Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Crimini elettorali

  • 2043


Il-mostro-in-prima-pagina.jpg

La scorsa settimana è stata stuprata una ragazza a Bologna da un extracomunitario.
La scorsa settimana è stata uccisa con sette coltellate e investita con la macchina una ragazza a Biella da un italiano.
La scorsa settimana è stata uccisa davanti alla figlioletta una donna italiana dall’ex marito italiano con due colpi di pistola alla testa a Chivasso.

Le reti televisive e i giornali hanno dedicato un grande spazio all’episodio di Bologna e uno marginale a quelli di Biella e di Chivasso.

Lo stupro di un extracomunitario fa più notizia di un omicida italiano.

Lo stupro extracomunitario è elettorale.
Un omicida italiano non è elettorale.

Gli sbarchi in Sicilia sono elettorali
Le decine di omicidi da inizio anno di mafia, ndrangheta, camorra non sono elettorali.

Le rapine in villa da parte di extracomunitari sono elettorali.
Il pizzo chiesto dal racket in tre quarti dell’Italia non è elettorale.

Le donne italiane segregate in casa da parte di mariti maghrebini sono elettorali.
Gli omicidi di donne italiane separate da parte degli ex mariti italiani non sono elettorali.

Gli attentati (potenziali) da parte di islamici in Italia sono elettorali.
La mafia (reale) non è elettorale.

Un candidato onesto è elettorale.
Un candidato prescritto o condannato in via definitiva non è elettorale.

29 Nov 2005, 16:37 | Scrivi | Commenti (2043) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 2043


Commenti

 

ciao,Beppe,
Perchè in Italia ,le leggi Italiane tutelano SOLO le donne.
Mio fratello ha divorziato e Pur avendo la colpa lei perchè si è fatto scoprire a letto con un altro uomo, Il GIUDICE ha dato ragione a lei dando affidamento della bimba, il tetto coniugale e per di più gli deve dare 400 euro di alimenti per la figlia?
Non è un pò troppo tutto questo? non è giusto che chi sbaglia deve pagare? In Italia NON è reato cornificare la propia donna o uomo.
Poi ci lamentiamo quando un uomo preso dalla disperazine Ammazza la sua ex Vipera di DOnna e poi ammazza la bambina e poi si suicidia Vedi fatti di cronaca.
Non ti pare che la legge deve essere più onesta per tutti? Poi le chiamano il sesso debole..... siamo noi uomini il sesso debole.


Paolo

paolo . Commentatore certificato 22.03.07 01:00| 
 |
Rispondi al commento

mah..sulla questione della camorra che imperversa nell'italia meridionale, credo che lo stato attualmente o nel prossimo futuro dovrà fare delle scelte coraggiose.mandare militari o l'esercito a presidiare le strade quando la malavita imperversa quotidianamente, è inutile.propongo che lo stato dovrà assumersi, dolorosamente, le sue responsabilità per programmare in maniera molto preventiva il problema del malessere sociale e contrastare la criminalità con strumenti nuovi.
ma perchè lo stato non interviene attraverso l'anagrafe, a prelevare i bambini appena nati da famiglie che sono considerate in odor di mafia o camorra, e portarle al nord ed inserirle in contesti educativi e poi scolastici lontani dal loro luogo d'origine?atrraverso uno staff di educatori pedagogisti e psicologi e poi isegnanti pianificare la loro vita e crescerli in contesti completamente nuovi.
lo so che è doloroso e non sarà mai attuabile, ma è l'unica strada percorribile affinchè la criminalità organizzata potrà essere sconfitta.

bisogna lavorare sulle nuove generazioni.

fabrizio fustini 06.01.07 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Siamo un gruppo di romeni, sparsi per tutta l'Italia, che si conoscono tra loro (realmente o virtualmente) grazie a internet.

Molte volte abbiamo protestato, ma la nostra voce non l'ha fatta sentire nessuno. Siamo stati considerati sempre troppo poco importanti. Soltanto ora pare che il governo in carica voglia acquisire nuovi sostenitori, promettendo regolarizzazioni, cittadinanze rapide, diritti di voto ecc…..

Ieri, 3 ottobre 2006, su un quotidiano e’ apparso un articolo a dir poco diffamatorio… e’ scritto con un tale odio e una tale IGNORANZA che farebbe girare nella tomba i nostri avi comuni: i daco-romani (e non gli slavi, come qualche giornalista scrive ancora)!

Non vogliamo inveire contro il quotidiano, anche se ha pubblicato una cosa simile; giusto ieri e’ comparso un altro articolo sullo stesso giornale, scritto da Alfreddo Vaccarella, che racconta le spedizioni punitive contro i romeni di Roma, eseguite dai ragazzi del Trullo (solo questo dovrebbe far capire a questo signore frustrato di nome PARBONI che i delinquenti ed i criminali non hanno nazionalita’ romena per antonomasia!), scritto con moderazione e ‘‘par condicio’‘, a nostro parere.

Pero’ chiediamo ufficialmente a questo signore Parboni di informarsi sul popolo ROMENO, perché nel suo articolo (ci fa pure ribrezzo chiamarlo cosi’) sta descrivendo un’etnia nella quale non ci riconosciamo assolutamente. E poi non tutti quelli che hanno passaporto romeno sono romeni… lo sapeva questo?

Aiuteteci nella petizione www.petitiononline.com/ro68it11/petition.html

Non discriminate tutti i romeni, i "cattivi" non hanno nazionalità
www.romanilatorino.net

Leone Paolo 08.10.06 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Siamo un gruppo di romeni, sparsi per tutta l'Italia, che si conoscono tra loro (realmente o virtualmente) grazie a internet.

Sono anni che i mass media italiani ci bombardano con notizie di cronaca nera nelle quali compaiono nomi di romeni, ma anche con cose inesatte che denotano la scarsa preparazione di chi scrive, benché i giornalisti dovrebbero aver conseguito una laurea.

Molte volte abbiamo protestato, ma la nostra voce non l'ha fatta sentire nessuno. Siamo stati considerati sempre troppo poco importanti. Soltanto ora pare che il governo in carica voglia acquisire nuovi sostenitori, promettendo regolarizzazioni, cittadinanze rapide, diritti di voto ecc…..

Ieri, 3 ottobre 2006, su un quotidiano e’ apparso un articolo a dir poco diffamatorio… e’ scritto con un tale odio e una tale IGNORANZA che farebbe girare nella tomba i nostri avi comuni: i daco-romani (e non gli slavi, come qualche giornalista scrive ancora)!

Non vogliamo inveire contro il quotidiano, anche se ha pubblicato una cosa simile; giusto ieri e’ comparso un altro articolo sullo stesso giornale, scritto da Alfreddo Vaccarella, che racconta le spedizioni punitive contro i romeni di Roma, eseguite dai ragazzi del Trullo (solo questo dovrebbe far capire a questo signore frustrato di nome PARBONI che i delinquenti ed i criminali non hanno nazionalita’ romena per antonomasia!), scritto con moderazione e ‘‘par condicio’‘, a nostro parere.

Pero’ chiediamo ufficialmente a questo signore Parboni di informarsi sul popolo ROMENO, perché nel suo articolo (ci fa pure ribrezzo chiamarlo cosi’) sta descrivendo un’etnia nella quale non ci riconosciamo assolutamente. E poi non tutti quelli che hanno passaporto romeno sono romeni… lo sapeva questo?
.........
Per ragioni di spazio la petizione completa è all'indirizzo: www.petitiononline.com/ro68it11/petition.html

Aiutateci.
www.romanilatorino.net

romanilatorino.net 08.10.06 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Ieri la Cassazione ha stabilito che sono una donna di serie B perchè non più vergine; a chi venisse in mente di stuprarmi sappia che, d'ora in poi, le mie abitudini sessuali costituiranno per lui un'attenuante preziosa. Questa mattina credevo che, anzichè andare in ufficio, sarei scesa in piazza con tutte le altre donne di serie B e magari un discreto numero di uomini di serie A a manifestare contro la barbarie e la demenza assoluta di questa sentenza che costituirà una pericolosissima scappatoia per tutti i depravati (e sono tanti) che dilagano nel nostro paese. Invece niente, nessun coro di protesta, nessun corteo, neanche un misero striscione o un banale slogan in rima, nemmeno una singola voce di protesta. Neppure la tua Beppe, scopro con grandissimo rammarico. Questa totale indifferenza mi indigna più della sentenza in sè, mi fa sentire piccola e indifesa e soprattutto sola, perchè scopro che pochissimi hanno capito quello che è successo, neanche le donne quali dirette destinatarie di questo spaventoso ritorno al passato, quello che speravo fosse passato davvero. Mi devo aspettare che sia l'Alessandra Mussolini ad alzare la voce, come all'epoca dei jeans antistupro? Non so se riuscirò ad esprimere, ad urlare tutta la mia indignazione nei soli 768 caratteri disponibili che mi rimangono; mi viene solo da pensare che, abituati ormai a prenderla sempre sonoramente in quel posto senza proferire verbo, ci siamo abituati e forse ci comincia a piacere. A me personalmente fa ancora male. E non ci sto. E alle politiche voglio votare una sinistra nella quale mi riconosco, ma il 9 aprile è vicino e i fatti recenti ai quali ho assistito, ultima la barbarie sulla quale sto scrivendo, non fanno che confermarmi che quella sinistra non esiste più, non c'è più voglia di lottare, di battersi per nessun ideale, figuriamoci per difendere le donne già usate. Che immane, infinita, sconsolata tristezza.

Bianca Del Ninno 18.02.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio di ALERTBOX #52 - 09/02/2006

QUANTO SONO CATTIVI I MUSULMANI!

La bugia è ormai dilagante a livello mondiale tanto che un ambizioso
“Canna-Power Team” potrebbe proporre un “Fottilmondo”. Prendiamo il
caso delle vignette islamicamente blasfeme. Questa è stata una
operazione a freddo: dall’ordinazione dei disegni satirici, alla loro
propagazione a “ticking time bomb”. Flemming Rose, responsabile delle
pagine culturali del giornale danese originatore del marasma, sembra
sia legato a doppio filo con certi ambienti americani Neocon “think
tank” (“ragiona coi carri armati”), ambienti ovviamente antimusulmani
e orgiasticamente filo-israeliani.
Il signor Rose commissionò e pubblicò le vignette a settembre ed il
casino salta fuori adesso alla vigilia dell’attacco all’Iran. Le
rivolte nei paesi islamici servono per attizzare il fuoco dell’odio
nella opinione pubblica occidentale contro i “cattivi” islamici
affinché sopporti una ulteriore guerra che sottragga loro il prezioso
petrolio.
L’unico ad un certo livello ad avere parlato di provocazione
premeditata è stato Vladimir Putin, uno dei pochi statisti europei
colle palle. Putin è inviso alla sinistra biascicona nostrana; questo
ci da una misura si quanto la sinistra italiana sia ormai sul “libro
paga” della CIA ed al giogo del Mossad, con buona pace della boria
“noglobal” sventolata dalla stampa di regime.

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

roberto rossi 09.02.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con te fulvio ...
vivo per tre mesi l'anno in America Latina in Venezuela e mi capita di mettermi davanti alla tv satellitare e vedere rai international che da programmi davvero schifosi (es...QUI ROMA che e una rassegna di caz...te) perche poi non organizzare i programmi in base al fuso orario io devo vedere un tg1 alle 11 della sera INCREDIBILE !!!!!!!!!!!!!!!!!111

Beppe tu che sei un comico cosa ci consigli di fare!!!!
continua cosi ciao da mikele Venezuela

michele bruscia 25.01.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Io propongo una cosa a tutti coloro che hanno un minimo di senso civico nel nostro bel paese.....
io credo che sia giusto dire BASTA!
Basta a sti 4 chiacchieroni che fanno i loro interessi basta abbassarsi e lasciare chefacciano di noi automi imbecilli e senza idee!
DISERTIAMO LE ELEZIONI!!!!!!
sarebbe bello vedere le facce di questi fannulloni il giorno che non vedono affluenza alle urne!
IL PAESE SIAMO NOI E' ORA DI RENDERSENE CONTO!!!!! E' ORA DI FARE QUALCOSA PER CIO' CHE E' NOSTRO e PER CIO' CHE CI E' STATO DONATO CON IL SANGUE E IL SACRIFICIO DAI NS. ANTENATI!!!
CHE VOGLIAMO LASCIARE AI NS. FIGLI? BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

MATTEO BARION 18.01.06 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io propongo una cosa a tutti coloro che hanno un minimo di senso civico nel nostro bel paese.....
io credo che sia giusto dire BASTA!
Basta a sti 4 chiacchieroni che fanno i loro interessi basta abbassarsi e lasciare chefacciano di noi automi imbecilli e senza idee!
DISERTIAMO LE ELEZIONI!!!!!!
sarebbe bello vedere le facce di questi fannulloni il giorno che non vedono affluenza alle urne!
IL PAESE SIAMO NOI E' ORA DI RENDERSENE CONTO!!!!! E' ORA DI FARE QUALCOSA PER CIO' CHE E' NOSTRO e PER CIO' CHE CI E' STATO DONATO CON IL SANGUE E IL SACRIFICIO DAI NS. ANTENATI!!!
CHE VOGLIAMO LASCIARE AI NS. FIGLI? BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

MATTEO BARION 18.01.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata) nella Riviera Ligure; quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soli ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di Milioni di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave.

GRILLO IN GALERA
GRILLO IN GALERA


====================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ooohh....finalmente qualcuno a preso a calci nel culo Borghezio !!!!
Da anni ad ogni comizio minacciava calci nel culo a destra e a manca, botte a questo e a quello, disinfettava carrozze ferroviarie e altre amenita'. Nella migliore tradizione del bullo da strada il Borghezio faceva il ganassa quando era con le guardie padane al sicuro su un palco. Adesso finalmente le ha prese e le ha prese nel modo giusto: niente di serio che lo possa far diventare un martire ma quel tanto che basta (una bella ranzata "paesana" come si dava una volta a chi rompeva i coglioni) per vederlo in tv con le orecchie belle basse. Hai visto caro Borghezio che a furia di fare il pirla poi qualcuno lo trovi che non si fa disinfettare ? Pirla !!

Gabriele Risi 19.12.05 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... la TAV è elettorale... l'aggressione a Borghezio non è elettorale...
Borghezio non mi sta simpatico come nessuno di quell'area, ma l'ipocrisia mi fa più schifo ancora.

Saluti a tutti
Gian Luca Lavezzo

Gian Luca Lavezzo 19.12.05 05:14| 
 |
Rispondi al commento

Adesso a Live su Italia1 stanno ancora parlando dell'omicidio di Biella con interviste e immagini di repertorio.
Allora, ti sei reso conto di aver scritto falsità?

Elio Gabrielli 18.12.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

SALVE RAGAZZI,
COMPLIMENTI A TUTTI VOI...
MA MI CHIEDO COME SI PUO PARLARE DI UNO STATO CHE FA SCHIFO, DI GOVERNI CHE FANNO SCHIFO E STARSENE SEDUTI DIETRO UNA SCRIVANIA.
QUI MI SEMBRA CHE LA SOLA COSA CHE SI FA E PARLARE,PARLARE,PARLARE.
ABBIAMO VERAMENTE DI CHE RIBBELLARCI.LA NOSTRA DEMOCRAZIA E SOLO VIRTUALE, A ME SEMBRA DI VIVERE IN UNA DITTATURA... IN QUALSIASI PAESE DOVE SI RISPETTI LA LIBERTA,IL POPOLO SAREBBE INSORTO E TOLTO QUEI PAGLIACCI DAL GOVERNO.
*******E ORA DI GOVERNARE UN PAESE DEMOCREATICO!!

SONO QUI PER OGNI RIBELLIONE PACIFICA PER RENDERE MIGLIORE IL NOSTRO PAESE

Giovanni Iorio 14.12.05 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Se ti dico che 40% di carcerati in Italia sono immigrati vuol dire essere razzisti? Non ti sembra una media un pò alta? Ricordati che dalle loro parti esiste la legge del taglione,la lapidazione l'infibulazione e finchè ci saranno persone come te che continua a discriminare il leghismo senza conoscerlo si creerà dell'inutile razzismo nei nostri confronti.Se essere razzisti vuol dire difendere la propria identità le proprie tradizioni fatte di libertà tolleranza e giustizia, ebbene si,io sono razzista

Sergio Gelmini 13.12.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi non ne può più

Manifesto degli Indignati

L'Indignato ha il dovere di rendersi soggetto attivo di fronte all'ingiustizia. L'Indignato agisce. Parlasi di Azione con la A maiuscola.
L'Indignato sa che il suo sforzo isolato può poco. Si coalizza con altri Indignati. Danno vita a un'associazione, a un partito, a un gruppo di discussione, a una radio o ad altro ancora.
L'Indignato sa che la giustizia non può attendere, l'Indignato non rimanda ciò che può essere fatto adesso. Tra un attimo potrebbe essere tardi.
L'Indignato sa quanto attuale sia l'allegoria della caverna. L'Indignato ispeziona i fatti da tutti i punti di vista, e se necessario cerca nuove prospettive. Anche viaggiando per perfezionare la propria conoscenza.
L'Indignato si impegna contro l'ingiustizia anche con l'infiltrazione. Le ingiustizie partono spesso da centri di potere ben corazzati. L'Indignato si impegna a scalare i centri di potere per cambiarli dall'interno, anche nascondendo la sua Indignazione.
L'Indignato agisce contro l'ingiustizia anche se il suo sforzo pare vano. Non è la probabilità del successo che lo spinge, ma un obbligo morale.
L'Indignato sa che la vita non viene a cercarci tra le mura di casa. L'Indignato fa in modo di trovarsi dove la vita si trova.
L'Indignato non disprezza i non Indignati. Loro sono come lui stesso era prima di riuscire a Indignarsi. L'Indignato cerca di smuovere l'altrui Indignazione.
L'Indignato desidera due cose: la prima è vivere in un mondo equo e sostenibile, la seconda è lasciare ai propri figli un mondo equo e sostenibile.
L'Indignato fa ciò che può. Fare meno non è pigrizia, è un errore. Il riposo dell'Indignazione non è permesso.
L'Indignato non fa "come fanno tutti" per non offendere il suo e il loro quieto vivere. Si mette e li mette in gioco per amore suo e loro.
L'Indignato non disperde la sua Indignazione in cose alle quali non possa apportare un minimo contributo. L'Indignato si focalizza su pochi concreti obiettivi.

Mario Galleni 12.12.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ultimamente mi pongo una domanda. in queste ultime due settimane quasi ogni giorno veniva citato un nuovo caso di stupro. il mese passato per due settimane, quasi giornalmente veniva citato un nuovo caso di furti in villa. ora mi chiedo: ciascun crimine ha le sue due settimane di manifestazione acuta, o è stato una singolare casualità o si sta programmando sistematicamente una paura per ogni tipologia di reato? come negli USA anche in Italia vogliono terrorizzarci e farci avere paura di tutto, una settimana paura dello stupro, una settimana paura dei furti nelle case e nei negozi, una settimana paura degli immigrati, e via dicendo... e poi fanno una proposta di legge per modificare il concetto di autodifesa, e una sul porto d'armi che molti politici vorrebero più facile da ottenere. e poi? un' arma non è una difesa, MAI.e non ci si chiede mai il perchè dell'aumento del verificarsi di un reato. io aborro la violenza sessuale, ma non è violenza sessuale anche tette e culi ad ogni ora in tv e per strada nei cartelloni pubblicitari?e la fascia protetta in realtà è proTETTA, a favore del seno al vento!

silvia iotti 12.12.05 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito dell'ondata di intolleranza razziale in Australia mi piacerebbe fare due chiacchere con tutti quegli "australiani....(!!!!)" che hanno picchiato e aggredito gli immigrati musulmani al grido "voi non siete australiani!" e rammentare loro due o tre nozioni di storia che di seguito vi riporto a Vs uso e consumo.
E' inutile vomitare leggi antirazziali o discutterne per ore davanti a delle telecamere. Qui l'unica cosa da combattere è la STUPIDITA'... risolta quella risolto tutto anche i sassi da cavalcavia!
__________________
__________________


"I primi abitanti "europei" dell'Australia furono i prigionieri detenuti delle carceri inglesi: essi furono deportati in questo posto poiché, dopo la rivoluzione americana, l'Inghilterra non li poté più deportare in Nord America, infatti intorno alla fine del 1780 la situazione delle carceri inglesi era un vero disastro. Ecco allora la soluzione: il New South Wales, terra poco ospitale ma soprattutto orribile agli occhi dei poveretti, le cui colpe spesso erano legate a reati minori. Dovettero così improvvisarsi agricoltori ed esploratori. Pochi comunque, si inoltrarono oltre l'odierna Baia di Sydney ma soprattutto nessuno cercò di socializzare con gli aborigeni che vennero sempre trattati da esseri inferiori. Nel frattempo si cercò di attirare in Australia i "liberi coloni" promettendo loro terre e ricchezze. Nei vent'anni tra il 1830 e il 1850 infatti, arrivarono numerosi e si insediarono nelle colonie del New South Wales, della Tasmania e del Victoria. Tra il 1788 e il 1850 arrivarono 150.000 persone. "

Isabella Pirastu 12.12.05 12:15| 
 |
Rispondi al commento


In Australia abbiamo visto il ritorno di vecchie pulsioni razziali, sembrava una ripetizione più piccola e beach, della notte dei cristalli. Migliaia di bagnati, surfer, biondine, wasp australiani, si sono riuniti sulla deriva per partire alla caccia dell’ arabo, dopo che due libanesi avevano pestato un bagnino, la ricerca era basata ovviamente su caratteristiche lombrosiane, cioè chi aveva fattezze anche grossolanamente mediorientali veniva linciato, con il rischio non raro che se una studentessa siciliana veniva beccata li per caso a fare gli affari suoi veniva accerchiata e pestata. L’Australia dell Eyes Rock, improvvisamente è diventata così terribilmente vicina.

Una decina d’anni fa mi capitò di osservare un improvviso scoppio di furia collettiva, sfociata in seguito all’aggressione di un palestinese di una ragazza, a Lugano in Svizzera.

Ma l’origine di queste insofferenze è del tutto diversa, non è un odio costruito ad arte da qualcuno, non è cresciuto da un terreno fertile preparato già da molti anni, ma da comportamenti asociali, di alcuni elementi.

È logico e scontato che se, ad esempio, un marocchino in un paese come la Svezia accoltella una ragazza svedese, in una frazione di un attimo si crea l’associazione arabo-delinquente, oltre al fatto che chi commette il fatto è in minoranza, con fenotipi diversi e quindi più “vistoso”.

Questo fenomeno naturale, che sempre ci sarà, viene rinforzato attraverso un meccanismo paradossale che funziona al contrario: in Italia, culla del garantismo pietista, molti giornalisti, politici, magistrati e co, impongono di amare e rispettare chi non rispetta, chi non vuole capire, chi non è interessato a imparare e quindi a integrarsi.

Alla lunga, sarà sempre più inutile per non dire rischioso difendere e prendere le parti di fa di tutto per farsi odiare.

candyman


andrea cavariani 12.12.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre dubitato del detto" italiani brava gente", che sintetizza una convinzione molto diffusa nelle italiche genti, ma assolutamente falsa, circa la presunta insensibilità dell'italiano verso ogni forma di razzismo. La criminalizzazione di tutti gli extracomunitari per i reati di alcuni di loro, amplificata a tamburo battente dai media, accettata e ribadita come vera in sé perfino da tanti sedicenti moderati, e non solo dai soliti leghisti ringhianti, ne è l'esempio più recente e diffuso. Fino ad oggi si poteva mentire, sulle tragiche esperienze coloniali, sulle leggi razziali, ma come negare l'indignazione generale, il consenso acritico verso i forcaioli padani e non, sempre pronti a propagandare il linciaggio come soluzione ai complicati problemi sociali nell'epoca della globalizzazione e dei suoi squilibri? Fino a ieri molti si sono illusi che il morbo del razzismo avesse risparmiato gli italiani. E' stato facile bearsi di questa illusione fino a quando il multiculturalismo è stato un problema degli altri; appena si è affacciato qui in Italia, subito, quasi per magia, anche in noialtri sono scattate le stesse pulsioni ataviche e viscerali, lo stesso odio del diverso. Inoltre, i beceri commenti che sento da ogni parte a proposito degli stupri, mi fanno pensare che se il razzismo è una recente conferma, il maschilismo è senz'altro una tradizione consolidata e indistruttibile. Di fronte alle allarmanti statistiche che indicano quanto la violenza sulle donne avvenga per la metà dei casi tra le mura domestiche e per più della metà da sia da attribuire a parenti e conoscenti della vittima, ecco che in tanti scattano in piedi a cercare il mostro tra i diversi, come se lo stupro non fosse un crimine orrendo sempre, ma una faccenda di virilità patriottica, di demanio sulle femmine della propria tribù. Insomma, laddove l'italiano è un po'troppo esuberante, il marocchino o il rumeno inquinano la purezza della nostra razza.

Luca Vindelli 12.12.05 02:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A parte la demagogia che in politica esiste sempre, se sei stato attento e obbiettivo avrai sentito che certi parlamentari della "Lega Nord" hanno richiesto la castrazione artificiale (già legale in parecchie nazioni europee)con chiunque, sia immigrato o italiano per chi violenta,stupra nei confronti di donne e bambini.Però purtroppo ha scatenato polemiche a non finire soprattutto dai saggi giusti e perfetti del centrosinistra. Ciao con simpatia Sergio

Sergio Gelmini 11.12.05 16:26| 
 |
Rispondi al commento

su molte cose sono in accordo con grillo ma non su tutte . ho comprato e visto un suo spettacolo e fra tante cose belle non hon sentito nemmeno una battuta su Prodi, su D'alema si e su Prodi no che mi sembra per un comico il massimo come ispiratore per spettacoli interi con durate superiori alle due ore e mezza .e' il colmo. questa sarebbe l'informazione giusta??

Angelo Cicco 09.12.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

su molte cose sono in accordo con grillo ma non su tutte . ho comprato e visto un suo spettacolo e fra tante cose belle non hon sentito nemmeno una battuta su Prodi, su D'alema si e su Prodi no che mi sembra per un comico il massimo come ispiratore per spettacoli interi con durate superiori alle due ore e mezza .e' il colmo. questa sarebbe l'informazione giusta??

Angelo Cicco 09.12.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

su molte cose sono in accordo con grillo ma non su tutte . ho comprato e visto un suo spettacolo e fra tante cose belle non hon sentito nemmeno una battuta su Prodi, su D'alema si e su Prodi no che mi sembra per un comico il massimo come ispiratore per spettacoli interi con durate superiori alle due ore e mezza .e' il colmo. questa sarebbe l'informazione giusta??

Angelo Cicco 09.12.05 10:26| 
 |
Rispondi al commento

su molte cose sono in accordo con grillo ma non su tutte . ho comprato e visto un suo spettacolo e fra tante cose belle non hon sentito nemmeno una battuta su Prodi, su D'alema si e su Prodi no che mi sembra per un comico il massimo come ispiratore per spettacoli interi con durate superiori alle due ore e mezza .e' il colmo. questa sarebbe l'informazione giusta??

ANGELO CICCONE 09.12.05 10:26| 
 |
Rispondi al commento

su molte cose sono in accordo con grillo ma non su tutte . ho comprato e visto un suo spettacolo e fra tante cose belle non hon sentito nemmeno una battuta su Prodi, su D'alema si e su Prodi no che mi sembra per un comico il massimo come ispiratore per spettacoli interi con durate superiori alle due ore e mezza .e' il colmo. questa sarebbe l'informazione giusta??

ANGELO CICCONE 09.12.05 10:25| 
 |
Rispondi al commento

su molte cose sono in accordo con grillo ma non su tutte . ho comprato e visto un suo spettacolo e fra tante cose belle non hon sentito nemmeno una battuta su Prodi, su D'alema si e su Prodi no che mi sembra per un comico il massimo come ispiratore per spettacoli interi con durate superiori alle due ore e mezza .e' il colmo. questa sarebbe l'informazione giusta??

ANGELO CICCONE 09.12.05 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è chi votare......(?) ma per cosa votare. Il nostro (?) attuale governo è riuscito a fare delle leggi (?) a proprio uso e consumo, che neanche la buonanima nel "ventennio" riuscì a fare.....Il nostro potere decisionale è sminuito???? Non è vero!!!! Fallo valere quando è il momento.....ogni volta che può far "male"....non credere che i nostri "governanti" non sentano gli "schiaffi" degli italiani....li sentono.....e parecchio....solo fanno finta di nulla, ma intanto si massaggiano la guancia......Questa volta, più che mai, dobbiamo far sentire la nostra voce in maniera energica....forte.....se occorre anche strillando.....DEVONO SENTIRE TUTTI!!!!

Lanfranco Bellillo 09.12.05 01:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa mi preoccupa moltissimo:
per chi votare alle prossime elezioni?
Sinceramente non riesco a indiviuare il male minore in quella bolgia che chiamano Parlamento. Mi rendo conto di aver perso il mio potere decisionale, il mio potere di elettore. Dovremmo fare piazza pulita..intendo fisicamente. Ah! come'e' bello sognare!

cristina delgi 08.12.05 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo che la mafia non esiste più|Ormai se la notizia non passa da almeno 3 tg non esiste!E con essa è scomparsa la crisi economica(dicono sia finita la recessione, ma non mi hanno aumentato lo stipendi, e a voi?)è scomparsa la pubblicità progresso contro l'hiv (è forse stato debellato?)
la pubblicità progresso per non abbandonare un neonato in un cassonetto o nell'armadio,la pubblicità progresso contro il gioco d'azzardo anche nei bar:per intenderci siamo miracolosamente tutti diventati saggi, maturi, capaci? Grazie Beppe per quello che fai

roberta 08.12.05 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Correggo l'url da cui potete scaricare il video citato nel precedente mio post:
http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3328

chiedo scusa per l'errore

Raffaele Caccioppola 08.12.05 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Se potete e se volete scaricate da un qualsiasi programma P2P o dal sito www.arcoiris.it il video "11 Settembre 4 anni dopo". Guardatelo senza pregiudizi e con spirito critico, anzi ponendovi nella posizione di chi vuole smontare quanto vi si dice. Io l'ho fatto e sono rimasto sconvolto pur non essendo il tipo che si lascia andare a dietrologismi di sorta. Chiedo anche a Beppe Grillo di visionare il documento e di far sapere se possibile nel forum quale è il suo pensiero a riguardo.
Saluti
Raffaele Caccioppola

Raffaele Caccioppola 08.12.05 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Bonjour Grillo, ça va?
in una sua canzone Alpha Blondie diceva :"mon pais va mal.."(letteralmente "il mio paese va male", si capisce in che senso..), bene. Anche il nostro! La cosa che più mi affligge è che sia noi italiani che gli extracomunitrari siamo vittime di continui raggiri politi sempre e comunque.. strumentalizzati dagli uni e dagli altri. Vorrei ricordare che DIO HA CREATO il Mondo rotondo, è L'UOMO CHE GLI HA DATO DEI CONFINI!!!!

Igor Mangano 08.12.05 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.
VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com

ANTI "IL GIULIVO" 08.12.05 04:30| 
 |
Rispondi al commento

Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.
VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com

ANTI "IL GIULIVO" 08.12.05 04:29| 
 |
Rispondi al commento

....non pensavo di essere in buona compagnia e invece sulla rete mi ritrovo tanti come me chissà forse qualcuno un giorno ci impedirà anche questo come in Cina ma non ORA!Ciò che vediamo e anche un pò lo specchio della Nostra pigrizia non restiamo spettatori dei nostri dolori..nel nostro piccolo ognuno di Noi qualcosa la può fare....o no?Scusate il disturbo
Paolo Esu

Paolo Esu 08.12.05 00:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo

Lo stupro extracomunitario non è meno elettorale della regolarizzazione, ed in futuro il voto, ad etracomunitari nullafacenti. Benvenuto a chi ha voglia di lavorare, gli altri fuori dalle balle.

Francesco Gatti 07.12.05 23:51| 
 |
Rispondi al commento

A Carlo.
Sono quasi completamente trascorsi sette anni da quando le Camere elessero Carlo Azeglio Ciampi Presidente di tutti gli italiani.
Il nostro paese, salvo rare eccezzioni, ha avuto alla massima carica istituzionale di grande valore.
Quella che maggiormente unificò un popolo da sempre pronto a lamentarsi (e convinto solo di essere competente di una cosa soltanto: il calcio) fu Sando Pertini.
Pertini seppe unire attorno alla sua vivida personalità un popolo diviso e sonnecchioso.
Lo ricordiamo quando con il suo entusiasmo e la sua pipa gioì di cuore per il goal segnato dalla nazionale ai mondiali di Spagna mentre, al suo fianco, re J. Carlos, mestamente assisteva alla propria squadra prenderle di santa ragione.
Fu amato, Pertini. E lo fu profondamente.
Nessuno dopo di lui seppe essere amato con la stessa intensità: non lo fu Scalfaro, tanto meno Cossiga.
Ciampi, con la sua tipica loquacità toscana ha saputo essere un vero padre della patria.
Ed anche quando come ministro dell'economia, ci ha strizzati come limoni, l'ha fatto con eleganza ben sapendo che la sua opera sarebbe stata (e così fu) solo utile, virtuosa e benefica per nostro paese.
Oggi, in modo striscinate lo si vorrebbe delegittimare e i soliti lacchè del Cavaliere, lo vorrebbero allontanare da un ruolo che in tanti gli augurano veder rinnovato. Gli italiani, insomma, e non solo.
Ebbene, caro ed amato Presidente, noi tifiamo per Lei.
Non solo perchè la stimiamo e riteniamo la sua condotta dignitosa e
corretta, ossia profondamente rispettosa del ruolo che Lei ricopre in questo paese. Non solo però.
Ma anche poiché nello scenario politico ed istituzionale di questo povero paese (in questo caso sì povero...) non vediamo alcuna figura degna di scalzarla dal quirinale.
Caro Presidente, Lei e la sua personalità siete rimasti l'unico baluardo di un'Italia dalla faccia pulita.
Per tale motivo auspichiamo che Lei resti saldamente a ricoprire quel ruolo, se non altro perché dopo Lei, non vedi

Nello 07.12.05 21:43| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE.
SONO LUCA E SCRIVO DA MILANO HO 31 ANNI E DA 10 SONO UNA GUARDIA GIURATA CHE PREVALENTEMENTE SVOLGO SERVIZI DI ANTI RAPINA DAVANTI LE BANCHE(STIPENDIO NETTO EURO 950). DA UN PO DI TEMPO SONO A FARE SERVIZIO PRESSO UNA NOTA BANCA ITALIANA DI QUELLE DEL TRONCHETTO DELL INFELICITA INTENDIAMOCI UNA DI QUELLE DELLA PARMALAT,QUESTA BANCA E NELLA PERIFERIA DI MILANO IN UNA DI QUELLE PIU MALFAMATE IN ASSOLUTO,CHIARAMENTE SINO QUI TUTTO NORMALE NO,OK LA BANCA IN QUESTIONE DA MENSILMENTE DEI SUSSIDI DIACIAMO COSI ALLA POVERA GENTE QUELLA CHE DOVREBBE AVERE BISOGNO,BENE MI SEMBRA UN PO SINGOLARE VENIRE A RITIRARE UN SUSSIDIO DI 570 EURO COMPRENSIVO DI TREDICESIMA CON UN KIA SORENTO DEL COSTO DI 33000 EURO E TRE CELLULARI VESTITI FIRMATI E TANTE COSE BELLE,COME MI SEMBRA ANCHE SINGOLARE CHE I ROM O ZINGARI(FATTELO DIRE DA UNO CHE DA DIECI ANNI HA AVUTO A CHE FARE CON QUELLA CHE FACCIAMO PASARE PER POVERA GENTE,TE LO ASSICURO CHE NON SONO SIMPATICI E NON FANNO CERTO TENEREZZA SE LI INCONTRI ALLE TRE DI NOTTE) CHE PRENDONO LA BELLEZZA DI MILLE EURO A CRANIO E OTTOCENTO A FIGLIO,MA SAI SIAMO IN ITALIA E DI COSE STRANE SE NE VEDONO TANTE COME LE VILLE CHE GLI ZINGARI HANNO A CUSAGO CON TANTO DI PISCINA,SINCERAMENTE BEPPE OLTRE AI MOLTI ITALIANI FURBI E CON LA POCA VOGLIA DI LAVORARE AGGIUNGIAMO ANCHE I FURBI SLAVI E DI OGNI RAZZA,NON CI CREDERAI MA I TANTO CRITICATI MAROCCHINI ALBANESI E ARABI NON NE HO VISTO MANCO UNO E NON NE VEDO MANCO UNO,MA LA COSA TRISTE BEPPE E VEDERE VERAMENTE CHI HA BISOGNO E NON PRENDE UNA LIRA E VEDERE I VECCHI CARI DIGNITOSI E RARI SIGNORI MILANESI E NON CHE CON ORGOGLIO E ONESTA CAMPANO CON 400 EURO DI MISERA PENSIONE,MI E VENUTO IL SOSPETTO BEPPE MA NON E CHE IO PER 950 EURO AL MESE RISCHIO DI MORIRE PER PROIETTILI O COLTELLATE SIA UN PO UN COGLIONE??? ALTRA DOMANDA MA DOVE CAZZO E LA POLIZIA DI QUARTIERE? IN VIA TORINO? METTIAMOLA IN BARONA O A QUARTO OGGIARO DOVE SERVE,LAPOLIZIA MANCO PASSA DAVANTI LABANCA!!!!!!
A GIA CI SONO IO.CIAO

luca moretti 07.12.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di condannati definitivamente o prescritti: sfogliando un bando di concorso per un posto nella pubblica amministrazione italiana, da cira mille euro al mese, uno dei requisiti FONDAMENTALI è quello di non aver riportato condanne penali. I conti non tornano: ritengo sia una anomalia Costituzionale. Come è possibile con una condanna penale non posso concorrere per aver un posto di lavoro, a circa mille euro al mese. Domando: resterò disoccupato per tutta la vita, nessuno mi assumerà. Risposta: posso candidarmi al parlamento, alla regione, alla provincia, al comune o alla circoscrizione e il problema è risolto. Per candidarmi la mia fedina penale non conta, conta il mio portafogli di elettori! C'è poco da stare allegri!!!!

Antonio SCARPATI 07.12.05 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Per Roberto Braga
In effetti io credo che l'extracomunitario si faccia meno giorni di galera di un italiano a parità di reati, e questa è una generalizzazione abbastanza comprovata dai fatti.
In genere (perlomeno al nord) se ammazzi un pedone in macchina ti svuotano il conto corrente. Da un extracomunitario puoi aspettarti su 9casi su 10che non abbia l'auto assicurata, e su 10casi su 10che risulti nullatenente.
Si parla di ville saccheggiate, qui in zona di case non se ne è salvata una, solo quelle vicino alla mia dato che abitiamo a 30m dalla caserma, le ex scuole sono state occupate da due famiglie di ROM tecnologici, dico tecnologici perchè hanno costruito un'automobile con un'impalcatura alzabile per raggiungere i piani alti delle case, queste cose sono state viste e denunciate più volte alle autorità (carabinieri, sindaco), i primi hanno detto che avevano le mani legate, il sindaco ha detto che loro hanno dei diritti, non si è capito quali diritti..
Di tutto ciò non sto colpevolizzando gli extracomunitari, colpevolizzo:
-I governi che hanno lasciato passare milioni di persone e visto che di lavoro non ce n'è, sono destinate alla piccola delinquenza (taglio corto anche se è più complesso).
-I governi che su questi milioni di individui non hanno fatto e non fanno un minimo di controllo (le fedine penali esistono anche nel terzo mondo, basta controllare quelle). Ricordati che in USA (maledetti per tante cose, benedetti per altre) tu Italiano non entri senza il biglietto di ritorno e se non esci entro quella data ti vengono a cercare.
-I giudici, avvocati, assistenti sociali e altri azzeccagarbugli che con la scusa del disagio minorile, disagio dell'emigrante etc. risparmiano a pendagli da forca una giusta pena. Visto che Beppe Grillo parlava nel suo show di fine del diritto romano,beh,la fine del diritto romano è proprio questa..Non ci sono troppe attenuanti, al crimine paga una pena che deve essere certa(per extracomunitari italiani prodi e berlusconi).

Mirko Cirelli 07.12.05 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Il Film sul nano.

www.corriere.it/Primo_Piano/Spettacoli/2005/12_Dicembre/07/satira_berlu.shtml

Fabio Maneli 07.12.05 11:37| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, siamo due amici e tuoi fans.. vorremmo avere notizie su un'associazione dal nome sos aiuto una mano tesa, che ci ha chiesto sovvenzioni per un bimbo malato dal nome mi chele galatolo.
tu che sei un comico... ci puoi dare qualche spiegazione?
grazie beppe un saluto caloroso e un bacio al tuo mitico ciro.....

massimiliano marino 07.12.05 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x mirko cirelli

hai ragione,cè gente che nn si fa galera neanche per cose cosi gravi.è non è giusto.ma attento,stai cadendo di nuovo nella tentazione di colpevolizzare gli extracomunitari:quei reati da pirata della strada li commettono tutti,extracomunitari e italiani.e le sentenze se son troppo lievi lo sono sia da una parte che dall'altra.e dici di documentarci su internet,che cè tutto,ma questo è il cane che si morde la coda.se viene dato piu risalto agli extracomunitari in questo notizie,è chiaro che sembra che son solo loro a ricevere sentenze lievi.o no??

roberto braga 07.12.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi è sempre stato detto che non bisogna generalizzare. Ora questa di Grillo mi sembra una generalizzazione bella e buona. Ci vuole far credere che il violentatore extracomunitario è sottolineato cento volte di più dai media che il violentatore italiano, e ok, fin qua, possiamo essere d'accordo tutti, anche se ai fini di un discorso "serio" questo sarebbe un argomento non molto efficace, in quanto risultato di una generalizzazione non dissimile a quello che si vuole criticare.
Ma ora vogliamo continuare a generalizzare?
L'extracomunitario colto sul fatto è elettorale.
L'extracomunitario che si fa 10 giorni di galera per reati da una decina di anni cos'è?
I media sono i media, e servono ai pensionati a dire "che cattivi gli extracomunitari" e a Veltroni per dire "quanto sono disagiati gli extracomunitari". I media non si occupano mai di processi, se non in casi rari (la Franzoni o Previti).

Sarà anche vero che l'extracomunitario criminale finisce in prima pagina mentre l'italiano criminale non fa notizia, però ci sono cose che sul giornale non sono mai state scritte, nemmeno in piccolo, per esempio:
-del gruppo di colombiani che senza patente e su auto non assicurata, non rispettando la precedenza di notte ad un incrocio, hanno ucciso un ragazzo, mandatone in coma un altro e non si sono fatti un giorno di carcere, per non parlare di risarcimenti danni(risultavano nullatenenti però la macchina era un mercedes nuovo, non assicurato ma mercedes).
-dell'albanese che ha letteralmente tranciato a metà un anziano che era sul ciglio della strada, e che ha tentato anche la fuga, ma che non si è mai fatto un giorno di galera, di risarcimenti non ne parliamo, e nemmeno ritiro della patente perchè come scusante a suo favore, avrebbe un presunto colpo di sonno in macchina (a mezzogiorno) che non gli ha permesso di vedere nè di soccorrere la vittima. Tutto questo è documentabile, perlomeno gli avvenimenti, per le sentenze il vostro beneamato internet non vi aiuterà di cert

Mirko Cirelli 07.12.05 05:10| 
 |
Rispondi al commento


Esistono dei beni di consumo di massa che sono di importanza nevralgica per la democrazia di un paese...
questi beni non possono essere "per principio Democratico" in mano a privati.
Quello che e' successo con la Sip/telecom sta ora succedendo per l'acqua.
La privatizzazione e' il mezzo con cui qesti beni passano dalla responsabilità civile
a responsabilita' borsistiche tra privati (sempre quelli.... ovviamente).
In piu'... e' palese che questo puo' accadere solo quando la volonta' politica del paese tutto lo consente...

Sia lo schieramento dei corrotti... che quello dei corruttori... ( gli unici due veri partiti in essere)

(immagino per un istante me stesso davanti la scheda elettorale... con tutti i simboli grafici cariiiiini
tutti colorati, quello della lazio, del milan, della yuventussss, e del vaticano.
questultimo... partito sempre in carica
- E penso... vediamo chi ci fa' vincere lo scudetto quest'anno
- chissà chi... ma certo, la roma quest'anno deve vendere cassano... gli costera' come minimo sei punti
tre ce li hanno gia' regalati...
- vediamo un po'... ma si... la roma e' giallo-rossa... mmmm ok
- ho capito tutto... voto per i corrotti...
- poi torno a casa con quel senso di ingiustizia e quel dolore bruciante sul fondo schiena...
- penso... certo che poi... quando arrivano le bollette, quando vedi alla televisione che
se vuoi comprare una "caldaia inquinante su ruote"
ti fanno anche il finanziamento (anche quello... privato!...) --------------------------------
"*vedi (Adesivo per auto)"
- Ma và? --------------------------------


Riescono addirittura a finanziarci con i nostri soldi... e' incredibile...


Be... ora vediamo di essere noi del forum ad essere costruttivi...

Come si fa' a cambiare pacificamente un sistema del genere?

Noi informati abbiamo il "dovere morale" di informare nella maniera piu' rapida possibile
il maggior numero di persone... e di farlo nel modo piu' eclatante possibile

lorenzo celsi 07.12.05 05:09| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto errori, tanti, avevo una ditta, non ho saputo gestirla, ho fatto debiti e sono fallito!
ma volevo una possibilità per ricominciare da zero, lavorare duro.
Ma come faccio a vivere se non posso avere una casa, acqua, luce e metano che sono le basi fondamentali di sopravvivenza?
La colpa è del mio fallimento, sono consapevole.
Questa è la legge!
E questo è ciò che devo pagare?!
Sono dovuto andare all'estero con 3 bambine piccole, una moglie che Dio sa quanto mi ama, per avere un'altra possibilità, per avere ciò che mi spetta di diritto, avviamente pagando.

Leonardo Pilò 07.12.05 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Qualche tempo fa ho letto su qualche giornale, forse "la Repubblica" che la moglie del ministro Lunardi, avrebbe costituito una società di progettazioni e di costruzioni con sede in Svizzera appositamente per ottenere importanti appalti per il tunnel della Val di Susa.
Ovviamente sono affermazioni al condizionale e forse tu hai la possibilità di saperne di più. Mi piacerebbe molto sapere se tanta arroganza e determinazione ad andare avanti col progetto non sia ispirata anche da qualche altro interesse oltre a quello cosidetto "nazionale" ??

Ugo Segala 07.12.05 00:04| 
 |
Rispondi al commento

FERMIAMO L'ALLEVAMENTO DI ORSI PER LA BILE IN CINA
Jill Robinson dell'Animals Asia Foundation si occupa da anni degli orsi della Cina costretti a vivere in gabbie molto strette che comprimono il petto e il ventre non permettendogli di respirare a fondo per comprimere meglio la cistifellea e facilitare il pompaggio della bile. Questo liquido organico è utilizzato come farmaco dalla medicina tradizionale cinese. Gli orsi vengono tenuti così per tutta la loro vita con un catetere infilato nel ventre. Possono solo allungare una zampa fuori per prendere un po' di pessimo cibo.

Membri del Parlamento Europeo hanno lanciato una Dichiarazione scritta che invita le autorità cinesi a terminare per sempre l’allevamento di orsi in Cina. Affinché questa dichiarazione possa diventare una politica dell’UE è necessario che riceva il supporto di oltre 367 MEP.
Una volta ottenuto questo, il Presidente del Parlamento Europeo scriverà al governo cinese chiedendo la fine dell’allevamento di orsi in Cina. Questo sarebbe un grande passo in avanti per incitare il governo cinese a concludere questa pratica una volta per tutte.
Le 367 firme sono richieste prima del 26 Dicembre 2005.

Firma la petizione on line alla pagina http://www.oipaitalia.com/appelli/vivisezione_bileorsi.htm

clelia berti 06.12.05 22:32| 
 |
Rispondi al commento

FERMIAMO L'ALLEVAMENTO DI ORSI PER LA BILE IN CINA
Jill Robinson dell'Animals Asia Foundation si occupa da anni degli orsi della Cina costretti a vivere in gabbie molto strette che comprimono il petto e il ventre non permettendogli di respirare a fondo per comprimere meglio la cistifellea e facilitare il pompaggio della bile. Questo liquido organico è utilizzato come farmaco dalla medicina tradizionale cinese. Gli orsi vengono tenuti così per tutta la loro vita con un catetere infilato nel ventre. Possono solo allungare una zampa fuori per prendere un po' di pessimo cibo.

Membri del Parlamento Europeo hanno lanciato una Dichiarazione scritta che invita le autorità cinesi a terminare per sempre l’allevamento di orsi in Cina. Affinché questa dichiarazione possa diventare una politica dell’UE è necessario che riceva il supporto di oltre 367 MEP.
Una volta ottenuto questo, il Presidente del Parlamento Europeo scriverà al governo cinese chiedendo la fine dell’allevamento di orsi in Cina. Questo sarebbe un grande passo in avanti per incitare il governo cinese a concludere questa pratica una volta per tutte.
Le 367 firme sono richieste prima del 26 Dicembre 2005.

Firma la petizione on line alla pagina http://www.oipaitalia.com/appelli/vivisezione_bileorsi.htm

clelia berti 06.12.05 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Nel tallone di ferro di Jack London del 1907 soino anticipati i fatti di oggi,so che l'esempio è l'unica strada che ci rimane per tenere viva in questa realtà mafiosa ,l'amore per la vita e la speranza in un mondo semplicemente umano,ma ho la sensazione che il CONTROLLO anche delle nostre CORRISPONDENZE ci potrà perdere e farci trovare insieme su quegli aerei della CIA SPARSI PER IL MONDO ALLA RICERCA DI UMINI LIBERI.CON AMORE tuo antongiulio

Antongiulio Traiola 06.12.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

ti ricordi di GENOVA 2001?

marchese mariangela 06.12.05 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente il tuo pensiero, nel senso che se ognuna delle 2 parti si facesse i fatti suoi sarebbe meglio; Il problema è che Politica e Chiesa sono sempre stati culo e camicia,e da quest'anno lo sono ancora di più, in quanto Razzingher non è un Papa ma un politico che si diletta a fare il papa. Purtroppo in Italia è c'è una grossa fetta del popolino che è succube del Vaticano e che non ha ancora capito che quest'ultimo dovrebbe occuparsi delle sue missioni nel mondo, non di politica.

Paolo Brizio 06.12.05 22:00| 
 |
Rispondi al commento

SE QUELLO CHE HANNO FATTO IN VAL DI SUSA E UN ESEMPIO DI DEMOCRAZIA VUOL DIRE CHE ABBIAMO TOCCATO PROPRIO IL FONDO I NOSTRI GOVERNANTI VOGLIONO ESSERE UN ESEMPIO DI DEMOCRAZIA MENTRE INVECE NON RIESCONO NEMMENO AD AVERLA IN CASA PROPRIA E LUNICA FORMA CHE CONOSCONO DI QUELLA CHE LORO CHIAMANO "DEMOCRAZIA" E QUELLA DEL MANGANELLO. La parola d'ordine e una sola RESISTERE.

BIANCO GIANNI 06.12.05 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un ciao a tutti. Volevo esprimermi contro il fatto del razismo.. Ho solo 17 anni, ma questo non vuol dire che non ne capisca!!! La settimana scorsa mi sono sposata con uno stupendo ragazzo che mi ama veramente e che ha saputo starmi vicino ogni volta che ne avessi bisogno. Fino a qui tutto bene, se non fosse che mio marito HA LA CARNAGIONE SCURA E IO SONO BIANCA... Quando passeggiamo per strada mano nella mano, praticamente TUTTI CI GUARDANO MALE E BORBOTTANO. Nei primi tempi mi mettevo a piangere come una stupida, invece adesso gli ridiamo in faccia, ridiamo davanti alla stupidità della gente che conosce solo le distinzioni sociali e poi TUTTO IL RESTO PER LORO NON CONTA!!! Quando ci siamo sposati, in chiesa C' ERANO SOLO I VERI AMICI,I PARENTI DI LUI E MIA NONNA!!!!! Mi dite se questo è possibile??? I miei parenti si sono rifiutati di venire al mio matrimonio solom perchè mio marito E' NERO!!!!!!!!!!!!! INCREDIBILE, NON HO PAROLE...

Ashanti x 06.12.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

allora... che possiamo fare?

dawero... qui la situassiun l'è disperoja!

Edoarda Amilcare 06.12.05 19:18| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppone
Riteniamo che in un paese laico e aconfessionale come il nostro, ci sia una pesante interferenza politico-mediatica da parte del Sommo Pontefice e la Sua cricca... Da laici e democratici viviamo il peso di questa oppressione e vorremmo che venissero rispettate le giuste distanze tra politica (interesse di tutti) e religione(interesse... di chi?).
Voi cosa ne pensate?

alessio pandolfina 06.12.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, le notizie sull'uso della forza da parte della polizzia, nei confronti dei dimostranti in Val di Susa è sconcertante ( Ma il
nostro non è uno dei paesi che esporta la democrazia?). Azzo!!!!
io sono valsusino

orfeo fornoni 06.12.05 17:34| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe.
e' un piacere poterti scrivere.
io sono negli stati uniti, in florida, dove ho una sorella per cui quando voglio vengo qui senza problemi.
ieri ho scaricato i due video del tuo show a milano ripresi dalla tv svizzera.
devo dire che hai davvero le palle.
la cosa che mi ha colpito di piu' e il fatto che hai parlato riguardo i bambini il ritalin e le grosse case farmaceutiche.
questa e' una cosa molto importante, perche' se rinconglioniamo i nostri figli di sicuro e con certezza il futuro del genere umano e fottuto.
io sto parlando in questo modo perche' ho un po di esperienza a riguardo, ho usato eroina e droghe di ogni tipo per parecchi anni, e so benissimo quale e' il risultato.
il punto e' che quelle "legali" che continuano a spingere incessantemente nella societa'sono ancora piu' letali sia psichicamente che fisicamente.
io sono uno scentologo ora, non so se tu sai cosa sia ma comunque e' una filosofia, nuova, e' stata creata se cosi' si puo dire da un filosofo scienziato americano molto criticato, chiaramente, se avesse fatto qualcosa che non avrebbe creato scompigli nella lobbi di quelli che ci vogliono vedere schiavi a livello animale nessuno lo avrebbe cagato.
comunque dietro a tutto questo casino, internazzionale, ci stanno i signori psichiatri, loro sono dietro ogni turbolenza consapevoli di quello che fanno, perche sanno benissimo che la loro diciamo medicina non funziona anzi peggiora la gente, in piu' ci sono quelli realmete criminali che sostengono ogni tipo di truffa a descapito della gente.
perche' hanno questo intento?
loro sono i veri malati di mente, questo si puo' provare solo osservando quello che fanno.
purtroppo la gente anche se fondamentalmente diffida da essi li continua a lasciare operare per la solita negligenza che si sta' impadronendo sempre di piu' dell'uomo.
ma tale negligenza e' creata proprio da loro.
sembra assurdo ma e' cosi'.
i politici sono influenzati da tali individui direttamente o no,. non ho piu caratteri disponib

grande maurizio 06.12.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,,io essendo uno studente di scienze per la pace a pisa e anche un volontario di una Bottega del mondo vorrei sapere se e' possibile invitare BEppe Grillo per una conferenza.aspetto una risposta con molta impaziensa...grazie

giuseppe rizzuti 06.12.05 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe o..... novello Robin Hood?! In passato hai fatto degli interventi sulla tecnologia VoIP e, tu stesso, hai detto di servirtene in altermativa alla matrigna telecom. Ora mi sto ponendo lo stesso interrogativo e vorrei aprire in rete una più ampia discussione: chi lo sta utilizzando?, quali sono i costi?, com'è la qualità del servizio? ecc. ecc.Vorei utilizzare tale tecnologia sia per le telefonate che per internet. Sono convinto che questo sia il tema su cui focalizzare l'attenzione poichè attualmente siamo costretti a subire costi altissimi in cambio di.........?!! In Francia, dova già in precedenza le tariffe erano inferiori di circa il 50% rispetto alle nostre, avevano a disposizione bande con velocità quasi doppia alla nostra.........!!!! Ora con la liberalizzazione della tecnologia VoIP mi risulta che i costi si siano uteriormente contratti del 50%. Io ad esempio ho Alice ADSL, a suo tempo sottoscrissi un contratto flat 640K (canone mensile senza limite di traffico),tale velocità mi è stata incrementata (bontà loro) a 1M, ma pur pagando lo stesso canone, attualmente a tale importo dovrebbe connispondere una velocità di 4M. Come la mettiamo!!?? Va poi considerato che tali valoro vanno intesi come picco max e e avolte sono pura utopia. Poichè utilizzo eMule, debbo ritenermi molto fortunato in quando dai forum emergono realtà allucinanti: gente che usa Libero ADSL 4M che non riesce a scaricare a più di 10K!!!!?? Comunque il problema rimane e.... che ne dici: vogliamo cercare insieme di trovare il bandolo della matassa? P.S. ma l'Italia è in Europa o..... siamo nel terzomondo?(escludo ogni volontà di offendere il terzo mondo)javascript:add_smilie(":band:")

filibusta[ITA] 06.12.05 10:51| 
 |
Rispondi al commento

I due neuroni che erano rimasti nella tua testa appaiono inesorabilmente consumati
Ps dal tuo linguaggio e dall'enfasi intuisco che hai il pisello piccolo..molto piccolo

paola rossi 06.12.05 01:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi è capitato di vedere la pubblicità della Play Station 2, quella piccola, portatile.

C'è un ragazzo in spiaggia, la spiaggia è deserta. Il ragazzo si lascia andare e perde la cognizione del tempo. Poi, d'improvvso, il ragazzo rialza lo sguardo e... magia, la spiaggia è affollatissima, un carnaio!!!

A questo punto compare la scritta: "MAKE TIME FLY".

Allora io mi chiedo e vi chiedo. Ma chi è quel pirla che l'ha pensata?!

In spiaggia è tutto pieno di fig.. così e 'sto pirla gioca con la Play e non si accorge di una mazza!!

Io dico che è diseducativa!!!
All'inizio ho riso, ma poi ho pensato ai bambini che non se ne rendono conto..
Beppe, al tuo spettacolo hai parlato dei tuoi figli e di quanto sia difficile tenerli lontani da un certo tipo di "nuovo che avanza".
Sono questi i modelli che ci propongono?
E' così che sti genialoidi di pubblicitari vorrebbero vedere crescere i loro figli?
Un branco di asociali che passano la loro vita davanti ad un piccolo schermo?

W la gnocca!!!!
W la vita!

Paolo Gnesutta 06.12.05 01:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché c'è gente che usa questo sito per insultare e rispondere insultando?

Beppe, intanto ti mando una notizia che di sicuro avrai già letto.
Il livello di civiltà delle persone, come si può vedere, non si misura guardando il passaporto.

Saluti

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/12_Dicembre/05/lamezia.shtml

Roberto Santilli 05.12.05 20:50| 
 |
Rispondi al commento

La gente di Sicilia da' un segnale forte


-Rita Borsellino vince le primarie del Centrosinistra in Sicilia

da Repubblica online

Sposata dal 1969 e madre di tre figli, Rita Borsellino dal '95 è vicepresidente di Libera, l'associazione fondata da don Luigi Ciotti per organizzare la società civile contro le mafie e per diffondere in particolare tra i giovani una cultura di legalità, giustizia e pace.

Martin Fierro 05.12.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Un commento solo per la tesi di Grillo sulla disinformazione dei media. Il giorno che il governo ha approvato la Devolution, da Bruno Vespa a Porta a Porta (talk show italiano per antonomasia) si parlava "nientepopodimenoche"...attenzione attenzione...dai sforzatevi che ci arrivate...ma certo proprio di loro, il fenomeno mediatico degli ultimi mesi: Albano-Lecciso. senza dimenticare (e che scherziamo) le gesta epiche dei "famosi sull'isola"...
e poi mi venite a dire che Grillo non c'ha ragione?????????????????????????????????????

Manu Oddi 05.12.05 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno stupro è più grave di un omicidio. Sai quanti stupri avvengono in italia ogni anno? (circa 5 al giorno, forse) bisogna fermarli! e questo non ha niente di politico, bisogna fermarli e basta!
Comunque sono daccordo sul fatto che non bisogna votare per chi ha la fedina penale sporca.

Clint Bosi 05.12.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

segue

La demagogia di questo tuo intervento è penosa, il problema immigrazione esiste e non puo’ essere affrontato su un blog dove tutti ti dicono bravo bis ancora etc solo perché sputi sentenze su notizie di cronaca.
Tutte queste tue osservazioni sono profondamente elettorali….Sono argomenti delicati e non possono essere trattati a cazzo!!!!!

PS: Sui candidati hai ragione…….

Mauro Reggiani 05.12.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo

Non posso esprimere in uno scritto la profonda delusione per l’inutile e alquanto leggero commento fatto su stupri e omicidi.
Dovresti avere la cortesia di rispettare il dolore di parenti e vittime e non inserirlo in una graduatoria elettorale e non.
Lo stupro fa schifo sempre…..
Avrei voluto conoscere il tuo pensiero se la ragazza in questione avesse avuto il tuo cognome..Rimaneva notizia elettorale comunque?
Bravi i signori di Bologna che anno assistito al fatto senza intervenire….Magari sarebbero stati presi per razzisti (è una battuta!!!) ma pensa che notizione!!!
L’omicidio italiano e non, non è elettorale perché e prima di tutto IMPREVEDIBILE (se devo uccidere qualcuno non avverto prima la polizia o i carabinieri)…Se poi pensi che le notizie sarebbero state differenti nel caso di italiani allora sei proprio agli sgoccioli…
Forse dovevano dare aiuto e protezione alla ragazza di Biella prima di fare uscire quella belva senza cervello.
Per mafia e affini ci vuole un’ organizzazione di centinaia di agenti…grazie a magrebini e affini (naturalmente i delinquenti) lo Stato è stato costretto a togliere forze di investigazione che potevano garantire una lotta più concreta a carico delle nostre mafie.
Per quanto riguarda gli omicidi del settore mafia & C anche in questo caso NON SONO PREVEDIBILI e comunque questi signori reclutano tutti i giorno nuove leve di assassini.
Se hai soluzioni importanti candidati e fai leggi .Io ti votero’.
Della violenza all’interno delle mura domestiche non ho parole….pensi che le forze dell’ ordine non conoscano questo problema? Certo non possono andare di casa in casa a chiedere “ senta suo marito la corca di legnate???.se non arrivano le denuncie come cazzo fanno?
Sono incazzato nero sul fatto degli attentati… A me manca un amico morto nel ristorante a Casablanca per un attentato(potenziale) che per te è elettorale..
Non posso mandarti a ... perchè sono una persona democratica.

Mauro Reggiani 05.12.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

ci vuole giustizia!!!!...ma io sono favorevole
alla giustizia con un pizzico di violenza!!!!...
prima lo riempio di botte...e poi sedia elettrica....immediata...senza passare dal carcere...solo così possiamo vivere...e farci rispettare..da quelli stronzi che vengono nel nostro paese..credendo che tutto si pùo fare...(compreso violentare un povera donna indifesa)...
rubare ecc...questa non è dittatura...questa si chiama DISCIPLINA.....mi dispiace..per quella ragazza..e per tutte le donne che subiscono violenza....ciao beppe...grazie di esistere!!.

yan toma 05.12.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Indipendentemente dallo spazio più o meno grande dato alle notizie, non ti sembra che basti e avanzi la criminalità di casa nostra e non ci sia proprio la necessità che ne giunga(clandestinamente !!!) altra da altri paesi (magrebini, rumeni o che dir si voglia ????

Franco Ripamonti 05.12.05 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GIUSTIZIA é UGUALE PER TUTTI,SE HAI I SOLDI...

la giustizia è uguale per tutti,italiani ed extracomunitari.neri,bianchi,gialli,rossi,viola(colpa degli OGM),cristiani, musulmani,ebrei ecc.

LA GIUSTIZIA è UGUALE PER TUTTI(FORSE),MA SE HAI I SOLDI è MEGLIO

e chi ha piu soldi,mediamente,un italiano o un extracomunitario?fate voi

roberto braga 05.12.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

LA GIUSTIZIA é UGUALE PER TUTTI,SE HAI I SOLDI...

la giustizia è uguale per tutti,italiani ed extracomunitari.neri,bianchi,gialli,rossi,viola(colpa degli OGM),cristiani, musulmani,ebrei ecc.

LA GIUSTIZIA è UGUALE PER TUTTI(FORSE),MA SE HAI I SOLDI è MEGLIO

e chi ha piu soldi,mediamente,un italiano o un extracomunitario?fate voi

roberto braga 05.12.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo vivendo in una società dove NON CI è PERMESSO pensare liberamente!!!
Vogliono farci credere cosa?

vogliono farci credere che i GUADAGNI STRATOSFERICI dei parlamentari italiani e non siano giusti ed equi!

vogliono farci credere che se persone di qualsiasi razza o età STIANO letteralmente MORENDO DI FAME non è colpa loro!!!

MIO DIO!
l'essere umano ha creato un sistema mondiale economico alternativo al VECCHIO BARATTO che ci sta letteralmente DIVORANDO!

Mi chiedo allora:
come può un presidente del consiglio prendere più di 10.000 euro mensili e permettere tutto questo?
come può un presidente del consiglio AVERE TUTTO QUELLO CHE HA e permettere che LA GENTE MUOIA DI FAME?

NON è POSSIBILE che nel 2005 ci siano ANCORA intere popolazioni che NON ABBIANO SODDISFATTE le esigenze primarie!

Mi sembra ASSURDO che si spendano miliardi per
RIARMI BELLICI quando ho visto con i miei occhi in India INTERE CITTà svegliarsi al mattino e lavarsi i denti con acqua raccolta per terra!

IO NON VOGLIO + VEDERE QUESTE IMMAGINI!

perchè vogliono farci credere che DIPENDA TUTTO DA NOI?

ho il disgusto di questo mondo che permette certi oltraggi alla dignità dell'uomo!
ho disgusto per l'uomo che ANCORA è ANIMALE e non ESSERE UMANO!

vogliono farci dimenticare cosa sia la dignità!
vogliono farci credere che tutto ciò che vediamo sia giusto!

se un dio TRASCENDENTE esiste veramente, è un dio che ha beffa dell'uomo!
se un dio IMMANENTE esiste veramente allora non ha ancora realizzato se stesso!
se dio NON ESISTE invece... allora siamo letteralmente alla deriva!!!

scusate la confusione delle mie parole, ma ciò che ho scritto è lo specchio pressapoco verosimile della confusione che alberga nel mio cuore e nella mia mente!

Purtoppo abbiamo ancora bisogno di un GRANDE UOMO come Beppe Grillo che CI SPIEGHI ciò che realmente sta succedendo intorno a noi!!!

grazie ancora

Emanuele Giunti 05.12.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che il delinquente non ha nazionalità, quindi italiano o non italiano se ti rendi responsabile di un crimine paghi (o dovresti).
Credo però che il rispetto sia alla base di tutto. Chi viene non può pretendere di imporre le proprio regole a casa nostra. Purtroppo troppo spesso accade.

Saluti
M.

Marco B. 05.12.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che il delinquente non ha nazionalità, quindi italiano o non italiano se ti rendi responsabile di un crimine paghi (o dovresti).
Credo però che il rispetto sia alla base di tutto. Chi viene non può pretendere di imporre le proprio regole a casa nostra. Purtroppo troppo spesso accade.

Saluti
M.

Marco B. 05.12.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

La bimba stuprata dal branco di italiani in Abruzzo ieri era elettorale, oggi non lo sarà più, di sicuro.
Il bimbo romeno massacrato di botte con manganelli telescopici ("regalati dalle mamme per la loro difesa personale", a loro discolpa)da bambini italiani (13 anni circa, che frequentano i circoli sportivi "in" e parrocchiali della Torino bene) nella scuola media di corso Sicilia non è stato nemmeno per un attimo elettorale, per nessuno, se non per La stampa. Che vergogna e che tristezza.

Christian Grassone 05.12.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

evitiamo demagogia su extracomunitari=deboli e sfruttati e italiani =reazionari e razzisti, forse in certi casi è vero, e sicuramente è vero che l'extracomunitario che stupra fa più notizia, ma semplicemente perchè in altri paesi l'ospite o si comporta secondo le regole della casa o viene sbattuto fuori.
Da noi, l'italiano viene punito oltremodo per ogni minima infrazione (es. di un mesetti fa: pedone multato a BG perchè attraversava le strisce col rosso). Quel marocchino clandestino citato doveva essere già espulso per spaccio (sett prima), ora ha stuprato una donna... Come mai ne ha avuto la possibilità?
Ormai la punizione per questi criminali è semplicemente il paventare una punizione... Stiamo diventando l'ONU dell'Europa, buone intenzioni, zero soluzioni.

Jacopo Licicardi 05.12.05 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà vero che un crimine commesso da un extracomunitario può servire da fattore di propaganda elettorale, ma è anche vero che quando è un italiano a commettere un crimine, il colpevole è costretto a confrontarsi con la condanna da parte della società in cui ( bene o male)si riconosce. Per l'extracomunitario spesso non è così; la società in cui vive come ospite è vista come ostile se non addirittura nemica. E' così per molti islamici, che a casa loro mai si sognerebbero di violare una donna.
Se poi osserviamo le vicende che vedono la giudice Forleo, paladina dei "resistenti" non possiamo che osservare come la strumentalizzazione politica sia giunta a coinvolgere questioni ancora più inquietanti di quelle legate alla ciminalità comune e spicciola.
Quando un crimine verrà giudicato in modo uguale per tutti, allora ci si potrà preoccupare veramente delle differenti risonanze dell'informazione.

Giulio Ciochetto 05.12.05 08:54| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe hai ragione e vedere che non sono solo ad accorgermi di questo mi fa piacere e mi da speranza!! trasmettono solo quello che vogliono fino alla nausea e una volta scoperti passano con un altra notizia futile e continuano così

francesco lauria 04.12.05 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Un'eccezionale inchiesta proposta e finanziata da Jimmy Walter, uno straorninario individuo che ha dato il suo tempo, le sue ricerche e i SUOI SOLDI per lavorare in una positiva e significativa causa: rimettere in discussione tutto quello che si sapeva, o si pensava di sapere, sui tragici eventi dell'11 settembre 2001. Questo coraggioso documentario, finalmente sottotitolato in italiano, getta una nuova luce sui drammatici eventi che sono seguiti a quel drammatico giorno e pone nuove ma evidenti domande a cui le fonti ufficiali e i media non hanno mai prestato troppa attenzione.

per scaricare il video http://www.arcoiris.tv/index.php

emanuele biondi 04.12.05 21:19| 
 |
Rispondi al commento

bene, siamo giunti (o tornati) al

PIOVE, GOVERNO LADRO !!!

complimenti

g

giancarlo de luca 04.12.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

un popolo impaurito ed ignorante fanno la fortuna di ki governa,per fortuna c'è ancora qualcuno ke non è caduto nella trappola mediatica ke ci hanno teso.

sperandio giacmo 04.12.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

alla fine sono sempre le donne a subire le conseguenze dell'odio...forse ogni popolo, consciamente o meno, si sente autorizzato antropologicamente a considerarle prede, in quanto fisicamente più deboli. E se una donna prova ad essere solidale, accogliente, la scambiano per battona o la accusano di ingenuità. Ci vuole tanto coraggio...

Chiara Rigo 04.12.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Hai dimenticato la ragazza tredicenne picchiata dai compagni di scuola in Sardegna,e che ora si trova in ospedale,operata d'urgenza per l'asportazione della milza.Questa notizia ,almeno io,l'ho sentita una volta solo per radio.Evidentemente è poco elettorale.

Riccardo Boccato 04.12.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Arianna,scusa se ti rispondo ora ma non ho avuto modo di farlo prima!Mi piacerebbe tanto avere un confronto a quattr'occhi con te,perchè a differenza di quello che pensi sono molto democratica e non vivo pensando a senso unico come te!E poi che problema c'è se non sono razzista,se non sono d'accordo con un razzista sconsolato solo ORA dell'andamento della giustizia italiana-dopo che magari come te ha votato Berlusconi-e se vado in giro sventolando la bandiera ROSSA e quella colorata!Ti fa forse paura un mondo giusto?Non capisco la tua rabbia per un legittimo comunista di questi tempi!

Elisabetta Secci 04.12.05 12:57| 
 |
Rispondi al commento

VIOLENZE AMPLIFICATE DAI MEDIA?

E' vero che i media danno risalto alle violenze perpetrate dagli stranieri. Ma questo è giustificato da un diffuso allarme nella gente causato dall'immigrazione clandestina. E' un dato di fatto che le carceri sono piene di extracomunitari condannati per spaccio di droga.
Se poi si aggiungono reati particolarmente odiosi come lo stupro è comprensibile che la gente si ribelli. La realtà incontestabile è che STIAMO IMPORTANDO PERICOLOSI DELINQUENTI.

gianfranco maruccio 04.12.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

PER BEPPE E TUTTI QUELLI CHE ANCORA NON LO CONOSCONO WWW.DISINFORMAZIONE.IT

manuel serra 04.12.05 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei puntualizzare sull'indifferenza dei passanti che non solo hanno tirato dritto, ma non hanno provato nemmeno a chiamare le forze dell'ordine. E dire che il cellulare ormai lo portiamo anche in bagno.Quello che però dovrebbe farci riflettere, facendoci un sincero esame di coscenza è che molto probabilmente avremmo fatto finta di niente anche noi, ognuno di noi.Perchè siamo dei vigliacchi?Paura di finire nei guai o al peggio di finire in obitorio?Siamo il frutto di questa società che ci fa diffidare anche della vecchietta col morbo di parkinson?Ma la società siamo noi e quindi siamo il frutto di noi stessi.Siamo sempre pronti a criticare e mai ad accettare le critiche.Sempre pronti a giustificarci e perdonarci,tanto quanto ad accusare e condannare gli altri.Cominciamo da noi stessi io per primo per cambiare gli altri per cambiare la società.Regaliamo un sorriso,un saluto agli altri. Grazie e Buone Feste a tutti

manuel 04.12.05 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei puntualizzare sull'indifferenza dei passanti che non solo hanno tirato dritto, ma non hanno provato nemmeno a chiamare le forze dell'ordine. E dire che il cellulare ormai lo portiamo anche in bagno.Quello che però dovrebbe farci riflettere, facendoci un sincero esame di coscenza è che molto probabilmente avremmo fatto finta di niente anche noi, ognuno di noi.Perchè siamo dei vigliacchi?Paura di finire nei guai o al peggio di finire in obitorio?Siamo il frutto di questa società che ci fa diffidare anche della vecchietta col morbo di parkinson?Ma la società siamo noi e quindi siamo il frutto di noi stessi.Siamo sempre pronti a criticare e mai ad accettare le critiche.Sempre pronti a giustificarci e perdonarci,tanto quanto ad accusare e condannare gli altri.Cominciamo da noi stessi io per primo per cambiare gli altri per cambiare la società.Regaliamo un sorriso,un saluto agli altri. Grazie e Buone Feste a tutti

manuel 04.12.05 07:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Probabilemente ci sono cose che non dovrebbero esser giudicate in base alla capacità elettorale e quindi mi domando come il definire elettorale uno stupro o il non definire elettorale un omicidio possa esser materia pertinente di discusssione...
vogliamo parlare di xenofobia o vogliamo parlare della subcondizione in cui si trova la donna oggi nel nostro gran bel paese di culeetetteintv oppure vogliamo parlare di pseudocampagne elettorali ...ogni cosa al suo posto ..lo capite che il dolore di una donna stuprata dal marito o dall'extracomuninatorio è lo stesso e non si presta ne a campagne elettorali ne a tentativi di controinformazione ?!
Eppure la cornice non dovrebbe interessare più del dipinto che nella fattispecie ritrae una donna sempre più mercificata, sfruttata, violentata ..
hanno tentato di farmi credere che il femminismo fosse acqua passata..

Simona Falcone 04.12.05 04:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di crimini elettorali,leggendo l'articolo e pensando alla mafia mi è tornato in mente un pensiero che ho avuto qualche giorno fà, "ma la mafia non esiste più"? visto che sono mesi che non ne sento parlare ai telegiornali.

fabio lorusso 04.12.05 01:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di crimini elettorali,leggendo l'articolo e pensando alla mafia mi è tornato in mente un pensiero che ho avuto qualche giorno fà, "ma la mafia non esiste più"? visto che sono mesi che non ne sento parlare ai telegiornali.

fabio lorusso 04.12.05 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Uno dei tanti,
tu parli di demagogia.
Credo che ti stia sbagliando.

L'impressione di Beppe Grillo è stata anche la mia, specie quando ho sentito affermare, in un telegiornale, che la violenza sessuale in Italia è aumentata a seguito dell'immigrazione.

Invero, la maggior parte delle violenze perpetrate ai danni delle donne si verificano tra le mura familiari. Se non ci credi, puoi consultare i dati forniti da Amnesty International che ancora oggi in Italia sta svolgendo la campagna "mai più violenza contro le donne".

Non puoi negare che il tema "violenza donne", sui principali media è stato accostato al tema "immigrazione".

E non puoi nemmeno negare che, se davvero si volesse parlare della violenza sessuale in termini seri, si sarebbe dovuto discutere sul perché, ad es., un ragazzo che 9 anni or sono ha rubato ai miei genitori una vecchia autovettua oggi rischia 10 anni di carcere, mentre invece un uomo che ha violentato una giovane donna ne sconta solo tre!
Se davvero si volesse affrontare seriamente questo discorso, penso che il nostro legislatore dovrebbe spiegarci perché (questo è il messaggio che recepisco) una macchina da rottamare nel nostro ordinamento riceve una protezione maggiore rispetto a quella apprestata all'integrità fisica di una donna...
.. in poche parole si dovrebbe parlare dell'importanza della dignità umana di una donna! e di come apprestarle maggiore tutela.

Invece no.... si preferisce addossare la colpa al fenomeno immigrazione (e quindi all'immigrato)...

Ti sei chiesto il perché?

Sicuro?

Pensi ancora che si tratti di demagogia... ?

Marta Ciriolo 03.12.05 21:47| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO, questa è realtà

Grillo, che in altri casi fa cose utili, questa volta ha fatto demagogia

uno dei tanti 03.12.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Gianni, Michele ecc. ecc.

grazie! grazie di cuore! le vostre parole mi dicono che ci sono tanti uomini che non hanno in mente solo il calcio (o almeno, tante altre cose oltre il calcio :-D ). Spesso quando leggo un commento diciamo un po' più retrò, sto per rispondere poi vedo che qualcuno mi ha preceduto.
Ma allora siamo una piccola tribù che cresce! :D

grazie pure a Artan, dimenticavo che siamo andati a rompere le scatole anche all'Albania, oltre che in Somalia, Libia, Eritrea e continuiamo a romperle, in modo diverso ma più osceno, alle ragazzine tailandesi, cubane, russe (ricordate in passato girava che un paio di calze ti compravi i favori delle ragazze, spedizioni di italici uomini con la salivetta alla bocca).
Sì, credo proprio che la discriminante siano i soldi e non il passaporto, ovunque non solo qui,perché tanti neri nelle carceri USA? e chi li ha portati gli schiavi africani in America? però per andare a schiattare, prima in Vietnam, ora in Irak, vanno benissimo!
E ora avanti il prossimo commento, siamo qui.. :D


Paola Bassi 03.12.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

AGIUNTO AGGUUNTOOOO........
E che vuol dire scusa?
punto primo non sono tuo ospite qua,e ne ospite di nessuno.io ci lavoro...e malgrado tutto lavoro tuttora per te e la tua famiglia e chi ti stavicino cosi tu ti puoi permettere in un futuro una pensione decente visto che io non l'avro mai(verso i contributi).e questa non e ospitalita questa e ospitalita...

E' ampiamente conosciuta la storia dei più che finirono nelle mani dei tedeschi, molti morirono per stenti e fame, molti finirono nelle fabbriche d'armi o nei campi di concentramento in Germania e Polonia. Meno conosciuta è la storia di quei tremila che cominciarono la guerra di resistenza in Albania contro il fascismo, dando vita al "Battaglione Gramsci" e che per un anno e mezzo affrontarono in armi i fascisti italiani e i nazisti insieme ai partigiani albanesi, partecipando nel novembre del 1944 alla liberazione di Tirana. Assolutamente sconosciuta, fino ad oggi, è stata la sorte di più di ventimila disertori, che non si schierarono con nessuno e ripararono nelle campagne albanesi. Qui le poverissime famiglie albanesi divisero con loro le poche cose che avevano e addirittura il lavoro dei campi, nascondendo tutti quei giovani ai rastrellamenti dei tedeschi.
Ecco allora il non-detto, il taciuto. Non solo la storia dell'infamia di un'occupazione militare per le cui stragi nessuno ha mai pagato; non solo la straordinaria esperienza "non- nazionalista" e antifascista di tremila italiani che combatterono al fianco dei partigiani albanesi; ma ventimila italiani nascosti, sfamati e accuditi dai poveri contadini albanesi per due anni.

Non mi dire che stupro racket,omicidio,pedofilia,bande armate ,pizo non erano nel tuo vocabolario prima che arrivassero "I BARBARI" anche tutt oggi ve li portate apresso.Gia ma e piu dolce quando gli fa un italiano verooo.... e anche meglio se e il parroco purche non sia STRANIERO e daie.........

artan lushaj 03.12.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri invece sono bravi. Vanno all'estero a violentare bambine di 10 anni e poi tornano felici dalle loro mogli e dalle loro fidanzate. Poi, magari, si giustificano dicendo che in certi paesi le bambine di 13 anni è come se ne avessero 30!!!!! E certo,...gli hanno rubato l'infanzia e l'anima. L'orrore per certi crimini è senza fine. Il turismo sessuale è una vergogna mondiale, ma nessuno si fa niente per proteggere quelle "trentenni". Gianni Quercioli

gianni quercioli 03.12.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

c'è L'aggravante dell'essere ospitato. un italiano che commette un crimine non è ospitato.
Un extracomunitario che commette un crimine commette un crimine aggiunto, ovvero un crimine che non si verificherebbe nel caso fosse negata a lui ospitalità, della quale dovrebbe perlo piu essere grato contribuendo semmai in bene al paese ospitante. Ma questo è il paese dei diritti degli altri. Venite gente da tutto il mondo.
Venite dal Peru, dalla Cina, dalla Bolivia, dalla Romania (quì c'è la manna per tutti), dalla Ucraina (perche prostituirsi in rubli quando c'è italiano da spennare?). Venite, venite, c'è lavoro per tutti e tante villette da svaligiare.
E se i persecutori della razza invocano alla nazione c'è mamma Internazionale che comanda mezzo parlamento. No problem.

Massimiliano Arcangeli 03.12.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non è mai un problema di razza. MAI! E' solo un problema di soldi, i leghisti alla marcello botto dovrebbero capire che un maiale è un maiale ovunque commetta i propri crimini. A me francamente, sapere che è stata violentata da 5 porci una sedicenne in belgio non fa meno male che sapere che una mia connazioanale è stata violentata a Bologna. Se mia filgia venisse violentata, odierei il suo boia fosse questo Milanese, Honduregno, Algerino o Americano, in egual misura. Quando dico problema di soldi, intendo che l'extra fa paura non in quanto extra - qualcuno forse si sentirebbe minacciato se il proprio vicino di casa fosse Adriano, il centravanti dell'Inter (brasiliano = extra)? no di certo. O se la propria figlia uscisse una sera con Brad Pitt (americano = extra)? no di certo - ma in quanto persona con grandi difficoltà economiche e quindi più a rischio di delinquere. Anche noi Italiani emigrati eravamo visti così, poi, appena fatti due soldini con le pizzerie ed il restante onesto lavoro la gente ha cominciato a rispettarci...Il problema non è la razza, la religione, la cultura, la nazione....il problema è quanti soldi hai in tasca.
Se la figlia (non so se ne abbia) di Borghezio o Salvini comunicasse loro che si è innamorata e vuole sposare Zinedine Zidane, sarebbero felicissimi. Eppure è figlio di immigrati muratori algerini. Allora, il vero problema, è la diseguaglianza sociale ed economica, dramma di questo secolo, le altre cazzate - patria, tradizione, cultura, l'acqua del po', gli elemetti celtici dei leghisti, il dialetto e tutto il resto - son solo cazzate!
La unica soluzione quindi, è ripensare un mondo in cui non esista un bimbo che lavora 10 ore per due dollari al giorno per cucire palloni o pantaloni per le nostre belle aziende del miracolo economico Italiano. Perchè se questo da grande viene qui e ci sgozza per un pezzo di pane...o ci violenta una figlia...forse, è anche un po' colpa nostra.

gianluca torricelli 03.12.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Che fine ha fatto il mio post , porca paletta !!

Michele Pietrelli 03.12.05 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Trovo assurdo il commento di Marcello Botto, di vago sapore leghista, secondo il quale ognuno è libero di "fare queste porcate"... ma a casa sua! Le culture sono tante e diverse fra loro ma la razza umana è una e una soltanto e, dovunque abiti e a qualunque culture appartenga, dovrebbe sempre rispettare le più elementari regole di convivenza e civiltà. Per dirla con Santagostino, ama e fai ciò che vuoi!

ruggero costa 03.12.05 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Il tuo commento caro amico albanese mi fa sentire piu' vicino e solidale a te'.

TUTTI UNITI, NESSUNA RAZZA NESSUNA NAZIONE.

PACE UNA VOLTA PER TUTTE.

NON LASCIAMO CHE PERSONE CHE SI SPACCIANO PER AMICI O PER UOMINI DI FIDUCIA COME I POLITICI ALLA FINE CI METTANO L'UNO CONTRO L'ALTRO.
Il tuo commento oggi mi ha fatto pensare e spero che in futuro io possa comunque guardare TE fratello albanese o chichessia non piu' con lo sguardo del sospetto o dell'odio ma con quello dell'amicizia e della fratellanza.

Matteo Ugolini 03.12.05 15:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao ragazi e ragaze

Mi ha fatto molto impressione il msg di un ragazo italiano,emigrato in spagna.diceva che quando succedevano crimini (stupri,omicidi etc....)tirava un sospiro di soglievo quando si sapeva che era uno spagnolo,e non un emigrante perche come in italia c'e anche li la caccia al emigrante.tale sentimento l'ho provato e lo provo anche io,che quando lego ho sento dei stupri,omicidi e rapine.e diventata una fobia......
ho paura di saperne di piu per non scoprire,e prego dio ma non per la povera vitima(e questo il paradosso che mi fa piu male)che non sia un albanese nell mio caso o un emigrante perche non devo supportare per un mese o di piu gli sguardi impauriti di chi lavora con me,o l'odio.il paradosso e che la vittima del clandestino fa piu pena,fa piu indignazione ,fa piu share,fa piu unione,la gente si dimentica degli altri stupri quotidiani in famiglia.dimentica che solo il 7% dei stupri viene denunciato,e 84% avviene in famiglia o nella cerchia degli dei conosciuti e non viene quasi mai denunciato,dimentica i stupri dei pedofili +di 100 cassi scoperti,dei preti ma si ricorda benissimo che l'albanese,o del marochino(emigrante) ha fatto cosi e cosa.non siamo noi il male di questa societa ma ne facciamo parte sia in bene che in male come voi.non ci devvono essere scapatoie per questa gente,chi tocca una donna,o bambino per me anche la morte sotto tortura.oggi giornata da ricordare il primo plagio da stupro e rapina da extracomunitari da parte di una donna di milano...

artan lushaj 03.12.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe, ma non sono totalmente d'accordo su quello che dici. Va bene che i media enfatizzano i crimini commessi dai clandestini mentre magari altrettanti o forse di più vengono contemporaneamente commessi da nostri connazionali, ma i miei connazionali delinquenti me li sono trovato dalla nascita e me li devo ciucciare fino alla morte, e questo è già un problema di per sè.
Non capisco però perchè devo sorbirmi le criminalità di altri che connazionali non sono, e che queste porcate dovrebbero andare a farle ai loro connazionali, così come i miei le fanno qui. Allora è ovvio che i media diano più risalto a quello che fanno loro, e meno a quello che facciamo noi: CHI GLIE LO HA PRESCRITTO A LORO DI VENIRE A FARE I PORCI QUI?
E poi ribadisco un concetto che ho già espresso: noi siamo dei buonisti al punto da diventare "coglionisti", ma se le porcate che fanno loro le facessimo noi a casa loro, vedi che culi ci fanno!
Ma no, noi dobbiamo comprenderli, studiarli, accettarli, aiutarli e magari calarci le mutande e offrir loro vaselina mentre ci inchiappettano a sangue.
Loro no: perchè la loro "civiltà" (che noi dobbiamo capire, rispettare, accettare ecc. ecc.) non la pensa così e se facciamo i furbi da loro, ci squartano vivi.
IL FATTO E' CHE NE ABBIAMO I COGLIONI PIENI, ed ha ragione tutti gi altri amici che hanno detto che non è possibile che nella mia patria non sono libero di uscire alla sera, magari con la mia donna o con la mia auto senza una morsa allo stomaco aspettandomi qualcosa di brutto da questa marmaglia.
Comunque, la marmaglia non è quella fatta di extracomunitari: è fatta dai CLANDESTINI, che sono un'altra razza diversa: i primi sono immigrati,i secondi sono maiali putridi.

Marcello Botto 03.12.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggendo i vari commenti, l'impressione è che si stia perdendo di vista il tema della discussione. che non riguarda tanto, a mio avviso, la maggior bontà o cattiveria degli extracomunitari rispetto agli italiani, ma piuttosto l'informazione che manipola, il tg che sbandiera i crimini extracomunitari quando, lo stesso giorno e magari nello stesso luogo, se ne sono verificati tanti altri per mano di cittadini italiani. ma questi non fanno notizia, o meglio, non trasmettono il messaggio che chi controlla i media vuol farci pervenire!!!per fortuna c'è ancora la rete...

elisa volk 03.12.05 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Continuo un attimo il discorso....
rileggendo i post non capisco bene di cosa si parli veramente.....
Non voglio difendere nessuna violenza, ma vorrei almeno capire cosa fà male a tutti noi umani.
Io credo che lo stupro sia sopprattutto una violenza psicologica che la donna subisce quotidianamente...
IO vedo in tv un umiliazione continua della donna!!
totalmente messa in mostra per regalare un sorriso, una battutina...ragazze sfruttate in becere trasmissioni sportive per soddisfare le menti malate di noi maschi !
E' questo che mi rattrista maggiormente...la donna è mercificata continuamente.. gli si controllano i denti e le gengive come si fà ai cavalli!
Sicuramente non farà mai notizia lo stupro da parte di benpensati imprenditori dottori professionisti in cerca di qualcosa di più della loro semplice donna di casa, stuprata già abbastanza !
Storie di stupro avvengono giornalmente nell' intimo di molti "interni di famiglia", e che forse farebbero riflettere troppo.

Luca Reale 03.12.05 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Premesse al precedente messaggio che ho scritto:
io abito a Bologna.
Purtroppo l'80% delle delinqunza di strada è extracomunitaria(slavi e maghrebini soprattutto)con questo non sto assolutamnete alludendo che tutti gli slavi e maghrebbini siano delinquenti, anzi, x fortuna c'è anche tanta brava gente. tutti i delinquenti e criminali di qualsiasi nazionalita vanno puniti severamente alla stessa maniera.

Francesco Rossi 03.12.05 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanta rabbia!! perchè qui c'è solo rabbia non altro!
Credo che la discussione di Beppe fosse rivolta all' uso della notizia....
Che le tv stiano speculando su questi casi non ci piove, d' altronde avviene ed avveniva anche con noi italiani all' estero! specialmente quando eravamo semplici schiavi e non ancora imprenditori, mafiosi, costruttori, finanziatori! questo non lo ricordiamo mai!

Ma tutti i giorni la tv stupra le nostre donne e bambine facendole mostrare e vendere...ma forse sarà meglio fare la "puttana" per 100.000 euro l' anno, che per 50 a marchetta.

Saluti

Luca Reale 03.12.05 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanta rabbia!! perchè qui c'è solo rabbia non altro!
Credo che la discussione di Beppe fosse rivolta all' uso della notizia....
Che le tv stiano speculando su questi casi non ci piove, d' altronde avviene ed avveniva anche con noi italiani all' estero! specialmente quando eravamo semplici schiavi e non ancora imprenditori, mafiosi, costruttori, finanziatori! questo non lo ricordiamo mai!

Ma tutti i giorni la tv stupra le nostre donne e bambine facendole mostrare e vendere...ma forse sarà meglio fare la "puttana" per 100.000 euro l' anno, che per 50 a marchetta.

Saluti

Luca Reale 03.12.05 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Grillo hai ragione. sono d'accordo con te.
Ieri sera, venerdi 2 dicembre, è andata in onda la trasmissione su rete 4 condotta da Irene Pivetti: il tema della serata è stato appunto la violenza sessuale ed in particolare quella avvenuta a Bologna.
E' stata vergognosa!!!!!!x il modo di come hanno raccontato la vicenda e x le immagini crude trasmesse x fare colpo sugli spettatori.questi giornalisti hanno commesso un'altra violenza alla povera ragazza. parlano solo di lei sui giornali e ai TG,lasciatela in pace. NOn hanno il minimo rispetto.Ho segutito la trasmissione nei primi 10 minuti, x vedere fino a che punto il giornalismo puo arrivare.In galera ci metterei anche loro!!Ricordo altri episodi in cui i TG pur di colpire la sensibilita degli spettatori e fare odiens,ceravano di cogliere immagini "forti"(questo accade sempre). E' una vergogna questo sistema di informazione.

Francesco Rossi 03.12.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' I CRIMINALI STRANIERI DEVONO ESSERE GIUDICATI CON MAGGIORE SEVERITA'

Devo dire che mi irrita il falso buonismo di chi dice che i criminali sono tutti uguali. Perchè non ci chiediamo per quale motivo i crimini d'importazione suscitano un allarme maggiore rispetto a quelli nostrani? Abbiamo già i nostri figli di puttana che bisogna accettare come una maledizione di Dio. Chi viene nel nostro Paese ha il dovere di rispettarne le leggi e noi dobbiamo essere cortesi verso gli stranieri. Gli stranieri che commettono crimini devono essere giudicati con maggiore severità perchè oltre a infrangere la legge hanno mancato di rispetto ai loro ospiti.

gianfranco maruccio 03.12.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Altro che castrazione chimica, bisogna uasare le forbici!!! Primo o poi la brava gente sarà stanca di subire, di vedere una sinistra garantista e buonista che giustifica tutti i reati tranne il "falso in bilancio"!

Michele Pitto 03.12.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I tanti padri separati italiani "espulsi" dalla famiglia, esclusi dalla vita dei propri figli e ridotti in povertà dal sistema giudizario, sono elettorali oppure no?

Stefano Venuti 03.12.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Sino a che i ns. politici non avranno una conoscenza del quotidiano, dei problemi che girano intorno alle persone tutto il giorno, ma non solo persone, anche aziende, comunità, organizzazioni che si vogliono affermare per la loro specificità,e quindi cercheranno di lavorare per rimuovere le cause e quindi migliorare la vita degli italiani,l'Italia sarà sempre di più arretrata rispetto a tutti gli altri paesi emergenti.
Io mi arrabbio quando sento che i paesi emergenti sono trattati dai ns. politici con aria di superiorità. Ma non si accorgono che NOI siamo uno dei paesi emergenti?
Ma non siamo ancora emersi del tutto!!!

Roberto Conca 03.12.05 05:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perché vediamo centinaia di interventi perfettamente omologhi?
sembrano modelli precompilati, cambia solo il mittente.

" è vero che ci sono tanti italiani criminali, ma perché importarne dall'estero? risolviamo prima i nostri problemi ".

" basta con questo buonismo cattocomunista. siete tanto felici di dargli in pasto le vostre madri, figlie e sorelline? "

abbiamo capito, porca vacca.

sappiamo di teste d'uovo che ogni tanto pubblicano liste di proscrizione sul blog con i nominativi dei trolls meno simpatici: quanto è vero che mi chiamo dr. j. nepomuk maelzel, non posso che deprecare l'iniziativa. i trolls sono spesso assimilabili a incisi parentetici, interiezioni, interpunzioni nel discorso unificato. purtroppo non crediamo che la serietà intenzionale del locutore costituisca un discrimine adeguato per separare gli interventi a encefalogramma piatto dagli altri.
sarebbe forse più utile un censimento degli ideologemi inflazionati che dei locutori o dei loro atteggiamenti.
sarebbe meglio se chi decide di postare badasse a non ribadire pedissequamente quanto già espresso da altri cinquecento utenti nella giornata. sono invece gradite le variazioni sul tema.
anche se a ben vedere, l'emergenza di post omologhi dice comunque qualcosa, contro il locutore e malgre lui. viva l'italia profonda.
ragion per cui: crescete e moltiplicatevi, adepti entusiasti di paolo del debbio!

dr. maelzel 03.12.05 02:57| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo alcuni dei commenti ,così intrisi di ideologia benpensante, così semplificatrice, così violenta nella sua mediocrità, si intuisce la povertà culturale di parte di questo paese, la debolezza critica, l'incapacità di domandarsi al di fuori dei muri preconcetti di idee irriflesse, chiuse, volgari. Lo spunto di riflessione di Grillo ci dà la proporzione della distorsione propagandistica dei media: conformarsi è un male morale,che degrada la persona umana nella sua dignità profonda di essere libero e pensante. Espressioni razziste , castrazioni chimiche, identificare gli immigrati come feccia, credevo fossero espressioni primitive proprie di funesti regimi fascisti; oggi tuttavia, nella società dove l'attribuzione di valore è data dalla quantità dei consumi, dove l'informazione è serva della pubblicità, dove si selezionano le notizie a fini elettorali, assistiamo ad un irreversibile degrado antropologico: questa è la cosa più grave, perchè l'uomo prende una forma aberrante, deraglia dalla ragione oggettiva e dalla pietas umana, semplifica i pensieri ed il linguaggio, si conforma come un cane a chi dirige il gioco: ecco gli organismi televisivamente modificati.
Questa falsa innocenza, questo complice servilismo della maggioranza non rendono giustizia alle tante persone in Italia che sfuggono a questa logica irrazionale dettata dagli apparati ideologici televisivi. Io davanti al tg 1, tg2, emilio fede, vespa, mentana etc..., mi sento offeso e umiliato. La superficialità qualunquista è ancora un malcostume endemico del sottosviluppo culturale del nostro paese. Loro si ingrassano di questo, mentre noi ci incamminiamo tristi verso comportamenti più conformi e flessibili al consumo. Sia il Blog un'occasione di resistenza . Chi afferma stupidaggini con l'arroganza della Verità o è stupido o è in malafede.

francesco de luca 03.12.05 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo alcuni dei commenti ,così intrisi di ideologia benpensante, così semplificatrice, così violenta nella sua mediocrità, si intuisce la povertà culturale di parte di questo paese, la debolezza critica, l'incapacità di domandarsi al di fuori dei muri preconcetti di idee irriflesse, chiuse, volgari. Lo spunto di riflessione di Grillo ci dà la proporzione della distorsione propagandistica dei media: conformarsi è un male morale,che degrada la persona umana nella sua dignità profonda di essere libero e pensante. Espressioni razziste , castrazioni chimiche, identificare gli immigrati come feccia, credevo fossero espressioni primitive proprie di funesti regimi fascisti; oggi tuttavia, nella società dove l'attribuzione di valore è data dalla quantità dei consumi, dove l'informazione è serva della pubblicità, dove si selezionano le notizie a fini elettorali, assistiamo ad un irreversibile degrado antropologico: questa è la cosa più grave, perchè l'uomo prende una forma aberrante, deraglia dalla ragione oggettiva e dalla pietas umana, semplifica i pensieri ed il linguaggio, si conforma come un cane a chi dirige il gioco: ecco gli organismi televisivamente modificati.
Questa falsa innocenza, questo complice servilismo della maggioranza non rendono giustizia alle tante persone in Italia che sfuggono a questa logica irrazionale dettata dagli apparati ideologici televisivi. Io davanti al tg 1, tg2, emilio fede, vespa, mentana etc..., mi sento offeso e umiliato. La superficialità qualunquista è ancora un malcostume endemico del sottosviluppo culturale del nostro paese. Loro si ingrassano di questo, mentre noi ci incamminiamo tristi verso comportamenti più conformi e flessibili al consumo. Sia il Blog un'occasione di resistenza . Chi afferma stupidaggini con l'arroganza della Verità o è stupido o è in malafede.

francesco de luca 03.12.05 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo alcuni dei commenti ,così intrisi di ideologia benpensante, così semplificatrice, così violenta nella sua mediocrità, si intuisce la povertà culturale di parte di questo paese, la debolezza critica, l'incapacità di domandarsi al di fuori dei muri preconcetti di idee irriflesse, chiuse, volgari. Lo spunto di riflessione di Grillo ci dà la proporzione della distorsione propagandistica dei media: conformarsi è un male morale,che degrada la persona umana nella sua dignità profonda di essere libero e pensante. Espressioni razziste , castrazioni chimiche, identificare gli immigrati come feccia, credevo fossero espressioni primitive proprie di funesti regimi fascisti; oggi tuttavia, nella società dove l'attribuzione di valore è data dalla quantità dei consumi, dove l'informazione è serva della pubblicità, dove si selezionano le notizie a fini elettorali, assistiamo ad un irreversibile degrado antropologico: questa è la cosa più grave, perchè l'uomo prende una forma aberrante, deraglia dalla ragione oggettiva e dalla pietas umana, semplifica i pensieri ed il linguaggio, si conforma come un cane a chi dirige il gioco: ecco gli organismi televisivamente modificati.
Questa falsa innocenza, questo complice servilismo della maggioranza non rendono giustizia alle tante persone in Italia che sfuggono a questa logica irrazionale dettata dagli apparati ideologici televisivi. Io davanti al tg 1, tg2, emilio fede, vespa, mentana etc..., mi sento offeso e umiliato. La superficialità qualunquista è ancora un malcostume endemico del sottosviluppo culturale del nostro paese. Loro si ingrassano di questo, mentre noi ci incamminiamo tristi verso comportamenti più conformi e flessibili al consumo. Sia il Blog un'occasione di resistenza . Chi afferma stupidaggini con l'arroganza della Verità o è stupido o è in malafede.

francesco de luca 03.12.05 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Compagno Beppe Grillo, un'autentica carrellata di propaganda comunista, nella quale l'extracomunitario che uccide e rapina va difeso, perchè se lo fa è colpa della società capitalista Berlusconiana. L'extracomunitario venditore abusivo, sempre per detta propaganda alla quale lei si rifà, è un bene da tutelare, anche se vende CD e DVD taroccati. La "manus longa" repressiva dello Stato deve colpire, per voi compagni, solo i cittadini italiani onesti, ma mai gli extracomunitari, ai quali riconoscete il diritto di fare cio'che gli pare, in barba a regole e leggi italiane. Il vostro pietismo è deprimente!!!

andrea martinelli 03.12.05 00:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi amici, per coloro che intendessero partecipare alla manifestazione contro le pellicce a Genova sabato 10 dicembre. Si stanno organizzando anche dei pullman però per maggiori informazioni vi prego di visitare il sito www.campagnaaip.net. Grazie a tutti coloro che parteciperanno. A presto

clelia berti 02.12.05 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma sig. Grillo ha bevuto o si è fatto per aver affermato queste cose? Ma si rende conto di cosa sta parlando e su cosa sta speculando? Forse non si è accorto che parla di Stupri, Omicidi, Violenze. Non importa chi le fa (bianco, giallo, nero, rosso): questo è SEMPRE da condannare. Importa chi le subisce. Gente innocente, onesta, pulita. E lei ne fa unostrumento di propaganda politica? VERGOGNA!!! Elimini questo post che è meglio!

mario monaco 02.12.05 22:03| 
 |
Rispondi al commento

L'informazione aiuta ad incancrenire i luoghi comuni presenti nella testa delle persone che non vogliono capire.Mi riferisco alla odiosa distorsione della parola "extracomunitario"; assume sempre di più infatti la caratteristica di parola dispregiativa e perde invece artatamente il suo vero senso.Vorrei ricordare ai benpensanti e ai pericolosi superficialoni che extra comunitario è anche un ricco svizzero od un magnate statunitense.Grazie Beppe per le cose che esprimi e che io spesso non riesco ad estrinsecare.
Giorgio Ferrari

giorgio ferrari 02.12.05 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Voglio divagare per fare un appello .

Siamo continuamente bombardati da appelli per salvare il mondo , bambini malati , popoli affamati , catastrofi ognidove , SMS a catafascio , tutto giusto , diamoci dentro .
Noi abbiamo un problemino , il nostro paese è tagliato in due da sempre , il SUD è depresso e represso , ma sopravvive , sinceramente da privilegiato quale mi ritengo non so come facciano a resistere .
Due anni fà sono stato colpito da una emorragia cerebrale , mi trovavo a Napoli , non ero trasportabile , sono stato ricoverato in un ospedale locale , mi hanno salvato la vita .
Sono stato trattato con i guanti bianchi , in una struttura carente di tutto riescono a fare miracoli . Quando entro nell'ospedale della mia città non sento altro che lamentele su tutto , manca questo , manca quello , è troppo caldo è troppo freddo , forse un giretto a Napoli gli farebbe bene a tutti (a lavorare si intende) .
Il SUD ha bisogno di aiuto , ma prima di pensare ai soldi (che svaniscono strada facendo) , dovremmo ripensare all'opinione che abbiamo nei loro confronti e dargli appoggio e fiducia .

Michele Sondrio 02.12.05 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Adesso sul TG5 stanno ancora parlando della vicenda di ***Biella***, dando voce ad un appello del padre.

Allora, ti sei accorto di aver preso una cantonata?

[editato]

Elio Gabrielli 02.12.05 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Adesso sul TG5 stanno ancora parlando della vicenda di Chivasso, dando voce ad un appello del padre.

Allora, ti sei accorto di aver preso una cantonata?

Elio Gabrielli 02.12.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Un particolare su cui riflettere:
gli atti di violenza sulle donne praticati da italiani vedono gli autori all'80% pervasi da demenza; gli extracomunitari autori di violenze, vengono da paesi dove la donna è vista come essere inferiore...
No polemiche please ma conversazione! Thanks!

Eriberto Genovese 02.12.05 19:28| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di politica.
Mi domando solo una cosa: ma quando troveremo persone "sane" in grado di governare il nostro paese???
Mi sembrano tutti bambini arroganti travestiti da adulti, che recitano la parte di quelli bravi e onesti che si preoccupano della sorte degli altri, ma che, una volta soddisfatti i loro desideri (personali) dimentichino la ragione per la quale si trovano lì.
Mi sento molto sconfortata.

Silvia Dodi 02.12.05 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Leggo quotidianamente il blog. Sorvolo su alcuni commenti, inutili, pretestuosi e volgari. Nel complesso il blog di Beppe Grillo è quanto di più educativo, informativo e onesto che ci sia in Italia al momento.
Vista la situazione non rosea del paese e vista la mia "giovine" età che rischia di passare in modo non piacevole, leggo in giro cose che meritano interesse. Per aumentare la mia coscienza, sia etica sia morale.
Consiglio la lettura di questa ben organizzata pagina web.
http://www.iltavolodivoltaire.it/index_file/primapagina.htm
Saluti a Beppe.

Evol

Eleonora Rossi 02.12.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe questa sera il Tg2 ha trasmesso un' intervista al dipendente Castelli. L'argomento era la grazia ad Adriano Sofri. La maestranza ha definito il detenuto Sofri un "reo" come tanti altri e si è opposto alla sua beatificazione. Giustamente per ora Adriano Sofri è un cittadino italiano ritenuto colpevole di un delitto, giudicato in tribunale con regolare processo e che sta regolarmente scontando la sua pena. Concordo quindi che beatificare i "rei" non è corretto ,
e "parlamentarizzarli" ?
Informiamoci se durante la sospensione della pena Sofri riacquista i diritti di libero cittadino, così lo candidiamo, lo eleggiamo in parlamento e li freghiamo con le loro mani

Paolo Labati 02.12.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Povera Elisabetta..quanto affanno e quanto ardore nel difendere il tuoi amichetti sfortunati..Con quanta cattiveria comunista ti scagli contro il poverino che ha osato dire la verita'..Con gente come te parlare diventa quasi inutile visto che guardi a senso unico sventolando la tua bandierina arcobaleno marchiata dalla falce ed il martello, tu fai tanti auguri a lui di non trovarsi mai un domani a dover immigrare..Te lo auguro io di immigrare..e vorrei tanto vedere quanto aiuto i tuoi amichetti rossi ti daranno e con quanta democrazia ti accoglieranno..dai dai..fatela finita con queste chiacchere da bar, siete solo parole e niente fatti..

Arianna 02.12.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Povera Elisabetta..quanto affanno e quanto ardore nel difendere il tuoi amichetti sfortunati..Con quanta cattiveria comunista ti scagli contro il poverino che ha osato dire la verita'..Con gente come te parlare diventa quasi inutile visto che guardi a senso unico sventolando la tua bandierina arcobaleno marchiata dalla falce ed il martello, tu fai tanti auguri a lui di non trovarsi mai un domani a dover immigrare..Te lo auguro io di immigrare..e vorrei tanto vedere quanto aiuto i tuoi amichetti rossi ti daranno e con quanta democrazia ti accoglieranno..dai dai..fatela finita con queste chiacchere da bar, siete solo parole e niente fatti..

Arianna 02.12.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Povera Elisabetta..quanto affanno e quanto ardore nel difendere il tuoi amichetti sfortunati..Con quanta cattiveria comunista ti scagli contro il poverino che ha osato dire la verita'..Con gente come te parlare diventa quasi inutile visto che guardi a senso unico sventolando la tua bandierina arcobaleno marchiata dalla falce ed il martello, tu fai tanti auguri a lui di non trovarsi mai un domani a dover immigrare..Te lo auguro io di immigrare..e vorrei tanto vedere quanto aiuto i tuoi amichetti rossi ti daranno e con quanta democrazia ti accoglieranno..dai dai..fatela finita con queste chiacchere da bar, siete solo parole e niente fatti..

Arianna 02.12.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Povera Elisabetta..quanto affanno e quanto ardore nel difendere il tuoi amichetti sfortunati..Con quanta cattiveria comunista ti scagli contro il poverino che ha osato dire la verita'..Con gente come te parlare diventa quasi inutile visto che guardi a senso unico sventolando la tua bandierina arcobaleno marchiata dalla falce ed il martello, tu fai tanti auguri a lui di non trovarsi mai un domani a dover immigrare..Te lo auguro io di immigrare..e vorrei tanto vedere quanto aiuto i tuoi amichetti rossi ti daranno e con quanta democrazia ti accoglieranno..dai dai..fatela finita con queste chiacchere da bar, siete solo parole e niente fatti..

Arianna Mantoan 02.12.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

concordo pienamente con MARIO GAFFIN

lanzoni fabio 02.12.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

DANIELE LEGGITI I POST PRIMA LA MIA E' UNA RISPOSTA...PRIMA DI COMMENTARE VAI AL 100 ° POST E LEGGI .....
E CMQ NON MI SEMBRA RAZZISTA DIRE CHE SIA DATA DEGNA SEPULTURA A POVERI DISGRAZIATI ITALIANI UCCISI DA VIGLIACCHI E LADRI..CHE GUARDA CASO FANNO SEMPRE LE STESSE COSE...ADESSO PERO' CHE LA TERRA CE L'HANNO GIA RUBATA...CI RUBANO LE AUTO ...POVERI SLAVI ...ANCHE LORO HANNO DIRITTO AD AVERE UN AUTO...

pietro lascala 02.12.05 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Non è un augurio...anzi! ma spero solo che la tua famiglia non subisca mai qualche danno da parte di un italiano perchè lì sarà davvero divertente sentirti rimangiare tutto ciò che hai detto! colui che commette un reato è un pezzo di merda sia che abbia l'odore del sudore uguale o diverso dal tuo, sia che parli italiano o qualunque altra lingua!Tu ti chiedi perchè l'immigrazione in Italia è un problema, ma non ti chiedi per chi lo è!Per me non lo è!e probabilmente non sono l'unica!Se per te l'immigrazione è quella cosa che porta un uomo a lavarti il vetro a Bologna o a venderti i fazzoletti al semaforo, credimi:hai problemi!e sai perchè?perchè quella si chiama fame!non confondiamo i termini!e poi ti assicuro che molti immigrati i posti di lavoro non li rubano a nessuno:anzi!vanno solo a rimpiazzare quegli umilissimi posti di lavoro che l'italianetto per bene non si sprecherebbe mai a fare!ti auguro di trovare il tuo lavoro qua in Italia tanto col governo Berlusconi che ne ha offerto un milione avrai sicuramente l'imbarazzo della scelta, perchè se così non fosse,saresti obbligato a emigrare edubito sia il tuo desiderio visto il tuo modo di pensare,come dire...razzista?o preferisci condannarti alla miseria nella tua splendida e fiorente Italia?

Elisabetta Secci 02.12.05 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una domanda mi sorge spontanea.
davvero vi sentite italiani?(naturalmente vale per qualsiasi nazionalità)

mi sembra che l'unica differenza tra ogni essere umano e un'altro, sia il vissuto.

è per questo motivo, che siamo tutti uguali; come se fossimo dei contenitori, pieni di momenti che si miscelano, dando vita a idee, opinioni, azioni. che il contenitore sia bello o brutto, bianco o nero, non ha importanza: questa si chiama estetica e abbiamo visto i problemi che comporta.

ricordate: dividi e impera?
l'oggetto di divisione è sempre superficiale: linguaggio, pelle, abitudini, credenze... insomma è il contenitore.

il vissuto, al contrario, essendo una testimonianza del tutto(dio), non può che avvicinare, quando il contenitore è elastico e permeabile.

non posso che sentirmi mondiale o universale o semplicemente parte di dio come tutti voi.

andrea cogoni 02.12.05 17:44| 
 |
Rispondi al commento

una domanda mi sorge spontanea.
davvero vi sentite italiani?(naturalmente vale per qualsiasi nazionalità)

mi sembra che l'unica differenza tra ogni essere umano e un'altro, sia il vissuto.

è per questo motivo, che siamo tutti uguali; come se fossimo dei contenitori, riempiti continuamente di momenti che si miscelano, dando vita a idee, opinioni, azioni. che il contenitore sia bello o brutto, bianco o nero, non ha importanza: questa si chiama estetica e abbiamo visto i problemi che comporta.

ricordate: dividi e impera?
l'oggetto di divisione è sempre superficiale: linguaggio, pelle, abitudini, credenze... insomma è il contenitore.

il vissuto, al contrario, essendo una testimonianza del tutto(dio), non può che avvicinare, quando il contenitore è elastico e permeabile.

non posso che sentirmi mondiale o universale o semplicemente parte di dio come tutti voi.

andrea cogoni 02.12.05 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Perchè ogni volta che leggo ciò che scrivi ho come la sensazione che mi stia leggendo nel pensiero?! mi togli le parole di bocca!
proprio ieri guardavo per ridere il tg5(è così buffo!)e mia madre ha esclamato:"questi extra-comunitari vengono qui per fare cazzate!"e con rabbia le ho risposto:"certo che se continui a dar per buone le cazzate del tg5!...berlusconi è Dio in terra e questi slavi son tutti pezzi di merda! però com'è che Klady e tutti i ballerini stranieri non fanno schifo a nessuno?!".Riguardo al caso del"pseudo-terrorista"arrestato in Italia,quel che si spacia per tg diceva che non è giusto scarcerarla questa gente:è anticostituzionale!Beh, se fosse questo il problema, allora non sussiste!da quando che la Costituzione è andata a farsi benedire!Zittiamo questi cialtroni e iniziamo a decidere noi sul da farsi a casa NOSTRA!Fuori la censura o l'ostruzionismo e W la democrazia!

Elisabetta Secci 02.12.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Signor Khefir,
Dio(Allah?) e`molto piu`grande di quello che qualsiasi prete (o imam, rabbino etc.) possa mai immaginare.
Creda fortemente nel suo Dio, ma NON si affidi troppo alle istituzioni che dicono di rappresentarne la volonta`, poiche`esse sono sempre e solo centrali in lotta per il potere sui propri credenti , sugli agnostici e sui miscredenti.Il potere(dominio) non si concilia mai con l´amore divino.L´amore e`liberta`di esistere e di esprimere la propria parte di divino, che c´e`in ogni essere del creato.Tutto cio`che vincola, magnetizza, reprime, blocca e`il Male.Beccateve ´sto pippone cosmico, tie`!

paolo moretti 02.12.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Intanto cominciamo a toglierci dalle palle i delinquenti extracomunitari . . e' vero che la notizia e' elettorale, ma e' anche vero che diventa elettorale xche' si interpreta il pensiero degli itailani . .un politico or una testata giornalistica non puo' pilotare concetti cosi radicati e importanti . se siamo razzisti lo siamo punto e basta, se non lo siamo etc etc . . .
Onestamente mi sono rotto i coglioni di non poter piu' uscire di casa con la famiglia senza che qualcuno insista per vendermi qualcosa, mi chieda soldi e mi pulisca il vetro dell auto di prepotenza contro la mia volonta' . .mi sento violentato !! saranno pure piccolezze, ma non si puo' stare rilassati un ora di seguito .
e comunque in tutta onesta', ma che ce sei venuto da fuori a fare lo stronzo in Italia, i concittadini delinquenti "diciamo" che me li devo tenere e cercare di risolvere il problema con la comunita' ed il sociale, gli illegali e i clandestini potrebbere gentilmente levare il culo ed andare a stuprare le loro nonne al loro paese . .
Io non riesco a capire coem mai in tutti gli altri paesi l' affluenza di immigrati in passato ha rappresentato una ricchezza ed una opportunita', per noi invece e' un problema decennale . .Io voglio vivere tranquillo e in pace, e voglio che la mia famiglia esca di casa senza essere "molestata" in continuazione . .
tralaltro gli italiani delinquenti ormai hanno target piu' elevati, e' la microcriminalita' che ci penalizza lo stile di vita, e' questa e' rappresentata in gran parte da extracomunitari ILLEGALI . .

emanuele pignotti 02.12.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

x Pietro Lascala:
Il post che hai scritto non ha nulla a che fare con questo argomento, e per di più sei offensivo e razzista verso gli slavi.
Io sono triestino (non sono nè sloveno nè comunista, ergo: non rientro in quelle categorie da te citate) e non provo rancore verso la jugoslavia per le foibe, inquanto ne abbiamo fatte anche noi italiane di cotte e di crude (chiariamoci: non li sto giustificando). E cmq ripeto, faresti meglio a non scrivere queste cose, o almeno a scriverle in un post adeguato.

Daniele Riva 02.12.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Mi hanno chiesto sul blog di dire cosa dice l'Imam di Vercelli, e perche sono preocupato. L'Imam vede il marcio della societa' occidentale come segno di Allah che invita i muslim a purificare quello che è empio. Entrare nei paesi infedeli e portare la Fede, insieme a tollerare gli usi ocidentali e rispettare il Corano, ecco quello che dobbiamo seguire. Ma non possiamo fermare i piu' fondamentalisti che pure loro obediscono ad Allah, e dallo Afghanistan sono pronti a venire in Italia decine di nuovi Imam, che sono molto piu' ortodossi per cosi' dire, anche se vogliono usare metodi cruenti contro i soprusi dell'ocidente. Noi pero' dobbiamo ascoltare Loro, perche siamo muslim, e spero che Essi sono magnanimi con l'Italia, anche se ci sono persone cattive e nemiche dell'Islam, che devono stare molto attente.

Salamelek a tutti.

Ahmed Adballah Khefir 02.12.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO NILO E ALESSANDRO IL PRIMO SLOVENO A TRIESTE CHE VORREBBE TRIESTE ALLA SLOVENIA COSI' POSSIAMO TUTTI GIRARE IN ZASTAVA E PARLARE L'INUTILE LINGUA SLOVENA..E CARO ALDO..CHE COME TUTTI GLI ITALIANI NON SEI MAI VENUTO A TRIESTE...L'ITALIA A CHIESTO SCUSA PER I CRIMINI DEL FASCISMO I SLAVI NON HANNO CHIESTO SCUSA PER LE FOIBE E IN PIU' NON INTENDONO MINIMAMENTE TORNARE LE CASE E TUTTO QUELLO CHE HANNO RUBATO IN ISTRIA...MA VOI FILOSLAVI COMUNISTI LO SAPETE CHE IN ISTRIA CI SONO ANCORA IN 200 FOIBE PIENE DI CADAVERI LASCIATE LA' SENZA CHE A NESSUNO FREGHI NIENTE...ULTIMAMENTE I SLOVENIA IN UNA FOIBA HANNO TROVATO SCHELETRI DI BAMBINI..NATURALMENTE ITALIANI..QUESTO E IL MODO CON CUI GLI SLAVI SLAVIZZANO I TERRITORI CHE HANNO RUBATO...
CARO NILO...TE LO RIPETO APPENA L'ITALIANO SI ACCORGE BENE DI CHE VIGLIACCHI E DI COSA AVETE RUBATO E IN CHE MODO..VERRA' LUI STESSO A DARVI UN CALCIO IN CULO E VOI SARETE PROFUGHI COME LO SIAMO STATI NOI...E NON CI SARANNO PIU QUEI FENOMENI DI COMUNISTELLI A CUI VI AGGRAPPATE VOI SLOVENI...TORNATE TRA I MONTI CON TUTTE LE VOSTRE SCHIFEZZE...LINGUA .ZASTAVA...TOMOS...A SI LA TOMOS E FALLITA...
E PORTATE CON VOI QUEI TRE GATTI DI COMUNISTI TRIESTINI E NON..

pietro lascala 02.12.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Non è assolutamente razzista, pensa prima di scrivere. Beppe dice solo che in televisione ormai appaiono (quasi) solamente notizie di cronaca legate ad extracomunitari.
Ci stiamo avvicinando agli USA anche sotto questo punto di vista. Negli states i tg parlano di omicidi compiuti da afroamericani (black man) a quasi mai da bianchi (white man). Già il fatto che, durante un servizio su un crimine si dica "due marocchini", o "due albanesi" (o altri) che per me si istiga al razzismo, perchè sembra quasi che a compiere i reati siano solo gli extracomunitari, e non noi...

Invece le notizie sui crimini di mafia, ndrangheta e camorra si sentono sempre meno, sempre che (ovviamente) non sia una cosa che fa notizia (suo malgrado).
Beppe, perchè non crei una rete televisiva libera mettendo tutte le notizie VERE in prima pagina.. ti ascolterebbero in milioni (se è un problema di soldi.. facciamo una colletta ^_^)..

GRILLO ROLE!

Daniele Riva 02.12.05 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Non mi pare che all'omicidio di Biella sia stato dato meno risalto rispetto allo stupro di Bologna.
Mi pare che anche questo post sia molto ELETTORALE e anche razzista verso gli italiani

Mario Gaffin 02.12.05 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Anche io appoggio pienamnte la richiesta di Alessandro Serra! L'Italia necessita di intelligenza, idealismo, entusiasmo, valori!

Vai Beppe!

Francesca 02.12.05 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Sono pienamente d'accordo con ciò che ha scritto Alessandro Serra circa la candidatura di Grillo.

Grillo so che fai il comico e che vivi per questo: però saresti un concentrato di fiducia per il nostro avvenire. Il tuo potenziale è unico: non cercare di sfruttarlo è uno spreco di risorse. Sono assolutamente convinto che troveresti tanto di quell'appoggio come nessun altro partito, e sarebbe questa la tua forza: non la corruzione, i soldi o che altro, ma il popolo vero e proprio, la gente che ti ha sempre ascoltato con attenzione e non solo perchè hai la capacità di far ridere, ma perchè sei uno dei pochi che ha la capacità ed il coraggio di dire certe cose, di portare il marcio a galla e di rimanere, di fatto, intoccabile. Chissà, magari un giorno...

Leonardo.

Leonardo Befi 02.12.05 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Sono pienamente d'accordo con ciò che ha scritto Alessandro Serra circa la candidatura di Grillo.

Grillo so che fai il comico e che vivi per questo: però saresti un concentrato di fiducia per il nostro avvenire. Il tuo potenziale è unico: non cercare di sfruttarlo è uno spreco di risorse. Sono assolutamente convinto che troveresti tanto di quell'appoggio come nessun altro partito, e sarebbe questa la tua forza: non la corruzione, i soldi o che altro, ma il popolo vero e proprio, la gente che ti ha sempre ascoltato con attenzione e non solo perchè hai la capacità di far ridere, ma perchè sei uno dei pochi che ha la capacità ed il coraggio di dire certe cose, di portare il marcio a galla e di rimanere, di fatto, intoccabile. Chissà, magari un giorno...

Leonardo.

Leonardo Befi 02.12.05 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono razzista "a prescindere", credo però che sia difficile non esserlo al giorno d'oggi stando a quanto succede ogni giorno. Spaccio di droga, furti, prostituzione e microcriminalità con tipologie di reati in continua evoluzione. Mi chiedo: sono costretti a farlo per poter "sopravvivere" (in quanto nessuno offre loro un'opportunità dignitosa) oppure ci marciano perchè è la via più breve e meno faticosa per guadagnare?

bozic liliana 02.12.05 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe (EROE EUROPEO),

fai anche tu come Dario:
scendi in campo x Noi >CANDIDATI<!

rinnoverò l'invito tutti i giorni fino al 9 aprile o finchè non risponderai.

Potresti aprire un partito tutto tuo (per esempio La Casa dei Comici o Unione Comici per l'Italia) ne a dx ne a sx, e candidare con te una lista (Luttazzi, Ricci, Guzzanti, Fo).

La cosa grottesca è che non stò scherzando.

sei ancora in tempo, cazzo sei sordo?

se vuoi cambiare le cose devi entrarci nel sistema!

sii il Ns. cavallo di troia...

se possono esserci 1000 e + politici comici, può esserci anche 1 comico in politica...

i tuoi consigli ci fanno morire dal ridere, ma se non diventi il capo del consiglio rischiamo di morire davvero...sai che risate dopo!

suggerirei poi di aprire un nuovo post dedicato alla tua candidatura x testare l'opinione del popolo.

ciao...

Alessandro Serra 02.12.05 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Stavo scorrendo la lista dei post, notando che tra tutti i temi, ambientali,economici etc. quello che e`stato meno sentito, e`stato quello scritto da Don Ciotti sulla mafia, che ha ricevuto la miseria di 650 interventi.
Con un paio di giorni in meno , il tema "piccola criminalita`/clandestini "raggiungera`presto i 2000 intewrventi.Adesso due considerazioni:
1) ci sono una cinquantina di virgulti tra i forzanovisti, che vogliono fare qualche azione di forza anche contro la grande criminalita`?Oppure sarebbe per loro un´attentato al made in Italy?
2) abbiamo finalmente accettato il consiglio del dipendente Lunardi, di dover accettare la convivenza della grande criminalita` e collaborarci?Fateci sapere!

paolo moretti 02.12.05 14:50| 
 |
Rispondi al commento

In Italia è quasi tutto elettorale perchè i giornalisti italiani (pochi esclusi) sono a busta paga dei Poteri Forti. E non leggere in questi solo Berlusca ma i capitalisti noti, i raider noti, le lobby note, ecc.
Il problema è che la stampa in Italia fa disinformazione perchè non deve far crescere culturalmente il popolo (Un dato significativo: l'85% dei giornalisti è iscritto al Sindacato di categoria di sinistra!)

ROBERTO BOTTON 02.12.05 14:46| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BELLA GENTE ONESTA...

IO STO IN SPAGNA
Il fatto che un extrecomunitario commetta un reato qui in Spagna è motivo per dare la caccia al extrecomunitario,che poi diventa una caccia a tutti gli extrecomunitari.Io come cittadino italiano sempre che succede un reato,quasi sono contento che e stato un spagnolo.
E si....siamo cosi..siamo "gente onesta"
Mi asocio a quello che dice Beppe Grillo.Non stiamo parlando di razzismo,stiamo parlando della realita.
Ciao Sergio

Sergio Balbino 02.12.05 14:39| 
 |
Rispondi al commento

a parte il fatto che noi donne, di qualsiasi nazionalità, gradiremmo non essere vittime di stupri di sorta, che vengano perpetrati da italiani o da stranieri, mi sembra che la polemica su da che parte venga la violenza, e in generale gli atti criminosi, sia piuttosto sterile. E' OVVIO che la povertà, il degrado ambientale, l'ignoranza e la mancanza di punti di riferimento e di prospettive sono il background dove si viluppa la violenza e la criminalità. E' altrettanto ovvio che gli stranieri in Italia (e non solo) sono costretti a vivere in ambienti più degradati, meno protetti, con meno garanzie, maggiore precarietà dell'esistenza e chi più ne ha più ne metta. Non ci può meravilgiare se essi rappresentano un vivavio per la criminalità, e un focvolaio di violenza. Ma ancora una volta è l'ottica che deve essere cambiata: il differenzaile infatti non è la razza, o il paese d'origine, ma la MISERIA e il degrado. Vale per italiani e stranieri. Diciamolo una buona volta, invece di fomentare la xenofobia!

Raffaella Biferale 02.12.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

ciao ragazi

questa storia sa molto di storia passata dove in germani hitler e compagnia bella si davano molto da fare per sputanare gli hebrei.hitler e Duce e compania bella non si chiamano piu cosi ma si chiamano QUELLI CHE SAI CHI.ma si sono cambiati anche i poveraci addesso ci sono gli albanesi,negri(parolla usata per chi appendeva dalla corda)e anche altri ma sempre rigorosmente emigranti.in questo stato infelice dove la mafia ti aiuta a pagare le tasse e la ndragheta ti aiuta a liberare la tua richeza al cospetto di dio cosi puoi andare povero al altro mondo te e la tua famiglia grazie alla 38 comperata perche ti piaceva e ti rendeva piu uomo.dove malati mentali (madri assasine e branchi affamati di sesso e i famosi 666(discepoli del diavolo)girano per le strade perche lo stato o l'avocato ha decisso qe quest uomo non e pericoloso e anche perche hanno decciso di chiudere gli ospedali per mal.mentali. ma questo non fa notizia perche succede ogni giorno o perche ci si abbitua a sentire e poi cosa dite tirate un sospiro di sollievo scoprendo che e malato e anche italiano.ma l'omo nero vi fa piu paura vero.....gia come immaginavo.

artan lushaj 02.12.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

BASTA!!!!!! Grillo ma di cosa si sta parlando? di giustizia o di razzismo?
A parer mio tutti quanti noi (incluso i media e anche te,Grillo) stiamo facendo molta confusione!!!e altrettanta ipocrisia!!!!!!!!!
Il fatto che un extrecomunitario commetta un reato è altrettanto grave di quando lo fa un Italiano!!!!! questo è sacrosanto!!!ma resta il fatto che se lo fa un Italiano noi tutti lo deprechiamo,mentre se lo fa un extra si cominciano a fare dicorsi da CATTOCOMUNISTI,(van di moda)
che tanto piacciono a DS e Margherita.
Con il buonismo cattolico la giustizia si pulisce il culo!!! CHIARO?
Gli immigrati sono una risorsa,a patto che siano intergrati, che siano rispettati e RISPETTINO I NOSTRI USI E COSTUMI E PRIMA DI TUTTO LA NOSTRA LEGGE!!.....mi chiedo,LO FANNO?
No che non lo fanno!
IO SONO STATO RECENTEMENTE AGGREDITO DERISO E SPUTATO DA QUATTRO MAGREBINI,SOLO PERCHè HO CAPELLI LUNGHI E VESTO DIVERSAMENTE DA LORO....
ALLORA IO VI CHIEDO,QUAL'è IL RAZZISMO??
SMETTETELA!
SENZA LEGALITà NON C'è SOLIDARIETA!
PUNTO E STOP!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Cofferati 2 02.12.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

comunque caro linoge, ti auguro di essere violentato e di prendere a calci l'unico testimone che non ha il coraggio di intervenire perche' teme per la sua vita e quando andrai a denunciare alla polizia e sarei talmente scosso da quanto accaduto e non saprai fare un identikit dell'aggressore ti chiederanno "c'erano testimoni?" "si, uno, ma l'ho preso a calci"...dopodiche' ti lamenterai perche' i crimini rimangono impuniti

Nicola Gualandi 02.12.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Gualandi again!
"(due sere fa e' stata stuprata una romena a Milano, con piu' violenza che a Bologna e nessuno se ne e' accorto)"
Adesso ci misura anche il grado di violenza dello stupro, sbaglio o la ragazza in questione è stata violentata da suoi connazionali??
Ragazzo fazioso, come vedi tutti possono informare in modo parziale come i mass-media a seconda dello scopo e tu non fai eccezione!

Postato da: Andrè Linoge il 02.12.05 12:02

non sbagli (a dire il vero erano albanesi)...sta di fatto che non se ne e' parlato e quei buffoni di Forza Nuova non sono andati a dare una mano di bianco....perche' se la vittima e' straniera e' un regolamento di conti tra subumani, se la vittima italiana un attacco alle nostre leggi...direi che se lá vittima e' straniera (oltretutto regolare), e' altrettanto grave

Nicola Gualandi 02.12.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Paola Bassi il 02.12.05 13:58
... parlo di italiani e stranieri disonesti, ma visto che gli italiani ce li dobbiamo tenere e dobbiamo cercare di combatterli almeno togliamoci gli stranieri....
... te lo dice uno che ha riportato 1000 euro all'impiegato della posta che aveva commesso un errore.... ancora oggi mi ringrazia ogni volta che mi vede...
Adesso và a finire che quelli cattivi siamo noi e loro sono i poverini... mi sembra si stia sagerando....

marco indelicato 02.12.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho dato una rapida letta ai commenti, che mi hanno confermato che gli italiani "brava gente" (quelli che, per intenderci, in Etiopia nel '35 usavano i gas contro i locali, mentre oggi piangono per gli infoibati) sono moderatamente razzisti, oltre che campanilisti. Tutti, dalle Alpi alla Sicilia. Se usassimo il cervello, capiremmo subito che è in atto una campagna di stampa, a cui i giornalisti si sono prestati (come sempre) per scatenare un discreto odio contro gli stranieri. Altrimenti come spiegare che in pochi giorni ci sia stata un'ondata di stupri (tutti da verificare, tra l'altro). Un virus? Un infojata collettiva degli stranieri? Vorrei ricordarvi un episodio. Inizio 1998: notizie frequenti di rapine e delitti commessi da albanesi, con conseguente ondata di rabbia nei confronti di questa comunità e, di conseguenza, verso tutti gli immigrati. Stranamente pochi mesi dopo, quando si trattava di preparare il "bombardamento umanitario" contro i serbi a favore dei kosovari (albanesi, se vi ricordate), non c'era più notizia di un albanese delinquente, nemmeno uno scassinatore di distributore di chewing gum. Meditate gente, meditate

Massimo Minelli 02.12.05 14:09| 
 |
Rispondi al commento

BASTA!!!!!! Grillo,ma di cosa si sta parlando? di giustizia o di razzismo?
A parer mio tutti quanti noi (incluso i media e anche te,Beppe) stiamo facendo molta confusione e altrettanta ipocrisia!!!!!!!!!
Il fatto che un extrecomunitario commetta un reato è altrettanto grave di quando lo fa un Italiano!!!!! questo è sacrosanto!!!ma resta il fatto che se lo fa un Italiano noi tutti lo deprechiamo,mentre se lo fa un extra si cominciano a fare dicorsi da CATTOCOMUNISTI,(van di moda)
che tanto piacciono a DS e Margherita.
Con il buonismo cattolico la giustizia si pulisce il culo!!! CHIARO?
Gli immigrati sono una risorsa,a patto che siano intergrati, che siano rispettati e RISPETTINO I NOSTRI USI E COSTUMI E PRIMA DI TUTTO LA NOSTRA LEGGE!!.....mi chiedo,LO FANNO?
No che non lo fanno!
IO SONO STATO RECENTEMENTE AGGREDITO DERISO E SPUTATO DA QUATTRO MAGREBINI,SOLO PERCHè HO CAPELLI LUNGHI E VESTO DIVERSAMENTE DA LORO....
ALLORA IO VI CHIEDO,QUAL'è IL RAZZISMO??
SMETTETELA!
SENZA LEGALITà NON C'è SOLIDARIETA!
PUNTO E STOP!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Cofferati 2 02.12.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Lascala sei un coglione!!

Studia un po’ di storia che ti fa bene, potresti diventare meno stronzo.
Gli uomini e le donne di destra veri non condividono questo turpiloquio.
C’era una volta una destra sociale che era attenta a queste problematiche. In molti , ad esempio, consideravano i Curdi un popolo oppresso. Con l’avvento di quello stronzo di Berlusconi, il caro Fini, pur di tenere la sedia incollata al sedere, ha cambiato totalmente rotta perseguendo obbiettivi molto liberali. Eravamo nazionalisti (non nel senso razzista); ora abbiamo votato la devoluzione. Stavamo in mezzo alla povera gente, eravamo attenti ai loro problemi, infatti, contendevamo alla sinistra quello che era un grosso serbatoio di voti “liberi”; ora pensiamo a salvare il deretano degli amici di Berlusconi dando via libera alla sinistra radicale.
Eravamo per la legalità, adesso condividiamo, lo stesso scanno con malavitosi, corrotti e corruttori.
Sono amareggiato, avendo una certa età quasi quasi rimpiango Almirante. Renditi conto una buona volta che non esistono più fascisti e comunisti. Svegliati siamo nel 2005. Come R.C. in uno dei suoi ultimi congressi ha ricusato l’operato di Stalin, così Fini ha finalmente preso le distanze dall’Olocausto e dalle leggi razziali.
Ritornando alla storia degli Sloveni posso solo dirti, io che conosco bene la mia “storia”, che durante l’ultima guerra non ci siamo comportati proprio bene, Abbiamo istituito molti campi di prigionia sia sul suolo slavo che su quello italiano deportando uomini donne e bambini; erano veri e propri lager. Gli Slavi che non sono cattolici, ma conoscono la legge del taglione, si sono vendicati dando vita a quell’ autentica atrocità delle Foibe.
La guerra produce barbarie, vendetta, orrore, risentimento, rancore; quello stesso rancore che divora la tua anima, esacerbandoti.
Io mi vergogno per quello che abbiamo fatto, gli Slavi dovrebbero fare altrettanto.
A Pietro siamo in Europa.


Aldo Rossi 02.12.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

ditemi una cosa: dell'omicidio avvenuto vicino a verona, dove un italiano (vostro connazionale) ha ucciso una donna romena (sposata, madre di una bambina di 8 anni) per il fatto che lei non voleva essere la sua amante cosa ne dite? Questo sicuramente non v'interessa....v'interessa solo quando un romeno (o un extracomunitario qualsiasi, importante pero' che sia proveniente dell'esteuropa, non fa notizia un omicidio commesso da un extracomunitario americano, canadese, svizzero, australiano) stupra o uccide un vostro connazionale. Se i tg fanno pubbliche solo notizie cosi', e' perche a VOI interessa ascoltare questo,elletorale o non, a voi interessa sentire solo che i romeni, albanesi, marocchini sono tutti dei ladri e stupratori, a voi non interessa sentire che gli italiani fanno degli omicidi, sono stupratori etc...Ma datevi una calmata ooohh! Siete in quanti, 40, 50 milioni di abitanti? e tra questi abitanti siete tutti onesti? e sono solo quel 5% di immigranti che sono maleducati, ladri, criminali e stupratori? Ma stiamo scherzando? Dio santo, ma quanta ignoranza!!!!!

giovanna rossi 02.12.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento


@ Marco Indelicato
------------------

a me hanno rubato il portafogli al mercato di Liegi (Belgio), e hanno tentato in Spagna, a Roma sull'autobus, ma i CC mi hanno riconsegnato i documenti, ad una amica nel Metrò di Parigi e a un'altra in una toilette a Basilea (Svizzera).
Per finire ho dimenticato quest'estate una macchinetta fotografica sul Lago Maggiore e l'ho riavuta all'ufficio di Polizia perché l'aveva ritrovata una turista francese.. chissà se l'avesse trovato un italiano?

di cosa stiamo parlando??


Paola Bassi 02.12.05 13:58| 
 |
Rispondi al commento

C O N L E V O S T R E L E G G I V I
I N V A D E R E M O !

C O N L E N O S T R E L E G G I V I
S O P P R I M E R E M O!

maghdi allam 02.12.05 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x annarita cola


... extracomunitario non è una parolaccia, ma solo un modo di far capire a tutti che si intende uno straniero.. ti piace di più se scrivo non italiano???? ok al prossimo post lo farò.. ma non era questa la risposta che mi aspettavo... soprattutto da una donna

marco indelicato 02.12.05 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Volevo rispondere a quanto scritto da Massimo Lombardi e dirgli di sperare che i malviventi non comincino ad usare i bazuka se no per difenderci dovremmo spendere una marea di soldi per l'acquisto di un buon carrarmato.
Il fatto di spostare il problema dalla sicurezza alla legittima difesa mi sembra inutile alla risoluzione
Ognuno, per ottenere i risultati migliori, deve fare il proprio mestiere, perciò il polizziotto ed il malvivente, sparano perchè lo sanno fare, per motivi diversi natutralmente, al cittadino non spetta questo compito, soprattutto per la propria sicurezza e quella degli altri.
Quello che deve fare il cittadino è cercare id non farsi abbindolare da problemi ingigatinti a dovere

mauro dosi 02.12.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

x anna....
... extracomunitario non è una parolaccia, ma solo un modo di far capire a tutti che si intende uno straniero.. ti piace di più se scrivo non italiano???? ok al prossimo post lo farò.. ma non era questa la risposta che mi aspettavo... soprattutto da una donna

marco indelicato 02.12.05 13:37| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di stupratori
TEST:
grazie alla riforma elettorale, che impedira`l´elezione diretta del candidato,ma ci imporra`liste organizzate dai vertici politici,
quante possibilita`abbiamo di rivedere sugli scranni del parlamento a rappresentarci la simpatica faccia di Previti anche nella prossima legislatura, facente parte di una cupola che in modo continuato ha stuprato per anni la nostra giustizia?
a) meno di 1%
b) piu`di 1%
c) meno del 99%
d) piu`del 99%

legge salva-Previti? Fatto!

paolo moretti 02.12.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Piccola curiosità:

Ma se uno svizzero commette qualcosa di illecito nel nostro paese come lo definiscono, svizzero..... o extracomunitario???

Annarita Cola 02.12.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento

... è assurdo ma vi rendete conto che non siamo neanche più liberi di girare per la strsds di sera... esco di casa e se incontro 10 persone, 8 sono extracomunitari...
Non sono razzista ma ma ho una figlia e una moglie per cui temo ogni volta che escono di casa... qualcuno dirà che sarebbero in pericolo anche se non ci fossero extracomunitari, e forse è vero....
ma allora visto che dobbiamo combattere la nostra criminalità, perchè dobbiamo contrastare anche loro????
Mandiamoli a casa tutti e poi chi è veramente una brava persona e ha voglia di lavorare potrà tornare nel rispetto delle nostre leggi.
Adesso è possibile che io esca di casa e venga ucciso (e può capitare a chiunque) da un clandestino( magari x rapina o x qualcos'altro) che nessuno troverà mai perchè sprovvisto di documenti...
Cosa si deve aspettare che queste cose ci colpiscano da vicino x capire quanto sia pericoloso tutto questo?
Qualcuno dei ben pensanti ha mai provato a fare un giro a Roma - Stazione Termini dopo le 20.00??
Scusate ma proprio non riesco a provare nessuna pena per questa gente.... nonostante abbia capito che Beppe volesse focalizzare l' attenzione su un altro argomento ( manipolazioni da parte dei media) non ho potuto fare a meno di esprimere questi miei pensieri.
Saluti a tutti

marco indelicato 02.12.05 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti penso che l'informazione sù atti criminali comuni debba essere solo di contorno e centralizzare i telegiornali sull'operato e le genialità dei nostri governi.Non possiamo pretendere che leggi e regole che non vengono fatte rispettare agll'italiani siano fatte rispettatare a exstacomunitari, in un paese dove l'evasione viscale è considerata un autotodivesa, nentre credo sia uno dei peggiori grimini ai danni di tutti. Insieme a truffe ed imbrogli di ogni sorta. Se le pene non sono certe per noi non sono certe per nessuno.

URRA...URRA PER I CONDONI YUPPPIIII!!!!!!!!!!!!

COMUNQUE SIAMO TUTTI ESSERI VIVENTI DA DOVER RISPETTARE IL MONDO APPARTIENE A TUTTI.
Cisono nella razza umana brave persone e delinquenti purtroppo molto spesso solo i delinguenti poveri pagano il conto (anche se in saldo qui in Italia) .
beppe rimani un puro non scendere in campo probabilmente è piovuto e ci si smerda di brutto!!!!!!!!!!!!!!!

Leonardo ranfagni 02.12.05 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo si contenga chiribbio!

S.B. da Arcore 02.12.05 13:15| 
 |
Rispondi al commento

disarmare i cittadini onesti in possesso di armi regolarmente denunciate è elettorale
disarmare i criminali assassini che usano normalmente armi assolutamente clandestine non è elettorale.
Inserisco un estratto da una lettera ' Per Debora Rizzato'
Il noto Ministro degli Interni Pisanu è un famoso sostenitore della tesi che i cittadini devono essere difesi dallo stato, e che i civili devono rinunciare ad esercitare il diritto alla difesa personale, soprattutto con armi.
Allora adesso io chiedo a Pisanu, dove era quando Debora è stata uccisa, visto che DOVEVA difenderla, oppure dove sono quando qualcuno viene aggredito sotto casa, o violentato come a Bologna, alle 20,30 di sera in piena città.
Questo è il livello di sicurezza che ci viene garantito?
Dovrebbero finalmente essere onesti, ed ammettere che la polizia non può essere dappertutto, e che i cittadini hanno il diritto, o addirittura il dovere di difendersi, e di prevedere che la polizia, pur cercando di fare il possibile, non può essere ovunque.
Se fossimo in uno stato dotato di realismo e di senso pratico, in quella situazione la polizia avrebbe consigliato a Debora di seguire un corso di maneggio alle armi presso un TSN dei dintorni, gli avrebbe consegnato provvisoriamente una pistola per difesa personale ed una licenza di porto d’armi, e infine gli avrebbe dato tutti i consigli legali per come utilizzarla legalmente in caso di necessità e in attesa di potere incastrare il lestofante.
Sogno? Sicuramente. Qui viviamo in un mondo delle meraviglie, dove il male non lo si vuole né vedere né ascoltare, dove si preferisce chiudere gli occhi, continuando a parlare di abolizione delle armi, ben chiusi nei nostri salotti dei centri cittadini, quasi certi che quelle cose lì a noi non possono mai succedere.
E’ un po’ come la morte, tutti sappiamo che c’è, ma viviamo nascondendola a noi stessi e convinti che capiti sempre a qualcun altro.
Se Debora fosse stata armata, sicuramente l’esito sarebbe stato diverso.

massimo lombardi 02.12.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Io pagherei per sapere come mai pochissimi usano la parola clandestino per individuare persone indesiderate. Io credo che nessuno pensi a criminalizzare persone che provengano da altri paesi (non voglio usare la parola extracomunitario che già mi sembra abbia preso un significato dispregiativo). Non capisco perchè a tutti costi si debba difendere coloro che sono entrati nel nostro paese violando la legge. Lei che ammira tanto gli Svizzeri si è mai domandato perchè in quel paese non esistono i lavavetri o i vu' cummprà? Forse gli Svizzeri sono persone disumane? o forse più probabilmente amano rispettare la legge e pretendono che venga rispettata dagli altri? Ho paura che dietro la finta solidarietà di parte dei nostri amministratori e di chi li approva ci sia l'incapacità di prendere decisioni appropriate.
Cordiali saluti
Aldo Baroncini

Aldo Baroncini Commentatore in marcia al V2day 02.12.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento

@Pietro Lascala
Caro Pietro se il tuo concetto di italianità è confermato dalla tua italica grammatica siamo veramente messi male.
Te lo ridico studia storia impara anche a scrivere con la grammatica corretta. E tu vorresti rappresentare la suprema italica razza del triestino? Ah ah ah ah......
Vorresti far credere che il vero triestino è razzista? Non ti bastano le guerre che ci sono state? Godi nel tuo odio senza rendertene conto di quanto sia orribile.
Quanto sei piccolo mi fai proprio pena.
Questa è l'ultimo post che ti indirizzo visto che non vale la pena di rispondere a chi purtroppo non vuole capire dagli errori passati.
Continua ad odiare, continua a vomitare inutile rabbia alla fine caro Pietro sei tu che stai male, perchè l'odio porta solo all'oscuramento dei sentimenti senza fruttare nulla di buono.
Continua a vomitare

Nilo Lazzarotto 02.12.05 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, Vi rigiro questa nobile iniziativa per dare un segno del nostro DISSENSO verso quei candidati prescritti o condannati in via definitiva.
Ecco di che si tratta:

Il 24 novembre è stata trasmessa la prima puntata della trasmissione di Bonolis su Canale 5, dal titolo "Il Senso della Vita". Durante la trasmissione è stata presentata una rubrica che si rifà all'iniziativa del settimanale Cuore (settimanale di resistenza umana) chiuso nel '93, dove si chiedeva ai lettori di inviare un motivo per il quale vale la pena vivere. L'iniziativa viene riproposta inviando, dal sito della trasmissione (http://www.ilsensodellavita.com) la propria preferenza, e ogni settimana verrà pubblicata la classifica dei 10 motivi piu' votati. Da qui è nata l'dea di coinvolgere più persone possibili per proporre la nostra motivazione:

BERLUSCONI IN GALERA

Sarà molto divertente riuscire a vedere in trasmissione (Canale 5 - Mediaset) al primo posto la nostra scelta. Votare è molto semplice basta accedere al link http://www.ilsensodellavita.com/form_10motivi.php, inserire il proprio indirizzo e-mail (credo che la mail possa anche essere fasulla, non ho controllato) e nel campo "descrizione" scrivere: BERLUSCONI IN GALERA (in realtà, se l'iniziativa avrà successo ed entreremo in classifica, si potrà votare direttamente da http://www.ilsensodellavita.com/classifica.html con un semplice tocco di mouse).

E' ovvio che siete pregati di inviare questa e-mail a più persone possibile invitandoli a votare!!!!

Ce la possiamo fare in fondo siamo in campagna elettorale!

**FATELA GIRARE IL PIU' POSSIBILE !!!!!**

PS: si può rivotare ogni 24 ore. Ovviamente, se avete dieci computer diversi, potete votare 10 volte, e so che lo farete...

Marialuisa Mascetti 02.12.05 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RI-errata corrige

forse basterebbe fare un TG non per insegnare ai genitori la complessità ed i pericoli della psicologia umana sin dal grembo materno ma semplici e stupide regole. Alcuni esempi:

AVREBBE DOVUTO ESSERE

forse basterebbe fare un TG non per insegnare ai genitori NON la complessità ed i pericoli della psicologia umana sin dal grembo materno ma semplici e stupide regole. Alcuni esempi:

Filippo Noceti 02.12.05 12:42| 
 |
Rispondi al commento

errata corrige

>

> la complessità ed i pericoli della psicologia umana sin dal grembo materno ma semplici e stupide regole. Alcuni esempi:>>

Filippo Noceti 02.12.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Non so se ci avete fatto caso ma quello che fa più notizia sono le violenze e le fatalità che hanno per protagonisti i bambini. Fanno notizia? Forse ma il principale scopo è la pressione psicologica sui genitori o potenziali genitori.

Creare l'idea che mettendo al mondo un filgio si possono avere problemi sin dal momento del concepimento, addossare la fobia per i miliardi di pericoli che corrono, dai fornelli ai rapimenti, dai pedofili ai pozzi (artesiani e non), terrorizzare le madri con notizie di padri violenti che stuprano, picchiano e vendono i propri figli, imprimere nella mente della gente bisogni (finti) che quasi nessuno potrà mai soddisfare per i propri figli e renderli un obbligo morale. Insinuare il dubbio se sia più corretto rischiare di mettere al mondo un bambino malato o ucciderne uno sano abortendo o, semplicemente non volendolo neppure.

Certo, al mondo ci sono tutti questi pericoli e tutte le nefandezze possibili ma ci sono sempre state (PURTROPPO), forse basterebbe fare un TG non per insegnare ai genitori la complessità ed i pericoli della psicologia umana sin dal grembo materno ma semplici e stupide regole. Alcuni esempi:

-se sei in spiaggia non troieggiare (o no fare il figo) e dai un'occhiata a tuo figlio, anzi più che puoi dagli un'occhiata sempre;

-se qualcuno ti dice che tuo figlio ha fatto qualcosa di sbagliato non mandare a fare in culo quella persona e cerca di capire cosa è successo e semmai sgridala ogni tanto la creatura tua
-quando un vigile gli ritirerà la patente perchè andava a 220 sulla provinciale ringrazia il vigile e non dai due calci in culo al pargolo, anzi datteli da solo

-se metti al mondo un bambino non gli fai un dispetto e non lo fai a te, non sarà sicuramente una cosa semplice e non fare il coglione ma è veramente il mestiere più antico del mondo e l'umanità è ancora qui

-tuo figlio ha bisogno di quanto più affetto puoi dargli, di imparare il più possibile e non della play o di walt disney

ecc..

Filippo Noceti 02.12.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Calma, calma; credo che ci si debba dare una calmata. I toni di questo blog stanno diventando un po' alti....Credo ancora nella buona educazione e nell'intelligenza dell'essere umano (probabilmente faccio male..)Non e' con gli insulti che ci si spiaga e si ragiona.
Credo che gli extracomunitari siano come gli italiani, non dobbiamo dare spazio a nessuno per le violenza sessuali o no.

a somma mario dico solo che dobvrebbe vergognarsi.
Questo e' il mio pensiero

giulia sampietro 02.12.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, Beppe i prego ........
ferma tutto questo delirio! Invece di unirci questo blog ci sta sempre più rendendo simili a dei chatter finto intellettuali.Le tue informazioni dovrebbero farci pensare di più giuste o sbagliate che siano. Dovremmo forse discutere di più su COME e non su COSA ma l obiettivo dovrebbe essere quello di migliorarci, soprattutto spiritualmente. Troppa attenzione per ciò che sta fuori da noi e troppo poca per ciò che c'è invece dentro. Tutti pronti a criticare, tutti "mentalmente" attivi ma dove è finita l'essenza di cui siamo fatti tutti? DOVE SIAMO NOI?

rita marack 02.12.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente le statistiche non possono non essere prese in considerazione, anche se non sono il vangelo. Va fatta però un'altra considerazione.
In Italia (sembrerà banale ma non è così)c'è l'abitudine da parte dei media politicizzati di creare falsi allarmi e fobie di ogni genere, puntando il dito su problemi che esistono ormai da anni senza che nessuno li risolvi veramente o che per lo meno abbia la volontà di fare qualcosa.
Vedrete che tra qualche tempo arriverà un nuovo allarme portando alla ribalta un problema che esiste da molto tempo attraverso il quale aprire discussioni e riempire talkshow. Tutte queste sono cocce di valium nella nostra calda e dolce camomilla. Sveglia perchè è in atto la nostra castrazione cerebrale e non quella chimica dei violentatori!

Claudio Paoli 02.12.05 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Gualandi again!
"(due sere fa e' stata stuprata una romena a Milano, con piu' violenza che a Bologna e nessuno se ne e' accorto)"
Adesso ci misura anche il grado di violenza dello stupro, sbaglio o la ragazza in questione è stata violentata da suoi connazionali??
Ragazzo fazioso, come vedi tutti possono informare in modo parziale come i mass-media a seconda dello scopo e tu non fai eccezione!

Andrè Linoge 02.12.05 12:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao
approvo il tuo commento che fa più notizia lo stupro di un extracomunitario che quello di un italiano, ma è una cosa indecente se pensi che ci sono 500mila uomini europei(italiani portoghesi tedeschi i detentori del trono) che ogni anno partono su voli charter per andare nel cosidetto terzo mondo per avere rapporti sessuali con minorenni. ma per provare un esperienza nuova,diversa,poi non mi conosce nessuno e inoltre io la faccio stare bene per ilperiodo che sto con lei perchè le pago tutto e gli lascio dei soldi. cazzo potrebbe essere tua figlia tua nipote........però di questo non se ne parla mai come dei quasi 3000 mila bambini(ufficiali ufficiosi di più) coinvolti in abusi,in prostituzione minorile in italia......ma noi siamo il primo mondo,noi siamo il nord del mondo e loro il sud.........ma cosa siamo uno schifo.........è due anni che lavoro sul fenomeno del turismo sessuale e prostituzione minorile ed è agghiacciante quello che si scopre, quello che non si sa nel nostro paese,quello che non si fa e quello che si continua a fare: investire in brasile in immobili utilizzati per coperture di giri di prostituzione e droga, agenzie che continuano a vendere pacchetti di viaggio con all inclusive cioè la ragazza appena arrivi a destinazione, compagnie che aumentano i voli settimanali per agevolare quei poveretti, stanchi, indifesi,incapaci di relazionarsi nel loro paese con una donna, soli, e con un bisogno di farsi una notte o più di sesso folle comandando loro perchè hanno i soldi......... bisogna parlarne, bisogna incazzarsi di fronte a tutto ciò, ma siamo ancora in pochi a farlo............ beppe facciamo una serata o più su queste dematiche denunciando il fenomeno, discutendo di queste ingiustizie.........!!!!!!!!!!!! mi piacerebbe molto...........

silvia capucci 02.12.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

I crimini contro la persona sono sicuramente la cosa più assurda che la mente umana possa concepire, ma sfruttarli per fini di propaganda elettorale mi sembra cinico e offensivo nei confronti di chi il crimine l'ha subito. Quando il fatto viene commesso da un immigrato poi, allora diventa una notizia da caccia alle streghe mediatica. Non è giusto e poi quelli che dicono "Aiutiamo questi poveri diavoli inviando aiuti nei loro paesi di origine" è una balla ipocrita detta da finti non razzisti per tenerli fuori dal nostro paese.

lino Corti 02.12.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

@ agli impavidi UOMINI italiani che si stanno battendo per liberare la DONNA italiana dalla minaccia della violenza da parte degli extracomunitari:
-------------------------------------

** ma avete scoperto la violenza sulle donne ADESSO? ricordate vagamente il delitto del Circeo? e i processi per stupro? avete mai parlato con un Centro Antiviolenza? con il Telefono Rosa e il Telefono Azzurro?
** Non sarà che le bande criminali dell'Est forniscono disgraziate da MARCIAPIEDI perché il mercato in Italia c'è e come!!
** Sarà che pure il più pezzente degli extracom. vede la televisione on tette e culi al vento e pensa che se blocca una donna alla fermata dell'autobus e la trascina sul prato quella è pure contenta?
** Sarà perché questo governo oltre a promettere "il vigile di quartiere" (ah ah ah!!!) non ha fatto praticamente un caxxo per la sicurezza??
** Sarà che la polizia ha troppo da fare a presidiare gli stadi la domenica? o a assediare quattro No Global che manifestano ballando a suon di rap e gli anziani in Val di Susa (quando è necessario li spostano da una zona all'altra).

Mmi scuso con i blogger che sono intevenuti con buon senso e anche con i poliziotti loro malgrado.

Paola Bassi 02.12.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Signor La Scala,
ma l´impero romano comprendeva anche Francia, Spagna, Tunisia ,Turchia , Inghilterra e Grecia! Vogliamo accampare diritti anche li`?
Come si e`fatto in Sud Africa, si devono dimenticare i motivi di cattivo vicinato.Possono solo rinnovare dolori per le generazioni future. Chi ha ragione tra Croati, Sloveni ed Italiani, i quali molte discriminazioni fecero nel ventennio,non e`possibile stabilirlo. I maggiori criminali di quel periodo sono stati fatti fuggire , o sono gia`morti per vecchiaia.
Adesso siamo, per fortuna, tutti in Europa.
E non mi dia del buonista ,perche`ODIO questa parola!

paolo moretti 02.12.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

LA MAFIA FA SCHIFO

PALERMO - Un bambino di due anni è annegato in casa a Palermo. I genitori l'hanno trovato con la testa dentro un fusto usato per raccogliere scorte d'acqua. Inutile la corsa all'ospedale, il piccolo era già morto. Si tratta quasi sicuramente di un incidente.

L'episodio è accaduto in un'abitazione di piazza Montevergini nel centro storico. I genitori hanno scoperto la tragedia quando si sono svegliati. Secondo le prime ricostruzioni della polizia il bambino si è alzato prima di mamma e papà, è salito in piedi su una sedia ed è caduto in un grosso recipiente d'acqua utilizzato per accumulare scorte a causa dei problemi di approvvigionamento idrico di cui soffre il capoluogo siciliano.

Dai rilievi della polizia scientifica non sono emersi elementi che inducano a pensare ad avenimenti diversi da un incidente. I genitori hanno inoltre riferito che il bambino aveva l'abitudine di alzarsi molto presto la mattina e di girare solo per casa mentre loro dormivano. Il piccolo, inoltre, era solito giocare arrampicandosi sulle sedie.

I genitori, appena trovato il bambino, hanno immediatamente raggiunto l'ospedale "Di Cristina", quando però per il piccolo non c'era più nulla da fare. La procura è in attesa del rapporto completo della polizia per disporre l'esame autoptico.

(2 dicembre 2005)

Andrea Giova 02.12.05 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Polemica io? Noooo, ma và!

Postato da: Elena Bianchi il 02.12.05 10:23
MMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMM

la smetta di contemplarsi
o si contempli meglio.
Nessuno le presta attenzione, a parte il dr. maelzel, triste platelminto di saturno e collezionista di modenariato umano kitschizzante. non la deprimo almeno un poco?
anche la cina per lei è un faro della civiltà? guardi che lì i processi ai criminali addirittura sono PAV, ad Alta Velocità, e le esecuzioni avvengono in massa per le feste comandate. Pechino batte Houston 10-0.
Ricordiamo che nessuno studio ha mai dimostrato il valore di deterrenza della pena di morte.
Attendiamo l'esito degli studi sul valore di deterrenza costituito dall'eloquio affabilmente ripugnante del dr. maelzel nei confronti dei minchioni sussiegosi.

Non crediamo a quanti hanno in questa sede affermato che lo stupro è un delitto freddamente premeditato. Ogni caso in questa tipologia di reati presenta le sue peculiarità, e i profili degli stupratori possono essere molto diversi. Se c'è premeditazione è comunque da intendersi come pianificazione del delitto, il movente resta inequivocabilmente irrazionale (non ricavo nulla da uno stupro), per cui non credo che l'aggressore sia inibito nell'azione di fronte alla minaccia potenziale ed astratta di subire poi una condanna più o meno severa. La proposta della castrazione chimica risponde unicamente al desiderio di vendetta, che per quanto mi riguarda è comprensibile soltanto da parte della vittima. Introdurla non muterebbe per nulla l'incidenza del crimine. A deprimere l'azione del violentatore sono le minacce immediate, deterrenti ambientali: alta probabilità di essere colto sul fatto, reazioni decise del bersaglio, di eventuali testimoni.

dr. maelzel 02.12.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

CARO SIGNOR NILO CON LE ORECCHIE E GLI OCCHI FODERATI DI SALAME SLOVENO,LA PRESENZA ITALIACA SI RIFERISCE AGLI ITALIANI CHE SONO PRESENTI DALL'IMPERO ROMANO IN ISTRIA!!!STUDIATI TU LA VERA STORIA E NON QUELLA DEI SLOVENI ,CHE E' UNA STORIA FALSATA TIPICA DEI PAESI COMUNISTI...
SE CE' UNO CHE NON E' TRIESTINO SEI TU...CARO SLOVENIA CON LA J...
DI MATTINA VOI SLAVI CHE VIVETE SULLA NOSTRA TERRA CI GUADAGANTE SULLA NOSTRA TERRA E FATE ANCHE I FIGHI SULLA NOSTRA TERRA...GUARDATEVI ALLO SPECCHIO...E DOPO PRENDETE LE VOSTRE BELLE ZASTAVA MADE IN YUGO E ANDATE VIA DAI COIONI..PERCHE' LO DETTO... PRIMA O POI QUANDO L'ITALIANO SI ACCORGERA' DI CHE VIGLIACCHI SIETE E DI QUANTO AVETE RUBATO E IN CHE MODO...SARA' LO STESSO ITALIANO E DARVI UN BEL CALCIO IN CULO..QUELLO CHE NOI TRIESTINI VERI,CIOE' ITALIANI,E 50 ANNI CHE VORREMMO FARE..
E PORTATEVI TRA I MONTI QUEI TRE GATTI VIGLIACCHI E CACASOTTO DEI COMUNISTI..TRIESTINI E NON..

pietro lascala 02.12.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

A quei (pochi) che si stanno disperando per la conferma della condanna di Previti, dico di non strapparsi i capelli: sara`messo a capolista nel Bergamamasco, e salvato dalla elezione (diretta?) come consacrato martire e rappresentante del popolo , grazie all´opportuno cambiamento della legge elettorale.Legge salva-Previti?Fatto!

I suddetti si chiedano se anche loro, poveri cristi come me, avrebbero avuto le stesse attenzioni , dopo aver compiuto tali reati di stupro della giustizia ripetuto e continuato, come la cupola di avvocati e giudici aveva fatto, o se a quest´ora non si troverebbero" a salir li tre scalini der gabbio", e dimenticati come un Sofri qualunque.

paolo moretti 02.12.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

CARO SIGNOR NILO CON LE ORECCHIE E GLI OCCHI FODERATI DI SALAME SLOVENO,LA PRESENZA ITALIACA SI RIFERISCE AGLI ITALIANI CHE SONO PRESENTI DALL'IMPERO ROMANO IN ISTRIA!!!STUDIATI TU LA VERA STORIA E NON QUELLA DEI SLOVENI ,CHE E' UNA STORIA FALSATA TIPICA DEI PAESI COMUNISTI...
SE CE' UNO CHE NON E' TRIESTINO SEI TU...CARO SLOVENIA CON LA J...
DI MATTINA VOI SLAVI CHE VIVETE SULLA NOSTRA TERRA CI GUADAGANTE SULLA NOSTRA TERRA E FATE ANCHE I FIGHI SULLA NOSTRA TERRA...GUARDATEVI ALLO SPECCHIO...E DOPO PRENDETE LE VOSTRE BELLE ZASTAVA MADE IN YUGO E ANDATE VIA DAI COIONI..PERCHE' LO DETTO... PRIMA O POI QUANDO L'ITALIANO SI ACCORGERA' DI CHE VOGLIACCHI SIETE E DI QUANTO AVETE RUBATO E IN CHE MODO...SARA' LO STESSO ITALIANO E DARVI UN BEL CALCIO IN CULO..QUELLO CHE NOI TRIESTINI VERI,CIOE' ITALIANI,E 50 ANNI CHE VORREMMO FARE..
E PORTATEVI TRA I MONTI QUEI TRE GATTI VIGLIACCHI E CACASOTTO DEI COMUNISTI..TRIESTINI E NON..

pietro lascala 02.12.05 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Verissimo, di criminali ce ne sono stranieri e italiani. Partendo da questa affermazione, è proprio necessario che continuiamo ad importare malavita dall'estero? Non ci bastano gli stupratori e gli assassini, i ladri e i vandali italiani? Un consiglio a tutte le donne: fate come me, un bel corso di difesa personale. All'ultimo che ha provato a scipparmi ho slogato un polso... Ah, caso vuole fosse turco, ma se fosse stato milanese come me avrei fatto lo stesso!

Elena Bianchi 02.12.05 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace ma non sono d'accordo con Grillo. I delitti compiuti dagli italiani ci sono sempre statinon si sente il bisogno di deliti compiuti dagli stranieri. anche se l'argomento è utilizzato elettoralmente è bene terere la guardia alta sui comportamenti degli stranieri. Chiedi consa ne pensa al proposito la mamma della ragazza violentata o la moglie dell'uomo investiti dall'extra di turno ubriaco ???


Ma cosa c'entra???????
qui stiamo parlando di come i crimini siano trattati dall'informazione, nessuno sta dicendo che siano giusti.....l'unica cosa chiara e' che un omicidio fatto da un italiano e' meno grave di uno stupro fatto da uno straniero (strano, eppure credevo che uno stupro, per quanto un crimine terribile, sia qualcosina meno di togliere una vita), del fatto che se la violentata e' straniera e' meno grave che sia italiana (due sere fa e' stata stuprata una romena a Milano, con piu' violenza che a Bologna e nessuno se ne e' accorto). Che poi chi stupra debba essere punito con severita' e' un discorso, pero' guarda caso se ne parla solo quando e' straniero

Nicola Gualandi 02.12.05 10:35| 
 |
Rispondi al commento

AMERICA - Non è magnifico che il Paese più potente del mondo, quello che esporta la democrazia imponendola con la forza delle bombe, quello che salva le povere popolazioni sottomesse a terribili dittatori invadendo il Paese abbia ammazzato con un'iniezione il suo millesimo criminale? Meno male che ci sono gli U.S.A. a far da faro illuminante per questo mondo allo sfascio... Polemica io? Noooo, ma và!

Elena Bianchi 02.12.05 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!
Ti ringrazio per l'opportunità che ci offri con il tuo blog di poter dire la propria su fatti sempre più interessanti che gravitano intorno a noi come dei satelliti misteriosi che ci riempiono di rabbia e di sconforto!Il problema della violenza è innato nell'uomo a prescindere della sua appartenenza etnica o culturale! Per questo motivo il violento deve essere giudicato con strumenti che non siano nè politici nè religiosi altrimenti si rischia come spesso accade di cadere nella trappola della discriminazione.Purtroppo dopo l'11 settembre 2001 si è innescata una guerra tra razze incrementata da un lato dall'arroganza e dal potere politico di qualcuno e dall'altro lato dalla radicalità del pensiero religioso di altri!Ora a distanza di 4 anni da quel maledetto 11 settembre stiamo assaggiando un ritorno alle discriminazioni raziali a livello mondiale non solo nazionale. Siamo divisi: gli occidentali e gli arabi, i cristiani e i musulmani non tenendo conto del fatto che l'Europa è sempre più multietnica! Stiamo vivendo una fase molto critica e pericolosa che potrebbe portare a ben più grandi conseguenze se non cerchiamo di dialogare e aprirci ad un mondo molto diverso dal ns ma non per questo incompatibile! Dobbiamo trovare la via di mezzo prima che sia troppo tardi! Quindi non stupiamoci se i media dedicano più spazio ai delitti compiuti da extracomunitari che non a quelli compiuti da un occidentale o italiano che sia! Alla prossima Fabrizio

Fabrizio Papaleo 02.12.05 10:13| 
 |
Rispondi al commento

beh! caro beppe ti do ragione... però vedi forse in questo, come in molte altre umane cose, la verità sta nel mezzo. voglio fare l'avvocato del diavolo: abbiamo già in casa nostra tanti assassini, ladri, mariuoli, mafiosi, stupratori, che forse non è il caso, almeno per il momento , di importarne non pensi?
altresì
se andassimo a portare pace cibo e aiuti seri allo sviluppo, nelle zone dalle quali provengono i nostri cari immigrati, forse loro starebbero a casa e sarebbero molto più felici, perchè penso che sia veramente brutto vivere lavando i vetri delle macchine a 10000 km dai nostri figli!!

fulvio buccheri 02.12.05 10:01| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUO A NON CAPIRE PERCHE' CI SIANO TANTI PREGIUDIZI NEI CONFRONTI DEGLI "IMMIGRATI".

PERCHE INVECE DI CHIAAMRLI IMMIGRATI NON LI CHIAMIAMO SEMPLICEMENTE PERSONE, ESSERI UMANI, CHE COME NOI ITALIANI, CERCANO DI VIVERE O DI SOPPRAVVIVERE. CHE COME NOI ITALIANI DEVONO PROVVEDERE ALLE LORO FAMIGLIE, CHE COME NOI ITALIANI CERCANO DI LAVORARE ONESTAMENTE E CHE COME CERTI ITALIANI ALCUNI DI LORO SONO CRIMINALI.

PERCHE' DOBBIAMO DISTINGUERE ITALIANI DA "IMMIGRATI"? PERCHE' NON ABBIAMO ANCORA INTEGRATO LA NOZIONE DI UGUAGLIANZA TRA LE PERSONE? PERCHE'???

QUANTI ITALIANI SONO LORO STESSI "IMMIGRATI"? ALL'INIZIO DEL SECOLO SCORSO QUANTI ITALIANI SONO ANDATI A LAVORARE NELLE MINIERE DEL BELGIO, O IN AMERICA O IN AUSTRALIA... E PROPRIO GLI ITALIANI, ALCUNI ITALIANI, NON HANNO FORSE ESPORTATO CRIMINALITA' E MAFIA????????

SOLO ALCUNE PERSONE CHE VIVONO OGGI IN ITALIA SONO CRIMINALI, SIANO ESSE NATE A ROMA, A BOLOGNA O A TUNISI O A BUCAREST....MA LA MAGGIOR PARTE SONO PERSONE ONESTE CHE CERCANO SOLO UN LAVORO DEGNO E UN PO' DI SOLDI PER FAR VIVERE LE LORO FAMIGLIE, PROPRIO COME "NOI"

Federica Marengo 02.12.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Credo che lo scalpore del crimine avvenuto a Bologna dipenda più che altro dal fatto che NESSUNO, NESSUNO, ha fatto ninete per soccorrere la ragazza. E questo, al di là dell'elettorale o no, è davvero la risultante della cara società in cui sguazziamo. Siamo rospi che stanno bene nel proprio fango, e che fanno poco-nulla per pulire il proprio habitat da queste scelleratezze! Sono sconcertata, arrabbiata e spaventata! Chi vede e non dice nulla è colpevole quasi come chi commette il crimine. Se conviviamo con questi giochi sporchi è perchè i nostri occhi si stanno abituando a certe situazioni.
E poi, fatemi dire ancora una cosa: un extracomunitario (la maggior parte delle volte) rimane impunito e le forze dell'ordine non possono far nulla...non hanno documenti, permessi, praticamente non esistono!

Francesca 02.12.05 09:46| 
 |
Rispondi al commento

L'informazione è da buttare. La TV e i giornali sono da buttare. Il governo è da buttare. Noi italiani non siamo molto da meno... ci beviamo tutte le menzogne che ci raccontano, a partire dal più grosso colpo di stato al mondo: elezioni truccate negli USA e conseguente 11 settembre.
Ci sono le prove, dichiarazioni di funzionari e tecnici informatici, prove schiaccianti (basta vedere 9-11 in plane site) che con l'11 settembre il terrorismo islamico (invenzione CIA) non ha nulla a che fare, eppure si continua imperterriti a sentire delle baggianate per coprire o giustificare veri crimini di guerra.
Oltre a Saddam dovrebbero processare anche Bush per i SUOI crimini di guerra.
Sono schifato da questo mondo e dalle sue logiche perverse di guadagno, interessi e potere.

Ivano Croce Commentatore in marcia al V2day 02.12.05 09:32| 
 |
Rispondi al commento

i crimini sono crimini e non hanno colore o razza.Il problema sta nel fatto che lo straniero è più difficilmente controllabile perchè nella maggioranza dei casi è un senza terra,oggi qui, domani in Germania.Non è lo straniero più criminale dell'italiano è la percezione di impunità verso chi è "nullaavente" nel senso di appartenenza ad una comunità che lo rende piu'pericoloso per noi.

daniele suman 02.12.05 09:20| 
 |
Rispondi al commento

allora se non ci vanno bene le statistiche "serie" usiamo il buon senso, ma innanzitutto apriamo gli occhi apriamoli!!!!

lanzoni fabio 02.12.05 09:17| 
 |
Rispondi al commento

abito a bologna nel quartiere dove è avvenuto lo stupro e proprio in questi giorni mi domandavo: quanti stupri avvengono in Italia ogni settimana? nelle statistiche di fine anno sono numeri impressionanti ma quando mai se ne parla sui giornali??? perchè proprio ORA tutto questo risalto? perchè è avvenuto a Bologna???? Trovo orribile quello che è successo ma mi pare poco bello anche specularci su per fini elettorali o comunque politici. Il risalto di questi giorni non ha altre motivazioni se non il sostegno a Cofferati (che comunque stimo!) e il sostegno a quei politici che cavalcano il cavallo della legalità e della fobia legata agli stranieri. Possiamo comunque stupirci??? direi proprio di no! ormai siamo abituati a vedere l'informazione usata per scopi politici/elettorali quindi con amarezza.... niente di nuovo sotto il sole!!! Beppe torna presto a Bologna che ormai è passato un anno!!!!

Anto Di Bello 02.12.05 09:10| 
 |
Rispondi al commento

lanzoni fabio il 02.12.05 08:36
MMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMM

c'è un problema, qui ogni interlocutore mitraglia statistiche come peti, diamo letteralmente i numeri, vada a leggersi di volata le paginate di interventi del thread.
ognuno ha le sue fonti o crede di averle, oppure le fabbrica. tanti piccoli mannheimer.
l'altro filone è quello d'agenzia. più prolifici dell'ansa, un sacco di bloggers incollano o appongono il link ad articoli di cronaca. ovviamente un episodio in sé significa un cacchio, quindi ciascuno trova il pezzo consonante al tenore del suo intervento: si può scegliere tra stupratori d'importazione o igt. ma la tradizione più esasperata è quella testimoniale. racconti di nonne, cugini, amici, confessioni da tv del dolore, sembra di stare tutti accanto al fuoco, è un bel filò.
infine possiamo dire che abbiamo il tornasole di quanto postato da beppegrillo: siamo una manica di casalinghe di cinisello.

dr. maelzel 02.12.05 09:00| 
 |
Rispondi al commento

guardiamo le statistiche degli ultimi dieci anni poi riparliamone.chiudersi gli occhi va bene per vivere un po'piu'tranquilli,ma cerchiamo di non difendere o peggio trovare degli alibi a chi ha trovato il paese dei balocchi.

lanzoni fabio 02.12.05 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dire al Sig. Marco A. Bartolucci che una trentina d'anni fa, quando il fenomeno immigrazione ancora non si profilava all'orizzonte, fui testimone di una tale devastazione alla casa di una mia cognata da inorridire al pensiero che la mia italianità fosse macchiata dalla condivisione di essa coi delinquenti che avevano compiuto quello scempio. Se poi consideriamo il fenomeno criminalità più in generale, non possiamo dimenticare le rapine alle banche, alle gioiellerie (era tale nei gioiellieri la psicosi delle rapine, che ci rimise la vita anche il calciatore RECECCONI, che imprudentemente ne aveva simulata una in una gioielleria di un suo amico), ai portavalori, ecc.. La criminalità, quindi, è sempre esistita: quando non erano gli immigrati a praticarla, erano i nostri bravi italioti.
Io ritengo, caro amico, che il problema si sarebbe dovuto affrontare, allora come oggi, prima di tutto con una seria politica sociale che avesse attenuato le condizioni di degrado di quegli squallidi sobborghi cittadini nei quali la delinquenza trova la propria linfa vitale; in secondo luogo, con seri investimenti atti a rafforzare l'efficienza e la professionalità delle forze dell'ordine. Come si può,oggi, prevenire e reprimere il crimine con forze di polizia mal pagate e carenti sia nell'organico che nei fondi per far fronte alle normali necessità quotidiane?
La Sua ricetta sarebbe di "non permettere l'ingresso in Italia a gente disperata...". Ha provato a chiedere a qualche imprenditore del nord cosa ne pensa? Provi a informarsi su quanto ha inciso, negli ultimi 20 anni, sulla crescita economica del nostro paese, l'apporto degli extra-comunitari: si accorgerà che non è vero che "...non avendo né casa né lavoro non può che diventare un delinquente". E' vero che rifiutiamo di dare loro la casa e il lavoro, quando non è faticoso, ma quando devono fare fatica, allora ci vanno bene.
Non c'è scampo, caro amico, dovremo imparare a convivere con una società multietnica.Un saluto

arnaldo ninfali 02.12.05 05:59| 
 |
Rispondi al commento

PERFETTAMENTE D'ACCORDO!
Mai come ora ogni tipo di informazione, perfino la cronaca, viene strumentalizzata per fini politici da sto branco di paraculi al servizio di chi comanda.
E' vero anche che i malavitosi extracomunitari sono quasi sempre al servizio dei malavitosi nostrani, quelli organizzati, che alle elezioni non votano certo DS o Rifondazione...
Io sono di sinistra da sempre ma mi sono anche strarotto i coglioni del buonismo tipico della sinistra di oggi, quello che vuole gli extracomunitari per forza vittime del nostro accanimento. Bisogna anche vivere certe situazioni per comprendere il rifiuto verso una realtà che sta diventando insostenibile.
C'è chi si fa un culo tutti i giorni alzandosi alle 5, 1 ora di treno, 8 in repardo verniciatura e 1 altra di treno per tornare a casa in un quartiere che già fa cagare di suo e aprendo la porta, stramaledicendo il governo per quello che gli fotte ogni giorno, si trova un extracomunitario che gli fa su quel poco che gli rimane. E magari si becca anche una coltellata vicino al fegato, fortunatamente di striscio!
Mi fa vomitare la politica e l'informazione nazionalista che hai descritto tu molto bene, ma mi fa anche vomitare il buonismo no global che spesso non sa neanche di che strac..zo parla e che difende certa gente magari solo perchè gli vende il fumo.
Esiste una terza categoria di persone, quella che metterebbe in un unico falò razzisti, extracomunitari delinquenti (una larga fetta) e delinquenti nostrani.
Caro Beppe, spesso vedo quei servizi su rai 3 all'1 di notte (per eeser sicuri che non li veda nessuno) dove mettono in luce i veri delinquenti internazionali, quei governi e quelle multinazionali che saccheggiano e uccidono in mezzo mondo, e mi viene da piangere per la rabbia e l'impotenza. Ma purtroppo la mia realtà è quella di schivare coltellate di extracomunitari che seppur disagiati non hanno il diritto di fottermi quel poco che ho o di fare del male, e purtroppo oggi è la realtà più frequente.

Pietro Gentile 02.12.05 05:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATENZIONE ATENZIONE...........
MOLTO IMPORTANTE..........


ciao ragazi vi posso segnalare una bellissima iniziativa di un sito dove tantissimi ragazzi e ragaze da tutto il mondo si riuniscono per tradurrere gratis parole e pensieri di chi ne ha bisogno in quasi tutte le lingue del mondo gratis.E SENZA LA ROTTURA DELLA PUBLICITA....


http://www.cucumis.org/traduzione_14_w/

artan lushaj 02.12.05 03:32| 
 |
Rispondi al commento

Buonanotte

Fabio Raqmassotto 02.12.05 02:15| 
 |
Rispondi al commento

Penso che da quando sia aperto il blog, questo post è uno dei migliori; bello, schietto preciso e senza doppi sensi, e soprattutto senza possibilità di errori di interpretazione.....complimenti!!!

Mauro Brunetti 02.12.05 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Va bene, mi avete convinto....
Dopo un solo giorno di permanenza nel blog mi avete convinto: Ma si, ammazziamoli tutti sti stupratori marocchini ubriachi al volante con un pollo malato di aviaria nel culo che portano lo tsunami che sono due mesi che gioco il lotto e non esce il mio capo che mi rompe i coglioni quest anno lo scudetto lo vinciamo noi le nigeriane puttane e se vado al governo io ci vorrebbe la pena di morte io non sono razzista ma
l'ho sentito al costanzo show ma lo sai che in svizzera se butti la carta per terra e se io vado in un amosche con le scarpe....Ma si, basta! A morte. Facciamo stuprare le nostre mogli dai varesotti astemi, cattolici e con un lavoro fisso. Un po di orgoglio nazionale.

Postato da: gabriele risi il 01.12.05 16:22

Grazie Gabriele, è la cosa più divertente che abbia mai letto!

Fabrizio Valerio Bosco 02.12.05 01:36| 
 |
Rispondi al commento

Interessante che in molti si sbraccino a respingere nettamente e orgogliosamente le affermazioni (mai sentite di più concilianti) di Ahmed Adballah Khefir. Interessante anche che l'insulto sia così facile a uscir fuori.
Interessante anche che quel sedicente "cofferati" (si firma così) dica tante parole in libertà volendo imporre con la forza la propria come verità assoluta.

Fabrizio Valerio Bosco 02.12.05 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Fabrizio V. Bosco 0.47

Non ho capito bene i "vantaggi" che ne potrebbe trarre un cattolico o un comunista

Scusa se il mio interminabile commento è poco chiaro Paola Bassi, quelle "Tesi", come è scritto all'inizio, non sono mie. Riporto in maniera riassuntiva e inevitabilmente un po' imprecisa l'insieme di ciò che ho letto in questo blog. Così non sono io a pensare che i comunisti o i cattolici possano trarre vantaggi dal difendere gli stranieri in Italia, ma riporto - e contesto - una tesi diffusa.

Fabrizio Valerio Bosco 02.12.05 01:23| 
 |
Rispondi al commento

Queste generalizzazioni "positive" mettono, inoltre, in cattiva luce gli stranieri che non vi rientrano. Che ad esempio non sono poveri, o non fanno mestieri abbandonati dagli italiani, o non hanno le stesse idee sinistroidi di chi vuole inquadrarli in questo discorso di classe.
Risposta alla V tesi) Essa è l'altra faccia della medaglia del razzismo civilizzatore; il punto di partenza è sempre quello dell'eurocentrismo (potrei dire l'autoreferenzialità dei bianchi, per tradurre in parole povere), cioé si pretende di alterare e stravolgere le vicende culturali degli immigrati in Italia come se questo fosse un dono, come se il nostro cammino di vita sia assolutamente ed indiscutibilmente il migliore.

P.S.: La cosa più ridicola è che siamo così inquadrati e imprigionati in questi argomenti ridicoli che arriviamo a ripeterli a memoria arrivando a contraddirci o a negare l'evidenzia rasentando la follia. Chi fa proprie le prime tre tesi ("a sfavore") ci tiene sempre a premettere che non è razzista (:-|), e chi invece si ritrova nelle ultime due ("a favore") sembra cadere da una nuvola se gli fai notare quanto siano semplicistici i propri, seppur meritevoli - quando disinteressati (raro) - sforzi di promuovere l'antirazzismo.
I razzisti, poi, non possono proprio capire che la vita del migrante povero non è un gioco, e che abbiamo delle grosse responsabilità (non solo passive ma soprattutto attive) per la sua condizione di povertà.

P.P.S.: Ieri mi sono imbattuto per l'ennesima volta in un caso d'imbecillità italiana. Sugli autobus di Roma campeggiano dei manifestini che invitano (nelle lingue degli immigrati più poveri e/o malvisti) gli stranieri a non sporcare la città che li accoglie!! Che Roma accusi gli stranieri di sporcarla è ridicolo quanto assurdo. Tralasciando le mie considerazioni sulla pulizia dei romani, è ignobile accusare solo una parte dei cittadini dei cittadini di non tutelare l'igiene urbano.. Ma vaglielo a spiegare!

Fabrizio Valerio Bosco 02.12.05 01:19| 
 |
Rispondi al commento

X Ahmed Adballah Khefir il 01.12.05 21:36
Noi possiamo denunciare per il bene della loro anima chi strupra e comette furti. Ma non potete ingerire nelle nostre comunità.

In Italia esiste una sola costituzione e una sola legge, fino a prova contraria, il "non poter ingerire nelle nostre comunità" spero non implichi il fatto che "nelle vostre comunità" vi possiate sentire liberi di fare quello che volete, anche nelle vostre comunità dovete rispettare le nostre leggi, dato che questo stato è laico della vostra religione, francamente, me ne fotto. Se un precetto della vostra religione è in contrasto con i principi di questo stato, professatela altrove. Se vuoi avere più mogli in Italia perchè sei musulmano le voglio pure io che non lo sono e così via. Riguardo alle parole dell'Imam di Vercelli, in che misura ti preoccupano? In che misura sono minacciose? Faccelo sapere pure a noi, tante volte stesse commettendo qualche reato o incitando all'odio raziale.

Alessandro Sanna 02.12.05 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Fabrizio V. Bosco 0.47

Non ho capito bene i "vantaggi" che ne potrebbe trarre un cattolico o un comunista

Paola Bassi 02.12.05 01:08| 
 |
Rispondi al commento

André Linoge 23.08
------------------

Per uno che dice di difendere i diritti delle donne, mandare affan una ragazza perché, magari andando fuori tema (come del resto tanti spesso), parla di difesa degli animali da pelliccia, non mi sembra il massimo della coerenza. Lei per caso aveva intenzione di regalarne una alla sua signora a Natale?

Paola Bassi 02.12.05 01:05| 
 |
Rispondi al commento

Mi permetto adesso di proporre le mie risposte a questi argomenti un po' penosi.
Risposta alla I tesi) Qui si sfugge ad ogni logica e buon senso e si commette l'errore di cognizione di fondo alle basi del razzismo: la generalizzazione. Come possiamo pensare che una massa, un popolo - è tra l'altro assai arduo ben definire un popolo e chi vi appartiene - siano composti da persone tutte propense al crimine? Ancor peggio immaginare che TUTTI gli stranieri, come se essi nella loro totalità possano essere raggruppati in una categoria, siano criminali o potenziali criminali o comunque persone non desiderabili. Per inciso, ovviamente questi discorsi ridicoli si fanno sempre contro gli stranieri di paesi più poveri o al massimo pari al nostro. Sarebbe più difficile vedere qualcuno che definisce gli immigrati americani in Italia dei balordi.
Risposta alla II tesi) Questa si basa sulla solita idea dell'"italietta"; non solo siamo buoni, ma siamo troppo buoni. Gli altri (i migliori, gli occidentali) sono più avanti di noi e sanno come risolvere civilmente (?) queste beghe. Ricordo a tutti che in Italia esistono dei campi di concentramento per stranieri e che anche se avessimo metodi diversi da quelli del resto dell'Occidente o del Mondo intero, questo non sarebbe un buon motivo per cambiarli.
Risposta alla III tesi) Difficile rispondere ad affermazioni così sciocche. E' un classico del razzismo assai radicato quello di pensare che lo strano o straniero (che aberriamo ed evitiamo) in realtà, sotto sotto, sia più potente e ricco di noi.
Risposta alla IV tesi) Mi dispiace contestare anche chi, spesso in buonafede, intende portare avanti l'antirazzismo, ma mi sento in dovere di farlo quando si dicono cose non giuste. In primis definire e concepire delle persone come "risorse" è orribile; poi perché fare anche noi altri di tutta un'erba un fascio definendo gli immigrati poveri e sfruttati? L'errore della generalizzazione resta anche se essa è positiva e di denuncia. Segue

Fabrizio Valerio Bosco 02.12.05 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito quando si parla di stranieri in Italia è la fiera delle banalità. Persone che si credono intelligenti - e talvolta lo sono - cercano di dare la spiegazione migliore col tono dell'ovvietà e della sufficienza usando argomenti triti e ritriti che oramai assumono le caratteristiche del rituale.
I tesi) Gli stranieri vengono qui in Italia e dovrebbero rispettare le NOSTRE regole, invece non fanno altro che rubare, commettere atti violenti e simili (è tipico sentire i vari "io l'ho visto", "ad un mio amico è successo"; o peggio "so bene che nel loro paese funziona così o colà", "per loro questo è normale", ecc.).
II tesi) Appendice della precedente. Negli altri paesi d'Europa, o del mondo anglosassone, non è così. Quando io ci sono stato mi sono visto costretto a tanti controlli di sicurezza e limitazioni, ma le ho accettate perché so di dover rispettare le regole dei paesi che mi ospitano e perché ho la coscienza a posto.
III tesi) Si tratta del solito vittimismo e opportunismo di qualche straniero che ritiene così di potersi arrogare qualche diritto in più degli italiani, e chi lo appoggia è un comunista o un cattolico - o peggio, entrambe le cose - che ne vuole trarre vantaggi personali. (Praticamente la leggenda dei nuovi barbari che lentamente, insinuandosi come un cancro nelle nostre società e stringendo patti con i più deboli e corrotti, arriveranno a prevalere su di noi.)

-----------------------------------------Passiamo ora alle tesi pro multiculturali, ma che con la loro ingenuità e con le loro generalizzazioni e banalizzazioni portano addirittura effetti negativi.

IV tesi) Gli stranieri sono una nuova forza sociale, una risorsa (!!) necessaria per il nostro sostentamento ma sono maltrattati da tutti e vivono in uno stato assai subalterno: questo li porta a volte alla delinquenza.
V tesi) Aspiriamo ad una società multietnica e colorata e per farlo dobbiamo instillare negli stranieri il rispetto per i diritti umani e la democrazia. Segue

Fabrizio Valerio Bosco 02.12.05 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito quando si parla di stranieri in Italia è la fiera delle banalità. Persone che si credono intelligenti - e talvolta lo sono - cercano di dare la spiegazione migliore col tono dell'ovvietà e della sufficienza usando argomenti triti e ritriti che oramai assumono le caratteristiche del rituale.
I tesi) Gli stranieri vengono qui in Italia e dovrebbero rispettare le NOSTRE regole, invece non fanno altro che rubare, commettere atti violenti e simili (è tipico sentire i vari "io l'ho visto", "ad un mio amico è successo"; o peggio "so bene che nel loro paese funziona così o colà", "per loro questo è normale", ecc.).
II tesi) Appendice della precedente. Negli altri paesi d'Europa, o del mondo anglosassone, non è così. Quando io ci sono stato mi sono visto costretto a tanti controlli di sicurezza e limitazioni, ma le ho accettate perché so di dover rispettare le regole dei paesi che mi ospitano e perché ho la coscienza a posto.
III tesi) Si tratta del solito vittimismo e opportunismo di qualche straniero che ritiene così di potersi arrogare qualche diritto in più degli italiani, e chi lo appoggia è un comunista o un cattolico - o peggio, entrambe le cose - che ne vuole trarre vantaggi personali. (Praticamente la leggenda dei nuovi barbari che lentamente, insinuandosi come un cancro nelle nostre società e stringendo patti con i più deboli e corrotti, arriveranno a prevalere su di noi.)

Fabrizio Valerio Bosco 02.12.05 00:47| 
 |
Rispondi al commento

@Pietro Lascala
Caro Pietro sono troppe le inesatezze storiche alle quali fai riferimento che ti riconsiglio fervidamente di ristudiarti la storia degli ultimi tristi avvenimenti accaduti a Trieste durante la seconda guerra mondiale, e le tristi conseguenze del dopoguerra, per colpa di quello che tu purtroppo hai ancora in testa.
Per quelle idee bacate basate sul razzismo e sull'odio.
Quello che è ancora più triste è che tu ti beva solo quello hanno voluto raccontarti dimenticandoti che la seconda guerra mondiale è iniziata proprio per quei motivi che tu osanni come leciti e non certo iniziata dagli sloveni o da altri slavi che dir si voglia. Le conseguenze postbelliche? Odio porta odio e questa non è una giustificazione ma una lezione a non commettere di nuovo gli errori che hanno causato la tragedia bellica.
Ti ripeto tu continui a vedere la storia con la mente e gli occhi foderati da idee bacate.
La rabbia di chi è stato oppresso, deportato e ucciso è stata provocata dall'aggressore e non viceversa (vedi esempio Villa Triste, banda Collotti, Risiera S.Sabba e tanto, tanto, tanto, altro ancora). Non è certamente il posto giusto questo blog per parlare di questo.
Per la precisione volevo inoltre dirti che sono triestino e fiero di esserlo (tu non lo sei e non puoi neanche esserlo con quelle idee bacate),fiero di essere in una città dalla tradizione plurisecolare che ha fatto di Trieste una città cosmopolita multiculturale. Imparo dalla storia della mia città cose sempre più belle che tu purtroppo non potrai mai apprezzare e conoscere, cose che con la tua limitatezza ti sarà impossibile farlo, e strano che tu viva a Trieste.Mi devi ancora spiegare i mille anni di italica presenza quando mi consta che lo stato italiano ha qualche secoluccio di meno. "Scoltime mi, studia che te fa ben picio mio se no te resti ignorante, STUDIA STORIA TE GO GIA' DITO PRIMA"

Nilo Lazzarotto 02.12.05 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Beato te si vede che ti piace prenderlo, se succedesse a me e qualcuno si avvicinasse solo DOPO che il mio aggressore se ne fosse andato, cercherei di prenderlo a calci dove non batte il sole.
Il gesto coraggioso sarebbe stato un intervento immediato, il resto è fuffa degna di mangiapane a tradimento come gli psicologi.

Andrè Linoge 02.12.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Inoltre sig.ra Meneghini, quando si e' parlato di indifferenza della gente, non si chiedeva di fare gli eroi, bastava intervenire a soccorrere la poveretta di turno dopo che l'aggressore se ne fosse andato, confortarla, chiamare le autorita'.Postato da: Nicola Gualandi il 01.12.05 19:34

ECCOLO IL GENIO SOCCORRERE LA POVERETTA DOPO CHE L'AGGRESSORE SE NE FOSSE ANDATO, SI SA MAI CHE FOSSE ANCORA ARRAPATO.CONFORTARLA, BRAVO, FATTI METTERE UN PALO NEL SEDERE 5 MINUTI POI VEDI COSA DICI AL PRIMO CHE CERCA DI CONFORTARTI.VA' A DURMI' VA MAMAO!

Postato da: Andrè Linoge il 01.12.05 22:46

senti, se non leggi il commento a cui ho risposto, e' inutile che spari stronzate.
Nella fattispecie, oltretutto, a Bologna, quelli che erano passati davanti allo stupro erano in macchina, bastava una strombazzata e magari sarebbe scappato lo stupratore, non erano li di fianco a mani nude,a piedi e potevano essere strangolati.
e comunque si, se uno me lo mette nel culo per 5 minuti e qualcuno mi vede, ha paura di intervenire perche' ha paura di fare la stessa fine, ma dopo che l'aggressore se ne va mi aiuta, mi fa da testimone alla polizia ecc, quella non e' vigliaccheria e menefreghismo, tirar dritto lo e'

Nicola GUalandi 02.12.05 00:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori