Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Rifiuti tossici umani


grillo_3dic.jpg
Vignetta di: Davide Zamberlan

Siamo sempre in emergenza cibo con il caso della Tetra Pak ed il colorante passato nel latte. La contaminazione delle confezioni Tetra Pack non coinvolge solo la Nestlè. L' Onlus 'Fare Verde' denuncia che i contenitori sotto accusa non sono usati solo dalla Nestlè, ma da molte aziende, e bloccarli svuoterebbe i supermercati. Una indagine seria potrebbe mettere in discussione il confezionamento dei prodotti alimentari in Europa.

Nella valutazione del rischio c'è la sterilizzazione del prodotto nella catena lavorativa. In questo caso, trattandosi di cessione, si dovrebbe tenere il prodotto per alcuni giorni ed andare a controllare cosa passa all'interno.
Nessuno ha detto se il colorante è tossico per la salute umana, e soprattutto se lo è in quelle concentrazioni.

Dal Portogallo all'Uzbekistan tutti i ministri della salute e dell'ambiente ammettono che i nostri bambini sono più ammalati di quelli di 50 anni fa. Le allergie al cibo sono all'ordine del giorno. I tumori nei bambini aumentano ogni anno dello 0.8% dal 1963 al 2003.

La maggior parte delle addizioni al cibo non è necessaria e nessuno ne ha ancora valutato la portata.
Esiste un chewingum a cui è stato addizionato il vetro. Ora il potere nutrizionale del vetro non solo è nullo, ma il vetro non è digeribile. Perché ci fanno mangiare qualcosa che non riusciamo a digerire?
L’emergenza mucca pazza forse è finita, ma abbiamo ora l'influenza aviaria.
Nel primo caso sono state messe sotto accusa le farine, ma nel caso dei polli, qualcuno si è domandato cosa gli danno da mangiare?

E’ in commercio il pomodoro in scatola cinese.
Ma sappiamo qual è la sua catena produttiva? Seguono le nostre stesse leggi europee? Hanno i nostri stessi controlli?
Scoccerebbe parecchio mangiare il pesticida degli anni '60 che rimane sul pomodoro o mangiare la polvere dell'inquinamento ambientale cinese.

La cremazione in alcuni Paesi costa tantissimo perché hanno appurato che il corpo è diventato un rifiuto tossico nocivo. Siamo pieni di cadmio, piombo, conservanti, nichel, osmio.

Però c’è un vantaggio, se ti seppelliscono ti conservi come i vampiri.

3 Dic 2005, 17:49 | Scrivi | Commenti (1102) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

http://www.uploading.com/files/G3NMTRLJ/Boicotaggio.txt.html

alessandro guevara 17.03.07 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti. Ho scoperto che anche in Italia, in qualche remota azienda agricola del trevigiano, sono presenti i distributori automatici del latte. Gli stessi che il mitico Beppe Grillo citava nell'ultimo spettacolo in Rai. E sono in Italia non in Germania. Ti vendono la bottiglia di vetro da 70 cl(50 centesimi) e 60 centesimi per 70cl di latte fresco. E' disponibile anche una chiavetta come quella delle macchinette del caffè.E senza tetra pack. Si sta muovendo qualcosa?? Speriamo. Sono stanco di rifiuti tossici anche nel latte.

Alessandro P. Commentatore in marcia al V2day 03.11.06 23:34| 
 |
Rispondi al commento

"Raccolta adesioni"

http://www.cristianadistefano.com/forum/index.php#15


La speranza è sempre l'ultima a morire e spero che "qualcuno che possa aiutarci concretamente" a realizzare questo progetto, entri nel forum, legga questo post e contribuisca al radicale cambiamento nel sistema obsoleto diagnostico sanitario in Italia.

Quante vite si potrebbero salvare?
Quanti disabili e malati cronici in meno?
Quanta più forza lavoro e popolazione attiva che verserebbe contributi invece di usufruire continuamente di servizi sanitari e pensionistici?
Quante volte a causa di diagnosi sbagliate, c'imbottiscono di farmaci killer ed assistiamo ad episodi di malasanità ospedaliera?
Questi sono fenomeni giornalieri

Tanti mi hanno detto di lasciar perdere fin da quando Drake mi ha creato il sito perché non serve a nulla, altri mi hanno ricordato che spesso chi di speranza vive, disperato muore, altri mi hanno hackerato il sito ed abbiamo dovuto ricostruirlo ...

Però credo nella forza del passa parola della gente comune, nella forza del partire dal basso a fare le richieste alla gente che davvero capisce i reali pericoli e pensa più alla salute che al portafogli. Tutti insieme siamo un esercito e non potranno rifiutarsi di accogliere le nostre richieste!

Mi affido alle persone semplici come me, sono certa che non mi deluderanno e mi aiuteranno, secondo le loro capacità e necessità, a chiedere anche loro a tutti i medici, in ogni ospedale italiano (basta con i laboratori a pagamento, non convenzionati e spesso all'estero!), quando ne avranno bisogno analisi e test tossicologici, vaccini non al mercurio, terapie naturali quando possono essere sostituite a farmaci tossici e pieni di effetti collaterali, ecc., ecc., perché:

"Solo l'informazione potrà salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"

Cristiana Di Stefano 27.09.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Se volete che hai bambini non diano degli psicofarmaci, andate su questo sito:www.giulemanidaibambini.org cliccate su aiutaci e inviate la petizione alle più alte cariche dello stato.Come dice beppe nei suoi spettacoli non potranno far finta che un milione di persone non esistano o forse si

stefania ulla 07.01.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Salve,gradirei un chiarimento con eventuali dati se possibile, a proposito dell'articolo sui metalli pesanti; viene detto che ci si ammala molto di piu' rispetto a 50 anni fa , questo viene detto in generale per molte malattie facendo riferimento al passato ,ma in passato probabilmente si moriva senza sapere il perchè !quindi il riferimento potrebbe non essere corretto.
A prescindere da queste considerazioni sarebbe giusto farsi tutelare di piu' dai nostri "dipendenti ", non si possono accettare compromessi sulla salute.

Franco Demontis 02.01.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere se qualcheduno puo aiutarmi a capire quali sono i materiali piu giusti per cucinare i cibi in cucina.Visto che molti produttori di pentolame usano materiali non idonei.Grazie a tutti auguri

Tabbo Marco 28.12.05 00:40| 
 |
Rispondi al commento

io quest'anno panettone non me mangio, dico, non e' che ai tg ne han piu' parlato di quelle uova vero? se lo facessero si scatenerebbe una crisi enorme per migliaia di commercianti, piccoli e grandi e medi.
come piccola cittadina mi prendo solo le mie responsabilita'.
non si sapra' se e' nato prima l'uovo o la gallina, o forse son nati insieme dentro i panettoni.

arianna puddu 19.12.05 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Sono un pasticcere. Rompo con le mie mani 360 uova alla settimana. In 16 anni mi sono capitate tre (3) uova marce. Il metodo di lavoro artigianale ha fatto si che quelle uova fossero eliminate dal processo produttivo. Se fosse capitato in un'industria, cioè se le uova le avesse rotte una macchina, nessuno se ne sarebbe accorto, le uova serebbero finite nel prodotto e qualcuno le avrebbe mangiate,dopo everle pagate come fresche. Da anni diversi rappresententi tentano di vendermi le uova pastorizzate, i rossi e i bianchi separati e contenuti in scatole tetrapak ad un prezzo superiore a quello dello stesso peso di uova fresche! La formula più convincente usata dai venditori era quella della assoluta garanzia di mancanza totale di carica batterica. Per istinto non mi sono mai fidato e ho continuato a rompere le mie uova una per una.
Lo scandalo della putrescina e della cadaverina dipende dal sistema di produzione. Si sa che i panettoni che mangiamo a Natale sono prodotti dal mese di agosto in poi quindi c'è bisogno di enormi quantità di uova in quel periodo. C'è bisogno di grandi frigoriferi per mettere a magazzino decina di milioni di uova, c'è bisogno di tempo per controllare che siano tutte sane quindi l'industria ha escogitato il sistema delle uova già pastorizzate che elimina in un colpo solo il problema della conservazione, dato che le uova nel tetrapak non devono essere conservate a +4°C e sono già pronte all'uso. La grande industria pur pagando quelle uova di più di quelle fresche ha risparmiato moltissimo in stoccaggio e manodopera, forse per questo si trovano in giro offerte tipo 3 panettoni da 1 kg e 3 bottiglie di vino il tutto a 10,00 euro!
Tanti saluti.

gabriele 19.12.05 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Non abbassate la guardia sulle sofisticazioni alimentari.
Info utili su uova e pomodori anche sull'altro blog FERRAMENTA AMBULANTI

Intanto, gli appestatori del pomodoro ai vermi
hanno un nome (che i telegiornali non hanno fatto)

L'azienda è la GIAGUARO S.p.a.
(www.foods-giaguaro.com)
l'amministratore delegato indagato
si chiama VINCENZO FRANZESE
Vogliamo trovare un modo per mandare a lui e alla sua famiglia gli auguri per un infelice 2006?

Per fermarli ora, non dobbiamo fermare il tamtam.

Franco Dori 19.12.05 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La notizia che per circa due anni società note, di cui non è stato fornito il nome hanno usato il famoso "OVOPRODOTTO", fatto con uova marce (pieno di putrescina e cadaverina), ha avuto una piccola eco sia sulla stampa che sulla tv, solo due giorni (le immagini viste in tv parlavano da sole). Tali prodotti (che non si conoscono) ma che si può ben immaginare quali siano (probabilmente pandori e panettoni) forse sono in commercio e non ci è stato detto nulla per salvare le aziende e fargli fare un buon natale????
I consumatori che fine faranno? Hanno detto che sull'uomo gli effetti non sono ben conosciuti, e che comunque l'ovoprodotto era trattato con acido cloridrico ed altre sostanze chimiche che lo rendevano "DIGERIBILE", privo di odori (puzza più che altro!!!) e che abbattevano la carica batterica.
Lo studio sugli effetti lo cominceranno ora, tanto qualcuno sà cosa abbiamo mangiato in questi due anni e si potranno ben studiare gli effetti sui malcapitati consumatori che siamo tanti. La Barilla subito dopo il servizio dei tg, ha pubblicato sui maggiori quotidiani una pagina dove assicurava di aver sempre acquistato uova direttamente dai produttori - le altre aziende cosa hanno fatto???
Sarebbe intressante che Lei caro GRILLO, il quale possiede sicuramente una voce mediatica non indefferente, possa approfondire l'argomento che ritengo molto pericoloso per la salute e sopratutto per i bambini grandi consumatori di prodotti a base d'uova.
Saluti e complimenti per il sito

carlo testa 18.12.05 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao mitico Beppe! Vorrei sapere se, dato che presumo il metodo di preparazione del tetrapack per gli alimenti sia uguale per tutte le aziende, allora non solo il latte ma TUTTI gli alimenti che sono contenuti nel tetrapack sono contaminati? E perche non ci danno mai notizie esaurienti ma solo lo scoop della giornata?
PS Adesso so perche ogni volta che mangiavo i ringo mi si bloccava la digestione...

Un saluto da Tarquinia, dove il ragout è già compreso e venduto nel pomodoro!

elena micoli 17.12.05 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Capisco il tuo disappunto dopo quello che hanno combinato quattro coglioni, ma dopo aver letto il tuo sfogo, devo dire che i coglioni sono cinque.
Complimenti!!
....E ricorda al tuo amico contadino che basta tenere le galline riparate, al pulito, con acqua e alimento sempre a disposizione un poco di luce (sai d'inverno le giornate si accorciano..)(chiedi e chiediti cosa stimola la gallina a fare l'uovo? sara' mica anche la luce!) e il gioco è fatto.
L'uovo fresco arriva.
Volevo ricordarVi( a te e al bifolco) che le galline non fanno tante uova al giorno ma sono tante galline che fanno tante uova!
Sono altresi convinto che il veleno lo hanno dato a te e al tuo compagno di merende da piccoli, e il tuo scritto lo dimostra.
Prima di scrivere determinate cose informateVi ed eviterete ulteriori figure da coglioni.
Dimenticavo:
con il tuo amico contadino (bifolco) i coglioni sono diventati sei!!

Cristiano Albertini 17.12.05 07:20| 
 |
Rispondi al commento

IL PANETTONE DELLE NUOVE GENERAZIONI (dice la pubblicita')
Caro Beppe
Sono allibita, ho appena letto su un settimanale (CRONACA VERA pag.3) che alcune ditte utilizzavano uova marce, piene di parassiti, vermi, muffe, addirittura pulcini. Per fare i panettoni !!!! incredibile. Sono al 3 mese i gravidanza , ho acquistato un panettone, appena hanno iniziato ad esporli nei supermercati. Pagando ben 6 euro. E ora sto a pensare cosa ho mangiato veramente. Noto con disappunto che il territorio più colpito dove sono state trovate queste uova sia nei dintorni di Verona. Verona??? Stimo parlando della patria del panettone e pandoro in genere???
Come mai queste notizie non escono sui tg. nazionali o privati???
Si ha forse paura di rovinare l' incasso natalizio a quelle ditte che almeno a me hanno rovinato l'appetito. Chissà se anche per il bimbo che porto in grembo questo panettone sarà un dolce Natale oppure una dolce disgrazia per il suo futuro???.
Aspetto una risposta da te.
Buon Natale
De Feo Elisabetta.
Mareson di Zoldo Alto (Belluno)

ELISABETTA DE FEO 16.12.05 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo alla vicenda itx, sulla quale è già calato un silenzio strano, mi sembra di aver capito leggendo ovunque che l'inquinamanto non è un problema europeo. La Tetra Pak invia i rulli che contaminano i cibi solo all'Italia (per il caso latte li hanno spediti anche alla Grecia ed alla Spagna - subito intevenuta tra l'altro), quindi ciò dovrebbe farci riflettere. Inoltre trovo poco serio che giornali che danno consigli alle neo mamme come Io e il mio Bambino dedichino nel mese di dicenbre tre pagine di pubblicità alla Nestlè e due facciate al latte Aptamil 2 (trovato anch'esso contaminato e che costa un'occhio della testa) con la seguente dicitura "se non c'è il seno della mamma c'è Aptamil 2..." sì che ti fa diventare il figlio scrittore con tutto l'inchiostro che c'è dentro!!! Io ne ho cresciute due di figlie con Aptamil, ma da ora in poi mai più un prodotto Milupa entrerà in casa mia (la Nestlè era già bandita da tempo per altri motivi). Dovrebbero fare tutti così e soprattutto non leggere questi giornali inutili come Io e il mio bambino!

Silvana Paganelli 16.12.05 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe voglio solo dirti che apprezzo molto quello che fai, tu rischi molto in prima persona, e a volte mi chiedo dove trovi la forza per andare avanti. Da oggi però voglio che tu sappia che hai un alleato in più e presto saranno tanti perche farò conoscere a tutti i miei amici le verità che tu dici, a dispetto delle tante menzogne che ci propinano quotidianamente per televisione o sui giornali.Sono sicuro che insieme diventeremo una vera forza. Dacci dentro beppe e non mollare noi siamo con te

Dario Falcone 15.12.05 21:02| 
 |
Rispondi al commento

DIEGO DE PAOLA SCRIVE

4)Non usate assolutamente margarine vegetali.Contengono grassi vegetali idrogenati molto nocivi per la salute.

Scusi, signor Diego de paola, ma oltre a non eseguire le analisi che Lei dice sugli alimenti, e mi riferisco al mio settore di competenza, oli grassi e margarine, non si prende nemmeno la briga dileggere le etichette.
La sfido a trovare in commercio una margarina vegetale panetto o vaschetta, di marca nota, che ancora contenga grassi idrogenati.
Ora, come Le posso credere riguardo alle altre "allerte" che ha elencato nel Suo intervento?
Non voglio difendere nessuno, tanto meno i grassi idrogenati di cui conosco molto bene la fama, ma nemmeno "subire" tutto ciò che Lei scrive. A questo punto metto in dubbio molte delle "verità" da Lei esposte.

Saluti.

Sergio Garattini 14.12.05 16:01| 
 |
Rispondi al commento

spesso in questi giorni ho letto di come il non dare seguito al progetto dell’Alta Velocità (cosi come é concepito) potrebbe, tra l’altro, escludere il nostro Paese alla partecipazione a sinergie economiche e politiche delle Nazioni più evolute dell’Europa. Premettendo di simpatizzare per i laboriosi e civili abitanti della Val di Susa mi permetto di segnalare quanto distante sia il nostro Paese da tale contesto di civile progresso nelle “piccole” cose della nostra vita quotidiana. Il giorno 1/12/05 ho prenotato presso L’Istituto Oncologico Europeo di Milano, una visita Urologia nell’ambito di un follow up (protocollo di esami di controllo) per un seminoma trattato chirurgicamente in recente passato; come solvente, per 170€ avrei ottenuto l’appuntamento il giorno successivo, il 2/12/05. Come non solvente per la visita tramite il Servizio sanitario Nazionale e l’appuntamento mi é stato assegnato il 28/6/2006 !!!!
Sono rimasto ingenuamente sbalordito! Forse dobbiamo interrogarci sinceramente su cose sia un paese moderno e civile, nel frattempo colgo l’occasione per fare tanti auguri ai non solventi d’Italia, che, per usare un’espressione di Adriano Cementano, evidentente non sono Rock ma lenti!

Aimone Petracchi

aimone petracchi 14.12.05 15:55| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE
AIUTACI TU...A CHI DOBBIAMO VOTARE PER RITROVARE
UN PO' DI FIDUCIA? CHI METTERE ALLA SANITA?
STORACE CHE CI STA A FARE? DOV'E' FINITA LA
SERIETA' DELLA BARILLA?
COME DICEVA UNA VECCHIA CANZONE DELLA MIA GIOVENTU'" NON SO PIU' CHE SANTO PREGARE....

adriana sorino 13.12.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei sapere come si fa a mangiare sempre sano..e io mi ritengo fortunata che quando vado a trovare i miei, da bravi amanti del buon cibo, mi riempio la valigia di cose sane come il burro e il parmigiano comprati direttamente nel caseificio, una coppa o un salame presi dal salumiere di fiducia... ma poi quasi tutti i giorni faccio la spesa al supermercato, e lì mi faccio avvelenare per benino, come tutti...alla quantità preferisco sempre la qualità, ma non sempre questa qualità è sicura, o spesso costa troppo e mi tocca comprare 1 hg di cibo, piuttosto che 2 hg...e poi i mari sono tutti inquinati, i polli hanno l'influenza, ai bovini fanno mangiare i loro simili, frutta e verdura se non sono modificate geneticamente sono intrise di diserbanti e pesticidi, l'aria è inquinata e contamina noi e i nostri prodotti, scatolette e confezioni di vario tipo possono rilasciare sostanze tossiche...tutto ciò che mangiamo è contaminato ormai, ma in dosi tali che il nostro organismo nell'immediato non soccombe... per me mangiare è sempre stato un grande piacere, come cucinare, di cibi già pronti e confezionati ne mangio pochi e mi ritengo fortunata ad avere una cultura alimentare sana ed equilibrata, ma le materie prime, se sono marce o contraffatte,ci avvelenano comunque, anche se ben cucinate!!

silvia iotti 12.12.05 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo nelle mani di esseri imprenditoriali e non più umani, gente senza coscienza e senza scrupoli, pronti a qulasiasi porcata pur di fare soldi. fanno finta di farci vivere nel mondo dell'informazione, quando nello specifico un'informazione arriva solo quando è certo che non è più possibile trattenerla ancora nel silenzio.. il latte, come tutti gli altri prodotti confezionati in tatrapack, sono sempre stati a rischio contaminazione, in quanto confezionati con un materiale non impermeabile al 100%... e c'è chi ha già risentito di latte non buono in tempi "ancora non sospetti"... e chi sarebbe questo famigerato acquabomber se non le aziende stesse che confezionano e vendono acqua? vi siete dimenticati il vino al botulino, o casi di intossicazione da detergenti verificatisi dopo un sorso di birra in lattina? io no, un amico è finito all'ospedale con urgente lavanda gastrica già nei lontani anni '80...insomma qui c'è troppa gente che vive sulla pellaccia mia e di tutti i normali consumatori, e poi mi chiedo ma i dirigenti di azienda, le loro famiglie, non mangiano? o se ne strafregano e si avvelenano a loro volta...

silvia iotti 12.12.05 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'unica cosa che mi chiedo è perchè nn hanno immediatamente sequestrato e tolti dal mercato i lotti dei prodotti incriminati, un aiuto comunque dovrebbero darlo anche i market basterebbe rendere il prodotto senza riordinarlo ed affiggere sullo scaffale dove vi era prima il prodotto un cartello con scritto le motivazioni della mancanza del prodotto, son sicuro che nn solo la gente capirebbe, ma apprezzerebbe ricominciando ad instaurare un rapporto di fiducia con il consumatore visto che ormai non fa a fidarsi piu di nessuno

floris andrea 12.12.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, ma non è di qualche anno fa la notizia che la Tetra-Pak era stata coinvolta in una storia di mazzette cedute per accaparrarsi il monopolio del confezionamento in Italia? Che fine ha fatto quella notizia?

Antonino Rizzo 11.12.05 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Questo che scrivo non c'entra coi latticini, ma col discorso delle schifezze negli alimenti credo di sì. Tempo fa, durante l'estate, stavo versando aceto(di vino bianco) sull'insalata che stavo per mangiare, e guarda un po', viene giu' striato di colore blu. Non c'è voluto molto a capire che il blu era quello della vernice esterna del tappo in alluminio che lo chiudeva.
In sostanza credo che l'aceto corroda dall'interno l'alluminio del tappo, facendo passare sull'imboccatura della bottiglia, sia il metallo, che la vernice esterna che lo ricopre, (a meno che il tappo non sia rivestito di materiale non attaccabile.., ma quale ?).
Ho fatto presente la cosa al numero verde della catena di supermercati dove avevo comprato la bottiglia (di loro marchio), e l'addetta si è mostrata molto interessata alla cosa che mai era stata, a detta sua, evidenziata prima. Le ho fatto presente che il deposito di alluminio sul collo della bottiglia, pur se meno evidentemente, si verificava anche per la bottiglia di olio (dello stesso marchio)che avevo.
Nonostante gli apprezzamenti per la mia segnalazione, non è successo proprio niente e le bottiglie coi tappi colorati stanno ancora lì. Perciò vorrei dare un consiglio: prima di versare olio e aceto, passate con un panno o una carta sul cerchio di apertura della bottiglia e notate se si sporca di grigio o di colore, poi magari versate... e mangerete meno vernice e metallo !
Un grosso in bocca al lupo a tutti,
Marco

marco alesii 11.12.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Questo che scrivo non c'entra coi latticini, ma col discorso delle schifezze negli alimenti credo di sì. Tempo fa, durante l'estate, stavo versando aceto(di vino bianco) sull'insalata che stavo per mangiare, e guarda un po', viene giu' striato di colore blu. Non c'è voluto molto a capire che il blu era quello della vernice esterna del tappo in alluminio che lo chiudeva.
In sostanza credo che l'aceto corroda dall'interno l'alluminio del tappo, facendo passare sull'imboccatura della bottiglia, sia il metallo, che la vernice esterna che lo ricopre, (a meno che il tappo non sia rivestito di materiale non attaccabile.., ma quale ?).
Ho fatto presente la cosa al numero verde della catena di supermercati dove avevo comprato la bottiglia (di loro marchio), e l'addetta si è mostrata molto interessata alla cosa che mai era stata, a detta sua, evidenziata prima. Le ho fatto presente che il deposito di alluminio sul collo della bottiglia, pur se meno evidentemente, si verificava anche per la bottiglia di olio (dello stesso marchio)che avevo.
Nonostante gli apprezzamenti per la mia segnalazione, non è successo proprio niente e le bottiglie coi tappi colorati stanno ancora lì. Perciò vorrei dare un consiglio: prima di versare olio e aceto, passate con un panno o una carta sul cerchio di apertura della bottiglia e notate se si sporca di grigio o di colore, poi magari versate... e mangerete meno vernice e metallo !
Un grosso in bocca al lupo a tutti,
Marco

marco alesii 11.12.05 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Posso mangiare i pandori bauli o anke lì ci sn uova marcie? Anke perchè la pubblicità ci invoglia particolarmente: "a natale si può fare di più..." e allora facciamo di più!

alessia poggiali 11.12.05 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe. ho visto che hai citato l'influenza aviaria. vorrei ricordare a te ed a tutti che in diversi mesi di cosidetta "EMERGENZA AVIARIA" sono deceduti meno di 50 individui su una popolazione "a rischio di pandemia" che dovrebbe aggirarsi sui 3-4 miliardi di persone. Praticamente muoiono molte più persone colpite da un fulmine piuttosto che di aviaria. e vorrei ricordarti che il SAGACE STORACE ha acquistato in nome e per conto del popolo italiano 52 milioni di euro di un antivirale assolutamente non specifico per il virus in questione e quindi inutilizzabile in caso di necessità ( e io da medico dubito che ci potrà mai essere una pandemia di aviaria). Se volete sapere come la penso, io credo anzi sono sicuro che qui ci sia qualcuno che si sta arricchendo in maniera smisurata. e forse questo tocca a beppe scoprirlo. e che i giornalisti e le televisioni in generale diffondano inutili allarmismi pur di riempire con scoop di dubbia attendibilità gli spazi a loro disposizione. che ne pensate? sono io il pazzo?

fabio scattarella 10.12.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro straordinario Grillo ,volevo chiederti se sapevi qualcosa che riguarda il DOTT. RAYKE GEERD HAMER,scopritore della NUOVA MEDICINA che sta rinchiuso in galera a Parigi (deve scontare 3 anni)solo perche' con quello che ha scoperto non si morirebbe piu di cancro...se vuoi saperne di piu contattami..ciao seitroppo forte.

nazzareno pignataro 10.12.05 01:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho fatto una masochistica ricerca sul web incrociando i nomi delle aziende sequestrate con quelli delle maggiori aziende dolciarie.
associando agricola tre valli con ferrero è emerso un collegamento tra la tre valli e: agnesi, parmalat, nestlè, barilla, battistero, ferrero, galbani, danone, rana, saiwa, vicenzi... si trattava di una particolare tipologia di contratti lavorativi adottata dalle aziende citate, niente che si riferisse allo scandalo uova marce, ma come faccio a non far lavorare la mia testolina?
tra quelle aziende solo barilla (con mulino bianco e pavesi) e bauli hanno ufficialmente reso noto di essere estranei alla vicenda. perchè le altre non fanno lo stesso?

elisa h 09.12.05 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe scrivo a te e a chi legge il tuo blog perche penso che gia facciamo parte di quelle persone che stanno andando nella direzione giusta.Lo sfruttamento delle risorse terrestri è sempre stato il problema connesso con l'animo corrotto dell'essere umano.Pensate che già all'epoca dell'uomo preistorico le cave di selce erano monopolizzate da pochi individui sapendo anche che il monopolio generava potere sulle persone.Immaginate poi col passare del tempo;lavorazione dei primi metalli e da qui la gestione delle miniere oppure i pozzi di catrame che serviva a calafatare le prime imbarcazioni.Insomma l'uomo anzichè usare le risorse della terra per il benessere comune ha quasi sempre voluto usare ciò per arricchirsi o per operare potere sugli altri.Siamo arrivati ai giorni nostri e non è cambiato nulla perchè purtroppo abbiamo l'animo ancora corrotto.Le guerre sono le espressioni più evidenti di questa nostra condizione.Il commercio anziche essere un baratto utile a vicenda diviene col denaro un accumulare a svantaggio di molti.In questi ultimi anni la mia sete di VERITA' mi ha fatto leggere molto in diverse direzioni :storiche,culturali religiose soprattutto i libri ed internet hanno fatto si che mi dissetassi.Devo dirvi che la storia dell'umanità sta arrivando al culmine della sua esistenza.La comunità Hopi(indiani americani)la più antica ,lo sà già da molto tempo.Potete controllare leggendo le loro profezie.La comunità essena del mar morto lo sapeva, i primi leviti lo sapevano i primi credenti in CRISTO anche.Quindi per pulire il nostro animo corrotto dobbiamo mangiare ilpiccolo liro aperto che ci ha lasciato GIOVANNI e comunicarlo agli altri.Per capire APO CALIPSO cliccare su un motore di ricerca: la chiave dell'Apocalisse.Dopodichè sta a voi ragionarci sopra.Qualcuno avrà forse da ridire ma ciò non mi impedisce di voler dissetarmi alla fonte .I profeti e le profezie avverate insieme ai LIBRI ispirati sono la prova di DIO che c'è un Suo piano.LEGGETE


Antonio Iallussi 09.12.05 12:31| 
 |
Rispondi al commento

***PER TUTTI I BLOGGERS***
++THIS IS A PUBLIC SERVICE ANNOUNCEMENT++
Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.

VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com
Grazie a Umberto Mas per averci informati.

ANTI "IL GIULIVO" 09.12.05 05:39| 
 |
Rispondi al commento

***PER TUTTI I BLOGGERS***
++THIS IS A PUBLIC SERVICE ANNOUNCEMENT++
Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.

VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com
Grazie a Umberto Mas per averci informati.

ANTI "IL GIULIVO" 09.12.05 03:29| 
 |
Rispondi al commento

***PER TUTTI I BLOGGERS***
++THIS IS A PUBLIC SERVICE ANNOUNCEMENT++
Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.

VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com
Grazie a Umberto Mas per averci informati.

ANTI "IL GIULIVO" 09.12.05 03:25| 
 |
Rispondi al commento

***PER TUTTI I BLOGGERS***
++THIS IS A PUBLIC SERVICE ANNOUNCEMENT++
Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.

VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com
Grazie a Umberto Mas per averci informati.

ANTI "IL GIULIVO" 09.12.05 03:19| 
 |
Rispondi al commento

***PER TUTTI I BLOGGERS***
++THIS IS A PUBLIC SERVICE ANNOUNCEMENT++
Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.

VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com
Grazie a Umberto Mas per averci informati.

ANTI "IL GIULIVO" 09.12.05 03:17| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto un articolo simile sul giornale l'altro giorno, credete veramente che negli ultimi due anni ci abbiano fatto mangiare vermi, mosche morte e schifezze simili?

Luigi Trotta 08.12.05 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma i 3 messaggi qui di seguito sono da leggere partendo dal terzo in su... è tardi ed ho sonno.....

Fabio Tonini 08.12.05 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Costituita a Bologna, l'organizzazione si era sviluppata in tutto il centro-nord con ramificazioni e complicità anche all'estero. E contava sulla compiacenza di aziende specializzate nello smaltimento dei rifiuti pericolosi, che attestavano falsamente l'avvenuta distruzione delle uova putrefatte, che in realtà venivano riciclate per la produzione di alimenti. Il tutto con gravi rischi per la salute dei consumatori, come accertato dalle analisi scientifiche compiute dai Nas in collaborazione con l'Istituto superiore di Sanità e l'istituto Zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell'Emilia Romagna.

Le 13 province interessate dall|operazione denominata 'Fedro'- e che è tra le più importanti, dopo quella del vino a metanolo, compiuta dai Nas nel settore delle adulterazioni alimentari - sono Roma, Forli'-Cesena, Modena, Perugia, Macerata, Cuneo, Torino, Brescia, Verona, Vicenza, Treviso, Mantova e Cremona.

Il territorio più colpito è quello di Verona, dove sono state eseguite tre delle ordinanze di custodia cautelare e sono state sequestrate 3 aziende. Delle altre aziende a cui sono stati posti i sigilli 2 sono nella provincia di Cuneo e una ciascuno nelle province di Forlì-Cesena, Torino, Treviso e Mantova.

Fabio Tonini 08.12.05 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Uova che dovevano essere smaltite come rifiuti pericolosi perchè invase da muffe, parassiti e in stato di putrefazione finivano invece nei prodotti alimentari. Era questo il business messo in piedi dall'organizzazione smantellata dai Nas, che otteneva cosi| un doppio risultato: evitava i costi delle operazioni obbligatorie di smaltimento, e in più otteneva un sostanzioso ricavo economico con la vendita alle industrie alimentari.

Il tutto mettendo a grave rischio la salute dei consumatori, esposti a patologie difficilmente diagnosticabili , vista la imprevedibilità della causa, e perciò di complicata risoluzione terapeutica.

L'indagine è partita due anni fa: i destinatari dei provvedimenti eseguiti oggi all'alba sono 27, ma in tutto sono 61 le persone indagate: si tratta dei responsabili di imprese di prodotti alimentari e di aziende per lo smaltimento di rifiuti, gestori di aziende che si occupano di incubazione di uova e mediatori commerciali con sede non solo in Italia, ma anche in Francia, Olanda, Spagna ed Inghilterra.

Otto di loro sono finiti oggi in carcere; dodici agli arresti domiciliari, sette sono stati interdetti dall'attività professionale e imprenditoriale; mentre nove aziende operanti nel settore alimentare sono state sequestrate.

A emettere i provvedimenti è stato il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Bologna, su richiesta del Procuratore Aggiunto, Silverio Piro e del sostituto procuratore Lorenzo Gestri, che hanno coordinato le indagini svolte dai Nas di Bologna. Nell'operazione , che si è svolta all'alba e che ha visto impegnati cento militari, sono stati sequestrati anche 32 milioni di uova, 60 tonnellate e mezzo di ovoprodotto, 2500 tonnellate di sottoprodotti di origine animale e alcuni macchinari.

Fabio Tonini 08.12.05 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Siete certi di voler mangiare il panettone a Natale???
Leggete l'articolo che vi allego (in 3 parti) e buon appetito a tutti...Che schifo...
ALIMENTI A RISCHIO

Cibi con uova marce in vendita
Sgominata gang con base a Bologna

Un'organizzazione che adulterava e metteva in commercio sostanze alimentari nocive smantellata dai Nas. Raffica di arresti, 27 indagati, sequestri di aziende in 13 province di sette regioni. Coinvolti imprenditori e commercianti.

ROMA, 5 DICEMBRE 2005 - Un'organizzazione che adulterava e metteva in commercio sostanze alimentari nocive per l'uomo e' stata smantellata dai Nas del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, che hanno compiuto arresti e sequestri di aziende in 13 province di sette regioni italiane: Emilia Romagna, Lazio, Umbria, Marche, Lombardia, Piemonte e Veneto.

I militari in particolare hanno dato esecuzione a 36 ordinanze a carico di 27 indagati emesse dal gip di Bologna, su richiesta della Procura della Repubblica: alcune riguardano l'applicazione di misure cautelari (in carcere agli arresti domiciliari), altre interdittive e altre ancora il sequestro di aziende.

Gli indagati - informa un comunicato del comandante del Gruppo As di Roma, tenente colonnello Marcello Galanzi - sono imprenditori e rappresentanti del settore alimentare e devono rispondere di associazione a delinquere finalizzata alla adulterazione di sostanze alimentari, commercio di sostanze alimentari nocive ed adulterate, frode in commercio, vendita di sostanze alimentari falsamente indicate come genuine.

Nel corso delle operazioni sono stati sottoposti a sequestro anche ingenti quantitativi di uova ed ''ovoprodotti'', cioe' le uova pastorizzate impiegate negli alimenti.

Fabio Tonini 08.12.05 23:41| 
 |
Rispondi al commento

P.S.: Mi ero dimenticato una cosa. NO ALL'ABUSO DEI FARMACI (specialmente antibiotici per il raffreddore e psicofarmaci ai "depressi", come una mia amica ROVINATA dalle pillole che i DELINQUENTI dei suoi genitori gli hanno dato quando il suo ragazzo l'ha lasciata. Ancora mi domando in che modo il suo cervello potesse essere considerato "strutturalmente o funzionalmente anomalo", forse nel mondo siamo tutti psicopatici...). NO ALLA PAURA DEI FARMACI: un uso oculato e saggio dei farmaci può fare solo del bene. Ricetta per vivere bene: 1. CIBI SANI (quelli che vanno a male in due giorni, perchè SE NON SI DEGRADANO FUORI NON SI DEGRADANO NEMMENO DENTRO (vedi i metalli (tranne quelli necessari come rame, ferro, magnesio, sodio, potassio, etc..., anche questi a determinate concentrazioni!)), mele possibilmente bacate, storte e ammaccate, senza dimenticare la carne, in quanto NON E' ASSOLUTAMENTE VERO CHE I LEGUMI POSSONO SOSTITURE LA CARNE, ma devono essere ALTERNATI AD ESSA!), 2. ATTIVITA' FISICA SANA (Nuoto e corsa OK per il cuore e per lo spirito, senza eccessi, niente pillole o diete proteiche e specialmente EVITATE UN ECCESSIVA ASSUNZIONE DI UOVO CRUDO, che contiene avidina, una proteina che impedisce la riossidazione del glutatione ridotto (in parole povere vi espone ai radicali dell'ossigeno che possono provocare danni quali emolisi dei globuli rossi, morte cellulare per alterazione della membrana, alterazioni geniche -> tumori, malformazioni nella prole, ed altro). Se non l'avete capito NON FATE QUELLO CHE DICONO DI FARE NELLE PALESTRE) 3. LEGGERE 4. VOLERSI BENE, a noi ed agli altri.

Enrico Calderani 08.12.05 15:29| 
 |
Rispondi al commento

P.S.: Mi ero dimenticato una cosa. NO ALL'ABUSO DEI FARMACI (specialmente antibiotici per il raffreddore e psicofarmaci ai "depressi", come una mia amica ROVINATA dalle pillole che i DELINQUENTI dei suoi genitori gli hanno dato quando il suo ragazzo l'ha lasciata. Ancora mi domando in che modo il suo cervello potesse essere considerato "strutturalmente o funzionalmente anomalo", forse nel mondo siamo tutti psicopatici...). NO ALLA PAURA DEI FARMACI: un uso oculato e saggio dei farmaci può fare solo del bene. Ricetta per vivere bene: 1. CIBI SANI (quelli che vanno a male in due giorni, perchè SE NON SI DEGRADANO FUORI NON SI DEGRADANO NEMMENO DENTRO (vedi i metalli (tranne quelli necessari come rame, ferro, magnesio, sodio, potassio, etc..., anche questi a determinate concentrazioni!)), mele possibilmente bacate, storte e ammaccate, senza dimenticare la carne, in quanto NON E' ASSOLUTAMENTE VERO CHE I LEGUMI POSSONO SOSTITURE LA CARNE, ma devono essere ALTERNATI AD ESSA!), 2. ATTIVITA' FISICA SANA (Nuoto e corsa OK per il cuore e per lo spirito, senza eccessi, niente pillole o diete proteiche e specialmente EVITATE UN ECCESSIVA ASSUNZIONE DI UOVO CRUDO, che contiene avidina, una proteina che impedisce la riossidazione del glutatione ridotto (in parole povere vi espone ai radicali dell'ossigeno che possono provocare danni quali emolisi dei globuli rossi, morte cellulare per alterazione della membrana, alterazioni geniche -> tumori, malformazioni nella prole, ed altro). Se non l'avete capito NON FATE QUELLO CHE DICONO DI FARE NELLE PALESTRE) 3. LEGGERE 4. VOLERSI BENE, a noi a agli altri

Enrico Calderani 08.12.05 15:28| 
 |
Rispondi al commento

L'IMPORTANZA DELLA CULTURA:
Ciao a tutti, sono uno studente in medicina e volevo comuncare alcune mie impressioni sui polveroni mediatici (spesso, per non dire sempre, magistralmente pilotati) che si sollevano ogni volta che entrano in gioco argomenti scientifici.
Premetto che non sono certo un luminare, nè tantomeno un grande conoscitore di sostanze tossiche, ma ritengo che i miei studi mi permettano di vedere le cose in maniera un pò più conscia rispetto alla massa.
L'allarmismo che ogni volta si crea (ITX, procreazione assistita, etc...) è frutto innanzitutto di ignoranza, in primis di coloro che di certe cose dovrebbero intendersi, spesso per colpa loro, spesso perchè su certe cose si sa davvero molto poco.
QUESTI TIMORI SONO ASSOLUTAMENTE GIUSTIFICATI, soprattutto in quanto non viviamo certo in una società in cui regna la TRASPARENZA, soprattutto di chi fa dell'informazione il suo lavoro. Questo chiaramente non fa altro che alimentare il dubbio e la sensazione di essere continuamente sballottati e falsamente rassicurati dai potenti (MULTINAZIONALI, POLITICI TUTTI, CARDINAL RU..I, etc...)
Ma dobbiamo ricordare che l'IGNORANZA aziona di fatto uno dei primi meccanismi di difesa comparsi negli esseri viventi: PAURA.
Tuttavia dobbiamo anche ricordarci che una conoscenza, anche superficiale come la mia (per la quale basterebbe mezz'ora ben fatta alla TV, invece di ore di Ballarò con Pannella che confonde zigote con gene, e fa tutt'uno di terapia genica e clonazione, (poverino, a me fa pena...)), per avere meno paura e capire una cosa: tutto ciò su cui siamo ignoranti va affrontato con la DOVUTA CAUTELA ma soprattutto senza farsi prendere dalla FRENESIA (Vorrei sapere quanti di coloro che hanno votato al referendum avevano le conoscenze necessarie (che io stesso dubito di avere) per esprimersi su un tale argomento, e quanti si sono ACCANITI per il si o per il no, seguendo la FOMENTAZIONE esercitata dai soliti potenti(MULTINAZIONALI, POLITICI TUTTI, CARDINAL RU..I, etc...).
Per concludere voglio dirvi una cosa della quale sono sicuro: CHIMICO NON E' UGUALE A VELENOSO. Ogni cosa vivente o non (fra le quali IL VOSTRO CORPO) è CHIMICA, e INTERAGISCE CON SOSTANZE CHIMICHE con meccanismi fuori dal comprensibile (es: ognuno di noi quando produce una nuova cellula, e cioè un bel pò di volte al giorno, solo per replicare il DNA mette in atto un meccanismo di controllo di efficienza paragonabile (per intendersi) a un sistema che permetta di fare, giocando 1 colonna al superenalotto, "6" ogni 12 estrazioni...).
Allarmismo quindi sì, ma NO AL TERRORE DI TUTTO CIO' CHE E' "CHIMICO" (ovviamente Ber.....ni escluso)

Enrico Calderani 08.12.05 15:02| 
 |
Rispondi al commento

E' vero...delle uova marce non se ne parla più... le aziende coinvolte hanno magicamente fatto sparire i loro siti in modo da rendere impossibile stabilire l'elenco dei prodotti distribuiti (e questo potrebbe essere prevedibile)... Ma come interpretare che l'UNA unione nazionale avicoltura, la stessa che fino a ieri ha tuonato in materia di sicurezza del pollo e uova italiani, e che vanta nel proprio statuto di tutelare e promuovere il settore avicolo, valorizzare la produzione e l'immagine intervenendo sulle problematiche della qualità igenico-sanitaria (riporto fedelmente) ha come presidente Aldo Muraro (Agricola Tre Valli di S.Martino Buon Albergo) e tra i consiglieri il proprietario di Uovod'or ???? Molte dele aziede coinvolte avevano certificazioni che avrebbero dovuto garantire la qualità dei prodotti... a che servono le certificazioni??? Comunque vista la nocività dei prodotti distribuiti sarebbe doveroso da parte delle autorità competenti la diffusione dell'elenco delle società che a loro "insaputa" hanno utilizzato i preparati... almeno non li daremo ai nostri bambini...

elena magnoni 08.12.05 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Per colori i quali immettono nei mercati cibi o
sostanze gravemente pericolose per la salute delle persone bosognerebbe intervenire con
l'accusa grave di"omicidio premeditato e strage"
I danni molto spesso non sono subito evidenti, ma con il passare degli anni scopriremo sempre
più gente malata.

Adele Zummo Commentatore in marcia al V2day 08.12.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.
VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com

ANTI "IL GIULIVO" 08.12.05 04:15| 
 |
Rispondi al commento

Ok, signore e signori.
Benito Le Rose in realtà scrive su ilgiulivo.com, un sito filoberlusconiano che si sforza di fare satira "contro i benpensanti della kultura italiana". E' un sito che attacca tutti gli avversari del premier. Vera satira filogovernativa: da far invidia agli austriaci del 1830, complimenti.
Comunque, dietro ai post di Benito Le Rose ci sono vari "giulivini" che si consigliano cosa rispondere e cosa aggiungere. Ogni post è costruito in modo preciso.
Addirittura gli errori di ortografia sono messi apposta per scatenare reazioni e permettere agli autori di farsi grasse risate e convincere e convincersi che tutti quelli che non la pensano come loro sono intellettualoidi snob (magari comunisti).
Alcuni esempi (pochi):
1.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:29 pm
Cris
stai spopolando. Li hai colti di contropiede. Però non hai corretto l’errore di italiano che ti avevo segnalato e te lo hanno fatto subito notare
2.
Giulio Cesare said,
December 7, 2005 @ 7:46 pm
Caro Walter,
l’ho scritto proprio io. Siccome tutti mi davano dell’ignorante, sono andato a scuola serale per migliorare il mio italiano ed ho ottenuto qualche risultato. Io non faccio il noglobal di professione, invece di lamentarmi e spaccare vetrine, cerco di migliorarmi. Comunque invierò ancora qualche messaggio con errori, così qualche acculturato potrà sentirsi superiore e darmi dell’ignorante.
VISTO CHE SIAMO IN TANTI E LORO TEMONO L’INVASIONE DA PARTE NOSTRA DEL LORO BLOG, BEH, E’ PROPRIO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE: www.ilgiulivo.com

ANTI "IL GIULIVO" 08.12.05 04:14| 
 |
Rispondi al commento

In TV hanno fatto capire che il problema sia il fatto che l'ITX trapassa la confezione arrivando fino al latte. Una persona che conosco e che lavora in una stamperia mi ha spiegato che le cose non stanno così. A parte il fatto che il Tetra Pak è formato da diversi strati di materiale…, il problema è che il Tetra Pak, prima di essere un recipiente, è una forma piatta, la quale è stata tagliata su di un telo stampato. Il telo stampato è arrotolato in una bobina: qualsiasi cosa stampata solamente da un lato se la arrotoli (o da un verso o dall'altro) va inevitabilmente a toccare nel lato opposto (quindi la stampa esterna va a toccare quella che sarà la parte interna del recipiente)! Se l'ITX non fa il suo dovere, è naturale che vada a lasciare traccia nell'altro lato del telo! Una soluzione potrebbe essere quella di aggiungere una pellicola anche sopra la stampa, ma siamo certi che l'inchiostro o il fissativo non trapassi? Inoltre… Sappiamo che quando andiamo al supermercato è meglio evitare di acquistare i fustini di acqua minerale in PET posizionati nella parte esterna dei bancali, perchè questi sono quelli esposti direttamente alla luce solare, la quale potrebbe far rilasciare aldeidi nell'acqua contenuta nelle bottiglie. Ma bisogna stare attenti anche a non acquistare tutti i fustini di bottiglie d'acqua in PET posizionati a contatto con il bancale, anche quelli centrali. Perche? Perchè il legno che costituisce il bancale altro non è che materiale di scarto delle industrie e spesso è pregno di sostanza tossiche. Questo mio conoscente mi ha riferito che ha letto in una rivista di imballaggi che analizzando l'acqua delle bottiglie in PET che sono a contatto con i bancali, hanno trovato i residui chimici presenti nel legno dei bancali. Questo è dovuto al fatto che le bottiglie al "piano terra" sono "schiacciate" da quelle poste sopra e con le micro-vibrazioni durante il trasporto, particelle di prodotti tossici migrano dal legno all'acqua attraversando la plastica.

Claudio Brocanelli Commentatore in marcia al V2day 07.12.05 21:33| 
 |
Rispondi al commento

In TV hanno fatto capire che il problema sia il fatto che l'ITX trapassa la confezione arrivando fino al latte. Una persona che conosco e che lavora in una stamperia mi ha spiegato che le cose non stanno così. A parte il fatto che il Tetra Pak è formato da diversi strati di materiale…, il problema è che il Tetra Pak, prima di essere un recipiente, è una forma piatta, la quale è stata tagliata su di un telo stampato. Il telo stampato è arrotolato in una bobina: qualsiasi cosa stampata solamente da un lato se la arrotoli (o da un verso o dall'altro) va inevitabilmente a toccare nel lato opposto (quindi la stampa esterna va a toccare quella che sarà la parte interna del recipiente)! Se l'ITX non fa il suo dovere, è naturale che vada a lasciare traccia nell'altro lato del telo! Una soluzione potrebbe essere quella di aggiungere una pellicola anche sopra la stampa, ma siamo certi che l'inchiostro o il fissativo non trapassi? Inoltre… Sappiamo che quando andiamo al supermercato è meglio evitare di acquistare i fustini di acqua minerale in PET posizionati nella parte esterna dei bancali, perchè questi sono quelli esposti direttamente alla luce solare, la quale potrebbe far rilasciare aldeidi nell'acqua contenuta nelle bottiglie. Ma bisogna stare attenti anche a non acquistare tutti i fustini di bottiglie d'acqua in PET posizionati a contatto con il bancale, anche quelli centrali. Perche? Perchè il legno che costituisce il bancale altro non è che materiale di scarto delle industrie e spesso è pregno di sostanza tossiche. Questo mio conoscente mi ha riferito che ha letto in una rivista di imballaggi che analizzando l'acqua delle bottiglie in PET che sono a contatto con i bancali, hanno trovato i residui chimici presenti nel legno dei bancali. Questo è dovuto al fatto che le bottiglie al "piano terra" sono "schiacciate" da quelle poste sopra e con le micro-vibrazioni durante il trasporto, particelle di prodotti tossici migrano dal legno all'acqua attraversando la plastica.

Claudio Brocanelli Commentatore in marcia al V2day 07.12.05 21:32| 
 |
Rispondi al commento

HO LETTO DI TUTTO QUI...HO POSTATO UN PAIO DI VOLTE...BEPPE GRILLO HA DETTO CHE IL TRAFFICO SIAMO NOI...ANCHE L'ALIMENTAZIONE ALTERATA SIAMO NOI!!! NON COMPRATE CIBI SOSPETTI..NON MANGIATE CA..ATE..PENSATE PRIMA DI MANGIARE E MANGIATE POCO. LA TV PROPONE CONTINUAMENTE CIBO DA INGURGITARE. VOLETE AMMAZZARLI?...NON COMPRATE NULLA DI QUELLO CHE VEDETE NELLE PUBBLICITà...COSì OLTRE A DARE UN SEGNO DI PROTESTA E DI DIFESA, FATE CROLLARE L'IMPERO DI BERLUSCONI CHE è FONDATO TUTTO SULL'ILLUSIONE E SULLA MENZOGNA...menzogna=(satana)IL CONTADINO CHE TI VENDEVA I PRODOTTI SANI è FALLITO A CAUSA DEL PRODOTTO CONFEZIONATO. SE TI CHIEDI DOVE ANDRAI A LAVORARE SE LA AZIENDA ALIMENTARE IN CUI LAVORI CHIUDE, TI RISPONDO CHE SE INCOMINCIAMO COSì CI BASTERà LAVORARE 4 ORE AL GIORNO. SIAMO NOI CHE ALIMENTIAMO QUESTO SCHIFO..L'AVETE CAPITO DOVE PORTA QUESTO BLOG??? INSEGNATE A TUTTI QUELLI CHE CONOSCETE A DIFENDERSI...LA COLPA è NOSTRA...CORAGGIO.. ;-)))
PS: (per il WebMaster)Metti a posto questo Blog altrimenti sembra un mercato, uno posta e poi non si ritrova risposte oppure chissà dove sono. Dev 'essere un forum e qundo uno vuol rispondere deve cliccare sul post il quale manda un avvertimento "mail" che qualcuno ha replicato, il tutto poi va a finire nel Blog in ordine di data.CIAOOOO

Alessandro Vittorio 07.12.05 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Il prof.Garattini ha dichiarato in una trassmissione radiofonica ,che la sostanza utilizzata come colorante non era tossica ai dosaggi riscontrati nel latte analizzato.Voglio segnalare che un normale bambino beve latte per anni,cosA SAPPIAMO DELLA TOSSICITA' CUMULATIVA?

Vincenzo Accurso 07.12.05 19:29| 
 |
Rispondi al commento

IL CIBO BUONO E' QUELLO CHE VA A MALE VELOCEMENTE, non dimentichiamo mai questa affermazione della Dottoressa Kousmine.Tutti gli alimenti trattati, conservati, elaborati, confezionati, ecc. ecc. non sono certamente il meglio per la nostra salute. Ricordiamoci che il cibo è il nostro farmaco più importante in assoluto (anche se qualcuno non è d'accordo), lo sosteneva già Ippocrate qualche annetto fa. Provate a riscoprire la frutta , la verdura, il pesce, la carne bianca (possibilmente senza ormoni o antibiotici),i grassi monoinsaturi e polinsaturi e vedrete, come per miracolo, la vostra salute migliorare a vista d'occhio. Parola di farmacista. Ciao Beppe ed un saluto a tutti. Alberto Costa

Alberto Costa 07.12.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono CHoccato! e' tutto quello che mi viene da dire...

mariano faenza 07.12.05 15:26| 
 |
Rispondi al commento

a proposito delle uova con sorpresa, oggi i tg hanno evitato di approfondire l'argomento: sarebbe fondamentale sapere quali fossero i clienti delle aziende sequestrate al fine di evitare i prodotti adulterati. Perchè nessuno dice nulla al riguardo?

paolo denat 07.12.05 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'era anche un processo di pastorizzazione per abbattere la carica batterica. Questo procedimento di produzione, però, porta alla formazione di sostanze come l'istamina, la cadaverina e la putrescina, nocive per la salute con la possibilità di patologie per l'uomo, anche allergiche. «E non possiamo stabilire oggi - ha spiegato Galanzi - quali conseguenze sulla salute si possano avere da qui a 10-20 anni».
Le aziende sequestrate sono: Fattorie Caiconti, Forlì-Cesena; Biovo, Treviso; Uovadoro, provincia Verona; Volcar, provincia Verona; Angonova, provincia Cuneo; Agricola Tre Valli, provincia Verona; Fattorie Guglielmi, sede legale a Forlì e stabilimento in provincia di Mantova; Bionature Agroalimentare, con sede legale in provincia di Ravenna e due stabilimenti in provincia di Torino e Cuneo

Sonia R 07.12.05 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inchiesta dei Nas di Bologna arriva nel Maceratese. «Non possiamo stabilire oggi le conseguenze per la salute»
Negli alimenti uova con muffa e vermi
Tra gli indagati uno dei titolari dell’unico incubatoio di pulcini di Matelica
MATELICA Un incubatoio di uova, l’unico di Matelica, è finito nel mirino dei Nas di Bologna. Uova marce, provenienti dall’azienda maceratese, sarebbero state vendute ad imprese che si occupano di ovoproduzione cioè che lavorano albume e tuorlo. A uno dei titolare (L. B.) ieri mattina è stato notificato un divieto temporaneo di esercitare l’attività.
Provvedimento che fa parte della maxi inchiesta «che ha accertato fatti molto gravi ma non un fenomeno ha detto il Pm di Bologna Lorenzo Gestri, titolare insieme al Procuratore aggiunto Silverio Piro dell'inchiesta condotta con i Nas dei carabinieri E comunque non c'è allarme. Al contrario abbiamo potuto apprezzare l'efficienza dei sistemi di controllo a tutela dei consumatori».
E’ stata, comunque, scoperta un'organizzazione che produceva ”ovoprodotti“ adulterati destinati poi all'industria alimentare per essere trasformati in merendine, panettoni, pandori, pasta, gelati, dolci di vario tipo. Inchiesta è partita nel 2003. Gli accertamenti sono andati avanti - ha spiegato il colonnello Marcello Galanzi del comando gruppo As di Roma - e così si è scoperto che i prodotti di scarto degli incubatoi, dove vengono tenute le uova da pulcino, in realtà anzichè essere smaltiti come rifiuti pericolosi venivano utilizzati per l'ovoprodotto. Così uova con larve, vermi, muffe, parassiti, e con all'interno già formati i feti dei pulcini, finivano ad industrie alimentari inconsapevoli della qualità dell'ovoprodotto che compravano. Perchè l'ovoprodotto, a cui si arrivava dopo che le uova venivano centrifugate (un metodo proibito, visto che anche l'esterno dei gusci finiva nel prodotto con i conseguenti problemi igienici), avesse il ph giusto, ad esempio, gli adulteratori utilizzavano cloro.

Sonia R 07.12.05 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non è molto esplicativo, perchè quelle aziende procuravano materia prima per impastare panettoni, merendine, gelati e pasta all'uovo. Per buona parte allora, io sono in salvo! Niente prodotti industriali da anni per me e ho fatto bene.

M.Gabriella 07.12.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Io ho scritto a repubblica e mi hanno risposto. Ecco qua:. Si tratta delle Fattorie Caiconti, a Forlì-Cesena; Biovo, a Treviso; Uovadoro, provincia di Verona; Volcar, provincia di Verona; Angonova, provincia di Cuneo; Agricola Tre Valli, ancora nel veronese; Fattorie Guglielmi, sede legale a Forlì e stabilimento nel mantovano; Bionature Agroalimentare, con sede legale nel ravennate e due stabilimenti in provincia di Torino e Cuneo.

M.Gabriella 07.12.05 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITX parte Prima

Clamoroso errore di Altroconsumo e colpo di scena nella vicenda che contrappone Tetrapak e l'associazione sul contentuo e l'uso di ITX negli imballaggi di prodotti come latte, succhi di frutta e panna da cucina, di marche quali Parmalat, Granarolo, Santal e altri. Otto delle nove analisi fatte dal laboratorio incaricato sono sbagliate. Affari ha sentito per una spiegazione il presidente di Altroconsumo, Paolo Martinello.Una settimana fa avete lanciato un allarme sui prodotti contaminati da inchiostro a Itx, oggi si rivela un clamoroso errore.
"Non abbiamo dichiarato un errore di analisi. Noi abbiamo comunicato quello che il laboratorio ci ha detto e cioè che analisi successive hanno stabilito la non presenza di Itx. Questo ci è stato detto e questo diciamo pubblicamente. Da questo desumere che ci sia stato un errore può essere una conseguenza". Ma come è possibile una disparità tale tra le due analisi.
"Stiamo indagando per capire cosa sia successo. Che siano state sbagliate si può lecitamente supporre, ma io non posso confermarlo., Ci atteniamo quello che ci dice il laboratorio, lo stesso laboratorio che aveva ritenuto positivi gli stessi tes una settimana fa".Come mai sono state fatte queste seconde analisi?
" Sono state fatte su nostra richiesta dopo le contestazioni di alcune aziende come Granarolo e Tetra Pak. Le analisi rifatte hanno effettivamente stabilito che otto prodotti su nove non sono contaminati da Itx".E ora sarà necessario fare delle terze analisi? Voi avete lanicato un allarme, ora la gente deve capire.
"No, noi riteniamo valide queste seconde analisi. Oggi riteniamo che l'itx in quegli otto protoddi non ci sia. Non credo ripeteremo le analisi. Ma voglio specificare che il nostro scopo era far capire che l'Itx non era presente solo sui prodotti ritirati dal commercio, quelli della Nestlè e della Milupa, ma anche su altri alimenti.

Christian Gretti 07.12.05 12:02| 
 |
Rispondi al commento

ITX parte Prima

Clamoroso errore di Altroconsumo e colpo di scena nella vicenda che contrappone Tetrapak e l'associazione sul contentuo e l'uso di ITX negli imballaggi di prodotti come latte, succhi di frutta e panna da cucina, di marche quali Parmalat, Granarolo, Santal e altri. Otto delle nove analisi fatte dal laboratorio incaricato sono sbagliate. Affari ha sentito per una spiegazione il presidente di Altroconsumo, Paolo Martinello.Una settimana fa avete lanciato un allarme sui prodotti contaminati da inchiostro a Itx, oggi si rivela un clamoroso errore.
"Non abbiamo dichiarato un errore di analisi. Noi abbiamo comunicato quello che il laboratorio ci ha detto e cioè che analisi successive hanno stabilito la non presenza di Itx. Questo ci è stato detto e questo diciamo pubblicamente. Da questo desumere che ci sia stato un errore può essere una conseguenza". Ma come è possibile una disparità tale tra le due analisi.
"Stiamo indagando per capire cosa sia successo. Che siano state sbagliate si può lecitamente supporre, ma io non posso confermarlo., Ci atteniamo quello che ci dice il laboratorio, lo stesso laboratorio che aveva ritenuto positivi gli stessi tes una settimana fa".Come mai sono state fatte queste seconde analisi?
" Sono state fatte su nostra richiesta dopo le contestazioni di alcune aziende come Granarolo e Tetra Pak. Le analisi rifatte hanno effettivamente stabilito che otto prodotti su nove non sono contaminati da Itx".E ora sarà necessario fare delle terze analisi? Voi avete lanicato un allarme, ora la gente deve capire.
"No, noi riteniamo valide queste seconde analisi. Oggi riteniamo che l'itx in quegli otto protoddi non ci sia. Non credo ripeteremo le analisi. Ma voglio specificare che il nostro scopo era far capire che l'Itx non era presente solo sui prodotti ritirati dal commercio, quelli della Nestlè e della Milupa, ma anche su altri alimenti.

Christian Gretti 07.12.05 12:02| 
 |
Rispondi al commento

é di ieri la notizia del sequestro di centinai di migliaia di uova andate a male e destinate alla distruzione che invece stavano per essere reintrodotte sul mercato attraverso aziende alimentari compiacenti che alla faccia dell'etica e della salute li avrebbero utilizzati per produrre alimenti a bese di uova.
Io credo di avere il diritto di sapere chi sono queste aziende: fuori i nomi delle aziende che lucrano sulla nostra salute. Invece niente. Ne i giornali ne tantomeno i telegiornali hanno citato i nomi delle aziende (la privacy allora funziona !) che avrebbero acquistato queste uova.
Servilismo giornalisto o protezionismo lobbistico delle aziende ? A volte la cupidigia rasenta la stoltezza più cieca: nel commercio se ammazzi il tuo cliente, a chi vendi poi i tuoi prodotti ?
Augh.

Franco Lana Commentatore in marcia al V2day 07.12.05 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VERMICELLO CERCASI...
Sono anni che ho nostalgia di vedere, come una volta, un vermicello far capolino da una mela.
Cosa sciocca, direte voi, cosa saggia, rispondo io...
Mio nonno mi dice: non cercare, li avvelenano tutti. Ma se avvelenano loro, avvelenano anche te!Come si fa a non credergli?
Io continuo ad avere nostalgia di un vermicello!
aiutatemi!

italo pasqualini 07.12.05 11:10| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI GLI INTERESSATI:

QUATTRO SBERLE IN PADELLA - COME DIFENDERSI DALL'INQUINAMENTO ALIMENTARE

AUTORI Stefano Carnazzi e Stefano Apuzzo
EDITORE Stampa Alternativa

LEGGETE, LEGGETE, LEGGETE.
E' DAVVERO NECESSARIO SAPERE LE SCHIFEZZE CHE MANGIAMO.

P.S. Io ho avuto qualche difficoltà a reperirlo in libreria, ma con un pò di pazienza ci sono riuscito. Buona lettura a tutti.

Daniele Galassetti 07.12.05 10:43| 
 |
Rispondi al commento

ci risiamo è sempre la stessa storia 10 persone vedono aumentare il loro conto in banca e milioni di persone ci rimettono.
è incredibile come siano più importanti gli interessi personali che la salute, perchè in questo caso viene messa a rischio la salute della popolazione mondiale anzi di bambini.
io ho un fratello celiaco malattia quasi sconosciuta fino a poco tempo fa, ora le persone intolleranti al glutine sono notevolmete aumentate, per colpa della società in cui viviamo, che desprezza il nostro pianeta e le persone che vi abitano, facendo i c***i suoi, fregandosene di tutto e tutti, utilizzando prodotto altamente nocivi.
dovremmo prendere esempio i puffi, rispettiamo la natura, rispettiamola anche noi.

Andrea di Gennaro 07.12.05 09:42| 
 |
Rispondi al commento

I Carabinieri hanno oggi sequestrato 60.500 chili di prodotti a base di uova, 32 milioni di uova, oltre 2.500 tonnellate di sottoprodotti di origine animale. Tali sottoprodotti alimentari destinati al consumo umano ( Basi per la produzioni di dolci ) ricchi di cataboliti come istamina, cadaverina e putrescina, comportano grave rischio di insorgenza di patologie e allergie a danno del malcapitato consumatore. Considerando che si avvicinano le feste Natalizie, suppongo che tali prodotti sarebbero serviti per preparare i dolci tipici destinati alle tavole di noi ignari consumatori. Un elogio da parte mia ai NAS ed alla procura Bolognese ( Quando ci vuole , ci vuole ) che forse ci hanno risparmiato, nella migliore delle ipotesi, qualche brutto mal di pancia post-cenone.

Alessandro Strazzulla 06.12.05 23:01| 
 |
Rispondi al commento

FERMIAMO L'ALLEVAMENTO DI ORSI PER LA BILE IN CINA
Jill Robinson dell'Animals Asia Foundation si occupa da anni degli orsi della Cina costretti a vivere in gabbie molto strette che comprimono il petto e il ventre non permettendogli di respirare a fondo per comprimere meglio la cistifellea e facilitare il pompaggio della bile. Questo liquido organico è utilizzato come farmaco dalla medicina tradizionale cinese. Gli orsi vengono tenuti così per tutta la loro vita con un catetere infilato nel ventre. Possono solo allungare una zampa fuori per prendere un po' di pessimo cibo.

Membri del Parlamento Europeo hanno lanciato una Dichiarazione scritta che invita le autorità cinesi a terminare per sempre l’allevamento di orsi in Cina. Affinché questa dichiarazione possa diventare una politica dell’UE è necessario che riceva il supporto di oltre 367 MEP.
Una volta ottenuto questo, il Presidente del Parlamento Europeo scriverà al governo cinese chiedendo la fine dell’allevamento di orsi in Cina. Questo sarebbe un grande passo in avanti per incitare il governo cinese a concludere questa pratica una volta per tutte.
Le 367 firme sono richieste prima del 26 Dicembre 2005.

Firma la petizione on line alla pagina http://www.oipaitalia.com/appelli/vivisezione_bileorsi.htm


clelia berti 06.12.05 22:44| 
 |
Rispondi al commento

FERMIAMO L'ALLEVAMENTO DI ORSI PER LA BILE IN CINA
Jill Robinson dell'Animals Asia Foundation si occupa da anni degli orsi della Cina costretti a vivere in gabbie molto strette che comprimono il petto e il ventre non permettendogli di respirare a fondo per comprimere meglio la cistifellea e facilitare il pompaggio della bile. Questo liquido organico è utilizzato come farmaco dalla medicina tradizionale cinese. Gli orsi vengono tenuti così per tutta la loro vita con un catetere infilato nel ventre. Possono solo allungare una zampa fuori per prendere un po' di pessimo cibo.

Membri del Parlamento Europeo hanno lanciato una Dichiarazione scritta che invita le autorità cinesi a terminare per sempre l’allevamento di orsi in Cina. Affinché questa dichiarazione possa diventare una politica dell’UE è necessario che riceva il supporto di oltre 367 MEP.
Una volta ottenuto questo, il Presidente del Parlamento Europeo scriverà al governo cinese chiedendo la fine dell’allevamento di orsi in Cina. Questo sarebbe un grande passo in avanti per incitare il governo cinese a concludere questa pratica una volta per tutte.
Le 367 firme sono richieste prima del 26 Dicembre 2005.

Firma la petizione on line alla pagina http://www.oipaitalia.com/appelli/vivisezione_bileorsi.htm


clelia berti 06.12.05 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

APRITTE BENE LE ORECCHIE:

Non comperate le UOVA al supermarket ecc...
Le galline che fanno quelle UOVA si chiamano OVAIOLE, e quindi per fare tante uova al giorno gli danno da mangiare VELENO,è meglio che vi informate.
Io oggi l'ho fatto, mi sono informata da un contadino VERO,ed mi ha detto delle cose ORRIBILI.
Le galline quelle vere in questo periodo non fanno le uova, perchè è troppo freddo quindi per mangiare le uova quelle vere "dal contadino non modificato" dobbiamo aspettare febbraio marzo.

INFORMATEVVI LA SALUTE E' LA PRIMA COSA!!!!

Saluti Sonia

rasoni@libero.it

Sonia R 06.12.05 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHI MI SPIEGA DAL PUNTO DI VISTA COMMERCIALE COSA STANNO TRAMANDO.....POSSIBILMENTE SENZA INSULTI......ANCORA NON CAPISCO IL SISTEMA COME SI MUOVE.....
GRAZIE

ANNA DI STEFANO 06.12.05 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Signori,

e' utile parlarne, ma e' essenziale l'azione.

Cominciamo ad esempio a boicottare la Nestle' non acquistandone i prodotti.

Ne ricaveremo un duplicre vantaggio:
1- Abbasseranno sicuramente i prezzi per non perdere mercato.
2- Miglioreranno la qualita' per recuperare mercato.

I prezzi li potremmo dettare noi semplicemente mirando i acquisti a favore o a sfavore di una determinata azienda.

Immaginate inoltre come calerebbe il prezzo della benzina se nessuno facesse piu' benzina alla Shell per qualce giorno (sarebbero costretti ad abbassare il prezzo, creando cosi' la vera concorrenza).

E' ORA DI SVEGLIARCI !!!!!

Beppe sei un grande, continua che siamo sempre di piu'.

Ciao a tutti

Dario Genovese 06.12.05 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori,

e' utile parlarne, ma e' essenziale l'azione.

Cominciamo ad esempio a boicottare la Nestle' non acquistandone i prodotti.

Ne ricaveremo un duplice vantaggio:
1- Abbasseranno sicuramente i prezzi per non perdere mercato.
2- Miglioreranno la qualita' per recuperare mercato.

I prezzi li potremmo dettare noi semplicemente mirando i acquisti a favore o a sfavore di una determinata azienda.

Immaginate inoltre come calerebbe il prezzo della benzina se nessuno facesse piu' benzina alla shell per qualce giorno (sarebbero costretti ad abbassare il prezzo, creando cosi' la vera concorrenza).

E' ORA DI SVEGLIARCI !!!!!

Beppe sei un grande, continua che siamo sempre di piu'.

Ciao a tutti

Dario Genovese 06.12.05 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Signori,

e' utile parlarne, ma e' essenziale l'azione.

Cominciamo ad esempio a boicottare la Nestle' non acquistandone i prodotti.

Ne ricaveremo un duplice vantaggio:
1- Abbasseranno sicuramente i prezzi per non perdere mercato.
2- Miglioreranno la qualita' per recuperare mercato.

I prezzi li potremmo dettare noi semplicemente mirando i acquisti a favore o a sfavore di una determinata azienda.

Immaginate inoltre come calerebbe il prezzo della benzina se nessuno facesse piu' benzina alla shell per qualce giorno (sarebbero costretti ad abbassare il prezzo, creando cosi' la vera concorrenza).

E' ORA DI SVEGLIARCI !!!!!

Beppe sei un grande, continua che siamo sempre di piu'.

Ciao a tutti

Dario Genovese 06.12.05 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori,

e' utile parlarne, ma e' essenziale l'azione.

Cominciamo ad esempio a boicottare la Nestle' non acquistandone i prodotti.

Ne ricaveremo un duplice vantaggio:
1- Abbasseranno sicuramente i prezzi per non perdere mercato.
2- Miglioreranno la qualita' per recuperare mercato.

I prezzi li potremmo dettare noi semplicemente mirando i acquisti a favore o a sfavore di una determinata azienda.

Immaginate inoltre come calerebbe il prezzo della benzina se nessuno facesse piu' benzina alla shell per qualce giorno (sarebbero costretti ad abbassare il prezzo, creando cosi' la vera concorrenza).

E' ORA DI SVEGLIARCI !!!!!

Beppe sei un grande, continua che siamo sempre di piu'.

Ciao a tutti

Dario Genovese 06.12.05 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Signori,

e' utile parlarne, ma e' essenziale l'azione.

Cominciamo ad esempio a boicottare la Nestle' non acquistandone i prodotti.

Ne ricaveremo un duplicre vantaggio:
1- Abbasseranno sicuramente i prezzi per non perdere mercato.
2- Miglioreranno la qualita' per recuperare mercato.

I prezzi li potremmo dettare noi semplicemente mirando i acquisti a favore o a sfavore di una determinata azienda.

Immaginate inoltre come calerebbe il prezzo della benzina se nessuno facesse piu' benzina alla shell per qualce giorno (sarebbero costretti ad abbassare il prezzo, creando cosi' la vera concorrenza).

E' ORA DI SVEGLIARCI !!!!!

Beppe sei un grande, continua che siamo sempre di piu'.

Ciao a tutti

Dario Genovese 06.12.05 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Signori,

e' utile parlarne, ma e' essenziale l'azione.

Cominciamo ad esempio a boicottare la Nestle' non acquistandone i prodotti.

Ne ricaveremo un duplicre vantaggio:
1- Abbasseranno sicuramente i prezzi per non perdere mercato.
2- Miglioreranno la qualita' per recuperare mercato.

I prezzi li potremmo dettare noi semplicemente mirando i acquisti a favore o a sfavore di una determinata azienda.

Immaginate inoltre come calerebbe il prezzo della benzina se nessuno facesse piu' benzina alla shell per qualce giorno (sarebbero costretti ad abbassare il prezzo, creando cosi' la vera concorrenza).

E' ORA DI SVEGLIARCI !!!!!

Beppe sei un grande, continua che siamo sempre di piu'.

Ciao a tutti

Dario Genovese 06.12.05 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Questo è l'indirizzo della redazione:

repubblicawww@repubblica.it

M.Gabriella 06.12.05 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Potremmo bombardare il sito della Repubblica di mail chiedendo di sapere i nomi di quelle aziende.
Riflettevo: cosa c'è di differente tra la mafia, la camorra e le altre organizzazioni criminali e questa gente? Nord e sud accomunati, che vergogna, almeno mi illudevo che ci fosse un'isola felice.

M.Gabriella 06.12.05 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Sugli avvelenatori con le uova marce.
D'accordo!
Vogliamo i nomi!Queste persone devono andare in galera per tentato omicidio senza sconti!!!!!
Sono due ore che provo acercare sul web notizie in merito praticamente nulla, il deserto!
Ma i giornalisti dove sono?
pensavo di aver avuto un'idea geniale cercando il sito dei NAS dei Carabinieri.......non si apre il sito!!!!!!

maurizio pierdomenico 06.12.05 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo cosa ci si possa aspettare da una azienda, la Tetrapack che per promuovere il fatto che "protegge" usa una campagna dove energumeni vestiti di nero distruggono un supermercato, spintonano persone, e senza alcun ritegno affondano stivali in casse piene di arance senza alcun rispetto per i cibi che dovrebbero a detta loro proteggere. Pubblicità decisamente coerente con la realtà. Sono una creativa, e sono triste.

lorena carpani 06.12.05 18:06| 
 |
Rispondi al commento

ma sei celebrolesa?e se in tv ti dicono che i maiali volano cosa fai..ti compri un ombrello piu resistente?ma svegliati e soprattutto informato no?un telefono a 9 euro..nemmeno se fosse di marzapane!!

alessio franchini 06.12.05 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma che bella la finale sul vampiro,io sono 40 anni che mi sento un vampiro a corto di emoglobina anche se analisi e analisette mi giudicano perfettamente sano.Quindi mi reputo sicuro che il mio corpo sia intossicato fuori misura da farmaci che mia madre da bambino mi dava incosapevolmente o meglio da incoscente e,dall'alimentazione e dal fumo passivo che mi sono sorbito da mio padre finchè il fumo non l'ha intossicato fino a farlo estinguere.RINGRAZIO I MIEI GENITORI E I RESPONSABILI DELLA PUBBLICA SANITA' per aver reso la mia vita una via crucis,con l'unica consolazione ........se muoio almeno mi conservo!

ugo zoch 06.12.05 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma che bella la finale sul vampiro,io sono 40 anni che mi sento un vampiro a corto di emoglobina anche se analisi e analisette mi giudicano perfettamente sano.Quindi mi reputo sicuro che il mio corpo sia intossicato fuori misura da farmaci che mia madre da bambino mi dava incosapevolmente o meglio da incoscente e,dall'alimentazione e dal fumo passivo che mi sono sorbito da mio padre finchè il fumo non l'ha intossicato fino a farlo estinguere.RINGRAZIO I MIEI GENITORI E I RESPONSABILI DELLA PUBBLICA SANITA' per aver reso la mia vita una via crucis,con l'unica consolazione ........se muoio almeno mi conservo!

ugo zoch 06.12.05 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma che bella la finale sul vampiro,io sono 40 anni che mi sento un vampiro a corto di emoglobina anche se analisi e analisette mi giudicano perfettamente sano.Quindi mi reputo sicuro che il mio corpo sia intossicato fuori misura da farmaci che mia madre da bambino mi dava incosapevolmente o meglio da incoscente e,dall'alimentazione e dal fumo passivo che mi sono sorbito da mio padre finchè il fumo non l'ha intossicato fino a farlo estinguere.RINGRAZIO I MIEI GENITORI E I RESPONSABILI DELLA PUBBLICA SANITA' per aver reso la mia vita una via crucis,con l'unica consolazione ........se muoio almeno mi conservo!

ugo zoch 06.12.05 17:17| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Tetra Pak, cosa vi induce a pensare che il prezzo del latte che davo a mio figlio (20 mesi) sia passato da € 2,20 circa al litro (a settembre) agli attuali € 0,90? Non parlo di latte "cinese" ma del latte "David" della Plasmon! Io credo che sono cosi bravi che sono riusciti a ridurre i costi di produzione ed invece di guadagnare di più hanno deciso di abbassare il prezzo; non penso affatto che abbiamo notato qualcosa di strano fra i vari "arricchenti" del loro prodotto e cerchino cosi di smaltire lotti che potrebbero fare la stessa fine di quelli Nestlè!!! A presto.

Giacomo Felix Di Iorio 06.12.05 17:14| 
 |
Rispondi al commento

ITX NEL LATTE: ECCO GLI EFFETTI DELLA SOSTANZA SULL'UOMO
ROMA - Nonostante le rassicurazioni provenienti dalle fonti più svariate, segnaliamo a tutti i nostri lettori i gravi effetti che il solo maneggiare la sostanza in questione ha prodotto in 6 operai che la stavano usando allo stato puro: La fonte è attendibilissima ma inquietante:
PESTICIDE AND TOXIC CHEMICAL NEWSl'autorevole rivista dei chimici americani.

LATTE INQUINATO: ECCO GLI EFFETTI DELLA SOSTANZA PURA SULL'UOMO ROMA - http://www.Universinet.it il portale degli universitari italiani ha scoperto e pubblicato un articolo scientifico tratto dalla prestigiosa ma dal nome inquietante " PESTICIDE AND TOXIC CHEMICAL NEWS", clicca qui per andare sul loro sito: PESTICIDE AND TOXIC CHEMICAL NEWS rivista del settore chimico americano pubblicata ad oltre 30 anni, che riporta il caso di intossicazione di operai che usavano l'ITX già nel 1999 e che portò a rivedere le norme di sicurezza per l'uso di questa sostanza, introducendo l'uso di guanti, stivali, occhiali e tute impermeabili.
In breve, si tratta di una sostanza cd. fotosensibilizzante, gli operai per fortuna non gravi, ebbero una serie di irritazione alle pelle dopo aver usato l'ITX ed essersi esposti al sole. "In particolare traduciamo ... macchie e arrossamenti ...."

ITX è un mix 80% 2-isopropylthioxanthone (CAS No. 5495-84-1) and 20% 4-isopropylthioxanthone (CAS No. 83846-86-0). ... Sei operai ebbero arrossamenti della pelle sul collo e sulla testa dopo aver usato il prodotto ed essere stati esposti alla luce del sole.
L'arrossamento è apparso subito dopo l'esposizione alla luce del sole ed è rimasto per circa un giorno, senza ulteriori conseguenze dichiarate. Due operai della First Chemical hanno avuto gli stessi sintomi dopo la stessa esposizione. Non è stato necessario trattamento medico. ...... Come risultato dell'incidente la First Chemical ha cambiato il Material Safety Data Sheet (istruzioni d'uso per gli operatori", raccomandando equipag

Luca Costenaro 06.12.05 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Forse non c'entra nulla sul caso Tetra Pack, però c'entra con il latte e i suoi derivati.
da diversi mesi ormai ho notato come latte, yogurt, formaggi, freschi e non, hanno una scadenza molto lunga.
faccio un'esempio, se prima il latte fresco, e non quello a lunga conservazione, scadeva entro 3 giorni, ora scade dopo una settimana. se lo yogurt prima scadeva dopo 4-5-6 giorni al massimo, ora scade dopo più di 2 settimane. ecco io mi chiedo che cavolo ci mettono per farli durare così tanto? che tra l'altro non dichiarano sull'etichetta? qualcuno di voi saprebbe darmi una risposta???
grazie mille
Paola

paola lopez 06.12.05 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non è che fra poco torniamo al vino al metanolo????

Raffaele Settembre 06.12.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Per Sara Vezzani di Modena, che lavora alla tetra pak:
grazie della tua risposta, ma allora mi dovrai spiegare perchè nella città dove vivo, padova, l'aps acegas che gestisce la raccolta rifiuti, informa che i contenitori del latte, dei succhi di frutta etc. etc. non devono essere gettati tra i rifiuti riciclabili ma tra il cosiddetto "secco", ovvero tra gli elementi che finiranno nelle discariche.
Ora non è che non voglio informarmi bene... ma pensavo che un'azienda tale dovrebbe informare bene e utilizzare meglio tutte le risorse riciclabili... cosa che non mi pare avvenga allora. A meno che i contenitori del latte e dei succhi non siano realizzati in FINTI tetra pak.
Ciao e grazie ancora

beppe matte 06.12.05 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dire, che lo scandalo del latte nestlè inquinato, e solo un primo assaggio di quello che dovremo subire quando altri prodotti(farmaci) di tale importanza saranno gestiti dalla grande distribuzione e con l'unica logica del risparmio. Quel latte in qualche modo è di bassissima qualità poichè inquinato!
Sono certo che se determinati prodotti fossero gestiti da professionisti in tutto il loro percorso che li porta fino al consumatore, tali scandali non ci sarebbero!
ma la logica del denaro porta i nostri politici a considerare anche questi prodotti come semplici caramelle, meglio se vendute al 3x2.
cosa troveremo dentro i farmaci a marchio delle catene di distribuzione? ricordiamoci che ad un prezzo più basso corrisponde sempre una qualità più bassa!
Ci vogliono controlli alla fonte sui prezzi, e non la battaglia al ribasso a tutti i costi, compresa la nostra salute!!!
un invito, a Natale non acquistate in grande distribuzione. siate originali e comperate con la testa da gente vicino a voi.
auguri a tutti

massimo sisani 06.12.05 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dire, che lo scandalo del latte nestlè inquinato, e solo un primo assaggio di quello che dovremo subire quando altri prodotti(farmaci) di tale importanza saranno gestiti dalla grande distribuzione e con l'unica logica del risparmio. Quel latte in qualche modo è di bassissima qualità poichè inquinato!
Sono certo che se determinati prodotti fossero gestiti da professionisti in tutto il loro percorso che li porta fino al consumatore, tali scandali non ci sarebbero!
ma la logica del denaro porta i nostri politici a considerare anche questi prodotti come semplici caramelle, meglio se vendute al 3x2.
cosa troveremo dentro i farmaci a marchio delle catene di distribuzione? ricordiamoci che ad un prezzo più basso corrisponde sempre una qualità più bassa!
Ci vogliono controlli alla fonte sui prezzi, e non la battaglia al ribasso a tutti i costi, compresa la nostra salute!!!
un invito, a Natale non acquistate in grande distribuzione. siate originali e comperate con la testa da gente vicino a voi.
auguri a tutti

massimo sisani 06.12.05 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Per favore potreste indicare la marca del chewingum contenente il vetro?
Andrebbe bene anche un link ad una pagina, cercando sulla rete non ho trovato nulla

Marino Limiti 06.12.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei dire, che lo scandalo del latte nestlè inquinato, e solo un primo assaggio di quello che dovremo subire quando altri prodotti(farmaci) di tale importanza saranno gestiti dalla grande distribuzione e con l'unica logica del risparmio. Quel latte in qualche modo è di bassissima qualità poichè inquinato!
Sono certo che se determinati prodotti fossero gestiti da professionisti in tutto il loro percorso che li porta fino al consumatore, tali scandali non ci sarebbero!
ma la logica del denaro porta i nostri politici a considerare anche questi prodotti come semplici caramelle, meglio se vendute al 3x2.
cosa troveremo dentro i farmaci a marchio delle catene di distribuzione? ricordiamoci che ad un prezzo più basso corrisponde sempre una qualità più bassa!
Ci vogliono controlli alla fonte sui prezzi, e non la battaglia al ribasso a tutti i costi, compresa la nostra salute!!!
un invito, a Natale non acquistate in grande distribuzione. siate originali e comperate con la testa da gente vicino a voi.
auguri a tutti

massimo sisani 06.12.05 15:50| 
 |
Rispondi al commento

un po' di tempo fa comprai 2 litri di latte imbottigliato (plastica). Un odore..non vi dico.. Il classico odore di pneumatici bruciati...inviai una mail alla società indicando il numero del lotto e il codice a barre delle due bottiglie. Mi contattatarono, telefonicamente, non molto tempo dopo cercando di convincermi che forse nella catena del freddo dell' ipermercato era successo qualcosa.(scaricando a priori le loro colpe)...poi dicendomi se il mio frigorifero funzionava correttamente. ????? Non ci voleva molto a capire che quell'odore proveniva dall'imbottigliamento e non dalla catena del freddo. Non fui l'unica ad aver trovato latte maleodorante.

Luana De Santis 06.12.05 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe è quello che dicevo a mia madre. Se la TetraPak fa prodotti non solo per Nestlè è chiaro che il problema è più grosso. TetraPak è ormai uno standard lo usano la maggior parte di produttori di latte e di succhi di frutta. Non è la Nestlè che colora le confezioni ma credo sia ragionevole pensare che è la TetraPak che se ne occupa. Ragazzi per quanto possibile occhi aperti e coltello fra i denti CI DOBBIAMO DIFENDERE MANCHIAMO DI SPIRITO DI "RIVOLTA", ci basta il contentino di Storace che alla fine non ha combinato nulla.

Giuseppe Angelè 06.12.05 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Importante:
Non comprate Panettoni ecc...., sono fatti da circa sei mesi, se non si mangia il Panettone e schifezze varie,Natale è sempre Natale.

Ciao Sonia

Ps: RIFLETTERE PRIMA DI COMPRARE LE SCHIFEZZE, COMPRESA ME.

Sonia R 06.12.05 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno si chiede a cosa serve la pubblicità della Tetra Pak, che ha il dominio del mercato... Scommetto che il brevetto sta scadendo (oppure è scaduto), e che quindi altre aziende potranno (possono) fare lo stesso contenitore, senza pagare un euro alla multinazionale che finora ne detiene (ne deteneva) il copyright. SEMPLICE!

Dario C. 06.12.05 14:33| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIAMO LE MARCHE DEI PRODOTTI FATTI CON QUELLE UOVA!

PANETTONI, BISCOTTI ,PASTA E TUTTO IL RESTO !!!

CONSIGLIO LA PENA PER TUTTE QUESTE MERDE DI PERSONE (ALTRO CHE DOMICILIARI):

DEVONO MANGIARE TUTTO RIPETO MANGIARE TUTTO E LECCARE I PIATTI COMPRESI I VERMI !!

Marco C. 06.12.05 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno si chiede a cosa serve la pubblicità della Tetra Pak, che ha il dominio del mercato... Scommetto che il brevetto sta scadendo (oppure è scaduto), e che quindi altre aziende potranno (possono) fare lo stesso contenitore, senza pagare un euro alla multinazionale che finora ne detiene (ne deteneva) il copyright. SEMPLICE!

Dario C. 06.12.05 14:30| 
 |
Rispondi al commento

DEVONO METTERE I NOMI DELLE DITTE, GUARDA CASO DOVE IO VIVO, HANNO FATTO CHIUDERE PER CIRCA 20 GIORNI OGNUNA, DUE GELATERIE.LA MOTIVAZIONE DELLA CHIUSURA, SUL CARTELLO ERA SCRITTO CHIUSURA PER MANUTENZIONE. COME MAI? La cosa è molto strana secondo me.

BEPPE INDAGA FACCI SAPERE I NOMI!!!!

CIAO SONIA

sonia r 06.12.05 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alessandro, hai scritto proprio ciò che dico sempre da parecchio tempo.
Hai ragione, di cosa se ne fanno dei soldi in eccesso,oltre a quelli del proprio sostentamento e della famiglia?ma dove vogliono arrivare?purtroppo sono troppi che pensano che il Dio Denaro sia quello supremo.

No Comment.

marcello messana 06.12.05 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Operazione dei Nas: sequestri in tredici province. 61 indagati
Gli alimenti adulterati in vendita. Coinvolti alcuni imprenditori
Cibi con uova marce, muffe e vermi
Raffica di arresti in sette regioni
L'organizzazione evitava i costi dello smaltimento obbligatorio e otteneva un sostanzioso ricavo con la vendita alle industrie

Sonia. R 06.12.05 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Operazione dei Nas: sequestri in tredici province. 61 indagati
Gli alimenti adulterati in vendita. Coinvolti alcuni imprenditori
Cibi con uova marce, muffe e vermi
Raffica di arresti in sette regioni
L'organizzazione evitava i costi dello smaltimento obbligatorio e otteneva un sostanzioso ricavo con la vendita alle industrie

Sonia. R 06.12.05 13:13| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, ti scrivo da perugia e visto che solo tu puoi reperire certe notizie ti chiedo se puoi informarti sull'affare delle uova marce. C'è un articolo oggi 06/12/05 su repubblica dove si ne parlano, ma, non viene fatto nessun nome, nè di persone nè di prodotti forse se qualcuno ci dicesse su quali prodotti è stato usato diciamo questo materiale non perfettamente integro, saremmo in grado di sceglire se comprarlo o no. Grazie
ciao da rosella

rosella rosati 06.12.05 13:04| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, ti scrivo da perugia e visto che solo tu puoi reperire certe notizie ti chiedo se puoi informarti sull'affare delle uova marce. C'è un articolo oggi 06/12/05 su repubblica dove si ne parlano, ma, non viene fatto nessun nome, nè di persone nè di prodotti forse se qualcuno ci dicesse su quali prodotti è stato usato diciamo questo materiale non perfettamente integro, saremmo in grado di sceglire se comprarlo o no. Grazie
ciao da rosella

rosella rosati 06.12.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento

a giodano tornaci tu tra le due guerre a viso aperto ! affrontare i problemi serve per andare avanti . e il domani è un dato reale il passato è storia . troppi film te sei visto

lut tiber 06.12.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

a giodano tornaci tu tra le due guerre a viso aperto ! affrontare i problemi serve per andare avanti . e il domani è un dato reale il passato è storia . troppi film te sei visto

lut tiber 06.12.05 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Cosa significa "ci ammaliamo di più ma sopravviviamo più a lungo"?
il business non sono i cibi adulterati, il business
siamo noi. dobbiamo venir avvelenati poco e lentamente in modo da poter sopravvivere ed essere curati, non guariti. Pare che in questo meccanismo diabolico il nostro ruolo sia quello di generare ricchezza sia come consumatori che come consumati.
Potremo mai uscirne fuori?

paul harden 06.12.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non vengono pubblicati i nomi delle ditte e delle persone coinvolte nell'inchiesta riportata oggi da tutti i quotidiani (es. La Repubblica: "Operazione dei Nas: sequestri in tredici province. 61 indagati
Gli alimenti adulterati in vendita. Coinvolti alcuni imprenditori
Cibi con uova marce, muffe e vermi
Raffica di arresti in sette regioni
L'organizzazione evitava i costi dello smaltimento obbligatorio
e otteneva un sostanzioso ricavo con la vendita alle industrie".)

daniela pettinati 06.12.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, avendo lavorato nel settore degli imballaggi flessibili (così si chiamano) rimango stupito dalle risposte delle aziende che producono e che usano imballaggi del tipo "Tetapak". Tutti sanno benissimo che anche in condizioni di imballaggio dalle caratteristiche fisico-meccaniche perfette, tante sostanze migrano e vanno nell'alimento, specie in quelli composti da grassi. Immaginate che durante i processi produttivi degli imballaggi si possono verificare inconvenienti che nessun sistema di qualità, (certificato che sia) non può escludere con certezza. Qualsiasi di questi imballaggi lascia entrare al suo interno ossigeno vapore acqueo ed altre sostanze che fanno inetavilmente deperire l'alimento, la data di scadenza dovrebbe in teoria fare in modo che si consumi il prodotto prima che i livelli di sostanze estranee o che attivano il deperimento non siano in quantità tali da nuocere. Ricordatevi che gli idrocarburi in genere passano più facilmente certi materiali e se considerate che il materiale quando viene stampato poi viene avvolto in bobina non ci vuole uno scienziato per capire che la stampa va a contatto con la superfice che andrà a contatto con l'alimento. Ci sono le tecnologie per impedire questi contatti ma essendo più costose si preferisce non usarle.
Mi indigna perciò sentire che le aziende caschino dalle nuvole, sapevano tutto benissimo; ed è altrettanto inquietante constatare che i controlli gli organismi competenti non li fanno, o meglio non sono in genere autorizzati a farli perchè sono le aziende che devono controllare se stesse. Francamente mi pare paradossale, come mi pare incredibile che la cosa del latte per bambini sia venuta fuori per caso, scaturita dalle analisi di uno studente di chimica che per caso ha analizzato il latte della figlia! Ritengo che specialmente per cose come gli alimenti si potrebbero usare imballaggi sicuri e poco costosi, come il vetro, sì il vetro, è anche riciclabile guardà un pò. Meditate gente,

Daniele Giraldi 06.12.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Ed i coloranti nei tovaglioli? chi ci dice non siano tossici?

Michela Mattei 06.12.05 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forse questo commento non riguarda questo blog ma voglio deninciare quello che mi capitato,non so se avete visto la pubblicita' della tre con claudio amendola che dice il "telefonino vi costera' solo NOVE € mica come gli altri A PARTIRE DA NOVE €" bene provate ad andare in un negozio tre e chiedete,a me è stato detto il telefonino costa 59€ di cui 50€sono servizi, ma io non li voglio i servizi io voglio un telefonino a nove € come dice la pubblicita' e ci voglio solo telefonare.

alfiero massimiani 06.12.05 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse la soluzione più accettabile per tutti quei consumatori che hanno le palle piene di questo tipo di progresso che regredisce la nostra salute consiste nell'inventare una macchina del tempo per avadere da questo secolo e tornare alla fine del 1800.... Certo dovremmo fare i conti con le due guerre mondiali , con Hitler e Mussolini , ma forse sarebbe meglio fronteggiare loro a viso aperto che l'informazione che ti da notizie false o il Governo che ti prende per il culo o le aziende farmaceutiche che ti vogliono convincere ad essere malato o i virus che ti aspettano non appena esci di casa.... Meno male che tra qualche decennio ci consentiranno di vivere nello spazio o su marte o sulla luna...

Giovanni Giordano 06.12.05 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!
Come ti ho detto in precedenza io vivo in Svezia e l'articolo sui rifiuti tossici cade proprio a pennello! La cosa che mi preoccupa è sempre questo alito d'ipocrisia che regna nel mondo!Leggendo i giornali italiani mi accorgo che la faccenda dei cibi confezionati da involucri 'Tetra Pak'sta suscitando tanto scalpore e preoccupazione e mi sembra anche giusto dal momento in cui sono state rilevate delle alterazioni ai suddetti cibi causate dalla composizione della confezione Tetra Pak! In Svezia che è la casa della Tetra Pak, i media non hanno dedicato nemmeno un rigo a questa faccenda! Volevo chiedere cosa ne pensi tu e tutti gl'italiani che in questo momento vivono questa ennesima beffa dell'impero delle multinazionali! Vorrei se è possibile con i tuoi mezzi popolari sollecitare la verità intorno a questo mistero da parte dei diretti responsabili, ma non solo in Italia bensí in tutti i paesi che adottano confezioni Tetra Pak specialmente in Svezia che è la terra d'origine di questa grande azienda multinazionale! Ti abbraccio e spero che troveremo risposta ai nostri dubbi! Ciao Fabrizio

Fabrizio Papaleo 06.12.05 10:01| 
 |
Rispondi al commento

occorre redarre una lista di prodotti piu' o meno sicuri...

Giorgio Ricci 06.12.05 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma quali vittime? fanno le vittime coloro che si pongono dubbi e tengono gli occhi aperti? costruttiva la proposta della mucca sul balcone. nessuno è obbligato a tutelare la propria salute o a tenersi informato. chi lo fa è perchè non può non farlo e quindi necessariamente fatica di più a fare la spesa, a passeggiare per le vie cittadine intasate dal traffico a confrontarsi con l'informazione del nostro paese e con le bugie della politica Italiana e internazionale. non è vittimismo, è cercare di partecipare (anche quando non si riesce ad essere duri e puri al 100%). un pò di rispetto e di tolleranza.

stefania suzzi 06.12.05 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E poi tutti vi lamentate del cibo, ma cosa mangiate di solito?
Un consiglio...poca carne ed equina (di cavallo)..non è molto commercializzata,quindi nessuno ha interesse ad alterarla e vale come 4 di quelle bovine.
Uova fresche e grana...pasta al pomodoro.
Verdura?...se avete un orticello va bene, altrimenti avvelenatevi pure, la frutta?...lo stesso...altrimenti organizzatevi...ci sono certe aziende agricole che ci si può fidare, altrimenti le vitamine prendetele in farmacia.
Da bere....acqua...oppure cocacola.
Mangiate poco e no stress...non ne vale la pena.
Bè...buon cenone di Natale e capodanno ;-)))

alessandro vittorio 06.12.05 09:09| 
 |
Rispondi al commento

e'inutile fare sempre le vittime poi continuare ad andare al supermercato e comprare sempre quello che luccica di piu'ecc..ecc..ecc.. propongo di comprarsi una mucca metterla sul balcone e darle da mangiare l'erba del vs.giardino.

lanzonifabio 06.12.05 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Il problema delle bottiglie di vetro è che conviene di più a fabbricare quelle di plastica.
E'sempre una questione di profitto.
Ma io mi chiedo,che se ne fa dei soldi uno?
Va bè, un'auto grossa...villa e piscina, puttane...ecc...
Ma questi industriali tristi,che hanno bisogno di queste str..zate e per queste str..zate ti avvelenano...senza scrupoli.Ora puntano ad avere una t...a di pseudo attrice per essere cornificati alla grande...e tutto questo per cosa?
Sono comunque impegnati nel loro campo amministrativo e lavorano più di quanto si immagini.
Fanno anche pena, i poveri di oggi sono loro secondo me.
Niente,stiamo attenti a quello che acquistiamo, facciamo un scelta del prodotto e rinunciamo a quello che non ci serve.

alessandro vittorio 06.12.05 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Per Alessandro Fenyves:

se sei un dipendente la tua azienda deve fornirti obbligatoriamente la scheda di sicurezza di questi olii (o comunque un'adeguata informazione del loro contenuto), redatta dal produttore in conformità con le Direttive Europee per la classifficazione e l'imballaggio delle sostanze e preparati pericolosi (attuate in Italia con il D.M. 04/04/97) e redatta in conformità al D.M. 07/09/02
Una nota: nel caso del RHENUS POLINOR FEK, il fatto che l'azienda sia certificata ISO 9001, ISO 14001 e OHSAS 18001 (rispettivamente qualità, ambiente e sicurezza del lavoro) "dovrebbe" significare, se la certificazione è stata fatta seriamente, che l'azienda si è dotata di un sistema per ridurre continuamente l'impatto ambientale ed i rischi per la sicurezza dei lavoratori comportati dai suoi prodotti.
Attenzione! Nella scheda di sicurezza devi leggere il punto 3 che ti dice la pericolosità del preparato in base alla all'effettiva concentrazione delle eventuali sostanze nocive presenti, e non il punto 11, dove è riportata la classificazione di pericolosità dei singoli componenti (ad es. magari è presente un cloruro che è classificato tossico-nocivo, ma per la legge europea se è presente in concentrazione inferiore al 5% non rende tossico-nocivo l'intero preparato).
Spero di esserti stato utile.

Paolo Settimelli 06.12.05 07:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la prima volta che entro nel blog. Ieri ho ricevuto il DVD inerente alla tappa del tour di Maggio, a Roma. Conosco, artisticamente, Beppe Grillo, esattamente dal suo esordio: sono passati un pò di anni ed io continuo a seguirlo sempre con lo stesso interesse, perchè non è solo un eccezionale comico ma un uomo di cui se ne è gettato via lo stampo. E' sempre più sorprendente. Grande!!!

Niny Carofiglio 06.12.05 07:23| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di roba chimica, io lavoro come operaio alla TRW e produciamo pompe idrauliche per servosterzi.
Ci hanno fatto vedere un filmato in cui parla un certo Dott. Franzblau, dell'Università del Michgan, egli sostiene che gli olii usati da noi possono far venire il cancro.
I fluidi che usiamo sono questi:
RHENUS POLINOR FEK
- www.rhenuslub.com
- ISO/TS 16949, DIN ISO14001, OHSAS 18001
fluido lubrorefrigerante emulsionabile

TELLUS 68
- olio idraulico
- ISO 6734/4 HM
- DIN 51 524 part 2 HLP

CASTROL HONILO 930
RHENUS CAZ
SINTOGRIND TTS
RHENUS FMR

Dove posso informarmi sulle reali pericolosità di tali oli? Non vorrei che, al lavoro ci dicessero tutto ok e poi scoprire troppo tardi che non è vero (come nel film di Erin Brocovich)!

Alessandro Fenyves 06.12.05 04:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Be' se riescono ad avvelenare anche i maiali con i loro intrugli è il massimo...loro vivono nella cacca tutto il giorno e sono la specie più forte, almeno x quanto ne so io....mangiano di tutto anche le scarpe e le digeriscono eheheh

www.webcristiana.tk

Cristiana Di Stefano 06.12.05 00:59| 
 |
Rispondi al commento

massimo rispetto per le tue opinioni Beppe, ma nell'ultimo secolo, il 900, la mortalità infantile fino ai 6 anni è stata ridotta dal 60% a meno del 10%.
ciao,
mik

michele murino 06.12.05 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aggiungere una cosa a questo stramaledetto tetra pak: io avrei sempre voluto essere il signor Tetra, cioè quello che ha inventato 'sto pacchetto, però ripensandoci adesso mi fa un po' tanto girare che questo contenitore sia pura spazzatura: lo sapete vero che questo è un rifiuto cosiddetto secco e che quindi non può essere riciclato ma finisce (ovviamente) direttamente nelle discariche, a far tanto male all'ambiente....

beppe matte 06.12.05 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordo con te Cristiana siamo cavie, ci vengono propinate cure sperimentali che non giovano a noi malati ma alle case famaceutiche.
Complimenti per il sito

salvatore Matteo 05.12.05 23:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordo con te Cristiana siamo cavie, ci vengono propinate cure sperimentali che non giovano a noi malati ma alle case famaceutiche.
Complimenti per il sito

salvatore Matteo 05.12.05 23:46| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con te Cristiana siamo cavie, ci vengono propinate cure sperimentali che non giovano a noi malati ma alle case famaceutiche.

salvatore Matteo 05.12.05 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Beh che si può dire sui polli, le mucche, il pesce al mercurio e il tetrapak?
Che manca il maiale.... il prossimo virus delle carni che mangiamo arriverà dai maiali, mancano all'appello!
Tra un'annetto uscirà una versione pericolosissima della supina dannosa anche per l'uomo?
Beh come colpire il paese che al mondo produce milioni di euro in prodotti alimentari derivati dal maiale?
Con il maiale.... e se del maiale non si butta via nulla.... Mangiamoci anche la supina....

stefano melchiori 05.12.05 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto è contaminato ormai: anche l'aria dalle SCIE CHIMICHE.

Antonio Marcianò 05.12.05 23:19| 
 |
Rispondi al commento

film consigliato (propost):
Super Size Me


Candidato all’Oscar e vincitore di svariati premi in giro per i festival di tutto il mondo, Super Size Me è stato «il miglior documentario Usa del 2004, con buona pace di Michael Moore» (F.L.). C’era quindi molta attesa per questo dvd (disponibile anche allegato al libro omonimo nella collana Real Cinema di Feltrinelli) e bisogna dire che l'edizione proposta da Fandango non ci ha fatto mancare nulla (o quasi: che ne è del commento audio di Spurlock disponibile sul dvd Usa?). La qualità delle immagini risente del materiale di partenza (Spurlock ha lavorato in digitale con una Sony DSR-PD150), offrendo un quadro poco definito e segnato da tutti i limiti del girare in video. Nulla di male, comunque, si vede come al cinema, e il riversamento non ha colpe. Stesso discorso per l’audio in stereo della videocamera portatile, che non va al di là dei dialoghi. Venendo al “piatto forte”, gli extra, troviamo diverse schede testuali (tra cui le reazioni al film della McDonald Italia), quattro scene eliminate e soprattutto sette filmati di Spurlock realizzati per il dvd: tra questi, un’intervista a Eric Schlosser, autore del libro Fast Food Nation, e un divertente esperimento sulla “longevità” delle patatine fritte.
ttp://guerrillaradio.iobloggo.com/

alessandra arrigoni 05.12.05 22:41| 
 |
Rispondi al commento

film consigliato.: Super Size Me
Candidato all’Oscar e vincitore di svariati premi in giro per i festival di tutto il mondo, Super Size Me è stato «il miglior documentario Usa del 2004, con buona pace di Michael Moore» (F.L.). C’era quindi molta attesa per questo dvd (disponibile anche allegato al libro omonimo nella collana Real Cinema di Feltrinelli) e bisogna dire che l'edizione proposta da Fandango non ci ha fatto mancare nulla (o quasi: che ne è del commento audio di Spurlock disponibile sul dvd Usa?). La qualità delle immagini risente del materiale di partenza (Spurlock ha lavorato in digitale con una Sony DSR-PD150), offrendo un quadro poco definito e segnato da tutti i limiti del girare in video. Nulla di male, comunque, si vede come al cinema, e il riversamento non ha colpe. Stesso discorso per l’audio in stereo della videocamera portatile, che non va al di là dei dialoghi. Venendo al “piatto forte”, gli extra, troviamo diverse schede testuali (tra cui le reazioni al film della McDonald Italia), quattro scene eliminate e soprattutto sette filmati di Spurlock realizzati per il dvd: tra questi, un’intervista a Eric Schlosser, autore del libro Fast Food Nation, e un divertente esperimento sulla “longevità” delle patatine fritte.
http://guerrillaradio.iobloggo.com/

alessandra arrigoni 05.12.05 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Più che un commento vi mando un trafiletto di una conferenza del 1923.Già nel 1923, in una
conferenza tenuta a Dornach,
Rudolf Steiner mise in guardia
sulle conseguenze di un regime
alimentare a base di carne per
i bovini (1).
"... Immaginate ora che a questo
bue venga in mente di dirsi: che
scocciatura pascolare e dover
brucare questa erba. Potrei
procurarmi il cibo prendendolo
da un altro animale: mi mangio
direttamente questo! Bene: il bue
inizierebbe dunque a mangiare
carne. Ma esso è anche in grado
di produrre carne! Porta in sé le
forze per farlo. Che cosa accade
se invece di brucare erba mangia
direttamente carne? Così facendo
il bue lascia inattive tutte quelle
forze che in lui possono produrre
carne! Immaginate per un
momento di avere una fabbrica
con cui dovreste produrre
qualcosa e non producete nulla,
mettendola comunque in piena
attività: che spreco di energie!
Andrebbe certamente perduta
un'enorme quantità di forza. La
forza che però va perduta nel
corpo animale non si può
semplicemente perdere. Il bue
viene alla fine del tutto riempito
di questa forza, che compie in lui
qualcosa di diverso dal produrre
carne dalle sostanze vegetali.
Questa forza rimane in lui, c'è di
fatto, e compie qualcos' altro. E
ciò che essa compie genera in lui
ogni sorta di putridume. Invece
di venir prodotta carne si
generano sostanze nocive. Se il
bue iniziasse quindi
improvvisamente a comportarsi
come un carnivoro, si
riempirebbe di ogni sorta di
sostanze nocive. Si riempirebbe
cioè di acido urico e dei suoi sali.
Ora, questi sali dell'acido urico
hanno pure una
loro particolare caratteristica, che
è quella di ingenerare una
debolezza proprio a carico del
sistema nervoso e del cervello.
Se il bue si cibasse direttamente
di carne, in lui verrebbe a
prodursi un' enorme quantità di
sali urici; questi andrebbero al
cervello e il bue impazzirebbe.
Se noi potessimo fare un
esperimento: alimentare di punto
in bianco una m

Gerardo Di Guida 05.12.05 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un paio di mesi fa io e mio marito abbiamo notato un bombardamento pubblicitario sulla sicurezza del tetra pak. in quell'occasione ci chiedevamo a cosa serviva una pubblicità di un contenitore usato praticamente da tutte le aziende per inscatolare i loro prodotti...come è uscito il caso delle contaminazioni abbiamo capito....è proprio vero che tutto quello che ci propinano in tv non è puramente casuale!!! mettevano le mani avanti...è UNA VERGOGNA!
meno male che esistono persone come Beppe che ci aprono gli occhi e ci fanno diventare lettori attivi e critici della realtà! Continua così Beppe!

Emanuela Tognetti 05.12.05 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Non vi illudete purtroppo la mucca pazza esiste ancora e l'aviaria anche e sono malattie che non sarà mai possibile sconfiggere. Viene tutto nascosto, ci sono migliaia di allevamenti abusivi in Italia e nel mondo e ditemi voi se uno che ha un allevamento abusivo di mucche o polli se ne frega di quello che gli da da mangiare,condizioni igeniche 0 qualità del cibo scadente norme per la macellazione inesistenti............vedete voi.

Steven Hutchinson Commentatore in marcia al V2day 05.12.05 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non vi illudete purtroppo la mucca pazza esiste ancora e l'aviaria anche e sono malattie che non sarà mai possibile sconfiggere. Viene tutto nascosto, ci sono migliaia di allevamenti abusivi in Italia e nel mondo e ditemi voi se uno che ha un allevamento abusivo di mucche o polli se ne frega di quello che gli da da mangiare,condizioni igeniche 0 qualità del cibo scadente norme per la macellazione inesistenti............vedete voi.

Steven Hutchinson Commentatore in marcia al V2day 05.12.05 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Nomadismo

Qualcuno (mi pare Majakovskij) ha detto “Dio ci salvi dal maledetto buon senso”: se tutti fossero normali e se fossero dotati esclusivamente di buon senso non esisterebbero gli artisti e probabilmente neppure i bambini.

È tempo di nomadismo. Hanno ragione loro, gli zingari.
Vivono su questo pianeta da migliaia di anni senza nazione, esercito, proprietà.
Senza scatenare guerre. Custodiscono una tradizione che rappresenta la cultura più vera e più semplice dell’uomo, quella più vicina alle leggi della Natura.
Andiamo verso un mondo di pochi ricchi disperatamente sempre più ricchi, mentre il resto dell’umanità, quei miliardi di uomini che continuano a chiamare curiosamente “le minoranze”, si muovono in modo molto diverso da quello che consideriamo normale. Vanno verso l’abolizione del denaro, adottano lo scambio, che è già un primo passo in direzione di una maggiore spiritualizzazione, come nelle società primitive. L’uomo, spogliatosi delle pulsioni economiche, si spiritualizzerà di più, tornerà in un primo momento verso un mondo inevitabilmente più arcaico, ma sicuramente verso una guarigione.
parole di Fabrizio De Andrè

Parole di Faber 05.12.05 22:10| 
 |
Rispondi al commento

COME FACCIAMO A CAMBIARE I COLORI ,I COLORI DEL CONSUMISMO,SAREBBE COME RIVOLUZIONARE IL MODELLO DI VITA CHE CI ANNO IMPOSTO.
LE CONFEZIONI SONO DROGATE COME LA NOSTRA SOCIETA',E NON CI SAREBBE NIENTE DI STRANO SE RISCONTRERANNO CHE L'80% DEI PRODOTTI E' INQUINATO DALLE ETICHETTE O CONFEZIONI.
CI DOVREMMO MERAVIGLIARE DEL CONTRARIO, VISTO CHE CI STANNO FACENDO VIVERE DA BESTIE !!!!!!!
SE NON C'E' COLORE NON C'E' MARKETING CHI SE LA COMPRA UNA COSA SANA SBIADITA?
MA NON L'AVETE VISTO CHE NEI SUPERMECATI,AL BANCO DOVE SERVONO I SALUMI STANNO USANDO LAMPADE SPECIALI CHE FANNO SEMBRARE I PROSCIUTTI E GLI ALTRI SALUMI COME PLASTICI CON IL RISULTATO DI SEMBRARE PERFETTI!?
DA QUESTO DEDUCIAMO IL SIGNIFICATO DELLA SALUTE NON GLIENE FREGA MENO DI NIENTE,PERSEGUIAMO LA STRADA DELLA DENUNCIA INFORMIAMO IL MONDO E ATTENDIAMO GLI EVENTI.

MARCO DELLA CROCE 05.12.05 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno vengono "inventate" una media di quattro nuove molecole di sintesi. Almeno una di queste finisce con l'essere utilizzata in qualche ciclo produttivo.
Uno studio tossicologico che possa definirsi serio abbisogna di un minimo di cinque anni di studi,soprattutto se vengono considerati gli aspetti più nefasti delle sostanze di sintesi legate alla loro cronicità(=accumulo e raggiungimento della dose tossico/letale).
Quindi di che cazzo stiamo parlando?
Abbiamo stappato il cervello ed ora ci sorprendiamo delle contaminazioni?
Valutiamo invece la percentuale di morti d'ipocrisia, d'avarizia, d'egoismo e d'ignoranza...'nculo!
"I fucili e le scuri ve li avimo dato, i curtelli li avite. Se vulite, facite, sennò vi futtite."
(Enrico Malatesta, o forse Carlo Cafiero, ai contadini del Matese)
A morte il papa

Claudio Iannelli 05.12.05 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--------
Penso che sia una buona idea creare la abitudine di chiedere l'esame tossicologico.

Rosa Dias
---------

Rosa grazie di aver postato era proprio questo il messaggio che volevo far arrivare a più gente possibile col mio sito.

www.webcristiana.tk

Cristiana Di Stefano 05.12.05 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Andrea, hai avuto proprio una bella idea. Sono mamma di due bambini piccoli e ogni volta che compro qualcosa per loro (ma anche per noi) mi chiedo sempre se quello che sto dando loro e' nocivo, poco nocivo, molto nocivo o sano.
Quindi ti chiedo anch'io Beppe se puoi fare nel tuo blog una sezione dedicata a questo.
Grazie.
Continua cosi'!
Manuela

Manuela Bertoldo 05.12.05 21:14| 
 |
Rispondi al commento

forse non sarò originale, ma credo che dovremmo riflettere su dove siamo seduti prima di parlare, io in primis. Mi spiego: quanti di noi sarebbero disposti a correre il rischio di non poter mangiara pomodori perchè l'annata non è andata bene, o a mangiare fagioli e lenticchie al posto di uno o due piatti di carne non per gusto,
ma per lasciar respirare gli allevatori. Io ci sto lavorando, ma nonostante studi economia e sia perfettamente a conoscenza che oltre al normale rischio di impresa, le az. agricole siano sottoposte al rischio ambiente mi riesce difficile.Ma mi impegnerò, perchè per mio figlio e con lui tutti i bambini ne vale la pena, ne vale veramente la pena.

annalisa marangoni 05.12.05 21:13| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di cibo....molto tempo fà,viddi una trasmissione molto tardi dopo la mezzanotte,era una spece di reportage inchiesta che parlava del cosidetto biologico..... culture ed allevamenti..in sintesi..chi aveva condotto qul reportage aveva appurato che in molti casi vi erano sia colture ed allevamenti,biologici e no molto vicini ed in molti casi attaccati e della stessa azienda.
Poi dulcis in fundo..gli organi preposti al controllo delle aziende biologiche,cioè le associazioni di controllo erano finanziate dai controllati.......cmq,bisognerebbe fare molta attenzione al cosidetto biologico...nn è tutto oro cio che luccica..questo è il paese delle banane......
e poi vogliamo parlare dei dop? docg? doc? la fregatura è sempre dietro l angolo.

roberto de angelis 05.12.05 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Ci stiamo avvelenando da soli. Se continua così prima o poi la natura si incazzerà veramente e ....saranno dolori per tutti. Beppe, ma perchè non fai una sezione del tuo sito in cui gli utenti registrati, possono dare un voto alle aziende e sapere anche il giudizio che danno gli altri utenti?

Oggi scegliere i prodotti e difficilissimo. Come posso io al supermercato, perdere mezza giornata per leggermi delle scritte microscopiche con nomi per me sconosciuti di acidi e additivi vari.. e pretendere di scegliere un prodotto SANO... o meglio.. MENO NOCIVO?

Datemi una lista di aziende da boicottare. Punto e basta. Vedi che poi l'azienda si muove per cambiare i prodotti. E' più semplice! La telecom mi ha fregato una volta: bene io oggi non compro nulla dal gruppo Telecom, qualsiasi servizio e a qualsiasi prezzo. e quando posso faccio campagna negativa per loro. :-) Per principio! Nel mio piccolo so che non danneggio certo il Tronchetti, ma mi fa stare meglio e in qualche modo mi sto difendendo.

Perchè non diventi promotore di una cosa più strutturata? Mi piacerebbe aver la possibilità di A) comprare prodotti Italiani B) comprare da aziende attente alla qualità c) compreare prodotti sorvegliati, sicuri, sani. A costo di spendere qualcosa in più.
Qui stiamo parlando della nostra salute.

Ciao e grazie per il lavoro che fai!

Andrea.R. 05.12.05 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe e al Blog, come già espresso più volte, per evitare l'intossicazione alimentare, bisognerebbe avere la mucca,due galline,una pecora in casa. Non è possibile. Bisogan controllare tutto e bene. Non vengono fatti abbastanza controlli sulle merci e se sono effettuati, non determinano efficacemente, quali cibi sono deteriorati ed intrisi di sostanze nocive. Bisogna controllare in maniera capillare il prodotto dalla fonte fino alla vendita, ed evitare d'importare cibi da paesi che si sa che utilizzano fertilizzanti nocivi. Infatti l'Italia ,o per causa delle quote alimentari imposte dalla Comunità Europea,o perchè conviene importare dalla Cina, tutto il Medio Oriente e tanti altri paesi, manda ogni anno tonnellate di alimenti al macero, perchè non convengono economicamente. Se qualcuno ha visto qualche settimana fa Reporter, naturalmente prima che qualcuno facesse chiudere un vero programma televisivo, intelligente e controtendenza, hanno mostrato perchè 1kg di "cigliege" e così tanti prodotti, al produttore danno 20€cent(20 centesimi di euro) e alla vendita costano 2€. Pensate che a quel produttore convenga coltivare?No,No,No e ancora NO! Però ditte lattifondiste con estensioni quanto una regione coltivano qualità non utili e ricevono dalla Comunità Europea contributi a fondo perso.
L'unica soluzione è tornare un passo indietro, e dire quanto mi conviene andare al supermercato, o è meglio andare dal piccolo distributore conosciuto, dal fruttivendolo, dal pescivendolo, dal maccellaio e così via. Forse questi soggetti che sono mosche bianche, conoscono la merce acquistata, il luogo, la persona che le vende, e per il fatto che lo smercio è minore, e il cliente è prezioso, non possono permettersi di vendere alimenti di dubbia provenienza.
L'unica soluzione è controllare la provenienza, gl'additivi presenti(solitamente aromi naturali) e se neccessario boicottare le multinazionali

MARCO RUGO 05.12.05 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Cos'è successo? Ho inserito altri commenti e sono scomparsi....Mah!

A Cristiana Di Stefano volevo indicare un sito. Mio marito ha letto un libro della dottoressa Kousmine, ne è rimasto affascinato e lo ha consigliato in giro. Le assicuro che ha convertito parecchie persone ad un'alimentazione precisa, che ripristina il terreno di un organismo malandato. Non glielo sto consigliano come se fosse una panacea, voglio essere precisa, ma lei che è una donna così curiosa e desiderosa di approfondire argomenti che invece vengono tenuti tabù, potrebbe trovare, in queste teorie, uno spunto interessante di riflessione....
La saluto.
Con ammirazione.

http://www.metodokousmine.it/kousmine.htm

M.Gabriella 05.12.05 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema dell enormative europee penso che non sia neanche da prendere in considerazione visto come facevano i trattamenti per la febbre aviaria ?C'erano degli operatori tutti intutati di bianco con una mascherina da pugnette che spruzzavano del veleno adosso a cose e persone vestite normalmente modello doccia.Bellissimo ,penso che questi sono veramente troppo indietro .La cosa piu' bella sono state le dichiarazioni dei mezzi di informazione che davano la colpa agli uccelli migratori e selvatici .A nessuno è mai venuto in mente che il problemi sia dato dagli allevamenti intensivi .Amadori sostitene che i suoi animali sono molto piu' controllati .Bella cazzata Francesco ,le tue galline si cagano in testa ,quella sotto è gia' condita .Sono imbottite di anabolizzanti ed ormoni ed è quasi un miracolo di come queste bestiole riescano ad arrivare alla padella semivive!Sono ridicoli e dei veri truffatori .In questo settore che tocca tutti per forza le cose dovrebbero essere chiare ed il meno intensive possibile ,e invece vengono fuori dei mega allevamenti dove bisogna imbottare animali che casualmente raddoppiano di peso ogni settimana.Vicino a casa mia cè un allevamento di tacchini molto grande.Oltre alla puzza di merda pestilenziale ,ogni volta che partivano con l osvuotare un settori degli animali pronti per la macellazione per togliere quelli morti entravano con le RUSPE,gli operatori che entravano li' dentro erano a rischio di infezioni e a riguardo ho raccolto delle testimonianze .Questi sono alcuni dei grossi bastardi che ridendo in televisione ti dicono:"Il tacchino fa' bene ai vostri ragazzi dategliene e saranno forti e sani ".Andate a cagare disonesti di merda !Magari loro al loro tacchino ci sputano sopra e mangiano altro.Cazzoni

PS Beppe se vuoi venire a vedere che aria tira ti aspetto !Ciao leone

bob ravaglia 05.12.05 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

A proposito di avvelenamenti dai metalli pesanti... Una amica brasiliana che vive in Olanda si è sottoposta a degli esami di routine e hanno scoperto che lei e suo marito avevano un alto tasso di alluminio nel sangue dovuto alla loro abitudine di coprire ogni cibo con la carta stagnola.
Penso ch esia una buona idea creare la abitudinedi chiedere l'esame tossicologico.

Rosa Dias

Rosa Dias 05.12.05 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giovedì 1 dicembre mattina ho rilasciato un'intervista a RAI3 che è comparsa per ora solo nel regionale della Toscana giovedi 1 dicembre alle 14.
In esso spiegavo come i contenitori potevano essersi contaminati e quali sono le altre sostanze che possono essere usate a posto od insieme all'isopropiltioxantone come fissatori della stampa col metodo ultravioletto.
Se la cosa interessa contattatemi e posso darvi informazioni per il Blog.

un saluto
Giorgio Petrucci

Giorgio Petrucci 05.12.05 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate se scapolo dall'argomento ma volevo far notare che, dopo il clamore iniziale, nessuno parla più di Fazio. Come al solito gli Italiani hanno la memoria corta??? Credo proprio di si.
Allo stesso tempo mi chiedo, le scalate alle bache che hanno tenuto alta l'attenzione dei mezzi di comunicazione, come si sono risolte?
Forse mi sarò distratto io ma Fazio è ancora lì e delle scalate non ricordo notizie di eventuali sviluppi. Qualcono di buona volontà potrebbe mettermi al corrente di cosa è successo???
Grazie

Bruno Casucci 05.12.05 18:23| 
 |
Rispondi al commento

non so se è solo un problema del mio compouter , ma non riesco a collegarmi al sito www.webcristiana.tk

francesco ottaiano 05.12.05 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dello stesso autore della bufala sul DMHO ecco a voi:
"Metodologie a basso impatto ambientale per la termoregolazione corporea"
Un serissimo studio sui sistemi più ecologici per star caldi. Uno di essi prevede l'uso di DHMO ad alta temperatura confinato per sicurezza in un contenitore sigillato in nitrile o terpolimero etilene-propilene.

http://www.raimondospada.org/brani/air03.html

Fatevi altre due risate... ah, il contenitore è una borsa per 'acqua calda in gomma sintetica.

Sandro Giusti 05.12.05 18:07| 
 |
Rispondi al commento

mucca pazza...
l'aviaria...

ed ora questo...

siamo solo cavie... cavie umane

Paolo Miotto 05.12.05 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Bannate l'acqua!

L'ACQUA e' senza colore, odore, gusto ed uccide migliaia di persone ogni anno (specie chi non sa nuotare). La maggior parte di queste morti sono causate da una inalazione accidentale di ACQUA, ma i pericoli non finiscono quì (inalare=affogare)
Una prolungata esposizione alla sua forma solida (ghiaccio) causa danni severi ai tessuti del corpo umano (ustioni da freddo). Sintomi causati dall' ingestione dell'acqua possono includere sudore e urinazione eccessiva (logico), possibilmente sensazioni di gonfiore addominale, nausea, vomito ed uno sbilanciamento degli elettroliti del corpo (bevine 10 litri e mi racconti). Per quelli che ne sono diventati dipendenti, astenersene significa morte certa (senz'acqua si muore).
Acqua:
1.E' conosciuta anche come acido idrico ed e' il maggior componente delle piogge acide (vero).
2.Contribuisce all'effetto serra (vero, sotto forma di vapore).
3.Puo' provocare serie ustioni (se bollente si).
4.Contribuisce all'erosione dei nostri paesaggi naturali (verissimo).
5.Accelera la corrosione e la ruggine in molti metalli (naturalmente).
6.Puo' causare l'interruzione della corrente elettrica e decrescere l'efficenza dei freni negli autoveicoli (vero). La contaminazione sta raggiungendo proporzioni epidemiche!
Nonostante il pericolo, l'ACQUA e'
soventemente usata:
1.Come solvente e refrigerante industriale (vero).
2.Nelle centrali nucleari (raffredda i reattori).
3.Nella produzione del polistirolo (vero).
4.Come ritardante negli incendi (direi estinguente).
5.In molte forme di ricerca animale crudele (ci affogano i topi).
6. Nella distribuzione dei pesticidi (vero, sono sciolti in acqua).
7.Come additivo in certi "cibo spazzatura" e altri prodotti alimentari (succhi).
Anche dopo il lavaggio, frutta e verdura rimangono contaminati da questo prodotto chimico.
Le fabbriche scaricano acqua di scarto nei fiumi e oceani ecc...

Capito lo scherzo ora? E' bastato mettere acqua al posto di DHMO e tutto torna.

Sandro Giusti 05.12.05 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Cristiana Di Stefano 05.12.05 14:54

MI CONTATTI SUL MIO SITO, MI OFFRO DI FARLE UNA PAGINA WEB E PUBBLICARLA IN UN SITO .COM A SUO NOME GRATUITAMENTE!

www.draketeck.it


Salve volevo solo dire qualcosa sull'influenza aviaria,io attualmente vivo in Thailandia,e non mi stupisco che ci sono queste malattie perche' in Asia in generale le norme igeniche e di conservazione dei cibi specialmente carni sono state dimenticate,i polli vengono lasciati fuori nei mercati al caldo ed i batteri fanno festa! se sei fortunato puoi prendere la salmonella,dunque questo e' il mondo in cui viviamo,non parlando delle emissioni di gas di scarico di milioni di automobili e di autobus senza nessun controllo fumate nere spaventose.L'80% della popolazione in Asia soffre di malattie respiratorie dovute al fattore inquinamento ci sono un milione di cose da dire queste sono solo una piccola chicca,ringrazio voi tutti e il GENIO di BEPPE GRILLO che riesce sempre a restare in scena anche se molte persone hanno cercato di tappargli la bocca tagliandolo fuori dalla televione

Bruno Baffico 05.12.05 16:55| 
 |
Rispondi al commento

...Segue traduzione

Il governo Americano ha rifiutato di sospendere la produzione, distribuzione o l'uso di questo prodotto chimico dannoso perche' e' "Importante alla sana economia di questa nazione". Infatti, la marina e altre organizzazioni militari stanno facendo esperimenti con il DHMO, e progettano artefatti da miliardi di dollari con cui possono controllarlo e utilizzarlo in situazioni di guerra.

Centinaia di postazioni della ricerca militare ne ricevono tonnellate attraverso una sofisticata rete sotterranea. Molte lo stoccano in grandi quantita' per un uso futuro.

Piero De Santis 05.12.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,non si finisce mai di preoccuparsi per la propria salute e quella dei propri cari. Proprio oggi ho visto che Studioaperto faceva analizzare persino alcuni contenitori in plastica contenenti ricotta,yogurt,altri latticini etc.,evidenziando la presenza del maledetto ITX o come cavolo si chiama(ogni giorno ce ne fanno scoprire una!).
Cosa ha decretato la quasi scomparsa del vetro? Perche'ci avvelenano con ogni mezzo possibile?
Cosa mangiano quelli che producono,confezionano,commercializzano questi alimenti? Sono forse dei masochisti oppure loro non ne fanno uso? Ai loro bambini che latte danno? Nessuna risposta dai responsabili,nessun rimedio da parte nostra,niente,si vive alla sperainDio,come in un gioco sadico del menga dove pensi sempre che tanto sono tutte balle.Nel mio piccolo cerco sempre di essere scrupoloso nella scelta,ma se non ci sono controlli,normative,informazioni piu' severe e dettagliate non serve a molto.Comincio a pensare in negativo e mi dico: mangiamo di tutto,riempiamoci di ogni possibile schifezza,diventiamo obesi e mandiamo aff.. le diete e i controlli,tanto se deve succedere....o no??

mauro marcassoli 05.12.05 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Traduzione

Bannate il Dihydrogen Monoxide!

Il Dihydrogen Monoxide e' senza colore, odore, gusto ed uccide migliaia di persone ogni anno. La maggior parte di queste morti sono causate da una inalazione accidentale di DHMO, ma i pericoli del dihydrogen monoxide non finiscono qui'.

Una prolungata esposizione alla sua forma solida causa danni severi ai tessuti del corpo umano. Sintomi causati dall' ingestione del DHMO possono includere sudore e urinazione eccessiva, possibilmente sensazioni di gonfiore addominale, nausea, vomito ed uno sbilanciamento degli elettroliti del corpo. Per quelli che ne
sono diventati dipendenti, astenersene significa morte certa.

Dihydrogen Monoxide:
1.E' conosciuto anche come Hydroxl Acid, ed e' il maggior componente delle piogge acide.
2.Contribuisce all'effetto serra.
3.Puo' provocare serie ustioni.
4.Contribuisce all'erosione dei nostri paesaggi naturali.
5.Accelera la corrosione e la ruggine in molti metalli.
6.Puo' causare l'interruzione della corrente elettrica e decrescere l'efficenza dei freni negli autoveicoli.La contaminazione sta raggiungendo proporzioni epidemiche!

Nonostante il pericolo, dihydrogen monoxide e'
soventemente usato:

1.Come solvente e refrigerante industriale.
2.Nelle centrali nucleari.
3.Nella produzione del polistirolo.
4.Come ritardante negli incendi.
5.In molte forme di ricerca animale crudele.
6. Nella distribuzione dei pesticidi.
7.Come additivo in certi "cibo spazzatura" e altri prodotti alimentari.

Anche dopo il lavaggio, frutta e verdura rimangono contaminati da questo prodotto chimico.

Le fabbriche scaricano DHMO di scarto nei fiumi e oceani, e nulla puo' essere fatto per fermarle perche' questa pratica e' ancora legale. L'effetto sulla natura e' estremo, non possiamo permetterci d'ignorarlo un giorno di piu'.

Piero De Santis 05.12.05 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....Segue

The American government has refused to ban the production, distribution, or use of this damaging chemical due to its "importance to the economic health of this nation." In fact, the navy and other military organizations are conducting experiments with DHMO, and designing multi-billion dollar devices to control and utilize it during warfare situations. Hundreds of military research facilities receive tons of it through a highly sophisticated underground distribution network. Many store large quantities for later use.

Segue traduzione....

Piero De Santis 05.12.05 16:21| 
 |
Rispondi al commento

BAN DIHYDROGEN MONOXIDE!
Dihydrogen monoxide is colorless, odorless, tasteless, and kills uncounted thousands of people every year. Most of these deaths are caused by accidental inhalation of DHMO, but the dangers of dihydrogen monoxide do not end there.
Prolonged exposure to its solid form causes severe tissue damage. Symptoms of DHMO ingestion can include excessive sweating and urination, and possibly a bloated feeling, nausea, vomiting and body electrolyte imbalance. For those who have become dependent, DHMO withdrawal means certain death.
Dihydrogen monoxide:
· is also known as hydroxl acid, and is the major component of acid rain.
· contributes to the "greenhouse effect."
· may cause severe burns.
· contributes to the erosion of our natural landscape.
· accelerates corrosion and rusting of many metals.
· may cause electrical failures and decreased effectiveness of automobile brakes.
Contamination is reaching epidemic proportions!
Quantities of dihydrogen monoxide have been found in almost every stream, lake, and reservoir in America today. But the pollution is global, and the contaminant has even been found in Antarctic ice. DHMO has caused millions of dollars of property damage in the midwest, and recently California.
Despite the danger, dihydrogen monoxide is often used:
· as an industrial solvent and coolant.
· in nuclear power plants.
· in the production of styrofoam.
· as a fire retardant.
· in many forms of cruel animal research.
· in the distribution of pesticides.
· as an additive in certain "junk-foods" and other food products.
Even after washing, produce remains contaminated by this chemical.
Companies dump waste DHMO into rivers and the ocean, and nothing can be done to stop them because this practice is still legal. The impact on wildlife is extreme, and we cannot afford to ignore it any longer!

Segue...

Piero De Santis 05.12.05 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Cristiana Di Stefano 05.12.05 14:54

MI CONTATTI SUL MIO SITO, MI OFFRO DI FARLE UNA PAGINA WEB E PUBBLICARLA IN UN SITO .COM A SUO NOME GRATUITAMENTE!

www.draketeck.it

carlo cozzetto 05.12.05 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Egr sig. Luppi, la sua dieta su cosa si basa? La mia è la seguente (se ingrasso non cammino più a causa di poliartrosi) da un anno a questa parte:

- Pasta non più di 60/70gr. al pasto
- carne di qualsiasi tipo, la carne ai ferri non ingrassa
- Insalata (con riluttanza) a volontà,
- condimenti Olio di Oliva Extravergine, Burro in modica quantità, aromi e sapori tutti
- alcool vino a tavola
in 44 di stravizi culinari, durante i quali ho raggiunto quasi i 120Kg., non ho MAI AVUTO PROBLEMI DI COLESTEROLO, O DI ALTRE MENATE LEGATE ALL'ALIMENTAZIONE, bevevo anche intorno ai 14 caffè al giorno, pensa ch'io abbia avuto problemi di cuore, manco lontanamente. Quindi se le dico che una bottiglia di Jack Daniel's a sera mischiata a Birra (Rossa e in caraffa da Litro) mi abbia portato a conseguenze epatiche tipo di grassi intorno al fegato? Avrei un'ecografia da farle vedere fatta a febbraio u.s. poco prima di iniziare questa dieta, non ce nè neanche l'ombra!
Suo suocero ha campato oltre i 75 anni, lei forse si aspettava che campasse fino oltre i 100?
Il colesterolo ce l'ha chi se lo vuole fare venire o meglio CHI E' PREDISPOSTO GENETICAMENTE AD AVERLO, questa chiaramente è una mia idea, visto come ho vissuto fino ad un'anno fa, ora mi dica che dieta segue lei sarei proprio curioso di cosa mangia per evitare il colesterolo (mio a 150), trigliceridi (160), mantenere le transaminasi basse (got 17 e gpt 35) e la GammaGT (funzionalità epatica) sotto i 50 (la mia dal 1996 è ferma a 27?
N.B. fumo circa 3 pacchetti di sigarette al giorno, a agosto ho fatto un controllo ai polmoni tramite schermografia eseguita a Villa Marelli (centro malattie polmonari) risultato NIENTE DI NIENTE
Mi dica sono un extraterrestre?

INOLTRE INDICARE IL LATTE DI VACCA DANNOSO IN QUANTO PORTA AL COLESTEROLO ALTO.....
MA VADI, VADI A........


Egr. Sig. Davide Luppi,
errata corrige:
... oltre 70 anni....

inoltre vorrei precisarle che fumo intorno ai 3 pacchetti di sigarette al giorno

carlo cozzetto 05.12.05 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Volevo ringraziare i tantissimi frequentatori di questo blog che hanno letto la mia ricerca e mi hanno anche scritto dal sito: www.webcristiana.tk

Volevo anche scusarmi per la veste grafica di questo mio povero sito, che ho messo su da sola, senza conoscenze tecniche utilizzando il wizard di alice.
Quello che mi premeva era far conoscere la correlazione tra innumerevoli malattie e le sostanze pericolose. Certo saper costruire un bel sito è una bella cosa, ma non ho ancora imparato a farlo, quindi ho usato i mezzi che avevo a disposizione.
Poi convengo che avere un sito ".it" o ".com" sarebbe fantastico.....ma ".tk" è gratuito ed una pensionata invalida come me è tutto quello che può permettersi, anche se sono cosciente del fatto che quando non avrò le sufficienti visite mensili mi verrà tolto... pazienza, spero che nel frattempo siate riusciti in tanti a leggere la mia ricerca, a passare parola e cosa fondamentale a convincere la Sanità a consentire che negli ospedali vengano fatti gli esami tossicologi di routine prima che i medici emettano la loro ...a volte sentenza... di diagnosi, certi di non sbagliare. Vi è capitato mai di essere curati x una malattia che non avevate? Vi hanno mai prescritto farmaci "x provare se riuscivano a farvi guarire"? A me volevano far prendere di tutto e mi hanno propinato di tutto. Ultimamente dato che non sono diventata intollerante all'interferone volevano darmi l'"aziatropina" che non prenderò mai xché è un farmaco ad ok per i trapiantati di rene, ma che tra gli effetti collaterali ha anche quello di modificare il DNA e non è si sa xché vogliono darlo ai malati di sclerosi multipla, quando non è stata provata la sua efficacia in tale malattia. Io sono stanca di provare farmaci, voglio fare le prove tossicologiche e sui metalli pesanti e poi se saranno negative, tanto meglio, vorrà dire che non sono una "vipera" e aspetterò che gli scienziati trovino la causa alla mia malattia.

Cristiana Di Stefano 05.12.05 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maa... Se mi rosicchio le unghie posso rimanere intossicato.
Eeee... Al centro antiveleni che devo dire di aver ingerito di tossiconocivo ?????

cio cio

^_^

Lo Ziorso 05.12.05 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
oggi cominciava a Palermo la conferenza organizzata dal governo in materia di droghe.
Vorrei ricordare a tutti in che direzione sta andando l'Europa riguardo questo tema,e in che direzione stamo andando noi.
Queste persone che ci parlano di prevenzione e rischi dovrebbero tornare tutte a scuola;un approccio così superficiale al tema non si vedeva da un ventennio,e i danni che può produrre sono enormi.
E ricordatevi che con una legge simile che abbiamo già sperimentato molte persone si sono impiccate in carcere per la vergogna di un arresto anche se erano in possesso di pochi grammi di hashish........
Purtroppo in Italia non è possibile fare una campagna informativa seria,che escluda quindi pagliacciate in piazza fatte da questo o quel parlamentare,o azioni dimostrative di dubbia utilità.
Non si può parlare di droghe con in mano un qualsiasi manuale di tossicologia,perchè su qualsiasi rete televisiva,a qualsiasi ora,si verrebbe giudicati come eretici da un elite cattolica di estremo peso politico ed economico.
Ma andando avanti così,perdiamo di giorno in giorno spirito critico e le nuove generazioni senza un'adeguata informazione sono in pericolo.

E per questo,come per altri mille motivi,i giovani dall'italia se possibile vanno via.
Ci stiamo invecchiando.
Dentro e fuori.
Attenti ancora una volta a chi continua inspiegabilmente a sorridere.E ai quaranta ladroni privi del congiuntivo che lo circondano.

tommaso carluccio 05.12.05 14:30| 
 |
Rispondi al commento

ho sentito che berlusconi dice che alcuni comunisti pagano i pensionati perchè vadano negli autobus a parlare di lui.qualcuno mi può indicare da dove viene questa notizia.è da stamattina che ne rido e vorrei leggere tutta la notizia.grazie

silvana de felice 05.12.05 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Vivo in Cina da più di un anno e Dio solo sa cosa sto ingurgitando!
Confermo, qui si sognano le regole europee!!

Margie Viviani 05.12.05 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Bello il commento finale!!!!!! Saremo immortali WHAO!!!!!!

gabriella trabattoni 05.12.05 14:14| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI DOBBIAMO SAPERE ESATTAMENTE LE MARCHE CHE VENDONO QUESTI CAZZO DI CIBI DI MERDA!!!!

SCUSATE IL TERMINE, MA DOBBIAMO SAPERLO....

marco luttazzi 05.12.05 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Sig. Luppi mi sento di smentirla su alcuni punti. Non è vero che il diabete è così direttamente proporzionale al taso di glicemia, non per niente alcuni anni fa la soglia per la diagnosi di diabete (stiamo parlando soprattutto di diabete di tipo 2, non insulino dipendente) era più elevata. Ora per fare diagnosi di diabete bisogna rilevare per due volte la glicemia a digiuno superiore a 126. Ma classificare come diabetici tutti coloro che rispondono a questi parametri mi sembra una forzatura eccessiva. Spesso c'è un completo benessere e la definizione di "diabetico" crea più scompensi psicologici che altro. Ancor peggio per i livelli di colesterolo: Fino ad alcuni anni fa il valore soglia era di 240 mg, poi è stato abbassato a 220, ora è 200. Il colesterolo elevato è un fattore di rischio, non una malattia. Non è possibile scendere oltre certi limiti, azzerare i fattori di rischio. Nella mia attività vedo molta gente che ha una vera e propria ossessione per il colesterolo. Sicuramente più i livelli sono bassi minore è il rischio cardiovascolare, ma è anche vero che più i livelli sono bassi e più si allarga il mercato per i farmaci che abbassano il colesterolo. Qualche sospetto non è proprio campato in aria. Lo stesso discorso si potrebbe fare per altre patologie (es l'osteoporosi postmenopausale che da condizione quasi fisiologica legata all'età si è tramutata in malattia da curare e da monitorare con farmaci ed esami piuttosto costosi!).
Concludo dicendo che non è corretto bersi ogni cosa che viene propinata ma nemmeno dubitare indiscriminatamente di qualsiasi cosa. Mantenete vivo il senso critico!!! Magari a volte si sbaglia, però...
Gian Luca Marchi

Gian Luca Marchi 05.12.05 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se l'ITX sia responsabile della mia scelta effettuata più di un mese fa, ma il fatto è che mio figlio mi faceva più volte notare che a lui non piaceva la "panna" che tutte le mattine trovava nel suo latte. Iniziai a prestare attenzione al lavaggio del recipiente e a "riscaldare meticolosamente il latte". Questo purtroppo non risolveva la cosa, visto che comunque una leggera patina si formava sempre. Decisi quindi di cambiare latte (e inconsapevolmente confezione) scegliendo quelli confezionati in vetro. Problema risolto.... ma ora mi sorge una domanda: "Con che cosa mi avvelenerà il vetro?"

Susanna Mancini 05.12.05 09:45 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

Alla ormai veneranda età di anni 45 ti posso dire la mia in riguardo al latte:
ero molto goloso di latte, per golistà i miei a 4/5 anni decisero che forse era meglio insegnarmi a mungere una vacca (a mano, mica con la mungitrice), giusto per farmi capire che era una fatica farlo.... la mia golosità mi portò ad essere così orgoglioso della munta che il secchio che mngevo tutte le mattine ERA MIO, CHI TOCCA MUORE!!!
LATTE IN TUTTE LE SALSE!!!
sono arrivato ai 30 anni e penso di avere visto il Latte bollito oltre a schiumare fuori dal pentolino se te lo dimentichi sul fuoco, a fare la "PELLICINA" UNA VOLTA MESSO NELLA SCODELLA!!!!
Quella "pellicina" così schifiltosa E' QUELLA CHE TI GARANTISCE CHE STAI BEVENDO VERO LATTE!!!
Ora Mia Cara tu hai cambiato il latte e ne hai trovato uno che NON FA LA PELLICINA DOPO LA BOLLITURA!!! Quella è acqua sporca!!!
Se vuoi che tuo figlio beva LATTE VERO, fai la fatica di togliere la Pellicina con una forchetta e mettigli la scodella davanti!!!
Per quanto concerne la Panna, a livello industriale, nella lavorazione del Latte, la panna viene tolta prima, serve per fare IL BURRO, la Panna da cucina, La Panna da montare!!!
A tuo figlio praceranno di sicuro i Tortellini alla panna, la panna montata, Pane Burro e marmellata, mai provato?


APPELLO URGENTE PER MILANO
Vorrei informare gli eventuali sfortunati che intendessero visitare la Ns. città di munirsi con Sacchetti di SALE e SABBIA la nostra super efficiente organizzazione municitale s'è scordata di fare approvvigionamento decente, salvo piccole quantità per i residenti in zona Vip.
Il nostro primo cittadino Albertin Tutankamon con la protezione civile tutta è impegnatissimo presso le piramidi del polo fieristico, l'eccedenza dei dipendenti schiavi dirottata al Museo della Scienza e Tecnica, i motori del SOMMERGIBILE TOTI si sono INCEPPATI stanno attendendo i motoristi della società AEM (Azienda Elettrica Municipalizzata) ma aimè poveretti si stanno districando tra fili elettrici e rami spezzati causa BANALE NEVICATA da 15 centimetri.
Il sig. TUTANKAMON investito dalla carica di commissario straordinario al traffico assicura... che appena si sarà NORMALIZZATO tutto!... interverrà con i suoi potenti MUTANDONI ad asciugare tutto, casse comunali comprese.
Lancio nel frattempo tramite questo blog un appello affinchè venga istituita per questa povera città una colletta: , la sabbia eventualmente presente dirottata per nuovi progetti edilizi.

marino bozzi 05.12.05 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cremazione in alcuni Paesi costa tantissimo perché hanno appurato che il corpo è diventato un rifiuto tossico nocivo. Siamo pieni di cadmio, piombo, conservanti, nichel, osmio.

Però c’è un vantaggio, se ti seppelliscono ti conservi come i vampiri.


Postato da Beppe Grillo il 03.12.05 17:49 | Salute/Medicina
=============
PER QUESTO IN ITALIA SIAMO ARRIVATI A LEGALIZZARE LO SPARGIMENTO DELLE CENERI NELL'AMBIENTE.... LE AZIENDE NON INQUINANO PIU'... QUINDI.....................

carlo cozzetto 05.12.05 12:56| 
 |
Rispondi al commento

porca eva! io ce li ho nel cuore i problemi del brasile, del tetrapack ecc. ecc. ma francamente credo ci si debba preoccupare di più di quello che sta combinando l'enel con la riconversione a carbone delle centrali! IL CARBONE?? si ritorna in pieno medio evo, e le attuali tecnologie, per paradosso rendono cento volte più pericolosa la tossicità del carbone, perchè le esalazioni vengono sparate in aria per centinaia di km, insieme ai fumi delle automobili, delle fabbriche e quant'altro, possibile che non freghi niente a nessuno? ma cosa siamo diventati, scemi?

attilio rosati 05.12.05 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono attentati alla nostra salute, e non ci sono scuse sul fatto che è il prezzo del progresso. Questo prezzo te lo tieni tu produttore di roba dannosa. perchè come al solito quel che non va bene è l'inganno! Ci tocca vivere sempre guardinghi, cinici, perchè non c'è fiducia sociale. Oppure ci si fida, ci si affida, col costante rischio di scoprire di essere stati ingannati, oltre che avvelenati.
E'l'eterna lotta di chi è pronto a tutto pur di far soldi.
I reati legati la denaro devono diventare i veri reati da punire severamente.

Paolo Borin

Paolo Borin 05.12.05 12:48| 
 |
Rispondi al commento

I due o tre neuroni che mi girano in testa mi stavano dicendo che è un po' discriminante, nei confronti di tutti gli altri prodotti in commercio, aver dato il privilegio solo alle confezioni di sigarette di poter mostrare nella loro nuova veste grafica l'avvertimento: NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE". Credo che i produttori della Tetrapack e anche quelli di ogni altro genere alimentare, o le industrie farmaceutiche, ecc. ecc., dovrebbero ritenersi fortemente offesi da questa ingiusta discriminazione ed esclusione.
INIZIAMO UNA CAMPAGNA ANTIDISCRIMINATORIA E RIVENDICHIAMO CHE TUTTI I PRODOTTI IN COMMERCIO (SE NE HANNO I REQUISITI) NE HANNO DIRITTO E POSSANO RIPORTARE QUESTA SCRITTA!!!

www.webcristiana.tk

Cristiana Di Stefano 05.12.05 12:33| 
 |
Rispondi al commento

ALL'EPOCA IN CUI ANDAVO A SCUOLA(ALBERGHIERA)IL NOSTRO PROFESSORE DI MERCEOLOGIA (SAREBBE CHIMICA DEGLI ALIMENTI) HA CERCATO PER TRE ANNI DI PORTARCI IN VISITA ALLA PARMALAT, AVENDO SEMPRE DEI SECCHI NO DA PARTE DELLA FAMIGERATA MULTINAZIONALE. IL CHE IL NOSTRO PROF, FU MOLTO INSOSPETTITO DA QUESTO, E CI RIPETEVA CHE SE LORO NON VOLEVANO VISITE DA PARTE DI SCOLARESCHE VUOL DIRE CHE NON FANNO LE COSE CON LE REGOLE GIUSTE. IO ERO RAGAZZO E NON AVEVO LA MINIMA IDEA DI COSA FOSSE UNA MULTINAZIONALE, O DEGLI IMPICCI CHE POTEVA FARE. ORA MI RENDO CONTO DEL PERCHE'NON HANNO MAI ACCETATO LA NOSTRA VISITA.

basili marco Commentatore in marcia al V2day 05.12.05 12:06| 
 |
Rispondi al commento

NON ESISTONO LE MULTINAZIONALI ONESTE O PRIVE DI CORRUZIONI. QUI BISOGNA TORNARE A ZAPPARE LA TERRA SE VOGLIAMO ASSICURARCI UN MINIMO DI SALUTE E DI SOPRAVVIVENZA, CERCARE DI COMPRARE IL MENO POSSIBILE PRODOTTI CONFEZIONATI. IL 90% DEI CONSERVANTI, EDULCOLANTI, COLORANTI, SURROGATI E VIA DICENDO, PROVOCANO ALLERGIE E MALESSERI DI OGNI TIPO. QUESTO PERO' NON LO DICONO NELLE PUBBLICITA' DEI VARI PRODOTTI. FATE CASO ALLA DIFFERENZA TRA GLI ADOLESCENTI AMERICANI E QUELLI EUROPEI, I RAGAZZI AMERICANI SONO MOLTO PIU' SVILUPPATI E MOSTRANO UN'ETA' PIU' GRANDE DI QUELLA CHE HANNO, QUESTO E' DOVUTO ANCHE ALLA LORO "DIETA" (SIN DA PICCOLI) DI ORMONI, CHE LE MULTINAZIONALI PENSANO BENE DI FAR MANGIARE. DOVE ANDREMO A FINIRE DI QUESTO PASSO.?? AD UN GOVERNO UNICO E MONDIALE, DOVE AL POSTO DI PARLAMENTARI AVREMMO DEGLI UOMINI MARKETING CHE PASSERANNO IL LORO TEMPO A STUDIARE IL MODO DI FARCI SPENDERE E AMMALARE SEMPRE DI PIU'...(QUESTO NELL'IMMAGGINARIO PIU' OTTIMISTICO)

basili marco Commentatore in marcia al V2day 05.12.05 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

confermo anche il parmalat primacrescita(ma la cosa è passata in sordina..). mio figlio l'ha bevuto per 18 mesi..

gian gaòanji 05.12.05 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi possiamo ceercare di stare attenti a quello che mangiamo, sottoineo cercare perche' in realtà la sicurezza assoluta non potremo mai averla.
Ti auguro che il tuo personale calvario possa trovare quanto prima un esito finale positivo.

Giuliano Ganazzoli 05.12.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

confermo anche il parmalat primacrescita(ma la cosa è passata in sordina..). mio figlio l'ha bevuto per 18 mesi..

gian gaòanji 05.12.05 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Noi possiamo ceercare di stare attenti a quello che mangiamo, sottoineo cercare perche' in realtà la sicurezza assoluta non potremo mai averla.
Ti auguro che il tuo personale calvario possa trovare quanto prima un esito finale positivo.

Giuliano Ganazzoli 05.12.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

confermo anche il parmalat primacrescita(ma la cosa è passata in sordina..). mio figlio l'ha bevuto per 18 mesi..

gian gaòanji 05.12.05 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Noi possiamo ceercare di stare attenti a quello che mangiamo, sottoineo cercare perche' in realtà la sicurezza assoluta non potremo mai averla.
Ti auguro che il tuo personale calvario possa trovare quanto prima un esito finale positivo.

Giuliano Ganazzoli 05.12.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Noi possiamo ceercare di stare attenti a quello che mangiamo, sottoineo cercare perche' in realtà la sicurezza assoluta non potremo mai averla.
Ti auguro che il tuo personale calvario possa trovare quanto prima un esito finale positivo.

Giuliano Ganazzoli 05.12.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

confermo anche il parmalat primacrescita(ma la cosa è passata in sordina..). mio figlio l'ha bevuto per 18 mesi..

gian galanji 05.12.05 11:44| 
 |
Rispondi al commento

confermo anche il parmalat primacrescita(ma la cosa è passata in sordina..). mio figlio l'ha bevuto per 18 mesi..

gian galanji 05.12.05 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Stando a leggere tutto quello che si legge sui giornali, stando a sentire tutto quello che si sente in TV, DOVREMMO EVITARE DI MANGIARE E BERE QUALSIASI COSA!!!
La mia colazione di oggi: Caffè [venduto in confezione plastica sottovuoto e preparato in Moka in alluminio non rivestito di antiaderente Teflon (derivato del piombo)]
a mezzamattina, Succo di frutta alla Pera, in confezione Tetrapack
A mezzogiorno:
- Pollo al forno (sale, Aglio, rosmarino e olio) voglio proprio vedere quanto resiste il virus dell'aviaria in una cottura al Microonde!!!
Pomodori per il sugo della Pasta, sicuramente di provenienza Cinese!
Pane sicuramente prodotto con farine 00, di Sicura coltivazione OGM
per Cena:
- Minestrone di verdure cresciute in coltivazioni OGM, protette da anticrittogamici e antiparassitari che sicuramente sono considerati cancerogeni.

a memoria di un passato che non c'è più... Quando in Italia e alcuni paesi europei, vennero proibiti alcuni coloranti tra i più utilizzati, per dare colore rosso e verde, questa proibizione non venne in Svizzera non fu (e tutt'ora non è) presa in considerazione... come mai? Molti dei prodotti INCRIMINATI in Svizzera godono di libertà di commercializzazione; anche molti medicinali che da Noi vengono considerati tossici in Svizzera vengono tranquillamente venduti.... COME MAI????????


Ma come la TETRAPAK è inquinante come è possibile un 'azienda svedese :il migliore dei mondi possibile, dove non esiste corruzione, dove tutti pagano le tasse!!!! Un azienda svedese continua a produrre un materiale che danneggia i prodotti incredibile e dire che pagava gli sconti quantità alla Parmalat direttamente sui conti esteri di tanzi, ragazzi almeno prima di morire intossicati dal veleno cercate di svuotarvi il cervello dai luoghi comuni. anche Babbo natale se ne andato dalla Svezia!!! tutto il mondo è paese!!

Rolando da genova 05.12.05 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concordo perfettamente con Cristiana e mi spiace per la malattia che l'ha colpita. mi riprometto di guardare la sua ricerca. anche perchè sono molto incuriosita ed interessata. anche io soffro di una malattia cronica, che non si capisce da dove venga e soprattutto nonostante il notevole aumento di casi non ci sono molte possibilità di cure, se non qualche terapie ormonali e la chirurgia. io soffro di endometriosi. e non vorrei ripetermi, ma non si sa come mai il tessuto che riveste l'utero (endometrio) si ritrova in sedi dove non dovrebbe essere, sugli annessi, ovaie, tube etc... oppure su intestino, vescica, a volte reni, fegato. insomma questo tessuto si forma all'interno della cavità addominale, creando qualche problema. ci vogliono anni prima di una diagnosi seria ed accurata. per anni pensiamo di avere il colon irritabile, la cistite cronica, poi arriva la diagnosi, solitamente dopo un intervento chirurgico. la laparoscopia diagnostica. io ho avuto finalemnte una diagnosi a 31 anni, ma ne soffrivo da parecchio tempo. in questi tre anni ho subito due interventi chirurgici per asportare i tessuti, ma per ben due volte si è riformata ed ora attendo un terzo intervento. in questi anni sono cambiate tante cose. sono più attenta all'alimentazione, seguo anche una dieta da un anno. qualche leggero miglioramento l'ho avuto. so che non sarà quello a guarirmi, ma ora penso che gli alimenti influiscono tantissimo sull'evolversi delle patologie, oppure sul benessere generale.
ma poi quando arrivano queste notizie dall'informazione qualche castello che ti eri creata precipita...
apprezzo gli sforzi dei medici che credono in un'alimentazione equilibrata, consigliano, ma poi se un medico ti invita a bere il latte al mattino, non può sapere in che modo viene confezionato!!!
e chissà quanti altri prodotti "genuini" arriveranno sulle nostre tavole.
ora mi fermo. è il mio primo giorno in mezzo a voi e sono ancora un pò timida.

a presto

stefania giglioli 05.12.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sempre X Davide.

Ho fatto un grave errore...lapsus.....volevo scrivere: cerchiamo di fare del nostro meglio per NON aggravare la situazione.

www.webcristiana.tk

Cristiana Di Stefano 05.12.05 11:09| 
 |
Rispondi al commento

X Davide.
Ciao Davide,
nel medioevo ci si ammalava di mali naturali, da pesti, anche portati dalla scarza igiene. Non esistevano antibiotici, penicilline, disinfettanti, ecc... era un'altra epoca...quello che sconcerta non è il fatto che ci si ammali di qualcosa, ma come ci si ammali, CIOE' CI STANNO AVVELENANDO E QUESTO E' OMICIDIO A SCOPO DI LUCRO. Io la vedo così. Nessun posto del mondo è immune da questo avvelenamento globale di cui ognuno di noi è responsabile, anche con i rifiuti urbani...chi non ha mai gettato una pila esaurita nel sacchetto della spazzatura o un termometro rotto?
Non buttiamo sempre tutto in politica, ma cerchiamo di riflettere e fare del nostro meglio per aggravare la situazione, anche comportandoci meglio ed insegnando ad altri ciò di cui siamo a conoscenza.
www.webcristiana.tk

Cristiana Di Stefano 05.12.05 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'Itx è considerato altamente tossico dall'EPA (Enviromental Protection Agency), massima autorità americana, in concentrazioni di soli 0.004 microgrammi per litro. ma qui giochiamo ancora a non sapere... http://www.epa.gov/dfe/pubs/flexo/ctsa/App3-b.pdf, pag. 40, ultimo dato in basso

roberto mazzuia 05.12.05 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che solo in Italia sia dato tutto questo riscontro a queste informazioni sui media pubblici mi pone due questioni:
- siamo il paese dove c'è la massima libertà e verità di stampa
- siamo il paese dove ogni tanto l'economia va messa in crisi (leggi mucca pazza, polli malati, contenitori velenosi) tranne che quella della TV.
Alcune cose sono poi ridicole:
- io mi devo spaventare perché è morto un tacchimo in Bulgaria????? ma siamo matti!!!!
- pubblicità regresso: un concorrente di tetrapak ha detto che non usa la stampa UV ma quella a solvente, quindi (voi che non avete un background chimico) non preoccupatevi, ma se siete un chimico sapete ancheche la stampa UV è la più ecologica. Se nel latte ci è finito l'innoquo ITX, ci finiranno anche i solventi, tutti almeno nocivi o peggio, che sono i componenti degli inchiostri appunto a base di solvente.
per chi volesse più informazioni mi contatti pure, ho una buona esperienza negli inchiostri, visto che lo faccio di mestiere.

Daniele Lanati 05.12.05 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate eh...! ma mi state facendo un po ridere con tutte le vostre paure ancestrali, vi ricordo che la vita media è aumentata dai 40anni del settecento, agli 85 del 2005, pensate che tutto sia sempre a nostro sfavore o vedete gli spettri del male in tutti gli angoli,voi andate in auto e inquinate, ci rinuncereste ora? no, signori miei, come non ci rinuncia il Sig. Grillo, magari con autista, state preparando cenoni a destra e manca,ci rinuncereste? e quanto cibo inquinato ci sarà sulle vostre tavole o quelle dei ristoranti?
Questo quesito, come al solito, mi sa molto di pressapochismo, nessuno di noi è disposto a tornare al medioevo per mangiare il pollo senza aviaria,in compenso sareste sterminati dalla spagnola o dal colera o dalla tubercolosi,ogni epoca ha i suoi guai più o meno seri, ma nessuno è disposto a tornare indietro.
Perchè,gettare nel panico la gente con inchieste che trovano il tempo di un paio di giornate, anche perchè, logicamente il signor Grillo ha già pronti centinaia di quesiti che chiunque potrebbe sottoporvi, io, malato di diabete, se non avessi l'insulina sarei già morto da un pezzo,non è assolutamente vero che i parametri delle malattie sono stati abbassati per vendere più medicinali,come va dicendo Grillo,uno ha il diabete quando la glicemia supera un determinato valore e questo è assolutamente incontrovertibile, così il colesterolo,e tutti i virus dell'influenza che si modificano ogni anno,
ma chissenefrega vero? l'importante è gettare fango su Berlusconi, il portatore nano, come "simpaticamente" dice Grillo, voglio ricordarvi che il tanto vituperato Berluska, mantiene 50.000 lavoratori nelle sue aziende alle quali sono legate le famiglie, e Prodi che cazzo ha fatto fin'ora? se non sperperare il denaro pubblico mettendo a spasso migliaia di lavoratori, leggi Alfa Romeo,che se lo beccano gli fanno un culo così, un personaggio che si lascia guidare da "visioni" di un medium qualsiasi...svegliaaa, vi stanno rintronando come pirla.

Davide Luppi 05.12.05 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, ma lo sapete che esiste una correlazione tra le malattie croniche, autoimmuni, terminali e le sostanze tossiche, metalli pesanti? Ho fatto una ricerca su questo e l'ho pubblicata sul sito
www.webcristiana.tk con la speranza che tanti potessero usufruire di queste informazioni, anzi mi piacerebbe che qualcuno mi mandasse i suoi commenti sulla mia ricerca dopo averla letta.
Ci ho messo tre anni a farla e spero sia utile e non si perda nei meandri di internet. Sono malata di sclerosi multipla una malattia di cui nessuno ufficialmente conosce la causa, ma sono in molti a sospettare che invece malattie croniche e autoimmuni come la mia, o l'autismo dei bambini, ecc. ecc. siano causate da avvelenamento cronico di mercurio. Come facciamo ad avere il mercurio in corpo? semplice....da bambini ce lo iniettano con i vaccini e continuano a farlo da grandi, ce lo mettono in bocca con le amalgame dentali, ce lo mangiamo insieme al pesce.....
SIAMO TUTTI PORTATORI SANI DI MERCURIO E CHISSA' QUANTE ALTRE SOSTANZE TOSSICHE ABBIAMO IN CORPO. L'unico sistema per saperlo sarebbe poter fare le analisi e le ricerche tossicologiche e sui metalli pesanti, ma in Italia solo in pochissimi luoghi si riescono a fare, anzi io conosco solo CAGLIARI.
Iniziate a chiedere ai vostri medici quando fate i controlli che insieme alle analisi di routine vi facciano anche le analisi tossicologiche...
Avete idea di cosa respirate, toccate e mangiate ogni giorno? I veleni sono veleni e portano alla morte, anche quelli di cui per ragioni di forte interesse economico non si parla. Il PIL, l'economia, il non essere tagliati fuori dall'Europa senza TAV ci sta uccidendo.
INIZIATE A CHIEDERE FORTEMENTE DI POTER FARE ESAMI TOSSICOLOGI INSIEME A QUELLI DI ROUTINE, forse un giorno ce li passerà la mutua...e smetteranno di avvelenarci vedendo i risultati delle analisi....anche di quelle dei politici, anche loro mangiano pesce, carne, pollo, hanno le amalgame e fanno vaccini.
Grazie a chi mi ha letto :)

Cristiana Di Stefano 05.12.05 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa strana di questa vicenda e' che da circa tre o quattro mesi la Tetra Pak ha iniziato una campagna pubblicitaria in cui si decantano le bonta' e la assoluta sicurezza del Tetra Pak.
Strano vero?

Franco

Franco Romani 05.12.05 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vado un po' fuori tema, scusate.
A Vanni Bianchi, se la rincorsa agli "standard" europei è partita nel 2001 mi sa che siamo partiti di gran carriera ma nella direzione opposta.
Prodi non sarà un giovane di belle speranze ma in alternativa abbiamo: un ex palazzinaro pescecane della finanza di quasi 70 anni, un ex delfino di A. Forlani, un ex fascista nostalgico del duce che tutti ancora ricordiamo a braccio teso, no dico, uno scampato all'ictus che per puro miracolo rantola i suoi sragionamenti di dei pagani e cerimoniali druidici. E questi li stiamo vedendo all'opera, di che pasta sono fatti.
E cara Cristiana, anche io sono malato di s.m. ma non credo proprio che facendomi trapanare tutte le otturazioni guarirò. E' dal '92 che vado avanti e di "studi" e "ricerche" ne ho sentiti tanti, dal veleno delle api al fungo del caucaso alla medicina reiki e , sbaglierò, ma il giorno in cui dovessi dare fiducia a simili bufole allora sarò veramente malato...

Andrea Brizzi 05.12.05 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Francamente è sconcertante che ormai non si riesca più a capire un accidente di quello che succede e siamo sempre più in balia di informazioni che nel migliore dei casi disorientano, nel peggiore terrorizzano.
Fra un pò ci trasforemeremo tutti in piccoli biochimici con il set per le analisi che ci faremo comodamente a casa mentre vediamo la pubblicità delle merendine in TV o seguiamo le ricette di Gambero Rosso.
Siamo al delirio puro. E il problema vero è che indietro non si può tornare: se mi metto a coltivare l'orticello sotto casa, ammesso che sia possibile, l'acqua con cui innaffierò le insalate e i pomodori è buona, o i nitrati mi trasformeranno in brunovespa?
Alt, fermate il mondo, voglio scendere. Giusto qualche mese, dopo ripartiamo.
Su con la vita bloggers...cambierà.

Alfredo Morfini 05.12.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Cioa Beppe. Ho appena visto il tuo video recentemente acquistato via internet.

Ti e volevo chiedere a tutti se in questi anni hanno sentito parlare i giornali e la televisione del problema rifiuti radioattivi e di come li stamnno smaltendo.

Vorrei che si iniziasse a parlare di questo problema. Comunque se qualcuno vuole iniziare a sapere qualcosa vi consiglio in sito www.zonanucleare.com.

Una domanda a tutti voi. Conoscete una azienda chiamata SOGIN? E' quella che si sta occupando dal 1999 di smantellare le 4 centrali nucleari italiane. Sapete il gov. Berluscono chi ci ha messo come presidente? Un generale e dal 2003 c'e' lo stato di emergenza su quei territori.
Per favore parliamone.
ciao

DANIELE ROVAI 05.12.05 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Trovo più che giustificata la paura che genitori ed adulti hanno in questi giorni a somministrare ai propri figli alimenti contenuti nel tetrapack.

Quello che mi manda al manicomio e' che si allarmino esclusivamente a cose fatte, senza neanche informarsi a priori sulla qualità ed il percorso che seguono numerosi nostri alimenti.

Roberto Castellani 05.12.05 09:53| 
 |
Rispondi al commento

e'sembre la solita musica,
multinazionali che a scapito della nostra salute ed a vantaggio dei loro profitti se ne fregano se tutti noi compresi i bambini e neonati,mangiano cibo inzuppato nei prodotti chimici........ma continuano a negare perche'gli sono coperte le spalle ...... che schifo!!

stefano targi 05.12.05 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Non so se l'ITX sia responsabile della mia scelta effettuata più di un mese fa, ma il fatto è che mio figlio mi faceva più volte notare che a lui non piaceva la "panna" che tutte le mattine trovava nel suo latte. Iniziai a prestare attenzione al lavaggio del recipiente e a "riscaldare meticolosamente il latte". Questo purtroppo non risolveva la cosa, visto che comunque una leggera patina si formava sempre. Decisi quindi di cambiare latte (e inconsapevolmente confezione) scegliendo quelli confezionati in vetro. Problema risolto.... ma ora mi sorge una domanda: "Con che cosa mi avvelenerà il vetro?"

Susanna Mancini 05.12.05 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi chiedete come mai siamo sempre più allegici o intolleranti o determinati cibi sembrano darci problemi di salute di ogni sorta e poi ad analisi fatte in realtà risultiamo essere in piena salute?
già, le analisi le andiamo a fare presso un ambulatorio medico o all'ospedale.... forse sarebbe il caso di fare analisi presso un istituto che si occupa di chimica industriale!

Emiliana Di Carlo 05.12.05 09:41| 
 |
Rispondi al commento

La mia paura è che fra qualche anno faremo la fine dell'argentina a sbattere padelle per la via perchè di soldi non ce ne sono più.
Mangiamo m..a, o meglio siamo come il bestiame, mangiamo quello che ci viene dato, se poi fa male lo si scopre solo dopo.
Paghiamo pensioni che tanto, almeno per quanto mi riguarda,non vedremo...
Diamo la copla dei nostri mali a destra o a sinistra a seconda di chi "comanda".
Che miseri che siamo!
Qualche tempo fa Betinotti ha detto che voleva togliere la seconda casa... giuro che se sale sinistra e in un ipotetico momento di follia passano una legge del genere, vendo tutto e vado a vivere nello srilanka!
Forza beppe che sei unico, saluti a tutti

VALE ROUGE 05.12.05 09:36| 
 |
Rispondi al commento

L'altro giorno ho ripreso una ricerca sospesa tempo fa. L'oggetto: distributori refrigerati di latte crudo.
ho scoperto con estremo piacere che esiste in Italia un'azienda che è distributrice di tale apparecchiatura e in tanti piccoli comuni sono già state installate.
L'azienda è la BIGIEFFE di Torre San Giorgio (Cn).
L'apparecchiatura purtroppo non costa pochissimo (circa € 5.000) vista la comunque scarsa diffusione e finora, mi sembra di aver capito, che di tale spesa, nei luoghi dove sono stati installati i distributori, se ne siano fatte carico le aziende agricole che in quei posti producono latte (con titolari evidentemente molto sensibili anche al discorso ambientale)

Credo però che neanche il problema ITX spingerà gli italiani a questa sana pratica. Prendersi cioè il latte crudo sempre con la propria bottiglia, riscaldarlo a 75° per alcuni minuti per pastorizzarlo e berlo senza l'assillo del tetrapak di cui non si sa bene cosa fare ma che certamente va ad ingrossare il quantitativo di rifiuti prodotti.

Naturalmente il superamente del tetrapak porterebbe ad un altro problema: nella produzione, nello smistamento e nel successiva distruzione degli imballaggi è coinvolto un certo numero di lavoratori che si troverebbero parzialmente o totalmente senza lavoro. Che fare di loro? E' una cosa che preoccupa non poco i nostri politici e sindacalisti che non trovano di meglio che riproporre il vecchio modello consumistico e di crescita che è naturalmente destinato a finire
(la Terra ha dei limiti oltre ai quali fisicamente non si può andare).
Io sarei per lavorare di meno (intendendo per lavoro quello che ci procura l'indispensabile per comprare le cose necessarie a vivere) e oziare un po di più. Naturalemtne oziare creativamente, un ozio come lo intendevano gli antichi greci, pieno di attività non necessariamente funzionali al nostro sostentamento ma che avrebbero lo scopo di arricchire e nutrire il nostro spirito.

Fantasie? Non so.

Un cordiale saluto

paolo degrassi 05.12.05 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti quelli che leggerano questa piccola constatazione, siamo proprio in mezzo alla m...a.
ti ringrazio beppe per tutto quello che fai.

luciano billi 05.12.05 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente d'accordo con quanto scritto dal collega. Dovremmo caso mai spostare l'attenzione su altri aspetti credo importanti del problema.
Ad esempio: continuamo a dare ai nostri figli da mangiare schifezze (vedi merendine varie) al posto di preparargli per merenda un sano panino così aumentiamo il rischio di obesità e di patologie correlate. Continuiamo a volere per forza fargli prescrivere un antibiotico ogni volta che hanno la febbre, magari solo per una banale influenza (e magari, per paura dell'influenza dei polli che non vivono nelle nostre case li vacciniamo per la normale influenza che non serve a niente). Torniamo ad una gestione più ragionata della nostra salute e meno influenzata dalle mode del momento (compresa quella di terapie o visioni che non hanno basi provate e solide)!

Francesco Fiorin 05.12.05 09:03| 
 |
Rispondi al commento

A tutti gli amici del blog: se andate sul sito dell'ue ci sono centinaia di alert che riguardano il cibo; i giornalisti non ne parlano, hanno persino dimenticato la questione itx
Buona giornata a tutti.

D. Gammone 05.12.05 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Umberto Mas,
non siamo molto distanti,questa volta.
Il discorso è lungo.Dovremmo introdurre il concetto di "malattia metaevolutiva" per capirci di più.
Mi spiego.
Ormai, di ulcere gastroduodenale praticamente non se ne vedono più.Così per la tbc(qualche caso è dovuto agli immigrati),la difterite e tante altre malattie infettive..
Ma sono aumentati i reflussi gastroesofagei,la patologia ansiosa(specialmente dopo la seconda guerra mondiale),le malattie degenerative in genere.
Bisogna anche sapere che il novanta per cento delle malattie hanno una eziologia sconosciuta.Non solo la sclerosi multipla è un fantasma ma ,l'ipertensione,l'artrosi.
Se ne può dedurre che le malattie appartengono al proprio tempo e al proprio ambiente.
Una volta si poteva guarire dalla tbc cambiando territorio.
Diavolo,caro Umberto, l'argomento è troppo vasto.
Mi congedo con questo ricordo.
Durante la guerra ,stranamente, nella mia valle, le malattie sparirono.Interrogando i miei pazienti ebbi una risposta univoca:non c'era tempo per pensare ad essere ammalati quando si poteva morire da un momento all'altro.
Saluti

sandro zonfrilli 05.12.05 06:45| 
 |
Rispondi al commento

Ammazza quanta acqua che bevi, Luigi!
Fatti un bicchiere di vino ogni tanto...

Pippo 05.12.05 02:30| 
 |
Rispondi al commento

...MA COM'è CHE CIò CHE AVEVO SCRITTO QUALCHE ORA FA NN LO TROVO PIù? NN è CHE QUALCUNO SI PRENDE LA BRIGA DI FARE IL CENSORE PURE QUI?
.............SONO VERAMENTE DELUSO...............
....EPPURE CON LO STESSO PSEUDONIMO(j.j.Russeau) IN ALTRE PAGINE I MIEI COMMENTI SONO STATI LASCIATI...
MAH....SARà CHE HO DETTO QUALCOSA DI TROPPO IMPOPOLARE?EPPURE C'è TANTA GENTE CHE DICE UN SACCO DI CAZZATE... MA SI RICHIEDONO NOMI E COGNOMI REALI X QUALE MOTIVO,POI? BEPPE, BADA ALLA SOSTANZA(pensieri e parole)...E NN ALLA FORMA(nomi e cognomi)!
CHE QUESTO BLOG SIA IN REALTà UNA SPECIE DI R.A.I.???
.....NN CI VOGLIO NEANCHE PENSARE.

P.S.
Va bene se la prossima volta mi firmo TOPOGIGIO???

...AI POSTERI L'ARDUA SENTENZA.

DOMENICO MARCHETTINI 05.12.05 02:22| 
 |
Rispondi al commento

@PAOLA BASSI

dimenticai di dirti che, sicuramente non riuscirai a far stare tutto in un file. Sarà sufficiente che tu, invece di fare SELEZIONA TUTTO, puntando l'inizio da dove intendi a selezionare, tenga premuto il clic di sinistra e ti sposti verso il basso, sempre tenendo premuto, fino al punto in cui hai deciso di completare il file, senza che ti venga respinta l'operazione perché cerchi di fare entrare il 3 nel 2 *__^ , spero d'essermi spiegato

ciao

Max Stirner


@PAOLA BASSI

A tutti: Richiesta di dritta tecnica
------------------------------------

Come si fa a salvare la discussione in un file modificabile, tagliabile/incollabile, ecc.

Vorrei conservare tutti o quasi suggerimenti e le considerazioni espresse, in modo da non scordarmele domani o dopodomani.
Su questo tema, ma anche altri.

Qualcuno ha pensato se sarebbe utile arrivare a una qualsivoglia SINTESI dei commenti? O è praticamente irrealizzabile, e il blog è solo uno sfogo,un brogliaccio, anche se molto intelligente e/o sentito?

Paola Bassi 05.12.05 00:02 | Rispondi al commento
-------------------------------------------------
ciao Paola, è talmente semplice la risposta alla tua domanda che temo di avere frainteso e se così fosse ti prego di scusarmi.
La risposta è COPIA-INCOLLA, cioè prima evidenzi tutti i commeti e per farlo clicca su Modifica, poi su seleziona tutto, poi clicchi di destro e di sinistro clicchi su copia.
A questo punto esci o, meglio ancora riduci ad icona piccola la pagina del blog, per poter giungere alla pagina del desck top o di documenti o dove vorresti tu collocare il file che vuoi costruire. Giunta sulla pagina di tuo piacimento clicchi di destro e poi clicchi di sinistro su nuovo, poi clicchi di sinistro o du un documento.doc o su un testo.txt, come tu preverisci. Una volta scelto ci clicchi due volte di sinistro per aprirlo e una volta aperto clicchi di destro poi clicchi di sinisto su incolla ed il gioco è fatto. uscendo ti verrà chiesto se vuoi salvare le modifiche e tu rispondi di sì
una volta uscita, se vuoi dare un nome di tuo gradimento al file, ci clicchi sopra di destro, poi di sinistro su rinomina e salvando solo l'estensione che è .doc o .txt puoi scrivere il titolo che vuoi.
Mi accorgo che è molto più facile da fare che da scrivere
ciao

Max Stirner



A tutti: Richiesta di dritta tecnica
------------------------------------

Come si fa a salvare la discussione in un file modificabile, tagliabile/incollabile, ecc.

Vorrei conservare tutti o quasi suggerimenti e le considerazioni espresse, in modo da non scordarmele domani o dopodomani.
Su questo tema, ma anche altri.

Qualcuno ha pensato se sarebbe utile arrivare a una qualsivoglia SINTESI dei commenti? O è praticamente irrealizzabile, e il blog è solo uno sfogo,un brogliaccio, anche se molto intelligente e/o sentito?

Paola Bassi 05.12.05 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, ma lo sapete che esiste una correlazione tra le malattie croniche, autoimmuni, terminali e le sostanze tossiche, metalli pesanti? Ho fatto una ricerca su questo e l'ho pubblicata sul sito
www.webcristiana.tk con la speranza che tanti potessero usufruire di queste informazioni, anzi mi piacerebbe che qualcuno mi mandasse i suoi commenti sulla mia ricerca dopo averla letta.
Ci ho messo tre anni a farla e spero sia utile e non si perda nei meandri di internet. Sono malata di sclerosi multipla una malattia di cui nessuno ufficialmente conosce la causa, ma sono in molti a sospettare che invece malattie croniche e autoimmuni come la mia, o l'autismo dei bambini, ecc. ecc. siano causate da avvelenamento cronico di mercurio. Come facciamo ad avere il mercurio in corpo? semplice....da bambini ce lo iniettano con i vaccini e continuano a farlo da grandi, ce lo mettono in bocca con le amalgame dentali, ce lo mangiamo insieme al pesce.....
SIAMO TUTTI PORTATORI SANI DI MERCURIO E CHISSA' QUANTE ALTRE SOSTANZE TOSSICHE ABBIAMO IN CORPO. L'unico sistema per saperlo sarebbe poter fare le analisi e le ricerche tossicologiche e sui metalli pesanti, ma in Italia solo in pochissimi luoghi si riescono a fare, anzi io conosco solo CAGLIARI.
Iniziate a chiedere ai vostri medici quando fate i controlli che insieme alle analisi di routine vi facciano anche le analisi tossicologiche...
Avete idea di cosa respirate, toccate e mangiate ogni giorno? I veleni sono veleni e portano alla morte, anche quelli di cui per ragioni di forte interesse economico non si parla. Il PIL, l'economia, il non essere tagliati fuori dall'Europa senza TAV ci sta uccidendo.
INIZIATE A CHIEDERE FORTEMENTE DI POTER FARE ESAMI TOSSICOLOGI INSIEME A QUELLI DI ROUTINE, forse un giorno ce li passerà la mutua...e smetteranno di avvelenarci vedendo i risultati delle analisi....anche di quelle dei politici, anche loro mangiano pesce, carne, pollo, hanno le amalgame e fanno vaccini.
Grazie a chi mi ha letto :)

Cristiana Di Stefano 04.12.05 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cari amici del Blog,
siamo proprio alla frutta !!!!
(sempre sperando che non sia avvelenata anche quella o meglio che non lo sia troppo).

IL CIBO E' VELENO , L'ARIA E' VELENO , L'ACQUA E' VELENO E IN PIU' IL CLIMA LO ABBIAMO SBALLATO ,A QUANTO PARE CI SARANNO INVERNI PIU' RIGIDI DI 10 GRADI NEI PROSSIMI 10 ANNI , MAH!

Marco C. 04.12.05 23:33| 
 |
Rispondi al commento

ciao bepi,ogni giorno leggo il tuo blog come fervente e divertito lettore oltre ad essere appassionato alla lettura dei commenti dei miei omologhi.
Ma pero'mi viene anche da pensare cosi' : ma e' possibile che non va mai bene niente? e come mai in questi ultimi cinque anni , e sai a cosa mi riferisco,che sia una sindrome da governo di centro destra ? e come mai non e' mai successo niente di devastante per la salute quando al governo c'erano le cosche di sinistra con la triade sindacale a supporto logistico?

Guarda che i cattocomunisti non possono vincere , e' lo stesso pianeta che glielo impedira' ed e' meglio che tu cominci a prendere le distanze.

Con garbo inizialmente perche' sono permalosi : ti ricordi forattini con dalema ?

Comunque ho capito : quando le sinistre , e gia' la definizione ha un che di sinistro, prenderanno il potere e dario fo sara' sindaco a milano con benigni vicesindaco ( nel Barnum della politica mancavano i saltimbanco e le ballerine e i pagliacci )tutte le cose si metteranno in ordine :
i polli guariranno i primi cento giorni , le macchine faranno 30 km\litro con dell'ottimo olio riciclato dei ristoranti cinesi , le gallerie non si faranno e cosi' le mucche non saranno disturbate ,la telefonia sara' gratuita , e l'energia atomica prodotta dai francesi con 50 !!!!centrali termonucleari acquistata in cambio di sudditanza in tutti i settori : abbiamo perso la guerra che gli abbiamo dichiarato qualche anno fa mi pare circa 60 , e ancora non ci hanno perdonato.

povera italia , mai cosi' in basso dai tempi di attila .

vanni bianchi 04.12.05 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma perchè continuiamo a pagare la polizia se poi dobbiamo indagare da soli sui tentati omicidi?

francesco ottaiano 04.12.05 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io vi do un consiglio leggetevi il libricino "quattro sberle in padella" e non mangerete piu nulla, mi sto convertendo al biologico anche se non riesco ad avere piena fiducia neanche dei produttori biologici almeno ho delle garanzie in più. piu tempo passa piu mi rendo conto che non si fermerà per ora questo schifo di mondo, ce ne accorgeremo solo quando sarà troppo tardi???? spero di non per i miei figli.


Beviamo oramai solo acqua minerale nei contenitori in pvc.Anni fa denunciai il cattivo odore che emanava da una famosissima acqua minerale che davo con fiducia a mio figlio.
Incontrai ostacoli anche per questa semplice cosa.Poi lessi sui quotidiani che la stessa acqua era stata sequestrata in molte rivendite
e subito dopo lessi che la ragione del cattivo odore era dovuta all'imbottigliamento dell'acqua in bottiglie ancora calde dalla lavorazione del pvc.Noi mangiamo monomeri, coloranti e pesticidi, il tutto cucinato nel forno a microonde.Se i governanti amassero veramente
i loro figli e nipoti, veglierebbero di più e meglio su tutti questi fenomeni che rovinano la salute dell'uomo e del pianeta, che mettono una seria ipoteca sul futuro dei giovani che diciamo di amare. Qui però dobbiamo accettare che anche l'Edìpo si è capovolto, dobbiamo accettare che i padri uccidono i figli.Chi manda chi in guerra?
Non sono i nostri figli a farlo, siamo noi a decidere per loro. Guarda come ci tengono a colpevolizzarci sul tfr, sulle pensioni, sugli sprechi nella sanità(malata che spende tanto per curare se stessa).Oggi ogni lavoratore e pensionato deve sentirsi in colpa per aver tolto futuro ai propri figli e nipoti.Solo questo è il problema per chi governa, per i sindacati ed anche per le opposizioni.Coloranti, pesticidi, tumore,danni all'ambiente.Puah, dicono loro.Meglio che io la smetta adesso.

luigi gennari 04.12.05 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Beviamo oramai solo acqua minerale nei contenitori in pvc.Anni fa denunciai il cattivo odore che emanava da una famosissima acqua minerale che davo con fiducia a mio figlio.
Incontrai ostacoli anche per questa semplice cosa.Poi lessi sui quotidiani che la stessa acqua era stata sequestrata in molte rivendite
e subito dopo lessi che la ragione del cattivo odore era dovuta all'imbottigliamento dell'acqua in bottiglie ancora calde dalla lavorazione del pvc.Noi mangiamo monomeri, coloranti e pesticidi, il tutto cucinato nel forno a microonde.Se i governanti amassero veramente
i loro figli e nipoti, veglierebbero di più e meglio su tutti questi fenomeni che rovinano la salute dell'uomo e del pianeta, che mettono una seria ipoteca sul futuro dei giovani che diciamo di amare. Qui però dobbiamo accettare che anche l'Edìpo si è capovolto, dobbiamo accettare che i padri uccidono i figli.Chi manda chi in guerra?
Non sono i nostri figli a farlo, siamo noi a decidere per loro. Guarda come ci tengono a colpevolizzarci sul tfr, sulle pensioni, sugli sprechi nella sanità(malata che spende tanto per curare se stessa).Oggi ogni lavoratore e pensionato deve sentirsi in colpa per aver tolto futuro ai propri figli e nipoti.Solo questo è il problema per chi governa, per i sindacati ed anche per le opposizioni.Coloranti, pesticidi, tumore,danni all'ambiente.Puah, dicono loro.Meglio che io la smetta adesso.

luigi gennari 04.12.05 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Beviamo oramai solo acqua minerale nei contenitori in pvc.Anni fa denunciai il cattivo odore che emanava da una famosissima acqua minerale che davo con fiducia a mio figlio.
Incontrai ostacoli anche per questa semplice cosa.Poi lessi sui quotidiani che la stessa acqua era stata sequestrata in molte rivendite
e subito dopo lessi che la ragione del cattivo odore era dovuta all'imbottigliamento dell'acqua in bottiglie ancora calde dalla lavorazione del pvc.Noi mangiamo monomeri, coloranti e pesticidi, il tutto cucinato nel forno a microonde.Se i governanti amassero veramente
i loro figli e nipoti, veglierebbero di più e meglio su tutti questi fenomeni che rovinano la salute dell'uomo e del pianeta, che mettono una seria ipoteca sul futuro dei giovani che diciamo di amare. Qui però dobbiamo accettare che anche l'Edìpo si è capovolto, dobbiamo accettare che i padri uccidono i figli.Chi manda chi in guerra?
Non sono i nostri figli a farlo, siamo noi a decidere per loro. Guarda come ci tengono a colpevolizzarci sul tfr, sulle pensioni, sugli sprechi nella sanità(malata che spende tanto per curare se stessa).Oggi ogni lavoratore e pensionato deve sentirsi in colpa per aver tolto futuro ai propri figli e nipoti.Solo questo è il problema per chi governa, per i sindacati ed anche per le opposizioni.Coloranti, pesticidi, tumore,danni all'ambiente.Puah, dicono loro.Meglio che io la smetta adesso.

luigi gennari 04.12.05 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Beviamo oramai solo acqua minerale nei contenitori in pvc.Anni fa denunciai il cattivo odore che emanava da una famosissima acqua minerale che davo con fiducia a mio figlio.
Incontrai ostacoli anche per questa semplice cosa.Poi lessi sui quotidiani che la stessa acqua era stata sequestrata in molte rivendite
e subito dopo lessi che la ragione del cattivo odore era dovuta all'imbottigliamento dell'acqua in bottiglie ancora calde dalla lavorazione del pvc.Noi mangiamo monomeri, coloranti e pesticidi, il tutto cucinato nel forno a microonde.Se i governanti amassero veramente
i loro figli e nipoti, veglierebbero di più e meglio su tutti questi fenomeni che rovinano la salute dell'uomo e del pianeta, che mettono una seria ipoteca sul futuro dei giovani che diciamo di amare. Qui però dobbiamo accettare che anche l'Edìpo si è capovolto, dobbiamo accettare che i padri uccidono i figli.Chi manda chi in guerra?
Non sono i nostri figli a farlo, siamo noi a decidere per loro. Guarda come ci tengono a colpevolizzarci sul tfr, sulle pensioni, sugli sprechi nella sanità(malata che spende tanto per curare se stessa).Oggi ogni lavoratore e pensionato deve sentirsi in colpa per aver tolto futuro ai propri figli e nipoti.Solo questo è il problema per chi governa, per i sindacati ed anche per le opposizioni.Coloranti, pesticidi, tumore,danni all'ambiente.Puah, dicono loro.Meglio che io la smetta adesso.

luigi gennari 04.12.05 22:27| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di conservazione e inscatolamento di alimenti guardate questo a proposito delle lattine: shescan.com

Anche le lattine delle comuni bibite sono pericolose?

Gigi Cerutti 04.12.05 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe interessante sapere perché è stato cancellato il post sulle primarie in Sicilia.
Gli OT in questo blog non si contano, ma sono OT di sinistra: questa è davvero la peggiore delle tirannie: la tirannia di Sinistra, che ha in mano il web
________ www.ricostruire.it ____________
L' astensione oltre il 70% come unico tentativo incruento di rovesciare la peggiore delle tirannie

Prospero Pirotti 04.12.05 21:51| 
 |
Rispondi al commento

mi viene da ridere....
e persare che i media e le norme europee non fanno che ripetere che bisogna mangiare cibi prodotti secondo le norme igeniche della cee. Quindi ad esempio il lardo di colonnate (non so se è giusto) non può più essere prodotto nei tradizionali contenitori di marmo. In teoria il lardo prodotto con le nuove norme igeniche non è più quello di una volta. Le uova di casa di non sono sicure. La carne di casa non è sicura. Io dico una cosa: mangio uova di casa, pollo di casa, verdure di casa ecc. e non ho mai preso patologie legate all'imentazione e derivanti dalla scarsa igiene. Quando vado alla mensa dell'università non vi dico a volte cosa capita di trovare....allora dove stanno le norme igieniche? Pensio che delle regole ci vogiano per tutti ma non credo che un prodotto industriale sia sempre migliore in termini di qualità e di sicurezza di un prodotto di casa.

iop elena 04.12.05 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Diego De Paola h 18:00

Diego tutto bene?
Problemi?

Antonio Ciardi 04.12.05 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo di aver sentito affermare con gran sicurezza dall'esperto ospite fisso di una trasmissione condotta da Pero Angela, che i forni a microonde non possono in alcun modo intossicare o avariare i cibi. L'intervento di Daniela parrebbe negare ogni libertà di dibattito all'interno della scienza, con argomenti simili a quelli con cui si dice che abbiano messo a tacere il dottor Hamer e le sue scoperte (http://www.nuovamedicina.com/). Io non sono in grado di impegnarmi in una ricerca delle fonti, per controllare quanto dichiara Daniela o quanto sostengono gli amici del dottor Hamer. Mi sembra però impossibile che si riesca a mettere il bavaglio a tutti coloro che, per studio e per lavoro, hanno conoscenze in materia.

AC 04.12.05 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Un'eccezionale inchiesta proposta e finanziata da Jimmy Walter, uno straorninario individuo che ha dato il suo tempo, le sue ricerche e i SUOI SOLDI per lavorare in una positiva e significativa causa: rimettere in discussione tutto quello che si sapeva, o si pensava di sapere, sui tragici eventi dell'11 settembre 2001. Questo coraggioso documentario, finalmente sottotitolato in italiano, getta una nuova luce sui drammatici eventi che sono seguiti a quel drammatico giorno e pone nuove ma evidenti domande a cui le fonti ufficiali e i media non hanno mai prestato troppa attenzione.

scaricate il video http://www.arcoiris.tv/index.php

emanuele biondi 04.12.05 21:17| 
 |
Rispondi al commento

sandro zonfrilli 04.12.05 18:44
----
Sandro, come spesso accade divergiamo su quasi tutti i punti.
L'esempio dei "vantaggi" della vita moderna non è azzeccatissimo: una grande percentuale della popolazione soffre di disturbi quali obesità e connesse aritmie, malfunzionamenti del fegato e dei reni, diabete, scompensi cardiaci. I nostri bambini sono OBESI. Gli anziani arrivano a 100 anni ma in condizioni pietose. Quindi la situazione non è così rosea.
In quanto agli antidepressivi, sostenerne l'immensa e assoluta validità è orripilante: le soluzioni alla dapressione e all'ansia non dovrebbero essere dei farmaci. Avrai sentito anche tu degli antidepressivi che in realtà inducevano al suicidio: studio con farmaco e placebo, i "curati" caercavano di uccidersi 7 volte più spesso degli altri. E' uno studio recente, peraltro. E allora, è tutto così rose e fiori?
Sappiamo benissimo che dietro a tutto questo ci sono le case farmaceutiche, vere e proprie lobbies. Però ci sono medici coscenziosi- io ne conosco- che limitano al massimo la prescrizione, ad esempio, di psicofarmaci. E allora?
Sul fatto dei prodotti genuini.. gli studi ci indicano anche che i montanari di 80 o 40 anni fa erano più protetti- a livello di anticorpi- dell'abitante medio di una città.
E anche il ragionamento "mors tua vita mea"...andiamo, Sandro, può essere valido per un commerciante o un ragioniere, ma non per uno che sarebbe tenuto a rispettare il giramento di Ippocrate. O è una pura formalità?
pv

Umberto Mas 04.12.05 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Il problema più grosso del mondo occidentale (ed ormai anche di quello orientale, lanciato al folle inseguimento dei modelli esportati dagli USA e dall'Europa) sono i rifiuti prodotti.
Abbiamo già iniziato ad utilizzarne per produre calore, per produrre inerti per fare strade, per produrre compost, per farne maglioni e plaid in pile.
Ma evidentemente non basta, anche perchè questi processi (a parte la combustione) non riescono efficacemente a riconvertire il rifiuto nuovamente in materia prima.

Il grande obbiettivo è trasformare i rifiuti in cibo: cibo per la terra (concimi e compost), cibo per gli animali (alle mucche impazzite davano da mangiare le ossa tritate dei bovini morti, ai polli gli olii esausti delle auto, ecc.).

Il prossimo obiettivo sono gli uomini: dare i rifiuti da mangiare agli uomini: si comincia nei paesi poveri, dove non ci sono controlli, e poi piano piano anche da noi.

Occorre tornare drasticamente indietro con le norme che consentono qualsiasi porcherie nei cibi (a partire da ciò che è ammesso in agricoltura, a conservanti, coloranti, aromi, ecc. nei prodotti inscatolati).
Ed occorre ridurre drasticamente la produzione dei rifiuti: rifiuti meno pericolosi, meno chimica, meno petrolio, ed il produttore si prenda indietro gli imballaggi, e poi il prodotto guasto o obsoleto.

Maurizio Trevisani 04.12.05 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Ehm, sig Grillo: non fu proprio lei circa 20 anni fa a dire che il "futuro" della conservazione degli alimenti erano proprio i "tetrapak"? Se non sbaglio era un Sanremo di metà anni 80. E ora come la mettiamo?

La verità è che da un lato il progresso ci ha portato (almeno in Occidente) tante di quelle comodità che neppure Luigi XIV aveva; dall'altra però, per un uso distorto di tale progresso da parte di pochi avidi, ci ritroviamo a respirare, mangiare, bere ogni genere di schifezza.

mario monaco 04.12.05 20:27| 
 |
Rispondi al commento

******************* 128 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************
******************* 128 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************

******************* 128 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************
******************* 128 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************


Silviuccio resisti, TI CACCEREMO NOI!!!!

******************* 128 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************
******************* 128 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************

******************* 128 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************
******************* 128 giorni alla LIBERAZIONE ****** *************************************************

Antonio La Trippa 04.12.05 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione