Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Sassi a colazione

  • 1202


sassi.jpg

Per fortuna che in Italia ci sono le associazioni.

L’Unione Nazionale dei consumatori ha pubblicato un articolo che ridicolizza il mio post “Ferramenta ambulanti” che riportava l’elenco di prodotti alimentari contenenti metalli vari.

Ho inviato questa lettera all’associazione:

Cari amici,
mi riferisco al vostro articolo:”La paura del nulla” nel quale volete rassicurare che le cose dette su Internet riguardo a metalli contenuti nei prodotti di marca sono stupide e allarmistiche.
Trovo il vostro comportamento riprovevole perchè si deve sempre citare la fonte.
Bene la fonte è stata il mio blog con il post del 7 dicembre intitolato: “Ferramenta ambulanti” con una spiegazione ulteriore in coda all’articolo.
Vi comunico che la fonte delle mie informazioni proviene dall’istituto di ricerca più apprezzato del mondo sulla ricerca delle nanopatologie i cui direttori sono a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento. Per collegarvi con loro, che per ora vogliono rimanere anonimi, mettetevi in contatto con me.
Meno male che siete dalla parte dei consumatori…”


Riporto l’elenco dei prodotti:

Pandoro Motta: Alluminio, Argento
Salatini Tiny Rold Gold (USA): Ferro, Cromo, Nichel (cioè acciaio), Alluminio
Biscotti Offelle Bistefani: Osmio, Ferro, Zinco, Zirconio, Silicio-Titanio
Biscotti Galletti Barilla: Titanio, Ferro, Tungsteno
Macine Barilla: Titanio
Granetti Barilla: Ferro, Cromo
Nastrine Barilla: Ferro
Plum cake allo yogurt Giorietto Biscotti: Ferro. Cromo
Ringo Pavesi: Ferro, Cromo, Silicio, Alluminio, Titanio
Pane carasau (I Granai di Qui Sardegna): Ferro, Cromo
Pane ciabatta Esselunga: Piombo, Bismuto, Alluminio
Pane morbido a fette Barilla: Piombo, Bismuto, Alluminio
Paneangeli Cameo: Alluminio, Silicio
Pane Panem: Ferro, Nichel, Cobalto, Alluminio, Piombo, Bismuto, Manganese
Cornetto Sanson (cialda): Ferro, Cromo e Nichel (cioè acciaio)
Biscotto Marachella Sanson: Silicio, Ferro
Omogeneizzato Manzo Plasmon: Silicio, Alluminio
Omogeneizzato Vitello e Prosciutto Plasmon: Ferro, Solfato di Bario, Stronzio, Ferro-Cromo, Titanio
Cacao in polvere Lindt: Ferro, Cromo, Nichel
Tortellini Fini: Ferro, Cromo
Hamburger McDonald’s: Argento
Mozzarella Granarolo: Ferro, Cromo, Nichel
Chewing gum Daygum Microtech Perfetti: Silicio (cioè vetro)
Integratore Formula 1 (pasto sostitutivo) Herbalife: Ferro, Titanio
Integratore Formula 2 Herbalife: Ferro, Cromo

I metalli elencati sono tutti sotto forma di particelle nano e micro-metriche (nano = dal miliardesimo al decimilionesimo di metro, micro = dal milionesimo al centomillesimo di metro).
Per particelle si intendono “sassolini” composti da una grande quantità di atomi, e questi sassolini non sono utilizzabili dall’organismo che non è in grado di ricavarne gli elementi (oligoelementi) necessari per il metabolismo.

È fondamentale sapere che le particelle in questione non sono biodegradabili e non sono biocompatibili. Come tali non sono utilizzabili e sono patogeniche.
I metalli, una volta ingurgitati, vanno tranquillamente dall’apparato digerente al sangue, dal quale sono portati dappertutto.

C’è però una buona notizia per le Coop.
Il panettone della Coop ha superato ogni esame e non contiene alcun metallo.

E poi dicono che Consorte non arriverà a mangiare il panettone a Natale: su quello che mangia lui va sul sicuro!

21 Dic 2005, 19:39 | Scrivi | Commenti (1202) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1202

| La Settimana | Trackback (5)

Commenti

 

L'altro ieri sono andato alla COOP, con la speranza di poter acquistare una busta di biscotti, dentro c'era di tutto e di piu', da agenti lievitanti come il bicarbonato al posto del lievito di botta o lievito madre a lievitanti a base di bicarbonato di ammonio, olio di palma che per esser ottenuto bisogna rovinare l'ambiente al trasporto in aereo e dunque compromettere ulteriormente l'ambiente quando abbiamo il 19℅ della profusion di Olio ExtraVergine di Oliva nel paese Italia.

Perchè dovrei comprare e mangiare dei biscotti che hanno un sapore di cartone e non si sa che farine siano state usate e se esse contengono polveri da nanoparticelle che sono cancerogene per la salute umana?

Allora ho detto: mi comprerò una impastatrice ma poi mi è venuto in mente che comunque dovrò usare la farina e chi è disposto a dire che la sua farina non è contaminata da nanoparticelle che vengono sversate sul grano da parte del vento e della pioggia?

Proprio nessuno è disposto a dire la verità, dunque mi sono messo alla ricerca di farine prive di nanoparticelle ed anzichè trovare le farine, ho trovato questo URL:

h t t p s : / / m . facebook . c o m /notes/freedom24-news/beppe-grillo-e-la-balla-delle-nanoparticelle-negli-alimenti-ennesimo-scivolone-p/10151967768545331/

Voglio puntualizzare che non sono ne PRO Grillo, ne PRO facebook.

Si getta fango su GRILLO e si parla di pseudo scenziati, senza avere il coraggio di citare il Dottor Stefano Montanari e la Dottoressa Antonietta Morena Gatti, che al di la della sentenza definitiva sul microscopio elettronico, URL: h t t p : / / w w w . stefanomontanari . n e t / sito/images/pdf/sentenza_microscopio.pdf sono persone che godono di fama Internationale e sulle loro ricerche studiano futuri ricercatori e ricercatori. Ora non solo non si ha il coraggio di citare dei nomi, ma si calunniano e si dice che GRILLO dice cazzate, perchè in definitiva è questo il punto della situazione, io spero che tutti e tre chiedano il risarcimento pe

weedpdb 10.11.16 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma sulla base di che cosa viene detto che questi prodotti contengono questi elementi?
Dove stanno i documenti che accertano quanto detto?
Allora potremmo dire che i giocattoli della chicco sono fatti con l'uranio impoverito...cosi' tanto per dirne una.
Quando si parla bisognerebbe esporre le prove e non parlare tanto per farlo.
Fate una scansione di queste analisi altrimenti tutti posso accusare tutti.

Giovanni R. 27.01.15 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Su 24 vaccini analizzati il Dr. Montanari ha trovato 24 vaccini inquinati da micro e nano-particelle ! Dei veri e propri pezzi di ferramenta ! Perchè Grillo non ne parla nei lsuo blog ?

Liberi Dai Vaccini 08.10.13 23:02| 
 |
Rispondi al commento

http://www.disinformazione.it/stefano_montanari.htm

In conclusione, questi sono i dati di fatto:
a) il dottor Montanari lamentò la sottrazione di un microscopio che in realtà era ancora in uso a sua moglie per le proprie ricerche;
b) raccontò a Beppe Grillo la storia delle merendine inquinate e permise a Grillo di basare, su questa “scoperta” che in realtà non aveva alcun fondamento scientifico, una serie di spettacoli mirati alla raccolta di fondi per un nuovo microscopio;
c) a raccolta terminata e microscopio acquisito, negò la validità delle ricerche sulle merendine attribuendo a Grillo la responsabilità di aver “capito male, perché non era uno scienziato”.
Mi risultano dunque questi i motivi principali (ne esistono altri ancora, ma non posso scrivere un libro e quindi mi limito a quelli più gravi) per cui si interruppe il rapporto tra Beppe Grillo e Stefano Montanari, che oggi, in un’intervista rilasciata a Byoblu, si dichiara molto stupito del fatto che la Onlus e lo stesso Grillo “non si fossero più fatti vedere”.
Forse non c’era molto di cui stupirsi…

panarelli rita 24.06.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono un tuo fan da sempre. Mi sono imbattuto in questa pagina http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2294-per-chi-mi-chiede-ancora-di-grillo-e-del-microscopio.html

In parole povere i Dott. Montanari ti acccusa di avergli tolto il microscopio. Siccome non capisco questa decisione vorrei che mi spieggassi la situazione.
Grazie.

sergio Donf 19.04.12 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo, non ci potresti dare un elenco di cibi non cancerogeni ? forse sarebbe più utile sapere cosa non fa male, più che sapere cosa fa mare e cosa non si sa se fa più male

Matteo Pietri Commentatore certificato 24.05.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento

salve mi chiamo Emilio simpatizzante da sempre il mio sito web dinosauridisasso.altervista.org ideale visione per i tui bambini tutto sui sassi ciao dinosauridisasso@gmail.com

Emilio 21.01.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento

minchia addirittura negli omogeneizzati!la mia paura è che alcune di queste sostanze,in determinate quantità,siano tollerate a norma di legge.

marco piva 01.01.10 10:53| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, volevo solo sapere se qualcuno delle case che tu hai citato ti abbiano mai contattato per avere maggiori informazioni o ( peggio ancora ) per minacciarti, visto che siamo in italia e funziona tutto cosi.....
grazie mille

fabrizio d., torino Commentatore certificato 24.08.09 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Il mulino della vergogna:

http://tuttoilnulla.iobloggo.com/32/il-reale-mulino-bianco

!!!

Giuseppe M., Bari Commentatore certificato 01.06.09 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sig. Beppe Grillo,
Ma queste stronzate gliele scrivono oppure le pensa proprio Lei? No perchè altrimenti è più preoccupante del solito la faccenda.
Comunque spero che le aziende da Lei citate facciano causa a Lei e ai suoi scienziati!!!

Stefano Morellina 30.04.08 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mmm in questo blog certe volte si pecca di catastrofismo...peccato...

Aldo Liberto 14.10.07 10:36| 
 |
Rispondi al commento

CONSIGLIO VIVAMENTE DI LEGGERE FOCUS DI OTTOBRE 2007, O IL "DISINFORMATICO".
DOVE UNO DEI DUE SCENZIATI CHE HA SVOLTO QUESTA RICERCA, DOTT.STEFANO MONTANARI RILASCIA DELLE DICHIARAZIONI UFFICIALI.
NON RIPORTATE E GIRATE A PIACERE COME IN QUESTE PAGINE CREANDO PER ORA ALLARMI NON FONDATI DA RISULTATI SCENTIFICI.

LEGGETE CON ATTENZIONE SARà MOLTO INTERESSANTE

William VAnzo 12.10.07 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma porcaccia la miseria, possibile che questo post è del 2005 e io ne vengo a conoscenza solo ora? Avrei potuto risparmiarmi qualche centinaio di colazioni a base di macine Mulino Bianco e titanio.
A questo punto, immagino, sono fottuto.
Da domani solo nastrine...

Nicola Taffuri Commentatore in marcia al V2day 09.10.07 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Ridicolo come sempre il sig. Grillo! Perchè non pubblica l'articolo dell'Associazione Consumatori invece di rimandare ad un link inesistente? E dei suoi pregressi guai giudiziari, perchè non ne trovo cenno nel suo BLOG? MA MI FACCIA IL PIACERE.......

Franco Gastolfi 05.10.07 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro grillo, ho letto k questi mettali probabilmente provengoro da macchinari consumati,e mi sorge un dubbio, come mai questi metalli non si trovano su tutti i prodotti della stessa marca???

mirco mastromoro 09.09.07 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERò PER POTER FARE UNA IDEA CERTA ED OBBIETTIVA LEI DOVREBBE PUBBLICARE ANCHE LA RISPOSTA DELLA ASSOCIAZIONE DEI CONSUMATORI...

liliana zuddas 24.08.07 14:34| 
 |
Rispondi al commento

buona sera sig. Grillo,lavoro all'esselunga,vorrei sapere qualcosa di più sul pane ciabatta contenente metalli.Posso dire con sicurezza che anche le baguette arrivano dalla stessa casa esterna all'esselunga.Una,come lei mi fa sapere,contiene metalli l'altra non viene menzionata.
Il motivo?
I miei verissimi complimenti x quello che fà.

lisa gallo 05.08.07 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate...!? Me devo fa' l'ADSL pe vede' 'sto sito (con le relative tariffe da strozzo e la conseguente eccelsa qualità del servizio...) oppure beppegrillo è vittima deli akerse del mulino bianco?

bruno barsi 03.08.07 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere se è possibile, ed eventualmente come, mettersi in contatto con le fonti che hanno fornito i dati esposti sull'argomento “Ferramenta ambulanti”. In particolare sarebbe interessante ed importante conoscere le modalità di analisi seguite (il numero di campioni verificati, la frequenza di accadimento dell'anomalia, se le aziende sono informate, se esiste un follow-up delle analisi, ...). Resto in attesa di un cortese riscontro.
Un saluto e grazie per l'attenzione.
Alessandro Sebastianelli

Alessandro Sebastianelli 16.07.07 18:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

salve, io vorrei sapere qualcosa su una notizia data a dicembre 05 se non sbaglio, inerente alle uova utilizzate per molti prodotti dolciari. la notizia riportava quanto segue: utilizzo di uova marce, con vermi( e foto a testimoniare quanto sopra), che contenevano cadaverina e putrescina, altamente cancerogene come si sa. tutti i giornali avevano promesso di divulgare l'elenco delle industrie che avevano utilizzato queste uova, ma mai , mai, è stato pubblicato nulla a proposito. voi ne sapete qualcosa? io , per muta protesta, non compro più panettoni e simili, mi faccio tutto in casa...spero possiate aiutarmi. grazie. stefania

stefania roccisano 11.07.07 18:57| 
 |
Rispondi al commento

E se Grillo avesse ragione? Adesso che ci penso, infatti, conosco una persona ghiottissima di merendine del Mulino Bianco, grazie al cielo è in perfetta salute però da molti anni è costratta a viaggiare solo in treno, perchè i metal detector degli aeroporti trillano in continuazione impedendole l'imbarco... che cosa strana..

Ceretta Geremia 11.07.07 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Sig. Grillo, spero che le aziende che lei ha citato facciano causa, vincendola, sia a Lei che ai suoi amici scienziati, che per il momento hanno deciso di rimanere anonimi.... me lo auguro da avvocato e buona fortuna al mio collega che eventualmente si occuperà di assisterla
Cordiali saluti

CERETTA GEREMIA 11.07.07 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

mi chiamo Enza,ho 29 Anni e da 5 anni combatto con una patologia chiamata Nefrite e con una allergia scoperta da soli 3 anni al Nichel, piombo e mercurio. Ho letto e visto tutti gli alimenti che contengono questi metalli e mi sono spiegata perchè non ostante fossi sempre alla ricerca di alimenti bianchi il mio fisico continuava a fare la guerra. Volevo dare un suggerimento esiste una terapia omeopatica, si chiama biorisonanza è serve a far si che il nostro corpo scarichi i metalli in eccesso( Mi scuso per la sopiegazione elementera).
La seguo da qualche mese è sto veramente bene. questa terapia ti permette di aggiungere col tempo gli alimenti proibiti( Cacao, pere pomodoro liquirizia)peccato che nessuno ne parla perchè tante persone potrebbero vivere meglio. Spero di esservi stat utile,
Un bacio,
Enza

enza lombardo 10.07.07 12:58| 
 |
Rispondi al commento

tanta paura... mangio sempre le ofelle... sono rimasta sconvolta da questo post....se ci OMETTONO questi particolari, anche per il cibo che mangiamo.... siamo veramente destinati a soccombere a gente come questa... oramai viviamo in un mondo che non esiste, perchè ce lo nascondono!!!!! CHE INGIUSTIZIA...
Beppe, ti prego fai qualcosa per noi, ancora un'altra volta!....

SABRINA F. Commentatore certificato 06.07.07 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sapevo che Beppe Grillo fosse anche uno scienziato.
Herbalife è l'azienda numero uno nel settore della nutrizione.
Casomai Beppe fa una cosa parla un pò col nostro comitato medico-scientifico:
Luigi Gratton
David Heber (Uno tra i primi 5 nutrizionisti al mondo)
Louis Ignarro (premio nobel nel 1998)

Siate scettici ma con l'intelligenza di approfondire.

Susy Capaldo 12.06.07 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Enrico,
le cose piu' nocive non sono le nanoparticelle negli alimenti ma le megaballe di Montanari, purtroppo!!! sigh sigh, appoggiate dal carissimo Grillo

maga magò 07.06.07 15:42| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere , quali prodotti PANEANGELI possono
essere nocivi?
grazie anticipatamente per le poosibili risposte enrico

enrico rizzo 01.06.07 22:25| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere , quali prodotti PANEANGELI possono
essere nocivi?
grazie anticipatamente per le poosibili risposte enrico

enrico rizzo 01.06.07 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luca Ferrara
sembri nuovo del blog ma con le idee abbastanza chiare.
Il prestigioso istituto di ricerca non e' altro che un laboratorio privato, Nanodiagnostics, aperto da poco da una ricercatrice universitaria e dal marito dottore in farmacia.
La qualita' delle ricerche? Questa e' la risposta dell'Editore del loro ultimo lavoro alle mie critiche scientifiche:

Thank you. My response was very clear. The paper has already been
published so how can I saubmit it to new referees?. I did state that there further problems with this author and any future manuscripts would be scrutinised by referees even more carefully, but I can do nothing further with the published paper
Professor David Williams
Editore di Journal of Biomedical Materials Research, Part B: Applied Biomaterials
Visto che Grillo ha tanti ammiratori corriamo il rischio di pagare per un marchio "ParticleFree" che vale???

dr bianchini 24.03.07 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Se non vuoi comunicare il nome dell'istituto che ha condotto queste ricerche come possiamo credere a quello che dici....?
Poi perchè devi sempre sollevare polemiche inutili....in fin dei conti anche l'aria che respiriamo e piena di nano particelle no....?

Luca Ferrara 22.03.07 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credevo che rimanere lontano dai grassi idrogenati potesse significare stare lontano da sostanze nocive per il nostro organismo maaa.........poi un bel giorno incontri un amico con un po di fotocopie in mano e tutto cambia. Le braccia sono cadute lungo i fianchi, come farò domani a fare la spesa?

Fabio Ricci 15.03.07 00:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe,la domanda nasce spontanea:se la maggior parte dei prodotti di marca contengono particelle dannose per il corpo umano i prodotti discount i quali costano la metà cosa conterranno????????

stefano manzardo 10.03.07 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Illustri Dottori Gatti, Montanari
Nella figura 8 del vostro articolo "Retrieval analysis of clinical explanted vena cava filters"
(Applied Biomaterials (2006), 77B(2), 307-314) se la scala, che sembra posticcia, e' giusta quei globuli rossi sono un po' piccolini! Il paziente soffriva forse di microcitemia? Ma quale "innovative environmental SEM technique"! Avete pubblicato le stesse cose, fra l'altro insieme ad altri autori (sanno che avete riciclato?), nel 2004
"Detection of micro- and nano-sized biocompatible particles in the blood." Gatti, A. M.; Montanari, S.; Monari, E.; Gambarelli, A.; Capitani, F.; Parisini, B. Journal of Materials Science: Materials in Medicine (2004), 15(4), 469-472.
Cosa avete pubblicato insieme ai partners del progetto Europeo QLRT-2002-147?

dr bianchini 05.03.07 20:01| 
 |
Rispondi al commento

AVETE MSI PROVATO AD AVVICINARE UNA CALAMITA AD UN CORN FLAKE KELLOG'S MESSO A GALLEGGIARE SULL'ACQUA O SUL LATTE? SI MUOVE VERSO IL MAGNETE...A COSA è DOVUTO CIò ALL SUO CONTENUTO DI FERRO SOTTO FORMA ATOMICA O DI PARTICELLE?

Valentino Castellini 05.03.07 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................

SANDRA BULLOK 03.03.07 06:01| 
 |
Rispondi al commento

MA V-A-F-F-A-N-C-U-L-O. NON POSSO DIRE QUELLO CHE PENSO, CHE LO TOLGONO SUBITO. EVVIVA LA DEMOCRAZIA E LA LIBERTA' DI PAROLA CHE BEPPE TANTO DE CANTA. NON OFFENDEVO NESSUNO E NON USAVO TERMINOLOGIE VOLGARI. O SOLO MESSO IN DISCUSSIONE IL SUO PENSIERO. FASCISTA DEL C-A-Z-Z-O!

stefano accorsi 03.03.07 05:50| 
 |
Rispondi al commento

CIAO

FEDERICO FELLINI 03.03.07 05:44| 
 |
Rispondi al commento

TANTO O DI CANCRO O DI VECCHIAIA DOBBIAMO CREPARE PRIMA O POI. CHE CI PIACCIA O NO. MANGIATE DI TUTTO E NON STATEVI A PREOCCUPARE TROPPO. SENNO' CHE VITA DI MERDA VIVRESTE. NO?

sandro rossi 03.03.07 05:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Francesco Alberto
e' normale! Scommetto che avevi fatto qualche critica o posto domande imbarazzanti! Fai come me, loro lo cancellano e io lo rimetto, loro cancellano e io lo rimetto..., qualcuno riuscira' a leggerlo negli intervalli!

il mago di oz 02.03.07 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solo ieri ho messo il mio commento..... e oggi e' gia sparito?

FRANCESCO ALBERTO CAROTENUTO 02.03.07 00:59| 
 |
Rispondi al commento

sono un insegnante delle superiori e, insieme ad alcuni alunni, stiamo controllando l'elenco degli alimenti che contengono metalli per verificare se e quanto sono dannosi per la nostra salute.
notizie sulla coca cola ?

davide coldesina 01.03.07 12:44| 
 |
Rispondi al commento

dal sito www.stefanomontanari.net; da oggi per consultarlo e' obbligatorio registrarsi!
mercoledì 21 febbraio 2007

Buongiorno, volevo chiederle qualche notizia sui prodotti particle free.
Praticamente abbiamo letto la lista nera dei prodotti incriminati, ma se é possibile, vorremmo una lista di prodotti sicuri per le categorie più diffuse, come biscotti, brioches, grissini e pane confezionato.
Inoltre, le chiedo anche, in che quantità devono essere assunti quei prodotti (della lista famosa) per mettere a rischio la salute del consumatore.
La ringrazio tantissimo
RISPOSTA
Come è spiegato sul sito www.nanodiagnostics.it, quegli alimenti sono stati scelti a caso e l'analisi è stata effettuata su di un campione singolo di ogni prodotto. Dunque, non c'è nessuna sistematicità e nessuna pretesa al di là di quella di affermare che in quel campione abbiamo trovato quelle polveri inorganiche.
Ciò che chiede Lei, vale a dire l'analisi di tante serie di prodotti, è tecnicamente fattibile ma necessita d'investimenti non trascurabili, dato che ogni indagine ha un costo vivo che qualcuno deve affrontare. Chi può farlo? Dovrebbe forse essere lo Stato o, almeno, lo Stato dovrebbe obbligare i produttori di alimenti ad eseguire i controlli del caso. O anche le varie associazioni di consumatori potrebbero fare qualcosa in proposito ma, come certo sa, non esistono leggi che regolino la questione e, dunque, ognuno fa ciò che meglio crede. Per ora, meglio tenere la cosa se non segreta, almeno silenziosa per quanto possibile.
Quanto alla quantità di polveri che si possono assumere senza rischio, non ho risposta io e, temo, per ora non ce l'ha nessuno. Posso solo dirle che per le polveri inalate l'Organizzazione Mondiale della sanità afferma che qualsiasi quantità è deleteria per la salute.

il mago di oz 28.02.07 20:13| 
 |
Rispondi al commento

dal sito www.stefanomontanari.net

ESEM: Mancano € 55.825

PARTICLE FREE
Il biologico si arricchisce di una nuova certificazione e dall’inizio del 2007 Econauta promuove in esclusiva il marchio Particle Free; novità assoluta nel campo delle certificazioni alimentari. Da oggi i produttori del biologico potranno aggiungere questo marchio ad ulteriore garanzia di qualità e pulizia dei loro prodotti. Fino a questo momento nessuna legge impone la ricerca delle polveri inorganiche nei cibi, anche se ormai non esistono più dubbi circa la loro nocività. E’del tutto prevedibile che, essendo la scoperta di questi meccanismi legata ad un progetto comunitario, il controllo sul contenuto particolato inorganico negli alimenti non potrà che diventare d’obbligo.
IL LABORATORIO NANODIAGNOSTICS DI MODENA è, al momento, l’unico centro in cui queste indagini vengono svolte ed ha la possibilità di rilasciare un marchio, chiamato Particle Free, che certifica l’assenza di tali inquinanti nel cibo.
Le aziende interessate ad ottenere il marchio PARTICLE FREE dovranno sottoporre ad analisi ultrastrutturale tramite ESEM-FEG e a spettrografia a dispersione d’energia a raggi X EDS i loro prodotti e, dopo la prima analisi, altre indagini verranno eseguite periodicamente e senza preavviso, per controllare il mantenimento della qualità.
Questa certificazione è particolarmente importante per i produttori impegnati nel settore dell’alimentazione, coprendo una lacuna della legge attuale ed assicurando al consumatore la reale innocuità del loro prodotto dal punto di vista nanopatologico.

il mago di oz 28.02.07 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!
Nel post informi che questa problematica deriva dall'usura dei macchinari di macinazione e mi chiedo, perchè viene citato solo il pane ciabatta dell'esselunga e non altri tipi di pane che contengono gli stessi ingredienti ma con forme differenti?Credo che vengono lavorati con le stesse macchine!? La stessa domanda vale anche per altri prodotti come ad esempio i biscotti Barilla.


Sara Stucchi 28.02.07 17:34| 
 |
Rispondi al commento

RISPOSTA ALLA SIG.RA ROSSANA BARALDI.

INFATTI NON C'E' NIENTE DA RIDERE E' UNA RIFLESSIONE IRONICAMENTE SERIA!

DAL SIG. BEPPE GRILLO CHE E' UN COMICO CI STANNO ARRIVANDO LE SEGNALAZIONI PIU' IMPORTANTI CHE RIGUARDANO LA NS SALUTE.

KALIMA SOLARE () Commentatore certificato 28.02.07 16:26| 
 |
Rispondi al commento

oh Beppe
invece di aprire il quarto blog sull'argomento http://www.beppegrillo.it/2007/02/heavy_metals.html non ti potevi degnare di rispondere a chi ti fa domande sugli altri 3 e soprattutto ai tuoi Grilli di Varese e Torino
http://beppegrillo.meetup.com/boards/view/viewthread?thread=2150829?

re salomone 28.02.07 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, il motore del blog ha troncato l'url.
L'articolo a cui Beppe fa riferimento, tolto dal sito dell'Associazione Nazionale Consumatori, lo si puo' leggere qui >>>

http://tinyurl.com/253r4v

sky bot 28.02.07 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Hahaha, ebbravi Voi della Unione Nazionale Consumatori... (la coda di paglia, questa sconosciuta)
L'articolo lo puoi leggere qui >>>

http://www.ermesconsumer.it/wcm/ermesconsumer/dalle_associazioni/Unione_nazionale_cons/nulla2-1.htm

sky bot 28.02.07 12:21| 
 |
Rispondi al commento

L'articolo sul sito dei consumatori non esiste più

luciano crimi Commentatore in marcia al V2day 28.02.07 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io nn so + cosa mangiare da un sacco di tempo sto conducendo una battaglia (in gran parte da sola nel giro delle mie conoscenze) contro le multinazionali dello sfruttamento alimentare, d'abbigliamento ecc...
tolti anche i prodotti che sono scritti qui (molti li avevo già eliminati per le mie convinzioni) la spesa è abbastanza difficile.... prima di fare la lista mi "armo" di libretto del consumo equo e da ora che posso stampare userò anche questa lista e avanti così... io vado alla coop perchè per la mia battaglia e l'unico supermercato che nn opera sfruttamenti vari e i suoi prodotti sono accettabili, seguendo le mie linee di pensiero ho smesso di comprare molte cose e se anche a volte mi viene voglia di bere una coca cola come quando ero piccola e ignoravo tante cose tiro avanti e penso che oltre che a fare del bene a me ne faccio anche se purtroppo in maniera poco o nulla percettibile a chi soffre nel mondo per colpa di queste industrie dello sfruttamento....
allo spettacolo dell'anno scorso a sanremo quando ho sentito questa lista anch'io sono rimasta basita
povero mondo nessuno ti comprende e noi che ci mettiamo l'anima siamo pochi ma spero proprio che ce la faremo a dare un calcio in c... a chi se lo merita e che fa casini con la nostra salute.

Susy Belotti 28.02.07 07:59| 
 |
Rispondi al commento

MA UN COMICO COME TE, DOVE VA A FARE LA SPESA?


IL PESTO LO COMPRI SOTTO BANCO???????

KALIMA SOLARE () Commentatore certificato 26.02.07 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE FORSE FACCIAMO PRIMA SE CI DICI COSA POSSIAMO MANGIARE.
TOLTA FRUTTA E VERDURA ...CHE NON SI SANNO DA DOVE VENGONO
TOLTA LA CARNE... TANTO NON SAI COSA DANNO DA MANGIARE AGLI ANIMALI
TOLTI I RISTORANTI PERCHE' NON SI SA MAI ...
TOLTA LA CIBARIA DELLA TUA LISTA ( ALLA LETTURA DEL PLASMON HO RABBRIVIDITO!!)
TOLTO IL LATTE A CUI SONO UN PO INTOLLERANTE...
POI SI MERAVIGLIANO SE LA GENTE FUMA!! INSOMMA A QUALCOSA CI DOVREMO PURE ATTACCARE.. POVERI NOI!!! DOVE VADO DOMANI A FARE LA SPESA?

KALIMA SOLARE () Commentatore certificato 26.02.07 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quale sarebbe questo aprezzato istituto di ricerca?
di dov'è?
da chi è finanziato?
Sarebbe forse più correttpo riportare il nome dell'istituto essendo cosi apprezzato nel mondo non trovi?

paolo peisino 18.02.07 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Ho cercato di leggere l articolo dell unione consumatori a cui facevi riferimento ma non ho trovato nulla.Immagino abbiano provveduto a rimuoverlo. Perchè?Forse non erano convinti delle loro affermazioni??un punto a tuo favore.

maximilian c. 13.02.07 07:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
mi chiamo Manuela e sono sarda.
Sono rimasta sciocata nello scoprire che il pane carasatu(si scrive carasatu, ma si pronuncia carasau) contenga sostanze dannose pe r il nostro organismo.
Per mille balen azzurre, con la cucina migliore del mondo non possiamo fare queste figure di M...a e super M...a.
Stai a vedere che fra 20 anni diranno che la cucina più sana sarà quella inglese.
Cosa dovremo mangiare bacon and eggs a colazione?
Niente più cornetto, niente più biscotti, niente più merendina del mulino ...(meglio non fare nomi, ma tanto ci siamo capiti)

Ho capito che sono tossici, ma i biscotti però sono buoni. Scusate la banalità, però sono sincera: a me i biscotti come le macine piaciono molto. non nego che mi paiciono le kinder brios...ma fanno male.
Ok, per la mia salute sarà meglio non mangiarne più. Ho capito, però mi dispiace, diamine!

Allora posso chiedervi la cortesia di farmi sapere
cosa è meglio mangiare in alternativa a questi prodotti tossici?
Barilla no,( mi fa schiffo anche se non fosse tossica) meglio la De cecco? O forse L'agnesi? O magari la voiello?

cosa diavolo dobbiamo mangiare??

Grazie, e un caro saluto a tutti dalla Sardegna.

p.s
Cossiga non è sardo. E' stato rinnegato. Non è dei nostri. E' una vergogna per noi. (pure il suo accento non è degno della Sardegna) Maladittu sia su santu chi er fattu, in su mundu e insa terra!!
(facile da capire)

Ciao a tutti.

Manuela Atzori 05.02.07 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare una precisazione su un commento che ho trovato su questo argomento, anche se con un ritardo immenso:

Barbara Paolessi 28.02.06 10:47

Il sodio laurilsolfato è un tensioattivo, ovvero un detergente, la cui funzione è quella di intrappolare le sostanze che costituiscono lo "sporco", sia esso sui capelli, sulle mani, sui vestiti ecc., formando le micelle, che non sono altro che bolle microscopiche. Se cerchi lo troverai nella stragrande maggioranza dei prodotti per la pulizia, sia della persona che di altro.
Inoltre non è molto dissimile dai saponi che venivano prodotti dal grasso ai tempi dei nostri nonni, senza stare a dilungarsi troppo in spiegazioni un pò tediose.

Marco Taddei 20.01.07 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene, ricominciamo pure dall'inizio, ma con onesta': trovami per favore, caro Marco, un qualunque passo in cui si cerchi di "smontare sul piano scientifico tutta la vicenda", cosi' magari ci capiamo.
E comunque, intendiamoci:
- se per "vicenda" intendi la ricerca di Gatti, tutti abbiamo sempre detto fin dall'inizio che la ricerca ha senza dubbio meriti di vario genere (certo, non quelli pretesi da Montanari nel tuo video, ma sul piano scientifico, quello vero, possiamo invece essere d'accordo ...);
- se per "vicenda" intendi invece le nanoparticelle nei biscotti e nei cioccolatini, ben, mi pare che la BUFALA si sia smontata da sola: l'ha ammesso lo stesso Montanari, dando anche del facilone a Grillo. Piu' di cosi' ...

Io personalmente ho smesso di aspettarmi risposte da chiunque. All'inizio della vicenda avevo alcune certezze (la bufala dei nanobiscotti) e molte domande su tutti i retroscena della storia dei due ricercatori. Le prime mi si sono con tutta evidenza confermate, e alle seconde in gran parte si e' risposto, anche (ma non solo) grazie alla tua intervista: nessuna multinazionale ostile, nessuna eminenza grigia o baroni ostili, un microscopio a disposizione di Gatti in Universita' (quello dei fondi europei), un altro dell'universita', e un altro ancora alla nanodiagnostics: non male!!!
E poi: un marchio pronto per essere commercializzato quando passera' il polverone (giochetto di parole, ma l'ha detto chiaramente Montanari).
Mi pare abbastanza.
Ah, dimenticavo: probabilmente una brava ricercatrice, che mi sembra molto opportunamente abbia scelto di evitare le facili luci della ribalta della scienza in strada (pardon, in piazza) e che spero si stia dedicando con la serieta' che le e' usuale (senno' non si spiegherebbe il suo eccellente curriculum) alla ricerca scientifica vera, che e' ben altra cosa rispetto a quel di cui si parla nella tua pur significativa (per altri motivi) intervista.

http://beppegrillo.meetup.com/boards/view/viewthread?thread=215

il mago di oz 15.01.07 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Sì, ma quei metalli sono resi biodisponibili dalla loro appartenenza a molecole organiche. I metalli da nanopolveri no, e sono quelli che ti uccidono.

Oltre all'intelligenza anche un minimo di cultura scientifica non farebbe male, non crede?

Andrea Crobu 03.01.07 11:53| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti
vorrei dire la mia sui metalli negli alimenti e dintorni.
Prendo per corrette tutte le rilevazioni dei vari metalli nell'elenco degli alimenti riportato; vorrei ricordare però che sono molto più frequenti dismetabolie dovute a carenze di metalli piuttosto che ad eccessi.
Faccio qualche esmpio più o meno banale.
Carenza di ferro porta ad anemia.
Carenza di cobalto causa carenza di vitamina B12 (cianoCOBALamina)e quindi anemia.
Carenza di cromo causa intolleranza agli zuccheri.
carenza di silicio implica celiachia e tanto altro.
carenza di zinco e rame, immunodepressione,
carenza di manganese sterilità,
carenza di selenio, invecchiamento precoce, ....
Con qusto vorrei sottolineare che per fare critica alle multinazionali alimentari, è necessario studiare con attenzione e con la mente aperta.
Qual'è l'alimento ideale???
Se è quello prodotto con un'agricoltura totalmente biologica, questo davvero non contiene metalli. E se li contenesse?
Personalmente mi auguro di sì, anzi ne sono convinto.
Glutammato
Perchè ce l'anno tutti con lui?
E' l'amminoacido più abbondante in natura, per intenderci, nella soia, o nei piselli, fagioli.... alimenti proteici che tanto piacciono ai vegetariani (personalmente preferisco una fiorentina), dei venti amminoacidi che formano le proteine, il glutammato rappresenta da solo il 25% del totale. Che male può mai fare se lo aggiungo qua o là.
Certo ci sono mille pubblicazioni che riportano studi prove ... non dimenticheiamo mai di usare la nostra intelligenza e il senso critico.
Spesso, la nocività di una sostanza dipende solo dalla dose d'impiego, ricordiamo anche però che l'assenza di un elemento è spesso più dannosa che un suo eccesso (es: eccesso di Ferro diarrea, assenza di ferro Morte....).
E poi non siamo ridicoli, non si può dire alla Barilla di togliere tutti i metalli dai biscotti e poi andare in farmacia a comperare il Multicentrum dalla A allo Zinco, per integrare le carenze.
Grazie a tutti
auguri di un sereno Natale

Giuliano Leonardi 22.12.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....

Gentile servizio consumatori Barilla,
in base a quanto leggo dalla risposta data al sig. penetton sulla presenza o no del titanio,
ho la senzazione di essere arrivato in fondo alla vostra risposta con la senzazione che Voi
dite che non è compito vostro verificare cosa mettete di lecito o illecito nei Vostri biscotti,
sta poi alla ricerca scintifica "scovare" eventuali elementi nocivi.
Avrei voluto una risposta piu' precisa, con una conferma che nei
Vostri biscotti non esistono sostanze di questo tipo.

...Considerata l'importanza dell'argomento, Barilla si è attivata con istituti
di ricerca e specialisti del settore per comprendere e seguire con la
massima attenzione gli eventuali sviluppi che ne dovessero seguire...

????????????????????? sviluppi a livello piu' di danno commerciale nei Vostri confronti ????
Invece si risponde:
noi sappiamo cosa c'è e cosa non c'è nel nostro prodotto.

nel nostro prodotto NON ci sono titanio o altri elementi nocivi
o
nel nostro prodotto ci sono degli elementi nocivi e provvederemo a toglierli.


Bisogna parlare piu' chiaro e piu' sinteticamente,
risposte come quella che avete dato al sig. Penetton, lasciano intravvedere, a mio giudizio,
un tentativo di arrampicamento sugli specchi,
che a un lettore che legge con un minimo di attenzione non puo' non intravvedere.


Distinti Saluti,
Maurizio Re.


maurizio re 14.12.06 09:07| 
 |
Rispondi al commento

poveri noi cosa mangiamo!!!

manu.vena@tiscali-it 18.11.06 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Lodevole Beppe pubblicare i prodotti "incriminati", ma per poter boicottare per bene, perke' nn pubblicare ancke le aziende che hanno "superato" il test???
cosi', da un lato diamo delle alternative per sostituire le "macine", dall'altro premiamo le aziende serie che saranno ancor + stimolate nel controllare attentamente le materie prime...
che ne pensi?

giovanni schiaffino 14.11.06 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Senz'altro, questo è un grosso problema che non va ignorato ma vorrei che qualcuno ponesse l'accento su questioni di cui quasi nessuno parla, neppure Beppe Grillo. Ci preoccupiamo di quelle sostanze contaminanti esterne al prodotto ed è opportuno farlo ma non ci preoccupiamo di quelle sostanze tossiche "a norma di legge" che infestano in modo massiccio i prodotti che acquistiamo come ad esempio l'ASPARTAME che è un edulcorante chimico molto pericoloso(a riguardo vi invito a visitare questo link: http://www.disinformazione.it/aspartame.htm) per non parlare di altri addittivi alimentari e non, come il glutammato monosodico(GMS) e il fluoro. Mi rivolgo a te, Beppe, perchè tu puoi parlare(anche se non so fino a che punto) di questi gravissimi problemi e spero che tu prima o poi lo faccia.


VIA L'ASPARTAME DALLE NOSTRE TAVOLE!!!


Con immensa stima e grande affetto, ci affidiamo alla tua intelligenza.

Giancarlo Direnzo 13.11.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Vi inoltro la risposta di Barilla alla mia domanda di chiarimento a proposito di questo tema.
Non so cosa pensare...
--------------------------------
Servizio Consumatori Barilla
a me
Altre opzioni 8 nov (2 giorni fa)
Gentile signor Pettenon
la ringraziamo per averci scritto e volentieri le rispondiamo.
In relazione al tema delle "Nano -particelle" sollevato all'interno del blog
di Beppe Grillo, Barilla dopo aver verificato che le teorie in
oggetto non trovano riscontro nella letteratura scientifica attualmente
disponibile - trattandosi peraltro di una materia controversa vicina alla
frontiera del nuovo, anche per la ricerca più avanzata - ritiene di non
possedere oggettivi elementi di riflessione per poter esprimere un parere in
merito. Parere che, com'è facilmente intuibile, è compito, nonché
competenza, del mondo della Ricerca scientifica e non dell'industria
alimentare.
Considerata l'importanza dell'argomento, Barilla si è attivata con istituti
di ricerca e specialisti del settore per comprendere e seguire con la
massima attenzione gli eventuali sviluppi che ne dovessero seguire.
Barilla desidera rassicurarla sulla salubrità e sicurezza di tutti i suoi
prodotti, con la garanzia che continuerà nell'impegno preso di utilizzare le
migliori materie prime e le migliori tecnologie presenti sul mercato.
Augurandoci di avere risposto alla sua domanda e sperando di averla sempre
tra i nostri consumatori, le porgiamo i nostri più distinti saluti.
BARILLA G. & R. F.lli - Servizio Consumatori
N° Verde 800- 862323
servizioconsumatori@barilla.it

francesco pettenon 10.11.06 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei fare due osservazioni, la prima in merito ai prodotti alimentari contaminati. Sarebbe interessante conoscere l'opinione dei produttori in merito ai risultati che sono emersi dalle analisi.Forse potrebbero spiegarci se la contaminazione è dovuta ad una cattiva scelta delle materie prime oppure dovuta ad una situazione di inquinamento generale che non è possibile evitare nemmeno alle aziende più scrupolose. La seconda riguarda i prodotti herbalife di cui non discuto in merito alla qualità, ma semplicemente mi chiedo perchè le persone le consumano. Io sono una buona forchetta,quindi per tenere sotto controllo il mio peso, mi alleno regolarmente in un campo di atletica 3/4 volte alla settimana a seconda del tempo a disposizione. Capisco che bere un bicchierone di herbalife è meno faticoso che correre per un ora anche ad un ritmo leggero accessibile a tutti, ma posso assicurare che alla fine della corsa la sensazione di benessere che si prova è fantastica. Non so se è la stessa cosa dopo aver bevuto l'herbalife. Invito gli appassionati di beveroni dimagranti a fare una prova: sostituite il beverone con una corsa leggera, otterrete degli splendidi risultati e risparmierete dei soldi.
saluti enrico

enrico pagani 31.10.06 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,
ho visto di recente lo spettacolo di Beppe intitolato "incantesimi 2006" e mi ha particolarmente colpito la notizia riguardante gli alimenti contenenti metalli....
mi sono appuntato l'elenco degli alimenti da escludere dalla lista della spesa e nel farlo riflettevo su una particolarità...come mai sono colpevoli solo alcuni alimenti del Mulino Bianco e non tutti?...i pan di stelle, ad esempio, posso ancora comprarli?
Grazie mille in anticipo a chi mi vorrà rispondere!

Gennaro DI MAIO 30.10.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento

ho letto con molta attenzione l'articolo sui cibi contenenti metalli. La mia domanda è? Ma ci sono dei prodotti incontaminati da questo fenomeno? Per esempio volessi fare dei biscotti o una torta fatta in casa, che farina posso comprare? che lievito? che zucchero? C'è speranza che come il panettone coop, ci siano dei prodotti a larga distribuzione "puliti"? Anche questa è informazione, forse piu' utile di sapere cosa non mangiare. Grazie in anticipo se avro' una risposta. Chiara

Chiara Ambrosetti 19.10.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Primo momento
Esiste in Italia una legge che tuteli le giovani generazioni dai prodotti che fanno male alla salute, e che vengono pubblicizzati nei programmi a loro dedicati?

Secondo momento
Per muovere la riflessione degli organi competenti (il parlamento) sulla necessità di una legge che vieti la pubblicità di quei prodotti non raccomandati dai nutrizionisti (e che contribuiscono ad una media di obesità infantile superiore di gran lunga a quella degli altri paesi europei) almeno nelle fasce orarie protette della programmazione televisiva cosa bisogna fare?
Una Raccolta firme?
Bene, se posso e se è lecito caro Beppe Grillo, io propongo la raccolta delle firme iniziando con la mia.
Mario Iacomini

mario iacomini 19.10.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma ancora parlate di Herbalife, il post di Beppe parlava di molti prodotti Alimentari non solo dei vari formula 1 shapeworks e simili della Herbalife.
Il problema è che nelle nostre dispense occidentali siamo pieni di prodotti inquinati di tutto, e non è un prodotto in particolare è un costume malsano, tra additivi, conservanti coloranti e metalloidi, la dieta per forza non è sana e ci avveleniamo ogni volta che apriamo bocca!

Il dietologo dissedente 05.10.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento

io sono un distributore di herbalife e anche consumatore.....prima di vendere i prodotti li ho provati e per parecchio tempo..devo dire che quando leggo certe cose mi allarmo sempre..perchè sono arrivato ad un punto che non so più a chi credere...mi fido molto di Beppe Grillo,come personaggio lo stimo molto, però Herbalife al di là delle facili critiche un po' superficiali è un'azianda con una storia di 26 anni è presente in 62 paesi e vende dei prosotti garantiti sia da associazioni internazionali sia dai ministeri della salute dei 62 paesi in cui opera quindi prima di parlarne male per partito preso occorrerebbe informarsi in merito, ci sono prodotti alimentari in commercio molto molto pericolosi e più diffusi ahimé dell'Herbalife.


"Raccolta adesioni"

http://www.cristianadistefano.com/forum/index.php#15


La speranza è sempre l'ultima a morire e spero che "qualcuno che possa aiutarci concretamente" a realizzare questo progetto, entri nel forum, legga questo post e contribuisca al radicale cambiamento nel sistema obsoleto diagnostico sanitario in Italia.

Quante vite si potrebbero salvare?
Quanti disabili e malati cronici in meno?
Quanta più forza lavoro e popolazione attiva che verserebbe contributi invece di usufruire continuamente di servizi sanitari e pensionistici?
Quante volte a causa di diagnosi sbagliate, c'imbottiscono di farmaci killer ed assistiamo ad episodi di malasanità ospedaliera?
Questi sono fenomeni giornalieri

Tanti mi hanno detto di lasciar perdere fin da quando Drake mi ha creato il sito perché non serve a nulla, altri mi hanno ricordato che spesso chi di speranza vive, disperato muore, altri mi hanno hackerato il sito ed abbiamo dovuto ricostruirlo ...

Però credo nella forza del passa parola della gente comune, nella forza del partire dal basso a fare le richieste alla gente che davvero capisce i reali pericoli e pensa più alla salute che al portafogli. Tutti insieme siamo un esercito e non potranno rifiutarsi di accogliere le nostre richieste!

Mi affido alle persone semplici come me, sono certa che non mi deluderanno e mi aiuteranno, secondo le loro capacità e necessità, a chiedere anche loro a tutti i medici, in ogni ospedale italiano (basta con i laboratori a pagamento, non convenzionati e spesso all'estero!), quando ne avranno bisogno analisi e test tossicologici, vaccini non al mercurio, terapie naturali quando possono essere sostituite a farmaci tossici e pieni di effetti collaterali, ecc., ecc., perché:

"Solo l'informazione potrà salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"

Cristiana Di Stefano 27.09.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe! Sono rimasta sconcertata dall' elenco che ha riportato degli alimenti che contengono sostanze dannose: vorrei però porle un quesito; cosa non fa male oggi?Basta che usciamo di casa e prendiamo una bella boccata d' aria e siamo per così dire "fregati".Io la rispetto e la stimo per quello che fa e per le informazioni che elargisce alla polazione, sono in orima fila ai suoi spettacoli quando posso partecipare, ma vorrei sapere di più.
Grazie!!

Debora Benedetti 20.09.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Oddio,

i Ringo sono i biscottini preferiti dai miei bambini ... basta, da domani non li compro più!!

Grazie di esistere.

Gabri

Gabriella Gambardella 17.09.06 22:28| 
 |
Rispondi al commento

ho chiesto ad un amico che lavora per la Barilla cosa ne pensasse riguardo alla scoperta dei metalli presenti in alcuni prodotti di questa ditta e la sua obiezione è stata questa: "sono gli stessi metalli presenti nell'acqua che beviamo tutti i giorni" Qualcuno mi sa dire che valore ha questa risposta? grazie

alessandro zangiacomi 15.09.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho saputo che la neve artificiale che si spara sulle piste in montagna rilascia delle sostanze che, sopratutto ad altezze rilevanti (2000 - 3000), causa l'inquinamento delle sorgenti, rendendole imbevibili. Queste sostanze dovrebbero servire a mantenere più a lungo la neve!
Qualcuno è in grado di verificare quali sono le sostanze?
Mi sembra veramente grave mettere a rischio il nostro bene più prezioso per avere una "buona" neve per sciare.
Francesco Rossi

Francesco Rossi 13.09.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe sapere per quale motivo vengono immessi queste nanocapsule di metalli vari.
Che vantaggio ne traggono le case produttrici?
Grazie

Claudio Paviani 08.09.06 21:49| 
 |
Rispondi al commento

L'elenco di prodotti alimentari contenenti metalli è senza dubbio interessante, ma non sufficiente. Infatti, credo sia necessario indicare non solo gli alimenti in cui è stata riscontrata la presenza di metalli, ma tutti i prodotti analizzati.
Ciao

Maria Chiara Abate 06.09.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento

TANTO PER ESSERE SICURO NON MANGIERO' PIU' NESSUNO DEI PRODOTTI CHE CI SONO IN LISTA... GIUSTO PER ESSERE SICURO...

P.S.: IL SITO WWW.CONSUMATORI.IT HA RIMOSSO LA PAGINA "PAURA_NULLA"

FABIO MONTALTO 06.09.06 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho un bambino di 13 mesi e mi permetto nonostante la "poca" esperienza di dare un consiglio alle mamme e ai papa' che leggeranno questa e-mail , non date ai vostri figli gli omogeneizzati gia' belli e pronti , non vi fidate dell'oasi ecologica o di qualsiasi altra cosa vi vogliano rifilare.Io lavoro e ho una casa da mandare avanti oltre un figlio e un marito di cui occuparmi eppure vi assicuro che se ci si organizza non ci vuole nulla a fare gli omogeneizzati in casa e si risparmia.Basta comprare un omogeneizzatore (60 euro circa) e poi fare una piccola scorta di carne che si congela gia' divisa in piccoli pezzi (a seconda della quantita' decisa con il pediatra).Ogni giorno si usa un pezzettino e la salute del vostro bambino e' al sicuro;PS:l'omogeneizzatore puo' essere usato anche per frutta e verdura!

tiziana rapone 03.09.06 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego Grillo, informaci bene su tutte le schifezze che ci fanno mangiare! Ti raccomando, non scordarti dei prodotti meno costosi come quelli dei discaunt

Francesca Provana 01.09.06 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Pure il cioccolato LINDT?!?
E meno male che sono svizzeri!!!
Pazzienza, mi toccherà buttarmi sul cioccolato belga!!

Alessandro Bini 30.08.06 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe Grillo,


è la prima volta che mi interesso a scrivere in un blog, e qualunque sia il suo responso, mi piacerebbe avere una risposta scritta.

Parlo dei prodotti Herbalife menzionati nella sua lista, vorrei farlo anche per gli altri, ma non ne ho le conoscenze, questi invece mi interessano personalmente.

Non dubito assolutamente della sua serietà nel ricercare fonti più attendibili possibile, ma, quello che le vorrei chiedere, è il perchè la gente si ferma alla prima fonte che trova..

Mi spiego meglio, perchè considerare attendibile l'istituto di ricerca sulle nanopatologie(importantissimo) e non ciò che dice un premio Nobel in medicina, o David Heber, direttore del Centro per la nutrizione umana, del Centro per la ricerca sugli integratori alimentari in botanica, dell'Unità clinica di ricerca sulla nutrizione, tutto ciò presso l'UCLA, nonchè Premio “Best Doctor” in America?


Perchè non considera sia l'una che l'altra valutazione?


Sono sicuro che lei conosca anche l'importanza di Federsalus e Avedisco, perchè non chiede anche a loro? senza andare fino in america..


Sicuro della serietà di questo Blog, e quindi di una risopsta dal diretto destinatario, auguro un buon lavoro a tutti.

Sinceri Saluti,

Danilo Farina.


Danilo Farina 11.08.06 01:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe hai proprio ragione la miglior arma è la conoscienza e la cultura se solo una persona su 100000 avesse avuto la possibilità o 'il coraggio' di istruirsi...che bella vita da raccontare ai più piccini!!!Il dramma maggiore però è il sociale,NON ESISTE,la catena si spezza in continuazione, vediamo solo a 5 metri dai nostri piedi,non si comunica,non c è la rete Beppe!!Siamo infinite tribù costrette a vivere assieme sulla terra.Ho da poco finito di vedere il tuo dvd INCANTESIMI la lista dei cibi cancerogeni è agghiacciante a pensare quante mangiate di Macine e nutella davanti a un bel film!Napoleone diceva che la storia la scrive ch i vince,tu la battaglia l hai appena iniziata e sei entrato nella storia e gia la stai scrivendo non ti monterai mica la testa???IN bocca al lupo Beppe,ciao

simone marziale 06.08.06 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, leggendo il suo articolo sono sorti dei dubbi, non solo a me ma anche ad altre persone: nel suo articolo non ha specificato la quantità minima per la quale uno dei materiali citati risulti dannosa. Inoltre ci chiedevamo: perchè entra nel circolo sanguigno e non completa il ciclo digestivo con le altre cose?
Attendo una sua risposta.

Quik Silver 28.07.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Non sò a chi rivolgermi se non faccio tutto privatamente.
Abbiamo comprato alla coop dei grissini del Mulino Bianco "Torinesi - i grissini stirati e croccanti, spolverati con semola di grano duro".
Vi era l'offerta ed ne abbiamo comprato due pacchi. Dopo circa una settimana, abbiamo aperto un pacco, dentro vi sono quattro confezioni sigillate in (alluminio?), aprendone una è uscito un odore nauseante e fortissimo, quindi ne abbiamo aperto un secondo, uguale.
Persino al gatrto le dava fastidio l'odore, gatto che divora tutto.
Abbiamo portato il pacco alla ASL di via Archimede in quanto abitiamo in corso De Stefanis, i sanitari ci hanno risposto:
"Dove è stata comprata la confezione, che ci voleva lo scontrino fiscale,e che la confezione doveva essere chiusa"
Abbiamo dato queste risposte: " Comprata alla Coop, lo scontrino dopo una settimana è stato buttato, e come avremmo fatto a sentire l'odore se la confezione era chiusa".
Ci è stato consigliato se lo volevamo di andare in Via Bombrini vicino alla Fiumara e di farlo privatamente.
Come devo comportarmi, io non voglio pagare. Devo buttare via le confezioni?
Dammi una risposta sono nelle tue mani. Grazie e saluti
Annalinda Trasino
Corso De Stefanis, 2/22 sc D - Genova

AnnalindA Trasino 27.07.06 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Habito al Chile, Santiago.

Rispetto al glimetallo nel alimentari ha macato segnalare L´ACQUA, si QUELLA QUI TUTO BEVIAMO ogni giorni.

Le citadine que beviamo Acqua, anche potabilizata, trattata con Sulfato d´Aluminio siamo esposti a un effetto precursore di la malatie del tedescho: ALZHEIMER !!

SAPETELO.

CORDIALI,

F

Fernando Sagredo A. 23.07.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento

mi permetto di dire anch io la mia sui Prodotti Herbalife eShop ShapeWorks la soluzione definitiva per il controllo del peso di una società con 26 anni di esperienza ed un premio Nobel (louis Ignarro) nel proprio staff scientifico di nutrizionisti, affidati ai professionisti della nutrizione umana, per sport, per salute, per dimagrire, per piacere


Ieri sera ero a Firenze allo spettacolo di Beppe.
Sono rimasto sconcertato riguardo le nanoparticelle metalliche presenti negli alimenti sopraelencati. Ho un bimbo di 18 mesi che ha spesso consumato i prodotti plasmon e in particolare quelli "incriminati". Non c'e' proprio rispetto neanche per i piccoli,ma dove viviamo? Che mondo e'? Adesso lui mi guarda e mi sorride,ma io mi sento un po'in colpa,perche' qella robaccia gliel'ho comprata io...!

Danilo Canu 18.07.06 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Ah raga!!! Ma vi rendete conto di cosa stiamo parlando? Particelle nano-micrometriche!Avete idea di quanto è grande una semplice particella di polvere che inspiriamo ad ogni respiro? Perchè non ci dovrebbero essere? Se riuscissimo ad eliminarle completamente sarebbe come raffreddare un corpo allo zero assoluto, raggiungere la velocità della luce oppure creare il vuoto perfetto! Anche se facessero male... e non è così (a questo cmq potete non credere)... in tutta la vostra vita vi farebbero meno male di un singolo pacchetto di sigarette! Va bene che il fumo fa male... ma un pacchetto in 75 anni! Capisco che è più semplice credere a Beppe (che rispetto... ma che dice talvolta anche qualche fregnaccia) piuttosto che a me... ma insomma...

ps: ho scoperto che quando comprate una macchina nuova... e la lasciate al sole... l'abitacolo si riempe di vapori di polialcoli cancerogeni che esalano dalla plastica del cruscotto. Le stesse sostanze entrano comunque nel sangue passando attraverso la pelle.
ps2: fare sesso con una donna è pericolosissimo! Le secrezioni femminili infatti, a contatto con quelle maschili, producono antimateria.
ps3: ieri sera sono uscito col bigfoot.

Alessandro Poli 11.07.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Non abbiamo sicurezza neanche nel mangiare... finiremo x campare d'aria e acqua se non troveranno metalli anche li!!!
Fra

Frà trevisani 05.07.06 02:38| 
 |
Rispondi al commento

Contribuisco all'articolo con la risposta ufficiale di Barilla pubblicata sul settimanale "Il
Salvagente":
Dopo avere verificato che le teorie in oggetto non trovano riscontro nella letteratura scientifica attualmente disponibile, l'azienda ritiene di non possedere elementi oggettivi di riflessione per potere esprimere un parere in merito.
Parere che è di competenza, del mondo della ricerca scientifica e non dell'industria alimentare.

Filippo Macchi 27.06.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi inserisco per dire che chi volesse leggere un'accesa discussione sui prodotti HERBALIFE
può cliccare qua sul blog su FERRAMENTA AMBULANTI ( salute/ medicina)
aprite la discussione sotto il commento di angela martini
..c'è da ridere...

chiara parisi 07.06.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, volevo chiederti qualcosa a proposito degli hard discount alimentari. Insomma volevo sapere se i prodotti sono sicuri.
Grazie
Domenico Marinelli

Domenico Marinelli 04.06.06 19:42| 
 |
Rispondi al commento

ma su altre marche si va tranquilli oppure non ci sono altre informazioni

domenico bragante 23.05.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto interessante la notizia, l'ho appresa via mail.. ma starò più attento all'acquisto dei miei prodotti.. anche perché sono sempre stato un consumatore accanito di Daygum Microtech.. peccato :(

Joe

Giovanni Mauri 17.05.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per le informazioni,
per quanto riguarda il "FERRO", nel mio caso, bosognerebbe essere più precisi.
Esperienza personale so che il FERRO contenuto nel sangue ci deve essere in una certa quantità.
Allora perchè secondo le Vostre ricerche deve essere dannoso? Questo i Vostri ricercatori dovrebbero specificarlo per una corretta e utile informazione. In natura c'è in molti alimenti.
Attendo una Vostra cortese risposta.
Grazie e cordiali saluti.

Franco TABARIN

FRANCO TABARIN 07.05.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mangio Herbalife e sto BENISSIMO!
so cosa mangio e mi fido MOLTO di più di un premio Nobel'98 (L.Ignaro) e di uno tra i migliori nutrizionisti al mondo D.Heber che di quello che dice Grillo o l’Unione Nazionale dei consumatori!!!
Informatevi meglio prima di fare certe affermazioni!
Non conosco gli altri prodotti della lista ma conosco bene i prodotti Herbalife che si trova in 62 Paesi al Mondo e sono stati TUTTI controllati da ogni Ministero della Sanità!
buona giornata
Alessandra

Alessandra Principato 27.04.06 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sabato 22.04.06 ho assistito al tuo spettacolo insieme a mio marito (tiziano) e a mio figlio di 12 anni, tra le altre cose mi ha colpito molto sapere che in alcuni alimenti sono presenti dei metalli. Mi sono stampata la lista dei prodotti e cerco di pubblicizzarla il più possibile ma vorrei sapere una cosa:sono stati analizzati solo i prodotti elencati nel blog o la ricerca ha interessato una gamma più ampia di alimenti?
Se le analisi sono state effettuate su più alimenti vuol dire che alcuni sono risultati privi di metalli. Sarebbe interessante sapere l'entità della ricerca svolta e i prodotti risultati privi dei metalli. Grazie dello spettacolo e buon lavoro

Silvia Conti 26.04.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

giovedì 20aprile sono stata allo show ad ancona e quando hai mostrato la lista degli alimenti nocivi per il nostro colpo ho avuto un sussulto.circa4anni fa ho fatto la dieta dell'herbalife per 3/4mesi utilizzando i pasti sostitutivi inseriti nella lista e ingerendo anche delle pastiglie per togliere la fame, dicevano.dopo alcuni mesi dal termine della dieta, ho iniziato a perdere capelli a chiazze e dopo varie visite da specialisti mi hanno diagnosticato l'alopecia areata.inizialmente, per circa un anno e mezzo, ho fatto infiltrazioni di cortisone localizzate per stimolare la ricrescita dei capelli ma niente.i capelli caduti non sono più cresciuti, anzi sono continuati a cadere.dopo l'ennesimo specialista e analisi del sangue hanno scoperto che ho una disfunzione dell'apparato autoimmunitario(che probabilmente non potrà più tornare normale)e vari problemi di tiroide.tralasciando questo poema che ho scritto, potrebbe essere che la mia caduta di capelli a chiazze(me ne sono caduti veramente tanti)dipenda da questa dieta herbalife?

alessia mezzelani 22.04.06 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' possibile sapere quali sono stati gli alimenti analizzati che non contengono
particelle nano e micro-metriche?
Grazie

cristiana spinoni 19.04.06 10:27| 
 |
Rispondi al commento

SALVE BEPPE, VOLEVO UNA CONFERMA O UNA SMENTITA DI QUESTA NOTIZIA CHE è APPARSA SUL TUO SITO COME COMMENTO AD UN TUO ARTICOLO... TI RISULTA VERA? NE HAI SENTITO PARLARE? MI SONO MOLTO SPAVENTATO LEGGENDO TALE ARTICOLO E VOLEVO SAPERE SE NE SAPEVI QUALCOSA IN MERITO:
ECCO L'ARTICOLO:

Oncologia di milano, controllo indredienti su shampoo e altro!
QUESTO MESSAGGIO E' ARRIVATO DA UNA PERSONA CHE LAVORA ALL'ISTITUTO DI ONCOLOGIA DI MILANO.
Controlla gli ingredienti sulle bottiglie di shampoo e controlla se contengono una sostanza chiamata "SODIUM LAURETH" o "LAURYL SULFATE" o
semplicemente "SLS".
Questa sostanza si trova nella maggior parte degli shampoo, i produttori la usano perché fa molta schiuma ed e economica. Ma il fatto e che l'
SLS si usa per strofinare i pavimenti dei garage ed è molto forte.
E'anche provato che può provocare il cancro a lungo andare, e questo non è uno scherzo.
Il livello di cancerosità è a livello del benzene.Il "VO5",Palmolive, Raul Mitchel, il nuovo shampoo della Hemp Contengono questa
sostanza, allora ho chiamato una ditta e gli ho detto che il loro prodotto contiene una sostanza che può far venire il cancro.
Hanno risposto:"Si, lo sappiamo, ma non possiamo farci niente perché Abbiamo bisogno di quella
sostanza per produrre la schiuma." Anche il dentifricio Colgate contiene quella sostanza per produrre bolle. Dicono che mi manderanno delle informazioni.
La ricerca ha dimostrato che negli anni '80 la
probabilità di prendere il cancro era di 1 su 800 e ora, negli anni 2000 e di 1 a 3,e ciò è ovviamente molto preoccupante. Cosi spero che prendiate questa lettera sul serio e la passiate a tutti quelli che conoscete, nella speranza
di impedire di provocarci il cancro. Contengono questa sostanza:

Shampoo dell'Antica Erboristeria, Bagnoschiuma
Bionsen,Bagnoschiuma Nivea Colluttorio l'Angelica.
Gli shampoo CLEAR,GARNIER, OREAL, OSMOSE e BIOPOINT.Dentifricio Mcleens, Oral-B Sensitive Fluoride, AZ verde protezione carie....

daniele botti 09.04.06 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono Mauro da Sanremo,uso i prodotti Herbalife da circa 6 anni....quanto mi resta ancora da vivere? In effetti mi sento un po appesantito,sarà tutto sto metallo che ho ingerito....Ma mi sa che mangiare la carne,la pasta,la frutta,il pesce,le verdure che troviamo nei supermercati non sia tanto meglio....Sapete cosa c'è,perchè devo vivere da malato per morire da sano?

mauro bruzzone 09.04.06 23:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo,ti scrivo da Savona e anche noi ieri ervamo a Sanremo.Sei stato grande,senti hai mai pensato di fondare un partito?Se così fosse saremmo tantissimissimi....saluti Renato

renato allarchi 09.04.06 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe:
anch'io ieri sera ero a Sanremo a vedere il tuo show... cosa posso dire ... una cosa e vivere pensando solo a lavorare onestamente, rispettare il prossimo, cercando di creare una famiglia nel rispetto delle regole senza pensare che intorno a te ci sono altre persone che invece fanno tutt'altro.... poi INVECE TI RENDI CONTO che tuuto quello in cui pensi di credere non è nient'altro che un mondo solo tuo!!
Continua così caro Beppe aiutaci a svegliarci da questa sonnolenza acuta e assurda... da ieri ti posso assicurare che Ti seguirò in ogni TUA BATTAGLIA e cercherò di eliminare questo letargo.!!!
L'IMPORTANTE COME DICI TU E' LA CONOSCENZA!!! SENZA QUESTA MERAVIGLIOSA COSA NON SI PUO' SAPERE E DI CONSEGUENZA CREARE IDEE E PENSIERI..
Ancora grazie amico mio..

luca romagnoli 09.04.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
mi ha incuriosito il pezzo sul contenuto in metalli degli alimenti, anche se lo trovo un po' terroristico. Infatti, posso affermare, grazie all'esperienza durante la mia tesi di laurea (mi sono occupato di vini e anche loro contengono metalli di ogni natura), che cio' e' una cosa nota infatti i metalli oltre che residuo della lavorazione, derivano direttamente dal terreno in cui ad esempio e' cresciuto il grano usato per gli sfarinati o la frutta nel caso di omogenizzati o il fieno con cui si alimenta il bestiame, ecc.
QUINDI OGNI ALIMENTO CONTIENE METALLI!!!
Ovviamente sarebbe stato utile saper insieme al contenuto, i limiti di tossicita' e anche la quantita' in metalli che riusciammo ad estrarre durante i processi di digestione.

Ciao
Vincenzo

vincenzo caldarola 04.04.06 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo e amici del blog,
Vi invio copia della circolare del 06 febbraio 2006, che ho richiesto alla Perfetti Van Melle riguardo il silicio contenuto nelle DayGum Microtech.
Riporto la circolare così come pervenutami, lasciandovi libera interpretazione.

Oggetto: Sito web Beppe Grillo

Come già segnalato da alcuni di voi e da qualche consumatore, il sito web di Beppe Grillo riporta un elenco di prodoti che onterrebbero metalli e altre sostanze indesiderabili senza farne menzione in etichetta. Tra questi viene citato il nostro DayGum Microtech.

A questo proposito e ai fini di un'informazione correttaai consumatori e ai clienti che vi interpellasserosu questo argomento, vi confermiamo che la notizia è assolutamente priva di fondamento, in quanto DayGum Microtech non contiene silicio, bensi "biossido di silicio allo stato puro", come precisamente indicato in etichetta, in misura utile alla funzionalità del prodotto, che è un integratore alimentare mirato all'igiene orale.

Il biossido di silicio infatti è un additivo regolarmente ammesso nei prodotti alimentari con diverse funzioni ed è utilizzato in DayGum Microtech sotto forma di micro particelle funzione coadiuvante detergente. Inoltre, il biossido di silicio, non viene ceduto all'organismo e resta per la quasi totalità incorporato nella base gommosa del prodotto.

Precisiamo, altresì, che il prodotto DayGum Microtech è un integratore alimentare sotto forma di chewing gum che è stato regolarmente notificato al Ministero della Salute così come prevede la normativa vigente.

Siccome il Ministero non ha mai fatto rilievi al prodotto in oggetto, lo stesso è da intendersi regolarmente approvato a livello ministeriale e nulla osta alla sua tranquilla circolazione e vendita.

Contiamo sulla vostra collaborazione affinchè venga smentita questa notizia a tutti coloro che ne vengono a conoscenza.

Cordiali saluti.

(la circolare è firmata dal Direttore Aff. Gen. Avv. Paolo Casoni

Nicolò Lentini 01.04.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Parlo in merito agli alimenti contenenti nanometalli!! Rischierò di essere ripetitiva ma è assurdo che ci siano organi di controllo alimentare che permettano il commercio di questi prodotti.
Gli alimenti più angoscianti sono quelli destinati ai bambini. Pur non avendo figli!!!
Comunque come si può fare x sapere cosa si può mangiare senza considerare il valore affettivo del tuo elenco.. CON LE MACINE CHE MI COMPRAVA MAI NONNA CI SONO CRESCIUTA!!

gloria rossi 31.03.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho assistito allo spettacolo di Busto Arsizio del 29.03.
Grazie per le notizie e per la bella serata.
Invierò la tua lista ad una amica che ha seri problemi d'allergia, anche dei metalli.
Grazie

Pariota mauro 31.03.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come già specificato nel ns. commento del 20/12/05, non è corretto ed è anzi fuorviante per i consumatori assimilare agli integratori o alimenti dietetici arricchiti con minerali gli alimenti di uso comune contenenti minerali quali contaminanti.
Nel primo caso infatti i minerali vengono aggiunti secondi precisi dosaggi e sotto forme stabilite dalla normativa europea. E tra questi rientrato gli integratori 1 e 2 della Herbalife. Nel secondo caso, invece, i minerali si trovano negli alimenti come contaminanti o additvi regolarmente ammessi.

la Segreteria FederSalus

Segreteria FederSalus 27.03.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento

CIAO RAGAZZI!!!
Ieri sera ho asssistito allo spettacolo di Mr. Grillo al Palabanca di piacenza...sono rimasto davvero scioccato da ciò ke i ha illustrato e volevo ringraziarlo! Qui a Pc abbiamo un tasso d inquinamento fra i + alti d'Europa...abbiamo un sacco di inceneritori e ci vogliono fare unno skifo di polo logistico.....1 dei + grandi d'EUROPA!!! BASTA INQUINARCI L'ARIA!!!! IO NON CI STO!!!!
Cmq....ho subito segnalato tutto alla comunità di tifosi juventini (ke saluto) di cui faccio parte! http://forum.j1897.com/index.php?showtopic=20999 Ringrazio ancora il grande Beppe ke ci ha aperto gli okki su questioni d cui non eravamo a conoscenza...o meglio....dato ke non fa comodo....NON SIAMO STATI INFORMATI!!!!!

CIAO A TUTTI!!!!

Minoia Roberto 27.03.06 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di cuore per lo spettacolo di Sabato 18 marzo a Catania..Risate, rabbia e tanta tanta tristezza per tutte le verità che hai detto.
Grazie...perchè grazie a persone come te non mi sento sola in questa Italia che non mi rispecchia per niente...

alessandra di paola 23.03.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento

si sente vociferare da anni che nel pesce è contenuto il mercurio e soprattutto nel tonno. si sa qualcosa in merito a questo? Grazie per il lavoro che fai per tutti.

francesca veronelli 22.03.06 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, che vergogna. Io sono diventata da 5 anni a questa parte (ne ho 29) allergica al nichel ed la cobalto. Il dermatologo mi disse che la causa scatenante in un'allergia non è mai certa ma che la cosa più probabile è comunque la diretta e continua esposizione all'allergene. Alla fine, non sapendo quando e dove mi esponessi a tali materiali, era giunto alla conclusione che casualmente l'associazione tra consumo di pomodoro (fonte naturale di nichel) ed utilizzo come ornamento di orecchini di metallo ai lobi delle orecchie contenenti un'alta percentuale di nichel erano diventati per me l'allergene. Questo, associato ad un periodo di forte stress, mi avrebbe causato l'allergia. Ora suppongo che la mia guarigione sia pura illusione visto la presenza di questi metalli in cibi che credevo altamente anallergici.....Grazie quindi per queste informazioni, prenderò le dovute precauzioni.

Valeria Vecchi 21.03.06 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
che vergogna vivere in Italia ed essere rappresentati dal "nano"! subito dopo il tuo spettacolo, tragi-comico direi, sono rimasta inorridita da tutto ciò che viene accuratamente omesso al popolo. Scoprire ancora una volta la triste realtà: coloro che dovrebbero salvaguardare la Ns esistenza ed i Ns interessi fanno il perfetto contrario! Ti prego di chiedere al CERN di utilizzare il loro preziosissimo microscopio per analizzare ciò che i cosiddetti "grandi" hanno nella testa, ricordandogli inoltre che il cervello non è lì soltanto per dividere le orecchie...grazie, sei e fai ciò che noi non abbiamo ancora il coraggio di essere e di fare.

Roberta Sanzone 21.03.06 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ho visto il tuo stupendo spettacolo qui a Catania ed appena ho potuto ho visitato il tuo sito, trovo questa lista preziosissima, nonchè tristissima (le macine!? ma no! sono anni che ci faccio colazione...)
Linkerò questa pagina anche sul mio sito. Devono leggerla più persone possibili. Fermiamo lo scempio!

Grazie Beppe.


Caro Beppe, ti scrivo in nome del mio giornalino scolastico per chiederti ulteriori informazioni sui metalli cancerogeni presenti in alcuni prodotti. Per la pubblicazione dell'articolo avrei bisogno di sapere la quantità presente nella lista dei prodotti da te riportatata e avrei bisogno di sapere le fonti da cui hai tratto la notizia. Spero che tu riesca a trovare il tempo di rispondermi anche perchè credo sia una notizia importante che deve essere pubblicata e resa nota. grazie

Niccolò Pozzi 14.03.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me nella lista,tanto per preoccupare ancora un pò di più tutti,manca ciò che maggiormente inquina i nostri corpi:il mercurio.
Lo prendiamo in piccole dosi nel pesce,in discrete dosi dalle scatolette-lattine-di tonno e in grande quantità dal dentista quando ci fa le vecchie e problematicheotturazioni con le amalgame.Chiedete sempre che usino le resine(da qualche anno lo fanno tutti i dentisti...)
Esistono in ogni caso,per chi ci crede,dei rimedi naturali per eliminare questi metalli dai corpi.
Comunque grazie alla lista non acquisterò mai più il pane in cassetta del mulino bianco che ci vuole tanto bene...

Lucia Coatti 13.03.06 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono una mamma di un bimbo di un anno e mezzo e da poco ho letto la lista, da voi stilata, degli alimenti che contengono i metalli cancerogeni. In questa lista compaiono anche due degli omogeneizzati che, dall'età dello svezzamento, ho sempre dato al mio bambino e quindi vi potete immaginare la mia preoccupazione. Vorrei gentilmente sapere se gli alimenti non riportati nella lista come ad esempio gli omogeneizzati di pesce, agnello, coniglio, pollo, tacchino, formaggino e le varie frutte sono prive di metalli e quindi non dannose. Vi chiederei anche, nel caso l'abbiate a disposizione, la lista completa degli alimenti non dannosi. Speranzosa in una vostra risposta vi porgo cordiali saluti. Deborah

Deborah Mirotta 13.03.06 08:35| 
 |
Rispondi al commento

visto che non è possibile analizzare tutti i cibi mi piacerebbe leggere un elenco di prodotti analizzati e ritenuti sicuri

Fabio Daviddi 12.03.06 20:35| 
 |
Rispondi al commento

ops... io consumo tonnellate di cicche Daygum Microtech.... mah

Giorgio Stefanoni 12.03.06 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Una domanda...I prodotti che non sono elencati sono quindi sani oppure l'elenco è solo una "campionatura"? Grazie e complimenti.

Simone Andreoni 11.03.06 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
di fronte a questo elenco di prodotti, avrei:

- esiste l'elenco dei prodotti che sono stati testati? Posso immaginare che non siano stati testati tutti i prodotti in commercio e quindi avere l'elenco completo ci auterebbe a conoscere quali sono i prodotti "safe",

- il fatto di riscontrare metalli in un CAMPIONE di ognuno di questi prodotti ci assicura che il prodotto CONTIENE metalli e viceversa? Ovvero la presenza di metalli non dipende dal campione scelto oppure ne dipende (ad esempio da dove è stato coltivato il grano utilizzato). In quest'ultimo caso è la scelta del campione che determina la lista e non le proprietà del prodotto stesso: un prodotto nella lista potrebbe non essere stato presente se fosse stato scelto un altro campione e, allo stesso tempo, un prodotto fuori dalla lista potrebbe farvi invece parte se ne fosse stato scelto un altro.

-- federica

Federica Mandreoli 10.03.06 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto contenta delle informazioni che divulga con le quali concordo, però mi chiedo: cosa mangia Lei? Tanto per sapere così mi adeguo. Grazie, buona sera

Monica De Luci 07.03.06 21:19| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe...l'altra sera a casa mia era di pizza ma mancava la benedetta "cola"...allora come un flash mi è tornato in mente il momento in cui durante il tuo spettacolo ne hai dato "la formula magica" dicendo che con 30 cent se ne sarebbero potuti produrre 15 litri...cercando nel blog non ho però trovato gli ingredienti ed ero curioso...qualcuno può aiutarmi?grazie mille...
P.S. Per il resto caro Beppe vedi che devi fare...non dobbiamo certo dirtelo noi che ormai il ruolo di comico ti sta un pò troppo stretto...ci siamo capiti...sei grande!

Flavio Terreri 06.03.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe...l'altra sera a casa mia era di pizza ma mancava la benedetta "cola"...allora come un flash mi è tornato in mente il momento in cui durante il tuo spettacolo ne hai dato "la formula magica" dicendo che con 30 cent se ne sarebbero potuti produrre 15 litri...cercando nel blog non ho però trovato gli ingredienti ed ero curioso...qualcuno può aiutarmi?grazie mille...
P.S. Per il resto caro Beppe vedi che devi fare...non dobbiamo certo dirtelo noi che ormai il ruolo di comico ti sta un pò troppo stretto...ci siamo capiti...sei grande!

Flavio Terreri 06.03.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe!!!Giovedi 2 sono venuto ad ascoltarti al Palasport di Firenze ...sei un grande continua così!!
Mi meraviglio di certe ditte, incluse nella lista e da me reputate serie, che non facciano nulla per risolvere in maniera trasparente questa situazione!!???Una smentita, un'ammissione, un comunicato stampa.....????'
Ma è possibile che ci sia il Marcio OVUNQUE!!!! andate affanculo!!!...e spero ci andiate dopo esservi ingozzati con i biscotti da voi stessi prodotti!!!

Lorenzo Friso 06.03.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Balle, tutte balle. Il buon senso ci dice che poiché in Italia si vive più a lungo che in altri paesi, vuol dire che il rischio non esiste oppure che tutta sta ferramenta fà bene:)à

sommarti jaio 05.03.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Gandhi diceva che x governare il mondo basterebbero 200 saggi.
Io dico che uno di quelli dovresti essere tu,altro che comico,tu sei un finto comico,tu sei un saggio,UN VERO SAGGIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Grazie x tutte queste informazioni preziose che mi dai e per la persona meravigliosa che sei!!!!
CON ENORME RISPETTO,TI ABBRACCIO FORTE!!!
CIAO IGOR

Dal Piva Igor 05.03.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

A proposito degli "sfigati" e la loro salute: i biscotti Macine e Galletti stanno sparendo dai supermercati (alla Coop d Pesaro non li ho trovati). "Bene" si dirà! E dove sono finiti? Al Banco Alimentare con sede a Fano (PU) che li distriuisce a Comunità residenziali di vario tipo e alle famiglie bisognose della provincia. Agli "sfigati" insomma...

Fabio Geminiani 05.03.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito degli "sfigati" e la loro salute: i biscotti Macine e Galletti stanno sparendo dai supermercati (alla Coop d Pesaro non li ho trovati). "Bene" si dirà! E dove sono finiti? Al Banco Alimentare con sede a Fano (PU) che li distriuisce a Comunità residenziali di vario tipo e alle famiglie bisognose della provincia. Agli "sfigati" insomma...

Fabio Geminiani 05.03.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Salve.
Io utilizzo regolarmente formula 1,2 di Herbalife da circa 2 mesi eutilizzo anche altri prodotti della stessa casa.
Cosa devo fare? Devo fermarmi?

Riuscite a darmi ulteriori informazioni tipo da dove avete preso queste analici, ci sono siti ufficiali che riportano questo, che rischi corro?

Matteo Benedetti 03.03.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 53 anni.
La mia fonte, la cito, è mia madre con un buon contributo di mio padre.
50 anni fa raccoglievo le uova ancora calde di gallina e le bevevo; mia nonna viveva in campagna e faceva la pasta "alla chitarra" usando le uova senza lavarle prima (carica batterica coliforme ...), la farina macinata a pietra (silicio, calcio, polvere ...), e la lavorava su un attrezzo (la "chitarra" appunto) con delle corde (sottili fili) di ferro spesso arruginite e mai lavate da un utilizzo all'altro (ferro, nichel, polvere ...); faceva dolci e biscotti usando attrezzi di legno (igienicamente poco raccomandabili, oggi penso siano vietati nelle industrie alimentari) e li faceva cuocere su teglie di un qualche materiale metallico (ferro? alluminio? zinco? piombo? rame?) nella fuliggine del forno a legna dietro casa; cucinava in pentole di alluminio e di rame (basta la parola) mescolando con attrezzi ancora di legno; non aveva l'acqua corrente in casa ed il lavaggio delle stoviglie non era certo sterile come garantiscono oggi le lavastoviglie; non aveva neppure la corrente elettrica in casa, e sio andava avanti, nelle ore di buio, a respirare il fumo di candele di sego (fatte in casa) o le emissioni delle lampade ad acetilene. In campagna era facile cadere e sbucciarsi un ginocchio o un gomito, e per arrestare la fuoriscita di sangue si faceva un bell'impacco di polvere e terriccio. era bello mangiare un frutto colto direttamente dall'albero che, immancabilemnte, sfuggiva dalle mani piccole di un ragazzino e cadeva in terra (fra polvere, sassi e quel che c'era in campagna ...), veniva immancabilmente raccolto e riportato in bocca come nulla fosse accaduto. quando fui appena più grandicello imparai a sbucciare i frutti con un temperino che affilavo sul primo sasso disponibile, che usavo per intagliare legno e all'occorrenza come cacciavite ecc .. ricordo di non averlo mai lavato, poteva arrugginire ...
Ragazzi, è strabiliante ma:
SONO ANCORA VIVO E GODO BUONA SALUTE!
La auguro

Janov Pelorat 02.03.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cia Beppe sono SABRINA ho letto il commento riguardo le sostanze cancerogene che ci sono su quei prodotti di marca che fanno parte della nostra igene personale e che usiamo tutti i giorni e che i miei figli usano tutti i giorni. Nel mio armadietto del bagno tutti e dico tutti tra gli shampo le creme i saponi e i dentifici che ho contengono quella sostanza. Oggi sono stata al super mercato e tutti la contengono. Cosa bisogna fare? Ma è possibile che nessuno abbia preso in considerazione quello che sta succedendo intorno a noi e a questo punto anche dentro di noi.Anche cambiando prodotti sotto altro nome queste maledette sostanze ci sono lo stesso, bisogna ricominciare a lavarci con la cenere come si faceva una volta? SONO IMPAURITA vi prego a che mi legge facciamo qualcosa e non ci arrendiamo a quello che vogliono farci credere. Un in bocca al lupo a tutti. SABRINA

sabrina mezzenga 02.03.06 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, puoi chiedere ai tuoi amici di analizzare anche la cara vecchia Nutella? insieme al Pane morbido a fette Barilla (Piombo, Bismuto, Alluminio) è la più libidinosa merenda del mondo....chissà che cosa ci stiamo mangiando....e che cosa diamo ai nostri bambini, convinti di offrire una -seppur peccaminosa- bontà!!!
Attendo tue!

tullia ialongo 28.02.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento

il 26 febbraio ero allo spettacolo di Grillo a Milano:è una vergogna che continuino ad esserci sul mercato prodotti così dannosi.Ha ragione Grillo: l'unico modo per eliminare questo commercio è boicottare i prodotti.Fate girare l'elenco!

Loide Cascella 28.02.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Oncologia di milano, controllo indredienti su shampoo e altro!
QUESTO MESSAGGIO E' ARRIVATO DA UNA PERSONA CHE LAVORA ALL'ISTITUTO DI ONCOLOGIA DI MILANO.
Controlla gli ingredienti sulle bottiglie di shampoo e controlla se contengono una sostanza chiamata "SODIUM LAURETH" o "LAURYL SULFATE" o
semplicemente "SLS".
Questa sostanza si trova nella maggior parte degli shampoo, i produttori la usano perché fa molta schiuma ed e economica. Ma il fatto e che l'
SLS si usa per strofinare i pavimenti dei garage ed è molto forte.
E'anche provato che può provocare il cancro a lungo andare, e questo non è uno scherzo.
Il livello di cancerosità è a livello del benzene.Il "VO5",Palmolive, Raul Mitchel, il nuovo shampoo della Hemp Contengono questa
sostanza, allora ho chiamato una ditta e gli ho detto che il loro prodotto contiene una sostanza che può far venire il cancro.
Hanno risposto:"Si, lo sappiamo, ma non possiamo farci niente perché Abbiamo bisogno di quella
sostanza per produrre la schiuma." Anche il dentifricio Colgate contiene quella sostanza per produrre bolle. Dicono che mi manderanno delle informazioni.
La ricerca ha dimostrato che negli anni '80 la
probabilità di prendere il cancro era di 1 su 800 e ora, negli anni 2000 e di 1 a 3,e ciò è ovviamente molto preoccupante. Cosi spero che prendiate questa lettera sul serio e la passiate a tutti quelli che conoscete, nella speranza
di impedire di provocarci il cancro. Contengono questa sostanza:

Shampoo dell'Antica Erboristeria, Bagnoschiuma
Bionsen,Bagnoschiuma Nivea Colluttorio l'Angelica.
Gli shampoo CLEAR,GARNIER, OREAL, OSMOSE e BIOPOINT.Dentifricio Mcleens, Oral-B Sensitive Fluoride, AZ verde protezione carie. Non so quelli dell' ERBOLARIO perché ho scoperto che non hanno gli ingredienti scritti sulla confezione.
Se hai ancora dubbi leggi "SALUTE" il settimanale di Repubblica Del 9 novembre 2000 alla pagina 40 e 41 (riquadro verde in alto al centro),troverai un articolo.CONCLUSIONE: NESSUNA DITTA

Barbara Paolessi 28.02.06 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fin da bambino e anche ora che ho 30 anni mangio i biscotti del mulino bianco (tarallucci, galletti...). Costituiscono insieme al latte almeno il mio 20% del mio bisogno giornaliero di energia... Io, che faccio molto sport, ne mangio tanti, la colazione è per me basilare...

Se fosse tutto vero che nei biscotti ci sono tutte queste porcherie a quest'ora avrei un piede nella fossa... Da almeno 10 anni neppure un'influenza, quattro volte la settimana estate ed inverno (in pantaloncino corti anche con la neve) i miei 10 Km di corsa li faccio sempre!

Insomma non creiamo allarmismi per fare scalpore e far preoccupare la gente... Se sono stati fatti studi seri e decenti bene che vengano resi pubblici a tutti!

Alex

Alex MAori 27.02.06 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Fin da bambino e anche ora che ho 30 anni mangio i biscotti del mulino bianco (tarallucci, galletti...). Costituiscono insieme al latte almeno il mio 20% del mio bisogno giornaliero di energia... Io, che faccio molto sport, ne mangio tanti, la colazione è per me basilare...

Se fosse tutto vero che nei biscotti ci sono tutte queste porcherie a quest'ora avrei un piede nella fossa... Da almeno 10 anni neppure un'influenza, quattro volte la settimana estate ed inverno (in pantaloncino corti anche con la neve) i miei 10 Km di corsa li faccio sempre!

Insomma non creiamo allarmismi per fare scalpore e far preoccupare la gente... Se sono stati fatti studi seri e decenti bene che vengano resi pubblici a tutti!

Alex

Alex Maori 27.02.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe Grillo e cari utenti del blog,
sono stata sabato allo spettacolo al forum di assago e pure io ci sono rimasta di m****a sapendo che le macine contengono titanio!!! e qlla sera stessa mi ero portata dei panini fatti col pane del mulino bianco!
ancora di più resto allibita nell'apprendere che Beppe Grillo ha già contattato le associazioni di consumatori che hanno preso le distanze da qsti dati. ci resto davvero male xkè io lavoro in una di esse da 5 anni ormai e, pur non essendo sempre d'accordo sul loro operato, ero certa che una cosa così l'avrebbero presa a cuore xkè hanno già pubblicato diversi articoli di qsto tipo. forse si fidano solo dei dati che hanno potuto raccogliere loro stessi...? o forse, subiscono troppe pressioni anche loro x insabbiare qsta vergogna?! sono senza parole! siamo senza difese!

elisa ambrosetti 27.02.06 19:41| 
 |
Rispondi al commento

cia beppe sono sabrina non puoi immagginare il riscronto positivo che è stato fare fotocopie delle tue notizie e metterele nelle cassette della posta per farti conoscere e far conoscere quello che tu scopri ogni giorno purtroppo ai nostri danni. Sono diventata una tua dipendente (scherzo) mi da una carica pensare che nel mio piccolo riesco a far aprire gli occhi alle persone che ce li hanno chiusi. Chi non mi condivide mi chiama compagna e quindi non obbiettiva ma il bello del tuo blog invece e CHE gli altri questo non lo capiscono che c'è obbiettività e serietà perche si parla di noi, e della nostra consapevolezza nel parlare dei danni che i nostri politici hanno fatto a nostro discapito. Io quella finestra l'ho aperta e non la richiudo più. A proposito STANCA c'è ancora e come per magia al posto di una valigia aveva una clava in mano. Che vorra dire? Ti voglio un mondo di bene ciao SABRINA

sabrina mezzenga 26.02.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo anche io, come altri commentatori, che sia necessario documentare le fonti della ricerca, i metodi di analisi utilizzati, il numero di campioni e di test eseguiti su ogni alimento, e le percentuali di successo dei test di ricerca dei metalli.
Non vedo perchè "l’istituto di ricerca più apprezzato del mondo sulla ricerca delle nanopatologie" dovrebbe voler rimanere anonimo.
Se ci saranno le fonti e i dati esatti e precisi dei risultati della ricerca, sarò la prima a fare di tutto per diffondere la notizia, ma adesso non posso.
Mi sembra assurdo che proprio chi predica e si indigna per la poca trasparenza delle leggi e delle aziende in questione poi sia il primo a essere poco trasparente.

Grazie

Michela Giannattasio 25.02.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti. Sabato scorso sono stata allo spettacolo di Beppe Grillo a Roma (commento : eccezionale) dove ha parlato anche dei prodotti contenenti i metalli dicendo che la commissione europea ha minacciato di privare i due ricercatori dei loro strumenti per analizzare i prodotti. Ha poi detto che é stata organizzata una colletta per raccogliere i soldi per poterlo comprare noi, ma non ho trovato nessuna informazione sul sito su come poter partecipare! qualcuno puo' aiutarmi?

Manuela Nicolosi 24.02.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Sabato scorso sono stata allo spettacolo di Beppe Grillo a Roma (commento : eccezionale) dove ha parlato anche dei prodotti contenenti i metalli dicendo che la commissione europea ha minacciato di privare i due ricercatori dei loro strumenti per analizzare i prodotti. Ha poi detto che é stata organizzata una colletta per raccogliere i soldi per poterlo comprare noi, ma non ho trovato nessuna informazione sul sito su come poter partecipare! qualcuno puo' aiutarmi?

Manuela Nicolosi 24.02.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Condivido le sue preoccupazioni per il suo figliolo e spero si possa tutti trovare una soluzione, ma battute fuori luogo sui gay potrebbe risparmiarsele...in fondo sarebbe la cosa meno pericolosa che potrebbe succedere a suo figlio, a quanto pare... Cordialmente. Claudia Colladon

Claudia Colladon 23.02.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Renzo,
sono una ragazza di 28 anni di Torino e da circa 6 anni presento tutti i sintomi della Meniere.
Mi è stata diagnosticata solo circa 3 anni fa e ho attualmente perso il 50% dell'udito all'orecchio destro.
Non voglio elencarti tutti i disagi che le vertigini continue e gli acufemi mi hanno creato in questi anni poichè tu hai passato le stesse cose. A luglio sono diventata mamma di una splendida bimba e da quando sono rimasta in cinta ho dovuto interrompere qualsiasi terapia farmacologica che in via sperimentale mi aveva prescritto un otorino di Torino.
Dico in via sperimentale perchè ogni tot i farmaci venivano cambiati poichè non si vedevano i risultati.
Con e senza i medicinali la mia vita è andata avanti senza variazioni in positivo rilevanti, ogni tanto ho vertigini che magari mi durano qualche ora, poi solo forti fischi, ovattamento all'orecchio e poi più nulla per mesi.
A causa dell'ennesima crisi di vertigine ho deciso di interrompere l'allattamento per riprendere la terapia ma prima volevo provare a contattare quel centro privato di Roma che cura la meniere in un modo particolare, ho letto che tu ci sei stato.Come ti sei trovato?
Puoi darmi la tua esperienza presso questo centro?
Grazie

Genni da Torino

Genni D'Acunzo 22.02.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ho letto i tuoi due post del 7 e del 21 Dicembre sull'argomento e .. in quanto consumatore regolare di alcuni dei prodotti nella lista ... mi sono ovviamente preoccupato .
Ho quindi vagliato attentamente molti dei commenti ai due post, in cerca di conferme o di smentite alle tue affermazioni! ... ed effettivamente ne ho trovati molti che sembrano smentire, alcuni in maniera anche autorevole, le tue fonti anonime.

.... A questo punto un per un qualsiasi consumatore e lettore del blog si pone il classico dilemma .... da che parte sta la verita'? a chi e' giusto credere??

Credo che perche' il blog possa essere veramente efficacesarebbe estremamente utile , soprattutto su questi argomenti cosi' delicati, avere un seguito da parte tua o del tuo staff, una tua risposta alle indicazioni che sembrano piu' serie nel dare motivazioni contrarie ..... in modo che chi ti segue, con interesse e stima, ... possa avere qualche indicazione / rassicurazione / preoccupazione in piu' sull'argomento .. e non ne esca in po' confuso!

Ti ringrazio e saluto con molta stima!
Massimiliano

Massimiliano Carbonari 21.02.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ho letto i tuoi due post del 7 e del 21 Dicembre sull'argomento e .. in quanto consumatore regolare di alcuni dei prodotti nella lista ... mi sono ovviamente preoccupato .
Ho quindi vagliato attentamente molti dei commenti ai due post, in cerca di conferme o di smentite alle tue affermazioni! ... ed effettivamente ne ho trovati molti che sembrano smentire, alcuni in maniera anche autorevole, le tue fonti anonime.

.... A questo punto un per un qualsiasi consumatore e lettore del blog si pone il classico dilemma .... da che parte sta la verita'? a chi e' giusto credere??

Credo che perche' il blog possa essere veramente efficace, soprattutto su questi argomenti cosi' delicati, sarebbe estremamente utile avere un tuo seguito, una tua risposta ai commenti che sembrano piu' seri nel dare motivazioni contrarie ..... in modo che chi ti segue, con interesse e stima, ... possa avere qualche indicazione / rassicurazione / preoccupazione in piu' sull'argomento .. e non ne esca in po' confuso!

Ti ringrazio e saluto con molta stima!
Massimiliano

Massimiliano Carbonari 21.02.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

ieri grillo parlava di poter fare una donazione per rendere autonomi i due ricercatori, chi sa indicarmi dove trovo gli estremi per il bonifico?

un consiglio a chi gestisce il blob, se possibile fate voi una sintesi di tutto quello che esce dai commenti, io non riesco a leggerli tutti, sono troppi!

hasta siempre


dario bufano 21.02.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

vedere uno spettacolo di un comico e ridere amaramente.
da tempo sono convinta che non c'è scampo per noi uomini comuni, ma il lato positivo del tuo spettacolo è la tua grinta. non avevo pensato alla conoscenza collettiva come possibilità di sovvertimento. per me la conoscenza era diventata condanna consapevole e pensavo che sapere volesse dire essere consapevoli di quali mani ci avrebbero ucciso e con quale arma. tu sai tante cose ma non ti ho visto abbattuto. mi conforta!

Claudia Borgia 21.02.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento

vedere uno spettacolo di un comico e ridere amaramente.
da tempo sono convinta che non c'è scampo per noi uomini comuni, ma il lato positivo del tuo spettacolo è la tua grinta. non avevo pensato alla conoscenza collettiva come possibilità di sovvertimento. per me la conoscenza era diventata condanna consapevole e pensavo che sapere volesse dire essere consapevoli di quali mani ci uccideranno e con quale arma. tu sai tante cose ma non ti ho visto abbattuto. mi conforta!

Claudia Borgia 21.02.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Attraverso amici che hanno assistito al Suo spettacolo a Roma ho avuto notizia dei metali contenuti in alcuni alimenti.
Cerco di essere un consumatore abbastanza attento leggendo meticolasamente gli ingredienti degli alimenti che acquisto. Per questo motivo ho scelto alcuni prodotti inclusi nella lista rispetto ad altri (non pubblicizzati, organoletticamente meno accattivanti, presentazione del prodotto ecc.) in quanto non contenevano, ad esempio, olii vegetali idrogenati oppure olio di palma e così via.
Concordo sulla necessità - obbligo di legge - che informazioni come quelle relative ai nano metalli siano riportate sulle etichette, però avrei piacere di ricevere qualche informazione in più sulla questione:
- quali sono gli enti (istituti di ricerca) che hanno effettuato le analisi;
- con quali modalità (numero delle prove, periodo e frequenza delle stesse, prodotti e marche sottoposte alle analisi);

Grazie per l'attenzione e soprattutto per le iniziative di informazione che conduce.

Fabrizio Apollonio

Fabrizio Apollonio 21.02.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe sono stata sabato al tuo spettacolo e ancora una volta mi hai aperto quella famosa finestra chiusa. ma perche tutte le cose che ci hai detto nessuno le dice nessuno ci informa nessuno che conta è sincero. sono uscita dal teatro felice per averti visto e ascoltato ma anche triste perche non so piu dove guardare. quelle facce quelle parole di politici(nostri dipendenti) CI PRENDONO IN GIRO OGNI GIORNO. vorrei proporre di non andare a votare ma nessuno nessuno e vedere poi che ci raccontano. vorrei collaborare con te e capire sempre di piu. grazie ti voglio bene. SABRINA

sabrina mezzenga 20.02.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
ho trent'anni e un figlio in arrivo,ho visto li tuo spettacolo ieri sera e sono a dir poco nauseato.
é vero,sei un comico,infatti ero venuto al tuo spettacolo per ridere ma,allora come mai non ho dormito tutta la notte?
Vorrei mettere al mondo un figlio con la speranza che abbia a disposizione un mondo migliore di così...
Sei un comico...ma ti fumano i coglioni e non sai quanto mi stanno fumando a me.
Ti do tutto il mio appoggio e la mia disponibilità.
Un Saluto Simone Pace

Simone Pace 20.02.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,ho assistito ieri al tuo ultimo spettacolo di Roma e devo dire che,come sempre, sei stato grande.
Come credo quasi a tutti, quello che mi ha colpito di più è la lista di cibo che contiene metalli ecc. ecc....
A questo punto mi chiedo ,e credo sia abbastanza importante,se non sia il caso di stilare al più presto una "white list"dei prodotti cosidetti "normali" cosi da boicottare le case produttrici nel limite che ci è permesso e di iniziare a....."ROMPERGLI I COGLIONI"...

Fulvio Greco 20.02.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri, Dom 19/2, ero al tuo spettacolo, volevo ringraziarti in primis per avermi fatto ridere di cose che fanno piangere, poi per aver aperto gli occhi (o meglio per aver cercato di aprire gli occhi) a quelle persone che sulla magnificenza di Internet hanno ancora dei dubbi. Io sono un ragazzo di 20 anni e ti giuro, ogni volta che ti rivolgevi ai giovani mi veniva un groppo in gola. Non c'è stato un argomento su cui non sono stato d'accordo con te, sei grande. Da oggi in poi vorrei partecipare più attivamente a questo blog. Saluti, Francesco.

Francesco Imundi 20.02.06 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Ieri, Dom 19/2, ero al tuo spettacolo, volevo ringraziarti in primis per avermi fatto ridere di cose che fanno piangere, poi per aver aperto gli occhi (o meglio per aver cercato di aprire gli occhi) a quelle persone che sulla magnificenza di Internet hanno ancora dei dubbi. Io sono un ragazzo di 20 anni e ti giuro, ogni volta che ti rivolgevi ai giovani mi veniva un groppo in gola. Non c'è stato un argomento su cui non sono stato d'accordo con te, sei grande. Da oggi in poi vorrei partecipare più attivamente a questo blog. Saluti, Francesco.

Francesco Imundi 20.02.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Grazie mille per l'ottimo lavoro svolto da tutti voi.
E' incredibile che il tuo sito sia uno dei pochi canali per avere informazioni.
A proposito dei "sassi a colazione" è possibile avere la lista completa degli alimenti testati?
Grazie ancora
Laura

Laura Fafone 20.02.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono parole .... se penso che gli omogenizzati della Plasmon li ho comprati fino a ieri per mio figlio di 10 mesi pensando di comprare il meglio che c'è sul mercato.
Uno pensa che più il cibo costa e più è controllato e sicuro. Mi chiedo ora .... se sono nocivi questi prodotti supercostosi e superpubblicizzati che dire di quelli che vendono ai discount ??
Che schifo di mondo stiamo lasciando ai nostri figli..........

roberto scibilia 20.02.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

sono veramente contento di avere assistito al tuo spettacolo, ne avevo veramente bisogno per capire cosa sta' succedendo in questo paese,(visto che i media riescono tramite la loro falsa informazione, ad inculcarci quello che gli fa comodo) fatto maggiormente di persone che vivono alla giornata e che travolti da questa irrefrenabile corsa alla sopravvivenza non si rendono conto di quanto malato sia questo maledetto sistema.
Per fortuna che c'è ancora qualcuno,che come te ci fa aprire gli occhi e ci invita a riflettere veramente

Alessandro Angius 20.02.06 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,
sabato ero al tuo spettacolo a Roma e ho letto la lista dei prodotti he contengono le nanoparticelle.
Tra di queste c'è il lievito Paneangeli.
POichè io ho la fissazione di dar da mangiare al mio bimbo i dolci che faccio io e non delle merendine e che per fare i dolci ci vuole per forza il lievito, mi puoi far indicare dai tuoi esperti un lievito, un burro, della farina etc. che non contengono nanoparticelle ?
grazie
giovanna de maio

giovanna de maio 20.02.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
oggi, mentre ero intento a leggere il blog, mi sento chiamare da mia moglie, che mentre mi parla mi raggiunge. "Leggi un po' qua?", mi dice e mi mette in mano una confezione di tortellini Sfogliavelo alla carne ed una al prosciutto di Giovanni Rana. Dopo aver letto tutti gli ingredienti, all'ultima riga vi trovo una scritta interessante: "ALLERGENI: potrebbe contenere tracce di pesce, frutti in guscio, sedano" (Rileggo!)EH?!?! Cosa?!!? Avete letto bene. E' proprio scritto così. Ed io all'istante mi sono chiesto: "E questo che c'entra con la carne ed il prosciutto? Che c'entra il pesce? Ed i frutti in guscio? Che c'entrano le noci?" Come fanno ad essere prensenti questi alimenti che sembrano del tutto fuori luogo? Forse perchè vengono dati come cibo ai maiali prima che questi vengano macellati? Oppure perchè sulla stessa linea produttiva della fabbrica vengono confezionati più aliemnti così che succede che ogni ciclo produttivo contamini un pò l'altro? Non sono riuscito a darmi una risposta convincente, so solo che quegli alimenti non ci dovrebbero stare. Punto!
E subito mi è venuto alla mente il buon Beppe che da tempo ci va mettendo in guardia da queste situazioni ambigue.
Quindi occhi aperti Ragazzi. Vigili e attenti alle truffe d'ogni specie.
...Se li conosci li eviti...
Ciao e grazie.
Sergio

Sergio Santoni 19.02.06 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei scendere in campo ma non ho abbastanza soldi.mi chiedo ma la sinistra è contro la destra?
ci sono argomenti tipo la scuola che io semplice tecnico di laboratorio potrei discutere con la moratti.
la sanità: ho subito 12 interventi ne potrei raccontare delle belle.
possibile che non c'è nulla in cui credere?
cosa dire ai nostri figli e nipoti se non delle grosse balle.
la ricerca bisognerebbe spiegare al nostro signor silvio che è indispensabile per malati di malattie impronunciabili ( ho una nipotina con la sindrome di schimke, 7 anni peggio per lei...)
A volte mi arrabbio con la sinistra, poi rileggo il libbro che il nostro presidente ci ha mandato, in cui descrive come "LUI" si sia dato da fare con "lacrime, sudore e sangue.." allora mi atturo il naso e torno a sinistra.
non so se leggerai la mia e-mail ma almeno mi sono sfogata
ciao e grazie
Rita

rita cifelli 19.02.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapevo che sotto al Mulino Bianco c'era qualcosa di torbido, mamme sorridenti alle 7,00 del mattino, papà soddisfatti di andare in ufficio partendo dalla campagna e dovendo fare ore di fila in macchina, bambini ansiosi di svegliarsi per andare a scuola dopo aver fatto una bella scorpacciata di ferro, tungsteno, manganese ecc., se è vero che sei quel che mangi!!!!!
Beppe sei mitico, non mollare per carità!!!!!
Un abbraccio forte
a presto
Alberto Privitera e Laura Russo Botticelli

Alberto Privitera 18.02.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli dell'unione consumatori hanno tolto l'articolo? Come mai?

Luciana Colombo 17.02.06 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, ieri sera ho avuto la fortuna di gustare qui a Roma il super Grillo, fantastico!
Certo c'è da dire che si esce dai suoi spettacoli con il riso stampato in faccia ed un magone che prende vita e si impossessa di te per le ore che seguono...la realtà in cui viviamo e ci lasciamo vivere..è allucinante!
Vorrei, prendendo un argomento nello specifico, alcune informazioni aggiuntive riguardo "i sassi a colazione": non sarebbe possibile avere un elenco comparativo di alimenti che fornisca
valide alternative? Non credo che siano stati esaminati tutti i prodotti alimentari industriali e siano risultati non idonei, per queste particelle, solo questi nell'elenco, quindi vorrei una scelta consapevole, non mangerò più i galletti, ma le Gocciole Bistefani(io le adoro!) sono state analizzate, oppure incosapevolmente assumo lo stesso i miei metalli quotidiani?
Ciao
Barbara

barbara serracini 17.02.06 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sono stata al tuo spettacolo qui a Roma: SEI ECCCCEZZZZIONALE!!!! Ora, ripescando il tuo post sui metalli che ci fanno ingurgitare,il secondo quello del 21/12/05, ho letto che l'Unione Nazionale Consumatori (Unione Nazionale maddecchè!?!?!?)ha pubblicato un articolo in risposta al tuo post del 7/12/05: MA IL LINK NON FUNZIONA!Per favore c'è qualcuno che può vedere se è recuperabile? vorrei tanto leggere che c....te hanno scritto! Beppe sei un Grande.

franca gentile 17.02.06 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' pazzesco! E' pazzesco di quante cose siamo allo scuro. E' pazzesco che non intervenga MAI nessuno.
Grazie Beppe. Ieri sono stata al tuo spettacolo a Roma ed è stato esaltante e terribilmente sconvolgente.
Viva la sana e libera comunicazione!
Clary

clarissa fidotti 16.02.06 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di esistere Beppe:sei un Grande!
Continua sempre così che vai forte!
Ti voglio bene.

Davide.

Davide Caterino 13.02.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di esistere Beppe:sei un Grande!
Continua sempre così che vai forte!
Ti voglio bene.

Davide.

Davide Caterino 13.02.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,siamo due studenti di 17 anni e ti siamo venuti a vedere sabato 11 al Palaverde.
Inanzitutto complimenti per il tuo ennesimo spettacolo e un ringraziamento speciale per le tue dritte in merito ai cibi contenenti elementi cancerogeni!!Noi cercheremo di fare il possibile per diffondere le tue idee,tu intanto continua e non mollare!!

Sartor Andrea Girotto Giacomo 13.02.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Ops... Scusa Renzo.
Ho letto solo dopo che abiti in prov di Venezia.
Probabilmente la mia info non ti servirà a molto.
sorry
Elisabetta

elisabetta citi 12.02.06 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Renzo Ferrini, 31.12.05
e a tutti coloro che possono averne bisogno.

Ciao Renzo,
Ho letto il tuo blog sulla malattia di Meniere.
Anche io ne soffro da diversi anni, 6 per l'esattezza, anche se presumo di non avere una forma molto, grave in quanto le crisi vertiginose non si verificano molto spesso. Prima della cura che ho intrapreso erano circa una volta al mese e poi, dopo che sono andata dal Prof. Berrettini della U.O di Otorinolaringoiatria della clinica privata di S. Rossore a Pisa tel: 050 586111 - fax: 050 532063 (spero non venga considerata pubblicità) sono diventate molto più sporadiche fino a non averne per addirittura due anni! Non scrivi dove abiti quindi non so se questo indirizzo potrà risultarti utile. Lunedi' scorso ne è arrivata un altra, preannunciata da forti acufeni. Ma tanto lo sai bene come arrivano... Non ti spiego nemmeno come mi son sentita...
Non mi sento in diritto di spiegarti la cura che il Prof. mi ha prescritto, ognuno di noi ha le sue tolleranze e le sue reazioni, potrei farti più male che bene. Però ho trovato molto sollievo, anche se , come ben saprai, non ho risolto completamente il problema.
Non ho avuto bisogno di ricoveri o operazioni chirurgiche.
Ti auguro di avere la mia stessa fortuna...
con affetto e solidarietà
Elisabetta

elisabetta citi 12.02.06 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono altri prodotti, oltre al panettone della Coop che non contiene metalli (vetro, acciaio, ferro ecc ecc.)???
Non so se non sono elencati x mancanza di test o..... propri non ne esistono altri.
Ciao e grazie per il vostro lavoro.
Continuate così.
Patty

PATRIZIA GABRIELI 08.02.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sono sei mesi che mi nutro per 2 pasti al giorno con prodotti Herbalife, io sinceramente adesso sto meglio, a parte il peso che comunque non era la cosa determinante, non soffro più di mal di testa e mi sento cmq meglio di quando mangiavo normalmente. Resta il fatto che solo per la stima che ho di te, vorrei un parere spassionato su questi sostitutivi di pasto.
Saluti

Angelo Polidori 07.02.06 01:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sì, è vero, stiamo ingurgitando un sacco di "cibi" sconosciuti e non sappiamo neanche ciò che potrebbero causare nel corso dell'evoluzione umana...non possiamo evitare di mangiare alcune cose, ma almeno facciamo un po' di attenzione e scegliamo il male minore.
http://metabolizzalacosagiusta.splinder.com

fiorenza brescia 06.02.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento

sì, è vero, stiamo ingurgitando un sacco di "cibi" sconosciuti e non sappiamo neanche ciò che potrebbero causare nel corso dell'evoluzione umana...non possiamo evitare di mangiare alcune cose, ma almeno facciamo un po' di attenzione e scegliamo il male minore.
http://metabolizzalacosagiusta.splinder.com

fiorenza brescia 06.02.06 14:06| 
 |
Rispondi al commento

sì, è vero, stiamo ingurgitando un sacco di "cibi" sconosciuti e non sappiamo neanche ciò che potrebbero causare nel corso dell'evoluzione umana...non possiamo evitare di mangiare alcune cose, ma almeno facciamo un po' di attenzione e scegliamo il male minore.
http://metabolizzalacosagiusta.splinder.com

fiorenza brescia 06.02.06 13:34| 
 |
Rispondi al commento

sì, è vero, stiamo ingurgitando un sacco di "cibi" sconosciuti e non sappiamo neanche ciò che potrebbero causare nel corso dell'evoluzione umana...non possiamo evitare di mangiare alcune cose, ma almeno facciamo un po' di attenzione e scegliamo il male minore.
http://metabolizzalacosagiusta.splinder.com

fiorenza brescia 06.02.06 13:34| 
 |
Rispondi al commento

sì, è vero, stiamo ingurgitando un sacco di "cibi" sconosciuti e non sappiamo neanche ciò che potrebbero causare nel corso dell'evoluzione umana...non possiamo evitare di mangiare alcune cose, ma almeno facciamo un po' di attenzione e scegliamo il male minore.
http://metabolizzalacosagiusta.splinder.com

fiorenza brescia 06.02.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

sì, è vero, stiamo ingurgitando un sacco di "cibi" sconosciuti e non sappiamo neanche ciò che potrebbero causare nel corso dell'evoluzione umana...non possiamo evitare di mangiare alcune cose, ma almeno facciamo un po' di attenzione e scegliamo il male minore.
http://metabolizzalacosagiusta.splinder.com

fiorenza brescia 06.02.06 13:17| 
 |
Rispondi al commento

sì, è vero, stiamo ingurgitando un sacco di "cibi" sconosciuti e non sappiamo neanche ciò che potrebbero causare nel corso dell'evoluzione umana...non possiamo evitare di mangiare alcune cose, ma almeno facciamo un po' di attenzione e scegliamo il male minore.
http://metabolizzalacosagiusta.splinder.com

fiorenza brescia 06.02.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento

sì, è vero, stiamo ingurgitando un sacco di "cibi" sconosciuti e non sappiamo neanche ciò che potrebbero causare nel corso dell'evoluzione umana...non possiamo evitare di mangiare alcune cose, ma almeno facciamo un po' di attenzione e scegliamo il male minore.
http://metabolizzalacosagiusta.splinder.com

fiorenza brescia 06.02.06 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei avere maggiori delucidazioni in merito alla lista dei prodotti contenenti metalli, in particolare vorrei sapere, per ogni categoria, quanti articoli sono stati testati e se per ogni categoria gli unici a contenere metalli sono solo quelli riportati nella lista.
In poche parole vorrei sapere se tutti gli altri alimenti esclusi dalla "lista nera" sono privi di metalli.

Giuseppe Moncada 01.02.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

alla domanda su cosa dobbiamo fidarci e' una parlo in qualita' di operaio della grande distribuzione e pergiunta specialista macellaio .
oggi come tutti sappiamo viaviamo in una societa' caqpitalista e proprio fin che ci sara' capitalismo ci sara' sempre piu' distruzione e cibi di scarsa qualita' e una natura sempre piu' a rischio .
pochi giorni faera uscito lo scandalo delle uovamarce e dei pomodori marci, non so se tutti avete seguito cio' pero posso dirvi che era uno schifo ,dal vedere i vermi che giravano intorno ad essi e uova con dentro anche ipulcini perzialmente formati , voi pensate che quelle merci siano state distrutte? si quelle ma sapete prima di quelle quante ne abbiamo mangiate con i pandori e le merendine ecc. , cioe' tutto cio' che contiene prodotti con uova pastirizzate e leofilizzate. per i pomodori la stessa cosa.
questo accade perche tutti i privati cercano di recuperare sempre piu' il posibile per non intaccare i loro schifosi profitti.
daqui nasce un altra deduzione tutti quelli che camminano sottobraccio col capitalismo sono (per legge dello stesso sistema) portati a fare delle azioni contro la natura e contro la societa'.
un modo per capire il percorso del capitalismo, un consiglio che posso darvi e' di leggere il capitale di marx facilmente reperibbile in rete.

stefano pisapia 01.02.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, leggendo il tuo articolo "Sassi a colazione", mi sorge spontanea una domanda. Se tutti i metalli che ingeriamo derivano da un'usura dei macchinari di impasto e/o fabbricazione, potrebbe anche succedere che detti macchinari vengano sostituiti dalle aziende e producano prodotti "sani"; allo stesso tempo altri macchinari si usureranno e prodotti non citati nell'elenco risulterebbero dannosi.
Per chiudere: di cosa ormai ci dobbiamo fidare? Cosa possiamo mangiare? Secondo me, poco, molto poco.
Ciao e grazie.

Francesco Danieli 30.01.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe volevo da te la conferma di una notizia che si sta diffondendo ultimamente riguardo il materiale utilizzato nella costruzione di molti utensili di uso quotidiano: il teflon!
gia sto prendendo provvedimenti ma volevo sapere se hai informazioni ulteriori
grazie anna

anna repertorio 29.01.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Non solo si dovrebbero conoscere i nomi dei pastai disonesti che hanno utilizzato materia prima contaminata, ma, visto che la tracciabilita' e' gia' legge, le associazioni dei consumatori dovrebbero fare pressioni perche', in casi come questo, fosse obbligatorio, per i produttori, allestire pagine web per permettere di controllare, tramite il codice del lotto, se la confezione acquistata contiene o meno la materia prima inquinata e, se si', poterla riportare al negozio per essere rimborsati. In questo modo si punirebbe l'azienda sia dal punto di vista economico che da quello dell'immagine.

Stefano Marchetti 29.01.06 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo..non e' che specificheresti le quantita'?perche'come ben sai la presenza di alcuni metalli all'interno di cibi e' normalissima e non provoca danni..pero' in quantita' "massiccie"(si tratta sempre di quantita'piccolissime :D)fanno male sì!
appena possibile faro'qualche analisi personale su cio'che hai elencato così potro'anche scrivere le quantita'!!
ciao


carissimo Beppe, dopo aver avuto la conferma del veleno che ci svuota le tasche e si porta via pure la nostra salute, ti chiedo gentilmente se potresti indicarmi alcuni siti che mi possano chiarire ulteriormente le idee.
ti ringrazio per le tue preziose e utili informazioni

paola miotti 26.01.06 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Alla faccia delle diete ricche di ferro e di sali minerali : qui oltre ai sali ci sono pure i minerali !

francesco guglielmino 25.01.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

I CASTORI DELL' 892 892

Ci sono in giro due castori, magri, ambigui, in tutine attillate rosso fiamma, un incrocio tra la Carrà e Japino, che fanno la pubblicità a un numero magico: l'892 892. Un servizio che replica il vecchio numero 12 della Telecom Italia (rappresentato da un pensionato in panchina), per le informazioni sugli elenchi telefonici. Per conoscere un numero telefonico si chiama l'892 892 ( www.892892.it ) e si paga. Ma quanto si paga? Nel caso migliore, dal telefono di casa, 0,12 euro di scatto alla risposta e 0,03 euro al secondo. Cinque minuti per ottenere un numero di telefono costano 0,12 + (0,03 x 300 secondi), quindi 9,12 euro.

Per un'ora di conversazione paghi 108 euro!!!

Ma chi ha autorizzato queste tariffe? In Italia chiunque può fare i prezzi che vuole? E poi quale società fornisce questo servizio? La maggior parte di noi, dopo aver visto i castoroni e le bande rosse orizzontali sul sito, risponderebbe: "Telecom Italia".

Sbagliato!

Il proprietario è la società internazionale InfoNXX, ma il dominio www.892892.it è intestato a: "Il Numero Italia srl (società a responsabilità limitata)". Quindi, se proprio volete delle informazioni sugli elenchi, nontelefonate, ma usate i siti gratuiti in Rete (es. www.paginebianche.it ) o la vecchia guida telefonica!!!

Attenzione : il numero 892892 NON E' TELECOM ma di un gruppo americano (infoNxx) che opera anche in altri Paesi. Le informazioni pervenute NON hanno mai parlato di Telecom, ma NON HANNO mai specificato di NON ESSERE Telecom.

Il servizio di Telecom è 892412.

Sarebbe utile informare quante più persone possibili, visto le tariffe che vengono applicate.

totuccio toto 25.01.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento

al mese, per 38 anni e' un "contatto ripetuto". Non pensate anche voi?

Il Raion contribuisce invece ai pericoli creati da assorbenti interni e
dalla diossina perché e' una sostanza altamente assorbente. Perciò, quando
fibre degli assorbenti interni restano nel collo dell'utero (come di solito
accade), ciò crea un "serbatoio" di diossina nel corpo. Tra l'altro, resta
all'interno molto più a lungo di quanto rimarrebbe con assorbenti interni
fatti solo di cotone, perché il rayon è più leggero e tende ad attaccarsi.

Questo e' anche il motivo per il quale la TSS (Sindrome da Shock Tossico)
può colpire donne che usano assorbenti interni (come potete leggere dal
foglio informativo di TUTTI gli assorbenti interni in commercio).

QUALI SONO LE ALTERNATIVE?
Usare assorbenti esterni, o prodotti non sbiancati e fatti completamente
di cotone. Anche altri prodotti d'igiene femminile (assorbenti esterni/fazzoletti) contengono diossina, ma non sono tanto pericolosi quanto gli assorbenti interni. Sfortunatamente, prodotti non sbiancati e in cotone si trovano quasi solo in negozi di "prodotti biologici" (quindi sono più cari). Nel 1989, degli attivisti inglesi organizzarono una campagna contro lo sbiancamento attuato con cloro. Sei settimane e 50000
lettere dopo, I produttori di diversi prodotti sanitari passarono all'ossigeno
(uno dei metodi Verdi disponibili. (MS magazine, May/June 1995) .

COSA FARE ORA:
Ditelo alla gente. A tutti. Informateli. Questa industria ci sta danneggiando, facciamo qualcosa per impedirlo!
Se evete tempo, scrivete una lettera alle società:

Tampax - Playtex - O.B -Kotex.

Sulle scatole c'è sempre un recapito. Fate loro sapere che esigiamo un prodotto sicuro: assorbenti interni:

* COMPLETAMENTE DI COTONE NON SBIANCATO *

PROMEMORIA:
Per non perdere l'impatto di questo argomento, PREGHIAMO chiunque voglia spedirla ai propri amici il più possibile!

Vi preghiamo di farlo con considerazione e serietà.
Grazie.

totuccio toto 25.01.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Vi preghiamo di trasmettere questa pagina a tutte le donne che potete.
Per gli uomini vedono questa pagina web, vi preghiamo di spedirla ad amiche, ragazze, sorelle, madri, figlie ecc. Grazie!

Controllate le etichette degli assorbenti interni che volete acquistare,
la prossima volta, e controllate se riuscite ad individuare alcuni dei segni
familiari descritti in questa pagina. Non meraviglia che tante donne al
mondo soffrano di cancro alla cervice e di tumori all'utero. Sapete che
i produttori di assorbent i interni usano diossina e rayon nei loro
prodotti? Sono sostanze cancerogene e tossiche!
Perche allora gli assorbenti interni non sono contro la legge?

Perché gli assorbenti interni non sono un prodotto alimentare e, dunque,
non sono considerati pericolosi o illegali.

ECCO LO SCANDALO:
Gli assorbenti interni contengono due cose che sono potenzialmente pericolose:
Rayon (per assorbire) e diossina (un prodotto chimico usato per sbiancare
i prodotti). A volte contengono anche piccole percentuali di amianto, per
indurre nell'organismo femminile una emorragia più intensa (più sanguinamento più assorbenti consumati). L'industria degli assorbenti interni e' convinta che noi, essendo donne, abbiamo bisogno di prodotti candeggiati, sbiancati per pensare che il prodotto sia puro e pulito. Il problema e' che la diossina, che viene prodotta in tale processo sbiancante, puo apportare gravi danni all'organismo!

La diossina e' stata associata al cancro da studi clinici, ed e' tossica
per I sistemi immunitario e riproduttivo. E' anche stata associata con
endometriosi e basso numero di spermatozoi per gli uomini.
Lo scorso settembre, l'Agenzia di Protezione Ambientale EPA ha reso noto
che non esiste un livello "accettabile" di esposizione alla diossina, visto
che e' cumulativa e lenta a disintegrarsi. Il pericolo Reale viene dal contatto ripetuto (Karen Couppert "Pulling the Plug on the Tampon Industry").

Io direi che usare circa 3-4 assorbenti interni al giorno, per cin

massimo toto 25.01.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento

è assurdo...grazie alla mia ignoranza mi stò riducendo una schifezza!!!
sono allergica al nichel e i dottori mi riempiono di creme zeppe di cortisone!
mi raccomandano di nn utilizzare oggetti di vario tipo, di nn toccare i soldi (e quello mi risulta facile dato che nn si vedono mai), di nn mangiare pomodori e spinaci...e invece il nichel stà in tutto!!!e io continuo a girare piena di bollicine che a volte mi rendono inguardabile(oltre al fastidio che portano...insopportabile)!caspita...ho solo 22 anni...andando avanti così nn sono sicura di arrivare ai trenta!!!

persico adriana 25.01.06 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è assurdo...grazie alla mia ignoranza mi stò riducendo una schifezza!!!
sono allergica al nichel e i dottori mi riempiono di creme zeppe di cortisone!
mi raccomandano di nn utilizzare oggetti di vario tipo, di nn toccare i soldi (e quello mi risulta facile dato che nn si vedono mai), di nn mangiare pomodori e spinaci...e invece il nichel stà in tutto!!!per quanto tempo dovrò girare piena di bollicine che a volte mi rendono inguardabile(oltre al fastidio che portano...insopportabile)!caspita...ho solo 22 anni...andando avanti così nn sono sicura di arrivare ai trenta!!!

persico adriana 25.01.06 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono novità sul tema: ferramenta ambulante?

Stefano Favero 24.01.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento

A.A.A.
Cercasi metalli strutturali per l'industria aero-spaziale.
Sapreste consigliarmi gli alimenti da cui sarebbe più conveniente estrarre leghe di tungsteno e renio?

Mirko Benatello 23.01.06 20:58| 
 |
Rispondi al commento

RICORDATEVI CHE QUESTI HANNO INVENTATO UNABOMBER…

Il potere politico-mafioso di Roma è ormai alla frutta ed organizzano
continue messe in scena contro le grandi opere ora che le LORO di
“grandi opere” le hanno “sistemate”. Ci riferiamo all’inutile Tav
Roma-Napoli (mentre per giustificare la Tav Roma-Napoli “regalano” i
biglietti del treno nel Nord falsificano gli orari ferroviari per
disincentivare i cittadini ad usare il treno. Un esempio è la linea
Brescia-Parma i cui tempi di percorrenza sono triplicati rispetto al
vero sul sito degli stronzi di Trenitalia) al salvataggio delle
squadre di calcio Roma e Lazio, al controllo dell’economia italica
attraverso le costose “Authority”, col trasferimento della Consob a
Roma, per non dire del controllo della distribuzione del sangue e
degli organi donati e molto altro.
La contemporanea protesta contro la Tav Torino-Lione ed il ponte sullo
stretto di Messina per “unire” il paese anche nelle proteste
significa che sono proprio messi male. Aspettiamoci un “incidente”
ferroviario anche grave PROVOCATO magari in una qualche troncone della
Tav tipo Torino-Novara o Firenze-Roma, magari durante le Olimpiadi
perché costoro BLOCCHINO tutte LE GRNDI OPERE non interessanti alla
spocchia romana. Per il Nord intendiamo la Tav Milano-Verona-Venezia,
il passante di Mestre, il “Mose”, la 4° linea del metrò a Milano, le
pedemontane, la Tav Milano-Genova e quant’altro. Certo la scusa sarà
una “riflessione sulla politica dei trasporti e dell‘ambiente” o
simile in attesa di poter controllare “democraticamente” lo
stato-zombie tramite il diritto di voto dei “nuovi italiani” che
fremono far entrare. L’operazione SUPERKOSSOVO è in pieno svolgimento.
Chi può cominci a scappare. Chi vuole rimanere farà bene ad armarsi
poiché Roma vuole utilizzare le orde immigrate (vedi Francia e Olanda)
come “tutori” dell’unità nazionale. Meditate gente, meditate.


http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per ecellenza

resoli giuseppe 23.01.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

ciao, a proposito del tuo post “Ferramenta ambulanti” i prodotti elencati che risultano contenere questie sostanze sono solo una parte di quelli esaminati? Mi spiego meglio, eliminando questi prodotti, a parte il pandoro coop, siamo tranquilli (per questo tipo di sostanze)? Insomma su quanti prodotti è stata effettuata questa ricerca. E che percentuale di prodotti è risultata contaminata..... Mi sono imbattuta nel tuo articolo cercando di capire che materiale privilegiare per le pentole che usiamo quotidianamente per cucinare. Hai qualche buon consiglio da fare a riguardo!
Ciao e grazie per il tuo blog come sempre interessante

paola lauri 21.01.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono oltre vent'anni che ti seguo con passione e motissimo interesse, per ora ho sempre o solamente ascoltato in quanto tutto quello che racontavi succede ancra e sempre, ma come ogni buon italiano medio (alla sordi intendo) fincché non ti entra in casa non ti tocca più di tanto, (per nostra sfortuna.
da oltre due anni ho due dei miei tre bambini diabetici insulinadipendenti. uno ha ora 8 anni e l'altro 12. entrambi vanno a scuola dell'obbligo, fanno sport e si divertono come tutti gli altri. solamente che a dispetto io sono sempre presente come un angelo cusotde. ora mi hanno ttolto l'indennità di frequenza in quanto hanno dichiarato che sanno farsi da soli l'iniezione. per questa dichirazione, malgrado abbiamo detto che simao sempre noi a valutare la situazione, essi non percepiscono più tale indennità. praticamente hanno tolto anche l'invalidità prevista dalla legge che dice che i minore affetti da diabete mellito 1^ spetta l'invalidità del 50%, e in caso di frequenti stati di impo o iperglicemie essi spettano sino al 60%. ho certificazione rilasciato dall'ospedale dalla quale si evince tale situazione. ma niente da fare, la scuola mi ha fornito una dichiarazione di come siamo sempre presenti ogni volta che ci chiamano in quanto spesso sono in ipoglicemia, ma niente.
posso denunciare il governo per false comunicazioni per mezzo di televisione e stampa in quanto loro dichiarano di non aver fatto tagli alla sanità: quel giorno hanno tolto la pensione anche a bambini down. sono mono reditto e spendo molti soldi per far star bene i miei figli.
il mio è solo uno sfogo putroppo non ho altro...
con profonda stima e amicizia
roberto da cagliari

roberto masili 20.01.06 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Commissione Europea ha approvato l’utilizzo di un mais geneticamente modificato denominato MON 863, risultato dagli stessi produttori tossico per i roditori. Perchè su questo non esiste una informazione? Se qualcuno ne sa qualcosa di più, può scriverne?

Margherita Valentino 18.01.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma sono tutti i prodotti che mangio io.
Mai sentito così bene..
Scherzo.Però purtroppo penso che tutto questo non abbia senso, ci si avvelena già alla mattina lavandoci i denti per finire alla sera quando si và a letto con la tisana o con la pasticca del farmacista..
Per mè è un continuar sparare nel mucchio. Non ha senso.
Posso benissimo evitare di mangiarmi la macine della barilla e il pandorino motta, ma dei metali ingeriti alla mensa aziendale del cornetto o il panino al bar, per finire al piatto raffinato del ristorante famosissimo o sconosciutissimo, nessuno mi dice nulla. Perchè non ha semplicemente senso!

Emily Maniero 18.01.06 01:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo, mi muovo con fastidio in internet e, avendo cercato, non ho trovato i dati che mi piacerebbe conoscere su che fine hanno fatto le migliaia di tonnellato di grano contaminato importato dal Canada.
Io, che ho tarato il mio organismo ad ogni sorta di veleno presente nell'ambiente, per me non ci faccio caso.
Ma non abbiamo delle responsabilità nei confronti dei nostri figli, soprattutto quelli piccoli? Perché i criminali devono essere protetti da cortine di silenzi? Perché dobbiamo conoscere i nomi dei molini e non quelli degli industriali pastai?
Ti saluto

francesco suriano 17.01.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri sera x caso ho visto la fine di un programma in onda su "la 7" ....un titolo sulla leva , la leva militare le missioni di pace italiane....un pò familiare. poi sono passati i titoli di coda e la promozione da parte di chi??? ma la barilla ecco cos'era....l'aria paradisiaca del famoso mulino bianco. grandi un vero caraggio...andiamo pure avanti così

marina cappucci 16.01.06 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe premesso ,,,che sono un tuo ammiratore da sempre,vorrei suggerirti di affrontare il vergognoso fenomeno dell' avvelenamento continuo della nostra salute (vedi ultimo caso del grano del sig.Casillo).In questi casi di conclamato reato di avvelenamento,non dovrebbe essere assolutamente consentito all'imputato alcuna difesa (sappiamo bene come andra' a finire) e in piu',cosa, a mio avviso, piu' efficace di qualsiasi condanna, si dovrebbe proporre ,tutti insieme, il sequestro di tutti i beni accumulati negli anni da chi si macchia di reati di siffatta entità.Ciao a presto

gino lotito 16.01.06 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate, ma del grano contaminato (58000 tonnellate) non si sa più nulla???
Oggi, 16 gennaio il tg delle 13 su rai 2, ha parlato solo di quanto mangiamo male. Hanno detto:
il comandante dei cc dei nas ha detto che ci sono loro che controllano, quindi tutto ok.
l'autore del servizio ha detto solo che gli alimenti vanno conservatoi bene e che c'è il rischio delle conserve fatte in casa...
ma del grano niente...
grazie a tutti
m.

marco rossi 16.01.06 18:23| 
 |
Rispondi al commento

> Elenco ditte che utilizzano uova marce

> Non solo panettoni e pandori, ma quasi tutti i prodotti alimentari
preparati
> impiegando OVOPRODOTTO; cioè quelli che tra gli ingredienti riportano:
UOVA
> o POLVERE D'UOVO. I Nuclei Anti-Sofisticazione hanno sequestrato
TONNELLATE
> di uova marce, e posto sotto sequestro diverse aziende. Queste
> aziende, acquisivano da altri imprenditori, UOVA MARCE CLASSIFICATE
> COME RIFIUTI SPECIALI, e dopo averle trattate con CLORO e ALTRE
> SOSTANZE CHIMICHE per nasconderne il puzzo ed abbatterne la carica
> batterica, le rivendevano
come
> OVOPRODOTTO destinato alla produzione PER L'ALIMENTAZIONE UMANA. La
notizia
> è rimasta un solo giorno sui nostri media, le immagini proposte da TG3
> Emilia Romagna mostrano uova piene di vermi, uova nere, o ricoperte di
> muffe, o contenenti embrioni di pulcini. Tutto veniva macinato (gusci,
spore
> e sporco sui gusci compresi), pastorizzato, corretto con sostanze
> chimiche IL CUI USO E' PROIBITO NELL'ALIMENTAZIONE UMANA e quindi
> venduto, come OVOPRODOTTO ad altre aziende che lo impiegavano per la
> confezione di
PASTA,
> PRODOTTI DA FORNO, BASI PER GELATERIA e molto altro. Le indagini dei
> NAS sono durate DUE ANNI, nel corso dei quali le abitudini criminali
> di queste aziende, con ramificazioni in altri stati europei, hanno
> prodotto e smerciato tonnellate di ovoprodotto; non si ha notizia di
> quando questa
rete
> di azienda abbia cominciato la TRUFFA. Secondo gli Istituti di sanità
> e zooprofilassi di Lombardia ed Emilia Romagna, i prodotti
> confezionati con questa sostanza sono PERICOLOSI PER LA SALUTE. Dagli
> esami di laboratorio emerge che l'ovoprodotto, oltre alle SOSTANZE
> CHIMICHE ESTRANEE, conteneva anche delizie quali CADAVERINA e
> PUTRESCINA; secondo i sanitari il
miscuglio
> è in grado di provocare ALLERGIE SCONOSCIUTE, MALATTIE e

Enrico Boscaro 16.01.06 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il grano contaminato canadese stato macinato e inviato ai pastifici dove lo hanno messo sul mercato, se assunto in bassa quantità porta a problemi renali ma un consumo prolungato porta al tumore, i controlli sulla pasta in commercio non sono molti ma dicono, come sempre, che il rischio è ridotto!!!CHA FACCAIMO CI FIDIAMO!!!!

patrizio morganti 15.01.06 11:28| 
 |
Rispondi al commento

BARONI DEL NASO E ORECCHIO DURI D'ORECCHIO

La Suprema Corte di Cassazione, sezione quinta penale, è stata impietosa. I professori universitari Gaspare Pezzarossa, Paolo Puxeddu, Vittorio Colletti, Giovanni Motta, Carlo Vittorio Calearo, Italo de Vincentis e Salvatore Ponticello, tutti direttori di cattedra e di istituto universitario, tutti “primari”, a capo di servizi pubblici pagati da ASL e Università, tutti docenti di “chiara fama, tutti “luminari” del nostro “Ateneo”, sono assimilabili ad una banda di malfattori . Giovanni Motta, capo unico ed indiscusso, ha per decenni truccato ogni forma di concorso pubblico a cattedra della disciplina, senza arrendersi, nemmeno dopo la terza e definitiva sentenza della Cassazione penale e civile, che conferma non solo gli abusi e la violenza privata, i ricatti e le malversazioni, ma la scelta ostinata di demolire qualunque regola e legge, pur di sistemare figli, nipoti ed accoliti nelle posizioni di comando. Una vicenda dai mille risvolti, che vede un potere assoluto nel suggerire gli esiti di “perizie medico legali”, coprire chi sbaglia, favorire chi sa poco o nulla, pur di “sistemare” chi deve essere sistemato. Meriterebbe d’essere raccontata in un altro libro, perché per la prima volta documenti autentici e manoscritti dagli stessi condannati, dimostrano di che pasta sia fatta la guerra tra “scuole” dell’accademia italiana. Chiusa il 30 novembre 2005 con l’ultimo e definitivo rigetto del ricorso da parte della Corte Suprema , ma ancora aperta dal fatto che nessuno dei vincitori dei concorsi truccati è stato rimosso dal proprio posto. Si vuol forse creare per loro, dopo diciotto lunghi anni di insediamento abusivo, un “usu capione” di cattedra e primariato? Sarebbe davvero tragicomico se l’Accademia e lo Stato italiano arrivassero a tanto.

Paolo Cornaglia ferraris 13.01.06 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Già dai giornali di ieri si è capito che la notizia del grano avvelenato non interessa più di tanto.Dove sono i nomi delle industrie che hanno adoperato quella materia prima così pericolosa? Lo stesso è successo per le uova con i vermi.In quale panettone,in quale pasta all'uovo sono finite? Perchè i giornalisti non capiscono che queste sono le notizie che stanno a cuore a noi consumatori.Caro Beppe Grillo ,pensaci tu.

Piera Badano 13.01.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Già dai giornali di ieri si è capito che la notizia del grano avvelenato non interessa più di tanto.Dove sono i nomi delle industrie che hanno adoperato quella materia prima così pericolosa? Lo stesso è successo per le uova con i vermi.In quale panettone,in quale pasta all'uovo sono finite? Perchè i giornalisti non capiscono che queste sono le notizie che stanno a cuore a noi consumatori.Caro Beppe Grillo ,pensaci tu.

Piera Badano 13.01.06 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Già dai giornali di ieri si è capito che la notizia del grano avvelenato non interessa più di tanto.Dove sono i nomi delle industrie che hanno adoperato quella materia prima così pericolosa? Lo stesso è successo per le uova con i vermi.In quale panettone,in quale pasta all'uovo sono finite? Perchè i giornalisti non capiscono che queste sono le notizie che stanno a cuore a noi consumatori.Caro Beppe Grillo ,pensaci tu.

Piera Badano 13.01.06 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Ora capisco il motivo della nascita di nuove allergie fino a 40 anni fa inesistenti e,ahimè,di tanti,troppi casi di cancro ogni anno, al di là di ogni predisposizione genetica o stile di vita (fumo,stress,alcol,inquinamento ecc.ecc..).

Federica Di Maio 12.01.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile sapere in che prodotti in commercio è finito il grano contaminato di cui si parla in questi giorni? Se anche fosse sotto la soglia di "pericolo" per legge, mi piacerebbe sapere dov'è... O sbaglio?
Nessuno ne ha parlato!!!

Roberta Dulio 11.01.06 12:41| 
 |
Rispondi al commento

con data 1 nov 2005 ho scoperto anche io l'addebito tramite RID di 95,80 euro per il rinnovo ad ALTROCONSUMO che non ho assolutamente chiesto - mi sono regolarmente abbonato a ottobre 2004 ma NON ho chiesto il rinnovo - sul sito di altroconsumo non c'e' nessun cenno al rinnovo tacitamente approvato....ho appena spedito un email per chiarimenti che dovranno essere molto convincenti....!!!!

davide boschini Commentatore in marcia al V2day 10.01.06 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io penso che bisognerebbe conoscere i nomi delle aziende che hanno utilizzato le uova marce e anche di quelle che hanno utilizzato la salsa di pomodoro altrettanto schifosamente adulterata.
Finora NESSUNO ce lo ha detto, se mi sbaglio per favore aggiornatemi.
Grazie.
Piera

Piera Pietrasanta 09.01.06 02:09| 
 |
Rispondi al commento

Per rispondere a Massimo Bertoni.
Nell'esame di Psicologia Gerontologica dell'Università degli studi di Padova, i testi obbligatori (2001) del professor Vezzani asserivano che la ricerca riconosceva nelle particelle di alluminio delle PENTOLE, con cui cucinano le nostre mamme, la causa principale e più probabile del morbo di Alzheimer. Quindi le forchette no, sono d'acciaio e non si graffiano come l'alluminio, ma le pentole sì. Infatti nei cibi denunciati si parla di metalli derivati dai macchinari di produzione e non introdotti volontariamente.

Tiziana Viol 06.01.06 01:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma non è una questione di semplicità di produzione è una questione di mercato. Se vai in un paese del terzo mondo, che non ha le risorse economiche per bombardare di concimi le sue coltivazioni, scoprirai che i limoni sono grandi come le nostre olive e i loro pomodori vanno a male. Per avere un chilo di limoni in India devi spolpare un'intera pianta. Le coltivazioni biologiche hanno produzioni ridotte che vengono spesso distrutte dai parassiti. Costano di più, ma non è detto che a chi produce rendano di più.

tiziana viol 06.01.06 01:08| 
 |
Rispondi al commento

E' vero cavolo, adesso che ci penso non vedo piu' i mirabolanti cartelloni di Berlusconi sui suoi grandi miracoli, ma sono certo che finalmente vedremo delle gigantografie sulle vittorie economiche, sociali e culturali che farà Prodi e la sua brigata, NON VEDO L'ORA. Già immagino i titoli:
NUOVI POSTI DI LAVORO con le 35 ore ( a Cuba pero' con un salario di 25 dollari al mese e la moglie che per arrotondare si scopa l'italiano, spesso comunista).
MEDICINE LIBERE E GRATIS con le regioni che aumentano le tasse esponenzialmente
CLANDESTINI FINALMENTE LIBERI ( pardon + liberi di quello che sono oggi)DI RUBARE E STUPRARE.
BASTA PETROLIO, TORNIAMO AL CAVALLO E ALLA CANDELA
Che bello sarebbe veder questa comica, sarebbe il suggello che merita un popolo senza spina dorsale come il nostro.
Esprimo solo un desiderio: se sinistra deve essere la vorrei vera, dura, classica con un Fidel italiano che rinchiude in carcere o sopprime gli stupratori, i trafficanti di droga, i corrotti e finalmente toglie i capitali ai vari Grillo, Jovannotti, Ligabue, zeliganti e radical chic che rappresentano il peggio dell'italianità

TAZIO CAVANNA 05.01.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento

cari tutti quanti, ho appena letto tra le ultimissime del sito consumatori.it un suggerimento x quanto riguarda il metello negli alimenti. invito anche beppe a darci un'occhiata. vegia pegi

francesco molina 04.01.06 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei sapere cosa dobbiamo fare. forse la cosa migliore è tornare alle vecchie usanze delle nostre nonne e mangiare solo quello che si fa in casa.
Ho un bambino di 8 mesi per lo svezzamento non faccio uso di omogenizzati, ma gli viene preparato tutto in casa, almeni cerco di tenerlo il più lontano possibile da tutti questi veleni. la nostra salute non viene proprio considerata.

alessio benassi 04.01.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento

caro signor luca filippi, in quanto a comicità lei fa concorrenza a beppe.....di sicuro comunque smetta di cucinare a suo figlio i finocchi bolliti !!!!non si sa mai...

simone trapani Commentatore in marcia al V2day 03.01.06 02:07| 
 |
Rispondi al commento

http://www.condav.it/navigation/page.asp?sid=862

Sonia R 03.01.06 02:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho la sensazione che se stiamo a guardare le "nano-particelle" (il pelo nell'uovo) non ce la caviamo veramente più !
Dobbiamo rinchiuderci in una camera iperbarica !
In una campana di vetro !
Queste non sono più "preoccupazioni"...
Queste sono "fobie" !
Come hanno scritto in questo thread, pensiamo, allora alla polvere che "mangiamo" quando ci supera un ciclista che pedala più veloce di noi...
...pensiamo alla colla che mangiamo quando lecchiamo un francobollo...
...e a cosa "mangiamo" quando lecchiamo "qualcos'altro"... :-)

MASSIMO BERTONI 03.01.06 00:33| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che trovo più scandalosa in tutta questa storia è che LE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI DOVREBBERO SCRIVERE FIUMI DI ARTICOLI SU CIO' CHE LE INDUSTRIE ALIMENTARI CI RIFILANO QUOTIDIANAMENTE, prima di criticare chi comunque cerca di difendere il consumatore. Purtroppo, in Italia, manca un'associazione dei consumatori SERIA, capace cioè di informare seriamente sui pericoli a cui noi tutti siamo esposti e magari di indicarci i prodotti migliori, soprattutto nell'alimentazione. Ad esempio, ed è solo un piccolo esempio, bisognerebbe informare la gente che ormai la quasi totalità di pasticcerie e di gelaterie cosiddette "artigianali", non utilizzando più i semplici ingredienti di sempre, ci "appioppano" miscugli industriali (che per tipo di ingredienti non sono genuini). Non sarebbe più serio chiamare i loro prodotti: "prodotti da semilavorati industriali" anzichè "prodotti artigianali"? La prova? Chiedete al Vostro gelataio di fiducia l'elenco degli ingredienti, rimarrete di stucco.

Giuseppe Ricciardi 02.01.06 22:25| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che trovo più scandalosa in tutta questa storia è che LE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI DOVREBBERO SCRIVERE FIUMI DI ARTICOLI SU CIO' CHE LE INDUSTRIE ALIMENTARI CI RIFILANO QUOTIDIANAMENTE, prima di criticare chi comunque cerca di difendere il consumatore. Purtroppo, in Italia, manca un'associazione dei consumatori SERIA, capace cioè di informare seriamente sui pericoli a cui noi tutti siamo esposti e magari di indicarci i prodotti migliori, soprattutto nell'alimentazione. Ad esempio, ed è solo un piccolo esempio, bisognerebbe informare la gente che ormai la quasi totalità di pasticcerie e di gelaterie cosiddette "artigianali", non utilizzando più i semplici ingredienti di sempre, ci "appioppano" miscugli industriali (che per tipo di ingredienti non sono genuini). Non sarebbe più serio chiamare i loro prodotti: "prodotti da semilavorati industriali" anzichè "prodotti artigianali"? La prova? Chiedete al Vostro gelataio di fiducia l'elenco degli ingredienti, rimarrete di stucco.

Giuseppe Ricciardi 02.01.06 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Ci preoccupiamo tanto dei metalli che si trovano nelle cose da mangiare, ma avete una minima idea delle quantità assurde di metalli pesanti (mercurio, alluminio) che si trovano nei vaccini che iniettiamo ai nostri bambini? Vi ricordo che le prime vaccinazioni sono state portate a due mesi di vita e queste sostanze creano danni enormi in questi organismi così piccoli: autismo, diabete, tumori infantili, sclerosi multipla, celiachia, allergie di ogni tipo. Ci sono centinaia di studi che dimostrano la correlazione tra vaccinazione e questi tipi di patologie ne avete mai sentito parlare?

LAURA TOLAZZI 02.01.06 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene un dubbio, ma visto che la sabbia e' composta in gran parte da silicio, quando giocavo sui campi di calcio in terra battuta respiravo grandi quantita' di polvere (leggi sabbia), sicuramente ormai la mia salute sara' rovinata in maniera irreversibile. O forse no? E il ferro? Sara' mica un inquinante... E' vero che in dosi eccessive e' pericoloso, ma qui mi parlate di nano quantita'...

Mi spiace, ma questa notizia lascia l'amaro in bocca , non tanto per i veleni (presunti?) nei cibi, ma per l'allarmismo, che ha tutti gli aspetti di essere gratutita, senza darci maggiori informazioni. Ad esempio perche' non mettere qualche link di qualche studio sull'argomento che magari indichi anche quali sono le soglie o le quantita' da considerare a rischio, e quali sono quelli riscontrati nei cibi.

A scanso di equivoci, non voglio dire che le informazioni siano false. Ma piuttosto che siano scarse e inconcludenti. Se la notizia e' vera deve essere denunciata seriamente con tanto di numeri, mica sta pseudo notizia che non dice nulla.

Beppe, una preghiera, cerchiamo di far di meglio la prossima volta...

diego roversi 02.01.06 10:59| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
la nostra alimentazione negli anni ha sicuramente avuto una certa evoluzione.
Benefica? Malefica? io non saprei rispondere.
di certo di schifezze ce ne mangiamo tante...già è tanto che ci scrivono sopra le confezioni le calorie che assumiamo e le precentuali di grassi, carboidrati e proteine! Ci vogliono distrarre facendoci credere che mangiamo un prodotto ipocalorico e poi invece ci mangiamo "sassolini"?
Che ne dici di commentare il fatto che gli alimenti BIOLOGICI (che dovrebbero essere gli alimenti genuini, provenienti direttamente da un'agricoltura naturale, contadina, ARCAICA quasi, INCONTAMINATA!!!!DEINDUSTRIALIZZATA!!!!) costano ora più degli alimenti non BIOLOGICI?
forse ho detto una sciocchezza?
fai tu...

CARLO CAMPLONE 02.01.06 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Domanda: ma se io uso una forchetta per mangiare,
non c'è il rischio che una micro particella metallica della forchetta si stacchi e venga ingerita assieme al cibo ?
E i "sassolini/metalli" non sono contenuti anche nelle acque minerali (che, proprio per questo, appunto, si chiamano "minerali") ?
L' etichetta della Ferrarelle riporta quanto segue:
ELEMENTI CARATTERIZZANTI IN mg/l:
BICARBONATO 1433
CALCIO 377
SILICE 89
SODIO 48
POTASSIO 48
CLORURO 20
MAGNESIO 20
SOLFATO 4
NITRATO 5
FLORURO 1

MASSIMO BERTONI 02.01.06 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Signor Grillo

Sono un preoccupatissimo genitore di 34 anni, padre di un bellissimo bambino di circa 10 mesi.
Sono preoccupato perchè non so più cosa fa mangiare a mio figlio (fortunatamente mia moglie ancora lo allatta e almeno lì sto tranquillo...).
Frequento da poco il suo Blog, conosciuto grazie al DVD, e girando girando, mi sono imbattuto nel suo Post sui "Metalli Ambulanti".
Con mio orrore (ma me lo dovevo aspettare...), tra i prodotti ho trovato alcuni omogeneizzati della Plasmon.
Ora tra questi, il latte per neonati all'ITX della Nestlè e altri prodotti per l'infanzia che possono essere a rischio mi chiedo: che c...o faccio mangiare al mio piccolo?
POtrei fidarmi dei prodotti naturali, presi dal fruttivendolo, dal macellaio, invece NO.
E perchè no? Perchè anche nelle Zucchine, nella Bieta, Nei Fagiolini, le Carote Ecc. citrovi di tutto, steroidi, anticrittogamici, anabolizzanti...va a finire che se faccio mangiare un finocchio bollito, il figliolo mi diventa gay sul serio!
Ora le chiedo, lei che è un comico non può mica darmi una mano...Seriamente, sono quasi sull'orlo dell'esaurimento nervoso.
Tutte le volte che preparo la pappa a mio figlio, anche solo per un microsecondo, penso...ma gli farà bene sta roba?
E se gli dò cose che fanno male?
E se sono cancerogene...che c...o faccio se sono cancerogene?

Già che ci sono ne apporfitto, se non le dispiace.
Questo è l'elenco delle cose che do a mio figlio per la pappa dallo svezzamento (circa 4 mesi fa)

Liomellin liofilizzato (tutte le carni e i pesci)
Semolino Mellin
Semolino Milupa
Transilat 2 Plasmon (di questo poco...qualche volta lo sputa...che sia un segnale?)
Milfarina Biscotti Milupa
Milfrutta farina lattea Milupa
Olio extra vergine d'oliva Plasmon
Formaggini omogeneizzati Plasmon e Mellin.

Ora, capisco che magari è troppo ma, siccome i laboratori analisi mi pigliano per pazzo, lei che è un comico, non sarebbe così gentile da togliermi questo dubbio?
Mio figlio mangia bene o no?

Filippi Luca 01.01.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

caro paolo b..intanto buon inizio anno pure a te, amico mio....grazie per avermi risposto e per l'ottimo consiglio...domani stesso mi informero' per sapere se c'e' un naturopata nella mia zona.....comunque anch'io passo molte ore al computer (dalle 4 alle 8 ore) e inoltre porto lo cuffie altrettante ore (lavoro in una sala di registrazione)....comunque visto che i medici non sanno fornirmi spiegazioni ho provato ad "ascoltare" i miei sintomi cercandone la causa......non sempre ma alcune volte lo squilibrio aumenta quando subisco una pressione interna, o per uno starnuto trattenuto o quando spingo forte col diaframma per cantare...purtroppo pero' a volte i "giramenti" arrivano a caso per esempio anche adesso che comodamente rilassato ti sto scrivendo.....seguiro' il tuo consiglio, un abbraccio e grazie ancora

renzo

renzo ferrini 01.01.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me Daniele,
non è sempre giusto credere che chi critica il sistema lo faccia per interessi,
ti posso dire che ho letto nuemrosi libri di oncologi, anche loro "alternativi" solo perchè hanno provato a far capire la loro teoria, che in quanto tale dovrebbe cmq venir esaminata e non fatta finta di esaminare.
La verità è che numerosi di questi dottori
(dottoressa Hulda Clark, ti consiglio il libro
la cura di tutti i cancri, o meglio ancora la cura di tutte le malattie).
Il mondo è pieno di casi del genere, quantomeno
dovresti chiederti se è possibile che in Italia
e nel resto del mondo, possa succedere questo,
non ti basta vedere che mezzo mondo va avanti a forza di conoscenze e interessi personali
a dirti una cosa piuttosto che la verità?
Non credi che le grosse ditte alimentari
abbiano la loro influenza sul nascondere
da parte dello stato queste presenze tossiche?
Sei così convinto che lo stato e i dottori siano così generosi da curare al meglio la nostra salute?
Lo sai che i farmaci chemioterapici usati per combattere il cancro sono cancerogeni???
Ti sembra un metodo giusto oppure sarebbe opportuno iniziare a usare prodotti biologici,
tipo erbe canadesi (guardati a proposito il sito della miscela di erbe canadesi www.caisse.it)
vitamine, ecc. ecc.
IL problema purtroppo non è semplice
ci sono troppe variabili in gioco
non crederci potrebbe al limite anche essere lecito, credere che le leggi di sicurezza sull'alimentazione tutelino in pieno la nostra salute è un'illusione.
Auguri...

Paolo B 31.12.05 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Emanuele,
scusa una cosa ma tu sei in grado di sapere le quantità tollerate dal nostro organismo di metalli?
Credi che le leggi tutelino queste soglie di tolleranza?
Non si può generalizzare e ognuno di noi ha il proprio sistema di difese, più o meno forte
e il proprio organismo, più o meno debole,
purtroppo non sapremo realmente mai i danni reali
al nostro organismo da queste sostanze,
ci sono troppe variabili in gioco e nemmeno i
più grandi professori e ricercatori del mondo
potranno sapere mai tutto quello che viene stravolto con i metalli, e cmq gli esami vari eseguibili sono pur sempre una "fotografia"
del nostro organismo, gli stessi esami del sangue
non potranno dirci mai tutto ciò che va o non va in noi, e nè tu nè nessun altro potrà capire fino in fondo ciò che non va, i metalli è dimostrato
che portino a malattie (esmpio l'alluminio
provoca l'alzheimer), non sappiamo con esattezza
le quote tollerate dal nostro organismo anche perchè i metalli non dovremmo ingerirli per niente!!!!!!!

Paolo B 31.12.05 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In aggiunta all'inquinamento dei cibi con i metalli vorrei segnalare la presenza di solventi
(ovviamente tossici per il nostro organismo)
nelle bibite gasate,tutto questo è cancerogeno.
Infine,cosa di non poco conto vorrei segnalare
il centro per la cura dei tumori con ipertermia
e batteri del professor Pontiggia Paolo
vicino Pavia,numerose università segnalano che in abbinamento a chemio o radio migliorano le percentuali di remissione o regressione della malattia,vedere il sito del Valley cancer institute di Los Angeles,a me hanno inviato gratis a casa in 5 giorni la documetazione sulla letteratura di studi di combinazione ipertermia + chemio oppure ipertermia + radioterapia.Esistono numerose terapie di studiosi, Oncologi
eretizzati dal "sistema",Hamer su tutti è in galera ed avrebbe scoperto delle connessioni tra tumori e choc acuti con senso di solitudine
rivelatisi come anelli visibili nel cervello
alla TAC (oltre 30.000 casi provati)
e,cosa fantastica,il conflitto risolto
porterebbe ad una scomparsa della malattia,cosa ancora più meravigliosa, sarebbe lo stesso
meccanismo per tutte le malattie!!!!!!
Gli altri Oncologi eretici utilizzano
metodi biologici,la componente inquinamento
una su tutti è spesso presa in considerazione
sarebbe usare filtri al carbone per l'acqua
e ozonizzatore d'acqua che rende smaltibile
al nostro corpo il freon accumulato dai refrigeratori e condizionatori d'aria,numerose terapie biologiche mostrano una strada sicuramente da provare,il metodo Kousmine,usa enteroclismi all'olioper depurare l'intestino,probiotici per ripristinare la flora batterica,vitamineoligoelementi per ripristinare mancanze cellulari di tutto il corpo.Informarsi è d'obbligo figura chiave per iniziare a poter curarsi con prodotti biologici il Naturopata,e numerosi libri(terapie alternative)fannoentrare in questa ottica
Consiglio:
libri di
hamer testamento per uan nuova medicina

il metodo kousmine

jean claude alix un futuro senza cancro

Paolo B 31.12.05 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chiedo scusa se mi intrometto in questo blog con un argomento magari non inerente,.
la mia e' una richiesta di aiuto, sperando qualcuno possa darmi un consiglio.
da 3 mesi soffro di labirintite, o almeno credo....i sintomi che accuso sono mancanza costante di equilibrio, frequenti attacchi di vertigini a cui seguono sudorazione e vomito, udito ovattato, fischi alle orecchie, calo della vista e dell' udito......vi lascio immaginare la difficolta' ad avere una vita normale....
problemi sul lavoro, problemi nella guida di un'auto eccetera...
l'otorino mi ha detto che e' un problema neurologico, il neurologo mi ha detto che e' un problema di otorinolaringoiatria, nel frattempo il mio medico mi imbottisce di pastiglie (vertiserc, torecan, microser), che non danno alcun sollievo....ho fatto molte ricerche per conto mio sulla sindrome di meniere e ho scoperto che molte persone soffrono di questi disturbi da molti anni, anni d'inferno in cui progressivamente si tende a rinchiudersi in casa limitando al minimo qualsiasi attivita'....questo perche' la medicina non ha ancora una cura precisa per la labirintite o sindrome di meniere...
vivo in provincia di venezia, vi chiedo aiuto amici del blog di beppe......grazie

renzo

renzo ferrini 31.12.05 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La questione dei medicinali vendibili in farmacia non è così banale. Innanzitutto la loro vendita sarà controllata da farmacisti Laureati e iscritti al loro albo nazionale (fonte sicura interna alla Coop). I prodotti in questo modo rappresenteranno una concorrenza distributiva alle normali Farmacie e potranno godere di sconti in maniera più ampia di adesso. Ma la questione che più preoccupa i titolari delle farmacie è che in questo modo verrebbe a rompersi un monopolio gestionale che permette solo a famiglie ricche e già inserite nel settore di aprire nuove farmacie, a vantaggio di giovani laureati che non chiedono altro che svolgere la loro professione e non fare i supercommessi a vita.
Non sono un fan della grande distribuzione ma in questo caso credo che bisognerebbe sfruttarne le potenzialità a nostro vantaggio. Buon anno a tutti

Roberto Paietta 30.12.05 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MACERATA- Marche: Larve nell’acqua minerale. Nelle bottiglie di una delle marche più vendute e reclamizzate. Piccoli vermi bianchi che due coniugi hanno bevuto con l’acqua, tutto d’un sorso, sentendosi subito dopo male. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta.

Sonia R 30.12.05 18:25| 
 |
Rispondi al commento

ma chi è questa associazione? poveri iscritti... dovrebbero andarsene a gambe levate dopo una affermazione del genere. evidentemente è un'associazione finanziata da quelle società. meglio fidarsi (e neanche troppo) di quelle autofinanziate!!

fausto desideri 30.12.05 15:14| 
 |
Rispondi al commento

sì d'accordo, ma la cosa scandalosa ha a che fare coi soldi che l'associazione dei consumatori (nella persona di non so chi) avrà preso per estrarre dal cilindro il brillante articolo anti-grillo.
anche la storia delle uova marce, taciuta in fretta e furia nel periodo di vendita dei panettoni...
va beh, che culo che non mangio praticamente nessuno dei prodotti della lista nera!

alberto bastia 30.12.05 14:57| 
 |
Rispondi al commento

E per favore ragazzi, sarà pur vero che tracce di metalli si trovano ormai in tutti gli alimenti, ma il vero senso del discorso è un altro: ci rifilano qualunque cosa, non facciamo finta che non sappiamo nemmeno quelle 2 cosine che ci dicono i tg, proprio quelle che è impossibile nascondere! scandali su carni bovine, pollame, uova, pomodori pelati... ne sentiamo ogni santo giorno in tv! e sappiamo anche che proprio in tv ci viene raccontata solo una minima parte di ciò che succede, la massa delle informazioni rimane nei silenzi dei palazzi dove si tirano fuori i soldoni...
Sarebbe molto bello se potessimo liquidare tutto con "piccolissime quantità di diversi metalli si trovano in qualunque alimento, e il nostro organismo ha bisogno di alcuni di questi, gli altri si eliminano così e cosà".
Purtroppo sono anni che ogni settimana si scopre che questa o quell'altra azienda ha introdotto sul mercato alimenti contaminati da sostanze dannose o addirittura cibi in stato di deterioramento modificati con additivi per farli apparire sani... chi vuole far finta di niente faccia pure, liberissimo di mangiare qualunque cosa gli venga rifilato dalle grandi aziende.
Io non voglio lasciare questo mondo ai miei figli e mi rifiuto di accettare passivamente.

Ah, dimenticavo... Ho appena scoperto addebito di Altroconsumo sul mio conto risalente ai primi di novembre, come rinnovo dell'abbonamento annuale: MA CHI C... VI HA DATO IL PERMESSO???? SENZA CONTARE CHE NON LO RICEVO DA MAGGIO AAAAAARRRRRRRRRRRRGGGGGGGGGGHHHHHHHHHHHH
Rivoglio i miei 23 euro a costo di andare a riprendermeli di persona, domani è giorno di battaglie.... notte

Alessandra Biancu 30.12.05 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Nicola, è proprio questo il punto. Non è che devi consultare la lista ogni volta, purtroppo molti altri alimenti, anche per motivi diversi dalla presenza di metallo, non vengono prodotti in maniera sana.....
E' difficile ma dovremmo acquistare prodotti di cui sia semplice controllare la provenienza: il ritorno alle piccole botteghe potrebbe essere d'aiuto, anche se non è la soluzione.
Se ci fosse un'informazione totalmente libera e capillare probabilmente la concorrenza starebbe anche nel produrre alimenti il più sani possibile...

Alessandra Biancu 30.12.05 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,

ho controllato le tue fonti su internet.Questi ricercatori hanno scoperto delle correlazioni tra l'esposizione ad agglomerati metallici finissimi e casi particolari di patologie (molto rare tra l'altro). Ad esempio il morbo di Chron colpisce 7 persone su 100.000 ed ha una forte predisposizione genetica. Questi risultati particolari non possono essere estrapolati all'intera popolazione. Così si confondono le ideee,non si fa informazione.

Per favore, controlla.

gianfranco maruccio 29.12.05 22:37| 
 |
Rispondi al commento

...E adesso vorrebbero mettere i farmaci senza obbligo di ricetta medica al supermercato in modo che la gente sia libera di suicidarsi da sola? mi sembra un pò azzardato dato che anche questi presi senza le giuste precauzioni possono arrecare danni e intossicazioni.

claudia piccirilli 29.12.05 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A volte può capitare di prendere un granchio, quando succede la cosa migliore è ammetterlo e imparare dall’errore commesso. Purtroppo non sempre c’è la voglia o l’umiltà per farlo, come nello specifico caso oggetto della discussione. E’ un errore comune pensare cha la presenza di sostanze apparentemente estranee in un cibo sia indice di scarsa qualità, spesso invece la presenza di queste sostanze è perfettamente normale/naturale. Tracce di metalli sono presenti in ogni alimento che entri in contatto con coltelli, recipienti, trafile, pentole ecc., pertanto non si comprende quale sia la differenza fra l’alluminio della pentola della nonna e quello del pentolone della grande industria. Sono di tipo diverso? Forse che la trafila al bronzo artigianale è diversa da quelle industriali? E il “vetro” delle merendine è diverso dalla silice che viene rilasciata dalle bottiglie di vetro così tanto propagandate come “naturali”?
Il problema quindi rimane quello della quantità dei metalli e della possibilità che questi interferiscano con il nostro metabolismo. Ebbene se, come dice anche l’illustre sconosciuto esperto, queste particelle non vengono “digerite” dov’è allora il rischio? Sono gli ioni metallici o i composti organometallici a causare danni (o benefici nel caso del ferro) il metallo tal quale non da problemi! Se poi pensiamo che ad esempio il titanio è utilizzato per le protesi dentarie o all’anca proprio perché per nulla reattivo e attaccabile dai liquidi organici ….
Personalmente preferirei più chiarezza e maggiore conoscenza degli argomenti oggetto della discussione, tuttavia in Paese in cui non conoscere la Divina Commedia è un delitto e conoscere la chimica è un optional, non ci si può aspettare di meglio.

Marco Santarossa 29.12.05 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono un genitore di una bambina celiaca e vorrei affrontare se possibile il discorso relativo al "morbo celiaco" o celiachia, e soffermarmi sopratutto sul contributo che viene riconosciuto ai celiaci da parte del ministero della salute per l'acquisto dei prodotti senza glutine; è un contributo mensile che varia a secondo del sesso !!!!! e dell'età,(circa 97 euro per le donne e circa 120 per gli uomini),vorrei sottolineare però che quello che sembra un servizio di assistenza è invece una manovra di raggiro, mi spiego qualche mese fà mi sono recato in spagna ed ho toccato con mano quello che già sapevo e cioè che i prezzi dei prodotti senza glutine è inferiore rispetto all'italia in una fascia percentuale che va dal 20 al 40 % ...ma non sarebbe più semplice abbassare i prezzi portandoli al livello di quelli europei ed usare il contributo del ministero della salute per altre cose altrettanto importanti visto che questo tipo di sovvenzione somiglia tanto al cane che si morde la coda.
Un ultima precisazione in media i prodotti senza glutine in italia costano circa tre volte rispetto a quelli "normali" un esempio proprio in questi giorni ho acquistato un pandoro artigianale di 500 gr. al prezzo di € 19,75!!

Fabrizio Frezzolini 29.12.05 12:13| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo nn ho nn sono riuscito a partecipare attivamente al problema del tav... ma passivamente nel mio piccolo sto sensibilizzando la gente a me vicina, e cerco di fargli capire limportanza del problema, grazie beppe.
Adesso visto ke ho le possibilità e nn vedo lora di manifestare..."basta con il potere assoluto dello stato" mi domando per i giorni di capo d'anno hanno organizzato qualcosa?
Mi auguro ke qualcuno mi sa dare una risposta...oddio l'indifferenza e il piagnistei da eterni inocenti, oddio ki nn parteggia!

pietro toniato 29.12.05 11:38| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo nn ho nn sono riuscito a partecipare attivamente al problema del tav... ma passivamente nel mio piccolo sto sensibilizzando la gente a me vicina, e cerco di fargli capire limportanza del problema, grazie beppe.
Adesso visto ke ho le possibilità e nn vedo lora di manifestare..."basta con il potere assoluto dello stato" mi domando per i giorni di capo d'anno hanno organizzato qualcosa?
Mi auguro ke qualcuno mi sa dare una risposta...oddio l'indifferenza e il piagnistei da eterni inocenti, oddio ki nn parteggia!

pietro toniato 29.12.05 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Settemila sono gli omicidi che si imputano ai malati di mente dopo la chiusura dei manicomi. Settemila, calcolati dalla data di entrata in vigore della legge detta 'Basaglia' -dal nome dello psichiatra più famoso che la ispirò e la sostenne colle sperimentazioni di manicomi aperti e libertà restituita alle migliaia e migliaia di poveri cristi rinchiusi per patologie minori, curabilissime.
Storace, ministro pro tempore di salute pubblica, vuole rivedere la legge, per la parte delle manchevolezze rivelate negli anni, afferma e sappiamo tutti quali sono.
E' un prezzo giusto da pagare a una medicina più umana quello dei morti ammazzati e le sofferenze delle famiglie che si ritrovano in casa il malato violento senza poterlo assistere adeguatamente e tenere a bada quando occorre?
Sono tanti o pochi i settemila morti ammazzati nel contesto dell'applicazione di una legge della repubblica pensata per il benessere di altre migliaia di persone malate e colpevolmente recluse in luoghi dove le loro patologie cronicizzavano e incarognivano, dove si commettevano abusi di ogni tipo, forse inevitabili date le condizioni di lavoro e di vita nei reclusori?
Difficile rispondere senza correre il rischio di essere tacciati di cinismo e di insensibilità verso le famiglie che vivono il dramma di un congiunto violento.
Eppure accettiamo di buon grado che il teatro della giustizia consegni alle carceri imputati forse innocenti, malgrado i tre-gradi-tre di giudizio previsti dal nostro ordinamento ipergarantista, lo consideriamo un rischio accettabile o, forse, semplicemente ce ne laviamo le mani, come facevamo quando i manicomi esistevano e dentro soffrivano e morivano persone dalle vite infami, indegne di essere considerate persone, di cui non si parlava in famiglia perché un 'matto' iscritto nell'albero genealogico rovina il buon nome della famiglia.
Cosa farà Storace e lo staff di psichiatri che lo circondano non sappiamo.
Tira già aria di ellettroshoks redivivi; negli ambienti

zane franco 29.12.05 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi associo, ragazzi!!! GRANDE BEPPE!!!
Essendomelo perso live...per natale...mi sono fatta regalare e ho regalo la registrazione del tuo spettacolo a roma...tra tanti regali inutili e idioti...il tuo dvd dovrebbe essere distribuito agli angoli delle strade!!! ecco cosa...e siccome si sa...a natale...sono tutti più buoni...io nel mio piccolo...lo sto diffondendo...nella speranza (ANCORA SPERO IO!) che anche gli orizzonti...decisamente ristretti (sigh!) di qualche mia conoscenza...chissà...magicamente si schiudano!! ...che si riesca a scuotere dal torpore qualche mente ormai atrofizzata...da tutta la mala informazione in cui siamo immersi...RESISTENZA!!! e baci ad un libero pensatore, federica

Federica Santini 29.12.05 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo, ragazzi!!! GRANDE BEPPE!!!
Essendomelo perso live...per natale...mi sono fatta regalare e ho regalo la registrazione del tuo spettacolo a roma...tra tanti regali inutili e idioti...il tuo dvd dovrebbe essere distribuito agli angoli delle strade!!! ecco cosa...e siccome si sa...a natale...sono tutti più buoni...io nel mio piccolo...lo sto diffondendo...nella speranza (ANCORA SPERO IO!) che anche gli orizzonti...decisamente ristretti (sigh!) di qualche mia conoscenza...chissà...magicamente si schiudano!! ...che si riesca a scuotere dal torpore qualche mente ormai atrofizzata...da tutta la mala informazione in cui siamo immersi...RESISTENZA!!! e baci ad un libero pensatore

Federica Santini 29.12.05 10:07| 
 |
Rispondi al commento

sono interessatissima all'uso di skype, l'ho già scaricato! ma vorrei sapere una cosa, dal computer posso chiamare un cellulare? o posso solo parlare con una persona che è al computer?
grazie!

francesca minadeo 28.12.05 16:54| 
 |
Rispondi al commento

ciao carissimo e stimatissimo beppe!!!
Solo per dirti che abbiamo visto il video dello spettacolo registrato a roma insieme alla famiglia. Volevo ringraziarti per averci fatto sorridere con delle notizie cosi' tristi ( sarebbe da piangere!!).
Continua cosi', dai voce a chi come noi si trova immerso in questo caos di paese dove i forti schiacciano i piccoli.
Grazie
Con stima
federico e sonia

federico de lazzari 28.12.05 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ho visto il tuo spettacolo qualche giorno fa...mi sono precipitata a comprare un computer nuovo (il mio aveva i criceti dentro)...
NO,NO BASTA!BISOGNA FARE QUALCOSA,E CHE E'AO!
DA ROMA CON FURORE,UN BACIO IMMENSO!Sissi.

Silvia Longo 28.12.05 15:44| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono commenti,è un obrobrio, si devono prendere provvedimenti immediati, si potrebbe provare a far mangiare il tutto a chi determina la vendita,,, che ne dite?

Massimo Mazza 28.12.05 12:44| 
 |
Rispondi al commento

se tutti ragionassero un po' di più sarebbe secondo me un mondo migliore, più giusto.
un giorno al telegiornale ho sentito l'intervista di due ventenni britannici, che affermavano di essere finora stati pro-guerre, ma successivamente avrebbero cambiato opinioni avendo scoperto che la guerra fa morti! ecco questo per me è un esempio lampante di come oggi ormai la stragrande maggioranza della popolazione non ci provi nemmeno a riflettere su ciò che accade nel mondo, e questa estrema superficialità porta ad atteggiamenti sempre più accomodanti e si finisce sempre fregati!!certo non è facile vivere cercando di stare sempre attenti e critici nei confronti di ciò che ci succede (è faticoso e anche doloroso spesso)ma io non ci riesco a fregarmene di tutto, è un istinto naturale il voler essere informati, anche su vicende in cui ci sembra proprio di essere impotenti. in realtà proprio impotenti non siamo, io nello specifico, per quanto difficilissimo ormai, cerco da tanto tempo di fare la spesa in modo oculato, andando contro le grandissime aziende e soprattutto cercando in primis di tutelare quanto possibile la mia salute e il mio benessere.PREOCCUPIAMOCI DI CIO' CHE MANGIAMO! IL CIBO è UN PIACERE, NON SOLO UNA NECESSITà!!!silvia

silvia iotti 28.12.05 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
a proposito di metalli pesanti perchè allora non parlare di Tonno o di Cozze o in generale tutti i pesci? io queste analisi le faccio per lavoro, non mangio più le cozze e ho ridotto il consumo di tonno.
Andrebbe scritto infatti sulle confezioni che mangiare più di una scatoletta di tonno a settimana nuoce alla salute.
Figuriamoci le cozze!
Sai perchè le cozze sono così piene di metalli pesanti?
perchè non hanno un sistema di detossificazione attivo... ossia... non cagano!!!
Noi fortunamente lo facciamo e in parte espelliamo i metalli che assimiliamo con l'alimentezione.
Il tonno essendo un predatore del mare, mangia i pesci più piccoli che a loro volta hanno accumulato metalli...
questo si chiama biomagnificazione!
ossia man mano che si sale con la catena alimentare , si assimila per bioaccumulo un quantitativo sempre maggiore di metalli.
e chi è all'apice della catena alimentare?
L'uomo ovviamente!
quindi... ci sta che già in natura si tende ad accumulare sostanze nocive,ma da qui a porlo come una giustificazione per vendere , mi sembra assurdo! è vero che stare nel traffico fà più male che fumare una sigaretta, ma questo non giustica i produttori di tabacco, come non giustifica l'industria alimentare a rifilarci scarti di lavorazione e cibi insalubri.
la margherina lo sai come viene prodotta?
con il processo di idrogenazione, ossia facendo diventare solido l'olio di semi...e questo avviene attraverso una reazione chimica catalizzata utilizzando il NICHEL!!!
e mia nonna l'ha sempre usata per fare i dolci...
ma è ora di finirla! ok le pentole e gli utensili, ok i livelli naturali di fondo di certe sostanze... ma è ora di adeguarsi alle direttive europee... e di SCRIVERE sulle ETICHETTE.... anche queste sostanze, non solo gli ingredienti!
anche il quantitativo massimo ingeribile , etc.!
c'è di mezzo la nostra salute!!!
io vorrei etichette più chiare!!!
facciamo anche questa campagna?
Un saluto caloroso

Silvia Mariotti 27.12.05 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

desidererei gentilmente che pubblicassi il nome dell'istituto di ricerca che citi nell'articolo, al fine di dare l'opportunità a tutti di approfondire l'argomento.
Grazie.

Valter Mura 27.12.05 14:15| 
 |
Rispondi al commento

L' articolo de sassi a colazione mi mette non poche preoccupazioni.ma come devo fare per evitare di mangiare tutti quei veleni?
Consultare la lista ogni volta che mangio?
E se guardiamo tutte le cose che fanno male dovremmo quasi fare a meno di mangiare...come facciamo?

nicola Valente 27.12.05 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Premetto che sono un cittadino che vorrebbe vivere in pace e che non appartiene a nessun partito o gruppo politico.
La mia domanda è "Se immaginiamo, per un attimo, di vivere in un ipotetico mondo dove tutti ragioniamo come te così profondamente e meticolosamente rigurado tutto e tutti, questo mondo che mondo sarebbe?"
Grazie.

reihaneh akrami 27.12.05 13:15| 
 |
Rispondi al commento

LE NANOPATOLOGIE

Ho trovato i riferimenti su internet digitando "nanopatologie" su un motore di ricerca. Chiunque può farlo e farsi un'idea personale. La mia è questa:
- si tratta di un filone di ricerca nuovo con interessanti prospettive di sviluppo.
-la tesi degli Autori della ricerca è che particelle inorganiche contenute nell'aria, nell'acqua, nei cibi possano essere trattenute nell'organismo e svolgervi un'azione patologica.
E' ben noto che l'organismo possiede sistemi di eliminazione delle sostanze estranee, ciononostante, secondo gli Autori è possibile che in determinate circostanze queste particelle
e specialmente quelle più piccole vengano trattenute.
Le prove a sostegno sono:
1)l'osservazione che nei soldati affetti dalla cosiddetta sindrome dei Balcani o del Golfo sono stati rinvenuti particolati inorganici nei tessuti patologici. Questa potrebbe essere una spiegazione della strana sindrome. Gli Autori prudentemente la ritengono per il momento una teoria da confermare, ma secondo me è verosimile.
2)in un caso, un portatore di una protesi dentaria che si era frantumata ha ingoiato per un tempo imprecisato i residui di questa protesi e si era ammalato di una forma di granulomatosi regredita solo dopo rimozione della protesi. Anche in questo caso furono rinvenute particelle nei tessuti interessati.
2)in pazienti portatori di filtri cavali sono stati riscontrati questi agglomerati metallici
3)pazienti affetti da morbo di Chron(una infiammazione cronica intestinale) presentavano tracce di particolato inorganico nel granuloma, tracce non rinvenute in soggetti sani.
Gli Autori, infine sollevano alcune domande, tra cui: PERCHE' SOLO UNA MINORANZA DELLA POPOLAZIONE SOTTOPOSTA ALLE SOLLECITAZIONI COME QUELLE DESCRITTE SVILUPPA UNA PATOLOGIA? ESISTONO PREDISPOSIZIONI NATURALI?
Gli Autori sono ricercatori seri che hanno posto un problema reale. Se e in quale misura ciò interessa la popolazione in generale è da vedere,
PERCIO' EVITARE INUTILI ALLARMISMI

gianfranco maruccio 27.12.05 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Eh, mi sono segnata tutti i prodotti...pericolosi!Finalmente qualcuno di cui fidarsi!Caro Beppe la sera in cui ho visto il tuo dvd sono andata a letto tardi ed è stata dura x me addormentarsi ...tanta era la mia rabbia e tanti i pensieri che mi frullavano in testa. Adesso il tuo sito è un bel punto di riferimento.Grazie

Anna Meucci 27.12.05 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
hai mai letto la rivista musicale " il mucchio selvaggio"? Trovo che avete molte affinita', soprattutto nella denuncia delle schifezze di questo paese! Perche' non fate un gemellaggio visto che di voci libere in questo paese ce ne sono poche?
Saluti,
Antonio

ANTONIO CONTE 27.12.05 09:35|