Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Voce della Val di Susa/3


anarco-insurrezionalista-va.jpg
foto di Stefano Careglio

Pubblico la lettera di un francescano della Val di Susa, Beppe Giunti, è lunga, ma vale la pena di leggerla tutta.

"Molti amici della nostra Comunità stanno chiedendomi, a ragione, in queste ore perché io sia dentro la questione TAV, perché abbia marciato da Bussoleno a Susa, perché ieri mattina a Bussoleno mi sia posto in mezzo tra un reparto di polizia che tornava dal blitz notturno e la folla di persone comuni che voleva restituire manganellate e insulti.
Il motivo principale è che la fede cristiana non è una astrazione, una filosofia, ma la sequela di un Dio che si fa uomo, in un preciso contesto temporale e culturale. L’incarnazione è uno dei misteri principali della fede e il criterio centrale della sequela di Cristo.
Ne deriva che il credente non può “chiamarsi fuori” dalle situazioni che hanno in gioco valori, di qualsiasi tipo. La fede quindi non può avere una dimensione privatistica. In questi mesi sia l’insegnamento di papa Benedetto sia alcuni interventi della CEI ce lo hanno ricordato a proposito di chi vorrebbe la Comunità cristiana muta su interrogativi pesanti (matrimonio, usura, coppie di fatto).
Non ci sono dubbi per il credente: ogni realtà che coinvolga a vario livello scelte “umane” lo deve trovare presente.

Seconda motivazione, la grande e importante questione del treno ad alta capacità di trasporto merci (non è infatti principalmente treno ad alta velocità passeggeri, TAV è solo uno slogan per ambedue gli schieramenti pro o contro, la posta in gioco è se tenere gli scambi a sud delle Alpi tramite Genova e Marsiglia e Barcellona o lasciarli a nord su Rotterdam) tocca questioni del tipo suddetto?

Ritengo di sì: il metodo (democrazia partecipata che coinvolge i soggetti intermedi per il principio di sussidiarietà) è stato rovesciato (decisione di vertici economici-finanziari poi firma politica internazionale), al centro è stato messo il mercato non le persone; l’idea di “progresso” che viene esposta nei documenti “pro” non parla mai di qualità di vita ma di accrescimento di ricchezza; non è stato affidato ad un centro indipendente uno studio preliminare sulle conseguenze ambientali, economiche (del tipo: bilancio in passivo come per il tunnel della Manica per quante annualità?); la dimensione finanziaria dell’opera non esige che ci si chieda se in altro modo non si ottengono risultati equivalenti?

Le analisi tecniche che sono state elaborate da Enti su richiesta delle Comunità Montane della Valle sono disponibili da dieci anni, ora i cittadini hanno la percezione di non contare nulla.

Ho ritenuto inoltre che una mia presenza, come quella di tanti altri sacerdoti, sindaci, docenti dei licei della Valle, esponenti dell’associazionismo avrebbe potuto attenuare lo scontro mantenendolo in ambito di rispetto, ascolto, democrazia. Alla marcia dei 50.000 ho partecipato perché non era partitica, ma tenuta insieme dal sindaci che sono l’anello più vicino a me della Nazione; un ecclesiastico non può aderire a movimenti politici né iscriversi a partiti; ma qui si è trattato di un fatto di cittadinanza.

Purtroppo i fatti di ieri notte a Venaus, e prima molte dichiarazioni di persone responsabili del bene comune (questo io credo debba essere il nome nobile da riconoscere ai politici, per esempio il ministro Lunardi), il silenzio decennale della stragrande maggioranza degli organi di informazione nazionale ed ora il loro interesse folkloristico (i cartelli della marcia, i manganelli, i falò, la stanchezza dei poliziotti, la polenta ai presidi di Venaus), la scelta del responsabile del bene comune sotto il profilo dell’ordine pubblico (ministro Pisanu) di militarizzare la Valle e di ordinare il blitz (svoltosi con metodi vecchi da anni ’50, - Scelba docet? – di notte in silenzio ordinando ai fotografi di andare via, con l’insinuazione e pretesa giustificazione circa la presenza di infiltrati anarchici o comunque violenti, mai visti in Valle in questa occasione e che tuttavia sono spuntati a Torino dopo il blitz), la reazione emotiva dell’intera popolazione (ieri mattina sulla macchina del comune di Bussoleno con il microfono abbiamo fatto fatica – un sindaco un partigiano conosciuto qui e io – a frenare la violenza fisica) che impedisce di ragionare sui fatti sui dati e non sugli slogans; tutto questo rende faticoso star dentro la questione.

Ritengo di aver fatto e di dover continuare a fare questa piccola cosa perché sono frate, cristiano e cittadino.

Una riflessione finale, sfuggita ai più: l’intensità di riunioni, circolazione di documenti, confronti in piccoli gruppi e in assemblee, il mescolamento di identità culturali politiche religiose avvenuto in questa occasione manifesta qualcosa – al di là che si faccia o no questo monstrum ingenieristico – che punta diritto al ripensamento di quale modello di sviluppo vogliamo per le generazioni future; in questo la tradizione cristiana ha molto da dire (vedi le catechesi sul nostro continente di papa Giovanni Paolo II) perché in particolare l’Europa non sia quella dei mercati ma quella dei popoli,
perché lo spreco di energie diventi utilizzo ragionevole delle risorse, perché il consumo non sia il nuovo idolo al quale bruciare l’incenso.

Mentre scrivo, dopo aver di nuovo percorso le strade e aver incontrato decine e decine di persone comuni non terroristi posso riassumere il sentimento della popolazione con la parola “offesa”, per non essere stata ascoltata, per essere stata trattata come si usa con delinquenti violenti, per non essere stata capita.

Io sono stato offeso – ad un bivio per Mattie da Bussoleno - da uomini in divisa della mia Nazione e dopo essermi fatto riconoscere (testuale: “sei un animale, porta via queste bestie, io sono lo Stato…”) mentre tentavo una mediazione limitata e che poi ha protetto proprio un gruppetto di poliziotti, ma voglio ricordare l’insegnamento di san Francesco: l’insulto fa male a chi lo lancia, non a chi lo riceve.
Grazie se fate circolare, grazie se rispondete, grazie se ci aiutate a ragionare anche con critiche documentate e contrarie a quanto qui ho esposto."

Fra Beppe Giunti, frate Guardiano del convento di San Francesco di Susa

9 Dic 2005, 12:23 | Scrivi | Commenti (824) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Non è, purtroppo, il solo mito della velocità o l'ebbrezza alcoolica che ci portano via tante vite e ne rendono invalide ancora di più; ma è la nostra economia che per arrancare ancora un po' in avanti, è costretta a vendere; va da sè che per vendere automobili devono esistere dei patentati; ma per avere dei patentati che non siano un pericolo per la strada ci vorrebbe una scuola guida che insegni tutto quello che c'è da sapere sull'educazione stradale:(ad esempio tenere la destra! il fatto che ci troviamo su una strada a tre corsie,deserta, non ci obbliga,scusate il francesismo, a "cagarci" nella corsia centrale!) sulla guida in tutte le condizioni(giorno,notte, acqua, neve, nebbia: uno che non ha mai guidato nella nebbia si trova in inverno a casale Monferrato, cosa fa? Accende un bengala e aspetta i soccorsi o fa brillare l'autovettura?),sulla conoscenza del mezzo(non ti dico di saper cambiare i pistoni, ma almeno una gomma!).
Ma dove vivono i politici? Sono tutti talmente fatti di coca che non arrivano a capire queste cose? Cristo, se ci sono arrivato io che sono un deficente! La loro risposta invece è REPRESSIONE: abbiamo liberato con l'indulto(ci voleva l'amnistia) assassini, stupratori, ladri(quelli piccoli, perchè i grandi li abbiamo tutti alle cariche istituzionali) e adesso riempiamo le carceri di automobilisti ubriachi? Siamo alla frutta!!!!!!

GABRIELE GIUA 18.04.07 13:50| 
 |
Rispondi al commento

http://www.madredelleucaristia.it/ita/fatima3segreto.htm

È stato svelato integralmente il terzo segreto di Fatima?
Qual è l'interpretazione giusta del frammento del segreto svelato?
Le risposte sono accluse nella lettera che abbiamo scritto ai Cardinali di tutta la Chiesa e nei messaggi che Gesù e la Madonna ci hanno dato.

Signor Cardinale,

ci rivolgiamo a V.E. con amore e rispetto, coscienti di compiere un servizio importante, delicato e richiesto dall'Alto: farle conoscere la verità sul terzo segreto di Fatima.
Ciò che le esponiamo è contenuto nei messaggi soprannaturali già dati alle stampe e diffusi sul nostro sito internet: www.madredelleucaristia.it e nei colloqui intercorsi tra Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo e la Madonna da una parte e il vescovo Claudio Gatti e la veggente Marisa Rossi dall'altra. Quest'ultima, a cui da molto tempo il terzo segreto è stato rivelato dalla Madre dell'Eucaristia, recentemente l'ha comunciato al Vescovo, per ordine di Dio.
Noi non conosciamo la terza parte del segreto rivelato il 13 luglio 1917 nella Cova d'Iria-Fatima ai tre pastorelli, ma sappiamo che non è stata integralmente diffusa e fatta conoscere all'opinione pubblica. Il suo contenuto più importante e sconvolgente non è stato rivelato e se continuerà ad essere nascosto dalla competente Autorità Ecclesiastica, verrà fatto conoscere, nel momento stabilito da Dio, dalle persone a cui da tempo è stato affidato.
Inoltre l'interpretazione fornita prima dal Segretario di Stato il 13 maggio 2000 e successivamente dal Prefetto e dal Segretario della Congregazione della Dottrina della Fede il 26 giugno successivo è sbagliata. Poiché il frammento fatto conoscere della terza parte del segreto è una rivelazione simbolica, necessita di una illuminata interpretazione per essere compreso nei dettagli.
Chi meglio di Dio, autore del segreto, e della Madonna, che l'ha affidato ai tre pastorelli, può dare l'esatta interpretazione?
Dio e la Madonna in coll......

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 09.02.07 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma è possibile che gli alti prelati della Chiesa non capiscano che il loro persistente condizionamento della politica non fa altro che allontanare i fedeli? Io, credente, non vado in chiesa ormai da anni proprio perchè non sopporto questo genere di ipocrisia oltre alle enormi contraddizzioni della Chiesa stessa.
Esempio:
Sono sposato da 20 anni. Mia moglie quando l'ho conosciuta aveva 23 anni ed era separata, ma senza figli. Si era sposata a 21 anni per separarsi a 22 e mezzo. Ci siamo fidanzati, abbiamo convissuto per 3 anni poi è nato il mio primo figlio. Dopo un anno ci siamo sposati, ovviamente solo civilmente. Al momento della prima conunione di mio figlio, mia moglie voleva
fare anche lei fare la comunione, ma il prete disse che era impossibile in quanto divorziata. Inutile qualsiasi altro tentativo con altri preti e cardinali ai quali ci siamo rivolti.
Guarda caso però, ladri, assassini, stupratori, ecc. ecc. dopo la confessione possono fare la comunione.
Abbiamo cercato anche di chiedere l'annullamento del primo matrimonio di mia moglie rivolgendovi agli avvocati della curia, adducendo che da questa unione non erano nati figli in quanto il marito non ne voleva. L'avvocato che consultò in merito il primo marito di mia moglie per avere la sua conferma circa questo aspetto, che avrebbe potuto fornire la motivazione per l'annullamento, ci disse che l'ex marito per dare questa dichiarazione voleva 100 miliono di lire e quindi se non fossimo stati disposti a pagare non si poteva procedere. Neanche di fronte a questo palese tentativo di estorsione la curia ci ha dato la possibilità di ottenere l'annullamento del matrimonio. E questa e la chiesa a cui bisignerebbe rimanere fedeli?!?!
Bruno

Bruno Facchetti 11.01.07 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo questo post, anche se con molto ritardo, mi è tornato in mente un racconto di fantascienza letto qualche mese fa on line (potete leggerlo qui http://www.fantascienza.com/magazine/racconti/6842/) a me sembra che tra non molto ci trasformeremo tutti in Rippers o in Be’nan.

Paolo Caoduro 07.03.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

parole in libertà:
se la storia degli ultimi 50 anni ha insegnato qualcosa agli italiani di oggi, parchi di partecipazione civile , è che in un movimento (per quanto temporaneo sia) di protesta, la pluralità delle idee e dei comportamenti è un dato essenziale oltre che fisiologico. Risulta povero di capacità critica e storica chi pretenderebbe un'omologazione dei vari spiriti che animano il movimento "NOTAV". Questa protesta sottointende una confusione tra realtà fenomenica e la sua lettura (necessariamente) riassuntiva e semplificata propria della comunicazionedi massa. I motivi dell'opposizione al progetto dell'alta velocità sono politici, necessariamente. Sono politici perchè si basano su argomenti fondamentali. L'ambiente, la democrazia partecipativa, la salute, la sanità. L'esclusione dei valsusini, e dei loro rappresentanti, dal dibattito politico è stata la negazione del ruolo riconosciuto loro (il principio generale lo ritroviamo nel I articoo della carta fondamentale: "la sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione"). Allora, cos'è l'esclusione della comunità dalle decisioni se non una scelta politica? e con cosa si può rispondere se non con un'azione altrettanto politica? 60.000 cittadini (la totalità) del territorio, 40 sindaci, sono scesi in piazza e con loro, associazioni ambientaliste e gruppi extra parlamentari. ognuno con la propria storia, il proprio linguaggio, ha contribuito ad alimentare il dibattito nazionale. E qual'è stata la prima risposta del governo? La militarizzazione dell'area. Quindi, dov'è la sorpresa nelle vetrine infrante, nel saccheggio del cantiere?queste sono una risposta ad una provocazione. ma soprattutto, si tratta di una risposta circoscritta ad un momento, che non può assumere valore politico. Infatti, quel che è rimasto è una matura e concreta opposizione politica. Chi, nell'"analisi" dei NOTAV si concentra sugli sporadici episodi di vandalismo o lo fa per miopia o per mala fede.

francesco bellizzi 22.12.05 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Ultimo! :)

Timo Uhl 22.12.05 00:26| 
 |
Rispondi al commento

====================================================================================================


IL SENATORE LUIGI GRILLO, ELETTO IN LIGURIA NELLE FILA DI FORZA ITALIA

Preso con le mani nella marmellata, con un conto alla Banca popolare di Lodi sul quale risultano depositate plusvalenze anomale, derivanti da trading su titoli, scoperte dagli ispettori della Banca d'Italia e dalla procura della Repubblica.


====================================================================================================

Marco Gilles 21.12.05 16:57| 
 |
Rispondi al commento

POST CENSURATI
Questo sito è manipolato nei contenuti.
Post "regolari" vengono censurati per omogenizzare la discussione.

Per questo:
Non può mancare ogni mattina la giusta dose di guano per lo staff.

BUON GUANO STAFF DI MERDA (umana)!!!

Steppen Wolf 21.12.05 06:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono con voi. Per denaro e per potere si sta operando la distruzione della Terra e dei suoi abitanti. E' ora di dire un sonoro "NO" a questi maneggi, che ormai vengono fatti impunemente alla luce del sole. Per fare questo bisogna che la gnte comune si unisca e faccia sentire potentemente il suo dissenso. Vogliamo un pianeta libero da qualsiasi inquinamento, chimico, psicologico, morale, politico, economico. Basta ai giochi dei prepotenti, di qualsiasi colore e provenienza.
E, signori delle menzogne e del sopruso, ricordatevi che Dio c'è.

Graziella Mezzanotte 19.12.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Blehaaaaaaa per il ministro Lunardi e tutti gli scagnozzi dal Rolex d'oro di Forza Italia
Presto vi invierò qualche mia poesia in proposito.
Francesco Carrozzo

Francesco Carrozzo 19.12.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Blehaaaaaaa per il ministro Lunardi e tutti gli scagnozzi dal Rolex d'oro di Forza Italia
Presto vi invierò qualche mia poesia in proposito.
Francesco Carrozzo

Francesco Carrozzo 19.12.05 12:21| 
 |
Rispondi al commento

bravo, frà Beppe. Io sono un DIACONO di Roma.
Bravo per quello che hai fatto (essere forti senza essere violenti, diceva Giovanni Paolo II...), bravo per quello che scrivi: quanto raramente sentiamo discorsi di alta politica, di alto senso civico e di impegno civile cristiano come i tuoi.
Per quello che può contare, da cittadino da professionaista da padre di famiglia e da Diacono sono con voi.
Prego per voi, per tutta questa situazione, per la vostra valle (che conosco bene, ho amici a Susa) e per il nostro paese.
Un fraterno abbraccio.

massimo soraci 14.12.05 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanti sono i Fra Beppe in Italia? Beppe, non Fra ma Grillo, ha la capacità di tirarne fuori tanti con cui non si può non essere solidali e non si può non condividerne il pensiero e la prospettiva. A volte si può non essere completamente d'accordo ma il sistema adottato per una sana dialettica (centro della comunicazione)è assolutamente democratico.
Ora, visto che la questione TAV, sebbene con sfumature diverse, al fondo accomuna entrambi gli schieramenti politici, come si fa a votare o l'uno o l'altro? Non sarebbe straordinario pensare che c'è una alternativa? (così come per la non TAV)
Conclusione: sarebbe di estremo interesse che il Grillo dicesse la sua, ma nel Blog (il limite di questo blog è che l'artefice capace di seguito non scende nell'agorà del blog sull'argomento, sebbene fornisca copiosi esempi a iosa del suo modo di essere e di comunicare, cosa che a me ha dato il senso della riconquista di una "appartenenza".)Giovanni Tomei

Giovanni Tomei 14.12.05 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mai come dopo questo post mi sono sentito vicno a voi...
Proprio stasera a Ballarò ho sentito i vostri rappresentanti promettere di passare il capodanno di presidio ai cantieri, che quasi quasi vorrei esserci anch'io!
TENETE DURO e la vostra/nostra valle NON LA TOCCA NESSUNO!!!

Francesco Cervellera 14.12.05 02:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con notevole interesse ed un po' di sconforto le parole di Fra Beppe Giunti e sono contento della posizione da lui assunta in merito.
Come cittadino italiano e come cristiano mi trovo assolutamente daccordo con quanto scrive.
A mio avviso, ciò di cui non ci si vuol rendere conto nel promuovere l'opera in questione è la ricaduta di effetti devastanti sulla salute degli abitanti della valle. Mi sono documentato (ringrazio anche Mat Di Maio per il suo contributo), ed a quanto ho potuto capire, la dispersione delle polveri di amianto nella zona provocherebbe un'ecatombe, con una crescita esponenziale dei tumori che, tradotta in soldoni, avrebbe dei costi ciclopici negli anni futuri per la 'sanità pubblica'... E' escluso quindi che alle casse dello stato convenga quest'opera.
La domanda inquietante che sorge da ciò è: CHI GUADAGNA CON LA REALIZZAZIONE DI QUEST'OPERA?
ma soprattutto CHI E' DISPOSTO A SACRIFICARE LA VITA DI CENTINAIA DI MIGLIAIA DI PERSONE?
La risposta apparentemente la conosciamo già...
Circa venti anni fa veniva inaugurato il traforo autostradale del Gran Sasso d'Italia che collega i versanti di Teramo e L'Aquila; non entro nel merito della sua utilità ma è un dato di fatto che da allora la colonna d'acqua di oltre 500 metri che insisteva sulla costruenda galleria non c'è più. Allora avevo poco più di 11 anni e da semplice appassionato di montagna sono divenuto Accompagnatore di Media Montagna-Maestro di Escursionismo della Regione Abruzzo ed in questi vent'anni, durante le mie escursioni sul massiccio del Gran Sasso, ho dovuto assistere sconfortato ed impotente alla progressiva scomparsa di molte sorgenti al di sopra dei 1000 metri ed alla costante carenza idrica nella provincia di Teramo nei mesi estivi. Nonostante tutto si continuano a progettare gallerie di servizio ed altri scempi che altro risultato non avrebbero che quello di peggiorare la qualità della vita nelle nostre regioni.

francesco storto 13.12.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo segnalare questo link, probabilmente già noto a qualcuno...
http://www.disinformazione.info/risparmiarenergia.htm

Michele Ruotolo 13.12.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono con voi cittadini della Val di Susa.
Corraggio!

gabriella cipelli 13.12.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento

i nostri politici per una volta sono daccordo tra di loro,guarda caso quando ci sono di mezzo soldi che devono entrare,ma andrebbe bene a loro di vivere in un posto come la val di susa post costruzione della tav e avrebbero lo stomaco per crescerci i loro figli?
non fosse altro che loro(i politici)possono scegliere dove andare a vivere,i poveracci invece devono restare dove sono a respirare ciò che ha fatto riempire le tasche a chi,di soldi,proprio non ne ha bisogno.

Linda Vivan 13.12.05 17:21| 
 |
Rispondi al commento

La difesa della ragione di voi abitanti della Val di Susa che si devono scontrare contro l'arroganza del potere non può essere sostenuta dalla chiesa , che del potere e dell'arroganza fa la sua principale arma..dopo aver letto l'interventi del Prete Francescano a favore delle manifestazioni contro la TAV..le mie certezze hanno vacillato un attimo e quasi passavo dall'altra parte!..a parte gli scherzi vorrei ricordare al prete Francescano che la continua invadenza in ogni settore (politico culturale, morale ecc.) non è nient'altro che una dimostrazione di arroganza simile a quella che hanno i nostri governanti.

Stefano Tinelli 13.12.05 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Lo stop ai lavori deciso dal governo è un risultato straordinario, ed è già un precedente.
Da oggi in poi prima di iniziare qualsiasi opera si dovranno interpellare i veri datori di lavoro: i cittadini.
Com'e' contento Grillo,da questo momento qualsiasi "fessacchiotto" puo' fermare lavori di utilita' nazionale:Provero' nel mio comune ad oppormi.Quella strada che collega due viali mi disturba,aumenta il traffico sotto casa .le sirene dell'autombulanza..i vigili del fuoco e poi la raccolta dell'immondizia.Ma il Comune vuole disturbare il mio sonno? Ma che scherziamo?

Filippo Nicolosi 13.12.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domani mattina, Mercoledì 14 Dicembre a ventimiglia(IM) ore /7,00 manifestazione a favore del ripristino del servizio ferroviario ligure, att ualmente in condizioni vergognose,
mi stò recando ad un incontro con il responsabile
dei sindacati delle ferrovie di Ventimiglia,
ho già informato la prefettura, che fà come se non sapesse nulla, oggi pomeriggio informerò la TW di stato e privati, i giornali.
Vi darò notizie più dettagliate del suseguirsi degli avvenimeti.
Un saluto a sentirci Claudio.

Claudio Martini 13.12.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Da egemonia e sopravvivenza di Noam Chomsky:
"E' istruttivo esaminare un'altra campagna terroristica [statunitense]...la guerra contro il Nicaragua. Si tratta di un caso particolarmente illuminante per le dimensioni delle iniziative, il ruolo dell'attuale leadership di Washington e il modo in cui furono presentate mentre erano in corso e rimodellate in seguito dagli intellettuali...L'attacco al Nicaragua era una delle massime priorità della guerra al terrorismo lanciata nel 1981, quando Reagan assunse la presidenza, rivolta contro il "terrorismo appoggiato dagli stati". Il Nicaragua era particolarmente pericoloso perchè era vicino, "un cancro proprio qui nel nostro continente".. La "rivoluzione senza confini" proclamata dal Nicaragua e sbandierata come "minaccia al popolo statunitense" era una menzogna. Si basava sul discorso di Tomas Borge che spiegava come il Nicaragua sperasse di fornire un modello ai popoli vicini... le parole di Borge terrorizzavanogli strateghi di Reagan, i quali capivano che la vera minaccia era lo sviluppo, che poteva contagiare altri e rinnovare il pericolo di un esperimento di democrazia e riforme sociali simile a quello già schiacciato del Guatemala, o la sfida di Cuba..."
Durante i bombardamenti sulla Libia , mentre il segretario di Stato Schultz avvertiva che "il terrorismo è una guerra contro i cittadini comuni" gli USA provavano questa affermazione, uccidendo decine di cittadini comuni..."
Faccio notare come il fatto che Noam Chomsky possa ancora scrivere libri e non sia stato imprigionato a Guantanamo sia un buon segno... comunque nopn lo leggete troppo, vi verrà amplificato all'ennesima potenza l'antiamericanismo.
P.S. Chiaramente avete mai sentito parlare di "una dei personaggi più rilevanti del secolo" (NYTimes) in un qualunque telegiornale italiano?
Saluti
Luca

Luca De Siena 13.12.05 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ti seguo da tempo e credo che il tuo blog possa rappresentare un aiuto per un argomento importante come la diffusione della petizione contro le importazioni di pellicce dalla Cina. Gli animali da pelliccia allevati in Cina, anche per il mercato italiano, subiscono atrocità indescrivibili e credo che una firma sia il minimo che possiamo fare per arginare anche minimamente tanta crudeltà. Trovate il modulo per la firma on line all'indirizzo:

http://www.infolav.org/lenostrecampagne/pellicce/petizioneallevamenticina/

Grazie!

Mara 13.12.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ti scrivo semplicemente per chiederti di inserire
nei tuoi spettacoli l'argomento "Pubbliche amministrazioni" allo scopo di denunciare gli assurdi e schifosi privilegi di cui godono i dipendenti pubblici. Mutui e prestiti a tassi irrisori, assenze e permessi assurdi, pagamento di incentivi orari per chi va a lavorare, pagamento delle ore di sciopero etc...
Questa gente non si rende conto di quanto ruba e di quanto pesa sulle spalle della gente che lavora veramente. Sono disgustato perchè questo paese di merda protegge sempre i forti e si accanisce sui deboli.

Non ti disturbo ulteriormente perchè sono certo che conosci bene il problema.
Ti chiedo solo di provare a mettere più in luce
queste schifezze.

un saluto
Luigi

Luigi Bendoni 13.12.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa simile accade ai padri separati. Mi spiego. Il giornalismo italiano, la stampa, la radio e la tv ha uno strano e inspiegabile bavaglio di fronte al tema della bigenitorialità. Malgrado esista una legge, nei tribunali non viene applicata. Una vera ingiustizia perpetrata all’uomo padre. E’ vero che esistono uomini che non ne vogliono sapere dei propri figli e che si sono comportati male con le loro ex donne, ma anche in questo caso si tratta di una minoranza che non dovrebbe far testo eppure la stampa, la radio e la tv tace. Siamo ancora in pieno tabù psicologico, la nostra società femminilizzata non prende in considerazione il sentimento paterno e nemmeno l’importanza che ha un padre nella crescita dei figli. Sappiamo tutti che quasi sempre,dopo la separazione, i figli vengono affidati alla madre e sono molte quelle donne che, approfittando del potere di fatto, allontanano i figli dal padre. Lo Stato rimane inerme. Nonostante sia stato ribadito più volte il danno che provocato ai figli cresciuti senza figura paterna. Si segnalano problemi psicologici e aumento della tossicodipendenza tra i figli di separati che non hanno contatti con il padre. I giovanissimi vittime di questo stato vivono in un mondo completamente femminile che apporta danni alla psicologia dei figli sia maschi che femmine. In questi bambini per anni viene sollecitata soltanto la parte femminile, mentre quella maschile, utile per un giusto equilibrio, rimane sepolta.
Lo Stato si è sostituito al padre. Cos’accadrà se non cominciamo a pensarci ora? Si pensa come fare per deviare la rotta dell’asteroide che nel 2036 potrebbe distruggere la Terra; e cosa stiamo pensando di fare per riportare alla normalità il rapporto di pari genitorialità? Combattiamo l’estinzione di alcune specie animali; si lotta contro l’ignoranza, gli abusi di potere e il razzismo; tutte cause nobili e giustissime, ma, mi chiedo, per la specie ‘padre’ cosa pensiamo di fare?
Come mai giornalisti, politici, avvocati e giudi

andrea rossi 13.12.05 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto e apprezzato moltissimo l'articolo di Cosmo de La Fuente, sulla disparità tra le mamme e i papà. Non condivido mai i suoi pensieri, ma questa volta è stato grande. Bravo Cosmo! Ciao a tutti e un salutone da una povera donna della
Val di Susa.
Maschi violentati
di Cosmo de La Fuente
Maschi violentati dalla società femmina

Sono anni che si parla di libero giornalismo italiano, la libertà di parlare di argomenti che soltanto un decennio fa erano tabù, soprattutto nel nostro paese.
Oggi possiamo affrontare temi come l’omosessualità e l’aborto. Fino a pochi anni fa le donne vittime di violenze sessuali tacevano e seppellivano nella loro anima questo orribile atto compiuto da esseri che alla fine la facevano franca. Una certa mentalità, che affondava le sue radici nell’ignoranza e nei luoghi comuni, inconsciamente attribuiva la colpa alla donna che da vittima diventava colpevole di tale violenza. Anche la stampa non sviscerava il vero problema e permetteva che questo pensiero si propagasse attraverso l’opinione pubblica. Chissà quante di queste violenze sono rimaste ignote per tutti noi e per i nostri genitori e nonni. La donna era costretta a tacere. Grazie a Dio questo stato di cose, anche se non del tutto annientato, sta cambiando. Sappiamo che purtroppo esistono persone, che non voglio definire, colpevoli di questi atti, oggi la stampa nazionale ne parla e punta il dito su di loro. Qualcuno potrebbe pensare che su milioni di donne nel mondo che hanno denunciato abusi sessuali potrebbe essercene magari una che sia stata quanto meno, se non colpevole, complice di tale violenza. Anche se fosse sarebbe comunque l’eccezione che non fa e assolutamente non deve fare testo. La donna va difesa e l’abusatore punito severamente, sempre in maniera esemplare. Finalmente abbiamo smesso di fare di tutta l’erba un fascio e noi uomini siamo i primi a condannare i colpevoli. Finalmente i giornalisti parlano apertamente di quanto accade .
Una cosa simile accade

andrea rossi 13.12.05 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
sono un affezzionato lettore di questo blog, e purtroppo ogni giorno che passa, mi rendo conto della gravità della informazione italiana.
Pur non volendo sembrare troppo pessismista, devo dire che ascoltando i "ragazzi", (parlo di trentenni ed oltre) che lavorano con me,ho capito che il disamoramento per la politica e per l'amministrazione pubblica nei giovani è molto ma molto più grave di quello che si legge e si scrive.
Ho avuto la sensazione in questi mesi sfogliando questo blog, di non essere più solo, ma purtroppo anche quella inesorabile che ci vogliono far sentire liberi come dei pesci in un acquario.
Per esempio, io non mi spiego come mai, i ns dipendenti ed anche i lettori di questo blog, non parlano e non chiedono spiegazioni, sulla utilità di TUTTA la linea TAV che attraversa la Val di Susa.
Mi piacerebbe che si spiegasse alla gente quali sono le esigenze dei popoli che verranno attraversati da da questa opera.
Ritengo tra l'altro abbastanza egoista, il ns. interesse solo per questa tratta, è come se vedendo una corda che ci passa davanti alla finestra prima di tagliarla non ci preoccupassimo, di vedere se c'è l'inquilino del piano di sopra che cerca di scendere perchè la sua casa è in fiamme, o viceversa sta salendo un ladro.
Per questo ritengo che prima di chiedere dove debba passare questa linea, sarebbe opportuno che ci spiegassere QUANTO è utile e pre chi ?.
Saluti a tutti
Roberto Orsini

Roberto Orsini 13.12.05 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
concordo con la tua proposta di legge sulla totale divisone fra politica e mezzi di informazione. Io aggiungerei anche fra politica e qualsiasi altro impiego. Dato che mettersi nell'agone politico non è consigliato dal medico ma libera scelta, ritengo doveroso che chi decida per questa strada lo debba fare al 100% della sua giornata e non dividersi tra spettacoli radio-televisi, unifersità o altri impegni privati. In questo modo potrebbe adempire al meglio al suo incarico istutuzionale, lavorare per i cittadini e sicuramente non ingrassare il suo portafoglio ricoprendo altre cariche più o meno prestigiose. Che ne pensi?
Ti saluto e ti faccio i miei migliori auguri di Natale e di un..eccezzziunale veramente 2006!

cesare amidani 13.12.05 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Beppe.
E' la prima volta che posto qualcosa al tuo blog, fino ad ora sono rimasto allucinato da tutto ciò che vengo a sapere attraverso te e non attraverso i mezzi di informazione ( che paghiamo e che pretendiamo siano al nostro servizio...).
Credo che siamo arrivati al limite, in molte cose che riguardano la vita del nostro paese e nel piccolo(!) la vita di ogni cittadino italiano.
Siamo stanchi di essere trattati come l'ultimo gradino della scala sociale:il cittadino dovrebbe essere il primo , su cui basare tutte le decisioni prese, per il suo benessere e il suo interesse prima di tutto.Ed è brutto pensare che l'unico modo per ottenere qualcosa sia mettere la propria incolumità fisica a repentaglio...
Tutto ciò mi disgusta, ho visto il tuo spettacolo di Roma e ne sono uscito seriamente provato ( al di là delle risate che mi hai fatto fare ) dall'elenco impressionante di schifezze che esistono..Provato ed arrabbiato, perchè se io non pago una bolletta vado in protesto, e questi giocano coi nostri soldi e la nostra salute infisciandosene dei debiti e dei loro fallimenti..
Solidali con la Val di Susa, e convinti che si possa cambiare.

Massimo Caprotti 13.12.05 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Continuo a non essere un Valsusino e non lo sarò fino a quando tutto ritornerà nella normalità di un confornto serio e civile! Fare da paravento a gruppi di estremisti ai quali non interessa un fico della Vallesusa e dei suoi abitanti mi sembra davvero stupido e continuare a farlo ancora più stupido!

oscar scheffler 13.12.05 09:39| 
 |
Rispondi al commento

esprimo tutta la mia solidarietà ai Valsusini.

giuliano mariani 13.12.05 09:19| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo in questo momento abbiamo la polizia, che invece di difendere i cittadini dalla malvivenza mafiosa e comune, si diverte ad andare in piazza come negli anni settanta, prendendo a manganellate la gente che difende i propri diritti e il vero senso della vita.
Purtroppo abbiamo anche i giornalisti,m che farebbero bene a scioperare a vita, così non avremo notizie , oramai solo di cronaca rosa , nera e calcio ( COGNE,,,ALBANO/LECCISO,,,,INTER/MILAN...), insomma lavorano a favore dei partiti di governo e oposizione, ma la verità non la trasmettono attraverso i media.
Le due categorie menzionate devono magnà.

giuliano mariani 13.12.05 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Posto la mia solidarieta' a tutti i Valsusini,abito in Lombardia ma vorrei essere li con voi a sostenervi ed aiutarvi a combattere la battaglia per il vero progresso e per un futuro migliore dove l'interesse primo sia il rispetto della natura e della vita di tutti.

Grazie Beppe sei il migliore.Se ci fossero politici con la tua visione dei fatti la vita migliorerebbe per tutti.

Ferruccio Pazzaglia 13.12.05 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente la polizia non deve trattare la gente ad offese ma limitare gli interventi violenti solo a chi richiama la violenza e va a certe manifestazioni appositamente per fare casino invece che andare a lavorare.
Personalmente io non ho nemmeno capito dove trova questa gente il tempo di andare a fare queste cose.
Io come tutti quelli che mi circondando siamo quasi completamente e continuamente impegnati in qualcosa, difficilmente troveremmo il tempo per fare manifestazioni.
Ad ogni modo la manifestazione e la protesta dovrebbe essere una cosa anche normale, ovviamente va fatta in un certo modo senza offendersi o distruggere cantieri o qualsiasi altro atto incivile.
Riconosco che in certi casi nella vita oltre un limite sussiste solo la violenza.
Ad ogni modo ciò ha le sue conseguenze anche bisogna esserne consapevoli.
Comunque sia io ancora non ho capito quali sono i problemi fondamentali riguardo questo progetto sia a riguardo dell'ambiente che della popolazione.
Io come qualsiasi altro pinco pallino italiano sono disinformato per mancanza di tempo e di tutto il resto che vi può venire in mente.
Io come gli altri allora dovremmo venire informati per decidere.
Ma possiamo decidere?
Ho letto ora che c'è l'amianto nelle montagne, forse possono pesare i lavori sul bilancio di noi tutti, ma a parte queste cose che comunque non sono state approfondite, ancora non ho capito perfettamente cosa spinge quella gente ad andare là.
Io quaggiù dalla toscana ancora non ho capito quali sono i problemi di lassù, ma penso che siano validi per creare tanto subbuglio e spero che si risolvano o con l'annullamento dei lavori, o con la convinzione di chi protesta oppure con la modifica dei lavori.
Insomma, basta che i cittadini siano contenti e che la ricchezza o il progresso promesso magari tramite i lavori possa arrivare lo stesso.
Cioè che poi nessuno si lamenti che non c'è ricchezza se magari non si vogliono fare i lavori per averla. Non c'è rosa senza spine.

Roberto Bandini 13.12.05 00:34| 
 |
Rispondi al commento

penso che se gli uomini della val di susa non otterranno ciò che sperano dagli incontri previsti chiuderò il negozio e porterò loro la mia personale SOLIDARIETA'

cesare laino 13.12.05 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Sig.Grillo,
lo eseguito su radio radicale e e le facio i miei migliori auguri. La sua discussione lo trovato molto condivisibile. Da lì cioè radio radicale,ho imparato l'indirizzo del suo blog. Sarò uno tra i suoi numerosi lettori.
Cordiali saluti A.L.

anton lesaj 12.12.05 23:53| 
 |
Rispondi al commento

ho appena sentito Fassino dire che è normale che si faccia il tiro al bersaglio con un iracheno... questa è la guerra, uccidere e cantare "annichilesciòn...." "stasera paghi da bere perchè l'hai seccato!" complimenti Italiani brava gente!!!

andrea plauto 12.12.05 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Buonanotte sig. Grillo,
sono uno studente di economia a Milano e mi sono imbattuto nel tuo blog poco prima di andare a dormire e devo dire che ne sono meravigliato.
Intanto sono veramente felice di quello che e' successo per la Tav, cioe che ci si metta discutere e non subito a fare..almeno e' un inizio! Avevo ascoltato la settimana scorsa il tuo intervento a Radio24 e grazie a Dio ci si avvicina un po alla Danimarca e alle sue turbine eoliche no?
Devo dire che nella democrazia e nel dialogo risiedono le soluzioni migliori; le soluzioni da castello sono inefficienti e dannose. E' questo quello che hanno affermato i piu grandi economisti il 1 dicembre a Venezia al Telecom Colloquia dove ho assistito a quello che molte persone, anche quelle che si reputano troppo vecchie per ascoltare.. avrebbero dovuto sentire.
C'e' bisogno di un dialogo che metta insieme idee, nuove menti e tanta voglia di fare. Mi chiedo come si possa pensare a mettere insieme tutto sto ben di dio se la sera la mia cara biblioteca dell'Universita ci caccia tutti alle 19.30? Non crede sig. Grillo che le nostre universita dovrebbero assomigliare piu che a delle fortezze, piutttosto al garage di Larry Page e sergiey Brin??..loro hanno fondato Google..e a noi cosa restera' da fare?
La leggera' lei sta roba??
Beh, mi son divertito a scriverle..e ne ho altre tante da dire!
Buonanotte a chi pensa a qualcosa di buono come noi..

jari ognibeni 12.12.05 23:30| 
 |
Rispondi al commento

DA TEMPO SOGNAVO DI VEDERNE UNO O UNA IN FACCIA E FINALMENTE OGGI NE HO LA POSSIBILITA'. GRAZIE A TE, GRILLO, E AL FOTOGRAFO CAREGLIO FINALMENTE HO VISTO IL VISO DI UN'ANARCO-INSURREZIONALISTA!!!!

anna maria rinaldi 12.12.05 22:32| 
 |
Rispondi al commento


GRAZIE DI CANIO.
--------------------------------------------

antonio manicone 12.12.05 21:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FINALMENTE UN UOMO CON I COGLIONI CHE NON HA PAURA DI DIRE CIO' CHE HA IN TESTA E NEL CUORE SENZA LA RETORICA DI CHI SI CREDE SEMPRE NEL GIUSTO CON LA PRETESA DI RAPPRESENTARE LA PARTE MIGLIORE DEL PAESE:

GRAZIE DI CANIO.

antonio manicone 12.12.05 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

domani 13 dicembre i segretari comunali d'italia scioperano alle ore 11:30 davanti al parlamento per contrastare una proposta di delegittimare la figura del segretario comunale nei comuni,lasciando libero spazio ai sindaci che non dovranno più fare i conti con quel "controllore della legalità" .
In un paese come il nostro dove i sindaci gestiscono enormi risorse pubbliche ,l'idea di eliminare il controllo dei segretari comunali quale scopo ha?

massimo vallese 12.12.05 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Preferisco non commentare; senza offesa non vedo bene la Chiesa, al di là della triste realtà,naturalmente...

Gianpaolo D'Ignazio 12.12.05 18:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei riportare una mail pervenutami da amici ma risulterebbe eccessivamente lunga. Nella mail una persona direttamente coinvolta con la vicenda TAV elenca una serie di informazioni ignote alla massa, che meglio chiariscono il perché un'impresa del genere non può che essere nociva per il nostro Paese. Mi associo con tutti i miei compatrioti che non riescono a vedere "la fine del tunnel", che non ne possono + di essere governati da vacche sempre + all'ingrasso a nostre spese. Mi associo al Sig. Grillo (che tanto mi ha fatto ridere nell'unico spettacolo al quale sono riuscito ad assistere a Roma, ma che tanta amarezza ha lasciato nella mia mente...), nell'esigere dai nostri DIPENDENTI DEL GOVERNO maggiori garanzie per meritare il nostro PREZIOSO VOTO. Credo di essere uno di quelli che, in modo molto poco ortodosso, scenderebbe in piazza con forconi e zappe come fecero i rivoluzionari francesi alla fine del 1700. A volte sembra che la FORZA sia l'unico strumento che in un paese abbia il potere di scuotere le fondamenta della Nazione intera e che solo attraverso una PREVARICAZIONE da parte del Popolo, si possa CERCARE di raggiungere quell'equilibrio e quel benessere distribuito che tutti aneliamo. Una prevaricazione + MOTIVATA quindi di quella che subiamo quotidianamente da coloro che ricoprono cariche governative nei modi più indegni...in fondo noi quante prevaricazioni abbiamo subito in questi anni? Quanta m**da abbiamo dovuto ingoiare? Come i cugini d'oltralpe dovremo festeggiare anche noi un 14 luglio, la PRESA DI MONTECITORIO? Non è la violenza che predico sia ben chiaro, ma a 31 anni suonati esigo che i parassiti attaccati alle mammelle della NOSTRA ITALIA vengano rimossi e lascino che persone + meritevoli e + preparate si prodighino per dar una speranza al futuro nostro ma soprattutto delle generazioni a venire. Invito tutti i fratelli ITALIANI a manifestare ovunque, perché per fortuna la nostra unica arma, la voce, non ci è stata ancora strappata...

Paolo Del Buono 12.12.05 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
è da molto che volevo scrivere sul Tuo blog e finalmente mi sono deciso.
Sono nativo di Bussoleno ma da anni ormai non vivo più nella mia valle.
Ti chiederai perchè? ed presto risposto; da più di
quaranta anni è inziata la distruzione della mia valle da parte di società che in nome del progresso hanno fatto grandi "PORCATE".
Premmetto "non sono razzista" anzi ho molti amici
merdionali ma ho potuto notare, come dicevo da ben
quarant'anni che tutto ciò che è costruzione edile è nelle mani di finanziarie più o meno
legate alla Endrangheta Calabrese (Vedi rimborsi
danni alluvionali mai pervenuti) misero esempio
che però è sulla bocca di tutti nella valle.
Ora ci si chiede perchè la situazione sfocia nella violenza? ebbene penso che la gente della
mia valle sia veramente stufa dello scempio.
Qualora non fosse sufficiente la mia opinione
chiediamo a chi ha interesse perchè i lavori
autostradali all'altezza di Beulard sono ancora da finire dagli anni settanta?
Altro esempio lampante uguale alla Salerno-Reggio calabria mai finita; ed è per questo che sono convinto ormai che il traforo del Moncenisio si farà volente o nolente il progresso delle "porcate all'italiana " continuerà con notevoli guadagni che arricchiranno una volta di più la Mafia mondiale senza mai arricchire l'Italia nostra ma bensi inpoverendola sempre di più. P.A.Majero

pier augusto Majero 12.12.05 15:39| 
 |
Rispondi al commento

La lettera di fratello Giunti è molto importante e fa riflettere. Noi in Svizzera godiamo di ampi diritti di referendum e di iniziativa. Il sentimento anti Unione europea (non anti-europeo) di molti svizzeri è fondato proprio su questo privilegio democratico. Da un lato abbiamo un'amministrazione in cui sono rappresentati tutti i maggiori partiti, dove vige - nel limite del possibile - il principio del consenso, non della forza della maggioranza, dall'altro il controllo democratico diretto da parte del popolo, sia a livello locale, sia a livello federale. Non è un caso che il popolo svizzero è chiamato a votare almeno 4 volte all'anno.
In un simile contesto, la situazione come è capitata nella Val di Susa, non si sarebbe manifestata. Un esempio? Due settimane fa gli svizzeri hanno deciso per una moratoria di cinque anni sugli organismi geneticamente modificati nell'agricoltura. Siamo gli unici in Europa ad aver potuto decidere.
Comunque anch'io mi sento Valsusino!

Alessandro Boggian 12.12.05 14:55| 
 |
Rispondi al commento

W la TAV!

fatti furbo beppe!

omar ondo 12.12.05 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe (fra,
non so bene se la mia percezione è stata alterata dal sapere che sei un frate, ma la lettura del tuo resoconto/racconto mi ha infuso pacatezza e serenità, nonostante sia veramente difficile mantenersi tali.
Spero che in Val di Susa ci siano tanti te per far ragionare le persone, per renderle emotivamente più forti e psicologicamente più stabili, così da opporre idee e valori a quello che sembra essere l'ennesimo deragliamento della politica nazionale dai binari del servizio alla comunità verso i binari dell'interesse bieco e spudoratamente priviatistico. Spero nei movimenti, negli educatori, nei preti, nei genitori, cioè inc oloro che hanno l'obbligo di approfondire e di non adeguarsi allo stato vegetativo in cui media e potenti vogliono relegarci.
Buona strada.
Antonio

Carlini Antonio 12.12.05 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,ho letto il tuo blog riguardo la Tav ed effettivamente i commenti pro tav da parte di persone che per mestiere dovrebbero essere informate e soprattutto corrette deontologicamente parlando,fanno veramente ridere per non dire altro.E`chiaro e lampante l`inutilita` di quel progetto per i vari motivi che tu ed altri lettori hanno portato alla luce e trovo sempre piu` strano e umiliante come i nostri politici,con pochissime eccezioni ,continuino imperterriti con le loro favole campate per aria come nulla fosse.
La cosa che mi rattrista di piu` e` che alla fine arrivano sempre dove vogliono,e seppure a distanza di anni riconosceranno l`inutilita` di quell`opera ,come del ponte sullo stretto,avranno sempre a portata di lingua qualche scusa da addurre.Se Bush e` riuscito ad entrare in guerra con l`iraq,inventandosi armi chimiche ovunque,ed e` ancora al suo posto,se Pisanu come scusante al blizt notturno ha portato il fatto che con la folla erano mischiati pericolosi no global,ed e` ancora al suo posto,figuriamoci per un lavoretto come la tav,anche dovesse venir chiusa il giorno dopo ,a distanza di 20 anni nessuno pagherebbe ,a parte i cittadini.
Io vivo in Inghilterra,e quando vedo i tuoi spettacoli ,penso che siano il miglior modo per tenermi al corrente realmente di quello che accade in Italia,in quanto i mezzi di informazione lasciano alquanto a desiderare in fatto di verita` giornalistica.
Un saluto e grazie per aiutarmi a continuare ad usare per quanto possibile la mia testa .

Andrea Chiesa 12.12.05 12:31| 
 |
Rispondi al commento

...e aggiungerei...per il 70%..son dei poveri ragazzi meridionali...come me...che altro nn hanno da fare..perchè scelta nn c'è..che con qualche raccomandazione riescono a superare un ""concorso"..se così si può chiamare...e si accasano...mi spiace per chi si illuda che sia una vocazione...fondamentalmente è per portare uno stipendio a casa e mantenere la famiglia...
i personaggi poi..nn te li raccomando...qui a napoli la sera il 113 nn risponde neanche alle chiamate..quindi per favore...basta con quest'idolatria di sti poveri cristi...perchè questo sono...SERVI...

romina francioso 12.12.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto divertito i deliri di Fausto Carotenuto su www.disinformazione.info/valdisusa.htm.
Una cosa giusta però l'ha detta. Riporto e condivido:

"...Ma è anche una occasione per fermarsi un attimo e chiedersi: ma che cosa è che a tutti i costi deve “progredire” ? L’economia o l’uomo? E se per caso è l’uomo, cosa deve evolversi dell’uomo, la sua pancia, le sue tasche o la sua interiorità? E’ progresso sacrificare qualcuno in favore di altri? E’ progresso andare velocissimi in mezzo ad una natura devastata a fare un lavoro disumano o a vedere spettacoli alienanti o a fare discorsi inutili? E’ progresso avere i soldi per comunicare velocemente cose stupide? O per comprarsi droghe, cibi devitalizzati, videogames, lussi inutili e dannosi, telefonini sofisticati per scambiarsi idiozie, o grandi televisori al plasma per vedere il wrestling o le partite di calcio truccate? O le notizie false ed i talk show taroccati? "

charlie brown 12.12.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

uh uh!! che bello! tanti commenti contro un frate perchè è un frate... e vai! A questo ci ha portato il nostro Governo (ops... stavolta forse ho esagerato?)? E' vero, il Vaticano ha detto tante cose che francamente sono ben poco condivisibili. Il "problema" è che siamo in Italia, paese LIBERO dove tutti possono esprimere la propria opinione, anche i frati, i vescovi e i papi... peccato che a volte, per questioni elettorali presumo, il peso di certe opinioni tende e diventare molto elevato... ma non credo sia colpa dei frati, dei vescovi e dei papi... ma di chi gli va dietro sperando di raccimolare un po' di voti. Se una proposta avanzata dalla Chiesa è degna di essere esaminata, ben venga, nell'ottica però di uno stato LAICO. Per quanto riguarda l'intervento di questo frate, io lo ringrazio, ha solo definito la situazione, indicando ovviamente anche la sua appartenenza ad un'istituzione religiosa. Mi piace la gente che usa la tolleranza, dovunque essa si trovi. Meno manganellate (sono 10.000 anni che andiamo avanti a manganellate!), più tolleranza!

Federico Perugini 12.12.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento

FORAZA RAGAZZI!CONTINUATE COSI'!TENETE DURO!Leggere alcune cose ed ascoltarne altre mi hanno fatto tornare un po' indietro nel tempo e ricordare i sacrifici e le sofferenze mie e di altri come me al tempo delle proteste contro le scorie a Scanzano J.(Basilicata).Certo,noi avevamo anche gran parte delle forze dell'ordine dalla nostra parte(perchè erano anche loro delle nostre parti),ma non sono comunque mancati momenti di tensione...Non mollate ragazzi, vi prego!Fatevi forza,soprattutto cercate di non reagire alle provocazioni e,prima o poi,l'avrete,anzi,l'avremo vinta!Io sono con voi,il movimento NO ALLE SCORIE è con voi,tutta l'Italia è con voi!Occupate strade,ferrovie,organizzate manifestazioni,anche musicali ed aiutatevi l'un l'altro senza cedere ai nervi.So che per chi è lì,al freddo,non è facile,ma resistete e lottate per quella che è la vostra,anzi la nostra terra!Quest'appello vi giunge dalla parte opposta dello stivale,da chi,proprio come voi,stava per essere calpestato dagli abusi di potere...FORZA E CORAGGIO!!!

Ivano Grieco 12.12.05 11:39| 
 |
Rispondi al commento

...incredibile...si vuole parlare di futuro,di democrazia di qualità della vita e poi si trovano post in cui si invita a tacere solo perchè cattolici...la cosa mi intristisce ma non mi monta rabbia anzi, è comunuqe uno spunto di riflessione,mi rivolgo a lei sig.Paolo( autore dell'invito " tener strette" le chiese)non so quali problemi ha avuto con i cattolici ,ma se difronte a quel che sta succedendo in val di susa, e alle giustissime e documentatissime riflessioni di un frate che spiegano molto bene i problemi che stanno vivando in quel posto ,lei decide di minacciare solo perchè espresse da un cattolico...bhe mi vien da chiedergli scusa...come cattolico le chiedo scusa per i mali che gli abbiamo creato.
Con cio le faccio i miai migliori auguri con la speranza che la voglia di verita giustizia e conoscenza non venga mai meno nelle nostre menti

cenedella davide 12.12.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti.

Ho un grande dubbio che mi assale: "quanto sarebbe più veloce un treno rispetto ad un aliscafo, considerando che l'ultimo viaggerebbe praticamente in linea d'aria, o meglio d'acqua (penso a PA-GE per es.)?"
Ho un altro grande dubbio:"è veramente così importante far attraversare il ns. paese dalle merci che vanno da est a ovest? E quante sarebbero? E se devono andare a Parigi o a Londra passerebbero ancora da noi? Ma se devono andare verso il sud della Francia e la penisola Iberica non sarebbe meglio imbarcarle a Trieste puntando sulla costruzione di porti ed imbarcazioni veloci?"
Sono stato in Alto Adige per qualche giorno e ho capito perchè parlano un'altra lingua. In un paese da favola (S. Candido), come tanti altri della regione, ho visto cosa vuol dire essere "moderni". Hanno unito le gioie della neve a quelle dell'acqua (Aquafun, piscine riscaldate, idromassaggi, 5 tipi di saune/bagni turchi, il tutto a -15°C e compreso nel prezzo dell'appartamento). Non pretendo il contrario (neve all'acqua, anche se il Dubai insegna), non dico di incentrare tutto sul turismo, sull'arte, sull'agricoltura. Dico che se il futuro per noi è la produzione di servizi e beni poco "durevoli", o di "lusso", o ad alto contenuto di innovazione e tecnologia, non capisco il senso di grandi opere infrastrutturali che meglio si sposano con un'economia di tipo industriale.
Che ci facciano volare a costi contenuti ed in modo sicuro da e per tutta Italia (o Europa), o navigare da e per tutto il mediterraneo velocemente. Non ci interessa un treno super veloce che, se guasto, blocca tutti quelli che seguono. Non ci interessa passare le nostre giornate in macchina sulle grandi autostrade o sui grandi irrealizzabili "ponti". Meglio un buon libro o un giornale in aereo, in nave, o anche in un treno puntuale pur se non velocissimo.
Ma in questo modo i soliti noti non ci guadagnerebbero nulla e quindi ne ferrovie ne treni miliardari (in euro) pagati coi nostri soldi. Scusate

Giovanni Falconi 12.12.05 11:29| 
 |
Rispondi al commento

paolo cinquegrana....
....tanto vali, cinque grani. Maledetto!
Taci e vai all'inferno, in tutti sensi. Pentiti e fatti esorcizzare... Testa di minchia che non sei altro. Il manganello te lo farei provare io ma come piace a te.........
...poi, magari, fuori dalle palle.

Guai a chi se la prende ancora una volta con la chiesa e con i preti. Non avete rispetto ne per Dio ne per chi lo serve. Animali!

PS.:per tutti i maniaci bastardi che hanno da replicare possiamo anche vederci di persona a risolvere la questione una volta per tutte.
nefrom_m2001@yahoo.it


Carlo Ventimiglia 12.12.05 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che sia essenziale distinguere gli argomenti contro cui ci si scaglia cercando di essere obiettivi...

1:Ho visto i video degli scontri.. e sono indigrato di certi comportamenti delle forze dell'ordine, ma questo è un problema che andrebbe affrontato a parte, non c'entra col TAV.

2:L'illegalità diffusa e la corruzione dei nostri politici; Lunardi che fa appaltare all'impresa della moglie; il premierato ad personam ecc ecc, sono cose per cui dovremmo scendere in piazza tutti i giorni, però c'entrano solo parzialmente col progetto in sé del TAV.

Dal mio punto di vista se le proteste contro il TAV fossero solo dovute al progetto in sé, basterebbero delle perizie tecniche di un pool scinetifico unanimamente riconosciuto per sciogliere ogni dubbio.

Il fatto è che con il pretesto TAV stiamo portando in piazza i 1000 malumori di un'Italia che non ci piace. Però così facendo i problemi veri non si risolvono.

Ponendo che la realizzazione del TAV possa essere realizzata in modo non dannoso per la salute, perchè non si dovrebbe fare? E' un modo per far circolare meno camion e per sentirci più vicini all'Europa.

Il mondo è dominato da schifosi interessi economici, ma quando si protesta bisogna calibrare bene il tiro sennò si va a rifiutare anche ciò che è potenzialmente positivo!

Marco Cecconi 12.12.05 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Questa e' la chiesa che mi piace !
Complimenti ai francescani... e grazie per quello che fate.

Enrico Marcolongo 12.12.05 11:05| 
 |
Rispondi al commento

non sono credente...non ti rispetto come frate...ma come uomo libero e come cittadino italiano....ti rispetto tantissimo....soprattutto per quello che hai scritto

analisi concreta di quello che sta succedendo....

l'unica critica che ti posso fare......è che se non ti ledono l'ambiente circostante e non ledono la tua persona..possono anche costruire il loro trenino del mengo e girare le merci a destra e manca quanto cacchio vogliono.....e possono anche idolatrare la traversina di un treno o un container arrugginito per quel che mi riguarda....se tu adori due pezzi di legno messi in croce.....

ognuno c'ha la sua croce da portare.....

il problema...è che per fare questa cosa....fanno dei danni pazzeschi....danni che non ricadono su di loro...ma su di voi valligiani....e soprattutto il fatto che se glielo fate notare ti fanno pure dei danni a manganellate........proprio come un regime....

prendendo spunto da quello che dici tu...che l'insulto fa male a chi lo lancia.....

io dico che anche l'intera spedizione militare....fa più male a loro...

ma soprattutto perchè fa più male a loro???

perchè solitamente si aggredisce con violenza solo quando si sa di avere torto...loro lo sanno....e sono ancora più incazzati perchè loro sanno che noi sappiamo che lo sanno...

alessANDRO ANNONI 12.12.05 11:00| 
 |
Rispondi al commento

BASTA CON QUESTI CATTOLICI! BASTA! I PRETI HANNO LE CHIESE PER PARLARE, SI TENGANO STRETTE QUELLE!

paolo cinquegrana 12.12.05 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi avesse dei dubbi sull'amianto, vada a farsi un giro a Balangero, sulla strada che porta a Corio passando per l'"Amiantifera", ex-miniera di amianto di proprietà dell'Eternit, e vedrà un paesaggio lunare, colate grigie che occupano l'intero fianco di una montagna, la cui cima è diventata un'enorme voragine, dovunque cumuli di polvere grigia. E' quello che resta di una attività "fiorente" negli anni 50 e 60.
Senza ulteriori commenti.

Piera Colonna 12.12.05 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Da quello che scrive il sig. Lillo si capisce una cosa, non sa niente dei perchè no-tav. Se dice che arriverà a Parigi in meno di 3 ore allora non sa che la linea sarà solo merci. Se restare indietro come dice, vuol dire sacrificare migliaia di persone che tra circa 15-20 cominceranno ad ammalarsi di mesotelioma o asbestosi, beh io dico NON CI STO. Io abito in valsusa ho 2 figli di 5 e 6 anni, ed al solo pensiero di vederli a 30 anni malati o peggio ancora morti di cancro, mi girano talmente tanto le p.... che mi sembra di essere in giostra. Come si fa a dire certe cose ? Forse il sig. Lillo possiede una tana antinucleare. bene ospiti per i prossimi 20 anni i valsusini altrimenti pensi anche agli altri e non solo a se stesso.
Alberto

Alberto Lorusso 12.12.05 08:55| 
 |
Rispondi al commento

E poi guardavamo gli agenti..... occhi sempre più spenti... inquieti... di chi l'ha fatta grossa e se ne reso conto.... alcuni lucidi.... ma mai esprimevano orgoglio o felicità... Forse perché finito l'effetto delle anfetamine ci si rende conto? Forse perché anche dopo averci picchiati ed umiliati nessuno di noi ha reagito violentemente (e questo non era preventivato)?
In un certo senso mi facevano anche pena, perché il loro sguardo esprimeva quanto gli hanno svuotati di personalità, di intenzionalità, di sensatezza... quanto non erano più esseri umani.... ma molto vicino a delle bestie da guerra.

Quella notte non siamo stati aggrediti ed umiliati solo noi... ma tutta l’Italia!!! Quella notte (come anche nei casi di Genova, o aprendo i CPT o precariezzando i lavoratori, o umiliando gli extracomunitari o tanti altri casi) ci si è resi conto della totale mancanza di democrazia!!! Le decisioni si prendono non per gli interessi della popolazione, ma per avvantaggiare o arricchire le banche, le grandi holding e rafforzare chi detiene il potere economico.

Ci siamo resi conto, in anni di attività controcorrente, che le due coalizioni politiche hanno una sola direzione mentale: il neoliberismo (o neofascismo). La differenza fra il polo delle libertà e la falsa sinistra che è in Parlamento è veramente sottile: la destra ti fa passare il neoliberismo in maniera esplicita, l’Unione facendoti credere che lo hai scelto!!! Sul tema NOTAV questo è chiaro!!! Tutti lo vogliono!

Oscar Peroglia 12.12.05 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma ho anche visto che tutti noi presidianti ci siamo mossi in maniera TOTALMENTE NON-VIOLENTA.... Dopo le manganellate, mentre eravamo sequestrati dalla Polizia di Stato che ci teneva chiusi in un cordone per più di 1 ora, ci guardavamo negli occhi.... Guardavo gli occhi dei poliziotti... non esprimevano nulla... Gli facevamo vedere la ragazza con il collare e la faccia piena di sangue.... l’anziano agitato tutto sporco di terra e i vestiti sbrandellati.... cercavamo di farli sentire dei vermi.... Gli ho chiesto più volte di guardarci negli occhi... e nessuno di loro l'ha fatto.... non riuscivano...

Noi invece avevamo lo sguardo di chi fa le cose pulite... di chi si muove disinteressatamente perché crede a degli ideali... Fra di noi ci si guardava intensamente, sapendo di avere davanti uno che come te in quel momento soffre.... soffre perché si rende conte di vivere una grossa ingiustizia... soffre perché in poco tempo si è perso ciò che i nostri anziani hanno conquistato donando anche la propria vita.... soffre perché si rende conto che non siamo assolutamente più in democrazia.... Fra di noi ci capivamo, senza bisogno di parole.... Tutto era chiaro.... e come se si fosse sentito il cuore battere di tutti noi...

E sentivamo anche che fuori da quel cordone migliaia di persone erano con noi... Veniva la voglia di abbracciarsi, perché eravamo li per una causa comune ed avevamo tutti lo stesso sdegno e la stessa collera.... e la stessa delusione per le istituzioni e lo stato.... mi sono arrivati sms alle 4,30 di notte che dicevano “tenete duro, stiamo arrivando...siamo con voi!!!”.... E infatti alle 5 del mattino migliaia di persone erano a Venaus... tenute distante da noi con i manganelli della polizia....(continua...)

Oscar Peroglia 12.12.05 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti...
Volevo scrivere alcune osservazioni...martedì notte ero a Venaus... Ero fra quelle 70-80 persone che presidiavano nella notte delle cariche.... In questo momento mi sento INDIGNATO, UMILIATO e INCAZZATO.

Quello che è successo quella notte è un chiaro segnale che siamo in un paese privo di democrazia.
In quella notte siamo stati picchiati, maltrattati e derisi... In quella notte siamo stati trattati come delinquenti.... In quella notte siamo stati trattati come bestie (volevano a tutti i costi rinchiuderci nella baracca-presidio, anche se fisicamente non ci stavamo e dentro c'erano già alcune persone ferite gravemente dalle manganellate... e loro spingevano e urlavano per farci entrare.... come alcuni farebbero con le bestie... o anche peggio)....In quella notte ho sentito comandanti della polizia urlare "massacrateli!!!" e mentre urlavano avevano gli occhi pieni di odio.... Ho visto sguardi di poliziotti che erano chiaramente sotto stato di anfetamine o coca.... ho visto inveire su chi fotografava e picchiarli violentemente (un giornalista che fotografava è stato ricoverato in ospedale).... Ho visto una ragazza con un collare al collo essere picchiata fino a spaccarle letteralmente il naso... In quella notte ho visto la polizia che con odio devastava tutto ciò che incontrava nel passaggio.... Ho visto distruggere con i calci tende da campeggio con dentro persone che dormivano..... Ho visto un anziano con barba grigia trascinato a terra per metri e poi abbandonato urlando "è solo un vecchio!"....
(continua...)

Oscar Peroglia 12.12.05 00:20| 
 |
Rispondi al commento

roberta, sono pienamente d'accordo con te, la tua analisi è semplice ma quantomai azzeccata! hai proprio ragione, non c'è nulla di strano se c'è qualcuno che sta difendendo i propri diritti. anzi, per fortuna c'è rimasto ancora qualcuno che ha il coraggio di difendere i propri diritti!

giacomo lippolis 12.12.05 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Io sto tra la val di susa e la val sangone.Io sono a favore del tav, quà come al solito si protesta per il puro gusto di farlo,perchè come disse grillo nello spettacolo 2005 era il primo a lamentarsi per i trasporti su gomma, che la maggior parte di tir viaggiano vuoti,quest'opera tende a migliorare tale problema.
Noi come italia dobbiamo andare avanti,non in dietro,i verdi francesi si stanno chiedendo il perchè di tutto sto casino da parte dei valsusini.E poi vi ricordo, ce giusto a venaus, c'è una centrale idroelettrica interamente scavanta nella montagna,bèh... per quello non si è lamentato nessuno mi sembra..
Certo che se andiamo avanti cosi' poi non lamentatevi se siamo sempre gli ultimi,gia non avete voluto il nucleare, e poi devo dire, che a me non dispiacerebbe andare a parigi in meno di 3 ore.
Comunque conferamte che questo è un paese di soli conradittori.

lillo bunet 12.12.05 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Ci manca solo più la mano della chiesa...Percarità....

Lillo bunet 12.12.05 00:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito la storia si ripete:i sindaci si riuniscono per valutare (economicamente) la proposta dello stato!I poveri abitanti stanno lottando veramente con il cuore,ma tutte le parti politiche stanno sfruttendo la manifetsazione per i propri interessi.Vedrete che i vari cindaci accetteranno qualche Euro per dare il loro consenso!
Forza cittadini della valle ,siate uniti e soprattutto non fatevi manipolare per interessi altrui che non siano quelli della vostra valle e di voi stessi.

antonio brusca 11.12.05 23:04| 
 |
Rispondi al commento

sono una ragazzina di14 anni e sono d'accordissimo con le parole del frate.mi sconvolgo sempre di più lo stato italiano.si pensa sempre e solo ai soldi,non all'ambiente oppure allo spreco di soldi!!!i media italiani espongono solo le notizie che gli convengono,mica hanno parlato dell'aggressività dei polizziotti e del loro atteggiamento violento con persone che vogliono solo difendere i loro diritti anzi l'ambiente che li circonda...nonostante il mondo "sta crollando" acausa di tutto questo inquinamento che ci circonda!i cittadini della valle vogliono difenderla da quel "mostro" e a mio conto non è nulla di strano!il nostro paese si definisce democratico ma se viene rappresentato da persone violente e aggressive è una perfetta contraddizzione!!!

roberta meli 11.12.05 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei suggerire a frate Giunti che in tempi come questi, dove l'ingerenza del vaticano si è fatta così pressante da infastidire la società civile laica, la reazione al suo intervento non è diretto alla sua persona ma al saio che esso rappresenta. Quindi sarebbe opportuno di toglirsi la tonaca e agire da cittadino tra i cittadini,altrimenti non può lamentarsi in quanto l'abito che indossa è il simbolo proprio della mortificazione.

marisa bonsanti 11.12.05 22:07| 
 |
Rispondi al commento

A sentire i Tg sembra che gli ambientalisti francesi siano a favore della TAV qualcuno ne sa di piu' ?

Orsini Gianluca 11.12.05 21:40| 
 |
Rispondi al commento

In mezzo a tanto accanirsi (a ragione peraltro)per la TAV, oggi è successo un fatto a mio avviso gravissimo. Un giocatore della Lazio ( Di Canio per la precisione) al momento di uscire dal campo salutava la curva laziale ( si giocava a Livorno, piazza di fede sinistrorsa) alzando il braccio teso nel tipico saluto fascista. PERCHè UN GIOCATORE CHE FA QUESTO NON VIENE MESSO FUORI SQUADRA ? PERCHè NON VIENE MULTATO ? PERCHè NON VIENE STIGMATIZZATO A DOVERE IL SUO GRAVISSIMO GESTO dai media ? Non è una questione di ideologia politica; il suo gesto poteva scatenare un'autentica guerriglia allo stadio. A persone così non dovrebbero permettere di giocare e di apparire di fronte a migliaia di persone.

Luca Cozzi 11.12.05 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Certo che il movimento NO TAV è libero, e certo che ciascuno può dire la sua, frati compresi.
Ma questo frate è decisamente trasformista. Si propone come frate, credente e cittadino.
E quando è trattato esattamente come tutti gli altri cittadini, si lamenta.
Come dire, polizia non mi toccare, perchè faccio il frate o l'ingegnere o il muratore.
Insomma, darei volentieri la mano al poliziotto che gli ha fatto ricordare che lo Stato Italiano è, (o dovrebbe essere), uno Stato Libero e Laico che non arretra davanti ad una tonaca.

Joséphine Jacquier 11.12.05 20:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'intervento di fra Beppe Giunti è interessante e importante. Dimostra infatti la giusta dimensione che la "questione TAV" deve assumere.
E' altrettanto importante che anche numericamente serva per accrescere la consapevolezza di milioni di cittadini che deve travolgere culturalmente e politicamente la non-consapevolezza, la superficialità e l'irresponsabilità dei politici di professione (mi preoccupano soprattutto quelli del centro-sinistra )che ancora oggi dopo gli incontri di Roma si sono lasciati andare a dichiarazioni avventate di grande entusiamo (vedi Bresso e Chiamparino), quando occorre invece grande prudenza e confronto serrato basato sul fatto che si dialoga con la disponibilità a cambiare idea; ma purtroppo loro no.
Quindi parlo di politici-signori di campagna prestati alla politica che la democrazia non sanno da che parte incominci e ne sono imbarazzati ed irritati.
Ecco perchè credo nella necessità dell'acquisizione di una diffusa consapevolezza di popolo.
I Cristiani e il movimento ecumenico possono dare un contributo importante col loro operare per la
"salvaguardia del Creato". Il che significa difendere con tutto il cuore e la mente La Natura e l'Ambiente nel quale viviamo.Il mito folle e idiota dell'Alta Velocità ci spedisce esattamente nel senso contrario.

CLAUDIO Foresti 11.12.05 17:57| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI gli italiani sono tutti a favore della TAV:
il GIORNO SI TAV = 57%
NO TAV = 43%


LA STAMPA SI TAV = 64%
NO TAV = 36%

Max Fidello 11.12.05 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ognuno può avere le proprie idee e tutti possono giudicarle; da parte mia il tuo commento è quello di un prevenuto che dimentica la cosa più importante che emerge dalla lettera del frate e cioè che il movimento NO TAV non solo è APOLITICO ma è anche LIBERO SIA A COLORO CHE HANNO UNA FEDE CHE A COLORO CHE NON LA HANNO.

Luigi la Pietra 11.12.05 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei solo far notare a Angelo Ciccio e Gabriele Battistelli che la questione non e' di POTER dire la propria opinione. E' un dato di fatto che dal parroco di campagna fino alle alte gerarchie ecclesiastiche, ogni prelato puo' dire cio' che pensa (salvo censure interne, ma questa e' un'altra questione). La questione, piuttosto, e' il ruole centrale che il vaticano ha nell'INFORMAZIONE nei media tradizionali, e qui, dati alla mano, vi sfido a negare che sia cosi'. Ora, non potete coerentemente venirmi a dire che da un lato e' giusto avere canali di controinformazione come questo blog perche' i canali tradizionali non ci informane E dall'altro che (cito ciccio) "L'IMPORTANZA O IL POTERE CHE HANNO AFFERMAZIONI DI PRETI LASCIATELO GIUDICARE DAL POPOLO CHE ASCOLTA SENZA SOTTOVALUTARE LA GOGNIZIONE DI TUTTI". Il punto non e' sottovalutare la testa di nessuno, o lasciare o meno giudicare; il punto e' il posto consolidato che ha la chiesa all'interno dell'informazione e, ahime', della politica italiana (non c'e' un politico che non venderebbe la mamma al canaro per diventare il candidato votato dai cattolici - e qui giu' p***ini al papa a tutto spiano). La fede non si basa sulla ragione (e' coerente dire 'credo quia absurdum est'), ma quando parliamo di informazione e occorrerebbe usare principi di non condradditorieta', credente o ateo che tu sia, penso. Non sono cose di poco conto, mi fa incazzare che si dica CON LEGGEREZZA (soprattutto nel blog di grillo) che i cattolici SUBISCONO l'intolleranza dei laici e devono poter dire la loro (e' l'argomento implicito sotto ogni difesa dell'ingerenza). Sostenere questo, in italia per lo meno, e' RIDICOLO. E' una strategia retorica che funziona, ma resta una BALLA. Una balla su cui non sorvolerei, visto che porta con se limitazioni di liberta' per molta gente che non ha fatto male a nessuno. Ma pensa te se non ci devono essere i pacs in italia perche' un vecchio co*****ne segaiolo mi deve dire qual'e' la natura della famiglia...

giuli torre 11.12.05 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il francescano si è presentato da cittadino italiano, e da cittadino italiano è stato trattato. Inutile agitare la tonaca al momento opportuno.
Pensava di godere dell'IMMUNITA' VATICANA???
E di avere diritto a privilegi, rispetto a tutti gli altri manifestanti??

Joséphine Jacquier 11.12.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Io sono sicuramente l'ultima persona che può dare un giudizio obiettivo a tutta questa faccenda.
Sicuramente, nel caso di queste grandi opere con un forte impatto ambientale, la prima cosa da salvaguardare è la salute degli abitanti del luogo e dell'ambiente, ma allora come mai gli ambientalisti francesi che sono sicuramente preparati e previdenti quanto quelli italiani,sono assolutamente d'accordo sulla realizzazione deel'opera?

Vincenzo Salamone 11.12.05 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Don Beppe Giunti, le sue parole, il suo esempio, ci ricordano che, fortunatamente, "la base" di Santa Madre Chiesa Cattolica Apostolica Romana é tuttora un patrimonio prezioso per l'Italia e per il mondo...nonostante la deriva oscurantista che, da ultimo, hanno ripreso "i vertici"...

Carlo Castriota 11.12.05 09:25| 
 |
Rispondi al commento

il dio denaro su questa terra ed in particolare in questa nazione al momento e' piu' forte del Dio che noi preghiamo......pero' come diceva una vecchia canzone "se Dio muore....e' per 3 gg. poi risorge!"
Coraggio!!!

walter luchia 11.12.05 08:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa vicenda è uno dei tanti esempi di malgoverno in Italia, sono d'accordissimo sul sottolineare che lo schieramento sia trasversale, qualche mese fa volevano sotterrare le scorie nucleari della nazione sotto la mia regione, ora per via del "dio" denaro il bene comune(;-) delle infrastrutture vuole mettere in pericolo le vite dei valsusini e non solo. Invito i lettori che potranno a informarsi sul dove e come partecipare alla manifestazione in sostegno dei valsusani sabao prossimo a Torino, ricordando che come la pace si fa con la pace anche il bene si fa col bene.

Nel frattempo esprimete la vostra opinione all'URL:
http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&codid=20.0.1583378433&chId=30&artType=Articolo&DocRulesView=Libero

Giuseppe Di Michele 11.12.05 03:07| 
 |
Rispondi al commento

....e palese che non vivi in Valsusa ...ed é palese che non ti sei reso conto della molteplicità dei danni ...con rispetto.

Paolo F 11.12.05 02:58| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Padre Giunti x le Sue parole, per quello che ha fatto e per quello che farà. Mi auguro che altri uomini di fede grazie al suo intervento, prendano posizioni più decise e parlino meno politichese. La gente è stufa di subire continui abusi e soprusi, prendiamo spunto da questi fatti per impedire che anche questa volta interessi economici calpestino il volere della gente, con pochi benefici e grandi incertezze. L'intelligenza e il buonsenso possono essere rallentati, ma alla fine avranno la meglio.

Non si fermi


Grazie ancora

Franco Fontana 11.12.05 02:20| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Padre Giunti x le Sue parole, per quello che ha fatto e per quello che farà. Mi auguro che altri uomini di fede grazie al suo intervento, prendano posizioni più decise e parlino meno politichese. La gente è stufa di subire continui abusi e soprusi, prendiamo spunto da questi fatti per impedire che anche questa volta interessi economici calpestino il volere della gente, con pochi benefici e grandi incertezze. L'intelligenza e il buonsenso possono essere rallentati, ma alla fine avranno la meglio.

Non si fermi

Grazie ancora

Franco Fontana 11.12.05 02:17| 
 |
Rispondi al commento

Che dire...; noi cosiddette "persone normali" possiamo solo fermarci un attimo e riflettere sulle parole lucide e pacate di questo frate. E' ormai fuor di dubbio che politica e vivere civile abbiano preso due differenti strade destinate a non incontrarsi mai, semmai a scontrarsi. E su ragioni anche ben più semplici di quest'ultima. Ma cosa deve fare un cittadino per far sentire la proria voce con civiltà? Esiste ancora un modo? Che dobbiamo fare per avere un paese normale? Personalmente confesso che, ormai, nel mio caso vince lo sconforto dato dal fatto di non riuscire nè come gruppo e tantomeno come singolo,a far pesare i nostri sentimenti ed i nostri desideri a tutta la nostra classe politica di qualunque schieramento sia. Avevo fiducia nell'Europa, credevo che ci avrebbero costretti a cambiare, ma....., cos'è successo ai paesi che ci additavano come i "pulcinella" dell'unione?, perchè non fanno sentire ora la loro voce, chiara, imponendoci un vero cambiamento pena l'ostracismo? Forse i nostri politici sono riusciti ad esportare il prodotto migliore del cosiddetto made in Italy: "Il MALGOVERNO".

Luca Pasella 11.12.05 01:11| 
 |
Rispondi al commento

e pensare che la polizia dovrebbe essere al servizio del cittadino... io mi chiedo cosa insegnino ad un corso di formazione per diventare poliziotto: come fare più male con il manganello? come abusare della propria divisa?

Enrico Mosca 11.12.05 00:06| 
 |
Rispondi al commento

stanno facendo un sondaggio pro/no tav su http://www.ilsole24ore.com/ andate a votare..

Paolo Rescali 10.12.05 23:35| 
 |
Rispondi al commento

BASTA CON LA TAV.

VOTIAMO NOTAV

http://www.arcoiris.tv/

Francesco Montemurro 10.12.05 23:32| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe...mi ritrovo a scriverti circa questo argomento e francamente sono stufo.
Vivo a Torino in centro (zona piazza vittorio-via po) e vorrei sentire tutti questi signori che dicono che non c'è stata nessuna infiltrazione di anarchici commentare i danni e il casino che i suddetti inesistenti hanno causato sotto casa mia la sera prima dello scandalo di venaus.
Allora cari signori se non volete essere strumentalizzati fatevi furbi e cacciate gli animali dalla vostra cerchia.Perchè guarda caso io gli animali non li tengo stretti a me e non è mai successo niente di simile a me o a miei coscritti...
Mi spiace per il disagio e le preoccupazioni di queste persone...provino ad imparare dalle conseguenze.
P.s. quel che è successo sarebbe successo cmq sotto un governo di sinistra: non mentite a voi stessi!La sinistra ci ha traghettat in europa; la sinistra che ora, in campagna elettorale, si lamenta anche di quello!


bellissime parole, le ultime in particolare, psero di non scordarle mai, corro a scaricare il filmato su emule dello scandalo TAV!


@Puccio Speroni
Perchè qui siamo in Italia, e qui c'è la mafia e il governo è FATTO DI MAFIA...

Qui si va al governo per scampare ai processi o perchè non si ha voglia di fare niente..

Vengo anch'io appena ho 18 in danimarca!

Alberto Zanatta 10.12.05 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono Italiano e vivo in Danimarca da circa 29 anni. Stó seguendo giorno per giorno (sopratutto grazie a questo blog e a chi vi partecipa) la vicenda della TAV in Val di Susa. Sono molte le cose che non tornano in questo progetto, ma una é di gran lunga la piú aberrante. Il Ministro Lunardi. Mi ricordo che una volta si diceva di una persona senza scrupoli che aveva "il pelo sullo stomaco". Lunardi il pelo ce lo deve avere dappertutto. Ma non solo lui. Infatti mi domando: ma come é possibile, alla luce incontrovertibile di un manifesto conflitto di interessi, che un Presidente del Consiglio non abbia ancora chiesto al suo ministro le dimissioni? Com' é possibile, sempre alla luce del fatto suddetto, che nessuno dei colleghi Ministri abbia sentito il dovere di prendere le distanze da tale personaggio? Ed allo stesso modo, come si spiega che nessuno dei centinaia di Onorevoli e Senatori che fanno parte della coalizione di maggioranza abbia avuto il coraggio (o l'onestá) di dire "che questo é uno schifo"? Vi assicuro che uno scandalo simile avrebbe fatto esplodere il Parlamento Danese.

Puccio Speroni

Puccio Speroni 10.12.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate per gli errori ma l'ira e troppa

roberto giglio 10.12.05 16:22| 
 |
Rispondi al commento

RIVOLUZIONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
INIZIAMO A RIVOLTIAMOCI CONTRO I SERVI DELLLO STATO ("FORZE DEL ORDINE") IN PRIMIS COSI STRONZI COME PISANU DOVRANNO SOLO SCAPPARE UNA VOLTA MESSE FUORI USO MANGANELLI E SCUDI E PISTOLE,(AUTORIZZATE A FAR FUOCO IN CASO ESTREMO DURANTE LA MANIFESTAZIONE DEI "1000 BLACK BLOCK" NELLA VAL DI SUSA)KE SI SONO RIVELATE LE LORO UNICHE ARMI PER COMBATTERE IL POPOLO.
FACCIAMOLI CAGARE MERDA QUESTE BESTIE KE A NOME DELLO STATO SI PERMETTONO DI CHIAMARE ANIMALE UN FRANCESCANO.

Roberto Giglio 10.12.05 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
non ti dimenticare dell'acqua di Napoli.
Ciao

Romano Antonio 10.12.05 16:13| 
 |
Rispondi al commento

WWF
WWF
WWF
WWF
WWF
WWF

DOSSIER ALTA VELOCITA'SCARICABILE ALLA PAGINA:
(http://www.wwf.it/news/NewsArticolo.asp?Articolo=6122005_3271.tmp&nArgomento=141&Titolo=Alta+Velocit%E0+in+Val+Susa%2C+ricorso+all%27Europa+delle+associazioni)

Marco C. 10.12.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

WWF
WWF
WWF
DOSSIER ALTA VELOCITA'SCARICABILE ALLA PAGINA:
(http://www.wwf.it/news/NewsArticolo.asp?Articolo=6122005_3271.tmp&nArgomento=141&Titolo=Alta+Velocit%E0+in+Val+Susa%2C+ricorso+all%27Europa+delle+associazioni)

Marco C. 10.12.05 15:14| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI COLORO CHE NON CONOSCONO IL METODO PER SCARICARE I DOCUMENTARI:


Per scaricare i 2 documentari(a prestissimo esce il terzo ancora più interessante!!!!!!) Bisogna utilizzare un software open Source chiato EMULE:
Lo potete scaricare da qui:
http://www.emule-project.net/home/perl/general.cgi?l=18

E' un client (il più famoso al mondo) Per il file Sharing(Condivisione di File).
E' possibile scaricare i 2 file inserendo gli appositi link oppure cercando la parola "Scandalo Tav" nel motore di ricerca interno ad Emule.
Abbiamo scelto questa soluzione per ovvi motivi economici(attualmente ci sono complessivamente 4600 utenti in contemporanea che scaricano il file!!! ci vorrebbero molti euro al mese per avere un sito con banda minima alta e garantita!!)

GRANDE NOVITA': TROVATE ENTRAMBI I VIDEO ANCHE SU QUESTO SITO: http://www.arcoiris.tv/

Daniele Bonifazi 10.12.05 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Dopo i 2 documentari di GRAN successo(oltre 7000 download in una settimana!!) è arrivato il TERZO ATTO della serie SCANDALO TAV.
In questo documentario,finalmente, cadono i primi nomi colpevoli e/o complici del massacro eco-ambientale e sociale avvenuto qui a Roma dal 1996 ad oggi da parte della TAV!
Assessori Comunali Di Roma e dirigenti TAV, ItalFerr e RFI. Il filmato ripropone in replica una trasmissione di RAI 2 intitolata "Perchè" dove queste persone, davanti a decine di onesti cittadini, dichiarano UFFICIALMENTE che un opera del genere è incompatibile con il territorio, che i cittadini per colpa di questa opera avranno moltissimi DANNI, e che è da pazzi solo pensare di costruire delle gallerie del genere a meno di 10 metri dalle case(SONO ARRIVATI A 3 METRI!!). La trasmissione in questione è andata in onda il 3 maggio 1997. Oggi, Dicembre 2005, le GALLERIE SONO STATE COSTRUITE QUASI PER INTERO!!! HANNO PREDICATO UNA COSA E POI NE HANNO FATTA UN'ALTRA! CHI DEVE PAGARE PER QUESTO DISASTRO?? FINO AD ORA ABBIAMO PAGATO SOLO NOI CITTADINI! Il documentario termina con le riprese dei cantieri in questi ultimi mesi(proprio per far delineare le notevoli differenze tra le PAROLE E I REALI FATTI!).
Spero che questi documentari aiutino anche gli abitanti della Val Di Susa a comprendere a pieno chi è la TAV. NON FIDATEVI!! NOI CI SIAMO PASSATI PRIMA DI VOI! Buona Visione:
1)
ed2k://|file|[Xvid.Divx.ITA].SCANDALO.TAV.-.Documentario.autoprodotto.dai.cittadini.di.Roma..(DIFFONDERE).avi|383528448|D38E3DDC815067341A9AF6075BBDCDF6|h=IANMZLLCN5FVEDGP7L2YDQONZ4GVKFKM|/
2)
ed2k://|file|(Xvid.DIVX.ITA.DIFFONDERE).Scandalo.Tav.-.ATTO.SECONDO.-.Documentario.autoprodotto.dai.cittadini.Romani.NO.TAV.avi|733554688|E02F07D33E73130C136F401E9C707337|h=BLEK5GI5FFQO4WA7MZTGVYF4GOV6PLOR|/
3)
ed2k://|file|(Xvid.Divx.ITA.DIFFONDERE).Scandalo.Tav.-.ATTO.TERZO.-.Documentario.autoprodotto.dai.cittadini.Romani.NO.TAV.avi|557301760|6FF2294B943130EF381CA3806C4EDF71|h=AVBSDRGMKAX4IDQC7YIC2VXS67NMNIGU|/

Daniele Bonifazi 10.12.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Antonio, sono daccordo con quello che dici. Ma considera che la non globalizzazione è peggio per tutti, per molti motivi. Non credo che ci sia bisogno edll'intermediario politco che ci ascolti per quello che hai sollevato. Se è l'azione comune che cerchi, ci sono tutti gli strumenti del diritto che ti permettono di agire con chi la pensa come te per fare qlsiaasi cosa che ti sta a cuore dal profit al no profit. L'ingerenza della politica e del politico nelle questioni del mercato, che sono le questioni dei ricchi, ma anche le questioni nostre, è sempre e cmq perlopiù uno spartimento di torte. La verità è che gli incentivi nazionali e comunitari ai settori in cresctita, se sono in crescita nn servono a niente, e nemmeno a protezione di settori deboli o strategici, perchè se sono deboli e non ci sono le condizioni spontanee nn c'è motivo per intervenire ed a svantaggio comparato poi di altri che andrebbero spontaneamente bene. E così per ogni presunto campo di ingerenza del politico nelle torte. Il politico devrebbe avere un ruolo istituzionale importante molto simile a quello del magistrato o del giudice. Chi fa le leggi e chi le applica più un ruolo di politica internazionale volta all'abbattimento delle barriere per la cooperazione fra popoli,che già così semplice, è molto difficile. Figuriamoci poi se si mette a ficcare il naso nel come l'economia si deve muovere, cioè come ci dobbiamo muovere noi. Cosa ne sa!!!! Non lo sanno i diretti interessati!!!

Un saluto.

ijimiaz galir 10.12.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Antonio sono pienamente daccordo con te ! e' quella che stai raccontando tu italia che vogliamo un po' tutti , ma siamo in balia di loro !! BEPPE CANDIDATI ! OVUNQUE ANDRAI SINISTRA DESTRA CENTRO NORD SUD NOI TI SEGUIREMO

alberto cancarini 10.12.05 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Desidero solo fare i complimenti al Frate francescano per la sua correttezza e per aver ribadito che qui non centrano i partiti politici ma gli infinitamente più importanti DIRITTI DELLE PERSONE,e ne stanno violando parecchi!!!Grazie Beppe per il tuo blog!!!
SIAMO TUTTI VALSUSINI!!!!!!

Davide Arlotto 10.12.05 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ragazzi,

su 'www.ilsole24ore.it' è in corso un sondaggio sulla questione TAV. ANDATE A 'VOTARE' CHE STANNO VINCENDO I FAVOREVOLI ALL'OPERA!!!!
IO SONO VALSUSINO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lorenzo Forte 10.12.05 13:29| 
 |
Rispondi al commento


posto questo link molto interessante,contiene informazioni sulla vicenda TAV gia dal 1999


http://www.lunanuova.it/servizi/tav/index.html

roberto braga 10.12.05 13:28| 
 |
Rispondi al commento

TROPPI INTERESSI.
Globalizzazione.Ripartizione dei beni
a vantaggio dei ricchi.
Politici tutti uguali,manovratori e manovrati.
Le multinazionali decidono le sorti dell'umanita'
Non abbiamo scelta...Finche'le persone "sane"
di questo paese,la smettano di fare:opinionisti,
scrittori,medici,comici e confluiscono tutti
insieme in un progetto politico,volto a garantire
legalita',rispetto e democrazia(quella vera)
dove c'e'connessione fra la politica e il popolo
e si "ascoltano"le ragioni della gente.NON LA SI
MANGANELLA!!
Fra un po'ci diranno che con l'amianto possiamo
"spolverare"le ciambelle e con l'uranio
possiamo farci L'AEROSOL!

Antonio Ciardi 10.12.05 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Devo essere sincera, ma non ho seguito con attenzione la questione della Val di Susa e dell'alta velocità, però gorni fa mi è arrivata una mail che dà motivazioni sconcertanti riguardo l'assurdità della costruzione di questa linea ferroviaria. Purtroppo è troppo lunga per scriverla tutta qui (ho provato a copiarla ma non ho più caratteri disponibili),
quindi l'unica cosa che vi posso dire è che ho pubblicato sul sito del mio ragazzo la mail che mi è stata inoltrata...se la volete leggere andate nella home page del sito www.amicidisimone.it
ciao a tutti,
laura

Laura Coser 10.12.05 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Preferisco un vicino avido che un presidente del consiglio o un parlamentare avido.

Un saluto.

ijimiaz galir 10.12.05 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Muori ricchissimo !

Maledetti soldi valgono più di una persona, più di 10.000 persone, più delle montagne, più del rispetto , della pace, più dell' amore e della natura, valgono più del sapere e della gioia, ancora di più politica, per non parlare poi della legge. Siamo merci, merci di scambio sulle nuove velocissime tratte di schiavi, magari ci mettono pure tre ore da Napoli a Milano saremo gli schiavi più veloci d' Europa. Schiavi del "progresso" che non guidiamo più, ci guida adesso; e ci guida solo l' avidità. L' avidità di certo deve essere commestibile ... altrimenti non si spiega questa voracità e morbosità da parte di chi ci circonda ecco tutto moriremo ricchissimi in bare con tutti i comfort, con l' adsl e pure sky.
Ma intanto sky è sempre più blu...

Flavio.

Flavio De Giusti 10.12.05 12:59| 
 |
Rispondi al commento

La piana dove il Sole ha un baleno
La piana degli eroi di Venaus
Tra Ulzio e Bussoleno
Ricordando Sole e Baleno
I primi nostri martiri caduti
Davanti alle fauci che vorrebbero
divorare la montagna
Al Dio Baal di nome TAV

La piana degli eroi a Venaus
Il giorno otto di dicembre
Come un segno dell’infinito
Dicono fossimo in trentamila
Ho potuto contare innumerevoli
Persone senza macchia senza paura

Donne col passeggino e il figlio
Uomini di sguardo fiero
Che sanno ancora leggere
Il linguaggio dell’anima
Nonni coi nipoti come a passeggio
E intorno colonne di jeepblindate
E pretoriani in assetto antisommossa
Sindaci fieri del tricolore
E orgogliosi di appartenere
A quelle terre e a quei monti
Contadini appena scesi dal trattore
Ho visto facce di giovani sorridenti
E ragazze irriverenti verso i servi dei
Servi ho visto il questore raccontare
Un altro film in televisione
E Dario Fo premio Nobel
Testimoniare sull’indegna
Aggressione che avvenne a Venauschwitz
nel mese in cui cade la neve
e c’erano genti del nord est e del centro e del sud
a scaldare i cuori dei rudi abitanti valligiani
sarà dura sarà dura
questa lotta giusta
e quindi senza paura

né degli sbirri né della questura
che solo alle undici sembrava spadroneggiare
e desiderosa di respingere come a genova
l’onda d’urto della massa in marcia
per i diritti la libertà e la democrazia
non avevano ancora avuto a che fare coi rudi
uomini della montagna che spaccano
abeti di quintalate con un’ascia d’acciaio
genti capaci a resistere ore al freddo
e al dolore gente che se ama
ama soprattutto col cuore
la piana è stata invasa poco dopo il mezzogiorno
come orde barbare abbiamo assediato i legionari
che hanno indietreggiato e ceduto il terreno
un urlo di guerra si è levato per la valle
abbiamo vinto abbiamo vinto
hanno ceduto si stanno ritirando.
tra fiocchi di neve e colori di pace
fra sussulti di guerra e misericordioso mutuo soccorso

ladis Rossi 10.12.05 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Come si paghera il TAV se disgraziatamente dovesse andare avanti esempio tipico:

Aumento pedaggi Autostradali 10%
Aumento tabacchi 20%
Aumento bollo auto 10-20%
Aumento RCA 10%-20%
Aumento utenze varie 10-20%

Per un progetto aborto che ancora non si sa dove passera' nel quale un medico oncolo ha chiaramente dato parere negativo in seguito ai rischi per la salute dei cittadini a causa del solo amianto e l'uranio?.
Noi dobbiamo pagare per farci rovinare la salute per un progetto che ha uns entore di corruzione malaffare all'italiana e nel quale un chiaro conflitto di interessi dovrebbe in un paese normale far subito archiviare il tutto e dimettere il ministro Lunardi.

roberto d'angelo 10.12.05 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Quando un minisro in carica, un nostro "dipendente" si permette di dire ai cittadini della Val di Susa,(una parte dei suoi datori di lavoro) mettetevi l'anima in pace tanto il tunnel si farà comunque, il "dipendente ministro" merita solo il licenziamento in tronco senza neppure le classiche 8 giornate.
Ma tanta (stupida) arroganza si spiega poi se si viene a sapere che nella scellerata impresa è pesantemente impegnata (nella parte francese)la ditta intestata alla moglie del dipendente Lunardi.
In questi giorni ho girato un po' sul www per farmi un'opinione un po' più informata su tutta la vicenda, ed è impresionante la quantità di pareri contrari espressi non tanto dalle posizioni ambientaliste ma da quelle degli economisti. Più mi informo e più mi convinco che le grandi opere rischiano di essere solo grandi sprechi di risorse pubbliche a favore delle mafie, le storiche vecchie del sud e le nuove del nord, mentre vanno a danno della realizzazione di opere realmente utili ed a volte indispenzabili per il paese.

antonio.zaimbri@tiscali.it
azcecina.blogspot.com/

A Z Cecina LI 10.12.05 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Roberto,Hai ragione.
60.000.000 milioni di persone
sono un bel salvadanaio.

Antonio Ciardi 10.12.05 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Le opposizioni francesi sono su tutta l'architettura dell'opera, ed anche se fossero solo quelle finanziarie, esse vanno ben al di là del tunnel di 53 chilometri perché sul lato francese le linee da realizzare per arrivare all'imbocco sono due: la linea Tgv che parte da Lione, e quella merci che parte da sotto Digione, da Amberieux per l'esattezza. Da parte italiana queste due linee diventeranno una sola e come questo si possa conciliare con un modello di esercizio unico è un argomento che dice da solo tutta la confusione e la contraddittorietà con cui si va avanti su di un progetto che impegnerebbe risorse immense.

Martinat dice però che i capitali si potranno trovare, in parte con un sovrapprezzo sui pedaggi autostradali, in parte remunerandoli con i ricavi del tunnel di base. È una proposta lanciata un mese fa e tuttora sembra l'unico a crederci. Per quanto riguarda il contributo forzoso delle società autostradali non è neppure un'idea del tutto nuova: l'aveva accarezzata Alpetunnel e proposta Pininfarina, un paio di anni fa, ma è morta in solitudine.

Per quanto riguarda i ricavi della gestione, forse non ha letto la perizia francese che valuta una perdita dell'ordine del 50 per cento. E questi calcoli li hanno già fatti in molti se il presidente delle ferrovie francesi Sncf, lo scorso novembre, dichiarava che il deficit annuale per il solo settore merci del tunnel di base sarà di 12,2 milioni di euro. Forse è per questo che nessuno pare dargli retta, perché finanziare un investimento con un passivo è un miracolo che, onestamente, non è ancora riuscito a nessuno.


Avete capito??? NON SANNO DOVE CAVOLO TROVARLI I SOLDI e allora? e allor acome al solito pagheranno i cittadini italiani che nemmeno la vogliono quella cavolo di TAV!! rialzi sui pedaggi delle autostrade... capite l'antifona, pagheremo noi i 7 miliardi di Euro ancora una volta fanno i progetti con i SOLDI NOSTRI.

roberto d'angelo 10.12.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me una parte del problema in Val Susa si risolverebbe in 2 minuti illustrando a tutti gli abitanti come avviene praticamente e tecnicamente lo scavo del tunnel e il trattamento dell'eventuale (eventuale perchè si sa che c'è in giro ma se neanche si fanno i carotaggi la certezza non si avrà!!)amianto. Gallerie in terreni ricchi di amianto sono già state fatte senza alcun problema nè danni alle persone (vedi San Gottardo...). L'amianto è pericoloso solo sotto forma di polvere. Bene da quello che ha detto il direttore dell'ARPA e cioè l'ente regionale per l'ambiente (che sia chiaro non è un politico nè un venduto ma un organo severissimo che ha già fatto rifare e spostare alcune opere per le olimpiadi in val Susa a causa di ritrovamenti di amianto e che effettua monitoraggi accurati su acque terreni industrie ecc..) le megatrivelle (tipo lombrico) che scavano, raccolgono la terra di scavo su nastri trasportatori che vengono passati sotto potenti docce di acqua in camere stagne in modo da amalgamare il terriccio e non alzare polvere e dopo alcuni trattamenti di questo tipo viene alla fine e sempre prima di uscire al'aperto, amalgamato con del cemento, rendendolo completamente inerte e inoffensivo. Le norme europee e non solo in materia di amianto sono severissime e non si può pensare che i governi europei facciano dei lavori di tale portata infischiandosene non solo dell'ambiente ma anche della salute dei cittadini. Non siamo nè nell'ex Unione Sovietica dove sono stati commessi crimini contro l'ambiente nè nell'attuale Cina che devasta l'ambiente in ogni modo possibile sbattendosene di tutto e tutti. Cerchiamo di essere seri. In val Susa si è terrorizzata la popolazione spiegando che ci sarebbero stati decine di migliaia di morti per amianto e addirittura dicendo che anche solo passare nelle gallerie finite avrebbe portato tumori a causa delle radiazioni. Ma è possibile raccontare cose simili?

LUCA FANTIN 10.12.05 12:43| 
 |
Rispondi al commento

grande! finalmente
ci si vede a giovani verso assisi, un ritrovo di black block di cui alcuni con cappuccio e cordone
c

carlo catacchio 10.12.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=14&id=78146

CONFLITTO DI INTERESSI?

---
ci stanno rendendo ciechi e sordi...

http://www.amisnet.org/it/3951

Roberto C. 10.12.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

...Mi sembra che sia contrario a tutto ciò che succede nelle democrazie occidentali".

letizia ferrari 10.12.05 11:30

Purtroppo, cara Letizia, il vocabolario per Silvio è aleatorio.
Secondo lui non è democrazia ciò che non torna a suo vantaggio; non è l'unico a pensarla così, per carità, ma la sfacciataggine con la quale si è fatto conoscere in tutto il mondo è ormai all'ultimo stadio ed a proposito fa ancora più ridere quando, tra le mille fesserie, ha dichiarato che non ha mai avuto un beneficio dalle leggi proposte in parlamento dalla sua coalizione, uno che vuole mettere sul tavolo la "impar condicio".... più sfacciato di così...
Silviocrazia si chiama, ma lui è un ostinato e preferisce chiamarla democrazia.
Meglio non dirgli che demo significa popolo, non vorrei che dicesse "Il popolo sono io".
Si è impadronito indebitamente anche dei termini, come i democristiani tanti anni fa hanno sfruttato e deturpato la figura di Cristo per i propri porci comodi così il povero Silvio si è impadronito di due splendide parole ormai diventate quasi impronunciabili: Forza Italia

Il problema è che le alternative fanno abbastanza schifo

Osvaldo Tagliani 10.12.05 12:37| 
 |
Rispondi al commento

l'appalto per la costruzione del tunnel di 52 Km (7,5 miliardi di euro) è stato vinto da una ditta francese che l'ha subbappaltato alla francese RockSoil, di proprietà della moglie del ministro Lunardi.

mario penner 10.12.05 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


HA DETTO TUTTO LEI, SAREI RIPETITIVO E MENO PRECISO NEI MIEI COMMENTI, POSSO SOLO DIRE CHE PROVO AMAREZZA E IMPOTENZA DIFRONTE A UNO STATO COSI'.
MI SAREI ASPETTATO CHE QUALCUNO DICESSE:
"ABBIAMO SBAGLIATO AD INTERVENIRE CON LA FORZA"

SPERO CHE GLI ITALIANI CAPISCANO CHE POTEVA SUCCEDERE AD OGNUNO DI NOI!

Marco C: 10.12.05 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Guccini, La locomotiva

"[...]
Sembrava il treno anch'esso un mito di progresso,
lanciato sopra i continenti
lanciato sopra i continenti
lanciato sopra i continenti.

E la locomotiva sembrava fosse un mostro strano
che l'uomo dominava con il pensiero e con la mano
ruggendo si lasciava indietro distanze che sembravano infinite
sembrava avesse dentro un potere tremendo,
la stessa forza della dinamite
la stessa forza della dinamite
la stessa forza della dinamite.

Ma un'altra grande forza spiegava allora le sue ali
parole che dicevano: "gli uomini sono tutti uguali"
e contro ai re e ai tiranni scoppiava nella via
la bomba proletaria, ed illuminava l'aria
la fiaccola dell'anarchia
la fiaccola dell'anarchia
la fiaccola dell'anarchia.

[...]

Ma a noi piace pensarlo ancora dietro al motore
mentre fa correr via la macchina a vapore
e che ci giunga un giorno ancora la notizia
di una locomotiva come una cosa viva,
lanciata a bomba contro l'ingiustizia
lanciata a bomba contro l'ingiustizia
lanciata a bomba contro l'ingiustizia."

Valsusini, ci è giunta la notizia: Siete voi i moderni Rigosi che con la vostra ferma e civile protesta fate vedere al mondo la violenta ingiustizia subita . Siete la forza del popolo lanciata contro l'anti-locomotiva (TAV), illusorio testimone di un falso mito del progresso. Siete la voce del popolo "lanciata a bomba contro l'ingiustizia". Non chinatevi, non demordete, avete la nostra piena solidarietà!


vincenzo scilingo, svizzera 10.12.05 12:25| 
 |
Rispondi al commento


X ATTILIO

"""Informati...i soldi arrivano in buona parte dalla Comunità Europea... Per quello che sono scoppiati gli scontri...sono soldi più appetibili""""
=======================================

IO HO DETTO CHE LA TAV, COME IL PONTE DEL CAZZO LO PAGATE VOI, COI VOSTRI SOLDI (CON QUEI POCHI RIMASTI A MOLTI DI VOI !) , CON IL VOSTRO LAVORO !! VI FATE DERUBARE DA LUNARDI, DALLA MAFIA CAVOLO !!

TI MI VIENI A DIRE CHE SONO SOLDI EUROPEI !!!
PER ME NON CI ARRIVI !! CHI SONO GLI EUROPEI ???

PS: TORNATENE AL COTTOLENGO CHE STARAI MEGLIO !!!

lando carlissian 10.12.05 12:24| 
 |
Rispondi al commento

sono un cittadino del sud e come tanti altri voglio esprimere la mia solidarietà sulla questione TAV a tutto il popolo della val di susa e ringraziarvi per quello che state facendo per il nostro paese

luigi d'aniello 10.12.05 12:22| 
 |
Rispondi al commento

"chi vuole affrontare la polizia, davanti!!!"

Sono agghiacciato! ho guardato i filmati su one drop e sono rimasto di sasso.
Ragazzi, ma siamo seri per favore... se volete divertirvi in una bella festa di piazza tutti insieme in questo periodo ce ne sono molte in diversi comuni.
Se invece preferite muovere le mani è del tutto inutile prendersi giorni di ferie dal lavoro per andare in val di susa in settimana (perchè quei ragazzi che sfidavano i poliziotti hanno preso ferie dal lavoro vero?); ci sono molti ragazzi che amano menarsi e lo fanno la domenica nelle curve degli stadi e la notte nei locali.
Ma non scherziamo davvero!!!
E' impensabile andare contro poliziotti schierati ad insultarli, sfidarli, lanciar loro oggetti addosso, caricarli e poi non pensare di rimediare qualche manganellata.
Se fate così siete lì per quello, perchè volete lo scontro fisico.
Non si può cercare lo scontro e poi scandalizzarsi fintamente per una manganellata presa.
Non facciamo gli ipocriti, i falsi moralisti, i fintoni e i piagnistei.
Siete delle marionette.
Oggi siamo arrivati ad un odio, a dei toni anche nel normale dibattito politico ormai così esasperati che non si cerca più mai il dialogo vero il confronto dialettico. Siamo ormai alla lotta. Abbiamo nostalgia del '68 e anche le generazioni dei giovani di oggi sono esasperate. Tutto questo è dovuto io penso alla situazione che viviamo insostenibile.
Non c'è lavoro se non precario.
Non ci sono soldi.
Non ci sono certezze per il futuro.
Non abbiamo politici seri.
Non abbiamo una guida... una strada... non abbiamo appigli.
E allora cediamo e scadiamo in una società che vogliamo decadente e sbandata.
Mi vergongo di essere italiano e di vedere e di vivere queste cose (cioè di come si cavalcano e si usano cose simili).
Non vedo nulla di diverso in questa (falsa) protesta se non dei ragazzi che hanno voglia di muovere le mani e che cercano volontariamente lo scontro fisico con la polizia riuscendoci. Bravi!

cristiano giachetti 10.12.05 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN MERITO AGLI AUTOREVOLI PARERI QUI RIPORTATI COME SOSTAGNO ALLA POSIZIONE NO-TAV:

premetto che:
è la prima volta che mi vengono dati i riferienti delle dichiarazioni e per tanto non ho ancora avuto modo di vedere il materiale e valutarlo nel merito. Ringrazio quindi chi ha postato tali informazioni.
Le considerazioni sono a prescindere dal merito dei pareri, ma comunque rilevanti:


1 - Gli studi del Prof. Claudio Cancelli, ordinario di Fluidodinamica ambientale (insulti,peraltro del tutto fuori lugogo.....) al Politecnico di Torino.
2 - Le analisi economico-manutentive del Prof. Angelo Tartaglia, Sempre Ordinario al Politecnico di Torino
3 - Lo studio di flussi di traffico del Prof. Marco Ponti, ordinario di Economia dei Trasporti a Milano.
4 - Le osservazioni geotecniche del Prof. Scavia, ordinario di Geotecnica, Poli Torino

Sono tutti personaggi legati al Politecnico di Torino e chi conosce l'ambiente universitario saprà che esistono diverse "forze" che agiscono sui pareri dei professori.

Inoltre per un accademico, un conto è rilasciare una dichiarazione e un altro pubblicare un articolo scientifico sulla questione; pertanto se qualcuno vuole indicare gli articoli nei quali sono presentati gli studi del Politecnico di Torino sarei lieto di leggerli.
Altrimenti le dichiarazione così come sono lasciano il tempo che trovano, infatti si tratta del parere di alcuni ingegneri (i prof. citati) contro quello di altri ingegneri (lo stesso ministro Lunardi) e senza dati a supporto entrambe hanno lo stesso valore scientifico.

Per quelli che sono pronti a scrivere che però una delle due parti ha degli interessi economici in ballo, pensi bene che forse le cose non sono poi così chiare come farebbe comodo!

giovanni davoli 10.12.05 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Un articolo illuminante sui malaffari di Lunardi http://bellaciao.org/it/article.php3?id_article=11538

Franca Verrone 10.12.05 12:18| 
 |
Rispondi al commento

x maurizio tomatis

Caro Maurizio alla luce di queste realta' che avevo anche io letto in vari siti, mi chiedo:

COME E' POSSIBILE che chi gestisce "quest'affare" abbia accettato delle condizioni cosi' assurde!? noi paghiamo MILIARDI DI EURO paghiamo pe rintero tutto, mentre il vicino gode di mille agevolazioni, e oltretutto non vogliono nemmeno fare le fermate che permetterebbero alla cita' di Torino di usufruire di questa opera che oltre ai costi terrebbe in un cantiere aperto per minimo 15 anni tutta quella zona.

Tra l'altro nel terriotrio italiano ci sono solo 12-15 km di galleria mentre in quello francese sono 45!!!!KM!! NON HA NESSUN SENSO COME AL SOLITO NESSUN C...O DI SENSO.

NO ALLA TAV
NO ALL'ENNESIMA TRUFFA


roberto d'angelo 10.12.05 12:16| 
 |
Rispondi al commento

TAV - AMIANTO? VERISSIMO!

C'è un file pdf che conferma quanto detto da molti siti internet, e da Beppe Grillo sul fatto che sia presente Amianto nella Val Susa!

http://italia2.blog.tiscali.it/
per scricare il file pdf

Alessandro Gerini 10.12.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Qui viviamo con gli scarponi ai piedi anche in casa. Viviamo
sbirciando dalla finestra quanti mezzi della polizia sono intorno a
noi e quanti stanno andando a raggiungere “il fronte”.
Viviamo costretti a dare i documenti per andare a casa nostra.
Viviamo con telefoni accesi e sorvegliati. Viviamo schedati,
scortati, blindati. Ma soprattutto, viviamo con gli scarponi ai piedi
anche in casa per dare il cambio a chi da giorni resiste nella neve e
per accorrere alla chiamata di chi sta difendendo le barricate, ogni
volta che provano a sfondare per tentare di far partire i cantieri
più inutili della storia d’Italia. Non li fermeremo? Questo non lo
sappiamo, ma almeno potremo testimoniare.

Sono anni che ci nascondono la verità, che ci infangano e ora, come
se non bastasse, ci hanno anche umiliato pubblicamente definendoci
terroristi e nemici dell’Italia.

E’ per questo che, traditi dalle stesse persone che ci rappresentano,
insultati dai mezzi di informazione, ci rivolgiamo a voi
personalmente, facendo appello alle vostre coscienze, perché questo è
l’ultimo mezzo che abbiamo per far sentire la nostra voce vera e per
difendere quel poco di democrazia che è rimasta.

Siamo il cosiddetto popolo no tav. Quei rompiscatole, bollati come
nemici dello sviluppo, che si battono perché, a detta dei nostri
ministri, non hanno nulla di meglio da fare.


No signori, le cose non stanno così, vi prego credeteci, le cose non
stanno così.

Dietro il no tav non c’è la protesta contro il progresso, ma c’è la
precisa protesta contro uno specifico progetto suicida.
Un progetto deciso a tavolino che ha deliberatamente ignorato tutte le alternative possibili che in questi anni abbiamo fornito e che
consentirebbero la realizzazione della linea ferroviaria ad alta
velocità senza questo folle disastro ambientale.
Il motivo di questa mail è semplice quanto triste.
Stiamo cercando di far emergere la verità che sta dietro a
quest’opera, e crediamo purtroppo anche ad altre opere italiane,


Cari abitanti della VAL DI SUSA sono con Voi,ho paura pero'che rimarrete schiacciati in mezzo alla destra e alla sinistra.
Nessuno Vi vuole aiutare.
Comunque e'ora di finirla che per il progresso dobbiamo subire ricatti,ma Vi pensate 15 anni di lavori ????
Per votare ci dobbiamo tappare il naso,per il progresso ci dobbiamo tappare il naso.
Adesso basta !!!!!!!!!!!!!!!
Se avessi la possibilita'verrei con Voi a combattere per l'ambiente e la salute.
AUGURI

arabella zuppardo 10.12.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

L'unica strada, l'UNICA, che realizza il principio di rispetto delle scelte degli indiviui, che restituisce agli individui la giusta discrezionalità sulle proprie scelte è l'estromissione terzi dagli interessi delle parti se non per questioni di garanzia e protezione del contratto. Il mercato è nostro e ce lo gestiamo noi ed è anche il miglio redistributore di reddito possibile. Con tutte le sue imperfezioni ed i suoi amari volti. Tasse al minimo per garantire uno stato al minimo e più responsabilità personale. Discorso a parte sulle fasce veramente deboli ( quelle che per intenderci avrebbero reali difficoltà a pagarsi il dottore ) e si può intervenire nella transizione istituzionale con misure sensate. Può picervi o non piacervi ma non ci sono altre strade se non piantrla di finanziare le cicale.
A me non frega niente se uno se fatto un milione di euro perchè ha avuto successo. A me frega di chi se ne è guadagnati 1000 illecitamente e con i soldi di altri! BASTA!!!

ijimiaz galir 10.12.05 12:04| 
 |
Rispondi al commento

L'esimio onorevole sig. ministro Lunardi, esautorato dalla sua stessa maggioranza, aveva tentato di porre fine alla questione affermando "l'opera si farà. Si mettano l'anima in pace".
Esempio fulgido di democrazia e rispetto per il popolo. Propongo di sommergere il sig. ministro di e-mail onde fargli capire che è meglio se lui si metta il cuore in pace e segua il premier a Tahiti.

Franca Verrone 10.12.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

L'esimio onorevole sig. ministro Lunardi, esautorato dalla sua stessa maggioranza, aveva tentato di porre fine alla questione affermando "l'opera si farà. Si mettano l'anima in pace".
Esempio fulgido di democrazia e rispetto per il popolo. Propongo di sommergere il sig. ministro di e-mail onde fargli capire che è meglio se lui si mette il cuore in pace e segua il premier a Tahiti.

Franca Verrone 10.12.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Informati...i soldi arrivano in buona parte dalla Comunità Europea... Per quello che sono scoppiati gli scontri...sono soldi più appetibili

Attilio Colombo 10.12.05 08:04 |

Caro attilio, prova a informarti meglio,l'opera la paghiamo noi per l'ottanta per cento. Il venti per cento finanziato dalla CEE va a coprire i costi francesi.Il trenta per cento del nostro ottanta DOVREBBE essere messo a disposizione dai privati che eseguono l'opera con un prestito garantito dalla INFRASRUTTURE spa solo che questa spa ha un capitale sociale di €144.000.000 per cui non è in grado di garantire un bel niente,ma visto che la INFRASTRUTTURE è LO STATO,cioè NOI, il risultato sarà che i francesi faranno l'opera a costo ZERO,a parte l'interconnessione fra S. Jean de Maurienne e Lyon che comunque non è prevista ad alta velocità/capacità e noi ci accolleremo tutto il costo dell'opera di cui nei preventivi diffusi viene citata la sola tratta internazionale perchè ricordiamoci che sono previste nella tratta italiana due gallerie di km 12 e km 24,l'interconnessione con la linea storica all'altezza del comune di Chianocco,con svincoli su viadotto e un terrapieno alto m 7 per correggere la pendenza del fondovalle proprio allo sbocco del torrente Prebec,torrente che ha gia causato diversi problemi al paese negli anni passati,e il viadotto che collega la galleria di Monpantero con la galleria di Venaus. Meditate gente meditate, quanti anni ci vorranno a fallire come l'Argentina?

maurizio tomatis 10.12.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento

X Attilio Colombo

SBAGLI!, questo stato non rappresenta piu' da molto tempo la volonta dei cittadini SOVRANI! rileggi bene la parola SOVRANI perche e' nella costituzione italiana, il popolo italiano è SOVRANO, questo significa che lo stato siamo NOI, e quando alle ultime elezioni regionali hanno perso tutte le regioni al di fuori di 2 avrebbero dovuto fare le valigie come qualsiasi governo rispettabile di un paese democratico!, quindi piantale con queste BALLE, del governo che rappresenta la maggioranza dei cittadini!! sono BALLE ASTRONOMICHE, non rappresentano piu' nulla.
La cosa interessante e' anche l'elevatissimo numero di loro elettori che si sono persi per strada tutta la gente moderata COME ME, non li votera' MAI PIU' ma hanno perso anche un saco di gente di destra veri!! Non credo ai loro siondaggi TRUCCATI come tutto cio' che fanno e' TRUCCATO e FALSO, perche' tra tutti i miei amici e conoscenti gente che ha anche votato per loro NON CE NE STA UNO SOLO CHE LI RIVOTERA', NEMMENO UNO!!
Gli restano gli arruffoni i truffatori i magheggioni, gli imbroglioni, i disonesti senza principio morale come loro, e per quanti siano non sono certo la maggioranza del paese, grazie a Dio.
Se 100.000 cittadini della val di susa SI OPPONGONO ad un progetto pericoloso per la loro salute allora lo STATO prende atto e cambia progetto non va li con le MILIZIE come ai tempi del fascismo a picchiarli a manganellate, la gente prima o poi si rompe i coglioni e te le rida' con gli interessi!! chiaro??

roberto d'angelo 10.12.05 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente daccordo con quanto detto da Attilio Colombo. Infatti il punto sulla corruzione ha poco senso farlo su "presunti corrotti" o su "elenchi del peccato". Trovo senza dubbio Nobile l'iniziativa di Beppe e spero sortisca qualche efffetto. Ma ho qualche dubbio sulla reale efficacia e soprattutto per me la cose vanno affrontate diversamente.

Basta con la lotteria elettorale.
Basta con l'obrobrio deli gruppi e delle maggioranze.

Io non voglio votare coalizioni. Non me ne fraga un cazzo! scusatemi. Io voglio votare, o assumere direttamente o indirettamente - e di sistemi ce ne sono 1001 - """persone""""!
Ed ha pochissimo senso la scadenza dei cinque anni in cui nessuno può toccare nessuno. Il sistema di incentivi è assurdo ed i compiti che diamo per scontato debbano svolgere sono totalmnte assurdi! Invito caldamente e pacificamente tutti a riconsiderare il loro attuale aureo sistema democratico con attenzione!
Io voglio votare persone che possono, per quello che dovrebbero fare, anche stare cento anni a fare leggi e diplomazia internazionale con uno stipendio sensato - non queste ridicolaggini ... anch'io voglio poter scegliere il mio stipendio!! ma dove c...o siamo! - basta che possa mandarli a casa se sono dei pazzi o scorretti o entrano in questioni che non riguardano i loro compiti. COME AD ESEMPIO IL MERCATO E LE OPERE GRANDI O PICCOLE!!! Basta von le mani in pasta e basta con queste finte squadre politiche e collettivi colorati. Il mercato è di tutti, la libertà è di tutti e si può garantire solo attraverso il rispetto delle azioni ed iniziative individuali. Signori io non sono un innamorato della realtà e non ho assolutamente grandi interessi da proteggere sono un CO CO CO come la gran parte. Ma così non si va avanti. La costituzione va cambiata per quel che riguarda il ruolo della politica.

ijimiaz galir 10.12.05 11:50| 
 |
Rispondi al commento

cronaca di ordinaria follia..

"Il vicequestore Sanna, in preda a delirio da coca o amfetamine, sale su una ruspa e sprona il macchinista contro la barricata con la gente sopra, urlando gli uomini "ammazzateli tutti!"


Messaggio apparso sul newsgroup it.sport.montagna
-------------

La giornata più nera, non per la Val di Susa, ma per la democrazia e l'Italia.

di UW
6 Dic 16:56
Newsgroup: it.sport.montagna

Si subdorava che sarebbe finita in modo violento, ma mai come sta
finendo in queste ore.

I presidianti di quello che è stato soprannominato il villaggio
gallico questa notte, passata la grande affluenza e le grandi feste a base di sci di fondo, balli occitani e vin brulè del week-end, sono solo più una cinquantina di turno questa notte.

Che non sarebbe stata una notte normale lo si poteva pensare, qualche avvisagli c'era. Infatti ho fatto circolare un sms in serata avvisando tutti di tenere i cellulari accesi e a portata nella notte. Un amico era su ed aveva
istruzione di dare l'allarme a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Non vado a dormire tranquillo. Alle quattro la chiamata: "sono a Venaus, stanno picchiandoci tutti a sangue". Si fanno partire tutti gli sms alle persone operative. Ci si sente per trovarsi all'ospedale di Susa. Ci si veste e via, nella notte. A Susa vediamo arrivare un'autoambulanza inseguita da due pattuglie digos. Entriamo nel pronto, c'è un'infermiera e quattro carabinieri armati di tutto punto con in bella mostra una sbucciatura a

testa. Uno parla: "ci hanno aggrediti" e giù tutti e quattro a ridere. Discutiamo animatamente, appoggiati dall'infermiera, e ce ne andiamo
verso Venaus. L'unica strada libera viene da Giaglione. Polizia ovunque. Sono le 5 e qualche centinaio di persone si assiepa davanti ai
militari in assetto antisommossa. Lontane le urla strazianti dei presidianti. Telefono all'amico assediato: racconta che sono circondati nel prato.

Alle 3.30 è partito il blitz: le forze dell'ordine hanno svegliato a calci e manganellate sulla tenda chi dormiva nella tenda. Il vicequestore Sanna, in preda a delirio da coca o amfetamine, sale su una ruspa e sprona il macchinista contro la barricata con la gente sopra, urlando gli uomini "ammazzateli tutti" (registrato con un telefonino, spero che quell'uomo possa pagare per quello che ha fatto).

A quel punto gli assediati sono in due gruppi in due prati, stretti e colpiti ripetutamente da manganellate e calci, a difendersi con le mani in alto. Le ambulanze dopo un'ora finalmente permettono di soccorrere i feriti. Giornalisti manco a dirlo tutti assenti. Un signore conosciuto al presidio con cui abbiamo fatto mezza giornata di pulitura dei prati dai rifiuti di plastica, una delle persone più pacifiche che abbia mai conosciuto, è stato duramente colpito in testa ed alla nuca. Arriviamo che il cordone della polizia si stringe di colpo contro di noi per fare passare i mezzi di rinforzo per massacrare ancora i 50 poveracci ostaggi nei prati. Non ci muoviamo e stiamo con le mani in alto. Quello davanti a me con lo scudo inizia a spingere con violenza e quelli dietro a colpire con il manganello. Schivo i colpi, ma la rabbia è infinita.

Pensionati iniziano a lanciare sassi, tutti colpiscono a calci il pullman. Le botte aumentano, poi passati i mezzi si fermano. Arrivano gli assediati, rilasciati. Il terrore è nei loro occhi, molti sragionano e quasi tutti hanno preso botte. La gente è sempre più inferocita, gli sms girano per tutta la valle. Un signore con il cappello da alpino colpito nella carica si contorce a terra per mezz'ora, poi la polizia lascia passare i barellieri ma non l'ambulanza, lontana. Nella giornata si susseguiranno le voci di un coma, ma per conoscenza scopriamo che non è vero. In molti abbandoniamo Venaus, tutte le fabbriche, le scuole, i negozi sono in sciopero. Si organizzano i blocchi: autostrada a Venaus: arrestati tutti subito. Bussoleno strade e ferrovia Susa autostrada S. giorio autostrada Avigliana ferrovia Almese autostrada

Noi andiamo a Bussoleno. C'è gente che prepara barricate, la polizia arriva, poi si ritira, poi arriva dall'altra parte. Qui c'è una barricata, arrivano armati fino ai denti, si fermano dietro alla barricata. Iniziano a sradicarla. Qualcuno butta palle di neve, poi due copertoni, poi la
carica su donne, uomini, vecchi con le mani alzate. Chi ha la macchina fotografica viene colpito all'apparecchio e poi alla testa. Una coppia di ragazzi sui 35 anni (lui e lei) rimangono in mezzo, pestati da 4 poliziotti evidentemente sotto l'effetto di droghe.

Tutti accorrono, gridano, le prendono. Botte, botte, botte. Arrivano notizie dagli amici di pestaggi violenti a San Giorio, Avigliana (voce di un morto, da confermare), Susa, Almese, con i parroci in testa. Barbara Debernardi, sindaco di condove, ha la faccia nera per i pestaggi sul naso. Arriva notizia che i pensionati a San Giorio stanno facendo barricate sull'autostrada abbattendo alberi e guardrail. Hanno bisogno di aiuto, moltissimi accorrono.

Ora (16.2Cool sono qui per far sapere al mondo ciò che sta accadendo, amici sono a San Giorio, dove mi dicono che continuano le cariche ed i
pestaggi sulla popolazione inerme, migliaia di persone. Fate girare, per favore. Il tutto sta avvenendo nel silenzio dei media, complici, con l'assenso di buona parte delle forze politiche ed il colpevole silenzio di quasi tutti i nostri concittadini italiani. Per un'opera pericolosissima per la salute (vedi www.legambientevalsusa.it ), inutile per i trasporti (vedi articolo di Marco Boitani su lavoce.info, riportato sul sole 24 ore e corriere della sera) ed utile solo a rubare agli italiani l'equivalente di 4 ponti sullo stretto, da parte di cooperativa rosse (CMC, ravenna), FIAT, ENI, rocksoil (della moglie del ministro Lunardi, scava in Francia)

VERGOGNA!

Per favore, fate girare!!!!!!
Non è più una questione di TAV, ma di dittatura.

aggiornamenti su www.notav.it

Mario Penner 10.12.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

a violentare la natura e il territorio.
Noi non abbiamo bisogno di opere faraoniche e costosissime, ma di progetti mirati, tecnologicamente avanzati, ma rispettosi della natura.
Pensate al ponte sullo stretto, altra opera inutile e dannosa, altro fumo che questo govenro vuole gettare negli occhi degli elettori!
Quanti soldi sprecati!

Franca Verrone 10.12.05 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti i discorsi vanno bene in un contesto del genere, ma quello per cui dobbiamo batterci e che non dobbiamo mai perdere di vista e per il quale dovrebbe indignarsi tutta la nazione, è che a prescindere dalla realizzazione del tunnel se lo si costruisce deve essere perchè il popolo lo vuole, dato che in una democrazia è il popolo che è sovrano, non il capo del governo o i vari ministri, e chiunque essi siano e a quale colore polico appartengano non possono permettersi di prevaricare e non confrontarsi con le decisioni del popolo ciò equivale ad un "colpo di stato". NON PERDIAMO DI VISTA questo aspetto perchè è qui che si gioca la partita a prescindere dalle motivazioni ambientali che peraltro ritengo giuste.

giancarlo cervetti 10.12.05 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Non è possibile, almeno in questo momento, aspettarsi dalla politica più di quello che può dare. Non sono di destra, e non sono di sinistra, semplicemente sono e basta. E non è proprio facile essere perchè non puoi contare sulla sicurezza che ti offre l'aderenza ad un gruppo. Ma purtroppo risulta fin troppo evidente che i due grandi gruppi politici fanno un corpo unico. Gli antiberlusconiani potranno gioire se vincerà la sinistra ma credo si illudono se pensano che cambierànno le azioni del governo. Le facce sono sempre le stesse e anche gli interessi. Basta informarsi (non guardando i telegiornali!!) per capire come le manovre sotterranee di questi politici siano sempre le medesime.
E' indispensabile votare e darci dei rappresentanti ma dobbiamo anche tenerli costantemente d'occhio e impedirgli per quanto possibile e pacificamente (ma con determinazione) di farli sentire troppo liberi di agire senza in nostro consenso.
In realtà me ne rendo conto, forse stò confondendo realismo con utipia.

Marco Caruso 10.12.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

MI AMAREGGIA COME CITTADINO ITALIANO DI QUANTO HO LETTO!!!! E MI VERGOGNO COME EX POLIZIOTO AUSIGLIARE DI SENTIRE LE INCREDIBILI COSE CHE STANNO SUCCEDENDO IN VAL DI SUSA!!!!!!!! TUTTO QUESTO CONTRO CITTADINI ITALIANI (PADRI, MADRI, NONNI, FIGLI) DA PARTE DI DIPENDENTI STATALI (DIPENDENTI DEI CITTADINI) CHE SI PRESTANO AL GIOCO SOVVERSIVO PER PER POTER GIUSTIFCARE LA REPRESSIONE!!!!! MOSTRANDO LA LORO COMPLETA INCAPACITÁ DI GESTIRE DEMOCRATICAMENTE!!!!!!!

VERGOGNA ALLE ISTITUZIONI NON CAPACI AL DIALOGO CON I PROPRI CITTADINI!!!!!! VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA!!!!!!!!!!!
GRAZIE A DIO SIAMO IN EUROPAAAAA!!!!!

Massimo Di Bella Commentatore in marcia al V2day 10.12.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta tutta la mia solidarietà al popolo no-tav, che sta lottando contro una dura repressione per affermare e difendere diritti, riconosciuti anche dalla Costituzione, ossia il diritto alla salute e il diritto di partecipare attivamente alla vita politica del paese.
I problemi sono due: questa alta velocità è veramente utile o sarà un ulteriore devastante sfregio all'ambiente della Val di Susa e servirà soltanto a riempire le tasche del ministro Lunardi & Company?
Io non credo che all'improvviso gli abitanti della Val di Susa siano impazziti e abbiano deciso di protestare e affrontare le manganellate dei poliziotti per passare il tempo, perchè non avevano niente altro da fare. Come minimo le loro ragioni vanno ascoltate attentamente e alle loro pressanti domande vanno date delle risposte chiare e convincenti.
Secondo problema: non è possibile imporre dall'alto, con l'uso della forza, decisioni dalle conseguenze così importanti e potenzialmente devastanti. Il governo si affanna a dire che va ristabilita la legalità, che non c'è democrazia senza legalità. Io credo, al contrario, che non sia possibile nessuna forma di legalità se viene calpestata la democrazia, ossia se non viene ascoltato il popolo.
Il governo si affanna a dire che non è possibile andare avanti così, che tutti vogliono il progresso, ma nessuno vuole che venga realizzato nulla nel proprio territorio, la famosa sindrome del "non nel mio giardino".
Io affermo, al contrario, che sono i potenti che soffrono di questa sindrome: loro decidono cosa e dove costruire, ma state pur sicuri che sempre lontano dalle loro lussuose abitazioni, lontano dalle scuole frequentate dai loro figli. Progresso sì, ma conseguenze spiacevoli solo per il popolo caprone.
Il fatto è che, finalmente, le persone hanno capito che non è possibile inseguire il progresso a scapito dell'ambiente e della salute. Forse è l'ora di ripensare e riprogettare tutte le opere pubbliche, tenendo presente che non si può continuare

Franca Verrone 10.12.05 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dal sito di Forz... scusate ma non riesco più a pronunciare quelle parole...

BERLUSCONI: LA TAV È UN'OPERA IRRINUNCIABILE CHE RISPETTA L'AMBIENTE
"La Tav è un'opera cui non si può rinunciare e che ha tutte le garanzie dal punto di vista ambientale".
Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che ha osservato: "Forse su questo non c'è stata sufficiente comunicazione".
"Dopo la legge Finanziaria - ha sottolineato il premier, parlando degli altri argomenti sull'agenda politica - faremo la riforma del Risparmio, una riforma che dobbiamo certamente fare". Il leader del centrodestra ha poi aggiunto che sulla questione di fiducia "dipenderà anche dal comportamento dell'opposizione: non lo so, vedremo. Abbiamo deciso che ci sarà un tecnico per partito per mettere a punto le modifiche su cui è stato trovato l'accordo" tra le forze della maggioranza.

"Quando avremo la riforma elettorale - ha spiega Silvio Berlusconi - parleremo anche del modo di comunicare agli italiani le cose che questo governo ha fatto. In quel momento forse sarà opportuno mettere sul tavolo la 'impar condicio'. Non credo sia giusto che un partito come Forza Italia, che ha avuto quasi il 30% dei voti nel 2001 e che ha una corrispondente rappresentanza parlamentare possa avere in Tv e nelle trasmissioni che informano i cittadini lo stesso spazio di un partito che si presenta magari con un nuovo simbolo e per la prima volta. Mi sembra che sia contrario a tutto ciò che succede nelle democrazie occidentali".

letizia ferrari 10.12.05 11:30| 
 |
Rispondi al commento

E' inevitabile che in un blog così frequentato e famoso come questo scriva chiunque. Anche chi ha interessi diversi da quelli della pura e legittima diffusione dell'informazione. L'informazione vera non ha colore politico. Essere di destra o di sinistra vuol dire mettersi un paraocchi che fa vedere solamente in una direzione. La verità così sfuma e diventa monopolio dei furbi manipolatori.

Accanto agli utilissimi commenti che contribuiscono ad aumentare la mia informazione critica, leggo ogni genere di battibecchi e volgarità. Ma non mi danno fastidio le cavolate che scrivono i ragazzini. Quello che trovo delirante sono i commenti studiati a tavolino per produrre certi effetti nati allo scopo di costruirsi notorietà o di attirare gente verso altri blog semi deserti.
Chi è capace di attirare l'attenzione solamente usando questi sistemi rivela l'inutilità della sua esistenza. Costoro, incapaci di confrontarsi per costruire, risolvono la loro vuotezza incitando ed insultando.
E' giusto comprendere la loro solitudine e cercare di non farli sentire così soli. Questi esserini delicati non hanno la forza di affrontare le verità nascoste, quelle che ognuno si deve cercare con fatica, e quindi tentano disperatamente di imporre a gran voce quelle ufficiali che li fanno sentire al sicuro e protetti.
Cercate tutti di aiutarli (con tanta tanta ironia).
Quando vi offendono dite loro se sono semplicemente degli stupidini.. E' il massimo dell'attenzione che si meritano!

Marco Caruso 10.12.05 11:16| 
 |
Rispondi al commento

No caro Michele se quello che dovresti fare ferisce i tuoi sentimenti e la tua morale... altrimenti avrei fatto il politico così con la differenza c'avrei zittito la coscenza...

Antonio Persichetti 10.12.05 11:11| 
 |
Rispondi al commento


Perchè non vengono organizzati degli spazi idonei ad accogliere chi volesse venire a dare manforte ai Valsusini nel periodo delle feste, poter stare tutti insieme e magari festeggiare capodanno tra gente che viene da tutta Italia per mostrare la propria solidarietà a dispetto di chi vuole un'Italia divisa e difendere i diritti di concittadini lontani? Non credo di essere il solo che per impegni di studio o di lavoro non ha potuto pendere parte alle manifestazioni pur sentendosi coinvolto nella causa, visto che anche le istituzioni della Val di Susa sembrano essere molto attive sarebbe bello attrezzare delle strutture in modo da mettere in condizione ancora più persone di prender parte alle proteste.
Un saluto a tutto il blog

Diego Dal Canto 10.12.05 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Goodmorning Vietnam diceva in un vecchio film R. William, per iniziare la giornata. Oggi il primo pensiero è stato per voi, VALSUSINI, e per coloro che continuano ad unirsi in questa “battaglia”, dove le speranze di averla vinta, sembravano rare. NON MOLLATE, se riusciamo a non mortificare la natura di val di susa e dintorni, CAPIRANNO che anche altre opere INUTILI e soprattutto………….. il PONTE DI MESSINA, non si farà.
Vi abbraccio
Forrest Gump

Paolo Rivera 10.12.05 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho gioito per l'iniziativa di Beppe di pubblicare i condannati in parlamento, ma poi mi sono chiesto...

Ma chi è condannato per reati di opinine è un ladro?

La nostra è davvero una giustizia sana e indipendente? (non datemi del berlusconiano o uno del centro destra perchè non lo sono)

Oggettivamente dopo averci pensato un po' mi è sembrata una sparata inutile e controproducente.

Siamo sotto elezioni e pare che vincerà lo schieramento avverso ma che non porterà facce nuove (neanche agli scandali che ci hanno portato al debito pubblico).

Già alcuni giornali stranieri hanno tracciato un profilo del nostro paese assolutamente indecoroso (sia da destra che da sinistra), senza alternative. Adesso, con la pagina di giornale contro il nostro Parlamento Beppe ha gettato benzina sul fuoco.

Qualcuno ha usato il termine,"mandiamoli a casa". Ma chi? Chi è corrotto? chi non ci piace?
Vi rendete conto che il Paese è diviso a metà ad ogni elezione? E ad ogni elezione rivediamo le stesse facce, risentiamo le stesse parole?
Chi ha 20 anni e vede i problemi della vita in prima persona inneggia per l'uno o per l'altro. Io a 40 anni e rotti non ce la faccio più a schierarmi con l'uno o con l'altro. Non mi interessa più la politica.
Ora mi interessa il funzionamento dello Stato perchè Sanità, Giustizia, Televisione Pubblica, Scuola, Università, Ferrovie, Poste o non funzionano a dovere o costano troppo per il servizio che offrono.
A ben vedere un paese che non funziona non solo per i politici, ma per il mal costume diffuso della gente. Beppe ha coniato il termine "i nostri dipendenti" per definire i politici, ma in realtà noi siamo dei cattivi "imprenditori" se continuiamo ad assumere i lazzaroni!
E come si sa i cattivi "imprenditori" sul mercato FALLISCONO. Ecco perchè probabilmente arriveremo a fallire, perchè sarà solo colpa nostra e della nostra capacità di cercare alibi a tutti i nostri problemi.
Astenetevi da commenti di parte. Abbiate la decenza!!

attilio colombo 10.12.05 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovate un interessante approfondimento qui:
http://www.lavoce.info/news/view.php?cms_pk=1857
Niente discorsi ambientalisti, ma un'analisi critica della strategicità dell'opera.
Ciao,
Massimo

Massimo Fabbri 10.12.05 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Stanno trattando dei cittadini, degli esseri umani, peggio di come verrebbe trattata una bestia pericolosa. Per cosa poi? Per una decisione che tanto hanno gia preso.
Forse l'unica via di salvezza è proprio la diffusione di informazioni su quanto sta succedendo. Se la "porcata" è così grande che va sotto gli occhi di tutta Europa, neanche i nostri politici possono permettersi di ignorarla come stanno facendo ora.
Questo modo che hanno le forze dell'ordine di trattare con i cittadini è vergognoso; chissà se qualcuno ha mai detto loro che è il loro mestiere è proprio quello di difendere noi.

Roberto De Giuli 10.12.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

@ Paola Bassi

Non vado via anche se vorrei. Non vado via perchè non posso. Perchè non voglio. Perchè in fondo vorrei che quest'Italia migliori. Ma da dove iniziare? Non caricherei mai gente che pacifica protesta l'ho detto ma cosa farei? Protesteri col mio capo? Istigherei gli altri a fare come me? E quali saranno poi le conseguenze? L'unica cosa è che da poliziotto che ero ho lasciato perdere e adesso faccio il forestale... Ne ho viste troppe di cose ingiuste ma non voglio cadere nell'oblio del "tanto non vale la pena" com'è accaduto ad altri colleghi... Ci sono tanti poliziotti che non sanno cosa fare... ci sono tanti colleghi che non sanno come comportarsi e si mischiano nel "branco" nascondendosi dietro l'"ordine del superiore"... Ci sono anche quelli che credono che sia giusto quell'"ordine" ma sono pochi... In altre "armi" ti dicono che non puoi, non devi ragionare con la tua testa...! Beh, viene lo sconforto. E' come per il forestale vedere mille e mille costruzioni abusive poi condonate... mille e mille industrie inquinanti farla franca... mille e mille comuni raccogliere immondizia tutta insieme senza riciclo... chi te lo fa fare combattere i mulini a vento? Poi, vai in Germania o in Francia o in Danimanrca e vedi otto cassonetti di diverso colore uno per tipo di rifiuto e tutt'intorno tutto pulito... Vedi gli spazzini gareggiare a chi pulisce meglio la strada sotto un temporale incredibile e allora pensi a quell'Italia che era il giardino d'europa ma ora non lo è più... Pensi a quell'Italia che ha dato i natali a mille poeti e mille pensatori ma che ora fuggono e sono afflitti, sconfortati, amareggiati... Delusi! No, non vado via ma rimango a guardare aspettando che qualche tsunami affondi le nostre coste piene di cemento o che qualche fiume ingoi altre citta come Sarno o, se Qualcuno vorrà farmi arrivare a tanta età, che qualche terremoto tiri giù un ponte che nessuno voleva...

Antonio Persichetti 10.12.05 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe, ci sono "cascato" un'altra volta! Da qualche mese ho preso l'abitudine di leggere il tuo (nostro) blog periodicamente, tanto per "farmi un'idea" su come va il mondo. Recentemente però, causa impegni, ho potuto "informarmi" (si fa per dire...) solo attraverso i cosiddetti canali tradizionali (quotidiani, radio e tv).Risultato: il TAV sembrava anche ai miei solitamente scettici occhi un'opera indispensabile, al passo coi tempi e chi la contrasta mi appariva sempre più un oscurantista retrogrado e "anti-progresso". Fortunatamente, a partire dal dibattito di mercoledì scorso sull'Infedele di Gad Lerner, ho ri-cominciato a a usare altre fonti di informazione per ri-farmi un'idea sulla vicenda TAV; è pleonastico aggiungere che le "altre fonti" significa soprattutto questo Blog (non dico esclusivamente perchè non posso conoscere tutto il mondo dell'informazione, ma ho la vaga sensazione che tu sia l'unico in "...leggera controtendenza...").
Bene, caro Beppe e cari Bloggisti (si dirà così?, non credo...), va da se che la mia opinione sul TAV è oggi ben diversa da quella che mi stavo formando dopo un mesetto scarso di Messaggero, Repubblica, Tempo, e TG vari. E, pur continuando a leggere ed ascoltare quelli, prometto solennemente di riprendere a consultare questo Blog con costanza e applicazione. Ciao e Grazie.
P.S. Pur avendo ricevuto in regalo il dvd masterizzato del tuo spettacolo da un amico, ho comprato l'originale lo stesso ed ora ho un dilemma: mi iscrivo al Club degli Onesti, o alla Libera Associazione dei co....ni?.

massimo mancini 10.12.05 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Da diverso tempo tutti noi seguiamo le vicende della Val di Susa e a questo proposito voglio esprimere alcune mie personali considerazioni:
Con gli attacchi ai pacifici dimostranti da parte delle forze dell'ordine il governo ha dimostrato la sua totale debolezza politica.Si sono quasi giustificati parlando del bisogno di tornare alla legalità. Ma io mi chiedo che cosa sia per loro la legalità!Il governo ha dispiegato il suo potere in un modo che è essenzialmente negativo, mediante una procedura che ha avuto il compito di ordinare con la coercizione le azioni e gli eventi che rischiavano di degenerare nel disordine, invece di utilizzare strumenti democratici quali il dialogo e la diplomazia!Il volere dei cittadini, il loro consenso sono alla base della legittimazione dello Stato che ha il dovere di agire badando esclusivamente alla soddisfazione sociale.Se la soddisfazione sociale, come nel caso TAV, è inesistente, se gli interessi dei cittadini non vengono garantiti, allora si ha il diritto alla Resistenza per difendere la verità e la libertà!Lo Stato con i suoi organi istituzionali ha il dovere di ascoltare, di mediare e di trovare una soluzione. La soluzione non può essere che soddisfare unilateralalmente, ovvero i cittadini, che "sono lo Stato"!Gli interessi economici dell'Italia in questo progetto sono enormi, ma sono enormi anche i danni ambientali che comporterebbe la realizzazione del megatunnel.Loro, gli abitanti della Val di Susa, temono per la propria salute e il tunnel non lo vogliono!!Io appoggio moralmente la loro disobbedienza che è legittima e per di più Legale!Legale non da un punto di vista normativo bensì da un punto di vista morale.L'uso della forza da parte del governo ha dimostrato tutta la sua incapacità di gestire situazioni eccezionali. Ciò dimostra sostanzialmente "paura", la paura di rimanere fuori dall'inarrestabile processo di "globalizzazione economica senza scrupoli".
No TAV, SI alla Libertà!
Antonsergio Belfiori - Cagliari

ANTONSERGIO BELFIORI 10.12.05 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe questa vicenda mi ricorda in maniera inquietante quella della lotta dei paesini di Erto e Casso contro la diga del Vajont (riportata nel bellissimo monologo di Paolino) gente vera che lotta contro mostri economico politici troppo più grandi di loro; talmente potenti da uscire puliti anche dopo lo sterminio di migliaia di persone. Non lasciamo sola questa gente, stanno lottando anche per noi! Paolo

Paolo Tentoni 10.12.05 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Lando, stai calmo.. si possono esprimere gli stessi concetti usando altri termini

Paola Bassi 10.12.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

@ Antonio Persichetti
---------------------

Non te ne devi andare!! abbiamo bisogno di gente che ragiona come te! Ho appena risposto in questo senso ad Attilio Colombo (Enrico Fresta 8.21)
ciao

Paola Bassi 10.12.05 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, grazie per il tuo interessamento sulle questioni del TAV. Ti ringrazio da torinese, anche se abito ben lontano dalla Val di Susa, ma ti ringrazio soprattutto da cittadino italiano. Oggi è la giornata internazionale dei diritti umani. L'articolo 19 della dichiarazione dei diritti umani, pubblicato il 10 dicembre 1948, dice che gli esseri umani sono liberi di manifestare le proprie opinioni e non devono essere molestati per questo! A Venaus è successo esattamente l'opposto. Ho partecipato alla marcia di protesta da Susa a Venaus. Ho scritto un post sul mio blog "Strade di Polvere" (indirizzo http://blog.virgilio.it/tibtxinjang). Insomma cerco di fare del mio meglio! Anch'io, come te, SONO VALSUSINO! ciao e ancora grazie.

Bruno Burdizzo 10.12.05 09:26| 
 |
Rispondi al commento

C'è chi vuole andare via dall'Italia e chi è gia partito... C'è chi vuole un ponte e una ferrovia per avvicinare le genti e incrementare il traffico... Qualcuno protesta e altri glie ne danno di "santa ragione"... C'è chi incolpa il Presidente del Consiglio e conta i giorni alla sua rimozione... ... io mi chiedo solo: chi sono gli uomini che indossano la divisa? Io la indosso, sono uno di loro e la gente, il popolo mi paga per indossarla... Mi hanno insegnato che siamo al "servizio dei cittadini" e per questo MAI e poi MAI avrei accettato l'ordine di caricare delle persone che, tranquille, protestano pacificamente... E quando poi quando la divisa la mettono nell'armadio? Con che faccia si mischiano alla gente? Quali parole rivolgono alle loro mogli o ai loro figli... Forse si, meglio andare via da quest'Italia, meglio la Finlandia o addirittura il Ghana... Mio figlio è nato quest'anno, chissà cosa gli riserva il futuro ma spero che vada via. Io non posso ma lui si. Vai via, cerca un posto migliore, un posto più a misura di uomo perchè l'Italia no lo è. Non sarà un fuggire ma solo un lasciar perdere... Non serve combattere i mulini a vento. Non serve. E se non vuoi andare via allora non ti rimane che unirti a loro. Diventare come loro. Ma non aspettarti la mia comprensione, non l'accetterei e forse ne morirei anche se continuerò a volerti bene...
Un papà stanco e deluso

Antonio Persichetti 10.12.05 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Signor Prete Beppe,

mi sta bene la sua letterina aperta però mi faccia una cortesia! Non tocchi altri argomenti come matrimonio, coppie di fatto ecc. ecc. e non dica che si vuole la collettività cristiana imbavagliata. Mi sembr che per secoli la Chiesa (l'ho scritto maiuscolo) è stata invasiva sui problemi sociali (vedasi inquisizione come apoteosi dei fatti). Lei dimentica gli interessi colossali finanziari della Chiesa (sempre scritto in maiuscolo) culminati con l'affare Calvi dove il vostro Padre Marcinkus (girava con pistola e scorta per non essre ammazzato) architettò una delle più colossali truffe finanziarie danni di milioni di risparmiatori italiani. La Chiesa (sempre scritto in maiuscolo) copre affari finanziari dove la vita umana conta un c...o! La sua CEI poi farebbe bene a fare un viaggetto in Iraq o in Africa e non starsene qui al calduccio a criticare in calde e lunghe vesti le situazioni sociali dove lei stessa (la Chiesa in maiuscolo) ha contribuito a creare. La inviterei caro Padre Beppe ad occuparsi di chiesa, scritto rigorosamente in minuscolo che tanto sarebbe piaciuto a quel Cristo che spesso crocifiggetete tutti i giorni!

michele antonelli 10.12.05 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Beppe vai a vedere questo sito:www.lunanuova.it/servizi/tav/index.html
Luna nuova e' un giornale locale ci sono molte informazioni interessanti....
Passate parola grazie

Massimo Simona 10.12.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non ti sembra di esagerare un pò con lo spazio ai pretozzi? Ma non gli basta tutto quello che hanno. Di a frate indovino che invece di cavalcare i moti popolari prenda francescanamente una zappa e si guadagni da vivere onestamente, non da parassita, ammorbando gli animi delle persone fragili con sensi di colpa e superstizioni varie.
Ahh! La politically correction!

Luca Sanna 10.12.05 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://ww2.carta.org/notizieinmovimento/articles/art_3490.html
In Europa il trasporto merci su gomma è del 44%.
In Italia, dal 2000 ad oggi, è passato dal 70 all’81% con conseguenze insostenibili
(Fulco Pratesi-WWF).
Costi esterni (Europa) dovuti al traffico stradale: 80 miliardi di euro all’anno.
Emissione di CO2 pari al 28%
10 ettari di terreno al giorno coperti da strade.
La valutazione di impatto ambientale, devitalizzata, ha dato il via alla TAV.
E il trasporto su rotaia e via mare? Non c’è traccia nei programmi del governo.
Investimenti per i trasporti (Cipe): 49% strade e 37% ferrovia.
A fronte di 1000 km di strade: Italia = 22,8 km di autostrade; Europa=13,2 km.
Negli ultimi 10 anni il traffico dei Tir è aumentato del 9,4% l’anno.
In Italia (e in Spagna) il settore degli autotrasportatori è polverizzato in 186.000 aziende [Opera della Confindustria].
La Tav fa risparmiare una manciata di minuti, a fronte di una insostenibilità sociale, economica, ambientale e un consumo di materie prime, suolo vergine ed energia sproporzionato.
Meglio lo sfruttamento della capacità residua degli 8 valichi ferroviari alpini esistenti, che consentono la triplicazione del traffico merci.

Se poi si analizza il progetto, apriti cielo! Si scopre che:
http://italy.indymedia.org/news/2005/12/941204.php
-non abbiamo treni a sufficienza nemmeno per la linea normale
-la TAV è una bufala che cercano di venderci i francesi
-la loro è solo per passeggeri, la ns. anche per le merci, quindi più dispendiosa
-bastano 180 km/h e non 300
-gallerie più grandi vuol dire costi doppi
-tra Bologna e Firenze i costi sono fermi perché folli; come nel Frejus si dovranno fare gallerie normali (120-150 km/h altro che TAV)
-tra Parigi e Lione ci sono pianure e colline molto dolci (per sfruttare l’inerzia del treno)
-in Italia sono necessari viadotti e gallerie (costi stratosferici)
-per l’AV i trafori devono essere abbondanti o si produce un effetto ‘ariete’ che li rallenta.
[Piatto ricco mi ci ficco!]

luigi borgognoni 10.12.05 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Quando mi sono alzato stamani ripensando a quello che leggo sui post mi sono ricordato di averne letti alcuni sui vigili del fuoco che si sono rifiutati di annaffiare i dimostranti.
Sarebbe una cosa utile sapere se queste persone sono ancora regolarmente in servizio o se hanno avuto problemi di vario tipo a seguito del loro(più che legittimo) comportamento.

fabrizio andreatini 10.12.05 08:55| 
 |
Rispondi al commento

caro fra beppe e cari ragazzi valsusini tenete duro, avete il sostegno morale di tutti quelli (e sono tanti) che pensano che la TAV sia una grandissima cazzata. il corridoio 5 non passerà mai per lione e torino, se non per le merci e le scorie pericolose, che saranno imbarcate a genova e spedite in africa (remember somalia). Gli svizzeri stanno gia scavando sotto le loro montagne per far passare il treno super veloce.
La TAV sarà l' ennesima emorragia per le casse dello stato e sarà l' ennesima opera inutile (insieme al ponte).

massimiliano maranini 10.12.05 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!!!

Vi ricordo che se volete potete scaricare i video della marcia Susa Venaus su www.onedrop.it!!!

Luigi

www.onedrop.it

Sarà duraaaa!!! No tav!

Luigi Camassa 10.12.05 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono riletto molti post di:

lando carlissian

e mi sono accorto che la "sospensione asettica del principio di contraddizione" esiste.
Ovvero i suoi post, vi consiglio di leggerli, sono la dimostrazione che è possibile inibire tutti i freni che ci impadiscono, per umiltà, per pudore, per vergogna di dire cose enormi, più grandi di noi.
Gli ingredienti di questa sospensione? Vediamo se riesco a riassumerli:

1) Gigantismo dell'autoconsiderazione
2) Protagonismo poliforme
3) Cognitività indotta
4) Complesso di edipo
5) Schizzofrenia
6) Complesso del complotto
7) Appartenenza al nullismo
8) Complesso di inferiorità

Sono convinto che se uno di quelli che chiami mafiosi, ecc. ecc. ti desse un lavoro, quelli diventerebbero santi!!
E' esattamente quello che avverà (se non è già successo) in Valsusa tra qualche mese quando tutti accetteranno silentemente i lavori e quando la memoria popolare si sarà dimenticata della Val Susa. In questo paese , Caro Lando, le cose funzionano cosi'

Attilio Colombo 10.12.05 08:27| 
 |
Rispondi al commento

A chi avesse ancora dei dubbi su come sono andate le cose al G8!!! Al potere, al governo, ai "dipendenti" eletti dal popolo, non fanno paura i black block, o gli anarchici o gli invasori venuti dallo spazio per invadere la terra. A questi signori fanno paura GLI IDEALI, I MOVIMENTI PACIFICI, LE PERSONE COMUNI CHE SI UNISCONO DIALOGANDO E PROTESTANO CIVILMENTE.

enrico fresta 10.12.05 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

******************* 123 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************
******************* 123 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************

******************* 123 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************
******************* 123 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************


Silviuccio resisti, TI CACCEREMO NOI!!!!!!!


******************* 123 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************
******************* 123 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************

******************* 123 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************
******************* 123 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************

Antonio La Trippa 10.12.05 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piena solidarietà allo staff di questo blog che censura alcuni post.

Ieri ne ho visto un pubblicato che mi ha fatto ridere, una goliardata. Era a nome di Nara Bocchi.

Mi ha fatto ridere ma era meglio censurarlo...
Bravi (non censurate i complimenti per favore)

Attilio Colombo 10.12.05 07:58| 
 |
Rispondi al commento

BASTA DEFINIRLA MILITARIZZAZIONE!!!

E' vergognoso!! Non si può definire militarizzata una zona perchè si mandano i poliziotti, che sono dipendendi dello Stato, e lo stato siamo noi, per mantenere l'ordine e per poter effettuare ciò che lo Stato ha deliberato e deciso A MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI!!!

Ditemi...cosa dovrei fare io che ritengo un Berlusconi uno che ha fatto i suoi interessi e un Prodi uno di quelli che ha fatto i peggiori danni negli ultimi 20 anni in Italia e in Europa??

Dovrei non pagare le tasse o passare col rosso perchè sono contrario a questo e a quello?

Dovrei scendere in piazza ad ogni legge che non mi piace e attaccare la poizia che poi a fine anno pago con le taasse??

NO NO!! LO STATO SIAMO NOI!! E' assolutamente difficile prendere decisioni che vadano bene a tutti ma siamo una democrazia e la volontà della maggioranza prevale sulla minoranza.

Beppe, tu ti tieni fuori dalla politica perchè sai benissimo che da una parte o dall'altra non cambierebbe niente!! Lo sai benissimo, ma dare illusioni a questa gente ti si può ritorcere contro!!

Io sono convinto, ci scommetto tutto quello che ho che tra 2 mesi non se ne parlerà più perchè lo Stato li riempirà di soldo (se non lo ha già fatto).

E' successo anche per 4 alberi morti a Milano che qualche anno fa bloccavano i lavori della metropoliana...
Il meccanico ambientalista ha una officina nuova che sembra una gioelleria.

Cerca pure il consenso con queste battaglie fondanti sull'ipocrisia del popolo con il più alto debito pubblico europeo, debito pubblico che solo in minima parte è finito nelle tasche dei politici. Il benessere degli anni 80' è ricaduto su tutti, si è sprecato talmente tanto, so sono date pensioni elevate a chi non ne aveva diritto e si è creato una ondata di pensionati poveri.

Anche chi protesta è figlio di questo debito e francamente li vorrei vedere, quelli più giovani, a prepararsi per affrontare meglio le sfide globali del futuro!!

attilio colombo 10.12.05 07:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I MIEI POST SONO STATI CANCELLATI!
anche se rispettavano le regole.
Anzi, specialmente quelli.
Di solito rimangono quelli dove vi offendo,STAFF di merda!

Steppen Wolf 10.12.05 07:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA TAV E' UNA TORTA CHE SI SPARTISCONO !!

IL RESTO E' FOLLIA PER VOI !!

LA MAFIA HA SEMPRE DATO COMMISSIONI ELEVATE A CHI GLI FA FARE IL BUSINESSE !!
BERLUSCONI NE E' LA PROVA !!

lando carlissian 10.12.05 07:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

azzahhh ....ANCHE QUI I SORCINI GIULIVINI IMPAZZANO !!!

lando carlissian 10.12.05 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Dati, dati e ancora dati...
Ma come si fa in un paese come questo a credere ancora a qualcosa?
Chiunque li cita e li manipola a proprio favore.
E poi francamente mi viene da ridere perchè nelle varie analisi e perizie fatte mai, e poi mai vengono evidenziati gli scenari o i modelli ambientali a lavori iniziati. Dire che ci sarà un certo pm10, i che la gente si ammalerà di tumori, questo non è uno scenarrio ma è un terrorismo informativo.
Come scenario passato, presente e futuro intendo quanto l'amianto, l'uranio hanno inciso un tempo, attualmente e in futuro con i lavori in corso e ultimati.
Già qualcuno ieri ha portato dati costruiti ad arte spacciandosi come geologo quando affermava che dall'altra parte delle alpi non c'è amianto... PALLE!! Proprio ieri sul tg della Svizzera tedesca ci hanno presi per il culo perchè i Francesi hanno lo stesso problema ma si sono accorti che i lavori non avrebbero assolutamente portato a dispersione nell'aria di sostanze pericolose per lo stato "non lavorato dell'amianto" (l'ho tradotto così).
Poi si viene a scoprire che in val di susa ci sono innumerevoli cave che forniscono materiali alle Autostrade... non ho mai sentito il blocco delle Cave da parte dei manifestanti. Poi un finto geologo dal nome poetico ieri ha scritto che l'amianto c'è solo li!!
PALLE, perchè l'amianto si estraeva su tutto l'arco Alpino e appenninico, in Austria e in Francia.
Poi basta citare il Politecnico di Torino ... professori che usando gli studenti in tutti questi anni hanno dimostrato tutto e il contrario di tutto per far piacere ai signori dell'automobili (che finanziavano gli studi).
Al politecnico di Milano ce ne sono tanti che da Torino sono venuti qua a studiare per evitare inutili militanze necessarie per passare gli esami!!
Poi la storia dell'uranio è ridicola!!! I uantitativi presenti e la tipologia dell'uranio è tale che è molto più radioattivo andare a pregare a San Pietro sulla distesa di porfido!!
Beppe stai prendendo 1 cantonata

Attilio Colombo 10.12.05 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

perche' delle ovvieta'(lodevoli) dette da un prete hanno piu' valore ??

Perche' se un prete si comporta onestamente debba venire premiato ??

Anche questa lettera di prete mi sembra una dose di vaselina !!

RATZINGER RIMANE COMUNQUE UN PORCO, E TUTTA LA SACRA CONGREGAZIONE SINODALE SONO DEI MAIALI !!

lando carlissian 10.12.05 07:31| 
 |
Rispondi al commento

....UN'ALTRA "CASSA PER IL MEZZOGIORNO", NON CONTENTI DEL 'PONTE SULLO STRETTO', LA LORO INGORDIGIA OTTUSA HA CREATO AD ARTE: LA TAV !!

STATE LAVORANDO PER LORO !!

lando carlissian 10.12.05 06:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora con ste fregnacce dell'amianto, delle analisi, dei "caroortaggi", della sicurezza. della vel;ocita', dell'europa, dei francesi, dei verdi francesi, dell'inquinamento ecc....

TUTTE FREGNACCE BELLE E BUONE !!

QUESTO E' UN BUSINESSE COLOSSALE PER TUTTI LOR SIGNORI MAFIOSI E SERVI DEI MAFIOSI !!

QUESTO DIVENTA UN POZZO DI SANPATRIZIO CHE VOI DOVETE RIEMPIRE.....

lando carlissian 10.12.05 06:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao,

ci sono informazioni interessanti sul sito Sole 24 Ore, che tipicamente non è un covo di anarco insurrezionalisti

c'è anche un sondaggio, votiamo, anche se in realtà non è giusto dire pro o no tav

la Tav si può fare anche su percorsi alternativi, quello che in Valsusa si contesta è un tunnel che non ha ragione economica di esistere... - - - - -

http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&codid=20.0.1583378433&chId=30&artType=Articolo&DocRulesView=Libero - - - -


http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&codid=20.0.1584195550&chId=30&artType=Articolo&DocRulesView=Libero

Luca Ravetto 10.12.05 06:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,

ci sono informazioni interessanti sul sito Sole 24 Ore, che tipicamente non è un covo di anarco insurrezionalisti

c'è anche un sondaggio, votiamo, anche se in realtà non è giusto dire pro o no tav

la Tav si può fare anche su percorsi alternativi, quello che in Valsusa si contesta è un tunnel che non ha ragione economica di esistere...

Luca Ravetto 10.12.05 05:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate il mio italiano ma vivo ai caraibi per la maggior parte dell'anno e ho perso molto.

belli valter 10.12.05 05:22| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe
sai cosa mi ha colpito della lettera?
L'uomo in divisa.
IL 3 novembre ero in aereoporto e per una serie di eventi il mio aereo era in ritardo. Dopo averci portato prima sull'aereo e facendoci tornare indietro nell'attesa mi allontano dal "gate". Mi metto seduto per terra in un angolo,fuori da qualsiasi intralcio per chiunque, allungando le gambe in modo d'aiutare il nervo sciatico a rilassarsi (chi soffre di sciatica come me sa di cosa parlo).Mi si avvicina un poliziotto e con fare gentile ma autoritario mi invita ad alzarmi ed andare a sedermi su una sedia.
Gli faccio notare il mio problema e che le uniche sedie libere si trovavano molto lontano dal "gate" (visto che tutti i passeggeri del mio e anche i passeggeri di un altro volo che usava lo stesso gate avevano gia occupato tutte le sedie). Dato che lui insisteva nonostante le mie spiegazioni,gli domando se e' vietato da qualche regola ,la risposta e' no.
Allora gli faccio notare che ,non essendoci divieti, non mi sposto solo perche lo dice lui.
Insiste dicendo che non stava bene vedere una persona seduta il quel modo alche' io gli domando chi gli ha dato il diritto di giudicare cosa sta bene o no.
A questo punto comincia la solita palla del :"mi mostri un documento,dove sta andando,etc. etc."
Si allontana per controllare sul computer , quando torna mi dice che un suo collega mi avrebbe sentito che lo offendevo mentre si allontanava e se avevo il coraggio di ripeterlo davanti a lui.IO nego di averlo offeso ,ed e' la verita, confermata da altri passeggeri che intanto si erano riuniti intorno.Visto che non poteva attaccarsi a niente di concreto insisteva che io dovevo muovermi.Tutto questo e' finito con la chiamata del mio aereo.Sono piccole cose pero' che mi fanno riflettere,non credo che uno appartenente ad un arma abbia comportamenti dettati solo dall'ubbidire ad ordini ma sono convinti nel loro cervello di poter prevaricare chiunque e sostituirsi allo stato.

belli valter 10.12.05 05:19| 
 |
Rispondi al commento

grazie padre Beppe,
(che strano sentire fra o frate Beppe!)
per aver scritto qui la tua testimonianza, e per esserci, insieme a don Pierluigi, a don Erman e agli altri parroci, tutte le volte in mezzo a noi, con la gente, con tutti quei valsusini come me che sentono un dovere MORALE quello di manifestare e di informare il resto dell'Italia sulla lotta che stiamo portando avanti...
...facendo anche l'interesse nazionale, come scriveva Gallino su Repubblica
http://www.repubblica.it/2005/k/sezioni/cronaca/tavtolioneuno/commentogallino2/commentogallino2.html

Chiara Cavargna 10.12.05 03:25| 
 |
Rispondi al commento

grazie padre Beppe,
(che strano sentire fra o frate Beppe!)
per aver scritto qui la tua testimonianza, e per esserci, insieme a don Pierluigi, a don Erman e agli altri parroci, tutte le volte in mezzo a noi, con la gente, con tutti quei valsusini come me che sentono un dovere MORALE quello di manifestare e di informare il resto dell'Italia sulla lotta che stiamo portando avanti...
...facendo anche l'interesse nazionale, come scriveva Gallino su Repubblica
http://www.repubblica.it/2005/k/sezioni/cronaca/tavtolioneuno/commentogallino2/commentogallino2.html

Chiara Cavargna 10.12.05 03:23| 
 |
Rispondi al commento

... uff scusate la ..battuta..
.. ma un pensiero .. vi rimanga...

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 02:47| 
 |
Rispondi al commento

.. già adesso mediamente. da noi si muore MOLTO prima che in val SUSA..
.. se mi date da vivere ..da voi..
.. hehe sarò.. pronto ad affilare le lance.. per il Vostro Credo..

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 02:44| 
 |
Rispondi al commento

... se fosse cosi" morte tua vita mia"...
.. la guerra dei "poveri"...

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 02:34| 
 |
Rispondi al commento

.. e che mi dite di " boiccottare TUTTI i prodotti della valle sudetta"... potrebbe essere.. un idea.. "

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 02:31| 
 |
Rispondi al commento

Condivido la lettera del frate Giunti che ringrazio di essere "in prima linea" (e spero non solo per la TAV).
Vorrei invitare tutti i partecipanti al blog di Grillo a non scadere in scontri da stadio fra opposte tifoserie (destra - sinistra) perchè tanto, non illudiamoci, sarebbe stato lo stesso anche se ci fosse stato un governo di sinistra (vedi dichiarazioni del Ministro Bersani citate da Thomas Eliott il 10/12).
Date un'occhiata a questo documento che ho trovato...ci sono tutti... i soliti.. Fiat, Eni, Iri, Banche, destre e sinistre...e mafie varie...i soliti "cagnoni" attorno all'osso della "pecunia".


http://www.notavtorino.org/documenti/Altavelocita-cancelli.htm

Che Dio ce la mandi buona.

Alman Alman 10.12.05 02:28| 
 |
Rispondi al commento

.. ironia della sorte..
.. qui le proteste sono.. " perche rimanga il Petrolchimico"... hehe .. VIVA L'ITALIA..

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 02:26| 
 |
Rispondi al commento

Guardate...guardate...
http://www.arcoiris.tv/

Fregosi Riccardo 10.12.05 02:17| 
 |
Rispondi al commento

.. un Grillo commento ..mi sarebbe almeno di conforto..

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 02:16| 
 |
Rispondi al commento

.. scusatemi.. se non VI abbraccio..

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 02:05| 
 |
Rispondi al commento

.. P.S. da noi c'è anche il petrolchimico di Marghera... ma noi.. siamo ..già. abituati.. a tutto ciò..BACI..

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 02:02| 
 |
Rispondi al commento

... Vivo a Mestre.. a stretto contatto con una tangenziale che è un inferno...
.. qualsiasi cosa che possa alleggerire la nostra situazione è cosa buona..
.. da noi si parla di raddoppiare ( via tunnell.. via " teletrasporto..").. ma qualsiasi sia il progetto.. rimarrà .. comunque ..inutile..
.. beati voi Italiani della val SUSA..

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 01:55| 
 |
Rispondi al commento

..meglio.. per chi.. mi chiedo..
..

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 01:42| 
 |
Rispondi al commento

.. non mi trovo daccordo con la protesta... credo che piu' merci su rotaia siano meno merci su gomma.. decisamente piu' inquinanti..resta da decidere.. se si vuole che passi in Italia.. uppure che vada.. dove è meglio.

Maurizio Sbrogio' 10.12.05 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo un link fondamentale che vi invito a far girare il + possibile:

http://www.lunanuova.it/servizi/tav/index.html

E' del bisettimanale Luna Nuova, la cui redazione si trova ad Avigliana, Valsusa (lo dico per chi sia geograficamente poco preparato):
trovate tutte le questioni messe sul tavolo (ma sarebbe meglio dire nascoste e negate dai nostri politici di razza) dal 1999 al 2003 (legge obiettivo, la "presentazione" del progetto Tav, compensazioni, Martinat, Pininfarina, i francesi, un geologo etc.).
Segnalatelo magari alle redazioni dei "grandi" giornali, che si svegliano sempre tardi e poi credono (e fanno credere) che siano i valsusini ad aver aperto tardi gli occhi!
Leggete e fatevi drizzare i capelli.
Leggete e fatevi drizzare i capelli.
Leggete e fatevi drizzare i capelli.
Leggete e fatevi drizzare i capelli.
Leggete e fatevi drizzare i capelli.

http://www.lunanuova.it/servizi/tav/index.html

marco dori Commentatore in marcia al V2day 10.12.05 01:25| 
 |
Rispondi al commento

A Roberto D'Angelo:
Mai e poi Mai ci SCORDEREMO di LORO
QUESTO è SICURO.
giancarlo

giancarlo girelli Commentatore in marcia al V2day 10.12.05 01:07| 
 |
Rispondi al commento

PS: UN "GRANDE BEPPE" PER LA FOTO!!!!!!!

ijimiaz galir 10.12.05 00:55| 
 |
Rispondi al commento

San Francesco era un grande, fra Beppe tu sei un grande, e lo sono tutti coloro che hanno il coraggio di esternare le proprie idee. Piccoli, sono i nostri dipendenti, e i dipendenti dei
nostri dipendenti. Tutti appassionatamente stretti nella morsa del dio denaro. Ottusi fino all' inverosimile, talmente arroganti da farmi odiare la parola "stato" no tav!!
giancarlo - vr -

giancarlo girelli Commentatore in marcia al V2day 10.12.05 00:54| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che più mi adira è il tentativo mediatico di far risultare che fra la gente che protesta in val di susa si siano infiltrati anarcoinsurrezionalisti, black block e via discorrendo. sono tecniche politico-mediatiche apprese all' estero chissa da chi ...
si sta arrivando al punto che intere frange di popolazione, intere grandi comunità o regioni non possono più far valere la loro opinione: oggi vale l'opinione di chissà quale elite di affaristi, che dietro slogan e argomenti ben strutturati, ma offensivi della democrazia e della dignità umana, quando si vedono alle strette utilizzano la forza contro la fonte primaria stessa della democrazia. la parola "democrazia", come la parola "cristianità" descrivono i sogni più belli fatti dall'umanità, e oggi vengono usati come specchi per confondere la mente e lo spirito dei costituenti fondamentali della democrazia , eppure quei cittadini stanno facendo valere proprio il cristianesimo e la democrazia.
beppe tieni duro col tuo blog, leggo appassionato quanti più commenti posso, anche quelli stupidi, e violenti, è uno spaccato psicologico di una certa fascia di cittadini, che mi affascina, e solo col web avrei potuto apprendere tanto, sull' intelligenza, la vivacità intelletuale, sulla cultura sull' inventiva del nostro popolo, che ha trovato espressione solo sul web, l'unico luogo non ancora censurato per adesso. Grazie di esistere Beppe, non mi interessa se tu o il tuo staff leggano queste mie riflessioni, alla fine sono le cose che tu o loro conoscete già, non c'era bisogno che venissi io a dirvele, ma scrivere sul blog mi aiuta a riflettere. Ciao ! un abbraccio a tutti ! continuate così senza demordere, ed è un augurio che faccio anche ai partigiani di Val di susa che resistono, per una civiltà degli uomini, e non per un futuro leviatano economico-finanziario di vita breve perchè insostenibile che gettrà l'umaità in un medioevo ancora più lungo di quello che i nostri avi hanno dovuto attraversare.

massimo esposito Commentatore in marcia al V2day 10.12.05 00:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, giusto in riferimento a qualche contro-plemica assoluatmente sacrosanta rigurdo a chi ne fa solo una questione del "COME" si stanno svolgendo le cose.
Il tentativo è proprio quello di comunicare che il COME riguarda poi il DOVE, il CHI, il QUANDO ed il PERCHE'!!!

Giusto per chiarire. Abbiate pazienza!

Un saluto.

ijimiaz galir 10.12.05 00:51| 
 |
Rispondi al commento

AI VALSUSINI

Guardandoci negli occhi.

Vi appoggiamo. Senza riserve. Perché sappiamo che le merci non viaggeranno MAI ad alta velocità (costa troppo), e perché crediamo che percorrere 500 km a 120 kmh richiede 4 ore, e percorrerli a 250 kmh richiede 2 ore. Quindi per far arrivare le merci alla stessa ora con un treno più lento basta semplicemente farle partire prima.

Verremo a Torino, il 17, perché siamo con voi contro questo disgustoso inciucio Bersani-Rutelli-Lunardi-Piasnu-Bresso... eccetera.

Ma voi ci dovete promettere una cosa.

Che il "NO" dei valsusini alla Tav non è trattabile, e che se vi offrono 500.000 euro a comune per mettervi a tacere rimane un "NO" chiaro e netto.

E' una richiesta elementare, ma ce lo dovete promettere sulla testa della mamma.

Grazie per la comprensione, tenete duro.

Andrea Mario 10.12.05 00:50| 
 |
Rispondi al commento

In questo blog ci sono dei trulli che continuano a chiedere analisi scientifiche sulla presenza di amianto, ma non leggono i post. Un report lo ha prodotto l'università di Siena, la sintesi la trovate qui:

http://www.legambientevalsusa.it/documenti/secondo_prog_prel/Rilevazioni_Presenza_Amianto.PDF

Davide Zaccaria 10.12.05 00:37| 
 |
Rispondi al commento

Perdonatemi questa mia licenza semi poetica.

Un messaggino a tutti i politici che sono certo leggono questo blog.

Quanti di voi si sono bruciati...stando dalla parte di un disonesto vi siete bruciati, per sempre, noi non ci dimeticheremo di voi, MAI.

Noi non ci dimeticheremo MAI, di tutti voi che avete appoggiato un governo illegale, da mesi deleggittimato dal popolo, palesemente antidemocratico e illiberale. Noi non ci dimeticheremo MAI di tutti voi.

Questa volta noi italiani abbiamo preso coscienza, e siamo molti di piu' di quanto VOI non possiate immaginare, quindi caro signor politico non ti servira' a nulla cambiare bandiera, perche' noi non ci dimenticheremo MAI di quello che avete fatto al paese, di quello che avete fatto ad ognuno di noi e ai nostri figli, noi caro signor dipendente abbiamo deciso di licenziarti.

Se il paese aveva bisogno di una svegliata VOI avete l'unico merito di esserci riusciti, perche' ora NOI abbiamo capito che non possiamo piu' permetterci il lusso di dimenticare, e quindi il tuo nome noi non lo dimetnicheremo MAI.

Stare lassu' in cima, deve essere bello.., che sensazione si prova a sentirsi inattaccabile, ingiudicabile praticamente invulnerabile ad ogni legge che invece NOI cittadini dobbiamo rispettare?, sicuramente deve essere una sensazione che fa male, perche' se sei diventato cosi', tu sei gravemente ammalato, caro il mio politico, e quindi io non vorrei MAI essere al tuo posto, da quaggiu' per quanto tu possa snobbarci si vedono le cose in maniera molto piu' chiara di quanto pensi.

Anche con le tue televisioni non sei riuscito ad oscurarci la mente, hai fallito ma noi non dimeticheremo MAI i tuoi inganni e i tuoi tentativi di raggirarci, non dimeticheremo sopratutto MAI le tue bugie.

Essi', la vita per noi e' dura, e lo dobbiamo in larga parte a te, caro il mio dipendente, perche' sei stato incapace di svolgere il lavoro che ti avevamo assegnato, caro il mio politico tu sei un FALLIMENTO, e ce ne ricorderemo.


roberto d'angelo 10.12.05 00:30| 
 |
Rispondi al commento

sono stato felice di leggere questa lettera e i vari commenti ora ho capito un po 'molto di piu' grazie

sandro aste 10.12.05 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto un po' di giri su vari siti internet francesi... In quasi tutti si parla degli scontri in Val di Susa (in particolare dello sgombero di alcune sere fa)... e in tutti questi siti è evidenziato il legame tra Tav ed olimpiadi!!!
Cerchiamo di ricordarcelo tutti questo legame!!!
Occhio a non cadere in pericolosi accordi con le istituzioni!!! Dopo le olimpiadi cercheranno di togliere ogni interesse dalla valle per realizzare il tav senza più la luce dei riflettori!! (e delle telecamere!!)

No olimpiadi no tav!!!

Video sulla marcia Susa Venaus su www.onedrop.it

Luigi

www.onedrop.it

sarà dura!!! No tav!

Luigi Camassa 10.12.05 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Avete visto il Bersani a Ballarò martedì scorso che discuteva della Tav?
Ma era quello che .....
CORREVA L' ANNO 2000
- " Bersani e Guyssot, influenzati dalla presenza della Commissione che li ospita, , affermano la " forte determinazione dei due governi a realizzare la linea " ed approvano la soluzione del tunnel di base a due tubi proposta da Alpetunnel e fatta propria dalla Commissione . Il ministro italiano si impegna a definire il progetto del tracciato tra Venaus e Torino per il vertice intergovernativo di ottobre . Ai valsusini viene concesso solo il contentino del potenziamento della linea storica."
- "Bersani ascolta con attenzione, dice che l'Alta Capacità è decisa ma che non ha sposato nessun tracciato";
- "i consulenti della Comunità Montana hanno fatto il viaggio da Roma e da Milano per nulla. Ferrentino è lapidario verso Bersani: " Ci prende in giro ";
- " Il ministro Bersani ribatte " La decisione è senza ritorno : la valle di Susa non deve più dire di no " Dal fondo della sala lo guardano i gonfaloni di 25 comuni.
Fuori almeno 200 valsusini manifestano con la loro presenza la volontà della valle di non cedere";
I veri cittadini sono quelli che hanno difeso SEMPRE la loro valle : e i politici che vengono da fuori ?

Thomas Eliott 10.12.05 00:23| 
 |
Rispondi al commento

QUELLA DONNINA ANZIANA IN CARROZZINA RAPPRESENTA
LE NOSTRE RADICI,LE QUALI NON SONO IN VENDITA.
LE POPOLAZIONI CHE VIVONO SUL TERRITORIO HANNO
DIRITTO A TUTTE LE GARANZIE SULLA TUTELA LORO,DEL PAESAGGIO,DELLA SALUTE ""E DELLE RADICI"".

ROBERTO COSTANTINI 10.12.05 00:22| 
 |
Rispondi al commento

In Valle di Susa non si vuole il tav perchè scavare nella montagna significherebbe liberare nell'aria amianto a tonnellate per i prossimi 15-20 anni, e la gente non vuole morire di tumore per far piacere a qualcuno. Questo sia ben chiaro a tutti, soprattutto a quelli che pensano che i ValSusini sono un branco di montanari ignoranti che non pensano al progresso del loro paese!!!

marco bertello 10.12.05 00:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"nella realizzazione delle linee veloci un peso determinante è attribuito ai momenti di confronto tra TAV, le istituzioni centrali e locali e gli altri attori direttamente coinvolti dal Progetto TAV per definire le misure di inserimento più adeguate alle esigenze dei territori attraversati."

Forse il sito di tav s.p.a. andrebbe un po' aggiornato, non credete???

Luigi

www.onedrop.it

Sarà dura!!! - No tav

Luigi Camassa 10.12.05 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
solidarietà ai valligiani da un ferroviere purtroppo ex DS.
Fassino, stai distruggendo l'anima della sinistra per stare con gli affaristi.
Cosa rispondi all'inchiesta di DIARIO?

Antonio Carella 10.12.05 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Già, attilio, anche a me, genovese, purtroppo l'aria ricordava genova... In particolare il bruciore della gola e degli occhi dovuto ai lacrimogeni...
Certo è andata meglio...
Speriamo solo che ora la popolazione non molli!!!
Nessuna tregua olimpica!!!!

Video della marcia su www.onedrop.it

Luigi

www.onedrop.it

Sarà dura!!! - No Tav

Luigi Camassa 09.12.05 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
oggi è stata una grande giornata per la non-violenza! nonostante gli
infiltrati della digos e i tentaivi delle forze dell'ordine di bloccare
tutti gli accessi alla val di Susa ,il popolo NoTav è riuscito a liberare
il
sito di Venaus dai militari e a rioccuparlo. C'erano 100.000 persone che
avanzavano senza alcun timore e le forze dell'ordine non hanno potuto che
indietreggiare. Noi eravamo li con la nostra gente e con le nostre
bandiere, alcuni dei nostri stanno partecipando all'interno del comitato
organizzatore con ruoli importanti, mi sembra che finalmente stiamo
conquistando gli spazi e la credibilità che ci compete. Al di là di quello
che hanno raccontato i vari tg, la manifestazione è stata assolutamente
non-violenta, fatta eccezione per qualche spintone che i celerini hanno
tentato di dare prima di 'rendersi conto'della massa di gente che stava
arrivando. Sicuramente non è finita qui , ma quella di oggi è stata una
prova eccezionale che non fa che rafforzarci nella nostra direzione.

un abbraccio.
Gabry

Sonia S. 09.12.05 23:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOPO AVER LETTO E VISTO I VARI FILMATI, MI RENDO CONTO CHE IL MALESSERE GENERALE STA INVADENDO MOLTI DI NOI, LA REALTA' DELLE COSE E' ABBASTANZA EVIDENTE, CHIARA OSEREI DIRE.....
MI ACCORDO TRA L'ALTRO CHE MOLTISSIMI DI NOI SONO AL CORRENTE DI QUELLO CHE CI STA ACCADENDO E MEGLIO ANCORA DI QUANTO PRECARIO SIA IL NOSTRO FUTURO E QUELLO DEI NOSTRI POVERI FIGLI...COSA LI ASPETTERA'....VOGLIO DIRE ,PERO' ,CHE OLTRE A PAGINE E PAGINE DI LAMENTERE, NON TROVO FRA NOI ALCUNA PROPOSTA....IDEA.....CONSIGLIO....AFFINCHE' SI INIZI TRANQUILLAMENTE, (SENZA FARE GUERRE. PRODUCONO SOLO MORTI)UNA LOTTA PER LA FINE DI QUESTO SCHIFO DI VITA CHE CI PROPINANO, ALTRI ESSERI COME NOI.
MI DOMANDO.......NON CI SONO PROPOSTE PERCHE' A QUESTO SISTEMA DI COSE NON ESISTE SOLUZIONE????
LA COSA MI SPAVENTA...

ANNA DI STEFANO 09.12.05 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si respira un'aria, che mio malgrado, ho già respirato nel luglio del 2001 a casa mia, a Genova. Ho il cuore ferito ancora adesso e voglio essere solidale e grato a tuute quelle persona che oggi come allora si stanno ribellando alla stupidà, all'arroganza e all'interesse dei pochi.
Grazie a tutti, Attilio

attilio zinnari 09.12.05 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Vivo a Pescara e anche noi abbiamo un treno ad alta velocità per raggiungere Roma, e' a Gasolio e quando tutto va bene si impiegano 4,5 ore (250 Km. in autobus 2,5 ore) è molto bello viaggiarci sopra poichè sembra un treno del Far West, inoltre a finestrini aperti si sente appena il sibilo (max. velocità 45km/h.)e l'odore del gasolio bruciato, per me in questo paese il PROGRESSO significa almeno avere un servizio degno del 2005...anzi 2006!!! Ciao a tutti.

antonio di girolamo 09.12.05 23:35| 
 |
Rispondi al commento

@ ROBERTO D'ANGELO
-------------------

Voglio ringraziarti pubblicamente! di solito non ce la faccio a leggere interventi lunghi, perdo il sonno per cercare di capire i pro e i contro, ma i tuoi ultimi commenti meritano un applauso per la chiarezza!!

Paola Bassi 09.12.05 23:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici, diciamolo chiaramente il governo, il ministro, le forze "dell'ordine" hanno voluto alzare il livello di scontro. Hanno cercato di ripetere Genova per attirare l'attenzione e l'opinione pubblica sul tav. Questa operazione secondo loro avrebbe dovuto sortire due effetti: distogliere la gente dagli insuccesi di quattro anni di politiche sociali ed conomiche, ed inoltre far precipitare la leggittima protesta dei valligiani in violenza per spolverare poi la vecchia teoria degli estremismi. Le cose però non sono andate perfettamente così perchè la mobilitazione di larghi strati popolari e la risposta partecipata della gente alle provazioni hanno di fatto reso vano il piano governativo.
Ciao a tutti
Pietro Mitrione

Pietro Mitrione (cambiano TO) 09.12.05 23:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici, diciamolo chiaramente il governo, il ministro, le forze "dell'ordine" hanno voluto alzare il livello di scontro. Hanno cercato di ripetere Genova per attirare l'attenzione e l'opinione pubblica sul tav. Questa operazione secondo loro avrebbe dovuto sortire due effetti: distogliere la gente dagli insuccesi di quattro anni di politiche sociali ed conomiche, ed inoltre far precipitare la leggittima protesta dei valligiani in violenza per spolverare poi la vecchia teoria degli estremismi. Le cose però non sono andate perfettamente così perchè la mobilitazione di larghi strati popolari e la risposta partecipata della gente alle provazioni hanno di fatto reso vano il piano governativo.
Ciao a tutti
Pietro Mitrione

Pietro Mitrione (cambiano TO) 09.12.05 23:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questi giorni non si parla d'altro anche in ufficio.E' il nostro antico male italico : eterne discussioni su decisioni già prese (l'opera è stata sollecitata da noi italiani già dalla conferenza di Chambery del 1997 e gli accordi applicativi sono stati firmati a Parigi nel 2001 dai due governi...per l'Italia Primo Ministro Giuliano Amato se non ricordo male)
I valsusini soffrono di sindrome NIMBY (No In My Back Yard) cioè tutti d'accordo ma non sulle opere che passano nel mio cortile; stanno conducendo una battaglia LOCALISTICA e ANTISCIENTISTA come dimostra il fatto che non consentirebbero neanche i carotaggi che invece dovrebbero servire per conoscere meglio il contenuto della montagna; sono SOLI non avendo alleati nè a Destra nè a Sinistra, come unici supporter hanno i NO GLOBAL (buoni quelli) gli anarchici e Agnoletto...sai che roba!!!!
Questo paese non osa più pensare al suo futuro (l'utilità di queste opere si giudica sui volumi di traffico e sulle possibilità di sviluppo economico dei prossimi cento anni) e merita il lento declino nel quale sta scivolando.O pensiamo che le decine di fabbriche che chiudono proprio qui nel Nord Ovest siano la conseguenza di qualche spirito maligno e non invece l'insosteniblità di costi (anche di trasporto e di mobilità)?


enrico brustolon 09.12.05 22:47


Direi che tu hai capito tutto..si che sei un lungimirante..sai da quanti anni è che va vanti la lotta contro la TAV e la TAC in Val di Susa?
Parla di NIMBY ma tu secondo me non sai nulla su come funziona la cosa.Dovresti andare a documentarti.
Ora capisco perchè c'è certa gente a Roma per gl'ignoranti come te che li hanno votati.
Questa è proprio ignoranza bella e pura.
Mi spaice e quasi mi fai un po' pena ma anche rabbia perchè se ho perso la voglia di andare a votare è proprio perchè c'è gente come te.
Ma poi vatti bene ad informare perchè le fabbriche chiudono..e non è per l'insostenibilità dei costi di trasporto..

Andrea Amadio 09.12.05 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piena solidarietà a Fra Giunti ed a tutti coloro che lo sostengono. Ancora vogliamo e cerchiamo conferme alla distanza che separa gli "ominicchi" che siedono nei centri di potere e la gente comune.

carmelo sorbera 09.12.05 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono mesi che li subisco in silenzio ma ora ...

A tutti i finti perbenisti del c...o che infestano il blog e a quelli pagati per infestarlo.

Chiunque difenda questo modo di agire, si rende complice di un'illegalita' ormai evidente e si rende complice di un governo che sicuramente passera' alla storia come il peggior governo che l'italia abbia avuto nel suo recente passato di repubblica, che voi lo vogliate oppure no. Ma questo non prima che la legalita' e la la vera informazione torni, perche' fintanto la stampa restera' ostaggio di questa gente non verra' fuori proprio un bel niente, non abbiamo giornalisti eroici in questo paese, i pochi che avevamo sono stati fatti fuori oppure defenestrati.

Chiunque crede di poter dare del comunista o anarchico o violento a chiunque si mostri contrario alle illegalita' commesse da questo governo (la lista e' lunga e ci sono molti siti che ne parlano lungamente quindi non mi soffermo ad elencarle dalla guerra in iraq alle leggi ad personam in poi..) non e' altro che un povero servo pagato o un palese deficente che nemmeno con l'ausilio della rete e' riuscito ad afferrare e scoprire come stanno realmente le cose in questo particolarissimo periodo storico nel quale stiamo vivendo.

A partire dagli USA, nei quali decine di milioni di americano ogni giorni nelle varie migliaia di blog americani si sfogano, come facciamo noi qui', denunciando anche molto piu' aspramente di noi il loro presidente e il loro governo, la loro impotenza dinnanzi a tanta incomprensibile inettitudine, e criminale politica che sta distruggendo la loro economia (2 trilioni di debito pubblico e una guerra che stanno perdendo).
A partire da quella che era fino a pochi decenni fa la patria della democrazia mondiale e esempio per il mondo, si sta diffondendo una pazzia distruttrice dei diritti umani in tutto l'occidente, la parola d'rdine ovunque e' combattere il terrorismo, ora chiunque non approvi il loro operato rischia di essere considerato un terrorista.


Volevo esprimere tutta la mia umana solidarità,a Frate Giunti, e a tutti i Valsusini...
Non siete soli, non mollate!!!!
Saluti
Marco Oliva

Marco Oliva 09.12.05 22:53| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni non si parla d'altro anche in ufficio.E' il nostro antico male italico : eterne discussioni su decisioni già prese (l'opera è stata sollecitata da noi italiani già dalla conferenza di Chambery del 1997 e gli accordi applicativi sono stati firmati a Parigi nel 2001 dai due governi...per l'Italia Primo Ministro Giuliano Amato se non ricordo male)
I valsusini soffrono di sindrome NIMBY (No In My Back Yard) cioè tutti d'accordo ma non sulle opere che passano nel mio cortile; stanno conducendo una battaglia LOCALISTICA e ANTISCIENTISTA come dimostra il fatto che non consentirebbero neanche i carotaggi che invece dovrebbero servire per conoscere meglio il contenuto della montagna; sono SOLI non avendo alleati nè a Destra nè a Sinistra, come unici supporter hanno i NO GLOBAL (buoni quelli) gli anarchici e Agnoletto...sai che roba!!!!
Questo paese non osa più pensare al suo futuro (l'utilità di queste opere si giudica sui volumi di traffico e sulle possibilità di sviluppo economico dei prossimi cento anni) e merita il lento declino nel quale sta scivolando.O pensiamo che le decine di fabbriche che chiudono proprio qui nel Nord Ovest siano la conseguenza di qualche spirito maligno e non invece l'insosteniblità di costi (anche di trasporto e di mobilità)?

enrico brustolon 09.12.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao!!!!

Le immagini della marcia susa-venaus sono su www.onedrop.it

Perché non bisogna fidarsi di quello che ci raccontano giornali e televisione!!!

Diffondete!!!!

Luigi

www.onedrop.it

No tav - Sarà dura!!!

Luigi Camassa 09.12.05 22:47| 
 |
Rispondi al commento

A Pietro Lascala e Stepenwolf..


.... MA CI FATE O CI SIETE?

Siete dei VENDUTI o CI FATE la propagarnda GRATIS al nano?
In tutti e due i casi non capite una SEGA. I vostri interventi sono pregni di una violenza cosi'..." ricinosa?" e velenosache se morsicate una vipera muore avvelenata.. e sopratutto sono fatti senza NOZIONE di causa.. Confondete le cose di proposito o siete CRETINI NATURALI?
Potreste impegnare il vostro tempo per educarvi ed " inseguir virtude e conoscenza" ma mi sa che siete nati bruti..
siete proprio delle BRUTTE PERSONE.
Pace

Renzo Ferro 09.12.05 22:35| 
 |
Rispondi al commento

libro:
"Corruzione ad Alta Velocità - Viaggio nel governo invisibile" di F. Imposimato, G. Pisauro, S. Provvisionato, ed. KOINE' nuove edizioni - 1999

per scaricare un compendio dell'opera:
http://digilander.libero.it/altavoracita/libro-im.htm

Marco Ferri 09.12.05 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono piu' dubbi sul fatto che l'italia e' nella mani di un gruppo di demolitori, che sembrano avere come unico scopo quello di DISTRUGGERE TOTALMENTE E PRATICAMENTE IRREVERSIBILMENTE l'economica gia' inesistente del nostro paese.

Mi chiedo tutti questi MILIARDI DI EURO che dovremmo pagare da dove li tireranno fuori!! se non abbiamo piu' nemmeno gli occhi per piangere, se l'economia ormai e' finta, si basa su manipolazioni spaculative e falsi in bilancio, se non c'e' quasi piu nessuna azienda di grandi dimensioni che sia produttiva e non oberata da miliardi di debiti.

COME LI TIRERANNO FUORI QUESTI MILIARDI DI EURO, se anche la gente comune ormai non riesce piu' a pagare non penseranno veramente che i pochi milioni di italiani con uno stipendio fisso e tasse detratte alla fonte siano ancora in grado di sopportare ulteriori tassazioni!??

In un paese allo sfascio sia politico che finanziario come il nostro come pensano di poter avviare opere di questa magnitudine??, ma poi anche se fosse siamo proprio sicuri che il ponte sullo stretto e questo tunnel siano veramente la cosa di cui abbiamo piu' bisogno, oppure sono le piu' redditizie per le aziende di proprieta' di chi questi lavori li apporva?

Io non avrei mai pensato che in cosi' poco tempo si potesse fare cosi' tanto per disintegrare un paese che si stava solo pochi anni fa lentamente rialzando da una situazione disastrosa causata dagli stessi che oggi ci governano nuovamente, prima erano in sottofondo ora sono in prima linea.
Ricordo ancora quando pagando le tasse e subendomi gli aumenti all'ordine del giorno negli anni 90 mi dicevo massi' e' per il bene del paese, qualche anno di sacrifici per entrare in europa dalla porta principale....ecco dove sono finti i miei e vostri soldi nelle tasche di poche decine di corrotti incapaci che ci hanno riportato indietro di 50 anni, tra poco non restera' che emigrare nuovamente, altro che argentina come dice beppe loro hanno tocato il fondo noi scaviamo oltre.

roberto d'angelo 09.12.05 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Per chi confonde il cemento,con l'asbesto.
Documentatevi dal primo muratore che incontrate!

Antonio Ciardi 09.12.05 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Da "Italians" (di un lettore FAVOREVOLE all'alta velocità, ma non al modo di come viene realizzata):
«Ricordo, solo per fare un esempio, che questo governo ha reso innocui per decreto i fanghi derivanti dalla realizzazione dei trafori. Si tratta di enormi quantità di materiale inquinato dagli oli utilizzati dalle perforatrici e spesso naturalmente radioattivi, che prima necessitavano di uno smaltimento speciale. Questo trucchetto consente a chi scava (vero, sig. Lunardi?) di risparmiare, e quindi lucrare, parecchi quattrini.»

Marco Ferri 09.12.05 22:07| 
 |
Rispondi al commento

OT
Pardon
Italia, Ghana, Stati Uniti, Rep. Ceca

giuliano bes 09.12.05 22:02| 
 |
Rispondi al commento

emanuele ariaudo 09.12.05 21:44 |
Palle! la verità è che hai finito gli argomenti.
Cavolo non hai letto la lettera,non hai detto una cosa che abbia un senso, cosa ti devo dire?
Se tu fossi uno della valsusa magari ti darei una pacca sulla spalla e ti direi... valà che tutto andrà bene... con tutte le ovovie che avete fatto che cosa vuoi che sia la tav in galeria!
Ma visto che sei uno che esprime la sua somma ignoranza della materia cosa vuoi che ti dica.... te lo dici da solo!

Steppen Wolf 09.12.05 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao,
tutti avrete letto, e prima di me, il famoso articolo di Barbacetto; mi piaceva sottolinearne una parte per discuterne con voi.

Aleandro Magnolfi la tua teoria è molto inquietante, ma mi suona molto plausibile: se è vero che su questi "affari" è al lavoro una nuova connection politico-mafiosa. Senza virgolette.


www.diario.it

Diario del
25 novembre 2005 L'inchiesta vecchio stile/1
>>>>>Noi della Valsusa? Siamo fuori dal tunnel<<<<
di Gianni Barbacetto

...per decisione presa da Lunardi gli italiani pagheranno di più, il 63 per cento della tratta internazionale (4,2 miliardi) più l’intera tratta nazionale (2,4 miliardi), per un totale di 6,6 miliardi di euro; eppure la supergalleria è solo 8 chilometri in territorio italiano e 45 in suolo di Francia.
Ma che importa? A incassare, tanto per cominciare, sarà la Rocksoil della famiglia Lunardi, incaricata dei «sondaggi» (le prime trivellazioni) in Francia: così sarà ipocritamente aggirato il conflitto d’interessi del signor ministro delle Infrastrutture. In Italia incasserà la Cmc di Ravenna, già pronta a iniziare i «sondaggi» sul territorio nazionale. Con la Cmc, cooperativa rossa, la Grande Opera diventa bipartisan. Benedetta anche dai vertici dei Ds, da Piero Fassino in giù, fino all’uomo degli affari della Quercia a Torino, il molto attivo capogruppo alla Provincia Stefano Esposito. E benedetta malgrado la fiera opposizione dei diessini della Valsusa, sindaci compresi e con in testa Antonio Ferrentino, presidente della Comunità montana Bassa Valle di Susa. Ma, del resto, responsabile nazionale delle Infrastrutture per i Ds è quel Cesare De Piccoli che fu indagato e processato (e poi salvato dalla prescrizione) per aver incassato mazzette dalla Fiat, ai bei tempi di Tangentopoli, sui conti Accademia, Carassi, Linus...


Luca Vivese 09.12.05 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ho scritto diverse volte il messaggio ma non sono riuscito ad inviarlo.
Perchè?
L'immensa amarezza che provo nel profondo del cuore mi impedisce di trovare le parole giuste.
Ciònonostante voglio manifestare la mia solidarietà verso Fra Beppe e tutti quelli che stanno vivendo momenti difficili per fare valere i loro diritti.
Non vi arrendete!

Alfredo Crimi 09.12.05 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Sorry
intelliggibile=inintelliggibile

roberto d'angelo 09.12.05 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao!!!!

Le immagini della marcia susa-venaus sono su www.onedrop.it

Perché non bisogna fidarsi di quello che ci raccontano giornali e televisione!!!

Diffondete!!!!

Luigi

www.onedrop.it

No tav - Sarà dura!!!

Luigi Camassa 09.12.05 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono in disaccordo con questo post, purtroppo i bei tempi delle prediche sono finiti, siamo andati troppo oltre con un governo illegale ormai delegittimato dal voto dei cittadini e che presto ritornera' del buco oscuro dal quale e' uscito (2 regioni in totale sono rimaste fedeli a loro) che usa la violenza sui provati cittadini che giustifica le violenze con falsita' del tipo e' colpa di 1000 violenti!!!!! **************BUGIARDI!************* li c'erano decine di migliaia di cittadini equalmente incazzati e non solo mille violenti.
Alla luce di tutto questo un prete che con la sua predica salva dei poliziotti che non esitano a definirci animali non puo' che farmi pena, perche la nostra debolezza e' l'arma che loro usano contro di noi per continuare ad usurparci delle nostre liberta', ogni giorno che passa sempre piu' gravemente.
Calpestano la costituzione impunemente, riformano la stessa al fine di farla diventare intelliggibile, cosi' come le decine di migliaia di leggi e leggine che picchettano questa nostra immaginaria liberta', incomprensibili.
Io non ho nessuna pieta' per chi usa la violenza contro gente inerme, io mi astengo dal partecipare a queste manifestazioni perche' so bene che non sono il tipo da porgere l'altra guancia non lo sono mai stato, credo di avere un profondo senso della giustizia e dell'onore, credo, e proprio per questo non sopporto le ingiustizie quando sono rivolte agli altri o a me stesso.
Il tempo delle prediche e' finito, il tempo delle illusioni di riuscire a far capire a questi politici le nostre ragioni e cercare di far usicire il buono in loro anche questo e' finito quando ho capito che in loro non esiste neppur la minima fiammella anche se fioca di bonta' ne di giustizia, quando ho capito che cio' che muove tutto e' una piovra che non conosce alcuna regola e schiaccia tuttoe tutti compreso il nostro paese, presto non ci restera' che piangere e maledirci per non avergli impedito di distrugere tutto quando eravamo in tempo.


Esser contro la chiesa o contro ciò che di male ha fatto nella storia non vuol dire esser contro tutti gli uomini di chiesa, son pur sempre uomini, come noi.
sarebbe un po' troppo riduttivo non trovi?

così come esser contro chi sta a destra o a sinistra non vuol dire che non esistano uomini e donne meritevoli di rispetto sia da una parte che dall'altra.
emanuele ariaudo 09.12.05 21:34 |

SENTI RIDUTTIVO, l'hai letta la prima parte della lettera del frate o non ti interessa?
Il problema è che non l'hai capita.
Sei la prova di quello che dicevo... a tè ti frega solo di usare il frate, il papa e magari anche S. Francesco

Steppen Wolf 09.12.05 21:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo che qualsiasi individuo mediamente equilibrato,sano di mente ed in possesso di tutte le funzioni biologiche e sensoriali (e di buona volontà),faccia le proprie riflessioni e ne tragga le logiche conclusioni.
APRITE GLI OCCHI E SPALANCATE GLI APPARATI UDITIVI, E SOPRATTUTTO NON DISPERDETE INVANO I NEURONI ANCORA FONZIONANTI!!
ALLEGRIA!!

Ulderico Castrignano 09.12.05 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Poi..
se un prete frate vescovo papa esprime una sua idea..be liberissimo di farlo perchè no?
Invece di scagliarsi sui soldi del vaticano sugli sfarzi e tutto concentratevi su quei coglioni che non hanno cervello e che dicono e fanno solo quello che gli viene detto.
Ma tra questi bisogna metterci anche tutti i pro Berlusconi i pro fascisti e comunisti e anche i pro grillo che se grillo dice andiamo tutti a cagare loro lo fanno..usate quella testa..vostra madre ve l'ha data e dovete adoperarla!

Andrea Amadio 09.12.05 21:25| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcuno che non ha ancora capito che essere contro il progetto tav non vuol dire essere ocmunista.
Ragionare così è proprio da coglioni..altre considerazioni non se ne possono dare.
"la tav aprirà la strada verso il progresso"..è progresso scavare in un posto ricco di aminato e rocce radioattive?Spaete a Venaus cosa c'erano una volta? Cave di URANIO..URANIO non oro..e senza buttarsi in paroloni sappiamo tutti cos'è l'uranio.
Siete pro tav? Allora scrivete che benefici porterà in Piemonte per chi è piemontese o risiede nella val di Susa o nei suoi pressi come me o in Italia per chi risiede da qualche altra parte.Portatemi dati cifre e sicurezze riguardo alla pericolosità del progetto dato che è sicuro e che chi protesta lo fa solo per difendere il proprio giardino.
E poi informatevi sul progetto TAC nel mugello o in altre zone d'Italia dove non si è sentito nessuno che protestava forse perchè non gli è stato dato troppo peso.

Andrea Amadio 09.12.05 21:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Massima solitarieta a tutti quelli che protestano è prendono anche le BOTTE pur di difendere il posto in cui vivono.
Non se ne puo fare una questione politica ma bisogna vedere la realta!
Non possiamo distruggere tutto nel nome progresso
iniziamo ad aggiustare le strutture che gia esistono.Le gente che pensa che chi manifesta non capisce niente..forse è meglio che si informi di che cazzo di casino fanno i nostri dipendenti pur di fare soldi.

ferraro valio 09.12.05 21:11| 
 |
Rispondi al commento

E' sorprendente come un branco di comunisti riesca a comprendere quanto dice il fratello francescano, visto che fino a pochi giorni fà questo medesimo blog era zeppo di insulti al papa e al suo magistero.
Ma forse capite solo quello che vi interessa... vero?
Un frate può essere anche usa e getta...
Vedi caro fratello, quello che non si capisce è perchè queste idee (di un' economia a misura d'uomo) escono sempre per fermare qualcosa ma mai per proporlo.
Ne risulta che le azioni positive per migliorare la qualità non si fanno mai, mentre si frenano anche quelle "di ordinaria amministrazione" che riguardano le quantità.
Ora tutto questo assume il sapore di un terrificante malinteso, dove le cose comunque accadono solo per comodità, ma non per scelta.
La invito a riflettere sulla differenza che c'è tra respirare la polvere che proviene da un sacco di cemento e quella di una roccia che contiene asbesto. Lei ha mai marciato per vietare l'uso dei sacchi di cemento???
Quindi usi la fede,anche il cuore, ma non dimentichi il cervello.

Steppen Wolf 09.12.05 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


PER TUTTI COLORO CHE NON CONOSCONO IL METODO PER SCARICARE I DOCUMENTARI:


Per scaricare i 2 documentari(a prestissimo esce il terzo ancora più interessante!!!!!!) Bisogna utilizzare un software open Source chiato EMULE:
Lo potete scaricare da qui:
http://www.emule-project.net/home/perl/general.cgi?l=18

E' un client (il più famoso al mondo) Per il file Sharing(Condivisione di File).
E' possibile scaricare i 2 file inserendo gli appositi link oppure cercando la parola "Scandalo Tav" nel motore di ricerca interno ad Emule.
Abbiamo scelto questa soluzione per ovvi motivi economici(attualmente ci sono complessivamente 4600 utenti in contemporanea che scaricano il file!!! ci vorrebbero molti euro al mese per avere un sito con banda minima alta e garantita!!)

GRANDE NOVITA': TROVATE ENTRAMBI I VIDEO ANCHE SU QUESTO SITO: http://www.arcoiris.tv/

Daniele Bonifazi 09.12.05 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Pietro La Scala

Noi siamo "malati"
...E Tu ci invii le tue "cartelle cliniche"?

Antonio Ciardi 09.12.05 20:59| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE DOPO 10 ANNI DI SILENZI QUALCOSA SI MUOVE!SONO 10 ANNI CHE NOI ROMANI PROTESTIAMO E CONTESTIAMO LA TAV!10 ANNI DI INCUBI,VITA POCO SALUBRE E POCHE ORE DI SONNO!10 ANNI DI VITA DENTRO AD UN CANTIERE!! LA LINEA PASSA A 3 METRI DAI CONDOMINI DI ROMA EST PER BEN OLTRE 12 KM!MIGLIAIA I FAMIGLIE VIOLENTATE DALLA TAV!UN MURO DI BERLINO CHE DIVITE LA CITTA',UN QUARTIERE DALL'ALTRO!UN MURO ALTO OLTRE 12 METRI LUNGO OLTRE 12 KM DENTRO AL CENTRO URBANO DI ROMA!LE CASE DEI FRONTISTI UFFICIALMENTE INAGIBILI E INCOMPATIBILI! E SIAMO COSTRETTI A VIVERE QUI!CI AVEVANO PROMESSO ESPROPRI LUNGO LA LINEA,CON RELATIVO ABBATTIMENTO DEGLI EDIFICI E IL PAGAMENTO DEL VALORE DELL'INTERO IMMOBILE.COSI NON E' STATO!I SOLDI NON C'ERANO E NON CI SONO!I PIU' FORTUNATI HANNO AVUTO MENO DELLA META' DEL VALORE DELL'IMMOBILE!PERCIO' DOBBIAMO VIVERE A SOLI 3 METRI DA 4 GALLERIE ALTE OLTRE 12 METRI(OGNI APPARATMENTO TRASFORMATO IN LOCULO!)CON INFILTRAZIONI D'ACQUA NELLE CANTINE CAUSATE DAI LAVORI,CREPE E CROLLI DI DEGLI EDIFICI PER LE NOTEVOLI VIBRAZIONI E RUMORI MOLESTI,INTERI EDIFICI DICHIARATI INCOMPATIBILI E INAGIBILI!CARICHE DELLA POLIZIA E DELLE FORZE DELL'ORDINE CONTRO I CITTADINI MENTRE LE SCAVATRICI ENTRAVANO CON PREPOTENZA DENTRO AI GIRADINI CONDOMINIALI!(E SI MIEI CARI,LA TAV E' PRATICAMENTE ENTRATA DENTRO CASA DI MIGLIAIA DI FAMIGLIE!),CONTINUI SUPPRUSI E PROBLEMI!SONO 10 ANNI CHE NON VIVIAMO!E CHIEDIAMO GIUSTIZIA!E' CONTRO NATURA,CONTRO L'AMBIENTE,CONTRO IL NORMAL VIVERE CIVILE COSTRUIRE UN ECOMOSTRO DEL GENERE ALL'INTERNO DEL CENTRO URBANO DELLA CITTà ETERNA!RIPETO:UN MURO DI BERLINO,ALTO 12,50 METRI E LUNGO OLTRE 12 KM E LARGO QUANTO(E FORSE PIù) UN AUTOSTRADA A 3 CORSIE(A DOPPIO SENSO,PERCIO' 6 CORSIE) NEL CUORE DEL CENTRO URBANO DI ROMA!QUESTO ECOMOSTRO PENETRA DA EST A OVEST(PERCIò DALLA PERIFERIA VERSO STAZIONE TERMINI)DIVIDENDO COMPLETAEMENTE A METà INTERI QUARTIERI E BORGATE!ECCO PERCHè,PORTATI ALLA ESASPERAZIONE,MOLTI CITTADINI DI ROMA SI SONO DATI FUOCO! BASTAAA!

Daniele Bonifazi 09.12.05 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE NOVITA!!! POTETE TROVARE ENTRAMBI I VIDEO ANCHE SU QUESTO SITO: http://www.arcoiris.tv/

Salve Beppe, e salve a tutti voi..
tempo fa postai in questo blog un link per emule con un documentario auto prodotto dai cittadini Romani contro la TAV(Treno ad alta Velocità/Voracità).
Devo ringraziarvi perchè in questi mesi, grazie a voi, ci sono stati migliaia di download!!!
L'unico problema che poche persone poi hanno ricondiviso il file. Peccato...
Vi riscrivo per dirvi che è uscito il secondo atto del documentario, questa volta più professionale,preciso,più velenoso,e più chiaro.
Il gruppo NO TAV di Roma si è unito nella piena civiltà e nel pieno diritto di protesta con il gruppo NO TAV della Val di Susa. Il documentario in oggetto viene attualmente trasmesso anche nella valle(un ringraziamento va ai vari sindaci e alle varie associazioni della valle). Vi prego di visionare il vecchio e nuovo documentario per farvi un idea chiara e veritiera del fenomeno TAV.
(Vi avverto, ci sono delle immagini un po' forti di persone che protestano dandosi fuoco! Cosa ovviamente nascosta e censurata dalla stampa nazionale!!!! Solo la stampa locale ha scritto qualche articolo in riguardo. Bhe.. NOI ABBIAMO INSERITO IL VIDEO ORIGINALE IN QUESTO DOCUMENTARIO) Buona Visione!

ATTO SECONDO:

ed2k://|file|(Xvid.DIVX.ITA.DIFFONDERE).Scandalo.Tav.-.ATTO.SECONDO.-.Documentario.autoprodotto.dai.cittadini.Romani.NO.TAV.avi|733554688|E02F07D33E73130C136F401E9C707337|h=BLEK5GI5FFQO4WA7MZTGVYF4GOV6PLOR|/

ATTO PRIMO:

ed2k://|file|[Xvid.Divx.ITA].SCANDALO.TAV.-.Documentario.autoprodotto.dai.cittadini.di.Roma..(DIFFONDERE).avi|383528448|D38E3DDC815067341A9AF6075BBDCDF6|h=IANMZLLCN5FVEDGP7L2YDQONZ4GVKFKM|/

GRANDE NOVITA!!! POTETE TROVARE ENTRAMBI I VIDEO ANCHE SU QUESTO SITO: http://www.arcoiris.tv/

Daniele Bonifazi 09.12.05 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego Beppe, per favore, basta con i preti.
Non se ne può più.

Hanno ragione, basta, adesso mi diventi un frate cappuccino.
Hanno ragione anche senza l'intervento dei preti.

fidel said 09.12.05 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Che bello leggere tante voci intelligenti e pacate, a parte qualche dementi populista che non capisce la funzione del tasto CAPS LOCK.

Avanti così, gente!

Simone Marini 09.12.05 20:49| 
 |
Rispondi al commento

E' buffo ma in questa vicenda che ormai è pubblica si stanno intrecciando molte persone conosciute e frequentate (ovviamente, essendo valsusino) come amici, docenti universitari e... frati!

Conosco Beppe Giunti (che se non è erro è pure genovese come l'altro beppe) e dico che uomini
di chiesa così fanno venire voglia di andare in chiesa anche a chi di solito le evita.
Non sapevo che ci fosse anche lui l'altro giorno, anche se lo immaginavo.

antonio giangregorio 09.12.05 20:43| 
 |
Rispondi al commento

MA COME LA SINISTRA CHE QUALSIASI MANIFESTAZIONE CI SIA ...ANCHE QUELLA PRO NUTELLA NEGLI OSPEDALI...SE NE APPROFITTA PER CAVALCARE LA PROTESTA ..ADESSO STA ZITTA' COME MAI...????
PERCHE' SONO COLLUSI DOPIAMENTE E PEGGIO DEL PEGGIO DOPPIAMENTE PALLISTI..
COMUNISTI ITALIANI GRILLO...RENDETEVI CONTO DI CHE GRADISSIMA PRESA PEL CULO E IL COMUNISMO ITALIANO..ED E ANCHE PERICOLOSO..PERCHE' I COMUNISTI FERMANO TUTTO ...PER COLPA LORO SIAMO E SAREMO SEMPRE INDIETRO..E DOPO I SUPERIORI FRANCESI TEDESCHI CI VERRANNO COME AL SOLITO A DARE LEZIONI.....
LA COSA PIU PERICOLOSA AL MONDO E IL COMUNISTA ITALIANO E L'UNICO CHE ANCORA COME SIMBOLO LA FALCE E IL MARTELLO...
E TROPPO STRANA STA STORIA....MA STA GENTE NON SI RENDE CONTO DI COME LA PRENDONO PEL CULO.GRILLO TI PREGO DIGLIELO TU..STI QUA' SONO PAZZI.C'E' D'ALEMA CHE HA GOVERNATO NON HA FATTO UN CAZZO SI E PRESO LO YACHT E STI QUA SONO ANCORA LA SPERANZOSI DI SERVIRLO DI NUOVO...
SIETE MALATI..CURATEVI...


pietro lascala 09.12.05 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Un saluto ai bloggers.

E così il Palazzo ha concesso udienza! Perbacco, quale onore!

Ricordatevi di Masaniello.

Al Palazzo troveranno Letta. Il miglior esempio vivente di un vampiro. Qui hanno chiuso fabbriche a ripetizione, ma prima di morire niente paura, c'è una udienza a Palazzo, e chi c'era a ricevere i poverini? Letta!

Una bella collana di aglio intorno al collo dei portavoce, e stessero attenti sennò ritornano pure loro col virus dei vampiri, ovvero uscendo di metafora, con l'arroganza del potente, che governa non con il manganello, ma con la diplomazia.

Nel migliore dei casi la linea Europea si dovrà comunque fare, ma a mio avviso la vittoria della protesta ci sarà quando saranno stati forniti dati certi a chi paga, cioè la UE, e questa avrà preteso la rimozione di tutte le storture nostrane (conflitto di interessi di Lunardi, spreco di soldi per costruire una galleria nuova invece di usare la vecchia, etc.).

Un bell'affronto per la classe politica nostrana, saltati a piè pari dal popolo, perchè inetti.

Una considerazione più generale: in questi 5 anni quante ne hanno fatte di violenze all'ambiente? E quanta gente ha protestato? Però i media non ne hanno parlato. Come mai?

L'attuale lobby al potere non ha più molto per conservarlo. Tutti sanno che invece di pagare - tasse, ne hanno pagate di +, e che il nano dice solo bugie. A fine mese si stringe la cinghia, perchè si è sperperato.

Però hanno i media.

Un pò di matematica. Qui leggono in 100.000 (?), in Val di Susa sono 100.000, in Italia ci sono 60M.

Tutta gente con pochissimo tempo per informarsi, sentono solo gli spot dei TG.

Le notizie della protesta, così come sono uscite sui media, sono stati una sequenza di spot.

All'epoca del referendum per eliminare la pubblicità, la vecchietta che abita qui sotto era convinta che i comunisti gli avrebbero sequestrato la TV. Non c'è stato modo di convincerla.

La foto all'inizio è un contro-spot eccezionale, dovrebbe girare!

Carlo Priani 09.12.05 20:39| 
 |
Rispondi al commento

ECCO LE PROVE RICHIESTE PIU' SOTTO solo alcune ne ho a decine di dichiarazioni come queste
“Non è vero che i Treni Alta velocità dulla Torino-Lione Siano una maggiore via di Traffico(…)la redditività è inesistente” C.Cancelli Docente di fluodinamica ambientale applicata (2001).
“Il punto è che allo stato attuale, l’attuale linea ferroviaria Torino-Lione non è al collasso anzi è vero il contrario e non si vede all’orizzonte alcun segno di saturazione ferroviaria (…) Economicamente è un disastro e strategicamente non serve” Claudio Demattè presidente F.S. (Dicembre ’99)
“Nel 2004 il traffico merci è sceso a 8,5 Mtonn/anno. Il traffico passeggeri era ed è rimasto irrisorio. La concorrenza dei voli low cost tra Genova, Milano o Torino e Parigi rende prevedibile un'ulteriore diminuzione del traffico passeggeri. Pochi sono i passeggeri che vanno soltanto da Torino a Lione e viceversa. . Inoltre si sta raddoppiando la linea ferroviaria costiera con la Francia, che non è molto distante dalla Val di Susa, quindi altra capacità aggiuntiva. Si realizzerebbe, dunque, un'opera per far rimanere inutilizzata dal 58 al 65% delle sue capacità.” Rapporto 2005 del “Gli” (Gruppo di lavoro intergovernativo italo-francese)

A Magnofi 09.12.05 20:34| 
 |
Rispondi al commento

visto che si parla di TAV vorrei ricordare un fatto che in pochi ricordano.il 5 marzo 1998 tre anarchici anti TAV, Silvano Pelissero, Edoardo “baleno” Massari e Maria Soledad Rosas, vengono arrestati con l’accusa di aver attuato azioni di sabotaggio ai cantieri TAV della Val Susa. L'arresto blocca per anni le proteste anti TAV. -Sabato 28 marzo Edoardo Massari (Baleno) viene trovato impiccato con le lenzuola alla sua branda del carcere torinese delle Vallette. Inquietanti le testimonianze degli abitanti delle case popolari antistanti il carcere che affermano aver sentito arrivare ambulanze e volanti a sirene spiegate già verso la mezzanotte. -Sabato 11 luglio anche Maria Soledad Rosas (Sole) muore suicida impiccandosi con le lenzuola al tubo della doccia nei locali della comunità Sottoiponti di Benevagienna dove era agli arresti domiciliari. il 23 settembre morirà impiccato anche Enrico De Simone, il fondatore della comunità Sottoiponti era stata l'ultima persona a parlare con Soledad. -Il 6 agosto 1999 il consigliere dei verdi Pasquale Cavaliere muore in Argentina, impiccandosi con un cordone di spugna. Era l'ultimo uomo a aver parlato con Edoardo. Forse si sono davvero suicidati, come forse è vero che 17 testimoni di Ustica siano morti di "cause naturali" negli anni successivi all'abbattimento dell'aereo Itavia. O forse la vita di 4 poveracci valeva meno di un opera da 17mld di Euro (4 volte il costo dello stretto di messina) fa gola a chi si è accaparrato gli appalti primi fra tutti il signor ministro dei lavori pubblici (se li vota e se li fà) Lunardi, proprietario della "Cavet" (azienda che scava i tunnel TAV).

Aleandro Magnolfi 09.12.05 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Per Igor Bisognin

Ciao!! Anch'io ieri sono stato tra i primi a rimetter piede nel presidio!!!
Sono "stato valsusino" per due anni ed ora torno ad esserlo per salvare una valle che mi è rimasta nel cuore per i suoi abitanti e per le sue montagne... (io, genovese!!!)
Tenete duro ragazzi!!!!

E per il 17 aggiorniamoci!!!

Nel frattempo ho realizzato un video (ancora provvisorio) sulla marcia di ieri...

Se volete scaricarlo www.onedrop.it

Luigi

www.onedrop.it

No tav - Sarà dura!!!

Luigi Camassa 09.12.05 20:25| 
 |
Rispondi al commento

NO TAV? ARGOMENTI SERI A SUPPORTO?

quali sarebbero?

1) è razionale e onesto spaventare la popolazione paventando una epidemia di
cancro? (aspetto sempre l'indicazione di un articolo scientifico che abbia
dimostrato o anche solo avvalorato l'influenza dell'amianto sulla popolazione
residente in Val di Susa, non sui lavoratori!continuo ad aspettare...E comunque
non sarebbe meglio protestare perchè si utilizzi una tecnologia idonea invece di
dire semplicemente NO-TAV?)

2) è onesto continuare a ripetere che si potrebbe potenziare la linea esistene? (in
che modo dato che cambiarne la pendenza sarebbe ancora più costoso e
complicato che fare la nuova linea?)

3) chi e come ha dimostrato che la nuova linea TAV non serve? (e in base a cosa
si dice che non toglierebbe i camion dalle strade?)

CHI HA ARGOMENTAZIONI LE PORTI, MA CONTINUARE A CITARE RAPPORTI DI
LEGAMBIENTE E FRASI DECONTESTUALIZZATE NON PORTA DA NESSUNA PARTE!

Mister X 09.12.05 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un ragazzo valsusino,tra i primi a rimettere piede in quello che rimarrà per sempre il NOSTRO PRESIDIO,il NOSTRO prato,il simbolo della Resistenza di una valle che mai avrei immaginato tanto determinata e coesa!
Voglio ringraziare di cuore tutti coloro che,da ogni parte d'Italia,sostengono la nostra lotta e sò esserci molto vicini;un grazie ancora più grande ai non-valligiani che ieri erano presenti ed hanno condiviso con noi una giornata che rimarrà impressa per sempre nei nostri cuori!
GRAZIE E...SARA'DURA!!!

p.s.La manifestazione del 17 a Torino non è ancora sicura,probabilmente si saprà qualcosa in più dopo l'incontro di domani a Roma!

igor bisognin 09.12.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ah!! comunistaccio violento sovversivaccio delinquente assassino di un frate francescano.

lunardi gianluca 09.12.05 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo!!!
Pero' Beppe basta con i preti!!! Illuminati (come quelli che scrivono sul Blog) o oscurantisti (come il Pastore Tedesco) sono pur sempre preti. Fai scrivere qualche Mullah, qualche Rabbino, qualche Baba o Sadhu...

Leonardo Giusti 09.12.05 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Ed ora il video su www.onedrop.it è completo!!!

E' arrivata anche la terza parte, con la presa del presidio da parte della popolazione della valsusa!!!
E non di mille esagitati come volevano farci credere...
E' stato in questo frangente che la polizia non ha esitato ad usare i lacrimogeni...
Belin, sembrava di avere mille peperoncini in gola e negli occhi.. Non si riusciva più a respirare... Per fortuna poi ho trovato un po' d'acqua da una ragazza con cui mi sono riuscito a liberare della fastidiosa sensazione... Anche se il fiato è mancato più a lungo...

Scaricate e diffondete!!!

Luigi

www.onedrop.it

No tav - Sarà dura!!!

Luigi Camassa 09.12.05 20:00| 
 |
Rispondi al commento

La 7,ora,7 giorni nella storia

Elisabetta Carosi Commentatore in marcia al V2day 09.12.05 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Per Tutti, anche per il Sig. Fabio Marghè 09.12.05 16:36.

------------------------

NO TAV? ARGOMENTI SERI A SUPPORTO?

quali sarebbero?

1) è razionale e onesto spaventare la popolazione paventando una epidemia di
cancro? (aspetto sempre l'indicazione di un articolo scientifico che abbia
dimostrato o anche solo avvalorato l'influenza dell'amianto sulla popolazione
residente in Val di Susa, non sui lavoratori!continuo ad aspettare...E comunque
non sarebbe meglio protestare perchè si utilizzi una tecnologia idonea invece di
dire semplicemente NO-TAV?)

2) è onesto continuare a ripetere che si potrebbe potenziare la linea esistene? (in
che modo dato che cambiarne la pendenza sarebbe ancora più costoso e
complicato che fare la nuova linea?)

3) chi e come ha dimostrato che la nuova linea TAV non serve? (e in base a cosa
si dice che non toglierebbe i camion dalle strade?)

CHI HA ARGOMENTAZIONI LE PORTI, MA CONTINUARE A CITARE RAPPORTI DI
LEGAMBIENTE E FRASI DECONTESTUALIZZATE NON PORTA DA NESSUNA PARTE!


******** GIOVANNI DAVOLI 07.12.05 17:20 ********

-------------------------

Misteriose Assonanze,
rifrangendosi nell'Errore,
disvelano il Servo,
ed il Suo Padrone.


Buona Serata e Buona Continuazione a Tutti.
Giovanni.
A dopodomani.

Giovanni Piuma 09.12.05 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente!!!
Su www.onedrop.it è disponibile anche la prima parte del video sulla marcia di ieri!!!
Dalla partenza in piazza d'armi a Susa fino all'arrivo al primo incrocio per venaus dove abbiamo trovato a sbarrarci la strada i poliziotti!!!

Scaricate e diffondete!!!!

Luigi

www.onedrop.it

No tav - Sarà dura!!!

Luigi Camassa 09.12.05 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Comunque la si pensi sulla TAV (e io sono perplesso sulle proteste, anche se capisco che la TAV sia una delle solite trombonate all'italiana, in un paese dove i treni normali, dove viaggia il 90% delle persone, su tutti i pendolari, sono lenti, sporchi e scomodi), appare una conferma: polizia e carabinieri, le cosiddette forze dell'ordine, sono al solito forti con i deboli e deboli con i forti. E poi, perché da anni le città sono messe a ferro e fuoco dai tifosi delle squadre di calcio per i motivi più assurdi senza essere fermati da polizia e carabinieri? Perché i dimostranti campani contro la discarica hanno potuto bloccare per giorni la ferrovia senza essere toccati dai soliti polizia e carabinieri (forse c'era qualche parente in mezzo ai manifestanti?)?
Chi mi può rispondere? Ho sempre meno rispetto per le forze dell'ordine, arroganti, prepotenti, spesso semianalfabeti, con mentalità borbonico-fascista, che si credono supermen solo perché indossano una divisa. In altri paesi troverei uomini normali che ti trattano con dignità, no piccoli rambo con la zucca vuota.

Massimo Minelli 09.12.05 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io consiglierei a tutti di leggere pier paolo pasolini,la famosissima poesia in cui si scaglia contro gli studenti di valle giulia. lui dice che i poliziotti sono i VERI figli del popolo, sono figli dei poveri e fanno un lavoro che spesso in pochi vorrebero fare.se poi alcuni hanno la sindrome dello sceriffo o sono violenti questo è un altro discorso, bisogna vedere chi ORDINA loro di comportarsi così. chi li manda in tenuta da guerra a spaccar teste contro persone che non sono chiaramente black blocks, quelli i veri colpevoli...

francesco brancaleoni 09.12.05 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Per Giulio de Carolis

Ma scusa tu c'eri alla marcia?
Non credo proprio, altrimenti avresti visto che a "sfondare la recinzione del cantiere" (niente più di un nastro di plastica con dei piccoli pali di ferro che non reggono neanche una piccola pressione) sono state più di ventimila persone e non mille esagitati-anarco-insurrezionalisti-ecc!!!!

Faresti meglio a non fidarti dei media tradizionali!!!

www.onedrop.it

Ancora solo la seconda parte... Questione di minuti!!!

diffondete!!!

Luigi

www.onedrop.it

No tav - Sarà dura!!!

Luigi Camassa 09.12.05 19:40| 
 |
Rispondi al commento

VALSUSA: Berluska, fatti tradurre questa storia da uno dei tuoi scalzacani che abbia fatto almeno due settimana di corso d'inglese a Londra. Guardati quante analogie fra il tuo regime e quello cosiddetto "comunista" in Cina!!!!


http://news.yahoo.com/s/ap/20051209/ap_on_re_as/china_protest_shootings