Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Acqua e censura


grillo-zanotelli.jpg
Foto: io con Alex Zanotelli

A Napoli durante la Notte Bianca non sono stato censurato io.
E’ stata censurata l’acqua.
I suoi comitati.
Il suo portavoce padre Alex Zanotelli, un omino che quando lo guardo mi fa credere all’esistenza di Gesù e che ha vissuto per 15 anni in una discarica di Nairobi per aiutare i derelitti.

Gli organizzatori hanno fortemente sconsigliato Alex Zanotelli di intervenire, spiegando che avrebbe avuto la possibilità di farlo più tardi, in un altro posto.
Io ho detto ad Alex che avrei parlato della privatizzazione dell’acqua, di non preoccuparsi.
Ma non ho potuto farlo, lo spettacolo è stato interrotto a metà per ragioni di ordine pubblico, perché c’era così tanta gente in piazza Dante che le uscite della metropolitana erano bloccate.

La prossima volta se non mi danno piazza del Plebiscito non mi faccio vedere.
Per Alex e per me l’acqua non è un prodotto commerciale, ma un diritto di tutti. Dove è stata privatizzata il suo prezzo è sempre aumentato.

Ora chiedo cortesemente a Bassolino di scrivere, se vuole, una lettera a questo blog per spiegare la posizione della Regione Campania sulla privatizzazione dell’acqua.

4 Nov 2005, 17:43 | Scrivi | Commenti (956) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Come striscia la notizia?
Finti paladini di una giustizia di quartiere?
La radice dei problemi è in ognno di noi?

abi cab Commentatore certificato 17.08.11 19:19| 
 |
Rispondi al commento

IMPADRONIAMOCI DEI MEZZI DI PRODUZIONE
COMINCIAMO CON ACQUA ED ENERGIA

500 Serpeeentine al Popolo Saharawi


Spiegazioni su come autocostruirsi la Serpentina:

il prodotto finito deve essere simile ad un normale elettrodomestico però con il pannello di controllo di una macchina col condizionatore d'aria e le varie regolazioni:

Chi consegnerà al Popolo Saharawi i primi 500 esemplari, quando avremo acqua ed enerrgia gratis per tutti, avrà un premio pari a 100 volte l'investimento.


La Serpentina da 25 litri con kit igienizzante e vasca di raccolta da 100 litri con sassolini a rilascio di sali minerali con, attenzione, minifrigo per la conservazione degli alimenti, più scaldavivande azionati dalle CELLE DI PELTIER , avrebbe un costo di circa 500 euro.

Le celle di peltier non producono gas pericolosi.

Con 500 euro si avrebbe 25 litri di acqua al giorno, frigorifero e scaldavivande.

Credo che abbiano fatto la vasca da 100 litri in modo che l'acqua rimanga a riposare alcuni giorni e si sciolgano i sali minerali, però forse anche perchè sperano di aumentare la resa nel caso si possa disporre di un'alimentazione maggiore e quindi raggiungere i 50-100 litri al giorno.

Aumentando la potenza del Motoooore di Scccchietttti di circa altri 200-300 wh la serpentina funzionerebbe anche da riscaldamento domestico, boiler e lavatrice e lavapiatti con l'ozonizzatore che funziona senza detersivi e perciò con l'acqua di scarto che può essere utilizzata per bagnare l'orto.

In un prodotto solo tutti gli elettodomestici essenziali.


Pina Lavezzi 17.01.07 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Procedo a piedi con intercedere spedito, incredulo non riesco a farmi una ragione come mai questa strada che stò percorrendo ad un tratto mi appare ostile stretta e pericolosa. Ai lati della stessa serrande chiuse dove nei giorni addietro v’era una vitalità commerciale. I bambini che la attraversano sono trascinati con forza dai genitori i quali a loro volta appaiono rassegnati e dolorosamente arrabbiati per questo stato di fatto che s’è creato. Nulla più appare come prima, il tempo non ha ancora sanato le ferite dei morti ammazzati sulla strada che quotidianamente raccontano le cronache locali, uscire per strada per quanti cittadini risiedono in questa “martoriata” provincia è una scommessa nessuno sa se può rimanere indenne da un colpo di proiettile occasionale, da una rapina, uno scippo o rimanere vittima di un assalto di una “bay gang” od essere vittima di questa nuova piaga dei “crateri” che sono stati creati artificialmente a seguito dei lanci che avvengono quotidianamente. Gaza, Beirut, Bagdad.
I sacchi di spazzatura che giaggiono da tempo in strada creando piccole colline artificiali, l’olezzo nauseabondo che emanano con le loro esalazioni e che tutti evitanto, per quanto possibile, non percorrendo a piedi le strade oramai trasformate in “discariche” a cielo aperto ci ricordano che siamo in Campania a Napoli come in Provincia.

Sbagliano, a partire dai mass-media ed a finire alla popolazione ascrivibile alla società civile che parla di “emergenza rifiuti”, in realtà v’è una “emergenza della classe politica regionale” “Dio ce ne scansi e liberi”. Un appello a questa classe politica istituzionale regionale, da quindici anni e più siete alla ribalta della scena regionale e nazionale l’unica cosa che avete saputo creare e la “cultura dell’emergenza” da quella dei rifiuti alla sanità all’ordine pubblico, passando a quella del lavoro; non avete scusanti, per il bene della popolazione regionale Jatevenn’è!!

Da un Vs. disilluso e storico elettore.

Carmine D

Carmine D'Ambrosio 06.10.06 20:15| 
 |
Rispondi al commento

A parte i danni provocati da Berlusconi e dagli amici (suoi), stiamo cominciando a pagare le scelte fatte dal compagno Dalema per la spinta data alle privatizzazioni, dopo gli accordi pre-governativi (fine anni '80, inizi anni '90) con confindustria.
Per fortuna, oggi, la sinistra fa un passo indietro ammettendo che, salvo interessi strettamente elettorali, il "pubblico" è il futuro per i servizi in Italia (mia libera sintesi delle dichiarazioni).
Quello della privatizzazione del servizio idrico, in Sicilia per esempio, è stato il più grosso bisness che il governo Cuffaro abbia potuto realizzare, con tutte le sue trasformazioni del progetto ante-cuffaro sullo stesso tema.
"La tavola imbandita - a detta di un esponente del CDL - l'ha fatta trovare il precedente governo Capodicasa".
Secondo me, la peggiore sinistra è quella che tenta di sostituirsi al liberalismo della destra, dimenticando i reali bisogni del popolo ed i "veri" ideali per cui ancora, forse, daremo fiducia a questi rappresentanti "sinistri".

giulio celano 27.02.06 07:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe non so se ti sia capitato di visitare questo sito, ma personalmente te lo consiglio, in quanto bene fatto:

http://www.greencrossitalia.it/ita/acqua/acqua.htm

Saluti

Ivana Badolato 06.02.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, oggi per la mia città è stato un giorno molto importante, ho visto un gran numero di persone sensibili ad un problema tanto grave come quello della privatizzazione dell'acqua.
Ci volevano persone come padre Alex Zanotelli che, con la sua grande umanità fede e intelligenza, riesce a smuovere anche i sassi, e come te che amplifichi le voci di persone che avrebbero tanto da dire ma non sono state ascoltate. Tutto questo per avvertirti che c'è gente a Napoli che dal 1996 segue con attenzione e preoccupazione la questione acqua a Napoli ed in Italia. Si è provato a coinvolgere persone "illuminate" ma che a fronte di "altri valori" ha preferito girarsi da un'altra parte ed ora mostrano guarda caso il loro lato sensibile alla comunità. Questa sera prima del tuo interessantissimo intervento abbiamo consegnato al coordinatore degli amici di Beppe Grillo che avrebbe dovuto consegnarti, del materiale: articoli di giornale e pubblicazioni risalenti al 1996. Spero che questa volta la nostra voce venga ascoltata e attraverso la tua grande capacità comunicativa diffusa anche agli altri. Purtroppo questo spazio non mi è sufficiente a entrare nel dettaglio e, se lo volessi, mi piacerebbe fornirti altro materiale e altre idee al riguardo.
Grazie!

Alessandro Caniparoli 31.01.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, stasera ero in piazza Dante a Napoli.... Grande!!!! su www.vietatoentrare.it un estratto del discorso del Grande Beppe e del sindaco calabrese. Grazie a tutti, Raffaele

Raffaele Mastrogiovanni 31.01.06 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ragazzi,
mi chiamo Francesco Forastiere e sto portando avanti un prigetto di solidarietà che mi puacerebbe discutere insieme a padre Alex Zanotelli e d a Beppe Grillo.
Sono l'inventore del messaggio solidale utilizzato per le campagne raccolta fondi , anche se sto lottando da parecchio tempo per una sua ufficializzazione scritta che mi permetta di veder fatta giustizia su un mancato riconoscimento di un'idea ( quella del messaggio solidale appunto) che ha determinato una svolta nell'ambito della raccolta fondi .
Mi auguro di poter esere aiutato da parte di tutti voi in merito a questo progetto che potra' coinvolgere i giovani e leistituzioni per la lotta ad una povertà sempre piou' straziante e per un inizio dii un vero processo di sviluppo umano e non solo economico.
Buona giornata ,
Francesco
www.grandibattaglie.net , sezione solidarietà e comunicazione sociale.

Francesco Forastiere 12.01.06 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,ti scrivo da Aprilia dove spero saprai circa 3000 famiglie hanno contestato la nuova gestione dell'acqua nel nostro comune, praticamente abbiamo contestato le bollette, la privatizzazione, tramite cittadinanzattiva, adesso ci minacciano di lasciarci senza acqua se non paghiamo senza aspettare la risoluzione del contenzioso acceso.Confido nel tuo intervento del 14 spero di vederti in videoconferenza insieme a zanottelli ciao.PS.Dalle parti dove sono nato l'acqua è sacra e ci si batte per davvero.Ciao.

Alejandro Chirico 08.01.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento

La signora Iervolino non dovrebbe parlare di Pace!
Ieri pomeriggio, alle 18.30, la Comunità di S. Egidio di Napoli, unendosi a molte città del mondo, ha celebrato la Giornata Mondiale della Pace, “Pace in tutte le terre”. C’è stato un corteo, partito da piazza Dante e terminato nella chiesa di S. Lorenzo Maggiore. I due artisti Marcella Boccia e Alessandro Sommella, nonostante la poca energia dovuta allo sciopero della fame che in questi giorni li vede protagonisti per la protesta contro la privatizzazione dell’acqua a Napoli ed in 136 comuni napoletani e casertani, erano presenti all’appuntamento di piazza Dante. La pioggia aveva già bagnato tutti i presenti, le fiaccole non volevano proprio restare accese, e gli ombrelli creavano qualche difficoltà visiva. Se non si era in prima fila, non si riusciva a vedere in faccia gli oratori, ma una voce inconfondibile ha preso la parola in conclusione, prima che il corteo si avviasse: il sindaco Rosa Russo Iervolino, il politico che, primo fra tutti, d’accordo con il governatore della Regione Campania, Antonio Bassolino, l'ex-sindaco della "rinascita" napoletana, ha deciso che l’acqua di Napoli, quel liquido imbevibile, che dal rubinetto scorre ogni giorno di un colore diverso, con una concentrazione di nitrati fino a 4 volte superiore al limite massimo ammesso (Rapporto ecosistema urbano 2004 di Legambiente), i cittadini dovranno pagarlo oro, perché dei privati si arricchiscano. La signora Iervolino ha ripetuto la parola “pace” decine di volte durante il suo “comizio” di piazza Dante. Pace, pace, pace. Marcella Boccia ed Alessandro Sommella hanno deciso, così, di abbandonare il corteo, per protesta.

“Io stimo molto la Comunità di Sant’Egidio – dichiara la poetessa Marcella Boccia -. Avevo accettato con piacere l’invito a prender parte alla manifestazione pacifista di Capodanno, ma l’intervento del sindaco Iervolino mi ha dimostrato quanta ipocrisia vi sia nelle parole dei politici che non fanno altro che pubblicizzare sé stessi anche quando parlano di pace. “La pace”, “la pace”, continuava a ripetere, pronunciandola “pasce”, ed io osservavo, sotto la pioggia, i cartelli con le scritte “Palestina”, e, più in là, “Israele”. Pace, pace. D’ora in poi darei una multa di un milione di euro ai politici che usano a sproposito la parola “pace”, come quando al nostro governo si usa la definizione di “costruttori di pace” perché non si vuol chiamare i guerrafondai col loro nome. Guerrafondai! E’ così semplice! Guerrafondai. Punto e basta! Perché stuprare le parole? La parola è magia, va usata in modo corretto. Il sindaco di Napoli sa benissimo che in questi giorni ci sono cittadini che si privano del cibo per protestare contro la sua decisione, antidemocratica e malavitosa, di privatizzare l’acqua. Lo sa perché riceve i nostri comunicati stampa. Prima di parlare di pace nel mondo, si occupi di lasciare in pace i cittadini che governa!”.

Angelica Angelini 02.01.06 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, complimenti come sempre per il semplice motivo di esistere...
Provo con te, forse e' l'ultimo disperato tentativo che mi resta, dopo aver provato per mesi e mesi a contattare giornalisti, giornali, canali televisivi e dopo aver addirittura scritto alla Presidenza della Repubblica Italiana. Verso la fine di Febbraio 2004 sono stato letteralmente buttato fuori di casa mia ( dopo averci passato sette anni della mia vita ed in possesso di regolare contratto) da parte di dieci delinquenti armati di mazze e di bastoni e con l'aiuto della Polizia di Stato Italiana di stanza a Secondigliano. Ho scritto tutto in un mio blog personale diviso in tre sezioni e spero al piu' presto in una quarta: www.diecidita.blogs.it www.altredieci.blogs.it e www.trentatre.blogs.it Invito tutti a leggere e a farsi una certa idea su cio' che accade in Italia. Poi nessuno si lamenti se i giovani, nello schifo piu' totale, si levano dalle palle e vanno a cercare fortuna altrove. C'e' ancora chi si meraviglia?!? Ma va la!!! Comunque vi prego di cuore di leggere e di riflettere, non c'e' odio ne disprezzo, e' soltanto lo schifo piu' totale. Nient'altro. C. J. G. Londra Uk Lunedi 28 Novembre 2005 h 13:35

Clinton Jason Giannolo 28.11.05 14:34| 
 |
Rispondi al commento

non credo piu'nella politica non credo piu' nella religione credo nel danaro che c'e'nella politica credo nel danaro che c'e' nella relegione ora credo solo nel danaro che disprezzo

lorella pinas 25.11.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

aiutatemi a capire come acquistare credito su snipe,non so l'inglese, Grazie beppe sei tu il vero miracolo italiano ciao

Postato da: De Cosmis Valerio il 12.11.05 17:30

CAro Valerio ( anche se non ti conosco) approfito
del tuo appello per mettere in risalto le solite ingiustizie -
E' allo stato attuale praticamente inutile telefonare con SKype (io ho acquistato un credito e 10 minuti di conversazione mi sono costati 5 euro ) hanno cambiato le tariffe - per utilizzare SKYpe out c'e' bisogno di usare le linee della TELECOM che ha aumentato le tariffe credo ( visto quello che mi hanno tolto dal credito).

MORALE : appena accortisi della falla hanno tappato il buco ...... -
un consiglio vai sul sito ELITEL.it usa la telefonia a banda larga a tariffe decisamente basse - e freghi la Telecom -

Francesco Sabatino 21.11.05 00:58| 
 |
Rispondi al commento

1 bicchiere d'acqua del RUBINETTO al bar del TEATRO PARIOLI in roma, costa € 0.50.......dai da bere agli assetati...... credo che gli assetati sono loro.........

massimo detomaso 16.11.05 09:30| 
 |
Rispondi al commento

A Napoli sei stato grande caro Beppe, Come sempre ,questa città ricca di contraddizioni e giocata tra le azioni dei più prepotenti che credono di avere in mano la vita degli altri e l'umiltà di chi sa " arrangiarsi" in questa giungla di mille problemi e difficoltà sempre meno raccontati da chi ha il potere di sanarli...
Una città però di tradizioni culturali e aristiche che la rendono UNICA, .. UNICA come la sua gente che grida verità e apprezza chi le sa racontare come Te , Beppe, con intelligenza e coraggio, con la volontà di chi si pone come scopo diffondere la conoscenza per una maggiore trasparenza, per combattere l'ignoranza che diffonde volutamente il mondo di questi pochi emeriti uomini che detengono il potere!!
Grazie a te , siamo tutti uniti con te nella lotta al monopolio delle informazioni, del calpestamento dei dirittiumani e del nostro ambiente subordinato alle leggi economiche di auesto sistema di MERDA!!
Grazie a te e a tutte le persone vere e coraggiose come te...
Giuseppe- un napoletano che ama la sua città per le cose belle e quelle brutte che se lottiamo possiamo tentare di modificare un saluto forte da un tuo grande Ammiratore...

Giuseppe Cafariello 16.11.05 01:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il film di Polanski Oliver Twist. Quando da bambina lessi il libro piansi per i dolori del piccolo Oliver, oggi quei dolori sembrano inezie difronte ad altri nuovi cui i bambini sono sottoposti. I cattivi di allora non toglievano ai bambini gli occhi o l'innocenza per rivenderli.Oliver oggi sembra solo un bambino fortunato

Gina D'Amato 12.11.05 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Padre Alex e Grillo sono due grandi. Il primo è il più laico tra i preti e testimone autentico del Vangelo; il secondo, è il più cristiano tra i laici - anche se non lo sà -, un vero predicatore laico . Non credo che, se potevano dire qualcosa, inerentemente all'acqua di Napoli,e non l'hanno detto, l'abbiano fatto per viltà o perchè condizionati. Credo che abbia prevalso il loro buon senso. La loro denuncia è stata comunque fatta dai giornali e da questo blog.
Pace, Alfredo

Alfredo Tortorella 12.11.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Padre Alex e Grillo sono due grandi. Il primo è il più laico tra i preti e testimone autentico del Vangelo; il secondo, è il più cristiano tra i laici - anche se non lo sà -, un vero predicatore laico . Non credo che, se potevano dire qualcosa, inerentemente all'acqua di Napoli,e non l'hanno detto, l'abbiano fatto per viltà o perchè condizionati. Credo che abbia prevalso il loro buon senso. La loro denuncia è stata comunque fatta dai giornali e da questo blog.
Pace, Alfredo.

Alfredo Tortorella 12.11.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Padre Alex e Grillo sono due grandi. Il primo è il più laico tra i preti e testimone autentico del Vangelo; il secondo, è il più cristiano tra i laici - anche se non lo sà -, un vero predicatore laico . Non credo che, se potevano dire qualcosa, inerentemente all'acqua di Napoli,e non l'hanno detto, l'abbiano fatto per viltà o perchè condizionati. Credo che abbia prevalso il loro buon senso. La loro denuncia è stata comunque fatta dai giornali e da questo blog.
Pace, Alfredo.

Alfredo Tortorella 12.11.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe grillo ho appena visto il filmato di rai news 24 sull'uso indiscriminato di armi chimiche a fallugia, ho visto i corpi di bambini bruciati di gente innoccente morta secondo mè solo per la ricchezza dell'america. La mia domanda è ma il nostro presidente del lconsiglio che sicuramente lo ha visto non prova vergognia ad essere complice di un assassino?
Io sono papà di una bimba di tre anni e non sò come risponderò a mia figlia quando magari a 18 o 20 anni anche lei vedra questo video e mi chiedera come abbiamo potuto permettere che l'italia un paese civile partecipasse a un tale massacro. Capirai sicuramente le parole di un padre che vede una famiglia distrutta a quel modo sono siceramente arrabiato basta alla guerra, basta all'ignoranza di chi non si oppone a tutto cio, basta.

danilo motta 12.11.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe pernche' non sei andato dal molleggiato...non ti ha invitato?

marco albanese 12.11.05 17:33| 
 |
Rispondi al commento

aiutatemi a capire come acquistare credito su snipe,non so l'inglese, Grazie beppe sei tu il vero miracolo italiano ciao

De Cosmis Valerio 12.11.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Condannato a morte con sentenza esecutiva per il giorno 13 dicembre 2005 dallo stato della California.
Dopo 24 anni di braccio della morte ed essersi sempre dichiarato innocente vorremmo ora la grazia, ed in seguito giustizia.
Premiato da Bush nel 2004 “per avere dimostrato, attraverso molteplici opere di bene dietro le sbarre, il carattere eccezionale dell’America”.
Cinque volte candidato al Nobel per la Pace
Quattro volte candidato al Nobel per la Letteratura

Vorremmo mandare al governatore della California questo tipo di messaggio:

Dear Governor Schwarzenegger: Please do not allow the execution of Stanley Tookie Williams. There are facts about his case that show that racial injustices have taken place. He is one ex-gang member that can reach the gang kids and help them turn their lives around. Don't lose him! The teens of today desperately need his kind of approach and knowledge in the reality of street gang life so they can make life-saving, better choices. I know you care about youth, Governor. Please support our youth by granting clemency to Mr. Williams.

Governor
Arnold Schwarzenegger State Capitol Building Sacramento, CA 95814Dear Governor Schwarzenegger: Please do not allow the execution of Stanley Tookie Williams. There are facts about his case that show that racial injustices have taken place. He is one ex-gang member that can reach the gang kids and help them turn their lives around. Don't lose him! The teens of today desperately need his kind of approach and knowledge in the reality of street gang life so they can make life-saving, better choices. I know you care about youth, Governor. Please support our youth by granting clemency to Mr. Williams.

Governor
Arnold Schwarzenegger State Capitol Building Sacramento, CA 95814

Max Caramani 12.11.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, mi chiamo cristiana e ho 16 anni. sono semplicemente una napoletana indignata di tutto quello che è successo. con la mia scuola stiamo cercando di formare un comitato contro la privatizzazione di un bene fondamentale come l'acqua. è qualcosa che anche ad una ragazza di 16 anni fa paura. vedere la nostra risorsa primaria nella mani di aziende private che ci terranno in pugno, fa rabbrividire al solo pensiero. inoltre non c'è un minimo di assistenza dal comune che anzi appoggia questa decisione. ho 16 anni eppure ho paura, paura di quello che può succedere, paura di non essere tutelata da chi ne ha il dovere, paura di vedere me e i miei familiari vivere in un mondo che fa terrore. e la censura applicata al tuo spettacolo, e tutta questa ignoranza sull'argomento, rendono la mia paura reale. alex zanotelli è venuto anche a scuola mia ( all'alberti ) per provare a spiegare la situazione critica, ma purtroppo la fiammella non ha attecchito. solo pochi di noi portano avanti questa lotta. pochi, ma forti.
grazie per questo spazio dove possiamo sfogarci con qualcuno.
continua così

cristiana chiaese 12.11.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Tra poco questo post sparirà dalla vista di tutti e cadrà nel dimenticatoio del Grillo (sgrillato a questo punto) nazionale. Peccato un altra delusione da chi pensi sia un giusto... Grillo :( Lo so che quelli sono cattivoni veri (parlo di chi ti ha consigliato di non parlare), ma pensa a chi combatte e muore per le sue idee. La camorra avrà anche una fine, bisogna combattere.

Alfonso Mormile 11.11.05 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Ho spento ora la televisione dopo aver visto una puntata di primo piano in cui si parlava del bombardamento di falluja. Siamo andati in Iraq per cercare le cosidette armi di distruzione di massa, non le abbiamo trovate, dopodichè abbiamo pensato bene di utilizzarle noi le armi di distruzione di massa! Bombardando una citta e uccidendo oltre ai terroristi, cittadini inermi, bruciando centinaia e centinaia di donne e bambini innocenti.

Mi domando dove sia la logica in tutto questo?

Ringrazio i giornalisti di Rainews 24 che ci hanno riportato alla realtà, la guerra nel tg delle 20 sembra un videogioco, vedi il caccia che va a bombardare, ti dicono che le sue bombe sono intelligenti che "fanno meno male". Basta!!!
Diamoci una svegliata quando ci dicono queste cavolate, alziamoci e spengiamo la televisione.

Sono daccordo con te Beppe, Bush andrebbe processato insieme a Saddam, avrebbero tutti e due gli stessi capi di accusa, tra i quali il bombardamento indiscriminato di civili inermi con armi di distruzione di massa!

Lorenzo

Lorenzo Migno 11.11.05 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Ho spento ora la televisione dopo aver visto una puntata di primo piano in cui si parlava del bombardamento di falluja. Siamo andati in Iraq per cercare le cosidette armi di distruzione di massa, non le abbiamo trovate, dopodichè abbiamo pensato bene di utilizzarle noi le armi di distruzione di massa! Bombardando una citta e uccidendo oltre ai terroristi, cittadini inermi, bruciando centinaia e centinaia di donne e bambini innocenti.

Mi domando dove sia la logica in tutto questo?

Ringrazio i giornalisti di Rainews 24 che ci hanno riportato alla realtà, la guerra nel tg delle 20 sembra un videogioco, vedi il caccia che va a bombardare, ti dicono che le sue bombe sono intelligenti che "fanno meno male". Basta!!!
Diamoci una svegliata quando ci dicono queste cavolate, alziamoci e spengiamo la televisione.

Sono daccordo con te Beppe, Bush andrebbe processato insieme a Saddam, avrebbero tutti e due gli stessi capi di accusa, tra i quali il bombardamento indiscriminato di civili inermi con armi di distruzione di massa!

Lorenzo

Lorenzo Migno 11.11.05 23:39| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe ,ti conosco da bambino e sei sempre lo stesso , mi dispiace solo che non potrò mai conoscerti di persona ma se ti vedo in tv sono contento lo stesso . Vorrei ,se fosse possibile rivederti sulle nostre reti ma so che questo per me è un sogno perchè in questo paese c'e'tutto tranne che la libertà di poter dire quello che pensi e di far conoscere a tutti le cose così come sono .
L'acqua diventerà in un prossimo futuro come il petrolio e qualcuno ci fara la guerra solo per portare un po' di democrazia (visto che non c'e'), per poi prendersi qualche .... pozzo di acqua.
saluti cordiali Beppe
A presto rivederti in tv(spero ) al posto del nano

stigliano antonello 11.11.05 22:58| 
 |
Rispondi al commento

ciao mi chiamo Gianni evi mando questa segnalazione per parlarvi di un problema che sta riguardando l' intera Val di Susa.Il progetto sull' alta velocita colpisce la Val di Susa in modo particolare per i rischi che causerebbe quest' ultima con il suo passaggio sul nostro territorio essendo costituito nella bassa valle da amianto e piu in su da uranio, inoltre e stato lanciato piu volt, in svariate assemblee da innumerevoli oncologi, il tremendo rischio che si avrebbe nello smuovere suddetti elementi.Nonostante un intera valle che si opppone a questo progetto,il mondo politico sembra ignorare completamente questa volonta spinto forse dagli enormi interessi che vi sono in essa ( Vedi sovvenzioni dell' UE ).Spero che voi vogliate prendere in considerazione questa mia comunicazione o almeno farla comparire nel vostro sito come esempio lampante per far capire come sia ormai diventata la popolazione a servire lo stato e non viceversa.Vi ringrazio e alla prossima. P.S. il ministro Lunardi per fine di questo mese ha dato il via libera ai lavori di sondaggio.

BIANCO GIOVANNI 11.11.05 21:44| 
 |
Rispondi al commento

ciao mi chiamo Gianni evi mando questa segnalazione per parlarvi di un problema che sta riguardando l' intera Val di Susa.Il progetto sull' alta velocita colpisce la Val di Susa in modo particolare per i rischi che causerebbe quest' ultima con il suo passaggio sul nostro territorio essendo costituito nella bassa valle da amianto e piu in su da uranio, inoltre e stato lanciato piu volt, in svariate assemblee da innumerevoli oncologi, il tremendo rischio che si avrebbe nello smuovere suddetti elementi.Nonostante un intera valle che si opppone a questo progetto,il mondo politico sembra ignorare completamente questa volonta spinto forse dagli enormi interessi che vi sono in essa ( Vedi sovvenzioni dell' UE ).Spero che voi vogliate prendere in considerazione questa mia comunicazione o almeno farla comparire nel vostro sito come esempio lampante per far capire come sia ormai diventata la popolazione a servire lo stato e non viceversa.Vi ringrazio e alla prossima. P.S. il ministro Lunardi per fine di questo mese ha dato il via libera ai lavori di sondaggio.

BIANCO GIOVANNI 11.11.05 21:41| 
 |
Rispondi al commento

ciao mi chiamo Gianni evi mando questa segnalazione per parlarvi di un problema che sta riguardando l' intera Val di Susa.Il progetto sull' alta velocita colpisce la Val di Susa in modo particolare per i rischi che causerebbe quest' ultima con il suo passaggio sul nostro territorio essendo costituito nella bassa valle da amianto e piu in su da uranio, inoltre e stato lanciato piu volt, in svariate assemblee da innumerevoli oncologi, il tremendo rischio che si avrebbe nello smuovere suddetti elementi.Nonostante un intera valle che si opppone a questo progetto,il mondo politico sembra ignorare completamente questa volonta spinto forse dagli enormi interessi che vi sono in essa ( Vedi sovvenzioni dell' UE ).Spero che voi vogliate prendere in considerazione questa mia comunicazione o almeno farla comparire nel vostro sito come esempio lampante per far capire come sia ormai diventata la popolazione a servire lo stato e non viceversa.Vi ringrazio e alla prossima. P.S. il ministro Lunardi per fine di questo mese ha dato il via libera ai lavori di sondaggio.

BIANCO GIOVANNI 11.11.05 21:39| 
 |
Rispondi al commento

ciao mi chiamo Gianni evi mando questa segnalazione per parlarvi di un problema che sta riguardando l' intera Val di Susa.Il progetto sull' alta velocita colpisce la Val di Susa in modo particolare per i rischi che causerebbe quest' ultima con il suo passaggio sul nostro territorio essendo costituito nella bassa valle da amianto e piu in su da uranio, inoltre e stato lanciato piu volt, in svariate assemblee da innumerevoli oncologi, il tremendo rischio che si avrebbe nello smuovere suddetti elementi.Nonostante un intera valle che si opppone a questo progetto,il mondo politico sembra ignorare completamente questa volonta spinto forse dagli enormi interessi che vi sono in essa ( Vedi sovvenzioni dell' UE ).Spero che voi vogliate prendere in considerazione questa mia comunicazione o almeno farla comparire nel vostro sito come esempio lampante per far capire come sia ormai diventata la popolazione a servire lo stato e non viceversa.Vi ringrazio e alla prossima. P.S. il ministro Lunardi per fine di questo mese ha dato il via libera ai lavori di sondaggio.

BIANCO GIOVANNI 11.11.05 21:38| 
 |
Rispondi al commento

pensionati...se lavorano è un paradosso.si parla tanto di pensioni e di disoccupzione giovanile,quando in italia esiste un fenomeno per molti versi paradossale,e cioè di persone che andate in pensione ,si ripresentano nella stessa sociota e continuano alavorare con le stesse mansioni di prima.A fine mese questi signori percepiscono la pensione ed in più l'importo pattuito con l'ex datore di lavoro. QUESTI PENSIONATI ATTIVI SONO IN SOSTANZA DEI PREDATORI DI MANODOPERA,ed occupano posizioni che dovrebbero andare ai giovani.ho sempre preferito lavorare con un giovane acerbo ma pieno d'entusiasmo che con un pensionato appagato e che lavora perche forse non sa come passare il tempo. ciao beppe.

pinto filippo 11.11.05 21:26| 
 |
Rispondi al commento

pensionati...se lavorano è un paradosso.si parla tanto di pensioni e di disoccupzione giovanile,quando in italia esiste un fenomeno per molti versi paradossale,e cioè di persone che andate in pensione ,si ripresentano nella stessa sociota e continuano alavorare con le stesse mansioni di prima.A fine mese questi signori percepiscono la pensione ed in più l'importo pattuito con l'ex datore di lavoro. QUESTI PENSIONATI ATTIVI SONO IN SOSTANZA DEI PREDATORI DI MANODOPERA,ed occupano posizioni che dovrebbero andare ai giovani.ho sempre preferito lavorare con un giovane acerbo ma pieno d'entusiasmo che con un pensionato appagato e che lavora perche forse non sa come passare il tempo. ciao beppe.

pinto filippo 11.11.05 21:21| 
 |
Rispondi al commento

quando cominciamo a parlare seriamente dello strapotere delle banche? Le quali esercitano un potere immenso non solo sulla vita economica del paese ma anche sulla giustizia e sulla qualità della vita stessa? L'inefficenza di questo sistema monopolistico è il più grave danno alla qualità complessiva della nostra vita e quella delle generazioni future . Al confronto di questo problema i vari tsunami e uragani nonchè fantasiose crisi economiche globali sono un'inezia !

mario cappelli 11.11.05 19:59| 
 |
Rispondi al commento

che bella sorpresa vedere padre Zanotelli sul vs blog.
conosco bene questo omino, soprattutto la sua opera in Kenya.

nel gennaio 2004 ho fatto un viaggio nelle missioni del nord-ovest del Kenya e nei giorni in cui sono stato a Nairobi siamo andati a Korogotcho, credo il piu povero slam dei 100 circa che ci sono a Nairobi.
in questo luogo padre Zanotelli ha "costruito" la sua opera. una scuola per i ragazzi dello slam: asilo e scuola secondaria.
adesso attualmente a prso il suo posto padrfe Alex(non ricordo il cognome purtroppo)...un giovane prete di Cremona, scusatemi il termine..."con due palle cosi"!!!

se per caso rivedra' padre Zanotelli, puo' ricordagli che il gruppo di Don Rinino di Cuneo avra'sempre ben vivo nella memoria l'esempio che lui e Padre Alex ci hanno lasciato in quel pomeriggio indimenticabile.

grazie dello spazio.
complimenti per il vs blog....


ghigo fabrizio 11.11.05 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Avrei una proposta di lavoro per Beppe Grillo. Aspetto un vostro interessamento. Mi potete contattare sull'indirizzo e-mail. Grazie e Arrivederci

Michele Aiello 11.11.05 16:39| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
vorrei sapere il nome del sito da te citato a napoli sopra il quale escono notizie in tempo reale...
checco.c8

Francesco Catalano 11.11.05 13:58| 
 |
Rispondi al commento

La grandezza della Censura Rossa: non far parlare di sé
Beppe Grillo censurato a Napoli in occasione della notte bianca. Ma lui stesso non ne parla.

il Corriere del Mezzogiorno ha presentato in prima pagina un’intervista al comico genovese Beppe Grillo che ha raccontato l’episodio di censura di cui è stato vittima in occasione della notte bianca organizzata a Napoli dalle istituzioni locali sabato 29 ottobre. Addirittura la censura è stata talmente forte che è stato cancellato l’intervento di padre Alex Zanotelli che, secondo il programma, avrebbe dovuto leggere un comunicato del Comitato che si batte contro la privatizzazione del servizio idrico della città. Lo stesso Beppe Grillo è stato esortato, pochi minuti prima dell’inizio dello spettacolo, da due responsabili del comitato organizzativo della serata, a non affrontare il tema sul palco perché si sarebbe prodotto un turbamento nella serata gioiosa e festosa rischiando di politicizzare l’avvenimento.

In poche parole costoro ci vorrebbero far credere di aver invitato Beppe Grillo sul palco di piazza Dante davanti a oltre 100 mila persone per realizzare uno spettacolo che non fosse politico. E Beppe Grillo vorrebbe farci credere di esser rimasto male per l’invito ma di averlo accettato accogliendo la richiesta censoria perché la questione che voleva affrontare attraverso la lettura di quel comunicato non era ritenuta di particolare importanza. In sostanza ci ritroviamo all’improvviso dinanzi personaggi di una ingenuità e di un candore stupefacente, per i quali è sufficiente la benevola raccomandazione proveniente da misteriose stanze dei bottoni per modificare il programma della serata semplicemente perché non ritenuto opportuno. Da chi, poi? Di cosa ha avuto paura l’impavido Beppe Grillo, l’uomo che non si piega dinanzi agli uomini più potenti del pianeta o alle multinazionali, ma che obbedisce quando riceve un semplice consiglio? Cosa spinge lo stesso Grillo a non toccare l’argomento nemmeno sul suo blo

orazio esposito 11.11.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.bloggers.it/lavoratorenetservice/

Marco G. Ravel 11.11.05 01:43| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, ti stimo e ti ammiro, sopratutto per quel bel dono di sintesi ed esposizione immediata dei fatti.
La sera della notte bianca anche io, pur soffrendo leggermente di agorofobia, ero accalcato in piazza dante. Aspettavo l'acqua e son rimasto a bocca asciutta, peccato hai, abbiamo, perso un'occasione-
E' stata davvero una notte in bianco, disorganizzata e arraffazzonata, purtroppo un cattivo tentativo di farsi una pubblicità elettorale, da parte di bass e di ierv.
Il problema di noi uomini è quello di essere sempre di pate, siamo schiavi di questo inutile ed assurdo campanilismo.
In definitiva devo dirti che pur stimandoti tantissimo mi hai davvero deluso, perchè il bavaglio uno non se lo deve mai far mattere, nè dai nemeci nè tanto meno dagli amici.....

FR

Federico Righi 11.11.05 01:30| 
 |
Rispondi al commento

sarò ignorante, ma non ho letto la sua risposta al mio intervento sul fattaccio dell'acqua.
mi sa che sono stato censurato anche io...vabbè, si vede proprio che la sinistra sta per vincere. le rinnovo la mia posizione: come mai a Napoli non è intervenuto sull'acqua?? ci fa talmente scemi da credere alla storia dell'ordine pubblico??? ( io c'ero )la prossima volta non è che le devono dare piazza del plebiscito, ma un pochino più di coraggio per disubbidire alle disposizioni del compagno bassolenin...certo che se dietro la storia della privatizzazione dell'acqua ci fosse stato berlusconi sono sicuro che avrebbe trovato i tempi ed i modi per intervenire sulla questione. altro che fustigatore della mala italia...vergogna!!!!!!!

massimo corvino 11.11.05 01:15| 
 |
Rispondi al commento

la privatizzazione non e' solo un problema del sud vi consiglio di guardare il sito www.bloggers.it/Sondalo e vedrete un fulgido esempio di come la Regione Lombardia sta tutelando le acque in Valtellina,ai margini del Parco Nazionale dello Stelvio non curandosi assolutamente nè della sicurezza nè dell'opinione delle amministrazioni locali e dei cittadini.
come sempre padre Zanotelli arriva sui problemi con molto anticipo.

elisabetta busi 10.11.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, non finiro' mai di ringraziarti, ti stimo e ti ammiro moltissimo!
facci sapere quando, dopo la privatizzazione dell'acqua, riusciranno a privatizzare l'aria che respiriamo (pure inquinata!)
Un abbraccio a padre Alex, grande uomo!
Beppe ti adoro!!!!!!!!!!!!!!

Silvia Ferrario 10.11.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento

FANTASTICO: a via manzoni troneggia il cartellone pubblicitario di Gianfranco Fini che recita:
"IL FUTURO? A DESTRA"
armati di pennarello(come da suggerimento di Beppe Grillo)uno di questi giorni sono sicura che vedrete scritto:
"IL FUTURO? IN FONDO A DESTRA (INT'O'CESS')"

chiara serra 10.11.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

ok, SE leggete, leggete in quest'ordine: prima il terzo intervento, poi il secondo e solo alla fine il primo..giuro che imparerò ad usarlo, sto blog..

chiara serra 10.11.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

alcun problema); immagino che per uno che ci viene la prima volta, magari in quel bordello di incredibili proporzioni che è stata la notte bianca, dev’essere scioccante.Eppure siamo ancora un popolo sensibile, dotato di un’ironia unica che denota grande predisposizione al ragionamento e alla filosofia….abbiamo bisogno di un’ideale concreto..(un IDEALE concreto..è una contraddizione, lo so..l’ennesima!), di qualcuno (come lei, signor Grillo Parlante) che ci spieghi come funzionano veramente le cose, che apra gli occhi a chi ancora, per una questione di comodità, li tiene ben chiusi e pensa solo a tirare avanti, come i muli.
Grazie! (applausi, applausi, fine del comizio)
Chiara

chiara serra 10.11.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

noi),ma assistiamo alla fine di un’epoca, l’epoca del “signore napoletano”, che non aveva uguali da nessun’altra parte. Adesso, in mano a una serie di amministrazioni sbagliate, in mano a gente che non se ne frega più niente, nemmeno di salvare la faccia (e quindi, in proporzione, mangiare su lavori pubblici comunque più o meno realizzati, proposti ecc.), noi ci sentiamo completamente lasciati allo stato brado. Non funziona niente. Trasporti, lavori pubblici (un esempio stupidissimo, uno dei migliaia: il marciapiede di via Cilea al vomero è stato rotto e ricostruito la prima volta ad agosto di quest’anno, e poi adesso, a ottobre, è stato rotto e ricostruito un’altra volta…perché???!! Non si poteva fare tutto il lavoro in un’unica volta?? Che necessità c’era di ricostruirlo la prima volta se quello non sarebbe stato il suo aspetto definitivo??), non c’è impiego.. qui nessuno se ne frega niente di noi, dei giovani che potrebbero costituire la società di domani. Non voglio cercare inutili giustificazioni, ma è ovvio che se non c’è nessuna alternativa per chi non ha niente da perdere, la gente continuerà a vivere di furti, scippi, microcriminalità, e s’integrerà in un sistema alternativo che, almeno nella forma esteriore dei codici di comportamento, sembra garantire più protezione, tutela e cameratismo (ovviamente è solo un’apparenza) del sistema statale vero e proprio. Ormai non si bada manco più a salvare le apparenze, in niente, dico, e se per certi aspetti è molto meglio rispetto a prima (quando le cose si facevano lo stesso ma non alla luce del sole),adesso che è si gioca a carte scoperte non si può più far finta di non vedere quanto siamo caduti in basso. Quando nessuno se ne frega di niente è anarchia, non è più caos! Quasi in tutte le metropoli è così, ma a me interessa qui, la mia città, perché viverci, non so come spiegare, per me che ho 28 anni e ormai sono abituata a come funzionano le cose, è già difficile (anche se fortunatamente non mi ha mai creato alcun

chiara serra 10.11.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, questa è la mia prima volta nel blog!Vorrei parlare di Napoli, la mia città, perché mi sono veramente stancata di sentire commenti negativi, anche se, mi rendo conto, deve fare davvero uno stranissimo effetto al turista che ci viene per la prima volta, preparato al peggio da luoghi comuni, servizi televisivi che ne parlano come se fosse la città più pericolosa del mondo, e..si, anche interviste a chi a stento parla italiano, e personaggi (sempre televisivi) che ci rappresentano come le solite macchiette delle sceneggiate, “sfasulati” (=sfaticati) che non vogliono lavorare e maestri nell’arte di arrangiarsi..
Io sono un giovane architetto, anche se vorrei fare la scrittrice, e sono profondamente innamorata di Napoli, tanto che non riesco (veramente!) a scrivere niente che non sia in qualche modo legato alle dinamiche particolarissime che mi stanno davanti (e tutto intorno a me(!!)), perché tutto ‘sto caos, tutte ‘ste contraddizioni, una volta che ti entrano dentro sono come una malattia..
Ma mi rendo conto che Napoli sta cambiando, e purtroppo cambia in peggio. A parte le trasformazioni fisiche che ha subito nel corso degli ultimi cinquant’anni (a cui, in minima parte, stanno cercando di rimediare..troppo tardi e negli aspetti meno essenziali..pensate che l’idea dell’europa unita risale in nuce tipo agli anni ’30..e la capitale proposta al tempo fu quell’enorme giardino che era Napoli), le trasformazioni più negative interessano la gente, purtroppo, la gente che è sempre stata l’anima di una delle città più belle del mondo (che a ogni curva ti lascia senza fiato).
Storicamente, essendo un popolo soggetto a dominazioni per gran parte della sua storia, il napoletano è stato sempre un po’ furbetto ma di cuore, incarnato perfettamente dalla maschera di Pulcinella, un ladruncolo che appena può frega il padrone, ma che aiuta chi sta “inguaiato” come lui..ora, chissà, sarà per il passaggio generazionale (in cui ha perso qualcosa l’Italia intera, non solo

chiara serra 10.11.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

ricordiamoci che peggio del centrodestra c'è solo il centrosinistra.
provare per credere, nonostante che nel centrodestra faccia finta di esserci il casini del caltagirone.
in compenso se avremo il centrosinistra, con i casini che sta facendo e facendo vedere, leggete cosa ne dice il compagno Salvi, tanto per fare un esempio, finiremo per ritornare alla dittatura per un minimo di ordine.
ma a quella di Stalin, grande nostro padre spirituale
ciao beppe,sei un gran simpatico. ho acquistato il tuo dvd e ieri sera me lo sono visto tutto. uno spettacolo.
toto

gianantonio calderara 10.11.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Pensa che oltre a pagare l'acqua, noi in Provincia di Caserta abbiamo pagato per dei depuraratori che non hanno mai funzionato, e così via a tanti ricorsi...
Ne approfitto per segnalarti il nostro blog www.dscapua.it sul quale abbiamo affrontato anche alcuni argomenti da te affrontati, con commenti che ti citano.

Luca Pennacchia 10.11.05 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Acqua, nuovo avvertimento Ue all'Italia
Continuano i "successi" italiani in ambito ambientale nell'Europa, dopo le varie censure su numerosi argomenti, tra i quali il progetto e l'appalto del corridoio tirrenico meridionale, e’ la volta del mancato adempimento sulla direttiva quadro per l'acqua. Nel particolare l'Italia non ha individuato i distretti idrografici entro la scadenza di giugno scorso imposta dalla Ue, per garantire la qualita’ di tutte le risorse idriche.

Altra inadempienza italiana non aver comunicato gli studi ambientali sullo stato attuale delle risorse di acqua. In provincia di Latina il problema della tutela delle acque e’ sempre di attualita’ e la gestione pubblica dell'acqua pubblica e’ al centro di tutte le discussioni politiche, crisi amministrative comunali e provin ciali, spartizione di incarichi, proteste di migliaia di cittadini, ricorsi di privati e di associazioni di categoria e dei consumatori.

Chris Gretti 10.11.05 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapevate che le ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSA le ha usate e le sta tutt'ora usando
l'amministrazione Bush contro la popolazione irakena?
Dire che gli Stati Uniti in Iraq si stanno comportando come a suo tempo si è comportata
la Germania nazista in Europa settant'anni fà è forse troppo?
Questa non è una guerra, è un omicidio di massa dove chi non ha difese è il primo a morire.
NOI, come STATO ITALIANO, abbiamo aiutato e coperto questo omicidio di massa.
Io mi sono rotto i coglioni di vedere Bruno Vespa che dedica le sue puntate alla
"Maleducazione degli italiani a tavola", al ballo, allla chirurgia plastica, ai calendari
e poi di dover scaricare (grazie al tuo BLOG, Beppe!) e vedere un filmato del genere:

http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp

E pensare che il referendum di giugno l'hanno vinto quelli "a favore della vita per l'embrione",
e tra questi, un nome solo come emblema: Giuliano Ferrara, forte sostenitore di Bush e
della sua guerra.
Se Gesù Cristo tornasse in mezzo a noi oggi, questo tipo di "cristiani" lo farebbero fuori a sprangate.
Almeno due caratteristiche servono a distinguere un essere umano da una bestia:
il senso dell'orrore ed il senso della vergogna.
Io le sto provando entrambe.

Stefano

Stefano Ballarini 10.11.05 09:34| 
 |
Rispondi al commento

totò docet


E questa sarebbe la svolta a sinistra? Ma mi faccia il piacere!

Svolti a destra e prenda il treno!

maria muscarà 10.11.05 01:08| 
 |
Rispondi al commento

Credo ke il problema dell acqua sia uno dei piu nascosti dei piu " non detti "....... Almeno al telegiornale non se ne sente parlare :...non mi sorprende questo ma mi fa molta paura...... BEPPE ho visto il tuo spettacolo qualche tempo fa e t assicuro che credo che sei il CONTENITORE DELL INFORMAZIONE PULITA

Muriel Della Valle 09.11.05 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Ormai è una barzelletta questo post di Grillo.

Alfonso Mormile 09.11.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BUONASERA A TUTTI ,HO LETTO UN POCO ALCUNI INTERVENTI ,SENZA OFFENDERE, SE UNO SI
" VUOLE INFORMARE " CON LA TECNOLOGIA CHE NOI
ABBIAMO ( INTERNET )LO PUO'FARE LIBERAMENTE COLLEGANDOSI AL BLOG DI NAPOLI CI SONO AGGIORNAMENTI DELL'ANDAMENTO DELLA QUESTIONE PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA .CHE SECONDO ME E' UN'OFFESA PER L'UMANITA'. CERCHIAMO NEL NOSTRO PICCOLO DI RIMANERE NELLA DISCUSSIONE . CIAO A TUTTI PIETRO

pietro romano 09.11.05 19:52| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BUONASERA A TUTTI ,HO LETTO UN POCO ALCUNI INTERVENTI ,SENZA OFFENDERE, SE UNO SI
" VUOLE INFORMARE " CON LA TECNOLOGIA CHE NOI
ABBIAMO ( INTERNET )LO PUO'FARE LIBERAMENTE COLLEGANDOSI AL BLOG DI NAPOLI CI SONO AGGIORNAMENTI DELL'ANDAMENTO DELLA QUESTIONE PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA .CHE SECONDO ME E' UN'OFFESA PER L'UMANITA'. CERCHIAMO NEL NOSTRO PICCOLO DI RIMANERE NELLA DISCUSSIONE . CIAO A TUTTI PIETRO

pietro romano 09.11.05 19:46| 
 |
Rispondi al commento

vorrei condividere con voi una frase che mi disse Padre Zanotelli quando lo incontrai durante una conferenza all'Università di Siena.
E' semplice e disarmante come chi la disse:
LE PERSONE NON SI INCONTRANO MAI PER CASO

Giorgia Scienza 09.11.05 17:30| 
 |
Rispondi al commento

io padre zanotelli l'ho ascoltatao qualche anno fa, sempre in piazza dante, in occasione di una manifestazione contro l'imminente guerra in iraq quando abbiamo fatto una fiaccolata contro la guerra.
in quell'occasione c'era il sindaco iervolino che evidentemente per motivi politici aveva convenienza nello stare dov'era, ora invece padre zanotelli viene tenuto lontano dalle piazze. quando l'ho ascoltatao allora mi ha emozionato molto: lucido, realista, intelligente.

vittoria potocnjak 09.11.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare a tutti bloggers, a Beppe e allo staff questo sito.

http://www.utopie.it/sviluppo_umano/indice_di_sviluppo_umano.htm

Marco Pigliapoco 09.11.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Salud, dinero y amor.

Con cariño para todos mis hermanos Italianos.

Julio Romano 09.11.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE BEPPE PER QUANTO STAI FACENDO PER NAPOLI E PER RESTITUIRE DIGNITA' A QUESTA MARTORIATA ITALIA.

Giuseppe Balsamo 09.11.05 00:04| 
 |
Rispondi al commento

ma Buon Dio, vogliamo capirlo o no che il Sig, BEPPE GRILLO è come Celentano, Bonolis ecc: con la loro parlantina sciolta ci dicono quello che ci piace sentirci dire, si fanno apgare lautamente per dirlo, tacciono le cose che conviene loro, e ci prendono tutti per COGLIONI, coglioni che non SIAMO ALTRO, mandiamoli a quel paese insieme a Berlusca, Previsti, MAstella E c.

franco silvestri 08.11.05 23:03| 
 |
Rispondi al commento

-Quando Gesù lo vide (Ratzinger???), disse:
«Quant'è difficile, per coloro che possiedono ricchezze entrare nel regno di Dio.
E' più facile per un cammello passare per la cruna di un ago che per un ricco entrare nel regno di Dio!»-
.


Papa Benedetto XVI è griffato Prada!!!
Il rappresentante di Dio sulla Terra non è mai stato così trendy!!!

Viene da pensare che se solo con queste calzature è lecito intraprendere le vie del Signore,
quanto sarà improbabile per gli scalzi miseri dell'Africa avere accesso al paradiso???
-------------------
vedi foto a
http://guerrillaradio.iobloggo.com/
---------------

alessandra arrigoni 08.11.05 20:45| 
 |
Rispondi al commento

x voi che vi sdegnate tanto per l'"imprecisione" di Grillo, e lamentate le "poche righe" di commenti:
sembra proprio che a parlare sia capace chiunque, ma quello che lascia il segno è un impegno costante, onesto, senza sosta come quello che vedo da sempre in Grillo, da molto prima che in questo sito, che pure è eccezionale. Voi a parte sdegnarvi e chiaccherare cosa fate?
L'Italia ne ha piene ne orecchie di bla bla


roberta zanetti 08.11.05 19:14| 
 |
Rispondi al commento

pardon

maria muscarà 08.11.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

padre zanotelli vive a napoli ed ha incontri con la gente in una chiesa della sanità
ed è li' che il miracolo si compie, questo piccolo uomo, lo senti parlare, e ti accorgi che se gesu' ha una voce quella è la sua

maria muscarà 08.11.05 18:53| 
 |
Rispondi al commento

padre zanotelli vive a napoli ed ha incontri con la gente in una chiesa della sanità
ed è li' che il miracolo si compie, questo piccolo uomo, lo senti parlare, e ti accorgi che se gesu' ha una voce quella è la sua

maria muscarà 08.11.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

padre zanotelli vive a napoli ed ha incontri con la gente in una chiesa della sanità
ed è li' che il miracolo si compie, questo piccolo uomo, lo senti parlare, e ti accorgi che se gesu' ha una voce quella è la sua

maria muscarà 08.11.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Solo per dire che ho avuto la fortuna di incontrare Padre Zanotelli ed ogni volta che ripenso a quell'incontro avvenuto in una picoola bottega di Roma, dove Zanotelli parlava ad un pubblico di circa trenta persone, mi vengono i brividi per l'emozione provata. Io quando lo racconto a qualcuno cerco di far capire che è stata una delle rare volte nella mia vita che ho sentito delle parole uscire contemporaneamente dal cervello e dal cuore, così si esprime Alex Zanotelli. Vorrei che tutti potessero aver la possibilità di ascoltare le idee di questo prete di confine o forse la parola giusta sarebbe di confino. Spero che mia sorella che ha diciotto anni possa un giorno ascoltarlo, spero che i miei nonni che hanno settant'anni suonati possano un giorno ascoltarlo, voglio Padre Zanotelli in televisione a fare il messaggio alla nazione per l'anno nuovo! Ma la realtà è che io l'ho incontrato a Roma alla Bottega Della Soliderietà che parlava ad una platea di trenta persone. Beppe dove potrò ascoltare Zanotelli ancora una volta?

Matteo Monticelli 08.11.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Il GRILLO SPARLANTE
Mandato da Il Legno Storto Lunedì, 07 Novembre 2005, 18:00.

GRILLO RIVEDI UN ATTIMO QUESTO ARTICOLO GRAZIE
www.legnostorto.com/node.php?id=37024

Tommaso Rea Commentatore in marcia al V2day 08.11.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

A VOLTE MI VERGOGNO DI ESSERE CAMPANO.
MA SENTO IN MANIERA FORTE DI ESSERLO.
COZZOLINO E BASSOLINO LO SONO ANCHE LORO!!!!!
PURTROPPO......

Antonio Corcione 08.11.05 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Acqua:
Ancora e' vivo in me il ricordo vivo dell'acqua dal getto irruento, ghiacciata e da un sapore indescrivibile che scendeva dal rubinetto della nostra casa di Belluno. Era la prima cosa che facevo quando arrivavo da Roma.
Nel ruscello di confine pescavamo i gamberi d'acqua dolce.
La mia bisnonna aveva fatto fare i lavori per approvvigionare la nostra e la casa dei contadini. In piu' per sano spirito sociale aveva fatto fare una fontana , giu' in basso su via monte grappa , non lontano da casa Buzzati. Ancora alcuni vecchi contadini si ricordano dell'acqua per tutti della signora Pertile.
Un giorno venne l'acqudotto. Obbligo per tutti ad allacciarsi e pagare.
Per la salute e la sicurezza questo ed altro, celo assicurano le autorita'.
Da quell'anno l'acqua scende moscia e calda ed ogni estate per almeno 15 giorni non e' potabile per inquinamento.
Nel ruscello si sono allacciati con una fogna e i gamberetti invece di morire nella pentola si sono estinti,come per i Curdi di Saddam.
Ora lavoro a New Haven nel Connecticut qui le acque del fiume sono state devastate dalla GE per costurire una centrale elettrica, i fondali sono pieni di mercurio e piombo e siccome il costo della bonifica sarebbe troppo alto hanno venduto la centrale di societa' in socita' lasciando le cose cosi'.
Ponza, la Sicilia , Fiuggi....terzomondo e paesi evoluti, comunque chi ha potere gestisce l'acqua, la sua disponibilita'e la sua qualita' e ha caro prezzo.
La mia bisnonna non aveva capito nulla.
Poco tempo fa ho saputo che a Belluno c'e' uno spaventoso incremento di demeza senile, sono un medico e ricercatore, so che e' solo un'impressione probabilmente suggestiva.
Certo e' curioso che quella zona fosse nota per i vecchietti attivi e arzilli.
Grazie e....acqua in bocca!
Dr. Gabriele Urban

Gabriele Urban 08.11.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Strage di Falluja:
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/default_02112005.asp

Marco Panzetti 08.11.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Strage di Falluja:
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/default_02112005.asp

Marco Panzetti 08.11.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

CIAO VORREI RISPONDERE A IRENE, PIU'CHE RISPONDERELE VORREI CHIEDERLE, QUALE FILM HA VISTO A NAPOLI PER LA NOTTE BIANCA, LE RAPINE, GLI SCIPPI, GLI AUTOBUS SVENTRATI VISTO CHE IO ERO LI' PRESENTE COME TUTTI I NAPOLETANI CHE VOLEVANO DIVERTIRSI E LE SCENE APOCALITTICHE DA LEI DESCRITTE NON CI SONO STATE. LEI FORSE SI ASPETTAVA CHE SUCCEDESSERO QUELLE COSE MA MI DISPIACE PER TE ,CARA IRENE I NAPOLETANI HANNO DIMOSTRATO DI SAPERSI COMPORTARE E FINALMEWNTE CI SIAMO GODUTI LA CITTA' IN UNA NOTTE DI OTTOBRE

LUISA TOMEI 08.11.05 14:36| 
 |
Rispondi al commento

CIAO VORREI RISPONDERE A IRENE, PIU'CHE RISPONDERELE VORREI CHIEDERLE, QUALE FILM HA VISTO A NAPOLI PER LA NOTTE BIANCA, LE RAPINE, GLI SCIPPI, GLI AUTOBUS SVENTRATI VISTO CHE IO ERO LI' PRESENTE COME TUTTI I NAPOLETANI CHE VOLEVANO DIVERTIRSI E LE SCENE APOCALITTICHE DA LEI DESCRITTE NON CI SONO STATE. LEI FORSE SI ASPETTAVA CHE SUCCEDESSERO QUELLE COSE MA MI DISPIACE PER TE ,CARA IRENE I NAPOLETANI HANNO DIMOSTRATO DI SAPERSI COMPORTARE E FINALMEWNTE CI SIAMO GODUTI LA CITTA' IN UNA NOTTE DI OTTOBRE

LUISA TOMEI 08.11.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

ciao caro beppe tu fai bene ad aprirci gli occhi contro tutto e a tutti,ma spero che veramente tu un domani troverai lo stesso ardore contro gli eventuali errori-orrori del governo di sinstra (casomai ce ne3 fossero).quello che piu mi preme e' il fatto che purtroppo siamo tornati indietro conil tempo anzi come se si fosse fermato i contendenti sono gli stessi anzi mi sembrano piu giovani addirittura.ma veramente possiamo credere piu a queste stesse persone.ma riflettiamci un po di piu. caro beppe frse molte persone come me ormai hanno perso la fiducia nella politica perche alla fina si dice che il parlamento e' la nostra espressione ma le leggi se le fanno loro enoi dobbiamo solo starci.in questi giorni si e' sentito di una riduzione dei loro invidiabili stipendi di soldi che prendono come spese di canc. solodi che servono per i collaboratori che molti non hanno ma questo come lo chiameresti se per piacere ci delucidi tu su questo argomentograzie. ah posso ricordarti di un altro presentatore che tempo fa conduceva una trasm. intit. aria pulita (poletti si chiama il conduttore) ma tu lo conoscevi e se sai quqlcosa in merito se si puo sapere che fine ha fatto sai la trasm. era veramente forte cia si gruoss fatt senti

franco CIPRIANO 08.11.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento

ciao caro beppe tu fai bene ad aprirci gli occhi contro tutto e a tutti,ma spero che veramente tu un domani troverai lo stesso ardore contro gli eventuali errori-orrori del governo di sinstra (casomai ce ne3 fossero).quello che piu mi preme e' il fatto che purtroppo siamo tornati indietro conil tempo anzi come se si fosse fermato i contendenti sono gli stessi anzi mi sembrano piu giovani addirittura.ma veramente possiamo credere piu a queste stesse persone.ma riflettiamci un po di piu. caro beppe frse molte persone come me ormai hanno perso la fiducia nella politica perche alla fina si dice che il parlamento e' la nostra espressione ma le leggi se le fanno loro enoi dobbiamo solo starci.in questi giorni si e' sentito di una riduzione dei loro invidiabili stipendi di soldi che prendono come spese di canc. solodi che servono per i collaboratori che molti non hanno ma questo come lo chiameresti se per piacere ci delucidi tu su questo argomentograzie. ah posso ricordarti di un altro presentatore che tempo fa conduceva una trasm. intit. aria pulita (poletti si chiama il conduttore) ma tu lo conoscevi e se sai quqlcosa in merito se si puo sapere che fine ha fatto sai la trasm. era veramente forte cia si gruoss fatt senti

franco CIPRIANO 08.11.05 12:55| 
 |
Rispondi al commento

sono anni che la sinistra ha in mano la Campania e soprattutto napoli.. i risultati sono sotto gli occhi di tutti, quindi non aggiungerò commenti per evitare il solito "sei un berlusconiano fascista di me7da"

saluti a tutti

emiliano sanguigni 08.11.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Beppe:

BASTA DIRE CAZZATE sull'HIV e L'AIDS.

Informati, leggi ma forse non hai il coraggio di toccare le multinazionali dell'AIDS perchè anche tu hai un prezzo e a comando ubbidisci al potere delle case farmaceutiche

IL VIRUS INVENTATO. BALDINI E CASTOLDI EDITORI DI PETER H: DUESBERG WWW.DUESBERG.COM

GRILLO QUANTO TI PAGANO PER NON PARLARE DELLA TRUFFA DELL'HIV E DELL'AIDS?

nato.libero@gmail.com

Anacleto Perspicace 08.11.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Caio Beppe ed a tutti quanti.
Riguardo all'acqua, ed aggiungerei anche sanità energia e comunicazione, mi ritengo di idee piuttosto "comuniste", nel senso che il pubblico dovrebbe gestirle. Sono risorse fondamentali per la nostra vita. In particolare l'acqua non dev'essere gestita dai privati. Se non ricordo male una delle ragioni che hanno impoverito e reso la Sicilia terra di perdurante feudalesimo e sotto-sviluppo è stata la gestione in mano ai latifondisti dei pozzi.

Paolo

Paolo Borin 08.11.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Nella "nottebianca" a Napoli a largo san Martino c'era Renato Carpentieri alle 23 in uno splendido atto unico; a mano a mano che si scendeva da San Martino c'era lo schifo dello schifo(unica eccezione Lorenzo Hengeller, un pianista straordinario;a Piazza Fanzago(detta dai più Piazza Bernini)due chitarristi ignobili che cantavano e suonavano(peraltro malissimo)canzoni di una banalità e di una volgarità sorprendenti...
La mia speranza era di Vederti, Beppe...ma...
vai avanti per tutti, anche per chi non ha coraggio...
FIRMATO: un elettore di Berlusconi (pentito)
Accidenti a me!!!

guido matacena 08.11.05 08:59| 
 |
Rispondi al commento

A tutti gli amici del blog, informatevi e informate tutte le persone che conoscete sul:
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
SIGNORAGGIO
...Beppe non fare il furbo e dilla tutta sul SIGNORAGGIO, TI osserviamo...

Donato Verrengia 08.11.05 00:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Carissimo, seguo quotidianamente il tuo blog e anche leggendo quello che è successo a Napoli nella notte bianca quando di fatto non si è riusciti a dare parola al movimento che, con padre Alex Zanotelli, cerca di bloccare i processi di privatizzazione dell’acqua, abbiamo pensato (ti parlo a nome del Comitato provinciale per la difesa dell’acqua di Latina ovvero Legambiente social forum compagni di rifondazione , della sin. ecologista, verdi e varie ass.ni ...) di darti una possibilità di rivincita e darci una mano per bloccare quel processo di vampirismo che qua già è in corso dal 2002 e che di fatto da allora ha triplicato il prezzo dell’acqua !!!
-I privati (ovvero la società Acqualatina spa 49% privata, 51 pubblica) dovevano portare investimenti, tecnologia e professionalità ma hanno continuato a gestire le vecchie strutture con interventi straordinari costosi ed appaltati a ditte esterne;
-la parte pubblica, rappresentata dai sindaci presenti nel CdA, si è rivelata del tutto incapace di svolgere un ruolo di controllo e di difesa degli interessi dei cittadini;
-a fronte di un piano di investimenti non realizzato, si sono avuti aumenti progressivi delle bollette con nuovi piani tariffariancora più cari; quasi la metà delle bollette sono state calcolate senza lettura d´ingresso ed il calcolo base è stato fatto su un numero di utenze non reale, ma funzionale ad ottenere maggiori introiti;
-nel 2004 si sono avute uscite di circa 2.000.000 di euro per i compensi dei manager; di 6.000.000 se si aggiungono le consulenze esterne e di 857.000 euro per gli amministratori;
-la società ha 15 milioni di euro di deficit ed oggi si chiede alle istituzioni pubbliche di ripianarlo! ora, secidaiunamano, potremmo organizzare un bel meeting entro il 20 dicembre con la tua presenza e con padre Alex per lanciare una grande manifestazione che si terrà qui a Latina a fine gennaio per mandare a casa Acqualatina e la sua ombra, la multinazionale francese Compagnie Generale des eaux

Leo Timpone 08.11.05 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma risponderai mai a noi Grillo? Non ci deludere ti prego.... Stai meditando troppo a lungo per non insinuare sospetti.

Alfonso Mormile 07.11.05 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Bassolino, ma che ne parliamo a fare di questo essere, premetto che non sono di destra, ma questa non fa onore alla nostra regione.

Enzo M 07.11.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Al problema della privatizzazione dell'acqua vorrei aggiungere quello del gas, dell'energia elettrica e di tutte le altre utenze che sono passate dalle mani pubbliche a quelle private incrementando i costi per noi utenti in modo esponenziale: alla faccia della concorrenza!!! Due parole per Alex Zanotelli che ho avuto la fortuna ed il piacere di incontrare a Korogocho nella sua umilissima baracca: "Quando penso a te riesco a materializzare Gesù. Non dimenticherò mai quelle ore trascorse a Korogocho in Tua compagnia".

Gianpietro Colla 07.11.05 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe però su questo Blog devi rompere il cazzo a Bassolino lo devi fare tutti i giorni in modo che lui posa spiegare questa FETENZIA

marco russo 07.11.05 23:13| 
 |
Rispondi al commento

L'ACQUA IN MANO AI PRIVATI?
CI STUPIAMO?
PERCHé LE ACQUE MINERALI CHI LE GESTISCE?
SPERIAMO IN PRIVATI ONESTI, E COSCENTI.
COMUNQUE SE NON è DI BUONA QUALITà NON FACCIAMOCELA DARE A BERE.
TENIAMOLI SOTTO CONTROLLO E DENUNCIAMO EVENTUALI ILLECITI.CIAO PAOLO!

paolo gagliano 07.11.05 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Erano gli anni '80 e canale 21 trasmetteva "Il Tormentone" di Angelo Manna.
E Manna andava giù forte con le sue denunzie seriamente e senza far ridere.
Dopo un pò non si vide più.
Diventò Onorevole.
Lo zittirono.

Giovanni Turco 07.11.05 21:34| 
 |
Rispondi al commento

amen (laconico, lo so, ma vuole essere semplicemente una dichiarazione di stima e di accordo sui temi trattati)

armando perriccioli 07.11.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione Umbertino Da Rieti,
io a leggere il comunicato di Grillo su napoli mi sono sentito come se mi avessero appena dato del coglione. E dovrei restare in attesa che arrivi la risposta propagandistica di bassolino? Cialtroni. Buffoni. Schiavi

Silvio Fabris 07.11.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento

LA PRIVATIZZAZIONE DEI SERVIZI ESSENZIALI E' UNO DEI CANCRI DEELLA SOCIETA MODERNA,A CAUSA DELLA CORRUZIONE,DEL MALGOVERNO,DELL INCAPACITA DEI DIRIGENTI(SOLO QUANDO LAVORANO PER IL PUBBLICO PERCHE' POI GLI STESSI NEL PRIVATO SONO DEI FENOMENI),DELLA MANCANZA DI COSCIENZA SOCIALE, TUTTO SI RIASSUME CON L'ESIGENZA DI PRIVATIZZARE PER RENDERE I SERVIZI PIU EFFICENTI,FALSITA,LA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA DELL'ENERGIA,DELLA FORNITURA DI CARBURANTI,DELLE POSTE,DELLE FERROVIE,DELL'ALITALIA,DELLA TELECOM ECC,FA SOLO PARTE DI UN PROGETTO POLITICO COMINCIATO NEGLI USA NEL QUALE IL POPOLO NON E' PIU PADRONE DI NULLA,NEANCHE DI POTER SFRUTTARE LE RISORSE DELLA NOSTRA TERRA SENZA FINI DI LUCRO,VEDI ANCHE,DEFORESTAZIONE,SCEMPIO EDILIZIO,LA TRIVELLAZIONE SCONSIDERATA DI ZONE PROTETTE,LE GUERRE PER IL PETROLIO...ECC ECC ECC...CHE SCHIFO LEUCI LEONARDO

LEUCI LEONARDO 07.11.05 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Grillo,
dopo tanto tuonare lei se nesce con due "goccioline" di risposta? Quella che il 4 u.s. ha pubblicato è degna delle persone e del sisitema che lei tanto critica. Forse ci ha preso per una banda di inetti e di idioti? Censurata l'acqua? Neanche Fede avrebbe saputo arrivare a ciò. Per quel che mi riguarda ho capito che, come al solito, non sono finito in un paradiso mediatico ma non è neanche l'inferno. E' solo il purgatorio. Non vale la pena seguire questo blog "cileno" in stile sovietico. Mediocrità e falsità a non finire. Vergogna.

ubertino da rieti 07.11.05 18:33| 
 |
Rispondi al commento

LA PRIVATIZZAZIONE DEI SERVIZI ESSENZIALI E' UNO DEI CANCRI DEELLA SOCIETA MODERNA,IL PROBLEMA E' CHE A CAUSA DELLA CORRUZIONE, DEL MALGOVERNO,DELL INCAPACITA DEI DIRIGENTI (SOLO QUANDO LAVORANO PER IL PUBBLICO PERCHE' POI GLI STESSI NEL PRIVATO SONO DEI FENOMENI),DEL MANCATO CONTROLLO,DELLA MANCANZA DI COSCIENZA SOCIALE, TUTTO SI RIASSUME CON L'ESIGENZA DI PRIVATIZZARE PER RENDERE I SERVIZI PIU EFFICENTI...FALSITA,LA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA DELL'ENERGIA,DELLA FORNITURA DI CARBURANTI,DELLE POPSTE,DELLE FERROVIE DELLO STATO ,DELL'ALITALIA,DELLA TELECOM,E AòTRI,FA SOLO PARTE DI UN PROGETTO POLITICO COMINCIATO NEGLI USA NEL QUALE IL POPOLO NON E' PIU PADRONE DI NULLA...NEANCHE DI POTER SFRUTTARE LE RISORSE DELLA NOSTRA TERRA SENZA FINI DI LUCRO..E COSI PARTE ANCHE LA DEFORESTAZIONE,LO SCEMPIO EDILIZIO,LA TRIVELLAZIONE SCONSIDERATA DI ZONE PROTETTE,LE GUERRE PER IL PETROLIO...ECC ECC ECC...CHE SCHIFO LEUCI LEONARDO

LEUCI LEONARDO 07.11.05 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che dell'acqua di Napoli non so nulla. mi chiedo, Carissimo daniele, ma uno che giudica "giustizialista" un'iniziativa come "Parlamento Pulito" e che si è fatto intruppare il cervello dalla propaganda imperialista (termine che uso, anche se rimanda a frange estremiste, perchè purtroppo è esatto)tanto da essere convinto che siamo in Iraq a salvare qualcuno (azzo che buoni che siamo) che cavolo ci fa nel blog di Grillo?, forse hai nostalgia di sentire qualcuno con le rotelle ancora in movimento?
anche il tuo commento sui "preti che vanno sempre bene quando sono dalla parte giusta" è indice che le tue di rotelle sono irrimediabilmente immobili.
Per quanto riguarda Grillo a me pare un grande, uno vero, e libero, ma se anche venisse fuori che è un assassino mangiatore di bambini, vorrà dire che mi sono sbagliato, capita, ma ciò non cambierebbe le tante verità che lui (insieme a pochi altri in Italia) ha avuto il coraggio di dire magari dando fastidio ai patriotti benpensanti come te!
Dovreste trasferirvi tutti a Fallujah.

andrea giannone 07.11.05 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Il Grillo parlante
Blog: Freedomland - gio 3 nov Attualità
E' tornato il tele-predicatore preferito dagli italiani, che, ormai senza tele, è solo predicatore: Beppe Grillo!

Dopo l'operazione giustizialista "Parlamento Pulito" e il tentativo di lasciare l'iraq in mano ai terroristi scrivendo a sua maestà Ciampi una bella letterina in cui si dice "Via dall'Iraq", il nostro uomo ne ha combinata un'altra.

Invitato a Napoli per la notte bianca, parla di tutto e di più (come al solito).
Pungente, irriverente, provocatore. Bravo,non c'è che dire.
Ma molti notano un piccolo particolare: non tratta il tema (scottante) della privatizzazione del servizio idrico cittadino.

Però è strano, per uno come lui. Che va a Milano e parla dei problemi di Milano, va a Roma e conosce tutte le liste di attesa degli ospedali del Lazio, arriva a Napoli e che fa? Si dimentica di una cosa così importante e ci rompe la palle solo con Fazio e Berlusconi, Bush e l'Iraq?

Pare doppiamente strano perchè in scaletta c'era anche l'intervento di Padre Zanotelli (che i preti vanno sempre bene quando sono dalla parte giusta). Un intervento proprio contro quella privatizzazione.
Niente,nemmeno una sillaba e di Zanotelli nemmeno l'ombra.

Spettacolo finito, tutti a casa.

Ma quest'uomo deve avere una coscienza. E quella coscienza lo tormenta, lo strazia. Un autentico grillo parlante; un grillo nel Grillo.
Un grillo che,lentamente, diventa un tarlo e allora il messia di Zena esplode: "Mi hanno chiesto di tacere".

Come? Cosa? Chi?
Proprio a lui ,il re del "se non si fa come dico io non si fa"?
Proprio così. Socpriamo,due giorni dopo, che gli hanno chiesto di non parlare. E lui,fatti due rapidi conti, ha deciso che andava bene così.
Però poi rilancia e annuncia un nuovo happening a fine gennaio e "allora vedremo. Se c'è un'idea politica di far passare sotto silenzio questa storia, se la dovranno vedere con noi".

Già. Con lui, quello che non si piega mica. Quella con la sc

daniele rossi 07.11.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei imprudente a parlare così ..o hai già incassato l'assegno di Bassolino?

Rolando da genova 07.11.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

e no beppe, non puoi dire che non sei stato cebsurato e fare il demagogo: "hanno censurato l'acqua" eh no! Ti hanno pagato, hai preso il tuo bel cachet da professionsita, (saresti onesto a dirci quanti stipendi nostri da impiegatucci/operaiucci ti sei cuccato in una sera?)e sei stato bello zitto: alla fine anche tu predichi bene e razzoli male, molto male. Che delusione.
Ci toccherà emigrare perchè anche l'ultima speranza è caduta !

giovasnni ferrero 07.11.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Io aggiungerei anche una cartolina al Presidente Ciampi con il messaggio:
“No al cambiamento della Costituzione”,

Marco Sparaco 07.11.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

caro Grillo, la prossima volta per te ci vorrà non Piazza del Plebiscito ma la Villa Comunale, con tanti bei schermi giganti nei viali....
io ho rinunciato a raggiungere Piazza Dante perchè mia figlia, che pure abita nelle adiacenze, si è spaventata della ressa ed è ritornata a casa, sconsigliandomi di recarmi lì....peccato, avrei voluto seguirti!
continua così, anche se in RAI continueranno a ignorarti: il pubblico è con te!

VALERIA FERRARA 07.11.05 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sei troppo forte.
Uno come te però in politica farebbe la fine di Pasolini.
Io mi auguro che le cose che dici vengano prese in considerazione in questo paese di magnacci.
C'ero pure io a Piazza Dante e ti dico che come racconti la verità tu, non lo fa nessuno.
Anche i giornali di sinistra che dovrebbero avvicinarsi ad un lessico abbordabile per tutti on si fanno mai capire come dovebbero.
Tu si che arrivi alla gente, arrivi al problema ed anche ad una suapossibile soluzione.
Sei forte Beppe, non mollare mai.
by Peppe from Bcoli(Na)

Giuseppe Illiano 07.11.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo
ho appena letto questa news su rainews24.it e te la giro.
Ma chi era che utilizzava le armi di distruzione di massa???

L'esercito degli Stati Uniti ha usato il fosforo bianco durante l'attacco a Fallujah del novembre del 2004. L'agente chimico, contrariamente a quanto affermato dal Dipartimento di Stato in una nota del 9 dicembre 2004, non e' stato usato, secondo gli usi consentiti, per illuminare le postazioni nemiche, ma e' stato usato indiscriminatamente sui quartieri della citta'. E' quanto emerge da un'inchiesta di Rainews 24, realizzata da Sigfrido Ranucci, in onda domani alle 7,35, nella quale, con testimonianze di ex militari americani, vengono mostrati anche documenti filmati del bombardamento al fosforo, e quelli altamente drammatici che ne riprendono gli effetti, oltre che sugli insorgenti iracheni , anche su civili, donne e bambini di Fallujah, alcuni dei quali sorpresi nel sonno. Ascoltiamo un brano dell'intervista a un ex militare americano.

“Ho sentito io l'ordine di fare attenzione perché veniva usato il fosforo bianco su Fallujah. Nel gergo militare viene chiamato Willy Pete. Il fosforo brucia i corpi, addirittura li scioglie fino alle ossa". E' questa la tremenda testimonianza che un veterano della guerra in Iraq, ha rilasciato a Sigfrido Ranucci, inviato di Rai News 24. "Ho visto i corpi bruciati di donne e bambini - ha aggiunto l'ex militare statunitense - il fosforo esplode e forma una nuvola. Chi si trova nel raggio di 150 metri è spacciato". L'inchiesta di Rai News 24, "Fallujah. La strage nascosta", presenta oltre le testimonianze di militari statunitensi che hanno combattuto in Iraq, quelle di abitanti di Fallujah. “Una pioggia di fuoco e’ scesa sulla citta’, la gente colpita da queste sostanze di diverso colore ha cominciato a bruciare, abbiamo trovato gente morta con strane ferite, i corpi bruciati e i vestiti intatti” ha detto Mohamad Tareq al Deraji, biologo di Fallujah.

OSCAR SPANO 07.11.05 13:42| 
 |
Rispondi al commento

e noi? Cosa ci sta facendo pagare HERA (servizi)?? Pensate che a Mercato Saraceno, nella valle del fiume Savio arriverà (non si sa quando) la potabilizzazione con l'acqua della diga di Ridracoli. La diga è alle nostre "spalle" ma le condutture arrivano da Cesena. Che prima o poi diminuirà la purezza di quest'acqua (al 100% a Cesenatico) per imbottigliarla. Allora sì che sarà vero business...

attilio gori 07.11.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento

e noi? Cosa ci sta facendo pagare HERA (servizi)?? Pensate che a Mercato Saraceno, nella valle del fiume Savio arriverà (non si sa quando) la potabilizzazione con l'acqua della diga di Ridracoli. La diga è alle nostre "spalle" ma le condutture arrivano da Cesena. Che prima o poi diminuirà la purezza di quest'acqua (al 100% a Cesenatico) per imbottigliarla. Allora sì che sarà vero business...

attilio gori 07.11.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Sx, Dx, pensieri dei pensatori di Sx......
Ma non avete capito nulla......è tutto un magna magna....
quando si arriva al potere, ci si fanno favori a vicenda, e favori sono sempre giro di denaro....

Ad un certo punto i nodi vengono al pettine....
Dalla Dc a oggi, per risolvere la disoccupazione , assumevano gente in tutti i comparti dello stato....ovunque... Sanità, Acqua, Eni, tuttooooooooo......

Gente come Prodi che si crogiola dei suoi risultati (Eni) da una perdita di 1300/1440 miliardi a + 400/500
Bhe..... come dice lui .... ha licenziato ltre 130mila persone....che fatica..... fate due calcoli.... avete gli stessi risultati....ma lui no.... ci mette la fatica del proprio operato....e gli spettatori del comizio applaudono (forse xche non erano tra i 130mila disoccupati)

FERMIAMOLI QUESTI INCAPACI PAPPONI............
TROVIAMO UNO NUOVO.....
LE PRIMORDIALI NECESSITA' dell'UOMO, NON SONO BUSINESS

P.S. LE PRIMARIE DELL'UNIONE.... VOTARE PER UN NON PROGETTO E' SOLO DI QUELLI CHE BASTA CHE VOTANO....UNO CHE NON DICE QUELLO CHE FARA'


POSSO DISMETTERMI AD ESSERE ITALIANO?

raoul redditi 07.11.05 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, voglio ringraziare pubblicamente Padre Zanotelli, che spero di conoscere presto, Marco Savarese e Roberto Fico e ovviamente te, per l'impegno e il coraggio che state mettendo sulla questione acqua in Campania. Ero anch'io in Piazza Dante, sono anch'io nel MeetUp di Napoli. Ce la faremo!

Gianluca Iovine

Gianluca Iovine 07.11.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, voglio ringraziare pubblicamente Padre Zanotelli, che spero di conoscere presto, Marco Savarese e Roberto Fico e ovviamente te, per l'impegno e il coraggio che state mettendo sulla questione acqua in Campania. Ero anch'io in Piazza Dante, sono anch'io nel MeetUp di Napoli. Ce la faremo!

Gianluca Iovine

Gianluca Iovine 07.11.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
ho una proposta da farti. Perché la richiesta a Bassolino non ce la fai co-firmare pure a noi? Pensi che possa essere una buona idea? Io da campano qual sono sosterrei la proposta. Se qualcuno dei blogghisti si unisce magari riusciamo ad avere una forza di penetrazione più effettiva (in fondo loro sono i nostri impiegati o mi sbaglio?).
Aspetto tue gradite notizie Beppe.

Sei Grande. Grazie d'esistere.

Mat

Mat 07.11.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe la questione dell' acqua a napoli assume una rilevanza ogni giorno sempre più vasta, piochè, è inutile soffermarsi più di tanto sulle condizioni di precarietà cui versa la città, ma piovendo sul bagnato si aggiunge un' altra nota dolente alla vastissima lista di problemi che ci troviamo ogni giorno ad affrontare.
in più il discorso dell' acqua non è una peculiarietà della nostra città, poichè i dati degli ambientalisti, a riguardo, assumono valori catastrofici in merito alla risorsa che dovrebbe essere la più garantita e la più facile da trovare, invece come sai il monopolio dell' acqua pare essere il prossimo oggetto del desiderio dei potenti, e non mi stupirei se per l' accaparramento delle risorse si arrivasse a nuove guerre.
la cosa è sconcertante! proprio per questo è la più probabile. privatizzare l' acqua è un delitto, non protestare o fare finta di niente è peggio
ti saluto caro beppe

dario ferrara 07.11.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Danilo Dolci insegna!
Ponte sullo Stretto di Messina, idea insana, folle e mafiosa. I soldi che si spenderanno potrebbero bastare per ripristinare una rete idrica efficiente in Sicilia e non solo? Comunque all'annuncio dell'assegnazione dell'appalto per la Grande Opera la Terra ha avuto un fremito!

tiziana battistoni 07.11.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe la questione dell' acqua a napoli assume una rilevanza ogni giorno sempre più vasta, piochè, è inutile soffermarsi più di tanto sulle condizioni di precarietà cui versa la città, ma piovendo sul bagnato si aggiunge un' altra nota dolente alla vastissima lista di problemi che ci troviamo ogni giorno ad affrontare.
in più il discorso dell' acqua non è una peculiarietà della nostra città, poichè i dati degli ambientalisti, a riguardo, assumono valori catastrofici in merito alla risorsa che dovrebbe essere la più garantita e la più facile da trovare, invece come sai il monopolio dell' acqua pare essere il prossimo oggetto del desiderio dei potenti, e non mi stupirei se per l' accaparramento delle risorse si arrivasse a nuove guerre.
la cosa è sconcertante! proprio per questo è la più probabile. privatizzare l' acqua è un delitto, non protestare o fare finta di niente è peggio
ti saluto caro beppe

dario ferrara 07.11.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Sperando che la foto con Alex sia attuale...

Finalmente Alex sta mettendo su un po di ciccia... l'ho incontrato un anno fa assieme ad Ingrao... a tavola mangiava pochissimo (sfiderei chiunque dopo anni e anni di attività in una baraccopoli dove il supermercato era la discarica)... ne sono felice, molto felice.

Per Acqualatina invece (postata da Simone Avogadro), bisogna dire anche che nel consiglio di amministrazione di questa società sono presenti politici che ricoprono ruoli istituzionali, tra cui anche Claudio Fazzone di Foza Italia, che se non sbaglio era Presidente del Consiglio Regionale del Lazio.

Inoltre un pensiero "l'acqua come bene vitale deve essere gratuita"... sarà una stronzata ma è così.

mauro Moschitti 07.11.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Ho avuto modo di partecipare ad un incontro con Alex Zanotelli.
E' una persona eccezionale di una forza e di una calma fuori dal comune.
E' autorevole. E' magnetico.
Credo che vivere "poveramente" "umilmente" sia l'unica fonte di ricchezza.
Per l'acqua, anch'io non sono d'accordo con la privatizzazione. Ci mancherebbe!!!!
Si deve partecipare alla spesa di erogazione, chiaro.
Però ritengo che ognuno di noi, me per prima, debba iniziare ad avere atteggiamenti consapevoli riguardo l'uso delle risorse, l'acqua principalmente.
Sarò banale o forse ingenua, ma il singolo comportamento responsabile produce responsabilità.
Pensiamo al n° delle docce che ci facciamo, al n° dei lavaggi in lavatrice e lavastoviglie che effettuiamo, al n° di bottigliette di acqua che buttiamo o svuotiamo perchè l'acqua staziona nella bottiglia per più di qualche giorno......


Un abbraccio ad Alex Zanotelli e a Beppe.

Paola Zambardi 07.11.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

http://www.megaupload.com/?d=BOFN32GK

Salve sono l'italiano medio...quello che dopo otto ore di lavoro al giorno arriva a casa la sera e guarda le tette e i culi dei vari reality show.

Volevo ringraziare quei pensatori di sinistra che da settimane parlano di televisione come strumento di rincoglionimento globale dell'italiano medio, come mezzo per circuire le persone, portando ad esempio le tette e i culi o la vittoria a coppe dei campioni.

In realtà non ho mai scelto chi votare in base alle trasmissioni televisive ben conscio che l'Italia dei Rossi o dei Neri è andata sempre + a fancul....

Ma vi ringrazio egualmente per il parere che i pensatori di sinistra stanno esprimento in varie trasmissioni-articoli da giorni...
Per la prima volta quando andrò a votare userò quanto dettomi alla televisione e la considerazione su di me espressa più o meno velatamente....perchè in fin dei conti l'importante è scaricare la colpa agli altri, di risanare la mia situazione o di lodare-leccare il culo all'elettore non importa a nessuno...

Testi carlo 07.11.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Quello dell'acqua è un tarlo che mi rode il cervello con sempre più insistenza.
Sorvolando, per il momento, il tema dell'acqua come diritto, sul quale ci siamo espressi tutti in maniera molto diffusa, vorrei dirottare l'attenzione su un argomento sul quale, a mio avviso, bisognerebbe fare un'ulteriore riflessione.
Non riesco infatti a fare a meno di pensare che in un qualsiasi bar d'Italia, l'acqua costa più della benzina, a volte anche il doppio!
Pagare, ad esempio, un euro e mezzo per una bottiglietta da mezzo litro d'acqua, equivale pagarla 6.000 lire al litro...quasi il triplo della benzina!!!
Io credo che il prezzo dell'acqua, del pane (anche 4 euro al chilo in Lombardia), del latte e di altri beni di primaria necessità andrebbe normato per legge, con l'introduzione di un tetto massimo.
E affanculo il libero mercato!

Credo che anche questi parametri diano il segno del livello di civiltà di un contesto sociale.

Pietro Cusimano 07.11.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

si alla privatizzazione dell'acqua, e anche dell'aria, si alla privatizzazione del demanio, si alla privatizzazione del verde, delle colline, credo sia giusto che chi abbia più soldi (non importa se se li è procurati illegalmente)possa disporre di più beni e possa imporre delle piccole gabelle a chi di soldi ne ha pochi (non si faceva così anche nel medioevo e non erano tutti più felici?). Immaginate che bello arrivare in sicila dopo aver pagato un obolo per attraversare lo stretto sul meraviglioso ponte Impregilo e trovare un cartello enorme "Proprietà di Bernardo Provenzano". E un cartello simile c'è a nord della calabria (cambia solo il propietario" e della Campania (io sono di Napoli eh!). Vogliemo mettere il gusto di vivere nella prorietà privata altrui???

luca scotto 07.11.05 10:38| 
 |
Rispondi al commento

alcune osservazioni tecniche:
- i commenti così sono un disastro da leggere: o li dividi in pagine o li metti a thread (come un forum)
- la pagina è disumana e sprecona: io vedo una colonna di testo stretta ed altissima, con il 50% del monitor bianco...
- l'HTML è 'strano' ed il mio browser (Firefox 1.06) lo impagina in modo curioso: basta con questi IFRAME!!!!
- dici che rimuoverete i commenti anonimi: in realtà vedo un sacco di commenti anonimi!

per il resto direi molto interessante (anche se spesso non sono d'accordo)!

Simone Avogadro 07.11.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao io abito a latina e l0acqua sembra aver raggiunto prezzi come 2 euro a metro cubo
grazie alla privatizzazione (monopolio privatizzato forse è piu esatto)in mano a una società che è acqua latina accettata da tutti i sindaci della zona..vorrei che tu se puoi ti informassi di piu su questa cosa in quanto ritengo si di dover pagare l'acqua ma mi sembra un po esagerato .......e poi che se privatizzazione deve essere lo sia ma dando scelta a l'utente e non di imporre una soc, scelta dai comuni a chi per esso se no altro che tangenti

morrone angelo 07.11.05 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno(!),
E' ORMAI DA ANNI, che il CentroSinistra PIEMONTESE ci fa bere Acqua pescata da un area "Ex Montefibre" (area CHIMICA dismessa, e mai bonificata), che contiene di tutto (trielina, magnesio etc.) e, UDITE UDITE(!) la societa' che gestisce tutto e' una SPA in cui l'ex Sindaco di QUI (IVREA) ha ...qualche interesse...!
E chiaramente la societa' ha uno statuto particolare, che scarica tutte le spese di manutenzione sull'utenza.
Nello stile del CentroSinistra di mettertecela in quel posto, senza dircelo o farcelo capire...
...e' un classico esempio di PRIVATO mascherato da PUBBLICO.
Eppoi vogliono che si voti... chhHHHHiiIII???

Enjoy (if you can)
PAOLO

Paolo Gallingani 07.11.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Buondì :-)

Vado subito al dunque.

Alla base sono fermamente contrario alla privatizzazione dell'acqua, in particolare nella disseminazione di aziende che sono di dimensioni troppo piccole per una gestione profiqua (economie di scala).


Ma una cosa mi è saltata per la testa... (questo lo può fare pure un'azienda pubblica) se aumenta il prezzo, e diminuisse la quantità di acqua che viene "pompata", si avrebbe un notevole aumento dei prezzi.... ma questo aumento dei prezzi... non potrebbe produrre un obbligo ai consumatori/persone che la usano e che a volte ne abusano a risparmiare sul consumo di acqua?

Con dei detersivi biodegradabili (ne esistomo di diverse marche, almeno da noi) si riutilizza l'acqua di sciaquatura delle stoviglie per ... dissetare le piante casalinghe... questo per non parlare dell'uso di macchine da lavare automatiche quando una persona è single o vive in due (posso capire una famiglia con 4,5,6 o più componenti)....

Buona giornata.

E.

Eros Carrara 07.11.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Io sono d'accordo con Daniele.
Un minimo per l'acqua va pagato visto che non può arrivarci gratis in casa.

Ma forse Grillo dice qualcosaltro (forse perchè non so quello che voleva dire nel suo intervento censurato).

Nel mio paese c'è una fontana di acqua potabile, proprio in centro. E qualsiasi persona può aprire il rubinetto e prendersi quanta acqua vuole. Forse è questo che intende Grillo.

Acqua a casa tua? Paghi.
Non paghi (per svariati motivi)? C'è una soluzione e non morirai dissetato.

In montagna (almeno nelle zone della val Rendena che conosco bene) ci sono fontanelle ovunque, e non paghi nulla per prendere l'acqua (se ti serve). E' GRATIS. Certo, d'inverno con 20 gradi sotto zero è meglio averla in casa, ma se non ce l'hai?

ciao

Fabio Ranghiero 07.11.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO POST L'HO INVIATO A BASSOLINO

vorrei che antonio mi rispondesse


la notte bianca io l'ho fatta in bici, escudendo piazza dante che sembrava nuova delhi, il resto della città era vivibile.

mi sono fermata ad ascoltare il concerto di tale " zulù" del quale non critico la capacità artistica perchè , per me incomprensibile.

ha iniziato il suo spettacolo con un inno ormai fuori luogo e fuori tempo a droga sesso e rock and roll

dicendo che lui si droga.e beve ...boato della folla,non ha mai lavorato un giorno della sua vita......altro boato,e se non guadagnasse cantando

farebbe un uso + esplicito della sua bocca non lesinando performance sessuali ai gay " ben paganti" e qui altro boato della folla ( che forse abituata ad osannare non aveva capito bene)

ti chiedo :

in una città dove alex è arrivato al digiuno per farsi ascoltare, (e sono due anni che fai orecchie da mercantesu questo argomento)

io che subisco una città che tu e la tua sindaca non sapete + governare QUANTO HO PAGATO LA PERFORMANCE DELL'ARTISTA ZULU'?

maria muscarà 07.11.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Avete visto report di ieri? Tutti i contatori: acqua / luce / gas / telefono, a quanto pare sono illegali e non tarati dall'organo di stato competente (i.e. ufficio metrico, del comune, credo o della camera di commercio?). Questo con la scusa che la legge risale al 1902!!!! Non si puo' fare un referendum per modernizzare questa legge e imporre controlli??? Non potremmo tutti noi avere dei contatori in casa con i sigilli di stato cosi' da poter verificare le nostre bollette? Forse vale la pena una piccola spesa in piu' per una volta ma avere la sicurezza di pagare cio' che e' dovuto...

Diana Rimedio 07.11.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma allora la censura, la manipolazione dell'informazione, la disonestà e la sete di denaro sono propri anche dei ns. dipendenti della sinistra. Ah, caspita! mi avete aperto gli occhi! Meno male! A forza di leggere quotidianamente queste dissolutezze attribuite solo ed unicamente a Berlusconi, iniziavo quasi a crederci!

Francesco Gorreri 07.11.05 08:06| 
 |
Rispondi al commento

Durante i miei studi da liceale ho assistito ad un'intervento nella mia città (Bolzano) di Padre Alex Zanotelli. Devo dire che mi ha molto colpito, che ha fatto riflettere e che la serata è valsa più di ogni altra cosa. Sono stata affascinata da come raccontava delle sue esperienze e di come ha spiegato la situazione dell'acqua.
Grazie mille

Irene Poch 07.11.05 01:23| 
 |
Rispondi al commento

VOLEVO SFATARE LA LEGGENDA CHE NELLA MAGICA NOTTE DI NAPOLI, CI SONO STATI SOLO 3 SCIPPI,!!!!
NON E' ASSOLUTAMENTE VERO, SCIPPI, RAPINE, ACCOLTELLAMENTI, RAPINE A MANO ARMATA, VIOLENZE DIFFUSE A PERSONE E COSE, (TRENI DELLA METRO DISTRUTTI- BUS SVENTRATI ECC, ECC,) SONO STATI DI GRAN LUNGA SUPERIORI ALLA NORMA, NON CAPISCO PERCHE' SI VOGLIA FAR CREDERE A TUTTO CIO, BEH FORSE LO CAPISCO MA NON SONO D'ACCORDO A QUESTA POLITICA DI BASSOLINO-JERVOLINO.
PER CIO' CHE RIGUARDA L'AQUA CHE VI DEVO DIRE, CI RISIAMO.

ANTONIO FEOLA 07.11.05 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
l'acqua che ci arriva in casa non sgorga dal rubinetto per magia. così come i polli che compriamo puliti e confezionati al supermercato sotto casa. tutti questi servizi sono il frutto dell'evoluzione che l'uomo ha percorso. e di per se stessa l'evoluzione dell'uomo è qualcosa di positivo. il problema quindi non è il dover pagare l'acqua o i polli confezionati, ma sapere se dietro questi servizi ci sia una gestione pulita ed onesta nel rispetto della libertà degli individui o dell'ambiente che ci circonda. devo sapere perchè il costo dell'acqua aumenta e devo essere sicuro che per farmi arrivare l'acqua fino in casa non sia stato deturpato l'equilibrio ambientale del mondo in cui vivo. se manca questa chiarezza allora devo far sentire la mia voce o non usufruire del servizio, per coerenza negli ideali in cui credo. Penso che siano queste le battaglie che ognuno di noi deve intraprendere ogni giorno nel suo piccolo.

Daniele Tortone 07.11.05 00:47| 
 |
Rispondi al commento

about http://www.asile.org/citoyens/numero13/pentagone/erreurs_it.htm

Ebbene sì si tratta di leggenda metropolitana,
sebbene risulta evidente quanto il governo usa
sia abile nel manipolare congetture per favorire i suoi loschi traffici.

Così come è stato per la costruzione di false prove per dimostrare
che Saddam possedeva ancora armi di distruzione di massa.

Reputo invece possibile la tesi per cui gli aerei che si sono schiantati
l'11 settembre possano essere stati in qualche modo telecomandati
per arrivare precisamente sull'obbiettivo (cosa che sarebbe stata alquanto improbabile se alla guida ci fossero stati dei dilettanti con qualche ora di volo alle spalle)

http://guerrillaradio.iobloggo.com/

alessandra arrigoni 07.11.05 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Per Alessia

http://www.attivissimo.net/antibufala/11settembre/11settembre_p01.htm

Christan C. 07.11.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

x cima stefano,

i sospetti illustrati su http://www.pentagonstrike.co.uk/pentagon_it.htm#Main

sono sconfessati su
http://www.magnaromagna.it/notizie/28.html

si tratta di leggenda metropolitana,
sebbene èchiaro quanto il governo usa
sia abile nel costruire congetture per favorire i suoi loschi traffici.

============
http://guerrillaradio.iobloggo.com/
======================

alessandra arrigoni 07.11.05 00:21| 
 |
Rispondi al commento

ma insomma: cosa succede sull'acqua di Napoli?? Qualcuno ce lo dirà infine??
E non mi accontento certo della VERSIONE del GRANDE PUPARO (la definizione è nel documento http://www.globalproject.info/print-5392.html ... mica pizza&fichi!)

Grillo ammettilo, ti hanno fatto "una proposta che non hai potuto rifiutare" .....

=======================
WWW.UNCAS.SPLINDER.COM
=======================

Francesco Bastianelli 07.11.05 00:11| 
 |
Rispondi al commento

E l'acqua è solo un aspetto della "faccia di bronzo" che hanno. Cosa dire delle dichiarazioni di Dini (quello della moglie con possedimenti nel centroamerica) e di Fassino, secondo i quali la politica del futuro governo ricalcherebbe quella dell'attuale riguardo alla guerra in Irak? Ma vale davvero dannarsi l'anima per buttar giù berlusconi se chi lo ha preceduto e che lo seguirà non ha fatto e farà altro che imitarlo? A questo punto è meglio tenersi l'originale...
Ciao
Ermanno

ermanno de gregorio 07.11.05 00:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

una domanda sola.... perchè non chiami "dipendenti" anche i politici di sinistra?
Sai anche per un fatto di par condicio....

Il problema e che non vogliamo piu' nessun politico. Ne di sinistra, ne di centro ne di destra!
Altrimenti non si cambierà niente.
Tutto quello che stai facendo tu e noi andrebbe perso.

Lucy Esposito 07.11.05 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Un solo nome...LELE NITTI..quello stronzo che da direttore artistico si e' trasformato in un falco.
Bastardo tu ed i soldi che ti sei fatto a botta di concerti tardoadolescenziali...

Egisto Siraghi 07.11.05 00:00| 
 |
Rispondi al commento

http://guerrillaradio.iobloggo.com/
-----------------

dal blog di bassolino:

Un po' di riflessione critica non dovrebbe farla anche chi rappresenta Napoli come una città perduta? E' tanto difficile, e costa davvero tanto poter dire: beh, forse sono stato eccessivo, perché se una città è capace di una tale prova vuol dire che proprio perduta non è... Invece nulla, silenzio assoluto. Si è parlato invece, in modo confuso, di inesistenti censure: a Grillo (?), a Zanotelli (?), al tema dell'acqua (?). Davvero assurdo.
Ciò che ha colpito tanti cittadini napoletani, che me l'hanno segnalato, è stata la disattenzione di buona parte della carta stampata nazionale sui due milioni di uomini e donne che hanno vissuto la lunga notte napoletana.
C'è da chiedersi: e se ci fossero stati non 3 scippi, ma 10-15, oppure qualche altro fatto negativo, quante pagine avremmo avuto?
Per quanto riguarda infine un tema delicato come l'acqua, piena è la mia disponibilità, così come quella del sindaco Iervolino e del presidente Di Palma, ad incontrare una persona straordinaria come Zanotelli, insieme ai rappresentanti di Lilliput. Ci mancherebbe altro. Il confronto, il dialogo, la doverosa attenzione verso i beni pubblici e verso un grande bene come l'acqua fanno parte della nostra cultura democratica".

alessandra arrigoni 06.11.05 23:49| 
 |
Rispondi al commento

gentile Beppe Grillo,
in una sua biografia on line
(http://www.the1phoenix.net/x-files/grillo.htm#biografia) è riportato
un famosissimo episodio che la vide protagonista e precisamente:
"Al Festival di Sanremo del 1988 pochi dei cantanti in gara si
salvarono dai suoi strali, Baglioni e Duran Duran compresi
- e Grillo appare sul palcoscenico del Teatro Ariston sventolando
il suo contratto da 350 milioni e spiattellando tutte le clausole
di censura preventiva pretese dalla RAI, sbeffeggiando i pavidi
dirigenti."
Una sola domanda: come mai in piazza Dante a Napoli (dove ho
potuto seguire il suo spettacolo gratis) lei non ha fatto alcun cenno
alla supposta censura subita. Salvo far montare la polemica dopo quarantotto ore
dalle colonne di un giornale locale. Come mai?


Crosspost su www.antoniobassolino.it

alessia giandomenico 06.11.05 23:14| 
 |
Rispondi al commento

gentile Beppe Grillo,
in una sua biografia on line
(http://www.the1phoenix.net/x-files/grillo.htm#biografia) è riportato
un famosissimo episodio che la vide protagonista e precisamente:

Una sola domanda: come mai in piazza Dante a Napoli (dove ho
potuto seguire il suo spettacolo gratis) lei non ha fatto alcun cenno
alla supposta subita. Salvo far montare la polemica dopo quarantotto ore
dalle colonne di un giornale locale. Come mai?

Crosspost su www.antoniobassolino.it

alessia giandomenico 06.11.05 23:12| 
 |
Rispondi al commento

x Giulio Cervara

"Chi semplifica e si erge a giudice come fosse il depositario della verità assoluta pecca di presunzione."

----
Questo è l'identikit di George W Bush

Stefano Scarlatti 06.11.05 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe per quello che fai e mi spiace che a Napoli hai subito l'ennesima censura!!! mi viene in mente una tua frase detta a Milano: "chi non sa è vittima e chi sa è pericoloso".
Un mio desiderio; vederti da Celentano, magari solo per salutare il pubblico -che in ogni caso ti ama-, in silenzio, solo un passaggio, senza dire una parola. Poi ad ognono le proprie considerazioni, ma però tu ci saresti, zitto ma presente, contro chi ti (o ci) fa del male. Auguri Beppe e un saluto a tutti i partecipanti del tuo Blog.

Giuliano Savoldelli 06.11.05 22:18| 
 |
Rispondi al commento

per arturo camaioni.
MA CHI CAZZO SEI TU???

massara luciano 06.11.05 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Beppe dovevi parlare immediatamente dell'acqua, ti sei fatto fregare o hai voluto farti fregare?
Mi dispiace muoverti questo appunto, sei comunque un grande in tutto quello che stai facendo.
Con affetto, Mario

Mario Trombetta 06.11.05 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Giulio Cavara

Un fatto è incontestabile: l'attacco che ha determinato migliaia di vittime innocenti, l'ha subito l'America . Questo non è un dettaglio.

Postato da: Giulio Cavara il 06.11.05 10:45

_____

No questo non è un dettaglio, è un fatto. documentato. realmente accaduto.

posso consigliarti un link?

http://www.pentagonstrike.co.uk/pentagon_it.htm#Main

Cima Stefano 06.11.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

beh dire che la censura non esista è come dire che Borsellino sia stato ucciso perchè ha rubato un pacco di caramelle. Non arrendiamoci alla triste realtà!!!
anche se è davvero duro a volte trovare nuovi stimoli per non lasciarsi travolgere dai condizionamenti mediatici e politici.

Fabio Ruvolo 06.11.05 22:07| 
 |
Rispondi al commento

TORNA IN TELEVISIONE,CI MANCHI !

Se puoi mandami un tuo autografo,grazie.

Lampugnani Evio
Via Brescia,11/b
25023 Gottolengo (BS)

Evio Lampugnani 06.11.05 21:18| 
 |
Rispondi al commento

senti beppe io sono molto razionale e perciò ti capisco per la tua assenza da Adriano Celentano ma io preferisco pensare che adriano è un grande sai perchè aveva messo insieme le persone giuste per un cambio della situazione. mi avete un po deluso non dovevate mancare nessuno!!!

la mia razionalità mi spinge a non odiarvi per la vostra assenza ma cè un rimedio e bisogna farlo al più presto.

se tu ai problemi alla rai come ai dichiarato e come anno dichiarato gli altri,

fatelo in un"altra televisione e se uno di voi hà problemi in un"altra televisione,

fatela voi a vostre spese e dopo lo spettacolo la chiudete e ne fate altre fino a cambiare l"italia.

senti beppe più di una volta ti hò citato che di parole ne abbiamo le tasche piene e noi ne stiamo facendo tante e anche da molto tempo, era arrivata l"occasione e ce l"abbiamo fatta scappare.


devo dirti la mia e il mio pensiero mi dice che avete avuto paura e forse la paura più grande è stata un trascinamento grande tra di voi e sareste stati censurati dal mondo intero ma in cambio saremmo arrivati dove ci metteremmo tempo con il nortro blog.

mi dispiace parlare così ma è stata una ritirata da parte vostra, quindi vi tocca rimediare e se avete tanti problemi fatelo nel circo massimo con una televisione creata una settimana prima che verrà cancellata il giorno dopo DATEVI DA FARE E FATEVI SENTIRE AL PIù PRESTO CIAOOOOOO!!!!

Carratù Pasquale 06.11.05 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe di essere sempre presente,ma oltre al problema dell'acqua ti ho inviato questa email lunghissima che ho ricevuto per far sì che tutti vengano a conoscenza del problema della mafia e degli appoggi che questo governo le sta dando con queste leggi.

Stefano De Carlo 06.11.05 20:59| 
 |
Rispondi al commento

io non ho parole.... ennesima beffa per i cittadini italiani.
vi prego d aderire all'appello lanciato da Libera e di far girare questa mail il più possibile
Marco Albanese
Rappresentante degli studenti per La Lista di Sinistra dell'università di Trieste - residente a Locri (RC)
(n.b. si allega copia delle adesioni)

da www.libera.it
La legge Rognoni - La Torre, che consente da oltre vent'anni di aggredire le ricchezze accumulate dalle mafie nel nostro Paese, è in pericolo. Rischia di essere approvato dal Parlamento, infatti, un disegno di legge che tra i molti aspetti discutibili prevede la possibilità di revisione, senza limiti di tempo e su richiesta di chiunque sia titolare di un interesse giuridicamente riconosciuto?, dei provvedimenti definitivi di confisca. In nome di un malinteso garantismo, insomma, si compromettono definitivamente il lavoro e l'impegno di quanti, dalle forze dell'ordine alla magistratura, dalle associazioni alle cooperative sociali, sono oggi impegnati nella difficilissima opera di individuazione e riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie. Nessun provvedimento di confisca, di fatto, sarà mai definitivo. Nessuna assegnazione di beni confiscati avrà un futuro certo. Altri avrebbero potuto essere gli strumenti con cui risarcire, anche dal punto di vista economico, eventuali vittime di errori giudiziari, sempre possibili, nell'iter che va dal sequestro preventivo dei beni alla loro definitiva confisca. Se dovesse essere approvato, invece, quanto previsto dal comma 1 lettera "m" dell'art. 3 del disegno di legge AC 5362 recante ?Delega al Governo per il riordino della disciplina in materia di gestione e destinazione delle attività e dei beni sequestrati o confiscati ad organizzazioni criminali?, tutti i beni confiscati (dai terreni coltivati da coraggiose cooperative di giovani agli immobili trasformati in sedi di servizi sociali o in caserme delle forze dell'ordine, solo per fare alcuni esempi) finirebbero in un limbo di ass

Stefano De Carlo 06.11.05 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Ovvero esattamente il contrario di quanto sarebbe necessario oggi. Le mafie, infatti, hanno da tempo affinato i meccanismi con cui riciclano i proventi delle loro attività illecite e nel nostro Paese si registra, negli ultimi anni, una consistente flessione del numero di beni confiscati. Una situazione che richiede normative efficaci e scelte concrete in grado di far crescere la fiducia di chi è impegnato ogni giorno nella lotta alle mafie. E' per queste ragioni che l'associazione Libera (che raccoglie più di 1200 associazioni nazionali e locali, scuole, cooperative) e i sottoscritti familiari delle vittime delle mafie, attraverso questo appello, chiedono un serio e approfondito ripensamento, in sede di dibattito parlamentare, del disegno di legge delega AC 5362, soprattutto per quanto riguarda la possibilità di revisione dei provvedimenti definitivi di confisca, affinchè deputati e senatori di tutte le forze politiche sappiano trovare la giusta misura, il corretto equilibrio tra la tutela dei diritti di chi subisce i provvedimenti di confisca dei beni e la necessità di sottrarre alle organizzazioni mafiose gli immensi patrimoni che accumulano ogni anno, nell'illegalità e nel sangue. Trasformando questi beni, come sta avvenendo faticosamente oggi, in segni tangibili di legalità e giustizia.
Per aderire all'appello:
email: libera@libera.it
Tel. 06/69770301
Fax 06/6783559
Hanno gia' aderito:
Luigi Ciotti
Giuseppina La Torre
Rita Borsellino
Giovanni Impastato
Claudia Loi
Edna Cosina
Daniela Marcone
Viviana Matrangola
Debora Cartisano
Margherita Asta
Maddalena Rostagno
Monica Rostagno
Elisabetta Roveri
Dario Montana
Paolo Siani
Stefania Grasso
Angela Grasso
Le coperative e le associazioni che gestiscono beni confiscati alla mafia:
Associazione Casa dei Giovani
Coop. Lavoro e Non Solo
Coop. NoE
Coop. Placido Rizzotto
Coop. Valle del Marro
I dipendenti della Calcestruzzi Ericina (azienda confiscata alla mafia)

Stefano De Carlo 06.11.05 20:55| 
 |
Rispondi al commento

SIETE UNA MASSA DI RUFFIANI, LECCATE IL CULO A BEPPE GRILLO, MA CHI CAZZO E' COSTUI??????

arturo camaioni 06.11.05 20:51| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE A PARLARE DELL'ACQUA CON ALEX DI FRONTE PALAZZO REALE
CHE NE PENSI?
HA DIMENTICAVO CHE SICURAMENTE SARA' DEI NOSTRI ANCHE IL PADRE VESCOVO NOGARO

CHE DICI CI VOGLIAMO IMPEGNARE A REALIZZARE QUESTO EVENTO?
PARLEREMO ANCHE DI CAVE,DI ELETTRODOTTI (A SANTA SOFIA - mADDALONI IL PIU' GRANDE ELETTRODOTTO D'EUROPA E NESSUNO NE PARLA....... DI RIFIUTI, DI CAMORRA E ECC. ECC.
CIAO A RISENTIRCI

CARLO SCALERA 06.11.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Perchè tutte queste parole di indignazione?
Ormai lo sappiamo tutti che l'acqua è un affare.
Al pari del petrolio o peggio.
Si può evitare in casi limite di andare in auto, di non avere luce a casa, ma non si può evitare di bere.
Per esempio lo sanno tutti che al sud non è vero che manca acqua, è centellinata dalla mafia.
E cioè gli amici del portatore nano di impianto capillifero e di disgrazie....

Russotto Francesco 06.11.05 19:30| 
 |
Rispondi al commento

acqua e censura

Circolo Ambiente 06.11.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Privatizzeranno l'aria ??Perchè no ancora,sebbene un po sporca,è disponibile in grandi quantità.
Possibile che il nostro Stato non è capace di gestire bene(per la comunità,per il bene della Nazione)niente ??
Continua,continua sempre così caro Beppe non ti fermare !!
Ciao

Danilo s. 06.11.05 19:05| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
non è che la sinistra sia peggio o meglio di certa destra, la sinistra è forse meglio per i molti la destra è sicuramente meglio per i pochi, il problema vero è rappresentato dagli ex.
Senza pensare ai vari migranti (avevano bisogno di qualche miliardo) verso il nano pelato, pensa ai molti ex (pensa all'orrido exsissimo rutelli, la minuscola non è un errore).
Una volta ex i comunisti (che forse non lo erano stati)diventano liberalissimi sopratutto in campo economico (non tanto liberal in altri campi).
Continua così, saluti (ti piacciano o no)comunisti da un vetero comunista (che non è mai stato filo sovietico nè tanto meno, oggi, filo cinese) che spera di non diventare mai ex.

Antonino Scarpuzza 06.11.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
non è che la sinistra sia peggio o meglio di certa destra, la sinistra è forse meglio per i molti la destra è sicuramente meglio per i pochi, il problema vero è rappresentato dagli ex.
Senza pensare ai vari migranti (avevano bisogno di qualche miliardo) verso il nano pelato, pensa ai molti ex (pensa all'orrido exsissimo rutelli, la minuscola non è un errore).
Una volta ex i comunisti (che forse non lo erano stati)diventano liberalissimi sopratutto in campo economico (non tanto liberal in altri campi).
Continua così, saluti (ti piacciano o no)comunisti da un vetero comunista (che non è mai stato filo sovietico nè tanto meno, oggi, filo cinese) che spera di non diventare mai ex.

Antonino Scarpuzza 06.11.05 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe complimenti per la tua imparzialità è evidente che come dici tu la sinistra è leggerissimamente meno peggio del poratore nano di toupè, come le vicende di Napoli e dei malfattori al comando dimostano...però non capisco una cosa...perchè ti sei mischiato con Bassolino, Jervolino e company partecipando alla notte bianca, non era meglio uno spettacolo gratuito o a pagamento allo stadio? sento che ci sono molti comitati spontanei che sono nati da questo blog anche a Napoli, potevano essere loro ad organizzare per parlare di acqua, smaltimento rifiuti, ripristio della legalità...un consiglio da un tuo estimatore...non ti mischiare con politici di nessuno schieramento...il partito è diverso ma fammo parte tutti della stessa associazione ...a delinquere!!!
ciao

gianluca contino 06.11.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

CIAO
HO SEGUITO CON MOLTO INTERESSE IL BLOG E LE VICENDE DI NAPOLI SULLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA E SONO ESTREMAMENTE FELICE CHE QUESTO ARGOMENTO COMINCI AD DESTARE L'INTERESSE NAZIONALE. VIVO DA VICINO LE BATTAGLIE CHE UNA PICCOLA CITTà, APRILIA,IN PROVINCIA DI LATINA STA COMBATTENDO QUOTIDIANAMENTE COL SOLO SUPPORTO DI PERSONE ONESTE E LAVORATORI CHE NON POSSONO E NON VOGLIONO TOLLERARE CHE L'ACQUA DIVENTI UNA MERCE E NON UN DIRITTO DI TUTTI. SONO ORMAI PIU' DI 6000 GLI UTENTI CHE HANNO PROTESTATO CONTRO GLI AUMENTI FINO AL 1000% E SI SONO RIFIUTATI DI PAGARE, INVIANDO REGOLARI LETTERE DI PROTESTA E POSTICIPANDO IL PAGAMENTO. DECINE DI UOMINI SI STANNO ATTIVANDO NELLA COMPILAZIONE DELLE PROTESTE E NELL'INFORMAZIONE DEI CITTADINI. DALL'ALTRA PARTE LE ISTITUZIONI CITTADINE CHE NON VOGLIONO VEDERE, CHE NON TUTELANO CHE I LORO INTERESSI E CHE SI COMPORTANO DA VOLTAGABBANA. ABBIAMO IL DOVERE DI SUPPORTARE QUESTE INIZIATIVE BASATE SOLO SULL'ONESTA'...PER EVITARE CHE LA SPERANZA DI ATTIVARSI PER IL CAMBIAMENTO SI TRADUCA SEMPRE IN UNA DISILLUSIONE, PER EVITARE ch SI RINUNCI A COMBATTERE PRIMA DI INIZIARE ...CHE SI PENSI CHE TANTO NON POSSIAMO CAMBIARE LE COSE!!!

per saperne di piu'
http://www.sudpontinosocialforum.org/spsf/acqualatinacronologia.htm

ciao ciao

daniela puntoni 06.11.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina sono stata ad un convegno sulla giustizia sociale e il consumo critico dove ho comprato un libro di Alex Zanotelli, che ormai mi è noto da quando più di 25 anni dirigeva Nigrizia, la cui prefazione è di Beppe Grillo.
Per gli interessati il titolo è : I poveri non ci lasceranno dormire.
Poi arrivo a casa, apro il mio computer e li leggo di nuovo insieme .........
La trovo una coppia veramente unica nel panorama che ci circonda e sono felice degli spunti di riflessione e di crescita cha da loro mi arrivano.
Grazie.

maria serena asso 06.11.05 15:55| 
 |
Rispondi al commento

*** *** *** *** *** ***

Questa breve poesia è dedicata ad un uomo del nostro tempo e al suo martirio Ernesto “Che” Guevara, avvenuto La Higuera, Bolivia, 38 anni or sono e il suo corpo non fu più ritrovato, si racconta che sia sepolto a Vallegrande in una fossa comune con i suoi sei compagni guerriglieri, ma tutto ciò è al quanto improbabile, perché la decisione di ucciderlo subito alla prima occasione e di farne sparire il cadavere, era un ordine categorico che partì da molto in alto, come quello di distruggere persino la scuola in cui avvenne il delitto per non lasciare indizi e fu eseguito con tempestività, quindi si può presumere che il corpo sia stato bruciato.

Lo stesso Che, sosteneva che i guerriglieri dovevano riposare la dove sono stati uccisi, una soluzione “romantica” forse, ma in completa linea con la sua concezione di vita.
Eduardo Galeano disse di lui: che aveva una colpa imperdonabile agli occhi dei suoi nemici, parlava come pensava e faceva quel che diceva. Ed è proprio quest’atteggiamento che lo ha fatto e lo fa amare tanto, soprattutto dai giovani, che di limpidezza e coerenza hanno bisogno non meno che di giustizia.

*Il papà è stanco: fu la frase in un curioso codice utilizzato dall’agente della CIA (cubano) per comunicare l’avvenuta cattura del “Che” 8 ottobre 1967.

Milano 8.10.05 L.Q.B.

Lorenzo Bonini 06.11.05 15:41| 
 |
Rispondi al commento

«PAPA’ CANSADO »

di Lorenzo Bonini

Comandante per te C’è la mattazione.

Della scuola
Che fu il tuo mattatoio
non c’è più traccia
del crepuscolo che mutò presto a sera
resta solo la passione a La Higuera.

Comandante per te C’è il lavatoio.

E dal bel volto ti presero lo sguardo,
i tuoi occhi sfioriti, candidi
solitari, inermi sgranati sullo spurio bastardo.

Comandante per te C’è l’avvoltoio.

Con le braccia
esanimi, lungo il corpo adagiate,
infami sciacalli fan orda
smembrandone i palmi.

Comandante per te non C’è la città dei morti.

Ora che tutto si è compiuto.
Veleggiano le spoglie dissimulate
fra le raminghe sature nuvole della storia,
sotto il cielo di stelle nella valle della gloria

Comandante “Che”: ci sono dei morti non muoiono mai!
Comandante “Che”: eres de los muertos que nunca mueren !

*** *** *** *** *** ***
OTTOBRE PER NON DIMENTICARE "CHE" GUEVARA.

Lorenzo Bonini 06.11.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedo:
la sindaca ed il governatore erano e sono così disponibili ad incontrare alex ed i comitati della difesa dell'acqua.....
allora alex ed i comitati che sono sorti in tutta napoli perchè mai sono arrivati a digiunare pur di farsi ascoltare?
il blog del governatore....è davvero così libero?

maria muscarà 06.11.05 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, spero che per sabato scorso a Napoli oltre all'intervento sulla questione acqua (su cui ti sei fatto fregare una volta tanto anche tu) avessi preparato anche qualcosa sui RIFIUTI in campania, una questione che da sola basta a sputtanare non solo BASSOLINO e gran parte del CENTROSINISTRA - VERDI e ambientalisti compresi - e del GOVERNO di CENTRODESTRA, ma che dimostra per l'ennesima volta (come tu non ti stanchi mai di ripetere)la criminale subordinazione della politica all'economia, la pavida soggezione dei politici (anche quelli con buone intenzioni) che stringendo silenziosi i denti si calano le braghe davanti ai vari ROMITI e le varie IMPREGILO che stanno appaltando il nostro paese.
Sogno ancora " 'a città d'o sole ", sogno un piano energetico con cattedrali fotovoltaiche e tutta la merda che produciamo che si trasforma in energia e concime per i campi ... sogno che i tanti Cimoli non lavorino mai piu' e con tutte le multe che deve pagare la FIBE si costruiscano pannelli solari, scuole e centri sociali.
un fulvio

Fulvio Padulano 06.11.05 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo in questo post per manifestare la mia posizione di consumatore soprattutto per i servizi di telefonia. Gli operatori telefonici ti martellano quotidianamente con nuove vantaggiose offerte, sempre disponibili, ti illustrano vantaggi e sottoscrivono contratti.
Ho modificato il mio contratto adsl wind-infostrada passando all'adsl 4 mega,flat con wind-infostrada, dopo aver fatto analizzare il mio impianto telefonico domestico da un tecnico che ha dato il nullaosta.
Nei primi giorni il servizio era abbastanza soddisfacente, degradato poi a livelli peggiori di quando avevo il vecchio sistema a 600 kps.
Se cerchi di metterti in contatto con gli operatori sono tutti spariti, lasciano l'utente ore in attesa con dischetti di musiche cretine.
Se ti rispondono non sanno nulla, e alla fine il servizio e' sempre piu carente e nessuno ci mette la faccia. Le facce che conosciamo sono quelle dei testimonial pubblicitari e le loro cretinerie (vedi de sica).
Allora il consumatore che deve fare? Pagare il conto o protestare?
Ma con chi protesta se telefona ad un muro di gomma di dischetti e voci preregistrate?

roberto reggiori 06.11.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Per Sandro Pastrucci.
La solitudine è una brutta cosa, ma il più delle volte siamo noi a crearci i presupposti per essere soli, a volte le nostre paure ci mettono in una dimensione di allarme che ci impedisce di aprirci al prossimo che, sì, spesso e volentieri non è la persona che vorremmo incontrare: troppo presi da se stessi, troppo distratti dal lavoro o dal darsi da fare per accumulare denaro o gratificazioni, troppo presi dall'innamoramento o dalle disgrazie coniugali, insomma non sempre, anzi quasi mai, si ha tempo per il prossimo perhé ognuno di noi ha i propri problemi ma...
se pensassimo che i nostri problemi sono gli stessi che hanno gli altri forse ci rispetteremmo di più, forse impareremmo ad avere più comprensione, forse riusciremmo ad imparare ad ascoltare e chissà, ascoltando riuscire ad imparare qualcosa dall'esperienza altrui, forse capiremmo che non dovremmo pretendere ascolto che non dovremmo impietosire, ma che dovremmo reagire e che tutto quello che chiediamo agli altri dovremmo darcelo da soli per primi, chissà...
Quanto impegno metti Sandro nell'amarti? Quanta stima hai di te, quanto ti ami? Cosa non ti piace di te, cosa e quanto sei disposto a mettere di tuo per cambiare ciò che non ti piace? L'amore è dentro di noi non c'è nessuno che possa farci del male se noi non lo permettiamo, nemmeno Berlusconi, lui, come tanti altri lo possono fare perché c'è chi glielo permette votandolo e dandogli potere, Siamo tutti capaci di lamentarci, ma quanto di attivarci per migliorare la nostra vita? Su, dai, hai visto che qualcuno ti parla? Un Bacio.Rita

rita marack 06.11.05 13:55| 
 |
Rispondi al commento

toh guarda!proprio ieri tra i miei amici e me c'è stata proprio una discussione sull' acqua, la sua privatizzazione e le speculazioni che ci sono attorno...continua così Beppe!

carlo tipaldi 06.11.05 13:42| 
 |
Rispondi al commento

ringrazio Padre Zanotelli di esistere...

Nicola Cellamare 06.11.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

scusatemi se non ci arrivo ma sono tanto solo che
per parlare con qualcuno devo solo creare confusione se no nessuno mi risponde. aiutatemi vi prego...

Sandro Pastrucci 06.11.05 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Ringrazio Padre Alex Zanotelli per il suo modo di far conoscere Dio a persone per definizione "senza Dio".Ho letto il suo libro Korogocho, è stata una esperienza stupenda aver conosciuto le opere di questo omino, come lo definisce Grillo.
Leggetelo anche voi, ve lo consiglio

Marco Migliorato 06.11.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Signor Grillo, cari bloggers,
il Presidente Bassolino ha risposto alla sua richiesta di incontrare Padre Zanotelli sia dal suo blog, sia con un post qui, firmato A. B. Detto tra di noi, anche il blog del Presidente è libero, non solo il suo. Pertanto rinnovo l'invito per i Napoletani che scrivono qui di spostarsi sul blog del Presidente e di inoltrare a lui le proprie istanze.

Margherita - Napoli 06.11.05 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Beppe grazie per essere venuto a napoli a sostenere la battaglia per la NON privatizzazione dell'acqua Pubblica.
e grazie in anticipo se sosterrai ancora qs battaglia.
con affetto Daniele

p.s.: ringrazia anche Padre Zanottelli!

daniele santo ciavolino 06.11.05 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Molti esperti di strategie geopolitiche dicono la guerra dell'acqua nei prossimi anni potrebbe fare più morti della guerra del petrolio.
L'acqua è un bene prezioso, limitato e delicato.
La legge 36/94 detta legge Galli è una delle più avanzate a livello europeo: stabilisce alcuni semplici principii e metodi non per privatizzare l'acqua bensì per renderla un bene "economico" da salvaguardare.
Come molte leggi del Paese di Pulcinella è una legge bellissima e civile, come la Ronchi per la monnezza, solo che applicata dai Gattopardi rischia di diventare una schifezza.
Mi risulta che molte gare per l'affidamento del servizio fatte nel centro-nord (il Sole24ore dedica una rubrica specifica)abbiano dato esiti quantomeno incoraggianti.
Come tutte le cose umane, che racchiude in sè il diabolico e il divino, è una legge che se ben applicata può portare dei miglioramenti in futuro.
Non conosco la situazione in Campania, ma la legge è nazionale e fino a quando non ci sarà la devolution mi risulta che essa faccia parte dell'Italia.
In quanto a Napoli, ero tra i tanti di Piazza Dante: mi sono divertito nonostante ogni tanto qualcuno implodeva sotto i miei piedi per l'eccessiva calca, e quando sono tornato a casa mi sono sentito soddisfatto e fortunato.
Padre Zanotelli e Beppe Grillo è giusto che affrontino questa questione: è troppo importante non solo per Napoli e la Campania, ma per tutto il pianeta.
Buona domenica ai bloggers.

Alfredo Morfini 06.11.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
vorrei dare il mio contributo circa la privatizzazione dell'acqua citando una frase del grande e simpatico Massimo Troisi... "...a Napoli con l'acqua invece di bere... ci mangiano!". Spero che renda... in bocca al lupo!

Vincenzo Pappalepore 06.11.05 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, qualcuno sa dirmi che fine hanno fatto i miei 15eu versati x l'operazione "Parlamento Pulito"?
Beppe...dimmelo tu, per favore.

vito germinario 06.11.05 12:20| 
 |
Rispondi al commento

beppe! dì a padre zanotelli di accettare prima l'invito di Celentano e poi quello di bassolino...

a tutti i blogger di grillo:
posto anche qui l'intervento appena fatto sul blog del presidente della regione campania (www.antoniobassolino.it), invitandovi - ancora una volta - a parteciparvi. mi rendo conto che la sfiducia di noi napoletani in chi ci governa è grande. ma anche quel blog è libero. e almeno uno ci prova...

"bassolino ha risposto a grillo dal suo blog, come è anche giusto che sia (perchè non l'inverso, allora? perchè grillo non ha postato qui un suo intervento?)

ma una cosa va ricordata al governatore: chi scrive qui lo fa proprio per ricordare che napoli non è una "città perduta" ma per segnalare che "si sta perdendo" per le inefficienze amministrative, per le gestioni clientelari, per la tolleranza accordata ai più diversi sistemi di illegalità diffusa. fatti che generano degrado e inciviltà. vorrei ricordare, per es. che abbiamo ancora tutti gli aerei che decollano sulle nostre teste, con grave danno per l'inquinamento acustico e ambientale e con serio pericolo per la nostra incolumità: non è anche questa una forma di illecito irrisolta?
chi scrive per la stampa locale e nazionale, di contro, tocca ogni giorno con mano questi problemi e fa il suo dovere di cronaca (spesso anche edulcorata); e prendendo parte per lavoro alla notte bianca ha verificato in diretta la presunzione dell'organizzazione (scalabrini ha dato dei consigli? inascoltati) e la civiltà dei partecipanti soltanto grazie ai quali non si è vissuta una tragedia come quella dello stadio Heysel.
quanto alla privatizzazione dell'acqua e di censura, governatore bassolino, non se ne è parlato affatto in modo confuso: ma in termini ben chiari e precisi sia da parte del comitato per l'acqua libera che da quella di grillo e su tutti i mezzi di comunicazione esistenti. e se l'indiscutibile padre zanotelli andrà da celentano (come in molti speriamo),allora il cerchio sarà chiuso.

eleonora napoli 06.11.05 12:17| 
 |
Rispondi al commento

In molti paesi africani è più facile trovare un'arma da fuoco che una bottiglietta d'acqua!!!
nn bisogna mai tacere, ne va del futuro dell'umanità!

Federico Ippoliti 06.11.05 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,

ti segnalo qualche riflessione sul mio blog a proposito della Notte Bianca. Ti confermo inoltre la mia piena disponibilità ad incontrare padre Zanotelli.
Un caro saluto
http://www.antoniobassolino.it/index.cfm?entryID=350

A. B. 06.11.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Paxcucc IS Andro

ti dico solo questo:

MA SEI COGLIONE?

Alberto Zanatta 06.11.05 11:42| 
 |
Rispondi al commento

a tutti i blogger di grillo:
posto anche qui l'intervento appena fatto sul blog del presidente della regione campania (www.antoniobassolino.it), invitandovi - ancora una volta - a parteciparvi. mi rendo conto che la sfiducia di noi napoletani in chi ci governa è grande. ma anche quel blog è libero. e almeno uno ci prova...

"bassolino ha risposto a grillo dal suo blog, come è anche giusto che sia (perchè non l'inverso, allora? perchè grillo non ha postato qui un suo intervento?)

ma una cosa va ricordata al governatore: chi scrive qui lo fa proprio per ricordare che napoli non è una "città perduta" ma per segnalare che "si sta perdendo" per le inefficienze amministrative, per le gestioni clientelari, per la tolleranza accordata ai più diversi sistemi di illegalità diffusa. fatti che generano degrado e inciviltà. vorrei ricordare, per es. che abbiamo ancora tutti gli aerei che decollano sulle nostre teste, con grave danno per l'inquinamento acustico e ambientale e con serio pericolo per la nostra incolumità: non è anche questa una forma di illecito irrisolta?

chi scrive per la stampa locale e nazionale, di contro, tocca ogni giorno con mano questi problemi e fa il suo dovere di cronaca (spesso anche edulcorata); e prendendo parte per lavoro alla notte bianca ha verificato in diretta la presunzione dell'organizzazione (scalabrini ha dato dei consigli? inascoltati) e la civiltà dei partecipanti soltanto grazie ai quali non si è vissuta una tragedia come quella dello stadio Heysel.

quanto alla privatizzazione dell'acqua e di censura, governatore bassolino, non se ne è parlato affatto in modo confuso: ma in termini ben chiari e precisi sia da parte del comitato per l'acqua libera che da quella di grillo e su tutti i mezzi di comunicazione esistenti. e se l'indiscutibile padre zanotelli andrà da celentano (come in molti speriamo), allora il cerchio sarà chiuso."

eleonora napoli 06.11.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Basta con le fabbriche di armi, riconvertire le produzioni di armi con prodotti utili all'umanità.Senza se e senza ma!!!

Antonio Trojanis 06.11.05 11:19| 
 |
Rispondi al commento

NON scrivere sulle banconote di carta WWW.BEPPEGRILLO.IT;

io NON l'ho fatto e, NON fatelo anche voi.

Ah dimenticavo NON rimandate questo post

Federico Mori 06.11.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Basta con le fabbriche di armi, riconvertire le produzioni di armi con prodotti utili all'umanità.Senza se e senza ma!!!

Antonio Trojanis 06.11.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

x Giulio Cavara
non hai mai pensato che l'incertezza di Giorgio Cespuglio fosse legata al fatto che la notizia non lo sorprendesse affatto? Non ritieni che un essere umano, per quanto rincoglionito come il nostro soggetto, reagisca rimanendo letteralmente sconvolto da una simile notizia?
Caro Giulio, il terrorismo è sempre stato uno strumento usato dal potere per affermare se stesso ed accrescersi. Le uniche terroriste sono l'indifferenza, l'intolleranza e l'ignoranza figle della paura che simili azioni insinuano nella gente e non in coloro che le hanno architettate.
E poi scusa ma non riesco a vedere "vittime innocenti" visto che gli Stati Uniti sono da sempre in guerra con chicchessia.
Sono semplicemente vittime della situazione.

Claudio Iannelli 06.11.05 11:13| 
 |
Rispondi al commento

dimenticavo...c'è qualcuno in grado di spiegarmi come si possa ancora oggi, alla luce dei fatti della storia, essere ritenuti paladini della giustizia e della pace dietro le vesti di un prelato cattolico?
Se c'è qualcuno responsabile della fame del mondo, della omologazione culturale, della distruzione del sapere indigeno e della dignità umana è da ricercare proprio tra le fila dei nostri cari "padri", missionari compresi. Non vuole essere una critica diretta a padre Zanotelli che non conosco. Mi riferisco a realtà conosciute personalmente.
Non è indossando una tonaca che si aiuta qualcuno. Per restituire la dignità agli esseri umani sarebbe sufficente lasciare che la terra fosse un diritto di chi la abita!
Più prati e meno preti!!!


Claudio Iannelli 06.11.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

x Stefano Cima

Ti sei chiesto 1000 volte come mai Bush , una volta avvisato delle Torri, abbia continuato a leggere le favole per qualche minuto.. Con il senno di poi è chiaro che appare come un atteggiamento inspiegabile, ma dopo il fatto pochi a caldo hanno compreso la drammaticità dell'accaduto. Mi sembra che in seguito abbia provveduto ad attivarsi o no? Giusta o sbagliata l'entrata in guerra , credo che subire un'atrocità del genere comporti l'assunzione di decisioni molto difficili e sofferte. Chi semplifica e si erge a giudice come fosse il depositario della verità assoluta pecca di presunzione. Un fatto è incontestabile: l'attacco che ha determinato migliaia di vittime innocenti, l'ha subito l'America . Questo non è un dettaglio.

Giulio Cavara 06.11.05 10:45| 
 |
Rispondi al commento

L'acqua è stato solo il primo passo.Per l'aria, stando alle contaminazioni attuali, ci siamo quasi. Aspettiamoci tra un pò il pagamento di un imposta sul consumo (tipo accise) della luce solare....ci sarà ben qualcuno che ne rivendicherà i diritti!!! Magari il nostro amato presidente del coniglio scoprendosi anche discendente di Zeus...
Ma chi si vuole colpevolizzare se non noi stessi che assecondiamo tutto come dei fantocci....la verità è che la situazione è tale perchè la gente non fa nulla per volerla cambiare...
one solution revolution!!

Claudio Iannelli 06.11.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi riaggancio al discorso di mandare la sonda su marte etc...
Infatti e' giusto capire da dove veniamo, ma e' piu giusto capire dove andiamo e che facciamo.
Tra un po la terra diventera' peggio di marte, e marte sara' un luogo lussureggiante a confronto..
In africa acqua ce ne e' basta solo tirarla su, ci sono persone che vanno la e montano pompe con pannelli solari ,in sperduti villaggi,montati con i sacrifici loro e di chi li aiuta con le collette. Pensiamo solo a quanti pozzi si potrebbero installare in africa con il costo di una sola missione spaziale! MA bush ha altro per la testa...

Giancarlo Polo 06.11.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Aihme' Napoli fa storia a parte purtroppo.
La malavita organizzata se la sta mangiando da dentro, come un tumore e si va sempre peggio!
La maggioranza della cittadinanza e' COLLUSA con la malavita o quantomeno ci sguazza in questo clima di illegalita' dove non ci sono regole.

Questo riguarda la citta', alcune periferie sono letteralmente un inferno (avete visto il documentario "i ragazzi dello zoo di scampia"?? no? Fatelo).

Ci scommetto il colletto della camicia che dietro le pressioni degli organizzatori ci sono gli interessi di alcuni a non far emergere questa cosa.
Come si dice dalle nostre parti , se la fanno Zitto Zitto, aumma aumma...

Mi attirero' critiche da parte delle persone che ancora, con gli occhi foderati di prosciutto, vedono Napoli come una citta' positiva.

Napoli e' una TRAGEDIA:

clientelista, corrotta, degradata e chi piu ne ha piu ne metta.

Ma con un organico ministeriale a maggioranza Milanese se non Padano, cosa possiamo mai aspettarci?

Neanche il nostro sindaco conosce davvero la sua citta', figuriamoci i nostri dipendenti milanesi.

Tristemente,

Marco

Un Napoleta Emigrato (Olanda)


Se piu' di giu di cosi' c'e' da scavare vi assicuro che a Napoli si e' iniziato a scavare tanto tempo fa...

Napoli e' una citta' dove ficcare il naso in una cosa del genere puo' procurarti tanti problemi.

Marco Bossa 06.11.05 09:45| 
 |
Rispondi al commento

per mureddu che scriveva cosi':

"I puri di spirito, le anime belle, le persone perbene,gli uomini dotati di intelligenza, non si fasciano il collo con lo straccio della Pace che serve per pulirsi il c**o come Alex Zanotelli. E non sottraggono tempo alla loro missione per coprire il cranio pelato riportandosi i peli delle orecchie o quello schifo che gli cresce sulla nuca. Tòsati.

Postato da: mureddu il 06.11.05 00:25"

Ma come puoi parlare cosi' se non sai nemmeno cosa ha fatto Zanotelli!! Hai mai visto un reportage o un documentario su di lui???
Io di preti con la p minuscola ne ho conosciuti tanti e pochi con la P maiuscola!!!
Beh questo e uno di Questi un Prete con le Palle!!!!
E poi se anche tu hai le palle metti nome e cognome un altra volta.
Non e' una bandiera che fa un uomo ma un uomo fa una bandiera!
Au bientot'

Giancarlo Polo 06.11.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

I conigli in Italia sono molti, moltissimi.Già durante il fascismo le piazze erano piene di ammiratori del Duce salvo poi cambiare opinione quando il vento è cambiato.
I conigli si sono riprodotti ( e sappiamo quanto siano prolifici) ed hanno generato una razza ancor peggiore. Chiedono legalità e giustizia non rendendosi conto che la società si sta deteriorando giorno dopo giorno per merito loro. Un povero Cristo a Bologna tenta di riportare una città nel decoro , visto i livelli di degrado a cui è arrivata, e i soliti conigli gli danno del "fascista". Predicano l'integrazione non distinguendo tra chi la merita e chi no. Vogliono eliminare gli sprechi , ma se i governanti parlano di licenziamenti nel pubblico impiego o in settori inefficienti es. Alitalia , scendono in piazza protestando.Non serve andare al teatro, basta guardarli; lo spettacolo è garantito.

Giuliano Cassese 06.11.05 09:38| 
 |
Rispondi al commento

quello che è successo a Napoli è gravissimo,per uno che critica la censura che farebbe la destra... nessun organo di stampa ha evidenziato il caso,Vi dovreste vergognare,se fosse successo a Milano sarebbe scoppiato il finimondo,ma non Vi rendete conto,prendete in giro la gente che vi crede i paladini della giustizia e della libertà,sono disgustato.Vediamo se avete il coraggio di pubblicare la mia email o visto che siete abituati la censurerete,saluti e avanti così.....

Fabio Rossi 06.11.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno . mi sono iscritto al gruppo amici di beppe grillo di napoli dopo la notte bianca .ne sono venuto a conoscenza in quella occasione .io ringrazio Beppe , Padre Alex Zanotelli,e quanti Cercano di Costruire qualcosa ,in tutti i casi.Io nel mio piccolo avevo fatto lanciato 1 proposta: a Napoli e stato sottovalutato l'affluenza delle persone alla manifestazione, piazza Dante per Beppe è piccola . Facciamo una richiesta a BASSOLINO,DI PALMA ,IERVOLINO, ECC.ECC... CHE PER LE FESTE NATALIZIE O PROPRIO PER L'EPIFANIA.... di organizzare uno spettacolo a PIAZZA DEL PLEBISCITO CON ALCUNI MAX DICO MAX SCHERMI.IN ALTRE PIAZZE .COME RIPARAZIONE AL DANNO CHE HANNO ARRECATO ALLE PERSONE CHE A PIAZZA DANTE O NON CI SONO ARRIVATE O POTUTO ACCEDERE ..IO STAVO LI ALLE ORE 21. VORREI RISPONDERE A QUALCUNO CHE SEMBRA CHE DICE A CHE SERVE LA FERMATA DELLA METRO A MELITO. SERVE PER COMPLETARE UN OPERA AVVIATA QUALCHE DECENNIO FA . A MELITO HANNO FATTO LA VARIANTE " ALTERNATIVA " . C'ERA MOLTO TRAFFICO30 ANNI FA' C'E NE MOLTO DI PIU' OGGI.NON E UNA CRITICA MA UNA PRECISAZIONE . STAMANE A NAPOLI PIAZZA LALA ALLE 10 C'E UN MOBILITAZIONE PER L'ACQUA .CHI PUO ADERISCA ..SALUTI A TUTTI .PIETRO ROMANO

pietro romano 06.11.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
Mandiamo un'altra sonda su marte , magari questa volta per vedere se al posto dell'acqua c'è del vino (sempre se le foto sono vere). Spesi altri centinaia di milioni di dollari andiamo poi in africa e diciamo a chi non ha acqua e guadagna un euro al gg (sempre che abbia lavoro) che su marte forse c'è anche il vino e di non preoccuparsi perchè lì ci sarà un futuro.
Dopo diamo un'occhiata ai nostri politici che hanno ville in sardegna o barche a vela e diciamo tutto ciò anche a loro.
Infine diciamolo anche agli americani.
Mettiamoli poi tutti in un'arena, diamo loro delle spade e vediamo chi sarà ad andare su marte.
CIAO

Alessandro Gorrtea 06.11.05 08:33| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di acqua, a napoli io c'ero e mi attendo da bassolino anche qualche altra risposta, ad esempio sui debiti contratti dalla regione, tutti i nuovi incarichi attribuiti agli amici, i costi della stazione metropolitana a melito,(a chi serve?), i debiti con la sanità privata, le opere pubbliche programmate e completate, questo per cominciare poi il resto. grazie

maria di giovanna 06.11.05 08:33| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori