Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Ferramenta ambulanti

L%27uomo%20di%20latta.jpg

E’ in arrivo l’uomo bionico. I metalli che ingeriamo ci stanno trasformando in ferramenta ambulanti.
L’elenco che segue riporta alcuni metalli contenuti in prodotti che mangiamo tutti i giorni, metalli come Titanio, Cobalto, Argento.
Basta saperlo. Come per le sigarette è sufficiente aggiungere un’etichetta con su scritto: “Attenzione, vetro all’interno”, oppure “Piombo, Bismuto e Solfato di Bario possono produrre effetti collaterali”.

L’elenco:

Pandoro Motta: Alluminio, Argento
Salatini Tiny Rold Gold (USA): Ferro, Cromo, Nichel (cioè acciaio), Alluminio
Biscotti Offelle Bistefani: Osmio, Ferro, Zinco, Zirconio, Silicio-Titanio
Biscotti Galletti Barilla: Titanio, Ferro, Tungsteno
Macine Barilla: Titanio
Granetti Barilla: Ferro, Cromo
Nastrine Barilla: Ferro
Plum cake allo yogurt Giorietto Biscotti: Ferro. Cromo
Ringo Pavesi: Ferro, Cromo, Silicio, Alluminio, Titanio
Pane carasau (I Granai di Qui Sardegna): Ferro, Cromo
Pane ciabatta Esselunga: Piombo, Bismuto, Alluminio
Pane morbido a fette Barilla: Piombo, Bismuto, Alluminio
Paneangeli Cameo: Alluminio, Silicio
Pane Panem: Ferro, Nichel, Cobalto, Alluminio, Piombo, Bismuto, Manganese
Cornetto Sanson (cialda): Ferro, Cromo e Nichel (cioè acciaio)
Biscotto Marachella Sanson: Silicio, Ferro
Omogeneizzato Manzo Plasmon: Silicio, Alluminio
Omogeneizzato Vitello e Prosciutto Plasmon: Ferro, Solfato di Bario, Stronzio, Ferro-Cromo, Titanio
Cacao in polvere Lindt: Ferro, Cromo, Nichel
Tortellini Fini: Ferro, Cromo
Hamburger McDonald’s: Argento
Mozzarella Granarolo: Ferro, Cromo, Nichel
Chewing gum Daygum Microtech Perfetti: Silicio (cioè vetro)
Integratore Formula 1 (pasto sostitutivo) Herbalife: Ferro, Titanio
Integratore Formula 2 Herbalife: Ferro, Cromo

I metalli elencati sono tutti sotto forma di particelle nano e micro-metriche (nano = dal miliardesimo al decimilionesimo di metro, micro = dal milionesimo al centomillesimo di metro).
Nessuno degli inquinanti particolati di cui sopra è biodegradabile e, dunque, resta dov'è per sempre.
E dov'è è un tessuto umano.

Chiedo a queste aziende, se vogliono, di dare una spiegazione.
Io la pubblicherò sul blog.

9/11/2005
Per cercare di chiarire alcuni dubbi posti dai vostri commenti, pubblico una integrazione al post.

Alcuni dei metalli elencati come inquinanti fanno parte di quelli che si chiamano OLIGOELEMENTI e, in quell’ottica, sono essenziali per la vita. Per esempio, il Ferro è un componente dell’emoglobina e, se non ci fosse, i nostri tessuti non potrebbero essere ossigenati; il Rame è fondamentale per la formazione dell’emoglobina, il Cobalto è presente nella composizione della Vitamina B12, e così via. Attenzione, però a non cadere nell’equivoco.

Ciò di cui stiamo parlando non sono ioni (atomi) che entrano nella composizione di sostanze naturali e che, non raramente, sono indispensabili per la nutrizione; ciò di cui parliamo sono particelle, minuscoli sassolini, che vengono involontariamente immessi come inquinanti nei cibi.
Le fonti di questi materiali estranei sono tantissime. Tra i tanti esempi che si possono fare, c’è quello del Ferro-Cromo-Nichel nei cibi.
I sistemi di macinazione sono spesso costituiti da acciaio (Ferro-Cromo-Nichel, appunto) e questo materiale si usura, perdendo scorie che entrano nel macinato. Queste scorie sono proprio le particelle che non dovrebbero esserci e che, una volta ingerite, entrano nel circolo sanguigno per essere rapidamente sequestrate da vari organi (reni, fegato, ecc.), dove restano in eterno perché non sono biodegradabili.
Il problema è che sono dei corpi estranei e l’organismo li vede come tali, facendo partire una reazione infiammatoria (granulomatosi) che si cronicizza e può diventare cancro o restare, comunque, un’infiammazione che è pur sempre una malattia.
Dunque, un conto è mangiare una bistecca che contiene Ferro organico perché presente naturalmente nel sangue dell’animale del cui muscolo ci stiamo nutrendo e un conto è mangiarsi delle palline piccole piccole di Ferro. Da notare che più queste particelle sono minuscole, più sono aggressive, potendo addirittura penetrare all’interno dei nuclei delle cellule quando la loro dimensione è al di sotto di una certa soglia.

Tra i metalli elencati, comunque, ce ne sono diversi che non entrano in nessuna combinazione biologica utile (Titanio, Bario, ecc.) e sono chimicamente tossici.

Naturalmente le aziende sono tutte perfettamente a posto dal punto di vista legale, non esistendo alcuna legge che imponga non solo l’eliminazione, ma anche solo la ricerca o l’elencazione in etichetta di quelle sostanze.
Che la scienza viaggi con un passo diverso rispetto alla legge è un fatto noto di cui non c’è da stupirsi.
Così come non c’è da stupirsi (anche se può fare leggermente schifo) che le industrie non abbiano alcuna voglia di scoperchiare loro stesse il calderone. Fin che va…

7 Dic 2005, 19:38 | Scrivi | Commenti (1763) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

vogliamo parlare dei lavoratori esposti ai metalli pesanti? non immaginate neanche un pò quali meccanismi complessi impediscono una via di uscita alle vittime malate ricattate e mai risarcite....

raimondo b., trezzo sull'adda Commentatore certificato 10.04.14 01:10| 
 |
Rispondi al commento

La frase:"Naturalmente le aziende sono tutte perfettamente a posto dal punto di vista legale, non esistendo alcuna legge che imponga non solo l’eliminazione, ma anche solo la ricerca o l’elencazione in etichetta di quelle sostanze"...è la verità che più fa tremare!!!

Marco NUORO 13.03.14 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,

vorrei sapere se esistono in commercio dei kit economici per fare dei testi sulla presenza di metallipesanti e/o altri inquinanti negli alimenti, a casa propria. Potrebbero essere anche utili anche per valutare se la terra di un orto privato ne contiene. Ringrazio e saluto.

Andrea Scagnetti 24.01.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Credo che andare direttamente alla fonte dell'informazione, sia la cosa più saggia ed intelligente da fare:

http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2535-idioti-a-merenda.html

qui si trovano tutte le analisi sui prodotti in questione con il commento del ricercatore che le ha svolte in prima persona.

Se rimane qualche dubbio c'é anche una sua intervista alla radio svizzera:

http://attivissimo.blogspot.it/2007/07/allarme-per-i-cibi-avvelenati-dai.html

Saluti

Giulius2 26.10.13 04:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
Federsalus ti ha scritto riguardo agli integratori Herbalife
Hai scritto che se qualche azienda ti rispondeva avresti pubblicato...

AZ

Alex Z., Temù Commentatore certificato 07.10.13 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho usato i vasetti Plasmon per mia bimba pensando che fossero sicuri. Che delusione.


se vogliamo dare credibilità e sopratttto serietà a queste affermazioni bisogna imparere ad essere critici....e scientifici...
mancano dati, tabelle, statistiche.
così diventano le solite notizie che si trovano in qualsiasi sito.
è pericoloso e poco educativo non procedere in modo più approfondito. le persone hanno diritto di capire. così, si alimentana solo la schiera di società che sfruttando la paura delle persone per notizie "buttate" lì. laboratori che analizzano acque, suoli, alimenti...facendo pagare fior di quattrini. le persone HANNO IL DIRITTO AD INFORMAZIONI ED AD ESSERE GUIDATE PER NON FARSI FREGARE...DA NESSUNO

Maria Tringali 13.11.12 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Diciamo che particelle di metalli ci sono anche nell'orto di casa mia...l'inquinamento lo troviamo anche nell'acqua piovana, fabbriche, gas di scarico delle auto,detergenti e detersivi chimici che utilizziamo.....nulla si distrugge tutto si trasforma....queste sostanze rimangono e ritornano in circolo comunque.
Siamo tutti colpevoli, inutile dare la colpa alla Barilla piuttosto che alla Motta....TUTTO HA ALL'INTERNO SOSTANZE INQUINANTI E TOSSICHE PERCHE' DAPPERTUTTO C'E' INQUINAMENTO.

CRI 08.11.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Siamo pieni di informazioni dette a metà o al contrario ormai da anni, che neppure quando ci svelano la verità ci crediamo...fortuna che c'è questo blog dove ci informiamo, almeno da una persona che mette la faccia dicendio il contrario GRAZIE BEPPE!!!!

Marco Marchese 04.10.12 23:06| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti cordialmente sign grillo ritiri quello che ha scritto non ha certezze e non ha nemmeno dati ( che si mette a fare anche il medico ) lei e nato come comico e torni al suo lavoro.. la politica e la ricerca lasciamola a chi di dovere .. cmq torniamo a noi herbalife nasce dal 1980 grazie ad un grande sogno di un ragazzo .. sono tutti prodotti naturali oggi dopo 32 anni anni di esperienza e 84 nazioni al mondo dove siamo presenti certifichiamo 84 autorizzazioni date dai ministeri della sanità, io mangio il prodotto non ostante sono celiaco come lo mangia pure la mia famiglia e il mio cane lo dato pure ai miei cuginetti piccolini stiamo tutti bene e in forma.. queste sostenze che critica nei prodotti herbalife dove li trova?? chi le da queste certezze sa che rischia una bella denuncia se non chiude questo blog e cosi perderebbe anche l opportunita di governare sempre se gli italiani gli e lo permetteranno.. si vergogni a dire cose non vere sui grandi prodotti


Caro Beppe Grillo, cari lettori!
Le dichiarazioni a riguardo l'uomo latta del Sig. Beppe grillo sono esatte, sono la prova inconfondibile della vera scienza, i commenti dei denigratori sono solo frutto di ignoranza, di incompresi o di persone che hanno solo degli interessi a divulgare l'opposto.
Siamo nel periodo di grande cambiamento epocale e ognuno vuole la verità perché stanco nel vivere sottomesso a chi con le proprie buggie condiziona qualsiasi forma di dipendenza sociale.
Vi invito a studiare la vera scienza della vita, la fisica e la medicina quantistica.
www.ttsvgel.it
Nei prodotti di herbalife ci sono nanoelementi tossici.
Cordialmente Rosario Muto

Rosario Muto 11.08.12 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, io sarei uno studente di 23 che, ovviamente, non ha potuto fare a meno di notare il fenomeno grillo e tutto quello che comporta dal web. La faccenda di cui si discute in questo spazio é interessante e/o preoccupante, vedete questo non mi é mica chiaro. Mi sembra che si siano assunte 2 posizioni: chi crede alla linea di grillo e chi la sconfessa, e tutti con valevoli argomentazioni. Indipendentemente dai nani, a chi dovrei credere dunque? Educazione a parte, é stato sollevato un argomento importante, ma ognuno sta facendo da placebo sulle impressioni dell'altro e mi sembra che ognuno ha prove di ció di cui parla, ognuno fa la sua verifica e scredita il precedente, creando aumento di entropia :) . Informazione ok, ma io non ci sto a capire nulla, ognuno dice la sua, perché non riscontro oggettività nei commenti che leggo? Un prodotto é tossico se lo dice la maggioranza o non lo é se la maggioranza lo nega? Scusate ma non avendo esaminato di persona, dopo un ora di commenti letti, non sapendo di chi fidarmi, torno sui libri, con più dubbi di prima. Grazie per l'attenzione, buon proseguimento

Pasquale cioccarelli 06.06.12 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro corpo è inquinato da metalli pesanti non solo provenienti dal cibo ma anche dall'aria e dall'acqua.
Noi di madeinbio.biz abbiamo in catalogo un prodotto naturale depurante chiamato Zeolite (pietra lavica) che è indicato per la depurazione da metalli pesanti, tossine e radicali liberi. Pensate che viene usato perfino nei luoghi radioattivi (Chernobil, Fukushima, etc) perché è davvero miracolosa. Ha una struttura molecolare porosa a nido d'ape che imprigiona metalli pesanti, tossine e radicali liberi.
Tutti i sintomi da intossicazione (alterazione della memoria, depressione, problemi intestinali, etc) vanno piano piano scemando durante il lavoro quotidiano che la Zeolite compie nel nostro organismo.
Da provare.

Francesco Mazza 05.04.12 21:44| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe hai finito di scrivere cazzate? la cosa che mi fa più schifo e che dopo tutti i commmenti contrari che hai avuto non ti sei nemmeno degnato di rispondere a nessuno, certo forse eri troppo occupato a spendere i tuoi milioni, facile fare i rivoluzionari con i soldi in tasca....meditate gente meditate.........

franco 03.04.12 09:33| 
 |
Rispondi al commento

ragaaaaaaaaaaaaaaaaa hhahahahah peppe grillo non fare il grullo che cavolo vai dicendo almeno dedicati a fare cose più serie ..e che vai in giro a sputtanare cose che nn ti competono ma cosa ne sai tu di herbalife hhahahahh tu sei fuori ...ci pensi se io parlassi di te senza conoscerti???mamma mia ragazzi quanta ingnoranza ...la cultura italiana nn si smentisce mai ciao ragazzi

tea 03.03.12 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hahaha in barba ai consumatori di herbalife sentite qui: una donna israeliana mali nir anni 54, ha esposto denuncia alla herbalife filiale israele appunto perche i suoi integratori della salute gli hanno causato una malattia cronica al fegato .il sospetto che siano stati proprio i prodotti herbalife e dettato dal fatto che la signora non aveva problemi fino al 2001 e lei aveva cominciato ad assumere prodotti guardacaso nel 1998. allegato alla denuncia, c e il parere di un medico internista dr.mayers brezis dell hadassah hospital che ha stesurato il possibile legame che vi e' tra la malattia della donna e le sostanze contenute nei prodotti assunti dalla signora nir inoltre, e questa e davvero forte, la denuncia e sostenuta da alcuni ricercatori israeliani che, hanno documentato ben 12 casi di danni epatici simili a quelli della signora nir e tutti e dodici assumevano gli stessi prodotti che consumava la signora nir .ovviamente i puristi herbalife che con in mano il vangelo dei loro prodotti da rifilarti negano spudoratamente manco avessero visto la luce in un integratore patetici

giuseppe santonocito 13.12.10 04:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sono in cura da piu di un anno per disintossicarmi da queesti metalli pesanti e dio solo sa quanto dovrò ancora fare questa cura, il problema è che in italia non è riconosciuta come malattia, a me si era paralizzato il piede e all'ospedale non sapevano come mai, volevano curarmi con la chemio poi grazie a dio informandomi su internet ho scoperto i metalli pesanti e i problemi che possono dare, con la cura il piede si è sbloccato ma i metalli restano.
bisogna fare attenzione a questo problema, si pensa che i metalli pesanti siano fra le cause di molti problemi che avvengono con la vecchiaia come il morbo di parkinson.
comunque io ho la mia esperienza personale e ho la certezza che il problema dei metalli pesanti nei cibi, nelle sigarette e in molto altro e un problema vero e grave.

pietro merlo 26.10.10 22:47| 
 |
Rispondi al commento

a me sembra un po' terrorismo...
se si usano dei macchinari che piano piano emettono residui metallici ,come si puo' fare altrimenti..
chiudiamo le industrie e facciamo tipo tutto senza macchine..
posso capire i terreni inquinati,l'aria che respiriamo ma questo mi sembra un po' troppo esagerato.
io lavoro in pasticceria grande con macchinari,se dovessi impastare tutto con le mani sarebbe impossibile lavorare.

matteo di martino 24.10.10 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo dovrebbe chiudere definitivamente la faccenda.

http://www.savonaeponente.com/2010/01/29/microscopio-montanari-grillo-stavolta-e-finita-davvero/

La lista NON è affidabile. La faccenda è triste perché Beppe Grillo ci si è scottato con questa storia, anche se non per colpa sua. La sua buona fede è stata ingannata.

Vincenzo Costa 15.10.10 15:09| 
 |
Rispondi al commento

vi può servire questo?
http://www.nanodiagnostics.it/SchedaCibo.aspx?ID=10

Fabio L., Casale di Scodosia Commentatore certificato 09.07.10 20:51| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe premetto ke sono un distributore HERBALIFE volevo dire prima cosa ke vogliamo sapere ancora 1)la fonte 2)il laboratorio di analisi e 3)le persone ke hanno analizzato questi alimenti. questo post è aperto da anni e se c'era un pizzico di verità queste Fabbriche sarebbero kiuse da un pezzo. quindi o dai prova a cio ke dici o kiudi tutto xke nel mess hai detto ke le aziende non hanno risp e xke non dici ke la HERBALIFE ha risposto tramite la FEDERSALUS e i prodotti sono tra i piu sicuri al mondo xke testati 2 anni da 72 ministeri della salute? eh? allora? non risp?

Francesco F. 24.05.10 01:17| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe interessante avere i dati relativi alla quantità delle sostanze indicate rilevate nei prodotti elencati e le relative dimensioni delle particelle. Sinceramente credo che sia quasi impossibile evitare che durante i processi di macinatura per produrre le farine qualche frammento non finisca nella farina stessa. Suppongo che lo stesso avvenga anche utilizzando i normali frullatori casalinghi, le pentole e anche forchette, coltelli e cucchiai (contengono ferro e cromo). Il problema è sempre di quantità, nel mondo reale difficilmente si può garantire la presenza zero di sostanze estranee, anche quando si parla di sostanze pure si accetta una soglia molto ridotta di sostanze estranee. In conclusione è importante avere una correlazione fra quantità ed eventuali effetti nocivi. Sarebbe comunque importante che le aziende rispondessero al quesito posto per fugare eventuali dubbi. Fossi in loro farei a gara per dimostrare che si può stare tranquilli sperando che qualche concorrente non risponda (lasciando quindi aperti i dubbi sui prodotti).

Ivan Vighetto, Giaglione Commentatore certificato 23.05.10 13:13| 
 |
Rispondi al commento

In merito al mio commento precedente mi sono preso la libertà di verificare meglio queste curiose teorie... In effetti, setacciando meglio la letteratura scientifica mondiale esistono dei riscontri sulla tossicità di alcuni tipi di queste nanoparticelle per vari organismi.
Tuttavia, dato che è un fenomeno ancora in studio e non ci sono dati precisi riguardo al consumo umano negli alimenti, non è molto intelligente e coscienzioso partire alla carica sparando scoop su fenomeni che è palese che lei, sig. Grillo, non conosce né capisce (come si evince dal linguaggio che utilizza e ripeto per l'ennesima volta dalla mancanza di qualsiasi tipo di fonti).
Anzi, è un atto irresponsabile che la pone alla stregua dell'informazione malata che lei quanto io stesso condanniamo.
Si consulti con qualcuno, preparato tecnicamente, prima di pubblicare altri orrori scientifici di questa portata, atti solo ad allarmare immotivatamente le persone che la seguono. Si ricordi bene che ha una responsabilità nei loro confronti.

Francesco Bellamoli 10.05.10 09:10| 
 |
Rispondi al commento

l'uomo si adatta all'inquinamento,si adatta a tutto, anche alle prese per il culo.

Pablo S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.04.10 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ed a tutti,
capisco che il tema trattato sollevi un vespaio,
capisco che non mi stupisco più di nulla visto il marciume della società,
NON capisco coloro che si sono prodigati per difendere a spada tratta l'Herbalife. Signori, avrà anche buoni prodotti, ma non è più importante sapere la verità? Vi hanno indottrinati al punto da non volere sapere come stanno davvero le cose?
Riflettete.
Grazie

Marco Faia 22.04.10 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro sig Grillo, perchè non pubblica anche la risposta che le ha inviato FEDERSALUS per conto di HERBALIFE in merito alle str......ate che spara in questi articoli ?? la vogliamo finire di fare disinformazione? non basta quella dei mass media tradizioneli? ci si mette anche lei? Sparare a zero e soprattutto sparare caz.... senza un contraddittorio dimostra quanto questo blog sia inutile, dannoso, disinformante, maleducato, tutt'altro che professionale e c'è anche gente che ci crede..
incredibile quanta ignoranza state dimostrando
saluti

Nicola Ramunno 17.04.10 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Un post molto completo e interesssante.
Ho realizzato in proposito una simpatica Parodia

Maurizio Nubile 08.04.10 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono un contentissimo consumatore dei prodotti herbalife da ormai 2 anni, non per perdere peso o risolvere chissà quale problema, semplicemente per fare la mattina una eccellente colazione, avere tutti i nutrienti di cui ho bisogno, evitando eccessi di calorie e di grassi, inoltre cosumo regolarmente gli integratori ad ogni pasto,
i miei risultati? sto molto meglio, ho tanta energia in più e non ho più il desiderio di mangiare biscotti, e dolci vari. Ci tengo anche precisare che conosco una persona che prima di consumare i prodotti herbalife li ha fatti analizzare da una persona di sua fiducia, ora entrambi da ormai 12 anni li cosumano regolarmente, ok? esattamente la stessa persona che ha analizzato i prodotti li cosuma con soddisfazione da ormai 12 anni, questa per me è la migior garanzia, a me non interessa niente di tutto ciò che di poco serio si legge e si sente in giro, io finchè vivrò cosumerò i prodotti herbalife. Fatti, non p......

Paolo Zanoni 26.03.10 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, vorrei tanto una risposta a questo commento: ho letto di queste microparticelle. Ad esempio io ho appena preso integratori Herbalife perchè a un mio conoscente è passato il mal di testa con questi integratori... se quando i medici in collaborazione con Grillo hanno analizzato questi integratori e hanno trovato queste microparticelle (parlo del 2007) chi mi dice che ancora oggi sono presenti nei prodotti?
grazie
Christian

Christian Rota 10.03.10 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Daygum gomme: ho verificato con certezza che qualche sostanza, alcuni sostengono un edulcorante, sia il responsabili delle terribili afte boccali che mi rendono la vita impossibile dopo aver mangiato una di queste gomme. Ho chiesto numi alla perfetti ma nulla! Se qualcun altro fosse consumatore di questo prodotto e avesse questi sintomi vorrei che mi contattasse.
grazie
Paolo

Paolo Radeghieri 14.01.10 15:56| 
 |
Rispondi al commento

http://files.splinder.com/38cc97012b9f0e38f5cea6f27108a617.pdf

Aaron Iemma 30.09.09 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Se questo per qualcuno è disfattismo... come leggo in qualche commento... si dice anche "cosa vuoi che facciano?"... ok chi la pensa così allora perchè non fa una prova e per 3 anni tutti i giorni fa colazione con nastrine o macine e durante il giorno almeno un alimento di quelli elencati... secondo me non lo fate.
Se andate su YouTube e cercate Beppe Grillo: inceneritori e cibi contaminati capirete perchè fanno così male... proprio perchè sono microscopiche!!! SVEGLIATEVI!!
O se no... chi se ne frega, la natura del resto si evolve anche così, quelli svegli e intelligenti vivono meglio al contrario di quelli che prendono le cose sotto gamba... è una naturale evoluzione della specie... ma come dice Grillo, almeno esserne informati.
ciaociao

Simone S., Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.09 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, mi pari un pò disfattista.
Come dici tu si tratta di micro particelle che non si vedono nemmeno.
Cosa vuoi che facciano!!!
Mangiamo e respiriamo tante di quelle schifezze, passami il termine, che queste cose il nostro corpo non le sente nemmeno.
Pensa un pò alle ciminiere ed alle auto diesel quanto inquinano.
Cordialità

davide beris 23.07.09 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppin, che disgrazia.
La verita` come tu ben sai e` che a questo mondo non e` rimasto niente ma proprio niente di niente di sano, neppure la tua testa.

angelo ambrosino 23.04.09 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Come x tutti gli argomenti ognuno ha la sua opinione.. io sto usando i prodotti Herbalife da 18 gg. e la mia vita è cambiata.. ho sempre fatto attenzione a ciò che mangio, faccio il pane in casa (oggi con farina integrale) xchè grazie ad una serata informativa mi hanno rinfrescato le idee sulla sana nutrizione, le torte nel mio forno(con metà dose di zucchero) ma dopo due gravidanze i chiletti non se ne volevano più andare.. tra l'altro in così pochi giorni il mio mal di schiena cronico è sparito...(questo è l'unico dato certo a cui credo) e i dubbi mi sono venuti: com'è possibile? Mi hanno spiegato che è stato grazie al gran miglioramento dei problemi all'intestino e colon che non è più gonfio e infiammato, e non schiaccia contro la colonna vertebrale. Uso quotididianamente prodotti delle marche migliori convinta che siano più controllati ( Barilla Pavesi Plasmon e così via). Da domani cosa mangio? Prodotti più economici? Ma fa più danni una nano micro e che dir si voglia particella di metallo o l'abuso di zuccheri? (mia madre è diabetica insulinodipendente) O di caffè? O di vino? e l'acqua che beviamo è proprio tutta buona? Ma voi cosa mettete nel piatto ogni giorno? Cerco di vivere serena,sennò si va fuori di testa x le micro particelle e si trascurano valori veri.. grazie

Luisa Napoli 20.04.09 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'europa vanta di controlli nelle azienda alimentari eccellenti, la wto (word trade organization) ha come compito oltre che organizzare il commercio inter ed extra europeo quello di tutelare la salute del consumatore. non esiste assolutamente che i controlli non vengono svolti o che non siano obbligatori, i controlli ci sono e sono effettuati da personale EXTRA aziendale!!!

pe quanto riguarda questi metalli... ma qui si parla di tracce.. presenza di "nanoparticelle.." ma quanto sono grandi? quanto pesano? dove sono questi studi? sono tutte mezze informazioni. poi quando ci si infila una scheggia nella pelle il nostro corpo la espelle naturalemente.. figuriamoci queste microparticelle!

ci sono altre molecole molto più cancerogene di queste microparticelle che creano problemi al nostro organismo presenti nei cibi.

Enrico Masoli 18.03.09 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siete tutti da denunciare. Mettere in giro questi falsi allarmismi per nulla. I riferimenti che consigliate o che avete pubblicato su sto sito, sono frammentari e incongruenti con la logica dello sviluppo delal ricerca universitaria in italia. Se non vedo la pubblicazione ufficiale dello studio effettuato approvata da un Rewiwer io non crederò mai a voi falsi profeti. Il vostro modo di agire oltre che a rendere instabile un clima già di per se teso in italia scredita la ricerca università a livello nazionale. Quindi TACETE. INFILATEVI UN CALZINO IN GOLA ! O nel caso estremo tagliatevi le mani così non scrivete cazzate.

Stefano Mandelli 15.03.09 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dove si possono reperire le fonti? Gli studi? I nomi dei ricercatori?


Oggi gli strumenti per controllare questi metalli pesanti anche in tempi brevi, esistono.
Probabilmente essendo coperti politicamente la fanno da ignari,questa è una mia opinione.
Difenderci da soli è quasi impossibile e le multinazionali con il potere della carta moneta ci stanno schiacciando, non dandoci anche la minima possibilità di farci noi stessi le analisi.
CHI CONTROLLA I CONTROLLORI? forse il DIO denaro?

paolo gagliano 13.09.08 11:55| 
 |
Rispondi al commento

L'informazione non è sempre "vera" informazione. Io consiglio di verificare sempre e informarsi sulle fonti. In questo caso leggete questo articolo:
http://attivissimo.blogspot.com/2007/07/allarme-per-i-cibi-avvelenati-dai.html

Davide Biggi 31.05.08 20:46| 
 |
Rispondi al commento

io che sono un chimico sono a conoscenza dei rischi provocati da questi metalli ma non di tutti questi prodotti.... perchè non costringiamo le aziende ad indicarne la presenza????
Vorrei consigliarvi anche un libro da leggere:

Come si sbriciola un biscotto?
Affascinanti storie di chimica del quotidiano
di Joe Schwarcz
edito da Longanesi & C., 2005

prezzo 17.50 €

ISBN: 9788830421134

giuseppe v. Commentatore certificato 29.04.08 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensate che i filtri per filtrare l'acqua che usano ci sono li conoscono e non prendono provvedimenti.

Tra l'altro il costo inciderebbe poco,ma probabilmente hanno degli accordi, con le aziende farmaceutiche.
http://www.gagliano.ws/blog/archives.cfm/category/default

paolo gagliano Commentatore certificato 10.04.08 17:24| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere su che campione è stata effettuata l'analisi e se sono risultati alimenti incontaminati,grazie.

marco f. Commentatore certificato 18.02.08 22:27| 
 |
Rispondi al commento

che ne dite di questa di FONTE???
Guardate un po qua...

http://www.nanodiagnostics.it/CiboPulito.aspx

Giulia taty 23.12.07 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro caro Beppe e' stato preso per i fondelli dallo scienziato che ha tentato di farsi comprare un microscopio elettronico, che per fortuna poi e' finito in una universita', adesso lo scienziato praticamente lo spernacchia affermando che le tabelle pubblicate non hanno significato.
Se avete voglia di sprecare carta fate pure! ciao

titan robot 28.11.07 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


giro un messaggio postato sull'altro blog

CONSIGLIO VIVAMENTE DI LEGGERE FOCUS DI OTTOBRE 2007, O IL "DISINFORMATICO".
DOVE UNO DEI DUE SCENZIATI CHE HA SVOLTO QUESTA RICERCA, DOTT.STEFANO MONTANARI RILASCIA DELLE DICHIARAZIONI UFFICIALI.
NON RIPORTATE E GIRATE A PIACERE COME IN QUESTE PAGINE CREANDO PER ORA ALLARMI NON FONDATI DA RISULTATI SCENTIFICI.

LEGGETE CON ATTENZIONE SARà MOLTO INTERESSANTE

titan robot 28.11.07 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa è vera informazione e non certo quella che fanno i canali rai e mediaset che cercano di confonderci le idee propinandoci come televisione reality giochi a premio e trasmissioni strappa lacrime. grazie per tutte le iniziative che hai preso.continua a fare la tua rivoluzione verbale sino a quando le tue parole diventeranno i nostri pensieri. con stima. antonio

antonio corea 28.11.07 19:23| 
 |
Rispondi al commento

ho appena stampato la lista dei prodotti qui segnalati, e domani ne farò un centinaio di fotocopie cosi da distribuire a più persone possibile, sepo solo non sia troppo tardi...... mio padre è già morto di tumore al fegato 3 anni fà......chi mi dice che non sia colpa di uno di questi prodotti?

larusso gianfranco 24.11.07 01:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo sono un consumatore dei prodotti Herbalife.E ne vado fiero e sai perchè? perche sono stati gli unici non farmaci ad avermi salvato da una operazione alle emorroidi, oltre al fatto che ho perso 18 kili in appena 4 mesi.Poi vorrei capire perchè proprio Herbalife e non anche "Giorno e Notte" che tanto in tv viene pubblicizzato; perche non il Multicentrum che è l'equivalente del Formula 2 Herbalife. Io credo che le tue battaglie siano sacrosante ma invece di partire in quarta con i marchi più famosi sarebbe utile una battaglia a livello Ministeriale, visto che i prodotti nutrizionali sono autorizzati dal Ministero della Sanità.

Dario Capoccia 03.11.07 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna anche tenere conto della quantità relativa o dose dei contaminanti contenuti. Gli stessi contaminanti sono presenti naturalmente anche nei terreni di coltivazione da "sempre".
Il lato positivo della questione è anche il fatto che la contaminazione da metalli pesanti e non è che eliminando la fonte contaminante questi metalli, che ricordiamo sono naturalmente presenti, vengono eliminati (vedere la contaminazione da piombo mella vecchia benzina al tetracloruro di piombo: doppio contaminante piombo e cloro).
Sarebbe utiile però che le aziende oltre al contenuto nutritivo e al fabbisogno indicassero anche il quantitativo massimo giornaliero (utopico). La sola cosa che chiediamo è quella di essere correttamente informati, anche se l'informazione è l'unica cosa che non vogliono veramente darci.
L'unica nostra arma è l'informazione critica che deve, però, essere accolta in modo crinico anche da noi stessi che non dobbiamo e non possiamo accettare passivamente ogni cosa ci propinino.
L'informazione e la conoscenza sono due armi potentissime: usiamole per la nostra salute.

Marco Calcich Commentatore certificato 28.10.07 12:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Gentile Sig. Beppe Grillo,
i dati emersi dall'analisi di questi cibi a largo consumo sono a dir poco sconcertanti.... Tuttavia,sarebbe possibile avere informazioni più precise sulla ricerca fatta e sulle analisi compiute? in particolare sul campione totale degli alimenti analizzati,e non solo su quelli risultati contenenti nanoparticelle?
La ringrazio anticipatamente.
Con stima.
Dalia

Dalia Semeria 05.10.07 19:31| 
 |
Rispondi al commento

sensazione di impotenza e controllo ,dicevo, che il paragone con il mostro colossale che vi circonda (che altro non è che la società globalizzata)vi suscita.Sostanzialmente anche l'impossibilità pratica derivante da una situazione-margine ci mette il carico da novanta.In poche parole:capisco benissimo la frustrazione del piccolo consumatore/risparmiatore e di chi sta peggio ma se è vero che la rabbia è la reazione più comprensibile è vero anche che non è con la rabbia che si risolve.Lo strumento più utile è la creatività attiva e impegnata nel sociale.Le stesse persone che si lamentano tanto sono quelle che non fanno nulla per cambiare.IO VI DICO:COMINCIATE A CAMBIARE VOI.Gandhi diceva : sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo.Spero caro Grillo che tu non voglia vedere l'Italia piena di gente incazzata a cui rote il culo perchè non guadagna abbastanza.La tua è una lotta CONTRO il POTERE non una lotta per i diritti..e comunque è sempre meglio un negoziato che una lotta.Io preferirei vedere gente contenta di andare al lavoro (come accade con la mia azienda) che non si lamenta del fatto che ha studiato diecimila anni per poi vivere di stenti,che propone soluzioni e non distruzioni.PERCHE' LE COSE SI POSSONO CAMBIARE MA NON CON LA RABBIA NE TANTOMENO CON LA DISTRUZIONE:LE COSE SI CAMBIANO INSIEME.

CLAUDIO CICCHILLI 26.09.07 13:03| 
 |
Rispondi al commento

AHAHAHAHAH!!!ALLORA PREMETTO CHE IO SONO UN DISTRIBUTORE HERBALIFE.PREMETTO ANCHE CHE HO 19 ANNI.PREMETTO CHE ANCH'IO SONO STATO,NEL MIO PASSATO SPIRITUALE,UN MISANTROPO INSODDISFATTO ETERNAMENTE...MOLTO PIU' DI TE BEPPE GRILLO.L'opposizione nichilista a qualsiasi forma di potere non è utile a nessuno e alimenta solo rabbia e insoddisfazione.Non me la sono presa perchè c'è scritto il nome dell'azienda con cui collaboro.Mi da veramente fastidio che ci siano persone che non fanno altro che incazzarsi per "questo mondo di merda" "i salari che sono bassi" "i prezzi che sono alti" "la gente che magna su de noi" e poi non fanno nulla per migliorare la loro situazione.Ma forse questa rabbia è un sintomo di insoddisfazione e l'insoddisfazione se trasformata , incanalata, può portare alla cooperazione attiva..ma senza rabbia,per favore, non ne ha bisogno nessuno.Riguardo il tuo post:1)potresti citarmi la fonte spedendomela nella mia e-mail?2) praticamente in OGNI processo di produzione vengono immessi involontariamente nella lavorazione particelle di materiali che non riguardano il prodotto finito:hai mai fatto la pasta all'uovo?non credi che nella pasta possono riscontrarsi tracce di pelle umana o di batteri?? 3)dato per assunto il punto 2: Hai preso di mira solo marchi più prestigiosi,che SICURAMENTE hanno un processo di produzione più controllato rispetto alla piccola azienda.Ovviamente se queste aziende da te citate innovassero i loro macchinari ne conseguirebbe un aumento dei prezzi..e allora tu cominceresti a gridare al "caroprezzi" alle multinazionali che non si curano del piccolo consumatore e bla bla bla.Nel frattempo la piccola azienda non se la caga nessuno.. e perchè?? perchè ovviamente non è importante non è potente come la multinazionale ancora peggio se Americana..in sostanza non suscita nel piccolo consumatore circoscritto alla piccolissima pozza d'acqua in cui vive quella sensazione di impotenza e di controllo to be continued----->

CLAUDIO CICCHILLI 26.09.07 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe e carissimi lettori del blog. Sono uno studente di biologia e con grande rammarico confermo quanto scritto in questo intervento: Maga magò può continuare a scrivere che si tratta di cantonate, ma non è del tutto vero.
La cosa che magari ci può sollevare è che la quantità di metalli vari presenti in un prodotto è estremamente bassa, anche se naturalmente non salutare (soprattutto quando si tratta di cromo, stronzio e piombo). E'molto peggio vivere in mezzo al traffico di Milano respirando aria inquinata, che mangiarsi i prodotti sopra elencati, anche se non è proprio il massimo.
In ogni caso non penso sia un fenomeno da ignorare. GRANDE BEPPEEEEE!!!!

Paolo Sciaresa 22.09.07 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Signor Grillo,
il Signor Francesco Donati il 25 luglio scorso le ha fatto una precisa richiesta: esplicitare la FONTE dei dati da lei riportati. Non le nascondo che anch'io "fremo" dalla curiosità... Potrebbe gentilmente accontentarci? Grazie. Con stima, Giulia Cacopardo

Giulia Cacopardo 20.09.07 17:24| 
 |
Rispondi al commento

se tutto questo è vero siamo nella me...,almeno io, consumo da tempo diversi prodotti nocivi presenti sulla lista, e chissà quanti altri ce ne saranno.cmq sia beppe sei un grande e ti stimo per tutto quello che fai

maccio capatonda 15.09.07 01:30| 
 |
Rispondi al commento

E di questo che mi dite? http://www.attivissimo.net/int_conf/20070802-montanari-disinformatico-testo-integrale.pdf

John Doe 14.09.07 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Salve Signor Grillo
Volevo informarla che uso i prodotti Herbalife da 4 anni non sono stata mai così bene, in questi anni il mio medico e diversi specialisti che consultavo per la mia sulute non mi vedono più , sarà perchè mangio avvelenato?

Nella zulli 11.09.07 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Qaunto stronzio avremo mangiato fino ad ora?

fil di ferro 09.09.07 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Egreg. Dott. Grillo, visto i prodotti alimentari contenenti particelle di metallo, vorrei porle alcune domande:
1) E' possibile con degli esami specifici notare nel ns. corpo tali sostanze?
2) Se dovesse risultare esito positivo potremmo chiamare ai danni le suddette aziende produttrici dei prodotti in questione?

IN ATTESA DI UNA SUA CORDIALE RISPOSTA, PORO DISTINTI SALUTI

andrea Panebianco 28.08.07 14:19| 
 |
Rispondi al commento

io cito allora questa fonte:
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/09_Settembre/21/wwfcibo.shtml

quindi come la mettiamo?

perchè non cominciare a ragionare sul fatto che una semplice strada o inceneritore (pe tornare all'argomento chiave) produce sostanze inquinanti che vengono sparse dappertutto col vento.

Secondo me è quasi inevitabile che ci siano tracce di sostanze tossiche dappertutto, ma possiamo fare una cosa, aiutare il nostro organismo a diventare più resistente. Come?
Con una sana nutrizione, con un apporto quotidiano bilanciato di tutto quello che serve al nostro organismo: vitamine, sali minerali, pesce, proteine possibilmente vegetali.
Insomma se veramente stessimo attenti ad utilizzare una buona dieta mediterranea bilanciata forse avremmo un terzo dei disturbi attuali, peccato che siamo tanto bravi a vantarci con gli stranieri dei nostri prodotti e alimentazione sana, ma poi... razzoliamo male e nessuno si mangia per esempio quel quantitativo di fruta e verdura cruda quotidiano che servirebbe appunto a stare meglio.

ciao

Giorgio

giorgio m. Commentatore certificato 30.07.07 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dire! per l'ennesima volta ci troviamo a fare la spesa con l'incubo del prodotto cancerogeno!

Ah! Ricordatevi di scartate anche i prodotti che contengono "Aspartane" e se passata in farmacia non comprate farmaci con il principio attivo "nimesulidi" per capirci "l'Aulin" entrambi sono stati somminisrati a dei topi di laboratorio..risultato formazione di cellule tumorali. Non aggiungo altro! mi sembra che per ora possa bastare!

Anna Saggiorato 30.07.07 01:26| 
 |
Rispondi al commento

grazie a te beppe la mia bimba di 14 mesi smetterà di ingerire omogeneizzati con metalli.

selena parrella 28.07.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe perchè non pubbl di nuovo la lista dei farmaci piu pericolosi io ho visto il sito ma di inglese non so niente grazie sei il nuber one

raffaele risichi 28.07.07 00:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la tecnica con cui il Sig. Grillo comunica è fondata sulla provocazione, perchè permette di trasmettere un concetto con efficacia e di raggiungere velocemente un unico fine: far riflettere la gente. Quindi io prendo quanto affermato come una provocazione e niente più, dal momento che non un solo dato è stato riportato sul processo di analisi che ha generato i risultati riportati. Io lo ammetto, sono un consumatore di prodotti Herbalife e ammetto anche che sono veramente stanco di tutte le fantasie che circolano riguardo questa azienda, quindi voglio azzardare la seguente proposta: il Sig. Grillo, che è riuscito a recuperare così tanti dati, mi comunichi cortesemente quali analisi dovrei effettuare per rilevare la presenza nel mio organismo di sostanze potenzialente dannose per la salute e che potrebbero essere state introdotte proprio a seguito dell'assunzione di questi integratori alimentari. Sarei felice di portare il mio contributo, chiaramente non a mie spese, alla lotta per la tutela del consumatore di cui il Sig. Grillo è uno dei patrocinatori.
Una cosa che però non accetto è il criterio con cui sono state scelte le aziende: perchè si vuole colpire solo alcuni marchi? Perchè i più famosi? Se quelli famosi contengono cotante schifezze, allora le marche minori, che hanno meno risorse, come si comporteranno? E' chiaro che poi la gente non acquista più nulla. Denunciare una minoranza serve solo a creare emarginazione, che non è la soluzione ideale, dal momento che tutte le aziende sono teoricamente colpevoli. Ma, come ho espresso prima, questa è per me solo l'ennesima provocazione del Sig. Grillo.

Ottavio Fagnani 26.07.07 23:05| 
 |
Rispondi al commento

la tecnica con cui il Sig. Grillo comunica è fondata sulla provocazione, perchè permette di trasmettere un concetto con efficacia e di raggiungere velocemente un unico fine: far riflettere la gente. Quindi io prendo quanto affermato come una provocazione e niente più, dal momento che non un solo dato è stato riportato sul processo di analisi che ha generato i risultati riportati. Io lo ammetto, sono un consumatore di prodotti Herbalife e ammetto anche che sono veramente stanco di tutte le fantasie che circolano riguardo questa azienda, quindi voglio azzardare la seguente proposta: il Sig. Grillo, che è riuscito a recuperare così tanti dati, mi comunichi cortesemente quali analisi dovrei effettuare per rilevare la presenza nel mio organismo di sostanze potenzialente dannose per la salute e che potrebbero essere state introdotte proprio a seguito dell'assunzione di questi integratori alimentari. Sarei felice di portare il mio contributo, chiaramente non a mie spese, alla lotta per la tutela del consumatore di cui il Sig. Grillo è uno dei patrocinatori.
Una cosa che però non accetto è il criterio con cui sono state scelte le aziende: perchè si vuole colpire solo alcuni marchi? Perchè i più famosi? Se quelli famosi contengono cotante schifezze, allora le marche minori, che hanno meno risorse, come si comporteranno? E' chiaro che poi la gente non acquista più nulla. Denunciare una minoranza serve solo a creare emarginazione, che non è la soluzione ideale, dal momento che tutte le aziende sono teoricamente colpevoli. Ma, come ho espresso prima, questa è per me solo l'ennesima provocazione del Sig. Grillo.

Ottavio Fagnani 26.07.07 23:04| 
 |
Rispondi al commento

la tecnica con cui il Sig. Grillo comunica è fondata sulla provocazione, perchè permette di trasmettere un concetto con efficacia e di raggiungere velocemente un unico fine: far riflettere la gente. Quindi io prendo quanto affermato come una provocazione e niente più, dal momento che non un solo dato è stato riportato sul processo di analisi che ha generato i risultati riportati. Io lo ammetto, sono un consumatore di prodotti Herbalife e ammetto anche che sono veramente stanco di tutte le fantasie che circolano riguardo questa azienda, quindi voglio azzardare la seguente proposta: il Sig. Grillo, che è riuscito a recuperare così tanti dati, mi comunichi cortesemente quali analisi dovrei effettuare per rilevare la presenza nel mio organismo di sostanze potenzialente dannose per la salute e che potrebbero essere state introdotte proprio a seguito dell'assunzione di questi integratori alimentari. Sarei felice di portare il mio contributo, chiaramente non a mie spese, alla lotta per la tutela del consumatore di cui il Sig. Grillo è uno dei patrocinatori.
Una cosa che però non accetto è il criterio con cui sono state scelte le aziende: perchè si vuole colpire solo alcuni marchi? Perchè i più famosi? Se quelli famosi contengono cotante schifezze, allora le marche minori, che hanno meno risorse, come si comporteranno? E' chiaro che poi la gente non acquista più nulla. Denunciare una minoranza serve solo a creare emarginazione, che non è la soluzione ideale, dal momento che tutte le aziende sono teoricamente colpevoli. Ma, come ho espresso prima, questa è per me solo l'ennesima provocazione del Sig. Grillo.

Ottavio Fagnani 26.07.07 23:03| 
 |
Rispondi al commento

la tecnica con cui il Sig. Grillo comunica è fondata sulla provocazione, perchè permette di trasmettere un concetto con efficacia e di raggiungere velocemente un unico fine: far riflettere la gente. Quindi io prendo quanto affermato come una provocazione e niente più, dal momento che non un solo dato è stato riportato sul processo di analisi che ha generato i risultati riportati. Io lo ammetto, sono un consumatore di prodotti Herbalife e ammetto anche che sono veramente stanco di tutte le fantasie che circolano riguardo questa azienda, quindi voglio azzardare la seguente proposta: il Sig. Grillo, che è riuscito a recuperare così tanti dati, mi comunichi cortesemente quali analisi dovrei effettuare per rilevare la presenza nel mio organismo di sostanze potenzialente dannose per la salute e che potrebbero essere state introdotte proprio a seguito dell'assunzione di questi integratori alimentari. Sarei felice di portare il mio contributo, chiaramente non a mie spese, alla lotta per la tutela del consumatore di cui il Sig. Grillo è uno dei patrocinatori.
Una cosa che però non accetto è il criterio con cui sono state scelte le aziende: perchè si vuole colpire solo alcuni marchi? Perchè i più famosi? Se quelli famosi contengono cotante schifezze, allora le marche minori, che hanno meno risorse, come si comporteranno? E' chiaro che poi la gente non acquista più nulla. Denunciare una minoranza serve solo a creare emarginazione, che non è la soluzione ideale, dal momento che tutte le aziende sono teoricamente colpevoli. Ma, come ho espresso prima, questa è per me solo l'ennesima provocazione del Sig. Grillo.

Ottavio Fagnani 26.07.07 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
ho letto con attenzione la tua denuncia, e ti ringrazio di aver risposto a quasi tutte le domande/obiezioni che ti sono state poste.
Ne rimane apeta solo una, forse la più importante: LA FONTE!

Non credo che ti sei messo tu col tuo microscopio a verificare tutti i prodotti in vendita, per cui ti rinnovo la richiesta di tanti:
puoi citare LA FONTE dei dati da te esposti in questa pubblica denuncia?
Puoi darci nome e cognome dei ricercatori che hanno svolto le analisi?
O almeno, puoi indicarci il laboratorio che le ha fatte, o l'istituto?

E aggiungo una richiesta che forse interessa anche ad altri:
come sei venuto in possesso di queste informazioni?
Conoscendoti, sarà sicuramente avvenuto per vie perfettamente legali, per cui vorrei approfittare anche io e (percorrendo la tua stessa strada) vorrei richiedere copia della ricerca/studio che hai avuto modo di leggere, per poi poterlo pubblicare.

Ovviamente, non per malafede ma per adottare il principio che adotti sempre tu, vale la regola del silenzio-dissenso:
non ricevendo tua risposta pubblica entro 1 settimana, considererò il fatto come una conferma della non esistenza di alcuno studio.

Aiutami a sostenere i tuoi sforzi, che ammiro e rispetto.
Grazie mille e buon lavoro.

Francesco Donati 25.07.07 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Beppe:
A volte si tratta di minerali organici, cioè presenti naturalmente negli organismi di cui ci cibiamo, ma anche purtroppo di scorie che possono essere sì frutto della lavorazione, oppure derivanti dall’ambiente nel quale l’organismo che stiamo per ingerire è cresciuto.
L’ultima volta che ho acquistato un fagiano dal macellaio, aveva ancora i pallini esplosi dal fucile da caccia conficcati nelle carni.
Ora, i metalli si ossidano, infettano i tessuti.. e poi noi li mangiamo

A Vercelli ci sono le risaie. In mezzo alle risaie ci sono:
1. L’inceneritore
2. Una centrale Termo-Elettrica
3. La Polioli


Quest’ultima ha da poco attivato la linea di produzione dei bio-combustibili, derivanti da olio di palma e mais.
Purtroppo l’utilizzo di questi carburanti non è ancora ottimale per l’auto-trazione, pertanto si sta studiando la miscelatura migliore. Capita spesso di sentire un odore di patatine fritte nell’aria? Capita spesso di guidare e sentire la vostra auto instabile come se foste finiti su una chiazza d’olio?
Niente paura, è solo la Polioli che sta facendo il test della nuova miscela…
Praticamente se si risucisse a scaldare l’acqua delle risaie fino a farla bollire, il riso lo raccoglieremmo già condito!

Missile Mix 24.07.07 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Non mi permetto di discutere le affermazioni di Beppe. Mi sento molto confuso:
Il perdiatra mi consiglia di preferire prodotti omogeneizzati industriali (Plasmon, Mellin, ecc..) anzichè quelli che acquisto "freschi" al mercato o dal verduriere. I primi infatti dovrebbero aver passato controlli e processi che garantiscono la qualità e purezza degli alimenti, in virtù anche delle certificazioni acquisite dalle aziende produttrici. I prodotti aquistati freschi invece ci vengono venduti così come vengono raccolti, ossia ancora "imbrattati" di pesticidi, fertilizzanti, diserbanti, ecc..
Suppongo che la Plasmon, per esempio, abbia effettuato degli investimenti cospicui per arrivare a garantire certi standard di produzione e mi sembra impossibile che si faccia fregare da un semplice microscopio elettronico.

Missile Mix 24.07.07 12:05| 
 |
Rispondi al commento

ho l'impressione che Loretta Filippini sia un falso nome e che invece e' qualcuno che ha la possibilita' di cancellare i messaggi.
Le avevo risposto di studiare un po' di fisica e di chimica prima di scrivere baggianate in risposta alla mia dell'11 giugno. "Le nanoparticelle fluttuanti" potrebbe essere un bell'articolo da inviare a Nature o ad una delle tante riviste da Nobel sulle quali ?scrive? il suo amico.

maga magò 21.07.07 13:26| 
 |
Rispondi al commento

un po' di sporco non fa mai male! :D

Paolo Margari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.07.07 10:54| 
 |
Rispondi al commento

ciao, sei sucuro che il tuo fornaio impasti il pane a mano e non con le ipastatrici elettriche fatte in metallo (e che si lavi le mani in modo igienicamente perfetto prima di impastare)? sei sicuro che il tuo verduriere abbia comprato le verdure dal contadino che non fa piovere piogge acide sulla verdura che immette sul mercato? sei sicuro che il tuo macellaio tagli la carne con dei coltelli che non rilasciano alcuna particella come anche il batticarne, il macinacarne o che negli insaccati che prepara non ci metta "particelle" e "residui"... ho ti fai tutto in casa comprese le materie prime oppure non mengi più niente, ti corichi in una bara e aspetti la fine (così sei già pronto). tutto questo discorso mi sembra ridicolo e soprattutto allarmista per tutta la gente che vede questo sito. io credo che viviamo in un mondo inquinato e che non esista il "biologico" ma non per questo colpevolizzo alcune ditte come se la bauli o la melegatti o chissà chi non impastasse con macchine simili alle ditte citate.
ciao anna

anna origlia 14.07.07 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....zo ...zo ...zo ed ancora ca..o, ma Beppe sei sicuro?.....questa sera una mia collega mi ha fatto vedere la stampa dell'elenco dei cibi imputati ed ho trovato herbalife Formula 1 !!!!ma ca..o .... sono anni che lo consumo ed ho allevato i miei figli mettendolo nel latte alla mattina convinto di dargli un prodotto sanissimo che costa un pacco di soldi se consumato da una famiglia intera!!!Pensando di non dargli cazzate ma alimenti sani anche se costosi.Beppe c...zo SEI SUCURO ????? Mi risponderai ?

Ciao
Vittorio

Vittorio Boncore 12.07.07 19:34| 
 |
Rispondi al commento

I minatori muoino nelle miniere ed io regalo a mia moglie un dimante. L'aria è sempre più inquinata ma dal giornalaio vado in macchina. Ogni 3 sacchetti di spesa uno è di incarti che butto via. Se la temperatura d'estate supera i 22 gradi metto a manetta il condizionatore. Se la temperatura d'inverno scende sotto i 22 gradi metto a manetta il riscaldamento. Il problema più grande al mondo, secondo me, è che ci sono degli esseri umani (se così si possono definire) che pensano solo ad accumulare soldi. Cosa se ne fanno una volta che sono morti? Chi nasce invece pagherà gli errori commessi da questi avidi (e molti di loro farà gli stessi errori) fino a quando questo fantastico pianeta ci ospiterà.

Alessandro M 12.07.07 11:59| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno, ho letto un pò tutto, chi una cosa chi l'altra, sono d'accordo sul fatto che durante la lavorazione si possa creare questo problema e che si può migliorare. ma le altre aziende ? quelle non elencate, come sono messe? o si vuole analizzare solo alcune ? penso che quando c'è un procedimento industriale o (peggio ancora) artigianale, la possibilità che l'usura entri nell prodotto sia quasi normale! magari usando materiali meno usurabili ( ma piu' costosi ) si possa risolvere. ma questo comporterebbe un aumento dei costi, e noi clienti siamo 'daccordo ? o dopo ci lamenteremmo del prezzo elevato ??? in qualsiasi caso accontentare tutti è praticamente impossibile. ps ci sono case farmaceutiche che con loro medicinali hanno provocato la morte di persone, eppure continuano a produrre altri medicinali e nessuno ne sa piu' nulla.

claudio orpello 12.07.07 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe !!!
Ho visto di recente il tuo dvd (non tutto ancora) e mi sono inchiodato quando raccontavi dei metalli nei cibi.
Io sono allergico al nichel su una scala da 1 a 4 4++ ( ho il certificato ) cerco in ogni modo di evitare cibi naturali che possano contenere ferro o nikel come mi ha consigliato il mio allergologo.
Solo ora mi accorgo che è stato tutto inutile, nonostante le accortezze nella mia alimentazione, le cinture senza fibbia in ferro, i bottoni dei jeans ricoperti con pezze di stoffa, otturazioni rigorosamente in oro, niente orologio d'acciaio, niente ciondoli ecc. ecc.
cosa dici, devo fare causa alle ditte che ci hai segnalato? Beh, stò scherzando ma comunque mi stampo la lista così vedrò di togliere dalla lista della mia spesa definitivamente e per sempre ogni prodotto e magari anche marca che possano nuocere alla mia salute e a quella della mia famiglia. Ciao e grazie ancora !!

Fabio N. Commentatore certificato 09.07.07 21:52| 
 |
Rispondi al commento

MENO MALE CHE ABBIAMO BEPPE!!!!
Sono cose sconvolgenti, ci vogliono DEFICENTI, GRAVEMENTE MALATI o addirittura MORTI.

Quindi, perfavore, SVEGLIAMOCI... Spegniamo la TV e iniziamo a informarci, internet ci può aiutare.

A TUTTI I RAGAZZI DEI MEETUP E NON: Se avete una stampante, stampate l'elenco di questi prodotti ed attaccateli agli ingressi dei supermercati. La gente deve sapere cosa mangia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

MI RACCOMANDO OCCHI APERTI, NEL NOSTRO PAESE I PROBLEMI SEMBRANO IRRISOLVIBILI, MA SE NESSUNO NEL SUO PICCOLO FA QUALCOSA SIAMO SPACCIATI!!

Ciao a tutti.

Alessandro Panziera Commentatore in marcia al V2day 29.06.07 17:52| 
 |
Rispondi al commento

la piu' grossa stupidaggine e' credere a questa balla delle nanoparticelle negli alimenti. Gli scienziati, che poi pare che siano molto criticati per come lavorano, hanno analizzato un solo pezzetto di una confezione di ogni prodotto, tanti erano scaduti da anni e poi ci credete davvero che esista un alimento pulito? Io ho letto tanti messaggi su questi blog e ad esempio montanari dice che l'aria e' piena di nanoparticelle, ma allora come fanno a non arrivare sul cibo? Insomma stavolta Grillo ha preso una gran cantonata e ce la passa calda calda

maga magò 11.06.07 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se penso che ho cresciuto mia figlia che ha 18 mesi....con vasetti PLASMON credendo che non ci fosse nient'altro di più sicuro, m viene la pelle d'oca.Che dire?Meglio tardi che mai!Che mondo infame!

maria restani 07.06.07 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo la cucina macrobiotica quella proposta da "un punto macrobiotico" di Mario PIANESI una valida dieta, ma con punti deboli, quali la assenza di lipidi. Ciò vale soprattutto per gli integralisti ossia coloro che lavorano e vivono presso i puni macrobiotici. Un'altra cosa che non condivido è proporre medicina alternativa. POrto un esempio che mi coinvolge personalemte. Due persone con patologie severe e gravi la prima un epatite c cronica alla quale è stato fortemente consigliato di non assumere alcun farmaco per combattere l'infezione virale ma semplicemente mangiare riso e miglio senza condimento, la seconda persona era in fin di vita con metastasi diffusa ed un mese di vita, anche per questa persona è stata proposta la stessa cura dieta per allungarle la vita.

Ezio Gulini 26.05.07 13:34| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti.
.....quindi non dovremmo mangiare più niente???...
Non è che non sia d'accordo anzi è solo che mi sembra un motivo in più per rendersi conto che stiamo rovinando tutto!!
kati e Chiara

katiuscia mariani 10.05.07 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma dico davvero non si può far niente contro queste aziende?? siamo cosi impotenti??? ma in che mondo viviamo....

Michele Tomasicchio 08.05.07 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Leggo in un blog che nella prima lista pubblicata c'era il
*** Bauletto Coop ***
come mai adesso non c'è più ???????
Le coop si sono ripulite o hanno fatto ripulire la lista?

soldatino di stagno 03.05.07 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Daniela
non metto in dubbio che mangiamo un sacco di porcherie ma la bufala delle nanoparticelle!
Il Montanari da un balcone nella piazza di Ferrara afferma che l'aria e' piena di nanoparticelle che mi pare ovvio stessero respirando; poi le cerca nelle fette biscottate e grida allo scandalo! E guarda caso la Nanodiagnostics e' l'unico laboratorio, a suo parere, in grado di vedere le nanoparticelle ovunque e quindi tenta di vendere il marchio Particle free per gli alimenti!

maga magò 03.05.07 16:59| 
 |
Rispondi al commento

e nn ti è mai venuto in mente che nn si è scatenato nulla primo perche siamo italiani e ci teniamo mafiosi e pregiudicati ai vertici parlamentari, secondo perche si parla di multinazionali, le stesse multinazionali capaci di brevettare anche un gene ingegnerizzato (creato grazie alla biotecnologia e alla tecnica del dna ricombinante) utile e necessario per curare malattie come l'emofilia....multinazionali che si fondano su menzogne per creare sempre piu prodotti commerciali, chi se ne fotte se quello ke vendo fa bene o fa male tanto guadagno (pensano loro!)
nn si sa nulla perche alla gente l'ignoranza fa comodo, ma nn solo a chi guadagna ma anke a ki consuma e paga...l'ignoranza rende felici.
ecco perche secondo me in ITALIA questa notizia nn fa clamore...

daniela criscuolo 03.05.07 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Antonio!
non ti e' venuto in mente che non e' successo miente perche' e' una bufala? Anche Grillo puo' prendere cantonate!

maga magò 02.05.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,dopo un buon periodo di riflessioni e commenti,anche in famiglia,mi sono posto un quesito al quale non riesco a darmi risposta.
Ho impresso in mente l'elenco degli alimenti dove sono state scoperte traccie di metalli (Non ne facci più uso dall'anno scorso),e mi sono chiesto "Ma è possibile che non ha suscitato alcun interesse da parte di qualche organo competente al controllo degli stessi,visto che comunque il loro spazio televisivo c'è sempre e in commercio sono sempre sulla cresta dell'onda?E' possibile che sia successo come il caso Nestlè,sul quale non se ne sa più niente?
Comunque,ti auguro sempre più fortuna e attenzione,un tuo seguace.
Ciao Tony.

Antonio Curto 30.04.07 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari ragazzi...del resto questa è colpa nostra...è colpa del consumismo che ci lega così tanto ai beni materiali. Volendo noi potremmo mandare in fallimento tutte le aziende che ci pare...ma finchè ma purtroppo viviamo in una società individualista...accettiamo il fatto che loro hanno i soldi per svignarsela e noi pensiamo solo a noi stessi (parlo per la maggior parte dei cittadini del mondo, quel noi non è riferito a tutti noi, ma a noi come umani).
Questo è quello he ho capito io del mondo a 16 anni...sbaglierò...ma c'è gente che fa errori più gravi

Valerio Cervo 16.04.07 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe..io ho solo 20 anni e pure ti seguo da parecchio e sono affascinato dal tuo modo di fare che riesce a coinvolgere tutti noi aiutandoti a combattere contro tutto e tutti..io nel mio piccolo sto contribuendo come hai detto anche nel tuo spettacolo di aiutare e dire alla gente che i cibi che hai elencato nn si possono assolutamente mangiare..io sto distribuendo fotocopie dappertutto in modo che tutti lo possano sapere..spero che il mio contributo serva a qualcosa!! Non vedo l'ora che torni a Latina..

Alessio De Biasi 12.04.07 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non esistono piu' certezze...l'unica cosa certa è quella che fai tu! Combattere fino a che quelle carogne bastarde che trattano la nostra vita senza il minimo rispetto, sprofondino nella merda da cui sono uscite!

Federico Buja 07.04.07 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Salve sono la mamma di una bimba di 3 anni. Allo spettacolo di venerdì ho sentito che Barilla non si è preoccupato "molto" di qs particelle. Vorrei sapere come ha reagito (se ha reagito) l'azienda Plasmon. Le ho sempre dato fiducia e ho utilizzato (e utilizzo tutt'ora) i suoi prodotti). Devo cancellare anche loro dalla lista della spesa???
Complimenti Beppe sei sempre un grande

stefania greco 02.04.07 10:04| 
 |
Rispondi al commento

volevo fare i complimenti a beppe x lo spettacolo di dom 25/03 a Rieti nessuno aveva mai detto qst cose senza un doppio fine sotto ma come è possibile trovare una soluzione a qst problema ? e come possiamo acquistare prodotti ke nn ci avvelenino? grazie 1000

elisabetta scopigno 27.03.07 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe ma non si puo' raccogliere firme da presentare a qulle merde che stanno al governo per obbligare ste aziende a mettersi in regola?

Thomas Sofia 26.03.07 12:51| 
 |
Rispondi al commento

IO VADO IN BICI E A VOLTE UTILIZZO DELLE BARRETTE ALIMENTARI.
NELLE BARRETTE ALIMENTARI DI ISOSTAD HO TROVATO DELLE LARVE.
NON LE COMPRO PIU' CHE SCHIFO.MEGLIO LA CROSTATA DELLA NONNA

faber f. Commentatore certificato 26.03.07 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto valgono le ricerche di Gatti e Montanari? Questa e' la risposta dell'Editore del loro ultimo lavoro alle mie critiche scientifiche:

Thank you. My response was very clear. The paper has already been
published so how can I saubmit it to new referees?. I did state that there further problems with this author and any future manuscripts would be scrutinised by referees even more carefully, but I can do nothing further with the published paper
Professor David Williams
Editore di Journal of Biomedical Materials Research, Part B: Applied Biomaterials
Visto che Grillo ha tanti ammiratori corriamo il rischio di pagare per un marchio "ParticleFree" che vale???

dr bianchini 24.03.07 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel premettere che gli omogeneizzati a mia figlia li ho sempre preparati io e, quindi, sono preoccupata entro certi limiti ... comunque mi sembra strano che nell'elenco da voi pubblicato figurino soltanto alcuni tipi di omogeneizzato, visto che poi nelle precisazioni si imputa la presenza di metalli all'usura dei macchinari adoperati per produrli. Allora vi domando: gli omogeneizzati per es. alla frutta non vengono fatti con gli stessi macchinari? E quelli di marca diversa dalla Plasmon come vengono prodotti?

Tiziana Monti 20.03.07 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,sei il meglio,con te capo di stato l'italia sarebbe il paese delle meraviglie.....non smetteremo di sognare.....grazie per quello che fai....

dino crescenzi 18.03.07 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ma il cadmio non lo avete trovato da nessuna parte? Attenzione che è idrosolubile e potrebbe essere molto più pericoloso degli altri! Io swono convinto che le nostre falde ne sono ormai contaminate.

andrea zerminiani 16.03.07 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Come diamine faccio a fare colazione al mattino?

Marco Bianchi 15.03.07 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo!!!!
Aiuto! Cercando con i motori di ricerca qualche sito che parli di consumo critico, di marche "buone" o meno, noto una certa contraddittorietà tra l'uno e l'altro...Esiste qualche sito attendibile, o qualche libro, che tu mi possa consigliare??? Non voglio dar da mangiare alle multinazionali, ma non riesco a capirci niente!!!
Purtroppo alcuni che ho trovato sulla guida al consumo critico come buoni rientrano nella tua lista dei ferramenta...sigh! ma cosa me magno??
Esiste ancora un posto dove farsi del male è una scelta consapevole??

HELP!

sonia d. Commentatore certificato 12.03.07 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Peppe (o chi risponde per te),
poichè noto che non hai "peli sulla lingua", mi chiedo: "hai mai ricevuto minacce per quello che affermi?"...
comunque sia, finalmente, un essere umano che ci dice un pò di verità!"

Picariello Mario 11.03.07 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo Beppe, ma so di aggiungermi ad una lista eterna, quindi non mi dilungo nei convenevoli...
Sono nuovo nel blog e spero di essere utile come lo sono TUTTI qui dentro..
Ho assistito ad un tuo spettacolo ieri sera a Padova (09/03/2007)e ho capito quanto sono IGNORANTE...ma a livelli GALATTICI...
Sono papà di un bimbo di 4 anni e quel che mi ha colpito maggiormente è la superficialità con cui inavvertitamente "avveleniamo" i ns. figli. Ora, capisco che non sia una semplice campagna diffamatoria nei confronti di quel prodotto piuttosto di quell'altro, ma un fragoroso SVEGLIA !!! A tutti i pecoroni a capo dei quali mi ci metto io... FORZA BEPPE.

Federico Lembo 10.03.07 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
Scusate se riposto quello che ho scritto ma ho fatto degli errori di ortografia e non mi piace che la gente legga il mio post con parole fuori posto....
CHIEDO SCUSA A VOLTE LA FRETTA E'VERAMENTE BASTARDA DENTRO!!!!

Credo che sia il momento di fare chiarezza e questa puo'essere una svolta.Il probema comunque non si limita solo alle scorie che cadono sul cibo ma anche a quelle che restano nell'aria che respiriamo.
IO SONO DI MONTEBELLUNA UN PAESE MOLTO INDUSTRIALIZZATO IN PROVINCIA DI TREVISO.
BEH SAPPIATE CHE LA VIA DOVE ABITO è ATTORNIATA DA FABBRICHE E FONDERIE CHE SCARICANO NELL'ARIA MERDA.
E PENSATE CHE QUALCUNO ANCORA OGGI SI STUPISCE CHE SU 26 FAMIGLIE CHE COMPONGONO LA MIA VIA E QUELLE LIMITROFE CI SIA STATA LA MEDIA DI UN DECESSO OGNI SEI MESI CAUSA TUMORE.
IO SONO TRA I GRAZIATI IN QUANTO MIA MAMMA AVEVA UN TUMORE E SI è SALVATA... MA PER QUALKE MIO VICINO NON è STATO COSI.
UN MIO COETANO HA PERSO IL PADRE PER TUMORE AI POLMONI MENTRE UN ALTRO IN 6 MESI HA VISTO MADRE E PADRE MORIRE DI CANCRO AL SENO E ALLE VIE RESPIRATORIE ED ORA è DA SOLO COME UN CANE A 29 ANNI!!!!!
NO AI TERMOVALORIZZATORI !!!! CHE VALORIZZANO IL TUMORE.

stefano ali (stene76) Commentatore certificato 08.03.07 17:48| 
 |
Rispondi al commento

sono convinto che beppe sia certo di ciò che dice, tant'è vero che per il caso PARMALAT ha avuto ragione anche se tanta gente diceva che era un disfattista, ma avrei piacere di conoscere dei dati + specifici, perchè con alcuni di quei prodotti ci ho lavorato per anni e un pò la cosa mi spaventa.
poi sono convinto che con dei dati chimici precisi tutto sarebbe più credibile.

GRAZIE BEPPE

manuel gubbiotti 08.03.07 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Inutile dire che è stmachevole pensare a quanta poca considerazione ci sia per la nostra salute da parte di grandi ditte,e quelle le posso capire che pensano solo a fare soldi,ma la legge che come al solito non ci tutela,bè questo mi fa proprio vomitare...NON SI POTREBBE ORGANIZZARE UNA GRANDE MAIFESTAZIONE TUTTI INSIEME PER SENSIBILIZZARE L'OPINIONE PUBBLICA?Non potremmo fissare una data e un luogo,Beppe fare dei comunicati stampa,e manifestare per far conoscere alla gente questi dati?Se lo facciamo singolarmente davanti a un supermercato chiamano la polizia e ci fanno togliere,ma se siamo tanti in un qualsiasi punto di ritrovo e facciamo un pò di chiasso forse qulcuno ci ascolterà...quelle cose le mangiano i nostri figli...Per non parlare di ormoni sintetici su frutta e verdura...al mio paese in un campo coltivato hanno trovato un rospo di più di mezzo chilo,multa della asl e tutto come prima,nessuno controlla ma se si analizzassero verdura e frutta dei mercati ortofrutticoli ne uscirebbero delle belle....

Tamara R. Commentatore certificato 08.03.07 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
Credo che sia il momento di fare chiarezza e questa puo'essere una svolta.Il probema comunque non si limita solo alle sciorie che cadono sul cibo ma anche a quelle che restano nell'aria che respiriamo.
IO SONO DI MONTEBELLUNA UN PAESE MOLTO INDUSTRIALIZZATO IN PROVINCIA DI TREVISO.
BEH SAPPIATE CHE LA VIA DOVE ABITO è ATTORNIATA DA FABBRICHE E FONDERIE CHE SCARICANO NELL'ARIA MERDA.
E PENSATE CHE QUALCUNO ANCORA OGGI SI STUPISCE CHE SU 26 FAMIGLIE CHE COMPONGONO LA MIA VIA E QUELLE LIMITROFE CI SIA STATA LA MEDIA DI UN DECESSO OGNI SEI MESI CAUSA TUMORE.
IO SONO TRA I GRAZIATI IN QUANTO MIA MAMMA AVEVA UN TUMORE E SI è SALVATA... MA PER QUALKE MIO VICINO NON è STATO COSI.
UN MIO COETANO HA PERSO IL PADRE PER TUMORE AI POLMONI MENTRE UN ALTRO IN 6 MESI HA VISTO MADRE E PADRE MORIRE DI CANCRO AL SENO E ALLE VIE RESPIRATORIE ED ORA è DA SOLO COME UN CANE A 29 ANNI!!!!!
NO AI TERMOVALORIZZATORI !!!! CHE VALORIZZANO IL TUROME.

stefano ali (stene76) Commentatore certificato 08.03.07 12:32| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

che della nostra salute non frega niente a nessuno non è una novità,la realtà supera la fantasia...anzi,sulla mala salute degli altri si può guadagnare eccome,sapete che in Africa sta diminuendo l'AIDS, certo!,ora le fanno pagare le medicine,così la gente, che non ha soldi,praticamente tutti, gli affetti o potenzialmente affetti, non le compera però i padroni della terra possono affermare che se non c'è consumo non c'è malattia...bello il giochetto eh!

Marcella Di Damiano 08.03.07 11:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Nessuno vuole mettere in dubbio sin dalla radice il lavoro di Gatti e Montanari. Può darsi che il lavoro da loro svolto sia da premio Nobel, e me lo auguro vivamente. Può darsi che sulle nanopatologie i 2 scienziati stiano effettivamente svolgendo una rivoluzione copernicana, ...
Qualcuno dirà: " il fine giustifica i mezzi". non sono d'accordo. Accettare questo postulato significa divenire facilmente preda di spirali isteriche, settarie, folli, in quanto acritiche. E credo che ciò sia contrario allo spirito di molti persone "libere" che hanno trovato nella blogosfera una modalità di aggregazione, di confronto. ….
DUNQUE LA PRESUNZIONE DI MONTANARI, LE BUGIETTE DI GRILLO, L'OSCURANTISMO MEDIATICO DI CERTI PAZZI CHE VORREBBERO CON VAGHE MINACCE TACITARE I DISSENZIENTI, MI PARE DISEGNINO TUTTO SOMMATO UN QUADRETTO PENOSO. Non dissimile da quello dell'Italietta stessa. Con tali parole non voglio sminuire i meriti di Montanari o di Grillo tout court. Dico soltanto che certi atteggiamenti li pongono allo stesso livello, se non al di sotto delle brutture che combattono. Può darsi sia una debolezza, un vezzo, un fatto episodico. Può trattarsi anche di deliberato cinismo. Ma le attenuanti e/o le aggravanti del fenomeno non possono impedirci di parlare liberamente anche di questo episodio.
Tra l'altro ricordo che, in un meeting per le piazze (non vi dico dove) ad un certo punto Grillo disse a Montanari pressappoco così: "Devi parlare molto meno di te stesso e molto più delle ricerche, di te e di chi sei tu lascia parlare soltanto me altrimenti la gente può pensare male".
Che lo stesso Grillo si fosse accorto della presunzione di Montanari? Montanari potrà essere anche un grande scienziato, ma la presunzione in genere è un atteggiamento più affine alla mediocrità che all'eccellenza.
http://beppegrillo.meetup.com/boards/view/viewthread?thread=2150829&pager.offset=260
Illidan Sep 18, 2006

mago di oz 08.03.07 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Beh! Dico solo che non c'è da stupirsi!SULLA SALUTE DELLA GENTE I SIGNORI INDUSTRIALI HANNO SEMPRE LUCRATO!!!Pensate a quanti lavoratori delle miniere sono morti o vivono tuttora in condizioni critiche di salute, o a quelli che hanno avuto a che fare per decenni con l' amianto(anche loro non godono certo di buona salute)o a quanti nel mondo hanno potuto giovarsi dei benefici del NAPALM , e delle polveri sottili che siamo costretti a respirare........Si potrbbe continuare ma è solo per dirvi state scoprendo l'acqua calda (come si dice dalle mie parti).Apprezzo il tuo lavoro carissimo Beppe ,aiutare la gente per farle aprire gli occhi è sempre lodevole,ma mi viene da ridere quando leggo"Beppe grillo Presidente" oppure "beppe fonda un partito e noi ti eleggeremo"(ma sono sicuro che neanche a te piacerebbe),non è certo di altri scaldapoltrone che abbiamo bisogno e ne tanto meno mi nasconderei dietro la tua faccia .

Dante Di Vozzo 07.03.07 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' sconcertante che alimenti che ogni giorno noi usiamo non vengano controllati con più serità e in modo più approfondito solo perchè qulcuno si nasconde ditro "ci atteniamo alla legge".

barbara signori 07.03.07 20:25| 
 |
Rispondi al commento

strano che non mi sia venuto ancora il cancro,grazie a te beppe ora potrò spargere la voce tra i miei amici e chissà mettere anche dei volantini in giro.

lucidi marco 07.03.07 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il silicio comunque NON è un metallo!

Andrea orsini 07.03.07 19:39| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE....6 IL MIGLIORE...
SOLO TU RIESCI A DIRE LE COSE COME STANNO VERAMENTE...L'UNICO SENZA PELI SULLA LINGUA...
RIUSCIRAI A CAMBIARE IL MONDO...

Nani Simone 07.03.07 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Beh il lato positivo, egoisticamente parlando è che a me siccome piace andare in montagna, dovesse mai morsicarmi un serpente, è lui a morire avvelenato!
Scherzi a parte BASTA! BISOGNA AGIRE!!!
L'idea caro Beppe che mi è venuta è che qualora queste ditte non diano una risposta all'articolo sul tuo blog in segno di rimedio a questo problema, sarebbe bello che i meet-up, se già non lo fanno si rechino fuori dagli ingressi dei supermercati e informino i loro clienti sfigati che rischiano di prendersi un bel cancrino senza sapere a chi dire grazie. un saluto

Enrico Zanchetta 07.03.07 12:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ciao, volevo chiedere una informazione:
perchè non promuovete una indagine anche sui prodotti dei discount? secondo me in un sacco di alimenti che ci sono nei discount non c'è molto controllo, basta guardare le confezioni! a me in particolare non convince il modo in cui sono confezionati (le plastiche che avvolgono i prodotti sembrano scadenti) i formaggi ed i surgelati. Io li compro e li mangio perchè costano la metà dei prodotti di marca ma secondo me mi sto avvelenando (speriamo di no!). Naturalmente io sono solo un consumatore che esprime i propri dubbi che possono essere del tutto infondati, ma mi piacerebbe essere rassicurato!
ciao

ulisse fabiani 07.03.07 11:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Scusate se mi ripeto ma le noci saponine sono ottime contro a la forfora....
Basta con le cose chimiche la natura ci da tutto

nadia de filippi 06.03.07 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Bebbe il tema delle nanoparticelle che tu porti avanti è una cosa bellissima perchè apri gli occhi alla gente che non sà.
Dobbiamo assolutamente fare qualcosa, io suggerirei di mandare una email di sollecito al capo dello stato firmata da tutti come era stato fatto con Ciampi per ritirare i soldati dalla guerra in Irak.

giorgio quaggio 06.03.07 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Viviamo in un paese che fa schifo su tutti i fronti, compreso questo..gravissimo....

Graziani Marco 05.03.07 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Illustri Dottori Gatti, Montanari
Nella figura 8 del vostro articolo "Retrieval analysis of clinical explanted vena cava filters"
(Applied Biomaterials (2006), 77B(2), 307-314) se la scala, che sembra posticcia, e' giusta quei globuli rossi sono un po' piccolini! Il paziente soffriva forse di microcitemia? Ma quale "innovative environmental SEM technique"! Avete pubblicato le stesse cose, fra l'altro insieme ad altri autori (sanno che avete riciclato?), nel 2004
"Detection of micro- and nano-sized biocompatible particles in the blood." Gatti, A. M.; Montanari, S.; Monari, E.; Gambarelli, A.; Capitani, F.; Parisini, B. Journal of Materials Science: Materials in Medicine (2004), 15(4), 469-472.
Cosa avete pubblicato insieme ai partners del progetto Europeo QLRT-2002-147?

dr bianchini 05.03.07 19:52| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, SENZA PAROLE, MA C'ERA DA ASPERTARSELO, FESSI NOI A NON PRESTARE ATTENZIONE CHE COME VOLTI LO SGUARDO LE AZIENDE TE LO METTONO NEL C..O. CIAO A TUTTI.

Salvatore Di Salvo 04.03.07 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti, a proposito di shampoo e sapone, guardatevi da tutti i prodotti che contengono SLS...cos'è?
detto fatto: Il Sodium Lauryl Sulfate è un tensioattivo, cioè un sostanza chimica che ha la capacità di diminuire la tensione superficiale dell’acqua, ossia l’adesione della particelle di sporco e di grasso permettendone la rimozione con l’acqua corrente. Sarebbe come dire, i chimici perdonino il linguaggio, che aumenta il potere pulente dell’acqua.
Fa parte anche degli schiumogeni, cioè facilita la produzione di schiuma - questo è lampante quando usiamo saponi e/o shampoo - anzi se siamo onesti dobbiamo ammettere che se un prodotto non fa schiuma pensiamo immediatamente che non lavi. A questo proposito è bene sottolineare che potere schiumogeno e irritabilità cutanea sono strettamente correlate[2]; non solo ma un prodotto fortemente schiumogeno è sicuramente irritante per la pelle e gli occhi.
Quindi, stabilito che il SLS costa molto poco ed è facilmente lavorabile andiamo a vedere la sua implicazione a livello salutare.
Come dicevamo prima, nell’articolo dell’accademica Nina Silver intitolato Prodotti tossici, etichette ingannevoli pubblicato nel numero 30 di Nexus sono stati presentati i rapporti più contraddittori in merito al solfato di sodio lauril. “Secondo Ruth Winter, autore del libro A Consumer’s Dictionary of Food Additives il SLS è soltanto un irritante per la pelle, per Epstein e Steinman, autori del The Safe Shopper’s Bible, esso risulta irritante anche per gli occhi e le mucose”. “Judi Vance, autrice del libro Beauty To Die For, invece si spinge oltre facendo riferimento a degli studi giapponesi che evidenziano un danno al DNA”.

a presto....
P.S. stò per lanciare un sito (non dico il mio per rispetto di chi il lavoro lo ha già compiuto e lo porta avanti con impegno) legato a Grillo e atutto quello che nel mondo fa schifo.
www.canalegrillo.com
non è ancora attivo ma lo sarà a breve.
teniamoci in contatto


segui il grillo....will


CiaoBeppe,iri sera come dopo ogni tuo spettacolo sono uscita dal palazzetto con il cervello frullato. Prima di tutto voglio farti i complimenti...sei davvero UN GRANDE e mi sconvolge ogni volta la tua genialità. Sono molto spaventata, qui a Brescia la situazione è davvero drastica e piango sel futuro precario delle mie due bimbe che ogni giorno sono costrette a respirare qusto schifo. Io ti ringrazio perchè non so cosa riuscirò a fare nel mio piccolo, ma di sicuro grazie a te sto imparando che la consapevolezza è un arma fondamentale per sè stessi che poi uno decide come usare a suo favore. Ti ho salutato prima che tu entrassi nel palazzetto a Montichiari, eri in macchina e ti giuro...se avessi potuto ti avrei tanto voluto abbracciare. Grazie per quello che fai, continua così, la coscienza della gente è ormai troppo pigra ma forse col tempo...
Ti abbraccio

Carla Lucchese 04.03.07 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, ciao Beppe, a proposito di heavy metal.. nello shampoo antiforfora l' oreal, (credo) c'è il selenio!Io sono abbastanza ignorante riguardo alla chimica e a tutto ciò che c'è di "micro", ma sicuramente non sono invogliata ad utilizzarlo. Chi ne sa di più?
Aloa

Tea Pasolini 03.03.07 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo che il discorso si debba ridurre alle multinazionali. E' certo che il loro lavoro essendo destinato alla quasi totalità della popolazione del nostro mondo, il primo, non bada certo alla qualità certosina del prodotto; ma sono da mettere in conto tante, tantissime piccole società che producono prodotti scadenti e li mettono sul mercato a prezzi irrisori. Non voglio immagginare (anche se purtroppo lo so per certo!)in che condizioni siano i macchinari di alcune sconosciute marche alimentari che magari lavorano proprio dietro casa nostra. Quanta ruggine avremo ingerito e mai digerito?
Forse tutto ciò porterà ad un alterazione tra migliaia e migliaia di anni dell'essere umano. Quando questi diventerà immune da scorie, radiazioni e quant'altro, prenderà seriamente le sembianze dell'uomo di latta del Mago di Oz.
Tranquilli ancora 7.000.000 di anni e i tumori si cureranno con le chiavi a brugola! Resistiamo!

Piero Fois 03.03.07 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao grande Beppe, ieri sera per la prima volta ho patecipato ad un tuo spettacolo...Veramente interessante oltre che divertente!!! Mi hai dato tanto materiale su cui riflettere...e con il tempo spero d poter fare anche io dei piccoli ma significativi passi per miglirare questo paese! GRAZIE :.o

Andrea Bolcato Commentatore certificato 02.03.07 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di nuovo sono a chiedere a qualcuno se conosce superbiomin.... un integratore minerale formato da una roccia tritata finemente che contiene tutti i metalli che sono stati elencati da Beppe..questo integratore (roccia macinata=polvere) si beve diluito nell'acqua!!!!E' in commercio da venti anni e pubblicizzato dappertutto....insomma...questi minerali servono o no??? Perchè li commercializzano??? vedi www.superbiomin.it ciao

marino favaretto 02.03.07 04:04| 
 |
Rispondi al commento

Di nuovo sono a chiedere a qualcuno se conosce superbiomin.... un integratore minerale formato da una roccia tritata finemente che contiene tutti i metalli che sono stati elencati da Beppe..questo integratore (roccia macinata=polvere) si beve diluito nell'acqua!!!!E' in commercio da venti anni e pubblicizzato dappertutto....insomma...questi minerali servono o no??? Perchè li commercializzano??? vedi www.superbiomin.it ciao

marino favaretto 02.03.07 04:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'unica domanda che mi viene in mente, oltre allo sconcerto che ne deriva nel leggere che in cose da mangiare e soprattutto OMOGENIZZATI (cose che si danno ai bimbi!!!!ai BIMBI!!! li intossichiamo nella loro innocenza!!!!) ci sia questa...cacca..., è come sia possibile che alcune aziende produttrici riescano a immettere sul mercato prodotti PULITI... e altre se ne battano il belino (un omaggio a Beppe) e inquinino cose così buone, fregandosene che i loro macchinari perdano pezzi!! forse perchè i pezzi che perdono non sono una perdita economica per loro!! bisognerebbe proporre una legge che faccia pagare migliaia di euro per ogni nano particella presente nel prodotto!! questo forse farebbe in modo che i produttori ponessero un po più di attenzione a quello che immettono sul mercato!! che schifo!!

Andrea Germano 02.03.07 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per le informazioni e se dovesse restare il parlamento in questa nazione invitiamo i governannti a tener presente le tue competenze in materia di ambiente,giustizia , salute,ed economia,forma un partito cosi'avremo la nostra voce al governo visto che tutti noi ti stimiamo
perchè non lo fai? ciao e grazie ancora!

Brown.v 01.03.07 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per le informazioni che ci hai dato, noi abbiamo boicottato tutti i prodotti elencati e viviamo lo stesso. abbiamo preso la strada dei vecchi, quando erano scemi! si facevano il cibo in casa, noi facciamo lo stesso, W il pane fatto in casa e le torte di nonna papera..... Ti vogliamo bene.

Lilla Scarcella 01.03.07 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.... io sono un neo diciotenne.... grazie a te ed agli scienziati che hai aiutato potrei non morire poi così giovane.... essendo che sin'ora ho mangiato tantissima roba che è presente nell'elenco... Cmq ho visto il tuo spettacolo e volevo chiederti se ci sono progetti di inceneritori anche qui a messina (nella sicilia che ami tanto)... grazie a priori.... continua così che ti fanno santo :D

Alberto Romeo 01.03.07 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe questa cosa non mi è nuova dato che studio proprio questo...mi piacerebbe sapere la fonte della notizia e le relative percentuale dei metalli citati!!!...grazie sei un grande

Giorgio Lapenna 01.03.07 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Beh per le macine è quasi normale che ci sia il titanio , le macine devano macinare .... anche se mi sa che vanno macinando la nostra salute...... ma ci vieni per davvero a montecatini???

luca lunardi 01.03.07 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

penso di essere spacciata allora!
io sono allergica al nichel e al cobalto.
avete fatto anche una ricerca per quello che riguarda saponi, bagno schiuma, shampo, detersivi etc?
saluti e baci. adriana.

adriana fontana 01.03.07 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, una sola cosa (si fa per dire) mi fa realmente schifo e cioè che si è ghettizzato i fumatori ma nessuno parla delle vero pericolo che è quello che noi tutti mangiamo, beviamo e respiriamo grazie alle multinazionali e ai nostri politici che (chiaramente) per interesse non aprono bocca. E' vero che il fumo fa male, è vero che può provocare il cancro ma in chè percentuale?.
Leggendo il tuo elenco di contenuti metallici in alcuni alimenti mi sono chiesto: nessuno ti ha mai accennato ai prodotti chimici e velenosi che si usano nell'agricoltura industriale? e purtroppo anche in quella piccola e a conduzione familiare? tanto per darti un esempio nella coltivazione delle patate si prepara prima il terreno con del disserbante (veleno), dopo i vari strati di concimi chimici per la crescita del tubero e delle foglie, dopo la raccolta l'antigermoglio (ulteriore avvelenamento)per la conservazione del prodotto. (evviva la salutare patata della nostra bella Sila), dal sud al nord, le belle mele del trentino e di altre meravigliose zone del nord perchè non si marciscono? perchè durano poer settimane?, quelle mjie, raccoltedal mio alberello dopo due giorni hanni i vermi, chissà perchè.
L?elenco sarebbe così lungo quasi da non finire più è facile dire "vorrei andare a vivere in un posto diverso" sarebbe più utile unirsi mettere fine a questa corsa sfrenata al super consumismo, alla super alimentazione veloce,e decidere insieme cosa realmente fare per cercare di mettere almeno un freno a tutto questo.
saluti Pino Tassi

tassi giuseppe 01.03.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti...ciao Beppe...volevo un tuo parere riguardo un integratore di minerali molto commercializzato qui nel veneto...superbiomin..dicono che lo ricavano da una roccia austriaca..finemente triturato e preso sotto forma di bevanda..il fatto è che all'interno cobalto e tutti gli altri minerali trovati negli alimenti in commercio sono tranquillamente pubblicizzati sul prodotto..dicono che il nostro organismo non si nutre a sufficienza...guardate il sito http://www.superbiomin.it/ facci sapere qualcosa a riguardo perche tanti medici da me interpellati mi dicono di non sapere niente....ciao

marino favaretto 01.03.07 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è caro Beppe che Lindt Mulino Bianco e altre grandi industrie non vengono toccate, invece per un piccolo bicottificio ,che produce come 50 anni fa ,gli e impossibbile farsi accettare dagli organi competenti le autorizzazioni a produrre biscotti pr diabetici cioè biscotti senza zucchero almeno che non corrompa chi di dovere La storia è sempre la solita bisogna nascere gia potente ecol congome GIUSTO ciao

Dario Boccone 01.03.07 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ho 30 anni e pr 10 mi sono inniettato direttamente in vena molte droghe.Stavo quindi pensando a cio che ho in circolo nella mia linfa da molti anni.Non so cosa mi capitera in futuro ma è incredibile come il corpo umano possa sopportare delle invasioni esterne e reaggire come nel mio caso in modo eccezionale:Infatti sono ancora una persona molto attletica e faticherebbe anche um medico ad accorgersene del mio passato anzi mi chiedono spesso:pratichi qualche sport sicuramente? Ed io rispondo mai nella mia vita Ciao e scusate le mie cazzate diseducative.........

Dario Boccone 01.03.07 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo dirti grazie davvero, hai un carisma eccezionale. Sei un comico strepitoso. Continua nella tua missione, che tu lo creda o no è una missione che Dio ti ha dato a beneficio della collettività. Grazie ancora

matteo fantuz 01.03.07 13:39| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe metti sempre un po ironia sui fatti di tutti i giorni,informandoci sulle cose basilari ma inportanti della vita.....nn vedo l'ora di assistere allo spettacolo di arezzo il 25 maggio...grazie per quello che fai in questo mondo falso e pieno di mensogne....W beppe group

riccardo buricchi 01.03.07 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Ok...ma di queste cose non me ne frega niente....
Di qualcosa si dovrà pur morire...

Solo una cosa mi interessa:

LA NUTELLA!!!!!!

A parte gli scherzi, son venuta a vederti a Bolzano, sei forte. HAS FIDANKEN!!!

Baldi Giusi 01.03.07 13:13| 
 |
Rispondi al commento

ecco bravo stato, brave multinazionali e bravi noi stupidi che aiutiamo tt qst!! io continuo a dirlo che voglio scappare a vivere isolata nel verde con un pezzo di terreno e qlc bestiola..ma ho paura..sono ovunque!! mi raggiungieranno anche la! ah beppe propongo una comunity..tu e il 10% di italiani "sani"..ci stai?

lunardi giorgia 01.03.07 13:08| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE SEI UN GRANDE...GRAZIE PER CIO' CHE STAI FACENDO PER TUTTI NOI !!!
INFORMACI ANCORA, SCRIVI TUTTI I NOMI DEGLI ALIMENTI E TE NE SAREMO GRATI !
LA SALUTE E' LA COSA PRINCIPALE !!
CIAO FRANCA

FRANCA BERTOLANI 01.03.07 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che ti vengo a vedere mi fai venire sempre di più il nervoso.
Mi attorciglia le budella tutto quello che ci racconti, dovrebbero essere favole inventate, storielle per passatempo per farci divertire ... INVECE UNO SI DOCUMENTA ED E'TUTTO VERO !
Mi fai stare male vedere che c'è secondo me troppa gente che ride e basta ! Gente che potrebbe fare qualcosa ma ride e continua a campare come ha fatto sin'ora !
Tu sei come un prete la domenica che tutti ascoltano, ma appena escono dalla chiesa non danno nemmeno 1 euro all'anziano che chiede la carità.
Nel mio piccolo ci provo ogni giorno, grazie anche ai tuoi consigli, ma mi sento spesso un pesce fuor d'acqua. Che con l'inquinamento che ha ...

Grazie

Marco

Marco Cappello 01.03.07 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come dice il grande Vasco:
FACCIAMO DUE COMUNITA' DIVERSE!!!!

Filippo Caravita 01.03.07 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe! Ieri sera, 28/02/2007, ero in terza fila con la mia ragazza al tuo spettacolo al palasport di Verona. Non ho mai passato una serata così istruttiva come quella di ieri. La tua arte di render comico anche la peggiore delle catastrofi di questa nazione è unica al mondo. Già seguendo il tuo blog, da un po' di tempo, mi sono accorto di dove veramente sono nato e vivo. Ma tutti quelli che sono collegati al blog sanno di cosa parlo. Della vergogna (e del male morale che comporta) di essere italiano, anzi più che di essere italiano, di far parte e di contribuire, con le tasse che tutt'ora paga mio padre, all'arricchimento di un gruppo di delinquenti veri e proprio, molto peggiori di quello che per sfamare i figli va in un negozio e chiede l'incasso alla cassiera con un temperino. Io ho una ragazza, stiamo cercando di progettare un futuro, o per lo meno di pensare a quello che ci aspetta. E ti dico la verità: non vedo molto futuro in Italia. E così credo che sia per milioni di giovani che pensano alle cose positive (ce ne sono??) e a quelle negative ceh potrebbe comportare metter su famiglia. Una delle peggiori l'ho saputa ieri sera, ed è proprio quella di correre il rischio di mettere al mondo un figlio e nutrirlo fin da piccolo con nanoparticelle di titanio e cobalto. E sai cosa mi dà più fastidio? Che sono nanoparticelle A NORMA DI LEGGE.
La tua iniziativa che ha regalato il microscopio a Modena è stata meravigliosa, se le cose si potessero sapere in questa nazione, la gente eviterebbe di mandare sli sms di aiuto per i babini poveri alle trasmissioni televisive e farebbe una colletta per poter migliorare LA PREVENZIONE.
Mi prendo l'impegno di stampare un centinaio di copie di questo elenco e metterle in giro per le aule della mia università.
Se non altro, almeno qualcuno, smetterà magari di nutrire delle creature indifese con un piatto di titanio o di alluminio. ITALANI!!!: PREVENZIONE!!!
Grazie per quello che fai per noi Beppe! Paolo

Paolo Gatto 01.03.07 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe! Ieri sera, 28/02/2007, ero in terza fila al tuo spettacolo Beppe. Non ho mai passato una serata così istruttiva come quella di ieri. La tua arte di render comico anche la peggiore delle catastrofi di questa nazione è unica al mondo. Già seguendo il tuo blog, da un po' di tempo, mi sono accorto di dove veramente sono nato e vivo. Ma tutti quelli che sono collegati al blog sanno di cosa parlo. Della vergogna (e del male morale che comporta) di essere italiano, anzi più che di essere italiano, di far parte e di contribuire, con le tasse che tutt'ora paga mio padre, all'arricchimento di un gruppo di delinquenti veri e proprio, molto peggiori di quello che per sfamare i figli va in un negozio e chiede l'incasso alla cassiera con un temperino. Io ho una ragazza, stiamo cercando di progettare un futuro, o per lo meno di pensare a quello che ci aspetta. E ti dico la verità: non vedo molto futuro in Italia. E così credo che sia per milioni di giovani che pensano alle cose positive (ce ne sono??) e a quelle negative ceh potrebbe comportare metter su famiglia. Una delle peggiori l'ho saputa ieri sera, ed è proprio quella di correre il rischio di mettere al mondo un figlio e nutrirlo fin da piccolo con nanoparticelle di titanio e cobalto. E sai cosa mi dà più fastidio? Che sono nanoparticelle A NORMA DI LEGGE.
La tua iniziativa che ha regalato il microscopio a Modena è stata meravigliosa, se le cose si potessero sapere in questa nazione, la gente eviterebbe di mandare sli sms di aiuto per i babini poveri alle trasmissioni televisive e farebbe una colletta per poter migliorare LA PREVENZIONE.
Mi prendo l'impegno di stampare un centinaio di copie di questo elenco e metterle in giro per le aule della mia università.
Se non altro, almeno qualcuno, smetterà magari di nutrire delle creature indifese con un piatto di titanio o di alluminio. ITALANI!!!: PREVENZIONE!!!
Grazie per quello che fai per noi Beppe! Paolo

Paolo Gatto 01.03.07 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SARA' PUR VERO CHE TUTTI QUESTI ALIMENTI SONO CONTAMINATI CON METALLI E NANO PARTICELLE TOSSICHE, E FANNO MALE PER L'ORGANISMO, MA NON DIMENTICHIAMOCI CHE ORAMAI LE COSE STANNO COSI' E PRIMA CI SI RASSEGNA, MEGLIO SI VIVE. RICORDATEVI CHE TANTO QUESTE BATTAGLIE CONDOTTE BA BEPPE(CHE IO STIMO TANTISSIMO) SONO BATTAGLIE PERSE; E LO SONO DA ANNI E LO SAPETE BENISSIMO. SONO ANNI CHE BEPPE DENUNCIA ABUSI BANCARI FRODI DI COMPAGNIE TELEFONICHE E VIA DICENDO. E' MAI CAMBIATO QUALCOSA? A MAI VINTO UNA BATTAGLIA COL GOVERNO O CON LE BANCHE? SIGNORI..... PERFAVORE ASCOLTATEMI.... PENSATE A VIVERE LA VOSTRA VITA CON TUTTI I RISCHI CHE CI SONO. COMPRESO L'INQUINAMENTO AMBIENTALE ED ALIMENTARE. SI DICE CHE INQUINAMENTO, FUMARE, E DROGA UCCIDE. UCCIDE??? PERCHE PENSAVATE CHE SE NON FUMAVASTE E SE NON RESPIRASTE SOSTANZE INQUINANTE VOI VIVRESTE PER SEMPRE? PENSAVATE FORSE DI ESSERE ETERNI? SIGNORI.... O DI VECCHIAGLIA O DI CANCRO, TANTO SIAMO SEMPRE CONDANNATI A MORTE DAL GIORNO CHE LA MAMMA CI HA PARTORITO CHE CI PIACCIA O NO. GODETEVI LA VITA, MANGIATE QUELLO CHE VI PARE, FUMATE SE NE SENTITE IL BISOGNO, E DROGATEVI SE VI FA SENTIRE MEGLIO. MEGLIO UN GIORNO DA LEONI ( A FAR QUELLO CHE CI PARE ) CHE CENTO GIORNI DA PECORA (A STARE ATTENTI A TUTTO E A TUTTI). A VOI LA SCELTA.

FRANCESCO ALBERTO CAROTENUTO 01.03.07 05:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di tutto cio' la colpa e' sempre nostra. Sì, poiche' siamo noi, esclusivamente noi che possiamo e dobbiamo decidere per cio' che e' meglio, per noi stessi, ed in relazione a tutto cio' che ci circonda - vivente o inanimato - e la cui esistenza costituisce la naturale premessa per la nostra sopravvivenza. E proprio per questo - dato che anche titanio e bismuto hanno diritto di esistere sulla Terra, come anche gli stupidi e gli imbecilli - vediamo di riuscire a lasciarli (entrambi) nella loro naturale sede, cioe' dove possano essere comunque utili e soprattutto dove rechino il minor danno possibile, sia nei confronti della natura, sia nei confronti degli altri umani. Grazie Beppe. A presto.

celeste r. Commentatore certificato 01.03.07 00:28| 
 |
Rispondi al commento

come possiamo far avere questa notizia ai politici ?

Mimmo C 28.02.07 23:49| 
 |
Rispondi al commento

e pensare che ci sono un sacco di persone anemiche...!magari le aziende produttrici giustificano quest "chicche" come "favori" a tutte le persone con problemi di assimilazione di certe sostanze...d'altronde dove c'è barilla,c'è casa..o forse ci sono direttamente case di cura ed ospedali..cosa possiamo pretendere, se non esiste l'obbligo di scrivere sulle etichette la verità su ciò che i prodotti contengono nelle cose che mangiamo e beviamo??e soprattutto,come la mettiamo se con le leggi che ci sono tutte queste brave aziende la fanno sempre franca??

andrea sanna 28.02.07 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo siamo tutti all'interno di un immenso imbuto che si chiama "progresso" e da cui non si può scappare.Sicuramente un progresso che ci da tanto ma che rende precario e pieno di enigmi il nostro futuro. E' un mondo pazzo che va a rovescio.
La ragione e il buon senso hanno sempre la peggio sul denaro.Il denaro, purtroppo, compra tutto per chi ne ha mentre chi non ne ha valuta diversamente questo "mezzo" perchè la ragione e il buon senso non sono offuscati dalla ricchezza.
I veri saggi sono tutti poveri.
Ora, allarmarsi e smettere di mangiare alimenti che abbiamo mangiato fino ad oggi perchè sono stati trovati metalli al loro interno mi sembra sciocco ed inutile.
Non è inutile la notizia però.
Quello che ha scritto Beppe deve darci coscienza profonda di quello che sta succedendo, i metalli negli alimenti sono solo una piccola cosa.
Tutto ormai è alterato e malato e gli autori di questo siamo noi.
Che bello sarebbe avere tutti lo stesso ideale di progresso pulito e intelligente...questo sarebbe vero progresso.
Io non sono ne un fatalista e nemmeno un pessimista ma osservo ciò che mi sta intorno e traggo le mie conclusioni cercando d'essere il più obiettivo possibile .Vivo serenamente e semplicemente nel mio piccolo senza inseguire "incantesimi" e usando il cervello perchè nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa e tante piccole realtà possono farne una sola sempre più grande.
Continua così Beppe...aprici gli occhi, ne abbiamo bisogno.

Marco Mistri 28.02.07 22:00| 
 |
Rispondi al commento

io........ io penso......io penso che........
vorrei pensare.......ma il titanio me lo impedisce.....
grazie mulino bianco!!!

erminio lusci 28.02.07 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora basta!!!!! lo voglio decidere io quando morire e non dover pagare degli assassini che mi avvelenano giorno dopo giorno pagando cifre ben più alte che pagare un cecchino... e poi se non bastasse facendoti caso mai soffrire le pene dell'inferno prima di fare l'ultimo respiro!!!!! almeno il cecchino se non è affetto da qualche morbo ti fa secco senza farti agonizzare....
Grazie Beppe per darci notizie di vitale importanza... ora ci manca solo di mandare qualcuno a lavorare in Cina nelle miniere perchè se li mandiamo in galera stanno meglio di noi che ci facciamo un culo così dalla mattina alla sera.

Pradelli Roberto 28.02.07 20:51| 
 |
Rispondi al commento

dal sito www.stefanomontanari.net

ESEM: Mancano € 55.825

PARTICLE FREE
Il biologico si arricchisce di una nuova certificazione e dall’inizio del 2007 Econauta promuove in esclusiva il marchio Particle Free; novità assoluta nel campo delle certificazioni alimentari. Da oggi i produttori del biologico potranno aggiungere questo marchio ad ulteriore garanzia di qualità e pulizia dei loro prodotti. Fino a questo momento nessuna legge impone la ricerca delle polveri inorganiche nei cibi, anche se ormai non esistono più dubbi circa la loro nocività. E’del tutto prevedibile che, essendo la scoperta di questi meccanismi legata ad un progetto comunitario, il controllo sul contenuto particolato inorganico negli alimenti non potrà che diventare d’obbligo.
IL LABORATORIO NANODIAGNOSTICS DI MODENA è, al momento, l’unico centro in cui queste indagini vengono svolte ed ha la possibilità di rilasciare un marchio, chiamato Particle Free, che certifica l’assenza di tali inquinanti nel cibo.
Le aziende interessate ad ottenere il marchio PARTICLE FREE dovranno sottoporre ad analisi ultrastrutturale tramite ESEM-FEG e a spettrografia a dispersione d’energia a raggi X EDS i loro prodotti e, dopo la prima analisi, altre indagini verranno eseguite periodicamente e senza preavviso, per controllare il mantenimento della qualità.
Questa certificazione è particolarmente importante per i produttori impegnati nel settore dell’alimentazione, coprendo una lacuna della legge attuale ed assicurando al consumatore la reale innocuità del loro prodotto dal punto di vista nanopatologico.

il mago di oz 28.02.07 19:28| 
 |
Rispondi al commento

dal sito www.stefanomontanari.net; da oggi per consultarlo e' obbligatorio registrarsi!
mercoledì 21 febbraio 2007

Buongiorno, volevo chiederle qualche notizia sui prodotti particle free.
Praticamente abbiamo letto la lista nera dei prodotti incriminati, ma se é possibile, vorremmo una lista di prodotti sicuri per le categorie più diffuse, come biscotti, brioches, grissini e pane confezionato.
Inoltre, le chiedo anche, in che quantità devono essere assunti quei prodotti (della lista famosa) per mettere a rischio la salute del consumatore.
La ringrazio tantissimo
RISPOSTA
Come è spiegato sul sito www.nanodiagnostics.it, quegli alimenti sono stati scelti a caso e l'analisi è stata effettuata su di un campione singolo di ogni prodotto. Dunque, non c'è nessuna sistematicità e nessuna pretesa al di là di quella di affermare che in quel campione abbiamo trovato quelle polveri inorganiche.
Ciò che chiede Lei, vale a dire l'analisi di tante serie di prodotti, è tecnicamente fattibile ma necessita d'investimenti non trascurabili, dato che ogni indagine ha un costo vivo che qualcuno deve affrontare. Chi può farlo? Dovrebbe forse essere lo Stato o, almeno, lo Stato dovrebbe obbligare i produttori di alimenti ad eseguire i controlli del caso. O anche le varie associazioni di consumatori potrebbero fare qualcosa in proposito ma, come certo sa, non esistono leggi che regolino la questione e, dunque, ognuno fa ciò che meglio crede. Per ora, meglio tenere la cosa se non segreta, almeno silenziosa per quanto possibile.
Quanto alla quantità di polveri che si possono assumere senza rischio, non ho risposta io e, temo, per ora non ce l'ha nessuno. Posso solo dirle che per le polveri inalate l'Organizzazione Mondiale della sanità afferma che qualsiasi quantità è deleteria per la salute.

il mago di oz 28.02.07 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono senza parole e mi è passata la fame.

alessandro cossu 28.02.07 19:22| 
 |
Rispondi al commento

penzo che il 90%dei prodotti elencati si potrebbero evitare e se ognuno di noi si dedicasse un pò di più alla cucina preparando alimenti "genuini" partendo dalle materie prime forse si vivrebbe meglio.molte volte non si fa per questioni di tempo,altre volte è solo una scusa.a casa mia si fà e anche il mio portafogli sorride un pò di più.riflettete

paolo nania Commentatore certificato 28.02.07 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vabe' raga'...non si può fare la frittata senza rompere le uova...evitare che particelle dovute alla lavorazione finiscano nei lavorati mi pare impossibile, o vogliamo fare tutti i macchinari in materiale organico? magari in canapa...
E legittimo invece, secondo me, pretendere che almeno l'ambiente di lavorazione e quello di produzione degli ingredienti siano il più possibile puri...Il più possibile però non sarà MAI la perfezione...

ignazio guarnera 28.02.07 18:14| 
 |
Rispondi al commento

una volta mangiare rappresentava il bisogno primario dell'uomo sul quale basava la propria vita.........ora bisogna stare attenti a cio che mangiamo se vogliamo campare a lungo e meglio.siamo rovinati

carmela ciani 28.02.07 17:41| 
 |
Rispondi al commento

è assurdo beppe ke skifo...tutti quei metalli in me x sempre oddiooooooooooooooooo sei grande ciao abbasso le aziende di merendine e skifezzuole varie

olimpia lo bosco 28.02.07 17:32| 
 |
Rispondi al commento

CI SIAMO MANGIATI DELLE LIME!!!
Consumati dal Consumismo! Grazie Grande Beppe. Un'altra lezione, se ancora non bastasse, sul funzionamento del libero mercato; ognuno di noi, nel suo piccolo, è uno smaltitore di metalli e non lo sa, uno SFASCIACARROZZE! Lo facciamo gratis, anzi pagando! Ho subito immaginato con orrore di avere due palle da flipper nello scr.to. Sarà per questo che mi girano sempre i c.....ni? Grazie per la lista. La divulgherò per quanto mi è possibile, come da un po di tempo faccio per il tuo spettacolare Blog. REEESEEEEEET!

roberto pacenti 28.02.07 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Le leggi vigenti per me non sono sufficienti. Non penso sia solo una questione legale. Le leggi a cui mi riferisco sono quelle che regolano i comportamenti umani. Non so se avete mai letto qualcuno dei romanzi di Isaac Asimov sui robot. Secondo me dovrebbero farlo tutti. I robot non esistono, nonostante si senta tutti i giorni (o quasi) in TV che è stato inventato un nuovo robot capace di "andare a studiare le ragadi del canguro nano", come direbbe il nostro buon Beppe. Tutte strombolate. Isaac Asimov ha stilato, ormai più di sessanta anni fa, le Leggi della robotica. Ma lui non era uno che scriveva di fantascienza. Il mio pensiero è che egli desiderasse che quelle Leggi governassero la mente dell'uomo e non quella del robot. Leggete, capite quanto sia importante avere delle leggi che non siano necessariamente scritte su carta. Quelle mi fanno ridere. Specialmente per il fatto che io sono un orgogliosissimo terrone, e so che l'unica cosa che conta, per quelle persone fra cui vivo che mi fanno veramente schifo, sono i soldi. Questa è la legge moderna. E con questa legge non c'è speranza di evoluzione. Così l'unica cosa sicura è sì la morte, come si dice nella mia Bellanapoli, ma dolorosa, fatta di fame, di cancro, di sete, di automobili, di trielina, e qualche volta anche di biscotti alle sette del mattino. E questo fa morire il pianeta ancor prima che muoia. Non voglio esagerare, ma il denaro fa di noi dei puerili e vili morti parlanti, camminanti, e coglionrompenti. Io non voglio niente per me. Vorrei solo che i miei figli riuscissero ad avere una seppur minima speranza di procreare senza paura di doversi rimangiare tutte quelle belle parole sul progresso e sulla solidarietà. Prima che lo facciano loro facciamolo noi. Mettiamoci a pensare come fare, in modo assolutamente pacifico ed innocuo, per sovvertire quest'ordine costituito, per noi e per quei poveri cretini che credono ancora nel "soldo" e nella Bush-Berlusca-democrazia.
Viva e resista il Blog di Beppe!!!!

Salvatore Picone 28.02.07 15:35| 
 |
Rispondi al commento

oh Beppe
invece di aprire il quarto blog sull'argomento http://www.beppegrillo.it/2007/02/heavy_metals.html non ti potevi degnare di rispondere a chi ti fa domande sugli altri 3 e soprattutto ai tuoi Grilli di Varese e Torino
http://beppegrillo.meetup.com/boards/view/viewthread?thread=2150829?

re salomone 28.02.07 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,
la tua rivelazione sull'esistenza di così tante particelle nocive in altrettanti prodotti che quotidianamente troviamo al supermercato mi ha lasciato sgomento. Ti chiederei perciò per favore di darmi lucidazioni sul metodo che hai usato (o chi per te) per identificare queste particelle; in poche parole ti chiedo di palesare le tue fonti. Ti ringrazio già da adesso per la disponibilità che sicuramente mi mostrerai.

Matteo Moccia

Matteo Moccia Commentatore in marcia al V2day 28.02.07 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Molti di questi prodotti li ho eliminati da qualche tempo, forse troppo poco!!
Una zia continua ognitanto a regalarmi Le macine Mulino bianco per i miei bimbi ho provato a farla smettere....... le mangio io perchè non mi va di buttare la roba...

VORREI SAPERE: MA IL BIOLOGICO? perchè non analizzare qualche marca famosa ed antica tipo Alce nero, Demeter ecc.. Credo che chi consuma biologico ( e siamo sempre di piu') voglia sapere se è vero che "chi piu' spende meno spende" ( in questo caso in cure mediche!!) oppure tanto vale risparmiare e metallizarsi!

VADO SUBITO A FARE UN VERSAMENTO PER IL MICROSCOPIO!!!!

CIAO

francesca marchetti 28.02.07 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ahh ecco perchè mi sentivo ultimamente così "magnetico" !
Incredibile! Queste aziende ci danno da mangiare particelle di metalli indigeribili ed hanno il coraggio di propinarci pubblicità a tutto spiano del tipo "la famiglia felice del mulino bianco" , "ritorna alla natura"...
Questo ci fa capire un semplice ma centrale concetto dell'attuale società: LE AZIENDE NON POSSIEDONO UNA COSCIENZA MA VOGLIONO SOLO PROFITTO!
In fondo parliamo dei diritti fondamentali dell'uomo: "la ricerca della felicità" ! A scapito di cosa , della salute di milioni di persone? NO GRAZIE

Alessandro Orlandi 28.02.07 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

so che in Italia siamo in minoranza (celiaci 1% della popolazione) ma potresti farci sapere qualche cosa anche sui PRODOTTI SENZA GLUTINE ?
www.celiachia.it

Grazie
Carlo

carlo ravagnan 28.02.07 12:02| 
 |
Rispondi al commento

io penso che tutto dipenda dalla quantità delle sostanze trovate. Tutti i cibi contengono acqua e l'acqua, liqudo eccezionale, scioglie quasi tutto. Quindi è logico trovare molecole dei recipienti dove il cibo è stato contenuto. Anche il nostro corpo quando si va in giro perde migliaia, milioni di molecole. Per esempio se lei Beppe Grillo prende l'ascensore e poi successivamente lo prendo io sento il suo odore, o la sua puzza se per caso ha mollato qualcosa. Significa che qualche molecola dei suoi gas intestinali sono entrati nel mio naso. Che schifo! ma è così

Luigi Michon 28.02.07 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo con quanto scritto da Daniele Fraboni.

Ciao a tutti.

Cristian Di Giovanni 28.02.07 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, ho girato il tuo post ad amici linkando il blog....bisogna far girare l'informazione prima dell'economia!!!

Simone L. 28.02.07 09:46| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI AL MC DONALD A RUBARE GLI HAMBURGER....SONO PIENI DI ARGENTO SI FA UN MONTE DI SOLDI

marco morandi 28.02.07 09:20| 
 |
Rispondi al commento

leggendo questo post mi viene la pelle d'oca

3/4 dei prodotti io li mangio gia'....

gabriele b. Commentatore certificato 28.02.07 07:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FIRMA PER ELIMINARE LO SCATTO ALLA RISPOSTA!

CLICCA SUL MIO NOME O VAI SU:

http://www.petitiononline.com/ste11180/petition.html

FIRMA E DIFFONDI LA PETIZIONE!!
GRAZIE!!!

STEFANO DI MARCO Commentatore certificato 27.02.07 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Daniele
se i NAS vengono a casa tua possono trovare nanoparticelle anche nella torta che tua nonna fa con prodotti biologici provenienti da zone incontaminate (naturalmente inesistenti).
Nel commento sotto si riporta quanto afferma il caro Montanari ossia che ha trovato una nanoparticella in un biscotto ma in un biscotto della stessa confezione potrebbero non esserci nanoparticelle.
Puoi chiedere ai "dipendenti del popolo" di rendere obbligatorio il marchio Particle Free cosi' come disinteressatamente suggerisce lo stesso Montanari(http://www.stefanomontanari.net:
.. costo vivo che qualcuno deve affrontare. Chi può farlo? Dovrebbe forse essere lo Stato o, almeno, lo Stato dovrebbe obbligare i produttori di alimenti ad eseguire i controlli del caso. O anche le varie associazioni di consumatori potrebbero fare qualcosa in proposito ma, come certo sa, non esistono leggi che regolino la questione e, dunque, ognuno fa ciò che meglio crede. Per ora, meglio tenere la cosa se non segreta, almeno silenziosa per quanto possibile.
Nello stesso sito:
Il biologico si arricchisce di una nuova certificazione e dall’inizio del 2007 Econauta promuove in esclusiva il marchio Particle Free; novità assoluta nel campo delle certificazioni alimentari. Da oggi i produttori del biologico potranno aggiungere questo marchio ad ulteriore garanzia di qualità e pulizia dei loro prodotti. Fino a questo momento nessuna legge impone la ricerca delle polveri inorganiche nei cibi, anche se ormai non esistono più dubbi circa la loro nocività. E’del tutto prevedibile che, essendo la scoperta di questi meccanismi legata ad un progetto comunitario, il controllo sul contenuto particolato inorganico negli alimenti non potrà che diventare d’obbligo.
IL LABORATORIO NANODIAGNOSTICS DI MODENA è, al momento, l’unico centro in cui queste indagini vengono svolte ed ha la possibilità di rilasciare un marchio, chiamato Particle Free, che certifica l’assenza di tali inquinanti nel cibo

il mago di oz 26.02.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate se dico qualcosa già detto (scritto)!!!
Ma cosa ci stanno a fare i Nas? Se le sopraindicate ditte continuano a produrre prodotti con materiali inquinati????
Sti coglioni di "dipendenti del popolo" xkè continuano a legisferare roba inutile e non creano leggi moderne (al tempo con i problemi moderni)...siamo vecchi!!!

Daniele Fraboni 26.02.07 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Christian
aspetta e spera! Guarda quante risposte ha dato Grillo a chi poneva domande
http://beppegrillo.meetup.com/boards/view/viewthread?thread=2150829

La storia alimenti e' ormai conclusa e, se ce la faranno, vedremo spuntare prodotti con il blasonato marchio a prezzo???

dal sito www.stefanomontanari.net
le vostre domande

Buongiorno, volevo chiederle qualche notizia sui prodotti particle free.
Praticamente abbiamo letto la lista nera dei prodotti incriminati, ma se é possibile, vorremmo una lista di prodotti sicuri per le categorie più diffuse, come biscotti, brioches, grissini e pane confezionato.
Inoltre, le chiedo anche, in che quantità devono essere assunti quei prodotti (della lista famosa) per mettere a rischio la salute del consumatore.
La ringrazio tantissimo

RISPOSTA

Come è spiegato sul sito www.nanodiagnostics.it, quegli alimenti sono stati scelti a caso e l'analisi è stata effettuata su di un campione singolo di ogni prodotto. Dunque, non c'è nessuna sistematicità e nessuna pretesa al di là di quella di affermare che in quel campione abbiamo trovato quelle polveri inorganiche.
Ciò che chiede Lei, vale a dire l'analisi di tante serie di prodotti, è tecnicamente fattibile ma necessita d'investimenti non trascurabili, dato che ogni indagine ha un costo vivo che qualcuno deve affrontare. Chi può farlo?
....
Il cavallo di battaglia e' adesso la lotta agli inceneritori
Chissa' che non spunti un marchio Inceneritore Verde o meglio Green Incinerator!

il mago di oz 23.02.07 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto un post su questo e ho copiato la dal tuo blog la lista degli alimenti, spero di non aver infranto nessuna regola!!!!
Grazie Beppe!!!!!

chiara Priante 22.02.07 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera eravamo allo spettacolo di Beppe Grillo a Udine e siamo venuti a conoscenza di questo elenco di cibi contaminati... da rimanere scandalizzati. C'era anche l'elenco dei cibi "sani"... pensate, tutti mi dicevano "non mangiare la simmenthal, chissà che schifezze mettono dentro"... e invece la simmenthal è sana, mentre nelle macine del Mulino Bianco c'è il titanio!!! Chi l'avrebbe mai detto!

Desirée V. Commentatore certificato 21.02.07 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera eravamo allo spettacolo di Beppe Grillo a Udine e siamo venuti a conoscenza di questo elenco di cibi contaminati... da rimanere scandalizzati. C'era anche l'elenco dei cibi "sani"... pensate, tutti mi dicevano "non mangiare la simmenthal, chissà che schifezze mettono dentro"... e invece la simmenthal è sana, mentre nelle macine del Mulino Bianco c'è il titanio!!! Chi l'avrebbe mai detto!

Desirée V. Commentatore certificato 21.02.07 14:14| 
 |
Rispondi al commento

CASPITA! sono pieno di vetro!!
aiuto! ma allora gli alimenti privi di queste particelle insulse e maledette come si riconoscono??

Andrea Carolillo (il_carolillo) Commentatore certificato 15.02.07 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che nell'elenco dei prodotti figurino soalmente cibi non necessari alla corretta alimentazione, bensi solamente per trastullare le papille gustative e sgonfiare inutilmente il portafoglio gonfiando solamente quello delle compagnie che vivono grazie alle nostre debolezze.
Il vero problema è se le nano particelle sono ( quasi sicuro) nell'aria con quale concentrazione, quali rischi si corre etc....

Fabrizio Bonifacio 09.02.07 16:43| 
 |
Rispondi al commento

LATTE DI MAMMA X I VOSTRI BEBè-
post veloce per ricordare a tutte i genitori (e soprattutto ai futuri genitori) che fino a 6mesi compiuti -nn fino a 4 come dicono plasmon etc. - ai bebè serve solo latte, LATTE DI MAMMA, che deve proseguire almeno fino a 1anno e possibilmente olte, molto oltre.
poi nutriteli con cibi sani, biologici, preparati da voi e controllati.

CONTROLLATI, non orrendi e inutili omogeneizzati che contengono il 40% di carne o pesce o frutta e il restante 60%, conservanti vari e, scoperta di oggi, STRANI METALLI!!!

lo dice l'OMS: latte di mamma il più a lungo possibile. almeno fino ai 2anni.

alli beltrame 26.01.07 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusa agostoni ho sbagliato nome, errore di stompa come il tuo giaanluca

il mago di oz 24.01.07 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Agostino
non hai ancora capito che l'informazione gratis e' finita! Adesso se vuoi saperne di piu' convinci le Ditte Alimentari di tuo interesse a comprare il marchio Particle Free (by Nanodiagnostic). Leggi il mio messaggio precedente, forse pensavi che con qualche euro donato potevi avere la lista aggiornata giorno per giorno ma la manutenzione del microscopio costa e la devi pagare. Spero che le analisi necessarie ad ottenere il marchio siano un po' piu' valide statisticamente di quelle fatte finora e che in ogni caso rimanga qualche alimento contaminato da comprare, io sono molto tirchio!

il mago di oz 24.01.07 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un saluto a tutti,
sto per iniziare una dieta con Herbalife,
vorrei sapere se la cosa è più dannosa che altro,
provoca dei danni a che livello,
è cancerogeno?
che problemi può provocare?

Ernesto Zanetta 24.01.07 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe,sono molto interessato al tema delle nanopatologie e da anni leggo libri sull'inquinamento alimentare e non provocato dai metalli.A questo proposito vorrei consigliarti di leggere i libri di una biochimica americana,hulda reger clark che da anni conduce studi in questo campo.Ho letto la lista degli alimenti inquinati tuttavia vorrei sapere quali altri alimenti della stessa classe merceologica avete controllato al fine di essere sicuri di non incappare in cibi altrettanto nocivi.Ci tengo particolarmente perchè ho un fratello di cinque mesi che fra un po' inizierà a mangiare gli omogeneizzati...sai non vorrei che si rovinnasse in partenza!!!SPERO CHE TU SIA IN GRADO DI FORNIRMI QUESTE INFORMAZIONI X ORA TI RINGRAZIO TANTO PER QUELLO CHE FAI!SEI UN GRANDE!!!!!!

agostoni giaanluca 23.01.07 16:13| 
 |
Rispondi al commento

ma qualcuno si è posto il dubbio che forse anche lo schiacciapatate di mamma perda minuscole particelle? quando mescoliamo la pasta con il mestolo forse questo sfregamento non produce particelle? e le minuscole particelle che si staccano da ogni genere di tazze tazzine e bicchieri quando mescoliamo il caffè, dove le mettiamo? Non credo sia questione di produzioneindustriale o non industriale. A meno che cuciniamo tutto con acqua di sorgente direttamente in pentole di legno (?mai viste?) con posate di legno ecc...
Ma chi l'ha detto che il legno non contiene anche lui metalli??? E che nell'inslalata non siano dell'orto non siano già presenti particelle metalliche passate dal terreno?
Certo, bisogna valutare le quantità. Domani porto la torta di mia madre a fare le analisi e la confronto con il pandoro Motta.

daniele romani 23.01.07 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari consumatori,
finalmente e' tornato in vendita il marchio "Particle Free". Cercatelo sui vostri prodotti (per poterlo riconoscere guardatelo sul sito della Nanodiagnostic), se non lo trovate scrivete immediatamente al servizio consumatori del prodotto chiedendo di adeguarsi immediatamente. Sappiate che il vostro contributo al microscopio sara' stato inutile se non fate cio' perche' tale strumento richiede una costosa manutenzione e se non si vende il marchio come si fa? Dovrete spendere qualche centesimo in piu' ma se per caso, vi auguro ovviamente di no, vi dovesse venire un tumore sarete certi che non sara' dipeso da vostra negligenza sull'acquisto di alimenti. Quindi smettetela di chiedere aggiornamenti della lista nera e datevi da fare!

il mago di oz 22.01.07 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Vito,
non hai letto il mio precedente messaggio del 15? Comunque vuoi sapere troppo! Il numero di campioni analizzati e' "uno di ogni tipo preso a caso da uno scaffale" (fonte: intervista di Marco Canestrari a Montanari), se vuoi un'analisi quantitativa prova a scrivere direttamente alla Nanodiagnostic e auguri!

il mago di oz 22.01.07 21:25| 
 |
Rispondi al commento

relativamente all'articolo sulle nanopartcelle presenti negli alimenti vorrei sapere quali sono stati i metodi di analisi
per determinare le dimensioni, e il tipo di metalli presenti negliu alimenti elencati.
in secondo luogo vorrei conoscere le quantità di queste nanoparticelle rispetto alla quantità di alimento analizzato.
non ritengo comunque che tali nanoparticelle siano tossiche per l'organismo dal momento che possono essere tranquillamente
eliminate dall'organismo.
d'altra parte se pensiamo che il pesce, che noi tutti mangiamo, contiene con buona percentuale di mercurio organico
(una delle sostanze più tossiche per l'organismo)non dovremmo preoccuparci più di tanto delle nanoparticelle presenti in un
alimento!
credo che l'attenzione sia da rivolgere più che alrto a tutto l'amianto che abbiamo avuto modo di respirarci
(e questo sì che provoca tumori!),
cosa dire poi del ddt che è stato poi bandito perchè entrava all'inerno del tessuto grassoso in maniera permanente?
non credo che sia necessario, in fin dei conti,
far credere all'opinione pubblica che le cose che mangiamo siano potenziali veleni, quando invece uno dei più possibili
modi di beccarsi un tumore in questra moderna società ( che comunque grazie alle tanto "abborrite" tecnologie
(come dice purtroppo qualcuno)la vita media e il benessere economico sono aumentati in modo sorprendente, e
credo che sia inutile citare a confronto per esempio la durata della vita media dei paesi del terzo mondo, che sono
sottosviluppati industrialmente).
non è forse meglio parlare di tutto il piombo
o ossido di piombo che abbiamo respirato per tutti questi anni, sempre per interessi economici, grazie ai carburanti
degli automezzi?
gradierei avere una vostra risposta,anche breve ma chiara, su queste questioni che ho sollevato.
grazie.
vito vegetti

vito vegetti 20.01.07 22:46| 
 |
Rispondi al commento

relativamente all'articolo sulle nanopartcelle presenti negli alimenti vorrei sapere quali sono stati i metodi di analisi per determinare le dimensioni, e il tipo di metalli presenti negliu alimenti elencati.
in secondo luogo vorrei conoscere le quantità di queste nanoparticelle rispetto alla quantità di alimento analizzato.
non ritengo comunque che tali nanoparticelle siano tossiche per l'organismo dal momento che possono essere tranquillamente eliminate dall'organismo.
d'altra parte se pensiamo che il pesce, che noi tutti mangiamo, contiene con buona percentuale di mercurio organico (una delle sostanze più tossiche per l'organismo)non dovremmo preoccuparci più di tanto delle nanoparticelle presenti in un alimento!
credo che l'attenzione sia da rivolgere più che alrto a tutto l'amianto che abbiamo avuto modo di respirarci (e questo sì che provoca tumori!),
cosa dire poi del ddt che è stato poi bandito perchè entrava all'inerno del tessuto grassoso in maniera permanente?
non credo che sia necessario, in fin dei conti, far credere all'opinione pubblica che le cose che mangiamo siano potenziali veleni, quando invece uno dei più possibili modi di beccarsi un tumore in questra moderna società ( che comunque grazie alle tanto "abborrite" tecnologie (come dice purtroppo qualcuno)la vita media e il benessere economico sono aumentati in modo sorprendente, e credo che sia inutile citare a confronto per esempio la durata della vita media dei paesi del terzo mondo, che sono sottosviluppati industrialmente).
non è forse meglio parlare di tutto il piombo
o ossido di piombo che abbiamo respirato per tutti questi anni, sempre per interessi economici, grazie ai carburanti degli automezzi?
gradierei avere una vostra risposta,l ache breve ma chiara, su queste questioni che ho sollevato.
grazie.
vito vegetti

vito vegetti 20.01.07 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Mi sento in dovere di muovere una grossa critica a questo intervento.

L'altro giorno un'amica mi chiama spaventata dicendomi: "Devi assolutamente leggere una cosa!" e mi fa leggere questo intervento. Aveva intenzione di copiare la lista dei prodotti per non comprarli più e credeva che avrebbe potuto ammalarsi di cancro da un moomento all'altro.

Non è giusto allarmare le persone in questo modo senza un reale motivo. Ho trovato ASSOLUTAMENTE SCORRETTO nei confronti dei lettori:

1) Non citare le fonti
2) Non specificare la quantità di nanoparticelle presenti nei prodotti (se per esempio in 1000 quintali di pandoro c'è UNA nanoparticella di ferro nessuno troverebbe la cosa allarmante)
3) Non aggiungere il parere di un medico o comunque di una persona qualificata sui rischi reali e le loro probabilità.
4) Parlare senza cognizione di causa di una malattia grave come il cancro spaventando migliaia di persone.

Va bene denunciare ma va fatto con criterio. Soprattutto bisogna dare i dati e i mezzi ai lettori per valutare la questione.

Gianpaolo C 17.01.07 16:14| 
 |
Rispondi al commento

CHE NE PENSA DEI PRODOTTI HERBALIFE?

graziella bellaz 17.01.07 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Bene, ricominciamo pure dall'inizio, ma con onesta': trovami per favore, caro Marco, un qualunque passo in cui si cerchi di "smontare sul piano scientifico tutta la vicenda", cosi' magari ci capiamo.
E comunque, intendiamoci:
- se per "vicenda" intendi la ricerca di Gatti, tutti abbiamo sempre detto fin dall'inizio che la ricerca ha senza dubbio meriti di vario genere (certo, non quelli pretesi da Montanari nel tuo video, ma sul piano scientifico, quello vero, possiamo invece essere d'accordo ...);
- se per "vicenda" intendi invece le nanoparticelle nei biscotti e nei cioccolatini, ben, mi pare che la BUFALA si sia smontata da sola: l'ha ammesso lo stesso Montanari, dando anche del facilone a Grillo. Piu' di cosi' ...

Io personalmente ho smesso di aspettarmi risposte da chiunque. All'inizio della vicenda avevo alcune certezze (la bufala dei nanobiscotti) e molte domande su tutti i retroscena della storia dei due ricercatori. Le prime mi si sono con tutta evidenza confermate, e alle seconde in gran parte si e' risposto, anche (ma non solo) grazie alla tua intervista: nessuna multinazionale ostile, nessuna eminenza grigia o baroni ostili, un microscopio a disposizione di Gatti in Universita' (quello dei fondi europei), un altro dell'universita', e un altro ancora alla nanodiagnostics: non male!!!
E poi: un marchio pronto per essere commercializzato quando passera' il polverone (giochetto di parole, ma l'ha detto chiaramente Montanari).
Mi pare abbastanza.
Ah, dimenticavo: probabilmente una brava ricercatrice, che mi sembra molto opportunamente abbia scelto di evitare le facili luci della ribalta della scienza in strada (pardon, in piazza) e che spero si stia dedicando con la serieta' che le e' usuale (senno' non si spiegherebbe il suo eccellente curriculum) alla ricerca scientifica vera, che e' ben altra cosa rispetto a quel di cui si parla nella tua pur significativa (per altri motivi) intervista.

http://beppegrillo.meetup.com/boards/view/viewthread?thread=215

il mago di oz 15.01.07 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Uso questo spazio per fare un appello e chiedere ALLE MADRI che mi hanno contattata di interrompere immediatamente l'uso di soli alimenti liquidi HERBALIFE per i loro bambini.
I vostri bambini possono e devono mangiare alimenti solidi non beveroni
Siamo nati con i denti non con la proboscide
I prodotti herbalife vanno intesi come integratori alimentari non come sostituivi dei pasti.
I prodotti herbalife vanno utilizzati alla stregua degli integratori vitaminici e quindi solo quando l'alimentazione non ricopre i fabbisogni di questi micronutrienti.
Interrompete la pratica insegnatavi dai funzionari herbalife
Interrompete cioè l'uso di alimenti liquidi (ovvero bevanda )come unico componente della alimentazione dei vostri figli.
Potete comunque utilizzare i prodotti herbalife rimasti come integratori per la famiglia e solo comunque dopo parere del pediatra nel caso voleste continuare a somministrarli ai più piccini.
Grazie
più in basso c'è una discussione più lunga e approfondita su questo scottante e scomodo tema

sara agretti 13.01.07 00:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Bepe Grillo, ho letto la lista degli alimenti che contengono metalli, ho utilizzato per parecchio tempo Herbalife, e son pure diventata distributore.

Ora mi è venuta un idea, se io come distributore, ma principalmente consumatore, scrivessi ad Herbalife chiedendo spiegazioni? E se cosi facessimo tutti per i prodotti elencati come consumatori?

Mi sembra un nostro diritto/dovere, che en dici?

Sabrina

Sabrina Frontini 10.01.07 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Le TV nazionali, private ti hanno tappato la bocca, perchè sei troppo onesto, vuoi troppo bene a noi tutti e noi tutti ricambiamo il tuo affetto!

pietro cotellessa 08.01.07 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho visto il tuo video incantesimi 2006....mi pare che la lista dei cibi sia molto più lunga di quella pubblicata sul blog...(e temo purtroppo che si allungherà ulteriormente). Sono padre solo da qualche mese e vedere nella lista nera prodotti per neonati (molto diffusi) mi ha fatto gelare il sangue nelle vene. Non posso tollerare che mia figlia debba ingerire queste sostanze per colpa della mia ignoranza (in quanto, se non fosse stato per il tuo interverno, noi saremmo all'oscuro di un sacco di cose).

Lancio un accorato appello per tenere aggiornata il più possibile la lista nera, per la nostra salute, ma soprattutto per quella dei nostri figli. Saluto tutti e corro a sottoscrivere il mio sostegno ai 2 ricercatori. Grazie per l'attenzione. Luca

Luca Spotti 05.01.07 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe sono un tuo grande ammiratore,
io vorrei chiederti maggiori informazioni riguardo le conseguenze dell'ingerimento di quelle sostanze e in quanto tempo possono produrre i loro effetti...Sai com'è, sono 20 anni che mangio macine, galletti e, da quando sono state create, anche le gomme da masticare...ti ringrazio beppe ci si vede a verona a febbraio...!!! ciao :-)

bombino antonio 02.01.07 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, abbiamo presenziato, io e mia moglie Lorena, allo spet^tacolo di capodanno a Varese e siamo rimasti molto colpiti dall'argomento delle particelle. Come giustamente si puo' presupporre, e tu hai ampiamente affermato, vivendo in mondo comandato dalla legge del mercato, siamo noistessi che possiamo influenzare la riuscita o la scomparsa di un prodotto nocivo boicottandolo o favorendolo con il passaparola. Dunque penso sia piu' utile presentare l'elenco dei prodotti in cui le nanoparticelle sono assenti. Probabilmente scopriamo l'acqua calda. Grazie dello spazio concessoci.

Cesare e Lorena

Cesare Crugnola 01.01.07 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il dottor Ignarro?
Ah beh, se il sig. Mario Rossi ci tiene così tanto a lodare il dott. Ignarro, per quanto premio nobel, potrebbe essere il caso che prima si informi sul fatto che il suddetto Ignarro è al centro di una controversia per un PICCOLISSIMO problema di conflitto d'interessi... che guardacaso riguarda proprio sia lui che la herbalife, e diciamo che lui per quanto premio nobel non ci ha proprio fatto una grandissima figura...

Ecco qua, per chi sa l'inglese.
http://en.wikipedia.org/wiki/Louis_J._Ignarro
Herbalife Controversy
Ignarro worked with Herbalife to develop Niteworks, a dietary supplement designed to boost the body’s own production of nitric oxide, and later became a member of the company’s Scientific Advisory Board. Ignarro endorsed this product in exchange for a royalty agreement reported to have earned his consulting firm over $1 million in the first 12 months. Ignarro also promoted Niteworks' ingredients in the prestigious Proceedings of the National Academy of Sciences, without disclosing his financial interest to the publication. After Ignarro's ties to Herbalife were revealed, the journal issued a correction to the article, citing Ignarro's undisclosed "conflict of interest". Ignarro also stars as the primary speaker in a one-hour Herbalife promotional video for Niteworks.
Insomma, come dire, premio nobel quanto gli pare, ma finchè c'è di mezzo il denaro... se lui dovesse essere un testimonial della serietà di herbalife, bella figura di m***a :)

C'è un motivo molto semplice per credere a Beppe Grillo: se quello che dice non fosse vero, le aziende nell'elenco lo avrebbero già querelato per diffamazione. Sappiamo tutti che le corporazioni si muovono per molto meno e per pesci molto più piccoli di Grillo.

Daria Giovannoni 20.12.06 05:40| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto mi congatulo x i tuoi interventi che mi lasciano ogni giorno a bocca aperta,
secondo ti scrivo x informarti del fatto che io lavoro x eselunga e vendo una quantità immensa dei prodotti da te elencati che sono tossici,
ma che nessuno,io compreso, sa cosa contengano, io ora ho stampato l'elenco e lo appenderò nella bacheca aziendale x vedere le reazioni dei colleghi e superiori e x vedere quanta può essere l'ignoranza....
scrivero nn appena avro informazioni.
ciao e grazie ancora x ciò che fai

Simone osi 15.12.06 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Oltre che complimentarmi per il coraggioso cammino che avete intrapreso vorrei avere maggiori chiarimenti sul prodotto "Paneangeli Cameo" inserito nelle lista nera.


Non vorrei che si trattasse del lievito perchè altrimenti siamo proprio fregati.

Anna Maria Masini 15.12.06 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno è mai morto? vai ad informarti quanti morti l'anno ci sono dovuti all'alimentazione e a tutte le schifezze che ci fanno mangiare (ora non dico che tutte le morti siano dovute ai materiali contenuti nei cibi... ma di certo contribuisce)!

Secondo me dire "andiamo avanti cosi che tanto non è mai morto nessuno" equivale a dire "arrendiamoci alla realtà che tanto nn cambierà mai niente"! equivale anche a permettere a tutta quella gente che ti spaccia certi cibi come buoni e salutari (vedi la mellin... dico.... è "cibo" che va ai nostri bambini!), cmq dicevo, equivale a permettere a certa gente di fare cio che vuole con la NOSTRA salute! ricordatevi la salute è vostra! la cosa piu grande che potete fare non è quello di avere un problema per curarlo... ma quello di informarvi sui rischi e prevenirvi tramite le scelte di vita quotidiana... tramite una scelta di uno stile di vita piu adeguato alle nostre esigenze...

Mauro Tunesi 11.12.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si dai..ttt fa male allora!!se la vediamo a sto modo allora smettiamo d vivere va..va beh..andiamo avanti così ke mi pare nessuno è morto.o no?!

lisa paganelli 08.12.06 22:14| 
 |
Rispondi al commento

leggi bene perché c'è anche un prodotto Coop

Luigi Oddone 05.12.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, riguardo alla tua lista di alimenti volevo ringraziarti per averci aperto gli occhi, faccio il cuoco e mi fa veramente schifo la superficialità con la quale la gente si disinteressa dell'alimentazione e forse grazie a te ora ci proveranno almeno un po'.

Thomas Gagliardi 04.12.06 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dr Montanari,
con riferimento alla sua prima esperienza di indagini su ?nano?particelle contenute in tessuti biologici, la prego di rispondere alla seguente domanda: la sua affermazione che si trattava inequivocabilmente di una ?nano?particella di ceramica deriva unicamente dall'indagine SEM/EDS o ha utilizzato qualche altra tecnica analitica? La stessa domanda vale per la sua affermazione che tutte le particelle trovate sia nei tessuti biologici che negli alimenti sono di "natura inorganica" ma preferisco esplicitarla: Quali indagini analitiche ha utilizzato per affermare che si tratta di composti inorganici? Ha assegnato al carbonio ed ai metalli una natura elementare, al carbonio probabilmente combinato con ossigeno quella di carbonati o bicarbonati dei metalli rilevati?.

maria pia sammartino 04.12.06 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Dr Montanari,
dove sono state effettuate le analisi dei campioni alle cui sigle STD... corrispondono date antecedenti il 2006 (se non ho capito male la Nanodiagnostics nasce in tale anno). Come mai non avete mai pubblicato su riviste scientifiche i dati ottenuti? Anche ammesso che il numero di campioni analizzato sia molto inferiore a quello che io ipotizzo (vedi precedenti commenti)il numero e' almeno confrontabile con quello dei tessuti biologici che sono oggetto della vostra ultima pubblicazione (Retrieval analysis of clinical explanted vena cava filters. Gatti, A. M.; Montanari, S.. INFM, Department of Neurosciences, Head and Neck, Rehabilitation, Laboratory of Biomaterials, University of Modena and Reggio Emilia, Italy. Journal of Biomedical Materials Research, Part B: Applied Biomaterials (2006), 77B(2), 307-314). Perche' si meraviglia che la gente pensi che lavora o ha lavorato all'Universita'? Il su detto articolo fa pensare proprio questo!

maria pia sammartino 02.12.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dr Montanari, ho deciso di dedicarle una decina di minuti al giorno; spero che Lei trovi un simile intervallo di tempo libero per rispondermi settimanalmente? mensilmente?
Le pongo oggi lo stesso quesito della mia precedente in data 30/11 ma in termini piu' espliciti e, per maggio chiarezza, con un esempio su un gruppo ristretto di campioni.
Che tipo di campioni sono STD 573, STD 574, STD 577, STD 579, STD 581 che io presumo siano stati da Voi sottoposti ad analisi il 20 Aprile 2006 insieme a quelli che, dalle tabelle sugli alimenti consultabili sul Vostro sito, risultano analizzati nella stessa data ossia STD 572, STD 575, STD 576, STD 578, STD 580, STD 582, STD 582, STD 583? Grazie in anticipo per la risposta

maria pia sammartino 01.12.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dr Montanari,
avevo capito, ovviamente male, che questa ricerca di ?nano?particelle negli alimenti era partita di recente e che quindi, essendo preliminare, non era stata attuata la corretta metodica di campionamento.
Noto solo adesso che l'analisi del primo campione (di quelli riportati sul sito e che risulta "pulito") risale al 16/9/2000, il primo a risultare contaminato (anche se poco), e' stato analizzato il 13/05/2002, dal 2003 i campioni aumentano in numero e se ne trovano sempre piu' contaminati. Le mie domande, che probabilmente saranno da Lei giudicata inopportune come tutte le precedenti sono: visto che i campioni sono tutti contrassegnati dalla sigla STD (che spero non significhi standard) seguita da numeri con un andamento che sembra in progressione con la data di analisi,avete analizzato ad oggi circa 600 campioni? Se e' cosi', quelli assenti nelle tabelle del vostro sito sono tutti diversi da quelli presenti? Quanti sono contaminati e quanti no? Ci sono lettori del blog che chiedono se esiste una lista di quelli "puliti"! Spero in una risposta a questa mail ed a quelle inviateLe privatamente (alle quali Lei risponde sempre!) magari meno "cortese" dell'unica inviatami ma un pochino, anche poco poco, piu' scientifica.

maria pia sammartino 30.11.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento

ho l'impressione che questo blog venga poco seguito dagli interessati (montanari, bortolani), sull'altro (ho scoperto che ne esiste un'altro sullo stesso argomento) http://www.beppegrillo.it/2006/03/la_ricerca_imba.html
c'e' qualche messaggio sull'andamento della raccolta fondi.

maria pia sammartino 29.11.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
la notizia che ci hai dato riguardo i "metalli" contenuti in molti prodotti che sono spesso sulla nostra tavola mi ha particolarmente allarmata, soprattutto considerando che tra i cibi incriminati ci sono anche alcuni omogeneizzati (ho una bimba di 21 mesi!). Mi sono quindi chiesta se per caso tu non avessi anche una "lista bianca" dei prodotti analizzati e risultati privi di sostanze tossiche. Immagino infatti che i nostri lodevoli ricercatori non abbiano potuto analizzare tutto cio' che e' in commercio, quindi l'informazione che ci hai dato ci dice che alcuni prodotti contengono sostanze tossiche ma non ci dice quali invece ne sono privi! Ti ringrazio in anticipo nel caso deciderai di rispondermi. Buon Lavoro!
Luciana

PS
Il problema e' che purtroppo anche i prodotti del nostro orto potrebbero contenere tali sostanze....

Luciana Cunto 27.11.06 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Se non altro con tutto l'argento che ingeriamo possiamo dire che siamo ricchi dentro.
Beppe, grazie di esistere!
ps Attendo con ansia le date del tuo prossimo tour

Daniele Corvaglia 25.11.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Buona giorno parlo alla signora che vuole fare scoppiare un caso HERBALIFE. Bè è più semplice credere che ci sono finanziatori che proteggano e via dicendo, anzichè credere che è una azienda solida che opera nel campo della nutrizione da 1980 che è sottoposta a continui controlli nei paesi in cui è presente ( 62 nazioni nel mondo), e che ogni volta che vuole mettere un prodotto in un paese nuovo viene di nuovo controllato dal ministero della salute. mi scusi poi quali sarebbero " i danni provocati " secondo lei. mi scusi chi dice che le riviste non ne parlano es. se compra SPECIALE NEWTON troverà un articolo di LOUIS IGNARRO che ha vinto il premio Nobel per la medicina che ha creato un prodotto in collaborazione con la HERBALIFE, "NITEWORKS" per ridurre le malattie cardiovascolari. (si informi). E ancora con l' efedrina, mi scusi ma quale prodotto lo contiene?
E sono daccordo con lei che il problema obesità è molto grave, e quindi ci dia lei un consiglio. Ma lo sappiamo tutti che sa mangiamo meno dolci, pane bianco, grassi saturi, prodotti raffinati, alcool e via dicendo, poi se facciamo attività fisica tutti i giorni e se mangiamo più frutta e più verdura staremmo meglio. Herbalife per alcuni è la soluzione.
E poi il consiglio alle mamme che allattano, ma lei è una mamma? io sono un papà e prima di consigliare i prodotti a mia moglie ne abbiamo parlato con il medico, sa cosa ci ha detto: "sono integratori di qualità li conosco già da diverso tempo perchè il ho esaminati in America e potete prenderli tranquillamente".
E per salutarla, i "truffatori" come li chiama lei saranno tutte persone con poca testa, sono solamente un milione di persone tra quali medici, farmacisti, cardiologi e persona normali.
per finire buona lotto contro i mulini a vento. spero di leggere ancora le sue notizie così so come farmi una risata. Buona settimana da Marco

marco rossi 25.11.06 17:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non scoppierà credo mai un caso HERBALIFE
perchè le notizie sono filtrate e nessuno vi comunicherà mai tutti i danni che ha provocato e che sta continuando a provocare questa azienda
Finchè i ricercatori si vendono
Finchè i politici coprono
e finchè la gente si fa attirare dall'immagine e non dal contenuto
ecco fino ad allora HERBALIFE vivrà indisturbata
fatturando sulla pelle della gente
e usando i suoi adepti per coprire chi li smaschera
anche a costo di minacce
Herbalife è una rete ben strutturata
i suoi funzionari sono ottimi comunicatori
e i suoi protettori sono ottimi finanziatori
Le riviste scientifiche di settore non hanno mai appoggiato herbalife nè tanto meno è stato mai pubblicato qualcosa che dimostrasse quello che vogliono farci credere
anzi , guardate gli studi sull'efedrina e compagnia bella e poi vediamo
provare per credere: jama, the lancet,the new england journal of medicine....
La cura dell'obesità è una questione molto delicata , andate sul sito www.positivepress.it/aidap e leggetevi tutte le pubblicazioni
come si fa a capire chi ha torto e chi ha ragione?
ci voglioni dei dati oggettivi, la mia opinione infatti vale quanto la tua
quindi non sarò io a darvi le risposte su herbalife
ma i dati scientifici
Un consiglio alle mamme che allattano: interrompete IMMEDIATAMENTE l'uso di herbalife,
per le gravidanza non c'è neanche da sottolinearlo perchè mi auguro che i truffatori herbalife non siano arrivati a tanto
Mi auguro di cuore che non abbiano mai consigliato il metodo herbalife a gravide e bambini
non ci crederò mai
non sono arrivati a tanto per fortuna.

sara agretti 23.11.06 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie a te caro beppe grillo mio figlio di 5mesi non mangerà mai gli omogeneizzati plasmon che contengono metalli. ma perchè non ti candidi in politica...ti voteranno tutti sei un mito grazie per tutto quello che fai per noi

benedetti marie helene 22.11.06 21:26| 
 |
Rispondi al commento

salve!
signor beppe,dopo aver assistito alla conferenza sulle micropolveri a treviso,mi prodigo(solo ora per problemi alla linea adsl)a tappezzare la mia città e la scuola che frequento di volantini con la lista dei super cibi che queste industrie ci offrono........
spero di riuscire a fare quacosa di buono..
grazie per l'incoraggiamento datomi!
:)

giorgia posocco 22.11.06 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!
Ho letto l'elenco degli Alimenti con la A maiuscola. Vorrei sapere se c'è un elenco completo di tutti gli alimenti analizzati o se siamo talmente sfigati che in ogni alimento c'è un pò di argenteria.
Grazie.

vincenzo di p. 20.11.06 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tra tutti i prodotti della lista uno in patticolare ha attratto la mia attenzione le gomme da masticare daygum microtech per 2 motivi.
uno perchè le nano particelle in questo caso sono state inserite volontariamente, secondo perche questo prodotto di merda lo vendono in farmacia....
in farmacia vi rendete conto

alessio tanzini 20.11.06 01:02| 
 |
Rispondi al commento

tra tutti i prodotti della lista uno in patticolare ha attratto la mia attenzione le gomme da masticare daygum microtech per 2 motivi

alessio tanzini 20.11.06 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ti scrivo per dirti grazie. Attraverso il tuo blog i miei dubbi sono stati sfatati; siamo circondati da menzogne, la tv è menzogna i telegiornali sono menzogna, tutto quello che fuoriesce da quella scatola magica, come veniva definita un tempo è menzogna. Non mi stupisce così che a fronte di tutto questo personaggi che possono aiutarci a comprendere il mondo e quindi la realtà in cui viviamo vengano imbavagliati. Ti ringrazio Beppe perchè so che a te non potranno chiuderti la bocca perchè tu non stai dentro quella maledetta scatoletta che è la tv. Grazie a te ho avuto modo di saperne di più dei due nostri scienziati che il sistema ha privato di un prezioso strumento. Siamo in tanti Beppe siamo stanchi delle menzogne c'è tanta gente però che ormai è abituata ad esse e finisce con lo scambiare le menzogne per la verità e viceversa. Possiamo evitare che questo continui ad accadere adesso grazie a te che ti fai megafono possiamo fare qualcosa affinchè la gente apra gli occhi. Grazie Beppe.

Massimo Russo 17.11.06 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie per queste preziose informazioni te ne sono grato e soprattutto ai due scienziati. spero che sia possibile di tanto in tanto poter avere degli aggiornamenti alla tabella in attesa comunque che le ditte che forniscono questi alimenti diano una risposta.

ANGELO BUGLIO 17.11.06 00:55| 
 |
Rispondi al commento

Informatevi su cosa sganciano (da almeno 5 anni aerei cisterna nato sulle nostre teste attraverso scie chimiche.
Questo sito potrà illuminarvi
www.sciechimiche.org
Da quant'è che non guardate il cielo?

Matteo Ciollaro 16.11.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

non mi sorprendono i risultati di quelle analisi, mi sorprende che i prodotti siano solo quelli, è evidente che più un prodotto subisce lavorazioni più corre il rischio di essere contaminato e non ce niente da fare; Quando poi viene impacchettato subisce un ultriore arricchimento di derivati del petrolio per migrazione dalle plastiche in cui è contenuto. Daltronde anche voi se affilate il coltello (per quanto bene lo pulite) e tagliate un pezzo di carne lo arricchite prima di metalli, se poi lo impacchettate con la pellicola lo arricchite anche di PVC (cancerogeno).
Per abbassare il rischio in generale l'unica cosa è scegliere i cibi il meno possibile lavorati, perchè ogni passaggio arricchisce di contaminanti.

Matteo Agronomo

Matteo Mora 13.11.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Lanciare il sasso nello stagno e poi osservare i cerchi che si allargano è molto bello,ma al di là del desiderio di fare scalpore c'è qualcosa di concreto?Mi sembra che Grillo ami molto il ruolo di fustigatore di costumi,ma a volte perda di vista quello che dice essere la sua missione di fare informazione seria e comprovata. Sono laureata in Scienze e tecnologie alimentari, e so cosa possono fare i metalli pesanti.Ma perchè è così difficile trovare un link alle fonti scientifiche su questo blog?Secondo me sono la prima cosa che dovrebbe essere inserita,nel PRIMO post,ben in evidenza..perchè altrimenti si rischia di passare per ciarlatani.CHI ha fatto queste analisi,e PER CONTO DI CHI?QUANTI campioni hanno analizzato?Mi è parso di leggere UNO,e nel caso la ciarlataneria è evidente.Perchè invece di mettersi sempre contro tutto e tutti,non si cerca di lavorare anche con le istituzioni,ad esempio sottoponendo il problema all'EFSA?E poi,se la terra e l'acqua e l'aria sono inquinate,le materie prime si inquinano,e i prodotti sono inquinati,perchè derivano da organismi che in questi elementi e di questi elementi vivono.Il problema è a monte,secondo me,e facendo queste crociate contro l'industria,si fa la figura dei difensori del consumatore,che è bella,per carità,ma resta la causa a monte,spesso legata all'agricoltura e all'allevamento,che conservano però la loro immagine fiabesco-bucolica.Attenzione a queste caccie agli untori,non salvano dalla peste.E se proprio volessimo vedere i pericoli nascosti negli alimentila maggior parte non derivano dalle mostruose industrie,ma dall'agricoltura.Esempio:le micotossine.Sono forse peggio dei metalli,sono cancerogene,e ci sono in tutti i prodotti che derivano dai cereali..perchè le muffe sui cereali si sviluppano,soprattutto in un clima umido come quello italiano.E allora se coltiviamo senza quegli orridi prodotti chimici che sono gli antimicotici,ci mangiamo le micotossine..non è meglio dunque cercare una visione più ampia?

Francesca Zerlotti 06.11.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Grillo, sono stato al dibattito che hai tenuto al palaverde di treviso dove ci sta l' "Amico Gentilini" io sono uno dei querelati.Sono rimasto stupito nell' apprendere questa forma d'inquinamento
e v' incoraggio a non fermarvi nelle vostre ricerche
e soprattutto ad' informare quanta più gente possibile... Vai grillo

puleo mirco 03.11.06 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe!
Ho fatto in modo che questo post, su prodotti alimentari contenenti queste particelle, possa raggiungere un sacco di altra gente che conosco e che probabilmente ignorano ciò.

Grazie ancora.

Dino

Dino Serrao 02.11.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe visionando la tua lista di elementi nocivi mi è preso un colpo, non solo per il fatto che sono un consumatore come tutti ma sopratutto perchè sono un ODONTOTECNICO. Mi spiego, diversi elementi da te elencati vengono ogni giorno da me fusi, fresati, lucidati, sabbiati, grattati e di conseguenza inalati. Ho 40 anni e lavoro da 22 nel campo dentale, recentemente una rivista specializzata parlando delle malattie professionali dichiarava che il rischio maggiore di riscontrare malattie pericolose per l'odontotecnico è dovuto all'inalazione di polveri di biossido di alluminio usato per eliminare il rivestimento. Ora io mi chiedo fresando e fondendo ogni giorno Titanio, Argento, Cromo, Cobalto, Zirconio, Vetroceramica..come mai sono ancora vivo? Sono seriamente preoccupato per la mia salute e dei miei colleghi ed inoltre devo comunicarti che tali sostanze vengono maneggiate e talvolta fresate direttamente nella cavità del paziente liberando fanghi di tali sostanze.....io non sono uno scienziato e non sò stabilire se tutto ciò rappresenta un reale pericolo per la mia categoria e per tutta la popolazione che si reca ogni giorno dal dentista ma ritengo che sia importante fare chiarezza..... con stima Marco

marco bagini 01.11.06 20:27| 
 |
Rispondi al commento

questa è la da parte di HERBALIFE ITALIA:
FEDER
SALUS
Federazione Nazionale Produttori Prodotti Salutistici
OGGETTO: replica al blog di Beppe Grillo
Segue la replica alle notizie diffuse sul sito di Beppe Grillo (www.beppegrillo.it) e postata in data
20/12/05 all’indirizzo del citato sito (dove è tuttora reperibile):
http://www.beppegrillo.it/muro_del_pianto/salutemedicina/index.html
In relazione alla notizia comparsa sul Suo sito, relativa alla presenza di metalli nei prodotti
alimentari, la FederSalus, federazione nazionale delle aziende del settore dei prodotti salutistici
(prodotti dietetici, integratori alimentari, alimenti arricchiti), vuole sottolineare quanto segue.
La presenza di metalli, meglio conosciuti come minerali, nei prodotti alimentari può avere due
origini:
1) presenza accidentale dovuta a contaminazione delle derrate alimentari;
2) presenza non accidentale dovuta ad aggiunta volontaria di minerali in alcune particolari
tipologie di prodotti come gli integratori alimentari, prodotti dietetici e gli alimenti
arricchiti.
Non ci sembra corretto mettere insieme i panettoni, i biscotti, il cacao, con i due prodotti Herbalife,
azienda associata alla nostra federazione, prodotti che ricadono nel settore dei prodotti dietetici e
più precisamente tra i sostituti del pasto. Per questi prodotti è stata emanata un’apposita Direttiva
Europea, recepita in Italia dal Decreto Ministeriale n. 519 del 7/10/1998 che ha stabilito quali
minerali e in che quantitativi devono essere inseriti nella composizione di questi prodotti per evitare
che i soggetti che seguano diete ipocaloriche vadano incontro a carenze di minerali che potrebbero
portare all’insorgere di vere e proprie patologie (ferro e anemia).
Si fa presente inoltre che molti minerali sono ritenuti nutrienti essenziali per il buono stato di salute
dell’uomo, al punto che è stata creata a livello Europeo la categoria degli integratori alimentari
(integratori di vitamine e minerali)

massimiliano tidona 30.10.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Sarei curiosa di conoscere come e se hanno risposto all'articolo "ferramenta ambulanti" le aziende citate.
Cordialità,
Simona

Simona La Civita 30.10.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento

E LA LISTA CONTINUA :
STD 102 Tiny Twists - classic style - Rold Gold - Frito La 2483184 13/5/2002 Campione sostanzialmente pulito. Trovata solo una particella di Al,C,O,Fe,Cr,Ni,Si,P da 5 micron
STD 291 Quadrelli al rosmarino - Buitoni 04-ott-04 30/3/2004 Campione sostanzialmente pulito. Trovata solo una particella di Sr,C,S,O,Cl,Na da 5 micron
STD 319 Pane bianco morbido a fette - Mulino Bianco Barill 5074 C1 - 31 mag 04 20/5/2004 Particella di Al,C,O,Cu,Cl da 20 micron; alcune particelle di Al,C,Bi,O,Pb,Cl,Cu,Na da 0,1 a 1 micron
STD 320 Fette biscottate integrali Buongiorno Natura - IN L 4011AB - 11/01/200 20/5/2004 Campione pulito
STD 321 Crackers Premium - Saiwa 1 L6228 - 12/2002 20/5/2004 Campione pulito
STD 322 Fette biscottate integrali - Mulino Bianco Barilla 015004 L - 09/01/05 20/5/2004 Campione pulito
STD 326 Special K - Kellog's 12 12 04 19:53 PFA4 21/5/2004 Campione sostanzialmente pulito. Trovate rare particelle di Fe,C,O,P,Cl,Na da 20 micron
STD 433 Sfogliatine - Faraon 27/07/2005 3/2/2005 Campione pulito
STD 576 Croccantelle al sesamo - Forno Damiani 21 124 - 02/03/06 20/4/2006 Campione pulito
STD 578 Pizza Snack gusto mediterraneo - Forno Damiani 181 5 - 02/03/06 20/4/2006 Campione pulito
STD 582 Armonie - Mulino Bianco Barilla 064526 - 21/08/06 20/4/2006 Campione pulito
STD 589 Michetti - Mulino Bianco Barilla X09 4446 - 21 B - 13 21/4/2006 Campi
122 Biomineral One in compresse - Biochimici PSN-Spa 02/00 - scad. 01/200 13/11/2002 Campione pulito. Trovate particelle trai 10 e i 30 micron contenenti gli elementi dichiarati sulla confezione: Magnesio, Silicio, Ferro, Zinco, Rame, Cromo
STD 242 Herbalife Formula 1 - pasto sostitutivo in polvere 193595A 1242 16/12/2003 Campione pulito.Trovate particelle (in particolare a base di Ferro) tra 0,5 e 10 micron contenenti gli elementi dichiarati sulla confezione
STD 243 Herbalife Formula 2 - fibre alimentari

massimiliano tidona 25.10.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento


SALVE A TUTTI SONO UN RAGAZZO CHE VUOLE VEDERE OLTRE E GRAZIE ALLA RETE SONO RIUSCITO A CONTROLLARE LA LISTA DEI CIBI CONTAMINATI. PERCHE' GRILLO NON CI DICE TUTTA LA VERITA' : CONTROLLATE VOI STESSI I RISULTATO DELLE ANALISI:
Alimenti analizzati
Le indagini eseguite sugli alimenti elencati sono limitate ad un singolo campione e alla sola ricerca di particelle inorganiche micro- e nanometriche. Per avere risultati esaurienti occorrerebbe analizzare campioni prelevati da lotti di produzione diversi, cosa che non è stata fatta nelle nostre analisi. Queste hanno, dunque, solo un carattere indicativo e non è affatto detto che ciò che abbiamo rilevato sia una costante di quel particolare prodotto.
Nell’elenco dei cibi che abbiamo definito "puliti" abbiamo inserito quelli nei quali, sempre esaminando un singolo campione, non abbiamo rinvenuto materiale particolato inorganico. In verde sono stati elencati gli alimenti etichettati come biologici. Nella ricerca abbiamo privilegiato gli alimenti per bambini.
Non è stata eseguita alcuna ricerca su inquinanti che fossero diversi dalle polveri inorganiche.
I campioni esaminati sono conservati presso il laboratorio di Nanodiagnostics.
Cod. int. Nome prodotto Lotto Nr. Data analisi Descrizione analisi
STD 113 Farina speciale per torte Mulino Bianco Barilla 045010 - 01/02/01 5/6/2002 Campione pulito
STD 199 Farina Pizza Catarì - Bonomelli srl M030S6 - gen 2003 18/9/2003 Campione pulito
STD 382 Farina di farro integrale Ital'Nature (BIO) 07/07/2004 21/6/2004 Campione pulito
STD 431 Farina di grano tenero 00 Coop L05267 00:14- 23/05/ 3/2/2005 Campione pulito
STD 432 Farina di grano tenero 00 Progeo Molini Spa L04404 - 31/03/05 3/2/2005 Campione pulito
STD 487 Farina di grano tenero 0 Coop L 05 049 - 18/10/05 20/6/2005 Campione pulito
STD 488 Farina di grano tenero 00 Molino Chiavazza L27344 - 01/10/05 20/6/2005 Campione pulito
STD 583 Farina di riso ItalNature (BIO) L20

massimiliano tidona 25.10.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

é davvero incredibile che di un fatto del genere non si parli minimamente!che non trovi riscontro negli altri mezzi di comunicazione,quantomeno per rassicurarci dicendoci che tu sei un folle beppe e che questa vicenda non ha alcun fondamento.Sono un neo papà di 24 anni e soltanto pensare che alimenti per bambini contengano elementi cosi altamente dannosi mi inquieta,ma soprattutto non riesco a capire il silenzio intorno, penso che ci sia un diritto all informazione e alla salute!aspetto con ansia un tuo ricovero in un ospedale psichiatrico,altrimenti ti prego anche a nome di mia figlia di fare ancor di piu di quello che hai fatto per rendere piu pubblica questa vicenda,almeno per veder rispettato il primo dei diritti sopra!!ciao beppe

roberto germoleo 23.10.06 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
la tua spiegazione, sicuramente suggerita da qualcuno, non chiarisce molto. Gli ioni non sono atomi! Se quello che ti e' stato riferito e' che le particelle ritrovate si trovano in forma metallica (possibile solo per metalli nobili tutti gli altri sono in forma sicuramente ossidata), devo esprimere grossi dubbi. I risultati riportati nell'ultima colonna della ormai famosa tabella (che come gia' detto in una precedente mail sono riportati male, conosco abbastanza lo strumento SEM/EDS) e' un semplice elenco degli elementi chimici ritrovati nelle "nanoparticelle", quindi si tratta di elementi combinati fra loro e non allo stato elementare (metallico per i metalli). Anche sul disinvolto uso del prefisso "nano" ho espresso il mio parere, ho trovato un solo caso in cui c'era una particella da 100 nanometri (al limite della definizione), per tutte le altre sarebbe come dire che un tavolo di qualche metro ha dimensioni millimetriche. Anche il termine biodegradabile e' inserito in modo un po' ambiguo.
Per concludere ti consiglio di sentire altre campane prima di regalare soldi ad "Aziende Private"; forse il CNR potrebbe dare una versione diversa rispetto a quella del "bavaglio" che potrebbe anche essere vera ma forse non e' Vangelo. I 2 ricercatori hanno pubblicato sull'argomento come dipendenti dell'INFM e l'ultimo articolo e' del 2006! Sono consapevole che nelle strutture pubbliche si fanno tante porcherie, concorsi con il nome del vincitore scritto tra le righe, finanziamenti dati sempre agli stessi gruppi e "figli di nessuno" che si devono arrabbattare per poter lavorare ma, il privato di solito ha interessi ovviamente personali; la pubblicita' e' l'anima del commercio e se invece di pagarla ci si guadagna uno strumento da 350.000 Euro e' un bel colpo!
Spero tanto che i miei dubbi siano infondati e in ogni caso continuo a stimarti e incoraggiarti a proseguire le tue battaglie per una corretta informazione dei consumatori

maria pia sammartino 23.10.06 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
ieri ho visto lo spettacolo di Beppe Grillo e quando ha mostrato la lista dei prodotti che contenevano le nanoparticelle dannose ho avuto un tuffo al cuore. Vi racconto la mia storia:
Nel Maggio 2005 ho cominciato una dieta con herbalife. Dopo circa 2 settimane ho scoperto di essere incinta. Naturalmente ho smesso subito, nonostante un venditore me lo sconsigliasse vivamente dicendo addirittura che la polvere del "bibitone", non ricordo se la formula1 o 2 lui la metteva nella pappa delle sue nipotine come integratore.... Perchè voleva loro "bene". Io non so se è stata quella dieta: All'ecografia morfologica hanno scoperto che mio figlio aveva un tumore fortunatamente poi benigno che era un'alterazione genetica di una "voglia" che aveva mio marito...Non so perchè quella di mio figlio si era ingrossata a dismisura ed era diventata da piatta, in rilievo ed era cresciuta la bellezza di 5 cm di diametro....Ora è in cura presso uno specialista e il "bozzo" fortunatamente si sta riducendo a vista d'occhio....Ma dopo quella lista, mi chiedo....E se fossero state quelle due settimane maledette quando l'embrione si stava formando? Per non parlare dell'omogeneizzato di manzo...Ne ho usato parecchio all'inizio dello svezzamento, perchè più digeribile della carne normale. Ma non si può stare tranquilli mai????

Giulia Lelli 23.10.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno, sono una studentessa universitaria che da tre anni ha sviluppato improvvisamente una fastidiosa allergia al cobalto cloruro ed al potassio bicromato (oltre ad alcuni alimenti e a coloranti e conservanti). Mi sono sensibilizzata, da un giorno all'altro, tutto è iniziato in un pomeriggio e da quel momento non mi ha dato più tregua.
Essendo questi composti onnipresenti negli oggetti d'uso quotidiano, in teoria non potrei vivere neanche in casa. In pratica invece ho imparato a convivere con questa malattia - che pur non essendo grave è decisamente limitante - e cerco di evitare per quanto possibile un'assimilazione prolungata di queste particelle. Inutile dire che la mia vita è cambiata radicalmente: non mangio più determinati alimenti oltre a tutti i prodotti conservati in scatole metalliche che mi provocano una tosse cronica che può durare per mesi, non indosso più indumenti di colore azzurro, blu e verde militare in cui queste sostanze sono utilizzate come fissanti nel processo di colorazione, evitando così un'insopportabile dermatite atopica.
Ma soprattutto, ho imparato a informarmi su tutto ciò che mi circonda, dal cibo agli oggetti: prima ad esempio mangiavo tante schifezze senza pensarci due volte, adesso mi chiedo come faccia la gente a non accorgersi che ci stanno avvelenando con queste sostanze pericolose presente ormai dappertutto. Se avessi avuto un maggiore controllo della soglia di queste sostanze nel mio corpo, se non ne avessi abusato, se l'avessi saputo prima, probabilmente non sarei arrivata a questo punto.
Esistono tanti giovani che ancora non credono alle mie parole, che ridono all'idea che un "maglioncino blu" o del "tonno in scatola" possa fare allergia a qualcuno: bene, vorrei invitare questi ultimi a iniziare a soffermarsi sulle loro azioni quotidiane, a imparare a vivere in modo sano. Perchè è vero, forse ioavevo una predisposizione a queste allergie, ma esattamente come loro MAI E POI MAI AVREI PENSATO CHE POTESSE CAPITARE A ME.

Erica Roggio 12.10.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti. Sono uno studente di Chimica, rimasto molto interessato da questa notizia. I detti elementi sono TUTTI TOSSICI allo stato metallico, come rilevato nello studio. Anche il Sodio ed il Calcio, componenti essenziali di ogni organismo, sono tossici se assunti allo stato metallico: ricordo che tra l'altro si incendiano al contatto con l'acqua.
Altri metalli ancora, come l'Osmio, sono tossici anche in pressoché tutti i suoi composti. Tra l'altro, proprio l'Osmio è un elemento tra i più rari presenti sulla faccia della Terra, e sarei proprio curioso di sapere COME sia finito in un alimento.
Va d'altra parte detto che penso sia inevitabile NON ritrovare particelle di acciaio in un cibo, quando questo viene preparato e lavorato in contenitori di acciaio stesso, così come (minuscole, ed in quantità infime) particelle di acciaio inox finiscono nell'acqua della pasta asciutta. Ma non sempre c'è da preoccuparsi, od almeno non eccessivamente; spesso, tali particelle vengono espulse tramite le feci (o le urine, se tali elementi sono assunti sottoforma di ioni). Certo, discorso totalmente diverso se assumiamo tali particelle per via aerea; queste polveri si depositano su bronchioli, e talvolta anche sugli alveoli, e lì rimangono.
Ultima cosa. Come per tutte le sostanze, è la quantità a fare il veleno, non la sostanza stessa. Il curaro è utilizzato come precursore di farmaci; il selenio, come il molibdeno, è indispensabile (come ione) per la biochimica di alcuni sistemi, ma è estremamente tossico se assunto in dosi eccessive; l'arsenico, veleno mortale in molti dei suoi composti - e sospetto cancerogeno - , è presente in alcune falde acquifere di zone povere dell'asia, ma non in dosi tossiche.
E per concludere questa - spero non noiosa - parentesi chimica, vorrei citare un composto da tenere sott'occhio: lo xilitolo, dolcificante non calorico presente in molti chewing-gum, rimosso dal commercio negli USA poiché sospetto cancerogeno.
E con questa chiudo. Salve!

Paolo Sacco 04.10.06 19:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao peppe michiamo salvo e sono ciliaco e una intolleranza alimentre al glutine e ho visto che in qello che ci passa la farmacie negli ingredienti ci sono olio di palma e grasso di palma perche viene usato è perche vengono usate altre schiffeze in qello che mangiamo ne vorrei sapere di piu grazie

salvatore pingo 03.10.06 12:09| 
 |
Rispondi al commento

speriamo che anche i ministri mangiano quella roba e che gli faccia subito effetto

fabio 02.10.06 11:49| 
 |
Rispondi al commento

"Raccolta adesioni"

http://www.cristianadistefano.com/forum/index.php#15


La speranza è sempre l'ultima a morire e spero che "qualcuno che possa aiutarci concretamente" a realizzare questo progetto, entri nel forum, legga questo post e contribuisca al radicale cambiamento nel sistema obsoleto diagnostico sanitario in Italia.

Quante vite si potrebbero salvare?
Quanti disabili e malati cronici in meno?
Quanta più forza lavoro e popolazione attiva che verserebbe contributi invece di usufruire continuamente di servizi sanitari e pensionistici?
Quante volte a causa di diagnosi sbagliate, c'imbottiscono di farmaci killer ed assistiamo ad episodi di malasanità ospedaliera?
Questi sono fenomeni giornalieri

Tanti mi hanno detto di lasciar perdere fin da quando Drake mi ha creato il sito perché non serve a nulla, altri mi hanno ricordato che spesso chi di speranza vive, disperato muore, altri mi hanno hackerato il sito ed abbiamo dovuto ricostruirlo ...

Però credo nella forza del passa parola della gente comune, nella forza del partire dal basso a fare le richieste alla gente che davvero capisce i reali pericoli e pensa più alla salute che al portafogli. Tutti insieme siamo un esercito e non potranno rifiutarsi di accogliere le nostre richieste!

Mi affido alle persone semplici come me, sono certa che non mi deluderanno e mi aiuteranno, secondo le loro capacità e necessità, a chiedere anche loro a tutti i medici, in ogni ospedale italiano (basta con i laboratori a pagamento, non convenzionati e spesso all'estero!), quando ne avranno bisogno analisi e test tossicologici, vaccini non al mercurio, terapie naturali quando possono essere sostituite a farmaci tossici e pieni di effetti collaterali, ecc., ecc., perché:

"Solo l'informazione potrà salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"

Cristiana Di Stefano 27.09.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

http://it.wikipedia.org/wiki/Bismuto

luca galassi Commentatore in marcia al V2day 23.09.06 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
io sono una ragazza di 23 anni allergica al nichel.
Quando ho visto il tuo spettacolo sono rimasta allibita: non ci bastavano le monetine (1,2,5 cent) fatte in nichel ora anche gli alimenti.
La mia dermatologa mi aveva detto che il nichel era presente in natura in molti alimenti, ma che fosse presente in prodotti come quelli elencati da te è assurdo!
Devi sapere che questa forma di allergia non è diretta, ma in genere si scatena dopo il superamento di un numero di mg accumulati: ognuno ha una propria soglia di tolleranza ......... ma se non conosco ciò che mangio, come faccio a controllarla? posso solo evitarne il contatto diretto. é questo ciò che l'italia chiama tutela della salute?

Miriam M. Delvecchio 22.09.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guarda che c'è un pochina,ma solo poca eh,differenza fra il ferro contenuto in una bistecca o altro,e le particelle di ferro che rilascia una macchina indistriale per la lavorazione di alimentari e affini.Ti consiglio di leggere con maggiore attenzione il post inerente.Ciao Valerio Brugnolo

valerio brugnolo 19.09.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento

ma cazzo...sono piu di 6 anni che appena mi alzo mi faccio un toast con quelle fette mulino bianco..me lo gusto...mando giu..un bel ruttino..e poi inizio la mia giornata allegramente..senza sapere che andando avanti cosi tra 10 anni credo che non riusciro piu ad alzarmi...vabbe che tutte le particelle non visibili per legge possono anche non scriverlo sulle confezioni...però piuttosto che mangiarmi pezzi di ferro,che entrando nelle mie cellule me le faranno impazzire facendole diventare possibili cancri maligni;preferisco mangiare cibi schifosi magari fatti da me...oh faranno schifo ma meno schifo che morire a 30 anni..ciao beppe grazie

Nicolò Mattioli 14.09.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

......
-ADDIO INFLUENZA DEI POLLI
-ADDIO MUCCA PAZZA
-ADDIO VINO AL METANOLO
-ADDIO LATTE INQUINATO
-ADDIO OBESITà
-ADDIO COLESTEROLO
-ADDIO TRIGLICERIDI
-ADDIO ALLERGIE
-ADDIO ULCERA
-etc...etc...

DIMENTICAVI D AGGIUNGERE QUESTO?SARA!!!!!!!!
....CIAO CIAO GIOIA

paolo ferrari 13.09.06 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

io ho solo 22 anni e nonostante la sorpresa non riesco a dirmi sconcertato da questa storia delle nano-particelle, perchè sono oramai entrato nell'ottica che nel sistema economico nel quale ci troviamo immersi non siamo più delle persone, siamo solo consumatori.
La priorità per il mantenimento di questo sistema è insomma creare dei bisogni fittizzi per poi spingerci a realizzarli, dato che l'unico fine della produzione è il consumo. E' naturale che la salute passi in secondo piano rispetto alla priorità rappresentata dalla strenua difesa di interessi economici esercitata dalle lobby di imprenditori e magnati dell'industria. Credo per questo che il problema dell'inquinamento dei generi alimentari vada inquadrato in un discorso più ampio, che rimetta in discussione il valore dell'individuo nella società. Questo ed altri aspetti del capitalismo (vedi sviluppo sostenibile ed impatto ambientale) non sono degli errori dovuti alla deviazione da un modello economico dagli ingranaggi lubrificati e perfettamente funzionanti, ma sono aspetti facilmente deducibili anche dalla base teorica sulla quale si fonda il sistema del capitalismo globale, ed è quindi arrivata l'ora di chiedersi se nei presupposti sui quali si basa la nostra società non ci sia effettivamente qualcosa di mostruoso.
Fai bene ad essere incazzato perchè il nostro è proprio un mondo da rifare.

P.S.:stasera ho visto il tuo spettacolo a Gela e devo dire che sei stato semplicemente fantastico, continua così perchè c'è un grande bisogno di gente come te.

Vincenzo Gueli 07.09.06 01:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra una polemica abbastanza pretestuosa questa dei metalli nei cibi. I metalli sono IN TUTTI i cibi. Il ferro è in quantità ben maggiori nei broccoli freschi che compra al mercato (o negli spinaci) piuttosto che nei biscotti del Mulino Bianco. Per non parlare di Silicio (che non è vetro; il vetro è fatto di OSSIDO DI SILICIO), Alluminio, ecc.
Insomma: Caro Beppe Grillo, certe sue battaglie sono interessanti, ma questa, me lo lasci dire, è una gran sciocchezza!

Gianluca Selmi 06.09.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TANTO PER ESSERE SICURO NON MANGIERO' PIU' NESSUNO DEI PRODOTTI CHE CI SONO IN LISTA... GIUSTO PER ESSERE SICURO...

P.S.: IL SITO WWW.CONSUMATORI.IT HA RIMOSSO LA PAGINA "PAURA_NULLA"

FABIO MONTALTO 06.09.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Quest'estate ho provato a farmi un pesto alla genovese col basilico.
Non sono riuscito a pestare le foglie nel mortaio: rimanevano intere. Adesso ho capito perchè.
Dovevano contenere nanoparticelle di acciaio al molibdeno...

Carlo Merlo 04.09.06 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono sconcertata da tutto questo...stiamo parlando di prodotti di largo, anzi larghissimo consumo e nessuno si degna di controllare ....poi sento parlare di prodotti di qualità di iso9000,ecc, è assurdo! domanda ......se fosse possibile, non si potrebbe scrivere su questo sito ad esempio, che è il primo in italia, un elenco di prodotti dove queste sostanze non siano presenti..quelli veramente sani insomma , in questo modo potremmo boicottare questi veleni autorizzati!

maira-sarro 03.09.06 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Ok, adesso sono preoccupato per i miei figli e anche per tutta la mia famiglia. La mia domanda è questa, come facciamo a difenderci da una cosa di questo tipo? Non possiamo mica farci tutti il pane e i biscotti in casa! E poi oltre a questo elenco di prodotti come facciamo a sapere se tutte le altre cose che mangiamo sono a posto?
Mi piacerebbe sapere se questa lista viene tenuta aggiornata.
Forza Beppe!

Carlo Sassi 01.09.06 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Noooooooo...i Galletti nooooooooooo..... sigh!

Comunque per chi non lo sapesse, aggiungiamo pure i residui di teflon delle pentole antiaderenti!

Hola!

Maurizio Giantin 30.08.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sara!!!!!! Mi mancano i tuoi dolci commenti sui prodotti HERBALIFE,PERCHè NON MI SCRIVI PIU???ciao

paolo ferrari 20.08.06 02:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione