Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Liberté, egalité, fraternité


Violenza-urbana.jpg
Foto: www.figaro.fr

I francesi stanno bruciando le periferie delle città.
E’ strano dirlo così, ma è vero.
Sono francesi, anche se nati in Francia da immigrati.
Francesi di prima generazione.
Se parliamo di francesi e non di figli di immigrati (le parole cambiano la realtà) forse si riesce a capire qualcosa.

Si capisce allora che non esistono i francesi, ma i francesi bianchi e i francesi mori o neri o gialli e che non sono uguali tra loro per cultura, religione, posizione sociale (egalité),
che i francesi bianchi e quelli di un altro colore non si amano e vivono separati, i primi in città e i secondi nelle periferie (fraternité),
che i francesi sono liberi se possono studiare, se hanno un reddito decente, se hanno un futuro, ma quelli delle banlieue non hanno un futuro (liberté).

Stiamo creando un mondo di diseredati in casa nostra, in Francia come in Gran Bretagna, in Belgio come in Italia.
L’integrazione è una bella parola, ma di solito porta ai ghetti e chi ci vive, prima o poi, vede come unica alternativa la rivolta sociale.

Importiamo lo squilibrio che abbiamo generato nel mondo e che non è per nulla nelle priorità dei governi occidentali come è spiegato in un filmato censurato di MTV

Se non ci occupiamo della povertà questa si occuperà di noi, mandandoci i suoi figli e i figli dei suoi figli.
E, nel tempo, tante piccole bosnie.

7 Nov 2005, 15:44 | Scrivi | Commenti (1781) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

vorrei avere un dialogo con te in merito a cio che hai scritto sto aiutando dei musulmani ad avere un luogo di preghiera a gallarate (va) aiutami grazie
sei il migliore

FABIO ETTOSSI 19.02.10 16:59| 
 |
Rispondi al commento

....c'era una storia di un uomo, che cadendo da un palazzo si ripeteva:fino a qui tutto bene, fino a qui tutto bene, il problema non è nella caduta ma nel'atteraggio..tratto dal film l'ODIO di M. KASSOVITS. Guardatelo, vi si fermerà il cuore, ma dopo sarete più consapevoli e informati su ciò che viene propinato o proposto nei nei mezzi di comunicazione convenziali sulla questione delle banlieu parigine.

rosanna buttazzoni 20.01.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Articolo tratto da Italymedia.it Portale dell'Informazione Nazionale diretto da Antonello De Pierro

Il Parlamento ha votato a sfavore della leva obbligatoria
L’Italia dice addio alla "naja"
Entro sette anni gli italiani avranno un esercito di volontari
di
Luana Silighini
Lo scorso ottobre è stata portata a termine una delle più grandi riforme della storia italiana: il Parlamento ha abolito la leva. Ormai è legge: la “naja” scompare definitivamente dal nostro paese e viene sostituita da Forze Armate interamente professionali. L’Italia si avvicina così al resto d’Europa - in Gran Bretagna ed in Francia il servizio militare professionale è attivo già da tempo – e a quell’imprescindibile “diritto di scelta” che costituisce il principio fondamentale di un paese democratico.
La nuova legge consente che la leva chiu-da i suoi battenti, e lascia che l’ombra di tanti interrogativi irrisolti ricopra l’ambien-te militare: a tutt’oggi infatti è difficile, se non impossibile, dare un giudizio su di esso e sulla sua efficacia o meno.
Le caserme sono state ritenute da molti altamente educative e formative per la rigidezza e l’essenzialità che le distin-gueva, mentre un ambiente troppo chiuso e gerarchico da altri, che vi vedeva-no proiettata la cultura dell’obbedienza, della sottomissione, dell’arroganza, dell’umiliazione, dell’eroe e del patriottismo esasperato. segue
http://www.italymedia.it/articoli/attualita&cronaca/0001.htm

Dario Domenici 18.01.06 21:58| 
 |
Rispondi al commento

La lezione principale dei fatti francesi e'
purtroppo che l'immigrazione, l'immigrazione di
massa, e' una bomba ad orologeria che minaccia
quel minimo di conquiste civili ed economiche
raggiunte dai popoli europei coi loro sacrifici.

La storia insegna puntualmente che un flusso
migratorio leggero arricchisce, anche culturalmente, ma quando questo flusso diventa
numericamente pesante, porta solo disastri.
I due esempii piu' eclatanti sono l'Impero Romano,
sgretolatosi anche a causa della presenza di una
moltitudine di popolazioni con idee e culture
diverse che non intendevano integrarsi.
L'altro esempio e' quello dei popoli precolombiani
pellerossa, indios, piaui e altri, i quali furono
spazzati via dall'immigrazione europea.

L'Italia deve fare tutto quanto possibile per
contrastare l'immigrazione: siamo uno dei paesi
al mondo con la piu' alta densita' di popolazione,
non c'e' posto qui da noi...
Abbiamo anche il vantaggio morale di avere delle
responsabilita' coloniali modeste rispetto ad
altri.

Non esistono differenze biologiche tra le varie
razze, ne esistono di culturali, e sono importanti
quando e' in gioco l'idea dello Stato, delle
leggi.

Gli imprenditori vogliono gli immigrati, per ab-
bassare il costo del lavoro.
I politici vogliono gli immigrati per rafforzare
lo stato di polizia.
I preti vogliono gli immigrati per aumentare il
tasso di disperati in giro.
La gente comune non li vuole, e non solo per
ignoranza o diffidenza, ma perche' sa' che dovra'
dividere con loro il poco che ha.

Al mondo vi e' una disparita' economica intolle-
rabile, ma sono i soldi che devono andare dove
ci sono le persone che hanno bisogno, e non vice-
versa.

L'immigrazione di massa e' una catastrofe per tutti.

E. Belcampo
paganesimo solare

E. Belcampo 26.12.05 21:02| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


Il Patto dello Sciacchetrà

Le ultime dichiarazioni di Fiorani stanno facendo emergere la verità sull’incontro che ha visto il SENATORE LUIGI GRILLO, Gran Maestro dell’operazione di corruzione e appropriazione indebita più sporca dalla fine di Tangentopoli.

L’incontro ha visto la partecipazione di: Fazio, Fiorani, Berlusconi e Grillo. Le dichiarazioni ufficiali vollero far passare l’idea di una difesa delle banche italiane contro l’assalto dei Barbari europei.

In realtà, il Senatore Luigi Grillo, eletto in Liguria nelle fila di Forza Italia, aveva bisogno di tanti soldini per costruirsi la VILLA nella Riviera Ligure (costruita abusivamente nel Parco Naturale delle Cinque Terre e poi condonata); quale sistema migliore per fare ciò se non fregare un po’ di soldi ai correntisti della Banca Popolare di Lodi.

Il sistema a quanto sta dicendo Fiorani era semplice: bastava aprire un conto nella sua Banca, dare l’appoggio politico all’operazione bancaria più sporca della Seconda Repubblica e in cambio ci si ritrovava un bel gruzzoletto sul proprio conto corrente.

Il Senatore Grillo, una delle figure più losche della Politica italiana, ha fiutato subito l’affare e si è lanciato nella strenua difesa della scalata di Fiorani, ovviamente le sue dichiarazioni pubbliche sono state ripagate a suon di MILIONI di euro.

Il problema è che i soldi affluiti nelle tasche di LUIGI GRILLO erano dei correntisti della Banca Popolare di Lodi che sono stati truffati, rapinati e beffati; una persona che ha rubato dei soldi agli italiani dovrebbe stare in GALERA e non in Parlamento in una posizione chiave (Presidente della Commissione Trasporti del Senato).


IL SENATORE LUIGI GRILLO DEVE STARE IN GALERA E NON IN PARLAMENTO !!!!


===================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

credo che ciò non riguardi molto i fatti di Parigi,ma non so dove scrivere.Il mio sdegno e vergogna si batte sulla situazione degli immigrati a Lampedusa.Non vuole essere solo un messaggio ritondante sull'articolo scandalo dell'Espresso.Primo, questi clandestini vengono trattati peggio delle bestie,non dalle forze armate(ciò non voglio dire che questi non siano stati maltrattati dalle forze dell'ordine,come è stato accertato,ma solo che i maltrattamenti non li fanno solo le forze dell'ordine) ma sopratutto dal personale il medico che ha vinto l'appalto ,che dovrebbe essere specialiizzato,e non lo è per nulla e dai medici,che guadagnano extra 130 euro al giorno,ma di notte non possono essere disturbati, altimenti non possono dormire ;hai voglia di morire lì nei corridoi.Questi poveri cristi arrivano dall'Africa con malattie tipo la turbercolosi,anche,secondo voi vengono fatte le dovute vaccinazioni e vengono date le dovute cure mediche?Poi spiegatemi come può un centro che può ospitare 200 persone scarse ad ospitarne 1400 come nella scorsa estate.Poi,(ma di questo non sono sicura,e chiedo a te Beppe di verificarne la veridicità perchè non so come controllarla io stessa)l'italia riceve dalla comunità europea 80 euro al dì per ogni clandestino ospitato,per questo domenica la capitaneria li ha recuperati a Malta,non per spirito caritatevole,Fra poco sarà l'Italia che organizzerà i barconi di clandestini in Africa.Queste cose non si sanno,ma si sà solo che questi poveri uomini vengono picchiati dai Carabinieri.I ctp puttroppo non li chiuderanno mai ci sono troppi soldi in ballo,e quelli che ne fanno le spese sono sempre loro,i più deboli.

maria giovanna tizzano 18.11.05 20:06| 
 |
Rispondi al commento

MA NON SONO FRANCESI!

In Francia, chi nasce sul suolo francese ma ha genitori stranieri non ha la nazionalita' francese fino ai 18 anni. A 18 anni i figli di immigrati possono poi scegliere se prendere la nazionalita' francese o scegliere invece quella dei genitori. In entrambi i casi, questi figli di immigrati sono costretti a passare per l'inferno burocratico francese. Inoltre, per 18 anni, sono stati considerati come stranieri e si sono considerati stranieri loro stessi, cosa che aumenta il disagio.

Francesco

Francesco Freddi 18.11.05 17:17| 
 |
Rispondi al commento

...@ Leonardo Migliarini...
..Certo che ho visto "La Haine"..ma non serve andare oltralpe per parlare di stipendi dei "dipendenti"..Report insegna..come dice il Beppe "..o raggiungi l'obbiettivo o fuori dalle balle...""..ma questi continuano a spostare la linea del traguardo ogni volta e per di più barano pure...e noi continuiamo a votarli..tutto mondo è paese ma da noi è proprio triste...ciao a te e a tutti...

Alessio Sansoni 16.11.05 20:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima l'idea e di successo. Quella di comprare una bella pagina di Repubblica. Se non ricordo male si registrò un avanzo di cassa e Beppe chiese su che cosa "investirli". Un'idea ce la da il sopraffino ministro degli interni francese Sarkozy o come cavolo si chiama. Comprare le keword su tema politico sociale del momento per piazzare il proprio blog sum motore dei motori di ricerca. Google. Non sembra male. FAremo felici i due pischelli di google che dopo il boeing si compreranno uno shuttle ma si potrebbe dare una bella eco all acontro informazione firmata Beppe Grillo. Un saluto

Fabio Masetti Commentatore in marcia al V2day 16.11.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

... un pò.. mi spiace che ci siano disordini...
... un pò .. penso quando a ..noi....???....
... magari... non saremo neanche immigrati.. di "terza generazione".. ma ...INDIGENI... uff

Maurizio Sbrogio' 16.11.05 02:08| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con le cose che dici e che fai sapere in quest'Italia Qualunquista e disinformata. Non mi piace la disinformazione di Vespa e dei telegiornali della Rai e di Mediaset Ho letto molti commenti sul tuo Blog ed alcuni li ho trovti interessanti ed in ogni caso sono un modo pr esprimere liberamente e senza censure la propria opinione .
Condivido le valutazioni che fai su quello che sta succedendo in Francia e sul fatto che La Tv Italiana da poche notiie su quello che sta succedendo per minimizzare la gravissima situazione sociae ed economica di molte persone in quest'occidente.
Per quanto riguarda l'Irak trovo scandaloso che i crimini di guerra e le bombe Amercane iano oscurate in Tv e che i tutte le altre notizie gravie e serie che succedono La Tv o le ignora o le oscura .

Roberto Ruggeri 15.11.05 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno a mai pensato a quella parte di anziani “pensionati” che dopo una vita di lavoro vivono con 500 euro al mese.
Queste persone che con la misera pensione che prendono non arrivano alla fine del mese e sono costretti a frequentare i mercati comunali dopo la loro chiusura per recuperare qualcosa da mangiare o non si possono permettere neanche di pagarsi il canone della TV.
Sono tante queste persone, sono circa 3 milioni, tre milioni di persone che si dedicano gratuitamente al sociale, al volontariato o come nonni ai loro nipoti e qualche volta aiutano i figli si sono disoccupati a tirare avanti la famiglia.
Ma non ho mai sentito una parola a loro favore, i governanti gli ignorano ( non durante la campagna elettorale ) i giornali e le televisioni non sanno nemmeno se esistono ( no quando pagano il canone ) .
Gli unici che fanno qualcosa per loro sono i sindacati dei pensionati. C’è stata una grande manifestazione a Roma, circa un milione di persone si sono recate a Roma per protestare la loro condizione di vita, sono stati fatti dei presidi davanti ai vari ministeri per settimane intere, cosa ha detto il nostro presidente Berlusconi: Sono come truppe cammellate che vengono a Roma con il cestino della merenda e non sanno perché sono qui.
Non è possibile che una persona come Te sensibile alle ingiustizie queste cose non le sappia, questa cosa non fa notizia ? non fa ridere ? perché nessuno parla ‘ sono tutte cose documentate e facilmente reperibili.

Ti chiedo scuso per il mio sfogo, ma voglio farti una preghiera Diamo voce a questa gente che non ha la possibilità di farsi sentire non può andare in piazza a fare uno sciopero perché contro chi sciopera ? non puo andare nelle stazioni a bloccare i treni o sulle autostrade per bloccarle come fanno in tanti anche per cose meno importanti,

Diamo voce a questi disgraziati cazzzo.

Moraldo Drigo 15.11.05 20:43| 
 |
Rispondi al commento


@ Postato da: valeria PALERMITI il 14.11.05 22:38

ma lo sa Sig.ra Palermiti, che su questo post invece sono completamente d'accordo con lei?

soprattutto sulla strategia inciuciva politica_

a risentirci, cordialmente, e mi saluti la stupenda Francia_

Leonardo Migliarini 15.11.05 19:12| 
 |
Rispondi al commento

una frase del PREMIER citata fequantemente (siamo tutti padri di famiglia)ma quale famiglia? noi gente comune tartassati presi in giro NON SIAMO FORSE ANCHE NOI PADRI DI FAMIGLIA? anche noi rischiamo quotidianamente nella vita e sul lavoro!!!

franco salvi 15.11.05 17:53| 
 |
Rispondi al commento

http://www.danielasantanche.com/


quando l'ho visto non potevo crederci...
è rivoltante!

angelita paz

angelita paz 15.11.05 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti racconto un episodio che mi è accaduto a Napoli circa cinque anni fa, ma ancora attuale (credo che la situazione non sia cambiata molto).
Vado con la mia famiglia (moglie e due bambini piccoli) a Parco della Rimembranza, uno dei posti più belli e famosi del mondo (quello per intenderci della veduta sulla città e sul Vesuvio con i pini). Erano le 4 di pomeriggio ed il parco era semideserto: solo un piccolo chiosco non molto fornito, e tante macchine parcheggiate in fila, a tratti oscillanti e tutte tappezzate con giornali. Procediamo in fretta per raggiungere le terrazze panoramiche che degradano sul mare e, qui giunti, assistiamo ad una scena che ho ancora negli occhi: in una terrazza, la più ampia, due squadre di teppisti che se le davano di santa ragione, armati con mazze e bastoni. Intorno a noi, spaventate, scappavano numerose coppiette che avevano preferito le terrazze alle auto. Una di queste ci spiegò che queste risse accadevano spesso in quel posto, perchè il Parco era considerato 'terra di nessuno', fuori dal controllo delle famiglie camorristiche, e perciò i 'cani sciolti' potevano fare quello che volevano. Alla mia domanda: "Ma la Polizia non interviene", mi fu risposto: "Oggi è domenica, gioca il Napoli e la Polizia è impegnata allo stadio".
Al di là delle tante considerazioni cui si presta l'episodio, vorrei chiederti (riprendendo un accenno che hai fatto sul calcio a Piazza Dante, la notte 'bianca'): perchè l'ordine negli stadi deve essere assicurato dalle forze pubbliche di polizia e non da servizi d'ordine 'privati' allestiti dalle società di calcio, che già hanno in concessione esclusiva lo stadio e che conoscono meglio di tutti le 'frange violente' dei tifosi. Ancora: se si abolissero negli stadi le reti di protezione, i recinti , i vetri antiproiettile, le gabbie dei tifosi ospiti, non sarebbe questo il migliore antidoto alla violenza (vedi in proposito gli stadi di altri paesi europei). Ciao Beppe (Albino Zarrella)

Albino Zarrella 15.11.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo Lei è una persona attenta a tutte le cose assurde del mondo...
Beh ora gliene segnalo una...
Faccio parte dei circa 3500/4000 persone truffate dal ormai famoso caso di truffa on line ADBCENTERWORKS il quale il 19 ottobre ha chiuso i battenti, lasciando migliaia di persone con un pugno di mosche in mano,di cui ne hanno parlato anche giornali e anche alcune televisioni.
Si sono formati vari forum che raccolgono le persone truffate di cui Le segnalo questo indirizzo: http://s14.invisionfree.com/No_Adb/ dove potrà benissimo verificare la grandezza dell'accaduto,e dove centinaia di persone dopo querele nei confronti della ditta e del proprietario, stanno formando un comitato per poter essere risarcite del maltolto, magari, chissà tra quanti anni,soprattutto gente che come nel mio caso ha pagato utilizzando il bonifico bancario che non è coperto da nessuna garanzia sulla frode/truffa a differenza del pagamento con carta di credito che in alcuni casi invece lo è.Il popolo di questa colossale truffa all'italiana che ha permesso a una persona di poter sparire con in tasca cifre stimate di 2000000 di euro ha già contattato con varie email,messaggi,post, e quant'altro vari programmi televisivi(tipo le iene,mi manda raitre,striscia la notizia ed altri), e varie associazioni consumatori ed ora perchè non contattare anche il "Principe della Chiarezza" Beppe Grillo?Termino chiarendo il fatto che la Polizia Postale di Pescara che sta svolgendo un indagine sull'accaduto ha già provveduto al sequestro del sito http://www.adbcenter.it , raccogliendo le querele di tutti noi(tra cui anche commercianti che lavorano da anni con il mercato on line) ormai gabbati dal marpione di turno.
Con l'occasione porgo cordiali saluti a Lei e tutti i visitatori di questo Blog.

Claudio Fagnani 15.11.05 16:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti..... penso faccia piacere a beppe che ogni giorno siamo cosi in tanti sul suo sito!!!
questo sta a significare che le persone vanno dove ci sono le c'è verita;
credo che se il nostro amato presidente S.B. creasse un blog come qusto ci sarà 1\10 delle persone che ci sono qui.
allora è giunto il momento di dire basta a chi oggi governa e sta rovinando il nostro bellissimo paese........ come si fa?!?!?!
be, questa primavera fate la scelta giusta!!!!
ciao

andrea teodorani 15.11.05 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Spero che siano stati in moti ha sentire il servizio su RAI tre, sei stato di una efficacia eccezzionale, poche parole senza nessuna sbavature vanno dritte,
per fortuna io ho WWW.Ornella.it
sei grande
ciao
Ornella da Cagliari

Ornella Erminio 15.11.05 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
mi piacerebbe sapere cosa ne pensi del programma appena concluso di Celentano

Pietro Marinaro 15.11.05 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è la televisione, l'informazione.Sta sera accendo la tv e c'è ancora Vespa che fa un ora e mezza di trasmissione sulla Franzoni mentre in medioriente i civili muoiono uccisi da agenti chimici gentilmente offerti dall'esercito americano ; vittime dimenticate anche se appena scomparse.
P.S. Dovrebbero creare un università dell'informazione. Ciao a tutti Raffaele

Raffaele Iacuzzi 14.11.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

travolgente....una serie interminabile di commenti..tanta la gente che frequenta il tuo blog..tutti, me compresa, vogliono dire la loro.Siamo tutti in crisi di astinenza.Mi piaci Beppe...hai energia...non per questo condivido tutto.Non sono portata per fare la discepola, e i guru mi stanno sulle palle..almeno quanto i preti per i quali,temo,hai una certa propensione(veri o falsi)Per me quelli veri sono i preti che esercitano con terrificante arrogranza un mandato divino che si sono invemtati.Gli altri sono al massimo brava gente che fornisce agli altri (veri preti)alibi formidabili andando a fare volontariato militante (e non sempre opportuno) a loro nome.. Mi piacerebbe che tu evitassi, se ci riesci,i toni
escatologici e il velleitarismo cattopopulista (o cattocomunista vedi tu)...e un'altra cosa: i bagni di folla soo pericolosi, e tu ne stai facendo molti.Attento ci vuole vigilanza e molta autoironia, razionalità e controllo sulla irresistibile attrazione esercitata dal potere sugli altri che il carisma ci garantisce. Ma tu ormai non sei certo in grado di gestire tutta questa corrispodenza in prima persona...ci sarà un filtro..e io avrò scritto ad un essere virtuale.Ciao ciao.

corrada cardini 14.11.05 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Oggi al telegiornale fancese hanno comunicato che l'unione europea ha deciso di stanziare 50.000.000€ per aiutare la Francia a risarcire i danni dei disordini degli ultimi giorni.

quando i miei figli rompono un giocattolo per protesta; tendo l'orecchio per ascoltarli, cerco di calmarli e se non basta do' loro una bella sculacciata.... l'ultima cosa che mi viene in mente di fare é di ricomprargli il giocattolo.

Chi rompe paga!Perché se non paga dopo un po' rompe ancora e di piu'.

Ho letto in molti post il timore che cio' si possa succedere anche in Italia; se la risposta delle autorità é questa. E sicuro che si riprodurrà.

Non fatevi ingannare Sarkozy é solo un capro espiatorio, dando la colpa a lui l'hanno eliminato dalla lista dei candidati alla presidenza nel 2007. Chirac se lo toglie di mezzo,la sinistra dà la merenda ai sovversivi e al passaggio si raccoglie un bel po' di voti.

Bella mossa.

Un grazie anche ai giornalisti che con la loro pubblicità hanno suggerito tante buone idee alle menti malate, facendole passare per degli eroi.

buonanotte a tutti

valeria PALERMITI 14.11.05 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Spero che anche tu ti sia reso conto di una cosa che,a oggi, nessuno ha notato, o fatto notare, o non si può dire?
Il gran casino che sta vivendo la Francia non è figlio delle periferie, dei disadattati o dei poveri, ma è il risultato della politica e del modus vivendi dei cari cugini francesi.
Ti sei mai chiesto come fanno i soldi i francesi da più di 300 anni? Se colleghi questo pensiero a chi si è scatenato contro la Francia, forse comincerai a comprendere.
Te lo dico con cognizione di causa, perchè fidanzato/convivente da più di 3 anni con la cugina di uno delle migliaia di incazzati in FRANCIA.Chiedilo agli IVORIANI, AGLI ALGERINI, AI TUNISINI, AI SENEGALESI , AI CONGOLESI, AI TOGOLESI, e a tuuti gli abitanti delle ex colonie francesi (che hanno ancora una moneta che si chiama Franco...)perchè sono incazzati coi francesi.
Ma a questo nessuno ci ha pensato, vero?
Sveglia, ragazzi, se i neri si arrabbiano ci fanno un ... così.
...ed hanno ragione.
Punto.
Ernesto de Matteis

ernesto de Matteis 14.11.05 21:08| 
 |
Rispondi al commento

sei un grande vai avanti cosi!!!!cesena

juri nisi 14.11.05 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Io sono la perfetta rappresentazione dell'uomo medio, quello spot mi manda questo messaggio: "E' giusto che un povero, un affamato o un malato di H.I.V. faccia del terrorismo!"
Non mi piace!

Basilio SICALI 14.11.05 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'articolo di padre Alex Zanotelli e mi ha lasciato l'amaro in bocca, ma non per quello che racconta, bensi per la mancanza di concretezza dei suoi commenti. Se vogliamo fare un discorso teorico certamente sarebbe bello che tutti avessero una casa confortevole, un lavoro, una vita dignitosa, ma non è cosi...purtroppo.. ed allora molto realisticamente bisogna convivere con tutte queste realtà, anche le più sgradite. I suoi 12 anni di Nairobi non possono essere il vessillo di tutta una vita.. cosa può fare un comune del sud, in questo caso Casoria per risolvere la situazione dei 400 rom? Non tutti sono nati missionari, si ha anche il diritto di non essere d'accordo con il degrado..e di questo dovrebbero tener conto i nostri governanti, a tutti i livelli.. se mi incazzo quando vedo 5 macchine con 20 uomini portare a spasso un "onorevole", mi incazzo altrettanto quando vedo la sporcizia, il degrado, la convivenza obbligata tra uomini diversi..

Enzo Di Raimondo 14.11.05 09:04| 
 |
Rispondi al commento

leggete camp de saint e saprete che tutto ciò si sapeva già, che siamo stati rinchiusi in un sogno maledetto e ingiusto

nessuno mi ha chiesto di amare gli immigrati, mi hanno solo detto di accettarli, punto.
pensavo che discussioni di tale importanza riguardassero tutti e quindi tutti avrebbero dovuto prendere una decisione in merito

Nicola Zinna 13.11.05 22:51| 
 |
Rispondi al commento

temo che sui fatti di Parigi si rischi di scadere nello stereotipo del governo cattivo (beh, tanto buono non è) che colpisce i poveri immigrati diseredati. Parlando con qualche francese di sinistra e progressista ma che prendi i treni tutti i giorni e che si imbatte quotidianamente in vicende di brutta criminalità (perchè colpisce lo studente, il lavoratore inerme) e ascoltando le descrizioni di una conflitto sociale profondo e cristallizzato mi rendo conto che i nostri schemi interpretativi rischiano essere un pò datati. Ammettiamo che la gente delle banlieus (protagonisti dei fatti recenti)sia incazzata per la mancanza di un futuro, per l'emarginazione etc.. ma perchè questa gente dovrebbe bruciare le auto di persone che lì vivono, in fin dei conti, mica vanno a visitare qualche ricca residenza (non che giustificherei la cosa, bruciano le auto di poveri disgraziati come loro, mettono a ferro e fuoco i loro stessi quartieri, causano un coprifuoco che colpisce la loro gente (ma è la loro gente?) mica qualche bel dirigente di qualche bella multinazionale. E se in queste periferie, in questi ghetti (Parigi come tanti altri luoghi)stessimo assistendo alla manifestazione di un universo di valori diverso dal nostro? e se questi ci stessero dicendo, certo non tutti(tanti magari sono incazzati perchè sfruttati e poveri e stop), ma comunque molti:- bene, ci avete messo qua, questa ora è la nostra nazione, il nostro sacro suolo e qui vigono altri codici, qui è la vostra violenza (quella della polizia) ad essere illegittima, non la nostra-. Insomma se il conflitto fosse cristallizzato e molto più duro di ciò che pensiamo, se non fosse più un conflitto di classe ma un conflitto tra mondi paralleli ed ostili? Se esistesse un mondo a cui non importa nulla di associazionismo, di diritto all'istruzione, di presenza dello stato, di lavoro onesto? I miei sono solo dubbi e domande reali non affermazioni. Se capissimo cosa avviene realmente potremmo trovare soluzioni?

andrea miccichè 13.11.05 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Grill,
scrive un grosso errore affermando che esistono francesi divisi per colore: non è il colore che ha portato a questo, come dimostra il fatto che la maggior parte dei neri con nazionalità francese è integrato nella comunità,che sia colore nero o bianco o giallo o marroncino i francesi se ne fregano, è qualcosa che noi probabilmente non possiamo capire poichè non sta succedendo a noi.certo, qualche disagio ci dev'essere pur stato, ma per il colore?no...
ricordo ,come unico esempio, che la nazionale francese di calcio ha più giocatori neri che bianchi, e che di questo non se ne lamenta nessuno...

il modo in cui questa gente si sta ribellando è qualcosa di sbaglito ed assurdo, sembra quasi che vogliano ottenere l'effetto contrario: se ti senti emarginato, e supponendo che lo sia, non puoi creare disordini di tale grandezza, la tua protesta non può portare al coprifuoco nella CAPITALE del paese in cui vivi! se uno mi brucia la macchina e non mi da la LIBERTà di uscire la sera, come può chiedermi un posto di lavoro, un aiuto o il rispetto che ALTRIMENTI meriterebbe??
ha una forte influenza su coloro che la seguono, faccia attenzione a quello che scrive e come lo fa.
saluti zukky

francesco zucchetta 13.11.05 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Devo una precisazione a Gianfranco Maruccio.
Prima di tutto lo ringrazio per l'osservazione che
condivido; come ovviamente condivido la divesità, il pluralismo ecc.
Sono stato poco chiaro anche comunque per la necessità di essere immediato.
La riflessione deve essere indirizzata sulla necessità di Nazione Italia multietnica, multiculturale e multireligiosa. La multietnia, la multicultralità e la multireligiosità ora sono
solo fenomeni che accadono come accade che quotidianamente migliaia di persone appartenenti ad altri popoli ed altre etnie emigrino in Italia. Dopo di che (faccio un esempio soltanto)
l'espressione più riconosciuta e rappresentata dai media in questo momento è il becero integralismo cattolico dei vari Ruini, Pera, Ratzinger.
Voglio semplicemente dire che dal dato in sè al riconoscimento del diritto, della cittadinanza e della vita dignitosa ci corrono abissi inenarrabili (Borghezio docet, o no?). E questo fa parte della convivenza civile; solo attraverso la quale può avvenire un confronto che non può che arricchirci sul piano culturale, sociale e persino biologico (un benefico ricambio nel nostro DNA di schizoidi). Comunque qualcosa di positivo accade, per esempio nel basso Sebino, come viene ben indicato sul Sole 24 Ore di oggi.

CLAUDIO Foresti 13.11.05 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Come ci si sente ad essere mogli di serie A di fronte a una moglie di serie B che ha le Vostre stesse lacrime e lo stesso buco nel cuore? Non ho più parole,solo tanta tristezza.
Una moglie.

Postato da: bianca del ninno il 13.11.05 16:09

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Gentilissima signora, vorrei dirLe come mi sono sentito io nel leggere questa Sua toccante e struggente lettera,che io spero abbia spedito anche al destinatario c/o il sito del Quirinale, io dicevo mi sono sentito profondamente commosso e altrettanto profondamente irato.Veda signora questa arrabiatura e' dovuta soprattutto al fatto che loro, i paludati custodi delle sacre liturgie della famiglia tradizionale, che non esitano a rendere vedova due volte la stessa donna, loro hanno gia' varato un regolamento che fa si' che cio' che e' stato impedito alla sventurata compagna del regista ucciso, sia perfettamente lecito per essi stessi.Buffo, tragico,incedibile?
Decidano chi legge cosa siapiu' indicato
La saluto caramente
Francesco Pace

francesco pace 13.11.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

mi spiace davvero presidente ciampi. Mi spiace che ancora una volta abbia chiuso gli occhi davanti ad una profonda ingiustizia, ad una discriminazione da terzo mondo senza battere ciglio, chiuso nel suo ruolo passivo di cerimoniere che avvalla quanti identificano il dolore in una fede al dito, calpestando quello al pari dignitoso e meritevole di comprensione e umana pietà di chi per scelta legittima quella fede non indossa. Vergogna, presidente; di questo paese sempre più in basso nella scala dei valori, lei ieri ha dimostrato di essere il degno rappresentante. Concedendole, seppure a malincuore, l'attenuante dell'obbedienza al protocollo, per quanto assurdo e offensivo sia, avrebbe potuto uscire dalla stanza degli onori con onore, andando a rendere omaggio alla sofferenza di un essere umano degna, profonda e leggittima esattamente come quella delle persone che aveva appena ricevuto. Magari a telecamere spente, per affermare se stesso come essere umano, oltre che come presidente.E' quello che chiede anche la vedova esclusa, pardon, la convivente; spero vorrà accontentarla, sebbene con un imperdonabile ritardo, ma meglio tardi che mai. Anche se dubito lo faccia, visto che la sventurata ha avuto l'ardire di dichiarare pubblicamente che conviveva da anni more uxorio con il regista morto e..udite, udite!!entrambi avevano pure osato ricorrere agli embrioni congelati per allargare la famiglia. Alle vedove che hanno avuto l'onore di stringerle la mano grazie alla fede al dito che indossavano, nel più totale rispetto del Loro dolore, chiedo: come ci si sente a ricevere un riconoscimento che viene nello stesso momento negato a un'altra donna nella identica Vostra situazione, contribuendo con il proprio silenzio ad avallare l'offesa, l'umiliazione, la disciminazione?Come ci si sente ad essere mogli di serie A di fronte a una moglie di serie B che ha le Vostre stesse lacrime e lo stesso buco nel cuore? Non ho più parole,solo tanta tristezza.
Una moglie.

bianca del ninno 13.11.05 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Parla come mangi 1: Mentana del berlusconiano TG5: "Attenti al Web". Traduzione: "Solo noi possiamo disinformarvi e non cercate le notizie che vi interessano dal soli. Potreste capire quanto siamo servi, vili e cialtroni".

lucio lazzaruolo 13.11.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Parla come mangi 1: Mentana del berlusconiano TG5: "Attenti al Web". Traduzione: "Solo noi possiamo disinformarvi e non cercate le notizie che vi interessano dal soli. Potreste capire quanto siamo servi, vili e cialtroni".

lucio lazzaruolo 13.11.05 08:48| 
 |
Rispondi al commento

PARES CUM PARIBUS CONGREGANTUR
(i simili si uniscono con i simili)
Per Claudio

Il mondo E' GIA' multietnico, multiculturale e multireligioso. I problemi nascono quando culture tanto diverse condividono gli stessi spazi e competono per le stesse risorse, generando conflitti. E' proprio per evitare questi conflitti che i simili cercano i simili.
E'nella natura biologica dell'uomo, come degli animali. Esiste tuttavia un filone di pensiero che esalta il melting pot, cioè la fusione delle culture e delle etnie. Qui ognuno è libero di pensarla come vuole. Secondo me la diversità è bella.

gianfranco maruccio 12.11.05 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Il senso del blog sta proprio nell'esprimere sentimenti, sensazioni che si provano a pelle di fronte a certi eventi. Non so quindi se ha senso
proporre riflessioni un po' più pensate; possibilmente rock nel contenuto e lente nei tempi.
Ma di fronte ai fatti francesi francamente non riesco a pensare a frammenti. Un'idea qui, un personaggio la'. Penso sia nostro dovere di occidentali progrediti riflettere attentamente, ponendoci di fronte anche alle nostre responsabilità. Sì perchè, stabilendo i doverosi e diversi livelli di responabilità, comunque dobbiamo ammettere che questo è il Sistema che nel bene e nel male abbiamo contribuito a costruire e continuiamo ad alimentare.
Ed è altrettanto chiaro che dal punto di vista globale fa acqua da tutte le parti. Provoca cioè nel Sud del Mondo e nel Sud delle nostre città miseria e disperazione. I maggiori responsabili sono i ricchi. Il 20% che possiede l'80% della ricchezza prodotta nel mondo e nelle singole nazioni.Ma di fronte ai disperati anche noi apparteniamo al mondo dei ricchi. Visto che però la mia "ricchezza" è semplicemente sopravvivenza per ora nella decenza, vorrei però chiarire a questi che devono essere amici, e che desidero che siano un po' meno disperati,che io e Berlusconi siamo due pianeti diversi. Il suo mondo non mi appartiene. Detto ciò però non basta se non continuo a chiedermi come mai gli emigrati mi sono praticamente estranei; quale contributo devo e posso dare per costruire un mondo multietnico,multiculturale e multireligioso; quale contributo e quale sacrifici posso e devo fare per conquistare davvero una maggiore ed equilibrata eguaglianza sociale che impedisca ai vari Berlusconi di farci fessi tutti insieme.

CLAUDIO Foresti 12.11.05 19:16| 
 |
Rispondi al commento

circa la guerra in iraq è stato un mal affare,ma noi occidentali dipendiamo troppo dalle risorse energetiche site in MO e da che l'uomo è al mondo le guerre si son sempre fatte per motivi "economici",al di là dei motivi "apparenti" o cause scatenanti!
forse era l'unico modo per arrestare la schizofrenia degli arabi divisi sempre tra loro ed incapaci di darsi una politica stabile.
se si decide per la guerra,però,si và per vincere e cercare di avere meno perdite possibili.
quindi gli orrori ci sono sempre da una parte e dall'altra!
la cosa più saggia è che il mondo occidentale concentri DAVVERO i propri sforzi di ogni genere per trovare energie alternative davvero valide e possibilmente innocue.Ma anche qui c'è da dire che spesso la strada del progresso socio-economico incontra inevitabili o impensabili,prima,compromessi!le fonti energetiche che sembravano idonee 1-2 secoli fà ora si stanno manifestando nocive!direttamente ed indirettamente(per es le schizzatissime mutazioni climatiche!)perchè è aumentata la popolazione mondiale e quindi i consumi!
Ad ogni azione corrisponde una reazione che spesso sfugge al controllo dell'essere umano,perchè regolata da ferree leggi fisiche universali!
far comprendere ai governanti mondiali che dovrebbero non pensare ai propri interessi personali è dura per noi "uomini qualunque"!
e non credo idonne neanche le manifestazioni di piazza che aggiungono disordine e disastri di ogni genere alla confusione già presente!
perchè spesso è sempre più numeroso il parteciparvi di gente nullafacente,nulla perdente,abbrutita,incline solo alla violenza per il gusto della violenza per sfogare le proprie frustrazioni,di qualunque natura esse siano!
mi riferisco anche a quanto sta accadendo nelle periferie parigine e di altre città francesi.La mancanza di vere opportunità legali ha aumentato il gap sociale ed il malessere di quelli che pensavano ad un possibile e facile arricchimento e privi di arte e parte in una società ben strutturata!

pierpaolo janni 12.11.05 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha sfogliato oggi il quotidiano il Tempo?
CELENTANO MOROSO CON IL FISCO...............
Hai fatto bene a non andare BEPPE...avrebbe censurato anche a te come ha fatto con la Guzzanti.
Insomma CELENTANO PREDICA BENE E RAZZOLA MALE E QUESTO PER LUI è ROCK.....annamo bene.....

franco perugini 12.11.05 18:19| 
 |
Rispondi al commento

LA RAI DI REGIME ... UN MEGASPOT A FAVORE DEL NANO !!

BASTA ... NON FACCIO ALTRO CHE SENTIRE NEI TG " ... TRA LE ALTRE COSE, NELLA FINANZIARIA 2006 SARA' PREVISTO UN ASSEGNO PER I NUOVI NATI NEL 2005 " ... INTANTO SAREBBE IL CASO CHE I TG INFORMASSERO GLI ITALIANI SU QUALI SONO " LE ALTRE COSE" ( I TAGLI ALLE REGIONI ED AI COMUNI CHE NON FARANNO ALTRO CHE INCIDERE NEGATIVAMENTE NELLA VITA QUOTIDIANA DI TUTTI NOI ... MENO SOLDI AI SERVIZI ... MENO SOLDI ALLE STRUTTURE SCOLASTICHE ... GIA' FATISCENTI E CARENTI SOTTO TUTTI I PUNTI VISTA ). MA DAVVERO CREDONO CHE QUESTO MEGASPOT IN ONDA A TUTTE LE ORE SUI TG NON FACCIA IRRITARE NESSUNO ??? LA DOBBIAMO FINIRE DI CALARCI LE BRAGHE DAVANTI A QUESTA FALSA INFORMAZIONE .... GRILLO RACCOGLIAMOCI IN PIAZZA A MANIFESTARE DAVANTI ALLA RAI !!!!! E PULIAMOCI IL CULO CON I BOLLETTINI DI PAGAMENTO DEL CANONE.

Guglielmo Margio 12.11.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento


sempre
@ Valeria Palermiti

tanto per non essere frainteso, perché non so lei, ma io non voglio certo cadere nel giochino idiota degli "eroici cow boys contro i sanguinari apaches" o di "Silvester Stallone cotro Bob Marley"_

ora, precipitati nell'emrgenza, su una soluzione seria ferma e incisiva SONO COMPLETAMENTE D'ACCORDO - certo ormai socialmente non aiuta di sicuro, casomai indurisce - e chissà quanto ci vorrà per riequilibrare i rapporti_

ma ripeto, ADESSO la soluzione ferma e incisiva e OVVIA e OBBLIGATORIA_

Leonardo Migliarini 12.11.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento


@ Alessio Sansoni

giusto 10 anni fa

ti ricordi "La haine" di Matthieu Kassovitz?

stupendo e prutroppo profetico

ma se un coglione di regista lo vedeva già da 10 anni, e anche due testicoli come te e come me, possibile non lo vedessero quelli che lo devono fare per lavoro, e strapagati???

possibile che "loro" si piazzino alla guida dicendo che sanno più di noi, pagati come sceicchi de l'âge d'or - e noi le cose le vediamo 10 anni prima??

ci dev'essere qualcosa che non funziona - o che funziona troppo bene per portare le cose in un'altra direzione_

Leonardo Migliarini 12.11.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento


@ Valeria Palermiti

scusi,
non so se l'articolo riporta notizie da altri giornali francesi, anch'io ne ho letti alcuni on line in questo periodo e facevano commenti simili, ma forse sarà perché è la realtà che è così - Massimo Nava comunque è "inviato" del Corriere e l'articolo descrive i fatti come una cronaca dal vivo - ora, quando la stampa non è "libera" generalmente si limita a non riportare o a non dare risalto a certe notizie, ma proprio dire una cosa per un'altra ormai lo fanno solo gli organi di partito cinesi o coreani_

Mi scuso perché avevo capito che viveva a Parigi - io non conosco Strasburgo, non so che realtà metropolitana abbia, ma da Parigi deve essere un po' differente - effettivamente quelle giugle di cemento sono particolari, come in tutte le periferie estreme d'Occidente - quelle del 2º e 3º mondo sono molto peggio_

Sul fatto che là ci siano solo donerkebab e macellerie islamiche, non vedo il problema, da sempre le comunità installate in altri paesi creano "quartieri" propri e se ne "impossessano" - Little Italy, la vecchia Harlem, le varie Chinatown_

e anche sul discorso della violenza devo replicarle - la comunità italiana ha fatto delinquenza per anni in USA - così come la comunità cinese - ma forse se sono la 1ª potenza mondiale vorrà dire che c'hanno qualche rotella che funziona più di noi: lì non si sono cetro messi a fare questioni di "razza", hanno sistemato il problema all'atto pratico, e via_
e sempre sul discorso della violenza - le faccio solo un esempio: i Cattolici Repubblicani irlandesi dell'Ulster sono sempre stati parecchio violenti, anche contro la stessa cittadinanza protestante - e se lo misura in scala con la popolazione era anche più grossa di questa delle banlieues - ma lì nessuno si è mai sognato di farne uno scontro di culture, cattolici=retrogradi barbari incivili_

è questione di mentalità - di apertura - e come vede la relazione "generale" con l'Islam non regge_

Leonardo Migliarini 12.11.05 15:22| 
 |
Rispondi al commento

...Ciao a tutti..
..Bè io in Francia ho vissuto per un anno circa dieci anni fa, ed i problemi di integrazioni tra le comunità immigrate ed i loro figli e il "sistema" esistevano in forma violenta già allora..dunque ora ci troviamo con il risultato evidente che in questi dieci anni non si è fatto molto..un pò come da noi no? Il tempo passa ma i risultati che i nostri dipendenti sono stati capaci di realizzare (dall'una e dall'altra parte) non ci hanno certo migliorato la vita...anzi..non è facile cambiare mentalità ed il panorama politico attuale non offre alternative valide per avere speranze di miglioramento..ma ricordiamolo...Tutto dipenderà sempre da noi...dal popolo..uniamoci nei vari meetup, proviamoci...(Alessio del meetup di Cagliari)..buon weekend a tutti...

Alessio Sansoni 12.11.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

ma quanti anelli hai al naso ?
da dove l'hai presa la storia della banca ?
i numeri sono solo per esempio, ovvio che sono sbagliati: dove trovo i numeri reali ????
e per finire mentre tu sei ancora li a mettere a punto la proporzione nello stesso tempo ho gia tirato una retta di regressione...pirla !!!
piu' scema sono io che perdo il tempo con te

Postato da: ivana iorio il 12.11.05 07:14

Non amo il piercing per cui non ho anelli, e questa notizia l'ho appresa da un post a tuo nome, non smentito come fai di solito quando qualcuno abusa del tuo nome, ma forse quel post non l'hai letto.Comunque non credo che lavorare in banca sia degradante.Sono contento che conosci la retta dei minimi quadrati.
Il fatto che tu ritenga scema non credo sia imputabile al solo fatto che perdi il tempo con me,probabilmente hai una predisposizione naturale verso questa condizione.
Ricambio i non saluti, e quindi non mi firmo.

francesco pace 12.11.05 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Forse molti di voi lo sapevano già, ma forse alcuni non lo sapevano affatto...
navigando nel web ho trovato questo sito interessantissimo che tratta su molti argomenti di interesse pubblico, l'ultimo dei quali, forse il più SCIOCCANTE è quello rigurdante l'11 settembre di quattro anni fà...non vi anticipo niente!!
ANDATELO A VEDERE!!
E' incredibile!!!
questo è il sito: www.luogocomune.net

Fabrizio Bellisario 12.11.05 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Sì,anch'io penso che se non cambiamo rotta siamo in via di estinzione-giustamente!le leggi di natura benchè ormai inquinate sono sempre valide,se una specie è più debole deve scomparire-in quanto razza UMANA(?????)
non sono una catastrofista e credo fermamente che l'unica possibilità che l'uomo ha di sopravvivere a quanto ha "creato" e cioè distrutto,sia di fare ognuno del suo meglio.
ovviamente ti vengono dei dubbi,mica siamo dio...,ma purtroppo,beppe,mi sembra che vengano solo a noi,ai cani sciolti.
loro non ne hanno.
speriamo di vincerla,che fare se no?
restando allo specifico del tema credo che il razzismo ci sia e non ce lo possiamo negare..
non penso che tu come buddah o cristo sorrida sempre e affabilmente presti la guancia all'arroganza di -alcuni,sì,ma "MOLTIalcuni" a mio vedere-certi ragazzini o donne o uomini in salute che PRETENDONO da te,così fortunato(!!)da vivere nella "parte giusta" del globo,l'obolo,che ti insultano,e quasi sempre in un idioma che non capisci,quando glielo rifiuti..
o gli offri da mangiare in luogo dei soldi.
o gli neghi la pizza perchè quel giorno lì non ci hai fatto manco le spese (percià TU come la fai la spesa?perchè anche tu qualcosa devi mangiare o no?)e gli offri SOLO focaccia.
che ti chiedono OGNI VOLTA con una supponenza che fa crollare inesorabilmente tutti i tuoi buoni propositi QUOTIDIANI di compassione,se ci hai messo lo strutto,infedele!,quando tu manco x ungere le giunture delle viti che tocchi di meno.MAI NELLA VITA!
nessuno di noi è esente da critica,beppe,abbiamo molto da lavorarci.ed è l'unica via.
quindi è bellissimo che tu usi la tua popolarità e la sdrammatizzazione che il riso consente(scusa il verbo)perchè tutti vigiliamo sulle nostre azioni.
la legge del karma non è una fola.
baci e stima,solo ti prego usa di più l'autocrit
nessuno di noi è immune da critica,ognuno di noi deve lavorare per una'esistenza dignitosa della maggior parte dell'umanità che ne vive(!) ben al di sotto!cri

cristina cabras 12.11.05 08:39| 
 |
Rispondi al commento

per Ivana@@@
Cominci a farmi pena sul serio, dici di lavorare in banca e ......... Altro che serva, che tra parentesi i conti li fanno benissimo,...... la proporzione che fai e' solamente ridicola.Prova a fare 1 sta a 60.000.000 come x sta a 500 e vedrai il risultato.
P.S. La banca in cui lavori e' per caso la banca della lega? adesso si capisce come mai e'fallita in pochi mesi.
Curati l'esaurimento, mi raccomando
Francesco

Postato da: francesco pace il 11.11.05 18:09
******************************************
ma quanti anelli hai al naso ?
da dove l'hai presa la storia della banca ?
i numeri sono solo per esempio, ovvio che sono sbagliati: dove trovo i numeri reali ????
e per finire mentre tu sei ancora li a mettere a punto la proporzione nello stesso tempo ho gia tirato una retta di regressione...pirla !!!
piu' scema sono io che perdo il tempo con te

ivana iorio 12.11.05 07:14| 
 |
Rispondi al commento

Je vois pas comment vous pouvez vous permettre de jugger alors que vous vivez dans un pays ou on refuse de servir du pain a un homme de couleur . toutefois ...c'est gentil d'y avoir penser ..

Coppola Mike 12.11.05 05:53| 
 |
Rispondi al commento

sono anni che viaggio x lavoro in gran parte dell'europa,e ho sempre sostenuto il fatto che molti paesi o nazioni che anno la fama di essere multirazziali non sono altro che immense matrioske fuori solidi e compatti e dentro divisi a strati spero che l'Italia non vada verso il fascismo del futuro perchè è così che si dovrebbe chiamare

gaspare falco 12.11.05 02:40| 
 |
Rispondi al commento

la sig.ra PALERMITI vive a Strasburgo non a Parigi..ma la situazione é la stessa, stessa tradizione annuale di incendiare piu' auto possibile a capodanno...poverini siccome non si possono comprare le miccette come noi popolazione attiva sono costretti a divertirsi come possono.

L'articolo che hai suggerito di leggere, riporta informazioni che il giornale libero Corriere della Sera ha carpito dai giornali francesi che come ho detto in un precedente post sono tutto tranne che "liberi" (riguardo a quest o argomento).

Mi dici che centra l'islam? quando anche nell'articolo é riportato che nei quartieri della rivolta non ci trovi altri negozi che Donnerkebak, bagni turchi e alimentari orientali?

L'islam c'entra perché i problemi di integrazione che quest'epoca conosce coi musulmani non sono paragonabili alle precedenti.

Le onde migratorie di italiani,spagnoli,polacchi etc;hanno conosciuto periodi difficili si, ma limitati nel tempo e privi episodi violenti.

E per carità smettetela di citare la guerra in Algeria come movente, vi ricordo che anche noi abbiamo combattuto di recente una guerra mondiale ma é già da un po' che non portiamo piu' rancore ai tedeschi.

Valeria PALERMITI 11.11.05 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Valeria, mi rivolgo nuovamente a te,per chiederti se in Francia riguardo le scorribande, c'e'un dibattito sulla probabile islamizzazione della Francia, Le Pen a parte naturalmente;questo perche' sono curioso di sapere se questo terrore per l'islam sia una nostra bizzarra idiosincrasia o se effettivamente nel resto dell'Europa comincia a prendere piede questo tema.Nei Talk show, sulla stampa piu' prestigiosa, ma anche nei discorsi di tutti i giorni sui luoghi di lavoro.
Naturalmente l'invito e' rivolto anche a chiunque viva in Francia.
Grazie.
Francesco

francesco pace 11.11.05 22:52| 
 |
Rispondi al commento


@ Valeria Palermiti

e la solita "birichina" Ivana Iorio

a me di solito non piace citare fonti d'informazione, se non le CLASSICHE, per non cadere nel giochetto delle "tessere di partito"_

ma vi vorrei suggerire di leggere questo articolo del Corriere, che non è certo un giornale sospetto,

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/11_Novembre/11/parigi.shtml

in particolare a lei, sig.ra Palermiti, che dice di vivere a Parigi e conoscere les banlieues - perché anch'io conosco Clichy, Sevran - anche se non ci ho vissuto_

poi ne riparlioamo e mi spiegate una volta per tutte
CHE CRESTA C'ENTRA L'ISLAM??????
SENNÒ SIETE PEGGIO DEGLI INTEGRALISTI CORANICI - VEDETE INFEDELI DAPPERTUTTO_

Leonardo Migliarini 11.11.05 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma si puo'?!?
Su La 7 Ferrara, per illustrare la ex Cirelli, ha invitato a parlare in rappresentanza del Parlamento solo Previti.
Come invitare Landru' a parlare della emancipazione femminile.
Non conoscono vergogna

francesco pace 11.11.05 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Veramente avevo immaginato un "tete a tete".
Ma gli altri no, mi ci vorrebbe troppo maalox.
Ciao
Francesco

francesco pace 11.11.05 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Per Francesco e anche gli altri

accetto le tue scuse e grazie dell'ivito..é un buon inizio, io porto il kalumé da fumare. Ma tu devi invitare alche Ivana,roberto, antos polski e soprattutto lui, che il suo vero nome deve essere talmente brutto che non ce lo vuole dire.

Ora basta altrimenti inquino anch'io il Blog con cose che non c'entrano nulla.

Volevo dire ancora una cosa a Beppe:

Il principio del Blog é lodevole e come previsto gli interventi essendo liberi e praticamente non censurati (anche se penso che avresti ragione a bocciare quelli volgari), riflettono in piccolo la società italiana.

Ovviamente la riflette nel bene e nel male purtroppo.

-ci sono quelli che dicono quello che pensano
-quelli che non pensano
-quelli che esprimono i loro sentimenti
-quelli che non ne hanno
-quelli che se potessero non pagherebbero le tasse, distruggerebbero tutto, ruberebbero
-quelli che mentono
-etc.

CONCLUSIONE: se la società italiana é cosi, perché dici che siamo mal rappresentati? I politici in italia fanno esattamente quello che gli italiani farebbero se potessero.

Valeria PALERMITI 11.11.05 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Cioe' tu hai creduto che Kaled sia realmente un islamico? Impara a scremare i veri post dai trolly,
ci sono molti che pongono domande e danno risposte con diverso nome.
Chiaranente non sto affermando che sia il tuo caso,ma un po' ingenuotta si.

Postato da: francesco pace il 09.11.05 22:55

grazie del tuo paterno aiuto Francesco..ma non importa; se qualcuno imbroglia Allah lo punira!

Postato da: Valeria PALERMITI il 09.11.05 23:02
................................................
Mi pareva che la polemica si fosse gia' chiusa con quest tuo messaggio.
Ti assicuro che non velevo essere offensivo.
Ciao e al mio prossimo pranzo sei invitata a capo tavola.
Francesco

francesco pace 11.11.05 21:10| 
 |
Rispondi al commento

si insomma sono mancata un giorno ma nel frattempo i post sono molto sterili.

Se le persone che hanno scritto 200messaggi cadauno hanno esaurito le cose da dire. Per favore si astengano dal litigare tra di loro.

Francesco PACE 1/10 delle cose che dici sono interessanti ( che non é una brutta media) ma sei talmente occupato a umiliare quelli con cui non sei daccordo che i tuoi post non li leggo piu. Ed é un peccato perché cosi la tua cultura che ostenti ad ogni occasione non ti serve a nulla se non riesci a condividerla.

E come un grande chef di cucina che prepara da mangiare solo per se stesso!!

Mi avessi dato dell'ingenua non mi avrebbe dato fastidio, ma ingenuotta diventa dispregiativo e mi dispiace poiché considero l'ingenuità una qualità dei puri di cuore.

Vi lamentate sempre dei politici corrotti, ladri fregoni....si impone una scelta di priorità caratteriali ideali.

Concludo augurandoti buon appetito CHEF

Valeria PALERMITI 11.11.05 20:46| 
 |
Rispondi al commento


Cara Ivana,

la società multietnica è sempre esistita
te per caso sei Longobarda pura? o Ariana pura?
ma lo sai che se per mantenerti pura si fossero accoppiati sempre i membri della stessa famiglia, probabilmente saresti menomata, o non saresti nata?

sulla "fetta della torta" il discorso è più complesso - così semplicisticamente ti posso anche dire che un 20% di ragione ce l'hai - ma se fai i conti per bene vedrai che in realtà la torta non è sempre uguale per costituzione, la si può anche ingrandire - e poi se la gente scappa dalla disperazione, siccome ormai purtroppo per te il Mondo È globale, dovremmo poter intervenire per togliergli la disperazione dalla loro terra_

Ma purtroppo lo facciamo solo quando ci conviene a noi - nessuno fa niente per il Tibet o per il Kurdistan, ma per l'Iraq e il Kuwait si spostano intere legioni da una parte all'altra del globo e si spendono miliardi di Euro_

certo, per finire, nessuno cancellerebbe uno dei nostri diritti perché lo dice un musulmano o un giapponese, per esempio se un impresario giapponese volesse applicare in Italia le stesse violazioni dei diritti di chi lavora che applica là, io mi ci incazzerei con la stessa determinazione - ma se si tratta solo di andare a scuola con il velo, e togliere il crocifisso dalla scuola pubblica e laica, e cercare di rispettare il Ramadan, non mi sembra che nessuno cerchi di cancellare i nostri diritti_

Leonardo Migliarini 11.11.05 20:28| 
 |
Rispondi al commento

per Ivana@@@
Cominci a farmi pena sul serio, dici di lavorare in banca e poi sostieni che se oggi abbiamo l'1% da dividere tra tutta la popolazione,l'arrivo di 500 extracomunitari fa scendere allo0.999. Altro che serva, che tra parentesi i conti li fanno benissimo, la proporzione che fai e' solamente ridicola.Prova a fare 1 sta a 60.000.000 come x sta a 500 e vedrai il risultato.
E comunque dalla paura dell'islamizzazione siamo passati alla paura della fetta della torta.Un bel passo avanti.
P.S. La banca in cui lavori e' per caso la banca della lega? adesso si capisce come mai e'fallita in pochi mesi.
Curati l'esaurimento, mi raccomando
Francesco

francesco pace 11.11.05 18:09| 
 |
Rispondi al commento

VORREI DIRE AI BUONISTI E SINISTROIDI IN GENERE DI NON LAMENTARSI SE STIAMO ARRIVANDO IN BREVE TEMPO A GUADAGNARE COME UN CINESE E CONTINUARE A MANTENERE IL COSTO DEL CARROZZONE DI STATO

CON I CONTI DELLA SERVA FACCIO UN ESEMPIO
( NUMERI CASUALI)OGGI LA TORTA DA DIVIDERE PER OGNI CITTADINO E' PARI ALL' 1% .

15 GIORNI FA SONO SONO ARRIVATI 500 EXTRACOMUNITARI..VUOL DIRE CHA A OGNUNO TOCCA LO 0.9995 %,
OGGI SONO ARRIVATI ALTRI 500 IMMIGRATI E PASSIAMO A 0.9990 %,

LA TORTA E' SEMPRE QUELLA, OGNUNO AVRA' SEMPRE UN FETTA INFERIORE..ARRIVEREMO A RUBARCI LE SINGOLE FETTE PER SOPRAVVIVERE POI QUANDO SARA' FINITA...CON CHI VI LAMENTERETE ?

IL BELLO E' CHE NE VOGLIAMO ANCORA DI STA GENTE..MA FINO A CHE PUNTO POSSIAMO CONTINUARE A PRENDERNE ?..MA PERCHE' VOLETE AD OGNI COSTO REGALARE QUESTA TERRA AD ALTRI ?

CHE NON POSSIAMO FARCI NIENTE SONO D'ACCORDO,

MA CERCARE A TUTTI I COSTI DIVENTARE , PER UNA TEORICA MODA / IDEA DI GIUSTIZIA ED UGUAGLIANZA, UNA SOCIETA MULTIETNICA E' DA DEFICENTI

CHE LAVORO GLI FACCIAMO FARE A QUESTI ULTIMI ARRIVATI ? GIA' NON C'E QUASI PIU' DI LAVORO ..E QUESTI DI COSA VIVRANNO ?

OVVIAMENTE SARANNO DIROTTATI TUTTI AL NORD...QUI' ORMAI HANNO FAMIGLIA..

IVANA IORIO 11.11.05 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Le parole di Matilde Correrella mi ricordano il disagio profondo che provo nei confronti di questo argomento. Ho trascorso parte della mia infanzia in paesi stranieri, x la maggior parte di matrice musulmana. Sono cresciuta in scuole multietniche, parlando più lingue e giocando con bambini di tutti i "colori". Sono stata una emigrata anche io, nonostante non me ne rendessi. Sono cresciuta sviluppando un visione idealista di un mondo felice nella multiculuralità, finchè non sono cresciuta e non è scoppiata la guerra. Non solo quella oltre confine, ma soprattutto quella che dobbiamo affrontare quotidianamente quando usciamo di casa e ci dobbiamo guardare da individui sospetti. Quella che ci fa avere paura del nostro "vicino". Non sono ancora madre, ma lo sarò presto. Come posso insegnare ai miei figli il dialogo con chi ci circonda (dato che vorrei avessero una infanzia felice come la mia), senza trasmettere al contempo la paura che ho di chi non rispetta i miei spazi e la mia persona? Può esserci una mediazione tra paura e ideale?
Simona

Simona Zambetti 11.11.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma come fate a dire che gli immigrati devono stare qui e comportarsi bene senno' se ne vanno?
non ho capito una cosa...chi ci da il diritto di dire...noi, poveri stronzi italiani,"questa terra è mia straniero,fuori di qui".Devi sapere brutto schifoso Occidentale(me compreso) che tu sei in italia e stai bene , certamente non grazie a te(anche se lavori molto) ma perche qui in italia ti ha partorito una fica!e sai perche l'occidente è ricco?Grazie ai 6 secoli di colonialismo, a tutto lo sfruttamento dell'africa e delle loro ricchezze(schiavi,oro,risorse), e allora non lamentatevi se gli africani ora vengono qui a stare un po' meglio!sinceramente se fossi un africano odierei il mondo occidentale , non solo perche mi ha ucciso,sterminato,sfruttato,soggiogato,derubato nei secoli passati, ma perche lo fa tutt' ora col capitalismo e mi lascia morire di fame, di aids,senza ripagare minimamente(il mondo occidentale che tanto difendiamo,i ricconi,LasVegas,pupe sexy e tante altre caratteristiche degli USA,con stupore si definisce anche cristiano)!mi stupisce come gli africani\indiani\mediorientali non cerchino di riprendersi le "ricchezze"che gli abbiamo rubato per secoli e secoli..inoltre, chi ci da il diritto di cacciare un uomo oltre i confini,il mondo è di tutti,...e non scarichiamo le colpe agli immigrati quando invece dovremmo darle al nostro sistema occidentale-capitalistico(per essere ricchi,e noi italiani rispetto all'africa siamo ricchi, ci devono essere i poveri, e se vogliamo essere ricchi, dobbiamo accettare il fatto,e il rischio, che ci siano milioni di poveri potenzialmente,non totalmente, infuriati con noi) .Mettetevi nei panni di un immigrato anche solo per un secondo.
-1 doccia la settimana se va bene
-2mini-pasti al giorno
-12ore di lavoro(eccezionalmente giornata libera)al giorno
e tanto altro...e cosa hanno fatto per meritarsi questo?Sono solo nati nel posto sbagliato!
Eliminiamo la poverta', si, ma prima eliminiamo la ricchezza!

Jah Shiloh 11.11.05 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Li continuano a far entrare, poverini, con le loro barchettine arrivano qua e poi fuggono sparpagliandosi per l'europa! Il governo italiano, come il resto d'europa li protegge, non pagano le tasse ,stuprano le nostre donne e spacciano droga che vendono ai nostri figli!
Sapete cosa dice il corano? Se un musulmano cammina su un terreno questi diviene dell'islam, per cui loro che si riuniscono da noi, considerano il nostro paese il loro e possono applicarne le loro stupide regole!
Non si integrano e non imparano la nostra lingua, ci volgiono eliminare e sottomettere, come ancora il corano dice, volgiono conquistarci!
E il governo continua a farli entrare a palate e a dargli vitto e alloggio, e ridurgli le tasse!
Nella mia citta', Ravenna, la stazione e' diventata un ghetto di musulmani negri, dove hanno aprto un sacco di negozi che tengono aperti anche la notte, mi chiedo gente cosi povera come fa a permettersi negozi e girare in mercedes!
Il comune non dice nulla e loro continuano a fare i loro porci comodi!

L'unico modo che abbiamo per salvare la nostra cultura e la nostra terra e' la guerra civile e combatterli con la forza!
Quando ne avremmo i maroni pieni di sta gente di merda, esploderemo, sempre che il governo non ce lo impedisca e inizi a picchiare noi mentre loro se la ridono !
La situazione e' tristissima, essere onesti non porta a nulla se nn a farti mettere un bastone nel culo, la legge non e' mai stata uguale per tutti, la democrazia e' solo un'utopia!
Miki

Michele Servidei 11.11.05 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Belle parole quelle della signora Matilde,ma poco c'èntrano con la rivolta islamica in atto.
La tolleranza fà si che chi prende uno schiaffone porga anche l'altra guancia,e l'intolleranza è sinonimo di razzismo secondo la mente di alcuni.
Dovremo preoccuparci dei bambini stranieri nelle nostre scuole? giusto,in fondo i bambini non hanno colore ne nazione,sono innocenti in tutto il mondo,ma però per onesta perchè non cerchiamo di vedere cosa viene fatto ad un bambino cristiano in altre parti del mondo?
Dei bambini arruolati per la guerra in africa,dei poveri bambini curdi sterminati da saddam non si è interessato nessuno. Perchè nessun movimento colorato si è mosso quando cancellavano il kurdistan dalle cartine geografiche mondiali?
dove èrano i pacifinti?.....del kurdistan non fregava un c...o a nessuno ecco perchè è sparito senza clamore.
Possibile che noi ci automalediciamo perchè i bambini stranieri vengono trattati male e facciamo finta di non sapere che altri bambini innocenti ma purtroppo cristiani subiscono vessazioni peggiori nel medio oriente.
Ripeto i bambini sono innocenti in ogni dove ma il pensiero del "volemose bene" ci appaga la coscenza ma non ferma le violenze di chi non ci ama,non ci rispetta e ci vede come l'infedele.
Vorrei anche io vivere in un mondo con i colori misti,io,beppe e tanti altri lo vorremmo ma rendiamoci conto che c'è anche chi non lo vuole affatto.

marco cirelli 11.11.05 16:07| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di quello che accade in francia...ed anche dei Kamikaze in inghilterra....perchè qualcuno non và a fare un'indagine nelle nostre scuole,iniziando dalle scuole dell'infanzia per vedere cosa si dà da "mangiare"ai bambini stranieri??????Razzismo,intolleranza nei loro confronti.(parlo di atteggiamenti nei confronti di bimbi dai 3 ai 6 anni!!!!)atteggiamenti discriminanti davanti ai bambini "nostri",belli,sazzi,biondi e spesso con gli occhi azzurri!Sono un'insegnante della "Scuola per l'infanzia",non è giusto generalizzare,ma la tendenza dominante è questa!Sono stanca di sentirmi impotente davanti a discorsi fatti dalle colleghe e anche dalle bidelle della serie:"Ha ragione mio marito....bisognerebbe riaprire i forni!"....Sempre questi marocchini!!!!!!!Perchè non ve ne tornate in marocco!!!!!!;Noi paghiamo i buoni pasto..il pulmino e questi......Fra un pò gli dobbiamo dare anche il c........;Osservo i sorrisi spegnersi negli occhi ridenti di questi bambini e mi chiedo;"Nutriti così amorevolmente a pane e rifiuto...cosa ci aspettiamo ci restituiscano da adolescenti e adulti??????.
Questa è l'integrazione,l'incontro fra culture diverse che dovrebbe dar vita ad un mondo colorato? Si..... di nero!Quello delle bombe miste ai loro brandelli di essere umani oscurati dall'anima nera della nostra intolleranza!

Matilde Correrella 11.11.05 15:46| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di quello che accade in francia...ed anche dei Kamikaze in inghilterra....perchè qualcuno non và a fare un'indagine nelle nostre scuole,iniziando dalle scuole dell'infanzia per vedere cosa si dà da "mangiare"ai bambini stranieri??????Razzismo,intolleranza nei loro confronti.(parlo di atteggiamenti nei confronti di bimbi dai 3 ai 6 anni!!!!)atteggiamenti discriminanti davanti ai bambini "nostri",belli,sazzi,biondi e spesso con gli occhi azzurri!Sono un'insegnante della "Scuola per l'infanzia",non è giusto generalizzare,ma la tendenza dominante è questa!Sono stanca di sentirmi impotente davanti a discorsi fatti dalle colleghe e anche dalle bidelle della serie:"Ha ragione mio marito....bisognerebbe riaprire i forni!"....Sempre questi marocchini!!!!!!!Perchè non ve ne tornate in marocco!!!!!!;Noi paghiamo i buoni pasto..il pulmino e questi......Fra un pò gli dobbiamo dare anche il c........;Osservo i sorrisi spegnersi negli occhi ridenti di questi bambini e mi chiedo;"Nutriti così amorevolmente a pane e rifiuto...cosa ci aspettiamo ci restituiscano da adolescenti e adulti??????.
Questa è l'integrazione,l'incontro fra culture diverse che dovrebbe dar vita ad un mondo colorato? Si..... di nero!Quello delle bombe miste ai loro brandelli di essere umani oscurati dall'anima nera della nostra intolleranza!

Matilde Correrella 11.11.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Vivo a Parigi da poco + di 1 anno; è davvero 1 delle + belle città al mondo. come dice Beppe nel suo post del 7/11 i principi costituzionali francesi valgono solo x i ricchi. se guadagni bene vivi negli arrondissement centrali, con servizi organizzati come noi in Italia ce lo sognamo, frequenti 1 ambiente culturalmente elevato e multiculturale, mandi i tuoi figli in buone scuole dalle quali, alla fine del college (la nostra scuola media) saranno indirizzati verso i migliori lycee. xkè secondo il sistema scolastico francese sono i prof della media a mandarti al liceo o alla scuola professionale: ovviamente se fai il liceo potrai accedere alle università, con la scuola professionale, invece, no.quanti ragazzi francesi di origine non francese secondo voi dalle scuole delle banlieues (dove si spaccia di tutto, girano armi, degrado e violenza a fiumi) accederanno ai lycee?la scuola francese è, inoltre, molto rigida x quanto attiene alla disciplina (oltre ke di tipo nozionistico, selettivo e meritocratico): basta poco x espellere un ragazzo (in Francia l'obbligo scolastico non va oltre i 13/14 anni)e addirittura anke le scuole materne ed elementari possono spostare un bambino "terribile" dalle classi normali alle classi differenziali, insieme agli handicappati. Sì xkè mentre in Italia gli handicappati vanno nelle classi con gli altri ragazzini "normodotati" x legge fin dal 1977, la civilissima Francia (come gli USA) ha ancora le classi differenziali, in realtà classi ghetto dove si trovano anke bambini con difficoltà (non disturbi) di comportamento, di apprendimento (ad es. dislessici) ed handicappati gravi. conosco bene la situazione di cui parlo xkè sono una insegnante di sostegno (in Italia) trasferita all'estero.

Ersilia Giacon 11.11.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Respinto lo spostamento a Brescia
Protesta Ghedini(Parlamentare di FI,Componente della commissione giustizia)legale di Berlusconi.
Ricapitoliamo;c'e' un processo a carico di un imputato; si costituiscono le parti civili;le parti civili sono persono danneggiate dall'imputato e dunque a lui avverse;i legali delle parti civili pongono una questione di spostamento di sede processuale; il ricorso viene respinto;ebbene il difensore dell'imputato e quindi parte avversa delle parti civili si lamenta che i suoi avversari procedurali sono sconfitti!C'e' qualcosa che non quadra.

francesco pace 11.11.05 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno tiene duro

Bocciata l'istanza avanzata dai legali dell'azienda del Cavaliere

L'avvocato Ghedini: "E' una decisione gravissima"
Il processo Mediaset resta a Milano

Respinto lo spostamento a Brescia

:) x Silvio Berlusconi

MILANO - Resta a Milano il processo sui
presunti fondi neri creati da parte di Mediaset nella compravendita dei diritti televisivi e cinematografici. Il gup Fabio Paparella, con un'ordinanza, così respinto l'eccezione sollevata dalle difese che chiedevano lo spostamento del processo a Brescia.

L' istanza per un trasferimento in altra sede del procedimento era stata avanzata dai legali della parte civile Mediaset in quanto era risultato che 62 magistrati, togati e onorari, del distretto di Corte d' Appello di Milano erano proprietari o ex proprietari di azioni Mediaset. Gli avvocati dell'azienda invocavano l' articolo 11 del Codice di Procedura Penale che impone il trasferimento del procedimento a un altro distretto di Corte d' Appello nel caso in cui sia imputato o parte offresa un magistrato milanese.

Il gup Paparella, però, avrebbe motivato il proprio provvedimento con il fatto che nessuno dei 62 magistrati ha assunto la posizione di persona offesa e tantomeno manifestato l' intenzione di farlo.

Durissima la prima reazione della difesa di Silvio Berlusconi. "E' una decisione gravissima - commenta Nicolò Ghedini - Stabilisce, infatti, che assuma la
qualità di persona offesa solo se questa fa qualche cosa. A questo punto, qualsiasi magistrato potrebbe costituirsi nel processo e questo sarebbe azzerato".

Ghedini ha inoltre spiegato che la difesa di Berlusconi non può fare ricorso in Cassazione ma potranno farlo i legali che avevano sollevato l'eccezione.

(11 novembre 2005)

Roberto Leone 11.11.05 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, sono una ragazzina di 12 anni, visto che non posso scrivere a lungo,vado subito al sodo...Qui a RC dove abito, c' è .. un.. palazzo.. chiamiamolo cosi' và a 5 piani, grande, grigio.. orribile.. dove si trova quel palazzo una volta c' era un terreno.. ci giocavano i ragazzi a pallone..adesso...A CHI LO DICIAMO NOI.. i ragazzi dove andranno a giocare?!...non ti chiedo di darmi delle risposte..ti chiedo solo se al tuo prossimo programma potresti leggere la mia lettera... cosi'.. quando qualcuno passerà davanti a quel ricco palazzo...la gente.. non speri di diventare come.. come quelle persone che ci abitano!!!
Scusa per il disturbo e tante buone cose...

Emilia Cardile

emilia cardile 11.11.05 13:28| 
 |
Rispondi al commento

In francia è in atto una rivolta fondamentalista islamica per creare delle enclavi con legge propria,la sharia,in germania stà succedendo la stessa cosa,in belgio idem,in olanda lo stesso e persino in australia si stà verificando un'altro tipo di azione mirata per lo stesso fine.
In belgio i poliziotti non possono prendere il caffè durante il ramadan perchè offende i musulmani,in inghilterra vicino birmingham il comune ha vietato di addobbare la cittadina con le consuete luci natalizie a forma di stella cometa o albero natalizio perchè offende la comunità musulmana.
Perchè parlare di integrazione con chi non vuole integrarsi,perchè fare delle leggi speciali soltanto per i musulmani e tralasciare gli induisti i buddisti e altri?
Come può uno stato che non riesce a dare casa e lavoro ai propri cittadini parlare di integrare chi entra clandestinamente ogni giorno in modo massiccio e incontrollato?
Nessuno mette in risalto che si stà dando contro agli americani(a me antipatici)perchè stanno facendo la guerra a chi dice che gli ebrei devono essere cancellati dalla faccia della terra,un pò come diceva hitler.
Non credo sia integrazione fare le leggi apposta per i musulmani,credo sia sottomissione.
Per avere una visione del problema a 360°gradi vi invito a visitare questi siti.
http://freethoughts.splinder.com
www.thereligionofpeace.com
http://it.danielpipes.org
Questi siti non hanno la presunzione di dire le verità asoolute ma possono aiutare a comprendere il problema nella sua totalità e magari ci aiutano a farci un'idea.

Marco Cirelli 11.11.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

bene ,io scrivo sempre dalla spagna,perche' qui vivo.Io non so se la notizia e' veritiera o no,non mi stupirei se lo fosse.Ha esordito sulla televisione spagnola un nuovo canale,si chiama quattro.Fortunatamente non ricorda neppure vagamente lo sfortunato fratello italiano....Per volere di Zapatero, alla televisione si e' chiesto un maggior impegno qualitativo,perche' anche qui e' scadente quasi come la nostra.Il risultato e' questo canale,il cui slogan e'"avvicinare la gente che non ha mai guardato la televisione".Come inizio non c'e' male,buoni documentari,informazione e ricerca di qualita'.Tra questo una notizia che mi ha lasciato un po' perplesso.Si e' scoperto,che dietro l'acquisto di milioni di sieri anti viaria,c'e'una casa farmaceutica con una esigua partecipazione della famiglia Bush.Non sara' che questo virus e' un'alto scherzetto di case farmaceutiche e affini....?

giorgio correngia 11.11.05 11:32| 
 |
Rispondi al commento


@ Bizzock

sarà, ma io lo vedo sempre prima come un problema sociale e di povertà_

certo mi rendo perfettamente conto dei problemi pratici e delle carenze che lei cita_

non è un problema di facile soluzione - ma non credo affatto che si possa risolverlo cacciando la gente o mettendo dei muri_

uno Stato decente dovrebbe garantire certi servizia tutti quelli che sono in uguali condizioni - ora, sull'asilo la capisco perfettamente, ma forse la casa popolare lei non l'avrebbe potuta ottenere lo stesso, come parametri_

Di certo se il Mondo e l'Italia andassero nella direzione che dico io questi problemi si risolverebbero più velocemente - ma per certe cose rimarrei d'accordo con lei che "resto un po' nel dubbio" - di certo la soluzione "nazinalista" nno l'accetto_

Dopo tutto gli USA - e parliamo delle cose buone che fanno anche - quando si sono ritrovati milioni e milioni di immigrati sono riusciti a far funzionare le cose lo stesso, alla bell'è meglio - certo ora ai messicani che cercano di entrare gli sparano_

ma ormai è il sistema che non può più funzionare, il sistema generale, mondiale, che non può più reggere, che andrebbe cambiato - e cambiarlo non significa necessariamente rimetterci di tasca noi persone comuni_
Questa è la mia opinione_

Arrivederci_

Leonardo Migliarini 10.11.05 23:08| 
 |
Rispondi al commento


@ Francesca Forni

che sei di Novara?
ma dai?
io l'avevo detta a caso, una città a caso? che sfiga..

no sono di Firenze ma vivo in Cile ed ho un Cyberpoint - per questo sto tutto il giorno sul Blog - a scassare la minc...

Leonardo Migliarini 10.11.05 22:54| 
 |
Rispondi al commento


@ Bizzock e Abdul = lo stesso testicolo con l'orchite

senta anche lei, a citare la Fallaci come sociologa, come la Iorio_

lo sa lei da quanto tempo i Sociologi, quelli veri, l'avevano previsto? altro che Eurabia, l'Eurabia dev'essere un parassita che le si è piantato nel cervello_

ma io vi auguro di riuscire a fargli la guerra a quelli là - vi auguro di bombardarli tutti - è quello che volete - solo dai fatti si vedrà chi è il vero Hitler_

e guardi che se mi sarò sbagliato - siccome non sono idiota come la Fallaci - sarò il primo ad uscire in Piazza Duomo a Milano con le penne di pollo e un cartello che dice SONO UN DEFICIENTE_

ma credo che Le toccherà a lei_

Leonardo Migliarini 10.11.05 22:20| 
 |
Rispondi al commento


@ Antos

grazie a te per la chicca

te l'hai visto il film "La haine" di Matthieu Kassovitz? dev'essere dello stesso periodo - profetico!!

per i toni alti non c'è problema - a parte che sono io che in genere stuzzico un po', perché il tema del razzismo mi sta molto a cuore_

ora c'è uno sul post di Fallujah che scrive February con due B e dice di vivere in USA - gli devo credere? ;)

Leonardo Migliarini 10.11.05 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti! Sono uno tzigano istruito, e posto da un computer rubato ad un brambilla fesso, e mi sono allacciato alla rete a scrocco. Io non ho mai lavorato, ho una moglie e 11 figli, e un altro in arrivo, e loro insieme riescono a racimolare 300 - 350 Euro al giorno esentasse. Loro ovviamente non si lavano, ma a me la moglie puzzolente mi arrapa sempre di più, e poi col pancione, è più sexi. Ovviamente giro in BMW 730, con assicurazione e bollo falsi, ma sono bravo a guidare e non faccio incidenti. Ho fatto domanda per la casa popolare, e alla faccia degli italiani (che sono finti poveri), sono al primo posto al comune di Vimercate, e mi prendo un bell'attico. Tutti gli arredamenti ed elettrodomestici sono rimediati dai miei cugini e parenti. Mia figlia di 14 anni pure lei è incinta, e per questo la faccio fottere con i vostri vecchi babbioni per 25 Euro ogni mezzora. Ciao italiani, meditate. Noi siamo gli illuminati, e voi gagi siete bianchi di merda.

Abdul RAMIDOVICH 10.11.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Noi in Italia politici ed intellettuali del calibro di Pim Fortuyn e Theo Van Gogh ce li sognamo. Erano dei grandi! E sono stati uccisi! Da chi? Da un "ecologista" e da un "islamico". Bravi! Ecco da chi, sia in Olanda, che a Parigi e in Italia, dobbiamo stare alla larga! Auspico che galantuomini in gamba come Borghezio, Calderoli, Castelli e Roberto Fiore passino più dalle parole ai fatti. E il Popolo per bene starà con loro! Perché la maggioranza, che è un po' ignava, vorrebbe, ma non lo dice, che si espellessero decine di migliaia di delinquenti, di clandestini e di zingari.

Federico Ricordoni 10.11.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

@ Leonardo...
Grazie per le tue risposte.. comincio piano piano ad avere le idee più chiare...ti regalo una chicca profetica .. anno 1995 Autore:Supreme NTM - (album: Paris sous les bombes) Seine Saint Denis..
Dorénavant la rue ne pardonne plus
Nous n'avons rien à perdre, car nous n'avons jamais rien eu ...
A votre place je ne dormirais pas tranquille
La bourgeoisie peut trembler, les cailleras sont dans la ville
Pas pour faire la fête, qu'est-ce qu'on attend pour foutre le feu
Allons à l'Elysée, brûler les vieux
Et les vieilles, faut bien qu'un jour ils paient
Le psychopathe qui sommeil en moi se réveille
Où sont nos repères ? Qui sont nos modèles ?
De toute une jeunesse, vous avez brûlé les ailes
Brisé les rêves, tari la sève de l'espérance; Oh ! quand j'y pense
Il est temps qu'on y pense, il est temps que la France
Daigne prendre conscience de toutes ces offenses
Fasse de ces hontes des leçons à bon compte
Mais quand bien même, la coupe est pleine
L'histoire l'enseigne, nos chances sont vaines
Alors arrêtons tout, plutôt que cela traîne
Ou ne draine même, encore plus de haine
Unissons-nous pour incinérer ce système...

A presto Leonardo e scusami per i toni un pò alti...

antos' polski 10.11.05 21:25| 
 |
Rispondi al commento


@ Postato da: gianfranco maruccio il 10.11.05 20:40

Perfetto Gianfranco - finalmente ogni tanto qualcuno con cui si può "conversare"_

Infatti non lo so, non sono sicuro di quasi niente - mi limito ad osservare che quei ragazzi, perché li ho conosciuti anch'io, non sono il prototipo di "integralista" che ti vorrebbe colonizzare - bevono alcolici a tutto spiano, non pregano poi tanto, sono abbastanza occidentalizzati in tutto, non rispettano nenahce troppo il Ramadan - ma è un'osservazione generale la mia_

poi anche sul "colonizzare" ho dei dubbi - se è solo per mandare le ragazze a scuola a ombelico e gambe coperte e col velo, o per cercare di rispettare il Ramadan, non mi sembra proprio una colonizzazione_
Certo se un musulmano, più per il maschilismo tipico di certe società che per l'Islam, dovesse sentirsi in diritto di maltrattare una donna, allora deve sapere che qua in Occidente NON LO PUÒ FARE - ma personalmente credo che ci vorrebbero organismi politici internazionali che gli impediscano di farlo dovunque - o che impediscano di sfruttare i lavoratori dovunque_

Il Mondo ormai è globale da un pezzo - e l'economia che è la disciplina umana più rapida l'ha capito da un bel po' - vorrei proprio vederla la faccia dell'impresario che porta la "fabbrichetta" all'estero se in tutto il mondo si applicassero gli stessi diritti sul lavoro_

Arrivedercfi e a presto, spero_

Leonardo Migliarini 10.11.05 21:08| 
 |
Rispondi al commento

ONORE AI MARTIRI DEI POPOLI D'EUROPA!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

THEO VAN GOGH E PIM FORTUYN!

E PACE IN TERRA AGLI UOMINI DI BUONA VOLONTA'!

Kurt Gerstein 10.11.05 20:53| 
 |
Rispondi al commento

PER LEONARDO ovvero LA RIVOLTA DEI CINESI

Complimenti, è la critica più intelligente recentemente postata. E' vero quello che dici e i fatti segnalati. Ma siamo sicuri di conoscere bene i motivi di questa rivolta mentre è ancora in corso? Perchè si ribellano? E' un problema di emarginazione? di disoccupazione? Quali sono i veri motivi? Io non lo so. Sta di fatto che sono musulmani, ma il loro essere musulmani c'entra in tutto ciò'? ripeto, non lo so e non credo che lo sappia nemmeno tu. Perciò si esprimono le proprie convinzioni sul blog con le notizie a disposizione. Parlare di integrazione non è fuori luogo. E' verissimo che non si integrano neanche i cinesi, ma non ho mai visto rivolte di cinesi nelle nostre città. Al contrario da almeno 20-25 anni è in corso un forte movimento di rinascita dell'identità islamica in tutto il mondo. E' normale che i fatti vengano collegati,
Perciò non credo di essere fuori tema.
un saluto

gianfranco maruccio 10.11.05 20:40| 
 |
Rispondi al commento


@ Antos Polski

continuo comunque ad avere dei dubbi sulla tua identità e residenza - ma può darsi mi sbagli_

in ogni caso - abbiamo sbagliato tutti e due, secondo me, a votare un partito colluso con la dittatura sovietica - io infatti ho smesso subito, non sono invasato, come qualcuno che a berlusconi gli regalerebbe la propria mamma_

se ti studi un po' meglio le cose di cui parli, vedrai che Marx non c'entra quasi niente con il "comunismo" che è stato applicato nel XXº secolo - Marx prima di tutto era contro le Istituzioni, che col tempo diventano marce e si calcificano cercando di tenere il controllo politico sulla gente, e in questo aveva predecessori del calibro di Gesù, Lutero, etc..

personalmente credo sbagliasse a mettere insieme "fede" e "chiesa" sotto la stessa definizione di "religione" - la fede è un sentimento personale umano e secondo me deve essere rispettato al 100% - la Chiesa è l'istituzione incancrenita contro cui devono puntare, casomai, le critiche_

stessa cosa nell?islam - la fede musulmana non ha niente a che fare con gli integralisti retrogradi, ai quali oggi purtroppo viene lasciato un certo potere sulla società islamica in genere e sui popoli di alcune nazioni_

ti voglio terminare il ragionamento con un'osservazione:
mio padre quando ero piccolo aveva un amico palestinese, profugo - dalla sua conoscenza e da studi che mi sono fatto dopo, ho scoperto che i Palestinesi da sempre erano forse i più aperti di tutto il mondo islamico - quindi automaticamente mi sono nati alcuni sospetti sulla destabilizzazione sociale e politica di quella terra,
te che dici?

Leonardo Migliarini 10.11.05 20:38| 
 |
Rispondi al commento

QUELO CHE STA SUCCEDENDO IN FRANCIA NON E'SOLTANTO CHE IL PRELUDIO DI QUELLO CHE ACCADRA'
NELL'INTERA EUROPA!!!
C'E'TROPPA GENTE SCONTENTA C'E' TROPPA SPEREQUAZIONE DEI BENI!!!
SE I NOSTRI POLITICI NON SI ACCORGONO IN TEMPO DI QUESTO "MALE DI VIVERE"DI QUESTA GENTE CHE VIVE AI MARGINI,SARANNO GUAI SERI PER TUTTI!!!

gianfranco maggio 10.11.05 20:26| 
 |
Rispondi al commento


@ Antos Polski

a parte che connard si scrive con con due N - a parte che ti sbagli, non sono un "professorino frustrato" e nella mia vita mi filano in parecchi e sono sereno, infatti non me ne frega niente di ammettere che non so come si scrive "squotter"_

a parte tuto questo, non mi ripsondi alle mie domande - caro "cervelletto" - o per caso sei anche tu una testa a megafono arruolato per "vincere" i "nemici" del Blog di Grillo?

Leonardo Migliarini 10.11.05 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Sto cercando d'informarmi, caro, aiutami tu.. parlavo del fatto che la gente di sinistra è sempre li pronta ad attaccare la Chiesa, difendendo all'unisono la ragione mussulmana, alcuni col burqa (si scrive così Leonardo?) al collo..... era una semplice riflessione, respira forte... rilassati..
Postato da: antos' polski il 10.11.05 19:39
................................................
Sono sereno e rilassato al contrario di te mi sembra.Quando avrai finito di informarti,per cortesia fai degli esempi concreti di quanto affermi;quando e come la sinistra(e quindi anche tu) attacca la chiesa e quando difende l'islam
Comunque non capisco cosa facciano col burqa(si scrivera' cosi'?)al collo, visto che si usa per coprire il volto, e che dovrebbe essere bandito per sempre.
Ci sentiamo quando avrai finito di informarti, diciamo tra una decina d'anni.
Ciao

francesco pace 10.11.05 19:56| 
 |
Rispondi al commento

@ Francesco Pace..
Sto cercando d'informarmi, caro, aiutami tu.. parlavo del fatto che la gente di sinistra è sempre li pronta ad attaccare la Chiesa, difendendo all'unisono la ragione mussulmana, alcuni col burqa (si scrive così Leonardo?) al collo..... era una semplice riflessione, respira forte... rilassati..

antos' polski 10.11.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

t'as jamais été au Quartier Nord de Marseille ou à Scarcelle, non ?! Alors TA GAULE!!!
Coulion!!!
.................................................
Stavolta hai firmato col tuo vero nome. Bravo

francesco pace 10.11.05 19:34| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' IL COMUNISMO E' CONTRO LA CHIESA E PRO ISLAM.. QUANDO L'ISLAM E' MILLE MIGLIA LONTANA DA MARX?CIAOBEPPE6MITICO

Postato da: antos polski il 10.11.05 18:15
-------------------------------------------------
Dove hai preso queste deliranti affermazioni? Forse dai film che spesso manda in onda rete4 Peppone e don Camillo? I rapporti tra comunisti e chiesa sono buoni, infatti Sandro Bondi va a messa tutte le domeniche, mentre con l'islam non sono buoni perche', semplicemente, non esistono proprio rapporti. Informati meglio
ciao

francesco pace 10.11.05 19:25| 
 |
Rispondi al commento

@ leonardo Migliarini

Scusami se ho scritto bonlieu.. era solo per intendere la pronuncia.. un pò come hai fatto tu con squotter che si scrive squatter e si pronuncia Squotter.. cogl**ncino.. credi di sapere tutto tu vero? Magari sai anche che c***o ho mangiato oggi, dai che indovini... tu parli di quello che hai letto sui giornali, io nel mio piccolo ti parlo di quello che mi raccontano i miei amici... ma le persone come te le conosco, devono per forza dare lezioni di moralità e grammatica e lo fanno su un blog perchè di giorno fuori non se le inc--- , non se le fila nessuno... bravo continua così... t'es un grand conard car tu ne me connait pas... t'as jamais été au Quartier Nord de Marseille ou à Scarcelle, non ?! Alors TA GAULE!!! Coulion!!!

antos' polski 10.11.05 19:22| 
 |
Rispondi al commento

QUELLO CHE STA ACCADENDO IN FRANCIA E'PURTROPPO
CREDO CHE TRA UN PO' ACCADRA'NEL RESTO DI QUESTA
EUROPA IPOCRITAMENTE CIVILE!!!

gianfranco maggio 10.11.05 18:49| 
 |
Rispondi al commento


@ Postato da: antos polski il 10.11.05 18:15

e IVANA IORIO

e TUTTI QUELLI CHE PARLANO DI ISLAM

1º - Anche voi che abitate nelle banlieues, e su di te Antos ho grossi dubbi visto che non sai nemmeno come si scrive - ma credete davvero che questi ragazzi siano Islamici integralisti? che ci vogliono conquistare e imporci i loro "dogmi"? ma se sono più "fatti" di un pollo, bevono alcolici - non danno proprio l'impressione che vivrebbero volentieri a Teheran o in Arabia Saudita, dove li farebbero rigare parecchio diritto?

2º - sull'integrazione - ma perché gli altoatesini vi sembrano integrati? i muratori calabresi quante generazioni ci hanno messo a integrarsi a Milano? ed hanno avuto politiche che non gli mettevano certo i bastoni fra le ruote e un'economia in crescita fervente - ma perché i Baschi vi sembrano integrati? e i Corsi? e i Cattolici dell'Ulster vi sembrano integrati? e i cinesi negli USA?
CHE CAZZO C'ENTRANO I PROBLEMI DI INTEGRAZIONE CON L'ISLAM??

3º - gli stessi casini delle banlieues li hanno fatti:
- i punks inglesi negli anni 70
- gli squotters in tutto il nord Europa
- i ragazzi delle periferie statunitensi qualche anno fa, per un motivo simile, l'uccisione di un ragazino di colore
- i Cattolici repubblicani a Belfast e Londonderry, per anni
- gli altoatesini nel periodo della tensione
- i boliviani qualche mese fa in un tentativo di aborto di rivoluzione
- gli argentini el momento della crisi economica
- i brasiliani quando persero il mondiale del 50

ALLORA, CHE CAZZO C'ENTRA LA RABBIA DI MASSA CON L'ISLAM??

si apsettano risposte sensate e concrete - altrimenti da me vi beccherete da qui in avanti l'offeso di NAZISTI in faccia, qualunque cosa diciate_

Leonardo Migliarini 10.11.05 18:44| 
 |
Rispondi al commento


@ Giovanni Senzitalia

vedi che non capisci un cazzo

chi ti dice che sei provocatore perché la pensi diversamente_

non sai leggere - per questo sei un animale

quando tu dicevi "FUCILATE, FUCILATE"
io ti ho risposto che È OVVIO che chiunque mi entra in casa per rubarmi lo prendo a fucilate - DIMMI UN SOLO POST DOVE QUALCUNO DICE IL CONTRARIO - È OVVIO CHE CHI COMMETTE UN REATO DEVE PAGARLO_

e quindi come vedi su questo siamo d'accordo - non sono certo io che ti provoco perché esprimi un'idea diversa dalla mia_

però ti accuso di essere un provocatore perché - DANDO PER ACQUISITE LE OVVIETÀ DI CUI SOPRA - i fenomeni vanno capiti per evitarli - ed è ovvio che in una disussione su un Blog si cerchi di capire_

ma siccome te continui con questo starnazzare da isterica sul fatto che li giustifichiamo e sul piano del "violentatore che mi entra in casa per stuprarmi la moglie" - che è tutto un altro discorso - VUOL DIRE CHE LO FAI PER PROVOCARE DELIBERATAMENTE E PER GRUGNIRE, così come il tuo istinto da cinghiale ti obbliga a fare, non gli puoi resistere, è la tua "natura" - per me in ufficio quando ti scappa la cacca esci correndo e la vai a fare in un bosco, strusciando le chiappe sull'erba alta come i cani - è la tua natura - o per lo meno è l'impressione che dai_

Leonardo Migliarini 10.11.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao raga,ho abitato un bel pò nella Cité parigina,vicino a Evry dove sono cominciati i casini e vi assicuro che chi sta facendo bordello è sicuramente vittima dell'emarginazione francese che li ha voluti li sin da quando ci fu l'ondata d'immigrazione dopo la guerra in Algeria,ma che questi figli dei nuovi francesi non hanno fatto veramente niente per integrarsi;non fanno altro che sputare nel piatto dove mangiano,se a loro la Francia non piace perchè allora continuano a starci e non se ne ritornano nella loro tribù in Congo o in Algeria.le Bonlieu parigine sono un pò come il bronx,se non sei mai stato in carcere,se non spacci o se non fai rap,non sei nessuno e poi dai ragionate,partenDo dal presupposto che il loro odio sia rivolto ai ricchi borghesi francesi.Perchè continuano a bruciare l'auto del vicino o il centro sociale sotto casa loro,unici segnali di vita nella scura bonlieu,ho incrociato varie volte telegiornali francesi su tv5 o tf2 e ad ogni intervista fatta a questi ragazzi tutti fanno le vittime,e infatti capisci che per renderli felici dovrebbero chiamare la France,Algeria..Paris Algeri,si dovrebbe parlare arabo,tenere le donne in casa,uccidere tutti quelli che si convertono al Cristianesimo,sostanzialmente quello che ho vissuto di prima persona mi porta a pensare che tutti i casini in Francia succedono non perchè sostanzialmente oggi l'Africa e l'Islam hanno sete di potere di quel potere che però è in occidente,allora si odia l'occidente (provate ad invertire i ruoli)se il Cristianesimo oggi fosse l'Islam,capireste tante cose,e soprattutto non staremmo su questo blog poichè i 3/4 di voi non avrebbero neanche il PC a casa(o le mani per scrivere),Beppe Grillo sarebbe già stato assassinato da qualche fanaticuccio del c***o,poi vi faccio una domanda,mi dite perchè il comunismo(voto a sinistra da quando sono nato,giuro,ma aiutatemi a capire)PERCHE' IL COMUNISMO E' CONTRO LA CHIESA E PRO ISLAM.. QUANDO L'ISLAM E' MILLE MIGLIA LONTANA DA MARX?CIAOBEPPE6MITICO

antos polski 10.11.05 18:15| 
 |
Rispondi al commento

su questo blog si leggono cose incredibili... e dire che la soluzione a molti dei vostri litigi è semplice: ragionare come uomini e non come gente di destra o di sinistra!

ciao

dario ravasi Commentatore in marcia al V2day 10.11.05 18:03| 
 |
Rispondi al commento

signor Moretti,

lei ha risposto al mio post INTEGRAZIONE IMPOSSIBILE dichiarando di non aver nulla a che spartire con me, che pure sono suo connazionale dimostrando con ciò la stessa intolleranza che mi accusa di avere nei confronti dei musulmani.
Per chiarire rispetto le sue idee come i musulmani, singolarmente presi. Non accetto però che nelle nostre città formino delle enclaves quasi extraterritoriali che come si vede in Francia sono all'origine dei disastri.

gianfranco maruccio 10.11.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

http://www.kaosedizioni.com/schnomedio_fumosatana.htm

Perche' la chiesa non fa nulla per fermare questa strage? e perche' non da un segno inequivocabile ai propri fedeli dell'errore italiano in iraq.
Io credevo che noi cattoloci fossimo per natura contrari alla violenza e alla guerra, forse mi sbagliavo, ma allora non ha alcun senso andare a messa e sentire cose che poi NON vengono applicate, l'unica volta che ho sentito una ferma condanna alla guerra fu' da parte di Giovanni Paolo II, non cambio' nulla ma almeno mi diede un po di sollievo momentaneo sapendo che in fondo nonostante tutto quello che si dice della chiesa il santo padre era contrario.

roberto d'angelo 10.11.05 17:51| 
 |
Rispondi al commento

bestie di satana,

Postato da: ivana iorio il 10.11.05 17:07

Mo l'hai sparata proprio grossa, satana se esiste sta proprio dalla vostra parte.

roberto d'angelo 10.11.05 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Sto leggendo un libro che mi sono procurato dalla Francia: la "Déclaration d'insoumission" di Fethi Benslama, un islamico laico che sostiene che la religione è solo un ramo della civiltà che chiamano "islam", un ramo soffocante che ha mozzato tutti gli altri rami. Dice fra l'altro che il velo non è affatto un segno religioso, ma un non-segno, un'imposizione del potere che vuole cancellare la donna, perché la liberazione della donna farebbe cadere - a suo giudizio - la teocrazia (maschilista). A oggi, l'autore non è stato colpito da nessun sicario islamico, ma in compenso ha visto il suo libro assai poco considerato in Occidente. In Francia è edito da Flammarion, un editore di qualità ma non di massa. In Italia, che io sappia, a oggi non è stato tradotto (è uscito ad agosto: in quest'epoca di editoria frenetica, volendo sarebbe già in libreria - sono solo un centinaio di pagine).
Un islamico laico che scrive contro la teocrazia e contro il velo non dovrebbe essere accolto a braccia aperte e pubblicizzato al massimo dal laico occidente, in particolare dalla sinistra, ma in fondo anche dalla destra?
Macché, lo considerano pochissimo.
Non sarà che tutti i poteri del mondo sono d'accordo a fottere la gente? Io credo che anche questo c'entri, e non poco, con i problemi delle periferie parigine e di tutte le altre periferie. Proporrei di fare una campagna di diffusione di quel libro e delle attività di liberazione islamica che si svolgono a Parigi (è stato pubblicato anche un manifesto dell'islam laico) e di cui sappiamo poco o nulla.

Carlo Molinaro 10.11.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

ivana iorio il 10.11.05 16:34

Speriamo che il prima pèossibile si portino via la gente di merda come te e tutti i tuoi amichetti nazileghisti, il prima possibile grazie


:)..io spero che quando inizia la rivoluzione ci
tolgano dai piedi gente come te, con anello al naso, 10 orecchini, divisa da no global/incappucciato/disobbidienti/punkbestia/
anarchici/sinistroidi in genere/pluritatuati/bestie di satana,

ivana iorio 10.11.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

ivana iorio il 10.11.05 16:34

Speriamo che il prima pèossibile si portino via la gente di merda come te e tutti i tuoi amichetti nazileghisti, il prima possibile grazie

ivan sintoni 10.11.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

In via Giambellino a Milano il coprifuoco non lo ha imposto nessuno, ma di fatto c’è. Dopo una certa ora le strade sono dominate dagli extracomunitari che si danno appuntamento fuori dai phone center e dalle macellerie islamiche. I negozi italiani stanno sparendo A Brescia, invece, gli extracomunitari si sono impossessati del centro.

ivana iorio 10.11.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Testi,
bizzarro che le esplosioni in Iraq coincidano con l´invasione dei" portatori di democrazia", vero?
Il tuo passaggio dall´Iraq alla Francia e`chiaro solo a te . Spiegati, se ti e`possibile,usando procedimenti logici, altrimenti fatti aiutare da un traduttore in lingua italiana.

paolo moretti 10.11.05 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Domenico Prestigiacomo
Tu sei malato, no dico sul serio fatti vedere, e portaci anche quei coglioni dei tuoi amichetti fascisti, la vostra è una patologia antisociale ci sono delle cure ed è ora che iniziate a prenderle. Ormai siamo nel 21 secolo basta con ste cazzate delle nazioni, razze, etnie e poi sei cosi coglione da non riuscire a capire che gli "stranieri" sono francesi da due o più generazioni, ma per la gente di merda come te è sufficente non essere bianchi per essere extracomunitari, ti auguro a te e a tutta la tua famiglia di vivere nelle loro condizioni così poi vieni qui e ci racconti come si vive bene nella povertà e quanto sei fortunato a essere negro "così lo stato ti da una mano" ma vaffanculo coglione

ivan sintoni 10.11.05 15:20| 
 |
Rispondi al commento

@Khaled
Sono minacce velate anche le Tue, non trovi?
Forse il vostro/tuo "problema" sta nella pretesa do voler convertire tutti alla vostra fede.?!
Se io non credo in un essere supremo, per Te sono un infedele che merita di andare all'inferno senza 12 superdotati al seguito!! Non voglio offendere nessuno e sopratutto non voglio offendere nessuna religione, ho rispetto per tutti gli esseri umani e per qualsiasi cosa in cui credono, anzi reputo fortunati i "credenti", almeno Loro hanno una speranza che va oltre la vita ... Io purtroppo credo che la vita sia il frutto della casualità degli eventi e che dopo la morte ci sia "NIENTE", per cui il tempo che mi è concesso lo spendo rispettando tutto e tutti, perchè per puro egoismo, pretendo rispetto per quello in cui credo io. Nella Tua religione è ammissibile questo?

Daniela Denei 10.11.05 15:03| 
 |
Rispondi al commento

@KHALED IBRAHIM ASSAD

spera in cuor tuo che non succeda nulla,
altrimenti mi sa che dovrai cominciare a correre
poi molto in fretta....... inghilterra docet

Io sono ateo quindi per me vescovi e imam sono la stessa cosa e visto che a noi laici italiani non ce ne può fregare di meno del tuo dio riportatelo a casa tua (anzi sua) insieme alle tue minacce del c***o.

Vai a imporre il tuo dio da un'altra parte, magari perchè non provi nei paesi del nord come Olanda, Svezia, Norvegia.
li sicuramente ti daranno ascolto.

E' per colpa quelli come te, che credono che gli INFEDELI siano da coercizzare fino al silenzio, che gli Italiani diventeranno sempre più incazzati.

Ma vedo che comunque tra terremoti, tsunami ed eventi vari non avete neppure voi un gran bel rapporto col vostro dio, chissà, forse è incazzato pure con voi oltre che con gli occidentali infedeli

Davide Dalfiume 10.11.05 15:00| 
 |
Rispondi al commento

è bello vedere le mie parole pubblicate in questo blog e sapere che hanno una visibilità nazionale. è bello sapere che poi sarò solo io a leggerle. è bello avere l'ulteriore conferma che la libertà di stampa è l'ultima grande utopia ideologica. è bello essere italiano del nord, cosi che io non possa difendermi adducendo il mio colore, la mia razza o la mia provenienza. è bello sapere che che se ho dei problemi sono c...i miei perchè non sono extracomunitario, non sono tossicodipendente, non sono rifugiato politico, non sono comunque tra le persone a cui spetta assistenza statale. è bello sapere che se arriverò alla pensione avrò affrontato piu ingiustizie che giornate di sole. è bello vedere che comunque sopravvivo nonostante non abbia colpe. GRAZIE...GRAZIE A TUTTI QUANTI

Ciro Menotti 10.11.05 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Per chi dissente dal fosforo-gate e dal niger-gate
http://www.mariosechi.net/

porta notizie interessanti.

Esperanto Checambia 10.11.05 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Basta,via i soldati dall'Iraq,basta alle mensogne dei Potenti BUSH,BERLUSCONI ....................,fatevi un esame di coscienza ,Prepotenti, Falsi e Bugiardi.
A pagarne le conseguenze sempre la povera gente,
e i ricconi?Sempre di più al potere,VERGOGNA.
Egr.Presidente è arrivato il momento di dire basta.
C'era un detto :"Gli ultimi saranno i primi",ma oggi i primi rimangono primi e gli ultimi destinati a scompaire.
Dalla terronia con affetto.

Varone Giorgio 10.11.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

valeria PALERMITI il 09.11.05 20:43:
proprio tu parli di confusione? Paragonarmi la rivoluzione francese..protesta di un popolo INTERO che muore di fame in una dittatura. E la protesta di una MINORANZA violenta incavolata perché non si puo' comprare un paio di nike in piu'.
---------

chère valérie, documentati tu. la rivoluzione francese è nata proprio dalla protesta di una minuscola minoranza e la famosa presa della bastiglia non è stato un assalto dettato dall'amore di libertà ma la semplice necessità di recuperare armi per difendersi da un presunto attacco contro il popolo. se avessi studiato la storia, sapresti che poi alla fin fine la maggioranza che "faceva la fame" l'ha presa in quel posto, malgrado la dichiarazione dei diritti dell'uomo.

quanto ai ragazzi delle banlieu, se protestano per potersi comprare un paio di nike (lo dici tu, però), non sarà forse che l'errore sta nel manico? chi gliele ha messe in testa quelle idee?

poi io vorrei sapere una cosa: se tu stai bene, qual'è il tuo problema? perché inondare il blog di deliranti frasi senza senso? vivi in pace e lascia vivere in pace gli altri.

marina pianu 10.11.05 14:17| 
 |
Rispondi al commento

@Terroristi defi e Cellammare
per questo si sa quando comincia una guerra, e non si sa quando finisce...
altro che "missione compiuta" come diceva Bush!
La guerra es mierda.
Comunque, avere un´esercito invasore in casa fa rodere le emorroidi...

Postato da: paolo moretti il 10.11.05 13:46
-------------------------------------------------
Anche non fare un cazzo fa venire le emorroidi...
In francia le emorroidi oggi la chiamano feccia...
In realtà lo traduciamo noi feccia, in francia ha un altro significato.

Comunque maurizio secchi da suo blog promette novità riguardo al famigerato willy pete tanto paventato da rainews...

Intanto accorgiamoci che chi esplode per mano di bombe che sia terrorista che sia un americano che correva col gippone...gli effetti sono ugualei.
E incentivare l'odio come si sente fare non è che serva a molto se non a far perdurare il coflitto.

Testi carlo 10.11.05 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Altri video dei fuochi parigini....E si son proprio feccia e straccioni abbandonati dallo stato quelli che fanno quegli atti(ironico)

Trovati su furl
http://www.megaupload.com/?d=4POVJBVF
http://www.megaupload.com/?d=GPQOTQHX

Ricordo Che 10.11.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

@Terroristi defi e Cellammare
per questo si sa quando comincia una guerra, e non si sa quando finisce...
altro che "missione compiuta" come diceva Bush!
La guerra es mierda.
Comunque, avere un´esercito invasore in casa fa rodere le emorroidi...

paolo moretti 10.11.05 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro paese è meraviglioso:Nelle nostre periferie non potrà mai accadere quello che è successo in Francia.
da noi gli immigrati vivono in palazzine eleganti con la piscina condominiale e ci hanno pure la televisione gratis!
Che bel paese.
Quei buontemponi di Rai News 24 ci hanno fatto uno scherzo dicendo che gli americani hanno bombardato Falluja con il fosforo bianco:
in realtà sappiamo tutti che hanno coperto Falluja di petali di rose e di volantini in arabo zeppi di citazioni di Ghandi,Giovanni XXIII,Voltaire.
E il gruppo di neonazifascirazzisti che si diverte su questo blog a scrivere messaggi deliranti firmandoli a nome di improbabili immigrati arabi per poi rispondersi con invettive altrettanto
deliranti....ma dai! sono troppo idioti per essere veri... in realtà sono missionari comboniani con il gusto del paradosso.
Che gran Paese è il nostro,pieno di gente simpatica,ironica e pacifica,rappresentata da un governo meravigliosamente attento a garantire la felicità dei cittadini e il rispetto per le diversità...
Mi sento veramente felice ed orgoglioso di essere italiano...
Scusate mi assento un attimo per vomitare e poi torno...

paolo proietti 10.11.05 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Se mio figlio venisse ucciso e sciolto dalle bombe americane al fosforo...

FORSE,MI FAREI SCOPPIARE.

Postato da: Nicola Cellamare il 10.11.05 12:38
------------------------------------
E se tuo figlio fosse fatto scoppiare da un terrorista del cazzo non autorizzeresti un bel bombardamento? E se invece un cecchino l'avessero freddato alle spalle mentre consegna le caramelle?
A proposito: ti aspettano per andare a uccidere altri 24 bambini mentre il soldato americano consegna loro le caramelle come quest'estate!

terroristi defi 10.11.05 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Lettera dall'editore
Gentile Signora, Gentile Signore,
a decorrere dal mese di agosto 2005 PagineBianche.it pubblica i dati relativi agli abbonati ai servizi di telefonia fissa e mobile, così come sono stati inseriti nella banca dati unica da parte dei singoli operatori telefonici, in conformità ai provvedimenti del Garante Privacy e dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Per ogni abbonato sono pertanto pubblicate a titolo gratuito le informazioni di base: nome e cognome per i privati, ragione sociale per le aziende, indirizzo e numero telefonico; sono altresì pubblicate le informazioni supplementari ritenute dall'editore più coerenti e utili per le finalità proprie di un elenco telefonico, ovvero la ricerca e il contatto degli abbonati per comunicazioni interpersonali: attività per le aziende, titolo di studio per i privati, e-mail.

Inoltre sono pubblicati due simboli, una bustina ed una cornetta telefonica in corrispondenza degli abbonati che hanno espresso il consenso all'utilizzo del proprio indirizzo o numero di telefono per ricevere da parte di terzi informazioni commerciali, materiale pubblicitario o per essere contattati ai fini di vendita diretta o di ricerche di mercato.
I dati degli abbonati presenti in questo elenco che siano privi di questi simboli non potranno quindi essere utilizzati per le suddette attività commerciali o promozionali.
___________________________________________________
NOTA BENE:
In osservanza al provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 15/7/2004, la ricerca di un abbonato a partire dal numero telefonico (cosiddetta ricerca inversa) potrebbe non fornire risposte nel caso in cui l'abbonato ricercato non abbia espresso l'esplicito consenso a poter risalire al suo nominativo partendo dal proprio numero telefonico o dall'indirizzo.

TUTTO QUESTO PER OBBLIGARCI AD UTILIZZARE I SERVIZI A PAGAMENTO TIPO 892892.
Ladri autorizzati! Ma autorizzati da quale legge?

Maurizio Barone 10.11.05 13:19| 
 |
Rispondi al commento

X Alessio Sesselego:

Te giustifichi i ragazzi dei banlieu col "degrado moderno" ....è allora..mi spieghi come gli immigrati latinoamericani che di certo hanno visuto situazioni terribili, -non io fortunatamente-, ma sanno tutti cosa è stato il colonialismo prima europeo, poi statunitensi da noi (perchè "americani" siamo tutti dal Canada a Terra del Fuoco) non stiammo a bruciare le periferie ed a vittimizarci col razzismo? Spiegamelo per favore, io non lo capisco.....

Luisa Cabeza 10.11.05 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se mio figlio venisse ucciso e sciolto dalle bombe americane al fosforo...

FORSE,MI FAREI SCOPPIARE.

Nicola Cellamare 10.11.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento

www.comedonchisciotte.org.(se volete una
informazione.)

come diceva martuscello "DI PIU' NIN SO"
"Si salvi chi puo'" ,aggiungo io.

cavolo fritto 10.11.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Signor Murru,
diciamo che abbiamo la fortuna di poter vedere alla stessa ora il computer in santa pace, eh? Anche io non sono un dipendente, se le fa piacere saperlo, bensi`titolare.La strada la conosco bene, vengo dalle borgate romane, ed essere in strada negli anni ´70 li`, era peggio del Bronx, mi creda. Non so veramente come io possa vedere "Ballaro`"(beato Lei che puo`!), dal momento che vivo all´estero e NON voglio avere il satellite.Mi aggiorno leggendo giornali e computer,`si fa quel che puo`e si vuole.
Le dico che da lontano, spesso, le cose si vedono meglio. C´e`visione piu`fredda e globale, ed io manco dall´Italia sol da circa 4 anni (sono fortunato).
La televisione , percio`, e`tutta per Lei.
Rispetto tuttavia le sue opinioni,e Le confermo la mia simpatia e rispetto.

paolo moretti 10.11.05 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Per Kancio!!Hai la mia solidarietà .sono tuo coetaneo ed ho la fortuna di avere un posto fisso dopo tanto penare di precariato e lavoro nero.
Quindi ti stracapisco.E capisco anche la debolezza dimostrata dal sindacato in questi anni.Ma è anche vero che noi italiani non abbiamo fatto sentire la nostra voce ,spaccati in due dalla generazione col posto garantito e quelli no.
Insomma.... un sindacato è forte quando dietro ha un seguito....
Il nostro è spaccato in tre politicamente ..
Invece di essere un unico soggetto APOLITICO!!!
Questo crea spaccature evidenti!!!
Infatti se ai miei colleghi parlo della tua condizione..difficilmente ottengo considerazione.
E' come l'amianto o l'Aids ..non gliene frega nulla finchè non vieni colpito tu o un tuo famigliare.
E' un menefreghismo diffuso e che è trasversale..colpisce tutti.Vorrei darti un messaggio di fiducia ,ma non sono ipocrita.
Non credo che la soluzione adatta sia quella Francese...
Forse gli scioperi alla Gandhi sono più significativi..
Il problema che Gandhi manca e che mancano anche le persone solidali.
Mi spiace!! ciao

Matteo N 10.11.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe attento al fenomeno francese è + complesso di quel che credi e qualche stronzata l'hai pure scritta.

Attento a parlar male dei ghetti francesi altrimenti poi scopri che associazioni femministe non sono poi così contente del trattamento dai maritini musulmani con il pieno appoggio della legge laica francese...

Non mi sbilancerei a parlare di un fenomeno che colpisce quelli che fino all'altro ieri si proclamavano come campioni dell'integrazione sociale al contrario della fecciosa america.

Non noterei che i giorvani nei video disponibili non sono poi così feccia, ma vestono bene e sono pure istruiti (certo il lavoro non c'è), ma la questione ristrutturazione delle banlieue merita di essere vista (sarà mica che i giovani scrivon Nique seguito da una sigla di tre lettere insensatamente...)

Inoltre stai attento ad appoggiare i manifesti risultati della politica di sinistra francese che può tornare in auge ed agli splendori degli anni 80 solo grazie all'appoggio di negazionisti(cercateli su google), patti nuovi interatlantici antionu e guerriglia urbana che dimostra quanto la destra del paese gestisce male la situazione (e chi riuscirebbe mai a gestirla se non gli stessi promotori...).

A meno che tu non mi dica di essere antiamericano sempre (come dimostrato dal link su MTV che sinceramente centra poco con quanto succede in francia) prima che pacifista vero ed integrale, ovvero bidirezionale!

Video degli scontri
http://www.flurl.com/uploaded/hersenscheetcom_4012.html
immagine sugli scontri
http://img464.imageshack.us/img464/7807/wfran07big5ja.gif

giampaolo togni 10.11.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti,
ho 34 anni, un lavoro da dipendente di una società privata, quindi 'precario' (i sindacati non contano più niente), una soglia di sopravvivenza mensile sempre più limitata (ma in tivù dicono che siamo in risalita), nessuna fiducia nel futuro, una devastante nausea politica, un senso di vuoto culturale sempre più ingombrante...
in una frase la mia vita mi fa PAURA!
se servisse tornerei sulle barricate oggi stesso per permettere ai figli (che io non ho il coraggio di avere) di poter SPERARE in un futuro!
tutte le violenze sono da condannare, TUTTE INDISTINTAMENTE, verbali, fisiche, morali... ma non riesco in nessun modo a biasimare i ragazzi delle Banlieu, loro almeno stanno mostrando il coraggio di urlare al loro governo e al mondo intero il loro disagio, senza mezzi termini.
pagheranno tutto e lo pagheranno caro questo coraggio...
io non riesco ad immaginare una soluzione, non sono un "dipendente", ma sono certo che questi "dipendenti" andrebbero sostituiti tutti!
e non è una questione di colore, come diceva Indro Montanelli se il politico fa il bene politico e serve con onestà e lealtà il popolo che rappresenta... di qualsiasi fazione sia, sarà seguito da tutti!
ma questa ahimé è utopia...

matt kancio 10.11.05 11:36| 
 |
Rispondi al commento

IVANA@@@
.................................................
Appunto, non sai cosa rispondermi.E riesci a farlo anche male. Se per te tentare di individuare le cause che possono provocare questi disagi,cercare di porre in atto i rimedi per prevenire probabili focolai di violenza,dividere i buoni dai cattivi e assegnare ad essi un giudizio diverso a seconda della collocazione,significa solo difendere "sic et simpliciter" "questa gente" come la definisci tu, non dipende dal fatto che io sia "UN GIOVANE FESSO, INGENUO, SOGNATORE , CON PARAOCCHI".
Comunque grazie per il giovane e ingenuo sognatore,io li considero complimenti e non insulti,e sono contento di essere riuscito a scalfire le tue sicurezze, visto che pensare a quanto ti ho scritto, ti ha portato in uno stato dubbioso sulle risposte da darmi, e alla fine non me ne hai dato nessuna. Brava, il dubbio, come diceva Cartesio, e' l'unica cosa con cui si puo'dimostrare di esistere.

Ti prego di scusarmi se nell'ultimo post ti sono sembrato un po' violento, riconosco di essere stato un po' brutale,e di solito non e' mia consuetudine esserlo.

francesco pace 10.11.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Signor Moretti , mi congratulo per il fervore con il quale difende le sue idee, e la invidio per tutto il tempo libero che deve avere a disposizione, dal momento che può permettersi di rispondere in tempi brevi agli “attacchi” “cattivi e destrosi” di un “non-razzista” TITOLARE DI DUE ATTIVITA’!!!! Io credo che dovrebbe utilizzare il tanto tempo libero per socializzare e parlare con le persone, forse scoprirà che non tutti i sondaggi che vengono pubblicati sono coerenti con le realtà lavorative Italiane. Purtroppo già da tempo le notizie vengono, diciamo “ pettinate” ! Forse io e lei viviamo in due Italie diverse, lei in quella dei “ porta a porta”, “ Matrix” e vari TG, io vivo in quella della strada e della gente, non ha idea di quante informazioni importanti, saltino fuori parlando con la gente, vivendo nel sociale.
“Io faccio notare che il mestiere di badante e`risorto adesso, perche`nessuno in Italia lo faceva piu`. Non si cercano lavoranti a tempo determinato per questi lavori...non sono campi estivi, ci vuole dedizione assoluta che sfocia verso la schiavitu`” Mi chiedevo se questa frase l’ ha sentita a BALLARO’ ? “ Quello che mi fa sorridere è che lei a quello che scrive , probabilmente ci deve credere davvero, questo è quello che succede quando da piccoli si cresce guardando troppa televisione e socializzando poco.
Povera Italia
Saluti Pietro

pietro murru Commentatore in marcia al V2day 10.11.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento

BARZELLETTA
"Signor parroco, mi vorrei confessare".
"Certo figliolo, qual è il tuo nome?"
"Romano Prodi, padre"
"Ah! Ex Presidente del Consiglio. Ascolta figliolo, mi pare
proprio che il tuo caso richieda una
competenza superiore, credo sia meglio che tu ti rechi dal
Vescovo".
Così Prodi si
presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare.
"Certo figliolo, come ti chiami?"
"RomanoProdi"
"EX Presidente del Consiglio? No caro mio, non ti posso
confessare perché il tuo
è un caso difficile, è meglio che tu vada in Vaticano".
Prodi va dal Papa "Sua
Santità, voglio confessarmi"
"Caro figlio mio, come ti chiami?"
"Romano Prodi".
"ahi, ahi, ahi, figliolo, il tuo caso è molto difficile
anche per me. Guarda, qui, sul lato del Vaticano, c'è una piccola
cappella. Al suo interno troverai una croce, il Signore ti potrà
ascoltare".
Prodi, giunto nella cappella, si rivolge alla croce:
"Signore, voglio confessarmi"
"Certo figlio mio, come ti chiami?"
"Romano Prodi"
"Ma chi? Ex Presidente del Consiglio? Ex Presidente del
IRI? Ex Presidente della Comunità Europea? l'amico dei comunisti?
Quello che ha creato la tassa una Tantum sui conti correnti di
tutti,ricchi e poveri (8x1000), quello che ha creato la tassa di lusso
una tantum sulle moto dei poveri e dei ricchi (700.000 lire), quello
che ci ha spremuti per entrare nell'EURO (da 60.000 lire a testa)
promettendoci che avrebbe restituito i nostri soldi, quello che ha
fatto una voragine nei conti dell'IRI e che ovviamente ha insabbiato,
quello che ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di
materie prime a basso costo senza controllo...
"Ehm... sono sempre io,
Signore"
"Figlio mio, non hai bisogno di confessare, tu devi solamente
ringraziare!"
"Ringraziare? E chi?"
"I Romani, per avermi inchiodato qui, altrimenti scendevo e ti
facevo un culo così!"
silvano_rossetto@yahoo.it

Silvano Rossetto 10.11.05 11:25| 
 |
Rispondi al commento

"io razzista?parla lei che è negro!"

Lorenzo Andolfatto 10.11.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

"io razzista?parla lei che è negro!"

Lorenzo Andolfatto 10.11.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Io dico che sono razzisti, e per di piu`ipocriti da non riconoscerlo.Sicuramente, tanti andranno anche a messa , beandosi della parabola del buon samaritano... Alcuni di loro dicono " a casa mia si fa quel che dico io, faccio le regole, altrimenti ti elimino". Questo, signori, e`l´ABC del nazionalismo (niente a che vedere col patriottismo), alla base anche dei conflitti della prima e della seconda guerra mondiale.
Evidentemente, le derattizzazioni non furono fatte seriamente...

paolo moretti 10.11.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Messagio Per chi vuole il manganello senza usare la ragione e chi grida ai razzisti se la gente ha PAURA di pazzi violenti.
Signori SVEGLIAMOCI dal torpore ideologico!!
"Leggiamo la cronanca" non il "commento".
Signori chiedo a tutti uno sforzo e un ragionamento puro(cioè privo di ideologia):
La manodopera a basso costo è stato il motore principale della venuta in massa degli immigrati.
Questo è accaduto con entrambi gli schieramenti:
Destra(Aznar,Chirac,Khol,Thacher,ecc..Berlusconi)
e Sinistra(Zapatero,Jospen,Blair,Prodi)
Insomma è stato un fenomeno NON controllato e POCO regolarizzato.
Ora in Europa c'è una forte DELOCALIZZAZIONE dell'industria,e si sono persi anche lavori nell'agricoltura.
Morale?NON c'è bisogno di manodopera!! Non in questi grandi numeri...
Ma intanto la "manovalanza"ha fatto famiglia e figli e questi non hanno sbocchi lavorativi...
Questo crea ghetti e il Fenomeno Francia,il fenomeno SAN SALVARIO,il fenomeno PORTO DI GENOVA, il FENOMENO BOLOGNA ecc...ecc..
Invito:
è inutile sia parlare solo di manganelli
sia parlare di libero ingresso come se qui il lavoro piovesse dal cielo.
L'integrazione avviene SOLO in un sistema lavorativo efficiente e che assorba bene la massa lavoratrice altrimenti è SOLO uno slogan,un pallone calciato da entrambi gli schieramenti.
TRADOTTO=
NON cercate la colpa solo in UNO SCHIERAMENTO..
NON SIAMO ALLO STADIO A TIFARE UNA SQUADRA!!!
SONO ENTRAMBI COLPEVOLI NELL'AVER CREATO UN SISTEMA INSOSTENIBILE!

Matteo N 10.11.05 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Dovrebbero mandare l'esercito e spedirli al loro paese d'origine, e se oppongono resistenza, ucciderli.

Se uno viene in casa mia a fare casino, a incendiare la mia macchina, a distruggere le mie cose, che cosa devo fare? Devo fare finta di niente? COL CAZZO!!! Lo butto fuori casa a calci e lo denuncio! SONO GLI IMMIGRATI CHE DEVONO ADATTARSI!!!!

Domenico Prestigiacomo 10.11.05 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
Beppe, concordo nel commentare i disordini in Francia, però guarda un pò anche a casa tua e cosa sta succedendo da noi in Valsusa dove siamo militarizzati dal 31 ottobre. Vieni a parlare con noi e capirai che stiamo lottando per difendere l'ambiente da coloro che rappresentano l'evoluzione del peggior capitalismo Keynesiano, coloro che non distruggono l'ambiente come conseguenza dell'inquinamento dei cicli produttivi, ma lo distruggono direttamente con opere "pubbliche" faraoniche ed inutili perchè ormai è l'unica fonte di profitto per le loro società. Vista la gravità della situazione ci farebbe piacere se non una tua visita sul campo perlomeno un tuo intervento. Ciao e grazie

Alberto Alotto 10.11.05 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Per Sfefano.
Ti chiedo scusa,ma hai sbagliato tema!
che c'entra La guerra con quello che succede in Francia e le politiche di immigrazione?
NON TI STO CENSURANDO (mica mi credo chissàchi)
però il tema del blog è la Francia,l'immigrazione e la povertà.
Giuliano Ferrara e il referendum ci stanno come i cavoli a merenda!!!

Matteo N 10.11.05 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapevate che le ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSA le ha usate e le sta tutt'ora usando
l'amministrazione Bush contro la popolazione irakena?
Dire che gli Stati Uniti in Iraq si stanno comportando come a suo tempo si è comportata
la Germania nazista in Europa settant'anni fà è forse troppo?
Questa non è una guerra, è un omicidio di massa dove chi non ha difese è il primo a morire.
NOI, come STATO ITALIANO, abbiamo aiutato e coperto questo omicidio di massa.
Io mi sono rotto i coglioni di vedere Bruno Vespa che dedica le sue puntate alla
"Maleducazione degli italiani a tavola", al ballo, allla chirurgia plastica, ai calendari
e poi di dover scaricare (grazie al tuo BLOG, Beppe!) e vedere un filmato del genere:

http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/body.asp

E pensare che il referendum di giugno l'hanno vinto quelli "a favore della vita per l'embrione",
e tra questi, un nome solo come emblema: Giuliano Ferrara, forte sostenitore di Bush e
della sua guerra.
Se Cristo tornasse in mezzo a noi oggi, questo tipo di "cristiani" lo farebbero fuori a sprangate.
Almeno due caratteristiche servono a distinguere un essere umano da una bestia:
il senso dell'orrore ed il senso della vergogna.
Io le sto provando entrambe.

Stefano

Stefano Ballarini 10.11.05 09:29| 
 |
Rispondi al commento

**** L'ITALIA E' COME QUESTO BLOG *****


Ci sono persone pensanti che cercano di confrontarsi per trovare delle soluzioni......


POI C'E' UNA MASSA DI "INQUADRATI" COL PARAOCCHI CHE INSULTA CHI LA PENSA DIVERSAMENTE; E FA' DEL DISFATTISMO !!!


Allora il pensante EMIGRA in posti dove altra gente pensante cerca e trova soluzioni!!!


Rimasti senza PENSANTI gli inquadrati, continuano a parlare a vanvera (SIA A DX CHE A SN).


PARLARE A VANVERA FA' SOLO ARIA FRITTA!!!!!


e intanto loro ci inc***no!!!!

Saluto.

Luca Colombo 10.11.05 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Niente razzismo signori ,ma abbasso il buonismo radical chic.
Una società si basa su delle regole che vanno rispettate da tutti.Una delle scuse accaparrate è che se i potenti possono farla franca allora è giusto che anche i "poveri spacciatori" non vadano in galera!!
Proprio il contrario!!! bisogna battersi con Forza perchè Tutti rispettino la legalità:
Poveri e Ricchi..chi spaccia come chi prende tangenti.
Legalità o avremo il caos di Parigi o peggio l'Anarchia totale.
Legalità non significa DITTATURA ,ma rispetto delle regole ,la condivisione di valori comuni.E' fondamentale,importantissimo.
Ora come secondo valore comune :
Niente razzismo..Non ha senso trattare male un marocchino perchè è marocchino..
Ha senso prendere a calci nel culo chiunque spacci
nero,bianco,giallo ,verde ,orientale o occidentale.
Ha senso prendere a calci nel culo il politico che prende tangenti,sia di Destra o Sinistra.
Ha anche senso di andare a prendere a calci nel culo chi ,pur prendendo i soldi dello Stipendio da Parlamentare ,non sappia minimamente come vive la gente comune ,se non con i Dati Istat..
Dati Istat?quelli dicono che dato che l'80% degli italiani hanno casa tutti abbiamo il potere di acquisto?? anche gli interinali con stipendi da 800euro???
Scherziamo?????????
Ma se stiamo andando a rotoli con laureati che fanno la coda per un posto con contratto a termine al Call Center??...
Se le nostre fabbriche stanno chiudendo
Se ci fanno passare la Direttiva Bolkestein (quella che da la possibilità di essere assunti a Milano con contratto e stipendio Polacco!!!)
come se fosse un bene!!!
Se ci fanno passare per Sinistra il governo Zapatero che prima promette faville ,poi rende più precario il lavoro e spara agli immigrati che in massa si stanno muovendo credendo alle sue false promesse di benessere diffuso
_(parlare è semplice trovare i fondi no!!!)
INSOMMA GENTE SVEGLIAMOCI:
il nostro sistema di vita sta morendo e si parla solo di STRONZATE SENZA SENSO

Matteo N 10.11.05 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Anch´io dico quello che penso...
giovanni senzitalia e`un bel fascitone,con o senza amici cherokee a cui offrire da bere.

paolo moretti 10.11.05 08:40| 
 |
Rispondi al commento

@ Leonardo Migliarini

Certo che sei la contraddizione personificata...

Mi dai del provocatore perche' esprimo come la penso. Scusa se non abbiamo le stesse idee. Mi dai dell'animale che grugnisce, che non sa' leggere ne' scrivere e il provocatore sono io.

Mi dici che gli Americani hanno ammazzato tutti gli Indiani, ma poi vuoi che restituiamo la terra.....a chi? Ma se sono tutti sterminati...!

Domattina, appena vedro' il mio caro amico Terry "Standing Bear" Robertson, gli diro' che e' ora che la smetta di dirmi fandonie, perche' lui non esiste, e' stato sterminato.

Pensa che lui ancora crede di essere un Cherockee purosangue.

Giovanni Senzitalia 10.11.05 07:33| 
 |
Rispondi al commento

RINGRAZIA TUTTA LA COMPAGINE DI SINISTRA
Postato da: IVANA IORIO il 09.11.05 17:56
.................................................

Certo che sei proprio vuota come un cranio decomposto da duemila anni. Milano e' da sempre governata da sindaci di destra, ha la regione da sempre governata dalla destra, abbiamo da 5 anni un governo di destra e' la colpa di tutto e sempre della compagine di sinistra! Ma cosa hai nel cervello, ammesso che tu ne abbia mai avuto uno, Postato da: francesco pace il 09.11.05 21:34

*********************************************

SCUSA , MA DEVO METTERMI AL TUO LIVELLO: SEI UN GIOVANE FESSO, INGENUO, SOGNATORE , CON PARAOCCHI.

mi fai solo incazzare ,,ti sto rispondendo, gia' faccio fatica a stare dentro i 2000 caratteri...continuo a scrivere e ricancellare per potere darti in due parole una risposta....poi rileggo quello cha scritto per rispondere.....mi demoralizzo e mi scappa la voglia di rispondere.. ..

mi son stufata... ho poco tempo ....e riduco tutto in due parole : se non riesci a vedere che la sinistra e compagini fa di tutto per proteggere questa gente, io non so cosa risponderti....continua a tenerti i tuoi pensieri su di me e su come vedi la vita !!!

IVANA IORIO 10.11.05 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, la povertà è l'ultima bandiera contro tutte le ingiustizie perchè da esse è generata.Condivido assolutamente, saremmo idioti se così non fosse, lo sgomento per i ghetti di tutta la nostra civiltà fatta di palchi e di dietro le quinte. E la luce non arriva mai tra i disperati dietro i palchi della ricchezza di pochi. Se ne sente soltanto il rumore quando qualcuno li bombarda, come in Iraq, o quando rompono tutto, nelle città civili, offuscati dall'isolamento e dalle droghe. Però, vedi, caro Beppe, io le ho viste le scuole devastate dai giovani Robespierre francesi: io me le sognavo, nel mio meridione italiano. Così come adesso sogno l'assegno di disoccupazione che i cittadini francesi (loro sono cittadini francesi) percepiscono da almeno due generazioni. Ho studiato fotocopiando libri che non potevo comprare e le scuole non mi ispiravano istinto di distruzione ma le consideravo la mia via per la libertà. Siamo sicuri che la violenza dei poveri sia sempre giustificata dalla disperazione? Avrei dovuto drogarmi e rompere tutto invece che leggere, leggere, leggere, leggere fino a riprendermelo questo Sud mafioso e corrotto, arido e colonizzato? La mia disperazione l'ho scaraventata contro i papponi della storia a colpi di Levi e di Pavese, e persino di Camilleri.E i "cabbasisi" ora li rompo io, democraticamente, agli scemi affamati della dignità dei poveri.

c. sottile 10.11.05 02:40| 
 |
Rispondi al commento

nelle banlieus la miccia era accesa da anni.
chi c'e' stato o anche passato vicino lo sa.
loro che fanno casino lo sanno.
FA PAURA AVERE UN PAESE DEL TERZO MONDO DENTRO UN PAESE DEL PRIMO('?)MONDO, VERO?
E' BELLO FARE FINTA DI NIENTE CON LA GENTE CHE NON STA BENE E RISOLVERE IL TUTTO TAGLIANDOLI FUORI DALLA MEDIATIZZAZIONE PER EVITARE DI FARLI ESISTERE,VERO?
BEH ORA STANNO BRUCIANDO LA VOSTRA MACCHINA, BRILLANO DI LUCE PROPRIA.
il degenero delle anime delle banlieus e' in atto ovunque con diversi stadi . fra poco c'e' un casino. non so se avete presente di chi stiamo parlando

vabbo', ma tanto e' in Francia

pierre obino 10.11.05 02:09| 
 |
Rispondi al commento


@ IVANA IORIO
VALERIA PALERMITI
e TUTTI GLI SCERIFFI DEL BLOG

io davvero non vorrei ripeterlo sempre

ma quando si discute di una cosa è per capirla, sennò uno si mette davanto a uno specchio e se la racconta da solo_

alcuni di voi mi sembrerebbero dementi - ma siccome so che non lo sono, se ne deduce che sono solo provocatori - e provocando non si fanno mai passi avanti - si va diritti alla guerra - che poi è quello che volete voi_

ma c'è anche chi è mooooooooolto più bravo di voi in questi giochini, e certi fatti li programma e realizza proprio per farvi arrivare a pensare quello che pensate adesso - a farsi, con i vostri applausi e i vostri soldi, la propria utilissima guerra_

ora, tutti noi pesone normali vogliamo vedere TUTTI I DELINQUENTI IN GALERA (neri, albanesi, bianchi, musulmani, cattolici, atei, comunisti, comici liguri, miliardari, operai, minorenni, che siano - E ALLA SECONDA BUTTARE LA CHIAVE - ma le galere non devono essere né lager, né alberghi - devono essere cntri di rieducazione sociale dove uno va avanti verso la sua scadenza se se lo merita, sennò resta dentro_ Ma perché neanche la "vostra" destra riesce a fare regole così semplici - che un gruppo di persone di buon senso come noi potrebbe fare in 3 mesi?
non sarà che gli faccia comodo avere sudditi supini come voi? e quindi meglio lasciare i focolai accesi?

comunque, DITEMI DOVE QUALCUNO ABBIA SCRITTO NEL BLOG CHE NON VUOLE I DELINQUENTI IN GALERA, E VI GIURO CHE VENGO A SCHIAFFEGGIARLO DI PERSONA, DAVANTI A TUTTI_

ma al contrario, se non lo trovate - dichiarerete pubblicamente quello che siete - semplici teste a megafono, usate da qualcun altro_

Leonardo Migliarini 10.11.05 01:08| 
 |
Rispondi al commento


@ Postato da: Giovanni Senzitalia il 09.11.05 03:41

senti Giovanni,
io davvero non voglio giustificare i teppisti delle banlieues - l'abbiamo detto in tutto il Blog che VOGLIAMO SOLO CAPIRE come succedono certe cose, per evitarle - e che CAPIRE NON VUOL DIRE GIUSTIFICARE_ Ma quando quelli come te vogliono provocare diventano animali, non sanno leggere né parlare, solo grugnire_ Anche i tedeschi che votarono Hitler sono stati cercati di capire per evitare altri casi simili in futuro_

Ora io sono d'accordo con te - se qualcuno mi entra in casa per rubare è ovvio che gli sparo_ Ma i casi mi sembrano parecchio distanti_

Poi se ho capito bene tu vivi negli USA_
Giusto il paese che per avere le risorse che lo hanno fatto diventare potente HA RUBATO LA TERRA di un altro popolo_ E per di più non sono stati nemmeno "svagati" come gli Spagnoli in America Latina, che hanno iniziato a fare bisboccia e si sono quasi mescolati_ Là negli USA gli ex padroni LI HANNO STERMINATI TUTTI e hanno nascosto il cadavere - non si sa mai, non avessero pretese in futuro_
Potremmo cominciare restituendo ai Popoli Pellerossa una buona metà della nazione_ potremmo fare un referendum a livello mondiale_

Leonardo Migliarini 10.11.05 00:35| 
 |
Rispondi al commento

hi,hi, hi, quanto sono fessi questi italiani

da quando sono in italia ho avuto quasi tutto gratis, il comune non sa dove prendere altri soldi per aiutarmi, e sti fessi non si sono accorti che per mantenere me fanno piu multe con l'autovelox, aumentano l'ici, aumentano i bolli, non tolgono i tiket, aumenta l'autostrada, e forse lo stato regala qualche nave a gheddafi,

io da furbo non pago nulla, vendo merce irregolare, mi piazzo in quelle piazze con 4 sassi e un po d'acqua che loro chiamano arte, importo merce marcia da rifilare a questi fessi di italiani, e inoltre mi guadagno da vivere facendo entrare altri miei fratelli fornendo loro un permesso di soggiorno finto originale

hi,hi,hi

Abdu..... mi associo a coloro che ti offendono.... sei proprio un pirla

nano d'esportazione 09.11.05 23:37| 
 |
Rispondi al commento

A GENNARO FERRANTE
Vorrei ricordarle una delle regole principali del blog ovvero: NON SONO CONSENTITI MESSAGGI RAZZISTI e rammentarle che non siamo ad un convegno della Lega
bensi su un blog in cui gente "civile" cerca di scambiarsi opinioni e non di offendere culture e religioni altrui, confido nel suo buon senso e spero che riesca a conquistarsi anche la nostra simpatia, oltre a quella dei padani, cambiando quanto meno linguaggio oppure non intervenendo più in questa sede. GRAZIE

Franco Rossi 09.11.05 23:33| 
 |
Rispondi al commento

carissimi,

Dio dovrebbe essere uno solo eppure l'abbiamo diviso
in vari nomi e religioni.

Esiste delle leggi naturali e abbiamo diviso anche quelle in varie ideologie e politiche varie.

Non e' che abbiamo diviso anche noi stessi?

E se siamo divisi chi e' quella parte di noi che ha ragione?

Recuperiamoci

Robert Hanrahan 09.11.05 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Cioe' tu hai creduto che Kaled sia realmente un islamico? Impara a scremare i veri post dai trolly,
ci sono molti che pongono domande e danno risposte con diverso nome.
Chiaranente non sto affermando che sia il tuo caso,ma un po' ingenuotta si.

Postato da: francesco pace il 09.11.05 22:55

grazie del tuo paterno aiuto Francesco..ma non importa; se qualcuno imbroglia Allah lo punira!

Valeria PALERMITI 09.11.05 23:02| 
 |
Rispondi al commento

IN PRATICA SE SAREMO GENTILI CON LORO CI FARANNO IL GRAN FAVORE DI RISPARMIARCI....PREDIAMO ESEMPIO DALLA GRANDE MAGNANIMITA' ORIENTALE
Postato da: valeriaPALERMITI il 09.11.05 22:39
...............................................
Cioe' tu hai creduto che Kaled sia realmente un islamico? Impara a scremare i veri post dai trolly,
ci sono molti che pongono domande e danno risposte con diverso nome.
Chiaranente non sto affermando che sia il tuo caso,ma un po' ingenuotta si.

francesco pace 09.11.05 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Analisi del messaggio di Kaled= la ricetta di come passare da carneficie a vittima.

1)un pugnetto di stupefazione:"Sono esterefatto di quanto odio si è riempito questo blog"

2) un briciolino di insulto velato". Pieno di razzisti latenti"

3)un cucchiaio di autodifesa "contro noi islamici che siamo più evoluti e toleranti verso voi occidentali "cristiani" e "giudei"

4)QB di citazione di libro sacro(ingrediente necessario alla credibilità). "E' scritto tutto nella Sura XIII, "La maledizione di Allah contro gli infedeli, si scaglierà contro l'ingordo e l'opulento che sugge il sangue dei fedeli"

5)un tocco di ammissione di colpevolezza:"
E' vero, ci sono dilinquenti anche tra noi fedeli, ma Allah li punirà se non si rimettono in riga..

6)500gr di santità"Noi preghiamo che i nostri fratelli taleban non agischino in Italia, perché noi stiamo bene qui e ringraziamo Allah."

E PER FINIRE

6) TRE KILI DI MINACCE "Attenti ad insultare gli Imam,(...) Punire gli infedeli (...) è Sacro dovere di noi Muslim, quindi attenta Italia. (...) Ma attenti ad oltrepassare la misura, che è quasi colma. Salamalek. Vostro Kaled

IN PRATICA SE SAREMO GENTILI CON LORO CI FARANNO IL GRAN FAVORE DI RISPARMIARCI....PREDIAMO ESEMPIO DALLA GRANDE MAGNANIMITA' ORIENTALE


valeriaPALERMITI 09.11.05 22:39| 
 |
Rispondi al commento

non è razzismo od odio latente, ma semplice presa di coscienza della realtà, è in atto una guerra tra civiltà come sempre è accaduto su questa terra, ma se finora gli esiti delle guerre sono stati decisi dagli eserciti sui campi di battaglia questa volta l' aggressione avviene da cellule che si sono già inserite a vario titolo nel tessuto sociale, il nemico è delocalizzato e subdolo, l'agressione è mutuata dalla neoplasia, il cancro ha iniziato l' attività... siamo in guerra e se non reagiamo subito abbiamo già perso, la nostra millenaria civiltà sarà morta!!!!

stefano violent 09.11.05 22:30| 
 |
Rispondi al commento

LE INGIUSTIZIE NON POSSONO GIUSTIFICARE MIGLIAIA DI AUTO BRUCIATE,SE NON SI HA UN PO' DI AUTOCONTROLLO TRA TUTTI E NON SI DIALOGA TRA
UN PO'AVREMO NEONAZISTI CONTRO ESTREMISTI ISLAMICI,E SARANNO CAZZI....

ROBERTO COSTANTINI 09.11.05 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Quello che sta succedendo in Francia dimostra che l'integrazione sociale e razziale è un processo delicato e non sempre assicurato.
Quelli che si sono ribellati sono si immigrati, ma nati in Francia, per cui francesi, e ciò sta a significare che il nascere in una determinata nazione, se le tue origini sono altrove, non ti garantisce la perfetta integrazione.
Ritengo che una società multirazziale sia un bene per l'umanità, ma quello che è successo in questi giorni, nella speranza che non succeda anche altrove, sta a dimostrare che l'integrazione sociale ha senso solo se viene concesso, agli immigrati, la possibilità di vivere una vita dignitosa, e non da emarginati.

Paolo Tucci

Paolo Tucci 09.11.05 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Mettere a ferro e fuoco l'Italia...sono dei deliquenti...aumentare la polizia di quartiere.
Assurdo. La violenza genera violenza.
L'ho sperimentato sulla mia pelle. Uguale alla pelle di un altro colore.
I musulmani si autoghettizzano, creano una comunità nella comunità, solo l'occidente moderno e libero non crea comunità, crea pubblicità.
Sono italiano, il quartiere dove vivo è degradato (?) come le banlieu.
Perchè bruciare le macchine delle persone? per vedere i fuochi d'artificio, ovvio.
Per creare la mia piccola bosnia. Creiamo tutti la nostra piccola bosnia, al massimo ci troveremo con gli aiuti umanitari degli stati uniti che piovono dal cielo mentre un dittatore fa piazza pulita di una intera etnia.
Assurdo. Dove siete? Dove mi trovo? Sto per scendere a parlare con amici, alcuni sono francesi. Almeno posso convincere qualcuno, almeno posso convincermi di cambiare qualcosa. Ma non basta.
Ho capito che per cambiare qualcosa devo bruciare l'auto del mio maledetto vicino, quello con quella brutta faccia che non mi saluta.
Ma non posso farlo.
Aspetterò fino a quando la povertà non sarà comprensibile a molti? Non mi va di aspettare, meglio mettere a ferro e fuoco tutto e subito.
Almeno ci resta di che parlare.
Mario

Mario Di Florio 09.11.05 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: KHALED IBRAHIM ASSAD il 09.11.05 22:06

Attenti a non oltrepassare la misura???????altrimenti cosa??????

E in piu' ti vanti di essere tollerante?

Spettacolo amaro

valeria PALERMITI 09.11.05 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Gennaro, ti consiglio di rivedere un attimo le tue affermazioni. Se il tuo idolo è Borghezio, io non ci posso fare niente, ma spero che tu non creda veramente a ciò che dici. Io sono d'accordo sul fatto che la legalità vada mantenuta, ma se uno viene qua solo per lavorare non vedo che danno rechi alla nostra "bellissima" e "pulitissima" società.
Se uno è costretto a lasciare la propria terra, non è certamente per sfizio, ma per poter avere un futuro migliore. Quindi, sì alla regolamentazione, no al razzismo premeditato ed ignorante.

marco rao 09.11.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento

GENNARO FERRANTE@
Ray Charles,Otis Redding, Nelson Mandela,B.B.King,
George Weah,Martin Luther King,Cassius Clay,Arheta Franklin,sono terroni? e questo lo dice uno che si chiama Gennaro? Una che e' nato a
Castellabate? Quindi dovrebbero fare tutti come te
rinnegare le proprie origini e abbracciare la causa di quelli che vogliono mettere un confine sotto Parma?

E' la sindrome di Stoccolma che ti ha colpito, caro Gennariello, ma si puo' guarire, stai tranquillo e studia, studia molto che aiuta.

francesco pace 09.11.05 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Sono esterefatto di quanto odio si è riempito questo blog. Pieno di razzisti latenti, contro noi islamici che siamo più evoluti e toleranti verso voi occidentali "cristiani" e "giudei". E' scritto tutto nella Sura XIII, "La maledizione di Allah contro gli infedeli, si scaglierà contro l'ingordo e l'opulento che sugge il sangue dei fedeli". E' vero, ci sono dilinquenti anche tra noi fedeli, ma Allah li punirà se non si rimettono in riga. Attenti ad insultare gli Imam, è come se noi insultasse i vostri Cardinali e Vescovi! Invece noi rispettiamo. Punire gli infedeli e chi offende il Corano, è Sacro dovere di noi Muslim, quindi attenta Italia. Noi preghiamo che i nostri fratelli taleban non agischino in Italia, perché noi stiamo bene qui e ringraziamo Allah. Ma attenti ad oltrepassare la misura, che è quasi colma. Salamalek. Vostro Kaled

KHALED IBRAHIM ASSAD 09.11.05 22:06| 
 |
Rispondi al commento

ah dimenticavo: chi parla di fenomeno di matrice islamica non ci ha capito proprio niente!

Postato da: sandra leo il 09.11.05 21:27
................................................
Su questo siamo perfettamente d'accordo,ma l'anti-islamismo fa comodo; con esso oggi si giustifica tutto,le bombe al fosforo comprese.E poi vuoi mettere la fatica di cercare di capire cosa c'e' dietro?Si risolve tutto conl'etichetta "islamico"
e le nostre coscienze di perbenisti sono a posto.
Poi magari quella stessa coscienza non si ribella quando da bravi ed onesti cristiano cattolici occidentali, organizziamo delle belle vacanze sessuali da espletare con povere bambine magari anche mussulmane, oppure quando organizziamo dei bei trapianti d'organi "prelevando" altrettanto poveri bambini da "usare" come pezzi di ricambio, tanto potremo sempre dire che quei bimbi scomparsi sono stati rapiti dai rom.
Scusate tutti voi benpensanti se vi urto nella suscettibilita', ma queste aberrazioni avvengono "normalmente" nel nostro magnifico mondo,e ci permettiamo di dare ad altri lezioni di moralita'
Che schifo!

francesco pace 09.11.05 21:57| 
 |
Rispondi al commento

strano che in occidente sopratutto i paesi ricchi, riescano a generare lo stesso tipo di adolescente un pò diffuso: con le Nike ai piedi ed incazzato.
anche noialtri lo siamo ma quei francesi mezzi emarginati non hanno più nulla da perdere. aggiungi poi che il potere è impotente di fronte alla violenza.
una cosa che dovremmo provare anche noi.

evaldo amatizi 09.11.05 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Anche se sono nato a Castellabate, vivo (e non vegeto) ad Abbiategrasso. Io "terrone" con il lavoro, la lealtà e l'onestà mi sono conquistato la fiducia e la simpatia dei "padani". Mi sono pure iscritto alla Lega: i veri terroni sono i negri, gli albanesi e gli zingari. La feccia della società (nemmeno in una comune di scimpanzè) sarebbero degni di vivere. Auspico una recrudescenza contro i vari Imam che spidocchiano in Italia. 10 100 1000 Imam di Carmagnola! Tutti fuori a calci in culo! Dico ai giovani leghisti di unirsi ai baldi giovanotti di Forza Nuova, e insieme de-islamizzare l'Italia. No ai roghi a Parigi, Sì ai roghi delle casbah.

Gennaro Ferrante 09.11.05 21:54| 
 |
Rispondi al commento

@ Gabriele Meyer

Oltre ad essere bene educarti i tuoi nonni e genitori ti hanno anche insegnato l'italiano (come io lo insegno ai miei figli).

La prova che si puo' essere immigrati in Francia senza tagliare i ponti col proprio passato, origine e cultura. E' che si puo' fare tutto questo senza essere ghettizzati, infelici, umiliati etc etc.

Comunque in che zona abiti?

valeria PALERMITI 09.11.05 21:53| 
 |
Rispondi al commento

ma la finiamo con "voi di sinistra..." "voi di destra..." e incominciamo a parlare di NOI CITTADINI!!!! a tirare fuori gli errori che siano di una o dell'altra parte politica!!!!
Non facciamoci infinocchiare come se fossimo allo stadio a tifare una squadra solo perchè abbiamo in mano una bandiera!!!

massimo apeddu 09.11.05 21:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Gabriele Meyer

Ciao anch'io abito à Strasburgo, e neanche io brucio macchine.

valeria PALERMITI 09.11.05 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Forse, nella foga di scrivere, ci siamo dimenticati che Milano, più che una tradizione di destra, ha una tradizione di sinistra. Ci siamo dimenticati i sindaci socialisti? E poi, umanamente, non si può aver fatto tutto nel periodo "Albertiniano" .........
Torniamo a Ragionare.

Giorgio Gorreta 09.11.05 21:44| 
 |
Rispondi al commento

In piazza Duomo a Milano riempirebbero 10 pulman al giorno come minimo.
Postato da: Alessandro Viola il 09.11.05 17:52

RINGRAZIA TUTTA LA COMPAGINE DI SINISTRA
Postato da: IVANA IORIO il 09.11.05 17:56
.................................................

Certo che sei proprio vuota come un cranio decomposto da duemila anni. Milano e' da sempre governata da sindaci di destra, ha la regione da sempre governata dalla destra, abbiamo da 5 anni un governo di destra e' la colpa di tutto e sempre della compagine di sinistra! Ma cosa hai nel cervello, ammesso che tu ne abbia mai avuto uno, puo' essere che passi tutta la tua vita a dire solo e sempre le stesse cose come una segreteria telefonica?E usalo questo bene prezioso che la natura ha fornito anche a te,PENSA ogni tanto, stai tranquilla, non ti viene l'esaurimento nervoso, e soprattutto, se non hai paura anche di quello,sfoga le tue repressioni con la pratica piu' antica e soddisfacente del mondo,ogni tanto ricordati di essere donna e cercati un uomo, magari celtico,ma trovalo, se poi col celtico non ti trovi bene, comincia a scendere piano piano di latitudine.Vedrai che forse comincerai a vedere il mondo sotto una luce diversa,insomma apriti e non solo al pensiero.
Ciao senza nessuna stima
Francesco

francesco pace 09.11.05 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho scordato dirvi che i miei nonni erano italiani, sono venuti in Francia nelle anni 60, allora sono come nipote di immigrati.. Ma non bruccio macchine perche ho ricevuto una buona educazione..

Gabriele Meyer 09.11.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento

E dimenticavo: chi parla di fenomeno di matrice islamica non ci ha capito proprio niente!

sandra leo 09.11.05 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Per Astrid V. Anselmi

avevo postato un pò più giù un commento assai simile al tuo, anch'io ho una opinione delle periferie francesi abbastanza positiva, e per niente drammatica: forse noi meridionali siamo abituati proprio male!
Trovo che molti scrivono cose assai discutibili, senza tener conto dei fatti. I fatti sono che questi rivoltosi sono ragazzini maschi di 14-20 anni, non troppo numerosi ma molto dinamici e incoscienti, quindi difficili da controllare e capaci di fare danni enormi. Infatti le ragazze di banlieu sono molto più integrate, vanno meglio a scuola, evitano atteggiamenti teppistici che non piacciono ai professori (e neppure ai datori di lavoro), per cui riescono a prendere dei titoli di studio, a lavorare e magari a cambiare quartiere. Perchè va chiarito che in Francia quasi sempre i diciottenni già lavorano e vivono da soli. Quindi questi ragazzini, affacciandosi all'adolescenza, vivono una grande frustrazione: persino le ragazze di banlieu li schifano, gli preferiscono ragazzi più borghesi o più ricchi. Il risultato è una forte frustrazione sessuale, che trova sfogo in comportamenti violenti.
Ovviamente, questa è solo una delle concause. E non è una mia teoria, ma è quanto affermano fior di sociologi

sandra leo 09.11.05 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, sono francese..Ho 18 anni..
Anch'io vivo quest'attualità con emozione.. I macchine brucciano 1km accanto a me (a strasborgo)..
Crediamo che nessuno puo fare qualcosa..
Solo il desidero che tutto si ferma adesso!! Adesso basta, debbiamo ascoltare tutti giovanotti ma senza violenza, e inutile..Il governamento non vuo fare niente per sentire la gioventù..Pecato per i macchine..

Gabriele Meyer 09.11.05 21:20| 
 |
Rispondi al commento

salut a tout le monde,commentate il mio post,quello precedente,se ne avete le conrtoprove, eh eh eh,legalize!

Postato da: Jah Shiloh il 09.11.05 18:02

il tuo post non te l'ha commentato nessuno perché sembra scritto da un bambino dell'elementari.

Apri gli occhi sul fatto che quello che contraddistingue una nazione sono la sua cultura la sua storia le sue usanze etc. L'italia e la Francia sono delle nazioni non sono campeggi.

Gli Italiani immigrati all'estero hanno fatto anche loro la loro gavetta. Gli ultimi arrivati devono fare la gavetta é fondamentale per capire se in un posto ci vuoi stare o no. Fondamentale per affezionarsi ad un luogo, uno scopo, una meta.

Quando tu sei l'ultimo arrivato ti metti in coda e aspetti perché gli italiani e i Francesi i diritti che hanno se li sono sudati negli ultimi secoli. Sfotti pure il termine LIBERTE' ma non dimenticare che la gente resta comunque piu' libera in Francia che in Africa.

E poi se vengono é che qui male non si stà...ma se male non si stà perché bruciano tutto?

valeria PALERMITI 09.11.05 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma ke stronzate state a dire i disordini in francia sono dovuti al vuoto (mentale) e alla noia di (quei) giovani altro ke diritti e libertà..ci sono pure in italia (vedi genova) io penso dovrebbe valere solo una legge..se bruci una makkina o rompi una vetrata..25 calci nei coglioni ogni 2 mesi x 10 anni. Se invece si vuole vivere nel rispetto delle cose e delle persone..tanto di cappello.

Lorenzo Bini 09.11.05 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Postato da: marina pianu il 09.11.05 20:36

proprio tu parli di confusione? Paragonarmi la rivoluzione francese..protesta di un popolo INTERO che muore di fame in una dittatura. E la protesta di una MINORANZA violenta incavolata perché non si puo' comprare un paio di nike in piu'.

Lo sto dicendo da due giorni, se in Francia non ci abitate e non sapete come si vive TACETE O DOCUMENTATEVI!!!

Questi giovani non lottano per la libertà umana ma per la libertà di fare quel cavolo che vogliono quando vogliono. Comoda la vita!

valeria PALERMITI 09.11.05 20:43| 
 |
Rispondi al commento

quanta confusione...! :((
mi stupisco (e non dovrei) che possa esserci qualcuno che non riesce a vedere al di la' del suo naso. aveva ragione pasolini: gli italiani sono un popolo razzista, ma finora non ne avevano ancora avuto occasione di rendersene conto. lui si riferiva, ovviamente, al razzismo manifestato al nord nei confronti dei meridionali, ma oggi ne avrebbe un'ulteriore conferma.
il desiderio e la volonta' di adattarsi non c'entrano. una volta il lavoro duro veniva premiato. oggi viene premiato solo il consumo e chi non si adatta (non ha i soldi, o gli strumenti culturali) viene violentemente segregato. non mi sembra ci sia molto da stupirsi se poi un episodio di violenza scateni una mezza rivoluzione.
-- mentre i bravi borghesi si erano rinchiusi nel palazzo della pallacorda, i sanculotte parigini si recavano alla bastiglia...
"allons enfants de la patrie, le jour de gloire est arrive'"

marina pianu 09.11.05 20:36| 
 |
Rispondi al commento

io ho vissuto due anni e mezzo a Parigi,è una città bellissima con tutti i problemi delle metropoli.Vorrei dire due cose, una ai francesi "autoctoni",che odiano vedere gli "acquisiti", l'altra a chi pensa che i secondi siano delle vittime:1)se,cari francesi,ve ne foste stati a casa vostra,invece di colonizzare mezzo mondo per sfruttarne tutto il possibile(indigeni compresi),magari oggi non vi ritrovereste con una tale quantità di "non bianchi" che quando giri per Parigi coi mezzi pubblici,fa impressione e ti senti quasi in minoranza! 2)Ho visto come vivono nelle periferie... E' vero,sobborghi,casermoni,case piccole...Ma dignitosi,sicuramente meglio di certi quartieri centrali o altri periferici della mia città(Palermo)!Hanno sport,servizi sociali,trasporti.Sono famiglie in cui i genitori o i nonni immigrarono con la compiacenza delle precedenti gestioni politiche. La cosa assurda è che i loro figli,francesi di prima o seconda generazione, sono stati inspiegabilmente allevati mantenendo le proprie tradizioni in totale contrapposizione con il modo di vivere francese"occidentale"che,soprattutto gli arabi,definiscono"senza principi morali".Si sposano fra loro, vanno in scuole dove le minoranze sono "bianche",e a loro volta educheranno i propri figli con eguali parametri.L'integrazione è un'eccezione, i matrimoni "misti" anche.In compenso,hanno preso tutto ciò che potevano,(possiamo considerarlo un "indennizzo" post-colonialismo?)in termini di contributi in denaro e servizi,a cui hanno diritto secondo la legislazione estremamente assistenzialistica della Francia.Lì hanno un contributo per tutto,l'affitto,i trasporti,le spese mediche i medicinali(molto meno costosi che in Italia e di cui si abusa ancor più che da noi).Contributi a cui hanno diritto tutti i cittadini ed i residenti in Francia. Insomma,se crescono come violenti bulli di periferia,è esattamente ciò che succede in tanti altri posti,dove si trasmettono valori contro l'Uomo(denaro e sfruttamento reciproco).

Astrid V. Anselmi - Palermo 09.11.05 20:34| 
 |
Rispondi al commento

io ho vissuto due anni e mezzo a Parigi,è una città bellissima con tutti i problemi delle metropoli.Vorrei dire due cose, una ai francesi "autoctoni",che odiano vedere gli "acquisiti", l'altra a chi pensa che i secondi siano delle vittime:1)se,cari francesi,ve ne foste stati a casa vostra,invece di colonizzare mezzo mondo per sfruttarne tutto il possibile(indigeni compresi),magari oggi non vi ritrovereste con una tale quantità di "non bianchi" che quando giri per Parigi coi mezzi pubblici,fa impressione e ti senti quasi in minoranza! 2)Ho visto come vivono nelle periferie... E' vero,sobborghi,casermoni,case piccole...Ma dignitosi,sicuramente meglio di certi quartieri centrali o altri periferici della mia città(Palermo)!Hanno sport,servizi sociali,trasporti.Sono famiglie in cui i genitori o i nonni immigrarono con la compiacenza delle precedenti gestioni politiche. La cosa assurda è che i loro figli,francesi di prima o seconda generazione, sono stati inspiegabilmente allevati mantenendo le proprie tradizioni in totale contrapposizione con il modo di vivere francese"occidentale"che,soprattutto gli arabi,definiscono"senza principi morali".Si sposano fra loro, vanno in scuole dove le minoranze sono "bianche",e a loro volta educheranno i propri figli con eguali parametri.L'integrazione è un'eccezione, i matrimoni "misti" anche.In compenso,hanno preso tutto ciò che potevano,(possiamo considerarlo un "indennizzo" post-colonialismo?)in termini di contributi in denaro e servizi,a cui hanno diritto secondo la legislazione estremamente assistenzialistica della Francia.Lì hanno un contributo per tutto,l'affitto,i trasporti,le spese mediche i medicinali(molto meno costosi che in Italia e di cui si abusa ancor più che da noi).Contributi a cui hanno diritto tutti i cittadini ed i residenti in Francia. Insomma,se crescono come violenti bulli di periferia,è esattamente ciò che succede in tanti altri posti,dove si trasmettono valori contro l'Uomo(denaro e sfruttamento reciproco).

Astrid V. Anselmi - Palermo 09.11.05 20:22| 
 |
Rispondi al commento

io ho vissuto due anni e mezzo a Parigi,è una città bellissima con tutti i problemi delle metropoli.Vorrei dire due cose, una ai francesi "autoctoni",che odiano vedere gli "acquisiti", l'altra a chi pensa che i secondi siano delle vittime:1)se,cari francesi,ve ne foste stati a casa vostra,invece di colonizzare mezzo mondo per sfruttarne tutto il possibile(indigeni compresi),magari oggi non vi ritrovereste con una tale quantità di "non bianchi" che quando giri per Parigi coi mezzi pubblici,fa impressione e ti senti quasi in minoranza! 2)Ho visto come vivono nelle periferie... E' vero,sobborghi,casermoni,case piccole...Ma dignitosi,sicuramente meglio di certi quartieri centrali o altri periferici della mia città(Palermo)!Hanno sport,servizi sociali,trasporti.Sono famiglie in cui i genitori o i nonni immigrarono con la compiacenza delle precedenti gestioni politiche. La cosa assurda è che i loro figli,francesi di prima o seconda generazione, sono stati inspiegabilmente allevati mantenendo le proprie tradizioni in totale contrapposizione con il modo di vivere francese"occidentale"che,soprattutto gli arabi,definiscono"senza principi morali".Si sposano fra loro, vanno in scuole dove le minoranze sono "bianche",e a loro volta educheranno i propri figli con eguali parametri.L'integrazione è un'eccezione, i matrimoni "misti" anche.In compenso,hanno preso tutto ciò che potevano,(possiamo considerarlo un "indennizzo" post-colonialismo?)in termini di contributi in denaro e servizi,a cui hanno diritto secondo la legislazione estremamente assistenzialistica della Francia.Lì hanno un contributo per tutto,l'affitto,i trasporti,le spese mediche i medicinali(molto meno costosi che in Italia e di cui si abusa ancor più che da noi).Contributi a cui hanno diritto tutti i cittadini ed i residenti in Francia. Insomma,se crescono come violenti bulli di periferia,è esattamente ciò che succede in tanti altri posti,dove si trasmettono valori contro l'Uomo(denaro e sfruttamento reciproco).

Astrid V. Anselmi - Palermo 09.11.05 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Buffon,

Vista la nostra scarsa cultura ed intelligenza ti pregherei vivamente di illuminarci !!!

Giorgio Fiandrino 09.11.05 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Leggevo su Repubblica dell'1 novembre un articolo di Darhendorf in cui si spiegava, abbastanza agevolmente, che non è la povertà a determinare le rivoluzioni ma un processo di crescita verso l'altro che in un modo o nell'altro viene bloccato dai vertici del potere.
Un po' quello che è successo nell'est europeo del dopo-muro, come in Ucraina ad esempio. La gente si era illusa che la caduta del muro avrebbe portato ricchezza e libertà ma così non è stato e quando le persone hanno capito che si stavano operando dei processi che andavano contro il raggiungimento di un sogno (quello europeo) allora sono scese in piazza ed è stata una rivoluzione. Pacifica, forte, efficace.
Non so se il disagio e la povertà delle banlieues siano la causa specifica e unica delle rivolte che caratterizzano la pagina delle cronache francesi di questi giorni. Ma credo che la "rivoluzione" c'entri davvero poco con le svastiche nei cimiteri o con le macchine bruciate dai teppisti.

Dario Bruno 09.11.05 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito dire che tra circa 1 anno ci sarà il passaggio alla tv digitale, e che per le tasche delle famiglie italiane non sarà una cosa niente, si parla di circa 300 euro a famiglia.
Sai qualcosa di più a riguardo, io non voglio crederci, però.....

Guido Carnevali

Guido Carnevali 09.11.05 19:30| 
 |
Rispondi al commento

la prima forma di immigrazione fallita nella storia risale alla tarda epoca classica.
sotto l'imperatore Valente sono stati fatti entrare nell'impero romano i popoli dei goti(perchè erano due etnie)..gli hanno fatto attraversare il Danubio ed accolti in tracia.
gli hanno promesso viveri e gli hanno dato farina avariata.
gli hanno promesso lavoro e gli hanno preso i figli e deportati altrove come schiavi.
Alla fine cosa è successo?
si sono ribellati..proprio perchè erano in territorio romano ne hanno combinate di tutti i colori.
Alla fine in una battaglia hanno sconfitto ed ucciso l'imperatore valente.
siamo nel 369 d.c.
oggi, si compiono gli stessi errori. si accolgono popoli diversi senza poter dargli dignità. essi poi creano dei nuclei che forti dell'impotenza si ribellano.
leggete se potete quel periodo storico. lo troverete meglio di come lo racconto io.
ciao e grazie.

evaldo amatizi 09.11.05 19:27| 
 |
Rispondi al commento

....NON VEDO L'ORA CHE GLI ITALIANI SI RITROVINO I COGLIONI PER COMINCIARE A SFASCIARE QUALCOSA...VISTO CHE SE LI SONO PERSI NELL'ISOLA DEI FAMOSI....
QUANDO COMINCERETE...FATEMI UN FISCHIO....

Fantomas 09.11.05 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Leggete Jean Claude Izzo (vi farà bene alla mente ed al cuore). Era uno scrittore francese ed è morto qualche anno fa; nella sua trilogia su Marsiglia e più di tutti in "Casino totale" denunciava l'intollerabile ed ingiustificata ghettizzazione degli immigrati in Francia. Izzo scriveva queste cose più di quindici anni fa, da allora tutto è peggiorato e nessuno ha fatto nulla per evitarlo o soltanto per raccontarlo.

Francesco Giuffrida 09.11.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
il problema degli immigrati sembra irrisolvibile e nel futuro sarà sempre più problematico. Eistein affermava già negli anni 1930-1940 che il primo problema da risolvere era quello del controllo delle nascite ma sembra che nessuno lo abbia mai ascoltato perchè si scontrava con gli enormi interessi religiosi e politici. Anche se ormai troppo tardi, propongo che si possa risolverlo nel seguente modo: prevedere immigrazioni stagionali, al massimo di sei mesi dove ogni singola nazione provveda a pagare il biglietto di andata e ritorno degli immigranti e li alloggi nelle caserme militari che per la maggior parte sono in disuso, in modo che possano ottenere un'ospitalità decente. Con questo semplice stratagemma si asseconderebbe l'ingordigia dei ns. imprenditori e nel contermpo si eviterebbero tutte quelle spese d'integrazione delle loro numerose famiglie.
Un cordiale saluto da G.Stefani

giancarlo stefani 09.11.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

la verità è una sola:
ABBIAMO UNA CLASSE POLITICA(GOVERNO ED OPPOSIZIONE) SENZA I COGLIONI.
qualche vecchio azzarda la frase"ci vorrebbe un paio d'anni di sano fascismo"mai verità fu detta,
albanesi che rubano,stuprano,rom che rapiscono bambini,delinquenti nostrani di ogni risma e tutti in libertà,la brava gente è in balia di una classe politica corrotta che se ne fotte dell'incolumità del cittadino,ma osserva solo i propri interessi,
sussidio agli albanesi(governo prodi-d'alema):
25 euro al dì per ogni persona del nucleo familiare,marito molgie e due figli totale 100 euro al di per 30gg: 3mila euro....la mia nonnina ringrazia,480 euro di pensione dopo 35 anni di contributi,manca poco che rovista nei cassonetti.
quando mettiamo a ferro e fuoco anche l'italia?

emilio marini 09.11.05 18:59| 
 |
Rispondi al commento

La povertà è sicuramente un male da combattere,io però non mi sento di giustificare chi ruba, danneggia,incendia e uccide in nome di un disagio sociale.

Queste persone vanno guardate per quello che sono: delinquenti.

E come tali dovrebbero essere trattate.

Chiara Sola 09.11.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento

per Fabio

innanzitutto non mi servirebbe l'aver parlato con un immigrato ( anche se ne conosco molti ) perché ne faccio parte e sono fiero di esserlo, vivendo in Francia da vent' anni.
In secondo luogo, il fatto che alcuni magrebini bevano bevande alcoliche e mangino maiale non mi sembra che c' entri con i fatti che stiamo commentando.
A parte la tua voglia di sembrare aperto ed ospitale, in realtà non hai detto niente che possa aiutare ad intravedere seppure lontanamente una soluzione ad un problema che ti riassumo in formula matematica:
posti di lavoro disponibili : 100
Appartamenti liberi : 100
richieste : 1000 di cui
50 francesi non magrebini e 950 magrebini di cui
500 arrivati ieri.
E 500 arrivano domani. E 500 dopodomani....E tra tre giorni....cosa ne facciamo?

giovanni savini 09.11.05 18:41| 
 |
Rispondi al commento

volevo solo riportare questa notizia: Manifesto contro le dittature per FI per la manifestazione del "Giorno della libertà" con Berlusconi, Fini, Adornato ecc: ci sono le foto di Hitler, Stalin, Castro, Saddam, Bin Laden. Ma manca Mussolini. Sarà un caso

beppe buffoli 09.11.05 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Ai cari provocatori del blog
Ragazzi, quello del provocatore
e´un mestiere molto difficile
necessita intelligenza,conoscenza,cultura
cosa che onestamante nei vostri blog
non riscontro.
Comunque vi leggo sempre con molto
(interesse e´troppo azzardato)divertimento.

Antonio Ciardi 09.11.05 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, suggerirei l'attenzione a un art. apparso sul Corriere di sabato scorso. E' un'intervista all'ex Primo Ministro di Mitterand, M. Rocard. Eccone un pezzo.

La sfida dell'integrazione e dell'égalité è perduta?
"Sono stato anche sindaco di periferia per 18 anni. Conosco il problema. Non lo si affronta con la repressione e definendo questi giovani "canaglie", come ha fatto Sarkozy. Il Governo ha una responsabilità enorme per la scelta che non esito a definire criminale, di abolire la polizia di quartiere e andare allo scontro frontale. Gli agenti sul territorio rappresentavano un legame con i genitori, gli insegnanti, gli enti locali".

Sicurezza e ordine pubblico.
"..Oggi la domanda della legalità è sacrosanta, ma non si risolve il dramma delle periferie senza prevenzione e politiche sociali nei confronti delle masse di giovani che si sentono esclusi e che chiedono di esistere. I padri erano immigrati, loro sono francesi. Negli ultimi anni la situazione e peggiorata, perchè la precarietà è aumentata e si è estesa a tutta la società, non solo in Francia. Il capitalismo azionario ha soppiantato il capitalismo produttivo e se diminuiscono i posti di lavoro diminuiscono anche la massa salariale, i consumi e le imposte.. mancano 150 miliardi di euro di salari. Di conseguenza lo Stato ha meno risorse da investire"...
"Ma oggi, di fronte a questo capitalismo azionario, spietato e instabile, il riformismo socialista non può vincere in un solo paese. Occorre un programma comune come minimo europeo. Purtroppo una parte della sinistra francese ha sfogato una collera stupida e sterile contro l'Europa".

Un programma comune.. un inventario ideologico.
"Non credo alle etichette, ma alla riflessione intellettuale..L'importante è essere d'accordo e uniti. Il dramma delle periferie oggi è francese, domani esploderà altrove. Immigrazione, disoccupazione di massa, integrazione non si affrontano con i dibattiti sociologici. Né col manganello come fa Sarkozy".

Pantaleone Moisè 09.11.05 18:30| 
 |
Rispondi al commento

La signora rapinata ringrazia...

Postato da: lala sala il 09.11.05 18:10

SIGH......

Reggio Emilia, 1 novembre 2005 - La rapina con stupro per la quale sono già finiti un carcere tre albanesi - mentre per un quarto, identificato e fermato

2 nov 2005
Latina- Il Gip Giuseppe Cario ha interrogato presso il carcere di Latina, due cittadini albanesi di 28 e 29 anni, accusati di aver minacciato delle ragazze

31 ott 2005
... di Mestre (ANSAweb) - MESTRE, 30 OTT - Blitz antidroga dei carabinieri della compagnia di Mestre che hanno arrestato due pregiudicati albanesi con tre chili

31 ott 2005
... di Mestre (ANSAweb) - MESTRE, 30 OTT - Blitz antidroga dei carabinieri della compagnia di Mestre che hanno arrestato due pregiudicati albanesi con tre chili

Blitz antidroga dei carabinieri della compagnia di Mestre che hanno arrestato due pregiudicati albanesi con tre chili di cocaina purissima

La Squadra Mobile di Genova ha sgominato una banda di tre albanesi autori di almeno una sessantina di rapine e scippi ai danni di anziane signore avvenute in ...

FIRENZE, 1 NOVEMBRE 2005 - Due giovani albanesi di 20 e 17 anni sono evasi, ieri pomeriggio, dal Centro di Permanenza per Minorenni di Via Orti Oricellari.

IVANA IORIO 09.11.05 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Già, riempirebbero 10 pulman, li porterebbero in questura, e poi...?
Pochi giorni fa dove abito io la polizia ha inseguito e arrestato 3 soggetti (se dico albanesi sono razzista?) che armati di coltello hanno rapinato una signora.
I poliziotti che avevano effettuato l'arresto non avevano nemmeno finito di scrivere il verbale, e i tre poverini, disattati, ghettizzati, maltrattati dai bruti poliziotti e dalla nostra morente civiltà, stavano già fuori.
La signora rapinata ringrazia...

lala sala 09.11.05 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Un’operaia cinese di trent’anni è morta di sfinimento: dopo aver dovuto lavorare 24 ore di seguito nella fabbrica Huaxin Handicraft nella regione dello Guangzhou, la povera He Chumei (era il suo nome) è entrata in coma e non c’è stato più nulla da fare. È una delle rare notizie sulle condizioni di lavoro in Cina, pubblicata dal giornale ufficiale in inglese China Daily con un particolare: la ditta aveva ricevuto tante commesse dall’Occidente, da obbligare i suoi lavoratori, che paga 100 euro al mese, a straordinari feroci: 24 ore al giorno, senza sosta, senza dormire.
Dedichiamo questa notizia al ministro Alemanno. In una recente intervista a Libero, il ministro ha minacciato di mettere dazi dell’80% sulle scarpe di provenienza cinese, sostenendo che la Cina “fa dumping”. No, ci pare che Alemanno non abbia capito il problema. Non che la Cina vende sotto costo (questo è dumping), ma che sfrutta i suoi operai come schiavi. Il problema è il lavoro forzato; e la risposta giusta non sono superdazi, sempre promessi a parole, ma il blocco delle esportazioni.
Il China Daily non dice se la fabbrica dove è morta la povera Hu Chumei, la “Huaxin Handicraft”, sia un lager di Stato. Ma è probabile. La ditta “Mickey Toys” di Pechino, che fabbrica giocattoli per la Nestlè, la McDonald’s e la Mattel, si chiama in realtà “Carcere femminile Xin’an” di ...Pechino: le prigioni del gulag cinese assumono spesso un nome commerciale per presentarsi nel business delle esportazioni. E anche lì alla Mikey Toys i “lavoratori” (detenuti) fanno orari di lavoro alquanto estesi, specie sotto Natale quando l’Occidente richiede giocattoli e decorazioni natalizie: si comincia alle 5 di mattina e si finisce alle 3 del mattino seguente. Senza salario, e con una zuppa di cavoli come sostentamento.
Vogliamo parlare della ditta di maglierie fini Wooltex, situata nella provincia di Xinjang? La “ditta” esporta 300 mila capi l’anno per due marchi americani, Banana Republic e French Connection. Il vero nome

IVANA IORIO 09.11.05 18:09| 
 |
Rispondi al commento

salut a tout le monde,commentate il mio post,quello precedente,se ne avete le conrtoprove, eh eh eh,legalize!

Jah Shiloh 09.11.05 18:02| 
 |
Rispondi al commento

case no! Auto sì ! tutte! con molotov e auto a fuoco finisce prima il petrolio e si risolvono molti ma molti problemi ! chiedi a beppe ! (e poi magari qualcuno cagherebbe i trasporti pubblici con meno auto in giro,se non venissero bruciati pure quelli), l'inquinamento si abbasserebbe(apparte qualche giorno di picco dovuto agli incendi), la gente ci penserebbe 2volte prima si prendere l'auto nuova (cosa meravigliosa per tutti alla faccia)e con meno frenesia la gente forse tornerebbe a vivere rapporti umani il chè eviterebbe problemi come quello in francia(come in Europa,Usa...)

peace

pace 09.11.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Abdu ma ancora con la storia degli infedeli certo che a voi la religione vi a proprio lobotomizzato (e se non lo capisci vi ha reso scemi). Siete come eravamo noi durante il medioevo, noi ci siamo evoluti voi siete 500 anni indietro.

Alessandro Viola 09.11.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giorgio Fiandrino
ritengo tu abbia sbagliato indirizzo,io sono pienamente convinto che sia necessario,opportuno e doveroso per il bene di tutti risolvere il problema della fame nel mondo e della ridistribuzione delle ricchezze.sono purtroppo molto scettico circa i tempi di attuazione.non sarebbe bello se il vaticano desse per primo l'esempio con la messa all'asta dei gioielli di famiglia (musei,opere d'arte,imprese commerciali ecc)svuotasse i forzieri,eliminasse il suo ridicolo esercito,devolvendo il tutto in favore della fame nel mondo? cosa ha a che fare con la parola del Cristo la fastosa esibizione di ricchezze del vaticano?
cordialmente

aurelio civalleri 09.11.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

che poi ricominciano con le loro attività appena la polizia gira l'angolo (ad esempio). In piazza Duomo a Milano riempirebbero 10 pulman al giorno come minimo.

Postato da: Alessandro Viola il 09.11.05 17:52

RINGRAZIA TUTTA LA COMPAGINE DI SINISTRA

IVANA IORIO 09.11.05 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace ammetterlo ma è per le persone come ADBULLAH che io sono sempre più razzista e dico che certa gente andrebbe stanata e rimandata a casa. Di truffoni ne abbiamo già troppi autoctoni per poterci permettere anche quelli stranieri. Sarebbe sufficiente che le forze dell'ordine facessero meglio il loro lavoro e non si limitassero solo a far sgombrare gli ambulanti, che poi ricominciano con le loro attività appena la polizia gira l'angolo (ad esempio). In piazza Duomo a Milano riempirebbero 10 pulman al giorno come minimo.

Alessandro Viola 09.11.05 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Intanto piena solidarietà a chi sta dando fuoco alla francia e speriamo che dilaghi veramente in tuta europa e in Italia
******************************
immagino , OVVIAMENTE, che il fuoco deve essere per gli altri...non alla tua macchina o alla tua casa..

IVANA IORIO 09.11.05 17:50| 
 |
Rispondi al commento

ABDU'.... ma vaffanculo!!!

Postato da: bartleby 99 il 09.11.05 17:46
**************

la verita fa male....a morte gli infedeli ..hi,hi

adbullah o'mar 09.11.05 17:48| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti, mi intrometto. Intanto piena solidarietà a chi sta dando fuoco alla francia e speriamo che dilaghi veramente in tuta europa e in Italia.Secondo spero anche che partano le ronde di padani e forzanuovisti così non ci sono solo sbirri da menare.

peace

amo la pace 09.11.05 17:47| 
 |
Rispondi al commento

ABDU'.... ma vaffanculo!!!

bartleby 99 09.11.05 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma come fate a dire che gli immigrati devono stare qui e comportarsi bene senno' se ne vanno?
non ho capito una cosa...chi ci da il diritto di dire...noi, poveri stronzi italiani,"questa terra è mia straniero,fuori di qui".Devi sapere brutto schifoso Occidentale(me compreso) che tu sei in italia e stai bene , certamente non grazie a te(anche se lavori molto) ma perche qui in italia ti ha partorito una fica!e sai perche l'occidente è ricco?Grazie ai 6 secoli di colonialismo, a tutto lo sfruttamento dell'africa e delle loro ricchezze(schiavi,oro,risorse), e allora non lamentatevi se gli africani ora vengono qui a stare un po' meglio!sinceramente se fossi un africano odierei il mondo occidentale , non solo perche mi ha ucciso,sterminato,sfruttato,soggiogato,derubato nei secoli passati, ma perche lo fa tutt' ora col capitalismo e mi lascia morire di fame, di aids,senza ripagare minimamente(il mondo occidentale che tanto difendiamo,i ricconi,LasVegas,pupe sexy e tante altre caratteristiche degli USA,con stupore si definisce anche cristiano)!mi stupisce come gli africani\indiani\mediorientali non cerchino di riprendersi le "ricchezze"che gli abbiamo rubato per secoli e secoli..inoltre, chi ci da il diritto di cacciare un uomo oltre i confini,il mondo è di tutti,...e non scarichiamo le colpe agli immigrati quando invece dovremmo darle al nostro sistema occidentale-capitalistico(per essere ricchi,e noi italiani rispetto all'africa siamo ricchi, ci devono essere i poveri, e se vogliamo essere ricchi, dobbiamo accettare il fatto,e il rischio, che ci siano milioni di poveri potenzialmente,non totalmente, infuriati con noi) .Mettetevi nei panni di un immigrato anche solo per un secondo.
-1 doccia la settimana se va bene
-2mini-pasti al giorno
-12ore di lavoro(eccezionalmente giornata libera)al giorno
e tanto altro...e cosa hanno fatto per meritarsi questo?Sono solo nati nel posto sbagliato!
Eliminiamo la poverta', si, ma prima eliminiamo la ricchezza!

Jah Shiloh 09.11.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

hi,hi, hi, quanto sono fessi questi italiani

da quando sono in italia ho avuto quasi tutto gratis, il comune non sa dove prendere altri soldi per aiutarmi, e sti fessi non si sono accorti che per mantenere me fanno piu multe con l'autovelox, aumentano l'ici, aumentano i bolli, non tolgono i tiket, aumenta l'autostrada, e forse lo stato regala qualche nave a gheddafi,

io da furbo non pago nulla, vendo merce irregolare, mi piazzo in quelle piazze con 4 sassi e un po d'acqua che loro chiamano arte, importo merce marcia da rifilare a questi fessi di italiani, e inoltre mi guadagno da vivere facendo entrare altri miei fratelli fornendo loro un permesso di soggiorno finto originale

hi,hi,hi

ADBULLAH O'MAR 09.11.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera a Ballarò ho visto l'esimio architetto Fucksas che "pontificava" sulle situazioni di degrado delle periferie, sostenendo che bisognava interpellare di più gli architetti.
Avevo una voglia matta di fare il Berlusconi di turno e telefonare in trasmissione chiedendo al Sommo Architetto:
1)le periferie degradate sono state materialmente costruite dai politici?
2)i progetti di questi quartieri li hanno firmati dei geometrini di campagna ?
3)perchè non prova a vivere all'interno di queste strutture (es. lavatrici di genova, condomini chilometrici di Roma o che ne sò la Falchera a Torino) e si badi bene non le chiamo case ma strutture, le case sono un'altra cosa.

Se paragoniamo le periferie degradate ad un furto, gli amministratori politici arraffavano i soldi ma gli architetti tenevano il sacco ben aperto.

giuliano bes 09.11.05 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sai cosa mi sembra la cosa più incredibile? Che ora tutta la polemica si concentri solo sulla cosiddetta "periferia" ... come se si trattasse esclusivamente di un problema di residenza, driblando il problema vero che è la condizione socio/economica.
Siamo arrivati ad avere interventi di architetti (vedi ballarò) o avere il nostr "amato" sindaco genovese Pericu che sostiene a Porta a Porta che Genova non ha periferie a rischi dove si concentrano immigrati ... certo, sono tutti "rinchiusi" nel centro della città!! E il centro storico diventa inaccessibile ai normali cittadini con un tacito coprifuoco, dettato solamente dallo spirito di sopravvivenza delle persone comuni.
Non condivido quello che si sta facendo in Francia, e per fortuna non mi trovo in una condzione tale da capire fino in fondo il problema della emarginazione, non considerandomi tali, ma se mi è concesso esprimere una opinione, penso che ancora una volta si eviti di provare a capire realmente il problema e se non si capisce non si può risolvere. Ho paura insomma che il fracasso e la violenza rimarranno una delle poche vie per farsi ascolare da chi comunque continua a usare il disagio unicamente come argomento di campagna elettorale, senza affronare il problema vero e senza dare quindi risposte.

Alberto Ferrari 09.11.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Ci mancava il Pieraldi !
Che tenero!
Giovani balilla crescono!
Hai dato un gran bel contributo!Bravo!
Adesso, alla festa della liberta`!
Certo, il Benito,buonanima, che dimenticanza, eh?
Imperdonabile!

paolo moretti 09.11.05 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Vi ricorderete di John Edwards, quello che sarebbe stato il vice di J. Kerry se Bush Junior non fosse nuovamente, e a modo suo, riuscito a ""vincere"" le elezioni (le doppie virgolette non sono una svista).

Edwards da dopo le elezioni porta avanti il suo programma, 'One America for all of us', e gira gli Stati Uniti affrontando tutte le varie problematiche affiché tutti possano avere le stesse opportunità e la povertà e le differenze razziali, sociali, ecc., possano essere abbattute.
Raccoglie anche fondi per rafforzare gli esponenti democratici e quindi portare avanti le battaglie, appunto, dei poveri.
Comunica con i cittadini chiedendo loro idee per risolvere determinati problemi e chiede anche di portare all'attenzione di tutti situazioni particolari nei propri stati. E' un modello che forse i nostri "politici" europei dovrebbero seguire.

Giusi Rotondo 09.11.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Io mi stupico ancora del fatto che si parli di quello che succede in francia come di un problema di immigrazione o di razzismo. Mi sorprende che si facciano confronti con gli emigrati italiani del secolo scorso. Qui il problema è un altro. Gli italiani del dopoguerra erano tutti poveri. Non avevano la televisione e, soprattutto, avevano un futuro a cui guardare.
qui parliamo di cose completamente diverse. Qui abbiamo dei disperati rincoglioniti dai bombardamenti dei media, schiacciati da un'economia in crisi e soprattutto rinchiusi in quartieri ghetto. Ma potete immaginare cosa significhi nascere crescere e vivere in un luogo dove il solo confronto con la realtà è la televisione? Nessuno scambio con altri ceti sociali, altre modi di vivere, altri modi di pensare. Solo il grigiore del tuo quartiere e della gente che ci vive. Nient'altro a disposizione pre confrontarsi. Solo la tele. Avete mai visto un Francese (Maghrebino) di periferia e un ragazzo italiano di un quartiere come lo ZEN o le periferie degradate romane o del quartiere S' Elia ( a Cagliari)? Sono UGUALI signori! Pensano e dicono le stesse cose. Si vestono allo stesso modo, si comportano allo stesso modo. Sono i figli del degrado moderno. Il problema non è l'immigrazione, non sono i Maghrebini. Sono i quartieri dove vivono. E la condizione sociale (e non economica, attenzione) in cui si trovano. E finché non si penserà a delle soluzioni alternative sarà sempre paggio.
Auguri!!!

Alessio Sesselego 09.11.05 17:05| 
 |
Rispondi al commento

sotto questa luce inquietante che irradia il nostro presente e ci mostra cose terribili, vorrei illuminare quello che si vede meno: un FORTE SENTIMENTO DI GRATITUDINE per chi ha ideato questo blog e chiunque vi partecipi. SOLTANTO RIFLETTENDO ASSIEME sui nostri problemi possiamo crescere culturalmente e forse finalmente cambiare passando da italiani ignoranti e pieni di pregiudizi a italiani intelligenti che sanno trasformare gli eventi in opportunità di accrescimento culturale ed economico. L'IMMIGRAZIONE sarebbe un aiuto economico per l'Italia ma non lo è perchè chi governa pensa solo al proprio benessere economico. So che non esiste una politica perfetta, o il governo "senza macchia", come non esiste nessun uomo perfetto. Esiste però la felicità in molti uomini e un discreto benessere in alcune nazioni. Questo è sufficiente per cercare almeno di cambiare le cose verso ciò che è meglio "per il maggior numero di persone". Se non seguiamo questo mandato fondamentale torneremo (un po' ci siamo già) allo stadio primitivo dell'assenza di un accordo tra gli individui. Prevarrà solo chi è più forte e non ha scrupoli e i BOLOGNESI che ora urlano "vai avanti Cofferati!" urleranno all'immigrato ormai affiliato alla mafia "Per favore non mi annegare nel cemento!" forse allora capiranno cosa vuol dire provare COMPASSIONE per il prossimo e usare la testa invece che i piedi per riflettere.

Francesca Bersi 09.11.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Certo, se fai il razzista della valletta provinciale ignorante della val padana allora due coltellate le rimedi, ma giustamente!


SCUSA, MA NON HO CAPITO PERCHE' AL NORD VEDI SOLO IGNORANTI.....SEMBREREBBE CHE GLI INTELLETTUALI COLTI SONO PIU O MENO DA ROMA IN GIU'................

E POI A SENTIRE TE....UMMMMM DA CHE PULPITO VIENE LA PREDICA..........

IVANA IORIO 09.11.05 17:02| 
 |
Rispondi al commento

io in mezzo a una comitiva di albanesi ci passo a testa alta pure in piena notte. Io sono Romano e ho due palle cosi'!
******************************************
BOSSI , PERDONA LORO CHE NON SANNO QUELLO CHE DICONO

IVANA IORIO 09.11.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, se ti interessa, dispongo delle stesse immagini in una presentazione di powerpoint, però con le scritte in inglesi e più leggibili.
Intendo dire che se vuoi te le posso spedire.

Michele Mader 09.11.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, se ti interessa, dispongo delle stesse immagini in una presentazione di powerpoint, però con le scritte in inglesi e più leggibili.

Michele Mader 09.11.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è più tempo da perdere: le Ronde Padane e i bravi ragazzi di Forza Nuova, si devono unire per formare nuclei popolari di Sicurezza Nazionale. Bruciare i campi nomadi e le palandrane di questi zozzoni è un compito prioritario e assoluto. W L'ITALIA LIBERA!!! VIVA IL K.K.K.

Leonardo Pieraldi 09.11.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Signor Proietti

il fatto che Julius Evola abbia scritto le medesime cose non mi dispiace affatto, con questo però le faccio notare (e potrebbe benissimo rileggersi dei miei interventi rispetto ad altri temi trattati nel blog) che non sono "neonazifascirazzista".
Del resto avevo messo in preventivo che, nel toccare questo delicato tema, qualcuno mi avrebbe lanciato una simile accusa.
Mi rifaccio, per quel che riguarda la storia etnica degli ebrei, a Freud (Mosè e il monoteismo), per il resto a svariati libri che trattano (negativamente) di massoneria, lobbies eccetera (le cito Marcello Pamio a titolo di esempio). E' assurdo notare come certi individui di sinistra affermino che esista un complotto (più o meno velatamente, invero) nel caso delle multinazionali, delle corporations e simili, poi però quando si giunge al tema del sionismo bancario, ecco che non è vero niente, il complottismo diventa una barzelletta, e gli USA non sono controllati da lobbies ebraiche (i nomi Wolfowitz e Rotshild le dicono nulla?).

Io, mi pare, ho ben distinto tra il popolo ebraico e le lobbies (ovvio, ci sono lobbies non ebraiche, e il discorso resta però il medesimo), mi dissocio totalmente dal latino orgoglioso, credo anzi che un simile atteggiamento (quello dell'orgoglioso) sia proprio ciò che i framassoni vorrebbero suscitare.

Cerchi di non giudicare a priori, se ci riesce.
Distinti saluti

Luther Blissett

Luther Blisset 09.11.05 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Aurelio Civalleri,

L'onestà e la legalità sono imprescindibili sempre e comunque tu dici, giusto a patto che legalita e onesta esistano sempre e comunque e per tutti, ma visto che cos'ì non è soprattutto per i poveracci la legalita è un pò meno uguale per tutti cosa gli consigli di fare a questi poveri che non sanno dove andare perchè a casa loro muoiono di fame e altrove vengono emarginati? forse convincerli a suicidarsi? Magari bruciarni almeno faccimo qualche saponetta? Se un essere umano arriva all'intifada un motivo ci sarà! Oppure tu pensi che siano tutti tremendamente annoiati che per passare il tempo danno fuoco a qualcosa?
Una cosa è certa i telegiornali credo abbiano spiegato cos'è succeso tralasciando però di dirci il perchè è successo.
Come mai politici corrotti che hanno fatto guai ben più grandi che bruciare auto ci governano?
E facile additare l'indifeso come causa di disatri anche perchè i disastri che il povero provoca si vedono sono tangibili mentre i guai provocati dalla politica sono invisibili.
Credo che "La legge è uguale per tutti" non sia più una regola perseguità in modo corretto perciò onesta e legalità non esistono più! perciò se devi proprio prendertela con qualcuno devi guardare verso l'alto e non verso il basso.
Questa è la mia risposta.

Giorgio Fiandrino 09.11.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna staccargli il pisellone loro e strozzarli. Prima che i beduini lo facciano a noi occidentali. Avete visto in Australia cosa stavano preparando? Morte all'Islam!!! W l'OCCIDENTE.

Antonio Frassinelli 09.11.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Il primo problema dell'immigrazione è che sono loro a non volersi integrare con le nostre regole,abitudini,cultura religione alla societa occidentale perche le vedono a torto o ragione assulutamente sbagliate e inaccettabili e da combattere perche contrarie alla loro cultura-religione.Poi se qualcuno cerca di integrarsi un po piu del dovuto viene addirittura visto malissimo dai loro compatrioti perche si vedono traditi.
Secondo problema è che purtroppo la maggior parte degli extraconunitari partono dai loro paesi gia con la consapevolezza di potersi comportare nei paesi ospitanti come gli pare conoscendo la tolleranza della gente verso loro comportamenti e la tolleranza delle istituzioni nei loro confronti verso i reati che commettono.
Molti si sono accorti che la gente ha paura dei loro comportamenti e se ne approfittano.
Terzo problema il loro comportamento nei confronti della gente ospitante viene visto come mancanza di verso di loro,verso i loro paesi e le loro regole e la gente cerca cosi di amarginarli.
Questa situazione porterà,e in Francia è gia iniziato,a brutti guai per tutti di difficile soluzione tutto nato dal disinteresse delle istituzioni e dal volere creare una nuova classe povera da sfruttare

Postato da: stefano bi il 09.11.05 12:43

APPROVO E SOTTOSCRIVO

IVANA IORIO 09.11.05 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Distinto Sig. Grillo,

Secondo me e abbanstanza curioso il fatto che negli anni 60 e 70 molti Spagnoli, Portoghesi ed Italiani per esempio emigrarono verso paesi come il Belgio, l'Olanda e la Svezia per trovare lavoro.
Questi paesi per via di un economia in rapida espansione ed una mancanza abbinata di manodopera aveva bisogno di loro.
Questi lavoratori che visto la loro propria cultura si sentivano opspiti e allo stesso momento erno grati delle opportunita'offertogli dal paese ospitante si sono perfettamente integrati. Di conseguenza anche i loro figli(nati localmente) non hanno avuto alcun problema
nell'assimilare la cultura del "nuovo paese".
Questi immigrati godono ancora oggi di molta stima e riconoscenza.
Ultimamente pero la tendenza e'diversa.
La nuova classe di immigranti non cerca piu'solamente un lavoro stabile ma cerca piu che altro un salto di qualita'(monetario)dello stile di vita.
Molti di questi provengono gia in se per se dalla classe inferiore dei loro stessi paesi spesso con un educazione molto limitata e in molti casi di analfabestismo.
Quindi avendo gia poche chance di successo a casa loro e difficile prevedere un futuro migliore qui da noi specialmente in economie altamente evolute.
Quello che succede e che pian piano queste persone per ragioni ovvie vengono o si fanno emarginare.
Inoltre pur guadagnando uno stipendio, a confronto del paese d'origine, piu alto, nel paese ospitante non vuol dire granche'e quindi l'aspettativa della qualita'di vita non corrisponde piu a quello che pensavano di andarsi a trovare.
Quindi secondo me quello che vediamo in Francia oggi riflette direttamente questa problematica.
Le vicende piu drammatiche degli ultimi giorni sono una ventilazione di frustrazione generale.
Non penso pero' che La Francia "bianca" abbia tutte le colpe.
Secondo me molti di questi immigrati ed anche i loro figli dovrebbero fare un gran bel "Reality Check".

Grazie.

Antonino Andreini 09.11.05 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti...siccome è un po' di tempo che per motivi tecnici non facevo più visita al blog, non so se quello che voglio far presente sia già risaputo o meno...cmq sia chiedo a tutti di perdere solo 20 minuti della propria giornata per guardare il video presente a questo indirizzo http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/video/fallujah_ITA.wmv ;è il video messo a disposizione da rainews24 che vi mostrerà (nel caso ci fosse qualcuno che aveva ancora dubbi) su come l'america ha esportato la sua democrazia in iraq...è duro da mandar giù ma secondo me necessario da guardare per comprendere ancora meglio quello che in realtà è accaduto da quelle parti...non so se tu caro Beppe Grillo il Grande leggerai mai questo messaggio, ma se lo farai ti chiederi di commentare il video e dirci cosa ne pensi. Un saluto a tutti

Mirko Marra 09.11.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

per orgoglio latino,

se le nostre radici sono quelle greche, beh! Allora devo ricordarti che Troia, Mileto, Smirne , Alicarnasso etc.sono tutte...in Turchia!Deluso, eh?

paolo moretti 09.11.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

scusate nel commento precedente mi è rimasta qualche lettera impigliata nella tastiera,ma penso che il pensiero fosse ugualmente chiaro.
ora ne leggo uno nuovo:

Caro Francesco Mancini,
la lobby (o le lobbies) ebraica, o meglio sionista, controlla buona part edel mondo, buona parte dell'economia mondiale ed è fautrice del processo di globalizzazione, ovvero di un passaggiofondamentale per l'instaurazione di un Nuovo Ordine.

Lo trovo un bellissimo esempio di archeologia ideologica.
sono praticamente le stesse parole che Julius Evola scriveva a Berlino nel 1935 nel libro "Rivolta contro il Mondo moderno"
Ma cari signori neonazifascirazzisti a parte il fatto che ritengo giusto che ognuno sia libero di esprimere le proprie,pur discutibili idee,perchè non vi rinnovate un po'?
Se la vostra è una provocazione culturale la trovo anche divertente...una cosa del tipo "indovina da quale libro ho rubato questa citazione"...ma se non lo è la faccenda è un pò triste: possibile che dal 1935 non siano nato un solo ideologo di destra,un solo intellettuale che abbia un pò rinnovato l'anticaglieria delle croci runiche e del complotto sionista...ma dai che se vi sforzate un pò li trovate: da parte mia posso suggerirvi Alexis Carrell medico fautore dell'eugenatica fulminato sulla via di lourdes(mi pare) o Jean Dumont simpatico storico che dice che gli indios massacrati dagli spagnoli sono morti per il raffreddore ,che l'inquisizione è un invenzione degli ebrei e che Papa Woytila era condizionato dai vescovi ebrei presenti nel concilio vaticano....
dai aggiornatevi un pochino se volete farvi prendere sul serio...
se volete posso suggerirvi,su questo blog,altri autori... dal 1935 si sono scritti milioni di libri... ogni tanto fermatevi un pochino a leggere,ne guadagneremo tutti...
Buona giornata.

paolo proietti 09.11.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Per Patrik,
se vuoi saperla tutta , ci sono in Italia anche scuole dove si parla solo lingua inglese , altre dove si parla solo giapponese , tedesco, francese etc. Il tuo discorso si estende anche a queste scuole? Se non sei un razzista, credo di si`...

paolo moretti 09.11.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che si continua a tirare in ballo l'islam, le donne velate ecc.
Nessuno si e' resco conto che in Francia, anche se sono quasi tutti maghrebini questi "rivoltosi", non c'e' stato nessun riferimento all'islam.
Rispetto per le donne? E' rispetto per le donne prenderle nell'Europa dell'est (ortodossa e cattolica) e farle battere sui viali per la gioia di noi cristiani? Io credo che queste schiave preferib´bero indossare un velo che tenere le tette di fuori sulle nostre strade....in ogni caso, se sono sulle nostre strade e' perche' c'e' chi ci va, se c'e' spaccio di droga e' perche¨' c'e' chi la compra e i maggiori consumatori sono i Lapo Elkan e i riccastri simili, modello di imitazione per troppi, non sono i disobbedienti per le loro canne.
Se la legalita' va difesa, se chi e' illegale deve essere cacciato giustamente, trovo che oggi gli immigrati sono il classico capro-espiatorio, quello che erano gli ebrei ai tempi dei pogrom (per fortuna non si riserva lo stesso trattamento). La cosa e' complessa, smettiamola col "sono islamici e ce l'hanno con noi".
Io non giustifico, odio tutte quelle brutte facce che mi offrono fumo sotto i portici di Bologna, ma non mi hanno mai toccato e, una cosa che mi ha colpito, e' sentire, in tutte le interviste sul problema immigrati a Bologna, dopo lo sgombero rispondere "Un mio amico e' stato derubato", "A uno che conosco sono entrati in casa" mai un "A me sono entrati in casa"....e l'unico interpellato che aveva subito qualcosa, gli avevano rubato addirittura un ombrello

Nicola Gualandi 09.11.05 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Non si riesce a capire qual è la fonte del filmato di MTV; questo sito
http://www.couplescompany.com/Features/Politics/2005/MTV.htm
rivendica la segnalazione dicendo

"The MTV ad was forwarded to us by a trusted source at a highly respected media and policy research facility in Washington DC which received it from an employee of the network in July 2005.
It was sent to us as an example of censorship for an upcoming special report. MTV management declined to comment and did not return our calls or e-mails. This article has been posted since mid-July 2005.

Qualcuno ha altre informazioni?

Chiara Esposito 09.11.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Parte II
Contestualmente e' essenziale riportare entro i termini della legalita' i ghetti delle nostre citta', non scatenando persecuzioni, cacce all'uomo o simili ma rendendo piu' efficaci le azioni giudiziarie nei confronti dei facinorosi che si mescolano alla maggioranza di persone volonterose.
Le frontiere non sono da chiudere ma un'azione decisa nei confronti dell'immigrazione clandestina e' necessaria per la salvaguardia del paese e per la garanzia dei diritti civili degli immigrati stessi.
L'unica via e' l'intensificazione dei controlli in piena collaborazione con i paesi d'origine e se necessario con il supporto di enti sovrannazionali.

In buona sostanza, sono inutili sia un atteggiamento razzista di stampo fascista/leghista sia un controproducente buonismo aprioristico tipico della sinistra.

Saluti

Fabrizio Tomadoni 09.11.05 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Parte I
L'immigrazione e' un dato di fatto.
E' un fenomeno endemico della societa' umana.
Piu' o meno tutti i popoli hanno avuto i loro fenomeni di emigrazione e tutti gli stati sovrani hanno sperimentato l'immigrazione.
Il fenomeno comporta generlamente un flusso di persone che, non trovando possibilita' di affermazione sociale nel proprio paese d'origine, si sposta verso mete piu' favorevoli in tal senso e piu' ricche di possibilita'.
L'immigrazione di massa determina nel sistema ospitante la creazione di sottosistemi tendenzialmente chiusi , vale a dire che gli immigrati tendono a raccogliersi in aree ben definite (ghetti) ricreando un "microclima" sociale che rispecchi la cultura del paese d'origine.
Integrare gli immigrati non significa cancellare il ghetto ne' le radici culturali degli immigrati, significa stabilire degli equilibri e degli scambi, significa inglobare il micro nel macro:
il sistema risultante sara' piu' grande e piu' variegato.
Il problema che si pone oggi e' che spesso le micro-realta' sociali (specialmente quelle di origine islamica) non solo non vogliono essere integrate ma spesso si dimostrano aggressive nei confronti del sistema che le ospita.
Questo ingenera fatalmente delle tensioni sociali nel paese ospite che, spesso e volentieri, portano a spiacevoli conseguenze.
Questo non deve portare alla demonizzazione dell'immigrato ma non e' un fatto che possa essere ignorato.
La soluzione a questo va ricercata a livello internazionale.
Le domanda da porsi e':
perche' questi soggetti sono ostili?
Uno sguardo alla storia dell'ultimo secolo dovrebbe esaurire qualsiasi dubbio riguardo alla natura dell'ostilita' degli immigrati, quantomeno di origine islamica.
Una regolamentazione dell'immigrazione all'interno del paese svincolata da un'adeguata azione di politica internazionale portata avanti a livello europeo per porre rimedio allo spregiudicato neocolonialismo di stampo americano, non risolvera' assolutamente nulla.
segue...

Fabrizio Tomadoni 09.11.05 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che sul blog siano presenti i commenti imbarazzanti di un gruppo di fanatici,razzisti,neonazisti,che fanno la guerra anche con la sintassi mi sembra evidente che sul Blog di B.G. non esistono né filtri né censure.
Da parte mia,ad esempio, la voglia di censurare certi commenti (scusate,sono acido perchè ho ancora la nausea per il servizio di Rai News su Falluja)ci sarebbe,ma non tanto per i deliri razzisti quanto per l'offesa alla lingua italiana.
Idiozie simili scritte con eleganza,almeno ci farebbero un pò sorridere,gli scambieremmo per battute mal riuscite di qualche comico di scarso talento.


VIVA PRODI !

abbattiamo fascisti , leghisti e berluscones

Ivana Iorio 09.11.05 16:15| 
 |
Rispondi al commento

quelli che non hanno il coraggio di firmarsi, non meriterebbero neanche attenzione. Ma per rispetto diamogli un po' di considerazione. Quell'..attrezzo, che ha appena scritto "
noi siamo solo dei Cani Infedeli!", ma da dove gli escono queste cose? Un'altro frustrato dalla famiglia?? Attenzione, anche a questo tipo di persone suggerisco: ABBIATE CORAGGIO!! Chi non ce l'ha, vive la vita affacciato al balcone..

Ugo D'Agostino 09.11.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Arabi ed ebrei... la stessa cosa: semiti, lo stesso odio verso di noi... siamo cani infedeli per gli arabi, e siamo cani infedeli per gli ebrei... che schifo mi fanno quelli che fanno fiaccolate in difesa del merdoso stato di israele... quelli ci vogliono fottere e noi siamo solidali con loro, quelli mettono uomini nei posti chiave dell'economia, controllano l ebanche e indebitano gli stati e noi gli stendiamo un tappeto rosso...
i romani (kittim) avevano capitop la loro pericolosità, il cristianesimo è stato il loro cavallo di Troia... si sono insidiati presso di noi tramite le idee di quell'ebreo di Cristo... che in realtà era un terrorista giustiziato dai romani (lo si evince dai rotoli di Qumran)...
altro che radici giudaicocristiane... radici GRECOROMANE e fuori dal cazzo i semiti!!!

orgoglio LATINO 09.11.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a pippo pippo una testolina di cazzo che sa di dire coglionate perchè non ha il coraggio di avere un nome ed un cognome.
Questo era il suo messaggio:

QUESTA GENTE VA CACCIATA e A CALCI NEL CULO il + presto possibile!!!!!!
E ancora + pericolosi sono i politici che li giustificano e li difendono .. andatevene anche voi a FARE IN CULO, oppure se vi piacciono tanto i cari immigrati arabi invitateli nella vostre lussuose dimore!!!

Questo è il mio:

Spero con tutto il cuore che all'improvviso tu pippo pippo debba ritrovarti ad immigrare e sulla tua strada trovi una persona che ti prenda a calci nel culo perchè sei italiano e non ti dia la possibilità di spiegare che tu con berlusconi non hai niete a che fare!

Giorgio Fiandrino 09.11.05 16:00| 
 |
Rispondi al commento

@Aurelio Civalleri

Ti è mai capitato di andare in circoscrizione a chiedere un documento?
Ti è mai capitato di diver prenotare una visita medica alla Asl?
Ecco perchè parli così!

Guarda che quello che tu indichi come vessazioni agli immigrati, in italia è una vita che ce lo cucchiamo, e a parte qualcuno che ogni tanto dà fuori di testa, non mi pare che si appicchino incendi!
Ma non sarà il caso di smetterla di giustificare tutto e tutti (per sentirci buoni?)?
Sai che c'è: io ho una causa civile in corso da 10 anni, e il giudice continua a mandarla avanti rinvio dopo rinvio,secondo te se vado a dar fuoco al tribunale sono giustificata?

Ma siete veramente fuori di testa?!?!
Volete il parlamento pulito e giustificate la violenza e l'illegalità di qualcun altro?

L'onestà e la legalità sono imprescindibili sempre e comunque. Non ci può essere giustificazione alla violenza e all'illegalità, meno che mai da parte di chi vuole proporsi come nemesi dell'immoralità e dell'ingiustiza.

Ah già, la coerenza non abita qui, a partire dal padrone di casa....


ciao

lala sala 09.11.05 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Volevo fare un commento in riferimento a quello che sta succedendo in Francia,in occidente si è lottato per secoli, per ottenere il tipo di vita che conduciamo, che è lontano anni luce dal mondo islamico da cui provengono la quasi totalità degli immigrati e non, che stanno dando battaglia non alla Francia, ma al nostro modo di vivere, al nostro modo di trattare le donne, alla nostra (pur con tutte le sue ineguaglianze e tutti i suoi difetti)DEMOCRAZIA, che permette loro di venire in Europa ad imporci il loro modo di vivere.
Quindi piantatela con questo buonismo, e questa lagna, provate a condannare una buona volta coloro che ci odiano a morte per come viviamo, e sputano nel piatto dove mangiano.

Beppe, perchè non fai indossare il chador a tua moglie?

credi che qualcuno di questi apprezzi le vostre difese? siete degli illusi!

noi siamo solo dei Cani Infedeli! Ricordiamocelo

Dario Magni 09.11.05 15:51| 
 |
Rispondi al commento

mah....dopotutto quello che leggo, credetemi, una bella scopata sarebbe un buon mezzo per arrivare ad essere più ottimisti e meglio combattere le difficoltà della vita...

Ugo D'Agostino 09.11.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Io direi solo una cosa... in italia si vogliono fare scuole che insegnano l'arabo al posto dell'italiano (un leggero chissenefrega dell'Italia e degli italiani),se nn ne sapete nulla documentatevi.
Poi parliamo di integrazione ...

Patryk M. 09.11.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

immigrati regolari in italia trattati come bestie.....
una signora mi aveva chiesto di controllare su un sito internet della questura di milano se fosse pronto il rinnovo del suo permesso di soggiorno scadente a giorni; ho provato tre volte a distanza di alcuni giorni introducendo i dati della persona ma mi dava sempre risposte negative. visto che il permesso stava per scadere la signora si è recata in questura seguendo la prassi ormai consueta per tali operazioni; arrivo all'esterno della questura all'una di notte ove si stabiliscono le priorità nella fila di attesa,alle 08,30 vengono distribuiti i numeri ufficiali della fila e ai presenti suddivisi in gruppi viene fissata l'ora di ingresso in questura, la signora è entrata a mezzogiorno e ne è uscita alle 14,30.il permesso era pronto da giorni;perchè prendono in giro la gente con sistemi di informazione moderni se poi non aggiornano il sito internet?
quant'acqua scorrerà ancora sotto ai ponti prima che questa gente inizi ad incendiare le auto? cosa succederebbe se questa trafila toccasse a me? confesso che mi verrebbe la tentazione di dar fuoco alla questura.
cordialità a tutti

Aurelio Civalleri 09.11.05 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a coloro che detestano gli immigrati.
Un'americano povero che viene ad abitare in italia che cos'è?
Un ITALIANO povero che va ad abitare in america che cos'è?

Gli immigrati sono portati alla violenza... certo chi non si incazzerebbe dopo che gli viene tolta la dignità di essere umano e dopo aver esaurito le parole per cercare di farsi strada?

Per qunto riguarda la paura del terrorismo dopo l'undici settembre bisogna avere paura dell'ignoranza di quelli che credono che sia una guerra di religione, credo che Binladen Busch siano stati culo e camicia in affari...Busch era il culo.

Avete mai visto dei ricchi che vanno ad incendiare macchine? No! ma non perchè sono più cheti ma perchè la "giustizia" la ottengono con i soldi oppure mandano ad incendiare macchine.

Senza generalizzare, la disumanità non appartiene alla povertà ma al suo opposto.

Giorgio Fiandrino 09.11.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Io direi solo una cosa... in italia si vogliono fare scuole che insegnano l'arabo al posto dell'italiano (un leggero chissene frega dell'Italia e degli italiani),se nn ne sapete nulla documentatevi.
Poi parliamo di integrazione ...

Patryk M. 09.11.05 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare a tutti bloggers, a Beppe e allo staff questo sito.

http://www.utopie.it/sviluppo_umano/indice_di_sviluppo_umano.htm

Marco Pigliapoco 09.11.05 15:15| 
 |
Rispondi al commento

EXTRA:

BEBBE SEI UN GRANDE, 10EURO PER IL TUO DVD SONO UN OTTIMO PREZZO. COSI' SI FERMA LA PIRATERIA, FACENDO PREZZI ACCESSIBILI!

Come te voglio bene! Fabio

Fabio Rigamonti 09.11.05 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Cesare Zecca ci ha dato la luce. Fermiamo i violenti!

BROMURO PER TUTTI!

a Cesare ...dalla qualche striscia ogni tanto, nel tuo caso ti fa bene.
I violenti vengono gia' fermati e arrestati quando delinquono. Che li vuoi arrestare preventivamente? cosi' davvero si incazzano! e' un discorso complesso...

p.s. giovanni savini detto zio jo, ma che ti frega se in francia diventeranno all'80% musulmani. Vuol dire che al posto di mangiare lumache mangeranno kebab! e comunque sei un sola, ridammi i dvd! ;)

Fabio Rigamonti 09.11.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

La fine della convivenza

Banlieu in fiamme.


Sembra di rivedere le scene di guerriglia a Los Angeles, quando la comunità nera decise di vendicare i troppi affronti subiti.

Solo che qui tra terrorismo religioso e guerriglia etnica pare si stia definitivamente decretando la fine della convivenza multietnica e multireligiosa.

Non vedo molte alternative per la vecchia Europa:

1- o facciamo nostre le esigenze etnico-religiose di matrice non cristiana

2-o decretiamo lo stato d'assedio e come nella rivolta dei Moriscos del'500 diamo al caccia ed espelliamo ogni immigrato "non grato"

entrambi mi paiono scenari molto complessi da gestire e, nel secondo caso, addiritutta inquietanti.....

Dov'è la maggioranza silenziosa che popola questo strampalato pianeta?

Dove siete finiti voi, illuminati mussulmani e progressisti cattolici?

E' vs e ns questo dannato pianeta, fermiamo la follia che pervade le strade!

Forse un corteo e quattro candeline non bastano, ma sarebbero un inizio nei quartieri degradati di Parigi così come nelle strade di New Orleans.

Putroppo non vi sono molte altre soluzioni se non scendere in piazza e frapporsi tra i frustrati ed i reazionari.

Ora, la domanda che dovremmo davvero porci è: perchè questa frustrazione dilagante?

Cosa impedisce ad un indigente neo-francese di convivere con la frustrazione così come fa un indigente francese purosangue?

temo siano le prospettive

il purosangue sogna di farcela, sogna futuri diversi e tutti possibili

l'ex-immigrato sa che non c'è futuro......

sarà banlieu per sempre.....

Andrea Massimo 09.11.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento

forse non è lo spazio più adatto, trattando in genere di avvenimenti legati alla politica Italiana; mi chiedo però coem cazzo sia possibile che passi quasi inosservata una notizia a dir poco aberrante, ossia l'utilizzo di gas a base di fosforo da parte degli Stati Uniti, a Falluja. Il servizio di RAI News mostra bambini letteralmente fusi e molte altre atrocità perpetrate dagli USA in Irak, roba da fare accapponare la pelle. E solleva molti dubbi sulla morte di Enzo Baldoni.
In partica, gli USA hanno usato sui civili di Falluja un gas del tutto simile al Napalm, vietato dai trattati internazionali.
è paradossale che gli americani sono andati là con la scusa delle armi chimiche, che non hanno trovato, per poi utilizzarle loro, che, in barba ai trattati, ne sono invece ben forniti.
Cosa si fa, invadiamo gli Stati Uniti perché in posssso (anzi, di più: loro le utilizzano anche) di armi di distruzione di massa?
P.S. per i meno impressionabili (anche se è difficile per chiunque non impressioanrsi e adirarsi), può scaricarsi il filmato di rainews qui:
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/video/fallujah_ITA.wmv

http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/video/fallujah_ITA.asx

Sono disgustato.

Alberto Inzaghi 09.11.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché invece di bruciare le macchine utilitarie di quei poveracci che vivono nel loro stesso quartiere e gli asili (wowo che coraggio), non vanno a bruciare le auto di lusso in centro, lungo i campi elisi?
Quale rivoluzione... una rivoluzione vedrebbe riversarsi il popolo incazzato lungo le strade della "parigi che conta", questa è una guerra tra poveri... ovvero dei "poveri emarginati" che bruciano le auto dei "poveri e basta".

Verba Volant 09.11.05 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo wrote:
>Stiamo creando un mondo di diseredati in casa nostra [...]
> Importiamo lo squilibrio che abbiamo generato nel mondo e che non è per nulla nelle priorità
> dei governi occidentali come è spiegato in un filmato censurato di MTV

L'affermazione povertà => violenza è falsa.
E' uno sfregio a coloro, poveri e miseri che non sono violenti e che si impegnano nella vita. Senza essere violenti.
E' smentita dai vandalismi di bravi_ragazzi_di_famiglie_per_bene che spaccano e violentano le ns città. Quelli sono ricchi. E sono violenti.

Un po' di sano cinismo: ci sono reazioni sociali violente organizzate e non. Non dipendono dalla povertà. Qualcuno è mai stato a Ferragosto, in Riviera Romagnola, alla mattina, scorribande violente di cocainomani, con SUV e macchinazze varie... Poveri? No. Violenti si.
Nelle periferie ci sono molte comunità.
Alcune sono violente. Altre pacifiche.
A parità di vita povera ed austera.
Avete mai sentito di accoltellamenti di filippini?
Oppure di bengalesi che sfruttano la prostituzione? spacciatori polacchi?
Luoghi o comuni a parte, la statistica parla chiaro di disagio, malavita, capacità e volontà d'integrazione...
Ci sono alcune comuniutà che sono pacifiche.
Altre, per varie ragioni, sono violente.
A volte essere politicamente corretti ostacola la risoluzione dei problemi.

E' assolutamente necessario fermare i violenti.

Cesare Zecca 09.11.05 14:48| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE SABRINA,
bella la tua considerazione. Non e' una quastione di cristiani o di percentuali di religioni... e' una questione di intelligenza e di ignoranza.

Forse solo un pensiero laico potra' salvarci. Vedere Dio e la vita con amore e rispetto, senza regole scritte e "fazioni" religiose da seguire.... forse Dio che e' intelligente ci vorrebbe veramente cosi'!
Chi puo' dirlo? Per ora siamo passati dal politeismo al controllo dei popoli attraverso il monoteismo, speriamo il futuro cambi ancora.

Un visionario Romano.

Fabio Rigamonti 09.11.05 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Signor Murru,
ho scritto nel post " non so lei", mettendo nel conto che Lei sia uno che non abbia la puzza al naso.Sono contento che sia cosi`, e le faccio sinceri complimenti per questo, anche se non avesse avuto due attivita`.
Io faccio notare che il mestiere di badante e`risorto adesso, perche`nessuno in Italia lo faceva piu`. Non si cercano lavoranti a tempo determinato per questi lavori...non sono campi estivi, ci vuole dedizione assoluta che sfocia verso la schiavitu`.Per quale motivo un ristoratore italiano preferisca far lavorare nei ristoranti a lavar piatti un asiatico e non un italiano (qualora lo volesse fare!), lascio a Lei la risposta , sapendola intelligente...Se l´ho offesa con le parole , mi scuso, ma e`raro trovare razzisti in Italia...forse , a suo dire, io sono uno dei pochi...

paolo moretti 09.11.05 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Tremonti, con sentenza precotta e scontata. Sembrava un martire cristiano al Circo Massimo, alla mercè delle belve o dei gladiatorinali.


Postato da: ivana iorio il 09.11.05 14:07

Sul serio l'hanno preso i leoni !!, caxxo me lo sono perso!!

lidia tirina 09.11.05 14:36| 
 |
Rispondi al commento


X Ivana Iorio ......


scusate per gli ultimi post mandati a mio nome ma c'è qualcuno/a che si diverte a sparare cazzate a mio nome è da una settimana che non scrivo su questo sito e ho trovato delle cose schifose.

chiedo scusa per la miseria di queste persone.

grazie.

Postato da: Ivana Iorio il 09.11.05 14:18

***********************************************

ma tutte le informative/regole e ..... varie per scrivere sul BLOG...... sono vere O NO!

Va bene libertà di opinione ma non si dovrebbero sparare c*****e col nome di altri!!!!!!!!!!!!!!

NON HO ANCORA CAPITO QUALE SEI ......
ma almeno in questo caso sono dalla tua.

Saluto.

Luca Colombo 09.11.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

non c'e' niente da fare Giovanni, e anche tu piccola leghista.
Parlate senza avere mai parlato con immigrato alcuno. Altrimenti sapreste che i musulmani bevono, guardano seni esederi e mangiano il maiale. Nemmeno poi tanto di nascosto, e' un mito occidentale per disegnarli come "fissati" integralisti. Qui cercano di comportarsi come noi, gli piace, ci provano almeno.
Ma che realta' vivete? ma te la sei mai scopata una bella negretta o una ragazza di origine tunisina? o una slava? sono cosi' belle... evviva l'immigrazione!

Roma non e' come parigi? vero, e meno male. Forse il mio accostamento e' stato sbagliato ma a parte i numeri diversi almeno roma non e' abitata da "grandeur" ma da gente generalmente sorniona e simpatica.

La lega ci ha avvisato da 25 anni sul pericolo islam? mamma mia ma perche' i leghisti non perdono mai l'occasione di dimostrarsi ignoranti come bestie? avete troppe valli isolate, vi siete isolati dal mondo cavolo!

Fabio Rigamonti 09.11.05 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Ivana,

ci dica lei quali sono le soluzioni, sapendo che uno studio etnico recente ha indicato che, ferme restando le statiche attuali delle nascite, nel 2080 la Francia sarà musulmana all'80%!

Grazie

giovanni savini 09.11.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono nata in Francia da genitori immigrati italiani, vivendoci sino ai 9 anni.
La mia piccola esperienza è quella di una forte integrazione, ma non vi può essere senza la volontà di essere integrati.
Mio padre era persona amatissima e molto rispettata, ma ciò non è venuto dal nulla, è stato il suo suo impegno, il suo enorme sacrificio nel costruire tutto ciò. E noi con lui.
Bisogna imparare ad accogliere, integrare, aiutare, capire le persone di altra provenienza. Ogni Stato, che si etichetti "civilizzato" deve attivarsi in questo. Ma è anche necessario che, dall'altra parte, ci sia la volontà di essere integrati, accettati.
La situazione in Francia è molto complicata con persone di specifiche origini(a causa del passato coloniale).
E poi...personalmente parlando, è in Italia che sono stata discriminata, a suo tempo!!!
Il fatto è che nel nostro "bel mondo civilizzato" si assiste ad un degrado sempre maggiore che investe tutte le persone, tranne quelle che tirano fuori il "coraggio" e lottano pacificamente ma determinatamente, ognuno a modo proprio, per evitare (o ritardare) il "momento della verità" con il quale, noi "privilegiati" ci troveremo presto o tardi (più presto che tardi), a fare i conti.

Sabrina Sulis 09.11.05 14:22| 
 |
Rispondi al commento

scusate per gli ultimi post mandati a mio nome ma c'è qualcuno/a che si diverte a sparare cazzate a mio nome è da una settimana che non scrivo su questo sito e ho trovato delle cose schifose.

chiedo scusa per la miseria di queste persone.

grazie.

Ivana Iorio 09.11.05 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Da tempo aspettavo quel che sta succedendo a Parigi con i suoi giovani immigrati musulmani di seconda e terza generazione, e oggi salta su anche il buon Prodi a prevedere lo stesso destino per tutte le città che ospitano questa gente. Il problema non sta negli immigrati che arrivano oggi ma nei loro figli cresciuti in famiglie in cui non si parla la lingua del Paese che li ospita delle cui tradizioni, storia e cultura a loro non può fregare di meno. Gente abituata (dalla morale buonista) ad avere poco di tutto ma gratis, come se per noi fosse un obbligo mantenerli. Quando questi giovani finiscono le scuole, trovano solo posti di lavoro dove si deve sgobbare, allora scoppia rabbia e violenza contro chi gli ha dato da mangiare fino a quel momento. Inutile parlare di integrazione con questa gente che la rifiuta, perché storicamente, culturalmente e per motivi religiosi non ha con noi nulla da spartire. Per integrarsi con noi dovrebbero rinnegare le loro origini, cosa che non faranno mai. Soffrono della sindrome dello schiavo, che li porta a mordere la mano che li aiuta. Vorrei dire ai francesi che ben gli sta, visto il loro pesante retaggio da colonizzatori, ma non lo faccio perché tra poco toccherà anche a noi. Tra non molto questi ragazzi entreranno in Polizia, nei Carabinieri, nell'Esercito, in Gdf, in tutti quei posti che noi “culi molli e bianchi” non vogliamo più occupare, e saranno armati. Non lamentiamoci se ce li ritroveremo contro, pronti a scannarci: la colpa sarà solo nostra e di quella banda di politici luridi e corrotti che ci ha venduti all'Islam. Concludo con una frase dal "De Bello Gallico" scritto dell'unico romano che rispetto: "Il popolo che non vorrà portare le proprie armi, finirà per portare quelle degli altri". Non è ancora troppo tardi, ma la linea di non ritorno è pericolosamente vicina.

ivana iorio 09.11.05 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo che Prodi dovrebbe pensare di più a un programma elettorale valido e a trovare un modo di far quadrare tutte le schegge impazzite della sua coalizione. Invece no. Se gettiamo lo sguardo al di là delle Alpi si arriva velatamente a dare la colpa al centro destra italiano per la guerra civile che una integrazione forzata, decisa da suoi colleghi dello stesso colore politico, ha deciso fosse irrinunciabile. Pare impossibile che una persona come Prodi, che tra l’altro guida una società specializzata in studi sociali, la Nomisma, non sappia che in Italia il problema immigrati non sta nelle periferie ma nei centri storici. A Torino i luoghi dove è più elevata la percentuale di immigrati sono Porta Palazzo e San Salvario, a Milano è viale Jenner. In periferia ci sono finiti gli italiani che con i sacrifici di una vita avevano acquistato immobili in quelle zone ora diventate invivibili; scappano a gambe levate svendendo ciò che hanno pagato con il sudore della fronte e che ora si è deprezzato: gli immigrati lo sanno benissimo e comprano al prezzo che vogliono. Sfiorano l'apologia di reato le dichiarazioni rilasciate sui disordini che sono ”ormai arrivati a Nizza, sempre più vicini al nostro confine”. Quasi un augurio che accada anche qui, un via libera a coloro che avessero la possibilità di farlo, confidando sul fatto che nel caso di vittoria del centro sinistra ci sarà belle pronta un'amnistia per tutti coloro (squatters incappucciati e simili) che si saranno macchiati di reati a sfondo ideologico .

ivana iorio 09.11.05 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Viene da pensare che la sparata di Prodi, che ritiene le nostre periferie le peggiori d'Europa e quindi destinate ad affrontare ciò che sta accadendo oggi in Francia, sia dovuta a qualche sorso di lambrusco in più (ultimamente però sembra che stia abusando un po’), se consideriamo vero quanto stanno sostenendo molti sidaci, Veltroni in testa con il suo assessore alle periferie, seguito da Cacciari, Cofferati, tutti sindaci di sinistra. Sono unanimi nel dichiarare che da noi non esistono le condizioni che hanno generato la rivolta in Francia. Questo può essere vero, ma vorrei porre una domanda. In Italia non è successo mai niente di preoccupante da far stare un po' in allarme? Le varie scorribande dei no global sono forse una passarella di chierichetti? Quanto è successo tempo addietro a Genova era forse il concorso dello zecchino d'oro o una incivile pagina dela nostra storia attuale? I continui atti di violenza, quasi giustificati e/o legalizzati da certi giudici sono forse un sintomo di fratellanza? Da far presente che sia i no global che gli extracomunitari, specialmente di religione islamica, sono sostenuti dalla sinistra che cerca di trovare sempre qualche giustificazione alle loro intemperanze e richieste. Allora i signori sindaci, i politici e tutti quelli che aspirano, costi quel che costi, a qualche poltrona facciano qualche volta un piccolo esame di coscienza e, quando vedono che i voti in più possono portare a camminare sui cadaveri, si tirino indietro

ivana iorio 09.11.05 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Vigliaccheria di stato: coprire la paura con il buonismo per di più falso. Prima è stata colpita Madrid, poi Londra, oggi Parigi. Si parla di seconda e terza generazione ma qui in Italia con la fifa che abbiamo in 10 o 15 anni gli islamici ci fagociteranno. Poveri i nostri figli e nipoti saranno in croce per colpa di una certa vigliacca politica! Bossi l’aveva predetto. La Lega avverte del pericolo islamico da 25 anni.

ivana iorio 09.11.05 14:10| 
 |
Rispondi al commento

dal solito giornale

Bisogna che qualcuno prima o poi spieghi al signor Prodi che non siamo ancora completamente rimbambiti e men che meno lobotomizzati. Sappiamo bene cosa è successo in i-taglia, a proposito dell'invasione islamica. Se per disgrazia dovessero cominciare anche da noi i disordini che stanno mettendo a ferro e fuoco la Francia, non sarà per colpa del destino. I colpevoli hanno una faccia, nome e cognome, a cominciare dal signor Prodi stesso, i compagni ministri Turco e Napolitano, gli antioccidentali fintobuonisti noglobal di cui sono pieni parlamento e senato, gli imprenditori schiavisti, per arrivare alla Caritas sfruttatrice della miseria, a ministri ignavi e cerchiobottisti come l'attuale ministro degli interni Pisanu, e prefetti alla milanese, che continuano a “menarla” con il dialogo intanto che occupano le nostre case e la nostra terra, per coltivarsi l'orticello di voti rossi. Caro signor Prodi i guai non nascono per caso, ma sono frutto della ricerca avida e ininterrotta di potere e denaro. E negli anni del centrosinistra è stata la vostra unica attività. Sulla pelle della nostra storia, della nostra cultura, delle nostre tradizioni, del nostro lavoro, della nostra sicurezza. Sulla pelle nostra, dei nostri padri e dei nostri figli. Caro signor Prodi i nostri guai presenti e futuri hanno nome e cognome...

ivana iorio 09.11.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

...e per cortesia Sig. Grillo non parliamo di piccole Bosnie, la storia geopolitica non è un opinione, già la disinformazione dilaga non peggioriamo le poche nozioni diffuse. grazie.

Ciro Menotti 09.11.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

è bello sapere che tanta gente s'è fatta ammazzare in una rivoluzione per non insegnare un bel niente...sopratutto è confortante....eh si...
e poi si dice che la storia ci insegna....mmm....
e infine, con un tocco di nazionalismo, pisanu esce su "la nazione"( nazione che oltretutto nn ha scioperato...)dicendo...."in italia le insidie maggiori nn vengono dalle periferie urbane degradate, ma dal terrorismo, dalla criminalità organizzata, dall evasione interna, dall' IMMIGRAZIONE clandestina e dall illegalità diffusa"...è giusto questo nel 2005?

giulio fazzini 09.11.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

parole santissime...da un giornale (ovviamente non e' l'unita) ...tipico modo di essere politcanti e giornalisti


La puntata di Ballarò del 1° novembre ci ha presentato un disgustoso processo a Tremonti, con sentenza precotta e scontata. Sembrava un martire cristiano al Circo Massimo, alla mercè delle belve o dei gladiatori. Un indisponente Floris, digrignando in un sorriso più belluino che sadico i denti, sembrava gustare il piacere di interrompere sempre il ministro, per poi dire, con un “democraticissimo” cinismo che costui non sapeva farsi capire... E il pubblico opportunamente ammaestrato, applaudiva ogni volta che Bersani lo contraddiceva, anzi parlava al posto suo, prodigo di accuse piene di dati, numeri, euro, che solo lui poteva declamare senza un contraddittorio decente. Il solo difetto di Tremonti è di essere troppo signore per potersi misurare con certi tritacarne professionali

ivana iorio 09.11.05 14:07| 
 |
Rispondi al commento


stò provando a postare con un'altro nome


RISPONDETEMI SE MI VEDETE !!!!!!!!


voglio capire se ci filtrano secondo le regole o no!!!!

pippo pippo

Postato da: pippo pippo il 09.11.05 12:28
**************************************************


OK! SE NESSUNO MI HA RISPOSTO, VUOL DIRE CHE CI FILTRANO? O A NESSUNO FREGA UN C***O DI SAPERLO?

pippo pippo 09.11.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA GENTE VA CACCIATA e A CALCI NEL CULO il + presto possibile!!!!!!
E ancora + pericolosi sono i politici che li giustificano e li difendono .. andatevene anche voi a FARE IN CULO, oppure se vi piacciono tanto i cari immigrati arabi invitateli nella vostre lussuose dimore!!!

************************************
firmo e approvo

ivana iorio 09.11.05 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fabio,
mi sembra che lei sia proprio tra quelli che parlano seduti dietro al PC!
Paragonare Roma a Parigi é ridicolo, tre milioni d' abitanti contro venti ( banlieu inclusa ), venga la sera in banlieu a " testa alta " e mi dirà come é andata, e poi se é vero come dice lei che la cultura araba privilegia la famiglia, guardi pero` come lo fa ( la donna considerata poco più d'un animale riproduttore ), e comunque quelli che spaccano e bruciano alla domanda : ti senti francese?" rispondono "no" allora cosa ti senti? " non lo so" Ma cosa vuoi? " Boh" non mi sembra che si debba parlare di considerazioni religiose o etniche ( nelle quali si annida subdolo il razzismo ) ma di pura mancanza di educazione e valori, non leggo nessun intervento sul tema dell' economia francese, dalla quale pure dipende la possibilità di dare una "chanse égale" a tutti ( vd. quanto ho già scritto su questo blog ). Un 'economia che permetta di attribuire fondi per lo sviluppo e lavoro, l' assistenza e la sanità, un 'economia che si é sbriciolata in Francia sotto il peso della massa dei " bisognosi" ( non solo immigranti )e che senza l'intervento congiunto dell'Europa non ha più, a mio avviso, nessuna speranza di risanamento
Cordialmente

giovanni savini 09.11.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Io sono Italiano e nella mia vita ho fatto lavori di tutti i tipi. Quando ero uno studente universitario ho fatto dal manovale all’ elettricista. Più avanti ho fatto volantinaggio, venditore porta a porta etc etc. gli stipendi a volte erano ridicoli, ma tutto questo è servito per essere quello che sono oggi. Non mi sono mai sentito inferiore o maltrattato anzi ero contento di lavorare. Oggi ho 34 anni ed ho due attività avviate , credo che ci sia un’ età per ogni cosa, ma l’ esperienza che ti dà un lavoro così detto “ umile “ non te la possa dare nient’ altro! Conosco tanti giovani e non che non si vergognano di lavorare, lavorano e basta, non c’ è un lavoro di serie A ed uno di serie B, l’importante è vivere in modo dignitoso.
Negli usa è consuetudine che gli studenti universitari nel periodo estivo e non solo, facciano di tutto dal lavapiatti alla badante.
Provate a chiedere ai tanti italiani del sud Italia che non trovano lavoro se non farebbero di tutto, a me risulta che in alcune circostanze ed in alcune aziende certi immigrati si sono integrati tanto bene che impediscono agli Italiani di lavorare. A volte un lavoro diventa di serie B perché diventa esclusiva degli immigrati.
PS- io esprimo le mie opinioni senza offendere nessuno, gradirei che “ i veri razzisti ” quelli che non accettano le opinioni altrui , facessero lo stesso.
Saluti

pietro murru Commentatore in marcia al V2day 09.11.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

DA VENT'ANNI VIVO IN FRANCIA E IL PROBLEMA DELLE BANLIEUE E' SEMPRE ESISTITO. QUESTI SONO GIORNI DIFFICILI PER LE PERIFERIE METROPOLITANE FRANCESI MA IL PROBLEMA E' L'IMMIGRAZIONE DAL NORD AFRICA E L'INTEGRAZIONE. SI GUARDASSERO BENE IN CASA PROPRIA GLI ITALIANI, VISTO CHE IL PROBLEMA INTEGRAZIONE CHA RIGUARDA LE PERIFERIE DEL BELPAESE SI CHIAMA CAMORRA MAFIA STIDDA NDRAGHETA ED E' AL 100x100 ITALIANO!

Ciro Menotti 09.11.05 14:02| 
 |
Rispondi al commento

criminilità dilagante nei quartieri,anzi ,vedi Livia Turco(la possino...)che eleva San Salvario a modello di integrazione RIUSCITA
**************************
LA 7 del 8/11/05....solo una compagna puo' dire queste cose

ivana iorio 09.11.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

...intanto oggi è sciopero...dei giornalisti....
QUANDO ANCHE LE BOMBE,LE GUERRE, LE DISGRAZIE...FANNO SCIOPERO...ALLORA NON C'è PIù NULLA DA DIRE...

Luke Fortunato 09.11.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO NON C'E' LUI
SPARISCE MUSSOLINI DAL MANIFESTO DEL CAVALIERE

di Massimo Gremellini

leggi l'intero articolo con vignetta qui:

http://www.politikon.it/modules/news/article.php?storyid=948

Il cavalier Benito Mussolini è riuscito a evadere dal manifesto con cui Forza Italia saluta l’anniversario della caduta del Muro.

Accanto a Hitler, Stalin, Castro e Saddam, despoti con tutti i quarti di tirannia in regola, sul papiro berlusconiano ha trovato spazio Bin Laden, che dittatore tecnicamente non è, facendogli difetto uno Stato o una trasmissione domenicale su cui esercitare il potere assoluto.

Nessuna traccia invece della Buonanima, l’unico autocrate che l’Italia abbia saputo sfornare negli ultimi cento anni, se si escludono Arrigo Sacchi e la moglie di Celentano.

Scartata la pista che dietro la fuga di Mussolini ci sia come sul Gran Sasso un’audace manovra della Luftwaffe, non resta che valutare le ipotesi più probabili.

1. A sbianchettare il Duce dai manifesti è stato il revisionista D’Alema, per poterlo processare con comodo a casa sua, all’insaputa dei partigiani e di Fassino.

2. E’ stato Berlusconi, in un soprassalto di gelosia. Non vuole altri italiani nell’album dei dittatori, dal momento che non è riuscito a diventarlo lui.

3. E’ un’iniziativa personale di Bondi, che conoscendo l’idiosincrasia del Capo per quelli che portano barba e baffi, ha ritenuto Mussolini troppo privo di peli (in faccia) per poter essere un cattivo vero...continua

leggi l'intero articolo con vignetta qui:

http://www.politikon.it/modules/news/article.php?storyid=948

SU POLITIKON LE AGGHIACCIANTI FOTO DELLE VITTIME DEI BOMBARDAMENTI AL FOSFORO BIANCO DEGLI USA IN IRAQ
( entra dalla home page www.politikon.it immagini forti non adatte a minori o pubblico sensibile)

Fabio Greggio 09.11.05 13:48| 
 |
Rispondi al commento

ULTIMO POST PER CHI DICE CHE NON C'E' LAVORO
E ALLORA GLI IMMIGRATI VANNO BLOCCATI!!!

ignorante provinciale che non sei altro. un immigrato il lavoro lo crea, qui e' pieno di attivita' di import-export o negozi e servizi riservati a comunita'. E ci mangiamo pure noi Romani se e' vero che negli ultimi tre anni e' stata l'unica citta' con il pil in costante crescita contrariamente alle altre italiane. Io personalmente monto videoclip delle feste di matrimonio e ho grandi clienti musulmani e clienti romeni, ecc - che feste ragazzi come mi diverto quando vado a fare le riprese! Sono persone eccezionali. Contrariamente a noi italani danno importanza maggiore alla famiglia e alle loro origini.

Certo, se fai il razzista della valletta provinciale ignorante della val padana allora due coltellate le rimedi, ma giustamente!

Qui c'e' il Vaticano, se accetta la piu' grande moschea europea sul suo suolo un motivo ci sara'..... un grade vaffa a chi sta scrivendo di integrazione da dietro il pc nella sua comoda casa sparando sentenze senza saperne nulla. Noi siamo Italiani non Francesi, non abbiamo la puzza sotto il naso........................


Fabio Rigamonti 09.11.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo cercando di unire gli stati mentre l'uomo "geneticamente" cerca di distinguersi, risaltare rispetto ad altri.

Giorgio Fiandrino 09.11.05 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco a capire!!!
Ma porcaccia miseria conoscete una popolazione a partire dalla notte dei tempi che non abbia subito immigrazioni?
Ma l'uomo si è sempre spostato per cercare condizioni di vita migliori, miglioni di anni fa si spostava per cercare cibo acqua e tepore, ora forse cerca qualcosa di diverso?
No, in fondo ceca le stesse cose, perchè negargliele? forse perchè non ne abbiamo abbastanza neanche per noi? Non credo! l'uomo è geneticamente stronzo, non fa la pipi sugli alberi come i cane per marcare il territorio ma traccia linee virtuali di confine fra paesi fra culture. I cani si accorgono di avere sconfinato perche sentono odore di pipi noi perchè improvvisamente nell'arco di un chilometro(il passaggio da uno stato a l'altro) non capiamo più una sega di quel che dicono, ma la tragedia non è questa e che restiamo dentro a questo contenitore detto "nazione" senza mischiarci, mischiamoci cazzo questo sarebbe unire l'europa!! mischiarci non vuol dire per forza di cose perdere la propria cultura le proprie usanze, vuol semplicemente dire essere liberi.
Io mi sento cittadino dell'universo non di Buriasco provincia di Torino!
Quando mi trovo a dover parlare con uno straniero mi viene voglia di chiedergli tante cose, o voglia di sapere; E che importanza ha il credo religioso, infondo tutte le religioni professano qualcosa d'immaginario che dovrebbe servire a dare speranza ed aiuto perciò ben vengano, non me ne potrebbe fregar di meno di non avere più il crocifisso in aula oppure di avere un crocifisso e un budda, che importanza ha avere la croce rossa al posto della stella di david come simbolo sulle ambulanze(http://www.shalom.it/modules.php?name=News&file=article&sid=528) viviamo in un mondo fatto di simboli, la divisa dei militare è un simbolo per distinguerli e allo stesso tempo li fa sentire fieri uniti ma non stupidi, come mai? Anche i leghisti si vestono di verde come ET come mai? Per distinguersi!
Continua....

Giorgio Fiandrino 09.11.05 13:15| 
 |
Rispondi al commento

MA SIETE MATTI?

scusate se intervengo di nuovo ma a questo punto devo dire a tutti quelli che teorizzano "l'impossibilita' dell'integrazione" che il razzismo nasce dalla paura del confronto - io in mezzo a una comitiva di albanesi ci passo a testa alta pure in piena notte. Io sono Romano e ho due palle cosi'! Loro lo sanno e tutto qui funziona bene. Scrivo colorito ma e' cosi' ragazzi, farli sentire non isolati e guardarli negli occhi, parlarci, e' fondamentale. Sono esseri umani con la difficolta' di vivere, di amare e di morire come tutti noi.

Codardi, prima di fare i razzisti vedete se fra le mutande vi e' rimasto qualche cosa!!!! che roba, l'italia deve essere la porta del mediterraneo, il leader di questa bellissima ed antica area, e c'e' chi invece vorrebbe blindarla....... mi sbaglio?

Fabio Rigamonti 09.11.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

piccolo post per far notare a chi non lo avesse ancora fatto che su quasi tutti i tg "la salva Previti " è diventata " l' ex Cirielli " non si azzarda più nessuno di chiamarla "SALVA PREVITI !" che strano!!!!
Saluti

pietro murru Commentatore in marcia al V2day 09.11.05 13:11| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori