Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gatti e socialisti


ratto_con_il_paracadute.jpg
Foto: drewsta

Ma dove vogliamo andare? E come??? Vedo solo esempi di quello che non bisognerebbe mai fare: per risolvere il traffico si costruiscono svincoli-parcheggi-bretelle ampliando strade-viadotti-ponti.
Se c’è l’emergenza criminalità allora tolleranza zero-delinquenti in galera, se c’è smog si regolamentano le emissioni e domeniche a piedi per respirare con più comodità le polveri sottili, per il dilagare dei rifiuti sanzioni più pesanti e inceneritori, per gli immigrati centri di accoglienza lager o prigione, se la gente si disaffeziona alla politica la colpa è sempre dell’altro schieramento.
Tutto questo girare a vuoto, senza progetti a lungo termine non fa altro che peggiorare le cose, ogni soluzione crea altri e gravi problemi.
Questa politica senza progettualità a lungo termine non ci sta portando da nessuna parte.

Borneo anni ‘50 epidemia di malaria nei villaggi, l’OMS appronta un piano semplice: il DDT. Sembra funzionare, le zanzare muoiono e l’epidemia regredisce. Poi arrivano gli effetti collaterali: i tetti di paglia delle capanne si sgretolano perché il DDT uccide le vespe parassite che si cibano del bruco che mangia la paglia.

Il governo britannico sostituisce i tetti di paglia con lamiera, ma dopo la prima stagione delle piogge il rumore è così forte che nessuno riesce più a dormire.
Intanto gli insetti avvelenati dal DDT sono facili prede dei gechi che a loro volta sono cibo dei gatti. Il DDT risale tutta la catena alimentare e comincia a far fuori tutti i gatti. Cominciano allora a proliferare i ratti e una terribile peste fa la sua comparsa.
L’OMS capisce la gravità del rischio epidemia e fa paracadutare 14.000 gatti nel Borneo (“Operation Cat Drop”). Forse la figura più di m…a nella storia della British Air Force.

A noi per rimettere a posto le cose ci paracaduteranno 14.000 ratti socialisti vecchia maniera.

14 Nov 2005, 19:08 | Scrivi | Commenti (722) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Salve Grillo, ti seguo da non so quanti anni e ho una incondizionata stima nella tua persona e nel tuo lavoro... però...una cosa mi disorienta sulle constatazioni e nelle affermazioni che fai a proposito degli inceneritori. Premetto che vivo in un paese che se non ho capito male la raccolta differenziata è arrivata oltre al 70%, io riciclo e sono un convinto ambientalista... .Sono un tecnofilo e mi interessa tutto ciò che riguarda le nuove tecnologie un pò in tutti i settori. Arrivo al punto.. tu citi spesso energie alternative che sappiamo benissimo sono ancora primitive e che comunque non risolvono il problema nell'immediato. Riciclare è un obbligo sociale e una dimostrazione di civiltà e di intelligenza siamo d'accordo.. ma, secondo i tuoi dati, sei davvero convinto che siano gli inceneritori la più grande causa dei problemi ambientali e di rifiuti? e quale tipo di inceneritori? tutti? Le auto, le industrie o le discariche i quali reflui prima o poi arrivano in falda non hanno forse una incidenza maggiore?
Francamente sono disorientato...Allora ti chiedo: conviene confidare nelle tecnologie per la distuzione termica di quel 30% o magari meno che si può arrivare sensibilizzando o costringendo la gente a farla questa benedetta raccolta differenziata, ho confidare come dici tu, in tecnologia ancora troppo giovani da sopportare un aumento dei rifiuti e una sempre maggiore necessità di energia?... anche se non credo che siano gli inceneritori a risolvere il problema dell'energia.. Un mio modesto parere e per fortuna qualche casa automobilistica ci sta pensando è lavorare pittosto sul non inquinare con i mezzi di trasporto... E' questo sarebbe già un grande passo..Molto ci sarebbe da dire ma lo spazio è quel che è... Ti saluto con stima, Luca

luca laggia 02.02.08 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Suggerisco una graduatoria per auto inquinanti, suggerisco inoltre un chiarimento definitivo sull' utilità dei filtri ( fap e simili) anti-particolato. Se questi funzionano perché il governo da il contributo di rottamazione anche alle auto prive di tale filtro. ?
N.B. Ho scritto a Bersani e a Pecoraro nel sito del governo. Nessuna risposta.

riccardo paoletti 08.08.07 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti racconto l'iniziativa che ho avviato insieme a numerosi cittadini relativa all'inceneritore Silla2 di Milano (zona nord ovest nei pressi del borgo di Figino).
Al quartiere Gallaratese, per il riscaldamento, circa 4/5.000 famiglie utilizzano l’acqua calda proveniente da Silla2, e circa 7/8.000 lo ricevono da impianti che utilizzano il metano. Oggi le due alternative hanno costi comparabili, ma è giusto pagare il teleriscaldamento di Silla2 prodotto dai rifiuti come quello di chi utilizza il metano? E' importante segnalarti che il nuovo inceneritore di Figino è da anni in funzione, ma non è ancora installata la centralina di monitoraggio dell’aria al Gallaratese, non sono ancora attivi i filtri denox al camino, inoltre il Comune di Milano, nonostante gli impegni non ha definito le condizioni tariffarie, per il teleriscaldamento, compensative per il Gallaratese, garantendo invece all’AEM il monopolio del rapporto con gli utenti. L’acqua surriscaldata è un residuo dell’attività di produzione di energia elettrica da incenerimento dei rifiuti, per la quale AMSA riceve incentivazioni dallo Stato (CIP6), che, nel 2005, sono state di ben 203,93 €/MWh. Del “residuo” acqua surriscaldata nel 2005 ne sono stati venduti 45.000 MWh all'AEM al prezzo di 19,43 €/MWh+IVA 10%. AEM la rivende ad un prezzo da 4 a 6 volte superiore indicizzandola al costo del petrolio e del metano. In tre anni l'investimento di circa 180 milioni di euro dell'inceneritore sono stati recuperati. Stiamo parlando di tre soggetti "pubblici", il Comune che è proprietario di AMSA e AEM dovrebbe garantire ai cittadini TRASPARENZA DEI COSTI, QUALITA' E CORRETTEZZA AMMINISTRATIVA. Invece ha garantito iperprofitti agli azionisti privati di AEM e non ha realizzato nessun impegno nei confronti dei cittadini. Stiamo raccogliendo adesioni all'iniziativa, tutte le informazioni sono documentate.
cari saluti Valter Molinaro

Valter Molinaro 11.12.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento

LE IMPRESE DEL SENATORE LUIGI GRILLO

Il senatore Luigi Grillo, portavoce dei furbetti del quartierino e strenuo difensore del governatore Antonio Fazio, preso con le mani nella marmellata, con un conto alla Banca popolare di Lodi sul quale risultano depositate plusvalenze anomale (250.000 Euro) derivanti da trading su titoli, scoperte dagli ispettori della Banca d'Italia e dalla magistratura.

UNA CARRIERA TUTTA CAPRIOLE
Democristiano della corrente di Base, eletto per la prima volta in Parlamento nel 1987, Grillo arriva al governo nel 1992 con Giuliano Amato, che lo nomina sottosegretario alle Finanze con ministro Franco Reviglio.
Nel 1994 viene rieletto per i popolari di Mino Martinazzoli, ma è subito folgorato da Berlusconi, cui consegna il voto che consente al Centrodestra di avere la maggioranza al Senato. I popolari lo espellono, ma il Cavaliere lo premia con la poltrona di sottosegretario alle Aree urbane. Rieletto nel 1996 e nel 2001, nominato presidente della Commissione lavori pubblici e comunicazioni, è tutto un turbine di zelo berlusconiano.

E’ relatore della legge Gasparri fatta su misura per il capo, presenta l'emendamento per scorporare dai tetti pubblicitari le televendite e quello al condono edilizio che cancella il divieto di costruzione nelle aree incendiate e che gli vale il "premio Attila".

MA LA SUA VERA PASSIONE SONO LE BANCHE
E' lui che aiuta Fiorani nelle prime scalate, come quella della Banca di Chiavari, è lui che difende le fondazioni bancarie da Giulio Tremonti.
Poi il capolavoro. IL "PATTO DELLO SIACCHETRÀ", che segna la pacificazione tra Berlusconi e Fazio. Venerdì 14 gennaio, cena a palazzo Grazioli tra il premier, il governatore, il ministro dell'Economia Domenico Siniscalco e Grillo, il quale offre ai commensali la bottiglia di vino delle Cinque Terre che battezzerà l'accordo per la difesa dell'"italianità delle banche".

UN AFFARISTA?
Lo accerteranno i giudici, che indagano su quei conticini nella banca di Fiorani

Giorgio Minghella 23.12.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

(continua Diego il Grande)
Come uomo non posso accettare di essere “fregato” nella mia buona fede, dico basta a queste ‘sirene’ che cantano bene ma ‘quagliano’ niente. Come padre mi vergogno che ci sia un uomo tipo Diego, che non solo non ha fatto il proprio dovere non occupandosi delle necessità economiche di suo figlio, ora si spaccia come voce dei poveri. Che faccia tosta! Lode a quei padri operai che pensano ai propri figli e che in caso di separazione sono costretti a farsi i conti sul naso, ma non mollano. Le donne lo sanno e la gente lo sa che non tutti gli uomini, per fortuna, non sono in grado in amare i propri figli, anche se vedendo cosa è capace di fare qualcuno come il nostro ex calciatore vien da mettersi le mani nei capelli e chiedere a gran voce che ci siano punizioni esemplari contro questo tipo di genitori.
Non mi fido per niente, preferisco essere governato da chi sa fare due conti e tenta di creare nuovi posti di lavoro, perché i figli non vivono di chiacchiere morte ma hanno bisogno di mangiare, di vestire e di andare a scuola, hanno bisogno dell’amore dei propri genitori e di padri degni di questo nome.
Se essere di sinistra significa appoggiare questi falsi miti e dimenticare uno dei ruoli più belli che esista, quello del padre, mi allontano anni luce da questa corrente. Preferisco la chiarezza dei numeri e la volontà di operare. Voglio essere un padre degno e non un uomo torbido. Chiedo a gran voce che i diritti dei padri vengano rispettati, lo chiedo a quella parte politica che non si nasconde dietro la maschera dell’umiltà per imbrogliare gli umili. L’umiltà, quando è di plastica, diventà solo propaganda.

Cosmo de La Fuente

cosmo de la fuente 05.12.05 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Il grande Diego Armando

E’ cosa di questi giorni il trattamento che un “grande” come Maradona ha riservato a suo figlio. Dalla televisione argentina annuncia che riconoscere un figlio non significa amarlo, come se il figlio avesse qualche colpa o addirittura eistano differenze tra un figlio nato da un rapporto con una donna amata e quello arrivato da un rapporto occasionale.
Che intelligenza e quanta sensibilità da parte di un uomo che si dichiara contro la guerra e contro gli americani, un anti Bush convinto che ritiene l’America l’unico male dei nostri tempi.
Un comunista che sta dalla parte del popolo e che, come sappiamo, deve allo Stato italiano milioni di Euro evasi negli anni d’oro della sua attività calcistica. Si dice sia tossico, pieno di sé e padre crudele. L’importante per molti è parlarne, perché Diego Armando è simpatico certo e poi è amico di Chavez e Fidel Castro, il trio che sta lavorando contro l’America e che insieme, con i loro averi, potrebbero cambiare le sorti di popoli in miseria nel mondo.
Ma siamo sicuri che queste icone d’ipocrisia siano i personaggi giusti per rappresentare le sinistre italiane? Personaggi “sinistri” e di sinistra oserei dire.
C’è poco da fidarsi di chi li cita come esempi del desiderio di abbattere il capitalismo. Non ci rendiamo conto che anche loro lo sono e non hanno nemmeno la faccia di dichiararlo.
Ma siamo abituati noi in Italia ai falsi comunisti, non dimentichiamo Celentano, Benigni e molti altri benestanti con la B maiuscola. Si arricchiscono solo per loro e, dovendo nascondere il loro stato, non fanno nulla per gli altri,non creano nemmeno posti di lavoro.
Come uomo non posso accettare di essere “fregato” nella mia buona fede, dico basta a queste ‘sirene’ che cantano bene ma ‘quagliano’ niente. Come padre mi vergogno che ci sia un uomo tipo Diego, che non solo non ha fatto il proprio dovere non occupandosi delle necessità economiche di suo figlio, ora si spaccia come voce dei poveri.Che faccia tosta

cosmo de la fuente 05.12.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

RIDUZIONE DEGLI STIPENDI DEI PARLAMENTARI EUROPEI

In seno al Parlamento europeo, dopo anni di dibattito, si è giunti ad un accordo per rendere uniformi gli stipendi dei deputati.

Mentre prima gli stipendi dei deputati europei erano legati a quelli dei deputati nazionali, dai prossimi anni saranno portati tutti alla stessa cifra pari a 7000 euro, più i rimborsi per le spese di segreteria e di viaggio che siano effettivamente dimostrabili tramite fatture.

Tale norma è stata introdotta dopo anni di disparità tra i diversi paesi poiché esistevano enormi differenze tra gli stipendi dei deputati; ad esempio i deputati italiani guadagnavano più di tutti i loro colleghi europei con cifre di dieci volte superiori rispetto a quelli dei paesi dell’est.

Mi viene da pensare alla riduzione ridicola, proposta dalla finanziaria attualmente in discussione, che prevede un taglio del 10%, ma solo sulla diaria mensile dei deputati, lasciando inalterati tutti i rimborsi spese che vengono percepiti a fronte di spese spesso nemmeno sostenute e che in pratica raddoppiano lo stipendio effettivo.

È facile prevedere un fuggi fuggi dei nostri rappresentanti in Europa, che chiederanno di essere rimpatriati nel più breve tempo possibile……chissà cosa escogiteranno i geni italiani della truffa ??

COME SEMPRE I DEPUTATI ITALIANI SI DIMOSTRANO I Più ONESTI !!!!

cESARE PIRI 03.12.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
vorrei sapere chi è Daniela Santanchè e perchè non usa il suo nome (vero)in una funzione pubblica essendo, credo, divorziata dal dr.Santanchè. E' legale questo comportamento?
Grazie

giulia paracciani 03.12.05 09:40| 
 |
Rispondi al commento

E' la più grossa balla metropolitana che abbia sentito negli ultimi cinquant'anni e c'è gente che ci crede!
C'è sempre una cosa incredibile che succede sempre lontano, molto lontano, tanto chi la verificherà.
Controinformazione amici, controinformazione per favore.

franco pacifici\ 03.12.05 01:41| 
 |
Rispondi al commento

carissimo Grillo, sono alle prome armi con la posta elettronica e ho inviato il mio commento erroneamente sul post di economia. lo riscrivo qui
Ho 54 anni. Dalla maggiore età ha sempre partecipato alle votazioni politiche, sia in occasione di elezioni, che dei referendum. Da giovane avevo l’entusiasmo e l’illusione che il mio voto, insieme a quello di chi condivideva i miei ideali, avrebbe cambiato in meglio la società. Negli ultimi anni esco dal seggio elettorale con la sensazione di chi, bisognoso di una boccata d’aria fresca, deve accontentarsi della latrina che puzza di meno. Nonostante ciò sono consapevole che il voto è ormai l’unica espressione democratica che ci è rimasta.
Durante il referendum, riguardante il sistema elettorale, nella cabina di voto ho scelto il sistema maggioritario. Mi era stato spiegato che dà stabilità, che meglio si adegua all’Europa bla bla bla.. Ci ho ragionato, mi sono convinta, come lo sono tutt’ora.
Ora questo governo ha cambiato idea, ha deciso che no, è meglio il proporzionale. Allora io mi sento estremamente umiliata dai nostri dipendenti, perché hanno una così scarsa stima nella mia capacità di comprensione e di critica da pensare che io mi adegui a ciò che essi decidono, che io faccia secondo i loro interessi. solo perché mi dicono che faccio i miei E’ già umiliante ascoltarli in tv raccontare panzane e menzogne con la convinzione che io telespettatrice creda loro. Ma addirittura fare ciò che a loro fa comodo cioè votare col proporzionale questo proprio no! è troppo per la mia dignità! Ecco perché quest’anno per la prima volta nella mia vita non voterò. E’ vero che il mio voto non cambia le sorti del paese , ma vorrei tanto poter scongiurare Ciampi di non firmare questa legge, di non privarmi di un mio sacrosanto diritto.
fiorini marisa
via luciano Manara,10
Albese con cassano Como

fiorini marisa 01.12.05 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Questo tragicomico escursus presentato dal Sig. Grillo è solo uno degli esempi dell'ipocrisia di quella che una volta veniva chiamata la classe dominante. Oggi effettivamente è difficile dividere la società in compartimenti stagni, ma dopo una, non troppo lacerante, riflessione ci si rende conto che le classi sociali esistono ancora. Esistono ancora differenze e non tutti gli uomini hanno pari opportunità. C'è chi muore in culla (anche se in verità non ha neanche un tetto), c'è chi viene rapito e costretto a guerreggiare e a trucidare, chi deve lavorare in uno scantinato puzzolente, sentendosi etichettare come "ruba lavoro" (ma quale lavoro ? questa è schiavitù !).
Ma ci sarà mai una soluzione a tutto questo ?
Sì che c'è !!!!! Studiare il Sistema economico attuale e le sue contraddizioni. Studiare il ruolo del singolo e della moltitudine nella società.
E attraverso la libera circolazione delle idee (questo blog ne è un esempio)pianificare il passaggio ad un sistema socioeconomico che dia pari opportunità a tutti e rispetti il Pianeta. Troppo impegnativo ?? E allora ogni giorno che vi svegliate nel vostro caldo letto ringraziate il caso (o Dio se ci credete) perchè vi è andata e vi sta continuando ad andare di culo.
Oppure continuate a litigare su questo blog senza proporre nulla che valga la pena di leggere.
Mi scuso per il tono polemico ma sono abbastanza certo che nessuno sia arrivato a leggere fin qui...

Francesco Sartor 27.11.05 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo (scusandomi del ritardo!) ad Alessandro Serra: Si, d'accordo anche a me piacerebbe passare dalla risata alla realtà con un grande personaggio come Beppe in politica, anzi ti dico che nella mia città (Napoli) ci vorrebbe proprio uno come lui per risolvere alcune gravi situazioni. Ma non voglio dilungarmi in questo discorso. Dico solo che il sistema rapisce tutti: lo ha detto proprio Beppe nel suo ultimo spettacolo, Papa G.PaoloII era "prigioniero" del sistema. Secondo te quanto ci metterebbero per zittire un povero Beppe Grillo "solo" di fronte a tutto il sistema? Sono convinto che tra tutti quelli che annuiscono alle ventate di protesta a voce alta mosse da Beppe nei suoi spettacoli, solo l'1% sarebbe in strada per difenderlo quando a contrastarli c'è l'intero sistema. Non sono pessimista, tu hai parlato di colpo di stato, ebbene Beppe lo sta gia facendo con le sue grandi iniziative. Ecco quello che ci serve per sopravvivere, un uomo che ci faccia capire "sorridendo" cosa c'è che non va... Beppe stesso ha confessato che ormai non riuscirebbe più a parlare in TV, preferisce parlare alla BBC... Il che è tutto dire. Comunque mi fa piacere discutere con te... risentiamoci, ciao. Raffaele P.S. clikkatemi è utile... www.vietatoentrare.it ciao e grazie a tutti.


Perchè grillo non compaiono mai i reati ideologici?....perchè non epurare Cossutta Diliberto Scanio Rauti?....e poi...epurare?...ma siamo diventati matti...perchè non vi candidate voi uomini di cultura populista? perchè non vi sporcate il cuore e le mani dentro un consiglio comunale?senza se e senza ma?...
cordiali saluti (si offende a destra e a manca tutto e tutti...e poi si raccomanda la buona educazione aristocratica sul blog...perchè se non poi è volgare)...

Andrea turini 24.11.05 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi è di grande sollievo leggere interventi scritti da Persone che li sanno esporre con certa sobrietà: caratteristica tipica di chi sa veramente usare il cervello e che, si capisce perfettamente, ha una cultura di un certo livello. Questo a fronte di pochi (anche troppi per i miei gusti) poveri piccoli lobotomizzati (non sapranno neanche il significato..: sì, corri a prendere il vocabolario per continuare coi tuoi interventi inutili/razzisti da “aspetta che rispondo a quest’altro comunistaccio di m….a!”). Chiedo scusa per questo mio sfogo ma mi sono sentito di scriverlo perché stufo di leggere cretinate di infiltrati neo/vetero nazifascisti che usano questo blog a sproposito (eufemismo..) salvo poi lamentarsi perché le cose gli vanno male -o meglio- nel loro caso: perché i loro idoli (v. calcio, wrestling, programmi idioti vari) li hanno completamente fagocitati!
La premessa è stata più lunga del dovuto.
Desidero esprimere il mio apprezzamento per gli interventi di: alessandro Rossi il 23.11.05 20:17, mario cacciani il 22.11.05 16:24 e di Vincenzo Nocera il 20.11.05 18:44 soprattutto dove dice: “il più grande problema dell'Italia di oggi è ciò che non si fa convinti che ci sia qualcun’altro che lo farà e quindi non impegnandosi minimamente a pensare quali conseguenze possano avere le azioni e le non azioni”.
Io aggiungo che infatti la frase che sovente sento dire è: "ma quanto vuoi che incida il mio atteggiamento/contributo rispetto a "x" ché tanto sono solo uno?"

P.S. Mi scuso con gli altri che non ho citato ma capite bene che leggere tutti gli interventi diventa un po’ difficile.
Avanti col blog e grazie ancora Beppe di averci messo a disposizione un altro grande strumento di democrazia Diretta!

Franco Onorato 24.11.05 05:05| 
 |
Rispondi al commento

Beppe hai ragione.QUESTO E' IL PROBLEMA.Ossia che non ci sia nessuna idea sul mondo che vogliamo e che i popoli non abbiano una vera possibilità di autodeterminarsi.La "democrazia rappresentativa" in Italia (ma anche all'estero le cose non vanno gran che) è una facciata di copertura finalizzata alla manipolazione dei popolo e la promozione degli interessi dei potenti plutocrati cui l'oligarchia politica del partitismo risponde.Per chiarire rimando al mio contributo in risposta a Cato & Cato su "sollecitazione del Financial Times per ulteriori riforme strutturali nel nostro paese" (post:lettera di Mario Segni - commenti).Dai partiti emerge una progettualità finalizzata solo a garantirsi i seggi in parlamento e l'appoggio "dei poteri forti".Nulla di significativo per il paese.La politica è ripiegata sugli interessi di bottega (o sugli interessi dei potenti):nessun progetto serio e strategico per il paese.Nulla di serio sull'energia (se non l'illogica proposta del nucleare, interessante solo per quel qualcuno che già si lecca i baffi per succosissimi appalti che comporterebbe),nulla di rilevante in politica internazionale (salvo porsi al servizio delle politiche assurde di altri),nulla sul sistema trasporti,nulla su inquinamento ambiente e salute, nulla sul sistema industriale, nulla sull'aumento degli spazi democratici(il segno è del tutto opposto).La politica dei partiti è bloccata e non ha alcuna visione di civiltà futura da realizzare.Chi ha idee non ha spazio e visibilità.Per riempiere il vuoto allora si urla contro l'avversario.Il nostro è l'unico paese al mondo dove è rimasto artificiosamente in piedi il muro di Berlino.Si evoca il pericolo Comunista per coprire le malefatte, per ri-fascistizzare il paese,e per coprire il vuoto.Che fare? per prima cosa RIFONDIAMO LA DEMOCRAZIA! Realizziamola veramente,rendiamo i rappresentanti soggetti al popolo e non come ora,dei mestieranti di partito inamovibili: rendiamo la politica democratica e il popolo veramente sovrano!

alessandro Rossi 23.11.05 20:17| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno può darmi qualche spiegazione a proposito del "registro delle imprese" tenuto dalle camere di commercio???
se esiste l'obbligo di pubblicità legale xchè è così difficile accedere a queste informazioni, a chi è risrvato?

menduto ivan 23.11.05 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, di recente ho avuto occasione di vedere il tuo spettacolo 2005 ripreso dalla rete svizzera, e ben ricordo i tuoi passati e sono stato arcicontento di averti rivisto dopo tanti anni. Mi chiedevo se sapevi, a proposito di energia, che è stato avviato e portato a felice compimento la creazione, da parte di un grande scienziato, Carlo Rubbia, e di altri, all'Università La Sapienza di Roma (in verità non so bene se sotto il patrocinio dell'università), di un dispositivo che produce energia elettrica sfruttando il principio delle celle a idrogeno; dispositivo capace di soddisfare il fabbisogno energetico di due famiglie. Come puoi immaginare non ha effetti "collaterali", quali bollette, inquinamento, ecc.
Volevo inoltre ribadire, senza mielismo, che mi trovo sempre in accordo con le tue idee e di non smettere di incazzarti mai!
Forza Beppe

Vincenzo Gugliotta 23.11.05 03:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è vergognoso vivere in questa nazione di menefreghisti, di gente in eterno coma stuporoso da cui si risveglia per assistere in massa a spettacoli come il wrestling, o per farsi inculcare tradizioni ridicole e che nulla hanno a che fare con la nostra cultura, come la festa di Halloween o aiutare la Rai a battere i record d’ascolti con obbrobri come l’isola dei famosi, infarcita di personaggi patetici e falliti a tutti i livelli. O la gente acquisisce una volta per tutte una coscienza di base e si accorge delle bugie che gli propinano quotidianamente mascherate da atti di fede o di democrazia, o veramente sarà la fine di questo paese. Vorrei spendere anche due parole per il presidente Ciampi cosi’ osannato da tutti e con all’orizzonte un ventilato e a furor di popolo Ciampi bis. Visti i poteri che la Costituzione gli concede, dov’era quando si permise alle nostre truppe di partecipare all’invasione di un altro stato sovrano? Dov’era quando la banda Bassotti (non me ne voglia la Walt Disney) al governo si è permessa di varare una legge elettorale truffa a danno di un elettorato serio?Dov’era quando il batterista Bobo Maroni ha partorito una legge che permette a parassiti in- cartapecoriti e con lauti stipendi, di incrementare ulteriormente la propria busta paga a danno di tanti giovani disoccupati che attendono un minimo di lavoro e due soldi per costruirsi un futuro sempre più nebuloso? Certo, fare passerella , proferire le solite frasi trite e ritrite di circostanza senza mai prendere una posizione, beh mette sempre tutti d’accordo. Grazie Beppe. Vedrai ce la faremo!

mario cacciani Commentatore in marcia al V2day 22.11.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è vergognoso vivere in questa nazione di menefreghisti, di gente in eterno coma saporoso da cui si risveglia per assistere in massa a spettacoli demenziali (come demenziale è la nazione da cui proviene) come il wrestling, o per farsi inculcare tradizioni ridicole e che nulla hanno a che fare con la nostra cultura, come la festa di Halloween o aiutare la Rai a battere i record d’ascolti con obbrobri come l’isola dei famosi, infarcita di personaggi patetici e falliti a tutti i livelli. O la gente acquisisce una volta per tutte una coscienza di base e si accorge delle bugie che gli propinano quotidianamente mascherate da atti di fede o di democrazia, o veramente sarà la fine di questo paese. Vorrei spendere anche due parole per il presidente Ciampi cosi’ osannato da tutti e con all’orizzonte un ventilato e a furor di popolo Ciampi bis. Visti i poteri che la Costituzione gli concede, dov’era quando si permise alle nostre truppe di partecipare all’invasione di un altro stato sovrano? Dov’era quando la banda Bassotti (non me ne voglia la Walt Disney) al governo si è permessa di varare una legge elettorale truffa a danno di un elettorato serio?Dov’era quando il batterista Bobo Maroni ha partorito una legge che permette a parassiti in- cartapecoriti e con lauti stipendi, di incrementare ulteriormente la propria busta paga a danno di tanti giovani disoccupati che attendono un minimo di lavoro e due soldi per costruirsi un futuro sempre più nebuloso? Certo, fare passerella , proferire le solite frasi trite e ritrite di circostanza senza mai prendere una posizione, beh mette sempre tutti d’accordo. Grazie Beppe. Vedrai ce la faremo!

mario cacciani Commentatore in marcia al V2day 22.11.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è vergognoso vivere in questa nazione di menefreghisti, di gente in eterno coma saporoso da cui si risveglia per assistere in massa a spettacoli demenziali (come demenziale è la nazione da cui proviene) come il wrestling, o per farsi inculcare tradizioni ridicole e che nulla hanno a che fare con la nostra cultura, come la festa di Halloween o aiutare la Rai a battere i record d’ascolti con obbrobri come l’isola dei famosi, infarcita di personaggi patetici e falliti a tutti i livelli. O la gente acquisisce una volta per tutte una coscienza di base e si accorge delle bugie che gli propinano quotidianamente mascherate da atti di fede o di democrazia, o veramente sarà la fine di questo paese. Vorrei spendere anche due parole per il presidente Ciampi cosi’ osannato da tutti e con all’orizzonte un ventilato e a furor di popolo Ciampi bis. Visti i poteri che la Costituzione gli concede, dov’era quando si permise alle nostre truppe di partecipare all’invasione di un altro stato sovrano? Dov’era quando la banda Bassotti (non me ne voglia la Walt Disney) al governo si è permessa di varare una legge elettorale truffa a danno di un elettorato serio?Dov’era quando il batterista Bobo Maroni ha partorito una legge che permette a parassiti in- cartapecoriti e con lauti stipendi, di incrementare ulteriormente la propria busta paga a danno di tanti giovani disoccupati che attendono un minimo di lavoro e due soldi per costruirsi un futuro sempre più nebuloso? Certo, fare passerella , proferire le solite frasi trite e ritrite di circostanza senza mai prendere una posizione, beh mette sempre tutti d’accordo. Grazie Beppe. Vedrai ce la faremo!

mario cacciani Commentatore in marcia al V2day 22.11.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è vergognoso vivere in questa nazione di menefreghisti, di gente in eterno coma soporoso da cui si risveglia per assistere in massa a spettacoli demenziali (come demenziale è la nazione da cui proviene) come il wrestling, o per farsi inculcare tradizioni ridicole e che nulla hanno a che fare con la nostra cultura, come la festa di Halloween o aiutare la Rai a battere i record d’ascolti con obbrobri come l’isola dei famosi, infarcita di personaggi patetici e falliti a tutti i livelli. O la gente acquisisce una volta per tutte una coscienza di base e si accorge delle bugie che gli propinano quotidianamente mascherate da atti di fede o di democrazia, o veramente sarà la fine di questo paese. Vorrei spendere anche due parole per il presidente Ciampi cosi’ osannato da tutti e con all’orizzonte un ventilato e a furor di popolo Ciampi bis. Visti i poteri che la Costituzione gli concede, dov’era quando si permise alle nostre truppe di partecipare all’invasione di un altro stato sovrano? Dov’era quando la banda Bassotti (non me ne voglia la Walt Disney) al governo si è permessa di varare una legge elettorale truffa a danno di un elettorato serio?Dov’era quando il batterista Bobo Maroni ha partorito una legge che permette a parassiti in- cartapecoriti e con lauti stipendi, di incrementare ulteriormente la propria busta paga a danno di tanti giovani disoccupati che attendono un minimo di lavoro e due soldi per costruirsi un futuro sempre più nebuloso? Certo, fare passerella , proferire le solite frasi trite e ritrite di circostanza senza mai prendere una posizione, beh mette sempre tutti d’accordo. Grazie Beppe. Vedrai ce la faremo!

mario cacciani Commentatore in marcia al V2day 22.11.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo perchè si piange perchè le medie e grandi industrie italiane (ma anche tedesche) se ne vanno dove la mano d'opera costa poco(paesi ex comunisti, Cina capital-comunista, ecc.). Oppure si grida allo scandalo se qualcuno parla di barriere doganali o di controllare l'ingresso dei lavoratori stranieri che costano poco lavorando sodo. Non è politicamente corretto dire queste cose e si viene subito accusati di essere antieuropei o razzisti! Ci vogliamo convincere che negli uffici pubblici, negli ospedali, nella grande industria ecc. c'è tanta gente che, sicura del posto, batte la fiacca e vuole solo aumentare lo stipendio? Proprio come la nostra classe politica. Perchè un italiota che si dà alla politica deve essere migliore della media degli italioti? In fondo siamo noi ad eleggerli e li abbiamo eletti per decenni forse perchè li sentiamo simili a noi! Siamo tutti una bella compagnia, operai, giornalisti, attori, comici, impiegati e.. professionisti della politica e il nostro ideale è tirare a fregarci. Le poche eccezioni, quelli che cercano veramente di cambiare le cose, finiscono per essere messi alla berlina da chi vuole continuare a campare ben pagati e senza fatica. Continuiamo così: evviva i blog!!

Toni Sali 21.11.05 23:38| 
 |
Rispondi al commento

ma bisogna pagare il canone rai?

floriano gallo 21.11.05 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Gay-papà
Ho ricevuto una lettera che mi ha fatto pensare molto. So di toccare un argomento delicatissimo, ma ugualmente cercherò di parlarne, con cautela e senza ergermi a giudice. Voglio proporlo in quei forum e quelle testate che considero non contaminate da interessi e quindi punti di libero scambio di idee.
Giovanni sta vivendo un momento molto delicato della sua vita, combattuto e maltrattato dalla moglie, da cui si è separato, la quale, a sua volta ha ricevuto un classico “pugno in faccia” nel momento in cui ha saputo che suo marito è omosessuale.
La situazione è molto delicata e difficile. Giovanni, disperato mi ha contattato e mi ha chiesto di parlarne, con la dovuta cautela e il cambio dei nomi, ma, prima di sottoporre la vicenda all’attenzione del pubblico ho voluto parlare anche con la moglie, che chiameremo Elvira.
Elvira:
“Mi ha deluso e scioccato! Lo amavo e mai mi sarei aspettata una cosa del genere. Non voglio che mio figlio abbia a che fare con un padre omosessuale e farò di tutto affinché questo non accada. Mi fa letteralmente schifo, è un vizioso”.
Giovanni:
“Non l’avevo ancora capito completamente, ora, mi sono reso conto di questo mio modo di essere. L’ho detto con sincerità a mia moglie e lei non ha voluto più saperne di me. Il fatto che io abbia questo tipo di tendenza non significa che non ami mio figlio. Sono sempre stato un ottimo padre e non capisco come possa Elvira negarmi di vedere il bambino, sapendo quanto lui sia legato a me”.

Il dramma che Elvira e Giovanni stanno vivendo ha dell’incredibile, ma è reale. Ho ricevuto molte lettere che toccano questo tema, ma questa volta il racconto era chiaro,vero e soprattutto mi sono trovato in possesso della versione di ambo le parti, ci troviamo di fronte a un dilemma dove è difficile prendere le parti.
Ci sentiamo di comprendere la reazione di Elvira? Riusciamo a capire cosa prova Giovanni? E’ giusto che un padre non possa avere a che fare con suo figlio per via della propria sess

cosmo de la fuente 21.11.05 20:30| 
 |
Rispondi al commento

guardi che l'italia indifferente è fatta da persone che non arrivano alla fine del mese e si sono rese conto che non hanno nessun potere da poter esercitare. Oramai si sà benissimo che fate quello che volete, alla faccia di noi poveri cristi. L'indifferenza a queste problematiche forse non l'avrà creata lei, ma loro hanno creato le condizioni per cui questo avvenisse. Una volta si parlava spesso di politica in casa, e tra famigliari spesso si alzava la voce perchè ognuno era convinto della sua posizione e cercava di spiegarla all'altro. Ora ho capito che è meglio non farsi venire il fegato cattivo, è meglio essere contenti e guardare al presente immediato, che in fondo è tutto quello che ci rimane da vivere sempre. Non ne vale proprio la pena di credere che noi possiamo cambiare il mondo. E' meglio rassegnarsi che non c'è giustizia e mai ci sarà. Non esiste una guerra giusta, e la giustizia aiuta ed aiuterà sempre i potenti ed i ricchi, sia di destra che di sinistra. Poi Prodi sbandiera tanto che quello che dice è la sua parola che manterrà sicuramente. Anche quando ci chiese l'eurotassa per entrare nell'euro ci disse che poi questi soldi ce li avrebbe restituiti. Voi percaso li avete visti?. Io no, quindi anche la sinistra promette e non mantiene.
Il bipolarismo non sempre garantisce governabilità, al limite dovremmo avere 2 partiti come in america. Ma dopo gli altri si arrabbierebbero e rimarrebbero di stucco senza più avere la propria poltrona e mangiarci tutto quello che possono. Spesso non hanno neanche idee politiche diverse, ma in Italia dobbiamo per forza avere una marea di partiti. La cosa più bella sarebbe che un giorno la gente si incazzi per davvero, entrasse in parlamento e sfasciasse tutto. Sarebbe magnifico prendere a pedate nel culo tutti.

massimiliano bellentani 21.11.05 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Egregio sig. Gherardo Quirico,
ma di cosa parla? Si rilegga il mio intervento, lei è palesemente fuori tema rispetto a ciò che ho scritto: io ho parlato del servizio giornalistico di Rai News 24. Forse ha fatto un po' di confusione con i cognomi.
Saluti

Mario Vecchiarelli 21.11.05 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa 1.135,00 al mese. Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.
STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE
STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese
PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)
+

TELEFONO CELLULARE gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS-METROPOLITANA gratis

FRANCOBOLLI gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
FS gratis
AEREO DI STATO gratis
AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE MORTE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!!)

Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)
La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.
La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !! (post di M. Carbone)
----

ps: che fine ha fatto l'iniziativa

P
A
R
L
A
M
E
N
T
O

P
U
L
I
T
O
?

con gli annessi 49.000€ (al 14/10) e più?

Francesco Di Lallo Commentatore in marcia al V2day 21.11.05 10:48| 
 |
Rispondi al commento

nel sito

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

c'è nella nuova sezione LA BACHECA
Il vero BLOG "omnidirezionele" dove tutti i COMMENTI sono a loro volta dei POST che possono essere commentati e non bisogna essere registrati
Questo sì che è veramente libero!

Marcello

marcello ariosti 21.11.05 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,da tempo non ricevo notizie sulla campagna per la pubblicazione sui giornali dell'elenco dei politici condannati in via definitiva.Dato che ho versato il mio modesto contributo,potresti fare un aggiornamento sulla situazione?
Con stima
Daniele Dani

Daniele Dani 20.11.05 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, dici che questa politica senza progettualità non ci porta a nulla.. ma come! le nostre coscienze si stanno appiattendo sempre più, il disinteresse verso la politica cresce in maniera esponenziale soprattutto perchè non c'è politica quindi coloro che si fanno definire politici possono fare ciò che vogliono sbragliando con poche sciocchezze l'opinione pubblica che può esser guidata molto semplicemente; del resto la gente a cosa dovrebbe appassionarsi alle liste uniche? o agli stessi proggetti a destra e sinistra detti in maniera diversa? Del resto tutti i problemi che ci sono nel mondo, ma soprattutto quelli in Italia se si volessero risolvere a chi bisognerebbe rivolgersi, per qualunque cosa è sempre colpa dell'altro schieramento o di nessuno!! ma a prescindere dal fatto che non abbiamo persone capaci di assumersi le responsabiltà delle proprie azioni...penso che per cominciare bisognerebbe iniziare a smuovere gli animi di tutti perchè il più grande problema del'Italia di oggi è ciò che non si fa convinti che ci sia qualcunaltro chè lo farà e quindi non impegnandosi minimamente a pensare quali conseguenze possano avere le azioni e le non azioni.

Vincenzo Nocera 20.11.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento

VOTARE?
E’ IL “COME” CHE CONTA
Ovvero il decalogo dell’elettore “Libero”
1) VOTA per le TUE IDEE. Non votare solo perché ti hanno promesso o già dato un posto di lavoro: il lavoro è un diritto. Nessuno può “commerciarlo” come favore.
2) NON VOTARE coloro che promettono favori, VOTA CHI, invece, già da questa campagna elettorale dimostra coerenza, onestà e competenza.
3) NON VOTARE COLORO che hanno fatto della politica la loro professione: la politica non è un “mestiere”, ma un servizio alla collettività.
4) Se voti un partito o un politico perché credi che finora ti abbia garantito tranquillità e sicurezza, CHIEDITI SE QUESTE COSE SONO STATE VERE PER TUTTI… O SOLO PER ALCUNI!
5) VOTA QUEL POLITICO che riconosce la SOVRANITA’ DEL POPOLO e non la sua personale.
6) VOTA il politico che fa solo ciò che dice e che dice solo ciò che fa.
7) VOTA chi ritieni possa garantire la Democrazia, avendo come “misura massima” il “morire a se stesso” pur di lasciare esprimere e combattere chi la pensa diversamente. Una maggioranza che schiaccia una minoranza, non può essere Democrazia.
8) Il potere non è arricchimento, arroganza o prepotenza sugli altri: esso obbliga chi ha ricevuto il mandato popolare (cioè Sovrano) a LAVORARE PIU’ DI TUTTI per servire la Comunità a cui egli stesso appartiene.
9) IL VOTO E’ UNA RESPONSABILITA’ VERSO GLI ALTRI, verso le generazioni future: se voterai chi sarà prepotente, chi sarà incapace di “costruire”, chi è certo di poter fare a meno degli altri, considera che poi, di tutto questo, non potrai lamentarti: lo hai eletto tu!;
10) VOTA CHI, dalla sua storia personale e non dalle promesse elettorali, ha un reale progetto politico ed è in grado di garantire i più elementari diritti a tutti, senza costringere nessuno a sottoporsi a ricatti ed ingiustizie. Chi dimentica gli ultimi, i soli, gli emarginati e LAVORA SOLO PER CHI PUO’ ricambiarlo “in certe maniere”, NON E’ UN UOMO POLITICO E NON MERITA IL TUO VOTO.
Prof. Gian Luca Bellisario

Gian Luca Bellisario 20.11.05 15:52| 
 |
Rispondi al commento

VOTARE?
E’ IL “COME” CHE CONTA
Ovvero il decalogo dell’elettore “Libero”
1) VOTA per le TUE IDEE. Non votare solo perché ti hanno promesso o già dato un posto di lavoro: il lavoro è un diritto. Nessuno può “commerciarlo” come favore.
2) NON VOTARE coloro che promettono favori, VOTA CHI, invece, già da questa campagna elettorale dimostra coerenza, onestà e competenza.
3) NON VOTARE COLORO che hanno fatto della politica la loro professione: la politica non è un “mestiere”, ma un servizio alla collettività.
4) Se voti un partito o un politico perché credi che finora ti abbia garantito tranquillità e sicurezza, CHIEDITI SE QUESTE COSE SONO STATE VERE PER TUTTI… O SOLO PER ALCUNI!
5) VOTA QUEL POLITICO che riconosce la SOVRANITA’ DEL POPOLO e non la sua personale.
6) VOTA il politico che fa solo ciò che dice e che dice solo ciò che fa.
7) VOTA chi ritieni possa garantire la Democrazia, avendo come “misura massima” il “morire a se stesso” pur di lasciare esprimere e combattere chi la pensa diversamente. Una maggioranza che schiaccia una minoranza, non può essere Democrazia.
8) Il potere non è arricchimento, arroganza o prepotenza sugli altri: esso obbliga chi ha ricevuto il mandato popolare (cioè Sovrano) a LAVORARE PIU’ DI TUTTI per servire la Comunità a cui egli stesso appartiene.
9) IL VOTO E’ UNA RESPONSABILITA’ VERSO GLI ALTRI, verso le generazioni future: se voterai chi sarà prepotente, chi sarà incapace di “costruire”, chi è certo di poter fare a meno degli altri, considera che poi, di tutto questo, non potrai lamentarti: lo hai eletto tu!;
10) VOTA CHI, dalla sua storia personale e non dalle promesse elettorali, ha un reale progetto politico ed è in grado di garantire i più elementari diritti a tutti, senza costringere nessuno a sottoporsi a ricatti ed ingiustizie. Chi dimentica gli ultimi, i soli, gli emarginati e LAVORA SOLO PER CHI PUO’ ricambiarlo “in certe maniere”, NON E’ UN UOMO POLITICO E NON MERITA IL TUO VOTO.
Prof. Gian Luca Bellisario

Gian Luca Bellisario 20.11.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

VOTARE?
E’ IL “COME” CHE CONTA
Ovvero il decalogo dell’elettore “Libero”
1) VOTA per le TUE IDEE. Non votare solo perché ti hanno promesso o già dato un posto di lavoro: il lavoro è un diritto. Nessuno può “commerciarlo” come favore.
2) NON VOTARE coloro che promettono favori, VOTA CHI, invece, già da questa campagna elettorale dimostra coerenza, onestà e competenza.
3) NON VOTARE COLORO che hanno fatto della politica la loro professione: la politica non è un “mestiere”, ma un servizio alla collettività.
4) Se voti un partito o un politico perché credi che finora ti abbia garantito tranquillità e sicurezza, CHIEDITI SE QUESTE COSE SONO STATE VERE PER TUTTI… O SOLO PER ALCUNI!
5) VOTA QUEL POLITICO che riconosce la SOVRANITA’ DEL POPOLO e non la sua personale.
6) VOTA il politico che fa solo ciò che dice e che dice solo ciò che fa.
7) VOTA chi ritieni possa garantire la Democrazia, avendo come “misura massima” il “morire a se stesso” pur di lasciare esprimere e combattere chi la pensa diversamente. Una maggioranza che schiaccia una minoranza, non può essere Democrazia.
8) Il potere non è arricchimento, arroganza o prepotenza sugli altri: esso obbliga chi ha ricevuto il mandato popolare (cioè Sovrano) a LAVORARE PIU’ DI TUTTI per servire la Comunità a cui egli stesso appartiene.
9) IL VOTO E’ UNA RESPONSABILITA’ VERSO GLI ALTRI, verso le generazioni future: se voterai chi sarà prepotente, chi sarà incapace di “costruire”, chi è certo di poter fare a meno degli altri, considera che poi, di tutto questo, non potrai lamentarti: lo hai eletto tu!;
10) VOTA CHI, dalla sua storia personale e non dalle promesse elettorali, ha un reale progetto politico ed è in grado di garantire i più elementari diritti a tutti, senza costringere nessuno a sottoporsi a ricatti ed ingiustizie. Chi dimentica gli ultimi, i soli, gli emarginati e LAVORA SOLO PER CHI PUO’ ricambiarlo “in certe maniere”, NON E’ UN UOMO POLITICO E NON MERITA IL TUO VOTO.
Prof. Gian Luca Bellisario

Gian Luca Bellisario 20.11.05 15:49| 
 |
Rispondi al commento

---------Barcellona andata e ritorno----------
Sabato 12/11. Arrivo all'aeroporto di roma ciampino alle 05.45 con la macchina cerco un parcheggio libero per 10 minuti ma non lo trovo, cerco un parcheggio a pagamento per 10 minuti ma non lo trovo. Panico, che faccio? Parcheggio la macchina in una zona dove potrebbero portarla via ma non posso fare altrimenti, sto perdendo il volo. Arrivo al check-in con 3 minuti di ritardo, cioè 37 minuti prima del volo. Non mi fanno partire. Al banco delle informazioni una quindicina di persone che come me non hanno trovato parcheggio, che come me si sono svegliati alle 4 am. Sono fortunato c'è un volo alle dodici, alcuni dovranno partire lunedi. Ritorno a casa poso la macchina chiamo unn taxi torno all'aeroporto per tempo.
---------------------------------------------
Sabato 19/11
Ritorno alle 23.00 all'aeroporto di roma ciampino, nel piazzale antistante gli arrivi ci sono sparsi 5 o 6 taxi. Nessuno è in macchina, litigano per qualche motivo, due di loro quasi arrivano alle mani. Nessuno di loro, NESSUNO, mi vuole accompagnare, non capisco. Mi incammino sulla strada principale e vedo passare un taxi vuoto, lo fermo, mi fa salire...Come mai non mi hanno preso chiedo; "non sei straniero, qui c'è una specie di mafia. Prezzi fissi per stranieri e niente tassametro. Io qui non ci vengo più, non si può lavorare". Il tassista mi sconfida anche che non lavora più neanche in centro, non gli conviene, si tiene ai confini altrimenti in due ore riesce a fare una sola corsa. hmm. Per fortuna oggi è domenica ci sono le partite di calcio e non ci sono più le domeniche ecologiche.

Alessandro Scaglioni 20.11.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei nostri problemi secondo me è che si viaggia troppo poco per capire ed indignarsi per come funzionano le cose nelle nostre città. Siamo ormai anni luce dietro città nord europee come stoccolma, copenaghen, oslo. Ora stiamo inesorabilmente perdendo terreno nei confronti di paesi che sino a qualche anno fa erano meno organizzate di noi. Barcellona con i suoi circa 2 milioni di abitanti ha 7 linee metropolitane ed un treno ogni 3 min., un bus ogni 5 min. nelle ore di punta, un taxi ( parte da 1,30 € e non da 5 €) ad ogni angolo di strada, treni interregionali superefficenti. Gente più cortese e sorridente. Qualita della vita migliore. Meno ore davanti alla televisione. Sono fortunato, lascerò questo paesetto isterico e maleducato fra qualche mese.

Alessandro Scaglioni 20.11.05 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe

A quando le nostre primarie????

aspettiamo con ansia.. "forse anche loro"

rispondi please

massimo
eavenna

massimo savini 20.11.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

scrivo in merito all'articolo letto su "repubblica" del 8.11.05 relativo al più che giusto risarcimento dei danni riconosciuti dallo Stato alla famiglia di Biagi, ma mi chiedo perchè devo pagarli io e non l'allora ministro scaiola, che non ha provveduto alla scorta, usando fra l'altro frasi ingiuriose contro il compianto professore BIagi?

Anna Giorgini 20.11.05 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Non so se questo é il posto giusto, ma sto cercando info riguardo alla colletta del Banco alimentare di cui si fa un gran parlare di questi giorni.
Ho sentito tempo fa che non sia del tutto trasparente, e che gli organizzatori a livello centrale traffichino con quello che viene raccolto
Forse anche la trasmissione Report se n'era occupata...
Qualche info??
Graze e scusate se per caso sono inopportuno

giampiero Monaca 19.11.05 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Risposta al Sig. Vecchiarelli - Non sono d' accordo con Lei sul fatto di non assumere come dipendente uno dei "dipendenti" in una mia ipotetica azienda (non sono imprenditore), perchè ritengo che stipendiarne qualcuno a paga sindacale facendogli fare il saldatore nei doppi fondi di sentina a bordo di una nave potrebbe avere riscontri positivi una volta ripristinatogli il posto di "dipendente" in Parlamento.

Saluti
G. Quirico

Gherardo Quirico 19.11.05 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ardentemente sollevare una questione, di tipo generale o generalizzata: ma perchè in Italia, da quando esiste la democrazia, si tende SEMPRE a voler cambiare perennemente le cose e mai affrontare di petto (magari una volta per tutte) le questioni importanti?
Nessuno di voi si è chiesto perchè si debba ogni volta cambiare la legge elettorale, o la costituzione, o la finanziaria... (aumentando a dismisura costi e implicazioni) invece di migliorare la messa in pratica di quel che già c'è?

Sollevato questo dilemma, dovrei dedurre che alla base ci sia un principio condiviso, malsano e fisiologico secondop il quale, ad esempio, (come capita ai burini arricchiti o agli imbonitori) sia più facile rimestare l'acqua torbida che pulire il secchio...

Insomma, la democrazia italiana porta al potere ogni tot anni uno sciame di gente (che di certo non brilla per acume e coraggio) ma che si ritrova così a disporre di esorbitanti finanze, decisioni e progetti (di cui però non arriverà a vederne i frutti, ammesso che gliene importi qualcosa), i cui effetti oltrepasseranno le loro legislature ed esistenze terrene...


E noi qui stiamo atomisticamente ancora a rivoltarci sugli spiccioli di questo o ci lamentiamo per i problemi di quello??

MI ERGO 19.11.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Leggo su "Il Quotidiano" di Lecce la volontà di limitare lalibertà di movimento degli ammalati nel decidere di curarsi in Regioni diverse da quella in cui risiedono. E' l'apocalisse. D'altra parte, con la Lega al Governo, cosa ci si aspetta? Come poter protestare? Credo sia assolutamente necessario gridare la protesta e far sapere anche a quelli impegnati a guardare l'isola dei famosi cosa succede...tanto anche loro si ammalano!

paola ianni 19.11.05 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..un bel "6x3"..

Pantaleone Moisè 19.11.05 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe male!

Pantaleone Moisè 19.11.05 10:51| 
 |
Rispondi al commento

ADESSO MILANESI...DOVRESTE SENTIRVI MOLTO PIU' TRANQUILLI.
CARO BEPPE, RIPORTO QUESTA NOTIZIA COPIATA DAL SITO DI LIBERO (NON IL QUOTIDIANO, ma il SITO di INFOSTRADA)
“Sindaco di Milano/ Ecco lo staff di Bruno Ferrante Venerdí 18.11.2005 17:41
Ora si lavora alla squadra. Bruno Ferrante si è insediato negli uffici di via Cornaggia messi a disposizione da uno dei suoi più convinti sostenitori, Marco Vitale. E qui sono iniziati gli incontri con quelli che lo aiuteranno a studiare il programma e la campagna di comunicazione in vista delle primarie del Centrosinistra in programma il 29 gennaio e della probabile candidatura a sindaco di Milano.
Fra gli arruolati di spicco ci sono Emanuele Pirella, per le strategie della campagna elettorale e dell'immagine da usare negli incontri e sui manifesti e Nando Pagnoncelli, che con la Ipsos preparerà i sondaggi per misurare la reazione dei milanesi alla discesa in campo dell'ex prefetto. Nel frattempo si stanno studiando i luoghi dei prossimi "Punti Ferrante", i comitati che si diffonderanno in tutte le zone: il primo sarà probabilmente inaugurato in un negozio in corso Buenos Aires.
La parte programmatica è affidata ai collaboratori che più da vicino seguono Ferrante: l'economista Vitale, il leader dei Comitati di Quartiere Carlo Montalbetti, l'ex consigliere dell'Enel Franco Morganti e l'imprenditore Luciano Balbo. L'altra sera c'è stata una cena organizzata da un'altra attivissima sostenitrice della candidatura dell'ex prefetto: a casa di Giulia Maria Crespi si sono riuniti molti nomi della borghesia e dell'imprenditoria milanese. Compreso Marco Tronchetti Provera.”
CAPITO MILANESI? TRONCHETTO FA RIMA CON PREFETTO.
DA NAPOLI A MILANO ARRIVI LA MIA PIU SENTITA SOLIDARIETA'.

giuseppe caputo 19.11.05 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: Rosati Fabrizio il 19.11.05 10:09

Una ventina di casi, dal....


Scusate, ma...al mio post del 16.11.05 13:10

C'era una certa proposta...


Ciao!

Pantaleone Moisè 19.11.05 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Una ventina di casi, dal 2001 ad oggi, in cui il premier ha fatto importanti
affermazioni che poi ha smentito o sono state smentite dagli interressati
Casa, pensioni, Iraq e tante altre
le autosmentite di Berlusconi

ROMA - Affermazioni importanti seguite da immediata autosmentita. A Berlusconi, in cinque anni di governo, è successo molto spesso. Le ultime (sulla casa e sulle pensioni) sono degli recentissime. A volte il premier assicura di essere stato male interpretato, a volte fa proprio marcia indietro, in altre occasioni sono i diretti interessati a smentire. Una rapida ricerca in archivio ha prodotto questo elenco. Sicuramente incompleto.

La casa agli italiani. Sorrento, 11 novembre 2005, Berlusconi lancia il suo progetto davanti ai giovani di Forza Italia: "Daremo una casa a tutti gli italiani in difficoltà. Sono il 19% della popolazione, ma abbiamo un piano fattibile". Ieri ha precisato: "Non ho detto a tutti gli italiani, ma solo a quelli sfrattati"

Pensione a 68 anni. 3 novembre 2005: "Un orizzonte che non dobbiamo precluderci, l'innalzamento dell'età pensionabile a 68 anni". Il 15 novembre spiega: "Io non ho proposto di spostare l'età pensionabile a 68 anni"

e non finisce qui la lista....

Rosati Fabrizio 19.11.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

sarà anche una vittoria di Pirro ma la Padania libera e indipendente è MOLTO, ma MOLTO MEGLIO di questa italia di merda
sarà anche una vittoria di Pirro ma la Padania libera e indipendente è MOLTO, ma MOLTO MEGLIO di questa italia di merda
lo ripetiamo DUE volte perchè repetita iuvant anche agli imebicilli come ruini

Roberto Biza 19.11.05 07:40| 
 |
Rispondi al commento

sarà anche una vittoria di Pirro ma la Padania libera e indipendente è MOLTO, ma MOLTO MEGLIO di questa italia di merda
sarà anche una vittoria di Pirro ma la Padania libera e indipendente è MOLTO, ma MOLTO MEGLIO di questa italia di merda
lo ripetiamo DUE volte perchè repetita iuvant anche agli imebicilli come ruini

Roberto Biza 19.11.05 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un'operaio della ditta MERLONI(M.T.S.)di Rovereto Trento..Forse tu non sai che con il 1 gennaio 2006,per esubero di personale lascia a casa circa 140 dipendenti su un totale di 225 anime che vivono di questo lavoro,In anticipo ti chiedo scusa, per l'incazzatura che io ed i miei colleghi di lavoro abbiamo verso la ditta,che apre ditte in Russia(Sanpietroburgo) ed un'altra in Cina,dal momento che noi costiamo troppo.Però faccio presente che questa fabbrica è una ditta storica della Merloni,ed ora che nn gli serviamo più,ci danno un calcio nelle palle e mettono 140 famiglie in mezzo alla strada.Non mi sembra per nulla corretto..a me piacerebbe che tu trovassi una mattina x venirci a trovare e far vedere,che se non si interessano i politici di questo caso, almeno un comico famoso e senza peli sulla lingua, ha il coraggio di affrontare,stando dalla parte degli operai,i nostri sindacalisti, la nostra direzione aziendale e i ministro all'industria di Trento.
Lo so ti sto chiedendo uno sforzo enorme, ma saresti sostenuto da tutti noi operai, e forse, dico forse,cosi anche l'oppinione pubblica, si renderebbe conto del disagio in cui stiamo vivendo,infatti quando andremmo in ferie per Natale,arriveranno le varie lettere di licenziamento o di cassa integrazione o mobilità.
Io ti dico la verità non so xkè ti ho scritto, forse xkè rimani ancora l'ultimo appiglio, prima di spofondare nella merda..poi andremmo in giro xle strade a chiedere che ci mantengano i figli..Ti chiedo solo di valutare la nostra situazione e se ti pare di poter fare qualcosa, faccelo sapere,noi ci attiveremo,oppure vieni tu di persona,sarei ben lieto di ospitarti in casa mia x il giorno o più che ti fermerai.Io ti ho messo il mio vero nome e cognome e indirizzo E-Mail,ti chiedo umilmente rispondermi,te ne sarei infinitamente grato..ho visto il tuo spettacolo di MI trasmesso sulla TV svizzera,parlavi del tronchetto,nn è che in tutto questo centri anche lui? un saluto affettuoso da un tuo fan IVO ci

Ivo Bongiovanni 19.11.05 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un'operaio della ditta MERLONI(M.T.S.)di Rovereto Trento..Forse tu non sai che con il 1 gennaio 2006,per esubero di personale lascia a casa circa 140 dipendenti su un totale di 225 anime che vivono di questo lavoro,In anticipo ti chiedo scusa, per l'incazzatura che io ed i miei colleghi di lavoro abbiamo verso la ditta,che apre ditte in Russia(Sanpietroburgo) ed un'altra in Cina,dal momento che noi costiamo troppo.Però faccio presente che questa fabbrica è una ditta storica della Merloni,ed ora che nn gli serviamo più,ci danno un calcio nelle palle e mettono 140 famiglie in mezzo alla strada.Non mi sembra per nulla corretto..a me piacerebbe che tu trovassi una mattina x venirci a trovare e far vedere,che se non si interessano i politici di questo caso, almeno un comico famoso e senza peli sulla lingua, ha il coraggio di affrontare,stando dalla parte degli operai,i nostri sindacalisti, la nostra direzione aziendale e i ministro all'industria di Trento.
Lo so ti sto chiedendo uno sforzo enorme, ma saresti sostenuto da tutti noi operai, e forse, dico forse,cosi anche l'oppinione pubblica, si renderebbe conto del disagio in cui stiamo vivendo,infatti quando andremmo in ferie per Natale,arriveranno le varie lettere di licenziamento o di cassa integrazione o mobilità.
Io ti dico la verità non so xkè ti ho scritto, forse xkè rimani ancora l'ultimo appiglio, prima di spofondare nella merda..poi andremmo in giro xle strade a chiedere che ci mantengano i figli..Ti chiedo solo di valutare la nostra situazione e se ti pare di poter fare qualcosa, faccelo sapere,noi ci attiveremo,oppure vieni tu di persona,sarei ben lieto di ospitarti in casa mia x il giorno o più che ti fermerai.Io ti ho messo il mio vero nome e cognome e indirizzo E-Mail,ti chiedo umilmente rispondermi,te ne sarei infinitamente grato..ho visto il tuo spettacolo di MI trasmesso sulla TV svizzera,parlavi del tronchetto,nn è che in tutto questo centri anche lui? un saluto affettuoso da un tuo fan IVO ci

Ivo Bongiovanni 19.11.05 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un'operaio della ditta MERLONI(M.T.S.)di Rovereto Trento..Forse tu non sai che con il 1 gennaio 2006,per esubero di personale lascia a casa circa 140 dipendenti su un totale di 225 anime che vivono di questo lavoro,In anticipo ti chiedo scusa, per l'incazzatura che io ed i miei colleghi di lavoro abbiamo verso la ditta,che apre ditte in Russia(Sanpietroburgo) ed un'altra in Cina,dal momento che noi costiamo troppo.Però faccio presente che questa fabbrica è una ditta storica della Merloni,ed ora che nn gli serviamo più,ci danno un calcio nelle palle e mettono 140 famiglie in mezzo alla strada.Non mi sembra per nulla corretto..a me piacerebbe che tu trovassi una mattina x venirci a trovare e far vedere,che se non si interessano i politici di questo caso, almeno un comico famoso e senza peli sulla lingua, ha il coraggio di affrontare,stando dalla parte degli operai,i nostri sindacalisti, la nostra direzione aziendale e i ministro all'industria di Trento.
Lo so ti sto chiedendo uno sforzo enorme, ma saresti sostenuto da tutti noi operai, e forse, dico forse,cosi anche l'oppinione pubblica, si renderebbe conto del disagio in cui stiamo vivendo,infatti quando andremmo in ferie per Natale,arriveranno le varie lettere di licenziamento o di cassa integrazione o mobilità.
Io ti dico la verità non so xkè ti ho scritto, forse xkè rimani ancora l'ultimo appiglio, prima di spofondare nella merda..poi andremmo in giro xle strade a chiedere che ci mantengano i figli..Ti chiedo solo di valutare la nostra situazione e se ti pare di poter fare qualcosa, faccelo sapere,noi ci attiveremo,oppure vieni tu di persona,sarei ben lieto di ospitarti in casa mia x il giorno o più che ti fermerai.Io ti ho messo il mio vero nome e cognome e indirizzo E-Mail,ti chiedo umilmente rispondermi,te ne sarei infinitamente grato..ho visto il tuo spettacolo di MI trasmesso sulla TV svizzera,parlavi del tronchetto,nn è che in tutto questo centri anche lui? un saluto affettuoso da un tuo fan IVO ci

Ivo Bongiovanni 19.11.05 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Per: antonio rappa il 18.11.05 18:08

Va be', ho capito, ma non strillare...pure per chi ti sente!

Comunque non è la prima volta che tutta la stampa omette certe gravità. E non è giusto!

Ma a scuola mi hanno insegnato che un giornale libero e indipendente (al 100%) non esiste:

"Sfogliateveli un po tutti, possibilmente, e poi titrate voi le conseguenze leggendo anche quelli di parte, ma non sempre della vostra!".

Purtroppo, poi nella vita...tra una cosa e l'altra...e il tempo passa!


Ciao!


Pantaleone Moisè 18.11.05 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

occupo lo spazio del commento alla politica per parlare di religione:

Hai mai pensato alla chiesa cattolica come alla prima, più imponente e più efficace operazione di marketing moderno?

Martedì parto per il Canada, in via definitiva. Riabbraccerò mio figlio Luca e mia moglie Vanessa e non dipenderò più dalle scelte del Nostro Silvio Nazionale, ma quanto mi mancherai cara Italia.

Ciao
Enrico

Enrico Ercolani 18.11.05 18:40| 
 |
Rispondi al commento

PER PANTALEONE MOISE'........................NON AVEVO ALCUNA INTENZIONE DI CRITICARE QUANTO HAI SCRITTO. LAMENTAVO SOLO IL FATTO CHE SI DIA TANTO SPAZIO A TALI NOTIZIE QUANDO ALTRE BEN PIU' IMPORTANTI VENGONO TACIUTE E NASCOSTE( VEDI FALLUJA )DA UN GIORNALE CONSIDERATO IL FIORE ALL' OCCHIELLO DELLA LIBERTA' DI STAMPA IN ITALIA.SALUTI

antonio rappa 18.11.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

ciao ragazzi

avete visto com'è attiva la COCORITA DI FORLANI??? (CASINI)

Hai ragione tu BEPPE sarà lui il candidato del centro destra alle elezioni politiche..

Attenti ragazzi che ci i..... anche stavolta.

msavini@aliceposta.it

massimo savini 18.11.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, per motivi di lavoro vado regolarmente in cina.sono rientrato qualche giorno fa.ancora una volta ci risiamo:l'aviaria è una grande bufala.a canton,ningbo,foshan,(definiti focolai..),non sanno neppure cosa sia l'aviaria. a dire il vero alcuni 'amici'(cinesi)del posto mi hanno esternato la loro proccupazione per questa infezione, perchè hanno saputo che il problema è in turchia e nell'est europeo.
QUANDO CI VERRA' DETTA LA VERA VERITA'?

fabio

fabio brunetto 18.11.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: antonio rappa il 18.11.05 08:20

"A mio avviso, non è grave ciò che dice..."


Ma chi ha parlato di gravità o di tragedia. E poi, ci tengo a presisare che l'art. non è apparso solo sul corriere. Persino a "Primo Piano" (rubrica di approfondimento del tg3) hanno commentato la vicenda ponendo l'accento, semplicemente, sul fatto che le mamme sono tutte le stesse nei confronti dei propri figli, e cioè sono: iperprotettive. Niente di più, niente di meno!

La mia era solo una battuta ironica!

A buon intenditore, poche parole bastano!


Ciao Beppe!

Pantaleone Moisè 18.11.05 13:54| 
 |
Rispondi al commento

REPUBBLICA = Res pubblica = cosa pubblica
Dovrebbe bastare questo per capire che i nostri dipendenti stanno gestendo la cosa pubblica e non ci vogliono in alcun modo rendere conto del come la gestiscono...... Ed è il popolo che è sovrano nella cosa pubblica.....
Allora ragazzi, cosa aspettiamo??? Di cosa altro abbiamo bisogno per aprirci gli occhi???
Dovremmo mandarli a casa tutti (destra, sinistra e centro)

alessandra mendella 18.11.05 11:31| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE TI RICORDI DEL RUOLO DELLE MOGLI IN TANGENTOPOLI? LEGGI QUI:

Tangenti, in galera il vicesindaco
l'inchiesta dalla vendetta di una moglie

Carmelo Tomaselli, vicesindaco di Legnano

LEGNANO - Il vicesindaco, un imprenditore e un tecnico comunale in manette. Lo scandalo del comune di Legnano ricorda quello di Mario Chiesa e del Pio Istituto Trivulzio da cui ebbe inizio Tangentopoli. Perché anche questa parte dalla denuncia di una donna, la moglie separata dell'imprenditore, che ha forse voluto vendifcarsi del marito fornendo all'inchiesta dati e prove della corruzione.

Così sono finiti nei guai Vinicio Vinco, titolare di un'impresa edile, Carmelo Tomasello, vicesindaco e assessore all'urbanistica eletto nelle liste di Forza Italia ed Ermanno Ranzani, architetto del Comune. Arresti domiciliari, invece, per Emanuele Di Dio, capo dell'ufficio tecnico. Tutti sono accusati di corruzione…

(tratto da Repubblica odierna sul web)

andrea sanotto 18.11.05 10:28| 
 |
Rispondi al commento

A mio avviso, non è grave ciò che dice la signora Bossi Berlusconi del figlio Silvio. in fin dei conti "ogni scarrafone è bello a mamma sua..." la tragedia sta nel fatto che un giornale come il Corriere della Sera sia ormai buono solamente per avvolgerci il pesce( quando non è di buona qualità).

antonio rappa 18.11.05 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Calogero Sodano (senatore Udc):
già sindaco di Agrigento, condannato definitivamente a 1 anno e 6 mesi per abuso d’ufficio finalizzato a favorire i costruttori abusivi in cambio di favori elettorali.
Egidio Sterpa (deputato FI):
condannato a 6 mesi definitivi per tangente Enimont.
Antonio Tomassini (senatore FI):
Medico chirurgo, condannato in via definitiva dalla Cassazione a 3 anni per falso: durante un parto, una bambina sua paziente nacque cerebrolesa. Forza Italia l’ha subito nominato responsabile per la Sanità del partito e presidente commissione Sanità del Senato.
Vincenzo Visco (deputato Ds):
Condannato definitivamente dalla Cassazione nel 2001 per abusivismo edilizio, per via di alcuni ampliamenti illeciti nella sua casa a Pantelleria: 10 giorni di arresto e 20 milioni di ammenda. Piú l’“ordine di riduzione in pristino dei luoghi”. Cioè la demolizione delle opere abusive.
Alfredo Vito (deputato FI):
2 anni patteggiati e 5 miliardi restituiti per 22 episodi di corruzione a Napoli.

Paolo tarquini 17.11.05 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Gianstefano Frigerio (deputato FI):
condannato a Milano a oltre 6 anni di reclusione definitivi per le tangenti delle discariche (3 anni e 9 mesi, corruzione) e per altri due scandali di Tangentopoli (2 anni e 11 mesi per concussione, corruzione, ricettazione e finanziamento illecito).
Giorgio Galvagno (deputato FI):
ex sindaco socialista di Asti, nel ’96 ha patteggiato 6 mesi e 26 giorni di carcere per inquinamento delle falde acquifere, abuso e omissione di atti ufficio, falso ideologico, delitti colposi contro la salute pubblica (per l’inquinamento delle falde acquifere) e omessa denuncia dei responsabili della Tangentopoli astigiana nello scandalo della discarica di Vallemanina e Valleandona (smaltimento fuorilegge di rifiuti tossici e nocivi in cambio di tangenti).
Lino Jannuzzi (senatore FI):
condannato definitivamente a 2 anni e 4 mesi per diffamazioni varie, è stato graziato dal capo dello Stato proprio mentre stava per finire in carcere.
Giorgio La Malfa (deputato Pri, ministro Politiche comunitarie):
condanna definitiva a 6 mesi e 20 giorni per finanziamento illecito Enimont.
Roberto Maroni (deputato Lega Nord e ministro Lavoro):
condannato definitivamente a 4 mesi e 20 giorni per resistenza a pubblico ufficiale durante la perquisizione della polizia nella sede di via Bellerio a Milano.
Augusto Rollandin (senatore Union Valdôtaine-Ds):
ex presidente della giunta regionale Valle d’Aosta è stato condannato in via definitiva dalla Cassazione nel ’94 a 16 mesi di reclusione, 2 milioni di multa e risarcimento dei danni alla Regione per abuso d’ufficio: favorí una ditta “amica” nell’appalto per la costruzione del compattatore di rifiuti di Brissogne. Dichiarato decaduto dalla Corte d’appello di Torino, in quanto “ineleggibile”, nel 2001 si candida al senato con l’Union Valdotaine, i Ds e i Democratici.
Vittorio Sgarbi (deputato FI):
6 mesi definitivi per truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, cioè del Ministero dei Beni culturali.
Calo

Paolo tarquini 17.11.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento

QUESTI NON LI PRENDEREBBERO NEMMENO A FARE GLI AUSILIARI DEL TRAFFICO INVECE SONO I "NOSTRI DIPENDENTI"
Elenco parlamentari in carica condannati in via definitiva
Massimo Maria Berruti (deputato FI):
8 mesi definitivi per favoreggiamento nel processo tangenti Guardia di Finanza.
Alfredo Biondi (deputato FI):
2 mesi patteggiati per evasione fiscale a Genova.
Vito Bonsignore (eurodeputato Udc):
2 anni definitivi per tentata corruzione appalto ospedale Asti.
Umberto Bossi (eurodeputato e segretario Lega Nord):
8 mesi definitivi per tangente Enimont.
Giampiero Cantoni (senatore FI):
Come ex presidente della Bnl in quota Psi, inquisito e arrestato per corruzione, bancarotta fraudolenta e altri reati, ha patteggiato pene per circa 2 anni e risarcito 800 milioni.
Enzo Carra (deputato Margherita):
1 anno e 4 mesi definitivi per false dichiarazioni al pm su tangente Enimont.
Paolo Cirino Pomicino (eurodeputato Udeur):
1 anno e 8 mesi definitivi per finanziamento illecito tangente Enimont, 2 mesi patteggiati per corruzione per fondi neri Eni.
Marcello Dell’Utri (senatore FI e membro del Consiglio d’Europa):
condannato definitivamente a 2 anni per frode fiscale e false fatturazioni a Torino (false fatture Publitalia); ha patteggiato 6 mesi a Milano per altre vicende di false fatture Publitalia.
Antonio Del Pennino (senatore FI):
2 mesi e 20 giorni patteggiati per finanziamento illecito Enimont; 1 anno 8 mesi e 20 giorni patteggiati per i finanziamenti illeciti della metropolitana milanese.
Gianni De Michelis (deputato e segretario Nuovo Psi):
1 anno e 6 mesi patteggiati a Milano per corruzione per le tangenti autostradali del Veneto; 6 mesi patteggiati per finanziamento illecito Enimont.
Walter De Rigo (senatore FI):
1 anno e 4 mesi patteggiati per truffa ai danni del ministero del Lavoro e della Cee per 474 milioni di lire in cambio di falsi corsi di qualificazione professionale per la sua azienda.
Gianstefano Frigerio (deputato FI):
condannato a Mila

Paolo Tarquini 17.11.05 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Sentite bene cosa dice la sig.ra Rosa Bossi, a 95 anni:

"Romano Prodi non può pensare di mettersi a paragone con Silvio. Non voglio essere cattiva, ma basta vederlo in faccia: io non lo posso proprio vedere. Che cosa fa quell'uomo?... Silvio è molto stanco con tutto quello che ha da fare, tra lavoro e insulti. Io gli dico: ma chi te l'ha fatto fare? Perchè non pianti tutto e lasci che gli italiani si arrangino da soli? Ma lui non lo fa pechè vuole troppo bene all'Italia".

(Corriere della Sera, 16 novembre 2005)


Eh, cara signora, non sa quante volte glielo ha detto la maggior parte degli italiani:
"Silvio ascolta la mamma, dai su! Da bravo, non essere sempre tutto "lavoro e insulti", dai!

E lui niente! Be', come si dice in questi casi: "tale madre, tale figlio!"

Pantaleone Moisè 17.11.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

VODAFONE, che fortuna!
Il giorno 15/11/2005 ho constatato, con mio grande stupore, di non avere più alcun credito, pur avendone consumato meno della metà io e per 2/3 mia figlia Francesca, sulle ricaricabili Vodafone del sottoscritto (n. tel. 347/7658079) e di mia figlia (n. tel. 349/8694990) riguardante, per entrambi, la promozione “Supericarica” che, nella tipologia da € 25,00 ha la durata di 30 giorni.
Allo stupore si è aggiunto un senso di impotenza e di frustrazione dopo che, avendo parlato con un operatore del servizio clienti Vodafone, questi mi ha detto tranquillamente che avevamo perso, non avendolo utilizzato entro il termine suddetto, sia il bonus di € 20,00 della promozione ma anche, e qui che secondo me ci sono gli estremi della beffa ai danni del consumatore, il CREDITO NOMINALE DI € 20,00 che abbiamo pagato con denari veri e che invece ci sono stati sottratti in base ad un regolamento a dir poco disinvolto e quanto meno da gioco di azzardo o scommessa in denaro, “COME DA REGOLAMENTO (!)”, sempre a detta dell’operatore del Call Center.
E’ pur vero che nell’offerta, dopo un’approfondita lettura di tutte le fumose clausole è menzionata tale possibilità, ma chiedo: sono questi i mezzucci cui deve ricorrere un fornitore di servizi per incrementare i propri guadagni?
Questi ed altri simili comportamenti aiutano a capire i profitti milionari (in Euro!) dei gestori telefonici che ricorrono a simili squallidi specchietti per le allodole (leggi consumatori) i quali, oltre non poter risparmiare usufruendo dell’ “appetitosa offerta(!)”, si vedono depauperare anche del credito “nominale” pagato!
Come può difendersi il consumatore da tali soprusi se non lasciando la Compagnia telefonica e cambiandola con un’altra, nella speranza di non incorrere più in simili “furbizie”?
Forse il gestore ne riderà, ma tengo a precisare che la VODAFONE ha perso 4 clienti (tanti siamo in famiglia). Grazie per l'ospitalità!

Francesco Bastoni 17.11.05 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Girando per il web su LIBERO trovo questo....

http://blog.libero.it/Dede/view.php?msg=533092

riporto con il fedele copia e incolla:

345.000,00 € per 4 giorni a NewYork.
Però questi miliardari come si trattano eh!?
Ma... no.. aspetta non è un miliardario. Bhe sarà sicuramente un capo di stato, si sa quanto costa la sicurezza! Un momento... ma no... non è nemmeno un capo di stato. Chi può spendere 345.000,00 € (trecentoquarantacinquemila Euro per quelli che pensano di aver sbagliato a leggere) per 4 (quattro) giorni in America?

A) Un pirla che non potrà mai restituire i soldi.
B) Uno che ha speso i soldi degli altri.
C) Un uomo di estrema sinistra che se fotte dei compagni che mangiano pane e mortadella.
D) Il Presidente della Regione Puglia.

Risparmia la telefonata a casa, l'aiuto del pubblico e il 50 e 50.. perchè la risposta è vera in tutti è quattro i casi. Il colpevole è Nichi Vendola! Lo accendiamo? Nel senso: gli diamo fuoco?
Vi giuro non sono arrabbiato. Mi viene troppo da ridere per essere arrabbiato. He si! Rido perchè la sentenza della Consulta non solo a salvato l'auto blu e il "gettone", ma ha permesso anche a Vendola di andarsene a NewYork, con 17 cari amici, e di gozzovigliare per 4 giorni alla faccia nostra.
Chi l'avrebbe mai detto che una sentenza della Corte Costituzionale, per salvaguardare l'autonomia delle regioni, avrebbe reso legale l'appropriazione indebita? Chi l'avrebbe mai detto che il primo ad approfittarne sarebbe stato uno dell'estrema sinistra.. un paladino del popolo?
Sono scandalizzato? Nooo... vi giuro che sto ridendo. Rido perchè penso a ciò che sarebbe successo a me se avessi fottuto 345mila Euro dalle casse di una regione per andare a mignotte in America. Rido anche perchè penso a quanti e quali fantasiose consulenze si inventeranno, per spendere i soldi che non sono loro, i vari presidenti, sindaci, assessori...
Io avrei qualche idea. Si potrebbe chiamare un consulente per l'esatta disposizione dei ecc

Max bernini 17.11.05 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei essere DISISCRITTO al Vostro Blog ma nonostante ho compilato varie volte il modulo per la disiscrizione, mi arrivano sempre e-mail del sito. Vi prego di provvedere. Grazie

vincenzo mignone 17.11.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

anni fa sono stata nel borneo, molti anni fa, ero bambina.
ricordo che ci portarono a visitare una città di nome cuchin (probabilmente non si scrive così ma non ricordo) beh, significava gatto, o città dei gatti, era tutta nuova, costruzioni recenti...ora mi chiedo, non sarà nata dopo l'avvento dei para felini?

tiziana bonifatto 17.11.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

ciao sono giordy damilano 26 anni.
bhe' politica chi guarda TSP il telegiornale parlamentare con i dibattiti in diretta si accorge che i nostri dipendenti durante i discorsi si frugano il naso si fanno i cxxxi loro se la ridono se la raccontano senza ascoltare chi parla se questo è il modo di fare politica cioè uno dice la sua poi quello che dice l'altro sono panzane allora meglio che se ne stiano a casa la politica è passione e anche se parla Cicchitto bisogna ascoltarlo altrimenti si sta a casa (cosa che capita regolarmente se io facessi le stesse assenza sul lavoro sarei già fuori).
Mettiamoci gente che abbia voglia di cambiare le cose non chi ha smania di guadagnare 12.000 €. al mese che brividi
saluti e siate tutti piu motociclisti

giordano marinacci 17.11.05 15:56| 
 |
Rispondi al commento

....la politica mi deprime,questo mondo mi deprime...mi sto convincendo seriamente che la democrazia è solo una palla al piede..rimpiango seriamente la monarchia...una volta c'era il re ..se era stronzo...si faceva la rivoluzione e si mandava via ,se era buono (e ce ne sono stati)si viveva tranquilli ..oggi nn si capisce assolutamente niente...chi è buono chi è cattivo chi si fa i cazzi suoi...bo ..viva la democrazia..
ps ..sono stato in iraq ..nell'estate dell' anno scorso...e quando la situazione si fa pesante per i soldati italiani...alzano il telefone e fanno bombardare agli americani(portatori di democrazia...amen)..ciao cri

cristian panzera 17.11.05 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Il disagio di vivere in una società (che per carità rispetto ad altre è ancora vivibile) è fortissimo perchè anche qui ci sfoghiamo, diciamo le nostre opinioni ma è veramente frustrante che giorno dopo giorno tutto continua. Mi chiedo: è possibile che non si riesca a riunireintorno ad un tavolo esseri umani con conoscenza approfondita di economia, finanza, salute ecc. per eleggerli e cambiare veramente le cose; certo bisognorebbe avere la certezza che il potere non li porti alla corruzione . O forse è una utopia perchè la corruzione è dentro l'uomo!!!!

Giovanna Abbatangelo 17.11.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo ai vari "intelligentoni" che anche in questo blog hanno negato la veridicità del reportage di Rai News 24 sull'uso, da parte degli americani, del fosforo bianco durante i bombardamenti di Fallujah: chissà cosa avete da dire ora che il Pentagono ha confermato i fatti? ora che, e per l'ennesima volta, gli americani hanno dimostrato di non essere migliori degli altri, di non corrispondere all'immagine dei temerari eroi senza macchia che Hollywood propaganda a piene mani; cosa pensate, qualora abbiate un cervello per farlo, del marine che spara dall'elicottero puntando i suoi bersagli su un monitor ad infrarossi, che li colpisce con la stessa esaltazione di un bambino in una sala giochi come se non si trattasse di una situazione tragicamente reale ma di un videogame? o quale effetto vi fa la vista dei cadaveri consumati dal fosforo "democratico" made in USA? Riuscite a far ripartire i vostri neuroni o sono irrimediabilmente in cortocircuito? Potete, almeno per una volta, scardinare la gabbia di luoghi comuni ad uso e consumo della propaganda del potere globale e guardare al di là dei facili schematismi destra-sinistra? Ce la fate o vi sembra troppo arduo innalzarvi dall'attuale condizione di semiebetismo che vi rende avvezzi ad ogni sorta di banale dietrologia? Aspetto qualche segnale di vita, purché non sia il solito bla-bla di qualche pulcinella che sentendosi pungolato si metta a scrivere nel risibile tentativo di confezionare una altrettanto risibile risposta.

Mario Vecchiarelli 17.11.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento

In Risposta al Sig. G. Quirico:

Gentile Signore Lei si sbaglia. I Vostri dipendenti, come li chiama Lei, (io mai prenderei in una mia azienda gente del genere) si incontrano e parlano di problemi veramente seri anche in parlamento:

LEGGE ELETTORALE
MAGGIORITARIO
PROPORZIONALE

Non creda che passino il loro tempo solo in Tv ad insultarsi o che affrontino in parlamento temi banali come il LAVORO e la DISOCCUPAZIONE, l'ECONOMIA DISASTRATA DEL NOSTRO PAESE, il MALESSERE SOCIALE, il CARO EURO, ECC.

Antonio Farruggio 17.11.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Non credo ci sia bisogno di paracadutare ratti socialisti vecchia maniera, visto che ce li abbiamo già, ce li abbiamo sempre avuti, non se ne sono andati mai.
Abbiamo anche gatti democristiani, sui quali qualcuno voleva investire la speranza di mettere i bastoni fra le ruote ai paracadutisti. Ma questi gatti (anch’essi vecchia maniera), nella migliore tradizione votano le leggi anche se queste non gli garbano. Si veda l’ultimo episodio della devolution.
Ma se l’Italia, come credo, i tetti non li ha nemmeno di paglia ma di carta velina che facciamo? Ce li teniamo? Cerchiamo di sostituirli con la lamiera? Come le rimettiamo a posto le cose?

Marcello Desiderio 17.11.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Più che un commento il mio è un quesito. Ma è mai possibile che i "dipendenti" italiani di qualsiasi schieramento politico, nel 2005 non siano ancora in grado di sedersi tutti insieme per cercare di risolvere veramente i problemi invece di spendere i nostri soldi per insultarsi a vicenda in TV?
Costernato!

Grazie dello spazio - G. Quirico

Gherardo Quirico 17.11.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Le scelte di finanza pubblica degli ultimi anni lasciano trasparire l’incapacità di fondo della politica di immaginare e perseguire obiettivi ambiziosi e di cambiamento.
A cominciare dalla strategia rinunciataria della Finanziaria 2001, che di fronte ad un “bonus” che avrebbe consentito di avviare manovre in grado di incidere strutturalmente sul modello di sviluppo del Paese, sceglieva di dedicare quelle maggiori risorse ad una serie di misure elettoralistiche (sgravi alle imprese e tagli dell’Irpef), rinunciando sia all’idea di riqualificare lo sviluppo attraverso l’introduzione di vincoli ambientali e sociali, sia ad un ruolo attivo dello Stato come promotore dello sviluppo.

La situazione peggiora ulteriormente con l’arrivo al governo della destra.
In parte la crisi economica, ma soprattutto l’incapacità di identificare una coerente strategia di sviluppo ed orientare a tal fine le risorse, portano al quasi disastro attuale: il processo di riduzione del debito pubblico si arresta, mentre il deficit pubblico aumenta. Le ingenti risorse, che pure l’aumento del deficit e il risparmio generato dai bassi tassi di interesse sul debito pubblico hanno reso disponibili si sono perse in mille sprechi, senza una strategia. E’ così che anche nell’attuale contesto, alla scuola, all’università, alla ricerca, al completamento degli istituti del welfare non vengono destinate che risorse minime, tutte quelle disponibili finendo in disordinati interventi, spesso tristemente legati agli interessi di poche lobby vicine al governo (se non addirittura a quelli personali del premier).

joe sadness 17.11.05 14:05| 
 |
Rispondi al commento

...MI SON SVEGLIATO... UNA MATTINA... e ho trovato l'invasor...
Era nero fascista e golpista, ma travestito da commercialista; era berlusconista, e parvala in ostrogoto, ma aveva la tessera di un'associazione dittatocratica, cioè mezzo dittatura e mezzo democratica, come Forza Italia insomma.
Passando per Noto, in un viaggio recente, ho visto nella piazza davavti al teatro di quella cittadina del sud, un monumento che la cittadinanza ha dedicato ai propri martiri della 1a gruerra, e pensavo cosa ci sono venuti a fare, ai primi del novecento e così lontani da casa quei poveri meridionali, a morire sul Grappa sotto quella bandiera che Bossi Maroni e Castelli dal balcone della casa di Cattaneo hanno cantato di voler bruciata?
Ora non vedo più altruismo così alto, e nemmeno lo si insegna più nemmeno a scuola, tutto é competizione e gl'uni per gl'altri, non si é disposti più a far niente, immagino che nemmeno se la PATRIA fosse attacata od in pericolo, difatti si pagherebbe per farcela difendere, e già perchè poi ci si dovrebbe andare noi, noi che centriamo?
Mia madre ricordando i tempi delle bombe e la guerra, dice sempre : POVR'ITALIA!
Ciao Beppe, quante ce ne tocca vedere e qunte ce ne toccherà!

Maurizio Pavani 17.11.05 12:47| 
 |
Rispondi al commento

questa è nuova (ma solo come notizia, non come furto)
http://blog.libero.it/Dede/commenti.php?msgid=533092&id=20841

fabrizio crippa 17.11.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

grandissimo stefano pantaleoni.
Idee chiare, precise, giuste, dirette, fattibili...
Sono dalla tua parte!!!!!!!!!!!!!1

Giuseppe Cortinovis 17.11.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

E' un grran peccato non aver il tempo di leggere tutti questi post.. qui, in questi spazi, si rivede finalmente (dopo decenni!) la vera democrazia.. dove tutti hanno la medesima importanza.. c'è il confronto.. e arrivano le proposte vere!! anche se l'ultimo che "posta".. è il primo e lo leggono tutti! Per questo penso che l'impaginazione dei post sia fatta in maniera casuale per ogni utente che si collega! Questo è più democratico (ma anche più socialista!!) ..
Vi saluto tutti
Gx

Gian Luca Congiu 17.11.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento

si dice che la patente a punti a ridotto le infrazioni ma ha aumentato i pirati di piccoli incidenti. per paura della decurtazione dei punti tagliano la corda dopo l'incidente, cosa buona si sono almeno sincerati se mio nipote si era fatto male, dopo che gli avevano tagliato la strada per mancata precedenza visto che stava bene tagliavano la corda.700.00 euro di danni chi glili paga ora il ministro?ciao

gianni detto giboc 17.11.05 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe... ho ascoltato il tuo video inerente i lavoratori dipendenti (i politici). Sono assolutamente d'accordo e mi associo in pieno alla proposta che tu hai fatto. Mandami altre notizie se puoi in merito in maniera tale che possiamo iniziare a muoverci:)))
Un abbraccio fraterno

gianluca di febo 17.11.05 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Beh, direi che con questa modifica alla costituzione, ci hanno dato il via.
E' cominciato lo smantellamento della democrazia in Italia.
Lo dico da anni SERVE UN PROGETTO SECESSIONISTA SERIO E ARTICOLATO.
La Lega ha ragione; sono 3 milioni scarsi di persone: diamo loro la provincia di Treviso, appaltiamo al governo israeliano la recinzione della loro enclave e che vadano a farsi fottere.
Poi, secessione su base ideologica: credi in Berlusconi e nei suoi maggiordomi fini, follini, casini, bossini? Ti va bene un'Italia mediasettizzata? Passi le sere a guardare reality show e spendi un capitale all'anno per decoder e gipponi? Ti va bene una monarchia televisiva? La democrazia ti rompe i coglioni e basta? Perchè continuare a soffrire con noialtri? Vai ad abitare in Berlusconia e non rompere i coglioni.
Il vippame di sinistra (ah ah ah), è preoccupato unicamente di non perdere il posto e le poltrone in TV; Bertinotti vive per rompere i coglioni "a prescindere", Rutelli... Rutelli... Rutelli è un ricco vanitoso, l'importante è non perdere l'attenzione.
Basta. Vorrei una Italia diversa.
Per fare questa Costituzione e questa democrazia c'è voluta una guerra. Armi, morti, sangue, e scelte dolorose. Ho paura che per difenderla non basteranno le chiacchiere.

stefano pantaleoni 17.11.05 11:41| 
 |
Rispondi al commento

i ratti socialisti sono uno spauracchio peggiore dei famosi turchi ( mamma li...)ma il peggio è che usciranno dalle bocche marce delle coscenze tradite, ingannate e convinte che darsi le martellate sui genitali sia un bene.la capacità di comprensione è fin troppo spesso offuscata dalle proprie convinzioni. ma sono veramente oculate queste convinzioni? non sarà che il disagio sano e umano che proviamo di fronte alle ingiustizie (l'uomo è un animale etico)viene di volta in volta incanalato, deviato e strumentalizzato? al punto da credere che un tetto di lamiera sia meglio di uno di paglia? i ratti socialisti avevano già colpito! ma siccome si nutrono di polli, influenzati o no non ha importanza, proporrei di sputare il pollo! ora! e che cribbio!m.d.

mauro dallonda 17.11.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Per cambiare l'Italia bisognerebbe cambiare la testa agli italiani.

Signori miei abbiamo i politici e i governanti che ci meritiamo! Li abbiamo infatti votati noi! Facciamocene una ragione! Amen!

oscar scheffler 17.11.05 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Ci manca solo di non andare a votare!
...per favore!

Emanuele Mapelli 17.11.05 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ,il mio messaggio non contiene fatti gravi rispetto a quelli denunciati da te ma comunque degni da denuncia in quanto "datore di lavoro" sono stato trattato molto male da un nostro "dipendente" ,leggi sotto e dimmi che ne pensi.

ESPOSIZIONE DEI FATTI :

in data 16 Novembre 2005 alle ore 12:08 am circa nella stazione ferroviaria di Seregno (MI) appena uscito dal treno in sosta in prossimità della linea gialla sulla banchina di attesa ho visto il macchinista del treno nella cabina di guida che fumava e alla mia domanda "ma non è vietato fumare sui treni?" mi rispondeva gesticolando in maniera intimidatoria dicendo :"ma lei chi è?,se ne vada di qui ,questa è casa mia!!! " mentre di fianco a me come testimoni c'erano anche il bigliettaio del treno in attesa di ripartire e un altro macchinista nella cabina che sentivano la discussione ,inoltre personale della stazione addetti ai binari nonchè il capostazione di Seregno ;

di fronte a tale comportamento del macchinista ,come cliente trenitalia mi sento offeso , inoltre , come cittadino rispetto alla legge che è uguale per tutti mi sento preso in giro .

pertanto chiedo che questa persona venga avvisata della gravità dei fatti dal manager responsabile della linea ferroviaria ed inoltre chiedo di poter avere il nominativo dello stesso in quanto mi sento in dovere di riportare l’accaduto all’ autorità giudiziaria di zona .
tu

Ringrazio per lo spazio concesso ,

Grazie,

Olivieri Massimo

massimo olivieri 17.11.05 10:33| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo il polo vincerà di nuovo le elezioni. Per un soffio, ma le vincerà. E ancora una volta la colpa viene da sinistra: dove Mastella teme per la sua poltrona, RUtelli, se potesse, andrebbe col polo già da subito, e Bertinotti come al solito, si è dimenticato che vive in Italia, un paese sfrenatamente capitalista e sostanzialmente ricco. Bertinatti, che è il massimo colpevole dello sfascio a sinistra, pensa ancora alle 35 ore, con la disoccupazione che c'e e all'art.18, che interesserà a 14 persone in tutt'Italia. I giudici non possono più giudicare, e va bene se non muoiono ammazzati, la mafia e tutti gli altri tipi di cosche fanno affari sono omologati a fare quello che vogliono da un governo che sostanzialmente li ha omologati. Mi sembra poi un bel quadretto. IO, non andrò a votare, perchè non vedo progetti credibili per il futuro. Non si può votare per una coalizione di sinistra che non è idendtificata un nessun modo, ma, soprattutto perde tempo a criticare il governo senza avanzare progetti veri per un futuro migliore. Sapete perchè non lo fanno?
1° perchè non hanno un'idea che sbatta nell'altra; sono solo borocrati.
2° perchè pensano solo alla propria sedia e alle quantità di denaro che guadagnano.
Fate anche voi come me, non andate a votare. TUTTI TEMONO L'STENSIONE

Ciro Reale 17.11.05 10:18| 
 |
Rispondi al commento

RIVOGLIO LA VERA COSTITUZIONE
CIOE'
L'ANNULLAMENTO DEL TITOLO "V" EFFETTUATO DA PARTE DELLA SINISTRA NONCHE' LA CANCELLAZIONE DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE EFFETTUATA DAL CENTRO DESTRA IL 17-11-05.
Poichè, a mio parere, quello che non funziona in italia non è la costituzione scritta dai nostri padri fondatori,che è sacrosanta, ma le leggi elettorali che vengono cambiate per il proprio tornaconto politico.
DIFENDERE SEMPRE LA VERA COSTITUZIONE, GRAZIE
vinicio

Vinicio Buzzelli 17.11.05 09:53| 
 |
Rispondi al commento

RIVOGLIO LA VERA COSTITUZIONE
CIOE'
L'ANNULLAMENTO DEL TITOLO "V" EFFETTUATO DA PARTE DELLA SINISTRA NONCHE' LA CANCELLAZIONE DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE EFFETTUATA DAL CENTRO DESTRA IL 17-11-05.
Poichè, a mio parere, quello che non funziona in italia non è la costituzione scritta dai nostri padri fondatori,che è sacrosanta, ma le leggi elettorali che vengono cambiate per il proprio tornaconto politico.
DIFENDERE SEMPRE LA VERA COSTITUZIONE, GRAZIE
vinicio

Vinicio Buzzelli 17.11.05 09:52| 
 |
Rispondi al commento

POLITICA ED ECONOMIA.
Intorno a ciò gravita il mondo...e non ne stanno fuori neppure le religioni...a maggior ragione la Cattolica.
I Ricucci e Fiorani, Ruini, Fazio, Lunardi, Berlusconi, Prodi, ecc. ecc. insegnano.
Insegnano anche le agenzie immobiliari sotto casa che fioriscono e che arricchiscono in modo smisurato i titolari e collaboratori e Notai.
E gli imprenditori edili che con la terza elementare han fatto un sacco di palanche e girano con " MERCEDèZ"?.
Ammesso che la mia considerazione abbia logica e venga condivisa; provate ad immaginare di voler comprendere le motivazioni che fanno dire, togliendo la frase dal cilindro di mago, al capo del Governo BERLUSCONI: LA CASA PER TUTTI GLI SFRATTATI"! e ditemi se non vi viene spontaneamente alla mente che c'è da parte sua una ennesima STRATEGIA; preparando un gran lavoro da immobiliarista e costruttore e finanziatore per se stesso, fratello, vassalli valvassori alla faccia dei valvassini!!!???.. IN SINTESI SI STA PREPARANDO IL FUTURO PROSSIMO DOPO L'ESPERIENZA POLITICA COSTRUENDO QUESTE CASE PER GLI ITALIANI. Confesso che non tifo per l'altra parte...ANZI! per ora: "BRAVO BERLUSCONI! per la lungimiranza"!
Saluti a chi legge.
ANARCHICIZZIAMOCI!
Ciao Gianni ILLUSO fondatore a Pandino del Club di Forza Italia... MATURATO!

Gianni Silva 17.11.05 09:49| 
 |
Rispondi al commento

VIVA L'ITALIA UNITA E FEDERALISTA

Una riforma federalista del governo(NB: non quella approvata recentemente) non è poi un'idea così malvagia.
Ogni regione, ritengo, deve essere governata da un organismo governativo locale che deve aver la possibilità di legiferare a seconda delle proprie esigenze; i componenti di tale organismo devono essere costantemente a contatto con i cittadini e le problematiche della regione, in tal modo si potrebbe iniziare a vedere lo Stato come un "amico", un qualcuno che si impegna realmente per il Paese e non (come succede adesso)come un gruppo di politici bramosi di preservare i propri privilegi, intenti ad arrichhirsi sulle spalle dei contribuenti.

Un ordinamento siffatto permetterebbe a regioni più povere di utilizzare gli aiuti provenienti dalle più ricche dove realmente c'è bisogno:
le entità locali, che per forza conoscono le varie problematiche, avrebbero il potere di indirizzare i capitali con minor spreco. In Sicilia probabilmente non si penserebbe di usare i fondi per costruire un ponte di collegamento con la Calabria, ma si cercherebbe di eliminare il problema della siccità, di incrementare il turismo, di incentivare certe attività produttive consone alla tipologia del territorio... Dopo non molto la regione diventerebbe ricca e rigogliosa pronta ad aiutarne una più sventurata!!.
Un governo locale che agisse diversamente avrebbe vita breve, cosa che non succede mantenendo il potere centralizzato dove chi governa sperpera denaro in ogni dove senza ottenere i risultati che tutti speriamo e, anche se non viene rieletto, il suo successore si comporta pari pari.

Potrei fare centinaia di altri esempi..., ne ho scelto uno abbastanza conosciuto.
Spero di non essere frainteso, grazie a chi ha letto la mia opinione
oaicciao a tutti!!!

(PS- La devolution che è stata approvata, così a primo sguardo, mi sembra comunque una pagliacciata
andrebbe rivista meglio)

Giuseppe Cortinovis 17.11.05 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Si chiaro...tutto bello, tutto giusto. Beppe tu sei un grande, la gente che fa riferimento al tuo blog dimostra di essere quantomeno sensibile alle problematiche reali che si "dovrebbero" affrontare istituzionalmente. In quanto nemico della chiesa e della cultura da essa supportata, dico che essa è alla base di qualsiasi regime che rabbuonisce e rincoglionisce tutti nella speranza (chi vive sperando muore cagando!!) che qualcosa migliori e che se vuoi migliorarla devi agire nella legalità e nella tolleranza. In linea di principio sarei anche daccordo se non fosse che con i principi ci lubrifichi lo sfintere per sentire meno dolore... stando a come si muovono le cose oggi gli strumenti di cui dovrebbero dotarsi i cittadini devono essere non convenzionali, riconsiderare il concetto di "tolleranza" e riprendere delle sane e vecchie abitudini. Una tra le tante dovrebbe essere quella di essere gestiti da un governo saggio e realmente asservito al popolo. Sicuramente ricoperto di onoreficenze e privilegi fino a quando non sbaglia...pena la morte!! Si, l'omicidio pubblico dei governanti e solo di essi in qunto tali. La rabbia e la "forza bruta" sono istinti da ripristinare per poter avere il coraggio di ribellarsi e di agire...ormai le lotte civili sono defunte. Bisogna adeguarsi...okkioXokkio, siamo tutti uomini

Claudio Iannelli 17.11.05 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
tanti piccoli problemi secondo me si possono risolvere, ad esempio prendiamo quello dello smog delle auto. Se solo il 30% degli italiani che usano l'auto gli danno un posto di lavoro vicino casa in modo da non dover fare uso dei mezzi o dell'auto cioè va a piedi a lavorare il problema delle polveri sottili secondo me diminuisce e se permettono li dove lavora il marito può avere un impiego anche la moglie be ancora meglio. Ma ciò i politici non lo vogliono altrimenti non si acquistano auto, non si consuma carburante lo stato non ci guadagna e si rischia che in famiglia anzichè avere due auto ne basta una sola ma sopratutto si rischia di non inquinare le grandi città altrimenti i comuni come fanno a giustificare le spese per le centraline di misurazione dello smog alcune inesistenti e la manutenzione settimanale?
Questo è il nostro Stato che non bada a spese per la salute del cittadino.

Canio Rumolo 17.11.05 09:35| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo i soldi chiamano soldi e gli investimenti vengono fatti su infrastrutture che portano guadagni e rendite non di certo al cittadino, basta dare un'occhiata al piano urbano di circolazione (non so come si definisce precisamente) di milano: al posto di ampliare la rete di mezzi pubblici cercando di collegare al meglio l'interland col centro (tipo con prolungamenti o nuove metrò di superficie) cosa decidono di fare? la seconda tangenziale!!! cosicchè il cittadino non viene disincentivato a prendere la macchina (perchè la rete dei mezzi continua a fare schifo) e paga benzina (=>tasse) e casello (perchè ovviamente la nuova tangenziale sarà a pagamento), tutto a suo discapito ovviamente. e chi ne guadagna??? di certo non la comunità!

simona piccolo 17.11.05 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Errata corrige X Stefania Simonte

Condivido le tue idee in parte, ma se vuoi un suggerimento prima di parlare rifletti perche' non e' vero che vivviamo in una nuova era fascista, entra nei siti dei movimenti di destra, clicca sui loro programmi e ti accorgerai che quello che pensi e sbagliato, sei la classica persona che si documenta solo su quello che gli fa comodo, allarga le tue conoscenze a 360° e poi mi farai sapere.
Saluti

davide magagnato 17.11.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento

X Giovanna Cassiba.
Condivido le tue idee in parte, ma se vuoi un suggerimento prima di parlare rifletti perche' non e' vero che vivviamo in una nuova era fascista, entra nei siti dei movimenti di destra, clicca sui loro programmi e ti accorgerai che quello che pensi e sbagliato, sei la classica persona che si documenta solo su quello che gli fa comodo, allarga le tue conoscenze a 360° e poi mi farai sapere.
Saluti

davide magagnato 17.11.05 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Padre Alex Zanotelli,ho letto che si stupisce come Napoli non abbia ancora un progetto per i Rom.
Non si stupisca Padre, perchè cosa puo pretendere da una Fa......na come la iervolino, che per combattere il problema della droga metteva in galera chi ne faceva uso?....e già in galera ci andavano solo chi ne faceva uso, perchè chi la spacciava...non si potevano toccare, altrimenti ste carogne finivano di ingrassare.
PS. non c'è l'ho con la iervolino, è la sua voce e tutto quello che gli esce dalla bocca che fa INCAZZARE!!!, mi perdoni se non ho messo la maiuscola al nome propriodi persona(iervolino).

Antonio Antonino 17.11.05 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Cara Stefania sono pienamente d'accordo con te, è proprio quello che stavo pensando mentre leggevo i vari commenti. Sono mamma di due bambini e non voglio assolutamente lasciare le cose come stanno, a rassegnarmi, o perlomeno non provare neanche a cambiarle per il loro futuro. Ultimamente sono un fiume in piena, perché vedo troppe ingiustizie e troppa corruzione,ma non so dove riversare le acque.Non dobbiamo stare a guardare, dobbiamo svegliarci, unirci e con l'aiuto di qualcuno che ci possa guidare, indirizzare e che abbia anche voce in capitolo, ad esempio tu caro Beppe, dobbiamo agire in qualche modo, protestare, se vogliamo il coltello dalla parte del manico lo abbiamo noi. Forza italiani, le parole contano poco e non risolvono niente...denunciare ok, va bene, anzi è già tanto, ma bisogna anche combattere (non con le armi e la violenza, naturalmente!),contrastare il male e cercare di migliorare questo mondo, dalla politica alla natura...
FORZA!!!UNIAMOCI!!!Lo dice anche il nostro inno!!!E poi, vogliamo che i nostri figli ci accusino di complicità per essere stati a guardare e non aver fatto niente?! E' anche un dovere che abbiamo verso di loro, un atto di amore e soprattutto un insegnamento a far valere i loro diritti e non a nascondere sempre la testa sotto la sabbia come gli struzzi...
Ancora una volta: ITALIANI, FORZA!!!Ce la possiamo fare!!!

daniela fagioli 17.11.05 08:43| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di progetti a lungo termine che ne dite della appena approvata Devolution??
La più corposa modifica alla ns Costituzione.
Tra le tante oscenità : Magistratura e Legislativo sottoposti all'Esecutivo
Sgretolamento di uno Stato deciso dal 5% della popolazione!
Non ci resta che ridere!!!

Patrizia Cane 17.11.05 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Tu ci scherzi, ma io i socialisti (ed i democristiani) dei tempi andati sto cominciando a rimpiangerli come un male minore delle alternative attuali.....E mi sa che non sono nemmeno il solo.
Che schifo!

Marcello Carli 17.11.05 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, fa proprio bene farsi una sana risata il mattino di buon'ora! Credevo che la storia dei gatti fosse solo una battuta delle tue, come quella della pioggia sui tetti di lamiera, e invece è proprio vera!!! Mi sono pure documentata. Ne concludo che se i governanti del mondo sono tanto buffi (suvvia, prendiamola così!) quanto inconcludenti, forse i buffoni potrebbero governare in modo efficiente. Dai, Beppe, perché non ci provi?

Mariapia Ambrosetti 17.11.05 05:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti... ma soprattutto "ciao Beppe, sei un GRANDE! Hai tutta la mia stima e il mio rispetto e dato che la legge dell'Universo è basata sul karma, vedrai che un giorno tutti i tuoi sforzi per aprirci gli occhi ed insegnarci ad "alzarci dalla poltrona" ti saranno ricompensati! Con infinito affetto, Roberta.

Roberta Sfregola 17.11.05 03:35| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,sono una ragazza che non riesce a capire cosa sta succedendo in italia? al nostro governo risiedono persone che dovvrebbero stare in galera, i magistrati fanno uscire dei boss di mafia per decorrenza dei termini,in televisione ci fanno vedere solo cio' che loro vogliono si sappia, all'evidenza dei fatti mi chiedo,ma l'italia e' un paese ancora democratico ho un paese sotto una dittatura mascherata da una finta democrazia? il dubbio mi sorge soppratutto dagli ultimi eventi,quando delle persone che manifestavano per i loro diritti e pacificamente sono stati caricati dalla polizia come dei criminali,con tutto il rispetto per le forze dell' ordini,che eseguono soltanto degli ordini ma non e' un po' eccessivo.

giovanna cassibba 17.11.05 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei, anche se non è possibile farlo tramite mail, dimostrare tutto il mio sgomento per quello che sta succedendo in questo paese: mafiosi e criminali al governo, fascismo imperante in tv e soprattutto in politica. Non sono bastati gli anni di fascismo che i nostri genitori e nonni hanno vissuto, ma non abbiamo proprio capito un c...o! Allora la storia non insegna proprio niente o forse qualcuno cerca, e devo dire che ci è proprio riuscito, a rimbambirci con falsità, ipocrisia e stupidità gratuita. Vorrei denunciare questa mafia televisiva, Berlusconi e i suoi picciotti, al parlamento europeo con l'accusa di aver tenuto noi cittadini nella più totale ignoranza! Forse dovremmo fare qualcosa di più che permanere in uno stato di rassegnazione, in fin dei conti questo blog serve proprio a questo, e allora uniamoci in una iniziativa che faccia ciò che l'ooposizione non riesce a fare.
Accetto suggerimenti!

Grazie

Stefania Simonte 17.11.05 00:20| 
 |
Rispondi al commento

l'italia è unica e inscindibile.

roberto cirelli 16.11.05 21:45| 
 |
Rispondi al commento

X TUTTI

Articolo 119 della vetusta Costituzione Italiana:

“Per provvedere a scopi determinati, e particolarmente per valorizzare il Mezzogiorno e le Isole, lo Stato assegna per legge a singoli Regioni contributi speciali”

Scopi determinati? Particolarmente? Mezzogiorno e Isole?

Lunga vita alla questione meridionale!
Lunga vita all'assistenzialismo di Stato!
Lunga vita allo stato sociale degenerato in benevolo pietismo!
Lunga vita all'iniquità fra i Popoli d'Italia!
Lunga vita alla connivenza mafiosa e all'omertà!
Lunga vita al voto di scambio!
Lunga vita al parassitismo burocratico!
Lunga vita all'affossamento economico-industriale italiano!
Lunga vita allo stillicidio di risorse pubbliche!
Lunga vita a malasanità e criminalità abilmente pianificate!

Poveracci, vi credete tanto furbi e siete i primi a pagarne le conseguenze…

Saluti!

P.S.: OH, ILARIA BRUNI, 'DO' SITO 'NA' A SCONDERTE! VIEN FORA! SALUDA, ALMANCO!

Kurt Gerstein 16.11.05 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Nonostante ami la scrittura, non riesco proprio ad esprimere il mio sentimento dopo aver saputo che quei predoni hanno votato spudoratamente la legge sulla modifica della costituzione. So però che tutto ciò viene da lontano: Calderoli Ministro - Borghezio senatore - e molti senatori in piedi in onore a Bossi e alla sua vittoria politica..Sono esterrefatto, rattristato. Mi aggrappo al referendum. Tuttavia il mio sdegno più totale va ai senatori di Alleanza Nazionale. Loro, la loro storia revisionista piena di parole abusate e strumentalizzate come patria, onore e fedeltà, si alzano in piedi per omaggiare lo scempio politico della Lega separatista? Solo Fisichella ha avuto il buon gusto di dimettersi.
Spazziamoli via al più presto, dobbiamo uscire da questo tunnel prima di abituarci a vivere senza la luce...

Luciano Liguori 16.11.05 20:26| 
 |
Rispondi al commento

VIVA L'ITALIA UNITA.
ma quanto dolore, vergogna e umiliazione alcuni figli di questa patria infliggono a questo popolo

Franco Boni 16.11.05 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti
Sono deluso per l'agressività che dimostrate nei riguardi del Signor Beppe Grillo siete solo capaci di giudicare senza chiedere spiegazioni al diretto interessato. Quando Beppe ha scritto il post dal titolo"La guerra dei poveri" alcune persone si sono immediatamente accanite contro Padre Alex Zanotelli dichiarando che per il denaro per i poveri può batter cassa presso il Vaticano mi chiedo solo se le persone che hanno il corraggio di formulare tali affermazioni conoscono il tipo di rapporto che Zanotelli ha con la gerachia ecclesiastica forse non direste certe stpidagini.
Se è vero come avete detto più volte che vi piacerebbe la candidatura di Grillo stategli lealmente e veramente vicino e con garbo chiedetegli spiengani in merito ai fatti che lo riguardano in prima persona
Cosa ne pensate?

Luca Faccio 16.11.05 19:36| 
 |
Rispondi al commento

VIVA L'ITALIA UNITA.
abbasso tutti quelli che cercano in ogni modo di disgregarla.

Franco Boni 16.11.05 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Circa quarant'anni fa, quando si cominciò a parlare di suddividere l'Italia in regioni (andavo ancora a scuola..), si parlava anche della contemporanea dismissione delle provincie in quanto considerate inutili. Questo provvedimento fu poi lasciato in soffitta e cosi', ora, esistono le istituzioni di Regione e Provincia che si accavallano; si sono creati doppioni con un notevole esborso di denaro a carico della collettività. E se andasse in porto la devoluzione, come aumenterebbero le spese? Non sarebbe ora di dare un bel taglio ai posti inutili, peraltro molto costosi? Antonio Vasone

antonio vasone 16.11.05 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Condoglianze Italia.

Un augurio a tutti di buona reincarnazione in regimi più onesti, oggi si è rotta l'Italia come la conoscevamo, sarà un bene, sarà un male ?
Visti gli attori, se ci saranno benefici, saranno solo derivati da loro grossolani errori di valutazione.

Mio nonno diceva sempre, ora e sempre resistenza, apperò come diventa attuale, questa frase, mentre la scrivo.

Riccardo

Riccardo Pratt 16.11.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

- vergona 1: Senato narcotizzato e narcotizzante mentre si discute l'approvazione finale della "devolution" (o "involution"): ma se non si ascolta quel che dice il vicino e/o il nemico, come si fa a controbattere/combattere???
- vergona 2: rainew24 inchiesta su fosforo usato da USA su Falluja: le TV italiane ancora ci fanno sorbire la vicenda Albano - Lecciso...
- vergona 3: finanziaria: che taglino i contributi alle Rappresentanze diplomatiche all'estero (consoli e dirigenenti amm.vi) che, quando vanno in "missione", percepiscono stipendi di decine di migliaia di Euro e lo Stato (cioè noi) gli paghiamo anche gli affitti!!!! E non si tratta di appartamentini "funzionali"!!!

Carla Teramo 16.11.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe e cari Italiani,fosse così facile li licenzierei tutti i politici.
Ma chi metteremmo al loro posto? Nuovi politici? ci autoeleggeremmo noi?Chi ricoprirà quei posti vuoti non diventerà poi unaltro schifoso politico che vorrà il potere,ed entrare anche lui nella storia? Secondo me è inevitabile con questo tipo di politica democratica del ca##o.

paolo mecarelli 16.11.05 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Non conosco bene le capacità dei giovani ventunenni di oggi,
ma posso assicurarvi che a 21 anni ero così stupido
e ignorante
che ho dovuto superare i 25 per rendermene conto.
Oggi comunque mi mando all'inferno
perchè non mi sono opposto,
ho permesso le innumerevoli ingiustizie, così evidenti
restando paralizzato.
Poi leggo e mi incazzo
o meglio m'incazzano
e non so se riesco a togliermeli da dietro questi
"suppostoni",
non so come organizzarmi,non so come muovermi
non ho un riferimento,
finchè non lo cerco e magari divento io stesso una parte di quel riferimento.
Dobbiamo continuare nonostante possa sembrare inutile.
Inutile è un deputato a vita,
utile è come suggerisce quel ragazzo che propone su questo blog un periodo di prova per i deputati.
Se devono essere nostri dipendenti dobbiamo sapere cosa fargli fare.
L'istruzione deve essere gratuita(quando cominceremo a pretenderlo?)e "sana",
la povera gente deve avere la possibilità di scegliere consapevolmente e non con la fame agli occhi i propri rappresentanti.
La democrazia muore quando non c'è scelta ma ricatto, quando si cancella l'effetto di un referendum.
E i signori che ne approfittano sono a cavallo, li segue il mulo che siamo diventati noi tutti(chi più chi meno),
questa bestia da soma che volente o dolente
porta avanti il fardello che ogni giorno si fa più pesante.
Mi domando quando e come questo mulo bloccherà le zampe,si scrollerà di dosso il fardello e prenderà la sua direzione.

francesco ottaiano 16.11.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
davvero crede che i socialisti ci salveranno da tutto questo???
Ma li guardi, si comportano come tutti gli altri dipendenti, ne più ne meno..
Sono tutti uguali i nostri dipendenti e sempre gli stessi(vedere le politiche del '94, PRODI vs BERLUSCONI)..
Destra, sinistra, centro.. che differenza fa?
Una volta raggiunto il potere ognuno tira l'acqua al proprio mulino e noi tutte le volte dobbiamo cercare di trovare il dipendente meno peggio degli altri per dare un senso al nostro diritto di voto.
Soluzione... forse emigrando tutti in AUSTRALIA, i nostri dipendenti capirebbero che ne abbiamo le p...e piene??
Grazie per lo spazio concessomi.
Buona giornata.

federico bucci 16.11.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Carino (terribile) l'esempio del DDT, ma dove li trovi questi esempi?

La realtà supera la fantasia, nessun regista credo avrebbe mai potuto pensare una perla del genere. Non è che è uno scherzo?

Ma in fondo troppe volte si prendono decisioni senza conoscere tutte le possibili conseguenze, d'altra parte c'è un trade-off notevole tra il tempo richiesto per soddisfare il fabbisogno informativo necessario per prendere decisioni perfette (se ne esistono) o migliori, e la necessità di agire tempestivamente. Ne siamo vittime tutti quotidianamente nel nostro piccolo, è il classico effetto "senno di poi".

Premesso che concordo con la necessità di trovare soluzioni strutturali ai problemi, anche queli macroscopici del nostro paese e del mondo, ma mi domando anche le proposte fatte con le migliori intenzioni quali problemi strutturali creeranno domani. Chissà se esiste qualcuno in grado di fare scelte solo "giuste" e valuatbili tali anche dopo 50 o 100 anni.
Non saprei, voi vhe ne dite?

Mario Ferro 16.11.05 18:08| 
 |
Rispondi al commento

SALVE A TUTTI!!!
E' ora di licenziare anche il dipendente Giovanardi, che ne dite?

Ilaria Bruni 16.11.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Ru486/Storace. Capezzone: Storace ridicolo (mobilita forze di terra, di cielo e di mare?), ma situazione è tragica: vuole trattare le donne italiane non da donne europee ma da donne vaticane
E questo è troppo, anche per un Ministro-guardia svizzera...


Roma, 16 novembre 2005

• Dichiarazione di Daniele Capezzone, segretario di Radicali Italiani

Se non fossero in gioco cose tremendamente serie, ci sarebbe quasi da sorridere di uno Storace che mobilita le "forze di cielo, di terra e di mare" contro il "nemico".

Ma la situazione è tragica, invece, perché la sintesi è che un Ministro della Repubblica italiana vuole impedire fisicamente che sia disponibile per le donne italiane quel che è disponibile alle donne di tutto il mondo occidentale, quasi senza eccezioni.

A Storace dico: tu vuoi trattare le donne italiane non come donne europee, ma come donne vaticane. E questo è troppo, anche per un Ministro- guardia svizzera...


domenico de simone 16.11.05 17:53| 
 |
Rispondi al commento

io sto con Beppe e con tutte quelle persone di buona volontà che pur dovendo gestire il loro quotidiano-fare,s'interessano e si espongono per un futuro migliore della nostra società.
Le "pallottole di carta" lanciate da certi giornali(?) sono solo "CANZONETTE" che vengono utilizzate da gente egoista e senza scrupoli per poter "combattere" dialetticamente con chi ha mille ragioni da far valere.
Forza Beppe!!!!.........ci vuole calma e forza della ragione!

Luigi Miggiano 16.11.05 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Per Franco Salvi: hai partecipato al master in politiche solciali a Bologna?
Scusatemi per la mancanza di attinenza con gli argomenti trattati!

Simona Vallone 16.11.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

BASTA PANTALEONE SE LI METTI TUTTI SONO COSTRETTO AD ANDARE IN OSPEDALE,MI SALE LA PRESSIONE...ANZI ORMAI è SALITA.


CMQ NN Fà UNA GRINZA.

sinonimo contrario 16.11.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

vorrei rispondere a chi ha scritto un commento sui ristoranti....
io sono uno chef professionista e vorrei dire alcune cose:
prima di tutto, la miriade di esempi negativi esposti mi sembra un tantino esagerata...vorrei sapere dove ha visto un ristorante cosi`, attualmente e` assolutamente impossibile trovare un ristorante che non ha avuto visite dei nas da almeno 4 mesi....inoltre e` il consumatore che deve fare una scelta. in sicilia si dice: "u caro accattaci, u mercato pensaci (compra il caro con certezza, al meno caro pensaci)". chiunque faccia questo mestiere con professionalita` e` a conoscenza di norme igeniche e regole di modificazione chimico fisica dei cibi. se preferite andare in una trattoria dove a 12 euro mangiate un menu di pesce e invece boicottate i ristoranti "medio-cari" sapete a cosa andate incontro, la professionalita` si paga. attualmente stanno chiudendo una moltitudine infinita di ristoranti cinesi, meta per anni di persone attratte dal rapporto quantita`/convenienza...il problema si risolve alla radice!!
inoltre sappiate che molte sono leggende metropolitane, le cucine sono spesso simili a delle sale operatorie: sterilizzatori di coltelli, taglieri colorati per distinguere le tipologie di alimenti lavorati, abbattitori rapidi di temperatura...tutte cose che se non le hai non puoi esercitare l`attivita`, in quanto fuori normativa....e se andaste a guardare le leggi sono talmente rigide e impossibili da seguire che chiunque applichi il 20% di quello imposto dal governo e` gia` ad un livello igienico assurdo...senza contare le spese esorbitanti per avere mille prodotti (sanificatori, detergenti, disinfettanti ecc)...vorrei sapere se a casa vostra conservate verdura e carne in frigoriferi diversi....
grazie

sergio siracusa 16.11.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

per BEPPE GRILLO :voglio segnalare alla vs. attenzione il dipendente SILVIO BERLUSCONI,meritevole di un aumento di stipendio,e di avvanzamento di CATEGORIA.(questa proposta dopo aver letto l'intervista fatta a RHO al premier)è patetico in italia lavora solo lui,.......

franco salvi 16.11.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

per BEPPE GRILLO :voglio segnalare alla vs. attenzione il dipendente SILVIO BERLUSCONI,meritevole di un aumento di stipendio,e di avvanzamento di CATEGORIA.(questa proposta dopo aver letto l'intervista fatta a RHO al premier)è patetico in italia lavora solo lui,.......

franco salvi 16.11.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente come al solito in Italia si preferisce ricorrere alle soluzioni estreme al culmine del problema piuttosto che andare alla radice...

sergio siracusa 16.11.05 16:45| 
 |
Rispondi al commento

a milano c'è una ditta concessionaria di brevetto usa comprato da invenzione di un italiano negli anni 60 che vende motorini che producono idrogeno da acqua distillata per immettere energie pulita addizionale nei motori a scoppio o in qualsiasi altro motore a combustibile e far girare meglio il motore, più pulito, e risparmiare benzina o gasolio...

tutte le p.a. dovrebbero installarli...anche nelle centrali elettriche...
nessun pericolo e - inquinamento e + risparmio!!

beppe aiuta la provincia di alessandria..vogliono farci inceneritore tipo brescia..s.0.s. help us!

Giacomo

giacomo da tortona 16.11.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se sono fuori tema.
Mi è capitato di visitare il sito http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3329 c'e' un video che parla dell'attentato dell'11 settembre che è semplicemente scioccante per le cose che dice. Dategli un'occhiata.

Marcello Perez 16.11.05 15:29| 
 |
Rispondi al commento

sono gia'diverse settimane che il quotidiano il tempo riporta le cifre pagate dai signori benigni celentano e oggi anche il nostro beppe con i vari condoni tombali cimiteriali del tanto nominato governo di centro dx fino ad oggi non ho letto smentite quindi anche i duri e puri approfittano per proprio tornaconto delle leggi del tanto criticato tremonti.

Postato da: giuseppe panceri il 16.11.05 11:25

================================================
Solo tre in tutt'Italia? Questa si che e' una notiza interessante, come lo' e' la fonte di questa notizia, giornale da sempre conosciuto come equidistante e per nulla vicino al governo, e che nel recente passato ha visto come direttore per un lunghissimo tempo il dott. Gianni Letta.

Francesco Pace 16.11.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Finanziaria/ Esperti della Camera: a rischio le entrate dei Comuni
Mercoledí 16.11.2005 12:46
Per i Comuni c'è il rischio di "minori entrate", per effetto di alcune misure previste dal decreto fiscale collegato alla Finanziaria, quali, ad esempio, l'esenzione Ici per la Chiesa. E' uno dei rilievi mossi dai tecnici del Servizio Bilancio di Montecitorio, nel dossier sul provvedimento.

Per gli economisti della Camera è "sovrastimato" il gettito che per il Governo sarebbe assicurato dal raddoppio dei tempi (da 10 a 20 anni) per la deducibilità sugli ammortamenti per gli avviamenti delle imprese.

Insomma, dopo la bocciatura da parte della Corte Costituzionale dei tagli decisi con la Finanziaria dell'anno scorso, anche la manovra in via di approvazione mostra delle carenze sul fronte del rapporto fra amministrazione centrale ed enti locali.

Dall'esenzione Ici sugli immobili ad uso commerciale della Chiesa si potrebbero verificare, si legge nel dossier, "minori entrate per i Comuni", nonostante il governo avesse specificato che l'imposta sugli immobili in questione "non veniva di fatto corrisposta in presenza di dubbi interpretativi".

Per questo motivo, vengono chiesti ulteriori chiarimenti. Anche sulla partecipazione dei Comuni alla lotta all'evasione c'è un altro rischio, perché vi sarebbero "possibili maggiori oneri a carico dei bilanci comunali".

In particolare, si legge nel dossier, per quanto riguarda gli ammortamenti sugli avviamenti il governo stima un gettito dal 2005 di 814 milioni di euro annui a titolo di Ires e Irpef e di 138 milioni di euro a titolo di Irap. Ma, per gli esperti della Camera, gli effetti sarebbero sovrastimati, in quanto "non si tiene conto di un effetto di minore gettito connesso al prolungamento del periodo di ammortamento dell'avviamento".

Francesco Pace 16.11.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Pero' quando c'e' da far quattrini i nostri cari dipendenti sono bravi a pensare al nostro futuro, la TAV e il ponte sullo stretto di Messina sono un esempio.
Opere che richiedono decine d'anni per essere completate, e che forse non lo saranno mai, ma che allo stesso tempo riempono le solite tasche e i contribuenti pagano.
Pensate per un attimo se tutto il denaro finanziato per queste opere venisse speso in rifacimento delle ferrovie gia' esistenti e programmazione/ricerca sullo sviluppo di soluzioni alternative allo spostamento su ruota.
Riflettete.

Luigi de Palma 16.11.05 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Una notizia riguardante l'idrogeno..
In Canada c'e' una compagnia che installa, solo per camion in questo momento, un mini impianto di idrolisi che genera idrogeno da acqua distillata..
L'idrogeno viene miscelato all'aria di un motore diesel e inquina la meta', usa il 10% meno carburante e da' piu' potenza !!
Non male, almeno come rimedio temporaneo !
http://www.wired.com/news/autotech/0,2554,69529,00.html?tw=rss.TOP

Maurizio Balla 16.11.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento

4) Nesta mai. "Comprare Alessandro Nesta? Sono cose che non hanno più nulla di economico, di morale. Nel calcio abbiamo sbagliato tutti, ora basta"(23-8-2002). L'indomani il Milan annuncia l'acquisto di Nesta.

Legge Cirami. "Non capisco tutta questa fretta per la legge Cirami sul legittimo sospetto" (31-7-2002). "La legge sul legittimo sospetto è una priorità per il governo" (30-8-2002).
Ok dall'Europa. "Ho fatto un'esposizione sommaria della legge finanziaria e ho trovato un'ottima accoglienza sia da Prodi sia dal commissario Pedro Solbes" (10-10-2001). Prodi cade dalle nuvole. Solbes lo smentisce. Berlusconi fa retromarcia: "Io ho illustrato l'azione del mio governo, Prodi e Solbes mi hanno ascoltato in silenzio".

Scontro di civiltà. "Noi dobbiamo essere consapevoli della superiorità della nostra civiltà... Dobbiamo evitare di mettere le due civiltà, quella islamica e quella nostra sullo stesso piano... La nostra civiltà deve estendere a chi è rimasto indietro di almeno 1.400 anni nella storia i benefici e le conquiste che l'Occidente conosce." (26-9-2001). Poi di fronte alla richiesta di scuse presentata da una serie di governi arabi dice al giornale 'Asharq al-Awsat':"Perché dovrei scusarmi? Per qualche cosa che non ho detto? Non ho detto nulla di sbagliato, loro (alcuni giornalisti, ndr) mi hanno fatto dire qualche cosa che non ho detto". (2-10-2001)

(Repubblica, 15 novembre 2005)


Alla faccia della coerenza!

Pantaleone Moisè 16.11.05 13:16| 
 |
Rispondi al commento

3) Legge Gasparri. Berlusconi, uscendo dal Quirinale, annuncia che Ciampi è d'accordo sulla legge Gasparri. Il Quirinale smentisce: "Non ne abbiamo mai parlato" (2-8-2003). Berlusconi deve rettificare dando la colpa ai giornalisti.

Lodo Maccanico. "Io non c'entro nulla con questo Lodo: è stata un'iniziativa autonoma del Parlamento, sostenuta dal presidente della Repubblica" (30-6-2003). Immediata la smentita del Quirinale, cui segue la precisazione del sottosegretario Paolo Bonaiuti: "Il lodo Maccanico è una iniziativa parlamentare. E a questa proposta il presidente della Repubblica è ovviamente estraneo".

Conflitto di interessi. "Il conflitto d'interessi sarà risolto nei primi cento giorni del mio governo" (5-5-2001). "Il conflitto d'interessi è una leggenda metropolitana" (19-12-2003). La legge sul conflitto d'interessi non è stata ancora approvata.

Condono per gli altri. "Mediaset non farà alcun ricorso al condono fiscale" (30-12-2002). Cinque mesi dopo 'L'espressò scopre che Mediaset ha regolarmente fatto ricorso al condono, risparmiando circa 120 milioni di euro di imposte. Un anno dopo accade di nuovo.

Armi sì, armi no. "Credo che ormai in Iraq non ci siano più armi di distruzione di massa" (16-10-2002). "Non ho mai detto che Saddam non ha armi di distruzione di massa. Dico solo che ha avuto il tempo di distruggerle o di metterle da qualche altra parte" (17-10-2002).

Guerra senza Onu. "Se Saddam non cede, l'attacco sarà a gennaio e sarebbe inutile una seconda risoluzione come chiede la Francia, sarebbe un nonsenso" (14-9-2002). "Siamo per una risoluzione dell'Onu che dia termini precisi a Saddam e stabilisca l'intervento militare se Saddam non dovesse accettare la risoluzione" (25-9-2002). "Con realismo bisogna dire che non c'è alternativa alle due risoluzioni dell'Onu " (16-10-2002).

Pantaleone Moisè 16.11.05 13:14| 
 |
Rispondi al commento

2)... E la smentita arriva puntuale, affidata a Boniauti: "Nessuno in Forza Italia, tantomeno il presidente Berlusconi, ha pronunciato parole legate al concetto di tradimento o di traditore nei confronti dei nostri alleati".

Risanamento Alitalia. 29 aprile 2005: Berlusconi annuncia che il piano di risanamento dell'Alitalia è stato accettato dalla Commissione europea. Immediata la smentita di Bruxelles: "Nessuna decisione è stata presa".

Andare a Nassiriya. "Non sento alcun bisogno di andare a Nassiriya, sarebbe solo una operazione dimostrativa e retorica" (26-3-2004). Il 10 aprile Berlusconi va in visita a Nassiriya.

Unto e bisunto. "Io unto del Signore? Non ho mai pronunciato questa sciocchezza" (9-3-2004). "Io sono l'unto del Signore, c'è qualcosa di divino nell'essere scelto dalla gente. E sarebbe grave che qualcuno che è stato scelto dalla gente, l'unto del Signore, possa pensare di tradire il mandato dei cittadini" (25-11-1994).

Lifting forzato. "Io il lifting non lo volevo fare. Sono stato tirato dentro a farlo. È stata Veronica a spingermi a fare il lifting" (27-1-2004). Poi Veronica lo smentisce: "Il lifting è stata un'idea sua".

Fascismo buono. "Mussolini non ha mai ucciso nessuno: gli oppositori li mandava in vacanza al confino" (intervista a 'The Spectator', 4-9-2003). Il 17 Berlusconi cerca di smorzare l'intervista allo 'Spectator': "Eravamo alla seconda bottiglia di champagne". Ma gli intervistatori lo smentiscono: "Abbiamo bevuto solo tè freddo" (19-9-2003.).

Giudici matti. Nella stessaintervista a "Spectator", il premier disse anche che i magistrati: "Per fare i giudici bisogna essere dei disturbati mentali". Protestarono un po' tutti: dall'Anm, alle sorelle di Falcone e Borsellino. Fini parlò esplicitamente di "gaffe". Allora spiega: "Io non sono un politico, non bado alle critiche. Dico quello che pensa la gente".

CONTINUA..

Pantaleone Moisè 16.11.05 13:12| 
 |
Rispondi al commento

1) L'elenco che segue (incompleto), andrebbe bene in risposta ai famosi "faccioni"...

La casa agli italiani. Sorrento, 11 novembre 2005, Berlusconi lancia il suo progetto davanti ai giovani di Forza Italia: "Daremo una casa a tutti gli italiani in difficoltà. Sono il 19% della popolazione, ma abbiamo un piano fattibile". Ieri ha precisato: "Non ho detto a tutti gli italiani, ma solo a quelli sfrattati"

Pensione a 68 anni. 3 novembre 2005: "Un orizzonte che non dobbiamo precluderci, l'innalzamento dell'età pensionabile a 68 anni". Il 15 novembre spiega: "Io non ho proposto di spostare l'età pensionabile a 68 anni"

Bush e le elezioni italiane. 31 ottobre 2005. A Washington, parlando con i giornalisti dopo l'incontro con il presidente Usa, dice: "Bush teme un cambio di governo in Italia". Vittorio Zucconi di Repubblica, gli chiede: "Presidente, a scanso di equivoci, lei ci sta dicendo che il presidente Bush ha espresso a lei una preferenza elettorale contro il centro sinistra?". Il premier, allora, precisa: "Non mi ha detto esattamente così Bush, ma è evidente che sentendo le dichiarazioni dei leader della sinistra che affermano che se vincessero le elezioni farebbero come Zapatero ritirando le truppe dall'Iraq, basta fare uno più uno per capire come la pensa il presidente americano. Come sempre gli Stati Uniti non interferiscono nei problemi interni di altri paesi, specialmente nei periodi elettorali e pre-elettorali".

Centristi traditori. 16 agosto 2005. Intervistato dalla Stampa, riferendosi ai centristi della Cdl, dice: "C'è chi pensa di salvarsi offrendosi al vincitore, ma parte da una valutazione errata". Immediata la reazione di Follini: "L'evocazione di doppigiochi, tradimenti e passaggi di campo nei confronti di un partito coerente e sicuro come l'Udc è semplicemente miserevole. Ci aspettiamo dal presidente del Consiglio una smentita chiara e netta".

CONTINUA..

Pantaleone Moisè 16.11.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Raffaele Mastrogiovanni di Napoli:

Condivido il tuo disaccordo (siamo ancora in democrazia, fortunatamente) ma vorrei chiarire che io, come tanti altri, vogliamo che il Beppe si candidi e vinca perchè solo e unicamente così potremmo vedere cambiamenti reali.
Mi spiego: Beppe ha e ha sempre avuto ottime idee. Ma per mettere in pratica queste teorie o sei al potere, e quindi nel Sistema, o fai un colpo di Stato. Se a te queste teorie ti piace sentirle unicamente negli spettacoli, divertentissimi, del Beppe: buon x te; io preferisco la pratica e la sostanza! Altrimenti continuiamo a lamentarci e a seguire i divertentissimi e grotteschi spettacoli del Ns. Beppe.

Alessandro Serra 16.11.05 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,anche se l'argomento non e'questo scrivo perche'ho letto tanti commenti questa mattina sulle esternazioni di Ruini.Io mi chiedo se c'e'un limite alla decenza da parte di questa istituzione che abbiamo la sventura di avere qui in Italia.Mi tornano in mente tutte le porcherie che in nome di Dio sono state fatte dagli uomini con la tonaca nei secoli passati con il solo scopo di mantenere la maggior parte della gente nella paura,in soggezione e soprattutto nell'ignoranza.Mi pare che il tentativo che stanno facendo adesso sia sempre lo stesso mentre credo dovrebbero impegnarsi di piu'a riscoprire quella che era la missione del cristianesimo cosa di cui la maggior parte dei preti sono all'oscuro ormai.Credo che la politica non sia un loro campo e cio'che piu' mi sorprende e' che non si alza una sola voce forte e ferma (vedi in Spagna dove il Signor Zapatero anche oggi e'stato piuttosto chiaro) a piantare qualche paletto oltre il quale la chiesa non deve passare e questo per il solo timore di perdere il consenso degli Italiani.Credo che ci vorrebbe da parte della classe politica un po'piu'di coraggio nel parlare e non solo fare dei calcoli di voti e poltrone.Probabilmente gli Italiani oramai completamente disaffezionati a quello che succede,alla politica e ai problemi reali,ne trarrebbero alla lunga solo giovamento invece che appassionarsi per l'isola dei famosi o la talpa
ciao a tutti

renzo rinaldi 16.11.05 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo questo messaggio ho pensato che forse ragionare a breve termine, come fanno le aziende, non ha senso per uno stato. Un governo deve programmare almeno al termine del mandato, almeno quello. Se poi fosse un po' lungimirante comicerebbe a fondare le riforme necessarie che richiedono cambiamenti significativi, come le leggi fiscali, il piano energetico almeno decennale, la sanità e la scuola.
Questi cambiamenti io li farei votare ai cittadini con i referendum. Ancora più significativo sarebbe votare la legge elettorale.
Ora la gestione dello stato tende al privato, sia come stile di gestione che come modello organizzativo. E' un assurdo mito di falsa efficienza. Uno stato i cui dipendenti hanno il senso morale del servizio: è questo che manca. E' la cultura del servizio.

Paolo

Paolo Borin 16.11.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

LEGGETTE TUTTI!
Dobbiamo convincere Beppe ad iniziare a fare politica al di fuori del blog, si è vero che siamo in tanti, ma non bastiamo per cambiare le cose, dobbiamo arrivare anche a chi ancora non utilizza internet.
Beppe , fondiamo un’ associazione o un movimento per iniziare a diffondere l’ idea della democrazia diretta, tassiamoci per comprare spazi pubblicitari su altri organi di informazione, spieghiamo a tutti come sia semplice utilizzare internet per fare politica in modo diretto. Spieghiamo a chi ancora non l’ ha capito che è possibile decidere cosa fare per il bene del paese e come, direttamente da casa utilizzando internet – con il motto : “ un’ e-mail per tutti “.
Spieghiamo che è possibile votare direttamente le leggi. Spieghiamo che possiamo spazzare via in un colpo solo tutta la corruzione che si è annidata nelle camere; destra e sinistra, non cambia niente. Ma davvero c’è ancora qualcuno che crede che mandando a casa il “nanetto pelato “ e votando “ la mortadella “ le cose cambieranno o miglioreranno? ( tra un’ anno staremmo criticando il centro sinistra per i continui rimpasti di governo e le continue figuracce a livello internazionale, grazie al “compagno Bertinotti” ! Non so voi ma io mi sono rotto le p…e di votare il pocchino pocchino meno peggio!
Spieghiamo agli Italiani che i politici così come siamo abituati a conoscerli non ci servono più!
Servono dei semplici dipendenti che mettano in atto le idee della maggioranza del popolo, e basta!
Facciamolo prima che sia troppo tardi e trovino il modo di fermarci, facciamolo adesso, non continuiamo a scavare sul fondo, tra poco sbucheremo in Cina!!!
Saluti Pietro

pietro murru Commentatore in marcia al V2day 16.11.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto la legge come suggerito dall'amico vincenzo, e ora più di prima mi chiedo dov'è la parte positiva per il nostro paese.

marco cossu 16.11.05 11:48| 
 |
Rispondi al commento

x tutti e a puro titolo di informazione prima di tarrre giudizi leggiamo cosa dice il disegno di legge sulla devolution che oggi molto probabilmente verrà approvato. ecco il link dal sito del senato:
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Ddlpres&leg=14&id=149609

buona lettura
saluti

Vincenzo Curcio 16.11.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento

sono gia'diverse settimane che il quotidiano il tempo riporta le cifre pagate dai signori benigni celentano e oggi anche il nostro beppe con i vari condoni tombali cimiteriali del tanto nominato governo di centro dx fino ad oggi non ho letto smentite quindi anche i duri e puri approfittano per proprio tornaconto delle leggi del tanto criticato tremonti.

giuseppe panceri 16.11.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Perchè i vari Provera, Colaninno e altri vari amministratori di società che sono il capitale sociale della popolazione come la telecom devono poter guadagnare milioni di euro,e fare il bello e il cattivo tempo utilizzando i proventi delle stesse per allargare le loro proprietà nel mondo imprenditoriale, non è giusto io proporrei unn esprorio di tutti i beni accumulati in questi anni dagli stessi a favore della riduzione del costo di detti servizi............viva la democrazia Vera
Roberto Illari

Roberto Illari 16.11.05 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Democrazia significa che tra due fazioni che devono prendere una decisione, vince sempre la parte di elettori che fa parte della maggioranza................. A cosa servono, in questi anni in cui la tecnologia mette a disposizione tecnologie come Internet che può entrare in tutte le case, centinaia di onorevoli, senatori, e sopratutto uno stato che costa una quantità di denaro, solo in stipendi e varie???????????? Io credo che sarebbe più democratico e meno dispendioso, utilizzare internet stesso per la gestione dello stato, eliminamdo cosi quelle migliaia di persone che mangiano e molto bene, a sbaffo sulle nostre spalle, pensiamo solamente al risparmio delle spese dello stato, milioni e milioni di euro, immaginiamo di poter ridistribuire questo risparmio ai cittadini meno abbienti, al poptenziamento dei servizi tipo trasporti pubblici, o servizi sanitari, e togliere cosi privilegi a ignoranti che occupano posti di potere solo per amicizie e senza alcuna preparazione per i ruoli che occupano, toglieremmo cosi la possibilita ai vari; D Alema di girare con una barca di 20 metri a spese dei suoi elettori, al sig, Bertinotti di vestirsi solo di chasmere,.................... e ai vari familiari di detti politici, di occupare posti di lavoro solo perchè raccomandati............immagino come pottrebbe essere uno stato gestito in questo modo, certo bisogna studiare attentamente tutta la gerarchia e il sistema , ma con la moltitudine di giovani esperti e preparati che abbiamo la fortuna di avere in Italia credo non sarebbe una utopia a lungo termine, in più tutto questo ci porterebbe a rinnovare completamente tutta la classe politica che ormai dopo decine di anni che si scambiano ruoli, sarebbe ora di mandarli in pensione,................viva i giovani, il futuro è nostro e non di quei quattro gatti spellacchiati che non vogliono abbandonare le loro poltrone..................viva la democrazia.
Roberto Illari

Roberto Illari 16.11.05 11:19| 
 |
Rispondi al commento


http://www.iltempo.it/pdf/nazionale/2005-11-16.pdf

su un articolo di giornale compare cio'...
Il fisco di destra aiuta Beppe Grillo
Nell’immobiliare di famiglia utilizzato perfino il combattuto condono
È stato uno dei suoi cavalli di battaglia, una denuncia senza tregua, sul suo blog e durante gli
spettacoli. Per Beppe Grillo il condono, quello fiscale della Parmalat o quello di chi vi faceva
ricorso dopo aver deturpato l’ambiente, è sempre stato un tabù. Il Grillo imprenditore e
immobiliarista la pensa diversamente. Insieme con il fratello Andrea l’articolo 9 della legge sul condono fiscale di Berlusconi e Tremonti, sì, proprio quella norma sul condono tombale, l’ha utilizzata con grande sapienza. Non una, ma due volte.

magnanini roberto 16.11.05 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
il quotidiano Il Tempo di oggi "spara", in prima pagina, questo titolo ad otto colonne: "Berlusconiano di ferro".
E' riferito a te, Beppe.
Dicono che, insieme a tuo fratello Andrea, vi siete avvalsi del condono fiscale di Berlusconi e Tremonti - precisamente dell'articolo 9. E citano i bilanci 2002 e 2003 della Vostra immobiliare, "la Gestimar srl con sede a Genova e casette in giro per l'Italia".
E la conclusione che ne trae la giornalista, Fosca Bincher, è quasi scontata.
"Ma era stato proprio Beppe Grillo a tuonare contro i condoni?"
Cosa c'è di vero?
Un saluto cordiale e ... sampdoriano!

Roberto Martinelli 16.11.05 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Inutile dirlo, però, che quando ci sarebbe l'impegno a fare progetti a lungo termine, tutto
viene bloccato da qualche manifestazione...
...perchè per ogni decisione presa, ci sarà sempre chi manifesterà contro...
...questo pare essere un postulato di valore universale...
...questa pare essere una costante...
...vale, ad esempio, per il progetto dell'alta velocità attraverso le alpi al confine italo-francese...
...paradossalmente, si arriva anche all'assurdo di manifestanti, di idee contrarie, che si manifestano l'uno contro l'altro: ad esempio
i manifestanti di Don Benzi contro l'aborto ed
i manifestanti contro i manifestanti di Don Benzi...
Qualche anno fa, D'Alema riteneva che il ponte sullo stretto fosse un "volano per l'economia"...
...ora, invece, dice che è un'opera inutile...
Ma dove vogliamo andare ?
L'opinione pubblica, infarcita di ideologia, è piena di preconcetti...
...ma pochi sanno ragionare in modo pragmatico,
basandosi unicamente su dati di fatto oggettivi...
Spesso si manifesta contro ma non si fa nulla per proporre alternative...
Oppure si propongono alternative utopistiche...
Chi mi vuol dire che le nostre auto, ad esempio, potrebbero andare ad alcool, merita attenzione, perchè, effettivamente, questo è ciò che si è fatto in Brasile...
Ma chi "teorizza" il suo "paradiso socialista" o
è pregiudizialmente contro qualsiasi iniziativa che ci porti a fare qualche passo in avanti rispetto al "carro tirato dal mulo" è meglio che vada a quel paese...
Vogliamo progredire e poi abbiamo ancora chi definisce "arte" quella dei graffitari che imbrattano e insudiciano tutto quello che capita sotto il tiro dei loro spray e dei punteruoli con i quali, "artisticamente", incidono le carrozzerie di tram o autobus nuovi di pacca...
..."non hanno spazio per esprimersi"...
Bene !
Diamogli dei muri !
Diamogli delle aree dismesse !
Ma impediamogli di "sfregiare" i beni della collettività !

MASSIMO BERTONI 16.11.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Case per tutti !!!! Nuova idea di Super Silvio, ma non si ricorda che le case popolari le aveva gia inventate Benito Mussolini?!
Ma quando finirà di dire c....te .
Saluti a tutti.

Pontalti Ermes 16.11.05 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ho letto il post di Alessandro Serra del 16.11.2005 - non sono molto d'accordo sul suo commento: la comicità è la comicità e la politica è politica. Mi spiego: anche se vogliamo affermare che le due cose a volte si incontrano, sono convinto che devono essere sempre ben distinte. Di comici in politica ce ne sono fin troppi. E poi, preferisco un Grande Beppe Grillo che parla alla folla in mezzo ad una piazza (mi riferisco a Napoli nella notte bianca) invece che un Beppe Grillo sommerso di fischi nell'aula Parlamentare. Beppe, continua a comunicare con i soliti strumenti! Continua a dire le cose come stanno! - Gli eroi non sono di questo tempo! Ho imparato molto dalle tue parole, ho cercati di costruirmi una vita un po' più normale di quella che avevo. Grazie a te. Continua così!!!!!
Alla prossima volta a Napoli.....
> dicesti a Roma. Ecco non vorrei rimpiangere questo Beppe Grillo qui!!!!!
A proposito, grazie per i banner di Fazio vattene e Lettera a Ciampi. Li inserirò nel mio sito in costruzione... UNA BOMBA!!!!!
Alla prossima, Raffaele Mastrogiovanni /Napoli

Raffaele Mastrogiovanni 16.11.05 10:40| 
 |
Rispondi al commento

tratto da "SALVIAMO LA LEGGE SUI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE!!" www.libera.it

"La legge Rognoni - La Torre, che consente da oltre vent’anni di aggredire le ricchezze accumulate dalle mafie nel nostro Paese, è in pericolo. Rischia di essere approvato dal Parlamento, infatti, un disegno di legge che tra i molti aspetti discutibili prevede la possibilità di revisione, senza limiti di tempo e su richiesta di chiunque sia titolare di un “interesse giuridicamente riconosciuto”, dei provvedimenti definitivi di confisca. In nome di un malinteso garantismo, insomma, si compromettono definitivamente il lavoro e l’impegno di quanti, dalle forze dell’ordine alla magistratura, dalle associazioni alle cooperative sociali, sono oggi impegnati nella difficilissima opera di individuazione e riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie. Nessun provvedimento di confisca, di fatto, sarà mai definitivo. Nessuna assegnazione di beni confiscati avrà un futuro certo. Altri avrebbero potuto essere gli strumenti con cui risarcire, anche dal punto di vista economico, eventuali vittime di errori giudiziari, sempre possibili, nell’iter che va dal sequestro preventivo dei beni alla loro definitiva confisca. Se dovesse essere approvato, invece, quanto previsto dal comma 1 lettera “m” dell’art. 3 del disegno di legge AC 5362 recante “Delega al Governo per il riordino della disciplina in materia di gestione e destinazione delle attività e dei beni sequestrati o confiscati ad organizzazioni criminali”, tutti i beni confiscati (dai terreni coltivati da coraggiose cooperative di giovani agli immobili trasformati in sedi di servizi sociali o in caserme delle forze dell’ordine, solo per fare alcuni esempi) finirebbero in un limbo di assoluta incertezza..."

Angelo D'Eclesiis 16.11.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Ultima ora: Affaire 3
Accortosi che la compagnia telefonica 3 utilizza come testimonial Andreotti, Dio ha deciso di disdire il contratto con la suddetta, che lo teneva in contatto con Bush, il quale, offesosi, ha deciso di dichiararGli guerra al grido di "Dio è con noi" (ha preso in prestito Manitù). Ratzinger indossando l'abito cerimoniale, una mimetica, ha approfittato per scomunicare il Suo datore di lavoro, poichè reo di essere stato il primo ad utilizzare la fecondazione eterologa (ndr per Suo Figlio by Grillo). Berlusconi, assunto in cielo per l'occasione a spese degli italiani, ha preso l'interim dichiarandosi Erede Universale.
Nicola Andrucci

Nicola Andrucci 16.11.05 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe (EROE EUROPEO),

rinnoverò l'invito tutti i giorni fino al 9 aprile o finchè non risponderai:

scendi in campo x Noi >CANDIDATI<!

sei ancora in tempo, cazzo sei sordo?

se vuoi cambiare le cose devi entrare nel sistema!

sei il Ns. cavallo di troia...

se possono esserci 1000 e + politici comici, può esserci anche 1 comico in politica...

i tuoi consigli ci fanno morire dal ridere, ma se non diventi il capo del consiglio rischiamo di morire davvero...sai che risate dopo!

Alessandro Serra 16.11.05 09:55| 
 |
Rispondi al commento

NELLA CUCINA DEI RISTORANTI
Fra la sala e la cuciuna non esiste un bel vetro separatorio dal quale si possa vedere il cuoco mentre lavora ?
Perche il livello d'igene in quel piatto non lo mangeresti piu...per le seguenti visioni :
Vanno a far la pipi e non si lavano.
Tagliano con i stessi utensili pesche e carne.
Grembiuli con batteri tenuti tutto il giorno.
Unghie non tagiate ai piedi che escono dalla scarpa.
Scarpe malodoranti amuffite dai grassi.
Nessuno con il capello in testa,goccie di sudore che colano nel tuo piatto.
Qui i ratti durante la sera fanno una festa a gratis,e ti ringraziano caro cliente.

silvano sarra 16.11.05 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
tu dici di licenziare i politici e prendere le decisioni utilizzando la rete (ovvero applicazioni web). Quello che tu suggerisci, se realizzato in large scala, produrrebbe un sistema politico largamente peggiore dell'attuale; a meno che non si risolva il problema della partecipazione remota di persone senza PC (la maggioranza) e l'incapacita' delle applicazioni web attuali (inclusa parzialmente Meetup) di abilitare la auto-gestione e deliberatione, in maniera democratica ed efficiente di, organizzazioni politiche.
Noi pensiamo di avere risolto tali problemi con la nostra applicazione inter-media per la comunicazione democratica remota.

Rufo Guerreshi

rufo guerreschi 16.11.05 09:30| 
 |
Rispondi al commento

è destino, prima o poi dovrai candidarti... : )

aron prati 16.11.05 09:29| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE BEPPE!!!!! CONTINUIAMO COSì, FACCIAMO GIRARE LE NOSTRE RIFLESSIONI, LE NOSTRE DENUNCE, NON CI SIAMO MAI SENTITI COSì BENE COME DA QUANDO C'è QUESTO BLOG!!! CHE BELLEZZA, QUESTA è VERA RIVOLUZIONE!!!
PROPOSTE:
1) PROGETTUALITà A LUNGO TERMINE
2) UTILIZZO DI ENERGIE PULITE CON INVESTIMENTI E SOVVENZIONI PER PRIVATI E INDUSTRIE
3) ATTENZIONE ALLA PERSONA: LA PERSONA è SACRA, OSSIA: RIAPPROPRIAMOCI DI UNA POLITICA FONDATA SU VALORI ETICI!

LINO PINNA 16.11.05 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Offensiva dei discografici in cinque paesi europei, asiatici
e sudamericani. "Non esistono paradisi per i download illegali"
P2p, nuovo assalto delle major
2100 denunce, anche in Italia
Sono otto i gestori di server coinvolti nel nostro paese
Ma con Snocap il peer-to-peer potrebbe diventare legale
di FRANCESCO CACCAVELLA


ROMA - Nuova ondata di azioni giudiziarie contro l'utilizzo illegale di software peer-to-peer: oltre duemila le persone denunciate in cinque paesi europei
finora non toccati dai controlli, asiatici e, per la prima volta, anche sud americani. La Federazione Industria Musicale Italiana (FIMI) ha rilasciato oggi un comunicato in cui rende noto che tra i 2100 utenti indagati in 17 paesi, otto sono di nazionalità italiana.

Nella rete delle forze di polizia sono finiti gli utilizzatori di diversi reti di condivisione file: Kazaa, Gnutella, eDonkey, Direct Connect, Emule, BitTorrent, WinMx. Secondo la Federazione Internazionale dei Produttori Fonografici (IFPI) "si tratta della più grande operazione mondiale contro sistemi di file-sharing" e coinvolge nazioni che mai prima d'ora erano state toccate dalle denunce. Per la prima volta utenti argentini, svedesi e svizzeri saranno o sono stati chiamati a rispondere davanti a un giudice dello scaricamento illegale di musica protetta da diritto d'autore. Oltre trenta sono gli utenti denunciati a Singapore, mentre ventidue casi sono stati aperti contro grandi "uploaders" di Hong Kong.

Secondo i dati forniti da Ifpi, i file illegali disponibili in rete sono attualmente 900 milioni, ma i download legali, nella prima metà del 2005, sono triplicati rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, raggiungendo la quota di 186 milioni di brani. In questi numeri non sono compresi il download tramite telefonino e i servizi su abbonamento, previsti in grande espansione nel 2006...continua.

DISCOGRAFICI SOCIALISTI ITALIANI...FATE MUSICA DI MERDA!!!!!

Paolo Frezza 16.11.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

IN QUANTO ALLA PROFUMATISSIMA, BELLISSIMA ED ELEGANTISSIMA PLATEA DI FORZA ITALIA A SORRENTO,IO PREFERISCO I MIEI VECCHI JEANS E LE MIE USATISSIME SCARPE DA TENNIS AI LORO GRIFFATISSIMI CAPI PERCHE'ALMENO PORTANO IN GIRO DELLE DOMANDE E NON SOLO APPARENZE E TESTE CHE ANNUISCONO E MANI CHE SI SPELLANO AD APPLAUDIRE.

teresa spike 16.11.05 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Beppe dice "Tutto questo girare a vuoto, senza progetti a lungo termine non fa altro che peggiorare le cose, ogni soluzione crea altri e gravi problemi".
Ho sempre pensato che fosse proprio questa l'unica costante, il fattore comune a tutte le mosse politiche, ai progetti degli stati e alle scelte degli enti che contano. L'individuo è migliore della massa che lo contiene, ma alla lunga è contagiato da questa miopia. Allargo lo sguardo e vedo che funziona così ovunque, in politica interna e in politica estera; e anche le nostre guerre affondano le radici giù giù in terreni marci, contaminati dalla grettezza e dall'ignoranza di chi un tempo prese decisioni senza chiedersi quali reazioni avrebbe causato.
Giocare a scacchi con le persone e le risorse, senza strategie a lungo termine, ha solo lo scopo gretto di conservare ed accrescere il potere di chi lo detiene già. Mettendo pezze ridicole alle magagne appariscenti, perché le pezze sono più efficaci ai fini della rielezione di quanto sarebbe una politica lungimirante.
E l'individuo non merita malattie e ristrettezze e morti penose, ma la massa degli uomini... se le cerca proprio.

francesca lupo 16.11.05 08:22| 
 |
Rispondi al commento

dimmi

mauro tts 16.11.05 07:06| 
 |
Rispondi al commento

sigh, sigh, i cinesi si sono comprati la Benelli
quasi 100 anni di storia italiana venduta a dei rampanti cinesini che fino a ieri vivevano in campagna a raccogliere riso...che vergogna ...perdere continuamente un pezzo d'italia

ivana iorio 16.11.05 06:31| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONIANO DI FATTO?!!?

Questo e' il titolo che c'e' sopra a una tua grande foto BEPPE l' ho appena visto sulla rassegna stampa di "canile 5" il giornale mi pare fosse IL TEMPO "de Roma" il titolo dice che ti sei aprofittato della legge sul condono con l'immobiliare di famiglia.

Credo sia iniziata la campagna per demolire te e tutto cio' che rappresenti,stai diventando pericoloso, vedrai cosa riusciranno a " trovare ".

e' probabile anche che mostreranno a reti unificate, canile 5, rete 4, italia 1 rai etc. etc. a tutti gli italiani una tua multa per divieto di sosta.

Sono curioso....... se pero' tu ne uscirai pulito, spero che questa volta tu chieda 4 o 5 milioni o miliardi di euro, per diffamazione a mezzo stampa, cosi finalmente ti fai la TV e stavolta non ti caccia via piu' nessuno.

Ciao Beppe...........(fammi godere)

Gino De Pauli 16.11.05 05:32| 
 |
Rispondi al commento

La notizia che i siti siano poi stati presi in possesso dalle forze dell'ordine in nottata (quando non c'era più nessuno ad opporsi e verificare) sembrerebbe falsa, alcune persone hanno verificato il giorno successivo che i siti erano ancora sgombri.
La questione NoTAV non è una questione di sinistra o destra: l'opposizione è trasversale, ed ogni persona di buon senso che sia informata sul problema non ha difficoltà a capire le nostre ragioni.
Il problema è che la voce dei NoTav viene puntualmente soffocata dai media, per la grande quantità dei finanziamenti europei in gioco. Personalmente penso che anche i più accesi interessati questo lo sappiano benissimo, e dell'opera non gli importi proprio nulla. L'unica loro preoccupazione è farsi rigirare nelle loro casse i soldoni europei.
Non chiedo a chi legge questo messaggio di crederci ciecamente, ovviamente può essere inteso come propaganda di parte, ma di informarsi anche dal altre fonti indipendenti. Purtroppo il quotidiano. La Stampa ed il telegiornale regionale di Rai 3 sono le fonti d’informazione che si sono rivelati più corrotti e di parte, non solo
nei commenti alle notizie ma anche nel continuo riportare notizie false.
Qualche anno fa è venuta una troupe di Report diversi giorni in valle a fare un servizio sul problema. Risultato: il servizio non è mai andato in onda ed il giornalista è stato quasi licenziato.
Il mio intento non è solo di convincervi sulle nostre ragioni, ma prevalentemente di informarvi. Se credete che le informazioni di questo messaggio siano false, vi invito a verificarle. Penso che poi
la convinzione venga da sola.

Vi prego di inoltrare questo documento al maggior numero di persone possibile.

Un normale cittadino che crede ancora nella democrazia.

Paolo Gastaldi
Strada Valle Sauglio, 47 - 10020
Pecetto Torinese (TO) - Italy
Tel & Fax: (0039) 0118608512

Carlo Vespertino 16.11.05 05:27| 
 |
Rispondi al commento

5. Il corridoio 5 (tratta Lisbona-Kiev) di cui questa tratta sarebbe parte fondamentale non esiste: da Trieste verso est l'opera è bloccata in tutti i suoi aspetti.
6. Finanziariamente è un disastro annunciato: perchè vada in attivo, nella tratta dovrebbe passare un treno merci ogni 3 minuti, 24 ore al giorno. Per questo motivo, al momento nessun privato si è impegnato finanziariamente, banche e fondazioni comprese. La tratta è costosissima, ed i soldi non ci sono: è notizia recente che nella finanziaria di questi giorni sono stati tagliati quasi tutti i fondi per le grandi opere. Gli unici soldi su cui si regge l'opera sono i finanziamenti europei.
7. Se dovessi elencare tutte le implicazioni legali del ministro Lunardi (mi spiace, ma non riesco proprio a dare dell'onorevole ad una persona del genere) questo documento diverrebbe troppo lungo. Dico solo che l'appalto per la costruzione del tunnel di 52Km (7,5 miliardi di euro) è stato vinto da una ditta francese che l'ha subbappaltato alla francese RockSoil, di proprietà della moglie.

Forse ora è più chiaro e motivato perché nelle proteste dei ValSusini sono presenti sempre, in prima fila, tutti i sindaci e le istituzioni di tutti i paesi della Valle, indipendentemente dal partito politico di appartenenza.
Il CIPE, incaricato di distribuire i fondi italiani, ha già eliminato la tratta Torino-Lione dalle opere da finanziare dallo stato italiano (nonostante quanto riferito dai media). L'unico obiettivo di chi il TAV lo vuole fare è quello di agganciare la pioggia di finanziamenti europei per le grandi opere; per far questo, devono entro fine anno poter dire che i lavori sono iniziati.
Lunedì 1 novembre ho partecipato al blocco dei lavori a Mompantero: in 500 persone (saremmo stati molti di più, ma alla maggior parte delle persone è stato impedito di raggiungere i luoghi della protesta, militarizzando Susa) abbiamo bloccato senza alcuna violenza per un giorno intero 1200 demotivati esponenti delle forze dell'ordine.

Carlo Vespertino 16.11.05 05:25| 
 |
Rispondi al commento

LINEA ALTA VELOCITA'

Scrivo queste poche (spero) righe con l'unica intenzione di portare a conoscenza una situazione che la maggior parte dei media cerca di tener nascosta.

Da diversi anni è in corso in ValSusa una manovra di resistenza organizzata contro la linea ad alta velocità ferroviaria Torino-Lione (TAV).

Quello che fanno credere i media è che gli oppositori siano pochi e comunque motivati solamente dal fatto che "gli passa il treno sotto casa". Nella manifestazione di giugno c'erano 30000 persone (in tutta la Val Susa ci sono 50000 abitanti).

Non posso di certo smentire questa motivazione, ma in realtà i motivi veri (che vengono metodicamente nascosti dai media) sono ben altri:

1. La tratta Torino-Lione è completamente inutile: nella Val Susa esiste già una linea ferroviaria sottoutilizzata, in grado di reggere il traffico richiesto (considerando i tassi di crescita) almeno fino al 2050.
2. La linea in costruzione è esclusivamente merci, non si avrebbe alcun vantaggio in termini di tempo per la percorrenza da Torino a Lione. I treni passeggeri comunque continuerebbero a transitare nella linea storica con i tempi di percorrenza attuali.
3. Nel tratto montano (e quindi da Torino alla Francia), comunque non sarebbe una tratta ad alta velocità perchè la conformazione del terreno montano non la rende possibile.
4. L'amianto sotto al Musinè c'e' veramente (è già ampiamente dimostrato), e nei progetti non c'è il minimo accenno ad un piano di messa in sicurezza dell'amianto estratto (è previsto semplicemente uno stoccaggio in valle a cielo libero), che con i frequenti venti della ValSusa verrebbe distribuito e respirato in tutta la cintura ovest di Torino ed in Torino stessa. Le malattie causate dalla respirazione di anche solo 1 fibra di amianto vengono diagnosticate 15 anni dopo l'inalazione. Dal momento della diagnosi la mortalità è del 100%, ed il tempo di vita medio è di 9 mesi.
5. Il corridoio 5 (tratta Lisbona-Kiev) di cui questa tratta sarebbe part

Carlo Vespertino 16.11.05 05:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ragazzo di Torino, la politica mi ha stancato e mi vergogno di essere ITALIANO...altro che identità NAZIONALE (quel Pres.Ciampi di m...a - come tutti gli altri politici). Domani, cioè oggi, ci sarà una manifestazione-presidio NOTAV...Signor Grillo perché non dice nulla sul TAV, sul progetto delinquente in atto in Val di Susa, in provincia di Torino? è un agomento concreto ed importante, utile a tutti visto che il Rocciamelone è una montagna piena di AMIANTO, URANIO, CESIO e compagnia bella...la nube tossica e le polveri sottili (quelle che davvero fanno male visto che sono di AMIANTO) verrebbero trasportate dal vento (visto che la Val di Susa è ventosissima) in tutta la "SACRISSIMMA" Val Padana tanto cara ai "VERDI" LEGHISTI...non contando che comunque coinvolgerebbe tutta l'italia visto che con la roccia che si estrae da una montagna si fa anche la calcestruzzo, con cui si costruiscono le case anche degli ITALIANI "ALTRI"...perché non si pronuncia in proposito, darebbe una mano a tutti quelli che, aldilà dello schieramento politico, si sono uniti per contrastare un progetto senza capo né coda...questo è cio che scrive un mio concittadino di Pecetto Torinese:

p.s. non ci stava tutto il comunicato quindi leggete (...e legga anche Lei, Signor Grillo - per favore) sul mio altro commento...

Carlo Vespertino 16.11.05 05:19| 
 |
Rispondi al commento

Cronostoria delle dichiarazioni di uomo che fatto della coerenza la sua massima virtù.

Grazie a questa sua inflessibile coerenza metà degli italiani lo ha messo a capo del governo.
Complimenti a loro e a lui
--------ROMA - Affermazioni importanti seguite da immediata autosmentita. A Berlusconi, in cinque anni di governo, è successo molto spesso. Le ultime (sulla casa e sulle pensioni) sono degli recentissime. A volte il premier assicura di essere stato male interpretato, a volte fa proprio marcia indietro, in altre occasioni sono i diretti interessati a smentire. Una rapida ricerca in archivio ha prodotto questo elenco. Sicuramente incompleto:
---
Pensione a 68 anni. 3 novembre 2005: "Un orizzonte che non dobbiamo precluderci, l'innalzamento dell'età pensionabile a 68 anni". Il 15 novembre spiega: "Io non ho proposto di spostare l'età pensionabile a 68 anni"
---Risanamento Alitalia. 29 aprile 2005: Berlusconi annuncia che il piano di risanamento dell'Alitalia è stato accettato dalla Commissione europea. Immediata la smentita di Bruxelles: "Nessuna decisione è stata presa".
---Andare a Nassiriya. "Non sento alcun bisogno di andare a Nassiriya, sarebbe solo una operazione dimostrativa e retorica" (26-3-2004). Il 10 aprile Berlusconi va in visita a Nassiriya.
---Unto e bisunto. "Io unto del Signore? Non ho mai pronunciato questa sciocchezza" (9-3-2004). "Io sono l'unto del Signore, c'è qualcosa di divino nell'essere scelto dalla gente. E sarebbe grave che qualcuno che è stato scelto dalla gente, l'unto del Signore, possa pensare di tradire il mandato dei cittadini" (25-11-1994).
---Lifting forzato. "Io il lifting non lo volevo fare. Sono stato tirato dentro a farlo. È stata Veronica a spingermi a fare il lifting" (27-1-2004). Poi Veronica lo smentisce: "Il lifting è stata un'idea sua".
---Fascismo buono. "Mussolini non ha mai ucciso nessuno...
continua a ----->http://guerrillaradio.iobloggo.com/

alessandra arrigoni 16.11.05 01:35| 
 |
Rispondi al commento

non vogliono mandare il reportage di raisat in prima serata sulla rai? Bene, potremmo tassarci ed affiggere sui muri delle nostre città le foto dei cadaveri di falluja. ricordatevi che quelli che appoggiano bush in italia sono gli stessi che vorrebbero far abolire la legge sull'aborto e quegli stessi che hanno sabotato il referendum sulla proicreazione assistita perchè sono tanto pii e timorati di Dio....

raffaella cittadini 15.11.05 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Per chi vuole anche le risposte e proposte
http://beppegrillo.meetup.com/1/photos/57849/246926/
Teni duro Beppe|

Giovanni Paolucci 15.11.05 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Intanto mi segno questo dato:

Hoy, 19:26:16 71.68.63.x Estados Unidos IE WinXP

di qualcuno dagli Stati Uniti che ha visitato una certa pagina più o meno alla stessa ora del post falso. Amici dello staff, potreste dare un'occhiatina a quell'IP 71.68.63.x ?
Grazie.

Mario Gabrielli Cossellu 15.11.05 22:44| 
 |
Rispondi al commento

@ Postato da: "Mario Gabrielli Cossellu" il 15.11.05 19:24

E bravo "senzitalia" o qualunque altro troll che infesta questo blog.
Adesso facciamo gli scherzetti di postare la vostra merda a nome di un altro.
Così agite eh???
Ma anche qui fallite... ormai è un po' tardi per screditarmi, imbecilli...
L'idea di Max Stirner di fare un "blog di servizio" per validare i propri post è ottima, senz'altro, ma non ho tempo né voglia di farlo... continuate pure a rompere troll sciagurati, cambiate nome, fate vigliaccate ma tanto vi conoscono tutti...
Certo che se gli amministratori del blog dessero una mano, cominciando a bloccare qualche IP parassita... non sarebbe proprio male ;-)

Mario Gabrielli Cossellu 15.11.05 22:38| 
 |
Rispondi al commento

@ Cristiano Zancarli

TUTTI in Rifondazione Comunista versano la propria quota al Partito, Bertinotti compreso. Anzi, lui DEVE essere il primo per dare l'esempio.

Ornella Contini 15.11.05 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: CRISTIANO DOC il 15.11.05 20:06
==================================================
cambia pusher,e' meglio!

Francesco Pace 15.11.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

X Arrigo.

La Vera Sinistra e' bertinotti????
Certo che Bertinotti non mi sembra molto meglio di D'Alema.
quanto prende non ricordo bene? 200000 euro? 400.000.000 di lire????

Che senso ha sostenere , come fa Bertinotti,che i dirigenti di azienda non dovrebbero prendere uno stipendio più di dieci volte di un lavoratore e lui ( e solo lui )invece si intasca 20-40??? volte quello che percecisce un comune mortale?
E che dire di quanto segue? lui si tien il 100% dello stipendio di parlamentare e gli altri di rifondazione il 45 o 55%?


da
http://www.rifondazione.it/direzionepolitica/050613/050613regolamento_prc.html

Riunione Direzione del 13 giugno 2005

R E G O L A M E N T O
del Partito della Rifondazione Comunista - Direzione Nazionale

Il Regolamento del Partito della Rifondazione Comunista - Direzione Nazionale - integra le disposizioni contenute nello Statuto approvato dal VI Congresso Nazionale con particolare riferimento a:

I. Trattamento economico del gruppo dirigente

Segretario nazionale: 100% dell’indennità parlamentare
Segreteria nazionale, Tesoriere nazionale, Presidente CNG: 45% dell’indennità parlamentare
Segretari regionali: 45% dell’indennità dei Consiglieri Regionali
Il trattamento economico per il gruppo dirigente viene corrisposto per 14 mensilità. L’indennità si intende al netto degli emolumenti accessori.

II. Indennità e sottoscrizioni degli eletti

1. In conformità degli artt. 56 e 62 dello Statuto, ai Parlamentari eletti alla Camera dei Deputati, al Senato della Repubblica, al Parlamento Europeo devono versare al PRC - direzione nazionale - il 55% dell’indennità di carica e di ogni altro emolumento, indennità o rimborso forfettario percepiti in forza del loro mandato.

Cristiano Zancarli 15.11.05 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna trovare una soluzione, l'auto usando un aggettivo guasi abusato da Beppe Grillo, è un mezzo che mi sembra "Morto", la benzina inquina e costa tanto(a proposito ho visto a Report che in Brasile usano l'alcool della canna da zucchero, al posto della benzina con una tecnologia ibrida, costruita da una azienda Italiana la Magneti Marelli), sono stato nei mesi scorsi ad Amsterdam, premesso che ho visto solo il centro e non le periferie, quindi ho una visione un pò limitata.
Però mi è sembrato che abbiano affrontato in modo molto interessante, la sostituzione della macchina, con le biciclette strausate e con ottime piste ciclabili(là fa freddo ciò nonostante non si fanno problemi)credo sia il mezzo migliore (soprattutto per chi lavora in ufficio e fà una vita sedentaria, senza bisogno di andare in palestra ad usare la cyclette),non inquina e fà bene alla salute non ci sono problemi di parcheggio e di coincidenze d'orario.
Ma soprattutto con i mezzi pubblici in ottimo stato e uno ogni 5 minuti, sia autobus che tram (però un pò cari).

P.S. Si parla sempre che dobbiamo seguire il modello Americano, io consiglio di guardare anche a quello dei paesi del nord esempio Norvegia, Svezia,Finlandia, Olanda,Danimarca ecc.

Andrea Rossi 15.11.05 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe attento i socialisti sono al contrattacco,e da tutte le direzioni da destra e da sinistra.. per le prossime politiche ci sara' da divertisi a sentire le loro dichiarazioni:-)))
ciao
ps io non li voglio come miei dipendenti :-(

enzo pell 15.11.05 21:04| 
 |
Rispondi al commento

mi piacerebbe vedere nei centri commerciali un bello scaffale pieno di dvd del Grillo oltre a quelli su Quark; soono diffusi ovunque i libri di Vespa e del Grillone niente!?!

alberto alessandri 15.11.05 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Per Grillo e anche altri esclusi dalla tv;

fatevela da soli una tv, considerando il seguito che avete gli sponsor ce ne saranno molti ;

considerando che un lettore dvd è in quasi tutte le case, potete iniziare iniziare a produrre e diffondere dvd;
o da soli o insieme a riviste varie;

è una tv in differita ma a costi bassi;
l'importante è sfornare molti dvd;

il discorso internet è sempre valido, forse richiede piu' risorse (100000 utenti che seguono
il grillo in contemporanea, molta banda richiede)
e in piu' non arriva il grillone a chi non usa internet e che usa,è usato, solo dalla tv.


alberto alessandri 15.11.05 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Stefano
La cosa che mi fa star male
e´che in qualsiasi paese "QUASI NORMALE"
Questi SPOT sarebbero autentici autogol.
In Italia,incredibilmente funzionano.
Non vivo in Italia e fortunatamente
subisco ´di riflesso´queste ´contaminazioni
mediatiche´´.
Nei paesi europei piu´emancipati di noi
(quasi tutti ´SIGH´)i politici vanno in televisione malvolentieri.
Perche´i giornalisti gli fanno "un mazzo cosi´!
Da noi si presentano come STAR.
SE il giornalista gli fa una domanda"scomoda"
E´fazioso,e´di parte,POVERINI.
Il pubblico applaude,non ai contenuti
ma alle battute.Esempio di demenza senile
applicata ai giovani! Vorrei andare avanti
per ore(forse meglio dire metri).
Ma e´meglio che spendo le ultime energie
consigliandovi, non un libro in particolare
ma un autore.Anthony robbins.
Della serie: Tutto cio´che avete visto
o sentito fino ad oggi,da domani assumera´
un altro significato.Un uomo che con
suoi consigli,la sua filosofia,modifica
l´equilibrio del MONDO!Si puo´anche non
condividere, ma una cosa e´certa.
E´un autentico DECODIFICATORE per capire
meglio cio´che vediamo e sentiamo.
Io l´ho letto.silvio pureMI GIOCO TUTTO!!!

ps: Bello quel break musicale di ieri
CONSIGLI:
VELVET UNDERGROUNDeNICO
Zeit TANGERINE DREAM


Antonio Ciardi 15.11.05 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Come mai il tg3 parla cosi a modo e con simpatia della rivoluzione iN atto in Francia...
troppo da ridere oggi hanno detto: I francia tutTo bene hanno bruciato solo 300 auto.
IPOCRITI VENDUTI..SE SUCCEDEVA IN ITALIA AVREBBERO CROCIFISSO BERLUSCONI IN SALA MENSA.
La vera sinistra è Bertinotti..il resto sono politicanti in cerca di potere e vendetta.
Grillo se non stai a sinistra ti diranno di tutto perchè loro sono i primi ad essere antidemocratici..gente che usa l'incazzatura degli operai per comprarsi la barchetta da 18 metri(D'alema)...
MA CHE BRAVI...

Arrigo alberti 15.11.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Perché i consumatori devono essere presi in giro continuamente dalle case automobilistiche?

Prendiamo il caso della Fiat che ha rilanciato la Punto. Anzi, la "Grande Punto".

Ora, guarda il caso mio, che è come quello di tanti italiani (e stranieri).

La Fiat fa una campagna pubblicitaria a tappeto per vendere la punto (quella "vecchia" per intenderci). Dopo averla acquistata che fa la Fiat il giorno dopo l'acquisto? Annuncia l'imminente uscita della Punto, nuovo modello.

Da quel momento chi ha acquistato la Punto (vecchia) se la prende in quel posto perchè automaticamente l'autovettura da loro acquistata subisce un deprezzamento più veloce, e così diventa meno commerciabile. So che l'autovettura non è un investimento ma poichè le autovetture subiscono un deprezzamento con il tempo, velocizzare il tempo di deprezzamento significa togliere qualche soldo dalle mani dell'ignaro acquirente.

Perché la Fiat (e il discorso vale anche per la Volkswagen con la Golf, la Fiat Panda, Ford Escort ecc.) fa ciò? Semplice. Affermare un marchio o un modello costa, e parecchio. Ma poichè il costo del lancio di un'autovettura è comprensivo del costo della pubblicità, perchè con la mia vecchia punto devo pagare anche per il lancio di quella nuova?

Qui, chi ci guadagna è solo la casa automobilistica perchè si trova a fare mercato per un prodotto già noto e popolare e quindi con una domanda. E' il destino di tutte le auto di successo.

La riprova? Perché non hanno mai fatto una nuova Duna?

E' vero che le case sono titolari del marchio e del modello ecc., però io, una volta che ho pagato per la macchina, ho il diritto di non essere danneggiato, per quanto irrisorio il danno (in questo caso non è irrisoria).


Grazie Beppe, sei un tosto, e te lo dice uno moderatamente di destra; d'altronde la giustizia non è di nessuna parte ma è un valor assoluto.

Dario Di Pietropaolo

Dario Di Pietropaolo 15.11.05 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Alcune cose carine sulla democrazia e il voto in usa:

http://www.disinformazione.info/votousa.htm
c'è da restare ..............

f. alberti 15.11.05 20:04| 
 |
Rispondi al commento


BEPPE, NOTIZIA IMPORTANTE!

FINALMENTE tutti possono creare una propria TV online libera in pochi semplici passi, disponendo di una semplice connessione internet ADSL. I programmi che servono sono tutti gratuiti e facili da scaricare!

GUIDA SU COME CREARE UNA TV ONLINE:

http://www.coolstreaming.it/module/go.php?go=tvonline

DIFFONDETE LA VOCE!

Grilli, diamoci da fare! E' il momento di riprendere con le telecamere gli scandali d'italia e mostrarli a tutti!

Danila Fava 15.11.05 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei riportare un fatto che mi è successo oggi
sulla circumvesuviana di Napoli
in pratica, avevo obliterato il biglietto manualmente ( a penna) cosa che faccio di solito
quando prendo gli autobus per via dell'affollamento degli stessi e per non perdere il posto a sedere, ed ho preso una multa di 33 euro.
facendo una ricerca in iternet (e consultando altre persone su un forum) ho scoperto che la società circumvesuviana ha adottato questo provvedimento a partire dal 2003 per ridurre le evasioni ( il non fare il biglietto) da parte degli utenti.
Un ulteriore problema è rappresentato dal fatto che ad emettere la Multa è stato un agente di
POLIZIA AMMINISTRATIVA. ed anche qui ho scoperto che non sarebero competenti in generale.
Sempre tramit questo forum, ho scoperto che il governatore bassolino nel 2004 ha emesso un decreto con cui ha nominato agenti di polizia collaboratori dei controllori del consorzio Unico Campania circa il rilevamento della mancanza del titolo di viaggio ed emissione della relativa multa.
io mi chiedo se questo provvedimento ( quello di bassolino) sia valido, visto che la polizia non
ha questo tipo di competenze, ed anzi altrove è previsto che sui mezzi pubblici solo i CONTROLLORI
dipendenti dalle aziende hanno la facoltà di controllo e relativa sanzione , e solo in CASI STRAORDINARI ( quando l'utente rifiuta di fornire le proprie generalità) è previsto l'intervento di un agnte di polizia amministrativa che però deve avere anche la qulifica di agente di polizia giudiziaria
A parte questo, resta il rammarico di vedere come, a fronte di tali problemi , e cioè: l'evasione del'obbligo di fare il biglietto( che esistono anche a causa della forte disoccupazione)
le istituzioni rispondono con autorità ed inflessibilità.
p.s. questi agenti di polizia amministrativa nn vengono pagati dallo stato?
quindi il motivo di tutto ciò può risiedere nella volontà di risparmiare sui costi del personale
cosa fare?

Antoine masino 15.11.05 19:53| 
 |
Rispondi al commento

OT _

Legge salva previti... ecco perchè l'udc voleva cambiarla... leggete un po' (travaglio.repubblica)
"Tanta fatica per nulla. Solo un miracolo ci può salvare. Che la legge sia incostituzionale non ci piove. Ma ora dobbiamo trovare un magistrato che abbia il coraggio di sollevare subito - e non quando sarà troppo tardi, cioè quando Previti sarà condannato definitivamente, pur essendo innocente - l'incostituzionalità della legge".
Luigi Vitali, sottosegretario alla Giustizia, Forza Italia, La Stampa, 11 novembre 2005).

pietro campagnoli Commentatore in marcia al V2day 15.11.05 19:49| 
 |
Rispondi al commento


cari bloggers,
Capezzone dice che ruini agisce come leader di un partito politico , sono d'accordo e mi permetoo di suggerire il nome di questo partito: lista torquemada

mauro maggiora 15.11.05 19:42| 
 |
Rispondi al commento

PER I FANS MANIACI DEL BEPPE NAZIONALE:
ANDATE SU QUESTO SITO:
http://xoomer.virgilio.it/paaccom/GrilloFiat/
E SCARICATEVI QUESTI 3 BREVI VIDEO CLIPS!!!!!
SE POI NON NE POTETE FARE A MENO, CI SONO QUESTI MP3:
http://www.segnalidivita.com/beppegrillo/

Paolo Liguori 15.11.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Questo post, caro Beppe, è la somma di tutti gli altri. Ci sei arrivato perchè da persona intelligente quale sei, sai bene che siamo circondati e asserragliati dentro un fortino.

Questa tua considerazione la feci qualche anno fa e non potendomi dare risposta ripiombai nel meandri di questa società oramai terminale.

Credo che l'unica soluzione sia quella di uscire dal virtuale (sembra che internet ce la lascino per farci sfogare, ma alla fine non cambia nulla)e cominciare ad intraprendere una strada.

Non servono solo cortei, cartelli, dimostrazioni ma l'incontrarsi nelle piazze e cominciare a creare un nuovo modello. Il modello è quello di riprendersi le piazze, ignorando qualsiasi colore politico. Tutta la politica italiana è marcia, malata i se stessa tanto che ci ha sfibrato e ti giuro che sono stanco, molto stanco. Ma soprattutto sono stanco di essere stanco e vorrei tanto riprendermi un poezzo di terra che mi spetta.

Pensaci Beppe, è ora di passare ai fatti!.

michele antonelli 15.11.05 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo a proposito del campo Rom d Casoria e di tutti quelli del Casertano. Daccordo con l' articolo riportato sul Blog, dico che i nomadi nelle nostre zone la fanno da padroni..commettono reati su reati , e una volta arrestati, tempo 24 ore , forse meno, e sono liberi ! Verità ,avendo un amico avvocato,....e io pago !!!
Cos' è legalità ?

Umberto Stellato 15.11.05 19:37| 
 |
Rispondi al commento

X Fabio e x Nicola
C'ero anch'io quel pomeriggio quando hai fatto la proposta a Beppe ma vedo che il messaggio e la filosofia del grillo nazionale non è ancora chiara.
Ci dobbiamo muovere noi dobbiamo diventare attivi e non più passivi come vuole certa politica.Perchè non sei venuto agli altri incontri? Perchè non sei venuto alla manifestazione di Domenica scorsa? Hai idea di cosa vuol dire fare una associazione?
http://www.associazioni.it/notizie.htm
http://www.assofisco.it/Asso_Web/CosaF/001Creare.htm

Stiamo per mettere giù un giornalino e io ho in mente di scrivere qualcosa sul vergognoso cambio di palinsesto fatto da Mediaset ieri sera, la fiction di Sacco e Vanzetti ( una storia non sicuramente filoamericana) è stata spostata da Canale5 su Rete4 è ha fatto + di 3 milioni di spettatori in meno. E' UNA IGNOMINIA non possiamo farci più trattare come delle cavie da laboratorio.
Ciao e torna a trovarci
Tieni duro Beppe!

Giovanni Paolucci 15.11.05 19:27| 
 |
Rispondi al commento

ai contestatori e detrattori di Grillo...nonche'provocatori del blog......lasciaterci sognare,un personaggio pubblico come Grillo che si defferenzia dalla massa di personaggi che ingoiano merda pur di essere sulla breccia...l'unico che fa della sua professione un motivo per sconfiggere i paradossi di questo mondo di merda.....non toccatecelo!!!!

Davide Caiaffa 15.11.05 19:26| 
 |
Rispondi al commento

"""Vedo solo esempi di quello che non bisognerebbe mai fare: per risolvere il traffico si costruiscono svincoli-parcheggi-bretelle ampliando strade-viadotti-ponti."""

R. Se non si fanno le opere di cui sopra, allora cosa proponi tu, che sai solo lamentarti ed inveire contro tutto e tutti?

"""Se c’è l’emergenza criminalità allora tolleranza zero-delinquenti in galera,"""

R. No, niente galera, tutti a casa tua.

"""se c’è smog si regolamentano le emissioni e domeniche a piedi per respirare con più comodità le polveri sottili"""

R. Da' fastidio non poter usare la tua macchina a idrogeno, eh Beppe, specialmente alla domenica.

"""per il dilagare dei rifiuti sanzioni più pesanti e inceneritori"""

R. Niente inceneritori, niente discariche, i rifiuti che anche tu produci o ce li teniamo in casa o li esportiamo sulla luna.

"""per gli immigrati centri di accoglienza lager o prigione"""

R. Niente di tutto cio'. Basterebbe non lasciarne piu' entrare, rimpatriare gli illegali magari usando anche la tua barca, e presentare il conto dell'operazione ai paesi d'origine.

"""se la gente si disaffeziona alla politica la colpa è sempre dell’altro schieramento.
Tutto questo girare a vuoto, senza progetti a lungo termine non fa altro che peggiorare le cose, ogni soluzione crea altri e gravi problemi.
Questa politica senza progettualità a lungo termine non ci sta portando da nessuna parte"""

R. Sei tu che hai preso lezioni da loro o loro da te? Non ti ho ancora sentito dire niente di costruttivo, efficace, innovativo.
Sei tu che non stai andando da nessuna parte.

O forse si. Questo blaterare a destra e a manca e' sospettoso. Un giorno una cosa, domani un'altra, senza legame, senza un filo logico. E' strano, sei anche intelligente, cos'e' che bolle in pentola Grillo? Dove stai andando a parare?

I casi sono 3. O ti fai di coca, o bevi troppo Barolo, o l'eta' comincia a fare brutti scherzi.

Mario Gabrielli Cossellu 15.11.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

La chiesa ha bruciato per 600 anni chiunque non le andasse a genio compresi quelli che leggevano la bibbia e adesso ha il coraggio di sputare sentenze a destra e a sinistra...
i comuni buttano via i soldi per cazzate incredibili..a certa gente conviene questo...come conviene che al governo torni quel Burino di Prodi,che se vince nci farà fare a tutti una figura di m....basta vedere come per anni hanno preso per esempio la francia la Grandeur..e adesso..non parlano più della grande Francia...e il tg3 che ha parlato dei casini in francia come se stesse parlando di un dolce...SE SUCCEDEVA IN ITALIA AVREBBERO FATTO 50.000 SPECIALI CONTRO BERLUSCONI...LO AVREBBERO CROCIFISSO VIVO...
Perchè non parlano di Chirac e del governo loro amato francese che è un fallimento??
Perchè la sinistra non esiste più..la vera sinistra è bertinotti..il resto è un ammasso di politicanti avidi e assetati di potere e di vendetta contro Berlusconi.
Gente come d'Alema e company che sfruttano l'incazzatura degli operai per i loro scopi....
MA CHE BRAVI.....

Arrigo alberti 15.11.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, la politica italiana manca di progettualità. Alla progettualità è anteposta la rincorsa continua ai voti.
Continuando così non si va da nessuna parte.

Carlo Zaccaria 15.11.05 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
tornando alla festa del "pulcinella", c'è una cosa che una cosa su cui vale la pena riflettere:

"Portare l'età pensionabile a 68 anni non mi sembra una cosa eccessiva; gli italiani lavorano meno rispetto a quelli degli altri Paesi europei... se lavorassero come me, 13 ore al giorno...".

Alla faccia di Pulcinella! Ma questo qui da dove l'hanno ritirato, dal "Postalmarket"?

Sparare c....te dalla mattina alla sera, non accettare le proprie responsabilità, scaricare tutte le proprie colpe sugli altri (comunisti!), paragonarsi a un santo, sentirsi vittima di certi giudici (con le "toghe di un certo colore"), cambiare le leggi a proprio piacimento, prendere per i fondelli la gente, ecc... ma tutte queste cose vi sembrano davvero accettabili, specialmente da uno... "uno che dice di saper far tutto"?
E poi come si sentiranno tutte quelle persone che lavorano e fanno fatica ad arrivare addirittura alla metà del mese, non alla fine! Con quale coscienza daranno fiducia, ancora una volta, a questi dipendenti che con le loro ipocrisie quotidiane arrecano un'oltraggio a tutte quelle persone che affrontano realmente enormi sacrifici (umili lavoratori e/o padri di famiglia nonchè cittadini) e che con le tasse non fanno alro che pagare "Stipendi Onorevoli"?

E' mai possibile che non abbiano ancora capito, che con tutti questi modi "dell'apparire" o "ad effetto" (ormai superati) non andranno più da nessuna parte?

Questi dipendenti (e figli di C.A.F) sono solo un'autentica vergogna per il Paese, dinnanzi al mondo intero!

Che vadano a loro lavorare (ma veramente), altrimenti, alle prossime elezioni:
A casa! Via i dipendenti lavativi!


Grazie Beppe!

Pantaleone Moisè 15.11.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento

@ Stefano Crema

Mi hai fatto tornare in mente l'episodio della vedova esclusa dalla cerimonia al Vittoriano, trascinata per terra da tre poliziotti...
Sai al proposito mi viene in mente quel passo del Vangelo dove Gesù descriveva i sacerdoti come "sepolcri imbiancati, belli fuori ma dentro pieni di putrefazione e morte".

Saletti Walter 15.11.05 19:12| 
 |
Rispondi al commento

**** SOLILOQUIO DI UN AGNELLO AL FORNO ***

Proviamo ad immaginare il punto di visto di un agnello, se solo avesse la parola:
"" Mi hai sgozzato, hai cercato con il cortello e alla fine ora sono qui sanguinante, pronto per entrare nel forno. Posso capire tante cose, capisco che neanche voi bipedi state meglio: fate una fine peggiore della nostra, ermeticamente chiusi in una bara, murati, e poi divorati, senza neanche la soddisfazione di avere contribuito al mantenimento di una vita. Ma perché ci sgozzate così, con tante tecniche indolore? Ora con il laser un parto cesareo per voi è incruento e dura solo un'ora.A noi, invece, ci sgozzate sino a fare uscire il sangue a fiotti. La nostra vendetta sono i ristoratori: ci mettono nel forno quattro giorni prima, poi una riscaldatina e... maledite di averci sgozzato. Intanto che ci sgozzate i vostri comici si improvvisano politicanti e..." Qui dobbiamo proprio chiudere :))
-
www+ricostruire+it sostituire le + antiFiltro in .
Il Dolore Universale

Prospero Pirotti 15.11.05 19:11| 
 |
Rispondi al commento


io sono sempre dell'idea che le battaglie si fanno nel proprio campo di appartenenza, un professionista è un liberale e non dovrebbe mai votare o stare a sinistra. Un dipendente invece è meglio che se ne stia a sinistra perchè non ha autonomia decisionale, ma si difende un gruppo.
Il professionista ha libertà individuale e puo difendersi solo con il sistema liberale.

alberto rossi 15.11.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

02/11/2005 - 12:34
BENEDETTO XVI: "IL PARLAMENTO AIUTI LE FAMIGLIE NUMEROSE"
(AGE) CITTÀ DEL VATICANO - Benedetto XVI torna ad appellarsi al Governo e Parlamento in favore delle famiglie numerose. "Senza figli non c'è futuro. Auspico che vengano ulteriormente promossi adeguati interventi sociali e legislativi a tutela e a sostegno delle famiglie più numerose, che costituiscono una ricchezza e una speranza per l'intero Paese", ha affermato questa mattina il Papa salutando gli oltre 30 mila fedeli presenti all'udienza generale in piazza San Pietro, tra cui 2500 partecipanti al meeting delle famiglie numerose e i rappresentanti della comunità di Sant'Egidio. La presenza della delegazione delle famiglie numerose ha offerto al Papa l'opportunità di "richiamare la centralità della famiglia, cellula fondante della società e luogo primario di accoglienza e di servizio alla vita". "Nell'odierno contesto sociale - ha continuato il Pontefice - i nuclei familiari con tanti figli costituiscono una testimonianza di fede, di coraggio e di ottimismo, perché senza figli non c'è futuro". Il Papa ha anche pregato per i "nostri cari defunti", nel giorno di cui la chiesa ricorda le persone scomparse, invitando a volgere "il pensiero al mistero della morte, comune eredità di tutti gli uomini". Benedetto XVI ha spiegato nel corso dell'udienza che "illuminati dalla fede, guardiamo all'enigma umano della morte con serenità e speranza", in quanto per i cristiani non si tratta di una "fine" ma di una "nuova nascita", il "passaggio obbligato attraverso il quale possono raggiungere la vita in pienezza coloro che modellano la loro esistenza terrena secondo le indicazioni della parola di Dio". "Oggi ricordiamo nella preghiera tutti i fedeli defunti, i nostri cari. Ricordiamo altresì Giovanni Paolo II" ha detto papa Ratzinger salutando con queste parole alcune migliaia di pellegrini polacchi presenti in piazza San Pietro.

Detto fatto!!
Ma chi cazzo comanda in Italia ???

stefano crema 15.11.05 19:06| 
 |
Rispondi al commento

X Antonio Ciardi

sarà come il lavoro per tutti, una bella casa precaria che puoi abitare solo quando hai i soldi, oppure una casa come quelle delle favelas brasiliane tanto ci sta tirando a quel livello, ma i brasiliani sono moooooolto più furbi di noi, primo non hanno il papa tra i coglioni, secondo dell'aumento della benzina se ne strasbattono, hanno macchine che vanno a benzina e alcool e l'alcool costa la metà della benzina, pensate alle migliaia di tonnellate di barbabietole da zucchero distrutte per non fare diminuire il prezzo dello zucchero , ci veniva fuori tanto di quell'alcool che potevamo anche noi ribaltarci dalle risate con gli aumenti del petrolio.
E invece viviamo in Italia ci facciamo frantumare i coglioni dal Papa e ci facciamo svenare dalle sette sorelle, almeno ce le potessimo trombare.

Stefano Crema

stefano crema 15.11.05 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Sono Fabio Chisari, frequento quotidianamente questo Blog e faccio parte del Meet Up di Milano. Ho partecipato a uno solo dei tre incontri ufficiali svoltisi. Il mio disamoramento e' arrivato subito, quando ho lanciato formalmente l'idea di una Associazione Nazionale con a capo Beppe (in qualunque forma lui voglia) ma ho constatato un atteggiamento disorientato e controverso. Ho scritto piu' volte su queste pagine ciirca l'esigenza di andare oltre, di formalizzare la nascita di un movimento di persone fisiche a livello nazionale con a capo Beppe. Proprio per dare vita a progetti come la nascita di una TV Satellitare, o di un vero Portale di VERA INFORMAZIONE. Quindi, caro Nicola (nicoladue), tu spalanchi una porta apertissima. TIRIAMO BEPPE PER LA GIACCA!!!!! Ti ho mandato la mia adesione via email. Ciao, Fabio

Quindi sfondi una porta spalancata caro Nicola.
Il Blog non basta piu', tiriamo Beppe per la giacca !!!!!!!!!

Sottoscrivo in pieno la lettera a Beppe.
Ciao, a presto, Fabio, Milano.

Fabio Chisari 15.11.05 19:02| 
 |
Rispondi al commento

E per finire una chicca a dir poco deliziosa:

(AGE) ROMA - ''La Chiesa in Italia e in ogni paese non intende rivendicare per se' alcun privilegio ma adempiere alla propria missione in legittimo rispetto della laicita' dello Stato''. Cosi' il Papa Benedetto XVI in un messaggio alla cerimonia in ricordo della visita di Papa Giovanni Paolo II, tre anni fa, alla Camera. (AGE) RED-CENT

Non rivendica per se alcun privilegio tanto ci pensano i ciellini bastardi a rivendicarli per essa, basta ricordare l'obbligo per gli ospedali di assumere un prete.

Milano, 16 febbraio 2005


La legge sul governo del territorio, approvata oggi dal Consiglio regionale,
ha riscritto la legge regionale sul finanziamento degli edifici di culto
limitando, di fatto, l'accesso ai fondi alla sola Chiesa cattolica, e ciò in
aperto contrasto con la consolidata giurisprudenza costituzionale in materia
di libertà religiosa e pari dignità di tutte le confessioni.

Adesso lo sconto dell'ICI alle chiese cattoliche, chissà se i mille euro a neonato li daranno anche a neonati illegittimi e non battezzati o troveranno il sistema di escluderli come hanno escluso dalle celebrazioni la compagna di vita del caduto di Nassirya ?

Se questi non sono privilegi io davvero non saprei come chiamarli.

Stefano Crema

stefano crema 15.11.05 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Sotto questa finta democrazia
penso che la scelta che ci danno
andando a votare,sia quella di decidere
solo, da chi farci inc....e.E noi per non far
torto a nessuno li alterniamo.
Il nano(ghiacciato)ha presentato lo spot
UNA CASA PER TUTTI(Naturalmente per chi
non la possiede,l´ha specificato). Meno male che l´ha specificato,Io avevo capito per
60.milioni di cittadini``che stupido che sono`.
Un progetto di 5 anni.Vi state facendo i conti?
Arriviamo alla fine della prossima legislatura.
Ma come! mi fai una finanziaria,l´approvi
non ne fai nessun cenno,e dopo 1 settimana
mi vuoi dare la casa?ma perche´non la inserivi
nella finanziaria? Ci trattano come deficienti.
Spero solo che qualche politico non legga
il blog sui ROM,perche´sono sicuro che direbbe,
rivolgendosi ai colleghi:
RAGAZZI STIAMO FACENDO UN BUON LAVORO!!



Antonio Ciardi 15.11.05 18:53| 
 |
Rispondi al commento

ATTI CONCRETI


INVITO A SOTTOSCRIZIONE LETTERA X GRILLO E MEET UP.

PER TUTTI COLORO CHE NON CREDONO NE' NEL CENTRODESTRA NE' NEL CENTROSINISTRA!!


ABBIAMO PREPARATO IL TESTO DI UNA LETTERA DA SPEDIRE A BEPPE GRILLO ED A TUTTI I "MEET UP" (in formato cartaceo).

In essa è contenuto un appello per muovere i primi passi verso la realizzazione di una ASSOCIAZIONE NAZIONALE E UNA TV SATELLITARE.

Chi volesse leggerla ed eventualmente sottoscriverla può pubblicare la sua mail (o inviarmela per posta elettronica) ed io gliela manderò!

VI INVITO AD UN ATTO DI BUONA VOLONTA!
FATEMI PERVENIRE LE VOSTRE MAIL!!!
AL MOMENTO SIAMO A 60 FIRME.

Coraggio vi chiedo un'adesione massiccia!

Scusate le ripetizioni ma ciò che stiamo facendo lo riteniamo importante.

Questa è la mia mail: nicoladue@hotmail.com

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 15.11.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma ogni tanto leggono il Vangelo, vanno tra i poveri a portar conforto, salvano qualche anima dannata, lanciano qualche campagna contro contro il degrado chesso' magari devolvendo quello che hanno risparmiato con l'ICI a favore dei diseredati,o sono sempre impegnati a sindacare sui conti pubblici, le leggi sulla famiglia su come lo stato deve investire i nostri soldi...Io a partire dal semplice parroco fino al papa voglio sentir parlare solo di Cristo!

Saletti Walter 15.11.05 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Fuori la Chiesa dallo Stato!
Perche' la chiesa non si azzarda ad interferire con altri Paesi cattolici, come la Francia, ad esempio? Perche' i francesi hanno le palle e noi siamo solo servi governati da servi. Vive la France! DC infamoni!

Martin Fierro 15.11.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Berluscao tre televisao un parlamentao du balle che m'ha fao.

marco panachia Commentatore in marcia al V2day 15.11.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa che forse a molti sarà sfuggita, dove pensate che i comuni andranno a prendere i mancati introiti dell'ICI delle chiese ?
In compenso la Kiesa potrà alle prossime elezioni spendere una vagonata di soldi non per aiutare i più bisognosi ma i più fascisti.

Stefano Crema

stefano crema 15.11.05 18:46| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@ Francesco Pace

Casini , ma se quello è un fascista peggio di Fini e Decorato messi insieme...

Stefano Crema

stefano crema 15.11.05 18:42| 
 |
Rispondi al commento

ATTI CONCRETI


INVITO A SOTTOSCRIZIONE LETTERA X GRILLO E MEET UP.

PER TUTTI COLORO CHE NON CREDONO NE' NEL CENTRODESTRA NE' NEL CENTROSINISTRA!!


ABBIAMO PREPARATO IL TESTO DI UNA LETTERA DA SPEDIRE A BEPPE GRILLO ED A TUTTI I "MEET UP" (in formato cartaceo).

In essa è contenuto un appello per muovere i primi passi verso la realizzazione di una ASSOCIAZIONE NAZIONALE E UNA TV SATELLITARE.

Chi volesse leggerla ed eventualmente sottoscriverla può pubblicare la sua mail (o inviarmela per posta elettronica) ed io gliela manderò!

VI INVITO AD UN ATTO DI BUONA VOLONTA!
FATEMI PERVENIRE LE VOSTRE MAIL!!!
AL MOMENTO SIAMO QUASI A 60 FIRME.

Coraggio vi chiedo un'adesione massiccia!

Questa è la mia mail: nicoladue@hotmail.com

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 15.11.05 18:38| 
 |
Rispondi al commento

STEFANO CREMA@@@@@
Quest'aricolo mi fa tornare in mente Pio XII, quello della bolla di scomunca in campagna elottorale ai comunisti, quello che tacqe sui lager,e che mai scomunico' i fascisti o i nazisti;
tento' con ogni mezzo di far nascere un governo di centro destra con l'ingresso del MSI, non quello di oggi che gia' fa schifo, ma quello di Almirante,Rauti, e tutti i repubblichini come Tramaglia. Strano, a ad opporsi a questo disegno fu solo De Gasperi nella DC, oggi dovrebbe farlo Casini? uno che aveva trovato la giusta collocazione sociale raggiungendo il prestigioso traguardo di portaborse di Arnaldo Forlani?
Forse il concordato non dovrebbe essere piu' un tabu'.
Ecco una proposta politica lungimirante per tornare al post, rivediamo il concordato.

Francesco Pace 15.11.05 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Economia
15 nov 17:11
Conti pubblici: a settembre debito sale a 1.527,9 miliardi( diviso 57 milioni = 26.805 euro a italiano)
ROMA - A settembre il debito delle amministrazioni pubbliche e' salito a 1.527,919 miliardi, contro 1.525,504 di agosto. Lo comunica la Banca d'Italia nel supplemento al Bollettino statistico sulla finanza pubblica. A settembre 2004, il debito pubblico italiano era pari a 1.485,581 miliardi di euro. (Agr)

Ale Serra 15.11.05 18:33| 
 |
Rispondi al commento

O meglio ancora, l'unico tempio che ancora conta ormai è quello dove si adora il Dio denaro, l'unico vero Dio, l'unico Dio adorato da tutti persino dalla Chiesa cristiana romana cattolica e apostolica.

Stefano Crema

stefano crema 15.11.05 18:29| 
 |
Rispondi al commento

ATTI CONCRETI


INVITO A SOTTOSCRIZIONE LETTERA X GRILLO E MEET UP.

PER TUTTI COLORO CHE NON CREDONO NE' NEL CENTRODESTRA NE' NEL CENTROSINISTRA!!


ABBIAMO PREPARATO IL TESTO DI UNA LETTERA DA SPEDIRE A BEPPE GRILLO ED A TUTTI I "MEET UP" (in formato cartaceo).

In essa è contenuto un appello per muovere i primi passi verso la realizzazione di una ASSOCIAZIONE NAZIONALE E UNA TV SATELLITARE.

Chi volesse leggerla ed eventualmente sottoscriverla può pubblicare la sua mail (o inviarmela per posta elettronica) ed io gliela manderò!

VI INVITO AD UN ATTO DI BUONA VOLONTA!
FATEMI PERVENIRE LE VOSTRE MAIL!!!
AL MOMENTO SIAMO QUASI A 60 FIRME.

Coraggio vi chiedo un'adesione massiccia!

Questa è la mia mail: nicoladue@hotmail.com

Nicola Franco Commentatore in marcia al V2day 15.11.05 18:28| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori