebbe stimolante.
Dario

dario solinas 31.10.05 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cari tutti,
noi ci proviamo ad andare avanti, a parlare e fare la nostra parte per contrastare le mafie. Ma è dura. Da domani, anzi da poco fa, sarà ancora più dura...ma più interessante e più mirata.
I giornali e le televisioni fanno a gara per parlare di mafia quando sono testate locali di qui e parlano dei fatti delle regioni meridionali.
Parlano, parlano ma non sono mai precisi, non vanno mai al dunque, non dicono chi è mafioso e chi no, non si dice di convivenze, connicenze e cumulo di beni (come ha scritto recentemente ed efficacemente Elio Veltri). Gran parte dei nostri dipendenti fa lo stesso, e si risente se si dice che qualche problemino ce l'abbiamo pure qua, perchè si sà, le cosche vanno a investire e riciclare un po più a nord di dove sparano.
Noi abbiamo fatto un lavoro semplice, abbiamo preso le relazioni on line della DIA, i numeri della rivista Omicron, qualche scheda dei dati dello SCICO e qualche atto della Commissione Antimafia. Abbiamo estrapolato, ciò che riguarda la Liguria e Genova, anche i nomi, anche i settori di attività. Abbiamo fatto due tabelline e le abbiamo messe on line. Chi le pubblicherà? Chi prenderà coscienza del problema, oltre alle già impegnate forze dell'ordine e della magistratura? Noi andiamo avanti, ci proviamo. Nei prossimi giorni cercheremo di pubblicare altri documenti, come ad esempio quelli per spiegare come sono organizzate le diverse mafie, come agiscono e come si inseriscono e condizionano lo sviluppo economico delle nostre città, delle nostre regioni, di come entrano negli appalti pubblici, con ditte e amministrazioni "insospettabili".
Per chi vuole leggere questa "anagrafe" delle mafie può andare alla pagina http://www.genovaweb.org/smsperugina/mafia.html (chi vuole copiare e diffondere non ha bisogno di permesso, diffonda pure).
A presto

dalla Casa della Legalità
Christian Abbondanza e Simonetta Castiglion

Christian Abbondanza 31.10.05 00:32| 
 |
Rispondi al commento

no, grillo, non andare da celentano, mai.
quello è veramente il peggio del peggio, e pensare che qualcuno (a sinistra!!) creda veramente che stia facendo un dispetto al nano, è cosa che rattrista assai.
Gli sta facendo un grosso favore, invece, è questo il momento che si vince la partita, e lui mette in mezzo il joker, e la gente, cretina, applaude. Invece di concentarrsi sulla gara. Invece di sputtanarlo davvero!! Ora dice che lui la guerra non l'avrebbe mai voluta!!

carlo Kutufà 30.10.05 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Dai Beppe...vai da Celentano.
Fregatene del contenzionso con la RAI noi ti vogliamo vedere e sentire.
Se ce ne fossero 5 come te!!!!!!!!!!

Giuseppe Mazzei Avvocato 30.10.05 19:18| 
 |
Rispondi al commento

DAi Beppe...vai da Celentano.
Fregatene del contenzionso con la RAI noi ti vogliamo vedere e sentire.
Se c ne fossero 5 come te!!!!!!!!!!

Giuseppe Mazzei 30.10.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Salve, volevo solo dirti che dopo aver acquistato il Tuo dvd, da premettere che ne ho comprato 2 e uno l'ho regalato al mio vicino entusiasta senza masterizzarlo, ho arricchito ulteriormente la mia cultura sulla vita. Sei un grande e sinceramente vorrei avere la tua conoscenza di vita! Ti ammiro molto e non mollare xche' sono convinto che come me c'e' tantissima gente che anche se non l'ammette, o per interesse o per paura, ti ammira moltissimo! Ciao. Sicuramente verro' ad un tuo spettacolo quando lo farai vicino dalle mie parti.

Claudio Isopo 30.10.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Non so se vi siete resi conto che oggi al Tg2 dell'ora di pranzo stavano parlando della Notte Bianca di Napoli svoltasi ieri sera...hanno parlato dei vari personaggi presenti e "guarda caso" proprio quando è stato pronunciato Beppe Grillo si è bloccata l'immagine ed è stata sovrapposta alla sua voce, la canzone di Pino Daniele...sarà stata una pura coincidenza???IO NON CREDO PROPRIO!!!

Silvia Fiorillo 30.10.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

>E poi ci sono rimasto molto male per
>l’esclusione dalla lista.

>Che figura mi fa fare adesso, sono anni che gli >sto dietro, che mi faccio un c..o così, che >parlo malissimo di lui. Che lo chiamo Dorian >Gray.
>Sto consultandomi con il mio avvocato per >valutare se querelarlo per danni alla mia
>immagine.

hai letto "storia di garabombo l'invisibile" di scorza?
la denuncia sarebbe un bel colpo di teatro, però!

mariano sirigu 30.10.05 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego zio Beppe... vai da Celentano!!!

Chiara Caregnato 30.10.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Beppe vai da Celentano!!!!
TI PREGOOOOOO...fai qualcosa!!!

Inventati uno show, ma vai in televisione!! Fai un documentario, qualunque cosa!! Come nel 1993 alla RAI io me lo ricordo ancora!!

Marco Virgulti 30.10.05 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Lavorare da McDonald's

NO GRAZIE.....

http://www.jacopofo.com/

BOICOTTIAMO MCDONALDS

GI RO 30.10.05 05:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao. non sapevo decidermi,; dove posso scrivere quanto ho da segnalare? Ok...ci provo, scrivo su " Informazione". Pochi giorni fa sul quotidiano "La Repubblica" il governatore della sardegna renato Soru rivendica contro Tremonti il debito che lo stato ha nei confronti della Sardegna, circa 4.5 miliardi di euro. Soldi che sono della sardegna e che giustamente Soru chiede ad alta voce visto che Tremonti non riesce a trovare il tempo per ricevere il governatore. La sardegna come tutto il meridione è al collasso. In Sardegna chi lavora, chi presta e fornisce servizi allo stato, alla regione, si vede pagate le fatture con anni di ritardo, si va avanti con gli anticipi fatture , soluzione che hanno costi elevatissimi. Sicuramente anche il nord conosce queste realtà, ma vedi...noi siamo stati sempre al palo e molto emarginati...pertanto in nome del nostro statuto, giustamente Soru vuole i denari a costo di procedere contro lo stato. ciao

alessandro gallo 30.10.05 00:03| 
 |
Rispondi al commento

C'è stao un peridodo della nostra storia in cui si diceva pietà l'è morta ora mi sembra che sia morta anche la logica. Fondamento della logica è mettersi daccordo sul significato delle parole (lo dice Aristoltele). Il problemo è che come ha ben sottolineato la Guzzanti nello spettacolo Raiot le prime ad essere state uccise sono le parole. Confondere la comicità con la satira è un tranello astuto (??!!), Benigni è un comico ruffiano, come lo sono Bartolino, Vergassola. La satira svela, fa capire, crea collegamenti fa ridere perchè evidenzia incongruenze, fa saltar fuori verità celate, ci da una sveglia simpatica. Il dilagare di comici che prendono in giro Berlusconi, non fa che creare un nebbia di pensiro dalla quale emerge un' unica frase: lo prendono sempre in giro. Ma un conto sono i capelli, e l'altezza un conto i contenuti. E' per questo caro Grillo che lei, Luttazzi e tanti altri non siete stati citati. Tanto più che il suo impegno nei confronti del "Consumo" è quanto di più deleterio non solo per Berlusconi ma per il sistema che rappresenta.
complimenti

carmen sebastio 29.10.05 20:14| 
 |
Rispondi al commento

C'è stao un peridodo della nostra storia in cui si diceva pietà l'è morta ora mi sembra che sia morta anche la logica. Fondamento della logica è mettersi daccordo sul significato delle parole (lo dice Aristoltele). Il problemo è che come ha ben sottolineato la Guzzanti nello spettacolo Raiot le prime ad essere state uccise sono le parole. Confondere la comicità con la satira è un tranello astuto (??!!), Benigni è un comico ruffiano, come lo sono Bartolino, Vergassola. La satira svela, fa capire, crea collegamenti fa ridere perchè evidenzia incongruenze, fa saltar fuori verità celate, ci da una sveglia simpatica. Il dilagare di comici che prendono in giro Berlusconi, non fa che creare un nebbia di pensiro dalla quale emerge un' unica frase: lo prendono sempre in giro. Ma un conto sono i capelli, e l'altezza un conto i contenuti. E' per questo caro Grillo che lei, Luttazzi e tanti altri non siete stati citati. Tanto più che il suo impegno nei confronti del "Consumo" è quanto di più deleterio non solo per Berlusconi ma per il sistema che rappresenta.
complimenti

carmen sebastio 29.10.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO
AIUTATECI A MANTENERE VIVA LA CULTURA!
Se non lo avete ancora fatto, sottoscrivete a fate girare l'appello contro il taglio del FUS (Fondo unico per lo spettacolo) previsto dalla legge finanziaria 2006 inviando una mail con oggetto: CULTURA RICERCA INNOVAZIONE_NON TAGLIAMO IL FUTURO con la propria adesione firmata a teatro@archivolto.it entro mercoledì 2 novembre 05.
Le firme raccolte saranno inviate al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in una maxi lettera di 5 metri per 10.

Per il testo della lettera (troppo lungo per essere riportato in questa sede vai a www.archivolto.it
info 0106592.220
promo@archivolto.it

G R A Z I E !


ciò che cantava de andrè riguardo al nano "cheha il cuore troppo vicino al buco del culo" anticipava la frase dicendo"la maldicenza insiste batte la lingua sul tamburo fine a dire che un nano è una carogna di sicuro xchè ..."e quel nano divenne poi un giudice.
bisogna quindi stare attenti con le mal dicenze che avvolte possono solo rafforzare i "nani"credo che solo la Verità possa dire la sua.
ma chi è in grado di dirla? sembrerebbe che nella nostra amata terra la sappiamo dire solo per far ridere o qualcuno a dimenticato il sproprio mestiere?

giovanni beardi 29.10.05 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao amici di Beppe

Io mi rendo conto di quanto ci manchi il nostro guru nel tubo catodico, però si deve ammettere che il molleggiato sta facendo propio un bel lavoro (anche se nei monologhi a volte parte con certi svarioni incredibili, a mio parere).
E per quel che riguarda i magnifici 7, bè a mio parere devono ancora arrivare alle vette che hanno raggiunto i veri epurati.
Ma tutto questo è veramente solo un pretesto per nascondere agli italiani le vere tragedie.
Vedesi che nei quotidiani si sprecano pagine sulla disputa celentano, o sul caso dell'anno:
Albano - Lecciso.
Giornalisti Vergognatevi.
Non mi sembra di meritarmi una disinformazione del genere!
O forse si?

Stefano Tosi 29.10.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
perdonate il fuori tema ma è l'unico modo... Ora spiegatemi perchè cavolo Celentano va in televisione e spara a zero... e ogni anno è sempre li... Grillo nonostante siano pasati 20 anni dal suo scandalo è ancora un epurato della tv. La satira è satira... dove sta la libertà e la democrazia?.. Ciao Beppe, un abbraccio a tutti

Enzo Laudante 29.10.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,
non vorrei dirlo, sopratutto per l'infinita stima che nutro nei tuoi confronti ma, ti faccio presente che esiste chi è ancora più risentito di te per il mancato invito al presenzialismo da accatto nella trasmissione cult degli ultimi anni. Pare infatti che alla "trasmissione faro" del molleggiato, tu certo brillavi per la tua mancanza, ma sembra che dentierone Funari se la sia presa sul serio e non voglia più andarsene dallo studio di Vespa, non prima di aver parlato con il Presidente della Repubblica.
Fagli una telefonata ti prego...

stefano gallicchio 29.10.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il programma di Celentano solo la seconda puntata, in particolare quando erano presenti Valentino Rossi prima e Roberto Benigni poi; la performance con Rossi mi ha disgustato dato che quelle che dovevano essere battute erano "cagate pazzesche" e di sostanza non vi era nulla! Faccio un esempio:
- Valentino, tu sai quando sono le prossime votazioni?
- No, non ne ho la più pallida idea!
E se un MITO come Rossi non lo sa, perché mai dovrei saperlo io?????
Benigni mi ha divertito, lì per lì stupito… diceva delle cose: 'quando un comico prende troppo in giro un politico significa che lo vuole aiutare…' ma poi la mia opinione è cambiata:
permettendo un programma così, Silvio appare mooolto democratico, lo prendono in giro e lui non si lamenta, non li censura… perché lo permette? Perché non lo danneggia! Quella satira lì non gli dà fastidio, a due giorni dalle elezioni se la 'scrolla'. Invece le opinioni di giornalisti affermati, quelle sì che gli danno fastidio…
Insomma la mia opinione su questo programma potrei riassumerla con la frase 'Libertà obbligatoria' citando una canzone del fantastico Giorgio Gaber.

Roberta Gamba 29.10.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il programma di Celentano solo la seconda puntata, in particolare quando erano presenti Valentino Rossi prima e Roberto Benigni poi; la performance con Rossi mi ha disgustato dato che quelle che dovevano essere battute erano "cagate pazzesche" e di sostanza non vi era nulla! Faccio un esempio:
- Valentino, tu sai quando sono le prossime votazioni?
- No, non ne ho la più pallida idea!
E se un MITO come Rossi non lo sa, perché mai dovrei saperlo io?????
Benigni mi ha divertito, lì per lì stupito… diceva delle cose: 'quando un comico prende troppo in giro un politico significa che lo vuole aiutare…' ma poi la mia opinione è cambiata:
permettendo un programma così, Silvio appare mooolto democratico, lo prendono in giro e lui non si lamenta, non li censura… perché lo permette? Perché non lo danneggia! Quella satira lì non gli dà fastidio, a due giorni dalle elezioni se la 'scrolla'. Invece le opinioni di giornalisti affermati, quelle sì che gli danno fastidio…
Insomma la mia opinione su questo programma potrei riassumerla con la frase 'Libertà obbligatoria' citando una canzone del fantastico Giorgio Gaber.

Roberta Gamba 29.10.05 17:20| 
 |
Rispondi al commento

mi domando ,ma tutti questi comici ,di cui molti strapagati,sono in grado di fare i comici senza berlusconi. sempre Berlusca ,non se ne può più.

baiocco feliciano 29.10.05 13:55| 
 |
Rispondi al commento

"Si sa che la gente da' buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio,
si sa che la gente da buoni consigli
se non può più dare cattivo esempio"

Ecco, rimanendo in tema di De Andrè, questa mi sembra una bella citazione, e forse anche moooolto appropriata ai tanti saccenti del blog.

Cristina Andreoni 29.10.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

"la maldicenza insiste batte la lingua sul tamburo fino a dire che un nano è una carogna di sicuro perchè ha il cuore troppo troppo vicino al buco del culo"
forse non era proprio una citazione adatta, dai...si potrebbe "usare" il genio di de andrè un po' meglio non credi?
anzi forse le sue canzoni spesso ci ricordano come l'individuo è spesso soffocato dall'ignoranza e dalla chiusura della mentalità popolare. Ora, non è mia intenzione difendere Berlusconi, però credo che continuare a sparare a zero satiricamente sulla sua statura e non dire mai niente di costruttivo e acuto sia un po' da ignorantotti. La satira è satira e mi fa ridere, ma la politica non può e non deve essere costruita sulla satira, quando si entra in un discorso politico bisogna apportare informazione (come del resto fa Beppe) altrimenti si contribuisce alla poca credibilità che orami ha quasto paese delle banane

Cristina Andreoni 29.10.05 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Ogni politico che ha più potere viene comunque attaccato, quindi ora Berlusconi è il bersaglio da attaccare ovviamente! Però ammiro che nelle sue reti non vieta di deriderlo o criticarlo è piuttosto onesto, e questo non è un fatto da sottovalutare! E quindi mi sembra dopo esagerato che 6 canali su 6 lo attakkino! ovviamente quello che fa non andrà mai bana a tutti ma è ovvio che chiunque sia al potere sbaglia agli occhi di qualcuno e come qualcunìaltro della sinistra andrà al potere e si sporgerà, farà atti secondo la sua politica che lo renderanno criticabile anche lui avrà il suo FARDELLO da controbattere e andare avanti! Come nella vita ogni persona che si espone a cambiamenti e si fa avanti con le sue idee ganara disprezzo o onore..ma rispetto confronto le persone che criticano ma non hanno il coraggio di proporre code intelliggenti!!manu1987

Emanuela Tassi 29.10.05 12:17| 
 |
Rispondi al commento

C'è poco da dire, bello l'articolo di Maltese ieri sulla Repubblica. Spero di vederti stasera a Napoli alla Notte Bianca.

Pasquale Scarpellino 29.10.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Mai dare retta ai voltagabbana Beppe!

P.S.
Stavo ascoltando una canzone di De Andrè (il giudice) che recita così "un nano è una carogna di sicuro perchè ha il cuore troppo vicino al buco del culo" altro che Nostradamus.
Tieni duro Beppe!

Giovanni Paolucci 29.10.05 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Mai dare retta a volta gabbana Beppe!!

P.S.
Ascoltavo una canzone di De Andrè (il giudice) che recita cosi "un nano è una carogna di sicuro perchè ha il cuore troppo vicino al buco del culo"
Altro che Nostradamus!
Tieni duro Beppe!

Giovanni Paolucci 29.10.05 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera, a Matrix Bobo Craxi ha detto che si augura che tu possa rientrare presto in TV perché dici cose importanti.
Gli risponderai?

Marisa Conte 29.10.05 04:26| 
 |
Rispondi al commento

Forse sono parole che dovrei rivolgere non ai lettori di questo sito, ma tutti quelli che ancora non lo hanno fatto. Parliamo tanto di "errori" e dimenticanze frutto di una eloquente corruzione che dilaga in ogni punto del nostro, posta alla base di tutti quei fatti a cui noi consacriamo l'appellativo di "problemi". Beh, a me va di ragionare pere assurdo: pensate di essere voi al loro posto, pensiamo di essere noi al loro posto, di avere la possibilità di rendervi la vita più comoda di quella che già non avete, pagando come prezzo un insignificante senso di colpa come quando da bimbo rubi la tua prima caramella all'amico che ti siede di fianco assieme alla sua inseparabile ingenuità. Un sentimento di colpa di varie forme ed intensità, ma in tutti i casi (o per lo meno nella maggior parte!) un qualcosa che svanisce nel nulla, la debole fiamma di una candela soffocata dal vento...
Ebbene, chi di voi? Chi è che non avrebbe il coraggio? La colpa la nostra. Noi siamo totalmente ignoranti di quello che ci accade e se fosse un "trenino" di uomini la testa è dei giovani (ed è la cosa peggiore, e non è un caso che lo sia!); chiaramente davanti a loro ci sono io. Molto più forte e la rabbia scaturita dalla nostra indifferenza che quella nata dalla visione di tanta ingiustizia. Tanta gente ha dato la vita per delle parole come libertà, uguaglianza e tutti i diritti di cui oggi noi ne godiamo avaramente senza rispetto per il loro sacrificio. Abbiamo il dovere di far valere i nostri diritti ad ogni costo, battendoci con tutte le forze non per essere uguali (perchè non lo siamo), ma affinché tutti abbiano le stesse possibilità.

Cancella pure la mail anonima, io il mio nome non lo conosco. Non esisto, come non sono tangibili le cose che inseguo, ma io so che esistono perchè lotto per raggiungerle con il desiderio di impegnarci tutte le mie forze senza la pretesa di farlo.

Busch 29.10.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo,
credo che tutta questa polemica su Celentano e il suo programma sia davvero una vergogna. é proprio vero che giornali e tv non hanno nulla di meglio da fare che gettarci fumo negli occhi per rintronarci e nasconderci o meglio tacere quelle notizie che sei costretto a darci tu nei tuoi spettacoli. Pensando alle polemiche su Rockpolitik mi viene in mente, non so perchè, quasi per una incomprensibile associazione di idee ( pensa agli scherzi che fa la mente)alla vicenda Lecciso-Albano.
Comunque viva Celentano, Benigni, Santoro, Biagi,Vergassola ecc.

Giorgia Mazzucco 29.10.05 00:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusi, Sig. Cancelli....ho sbagliato a scrivere

comunque rispetto la sua posizione, seppur non condividendola.

marco virgulti 28.10.05 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo dire al signor Cappelli, che non si tratta di ragionare con la propria testa, ma semplicemente di leggere le leggi, i documenti e i risultati delle sentenze; sfortunatamente le cose che dicono santoro, biagi, travaglio, grillo ecc non sono delle elugubrazioni senza fondamento atte a farci odiare il sistema in cui viviamo...con internet ti togli tanti dubbi e sicuramente li si sentono tutte le campane.

Non è nemmeno una questione di interpretare i dati politicamente....le conclusioni sono cosi lapalissiane..uno di destra (quella vera, perche' berlusconi e il suo governo -salvo qualcuno- sono una offesa anche alla destra) o liberale dovrebbe sentirsi OFFESO da quello che stanno combinando questi soggetti e anche quello che stanno permettendo a taluni uomini d'affari e manager senza scrupoli.

niente di personale

Marco Virgulti 28.10.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Signor Cancelli

lei pensa seriamente che non ci siano nel mondo 76 paesi che abbiano giornali???
altrimenti almeni gli scontrini ci sarebbero.
In italia l,informazione libera sulla stampa si limita a solo
a pochi (3o4) giornali. il resto è a nano unificato,anche perchè la maggior parte sono di sua proprietà ed dei suoi alleati(politico -industriali), che compattamente fanno restare al margine dell'informazione tutte le notizie fondamentali.

Forse nel mondo farebbe fatica a trovare solo più paesi con reality show del nostro.

mauro durante 28.10.05 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Tg 5 del 28 ottobre ore 20 30, ma come ti vanno a fare vedere un servizio di 2 due minuti dove si dice che il successo della seconda puntata di rockpolitick è da additare alla ragazza che si toglie il vestito rosso...
Ma andate a cagare tutti quelli del tg5 e chi lo guarda.

lello 28.10.05 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
a proposito di informazione e del programma di Celentano, sono giorni che mi gira in testa una domanda.
Ma è possibile che "questi" davvero sono caduti in una trappola dovuta alla clausola di non-censura posta sul programma di Celentano?
Davvero il berlusca è così imbecille da dare un seguito alla lista nera?
Davvero i dirigenti rai non avevano la minima idea di cosa stava preparando Celentano????

Già ho sentito commenti del tipo: "ecco, questa è la prova che non siamo in un regime; che la sinistra grida alla dittatura solo per il proprio ruolo di opposizione al governo..

E poi ancora, pensando all'italiano medio, mi chiedo: è davvero una buona idea o alla fine questa "bomba mediatica di vera informazione" viene lasciata "brillare" per convincere gli indecisi che... vedete..... la destra è democratica, la destra è vittima degli intellettuali di sinistra.....

E poi, ancora, a cosa ci siamo ridotti: a dover andare alla corte di Celentano per far udire la nostra voce. Con tutto il rispetto per quel che sta facendo ora in tv ma io Celentano proprio non lo sopporto. Non sopporto la sua ignoranza, la sua volontà di ergersi a grande saggio del popolo.

ciao
Monica

Monica Conti 28.10.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Se l'Italia fosse davvero al 77° posto in classifica per libertà di stampa, non ci sarebbero neanche gli scontrini fiscali.
Ma siete capaci di pensare con la vostra testa????

William Cancelli 28.10.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento



Username: Password:
Benvenuto anonimo - Visitatori: 207
Menu

· Home
· Gruppi
· e-Books
· Argomenti
· Guida a Bittorrent
· Rassegna Stampa





--------------------------------------------------------------------------------
Tecnologie Web : Attenti a Skype che si mangia il credito

Un lettore, Francesco, segnala che se avete acquistato traffico telefonico su Skype e non lo usate almeno una volta ogni 180 giorni, perdete i vostri soldi.

La clausola, piuttosto ben nascosta al punto 6.5 delle condizioni del servizio (in inglese), recita testualmente: "A credit balance for SkypeOut service expires 180 days after last chargeable usage of SkypeOut service. Credit balances not used within said 180 day period will be lost."
Nessun problema per le chiamate da computer a computer, ma se usate SkypeOut, il servizio di Skype che consente (a pagamento) di fare chiamate da computer a qualsiasi normale telefono, fate attenzione a non lasciar trascorrere più di 180 giorni senza usare il servizio a pagamento.

Il comportamento di Skype non è molto corretto: certo, bisogna sempre leggere tutte le condizioni e tutte le clausole di ogni contratto, e Skype non è l'unico operatore telefonico che ti dice "consuma entro tot tempo, altrimenti addio credito", ma per ovvie questioni di trasparenza e facilità d'uso, sarebbe molto più onesto (e perfettamente fattibile) far comparire nel programma un avviso poco prima della scadenza.

[Aggiornamento (2005/10/12 9:35): come segnalato da vari lettori, la scadenza del credito è indicata nella pagina Web dell'account Skype, ma per vederla occorre accedere al proprio account; occorre quindi un gesto attivo da parte dell'utente, mentre sarebbe più semplice e trasparente che se ne incaricasse Skype -- o almeno ci provasse un po' più attivamente]

Varrebbe la pena di valutare come si comportano in questo senso i programmi alternativi. Se Skype vuole restare leader nel settore, farà meglio

cutolo renato 28.10.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

"Corruzione, mafia e giustizia sono una mistura da capogiro. Aggiungeteci Silvio Berlusconi, la sua enorme ricchezza, il suo smisurato potere mediatico, il suo approccio alla politica altamente personale e il suo singolare modo di guardare al passato e il cocktail diventa ancora più forte"

Ma un libro che inizia con queste parole quanto può essere vero e equilibrato.
E poi che noia questi di sinistra che in ogni momento ti dicono "leggi questo libro....."come se la loro verità debba essere quella di tutti gli altri.
MA SMETTETELA!!!!!!!!!!!

William Cancelli 28.10.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

per chi capisce lo spagnolo, siti di giornali stranieri (argentina e spagna)che oggi parlano di berlusconi e censura, citando rockpolitick e la performance di benigni. soprattutto gli argentini evidenziano il 77°posto dell'Italia nella classifica della libertà di stampa...
siamo famosi nel mondo!!!!

http://www.clarin.com/diario/2005/10/28/conexiones/t-01079107.htm
http://www.elmundo.es/index.html?a=9c6a011fff4b4bd3db12d0f473c6ec0a&t=1130513236

giorgio villa 28.10.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

C'è ancora qualcuno che vede di buon occhio il nostro capo del governo. A questi consiglio un bellissimo libro scritto da un giornalista inglese: "L'ombra del potere" di David Lane.

maria mombelli 28.10.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

RINGRAZIATE LE DESTRE CHE SONO AL POTERE, LE QUALI VI FANNO SENTIRE MIGLIORI DI QUANTO IN REALTA' SIATE.
MA DOMANI O FORSE DOPO DOMANI QUANDO LA SINISTRA SARA' AL POTERE CON CHI VE LA PRENDERETE....E SOPRATTUTTO COME VI SENTIRETE??

William Cancelli 28.10.05 16:49| 
 |
Rispondi al commento

agli okki di un ventenne leccese come me la situazione appare sempre più...ke skifu te paese

John Gnoni 28.10.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Stavolta voglio proprio vedere se il portatore nano di peli avrà da sparare anche sull'esilerante e terribilmente attinente intervento di Roberto Benigni ieri da Celentano,sulla "questione italiana". Personalmente trovo vergognoso che sia un 'artista,affermato a livello internazionale, a doverci ricordare cosa sia la democrazia.NON ricordiamo più cosa sia ma pretendiamo di insegnarla dietro una divisa ad un popolo di cui ignoriamo e/o stereotipiamo la cultura.Io ho solo 21 anni,ho una nonna di 95 che ben si ricorda cosa volesse dire la parola "regime" e la "salvezza" o condanna(basti vedere la capillare,invalicabile e oscura presenza delle basi militare nella mia sardegna)arrivata dalle bombe sulla città e che ancora paghiamo.Mussolini aveva un manuale di gestione delle folle,basato su un indottrinamento tangibile,palese.Oggi le giornaliste si riempiono le labbra di silicone per apparire pochi secondi in tv,quando un bravo giornalista dovrebbe colmarsi la bocca solo di verità:e non una verità,rossa o nera che sia,ma la Verità,che noi comuni mortali subiamo passivamente,drogati da questo bombardamento mediatico,senza "televoto" o diritto di replicare,dal calcio pay che svuota gli stadi,dai finti dibattiti pseudo politici,da gente che pretende "par condicio",nemmeno pars condicio!Non parlano inglese ma hanno gli amici stranieri,non parlano italiano e per giunta non lo capiscono, ma lavorano per l'acculturamento del paese e per la famigerata italianità.Io sono una piccola parte del futuro che verrà e sto crescendo sotto uno stato inadeguato,incompetente che sta portando noi e l'italia stessa al disfacimento culturale,politico ed economico.Crescere con questi modelli mi fa perdere le speranze,voglio dire ciò che penso,giusto o sbagliato che sia,e non voglio doverlo gridare da dietro le sbarre,non volevo nemmeno scriverlo sul tuo blog grillo,ma voglio sentirmi libera di giudicare,di ascoltare tesi e antitesi,rivoglio solo il mio diritto di scegliere.Ciao beppe

Carolina Pisu 28.10.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

http://www.disinformazione.info/intervistatravaglio.htm

fatevi un giro.....questa è la roba che segna il confine tra la liberta' di parola secondo berlusconi..in pratica quando uno gli dice la verita su i suoi sporchi comodi....

Marco virgulti 28.10.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Io mi divertirei a vedere un faccia a faccia Grillo e Berlusconi mediato dal gran farneticatore Celentano.
Chissà, magari puoi accettare l'invito solo a patto che con te venga il portatore nano di democrazia.

Marcello De Santis 28.10.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma bisogna davvero spendere tante parole per quello show di PSEUDOLIBERTà che non voglio neanche nominare? A me sembra che abbia avuto un troppo risalto. Giornali, trasmissioni televisive, non so fin dove ma si parla di Celentano da un giovedì all'altro. E' addirittura entrato nel gergo essere rock o lenti... A me sembra che siamo tutti un pò SCEMI

Glautrand Laurel 28.10.05 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho deciso, io da Celentano non ci vado!

Michele Carbone 28.10.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Io credo sia Neccessario riflettere molto sul fatto che Celentano per 4 misere puntate prenda 1.400.000 di EURO!!!!!!!
E la maggiorparte di noi itlaiani lobotomizzati a guardare il suo programma e su tutto quello che dice "ma che bravo" "ma com'è simpatico" "ma fa bene a dire tutte cose" "ha ragione menomale c'è gente come lui" Si che fa miliardi alla faccia nostra sono i classici lupi travestiti d'agnello e mi fanno più schifo di altri.Predicano bene e razzolano male. TROPPO FACILE!!!! Ti prego non andare da Celentano perchè ti trovo una persona molto intelligente e la tua satira è giusta e superiore a queste bassezze a scapito delle persone non benestanti fatte solo per gonfiarsi i portafogli.

Elena Bologna 28.10.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè il Sig. Grillo non dice che anche il blog non è nient'altro che una fonte di ispirazione gratuito per i suoi spettacoli!!
GENIALE!!!!!!!!!!

William Cancelli 28.10.05 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Si vai anche tu in RAI e da Celentano......come se di soldi dalla RAI non ne hai già presi abbastanza.
MA POI CI VAI A FARE.....QUELLO CHE DICI LO SENTO TUTTI I GIORNI AL BAR

William Cancelli 28.10.05 12:53| 
 |
Rispondi al commento

io sono d' accordo con chi dice che devi per favore anche tu andare da Celentano ...magari all' ultima puntata, basta che ci vai.
Ti ho scritto un mio commento nella blog sbagliata....sul dito medio del potere e solo dopo(poichè è la prima volta che scrivo) che dovevo inserirlo quì.
Comunque ti ammiro troppo e dopo ieri con Benigni ho capito ancora meglio di quanto sia importante x un paese come il nostro avere Gente MITICA come voi!!!!

FEDERICA CONVERSINI 28.10.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè non lo si dice apertamente che per un politico o un comico(a volte la distinzione è quasi impssibile) attaccare il governo in carica è prima di tutto un investimento economico?? Si propio così un investimento economico, perchè oggi, con l'aria che tira, solo per il fatto di attaccare il governo e Berlusconi, automaticamente ti dà un posto d'onore in tutte quelle trasmissioni che denunciano una mancanza di libertà di comunicazione; denuncia peraltro assurda sia per l'enorme numero di queste trasmissioni (ma allora dove è questa censura) ma soprattutto per la completa assenza di contenuti. Ma vi pare logico che per una trasmissione come Rockpolitic la Rai abbia pagato un ingaggio di 1.400.000 euro, per cosa poi per sentire le stesse cose che ormai abbiamo sentito e risentito senza neanche un nuovo stimolo di riflessione. Ma si continuiamo a difendere gente del genere (Santoro Luttazzi Celentano Grillo) solo perchè non alcuni di loro non sono più graditi in Rai ( come se avessero il posto fisso, o solo perchè dicono cose serie e importanti??!!??))
Grillo vai anche tu da Celentano tanto la rai è obbligata a farti parlare e a pagarti per quello che dirai!!
In fondo tu l'investimento l'hai fatto!!!

William Cancelli 28.10.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Quanto dici è vero, soprattutto questo punto:
il Corriere della Sera ha dedicato le prime tre pagine alle farneticazioni sui comici, un record mondiale di contro informazione.
E allora tutto si fa chiaro.
Queste c..te servono solo come pretesto al governo e ai media per non parlare dei problemi veri.
Di recessione, mafia, legge elettorale truffa, condanna a Previti, Fazio, Fiorani, eccetera, eccetera, eccetera.

Poichè però purtroppo in Italia le cose vanno così, e da una tua intervista a Repubblica ho letto che sei stato invitato da Celentano ma hai rifiutato, chi potrà mai parlare seriamente dei problemi veri in tv??
Secondo me una tua pur fugace apparizione in tv, con tutti i limiti e le polemiche annesse e connesse, potrebbe comunque svegliare un poco alcuni cervelli intorpiditi e rincoglioniti.
Non voglio entrare nel merito di una tua decisione personale che rispetto, e non so che tipo di intervento in trasmissione ti sia stato proposto, però penso che se tu provassi a sottoporre la questione ai lettori di questo blog (una domanda del tipo: dovrei partecipare o no secondo voi?) molti di loro vorrebbero una tua presenza in tv.
Complimenti e continua così!
Con tanta stima, Andrea.

Andrea Varisco 28.10.05 12:39| 
 |
Rispondi al commento

PARE PESSIMISTA,

IL BAMBINO DENUTRITO,

CIECO,

SENZA UNA GAMBA.

PARE PESSIMISTA,

INTERVISTATO DA UN GIORNALISTA.

David Papini 28.10.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Stanno offendendo le nostre intelligenze!!!
Censuriamo tutti i telegiornali e giornali che, oltre a fatti raccapriccianti di cronaca non dicono niente. Censuriamo tutti i programmi di ”informazione” e anche le previsioni meteo, tanto non dicono la verità neanche loro!
L’unica vera informazione SERIA che siamo riusciti ad avere, l’abbiamo ricevuta da te, da Striscia e dalle Iene.
Beppe non ti confondere con quelli che, sotto qualsiasi bandiera, non dicono e soprattutto
non fanno niente di concreto oltre ad aumentare l’audience della Rai da noi PAGATA per farci prendere in giro.
Ti prego non andare da Celentano!!!
Tu sei una persona seria, ti prego continua così.

Patricia Marinelli 28.10.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

...................tu sei Rock...ma anche noi lo siamo.....peccato..che tu non possa " informarci" con la presenza in tv. Ieri Benigni è stato qualcosa fi ..non ho parole. Con te l' apoteosi sul serio. Berlusconi è ormai cotto. Ciao

alessandro gallo 28.10.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera Vespa ha detto nel suo programma che il commissiario dell'antitrust lo tiene d'occhio e se sgarra ZAC lo castiga invece a Celentano è permesso tutto ... mah! cmq celentano prima o poi si leva dalle p...e ma vespa???? 7 sere su 7 con quel din don ... 7 sere su 7 che intavola discussioni e il caro buon VESPA dovrebbe ringraziarlo Celentano visto che sono due sere che non si deve spremere i neuroni per pensare a cosa appioparci.
Celentano fa comodo a Berlusconi per questo lo lascia dire, tutti i suoi scagnozzi sono incavolati ma Silvio se la ride perchè sotto elezioni gli fa comodo uno che parla male di lui non scordiamoci che un "genio" delle comunicazioni l'importante è parlare di lui, l'importante è che ci sia sempre lui, il suo nome il suo faccione, le sue promesse ... del culo a mortadella di Prodi si accenna e si fanno le corna al suo nome ... per Berlusconi RockPolitic è vera e buona propaganda elettorale e spende solo l'abbonamento RAI sempre che lo paghi. Feltri ieri nella sua eleganza e con i capelli come la Caselli ma bianchi era una iena ma doveva darsi un tono, definisce Benigni un intoccabile ma da quale armadio di naftalina è uscito Feltri ma rimettiamocelo per favore!!!
Caro Beppe hai ragione ad indignarti tu nella black list non ci sei e non essere considerati da Berlusconi non fa bene alla tua carriera .. essere nella black list fa aumentare i cachè di Voi cattivoni senza Dio, essere nella black list fa diventar famosi, oddio ma non è che la Lecciso e Costantino si vedranno a Zelig???
saluti a tutti
e W la libertà di ridere
Elena Dell'Ira

elena dellira 28.10.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Perdonami Beppe ma ti devo fare un appunto, la prossima volta MAFIA scrivilo in grassentto e anche in maiuscolo e non per quello che è appena successo in calabria, ma perchè la storia del nostro paese è intrisa di mafia dalla liberazione degli americani alla fine della seconda guerra mondiale fino ad oggi.

Giuseppe Gallo 28.10.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, in merito alle tue denuncie riguardanti la malainformazione in Italia, vorrei segnalare come dal 1 ottobre 2005, giorno dopo la scadenza dell'ultima proroga data dal governo agli inquilini sotto sfratto esecutivo, siano iniziati in tutta Italia (migliaia di famiglie solo a Roma) gli sgomberi con l'uso della forza pubblica. La maggior parte dei casi riguardano persone anziane con pensioni al limite della sopravvivenza. Per anni sono state date queste proroghe e nel frattempo le istituzioni non sono state in grado di provvedere a questa emergenza abitativa. Con il mercato degli affitti per famiglie ormai inesistente e con l'impossibilità per le persone anziane di accedere ai mutui bancari, è evidente che tutta questa gente è stata abbandonata a se stessa.
Ma di questo dramma che si consuma centinaia di volte al giorno, sui mezzi d'"informazione", nemmeno l'ombra. Forse perché gli sfrattati tirano meno delle vicende Lecciso-Al Bano?

Fabio Lugaresi 28.10.05 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe dalla Puglia. Voglio esporti un mio quesito su quanto accade in TV: ma perchè Berlusconi non ti cita tra i suoi "nemici" e perchè Celentano non t'invita nel suo programma? Sono con te e spero che possa continuare la tua battaglia. Condivido la tua battaglia per l'energia alternativa e infatti mi hai convinto a installare i pannelli solari.
Ancora grazie per l'occasione e forza Genoa!
La prossima volta che passi per la Puglia prometto di esserci. A settembre non ho potuto perchè avevo un esame all'Università, altro argomento su cui non mi soffermo perchè non esattamente informato. Mi riferisco alla riforma Moratti di cui purtroppo non ho letto il testo. Mi ha fatto male vedere una nostra dipendente alzare il terzo dito agli studenti. Ma chi ci governa? Spero, per il bene del nostro Paese, che il nano portatore di ottimismo forzato possa tornare ad esibirsi sulle navi da crociera il prima possibile.
Un abbraccio di cuore dalla Puglia e forza Genoa!
Giovanni Dimita

giovanni dimita 28.10.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera come moltissimi ho guardato la trasmissione di Celentano: che belle e che risate, le canzoni di Crozza!, e Cornacchione poi si è superato... ma l'iperbole ha raggiunto il suo climax con Benigni.
La protagonista assoluta ieri sera è stata la Satira. Grazie per due ore di sano e intelligente divertimento, mi scendevano le lacrime dagli occhi quando Benigni pernacchiava Prodi per conto di Berlusconi... grazie ancora Adriano & Co.

Laura Vergani 28.10.05 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro
Beppe
Come mai non leggo un tuo commento sul programma rockpolitic ?

Forse perchè tu sarai uno dei prossimi ospiti ?

Mi piacerebbe molto se tu partecipassi ad un programma del genere.

Un saluto da un affezionato

Giuliano

giuliano zaina 28.10.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro
Beppe
Come mai non leggo un tuo commento sul programma rockpolitic ?

Forse perchè tu sarai uno dei prossimi ospiti ?

Mi piacerebbe molto se tu partecipassi ad un programma del genere.

Un saluto da un affezionato

Giuliano

giuliano zaina 28.10.05 08:56| 
 |
Rispondi al commento

I giornalisti sono dei TERRORISTI: non si può dire a mezzogiorno che le uova sono VELENO e poi smentire tutto la sera stessa. Hanno messo in ginocchio il settore avicolo italiano e se continuano così lo affosseranno. Dopo che cosa mangiamo, i polli importati dalla cina? Quelli si che sono pieni di antibiotici.

Paolo Cecchetto 28.10.05 08:37| 
 |
Rispondi al commento

stasera ho visto Porta a Porta.
Si è discusso a lungo se la satira sia lecita o no se indirizzata ad una singola figura politica, sostenendo che la sinistra abbia usato e usi i Comici come propaganda politica. Come spunti per i vari interventi sono stati trasmessi spezzoni vecchi e nuovi di interventi di Benigni. Il dibattito si è protratto con toni sempre più accesi fino a sfiorare la lite sostenendo che "certa" satira non si deve fare.
Nemmeno una parola è stata spesa per uno spezzone che ha mandato in onda Celentano dove il buon Raimondo Vianello si confidava con Antonella Elia dicendosi soddisfatto di aver finalmente trovato un rappresentante politico degno di ottenere il suo voto nella persona di Silvio Berlusconi, episodio che non ricordavo e che mi è parso agghiacciante. Mentre la satira tende ad esagerare i difetti di una persona o di una linea politica evidenziandoli e rendendoli ridicoli, l'episodio di Vianello era, per la serietà con la quale venivano espressi i concetti, un'esplicito invito alle persone che lo seguivano con piacere come personaggio televisivo a seguirlo anche nelle imminenti (all'epoca evidentemente) elezioni. Che su questo si sia sorvolato da Vespa mi pare significativo.

Altra cosa brevemente: si è criticato Celentano per aver detto che le case popolari sono degli obbrobri costruiti su accordi politici, dicendo che erano necessarie per i cittadini. Mi sembra un po' come dire che: se il popolo è affamato e, a causa di accordi fra partiti, gli si diano feci di cui nutrirsi, non si debba lamentare perché in fondo mangia.

eros zabeo 28.10.05 02:35| 
 |
Rispondi al commento

Consolati, Beppe, che hai un predecessore veramente illustre:

Quando il regime ordinò che in pubblico fossero arsi
i libri di contenuto malefico e per ogni dove
furono i buoi costretti a trascinare
ai roghi carri di libri, un poeta scoprì
(uno di quelli al bando, uno dei meglio) l'elenco
studiando, degli inceneriti, sgomento, che i suoi
libri erano stati dimenticati. Corse
al suo scrittoio, alato d'ira, e scrisse ai potenti una lettera.
Bruciatemi!, scrisse di volo, bruciatemi!
Questo torto non fatemelo! Non lasciatemi fuori! Che forse
la verità non l'ho sempre, nei miei libri, dichiarata? E ora voi
mi trattate come fossi un mentitore! Vi comando:
bruciatemi!

Bertolt Brecht

Francesco Martini 28.10.05 01:44| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe

Il calcio, i reality ,la tv a canale 5 unificato(e siamo ancora fortunati ,per ora, fede va ancora solo su r4),e la stampa a nano unificato.
Chi fa informazione libera come ormai solo i comici o rari giornalisti devono insistere ,sulle vostre gag nascono moti carbonari .
FUORI lo straniero nano ,straniero si ,alla democrazia alla liberta all'uguaglianza,ma il nano non è neanche straniero a questi concetti è proprio extraterrestre(indipendence day).

Per favore BEPPE GRILLO ,molti, credo vogliono che tu vada da Celentano, io te lo chiedo con la testa sotto i tuoi piedi
, e ti puoi anche muovere (Celentano con benigni e la lettera
mi ha ricordato il film).
So che la rai non è stata propio carina con te ,ma li parli a oltre 10 milioni di italiani e per la gente è molto importante che il nano non perpetui la sua dittatura,vai e aiuta anche tu a risvegliare dalla apatia televisiva l'italiota. Tutti sappiamo che lo fai per noi calpestando il tuo orgoglio siamo con te fallo per noi.

mauro durante 28.10.05 01:32| 
 |
Rispondi al commento

La massima preoccupazione dei nostri Tg sono, in ordine:la marini che lascia cecchi gori, al bano e la lecciso, calcio e formula1, poi se avanza tempo magari parliamo dei polli...e i polli siamo noi!Noi che non siamo più capaci di prestare attenzione alle cose davvero importanti, ma non perchè siamo scemi bensì perche ci riempiono la testa di frottole. Noi che vogliamo mangiare carne tre volte al giorno e poi ci lamentiamo se i polli vivono in minilocali e le mucche diventano pazze.Attenzione ai maiali,tra poco toccherà anche a loro.
Ascoltate gente,imparate a guardare trasmissioni che fanno vera informazione,aprite gli occhi e usate la critica......chi lo sa che l'anno prossimo non ci si riesca a liberare del nano!

Marta Alberti 28.10.05 01:30| 
 |
Rispondi al commento

pisapia stefano hai ragione.....
ma non disperare!!! berlusconi, con il suo ragioniere tremonti, assicura che non aumentera' le imposte sulle rendite finanziarie!! come se un lavoratore comune abbia delle rendite finanziarie...l'unica che si ha è per la precisione una rendita immobiliare, chiamata "rendita catastale" che rappresenta l'imponibile per il calcolo dell'ici di cui parli, che hanno tolto al clero, riducendo cosi gli introiti ai comuni "spreconi" già molto tartassati dalla finanziaria.

vediti la puntata di report su ricucci e lo scandalo banca d'italia e capirai

marco virgulti 27.10.05 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, hai perfettamente ragione nel post ad affermare che tutte queste stupidate che dicono a rockpolitik fanno gioco ai nostri dipendenti per celare i problemi veri del paese in campo economico e politico....(per non parlare dell'intevista a gates....) e mi chiedo: ma se celentano toccava i problemi veri (tipo i processi del premiere e tutto il resto) secondo voi, stava ancora a fare il programma in prima serata???
luttazzi, grillo andate in tv e dite tutto quello che c'è da dire!!!
vediamo poi se c'è la liberta di parola....

Marco Virgulti 27.10.05 23:48| 
 |
Rispondi al commento

sono icazzato rosso e'passata la legge sull'ici per le chiese oltre tutto questa legge non prende solo le chiese ma prende tante altre categorie , cosi il vaticano gia' stato ricchissimo di per se diventera sempre piu' ricco , l'unici che rimarranno a pagare l'ici saranno quei poveretti che per comperarsi una casa anno fatto e stanno facendo enormi sacrifici ed oltre tutto vedremo se no l'aumenteranno pure perche' ai comuni verranno a mancare delle entrate premetto che qusta icazzatura viene dal cuore io il problema

Postato da: pisapia stefano il 27.10.05 20:51
-------------------------------

Beh, qualcuno dirà, ma ci penserà il CS! Gliela farà vedere lui alla destra! Davvero? Ma qualcuno ha informato anche l’on. Egidio Banti della Margherita? No, perchè va in giro dicendo che non solo lui è stato fra i sostenitori di questa legge, ma che si batterà perché l’effetto sia retroattivo, in modo che lo Stato rifonda la chiesa dell’ICI pagato dal 1993 ( da quando la nuova ICI è entrata in vigore) fino ad oggi. Purtroppo non è una boutade. L’on. Banti ha fatto anche l’esempio della clinica Alma Mater di La Spezia, che non solo non dovrà più pagare l’ICI, ma potrà chiedere la restituzione delle cifre pagate. Il fatto che l’on. Banti sia stato eletto a La Spezia è solo un puro caso, ovviamente. Ma quanto costerebbe al nostro già dissestato paese questa corsa al rimborso? Si parla di miliardi di euro, gente: basta moltiplicare 300 milioni all’anno per 12 anni. E chi li pagherà? Ma noi, certo!
http://www.democrazialegalita.it/barbara07ott05.htm

Fabrizio ediluz 27.10.05 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine del 1999 il Presidente del Consiglio Massimo D'Alema ha querelato Forattini per una vignetta in cui il premier era raffigurato intento a sbianchettare le famose liste del KGB, Funari populista indipendente(più unico che raro) che dava voce alla gente comune e faceva interogatori duri ai politici è da 10 anni oscurato da sx e ds, questo vorrà dire qualcosa? lui non ha speranza di tornare a lavorare se cambia il governo, ma nessuno si indigna......per dire.

Fabrizio ediluz 27.10.05 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinta che potremmo fare luce su molte questioni e prendere atto di tanti meccanismi politici leggendo (o rileggendo) "1984" di G. Orwell.

Luisa Rossi 27.10.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

è se fosse tutto una farsa?

se fossero tutte finzioni, tutte cose volute dai potenti della terra per comandarci "a bacchetta" come l'11 settembre ecc. ecc. per terrorizzarci, per avere consensi, ma chi lo sà, a volte ho questa tremenda sensazione di vivere in un mondo farsa dove tutto è già programmato, come in una specie di MATRIX. Se c'è quacheduno che vive con questa sensazione me lo faccia sapere.


Paolo

paolo severino 27.10.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

sono icazzato rosso e'passata la legge sull'ici per le chiese oltre tutto questa legge non prende solo le chiese ma prende tante altre categorie , cosi il vaticano gia' stato ricchissimo di per se diventera sempre piu' ricco , l'unici che rimarranno a pagare l'ici saranno quei poveretti che per comperarsi una casa anno fatto e stanno facendo enormi sacrifici ed oltre tutto vedremo se no l'aumenteranno pure perche' ai comuni verranno a mancare delle entrate premetto che qusta icazzatura viene dal cuore io il problema del'ici non c'elo' sto in affitto , ragazzi si riavvicina il fascismo . facciamo attenzione , voglio vedere se dovessevincere la sinistra sara' capace di togliere le leggi con la facilita' di come sono state create altrimenti significa che il popolo sara' chiamato a sendere in piazza ed incominciare a ribbellarsi sul serio AVANTI POPOLO!!!

pisapia stefano 27.10.05 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Credo che (leggendo una lunga sequela di commenti)dopo aver individuato il nemico o l'antagonista,il passo successivo sia quello non di passare il tempo a denigrarlo(accentuando un certo stato di frustrazione)ma di pensare ad un modo per renderlo inoffensivo o porlo nella situazione di arrecare meno danno alla collettività.
Personalmente lo considero negativamente tanto quanto i suoi contraltari di sinistra, in virtù del fatto che indipendentemente dalla fazione al governo,la qualità della vita della mia famiglia e delle persone che conosco, non cambia e, soprattutto non migliora.
il vuoto delle parole che ogni giorno sono obbligato ad ascoltare,mi obbliga ad un eercizio di ricerca della verità tanto estenuante da infastidirmi nelle sue espressioni più radicali.
Credo che fino a quando non avremo il rispetto per gli altri nello stesso modo in cui lo pretendiamo,non vi sarà crescita di opinione seria e davvero rappresentativa di un'idea.
Vogliate scusare l'intromissione, ma sono stanco un pò di tutto me compreso.

Massimiliano Dalle Nogare 27.10.05 19:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Alessandro Valentini
TV via web, satellite o coni d'ombra etere

Sono daccordissimo,

nei tempi morti si possono mandare video da Arcoiris o da nessunoTV o simili. Musica con sfondi di immagini varie a rotazione: una Cyberadio. Letture di giornali, articoli, commenti.
Si possono fare delle lezioni su come si usa internet, su come si difende la privacy, sul copyright etc... etc... etc...

Mandare film in lingua originale con sottotitoli, e chi più ne ha più ne metta.

La pubblicità di Fairtrade, ora si può TUTTO.

Basta poco, che ce vo'.

Contattatemi, contattatevi, contattiamoci.

Sì sì!!

Meetup! Meetup! Meetup!

Meetuuuuuuuup!

Mauro Mazzerioli 27.10.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Stanotte mi è venuta un idea, perchè non creiamo una tv, che potrebbe viaggiare via satellite (magari non tutti i giorni per non essere gravata da troppe spese), ma soprattutto in streaming sun podtv in rete? Un'agorà virtuale della verità che con tempismo (la sua carta vincente) alla Mennea, smentisca (vedi ad esempio quello che è successo dopo la manifestazione contro la MOratti a Roma: improvvisamente dopo le prime notizie ancora vaghe e abbastanza obiettive, dalla sera tardi tutti i telegiornali, anche i pseudo-progressisti, davano a ripetizione la smentita arrogante ed incazzosa di La Russa sulle provocazioni dei poliziotti e di alcuni parlamentari di AN - e tutti abbiamo visto, ovviamente in rete, il ghigno della Santanchè - che ha definito gli studenti violenti, pericolosi e futuri terroristi - io ero a Roma il giorno per lavoro e li ho visti questi mostri di 15/20 anni che cantavano, ballavano e non guardavano la televisione! e si proprio il terrore del consumismo) in tempo reale, che avverta, che ammonisca, che denunci con terribile preciaione e velocità. E perchè non far si che questo nostro network, come succede in America, non viva di pubblicità commerciale, ma del contributo volontario degli utenti? (che capiranno che più investono e più migliorano il servizio e forse un giorno ne avranno anche un onsesto e reale utile) e per carità anche di qualche ente o attività che vedremo noi se accettare in base al comportamento socialmente e moralmente utile?
Ti piace l'idea? ci vogliamo lavorare?

a presto Grillo

Alessandro Valentini

alessandro valentini 27.10.05 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
il motivo per cui tu non sei nella lista lo sai già: non esisti. Questo perchè non appari in televisione in reti nazionali. E se non appari non esisti. Ti tengono fuori. Raggiungi solo i tuoi fans.
Sono un tuo ammiratore; perciò ti dico: Entra in politica. Fai qualcosa per noi tu che puoi.

Francesco Abozzi 27.10.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Stanotte mi è venuta un idea, perchè non creiamo una tv, che potrebbe viaggiare via satellite (magari non tutti i giorni per non essere gravata da troppe spese), ma soprattutto in streaming sun podtv in rete? Un'agorà virtuale della verità che con tempismo (la sua carta vincente) alla Mennea, smentisca (vedi ad esempio quello che è successo dopo la manifestazione contro la MOratti a Roma: improvvisamente dopo le prime notizie ancora vaghe e abbastanza obiettive, dalla sera tardi tutti i telegiornali, anche i pseudo-progressisti, davano a ripetizione la smentita arrogante ed incazzosa di La Russa sulle provocazioni dei poliziotti e di alcuni parlamentari di AN - e tutti abbiamo visto, ovviamente in rete, il ghigno della Santanchè - che ha definito gli studenti violenti, pericolosi e futuri terroristi - io ero a Roma il giorno per lavoro e li ho visti questi mostri di 15/20 anni che cantavano, ballavano e non guardavano la televisione! e si proprio il terrore del consumismo) in tempo reale, che avverta, che ammonisca, che denunci con terribile preciaione e velocità. E perchè non far si che questo nostro network, come succede in America, non viva di pubblicità commerciale, ma del contributo volontario degli utenti? (che capiranno che più investono e più migliorano il servizio e forse un giorno ne avranno anche un onsesto e reale utile) e per carità anche di qualche ente o attività che vedremo noi se accettare in base al comportamento socialmente e moralmente utile?
Ti piace l'idea? ci vogliamo lavorare?

a presto Grillo

Alessandro Valentini

alessandro valentini 27.10.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Beh, è la prima volta che scrivo e non saprei quasi da da dove iniziare. Innanzi tutto ringrazio Beppe per questo spazio democratico e per il lavoro suo e dei suoi collaboratori. Usufruisco quindi con molta passione di questo blog. Dato l'argomento trattato mi sovviene alla memoria un volto...quello di Mentana. Si perchè nella trasmissione di Matrix intitolata alla Liberà e alla TV, ho assistito, e non credo io solamente, all'esaltazione dell'ipocrisia televisiva. Per non scordare nulla articolerò il mio discorso in alcuni punti:
1) sul megaschermo della scenografia di Matrix si vedevano alcuni volti: i Guzzanti (padre escluso), la Dandini, Vergassola e Bertolino. Chi ti invita Mentana? Almeno uno dei Guzzanti? La signora Dandini? Un Luttazzi che passava lì per caso? noooo. Accanto a Confalonieri e Petruccioli mette due che sicuramente la pensano diversamente da loro, ma che dicono sei parole in tutta la puntata. Non me ne vogliano i due comici ma credo che se ci fosse stato qualcuno degli altri avremmo assistito a scene di cannibalismo.
2)il libero giornalista Mentana che odia sentir parlare degli assenti si è messo la coda fra le gambe ed ha assistito, senza interrompere, all'elogio del portatore nano recitato dal suo presidente Confalonieri. Confalonieri numerose volte ha citato le offese fatte da quel Luttazzi, dell'uso politico del mezzo televisivo fatto da Santoro senza che nessuno mai gli abbia solo ricordato che quella cosa chiamata Magistratura gli ha dato ragione a 'sti comunisti.
4)per dimostrare l'infinita libertà di mediaset hanno pure fatto vedere le prese in giro sulla statura, la pelata, che Striscia ha proposto nel tempo contro il fantino. Allora mi sovviene un altra visione molto più bella e rassicurante quella di un certo sig. Fo che distingueva la Satira, quella vera, alta, che fa pensare, dallo sfottò,basso, becero direi. Ma allora penso: questo Fo, ma che ne saprà lui di queste cose.Ma non sa che mediaset è liberissima?

Glautrand Laurel 27.10.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

il valore di questo blog non puo' essere visto come una cosa economica (2 millione di dollari)

Ma piuttosto ha un valore per le persone, la liberta' di pensiero e tutto il resto.

Voglio dire, se Beppe vende il blog - ma poi chi ci scrive piu'?

Robert Hanrahan 27.10.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Eppure, queste dimostrazioni che in rai c'è tanta libertà, in mediaset Le Iene o Greggio hanno pure tanta libertà, a Zelig c'è tanta altra libertà, mi fa venire un dubbio: ma non sarà libertà controllata da regime?
Perchè tanto, sinora, oltre che fare satira su quello che in effetti già tutti sappiamo, non è che poi si sta facendo satira per scoprire altarini (tipo quella che fa Beppe Grillo, che un programma in TV non se lo sogna nemmeno!)

Michele Carbone 27.10.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

E' colpa dei Reality!!!Anche il pportatore nano crede di essere in un realitY e Pisolo che sara il nuovo portatore nano alee prossime elezioni è la Lecciso della situazione!!Litigano come due innamorati in rotta di divorzio mentre noi ci chiediamo"ma dov'è finita la politica???"

rosanna lemma 27.10.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Silvio comunque ha la panchina lunga...
poiché fra gli altri, oltre ai 7, possiede
e sottolineo possiede:
Vespa, Liguori e Fede.

D'altro canto Silvio ha sempre avuto Fede
tanto che adesso e assorto alla destra del Padre
vicino al fratello Gesù (che quindi è andato a sinistra, ma Gesù adesso quindi è comunista? magerà i bambini?) utilizzando le sue medeme parole
"PADRE PERDONALI PERCHE' NON SANNO QUELLO CHE FANNO"

stefano cavagnis 27.10.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

C'è un bisogno collettivo di cambiare le cose.

Licenziamoli, mandiamo a casa queste sanguisughe (con il massimo rispetto per le sanguisughe e per tutti i vermi anellidi).

E alcuni, mandiamoli in galera.

Mario Martini 27.10.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto desidero complimentarmi con te per questa idea del blog, e poi vorrei aggiungere che il nostro Paese non è solo privo di giusta informazione o di altro, ma è priva di uomini validi.. di uomini che sono pronti a spendere la loro vita per aiutare veramente questo Paese, ma è piena di uomini che lo sanno solo sfruttare per i loro interessi, ed è per questo che in Italia si verificano cose assurde.
L'Italia oggi non è una Nazione sana, ma è malata .. e presenta una grave malattia all'interno..è come se avesse un tumore nel suo organo vitale..e io penso proprio che nel nostro governo attuale non ci sia una formula giusta per debellare questo tumore, perchè credo che il cancro di ciu parlo sia il governo stesso, e mi fa piacere vedere persone come te e sicuramente come tante altre che cercano di avvertirci di questo problema.
Ringrazio te e il terrore di Dorian Gray Marco travaglio, perchè mi avete aperto gli occhi col vostro lavoro..grazie, anche se ormai il cancro è già a buon punto, ma c'è ancora tempo per cavarlo e per non farci uccidere !! Grande Beppe continua così. Se posso vorrei solo darti un consiglio, cerca di parlare di più dei processi di Dorian Gray ..e non facciamo della semplice satira, ma andiamoci giù pesante, come fa Travaglio..diciamo le cose serie ceh servono a qualcosa..lo dico a te perchè tu non sei una persona disonesta ma sei un gran uomo e c'è bisogno di gente come te che parli a voce alta su cose così importanti.
Ciao e grazie ..aspetto una tua risposta e scusa se ho detto qualche idiozia..

Mattia Cardenas 27.10.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Il ritratto di Dorian Gray è l'onorevole Bondi che invecchia per lui. Poi, ricordati Beppe, che per Dorian Gray colui che non appare in televisione non esiste, ed è il motivo per cui non ti ha inserito nei reprobi

Luca Cimballi 27.10.05 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo evitare di parlare troppo di dorian...
chissa' magari scompare pian piano,
torna agli affari
e lo schiaffano in galera :>

Robert Hanrahan 27.10.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Marco Caruso il 25.10.05 13:43
------------------------------------------
E secondo te io cosa sono, essendo riuscito a risalire a quei dati da un'email di uno sconosciuto ?
Il virus lo conosco bene, e si è manifestato in modo anomalo, per usare un eufemismo.
Comunque il mio era un avvertimento...non credo che riceverò più email da quel losco figuro, e mi basta così.....i suoi dati sensibili sono persi nel solito mare di commenti.... (i MIEI dati sensibili, che sono tutto il mio avere, visto che con il mio pc mi guadagno da vivere, sono al sicuro perchè sono ben difesi.....ma il giramento di palle l'ho avuto).

Giulio D'Ambrosio 27.10.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

"Non c'era bisogno di Adriano Celentano per avere ventate di liberta' in televisione... Basta guardare ogni giorno i canali Rai per vedere battute contro il presidente del Consiglio da parte di Serena Dandini e Sabina Guzzanti, Gene Gnocchi ed Enrico Bertolino, Dario Vergassola, Corrado Guzzanti E ALTRI CHE CERCO DI NON TENERE A MENTE."
Sivio Berlusconi 23/10/2005.

Caro Beppe non hai letto???? tu risulti tra gli ALTRI... tutti sanno che il nostro presidente del consiglio possiede una spinta a dimenticare, non sapere, rimuovere, ogniqualvolta la conoscenza o il ricordo siano scomodi, rischiosi, inquietanti e così lui ti rimuove.... rimuove il fastidioso Beppe Grillo ed "ALTRI" incomodi per difendersi, ma rischia anche, poiché il rifiuto della lucidità non è istinto di sopravvivenza ma promessa di nevrosi.
Hasta la vista hermano

rocco provenza 27.10.05 10:40| 
 |
Rispondi al commento

da liberoblog.libero.it

Notizia del 26 ottobre 2005 - 15:58
Il blog di Grillo? Vale 2 milioni di dollari


Venderà? E quanto valgono le altre blog-star italiane? Ecco i dati nel dettaglio...

Che i blog potessero valere un sacco di soldi non è una novità. Mai nessuno però fino ad ora, era riuscito a dire con precisione "quanto" e a stabilire dei parametri ben precisi per calcolarlo. Ci ha pensato un gruppo di Americani che ha effettuato una ricerca molto approfondita sull'acquisto di Weblonginc da parte di AOL: grazie a questa ricerca un blogger Usa ha pubblicato sul suo sito un programma capace di calcolareil valore dei diari on line di tutto il mondo inserendo semplicemente la loro url.

E così, con pochi click, si può calcolare approssimativamente il valore delle più note blogstar italiane e dei loro diari on line. I risultati sono impressionanti: il blog di Beppe Grillo (l'unico presente nella classifica dei primi cento al mondo stilata da Technorati.com) varrebbe più di 2 milioni di dollari, quello diMassimo Mantellini "soltanto" 210mila $, Macchianera circa mezzo milione di dollari e Selvaggia Lucarelli "solo" 100mila. L'ottimo dotcoma varrebbe invece appena 80mila, circa un terzo di Wittgenstein.it il weblog del noto Luca Sofri (234mila dollari).

Il funzionamento dell'algoritmo è semplice: il valore dei blog non è dato tanto dal numero dei visitatori e delle pagine viste, che pure hanno un loro peso, ma da quanto questo blog è "citato" dagli altri blogger. Tanto più le citazioni sono ricorrenti, tanto più vale. Per misurare la popolarità del blog l'autore del programma ha sfruttato technorati.com, il più noto motore di ricerca mondiale in grado di indicizzarne circa 20milioni di diari on ine

In queste ore si rincorrono sul web valutazioni e numeri. C'è chi, dopo aver appreso che il suo blog vale cifre strabilianti è pronto a vendere anche domattina. Resta da vedere

luca preo 27.10.05 04:56| 
 |
Rispondi al commento

Per Beppe
ops... mi sa che è partito il messaggio senza che l'abbia finito.
dicevo che il digitale terrestre oltre alle schifezze offre almeno una cosa (forse di più visto che non ce l'ho a casa e non l'ho esplorato) interessante: BBC World News che, rispetto ai tg di casa nostra sembra il paradiso (o l'inferno), visto che della realtà (e non solo di regali per natale e veline) parla. In questo il "tuo amico" Gasparri si è fatto autogol.

Stefano Papetti 27.10.05 01:12| 
 |
Rispondi al commento

vendiamo le macchine e compriamo i fucili...altre idee?

claudio borchinii 27.10.05 01:04| 
 |
Rispondi al commento

Macché querela!

Fossi in te, mi ricorderei di un certo treppiede... :-D

Alex Della Vecchia 26.10.05 22:42| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, IL DIPENDENTE NANO MINACCIA SOLO I COMICI CHE NON TEME, NON TI NOMINA PERCHE' PREFERISCE CHE CHI NON SA DEL TUO IMPEGNO PER UNA ITALIA MIGLIORE CONTINUI AD IGNORARE LE TUE DICHIARAZIONI E I TUOI MESSAGGI. ESCI ALLO SCOPERTO E TUTTI INSIEME DENUNCIAMO LE INGIUSTIZIE CHE I NOSTRI DIPENDENTI COMPIONO PER ARRICCHIRSI A SCAPITO DEGLI ITALIANI ONESTI

stefano salamone 26.10.05 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Pe carità, Grillaccio, nun te fà fregà, nun ce pensà neanche a entrà in politica che poi te fanno fà 'a fine de Ottaviano del Turco o de Antonio Di Pietro

Pasquale Rivoli 26.10.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
Berlusca non ti ha messo nella lista
perché ti considera già un politico non più un comico.
Per cui: CANDIDATI !!!
Fallo per noi, ma fallo anche per te.
Che altro modo ci sarebbe per realizzare le tue idee?

Ti prego
Ciao

Edi Mortagna 26.10.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

dai Beppe, non te la prendere se non t'ha citato. Te sei della lista vecchia, la evergreen, questa è la hit parade nuova.
Di tutti mi piacerebbe conoscere il commento di Vergassola, che adoro nel suo cinismo spezzino.
Altro che discorsi da bar, *Questo* davvero pensa di decidere chi, come dove e quando parlare.
A CASA!!!!! anzi, in galera!

maria romanelli 26.10.05 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono ancora io e devo dire una cosa molto importante al mio comico preferito...ATTENTO BEPPE...tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino!
Entrambi sappiamo che il NANO malefico è un MAFIOSO...ok, non avrà baciato nessuno a Palermo ma resta un MAFIOSO!!!
E poi non so se hai notato la somoglianza con REINA...la stessa altezza... e non mi dilungo!!!
Io fossi in te starei molto attento...!!!

Silvio Berlusconi 26.10.05 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Che vergogna! E pensare che Zapatero, appena è andato al governo, ha fatto una legge per cui il premieri non può più intervenire nella nomina dei dirigenti televisivi.
E c'è pure qualcuno che lo critica.

Vera Dalla Via 26.10.05 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe com'è difficile essere schiavi del proprio potere. ciao un saluto antonio

Antonio Labio 26.10.05 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luigi, ti ringrazio per le interessanti informazioni su Linux. Cercherò di utilizzarle al meglio e di diffonderle il più possibile.
Ciao

Mario Vecchiarelli 26.10.05 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,ti do del tu perchè credo che sei uno di noi,con qualche soldo in piu ma anche con qualche causa in piu di me.
In breve volevo fare un piccolo commento sulla questione televisiva rockpolitik e sui termini usati nelle varie trasmissioni che hanno straparlato dell'argomento.
Hanno parlato di ''drammatica''la situazione di Santoro & company,ma secondo me di drammatico c'è ben poco. Secondo me, se Santoro aveva cosi tanta voglia di difendere la fazione di sinistra a scapito del portatore nano di libertà,su una rete nazionale,poteva benissimo fare il politico e quindi schierarsi con chi gli pareva e sparare a zero senza nessun problema.....E' vero che è stato cacciato dalla RAI,ma lui è comunque in parlamento europeo,e 4 soldi li vede!!!!!
E io?????Ho sempre lavorato onestamente da 13 anni...Ora l'azienda per il quale lavoro sta andando in pezzi e mi ritrovo a dover cercare un qualsiasi lavoro,perchè qui a Torino non si fa piu una mazza,io ho un mutuo da pagare,e sono quasi sicuramente costretto ad abbondonare il lavoro da fotografo che amo,e che faccio da 13 anni,per un lavoro che spero ci sia!!!!!!
Questo è drammatico,e come me credimi....ce ne sono moltissimi;io sono ancora fortunato...
Io un papa non ce lo piu,ma il fatto che un uomo come te che possa leggere queste poche righe ,e che mi possa dare un po di conforto,mi fa immensamente piacere.Almeno sai,che qualcuno sta al tuo fianco.
Con affetto e stima.Fabio Fontanarosa

fabio fontanarosa 26.10.05 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
dicono che il tuo blog valga più di due milioni di dollari (http://liberoblog.libero.it/blogworld/bl1606.phtml).
Forse è il caso di cominciare a riflettere sul vero potere che questo strumento sta assumendo, ed iniziare ad utilizzarlo per evitare che ad aprile ci si trovi ancora una volta costretti a decidere tra la padella e la brace.
Un caro saluto. Eugenio

Eugenio Tamborlini 26.10.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Non si tratta di solo pretesto per non parlare dei problemi veri, ma anche di intimidazione a tutti gli altri operatori dei media finalizzata ad imporre l'autocensura.
La riprova è l'impaurito Ballarò di ieri.
E questo non è che l'inizio; seguirà un crescendo di azioni, leggi ad personam e pro domo mea che solo Ciampi è in grado di fermare, magari dimettendosi al momento giusto per somma di ammonizioni andate a vuoto.
Auguri a tutti,

pietro casula 26.10.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Mentre il Corriere della sera dedicava le prime tre pagine alle "farneticazioni sui comici" per non affrontare i veri problemi, Repubblica Lunedì 24 pubblicava il primo coraggioso articolo di una sua inchiesta: Doppiogiochisti e dilettanti tutti gli italiani del Nigergate.
Incredibile come nessuno ne stia parlando, eppure oggi è stata pubblicata la terza puntata!
Non dimentichiamoci di quanto sia pretestuosa la guerra in Irak.

Laura Vergani 26.10.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento

non ti scoraggiare, prima o poi riparlerà anche di te

giovanni sozzi 26.10.05 17:42| 
 |
Rispondi al commento

anche se per me Moggi é troppo rock

Alessio Damilano 26.10.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Notizia di oggi su Repubblica:

http://www.repubblica.it/2005/j/sezioni/politica/perdirai/perdirai/perdirai.html

Nel 2006 previsti 80 milioni di perdite per la RAI.
Meocci: "Il canone è inadeguato..."
Obiezione: Come le trasmissioni e i TG che ci propinano...
Se promettiamo di non guardarli più, promettono di levarcelo proprio il canone?

Roberto Cavalieri 26.10.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento

LA TALPA è BERLUSCONI!!!PIù CI MANDA IN ROVINA E PIù INGRASSA IL SUO PATRIMONIO!
CONOSCETE UN ALTRO SPORCO DOPPIOGIOCHISTA COME LUI?

Walter Pisci 26.10.05 16:33| 
 |
Rispondi al commento

>
CONOSCETE UN ALTRO SPORCO DOPPIOGIOCHISTA COME LUI?

Walter Pisci 26.10.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE ATTENZIONE!!!

HO SCOPERTO CHI è LA TALPA:........
...VI SPIEGO XKè....!
>

Walter Pisci 26.10.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento

secondo il mio modesto parere è ora di organzizare qualcosa. il problema non è tanto secondo me riunirsi ma organizzare dei gruppi tecnici di lavoro e studio che quando sarà il momento di dire la loro lo faranno. mi spiego meglio: se beppe grillo non può anadare alle trasmissioni telvisive per dire come la pensiamo allora toccherà a voi bloggers prepararvi per bene e in base all'argomento mandare degli interlocutori capaci, preparati e che dicano agli italiani come stanno le cose...Beppe sarà il candidato senza volto e voi le sue braccie e la sua presenza (senza nulla togliere al candidato senza volto dei no-global che cmq volente o nolente è satto sempre una novità)
credo che questa sia l'unica soluzione altrimenti potremmo stare qui ha scrivere km di parole ma come dice lo stesso Beppe saranno Parole...parole..parole.
ciao

Vincenzo Curcio 26.10.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Da qualche giorno si fa uno straparlare di eccesso di satira televisiva. Ma quale satira?
A me sembra che, del tutto seriamente, siano stati mostrati soltanto documenti filmati e si sia fatto cenno a f a t t i s t o r i c i incontrovertibimente posti in essere da questo governo o mostrate statistiche di agenzie straniere. non vedo dove sia la satira. Evidentemente qualcuno si vergogna di quello che ha fatto? A me pare che questi si siano danneggiati da soli.

antonio fucile 26.10.05 15:03| 
 |
Rispondi al commento

COMUNICATO STAMPA

L’associazione antiracket di Luigi Budano non chiuderà i battenti. Anzi, ha trovato un inaspettato sostenitore, che ha intenzione di sostenerne il rilancio, nella persona di Carlo Madaro, assessore provinciale al Mediterraneo, con delega anche alla lotta all’usura ed al racket. Nei giorni scorsi l’assessore Madaro, letta sul Corriere l’intenzione di Budano di gettare la spugna, ha telefonato al presidente dell’associazione antiracket e l’ha invitato ad un incontro presso al sede dello sportello dei diritti del cittadino, aperto dalla Provincia in viale Marche 17 e di cui è responsabile lo stesso Madaro. L’incontro si è tenuto ieri mattina. “Non me l’aspettavo proprio – commenta subito dopo Luigi Budano. – Quello che è venuto dalla Provincia, del tutto inaspettato, è un segnale forte contro l’usura ed il racket che spero non resti isolato e sia fruttuoso per il futuro”. Durante l’incontro si sono gettati i semi della futura collaborazione dell’associazione con la Provincia. “Noi crediamo nella lotta all’usura ed al racket – dice Madaro – e la Provincia ci crede tanto da aver istituito un’apposita delega. A Budano ho chiesto di non darsi per vinto, di continuare la battaglia mettendo a frutto la sua esperienza accanto alla Provincia che è disposta a dargli una mano. Gli ho solo chiesto di presentare dei progetti che si possa poi realizzare insieme, e lui ci ha assicurato che un paio di progetti sono già pronti. Se occorre noi siamo disponibili anche a fornire all’associazione una sede o a far usare quella dello sportello per la difesa dei diritti del cittadino che finora è andata avanti solo col volontariato e col mio lavoro personale”. Uno sportello che, dal mese di agosto, apre solo quando è disponibile lo stesso assessore perché per questa delega la Provincia finora non ha messo a disposizione né risorse finanziarie né umane.

carlo madaro 26.10.05 14:15| 
 |
Rispondi al commento

COMUNICATO STAMPA

L’associazione antiracket di Luigi Budano non chiuderà i battenti. Anzi, ha trovato un inaspettato sostenitore, che ha intenzione di sostenerne il rilancio, nella persona di Carlo Madaro, assessore provinciale al Mediterraneo, con delega anche alla lotta all’usura ed al racket. Nei giorni scorsi l’assessore Madaro, letta sul Corriere l’intenzione di Budano di gettare la spugna, ha telefonato al presidente dell’associazione antiracket e l’ha invitato ad un incontro presso al sede dello sportello dei diritti del cittadino, aperto dalla Provincia in viale Marche 17 e di cui è responsabile lo stesso Madaro. L’incontro si è tenuto ieri mattina. “Non me l’aspettavo proprio – commenta subito dopo Luigi Budano. – Quello che è venuto dalla Provincia, del tutto inaspettato, è un segnale forte contro l’usura ed il racket che spero non resti isolato e sia fruttuoso per il futuro”. Durante l’incontro si sono gettati i semi della futura collaborazione dell’associazione con la Provincia. “Noi crediamo nella lotta all’usura ed al racket – dice Madaro – e la Provincia ci crede tanto da aver istituito un’apposita delega. A Budano ho chiesto di non darsi per vinto, di continuare la battaglia mettendo a frutto la sua esperienza accanto alla Provincia che è disposta a dargli una mano. Gli ho solo chiesto di presentare dei progetti che si possa poi realizzare insieme, e lui ci ha assicurato che un paio di progetti sono già pronti. Se occorre noi siamo disponibili anche a fornire all’associazione una sede o a far usare quella dello sportello per la difesa dei diritti del cittadino che finora è andata avanti solo col volontariato e col mio lavoro personale”. Uno sportello che, dal mese di agosto, apre solo quando è disponibile lo stesso assessore perché per questa delega la Provincia finora non ha messo a disposizione né risorse finanziarie né umane. “Confido però – aggiunge l’assessore Madaro – che con l’assestamento di bilancio qualcosa venga fuori, e se non con l’as

carlo madaro 26.10.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

A Bé..... Adesso ci siamo, il quadro è completo, il giullare di corte è uscito allo scoperto..... ma dico io ci rendiamo conto di chi sta governando questa Italia?1? Una persona che teme i comici, ma fa ridere solo il pensioro, "io poverino temo i comici". Sveglia......., la guerra fa paura, la disoccupazione fa paura, il tornare a casa e non sapere cosa dare da mangiare ai propri figli fa paura, non certo un comico.
E qui mi appello a tutti coloro che scrivono di non poterne più di questo paese, di voler partire per iniziare una nuova vita al trove, vi capisco è un pensiero che mi avvolge quotidianamente, ma amo troppo l'Italia per lasciarla in mano a chi piano piano la sta distruggendo, dobbiamo fare qualcosa, forse i "comici" hanno la soluzione......
Ciao a tutti.

Eleonora Zignani 26.10.05 14:07| 
 |
Rispondi al commento

salve innanzi tutto vorrei sapere se possibile se anche lei signor grillo la pensa come tutti in questo blog cioè che silvio berlusconi sia il male del mondo... io personalmelte lo considero un politico abbastanza bruttino (anche se guardandosi in giro non è che ci sia di meglio) e dal punto di vista imprenditoriale un genio... comunque la mia domanda non era su silvio berlusconi ma se ci sia oppure c'è mai stato una fonte d'informazione pilotata o non appartenente a nessuno schieramento politico insomma c'è un giornale dove posso leggere notizie presumubilmente vere? grazie

nino versace 26.10.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ti ringrazio delle informazioni quotidiane sempre pertinenti la realtà.
Per favore fatti vedere in tv, non importa dove, ma fatti vedere almeno gli italiani si divertiranno ed una parte finalmente rifletterà su quanto dici.
Di nuovo grazie di tutto.

Giovanni
Genova

Giovanni Ficco 26.10.05 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera ho visto il film "Viva Zapatero!" della Guzzanti.

Lucido, preciso, ottimo.

La RAI è una vergogna, non è dei cittadini, è un prolungamento dei partiti al governo che ruba soldi ai cittadini.

O la rendiamo indipendente o tanto vale farla morire, così com'è è un cancro e basta.

Poi c'è questa paura verso i comici. In realtà è che che i comici oggi sono gli unici che fanno informazione. Questi politici al governo riescono loro stessi a sputtanarsi da soli.

Sono impresentabili, dicono delle fesserie indifendibili, chiunque li senta parlare se ne rende conto: basta una intervista fatta da persone non addomesticate e... via alla raffica di c***ate.
La gente ormai l'ha capito.

La cosa triste è che l'opposizione non sembra rappresentare una alternativa.

Ma esiste una alternativa reale?

Cristiano Leoni 26.10.05 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Queste c..te servono solo come pretesto al governo e ai media per non parlare dei problemi veri.
Di recessione, mafia, legge elettorale truffa, condanna a Previti, Fazio, Fiorani, eccetera, eccetera, eccetera.
**********************************

ti sei risposto da solo!!!!
che vergogna...l'Italia dei balocchi!!!


nicoletta de zuanni 26.10.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

DA MASSIMO CARERA

Accadde anche in passato quando Gino Bartali vincendo il Tour de France oscurò nel paese la notizia dell'omicidio di Matteotti..............

cioè, lo stesso giorno di Rockpolitik (o il giorno prima) è passata alla Camera dei Dipendenti la modifica della seconda parte della Costituzione (che ammetto non conosco neanche) detta in modo celtico Devolution.............
ed ecco opplà, tutti a parlare di Celentano.......sono certo che non è un caso.

Tanto più che lavorando in Mediaset conosco alcuni espedienti per fare comunicazione e di uso del linguaggio: in primis quello di appropiarsi del significato delle parole;
ad. es. chiamare qualcosa "Casa delle Libertà", "Polo del Buon Governo" o "Forza Italia" induce a togliere le parole ed il loro significato ad altri che non possono più definirsi o chiamarsi anche loro "Luogo delle Libertà" o "Patto del Buon Governo", anzi eventiali concorrenti possono essere solo il contrario tipo "Casa della Non Libertà" etc. .............

Analogamente, quando c'è qualcosa che è meglio non stia sotto i riflettori si ricorre a qualcosa che distolga l'attenzione.............. a volte un pretesto viene creato o usato appositamente, mentre altre volte viene preso quello che si trova o si sente o si vede in giro (Celentano...inteso come assist "involontario")

Per personaggi tipo Fede o i sette sopracitati gli attacchi fungono da propellente.......... la busta esplosiva inviata al Tg4 tempo fa nella sede dove lavoro (atto idiota e deplorevole) per il direttore è stata una benedizione......... è ringiovanito e si è rinvigorito meglio che bere l'acqua di Fiuggi, scorta personale che noi paghiamo, possibilità di ricordare sempre di essere una persona bersagliata e a rischio (minacce sono giunte occorre dirlo) perchè persona buona e paladina della gente.........

e ovviamente per il Tg4....ATTENTATO!!!!!!!!

la violenza non paga mai

massimo

QUESTI HANNO LE BALLE IN FATTO DI MEDIA E COME "PERSUADERE"....

carlo raggi 26.10.05 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Posta Da Beppe Grillo:
"E poi ci sono rimasto molto male per l’esclusione dalla lista.

Che figura mi fa fare adesso, sono anni che gli sto dietro, che mi faccio un c..o così, che parlo malissimo di lui. Che lo chiamo Dorian Gray.
Sto consultandomi con il mio avvocato per valutare se querelarlo per danni alla mia immagine."

Se non Vai in TV non conti niente perche' tanti danni non li fai......
Quindi Risparmia i soldi per l'avvocato che sono sempre soldi persi in partenza.

Ciao

Marco Rossi 26.10.05 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe

Hai notato che passata la buriana, nessuno parla più di Fazio ?

Federico

Federico Penzo 26.10.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Puntata di ieri di Ballarò.
alla domanda di Di Pietro poi sintetizzata da Floris e rivolta a Gasparri: lei è daccordo che chi è in odore di mafia non venga candidato alle elzioni regionali e politiche..la rispsota è stata ....sono stato io a sostenere il 41bis nel 98 e a renderlo definitivamente legge..cosa cavolo centra questo con la domanda?..percui a quanto ho capito non si ha intenzione di rispondere su una domanda leggittima di trasparenza e lealtà dei candidati e quindi al risposta è più un no che un SI.
altra domanda per un Gasparri molto imbarazzato e spesso zittito da Di Pietro e Lumia: ma lo sà che solo il 10% della legge obiettivo sulle grandi opere è stata fatta e che di 215 opere iniziali ne sono state aggiunte piu di 400? risposta: abbiamo finanziato questo, abbiamo fatto quello
Di Pietro: la soluzione ve la dò io finanziare le opere solo quando si hanno i soldi per farla e non per ottenere consensi elettorale.
ultima domanda di Lumia: Ma lo sà che è prevista la riduzione del 20,4% delle risorse destinate alla DIA per la lotta alla Mafia..risposta: evasiva come al solito
che dire l'unico peccato è che Ballarò è visto da pochi milioni di italiani rispetto a Porta a porta
Di Pietro e Lumia sono Rock, Gasparri è lento
ciao

Vincenzo Curcio 26.10.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti,
penso di fare cosa gradita mettendovi al corrente di una e.mail mandatami da una certa dalia rubino
che non conosco da questo indirizzo:
daliarubino@yahoo.it


copio e incollo ( non con word di Microsoft ma con OPEN OFFICE gratuito e scaricabile su http://www.openoffice.org/ )

SPERO DI CUORE CHE QUALCUNO DENUNCI QUESTO
TIPO DI COSE E CHE GLI ORGANI COMPETENTI
VIGILINO SU STA ROBA

***** PARTE 1 *****


Ciao a tutti, mi chiamo Dalia. Vi propongo un'interessante cosa che mi è
giunta dal nuovo mondo commerciale creato da E-BAY.
Io questa volta ho deciso di provare... poichè trovo PayPal ed E-bay due
prodotti di punta del mercato mondiale su internet.
Ti consiglio di leggere tutto fino in fondo : quella che ti propongo e' una
straordinaria opportunita' per poter guadagnare da
casa.Per la prima volta in Italia, appena tradotto dall'Inglese il programma
approvato da PAYPAL semplice e veloce per
ricevere tanti soldi facilmente e velocemente. Non ci credi??? Beh!!! non ci
credevo neanche io... l'ho provato ed oggi mi sento
di tradurlo e di proporlo ai miei connazionali...anche perchè non mi sembra
giusto far guadagnare solo Americani ed Inglesi!!!!!

Siamo i PRIMI .... APPROFITTANE prima che anche EBAY Italia sarà pieno di
queste offerte.... chi prima arriva...
più guadagna!!!!Questo è un programma geniale!! Il potere di EBAY e delle
mail per ricevere velocemente un sacco di soldi....
Funziona davvero...Leggi qui!!!

COPIA E INCOLLA QUESTA PAGINA SEGUI CON CURA LE ISTRUZIONI QUINDI MANDALA
VIA E MAIL O PUBBLICIZZALA
SU EBAY O DOVE ALTRO VUOI

Ci sono tante società fuori di qui che offrono di mettere i tuoi soldi nel
loro business, ma io sono certo che tu potrai realizzare
dei seri guadagni con quello che leggerai tra poco e che se vorrai potrai
cominciare ADESSO!!!

Domenico Bolettieri 26.10.05 11:02| 
 |
Rispondi al commento

La tv pubblica è vicina al governo o comunque agli schieramenti politici. Il capo del governo possiede le tv private e inoltre controlla quella pubblica. Tutto ciò che vediamo in tv e che ci sembra di "Sinistra" è pilotato, a mio parere, da chi vuole gettare fumo negli occhi degli elettori, soprattutto quelli che hanno votato DX alle ultime elezioni.
Santoro, Biagi e via dicendo sono riapparsi in TV perchè qualcuno ha accordato loro il permesso di farlo.
In questo periodo pre elettorale una trasmissione in prima serata con personaggi di sinistra come quelli di cui sopra, è una abile mossa strategica.
Ma quale libertà in tv, la libertà se c'è si manifesta tutti i giorni non solo nei mesi che precedono le elezioni.
Potessero bruciarli, lo farebbero volentieri.
Se rivincono le elezioni quelli della DX, spariranno anche i sette comici che ha citato Berlusconi. Garantito!
Saluti

raniero romanelli 26.10.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

.....CELENTANO HA COSTRUITO LA SUA TRASMISSIONE COPIANDO IL TUO SPETTACOLO!!!!...e come dici tu chi striscia non inciampa!!!

Serenella Mencarelli 26.10.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

OT......non riesco d entrare nel blog "il dito medio" succede anche a voi?


bertone giulio 26.10.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma te ne sei accorto adesso che i mezzi di informazione nascondono i problemi veri alimentando pagine dei quotidiani e minuti dei tg con commenti a rockpolitik, lapo il cane, l'isola dei famosi e altre cazzate? meglio tardi che mai! ma ti ricordo che il tuo amato Prodi ci ha buttati nella merda piena con l'euro e poi il Berlusca ce l'ha spalmata per bene addosso. Grazie a tutti i ns. dipendenti. LICENZIAMOLI, NON VOTARE!

michele 26.10.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Premettendo che non mi sento rappresentato da nessuno degli attuali schieramenti politici, quello che mi fa più rabbia, è vedere le figure di m...a che sti quattro fantocci ci fanno fare con il resto del mondo nella più totale indifferenza. Da che mondo è mondo se beccano me o un'altra persona "normale", si insomma, fuori dal giro dei "compagni di merende", con le mani nella marmellata....un bel calcio nel c..o e sono di nuovo a spasso....questi, niente....continuano imperterriti ad esercitare il loro ruolo, strapagati. Il fatto è, secondo me, che "loro" devono essersi accorti che "noi" ce ne siamo accorti, e che qualcosa si sta muovendo contro le loro previsioni...quale miglior rimedio per distrarre l'attenzione se non parlare veemente d'altro? Come si dice, quando punti il dito verso la Luna lo stolto guarda il dito....semplice, no? Ecco come ci considerano i nostri Governanti....D'altronde qualcuno è riuscito a diventare Presidente degli USA senza avere la maggioranza dei voti, grazie al potere mediatico.....fate un po' voi!

Marco Pisi 26.10.05 06:26| 
 |
Rispondi al commento

gli amici della casa della libertà saranno messi male. ma anche l'unione non scherza finchè continueranno ad andare da vespa e company.quando ho visto fassino dal marito di costanzo non ci potevo credere!!!ma come si fà!!

stefano sarallo 26.10.05 01:31| 
 |
Rispondi al commento

@ Maurizio Ferrante
-------------------

Scusa se rispondo solo ora.
Lo so benissimo, caro Maurizio, che la Sinistra ci ha già governati, e che in pochi hanno alzato la voce. L'ho visto nel mio piccolo. Molti miei amici son di Sinistra, e ricordo perfettamente che, quando venivamo manovrati e disinformati, esattamente come accade ora con l'attuale Governo, si tappavano bocca occhi e orecchie.
E sono quelle stesse persone che ora sono sdegnate.

Gianluigi Sindaco 26.10.05 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Coraggio!! non essere annoverati non è poi questa grande tragedia: significa che la memoria sua e dei suoi compari inizia a far cilecca ...
Domanda: la lista ( e i suoi probabili effetti) si estende automaticamente a chi fa da spettatore attento ai "nominati"? Chissà.. forse ci sarà un pò di notorietà per molti !!!!
Buona serata e buon lavoro

mimmo alastra 25.10.05 23:39| 
 |
Rispondi al commento

la dittatura scandalosa è sotto gli occhi di chi li ha...è incredibile ma queste persone indegne delle nostre Istituzioni sono ancora lì.
ps: se fossi in questo momento il primo ministro (dipendente) manderie l'esercito in Calabria e ce lo lascerei lì fin che questi delinquenti non vengono o eliminati o si convincono che lo Stato siamo noi e lo Stato è la gente comune ed onesta.
ma l'esercito e la forza li usano per i fatti/acci loro...UNO SCANDALO AL SECONDO
VIVA BEPPE e noi tutti onesti e rispettosi delle leggi e degli altri e del buon senso...(Fazio...)

fausto renzi 25.10.05 23:24| 
 |
Rispondi al commento

TOTO CUFFARO SEI DAVVERO UN MAFIOSO SU INTERNET GIRANO LE TUE TELEFONATE E IL TUO VIDEO AL COSTANZO SHOW QUANDO IL GRANDE GIOVANNI FALCONE ERA ANCORA VIVO.
I MAFIOSI DEVONO ANDARE IN GALERA E NON GOVERNARE,CUFFARO VAI VIA DALLA SICILIA!!!!

SALVATORE LIBERO 25.10.05 23:24| 
 |
Rispondi al commento

caro Antoniotti
ma ti sei mai accorto che questa maggioranza(?)di "indefinibili" se la suona e se la canta,e non
gli può fregar di meno di cosa può dire l'opposizione? ma veramente non te ne sei mai accorto? stai un po' più attento perdio!
ciao bruno

bruno p. Commentatore in marcia al V2day 25.10.05 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, mi raccomando
dopo l'evento del portatore nano.
Vediamo di ricascarci con un altro FALSO di turno.

Anno 2005 quando ci svegliamo?

saluti Paolo

Paolo Villa 25.10.05 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,non ti crucciare se il portatore nano non ti annovera tra i suoi nemici, tu sei stato bandito dalla televisione anni fa ,fai spettacoli , magari scrivi un libro , ma sicuramente non vai ad influenzare il suo bacino di utenza lobotomizzato dai reality e dai grandi fratelli: per Lui sono nemici solo quelli che cercano di svegliare quella massa inerte tramite la televisione.Almeno non ti tocca vederlo di persona a qualche processo per diffamazione che peraltro perderebbe. Ma possibile che siamo combinati così male ?!

Dani Zaccuri 25.10.05 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Dorian Gray fa la vittima, quando tutto fa parte del gioco.
leggi qui sotto.

Satira
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

La satira è un genere della letteratura, del teatro e di altre arti caratterizzato dall'attenzione critica alla vita sociale e, spesso, personalisticamente alla condotta di taluni soggetti di pubblica notorietà. La satira ha in genere un contenuto etico, soggettivamente ascrivibile all'autore, sebbene di pretesa generale condivisibilità, ed effettivamente il messaggio trasmesso è per solito coincidente con le relative inclinazioni popolari; anche per questo spesso ne sono oggetto personaggi della vita pubblica che occupano posizioni di potere.

Incredibile un paio di cliccate e una semplice spiegazione trovi.
Scritto nero su bianco.

Salutoni.........

Paolo Villa 25.10.05 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Accadde anche in passato quando Gino Bartali vincendo il Tour de France oscurò nel paese la notizia dell'omicidio di Matteotti..............

cioè, lo stesso giorno di Rockpolitik (o il giorno prima) è passata alla Camera dei Dipendenti la modifica della seconda parte della Costituzione (che ammetto non conosco neanche) detta in modo celtico Devolution.............
ed ecco opplà, tutti a parlare di Celentano.......sono certo che non è un caso.

Tanto più che lavorando in Mediaset conosco alcuni espedienti per fare comunicazione e di uso del linguaggio: in primis quello di appropiarsi del significato delle parole;
ad. es. chiamare qualcosa "Casa delle Libertà", "Polo del Buon Governo" o "Forza Italia" induce a togliere le parole ed il loro significato ad altri che non possono più definirsi o chiamarsi anche loro "Luogo delle Libertà" o "Patto del Buon Governo", anzi eventiali concorrenti possono essere solo il contrario tipo "Casa della Non Libertà" etc. .............

Analogamente, quando c'è qualcosa che è meglio non stia sotto i riflettori si ricorre a qualcosa che distolga l'attenzione.............. a volte un pretesto viene creato o usato appositamente, mentre altre volte viene preso quello che si trova o si sente o si vede in giro (Celentano...inteso come assist "involontario")

Per personaggi tipo Fede o i sette sopracitati gli attacchi fungono da propellente.......... la busta esplosiva inviata al Tg4 tempo fa nella sede dove lavoro (atto idiota e deplorevole) per il direttore è stata una benedizione......... è ringiovanito e si è rinvigorito meglio che bere l'acqua di Fiuggi, scorta personale che noi paghiamo, possibilità di ricordare sempre di essere una persona bersagliata e a rischio (minacce sono giunte occorre dirlo) perchè persona buona e paladina della gente.........

e ovviamente per il Tg4....ATTENTATO!!!!!!!!

la violenza non paga mai

massimo

ps un saluto a daniele comoglio che è tanto che non vedo

massimo carera 25.10.05 22:42| 
 |
Rispondi al commento

SECONDO ME NON VOLEVA FARTI TROPPA PUBBLICITA NOMINANDOTI TRA I SUOI NEMICI...SEI TROPPO PERICOLOSO!

BARBRA COSSA 25.10.05 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito il "nostro" (lo posso dire in senso affettivo?) caro Beppe pone quesiti e riflessioni ironicamente intelligenti. Il Cavalier Bellachioma - come lo chiama M. Travaglio - eccelle solo e sottolineo solo - nel distrarre l'attenzione dai problemi reali, in particolare da ciò che lo riguarda.
Le sue trovate, le sue battutine, le sue televisioni, sono strumenti formidabili per allontanare gli italiani dai suoi misfatti e dalle cose che non ha mai fatto o ha fatto male. Speriamo di cancellarlo alle prossime elezioni - certo abbiamo bisogno di un'opposizione un po' più seria ed efficiente ...

Giusi Rotondo 25.10.05 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che non sono un berlusconiano, spesso mi domando se esiste un comico in Italia che ha il CORAGGIO di fare una satira sull'Unione? Chi potrebbe essere?
Postato da: Leo Lazzeri il 25.10.05 19:43

al pippo chennedi show ('97)corrado guzzanti faceva l'imitazione di Prodi (lo ritraeva seduto con in braccio una mortadella e un bel tortellone come anello) e di Bertinotti (sparava cifre a casaccio sulla disoccupazione rapportata al pil della Bolivia)
sabina guzzanti nella stessa trasmissione non si faceva tanti problemi a sparare a zero sulla lottizzazione della rai ai tempi dell'ulivo. la differenza con oggi e' che i comici ora hanno anche troppe fonti di ispirazione!!!

alice sanza 25.10.05 22:15| 
 |
Rispondi al commento

buonasera a tutti
francamente non vi capisco.questo voler sempre mettere a mezzo sin. e des. fascisti e comunisti mi pare fuori luogo.
vorrei ricordare 2 cose :
la guerra e' finita nel 1945 e siamo uno stato democratico quindi qualsiasi altra forma di governo non e' ammessa.
in questo ambito noi ci dobbiamo riconosce e dialogare.
tutte le questioni sollevate da grillo non appartengono alla destra o alla sinistra ma a tutti noi essi sono i principi fondamentali della democrazia e che oggi vengono meno.
Se questo per voi e' solo un attacco politico al governo beh non avete capito un cavolo perche' non e' certo un comico che deve farsi carico della difesa di questi valori ma dovrebbe essere l'opposizione a portare in parlamento questi temi anziche' disquisire su celentano.
saluti
pier

pierluigi antoniotti 25.10.05 22:00| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe è ovvio che non ti considera...prova a parlare altri cinque minuti di qualcosa che lo riguarda su una delle sue reti..magari avrai di nuovo a che fare con un'altra fattucchiera isterica..un abbraccio

vincenzo staglianò 25.10.05 21:30| 
 |
Rispondi al commento

A proposito degli amici di Berlusconi: qualcuno mi sa dire chi è in realtà e da dove viene Isabella Bertolini, vicepresidente dei deputati di Forza Italia? A leggere i suoi commenti sul televideo RAI, che chissà perché nelle notizie politiche viene sempre interpellata neanche fosse un premio Nobel, sembra comunista persino il Re Sole!
Beppe, ti propongo anche per lei un bel "braccia strappate al lavoro"!

Marco Bazzini 25.10.05 21:22| 
 |
Rispondi al commento

non cadiamo nelle provocazioni
ignorate gli ignoranti fino a quando non impareranno a confrontarsi civilmente...
questo blog è fantastico per tutti coloro che credevano di essere soli...stiamo accendendo il cervello non ci distraiamo..
ciao

marco mecca 25.10.05 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Ps: Il Corriere della Sera ha dedicato le prime tre pagine alle farneticazioni sui comici, un record mondiale di contro informazione.
E allora tutto si fa chiaro.
Queste c..te servono solo come pretesto al governo e ai media per non parlare dei problemi veri.
Di recessione, mafia, legge elettorale truffa, condanna a Previti, Fazio, Fiorani, eccetera, eccetera, eccetera....

Quindi,come sospettavo, Celentano stà facendo un favore al Nano...peccato che Del Noce non ha capito nulla....

Marco Mandolini 25.10.05 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Trovo veramente assurdo che uno si lamenti a mezzo stampa e tv che qualcuno lo prende in giro!
Ma vi sembra un problema??
Poi se i comici sono costretti a parlare di politica un motivo ci sarà!

Daniele Comoglio 25.10.05 20:50| 
 |
Rispondi al commento

''Le iene'' e' un programma attendibile...?

Valentina Penzo 25.10.05 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi, il dittatore nano,(e con lui tanti altri come lui..) sta rovinando la nostra vita e sta limitando la nostra libertà. So di non dire una novità, ma ho diciasette anni e ho bisogno di sfogarmi in un ambiente dove non devi misurare le parole: odio il "Dio della televisione italiana" e odio quell'ignorante della Moratti; tu Beppe sai bene che cosa farnetica e che cosa sostiene, e sai bene,di conseguenza,come sta deteriorando la nostra scuola.
In questi giorni di grandi manifestazioni contro la Moratti nella maggior parte delle città d'Italia, il mio spirito ribelle e anticonformista si intensiofica sempre di più, ma è ostacolato dal fatto che nella mia città, Rimini, non si fa niente a proposito, niente!; eccetto che nella nostra scuola, il liceio sc. statale "A.Einstein", stiamo organizzando autogestione, e nel caso non venisse concessa, occuperemo la scuola. Ma è un solo caso,in una città come Rimini.. Sono molto dispiaciuta, ma continuerò nel mio a combattere, unendomi così al resto degli studenti italiani che hanno qualcasa da dire.
Ti stimo moltissimo,Federica.

Federica Valentini 25.10.05 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Non ti ha nominato perchè non sei un comico, sei un politico che denuncia in modo comunicazionalmente divertente.
I comici che fanno le farse sono i politici.

Giuseppe Resta 25.10.05 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Se Previti è stato condannato, e mi pare pure Berlusconi allora non tutto è stato "oscurato". (La legge salva Previti o come cavolo si chiama pare una stupidaggine pure a me che sono di Destra).

Mi ha fatto piacere discutere con lei; come vede si può dialogare serenamente anche se con idee diametralmente opposte.

Le comunico che questo sarà il mio ultimo post su questo sito, fin tanto che Beppe Grillo, (che nel blog "Il dito medio" ha manifestato tutta la sua solidarietà), non si dissocierà pubblicamente dai manifestanti che si sono presentati davanti a Montecitorio con caschi e volti coperti (vedere foto Repubblica da 11-15) e non li biasimerà pubblicamente.
La saluto.

giuliano bes 25.10.05 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Beppe devi assolutamente dire qualcosa riguardo il nuovo sistema PALLADIUM che praticamente toglie la libertà alle persone di decidere cosa fare con internet!!!

Questo articolo può aiutare...

http://jack.logicalsystems.it/homepage/techinfo/Palladium.asp

...è importante...Altrimenti qui succedono dei guai...

Antonio Laccetti 25.10.05 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe, ti seguo da quando ho 8 anni, ora ne ho 30, fai te il conto. Non ti preoccupare, anche se non sei sul"GRANDE SCHERMO" sei ancora di più il numero uno! A proposito, mi sapresti dire come fare a disdire l'abbonamento RAI, perchè non ne posso più di vedere questa merda che i nostri politicanti ci vogliono costringere a fare vedere. Saluti da Greve in chianti

alessandro catelani 25.10.05 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Sig. Grillo sono un suo fan da tempi immemorabili e sono iscritto al suo blog. Ho 44 anni e quando mi è stato possibile ho registrato le sue apparizioni televisive. Ho rivisto giorni fa un suo spettacolo al teatro delle Vittorie in data 02.12.1993 quello clamoroso contro il 144 e Biagio Agnes. Tranne alcune cose che inevitabilmente risultano un pò datate, il resto è di sconcertante attualità ! Non è cambiato niente anzi le cose sono precipitate e lei oggi sta ribadendo le stesse cose di allora, come ben evidenziato dallo splendido spettacolo riportato sul suo dvd (mi permetta di confessarle il "reato" di essermi assicurato il suo dvd previa masterizzazzione ! Poi ho scoperto che costava il giusto e l'ho fatto acquistare ad un amico).
Queste poche righe per augurarle tutta la fortuna di questo mondo e di continuare ad essere il portabandiera di noi cittadini che scioccamente continuiamo a pagare le tasse, le bollette, acquistiamo i libri per i nostri figli ecc..
Come da lei consigliato ho scaricato il programma Skype e lo trovo ottimo.
Per concludere vorrei porle una domanda : se il nano ladro di Arcore fosse stato a capo di un paese dell'est europeo, dopo tutto quello che ha combinato in questi anni, ritiene che il popolo sarebbe sceso nelle piazze con le spranghe in mano ? Io credo di si ! Noi no !
Rinnovo i saluti

Camillo Capolupo 25.10.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma il suo problema non sono i nemici, ma gli amici.
Per aiutarlo ne elenco sette: Casini, Dell’Utri, La Loggia, Letta, Previti, Cuffaro, Bondi.


Attento Beppe, che personaggi del calibro di Schifani, Galliani, Fede potrebbero risentirsi anche loro per il fatto che non li abbia nominati tra gli amici, soprattutto fede potrebbe far vedere al TG4 una tua foto di quando eri più grasso e con le ascelle sudate!!!

Antonio Paiano 25.10.05 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, avevi ragione tu (ancora una volta) quando dicevi che dove non c'è la libertà di informazione c'è regime. Forse è questo che il Granduca di Arcore cerca di instaurare....eppure non mi sembra che tutta la schiera di comici da lui menzionati fosse a spasso senza lavoro quando si sono succeduti i governi di sinistra o centro-sinistra, anzi, mi sembra che non abbiano risparmiato nessuno, a prescindere dallo schieramento politico. Piangersi addosso modello Calimero!....il Cavaliere!!!!! Roba da non crederci!!!! Beh, forse così facendo finalmente si rivela per quello che è.....un bambinone cresciuto arrogante e viziato a cui hanno detto che siccome ha fatto il cattivo gli porteranno via il suo giocattolo preferito!! Cresci, bimbo bello, noi Italiani siamo persone con un'anima, non un passatempo, chiaro?!

Marco Pisi 25.10.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi attacca i comici perchè oggi in Italia sono gli unici che informano.

stefano marselli 25.10.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ho assistito al Film della guzzanti "W Zapatero", poi accidentalmente al Talk Show matrix del 24/10/2005, quello in cui si sarebbe dovuto parlare dell'editto Bulgaro e delle nuove liste di prescrizione: CHE PENA!!!!!!!!!!!!!!!!

stefano marselli 25.10.05 19:57| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera alla trasmissione di mentana "MATRIX" sono stati invitati come rappresentanti dei comici nemici di berlusconi vergassola e bertolino??! ...ma scherziamo?! avrebbero dovuto invitare te Beppe cosi' "forse" il confronto sarebbe stato piu' equo!

giuseppe lamanna 25.10.05 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non è vero che Berlusconi spara sui comici per distogliere l'attenzione dai problemi reali. Il suo disegno, ne sono certo, è molto più preciso: Berlusconi attacca i comici e la televisione che lo attacca (!!!) per dare l'impressione che non è lui a controllare i media ma che anzi questi gli siano per la maggior parte contrari. Come hai evidenziato in un altro tuo bellissimo post, l'attuale maggioranza punta sistematicamente a ribaltare la realtà. Un'enorme bugia ripetuta a gran voce e amplificata dall'apparato mediatico del cavaliere diventà una verità come un'altra. Tanto purtroppo ci sono sempre svariati milioni di italiani che quando sentono la sinistra parlare di monopolio dell'informazione penseranno: non è vero, l'ha detto Berlusconi che la Tv lo attacca sempre. (speriamo che non sia così...)

Mario Leone 25.10.05 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che non sono un berlusconiano, spesso mi domando se esiste un comico in Italia che ha il CORAGGIO di fare una satira sull'Unione? Chi potrebbe essere?

Leo Lazzeri 25.10.05 19:43| 
 |
Rispondi al commento

E vai tra un pò credo che emaneranno una bella legge per ripristinare le liste di proscrizione, perchè in effetti è quello che è stato fatto...credo che tutto questo sia davvero vergognoso!!! Ma che Governo è quello che sistematicamente "elimina" le persone a lui scomode; che Democrazia è diventata l'Italia se non esiste più nenache una dialettica politica o perlomeno sociale.... a poco a poco stanno azzittendo tutti quelli "contro"; la comicità è stata sempre di supporto alla Democrazia, ha spesso aiutato a riflettere e discutere su tematiche spesso inaccesibili attraverso altri mezzi o canali. Una nazione per crescere ha bisogno di chi "rema contro", di chi la critica e questo non solo attraverso la comicità!!!!
Nel passato i proscritti venivano costretti all'esilio, credo che oggigiorno non sarebbe poi così grave doversene andare dall'Italia...perchè queta non è più la nostra l'Italia!!!

Alessandro Tacco 25.10.05 19:40| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, mi chiamo fabrizio e ho vent'anni..fin da quand'ero piccolo ti seguivo alla tv e devo dire la verità, non capivo il perchè eri scomparso..da pochi anni ho scoperto che giri l'italia elargendo sapienza e informazione vera e guardando la scatola blaterante mi sono stupito sempre meno del fatto che ti hanno "fatto fuori"...ma hai visto i telegiornali ultimamente? l'introduzione annuncia guerre e disgrazie con una tale facilità da dimenticarsi l'atrocità di certe cose, mentre per chiudere il tg... i gossip..i gossip?non mi fermo a descrivere di cosa trattano perchè il solo argomento del gossip è qualcosa di vergognoso, soprattotto se trattato in un telegiornale nazionale...ora dico..è ovvio che ci vogliono sviare dagli argomenti principali e dai veri problemi che abbiamo, ma prenderci per il c*** mi sembra eccessivo, soprattutto quando si rivolgono ai giovani del nostro "belpaese"..siamo giovani, non piccoli cretini farlocchi! confesso che da buon giovane ho perso la fiducia da molto tempo riguardo il governo e lo stato stesso, ma non la fiducia di gente come te che continua imperterrita contro tutto e tutti a lottare e urlare la vera libertà!sei un grande!

Fabrizio Agostini 25.10.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

X Michele Reginali.
Carissimo ventiseienne la risposta a tutti i tuoi perchè è la seguente:
Il livello culturale e politico attuale del popolo italiano è paragonabile a quello del popolo tedesco prima dell'avvento di Hitler. Lascio a te trarre le conclusioni..... ciao da uno nato nel 1950.

Angelo Lamon Commentatore in marcia al V2day 25.10.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Bebbe, non ti preoccupare per la tua immagine... se tu non sei un pericolo è semplicemente perchè non sei in TELEVISIONE !!!
Ma la tua voce è sempre presente sei su internet. Non è la stessa cosa ma il 'mondo' di internet ti segue. Ci sono le persone che non digeriscono le informazioni date dai principali telegiornali o giornali, che non possono sopportare le isole o le tane dei famosi, che non accettano le decisioni dei propri dipendenti.

Matteo Nannini 25.10.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Silvio Berlusconi non è semplicemente preoccupato di ciò che accade in televisione... noo!!
Questo sarebbe fin troppo normale per uno come lui... lui crede di essere una Televisione!
lui (uso il minuscolo anche dopo il punto di proposito) è "APPARIRE" allo stato puro!!
A volte mi domando se non sia solo una proiezione masochistica della nostra fantasia... un orrendo Matrix in cui la nostra amata italia stà vivendo.
Ma poi mi basta girovagare per le pagine di questo blog per capire che purtroppo è tutto vero.
Io ho solo 26 anni e forse non capisco nulla di politica, di deficit, di crisi di governo, ma mi domando: Perchè se io provassi a fare un decimo delle cose che ha fatto il portatore nano di demenza, non solo verrei arrestato, ma verrei anche additato da tutti come un criminale, mentre lui è libero di fare il c...o che vuole con i nostri soldi?!?!?!
Ah!!! Ho capito!!!! Siamo in Italia!!!!
L'unico paese al mondo in cui è possibile commettere un crimine; lasciar passare qualche anno prima che qualcuno se ne accorga; fare in modo che la giustizia impieghi talmente tanti anni a scegliere con esattezza quale sia il reato da me compiuto, e nel frattempo... SIMSALABIN!!!!
Poff! Quel reato non esiste più!!!
Voi che siete più maturi di me, voi che avete visto più presidenti del consiglio di quanti ne abbia visto la mia scheda elettorale, vi prego:
spiegatemi perchè fare tutto questo non viene visto come un reato ancora più grande di quello all'origine?

Michele Reginali 25.10.05 19:21| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA: "SPEGNI LA TV"

per favore rispondete sulla pagina INFORMAZIONE altrimenti non riesco a seguire tutte le pagine del blog!

oppure scrivetemi a sboschi5623@yahoo.it

C'è bisogno di proposte e non di lamentele!

Cari amici,

Poche settimane fa ho visto "Viva Zapatero" di Sabrina Guzzanti, da qualche mese seguo quasi quotidianamente il tuo blog e da ormai un anno vivo meravigliosamente senza la tv!
dopo il film di Sabrina sono uscita dal cinema arrabbiatissima, come credo tutti quanti, e ho pensato che si rende assolutamente necessario un gesto di protesta pubblico da tutti noi che ci sentiamo privati della nostra dignità da questo governo e dai nostri dipendenti...Gaber diceva:" un'idea un concetto un'idea finchè resta un'idea è soltanto un'astrazione, se potessi mangiare un'idea avrei fatto la mia rivoluzione..."...e per questo è bene agire nel proprio piccolo, cambiare le proprie abitudini di consumatore e i propri stili di vita....ma Gaber diceva anche:"La libertà è partecipazione!!!!" quindi è necessario un passo in più un atto pubblico...finchè non è troppo tardi...
la proposta è: scegliamo un giorno per spegnere insieme la televisione...visto che per molti siamo telespettatori e non persone...dimostriamo il contrario...e magari organizziamo proposte alternative nelle nostre città...io sono di Modena e lì ho un'associazione quindi posso tentare di organizzare la cosa lì e forse con l'aiuto di altri anche a Venezia perchè ci vivo...altri che leggono questo blog abitano in altre città d'Italia...ognuno potrebbe prendersi la responsabilità della propria città e tentare...e magari, Beppe Sabrina e altri potrebbero aiutarci.
Mi rendo conto che è un'impresa ardita ma, come fa Beppe, se chi dovrebbe tutelare la democrazia e la libertà, di espressione e informazione in primis, (opposizione, giornalisti ecc.)non lo fa...bisogna che noi ce ne assumiamo la responsabilità!
da soli sembra impossibile...ma insieme...
grazie beppe
silvia

Silvia Boschi 25.10.05 19:12| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA: "SPEGNI LA TV"

per favore rispondete sulla pagina INFORMAZIONE altrimenti non riesco a seguire tutte le pagine del blog!

oppure scrivetemi a sboschi5623@yahoo.it

C'è bisogno di proposte e non di lamentele!

Cari amici,

Poche settimane fa ho visto "Viva Zapatero" di Sabrina Guzzanti, da qualche mese seguo quasi quotidianamente il tuo blog e da ormai un anno vivo meravigliosamente senza la tv!
dopo il film di Sabrina sono uscita dal cinema arrabbiatissima, come credo tutti quanti, e ho pensato che si rende assolutamente necessario un gesto di protesta pubblico da tutti noi che ci sentiamo privati della nostra dignità da questo governo e dai nostri dipendenti...Gaber diceva:" un'idea un concetto un'idea finchè resta un'idea è soltanto un'astrazione, se potessi mangiare un'idea avrei fatto la mia rivoluzione..."...e per questo è bene agire nel proprio piccolo, cambiare le proprie abitudini di consumatore e i propri stili di vita....ma Gaber diceva anche:"La libertà è partecipazione!!!!" quindi è necessario un passo in più un atto pubblico...finchè non è troppo tardi...
la proposta è: scegliamo un giorno per spegnere insieme la televisione...visto che per molti siamo telespettatori e non persone...dimostriamo il contrario...e magari organizziamo proposte alternative nelle nostre città...io sono di Modena e lì ho un'associazione quindi posso tentare di organizzare la cosa lì e forse con l'aiuto di altri anche a Venezia perchè ci vivo...altri che leggono questo blog abitano in altre città d'Italia...ognuno potrebbe prendersi la responsabilità della propria città e tentare...e magari, Beppe Sabrina e altri potrebbero aiutarci.
Mi rendo conto che è un'impresa ardita ma, come fa Beppe, se chi dovrebbe tutelare la democrazia e la libertà, di espressione e informazione in primis, (opposizione, giornalisti ecc.)non lo fa...bisogna che noi ce ne assumiamo la responsabilità!
da soli sembra impossibile...ma insieme...
grazie beppe
silvia

Silvia Boschi 25.10.05 19:12| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA: "SPEGNI LA TV"

per favore rispondete sulla pagina INFORMAZIONE altrimenti non riesco a seguire tutte le pagine del blog!

oppure scrivetemi a sboschi5623@yahoo.it

C'è bisogno di proposte e non di lamentele!

Cari amici,

Poche settimane fa ho visto "Viva Zapatero" di Sabrina Guzzanti, da qualche mese seguo quasi quotidianamente il tuo blog e da ormai un anno vivo meravigliosamente senza la tv!
dopo il film di Sabrina sono uscita dal cinema arrabbiatissima, come credo tutti quanti, e ho pensato che si rende assolutamente necessario un gesto di protesta pubblico da tutti noi che ci sentiamo privati della nostra dignità da questo governo e dai nostri dipendenti...Gaber diceva:" un'idea un concetto un'idea finchè resta un'idea è soltanto un'astrazione, se potessi mangiare un'idea avrei fatto la mia rivoluzione..."...e per questo è bene agire nel proprio piccolo, cambiare le proprie abitudini di consumatore e i propri stili di vita....ma Gaber diceva anche:"La libertà è partecipazione!!!!" quindi è necessario un passo in più un atto pubblico...finchè non è troppo tardi...
la proposta è: scegliamo un giorno per spegnere insieme la televisione...visto che per molti siamo telespettatori e non persone...dimostriamo il contrario...e magari organizziamo proposte alternative nelle nostre città...io sono di Modena e lì ho un'associazione quindi posso tentare di organizzare la cosa lì e forse con l'aiuto di altri anche a Venezia perchè ci vivo...altri che leggono questo blog abitano in altre città d'Italia...ognuno potrebbe prendersi la responsabilità della propria città e tentare...e magari, Beppe Sabrina e altri potrebbero aiutarci.
Mi rendo conto che è un'impresa ardita ma, come fa Beppe, se chi dovrebbe tutelare la democrazia e la libertà, di espressione e informazione in primis, (opposizione, giornalisti ecc.)non lo fa...bisogna che noi ce ne assumiamo la responsabilità!
da soli sembra impossibile...ma insieme...
grazie beppe
silvia

Silvia Boschi 25.10.05 19:11| 
 |
Rispondi al commento

TOGLIAMO IL CANONE RAI,

VALERIO BERNARDINI 25.10.05 19:08| 
 |
Rispondi al commento

TOGLIMO IL CANONE RAI,

VALERIO BERNARDINI 25.10.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

TOGLIMO IL CANONE RAI, DANNO SPAZIO A PROGRAMMI INUTILI

VALERIO BERNARDINI 25.10.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE, SEI GRANDE

agostino saglietti 25.10.05 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Salve vorrei sapere come disdire il canone RAI, vedendo da troppo tempo sui vostri schermi la coppia Lecciso Albano, non sono contento di come vengono spesi i miei soldi, percio' vi chiedo di fornirmi la procedura per disdire il canone.
Grazie per la cortese attenzione

VALERIO BERNARDINI 25.10.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la strategia della tensione, abbiamo in TV da alcuni anni la STRATEGIA DEL RINCOGLIONIMENTO
a cui si oppongono i MAGNIFICI 7+2 (tu Beppe stavi sulle palle anche ai bigotti ed agli stalinisti del Centrosinistra; Oliviero Bea è troppo intelligente ed arguto per essere sopportato dalla Banda Bassotti)
Il nano è in difficoltà; nonostante la miracolosa crescita di capelli sul suo glande, non è riuscito a convincere molti di noi di essere il + bello, il + buono, il + bravo ecc., insomma l'uomo della provvidenza. Molti suoi ex amici stanno abbandonando la nave (nuovo PSI-radicali), ed altri fuggiranno.
Speriamo in bene ma ci credo poco perchè penso che, anche se l'Unione vincerà, continuerè ad essere dura per la satira politica.

gianluigi sellari 25.10.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei il "più migliore assai", uno dei pochi che dice le cose come stanno.

marco conversano 25.10.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

A dire il vero non aspettavo con ansia di vedere rockpolitic e mi sembrava anzi davvero assurdo che si desse tutta questa importanza ad uno come "Celentano" che del resto politicamente non mi sembrava fosse chissà quanto impegnato..però devo ammettere che l'inizio mi è piaciuto specie perchè si è sottolineata una "reale" situazione e cioè quella di personaggi importanti come Biagi sbattuti fuori proprio perchè il portatore nano lo aveva deciso. Secondo me Celentano deve anche aver visto qualche spettacolo di Beppe perchè anche lui ha utilizzato la videata della"house of fredoom" sulla libertà di stampa nella quale l'Italia era tra il Mali e la Mongolia se ricordo bene. Beh finalmente dico io è chiaro a tutti come stiamo messi. Ricordo solo a coloro che dicono male a Samarcanda e a Santoro che lui ha vinto la causa e senza alcuna prescrizione.
saluti a tutti

sid dharta 25.10.05 18:55| 
 |
Rispondi al commento

A dire il vero non aspettavo con ansia di vedere rockpolitic e mi sembrava anzi davvero assurdo che si desse tutta questa importanza ad uno come "Celentano" che del resto politicamente non mi sembrava fosse chissà quanto impegnato..però devo ammettere che l'inizio mi è piaciuto specie perchè si è sottolineata una "reale" situazione e cioè quella di personaggi importanti come Biagi sbattuti fuori proprio perchè il portatore nano lo aveva deciso. Secondo me Celentano deve anche aver visto qualche spettacolo di Beppe perchè anche lui ha utilizzato la videata della"house of fredoom" sulla libertà di stampa nella quale l'Italia era tra il Mali e la Mongolia se ricordo bene. Beh finalmente dico io è chiaro a tutti come stiamo messi. Ricordo solo a coloro che dicono male a Samarcanda e a Santoro che lui ha vinto la causa e senza alcuna prescrizione.
saluti a tutti

sid dharta 25.10.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

SANTO-RO SUBITO

(...per la gioia dell'onanista catodico)

antonio beninati 25.10.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Eh no non vale! Non vale che lo denunci solo tu! Sono moltissimi (non meno di quattro milioni, date le primarie) quelli che lo vorrebbero denunciare. Che dici, lo chiedi al tuo avvocato se in fondo alla denunci ci stanno anche le nostre firme?

Francesco Gualerzi 25.10.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

E che dire del numero di Libero (il quotidiano di Feltri - in SMAU lo davano gratis, l'ho preso la prima volta per curiosità e le volte successive perchè aveva uno schema di Sudoku di difficoltà media) uscito subito dopo la prima puntata di Rockpolitick? tredici pagine tredici di delirio - *le prime* tredici, ovviamente.

E altre cinque? sei? (sempre rigorosamente le prime!) il giorno dopo. Con interviste a personaggi del passato di Celentano, ripescati per l'occasione per esprimere il loro dissenso verso la "nuova" deriva del vecchio amico molleggiato.

Che ne dici? *questo* è il record da battere.

Avendo vissuto l'ultima settimana da standista SMAU a tempo pieno (per - credo - l'unico non-profit dell'intera fiera, sikurezza.org) mi sono perso tutti gli avvenimenti del mondo (e i quotidiani gratuiti in fiera non sono stati granchè d'aiuto, a questo punto meglio rifugiarsi nel Sudoku), inclusa la prima di Rockpolitick, ma se l'effetto su Feltri & C. è questo (e non oso immaginare il TG di Emilio Fede del giorno dopo), allora almeno capisco che ha centrato il segno

Giuseppe Trono 25.10.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Più leggo i post e più mi rendo conto se non si scrive contro Berlusconi non si conta niente.
Caro Massimo Presta, e anche gli altri se vogliono, leggiti la barzelletta che pubblicato un pò più sotto e ridici sopra, ma non più di tanto perchè ciò che dice è tutta verità!!
Se all'epoca dei fatti eri troppo giovane e non ci hai fatto caso, ti assicuro che sono tutte cose vere!!!
Ciao, Luigi.

Luigi R. 25.10.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento

"
25-10-2005 17:54 - Articoli a tema
Tutte le news di Politica | »

Roma, 25 ott. (Apcom) - "E' stato un vero e proprio agguato". Lo dice Anubi Lussurgiu D'Avossa, uno dei portavoce della protesta 'antimoratti' messa in atto oggi a Roma e imbattutasi nelle cariche della polizia in via del Corso nei presi di Palazzo Chigi. "I parlamentari di An, che sono usciti dalla Camera per provocare mentre noi eravamo in presidio pacifico in piazza di Montecitorio, hanno chiesto l'intervento violento da parte delle forze dell'Ordine - denuncia D'Avossa - evidentemente, qualche funzionario zelante che pensa di dovere qualche prebenda ad An, ha deciso di usare noi, caricandoci".
"

Vogliamo fare una scommessa?
Sono pronto a scomettere qualsiasi cifra che la notizia riportata, estratta dal sito dell'ansa, non srà presa in considerazione da nessuna testata giornalistica nazionale.....

Queste sono le cose di cui c'è veramente da discutere, e aver paura.
In italia le istituzioni, preposte alla tutela e salvaguardia dei diritti di TUTTI i cittandini, negli ultimi anni hanno garantito e assicurato la tutela a un gruppo sempre più ristretto numero di persone. Questo in una democrazia come si chiama?

Matteo Attini 25.10.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
mi rivolgo a Mario Vecchiarelli e a chi come lui vuol saperne di piu' sul sistema operativo Linux.
Il metodo migliore per avvicinarsi a questo sistema operativo e' rivolgersi al LUG (Linux User Group) piu' vicino. Quasi tutte le maggiori citta' italiane
ne hanno uno. Un LUG non e' altro che un associazione di utenti Linux che ne promuove la diffuzione con eventi ed iniziative di vario genere.
Molto comuni sono le Install-Fest , eventi organizzati per la diffuzione di Linux, durante i quali gli utenti possono portare il proprio PC e richiedere l'istallazione di Linux , oppure acquistare i CD di istallazione e provvedere
autonomamente al setup del nuovo sistema operativo.
Vi lascio una lista di alcuni LUG sul territorio nazionale :

MiLUG (Milano LUG)
http://www.milug.org

oppure qui trovate un'altra lista :
http://www.linuxlinks.it/LUG.html

Spero possa esservi di aiuto.
Linux...why use Windows, since there is a door?
(perche' usare le finestre, se ci sono le porte!!)

Luigi Montella Velluti 25.10.05 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera Vespa ha dedicato un'intera puntata a parlare di "reality"... l'unica reality che conosco io è che il contratto della mia categoria, metalmeccanici (comunisti), è fermo al palo dalla scadenza quasi dieci mesi!!!! Ma di questo se ne guardano bene tutti di parlarne... Compreso il Socialdemocratico Fede Emilio, che però si scandalizza perchè la satira è tutta di sinistra, forattini a parte (Lui però da quando è arrivao il portatore nano si è trasferito a Parigi), sfido io trovatemi una persona acuta e spiritosa nella casa delle libertà!!!!!

Ciao
Tzekarola
Valcariga snowboard
ride & fun with us in the wet valley

p.s.: non so cosa ho scritto, e soprattutto come l'ho scritto, ma suona troooppo bene

Stefano Benigni 25.10.05 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Ti ha escluso dalla lista? E beh...ma tu ormai non sei più in Tv a prenderlo per i fondelli! ;D

Ps Dorian Grey...? ahahah...sei un mito! :D

Sara Salvi 25.10.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Ti ha escluso dalla lista? E beh...ma tu ormai non sei più in Tv a prenderlo per i fondelli! ;D

Ps Dorian Grey...? ahahah...sei un mito! :D

Sara Salvi 25.10.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Beh, verrebbe quasi da dire che Lei, Grillo, non è stato menzionato da Berlusconi perchè, non comparendo in televisione dovrebbe, teoricamente,
avere meno "visibilità" di coloro che, invece, compaiono sul piccolo schermo...
Teoricamente, Lei dovrebbe essere più "innocuo" di chi appare in TV...

MASSIMO BERTONI 25.10.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Tra un paio di mesi qui in Sardegna verrà spento il segnale della televisione analogica e partirà la sperimentazione del digitale terrestre. Al di là del metodo assolutamente autoritario con il quale, tanto per cambiare, il governo tenta di imporre qualcosa a beneficio esclusivo del nano e del modo offensivo con cui implicitamente lo stesso considera noi sardi: né più né me no che cavie da laboratorio, aspetto comunque con piacere l'oscuramento, così potrò smettere di pagare il canone per un servizio ( si fa per dire) che non mi verrà più erogato, e soprattutto non potrò più commettere la cazzata di accendere la tv e vedermi vomitata in casa la solita immondizia mediatica. E già, perchè il sottoscritto il decoder non ha assolutamente intenzione di comprarlo!

Mario Vecchiarelli 25.10.05 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono asolutamente d'accordo con Lei Sig. Grillo...
ho letto anche io le c....te di Bill e dei Magnifici 7.

Ma come faccio ad usare Linux????

Grazie se riuscirà ad aiutarmi

Cordiali saluti

Sonia Rinaldini 25.10.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Ki ha la pamcia piena non sente il morto di fame

la giustizia ed equità sociale sicuramente non sono mostrate in pratica da coloro che si prestano al teatro ipocrita medianico...in effetti.......se gli si fa i conti in tasca e gli esami del samgue e del c/c....bhè ditemi se rinunceranno...ai loro privilegi...eppoi....sinistri....ditemi che alternativa socio-economica avete....al capitalismo........dove potremmo leggere l'>Idea e Ideologia e i vs codici etico morali.......ma non ditemi che è stata tutta colpa della CIA e del Capitalismo?.........

Grillo-Giuseppe 25.10.05 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Ki ha la pamcia piena non sente il morto di fame

la giustizia ed equità sociale sicuramente non sono mostrate in pratica da coloro che si prestano al teatro ipocrita medianico...in effetti.......se gli si fa i conti in tasca e gli esami del samgue e del c/c....bhè ditemi se rinunceranno...ai loro privilegi...eppoi....sinistri....ditemi che alternativa socio-economica avete....al capitalismo........dove potremmo leggere l'>Idea e Ideologia e i vs codici etico morali.......ma non ditemi che è stata tutta colpa della CIA e del Capitalismo?.........

ahshniva-grillo 25.10.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

@ Valerio Simone
Concordo con te che molti comici si trovano ad essere, loro malgrado immagino, una risorsa in più per l'opposizione di sinistra, almeno fintanto che questa rimanga tale (ti ricordo le satire che i guzzanti facevano di prodi, d'alema e bertinotti quando questi erano maggioranza). Però non la farei così semplice. Il nostro premier conosce gli strumenti della comunicazione di massa e sa qual'è la differenza tra un giornalista ed un comico. Potrei farti io una domanda e chiederti: stante il fatto che Biagi e Santoro sono stati letteralmente EPURATI dalla rai, perchè proprio loro? Cosa li rende più pericolosi dei vari Guzzanti, Celentano ecc.? A mio avviso la domanda è retorica ma scommetto che tu daresti una risposta diversa da quella che darei io.

Alessandro Ciamei 25.10.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo qui non è una questione di destra e di sinistra. Qui è la questione di un tale che con il SUO partito si è trasformato nel paladino del liberalesimo solo per difendere i suoi trust incredibili. Io sono liberale e cattolico, ma sto con Prodi, con i DS e anche con rifondazione se serve, pur di dire basta a questa situazione che ci sta veramente portando allo sfacelo.
E sono convinto che stia facendo un danno grandissimo a tutta l'ideologia di destra e soprattutto a quella liberale.


P. S.: Tanto per divertirvi, informatevi che fine ha fatto il patrimonio immobilirare dell' INPS, cioè dei contribuenti!

Massimo Presta 25.10.05 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono rimasto deluso da rokpolitik
alla fine dell'intervento di Santoro mi sarei aspettato la Marsiliese..
Ma quale libertà di stampa invoca il Santoro? La sua? Non vi ricordate come erano le sue trasmissioni? Aparlare contro il governo venivano invitati i LEADER piu' autorevoli della sinistra e per parcondicio( la sua) a difendere il governo gli ultimi onorevoli appena eletti e semisconosciuti.Ancora.Quando venivano intervistati gli italiani, guarda caso erano tutti contro il governo.Che fortuna.
QUESTA NON E' LIBERTA'DI STAMPA.Questa è manipolazione della stampa a proprio interesse.

Giuliano F. 25.10.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

parlate parlate ma a Vespa lo vedete tutti.
Infati tutti =)))
Come fate ??, che stomaco!!

Danila polini 25.10.05 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma signor Grillo! Con l'esclusione dalla "lista nera" dei comici più odiati dal portatore nano conferma ancora una volta il fatto che ormai nessuno la vuole più...vada avanti così...

Francesca Cremonesi 25.10.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

per luigi r.
cosa fai parli di "gladio" ma sei pazzo questo non si puo fare neanche qui, vergognati, nasconditi non tornare mai più su questo blog!!!

bicio bar 25.10.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Ieri guardando Vespa che dedicava la puntata al 'fenomeno mediatico' L'isola dei famosi
(se qualcuno mi spiega cosa vuol dire che è un fenomeno mediatico), mi sono finalmente illuminato
vedendo persone di una certa rilevanza culturale come Zecchi che cercavano di discutere con la Ventura...
Ora, a parte che mi dispiace che Zecchi debba parlare con la Ventura di servizio pubblico, e mi
dispiace che Vespa dia la parola e la ragione alla Ventura(forse questo mi spiace un pò meno),
però ho capito che forse è meglio così, è meglio che la televisione sia spazzatura, e che non
si parli di cose serie come recessione, mafia od altro.
Perchè se sono queste le persone che ne devono parlare e se i toni devono essere quelli dei nostri
attuali talk show va a finire che il prossimo reality parlerà della 'ndrangheta, e di come 10
ragazzi di catanzaro devono in un anno investire 1 milione di euro a testa senza pagare il fisco
e senza essere uccisi dal racket.
Può succedere che il plastico di Cogne diventi + famoso di quello dei Fori Imperiali, può succedere
(è successo ieri) che il caso Albano (o Al Bano non lo so) diventi un altro 'fenomeno mediatico'
(ma si può sapere che cazzo cuol dire?), oppure che una bojaccara che non mi ricordo comesichiama
parli di spesa al supermercato... ma tutto questo, badate bene, senza dare mai una risposta a
qualcuna delle domande che a stento uno dei pochi cervelli X serata riesce a porre.(Ieri ogni
volta che Crepet faceva una domanda seria la Ventura rispondeva che 10 milioni scelgono il suo
programma e che lei non ha mai fatto male a nessuno, tutti applaudivano e Vespa faceva
entrare un altro st.....!)
no no, è meglio così, è meglio che stà gente parli di quel che cazzo gli pare, così almeno
possiamo dissentire in altre situazioni, e fare la nostra informazione(meglio pochi ma buoni).
Tanto non c'è verso... e se c'è fatemi capire, così mi riprendo un pò

alex mathro 25.10.05 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Tralasciando il solito e veccHio refrain del parlare di idiozie per tralasciare le cose serie...
Il problema è che ormai siamo scadenti anche sulle idiozie.Un tempo per sollevare un polverone si parlave dei mondiali di Calcio, delle Olimpiadi,della Notte degli Oscar,di cronaca Nera! Adesso dobbiamo ripiegare sulla (pessima) trasmissione di Celentano (in casa 4 abbiocchi in 15 minuti) e su AlBano....
.... CHE TRISTEZZA...

Francesca Piantanida 25.10.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Tralasciando il solito e veccjio refrain del parlare di idiozie per tralasciare le cose serie...
... Il problema è che ormai siamo scadenti anche sulle idiozie... Un tempo per sollevare un polverone si parlave dei mondiali di Calcio, delle Olimpiadi... della Notte degli Oscar... di cronaca Nera! Adesso dobbiamo ripiegare sulla (pessima) trasmissione di Celentano (in casa 4 abbiocchi in 15 minuti) e su AlBano....
.... CHE TRISTEZZA...

Francesca Piantanida 25.10.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Maurizio Gennaro Cataldo il 25.10.05 16:30
------------------------------------
Sul fatto della dubbia provenienza dei beni io lascerei fare alla magistratura e che si arrivi per ogni procedimento all'aultimo grado di giudizio

4)Sulle proposte mi dilungherei troppo e tedierei i partecipanti del blog ma in sintesi io mi rifaccio in genere ai principi liberali di einaudi (sono della sua terra), principi che dovrebbero essere applicati di volta in volta così come i principi che dovrebbero nascere dal buon senso...ebbene sì...un idealista anche a destra.
Cordialità

giuliano bes 25.10.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

E quando l'Italia sarà finita e la situazione proprio nera?
Berlusconi andrà a Montecarlo... e bonasera!

Massimo Presta 25.10.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Maurizio Gennaro Cataldo il 25.10.05 16:30
------------------------------
Visto che è possibile dialogare con di destra?
a parte la battuta (anche se qui c'e' qualcuno che spesso non afferra l'ironia...non dico a lei).

1) E' pacifico che la Dc ha governato x 30/40 anni, ma la politica non la si fa o meglio faceva solo in Parlamento od addirittura negli anni 70 la si faceva soprattutto nelle piazze (e nelle piazze ci andavano soprattutto le sinistre, già allora divise, con a fianco i sindacati) e che condizionavano eccome il parlamento. In ordine alla cassa integrazione mi permetto di fare un'aggiunta... "ci sono responsabilità di 30 anni di classe politica aggiungo io...sindacali".
L'Inps non era solo dei lavoratori dipendenti ma anche degli autonomi, mio padre, buon'anima, dopo aver pagato x una vita contributi si è trovato nell'anno del Signore 1993 la strepitosa cifra di £.it 650.000, anche grazie all'esiguità dei fondi cassa.P.s. il "braccio armato era "politico" non fisico...
2) Convengo che il numero è alto, la matematica non si discute..almeno quello...ma se io convengo con lei su questo punto, lei converrà con me sulla questione dell'ANM dove la maggioranza assoluta si esprime in "Magistratura Democratica" di non sconfessate simpatie di sinistra...non trova anche lei curioso che la Giustizia...dico la Giustizia non la tifoseria del calcio... debba essere suddivisa x appartenenza politica (le dico questo anche perchè lavoro spesso in ambito giudiziario).
3) Qualcuno dise, non mi ricordo chi per la verità, gli ideali sono di sinistri ma il governare è di destra. La situazione che si è trovato il buon Cofferati non è certamente simpatica e trovarsi contro la CGIL è un cosa che, mi perdoni mi fa sorridere (già mi vedo il Cinese che dà dei comunisti ai sindacalisti). Su questo con lei non sono d'accordo. Io ritengo che una severa regolamentazione delle entrate faccia bene sia a loro che a noi.
....continua...

giuliano bes 25.10.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

come dici tu Beppe, il nano non sarà il massimo, ma quello che dovrebbe venire dopo mi sembra peggio, o no!Leggi questa:

Signor parroco, mi vorrei confessare
Certo figliolo, qual è il tuo nome?
"Romano Prodi", padre"
Ah! Ex Presidente del Consiglio.
Ascolta figliolo, mi pare proprio che il tuo caso richieda una competenza
superiore, credo sia meglio che tu ti rechi dal Vescovo".

Così Prodi si presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare.
Certo figliolo, come ti chiami?" "Romano Prodi"
EX Presidente del Consiglio? No caro mio, non ti posso confessare perché il tuo è un caso
difficile, è meglio che tu vada in Vaticano".

Prodi va dal Papa
Sua Santità, voglio confessarmi
Caro figlio mio, come ti chiami? "Romano Prodi".
ahi, ahi, ahi, figliolo, il tuo caso è molto difficile anche per me. Guarda, qui, sul lato

del Vaticano, c'è una piccola cappella.
Al suo interno troverai una croce, il Signore ti potrà ascoltare".

Prodi, giunto nella cappella, si rivolge alla croce:
Signore, voglio confessarmi
Certo figlio mio, come ti chiami? "Romano Prodi"
Ma chi?
Ex Presidente del Consiglio?
Ex Presidente del IRI?
Ex Presidente della Comunità Europea? l'amico dei comunisti?
Quello che ha creato la tassa una Tantum sui conti correnti di tutti ricchi e

poveri(8x1000),
quello che ha creato la tassa di lusso una tantum sulle moto dei poveri e
dei ricchi(700.000 lire),
quello che ci spremuti per entrare nell'EURO (da 60.000 lire a testa),
quello che ha inventato la tassa sul medico di famiglia (80.000 Lire),
quello che ha introdotto l’IRAP,
quello che a fatto una voragine nei conti dell'IRI e che ovviamente ha
insabbiato,
quello che stava svendendo la SME ed ha svenduto la CIRIO,
quello che ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di materie
prime a basso costo senza controllo.....”

"Ehm... sono sempre io, Signore"

"Figlio mio, non hai bisogno di confessare, tu devi solamente
ringraziare!"
"Ringraziare? E chi?"

"I Romani, per avermi inchiodato qui, altrimenti scendevo e ti facevo un
culo così"

Luigi R. 25.10.05 16:59| 
 |
Rispondi al commento

... nel frattempo ai lavori per il varo della finanziaria verrà presentato un emendamento per "legalizzare" gladio... il tutto fatto passare sotto silenzio, si urla solo allo scandalo se celentano continua a fare quello che ha sempre fatto (il qualunquista) e se berlusconi dice che i media sono tutti contro di lui!!!
svegliamoci!!!

mario pasquali 25.10.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Fino a che Celentano prenderà dei compesi elevatissimi per fare il telepredicatore, io non guarderò mai i suoi programmi che puzzano tanto di fregatura. Se canta nulla da dire è un grande, purtroppo rovina tutto qunndo apre bocca per parlare.

luca pizzetti 25.10.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

... nel frattempo ai lavori per il varo della finanziaria verrà presentato un emendamento per "legalizzare" gladio... il tutto fatto passare sotto silenzio, si urla solo allo scandalo se celentano continua a fare quello che ha sempre fatto (il qualunquista) e se berlusconi dice che i media sono tutti contro di lui!!!
svegliamoci!!!

mario pasquali 25.10.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

... nel frattempo ai lavori per il varo della finanziaria verrà presentato un emendamento per "legalizzare" gladio... il tutto fatto passare sotto silenzio, si urla solo allo scandalo se celentano continua a fare quello che ha sempre fatto (il qualunquista) e se berlusconi dice che i media sono tutti contro di lui!!!
svegliamoci!!!

mario pasquali 25.10.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

... nel frattempo ai lavori per il varo della finanziaria verrà presentato un emendamento per "legalizzare" gladio... il tutto fatto passare sotto silenzio, si urla solo allo scandalo se celentano continua a fare quello che ha sempre fatto (il qualunquista) e se berlusconi dice che i media sono tutti contro di lui!!!
svegliamoci!!!

mario pasquali 25.10.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

... nel frattempo ai lavori per il varo della finanziaria verrà presentato un emendamento per "legalizzare" gladio... il tutto fatto passare sotto silenzio, si urla solo allo scandalo se celentano continua a fare quello che ha sempre fatto (il qualunquista) e se berlusconi dice che i media sono tutti contro di lui!!!
svegliamoci!!!

mario pasquali 25.10.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

... nel frattempo ai lavori per il varo della finanziaria verrà presentato un emendamento per "legalizzare" gladio... il tutto fatto passare sotto silenzio, si urla solo allo scandalo se celentano continua a fare quello che ha sempre fatto (il qualunquista) e se berlusconi dice che i media sono tutti contro di lui!!!
svegliamoci!!!

mario pasquali 25.10.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

... nel frattempo ai lavori per l'approvaione per la finanziaria verrà presentato un emendamento per "legalizzare" gladio... il tutto fatto passare sotto silenzio, si urla solo allo scandalo se celentano continua a fare quello che ha sempre fatto (il qualunquista) e se berlusconi dice che i media sono tutti contro di lui!!!
svegliamoci!!!

mario pasquali 25.10.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

e contestualmente servono anche a fargli interpretare la parte della vittima..........dei comici schierati cattivi..........e ha gia funzionato una volta...........HO PAURA

Massimo Bolongaro 25.10.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che il "Caso rock politik" abbia tenuto banco conquistando pagine intere dei maggiori quotidiani nonchè le aperture di tanti tg non mi stupisce. Si vogliono addormentare le coscienze, distogliere l'attenzione pubblica dai problemi reali del Paese, dalla discussione di una finanziaria che farà più danni che altro, che lascerà il Paese ancora in ginocchio. Insomma è tempo di reagire. Non possiamo lasciare che una maggioranza in pezzi - le fibrillazioni del nuovo psi ne sono un'ulteriore dimostrazione - lasci l'Italia al suo destino. Ribadisco servono battaglie concrete, proposte fattibili....
Invito tutti quelli che ancora non l'hanno fatto a sottoscrivere l'appello a Ciampi (www.pattoveneto.it) perchè fermi la legge elettorale, invito tutti quelli che sono interessati a prepararsi alla mobilitazione a presidio di Palazzo Madama a Roma dal 15 novembre in poi quando la legge truffa sarà all'esame del Senato (patadolla@yahoo.it).
Non serve solo parlare, è giungo il tempo dell'azione.

AIUTATECI!

Gloria Monaco
Comitato Referendum Maggioritario
msegni@tin.it

gloria monaco 25.10.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo dissociarmi dalla collocazione di Celentano nella lista dei nemici del portatore nano: sono rimasto basito non dalle dichiarazioni fatte nel suo programma, ma solamente dal fatto che si dia questa patina di "sovversivo" e "provocatore". E' troppo facile farlo ora che si sa più o meno che piega stanno prendendo le cose (e speriamo che vada così), c'è chi queste cose ha avuto il coraggio di dirle molto prima, per fare un esempio la Guzzanti il discorso sulla libertà di informazione lo ha già fatto molto tempo prima, quando il nano imperversava. Troppo comodo fare gli splendidi andando controcorrente adesso, perchè Celentano non le ha dette prima queste cose? Vedo in questo un gtrande senso di opportunismo, non certo di vero spirito di lotta.

carminati enrico 25.10.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma solo io mi sono accorto che i comici della lista lavorano quasi tutti in tv? Perchè non ci ha messo Luttazzi, Grillo, Rossi e Fo? Ma è semplice: così facendo può affermarsi il presidente liberale che è agli occhi degli stolti, perchè nonostante siano suoi nemici lavorano tutti in tv i suoi peggior nemici!

Raveolution Dade 25.10.05 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Giuseppe come ti capisco!!
Ieri in tv era lo sfacelo...sulla 7 uno pseudoprogramma 7 per dimostrare che la tv è libera...ma sì e io sono il Papa e su rai1 invece avevamo Vespa che parlava di Al Bano????????????????????ma siamo scemi???ma perchè non parla di cose serie come dici tu???perchè non danno a Report lo spazio di vespa???

silvia de gennaro 25.10.05 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Oltre che maleducati anche furbi... c'e' ancora un pirla che li vota

Postato da: Fabrizio La Iena il 25.10.05 16:19

--------------------------------------------

...eppoi dicono che la satira è di sinistra...mah.

P.S.
Complimenti..studiato ad Oxford vero?

giuliano bes 25.10.05 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
io penso che il vero problema di oggi derivi dal fatto che c'é un gran voglia da parte di tutti di essere protaginisti, di esserci, anche se solo per sparare ca...te! Tutti vogliono dire la loro (la democrazia?), sentirsi parte di un processo, dare il loro contributo alla "causa comune" della ricerca della verità.
In una puntata di "Porta a Porta" dove si parlava del caso di cocaina di Elcan (non so se si scrive così) la Palombelli, pur essendo presente nella puntata, si scusava con la famiglia Agnelli perché considerava poco corretto parlarne in un momento così delicato. Lei era andata tutta imbellettata in trasmissione per scusarsi di essere lì in quel momento...ma?
La "DISOCCUPAZIONE" è una cosa seria!
La "MAFIA" è una cosa seria!
L'"ECOLOGIA-ABUSIVISMO EDILIZIO" è una cosa seria!
Per combattere queste cose ci vuole SERIETA', non lasciarsi prendere da quel vezzo tutto italiano della mania di protagonismo, di cui il presidente del Consiglio ne è l'interprete principe, ma è necessario lavorare in silenzio e rispondere con i fatti e non con le chiacchere.
Tutto ormai gira attorno alla televisione. Tutto inizia e si conclude lì (anzi si cerca il più possibile, come insegnano le telenovele, di mantenere sempre in piedi la discussione).
SIGNOR PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NON PENSI TROPPO ALLA SUA IMMAGINE MA OGNI TANTO PROVI ANCHE A LAVORARE IN SILENZIO.

Giuseppe Cecere 25.10.05 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: giuliano bes il 25.10.05 16:18

Oltre che maleducati anche furbi... c'e' ancora un pirla che li vota

Fabrizio La Iena 25.10.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Nicola...
provo a cercarlo con il p2p, non ci avevo pensato ;P

libertà di informazione?...se, se...ci han dato il contentino, non fatevi ingannare...concordo con Barbara che dice di spegnere la tv e di accenderla solo qd informa (vedi report)...per il resto meglio cercare info sulla rete od organizzare qlc di concreto a livello locale per cambiare le cose, grazie anche ai meetup correlati alle città visitate da Grillo nel suo tour...
Grilli di Treviso

silvia de gennaro 25.10.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Vuoi dire che...

una nostra dipendente con contratto COCOCO che scade ad aprile ha fatto un gestaccio alla folla?

Ma e' scandaloso!

Quasi piu' di violante che si scaglia contro Edgardo Sogno!

Quasi piu' dei comunisti in magistratura!

Quasi piu' dell'euro di prodi e dei sindacati al governo per 50 anni !!!!!

Postato da: Fabrizio La Iena il 25.10.05 16:13
-----------------------------------------
...o porca zozza oltre che dittatori pure maleducati...come siamo messi...

giuliano bes 25.10.05 16:18| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/scuola_e_universita/servizi/docentiunive/protesta25/protesta25.html

Postato da: Ray Milano il 25.10.05 16:05
----------------------------------------
VIETATO ENTRARE, non ha le autorizzazioni per accedere...
azz..non è xchè ho fatto outing e mi sono dichiarato elettore di destra?

giuliano bes 25.10.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Vuoi dire che...

una nostra dipendente con contratto COCOCO che scade ad aprile ha fatto un gestaccio alla folla?

Ma e' scandaloso!

Quasi piu' di violante che si scaglia contro Edgardo Sogno!

Quasi piu' dei comunisti in magistratura!

Quasi piu' dell'euro di prodi e dei sindacati al governo per 50 anni !!!!!

Fabrizio La Iena 25.10.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e tutti gli altri,

sono in Bangladesh che non è esattamente il paese più bello del mondo e...sorpresa si prende Rai International. Allora affamato di notizie provo a guardarla. Mi becco Pupo, farà anche più ascolti di Bonolis ma non credo giovi molto all'immagine del ns paese all'estero, o mi sbaglio?
Poi una serie di altri programmi cult tipo la Clerici che fa vedere a cucinare e che non ho mai osato guardare in Italia, figuriamoci qui. Poi finalmente il mitico TG1: ta ra ta ta ra taa (come faceva Gaber) e d chi si parla? Del Berlusca ovviamente e della libertà di stampa ecc con il solito coro di lacchè. Signori, ormai anche all'estero non possiamo più racontare favole, ormai vedono tutti anche quaggiù come siamo ridotti! Forse è il caso di incontrarci e che i Meetup di cui tu parli nel tuo video diventino qualcosa di più di incontri occasionali. Io sono disponibile, appena torno, per Brescia, che ne dici?
Continua così Beppe

stefano catena 25.10.05 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che il "Caso rock politik" abbia tenuto banco conquistando pagine intere dei maggiori quotidiani nonchè le aperture di tanti tg non mi stupisce. Si vogliono addormentare le coscienze, distogliere l'attenzione pubblica dai problemi reali del Paese, dalla discussione di una finanziaria che farà più danni che altro, che lascerà il Paese ancora in ginocchio. Insomma è tempo di reagire. Non possiamo lasciare che una maggioranza in pezzi - le fibrillazioni del nuovo psi ne sono un'ulteriore dimostrazione - lasci l'Italia al suo destino. Ribadisco servono battaglie concrete, proposte fattibili....
Invito tutti quelli che ancora non l'hanno fatto a sottoscrivere l'appello a Ciampi (www.pattoveneto.it) perchè fermi la legge elettorale, invito tutti quelli che sono interessati a prepararsi alla mobilitazione a presidio di Palazzo Madama a Roma dal 15 novembre in poi quando la legge truffa sarà all'esame del Senato (patadolla@yahoo.it).
Non serve solo parlare, è giungo il tempo dell'azione.

AIUTATECI!

Gloria Monaco
Comitato Referendum Maggioritario
msegni@tin.it

Gloria Monaco 25.10.05 16:12| 
 |
Rispondi al commento

post di valerio vitali:

LA PAGINA NON E' DISPONIBILE!!!!!!

alessandra carelli 25.10.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

@LEGGETE TUTTI COSA STA ACCADENDO A ROMA:

http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/scuola_e_universita/servizi/docentiunive/protesta25/protesta25.html

Ray Milano 25.10.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, tutti parlano del grande successo di Rockpolitick e del riscatto dell'informazione, se questa è la libertà d'informazione allora siamo messi molto male, peggio di quanto pensassi.
A me non è piaciuta e non per Celentano che è un buon diavolo, nahce se qualche lezione d'itlaliano lo aiuterebbe, ma perchè durante le tre ore non si è fatto altro che far vedere che siamo liberi.
Liberi di non essere prigionieri, non è però libertà di pensiero. Se tutto il tempo dobbiamo insultare la destra vuol dire che noi della sinistra siamo alla frutta. Mi rimangio quello che ho detto, hai fatto bene a non andare da Celentano. In Itaiia non c'è più libertà di pensiero in Tv, non c'è intelligenza, non si agisce, ma si reagisce.
Ecco, non era uno spettacolo di azioni, ma di reazioni. Beppe, mi sa che più che sotto un regime siamo sotto una stupida "mediacrazia", non subdola, stupida, ossequiosa e volgare.

Antonella Cutolo 25.10.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, tutti parlano del grande successo di Rockpolitick e del riscatto dell'informazione, se questa è la libertà d'informazione allora siamo messi molto male, peggio di quanto pensassi.
A me non è piaciuta e non per Celentano che è un buon diavolo, nahce se qualche lezione d'itlaliano lo aiuterebbe, ma perchè durante le tre ore non si è fatto altro che far vedere che siamo liberi.
Liberi di non essere prigionieri, non è però libertà di pensiero. Se tutto il tempo dobbiamo insultare la destra vuol dire che noi della sinistra siamo alla frutta. Mi rimangio quello che ho detto, hai fatto bene a non andare da Celentano. In Itaiia non c'è più libertà di pensiero in Tv, non c'è intelligenza, non si agisce, ma si reagisce.
Ecco, non era uno spettacolo di azioni, ma di reazioni. Beppe, mi sa che più che sotto un regime siamo sotto una stupida "mediacrazia", non subdola, stupida, ossequiosa e volgare.

Antonella Cutolo 25.10.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che il "Caso rock politik" abbia tenuto banco conquistando pagine intere dei maggiori quotidiani nonchè le aperture di tanti tg non mi stupisce. Si vogliono addormentare le coscienze, distogliere l'attenzione pubblica dai problemi reali del Paese, dalla discussione di una finanziaria che farà più danni che altro, che lascerà il Paese ancora in ginocchio. Insomma è tempo di reagire. Non possiamo lasciare che una maggioranza in pezzi - le fibrillazioni del nuovo psi ne sono un'ulteriore dimostrazione - lasci l'Italia al suo destino. Ribadisco servono battaglie concrete, proposte fattibili....
Invito tutti quelli che ancora non l'hanno fatto a sottoscrivere l'appello a Ciampi (www.pattoveneto.it) perchè fermi la legge elettorale, invito tutti quelli che sono interessati a prepararsi alla mobilitazione a presidio di Palazzo Madama a Roma dal 15 novembre in poi quando la legge truffa sarà all'esame del Senato (patadolla@yahoo.it).
Non serve solo parlare, è giungo il tempo dell'azione.

AIUTATECI!

Gloria Monaco
Comitato Referendum Maggioritario
msegni@tin.it

gloria monaco 25.10.05 16:03| 
 |
Rispondi al commento

@ Da "La Repubblica" edi oggi.

Migliaia di studenti sono comunque riuscito a eludere i blocchi delle forze dell'ordine e a raggiungere piazza Montecitorio per unirsi al sit in di docenti universitari e ricercatori. Con loro anche alcuni rettori, tra cui quello della Sapienza Guarini. Momenti di tensione quando diversi esponenti di An, tra cui Ignazio La Russa, sono usciti fuori dal Parlamento a osservare i manifestanti. La parlamentare Daniela Santanchè mostrato il dito medio agli studenti. E la tensione è salita, tanto che un funzionario di Polizia ha chiesto ai deputati di allontanarsi. Invito, per altro, che ha fatto scattare l'ira dell'esponente di Alleanza Nazionale.
Ma la tensione è salita. Davanti agli studenti si è schierato un "cordone" di parlamentari del centrosinistra, per evitare cariche della polizia e stigmatizzare il comportamento dei colleghi di An.

"Siamo in 50 mila", gridano al megafono. Tra gli altri striscioni si legge "La cultura si rifiuta di guardare l'orrore Moratti", "Con la Moratti non scendiamo a patti" e "Avvelenati e compatti contro la Moratti".
Davanti a Palazzo Chigi, inoltre, è in corso un sit in a cui starebbero partecipando anche numerosi rettori.

Mentre il centro di Roma è paralizzato dalla protesta, la Camera sta discutendo il decreto Moratti. In aula è arrivato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che ha detto che "entro oggi la riforma dev'essere approvata". Il primo voto contro le pregiudiziali di costituzionalità dell'Opposizione.

[...]
Per il segretario generale della Cgil Scuola, Enrico Panini, questa è "una giornata straordinaria". Dello stesso avviso anche il leader dei Cobas, Piero Bernocchi, secondo cui rimane valido l'obiettivo di un grande sciopero generale.

Ma le proteste non si fermano alla Capitale. A Bologna migliaia di studenti, insegnanti e genitori hanno invaso Piazza Maggiore per una manifestazione "rumorosa" con tifo da stadio, fischi, botti, striscioni.
***********************************

Ray Milano 25.10.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: valerio vitali il 25.10.05 15:34

Per favore rimetti il link

lidia tirina 25.10.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti e a te grande Beppe,
i nostri dipendenti ci mandano a fare in c..o

repubblica online,LEGGETE(http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/scuola_e_universita/servizi/docentiunive/protesta25/protesta25.html)....professori in piazza,studenti universitari e liceali nonchè rettori(50000 persone)...sit-in davanti al parlamento e la parlamentare Daniela Santanchè mostra il dito medio agli studenti dalle finestre di Montecitorio......non ho parole...

valerio vitali 25.10.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Roma, migliaia in piazza. Tensione a Montecitorio.

Cos'e', hanno retrocesso il Venezia?


Fabrizio La Iena 25.10.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

NON GUARDATE I PROGRAMMI SPAZZATURA, FATE UN FAVORE AL VOSTRO CERVELLO E AI VOSTRI FIGLI SE NE AVETE......SI ROVINANO DA PICCOLI

Barbara Sorbara 25.10.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe credo che se ti candidavi alle primarie le avresti vinte... Per cosa riguarda il portatore nano dobbiamo cercare di fare il più possibile per dare al popolo una controinformazione con internet e con le manifestazioni. CONTINUIAMO LOTTARE
HASTA SIEMPRE

FABIO GALLO 25.10.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Alla lista dei comici che non gli vanno giù, suggerirei al nano portatore di democrazia di aggiungere anche i Simpson. L'episodio di ieri (ore 14.30 SU ITALIA 1) sembrava scritto proprio contro di lui.
Povero!!!! Anche i personaggi dei cartoni animati ce l'hanno con lui

giusi pitari 25.10.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Romano Prodi lancia l’allarme Berlusconi in Europa. «Se non c’è cambiamento l’Italia è finita, perché il governo è del tutto incapace di prendere decisioni coraggiose», afferma in un’intervista a cinque giornali esteri, l’inglese The Guardian, il francese Le Monde, lo spagnolo El Mundo, il tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung e il greco Ta nea.

Il leader dell’Unione, per spiegare la situazione italiana, usa parole chiare e cifre allarmanti. Come quelle, mai smentite, sulle risorse finanziarie che Berlusconi è pronto ad impegnare nella prossima campagna elettorale: «Berlusconi ha già incominciato a mettere da parte una somma di denaro che non ha eguali, non solo nella storia d’Italia, ma nella storia d’Europa». Quanto? «Ha detto di voler offrire almeno 250 milioni di euro di tasca propria al suo partito». E poi, «un milione di euro per ogni collegio marginale».

Ecco allora l’anomalia, un allarme da lanciare anche oltralpe. Anche sul rischio di un cambiamento della legge sulla par condicio, il pericolo che Berlusconi getti nella campagna elettorale tutto il peso del suo strapotere mediatico. «Cambiamento», invoca Prodi. E non è solo una sfida ad personam. È una questione di capacità di governo, perché, insiste Prodi, «le uniche leggi che questa maggioranza è riuscita ad approvare sono quelle che hanno avvantaggiato il presidente del consiglio o i suoi amici».

giuseppe matoz 25.10.05 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo a chi cercava Citizen Berlusconi...non credo ne abbia bloccato la ´diffusione, per fortuna la rete e' ancora libera, ma in molti siti e' stato messo un paio di anni fa e forse l'han tolto...in ogni caso con un po' di pazienza, magari dai p2p (credo che sia tra i download di cui gli autori sarebbero contenti), lo trovi sicuramente

Nicola Gualandi 25.10.05 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Anche a fronte dell'elenco dei luoghi comuni che lei ha contribuito ad arricchire spero non con l'intenzione di confutare i precedenti, ...............
Postato da: Maurizio Gennaro Cataldo il 25.10.05 15:14

-----------------------------------------
Dunque andiamo con ordine.
Io prendevo "bonariamente" in giro l'autore del post a cui mi sono collegato (le cui frasi fatte mi paiono un pochino "forzate" nelle bocche delle interlocutrici)
Ebbene sì mi dispiace ma erano diciamo così confutazioni o "tentativi" fai tu nel senso che
frase 1: " la sinistra ha governato per 50 anni senza fare niente e portando il paese allo sfascio ! " (aggiungo io, è vero o non è vero che i sindacati, che io considero a torto od a ragione il braccio armato politico della sinistra, ha condizionato la politica economica di questi anni ad esempio caricando l'onere della cassa integrazione all'Inps con conseguente rischio bancarotta dell'Ente previdenziale?)

frase 2 : "i magistrati sono tutti comunisti, appena possono attaccano a comando gli avversari politici" (è vero o falso che una parte della magistratura è schierata politicamente tanto che alcuni suoi rappresentanti, , si sono accaniti ingiustamente contro rappresentanti di destra , esempio violante contro edgardo Sogno?)

frase 3 : Ormai l'Italia è in mano agli immigrati tra un pò comanderanno loro (è vero non è vero che c'e' un malessere diffuso nei confronti degli extracomunitari?, Mi pare che anche Cofferati abbia qualche problema a Bologna)
frase 4 : Berlusconi ha dimostrato di essere un grande imprenditore e quindi sa gestire al meglio lo stato italiano (uno qui la può pensare come vuole...ho fatto notare che Prodi imprenditore non sia un gran modello da seguire).
E questo è quanto.
Le mie proposte sono diverse e forse comuni ad una parte (piccola) di quelle espresse da una certa sinistra.
Per la cronaca , se le interessa, visto che domandare è lecito e rispondere è cortesia, generalmente voto AN.

giuliano bes 25.10.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo a chi cercava Citizen Berlusconi...non credo ne abbia bloccato la ´diffusione, per fortuna la rete e' ancora libera, ma in molti siti e' stato messo un paio di anni fa e forse l'han tolto...in ogni caso con un po' di pazienza, magari dai p2p (credo che sia tra i download di cui gli autori sarebbero contenti), lo trovi sicuramente

Nicola Gualandi 25.10.05 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti e a te grande Beppe,

non centra niente con il tema di questo post ma leggete repubblica online,LEGGETE(http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/scuola_e_universita/servizi/docentiunive/protesta25/protesta25.html)....professori in piazza,studenti universitari e liceali nonchè rettori(50000 persone)...sit-in davanti al parlamento e la parlamentare Daniela Santanchè mostra il dito medio agli studenti dalle finestre di Montecitorio......non ho parole...

valerio vitali 25.10.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

SALUTI E BACI AL POPOLO SOGNATORE DEL BLOG...
UN SALUTO ANCHE A TE CARO BEPPE CONDOTTIERO SOGNATORE DI QUESTO POPOLO...
E' DA POCO CHE SONO COLLEGATO CON VOI MA L'IMPRESSIONE è CHE TUTTO QUESTO SIA PERVASO DA UN'ARIA DI ONIRICA UTOPIA.
MI RICORDA MOLTO I TEMPI DELLA SCUOLA QUANDO TUTTI IN PIAZZA CON LE BANDIERE E GLI STRISCIONI E POI A CASA A VEDERE L'ENNESIMO TRIONFO DEI DEMOCRISTIANI...
E LA DOMANDA SORGEVA SPONTANEA..."MA NON ERAVAMO TUTTI D'ACCORDO CHE QUESTIDOVEVANO ANDARE A CASA E CHE COMUNQUE QUALCOSA, EFORSE UN PO' PIU' DI QUALCOSA DOVEVA CAMBIARE???
CORSI E CORSI STORICI???
COMUNQUE E' BELLO SOGNARE ANCORA...
SALUTISMI E AUGURISMI

GOZZI ALESSANDRO 25.10.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
ho provato a scaricare il documentario citizen berlusconi, ma chissà perchè ogni tentativo è inutile...pag. non disponibile, risultato non trovato, errore....sarà micca che han bloccato la diffusione del documentario???
Riguardo alla malaugurata ipotesi che qst sito debba chiudere un giorno per la felicità del nanetto, chiedo una soluzione per continuare a far sentire la nostra voce e soprattutto Grillo
Baci

silvia de gennaro 25.10.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Moretti Paola

Della cantone di Gaber tu non hai capito nulla...

Maurizio Ferrante 25.10.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile come in ogni occasione si faccia solo disinformazione e propaganda.
Ho visto Matrix con Vergassola e Bertolino, che credo si mordevano la lingua per cercare di parlare di Luttazzi e Travaglio e non dire che avevano fatto informazione veritiera e non hanno diffamato nessuno!!!

Mi vergogno di questo paese e dei suoi giornalisti sudditi!

Michele Tonetto 25.10.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Gianlugi Sindaco

Ma guarda che Prodi e la sinistra hanno già governato questo paese. Non si è sentita volare una mosca.

Sei davvero convinto che la gente grida perchè sia giusto gridare?
Sei sicuro che la gente non gridi solo perchè ci sia Berlusconi?

Non vedi in che razza di società violenta si sta trasformando la sinistra?
Abbiamo esempi nelle Università, a Bologna, al G8...

Maurizio Ferrante 25.10.05 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Comunque ragazzi, ci terrei a dire che tutto sto' casino per un Celentano cosi' banale e' veramente ridicolo e vorrei precisare che nel suo questo e' ROCK o questo e' LENTO non si e' inventato nulla di nuovo anzi l'ho ha pari pari copiato dal grande Giorgio Gaber che gia piu' di venti anni fa (e questa e' innovazione) in una sua splendida canzone parlava in termini di sinistra e di destra (la sinistra era il Rock e la destra era lento). Percio' smettiamola di dargli tanta importanza.
Hasta la victori siempre a BEPPE GRILLO.

Moretti Paola 25.10.05 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Torno a dire..
Se battaglia dobbiamo fare, allora lottiamo contro l'idea, lottiamo contro la strumentalizzazione dell'informazione, non contro il politico di turno. La disinformazione non ha colore, perchè conviene a tutti, a Destra tanto quanto a Sinistra.
Non difendo Berlusconi perchè sono di Destra, perchè non lo sono. Non attacco Berlusconi perchè sono di Sinistra, perchè non sono neanche questo. Attacco lui, e insieme a lui tutti coloro che fino ad ora hanno usato la televisione per condurre le proprie battaglie, perchè inventano l'informazione, la rendono merce, l'oggetto di un mero scambio commerciale.
Non alzate la voce solo perchè siete di Sinistra. Alzatela perchè è giusto alzarla e farsi sentire. Altrimenti siete come un bambino che si addormenta fiducioso e sereno quando la propria mamma gli racconta la favoletta di Biancaneve e gli dice che tutto va bene. Gridate anche contro vostra madre, se necessario per rimanere liberi. Liberi di sapere veramente come stanno le cose.
Se sarà la Sinistra a governarci, spero che quello stesso popolo di Sinistra che adesso critica Berlusconi come causa di tutti i mali,abbia la stessa lucidità per criticare quelle che saranno le menzogne di Prodi e dei suoi collaboratori. Perchè ce ne saranno. Perchè la disinformazione non ha colore.

Gianlugi Sindaco 25.10.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

...non se ne può +

VIGNETTA!!!
http://www.alkemik.com/thehandxgrillo

theHand 25.10.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
ma perche' non sei andato da celentano ?!!!

Almeno eri il numero 1 della lista.

facci sapere
R.

Rodolfo la Rocca 25.10.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Ti posso assicurare caro Beppe,sembrerà strano ma quello che scrivi e commenti anche a me sentendo i media mi vengono in mente le stesse cose. Tipo un presidente del consiglio, che quasi da una settimana commenta una trasmissione televisiva fatta e che io con le cose che ho da fare già a rockpolitick non ci penso più. Ma pure tu Beppe, quando vai in tournee giorno per giorno in una città diversa, ti potrai ricordare il calore e l'affetto del pubblico; ma dopo una settimana la persona che tossiva continuamente in prima fila e che ti poteva dare fastidio tu te la ricordi? E che questa persona che ti infastidiva ti ricordi se si poteva trovare ad esempio a Taormina?
Ah, dimenticavo sui commenti leggo: le persone pur sapendo dei problemi non prendono posizione e non manifestano la loro indignazione perchè dovrebbero avere un leader che li guidi e che dovresti essere tu Beppe a farlo. Ma perchè? Non capisco tu cerchi con i tuoi ragionamenti a ripulire l'informazione orientando su quello che è più importante per focalizzare l'attenzione. Ed è giusto, ed è giusto che tu ti fermi qui! Quello che fai dovrebbero farlo i giornalisti quelli veri; per me tu sei un vero giornalista mentre quelli delle testate la maggior parte sono giornalai(cioè si vendono i loro articoli; senza offendere la categoria di chi ha un'edicola che spesso lavora tanto e guadagna poco). Eppoi in una corte c'è il re, la regina, i cavalieri, l'esercito, il contado etc. eppoi anche i giullari ebbene tu Beppe sei un giullare, un cantastorie e che i "buffoni" possono guidare, possono essere dei leader?
Una persona che ti considera vicina, ciao Diego. P.S. Vorrei che mi rispondessi perchè ci tengo tanto grazie, Beppe.

Diego Di Stefano 25.10.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento

... miiiiinchia ! Contro tutte le mafie
SALVIAMO LA LEGGE SUI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE

La legge Rognoni - La Torre, che consente da oltre vent’anni di aggredire le ricchezze accumulate dalle mafie nel nostro Paese, è in pericolo. Rischia di essere approvato dal Parlamento, infatti, un disegno di legge che tra i molti aspetti discutibili prevede la possibilità di revisione, senza limiti di tempo e su richiesta di chiunque sia titolare di un “interesse giuridicamente riconosciuto”, dei provvedimenti definitivi di confisca.
È per queste ragioni che l’associazione Libera e i sottoscritti familiari delle vittime delle mafie, attraverso questo appello, chiedono un serio e approfondito ripensamento, in sede di dibattito parlamentare, del disegno di legge delega AC 5362.

Leggi l'appello e le modalita' di adesione.
http://www.libera.it/index.asp?idpagine=544

@Postato da: Giovanni Risola il 25.10.05 14:58
..............................................................................................

Per aderire all'appello
Associazione Libera, tel. 06 69770301, e-mail: libera@libera.it
..............................................................................................

GRILLO, SCRIVICI SU UN ARTICOLO, SU QUESTO GOVERNO CHE A PAROLE COMBATTE LA MAFIA E POI FA LE LEGGI PER AIUTARLA IN TUTTI I MODI !!!!

Marco Ferri 25.10.05 15:07| 
 |
Rispondi al commento

... miiiiinchia ! Contro tutte le mafie
SALVIAMO LA LEGGE SUI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE

La legge Rognoni - La Torre, che consente da oltre vent’anni di aggredire le ricchezze accumulate dalle mafie nel nostro Paese, è in pericolo. Rischia di essere approvato dal Parlamento, infatti, un disegno di legge che tra i molti aspetti discutibili prevede la possibilità di revisione, senza limiti di tempo e su richiesta di chiunque sia titolare di un “interesse giuridicamente riconosciuto”, dei provvedimenti definitivi di confisca.
È per queste ragioni che l’associazione Libera e i sottoscritti familiari delle vittime delle mafie, attraverso questo appello, chiedono un serio e approfondito ripensamento, in sede di dibattito parlamentare, del disegno di legge delega AC 5362.

Leggi l'appello e le modalita' di adesione.
http://www.libera.it/index.asp?idpagine=544

@Postato da: Giovanni Risola il 25.10.05 14:58
..............................................................................................

Per aderire all'appello
Associazione Libera, tel. 06 69770301, e-mail: libera@libera.it
..............................................................................................

GRILLO, SCRIVICI SU UN ARTICOLO, SU QUESTO GOVERNO CHE A PAROLE COMBATTE LA MAFIA E POI FA LE LEGGI PER AIUTARLA IN TUTTI I MODI !!!!

Marco Ferri 25.10.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Riforme e conferme

Sarà che il berlusconismo ha davvero il fiato corto e s’affretta a portar tutto in carniere prima della fine della caccia, fatto sta che a marzo con la riforma della Costituzione e poi a fine luglio con la riforma della Giustizia il Cavaliere sembra proprio aver realizzato, nel suo quinto anno di governo, le ultime due tappe sulla via del “piano di rinascita democratica” del gran capo piduista Gelli. Che prevedeva il controllo dei mezzi d’informazione e finanziari (e Berlusconi, che è il finanziere più ricco e potente d’Italia, ha tre televisioni sue private e tre pubbliche che gli son devote come capo del governo, oltre a disporre di quotidiani e periodici in influente quantità), il controllo del potere legislativo (e il Polo berlusconiano ha la maggioranza assoluta in parlamento), il controllo del potere esecutivo (assicurato oggi dalla presidenza del consiglio e ancor più attuabile domani con la Costituzione riformata) e il controllo del potere giudiziario (ottenuto con la riforma della Giustizia).
Non a caso il centrosinistra, speranzoso di tornarci lui a cavallo con le prossime elezioni del 2006, dice che poi azzererà tutto, in particolare gli effetti della riforma costituzionale che dovrebbero entrare in vigore via via negli anni futuri, così impedendo al capo del governo di divenire un duce vero e proprio a danno esiziale per la repubblica parlamentare.
La riscrittura della Costituzione, infatti, innova la Carta del 1948 ancor più profondamente di quanto già fatto nel 1994 con l’introduzione della legge elettorale maggioritaria, che col bipolarismo ha spostato dal parlamento al corpo elettorale il momento decisivo per la formazione del governo. Mentre ora si tolgono al parlamento anche le funzioni di garanzia e di controllo sul governo, dando al capo dell’esecutivo dei poteri che per una democrazia rappresentano una novità assoluta in Europa.
riflettiamo

patrizio lazzaretti 25.10.05 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Riforme e conferme

Sarà che il berlusconismo ha davvero il fiato corto e s’affretta a portar tutto in carniere prima della fine della caccia, fatto sta che a marzo con la riforma della Costituzione e poi a fine luglio con la riforma della Giustizia il Cavaliere sembra proprio aver realizzato, nel suo quinto anno di governo, le ultime due tappe sulla via del “piano di rinascita democratica” del gran capo piduista Gelli. Che prevedeva il controllo dei mezzi d’informazione e finanziari (e Berlusconi, che è il finanziere più ricco e potente d’Italia, ha tre televisioni sue private e tre pubbliche che gli son devote come capo del governo, oltre a disporre di quotidiani e periodici in influente quantità), il controllo del potere legislativo (e il Polo berlusconiano ha la maggioranza assoluta in parlamento), il controllo del potere esecutivo (assicurato oggi dalla presidenza del consiglio e ancor più attuabile domani con la Costituzione riformata) e il controllo del potere giudiziario (ottenuto con la riforma della Giustizia).
Non a caso il centrosinistra, speranzoso di tornarci lui a cavallo con le prossime elezioni del 2006, dice che poi azzererà tutto, in particolare gli effetti della riforma costituzionale che dovrebbero entrare in vigore via via negli anni futuri, così impedendo al capo del governo di divenire un duce vero e proprio a danno esiziale per la repubblica parlamentare.
La riscrittura della Costituzione, infatti, innova la Carta del 1948 ancor più profondamente di quanto già fatto nel 1994 con l’introduzione della legge elettorale maggioritaria, che col bipolarismo ha spostato dal parlamento al corpo elettorale il momento decisivo per la formazione del governo. Mentre ora si tolgono al parlamento anche le funzioni di garanzia e di controllo sul governo, dando al capo dell’esecutivo dei poteri che per una democrazia rappresentano una novità assoluta in Europa.
riflettiamo

patrizio lazzaretti 25.10.05 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Riforme e conferme

Sarà che il berlusconismo ha davvero il fiato corto e s’affretta a portar tutto in carniere prima della fine della caccia, fatto sta che a marzo con la riforma della Costituzione e poi a fine luglio con la riforma della Giustizia il Cavaliere sembra proprio aver realizzato, nel suo quinto anno di governo, le ultime due tappe sulla via del “piano di rinascita democratica” del gran capo piduista Gelli. Che prevedeva il controllo dei mezzi d’informazione e finanziari (e Berlusconi, che è il finanziere più ricco e potente d’Italia, ha tre televisioni sue private e tre pubbliche che gli son devote come capo del governo, oltre a disporre di quotidiani e periodici in influente quantità), il controllo del potere legislativo (e il Polo berlusconiano ha la maggioranza assoluta in parlamento), il controllo del potere esecutivo (assicurato oggi dalla presidenza del consiglio e ancor più attuabile domani con la Costituzione riformata) e il controllo del potere giudiziario (ottenuto con la riforma della Giustizia).
Non a caso il centrosinistra, speranzoso di tornarci lui a cavallo con le prossime elezioni del 2006, dice che poi azzererà tutto, in particolare gli effetti della riforma costituzionale che dovrebbero entrare in vigore via via negli anni futuri, così impedendo al capo del governo di divenire un duce vero e proprio a danno esiziale per la repubblica parlamentare.
La riscrittura della Costituzione, infatti, innova la Carta del 1948 ancor più profondamente di quanto già fatto nel 1994 con l’introduzione della legge elettorale maggioritaria, che col bipolarismo ha spostato dal parlamento al corpo elettorale il momento decisivo per la formazione del governo. Mentre ora si tolgono al parlamento anche le funzioni di garanzia e di controllo sul governo, dando al capo dell’esecutivo dei poteri che per una democrazia rappresentano una novità assoluta in Europa.
riflettiamo

patrizio lazzaretti 25.10.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

... miiiiinchia !

Contro tutte le mafie
SALVIAMO LA LEGGE SUI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE

La legge Rognoni - La Torre, che consente da oltre vent’anni di aggredire le ricchezze accumulate dalle mafie nel nostro Paese, è in pericolo. Rischia di essere approvato dal Parlamento, infatti, un disegno di legge che tra i molti aspetti discutibili prevede la possibilità di revisione, senza limiti di tempo e su richiesta di chiunque sia titolare di un “interesse giuridicamente riconosciuto”, dei provvedimenti definitivi di confisca.
È per queste ragioni che l’associazione Libera e i sottoscritti familiari delle vittime delle mafie, attraverso questo appello, chiedono un serio e approfondito ripensamento, in sede di dibattito parlamentare, del disegno di legge delega AC 5362.

Leggi l'appello e le modalita' di adesione.
http://www.libera.it/index.asp?idpagine=544

Giovanni Risola 25.10.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Grande il vecchio Trotskj! Forse un pò troppo statalista ai suoi tempi, ma ca..o ancora attuale oggi!
E' quello che manca, grandi uomini con GRANDI PROPOSTE E NUOVI PROGETTI SOCIALI.
Il capitalismo, anche se fosse onesto, avrebbe fatto il suo tempo,e le burocrazie "comuniste", anche se fossero oneste, il loro tempo l'avrebbero fatto gia da un pezzo, vedi 89'.
Dobbiamo sforzarci di prendere quanto di meglio hanno prodotto rivoluzioni e movimenti di liberazione, e cominciare a progettare un futuro nuovo buono per tutta l'umanità, senza ordine di ceto razza o appartenenza. Un saluto a tutti.

marco di natale 25.10.05 14:56| 
 |
Rispondi al commento

UNA DOMANDA... MICCICHE' E CAMMARATA SONO DA INSERIRE TRA GLI AMICI O TRA I COMICI ?

CIAO BEPPE

PIERO cocorullo 25.10.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento


Postato da: Pueblo Unido il 25.10.05 14:48

-----------------------------------------------
Richiedo...e tre...ma "Si ricorda che saranno eliminati i messaggi anonimi (quindi privi di
nome e cognome reali"....

giuliano bes 25.10.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

All'amico Simone Perazzolo, che alle 12.59 del 25 ottobre ci racconta una barzelletta sui peccati di Prodi.
Osservazioni:
1, buona, ma andrebbe raccontata dal vivo da uno che ci sa fare, scritta è troppo lunga;
2. mancano tanti altri peccati di Prodi: ad esempio, mangiare la carne il venerdì (di solito, bambini lattanti al forno), andare in bicicletta all'ufficio postale per scippare la pensione alle vecchiette (non sempre gli va bene, l'ultima lo ha steso con un colpo di mortadella), acquistare da pensionati al minimo obbligazioni Parmalat a prezzi stracciati, per poi rivenderle a 10 volte tanto a Tronchetti Provera, investire con il suo TIR giallo alcuni berluscones, che è riuscito a cogliere sulla parte grigia delle strisce pedonali, ecc., ecc..
3. io rido delle tua barzelletta, ma pensi che lo farebbe anche Berlusconi, che intanto è una barzelletta di per sé, e poi ride solo di quelle, decrepite che racconta lui stesso? Non pensare a Bondi, Sandro Bondi: intanto, anche per capire una semplice barzelletta ha bisogno di una settimana abbondante, e poi deve chiedere al Grande Capo se ha capito bene; purtroppo, costui ha tanto da fare, ovviamente gli affari suoi, e non gli può dare retta: tempi biblici, quindi. Hai qualche speranza con Gianfranco Fini: non capisce niente, ma se gli spieghi che si tratta di una barzelletta e magari che è piaciuta molto al Grande Capo, vedrai che riderà fino alle lacrime.
4. attento al cardinale Ruini: la battuta sulla crocifissione non gli piacerebbe affatto e, con i tempi che corrono, non so come potrebbe finire. Mai sentito parlare degli auto da fé'?

lucio.bilancini 25.10.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento

La destra con l'amato cavaliere dei miei stvali ha toccato il minimo storico... Più giù di così si può solo scavare... ma forse lo scopo e' arrivare in cina.... Ridicolo e senza argomenti...
Albi...

Alberto Melis 25.10.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento

x Marcello Bianchin.

Caro Marcello, mi sa che ti sei fatto un'ombretta. Certo che siamo tutti immersi nel sistema; perché, tu no ? O fai lo gnorri !
Dal momento che scrivi su un blog ed usi la rete fai parte anche tu del sistema come tutti gli altri. A meno che non hai seguito le orme di Tiziano Terzani rifugiandoti in una capanna himalaiana col PC portatile per continuare a far sentire il suo dissenso, ma ne dubito. Viviamo tutti in una società organizzata in un certo modo e governata da un sistema che è difficile immaginarne uno peggiore, l'importante è non esserne vittime consapevoli e accomodanti; l'importante è non rifugiarsi nella solita italica furbizia, pronta a chiedere giustizia e regole certe ... per gli altri. L'unica possibilità che abbiamo e cercare di far sentire la propria voce ed il proprio dissenso coi soli mezzi che il sistema non può precluderci; il blog di Beppe è una di quelli. Quando le voci, anzi gli urli, saranno tantissimi, chi gestisce il sistema sarà costretto ad ascoltarci e c'è la speranza che qualcosa cambi.
Cosa vorresti fare, la rivoluzione ?
Le rivoluzioni servono solo ad azzerare il potere in carica e dare l'avvio allo sciacallaggio per la gestione del nuovo.
Crchiamo di essere realisti, coerenti ed onesti con noi stessi ed i risultati potrebbero anche arrivare.

Pietro Mastandrea 25.10.05 14:47| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato