Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Prove di democrazia diretta


la maschera della morte rossa.jpg

Ieri, in una bella giornata di ottobre, 4.300.000 italiani hanno pagato per votare il loro candidato dell’Unione.
E’ un risultato straordinario. Un piccolo esempio di democrazia diretta, certo parziale, con molte contraddizioni.
Ma è un passo avanti.

Esattamente il contrario della legge truffa (che, lo ricordo, ha annullato una decisione presa da noi con il referendum del 1993) che annulla la scelta diretta del candidato delegandola ai partiti.
Per costringere un italiano a pagare, a fare la fila per votare e a non andare in gita bisogna portarlo all’esasperazione.
Il voto non è stato per l’Ulivo, ma contro il Polo.
Un anticipo del plebiscito che manderà a casa il governo alle prossime politiche.

Io provo una sensazione di sfinimento, non vedo l’ora che finisca questa legislatura, conto i giorni, quasi come a militare.
Lo sanno di aver perso e continuano a pensare, ad arrovellarsi su come uscirne. A fare trucchi. A pensarle tutte.
Credo che dopo le elezioni verremo a conoscenza di cose che voi umani non avete ancora visto….

Questo periodo mi ricorda la Repubblica di Salò, con Mussolini che scriveva leggi, dava ordini, emanava decreti. Una persona ormai estranea al Paese reale.
Questi dipendenti della maggioranza sembrano gli interpreti del racconto di Poe: “La maschera della morte rossa”, nel quale il principe Prospero e la sua corte si rifugiano in un castello per sfuggire a una pestilenza che semina la morte nel Paese.
Arroganti, irridenti, sicuri di sé. Isolati.

Se ogni sera ci fosse una trasmissione come Report di ieri in 15 giorni andrebbero tutti a casa.

17 Ott 2005, 17:45 | Scrivi | Commenti (1491) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe, faccio giornalismo (ma a tutti gli effetti non ho la qualifica di giornalista quantunque in tale ruolo premiato due volte), dal 1954. Da scrittore, ho elaborato e pubblicato alcuni libri, tra cui uno di fantasociologia costruendo un nuovo ordine sociale mondiale. Se vuoi leggere la mia utopia di Democrazia Diretta, pubblicato nel 1982 con il titolo "Il futuro non volle morire" e persino premiato a Roma nel 1984, da molti lettori ritenuto sistema sociale perfetto, dovresti indicarmi dove inviare una copia. Ti ringrazio e invio cordiali saluti.
Vittorio Calascibetta
Rende CS

Vittorio Calascibetta Commentatore certificato 26.09.07 06:07| 
 |
Rispondi al commento

prova ban 2

Pietro Pietro 08.09.07 16:53| 
 |
Rispondi al commento

prova ban

Franco Franco 08.09.07 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Io sono di destra e devo dire che questa sinistra laica e bigotta sta distruggendo il nostro paese. Per di più ci sono un branco di scalmanati capitanati da Cecchi Paone che per ottenere degli inutili pacs insultano la chiesa invece di chiedere perdono per le loro parole. Sono convinto che solo
con Berlusconi l'Italia risorgerà, verranno aiutati
i più poveri e finalmente i più ricchi,che sono tutti di sinistra, pagheranno più tasse!

William D'Iorio 03.04.07 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Articolo tratto da Italymedia.it Portale dell'Informazione Nazionale diretto da Antonello De Pierro.


Simona Ventura respinge coraggiosamente il grave attentato alla libertà di pensiero
"Il Gasparri furioso" ovvero "Quelli che… la democrazia…"
Il Ministro delle Telecomunicazioni irrompe in diretta a "Quelli che…il calcio"

di Fabrizio Di Pierro

Roma. "Io non ho nessun parente in Rai!, mi rivolgerò alle sedi legali". Con queste parole Maurizio Gasparri, Ministro delle Telecomunicazioni, ha esordito nella trasmissione "Quelli che…il calcio" dopo essere intervenuto telefonicamente e a sorpresa. "Voi non fate satira, questa è solo diffamazione, si sa che in Rai c'è chi fa lavorare mogli e parenti, ma io vengo da una cultura del tutto diversa".
Non si sa cosa l'abbia fatto infuriare a tal punto da intervenire nel corso della trasmissione.
La presenza del Presidente Zaccaria?.
Le battute di Gene Gnocchi?.
Di certo quello che interviene a "quelli che…il calcio" è di sicuro un ministro adiratissimo.
All'inizio la Ventura ascolta e tace con aria molto afflitta, ma nel momento in cui viene toccata personalmente, ecco l'av…Ventura e lo sfogo di Simona che risponde a Gasparri con altrettanta rabbia, visto che era stata accusata di lottizzazione:" Io lottizzazione non so neanche cosa significa, io non devo dire grazie a nessuno, la satira è un elemento di cultura e da quando la faccio non mi è mai capitata una cosa del genere, se uno non la capisce non è colpa mia".
Mentre il dibattito viene interrotto dai commenti sportivi per i goal dell'Inter e del Venezia e la voce diGasparri finisce in sottofondo, Zaccaria non fa altro che ascoltare e addirittura sorridere ed essere felice per il gol della sua squadra, l'Inter.
Dopo di che il battibecco tra la Ventura e Gasparri ricomincia, "Cerchi di farsi una risata e vedrà che ne uscirà un'immagine istituzionale migliore", <<<< segue http://www.italymedia.it/articoli/attualita&cronaca/0007bis.htm


Dario Domenici 24.01.06 11:05| 
 |
Rispondi al commento

caro Presidente Ciampi,
se lo ha fatto vuol dire che proprio non poteva farne a meno, che anche Lei ha dovuto subire la prepotenza e promulgare leggi che saranno respinte dal Popolo Italiano (la devolution), stupide (la excirielli, che inasprisce le pene ai poveracci e prescrive ai ricchi) e furbescamente destabilizzanti, come, in ultimo, la controriforma elettorale (a parte le precedenti ad personam già digerite come dazio da pagare al nuovo reditalia).
Non Le sarà sfuggita, infatti, la dichiarazione di Pera di ieri che segnala, a esequie avvenute (la promulgazione del proporzionale), il rischio di cambio di schieramento dei centristi di confine, in pendenza di un referendum che verosimilmente non confermerà la Devolution: mancherà, infatti, il divieto di cambio di schieramento.
A parte, quindi, l'arrogante violazione della volontà popolare del 1993 (l'83,7% volle il maggioritario che non abbiamo mai avuto), ci attende un ritorno alla instabilità che non è ancora detto chi favorirà.
Certamente no al Popolo Italiano che ha già perso.
E non ce l'ho con Berlusconi che crede in ciò che dice forse anche in perfetta buona fede, ma non sa che è nudo; ce l'ho con me stesso che la prima volta l'ho votato alla Zanicchi (diceva proviamolo...), ce l'ho con tutti coloro che avrebbero potuto salvare il salvabile e nulla hanno fatto.

Anche Lei, Presidente Ciampi, ha fatto ciò che ha potuto: ha salvato la Sua Dignità, ma non quella del Popolo Italiano.

Comunque grazie lo stesso e auguri di buon Natale,
pietro casula, 23.12.05,

pietro casula 23.12.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

DICO A TUTTI VOI E A BEPPE:ATTENZIONE SE CI CONCENTRIAMO TROPPO SU QUESTO O QUEL MALAFFARISTA RISCHIAMO DI PERDERE DI VISTA LA RADICE DEL PROBLEMA.IL PROBLEMA STA NEL SISTEMA DELLA COSI' DETTA "DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA", CHE USURPA LA PAROLA DEMOCRAZIA DEL SUO SIGNIFICATO ORIGINALE. SE IL SISTEMA FOSSE DEMOCRATICO ANZICHE' PARTITOCRATICO QUESTI PROBLEMI COSI' GRAVI NON CI SAREBBERO.IERI ERA TANGENTOPOLI 1 E OGGI E' TANGENTOPOLI 2,CAMBIANO I NOMI DEI MALAFFARISTI, MA LA RADICE DEL PROBLEMA E'SEMPRE LO STESSO.NEL "REGIME RAPPRESENTATIVO PARTITOCRATICO" E' FAVORITO LARGAMENTE L'EMERGERE DEL POLITICO E DELL'IMPRENDITORE DISONESTO.

ABOLIAMO QUESTA GENTE ABOLENDO IL SISTEMA CHE LI PRODUCE!!!

PROPOSTE DI RIFORMA IN SENSO DEMOCRATICO:
1)(è da rifletterci molto ma è soluzione possibile)che la seconda camera(senato)sia sciolta e venga sostituita dall'insieme di tutti i consigli comunali d'italia,secondo un peso proporzionale alla popolazione:i consigli comunali sono così chiamati ad esprimersi su "qualsiasi provvedimento nazionale di grande rilievo etico,sociale,economico,ambientale".
non è la democrazia diretta,per mio conto troppo difficile da realizzare,ma rappresenterebbe un "corpo elettorale già organizzato di migliaia di consiglieri comunali" spesso indipendenti dai partiti(liste civiche)e comunque più facilmente svincolati dalle grandi logiche affaristiche nazionali.Inoltre in maggioranza sono più dei cittadini (pagati a gettone) che non dei politici di mestiere,e sono molto vicini alla base popolare perchè operano nel comune e non a Roma.La gente li conosce più da vicino e li vota, li apprezza o li contesta a casa propria.Ci sono molti altri vantaggi in questa soluzione ma non c'è abbastanza spazio per scrivere.Ma è sicuro che il "parlamento dei professionisti" inizierebbe a lavorare per il paese e non per le propie tasche.
2)nel parlamento nazionale si può sedere al max 3 legislature
3)introduzione del referendum propositivo

le altre ditele voi.

alessandro rossi 16.12.05 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Al sig.Principe,
trovo utile il suo intervento. Tuttavia non andrei a guardare troppo all'america per trovare una soluzione al problema della democrazia non democratica che lei giustamente indica come "la radice del problema". Li ci sono anche più problemi che da noi.
L'italia ha ereditato per prima la grande cultura greca, ha sviluppato le esperienze politiche più ampie della storia (belle e brutte), siamo il paese del rinascimento. Abbiamo un retroterra culturale che un popolo giovane, rigido, e tutto sommato ingenuo come quello americano, si sogna. Partiamo da noi, e dalla nostra cultura. Per prima cosa suggerisco di non insegurire sbraitando per ogni evento che riguardi politici corrotti, imprenditori farabutti, mafiosi di regime ecc. ecc. Sarebbe come pensare di ripararsi dalla grandine inseguendo ogni chicco che cade dal cielo. Occorrono proposte: io ho delle proposte come da commento che segue.

Alessandro Rossi 16.12.05 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Sì, ho capito, Beppe,
però scusa...con tutti i soldi che già si magnano, c'era pure da pagarli per andare a votare un risultato già scritto?
ogni popolo ha ciò che si merita (e nella generalizzazione, purtroppo, ci finiscono quelli che non lo meriterebbero)

giuseppe maugeri 15.12.05 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma certo sig. Sergio Gelmini. Lei ha capito tutto! tranne che i vertici del suo partito l'hanno fregata ben bene dopo che Bossi col "mafioso di Arcore" come lui lo chiamò' in diretta televisiva, non solo si è preso il caffè, ma gli ha svenduto l'italia intera, nord compreso, in cambio di una barzelletta come il "Senato delle regioni"(e il meno noto ripiano della bancarotta economica in cui versava la Lega Nord). Intanto i vari leghisti Castelli, Calderoli, Maroni, Bossi hanno ben interpretato la parte assegnata dal Mafioso di Arcore e i suoi mandanti siciliani.I magistrati sono così stati trattati come fossero loro i delinquenti,le nuove leggi sulla giustizia intralciano e rallentano il processo penale per mandare a casa con prescrizione dei termini noti imputati, la legge Cirielli (è un leghista bergamasco?) manderà a casa con prescrizione qualche migliaio di imputati, il falso in bilancio non è più reato, chi ha evaso il fisco a danno di tutti ha fatto bene perchè gli hanno condonato praticamente tutto, gli immigrati irregolari sono stati sanati in massa (che vuole gli imprenditori leghisti del Nord Est non possono fare a meno di mano d'opera a buon mercato da sfruttare), i nostri figli lavorano con contratti a termine di 6 mesi se va bene (legge Biagi) per la felicità di confindustria (che comunque non rinuncia al privilegio di delocalizzarsi in Cina). Lei continui pure a sognare l'ampolla delle sorgenti del po' se le serve. Intanto il promotore della secessione si è già fatto i suoi begli affari con il Mafioso di Arcore e il suo stuolo di avvocati e faccendieri, politicanti, mafiosi meridionali (se vuole i cognomi si guardi gli eletti della destra dell'attuale parlamento).I suoi capi l'aizzano contro gli stranieri per non farle vedere i mafiosi con cui loro prendono il caffè tutti i giorni.Se continua così le nostre mogli il burka se lo metteranno da sole, non per islamismo, ma per non vedere il malaffare e la stupidità andare a braccetto. Mi scusi la franchezza

Alessandro Rossi 14.12.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo i vari messaggi descritti, mi sono reso conto come il popolo è condizionabile. Basta che ci sia un comico come Beppe Grillo a esternare contro l'attuale governo diretto dal Berluska, che tutti i pesciolini rossi abboccano.Io sono leghista e so cosa vuol dire la censura in tv e se si parla del mio partito lo si fa solo per ridicolizzarlo o tacciarlo di razzismo soprattutto dai grandi saggi tuttologi della sinistra. Nonostante ciò questo governo ha realizzato importanti riforme rendendosi anche impopolare, sapendo che i risultati di tali riforme ci saranno fra 10-15 anni, perciò il popolo in questo periodo non le percepisce e si sente tradito dall'attuale governo.Le riforme sono: La giustizia (che è la più lenta ed iniqua d'Europa),la scuola (Siamo il popolo più ignorante d'Europa)il lavoro (siamo lo stato più assistezialista d'Europa), la devoluzione (siamo lo stato più centralista d'Europa).Consapevole che in questo periodo c'è qualcuno che è felice perchè si paga per votare, anche se sono stati un pò pochini (4.500.000).Noi della Lega Nord Quando abbiamo votato per l'indipendenza della Padania eravamo in 6.000.000, però qualcuno scrisse sull'Unità che eravamo in 4 gatti.In ogni caso sono già preparato alla vittoria della sinistra per le prossime elezioni con una bella invasione di immigrati clandestini, droga libera, le nostre donne indosseranno il burka,infibulazione (alla faccia delle femministe)disoccupazione di Italiani(perchè gli immigrati costano meno al datore di lavoro).Ci sarà da divertirsi....EVVIVA!!!

Sergio Gelmini 13.12.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando finirà questa gente al governo...sarà sempre tardi....

Moreno Coturri 29.11.05 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
innanzitutto, grazie per il "megafono"!!!
In secondo luogo, spero che le persone che hanno votato questi signori al governo si rendano conto della qualità morale degli individui (sul centrosinistra mi astengo per pudore).... stanno facendo proprio di tutto per non perderle queste elezioni, eh???

http://rassegna.governo.it/dettaglio.asp?d=7393749

Marco Matteucci 28.11.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,da un bel pò seguo il tuo blog,nell'ultimo video"i nostri dipendenti"ribadisci ancora una volta come il politico eletto debba essere considerato nostro dipendente e come noi possiamo utilizzare internet come strumento di democrazia diretta.
A tal proposito mi sono ricordato di un libro di cui mi avevano parlato,"la democraia perfetta"che propone una cosa molto simile a ciò di cui parli.
Esiste un sito su questo progetto:

www.apartitico.it

propongo a te (e ai bloggers) di visitarlo qualora non l'avessi già fatto.
Pur condividendo il tuo pensiero sollevo un mio dubbio:tutti i cittadini,o per lo meno la maggioranza,sono davvero capaci di fare la scelta giusta per la collettività?il nostro presidente del consiglio non è stato forse eletto con la promessa di abbassare le tasse?
grazie per ciò che fai
ciao

federico simonetto 12.11.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Costituzione formale e sostanziale:
Caro Beppe, spero che leggerai il mio messaggio perchè voglio dirti che ho visto la tua clip sui politici e
sono giunto ad una conclusione simile alla tua.
La nostra costituzione ci dice che la sovranità appartiene al popolo ed in italia nel corso degli anni la politica ha sempre inteso questo fatto come una specie di fatto formale...
perchè? Perchè in Italia si è realizzato una specie di autarchia partitica dove praticamente le classi
politiche decidevano chi far andare al governo e i cittadini avevano il compito di eleggerli, quindi si intuisce che l'opinione pubblica non
ha mai avuto la possibilità vera di controllare l'operato di chi governava... Prendo spunto da questo perchè ho sentito anche le dichiarazioni del procuratore Grasso dove diceva che è anche la politica che protegge la delinquenza organizzata. Ora riflettendo su tutto ciò che
è accaduto fino ad oggi capisco che la criminalità e la amministrazione compiacente, riescono a prolificarsi senza che il cittadino abbia la possibilità di controllarne l'operato. Secondo me per fermare tutto ciò dovremmo fare come gli stati uniti (che come tutte le cose anche loro hanno cose belle e brutte) dove tutti i partiti sono controllati direttamente dal popolo, dove se un politico non fa quello che chiede la popolazione se ne va a casa ecco cosa servirebbe all'italia per vedere
la mafia sconfitta, per vedere il sud che rialza la china, per far governare l'italia a tutti e non ai soli pochi conosciuti. Una dimostrazione è proprio quella dell'assassinio in calabria dove la per la prima volta i mafiosi non hanno più avuto la sensazione di poter controllare i posti di potere. Il mio non è un discorso di parte politicizzato, a me piacerebbe che qualsiasi partito sia di destra, centro e sinistra debba essere controllato dai cittadini. il partito devo essere il mezzo del popolo e non il fine di se stesso allora realizzeremo sia una sovranità formale ed una sostanziale.

Ernesto Prencipe 12.11.05 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Si, risultato esaltante, oltre ogni aspettativa, etc.etc;
plebiscito per Prodi, triunfeiò triunfeiò!!!
Non vorrei sembrare un guastafeste, o un bastian contrario, ma stavo riflettendo su alcuni accadimenti del recente passato che non mi hanno convinto.
Quanto di questo consenso è a favore dei vari Prodi, Bertinotti & C. e quanto è contro l'attuale associazione a delinquere che ci governa?
Mi sorge il dubbio che questi quattro anni siano serviti soltanto a preparare la campagna elettorale del 2006.
Mi spiego meglio:
hanno lasciato fare tutte le porcate possibili, senza una reale, dura opposizione nell'attesa del suicidio politico al quale stiamo assistendo, senza alcuna fatica e senza crearsi nemici potenti; tutto questo minando la nostra economia, contribuendo a creare una voragine della quale pagheremo le conseguenze negli anni a venire.
Discorso a parte merita la gestione degli spazi mediatici.
Giornalisti eminenti come Biagi, Bocca e Santoro, comici come il nostro Beppe, Luttazzi ed i fratelli Guzzanti, insieme a liberi pensatori invisi al regime sono stati espulsi dalla TV pubblica contro ogni regola, per lasciare il campo ai finti oppositori, quelli che a metà dibattito si sgonfiano ed accettano le tesi aberranti del loro interlocutore.
Dove erano i nostri rappresentanti dell'opposizione quando succedeva tutto questo???
Possibile che nessuno abbia potuto, o voluto, impedire questo scempio???
E adesso raccolgono il frutto nella loro assenza, del loro non intervenire quando era un preciso dovere istituzionale.
In più si troveranno a governare in una situazione idilliaca, con la possibilità di scaricare sul precedente governo le responsabilità di una, prevedibile, mancanza di risorse per le necessità immediate ed una serie di leggi e leggine create ad hoc per garantire l'immunità a chi volesse ripristinare una nuova tangentopoli.
Vorrei tanto sbagliare, vorrei tanto non essere costretto a dire:
"Bentornata Prima Repubblica"

Mauro Cruciani 11.11.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,

mi sembra non si parli mai di alzare la soglia della maggiore età
eppure... le prospettive di vita sono di vivere fino a cent'anni e l'adolescenza si prolunga sempre piu' verso i trenta
quindi... com'e possibile che la maggiore eta' rimanga 18 anni?
Osservo con molta preoccupazione i ragazzi di questa eta' e li vedo occuparsi quasi solo di calcio, di telefonini o simili, di moda, di televisione (veline o poco piu'), talvolta figa e molte pippe

Privilegiano i rapporti superficiali sebbene abbiano emozioni e possibilita' infinite di fronte a loro
non esprimono ancora un'atteggiamento problematico di fronte al mondo, perche' di problemi, se ne han fatti han risolto forse quelli della prof di matematica e probabilmente molto di malavoglia perche' dalla cima della piramide (cfr.nostri dipendenti al governo) cala qualcosa che definirei "pressapochismo imperante"
una vera e propria piaga contagiosa come una malattia tropicale che fa credere alle nuove generazioni che studiare e' brutto, che lavorare e' peggio, che il massimo e' vincere un reality show e fare il michelazzo per il resto della vita...
Di conseguenza non sanno quasi nulla di nulla e spesso di quel quasi non ne hanno neppure un'opinione critica
e dunque mi chiedo... come possiamo pensare che questa gioventu' "maggiorenne" possa comportarsi in maniera matura alle elezioni?
secondo me possiamo solo sperarlo, ma il rischio e' troppo elevato per andare avanti cosi'

Sono convinto che un voto ad un'elezione ha senso e dà un risultato maturo se chi esprime il voto ha avuto modo di crearsi un'opinione di come va il mondo
un'opinione che si basa sulle proprie esperienze, positive e negative, sui propri successi e sulle proprie sconfitte, sulle proprie fortune e sfortune
e a diciott'anni mi sembra onestamente molto difficile ormai...

Le sembrano osservazioni plausibili?
Ha forse gia' qualche idea in proposito?
La ringrazio anticipatamente

Alessandro Damico

Alessandro Damico 11.11.05 02:56| 
 |
Rispondi al commento

Be', meno male che ci penserà A. Di Pietro a chiedere il Referendum.

Altro che certe favole, caro Beppe!

Pantaleone Moisè 06.11.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

DEMASTELIZZIAMO L' ULIVO !!!

Premesso che:
1) non condivido molte posizioni del partito radicale ma è l' unico a fare della laicità dello stato (vedi ridiscussione concordato) e dell'antiproibizionismo (meno soldi alle mafie e ai loro amici riciclatori) dei punti centrali del programma

2) che il signor Clemente Mastella (di cui vorrei che qualcuno mi dicesse cosa mai di utile ha fatto per questo paese) pone l' aut aut o loro o me

propongo una azione di democrazia diretta

scriviamo tutti ai principali esponenti dell' unione che noi, popolo sovrano, non vogliamo Mastella nella coalizione del centro sinistra, che se ne torni a Ceppaloni o meglio ancora se ne vada col centro destra, perchè vogliamo una sinistra laica e moderna. Già dobbiamo sorbirci un avanzo democristiano come Prodi per leader, per non parlare di tanti altri, ma adesso basta, c'è un limite a tutto.

Chiedo a Beppe di darci se possibile gli indirizzi giusti a cui mandare una mail, dopodichè se ogni visitatore di questo sito ne invia una e la fà inviare anche a dieci suoi conoscenti (lo sò che puzza tanto di catena di Sant' Antonio ma che volete...) possiamo raggiungere centinaia di migliaia di mail di cittadini che dicono chiaro e tondo ai loro potenziali rappresentanti come lo vogliono questo centro sinistra.
Di seguito una proposta di testo, poi ognuno faccia le sue personalizzazioni

"Ai leader dell' unione: il sottoscritto xy chiede di allontanare il signor Mastella e il suo "partito" dall' unione, per un Italia e una sinistra finalmente laica e più libera.Affermo che non voterò per il vostro schieramento finchè manterrete questo signore tra di voi. Per una politica che guardi agli interessi e al futuro del paese e non agli interessi personali di una persona che nulla ha mai fatto per il bene del paese."

Cerchiamo di fare un pò di democrazia diretta. Agite, smettiamola di lamentarci!
Beppe, ti prego solo di dare visibilità a qesta mail e di fornirci gli indirizzi giusti a cui inviarla.
Grazie

massimo cravich 02.11.05 20:55| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che a me sta dando più fastidio è la "migrazione" di persone dalla CdL all'Unione. Vi rendete conto di che porcheria si tratta ? La nave affonda e i topi scappano ! Persone che per 5 anni hanno ossequiato Berlusca, hanno votato le sue leggi ad personam adesso corriamo il rischio - fondato - di trovarceli all'Unione ! E' una cosa scandalosa ! Ma com'è possibile che vi siano persone con una faccia di latta così ! E' nostro compito fare nomi e cognomi di costoro e metterli alla gogna su Internet !

Umberto di Collegno 02.11.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

credo che dovresti lottare x andare in tv noi abbiamo bisogno e diritto

rubino antonietta 01.11.05 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco ad immaginare 4.300.000 Berlusconiani disposti a pagare un euro per votare il proprio beniamino....Il popolo della sinistra è profondamente diverso rispetto a quello del centro-destra; forse più idealista, va ammesso, ma senz'altro più coerente poichè non è mosso da ragioni meramente economiche ma, spesso, da vere e proprie considerazioni personali.

Edoardo Mazzaferro 30.10.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Spero davvero che la sinistra non rovini tutto. Il Polo ha offerto la vittoria su un vassoio d'argento. Per tutto ciò che la destra ha fatto in 5 anni il 13 maggio dovrebbe essere una passeggiata di salute per chi oggi sta al'opposizione. Eppure Prodi e compagni (si fa per dire) ce la mettono tutta per riportare in pista la CdL. Se i dirigenti dell'Unione stessero in silenzio fino a maggio vincerebbero senza problemi.

massimo romano 27.10.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Eccoci, la solita solfa.
Destra, sinistra, centro, sopra, sotto.....(in questo caso centro + sinistra ??? ma che è?? o è centro o è sinistra, sembra che siano pronti da un momento all'altro a cambiare direzione...stiamo a sinistra ma anche al centro x' se capita ...di dvicola???)

Ci ripropongono la stessa solfa tutte le sacrosante volte.
Tutti hanno fallito, ma vogliono rientrare.
Mi hanno portato a casa il "progetto" de l'Unione (....ma quand'è che si sono uniti !!!), se vi capita leggetelo.....
Le solite cose, tante belle cose, ma nessuna idea.....

Politici riciclati, basta !!!!!!! Ne ho piene le p...e.

Stavolta c'era anche da pagare 1 €, e io paaagoo.
Mi sono astenuto, probabilmente se fossi andato, un bell vaffa....o (presente del verbo andare in direzione del deretano) l'avrei scritto.

Vi invito a pensare a 360° su questa classe politica che non si stufa mai di lasciare il posto a gente con idee nuove. Vecchi decrepiti con mentalità paleolitica ed idee appartenenti ad un mondo che ormai non esiste più.
La generazione semi-nuova, avrebbe docuto essere migliore, ma oltre che hai propri difetti si è portata anche quelli dei loro "capi".

basta
bastaaaaaa
BASTAAAAAAAAAAAA
B A S T A A A A A A A A A A A

Andateveneeee ne abbiamo piene le p...eeeee bastaaaaaaaaa.

Mauro Cassamali 27.10.05 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che siamo in tanti a pensarla allo stesso modo: cioè che gli attuali governatori (dai comuni al parlamento)sono una specie che si autoproteggono a vicenda, stanno diventando i nuovi ricchi identificandosi in classe sociale ben distinta a discapito dei poveri onesti lavoratori che sono immersi nei loro quotidiani problemi e che quindi non si rendono conto di come lo stanno prendendo nel c...
Caro Beppe fai qualcosa, uniamoci prima che sia troppo tardi , prima che questi p.... ci riducano in un popolo povero e sottomesso

Max 26.10.05 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sono un ingegnere meccanico iscritto al tuo meetup di Napoli, mi occupo di progettazione di siti e portali per la rete e di energia, due temi a te molto cari (puoi vedere ho visto il tuo spettacolo, molto interessante; anche se avrei da ridire un paio di cose sull'energia e come affronti spesso il problema;
comunque ti ho scritto per segnalarti l'esistenza di un sito www.babymilk.de dal quale è possibile acquistare il latte per bambini a circa 1/4 del prezzo praticato dalle farmacie italiane.
In italia prezzo medio 35 €/kg da babymilk.de 9,71 €/kg.

Il sito è in inglese e tedesco ed io ho sperimentato di persona il sito avendo un figlio ke dalla nascita beveva lattee artificiale e ti assicuro ke oltre ad essere economicamente vantaggioso offre un servizio eccellente: il latte viene spedito fino a casa con un corriere internazionale ed il costo della spedizione , sopratutto se acquisti latte in polvere incide per una percentuale molto bassa.

Oggi in Italia esiste un altro sito http://www.bimbolatte.it/ che però lucra sul latte acquistato in Germania lo vendono a circa 15 €/kg il 50% in + ( non posso dire niente sull'affidabilità di questo sito inquanto non ho mai acquistato da loro).

Siamo un paese "leggermente in controtendenza" anche online!!!
acquistare dalla Germania o dall'Italia? se posso risparmiare il 50% voi cosa scegliereste?
la risposta sembra ovvia, ma purtoppo non lo è, ed il motivo è semplice: gli italiani non conoscono l'inglese.
Una cosa è certa per poter utilizzare al meglio la rete e quindi i vari skype, babymilk etc, dovremmo fare un attimino di riflessione sulla nostra ignoranza linguistica latante.

Mi dispiace ma non è possibile guidare l'automobile consocendo solo come si porta il "calesse" e senza fare un po di "scuola guida".

ti ringrazio e in bocca a lupo per la tua attività di comico

p.s. mi sono divertito molto a vedere il tu


Ciao Beppe sono un ingegnere meccanico iscritto al tuo meetup di Napoli, mi occupo di progettazione di siti e portali per la rete e di energia, due temi a te molto cari (puoi vedere il mio breve cv su http://beppegrillo.meetup.com/10/members/2343764/) .

ho visto il tuo spettacolo, molto interessante; anche se avrei da ridire un paio di cose sull'energia e come affronti spesso il problema;
comunque ti ho scritto per segnalarti l'esistenza di un sito www.babymilk.de dal quale è possibile acquistare il latte per bambini a circa 1/4 del prezzo praticato dalle farmacie italiane.
In italia prezzo medio 35 €/kg da babymilk.de 9,71 €/kg.

Il sito è in inglese e tedesco ed io ho sperimentato di persona il sito avendo un figlio ke dalla nascita beveva lattee artificiale e ti assicuro ke oltre ad essere economicamente vantaggioso offre un servizio eccellente: il latte viene spedito fino a casa con un corriere internazionale ed il costo della spedizione , sopratutto se acquisti latte in polvere incide per una percentuale molto bassa.

Oggi in Italia esiste un altro sito http://www.bimbolatte.it/ che però lucra sul latte acquistato in Germania lo vendono a circa 15 €/kg il 50% in + ( non posso dire niente sull'affidabilità di questo sito inquanto non ho mai acquistato da loro).

Siamo un paese "leggermente in controtendenza" anche online!!!
acquistare dalla Germania o dall'Italia? se posso risparmiare il 50% voi cosa scegliereste?
la risposta sembra ovvia, ma purtoppo non lo è, ed il motivo è semplice: gli italiani non conoscono l'inglese.
Una cosa è certa per poter utilizzare al meglio la rete e quindi i vari skype, babymilk etc, dovremmo fare un attimino di riflessione sulla nostra ignoranza linguistica latante.

Mi dispiace ma non è possibile guidare l'automobile consocendo solo come si porta il "calesse" e senza fare un po di "scuola guida".

ti ringrazio e in bocca a lupo per la tua attività di comico

vincenzo triunfo 25.10.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti volevo dirvi che sono stufo di sentire parlare celentano ma come si fa a credere a tutte quelle stronzate che dice?
e' ignorante impreparato non sa recitare non sa presentare sa a malapena cantare per me dovrebbe andare nelle balere dei pensionati a cantare il liscio altro che rai uno e i miliardi.
se si devono portare i personaggi scomodi in tv che li porti grillo almeno lui e' preparato altor che adriano

ROSSI IVANO 25.10.05 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Oggi la CNN ha informato che il numero di soldati americani deceduti dall'inizio del conflitto in Irak (marzo 03) sono 2.000.
I civili "oscillano" tra i 26 e i 30.000.
Sinceramente non riesco a fare nessun commento.

alessandro moscatelli 25.10.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre che ha 56 anni mi parlava che negli anni 70 gambizzavano...ora senza essere così esasperatamente violenti mi chiedo "perchè non si riesce a reagire - parlo come popolo italiano" a tutto quello che sta succedendo? Possibile che quando guardi Report ti viene un groppo allo stomaco grande come una noce di cocco? Dai ragazzi trentenni come me....quale sarà il futuro senza una nostra reazione? Questi ci stanno rubando anche i sogni!!!

sonia carletti 25.10.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Pure il calcio stanno rovinando, lo sport più bello del mondo e questo sta avvenendo da quando Berlusconi per avere maggiore visibilità ha comprato il Milan entrando nel mondo pallonaro portando tutta la sua megalomania !!!!!!!!!!!

emilio barzasi 24.10.05 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, ho letto la tua intervista, fatta tempo fa, su "L'Espresso", in cui il giornalista ti chiedeva se eri intenzionato ad entrare in politica. A mio parere dovresti aprire una tua TV con le caratteristiche del canale di informazione americano presentato dalla trasmissione Report di Rai3. Parlano liberamente di tutto, non chiedono un canone ed è interamente sovvenzionato dagli spettatori o da sponsor selezionatissimi! Ciao e... grazie di esistere.

laura pecorini 24.10.05 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Trovo molto appropiate le parole che ho letto su di una rivista, "Nuestra America", scritte da James Petras...

"La sollevazione di massa è molto creativa, ma se non c'è una direzione unitaria che segni la strada verso il potere, il movimento ottiene avanzamenti limitati e reversibili e allora si tornerà di nuovo alla lotta, ma c'è bisogno che la lotta abbia grande capacità di rivendicazioni concrete, altrimenti quando arriva il problema della gestione del potere si resta disarmati"

Francesco Quintavalle 24.10.05 10:33| 
 |
Rispondi al commento

So di essere ripetitivo (ho già scritto questo post in altri "canali"), ma credo che questa sia un'idea buona per provare a cambiare.
E' ormai chiaro che i banditi che hanno preso possesso delle Istituzioni non le lasceranno mai se non siamo noi a fare qualcosa di veramente eversivo: restituire il potere al soggetto titolare in una democrazia.
Il popolo.
Noi.
Licenziamo deputati e senatori come si cambia l'amministratore del condominio che ti ruba sul riscaldamento.
Smettiamola con la farsa delle elezioni decise a tavolino dai partiti.
Smettiamo di essere elettori di assai poco candidi eletti.
Diventiamo noi i rappresentanti del popolo. A turno, per una legislatura, tutti i cittadini italiani sopra i venti anni saranno deputati, senatori, consiglieri regionali, provinciali o comunali, o eurodeputati.
Come si fa? Beppe Grillo presenta una lista (composta di gente “seria”, che voglia davvero cambiare le cose) alle prossime elezioni, le vince con una percentuale altissima e grazie alla truffaldina legge elettorale che approveranno (possiamo starne certi) nei prossimi giorni si becca il premio di maggioranza. A quel punto si fa una riforma costituzionale pensata dal popolo e per il popolo e presente nel programma elettorale che crea il "servizio parlamentare". Tra i vantaggi: i partiti tornano nel loro alveo naturale, abbandonando le leve del potere abusivamente occupate; le maggioranze in parlamento si formano sul merito delle leggi proposte e non per "obblighi di scuderia"; si risparmiano i soldi delle elezioni e dei rimborsi elettorali ai partiti; si risparmiano i soldi del finanziamento pubblico ai partiti; si abbatte la corruzione.
Io di idee "accessorie" ne ho molte altre (tra le quali l'abolizione del vitalizio per gli ex parlamentari), ma non posso scriverle tutte qui. Se Grillo fosse interessato sarei felicissimo di esporle tutte, e ancora più felice di vederle realizzate. Proviamo a fare qualcosa, prima che sia definitivamente troppo tardi.

Marco Spitella - Roma 24.10.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

desidero aprire un dibattito sulla scuola media pubblica: in particolare sul numero di ore lavorative della categoria.Non credete che un orario di 18 ore sett.sia un orario pensato 50 anni fa con condizioni di vita completamente diversii? Non sarebbe meglio passare, come altre categ., a 35 ore nella quali far entrare tutto, dall'aggiornamento, alla organizzazione del lavoro? Naturalmente con un congruo adeguamento salariale.Non sarebbe una, tanto invocata, professionalizzazione dell'insegnante? Come si può tenere nella scuola un profilo culturale così basso? Come può un insegnante pensare di fare tutto,dalla programmazione didattica, alla verifica della sua efficacia, all'aggiornamento, in 18 ore sett.con gli alunni e con 40 più 40 ore all'anno di pianificazione? Per quanto tempo vogliamo ancora continuare a prendere in giro noi stessi e i cittadini utenti? Ciao grazie per l'attenzione; buona continuazione: Claudio Cazzola insegnante di musica( strumento) nelle scuole medie inf.

claudio cazzola 24.10.05 09:43| 
 |
Rispondi al commento

In relazione alla legge truffa che la banda bassotti ha introdotto per ridurre i danni in vista della imminente batosta alle elezioni, avrei una proposta.
Ho visto che qui nel blog raccogli anche proposte, se ti garba lancia l'idea.
Non sarebbe male se il prossimo governo, appena eletto, come prima cosa rimettesse la legge elettorale come deve essere, in base al Referendum del '93. Pone la fiducia, approva la legge di forza come questi sudici hanno fatto sempre, ed il giorno stesso dell'insediamento il neo premier con un cou de teatre si dimette.
Si sciolgono le camere, e si rivota una settimana dopo con un sistema maggioritario, magari a doppio turno tipo quello francese.

Nicola Del Santo 23.10.05 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Comunque sia andare a votare è come sfogliare una
margherita,"mama non mama". Sempre i soliti, che conta non è il programma, ma la grafica dei cartelloni in strada, con le facce dei protagonisti in un bel sorriso da dentifricio, e lo stemma del partito ben fatto.

CIAO BEPPE

beppe leric 23.10.05 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Certo Beppe è una persona come chiunque altro (magari un tantino più sveglia di qualcuno...) che ha le proprie idee e per questo in qualcosa può non essere proprio in "par condicio" al 100% ma il problema è centrato in pieno: qui non si tratta di definire se il centro-sinistra sia meglio del centro-destra poiché ladri e poco seri ci sono in entrambi gli schieramenti, però in uno dei due a capo c'è un miliardario che fa le leggi per i suoi amici (salva-Previti, falso in bilancio...) e utilizza il denaro dello stato per il bene delle proprie società (come dimenticare il contributo per invogliare l'utilizzo dei decoder digitali nei quali va curiosamente inserita la scheda Mediaset Premium...). Parliamo poi della democrazia che si respira quando Forza Italia (di Berlusconi) paga Mediaset (di Berlusconi) per uno spot pubblicitario? Nessuno sopporta più il premier perché si contraddice in maniera palese e senza alcuna remora, come ha dimostrato sostenendo di non aver mai contestato una riforma che voleva fare il centro-sinistra e che poi ha fatto lui contro il parere di tutti. E' chiaro che al di là delle considerazioni sugli schieramenti pesa la figura di una persona che ha riempito l'Italia di storie che nessuno può più sopportare e in effetti un padrone di questo tipo la sinistra non lo ha mai avuto. Alle prossime elezioni dovremo scegliere tra la cancrena (la destra) e l'amputazione per aver salva la vita (il centrosinistra).

Marco Turetta 23.10.05 00:48| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Grillo...tu mi sei pure simpatico però anche tu sei "fazioso" ed anche parecchio!
Credi che un Prodi sia sicuramente meglio di Berlusconi? Ti rispondo io : ne sei certo e lo dai per scontato!
Cosi' come dai per scontato che la sinistra sia migliore della destra.
Io sono un elettore del centro-destra pur provenendo da una cultura di sinistra (vedi il monopolio della sinistra nella scuola). E sai cosa non mi piace della sinistra in genere?
Si piange sempre addosso, le critiche non sono mai costrutttive ma mirano sempre a distruggere ideologie e persone che la pensano im maniera "diversa". Ed il bello è che lo fa anche con paricolare cinismo.
Bastra lamentarsi e brontolare, basta piangersi addosso.
Le primarie dell' unione? Una bufala. Me lo dici tu che sono stati 4.300.000 votanti, ma su che basi? con che criterio? anche tu a modo tuo menti e tiri acqua al tuo mulino.
E non ci sarebbe nulla di male se non fosse che...appena lo fanno altri tu subito giù a denigrare e a prendere per il culo. Nonostante tutto ascolto molto criticamente ciò che dici ma anche tu la tua parte di verità la tieni per te!

Francesco Penna 22.10.05 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Grillo...tu mi sei pure simpatico però anche tu sei "fazioso" ed anche parecchio!
Credi che un Prodi sia sicuramente meglio di Berlusconi? Ti rispondo io : ne sei certo e lo dai per scontato!
Cosi' come dai per scontato che la sinistra sia migliore della destra.
Io sono un elettore del centro-destra pur provenendo da una cultura di sinistra (vedi il monopolio della sinistra nella scuola). E sai cosa non mi piace della sinistra in genere?
Si piange sempre addosso, le critiche non sono mai costrutttive ma mirano sempre a distruggere ideologie e persone che la pensano im maniera "diversa". Ed il bello è che lo fa anche con paricolare cinismo.
Bastra lamentarsi e brontolare, basta piangersi addosso.
Le primarie dell' unione? Una bufala. Me lo dici tu che sono stati 4.300.000 votanti, ma su che basi? con che criterio? anche tu a modo tuo menti e tiri acqua al tuo mulino.
E non ci sarebbe nulla di male se non fosse che...appena lo fanno altri tu subito giù a denigrare e a prendere per il culo. Nonostante tutto ascolto molto criticamente ciò che dici ma anche tu la tua parte di verità la tieni per te!

Francesco Penna 22.10.05 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Una bella prova di democrazia diretta, quella chre ci vorrebbe sempre.
In questi giorni, però, ho sentito dire che nel programma di Prodi, di prossima realizzazione, non si inserirà il ritiro immediato dall'Iraq, alla Zapatero(cosa sempre sostenuta), bensì un programma di graduale ritiro. Se così è non andrò a votare per l'altro schieramento, ma nemmeno andrò a votare per loro. Inoltre, vorrei che ci fosse nel programma la cancellazione di tutte le leggi ad personam realizzate in questa legislatura, altro motivo per andare a votare o no.

Enzo Rotini 22.10.05 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono contento che tu sia cosi' convinto che presto il governo sara' un'altro. Io non sono del tuo stesso parere. Vedo che a "sinistra" c'e' davvero poco e quando come qualche giorno fa' mi imbatto in trasmissioni come qualla di Celentano, mi convinco quasi del contrario e cioe' che il nostro portatore nano di democrazia possa davvero rifare il colpaccio.Sono contento che tu non abbia partecipato alla trasmissione sopra citata e sono altresi' dispiaciuto del fatto che tu sia stato collocato fra' Luttazzi la Guzzanti e Santoro. Mi permetto di dire che la categoria di appartenenza e' radicalmente diversa.Mi ha deluso un po' tutto di quella trasmissione anche perche' spacciata per essere di sinistra alla fine credo solo che abbia danneggiato la stessa. E poi Crozza quella canzone riparoleggiata se la poteva proprio risparmiare. In conclusione, non credo che Celentano con quello che percepisce economicamente per condurre il programma sia la persona adatta a fare SERMONI e a dare consigli di democrazia non credi ?

Silvano Griscioli 22.10.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

SI BELLA GIORNATA BE' DEMOCRAZIA NON MOLTA COME AL SOLITO GLI ITALIANI HANNO PAGATO E VOTATO UNA COSA CHE HANNO GIA' DECISO BEPPE LA SINISTRA NON è DEMOCRAZIA (ALMENO LA SINISTRA ITALIANA) LA SINISTRA ITALIANA è UNA DESTRA TRAVESTITA....

NON VOTATE NON VOTATE MANDIAMOLI A CASA

giovanni favilla 22.10.05 13:07| 
 |
Rispondi al commento

caro andrea, mi spiace essere ancora un sognatore ebbene si ho scritto quelle cose vaneggianti ma mi sono solo adeguato al mondo di oggi che vaneggia di esportare la democrazia a suon di bombe....per quanto mi riguarda credo che alle prossime elezioni dovremo scegliere,come dice beppe, tra il peggio e il leggermente meno peggio.
per quanto poi mi riguarda personalmente non anelo ad essere iscritto sul libro paga di chi che sia io non mi prenderei mai la responsabilità di demolire il mondo come fanno oggi i nostri esimi rappresentanti.

un saluto affettuoso

p.s. per quanto riguarda il paragone con il sig. Grillo credo che sia irreverente(nei suoi confronti,lusinghiero per me) per un grande personaggio che vuole solo informarci(con grande fatica) di quello che succede ......infatti citandolo ancora lui fa solo il comico non dovremmo saperle da lui certe cose.

antonio carpinteri 22.10.05 02:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma sul serio hai scritto queste cose????? ti credevo un altro grillo , mi ero illuso , parli tanto vaneggi , credi che la sinistra sarà migliore di questo governo??? ci credi sul serio .Povero illuso . tutto quello che ho ascoltato da te adesso mi è chiaro dove vuoi arrivare, anche tu nella lista paga dei parlamentari , a quando un ennesima lista grillo ......che delusione.

andrea La Rosa 22.10.05 01:20| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti e al grande beppe in particolare. io sono un giovane laureando in giurisprudenza che ha cominciato a studiare quasi in contemporanea all'inizio del governo berlusconi.sono affranto tutto ciò che io ho studiato è orami inutile dal codice civile alla discipline commerciali alla codice di procedura penale allo stesso codice penale.....ma questo è nulla quello che più mi suscita un senso di ribrezzo è che la COSTITUZIONE che io ho studiato non esiste più, a me hanno insegnato che la costituzione è la legge delle leggi....la legge che come diceva un grande costituzionalista deve essere comprensibile anche e soprattutto da un bimbo e così era......io non mi stupisco di niente ormai e meno di tutto mi stupisce la legge elettorale varata da questo proto-governo....... e meno mi stupisce che milioni di persone paghino per un loro sacrosanto diritto....ma se ci pensiamo bene per cosa hanno pagato? tutti quelli che hanno votato alle primarie dovrebbero essere accusati di sfruttamento della prostituzione....mi spiego tutti quei bravi cittadini vogliosi di democrazia hanno dovuto scegliere quello che gli veniva dato....per loro hanno scelto per noi scelgono ormai la nostra COSTITUZIONE è i nostri diritti sono carta stracci come tutti quei libri che inutilmente ho studiato!!!! una cosa sola è valida di quello che mi hanno insegnato ovvero che il potere è in mano al popolo il popolo se VUOLE può mandare tutto a gambe all'aria possono rifiutarsi di soggiacere a sfruttatori di candidati possono decidere di non scegliere ma non per una "non-scelta" fine a se stessa ma una "non-scelta" diretta al ribaltamento alla distruzione al rinnovamento diretta alla tabula rasa!!!!!!! il popolo DEVE ha il dovere morale e democratico di bonificare questa palude di consociativismi di uguali-diversità ha l'obbligo civile di far capire che chi ci governa è solo un delegato e non un pAdrone dispotico che si beffa delle regole solo per esaltare il suo EGO immane..ESERCITIAMO LA DEMOCRAZIA

antonio carpinteri 22.10.05 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sei un grande !! Ti seguo spesso.
comunque vorrei un pò piu' obbiettività da tutti.
E vero che l'attuale governo più che tale sembra un CdA di Berlusconi.
Ma non dimentichiamo (e soprattutto non dimentichino i cosidetti "compagni")che il nostro caro, "amato ex-DC Romano Prodi" è stato al governo in quegli anni di trapasso all'euro !!! E, se ragionate un attimo, i giorni di grande difficoltà popolare che stiamo vivendo è una conseguenza di quel periodo, mal governato, mal organizzato e mal controllato !!!!?? Quindi , quale democrazia ???
se 4.300.000 elettori sono andati ad esprimere
il loro affetto per la veccia maschera carnavalesca appositamente rispolverata a nuovo dal partito !!!!!

Speriamo che non sia la mazzata finale per il nostro "Belpaese"......Auguri a tutti noi !!!!!

max 21.10.05 22:52| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE SONO UN TUO COETANEO ZENEIZE ,TI SEGUO CON STIMA DA SEMPRE .TI PREGO SCENDI IN CAMPO E FARAI STRAGE.
A PROPOSITO CHE NE SAI DEL FAMOSO PIANO DI RINASCITA DEMOCRATICA ?RISOLUZIONE STRATEGICA DELLA LOGGIA MASSONICA P 2 SCRITTO ALL'INIZIO DEL 1976 PUBBLICATO COME SUPPLEMENTO A LA CONTRADDIZIONE N° 42 MAGGIO -GIUGNO 1994.
LI'STANNO LE RISPOSTE A PERCHE' L'ITALIA E' FINITA COSI IN BASSO.SALUTI A TUTTI.

ROBERTO CHIAPPONI 21.10.05 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Beh, a parte che pagare per votare mi sembra lesivo dei diritti democratici dei cittadini, pensate a quanti nominativi sono stati raccolti dall'Ulivo, buoni per campagne elettorali mirate, indagini demoscopiche, schedature e chissà cos'altro...proprio una bella idea! E pensate un po' se l'avesse fatto Berlusconi...sareste qui tutti a gridare allo scandalo! Per fortuna che ci aspetta un futuro migliore di questo...

Fabio Pillonca 21.10.05 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei citare un'intervista che ho trovato pocanzi a l confessore del nano portatore di calvizie(Baget Bozzo)

"...E a questo punto? Che cosa deve fare il premier per completare la svolta?
"Bisogna vedere se ora riuscirà a riformare anche la par condicio".

Ci riuscirà?
"Credo di sì".

Ma Casini è contrario...
"Penso che sia soltanto un rinvio. Alla fine comprenderanno tutti che la par condicio è una legge assurda, fatta veramente contro Berlusconi. E' nell'interesse di tutti che Forza Italia vinca e che Berlusconi abbia i mezzi per parlare". .."

o.O
Io rimango di stucco quando sento certe cose...
cerco commenti,io non riesco a commentare la demenza...

Claudio Mocci 21.10.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Dove lo posto? dove lo posto non si sa!
Allora lo posto qua

Non è, caro Beppe, che con la scusa di aver messo in onda Celentano la RAI diventa quel paradiso di informazione libera e democratica che non è mai statà? I bambini lo sanno: una rondine non fa primavera! E anche la Freedom House che, per quanto possa essere stato bravo il Molleggiato, sempre al 77° posto della classifica ci sbatte.

Un saluto a tutti
Paolo

Paolo Leone 21.10.05 19:48| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE
SEGUO ORMAI GIORMALMENTE IL TUO SITO
MI FA PIACERE ESSERE COSI IN TANTI A PARTECIPARE TI VOGLIAMO A CAPO DI UN MOVIMENTO RINNOVATORE VERAMENTE, ANCH'IO SONO ANDATO A VOTARE PER LE PRIMARIE DELL'UNIONE SIA PER CONVINZIONE MA MOLTO PER FAR SENTIRE LA NOSTRA VOCE AI NOSTRI DIPENDENTI DI ROMA, ADESSO E' L'ORA DI USCIRE ALLO SCOPERTO ALTRIMENTI SEMBRIAMO UNA CARBONERIA SCENDI IN CAMPO E SERIAMENTE DIMOSTRA COME UN COMICO POSSA FARE QUALCOSA DI MEGLIO DI TANTI PAGLIACCI COMUNQUE SOLO SEI MESI ALL'ALBA

stefano salamone 21.10.05 18:55| 
 |
Rispondi al commento

La proposta che le leggi il cui esito derivi da un referendum possano essere cambiate solo con un'altra consultazione referendaria non è male ma ahimè temo non sia in questo momento sufficiente a salvare le poche regole di democrazia che il portatore nano ha lasciato ancora intonze. Per questo motivo mi permetto di chiedere ancora una volta l'impegno di tutti a sottoscrivere la petizione a Ciampi (www.pattoveneto.it) affinchè quando la riforma elettorale avrà superato anche il passaggio al Senato la legge venga respinta alle Camere. Il comitato sta predisponendo una scheda tecnica di facile lettura con la quale spiegare il funzionamento di questa riforma proporzionale nonchè i motivi di illegittimità costituzionale per i quali Ciampi deve intervenire. Invito ancora una volta tutti coloro che sono interessati a mettersi in contatto con me per avere i moduli di raccolta firme (patadolla@yahoo.it). Il Prof. Mario Segni sta coordinando l'iniziativa per avere notizie dei prossimi appuntamenti consultate il sito www.mariosegni.it.
Ringrazio tutti dell'aiuto e della disponibilità

Gloria Monaco
Ufficio elettorale
Comitato Referendum Maggioritario

gloria monaco 21.10.05 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, dopo tutte queste notizie sull'Italia allo sfascio non so neanche io se ridere o piangere.
Ti voglio raccontare degli episodi analoghi accaduti quest'anno a due multinazionali.
La prima "Olandese arancio" operante nel settore dei corrieri espressi ha mandato a casa l'amministratore delegato ed alcuni suoi scagnozzi italiano dopo aver scoperto un buco di qualche centinaia di migliaia di euro.
La seconda "farmaceutica francese" di farmaci generici ha avuto lo stesso problema.
Queste informazioni sono saltate fuori parlando del più e del meno tra amici che lavorano alle dipendenze di queste aziende e si fanno il c..o tutto il giorno per portare a casa uno stipendio decoroso... e questa sarebbe l'affidabilità dei manager italiani?
Ormai il livello di corruzione è arrivato a livelli mai registrati prima, siamo ai livelli della russia e di altri paesi sull'orlo di una guerra civile.
Ma dove andremo a finire?
Saluti
Luca Tellan

Luca Tellan 21.10.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

CHI C.... SE NE FREGA SE MR CELENTANO E` DI SINISTRA O DI DESTRA?? NON E` QUESTO IL PUNTO, L`IMPORTANTE E` CHE SIA UN UOMO LIBERO.
Dopo le polemiche di oggi di certi politici contro celenteno e` sotto gli occhi di tutti che questo governo ha paura delle libere opinioni delle libere parole del libero dialogo, PAURA DI UN LIBERO UOMO. TUTTO CIO` E` MOLTO AVVILENTE PERCHE` DOVREMMO TUTTI ESSERE LIBERI DI DIRE CIO` CHE PENSIAMO, MI SEMBRA LA NORMALITA`...PER UN PAESE CIVILE.
...MA DA CHI C.... CI STIAMO FACENDO GOVERNARE? SIAMO SUDDITI O CITTADINI? MI SEMBRA DI VIVERE NEL MEDIOEVO.

NICOLA MARCHESINI 21.10.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

non cantare vittoria troppo presto!
in italia abbiamo la memoria lunga, e ci ricordiamo ancora molto bene delle manovrine della sinistra e delle mani messe nelle tasche degli italiani.
questo governo poteva sicuramente fare di più, ma ha fatto sicuramente molto e molto meglio di quanto avrebbe fatto un governo di centrosinistra (purtroppo in politica la controprova non esiste).

ciao beppe!

emanuele milanese 21.10.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, spero tanto che la tua assenza dallo show di Celentano sia dipeso da uno di questi motivi:
- Non ti ha invitato (era solo una mossa pubblicitaria"

- Ci sarai una delle prossime (un pò di suspence non guasta mai)

Dico questo perchè altri tipi di motivi, tipo un tuo rifiuto, non riuscirei proprio a capirlo dopo che da anni ti seguiamo sperando che tu possa finalmente portare liberamente.
(Come sta andando il progetto di autofinanziamento per acquistare spazi pubblicari di un minuto in televisione?)

Marco Vittorio 21.10.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento

"Quando in una democrazia la maggioranza approfitta dei propri numeri per calpestare la minoranza, si è dinanzi a un classico esempio di dispotismo. La maggioranza potrebbe approvare una legge con cui si dispone che le tasse vengano pagate solo dalla minoranza. Questo è all'apparenza democratico, mentre la sostanza è dispotica. Sono certo che il capo dello Stato non potrà mettere la sua firma su una legge che sostanzia quello che si chiama nei testi di politica il dispotismo, la tirannia della maggioranza, che si ha quando la maggioranza, anziché, come si deve fare in un sistema democratico-liberale, tutelare i diritti della minoranza, li calpesta e fa con i propri numeri una legge che avvantaggia se stessa e svantaggia l'opposizione" (Silvio Berlusconi, Ansa, 14 settembre 2000).

Silvio Berlusconi 21.10.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

ecco, si è votato, prodi leader dell'unione, un euro per votare... questa non l'ho capita, i diritti si devono pagare? secondo: mi è arrivata una lettera la quale mi chiedeva se volevo fare un'offerta minima di 15 euro per l'unione... anche questa non l'ho capita...insomma loro guadagnano molto, e loro come berlusconi sono nostri dipendinti e gia gli diamo lo stipendio, uno stipendio gia spropositato, se poi lo confrontiamo al lavoro che svolgono e ai beni e servizi che ci offrono è ancora più eccessivo. quindi mi chiedo: come fanno a chiederci ancora dei soldi? gli operai per avere un'aumento si devono fare il culo, e forse neanche gli basta, mentre a loro basta inviare un bollettino postale? certo la cosa è facoltativa ma rimane comunque inaccettabile, dal mio punto di vista e dalla mia consapevole ignoranza... dobbiamo noi pagare loro per votarli? dobbiamo pagare più di quello che facciamo (sia materialmente che moralmente) per avere democrazia? ma la democrazia non dovrebbe essere una cosa che ci spetta di diritto? ho letto che un dirigente rai è contento di non aver aumentato il canone dopo aver visto rockpolitic... aumentare? se andav in onda uno speciale su la talpa lo avrebbe fatto? ma sta gente ragiona prima di parlare o spara a zero? non so aiutatemi a capire...

Francesco Zancato 21.10.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Espongo in sintesi una proposta, partendo da altre già apparse su questo blog con piccole aggiunte e sempre se ricordo bene le nozioni scolastiche relative(o nel frattempo non le hanno cambiate).
Non entro nel merito (o demerito) politico, ma solo norme di tipo amministrativo per i nostri DIPENDENTI.
Costituzione di un Comitato Promotore per una proposta di legge di iniziativa popolare.
Contenuto della legge (più o meno):
- I parlamentari non possono restare in carica più di due mandati. Max 10 anni e si conta retroattiva.
- Ai parlamentari si applica la riforma Maroni, cioè: contratti co.co.pro., come a tutti gli altri lavoratori, altro che pensione dopo un mandato
- paga in media con i dipendenti dello Stato e comunque più bassa dei Dirigenti, Professori, ecc. a cui è richiesta la Laurea. Direi che 1500, 2000 possano andare.
- Niente portaborse, rimborsi, benefit vari, ecc. se li fanno pagare dai partiti. (se non piace... aria; troveremo qualche altro disoccupato).
- Ovviamente fedina penale candida (come per gli altri statali) e nessun procedimento penale per reati gravi in corso (da definire il "grave")
- Revoca del mandato per giusta causa, assenze, ecc, (licenziati dal Presidente della Repubblica anche su indicazione (firma)di 100000 cittadini
- max 1 altro incarico (commissione o simili) e solo con piccola indennità
- Mandato a vita (senatori) solo onorario, senza voto e senza paga. Hanno la pensione, ma se proprio ci tengono a fare compagnia...
- curriculum su sito internet dello Stato (bacheca virtuale) con tutti gli incarichi, voti presi, fedina penale, reddito, salti di partito, ecc.
- buone ovviamente le proposte di Di Pietro; passiamo ai fatti.
La raccolta firme la organizziamo con internet: il comitato prepara un sito dove chiunque si scarica un prestampato, va da un pubblico ufficiale, firma, timbro e rimanda al comitato.
Genio è chi vede quello che nessun altro ha visto, pur sotto gli occhi. Grazie per il concetto di "DIPENDENTI"

Fabio Papa 21.10.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare i miei personali complimenti a Celentan e alla sua trasmissione soprattutto quando ha sottolineato il fatto che l'Italia, grazie alla politica del c***o del centrodestra, sia un paese semilibero grazie ad un sondaggio fatto da HOUSE OF FREEDOM (la vera casa delle libertà) MANDIAMO A CASA NON SOLO CASINI MA TUTTO IL CENTRODESTRA, soprattutto per soddisfazione personale l' ex ministro delle comunicazioni GASPARRI
MARCELLO DA ALGHERO

Marcello Muresu 21.10.05 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare i miei personali complimenti a Celentan e alla sua trasmissione soprattutto quando ha sottolineato il fatto che l'Italia, grazie alla politica del c***o del centrodestra, sia un paese semilibero grazie ad un sondaggio fatto da HOUSE OF FREEDOM (la vera casa delle libertà) MANDIAMO A CASA NON SOLO CASINI MA TUTTO IL CENTRODESTRA, soprattutto per soddisfazione personale l' ex ministro delle comunicazioni GASPARRI
MARCELLO DA ALGHERO

Marcello Muresu 21.10.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Risposta a Claudio Cavana.

Caro Claudio condivido in pieno il tuo pensiero e la tua incaz....ra verso il nostro dipendente portatore nano di dittatura.....
Spero solo una cosa che se il 9 Aprile si cambia bandiera, si abbia la volontà e la costanza (da parte del nuovo governo) di abolire tutte le leggi VERGOGNA fatte su misura da questo governo.

Scusa se mi permetto ma di dove sei???

Mario Calvi 21.10.05 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici, il 10 Aprile o sarò ubriaco di vino e felicità o emigrerò dall'Italia : berl...oni ( le parolacce sono da censurare...) sta facendo venire l'esaurimento nervoso anche a mia figlia che ha 5 anni.
In questo periodo, a proposito dell'ulteriore scempio che fanno di noi "sudditi", non sarebbe meglio metterla sul ridicolo ?
Tipo : par condicio e salvapreviti, la ricetta per rilanciare l'economia Italiana....
devolution, la dimostrazione che la "Democrazia" nella casadellelib...à(non funziona neppure la tastiera di fronte a questo insulto di una parola tanto importante) significa che poco più di 2 milioni di legaioli razzisti , decidano per 56 milioni di Italiani....
Secondo me il ridicolo è peggiore della lotta vera per il "nano pelato"
Diamoci da fare !!!
Claudio Cavana

Claudio Cavana 21.10.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Signori buon giorno.

Un saluto anche a te Beppe, naturalmente.

Questa mattina ero felice, talmente tanto che mi sono preso la briga di scrivere alla redazione di Libero del Feltri questa mail:

Mai creduto che l'appartenenza ad una od all'altra sfera politica possa essere indicativo del proprio livello di intellettivita'

Ma la critica sullo show di Celentano che e', probabilmente, dal Vostro punto di vista un atto dovuto, forse anche atteso, da Voi certamente, basata sul fatto che ha "sproloquiato" in piu' di una occasione, e' anch'essa segno dello stato delle cose.

Nessuna parola da parte Vostra sui concetti, ma solo sul metodo.

Questo e' il fatto.

Se avessimo la possibilita' di leggere o di vedere in televisione chi dice fesserie di destra e di sinistra, equipollentemente, allora potremmo muovere critica allo show del molleggiato.

Tuttavia, proprio la mancanza di divulgazione delle idee o anche delle fesserie, e' stata tale da generare show come quello di ieri sera.

Se Biagi, Santoro, Fede, Guzzanti (tutta la famiglia) Liquori, Luttazzi, Grillo e tutti quelli che fanno opinione (con giornalismo o con satira) fossero passibili della critica della gente allora Celentano forse sarebbe solo il ragazzo della via Gluk.

Invece e' un'icona anomala della liberta' di dire cose che non piacciono ai potenti.

Quindi il fatto che Voi Vi strappiate i capelli dal disgusto per quello che e' avvenuto ieri, e' solo sintomo di malattia di cui il pensiero pubblico e' affetto.

In sostanza il mio pensiero e' semplicemente questo: preferisco una persona che dice mille siocchezze che una pesrona che dice cio' che "deve" dire.

Il prmo lo ascolto e lo critico, prima o poi si regolera' e ricevendo scarso successo potrebbe anche sparire, me ne libererei insomma; il secondo invece, essendo funzionale al potere, sara' sempre li' a dire cio' che si vuol far sapere e a non dire tutto il resto

Che goduria: per alcune ore ci siamo ripresi il Paese.

gianluigi malvassora 21.10.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

beppe, 4.300.000 persone sono andate a votare una faccia non uno straccio di programma!
...e continuiamo a chiamarla politica, ciao ti seguo

paolo ronconi 21.10.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Premessa: scivo in queta sezione del blog, perchè -per mia colpa- non sono riuscito a trovare quella più adatta.
Ieri dopo lunga e ansiosa (per alcuni) attesa è andato in onda il nuovo programma di Celentano. Ecco, io mi domandavo, ma vedere un Grillo in tutto il suo splendore (e sudore) non era proprio possibile? Insomma, è possibile che la comicità in questo Paese sia lasciata al solo Ricci, la cui trasmissione non ha mi mai fatto ridere, o ai telegiornali di "Stato"? Che dire poi della satira, oggi appannaggio del solo piccolo/grande uomo? Attento Grillo, che magari quello ti soffia il posto e tu neanche te ne accorgi, devi lottare, non solo con il post. La Tv da una immensa visibilità e tu devi usarla, come fa il Celentano. Insomma, sono anni che aspetto di rivedere in Tv (e non su Tele+) il mio comico preferito, quello dalle battute pungenti e dalla satira quasi inafferabbile.. avrò avuto otto dieci anni l'ultima volta che ti ho visto sulla Tv, adesso ne ho quasi 29.. pertanto basta, esci fuori e facci ridere, pingere, inc...are per questa nostra povera Italia.
P.s. Ho un idea per tutto il denaro raccolto e avanzato per le varie operazioni di informazione si giornali nazionali ed esteri: si potrebbe finanziare un lifting ad un povero bisognoso che, nonostante due orecchie da Dumbo, non sente le grida del suo Paese.. no, non quelle di Arcore.

W l'Italia.

Fra

Francesco Lucciola 21.10.05 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio commentare i pareri (che non condivido) riguardo questo governo. Voglio commentare le cifre: 4.300.000 voti alle primarie del centro-sinistra. Televisioni e giornali si sono scatenati a commentare questo splendido giorno di partecipazione democratica, a raccontare di come la gente invece di andare in montagna si sia recata pazientemente a fare la fila per votare "il mortadella". Voglio solo far notare che nel 1997 6.000.000 (SEI MILIONI!!!) di persone in un terzo del territorio italiano hanno altrettanto democraticamente deciso di andare a firmare per il referndum sull'indipendenza della Padania. Nessuna televisione e nessun giornale ha mai parlato di quell'evento come di un momento di straordinaria partecipazione democratica. Gli unici che ne hanno parlato (compreso il capo dello Stato) lo hanno fatto per sminuirlo, i più buoni hanno raccontato di 4 sfigati senza niente da fare che invece di andare in montagna sono andati ai gazebo a firmare per questa folcloristica pagliacciata. La sintesi di questo discorso è che la gente deve rendersi conto di quanto sia importante che la politica (sia di destra che di sinistra) parta dal basso. Trovo sconcertante che l'Italia sia entrata nell'Euro senza nemmeno indire un referendum per chiedere il parere ai cittadini. Trovo incomprensibile che parlare di devoluzione, di avvicinare quindi le istituzioni alla gente, venga letto dalla sinistra come volontà di smantellare lo stato o peggio, come più volte detto, venga addirittura scambiato come messaggio razzista. La costituzione è stata scritta dagli uomini, non dal Signore! Si può anche cambiare in alcune parti senza che nessuno debba gridare allo scandalo. Ascoltiamo quindi la gente, ma non solo quella di sinistra! Ci sono almeno 6 milioni di persone (ma credo che siano molti e molti di più) che vogliono un certo tipo di cambiamento che non è esattamente quello che vogliono i 4.300.000 delle primarie.

Stefano Zanella 21.10.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono demoralizzato, si stanno usando toni da guerra civile da entrambi le parti, stanno mettendo gli italiani uno contro l'altro. Il pensiero che uno di questi due tristi personaggi ci governerà nei prossimi cinque anni mi terrorizza. Possibile che l'Italia non abbia niente di meglio da offrire?

oscar scheffler 21.10.05 09:57| 
 |
Rispondi al commento

non so se chi andra' a governare questo paese fara' del bene per esso e per noi (in fondo e' da parecchi anni che nessuno pensa piu' all'italia).

ma credo che la cosa importante sia che non ci vadano queste persone che lo stanno governando adesso. troppo potenti, troppo pericolose, troppo disoneste e troppo arroganti, e il troppo mi spaventa.

christian zanata Commentatore in marcia al V2day 21.10.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono stato uno dei primi a seguirti sul blog (credo se ne hai volgia tu lo possa verificare), ma oggi ho deciso di lasciare.
Il motivo è semplice: mi spaventa troppo il tuo modo rivoluzionario di agire.
Ci vuole calma e gesso, altrimenti richi di fare solo cazzate!

P.S.
Prima di criticare, mettetivi un po' tutti dalla parte di chi comanda un Paese (con la P maiuscola e in grassetto cazzo!).

Marco Bergamini Commentatore in marcia al V2day 21.10.05 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
sei contento se questo governo se ne va a casa e tutto sommato anche a me non dispiace ma tu credi veramente che cambiera' qualche cosa con il prossimo?
Pensi che con un governo di sinistra il mio stipendio aumenti, che la minima di mia madre aumenti, che se andro' a prenotare un esame urgente non passeranno almeno tre mesi prima di averlo.
Scendera' il costo della benzina perche' toglieranno le tasse delle guerre puniche che ancora gravano sui carburanti e i politici di sinistra si auto-dimezzeranno lo spaventoso stipendio che prendono?
E poi, quale governo di sinistra? ma se sono tutti mezzi preti?
NO! non cambiera' nulla se non in peggio e sai una cosa... mi verrebbe da dire che con tutti i difetti che possa avere il Berlusca uno almeno non ce l'ha ed e' quello di fare tresche per rubare soldi per arricchirsi perche' di soldi ne ha gia' di suo.

Massimo Ravasi 21.10.05 08:31| 
 |
Rispondi al commento

spero che dopo 5 anni di Berlusconi gli italiani ne abbiano pieno i c......i vi prego non votatelo più! penso che i danni che ha fatto in questi 5 anni ce li porteremo adosso per un pò

alessandro patti 21.10.05 03:36| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che mi inserisco in un blog e lo faccio proprio in questo di Beppe Grillo. Francamente sono sconcertato, ma pieno di gioia nel vedere quanta partecipazione cI sia attorno a questo sito e la prima reazione che ho avuto è stata: forse qualcosa in questo paese assopito sta cambiando..... io penso proprio di sì!!!!!
GRAZIE DI CUORE BEPPE!!!!!!

Mauro Pentericci 21.10.05 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,ti scrivo per commentare la trasmissione Rock Politic in onda questa sera condotta da Celentano.Credo sia l'ennesima dimostrazione di quanto ridicolo sia il nostro paese (ho scitto di proposito paese con la p minuscola)dove per chissà quale motivo si consente ad un Celentano di fare una trasmissione politica unidirezionale e invece si costringe uno come te a star lontano dalle televisioni o a trasmettere da quelle svizzere.Ha ragione quello di Elio e le storie tese: "L'Italia è la terra dei cachi".Beppe ti stimo perchè hai una visione globale delle problematiche e cogli il marcio in ogni fazione politica,cosa che altri,come il caro Celentano non fanno. Ci mancava solo la demagogia gratuita in prima serata...ora il quadro è completo!
Spero mi risponderai
Raffaele Castaldo

Raffaele Castaldo 20.10.05 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Sembra che l'abilità dei politici italiani sia di raggiungere un posto "fisso", il Parlamento, ma come riescono a mantenerlo se la maggioranza della popolazione non è soddisfatta dei risultati ottenuti? Questi parlamentari confrontano spesso con altri paesi Europei i costi pubblici in Italia, ma sono capaci di confrontare i servizi di cui usufruiscono gli altri cittadini Europei a fronte delle tasse che pagano ? Questi si ostinano a volere far costruire con soldi degli Italiani un ponte che ne Siciliani e Calabresi vogliono, ma chi lo vuole costruire questo ponte e perchè ? Dove si cela l'opposizione parlamentare quando si deve contrastare una legge, o la costruzione di opere palesemente inutili. In una Democrazia il voto è la manifestazione della volontà dei votanti, qual'è il modo per mandare a casa chi non ci rappresenta nelle leggi, e non ha mantenuto un livello di vivibilità nel nostro Paese?

Giancarlo Persia 20.10.05 22:44| 
 |
Rispondi al commento

a me sembra che cmq 1€ a voto (minimo) sia tanto... non fa almeno 4.300.000€ ? ma è una cifra spropositata, che ci fanno con quei soldi oltre a coprire le spese della campagna elettorale?
io non sono andato a votare poichè non riesco ankora a capire bene cosa significa sottoscrivere il progetto della sinistra.. a me sembra ankora molto acerbo il loro modo di fare, spero migliorino. rimane il fatto che il portatore nano non avrà cmq il mio voto alle politiche 2006... mandiamolo a casa :D

Ivano Riccio 20.10.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

X Enrico Malgarini il 20.10.05 19:12

Caro Grillo, ho visto la puntata di REPORT dedicata alle banche ed ai ladri del Quartierino e penso: ma è mai possibile che alla luce dei fatti denunciati dalla trsmissione nessuno dico nessuno prenda posizione?non ne ha parlato nessuno ne a destra ne a sinistra questo significa che tutto quello che è emerso è stato verificato.Il centro sinistra riuscirà almeno in parte a bonificarci dalla merda che ci gira intorno?Spero di si io non ce la faccio più

IL GOVERNO DI BERLUSCONI E I SUOI FILIBUSTIERI
HA I GIORNI CONTATI ED E' PER QUESTO CHE STA SFASCIANDO L'ITALIA......SPERO PROPRIO CHE I SACRIFICI NECESSARI PER RIMETTERE IN SESTO L'ITALIA LA SINISTRA (SE SALIRA AL GOVERNO) LI RIPARTISCA IN MANIERA EQUA.. SE NO SI CHE SI DEVRA' EMIGRARE...

sergio rinaldi 20.10.05 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io, come altri italiani, ho spedito una mail al presidente Ciampi chiedendogli di non firmare la legge elettorale e di rigettare al mittente le modifiche costituzionali.
non so se questo serva a qualche cosa! Ma non possiamo più rimanere a guardare.

Le primarie mi hanno spaventato!!
più di 4.000.000 di persone!! Ma ci pensate! A me fanno paura 4 milioni di persone. Ai politici (nostri dipendenti per usare una parola in voga in questo forum) non fanno ne caldo ne freddo. Beati loro come faranno ad avere il sangue freddo!

Ciao Beppe. grazie per quello che fai!
Un saluto a tutti

Fabrizio Saba 20.10.05 21:35| 
 |
Rispondi al commento

X Paolo Crespi il 20.10.05 21:04
Leggi i manifesti di Forza Italia ..promuovono il tesseramento in tutte le citta'... si va dai 10 Euro ai 50 mica scemo Dell'Utri

sergio rinaldi 20.10.05 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Promemoria per la sinistra
Fatemi trovare:
1- un paio di mocassini diciamo 70.000 lire
2-un paio di jeans 15.000 lire anche 20.000
3- Parmigiano reggiano a 12000 lire al Kg
Fate Anche voi la lista della spesa ..
vediamo se Berlusconi ha ragione sul fatto che i commercianti anno LUCRATO.. (chissa' poi chi glielo ha permesso)


sergio rinaldi 20.10.05 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono veramente allibito nel vedere che 4.300.000 italiani hanno pagato 1 euro (molti anche di più) per votare la sinistra e non è volata una mosca!
Quanto fa 4.300.000 per minimo 1 euro?

Se lo avesse fatto Berlusconi gli avrebbero tutti gridato che è un LADRO!!
E invece sembra avvenuto tutto sott'acqua! Come mai? *

Mi meraviglio di te, Beppe, che non vedi queste cose!!
Hai fiutato la destinazione di quei soldi?
No. Ti sei limitato a dire: E' un risultato straordinario!!

* Se riesci a rispondermi sei bravo!!

Crè

Paolo Crespi 20.10.05 21:04| 
 |
Rispondi al commento

non ho resistito, so che forse è inutile, ma ho scritto a Ciampi:

Spett. Presidente della Repubblica

Sono un giovane cittadino Italiano, preoccupato.

Noi, il POPOLO ITALIANO (a proposito tengo a precisare che tutti i governanti sono “dipendenti” del POPOLO ITALIANO e il loro potere è deciso da quest’ultimo) durante il referendum del 1993, abbiamo sancito la vittoria del Maggioritario. Adesso è inopportuno decidere se sia meglio o peggio il maggioritario o il proporzionale; ma, come viene definito sia da destra che da sinistra, “il gioco delle elezioni politiche” si è avventatamente deciso di modificarne le regole, senza però tener conto di alcuni aspetti, che oserei dire “fondamentali”: in campo ci sono anche i giocatori avversari (in questo caso la sinistra), in più - e non meno importanti - ci sono gli arbitri, il pallone e gli spettatori “paganti” (che riassumendo tutti e tre sono l’espressione del POPOLO ITALIANO) e il destino (l’inconfutabile variabile). La destra, o meglio berlusconi ed amici, hanno deciso non solo di non coinvolgere l’altra squadra ma di ignorare il pallone, gli arbitri e gli spettatori, pensando tra l’altro che il destino potesse essere modificato a loro piacimento. Tutto questo mi sembra solo arrogante e soprattutto non necessario in questo momento socio-politico “grave”.
"Le Mondè" definisce berlusconi un "golpista elettorale", il "NYTimes" non è più morbido e in genere tutto il mondo sa cosa sta accadendo. Tuttavia sembra (ed è solo retorica perchè ne sono certo) che ciò che la maggior parte degli ITALIANI vedono non sia quello che accade davvero. Chi la pensa come me fortunatamente, per quanto ci sia molta disinformazione, ce ne sono milioni e milioni, non fateci scendere in piazza ancora più arrabbiati di quanto non siamo già. Il popolo ITALIANO non solo ha grande pazienza, ormai quasi esaurita, ma anche una grossa capacità di rivalsa (mussolini non è morto di vecchiaia !).
Continuava, ma ho finito i caratteri a disposizione.

Fabio Bianchi 20.10.05 20:56| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Celentano.
Nel sito ufficiale di Celentano esiste una simpatica animazione titolata FUORI DALLA RETE raggiungibile dal link RETE (http://www.clancelentano.it/ita/adriano/percorsi/rete/index.html).
L'animazione presenta solo 3 (tre) nominativi che a parere di Celentano meritano quel posto.
I nominativi sono i seguenti: Celentano, Grillo e Alda Merini.
Data l'ampia considerazione che Celentano ha nei confronti di questi nominativi, mi auguro che sia già nelle intenzioni dello stesso portare una voce "fuori dalla rete" nella sua trasmissione.
Un augurio che vedo condiviso da moltissimi utenti del blog ma non solo.

Giovanni Formenton

Giovanni Formenton 20.10.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

ho inviato una e-mail al Presidente Ciampi chiedendogli di non firmare la legge elettorale.
Che ne pensi di promuovere un initiativa in tal senso?

giorgio andreozzi 20.10.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Domenica sera, quando ho realizzato che non avrei fatto in tempo ad andare a votare, ho provato un dolore quasi fisico; mi sentivo profondamente colpevole, nel timore che come me tanti altri presi da impegni anche banali non fossero riusciti a partecipare e a rendere il 16 ottobre un giorno speciale.
Poi sono arrivati i primi numeri, più di 4 milioni di votanti ..... non ci volevo credere.
E' come se il muro di ghiaccio creato con cura certosina attorno a noi avesse iniziato a mostrare le prime crepe .... e in un attimo è svanita quella sensazione di sconforto e profonda frustrazione nella quale ero piombato.
Forse siamo ancora in tempo per cambiare le cose, forse nonostante tutto l'Italia catodica non avrà la meglio sull'Italia reale.

6 Mesi all'Alba!!!


Rodolfo Ventresca 20.10.05 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Appello:

Giovanni Formenton

Giovanni Formenton 20.10.05 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Forse la vedo in modo troppo semplicistico, ma se la sinistra è così convinta di vincere le elezioni perchè otterrà la MAGGIORANZA ASSOLUTA dei voti, perchè si preoccupa tanto della legge elettorale, poi oggi parlano di indire un referendum per abrogare la riforma costituzionale, ma invece di buttare altri soldi non è sufficiente per loro aspettare dopo il successo alle elezioni del 9 aprile e modificare o abrogare tutte le leggi fatte dal governo di cd?

...perbacco...forse non sono così sicuri di vincere o in caso di vittoria di riuscire a governare stabilmente senza far litigare i mastella, bertinotti, pecoraro e chi più ne ha ne metta...

Non è questo il governo giusto, ma non c'è maledettamente un'alternativa giusta e tutto si sta riducendo ad una partita a 2:
il nano portatore di megalomania vs. frà romano

Marco Toto Brocchi 20.10.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Le primarie hanno dimostrato che il popolo (in questo caso di sinistra ma io penso anche quello di destra) è più avanti dei politici che praticano la politica attuale, che siamo preoccupati per tutto il terrorismo mediatico che ci propinano dall'influenza dei polli ai vicini di casa che se sono di fede diversa dalla tua ti devi preoccupare se vengono a fare la spesa al supermercato Basta! Basta! Basta!. Voglio qualcuno che almeno faccia finta di preoccuparsi di noi perchè non voglio avere più paura, e come ho fatto Domenica lo voglio scegliere io. Grazie a tutti.

Barbara Nannelli 20.10.05 19:32| 
 |
Rispondi al commento

...la cosa che mi fa più rabbia è che questi signori al governo minimizzano certe manifestazioni di democrazia. LA GENTE CHE HA PARTECIPATO ALLE PRIMARIE HA VOLUTAMENTE PAGATO PER VOTARE!!! Erano tutti inc...ati come matti contro questa mafia Berlusconiana che ha sfasciato i sogni di un Paese che per fortuna si chiama ancora Italia e non Berlusconia..!
QUESTO PER FAR CAPIRE A QUESTI "FACCENDIERI DA QUARTIERINO" CHE IN ITALIA LA MAGGIORANZA DELLA GENTE VI VUOLE A CASA, ANZI NELLE GALERE CHE VI SIETE EVITATI A SUON DI LEGGI!!
Non faccio un discorso di destra o sinistra: c'è tanta gente di destra che NON VUOLE PIU' essere rappresentata da QUESTI uomini. E' giunto il momento di spazzare via questa cultura negativa della vita che è il PENSARE SOLO A SE' STESSI e ai PROPRI INTERESSI. Vergognati, Berlusconi: la tua megalomania ha segnato un profondo solco in negativo nella storia d'Italia. Questo Popolo Italiano, anche quello che ti ha votato, non esiterà a cacciarti a pedate, proprio perchè tu per prima lo hai preso a pedate.
Grazie Beppe per lo spazio, vai AVANTI.

Luciano Barba 20.10.05 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Per queeli che vedono Prodi come salvatore della patria ecco una bella barzelletta:

"Signor parroco, mi vorrei confessare".
"Certo figliolo, qual è il tuo nome?"
"Romano Prodi, padre"
"Ah! l' ex Presidente del Consiglio, ascolta figliolo, mi pare
proprio che
il tuo caso richieda una
competenza superiore, credo sia meglio che tu ti rechi dal Vescovo".

Così Prodi si presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare.
"Certo figliolo, come ti chiami?"
"Romano Prodi, l'ex Presidente del Consiglio."
"No caro mio, non ti posso confessare perché il tuo è un caso
difficile, è
meglio che tu vada in Vaticano".

Prodi va dal Papa
"Sua Santità, voglio confessarmi"
"Caro figlio mio, come ti chiami?"
"Romano Prodi".
"ahi, ahi, ahi, figliolo, il tuo caso è molto difficile anche per me.
Guarda, qui, sul lato del Vaticano, c'è una piccola cappella. Al suo
interno troverai una croce, il Signore ti potrà ascoltare".
Prodi, giunto nella cappella, si rivolge alla croce:
"Signore, voglio confessarmi"
"Certo figlio mio, come ti chiami?"
"Romano Prodi"
"Ma chi?
Ex Presidente del Consiglio?
Ex Presidente del IRI?
Ex Presidente della Comunità Europea?
l'amico dei comunisti ?
Quello che ha creato la tassa una Tantum sui conti correnti di tutti ricchi e poveri(8x1000),quello che ha creato la tassa di lusso una tantum sulle moto dei
poveri e dei ricchi(700.000 lire),quello che ci ha spremuti per entrare nell'EURuro (da 60.000 lire a testa), quello che a fatto una voragine nei conti dell'IRI e che ovviamente ha insabbiato, quello che ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di
materie prime a basso costo senza controllo..."
"Ehm... sono sempre io, Signore"
"Figlio mio, non hai bisogno di confessare, tu devi solamente ringraziare!"
"Ringraziare? E chi?"
"I Romani, per avermi inchiodato qui, altrimenti scendevo e ti facevo
un culo così"

Enrico Malgarini 20.10.05 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, ho visto la puntata di REPORT dedicata alle banche ed ai ladri del Quartierino e penso: ma è mai possibile che alla luce dei fatti denunciati dalla trsmissione nessuno dico nessuno prenda posizione?non ne ha parlato nessuno ne a destra ne a sinistra questo significa che tutto quello che è emerso è stato verificato.Il centro sinistra riuscirà almeno in parte a bonificarci dalla merda che ci gira intorno?Spero di si io non ce la faccio più

Pasquale Saladino 20.10.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe è la prima volta che scrivo, meglio tardi che mai, ma la domanda che ti vorrei fare nonostante sia d'accordo con tè: Il popolo italiano SOVRANO in quanto tale cosa può fare contro il potere economico-politico di questo PAESE? la destra è una M...A, la sinistra è una M...A. SONO TALMENTE CORROTTI E PRIVI DI OGNI TIPO DI RISPETTO NEI CONFRONTI DEI LORO CONCITTADINI CHE CI FANNO INGOIARE QUALSIASI TIPO DI S.......E CHE SI POSSANO MAI CREARE. SPERO CHE PER TUTTI GLI ITALIANI CI SIA UN FUTURO MIGLIORE. SENZA BUGIE E' FALSITA' DEI NOSTRI GOVERNATORI, ALTRIMENTI CHE LA RIVOLUZIONE ABBIA INIZIO; PER PRECISAZIONE UNA RIVOLUZIONE PACIFICA E DEMOCRATICA. CIAO DALLA SARDEGNA DOVE ANCHE QUI' I POLITICI DICONO TROPPE C.....E E'GUADAGNANO UN CULO DI SOLDI ALLE SPALLE DEI VERI LAVORATORI.

gianni caria 20.10.05 18:56| 
 |
Rispondi al commento

4.300.000! Sarà anche questa volta partecipazione liquida? Oggi ci sono, domani non so.

In questo “bel paese”, essendo ormai lo stato d'emergenza continuo, non si può pensare prima di fare, non si critica più………perché bisogna fare. Ma fare cosa, se non se ne ha idea? Le uniche cose che riesce a fare in stato d'emergenza e senza idee la sinistra - centrosinistra, è trovare dei nemici esterni, il solito Berlusconi e la sua politica……….la finanziaria.
Se chi si affaccia alla politica accetta questo continuo stato di emergenza, in un attimo non è più diverso dagli altri, si omologa nei modi e nei contenuti.
Se da una parte ci sono le onnivore organizzazioni senza idee che si esaltano per aver fatto partecipare emotivamente alle primarie circa quattro milioni di cittadini che non ne possono più di Berlusconi e che sono disposti a disinteressarsi dei contenuti e dei modi di una politica alternativa allo stesso Berlusconi, dall'altra ci sono candidati sconosciuti che con alcune priorità coraggiose, virtualmente possono far partecipare molti più cittadini di quanti ne possono portare alle urne. Cosa c'è che non va oltre al tradimento perpetrato dalla società civile, dalla partecipazione liquida, nei confronti del Candidato Sconosciuto Ivan Scalfarotto?
C'è che per fare il candidato senza mandati conosciuti bisogna avere tempo, risorse umane e risorse finanziare conosciute.
C'è che per fare le vere Primarie, ci vogliono Candidati di Collegio sconosciuti, con tempo, risorse umane e finanziarie conosciute.
C'è che per far partecipare alle primarie cittadini sconosciuti e non mandati da organizzazioni, ci vogliono progetti di coesione sociale e di promozione della partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, e risorse finanziarie per realizzare questi progetti.
C'è che per fare partecipare i cittadini alla vita pubblica senza mandanti ci vogliono idee risorse finanziarie partecipazione continuativa. Sarà un'improbus labor, come dice qualcuno? Sarà ma in alternativa vedo

Carmela Riccardi 20.10.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

IN RISPOSTA AL SIGNORE CHE DICE DI PRODI EX DI QUESTO E DI QUELLO,PERO' SE SI RIFLETTE SONO DI GESTIONI DI SOCIETA',NON GESTIONI DI GOVERNO DOVE
IL NANO MALEFICO COME LO DEFINISCE QUALCUNO FA' LEGGI AD USO E CONSUMO DELLA SUA MEDIASET,MEDIONALUM,MONDADORI,CAPITALIA(BANCO ROMA,SICILIA TUTTO UN PROGRAMMA ECC,CON PRODI SEI ENTRATO IN EUROPA E DALLA INCOMPETEMZA E MANCANZA DI CONTROLLI DI QUESTO GOVERNO PIU' QUELLO CHE DETTO PRIMA CHE CI TROVIAMO AL DISSESTO DELL'ECONOMIA ITALIANA.
NON C'E' NESSUNA LEGGE CHE IO SAPPIA CHE PRODI ABBIA FATTO PER USO E CONSUMO DELLA SUA FAMIGLIA.
PROPRIO IN UNA TRASMISSIONE DI SANTORO FU RILEVATO CHE MEDISET AVEVA MILIARDI DI DEFICIT.
COME MAI OGGI E' L'UNICA CHE ABBIA IL BILANCIO IN ATTIVO PER MIGLIAIA DI MILIONI DI EURO?
ROBERTO

ROBERTO MASSA 20.10.05 18:50| 
 |
Rispondi al commento

rr Luca Mangiaracina

lo scritto un po più indietro come si sono svolti i fatti, poi ti correggo non era il programma dell'unione scritto sul foglio, ma era semplicemente la condivisione degli obbiettivi comuni alle forze del centro sinistra, il programma non sarà scritto sicuramente in un solo foglio, quello lo ha già fatto l'onorevole Berlusconi: Io sono il reggente unico della casa delle libertà quello che dico è legge se no fuori dai c....., essendo quindi maggioranza in Italia anche se tutte le ultime elezioni le ho perse sono quindi reggente di tutti i destini degli Italiani compresi quelli di Sinistra, che come succede all'Inter gli permettiamo di tanto in tanto di vincere quelle cose inutili che sono le Comunali, Provinciali, Regionali.

Visto il suo si riduce proprio in un foglio solo

Stefano Seidenari 20.10.05 18:31| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,LA VERITA' PER QUESTI SIGNORI E' FAZIOSITA',LEGGI A PROPOSITO DI SANTORO ALLA TRASMISSIONE DI CELENTANO, DA PARTE DI UN CERTO BONATESTA,DOVREBBE CAMBIARE COGNOME E METTERCI AL POSTO DI BONA-MALA TESTA.
NON RIFLETTONO CHE NON SIAMO TUTTI SIGNORSI'PER RESTARE ATTACCATI ALLO SCRANNO,COSA DA FAR VENIRE IL VOLTASTOMACO.
LE PAROLE DIGNITA' E ONESTA'PER QUESTI SIGNORI SONO SOLO SCRITTE NEL VOCABOLARIO.
E I PROCEDIMENTI GIUDIZIARI CON PROSCIOGLIMENTI PER LEGGI PERSONALI SONO NIENTE.
QUINDI POSSO PURE ATTESTARE CHE TOTO'RIINA PER COERENZA E' UN SANTO. O N0?
COSA DA FARLO CREPARE DAL RIDERE.S'INTENDE LE NOSTRE,LUI DEVE FARE LO SCOPPIO.
ROBERTO

ROBERTO

ROBERTO MASSA 20.10.05 18:30| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,LA VERITA' PER QUESTI SIGNORI E' FAZIOSITA',LEGGI A PROPOSITO DI SANTORO ALLA TRASMISSIONE DI CELENTANO, DA PARTE DI UN CERTO BONATESTA,DOVREBBE CAMBIARE COGNOME E METTERCI AL POSTO DI BONA-MALA TESTA.
NON RIFLETTONO CHE NON SIAMO TUTTI SIGNORSI'PER RESTARE ATTACCATI ALLO SCRANNO,COSA DA FAR VENIRE IL VOLTASTOMACO.
LE PAROLE DIGNITA' E ONESTA'PER QUESTI SIGNORI SONO SOLO SCRITTE NEL VOCABOLARIO.
E I PROCEDIMENTI GIUDIZIARI CON PROSCIOGLIMENTI PER LEGGI PERSONALI SONO NIENTE.
QUINDI POSSO PURE ATTESTARE CHE TOTO'RIINA PER COERENZA E' UN SANTO. O N0?
COSA DA FARLO CREPARE DAL RIDERE.S'INTENDE LE NOSTRE,LUI DEVE FARE LO SCOPPIO.
ROBERTO

ROBERTO

ROBERTO MASSA 20.10.05 18:30| 
 |
Rispondi al commento

SIG. GRILLO,

E'TUTTO COSI' DESOLANTE !

OGGI LA CAMERA HA APPROVATO IL SECONDO PASSAGGIO SULLA RIFORMA COSTITUZIONALE (A QUALE MALE DEL PAESE DOVREBBE FAR FRONTE NON E' DATO SAPERE),
SB ANNUNCIA CHE VUOLE RIFORMARE ANCHE LA LEGGE SULLA PAR CONDICIO (LEGGE GIA' RIDICOLA COM'E' ORA) E POI APPROVARE LA SALVA PREVITI !!!!!!!

IL TUTTO A FINE LEGISLATURA, E SENZA CURARSI DI AVERE IL MINIMO APPOGGIO DELLA MINORANZA.

SI VEDA POI CHE LA MAGGIORANZA NON RIUSCIVA AD APPRONTARE LA LEGGE PIU' IMPORTANTE DI UN PAESE(FINANZIARIA).

CHE DISASTRO, LA SINISTRA NON DOVREBBE FARE PRIMARIE, MA PORTARE IN PIAZZA MILIONI DI PERSONE E CACCIARE QUESTI CRIMINALI !!!!!

marco favaro 20.10.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Può darsi che quella di domenica scorsa sia stata una grande prova di democrazia diretta, ma a me è sembrata una prova di democrazia che una volta veniva definita "bulgara".
Quando mai in una vera democrazia la campagna elettorale è fatta ad uso e consumo di un solo candidato ?
Quando mai ad una settimana dalle elezioni si presentano su un palco tutti i candidati ed uno solo di loro fa il suo discorso mentre gli altri tacciono ?
Per non parlare dei martellanti spot elettorali a pagamento effettuati da un solo candidato (vedasi gli spot per Prodi trasmessi da Radio24 ogni 15 minuti durante il mese precedente le elezioni).
Se la democrazia la intendete così ..... io la intendo diversa.

Gherardo Verità 20.10.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
è la prima volta che ti scrivo. Volevo solo esprimere la mia tristezza per come si è ridotto questo paese. I commenti alle primarie, la legge truffa sulle elezioni, la devolution (anzi devoluscion), l'ex Cirielli... Intanto le tre "i" a scuola hanno cambiato significato: non più internet inglese e impresa, ma ignoranti, imbesuiti e imbolsiti. Ho un figlio in prima elementare e il suo orario prevede due ore di religione LA SETTIMANA (per fortuna esiste l'esonero!), ma una sola di educazione fisica e nessuna di informatica... si farà di pomeriggio facoltativamente per un totale di 4 ore IN UN ANNO. Del resto bisogna pur sistemare i 10.000 e rotti insegnanti di religione immessi in ruolo dalla Moratti...
Ma tu dici che ad aprile si riesce a mandarli a casa? Altrimenti ci resta solo l'emigrazione.

Cristina Belloni 20.10.05 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

ho letto su un quotidiano della Romagna che 4,3 milioni diviso il numero dei seggi e diviso per le ore in cui i seggi sono rimasti aperti ha dato 2 minuti. Quindi in due minuti ogni elettore delle primarie ha pagato almeno 1 euro, votato letto e sottoscritto il programma Unione.

Luca Mangiaracina 20.10.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Siete così sicuri che una volta salita la sinistra al potere le cose possano cambiare radicalmente?!Ed in meglio????!!!!Sono piuttosto scettica al riguardo;certo sperare nel lieto fine da favola non guasta!E dunque speriamo bene và!!Ci terrei a sottolineare che ideologicamente sono schierata a sinistra...figuratevi dunque cosa pensa chi è di destra!

benedetta agresti 20.10.05 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Un saluto a tutti. Siamo agli sgoccioli, ultimi mesi e poi ad aprile se Dio vuole !!!!
Siamo così sicuri che il prossimo governo sarà diverso ? Gli stipendi dei nostri dipendenti sono SEMPRE stati vergognosi, non solo con Berlusconi. Io ho un grande timore; E se con la scusa del grosso deficit e dei vari buchi lasciati dal presente governo, chiedessero dinuovo il conto solo a noi ? e per noi intendo ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, insomma a tutti quelli che non possono buggerare il fisco e pagano alla fonte. Secondo me alle pressime elezioni dovrebbero utilizzare le foto dei politici dalla cinta in giù e ...nudi. Visto che mi fanno comunque il carretto voglio scegliere il pisello più piccolo !!!!
Sarò Cassandra ma prevedo tempi dolorosi.

Marco Barberis 20.10.05 17:57| 
 |
Rispondi al commento

mi viene da pensare che alcuni altri nostri dipendenti, tra l'altro con l'ermellino addosso e a tempo determinato, siano inconsapevoli del giudizio espresso da noi datori di lavoro ai seggi elettorali nel '93. Dalla Corte Costituzionale mi aspetto una presa di posizione in merito che rivaluti le opinioni di circa 28.936.747 di italiani e che ricordi quanto deciso dal Popolo a tutti coloro che dimenticano troppo in fretta. del resto il referendum è disciplinato dall'art.75 della nostra Costituzione che, fino a prova contraria (golpe, guerra civile, ecc.), è ancora in vigore ed è ancora necessario, oggi più di prima, la sua salvaguardia.

Luciano Tirabasso 20.10.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

In questo momento di grazia (almeno per il centrosinistra) non trovo poi tanto incredibile il fatto che riusciamo comunque a farci del male. Non
voglio commentare le esternazioni di Mastella: complimenti, nemmeno Schifani avrebbe osato parlare di brogli. Ma non sarebbe meglio fare a meno di lui subito anziché più tardi ? Egli rappresenta quel che di peggio ci poteva capitare (e purtroppo ci e' capitato...)a noi gente del sud, assieme all'intollerabile ingerenza nella vita civile della Chiesa e all'atteggiamento irritante di una certa sinistra radical chic. Se davvero si vuole dare un senso al voto del 16 ottobre bisogna che i politici dell'Unione (tutti senza distinzione...)
aprano occhi, orecchie e cuore al messaggio che e' giunto chiaro e forte ai partiti di riferimento (e quando si farà il partito unico, sarà sempre tardi!): la gente del 16 ottobre (a proposito, guardate che siamo molto di più di 4,5 milioni...) non vuole che si ripeta la iattura che ci metteremo alle spalle la prossima primavera e di cui i responsabili non stanno tutti da una parte sola... Non provate nemmeno a sottovalutarci. Qualcuno fra di noi vi da' ancora fiducia solo perché (per il momento!) non vede valide alternative, ma badate di non tirare
troppo la corda. Domenica vi abbiamo dimostrato chi siamo e quello che possiamo dare, vi abbiamo consegnato perl'ennesima volta un patrimonio enorme di umanità prima che di voti;
non umiliate ancora la nostra fiducia. Voi non credevate che potessimo essere in tanti, noi sì. E se Ivan Scalfarotto non ha ottenuto
il successo che molti nell'Unione temevano quasi come temevano il flop delle primarie, è dovuto al grande senso di responsabilità del
popolo del 16 ottobre, che ha preferito soprattutto dare un segnale forte al...vero avversario anziché agli amici...
Meditate gente, meditate...

Sabatino Tucceri 20.10.05 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Libertà di stampa in Italia.....ho copiato solo il pezzo con i dati più importanti

L' Italia, al 42/o posto, si colloca fra Costa Rica e Macedonia, perdendo due posti rispetto all' anno scorso. Ma non é l' unica: anche Francia (30/o), Stati Uniti (44/o) e Canada (21/o) arretrano di qualche posizione.

Si mostrano "molto rispettosi" della libertà di stampa - osserva Rsf - Paesi che "da poco hanno raggiunto l' indipendenza", come Slovenia (9/o), Estonia (11/o) o Namibia (25/o). Molti Paesi africani avanzano nella classifica, come Mozambico (49/o), e anche altri Paesi poveri si piazzano molto bene: Mali (37/o), Bolivia (45/o), Mongolia (53/o).

Ansa 20-10-05

Lucia Accardo 20.10.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, so che sei confinato in un limbo in cui sei invisibile, non per causa tua, all'occhio delle telecamere italiane...ma voglio lanciare una provocazione, perchè non chiedi spazio a Celentano, visto che continua a paventare "Carta Bianca" per il palinsesto del suo Programma..
Magari c'è il rischio che t'invita visto che ha annunciato Santoro e forse anche Luttazzi che ormai pensavamo banditi dalla TV.
Grazie per l'attenzione..

Alessandro Filisetti 20.10.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, so che sei confinato in un limbo in cui sei invisibile, non per causa tua, all'occhio delle telecamere italiane...ma voglio lanciare una provocazione, perchè non chiedi spazio a Celentano, visto che continua a paventare "Carta Bianca" per il palinsesto del suo Programma..
Magari c'è il rischio che t'invita visto che ha annunciato Santoro e forse anche Luttazzi che ormai pensavamo banditi dalla TV.
Grazie per l'attenzione..

Alessandro Filisetti 20.10.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Anche mia nonna ogni tanto emette rumori strani e sbiascica parole "apparentemente" senza senso, ma giusto ieri voleva essere accompagnata a votate....Ma nonna non ti reggi più in piedi,cerca di capire, tutta quella strada ti potrebbe far male,: SE DEVO MORIRE è MEGLIO CHE SI UNO DI LORO CHE UNO DI NOI!!!
beata innocenza.....

manrico genoni 20.10.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

il nostro dipendente Fassino andrà dalla de Filippi a c'è posta x te.... ho solo 26 anni qualcuno di voi riesce a trovare al giorno d'oggi una differenza tra destra e sinistra?
La serietà dei nostri politici mi fa deprimere...

gianluca nicolini 20.10.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Visto che siamo tutti d'accordo sul termine "DIPENDENTI", sarebbe giusto che decidessimo anche i loro compensi, creaiamo un contratto ad hoc per i politici, vediamo se anche loro poi scendono in piazza per avere un aumento o il rinnovo del contratto di lavoro.
Senza contare il licenziamento per giusta causa.. troppe assenze, sperperi, abuso di autorità ecc ecc

Fabio Callegaro 20.10.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

C'ero anch'io in quella splendida giornata di sole, a fare la fila orgogliosa per lo strumento democratico di cui ci hanno fatto servire...
Dai risultat raggiunti si può bene intendere che Berlusconi non lo vogliamo più, anche se io non l'ho mai voluto!

Michela Dell'Annunziata 20.10.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento


Sono ormai alla frutta ma stanno avvelenando i pozzi come facevano i tedeschi in ritirata.
Apriamo gli occhi perchè sono davvero pericolosi.
Quì è in gioco la democrazia nel nostro paese !!

Giusy Lo Cicero 20.10.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dirti tante cose Beppe ma la piu' immediata, e' che spero tanto di vederti in qualsiasi modo, anche solo in collegamento telefonico, alla trasmissione di Celentano.
So che non c'andrai per la causa che hai con la Rai ma io lo spero lo stesso.
Forza Beppe e stasera forza Celentano.

Gennaro martinelli 20.10.05 16:12| 
 |
Rispondi al commento

scusa la sinistra?
ma dov'è il programma della sinistra tutte le volte che li vedo alla tv vedo insulti verso la destra oppure riferimenti che domani saremo forse morti...
ma un proramma dov'è io ho letto anche il programma del fascicolo delle votazioni ma altre e cose dette non c'è niente di scritto come...
sapete Prodi per risolvere le cose ha sempre tassato anche l'aria non vorrei facesse le sue solite tasse...
A fronte anche di una intervista a Prodi dove dice che vorrebbe tassare i Bot bene grazie mia madre che ha sudato sangue insieme a mio padre che alla sera non escono per risparmiare ora verrebbero tassati ma per quale motivo scusa...

Anch'io posso dire non condivido a pieno la destra ma dare in mano tutto ai "tassatori" non mi sembra proprio il caso

diego tinelli 20.10.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Beppe Grillo , l'ho sempre ammirata e seguita nei programmi a cui partecipava e negli spettacoli teatrali e come vede anche nel suo bloog , però ora , che la vedo così accanito contro l'attuale governo , premetto che sono praticamente apolitico, e che per me sono tutti uguali , forse sarei anche Io così con quel po po di stipendio e prima di mollare la sedia mi circonderei di " cadaveri"( vedi gente che è lì da decenni ), vorrei farle una domanda : pensa che con quelle altre persone ,ora
all'opposizione ,cambierà qualcosa ? Ma di quelli , come gli altri chi ha mai "tirato la lima "?mi piacerebbe leggere una Sua risposta grazie

roberto frignani 20.10.05 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei chiedere al sig. Grillo se effettivamente è convinto che la democrazia sia a sinistra, se ritiene che effettivamente Prodi sarà in grado di tirarci fuori dai guai.
Sicuramente Lei conosce chi è e chi è stato Prodi e pertanto come può essere contento del "successo" elettorale dello stesso?
Personalmente ritengo che in questo paese non ci sia niente e nessuno in grado di tirarci fuori dal baratro. Ormai siamo completamente alla deriva. I politici si stanno dilaniando per vincere le elezioni ma nessuno ha un programma.
Ad esempio come pensano di risolvere il problema dei cinesi? Si stanno comprando l'Italia, stanno copiando tutto, ci stanno vendendo di tutto, stanno facendo in questo paese quello che vogliono e i nostri politici che dicono? niente.
Che dire poi del grosso problema delle pensioni? I fondi pensionistici complementari, ormai è appurato, non serviranno a nulla, è stato un grosso affare per i sindacati della triplice che sono in tutti i cda aziendali che amministrano i fondi, i Lavoratori ci rimetterano pure il tfr.
E potrei andare avanti con i problemi dell'immigrazione, i banchieri e finanzieri d'assalto, delle fonti energetiche per arrivare alle poste che tutto fanno tranne che consegnare la posta ecc, ecc, ecc.
Secondo Lei ci salverà Prodi? Oppure faremo la fine dell'Argentina? Io una soluzione l'avrei..scappiamo.

patrizia borelli 20.10.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti. Io credo che l'esperienza di domenica sia un fatto positivo, indipendentemente dal valore strettamente "partitico". si è avuto un riavicinamento alla vita politica che a non tutti è stato gradito, non solo ad una parte politica, ma soprattutto ad uno "schieramento", composto da vili uomini, che hanno assassinato un uomo che si è "avvicinato troppo" alla politica. Io sono uno studente di semiotica e ho voluto analizzare questo crimine propio sotto il punto di vista del messaggio che è stato inviato, e a quanto pare recepito ed accettato da alcune forze politiche. Speriamo che la gente non sia dello stesso avviso. Vorrei precisare che la mia analisi non è tecnica, ma prettamente emotiva. Riflettendo sui modi, tempi e soprattutto l'obiettivo dell'attentato si può evidenziare che l'attentato non aveva il fine di uccidere Fortugno uomo, ma l'obiettivo era quello di colpire le istituzioni. Uccidendo un uomo che si è appena recato a votare, diritto al voto, si è voluto colpire propio il suo diritto. Questo per intimidire che, soprattutto alle prossime elezioni, deve recarsi al voto. Ancora; colpendo un uomo che rappresenta le istituzioni, si è voluto dimostrare con quale faciletà si è riusciti ad avvicinarsi e colpire, quasi a dire "se abbiamo colpito lui, quanto ci mettiamo a prendere anche te?". In ultimo si è colpito il partito di aderenza di Fortugno che per chi ha colpito non è una forza "consenziente2 ai loro traffici, soprattutto se si tratta di "concessioni edilizie di grandi opere. Mi auguro che la mia analisi si chiara. Lo sò che per molti che leggono è cosa banale e risaputa, ma guardando gli approfondimenti d'informazione in italia, ieri a porta a porta si parlava di "amore, prima il sesso?", o ascoltando le dichiarazioni del premiere, "che altro dovevo fare", non mi sembra di percepire la stessa chiarezza nei sistemi di informazione. Con la mia analisi spero solo di stimolare in tutti domande, e non aver dato risposte.
Grazie

matteo attini 20.10.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti. Io credo che l'esperienza di domenica sia un fatto positivo, indipendentemente dal valore strettamente "partitico". si è avuto un riavicinamento alla vita politica che a non tutti è stato gradito, non solo ad una parte politica, ma soprattutto ad uno "schieramento", composto da vili uomini, che hanno assassinato un uomo che si è "avvicinato troppo" alla politica. Io sono uno studente di semiotica e ho voluto analizzare questo crimine propio sotto il punto di vista del messaggio che è stato inviato, e a quanto pare recepito ed accettato da alcune forze politiche. Speriamo che la gente non sia dello stesso avviso. Vorrei precisare che la mia analisi non è tecnica, ma prettamente emotiva. Riflettendo sui modi, tempi e soprattutto l'obiettivo dell'attentato si può evidenziare che l'attentato non aveva il fine di uccidere Fortugno uomo, ma l'obiettivo era quello di colpire le istituzioni. Uccidendo un uomo che si è appena recato a votare, diritto al voto, si è voluto colpire propio il suo diritto. Questo per intimidire che, soprattutto alle prossime elezioni, deve recarsi al voto. Ancora; colpendo un uomo che rappresenta le istituzioni, si è voluto dimostrare con quale faciletà si è riusciti ad avvicinarsi e colpire, quasi a dire "se abbiamo colpito lui, quanto ci mettiamo a prendere anche te?". In ultimo si è colpito il partito di aderenza di Fortugno che per chi ha colpito non è una forza "consenziente2 ai loro traffici, soprattutto se si tratta di "concessioni edilizie di grandi opere. Mi auguro che la mia analisi si chiara. Lo sò che per molti che leggono è cosa banale e risaputa, ma guardando gli approfondimenti d'informazione in italia, ieri a porta a porta si parlava di "amore, prima il sesso?", o ascoltando le dichiarazioni del premiere, "che altro dovevo fare", non mi sembra di percepire la stessa chiarezza nei sistemi di informazione. Con la mia analisi spero solo di stimolare in tutti domande, e non aver dato risposte.
Grazie

Matteo Attini 20.10.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti. Io credo che l'esperienza di domenica sia un fatto positivo, indipendentemente dal valore strettamente "partitico". si è avuto un riavicinamento alla vita politica che a non tutti è stato gradito, non solo ad una parte politica, ma soprattutto ad uno "schieramento", composto da vili uomini, che hanno assassinato un uomo che si è "avvicinato troppo" alla politica. Io sono uno studente di semiotica e ho voluto analizzare questo crimine propio sotto il punto di vista del messaggio che è stato inviato, e a quanto pare recepito ed accettato da alcune forze politiche. Speriamo che la gente non sia dello stesso avviso. Vorrei precisare che la mia analisi non è tecnica, ma prettamente emotiva. Riflettendo sui modi, tempi e soprattutto l'obiettivo dell'attentato si può evidenziare che l'attentato non aveva il fine di uccidere Fortugno uomo, ma l'obiettivo era quello di colpire le istituzioni. Uccidendo un uomo che si è appena recato a votare, diritto al voto, si è voluto colpire propio il suo diritto. Questo per intimidire che, soprattutto alle prossime elezioni, deve recarsi al voto. Ancora; colpendo un uomo che rappresenta le istituzioni, si è voluto dimostrare con quale faciletà si è riusciti ad avvicinarsi e colpire, quasi a dire "se abbiamo colpito lui, quanto ci mettiamo a prendere anche te?". In ultimo si è colpito il partito di aderenza di Fortugno che per chi ha colpito non è una forza "consenziente2 ai loro traffici, soprattutto se si tratta di "concessioni edilizie di grandi opere. Mi auguro che la mia analisi si chiara. Lo sò che per molti che leggono è cosa banale e risaputa, ma guardando gli approfondimenti d'informazione in italia, ieri a porta a porta si parlava di "amore, prima il sesso?", o ascoltando le dichiarazioni del premiere, "che altro dovevo fare", non mi sembra di percepire la stessa chiarezza nei sistemi di informazione. Con la mia analisi spero solo di stimolare in tutti domande, e non aver dato risposte.
Grazie

Matteo Attini 20.10.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo smascherare i nostri dipendenti che bluffano nell'informazione? Da ieri giornali radio e telegiornali non fanno che ripeterci che oggi è in discussione alla Camera dei Deputati la devolution. E' una notizia vera, ma anche falsa, o meglio incompleta.
OGGI NON E' IN DISCUSSIONE SOLO LA DEVOLUTION MA TUTTA LA LEGGE DI RIFORMA DELLA COSTITUZIONE, QUINDI ANCHE I POTERI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO E QUELLI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, LA MODIFICA DELLA COMPOSIZIONE E DELLE COMPETENZE DI CAMERA E SENATO, ECC., ECC., ECC.
Fra l'altro è una legge di modifica costituzionale che fa a pugni con la legge di riforma del sistema elettorale, perché pur nella sua assurdità disegna un impianto costituzionale di stampo maggioritario (il capo della coalizione che vince le elezioni è automaticamente primo ministro, non deve più chiedere la fiducia e può decidere se e euqando sciogliere le camere, residuando al Presidente della Repubblica il ruolo di notaio).
Chi guarda solo i TG le saprà mai queste cose?
Stefano Gorga

stefano gorga 20.10.05 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Ho provato a cercare la parola "Celentano" all'interno di questa SOLA pagina di oggi....è pazzesco!!!!
Tutti noi ti chiediamo di andare in tv a fare sbiancare di paura i nostri dipendenti.
Con il blog raggiungi un tipo di pubblico ed è un risultato importante, ma se vai in tv riuscirai a farti ascoltare anche da chi non guarderà la trasmissione, perchè si parlerà di quello che hai detto nei bar, nei cantieri, negli uffici, negli ospedali, ecc...

Non perdere quest'occasione.
Grazie

Davide Canton 20.10.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento

oggi 20 ottobre e stato nuovamente compiuto un duro attentato al mio stomaco da parte dei nostri dipendenti,e quindi ora abbiamo anche la legge sulla devolution. la cosa fantastica e che tutte ste leggi di cui sentiamo parlare non sono state richieste da noi. sono stufo,nauseato disgustato!!!!!!!ho paura che prima o poi gli anni di piombo torneranno di nuovo perche non possono tutti pensare di prendere per il c..o sempre i soliti

alberto veiluva 20.10.05 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Scusami Beppe per questo mio ennesimo sfogo al tuo blog, ma è l’unico posto dove vale la pena farlo.
Da comune cittadino italiano di voglio dire che ne ho le palle piene di essere preso per il c..o dal nostro DIPENDENTE……..deve capire che in Italia non tutti la sera si mettono davanti alla televisione e si “bevono” tutte le “notizie” dei TG di regime che continuano a dipingere il nostro bel paese come un paradiso dove tutto va bene, dove non c’è crisi e dove le poche brutte notizie sulla nostra economia vengono messe in giro dai disfattisti di sinistra.
Per fortuna c’è anche gente che l’informazione la cerca ormai SOLO in rete dove puoi anche vedere cosa ne pensa l’intera Europa dei nostri dipendenti……….
Qualche giorno fa ho assistito all’ennesimo show in TV (l’ho visto su blob) del nostro DIPENDENTE dove diceva che banche, giornali e addirittura le TV sono in mano a uomini di sinistra…….BASTA CON QUESTE ERESIE……….
…..BASTA……BASTAAAAAA abbiamo una dignità.
Grazie.

Mario Calvi 20.10.05 13:49| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe ti scrivo, anche se credo tu non possa leggere tutto ciò che ti arriva, segnalandoti le uniche 2 trasmissioni che riesco a vedere in tv ; si tratta di "LE STORIE" di Corrado Augias (dura10\15 minuti su rai3) e Report (che ben conosci).
Sono un "ignorante" (fiero di esserlo) che non capisce più se la tv tratta le persone da cretini o veramente lo sono!...comunque tu continua ad "aprire" le menti .....io intanto mi indigno mentre in tv fanno vedere certi telegiornali (scandaloso studio aperto!!peggio di quello di Fede)

roberto morlacco 20.10.05 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Prendendo spunto dalle varie questioni d'attualità,quali "parlamento pulito",elezioni primarie e legge elettorale,m'è venuta voglia di sviluppare la mia idea di democrazia.Una sorta di riforma totale del sistema del nostro paese,forse utopico,certamente difficile da attuare.Forse,attualmente,in Italia una cosa del genere può essere attuata solo con un colpo di stato,o di referendum.
Per prima cosa il popolo dovrebbe dichiarare decaduto l'attuale Parlamento e cariche istituzionali(tranne il presidente della Repubblica,per ora)
Poi,indire nuove elezioni con questo sistema;assoluto divieto di candidatura a chi sia stato eletto in precedenza(al massimo concedere la candidatura a chi lo ha fatto solo alle ultime elezioni)e naturalmente a persone condannate(ma secondo me anche solo imputati per reati gravi)
Unica camera parlamentare con un numero di seggi divisi per territorio.L'ideale è avere un seggio per comune,ma sarebbero troppi.Quindi potrebbe essere anche 1 o 2 per prov.Quando i cittadini andranno a votare voteranno una persona,con il suo programma,che può essere collegata a un partito,ma anche indipendente.Comunque residente da almeno 10 anni nella prov di candidatura.Ogni partito/lista deve avere al suo interno almeno 5 candidati,ma nessun capolista.Chi riceve più voti si siede nel relativo seggio e sarà portavoce delle esigenze del luogo di provenienza.Gli stipendi secondo me non dovrebbero superare i 1500/2000 euro,più qualche minimo rimborso spese.Tutto questo perchè si candidi chi ha il"fuoco"della politica
Alla prima seduta verrà eletto il Presidente del consiglio.Ogni parlamentare avrà diritto a candidarsi e chi avrà raggiunto il 50%+1 di voti vincerà.Dopo la prima elezione si elimineranno quei candidati che non avranno raggiunto una soglia di voti e si proseguirà fino a un eventuale spareggio fra 2 candidati.
Ogni qualvolta venga proposta una legge;il parlamento dovrà aspettare almeno 1 mese per votarla così il popolo può valutare.
Che ne pensate?!

Gabriele Verri 20.10.05 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao! sono Alessandro da sempre un fan di Beppe Grillo, sono di sinistra e mi piace questa idea del blog e di poter dire la propria! Allora dico la mia! Io credo che Berlusconi abbia raggiunro ilmassimo Livello di Cialtronaggine modificando la legge elettorale tentando(invano) di non perdere o di perdere meno! Ogni giorno se ne inventano una nuova! La mia paura è che si arrivi a dei veri e propri imbrogli che gli consentano di vincerle le prossime elezioni!
L'Italia è a ROTOLI come si fa a non capirlo? Tutti crediamo nella democrazia, è ovvio, ma i problemi reali degli italiani sono tanti e la maggioranza tira sempre fuori storie che appartengono al passato per chiudere gli occhi sui PROBLEMi reali del paese il sud abbandonato, l'aumento del divario tra ricchi e poveri per via di una seri di leggi assurde, L'inflazione alle stelle con la benzina, la luce, il gas, le assicurazioni che aumentano vorticosamente, il disastro della guerra in Iraq, la precarietà con la legge 30 e la Biagi! E potrei continuare!
Ora addirittura parlano della legge sulla par condicio che vogliono cambiare! Non c'è LIMITE al peggio! Ma Credo che ce la faremo contro l'arroganza di questa maggioranza gli italiani in fondo sono intelligenti e lo hanno capito!

Alessandro Albarano 20.10.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

segnalo a tutti l'ignoranza del più grande "direttore di successo" (come è definito da RDS) Enrico Mentana. In un suo intervento in radio ha affermato che con il voto delle prossime ore la devolution sarà legge...
Ora per quanto ricordo dei miei studi di diritto:

1. la legge dovrà ancora essere approvata dal senato per la seconda lettura.
2. non essendo inoltre approvata dai 2/3 di ciascuna camera, potrà essere sottoposta a referendum su richiesta della minoranza parlamentare o anche di alcuni consigli regionali...
3. solamente in caso di successo al referendum la legge sarà sottoposta al presidente della repubblica per la firma
4. successivamente potrà essere pubblicata sulla GU e così entrare in vigore.

Saluti al "mentina"...

giovanni reynaud 20.10.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

questa è la riforma che oggi votano alla camera...
sono allibito. scendiamo in piazza e licenziamoli tutti, i nostri dipendenti! Compreso colui che crede di essere un monarca.


http://www.repubblica.it/popup/servizi/2005/riforma/1.html

Marco Sanasi 20.10.05 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina sto ascoltando il dibattito parlamentare sulla devolution, è l'ennesima vergogna sullo scenario politico italiano attuale,mi domando se questa legislatura durasse ancora qualche anno, riuscirebbero a fare passare qualsiasi cosa e tra l'altro minimizzandola. Bisogna che noi cittadini alziamo il livello di guardia nei confronti di questi politicanti e che al momento giusto , come le elezioni, si possano mandare a casa.
NON SPRECHIAMO L'OCCASIONE PER LE ELEZIONI POLITICHE, inutile aprire le discussioni sui meno peggio, l'importante è mandare a casa questa maggioranza. Adesso scusate sta parlando un leghista e devo prendere un antiacido.
Un saluto a tutti.

GIUSEPPE BIZZINI 20.10.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciap Beppe,
se Celentano ti invita alla sua trasmissione per dire e/o fare un tuo intervento libero da qualsiasi censura, accetti o declini?
Giovanni Formenton

Giovanni Formenton 20.10.05 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Vedere in TV Romano Prodi il professore mi fa venire il vomito. Vedere Silvio Berlusconi in TV con i nuovi capelli in testa, mi fa venire la dissenteria. Che tante persone siano andate a votare il loro leader della sinistra mi ricorda solo che noi italiani siamo sempre lì a scegliere tra "il peggio e il leggermente meno peggio".
Purtroppo qui tra "peggio e peggio" non c'è scelta!

Vittorio Rollo 20.10.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

io capisco che berlusconi stia facendo quello che vuole ma vi ricordate chi è "Romano Prodi"
> "Ma chi? Ex Presidente del Consiglio? Ex Presidente del IRI? Ex
> Presidente della Comunità Europea?
> Quello che ha creato la tassa una Tantum sui conti correnti di tutti,
> ricchi e poveri (8x1000), quello che ha creato la tassa di lusso una
> tantum sulle moto dei poveri e dei ricchi (700.000 lire), quello che
> ci ha spremuti per entrare nell'EURO (da 60.000 lire a testa)
> promettendoci che avrebbe restituito i nostri soldi, quello che ha
> fatto una voragine nei conti dell'IRI e che ovviamente ha insabbiato,
> quello che ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di
> materie prime a basso costo senza controllo...
> "Ehm... PROPRIO LUI!!!!!!!!!
DI TUTTO QUESTO NESSUNO HA LA VOGLIA DI PARLARE
DI QUELLO CHE POTREBBE COMBINARE!!!!!!!!!!!!!!!!!

paolo.ricioppo 20.10.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

io capisco che berlusconi stia facendo quello che vuole ma vi ricordate chi è "Romano Prodi"
> "Ma chi? Ex Presidente del Consiglio? Ex Presidente del IRI? Ex
> Presidente della Comunità Europea?
> Quello che ha creato la tassa una Tantum sui conti correnti di tutti,
> ricchi e poveri (8x1000), quello che ha creato la tassa di lusso una
> tantum sulle moto dei poveri e dei ricchi (700.000 lire), quello che
> ci ha spremuti per entrare nell'EURO (da 60.000 lire a testa)
> promettendoci che avrebbe restituito i nostri soldi, quello che ha
> fatto una voragine nei conti dell'IRI e che ovviamente ha insabbiato,
> quello che ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di
> materie prime a basso costo senza controllo...
> "Ehm... PROPRIO LUI!!!!!!!!!
DI TUTTO QUESTO NESSUNO HA LA VOGLIA DI PARLARE
DI QUELLO CHE POTREBBE COMBINARE!!!!!!!!!!!!!!!!!

paolo.ricioppo 20.10.05 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Come tanti italiani domenica scorsa mi sono recato ad esprimere la mia preferenza per il candidato premier del centro sinistra....come tanti italiani ero incazzato! Lo avrei fatto lo stesso, ma l'immagine dell'attuale premier sorridente intento nell'elargizione di sorrisi e nel miracolo della moltiplicazione dei panie dei pesci (cfr leggi e lacche'....)mi ha dato ulteriore motivazione.....il giorno dopo leggo che Maroni "mi rispetta..." e il premier mi apostrofa "irregimentato".....Bello! Evidente che c'e' poco da perdere, chiunque sia andato domenica a votare non votera' mai "voi sapete chi", spero che chi lo ha votato in passato e mantenga un po' di neuroni attiva si sia sentito insultato quanto mi sono sentito io........

MArco Bilghese 20.10.05 08:26| 
 |
Rispondi al commento

MANDIAMO A CASA QUESTI "GOVERNANTI" DEI LORO AFFARI STIAMO TUTTI PEGGIO DA QUANDO BERLUSCA GOVERNA. DIGITALE TERRESTE, PONTE DELLO STRETTO, LEGGI SALVA QUELLO E QUESTO, SIAMO ANCORA CAPACI DI SOPPORTARE TUTTO QUESTO? SONO QUESTI I PROVVEDIMENTI CHE ASPETTANO GLI ITALIANI? CHIEDIAMO AIUTO ALL'ONU. A FORZA DI LEGGINE CI STANNO PORTANDO VIA LA DEMOCRAZIA

stefano salamone 20.10.05 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti quelli che non hanno visto la puntata di report sul nostro dipendente Fazio.

http://www.raiclicktv.it/raiclickpc/secure/stream.srv?id=6070&idCnt=30993&pagina=1&path=Home%C2%BFNotizie%C2%BFARCHIVIO%C2%BFREPORT%231

Questo è il bello di internet.

Mario Amabile 20.10.05 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, è vero che non ti fanno andare in televisione, ma non ci sarebbe qualche radio, magari a copertura nazionale (meglio se anche via internet) disposta ad ospitare un tuo programmino così da poter raggiungere tutti quei milioni di italiani che non leggono il tuo blog?
Sono sicura che avresti un ascolto stratosferico!

Chiara S. 20.10.05 08:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Stai cercando aiuto da politici di sinistra?
Di Politici, con la P miuscola, non ce ne sono più! Ne a destra ne a sinistra. Come si fa a riconoscere un politico onesto! Indipendentemente dal colore? Credimi io non ci riesco!


COME DISTINGUERE UN POLITICO ONESTO DA UNO ........????


Potrebbe essere una domanda per il tuo blog.
Cambiando discorso, non mi hai ancora risposto se posso pubblicare i tuoi commenti e il tuo modo di vedere, sul mio giornale. Ci sono migliaia di turisti italiani che vongono sull'isola di Phuket, e possono intuire un nuovo modo di vedere le cose differente dalle TV e i giornali italiani. Io sono indipendente, piccolo ma legato a NESSUNO. Posso pubblicare quello che più mi piace e come mi piace!
Nel mio piccolo, vorrei dare una mano! .

www.lachiacchiera.com
è il dominio del mio giornale


aspetto una risposta


Riccardo

Riccardo Maltomini 20.10.05 06:50| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io Beppe, come te, aspetto la fine della legislatura di questi ladroni (autorizzati da una parte degli italiani che ora sono nello sconforto per le le tasse che devono pagare). Sono una banda di ladri e malfattori, e insieme li cacceremo fuori! Sara' difficile per Prodi riprendere le redini dell'economia italiana. Ma io ci sto!

Basilico Franco 20.10.05 05:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sig.Grillo e a tutti i lettori sono sconcertato nel leggere determinate cose.
Innanzitutto tendo a precisare che come lei sono delesuso da questo governo, ma accostarlo al Fascismo mi sembra un gesto privo di logica e quindi non vale la pena di commento.
Ora mi spieghi una cosa le primarie a cosa servivano a nulla !! Prodi era il candidato voluto dalla parte piu ampia del partito e quindi 1+1=2
Ma chi e Prodi????? Un fantasma del passato che come gli altri ha combinato dei danni vedi IRI SME Fiat e chi ne ha piu ne metta, possibile che sono passati 5 anni e manco un volto nuovo!!!
In piu sono in totale discordanza fra loro, mi chiedo ma volti nuovi in questo paese esistono, io sono contro il modo dei tempi di approv della legge elettorale ma ricordiamoci che il maggioritario in Italia e pura fantasia ma cmq poteva restare.
Ma quello che non sopporto e che ogni volta si protesta per cose macro politiche economiche ecc, ricordando che il nessun governo dopo il fascismo a pareggio in bilancio, qui diventiamo tutti macroeconomisti e protestiamo in piazza per cose che ad ogni finanziaria e per ogni governo avvengono vediamo la storia!!
Ma quanti scioperi nazionali si fanno per le case in vendita a 200mila euro afffitti a 500euro 50% stipendio medio case normali senza esagerare, non mi si accusi di demagogia.
Alle persone devono interessano i problemi quotidiani e non avere distolto il problema sul debito pubblico che la maggior parte ignora anche cosa sia.
Mi spiace ma non vedo soluzione nel cambio di governo potrebbero metterci chiunque ma quel sistema ormai e senza speranza, Prodi a porta porta ha dichiarato non ce tempo bisogna subito rilanciare l'italia. belle parole ma inutili i danni di 20 anni non si risolvono velocemente e per danni e inteso i sistemi produttivi le aziende! e non i conti matematici ma del resto facciamo lavorare i bambini dove non li vediamo e sfruttiamo legalmente in altri posti le persone...che sviluppo ci puo essere!

arles bianchi 20.10.05 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi continua nel suo estenuante tentativo di entrare nel guiness dei primati per maggior numero di cazzate sparate da quando è al governo. Nella sua ultima uscita pubblica oltre a dichiarare che vincerà il faccia a faccia (che non ci sarà) con Prodi e minacciare l'Italia e la sua stessa coalizione con un categorico "La devolution passerà", attacca la "par condicio" e afferma: "E' una legge ad personam voluta dalla sinistra per danneggiarmi, cercheremo di metterci d'accordo con gli altri leader della coalizione perchè i cittadini hanno il diritto di essere informati. E' inammissibile che negli ultimi 45 giorni non abbiamo nemmeno la possibilità di esporre manifesti". Per capire il ridicolo di queste affermazioni basta capire cosa è la "par condicio"; ebbene questa "legge ad personam della sinistra" è la parità di condizione tra i diversi schieramenti politici nell'accedere ai mezzi di informazione più tradizionali, come TV e giornali a partire da 30 giorni prima delle elezioni. Strumento che serve per evitare che la parte che detiene il potere dei mezzi di informazione o il potere politico (nel caso di Berlusconi coincidono), possa ridurre al silenzio l'altra parte.

Antonio Del Vecchio 20.10.05 01:09| 
 |
Rispondi al commento

cosa vuoi che dica sinceramente di politica non me ne intendo molto ma sinceramente quando vedo chi si mette in "lista"scusate ma a me viene da vomitare.ma a CHI bisogna credere ma veramente bisogna votare il meno peggio............no non credo forse non si dovrebbe andaci a votare...o forse no ma....sono molto confusa........sogni d'oro a tuttti

alessandra arcangeli 20.10.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

devo dire che la prova di democrazia con le primarie della sinistra c'è stata....peccato però che la risposta dei cittadini sia sempre troppo tardiva.
Io sono ancora l' eterno romantico che crede nella forza di cambiamento che la massa può imprimere a chi governando la vuole mettere a tacere. Sono convito, però, che una prova come quella di domenica è arrivata troppo tardi. Certo ora stiamo ad aspettare che la legislatura attuale giunga finalmente alla sua fine "naturale"...ma trovo che con questa sinistra non andremo molto lontano...troppe divisioni...troppi bastian contrari. Non ho ancora capito quale sia il programma del centro sinistra...vorrei proposte per il futuro non chiacchiere da bar....il passato è passato...pensiamo al futuro...perché altri cinque anni così proprio non li voglio.
Il fatto che questo governo le stia provando tutte per rimanere a galla dovrebbe far riflettere chi ancora pensa nel bene che ci hanno fatto in questi 5 anni....mi chiedo quando sia finita la prima repubblica...cambia la modalità di elezione...ma chiunque arriva alla fatidica poltroncina rossa, se ne separa davvero con difficoltà.....in tutto questo vedo ancora poca interessa dai giovani....IO NON CI STO diceva scalfaro...ebbene anche io non ci sto a ritornare nel buio democratico creato dal Berlusca...ragazzi svegliatevi!

Giuseppe Bruno 19.10.05 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Leggo un bel po' di pessimismo sul "futuro" del Paese probabilmente, a breve, in mano alla sinistra.
Ma scherzate, vero? Signori, nulla è peggio dell'attuale governo!!!
Io sono convinto che ne vedremo delle belle.
C'è una stupenda aria di riscatto sociale ;)

Roberto Grasso 19.10.05 22:52| 
 |
Rispondi al commento

beppe e chi sara' il nostro nuovo leader prodi??? cazzo meglio er puzzone che mortadella!!!!

franco simone Commentatore in marcia al V2day 19.10.05 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Forza ragazzi teniamo duro che prima o poi finirà.
Anche se poi non vedo in questa sinistra un'alternativa che mi esalta, ma... staremo a vedere.
Ciao Beppe continua così

Mauro Ingrosso 19.10.05 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, che dirti ancora sull'incommensurabile protervia, arroganza, mancanza di scrupoli e di senso del decoro e del ridicolo del nanerottolo pelato e dei suoi sodali?

Non ci dormo la notte e divento verde durante il giorno ad ascoltare le esternazioni dell"immondo".

tra amici ci chiediamo qual'è l'ultima e se riesce ad essere ancora più enorme della precedente.

Ultima chicca che senz'altro non ti sarà sfuggita, tratta da Reppubblica di oggi. Oggetto le leggi ad personam " è falso che abbia fatto leggi ad personam. in questi anni habbiamo fatto tante leggi che se pure così fosse, rappresenterebbero solo l'1% del nostro lavoro"

Maronna! non ci sono commenti disponibili

Un grosso bacio e.... vai avanti così ( che anche noi cerchiamo di combattere le nostre battaglie )

Imma Di Nardo 19.10.05 22:06| 
 |
Rispondi al commento

destra sinistra centro non importa ,la cosa importante e' che noi saremo sempre qui a lamentarci,ma cosa vogliamo da loro ,fanno tutti molto piu' del loro dovere, sistemano in un attimo tutti i problemi ,siamo i migliori in europa, l'immigrazione clandestina e' supercontrollata, il mercato asiatico e' combattuto ,favorendo le nostre aziende, il mercato del lavoro non ha piu' lavoratori disponibili,le carceri sono vuote perche' qui non esiste delinquenza ,gli ospedali sono ora denominati centri benessere,i pensionati se la spassano, il sud e' la forza trainante della nostra economia,i commercianti ed i piccoli imprenditori sono convinti dell'esistenza del paradiso,l'inquinamento e' un lontano ricordo,la scuola poi la perfezione assoluta sforna geni a go go ,per non parlare del turismo ,tutti gli stranieri ci invidiano questo paradiso ,la burocrazia poi basta chiedere e si e' esauditi .
ops', il lettore mi scusi stavo sognando ,un brutto sogno ,in esso ero di un altra nazionalita'.........e c'erano altri politici !

giacomo iazzetta 19.10.05 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non smettere di tenerci informati!
Grazie

Luca Mereu 19.10.05 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Democrazia diretta...inidretta...assoluta....rappresentata e rappresentativa. L'ho studiata e la studio ancora, mi sono rotto le palle ma non demordo, lotto per me e i miei figli. Ma tra una cosa e l' altra...oggi mi va di sorridere. stamane pensavo al "Signore dei Tranelli" sai...quel nano...aspetta..si quel nano Hobbit...come si chiama...dai aiutami, quello che siede alla destra del padre e il Padre quando si è girato ha detto " e tu chi sei" il figliolo prodigo della orfei?...mannaggia mi sfugge il suo nome, dai aiutami...quello del miracolo dei " Peli " in testa...si, i peli..è il miracolo "per "gli italiani..insomma non mi viene, però poveraccio scendendo le scale del parlamneto, sai quel localino dove la democrazia è rappresentata, poverino quest' hobbit è scivolato, poverino il piedino si è girato , una piccola stortina. Monello. eppure il paparino gli aveva detto di non mettersi le scarpe Turbo, quelle mimetizzate con la suola più alta del tacco..poi basta di metterti tre suolette e alza tacchi dentro la scarpina..poverino il mio nano.
Ciao Beppe e ciao ai tuoi amici che lavorano con te.

alessandro gallo 19.10.05 21:46| 
 |
Rispondi al commento

sono felicissimo del fatto che qualcuno abbia dato la possibilita al popolo di scegliere il candidato premier per il prossimo governo.
Qello che mi sembra un po poco democratico e il fatto che per votare si debba versare un'OFFERTA.In un vero paese democratico il votodeve essere libero da ogni forma di pagamenro o speculazione.Versare denaro per votare non e assolutamente democratico

fabio migaleddu 19.10.05 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Vorrei sapere questa "raccolta fondi" che ha rimpinguato le casse, (4.300.000 euro), di chi e cosa non si sà, a che ente benefico saranno devoluti?

Piero Came 19.10.05 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma ha che ente benefico sono stati devoluti e 4.300.000 euro raccolti?????

Piero Came 19.10.05 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Pensando a questa situazione politica imbarazzante in cui ci troviamo, mi viene in mente il racconto della tragedia del Vayont di Paolini...Mi è rimasto impresso un passaggio in particolare, quando si capisce che la montagna sta crollando - compatta - sul lago, creando un'inondazione devastante sul paese appena lì sotto: i rilevatori di movimento, posizionati in grande numero sulla costa della montagna si muovono, e si muovono tutti insieme! la montagna viene giù, fiaccata da politiche distruttive e deliranti.

Così mi sembra il nostro paese, una corsa allo sfacelo in cui tutti i punti più importanti crollano, e crollano tutti insieme. la scuola, la dignità del governare la repubblica (res+publica = la cosa di tutti....dove il contrario a me sembra "cosa nostra"..),
e poi l'economia, l'investire per il futuro comune..

Di solito faccio fatica a capire cosa intendano quelli che, magari pure con onestà intellettuale, usano la parola "patria".davvero, non l'ho mai capita e l'ho sempre considerata una piega per xenofobi e per nostalgici fascisti.
Ma ora che mi sento così preoccupata per le sorti della democrazia, e della pubblica decenza (la decenza,ahime!!)so forse cosa non è "patria"..usare quello che è di tutti per farne "cosa propria",
sorpassando il concetto di vergogna e di schifo.
mi sento proprio male per come vanno le cose e non vedo l'ora di votare, se nel frattempo non ci viene tolta anche questa ultima possibilità
Roberta78

Roberta Zanetti 19.10.05 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: lucio demarco il 19.10.05 20:12

Caro Lucio,

sicuramente dall'altra parte non sono meglio . Questo è il dramma. Ma peggio di questi non ce ne sono. Siamo andati oltre il fondo del barile...

Alessandro

Alessandro Piemonti 19.10.05 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Devo dire che leggendo qua e la i commenti, sorge spontaneo un interrogativo: siamo sicuri che con Prodi e Co. andrà meglio?? Beh, peggio di così è impossibile... Ma i danni che è riuscito a fare Don Prodi?! Quindi usiamo un po' di fantasia, armiamoci di pennarello una volta al seggio! Tanto la banda è sempre quella, una volta governo una volta opposizione. Proviamo con questa nuova strada di Democrazia diretta... non facciamoci strumentalizzare, BASTA!!!!

lucio demarco 19.10.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Stefano Seidenari il 19.10.05 16:27

Caro Stefano,

Noto con piacere che hai del tempo da perdere per rispondere ai calcoli di Schifani. Secondo me faresti meglio a far qualcos'altro che tentare di rispondere a Schifani... non ne vale la pena... Ma ci pensi? Schifani avrà perso 10 ore di tempo (considerata la sua intelligenza) a calcolare quanti secondi ogni persona ci ha impiegato a votare alle primarie... Ma porca miseria... dovrebbe fare ben altri calcoli, far quadrare i conti disastrati dell'Italia e Schifani cosa fa? calcola i secondi medi per ogni elettore delle primarie. Siamo alla follia...
P.s. forse vi è scappata l'affermazione di Ricucci a Report ieri: l'intervistatore gli chiede: "Scusi, ma tutta Italia si chiede come ha fatto a gguadagnare così tanti soldi" e lui, serafico, risponde: "Ma perché in America nessuno si chiede come ha fatto i soldi Bill Gates"?
Cretino, Bill Gates dà lavoro a 600.000 persone e ha cambiato il mondo, tu non dai lavoro a nessuno e hai portato il capitalismo Italiano alla farsa.

Siamo messi male, ragazzi...

Cordialità

Alessandro

Alessandro Piemonti 19.10.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe anch'io sono andato a votare,l'ho fatto per hobby.Si in italia ormai si fa tutto per hobby,daltronde chi e' disoccupato cosa deve fare?Va a votare anche se sa che e' come quando ti presentano due minestre uguali,insipide,fredde,scialacquate,insomma brodaglie, tu che fai,una volte ne mangi una e una volta pensi che questa sara' piu' buona.E poi che diamine non e' divertente andare quasi ogni mese a votare?Sembra quasi che ti diano lo stipendio,specie per me che sono disoccupato ,e' come un sogno,e loro vogliono che noi tutti sogniamo.Ciao beppe se hai qualche dritta per cambiare qualcosa faccelo sapere...

ernesto cogiandro 19.10.05 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
speriamo che se vinciamo noi le leggi che si vogliano cambiare si possano fare retroattive e rifare alcuni processi per vedere se sono veramente innocenti tu sei molto bravo io vorrei tanto poterti dare una mano se posso esserti utile ?
fammi sapere un forte abbraccio Gino
p.s
avrei alcune domande da fare su skype ho fatto un versamento di € 10 per telefonare ai cellulari con il loro programma ma non riesco mi puoi aiutare ?
un riabraccio Gino ciao

Gino Bacchi 19.10.05 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perche Fassino si ostini a dire che Il voto di domenica per l'unione è stato un voto contro Berlusconi. Chi ha votato era e resta di sinistra e quindi contro Berlusconi. Ma che scoperta!!!!!! Più tosto Prodi ha vinto si... ma a sinistra!!!!! o no? E allora signori cari pane al pane e vino al vino, e, almeno per rispetto al vostro elettorato, il sig. Prodi tiri fuori uno straccio di programma serio e di sostanza e meno di slogan. Così magari lo si manda veramente a casa il cavaliere....

Sergio Ligas 19.10.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento

W PRODI
che quando era al governo ha dato 450 e rotti miliardi telecom a milosevich con il benestare di ciampi. abbattiamo il berlusca che è un bene ma stiamo attenti...

Paolo Balestri 19.10.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno a tutti, sono nuova qui.. leggendo i vari commenti sul sito, ed anche ascoltando le varie trasmissioni in tv, ho elaborato alcune considerazioni:
1. mi sono stancata della politica Italiana e dei politici - tutti - che sanno solo dire lui ha detto lui ha fatto e che anzichè trasmettere nuove idee e soluzioni di problemi pensano solo a scannarsi ed alle elezioni. Il problema è anche che essendo super pagati non hanno stimoli a fare nulla se non a soddisfare la propria vanità e il bisogno di potere.
2. siete sicuri di voler lasciare il Governo attuale per un Governo di sinistra? cos'è la sinistra oggi? pensate che potrebbe fare meglio? io non credo, alle volte - quando i vari candidati di sinistra dicono qualcosa che non sia una pura critica e un farsi vedere più furbo - le cose che dicono mi sembrano lontane anni luce dalla realtà della vita. sono talmente occupati a fare marketing che non sanno più in che secolo siamo.
3. ho 27 anni, sono imprenditrice, mi occupo delle vendite verso Europa ed Africa. Quando sento parlare in tv dell'economia e di megastrategie mi viene il vomito e penso: sanno cos'è il commercio o hanno preso una laurea e sono entrati direttamente in politica? sanno cosa vuol dire portare avanti un'azienda, un marchio, vendere un prodotto?

Non ho fiducia in nessuno dei ns politici e sinceramente non credo che i politici possano risolvere il problema economico mondiale,comunque sono un'ottimista e spero che in questo momento difficile l'Italiano - che ha grandi colpe a mio parere, prima fra tutte il non interessarsi alle cose, l'aver perso la fantasia, il modo di lavorare apatico di tanti - capisca che è ora di reagire, di svegliarsi per tornare a pensare, di darsi da fare, di migliorarsi e recuperare la fantasia e la tenacia che ha sempre contraddistinto il nostro popolo e che un lungo periodo di "vacche grasse" ha reso pappamolle e talvolta arroganti.

caterina beltrami 19.10.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno a tutti, sono nuova qui.. leggendo i vari commenti sul sito, ed anche ascoltando le varie trasmissioni in tv, ho elaborato alcune considerazioni:
1. mi sono stancata della politica Italiana e dei politici - tutti - che sanno solo dire lui ha detto lui ha fatto e che anzichè trasmettere nuove idee e soluzioni di problemi pensano solo a scannarsi ed alle elezioni. Il problema è anche che essendo super pagati non hanno stimoli a fare nulla se non a soddisfare la propria vanità e il bisogno di potere.
2. siete sicuri di voler lasciare il Governo attuale per un Governo di sinistra? cos'è la sinistra oggi? pensate che potrebbe fare meglio? io non credo, alle volte - quando i vari candidati di sinistra dicono qualcosa che non sia una pura critica e un farsi vedere più furbo - le cose che dicono mi sembrano lontane anni luce dalla realtà della vita. sono talmente occupati a fare marketing che non sanno più in che secolo siamo.
3. ho 27 anni, sono imprenditrice, mi occupo delle vendite verso Europa ed Africa. Quando sento parlare in tv dell'economia e di megastrategie mi viene il vomito e penso: sanno cos'è il commercio o hanno preso una laurea e sono entrati direttamente in politica? sanno cosa vuol dire portare avanti un'azienda, un marchio, vendere un prodotto?

Non ho fiducia in nessuno dei ns politici e sinceramente non credo che i politici possano risolvere il problema economico mondiale,comunque sono un'ottimista e spero che in questo momento difficile l'Italiano - che ha grandi colpe a mio parere, prima fra tutte il non interessarsi alle cose, l'aver perso la fantasia, il modo di lavorare apatico di tanti - capisca che è ora di reagire, di svegliarsi per tornare a pensare, di darsi da fare, di migliorarsi e recuperare la fantasia e la tenacia che ha sempre contraddistinto il nostro popolo e che un lungo periodo di "vacche grasse" ha reso pappamolle e talvolta arroganti.

caterina beltrami 19.10.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho assistito all'ennesimo question time (si scrive così?) alla camera dei deputati. Bello spettacolo! Sarà che venivo dall'università, giornata pesantissima,solito clima di agitazione (viva Dio!), ma lo so, resteremo inascoltati. Perché secondo me, proprio questa consapevolezza ci impedisce di essere volitivi. Alla fine con un "pranzo sociale" si concluderà tutto. Il 25- Beppe, ci sarai?- porteremo gli striscioni davanti la camera, quelli si affacceranno, ci manderanno un po' di poliziotti ad assicurare che non faremo altro che rumore, e poi il DDL Moratti avrà via libera.
Il question coso, dicevo: camera VUOTA. No, non me la voglio prendere con l'assenteismo, tanto se certi soggetti mancano è anche meglio: voglio dire che oggi mi sono resa conto che nella nostra società la politica si è ridotta un ruolo davvero marginale. Oggi ho visto l'impotenza di quei quattro che se ne stavano lì a discutere di zecche sui treni, omicidi mafiosi impuniti, scuole private. Impotenza, perché la potenza oggi è solo e principalmente del DENARO, di quel denaro che gira e rigira, come dice il Beppe, sempre nelle stesse tasche, e che in fondo ha permesso a Berlusconi di essere, nostro malgrado, dov'è oggi. Ed ecco che chi ha i soldi alla fine comanda, e contro di lui si può fare ben poco:i politici seduti alla camera sono lì solo a rappresentanza di uno Stato davvero strano. Poco possono i Marco Travaglio, i Santoro, i Beppe grillo, i nostri striscioni, perché è proprio la nostra società ad essere vittima di qualcosa di marcio che è nel profondo, difficilmente distinguibile e quindi spaventoso (almeno per me). C'è un sistema vecchio da rinnovare, il vecchio capitalismo e le Leggi non funzionano più, a cosa ci porterà tutto questo? Come potete notare la paura mi confonde anche un po' le idee -oltretutto sono molto stanca, so di non aver scritto esattamente come Umberto Eco- spero di essermi spiegata comunque. Condividete i miei timori? Non credo che la perfezione sia di questo mondo, ma posso avere una parola di conforto? Grazie a tutti.

sara ceracchi 19.10.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

dov'è il risultato politico ?
tante persone di sinistra hanno votato per una decisione di sinistra.
Tante hanno votato Prodi e chiunque avrebbe scommesso su di lui.
Qualcuno pensava che avrebbe vinto un altro candidato ?
Adesso Prodi deve solo discutere con gli altri di sinistra e preparare il programma e divulgarlo al resto di italia in modo tale che gli italiani possano decidere da che parte stare.

Dieci anni fa Mentana ha ospitato Berlusconi e Prodi, in questi dieci anni hanno governato tutti e due e cosa è cambiato ? Niente

Massimo Vergottini 19.10.05 17:29| 
 |
Rispondi al commento

ho 38 anni e voto da venti e per la prima volta ho assistito a scene d'entusiasmo e vera partecipazione al voto.Nel mio seggio elettorale in Ancona c'è stata una fila ininterrotta dalle 8 ad oltre le 22.gente di ogni estrazione sociale ragazzi,anziani che con il loro euro in mano aspettavano il proprio turno per votare.ancora non ci credo non me lo sarei mai aspettato.

gianluca leonardi 19.10.05 17:27| 
 |
Rispondi al commento

le primarie sono una bella idea.
Nel mio paese di 15.000 abitanti sto organizzando delle primarie con altri due miei amici.
Non importa chi vince tanto sappiamo già che vincerò io. Spero solo che un dei tre non prenda troppi voti perchè altrimenti si monta la testa !
Con 5.000 euro a testa andiamo in vacanza con tutte le nostre famiglie !

Ciao da Massimo

Massimo Vergottini 19.10.05 17:18| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI "REPORT" E DELLE BANCHE

Il programma "Report" ha, tra l'altro, trasmesso una significativa intervista all'analista di Banca Sella, licenziato per aver scoperto i trucchi contabili della Popolare di Lodi. Guarda caso, oggi il titolo BPI sta perdendo circa il 10% per il timore di "irregolarità contabili" nella BPI stessa. Ma che strano! E adesso che fanno coll'analista? Lo riassumono?
Parallelamente, Ricucci è in guai ancor più grossi: a garanzia di ulteriori finanziamenti con BPI ha dato in garanzia un consistente pacchetto di azioni RCS, pagate oltre 5,50 EUR l'una ed iscritte in pegno per 4,70 EUR (e già questa è una prima operazione poco trasparente). Ora il titolo RCS vale 4,20/4,30 EUR: la garanzia di Ricucci non è più sufficiente, anche considerando il prezzo iscritto di 4,70 EUR. Morale: il "furbetto del quartierino" si trova con una perdita di 150 mln. EUR e non è irrealistico pensare che la BPI si ritrovi sul gobbo un bel pacchettino di azioni RCS (circa il 15% del gruppo).
Questi sono i nuovi capitalisti italiani, i quali, magari, hanno anche il coraggio di affermare in pubblico che "danno lavoro a molte famiglie" e/o "fanno del bene". Eh, sì: c'è proprio da stare allegri!

giampiero solenghi 19.10.05 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ieri, in una bella giornata di ottobre, 4.300.000 italiani hanno pagato per votare il loro candidato dell’Unione.
E’ un risultato straordinario. Un piccolo esempio di democrazia diretta, certo parziale, con molte contraddizioni.
Ma è un passo avanti.

Qualche settimana fa alcuni milioni di iracheni si sono presentati ai seggi per votare il loro candidato.
Anche questo è un piccolo esempio di democrazia, considerato il trattamento che fino a qualche anno fa veniva riservato a chi si opponeva al regime di Saddam.
Questo piccolo passo avanti è stato reso possibile da quelle che alcuni si ostinano a chiamare truppe di occupazione.
Prima di sollecitare il ritiro delle nostre truppe, non sarebbe il caso di chiedere a quella gente cosa ne pensa?
cordialità

Giovanni Nigra 19.10.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Speravo che tu avessi visto la trasmisionr Report di Domenica 16 ottobre, ma tu hai fatto di più: hai trascritto tutti i yesti e i contatti telefonici dei mascalzoni citati nei servizi: sei un grande!!!!!

Livio Libbi 19.10.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo segnalare una lettera apparsa su "Italians" del Corriere della Sera che riporta dei dettagli inquietanti sulla nuova legge elettorale.
Non ho tempo di verificarne la correttezza, ma forse qulacuno potra' farlo.
La lettera e' su :
http://www.corriere.it/solferino/severgnini/05-10-17/05.spm

e la copio qui sotto:
================================================
Caro Beppe,
[...]. Certo che sono preoccupato, ma lo sono ancor di più dopo aver letto gli sciagurati emendamenti proposti per modificare questa oltremodo scombicchierata legge.
[...]. Per conservare la segretezza del voto la scheda non deve essere individuabile. Vi ricordate: solo il lapis copiativo, niente segni al di fuori della scheda, niente macchie di rossetto, pena la nullità. Tutti problemi superati: con le preferenze (che non valgono per decidere gli eletti, visto che le liste sono bloccate), ma che possono essere espresse comunque, senza per questo rendere nullo il voto, sarà come dar la possibilità di firmare la scheda e quindi di controllare il voto con meno dispendio di energia e di denaro. Il metodo Catania era troppo dispersivo e costoso per tutta Italia, bisognava sparare con una rosa troppo ampia per centrare il bersaglio. Così, con questo metodo, si passa ai pallettoni: ogni colpo un centro. Le circoscrizioni? Ampie, enormi, così si perde il legame tra elettori ed eletti, ma lo spoglio no, quello no, resta a livello di sezione, cioè poco più che un condominio, e così gli scrutatori possono esercitare un ulteriore controllo[...]
Stanno scippando agli italiani, tra l'altro, anche il diritto alla segretezza del voto, e gli italiani non dicono niente: beoti che non siamo altro.
======================

tullio grassi 19.10.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi è stato eletto democraticamente dal popolo italiano, inoltre conta numerosissimi sostenitori tra i laboriosi, disinteressati e onesti cittadini italiani di cultura laica, cristiana, occidentale e tollerante e che mi auguro siano sempre superiori agli intolleranti, forcaioli, antiamericani, pseudopacifisti, pseudointellettuali, mistificatori e fannulloni di varia provenienza. Il paragone con la Repubblica di Salò non regge e umilia la democrazia, quella vera però.

marco cherchi 19.10.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

MAMMA LI TURCHI!!!Report l'altra sera ha evidenziato il lato peggiore del genere umano..c'era di tutto..arrivismo,avidità,potere-sporco,sopprusi,violenza,fascismo,ignoranza,prevaricazione..etc etc!!!Ma la mia riflessione parte proprio da questo modo di essere:ma siamo proprio sicuri che quel tipo di persone così ricche,potenti,avide e prepotenti,alle prossime elezioni "facciano" vincere chi li ostacolerebbe nello svolgimento dei loro intrallazzi,senza prima provare a fermare questa onda nuova che alle prossime elezioni li manderebbe a casa?La storia ci ha insegnato che la destra,quando si tratta di fermare il voto popolare di sinistra,non si è mai fatta tanti scrupoli;ed ha usato ogni mezzo per fare ciò;e ci è riuscita molte volte.Quindi ho paura della tigre ferita che si appresta ad entrare nel recinto dove verrà addomesticata dai voti degli Italiani;userà i suoi artigli affilatissimi (oltre alle innumerevoli armi che ha a disposizione grazie ai suoi infiniti capitali),ed avrà una forza spaventosa,perchè sà già che perdere questa volta vorrebbe dire perdere per sempre.D'altronde la destra, quando deve fare la destra, lo sà fare molto bene.

Paolo Sansoni 19.10.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Amici vi posto quest'agenzia....... é più che mai necessario che le firme a Ciampi siano moltissime..... Inviate la vostra adesione su www.pattoveneto.it oppure scrivetemi per avere i moduli patadolla@yahoo.it

Gloria Monaco
Comitato Referendum Maggioritario

RIFORME: SENATO, DOMANI INIZIA ITER LEGGE ELETTORALE =
ENTRO IL 7 NOVEMBRE EMENDAMENTI

Roma, 19 ott. - (Adnkronos) - La Commissione Affari
costituzionali di Palazzo Madama iniziera' domani ad esaminare il ddl
sulla legge elettorale, approvato dalla Camera. Lo ha deciso l'ufficio
di presidenza della Commissione che si e' riunita oggi. L'esame del
ddl proseguira' martedi' della settimana prossima, sono previste due
sedute alle 14 e alle 20.30. Il termine per la presentazione degli
emendamenti e' stato fissato per lunedi' 7 novembre alle ore 15; il
relatore del ddl e' lo stesso presidente della Commissione, Andrea
Pastore (FI).

(Epa/Opr/Adnkronos)
19-OTT-05 16:26

NNNN

gloria Monaco 19.10.05 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera seguendo Porta a Porta ho seguito l'intervento dell' Onorevole Schifani che parla dell'impossibilità che in Emilia possano aver votato oltre 600000 persone adducendo che esendoci 840 minuti totali sarebbe stato impossibile dovendo votare una persona al minuto ininterrottamente. Rispondo essendo uno di quei 600000 che hanno votato
1: non sono votazioni politiche in cui devi per forza seguire un iter rigido quindi entrare uno alla volta ed aspettare che le persone escano per poter poi votare a tua volta
2: in ogni seggio non vi era solo una cabina quindi potenzialmente in un minuto potevano votare in 3 o più
3: vista la grande affluenza le persone che prendevano i dati nella mia sezione erano circa 15, si evince che le persone pronte a votare al minuto erano anche 10
4: io e mia moglie per aiutare a smaltire la coda che fuori dal seggio era di circa 150 metri abbiamo votato in contemporanea quindi 2 in 30 secondi, e non mi si dica che la regola democratica è andata disillusa, se mia moglie ha votato in modo diverso dal mio non mi interessa l'importante era far capire che noi ci siamo e che apprezziamo lo sforzo fatto per renderci partecipi.
5: che l'Onorevole Schifani non metta mai in dubbio l'onestà degli altri se non si è certi della propria.
6: un ringranziamento a tutte quelle persone che si sono sobbarcate gratuitamente una giornata Esaltante ma Massacrante per dare la possibilità a me e a 4300000 persone di esprimere democraticamente la propia IDEA, concetto che in questa Italia vuole essere cancellato.

Stefano Seidenari 19.10.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Quando tempo bisogna aspettare ancora per vedere finalmente l'italiano reagire a questo giramento di coglioni (e basta con i puntini quando uno è incazzato lo deve urlare che gli hanno rotto i coglioni). Basta con il falso capitalismo italiano, basta con i prestanomi, basta con quella merda strisciante che si annida nella politica e nell'economia italiana. Basta con questi spregevoli prestanomi che si arricchiscono in maniera spudorata senza nessuna tassazione. Mi viene l'orticaria quando vedo in televisione quelle facce di merda che sorridono, che vengono osannati dalle cronachette rosa. Prenderei a pugni la tv quando ci guardo le pubblicità delle banche: non vi vergognate di quello che dite. Dopo aver dato appoggio alle transazioni per la compravendita delle armi, non vi vergognate di piazzarmelo nel culo sul mio conto corrente. Quando mi inculate quei pochi euro che mi sono rimasti non arrossite non vi sembra di stare a fregare le caramelle ad un bambino. Quando concedete un mutuo per l'acquisto della prima casa facendo tribolare chi lo ha richiesto e poi vi calate le braghe con prestiti milionari a gente senza nessuna garanzia, non vi vergognate, fino a che punto credete che riusciamo a sopportare?
Come risolvere il problema in Calabria relativo alla crminalità organizzata che controlla o vorrebbe controllare la sanità in quella regione? VOTIAMO CUFFARO.

tommì tommì 19.10.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono sberle per tutti!! Non solo per il solito noto!!!!
"Signor parroco, mi vorrei cofessare""Certo figliolo, qual'è il tuo nome?""Romano Prodi, padre""Ah! Ex presidente del Consiglio.Ascolta figliolo,mi pare proprio che il tuo caso richieda una competenza superiore,credo sia meglio che tu ti rechi dal Vescovo".Così Prodi si presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare."Certo figliolo,come ti chiami?""Romano Prodi""Ex Presidente del Consiglio?No caro mio,non ti posso confessare perchè il tuo è un caso difficile,è meglio che tu vada in Vaticano".Prodi va dal Papa."Sua Santità, voglio confessarmi""Caro figliolo mio,come ti chiami?""Romano Prodi""Ahi,ahi,figliolo il tuo caso è molto difficile anche per me.Guarda,qui sul lato del Vaticano,c'è una piccola cappella. Al suo interno troverai una croce,il Signore ti potrà ascoltare".Prodi,giunto nella cappella,si rivolge alla croce:"Signore,voglio confessarmi""Certo figliolo mio,come ti chiami?""Romano Prodi""Ma chi?-Ex Presidente del Consiglio?-Ex Presidente dell'IRI?-Ex Presidente della Comunità Europea?-L'amico dei comunisti e dei culattoni?-Quello che ha creato la tassa una Tantum sui conti correnti di tutti,ricchi e poveri?-Quello che ha creato la tassa di lusso una Tantum sulle moto dei poveri e dei ricchi(700.000 lire)?-Quello che ci ha spremuti per entrare nell'euro (da £ 160.000 a testa in su)promettendo di restituirli?-Quello che ha fatto una voragine nei conti dell'IRI e che ovviamente ha insabbiato tutto?-Quello che ha venduto la Cirio e la SME a un millesimo del loro valore e si è intascato la differenza?-Quello che ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di materie prime e prodotti finiti e copiati ad infimo costo senza controllo....anzichè mandar là i ns. sindacalisti?-"Ehm,sono sempre io Signore""Figliolo Mio non hai bisogno di confessarti tu devi solamente ringraziare""Ringraziare?E chi?""I Romani per avermi inchiodato qui altrimenti scendevo e ti facevo un C...O COSI'!!!"

Mickey Formaini 19.10.05 16:11| 
 |
Rispondi al commento

In risposta a Postato da: F.N. il 19.10.05 15:37

Mi spieghi perchè è scandalosa la nuova legge elettorale? solo perchè esprime la paura di perdere di una coalizione(il polo)?
E'vero, tanto quanto è vero che chi la ripudia esprime la paura di chi (la sinistra) teme di perdere con una legge che impone di mandare a governare chi ha l'appoggio della vera maggioranza degli italiani.
Come vedi entrambe le parti fanno il loro gioco..e ci mancherebbe che non fosse così...
E sa qualcuno parla di dispotismo perchè la legge potrebbe venir applicata sfruttando la maggioranza dei parlamentari che attualmente è di centrodestra...mi spieghi che si dà a fare una maggioranza in parlamento se non per poter legislare in una certa direzione. Altrimenti le partite sarebbero sempre 0 a 0.E' così per migliaia di leggi...
Mi sembra assai più dispotica la situazione in cui con l'attuale situazione, qualcuno potrebbe venir a governare senza la maggioranza degli italiani ma con la maggioranza dei collegi...(come è già successo nel 1996...).Non mi sembra molto democratico questo..di sicuro meno di una legge approvata da una maggioranza di parlamentari che fanno,ovviamente, il loro gioco..

P.S: ...preparatevi..presto mastella andrà a correre col polo..vedrete...:)
Ciao

luca rossi 19.10.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Il filmato della puntata di Report 'I Fazisti" e' scaricabile all'indirizzo:

http://www.spread-it.com/dl.php?id=b62c662cf9217f5e606935e4b108b055cb0e0342


Se non e' gia' stato fatto, inserire il codice di sicurezza a quattro cifre nell'apposito riquadro e premere su 'Download'.
Attenzione, sono 176 MB, con il modem non c'e' speranza

Ciao, Leo

Leonardo Della Pietra 19.10.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

la prego signor Grillo non lodi troppo "report",altrimenti capiranno che è un programma come si deve e toglieranno pure quello...

Sonia Tonelli 19.10.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

volete sapere chi ha votato per Mastella? Fate una capatina in qualche circolo di AN. Ho intercettato casualmente una conversazione di militanti su questo argomento.
Voglio fare un'altra denuncia, questa volta senza nessuna prova, se non il mio cervello ancora capace di fare 2+2.
Omicidio Fortugno=ponte sullo stretto

Liliana Pace 19.10.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA REFERENDARIA

proporrei di concedere al nano l'mmunità per tutti i suoi peccati, così almeno ce lo togliamo dai co.....ni!
Ci proviamo?

sergio gervasio 19.10.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

mi fa piacere che anche beppe ,come me ,abbia visto report
e gli chiedo
ma non ti veniva da vomitare a sentire certe cose?
ma non ti viene da vomitare quando vieni a sapere che anche io arricchisco questi speculatori maledetti?
ma non ti viene voglia di andargli a sputare in faccia almeno una volta nella vita?
ma la casa non dovrebbe essere un bene primario per la gente?
questi porci la stanno facendo diventare un lusso.
io vedo i miei che si sono comperati una casa nuova e li vedo star male tutti i giorni perche' si sono affidati ad un impresario disonesto
e lo scoprono giorno dopo giorno.
ma che cazzo di paese e' l'italia?
ma che cazzo di persona e' l'italiano?
e poi una frase mi ha colpito
NON ESISTE PIU' L'ODIO DI CLASSE MA C'E' L'EMULAZIONE DI CLASSE
se ce l'ha fatta lui....
ma come ce l'ha fatta cazzo? come!!
sono incazzato,tanto incazzato
e non credo piu' come dice mia madre che per star meglio bisogna andare a votare quegli altri
vs incazzatissimo davide

davide scutra 19.10.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

perchè nel tuo sito manca il vocabolo opportunista?

massimo riccio 19.10.05 15:11| 
 |
Rispondi al commento

scusate.. ma lo voglio gridare:

VOGLIO LE PRIMARIE SUL PROGRAMMA DELL'UNIONE!!!!
VOGLIO DIRE ANCH'IO LA MIA!!!!

Michele Marzana 19.10.05 15:05| 
 |
Rispondi al commento

x Mimmo Iorio : scusa se mi permetto di contraddirti, ma quello che tu dici non ha senso. Capirei se facendo i conti venisse che ha votato una persona ogni due secondi, ma come fai a dire che non è possibile far votare una persona ogni due minuti ??? Faccio il presidente di seggio (alle Elezioni indette dallo Stato) da quasi vent'anni. Mediamente da me votano più delle 520 persone di media che hanno votato a Napoli, e spesso ci sono da votare 5 o 6 schede con un sacco di simboli e preferenze, eppure nessuno alla fine mi dice che ho fatto volare gli asini, ma solo votare gli elettori. Rifletti un attimo : tu parli delle seguenti operazioni "presentarsi al seggio, fornire un documento, versare 1 euro, sottoscrivere una dichiarazione, compilare la scheda e inserirla nell'urna" ma mentre un elettore inserisce la scheda nell'urna ce n'è uno che ne sta votando un'altra, uno che sta pagando l'euro, uno che sta fornendo il documento ecc... Hai mai sentito parlare di catena di montaggio ? Ognuno ha diritto di avere la propria opinione, ma questi sono fatti, non opinioni.

Giorgio Antinori 19.10.05 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Non ho capito Santoro che "si dimette da deputato europeo perché vuol tornare a lavorare in televisione".

Ma stiamo scherzando? Dov'è il suo rispetto per i cittadini che hanno votato, per le istituzioni europee? In un anno sarà a malapena riuscito (se si è impegnato a fondo ma a questo punto ne dubito) ad ambientersi e capire come muoversi. E ora che doveva rendere il proprio servizio a noi? Non dico che sia sui livelli di chi con il tricolore voleva pulirsi il sedere, ma per le schede elettorali di molti cittadini Santoro sta mostrando, senza dirlo apertamente, una considerazione non molto dissimile.

Sta dimostrando di essere innanzitutto uno dei membri di quella classe a sé, avulsa dalla realtà e dalla massa dei cittadini comuni, che ritiene di avere diritti assurdi e che non rispetta il resto del paese, perché non lo capisce più.

Quello che una volta era il "jet set", oggi è la "TV-class". Santoro nemico di Berlusconi? Sì, lo odia, ma forse l'unica differenza è nelle quantità di potenza e di potere che hanno tra le mani.


P.S. A scanso di equivoci, sono uno dei 4 milioni di domenica, non un fan del Cavaliere.


Luigi Antonini

Luigi Antonini 19.10.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Scrive Eugenio Scalfari domenica scorsa su Repubblica : Berlusconi al Quirinale, non ci dormo la notte. E' vero, è maledettamente vero. Ma ti rendi conto,caro Beppe, che potrebbe accadere davvero.Il male peggiore non sarebbe che gli italiani lo rimandassero a palazzo chigi, ma al Quirinale. Che incubo atroce. Dimmi che non accadrà mai!!!

stefanop

stefano papini 19.10.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Per Angela,
quanto ti sembra ridicolo tutto questo?
Gente che si sbatte così tanto per, tutto sommato, così poco e tu che, come tanti altri, combatti battaglie solitarie, perché non trovi nessuno che ti affianchi e ti sorregga. Secondo me, sei nel posto giusto per trovare qualcuno che ti possa ascoltare e, chissà magari aiutare davvero. Intanto, spero che tu sappia che molti di quelli che scrivono, anzi forse tutti, ti sono vicini e ti abbracciano.

Stefano Ceresa Commentatore in marcia al V2day 19.10.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo in pieno: non è stato un voto a favore dell'Ulivo ma contro il Polo. In coda, con me, che ho sempre votato per la sinistra, domenica per esprimere la propria preferenza sul candidato premier, voto, del tutto inutile, con la nuova riforma elettorale, c'erano persone che molto candidamente ammettevano di avere cinque anni fa votato per Berlusconi, ma di essere ormai stufi e arcistufi della politica del Cavaliere.

Maura Torri 19.10.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono felice del risultato delle primarie.
Rispondendo a Luca, il risultato non poteva che essere bulgaro, visto che le urne erano per gli elettori di centrosinistra, ed a pochi di loro interessava disperdere un voto, creando ancora più dissidi all'interno della coalizione. Per quello che riguarda il finanziamento di una campagna elettorale del centrosinistra, a me sta bene, almeno sono offerte consapevoli.
Nessuno pensava che candidati secondari avrebbero avuto possibilità, ma era loro diritto partecipare.
i DS non hanno partecipato perché i loro candidati sarebbero stati in grado di sottrarre voti a Prodi, con le conseguenze sopra citate.
In sintesi, mi sembra che queste primarie siano state all'insegna del buon senso, sia da parte dei candidati, che da parte dell'elettorato.

Stefano Ceresa Commentatore in marcia al V2day 19.10.05 14:05| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,con questa mail vorrei mettermi in contatto con quelli che hanno un problema di salute come il mio:la neuromielite ottiva(variante sclerosi miltipla). Il mio più grande problema non è combettere con la malattia, con le terapie(vedi chemioterapici, azatioprina,interferone) che sono dure da sopportare, ma combattere con l'indifferenza, con l'intolleranza, con la poca predisposizione all'ascolto e con l'impossibilità a fare domande per capire.... NON E' GIUSTO!!!! anche perchè quanto sarebbe bello avere CONFORTO da chi ci cura!!!!
Voi che ne pensate?
angela

angela divenere 19.10.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per LUCA VAIANI

Credo che i Ds non abbiano inserito un loro candidato forte perché purtroppo una buona fetta del partito è appaiato sulle posizioni neocentriste della Margherita. Questo è il più grande difetto della sinistra italiana; hanno sfasciato il grande Pci per "svendersi" ai post democristiani. Arrivano in ritardo perché il periodo in cui i filo Dc erano ben visti e comandavano volge al termine. Inoltre penso che se avessero inserito un candidato forte avrebbero disperso tanti voti rischiando di consegnare la leadership a Bertinotti; e questo sarebbe stato uno scenario da incubo (sigh) per molti leader dell'Unione. Infatti io confidavo (un minimo perché la maggioranza di Prodi era schiacciante) nella voglia di cambiamento della gente che avrebbe potuto portare alla vittoria del segretario di Rifondazione ma purtroppo dai sogni ci si deve pur svegliare e allora ci si accorge che siamo in un paese che non ragiona più con la propria testa. Una stoccata a chi accusa ancora Bertinotti della caduta del governo Prodi: c'è chi tramava dietro Prodi (D'Alema, Marini) ma questo è stato detto da poche voci. Poi bisogna dire che rifondazione si presentava con un programma diverso dall'Ulivo, ha dato l'appoggio ma non poteva dire sempre si incondizionatamente se non veniva accontentata neppure un minimo. Poi il fatto che Bertinotti non abbia avuto paura ad abbandonare la posizione di governo ci fa capire che forse non c'è interesse di poltrone ma di reale cambiamento.

Ivan Soccio 19.10.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con l'opinione sull'attuale governo e sul fatto che le primarie sono un passo avanti in un sistema che quasi mai ha funzionato come dovrebbe.
Rimane solo un dubbio sulle primarie (alle quali ho partecipato): non hanno dato per caso l'impressione di essere di stampo bulgaro? Se si, non è che l'obiettivo vero era finanziare la prossima campagna elettorale? Ma davvero si pensava che DiPietro o Scalfarotto fossero seri rivali di Prodi? Perchè i DS non hanno voluto un loro candidato forte, tipo Veltroni?

Luca Vaiani 19.10.05 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Posso capire l'insoddisfazione di certa gente che non crede in Prodi come vero portatore del cambiamento, ma credo che in determinati momenti sia utopico volere tutto e subito. Bisogna dare il tempo a questa classe politica di finire il proprio corso, non si potrebbe battere diversamente. Io ho votato Bertinotti alle primarie perché era l'unico che poteva garantire qualcosa di diverso rispetto ai suoi colleghi; spero solo che il fatto di essere arrivato secondo con un buon margine sul terzo(come ha fatto a fare terzo Mastella?) sposti l'asse dell'Unione a sinistra. Solo con la vera politica di sinistra si può dare alla gente l'idea che qualcosa sta cambiando se continuiamo a far comandare i centristi moderati (margherita, Udeur e anche parte dei Ds purtroppo) non cambierà mai niente perché saremo più o meno sulla stessa lunghezza d'onda del Berlusca.

Ivan Soccio 19.10.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

sONO D'ACCORDO CON CHI DICE CHE QUESTO GOVERNO AVREBBE DOVUTO FARE UN OPPOSIZIONE PIù TENACE! BASTA LAMENTARSI E DESCIRIVERE IL BUCO NELLE CASSE DELLO STATO CHE IL GOVERNO PRECEDENTE è RIUSCITO A CREARE,MA LA ,COSI DETTA ,OPPOSIZIONE NON HA NESSUNA ARMA PER FERMARE QUESTO SCEMPIO! MA è POSSIBILE CHE SI FACCIANO ,AD HOC, LEGGI NON AMMESSE DALLA LEGISLAZIONE ITALIANA ! SENZA CHE NESSUNO DICA NIENTE(NESSUNO A PARTE I CITTADINI!)E L'OPPOSIZIONE STA LI A PUNTUALIZZARE LE MARACHELLE DEL NANO MALEFICO,SENZA MUOVERSI PER CONTRASTARE IL NANO...COME I BAMBINI.CHE DICONO, "HAI VOLUTO GIOCARE CON LUI ...E ADESSO ARRANGIATI!!
CIAO
ALBERTO

Alberto Castelli 19.10.05 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Seconda parte......

Ma almeno ci conforta il risultato elettorale dei Verdi, che come si sa nella Provincia di Napoli hanno la loro punta di diamante nel Presidente Di Palma. Pensate sono riusciti ad affermarsi in importantissimi centri come Lettere (?!?) e Striano (?!?), Roba da non credere.
Barra comunque ha risposto bene, il 20% non è male. Quanto sia costato questa affermazione all'ente di Piazza Matteotti in termini di contributi alle associazioni alla prossima puntata.

FINE DELLO SCONCIO......

mimmo iorio 19.10.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Si, risultato esaltante, oltre ogni aspettativa, etc. etc;
plebiscito per Prodi, triunfeiò triunfeiò!!!
Non vorrei sembrare un guastafeste, o un bastian contrario, ma stavo riflettendo su alcuni accadimenti del recente passato che non mi hanno convinto.
Quanto di questo consenso è a favore dei vari Prodi, Bertinotti & C. e quanto è contro l'attuale associazione a delinquere che ci governa?
Mi sorge il dubbio che questi quattro anni siano serviti soltanto a preparare la campagna elettorale del 2006.
Mi spiego meglio:
hanno lasciato fare tutte le porcate possibili, senza una reale, dura opposizione nell'attesa del suicidio politico al quale stiamo assistendo, senza alcuna fatica e senza crearsi nemici potenti; tutto questo minando la nostra economia, contribuendo a creare una voragine della quale pagheremo le conseguenze negli anni a venire.
Discorso a parte merita la gestione degli spazi mediatici.
Giornalisti eminenti come Biagi, Bocca e Santoro, comici come il nostro Beppe, Luttazzi ed i fratelli Guzzanti, insieme a liberi pensatori invisi al regime sono stati espulsi dalla TV pubblica contro ogni regola, per lasciare il campo ai finti oppositori, quelli che a metà dibattito si sgonfiano ed accettano le tesi aberranti del loro interlocutore e ti lasciano esterrefatto, nella vana speranza che prima o poi dicano "qualcosa di sinistra".
Dove erano i nostri rappresentanti dell'opposizione quando succedeva tutto questo???
Possibile che nessuno abbia potuto, o voluto, impedire questo scempio???
E adesso raccolgono i frutti nella loro assenza, del loro non intervenire quando era un preciso dovere istituzionale.
In più si troveranno a governare in una situazione idiliaca, con la possibilità di scaricare sul precedente governo le responsabilità di una, prevedibile, mancanza di risorse per le necessità immediate ed una serie di leggi e leggine create ad hoc per garantire l'immunità a chi volesse ripristinare una nuova tangentopoli.
Bentornata Prima Repubblica

Mauro Cruciani 19.10.05 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
mi sta a cuore portarti a conoscenza di questa discussione che ho avuto con i miei amici dopo le primarie di domenica. Probabilmente non ti interesserà, ma credo che può essere interessante ed utile x chiarire le idee a chi dice di votare a sinistra solo per non votare a destra, ma per scegliere il male minore. Cosa che io non approvo.
Lunedì mattina ho inviato una mail ai miei amici pseudo-sinistroidi per esprimere il mio contento.
Non tanto per il risultato, quanto per la partecipazione che c'è stata. Uno in particolare di essi mi ha risposto che queste votazioni sono state inutili perchè a sinistra c'è una dirigenza vecchia e inadatta per i tempi in cui viviamo, che in fondo il nano non ha fatto solo dei danni (secondo lui i lavori di restauro dell'A1 sono un'opera positiva! boh, forse per le casse della società Autostrade), che in Italia abbiamo delle tecnologie obsolete e che ce le fanno pagare tantissimo a tutto vantaggio di Tronchetti Provera (cosa c'entra con la sinistra non l'ho capito). Non ti scrivo cosa ho risposto perchè mi dilungherei inutilmente (comunque la ns. tribuna politica non è finita a birra e salsiccia). Il punto secondo me è questo, anche se il mio amico può avere le sue ragioni.
Noi cittadini abbiamo conservato solo il diritto al voto, non abbiamo altri mezzi x esprimere le nostre idee e volontà, perchè comunque andare in piazza serve solo nel giorno in cui ci vai, il giorno dopo i mass-media fanno svanire nel nulla tutto il lavoro che le tue gambe e la tua gola hanno fatto. Il voto non è + un diritto ma un dovere, anche se ti costa 1€ o +.
Secondo me il popolo di sinistra che ha preso sottogamba questo evento ha sbagliato.
La dirigenza di sinistra è vecchia? Bene, allora scriviamogli delle mail, a Prodi, a Bertinotti, ed a tutti gli altri, per dire cosa pensiamo debbano fare per rappresentarci degnamente. Facciamoci sentire, invece di continuare a lamentarci e basta. Partecipiamo attivamente.
Grazie

raffaele valentini 19.10.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Questa, amici, è una mail mandata dal gruppo di AN della Provincia di Napoili a tutti, dico tutti quelli che hanno una mail legata al sito della Provincia stessa. Qualsiasi dipendente, direzione, area, gruppo o individuo che possiede una mail in quel sito ha ricevuto questo sconcio.
Giudicate voi.....

IL TESTO

PRIMARIE ALLA NAPOLETANA....

della serie: se contemporaneamente molti dichiarano che gli asini volano moltissimi ci credono!!

Quasi tutti (giornali, televisioni, politici, commentatori) concordano che le primarie del centrosinistra svoltesi l'altroieri in tutta italia sono state un successo.
Un successo democratico innanzi tutto per il numero dei partecipanti.
Quelle napoletane, secondo gli organizzatori e secondo i maggiori quotidiani, avrebbero avuto un ruolo trainante in quanto la regione campania si sarebbe classificata al terzo posto in Italia per numero di partecipanti.
Ma è proprio così??

Secondo i dati pubblicati oggi dall'edizione locale de La Repubblica,
a Napoli in 110 seggi avrebbero votato 57.215 cittadini e in provincia, in 335 seggi, avrebbero votato 147.925 elettori.

Facciamo un pò di conti:
se i voti espressi a Napoli sono 57.215 e i seggi 110 significa che per ogni seggi hanno votato circa 520 persone. Siccome i seggi sono rimasti aperti dalle 8.00 alle 22.00,dovrebbe aver votato, ININTERROTTAMENTE e per 14 ore consecutive, una persona ogni 98 secondi!!
In provincia invece, secondo gli stessi calcoli, avrebbe dovuto votare 1 elettore ogni 120 secondi!
Ora, tenendo conto che per votare occorreva eseguire le seguenti operazioni:
presentarsi al seggio, fonire un documento, versare 1 euro, sottoscrivere una dichiarazione, compilare la scheda e inserirla nell'urna,
UNA DOMANDA:
voi ci credete che GLI ASINI VOLANO !?!??

fine prima parte-----

mimmo iorio 19.10.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Per enrico bosco....

I dati non hanno bisogno di fonti..sono quelli ufficiali che compaiono ovunque...compreso a tutti i telegiornali...
Come al solito, di fronte ai dati, che fanno sempre tacere,ci si preoccupa di girare attorno al discorso, ma questo è un fatto che accomuna da sempre una certa fazione...

Per quanto riguarda riguarda le assunzioni, so bene che non è il massimo che si possa desiderare, ma è meglio di quello che è stato fatto in passato dalle altre legislature.
Forse c'è tanta rabbia verso il berlusca perchè si confronta ciò che ha ottenuto con il massimo che ci si potrebbe auspicare e non con quello che hanno ottenuto gli altri prima di lui. E se i nuovi venuti fossero altre persone, si potrebbe anche ipotizzare un risultato migliore, ma visto che sono gli stessi che hanno già fallito prima del berlusca....cosa vi volete aspettare...
ciao

luca rossi 19.10.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
domenica 16 sono andata a votare per le primare con, da una parte, una buona dose di orgoglio per la prova di voglia democrazia che ho visto negli occhi delle numerossisime persone che facevano la coda con ordine e pazienza.
Mi piaceva l'atmosfera che si respirava e mi piaceva l'emozione per questa simbolica ma importantissima "prima volta".
Ho avuto la mia scheda, sono andata al banchetto l'ho aperta ed ho scelto... sì ho scelto... ma senza convinzione purtoppo.... le alternative lasciavano, come dire, un po' a desiderare.
La scelta, volendo dare un voto che non avesse solo un valore simbolico, era veramente difficile ed alla fine e' venuto fuori che l'uomo della sinistra italiana di oggi e'(come doveva essere) Romano Prodi!!!!
Romano Prodi??? Il simbolo della nuova sinistra italiana??? BOH... qualcosa mi sfugge!!!
Baci a tutti.
Anna

Anna Carlevarini 19.10.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Hey com è che io scrivo il mio nome scrivo post inerenti all argomento o ad altre questioni ma sempre lette sul blog e mi cancellano.A quello che cancella i post:Cos è?nn ti piace quello che dico?se è cosi dimmi cosa nn ti piace o cosa trovi sbagliato ma se mi cancelli cosi freddamente io altrettanto freddamente ti dico vaffanculo stronzo!

Emris Cipriani 19.10.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

x luca rossi:

Quello che ha fatto il nano poratore di menzogne multimediali e' stato buttare fumo negli occhi di tutti.
Ha preso il potere per pararsi il culo, per propri interessi e per interessi di qualche capo clan.
I posti di lavoro sono solo aria fritta, in realta' impiegano piu' gente semplicemente perche' i contratti sono a tempo determinato cococo oppure a progetto.
Hanno un tot di risorse e le sharano come possono facendo piu' occupati sulla carta ma anche piu' POVERI di fatto, visti gli stipendi.Tutto a favore delle ditte ovviamente...
Ha tolto da una parte e messo dall'altra a suo uso e consumo, stiamo gia' pagando per le sue creativita' e scopriremo quanto danno ha effettivamente fatto a tutti noi solo quando se ne sara' andato e non potra' occultare con le sue reti la verita'!
Detto questo...quando si danno dei DATI e' bene anche dare la FONTE...altrimenti non hanno alcun senso.

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 19.10.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Ho visto su Repubblica che ti sei chiesto la stessa cosa che io e credo moltissimi altri si sono domandati quando hanno visto le percentuali delle primarie "Ma Mastella che l'ha votato? Fuori nomi e cognomi" ma poi mi è venuto un sospetto...... che fossero voti di 'imboscati' venuti a votare apposta per cercare di creare problemi?
La verifica sarà semplice basta aspettare le elezioni di Marzo e vedere quanti voti prende Mastella. Se saranno di meno si conterà il numero di imboscati alle primarie, se saranno gli stessi significa che il masochismo politico piace, ebbene sì! Facciamoci del male che ancora non ci è bastata, parafrasando Moretti. Masochisti politici del centro sinistra unitevi! Votate Mastella alle prossime elezioni!

Patrizia Petrini 19.10.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
É da tanto che ti volevo scrivere,oggi non ce l'ho fatta piú ed eccomi qua. Tra le tante nefandezze in questo paese di pecoroni, ce n'é una che é stata quasi dimenticata: in questo paese si muore ancora per mafia! Non se ne parla piú e se non se ne parla nei loro media i fatti non sussistono. Anzi le pseudopolemiche e le pseudotragedie degli pseudofamosi sono create ad arte per distoglierci dai veri problemi del paese (non merita la maiuscola).
A presto
Remo

Nunzio Remo Di Fulvio 19.10.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento

berluskaiser si lamenta del fatto che siano andati a votare alle primarie anche i più alti manager delle banche italiane e accusa le stesse di essere di sinistra. io penso che le banche come tutti i poteri forti passano da uno schieramento all'altro a seconda dei lori interessi. basta guardare confindustria ed il signor montezemolo che dopo la finanziaria con il taglio del costo del lavoro(regalo agli industriali non certo agli operai) si sono riavvicinati al monarca(definizione di un suo alleato dell'udc). viva la democrazia e mandiamoli a casa. io ho votato alle primarie e voterò a sinistra per le politiche insomma scegliamo il male minore.

ferdinando catapano 19.10.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Ieri il ns Premier ha sostenuto che la nostra sinistra è illiberale e autoritaria. Non vorrei entrare nel merito di questa questione.
Voglio solo ricordare che la "Sinistra" al Governo già c'è stata senza che con questo si verificasse nessun rigurgito di antiliberalismo.
Il problema grave purtroppo è un altro; con la Sinistra al governo sono state portate a termine le più grandi privatizzazioni della Storia dellla Repubblica (Telecom, Ina, Alitalia, FF SS, ENI), non ha lefigerato, ed era il mandato più importante da portare a termine, sul conflitto di interessi, sulla concentrazione di testate giornalistiche e televisive, ha avviato la legge Biagi, che ha reso precari tutti i posti di lavoro, voleva portarci in pensione tutti a 65 anni, ci ha portato la moneta unica, ecc. ecc.
Quindi di cosa ha paura il ns Premier?
La lasci tranquillamente governare la ns sinistra, se vincerà alle elezioni, che di veri pericoli Lui, non ne correrà. Anzi...

Pistis Gaetano 19.10.05 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sulla Repubblica di oggi scrivi che vuoi indire un concorso per sapere i nomi ed i cognomi di tutti quelli che hanno votato Mastella, che è la stessa cosa che ho detto io e probabilmente la maggior parte delle persone che hanno partecipato alle primarie quando hann visto le percentuali di voto.

Ci ho pensato e francamente credo che a parte quei pochi che, non si capisce per quale motivo, lo hanno votato in buona fede, quasi sicuramente si possono contare i voti degli "imboscati" che cercano di agitare le acque.
La verifica sarà semplice basta aspettare le prossime elezioni e vedere quanti voti prende Mastella; spero sia così, altrimenti significa che ad alcuni il masochismo politico piace, d'altra parte guarda a chi ci siamo affidati fin ora per governarci!
Più masochisti di così....

Patrizia Petrini 19.10.05 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che c'è Marco (Travaglio)...
Indovina chi lo ha detto?
"Quando in una democrazia la maggioranza approfitta dei propri numeri per calpestare la minoranza, si è dinanzi a un classico esempio di dispotismo. La maggioranza potrebbe approvare una legge con cui si dispone che le tasse vengano pagate solo dalla minoranza. Questo è all'apparenza democratico, mentre la sostanza è dispotica. Sono certo che il capo dello Stato non potrà mettere la sua firma su una legge che sostanzia quello che si chiama nei testi di politica il dispotismo, la tirannia della maggioranza, che si ha quando la maggioranza, anziché, come si deve fare in un sistema democratico-liberale, tutelare i diritti della minoranza, li calpesta e fa con i propri numeri una legge che avvantaggia se stessa e svantaggia l'opposizione" (Silvio Berlusconi, Ansa, 14 settembre 2000) Ma se glielo fate notare giurerà che è falso!

stefano morelli 19.10.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento

SONO PIENAMENTE D'ACCORDO CON IL COMMENTO CHE RIPORTO DI SEGUITO:
Postato da: Ray Milano il 17.10.05 19:07

Riguardo le iniziative da prendere io dico:

SCIOPERO GENERALE se non vengono mantenuti gli impegni sui contratti già stipulati
SCIOPERO GENERALE sulla Finanziaria che è un insieme di "balle" senza copertura di spesa
APPELLO di milioni di firme a Ciampi che trovi il modo di sciogliere il Parlamento e di andare alle elezioni con un nuovo Governo Tecnico che tiri finalmente fuori la verità sui conti pubblici e sui debiti da pagare .
Se non ci muoviamo c'è il rischio di BANCAROTTA e di queste cose Ciampi per il passato di Bankitalia le sa bene
Non voglio essere catastrofista ma proprio Report ci ha fatto vedere che rischi corriamo.Buona Fortuna e che Prodi ce la mandi buona..........

BEPPE TE CHE SEI LA NOSTRA LUCE - QUELLO CHE DICE QUESTO SIGNORE SI PUO' FARE ??? VORREI TANTO CHE SI POTESSE FARE !!!

Emiliana Carifi Commentatore in marcia al V2day 19.10.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe rinnoverò l'invito tutti i giorni fino al 9 aprile o finchè non risponderai:

scendi in campo x Noi >CANDIDATI<!

sei ancora in tempo, cazzo sei sordo?

se possono esserci 365 politici comici, può esserci anche 1 comico in politica...

Alessandro Serra 19.10.05 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non stiamo assistendo all'agonia del polo, ma alla nostra.
In questi pochi mesi chissà quanti e quali alti danni ci faranno.
Sono fra quei 4.300.000 che hanno pazientato in fila con il sorriso a 72 denti...era come tirare una sciabolata a quel bischero e ai suoi servitori.
Però chi andrà al governo questa volta deve fare la sinistra senza tanti discorsi. Deve prendere forti decisioni come si suol dire tirando fuori gli attributi.
Intanto ho sentito Prodi che parla di risparmio energetico.. che ti ascoltino Beppe ?! Bisognerebbe che riportassero la pensione a 35 anni, e far posto ai giovani - che la smettessero di prelevare la cassa integrazione dall'inps, ma la prendessero giustamente dal fisco, che tassassero veramente le rendite a chi le ha, che facessero restituire tutti i soldi risparmiati da Berlusconi e la sua band (e sono tanti...) lavori alla villa, tasse di successione, capitali dall'estero, sussidi al digitale terrestre, etc.etc., sveltire veramente i processi e cominciare quelli veri contro chi ha ridotto in 5 anni l'Italia in queste condizioni !! Sveltire i lavori parlamentari, ridursi lo stipendio, controllare i prezzi, rilanciare il turismo!! Con i soldi del ponte sullo stretto che non sà da fare...si possono aumentare i traghetti, i voli da e per la sicilia a prezzi contenuti.. e più lavoro per tutti... ciao Beppe speriamo che sia la volta buona !!

E VAI DA CELENTANO E FALLI MORBIDI !!!!

Emiliana Carifi Commentatore in marcia al V2day 19.10.05 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Io dico solo una cosa:
SE IL NOSTRO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NON FOSSE UN FANTOCCIO, UN "RE SCIABOLETTA", (per eventuali denuncie di vilipendio avete nome e cognome che sono reali!), NON RATIFICHEREBBE MAI UNA LEGGE CHE CONTRADDICA IL RESPONSO DEL REFERENDUM POPOLARE DEL 1993.
CREDO CHE MOLTE PERSONE STIMINO CIAMPI, LO SENTO IN GIRO, LO VEDO NELLA GENTE E... ANCORA MI DOMANDO IL PERCHE'!!!
Scusate il carattere maiuscolo... volevo urlare!

AlessioC ugnod 19.10.05 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Perche' non presentarsi alle urne con una partecipazione di massa e segnare le schede, magari con una scritta prestabilita, in modo da renderle nulle e allo stesso tempo rendere evidente il disprezzo per l'intera classe politica!? Credi che un 30% di schede nulle avrebbe qualche risalto?!

fulvio fistolera 19.10.05 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Sento a volte qualcuno che parla di "abbassare i toni".Ma si rendono conto di cosa sta facendo sta gente in questo paese? Certo la situazione non è migliore guardando i rappresentanti della sinistra ,ma turandosi il naso....
Assieme ad amici stiamo tenendo un dossier con tutte le malefatte di questi ometti.Da anni zittisco gli ignoranti che difendono le iniziative di questo governucolo, grazie alla conoscenza specifica che ho di leggi decreti e provvedimenti vari (ma non attraverso i giornali naturalmente...)
Informarsi e informare...l'unica strada possibile e, in casi estremi come questi,altro che abbassare i toni....ma alzarli....se è necessario fino a che questa gentaglia non se ne va a casa.
E che rimango esterefatto quando qualcuno che io ritenevo non del tutto stupido si ostina ancora a difenderli con voce sempre più flebile però,sempre più timidamente,quasi di nascosto.

massimiliano lancerotto 19.10.05 09:52| 
 |
Rispondi al commento

la domenica delle primarie è stato un giorno veramente importante e pieno di entusiasmo da parte di molti tranne che dai giovani della mia età(tra i 18 e i 25 anni)che ne ho visti pochi per quanto riguarda il mio seggio.la cosa mi rattrista ma mi fa venire ancora più voglia di lottare e convincere i miei coetanei che si può cambiare qualcosa anche se molto lentamente, ed è questo il problema perchè ormai noi giovani siamo abituati ad avere tutto e subito e non siamo disposti al sacrificio dell'attesa per ottenere qualcosa di bello ed importante.grazie beppe grillo e grazie ai programmi come report che resistono ancora nonostante le molteplici querele(tu beppe ne sai qualcosa?)ciao

francesco mapelli 19.10.05 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Volete sorridere un po? Eccovi una

"Poesia da Oscar"!

"Se quella notte, per divin consiglio, la Donna Rosa, concependo Silvio,
avesse dato ad un uomo di Milano invece della topa il deretano,
l'avrebbe preso in culo, quella sera, sol Donna Rosa e non l'Italia
intera."

(Roberto Benigni)

Un saluto a tutti

valeria lamorgese 19.10.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

per enzo pell (logicamente nome di fantasia)
in quale paese vivi?, i sindacalisti lavorano gratis?, i sindacalisti sono persone che non lavorano al loro posto di lavoro, bensi' stanno nelle sedi dei sindacati facendo riunioni in grandi alberghi a spese degli iscritti andando al posto di lavoro solo il giorno 27 a riscuotere lo stipendio.
quando andiamo in qualche ufficio pubblico, sentiamo spesso dire: "il collega?, è in missione sindacale"

angelo vertone 19.10.05 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,..
volevo proporre di comprare una pagina di un quotidiano e metterci su il discorco fatto
da Berlusconi nel 96 al riguarda del cambio
dell'elezioni (quello mandato in onda ieri 18/10/05 da Ballaro'
saluti
Castriotta


antonio castriotta 19.10.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

due ipotesi:
1) chiunque viene eletto deputato o senatore, deve abbandonare tutte le attività precedenti dedicandosi solo al bene del paese con relativo stipendio da onorevole.
2) chiunque voglia mantenere le attività precedenti alla sua elezione, rinuncia allo stipendio da onorevole.
i candidati alle elezioni che sottoscrivono tale misura verranno eletti.
piace l'idea.

maurizio cairo 19.10.05 09:30| 
 |
Rispondi al commento

per Roberto e chi ha seguito
Non è per te, mi spiace che nei messaggi noi ci si accanisca uno contro l'altro quando i veri maiali sono a destra e a sinistra. Non ce n'è uno nuovo e quelli nuovi che sono arrivati erano dei poco di buono. Inviterei solo a scambiarci le idee, se tu pensi che a sinistra ora sia meglio ti ascolto. Come ascolto il contrario, ci ragiono e al voto mi esprimo.
Ciao a tutti

Postato da: Paolo Balestri il 18.10.05 21:20

************

Corretto da parte tua, ma ricorda che la politica è passione: non stiamo assistendo ad una sfilata di Armani o ad una piece teatrale: naturale parteggiare per qualcuno, dopo i disastri di qualcun altro.
Altrettanto naturale, poi, rimenerne anche delusi dai comportamenti successivi, ma ciò non può costringerci al ruolo di spettatori passivi per lo stesso motivo per cui tu ed io scriviamo su questo Blog: la speranza di un miglioramento delle condizioni sociali.


roberto bracco 19.10.05 09:22| 
 |
Rispondi al commento

ok ne faccio uno anch'io...
gianfranco funari
beppe grillo
fausto bertinotti

leonardo Polisena 19.10.05 09:10| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA IMPOSSIBILE:
Io provo a buttare giu' due nomi per provare a fare una lista alternativa ai due poli, che anzichè governare il paese pensano solo ad autodistruggersi e sfasciare il paese;

GIANFRANCO FUNARI
BEPPE GRILLO

Proviamo a fare una lista alternativa aggiungendo persone non schierate politicamente e vediamo cosa succede.
Iniziare così è come un gioco, vediamo poi se il gioco può diventare una cosa seria.

ANTONIO LENOCI 19.10.05 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Rettifica, google print ha pochi libri senza copyright, meglio Project Gutenberg:

http://www.gutenberg.org/etext/1062

se non erro c'e' anche un progetto italiano con libri in italiano, mi sfugge il nome

Giorgio Giorgi 19.10.05 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Berluscao(cacao meravigliao) ha attaccato i sindacati(PERSONE CHE LAVORANO GRATIS)per difendere i diritti dei lavoratori.
Mentre lui e i suoi COMPARI guadagnano decine di migliaia di euro al mese,e non fanno un CAZZO per chi ha davvero bisogno.

enzo pell 19.10.05 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Il libro di Poe si puo trovare aggratis su google print:

http://print.google.it/print?q=poe+red+death&hl=it

Giorgio Giorgi 19.10.05 08:05| 
 |
Rispondi al commento

AVVISTAMENTO VELIVOLO NON IDENTIFICATO "UFO" a ROMA!!!

Salve, vorrei condividere con voi un'esperienza molto particolare. Domenica 16 Ottobre 2005 alle ore 18,00 circa, a ROMA in zona Largo Preneste, mentre effettuavo delle riprese ad una splendida luna piena, ho notato uno strano velivolo, fermo nel cielo che effettua lentissime rotazioni sul proprio asse. Ovviamente non ho esitato un'attimo e ho premuto il pulsante REC....
Per condividere con voi questo filmato ho pensato di metterlo on-line, ho dovuto utilizzare il mio sito "in costruzione" destinato a presentare la mia professione di sviluppatore web...lascio a voi i commenti.

potete visulizzare il video qui: www.niconix.net

ROMA

Dt.Nicola Dibenedetto

Dt.Nicola Dibenedetto 19.10.05 01:47| 
 |
Rispondi al commento

X BEPPE GRILLO

Caro Beppe, è inutile che ti nascondi dietro il termine "comico". SEI GIA' UN POLITICO , METTITELO IN TESTA!!! E ti dimostro xchè. Ho assistito al tuo spettacolo a Villa Manin di Codroipo e tra le tante cose hai parlato del software per telefonare gratuitamente utilizzando la connessione ad internet: superfluo soffermarci sul risparmio che ciò comporta alle mie tasche ( ad esempio i miei genitori sono a circa 900Km da dove vivo io e stiamo utilizzando questo software veramente in maniera SCONSIDERATA!!!).

Stai bene attento, ora: andando su wikipedia (sempre a seguito del tuo suggerimento a Villa Manin...) guarda caso ho spulciato la definizione del termine "POLITICA" , che recita :

"Attività umana, che si esplica in una collettività, il cui fine ultimo - da attuarsi mediante la conquista e il mantenimento del potere - è incidere sulla distribuzione delle risorse materiali e immateriali."

Con ciò voglio dire che:

1. La politica ufficiale distribuisce queste risorse a proprio favore

2. Tu , tramite la tua attività che definisci comica ,con i tuoi suggerimenti hai inciso in maniera benefica sulle mie risorse: e questo è un banale esempio riferito a me stesso......

Se i tuoi "comici" suggerimenti hanno questo potere, non immagino cosa possa accadere se entrassi ufficialmente in politica.....

CARO BEPPE TI ESPRIMO SINCERAMENTE LA MIA GRATITUDINE NON SOLO PER QUELLO CHE FAI MA SOPRATTUTTO XCHE' STAI INDICANDO LA STRADA PER APRIRE GLI OCCHI: NON E' POCO IN QUESTA NOSTRA SOCIETA'.

...E SOPRATTUTTO IO SONO CONVINTO CHE QUELLO CHE FAI E' GIA' POLITICA , NELLA MANIERA IN CUI QUELLA UFFICIALE DOVREBBE ESSERE FATTA!

Gianluca Cucciniello 19.10.05 01:20| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: ezio simone il 17.10.05 18:13

BEPPE certe volte proprio non ti capisco, festeggi perche la cdl se ne andra a casa a breve,sono daccordo festeggio anch'io.....ma non e' da te festeggiare perche finisce uno sfacelo e ne comincia un altro.....che bello saremo governati da un accozzaglia di partiti che da anni glissa abilmente quando gli si chiede di proporre un loro programma invece di continuare a criticare quello della maggioranza,da non so quanto tempo li sento dire esattamente cio che non andrebbe fatto ma mai cio che bisognerebbe fare...ripeto..non e' da te...sei schierato...e va bene..ma sei schierato con un berlusconi assetato solo di potere senza nessun asso nella manica...lpunica differenza e' che non si chiama berlusconi ma si chiama prodi,ad ogni modo sta li che freme senza avere la minima idea di come governare ma non vede solo l'ora di esercitare il potere per restituire i favori che gli hanno fatto fino ad ora...non ti capisco..ma cosa c..zzo festeggi BEPPe??

SACROSANTE PAROLE

Paolo Davide Lumia 19.10.05 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Art. 88.

Il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse.[...]

CHIEDIAMO AL PRESIDENTE CIAMPI DI SCIOGLIERE LE CAMERE....ORA!!!!
non dobbiamo permettere l'approvazione di altre leggi a nostro sfavore da qui alle prossime elezioni politiche.
così come abbiamo chiesto il ritiro delle truppe, chiediamo lo scioglimento delle camere e la salvaguardia degli ultimi scampoli di democrazia.

Daniele
Poggibonsi (SI)

Daniele Tangari 18.10.05 23:46| 
 |
Rispondi al commento

X Federico Pasini

Non ce lo deve dire Beppe quello da fare, non puo' fare tutto lui.
Io propongo di creare una sorta di milizia, un mini esercito capace anche con la forza di imporre regole e giustizia, una forza che sia di ausilio alle forze dell'ordine ed agli organismi di controllo che evidentemente non ce la fanno.
Faccio un esempio terra terra per farmi capire : c'e' una legge che proibisce la doppia fila ? Si. I vigili urbani sono in grado di far rispettare questa legge ? No. Soluzione : cento persone che intervengono con la forza risolvendo il problema.
Naturalmente per fare questo ci vogliono persone coraggiose e forti capaci di rischiare anche fisicamente.
Questa e' la mia proposta.

Andrea Rossi 18.10.05 23:45| 
 |
Rispondi al commento

*
*
*
*
Sta a vedere che Beppe fa il regalo a noi nottambuli e pubblica la top ten delle idee da realizzare come disturbo alla controinformazione regnante.
Dai Beppe, vediamo come possiamo agire !!!
*
*
*
*

Federico Pasini 18.10.05 23:32| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori