Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il meno peggio

  • 1886


fassino.jpg

Marco Travaglio non è d’accordo con me su Fassino.
Io rimango della mia idea: che è il meno peggio dei Ds.
Gli si possono imputare ingenuità politica e ignoranza, nel senso che probabilmente non sapeva.
Ed è vero che, nel suo ruolo di segretario di partito, se non sai, non sei.
Ma se Fassino dovesse dimettersi per questo, il resto del Parlamento, quello dei prescritti, dei condannati in via definitiva, dei collusi con la mafia cosa dovrebbe fare?
Io un’idea ce l’avrei.

Caro Beppe,
non sono d’accordo con la distinzione che fai tra D’Alema e Fassino. In attesa che i magistrati stabiliscano chi e come abbia eventualmente violato leggi, già sappiamo (dalle intercettazioni segrete, ma pubblicate dal Giornale) che Fassino non diceva la verità quando assicurava che a Consorte s’era limitato a chiedere informazioni senza intervenire nella scalata di Unipol a Bnl.
Oltre a informarsi, dimenticava di informare Consorte che quel che gli stava raccontando – il “concerto” fra Unipol e i suoi alleati occulti, prim’ancora di lanciare l’Opa obbligatoria per legge – era un reato. Insomma partecipava sentimentalmente all’operazione, consigliava, tifava (“Siamo padroni di una banca… Portiamo a casa tutto…”).

Esattamente come faceva il tesoriere del partito Ugo Sposetti, in evidente crisi di identità (“Noi dell’Unipol…”).
Vedremo, se e quando uscirà la sua parte di chat line, che cosa diceva D’Alema.

Purtroppo, come mi capitò di dire il 14 gennaio 2004 all’assemblea dei girotondi (l’intervento integrale è sul sito www.marcotravaglio.it), al vertice dei Ds siedono personaggi che vengono da lontano e che non hanno mai voluto fare i conti con Tangentopoli. Cioè con quanto era emerso di almeno politicamente e moralmente rilevante dai processi di Mani Pulite.

Fassino, come hai giustamente ricordato, è torinese. Anche Primo Greganti, condannato tre volte (ora per corruzione, ora per finanziamento illecito) per aver foraggiato il Pci-Pds, è torinese. E chi era l’esponente più in vista del Pci-Pds torinese?
Penalmente su Fassino non è mai emerso nulla. Ma politicamente? Nel 2000, quand’era ministro della Giustizia, Fassino propose – testualmente - di “depenalizzare i reati finanziari”, compresa la bancarotta. Che gli era saltato in mente?

C’è una storiella che ho raccontato alla manifestazione anti-Tav: quella dell’ipermercato “Le Gru” nel comune rosso di Grugliasco. Il più grande ipermercato d’Europa. Lo costruirono le coop rosse per conto della francese Trema e dell’Euromercato (prima Montedison, poi Standa cioè Berlusconi).

Il faccendiere Alberto Milan confessò di aver pagato tangenti a politici locali, fra cui due sindaci comunisti, Ferrara e Bernardi.
“Se Bernardi ha preso tangenti, io sono un cretino”, dichiarò solennemente l’allora segretario provinciale Sergio Chiamparino. Due giorni dopo Bernardi confessò. E alla fine venne fuori che il segretario autoproclamatosi “cretino” aveva avuto dal faccendiere un gentile omaggio: un telefonino cellulare.
Ma venne fuori che dell’affare Le Gru si era interessato anche Greganti, insieme al suo quasi-socio Aldo Brancher, allora braccio destro di Confalonieri, oggi deputato di Forza Italia e sottosegretario alle Riforme Istituzionali (quello indicato dalle carte dell’inchiesta milanese come il collettore dei versamenti di Fiorani & C. ai politici del centrodestra). E anche Fassino.

Nel 1993 il presidente di Euromercato Carlo Orlandini disse ai giudici di aver incontrato nel 1989 Fassino, allora segretario provinciale del Pci, per parlare del progetto Le Gru. E, subito dopo l’interrogatorio, mandò un fax a Fassino per dirgli quel che aveva dichiarato ai giudici. Che bisogno aveva di fare quel fax violando il segreto investigativo? E che c’entrava il segretario di un partito con un ipermercato?

Qui non c’è niente di penalmente rilevante. C’è qualcosa di forse più grave: una concezione vecchia e malata della politica, che non riesce a distinguersi dagli affari.
Di penalmente rilevante c’è invece la vicenda dell’on. Cesare De Piccoli. Nel ’93, quand’era europarlamentare del Pds eletto a Venezia, di osservanza dalemiana, venne inquisito da Di Pietro per una mazzetta della Fiat: 200 milioni su un conto svizzero denominato “Accademia”.
Chiese al giudice di essere assolto, ma ottenne solo la prescrizione: i soldi li aveva presi, il reato c’era tutto (finanziamento illecito), ma per sua fortuna era trascorso troppo tempo. Subito dopo D’Alema lo promosse sottosegretario del suo governo, e guardacaso proprio all’Industria. Ultimamente è passato a Fassino, che l’ha eletto capo della sua segreteria. Ora è responsabile del settore economia e industria del partito. Lui di industria sì che se ne intende. O almeno di Fiat.”

Marco Travaglio.


5 Gen 2006, 16:49 | Scrivi | Commenti (1886) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1886


Commenti

 

Caro Beppe Grillo

Mi chiamo Luca Dalla Libera e sono tra i molti ad aver accolto favorevolmente la sua intenzione di un paio di anni fa di entrare in politica. Inutile dire che mi aspettavo un periodo di grandi cambiamenti nello scenario politico. Devo dire però di essere rimasto presto deluso per il fatto di non averla vista iscritta in prima persona in nessun collegio elettorale. Il fatto di aver scelto dei rappresentanti tanto integerrimi quanto sconosciuti è certamente un ulteriore prova delle sue buone intenzioni, sempre che sia necessaria una conferma a quanto è già noto ai più, ma mi trova ugualmente in dissenso. La politica italiana, si sa, è popolata da personaggi della specie peggiore e non si affronta con la "casalinga di Voghera", per quanto con fedina penale immacolata. Questa non è nemmeno la Svizzera, dove il popolo è fortemente motivato dalla buona amministrazione della cosa pubblica. In Italia, oltre che con la pessima qualità dei politici ci si trova a fare i conti con l'individualismo, se non proprio con il disinteresse dei cittadini. Questo però, a mio avviso non è un male irreparabile, nel senso che se i cittadini fossero rappresentati da persone stimabili, oltre che carismatiche, e sottolineo quest'ultima dote, l'atteggiamento potrebbe finalmente cambiare. E' necessario cioè che gli elettori si trovino davanti una persona che ha una reputazione da difendere e sulla quale si possano riconoscere. Lei secondo me possiede entrambe queste doti e lo ha dimostrato in svariate occasioni. Il popolo italiano è fatto in buona parte di incoscienti che secondo me non dovrebbero neppure entrare in cabina elettorale, ma esiste una tale quantità di persone arcistufe dell'attuale situazione da assicurarle i consensi sufficienti, anche senza cercare l'appoggio di altre insegne politiche, come è successo di recente

Grazie per l'attenzione
Distinti saluti

Monfalcone 22/10/09

luca dalla libera 22.10.09 17:08| 
 |
Rispondi al commento

quando governava la destra fassino si scandalizzo' sul fatto che le famiglie italiane non arrivavano con lo stipendio alla quarta settimana del mese... ad oggi non arrivano nemmeno al primo giorno del mese, fassino dove sei dove ti nascondi???? a scusa ora governa la sinistra, si si si tappiomoci la bocca!!!!!

david algo 26.11.07 19:47| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, ti invio questa mia lettera aperta ad Antonio Di Pietro per un tuo commento, grazie.

Lettera aperta ad Antonio Di Pietro
Del portavoce provinciale di “Italia dei Valori” di Agrigento

Caro Di Pietro, la svolta seria che istituzionalmente ha impresso a IdV l’esito della consultazione elettorale del 9 e 10 aprile scorsi, impone anche a te, una svolta seria nella linea politica da tenere sopratutto in Siciia! I tuoi comportamenti estremamente corretti, dimostrati in tutte le circostanze in cui gli avversari politici hanno maldestramente e inutilmente cercato di infangarti, cozzano profondamente con l'avallo da te più volte dato a Ignazio Messina in quel di Sciacca, dove “un'anima di IdV”, per tua stessa ammissione, governa insieme agli esponenti di quel partito che gestisce con Cuffaro, un potere che alla luce delle inchieste giudiziarie in corso, potrebbe essere in odore di mafia!!!
Da Ministro in carica di un governo di centro-sinistra, da propositore della candidatura di Rita Borsellino in Sicilia, hai ancora il coraggio di sostenere quel gruppo, o meglio quell’anima di IdV che governa col partito di Cuffaro?
Se vai a fare un pò di conti caro Antonio, vedrai che proprio quei tuoi amici di Sciacca , se è vero come dicono che dispongono di 5.000 voti, avendo loro stessi fatto votare Cuffaro, di fatto è come se a Rita Borsellino avessero sottratto 10.000 voti e non solo, hanno anche impedito l'elezione di Petrotto quale candidato di IdV nella lista "Uniti per la Sicilia"!!!
Ritieni ancora di dover legittimare come hai fatto fino ad ora, l'operazione di Ignazio Messina di governare con i partti di quel Cuffaro che a parole dici di combattere?????
Spero davvero che finalmente venga rimosso questo vergognoso neo nella storia di IdV in Sicilia e che coerentemente, tu provveda a delegittimare quella operazione e far rientrare in IdV quel gruppo impazzito di Ignazio Messina.
Giovanni Buzzetta
portavoce provinciale di IdV di Agrigento

giovanni buzzetta 04.06.06 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Voglio farvi una domanda: secondo voi quante probabilità c'erano che la polizia di Londra decidesse nel 2005 di fare una esercitazione antiterrorismo, immaginando degli attacchi con esplosivi piazzati proprio nelle stesse stazioni in cui poi gli attacchi sono realmente avvenuti, nello stesso giorno e alla stessa identica ora? La risposta è semplice: le stesse probabilità che c'erano, nel 2001, che la difesa aerea americana e la CIA decidessero di simulare un attacco a palazzi e grattacieli, con aerei civili dirottati, proprio nel giorno e nell'ora in cui i veri attacchi sono avvenuti...
Non ci credete?
E' tutto documentato sul mio sito, su www.xander.it/verità11settembre.htm e su http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3048

Alberto Lupo 12.05.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Non sapevo dove postare questo intervento per la rabbia che mi ha preso oggi leggendo i giornali. Ebbene lo posto qui perché pareche il buon D'Alema, preso da furore poltronaro, abbia messo in croce pure Fassino dopo aver fatto le scarpe, ancora, ai programmi prodiani!

Ho letto stamane su Repubblica il retroscena delle manovre che hanno portato all'inversione di rotta sul calendario che Prodi si era dato per la formazione del suo governo. Così mentre quel disgraziato lavorava da giorni alla lista del SUO governo, cercando di accontentare gli appetiti di tutti, indistyurbati i Presidenti di Camera e Senato (espressione dei PARTITI) ed il Presidente del partito più parito di tutti, massimo D'Alema, gli giocavano lo scherzetto accordandosi per un anticipo dell'elezione del Presidente ed uno spostamento a dopo per la formazione del Governo!
Il titolo di Repubblica infatti recita: La svolta improvvisa di fausto. Il professore resta spiazzato. Sponda a D'Alema sul ribaltone delle date.
Ma quella che mi ha disgustato è la conclusione dell'articolo a pag. 11 "DS, tensione D'Alema-Fassino. L'ex premier: Piero non puoi avere partito e ministero. Si racconta di una lite accesissima perché D'Alema gli avrebbe sbarrato la strada del doppio incarico: segreteria di Partito e un ministero.
Questa la conclusione: Ma si parla anche della vera candidatura (per il Colle) dei ds, quella di D'Alema. E IERI SI E'CAPITO QUANTO PESA L'IPOTECA DEL PRESIDENTE DS SULLA POLTRONA DEL COLLE. D'ALEMA HA CAMBIATO IL CALENDARIO, HA TRASCINATO FASSINO NELLA SUA BATTAGLIA AGITANDO LO SPETTRO DI UN PARTITO IN SUBBUGLIO E HA SFERRATA L'ATTACCO FINALE SUI TEMPI. ADESSO COMINCIA LA PARTITA VERA.
Ammetto, sono rimasta SCHIFATA!
Questo sarebbe lo stesso D'Alema che dopo aver "rinunciato" (quando, come dice Travaglio, aveva capito che la partita era persa) "nobilmente" alla poltrona di Presidente della Camera e chiedeva umilmente ai giornalisti di non chiamarlo per questo "eroe"!
Che spudoratezza!

Bruna Gazzelloni Commentatore in marcia al V2day 03.05.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco Travaglio, attenderei ancora una risposta, riguardo al mio post di qualche giorno fa.
Le ripropongo la domanda:
Lei andrebbe in televisione come fece da Luttazzi per le politiche 2001 a riferire questi fatti di Fassino di cui parla qui in maniera così dettagliata?
Aspetto una risposta, anche se penso che ormai, dato il suo silenzio, la sua risposta è "no"...poi si parla di par condicio.
Grazi

Lorenzo Giò 28.02.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

CO.CO.CO:
COme COglionare COmicamente bravi cittadini.
Per 15 anni ho lavorato a co.co.co, x convenienza prima, necessità poi, convinzione infine. Non è facile essere all stesso tempo dipendenti e imprenditori di se stessi. io ci sono riuscito: ho pagato l'università, 3 master e tante esperienze importanti lavorativamente parlando grazie ai co.co.co. POi, inspiegabilmente è arrivato quella buon'anima di Biagi e tutto è crollato come un castello di sabbia: dall' entrata in vigore della legge sono stato licenziato in tronco e non ho mai + ritrovato lavoro come lavoratore a progetto o tutte quelle interessantissime e inutilissime nuove forme di lavoro che oggi vanno tanto di moda (job sharing, ad esempio...lo sapevate che si possono affittare uomini a ore, leggi schiavi a cottimo???).
Allora ho fatto la grande scelt: sono diventato imprenditore, dsono sceso in campo per dirla come il ns portatore nano di democrazia ci insegna. Oggi ho 3 ditte, un centro culturale, un circolo e fatturo(...shhh! non lo dite a Tremonti) quasi 30.000€ al mese!!!
Cerco persone di buona volontà x far crescere il business e far diventare questa valle di lacrime chiamata Italia, un'isola che non c'è.

il vostro Capitan Uncino, Gabriele Marchi

Gabriele Marchi 26.02.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento

CO.CO.CO:
COme COglionare COmicamente bravi cittadini.
Per 15 anni ho lavorato a co.co.co, x convenienza prima, necessità poi, convinzione infine. Non è facile essere all stesso tempo dipendenti e imprenditori di se stessi. io ci sono riuscito: ho pagato l'università, 3 master e tante esperienze importanti lavorativamente parlando grazie ai co.co.co. POi, inspiegabilmente è arrivato quella buon'anima di Biagi e tutto è crollato come un castello di sabbia: dall' entrata in vigore della legge sono stato licenziato in tronco e non ho mai + ritrovato lavoro come lavoratore a progetto o tutte quelle interessantissime e inutilissime nuove forme di lavoro che oggi vanno tanto di moda (job sharing, ad esempio...lo sapevate che si possono affittare uomini a ore, leggi schiavi a cottimo???).
Allora ho fatto la grande scelt: sono diventato imprenditore, dsono sceso in campo per dirla come il ns portatore nano di democrazia ci insegna. Oggi ho 3 ditte, un centro culturale, un circolo e fatturo(...shhh! non lo dite a Tremonti) quasi 30.000€ al mese!!!
Cerco persone di buona volontà x far crescere il business e far diventare questa valle di lacrime chiamata Italia, un'isola che non c'è.

il vostro Capitan Uncino, Gabriele Marchi

Gabriele Marchi 26.02.06 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Marco Travaglio, lei parla, riguardo a Fassino, di avvenimenti molto precisi e circostanziati. Mi chiedo...come mai queste cose non sono mai passate per un tg? Andrebbe lei, se invitato in tv, a esporli come fece quella volta da Luttazzi?Magari in par condicio parlando anche dell'altra parte, e dico anche, non solamente.
Gradirei una risposta.
Grazie

Lorenzo Giò 24.02.06 04:36| 
 |
Rispondi al commento

Credo che oggi trovare il meno peggio sia veramente difficile...ma che siamo in preda della massoneria, oramai ramificata.
parole parole parole... politichese incomprensibile,promesse da coloro che la mattina sono alle "FIRME" e poi in parlamento ha fare leggi.BASTA.

fabrizio iannotti 23.02.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, fi fa veramente schifo dovere scegliere il meno peggio; dover votare contro e non per. Purtroppo non vedo molta scelta se non l'astensione. Credo che ci stiano veramente prendendo per il culo, ma non abbiamo molte armi per combattere. L'invenzione più triste degli utlimi anni è stata il maggioritario, ma Berlusconi, com'è nel suo stile, ha voluto lasciare il segno, facendo qualcosa di peggio: il proporzionale a liste bloccate.
Ci stanno mettendo in liste Totò Vasa Vasa Cuffaro alla Camera dei Deputati e alla Presidenza della Regione Sicilia per salvarlo da una eventuale galera. L'immmunità parlamentere penso che sia il più terribile attacco alla democrazia, intesa come crazia del demos. Sono d'accordo con te, noi siciliani ci possiamo ancorfa salvare, gettando nello stretto non le fondamente per il ponte, ma una serie di orche assassine per tenerli tutti lontani. Comunque Messina ora il ponte non lo vuole. Si è fatto eleggere un sindaco che ha forti interessi nei ferry boat... come vedi, non abbiamo scampo, unni si va va, 'u mari è salatu.
Saluti
Carlo

carlo barbera 20.02.06 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Di gente come FASSINO in parlamento ce ne vorrebbe tanta.Persona onesta e integra.La pagliuzza e la trave questo e' un fatto.

lucci.camallo55 19.02.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Credo che Berlusconi abbia conseguito il risultato che si era prefissato.Generare un senso di ripulsa nei confronti dei leader della sinistra anche tra gli stessi elettori di sinistra.Io credo che Fassino sia una persona per bene e le accuse mi sembrano veramente pretestuose.Gestire una società complessa come quella italiana significa anche avere rapporti con le banche per determinare insieme uno sviluppo diverso.

franco calmi 08.02.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Oddio se questo è il meno peggio stiamo freschi. Io non credo sia così ma che Fassino in realtà non poteva non sapere, come si diceva una volta.

Davide Mantovani Commentatore in marcia al V2day 07.02.06 01:18| 
 |
Rispondi al commento

politiche 2006
indecisi (e sono molti) = lobotomizzati ?

molti di noi sanno già per chi votare.
La tattica del nanetto presuppone che tutti quelli che sono "indecisi" (ma come si fa ad essere indecisi...) sono dei poveri rimbambiti facilmente condizionabili.
Vorrei sentire anche altre opinioni.

marco rossi (GE) 04.02.06 21:50| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
Il presente commento sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono.

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 25.01.06 23:35| 
 |
Rispondi al commento

> Si liberi il consorzio umano, ostracizzandolo per eccessiva repellenza psico-fisica e, soprattutto, per il perdurante stupro della verità, che lo rende socialmente ripugnante!
Solo chi é burattino della propria elefantiaca pulsione di esaltazione di sé, può prorompere in comportamenti così socialmente devastanti e glorificarsene!
L'Italia é assurta a sinonimo di illegalità istituzionalizzata!
E' un'esigenza morale, prima ancora che politica, restare uniti per procedere alla DERATTIZZAZIONE delle nostre ISTITUZIONI, involgarite dalla frequentazione di questi miasmatici figuri!
Si vada, dunque, in massa alle urne, ridandoci un PAESE normale, cioè dove le regole valgano per tutti!
distinti saluti
emilio d'ambrosio








emilio d'ambrosio 25.01.06 23:02| 
 |
Rispondi al commento

cazzo scusate..il riferimento alla "cultura" padana era ironico..non li considero nemmeno sinceramente..

duccio facchini 25.01.06 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe e ciao a tutti...
sono un 17enne lecchese immerso nella "cultura" padana...
ringrazio quel MAGO di Beppe perchè ci sa far accendere lo spirito critico che ormai ci hanno spento da anni..
Marco Travaglio ha perfettamente ragione.
BASTA con la scusa che l'Italia è un paese solo di ladri o solo di santi! prendiamoci le nostre responsabilità..condanniamo Fassino come giusto che sia! poi ripartiamo! votiamo! e facciamo il mazzo a quel governo che in 5 anni ha rovinato ancor + questo debolissimo paese.
Grazie Beppe...

duccio facchini 25.01.06 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono un ragazzo siciliano residente a Piazza Armerina, non so se conosci la città dei Mosaici...
Volevo dirti solamente che ti stimo molto per come ti batti per cause politiche e non, ti considero più di un semplice artista, riesci come pochi a creare un connubio tra satira e realtà che ha del fantastico...
Ti ringrazio, infine, per le varie informazioni che rendi disponibili a tutti sul tuo blog,e in particolare quet'ultime sul presidente del Consiglio dei Ministri, confessandoti che aspiro al centro-sinistra,sostenendo la tesi che devi scegliere i più bravi, o altrimenti,in mancanza di alternativa, i migliori tra i peggiori...
Ti sarei grato se potessi rispondere a questa mia mail anche se capisco che sarà difficile con tutto ciò di cui ti occupi durante una giornata,ma sarebbe un sollievo sapere che hai almeno provato...grazie.
Con affetto, Manuel

Manuel Gamuzza 24.01.06 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non so se sono riuscito a far arrivare questo post, quindi riprovo.
Per rispondere ai manifesti taroccati, io immagino un grande manifesto, con la bandiera tricolore, con il faccione a 64 denti del cavaliere-senza-cavallo, e dietro una grande scritta, come slogan, che dice:
SFORZA ITALIA.
Che te ne pare? Se vi piace, perchè qualcuno non lo mette in pratica?
Ciao, e grazie di tutto.

Francesco Di Napoli

Francesco di Napoli 23.01.06 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Come fa una persona intelligente come Travaglio a commettere errori così enormi su questioni così delicate? Il Cesare di cui parla non è De Piccoli, bensì Cesare Damiano..
Boh, è queta la chiamate serietà?

Carlo Bolzoni 22.01.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

La DEMOCRAZIA POLITICA è PARTECIPAZIONE al voto!
La MORTE della democrazia è proprio NON VOTARE!
Lotte cruente e sofferenze psicologiche di secoli è costata ai nostri predecessori, sia contro i tanti oppressori"stranieri" sia contro i tanti "nostrani"!
Abbiamo il DOVERE di essere memori e degni di questi immensi sacrifici da LORO fatti, ripagandoli con la partecipazione al voto!
E' il primo onere civico, il secondo è pagare le tasse, che ricade su chiunque voglia qualificarsi "cittadino"
Il voto, ovviamente, deve essere il frutto di un'attenta riflessione sull'operato di chi ha gestito il POTERE politico, analizzando se la gestione è stata rivolta alla soluzione dei PROBLEMI del POPOLO o di quelli PERSONALI e dei propri SODALI.
Contestualizzando si deduce immediatamente che l'ATTUALE GESTIONE è stata TUTTA FINALIZZATA alla SOLUZIONE dei propri TANTI PROBLEMI PRIVATI
di OGNI NATURA (penale, fiscale e di arricchimento), tradendo, così, la funzione della POLITICA, che è lo strumento inventato ( 500 A.C.) per recepire i problemi sociali ed elaborare democraticamente, cioè con il concorso dei cittadini, le soluzioni più efficaci.Al gestore politico spetta, quindi, la coordinazione e gestione della VOLONTA' POPOLARE, non quella propria, altrimenti è AUTOCRAZIA!
Chi ha gestito e gestisce il potere sta facendo di tutto ( presenza audiovisiva e murale da panico ) per indurci un facile senso di disgusto verso di sè, ma che, poi, da sè si trasferisca al mondo della POLITICA TUTTA, che il subdolo fine di questa sua onnipresenza!
Può sembrare paradossale tale masochismo, ma la storia ci ammaestra che certuni, inebriati dal POTERE, pur di conservarlo, sono ricorsi ad ogni mezzo!
Non si faccia l'errore di confondere l'IDIOZIA, che è esaltazione smodata dei propri interessi, con la STUPIDITA', che è incapacità di prendere decisioni!
Si voti per riappropriarci di un PAESE normale: si deve a chi ci ha preceduto e a chi ci seguirà.
Derattizziamo le ISTITUZIONI!

emilio d'ambrosio 22.01.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO, IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI , CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa - per capire la verità dell’immagine riflessa – nella società moderna il logo identifica la storia è la qualità di un prodotto, noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti – vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI
L’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza dei cittadini.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE, L’ARMA E IL VOTO .
**************************************
Il presente commento sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto a decidere sulle scelte politiche del paese in cui vivono.

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo capoverso del presente commento. Indipendentemente dal contenuto.

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 21.01.06 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Travaglio non si rende conto, evidentemente, che è fazioso per non essere qualunquista!
Fa una disamina puntuale dei tanti errori dei DS, nelle persone, soprattutto di Fassino e D'Alema, tralasciando le manigolderie della banda avversaria, che sono così manifeste da far inorridire!
Certamente vanno stigmatizzati i comportamenti non coerenti con le regole e sanzionati i loro autori, ma si deve avere molto equilibrio ed onestà intellettuale: vi è una grande sproporzione fra chi erra casualmente e chi la disonestà la erige a modello di vita, ne fa la sua professione!
Informi con correttezza i cittadini, perchè ne va di mezzo l'esito della prossima consultazione elettorale di aprile, da cui dipende il destino di tutti noi, ma, soprattutto, dei nostri giovani, che vivono una vita di prostrazione psicologica ed una marginalizzazione economica!
Contribuisca a DERATTIZZARE le istituzioni, osservando sì la pagliuzza nell'occhio di Fassino o D'Alema, ma anche l'enorme giungla negli occhi degli avversari, che non sono politici, ma solo sanguisughe avvinghiate alle istituzioni!
Ridiamoci un PAESE normale!!!
saluti a tutti

emilio d'ambrosio 21.01.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella mia vita ho passato molti momenti critici x la mancanza di un lavoro stabile, ora, purtroppo anche lavorando non si sta meglio. basterebbe così poco....solo qualche politico onesto. Scusate l'eresia che ho detto! Voglio ancora sperare...

Gioia Voltolina 21.01.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Travaglio,

In un contesto così difficile che tanto si presta alla disinformazione, Lei rimane uno dei pochi giornalisti a dare la notizia.
Prescindendo dalla critica, sempre arguta ed intelligente, è rassicurante (ma nello stesso tempo inquietante) prendere atto che i fatti che Lei racconta siano veri.
In un mondo di bugie elette a sistema ... non è poco.
Rimane peraltro sinceramente imbarazzante notare che nessuno si scandalizzi poi tanto...
Ed inoltre che nelle poche occasioni di vero confronto ci si limiti a contestare al proprio avversario banalità evitando accuratamente di riferire fatti specifici.
Lo stupore si accompagna alla beffa quando, puntualmente tocca a Beppe Grillo testimoniare sui vari scandali - come persona informata sui fatti - "Ma Lei sig. Grillo, come sapeva che alla Parmalat falsificavano i bilanci ???".
Poter assistere alla piccata risposta che scommetto sarà stata data e non verbalizzata non avrebbe avuto prezzo...
Ed allora grazie alla premiata ditta Grillo & Travaglio che ancora fanno informazione.
E anche domani ricompriamoci stà Unità...
In attesa di poter ricomprare il Corriere e magari rivedervi nella TV di Stato.
Cordialià
A.G.

Antonio Giuffrida 21.01.06 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Travaglio,

In un contesto così difficile che tanto si presta alla disinformazione, Lei rimane uno dei pochi giornalisti a dare la notizia.
Prescindendo dalla critica, sempre arguta ed intelligente, è rassicurante (ma nello stesso tempo inquietante) prendere atto che i fatti che Lei racconta siano veri.
In un mondo di bugie elette a sistema ... non è poco.
Rimane peraltro sinceramente imbarazzante notare che nessuno si scandalizzi poi tanto...
Ed inoltre che nelle poche occasioni di vero confronto ci si limiti a contestare al proprio avversario banalità evitando accuratamente di riferire fatti specifici.
Lo stupore si accompagna alla beffa quando, puntualmente tocca a Beppe Grillo testimoniare sui vari scandali - come persona informata sui fatti - "Ma Lei sig. Grillo, come sapeva che alla Parmalat falsificavano i bilanci ???".
Poter assistere alla piccata risposta che scommetto sarà stata data e non verbalizzata non avrebbe avuto prezzo...
Ed allora grazie alla premiata ditta Grillo & Travaglio che ancora fanno informazione.
E anche domani ricompriamoci stà Unità...
In attesa di poter ricomprare il Corriere e magari rivedervi nella TV di Stato.
Cordialià
A.G.

Antonio Giuffrida 21.01.06 09:36| 
 |
Rispondi al commento

E’ inutile che continuate a lamentarvi dei politici italiani, siete patetici e ridicoli! Mica arrivano da marte o da giove, sono nati e cresciuti in italia, loro sono noi e noi siamo loro … tutti ladri e furbi! Tutti gli italiani sono dei ladri chi ruba i miliardi e chi ruba un centesimo .
Gli italiani sono ladri !e’ questo il punto che non capite ! Fa parte della nostra natura di rubare e fare i furbi , poi se uno fa il politico o il banchiere e’piu in evidenza!
noi italiani facciamo parte della stessa feccia.
Non lamentatevi siamo tutti uguali , tutti ladri e mafiosi!

gisberto colombo 21.01.06 03:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, permettimi di esprimere tutta la mia ammirazione per te. Permettimi anche di dire che io non ne posso più di reality,film spazzatura,e sopratutto di berlusconi che spara ca..te in tutti i posti possibili. Ho 47 anni,lavoro in nero a 700 euro, nel mio piccolo cerco di aiutare la LAV,MEDICI SENZA FRONTIERE e ho adottato un bambino a distanza. Riciclo carta,vetro e lattine e cerco di essere una brava persona.Ho fatto anche volontariato per i non vedenti x un po',ma non ti nascondo che a volte tv e giornali riescono a farmi sentire una merda solo perchè non ho 18 anni e non porto esattamente la taglia 42..un'ultima cosa..film belli come il paziente inglese o la leggenda del re pescatore non vengono dati mai,così mi restano i libri, che però costano un po' troppo per me...ma comunque : che splendida via di fuga!..va beh, Beppe, ciao, i tuoi biglietti al palalottomatica sono straesauriti per cui non ti vedrò, ma tu vai avanti. Io ho fiducia in te.ciao gabriella

gabriella iachini 21.01.06 02:45| 
 |
Rispondi al commento

Resto perplesso!
Ma come si fà ad equiparare chi fa il tifo con chi ruba?
Per il primo vi può essere una valutazione di inopportunità sul piano politico, ma per il secondo vi è una condanna penale, ancora di più se è un evasore fiscale di decine di milioni d euro! Non importa se si approva una legge ad hoc,perchè la ruberia alla collettività resta.
Evidentemente l'analogia è figlia della pigrizia mentale e l'ERUTTATORE fa leva proprio su questa insana abitudine di tanti Italiani!
In democrazia politica ogni cittadino ha il DOVERE di riflettere, perchè il suo operato elettorale condiziona tutti i suoi connazionali.
Derattizziamo le istituzioni, divenendo un Paese normale!!!
Grazie Beppe per questa opportunità di dialogo!
saluti a tutti

emilio d'ambrosio 20.01.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento

MIRACOLO AL QUIRINALE!!!!!!


CIAMPI E' VIVO!!!

MIRACOLOOOOOOOO!!

Luca Maroldo 20.01.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Non accendo più il televisore, perchè sono terrorizzato dalla possibilità di vedere l'immegine dello SBUGIARDATO!
DERATTIZZIAMO le istituzioni il 9 di aprile!!!
saluti a tutti

emilio d'ambrosio 20.01.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Penso che da tutto quello che sta succedendo bisognerebbe cominciare a trarre uno spunto per fare qualcosa di concreto: leggevo un articolo sul "Riformista" del 16 gennaio a tal proposito. In particolare si parlava di Codici di autoregolamentazione che i politici (preferibilmente di tutti gli schieramenti) dovrebbere condividere. Codici che facciano in modo che il controllo sulla trasparenza della politica non debba essere demandato ai giudici. Penso sarebbe un primo passo che dimostrerebbe la volontà dei politici di voler uscire dall'impasse in cui si sta cadendo...

Alberto Tatarano 17.01.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe sono stato al tuo spettacolo, molto bello, un po' caro (diciamo poco proletario). Ne uscii veramente galvanizzato, pensando "Se ci fosse un Grillo al gonverno!" Ora però spero che tu torni a fare il comico vero, non ti curare della politica, ti stai imbrattando anche tu. Lascia perdere. Ma cosa credi che tutti quelli che ti pagano il biglietto siano solo di sinistra? La stai facendo fuori dal vasino. Come fai a difendere un Fassino? Il meno peggio? Ma cosa significa?
Mi posso accontentare del meno peggio solo se compro un ombrello. Ma auspicare un meno peggio per governarci...
Peccato, ti sei scoperto in maniera indecorosa, ti credevamo sincero. Te la do io l'America! Smettila di deludere la speranza della brava gente che ti segue.

Alfonso Silvani 17.01.06 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, vedendo i tuoi spettacoli mi ero fatta la pia illusione che tu fossi universalmente contrario ad abusi, malversazioni, connivenze e quant'altro metta a repentaglio la salute della nostra amata Italia. Invece di giorno in giorno scopro che anche tu come tutti giustifichi il lato (sinistro) che hai scelto e demonizzi l'avversario. Non riesco a credere che tu possa difendere Fassino e i DS, quando dimostrano di andare nell'esatta opposta direzione rispetto a ciò che predicano da sempre e su cui basano la loro esistenza politica!!
C'è da porsi anche una piccola domanda: cos'avrebbero trovato i magistrati nelle grandi imprese italiane, se avessero rovistato all'infinito come hanno fatto con Berlusconi? E questo lo dico da non-berlusconiana! E comunque se vuoi vedere cosa succede quando la politica, i famosi "poteri forti", la cultura, i movimenti giovanili etc. sono tutti a sinistra da decine di anni, ti porto quando vuoi in gita guidata nel favoloso mondo di Venezia e Mestre.
Con l'affetto di chi offre un'ultima chance...

Alessia Zambon 16.01.06 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo sei il Nanni Moretti di turno...fai solo i comodi della tua sinistra. Giorni fa chiedevi ai DS ed a Fassino di ripulire il partito da gente sporca come D'Alema e Violante, oggi oltre a ripulire tale partito anche da Fassino sarebbe meglio che tu tornassi a fare il comico ed a cercare pubblicità senza passare come un paladino della giustizia.

Marino Sumo 16.01.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non male l'idea di farti scendere in politica..perchè non provi,Beppe?Forse potrebbe servire a cambiare qualcosa, visto che con questa classe dirigente nauseante e questo popolo di cerebronarcotizzati non ci si può aspettare granchè..e poi dopo aver visto in parlamento galeotti, mafiosi,analfabeti,pornostar, sinceramente lo stipendio da parlamentare te lo pagherei più che volentieri.
Pensaci!un saluto a tutti.

Simone Vargiolu 16.01.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti...
io nn ci capisco proprio nulla e sono molto ma molto deluso dai politici di sinistra...sono molto lontani dai grandi del passato, quali berlinguer, tito, fidel castro (anche se attuale)...
già...dove son finiti queste persone...di sinistra, ma di sinistra vera, ...di quelli che vivono come predicano...
fassino e d'alema di sinistra?...ma noooo...per me son dei politici e stop...
in italia ci vorrebbe un po' più di partecipazione attiva del popolo...assistiamo a cose per cui in altri paesi, scoppiano polemiche durissime,e nn solo, fregandocene...a me manca l'aria a pensare che di questi fannulloni nn ce ne libereremo mai....
un semplice sfogo...
e dico solo una cosa
SVEGLIAMOCI!!!

Emiliano Cammardella 16.01.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Evidentemente, il post precedente è da intendersi indirizzato al Sig. VESTRI e non alla Sig.ra VIVARELLI...

Gert DalPozzo 15.01.06 23:10| 
 |
Rispondi al commento

E' un bel strano paese il nostro, e approfitto della disponibilità del Sig. Vivarelli, ricco di evidenti inclinazioni "anglosassoni" per porgli questa domanda. Per quale motivo negli Stati Uniti, un Responsabile repubblicano del Governo (Mr. Richard Nixon, I suppose) viene costretto alle dimissioni dopo le accuse di aver TENTATO di spiare l'opposizione democratica (caso Watergate, do you remember?), mentre in Italia, un Responsabile del governo (Mr. Berluscons) può permettersi addirittura di andare dai Giudici a dire di AVERLO FATTO e poi vantarsene a fini politici? Mi rendo conto che la lunghezza dell'esposizione non facilita la comprensione, ma confido nella sua sagacia. Yours faithfully.

Gert DalPozzo 15.01.06 23:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che sta facendo in questi giorni il nostro dipendente presidente del consiglio è a dir poco vomitevole, ma quello che ancor di più mi fa in....è come ci possano essere ancora delle persone che credano a tutto questo.
Dopo aver letto alcuni libri di Travaglio e ultimo il bellissimo libro di David Lane "L'ombra del potere" (che non riportano opinioni ma fatti documentati e quindi REALI), vedere ai TG tutto il casino che sta facendo la nostra destra sulla intercettazione telefonica di Fassino, mi fa veramente ridere. E' pura follia.
Ma vorrei far notare una cosa che non so perchè nessuno dei politici attacati per questa vicenda ha voluto ricordare, quando mesi ci sono state le IMPORTANTI intercettazioni telefoniche su Fazio e amici,(MOLTO ma MOLTO più gravi) la prima cosa detta e fatta dalla cdl è stata quella di incazzarsi per questo abuso di potere da parte della magistratura e quindi di modificare subito le regole sulle intercettazioni......ora perchè tutto questo casino su una telefonata che la magistratura ha considerato irrilevante tanto da non trascriverla e dove NON è MAI venuta fuori la parola R E A T O ??????????
Qualcuno me lo puo spiegare????
Graziee spero che questo serva come consiglio ai DS.

Mario Calvi 15.01.06 19:51| 
 |
Rispondi al commento

quello che rimprovero a fassino e d'alema è il silenzio di questa primavera nel pieno delle tre scalate:antonveneta, bnl e rcs.
era chiaro l'intento della destra e di berlusconi di mettere le mani su una grande banca del nord e su un giornale da tempo nelle sue mire.
era evidente un tacito accordo, come ai tempi della bicamerale, e come in qui tempi, calato il sipario sulle scalate sono stati messi alla berlina da berlusconi che con la sua potenza propagandistica e media a provato a sugiardarli.

claudio mastrodonato 15.01.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcosa che non va ! Qualcuno dotto in "organizzazione aziendale", potrebbe farmi capire come stanno le cose ??? ... Berlusconi va dai PM a parlare di quello che succede alla Unipol "quando fanno merenda" e non sa cosa succede nelle proprie aziende ???

Francesco Scarinci 15.01.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna che e` intervenuto Berlusconi... se lo dice lui, sicuramente e` una balla

riccardo cavallaro 15.01.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento

allora qualche giorno è passato.ed è chiarissimo che il meccanismo del tentativo di sputtanamento dell'avversario a qualcuno piace veramente molto. ve la ricordate la vicenda del "conte"marini? anche quella volta si cercava di incastrare fassino oltre a prodi e compagnia bella.la vicenda è poi finita in una bolla di sapone ( non ricordo bene che fine ha fatto marini)perchè falsa. questa volta l' attacco è stato peggiore, sporco. si è insinuato che fassino non sia così integerrimo sulla base di una frase (francamente irrilevante sotto tutti gli aspetti)che ha però suscitato dubbi anche a sinistra .il risultato è una bella ondata qualunquista, questa sì pericolosa! opinioni del tipo "sono tutti uguali" sono da combattere fermamente.oltrtutto sono di una ingenuità disarmante: intanto che ci si indigna per una battuta(una battuta!va bene che fassino non è un comico, ma potrà scherzare ogni tanto o no?)zittizitti è passata la legge pecorella, voluta da quello della villa, si dai quella col teatro greco rifatto. cosa dice la legge pecorella? dice che se sei assolto in primo grado l'accusa non può ricorrere in appello, ma solo in cassazione. alla faccia della costituzione!( ma ciampi che fa!?)indovina chi ne trae immediato vantaggio.quindi il teorema ormai sembra essere: -tanto più strilla il portatore di bulbi trapiantati tante più manovre a suo favore ci passano sotto il naso. e noi becconi a interrogarci sulla bontà di fassino!
m.d.

mauro dallonda 15.01.06 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
mi chiamo Pianges Massimiliano non sò se può essere rilevante, ma per mestiere faccio l'analista funzionale. Volevo suggerire uno slogan alla "Tempesta Elettoral-Opa-Economic-Massonica", che si prepara alla "Sinistra-Relativa": "Reintroduzione della moneta pesante: cara vecchia lira, e Abolizione del Co.Co.Pro, Co.Co e Co.Co.Dè anzi quest'ultimo nò almeno l'uovo la mattina senza ogm ancora qualche sapore ce l'ha"........Ricordati "Destabilizzare per stabilizzare" come diceva la cara vecchia "Cia", scusa volevo dire "Zia Paperina".
A presto
Un abbraccio

Massimiliano Pianges 14.01.06 22:06| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo sono costretto ad esprimere il mio pessimismo riguardo all'attuale classe politica, e forse anche a quella futura che sarà molto probabilmente uguale a quella di ora. E' per questo che, pur essendo un elettore di centrosinistra, ho seri problemi per le prossime elezioni, a chi dare il voto? Lo sapevo che in politica ci si deve sporcare le mani, però ora si stanno superando certi limiti, almeno quelli dettati dal buon senso comune. E forse ciò che manca in questa politica sono le regole, che ci dicono per esempio che chi aspira a cariche di governo deve possedere precisi requisiti, e quindi il tema del conflitto di interessi...e così regolamentare tutto il resto della vita di chi aspira a fare il politico nostro dipendente, una persona che ha degli obblighi e che può essere licenziato se non li adempie. Mi dispiace di essere così pessimista, ma vorrei non esserlo. Mi cadono le braccia quando vedo i soliti FassinoD'AlemaScanioBertinottiDiPIetro e così via. Ho l'impressione che ognuno di loro lotti per conservare il posto al parlamento e godere del lauto stipendio, mentre i problemi restano sempre li in attesa che qualcuno di buona volontà li affronti...
Ciao scusate e vai avanti Beppe, mi pare che stai facendo un ottimo servizio con il tuo blog, grazie

antonio tortora 14.01.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da qualche giorno una domanda, cui non so dare risposta, mi perseguita: tutto quanto sta accadendo in merito agli "affair BNL e BPI" può avere a che fare con la previdenza integrativa e con i fondi pensioni?

Penso:le Poste Italiane, che hanno sportelli in ogni paesino e sono "la banca più vicina a tutti i pensionati INPS", pare che diventeranno anche sportello di una Banca virtuale di cui non ricordo il nome, che così potrà raccogliere facilmente i risparmi dei pensionati e con essi fare operazioni di banking, con la prospettiva di diventare anche facile sportello per il lancio di prodotti finanziari connessi ai fondi pensione, data la loro capillare diffusione nel paese.

Non è che le due scalate attualmente nell'occhio del ciclone davano fastidio a questo progetto? In particolare quella alla BNL (anch'essa con capillare diffusione di sportelli nel paese) di UNIPOL, che per essere "rossa", vicino quindi a CGIL e UIL,in una visione prospettica sarebbe diventata la "Banca dei lavoratori iscrittti a questi sindacati, che dovendo andare in pensione" avrebbero potuto esservi facilmente indirizzati dai suddetti sindacati per la sottoscrizione di "fondi pensione" ed altri prodotti assicurativi?
Lo stesso ragionamento varrebbe per la BPI.

Il dubbio non mi si scioglie.

Antonino La Rosa 14.01.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Non faccio politica attiva ma la seguo quotidianamente come dovrebbe fare ogni persona a cui sta a cuore la cosa pubblica e quindi la sua famiglia e la sua persona.
Sono "padre di famiglia" lavoro da 25 anni , il mio tenore di vita è buono ma non sono ricco, insomma una persona come tante e come tante non ha mai fatto nulla di pubblico, non mi sono mai esposto per dichiarare le mie idee; tranne qualche corteo studentesco da giovane costretto dagli avvenimenti di allora più che per convinzione che ciò servisse a qualcosa.
Insomma vivo come tanti la vita e ti giuro che non è così facile sentirsi responsabile anche delle persone a cui vuoi bene, questo impone serietà e lavoro senza altri fronzoli.
Ti scrivo in merito alla questione "morale della sinistra"
Ho sempre trovato esilaranti le tue performance e da quando non ti si vede più in televisione trovo che lo spettatore abbia perso tanto e soprattutto un modo di sorridere sbeffeggiando la vita ed anche i propri difetti.
Consentimi da lavoratore , da padre , da uomo ormai maturo di dirti che hai perso un simpatizzante , uno di quelli che pur non contando nulla conta perchè fa parte di quella maggioranza di persone che "fa" il paese.
lo so non te ne potrà fregar di meno ma pensa tuttavia che se uno come me si scomoda a scrivere una mail è perchè mi hai fatto nascere dentro un sentimento di sconforto che poche volte provo ma che posso spiegare : il buon senso che le persone che vivono il quotidiano possiedono dice cosa diverse dalle tue , il buon senso in questo caso parteggia e capisce da che parte stare senza esitazioni , posizioni diverse cadono in questo momento nel qulunquismo che lo si voglia o meno, e tu in questo frangente hai sbagliato posizione.
Come può un grande comico che sente i paradossi della vita non capire quanto di paradossale stà succedendo?
Peccato , a malincuore un tuo ammiratore.


anselmo campaner 14.01.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Non faccio politica attiva ma la seguo quotidianamente come dovrebbe fare ogni persona a cui sta a cuore la cosa pubblica e quindi la sua famiglia e la sua persona.
Sono "padre di famiglia" lavoro da 25 anni , il mio tenore di vita è buono ma non sono ricco, insomma una persona come tante e come tante non ha mai fatto nulla di pubblico, non mi sono mai esposto per dichiarare le mie idee; tranne qualche corteo studentesco da giovane costretto dagli avvenimenti di allora più che per convinzione che ciò servisse a qualcosa.
Insomma vivo come tanti la vita e ti giuro che non è così facile sentirsi responsabile anche delle persone a cui vuoi bene, questo impone serietà e lavoro senza altri fronzoli.
Ti scrivo in merito alla questione "morale della sinistra"
Ho sempre trovato esilaranti le tue performance e da quando non ti si vede più in televisione trovo che lo spettatore abbia perso tanto e soprattutto un modo di sorridere sbeffeggiando la vita ed anche i propri difetti.
Consentimi da lavoratore , da padre , da uomo ormai maturo di dirti che hai perso un simpatizzante , uno di quelli che pur non contando nulla conta perchè fa parte di quella maggioranza di persone che "fa" il paese.
lo so non te ne potrà fregar di meno ma pensa tuttavia che se uno come me si scomoda a scrivere una mail è perchè mi hai fatto nascere dentro un sentimento di sconforto che poche volte provo ma che posso spiegare : il buon senso che le persone che vivono il quotidiano possiedono dice cosa diverse dalle tue , il buon senso in questo caso parteggia e capisce da che parte stare senza esitazioni , posizioni diverse cadono in questo momento nel qulunquismo che lo si voglia o meno, e tu in questo frangente hai sbagliato posizione.
Come può un grande comico che sente i paradossi della vita non capire quanto di paradossale stà succedendo?
Peccato , a malincuore un tuo ammiratore.

anselmo campaner 14.01.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe... avete visto il settimanale "Venerdì" di "Repubblica"?! In copertina c'è questo Blog... ci siamo tutti noi che ogni giorno commentiano, alziamo la voce, scherziamo... insomma allora qualcuno ci ascolta ed è tutto merito di Beppe! NON MOLLARE!

Mattia R 14.01.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe... avete visto il settimanale "Venerdì" di "Repubblica"?! In copertina c'è questo Blog... ci siamo tutti noi che ogni giorno commentiano, alziamo la voce, scherziamo... insomma allora qualcuno ci ascolta ed tutto merito di Beppe! NON MOLLARE!

Mattia R 14.01.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Credo che le polemiche di questi giorni abbiamo, invece, dimostrato proprio la diversità della sinistra, specialmente dei suoi elettori, che si sono interrogati, divisi, flagellati per intercettazioni (peraltro illecitamente trafugate e penalmente irrilevanti).
non abbiamo assistito a nulla di simile di fronte a intercettazioni "penalmente rilevanti", oggetto queste si di inchieste della magistratura e che hanno condotto alcuni personaggi in carcere e a personalità del centro destra inquisite.
alcuni piccoli esempi:
"Ho incontrato Berlusconi in diverse occasioni. Almeno due. Una in pubblico. Un'altra in Sardegna". Gianpiero Fiorani, durante uno dei primi interrogatori dopo l'arresto, spiegando che l'obiettivo di uno degli incontri era informare il Cavaliere della scalata ad Antonveneta, proprio l'operazione che cinque mesi più tardi l'avrebbe fatto finire a San Vittore.

Dalle intercettazioni:
12 luglio, Antonio Fazio chiama al telefono Fiorani e lo avverte che Bankitalia ha dato il via libera alla scalata Antonveneta.

Alle 0,20 Fiorani chiama Emilio Gnutti, che è a cena con Berlusconi.
poi Gnutti chiama la moglie Ornella e racconta anche a lei: "Il Governatore ha firmato proprio un minuto fa... Berlusconi è qui con me e ha parlato in diretta con Fiorani, gliel'ho passato io al telefono".
Gnutti aggiunge a Fiorani di aver parlato a Berlusconi anche della scalata al Corriere della Sera: "Gli ho detto che andremo avanti con Rcs e che ci deve dare una mano".

venerdì 1 luglio 2005: conversazione tra Stefano Ricucci e Adriano Galliani, presidente del Milan. Galliani: "Il grande Presidente mi sembra che t'ha fatto un "assist" mica da poco". Ricucci: "Eh sì, domani lo vedo".

penso basti così.
a questo punto non resta che da domandarsi:
Chi ha tifato per chi? chi ha giocato e per chi?

annamaria de caroli 14.01.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a mio avviso un grande difetto che ha la sinistra ed i suoi elettori, e che francamente infastidisce un po', e' quello di sentirsi nudi e puri e di essere depositari della moralita' assoluta, dell'intelligenza, della democrazia ecc e di essere quindi superiori alla destra ed ai suoi elettori tacciati di ladri, truffatori, amorali e quant'altro si voglia dire. Quello che sta succedendo in questi giorni, e che la destra giustamente cavalca, sta invece a smontare questo concetto..Ad ogni caso sia chiaro che si sta parlando di colpe "politiche" e non di colpe penali..Per queste ultime provvedera' giustamente la magistratura ed ovviamente per tutti gli schieramenti politici

carlo guidi 14.01.06 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a mio avviso un grande difetto che ha la sinistra ed i suoi elettori, e che francamente infastidisce un po', e' quello di sentirsi nudi e puri e di essere depositari della moralita' assoluta, dell'intelligenza, della democrazia ecc e di essere quindi superiori alla destra ed ai suoi elettori tacciati di ladri, truffatori, amorali e quant'altro si voglia dire. Quello che sta succedendo in questi giorni, e che la destra giustamente cavalca, sta invece a smontare questo concetto..Ad ogni caso sia chiaro che si sta parlando di colpe "politiche" e non di colpe penali..Per queste ultime provvedera' giustamente la magistratura ed ovviamente per tutti gli schieramenti politici

Carlo da Prato 14.01.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che il Banana sia stupido e per caso o per errore abbia sparato cartucce semibagnate.
Ma così facendo ha ottenuto che sul discorso ettica politica affari ha alzato un grosso polverone, si sono scritti fiumi di articoli, e i TG. non hanno parlato che di quello.
Risultato che ha anticipato tutti su un argomento che ha lui poteva pesare molto ( il bue che da del cornuto a l'asino),ha lasciato qualche dubbio sulla altrui correttezza, e fra un paio di mesi in piena campagna elettorale di etica tra politica e affari tutti purtoppo per il grande bailame odierno ne avremo piene le scatole.

Daniele Colombo 14.01.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento

PICCOLO NANO PORTATORE INSANO DI DEMOCRAZIA SE QUELLO CHE HAI RIFERITO AI MAGISTRATI NON HA NULLA DI PENALMENTE RILEVANTE MI SPIEGHI CHE **ZZ* SEI ANDATO A FARE?

HO DORMITO BENE QUESTA NOTTE SI MOLTO BENE!
QUESTA MATTINA AL RISVEGLIO HO RIPENSATO AL MIO POST DIERI.
OGGI SENTO ALLA RADIO(LETTURA DEI GIORNALI A CURA DI RADIORADICALE) CHE FELTRI HA INTIMATO A BERLUSCONI DI CHIUDERE IL BECCO!
IN QUESTI ANNI DI GOVERNO BERLUSCONIANO HO SEMPRE AVUTO UN PENSIERO AL RIGUARDO DEL COMPORTAMENTO PUBBLICO DEL NANO.

LA MIA DOMANDA E' QUESTA:(censura?)
ma berlusconi e' Stupido?

carlo pisu 14.01.06 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Un'osservazione. Mai i giornali e i telegiornali hanno dato tanto spazio ad una notizia di politica interna come per l'affare Unipol, bombardando il "popolo bue" (almeno così qualcuno lo considera) con un tale assordante allarmismo da levare l'udito onde evitare che si potessero captare le "altre" notizie. Infatti, mentre Fassino e i DS venivano messi in croce per fatti "non penalmente rilevanti" (!), sono passate sotto banco in un sottovoce molto marzulliano alcune inizitive che, in un paese veramente civile e democratico, avrebbero incendiato le piazze e cioè:
1) All Iberian, asssolto perchè una "sua" legge ha depenalizzato il reato che gli era stato ascritto;
2) paga 1800 (MIlleottocento) euro per sanare un'evasione fiscale di milioni di euro perchè la "sua" finanziaria ha ridicolizzato le pene contro gli evasori, in particolare _ guarda un po' _ contro i grandi evasori (e il popolo bue paga...);
3) il Senato ha approvato una legge che non permette di ricorre in appello se in primo grado c'è l'assoluzione. Poichè "qualcuno" viene metodicamente assolto in I primo grado dato l'uso personalistico della legge, mai più un giudice potrà condannare quel "qualcuno" neanche se in possesso di prove certe e provate sulla corruzione e l'inquinamento del liberomercato, perpetrato a suo personale vantaggio.

Tuttavia, è ovvio, tutto ciò è un'inezia: il vero crimine, il vero scandalo è il "tifo" (non penalmente rilevante)di Fassino.

Beh, a questo punto, alla faccia di Berlusconi e dei suoi ciscibei, io "tifo" per Fassino.

nadia scafidi 14.01.06 09:17| 
 |
Rispondi al commento

PICCOLO NANO PORTATORE INSANO DI DEMOCRAZIA SE QUELLO CHE HAI RIFERITO AI MAGISTRATI NON HA NULLA DI PENALMENTE RILEVANTE MI SPIEGHI CHE **ZZ* SEI ANDATO A FARE?

HO DORMITO BENE QUESTA NOTTE SI MOLTO BENE!
QUESTA MATTINA AL RISVEGLIO HO RIPENSATO AL MIO POST DIERI.
OGGI SENTO ALLA RADIO(LETTURA DEI GIORNALI A CURA DI RADIORADICALE) CHE FELTRI HA INTIMATO A BERLUSCONI DI CHIUDERE IL BECCO!
IN QUESTI ANNI DI GOVERNO BERLUSCONIANO HO SEMPRE AVUTO UN PENSIERO AL RIGUARDO DEL COMPORTAMENTO PUBBLICO DEL NANO.

LA MIA DOMANDA E' QUESTA:


CARLO PISU 14.01.06 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Un'osservazione. Mai i giornali e i telegiornali hanno dato tanto spazio ad una notizia di politica interna come per l'affare Unipol, bombardando il "popolo bue" (almeno così qualcuno lo considera) con un tale assordante allarmismo da levare l'udito onde evitare che si potessero captare le "altre" notizie. Infatti, mentre Fassino e i DS venivano messi in croce per fatti "non penalmente rilevanti" (!), sono passate sotto banco in un sottovoce molto marzulliano alcune inizitive che, in un paese veramente civile e democratico, avrebbero incendiato le piazze e cioè:
1) All Iberian, asssolto perchè una "sua" legge ha depenalizzato il reato che gli era stato ascritto;
2) paga 1800 (MIlleottocento) euro per sanare un'evasione fiscale di milioni di euro perchè la "sua" finanziaria ha ridicolizzato le pene contro gli evasori, in particolare _ guarda un po' _ contro i grandi evasori (e il popolo bue paga...);
3) il Senato ha approvato una legge che non permette di ricorre in appello se in primo grado c'è l'assoluzione. Poichè "qualcuno" viene metodicamente assolto in I primo grado dato l'uso personalistico della legge, mai più un giudice potrà condannare quel "qualcuno" neanche se in possesso di prove certe e provate sulla corruzione e l'inquinamento del liberomercato, perpetrato a suo personale vantaggio.

Tuttavia, è ovvio, tutto ciò è un'inezia: il vero crimine, il vero scandalo è il "tifo" (non penalmente rilevante)di Fassino.

Beh, a questo punto, alla faccia di Berlusconi e dei suoi ciscibei, io "tifo" per Fassino.

nadia scafidin 14.01.06 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere una cosa. la dichiarazione del Centrodestra: non siete diversi riferiti alla sinistra implica un omissis, ossia un secondo termine di paragone, in quanto ad analizzarlo è un comparativo di uguaglianza. Cioè siete uguali. A chi: qual è il secondo termine di paragone? Implicitamente: a noi. Quindi, si taccia l'avversario di essere della stessa risma. E allora? Ben strana maniera di fare campagna elettorale, quella di dire : siam tutti uguali, anche se cambiate cadete dalla padella alla brace.Però in fondo è anche una dichiarazione di colpevolezza:"Siamo delinquenti e pure i nostri avversari..." Votateci, tanto non votate sistemi morali e politici diversi...uhmmmmm

stefania martani 14.01.06 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Oramai abbiamo toccato il fondo.....ma a chi dobbiam votare???
Son tutti uguali, tutti.......nel giro di qualche anno il nostro poeter di acquisto si è dimezzato, mentre i commercianti hanno duplicato i loro guadagni.
Ma perchè è accaduto cio senza che nessuno....dico nessuno vi ha posto alcun rimedio.
Ora i commercianti, dopo i saldi lamentano un forte calo alle vendite!! Finalmente dico io....e spero che sia solo l'inizio e che capiscano che molta gente vive con 1100 euro al mese.....Credetemi
spero veramente che molti di essi chiudano...LADRI!

Gavino 13.01.06 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono due macroscopiche anomalie nella democrazia italiana. La prima e' BERLUSCONI. La seconda riguarda quattro regioni italiane, governate da sessant'anni dallo stesso partito. Non vi raggela il fatto che un popolo di milioni di persone non senta il bisogno, almeno qualche volta in piu' di mezzo secolo, di aprire le finestre e cambiare aria? Quale e' mai la ricetta di tanto amore fra governati e governanti?

I malpensanti dicono che i primi danno SOLDI ai secondi, che i DS prendono soldi dalle coop rosse. Ma no, non e' cosi'! I DS dalle coop prendono VOTI, non soldi! Le cooperative che fanno parte della Legacoop sono 15.300. I dipendenti 400.000, i soci 7.350.000. Per chi volete che VOTINO? I soldi vanno nel senso opposto. Sono le amministrazioni governate dai DS che danno SOLDI alle cooperative . Non abbiamo mai sentito dire che in quelle regioni e' difficile vincere appalti se non si fa parte del giro? Non e' cosi' evidentemente semplice?

Carlo Cognetti 13.01.06 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Vi racconterò una favola simile...... "nel Paese del Bengodi, c'era una volta un simpatico cittadino che dopo aver perso una probabile seggiolina alle lezioni cittadine, pensò bene, di cambiare carro. Non si rimboccò le maniche, come un bravo dipendente, voleva fare il padrone e lo diceva pure durante i comizi pubblici, non che si schernisse alle domande dei vari giornalisti, anzi rincarava la dose contro quell'avversario politico, che prima era con lui, contro quelle associazioni, che prima erano con lui, contro quei cittadini, che prima erano con lui.... ma non erano affatto stupidi quindi al momento del voto, avevano pensato bene di non mandarlo al potere della città, perchè sapevano bene che sarebbero stati dimenticati ben presto, e che i loro problemi sarebbero solo stati loro problemi, e che questo bravissimo signore avrebbe lavorato solo pro-domo sua. I nostri vecchi finivano le favole, sempre con un proverbio:" .....quindi - parlo per te figlia perchè tu, nuora, intenda....."

analisa scardigli 13.01.06 21:41| 
 |
Rispondi al commento

PICCOLO NANO PORTATORE INSANO DI DEMOCRAZIA SE QUELLO CHE HAI RIFERITO AI MAGISTRATI NON HA NULLA DI PENALMENTE RILEVANTE MI SPIEGHI CHE **ZZ* SEI ANDATO A FARE?

CARLO PISU 13.01.06 19:30| 
 |
Rispondi al commento

INCREDIBILE EMILIO!!!!!!
COMICO IL SUO TG DI OGGI!
"
MA CHE C***O SEI ANDATO A FARE?

CARO SIG EMILIO FEDE :
MA LA POSSO TOCCARE?


CARLO PISU 13.01.06 19:26| 
 |
Rispondi al commento

INCREDIBILE EMILIO!!!!!!
COMICO IL SUO TG DI OGGI!
"
SCUSANDOSI CON I TELESPETTATORI "

MA QUESTA E' INFORMAZIONE?

CARO SIG EMILIO FEDE :
MA LA POSSO TOCCARE?

CARLO PISU 13.01.06 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Domandina ironica. Il Presidente del Consiglio, secondo voi, essendo diventato "Un Presidente del Consiglio collaboratore di Giustizia" chiederà le agevolazioni di legge previste per i collaboratori di giustizia? Protezione dei familiari che rimarranno chiusi ad Arcore sotto altro nome, indennità economica di mantenimento, trasferimento coatto per lui in una località segreta. Oppure chiederà semplicemente di poter cambiare i connotati e i dati anagrafici (prendendo magari quelli di Carlo Azelio Ciampi) e si presenterà agli italiani come "Il nuovo connotato che avanza"?

Andrea Parlagreco 13.01.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Roma 13 gennaio 2006.

Caro Beppe,
il Presidente del Consiglio, come i bambini dell'asilo, fa la spia. Si reca da quei magistrati che ha tanto avversato, per denunciare il presunto malaffare del più grande partito dell'opposizione. E' abbastanza singolare che un capo di governo scenda così in basso e mi meravaglia (non è vero ma lo dico)che parli di Unipol e non di Antonveneta dove sarebbero implicati a livello personale, personaggi a lui vicini, del suo partito e di partiti lega_ti alla sua coalizione. La sua smania, la bramosia di vincere le elezioni lo invita a comportamenti sempre più discutibili e mi dà la sensazione che il Cavaliere sia arrivato, come si dice dalle nostre parti, alla frutta.
Saluti cari. Claudio

claudio gattei 13.01.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma 13 gennaio 2006.

Caro Beppe,
il Presidente del Consiglio fa la spia. Si reca da quei magistrati che ha tanto avversato, per denunciare il presunto malaffare del più grande partito dell'opposizione. E' abbastanza singolare che un capo di governo scenda così in basso e mi meravaglia (non è vero ma lo dico)che parli di Unipol e non di Antonveneta dove sarebbero implicati a livello personale, personaggi a lui vicini, del suo partito e di partiti lega_ti alla sua coalizione. La sua smania, la bramosia di vincere le elezioni lo invita a comportamenti sempre più discutibili e mi dà la sensazione che il Cavaliere sia arrivato, come si dice dalle nostre parti, alla frutta.
Saluti cari. Claudio Gattei

claudio gattei 13.01.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
io vorrei solo capire se c'è qualcuno che potrebbe spiegarmi in modo chiaro cosa s'intenda per OPA e come avviene generalmente, ecc ecc ecc
grazie ps nn mi intendo di blog...spero mi potrete aiutare...

alessio glavina 13.01.06 02:21| 
 |
Rispondi al commento

Ricopio pari pari un articolo di Repubblica di oggi (pag. 8) sui nostri dipendenti, se qualcuno non l'avesse letto.


Liquidazioni e pensioni ridotte: i senatori votano contro

Il governo Berlusconi decide di tagliare liquidazioni e pensioni dei parlamentari, ma i senatori si ribellano e si oppongono alla decisione. Non passa la decurtazione del 10% che pure era stata prevista dalla Finanziaria 2006 votata dalla maggioranza in Parlamento lo scorso dicembre. Il taglio, che rientra tra le misure destinate a ridurre i costi di funzionamento di Camera e Senato, dovrebbe incidere tra l'altro, proprio sul trattamento di fine rapporto e sulle pensioni dei parlamentari. Ieri sera il colpo di scena. Al termine di un'animata seduta del Consiglio di presidenza del Senato, l'organo di autogoverno di Palazzo Madama (composto da 22 parlamentari: 12 della Cdl, 9 dell'Unione e un autonomista) ha deciso QUASI ALL'UNANIMITA' di non applicare il colpo di scure ai 315 inquilini. Il no è prevalso col solo voto contrario del presidente Marcello Pera e le astensioni del vice presidente Domenico Fisichella e del questore Franco Servillo.


Qui finisce l'articolo. E' quel "quasi all'unanimità" la cosa più vergognosa. In effetti circa 14000 euro al mese sono un po' pochini per quei vecchi senatori...
C'è una canzone che dice
"quando sei in cabina, e giochi la schedina, ricordati che sei colonna di un sistema,
valuta un po' prima, rametto o bandierina, scegli attentamente il tuo prossimo problema". Frankie hi-nrg - Raplamento -
Inizio a temere che abbia ragione...
Su Donald Reagan io non so niente, però conosco vita, morte e miracoli del FILOSOFO GRECO (???) Paolo di Tarso!

Andrea Varisco 13.01.06 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricopio pari pari un articolo di Repubblica di oggi (pag. 8) sui nostri dipendenti, se qualcuno non l'avesse letto.


Liquidazioni e pensioni ridotte: i senatori votano contro

Il governo Berlusconi decide di tagliare liquidazioni e pensioni dei parlamentari, ma i senatori si ribellano e si oppongono alla decisione. Non passa la decurtazione del 10% che pure era stata prevista dalla Finanziaria 2006 votata dalla maggioranza in Parlamento lo scorso dicembre. Il taglio, che rientra tra le misure destinate a ridurre i costi di funzionamento di Camera e Senato, dovrebbe incidere tra l'altro, proprio sul trattamento di fine rapporto e sulle pensioni dei parlamentari. Ieri sera il colpo di scena. Al termine di un'animata seduta del Consiglio di presidenza del Senato, l'organo di autogoverno di Palazzo Madama (composto da 22 parlamentari: 12 della Cdl, 9 dell'Unione e un autonomista) ha deciso QUASI ALL'UNANIMITA' di non applicare il colpo di scure ai 315 inquilini. Il no è prevalso col solo voto contrario del presidente Marcello Pera e le astensioni del vice presidente Domenico Fisichella e del questore Franco Servillo.


Qui finisce l'articolo. E' quel "quasi all'unanimità" la cosa più vergognosa. In effetti circa 14000 euro al mese sono un po' pochini per quei vecchi senatori...
C'è una canzone che dice
"quando sei in cabina, e giochi la schedina, ricordati che sei colonna di un sistema,
valuta un po' prima, rametto o bandierina, scegli attentamente il tuo prossimo problema". Frankie hi-nrg - Raplamento -
Inizio a temere che abbia ragione...
Su Donald Reagan io non so niente, però conosco vita, morte e miracoli del FILOSOFO GRECO (???) Paolo di Tarso!

Andrea Varisco 13.01.06 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Ricopio pari pari un articolo di Repubblica di oggi (pag. 8) sui nostri dipendenti, se qualcuno non l'avesse letto.


Liquidazioni e pensioni ridotte: i senatori votano contro

Il governo Berlusconi decide di tagliare liquidazioni e pensioni dei parlamentari, ma i senatori si ribellano e si oppongono alla decisione. Non passa la decurtazione del 10% che pure era stata prevista dalla Finanziaria 2006 votata dalla maggioranza in Parlamento lo scorso dicembre. Il taglio, che rientra tra le misure destinate a ridurre i costi di funzionamento di Camera e Senato, dovrebbe incidere tra l'altro, proprio sul trattamento di fine rapporto e sulle pensioni dei parlamentari. Ieri sera il colpo di scena. Al termine di un'animata seduta del Consiglio di presidenza del Senato, l'organo di autogoverno di Palazzo Madama (composto da 22 parlamentari: 12 della Cdl, 9 dell'Unione e un autonomista) ha deciso QUASI ALL'UNANIMITA' di non applicare il colpo di scure ai 315 inquilini. Il no è prevalso col solo voto contrario del presidente Marcello Pera e le astensioni del vice presidente Domenico Fisichella e del questore Franco Servillo.


Qui finisce l'articolo. E' quel "quasi all'unanimità" la cosa più vergognosa. In effetti circa 14000 euro al mese sono un po' pochini per quei vecchi senatori...
C'è una canzone che dice
"quando sei in cabina, e giochi la schedina, ricordati che sei colonna di un sistema,
valuta un po' prima, rametto o bandierina, scegli attentamente il tuo prossimo problema". Frankie hi-nrg - Raplamento -
Inizio a temere che abbia ragione...
Su Donald Reagan io non so niente, però conosco vita, morte e miracoli del FILOSOFO GRECO (???) Paolo di Tarso!

Andrea Varisco 13.01.06 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Ricopio pari pari un articolo di Repubblica di oggi (pag. 8) sui nostri dipendenti, se qualcuno non l'avesse letto.


Liquidazioni e pensioni ridotte: i senatori votano contro

Il governo Berlusconi decide di tagliare liquidazioni e pensioni dei parlamentari, ma i senatori si ribellano e si oppongono alla decisione. Non passa la decurtazione del 10% che pure era stata prevista dalla Finanziaria 2006 votata dalla maggioranza in Parlamento lo scorso dicembre. Il taglio, che rientra tra le misure destinate a ridurre i costi di funzionamento di Camera e Senato, dovrebbe incidere tra l'altro, proprio sul trattamento di fine rapporto e sulle pensioni dei parlamentari. Ieri sera il colpo di scena. Al termine di un'animata seduta del Consiglio di presidenza del Senato, l'organo di autogoverno di Palazzo Madama (composto da 22 parlamentari: 12 della Cdl, 9 dell'Unione e un autonomista) ha deciso QUASI ALL'UNANIMITA' di non applicare il colpo di scure ai 315 inquilini. Il no è prevalso col solo voto contrario del presidente Marcello Pera e le astensioni del vice presidente Domenico Fisichella e del questore Franco Servillo.


Qui finisce l'articolo. E' quel "quasi all'unanimità" la cosa più vergognosa. In effetti circa 14000 euro al mese sono un po' pochini per quei vecchi senatori...
C'è una canzone che dice
"quando sei in cabina, e giochi la schedina, ricordati che sei colonna di un sistema,
valuta un po' prima, rametto o bandierina, scegli attentamente il tuo prossimo problema". Frankie hi-nrg - Raplamento -
Inizio a temere che abbia ragione...
Su Donald Reagan io non so niente, però conosco vita, morte e miracoli del FILOSOFO GRECO (???) Paolo di Tarso!

Andrea Varisco 13.01.06 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Ricopio pari pari un articolo di Repubblica di oggi (pag. 8) sui nostri dipendenti, se qualcuno non l'avesse letto.


Liquidazioni e pensioni ridotte: i senatori votano contro

Il governo Berlusconi decide di tagliare liquidazioni e pensioni dei parlamentari, ma i senatori si ribellano e si oppongono alla decisione. Non passa la decurtazione del 10% che pure era stata prevista dalla Finanziaria 2006 votata dalla maggioranza in Parlamento lo scorso dicembre. Il taglio, che rientra tra le misure destinate a ridurre i costi di funzionamento di Camera e Senato, dovrebbe incidere tra l'altro, proprio sul trattamento di fine rapporto e sulle pensioni dei parlamentari. Ieri sera il colpo di scena. Al termine di un'animata seduta del Consiglio di presidenza del Senato, l'organo di autogoverno di Palazzo Madama (composto da 22 parlamentari: 12 della Cdl, 9 dell'Unione e un autonomista) ha deciso QUASI ALL'UNANIMITA' di non applicare il colpo di scure ai 315 inquilini. Il no è prevalso col solo voto contrario del presidente Marcello Pera e le astensioni del vice presidente Domenico Fisichella e del questore Franco Servillo.


Qui finisce l'articolo. E' quel "quasi all'unanimità" la cosa più vergognosa. In effetti circa 14000 euro al mese sono un po' pochini per quei vecchi senatori...
C'è una canzone che dice
"quando sei in cabina, e giochi la schedina, ricordati che sei colonna di un sistema,
valuta un po' prima, rametto o bandierina, scegli attentamente il tuo prossimo problema". Frankie hi-nrg - Raplamento -
Inizio a temere che abbia ragione...
Su Donald Reagan io non so niente, però conosco vita, morte e miracoli del FILOSOFO GRECO (???) Paolo di Tarso!

Andrea Varisco 13.01.06 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,

ma sai chi è "Donald Reagan" più volte citato da S.Berlusconi ieri sera durante il programma televisivo Porta a Porta?

Graeme

Graeme Hepburn 12.01.06 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Non so ragazzi,
forse avete ragione sul fatto che bisogna essere ottimisti e sui possibili sostituti di fassino, forse è la maledetta paura che questo governo vinca di nuovo che mi fa tremare....
Serebbe un'immane tragedia....Povera Italia

Silvia 12.01.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Unipol 2006:problema risolto con lo stracciarsi le vesta in pubblico ?
Certo.
Se non fosse che le perplessità vengono da lontano. Dall'inverecondo (e mai abbastanza vituperato) balletto della bicamerale, dal non-risolto conflitto di interessi, nel non-legiferare sulle Tv, dall'ingiustificabile sponsorizzazione (perchè mai?) di finanzieri e faccendieri di anche troppo chiara fama, dalla strategia del non-demonizzare (impresentabilità che faceva comodo o..che altro?), etc...
Ora questo SuperGruppo Dirigente ha una sola urgentissima possibilità di dimostrare la sua buona fede : salpando l'ancora e scomparendo (per sempre?) dalla scena politica.

Altrimenti, è piu' che chiaro, il centrosinistra non vince!

Io non voto dalla bicamerale, ma, con questi personaggi a rappresentare un popolo rigoroso, i molti altri italiani poco inclini alle nebulose, e finora meno attenti, o semplicemente meno maliziosi, seguiranno il mio esempio.
Perchè le non-democrazie di Berlusconi, Casini, Fini, Dalema e Fassino si equivalgono.

Con amarezza e decisione

giorgio pasini 12.01.06 16:25| 
 |
Rispondi al commento

hi early bird John(wayne)VESTRI considering that you are writing in your last letter about birds,I think your brain has the same weight just,precisely a bird .Anyway I want tell you that goes to mrs Viviana all my solidarity,and besides reading your post I was undecided to vote for someone but now I know it for sure.I thank you very much for your open mind by a man so rich of average culture(Italy needs man like you and bearers dwarfs.)By mr John don't answer to me because yor English is terrible and you need repeating with a good teacher.Why don't yoy try to CEPU?

Achille Lanata 12.01.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento

A Silvia:rimembri ancor che c'è una differente genesi,dal dopoguerra,poniamo,tra i differenti partiti vero?Oggi il problema per molti è:c'è qualche d'uno che"Mi/Ci"possa rappresentare a livello politico istituzionale dato che è necessario...per la questione enegetica,...per poter pensare d'abitare senza dissanguarsi il salario(quando c'è),...per il mondo del lavoro,...per una raccolta adeguata delle tasse,...per la non concentrazione eccessiva in poche mani dei...,...per un sistema sostenibile di "produzione energetica",...per far sì che ogni ambito culturale possa estendesi nella bontà dei contenuti e per ampiezza agli utenti,etc.Nota poi che la sinistra non è Fassino od il caso suo(se vi fosse)ed in più se ti viene in mente un elenco con meno di duemila motivi per la non rielezione di questo governo fallo sapere.
Sii fiduciosa ed io credo che il tuo impegno e le tue critiche abbiano migliori interlocutori in alcuni piuttosto che in altri..è un'epoca buia e si deve star attenti al modo per l'illuminazione.

stefano iddas 12.01.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace l'indipendenza intellettuale di Travaglio, che mena fendenti a destra e sinistra, senza troppi complessi e riverenze.
Io ho sempre votato al centro o centro destra e credo di poter ancora cambiare idea se trovassi una sinistra moderata che non scimmiotti coloro che sanno davvero muoversi nel capitalismo.
Invece a sinistra, piuttosto che personaggi che indichino vere, concrete e praticabili linee di evoluzione e di vera speranza per il domani, trovo mezze figure che provano a fare i capitalisti (ma "illuminati")e poi, quando sono scoperti, si cagano addosso come stanno facendo Dalema e Fassino.
Mi piace Veltroni, perchè credo provi anche ad occuparsi di cose davvero importanti, come la fame nel mondo e non lo trovo puzzolente di "segreteria politica" ammuffita.
Speriamo che egli emerga davvero e possa essere indicato davvero come leader.
se ciò sarà, voterò a sinistra.
se il leader è quella "buga" (a Genova vuol dire "pesce molle, in carpione") di Prodi, allora continuerò a votare il più "cazzuto" Berlusca (tramite Casini), perchè almeno ha le palle, e si sa muovere nei soldi.
Gli altri...puah!

Gianni Peso 12.01.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nando Dalla Chiesa, Senatore della Margherita

Luca Ferrari 12.01.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

"Bentornati senatori, dalle feste e dai ristori, tutti insieme per votare la gran legge secolare, la più urgente, la più bella legge, sì, la legge Pecorella. Ma quant’è curioso il mondo, nel suo gran girare in tondo, che fa nascere d’incanto una legge che può tanto. E la scrive un avvocato per salvare il suo imputato, che poi, caso assai moderno, è anche capo del Governo, mentre invece l’avvocato è un potente deputato.
Ah, che idea stupefacente, non si trova un precedente, è un esempio da manuale di cultura occidentale che sa metter le persone sopra la Costituzione. E ora è bello edificante che di voci ne sian tante, di giuristi, ex magistrati, di causidici, avvocati, pronti, intrepidi, a spiegare che la legge è da votare, poiché vuole la dottrina che il diritto su una china più virtuosa scorrerà, se la norma si farà.
Ma pensate che bellezza per un reo, l’aver certezza che se il giudice è impaurito o corrotto o scimunito, potrà dar la soluzione senza alcuna sconfessione, che il processo finirà e un macigno calerà sull’accusa dello Stato e su chi subì reato. Che trionfo, che tripudio, e per Silvio che preludio ad una dolce terza età, l’assoluta impunità. Bentornati senatori, per la fine dei lavori; cinque anni incominciati coi tesori detassati, poi vissuti con amore a far leggi di favore: rogatorie, suspicioni, lodi, falsi e prescrizioni, approvate in frenesia e con gran democrazia, che chi c’è non può parlare e chi è assente può votare. Mentre al pubblico in diretta lui giurava: "Date retta, se non si combina niente sui problemi della gente colpa è di opposizioni, Parlamento e Commissioni!". Bravi voi che con tempismo combattete il comunismo, anche se nell’ossessione ce l’aveste una ragione: falsa è di Marx la tesi che lo Stato è dei borghesi; ci insegnaste voi del Polo che lo Stato è di uno solo. Or votando con l’inchino si completi il gran bottino delle leggi personali, questo sconcio senza eguali. Del dritto sia mattanza. Ma l’Italia ne ha abbastanza".

Luca Ferrari 12.01.06 14:48| 
 |
Rispondi al commento

amici, tanto per sdrammatizzare - (visto che noi di sinistra pardon di centro-sinistra abbiamo intonato il crucifige ed il te deum mentre quelli di destra ..banchieri, pizzicagnoli, notai, portaborse, politicanti, affaristi, immobiliaristi, evasori, corrotti e postfascisti) assitono divertiti sfergandosi le mani all'esagerato Golgota della sinistra e continuano la complice alleanza con il Cavaliere ) - provo a formulare una leaderschip dei DS possibile ed accettabile:
1) VELTRONI presidente
2) BERSANI segretario
3) VISCO Tesosiere e Responsabile Finanze Partito
4) FASSINO Organizzazione

......mah !

michele 12.01.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
le elezioni si stanno avvicinando ma detto tra noi
non so chi votare,semplicemente perchè non darei la mia fiducia a nessuno degli attuali politici sia di DESTRA che di SINISTRA.Ci sono troppe cose che oggi non vanno dal mercato all'occupazione alla sanità ecc...per farla breve l'ITALIA.
Come si può fermare lo sciacallaggio degli affittuari che ormai ti prendono per il collo,l'aumentare costante dei prezzi(mangiare,vestire...vivere).Tutto aumenta tranne un piccolo dettaglio:il salario.Sia la politica di Prodi che oggi quella di Berlusconi ha portato questo...quindi?Abbiamo semi privatizzato le poste bene,i servizi ora costano di più il tasso del conto corrente che scende allo 0,50(2 anni fa era 1,25%)mi chiedo dove vogliamo arrivare?
Ma il libero cittadino con chi si può confrontare??Io sostengo che se non si può guadagnare di più bisogna tagliare le spese..NO?
qui vi ho riportato alcuni esempi..ma potremmo continuare all'infinito!Aspettando che qualcuno faccia qualcosa...
Saluti
Gabriele Ferruggio

Gabriele Ferruggio 12.01.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti....
ma volete vedere che questo gran macello delle banche, coop, tangenti, palazzinari arricchiti rischia di compremettere le elezioni del 2006?
Ma volete vedere che Berlusca con le sue dichiarazioni enigmatiche del tipo "so qualcosa", "non so se andrò a riferirlo alla magistratura" riuscirà a convincere gli indecisi a votare per lui?
Una cosa è certa: la sinistra ha passato 4 anni a svegliare le menti degli italiani portando alla luce tutte le magagne di Berlusca per mostrare la sua pochezza e poi (anche se è tutto da verificare) esce fuori un Fassino implicato nello stesso schifo?
Se ciò fosse vero come pretendiamo di convincere che la sinistra è diversa da questa destra?
Silvia

Silvia Candeloro 12.01.06 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

5 codice etico Zapatero

10. la protezione dei beni culturali e della diversità linguistica ispirerà i comportamenti degli alti funzionari nell'esercizio delle loro competenze, così come la protezione e il miglioramento dell'ambiente naturale.
11. garantiranno la custodia e la conservazione della documentazione per la sua trasmissione e passaggio ai loro responsabili successivi.
Quarto. Attuazione del Codice del Buon Governo.

- annualmente il Consiglio dei Ministri esaminerà un rapporto fornito dal ministero dell'amministrazione pubblica, sulle eventuali inadempienze dei principi etici e di condotta con il fine di analizzare i procedimenti e i provvedimenti che possano impedire la loro trasgressione e proporre le misure che si stimino convenienti per assicurare l'obiettività delle decisioni dell'amministrazione e delle istituzioni pubbliche.
- il Consiglio dei Ministri, nel caso si siano verificate violazioni dei principi del Codice, adotterà le opportune misure

Pierre Robes 12.01.06 12:12| 
 |
Rispondi al commento

4 continua codice etico Zapatero

4. nell'esercizio delle proprie funzioni, essi massimizzeranno lo zelo, in modo che l'impegno degli obblighi contratti sia un effettivo riferimento di esemplarità nel comportamento degli impiegati pubblici. Tale esemplarità dovrà esplicitarsi, in ugual misura, nel complimento dei doveri che, come [tutti i] cittadini, i funzionari devono espletare per legge.
5. amministreranno i beni pubblici con austerità ed eviteranno comportamenti che possano compromettere la dignità dovuta al loro pubblico incarico
6. sarà rifiutato qualunque regalo, favore o servizio in condizioni vantaggiose che vada appena più in là dell’ abituale uso sociale o di cortesia, o prestiti o altre prestazioni economiche che possano condizionare l'espletamento delle loro funzioni, pur senza venir meno a quanto stabilito dal Codice Penale
6. in caso di omaggi di maggior entità, ricevuti a carattere istituzionale, essi saranno incamerati nel patrimonio dello Stato, nei termini previsti dalla legge 33/2003 del 3 novembre, in accordo con quanto si determini ai sensi dei regolamenti.
7. nell'espletamento del loro incarico, gli alti funzionari saranno accessibili a tutti i cittadini, e massimizzeranno l'impegno nel rispondere a tutti gli scritti, le richieste e i reclami che dai cittadini stessi riceveranno
8. la denominazione ufficiale del protocollo dei membri del Governo e degli alti funzionari dello Stato sarà quello di "signor/signora", seguito dalla denominazione della carica, impiego o rango corrispondente [è la abolizione degli attributi "Onorevole" "Eccellenza", "Don" e simili, ndt]
nelle missioni ufficiali all'estero sarà loro corrisposto il trattamento che stabilisca la normativa del paese o organizzazione internazionale corrispondente.
9. essi si asterranno dall'effettuare un uso improprio dei beni e dei servizi che l'amministrazione generale dello Stato pone a loro disposizione in ragione del loro incarico

Pierre Robes 12.01.06 12:10| 
 |
Rispondi al commento

3 continua codice etico Zapatero

8. agiranno in accordo ai principi di efficacia, economia e efficienza, e vigileranno sempre il conseguirsi dell'interesse generale e del compimento degli obiettivi della organizzazione.
9. [i funzionari] si asterranno da ogni tipo di transazione e attività finanziaria che possano compromettere l'obiettività della Amministrazione nel servizio degli interessi generali.
10. le loro attività pubbliche rilevanti saranno trasparenti ed accessibili a tutti i cittadini, con le uniche eccezioni dei casi previsti dalla legge.
11. [i funzionari] Assumeranno, in ogni momento, la responsabilità delle decisioni e dei comportamenti propri e degli organismi che dirigono, senza pregiudizio di altre responsabilità che siano esigibili legalmente
12. assumeranno le loro responsabilità davanti ai superiori e non le imputeranno verso i loro subordinati senza causa obiettiva
13. eserciteranno le loro attribuzioni secondo i principi di buona fede e dedizione al servizio pubblico, e si asterranno non solo da condotte contrarie a tali principi, ma anche da qualunque altro comportamento che comprometta la neutralità dell'esercizio dei servizi pubblici ai quali sono incaricati.
14. senza pregiudicare quanto disposto dalle leggi sulla diffusione di informazioni di interesse pubblico, manterranno il segreto, la riservatezza e la discrezione in relazione ai dati e alle informazioni dei quali verranno a conoscenza in ragione del loro incarico

Terzo. Principi di condotta

l’incarico degli alti funzionari necessita di piena dedizione
l’assunzione di incarichi negli organi esecutivi di direzione di partiti politici, in nessun caso comprometterà o diminuirà il loro esercizio delle funzioni
essi garantiranno il diritto dei cittadini alla informazione sul funzionamento dei servizi pubblici che gli siano stati affidati, con le limitazioni stabilite da norme specifiche

Pierre Robes 12.01.06 12:07| 
 |
Rispondi al commento

2 continua codice etico Zapatero

Secondo: principi etici

1. le alte cariche promuoveranno i diritti umani e le libertà dei cittadini, e eviteranno ogni comportamento che possa produrre discriminazione alcuna per ragioni di razza, sesso, religione, opinione o qualunque altra condizione o circostanza personale o sociale.
2. l'adozione delle decisioni perseguirà sempre la soddisfazione degli interessi generali dei cittadini e sarà fondata sulle considerazioni obiettive orientate verso l’interesse comune, al margine di qualsiasi altro fattore che sia espressione di posizioni personali, familiari, corporative, clientelari o di qualunque altro tipo che possano configgere con questo principio.
3. [i funzionari] si asterranno da tutte le attività private o di interesse che possano supporre un rischio di insorgenza di conflitto di interesse con l'incarico pubblico. Si intende che esiste conflitto di interesse quando le alte cariche intervengono nelle decisioni che abbiano relazione con affari nei quali confluiscano l'interesse dell'incarico pubblico e interessi privati proprio, dei familiari diretti, o interessi condivisi con persone terze.
4. [i funzionari] vigileranno per il rispetto dell'uguaglianza tra uomini e donne, e rimuoveranno gli ostacoli che possano ostacolarla.
5. si sottometteranno alle stesse condizioni e limitazioni previste per ogni altro cittadino nelle operazioni finanziarie, nelle obbligazioni patrimoniali, e nelle transazioni giuridiche che realizzino.
6. non accetteranno nessun trattamento di favore o situazione che implichi privilegi o vantaggi ingiustificati, da parte di persone fisiche o entità private.
7. non influiranno nello snellimento o nella risoluzione di questioni o procedimenti amministrativi senza giusta causa e, in nessun caso, quando esso comporti un privilegio o beneficio ai titolari di incarichi pubblici, o al loro ambiente familiare e sociale immediato, o quando supponga un danno agli interessi di terzi.

Pierre Robes 12.01.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il “ Codice Etico” che il Consiglio dei Ministri del Governo Zapatero in Spagna, su proposta del Ministro della Amministrazione Pubblica, nella riunione del 18 febbraio 2005 , ha approvato con il seguente accordo:

Primo

Si approva il Codice del buon Governo, applicabile ai membri del Governo, ai segretari di Stato e al resto delle alte cariche della amministrazione generale dello Stato e delle entità del settore pubblico statale, di diritto pubblico o privato, vincolate o dipendenti da esse.

Secondo

a tale fine, saranno considerati "alte cariche" (Alti Funzionari) coloro che sono interessati dalla normativa sull'incompatibilità.

E’ una grande lezione di democrazia e civiltà che dobbiamo solo IMPORRE ai nostri “DIPENDENTI” attraverso la nostra voce e il nostro voto.


Código de Buen Gobierno de los miembros del Gobierno y de los altos cargos de la Administración General del Estado.


Primo: principi di base

I membri del Governo e le alte cariche della amministrazione generale dello Stato si comporteranno, nell'esercizio delle loro funzioni, in accordo con la Costituzione e il resto dell'ordinamento giuridico, e si conformeranno ai seguenti principi etici e di condotta che si sviluppano nel presente Codice: obiettività, integrità, neutralità, responsabilità, credibilità, imparzialità, affidabilità, dedizione al servizio pubblico, trasparenza, esemplarità, austerità, accessibilità, efficacia, onorabilità, e promozione del patrimonio culturale e ambientale e della uguaglianza tra uomini e donne.

Pierre Robes 12.01.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Sveglia!!!
i soldi delle coop li gestisce il partito se Fassino dice che "la banca è nostra" non è per errore,se le intercettazioni sono false Fassino dia un chiara smentita. Se sono vere, si vergogni e si dimetta lui sapeva di un reato gravissimo contro la collettività oltre che a danno di una banca. quando ci fregano i soldi ci ica...amo e quando si organizzano per fregarceli nooooo????? Fassino si tenga i suoi soldi se se ne vada via che di manigoldi ce ne sono troppi.
La reazione di tutto il centrosinistra mi nausea, Prodi chiede una seria riflessione sull'accaduto, Fassino dice che lui è ingenuo e Prodi si dice soddisfatto E' INCREDIBILE VIVO IN UN PAESE DI PAZZI!!!!!!!!! E FACCIO LO PSICOLOGO, MEGLIO PER ME.

Luigi Sardella 12.01.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Alla cortese Viviana Vivarelli,
non vorrei rubare il mestiere a Vestri, ma se proprio deve fare ricostruzioni dell'affare Antonveneta-Unipol lo faccia oggettivamente togliendosi il paraocchi ideologico che ancora troppe volte purtroppo viene usato, non solo da lei.
Dire che Ricucci ha tentato la scalata del Corriere per conto di Berlusconi e' un'affermazione quantomeno azzardato. Posso chiederle su cosa basa queste supposizioni? Sul fatto che un finanziere che in passato ha collaborato intensamente in Fininvest abbia partecipato all’affare? E allora? Lei sa meglio di me che a certi livelli le collaborazioni sono tante, e basate unicamente sul guadagno.
Se dovessi seguire la sua logica di ragionamento, visto che Consorte era AD di Unipol (leggasi cooperative rosse) allora tutta la sx sarebbe collusa con il reato.
Ma mi guardo bene dal farlo, e vorrei che anche la gente che, come lei, parla (o sparla?!) in questo modo ci pensasse.
Buona giornata.

Davide Cassago 12.01.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento

"nessun artista e/o comico si è mai sognato di andare a sputtanare perchè sono tutti dei ruffiani di merda !!! "

Con questa frase molto raffinata, penso che Beppe si sia ritirato a smaltire l'ebbrezza per il tuo complimento. E come lui tutti gli artisti e i comici.

Personalmente mi hai rattristato, perchè annusandomi non ho sentito quell'odore caratteristico di...

Mi vado a suicidare!

Maurizio Calcinai 12.01.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Sui quotidiani di oggi si legge che Berlusconi "sa" (virgolettato, perchè mi si consenta un pizzico di dubbio) di rapporti diretti e incontri tra i Ds e Unipol, finalizzati alla famosa scalata. Lui andrà dai giudici. Fa piacere, devo dire: un bell'esempio per noi cittadini che dobbiamo collaborare con magistratura e forze dell'ordine per il rispetto della legalità. Peccato che in anni ed anni di indagini che riguardano LUI, invece, di reiterate convocazioni da parte di magistrati e giudici su presunti reati commessi da lui, se la sia sempre squagliata, frapponendo avvocati e impegni istituzionali. E allora? Come mai questa prontezza di riflessi ora? Spieghi Presidente, spieghi.

Gianni Mancino 12.01.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sui quotidiani di oggi si legge che Berlusconi "sa" (virgolettato, perchè mi si consenta un pizzico di dubbio) di rapporti diretti e incontri tra i Ds e Unipol, finalizzati alla famosa scalata. Lui andrà dai giudici. Fa piacere, devo dire: un bell'esempio per noi cittadini che dobbiamo collaborare con magistratura e forze dell'ordine per il rispetto della legalità. Peccato che in anni ed anni di indagini che riguardano LUI, invece, di reiterate convocazioni da parte di magistrati e giudici su presunti reati commessi da lui, se la sia sempre squagliata, frapponendo avvocati e impegni istituzionali. E allora? Come mai questa prontezza di riflessi ora? Spieghi Presidente, spieghi.

Gianni Mancino 12.01.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale meno peggio, stamani ho letto un lancio Ansa "in finanziaria era previsto il taglio del 10% su pensioni e liquidazioni dei Senatori", sapete come hanno votato? tutti, dico tutti, compatti NO!!! solamente il Presidente, penso per dignità, ha votato ha favore.
Io mi definisco una persona di sinistra da sempre, ora comincio ad avere qualche "leggero" dubbio.
Il 9 aprile mandiamoli tutti a casa non votando nessuno.
Grazie a Beppe.
PIZZO
Nello
Roma

NELLO PIZZO 12.01.06 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Io non mi stancherò mai di ripeterlo e ripeterlo
DESTRA SINISTA CENTRO sono tutti UGUALI pensano solo ad arraffare, del nostro futuro non gli frega niente, non fidiamoci! Purtroppo se vogliamo migliorare le cose dobbiamo attivarci NOI per primi, se aspettiamo questi..

Paolo Martini 12.01.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Come dici tu:è ora di finirla da un mio punto di vista la politica non serve più di attori,fantocci,burattinai ed altro non ne abbiamo bisogno,ormai spero almeno,che la gente abbia capitoche stanno tutti recitando chi più chi meno
se si potesse fare un governo tecnico che chi sbaglia o non è in grado di fare il proprio mestiere si DEVE poterlo mandare via come qualunque dipendente che se non è in grado di poter svolgere il lavoro viene spostato o ala malapeggio licenziato
ci siamo rotti i c.......ni sei un grande ci sono pochi eroi al mondo d'oggi nessuno è più disposto a esporsi di prima persona e tu sei un mito non mollare che prima o poi la gente si sveglieràe che hanno tutti paura di esporsi di rimetterci non capiscono che ci stiamo già rimettendo di tasca propia e senza vaselina ciao continua cosi

ivo vescovo 12.01.06 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, è la prima volta che scrivo. Ho finito adesso di guardare Porta a Porta con Bertinotti e berlusconi...non ce l'ho fatta a vederlo tutto...non ce l'ho fatta. Bertinotti ha detto una grande frase: "questo governo fugge dalla realtà"...tutto rosa e fiori. Ma io mi domando come fà un essere umano (se così possiamo definire berlusconi) a fare uscire dalla propria laringe tante menzogne...beppe credimi, ho cenato leggero, ma mi fà male lo stomaco..e non so se stanotte riuscirò a dormire, sai sono orfano di madre e da quando ho tre anni vivo con i miei due nonni materni (76 e 93 anni). Prima di oggi non ci avevo mai pensato...è venuta mia nonna in camera da letto e mi ha portato un foglietto (neanche volevo leggerlo)...era la sua pensione: 496 euro. Mi sono venuti i brividi...e se i miei nonni non avessero avuto me e le loro due figlie (mie zie)a dargli una mano? Dopo che gli ho risposto che ciò che gli avevano inviato era solo una semplice comunicazione anzichè lo sperato aumento, mi ha ringraziato ed è uscita dalla stanza chiudendo dietro di sè la porta. E' li che ho visto i suoi occhi...ed è li che mi sono fermato a riflettere...penso che puoi capire il mio stato d'animo; tu vivi tra noi, non stai li in alto come altre persone...Beppe sono stanco ed i fatti di questo periodo non mi rassicurano sul futuro di questo paese...una cosa mi rincuora...tu a fabbraio a Roma al Palalottomatica...ci sarò. A presto.

Alessandro Salatino 12.01.06 00:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, è la prima volta che scrivo. Ho finito adesso di guardare Porta a Porta con Bertinotti e berlusconi...non ce l'ho fatta a vederlo tutto...non ce l'ho fatta. Bertinotti ha detto una grande frase: "questo governo fugge dalla realtà"...tutto rosa e fiori. Ma io mi domando come fà un essere umano (se così possiamo definire berlusconi) a fare uscire dalla propria laringe tante menzogne...beppe credimi, ho cenato leggero, ma mi fà male lo stomaco..e non so se stanotte riuscirò a dormire, sai sono orfano di madre e da quando ho tre anni vivo con i miei due nonni materni (76 e 93 anni). Prima di oggi non ci avevo mai pensato...è venuta mia nonna in camera da letto e mi ha portato un foglietto (neanche volevo leggerlo)...era la sua pensione: 496 euro. Mi sono venuti i brividi...e se i miei nonni non avessero avuto me e le loro due figlie (mie zie)a dargli una mano? Dopo che gli ho risposto che ciò che gli avevano inviato era solo una semplice comunicazione anzichè lo sperato aumento, mi ha ringraziato ed è uscita dalla stanza chiudendo dietro di sè la porta. E' li che ho visto i suoi occhi...ed è li che mi sono fermato a riflettere...penso che puoi capire il mio stato d'animo; tu vivi tra noi, non stai li in alto come altre persone...Beppe sono stanco ed i fatti di questo periodo non mi rassicurano sul futuro di questo paese...una cosa mi rincuora...tu a fabbraio a Roma al Palalottomatica...ci sarò. A presto.

Alessandro Salatino 12.01.06 00:37| 
 |
Rispondi al commento

parlando di leggi elettorali...

che ne direste di riservare una parte del parlamento, a comuni cittadini presi a caso da specifiche liste? un pò come succede negli USA per le giurie...
Avremmo gente comune in mezzo ai nostri dipendenti... gent eche possa portare all' esterno i problemi dei ns. dipendenti e che porti all' interno i nostri!
Forse sarebbero molto malleabili o corruttibili, ma magari ragionandoci bene sopra potrebbe essere l'inizio di una nuova concezione della composizione dei parlamenti!
Ho cercato un pò sulla rete, ma non ho trovato niente di simile in altri stati.
Comunque fate silenzio... magari è una idea troppo elettorale e qualcuno potrebbe rubarmela!

ciao

David Iannilli 11.01.06 23:46| 
 |
Rispondi al commento

perchè noi bloggers, tutti così illuminati e pieni di buona volontà, non ci candidiamo e promettiamo di portare avanti con coerenza dei programmi sinceri? non tutti, almeno una buona percentuale.
o forse non frega poi molto a nessuno di noi: tanto bravi a smanettare al computer e lamentarsi ma quando è ora di mettersi in prima linea nessuno fa un passo.
ditemelo: ce n'è almeno uno che si candida fra di noi?

tom riddle 11.01.06 19:12

Non sò se tu sia un politico che si firma con un falso nome ,ma se così non è ,tu non sei certo uno di quelli.

maurizio musco 11.01.06 20:44| 
 |
Rispondi al commento

perchè noi bloggers, tutti così illuminati e pieni di buona volontà, non ci candidiamo e promettiamo di portare avanti con coerenza dei programmi sinceri? non tutti, almeno una buona percentuale.
o forse non frega poi molto a nessuno di noi: tanto bravi a smanettare al computer e lamentarsi ma quando è ora di mettersi in prima linea nessuno fa un passo.
ditemelo: ce n'è almeno uno che si candida fra di noi?

tom riddle 11.01.06 19:12

Non sò se tu sia un politico che si firma con un falso nome ,ma se così non è ,tu non sei certo uno di quelli.

maurizio musco 11.01.06 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Stavo pensando : non e' che tutta sta' storia e semplicemente saltata fuori per uno di questi due semplici motivi : le cooperative volevano comprarsi il corriere o semplicemente Fazio s'e' arrabbiato per essere stato (giustamente) defenestrato ?

Fabrizio Ferrari (Brix) 11.01.06 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Grillo paralnte ! Abito in Svizzera, volevo sapere cosa fare per iscrivermi ai DS (o a qualunque altro partito) e poter profittare di queste offerte per diventare ricco anch'io alla faccia di chi lavora, vota e paga le tasse, visto che dato il mio domicilio godo di posizionamento ideale. Offro quindi il mio sostegno per aprire conti, fare da prestanome per operazioni di finanziamento partitiche, contrarre mutui per yacht etc. Tutto nel nome del lavoratore. Se mi beccano sono pronto a contrirmi dicendo che in fondo avrei dovuto stare piu' attento, accusare Berlusconi e invocare la questione morale. Prometto di non chiedermi mai perche' le cooperative rosse non pagano le tasse, di sperguiurare che per i miei servizi di consulenza 50 milioni di euro sono puramente simbolici etc. E di piangere lacrime amare. Mi raccomandi tu ? Poi si fa a meta'.

Fabrizio Ferrari (Brix) 11.01.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a volte mi viene il dubbio che, in fondo, tutta la nostra bella classe politica CE LA MERITIAMO.non sono proprio sicuro che gli italiani siano un popolo così impeccabile dal punto di vista della moralità;abbiamo certo tantissimi altri pregi che ci caratterizzano, ma l'essere 'furbetti' non è una cosa di cui vantarsi. l'essere onesti invece si. ma perchè non ne salverei nemmeno uno di quei dipendenti che vedo in parlamento? perchè sono tutti lì a tendere solo al proprio interesse; chi c'è che porti avanti i discorsi e le richieste fatte dai suoi elettori? addirittura i radicali, che tanto hanno fatto per portare il nostro paese ad essere finalmente un pò più laico (anche se mai abbastanza, purtroppo..) si schiera con la destra conservatrice, con chi vuole rivedere la legge sull'aborto... ma dai, e allora per chi devo votare?
perchè noi bloggers, tutti così illuminati e pieni di buona volontà, non ci candidiamo e promettiamo di portare avanti con coerenza dei programmi sinceri? non tutti, almeno una buona percentuale.
o forse non frega poi molto a nessuno di noi: tanto bravi a smanettare al computer e lamentarsi ma quando è ora di mettersi in prima linea nessuno fa un passo.
ditemelo: ce n'è almeno uno che si candida fra di noi?

tom riddle 11.01.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho voluto scriverti queste poche righe perchè da anni mi sono stufato di essere preso in giro da tutta quella marmaglia che si fa passare per "politico".
1)Anni fa ho vissuto sulla mia pelle un paio di alluvioni in Piemonte (Alessandria, Ceva..) ed ho avuto un forte scontro verbale con alcuni rappresentanti dei "verdi" pseudo ambientalisti i quali probabilmente predicano sono ambientalismo da ufficio e non da campo; i fiumi o li trattiamo come tali e quindi gli lasciamo gli spazi per variare il loro alveo o gli forziamo un alveo consono alla loro portata. Mi spiego meglio non possiamo nascondere che per evitare alluvioni una delle poche soluzioni immediatamente attuabili (ed a costo zero per la comunità!!!!!) è quella di autorizzare la pulizia degli alvei ovviamente rispettando precise norme quali ad esempio la distanza da infrastrutture (ponti, dighe ecc..); mi risulta che molte ditte che da decine di anni operano nel settore sarebbero molto più che disponibili a "pescare" dai fiumi (mantenendo quindi una certa "profondità" dell'alveo) rispetto a scavare nei terreni alluvionali come sono costretti a fare oggi.
2)quando sono cresciuto ed ho avuto il torto di crearmi una famiglia (purtroppo a Genova sono molto più tutelati i cani che non i bambini)alla prima occasione di poter usufruire di un asilo pubblico comunale lo stesso è stato chiuso. Nonostante abbia raccolto circa 2.500 firme nel quartiere, si sia creato un comitato per la difesa dell'asilo, ci siano state almeno un paio di interrogazioni in consiglio comunale (una di Riforndazione ed una dell'allora MSI)siamo stati etichettati come "fascisti" e da allora la struttura è diventata un luogo di "buco" selvaggio.
Sono pienamente disponibile a fornirti, se lo ritieni opportuno, tutte le delucidazioni e documentazioni in mio possesso ma ti vorrei dare un consiglio lascia perdere tutte quelle persone che fanno finta di seguirti solo perchè siamo vicini ad una scadenza elettorale...(io ho già da
dato!)

Giorgio Grea 11.01.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
oltre a essere legato a te per il giorno di nascita,con qualche anno di ritardo,anch'io nel mio piccolo non mi faccio mai gli affari miei con tutto ciò che ne consegue.
Vorrei farti solo una domanda:per il locale che vorrei aprire come posso ottenere un finanziamento? Iscrivendomi al C.A.I. e iniziando a farmi uno skill nelle scalate visti gli ultimi eventi?
So che forse non c'è risposta,comunque ti assicuro,ma forse è meglio usare "ti garantisco" (vedi Unipol)che il Grillo pensiero sarà sempre divulgato all'interno del posto in cui lavoro per mezzo della mia bocca(nel caso avessi problemi che facciamo? 50 e 50?)
Stefano da Roma(Grillo Parlante Crew)

Stefano Flammini 11.01.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
oltre a essere legato a te per il giorno di nascita,con qualche anno di ritardo,anch'io nel mio piccolo non mi faccio mai gli affari miei con tutto ciò che ne consegue.
Vorrei farti solo una domanda:per il locale che vorrei aprire come posso ottenere un finanziamento? Iscrivendomi al C.A.I. e iniziando a farmi uno skill nelle scalate visti gli ultimi eventi?
So che forse non c'è risposta,comunque ti assicuro,ma forse è meglio usare "ti garantisco" (vedi Unipol)che il Grillo pensiero sarà sempre divulgato all'interno del posto in cui lavoro per mezzo della mia bocca(nel caso avessi problemi che facciamo? 50 e 50?)
Stefano da Roma(Grillo Parlante Crew)

Stefano Flammini 11.01.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
in questa settimana ho avuto modo di ascoltare e vedere in TV , molte opinioni sul caso "Fassino/Consorte/D'Alema" e sono rimasto allucinato , premetto che voto Forza Italia, dalle argomentazioni di D'Alema, Fassino e dai vari esponenti dei DS che si sono prodigati in TV a difesa del loro partito.
Io mi domando, si può sostenere con credibilità, che in fondo Consorte se ha sbagliato lo ha fatto in proprio, dopo quello che abbiamo letto si sono detti per telefono con Fassino?
E si può sostenere con moralità che non ci sono profili penalmente rilevanti nei confronti di uno che ha esportato decine di milioni di Euro all'estero?
Come mai Fiorani è in Carcere e Consorte fuori?
Io capisco che si deve tenere distinta la storia di un Partito che, nel bene e nel male, ha costruito l'Italia Repubblicana, ma i dirigenti che peccano di moralità, di lungimiranza (che in politica è un peccato grave)di arroganza (per D'alema è la normalità ma per Fassino no), non dovrebbero dare le dimissioni o essere cacciati dai posti di responsabilità? Almeno in un paese normale succede questo.
Invece a cosa stiamo assistendo? Alla santificazione del duo Fassino/D'Alema da parte di tutto lo Stato Maggiore dei DS, questo si che è amorale e politicamente riprorevole.
Io ho una convinzione: se Consorte avesse portato all'estero tutti quei milioni di Euro "Motu proprio", senza che Fassino e D'Alema (Nella qualità di più alti dirigenti dei DS) se ne accorgessero sarebbe di sicuro scoppiata una "guerra"nei piani alti dei DS e tutti sarebbero andati ai "materassi" come ha detto ieri sera a Ballaròl'On. Bersani.

Giovanni Santoro 11.01.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi si turba delle intercettazioni arrivate ai giornali e attac ca per questo solo i giornali di sinistra...
cito da Travaglio che Cossiga ha presentato due interrogazioni al governo..accusando ... certo maggiore Martino della Guardia di Finanza ed ,essendo costui alle dipendenze di Tremonti, lo stesso Tremonti
"Martino ... è lo stesso ufficiale che nel '95 raccolse le dichiarazioni di Stefania Ariosto e indagò sulle tangenti al giudice Renato Squillante (già consigliere giuridico di Cossiga al Quirinale), e ora segue l'indagine sulle scalate. ...e' accusato da Previti, Berlusconi e Giornale...di aver «manipolato» e «prezzolato» la Ariosto. E ora che fa, il volpone? Passa le notizie proprio al Giornale di Berlusconi, che..a fine luglio, pubblicò per primo le intercettazioni Fazio-Fiorani e nei giorni scorsi ha avuto, sempre in esclusiva, quelle di Consorte e Fassino. ... Si va per esclusione: i pm le trascrizioni delle telefonate penalmente irrilevanti non le hanno...gli avvocati delle parti non le posseggono ancora...Cossiga è un «garantista» a 24 carati: che gli salta in mente di sputtanare Martino senza l'ombra di una prova? ...Vuol dire che ci sono forze di polizia o servizi segreti che denunciano l'autore di un reato a un ex capo dello Stato anziché alla magistratura e al governo da cui dipendono? Sarebbe gravissimo...
..a porta a porta Cossiga si vanto' di aver avallato intercettazioni non autorizzate dai giudici, dunque illegali, ai tempi delle Br.

Avremo 3 mesi di campagna elettorale a suon di intercettazioni guidate come una banda di ottoni?

viviana vivarelli 11.01.06 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Bene, la mia trascrizione di Ballaro' del 10-1-2006 sulle intercettazioni e' presente su bellaciao.org.
Se non la trovate subito e' perche' la redazione esamina i pezzi prima di pubblicarli, e comunque e' anche su triburibelli.org.

Sicuramente la mia ricostruzione dello scandalo bancario e' incompleta e migliorera' col tempo.
Intanto la magistratura indaga anche su Alemanno per una mazzetta da 85.00 euro da Parmalat
Ma chissa' quante ce ne sono che non sappiamo
A me sembrano tutti poco credibili, pero' il record di bassezza lo raggiunge il ministro leghista, proprio indegno!
by

viviana vivarelli 11.01.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

ho 20 anni e studio Scienze Politiche a Genova.
Seguo la politica e milito con tanta passione, forse troppa considerato quello che m da in cambio..Sono di sinistra e fin'ora,nelle poche occasioni avute, ho votato Ds in mancanza di alternative..ora (dopo Unipol) sono + confuso e + incazzato! Credo e spero che rinasca una sinistra + pulita e sincera, nel frattempo continuo a litigare con i miei famailiari(tutti miltanti diessini) x fargli capire che questi leaders nn sono ne ingenui ne "verginelli".
Hai consigli da darmi?

vorrei poterti dare una mano.
garzie x quello ke fai x noi. avanti così'.

enrico.

Enrico Ioculano 11.01.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera, sig.Beppe Grillo, io sono Maurizio, volevo esternare il mio pensiero: k il contratto dei metalmeccanici non viene firmato?
k siamo diventati cosi mollaccioni,coglioni(mi scuso per la parola)quante persone ci sono con il contratto dei metalmeccanici, una volta si facevano gli scioperi per ottenere i propri diritti (1968)adesso si fanno sempre gli scioperi, ma con le bandierine in mano e facendo le passeggiate per il centro parlando dei fatti propri, ma così facendo non si otterrà mai nulla, le pare.
K i sindacati non fanno più nulla per i metalmeccanici ma continuano a chiedere di iscriversi di fare la tessera, per cosa?
k il metalmeccanico non a più le PALLE per lottare, forse k ognuno pensa al suo orticello,e fino a quando nessuno entra per calpestarlo non si preoccupa di quello che succede fuori, forse il metalmeccanico si preoccupa più di comprare l'ultimo tipo di cellulare che difendere i propri diritti.

Le chiedo una sua risposta
cordiali saluti

maurizio la bella 11.01.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE.....SEI UN GRANDE.SONO UN RAGAZZO DI ROMA,APPENA SPOSATO.MI SONO SCARICATO QUALCHE GIORNO FA' IL TUO SPETTACOLO CHE HAI FATTO NELLA CAPITALE.CLAMOROSO!!!!TI VOGLIO PORRE UN MIO PROBLEMA,SPERANZOSO IN UNA TUA RISPOSTA.MI SONO STANCATO DELLA TELECOM ITALIA...SE PRIMA AVEVO QUALCHE DUBBIO,DOPO AVER VISTO IL TUO SHOW,NE SONO CONVINTISSIMO.IO E MIA MOGLIE FACCIAMO UNA MEDIA DI 15EURO AL MESE DI TELEFONATE E DOBBIAMO PAGARNE 40 DI CANONE.DEVO FARE ANCHE L'ALLACCIO INTERNET.CHE MI CONSIGLI? A ME HANNO PARLATO MOLTO BENE DI TISCALI......AIUTAMI SE PUOI....CIAO...CONTINUA COSI!

DANIELE DA ROS 11.01.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, premesso che dopo la trascrizioe delle intercettazioni telefoniche tra Consorte-Fassino e Consorte-Sposetti sono emersi fatti estremamente rilevanti da un punto di vista politico (a mio avviso anche penali) tali per cui il Presidente ed il tesoriere del maggior partito della sinistra DS avrebbero dovuto a mio avviso dare le dimissioni. Abbiamo assistito da parte di alcuni esponenti della Sinistra (da Di Pietro a Salvi a Mussi)diverse accuse al segretario dei ds. Alcuni intellettuali hanno sostenuto l'atteggiamento dei ds "immorale". Fassino ha preferito far calmere le acque per poi oggi dichiarare dopo la conclusione del Congresso "comportamento corretto da segretario dei ds" e "mi costituisco parte offesa" nel processo contro Consorte. Caro beppe, ma Fassino che sostiene di avere una banca (la Unipol) e suggerisce di portare a casa via tutto prima di fare scoppiare un casino...(magistratura?) ma di che c.... è offeso. Lui poi che è il segretario dei ds sostiene anche di non avere avuto info. corrette...ma il tesoriere allora dei ds (un caro amico di fassino e di consorte come si evince dalle intercettazioni) perchè allora non è stato cacciato a calci nel c.... A cquesto punto suggerisco per il prossimo governo di centrosx le seguenti cariche di governo: Sposetti ministro del tesoro; Fassino Ministro di grazia e giustizia e Dalema Vicepresidente del Consiglio e Consorte advisor del Governo. (mai vista una consulenza di 50 mln di euro) Prodi se ci sei batti un colpo.
p.s. La prx volta fatele pubblicare all'unità le intercettazioni telefoniche e non al Giornale di Silvio

Gianni Cacioppone 11.01.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, premesso che dopo la trascrizioe delle intercettazioni telefoniche tra Consorte-Fassino e Consorte-Sposetti sono emersi fatti estremamente rilevanti da un punto di vista politico (a mio avviso anche penali) tali per cui il Presidente ed il tesoriere del maggior partito della sinistra DS avrebbero dovuto a mio avviso dare le dimissioni. Abbiamo assistito da parte di alcuni esponenti della Sinistra (da Di Pietro a Salvi a Mussi)diverse accuse al segretario dei ds. Alcuni intellettuali hanno sostenuto l'atteggiamento dei ds "immorale". Fassino ha preferito far calmere le acque per poi oggi dichiarare dopo la conclusione del Congresso "comportamento corretto da segretario dei ds" e "mi costituisco parte offesa" nel processo contro Consorte. Caro beppe, ma Fassino che sostiene di avere una banca (la Unipol) e suggerisce di portare a casa via tutto prima di fare scoppiare un casino...(magistratura?) ma di che c.... è offeso. Lui poi che è il segretario dei ds sostiene anche di non avere avuto info. corrette...ma il tesoriere allora dei ds (un caro amico di fassino e di consorte come si evince dalle intercettazioni) perchè allora non è stato cacciato a calci nel c.... A cquesto punto suggerisco per il prossimo governo di centrosx le seguenti cariche di governo: Sposetti ministro del tesoro; Fassino Ministro di grazia e giustizia e Dalema Vicepresidente del Consiglio e Consorte advisor del Governo. (mai vista una consulenza di 50 mln di euro) Prodi se ci sei batti un colpo.
p.s. La prx volta fatele pubblicare all'unità le intercettazioni telefoniche e non al Giornale di Silvio

Gianni Cacioppone 11.01.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, premesso che dopo la trascrizioe delle intercettazioni telefoniche tra Consorte-Fassino e Consorte-Sposetti sono emersi fatti estremamente rilevanti da un punto di vista politico (a mio avviso anche penali) tali per cui il Presidente ed il tesoriere del maggior partito della sinistra DS avrebbero dovuto a mio avviso dare le dimissioni. Abbiamo assistito da parte di alcuni esponenti della Sinistra (da Di Pietro a Salvi a Mussi)diverse accuse al segretario dei ds. Alcuni intellettuali hanno sostenuto l'atteggiamento dei ds "immorale". Fassino ha preferito far calmere le acque per poi oggi dichiarare dopo la conclusione del Congresso "comportamento corretto da segretario dei ds" e "mi costituisco parte offesa" nel processo contro Consorte. Caro beppe, ma Fassino che sostiene di avere una banca (la Unipol) e suggerisce di portare a casa via tutto prima di fare scoppiare un casino...(magistratura?) ma di che c.... è offeso. Lui poi che è il segretario dei ds sostiene anche di non avere avuto info. corrette...ma il tesoriere allora dei ds (un caro amico di fassino e di consorte come si evince dalle intercettazioni) perchè allora non è stato cacciato a calci nel c.... A cquesto punto suggerisco per il prossimo governo di centrosx le seguenti cariche di governo: Sposetti ministro del tesoro; Fassino Ministro di grazia e giustizia e Dalema Vicepresidente del Consiglio e Consorte advisor del Governo. (mai vista una consulenza di 50 mln di euro) Prodi se ci sei batti un colpo.
p.s. La prx volta fatele pubblicare all'unità le intercettazioni telefoniche e non al Giornale di Silvio

Gianni Cacioppone 11.01.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, premesso che dopo la trascrizioe delle intercettazioni telefoniche tra Consorte-Fassino e Consorte-Sposetti sono emersi fatti estremamente rilevanti da un punto di vista politico (a mio avviso anche penali) tali per cui il Presidente ed il tesoriere del maggior partito della sinistra DS avrebbero dovuto a mio avviso dare le dimissioni. Abbiamo assistito da parte di alcuni esponenti della Sinistra (da Di Pietro a Salvi a Mussi)diverse accuse al segretario dei ds. Alcuni intellettuali hanno sostenuto l'atteggiamento dei ds "immorale". Fassino ha preferito far calmere le acque per poi oggi dichiarare dopo la conclusione del Congresso "comportamento corretto da segretario dei ds" e "mi costituisco parte offesa" nel processo contro Consorte. Caro beppe, ma Fassino che sostiene di avere una banca (la Unipol) e suggerisce di portare a casa via tutto prima di fare scoppiare un casino...(magistratura?) ma di che c.... è offeso. Lui poi che è il segretario dei ds sostiene anche di non avere avuto info. corrette...ma il tesoriere allora dei ds (un caro amico di fassino e di consorte come si evince dalle intercettazioni) perchè allora non è stato cacciato a calci nel c.... A cquesto punto suggerisco per il prossimo governo di centrosx le seguenti cariche di governo: Sposetti ministro del tesoro; Fassino Ministro di grazia e giustizia e Dalema Vicepresidente del Consiglio e Consorte advisor del Governo. (mai vista una consulenza di 50 mln di euro) Prodi se ci sei batti un colpo.
p.s. La prx volta fatele pubblicare all'unità le intercettazioni telefoniche e non al Giornale di Silvio

Gianni Cacioppone 11.01.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimi Sig.Grillo,Sig.Travaglio;
Vedo che anche voi state dibattendo su problemi reali(sempre stati presenti inutile negarlo) ma secondo me facendo gli stessi errori che si sono commessi e che si commettono quotidianamente. Quelli di rivangare episodi di destra e di sinistra invocando precedenti che scagionano una o l'altra parte politica, o ancor peggio cercando di risanare la morale che tra l'altro appartiene al singolo non alla collettività, intesa come uniformità non come la " somma " delle etiche personali che possono trovare dei denominatori comuni.
Vi chiedo se non sarebbe il caso di capire invece nel futuro cosa ci aspetta e soprattutto come fare a cambiarlo? senza nessun colore di sorta.
Grazie

alessandro lia 11.01.06 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimi Sig.Grillo,Sig.Travaglio;
Vedo che anche voi state dibattendo su problemi reali(sempre stati presenti inutile negarlo) ma secondo me facendo gli stessi errori che si sono commessi e che si commettono quotidianamente. Quelli di rivangare episodi di destra e di sinistra invocando precedenti che scagionano una o l'altra parte politica, o ancor peggio cercando di risanare la morale che tra l'altro appartiene al singolo non alla collettività, intesa come uniformità non come la " somma " delle etiche personali che possono trovare dei denominatori comuni.
Vi chiedo se non sarebbe il caso di capire invece nel futuro cosa ci aspetta e soprattutto come fare a cambiarlo? senza nessun colore di sorta.
Grazie

alessandro lia 11.01.06 14:37| 
 |
Rispondi al commento

a Giovanni Perazzi
(segue b)
Boni, direttore finanziario della Banca di Lodi, in contatto con Fiorani, ha creato conti privilegiati nella banca leghista, cui sono andati miliardi sottratti ai risparmiatori. Fazio e' accusato di sapere tutto, ma non esiste la sua funzione di controllo.

Forte dei suoi appoggi, Fiorani vuol fare la SCALATA DI ANTONVENETA. Fazio gli blocca investitori stranieri come la banca di Bilbao, violando la concorrenza bancaria prevista dall'UE, ma Trichet, presid. della Banca Europea, non lo sanziona perche' Fazio e' protetto dalla CEI e Trichet spera in un'alta carica nello IOR.
Alla scalata di Antonveneta partecipa anche Consorte, presidente dell'Unipol, assicurativa delle coop rosse, che ha acquisito azioni' dell'istituto di Padova, protetto dalla CEI.
Anche le coop rosse vogliono una banca e la loro assicurativa Unipol tenta la SCALATA ALLA BNL, pur avendo fondi 4 volte inferiori al suo valore. La magistrat. scopre che Consorte ha fatto sparire 50 miliardi di L. Fiorani e' in carcere e parla. Consorte si dimette ma, pur essendo inquisito per appropriazione indebita, non viene arrestato. L'anima nera di queste speculazioni e' il finanziere Gnutti, denunciato per associazione a delinquere, aggiottaggio, appropriazione indebita e ricettazione, ma ci sono vivi contatti con Livolsi, uomo fidato di Berlusconi e il cassiere dei DS.

Nelle intercettazioni a Consorte emergono 17 telefonate fatte da Fassino, che la magistratura decide di non mettere nemmeno agli atti perche' non contengono indizi di reato. Malgrado ciò, su di esse la stampa di B monta una gazzarra scandalistica enorme per oscurare il resto.
I diessini sono affranti, si interrogano sulla funzione sociale delle coop e sui loro capi.

Per quanto cio' sia reato, telefonate di Ricucci e di Fassino a Consorte appaiono sui giornali di opposta tendenza.

Ho dimenticato sicuramente qualcosa.

viviana vivarelli 11.01.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento

a)
Caro Giovanni Perazzi
chiedi un sunto dell'intrigo dei furbetti der quartierino ma non e' facile. Ci provo, salvo correzioni vostre.
L'unica cosa chiara e' che lo scandalo bancario e' gia' 4 volte l'ammontare dei soldi di tangentopoli e che questa volta sono tutti d'accordo per fregare noi.

Dunque:
Dopo i fallimenti di Parmalat, Cirio e bond argentini (per falso in bilancio e truffe delle banche ai rispamiatori), con danno gravissimo a decine di migliaia di persone, si aspetta da B una riforma del risparmio di tipo statunitense con pene gravissime ai reati finanziari (20 o 30 anni), ma B depenalizza il falso in bilancio per poi sgravare anche la bancarotta fraudolenta e, cosi', si leva dai piedi anche i propri processi.

E' ovvio che il sistema di controlli di Bankitalia non funziona, perche' Tanzi ecc. hanno avuto enormi fidi bancari pur non essendo solventi. Ma il govern. di Bankitalia Fazio gode del plauso della Cdl, dei DS e della CEI. Solo Tremonti lo attacca, poi di colpo cambia idea.

Ricucci, un odontotecnico aricchitosi di colpo come immobiliarista, che ha gia' partecipato all'OPA su Telecom con Gnutti, tenta la SCALATA AL CORRIERE DELLA SERA (Rcs), per conto di B, le banche gli danno soldi a palate e D'Alema applaude. Lo appoggiano Fiorani, poi accusato di appropriaz. indebita, falso in bilancio e false fatturaz. E Livolsi, uomo di B.

La Lega ha tentato di fare una banca del Nord a Lodi, Eurocredinord, che fallisce subito. Fiorani (ammin. delegato di Bpi e proetto della CEI) si offre di salvarla, le intercettazioni parlano di compensi a Brancher, sottos. di FI (5 miliardi di L.), Calderoli (300 miliardi di L), e Giorgetti, Pres.Commiss. Bilancio, che briga per salvare la banca leghista.

La magistratura intercetta telefonate dove Fiorani appare «promotore e organizzatore» di una associaz. criminosa formata da banchieri e politici" con "finanziamenti anomali a societa' immobiliari e finanziarie".
(segue)

viviana vivarelli 11.01.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Pasini,
nelle sue parole si intravede il pericolo ed il problema vero, lei usa parole come padroni dei ds, una delle cose + sbagliate ed anche se lo si può intedere come un lapsus per lei, in realtà c'è il succo del problema etico e di potere non solo della sinistra ma della mentalità dei singoli deviata da informazioni non trasparenti.
Mi scuso per questo intervento e spero non se la sia presa anche perchè la ripsosta che mi son sentito di dare non era riferita a lei.
Saluti

alessandro lia 11.01.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma cosa vuol dire il meno peggio?
Io dovrei dare fiducia a delle persone che non sono mai trasperenti, sbagliare si può e penso sia facile oltrepassare il limite del potere politico, e che partono da una base di Menopeggio che poi non vuol dire niente!!
La cosa che dico è che prendere atto adesso che le coop. ecc...siano controllate dai poteri della sinistra vuol dire aver sempre inseguito quel pensiero utopico confuso con l'etica.
Non metto in dubbio l'etica e la morale di Fassino, e aggiungo dicendo che secondo me l'etica di un uomo non si misura con gli sbagli che fa nella vita, al contrario penso che è un grave errore usare l'etica, ancor più delle leggi, come scopo personale!
Spero di avere comunque chiarimenti su cosa votare ..perchè vorrei andare alle urne anche solo per far risparmiare i soldi spese per le schede elettorali ed i seggi!

alessandro lia 11.01.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Io non voterò piu a sinistra se fassino e dalema rimangono i padroni dei ds

giorgio pasini 11.01.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Non sono proprio d'accordo con chi vuol in qualche modo gettare fango sul segretario Fassino come fa Travaglio. I DS fino a prova contraria non hanno preso soldi sporchi e se qualcuno c'e' stato mi pare che ora non sia piu' nel partito!
Nella destra gli uomini corrotti sono ancora li e governano!
Quindi travaglio la smetta qui si vuol rigirare una frittata gettando discredito a tutti i costi.

travaglio pensi alle sue querele e non a farsi pubblicita'. Tanto non se lo fila nessuno

Marco Purificati 11.01.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il qualunquismo è il male peggiore, porta allo sfascio totale.
Chi non vuole notare le differenze delle cose, finge di vedere benissimo, crede di vedere tutto.
In realtà è cieco, o accecato dalla rabbia di non si sa bene che cosa...
Dalla mia parte, non ci sono collusioni con la mafia e la mala vita organizzata, non ci sono ladri, opportunisti.
Ci sono solo uomini.
E gli uomini possono commettere degli errori di valutazione politica e/o politico-economica...errori semplicemente errori...
Quanti ancora ne verranno...
Ma porca miseria non confondiamoci, non mettiamo tutti sulla "STESSA BARCA PERFAVORE".
Se per questa storia, dovessimo lasciare ancora per 5 anni il paese a quelli lì, beh...altro che blog, voglia di cambiare le cose, ...
Molta gente fra tre mesi afferma che non andrà a votare, perchè c'è indignazione...perchè sono tutti uguali...
....appunto, lo sfascio totale.

Con stima a Beppe e amici del blog.

Pietro Blessa 11.01.06 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste nessun reato, nessun intrallazzo, niente. perchè tutto è un intrallazzo. Andate a chiedere a qualsiasi politico cosa ne pensa dell'ENI.

Nessuno (PRC escluso) vi dirà che nell'ENI c'è del marcio. Eppure in Iraq i carabinieri e i militari italiani sono a difendere un contratto tra il governo itliano di Craxi e Saddham Hussein che concedeva un pozzo petrolifero enorme alla azienda italiana.

Vergognatevi tutti quanti.

Giordano Bruno 11.01.06 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Per le prossime elezioni si sprecheranno nei vari programmi di governo le solite generiche proposte tipo per aumentare l'occupazione occorre aumentare la produttività delle aziende, rilanciare lo sviluppo ... ecc. ecc.
Ma questi non sono programmi di governo, sono chiacchiere. Poi quando chi vince va al governo comincia a studiare le leggi e litiga per i contenuti e perde un sacco di tempo e così molte leggi importanti non arrivano al traguardo neppure nei cinque anni a disposizione.
Vorrei che i vari schieramenti avessero già pronte le leggi che intendono approvare, se avranno la maggioranza, discutendone tra loro prima delle elezioni e poi non rimangiarsi la parola data agli elettori, sennò a casa.
In questo modo gli elettori avrebbero dei fatti concreti su cui giudicare l'operato dei nostri dipendenti.
Infine vorrei sapere se per Costituzione (sono ignorante al riguardo) il presidente del consiglio deve essere necessariamente Italiano.
Altrimenti si potrebbe fare come nello sport e assumere un primo ministro straniero (che magari si sia ben disimpegnato nel suo paese) e dargli il mandato per 5 anni con un bello stipendio basato sull'aumento dei posti di lavoro effettivi, sul miglioramento della qualità della vita e del grado di libertà (in particolare di informazione, visto il 77° posto in cui ci troviamo) che si vive in questo paese.

Marco Catoni 11.01.06 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Tifoseria e bandiere!
IO come gran parte degli italiani seguo il calcio, che con tutti i problemi che ha non guarda la politica inteso come persone che pagano il biglietto.
Fassino tifoso?
I tifosi hanno gioia nel vedere vincere una squadra, spendono soldi non li guadagnano e anche se la squadra retrocede tifano sempre per loro...
Domande: se retrocederebbe la squadra di fassino ?
per cosa gioisce Fassino se non politicamente?
fassino spende soldi per vedere la propria squadra vincere o perdere?
chi mi può rispondere....?
In questo periodo, forse, sarebbe meglio parlare veramente di calcio!

alessandro lia 11.01.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI pare assurdo,ora,prendersela ancora con Berlusconi perche' sta cercando di cavalcare uno "scandalo" di sinistra dopo anni che la sinistra usa l'indignazione verso lo stesso Berlusconi,a questo punto si' da verginelle,come principale risorsa politica.
E poi mi non capisco come al Sig.Grillo,molto acuto ed informato nel mostrarci il marcio dei retroscena politici ed economici,venga in mente di dire riguardo a Fassino "Gli si possono imputare ingenuità politica e ignoranza, nel senso che probabilmente non sapeva".
Probabilmente non sapeva?
Ah! lui era solo un semplice tifoso.Dire questo non significa secondo voi prendere in giro gli italiani?

Saluti

fabio romano 11.01.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Due sere orsono, nell'amena trasmissione "Otto e mezzo", il nostro amato premier ha avuto l'ardire di affermare pubblicamente che, nella gestione dei suoi affari, la politica gli ha imposto solo rinunce anziché elargirgli favori. Ha infatti dovuto "rinunciare" alla Repubblica, all'Espresso, alla Standa ecc. ecc. A fronte di una tale enormità ci si sarebbe aspettati che gli intervistatori obiettassero qualcosa. Forse non Ferrara, ma almeno la Armeni, presunta giornalista di sinistra. Invece, con il suo sguardo ebete, l'intraprendente Annarita ha saputo balbettare solo "però gliene sono rimaste tante..." (sottinteso di aziende e di testate). Ma dico io come si fa?
Se questo è il livello del contraddittorio è chiaro che Berlusconi rivincerà le elezioni convincendo i telespettatori italiani che lui non ha mai fatto affari con la politica e che invece il vero conflitto di interesse riguarda le cooperative rosse... Che pena!

luca vercelloni 11.01.06 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giovanni Vestri! Va' in Inghilterra, e stacci!
Hai proprio rotto le balle!
Anzi, come diceva quella donnina: "Li manderei tutti in California!" va' in California e portati dietro anche Storace!
Siamo gli unici in tutta Europa a fare questo casino su stampa e tv! saranno mica tutti sporchi comunisti!??
Il professore di malattie infettive Mauro Moroni, dell'Università degli Studi di Milano ha definito queste speculazioni "un bestseller mediatico"! Questo tema e' stato affrontato qui su un blog apposito, sei fuori posto! E col tuo inglese hai rotto. Mi rifiuto da ora in avanti di leggere qualsiasi post che non sia scritto in italiano! Se non ti senti italiano, c...i tuoi! Espatria! Sposati col rampante spirito anglosassone! qui hai rotto! Anzi, guarda, vai a difenderlo in Irak, imponendo le sementi della Monsanto e esportando dall'Irak in USA il democratico petrolio iracheno! Non puoi assillare qui me, ora, su un tema che non e'su questa parte del blog! Stai rompendo! ci sono 50.000 lettori che in questo luogo specifico vogliono parlare di Fassino, non di polli!
Gli esperti appena riuniti hanno ribadito per l'ennesima volta che l'influenza aviaria, a oggi, come infezione epidemica non esiste!!!!Fattene una ragione! se pure i morti decuplicassero non siamo ancora nei termini di una pandemia. Non lo dico io, lo dicono loro! Questa si chiama zoonosi (infezione degli animali) che solo sporadicamente puo' colpire l'uomo. Il resto lo fa Storace per avere tangenti dall emultinazionali dei farmaci. Cosa sei ? Un farmacista?
Leggi i dati dell'ultimo convegno sull'influenza aviaria
http://www.dica33.it/argomenti/malattie_infettive/influenza/flu10.asp

e piantala di rompere me!!

viviana vivarelli 11.01.06 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Basta furbetti del quartierino e affini!!!!!!!!!!!
è ora di rinnovare totalmente la classe politica italiana!!!!se no resteremo gli ultimi x sempre!
Grazie Beppe!continua così!!!!!!

Emanuele Porro 11.01.06 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, una domanda semplice : chi votare alle prossime elezioni? Vorrei fare una scelta il piu' possibile giusta , visto il panorama...
AIUTATEMI.
Vostro, Armando Grigorotti

Armando Grigorotti 11.01.06 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente lo sdegno descritto nel tuo intervento.
Quello che ritengo particolarmente vergognoso e, consentitemi, meschino, è attaccare un individuo non per le sue idee giuste o sbagliate che possano essere ma per lo stato psicofisico.
Concretizzare una posizione politica difensiva in un dibattito in un "Come mai le tremano le mani?" rivolto ad una persona di una certa età con evidenti tremori non certo dovuti alla tensione o all'imbarazzo è sconcertante ed una caduta imperdonabile di (eventuale) stile.

Se a farlo è un ministro della repubblica è vergognoso per l'italia che dovrebbe rappresentare.

La ciliegina sulla torta è rappresentata dalla minaccia di aprire un'interrogazione parlamentare sulla "...scelta del pubblico in studio: Floris, deve selezionarlo meglio..."...

Purtroppo in studio hanno sentito tutti e bene, senza filtri imposti da politici o linee editoriali o interessi a qualsiasi titolo.

Forse è il caso di fare le trasmissioni di questo tipo a porte chiuse o registrate per consentire al meglio l'"opportuna" censura.

GUZZANTI DOCET.


Che tristezza...

Armando Leotta 11.01.06 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Penso che la politica ormai abbia perso il suo reale significato. E considerato lo stato attuale delle cose, non penso esistano grosse differenze tra le parti. Secondo il mio modesto parere, il suo blog può essere utile alla causa se si fa portavoce delle migliaia di voci dei liberi cittadini non solo su uno strumento come Internet, ma con una visibilità capillare in tutte le zone della nostra povera Nazione. Uno strumento per far emergere le voci indipendentemente dalla ideologia politica. Uno strumento per il cittadino e non per i voti

Maurizio Palmas 11.01.06 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Secondo VOLTAIRE, La storia consiste in un graduale processo di incivilimento , di civilisation , dell' umanità , a partire dalla condizione selvaggia fino alle quattro grandi espressioni della civiltà umana : l' Atene di Pericle , la Roma di Cesare e Augusto , la Firenze dei Medici e la Francia di Luigi XIV . Il progresso non è quindi qualcosa di necessario e ininterrotto , ma conosce pause e involuzioni , come dimostra il periodo del Medioevo e quello Berlusconiano (aggiungo io.)

Silvestro Delle Cave 11.01.06 07:21| 
 |
Rispondi al commento

BASTA!... E' arrivato il momento di schierarsi e di reagire. Ma vi rendete conto da che gente siamo governati? Vi sta bene una situazione come quella attuale?...

NEMMENO A ME!

Ergo, si va a Roma e si pigliano tutti a pedate nel culo, fino allo svinimento!
Facciamo cascare il governo! Anzi no, il governo è stato eletto e resta lì! (tanto tra un po' si levano di culo da soli) Sono i capi d'opposizione Prodi, D'Alema, Fassino, Rutelli, Bertinotti, Pecoranio Scanio... Tutti a vangare!!!
Questa volta non si deve mollare, questa volta si deve andare in fondo...
...scusate la mia figliola m'ha chiamato per andare a cena, vado sennò anche stasera mi ghiaccia il semolino.
La rivoluzione si farà domani, forse, magari dopo il semolino.

Ulisse Quagliotti 11.01.06 01:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma scusate - allora sono proprio "vetero" - ma è così vergognoso porre anche la questione morale? Non era un'iniziativa appoggiata anche da questo blog e tutti stavamo lì ad applaudire? O per forza il connubio politica/affari sporchi deve essere avvallato da ogni parte?
Siamo tutti bravi a infamare i Berlusconi ed i loro complici - ops, volevo dire colleghi - però tutti disposti a chiudere un occhio, magari anche due sui nostri dirigenti.
Eh no, non va bene per niente. Anzi, coi miei sono ancora più attento perchè rappresentano me. Se tizio è un ladro o un mafioso o un corrotto me ne frego perchè ci lotto contro, cerco di far pesare il mio voto, le mie scelte politiche e sociali, il mio, pur piccolo, intervenire sulla vita del mio paese. Ma quell'altro mi deve rappresentare, deve avere il mio voto e se lo deve GUADAGNARE per qualcosa di più che perchè è l'unico che c'è da votare contro Berlusconi.
La questione morale se va fatta va fatta con una determinazione morale: ovvero ciò che è sbagliato è sbagliato per tutti e due volte di più se lo fanno i miei perchè così si rendono uguali identici agli altri. E per chi non l'avesse ancora capito se al governo berlusca c'è per la seconda volta e per tutto questo tempo non è per i soldi che ha in più e non solo perchè ha tante televisioni ma perchè ogni volta che ci avviciniamo alle politiche il centrosinistra le perde perchè si comporta quasi come i suoi avversari....dai manifesti elettorali alle cialtronerie che combina.
E se 2 dei massimi leader del partito principale della sinistra con i loro contatti un tantino illegali ci costano migliaia di voti, loro che i voti dovrebbero conquistarli, miseriaccia se fa la differenza!
Essere quantomeno onesti e limpidi quando ci si propone come avversari di uno definito innanzituttto disonesto è il minimo. Chi chiude gli occhi è uguale spiccicato a quelli che crede suoi avversari politici e quello è vero qualunquismo perchè rende ogni erba un fascio.

Jacopo Fornari 11.01.06 00:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se gl'italiani non sanno andare a destra senza finire nel manganello, signori, a sinistra un bel po' di randellate farebbero più che bene. Sono stanco di sentir parlare di scalate. Con tutta questa gente che sale, sempre più persone rimangono a terra. Si arrivasse almeno alla vetta giusta.

Adriano Nitto 11.01.06 00:27| 
 |
Rispondi al commento

le calunnie, se partono da fatti insoliti, una volta riuscivano sempre a fare breccia

oggi l'operazione va oltre

da giorni ci troviamo tutti a discutere e dibattere della moralità dei Ds (unici a fare autocritica per qualche giudizio superficiale, dettato più dalla fiducia nelle persone che altro) e del conflitto di interesse di Berlusconi

è il modo migliore per far scivolare i cittadini nel qualunquismo e non affrontare i veri problemi

vogliamo parlare delle imprese che delocalizzano? dei tanti precari con stipendi da fame e a tempo? degli affitti ormai proibitivi?

vogliamo riprogettare un paese che merita di più e fornire concrete e migliori prospettive di vita a 57 milioni di cittadni?

Luca Marchiò 11.01.06 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono trascritta tutto Ballaro' e lo mettero' on line. Molto interessante davvero! Insomma.. devo dire che Bersani e Rutelli se la sono cavata benissimo, con grande ripresa di onore e rivalutazione delle proporzioni tra i reati di B e delle banali intercettazioni che nemmeno sono state prese in considerazione dalla magistratura e sono servite solo a nascondere fatti ben piu' gravi di B. Zoppicante e pieno di luoghi comuni Cicchitto. Vagheggiante Mieli.
Ma il vero essere ignobile e' stato il ministro leghista della giustizia Castelli. Ha tentato anche di attaccare in modo spregevole il vecchissimo e dignitosissimo Scalfari accusando le sue mani che tremavano, come se ciò fosse indice di menzogna. Qualcosa di vomitevole! Il canuto Scalfari in cambio lo ha definito "figura limite", borderline insomma.
E' stato repugnante sentire un ministro della repubblica fregarsene totalmente dell'Italia e accalorarsi solo per gli affari della sua tribù. Da licenziare sui due piedi! E poi quella spocchia! Quello stile totalitario da potente rifatto per cui era totalmente incapace di confrontarsi, lanciava intimidazioni come piovesse, credendosi chissa' chi, e a momenti minacciava provvedimenti anche contro il pubblico, reo di applaudirgli contro. Una persona che con la democrazia ha a che fare quanto un boia col rispetto alla vita.
Ma che schifo!

viviana vivarelli 10.01.06 23:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non ne capisco molto di questa "bankopoli" (nome che identifica qualcosa ma che in realtà non spiega nulla). C'è una cosa che mi fa strano. Se i DS, come pare, sono coinvolti in una faccenda giudiziaria al loro interno discutono di questione morale, di etica, fanno autocritica. Quando sono Berlusconi e compagnia ad essere invischiati si parla di persecuzione giudiziaria, toghe rosse, ingerenza della magistratura, golpe giudiziario...!!! La sinistra avrà anche sbagliato ma forse da una parte poltica esiste ancora una dignità... (?)
Dopo aver riletto quello che ho scritto non ne sono così sicuro...! eh eh eh!

Matteo Carrera 10.01.06 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi è venuta in mente una cosa, un lampo, un guizzo ... sto vedendo Ballarò, vedo il Bersani glorioso delle questioni economiche supplicare Mieli come un bambino di non fare il cattivone con i suoi giornalisti, Cicchitto singhiozzare con le parole strozzate in gola perchè non sapeva più come difendere B, per non parlare di Castelli (ODDIO..); alla fine, serafico, Rutelli.
Mi sono chiesto (forse è un'idiozia): come fa ad essere così serafico?
E ho pensato: proprio perchè come politico non ha mai rischiato nulla, ha lasciato decidere il papa al posto suo, per il resto un sacco di generalità senza senso.

...CI VUOLE CORAGGIO!!!

Nicolo Vincenti 10.01.06 23:12| 
 |
Rispondi al commento

di tutta questa vicenda quello che mi da veramente fastidio è l'atteggiamento della destra, ovvero le quasi esilaranti battute tipo" visto che sono sporchi ANCHE loro?(anche?)" e "così se la smetteranno con quella spocchia da moralisti (detta da un parlamentare di destra, mica raccolta al bar)". insomma si vuole gettare fango sulle persone prima ancora di sapere se un reato sia stato commesso. non mi sembra un atteggiamento molto civile. devo però dire che con travaglio su di un punto concordo: questo modo di fare politica, di mescolare interessi, potere,poltrone, amicizie è aberrante ed è probabilmente una delle se non la causa del fatto che di ideali non si parla più, che non si capisca più cosa significhi essere di qua o di là, che insomma non si riesca mai a fare unpoco di chiarezza sugli scopi ideali di uno o dell'altro. tutti sono travestiti da tutto, camuffati nell'urlo dell'invettiva al "nemico". sarà, ma per me se una persona per difendere le proprie convinzioni non trova niente di meglio da fare che malignare sull'avversario significa che-1. ha convinzioni molto deboli-2.dimostra una totale mancanza di stile e fantasia utilizzando il fin troppo noto sberleffo alla petrolini.
beppe quand'è che ti candidi?
m.d.

mauro dallonda 10.01.06 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Sul sito di Teleblogo.it nel video di oggi c'è un documento interessante. Una telefonata di Fassino... Da non perdere.

http://www.teleblogo.it/post/40/martedi-10-gennaio

Pierluigi Lenoci 10.01.06 22:41| 
 |
Rispondi al commento

ma vi ricordate quando andò al governo d'alema quanto salirono le azioni mediaset? ora non si può mica fare la politica inquesto paese con gli spiccioli,bisogna pure investire i qualcosa UNIpol UNITA' COOP ROSSE insomma non possiamo mica fare sempre la figura dei poveracci perchè siamo di sinistra e allora via con le pezze al c..o noo ditelo ammettetelo e siatene fieri volevamo una sinistra un pò più impaccata di soldi e quindi abbiamo investito borsa borza cravatta d s occhetto chettepossino

enricodi troia 10.01.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Già mi sento "molto vetero"...ma dal basso dei mie 28 anni io la vedo abbastanza semplice.

Se sei implicato in un reato a caso tra i tanti che fornisce il carnet penale beh, sei un mascalzone.
Se lo sei professandoti di una certa idea politica centro destrorsa resti un mascalzone ne' più ne' meno.
Se lo sei professandoti di sinistra, anche se appena appena, appena appena "appenissimo", mi diventi un mascalzone al cubo e mi fai un pelino, ma proprio un pelino, un "pelinissimo" più schifo dell'altro.

Ecco perchè Travaglio ha a mio avviso pienamente ragione - ma come mi giustifico con me stesso quando do ragione ad un allievo di Montanelli?. E' vero che in parlamento che fanno ribrezzo ce n'è tanti ma l'"appenissima" meno ribrezzo che mi suscita un Fassino rispetto ad altri non fa poi così tanto la differenza.
In compenso, c'era qualcuno di noi - facciamo finta che a sinistra siamo un plurale personale dai! - che si stupiva delle mille mila coop rosse che sorgono in tutte le città ed in continuazione in barba a recessi economici ed euro galoppante e cosette così?!? O la coop ha anche inventato un sistema economico a se' stante rispetto alla realtà oppure gli appoggi politici ce li ha da tempo e magari qualche finanziamento strano...inusuale..."appenissimissimamente" illegale....sarà brechtiano, ma in famiglia mia gli unici tre che vanno alla coop restano tre iscritti ad AN....ci ho sempre pensato su e temo proprio che ho sempre avuto la risposta in tasca...
il disarmante è che oramai non mi sento neppure più afflitto...sarò malato?

Jacopo Fornari 10.01.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti, non so se ieri qualcuno ha visto la trasmissione PORTA A PORTA, bè io sono uno di quelli che faceva parte dello share dicharato dalla RAI. Ne ho fatto parte perchè ieri seduto sui divani in pelle bianca del salotto di Vespa c'era il leader MASSIMO. Però ieri tanto leader non mi è sembrato a differenza di altre sue precedenti apparizioni televisive e non. Sarà stata una mia impressione, sarà stato un mio pensiero, che so una mia elucubrazione mentale ma ieri il presidente dei DS non era proprio in forma. Il suo atteggiamento è stato piuttosto difensivistico, a tratti sembrava fosse trincerato sull'incalzare delle domande del Vespa, soprattutto sugli argomenti UNIPOL e Consorte, ma (non sono uno psicologo) ho notato nel suo volto una certa insofferenza, come dire ...MI SA CHE HO FATTO UNA CAPPELLATA A VENIRE...Ho seguito attentamente il dibattito politico, pendevo dalle labbra di ognuno dei presenti, ma vi assicuro che il più a disagio era proprio il MASSIMO...Addirittura quando il VESPA lo ha punzecchiato sul consorte lui ha esordito: NON E' CONCEPIBILE CHE LA POLITICA E LA FINANZA VADANO DI PARI PASSO MA LA POLITICA E L'ECONOMIA SONO UNA DIPENDENTE DALL'ALTRA...è bravo il nostro leader MASSIMO...credi veramente che facendo della demagogia da bar dello sport gli italiani pensano che le tue azioni finanziarie in realtà siano azioni economiche per il bene della politica italiana...ma per favore...ma la cosa che più mi ha sconcertato è stata la sua affermazione riguardo le intercettazioni...in cui tralasciandone i contenuti ha detto: BISOGNA STARE ATTENTI A QUALCHE MARESCIALLO DELLA GDF CHE CI ASCOLTA...cos'è vuoi vedere che la presunta scalata alla BNL l'avrà interrotta il MAR. VITO CATOZZO...Invece di fare delle accuse gratuite a chi lavora onestamente per lo stato per 1.200 euro al mese, il leader MASSIMO si facesse un bell'esame di coscienza...ammesso che gliene sia rimasta un pò...forse gli sarà rimasta il 49% visto che il 51 è di Consorte...ciao

antonio di nunzio 10.01.06 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembra che l'Opa Unipol sia stata respinta per mancanza di requisiti patrimoniali seri. Domani lo leggerete sui giornali.

Valeva proprio la pena di rischiare tutto questo sputtanamento? Per cosa?

Quanto ci vorra' perche' i DS capiscano che non questi dirigenti vanno solo all'inferno?
Tutto quello che D'Alema ha toccato e' diventato merda.
50 anni di attesa senza mai responsabilita' di governo, finalmente prende il governo il centrosinistra, arriva D'Alema e lo perdono.
Berlusconi ne fa di cotte e di crude finché gli italiani capiscono che devono voltare pagina,
i sondaggi danno il centrosinistra vincente, arrivano i magheggi di D'Alema e rischiano di nuovo di perdere.
Si deve ancora continuare cosi'?
Con buona pace dei militanti, che sono per la maggior parte delle gran brave persone, oneste e serie, quanto gli ci vorra' a capire che si buon essere anche persone eccellenti ma se si scelgono capi sbagliati, si perdono tutte le battaglie, e si perde pure la faccia?
E avanti cosi'..
Dovevamo aspettarcelo quando, dopo la caduta del governo D'Alema, i DS si sono guardati bene dal cambiare capitano e si sono guardati bene dal fare un'autoanalisi della sconfita.
La supponenza di D'Alema e' stata ancora una volta scornata. Quanto dureranno ancora?
E il Convegno di domani? Cosa si diranno? Riconfermeranno ancora la vecchia tendenza a idolatrare sempre e comunque i capi malgrado ogni fallimento?
Il patrimonio di valori della sinistra sputtanato cosi'.. e neanche se ne rendono conto.. che tristezza!
Un milione applaudono D'Alema? Beh, ad applaudire Hitler ce n'erano molti di piu'.
Una volta si diceva che errare e' umano ma perseverare è Cdl.. oggi possiamo dire che perseverare nell'errore è anche DS.
E brave la Coop emiliane. Bell'autogoal nella storia!

viviana vivarelli 10.01.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento

beh probabilmente alle prossime elezioni voterò Di Pietro...mi sembra la persona piu' "pulita"!.per quanto riguarda Fassino e D'Alema è ora che lascino..

carlo incazzato 10.01.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento

BASTA! un po' di pudore,grazie.
se uno di destra ruba è un ladro punto e basta, non importa se, cosa ,come Lui è un ladro e come lui tutti quelli che la pensano come lui. Anzi per chi ha le stesse idee politiche c'è solo da vergognarsi, meglio che non esca di casa.
Se però a rubare è uno di sinistra bisogna prima chiedersi:
perchè ha rubato
quanto
ma ha veramente voluto rubare
solo lui ha rubato
chi la pensa come lui fa l'offeso però lo diffende perchè non è proprio un ladro, anzi non ci sono paragoni con i ladri di destra, anzi ladri=destra; ladri di sinistra=buona fede.
BASTA, BASTA io penso che sinistra o destra siano uguali nel bene e nel male.
Ci sono amministratori di centro destra che amministrano bene, sono persone di fiducia, hanno una coscienza politica.
BASTA SONO SCHIFATO, VERGOGNA GRIDO, altro che liberta' di idee, altro che pluralismo culturale.
SIETE SOLO DEI SERVI DI PARTITO, SVEGLIATEVI I FESSI SIETE VOI....GLI ALTRI CON BARCHE, CASE IN CENTRO ACQUISTATE A POCHI SOLDI,MAGARI FANNO VOLONTARIATO SI SPARTISCONI LE QUOTE DI CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE ROSSI. APRITE GLI OCCHI.
SIETE SOLO DEI SERVI DI PARTITO.
grillo sveglia dimostra che sei libero, POVERO GABER LUI AVREBBE RISPOSTO IN ALTRO MODO perchè lui aveva uno spirito veramente libero!!!!

giovanni pasin 10.01.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Quello che stà emergendo è che sono proprio Fassino & D'Alema che gli elettori di centrosinistra non vogliono, indipendentemente dalla vicenda UNIPOL.

Fausto Coppi 10.01.06 16:49| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI VENITE UN PO' A DARMI UN COMMENTO SUL MIO BLOG A QUELLO CHE HO APPENA SCRITTO C'è DA RIDERE!

http://blog.virgilio.it/roby2901

BASTA CON STA STORIA DEI DS PENSATE A CHI PAGA 1000 EURO E SANA TUTTE LE TASSE CHE DOVEVA PAGARE E NON LE HA PAGATE!


Ammazza ammazza so' tutti una razza.

Ok che tra il dire e il fare c'è un mare, ok che i soldi e il potere servono dappertutto (e in politica in particolare), ok che quando si è nelle alte sfere la tentazione di "aggirare" la legge è forte, però tutto ciò è davvero deprimente.

Giorno dopo giorno vediamo che Destra e Sinistra (o, se volete, centrodestra e centrosinistra) sono parole del tutto vuote. Ormai a crederci sono solo gli elettori, gli eletti sono tutti uguali....

Le mie ultime speranze poggiano su DI PIETRO, una persona che stimo moltissimo e dalla rettitudine finora perfettamente integra.

Votiamo in massa lui, chissà che non cambi qualcosa.

www.antoniodipietro.it
Saluti! :-)

Patrick

Patrick De Angelis 10.01.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Se pensate che esista un candidato che assomigli almeno un po' a Zapatero
fatelo conoscere.
Il candidato in questione, una volta eletto, dovrebbe:
1)-evitare la lottizzazione di enti nevralgici come quelli di informazione, ed economici.
2)-evitare di fare leggi di depenalizzazione dei reati fiscali e di falso in bilancio
3)-evitare di ignorare o di aggirare la costituzione inviando "truppe X guerre umanitarie"
4)-evitare di stravolgere la costituzione modificandola (se non è richiesto dalla maggioranza dei cittadini, e non solo dai suoi presunti ed anonimi elettori
5)-evitare intrecci con la finanza e le sue lobbies
A parte il punto 4, mi sembra che tutto il resto sia stato fatto tanto a destra che a sinistra.
Nel caso non esistesse, e perchè siamo così sfortunati?, anche quest'anno toccherà andare col naso tappato, o non andare affatto che tristezza. Possibile che non ci sia qualcuno che almeno ci si avvicini un pò? attendo consigli.
Anche se ci fosse sarebbe già difficiile farlo eleggere visto il grado di cloroformizzazione degli elettori, anestesizzati come sono dai miasmi di mezzi di disinformazione "superficiali" e da:
amici, grandi fratelli, isole, costantini, Vespe , Fedi e calciatori

alessandro sgro' 10.01.06 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
spero che si faccia chiarezza sulla vicenda Unipol-BNL-DS, tutta la chiarezza necessaria e chi ha sbagliato paghi com'è giusto. Però una considerazione politica dobbiamo farla: i DS hanno commesso un grave errore: in un contesto di scandali finanziari e di conflitti di interesse devastanti hanno dato priorità all'operazione Unipol-BNL anziché impegnarsi a fondo per la tutela dei cittadini nei confronti. E' questa distanza dai problemi degli italiani che mi rattrista. Ripeto: era una questione di priorità e i DS hanno perso un'occasione d'oro per portare avanti una battaglia importante che sarebbe stata capita e apprezzata dagli italiani. P. es. perché non si sono impegnati per introdurre anche in Italia la class action come negli USA? Sarebbe stato un buon strumento di tutela. E' anzitutto di questi errori POLITI che i dirigenti DS si devono far carico! E' evidente che sul controllo delle banche si giocano i futuri assetti del potere economico e politico di questo paese e proprio per questo bisognava mettere al primo posto i CITTADINI! I DS non l'hanno fatto . Saluti.

Luigi Rosi 10.01.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio vero: son tutti uguali. Mangiano tutti nella stessa pastoia, un po' meno Fassino... ma gli altri. Tra l'altro, ho saputo che D'Alema stipendia Berlusconi per ricevere consigli su come deve gestire le Coop rosse. Ecco perchè le Coop funzionano bene, continuano ad assumere e non licenziano nessuno.
Ho saputo che Dalema, insieme a Fassino, Fini e Berlusconi giocano a Briscola e scopa. Silvio perde sempre, perchè non segue bene le istruzioni di Dalema sul come barare.
Secondo me, visto che sono tutti uguali,...
Uguali? Col cavolo che sono uguali: quelli di sinistra sono peggiò. Son peggiò perchè sono "sinistri", hanno combinato più disastri loro, che la terza guerra punica... e poi, furbi, fanno incolpare quelli della destra. Lo possono fare perchè hanno tutto in mano: televisioni, cinema, barattoli in scatola, giornali, e Carta Regina. Hanno tutto, e poi si lamentano... Hanno procure, tribunali, magistrati, perciò, visto che non possono essere giudicati, facciamolo noi.

Maurizio Calcinai 10.01.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho trentadue anni, faccio parte di un organismo dirigente DS (di cui potrei criticare tutto, ma intanto mi ci impegno e difendo le mie idee e quelle di tante donne e uomini dalla mediocrità dominante), dopo esperienze in FGCI (quando c'era il PCI) e naturalmente nel PDS. Lavoro da sempre (anche e sopratutto gratis ovviamente) per l'ARCI di cui rimpiango la guida e la lungimiranza di Tom Benetollo. Seguo Grillo nelle sue tournè, ma anche la Guzzanti o Luttazzi e leggo Travaglio, Maltese, Stella, Gramellini, Cazzullo e i pochi non genuflessi. Lavoro nel magico mondo della comunicazione e ho all'attivo 16 campagne elettorali per DS o centrosinistra (perse solo due). Credo di essere, insieme a tanti coetanei (credetemi), una persona moderata ma capace di radicalità, quella del buon senso e dell'onestà. Ora trovo volgare che ci si debba dividere ogni volta in parrocchie e spararsi nelle ginocchia tra "grilliani" e "travaglini" e non accettare semplicemente che si può non essere d'accordo e continuare a remare nella stessa direzione. Vincere le prossime elezioni sarà come fare un trasloco ed è un dovere per chi ha a cuore il futuro di questa sgangherata nazione e la classe dirigente DS e dei partiti dell'Unione è legittimata dai vari congressi che democraticamente l'hanno eletta. Vogliamo dire che viene dato poco spazio ai giovani? Diciamolo pure, ma ricordiamo anche che essere giovane di per sé non è un valore e nella mia città spesso i giovani impegnati nella politica sono i veri ostacoli alle aperture, spesso ignoranti e privi di una loro professionalità (tanto da stare sulle spese dei partiti, magari per scrivere qualche cagata di documento sui massmi sistemi ogni tanto). Il vero problema è che le persone intelligenti, giovani o no, stanno alla larga dall'impegno politico che significa tanto tempo, zero soldi, fegato e maroni spappolati. Fine. Tutto il resto compete alla magistratura e agli storici della politica e del costume che probabilmente non dedicheranno molto tempo alla barca o alle scarpe di D'Alema o a Fassino che, a quanto so io, ci prende un sacco con le donne (e voi non lo direste che è un "guzzatore", vero COMPAGNI?).

Amedeo Palazzi 10.01.06 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardiamo quelle banche italiane tanto difese da DS come da B!
Lasciamo perdere le balle del neoliberismo alla 'Vestri', che rende schiavo il mondo in nome di parole fantomatiche come 'concorrenza', 'democrazia' e 'libero mercato' !
Guardiamo come i DS facciano sempre la loro bella figura!
L'appoggio dato da D'Alema all'immobiliarista Ricucci vi sembra una cosa di sinistra e un atto da politico onesto? Scalate fatte coi soldi nostri, con D.A che se ne esce difendendo Ricucci, a cui le banche davano fior di miliardi per spericolate manovre illegali, a perdita nostra e arricchimento suo!
E anche col compito di acquistare il 1° quotidiano d'Italia (Corriere) per conto di B.? E D'A. sempre d'accordo!
E la protezione a Fazio?! Che spifferava informazioni utili a speculatori quando doveva esserne il controllore? E D'A (con B) pure d'accordo!
E nessuno dei Ds che apra mai bocca sul cartello delle banche italiane!!! Tutti zitti! Nessuno che si sia mai sognato di fare una riforma europea del risparmio, ne' Prodi, ne' Dini, ne' D'Alema!
Si pensi solo ai diritti di custodia che sono i piu' cari d'Europa; per partecipare a una assemblea Fiat basta un'azione, che costa 7 euro, le banche, per custodirla: 60 euro!
E Fazio che parla di "italianità"!? Ma ci faccia il piacere...!
Se il mercato banc. ital. si aprisse a banche straniere senza cartelli, potremmo anche noi pagare 5 euro l'anno per i servizi.
La banca di Bilbao a cui Fazio ha chiuso è una delle più efficienti e meno care del mondo con redditività del 35% sul capitale! Ma la nostra "italianità" protegge un cartello di 177 banche, che, nello stesso giorno, pubblicano gli stessi aumenti sulla Gazzetta, senza concordarli con nessuno! E i DS le difendono!
Le banche che contribuirono allo scandalo Parmalat nascondendo i bilanci falsi sono ora le sue massime azioniste. Dopo le beffa, il premio!
E Fazio era difeso da D.A come da B. !
E ambedue d'accordo su Draghi che e' uno della P2, guarda caso! Come Visco!

viviana vivarelli 10.01.06 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sarò breve.
Come tanti sono disgustato non tanto dalla destra che fà il suo lavoro o da qualche pazzo paranoico che si è messo in testa di comandare l'Italia, ma da quelli che gli vanno dietro e non di meno da partiti politici che dicono di essere a sinistra(?) del tutto inaffidabili e forse altro. Non sò se è possibile, ma visto il malcontento tra il popolo di sinistra (!) e sento anche parecchie persone che non intendono più andare al voto e quindi di continuare a tapparsi il naso e non solo, per non sentirsi dire, nel caso di una sconfitta del Berlusca, che gli elettori hanno premiato la loro (non) politica (VEDI FASSINO alle ULTIME AMMINISTRATIVE),pensi che sarebbe possibile una dichiarazione di voto sul Blog, da rimandare poi un risultato alle varie testate. Forse è irrealizzabile o forse no...ma quanto patisco sentire che hanno vinto le elezioni anzichè dire che gli elettori hanno punito BERLUSCONI (speriamo).
Un fraterno saluto a tutti, Mauro Papi, Collegno Torino.

Mauro Papi 10.01.06 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Ed ecco la destra che della questione morale si fa megafono! (vedi http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=54713 ) Finalmente si sono accorti che è scandaloso che un condannato abbia rapporti con la Pubblica amministrazione. Ho pensato quindi di inviare al Direttore Belpietro un'e-mail con uno stralcio degli ormai famosi 23 nostri dipendenti... Non credo che la pubblicheranno quindi se vi interessa la incollo qui. Saluti a Beppe!

"Gent.mo Direttore, leggo saltuariamente il Suo giornale e ho trovato divertente l'articolo "Due condanne alle spalle: fa il consulente in Provincia" di Gianandea Zagato. Se Le interessano aggiornamenti riguardo a condannati, in esercizio presso la Pubblica Amministrazione, Le segnalo alcuni nominativi: Massimo Maria Berruti (deputato FI) 8 mesi definitivi per favoreggiamento nel processo tangenti Guardia di Finanza; Vito Bonsignore (eurodeputato Udc) 2 anni definitivi per tentata corruzione appalto ospedale Asti; Marcello Dell’Utri (senatore FI e membro del Consiglio d’Europa) condannato definitivamente a 2 anni per frode fiscale e false fatturazioni a Torino (false fatture Publitalia); Gianstefano Frigerio (deputato FI) condannato a Milano a oltre 6 anni di reclusione definitivi per le tangenti delle discariche (3 anni e 9 mesi, corruzione) e per altri due scandali di Tangentopoli (2 anni e 11 mesi per concussione, corruzione, ricettazione e finanziamento illecito); Giorgio La Malfa (deputato Pri, ministro Politiche comunitarie) condanna definitiva a 6 mesi e 20 giorni per finanziamento illecito Enimont; Vittorio Sgarbi (deputato FI) 6 mesi definitivi per truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, cioè del ministero dei Beni culturali; Egidio Sterpa (deputato FI) condannato a 6 mesi definitivi per tangente Enimont; Antonio Tomassini (senatore FI) condannato in via definitiva dalla Cassazione a 3 anni per falso.
Confidando nella vostra rinomata obbiettività, Le porgo i miei più cordiali saluti.

Gert DalPozzo 10.01.06 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Ok, non è stato bello scoprire il calderone su Unipol - Bnl (anche se, devo dire, vivendo in una regione rossa come la toscana so che non siamo vergini in fatto di clientelismo ecc...), ma non stiamo a martellarci gli zebidei per il gusto di farlo! C'è solo una cosa da fare: mandare a casa questo governo di incapaci, tutto il resto viene dopo! Non facciamo il loro gioco, con tutto quello che hanno combinato in questi cinque anni non fanno nenache un pò di autocritica, e noi dovremmo mortificarci per la vicenda Unipol? Via, siamo realisti!

salvador righi 10.01.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
in merito alla questione Fassino volevo lasciare alcune considerazioni:

1) la Politica Italiana è evidentemente (ancora?!) inquinata dalla promiscuità con gli affari e questo senza evidente differenza tra sinistradestracentro. E (caro Beppe..) anche Fassino DOVEVA SAPERE quale strada battono i finanziamenti al suo partito ("la ns banca...")

2) sullo scenario elettorale si prospetta un testa a testa Berlusconi-Prodi: come la bellezza di dieci anni fa! bel rinnovamento!!

3) l'imprenditoria Italiana è fatta da Indebitati cronici senza Piani Industriali (gli esempi si sprecano...)

4) i "manager d'assalto" sono o emeriti sconosciuti (fino a ieri) o persone con bassi titoli di studio, nessuno con una laurea in economia aziendale

5) da Napoli (es.Banco di Napoli) e da Roma (es.Gruppo Telecom) si spostano gli HQ a Milano o Torino, riducendo con un presunto federalismo democratico occasioni e potenzialità di business là dove servirebbero

Nel mio Sud si comincia a diffondere il dubbio che il vero danno ci sia stato causato da Garibaldi...

Ma allora invito a riflettere che non è questione di Fassino si o Berlusconi ni o Prodi no è un paese in crisi profonda, crisi di idee e di piani, di istruzione e famiglia....

Discutiamo di questo, vi prego e non dell'ultima cretinata di politicanti maldestri...

vincenzo gallucci 10.01.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento

il manovratore,vuole parlare di tutto meno quello per cui è stato eletto,vi ricordate i pianti del 1°gov.non mi hanno lasciato lavorare,hi hi hi hi,adesso visto i risultati vuoi per piacere andare a fan.................

gianfranco avellino 10.01.06 12:20| 
 |
Rispondi al commento

..Ma aldilà di questa doverosa discussione, voi cosa farete alle elezioni? Voterete per il centro sinistra o correrete il rischio di beccarvi altri 5 anni (e dico 5, che quelli dalla poltrona non si smollano)di governo-inferno Berlusconi accelerando definitivamente la discesa dell'Italia verso standard latino-americani (con tutto il rispetto per quei Paesi)?
Sinceramente... percepite o no l'urgenza prioritaria di allontanare il biscione dal potere esecutivo?

Chiara Macchi 10.01.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

C'è una triste aria di crepuscolo, nella vicenda dei Ds assediati per i furbetti rossi che avevano in casa. Certo, si può continuare a ripetere che è in corso un attacco politico strumentale: da parte di Berlusconi (e da che pulpito vien la predica sui rapporti tra politica e affari!); da parte del centrodestra; da parte dei "concorrenti" del centrosinistra che vogliono, come ha detto Vannino Chiti, «spolpare l'osso» (elettorale) dei democratici di sinistra. Sarà anche vero, ma restano, purtroppo, i fatti. Questa volta l'"attacco strumentale" non è a base di prediche contro il comunismo sovietico o Pol Pot. I fatti degli ultimi mesi sono sotto gli occhi di tutti. Riassumiamoli. Il più rappresentativo e potente dei manager dell'area ds è accusato di associazione a delinquere e un'altra quantità di reati da far invidia ai manager di Berlusconi. Nell'attesa dei processi, ha già ammesso di aver ricevuto decine di milioni di euro in strane "consulenze"; di non averle dichiarate al fisco; di aver avuto conti cifrati all'estero; di aver fatto rientrare soldi illegali in Italia grazie allo scudo fiscale; di aver sanato i reati fiscali con il condono tombale. Queste ammissioni sono più che sufficienti per esprimere un giudizio netto e definitivo sull'ingegner Giovanni Consorte.....(www.societacivile.it).

jack Giannotti Commentatore in marcia al V2day 10.01.06 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Giovanni Vestri
sei impagabile !
Prima di tutto e' l'ora che la pianti di fare domande in inglese con lamentazione successiva che nessuno ti risponde!
Col poco tempo che c'è, figurati se uno si mette anche a cercare il dizion. o il traduttore per capire quello che scrivi tu!
Magari vai in qualche sito inglese o meglio teocon americano cosi' sarai piu' appagato, non qui.
Certi post faccio gia' fatica a seguirli in italiano, figuriamoci se mi vien voglia di interpretarli nel tuo inglese nemmeno buono!
Se poi i post in inglese vogliono addirittura esaltare Forza Italia, faccio prima a saltarli a pie' pari, per la voglia che me ne viene !
Gia' che ci sei a fare cambiamenti: guarda se "sulle cazzate" vedi prima le tue, che sembrano dettate dalla CIA.
Francamente ne abbiamo piene le tasche di propaganda neocon
Poi magari e' anche l'ora che la pianti di fare accuse generiche di faziosita' quando qualcuno pensa con la propria testa, e la pianti di dire scemenze attaccandoti al manico, tipo che si puo' parlare di 'pandemia' con 75 morti, perche' qualunque medico ti riderebbe in faccia.
Infine sara' meglio anche che tu la finisca di classificare 'comunista', 'sinistroide' e 'nemico degli americani' chiunque non ripeta a pappagallo quello che dici tu, che ripeti a pappagallo quello che dice Berlusconi, che ripete a pappagallo quello che dice Bush, che dice a comando quello che vogliono le multinazionali (vd farmaci). E' a tutti voi pappagalli che alla fine verrà l'influenza aviaria!
Cerca di capire tre cose
Primo: la gente non e' divisa tra americani e comunisti, come ti comandano di credere Berlusconi, Bush e la CIA
Secondo: la politica neoliberista e le sue menzogne hanno gia' fatto abbastanza guai perche' non venga proprio il rigetto a sentire gente come te elogiare Storace o Berlusconi
Terzo: per tua norma ci cono persone in diritto di criticare Storace come Fassino, per odio non agli americani ma al 'neoliberismo' che contamin tutto e tutti.

viviana vivarelli 10.01.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Il centro-sinistra (che espressione politicamente vuota e senza senso!!) sta riuscendo nell'impresa impossibile di riabilitare avversari politici ormai inesistenti.

Intanto prendiamo atto che tutto il polverone degli ultimi giorni è servito, almeno,a far luce su 2 inquietanti verità, fino a ieri sconosciute:

1) I politici prendono tangenti da imprenditori e finanzieri (da non credersi!!).

2) Politica e finanza sono troppo contigue, il che non garantisce la trasparenza del ibero mercato. Un intreccio, quello tra politica e finanza, tanto inaspettato quanto preverso. Speriamo che si torni alla saggezza delle vecchie classi dirigenti del passato, che sapevano garantire il rispetto delle regole e l'estraneità della politica dalla finanza!!

PAGLIACCI!!

Saluti a tutti.

ivan verdi 10.01.06 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qulacuno che te le canta in musica , caro Beppe.

Se stessi guidando una bicicletta , con il tuo pendere evidente ..... gireresti sempre in tondo!!!

Perche' non riesci ad essere imparziale? Perche' i ladroni devono necessariamente essere di destra? O perlomeno lo devono sembrare a tutti i costi di destra?
Faresti veramente un movimento nuovo se riuscissi in futuro ad essere piu' giusto. Non serve a nessuno di noi che anche questo spazio "libero" assuma una qualche connotazione politica , tanto piu' che ne ricalca molte gia' esistenti e attuali.
Sperando in un' informazione sempre piu' disinteressata ,sincera ed equidistante , apprezzo comunque quello che fai e ti faccio i migliori auguri.

rossano colombo 10.01.06 11:29| 
 |
Rispondi al commento

LE IMPRESE DEL SENATORE LUIGI GRILLO

Il senatore Luigi Grillo, portavoce dei furbetti del quartierino e strenuo difensore del governatore Antonio Fazio, preso con le mani nella marmellata, con un conto alla Banca popolare di Lodi sul quale risultano depositate plusvalenze anomale (250.000 Euro) derivanti da trading su titoli, scoperte dagli ispettori della Banca d'Italia e dalla magistratura.

UNA CARRIERA TUTTA CAPRIOLE
Democristiano della corrente di Base, eletto per la prima volta in Parlamento nel 1987, Grillo arriva al governo nel 1992 con Giuliano Amato, che lo nomina sottosegretario alle Finanze con ministro Franco Reviglio.
Nel 1994 viene rieletto per i popolari di Mino Martinazzoli, ma è subito folgorato da Berlusconi, cui consegna il voto che consente al Centrodestra di avere la maggioranza al Senato. I popolari lo espellono, ma il Cavaliere lo premia con la poltrona di sottosegretario alle Aree urbane. Rieletto nel 1996 e nel 2001, nominato presidente della Commissione lavori pubblici e comunicazioni, è tutto un turbine di zelo berlusconiano.

E’ relatore della legge Gasparri fatta su misura per il capo, presenta l'emendamento per scorporare dai tetti pubblicitari le televendite e quello al condono edilizio che cancella il divieto di costruzione nelle aree incendiate e che gli vale il "premio Attila".

MA LA SUA VERA PASSIONE SONO LE BANCHE
E' lui che aiuta Fiorani nelle prime scalate, come quella della Banca di Chiavari, è lui che difende le fondazioni bancarie da Giulio Tremonti.
Poi il capolavoro. IL "PATTO DELLO SIACCHETRÀ", che segna la pacificazione tra Berlusconi e Fazio. Venerdì 14 gennaio, cena a palazzo Grazioli tra il premier, il governatore, il ministro dell'Economia Domenico Siniscalco e Grillo, il quale offre ai commensali la bottiglia di vino delle Cinque Terre che battezzerà l'accordo per la difesa dell'"italianità delle banche".

UN AFFARISTA?
Lo accerteranno i giudici, che indagano su quei conticini nella banca di Fiorani

Marco Gills 10.01.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno,

ma io non riesco nemmeno a leggere oltre le 4 righe, che mi viene una gran tristessa!
ariecco la sinistra italiana, che fà di tutto per suicidarsi!
Possibile che con tutto quello che combina il mafioso di berlusconi ela sua banda, si debba parlare delle telefonate di fassino?
Ma parlaimo di 1800 euro di condono per sanare milioni e milioni di evasione fiscale, forse é qualcosa che puo' significare di più l'intreccio fra affari e politica, e chi ci guadagna in questi anni bui...

antonio bozzardi 10.01.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Credo,parlando di etica,che Fassino si debba dimettere da segretario dei D.S.perchè rappresenta il partito e,se il partito,è questo E'MEGLIO CHE CI PREPARIAMO PER LA CREAZIONE DI UN NUOVO PARTITO PER LA SINISTRA ITALIANA.
IO NON MI SENTO PIU RAPPRESENTATO!!!!!!!!!!!!!!
Ho diritto di esserlo invece,perchè pago le tasse,perchè i miei figli ed i miei nipoti possano avere un futuro.
Scusate lo sfogo.
Paolo Ulivi

Paolo Ulivi 10.01.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Fassino e la sinistra non è che siano tanto diversi da berlusca e co,ma, d'accordo con Beppe, è il meno peggio e mi fa davvero male che il Nano debba appoggiarsi ad uno scandalo(come se in Italia fosse la prima volta!) per poter cercare un appoggio segli elettori, come per dire:"gurdate,io sono onesto e voi no...".
Ma stai zitto, che sei la vergogna d'Italia e all'estero ci prendono in giro...
BEPPE FOR PRESIDENT

francesca strafino 10.01.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Se i politici sono i nostri "DIPENDENTI" così li definiamo noi,e non loro. Prendo per es. berlusconi,ma è uguale per qualsiasi politico che sieda a Roma (sono tutti uguali,magna-magna).Se giro la frittata e io sono un dipendente di berlusconi,per le ferie uso la sua barca???Se vado in giro uso la sua macchina???Se devo telefonare uso il suo telefono??Se faccio un casino e rischio il posto mi posso fare una legge che mi autotuteli,cosi il mio capo(berlusconi)non mi può licenziare??Se decito che guadagno poco mi posso aumentare lo stipendio??NOI NO!!!!!!!!! MA LORO (TUTTI LORO) SI!!!!!!e questo vale per tutti destra,sinistra,centro,e laterali. E penso che la parola dipendenti sia un disonore usarla per loro, per rispetto di tutti i dipendenti lavoratori che si fanno un c..o enorme.
un'ultimo pensiero visto che chiunque sieda in parlamento aumenta l'età pensionabile avallando mille cazzate proporrei che prima (vedi berlusca)lavorasse lui sino a 70anni ma non in parlamento,8h al giorno in FABBRICA magari ad un'altoforno per 6mesi a 1000€ al mese se non muore la legge passa, naturalmente senza privilegi,etc..etc..
Concludo citando un detto che traduco dal Genovese all'Italiano ""E' FACILE FARE IL FINOCCHIO CON IL CULO DEGLI ALTRI""

emanuele fumagalli 10.01.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe completamente d'accordo con tutte le tue battaglie.Il nano portatore di nulla è ciò che di più schifoso sia concepibile al governo di un paese per non parlare dell'ultima perla...vedi condono foscale 1800 euro per sei anni risparmiando 120 milioni qunado io pago all'anno più di 2000 su uno stipendio di 14000 euro;roba da andarlo a cercare e fargli un pò di male...
Però..caro mio...accetto la tua buona fede..ma anche se non penalmente rilevante,anche se quelli dell'altra parte sono peggio....la tua opera moralizzatrice deve anche accettare che avolte ti puoi sbagliare---e in effetti....il caro fassino ..insomma...Da te mi sarei aspettato un pizzico di coerenza in più..
cordialmente massi lance

massimiliano lancerotto 10.01.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento

...resta il fatto che i politici sono TUTTI indecenti...destra,sinistra,centro,nord,sud...
ogni giorno rimango sconvolto sempre d più..che tristezza avere la consapevolezza che siamo governati da gente che si fa solo i suoi affari...come dice grillo,si deve ripulire!!oppure sarà sempre peggio...

silvio dossi 10.01.06 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, carissimi amici del blog,
credo che rendere pubblica tutta questa brutta storia Fassino-Unipol sia stata un'abile mossa orchestrata dal genio del male, Silvio Berlusconi, per far sì che molti di sinistra, profondamente delusi dai DS, non vadano a votare. Solo così la Cdl può sperare di vincere le elezioni politiche. I nostri avversari sanno perfettamente che noi di sinistra siamo diversi da loro. Sanno che, almeno per la base, i Valori (con la V maiuscola) che abbiamo nel nostro DNA non sono morti. Sanno che, al contrario di loro, non perdoniamo questi tipi di errori. Quindi, sperano in una nostra esemplare "punizione" non andando a votare. Spero, invece, che nessuno di noi cadrà nel loro tranello. Credo, comunque, che sia il caso che, anche i leaders del nostro schieramento politico, "ricordino" quei Valori di cui parlavo, da loro, ultimamente, spesso dimenticati - non lo dico non solo per questo intreccio nausebondo in cui si è infilato il partito dei DS, ma anche per gli insopportabili "tentennamenti" su diversi temi che ci stanno a cuore (legge 40, legge 194, rapporto Stato-Vaticano, Pacs, legge 30, apertura alla società civile, maggiore attenzione al ruolo della donna nelle istituzioni, protezione dell'ambiente, ecc) - e che tutta questa vicenda si possa sfruttare per un radicale cambiamento di rotta di tutti i partiti di sinistra. Per far questo credo che Fassino debba dimettersi da segretario. Solo così si potrebbe prendere una bella confezione di bianchetto e cancellare quanto è successo sul caso Unipol e, sul quadernone della storia della sinistra.
E potrebbe apparire una nuova pagina bianca sulla quale scrivere un altro racconto sulla sinistra del XXI secolo. L'ultimo "racconto" della "sinistra che vogliamo" è su Berlinguer. Ora ci vuole qualcosa di nuovo. Magari, di una storia della una "nuova" sinistra, al passo con i tempi, ma che ribadisca con forza, senza tentennamenti, i valori di quella "vecchia".
Vittoria Pagliuca

Vittoria Pagliuca Commentatore in marcia al V2day 10.01.06 09:16| 
 |
Rispondi al commento

A.A.A.A.cercasi persone oneste per formazione nuova classe politica e imprenditoriale italiana.
(ammazza amazza son tutti una razza)
i DS non sono il meno peggio , secondo me sono quelli sui quali è indagato di meno, oppure hanno avuto meno occassioni della controparte di avere le mani in pasta.Facile fare il comunista con la barca a vela, mentre c'è gente che ha problema della quarta settimana e, che spera che una svolta verso il cosi detto "MENO PEGGIO" possa risolverlo.

Santo Mistretta 10.01.06 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...scusate, ma ammetto la mia pochezza d'ingegno: ad un certo punto sulla vicenda fiorani, ricucci, gnutti, consorte, hopa, etc. non ci ho capito più una mazza. potreste indivcarmi pagine web in cui c'è una cronistoria ad uso degli ignoranti di tutta la vicenda?
Grazie

giovanni perazzi 10.01.06 08:53| 
 |
Rispondi al commento

BASTA!... E' arrivato il momento di schierarsi e di reagire. Ma vi rendete conto da che gente siamo governati? Vi sta bene una situazione come quella attuale?...

NEMMENO A ME!

Ergo, si va a Roma e si pigliano tutti a pedate nel culo, fino allo svinimento!
Facciamo cascare il governo! Anzi no, il governo è stato eletto e resta lì! (tanto tra un po' si levano di culo da soli) Sono i capi d'opposizione Prodi, D'Alema, Fassino, Rutelli, Bertinotti, Pecoranio Scanio... Tutti a vangare!!!
Questa volta non si deve mollare, questa volta si deve andare in fondo...
...scusate la mia figliola m'ha chiamato per andare a cena, vado sennò mi ghiaccia il semolino.
La rivoluzione si farà domani, forse, magari dopo il semolino.

Ulisse Quagliotti 10.01.06 03:34| 
 |
Rispondi al commento

perchè i condannati in via definitiva non vengono chiamati tali?es. il CONDANNATO tizio.Chimarli dipendenti mi sembra riduttivo,quasi offensivo(non per loro).Forse,e dico forse, il condannato occupa una posizione perchè é tale,di sicuro non viceversa.

M.B 10.01.06 03:15| 
 |
Rispondi al commento

Sono saltato direttamente agli ultimi post...

sono d'accordo con la persona che diceva: ma perchè dobbiamo tenerci i meno peggio? Io vorrei davvero puntare al meglio, puntando allo svecchiamento. E' una cosa lunga; ricambio generazionale in politica vuol dire che un ventenne arriverà tra almeno 15 anni al potere, e forse vogliamo il cambiamento subito, forse anche perchè non ne possiamo più, ancora D'ALEMA e TREMONTI da VESPA..come si può pensare che un politico sia lucido per 40 anni di attività?? Che vadano in pensione, neppure Mandela ha resistito tanto al governo! Ho voglia, assieme a tanti miei coetanei, 20/30enni, di creare, reggere, governare, decidere, lavorare, impegnarmi, dibattere, combattere, vincere, perdere, vivere nel MIO paese!! Persone piene fino al midollo di ENERGIA!
Per ora c'è ancora il buio, sembriamo appena l'Italia del 600, ma io non perdo la speranza!

Nicolò Vincenti 10.01.06 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ormai ti seguo da più di un anno (grazie ad internet ) e devo dire ti stimo moltissimo e mi hai aperto gli occhi su molte cose, capisco che da qualche parte il culo te lo devi parare, ma Fassino per il ruolo che ricopre e soprattutto per il fatto che ci rappresenta ha dimostrato recentemente di essere peggio degli alri suoi colleghi che ora hanno il mano il governo, per tale motivo mi deludi enormemente quando ne prendi le difese.

EDO 09.01.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori, scusatemi ma qui non è in discussione l'onestà di Silvio Berlusconi. Su quella non ci sono dubbi e concordiamo senza problemi. Fossimo un un paese anglosassone l'omino di Arcore (in qualità di pregiudicato) non lo avrebbero nemmeno fatto avvicinare al Parlamento.
Qui è in discussione l'onestà intellettuale della dirigenza dei DS, e dei signori Fassino (meno) e D'Alema (molto più a rischio) su tutti. Anzi, è proprio quest'ultimo che - visti i suoi comportamenti passati (questione MPS su tutte), rapresenta la vera anomalia rispetto a noi, che pormai solo per mancanza di meglio siamo la sua base elettorale.
Nessuno, ripeto nessuno, avrebbe voluto vedere riprodotti da loro delle scimmiottature del pregiudicato-Berlusconi. Qui la cosa che non va bene sono gli atteggiamenti da smaneggioni, da vecchi arnesi della politica che si impicciano di banche e milioni di euro quando non sono cose che gli competono; certi sistemi credevamo fossero retaggio di certa gente, una parte della quale portata via dalla piena di Tangentopoli. Ma da loro NO, questi modi non me li aspettavo. Milioni per acquistare la BNL ma niente per salvare i lavoratore della Coop Costruzioni!! Milioni per scalare colossi bancari putrefatti ma non un euro per i lavoratori CO.CO.CO. impiegati presso le catene dei supermercati coop!!! E il sig. D'Alema sarebbe di sinistra??? ...fatemi il piacere!
Mi hanno deluso e schifato. Tutto qui. Che poi l'ometto che ci governa sia un manigoldo è pacifco, ma è un altro discorso.
Saluti e...W Zapatero!

Roberto Bggio 09.01.06 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Altro che coraggio! Qua siamo rovinati! Berlusconi è semplicemente disgustoso, ma lo è anche D'Alema (il nostro dipendente) che ammette, dopo il patto della crostata e altre distrazioni, di essere stato uno spettattore "disattento". Cari miei chi sbaglia paga ed è ora che questa classe dirigente formata da totali incompetenti, morti, levino le tende... almeno a sinistra!
Speriamo bene, l'Italia non ce la fa più!
Ciao
Cristina

cristina massocchi 09.01.06 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro signor Guidetti io l'ò appena intravisto mi sono venuti dei conati di vomito e dopo aver spento la tv ò acceso il pc vuoi vedere che à ragione Cornacchione e lo vedranno anche alla prova del cuoco?Compagni o amici io non riesco proprio a sentirlo,fatelo voi anche per me Grazie per il sacrificio.Un saluto e un abbraccio a tutti coloro che non si sono fumati il cervello

Lanata Achille 09.01.06 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Adesso forse qualcuno Lo avrà visto so La7!
Qualche esponente dell' opposizione avrà mai
o ha forse avuto mai tanto spazio, tanto tempo
( a proposito, dopo Ottoemezzo è anche da
Biscardi )e, soprattutto due "interlocutori"
così accaniti.
Ma quale qualifica hanno i conduttori di
Otto e Mezzo?
Per fare il "gobbo" basta un rullo.
Veramente queste due persone sono iscritte
all' albo dei giornalisti?
Cari amici, o compagni, o quello che siamo ora,
pensate davvero che da mettere sotto processo
ci siano Fassino, D'Alema, Prodi...
Sarà meglio che torniamo tutti ad aprire gli occhi
e le orecchie, perchè quello visto e sentito
questa sera, lunedì 9 gennaio 2006, è di una tale
violenza che dovrebbe riempire per rigetto le
piazze del Paese. Quì non si parla di barche, di
scarpe, ma di un intero movimento da mettere
in catene.
Anche Lei Beppe, come fa a non accorgersi delle
differenze...
Questi non sono tempi per l qualunquismo...
... e vedrete nei prossimi giorni.
Coraggio, ci vuole Coraggio!!!

alberto guidetti 09.01.06 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHIARA MACCHI


SE penso che gli italiani ,hanno avuto la forza di andare avanti praticamente arrangiandosi per 50 anni,se penso che qui da noi la politica non ha fatto altro che danni,ma dove saremmo adesso se avessimo avuto al governo delle persone con un minimo di sale in zucca.
Le nostre piccole e medie imprese ,ce la invidia tutto il mondo ,gli americani impazziscono per tutto ciò che è italiano macchine furiserie, abbigliamento ,(vero made in italy), i nostri mobili ,i casalinghi , gli alimenti,i vini , la cultura ,ecc.
L'italiano è un popolo di piccoli imprenditori hanno voluto farlo diventare un popolo di operai ma non ha funzionato ,continuiamo a sovvenzionare grandi industrie ma è come sovvenzionare un morto.
Poi il piccolo imprenditore va a chiedere un prestito ,in banca,e tutto ciò che ti chiedono è se i tuoi genitori hanno una casa ,mentre in america vogliono vedere un tuo programma prima ,cosa hai intenzione di fare con i soldi che ti danno.
ma dove avremmo potuto arrivare mi chiedo ,con tali risorse umane , se fossimo stati guidati da una semplice persona con un quoziente intellettivo medio,e tutto ciò che avrebbe dovuto fare era quello di non parlere troppo.

maurizio musco 09.01.06 19:40 |

Cara chiara l'italia deve smettere di credere in questo sistema politico di destra o di sinistra tanto è lo stesso ,all'italia serve qualcosa di nuovo.

dennys da verona 09.01.06 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Non so se avete visto l'intervista di Eugenio Scalfari da Fazio(..quello di 'che tempo che fa'),quando ha parlato della cosiddetta 'DIVERSITA'' della sinistra, un tema molto difficile e scomodo, che lui collegava alle diverse radici storiche e sociali della sinistra (intesa come popolo, non come elite di politici)rispetto alla destra.
Personalmente conosco diverse persone di destra (una delle mie migliori amiche, aihmè, è di AN e ha votato il gov Berlusconi) e ho capito da tempo che essere di destra nasce da una tradizione, da un ambiente culturale e da uno schema di valori esattamente come essere di sinistra, per cui non divido manicheisticamente sx e dx in 'bene' e 'male'. Però devo riconoscere che una 'diversità' di percezioni c'è. La mia cara amica sostiene che Berlusconi sia l'uomo giusto per l'italia perché in fondo nessuno da molti anni realizzava una 'stabilità' e longevità di governo pari alla sua, pazienza se è sceso a compromessi con i razzisti della Lega (che la mia amica detesta sinceramente), pazienza per i 'dubbi'sulla sua onestà (in realtà ci sono delle condanne!!). Io le faccio notare che non voterei mai un governo di sinistra in cui quelli con la fedina sporca (tangenti, associazione mafiosa,corruzione...) superano gli onesti, che non voterei mai una coalizione in cui, pur di tenersi la poltrona,i miei rappresentanti si alleassero con dei deficienti della levatura di Borghezio, che se il centro-sx mi proponesse come premier un buffone e disonesto tipo Berlusconi piuttosto darei un voto di protesta a Alleanza Nazionale.
Ma non mi sembra che questi argomenti abbiano la minima presa quando li uso con le persone di destra che conosco. Questa è una cosa che non riesco e non riuscirò mai a capire fino in fondo, com'è possibile che delle brave e oneste persone non riescano a scandalizzarsi per fatti gravi quando a me girano già le scatole a mille a sapere che Fassino ha fatto il tifo,pur senza commettere reato, per Consorte.'Diversità della sinistra'?

Chiara Macchi 09.01.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Ai ragazzi e ai non più ragazzi che vogliono dire la loro e parlare dei fatti del nostro paese! Parliamo di politica. Interessiamoci di quello che succede nel nostro paese!
http://blog.virgilio.it/roby2901
DITEMI LA VOSTRA SU QUELLO CHE HO SCRITTO AMICI!

Roberto Tosto 09.01.06 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Ai ragazzi e ai non più ragazzi che vogliono dire la loro e parlare dei fatti del nostro paese! Parliamo di politica. Interessiamoci di quello che succede nel nostro paese!
ttp://blog.virgilio.it/roby2901
DITEMI LA VOSTRA SU QUELLO CHE HO SCRITTO AMICI!

Roberto Tosto 09.01.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Si continua a vedere il pelo ed a trascurare la trave!
Derattizziamo le ISTITUZIONI il 09/04!!!
Sempre saluti a tutti

emilio d'ambrosio 09.01.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Accidenti,1700 commenti,nonostante questo la mia devo dirla...è a questo che serve il blog,credo.Vorrei proprio che si smettesse con questo modo osceno di scagliare fango a sinistra perchè così almeno non possono più loro,gli sporchi comunisti,ergersi a moralisti e paladini della verità,qui si tratta di salvare noi e il nostro paese da una situazione di progressivo sprofondamento nella melma,mi piace chiamarla cosi .il mal comune mezzo gaudio non consola affatto e neanche il meglio c'ha la rogna!!Cerchiamo di scuoterci,organizzarci,essere più fattivi ed aiutare questo nostro povero paese ad uscire dal tunnel magari cominciando tutti nel nostro piccolo ad essere un pò più civili.Ciao

gemma cusatelli 09.01.06 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Leggere nei commenti amenità come "Il sistema di potere che ha messo in piedi la sinistra" è, a dir poco, sconcertante nell'Italia del regime berlusconiano.
Leggo con preoccupazione quanto scrive il sempre straordinario Travaglio (che è riuscito a turbare anche la confusa coscienza del presidente picconatore).
Ma questa preoccupazione è la forza della sinistra. Noi elettori di sinistra siamo profondamente diversi dagli elettori di destra perchè seguiamo criticamente i nostri rappresentanti in Parlamento; non li vogliamo se son pregiudicati. Esiste davvero una superiorità morale della Sinistra. Casini è patetico con le sue dichiarazioni contemporanee all'ennesimo caso di connivenza con la mafia accertata di rappresentanti istituzionali del suo partito.
Ma la superiorità morale è quella degli elettori più che degli eletti. Gli elettori di destra si schierano contro la Magistratura, votano pregiudicati, credono alle balle preconfezionate dai telegiornali di regime.
Noi tifiamo per la legalità, (una volta anche parte della destra....ma l'effetto Berlusconi è stato devastante su numerosi cervelli), per la "legge uguale per tutti", per Sanità e Scuola di qualità per tutti, per la solidarietà (per questo ci è simpatico don Ciotti e ci sono antipatici alti prelati vicini a poteri forti),e per tante altre idee belle.
Se i nostri rappresentanti hanno sbagliato siamo felici di vederli decadere. Ma anche questi sono palesemente meno peggio degli attuali governanti: se non per altri mille motivi, proprio per il fatto che devono tenere conto di noi. Grazie Beppe, grazie Travaglio

Giuseppe Virdis 09.01.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio
mi dispiace, non pensavo a te quando ho parlato di persone che fanno il tifo e mi pareva che le metafore calcistiche le usasse un certo signor B....era solo una frase come un'altra. Tranquillo... niente di personale...
Forse e' che non me la sento proprio di tifare per qualcuno di questi tempi, ma vedo che per altri invece avere grandi fedi in singole persone e' essenziale...partiti come chiese... politici difesi malgrado tutto....mah...illusioni che non ho....
Eppure coi chiari di luna che abbiamo avuto in Italia un certa prudenza dovrebbe essere il minimo, per cui almeno non si dovrebbe dare mai per scontata la verginità di nessuno o peggio fare come quelli della Cdl che con decine di pesantissime prove di reato conservano una gran faccia di bronzo.
Giustamente, se la coop rosse sono dentro l'affare del traforo dell'Ambin o dello stretto di Messina, che fiducia potremmo avere in una giusta valutazione da parte dei DS di queste opere? e se i DS sono compromessi nei malaffari di Fazio, che fiducia potremmo avere circa la loro capacita' di migliorare la riforma del risparmio?.. troppe compromissioni.. troppi legami che non ci dovrebbero essere...La fiducia verrebbe meno facilmente, se uno solo ci pensasse...

Mi dici di non essere aggressiva, a volte mi cadono le braccia e piu' che aggressiva mi sento sfinita, ma hai ragione, l'aggressivita' e' la reazione dei deboli, degli impotenti. Chi si sente forte e al sicuro e' sempre "sereno".
Per molti, che non hanno quelle ricchezze e quelle impunita', invece, e' difficile stare sereni quando si vede il proprio paese messo a sacco.

viviana vivarelli 09.01.06 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta dire che mandano Bersani, dirigente della CMC di Ravenna,a parlare di TAV.
VIA TUTTI !!!

Fausto Coppi 09.01.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'eurotassa di Prodi, tra l'altro restituita per circa il 60%, fu considerata necessaria per l'ingresso in Europa... e visto che noi, ventenni e comuni mortali, non possiamo accedere ai conti di stato, non potremo mai sapere se fu davvero legittima o meno... ma mi sembra eccessivo riportarla come "una chicca di Prodi" per cui valesse la pena farsi abbindolare dal "portatore nano di democrazia".
Non credo che in politica esistano "i buoni",ma di sicuro là in mezzo, c'è sicuramente un "meno peggio": e mi piace credere che costui sia proprio Piero Fassino!

Alfio Torrisi 09.01.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dividi e comanda.. Comunisti e liberisti.. nord e sud.. destra e sinistra.. qualsiasi discussione è un insulto all'intelligenza degli Italiani.... siamo schiavi di una classe politica che è ormai diventata più stabile delle casta dei Notai.. vorrei dare una mano per realizzare il sogno di non permettere a qualsiasi cittadino Italiano di essere eletto in Parlamento per più di due mandati..fatemi sapere

Gilberto Barcella 09.01.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

.....è il meno peggio!!!! FIGURIAMOCI GLI ALTRI..
Collodi dovrebbe riscrivere la sua favola . I Pinocchio sono due,uno di cigliegio e uno di "fassino"....Ragazzi ma non siamo un po cresciutelli per credere ancora alle favole?

Giovanni Steri 09.01.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Alex Perotti, ma di che parli?
Mi pareva di avercela con quelli che continuano a parlare di barche o di telefonate quando c'e' di peggio, e barche e telefoni servono solo a decentrare l'attenzione su particolari secondari mentre il punto e' il rapporto tra attuale dirigenza Ds e l'ideologia di sinistra che a me sembra tradita ma non da ora, da un bel pezzo.
La categoria 'borghese' mi sembra alquanto desueta e dov'e' che l'avrei tirata fuori? mi sbagli con qualcun altro o fa parte di una vecchia citazione?

viviana vivarelli 09.01.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento

ecco un articolo dove si parla anche di Beppe Grillo
“Il vero programma del (futuro?) governo Prodi “
Sul sito http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

Giuseppe

giuseppe resoli 09.01.06 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che a destra quanto a sinistra chi più chi meno fanno tutti dl loro meglio per mettersi più soldi in tasca, senza pensare alle tangenti ai soldi alle scalate alle banche, pensiamo terra terra cosa guadagna un nostro"DIPENDENTE" i suoi privilegi, quello che ha, i buoni,la benzina le telefonate gratis,i biglietti d'aereo,i tabacchi,molti fumano,o bevono un bicchiere di grappa,e pagano questi vizi, E LORO????? I NOSTRI DIPENDENTI COMPRANO TUTTO SENZA IMPOSTA( certo poverini loro con 15.000€ al mese come fanno a vivere???)invece l'operaio di merda che guadagna 1.200€ al mese,con mutuo e figli DEVE PAGARE TUTTO. Peccato che questo stato di cose non sia stato toccato ne dalla destra ne dalla sinistra. E poi ci scandalizziamo???
Io se non pago una multa mi sequestrano la macchina, o mi mettono la casa all'asta, loro se si DIMENTICANO DI DICHIARARE 2/3 MIL. DI € viaaaa gli è scappato, nessuno è perfetto.E LA PRESA PER IL CULO CONTINUA...................

emanuele fumagalli 09.01.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Altro ché non sapeva!!! Beppe, Beppe, ti seguivo appassionatamente, ma da un po' inizi a schierarti. Per fortuna c'è internet e quindi non siamo costretti a leggerti per informarci.
http://www.disinformazione.info/tuttidentro.htm

Vittorio Rollo 09.01.06 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Viviana Vivarelli.

Perdonami la la tua invettiva contro i 'borghsi' mi ha lasciato basito. Pensavo che questa cosa fosse superata da anni ma non è così. Questa sorta di arroganza, di sentirsi superiori. Ho una conoscente che gioca a fare la comunista... facendo la maestra delle scuole medie e godendo di tutti i FOTTUTI privilegi dei dipendenti statali, che forse non guadagneranno molto, ma che NON FANNO UN CAZZO (con le dovute eccezioni). Ora, non nascondo di essere pieno di contraddizioni nel mio pensare (per taluni versi di destra, per altri di sinistra), ma visto che citi le classi sociali, il cosidetto borghese è lo status che cercano di ottenere tutti coloro che stanno sotto. Perché chi ha ottenuto qualcosa facendosi un CULO COSI' è giusto che cerchi di difenderlo da chi non ha mai avuto il coraggio, la volontà o la capacità di rischiare del proprio.

Alex Perotti 09.01.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettera ai politici del centrosinistra - VOGLIAMO GENTE COME CESARONE SALVI, FURIO COLOMBO E GIOVANNI PELLEGRINO, NEL CENTRO SINISTRA

"Di Pietro denuncia «un collateralismo inaccettabile e chiede un codice etico che separi politica finanza e magistratura . Chi ci sta, batta un colpo, Antonio Di Pietro.» Sono d'accordo con quanto proclama Di Pietro! Ma c'e' un ma GROSSO come una casa! Il collateralismo inaccettabile » ed un codice etico che separi politica e finanza come lui denuncia, dovrebbe valere anche per il suo partito o no?? Il collateralismo inaccettabile che non separa politica finanza e magistratura (fallimentare di roma) e' anche nel suo partito, il Liquidatore Federconsorzi avv. Scicchitano, nome da lui scelto, e proprio per non cadere dalla padella alla brace, io pretendo pulizia anche da Di Pietro; e la pretendo perche' c'e' un grosso problema d'ingiustizia di incombenti conflitti d'interesse e di non rappresentativita' di questi valori di legalita' nel Liquidatore Federconsorzi avv. Scicchitano che in uno con alcuni magistrati della fallimentare di roma ed uno del tribunale civile di roma calpestano i diritti di noi comuni creditori portatori di sentenze passate in giudicato da anni e da loro ineseguite ; incombenti conflitti d'interesse e non rappresentativita' che diventano anche dell'on Di pietro che lo ha scelto in cio' non consentendo invece la tutela istituzionale del normale cittadino, perche' Scicchitano e' esclusivamente interessato alla tutela dei suoi interessi e di quelli delle lobbies (giudici avvocati e banche) a lui vicini calpestando illegalmente con omissioni ed abusi d'ufficio i nostri annuari diritti, vi sembra poco?! Io , noi, il colpo l'abbiamo battuto, a lei ora on. Di pietro dimostrare la trasparenza che proclama. Date e atti a disposizione :

http://www.osservatoriosullalegalita.org/06/acom/01gen1/0955marcobancopoli.htm

http://forum.ilsole24ore.com/read.php?20,21944,21984

marco montanari 09.01.06 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Fassino, D'Alema, Berlusconi ecc...

davvero siete così ingenui da credere che ci sia davvero differenza fra questi satanassi? Io sono uno di quelli che si è fatto abbindolare da Berlusconi e lo ha votato alle ultime elezioni. Lo dico senza vergogna, avevo vent'anni e ci sono cascato. Ma avevo votato così anche perché memore delle precedenti schifezze del governo Prodi ad esempio, delle quali cito per cronaca una chicca... ricordate la tassa una-tantum per l'Europa? Il prelievo retroattivo (e coatto) sui conti correnti? Una delle cose più anticostituzionali che mi vengano in mente. Ma in quel momento era una cosa da fare "per ragion di stato" e l'avrebbe fatta anche la destra, magari in altre modalità anche più losche, chissà. Ma non illudetevi che se Fassino diventasse presidente del consiglio le cose cambieranno!!! PS: la sinistra l'opportunità per fare la legge sul conflitto di interessi ce l'ha avuta, perché non l'ha fatta?

Alex Perotti 09.01.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL MENO PEGGIO?
Fassino o D'Alema? Mah! Io, se fossi D'Alema, mi sarei precipitato, dopo il fallimento della Bicamerale, a farmi una plastica facciale ed a crearmi una nuova identità, per la vergogna di poter essere riconosciuto per strada... (e avrei sbagliato, evidentemente).
Comunque, finchè c'è Berlusconi, il problema del "meno peggio" è ineludibile, e trascende di molto il sopra citato binomio.
Forse non a tutti è abbastanza chiaro che in Italia, oggi, non c'è democrazia. Se ai suoi tempi fosse esistito il potere mediatico, Montesquieu l'avrebbe senza dubbio incluso tra i poteri da tenere separati. Quindi chi impedisce, oggi, che in Italia ci sia democrazia, è, oggettivamente, Berlusconi, che pertanto incarna IL PEGGIO ASSOLUTO, e se anche a capo dell'opposizione ci fosse Toto' Riina, voterei per lui, in quanto IL MENO PEGGIO. Attenzione: non sto parlando dell'uomo Berlusconi, né delle sue idee, né del fatto che in concreto abusi o meno del suo potere mediatico; semplicemente, ritengo il fatto che un premier detenga tale potere non compatibile con la democrazia. Perchè, allora, l'attuale opposizione, quando era al governo, non ha varato una normativa seria sul conflitto di interessi? Se, come me, ritenete che il non farlo sia stato UN ERRORE CATASTROFICO, e non siete disposti a tollerare che la cosa si ripeta, e se, d'altro canto, non volete più concedere a quanti già si sono dimostrati inerti di poter continuare a presentarsi come "il meno peggio" anche in futuro, la mia proposta a te, Beppe Grillo, e a tutti gli amici del tuo blog, è quella di formare un movimento di opinione che condizioni l'appoggio allo schieramento guidato da Romano Prodi alle prossime politiche ad un impegno programmatico, serio e preciso, a legiferare in proposito con priorità assoluta rispetto ad ogni e qualsiasi altra materia.
Un saluto affettuoso
Paolo Franco

Paolo Franco 09.01.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, volevo sapere che cosa votare alle prossime politiche in modo da essere in pace con la mia coscenza e fare il minor danno possibile al nostro paese e soprattutto del bene.
Scrivo questo perchè il panorama di scelta è veramente sconsolante e non so veramente dove sbattere la testa.
Scrivo questa domanda perche' voglio che ci governi veramente una classe dirigente come si deve a prescindere degli schieramenti.
Saluti Armando

armando grigorotti 09.01.06 16:03| 
 |
Rispondi al commento

come fanno questi Cococo a farsi fare dei leasing da 900000 euro senza garanzie!?

Davide Zambra 09.01.06 15:55| 
 |
Rispondi al commento

urgente! consultate i siti:
www.disinformazione.it
www.noeuro.it

denise corticelli 09.01.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

@ viviana
la mia era una simpatica metafora...vedo che come al solito i tuoi commenti sono intrisi di rabbia e privi di razionalità politica...Ti assicuro che di tuoi post ne ho letti parecchi e in tutti traspare solo incazzatura...il che potrebbe anche essere lecita se servisse quanto meno a costruire un confronto ed un'analisi obiettiva della vicenda...ma il punto è se siamo in grado di fare quest'analisi...Penso che in questo momento storico, l'unica certezza che abbiamo è che la nostra classe dirigente, sia politica che industriale, ha un grosso problema anzi oserei dire MASTODONTICO...ha un debito con il popolo italiano...hai capito bene non con la magistratura, nè con i vertici di questo o di un altro partito...il debito ce l'ha con noi CITTADINI ITALIANI...già noi, i nostri avi, coloro che hanno combattuto per darci un paese migliore...dal 1948 sino ad oggi gli abbiamo affidato le nostre vite, la nostra libertà ma soprattutto le nostre speranze di essere un popolo migliore...e loro cosa hanno fatto da allora fino ad oggi...niente... hanno semplicemente preso quello che, secondo loro gli spettava di diritto, naturalmente ognuno per la parte di competenza...LA TORTA ITALIA (fiat, coop, giornali, televisioni, banche, pensioni, stipendi, case, ville, barche...). Per cui non accetterò, non transigerò, non biasimerò, non permetterò a nessuno (DX, SX) di continuare a togliere la speranza a un paese a cui non è rimasto altro da fare che sopravvivere...scusami se è poco...Mentre Fassino chiama Consorte...mia nonna non riesce a telefonarmi sul cellulare perchè la sua pensione non le permette di pagarsi una bolletta superiore a 50 euro...Ti va bene come spiegazione...

antonio di nunzio 09.01.06 15:44| 
 |
Rispondi al commento

LE TANGENTI LE TANGENTI.

SONO ARRIVATE LE TANGENTI.

Cucù, chi le avrà prese?

Chiedete al "GIORNALE" di Silvio. Loro lo sanno chi le ha prese.

FACCIO UNA PROPOSTA:

SI DIMMETTANO TUTTI I SEGRETARI DI PARTITO CHE LE HANNO INTASCATE E CHE SONO IMPLICATI NELLO SCANDALO.

NO.Non si può fare sennò nel centrodestra chi si presenta?


Franco morri 09.01.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La piantate di parlare di barche e di telefonate! e vi rileggete un post:

"La strategia di D’Alema e Fassino si è schiantata contro la realtà. Per mesi hanno difeso l’indifendibile Consorte e i suoi magheggi. Ora piangono per la propria stoltaggine. Se fossero stati politici intelligenti lo avrebbero scaricato nel 2002, quando Consorte, come racconta il numero 49/50 dell’Espresso (non di Libero), sapendo che le obbligazioni Unipol sarebbero salite organizza di comprarle in Svizzera, tramite un gruppo di intermediari specializzati in operazioni “sotto copertura”. La Consob beccò Consorte e lo obblogò a risarcire i proprietari delle obbligazioni. Attenzione si trattava di un reato gravissimo: uso di informazioni riservate per speculare in borsa. In Italia è considerato solo un illecito perseguito dal codice civile (non penale) e punito con una multa. Nel resto dell’Europa è un reato penale grave. In Usa ti fai sei anni di galera. Quindi Consorte era gia stato beccato a fare il gioco sporco ma né i vertici delle Coop né D’Alema e Fassino avevano ritenuto opportuno scaricare il grande manager. E nessuno, che mi risulti, a sinistra ha alzato la voce contro Consorte. Solo la direzione della Coop Firenze (onore ha loro) ha avuto la capacità di rompere con Consorte e dissociarsi dalla successiva scalata a Banca del Lavoro. Ed è a pertire da questa colpa acclarata di Consorte che va letto tutto quello che succede poi. Una volta che è stato scoperto a barare sulle obbligazioni Unipol e è stato assolto dai vertici del Partito, Consorte si è sentito di avere mano libera. Gia da qualche tempo in realtà giocava con Fiorani, Ricucci e C. a fare un sacco di milioni di euro sfruttando informazioni riservate. Compravano sempre in orario un attimo prima che il titolo salisse in borsa. Giocavano sul sicuro perché.. manipolavano il mercato...così, ci dicono i giudici, Consorte si è messo via almeno 40 milioni di euro o di piu'" (piero d'alema)

Guardate la luna, non il dito!

viviana vivarelli 09.01.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento

(in risposta a andrea battaglioli)

Mi trovi alleato in codesta esternazione...o più semplicemente, lucida analisi...terra-terra ma di elevata compiacente saggezza.
Mi sembra come, leggendoti, che si elenchino gli iter evolutivi della corruzione in cui un certo tipo di animo umano decade superati gli anni "giusti"...ebbene, è proprio così, solo che seguivano la "moda" anche allora...quando li si vedeva, insieme a noi, a "lottare"...a "protestare"..etc..etc...!!! Così, seguono la moda anche oggi, magari a quaranta o a ciquant'anni d'eta...si sono imborghesiti, questo è !!! succede solo questo, mio caro buon compagno...la corruzione arriva nell'animo già corrotto...da se stesso...probabile, che non si siano mai sentiti "naturalmente" umani al punto giusto...probabilmente non si sono mai "sentiti".
E' probabile anche, mio buon compagno, che la "nostra" estinzione (non quella del genere umano...sempre che si possa definire "umano") sia solo più vicina di quanto si tema..è ovvio che sentimenti come tristezza e/o rassegnazione, non pervadono il nostro animo, bensì lo accompagnano in questo tragitto solitario di "eterna" protesta...è probabile, mio buon compagno, è probabile............l'importante, mio buon compagno, penso sia "sentirsi" ed "autodenunciarsi moralmente" ogni qualvolta l'imborghesimento cerchi di colpire e di sferrare un'altro attacco alla nostra moralità...Hasta Siempre !!!

Il mondo è bello...non dico che no !!!...è solo che..........ci sono troppi borghesi...troppi...belli, brutti, educati, maleducati, alti, bassi, mori, biondi, ricchi, poveri, comunisti, fascisti, uomini, donne, vegetali, animali, in cielo, in terra...sono ovunque.....ma c'era da aspettarselo...in fondo..sono stati maestri in questo...hanno "finto" l'estinzione delle classi sociali.

Alessandro El Che 09.01.06 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Basta scrivere di barchette o telefonatine estemporanee, di innocentisti o colpevolisti per partito preso! E' ora di svegliarsi!
D'accordo con Carlo Morri!
Basta con chi il giudizio lo da' senza guardare ai fatti facendo la figura del pirla, sia che sia di qua o di la'!
Ma vi rendete conto di quanto sono sciocche certe mail, per cui si valuta uno innocente o colpevole secondo la squadra per cui si tifa?! O, peggio, si tifa affinche' siano colpevoli tutti allo stessomodo ! Come se di cio' ci fosse da rallegrarci! sulla falsariga di Craxi
Si sta abbattendo sull'Italia una valanga dalle dimensioni inaudite. Ormai siamo fuori dalle propagande elettorali.
L'indagine si allarga a macchia d'olio e rivela un mare di telefonate da parte di un sacco di politici di tutti i partiti a Fiorani e un fiume di miliardi di denaro truffaldino, molti dei quali perduti all'Italia per sempre.
Siamo a un ammontare pari a 4 volte tutta l'enormita' di denaro che passo' per tangentopoli uno. Denaro sottratto a noi, mentre il paese va malissimo e l'economia e' a pezzi!
Fin quando la magistratura non avra' rivelato fino in fondo cosa realmente hanno fatto Berlusconi, Fazio, Fiorani, Sacchetti, Gnutti, Livolsi, Consorte... e quanti e quali politici sono immersi in questa malaffare, sara' meglio non dire nulla ne' pro ne' contro e non perdersi in colpevolismi speculativi o in innocentismi un po' bamba.
A questo punto possono essere tutti colpevoli o tutti innocenti (piu' difficile) e quel che desidera il nostro cuore proprio non farà testo.
E nessuno venga fuori a dire che questo o quello non sapeva...! Ma per favore...! Difendete chi se lo merita! E smettete di fare le figure dei pirla per difendere o aggredire secondo la squadra del cuore! Qui il cuore non c'entra per niente. Sono i fatti!
Qui puo' essere non innocente nessuno!

Grazie a Piero D'Alema che ci permette di non dire balordaggini ma aumenta i dati informativi.
Un velo pietoso su altri.

viviana vivarelli 09.01.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Io sono "dei DS" nel senso che sono iscritto e ne faccio parte. E NON MI SENTO UN "PEGGIO"!!.
La storia poi del mutuo della barca di D'Alema che hai citato mi sembra sinceramente e senza offesa una stronzata.
Aguri a te e a tutti per un buon anno...come inizio non c'è male.
Sauro

Sauro Bolognesi 09.01.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovi alleato in codesta esternazione...o più semplicemente, lucida analisi...terra-terra ma di elevata compiacente saggezza.
Mi sembra come, leggendoti, che si elenchino gli iter evolutivi della corruzione in cui un certo tipo di animo umano decade superati gli anni "giusti"...ebbene, è proprio così, solo che seguivano la "moda" anche allora...quando li si vedeva, insieme a noi, a "lottare"...a "protestare"..etc..etc...!!! Così, seguono la moda anche oggi, magari a quaranta o a ciquant'anni d'eta...si sono imborghesiti, questo è !!! succede solo questo, mio caro buon compagno...la corruzione arriva nell'animo già corrotto...da se stesso...probabile, che non si siano mai sentiti "naturalmente" umani al punto giusto...probabilmente non si sono mai "sentiti".
E' probabile anche, mio buon compagno, che la "nostra" estinzione (non quella del genere umano...sempre che si possa definire "umano") sia solo più vicina di quanto si tema..è ovvio che sentimenti come tristezza e/o rassegnazione, non pervadono il nostro animo, bensì lo accompagnano in questo tragitto solitario di "eterna" protesta...è probabile, mio buon compagno, è probabile............l'importante, mio buon compagno, penso sia "sentirsi" ed "autodenunciarsi moralmente" ogni qualvolta l'imborghesimento cerchi di colpire e di sferrare un'altro attacco alla nostra moralità...Hasta Siempre !!!

Il mondo è bello...non dico che no !!!...è solo che..........ci sono troppi borghesi...troppi...belli, brutti, educati, maleducati, alti, bassi, mori, biondi, ricchi, poveri, comunisti, fascisti, uomini, donne, vegetali, animali, in cielo, in terra...sono ovunque.....ma c'era da aspettarselo...in fondo..sono stati maestri in questo...hanno "finto" l'estinzione delle classi sociali.

Alessandro El Che 09.01.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovi alleato in codesta esternazione...o più semplicemente, lucida analisi...terra-terra ma di elevata compiacente saggezza.
Mi sembra come, leggendoti, che si elenchino gli iter evolutivi della corruzione in cui un certo tipo di animo umano decade superati gli anni "giusti"...ebbene, è proprio così, solo che seguivano la "moda" anche allora...quando li si vedeva, insieme a noi, a "lottare"...a "protestare"..etc..etc...!!! Così, seguono la moda anche oggi, magari a quaranta o a ciquant'anni d'eta...si sono imborghesiti, questo è !!! succede solo questo, mio caro buon compagno...la corruzione arriva nell'animo già corrotto...da se stesso...probabile, che non si siano mai sentiti "naturalmente" umani al punto giusto...probabilmente non si sono mai "sentiti".
E' probabile anche, mio buon compagno, che la "nostra" estinzione (non quella del genere umano...sempre che si possa definire "umano") sia solo più vicina di quanto si tema..è ovvio che sentimenti come tristezza e/o rassegnazione, non pervadono il nostro animo, bensì lo accompagnano in questo tragitto solitario di "eterna" protesta...è probabile, mio buon compagno, è probabile............l'importante, mio buon compagno, penso sia "sentirsi" ed "autodenunciarsi moralmente" ogni qualvolta l'imborghesimento cerchi di colpire e di sferrare un'altro attacco alla nostra moralità...Hasta Siempre !!!

Il mondo è bello...non dico che no !!!...è solo che..........ci sono troppi borghesi...troppi...belli, brutti, educati, maleducati, alti, bassi, mori, biondi, ricchi, poveri, comunisti, fascisti, uomini, donne, vegetali, animali, in cielo, in terra...sono ovunque.....ma c'era da aspettarselo...in fondo..sono stati maestri in questo...hanno "finto" l'estinzione delle classi sociali.

Alessandro El Che 09.01.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente i legami tra Fassino e Consorte sono un argomento su cui c'è da molto da capire e da riflettere, senza minimizzare nè trascurare nulla.

Ma ragazzi, qui prima di tutto c'è da mandare a casa (se non in galera, ma dubito) il signor Berlusconi, uno che di banche e non solo (ahinoi) ne possiede e ne gestisce (a modo solo suo) da anni! Uno che potrebbe essere dietro alle stragi di Falcone e Borsellino, non so se mi spiego. Fassino e D'Alema potranno anche fare la cresta per comprarsi la barca, ma non sono persone con cui l'Italia rischia la bancarotta totale, il declino assoluto, la perdita di ogni valore etico e morale. C'è da pensarci.

E comunque il potere logora chi ce l'ha, sempre. E se non ti logori almeno un po' ti fanno fuori. La storia purtroppo insegna.

Alessandro Busato 09.01.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non posso credere a ciò che hai scritto! Fassino non può aver peccato di ingenuità e di ignoranza (nel senso che non sapeva)!
Caro Beppe, ricordati le parole intercettate, pronunciate dal "meno peggio" alias Fassino: "abbiamo una Banca!". E questa la definisci ingenuità e ignoranza (nel senso che non sapeva?)(!). Come fa una persona che da lunghi anni ha raggiunto le vette più alte nella giungla più selvaggia della politica, ad essere un ingenuo...No comment...

loredana rosati 09.01.06 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Guardate, io vi leggo e mi viene da ridere.

Sta scoppiando una mega bufera con maxitangenti pagate da Fiorani a politi di primo piano di tutti i partiti della maggioranza, con in ballo ministri, presidenti di commissione, sottosegretari, deputati e senatori e si sta a a spaccare il capello in 48 per barchette e innocue telefonate assieme a forzaitalioti e fascistelli che neanche si rendono conto di quale mazzata sta per capitargli in testa....

ITALIA, FORZA

Carlo Morri 09.01.06 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Guardate, io vi leggo e mi viene da ridere.

Sta scoppiando una mega bufera con maxitangenti pagate da Fiorani a politiCI di primo piano di tutti i partiti della maggioranza, con in ballo ministri, presidenti di commissione, sottosegretari, deputati e senatori e noi sinistrorsi stiamo a spaccare il capello in 48 per barchette e innocue telefonate assieme a forzaitalioti e fascistelli che neanche si rendono conto di quale mazzata gli capiterà in testa....

ITALIA, FORZA

Carlo Morri 09.01.06 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'articolo, ho visto l'intervista in tv del segretario DS Fassino e credo, senza peccare di presunzione e senza erigermi a giudice, di essermi fatto un'idea e costruito un pensiero sulla vicenda. Il mio pensiero è il seguente: Io sono tifoso di una squadra di calcio, piango, soffro, sogno, partecipo all'incitamento della compagine, mi compro il cappellino con i suoi colori, compro il biglietto a spese mie per la partita importante...ma...c'è un ma...pur essendole vicino con il cuore e magari anche essendo vicino al presidente, non mi permetto di chiamarlo e dirgli: abbiamo comprato pelè, cavolo siamo proprietari di pelè, siamo proprietari di un giocatore, ora vinciamo il campionato...sono felicissimo...Il mio pensiero-teorema, anche se qualunquista anzi meglio anche se mediocre , contiene delle piccole verità, molto larvate ma pur sempre delle verità...Sicuramente ho confidenza con il presidente...tanto da permettermi di chiamarlo sul suo telefono, sicuramente sono a conoscenza dell'acquisto e delle sue modalità, sicuramente sono a conoscenza di come sia riuscito nell'acquisto, magari non vi ho partecipato attivamente, ma sono comunque a conoscenza...Ecco questo è il punto...non ha nessuna importanza la mia partecipazione virtuale o no, ha importanza la conoscenza dei partecipanti e dei tifosi...E' la stessa cosa che avviene allo stadio quando il tifoso commette un reato, ne risponde tutta la curva e la tifoseria e sopratutto ne risponde anche la società quando l'errorre è così madornale...Non sono un moralista ma non sono nemmeno un fesso a cui far bere litri e litri di stupidaggini...

antonio di nunzio 09.01.06 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Non posso credere a ciò che hai scritto! Fassino non può aver peccato di ingenuità e di ignoranza (nel senso che non sapeva)!
Caro Beppe, ricordati le parole intercettate, pronunciate dal "meno peggio" alias Fassino: "abbiamo una Banca!". E questa la definisci ingenuità e ignoranza (nel senso che non sapeva?)(!). Come fa una persona che da lunghi anni ha raggiunto le vette più alte nella giungla più selvaggia della politica, ad essere un ingenuo...No comment...

loredana rosati 09.01.06 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente i legami tra Fassino e Consorte sono un argomento su cui c'è da molto da capire e da riflettere, senza minimizzare nè trascurare nulla.

Ma ragazzi, qui prima di tutto c'è da mandare a casa (se non in galera, ma dubito) il signor Berlusconi, uno che di banche e non solo (ahinoi) ne possiede e ne gestisce (a modo solo suo) da anni! Uno che potrebbe essere dietro alle stragi di Falcone e Borsellino, non so se mi spiego. Fassino e D'Alema potranno anche fare la cresta per comprarsi la barca, ma non sono persone con cui l'Italia rischia la bancarotta totale, il declino assoluto, la perdita di ogni valore etico e morale. C'è da pensarci.

E comunque il potere logora chi ce l'ha, sempre. E se non ti logori almeno un po' ti fanno fuori. La storia purtroppo insegna.

Alessandro Busato 09.01.06 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Guardate, io vi leggo e mi viene da ridere.

Sta scoppiando una mega bufera con maxitangenti pagate da Fiorani a politi di primo piano di tutti i partiti della maggioranza, con in ballo ministri, presidenti di commissione, sottosegretari, deputati e senatori e noi sinistrorsi stiamo a spaccare il capello in 48 per barchette e innocue telefonate assieme a forzaitalioti e fascistelli che neanche si rendono conto di quale mazzata gli capiterà in testa....

ITALIA, FORZA

Paolo Bellucci 09.01.06 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma anche ora ,dopo tanti anni, dovessimo turarci il naso e votare a sinistra , così come consigliava Montanelli nel lontano 1975 per evitare allora il pericolo "rosso"?
Certo che la sinistra ha un grosso vantaggio, che non c'è Berlusconi tra le sue fila.....ma per il resto mi pare veramente alla frutta, sia come programmi che organizzativamente
Peccato ! Abbiamo veramente bisogno di sperare in un metodo politico non contaminato da ombre di inciucio o tifoserie a sproposito
....speriamo bene.....!

Vittorio Ferramosca 09.01.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Non leggo abbastanza a sufficienza commenti relativi ai COMPAGNI....di merenda!Quelli delle COOP di UNIPOL delle barche a vela,quelli delle manifestazioni culturali/musicali a senso unico,quelli che ancor prima di GOVERNARCI hanno gia' tutto in mano......BENISSIMO!Forse è meglio farci governare da chi conosce il benessere,e non chi vorrebbe il benessere proprio piangendo miseria e comunismo.Ps.Capisco che questa mia non sara' pubblicata....pazienza compagni!

eugenio putignano 09.01.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono daccordo con te sull'analisi dei ds e su Fassino:"il meno peggio".
Ma a me il meno peggio non interessa a me interessa chi è senza macchia e senza paura.
Un po' mi spiace che tu consideri il meno peggio un'altrnativa valida alla cdl.
Se sposiamo una campagna come "PARLAMENTO PULITO",
Cosa ce ne facciamo del meno peggio?

maurizio roman 09.01.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile ORGANIZZARE UNA MORATORIA PER ESPELLERE GLI ATTUALI POLITICI ITALIANI stabilire limiti costituzionali per ELEGIBILITà, ESERCIZIO DEL MANDATO, DURATA DELL'INCARICO, .... FINANZIAMENTI DELL'ATTIVITà VINCOLATI all'effettiva utilità pubblica nell'esercizio delle funzioni cui sono deputati e............. MINIMO SINDACALE come retribuzione??? (Con annessa eliminazione dei privilegi ....) Leggi costituzionali che inoltre presuppongano l'ERGASTOLO per il reato di CORRUZIONE e ILLEGALITà del politico??? Leggi che non possano essere modificate senza il consenso di almeno i 2 TERZI dell' ELETTORATO???

Mauro Bellaspica 09.01.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Come qualcuno ha già detto il brutto è che avete ragione entrambi, un paese che è costretto a scegliere fra il peggio e il 'meno peggio' è messo male.
Però mi sento di ricordarvi che è difficile trovare un peggio che sia 'più peggio' di Berlusconi e del suo governo a delinquere, vi ricordo che da una parte (Fassino e co.) abbiamo un malcostume degradante, ma dall'altra (Berlusca) abbiamo una condanna per false dichiarazioni sulla P2, due prescrizioni dopo condanna in primo appello per tangenti alla guardia di finanza e a Craxi, un braccio destro (Dell'Utri) condannato per associazione mafiosa.

Liberarsi di questa gente è, purtroppo, un'emergenza imprescindibile, sul resto è comunque doveroso discutere... magari non in campagna elettorale

Chiara Macchi 09.01.06 13:18| 
 |
Rispondi al commento

appartengo alla generazione dell'emulazione.
cresciuto in un liceo che porta avanti certi temi e valori, ho costruito la mia vita sulla base di esperienze pratiche, dai pomeriggi passati a scuola cercando di capire parola per parola gli articoli di legge appena formulati dall'odiato cavaliere, alle manifestazioni in piazza la mattina, non per saltare la scuola , ma nel disperato tentativo di svegliare la grassa e ormai poco rossa bologna; dalle iniziative di blocco del traffico nei giorni di fiera , per distribuire opuscoli informativi e "colazioni" gratuite a tutte quelle persone di passaggio (un passeggero per macchina, mi chiedo perchè continuino a fare macchine a 5posti), alle collette per adottare (tutta la scuola insieme) a distanza una ragazza meno fortunata di noi che vive al di la dell'adriatico e che semplicemente sogna un mondo di pace dopo tutto l'orrore che ha dovuto sopportare; e così via....
sono passati alcuni anni da quei tempi. ho l'acerba maturità di un over20..e in teoria dovrei avere più possibilità di fare, più spinta a creare un italia migliore..
e invece come molti ho perso tutto questo...
mi chiedo perchè a 15anni in piazza dovevo scendere io per i miei professori e quell'odiata riforma
mi chiedo perchè mia madre si incazzava quando passavo i pomeriggi a scuola a cercare di capire cosa mi succedeva intorno, al posto di studiare
mi chiedo perchè, ora che sono all'università, a gestire questi movimenti di protesta , sono sempre le solite facce dei figli della bologna-bene, sinistroidi nell'apparenza
mi chiedo perchè ogni adulto che ho intorno
o ha perso ogni speranza nel lotatre per ciò in cui crede,
oppure sta dalla parte opposta e ruba.

questa è l'italia

non abbiamo futuro perchè ogni speranza ci è stata tolta,qualsiasi esempio di moralità stracciato..
in cambio ci hanno lasciato con in mano un telefonino
pe

andrea battaglioli 09.01.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

"ROMA - L'indagine su Antonveneta si allarga con un'ipotesi sconcertante: versamenti a politici avvenuti in Italia, non ancora quantificati ma nell'ordine di milioni di euro. Gli inquirenti milanesi che indagano sulla scalata ad Antonveneta stanno indagando in proposito, ma la notizia è già trapelata, con risvolti che creeranno un terremoto." Estratto da Repubblica

Mauro Bellaspica 09.01.06 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Il concetto di "meno peggio" è fondamentale per imprimere una direzione.
Ho lavorato in tantissimi paesi dell'europa, delle americhe, dell'asia e dell'africa: la mia esperienza è che una buona amministrazione deve soprattutto essere onesta, l'onestà è più efficace della corretta linea politica e probabilmente anche della capacità tecnica; suggerisco quindi di premiare prima di tutto gli onesti, possibilmente non stupidi e, se resta ancora qualche candidato, ognuno scelga quello di opinioni più vicine alle sue.
In realtà pochi sopravvivono alle prime selezioni, che fare allora?
Il meno peggio! Non ha senso applicare criteri di scelta che appiattiscono il paesaggio, che fanno diventare neri sia i neri che i grigi. Beati i paesi che si possono permettere di licenziare un ministro che si fa pagare il parrucchiere dalla collettività, noi non siamo così fortunati, ma non dobbiamo disperare: applichiamo il "meno peggio", decidiamo una scala ampia, che vada dai violentatori di bambini e venditori di organi sino agli eroi della patria. Facciamoci una scala, non decidiamo una soglia, non dividiamo in buoni e cattivi ma prevediamo ampi livelli di grigio.
Evviva il meno peggio (se non c'è di meglio)!

giovanni damaggio 09.01.06 12:57| 
 |
Rispondi al commento

DAL BLOG DI JACOPO FO :


D'Alema si dimette? E Fassino?


La strategia di D’Alema e Fassino si è schiantata contro la realtà. Per mesi hanno difeso l’indifendibile Consorte e i suoi magheggi. Ora piangono per la propria stoltaggine. Se fossero stati politici intelligenti lo avrebbero scaricato nel 2002, quando Consorte, come racconta il numero 49/50 dell’Espresso (non di Libero), sapendo che le obbligazioni Unipol sarebbero salite organizza di comprarle in Svizzera, tramite un gruppo di intermediari specializzati in operazioni “sotto copertura”. La Consob beccò Consorte e lo obblogò a risarcire i proprietari delle obbligazioni. Attenzione si trattava di un reato gravissimo: uso di informazioni riservate per speculare in borsa. In Italia è considerato solo un illecito perseguito dal codice civile (non penale) e punito con una multa. Nel resto dell’Europa è un reato penale grave. In Usa ti fai sei anni di galera. Quindi Consorte era gia stato beccato a fare il gioco sporco ma né i vertici delle Coop né D’Alema e Fassino avevano ritenuto opportuno scaricare il grande manager. E nessuno, che mi risulti, a sinistra ha alzato la voce contro Consorte. Solo la direzione della Coop Firenze (onore ha loro) ha avuto la capacità di rompere con Consorte e dissociarsi dalla successiva scalata a Banca del Lavoro. Ed è a pertire da questa colpa acclarata di Consorte che va letto tutto quello che succede poi. Una volta che è stato scoperto a barare sulle obbligazioni Unipol e è stato assolto dai vertici del Partito, Consorte si è sentito di avere mano libera. Gia da qualche tempo in realtà giocava con Fiorani, Ricucci e C. a fare un sacco di milioni di euro sfruttando informazioni riservate. Compravano sempre in orario un attimo prima che il titolo salisse in borsa. Giocavano sul sicuro perchè loro stessi manipolavano il mercato. E con questo giochino ci dicono i giudici, Consorte si è messo via almeno 40 milioni di euro. Ma c’è chi sospetta siano in realtà molti di più.

Piero D'Alema 09.01.06 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Non discuto mai le opinioni.
Da persona che crede nella democrazia parto dal presupposto imprescindibile che l'opinione diversa di chiunque vale almeno quanto la mia.
Ovviamente le altrui opinioni mi orientano nel giudizio: posso dissentire, ascoltare, aderire o lasciar perdere.
Mi sono preso la libertà di visitare il sito che Lei (preferisce il Voi?, mi faccia sapere) segnala e, tra qualche strafalcione ortografico e qualche costruzione sintattica piuttosto "ardita" (absit iniuria verbis!) capisco che Lei (perdoni se insisto con questi pronomi molli e demoplutocratici) è uno di quelli che nutre un'appassionata nostalgia per tempi andati, e ancora non ha digerito (o non Le hanno comunicato, forse) che la Repubblica Sociale Italiana ed il Terzo Reich hanno perso la Seconda Guerra Mondiale. Forse perché, di solito, a seminare vento, si finisce per raccogliere tempesta.
Ma una diversa lettura della storia può essere opinione, e non discuto (non posso e non voglio).
Le ricordo soltanto che quando vinsero i Suoi sodali, sappiamo cosa successe, non dico dei comunisti e degli ebrei, ma dei semplici dissidenti (vogliamo dire di Ciano, ad esempio?). Ora che a Suo dire i comunisti occupano ogni posizione chiave del potere (specialmente assicurazioni, emittenti televisive e case editrici, immagino) Ella è qui a deliziarci con le Sue opinioni.
Ne deduco che qualche differenza tra Destra e Sinistra ci deve essere, non crede anche Lei?
Comunque quello che mi disturba, e qui veramente non voglio entrare nel merito delle Sue affermazioni, è l'evidente malafede che muove il suo intervento: Lei è perfettamente al corrente di come le cose stiano veramente; e se fosse, eventualmente mal informato, immagino sia grande abbastanza per andarsi ad approfondire quanto necessario. Se non lo fa, è sotto la sua autonoma responsabilità. Lei sa benissimo perché e come è nata questa splendida iniziativa de "Il Giornale". Dica pure ciò che crede, ma cerchi di non esagerare.
Cordialità

Franco Bordoni 09.01.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, credo che abbiate ragione entrambi (tu e Travaglio) ma è proprio questa la cosa triste; giriamola come ci pare, troviamo tutte le scusanti, le alternative ed arrampichiamoci pure sugli specchi finché ci pare: il risultato è che fanno tutti schifo e se proprio devo scegliere il "meno peggio" vado da Di Pietro, non da Fassino.
Non ti pare ci sia bisogno di Giustizia (notare la g maiuscola, please!) in Italia? Lui un po' se ne intende e poi non ha ancora imparato a non arrabbiarsi quando nei dibattiti gli dicono qualcosa di sbagliato; non è mica un segnale da poco per rappresentare tutti gli inca..ati d'Italia.
Ciao e grazie per tutto quello che fai.
Renato

Renato Paccagnella 09.01.06 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Bah...dove ti giri ti giri tutti uguali...dx sx appena vanno al potere fanno i propri comodi, questi ancora prima di arrivarci già iniziano. Ma che andiamo trovando da una sx che si è scollata dalla gente, una sx con biagi ha massacrato il ceto medi, ha tolto la speranza di un futuro ai giovani grazie ai CO.CO.CO, una sx che và in barca a vela e non sà i miracoli che fanno le famiglie per arrivare a fine mese. Dx, sx, dx hanno impoverito la genteci hanno tolto la dignità di un lavoro, ridotti ad essere un paese del 3 mondo. Si parla di democrazia..ma dove...andiamo in Iraq per portare la democrazia quando non l'abbiamo noi in italia, con una sx connivente della dx. Mai ho sentito dire ...' ma quanto ci costa la spedizione in Iraq?' almeno avessimo uno sconto sul prezzo del petrolio....
bah, vi faccio gli auguri, sito, e forum spero che un giorno non vi soffocheranno in nome della 'LIbertà' o di una certificazione europea che non avete.

Antonio Murrone 09.01.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono stato sempre un tuo fan, anche se in te ho trovato alcune contraddizioni di fondo (ricordo quando negli spettacoli dicevi che avevi cenato con l'Amministratore Delegato della Parmalat, ecc. ecc.). Ora dissento con te per quanto riguarda il caso Unipol/Fassino/DS.
Avrei piacere che tu venissi a vedere alle Feste dell'Unità come lavora il popolo DS, e ti potresti convincere che tanti sacrifici hanno un senso. Per me il problema più importante oggi è mandare a casa Silvio e la sua gang, e, onestamente, di miliardari che ci fanno la predica non crediamo di avere bisogno.
P.S.: in vita mia confesso di avere avuto solo un canotto di gomma a due posti.

andrea nucci 09.01.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

storie che non sapesse.
qualcuno a cacciato i soldi che erano ben accetti come sempre.
(se proprio è un'anima pura al corrente di nulla in quel partito non conta nulla)

fabrizio rioldi 09.01.06 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Se non sbaglio qualcuno è stato condannato soltanto perchè: "in quanto capo di un partito non poteva non sapere" ma quelli erano altri tempi, si parla di mani pulite


Francesca rossi 09.01.06 09:58| 
 |
Rispondi al commento

da quello che emerge in questi blog,deduco che il manovratore a colpito nel segno cioè mettere zizzania,vi siete dimenticati chi sta dalla parte opposta,volete una rinfrescata?ci sono ifascistelli del fido Fini,poverini volevano vivere un giorno da leoni e sono 5 anni che belano,ci sono i bigotti del UDC,che in sicilia e non solo vivono tra carceri e tribunali,o i sommersi di tangentopoli come i liberali, i repubblicani,i socialisti di De michelis,AI leghisti vorrei dedicare una medaglia all'egoismo,ricordo quando emigravano per fame, e quando votavano DC,oppure negli anni sessanta che non cerano polacche e ucrine le domestiche erano Padovane(x me non c'è niente di male) ma ora sono ricchi!cantano bruciamo il tricolore dimenticano gli aiuti del piano Marshal, la solidarieta x salvare Venezia, o del terremoto in Friuli**tralascio tutto il resto**dulcis in fundo,i forzisti, questi esseri ingordi di denari e di potere,di presuntuosi,di nulla facenti,di arrivisti senza scrupoli,di bugiardi,di manovratori,ecc.ecc.NO GRAZIE,mi tengo questi della sinistra anche se non condivido tutto ,ma come vedete si apre un dibattito,ci si critica, ci si condanna, e si dubbita.

gianfranco avellino 09.01.06 09:21| 
 |
Rispondi al commento

tra qualche mese, quando termineranno le rogatorie in svizzera e paesi off shore si scoprirà come politici prendevano le tangenti da Fiorani e company. Consiglio quindi a coloro che oggi stanno attaccando Fassino e Dalema (il centrodx)su delle intercettazioni ritenute da tutti irrilevanti di prepararsi a difendersi da accusa più gravi come quello di finanziamento illegale ai partiti e riciclaggio di denaro sporco. Ci vuole solo tempo....saluti

Vincenzo Curcio 09.01.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Un' opera meschina e priva di fondamento che rovina il clima politico della campagna elettorale 2006. A novanta giorni dalle elezioni, i giornali del centrodestra si fanno da ispettori della magistratura senza un mandato e senza una richiesta di un giudice o magistrato, registrando presunte conversazioni tra Fassino e Consorte, una prova degna unicamente da centrodestra che non sa perdere e si attacca a tutto pur di vincere. E' chiaro Silvio è sceso in campo e vuole vincere anche barando, io come elettore dei Verdi a sostegno di questo clima denigratorio nei confronti di una sinistra per-bene, darò il mio totale sostegno ai DS perchè oggi sono i DS domani potrebbero essere tutti gli altri partiti dell'Unione dal momento che questa locomotiva di bugie capeggiata dal Nano in persona vuole unicamente sfaldare una coalizione democratica.


4

Mercato e lavoro non sono principi intercambiabili, sono principi opposti.

Il lavoro e' etico e da' all'uomo centralita', valore e scopo. Il mercato non e' etico ed e' mirato solo all'arricchimento di pochi, considerando l'uomo una merce o un mezzo, una variabile secondaria e strumentale da non
rispettare, priva di valore intrinseco.
Oggi in Italia le strutture democratiche e l'equita' sociale muoiono divorate da un idra che intreccia i peggiori industriali, finanzieri
d'assalto, corrotti bancari, equivoci immobiliaristi, P2 e mafia.
Che a questa feccia si unisca il favore interessato dei politici e' cosa sciagurata, perche' strutture e leggi saranno deformate allo scopo di procurare arricchimenti particolari contro ogni interesse pubblico. E che a questo gioco partecipi anche parte della sinistra spaventa. Se anche coloro che sono stati eletti per difendere i lavoratori, i deboli, i cittadini senza capitali, gli oppressi… passano dalla parte del capitale per difendere la propria avidita' o il proprio potere, chi resta a difendere il popolo?

E' una perdita di tempo parlare di telefonate o barche, queste sono quisquilie, il problema e' bel altro, e' la perdita di identita' di un partito che ormai non si sa piu' cosa sia diventato.
Ma chi non capisce questo ha perso di vista o non ha mai conosciuto i valori della sinistra, i motivi per cui essa e' nata nella storia del mondo e gli scopi che da sempre si e' proposta e che oggi sono traditi una volta di piu'.

Contro l'accumulazione capitalistica, occorre tornare a studiare modelli
come la socialdemocrazia svedese basata sulla redistribuzione fiscale e un
forte welfare, che riportino la barra dello stato al suo compito primario,
che e' la cura e la tutela del bene di tutti.

viviana vivarelli 09.01.06 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
(Luca Marchiò, mi dispiace, tu non ti rendi nemmeno conto... Il problema non sono due telefonate o una barca ma ben altro)

Se la 'questione morale' era centrale per Berlinguer, oggi non lo e' piu' affatto. Grazie a questi dirigenti, la metamorfosi da partito socialista a partito capitalista e' compiuta
Ne e' emblema una struttura cooperativa e solidaristica a scopi mutualistici
trasformata in struttura capitalistica d'assalto a scopi speculativi, entro le regole lecite o illecite della peggiore avidita' finanziaria, col compiaciuto assenso della segreteria di partito
Dov'e' finita quella societa' piu' giusta e solidale che il movimento cooperativo voleva
costruire?
Che il popolo della Quercia scopra improvvisamente questo meraviglia per il
suo ritardo, che qualcuno nemmeno lo capisca fa parte dei fatti, ma che molti se ne sentano traditi e' naturale e fisiologico
Vedere che un partito ideale, a cui si e' dedicato la propria vita, fa di tutto per somigliare al craxismo o al forzismo o addirittura ai teocon americani (vd. la recente apertura del Riformista ai valori destrorsi della Chiesa di Ruini) significa soffrire la resa totale all'avversario per ASSIMILAZIONE.
Insomma i DS non solo non combattono piu' il capitalismo estremo, non solo non cercano di moderarne i vizi peggiori, ma addirittura li sposano! E' un po' troppo per rivendicare pretese di superiorita' morale!
Il risultato e' Consorte, ma i prodromi sono Fassino e D'Alema.
Essi oggi ci dicono che "Non e' immorale arricchirsi", "Un po' di capitalismo e' in ognuno" "Con la globalizzazione dobbiamo convivere" o tentano di ridurre il danno morale della scalata bancaria alla condotta
individuale di un Consorte, negando il marcio del partito, ma c'e' invece chi quel marcio lo vede benissimo e se ne ritrae, perche' e' lo stesso identico marcio del capitalismo fuori controllo
O i DS riprendono il corso interrotto della loro missione storica, o non sono più nella sinistra!
Questo è il punto

viviana vivarelli 09.01.06 08:42| 
 |
Rispondi al commento

No, mi spiace, ridurre tutto a due telefonate non si può!!

Da Marx potevano uscire 3 vie: socialismo rivoluzionario, socialdemocrazia e
riformismo.
Scartato il 1° per ovvi disastri storici, restava la possibilita' di muoversi all'interno delle istituzioni liberali, accettando, con forti limiti, l'economia di mercato.

Tendere al riformismo borghese, come hanno fatto D'Alema-Fassino, ha portato fatalmente a legami sempre piu' stretti col capitalismo, rinnegando i principi fondamentali della sinistra.

Dire sinistra oggi indica una galassia di posizioni che vanno dall'anarchismo e dai gruppi extraparlamentari alla socialdemocrazia e
comprende anche i movimenti no global, ecologisti, costituzionalisti ecc.
Se i metodi sono diversi e possono anche non comprendere vie partitiche ma condotte esistenziali, resta pero' centrale il lavoro, la giustizia sociale, l'aiuto ai deboli, il controllo e la riduzione delle forme capitalistiche esasperate.
La differenza basilare tra capitalismo e socialismo e' che il capitalismo pone come centro il mercato, il socialismo il lavoro.

Il tradimento del duo D'Alema-Fassino sta qui.

Aver distrutto il valore del lavoro per mirare ai valori del mercato.
La vicenda delle Coop e' solo uno degli episodi di questa deviazione, che gia' si era mostrata nella precarizzazione del lavoro, nella distruzione dello stato sociale,
nell'avversione all'ampliamento dell'art. 18, nell'accordo contro gli scioperi durante il quinquennio di governo, nell'accettazione della
Bolkestein (che spazzera' via ogni sindacato o statuto del lavoro), nell'assenso alla pessima Costituzione europea, nel premierato forte della
bicamerale, nei patti scellerati con B.(1° fra tutti il conflitto di interessi, che, volutamente, non e' stato mai regolamentato),
nella scelta di guerre di invasione contro la pace, addirittura in una banca armata (che ha fatto chiedere ai DS di potenziare le nostre spese militari!)

viviana vivarelli 09.01.06 08:32| 
 |
Rispondi al commento

I Ds colpevoli? e di che?
la telefonata di Fassino a Consorte pubblicata dal Giornale (e sulla quale si è montato il caso) altro non dimostra che il segretario dei Ds si stava informando...
sarei spaventato se la classe dirigente del paese non lo facesse...
ha fatto il tifo (per rivedere finalmente gli assetti finanziari del paese, gestiti fin ad ora da pochissimi) ma senza commettere atti illeciti o ingerenze...

D'Alema? la sua passione è una barca, si sa, e allora? dovrebbe andare in giro a piedi per essere di sinistra???
i soldi mica li ruba, se tutti amministrassero il paese come lui certamente di problemi i cittadini (tutti) ne avrebbero meno...

il problema non sono i Ds e neppure Berlusconi: il problema è solo uno: riprogettare un paese che asfissia e dare una prospettiva di vita migliore a 57milioni di italiani
su questo sarebbe bene concentrarsi...

quanto a Beppe Grillo, fa il comico, diverte ed esprime le sue opinioni
io, da cittadino, non me la sento di dissentire o meno, semplicemente rido o non rido alle sue battute sagaci e taglienti
se prendiamo sul serio i comici, la vita perde di senso...

Luca Marchiò 09.01.06 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Fondamentalente la risposta è in una parte dell'intervento di Caterina Spisso, ovvero:
Il coinvolgimento della CdL è evidente, oggettivo, e allora ora si spara sul centro-sinistra.
La Casa delle Libertà, con 41 Parlamentari di Forza Italia condannati in via definitiva, con Massimo Maria Berruti, condannato per corruzione nel processo "Tangenti alla Guardia di Finanza" essendo uno degli ufficiali della GdF che andarono ad ispezionare l'Edilnord, di Berlusconi, e che oggi è deputato di Forza Italia, l'UDC con Totò Cuffaro indagato per mafia e anche altri "intrallazzi" fatti da deputati UDC, basti guardare "La mafia è bianca", la Lega con il "senatur" Bossi, già condannato per una tangente nell'affare Enimont (200 milioni di allora circa) , e che parlava di "Roma Ladrona",
Alleanza Nazionale che dopo le scuse di Fini agli ebrei italiani per le leggi razziali del 1938 e le dichiarazioni a proposito dell'OLOCAUSTO è stato attaccato dai vertici del suo partito, in testa Storace, Alemanno e La Russa, perché "NON RINNEGHIAMO NIENTE", e ,frasi loro, sono fascisti.
Ricordo che la ricostituzione del partito fascista è VIETATA DALLA COSTITUZIONE ITALIANA, e che a rigor di logica, anche l'affermare di "essere fascista" dovrebbe essere vietata.
Inviterei, inoltre, i "teleguidati" da Mediaset, a leggere qualche giornale estero per capire cosa pensano nel mondo di questo Governo.
Non sono mica "comunisti" in tutto il mondo, e se giornali come "The Financial Times", giornale conservatore da sempre anticomunista, oppure "The Times", in America non sono comunisti, o anche "Le Figaro" in Francia, "El Pais" in Spagna, parlano MALISSIMO del comportamento di questo Governo, un motivo ci sarà.
Purtroppo l'abitudine a destra di essere indagati, o condannati, porta uno stupore incredibile nel pensare che , finalmente, possono attaccare anche qualcuno a sinistra.

Gabriele Fratini (Grabby) 09.01.06 07:04| 
 |
Rispondi al commento

AMICI CHE LEGGERETE QUESTO MI INTERVENTO CHI VI PARLA è UN RAGAZZO 25 ENNE ISCRITTO AI DS E CHE SEGUE LA POLITICA CON PASSIONE.
NON VOGLIO ENTRARE NEL MERITO DELLA DISCUSSIONE PERO' VI DICO CHE STIAMO PARLANDO DI UNA SCALATA BANCARIA E DALL' ALTRA PARTE ABBIAMO COME PRESIDENTE DEL CONSIGLIO UN PROPRIETARIO DI BANCHE, ASSICURAZIONI, TELEVISIONI E CHI PIU' NE HA NE METTA! NON SO' SE IL PARTITO A CUI SENTO DI APPARTENERE PER IDEE E PROGRAMMI E UNITA' DIMOSTRATA, VERSO QUESTO PROGETTO DEL ULIVO, ABBIA COLPE O NO. MA VI DICO MOLTO MOLTO FRANCAMENTE, E MI RIVOLGO A CHI PENSA DI NON ANDARE A VOTARE O è DUBBIOSO SUL CHI VOTARE, FATE QUELLO CHE VOLETE MA IO ALTRI 5 ANNI CON BERLUSCONI NON RESISTO, APPENA LO VEDO ALLA TV MI PASSA LA FAME!
VOTATE CHI VOLETE: VOTATE DI PIETRO, CHE MI STA ANCHE SIMPATICO E HA ANCHE IDEE GIUSTE ( NO AI CONDANNATI NEL PARLAMENTO: PARLAMENTO PULITO COME DICEVA BEPPE), VOTATE BERTINOTTI MA BASTA BERLUSCONI.
CHE UNA VOCE DAL ALTO VI ILLUMINI AL MOMENTO DELLE VOTAZIONI. QUESTO CENTRO SINISTRA LE VOTAZIONI LE PUò VERAMENTE SOLO PERDERE DA SOLO PERCHE' QUESTO GOVERNO NE HA FATTE PIU' DI BERTOLDO.
AMICI PENSATECI BENE!!
CIAO E GRAZIE A TUTTI

Roberto Piacentini 09.01.06 03:49| 
 |
Rispondi al commento

Non abbiamo più politici di cui fidarci (che novità, forse non li abbiamo mai avuti), effetivamente mi sento politicamente allo sbando, sarebbe veramente interessante Grillo sapere la tua idea su Di Pietro (ultimo mio simpatizzante politico).

Aiuto..... è da qualche mese che leggo questo blog e la rabbia che provavo nel leggere le varie "magagne italiane" si sta trasformando in profondo senso di sgomento...... non so più a chi e cosa credere (forse è un bene per i tempi che corrono?).
Ciao a tutti e scusate per l'intervento forse un pò fuori tema.

Mirko Proietto 09.01.06 02:56| 
 |
Rispondi al commento

continua Ingrao
Cerco alibi per Fassino e D'Alema? No: ricordo a me stesso la situazione del Paese e nel mondo, e i delitti di massa a cui dobbiamo far fronte, le guerre inconcluse che abbiamo dinanzi, i problemi pesanti del lavoro e del pane.

Non chiedo privilegi per D'Alema e Fassino. Cerco di non dimenticare il campo in cui vivo e lotto e la grave urgenza degli impegni che ho dinanzi e quali sono i colpevoli veri e potenti con cui devo misurarmi. Su quel fronte stanno i veri delitti, le vere profonde violazioni della legge: semmai è su questo fronte che chiedo a D'Alema e a Fassino altro e di più. Di questo voglio discutere con loro e anche correggere”.

grazia simonao 09.01.06 00:54| 
 |
Rispondi al commento

per chi ha perso di vista le priorità de paese: 08.01.2006
Non difendo i Ds, ma chiedo: i nemici sono loro o Berlusconi?
di Pietro Ingrao

Pietro Ingrao prende carta e penna e scrive al giornale del suo partito, Liberazione. Ecco il testo completo della lettera:

“Caro direttore, go seguito sul tuo e su aaltri giornali la triste vicenda di Fiorani e Consorte, e delle commistioni con Bankitalia. E come te, attendo e chiedo che il magistrato accerti responsabilità e colpe. Chi ha violato la legge ne porti la responsabilità e ne paghi le conseguenze. E tuttavia non posso nasconderti –come dire?- una mia sensazione di disagio.

C’è qualche errore o corresponsabilità di altri, di Fassino e D’Alema per esempio? Per carità, non chiedo privilegi per nessuno: e se Fassino e D'Alema hanno commesso illeciti, che siano chiamati a risponderne, anche se io li conosco da tempo e ne ho stima. Ma non posso nasconderti una mia sensazione di stupore o - per dirla tutta - di sbalordimento.

Mi spiego. Nell’Italia in cui vivo è da anni alla testa del governo una figura come Silvio Berlusconi, amico stretto di persone come Previti e di altri consimili, i quali hanno portato il paese alla grave situazione economica e sociale di oggi; e non solo.

Ebbene, in questa pesante e amara situazione nazionale, il guasto, ‘l'immorale’ sarebbero D'Alema e Fassino? E a loro che bisogna chiedere atti di contrizione? Sono loro i colpevoli da colpire? Questo sarebbe ora il compito che ci sta dinanzi?

Non ti nascondo che provo una sensazione di buffo, quasi ridicolo: tutto ciò mentre siamo ‘già oggi’ nel pieno di una campagna, in una lotta politica nazionale contro un governo e il suo capo che non solo predicano l'odio contro la sinistra, ma che hanno portato il Paese a una situazione economica rovinosa e a una guerra amarissima, segnata ogni giorno da sangue, lutti e rovine.

Ci è chiaro –o no?- che questo è il tema bruciante dell’oggi?

grazia simonao 09.01.06 00:52| 
 |
Rispondi al commento

....!!!! RAGAZZI SIAMO ROVINATI!!!! forse nessuno se ne è accorto ancora ma non c'è più niente da fare, manca poco, cerchiamo di portarci a casa i nostri 4 o 5 euro ancora rimasti perchè tra un pò la sindrome Argentina la toccheremo da vicino, ne sono certo, quello che tu Beppe dicevi nel tuo spettacolo che stiamo facendo la fine dell'Argentina si stà avverando, ma devi dirlo a gran voce, ora anche gli analisti lo dicono, tutti i furbi stanno mettendo le vacche al sicuro, anche noi dobbiamo muoverci, ma non vedete cosa stanno facendo i grandi manovratori dell'economia in Italia Ditte Negozi tutti scappano all'est e noi?

VOTARE!!!!! MA CHIIIIII??????

Beato chi avrà un fazzoletto di terra dove potrà coltivare 2 foglie di insalata e razzolare una gallina.

Fiorenzo Galuzzi 09.01.06 00:03| 
 |
Rispondi al commento

....!!!! RAGAZZI SIAMO ROVINATI!!!! forse nessuno se ne è accorto ancora ma non c'è più niente da fare, manca poco, cerchiamo di portarci a casa i nostri 4 o 5 euro ancora rimasti perchè tra un pò la sindrome Argentina la toccheremo da vicino, ne sono certo, quello che tu Beppe dicevi nel tuo spettacolo che stiamo facendo la fine dell'Argentina si stà avverando, ma devi dirlo a gran voce, ora anche gli analisti lo dicono, tutti i furbi stanno mettendo le vacche al sicuro, anche noi dobbiamo muoverci, ma non vedete cosa stanno facendo i grandi manovratori dell'economia in Italia Ditte Negozi tutti scappano all'est e noi?

VOTARE!!!!! MA CHIIIIII??????

Beato chi avrà un fazzoletto di terra dove potrà coltivare 2 foglie di insalata e razzolare una gallina.

Fiorenzo Galuzzi 09.01.06 00:01| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe!
devo dirti che avete troppo taciuto sul sistema mafioso messo in piedi dal PCI-PDS e le coop e aggiungo io, la CGIL perchè tutto il sistema delle tangenti passa dietro questo mondo sommerso che però nessun artista e/o comico si è mai sognato di andare a sputtanare perchè sono tutti dei ruffiani di merda !!! possiamo anche deridere alcuni politici di destra (e fai bene a farlo) ma almeno a destra non hanno un sistema di potere che ha messo in piedi la sinistra.
Perchè caro Bebbe non parli mai, dico mai, di un grande procacciatore d'affari come "don" Ciotti ??? e la terza volta che te lo chiedo ma non mi hai mai risposto ..perchè???

Alberto Acquaviva 08.01.06 23:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro bebbe,sono del parere che in questi ultimi scorci di legislatura si debba pensare a come prendere a calci in c....o Dorian Gray (o come si scrive).... ma è giusto discutere di tutto ciò che ha visto al centro delle polemiche fassino...in base a questo credo che chi è alla guida di un partito che dovrebbe esplicare certi valori non può compiere atti contraddittori e che di conseguenza mettono in discussione ed in crisi questi valori.Proprio fassino, che si contarppone politicamente al nano,il quale sua volta è conosciuto per i suoi giochi di prestigio a livello non solo morale ma soprattutto legale,non può farsi trovare con le mani in saccoccia.Anche se legalmente pulito, il fassino struzzo dai 3 globuli rossi,non avrebbe dovuto dare terreno fertile per alimentare polemiche ai fedelissimi di silvio,dato che lo scioglimento delle camere si avvicina.Purtroppo credo che questa vicenda inciderà molto nelle elezioni....spero solo che si torni a parlare di politica e problemi sociali che ormai in italia sono diffusi e radicati...a come fare affinchè i lavoratori riescano a cavarsela alla fine del mese...

Tommaso Gaeta 08.01.06 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Già da settimane mi chiedevo come rispondere al nuovo programma di Antonella Clerici "IL TRENO DEI DESIDERI" ?
Dopo molte notti insonni, ho letto del "calvario" dei 3.500 passeggeri vittime del guasto all'Intercity Crotone-Milano, delle attese estenuanti ammucchiati nelle sale delle stazioni,
della mancanza di assistenza, del freddo patito, delle toilette trasformate in sentine, della coppia di Foggia che "viaggio'" per 24 ore con bimbi piccoli e una neonata di due mesi, della ragazza costretta a rimandare il ricovero, di anziani e disabili travolti dal girone ferroviario e allora mi viene l'idea : per azzoppare gli ascolti della Clerici basterebbe istallare una candid camera su un intercity…come già fece il mitico Nanni Loy.
La mia società di Format Neorealisti - si chiama "Endemica" e farà le scarpe e Endemol - sta già lavorando al progetto di reality ; si chiamerà "SCARTAMENTO NON RIDOTTO" . Ogni tre stazioni un gruppo di passeggerei" nominati" dalla voce delle Ferrovie,
verranno scaraventati direttamente sulla massicciata acciocché se la sbrighino.Chi arriva per primo avrà diritto a farsi un giro ne "La Talpa". Ti va di condurlo ?
Se si scrivimi

Mimmo Lombezzi

Mimmo Lombezzi 08.01.06 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Già da settimane mi chiedevo come rispondere al nuovo programma di Antonella Clerici "IL TRENO DEI DESIDERI" ?
Dopo molte notti insonni, ho letto del "calvario" dei 3.500 passeggeri vittime del guasto all'Intercity Crotone-Milano, delle attese estenuanti ammucchiati nelle sale delle stazioni,
della mancanza di assistenza, del freddo patito, delle toilette trasformate in sentine, della coppia di Foggia che "viaggio'" per 24 ore con bimbi piccoli e una neonata di due mesi, della ragazza costretta a rimandare il ricovero, di anziani e disabili travolti dal girone ferroviario e allora mi viene l'idea : per azzoppare gli ascolti della Clerici basterebbe istallare una candid camera su un intercity…come già fece il mitico Nanni Loy.
La mia società di Format Neorealisti - si chiama "Endemica" e farà le scarpe e Endemol - sta già lavorando al progetto di reality ; si chiamerà "SCARTAMENTO NON RIDOTTO" . Ogni tre stazioni un gruppo di passeggerei" nominati" dalla voce delle Ferrovie,
verranno scaraventati direttamente sulla massicciata acciocché se la sbrighino.Chi arriva per primo avrà diritto a farsi un giro ne "La Talpa". Ti va di condurlo ?
Se si scrivimi

Mimmo Lombezzi

Mimmo Lombezzi 08.01.06 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe mi dispiace veramente leggere le tue affermzioni.
sembra quasi che tu sia divenuto un politichese che non sa altro che parlare male di Berlusconi scomunicandolo per ogni sua azione o parola che dice.
Quando poi viene il momento della sinistra, che si scopre una vera associazione a delinquere che tira i fili dell'economia Italiana anche quando non è al governo (pensate quindi se ci fosse e quando c'e' stata) ti metti a duitare, a fare il moderato a dire robe come "è il meno peggio" e per un caso del genere dedichi solo un articolo oltrettutto non molto incisivo.
non è che ti sei messo a strizzare l'occhio alla sinista, ti hanno promesso qualche colleggio alle prossime politiche o il ritorno in RAI in caso di vittoria.
lo sappiamo tutti perchè c'e' l'hai con Berlusconi.
Ti ha lasciato a Casa anni fa quando sulla cresta dell'onda chiedevi aumenti di presenze.
Qui tutti vogliono fare politica, i comici, i giornalisti, ecc ecce.
L'Italia starebbe meglio se ogniuno pensasse al suo anzi che mettersi a fare i filosofi.
una cosa fuori dal mondo, se Berlusconi stampa un manifesto e dice Italia, Forza.....subito un articolo per metterlo in ridicolo e per accusarlo di ogni "malediceria" poi se il diessino consorte ruba miliardi mano per la mano con i DS: stronzate, piccolezze, ma cosa volete che sia .

le cose mi rendono stupito non so voi.

www.fdng.org