Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pedofilia mediatica


Balilla.jpg

Ricevo la cronaca di un esempio di pedofilia mediatica da parte di un ragazzo oggetto di insane attenzioni, eccola…

Caro Beppe Grillo,

sono un ragazzo di 18 anni di Roma che la sera del 28/11 ha avuto l'occasione di partecipare all'incontro con Marco Tronchetti Provera organizzato dall'Osservatorio Giovani-Editori che lei credo conosca molto bene. Spero lei legga questa lettera e magari mi risponda perché alla fine di tutto ciò che sto per raccontare sono stato colto da una grande tristezza e un grande disamore per il giornalismo, del quale in futuro vorrei far parte, e un suo commento potrebbe farmi tornare il buon umore.

Le scrivo per raccontare di come una semplice domanda fatta da me a Tronchetti Provera abbia suscitato molti mugugni da parte degli organizzatori, Andrea Ceccherini e Pietro Calabrese, e del diretto interessato. Ma parto dal principio: splendido il Grand Hotel nel centro di Firenze, sala impeccabile, servizio dei migliori e le note di "Una vita da mediano" di sottofondo perl'entrata in scena di MTP.

Sul palco davanti a noi siedono lui, Ceccherini e Calabrese. Ceccherini comincia con un'introduzione che sa di ode per MTP (impressionante la somiglianza con Berlusconi, sia nell'atteggiamento che nella parlata!!!):"Uno che si è fatto da solo, uno che la notte dorme tranquillo, uno che serve da esempio per voi giovani". Poi è il momento del direttore di Panorama che rassicura noi ragazzi "Sciolgo il ghiaccio con qualche domanda poi ampio spazio alle vostre curiosità".
Morale della favola: 35' di domande per Calabrese, 20' per noi. Il dibattito è durato 55' su 75' previsti. C'erano ragazzi venuti da molto lontano con anche 8 ore di treno dietro.

Queste domande puzzano di preconfezionate e quando MTP risponde sul valore della famiglia scrivo sul mio foglio una domanda che non potrò fare "Cosa ne pensa dei matrimoni di convenienza?". Poi si parla ancora di Dignità, casse sane per Telecom, innovazione all'avanguardia, esempio di gestione manageriale-imprenditoriale impeccabile: insomma, tutto assume i connotati di una farsa, una splendida cornice per un personaggio potente che deve essere idolatrato.

Passiamo alle domande dei ragazzi che sembrano più generali dove MTP può tranquillamente dire ciò che vuole sfoderando la classica mentalità perbenista e moralista di una classe dominante che ha i suoi scheletri nell'armadio ma occhio a tirarli fuori. "Lei è il mio mito,come è diventato così ricco senza essere disonesto?" oppure "Che consigli mi dà per fare carriera come lei?".

A questo punto mi ricordo perché sono lì:
una discussione riguardo l' uso dei quotidiani in classe e dell'informazione con il proprietario di diverse quote del Corriere della Sera. Chiedo il microfono, Calabrese mi concede una domanda e comincio:
" Buonasera a tutti. Sono uno studente del liceo Giulio Cesare di Roma. Cito Ceccherini "leggere serve a crescere" ma credo che bisogna vedere cosa si legge. Personalmente, per informarmi su fatti, accadimenti e notizie che possono risultare scomode al potere politico, manageriale e imprenditoriale, di cui Lei è il massimo esponente, amo utilizzare i canali, purtroppo poco conosciuti, della controinformazione e le faccio un esempio: Beppe Grillo, che Lei, Mtp e tutto l'osservatorio dovreste conoscere bene, almeno credo. Cosa ne pensa di questa scelta mia e di molti miei coetanei? "

MTP( diventato nero in volto mentre Ceccherini si risistema sulla sedia imbarazzato): "Mah, Beppe Grillo è un talento sprecato. Passiamo a un'altra domanda."

L.S. (mi riprendo il microfono e proseguo): "Scusi, io mi aspettavo una risposta più condita, se possibile."

MTP (Calabrese mi fa segni di smetterla):"Cosa dire su Beppe Grillo?! Potrebbe."

L.S.( lo interrompo): "Forse non mi sono espresso bene, la domanda era un'altra e Grillo era solo un esempio. Riformulo la domanda in 4 parole: cosa ne pensa della controinformazione?"

MTP(dopo qualche secondo di riflessione):"La controinformazione non esiste. E' un'invenzione. Uno strumento che serve durante i regimi e in Italia il regime non c'è. Noi dobbiamo formarvi come nuova classe dirigente e dovete affidarvi a ciò che vi viene detto dai quotidiani in classe, Il resto non esiste.."

Lascio a lei le conclusioni ma queste cose forse le diceva Hitler. Non è forse grave dire che devono "formare una nuova classe dirigente" seguendo loro come modelli? Ma che siamo robots? Androidi? Macchine?
A questo punto mi viene in mente il libro di Gomez e Travaglio, del quale lei ha scritto la postfazione "REGIME". Dietro la copertina c'è una frase di Montanelli riguardo la dittatura e l'avrei volentieri rammentata a MTP, ma non mi è stato concesso. Insomma: mi levano il microfono e Calabrese,imbarazzato, tronca il dibattito dicendo che MTP deve partire. Bene: baci e abbracci e tanti saluti.

L'applauso per la risposta alla mia domanda è stato quanto mai forzato tanto che se alle prime risposte tutti avevano applaudito, in quel momento solo alcuni hanno espresso il loro consenso (sincero???). Cosa dire quindi??? Grazie a te conosco molte cose che altrimenti non conoscerei. Ma l'altra sera ho capito che questo ambiente fa schifo.
Altri ragazzi si sono complimentati con me per la domanda ma non credo di aver fatto nulla di che. Era una domanda legittima e sono stato liquidato con poche parole. Avremo mai la possibilità di far sparire dal potere gente come questa che sta rovinando noi e questo Paese? Mi sono disamorato, ripeto, e mi serve un'iniezione di coraggio. Spero che lei risponda a questa mia lettera perché, chissà quanti te lo dicono, per me è importante. Lei dà sempre spazio a tutti e ogni partecipante del tuo blog si sente tale e importante quanto gli altri: questo è uno dei suoi tanti pregi.
Ora la saluto e la ringrazio per l'attenzione. Arrivederci.”

L. S.

2 Dic 2005, 18:40 | Scrivi | Commenti (1263) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

società di abusi...vergogna
http://www.cnditalia.it/2009/09/25/tiziano-motti-chiede-unagenzia-europea-contro-sex-offender-e-pedofili/

dante paleari 09.12.14 15:44| 
 |
Rispondi al commento

bedofilia mondo di abusi...
vergogna
http://www.cnditalia.it/2009/09/25/tiziano-motti-chiede-unagenzia-europea-contro-sex-offender-e-pedofili/

mario baldini, firenze Commentatore certificato 09.12.14 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Grande Ludovico!!!!!
Tutto questo ti fa onore....
le persone oneste apprezzano ciò che hai fatto!!!
Non perdere la speranza e persevera nella tua strada!!!!

Anna Molteni, Cantù, Como Commentatore certificato 24.09.09 01:17| 
 |
Rispondi al commento

Il Giornalismo resta la professione piu bella anche se fatta dai margini con un giornale di provincia com'è il nostro (che stiamo rinnavando) ma a vedre certi colleghi vien voglia di cambiar mestiere!

jack monferrino 08.10.06 23:02| 
 |
Rispondi al commento

(segue) denaro si può chiedere anche qualcosa che non sia denaro...) e di altri figuri della specie suddetta. Il che si traduce nel più classico "sic transit gloria mundi" dell'ex rampante mtp... ma stia tranquilla Afef... lei avrà avuto lo stesso la sua bella plusvalenza... così come l'avrà avuta la sua collega Anna in altre faccende affaccendata (... ma per molti versi parallele e a volte intersecanti...).
Il sogno sarebbe quello di vedere un giorno mtp insieme a tanti ex dipendenti Telecom (e non...) in fila ad un ufficio di collocamento... a quel punto il suo volto noto sarebbe un grave problema per lui.
Io questo sogno me lo vado a fare subito... Buonanotte!

Roberto Tantalo 28.01.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Capisco che molti di voi si saranno stufati di leggere ancora commenti sugli intrighi dell'affare Telecom, gnutti, colaninno, tronchetti, ds, e compagnia cantante, ma questo "fenomeno" inquadra perfettamente l'immoralità della cosiddetta classe dirigente italiana e pertanto va trattato e sviscerato fino allo sfinimento. Solo così si può "mandare a casa" questa feccia!
Da quanto ho letto dai vari vostri commenti, razionalizzati dal grande Beppe (candidati, ti prego!!!), la storia la conoscete perfettamente quindi passo direttamente alla mia opinione sul famigerato mtp. Lui fa parte di quella schiera di vittime della scaltrezza di loschi figuri che mescolano sapientemente le "giuste relazioni amicali" ad una dose di pelo sullo stomaco, un'altra di falsità e una ancora di bramosia di ricchezza, del tipo "venga come venga", di cui l'Italia è piena all'inverosimile (... altro che i nostri avi poeti, scienziati e navigatori...!!!).
Ebbene, il tronchetto della tragedia pensava di aver fatto l'affare del secolo (per lui soltanto, ovviamente!!!) e invece si è accorto dopo pochissimi giorni di aver preso il... bidone più grosso del secolo. E da lì in avanti le ha tentate tutte, tranne che fare un caz... di piano industriale per quella che era davvero un'azienda florida e che poteva fare da traino verso il ribasso delle tariffe di uno dei servizi primari di un Paese civile.
La Telecom era comunque destinata allo sfascio dopo la privatizzazione, anzi dopo l'OPA di gnutti, colaninno e i bullonari brianzoli. Ma la tragicommedia è vedere in tv l'intervista di mimun (sì... il cognome di uomini minuscoli si scrive in minuscolo...) ad un grosso pesce che si dimena, ormai privo di ossigeno, insieme a 100mila altri pesci e pesciolini di tutte le specie, finiti nella rete dei "pescatori di frodo".
A vederla da due angolazioni, come faccio io, l'opinione che mi sono fatto è che MTP è ormai nelle mani degli usurai "a norma di legge" (ricordiamoci che in cambio di prestiti in (continua

Roberto Tantalo 28.01.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

L'iniziativa è encomiabile anche se questa rappresenta la ricaduta evidente della primaria azione mercantile: ben vengano! Al quesito che ci è stato posto, I giornali dicono sempre la verità, tema di una verifica che andremo a svolgere oggi, devo dire che ho avuto serie perplessità durante la preparazione a rispondere. Infatti, sapendo per esperienza che la verità è un fatto molto, ma mollto soggettivo, di un fatto esistono molte verità. Senza volere tanto divagare è più lecito dire che ( secondo il capo redazione di un giornale dell'Umbria) i giornali devono dire sempre la verità solo che sbagliare è umano e perciò anche i giornalisti sbagliano,talvolta.
Inoltre , pur non credendo che la segnalazione abbia carattere di novità, mi risulta che le smentite sui giornali da parte dei giornalisti occupino sempre o quasi sempre spazi limitati e reconditi, non certo in vista come quelli che avevano promosso il discraziato malcapitato in una vicenda risultata a lui del tutto estranea.

Penso che occorra pure che dopo questo primo ciclo propedeutico di lezioni di avviamento alla lettura del quotidiano, si avvii, tra noi discenti una serie di interviste atte a registrare oltre agli effetti dell'impatto dell'impatto con la carta stampata, il suo significato,quello che è rimasto quale esigenza di continuazione,, di aspettative, ma sopratutto quelle di verificarsi, di relazionarsi con gli altri, di misurare il proprio giudizio crititico.

Se qulcuno mi chiedesse che cosa rappresenta il giornale per me, io risponderei così: è come aprire ogni giorno la finestra di casa mia sul mondo intero, con il vantaggio che ogni giorno il panorama, pur leggendo leggendo lo stesso quotidiano appartenendo allo stesso editore, solo per il fatto che trattasi di un altro giorno, è come se fosse un nuovo scenario, perché le cose cambiano continuamente, le situazioni si sostituiscono ad altre, che a loro volta, esaurito il loro percorso danno vita ad altri, in un susseguirsi, eterno rinnovarsi

Tommaso Salvatore 23.01.06 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Sconforto è la parola giusta che viene dopo aver letto i vari trafiletti, e sconforto è quello che provo vedendo anche la situazione che proibisce di fare commenti sul luogo di lavoro dove ci si massacra. Si dice sempre che il mondo del lavoro è così, che è uguale dappertutto.. rassegnarsi sembra l unica soluzione per sopravvivere.Lavoro per una delle aziende del portatore nano di democrazia e vedo colleghi e amiche che da 1 anno vanno avanti con contratti interinali mese per mese e devono sentirsi in colpa se chiedono 3 giorni di ferie per natale o per vedere i cari o prendersi momenti per sè..Informarsi su quali sono i diritti dei lavoratori? Magari dal sindacato che inizia a martellare di domande invece di dare le risposte(fra l alro non mi fido dei sindacati più di quanto mi fidi dei datori di lavoro o dei responsabili che mi sovrastano) Magari sentirsi in colpa per il contratto di lavoro che nel mio caso ho guadagnato a tempo indeterminato (lusso sfrenato) ma non sapere comunque se posso o non posso dire "che palle!!" quando mi fanno stare sempre nella stessa "location" di lavoro, o subirsi gli urli della capoccia isterica se lo dico. Ma c è o non cè il diritto di parola e di replica in giro a sto mondo oppure no? Come fare a informarsi sui diritti che si hanno senza scatenare battaglie sindacali e sapendo a cosa si va incontro? Io ho paura di perdere il poco che ho a causa della mia ignoranza e ho paura che se cerco di acquisire informazioni parta una guerra di ripicche a cui non so far fronte.
Scusate la confusione

Maria Grazia Bondanini 19.12.05 14:24| 
 |
Rispondi al commento

..LA TELECOM è STATO(ED è perche oramai hai il timore di aprire la bolletta) UN GROSSO PROBLEMA ANCHE PER NOI..ABBIAMO DOVUTO LOTTARE UN ANNO E PASSA..PER DIMOSTRARE CHE DUE BOLLETTE CHE COMPRENDEVANO LA FAMOSA ADSL (LA PRIMA DA 900 EURO, LA SECONDA DA 600 E PASSA EURO)NON DOVEVAMO ASSOLUTAMENTE PAGARLE..PERCHE LE FAMOSE "VOCI AMICHE -NEMICHE " DI GENTE INCOMPETENTE AVEVANO FATTO DEGLI ERRORI,TI PROPONGONO L'OFFERTA DELL'ANNO..E POI TI VIENE UN MEZZO INFARTO...MA A LORO NON RISULTAVA..E COSI CHE TI VOGLIONO FREGARE..VAI ALL'UFFICIO TELECOM DI SASSARI...E TI DICONO "CHIAMI IL 187"....OK..DOPO UNA LUNGA E INTERMINABILE ATTESA CON SOTTOFONDO LA SPLENDIDA VOCE DI COSTANZO PARLI CON MARIA,POI CADE LA LINEA PARLI CON PIETRO..E TU CHE DEVI RIPETERE IL TUO PROBLEMA DALL'INIZIO---POI PARLI CON SIMONA"SONO SIMONA in COSA POSSO ESSERLE UTILE"? MA CHE GENTILE..MA CHE DISPONIBILE..MI ASCOLTERA' sicuramente..era cosi preparata sull'argomento, sulle offerte..che ha dovuto chiedere ad 1 sua collega!!!Ho minacciato di denunciarli..(io essere anonimo di fronte a questa mafia)..ho urlato..perche ti chiudono il telefono in faccia..è verissimooooooo pero' IL 187 TI è AMICA è vero conosci tanti operatori al giorno(una ventina)..e dopo 1 anno di lotta continua la mia prima bolletta(prima perche mi ero appena abbonata mai l'AVESSI FATTO!!!)DA 900 EURO è PASSATA a 36 euro. la seconda da 600 euro è passata a 54 euro...credetemi il 187 vi esaurisce perche devi sperare di trovare l'operatore gentile e disponibile...ma dopo quanto lo trovi??'...Beppe appena puoi dedica un bel post alla GRANDE TELECOM...CORDIALI SALUTI

NAIMOLI GIUSEPPINA 17.12.05 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Cari Giovani e caro Ludovico,
mi avete commosso con il Vostro impegno ed i Vostri ideali, mi fanno pensare che forse se ci organizzassimo potremmo sovvertire questo ingiustizie. Sono grato al mio amico Beppe Grillo, per la campagna che porta avanti e per lo spazio sul blog, ma occorre concretizzare e fondare dei comitati per città o per quartiere, dare un numero di telefono o un indirizzo o un cellulare,fare il passa parola con le e-mail riunirsi spesso e decidere azioni per reclamare giustizia in tutti i campi dai più piccoli in su.Tutto alla luce del sole e nella legalità, con mezzi leciti, non Vi spingo sulle barricate a fare la rivoluzione, Vi spingo ad un coordinamento organizzativo per portare avanti gli ideali di giustizia ed onestà. Coinvolgete quanta più gente è possibile, contatevi e vedrete che otterrete dei risultati concreti. Per chi volesse
sono a Roma cell. 3483847277. Sono pronto.

sergio satta flores 15.12.05 11:59| 
 |
Rispondi al commento

la controinformazione siamo noi !

eva neri 13.12.05 00:41| 
 |
Rispondi al commento

caro ragazzo di 18 anni che scrivi del tuo incontro con il sommo!!! e magnifico!!! Tronchetti Provera.
Mi hai fatto piangere, veramente, mi hai fatto venire il magone, perchè a 60 anni vedere e sentire dei ragazzi sani come te fà solo che piacere.
Che ti posso dire, non demordere, vai avanti, io non posso fare altro che aiutarti moralmente.
Però una cosa la posso fare, chiederti scusa per averti lasciato un mondo così di m...........a
Mi addosso anche colpe non mie, ma se siamo arrivati a questo punto di non ritorno è anche colpa mia o di quelli della mia età, che non hanno saputo o potuto o voluto farci niente.
ho troppe idee in testa da esporre che non mi basterebbero 100 pagine, per cui per ora mi fermo a queste prime considerazioni.
ancora un affettuoso saluto.
ciao bruno

bruno gualdi Commentatore in marcia al V2day 11.12.05 21:36| 
 |
Rispondi al commento

sono sicuro che nessun uomo potrà essere pulito! fin quando starà così in alto, da non vedere chi in quel preciso momento sta calpestando...

tutti compresi anche lei.. Grillo

con stima e fiducia
michele

michele de toni 11.12.05 17:11| 
 |
Rispondi al commento

A Ludovico dico di aver coraggio e di proseguire nei suoi studi sperando un giorno possa far parte della nuova classe dirigente. Purtroppo la mia generazione ha fallito e sono i giovani come te che ancora ci regalano un sorriso e molta speranza.
Filippo Romagnolo

Filippo Romagnolo 10.12.05 11:08| 
 |
Rispondi al commento

QUOTO

il commento di Francesco Leoni - qui sotto!!!


@ LUDOVICO SCHIAVO

(meglio tardi che mai)

bravissimo!!!! hai fatto proprio bene, hai fatto!!!

Leonardo Migliarini 09.12.05 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Nomen omen...
a parte il cognome che non ti aiuta, Ti segnalo che qualche sera fa su La7(!), il vicedirettore del Corriere della Sera Battista discettava di morale ed etica negli affari e nella politica con il noto pregiudicato per corruzione Cirino Pomicino Paolo.
E'il vicedirettore di uno dei giornali che Ti spacciano in classe la mattina tra il dettato e la merenda.

Francesco Leoni 08.12.05 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe
è mai possibile che a gennaio dovremo pagare l'odiosa tassa di proprietà per l'automobile? Non era più razionale una volta, quando si pagava la tassa di circolazione?
Pagavi se usufrivi delle strade.
Oggi pago cifre (spropositate) fisse alla faccia di un bene che si svaluta vertiginosamente già subito dopo l'acquisto anche se poi non lo utilizzo.
Vergogna

Francesco Rizzo 08.12.05 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

W i "terroristi" (x chi ha la coscienza sporca) come Grillo.
In Italia sembra l'unico con la forza di "sputtanare" il sistema rovinato da individui (sempre di più) senza morale e senza scrupoli che non riguardino il proprio tornaconto, facendo; nomi, cognomi, date, circostanze, (mica chiacchiere) ecc.
Invito tutti a pagare il canone RAI, non alla RAI ma a GRILLO x il (vero) servizio svolto a noi (pigri e vigliacchi)comuni mortali!
Lanciamo un referendum per l'abrogazione del "canone RAI" e l'istituzione del "canone GRILLO", forse l'unica tassa che gli italiani pagherebbero senza troppi indugi, dopo aver assistito ad uno "spettacolo-informativo" di Beppe Grillo (che suggerirei di chiamare anzichè tele-giornale, teatro-giornale oppure x la capacità sua e del suo "STAFF" di pescare nel torbido, "GRILLO SPURGHI & C."). Signor Grillo, lei si starà probabilmente già fregando le mani x questa Mail. Forse pensa che sia uno dei tanti pazzi in giro. Sono un operaio, vivo di ciò che sono costretto a guadagnarmi, e dò da vivere oltre che alla mia famiglia, ad una schiera (che sembra allungarsi ogni giorno di più) di cialtroni, che in cambio non mi danno nulla, che non siano parole e promesse regolarmente disattese. Infine vorrei idealmente stringerle la mano (x non rompere le balle a farlo di persona, tanto è il pensiero che conta), per tutto il fastidio che riesce a dare (la invito a darne ancora di più, per conto mio contribuirò alle spese venendo a vedere ancora qualche suo spettacolo).

Paolo Signorini 08.12.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. Faccio parte del Meet Up di Firenze.
Ho diciannove anni e un problema:
la telecom.
Mia madre ha fatto un abbonamento tipo Skype (solo che skype è gratis mentra Aladino costa 30 euro al mese indipendentemente da quanto chiami) ma il prodotto, Aladino, su sei mesi ha fanuzionato un mesetto a malapena.
La cosa bella è che, quando abbiamo deciso di disdirlo, ci è stato comunicato che non possiamo! Dobbiamo contattare società fittiozie, mandare fax e on abbiamo garanzia di risposta.
Se per casa chiamo il 187 le "voci amiche" riattaccano appena espondo loro il problema. Non sò davvero come fare.
Non posso rivolgermi a nessun ufficio della telecome perchè a Firenze non esistono più. I tecnici non arrivano mai, l'ultima volta ho cominciato a richiederli ad agosto e sono arrivati ad ottobre. Non è forse questa la MAFIA? A chi posso rivolgermi? Alla Pirelli? Spondor ufficiale della Telecom.
Beppe Spero che tu legga questo commento è mi aiuti a fare luce su questa storia che, come me, sono convinto coinvolga centinaia, se non migliaia, di famiglie italiane.

Stefano Miani, Sesto Fiorentino, Firenze

Stefano Miani 08.12.05 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come spende i soldi totò cuffaro.
caro Beppe,cari lettori avrete letto della finanziaria ,si spera l'ultima di totò cuffaro in sicilia .
la vergogna più grande sono i soldi dati ad un comitato che è nato per salvare le case abusive, si avete capito bene il presidente cuffaro ha stanziato soldi per "salviamo le nostre case sicilia"
ma scommetto che questi cittadini onesti lo voteranno tra 4 mesi,quindi ?
vengono assunti 716 medici ,in posti dove non erano necessari tanto da creare dei nuovi reparti all'interno delle aziende ospedaliere,altri 22 portavoce della regione sicilia,poi 400 guardie forestali,un migliaio all'esattoria,34 direttori di prima fascia con stipendi sopra ai 200 mila € ,soldi a pioggia per nuove consulenze,vengono dati 17 milioni di € a chiese e gruppi di preghere(cattoliche) 185 mln a enti locali ,vengono assegnati 50 mila euro ad una associazione ciclistica la kassar che ha un solo iscritto.
e poi per dar esempio di legalità viene riaperto il condono,fatta una nuova sanatoria.
tutti favori a rendere nelle prossime elezioni di maggio.
maggio ,quando totò ci verrà a dire che non ci sono soldi per la sanità ,e via a tagli e ticket.
che nè pensate ?
incredibile vero ?

daniele palermo 08.12.05 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe sei semplicemente grande!grande perchè tra il tuo cervello e la tua bocca non ci sono "INTOPPI";grande perchè fai del ragionamento uno straordinario mezzo di comunicazione sociale...un tempo mi sarei chiesto perchè una mente come la tua,così attenta a ciò che accade intorno a te,non entrasse in politica a insegnare a quei tanti manichini il vero significato della parola "politica"....Il nostro grande paese che tanto amiamo si sta logorando lentamente e con esso la nostra dignità!Tu rappresenti uno straordinario appiglio di informazione alternativa,di informazione intelligente....sei un grande comico,"giornalista",spettatore attento di questa nostra pazzesca società.Una voce amica ma allo stesso tempo razionale,che,con i tempi che corrono,in questo nostro "velo d'ignoranza collettiva",non può che giovare alla coscienza di tutti!volevo farti solo una domanda prima di terminare: per quanto tempo ancora saremo costretti a barattare i nostri sogni con la realtà?
con tutto l'affetto e l'ammirazione di un ventenne,a presto

Flavio Scuotto 08.12.05 15:10| 
 |
Rispondi al commento

...tanti anni fa, in Francia, la gente era affamata sottomessa ed umiliata
e soprattutto pensava che fosse tutto inutile, che non potesse fare nulla per cambiare le cose...le regole erano quelle

poi la rabbia ha superato la ragione, sono andati sotto la Bastiglia e li hanno tolti tutti dalle palle

Luca S. 08.12.05 14:58| 
 |
Rispondi al commento

poveri ragazzi pieni di aspettative e belle speranze, siete ancora così puri e ingenui.
certo che il nostro amico ha fatto una domanda abbastanza interessante, ma niente di +. cosa vi aspettavate, confessioni??? ammonimenti???
vogliamo fargli un mezzo busto di bronzo???
non voglio scoraggiare nessuno ne ammareggirlo ma questo non è il modo giusto,ben altro porta ad una soluzione. se la rabbia supera la ragione il problema è meglio della soluzione!!!!!!!!

marco botti 08.12.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

"Sai cos'è veramente divertente? La gente povera con i grandi sogni!"- Karen Walker in "Will&Grace", ma potrebbe benissimo essere MTP.

Thomas Freddi 08.12.05 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.
VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com

ANTI "IL GIULIVO" 08.12.05 04:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.
VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com

ANTI "IL GIULIVO" 08.12.05 04:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Firenze c'ero anche io e anche io sono del Giulio Cesare d Roma e ti posso garantire che tutto quello ke c'è scritto nell'articolo di Ludovico è vero, anzi, mancano anche alcune frasi veramente imbarazzanti solo da ascoltare, come quella in cui MTP ci ha informati che PER LUI la dignità è il rispetto verso sè stessi e gli altri o quella in cui ha dichiarato di non aver mai fatto giochi di potere.trai le tue conclusioni, S Tommaso.

Arianna Spinelli 07.12.05 22:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Ludovico,

niente altro da dire, i potenti ormai si sentono al di fuori di ogni controllo, protetti dai loro accoliti e da un informazione falsa e tendenziosa.

Hai avuto il coraggio poi di fare la seconda domanda, cosa che non è facile. Molti possono fare una domanda scomoda, ma è di fronte ad un risposta come quella che ti hanno dato che occorre continuare e non piegare la schiena ai potenti.

Ciao Mauro

mauro vaerini 07.12.05 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace remare controcorrente, ma NON CREDO CHE L'IMPEGNO RISOLVERà NULLA!!!!
Caro Ludovico, ti capisco benissimo perchè sono giovane come te e perchè anche io faccio questo tipo di domande. Purteroppo però, sto seriamente perdendo la fiduci. La realtà è che con i nostri comportamenti, con le manifestazioni non si ottiene nulla. Sto seguendo da un po' un corso di economia base (studio informatica, quindi è solo un complementare, niente di avanzato), e mi sto rendendo conto che qualunque tipo possa essere rientro sempre nei loro modelli. Con questo voglio dire che anche se ti senti una voce fuori dal coro, in realtà sei stato calcolato!!!!
Chi ci riempi la testa con scioperi e manifestazioni, sta dalla stessa parte di chi ti vuole imporre il propio pensiero. Esempio: quante manifestazioni sono state fatte contro il DDL Moratti? infinite. Quali classi hanno partecipato? tutte, docenti, studenti ed impiegati. Conclusione banale: Chi vive il mondo dell'università non approva. Reazione reale: Tutti i decreti sono andati avanti, nessuno ha aperto un tavolo di trattativa o di dialogo... e allora tutte le lezioni perse tutti i giorni in cui gli scioperanti hanno rinunciato agli stipendi...

TUTTO INUTILE

Stefano.

Stefano Libero 07.12.05 19:28| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del commento di Ludovico Schiavo, posso dire la mia: alle volte anche io mi sento uno schifo in questo Paese dove vedo usare le cose che in altri Paesi servono al progresso, invece, per tenerci buoni; alle volte vedo rubare senza che alla gente nostra dal rubare ne venga nulla, mentre in altri Paesi forse rubano anche, ma alla gente qualcosa rimane (vedi in Svizzera o in Olanda, o...nel resto del MOndo!), ma sarebbe troppo facile e bello per certa gente, che tutti lasciassimo fare, che non votassimo (anche io non ho votato questi ultimi anni, disamorato da tanta fina opposizione e da tante falsità che vedo fare al governo), ma non penso si debba fare, anzi penso si debba continuare, si debba parlare ed avere il coraggio di fare le domande come hai fatto tu Ludovico, e come dovremmo farne noi tutti e di dire la nostra, tramite Internet, tramite le email; ed Amnesty International solo con le lettere è la testimonianza che questo può funzionare, basta NON MOLLARE MAI, basta avere fede, quella vera, in un fantopmatico Dio che ammannisce punizioni e condanna i nemici e benedice chi combatte per il "bene", ma Fede nella verità, nella giustizia, nell'uguaglianza, nel domani, perchè quello poi arriverà e ci darà ragione! Ludovico non mollare, ma non molliamo nessuno di noi, mai! Io faccio l'imprenditore e sinceramente mi è venuta varie volte voglia di andarmene via, lontano da qui, ma non è giusto, e so che prima o poi, la giustizia vincerà o comunque ci sarà sempre un qualcuno per bene che avrà il coraggio di alzare la voce contro i vari "regimi non dichiarati"....

ciao! :-)

Alessandro Santucci

Roma

Alessandro Santucci 07.12.05 18:55| 
 |
Rispondi al commento

In bocca al lupo. Non aver paura di dire la verità, ciò che pensi...

Segui l'esempio di Beppe Grillo !

Gianpaolo D'Ignazio 07.12.05 16:50| 
 |
Rispondi al commento

hai detto che vuoi fare il giornalista?

bene,
allora spero che tu lo faccia, l'italia ha bisogno prima di tutto di verità, perchè è soltanto da essa che nascono cose buone, diventa un bravo giornalista raccontando seriamente e imparzialmente le cose come stanno, farai un ottimo servizio a tutti, purtroppo quello che non c'è oggi. saluti rossano pii

rossano pii 07.12.05 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ludovico, io sono convinto che anche se non ci fanno parlare non dobbiamo disperarci e perdere la speranza. Dopotutto è molto piu' importante quello che facciamo rispetto a quello che diciamo. Quindi cerchiamo di portare le nostre convinzioni nelle nostre azioni quotidiane. Per fare questo non serve "potere" serve solo coerenza e tanta forza (che è cosa ben diversa dal potere). Vedrai che piano piano il cambiamento partirà dal basso e salirà verso l'alto. Inoltre si vive molto meglio quando la coscienza è pulita. Io sono certo di dormire meglio di Tronchetti e compagnia. Quindi pazienza,forza e perserveranza e via...

cesare molteni 07.12.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ludovico, io sono convinto che anche se non ci fanno parlare non dobbiamo disperarci e perdere la speranza. Dopotutto è molto piu' importante quello che facciamo rispetto a quello che diciamo. Quindi cerchiamo di portare le nostre convinzioni nelle nostre azioni quotidiane. Per fare questo non serve "potere" serve solo coerenza e tanta forza (che è cosa ben diversa dal potere). Vedrai che piano piano il cambiamento partirà dal basso e salirà verso l'alto. Inoltre si vive molto meglio quando la coscienza è pulita. Io sono certo di dormire meglio di Tronchetti e compagnia. Quindi pazienza,forza e perserveranza e via...

cesare molteni 07.12.05 14:36| 
 |
Rispondi al commento

tutti quanti abbiamo il diritto di vivere in un mondo giusto e onesto..
purtroppo pochi eletti fanno di tutto x impedircelo
gente che vive di corruzione di fregature
assetati di potere..l'unica cosa che ci resta è il coraggio e la speranza... questo piccolo lume debole debole che continua a bruciare da secoli alimentato da persone come ludov. beppe e tutti gli altri sparsi x il mondo

giovanni pau 07.12.05 13:14| 
 |
Rispondi al commento

un giorno alla volta la nuova generazione cambierà le carte in tavola, ne sono sicura. abbiamo un'altra percezione del mondo, siamo più critici e sicuramente disponiamo di una cultura più vasta, che è sicuramente un buon punto di partenza per informarsi e per continuare a essere critici con gli accadimenti attorno a noi.
si, dobbiamo crederci, lavorare sodo per avere una nicchia dalla quale, un sassolino alla volta, spostare questa grande montagna di erori fatti dalla generazione di "magna magna" che ci ha preceduto.
e solo così potremo educare una generazione anche miglioer della nostra, smetterla di essere "benpensanti" e cominciare a pensarci bene.

eleonora vallarelli 07.12.05 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Ludovico, avrei una domanda da farti!!!
In quel momento cosa pensavi o come pensavi che ti avrebbe risposto il MTP????
Poi vorrei fare una critica, non la prendere a male,
ma quella gente non merita di essere ascoltata da nessuno, loro dovrebbero fare le loro confernze del c...o da SOLI!!!!!!!!!!!! Non Credi????
Come potresti avere istruzioni da persone corrotte e piene di debiti??? Come????!!!!!
Io nonostante tutto sono molto fiducioso e credo che questa gente prima o poi farà la fine che MERITA.

Spedicato Antonio 07.12.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse è un'utopia ma, se tutti questi giovani si organizzassero tra loro e si infiltrassero ( proprio come si infiltrano gli agenti nei gruppi malavitosi) nei posti dirigenziali e una volta entrati nel sistema, cambiassero le cose?

miro landoni 07.12.05 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Forse è un'utopia ma, se tutti questi giovani si organizzassero tra loro e si infiltrassero ( proprio come si infiltrano gli agenti nei gruppi malavitosi) nei posti dirigenziali e una volta entrati nel sistema, cambiassero le cose?

miro landoni 07.12.05 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Dai, tutto sommato hai avuto una risposta SINCERA, pensa se quel dibattito fosse stato fatto, sulla RAI o su MEDIASET, con un bacino di utenza incredibilmente più grande....

...ti avrebbero fatto un bel sorrisone e avrebbero detto "LA CONTROINFORMAZIONE E' IMPORTANTE, AIUTA LA CRESCITA E IL CONFRONTO, PER NOI E' UNA RISORSA PIU' CHE UN PROBLEMA...."

SEEE, E MIO NONNO ERA NAPOLEONE!!!

Almeno, nel chiuso di quella conferenza, ti hanno detto chiaro e tondo come la pensano, ti pare poco?

Saluti! :-)

Patrick

Patrick De Angelis 07.12.05 11:20| 
 |
Rispondi al commento

PER LUDOVICO SCHIAVO - Caro ragazzo, sembra ormai passata una vita da quando anch'io sognavo di diventare giornalista. Volevo parlare di guerre e di povertà, di lotte del quotidiano, di giustizia sociale, di barboni e diseredati, di volontariato e altruismo... Sai come è finita? Che sono diventata giornalista e mi sono ritrovata a dover scrivere di Letterine ed auto blu concesse agli assessori. Il tutto per 750 euro al mese. Ora ho 30 anni e non scrivo più. Perchè non ho trovato nessuno che mi lasciasse pubblicare le inchieste che facevo e perchè con 750 euro al mese non si campa (con quella cifra non ti iscrivi nemmeno all'abo professionale...). Spero tanto che tu sia figlio o nipote di giornalista (o in alternativa di qualche cardinale od onorevole), perchè altrimenti non credo riuscirai mai a fare informazione. Se ti accontenti, però, c'è il gossip... o l'"informazione della classe dirigente". Un abbraccio

Elena Bianchi 07.12.05 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco qualcosa di interessante

"le "riforme radicali" di Romano Pridi e l'Italia da salvare"

nell sito
http://www.fottilitalia.com/ che si definisce antitaliano
sarebbe interessante sapere cosa ne pensa Grillo delle proposte di Giavazzi

giuseppe resoli 07.12.05 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Il prode Ludovico sarà ospite mercoledì 7 dicembre di una trasmissione radiofonica all'interno della quale darà conto del suo benvenuto nell'esaltante mondo del giornalismo.

Ascoltabile sul web da radiozai.net, ore 14:30.

Jonathan Higgins 07.12.05 03:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

condivido tutto, però non

"Ma l'altra sera ho capito che questo ambiente fa schifo."

il problema è che la società è malata, non solo "questo ambiente"...

Stefano "akiro" Meraviglia 07.12.05 02:25| 
 |
Rispondi al commento

Cari, Beppe Grillo e Ludovico Schiavo.
Mi vedo costretto nuovamente a costatare quanto alcuni elementi di un sistema c....... siano attualmente al potere. E che non abbiano nemmeno il buon gusto di nascondersi dietro a qualche sedia. Tuttavia si trovano su di un palco come esempi.

Che sfoggiano persino la forma e gli atteggiamenti dei loro compari, amici di merenda, ecc…
Il disgusto, disprezzo viene solo parzialmente assopito nel trovare persone che sanno cosa dire e come ribattere, che si differenziano da chi consuma e dorme.
Nella speranza di un risvegli di massa, Vi saluto.
Con stima,
Manuel

Emanuel Caruso 07.12.05 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, scrivo per comunicare la mia delusione verso questo episodio( di Ludovico Schiavo) e per ringraziare Beppe Grillo per le sue informazioni.
Sono veramente delusa da questo paese in cui molte persone non sanno neanche cosa significhi "dignità" e in cui i giovani sono solo considerati capre da mandare al macello o voraci lupi(senza offesa per gli animali) da arruolare per continuare a "magnare"....Un paese in cui i giovani non hanno spazi per riflettere e confrontarsi in modo diretto e in cui si cerca, invece di sviluppare il proprio cervellino, di tenere il più possibile la gente all'oscuro delle cose per rigirarsela come si vuole...Stiamo peggio del MEDIOEVO....!!!!!Comunque sono contenta che ci sia tanta gente che la pensa più o meno come me o che comunque non si fa mettere i piedi in testa nonostante tutto....questo mi da forza....Ciao a tutti p.s. io sono valsusina.....!

Manuela Furesi 06.12.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema sta nell'attenzione, nella costanza e nel senso critico di ciascuno di noi...l'informazione ufficiale è falsata xkè ki ne detiene la proprietà lo fa x propri interessi personali...è ovvio ke se nn me ne frega niente di dare un contributo alla società apro un sito e mi invento una marea di cazzateeeee!!!!!!
ma visto ke molta gente si è resa conto della necessità di una verità non parziale e di una democrazia ke si ritenga tale non negando e censurando le opinioni altrui e la libertà d'espressione, è normale ke si skieri dalla parte della controinformazione xkè ha una garanzia etica in più...la gente nn deve skierarsi a simpatia nè riporre le speranze in una sola persona...bisogna svegliarsi e abilitare i circuiti celebrali, avere il coraggio di nn essere pigri e delegare qualkun altro...con la controinformazione ognuno può dare il proprio contributo e magari fornire idee preziose x migliorare questa società

Manuela Scebba 06.12.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Che vergogna...
Siamo in balia di questi individui... dei criminali
legalizzati che decidono la sorte di tutti noi.
Con le nostre tasse paghiamo i loro vizi... i loro prodotti scadenti... ed i loro servizi (scadenti anche quelli).
Non ho mai postato sua anche se loggo spesso il blog
ma non so che dire... sono sempre i soliti discorsi
sempre le solite cose, e non c'è una soluzione!

A questo punto credo davvero che non ci sia una soluzione, ci saranno sempre...

Elvis Morelli 06.12.05 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Adesso non è che tutto quello che viene dall'informazione tradizionale è manipolato e tutto quello che viene dalla "controinformazione" è verità allo stato puro! Vi ricordo che chiunque può aprire un sito e scrivere qualsiasi menata in odore di complotto e farla passare come chissà quale verità occulta, quindi vediamo di svegliarci! Certo che se lo dice uno simpatico a cui piace gridare allora è vero x forza...

Alessandro Ziggiotti 06.12.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Grande Ludovico. Anche io cerco sempre di fare della informazione parallela a quella ufficiale. Credo che il pluralismo dell'informazione sia l'unico modo per essere realmente informati. E chi non è informato...a te le conclusioni
Forza, continua così!!

Emanuele Angeletti 06.12.05 13:51| 
 |
Rispondi al commento

complimenti! ho 22 anni, studio scienze della comunicazione e ho scoperto come te la controinformazione. Un consiglio: leggi Marco Travaglio che è un grande, ti apre gli occhi su tante e tante cose, in rete ci sono tanti file sia audio che video da fare tuoi. uno spunto di riflessione: ti sei mai chiesto perchè in italia il giornalismo d'inchiesta non esiste più?

marco

Marco Botrugno 06.12.05 12:57| 
 |
Rispondi al commento

- Forza Italia -

Mia cara Italia,
spero tanto che tu riesca
con la forza di tutti questi giovani
di tutti questi ragazzi così forti e decisi
a cambiare.

Sono questi giovani che saranno il tuo futuro.
Me lo auguro con tutto il cuore e tutta l'anima.

Ivan De Marino 06.12.05 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ludovico,
volevo complimentarmi con te per il tuo grande senso della vita. Continua così e lascia perdere questi personaggi che cercano solo di distrarci. Credo che tu, come tanti ragazzi del nostro tempo, abbia la "stoffa" per fare qualcosa di buono!
Lascia perdere chi non si limita a raccontarci le cose, ma le usa per lucro (non solo economicamente!)
Le persone al potere non capiranno mai che la vita vera, non è quella che loro vogliono imporci con le loro idee, ma quella che nasce da ragazzi come te, spontanei e sinceri!
Un saluto sincero e in bocca al lupo per tutto!
A presto,Giuseppe Casillo.

Giuseppe Casillo 06.12.05 12:15| 
 |
Rispondi al commento

controinformazione è un termine che fa comodo a chi fa un'informazione di parte e di potere e vorrebbe farla passare come unica informazione da prendere seriamente in considerazione ...
"altra" informazione, oppure "nuova" informazione, "vera" informazione .. potrebbero essere questi i termini attraverso i quali aspirare ad una maggiore visibilità e credibilità da parte dei (tanti) distratti che potrebbero astenersi da far funzionare il cervello liquidando la questione come nascente da quattro gatti "alternativi" ..
ecco, proprio il termine "alternativo", per tentare di denigrarlo, di farlo apparire un ciarlatano, si tentò di usare contro il Prof. Luigi Di Bella ai tempi in cui lavoravo al suo fianco .. con grande sforzo mediatico ad ogni occasione in cui veniva usata la frase "medicina alternativa" ribattevamo che si trattava di medicina e punto .. al massimo potevamo accettare che fosse definita "medicina innovativa", dove la parola "innovativa" era riferita al nuovo approccio di praticarla e non ai farmaci e sostanze utilizzati, conosciuti in alcuni casi anche da secoli ..
e quindi anche nel nostro caso si tratta di informazione e punto .. anche se ci vorrà molto tempo prima che una verità detta a centomila persone riesca a sovrastare una bugia detta a venti milioni di persone .. un caro saluto a tutti e .. FORZA !

ivano camponeschi 06.12.05 11:07| 
 |
Rispondi al commento

riflessione su ignoranza e cultura: oggi si promulga la cultura dell'ignoranza: nelle università i giovani che protestano continuano a fare baccano al suono di bella ciao, i professori e gli assistenti se ne sbattono il c...o (tanto sono paraculati dalla loro posizione e nessuno li schioda), e i giovani (e non solo) che desiderano capire quello che studiano si ritrovano di fronte a materie imbottite di dogmatismi, dictat e ipse dixit e guai se ti viene il dubbio! (senza parlare delle ultime riforme in ambito universitario che hanno frammentato, e in alcuni casi disintegrato materie e conoscenze) Il caso di MTP non è l'unico: psicologia, medicina, farmacia, economia e praticamente tutte le altre facoltà sono circoli chiusi e viziati da formalismi, dogmi e astrazioni (definite teorie). A medicina ti inculcano (loro dicono insegnano) ad odiare (loro dicono a non dare troppo peso) la psicologia; quelli di economia snobbano quelli di scienze politiche, e questi ultimi si fanno beffe di quelli del DAMS.
Gli studenti, presi come sono a saltellare da uno sportello all'altro e a cercare il fumo nei parchetti per farsi passare il nervoso (oggi il consumo di droghe leggere rappresenta una forma di adattamento ad una realtà (specialmente quella urbana) nevrotica incostante e incomprensibile), rimangono avvolti in una spirale che porta a confermare tutte le proprie costruzioni (teorie); e invece di tendere alla conoscenza attraverso il metodo ad oggi più efficace della disconferma delle ipotesi (Popper) ci si barrica sempre di più dietro le proprie illusorie costruzioni di bugie, contraddizioni e giustificazionismi.
la ragione, così come la utopizzava Cartesio, forse non è mai esistita, ma la non ragione è una condizione dalla quale tutti sempre fuggono ...forse sarebbe meglio la follia a questa dittatura della Ragione, perchè chi ha ragione è solo chi la pensa come noi.

davide rindone 06.12.05 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ludovico,

anch'io sono con te! Non mollare, certe cose andrebbero urlate in pubblica piazza ed il silenzio fa il loro gioco! Non pieghiamoci ad essere come certa gente vuole che noi siamo!

Marco Matteucci 06.12.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento

...appoggio e spingo con forza....tutti gli altri commenti.........

bravo...bravo.....bravo....

non piegarti mai!!!sii sempre arguto, sincero e coerente...!!!

AlessANDRO ANNONI 06.12.05 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo,anche io sono stata studentessa del Giulio Cesare in un tempo in cui si lottava per"un mondo migliore"e forse anche se ci siamo ridotti così a qualcosa le nostre lotte saranno servite se un giovane in questi tempi oscuri ha la forza di porre domande semplici,giuste ma imbarazzanti per i sepolcri imbiancati che detengono potere economico e politico.Bravo di nuovo,il mondo futuro deve essere in mani come le tue!Gemma

gemma cusatelli 06.12.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ludovico sono alessandro da brugherio. Guarda io ti posso dire he hai tutto il mio appoggio se ti può essere di aiuto e vorrei chiederti di contiuare così. Il vero giornalismo è questo percui grazie ludo grazie

alessandro rocca 06.12.05 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Ludovico, continua cosi!
Sono poche le persone con cosi coraggio.
Sosteniamo tutti la controinformazione. Diciamo basta ai soliti TG che mandano in onda servizi "monotoni e standard".
Appena viene fuori una notizia un pò diversa non si fa altro che ripeterla per giorni interi. Mi spiego meglio: la storia degli stupri, chissà perchè dopo quello che è avvenuto a Bologna, ogni giorno se ne parla di uno nuovo, ma nessuno si rende conto che di stupri in tutto il mondo ce ne saranno qualche migliaio al giorno? Forse mi sono dilungato, ma in sostanza vorrei dire che SOSTENGO PIENAMENTE BEPPE GRILLO , LUDOVICO E TUTTI QUELLI CHE FANNO CONTROINFORMAZIONE

Rosario Miano 06.12.05 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto solo ora la tua lettera, anch'io spesso provo questo sentimento di disamoramento per le a cui mi interesso, quando vedo o sento certe cose.Almeno te sei fortunato che hai scelto la strada del giornalismo:io studio marketing...

Andrea Cucciniello 06.12.05 02:33| 
 |
Rispondi al commento

Tu caro signor Schiavo , sei una delle tante luci di speranza.
La tua disillusione ci rende forti.
Direi invincibili

Gabriele Urban 06.12.05 02:25| 
 |
Rispondi al commento

forza ludovico,sono uno sfegatato(sfigato)interista ma quando ci vuole , ci vuole....tronchetti provera: ma VAFFANC...

giuseppe carone 06.12.05 01:49| 
 |
Rispondi al commento

E questa è stata la reazione ad una domanda a mio avviso piuttosto innocente...Berlusconi ci avrebbe fatto sopra una battuta due sorrisi e l'avrebbe "circumnavigata".
Chissà cosa avrebbe detto se avessi chiesto cosa contano di fare gli imprenditori di cui lui è rappresentante per un'Economia in cui nessuno investe più e chi ha i mezzi si limita a speculare su aziende già esistenti acquisendole con contratti a debito in cui impegnano le società stesse...
Ha ragione Grillo: le parole hanno un peso specifico. Se decidiamo giustamente di chiamare dipendenti i nostri politici, forse è il caso di smettere anche di chiamare imprenditore chi altro non è che uno speculatore.
Leggere la poetica definizione di imprenditore data da Keynes e poi pensare a MTP,Ricucci & co. ti fa capire più cose dell'Italia di quante sei in grado di digerire.....

Stefano Lugo 06.12.05 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo, bravissimo Ludovico!!! :))))
Stendiamoli quando possiamo con la VERITA', questa banda di buffoni ipocriti incravattati...

Fabrizio Felici 06.12.05 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Essendo molto ferrato (almeno così ritengo) in cinematografia, ma principalmente in citazioni, Ludovico non ti abbattere:
"dovremo decidere tra ciò che è giusto, e ciò che è facile"

Il concetto e dell'errato "Il fine giustifica i mezzi" I risultati sono quelli che vediamo noi oggi. C'è bisogno di persone che sappiano guardare con criterio e critica alle informazioni che ci vengono sparate ogni giorno. L'importante è non gasarsi per alcuni complimenti, e mantenere integri i nostri valori umani.. e per umani intendo UMANI!
Buon Tutto.. e buona INFORMAZIONE!

Michele Palermo 06.12.05 00:04| 
 |
Rispondi al commento

cari Amici vorrei tanto esprimere il mio dolore per i momenti negativi che stiamo tutti vivendo. E' brutto trovarsi ha fare una domanda ad un essere meritevole solo di essere preso a calci. uomini ambiziosi solo del potere.
Solo di una cosa sono felice e spero che anche i potenti di questa terra lo caspano, siamo tutti condannati a morte. Puoi fare quanto male vuoli, puoi avere sempre più denaro, richezza, potere, ma non potrai mai sfugire dal riposo. Quindi prego tanto affinchè questi uomini possano capire gli innumerevoli peccati che ogni giorno commettono a discapito dei più poveri.
Un forte abbraccio
Ferdinando

Ferdinando Santoro 05.12.05 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Ammiro molto ludovico perchè, nel suo piccolo, ha saputo porre fine alla recita di Tronchetto infelice & Co.Il brutto è che di burattini come loro ce ne sono fin troppi ,ed il problema più grosso è che questi MATTACCHIONI sono anche i proprietari dei mezzi di informazione. Come ha detto sabato sera il cantante dei Negrita a Fossano :"ATTENTI RAGAZZI, VI STANNO PRENDENDO TUTTI PER IL CULO". Ha forse torto?

Paolo Brizio 05.12.05 21:58| 
 |
Rispondi al commento

caro ludovico,non ti preoccupare continua sempre cosi,perche' ce bisogno di giovani come te in questa nostra italia,dove gente come questa sta portando alla deriva il nostro paese.gente che si crede il padre eterno solo perche' e' appoggiato dal politico di turno,prepotente ed arrogante.queste,caro ludovico sono gente asservita hai potenti di turno,che fanno del lecchinaggio la loro professione,e se provi a fargli una domanda un po' scomoda, si inkazzano o deviano la domanda.forza ludovico ,non ti arrendere,abbiamo bisogno di giovani come te.ciao e auguri!

Pasquale Addario 05.12.05 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ludovico,grande dignita',grande coraggio...due doti che rendono un uomo libero e felice...non sono sogni,ma provocano emozioni forti...non come amare una bella donna ma pur sempre emozioni importanti...se poi a comportarsi cosi'e'un ragazzo di 18 anni che non pensa solo ai trifacciali...ebbene i coglioni ce li ha!!! Ricorda che CALABRESE e'scaduto come le cambiali in protesto ed il TRONCHETTO e'infelice perche'deve mantenere BARCHE,SQUADRE CHE PERDONO,SERVI SCIOCCHI E DONNE CHE L'HANNO PROSSIMO NON GLIELA DANNO PIU'...LA COLOMBA NON LA MANGIA CON LEI!!! Continua cosi',che presto ci troveremo tutti a rompergli i coglioni a questi strafottenti lecchini,mantenuti e parassiti.Altro che rompere Mc.Donald e Bancomat...li mandiamo a fare le code in posta e sui Metro'...cosi si ricorderanno della vita civile e quotidiana!Ciao complimenti!

LUIGISACCANI 05.12.05 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Comunque rinnovo la mia ammirazione per questo ragazzo che ha tirato fuori il coraggio di fare delle domande che secondo me anche altri sarebbero stati in grado di fare se il loro pensiero non venisse pilotato o confuso dai lacchè di MTP che sono degli esperti "offuscatori" di menti.
Complimenti con la speranza che i giornalisti di domani siano così liberi e candidi! P.S. scusate se ho commentato sfogandomi ma così ho capito che i lacchè di MTP and company non resistono, finiscono di spiare ed escono allo scoperto con crisi di nervi telematiche...

Giuliano Hughes 05.12.05 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ciardi,
ti ringrazio per le "traccie di intelligenza" e vorrei ricambiare ma amo la sincerità e non mi sento onestamente di farlo.
Ciao bello!?!

P.S. se ci tieni tanto qualche secchiata si può riservare anche per te..."bello"

Giuliano Hughes 05.12.05 19:35| 
 |
Rispondi al commento

MTP sembra il nome di una moto,forse era meglio,comunque ormai c'è e lo dobbiamo sopportare salvo qualche miracolo.Cosa dire VIVA VILLA VIVA ZAPATA forse questi 2 li avrebbe ascoltati più a lungo, con le buone o con le cattive maniere.Hasta la vista amigos.

Vincenzo Paoli 05.12.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Diciamo che il ragazzo è bravo come lo sono stati tanti giornalisti attuali.
Il problema è un altro: quando capirà che per far soldi e strada ti devi piegare a gente come MTP , cosa farà?
Si piega , e quindi diventa uno qualunque a stipendio di quest' ultimo piuttosto che di silvio o altri ,oppure,continuerà a dire verità guardandosi allo specchio di casa sua , cioè isolato e quindi nullo?
Io credo che in Italia non manchino i cervelli ,anzi , ma mancano le orecchie.
Per vincere una gara non serve solo una bella partenza ma occorre anche un ottimo allungo, resistenza e sprint finale.
Credo che questo ragazzo abbia solo una buona partenza ,ma purtroppo la resistenza e allungo gli verrano a mancare di sicuro, non per colpa sua ma per colpa di altri.

ciao da uno rassegnato.

masoni franco 05.12.05 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Lo sappiamo tutti che tipo è MTP e come fa i suoi affari.
Non infrange la legge ma non lo fa in maniera "sostenibile". In altre parole ci spreme come limoni.
Ci indigniamo tutti e facciamo bene, ma mi pervade un senso d'impotenza perché non so proprio cosa fare per fermarlo.

Pasquale Franchini 05.12.05 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ludovico,
ormai sei un uomo bruciato e a soli 18 anni !

Probabilmente nessun media attuale ti aiuterà a diventare giornalista (ma non te lo auguro) perchè ormai ti terranno d'occhio.

Due sono i casi:
o diventerai un pezzo tosto o un emarginato.

A questo punto potresti essere solo raccolto da un giornale schierato a sinistra pur di scrivere ma se non ti senti di sinistra ti sentiresti cmq un pesce fuor d'acqua.

Impara l'inglese e la vora come corrispondente dall'Italia per l'economist o per altri giornali che guardano all'Italia con ironica curiosità.
Poi quando si calmeranno le acque (se si calmeranno) lavorerai in Italia per l'Italia.

ciao
ziomarco.


Caro Ludovico Il regime Vince solo nel momento che le persone come te smetteranno di fare e di farsi queste domande. Bisogna mantenere questa "Resistenza" a tutti i costi, i "nostri" politici Manager, dirigenti, voglio che la controinformazione non esista, questo è il momento della grande contoinformazione. Coraggio continua così.

Massimo Ulivini 05.12.05 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Lodovico,PER FAVORE CONTINUA COSI' !!!
Anagraficamente non sono quel che si dice una tua coetanea, ma se la capacità di indignarsi, credere ancora nella legittimità di alcune battaglie civili, appassionarsi ed incazzarsi è trasversale allora lo sono più di tanti ventenni.
Per ragioni professionali, sono una consulente di orientamento, ho a che fare continuamente con ragazzi della tua età e se è vero che c'è un disamore abbastanza generalizzato per l'impegno e le attività che costano fatica , è anche vero, e la tua testimonianza è la riprova, che ci sono tanti tuoi coetanei che sanno scovare in maniera alternativa le informazioni ed hanno il coraggio di esporsi.
Che poi tu sia scoraggiato è legittimo - a me è capitato un 'infinità di volte ed ancora senz'altro ricapiterà - ma, PER FAVORE E' ASSOLUTAMENTE VITALE, che quelli come te tengano duro e continuino ad informarsi, studiare, non sorbirsi le menzogne dominanti e, soprattutto, denunciarle con veemenza.
Un forte abbraccio da sorella maggiore
Imma

Imma Di Nardo 05.12.05 18:22| 
 |
Rispondi al commento

non mollare Lodovico...

Paolo Miotto 05.12.05 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Be' dopotutto è uno che, insieme a Berlusconi, crea posti di lavoro. Infatti insieme a me in un'azienda del gruppo Telecom, c'è una moltitudine di persone che fanno 3 ore e 45 minuti di lavoro al giorno e prendono un adeguato stipendio che permette di fare una vita dignitosa (!?!). Attento Grillo! MTP ruberà il lavoro anche a te in fondo una delle sue dopo è l'umorismo.

Antonella Missori 05.12.05 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei dilungarmi in questa occasione per enumerare tutte le motivazioni al NO verso la tav to-lyon poichè sono,scusate se lo dico,sicuramente la persona + informata a riguardo tra tutti coloro che stanno scrivendo sul blog...xò ho anche pochissimo tempo,dal momento che sono impegnata proprio a mantenere vivo il presidio dei terreni a Venaus,dunque mi limito a segnalarvi i siti dove trovare TUTTE le info a proposito del NOTAV, visto che l'avete chiesto ed è importante che sappiate: WWW.NOTAV.IT
WWW.LEGAMBIENTEVALSUSA.IT
spero che tanti fra voi vadano a leggere i xchè del nostro no e spendano 1 pò di tempo a pensarci sù.
Vi ricordo che noi POVERI VALLIGIANI IGNORANTI E SFACCENDATI,come ci ha dipinti il min.Lunardi,
in realtà siamo 1 gruppo eterogeneo e fra di noi sono presenti MEDICI,PROFESSORI DEL POLITECNICO DI TORINO E MILANO,INGEGNERI,SINDACI,MAESTRE DI SCUOLA(tra le quali anch'io..)PARROCI,LAVORATORI....che hanno studiato e sudato fino ad oggi,che sono contro il tav proprio xchè sono completamente informati a riguardo E SFIDO CHIUNQUE A RIMANERE FAVOREVOLE AL TAV A SEGUITO DI 1 CORRETTA INFORMAZIONE.
Noi abbiamo proposto che non si scavino le montagne così belle ma pericolose e che si faccia 1 galleria sotteranea al di sotto della Valsusa;il Parlamento E. sarebbe daccordo,si spenderebbe meno e si eliminerebbero i problemi alla salute,VISTO CHE LA VAL SUSA DETIENE GIA' IL PRIMATO ITALIANO PER MORTALITA' TUMORALE!
Solo Lunardi non è daccordo xchè in tal maniera non intascherebbe i 10 miliardi di euri che dovrebbe...cosa ne pensate?
Arrivederci a tutti e grazie.

chiara pavan 05.12.05 17:43| 
 |
Rispondi al commento

dopo questa notizia che riporto sotto in modo stringato consiglio di rivolgersi alle associazioni dei consumatori o di persona per fare un esposto alla procura nei confronti dei tg e media per procurato allarme (legata alla falsa campagna mediatica che grazie a loro a visto il crollo del mercato della carne avicola del 50%)

Le cinque regole per maneggiare questi alimenti Aviaria: Trasmissione bloccata dalla cottura Oms e Fao: l'H5N1 può diffondersi mangiando il pollo e i suoi derivati, ma non se cotti a oltre 70 gradi
saluti

Vincenzo Curcio 05.12.05 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Sei stato bravissimo.... fossi stato io al posto tuo, me ne sarei tolti di macigni dalle tasche verso il Tronchetto dell'infelicità (altrui = clienti TELECOM). Ho provato a segnalare le iniziative di Beppe Grillo anche ad una grande radio commerciale (una volte non si chiamavano radio libere???) ma, hanno fatto finta di nulla (per la cronaca RTL102.5).

Massimo Iacobuzio 05.12.05 17:07| 
 |
Rispondi al commento

ecco due notizie spot passate in secondo piano e un interessante articolo sulla vera ragione della guerra in iraq ( e del possibile attacco all'iran..altro che anti sionisti e manifestazioni)
notizie spot (apparse sul corriere per chi no le avesse lette):

4 dicembre 2005 AEREI FANTASMA
Voli segreti, almeno 17 missioni in Italia

5 dicembre 2005 LE PRIMARIE DELL'UNIONE
TOTO' E RITA LE DUE SICILIE
di GIAN ANTONIO STELLA

infine su questo link potete leggere le vere ragioni sull'iran e l'iraq
http://www.disinformazione.info/crisiran.htm

saluti


Vincenzo Curcio 05.12.05 17:01| 
 |
Rispondi al commento

bravo ludovico,
hai fatto veramente una cosa buona....anzi buonissima!sarebbe bello sentire ogni giorno persone che fanno di queste domande a personaggi noti in televisione!!vorrei vedere le loro faccie....ma peccato che queste cose in TV non accadano....
purtroppo noi tutti siamo vittime di questo sistema che tende sempre a nascondere le realtà, quelle vere, non quelle immaginarie...
l' unico modo è fare come hai fatto tu....questi sono esempi da seguire...non personaggi come quelli che affermano di non essere mai stati disonesti..si a chi la raccontano!!!
mi complimento ancora,
continua cosi e avrai una bella carriera!!

giovanni smimmo 05.12.05 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Ehi Beppe! Queste cariatidi della tecnologia non hanno capito che ormai il loro mondo preistorico, dove l'unico modo di avere informazione era quello di sorbirsi i prodotti del potere (politico ed economico), è finito!! Io personalmente vedo i tg e leggo i giornali solo per farmi delle risate!! Abbiamo dei mezzi di informazione occupati per metà da pseudo personaggi dello spettacolo e notizie sui falsity-show e per l'altra metà da comunicati stampa dei vari ministeri (cioé propaganda politica).
I veri mezzi di informazione siamo noi!!! VIVA IL TUO BLOG E VIVA LA CONTROINFORMAZIONE!! Solo così può crescere una democrazia.

Filippo Baule 05.12.05 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ludovico,

MTP ti ha gestito, come e' normale che sia . .
non e' altro che politica . .tutto nella vita ha l' altra faccia della medaglia . nessuno e' inattaccabile, nessuno e' nel giusto, ognuno di noi fa' cio' in cui crede . e se ci credi davvero, sia da dx che da sx il risultato dovrebbe comunque essere il medesimo .
E' chiaro che in questi avvenimenti non si punta certo ad uno scontro tra pubblico e protagonista . .tutti noi cocosciamo MTP ma lui non conosce te, non conosce noi, un eventuale scontro non sarebbe ad armi pari e quindi non giusto . .Anche a me danno noi i potenti, ma come si dice il potere logora solo chi non ce l'ha !!
i personaggi come MTP, e come lo stesso Berlusca, hanno realmente ottenuto dei risultati importanti nella loro vita con impegno e dedizione, io sono convinto che la differenza sia nella valutazione globale dei concetti, quello che per te puo' essere uno sporco gioco, per loro possono essere le regole . .ecco xche' si sentono eroi e puliti, vincenti ed esempi da seguire . e' chiaro che non credono nei valori ai quali credi tu, oppure sono gli stessi ma scelgono altri percorsi. Gente come MTP si trova a vivere in un mondo di merda esattamente come te, ed ogni giorno deve fare la scelta di essere stronzo oppure piu' stronzo, altrimenti trova qualcuno a fargli le scarpe in 20 secondi netti.la verita' e' che siamo arrivati ad un punto dove non si possono piu' prendere le decisioni giuste, ma solo quello meno sbagliate, e nessun uomo per quanto potente esso sia puo' cambiare le regole del gioco . .sara' pure triste quello che dico, ma fidati che non e' tanto distante dalla realta' . .purtroppo VOI di sx siete ossessionati dal concetto di liberta', di parola, di azione . siete sempre alla ricerca di una violenza subita . io credo che MTP abbia giudicato la tua domanda assolutamente inutile, avrebbe potuto rispondere che la controinfo e' un bene xche' e' una giusta bilancia, e ne sarebbe uscito illeso, invece ti ha snobbato .

Emanuele Roma 05.12.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ludovico sei un grande, io ho il doppio e piú dei tuoi anni ed uno dei pochi rimpianti che ho della mia vita é di essermi svegliato "socialmente" molto tardi. É grazie a ragazzi come te che possiamo sperare in un migliore futuro
grazie

Dario Caroli 05.12.05 16:42| 
 |
Rispondi al commento

@ Cristiano-free

VIVI IN UN MONDO FANTASTICO!

Sveglia!!!

Antonio Ventura 05.12.05 16:34| 
 |
Rispondi al commento

leggevo il testo e mi immedesimavo in Ludovico, è stato come farsi prendere dalla bella storia raccontata in un libro, la differenza e che questa era proprio vera.

Troppo spesso queste signori tentano di mostrarsi come dei riferimenti per i giovani, tentando di violentare l'immaginazione collettiva storpiandola e illudendo i giovani.
Bravo Ludovico

Carmelo Velardo

Carmelo Velardo 05.12.05 16:05| 
 |
Rispondi al commento

carissimo sig. grillo, sono ormai anni che seguo i suoi spettacoli e (posso anche sbagliare) ma non ho mai sentito parlare del problema adozioni in italia, il perchè c'è tanta burocrazia e chi ci guadagna a fare stare negli istituti i bambini orfani invece di semplificare le cose. ecco vorrei sapere qualcoa a riguardo.
grazie marco

marco bellotti 05.12.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento

ciò che appare in tv o ai tg è la verità...tutte balle. voelvo riportarvi una notizia che a quanto sembra nessuno ne ha parlato (tranne qualche edizione locale) che riguarda il carcere di padova dove stamattina c'è stata una (per ora) protesat pacifica dei detenuti che lamentano l'eccessivo sovraffolamento (da 150 che ne può ospitare c'è ne sono 320)...E' questo prima che venga firmata la legge ex cirielli..non voglio immaginare dopo
ma quando è che si parlerà di questo e di altri problemi sociali che ad oggi sembra che non esistano e che qualcuno dovrà al più presto risolvere prima che esplodano in forme meno pacifiche ??
ciao

Vincenzo Curcio 05.12.05 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco cosa ti dia il diritto di commentare così il racconto di Ludovico. L'unica cosa che si evince dal tuo messaggio oltre alla maleducazione è una profonda misantropia, tanto cinismo e una pietosa incapacità a credere ancora, a sperare, a divincolarsi perchè le cose possano cambiare. Non sappiamo nemmeno quanti anni tu abbia, ma pare evidenti che siano troppi e che sei stato un individuo davvero tanto sfigato da perdere la fiducia in generale. Qualsiasi cosa ti abbia spinto ad esprimerti così, nessuno ti dà il diritto di biasimare chiunque creda ancora in qualcosa. E bada bene: credere che MTP sia un buon imprenditore, una persona onesta, significherebbe credere in babbo natale e non il contrario!!!

Claudia Cannavo' 05.12.05 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti gli amanti della libertà di parola, mi collego a quanto detto dall'amico Ludovico per porvi un problema. Di solito si dice che una delle malattie più gravi al mondo sia l'ignoranza, usati dai potenti per mettere i piedi in testa agli stolti. Beh, io sono figlio di una professoressa delle scuole medie, e mia madre dice sempre che, ogni anno che passa, arrivano ragazzi sempre piu ignoranti, che non sanno assolutamente mettere l'h al posto giusto e che hanno un vocabolario al massimo di 50 parole (per non parlare delle altre materie). Ho paura che piu' passa il tempo e piu questi prepotenti che sono ora al potere ne avranno sempre di piu,perche sara' sempre piu facile aggirare gli ignoranti.Sapreste dirmi come porre rimedio?Abbiamo i mezzi per fare qualcosa?Datemi(o diamoci) un consiglio. Grazie

stefano piergiovanni 05.12.05 15:52| 
 |
Rispondi al commento

OK!Ormai è chiaro come stanno le cose:dobbiamo smettere di considerare questi personaggi...dobbiamo arrangiarci da soli a cambiare.Possiamo farcela benissimo.
Io propongo di portare esempi di persone che hanno trovato il modo di abbandonare TELECOM,ed avere il servizio con altri operatori.Persone che quì su questo blog ci spiegano come hanno fatto ,e con quali operatori telefonano.Mettere a conoscenza,più persone sulle alternative possibili,si traduce (visto il malcontento che regna )in un esodo di massa dalla compagnia telefonica del tronchetto,e quindi,fargli fare la fine che si merita.Delle lamentele non gliene frega niente,se invece i numeri cambiano,gli spezzi la spina dorsale...
Mi piacerebbe creare un forum su questo tema,dove trovare esempi ,e scambi di consigli sulle migliori offerte del mercato,dove gli utenti si aiutano ad avere il meglio,questa si chiama democrazia.
Amici del forum:dobbiamo arrangiarci da soli,è l'unica via di uscita,da questo monopolio,che ci stà spremendo .Spero che qualche lettore,porti esempi concreti.

daniele gasperoni 05.12.05 15:48| 
 |
Rispondi al commento

ma che vuol dire quello che hai scritto?

BARBARA LALLI 05.12.05 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Schiavo di nome... ma non di fatto!
Che tu sia da esempio, per ricordare a tutti che queste persone non sono invulnerabili, che sono attaccabili, sputtanabili e ribaltabili come qualsiasi altro essere umano.

... e che quando sbagliano abbiamo il diritto di prenderli a calci nel culo!

I mezzi ci sono... UTILIZZIAMOLI!!!

Alessio Susi 05.12.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ludovico !
Il problema è che MTP è troppo impegnato a "spassarsela" con Amanda per preoccuparsi di inezie tipo informazione e cultura...
ecchessaramai sono ragazzi ! sono ragazzi !

ciao grazie viza

Viza Emme 05.12.05 15:40| 
 |
Rispondi al commento

nel frattempo i giornalisti televisivi si prendono il lusso di scioperare l'8 e il 9 dicembre motivandolo con il fatto che è a rischio l'obiettività e la qualità dell'informazione..non sò se ridere o piangere una cosa è certa in quei due giorni non ne sentiremo la mancanza
viva il giornalismo libero e di inchiesta
saluti

Vincenzo Curcio 05.12.05 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Al signor Ludovico SCHIAVO, complimenti sinceri per l'intervento fatto. Non abbatterti, gente come MTP, che si potrebbe tradurre mr. troppa paura o altro, oltre ad aver fatto i soldi sulla pelle della povera gente, non può nè definirsi persona,nè colta,tantomeno importante.
Primo uno che fa "le scarpe" alla gente facendo in modo di mandarla sul lastrico, è un parassita della società, secondo dice di esser colto ma forse al CEPU gli hanno dato un titolo di studio, terzo non è importante, poichè le persone importanti e che sanno di esserlo non hanno bisogno di certi mezzi per dimostrare le loro capacità.
Quindi tu che vuoi fare il giornalista, non ammirarlo e non prenderlo ad esempio, fai informazione libera, senza preconcetti, tanto in tutto il mondo sanno che in Italia," l'informazione" che si legge sui nostri giornali è politicizzata, scadente, e tante volte imprecisa.
Fare controinformazione è difficile, ma come del resto tutte le cose serie e giuste.
Pensa a quante querele, il caro Beppe GRILLO riceve perchè ha il coraggio di esprimere il suo pensiero. Non bisogna mai arrendersi e farsi intimidire, e tantomeno prostrarsi a chi ci governa, o detiene testate giornalistiche,canali tv,radio, ecc. Ricordati è solo il popolo il vero padrone, ciò che il popolo costruisce, il popolo lo distrugge.
Vai avanti e si sempre fiero di ciò che costrusci liberamente.
Se hai letto la preghiera sul Blog, capirai che padre Betto è da ammirare, e può ben definirsi importante,come tanti altri come lui che si battono per le ingiustizie del mondo.
Auguri vivissimi.

MARCO RUGO 05.12.05 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ludovico, se tu sei uno "Schiavo", sei Spartacus... ho un figlio di due anni, spero che cresca intelligente e non sottomesso come te...


Ciao!


Nasce qui da te qui davanti a te GIULIO CESARE

Domenico Lopedote 05.12.05 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ludovico, voi giovani la dovete smettere di pensare! Il discorso è molto semplice: in quanto massa lavoratrice di domani, prossima carne da macello da spremere o mungere (decidi tu!), sarebbe il caso che pensaste a formarvi e lasciaste decidere i "governanti" su cosa è bene per il vostro (ma soprattutto il LORO) futuro. Loro e solo loro lo sanno! Basta con le lamentele sulla Moratti, sul lavoro che non c'è, sui prezzi che aumentano, sulle presunte balle che vi raccontano. Continuate a far finta di essere vuoti e formatevi meglio che potete per poter rendere al meglio a chi vi pagherà sempre di meno (altrimenti conviene aprire la fabbrichetta in Cina e non + in Italia). Smettevela con le domande scomode o inopportune; in fin dei conto non sta andando tutto bene?!?

Maurizio Guerriero 05.12.05 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un aspetto assai curioso di questa vicenda è come sia facile mettere sulle spine un uomo potente come MTP e far andare in fibrillazione tutta la "corte"! Non credevo?!!!
Hanno bisogno di proteggersi così tanto?
Sono così deboli?!
... ma allora cambia tutto! E'inutile avere paura!

E' evidente che, anche ai loro occhi, il mondo reale siamo noi!
La vera INFORMAZIONE è la nostra, e la "controinformazione" è la loro! Bene, ottima notizia!
Sapete ogni tanto perdo coraggio, ma notizie come questa, mi risollevano il morale!
In bocca al lupo, Ludovico! Non hai bisogno di altro che di tempo ... e mi sembra tu ne abbia a sufficienza davanti!

Stefania Lucarelli 05.12.05 14:40| 
 |
Rispondi al commento

LUDOVICO FOR PRESIDENT! E menomale che ti chiami Schiavo di cognome!!!! Sei un grande! Ciao!

Antonio Piras 05.12.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Che dire? Approfitterei della bella lettera di Ludovico per ripulire il linguaggio di tutti noi da uno dei luoghi comuni piu' diffusi e nocivi, quello sulla presunta "MANCANZA DI VALORI" dei ragazzi di oggi. Cio' che manca di valori e'in realta' la societa' che gli sta intorno e quella societa'non l'hanno fatta loro ma le generazioni precedenti, soprattutto quella del '68-'77. Invece di lamentarci di come sono loro, spieghiamogli come non diventare come noi. Dall'episodio raccontato e' chiaro che MTP e la ripugnante classe dirigente cui appartiene si muovono in direzione opposta, tentando cioe' di autoclonarsi tramite le nuove generazioni. Non permettiamoglielo.

Daniele Trovato 05.12.05 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con interesse questa lettera e molto volentieri rispondo a questo piccolo grande uomo, come madre ti dico quello che insegno anche ai miei figli, guarda sempre avanti a te, fai sempre quello che ritieni giusto, non fare niente per cui ti potresti vergognare e sopratutto non permettere MAI a nessuno di avere potere su di te. Non aver paura vai avanti con le domande scomode, l'accodiscendenza ha portato l'Italia dov'e ora, sono i ragazzi come te che non vogliono entrare nel sistema che potranno cambiare le cose un domani RICORDATELO: Testa alta e diritti alla meta. Ciao e AUGURI.

gabriella trabattoni 05.12.05 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Credo che il motivo di preoccupazione per Virginia sia il fatto che in un incontro in cui i ragazzi dovevano approfondire temi quali l'informazione, il giornalismo e gli editori, alcuni di loro abbiano frainteso lo scopo dell'informazione (che non è quello di fare successo) e che abbiano passato in secondo piano il valore e la responsabilità impliciti in questa professione rispetto al denaro che si può ricavarne.

Manuel Righele 05.12.05 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma non ce la facevo più a trattenermi, volevo mandare un vaff. a tutti coloro che non ci lasciano esprimere il nostro libero pensiero..

Giovanni Bartalotta 05.12.05 14:19| 
 |
Rispondi al commento

La risposta di MTP mi ricorda tanto "1984" di Orwell.
A sto punto propongo di fare una lista di persone delle istituzioni e dell'economia che "si salvano".
Chi comincia?

Leo Barbiero 05.12.05 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Ludovico. ho letto con molta attenzione il tuo sfogo e anche se potrei essere tuo padre, mi sento molto vicino a te per le cose che dici. Tra l'altro sto proprio finendo di leggere "REGIME" di Travaglio che tu citi. Ti consiglio, se non lo hai già fatto, di leggere "1984" di G. Orwell scritto 60 anni fa. Posso solo dirti che l'iniezione di fiducia deve venire da voi giovani, perchè il mondo che vi trovate oggi è proprio la nostra generazione di 50enni che lo ha creato. Beppe Grillo e molti altri è quello che si è salvato di quella generazione, che ha fatto lotte e barricate e che oggi si ritrova manager. Quello in cui ha creduto quella generazione, tra il 68 e il 77, è andato in gran parte perduto, sostituito dall'unico vero fine di oggi: IL DANARO.
Da padre, ma coetaneo nel cuore, ti consiglio se non li conosci gà qualche altro nome di artisti che vanno conosciuti e, se non ci sono più, riscoperti: Gaber, De Andrè, Fossati, Paolini, Dario Fo, ecc., ecc.
Ti auguro di mantenere il coraggio che hai avuto e di contribuire a creare un mondo migliore di questo.
Un saluto affettuoso.

Andyfzz

ANDREA FUZZI 05.12.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento

ludovico, amministro una società nel settore dell'information e communication technology, in specifico sono in stretta competizione con Telecom Italia sul mercato "libero". ho 39 anni e come te di esperienze simili ne ho vissute molte tanto che a volte ho pensato seriamente di mollare tutto. il mio non vuole essere un incoraggiamento generico ma una considerazione maturata in anni di duro lavoro. non c'è alternativa, nella vita o sei schiavo o sei un uomo libero. se decidi di essere libero hai solo 2 alternative: o ti arrendi, fai i bagagli e te ne torni a casa, o decidi di lottare sempre. cadrai più di una volta ma dovrai semnpre rialzarti per continuare in ciò in cui che credi. se non vuoi o non riesci a farlo per te, fallo per chi come te crede nel giusto e fallo sopratutto per i tuoi e i nostri figli.

Sergio Barbonetti 05.12.05 13:57| 
 |
Rispondi al commento

E poi c'è gente che dice che questi ragazzi non hanno più valori! Complimenti Ludovico... ma vorrei dare pure un commentino a Francesco, il quale si lamenta dell'esistenza della censura in questo blog. Ci sono delle regole da rispettare, personalmente io ti avrei censurato anche il commento che invece ti hanno pubblicato (non era pertinente)

Emma Sasà 05.12.05 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Cosa pensavi che Ti rispondesse MTP sulla controinformazione?

BENE, BRAVO, SE IL PROBLEMA E' IL RAGAZZO CHE PONE DOMANDE, SIAMO MESSI BENE...

FORSE NON TI RICORDI LE VECCHIE TRIBUNE POLITICHE IN CUI LE DOMANDE ERANO VERE E LE RISPOSTE ANCHE... SE IL TRONCHETTI FOSSE ABITUATO A RICEVERE VERE DOMANDE, NON SAREBBERO PROVOCAZIONI, MA DIBATTITI!!
P.S. SU SKY A VOLTE MI RIVEDO LE VECCHIE TRIBUNE POLITICHE (IN CUI SI FUMAVANO LE SIGARETTE IN TV E QUESTO NON ERA UNO SCANDALO) CHE TANTO MI ANNOIAVANO DA PICCOLA, E SOFFRO DI NOSTALGIA...

simona stagni Commentatore in marcia al V2day 05.12.05 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sono Francesco Monaco di Napoli
INIEZIONE DI CORAGGIO PER LUDOVI
Avevo perso già da qualche anno speranza nella nuova generazione di ventenni, dopo quello che ho letto di Ludovico, ho ritrovato la speranza di essere supportato dall'energia fresca delle nuove generazioni per continuare in questa guerra continua della vita.

Francesco Monaco 05.12.05 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Credo che Ludovico Schiavo abbia usato uno strumento ormai necessario nei confronti di queste persone, di questi "intoccabili". Metterli con le spalle al muro o metterli in situazioni imbarazzanti. Capisco che è poco e durano poco questi momenti di rivincita, ma se noi, tutti noi, facessimo sentire il nostro desiderio di crescere e apprendere sempre di più, potremmo forse riuscire a non sentire più discorsi inutili e falsi come quelli che Schiavo ha dovuto sentire. Lavoriamo con la penna, con le parole e chiediamo le cose giuste alle persone giuste. Facciamo capire che non siamo muli e che tanto scemi forse non siamo!Preferisco la punta avvelenata di Ludovico Schiavo che gli insulti facili da schivare.
Andrea De Simone
anni 24

Andrea De Simone 05.12.05 13:18| 
 |
Rispondi al commento

ti stimo, sei stato veramente un grande, continua così, sarai un altro che si aggiunge al "vero" ordine dei giornalisti....sono molto pochi oggi, sono sicuro che sentirò ancora parlare di te!! ciao.
Bisogna reagire e più "loro" negano il senso ed il valore della "controinformazione" ( che poi dovrebbe essere quella vera!! ) più questa deve diventare forte. sono uno studente di Ingegneria a Tor Vergata e non voglio essere uno della "classe dirigente", nel senso che non voglio vivere col cervello oscurato per ottenere il mio "benessere"......

Fabio Campanari 05.12.05 13:06| 
 |
Rispondi al commento

che dire.... cose ahimè gia note a tutti... che fare?? subire?? e non siamo ancora nel pieno della campagna elettorale... ho gia il voltastomaco al pensiero di quelle facce sorridenti in tv che cercano di accaparrarsi il voto!!!!
chi votare?? SCHEDA BIANCA.

antonio di fiore Commentatore in marcia al V2day 05.12.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Se pensate che in Italia, c'è stata gente come Cuccia, che in vita sua non ha mai risposto ad una domanda dei giornalisti e delle istituzioni, tutto ciò appare molto "normale".

Giulio Tano 05.12.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Basta coi teatrini del potere. E' ora che i potenti scendano da sti cavolo di piedestalli fatti solo di soldi e non di spessore umano.

Paolo Borin

Paolo Borin 05.12.05 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Beh, in realtà la frase è ne "Il giorno della civetta" di Sciascia, ed afferma che l'umanità si divide in "uomini, mezzi uomini, ominicchi, ruffiani e quaquaraquà".
Giusto per fare il pedante :-)

No è che amo quel film e mi piace ricordarlo pubblicamente!

Saluti a tutti.

Antonio Tassone 05.12.05 12:45| 
 |
Rispondi al commento

voglio rispondere a Ludovico Schiavo...COMPLIMENTI sei stato una prima pietra e spero che altre continuino me compresa, ancora complimenti per il tuo intervento.... anche se altri come fai presente non hanno avuto il corraggio di farlo

Stefania Vinciguerra 05.12.05 12:34| 
 |
Rispondi al commento

vorrei rispondere citando il commssario Montalbano:"...gli uomini si dividono, in uomini
e quacquaraquà..."
tu sei stato uomo.


Caro Ludovico,
mi sembra che tu abbia scritto cose solo per ricevere plausi e solidarietà. Io bravo non te lo dico! Cosa pensavi che Ti rispondesse MTP sulla disinformazione?
E' come chiedere all'A.D. di Nestlé cosa ne pensa del commercio equo e solidale ... Ma hai 18 anni e tanto coraggio.
Spero che Beppe non ti abia dato l'iniezione di fiducia: il giramento dicoglio ni deve essere la tua elisa ...

marco marchetti 05.12.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti LUDOVICO!!!! Vedo che ne hai ricevuti tanti, ma te li meriti! Vogliamo giornalisti che facciano domande VERE ed ottengano risposte VERE (ma sarà possibile???). Non se ne può più di passare il tempo a sentire o leggere le manfrine dei vari politici, industriali, imprenditori, commercianti... GRAZIE!

Cristina Vanetti 05.12.05 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Hai fatto quello che tanti 'maestri' del giornalismo hanno smesso di fare da tempo in questo paese (se mai l'hanno fatto ) : hai detto quello che pensavi senza avere paura del potere. Continua con maggior impegno : se questo è stato un test allora credo tu sia nato per fare il giornalista. Quello vero. Non il pennaiolo asservito al potere. Non mollare.

ermanno giamberini 05.12.05 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ludovico, ho 45 anni e mi fa piacere che un ragazzo della tua età abbia già individuato la strada giusta che porta a cambiare il mondo in meglio. Bisogna smascherare i furfanti e spogliarli della loro sacralità. Bisogna riportare i mezzi di informazione ad essere tali (se mai lo sono stati). Ricordo quel giorno che, mentre guardavo un Festival di Sanremo, intervenne un comico fino ad allora poco apprezzato che sparò a zero su uno pseudogiornalista (se non ricordo male Sandro Meyer) e poi disse una frase che ebbe l'effetto di uno schiaffo che mi svegliò da un torpore indotto: "Signori, tutto quello che passa in televisione è falso!" Da quel giorno non l'ho più visto in TV ma non ho più perso un suo spettacolo, ed ho imparato a leggere tra le righe. Grande Beppe! Forza Ludovico!

Franco Bernardini 05.12.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi che dire....sono giorni che gongolo leggendo questi post e sapete perchè?
Ho quasi 49 anni e mi preoccupavo di un cambio generazionale, quella generazione tartassata dai media con molta cattiva informazione, distratta dal mito dell'uomo che si fa da solo e diventa ricco ( vedi il Presidente operaio). Invece noto con piacere che ci sono ragazzi con le palle, non solo Ludovico, ma tutti voi che non piegate la testa davanti ai potenti. Grazie, grazie dal profondo del cuore.

vincenzo Cozzolino 05.12.05 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho conosciuto Ceccherini quando faceva l'animatore in un campeggio vicino a Cecina, dopo Livorno, in toscana... Bene... quello é il classico arrivista, e infatti sta arrivando dove voleva. Solo se se ne va Berlusconi potremom liberarci dei manovratori dei giovani come lui.

Paolo Malloggi 05.12.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti Ludovico,il tuo intervento legittimo che di sicuro avrà destato la curiosità prima dei presenti all'incontro e ora ha attivato questo forum così intelligente mi ha portato a riconsiderare con stima l'odierna generazione di diciottenni che pensavo pendesse tutto il giorno innanzi alle reti mediaset a sorbirsi le ciofeche offerte dalla premiata ditta costanzo-defilippi!
In gamba,continua così!!

antonio dimiccoli 05.12.05 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ludovico. Avrei fatto la stessa cosa. Peccato che in situazioni simili ci sono già passato e le porte del giornalismo si sono chiuse. Purtroppo sono pochi quelli che possono scrivere quello che pensano. Credi che tutti quelli che lavorano per Fede la pensano come lui? Purtroppo bisogna sempre piegarsi a 90°. Mi piacerebbe fosse diverso, ma non è così. Se non ti piace, devi cambiare aria. Io me ne sono andato. Represso per represso, almeno ho mantenuto un minimo di integrità personale.
Ciao e buona fortuna

Roy Rigamonti 05.12.05 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ludovico, avrei tanto voluto essere presente al cambiamento di colore di MTP... un'ulteriore dimostrazione di cosa sia la "Classe dirigente" (il virgolettato è voluto).
Continua così, per tanti lacché ci sarà sempre un giornalista che non si piega.

@ Rolando da GE:
Ti sembra davvero che una persona che si sia comportata come si è comportato lui al cospetto di un potente possa essere chiamata SCHIAVO?
Se poi lo scopo dei tuoi interventi era solo voler far vedere che sai qualcosa di Latino, ti invito a considerare che, qualora "cognome" fosse latinizzabile come "nome", non si scriverebbe comunque come hai fatto tu (per ben 2 volte). Ma un bel tacer non fu mai scritto...

Pierpaolo Pedicini 05.12.05 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che dire?! Si conferma che siamo in pieno regime.Bravo Ludovico, sono i giovani come te che mi danno ancora la forza necessaria di non trasferirmi all'estero.

Mauro Sarnataro 05.12.05 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ripetere quello che hanno già detto tanti:
Perchè chiamarla "controinformazione"?!
Riflettiamo, non cadiamo in questi trucchi (cambiano il nome alle cose.. e alla fine riescono a cambiare il nostro pensiero..)
Una è informazione SERVA, l'altra è informazione (relativamente) LIBERA. E ciò è un dato di fatto, secondo me, non un giudizio .. ( e non implica, logicamante, che la prima sia sempre e comunque falsa e la seconda sia infallibile... ) E' un dato di fatto da non dimenticare mai...

Francesco Di Marco 05.12.05 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Questi potenti non sanno neanche accendere un PC, è per questo che non sanno niente della controinformazione, per loro il massimo della suddetta è Striscia la notizia......

Robi Fortunato 05.12.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ludovico!!!!
Le tue azioni danno ghrande speranza a tutti...basta un po' di cervello per far cadere nel ridicolo personaggi come il tronchetto dell'infelicitá, quindi questo dimostra che se ce la mettiamo questa benedetta testa, le cose le possiamo cambiare...continuiamo a smerdarli leggendo e acquisendo consapevolezza, con queste armi non ci potranno fermare!
R.

roberto zolla 05.12.05 11:51| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori