Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Albo dei Blogger

  • 913


classifica siti e blog di informazione.jpg
Figura: classifica mondiale principali siti (scuri) e blog (chiari) informativi on line


L’informazione è basata sulla fiducia.
Chi non ha una reputazione può dire ciò che vuole, ma non sarà creduto.
Può scrivere ciò che vuole, può usare giornali, televisioni,
ma non sarà creduto.

Può fare il presidente del consiglio, partecipare (ma lo dico solo per ipotesi) a due trasmissioni televisive di seguito in prima serata, essere intervistato a novanta gradi e, nonostante questo, non sarà creduto.
C’è in giro una crisi di credibilità e un boom dell’incredibilità.
Più le spari grosse, più pensi di essere credibile, anche se sei incredibile.

>Ma chi rende credibile l’incredibile?
I media.

>Perché lo fanno?
Perché sono posseduti da gruppi economici.

>Perché i gruppi economici possiedono i media?
Per fare meglio i loro affari.

>E i giornalisti?
I giornalisti tengono famiglia, si adeguano o, meglio, seguono la linea editoriale. Dipendono dall’editore, non dai lettori.

>E l’Albo dei Giornalisti?
Quello fa parte del passato.

>Perché?
Perché la Rete ha inventato i blogger.

>Cos’è un blogger?
Uno che scrive in Rete senza dover rispondere a nessuno, se non ai suoi lettori.

>E l’Albo dei Blogger?
E’ creato dai lettori. Se un blog è visitato è già nell’Albo.

>E i vecchi media?
Scompariranno, è una questione di feeling, e di link.

UPDATE
Il link all’albo italiano è stato rimosso perché è spesso inaccessibile.
Sul nuovo link trovate l’albo internazionale.

10 Gen 2006, 15:56 | Scrivi | Commenti (913) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 913

| La Settimana | Trackback (8)

Commenti

 

assistenza finanziaria tra particolare grave
A seguito della crisi finanziaria ed economica si hanno difficoltà a ottenere un prestito in banche e altri istituti finanziari. Non preoccuparsi. Sono un individuo con un capitale di 10 milioni sarà utilizzato per fornire prestiti a persone in difficoltà e finanziaria ad un tasso del 3%. Per ulteriori informazioni si prega di contattare me: tran.claudio@gmail.com

trani claudio 04.02.16 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao , Offerta di prestitto denaro tra privato gratuito urgente
Sono un privato, azionista di banca e direttore di molte imprese
del posto. Sono un Madre nel mondo degli affari. dispongo di un capitale
molto importante. Siete anche un privato, onesto e di buona moralità.
In seguito alla nostra intervista con uno dei miei consulenti finanziarii,
abbiamo deciso di accordare prestitti che vanno da 5.000€ a 1.000.000€
per aiutare privati che non hanno purtroppo accesso alle banche con le loro
condizioni difficili da riempire.
Se avete un bisogno di un
prestitto rapido all'indirizzo e-mail seguente: paluzziriccardo6@gmail.com

Email: paluzziriccardo6@gmail.com

RICCARDO 08.10.15 20:21| 
 |
Rispondi al commento

prova di Emma

Buongiorno ho trovato il sorriso è grazie al questo sig. DAVID BUSQUET, che ho ricevuto un prestito di 200.000€ ed uno del mio collega ha anche ricevuto prestiti di questo signore senza alcuna difficoltà. Li consiglio più voi non fuorviate persone né di cammino se volete effettivamente
fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché il sig. DAVID BUSQUET, mi ha fatto bene con questo prestito; li giuro io sono proprietario di un negozio. Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. Ecco il suo indirizzo elettronico: davidbusquet05@gmail.com

EMMA 23.04.15 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Quante cazzate solo x buttare fango su Beppe e il lavoro ke sta facendo e ke chiaramente sta scomodo a molti, troppi poteri...
Non conoscete neppure la Casalengo e scrivete solo cose lette altrove "copy & paste" senza neppure ragionare con le vostre testine che vi farebbe capire come siete manipolati proprio da questi poteri e che la Casalengo non ha nulla di occulto.
Povero mondo...

Antonino Giglio 04.05.08 07:29| 
 |
Rispondi al commento

Certo che questi discorsi sulla credibilità e sulla reputazione on-line sono davvero affascinanti! Se anche voi volete approfondire l'argomento, vi consiglio di visitare anche questo sito: http://www.reputazioneonline.it/
mi sembra veramente ben fatto

Sabrina Bianchi 26.02.08 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato questo sito su you tube partendo da una ricerca che ho fatto sulla Casaleggio Associati che a quanto pare produce Beppe Grillo

E' Raccapricciante
Sedetevi e guardate
http://it.youtube.com/watch?v=2Xjw2tuJ2QQ&NR=1
p.s. Per migliorare il mondo inizia a migliorare te stesso! Non puoi contestare gridare vaffanculo se poi sei un consumatore modello. Orto, bici e raccolta differenziata, boicotta la tv e i centri commerciali !

Giovanni Ceresoli 09.02.08 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo da Ravarino in provincia di Modena (http://it.wikipedia.org/wiki/Ravarino), paese stranamente non coperto dall'adsl; nonostante ci siano state numerose richieste, una raccolta di firme ed un'assemblea comunale composta da giunta, cittadini, e responsabili telecom. Nonostante tutto non c'è nessuna novità. Da notare che questo paese è circondato da comuni aventi la copertura adsl. Ultimamente, navigando sul sito dell'alice, ho scoperto che nella mia provincia un comune è stato raggiunto dal segnale, ovvero Roccamalatina (http://it.wikipedia.org/wiki/Rocca_Malatina), frazione di Guiglia. Notate le differenze dei due paesi. Vi sembra normale che Rocca. sia stato raggiunto prima del mio? Stranamente su questo sito c'è una lamentela riguardante Rocca, e dopo un pò è comparsa l'adsl. Sarà mica che la telecom ci sta prendendo un pò per il c**o???? Lascio giudicare a voi questa situazione.

Giuseppe Smeraglia 20.05.07 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Brevemente: scrivo dal PC di un mio amico perche dopo 3 mesi di attesa ancora ADSL è latitante. Prego notare che pago una attivazione flat da quasi 40 giorni. Ogni volta che chiamo il 191 (utenti businness)ricevo risposte a dir poco fantasiose e incoerenti. Dovrei... dico DOVREI... gestire diversi e-commerce (commercio elettronico)me è come evessi i negozi pronti alla vendita ma con la saracinesca chiusa. Ora mi chiedo? Ma a chi conviene questo tipo di atteggiamento? Chi ci guadagna nel fermare l'ingresso dell'italia nel mercato mondiale?
se qualcuno conosce un sistema per velocizzare le pratiche telecom me lo faccia sapere.
con affetto
Carlo


mah, sono scettico sul fatto che questo processo si concluda a breve.

ciro p 07.10.06 00:29| 
 |
Rispondi al commento

mah, sono scettico sul fatto che questo processo si concluda a breve.

ciro p 07.10.06 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Infatti, oggi é preso in considerazione solo quello che fa scalpore. Poco importa che sia vero o no, giusto o no, verosimile o no. Basta lanciare la palla ed attendere che rimbalzi finché si ferma. Poi se ne lancia un'altra. Come in questo blog:-)

blisco jajo 12.03.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento

La Molino Boschi srl oltre a non produrre né pasta né farine da oltre 10 anni è "Molino" solo sulla carta intestata.
Vi sollecitiamo pertanto l'immediata eliminazione del nostro nominativo dall'elenco dei pastifici "incriminati".

MOLINO BOSCHI SRL 06.03.06 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Difendiamo la libera informazione!!
E rendiamola accessibile a tutti!
Condividiamo il sapere individuale e rendiamolo universale. Come? Attraverso un mezzo: la rete.

http://trucchi-pc.blogspot.com/

Mario Rossi 26.02.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Valentino Zuzzi, (leggo solo il tuo post) io ho solo pubblicato la lista che appariva sul sito della Casillo, prima che fosse oscurato, semplicemente perché mi è stata espressamente richiesta.
Sono convinta, tra l'altro che anche la farina di grano duro contenuta in prodotti nn compresi nell'elenco possa essere (ahimé) in qualche modo contaminata comunque. (TRA L'ALTRO MOLTE MARCHE FAMOSE SONO IN REALTA' PROPRIETA' DI ALTRE ALTRETTANTO NOTE es: la voiello è della barilla)
Se ci fossero interventi che prevenissero a monte questo genere di contraffazioni, e ritengo anche pene severe per chi si azzarda a commetterle, nn saremmo così spaventati. La fiducia manca, ed è un diritto di tutti conoscere e cercare di preservarsi come meglio si crede.
Io ad esempio, nonostante le recenti notizie, continuo a mangiare carne di pollo, perché credo davvero che una buona cottura sia sufficiente (per carni delicate come questa) a distruggere ogni forma di virus. Ciò nn significa che io nasconda a coloro che conosco, notizie quali il ritrovamento di cigni affetti di aviaria avvenuto dalle mie parti. E soprattutto, nn posso imporre cosa mangiare alla gente. Mi spiace per i tuoi affari, probabilmente ne stai pagando le conseguenze, ma invece di prendertela cn me, dovresti prendertela cn chi commette le frodi, cn chi dovrebbe controllare ma è compiacente cn i "furbi". Insomma è sempre la solita storia: I "furbi" si arricchiscono e i "poveri" litigano fra loro.

Loredana Solerte 21.02.06 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sapevo dove scriverlo quindi ho pensato di scriverlo qua visto che è un'informazione che sarebbe utile diffondere e, a parte in internet, non ne ho sentito parlare da nessun'altra parte:
la Sony l'hanno scorso ha incluso nei suoi CD musicali due veri e propri VIRUS, uno che impediva la duplicazione del CD ed uno che le comunicava i tuoi gusti musicali. Già qui la cosa sarebbe grave (che un'azienda come la Sony ti installi sul pc un software non richiesto anche contro la tua volonta...) ma il peggio è che sono già in circolazione virus di terze parti che sfruttano questi programmi donati loro gentilmente dalla Sony. Se volete saperne di più cercate in rete ROOTKIT+SONY.

Daniele Minin 16.02.06 12:50| 
 |
Rispondi al commento

!!!!!!!!!!!!!OCCHIO BEPPE CON PALLADIUM CI FAN CHIUDERE BARACCA E BURATTINI SENZA CHE NESSUNO SE NE ACCORGA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Riccardo Rosso 10.02.06 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EMERGENZA. EMERGENZA. LEGGI QUESTO MESSAGGIO!
il TUO blog rischia di essere censurato in un prossimo futuro. Vogliono mettere le redini alla rete. CREDO CHE QUESTO SIA AD OGGI L'ARGOMENTO PIU' IMPORTANTE INSIEME ALL'ENERGIA SU SCALA GLOBALE.

Leggi http://punto-informatico.it/p.asp?i=57717. e http://punto-informatico.it/p.asp?i=57719&r=PI

Marco Capizzi 06.02.06 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EMERGENZA. EMERGENZA. LEGGI QUESTO MESSAGGIO!
il TUO blog rischia di essere censurato in un prossimo futuro. Vogliono mettere le redini alla rete. CREDO CHE QUESTO SIA AD OGGI L'ARGOMENTO PIU' IMPORTANTE INSIEME ALL'ENERGIA SU SCALA GLOBALE.

Leggi http://punto-informatico.it/p.asp?i=57717. e http://punto-informatico.it/p.asp?i=57719&r=PI

Marco Capizzi 06.02.06 23:17| 
 |
Rispondi al commento

bravo Grillo, ti ho scoperto nel lontano '99 e sono d'accordo con te su moltissime cose.Perchè non parliamo un po' di come sono trattati gli stranieri dalla polizia quando devono rinnovare il permesso di soggiorno. Sono una di quelle che quando le tocca rinnovarlo non dorme la notte perchè non sa che documento le chiederanno facendola ritornare tante volte e senza il diritto di arrabbiarsi neanche leggermente, perchè non abbiamo diritto perchè stranieri, cioè poca cosa, cioè niente. Quando gli italiani , da cui discendo, sono venuti in argentina sono stati ricevuti bene, e ci sono rimasti essendo considerati argentini senza tante storie.
So che siamo in tanti e non tutti con buone intenzioni, ma da quando il mondo è mondo fino a prova contraria siamo innocenti, allora perchè condannarci in partenza ? solo perchè abbiamo un passaporto di un altro colore? Son venuta in Italia perchè ho conosciuto mio marito (italiano) non sono scappata cercando il miraggio italiano, mi piacerebbe solo essere trattata come uno di voi, nè più nè meno.

gabriela cesano 06.02.06 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Visitando la nuova pagina web di www.valtellina.com, è l'azienda stessa a dichiarare che scoppia di salute, con un fatturato che ha avuto un incremento costante negli ultimi cinque anni e che investe nella qualificazione del personale. Nel mese di Ottobre del 2003 Valtellina spa ha rilevato in parte l'impresa Rete Gamma spa e a Ottobre di tre anni prima il ramo italiano di Ici spa, dove per trent'anni ho lavorato prima come impiegato tecnico e poi come responsabile dell'assicurazione qualità per il nord Italia. A Gennaio 2001, trascorsi solo tre mesi dal passaggio a Valtellina spa, con altri dipendenti, sono stato collocato ininterrottamente in cassa. Ho chiesto ripetutamente di riprendere il lavoro ma senza ottenere nessuna proposta di reimpiego nonostante l'assunzione di nuovo personale. Ho avuto vari riconoscimenti per il lavoro svolto ma superati i cinquant'anni di età amareggiato e deluso non ho altre possibilità oltre a quella di restare in cassa integrazione. Sono iscritto a FIOM CGIL dal primo giorno di lavoro ma con gli accordi sottoscritti al Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali, escludendo dalla rotazione in CIGS gli impiegati, mi è stata tolta anche questa possibilità. Pur avendo 35 anni di contributi e 55 anni di età potrò andare in pensione solo tra 5 anni. UN RINGRAZIAMENTO DI CUORE A TUTTI ! Saluti, da uno dei tanti DANNI COLLATERALI di TELECOM Marco Bruni

Marco Bruni 04.02.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento

MA VA

DONAGGI PIERPAOLO 04.02.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sento molto da vicino la minaccia del TCPA, dato che il mio lavoro sarà in ambito informatico.
Spero che Beppe Grillo si faccia portavoce di questo grande affronto alla democrazia.

Per qualsiasi informazione visitate il sito www.no1984.org

Manuela Ceroni 01.02.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Carissima Loredana Solerte.

Come il buon Grillo insegna, prima di pubblicarle è necessario essere sicuri sulla veridicità delle notizie/conoscenze che si desiderano rendere note nel blog.
Questo per far notare a te e a tutti i lettori che la lista sui pastifici che hanno fatto uso del grano contaminato è IGNORANTEMENTE ERRATA!!
Primo perchè la lista comprende nomi di pastifici che non si sono forniti di quella partita di grano, secondo perchè la lista contiene nomi di MOLINI A TENERO, cioè che macinano grano tenero e, di conseguenza, non sono pastifici e non hanno mai a che fare con grano duro.

Quindi, prima di scrivere certe illazioni, ascolta il mio consiglio: meglio astenersi da ogni commento e fingere di essere ignoranti, piuttosto che scrivere fesserie e togliere così ogni dubbio sulla propria inettitudine!!


VALENTINO ZUZZI, mugnaio.

VALENTINO ZUZZI 30.01.06 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissima Loredana Solerte.

Come il buon Grillo insegna, prima di pubblicarle è necessario essere sicuri sulla veridicità delle notizie/conoscenze che si desiderano rendere note nel blog.
Questo per far notare a te e a tutti i lettori che la lista sui pastifici che hanno fatto uso del grano contaminato è IGNORANTEMENTE ERRATA!!
Primo perchè la lista comprende nomi di pastifici che non si sono forniti di quella partita di grano, secondo perchè la lista contiene nomi di MOLINI A TENERO, cioè che macinano grano tenero e, di conseguenza, non sono pastifici e non hanno mai a che fare con grano duro.

Quindi, prima di scrivere certe illazioni, ascolta il mio consiglio: meglio astenersi da ogni commento e fingere di essere ignoranti, piuttosto che scrivere fesserie e togliere così ogni dubbio sulla propria inettitudine!!


VALENTINO ZUZZI, mugnaio.

VALENTINO ZUZZI 30.01.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento

La potenza dell'informazione.... anche sky si è accorta che è possibile vedere gratis le partite di serie A e hanno fatto chiudere coolstreaming!

Stefano Rizzardini 28.01.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

La potenza dell'informazione.... anche sky si è accorta che è possibile vedere gratis le partite di serie A e hanno fatto chiudere coolstreaming!

Stefano Rizzardini 28.01.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni comunicatori esperti si stanno confrontando online sul tema blog. Qui potrete leggere l'interessante discussione http://www.mlist.it/archivi/allthread/env/msgid-38805.html

Kikka Ferrari 22.01.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di giornalisti.
Beppe Grillo li invita alla ribellione, ma cosa succede a chi non rispetta certe regole?
Io sono un giornalista, anzi non lo sono.
Ho studiato comunicazione, ho fatto stage in televisione, conduco un programma alla radio, e scrivo su un quotidiano locale. Ho rifiutato sinora l'iscrizione all'albo che mi sembra una cosa incivile e corporativa ma, per questo:
Nessuno mi paga ( tranne la radio svizzera)
Mi censurano,
Mi trattano da illuso,
E' vero che ci sono i blog. Io cerco di autoprodurre dei documentari ( ora ne sto facendo uno sulla videosorveglianza)ma:
Ho trent'anni e sono talmente precario che non posso neanche fare le rate per il computer nuovo.
Io ci vorrei campare con la penna, senza accettare compromessi, sponsor politici,etc. Che fare?
Accetto suggerimenti...

aldo acerbi 20.01.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Interessantissima scoperta da parte mia, il tuo blog Beppe è, secondo una classifica stilata da Alexa.com ( http://www.alexa.com/site/ds/top_sites?ts_mode=lang&lang=it ), al 58° posto della classifica dei siti più visitati d'italia [mica male!]. Più visitato del sito di ALICE "L'offerta a banda larga di Telecom Italia" (puro tripping), ad esempio, del MILAN, della JUVE per dire qualche nome popolare, ma più che altro di qualche banca importante(evidentemente non troppo, o per lo meno importante per altre circostanze declassificanti).
Te lo segnalo perchè penso che il tuo blog sia un'oasi felice per l'informazione ed il libero (tuo) pensiero in primis che dunque debba essere meritatamente gratificato.
Se eri già a conoscenza della classifica ignora il commento.

Saluti e buon lavoro.

Nicola Murano 20.01.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Se appartenete a un QUALSIASI gruppo di Yahoo – state attenti che Yahoo sta usando i "Web Beacons" per tracciare ogni utente dei gruppi Yahoo. Si tratta di una cosa simile ai cookies e che permette a Yahoo di registrare ogni sito web e ogni gruppo che venga visitato, anche se non si è connessi a Yahoo.

Consultate il loro aggiornamento sulla privacy su http://privacy.yahoo.com/privacy.

Circa a metà pagina verso il basso, nella sezione sui cookies, vedrete un link che dice WEB BEACONS.

Cliccate sulla frase "Web Beacons." Nella pagina che si apre, troverete un paragrafo intitolato "Outside the Yahoo Network."

In quella sezione c'è un piccolo link "Click Here to Opt Out" che vi permetterà di "opt-out" (uscire) dal loro tracciamento. State attenti! NON cliccate sul bottone che apparirà successivamente. Si tratta di un bottone di re-ingresso che, se cliccato, annullerà l'uscita dal tracciamento.

Si noti che l'invasione di Yahoo della nostra privacy – e della nostra possibilità di sottrarvicisi – non è legata all'utente. Bensì è specifica della MACCHINA. Ciò significa che dovrete azionare l'opzione di uscita su ogni computer (e browser) che voi usiate

luca tumminia 19.01.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento

In Riferimento al post sul grano contaminato:
Da qualche parte ho letto: dacci oggi il nostro pane quotidiano.... ho il sospetto che questo signore abbia fatto propio questo....

Marco Loriga 19.01.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento

magari non vi sembrerà un grosso problema, ma mi domando che si preoccupa di storicizzare la rete. Ad esempio, se oggi voglio sapere cosa pubblicava in prima pagina il corriere della sera o il times cinquant'annni fa posso risalire ai contenuti. magari non sono sempre facilmente fruibili ma comunque qualcuno li ha custoditi.
Mi domando come faremo quando vorremo sapere com'era la home page della cnn o dell'ansa solo anno scorso. Non mi pare che in molti se ne stiano preoccupando e dimenticare la propria storia mi sembra sempre molto pericoloso. ricorda il ministero dell acultura di orwelliana memoria.

mendes riva 18.01.06 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto la provocazione di roby rubino del 16 gennaio 2006.Ho scritto provocazione perchè solo di quella si tratta,caro roby rubini.Ma veramente credi che i "COLLETTI BIANCHI" che lottizzano la tv e specialmente San Remo chiamano "Il Nostro Portatore Sano Della Verità",ma sei ingenuo,o "scemo" ? scusa se mi permetto non ti conosco però solo un ingenuo pensa a queste cose!!Teniamocelo solo per NOIIIIIIIIIIIIIII!

Salvatore Caputo 17.01.06 22:15| 
 |
Rispondi al commento

un ringraziamento particolare a Beppe Grillo per il suo contributo prezioso e per il tuo scrupoloso lavoro.

volevo segnalarvi, anche se forse lo conoscete già, un programmino per telefonare gratis ai telefoni fissi di tutto il mondo.
si chiama Voipstunt e funziona come Skype, ma senza prepagata. Per ora non è possibile chiamare ai cellulari, ma è già una grande svolta.

www.voipstunt.com

ciao a tutti

tiziana cotza 17.01.06 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe,
sono venuto anche io a curiosare nel tuo blog, e posso dire che hai avuto una grande idea, idea che tanti politici che promettono di parlare con il popolo non hanno avuto.
Volevo sollevare una questione forse già vecchia ma sempre sconcertante, come possiamo lasciare che il nano portatore di democrazia vaghi per le tv(e magari fossero solo le sue) a dire che ha rispettato il suo contratto?...Qualcuno lo fermi o saremo costretti a espatriare.
Grazie per l'attenzione
Continuà così e ci vediamo a Treviso

Davide Didonè 17.01.06 19:41| 
 |
Rispondi al commento

CARI AMICI DEL BLOG, VI DO UNA DRITTA (PER CHI ANCORA NON NE E' A CONOSCENZA) SU COME SI FA A VEDERE GRATIS LE PARTITE DI SERIE A (A DISPETTO DEL DIGITALE TERRESTRE): SCARICATEVI IL PROGRAMMA "coolstreaming" (www.coolstreaming.it).Leggete bene la guida su come settarlo. Puoi vedere tutte le televisioni del mondo ed è perfettamente legale. I giornalisti "servi" hanno scritto che i cinesi taroccano il campionato. invece loro i diritti li hanno comperati e mettono le partite a disposizione di tutti (come i bambini che si scambiano le figurine invece di comperarle). Diffondete la cosa e difendiamoci. FORZA BEPPE GRILLO. ciao, Anto

Antonio Romano 17.01.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, stò chiudendo il conto corrente mio e di mio figlio alla popolare italiana,disgustato
dalle rapine sul cc di fiorani;però questi vogliono 50 euro a testa per la chiusura del conto,ma della restiruzione dei famosi 27 euro non ne vogliono sapere nulla,cosa debbo fare?
un abbraccio bruno.

LIPPARINI BRUNO 17.01.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo
un comico, un personaggio famoso, un uomo così amato da anni
all'unisono da tutto il paese, che viene intervistato e trasmesso
dai media internazionali ed è considerato una voce molto importante,
non ha spazio nella sua patria a causa del regime a cui essa è sottoposta.
Se lo chiede lui stesso e lo chiede anche a noi nei suoi spettacoli...

"dove potrei andare? in quale tv mi vedreste?"

Con la sua semplice chiarezza ci sta aprendo gli occhi da anni ed anni,
ci sta rendendo meno confusi e più consapevoli del fatto
che il male dell'Italia non è il suo popolo, ma il suo mal governo,
da sempre.
E ci sta insegnando che esiste un regime televisivo
che taglia le teste che hanno voci importanti
e sega le gambe ai personaggi troppo dinamici,
specie se sanno far divertire e far pensare allo stesso tempo.

La risposta che sento di dare alla tua domanda, caro Beppe, è questa:

C'è solo un posto da cui meriti di rientrare in televisione oggi,
ed è il Festival di Sanremo, in diretta su RAIUNO, l'ultima sera,
in mondovisione.

Ci hai chiesto dove puoi andare, in quale tv...

Ho nel mio cuore fortissima la sensazione che stavolta lo spazio in tv
possiamo creartelo noi, con una firma per uno.

E sai perché? Sì che lo sai... Ce l'hai spiegato proprio tu.
Perché come i politici sono i nostri dipendenti,
anche i media in realtà dipendono da noi,
in particolare la RAI che pretende un canone
e ci vende pubblicità...

Siamo noi i datori di lavoro della RAI.

Quindi oggi lo chiedo ufficialmente
ai nostri dipendenti
e conto sul fatto che altri si uniranno:

IN VIRTU' DEL MIO RUOLO DI FRUITORE FINALE
DEI CONTENUTI TELEVISIVI TRASMESSI DALLA RAI,
CHE PERCEPISCE UN CANONE A LIVELLO NAZIONALE
PER FORNIRMI SODDISFAZIONE
NEL PROFITTO DI QUEI CONTENUTI,
CHIEDO FORMALMENTE
CHE IL SIGN. BEPPE GRILLO SIA UFFICIALMENTE INVITATO
ALL'ULTIMA SERATA DEL FESTIVAL DI SANREMO 2006
IN DIRETTA SU RAI UNO.

ROBY RUBINI
Sanremo, 16 Gennaio 2006

http://grilloalfestival.blogspot.com - passaparola

roby rubini 16.01.06 09:38| 
 |
Rispondi al commento

VORREI SAPERE CHE FINE HANNO FATTO LE 58.000 TON.DI GRANO CANCEROGENO MESSO IN COMMERCIO DAL "SIG." CASILLO DI CUI SI E' PARLATO UN SOLO GIORNO NEI MEDIA DELLA SCORSA SETTIMANA
CIAO

maurizio cesaretti 15.01.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta leggere L'odore dei soldi di Marco Travaglio
lo travate anche in formato digitale con programmi peer to peer oppure sul sito di Travaglio

Giovanni Paolucci 15.01.06 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo
è la mia prima volta nel tuo blog, mi piace e ti faccio grandi complimenti...
Desidero chiederti di non dimenticare la SCUOLA, quella vera in cui ci sono ancora tanti miei (ex) COLLEGHI CHE COMBATTONO OGNI GIORNO
(io ho dovuto ritirarmi per scarsità di energia..)però cerco ancora di fare qualcosa per lei, grazie
un saluto
alba bonelli

alba bonelli 15.01.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE SEI UN GRANDE..TI AMMIRANO ALMENO 3GENERAZIONI MIO NONNO MIO PADRE ED IO.. ciao grande campione.. P.S. CHE NE PENSI DELLE RECENTI ESTERNAZIONI DI DIEGO DELLA VALLE? ciao e torna a Firenze.. :-)

Giancarlo Bertini 15.01.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più devastante di tutte è che forse nn tutti ne hanno piena coscenza, il braccio destro del nano, quello che era a capo di publitalia era considerarto e tutt'oggi è così, un uomo d'onore....cioè uno esterno alle cosche, uno che ha amicizie con quelli che hanno fatto saltare Falcone e Borsellino. Scaricatevi l'ultima intervista rilasciata da Borsellino a dei giornalisti francesi il 21 maggio 1992.
Quindi l'anti stato è diventato stato neanche Lucky Luciano aspirava a tento!!!

davide Altea 15.01.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi associo senza riserve!
Propongo un confronto a PORTA A PORTA Beppe Grillo-Silvio Berlusconi. (passa-parola)
Grazie.

francesconi marco 15.01.06 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma avete sentito la novita'????i nostri signori ministri e parlamentari si sono aumentati un'altra volta gli stipendi ovviamente in maniera superiore a quel punto percentuale che si erano diminuiti qualche mese fa. come se nn bastasse si sono modificati anche il pensionamento decidendo di prendersi come mensilita' per la vecchiaia l'ultimo stipendio, guarda caso quello del recente aumento; e novita' delle novita' nn ha detto niente nessun tg su questa notizia, ammeno che nn l'abbia sentita io in un momento di distrazione, questa informazione se effettivamente realistica l'ho appresa da una persona che fa politica per passione in un piccolo paese della bassa veneta e nn ne conosco nemmeno il grado d attendibilità se qualcuno vuole smentire o arricchire questa news ringrazio apertamente . UN SALUTO A TUTTI

giuseppe falbo 15.01.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, le tue informazioni sul mondo reale sono molto interessanti ma prive di qualsiasi effetto benevolo .Infatti le persone che ti ascoltano e quelle che comprano i tuoi dvd ti hanno classificato come oggetto di spettacolo e quindi non susciti in loro un risveglio da questo limbo .Me compreso , come tutti , proviamo interesse per ciò che dici alla gente e susciti rabbia , stupore nel sentire in che mani siamo e di chi ci governa! ma questo non basta : la gente ,finito lo spettacolo , torna a fare la pecorella smarrita perché cosi e stata abituata : meglio una pagnotta oggi che un calcio nel c..o domani ! io sono dalla tua parte , e come te vorrei un mondo migliore , ma dura è la strada per disintossicarci da tutte le fesserie che i colletti bianchi ci propinano e che tristemente ci fanno passare per giuste ! per chi vuole cambiare le cose la prima da fare è dire no al sistema , senza paura di essere privati della propria libertà di pensiero e scelta di vita : GRILLO PASSA ALL'AZIONE , FORMA UN PARTITO , IO SONO CON TE !!HASTA SIEMPRE

Barellas Mircos 15.01.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

cosa ne dite di quello che sta' succedendo per l'emergenza rifiuti in campania e il finanziamento per l'emergenza rifiuti??????
ciao roberto

roberto martino 15.01.06 00:27| 
 |
Rispondi al commento

PEPPE GRILLO SINDACO DI RAGUSA

Caro Peppe
in Italia esiste ancora la DEMOCRAZIA CRISTIANA, quella storica per intenderci e non una di quelle inventate dalla destra o dalla sinistra per creare confusione e per potere dire ai vecchi democristiani : LA DC è CON NOI !

Certamente non è più la BALENA di ieri ed è a stento grande quanto una sardina. Ma è viva ed attiva. Abbiamo sedi in tutta l' Italia e circa 70.000 iscritti.

Ci lasciano, però, fuori dalle televisioni e dai giornali ignorandoci forzatamente perchè abbiamo scelto di non schierarci con i potenti , ma non ci arrendiamo.

Io faccio parte della Direzione Nazionale del Partito ed ora sto preparando le liste per le elezioni politiche in SICILIA e per le elezioni amministrative a RAGUSA, il nostro comune capoluogo.

So che non vuoi fare politica e che hai scelto di fare il tuo mestiere, ma so anche che ami le battaglie e le sfide.

Mi piacerebbe averti in lista , anche se per provocazione , libero di annunciare il tuo disinteresse ad essere eletto fin dalla candidatura ed a dimetterti non appena eletto.
La nostra posizione è di CENTRO equidistante dalla destra e dalla sinistra, sappiamo di essere perdenti , ma difendiamo le nostre idee e le nostre scelte.

La tua presenza sarebbe un ottimo veicolo per la Democrazia Cristiana al fine di essere subito ATTENZIONATA da tutti gli organi di informazione.

La mia proposta è chiaramente strumentale , ma ti assicuro che ti vedrei bene come Sindaco di una piccola provincia come quella di RAGUSA certo che sapresti dare da Ragusa un esempio a livello nazionale e dare corpo a molte tue iniziative, senza abbandonare quella che è la tua scelta di vita. Grazie . PENSACI.

COSIMO ANGELICA 14.01.06 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Anche noi abbiamo creato un blog, un pochetto provocatorio. Non si parla ne di politica ne di giornalismo ne altro, solo ed esclusivamente di donne e di sesso.Risultato??? Provocazione ed insulti a iosa. Possibile che non si possa MAI USCIRE DAGLI SCHEMI???? Nemmeno in rete??? Mah...
Comunque tu sei il nostro PREFERITO!!!

Lara Asia 14.01.06 23:10| 
 |
Rispondi al commento

La nostra classe politica si è finalmente accorta che in Italia esistono le cooperative e che hanno particolari privilegi.

Operano , però, nel mercato in concorrenza con le altre imprese NORMALI che compentono quindi in una posizione di assoluto svantaggio.

Non ho , però, sentito un solo politico dire : TOGLIAMO I PRIVILEGI E PARIFICHIAMO IL MERCATO.

La domanda è: perchè dopo che tutti hanno fatto una analisi approfondita e corretta , non indicano i correttivi ? e perchè stiamo a sentirli ?

Peppe GRILLO perchè non fai un intero spettacolo con tutta la carne al fuoco che c' è?

COSIMO ANGELICA 14.01.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Un CONTO ENERGIA efficiente interessa tutti noi.

Con la realizzazione di impianti fotovoltaici miglioriamo l' ambiente senza inquinare.
E non è poco !

Tutti i privati e le imprese che realizzano un impianto fotovoltaico investiranno i loro soldi in modo produttivo ( si procurano per venti anni un utile di circa il 10% sull' importo investito).

I progettisti, le imprese di installazione e le aziende di produzione di moduli fotovoltaici si potranno specializzare ed ingrandire , creando ricchezza e posti di lavoro.

Potremo arginare l'invasione nel settore della Germania e del Giappone.
Tra l' altro abbiamo anche il sole.

Ricordiamoci che legge sul conto energia deve solo accompagnare chi vuole investire nel fotovoltaico e non creare ritardi, ostacoli ed impedimenti.

PEPPE GRILLO TI INVITO A LANCIARE UNA CAMPAGNA SUL CONTO ENERGIA LIBERO E AD APRIRE UN DIBATTITO

I CONTROLLI SI POTRANNO RIFERIRE SOLO A GARANTIRE IL RISPETTO DELLE LEGGI PER COME FARE L' IMPIANTO E SUI TEMPI DI ATTUAZIONE , AL FINE DI NON BLOCCARE O OSTACOLARE GLI ALTRI.

PEPPE, POSSIAMO ANCHE RACCOGLIERE LE FIRME PER UNA PROPOSTA DI LEGGE, MA SONO CONVINTO CHE SE IN UN SOLO SPETTACOLO CENTRI L' ARGOMENTO , SI MUOVERANNO IN MOLTI PER CORRERE AI RIPARI.

COSIMO ANGELICA 14.01.06 22:24| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di vecchi media...giornali e telegiornali sono sempre più inaffidabili.Scelgono "loro" quali notizie farci arrivare e quali no, e per un periodo che varia da una settimana a diversi mesi, ci bombardano solo con una notizia, e tutte le altre sembrano per incanto sparite.Qualche mese fa si parlava di AVIARIA ALLE PORTE (era in Turchia), poi misteriosamente polli e uccelli sono guariti, diciamo in corrispondenza delle festività natalizie(non so nel resto d'Italia, ma qui a Napoli il brodo di pollo o gallina il 25 dicembre è tradizione irrinunciabile, sarà un caso!)Ed ora eccola di nuovo lì, proprio in Turchia, dove si era fermata prima di Natale. Ed ora mi chiedo perchè.Perchè non possiamo sapere se questi polli sono davvero malati?Perchè non possiamo conoscere i veri rischi che corriamo?Perchè per non bloccarne il possibile acquisto natalizio "hanno" preferito evitare la notizia?e poi chi sono questi "loro" e questi "hanno"???

Simona Zimbardi 14.01.06 22:19| 
 |
Rispondi al commento

intanto volevo farti i complimenti per il tour 2005,spaziale!poi volevo sapere in quale struttura si svolgerà lo spettacolo del 3febbraio2006 a verona?continua così altrimenti senza di te ci troveremmo ancor più nella merda di come già siamo! complimenti 6 un grande!

andrea zardini 14.01.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma di Unipol non ne parliamo un po' meglio. Di questo Fassino. Di questa sinistra senza programma. Che ora è pure immischiata. Già, è sempre più facile veder la pagliuzza nell'occhio del nemico piuttosto che il palo nel proprio. Ma quante belle pecorelle dietro il pastore Grillo. ma che bello..

Massimo Volpi 14.01.06 22:08| 
 |
Rispondi al commento

LETTERA APERTA A PEPPE GRILLO
Caro Peppe hai il merito di avere sempre sostenuto lo sviluppo delle energie alternative. Ti prego , pertanto, di mettere al centro del tuo Blog la normativa sul CONTO ENERGIA D.M. 28/07/05 con una sola frase : PER CORTESIA TOGLIETE TUTTE LE REGOLE (o pastoie) CHE AVETE INVENTATO PER IL CONTO ENERGIA !!!
L' unica regola da seguire è che : CHI VUOLE ADERIRE AL C.E. INVII AL GRTN LA RICHIESTA CHE INTENDE REALIZZARE UN IMPIANTO INDICANDONE LA POTENZA. Le richieste, senza alcuna approvazione da parte della GRTN SPA, dovranno essere messe in graduatoria fino alla capienza prevista.PUNTO. Il GRTN ricevuta le richieste deve dare prontamente la risposta positiva senza attendere tre mesi per emanare una GRADUATORIA (???) che respinge il progetto.
Caro Peppe a GRTN deve interessare solo che se produco corrente me la pagano , se non produco non me la pagano. E' così semplice !. Per quale diavolo di motivo debbo presentare prima un COSTOSO progetto con le celle che dicono loro e lo debbono esaminare ed approvare ? Nelle prime due scadenze hanno per esempio dimenticato di prevedere le celle in silicio amorfo ed hanno bocciato tutti i progetti vanificando il desiderio di chi voleva fare l' impianto. Ora che si sono accorti della dimenticanza, invece di sanare i progetti BOCCIATI, prevedono con il nuovo decreto in corso di emanazione l' uso del silicio amorfo solo per i prossimi progetti. E prima perchè no !!! NON SONO I NOSTRI SERVITORI COME TI PIACE RIPETERE??? CHI GLI DA IL POTERE DI FARMI SPENDERE SOLDI INUTILI CON PROGETTI E CON ATTESE CHE MI IMPEDIRANNO POI FORSE DI FARE L' IMPIANTO PERCHè I COSTI AUMENTANO GIORNALMENTE? PER POI CAMBIARE impunemente IDEA !
Ai politici che aderiscono alla iniziativa , poi vorrei fare solo una domanda : Ma dove eravate quando in Italia per tre anni abbiamo atteso l' emanazione del Decreto attuativo della legge mentre la Germania diventava la prima al mondo? A CASA! ORA RESTATECI !

COSIMO ANGELICA 14.01.06 21:43| 
 |
Rispondi al commento

sei solo un demagogo populista

sandro ruotolo 14.01.06 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Questo link citato nel testo di Beppe funziona perfettamente:

http://www.casaleggio.it/rapporto.asp?articleID=286&titolo=Focus:%20La%20Blogosfera%20e%20i%20Media

Paolo Davide Lumia 14.01.06 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe
In mezzo a tanta censura per fortuna esiste ancora questo spazio libero: viva Grillo!!!!!

PERCHE NON TI CANDIDI SARESTI IL PIU VOTATO

Angelo Brambilla 14.01.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OSCURATO DEFINITIVAMENTE WIKIPEDIA IN CINA !!!!!
un messaggio chiaro a coloro che pensano che internet sia un portatore di libertà. La cosa sconcertante è che le grandi multinazionali delle nuove tecnologie (ex yahoo), pur di non perdere l'opportunità di entrare in un mercato che tra qualche anno supererà in dimensione quello americano, forniscono al governo cinese gli strumenti per operare questa censura. Attenzione, la rete purtroppo non è del tutto libera e purtroppo e soprattutto, non è per tutti.
ciao beppe, continua così.
informiamo !!!

Alessandro Ciulli 14.01.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, mi è stato regalato il CD relativo allo spettacolo che hai fatto nel 2005; è bellissimo e straodinario, anche se alla fine mi lascia l'amaro in bocca e la rabbia per non poter fare nulla contro questi "delinquenti". una cosa che vorrei fare è quella di voler mettere Internet anche a casa ma senza abbonarmi a Telecom, qualcuno può darmi qualche dritta? grazie e a presto
Eva Ceccotti da Porto Recanati (MC)

eva ceccotti 14.01.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Peraltro a completamento del precedente intervento volevo aggiungere che è tanto vero il discorso della credibilità un po al di sopra delle parti (pur ritenendo che Beppe ci stia eccome da una parte che non necessariamente è politicamente rappresentata) che parecchi forum e siti di discussione politica languono paurosamente perché di questi se ne è fatta arena di tifosi dell'una e dell'altra parte. E poiché sia l'una che l'altra stanno messe piuttosto male, nessno ha l'ardire di fare una analisi seria e conseguente di quanto accade preferendo, com ha scritto di recente Pirani, l'"omertà paramafiosa familistica" alla trasparenza.
Credo che, a differenza di quanto si voglia far credere, gli italiani siano assai meglio della loro classe politica ed imrenditoriale. Hanno tentato con l'unico mezzo che avevano, il voto (e anche con qualcuno meno legittimo) di cambiare le cose e, almeno da trent'anni, cioè dall'enorme fiducia che accreditarono al vecchio PCI di Berlinguer, hanno lanciato messagi continui di "evoluzione" (referendum sul divorzio, aborto, nucleare, finanziamento pubblico ai partiti, sul maggioritario, sulla preferenza unica, manifestando recentemente a centinaia di migliaia grazie "alla rete" quando i partiti erano del tutto immobili ed ingessati) e sono stati ripagati con la costante disattenzione e sbeffeggiamento del loro volere democraticamente espresso.
Del tutto prevedibile dunque ciò che sta accadendo e non consola che, avendolo fatto per anni, me ne sono vista replicare coi peggior insulti. Mi fa piacere almeno oggi, essere in eccellente compagnia.

Bruna Gazzelloni Commentatore in marcia al V2day 14.01.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,

ripeto la domanda. Da dove viene quel grafico?
Una qualunque persona che cerchi in rete,
trova varie classifiche in cui questo sito non compare.

Inoltre, i link che lei ha fornito non funzionano.

Vuole, per cortesia, fornire la fonte insieme alla notizia?
(Questo vale anche per le altre notizie)

Grazie

Luca dellaPenna 14.01.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono un pò imbranata e non ho capito perché volendo rispondere al tema di beppe Grillo devo andarmi a trovare un interlocutore col quale sono d'accordo...
Comunque è vero ciò che scrive Beppe Grillo, il seguito di qualsiasi cosa, alla fine, è l'autorevolezza di chi la scrive o, almeno, di qualcuno che si sa ha pagato sulla propria pelle.
Peraltro a tanti imbecilli non sta manco bene che non potendo comparire da anni in TV per una inbterdizione più o meno tacita sia a destra che a sinistra, beppe Grillo si sia guadagnato il suo benessere col frutto del proprio lavoro e qualche investimento così come fanno milioni di italiani...
Da chi francescano non è mai stato la povertà francescana, guarda te il caso, la si pretende solo da chi rompe le scatole...
E questo è un "istinto animale" (inteso in senso altamente positivo come sano istinto di sopravvivenza nonostante tutti ilupi che ci circondano) sacrosanto quello cioè della gente di sapere "percepire" chi è meglio seguire e chi no. Forse vale più questo di mille dotte argomentazione destinate a liquefarsi alla prima "delusione" intellettuale...
Spero che Beppe Capisca ciò che voglio dire. Non dico che lui sia istintivo (anzi!) mi pare che prima di dire ciò che dice si documenta parecchio ma ha la qualità di suscitare fiducia "istintiva"! Quante volte, credendo di sminuirne il pregio, si è detto dell'"intuito" femminile, contrastato dalla capacità "intellettuale" maschile? Ebbene oggi credo che sia proprio il caso, vedendo a quali disastrosi risultati ci ha portato la capacità tutta "intellettuale" maschile di rubare a quattro ganasce le pubbliche risorse, di affidarsi all'"intuito" femminile ed alla capacità di ispirare fiducia di chi, pur documentandosi, non disdegna di volersi far capire da chiunque.
Grazie Beppe.

Bruna Gazzelloni Commentatore in marcia al V2day 14.01.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, volevo sottoporti un quesito, a te che sei un comico, suscitatomi da una mail giuntami da un mio amico abbastanza addentro a cose riguardanti le nuove tecnologie: cosa sai del PALLADIUM? In due parole si tratta di un progetto della Microsoft insieme con le altre major del settore (INTEL, McIntosh etc) per un controllo fattivo della diffusione di informazioni in rete attraverso l'impossibilità di connettersi a siti non autorizzati, iscritti, una sorta di parental control imposto tecnologicamente.
Se realmente questo pericolo sussiste, e credo che a te sia a cuore l'universo di libertà di informazione presente in rete, potresti aiutarci nella diffusione di una campagna volta a bloccare questa pericolosa insidia al nostro dirito di informazione.

Matteo Pascucci 14.01.06 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Settimana delle Libertà Digitali 2006
Digital Freedom Week Il Futuro che Vogliamo

Il Linux Club ospita, dal 16 al 21 gennaio 2006o, l'Happening dell'Open Source del Copy Left, che ha lo scopo di diffondere il Software Libero e la Cultura Libera Condivisa.
La Manifestazione si propone di favorire l'uso consapevole delle tecnologie e di internet come strumenti di democrazia, utili per affermare i diritti fondamentali degli individui, come la libertà di espressione e di pensiero; ed infine promuovere le nuove forme di economia sostenibile e responsabile.

L'edizione 2006, organizzata da una serie di gruppi e associazioni che si occupano della rete e del digitale, è condizionata positivamente dal clima politico pre-elettorale: si è voluto cogliere l'occasione per far sentire la voce e le istanze dei fruitori del web, dei soggetti interessati all'innovazione tecnologica, dei cosiddetti Stakeholder della Rete.

L'Obiettivo è quello di trovare un momento di elaborazione e riflessione, allo scopo di scrivere un documento che sintetizzi, almeno in parte, le esigenze delle realtà e dei soggetti che lavorano nel settore del digitale e stilare un elenco di proposte concrete.

Le proposte raccolte verranno quindi presentate alle forze politiche, ai media e ai cittadini.

Il Lavoro di elaborazione e discussione viene fatto tramite vie WEB utilizzando lo strumento principe della partecipazione e condivisione: il WIKI, lo stesso strumento utilizzato in quella che può essere definita come una delle più importanti esperienze di diffusione mondiale del Sapere e della Conoscenza condivisa e cioè l'enciclopedia universale WIKIPEDIA.

Il Wiki delle Libertà Digitali è sito aperto ai contributi di tutti, che vuole rappresentare un modello per le nuove forme di politica partecipata.
Il sito Wiki è visitabile all'URL:
https://digitalfreedom.linuxclub.dyndns.org/index.php

Il programma della Settimana delle Libertà Digitali è molto ricco e variegato, il percorso di discus

francesco tupone 14.01.06 05:56| 
 |
Rispondi al commento

Ho riassunto alcune considerazioni su questo blog nell'articolo «Un Grillo nella Rete» che potete trovare qui:

http://lindipendente.splinder.com/post/6843167

Dario de Judicibus 14.01.06 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Beh si vede che non conosci come funzionano i coneggi on-line...

Quello che dici non è vero infatti si tiene conto dell'IP e non della quantità di refresh effettuati.

In ogni caso non so di cosa tenga conto quel grafico.

Cmq prima di parlare a vanvera dovresti informarti di come funzionano i sistemi di conteggio.

Alfonso Sabadulini 13.01.06 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Il blog di Beppe un sogno da imitare per tutti i blogger italiani....è stato uno dei premonitori di questo strumento.....

Se volete fare un giro su questo mi sembra interessante....nulla a che vedere con questo ovviamente ma.....

http://blog.virgilio.it/sitomilione

Marco Filippi 13.01.06 21:45| 
 |
Rispondi al commento

****************************************************************************************************


VOLETE SCOPRIRE NOTIZIE INQUIETANTI SU BERLUSCONI
SENZA CENSURE !!! !
SCARICATE E INSTALLATE IL PROGRAMMA Emule
POTRETE COSI' SCARICARE INTERI LIBRI (Ebook) IN FORMATO WORD E PDF CHE SPIEGANO CHI VERAMENTE E' IL NOSTRO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
SCOPRIRETE VERITA' MAI DETTE E MAI SENTITE SUI SUOI SPORCHI AFFARI

****************************************************************************************************

Cesare Piri 13.01.06 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao beppe, la mia ragazza ha un problema con l'ADSL nn so se tu mi puoi aiutare però sono stufo e lei è stanca di prese per il c..o! Praticamente lei aveva Alice, per motivi di promozioni vantaggiose è passata completamente voce e dati a Libero con la promessa di attivare tutto in 15 gg! Cosa è successo hanno staccato voce e dati di telecom. Hanno attivato solo voce di Libero da qui l'ADSL nn esiste piu sul suo numero. Libero da subito disse che è stato un problema di contratto poi disse che era colpa di Telecom e poi che nella sua zona nn esiste la linea ADSL di libero quando un mio amico nello stesso comune ce l'ha!!!!! Dopo varie chiamate raccomandate ecc.ecc. non si è è ottenuto nulla! Ad inizio dicembre decide di tornare a telecom visto ke la linea è loro dovrebbero attivare tutto subito ed invece... nulla! Hanno passato linea voce a telecom e ADSL nn è ancora attiva! una settimana fa chiama per vedere lo stato di attivazione e gli dicono che è attiva! Bene proviamo e nn funziona! Oggi richiamiamo e ci dicono ke nn è attiva!!!!!! Questi ci prendono x il c..o!!!!!!! Dobbiamo solo aspettare vero beppe? cosa dici spero leggi questo sfogo! un saluto

matteo perina 13.01.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Approposito di Blog date un occiata a questi:

http://spaces.msn.com/members/enigmafobia/

http://spaces.msn.com/members/Cornimania/

Cornelatti Stefano 13.01.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di comunicazione e fiducia (e Wikipedia), riporto di seguito un brano dell'ultimo articolo di Umberto Eco sul tema:

"Chi controlla a Wikipedia non solo i testi ma anche le loro correzioni? O agisce una sorta di compensazione statistica, per cui una notizia falsa verrà prima o poi individuata?

Il caso di Wikipedia è peraltro poco preoccupante rispetto a un altro dei problemi cruciali di Internet. Accanto a siti attendibilissimi fatti da persone competenti esistono in linea siti del tutto fasulli, elaborati da pasticcioni, squilibrati o addirittura da criminal nazisti, e non tutti gli utenti del Web sono capaci di stabilire se a un sito bisogna dare fiducia o meno.

La cosa ha un risvolto educativo drammatico, perché ormai si sa che scolari e studenti spesso evitano di consultare libri di testo ed enciclopedie e vanno direttamente a prelevare notizie su Internet, a tal punto che da tempo sostengo che la nuova fondamentale materia da insegnare a scuola dovrebbe essere una tecnica della selezione delle notizie in linea - salvo che si tratta di un'arte difficile da insegnare perché spesso gli insegnanti sono tanto indifesi quanto i loro studenti."

Mi piacerebbe sapere cosa pensi dei rischi paventati dallo scrittore e della sua proposta di tecnica di selezione dei contenuti. Chiedo troppo?

FRANCESCO MAGNO 13.01.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento

LE IMPRESE DEL SENATORE LUIGI GRILLO

Il senatore Luigi Grillo, portavoce dei furbetti del quartierino e strenuo difensore del governatore Antonio Fazio, preso con le mani nella marmellata, con un conto alla Banca popolare di Lodi sul quale risultano depositate plusvalenze anomale (250.000 Euro) derivanti da trading su titoli, scoperte dagli ispettori della Banca d'Italia e dalla magistratura.

UNA CARRIERA TUTTA CAPRIOLE
Democristiano della corrente di Base, eletto per la prima volta in Parlamento nel 1987, Grillo arriva al governo nel 1992 con Giuliano Amato, che lo nomina sottosegretario alle Finanze con ministro Franco Reviglio.
Nel 1994 viene rieletto per i popolari di Mino Martinazzoli, ma è subito folgorato da Berlusconi, cui consegna il voto che consente al Centrodestra di avere la maggioranza al Senato. I popolari lo espellono, ma il Cavaliere lo premia con la poltrona di sottosegretario alle Aree urbane. Rieletto nel 1996 e nel 2001, nominato presidente della Commissione lavori pubblici e comunicazioni, è tutto un turbine di zelo berlusconiano.

E’ relatore della legge Gasparri fatta su misura per il capo, presenta l'emendamento per scorporare dai tetti pubblicitari le televendite e quello al condono edilizio che cancella il divieto di costruzione nelle aree incendiate e che gli vale il "premio Attila".

MA LA SUA VERA PASSIONE SONO LE BANCHE
E' lui che aiuta Fiorani nelle prime scalate, come quella della Banca di Chiavari, è lui che difende le fondazioni bancarie da Giulio Tremonti.
Poi il capolavoro. IL "PATTO DELLO SIACCHETRÀ", che segna la pacificazione tra Berlusconi e Fazio. Venerdì 14 gennaio, cena a palazzo Grazioli tra il premier, il governatore, il ministro dell'Economia Domenico Siniscalco e Grillo, il quale offre ai commensali la bottiglia di vino delle Cinque Terre che battezzerà l'accordo per la difesa dell'"italianità delle banche".

UN AFFARISTA?
Lo accerteranno i giudici, che indagano su quei conticini nella banca di Fiorani

Marco Gills 13.01.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento

ok.. il blog. ma chi mi dice che il blogger scrive cose vere, verificate. anche ammettendo la buona fede del blogger: con che mezzi potrà accedere a determinate notizie? voglio dire io la mattina mi sveglio e decido: mi faccio un blog. e come me lo fanno altri 20 milioni di italiani... come la mettiamo. chi legge cosa? chi da credibilità a uno o all'altro. chi garantisce la continuità?
e poi è vero che i grandi gruppi economici che controllano i media gestiscono i loro interessi. verissimo. ma pinco pallino cosa fa? non segue anche lui i suoi interessi? piùpiccoli certo ma anche il suo ambito di azione è più circoscritto.

non lo so non vedo nel blog la panacea.

comunque leggo con interesse il tuo blog che pare molto ben fatto e documentato

saluti

ernesto rossi 13.01.06 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Se nel blog ci sono uomini intelligenti come te, allora lo leggerò più spesso... di solito agli uomini le donne attive, decise e coraggiose fanno paura...

giovanna bari 13.01.06 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Condivido il commento di Dario ma vorrei fare una piccola notazione: i veri potenti sono SOLO nascosti e i VERI eroi sono solo quelli senza cassa di risonanza mediatica?

Io credo che siano molto potenti anche i signori Bush e Berlusconi, benché ben visibili, e che ci siano tante persone per bene (eroi è un po' eccessivo) sia visibili come Beppe sia invisibili come quelli che tu citi (di cui faccio parte).

Valentina Callegarini 13.01.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO!
Caro Beppe sono un imprenditore siciliano che opera da 20 anni come ISP (Internet Service Provider).

Dal 2003 ho avuto la disgrazia di iniziare a lavorare con Telecom "come partner" per la rivendita dei servizi ADSL - UN DISASTRO.

Risultato?
Fatturazioni errate per centinaia di Euro (circa 1.200.000)la perdita di tutti i clienti schifati del servizio. Causa civile aperta, dossier di migliaglia di pagine e documenti, avvocati, spese. Ho avuto anche l'idea di denunciare tutto al Colleggio Sindacale di Telecom per avvisare della cosa: dopo 1 anno e mezzo con rapporti interrotti continuano ad emettere fatture sul nulla per 90.000 euro bimestre - NON SUCCEDE NULLA se non la situazione parossistica e la possibilità con i tempi della "giustizia" di vedere fallire la mia azienda e mandare a casa circa venti persone e le relative loro famiglie.

Ho visto il tuo spettacolo e il DVD - affermi che Telecom campa con le fatture false - lo confermo è vero! - Mi puoi aiutare?

Grazie anticipatamente da tutti i miei dipendenti.

PS mi hanno riferito da Telecom che il Colleggio Sindacale si è molto meravigliato e preoccupato e questa mia denuncia non aiuterà a ricomporre la vicenda!!!!!!!!!!!! come giustificare false/errate fatturazioni? meglio la causa e poi fra qualche anno ci sarà magari un nuovo TRONCHETTO a sistemare le magagne se nel frattempo non scoppia un altro caso Antoveneta/Unipol per le TLC

Marco DI MARCO 13.01.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Credo che le cose siano un po' più complicate di così, caro Beppe. Voglio dire, se tu non fossi un personaggio della televisione, avresti potuto pubblicare duecento articoli sul tuo blog, scrivere su tutti i forum, dire tutto quello che stai dicendo da anni, e comunque non saresti apparso neanche nella classifica dei siti più letti in Italia, altro che a livello mondiale. E questo senza togliere nulla ai meriti che hai, sebbene non sempre condivida, come in questo caso, quanto dici.

Per quanti anni i vari partiti politici hanno messo nelle liste elettorali personaggi dello spettacolo, sportivi, cantanti e altri ex del piccolo schermo solo per raccogliere voti? La genete ama o odia i personaggi pubblici per una o mille ragioni. Una persona può essere un grande sciatore o un bravissimo cantante lirico, essere amato dal grande pubblico, e poi essere una persona piccina piccina nella vita di ogni giorno. Tu sei un personaggio, e questo aiuta, MOLTO, e non lo sei SOLO per quello che dici. Perché in effetti a volte affronti problemi complessi con forse un po' troppa superficialità o forse poca preparazione. Però colpisci i grandi, sfotti i potenti, e dici anche tante cose giuste. Insomma, hai sfruttato bene e intelligentemente un'opportunità, ma non pensare che basti avere ragione perché la gente ti segua.

In questo stesso momento ci sono centinaia, migliaia di persone impegnate in ambito sociale che lottano silenziosamente battaglie perse in partenza contro poteri ben più bascosti di quelli dei vari personaggi che appaiono in TV. I veri potenti NON mettono la lotro faccia sugli schermi: tengono un profilo basso. Queste persone lottano e dicono tante cose giuste, anche sui blog, anche sui forum, ma nessuno le legge e nessuno dà loro spazio in TV. Spesso parlano di cose scomode, spesso parlano di problemi troppo complessi per riassumenrli in pochi slogan ad effetto.

Sono loro i VERI eroi della nostra società.


Ciao Beppe, mi chiamo Valerio, prima di tutto ti volevo ringraziare perchè mi hai aperto gli occhi, anche se con gli occhi aperti si vede la realtà.
HO BISOGNO DI AIUTO!!!
Nel piccolo paesino in provinci di Modena dove abito, Roccamalatina, il Sig. Telecom è solito arrivare sempre "dopo la puzza".
Mi spiego: NON ABBIAMO LA CONNESSIONE ADSL.
Sò con certezza che la linea passa sotto i nostri piedi ed è solo questione di cabiare la centralina.
Stiamo provando con una petizione on-line sul sito www.roccamalatina.it, se qualcuno del blog volesse aderire, saremmo molto grati.
Domanda: C'E'QUALCHE ALTRA STRADA ??
CI PUO' ESSERE LA POSSIBILITA' PER NOI DI INFORMARCI ??
ABBIAMO VOGLIA DI CONOSCERE !!!!!
ABBIAMO VOGLIA DI RETE !!!!!!!!!!!!!
Ciao e grazie
Valerio

Valerio Morandi 13.01.06 09:26| 
 |
Rispondi al commento

L'alto numero dei contatti deriva solo dai numerosi POST che vengono cliccati un sacco di volte da chi segue il sito.
Ma davvero qualcuno crede a tutti 'sti contatti??
IL CONTATORE INCREMENTA DI UNA UNITA' AD OGNI RELOAD.
Provate ad andare su un sito con contatore e lo vedrete facilmente.
BEPPE LO SA MA FA IL FIGO OLTREMISURA

Alberto Salvetti 13.01.06 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Magari fosse così... mi sono documentato qualche anno fa, e purtroppo la legge sul canone dice che si paga per "qualunque apparecchio adatto o adattabile alla ricezione di trasmissioni televisive". Mi è stato subito chiaro che non solo il PC, ma anche un semplice monitor, ricade in questa definizione.

Credevo non sarebbe mai venuto il giorno in cui avrebbero cercato di farsi pagare per i PC, e invece...

Francesco Marchetti-Stasi 13.01.06 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Teo,
il canone è una tassa per il posseso del televisore e non per guardare la Rai. Se tu per ipotesi avessi un terminale o un Pc e guardassi da lì la Tv (Rai e compagnia bella) non dovresti pagare nessun canone.
Se non paghi il canone la finanaza viene a casa tua ti mettono il televisore in un sacco nero e lo pimbano in modo che tu non lo veda.
Funziona così.
Ciao.

Michela Robustelli 13.01.06 08:17| 
 |
Rispondi al commento

La invito a visitare questo sito http://www.zanichelli.it/f_giuridico.html dove il sig.Cuffaro(ex Sindaco)mette in vendita la sua fantastica opera sul Mutuo e sulle operazioni Finanziarie.............!!!!!!!

Alberto Bove 13.01.06 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Le parole mancanti al mio post precedente sono "classifica dei preferiti". La mia precisazione non riguardava comunque la bontà dei servizi di BlogItalia, che è un ottimo strumento per noi bloggers.

Erica Litrenta 13.01.06 00:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo scusa se intervengo senza aver letto tutti i commenti precedenti, ma la quasi totalità non ha niente a che fare con l'argomento trattato. A causa della tua segnalazione hai quasi impallato BlogItalia, e senza sputare nel piatto in cui mangio, perchè è un servizio di cui usufruisco, vorrei farti notare che la popolarità di un blog dipende da molti fattori, non riguarda affatto la loro qualità o i loro contenuti e anche il sistema basato sulla fiducia ha i suoi limiti. Proprio stasera il sito ha comunicato di aver eliminato la >:
"Eliminare la classifica dei preferiti è stata una scelta per certi versi combattuta, ma necessaria. Molti di voi, infatti, si sono appassionati a quella competizione. Purtroppo alcuni l'hanno presa fin troppo sul serio, inventando trucchi e stratagemmi per poter restare più tempo possibile in vetta alla classifica. Abbiamo così preferito eliminare il sistema di votazione dei blog e concentrare le nostre energie sui servizi davvero più utili e rappresentativi: l'indicizzazione dei blog per argomento e provenienza e il motore di ricerca."
Anche i bloggers si fanno guerra tra loro.

Erica Litrenta 13.01.06 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Suggerimento per Beppe Grillo:
Premia il primo arrivato con una bella medaglia di cartone riciclato.
Peppino Russo

Peppino Russo 12.01.06 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

ma perche' adesso la rai vuol far pagare il canone anche ai possessori di personal computer?

Sto tirando fuori il mio Commodore 64, il mio Amiga 500 e la mia Sun Ultra 5, ma sono pazzi in rai?

Cari saluti a tutti!

Resistere resistere resistere.

Giovanni Radici 12.01.06 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe:
-li rendono credibili chi ne riparla con enfasi (testimonianza d'essere stato rincoglionito!)
-lo fanno perchè devono mantenere il loro status e noi rincoglioniti glielo permettiamo.
-li possiedono per continuare a provare a rincoglionirci (e ci riescono ancora..purtroppo)
-i giornalisti vogliono far carriera leccando il culo ai padroni sperando di prendersi uno status poco più in basso ma sempre più in alto della plebe....distinguersi.
-l'ex arpanet(!!!) ha inventato i bloger per verificare e sondare i movimenti della gente, quello che compra, quello CHE DICE, a cosa aspira ecc...(vedi la ditta che gestisce i dati globali della gente da cui attinge lo stato italiano,informazioni...DataQualcosa....padrone:Portatore NANO di DemocraZia.
-i vecchi media stanno solo mutando forma e velocità ...caro beppe.....
Sò benissimo che la scoperta da parte tua della tecnologia ti gasa, ma la gente ti ascolterà sempre e comunque solo per farsi due risate o per passare qualche ora sulla tastiera così da isolarsi un pò dal resto del mondo corrotto e menzoniero...
ma..............almeno ci sei...........
Spero che la gente pensi anche quando prende un caffè a quello che vede in questo blog..
Spero che la gente nuova abbia voglia di far funzionare il proprio cervello..miracolo della natura e ancora oggi sfruttato solo al 10%(rari casi...non il mio!)
E' l'occasione Beppe che ci costruisce...
E' l'occasione che ci rende Ladri/vivi/morti/politici/mafiosi/dolci/coccoloni/Cattivi.........

-Ci state dando molte occasioni................

massimo altana 12.01.06 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace contraddirti, Beppe, ma non sono d'accordo con te. Sebbene il Nostro Signore e Padrone Cavaliere della Tavola Rotonda Gran Basso Protettore dei Calvi (senza offesa per chi non ha capelli - ne perdo anch'io tanti) e potrei continuare con i titoli nobiliari affermi che l'informazione è in mano alla sinistra, di fatto si sa da che parte stia. E fin qui concordiamo. Sebbene egli voglia farci credere che è andato dal magistrato a raccontare le cose per una questione di coscienza (proprio lui, allergico a quei politicizzati burocrati, che non si è presentato quando quei cattivoni lo hanno chiamato alla lavagna), sappiamo che non è così. Ma quanti sanno qual'è la verità vera? Chi utilizza internet e conosce la parola "blog"? Ancora TROPPO POCHI. E gli altri? Fra le veline e i velieri dei navigatori dell'etere si sperde il cervello dei più. E la democrazia affonda. Ho paura per il domani. Spero che qualcuno si alzi, ma per davvero, e dica quello che sta succedendo. Ma senza parafrasare. Senza politichese. Qualcuno dei dipendenti che spreca i nostri soldi vuole fare chiarezza, per favore? Ciao e scusa lo sfogo.

marco monetti 12.01.06 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe ma un latitante per leggi ad personam
per evasione fiscale, aderendo al condono si autodencia per di più Presidente del Consiglio,come può tutelare gli interessi degli Italiani?Non dovrebbe essere arrestato?
Dici di no?Allora perchè non l'arrestono per le fregnacce che racconta?
E' proprio vero la maggioranza degli Italiani credono ancora all'Asino che vola e principalmente alle favole.

Roberto Massa 12.01.06 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ancora una Legge ad Personam per il Berlusca-La legge Pecorella-gli scagnozzi nemmeno, fossero tanti Armani gliela hanno cucito addosso alla perfezione.Inappellabilita'delle sentenze ora appelabili anche in Cassazione.
X i lettori del Blog non vi illudete la può usufruire solo IL Presidente del Consiglio.
Sarà perchè si illude di aver ridotto lo svantaggio all'1,6%,quindi prima di lasciare sta facendo tabula rasa.

Roberto Massa 12.01.06 20:54| 
 |
Rispondi al commento

certo che è incredibile che tu mi dica queste cose visto che io sto solo esprimendo la mia opinione concetti sconcusionati non ne faccio in quanto ogni volta che dico qualcosa ne do la spiegazione e non sfuggo alla replica forse non sono io che sono un bambino che scappa quando non so più cosa dire quindi la prossima volta che dici qualcosa pensa se sai sostenerla! senza cadere negli insulti o nella banalità l' informazione sta nel saper ascoltare e valutare altrimenti si è sempre nelle mani degli alri che penseranno per noi
a milano si dice: crapun!
x max
quello stava solo nei peggiori incubi di di pietro o nella sua stanza delle torture! ti suggerisco di informarti in che condizioni stava craxi prima di morire (motivo della sua prematura scomparsa)

PONTI STEFANO 12.01.06 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Bella Beppe la tua considerazione: SEMPLICE, TRASPARENTE, ASCIUTTA!
L'idea del Blog è stata ottima e il risultato ottenuto è PALESE!!
Hanno voglia a criticarti!!
Questo risultato ti ripaga dell'aver corso il rischio di porti in modo nuovo al pubblico.
Nonostante non si possa sempre condividere tutto quello che dici, il Blog rimane una buona fonte di informazioni accessibili e soprattutto CREDIBILI.
Grazie dell'impegno che altri non hanno neppure il coraggio di cominciare!
Ciao Beppe

Roberto Mentasti 12.01.06 20:49| 
 |
Rispondi al commento

cliccando sul link "di link" (http://www.casaleggio.it/rapporto.asp?articleID=286&titolo=Focus:%20La%20Blogosfera%20e%20i%20Media)


appare il seguente errore:

"0&&parent.frames.length) { d=parent.frames[n.substring(p+1)].document; n=n.substring(0,p);} if(!(x=d[n])&&d.all) x=d.all[n]; for (i=0;!x&&i"


ormai è qualche giorno che è così...

Stefano "akiro" Meraviglia 12.01.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento

FORZA ITALIA!...
il Nano aveva gia indovinato questo incoraggiamento,era un lungimirante, e dopo di lui ecco che ci vuole davvero gridandola a tutto polmoni!

ITALIA FORZA!...
ora, adesso, prima di aprile, che Dio ci illumini e aiuti a mutare il corso di questi ultimi 60 anni che hanno invergognare nome patria bandiera e orgoglio nazîonale oggi crollato a livelli non piu argentino (magari lo fossi!) ma banana republic...

POI CI SONO I MELEDUCATI CHE DICONO...
che ITALIA FORZA oppure FORZA ITALIA stanno
a significare un soggetto che ha bisogno di incoraggiamento mentre stà CAG..DO...in bagno...
io ci credo perché il paese é nella mer..!

italo menchiati 12.01.06 19:39| 
 |
Rispondi al commento

X PONTI

il sole di craxi?????!!!!!!!!
ti sei confuso con lo splendore che emanava il suo tesoro fatto di tangenti :D

max bianchi 12.01.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

blogger ed energia,...
C'è una cosa molto strana, nei comuni in cui
la giunta è di sinistra ed in cui ci sono i verdi notiamo grandi difficoltà a far approvare dei progetti di architettura in cui il fotovoltaico e l'energia rinnovabile è l'argomento tecnologico principale. Egregio Pecoraro, ci puo spiegare il motivo per cui tutti i comuni di centro sinistra sono controllati e bloccati sotto ogni punto di vista?

alberto rossi 12.01.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento

X PONTI STEFANO 12.01.06 18:18....

Caro Ponti,
con rispetto parlando, o sei un bambino di 15 anni che senza permesso di tuo padre si é intruffolato nel blog, oppure un anziano signore
con demenza senile...non posso spiegare in altro modo ne le tue parole ne come analizzi e nemmeno
i tuoi ragionamenti sconclusionati...io non perdero piu tempo con té...
ti domando: perché non vai anche tu come il mercenario a fare il mestiere?, dato che sei onorato di "eroi come lui" che "hanno pensato alla patria"....MA NON MI FAR RIDERE CHE E SOLO GIOVEDI...
A Roma si dice ...Ahhhhh Scemooooo...

carlo Buscantini 12.01.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Internet salverà il mondo! Non sò. Non sono per le posizioni troppo oltransiste, però sicuramente la diffusione di Internet genera cultura; più cultura di quella che sicuramente generano e diffondono i canonici mezzi di comunicazione.
I vecchi mezzi perdono appeal, anche per i pubblicitari. E' di oggi la notizia secondo la quale gli investimenti di pubblicità su internet crescono a ritmi del 40% annui, mentre la TV si mantiene stabile (e per le TV questo è grave) e sono in forte calo radio e stampa.
Concludo parlando dei blog; sarò molto diretto, negli USA, dove mi reco spesso per lavoro, la professione (N.B. PROFESSIONE!!!) di blogger è retribuita dalle aziende, qui in Italia è solo un mezzo che abbiamo per poter dire la nostra riguardo un argomento di nostro interesse.
Io mi occupo di marketing, quindi ho un blog di marketing; negli USA mi hanno offerto di farlo per professione...qui in Italia lo uso come mezzo per diffondere le notizie e le informazioni, riguardanti la mia professione, che più mi affascinano....ma senza vedere una lira.

Andrea Signori 12.01.06 18:28| 
 |
Rispondi al commento

x marco

la democrazia diretta non funziona per esempio facciamo un referendum sulle tasse la domanda sarebbe: vuoi tu cittadino italiano che tutte le tasse vengano diminuite del 30% ? secondo te cosa risponderebbero? e poi cosa succederebbe ? non puoi chiedere a persone che non ne sanno nulla di prendere decisioni sulla vita di un paese! i tempi poi? per fare una legge bisognerebbe aspettare che tutti gli italiani abbiano il tempo di approvare ogni singolo articolo e ogni emandamento! try again good luck

PONTI STEFANO 12.01.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


X Stefano Ponti

... i carabinieri morti a nassiria erano profumatamente stipendiati dalle nostre tasche (alcuni hanno corrotto i propri superiori per partire per l'iraq)
BELLO...COMINCIAVANO BENE LA CARRIERA...
cosa sono mercenari anche loro?????
NO..ERANO SOLO OPPORTUNISTI ANDATI NEL POSTO SBAGLIATO PER DUE LIRE.
Quattrocchi era un uomo comune che ha scelto un lavoro pericoloso di sua spontanea volontà e proprio per questo non si è fatto piegare da una sottospecie di essere umano quale può essere un terrorista e ha scelto di morire con onore e coraggio
ERA UN MERCENARIO NATO IN ITALIA NON UN SOLDATO ITALIANO...HA SCELTO LIBERAMENTE I RISCHI...HA PAGATO...
sono onorato del fatto che l'ultimo pensiero sia andato alla sua patria la mia patria!
VERO MA PERSO PER PERSO HA PENSATO MEGLIO DIRE QUEL CHE HA DETTO ASSICURANDOSI COSI MEDAGLIA E PENSIONE ALLA FAMIGLIA...ALTRO CHE PATRIA...ALTRO CHE EROE...
ma per alcuni pensarla così significa essere fascisti mercenari assassini mentre i nostri eroi sono persone che sfasciano vetrine auto cassonetti e magari perche no? qualche testa!
NO-...QUESTI SONO SOLO DEGLI IMBECILLI...
questi sono i nostri eroi assassini che lanciano pietre (o estintori!) vergogna i fascisti siete voi! viva il socialismo unico vero sole della speranza
SI!...ABBIAMO VISTO COME ILLUMINAVA IL SOLE DI CRAXI AND CO....MA VATTENE AD AMMMMMAMHEDDDDD!

stefano ponti 12.01.06 17:04

Porti Stefanini 12.01.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
Vorrei tanto mi leggessi, o almeno credere che sia tu in prima persona a farlo...ci provo comunque lo stesso.
Salto a piè pari i complimenti x tutto ciò che sei, capirai che ti stimo molto per il semplice fatto che ti svelo qualcosa che penso sia una svolta nella politica.
Ascoltami.
In Italia se voti a destra o a sinistra devi poi necessariamente delegare ogni argomento alla classe dirigente dell'uno o dell'altro partito, quindi hai votato a sinistra? allora devi essere no global, preferibilmente operaio, ambientalista etc etc...la destra ti costringe ad essere progressista, berlusconiano etc etc.
Ho pensato a qualcosa che ti chiami fuori da questa appartenenza: Il PAI...Partito Amico Italiano...chiederai, amico di chi?...di tutti Beppe...
L'idea sull'argomento davanti a tutti...fuori da ogni ideologia.
L'aborto? si o no a rescindere se sei di destra o di snistra.
Maggioritario o proporzionale...idem...voto come mi pare.
Europa o no...idem...e così via..
Ma come metterlo in pratica?
Te lo spiego in fretta:
Sito internet...una sorta d referendum permanente dove si possono chiamare a votare gli iscritti senza spendere milioni di euro in referendum istituzionali.
avresti un monitoraggio continuo di come l'Italia pensa sui vari argomenti.
I rappresentanti del PAI eletti in Parlamento, prima di pronunciarsi x il voto direbbero semplicemente:"aspettiamo una settimana per verificare ciò che ne pensano i nostri iscritti,,," esempio ineguagliabile di democrazia.
per far si che sia un voto serio richiederei 10 Euro annui ad ogni iscritto così da evitare i burloni.
Avresti anche il duplice risultato di acquisire un budget interamente da destinare a opere pubbliche o interventi sempre scelti dagli iscritti. tutto pubblicato suo sito.
e poi, se qualcuno volesse spostare il voto a suo piacimento, dovrebbe in ogni caso spendere una bella cifra e reperire tanti nominativi che finanziernno in ogni caso opere di bene.
Ti aspetto
Marco tel 3386801195

marco acciari 12.01.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Il tuo commento pi è piaciuto solo in parte, in realta' ancora non abbiamo capito che i colori non servono piu ad una beata fava, gli italiano devono capire che bisogna prendersi tutti per mano e tirare tutti verso la stessa direzione altrimenti non esiste futuro.

maurizio dessi' 12.01.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento

vorrei farvi notare che anche i carabinieri morti a nassiria erano profumatamente stipendiati dalle nostre tasche (alcuni hanno corrotto i propri superiori per partire per l'iraq) cosa sono mercenari anche loro????? Quattrocchi era un uomo comune che ha scelto un lavoro pericoloso di sua spontanea volontà e proprio per questo non si è fatto piegare da una sottospecie di essere umano quale può essere un terrorista e ha scelto di morire con onore e coraggio sono onorato del fatto che l'ultimo pensiero sia andato alla sua patria la mia patria! ma per alcuni pensarla così significa essere fascisti mercenari assassini mentre i nostri eroi sono persone che sfasciano vetrine auto cassonetti e magari perche no? qualche testa! questi sono i nostri eroi assassini che lanciano pietre (o estintori!) vergogna i fascisti siete voi! viva il socialismo unico vero sole della speranza

stefano ponti 12.01.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' pubblicato su kataweb...

Federico
Ferrara, 2/1/2006


Scrivo la storia di quel che è successo a Federico, mio figlio.

Non scriverò tutto di lui, non si può raccontare una vita, anche se di soli 18 anni appena compiuti.

È morto il 25 settembre, il giorno di natale sono stati tre mesi…


Ho sempre pensato che sopravvivere ad un figlio fosse un dolore insostenibile. Ora mi rendo conto che in realtà non si sopravvive. Non lo dico in senso figurato. È proprio così. Una parte di me non ha più respiro. Non ha più luce, futuro…

Perché il respiro, la luce e il futuro sono stati tolti a lui.


Sabato 24 settembre è stato un giorno sereno, allegro…

fabio mar 12.01.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Vi invito a leggere l'articolo della sig.ra Aldovrandi

Federico
Ferrara, 2/1/2006


Scrivo la storia di quel che è successo a Federico, mio figlio.

Non scriverò tutto di lui, non si può raccontare una vita, anche se di soli 18 anni appena compiuti.

È morto il 25 settembre, il giorno di natale sono stati tre mesi…


Ho sempre pensato che sopravvivere ad un figlio fosse un dolore insostenibile. Ora mi rendo conto che in realtà non si sopravvive. Non lo dico in senso figurato. È proprio così. Una parte di me non ha più respiro. Non ha più luce, futuro…

Perché il respiro, la luce e il futuro sono stati tolti a lui.


Sabato 24 settembre è stato un giorno sereno, allegro…

http://federicoaldrovandi.blog.kataweb.it/

fabio mar 12.01.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Federico
Ferrara, 2/1/2006


Scrivo la storia di quel che è successo a Federico, mio figlio.

Non scriverò tutto di lui, non si può raccontare una vita, anche se di soli 18 anni appena compiuti.

È morto il 25 settembre, il giorno di natale sono stati tre mesi…


Ho sempre pensato che sopravvivere ad un figlio fosse un dolore insostenibile. Ora mi rendo conto che in realtà non si sopravvive. Non lo dico in senso figurato. È proprio così. Una parte di me non ha più respiro. Non ha più luce, futuro…

Perché il respiro, la luce e il futuro sono stati tolti a lui.


Sabato 24 settembre è stato un giorno sereno, allegro…


http://federicoaldrovandi.blog.kataweb.it/

fabio mar 12.01.06 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'alema e Fassino sono molto credibili quando dichiarano che facevano solo il tifo per Unipol e Consorte.
Ma chi vogliono prendere per il culo!!
Non ce li vedo a prendere tangenti, ma ad invitare periodicamente a rapporto il presidente di una banca e a suggerire comportamenti purtroppo
si.
Dovrebbero dimettersi, tanto non c'è nessuno di insostituibile.

beppe torta 12.01.06 15:47| 
 |
Rispondi al commento

La logica del potere è il numero. "Più di centomila contatti al giorno!" E il blog relativo diventa potente.
E temuto. E rispettato. E strumentalizzato ( specie da chi lo fa ).

Ho notato che un blog tende ad assecondare le derive populistiche ( di chiunque ).

Per bloccarle sul nascere, questo blog torna a essere slow e one-to-one.

Io torno a studiare. Appuntamento qui fra dieci anni.

Grazie a tutti. Ciao.

Daniele

Leo da Rimini 12.01.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Valeria Sole 12.01.06 13:41...............

Il Quattrocchi ERA un mercenario,e se alla fine poveretto ha detto vi faccio vedere io come muore in italiano...personalmente ritengo che in
quei momenti pensando che tutto era perso ha fatto un calcolo veloce: dico questo e cosi mi garantisco a mé e famiglia la medaglia del presidente, i funerali di stato e un bella pensioni per i miei eredi.
Sono convinto che sia andata proprio cosi, gli eroi hanno una ben diversa traiettoria.
Guarda anche quelle due oche giulive sequestrate e che si dicevano volontarie...si,! a 8000 euros al mese....anche a loro medaglie aumento di stipendio e hanno voluto tornarci, ci credo...altri due sequestri e si fanno la barca...questi sono il tipo di eroi nostrani che abbiamo nel paese del gorgonzola! vedi la Sgrena,
quel che ha detto e quello che non ha detto sulla verita sella sua liberazione, Italia sempre paga, coi nostri soldi.


E poi voglio dirti una cosa, a mé di certo lui non mi rappresentava,non so a té...

alberto triviani 12.01.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

>Ma chi rende credibile l’incredibile?
I media.
>Perché lo fanno?
Perché sono posseduti da gruppi economici.

Giustissimo!!!
Negli USA esiste un'emittente televisiva "totalmente" retta da finanziamenti volontari dei telespettatori.Ho messo le virgolette perchè questa è la teoria da verificare soprattutto per l'aspetto di pressioni da parte di chi finanzia in modo cospicuo.A parte queste cose, perchè non riprendere l'idea e creare una tv,realmente indipendente, mantenuta in vita, così come negli USA, solamente dai contributi volontari della gente? Poi con le plusvalenze che metterai da parte, Beppe Capitano Coraggioso, sarà più facile!

Matteo Briganti 12.01.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento

http://federicoaldrovandi.blog.kataweb.it/federico_aldrovandi/2006/01/federico.html


che dolore infoinito...

cerlo ferli 12.01.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo, grazie di esistere, sono d'accordo con te su tutto.

Bruno Pagnotta 12.01.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

scusate ma secondo me definire Quattrocchi un mercenario vuol dire non vedere il problema..:ma una volta che un italiano dimostra dignità, orgoglio e onore, tutti ovviamente a dargli contro e a dire che in fondo nn merita tanto, che era li solo per soldi e bla bla.ma come??ma stiamo tutti a lamentarci sempre dche in Italia manca serietà, orgoglio, dignità..e quando uno ne dimostra così tanta in un momento così drammatico gli sputiamo contro con le scuse piu' banali?!?!?MA DI COSA ABBIAMO PAURA??? CI LAMENTIAMO SEMPRE CHE IN ITALIA CI SONO SOLO PERSONE MEDIOCRI CHE FANNO GESTI INFIMI E POCO DIGNITOSI E UNA VOLTA CHE UNA PERSONA SI TROVA, SUO MALGRADO, A RAPPRESENTARCI E SI COMPORTA DA UOMO ..NOI LO TRATTIAMO COSI'???MA DI COSA ABBIAMO PAURA?!?!?CHE RICONOSCENDO IL SUO GESTO DIGNITOSO DOBBIAMO ALZARE LE NOSTRE ASPETTATIVE RISPETTO AGLI ALTRI E MAGARI OMOLOGARE I NOSTRI COMPORTAMENTI AD UN LIVELLO DECENTE?sono allibita.Qualunque cosa facesse li, con qualunque spirito sia partito per l' Iraq,per soldi per gloria o per altro, è INDIFFERENTE! si è coportato da uomo e da eroe. Gli italiani dovrebbero ringraziare il cielo che in Italia ci siano ancora persone che fanno gesti simili...non affossarle perchè questi gettano luce dentro la propria medioctrità.innalziamoci tutti. e grazie a Quattrocchi..ci perdonasse solo per aver mercificato la sua morte vendendola per informazione..perdonasse tutti noi per quel filmato, lui e la sua famiglia.

Valeria Sole 12.01.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se si puo' considerare come blog, ma io lo visito ogni tanto. http://www.rinascita.info

Alessandro Bianco 12.01.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Vai Beppe che sei UNA BELVA!!

Matteo Bertozzi 12.01.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Non ce + religione...
i comici fanno politica e i politici fanno i comici: Beppe Capo del Governo! Bertinotti, Berlusconi, Fassino... a Zelig con Bisio.

Lucio Demarco 12.01.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe sono un dipendente pubblico con contratto a termine (non so se dire per fortuna oppure no). Ti ponevo una domanda che sorge spontanea osservando il passaggio di poltrone che si nota al governo. La domanda è questa: perchè, invece di nominare delle persone esperte ad esempio nella pubblica Sanità, o in qualsiasi altro ministero, con competenze certificate, vengono scelti dei personaggi politici? Ho pensato che forse utilizzano il meccanismo del sorteggio. Boooooo......
Grazie comunque a te e a tutte le persone come te che danno voce a noi umili, onesti, modesti e poveri cittadini di questo grande e fantastico Paese.

antonio disimino 12.01.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono preparato ieri sera ... invitati i miei amici a casa... birra e patatine ... per assistere alla defezione psicologica e politica del gran Nano Pelato a opera dell'ultimo valoroso difensore degli allezziti...Poi ...non credo ai miei occhi ... si comincia con una scena pietosa di un regalo del cavaliere , con una serie di complimenti subdolamente propinati e un atmosfera da "Volemose bene , tanto si fa' per parlare". no... questo doveva essere un dibattito forte tra due posizioni estremamente distanti e invece , a parte qualche cenno alla politica fiscale futura e passata, sembrava la discussione da bar tra il Bauscia e l'operaio....ma il comunismo... ei politici sono fannulloni .. e io ci ho l'esperienza... e voi non potete sapere e la percentuale .
Ma come mai i dati discordano sempre? (es. quelli del cavaliere da quelli di De Bortoli), e perchè alla menzogna di Berlusconi "Non mi sono mai arricchito con la politica " non c'è stata una giusta reazione da parte di Bertinotti?

enzo lombardi 12.01.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentili amici, due cose
- Beppe Grillo fa bene a fare quello che fa, e' la nostra coscienza civile ( a volte assopita) e tenta di risvegliare i "duri de' capoccia" della politica. Ma si sa e' un comico e non viene creduto. Come quello che abbiamo a capo del Governo, a cui Benigni ha chiesto di cambiare posto per far meglio il suo lavoro.
- nell'albo dei blogger non sono riuscito a trovarmi. Sono un ricercatore e cerco di dare un contributo alla conoscenza dei problemi della ricerca all'esterno del mio mondo. www.gaiapontos.blogspot.com

angelo viola 12.01.06 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Quando si si va mettendo male, il nostro Eroe ritorna sull'argomento della cattiva informazione.
Così ieri da Vespa ha più o meno detto "l'ottantacinque percento dei giornasti è di sinistra,e fà sistematicamente propaganda contro il governo e il suo capo"...credo che si sia dimenticato di dire che l'ottantacinque percento dei giornalisti CHE NON LAVORANO PIU'O CHE NON LAVORANO PIU' LIBERAMENTE è di sinistra"

Ho anche visto Vespa visibilmente commosso,quando sempre il nostro Eroe gli ha chiesto ospitalità per firmare qualche altro contratto con gli Italiani... in quel momento Vespa ha detto "La scrivania è lì"...MA AVRA' ANCHE PENSATO CON PIACERE "SE VUOLE MI METTO PURE A NOVANTA"

Ma ho anche notato un Bertinotti insolitamente indeciso, a volte quasi impreparato, ripetere spesso le stesse cose, non avere elementi seri da contrapporre ai soliti dati di Silvio, che naturalmente diceva che va quasi tutto bene...tranne per qualche cazzatina.

Quasi in conclusione sempre il nostro Eroe ha dichiarato "Io sono stato povero"...ma in che senso?

Cosa intende realmente Silvio per "POVERTA'"?

alessandro tumminello 12.01.06 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Gent.mo Beppe Grillo,
verso la fine del suo post lei dice: " E l'albo dei Blog? E’ creato dai lettori. Se un blog è visitato è già nell’Albo" Parole che condivido e sottoscrivo come del resto, ciò che è detto nella prima parte del post. E' solo che poi lei di questo albo fornisce un esempio linkando il portale www.blogitalia.it
Ebbene proprio riguardo a questo portale vorrei raccontarle un episodio. Gestisco un piccolo blog che tratta temi di spiritualità, assai poco di moda quindi rispetto alla stragranda maggioranza di blog che tratta temi politici e sociali. Ebbene dopo essermi iscritto a blogitalia, ho fatto presente alla redazione che nella home non c'era una categoria religione o spiritualità. Mi è stato risposto "che i blog religiosi non hanno una grandissima diffusione, quindi abbiamo scelto di non creare categorie apposite".
Non ne faccio una questione personale beninteso, ho avuto modo di registrami su vari portali che trattano il mio stesso argomento e posso ritenermi soddisfatto, solo che dobbiamo stare attenti a non farci prendere da facili entusiami, anche nella blogsfera esistono tante piccole discriminazioni.

Cordiali saluti

Alberico Mattiacci

Alberico Mattiacci 12.01.06 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Quatrocchi è andato in Irak volontariamente per guadagnare più denaro, sapendo i rischi a cui andava incontro.
Io a militare ho fatto il servizio di leva nei paracadutistia perchè mi pagavano bene ( nel 1953 lire 34.000 mensili).
Se il paracadute non si fosse aperto sarei morto.
E sarei moto da italiano al servizio della mia patria.
Mi avrebbero celebrato? No perchè avevo scelto volontariamente il pericolo.
Tutti quelli che vanno in quel paese sanno di correre rischi mortali, perchè lo fanno?
Solo per il denaro, in quanto il lavoro che svolgono può essere fatto anche in altri paesi ( meno pagati)più bisognosi degli iracheni.
Quatrocchi è morto dignitosamente con una frase che merita un elogio, ma sapeva che la sua morte era la conseguenza di una sua scelta.

Leonardo Bertoni 12.01.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Hai capito al "portatore nano". Beppe continua a criticare la politica, stanne fuori che è sporca. Prenditi pure le tue denuncie noi siamo sempre con te.

Raffaele Clemente 12.01.06 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Vi invio questa "perla " mattutina, tratta dal quotidino Repubblica di oggi:
"Il verginello/1


"Io non ho mai fatto affari con la politica. Anzi, ci ho sempre perso" (Silvio Berlusconi, 5 gennaio 2006)

"Lo ricevetti (Berlusconi, nel 1990, alla vigilia della presentazione della legge Mammì, ndr) mantenendo un atteggiamento doverosamente istituzionale. Lui invece non smise un attimo di scherzare e far battute, cercando in ogni modo di accattivarsi la mia simpatia. Alla fine, con sguardo impassibile, gli dissi solo che avrei tenuto in debito conto le sue parole. Un commesso aveva appena aperto la porta per accompagnarlo all'uscita quando accadde l'incredibile. Berlusconi mi si inginocchiò davanti e, baciandomi la mano, mi disse: 'La prego, ministro, non rovini me e le mie due famiglie!'..." (Oscar Mammì, ex ministro delle Poste del governo Andreotti, Vanity Fair, 1° luglio 2005).

(12 gennaio 2006)
Alessandro Francese

alessandro francese 12.01.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento

...ma come definisci uno che prende dei soldi da una milizia privata per fare il soldato? la definizione, caro Stefano e' totalmente neutra ,sei tu ad attribuire connotazioni o sfumature offensive, e questo, in qualche misura, mi convince del fatto che i dubbi circa il senso ed il peso di quella presenza non fossero soltanto miei !!!!!

mariapaola pesce 12.01.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Negare, Negare , Negare, Negare, Negare !

Tanto qualche fesso ci crederà sempre !

Silvio tieni duro !!!!!


walter ferrari 12.01.06 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe Grillo,
concordo pienamente con te,fai molte osservazioni acute e interessanti.
ma a questo proposito mi chiedo: xkè non fai il politico?
se la tua etica ti posrtasse veramente a far ciò che dici di pensare, quale miglior candidato di te che hai al tuo seguito una schiera di atenti seguitori della vertà.
di prima mattina al tg1 ho dovuto sentire dell'attentatore del Fu Papa Giovanni Paolo II che è uscito di prigione e ora dovrà fare il servizio di leva...e poi della sua vita,con ipotesi sulle sua futura vita.
così ho finito di far colazione e sono venuto qui a leggere qualcosa di più interessante sicuramente, anche dato il fatto che in questi giorni sto studiando sociologia della comunicazione.
Buona giornata a tutti i lettori...e agli scrittori

Marco Mugeri 12.01.06 09:47| 
 |
Rispondi al commento

simone pellitta un bel baio di occhiali, bepe c'è!
grande beppe se fossi una donna ti sposerei :)

fabio pardi 12.01.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento

forse la mia vista non è più quella di una volta ma non credo di vederein questa classifica altri blog italiani.
Questo dovrebbe farci riflettere,perchè è la conferma che in Italia non siamo abituati alla difesa dei ns.diritti,ma siamo abituati a delegare agli altri pronti a criticare appena le cose non vanno nel senso desiderato.

SVEGLIAMOCI!!!!!!!!!!!!!!
Grazie Beppe per l'occasione che ci offri.

Paolo Ulivi

Paolo livi 12.01.06 09:18| 
 |
Rispondi al commento

W internet e a tutto ciòche ha portato. Cmq vedo che questo blog non c'è peccato.....il lo aggiungerei a penna in piccolino.


Dire che Quattrocchi fosse un mercenario, è senz'altro offensivo, ma non dimentichiamo che se era li non era certo per prendere il sole o per dare da mangiare agli affamati! Se era li era sicuramente stipendiato (e non parlo dello stipendio di un dipendente pubblico) anche se non si è ancora capito da chi e svolgeva il suo lavoro, anche se non si è ancora capito quale era. Non per fare falso moralismo, ma questa persona, alla quale va senza ombra di dubbio il merito di essere morta dignitosamente e portando alto il nome dell'Italia, è morta nello svolgimento del proprio lavoro, esattamente come tanti altri italiani, e non solo, la cui morte non ha avuto spazio su tg e giornali. Ma se diamo dell'eroe a lui, allora, ipotizzando di voler scrivere su un muro il nome di tutti gli eroi italiani, sarebbe lungo centinaia di metri.

Ilaria Azzolini 12.01.06 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Comunque sia la rete ancora oggi non arriva alle case di tutti gli italiani, (la maggioranza), all'attenzione delle persone anziane, a tutti quelli che un P.C. forse lo usano per scaldare il tegamino delle uova.
I media tradizionali sono purtroppo di quelli che ci governano, indi e plausibile che li usino per i loro scopi, sapendo ancora oggi di potere contare sui numeri,altrimenti sfido chiunque a dire il contrario, il sistema blog probabilmente sarebbe storia, e loro sarebbero al nostro posto!!!!!!!!!!!!

Di lella matteo 12.01.06 07:47| 
 |
Rispondi al commento

Sul povero Quattrocchi terrei un profilo un po' più basso (per il rispetto che comunque si deve ai morti);non mi sento di definirlo un mercenario non avendo troppe informazioni al riguardo (ma ormai chi può garantirci l'Informazione"?), in ogni caso gli eroi sono un'altra cosa
Resta il fatto che senza l'aggressione in Irak ci saremmo risparmiati tutte queste discussioni............

angelo fragomeni 12.01.06 07:44| 
 |
Rispondi al commento

prima di tutto vorrei rispondere a frida sulla faccenda di Quattrocchi: non credo che una qualsiasi fonte di informazione possa non parlare di questo eroe nazionale (e non accetto discussioni su questo fatto!) e mi ritengo offeso come italiano e come essere umano da chi lo ha definito un mercenario!!!
Tornando invece alla discussione iniziale vorrei sapere da chi sono controllati i media visto che sulla rai cè vespa ma anche ballaro' e celentano. Il tg3 sembra una succursale dell' ulivo. a mediaset, la tv di berlusconi (voglio evidenziare: è proprio sua!) oltre al tg4 (che al pari del tg3 è la succursale di forza italia) abbiamo le iene e striscia, il tg5 sembra abbastanza sopra le parti. Tutto mi convince del fatto che semplicemente ognuno fa il suo gioco, ogni direzione interpreta i fatti attraverso la sua morale e il suo credo saranno poi i telespettatori a decidere che cosa ascoltare

PONTI STEFANO 12.01.06 06:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari bloggers e caro Beppe:

la trasformazione sociale che tanto aneliamo, e che ci spetta per diritto come essere umani fondamentalmente nobili e capaci di grandi gesti di umilta ed altruismo, puo essere raggiunta solamente denunciando o creando piu divisioni di quelle che gia esistono. Denunciare e sano, ma il battibecco di opinioni personali e spesso offensive, non sono sicuro se portera mai a risultati duraturi.

Il concetto della sostenibilita e un concetto fondamentale. Tutte le idee, anche le piu nobili, all'atto pratico finora hanno creato sofferenze ed ingiustizie, perche la trasformazione sociale non avviene cambiando leggi e persone al potere solamente, avviene semmai in tempi storici, quando generazioni intere vengono educate moralmente a scegliere per il bene individuale e collettivo, e non per paura, desiderio di potere, soldi, ecc.

Ma questo tipo di rivoluzione e una rivoluzione spirituale nel senso piu ampio del termine, che sinceramente non puo basarsi sull'odio, sulla maldicenza(anche se basata su fatti veri)e sulla faziosita.

Ma puo essere che ogni persona che vuole condividere una idea lo debba fare con paura di essere giudicato e/o maltrattato? O con la paura di essere "labeled", inscatolato in una definizione partitica?

La liberta vera secondo me non risiede nel concetto animalistico che ognuno possa fare e dire quello che gli pare e piace(essendo l'animale uno schiavo per eccellenza, visto che e imprigionato nell'incapacita di giudizio e nella gabbia dell'istinto). La vera liberta secondo me risiede nell'essere liberi dalle misere lotte di qualsiasi tipo,essere umili e vivere i valori universali che tutti conosciamo.

Il mondo intero e in caos, non solo l'Italia! E giusto amare il proprio paese, ma e anche giunta l' ora di uscire dal guscio e riconoscere che il mondo intero ha bisogno di aiuto e che siamo tutti
cittadini di un solo Paese(la Terra)e membri di una sola grande famiglia: l'umanita intera

Cercare la causa non solo il sintomo

Alessandro Giua 12.01.06 06:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Beppe Grillo

C'è chi continua a confondere il popolo con il populismo. Beppe, puoi dimostrare che non è così. SCENDI IN CAMPO!

Un saluto.

ijimiaz galir 12.01.06 02:23| 
 |
Rispondi al commento

Quoto Quoto Quoto!!

Un saluto ^_^


non sono convinto che i vecchi media scompariranno, possono cambiare funzione (e "rimediarsi"), come hanno fatti i giornali di carta dopo che sono nati quelli on line... quello dei media in fondo è come un ecosistema nel quale possono crearsi equilibri nuovi fra le specie... ciao!
marco

marco fratoddi 12.01.06 01:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, visto che in Italia nessuno ti vuole fare parlare perchè la verità fa male ai politici, perchè non torni in televisione attraverso internet? Un esempio? quel nano odioso di Costanzo, sta continuando con il suo Costanzo Show, in diretta sul web, trmaite Alice. Altri programmi inutili come il Grande Fratello, saranno trasmessi con copertura totale. Non si potrebbe trovare un accordo e oltre a fare informazione libera via web, fare anche televisione via web con un programma tutto tuo? Se internet è davvero un mezzo libero come credo che sia e se nè politici, nè governo riescono a metterci le mani sopra, chi ti impedirebbe di fare tutto ciò? Non è possibile che i tuoi spettacoli vengano registrati dalla tv svizzera!! E' assurdo!! Internet è libero e internazionale. Un cittadino italiano che vuole fare un sito, può prendersi il proprio dominio anche in arabia se lo vuole. Che bello sarebbe se potessimo vederti più spesso parlare.

Michele Bianchi 12.01.06 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Si legge lider, si scrive LEADER. un po' di ortografia! senza offenderti naturalmente :-)

Patrizia Durante 12.01.06 00:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe buona cosa se qualcuno leggesse nelle scuole i 7 rigorosi, lineari, esemplari concetti che Giotto Ciardi ha elencato con tanto mirabile semplicità. Grazie a Ernesto Scontento che li ha ricordati a noi tutti.
P.S.: e non sarebbe neanche male se qualche altoparlante li ripetesse negli stadi prima che i Di Canii ed i loro emuli e seguaci si producano in qualcuno dei loro immemori e tristissimi exploits.

Carlo Maria Buttini 11.01.06 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi è (se possibile) ancora più patetico da quando (per disperazione di perdere le prossime elezioni) si è messo a comparire TUTTI I GIORNI in tv, mendicando voti (col suo solito sorrisetto sclerotizzato/paralitico) in trasmissioni di (pseudo-)informazione e intrattenimento.

Francesco Adamelli 11.01.06 23:09| 
 |
Rispondi al commento

una volta tanto in cui mi sono convinto di devolvere una piccola cifra , finalmente con una destinazione sicura ( MEDICI SENZA FRONTIERE ) voi mi dite che ho sbagliato tutto !
Ma allora a chi devo credere ?

GIANNI TOMASI 11.01.06 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per favore, qualcuno dica che diffondere il filmato dell'omicidio di un uomo, come è successo giorni fa per il caso Quattrocchi, non è civiltà, non è informazione, non è educativo, ma solo lesivo della dignità della persona che non c'è piu' e offensivo per la famiglia, offensivo per quanti guardano il filmato spinti da un istinto lascivo e infimo, quanto umano, legittimato dal fatto che è su un telegiornale.Vi prego, questa non è informazione, almeno quanto questa non è civiltà. vergognamoci

Valeria Sole 11.01.06 21:47
Hai ragione, il problema è che i vari sciacalli mentana, vespa, costanzo(quello che ha fatto l'intervista con gettone alla franzoni)ci sguazzeranno ancora un po' di tempo in questa melma dell'uccisione di quattrocchi, vedrai!!


per favore, qualcuno dica che diffondere il filmato dell'omicidio di un uomo, come è successo giorni fa per il caso Quattrocchi, non è civiltà, non è informazione, non è educativo, ma solo lesivo della dignità della persona che non c'è piu' e offensivo per la famiglia, offensivo per quanti guardano il filmato spinti da un istinto lascivo e infimo, quanto umano, legittimato dal fatto che è su un telegiornale.Vi prego, questa non è informazione, almeno quanto questa non è civiltà. vergognamoci

Valeria Sole 11.01.06 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'alto numero dei contatti deriva solo dai numerosi POST che vengono cliccati un sacco di volte da chi segue il sito.
Ma davvero qualcuno crede a tutti 'sti contatti??

Alberto Salvetti 11.01.06 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Mauro Maggiora
Hai centrato il punto!!
In Italia,nei dibattiti televisivi ci concentriamo
di piu'sull'appartenenza politica del moderatore
che sul contenuto,dimenticando che il moderatore
ha il "dovere"di fare domande scomode.
DEVE farle.Qualsiasi forza politica sia al governo.
Ma "l'essere tifosi"a cui ci hanno "abituato"
i politici,ci impedisce qualsiasi forma di
analisi razionale,e persino a porci dei...PERCHE'?
Ciao
Antonio

Antonio Ciardi 11.01.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Quando leggo i commenti in cui si accusa di faziosità questo blog , mi rendo conto che in italia si ha un'idea vaga dell'esercizio della democrazia e del diritto ad una informazione libera.
in un paese a democrazia compiuta funziona cosi': sui media viene severamente monitorato l'operato della fazione al governo in primis, perchè è evidente che chi è al governo, legifera, prende decisioni spesso importanti mentre chi è all'opposizione in genere fa meno danni, per lo meno fino a quando è all'opposizione.
Cio' avviene negli usa, in scandinavia, germania, ecc ecc. dove, comunque non vi è l'incredibile anomalia italiana , quella di un premier, imprenditore, banchiere, assicuratore, ecc ecc.
Questo credo sia quello che sta facendo il creatore di questo blog: severita' in primo luogo per la maggioranza, quindi critiche all'opposizione, se necessario .
Purtroppo i media italiani operano in leggera controtendenza: fungono cioè da megafono e da minculpop a favore della maggioranza , pura informazione da regime illiberale, insomma, sul modello latinoamericano. i fatti di questi giorni(interviste fiume di sedicenti giornalisti prostrati senza alcun confronto ecc.)lo confermano .A tal proposito oggi ho risentito un'affermazione di montanelli (che non ho mai stimato, comunque, uomo di una destra di cui ,paradossalmente sento la mancanza)pronunciata al momento della nascita del giornale "la voce": chiunque sia al governo, noi saremo all'opposizione...
cio' che dovrebbe fare la vera informazione...

mauro maggiora Commentatore in marcia al V2day 11.01.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Se uno va sui media la gente gli crede, perchè già lì è insituazione di potere e inoltre l'ignoranza regna, quindi se qualcuno dice stupidaggini alla tv, democraticamente e statisticamente, è semrpe di più la gente che gli crede

Matteo Raggi 11.01.06 19:42| 
 |
Rispondi al commento

MAGO MIMUN,L'ILLUSIONISTA ROSSELLA
Ci propongono ogni sera giochi nuovi:
Come ti faccio scomparire la NOTIZIA!!
L'informazione italiana"in leggera controtendenza"
rispetto agli altri paesi.
I condomini di "casa Italia"coalizzati nell'intento
di "occultamento della verita'"ai danni del popolo
italiano.MILIARDI di UTILI del cittadino berlusconi
Con l'avallo del primo ministro BERLUSCONI.
Vendita di decoder del cittadino berlusconi
con l'avallo del primo ministro BERLUSCONI.
Milioni di euro risparmiati dal cittadino berlusconi
(condono fiscale)Con l'avallo del primo ministro BERLUSCONI
Speculazioni in borsa(miliardi di utili)per la
"preveggenza"del cittadino berlusconi,sull'incostituzionalita'
della legge Gasparri.
E'sufficiente per cacciarlo via?NO NON E'SUFFICIENTE!!
Perche'berlusconi non puo'essere incolpato,il conflitto
di interessi non risolto lo impedisce,LO AUTORIZZA
a fare i propri INTERESSI.
I PROFESSIONISTI dell'informazione
regolarmente iscritti nell'ALBO DEI MAGHI,alla
ricerca di nuovi e moderni TRUCCHI,per conquistarsi
un posto di rilievo alla corte di RE ARTU'.


Antonio Ciardi 11.01.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che ieri sia iniziato un nuovo arrembaggio finanziario in terra americana.
Una nota azienda italiana che fa utili con grazie al rotolamento, tre volte a settimana, di 90 palline all'interno di un complicato marchingegno ed all'italica perenne speranza della "botta de vita", si è lanciata nell'acquisizione del gigante delle scommesse USA GTECH (grossa il doppio in termini di fatturato).
Naturalmente, pur attingendo in parte alle finanze dell'azienda che ne possiede la maggioranza delle azioni (questa gli utili li fa vendendo prodotti editoriali), ha il bisogno di ricorrere alle solite cambiali per finanziare l'acquisizione che, a detta delle voci giornalistiche, costerà 35 dollari per azione per un totale di oltre 4 mld di biglietti verdi.
Ecco allora il solito copione: aumento di capitale, ecc.
Visto che copioni come questi li abbiamo già visti, speriamo solo che i soliti piccoli azionisti non ci rimettano le penne..... visto che già oggi Lottomatica è già andata giù del 7,6%.

Lino Catanoso 11.01.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Beh in quanto alle fonti della classifica blogs ce n'e' un altro qui che e' in USA e mette il blog di Beppe al 13 posto basandosi sul numero di links associati al blog:

http://www.technorati.com/pop/blogs/

Luca dall'america
=====================================

Grazie, Luca finalmente ho capito cosa rappresentano i numeretti in basso sul grafico (10000, 20000..)!

Paola Bassi 11.01.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento

sono incappato in una frase:

".... anarchìa che io decido mi spetti e non intendo rinunciarvi."
di Max Stirner

mi lascia molto perplesso ....
Riccardo Fiume 11.01.06 03:05

Ogni frase estrapolata dal suo contesto può indurre delle perplessità.
Nel contesto si metteva in evidenza che, un grande maestro della ribellione
a regole che limitano o intralciano le varie forme di libertà è proprio
Beppe Grillo ed è questo aspetto che io apprezzo moltissimo, oltra al suo
modo di essere artista.
Non è possibile arruolare migliaia d'individui, al nome di "ribelliamoci
in tutte le forme possibili", e pensare che tutti sino disponibili ad
adeguarsi pedissequamente a tutte le regolette che metti tu, fermo restando
le intenzioni di non creare disturbo. L'anarchia che richiedi per i tuoi scopi,
è evidente che in qualche forma tracima, quindi devi intervenire quando
quest'anarchia crea un'evidente molestia, non quando viene esercitata per
esprimere meglio ed in libertà un pensiero. Faremmo un cattivo servizio
a Grillo se ci spogliassimo, innanzi a lui, di quelle caratteristiche c'egli
ci richiede d'esercitare contro il potere; sarebbe un controsenso.
Max Stirner
Max Stirner 11.01.06 17:40

la mia idea è che se un concetto è valido
esso rimane tale indipendentemente dalla fonte che lo esprime
come ti sembra la tua frase detta dal nano o da totò riina?
io non credo che Grillo voglia "ARRUOLARE" e nemmeno che
intenda "RIBELLARSI in TUTTE le forme possibili"
anzi chiama a difendere le regole democratiche
e ne chiede il rispetto da parte di tutti
soprattutto da chi deleghiamo a rappresentarci
ma non solo
che poi quelle che non ci piacciono personalmente
le ribattezziamo in termini diminutivi
per aggirarle con minor riflessione a riguardo
bè quello riguarda la profondità di visione etica personale
di cui l'Italia registra un particolare deficit
e non si creda che io mi escluda
a questo siamo tutti chiamati
a riconoscere in noi stessi l'importanza
della nostra dimensione etica.

Riccardo Fiume 11.01.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna riconoscere che avere la possibilità di gestire un proprio dominio internet attraverso cui poter comunicare quello che i midia ufficiali non diranno mai è sconvolgente, soprattutto per quanti pensano ancora di potere gestire incarichi pubblici con metodi nazi-fascisti, come spesso avviene nel meridione e soprattutto in quelle realtà a dimensione paesana come l'intera provincia iblea, il cui elettorato è un quarto della sola Catania e dov'è facile trasformarne gli abitanti da titolari di diritti, in destinatari di favori.
Il Caso del plurindagato procuratore della Repubblica di Ragusa Fera Agostino è venuto alla luce oltre che per l'interrogazione parlamentare del 4 ott.2005, con cui l'ex Ministro della Giustizia Oliviero Diliberto ne chiede la rimozione, soprattutto per merito di internet.Questi strumenti di comunicazione, hanno rotto le uova nel paniere a tanti, come il Fera, che ritenevano di avere creato un sistema perfetto:tutto e tutti sotto controllo.Il caso di malagiustizia suaccennato, emblematico dell'arroganza del potere può essere visionato sul sito www.giustiziaesfatta.com

Biagio Spadaro 11.01.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Detto da uno che fino a pochi anni fa considerava Internet una specie di male assoluto, tutto questo fa R-I-D-E-R-E-

Fulvia Leopardi 11.01.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento

In Italia si potranno migliorare le relazioni sociali e l'informazione tramite il Blog se vi sarà più rispetto tra i bloggers e se ci sarà una maggiore consapevolezza della netiquette.
L'informazione televisiva e sui giornali vuole creare un popolo pavido e schiavo dei desideri dell'oligarchia politica ed economica che detiene il potere attuale dei mezzi di comunicazione di massa.
Le poche menti pensanti si sono già ribellate a questo scempio informativo e comunicano le loro opinioni tramite gli innovativi mezzi di comunicazione informatici.
Speriamo che in futuro sempre più italiani possano uscire dai meschini illusionismi creati dai tradizionali mezzi di comunicazione ed entrino a far parte delle libere web communities e contribuire al progresso dell'informazione e della civiltà di Internet.

Emanuele Renzoni 11.01.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
anche io, come te, ho iniziato a diffondere le mie idee sul mio blog (http://aggshow.blogspot.com/). Tu mi hai fatto capire che è questa la vera rivoluzione dell'informazione moderna, comunicare senza manipolazioni e mettere ognuno che vuole esprimere delle idee alla pari di tutti gli altri. Un link non è come un canale televisivo che necessita di denaro e quindi di potere per piazzarsi fra i primi dieci del telecomando ma è come se si trovasse in un telecomando più spazioso dove ognuno, indipendentemente da cosa possiede è raggiungibile alla pari degli altri tramite un insieme di lettere che formano l'indirizzo.
Ho preso ispirazione proprio dalla tua ironia e dal tuo stile di scrivere sperando di riuscire, non dico a cambiare la mentalità e le idee delle persone (in realtà degli amici che visitano il mio blog), ma almeno, a mettere la pulce nell'orecchio ,a tutti quelli più disinteressati, sul fatto che volendo questo mondo si può migliorare, ne sono più che convinto, partendo dal potere che ha il voto, la forma più democratica di decisione all'interno di una società. Sperando che tutto questo movimento porti i suoi frutti ti porgo i miei più sinceri saluti.
Claudio

Claudio Buda 11.01.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Hahahah !!!
"Bene Stanca vai avanti così che vai bene ! torneremo al paleolitico !!!"

-_- Beppe Copyright.

Bella sta cosa dei bloggers, l'informazione si sta decentralizzando e per questo sarà più difficile "controllarla".
Detto in una frase, stiamo diventanto più LIBERI !

Vai Beppe spacca tutto !!! siamo con teeeee !!!

Matteo Spennati 11.01.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Che oggi l'informazione non possa non fare i conti con la rete e' un fatto scontato da tempo. In inglese non si parla piu' di IT (Information Technology) ma di ICT (Information and Communication Technology).

L'analisi del fenomeno deve essere fatta con un po' di cautela.
- L'Albo dei Blogger riporta solo siti in parte o in tutto in inglese. Circa meta' dell'umanita' mastica quattro parole di inglese. Anche una lingua non poco diffusa come lo spagnolo, fatica a stargli dietro. Non parliamo del Cinese, nonostante sia parlato da un quarto dell'umanita'.
- Uno dei problemi e' come fare il conto dei siti piu' diffusi. Quali sono i criteri? Chi ha fatto l'albo dei blogger, aveva messo dei parametri per il conteggio delle pagine in cinese? o in Hindi?
- La pagina Google News adotta tra l'altro il criterio della quantita' per elencare le notizie. Piu' sono i siti che riportano la notizia e piu' la notizia ha probabilita' di essere elencata in Google News. E' chiaro che Berlusconi apparira' quasi tutti i giorni tra le notizie di Google nella versione italiana.
- Il calcolo sui brosers piu' usati offre a volte risultati sorprendentemente diversi.
- I siti pornografici non vengono quasi mai messi negli elenchi dei siti visitati. Scelta che condivido ma dalla quantita' di affari che il porno fa in rete non sembra che gli accessi a questi siti siano cosa rara.

La rete e' una grande invenzione che ha gia' cambiato il mondo e lo cambiera' ancora di piu' ma stiamo attenti a trarre conclusioni affrettate su quello che sta succedendo qui dentro.

Mario

renzo milanese 11.01.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento

E'vero, quello dei blog è un mondo incredibile e libero da condizionamenti (se non quelli individuali, spazzati via dalla libertà di partecipazione di ogni tipo di blogger). Il problema si pone riguardo l'uso delle fonti: non sempre riesce ad essere un canale di informazione veritiero. Proprio la libertà di pensiero pregiudica l'esattezza delle notizie: ma dov'è il bello se non c'è questa libertà?
Chiaramente ci sono i blog che godono di maggiore fiducia, e ognuno di noi sa selezionare ciò che legge.
Del resto è pur vero che anche quei mezzi di informazione cosiddetti "autorevoli" riescono a manipolare la realtà a seconda degli interessi (e, appunto, dell'editore): qui sta il segreto della rete. Poter accedere a tutti i canali di informazione, poter selezionare, discutere, capire, criticare e rielaborare nella più totale libertà di movimento. Quando la fonte è univoca è sempre un male.

maria grazia fasiello 11.01.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di blog, noi in quanto Blogger (Riccardo e Giulio) volevamo dire che il problema della libertà su internet a noi è piuttosto caro, francamente pensiamo che sia rispetto agli altri mezzi di comunicazione... una dimensione più aperta e predisposta a favorire molteplici punti di vista (badate la censura c'è sempre.. ma non come nella stampa o in tv).
Amiamo dire la nostra far capire, pensare e riflettere che questa mondo seppur malata, ha ancora una speranza per salvarsi... e appunto molto dipende dalla libertà.
E' per questo che abbiamo creato all'universita e sul nostro sito blog www.movie.ilcannocchiale.it una rivista che esprima il nostro modo di essere , ma che non escluda altre realtà ed opinioni
BEPPE CONTINUA COSì

e sempre come sarebbe d'accordo SAINT EXUPERY... "La fantasia al potere"

Riccardo Iannaccone 11.01.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Beh in quanto alle fonti della classifica blogs ce n'e' un altro qui che e' in USA e mette il blog di Beppe al 13 posto basandosi sul numero di links associati al blog:

http://www.technorati.com/pop/blogs/

Luca dall'america 11.01.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

cara loredana illuminaci!
mi interessa conoscere il posto dove sto scrivendo. ho già scritto a beppe che in questo caso è stato un pò troppo ottimista...ma tu apri porte che non conosco. fammi o facci sapere di più. merci...

ciro fontana 11.01.06 17:11| 
 |
Rispondi al commento

MA CHI È IL SENATORE LUIGI GRILLO ? ? ?

Il Senatore Grillo: nel 1994, quando Berlusconi diventò per la prima volta presidente del Consiglio, ben pochi sanno che la sua famosa vittoria elettorale non era stata completa, in quanto al Senato gli mancava giusto un voto per ottenere la maggioranza.

Berlusconi non si era perso d’animo e, facendo fare sottovoce il primo ribaltone della storia, sul quale non aveva niente da ridire perché lo faceva lui, aveva subito trovato un senatore eletto per l’altro schieramento e pronto a passare a lui, tradendo i suoi elettori: il senatore Grillo, appunto, che da allora deve essere ricompensato – anche a spese dei piccoli risparmiatori della Banca di Fiorani, evidentemente.

Marco Gills 11.01.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento

voglio esserci!!!!
quando scompariranno i vecchi media voglio esserci. i creduloni son finiti. non è per il servilismo giornalistico che si fanno o si son fatti proseliti. il paese in fin dei conti non è
così stupido.
ma vorrei vedere quanti giornalisti sarebbero
in grado di guadagnarsi da soli la pagnotta.
quanti pseudo giornalisti esistono in italia?
quanti giornalistiamicodelpolitico sono in rai?
quanti rubano lo stipendio trascrivendo in bella
copia la solita notizia ansa? uguale per tutti!
è giornalismo questo? bho!
vorrei tanti report della gabanelli...o quantomeno gente come quella, che a mio parere
il mestiere non solo lo sanno fare, ma ci mettono
cuore passione e rischiano in proprio.
certo i blog...ma in italia quanta gente sa accendere un computer?
non sei un pò troppo ottimista?
però...però voglio esserci quando i media finiranno!


ciro fontana 11.01.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento

LE IMPRESE DEL SENATORE LUIGI GRILLO

Il senatore Luigi Grillo, portavoce dei furbetti del quartierino e strenuo difensore del governatore Antonio Fazio, preso con le mani nella marmellata, con un conto alla Banca popolare di Lodi sul quale risultano depositate plusvalenze anomale (250.000 Euro) derivanti da trading su titoli, scoperte dagli ispettori della Banca d'Italia e dalla magistratura.

UNA CARRIERA TUTTA CAPRIOLE
Democristiano della corrente di Base, eletto per la prima volta in Parlamento nel 1987, Grillo arriva al governo nel 1992 con Giuliano Amato, che lo nomina sottosegretario alle Finanze con ministro Franco Reviglio.
Nel 1994 viene rieletto per i popolari di Mino Martinazzoli, ma è subito folgorato da Berlusconi, cui consegna il voto che consente al Centrodestra di avere la maggioranza al Senato. I popolari lo espellono, ma il Cavaliere lo premia con la poltrona di sottosegretario alle Aree urbane. Rieletto nel 1996 e nel 2001, nominato presidente della Commissione lavori pubblici e comunicazioni, è tutto un turbine di zelo berlusconiano.

E’ relatore della legge Gasparri fatta su misura per il capo, presenta l'emendamento per scorporare dai tetti pubblicitari le televendite e quello al condono edilizio che cancella il divieto di costruzione nelle aree incendiate e che gli vale il "premio Attila".

MA LA SUA VERA PASSIONE SONO LE BANCHE
E' lui che aiuta Fiorani nelle prime scalate, come quella della Banca di Chiavari, è lui che difende le fondazioni bancarie da Giulio Tremonti.
Poi il capolavoro. IL "PATTO DELLO SIACCHETRÀ", che segna la pacificazione tra Berlusconi e Fazio. Venerdì 14 gennaio, cena a palazzo Grazioli tra il premier, il governatore, il ministro dell'Economia Domenico Siniscalco e Grillo, il quale offre ai commensali la bottiglia di vino delle Cinque Terre che battezzerà l'accordo per la difesa dell'"italianità delle banche".

UN AFFARISTA?
Lo accerteranno i giudici, che indagano su quei conticini nella banca di Fiorani

Marco Gills 11.01.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

I blog delle maggiori testate nazionali non hanno successo perchè trattano gli interlocutori dall'alto come fossero dei poveri cretini che non sono in grado di esprimere una opinione di pari dignità della loro.
Una volta ho scritto al TG 5 che in internet ha una apposita rubrica:
Non c'è traccia nè del post nè di una risposta.
E' evidente che vogliono dimostrare apertura verso i telespettatori ma poi in realtà non gliene può fregar di meno perche chi deve esprimere opinioni sono loro e sempre solo loro.
I giornalisti e i preti hanno mandato Gesù sulla croce.

Tony Pacati 11.01.06 16:53| 
 |
Rispondi al commento

grande! questa del declino dei vecchi media si che sarebbe una vera rivoluzione, silenziosa, pacifica ma sostanziale.

però nutro molte preoccupazione a proposito..

non è che anche la rete prima o poi farà la stessa fine...???

cerchiamo di difenderla e quindi di coltivare i principi di libertà e di democrazia che devono sostenerla (quelli veri profondi pieni di significato non parole vuote e ingannatrici come quelle sulla bocca di berlusconi....)

luca frangella 11.01.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, ho scoperto il tuo blog: quanto è triste! Cerchi un nuovo lavoro, vero? Ma perchè? Perchè sei stanco di fare il comico, oppure perchè non fai più ridere? Meglio fare il politico, vero? Fai proprio bene, sai? Lavorerai di meno e guadagnerai di più! Comunque non avrai mai il mio voto, perchè: 1° ti preferisco comico; 2° non mi piacciono i tuoi amici: Pecoraro Scanio, Bertinotti, Di Pietro, ecc.: hanno rovinato l'Italia e continuano a fare danni! Un abbraccio! Antonio

antonio stefanelli 11.01.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi non siamo in un regime di libertà di stampa.
Le notizie sono le stesse per ogni giornale o tg come se venissero predisposte da un comitato superiore.
Alla Tv parlano sempre le stesse persone che passano le giornate a parlare e che hanno perso i contatti con la realtà.

I giornalisti dovrebbero tutti cambiare mestiere che di etico ormai non è rimasto più niente. Cercano solo di ricavarsi un potere da vendere poi al meglio. La solita desolata manfrina.

Conosco una persona che è stata massacrata dai giornalisti che si facevano forti perchè tacitamente autorizzati dai loro capi e dalla Chiesa. Ora è emerso che avevano tutti torto ma non si trova nemmeno un trafiletto di scuse.

Ma perchè comprare ancora i quotidiani?
Ormai non influenzano più l'opinione pubblica. La gente ha capito e le proprie opinioni le tiene per sè.

Tony Pacati 11.01.06 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

da una parte sono felice che il tuo blog sia in testa ai siti di informazione più consultati a livello nazionale non comparendo neanche da lontano, su questa classifica, i siti corrispondenti alle maggiori o anche minori (minime) testate giornalistiche italiane. La loro assenza è ciò che dall'altro lato non mi fa esultare pienamente per il risultato da te raggiunto. Ma a parte ciò, hai notato chi è primo in classifica? La CNN! Il notiziario armato di Bush! L'arma mediatica dell'esercito americano! Quella che decanta le "bombe intelligenti"! Quella convinta dell'esistenza dell'arsenale di Saddam! Adesso capisco tante cose. Duecentocinquanta milioni di cervellini decotti!
Meno male che Bush non può essere rieletto, altrimenti non ce lo levavamo più di torno!

Ciao

Marco

Marco Rosi 11.01.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
chi ti scrive è una artista e opinionista, che in rete ha fondato una associazione a carattere di volontariato umanitario e una rete di Associazioni di Artisti.
Purtroppo quello che mi sembra conoscere poco il mondo dei blog sei proprio tu.
Noi decidemmo molto tempo fa di non avere contatti con nessuno dei commerciali italiani del web (blogitalia, blogcaffe, ecc..) proprio perchè si trattava di personcine interessate e non di bloggers.
Tu sei un attore, non hai certamente il tempo di leggerti tutto quel che certa gente combina, e/o degli scherzi di pessimo gusto tirati ai danni del prossimo.
Da artista ti dirò che io stessa mi sono trovata a dover sporgere denuncia nei confronti di uno, più volte denunciato finanche dal figlio di Dorelli, per aver commissionato e/o promosso la crackatura delle password e dei miei siti.
Peripezie che vengono messe in luce dai giornali, dove un tizio che ha copiato una notizia da indymedia passa per lo scopritore del trucchetto sul rapporto usa sul caso Sgrena/Calipari.
Buffoni... altro che...
Quelli di blogitalia, poi, che con te probabilmente strisciano, ancora non cancellano i link ai miei blog crackati, che non esistono più, pur di distrarre i motori di ricerca.
E se per caso non hai capito, ti dirò che si tratta proprio di un dispetto.
Oltre allo spam sgradito via email.
Mi spiace, no.
Non ritengo affatto seri i bloggers italiani. Sicuramente non i commerciali.
Buona scrittura via web, ma che sia davvero indipendente.

Loredana

Loredana Morandi 11.01.06 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Si puo' avere la fonte di questo grafico?
grazie

Pamela Di Leverano 11.01.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un commento ora c'è.....

ora non c'è.....


e questo è nulla in confronto al Palladium.....

saluti a tutti.

Massimo Bomben 11.01.06 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Questi sarebbero i pastifici che adoperavano la farina "di" casillo
Agnesi Spa
Alproma Srl
Antonio Amato & C.
Audisio Industrie Alimentari
Barilla Spa
Buitoni Spa
De Franceschi Spa
De Matteis Agroalimentare Spa
Divella Spa
Euricom Spa
Grandi Molini Italiani
Molini Ferrara Liborio
Molino Alberto Cerretani
Molino Alimonti Spa
Molino Boschi
Molino Capriati & Loiudice
Molino F.lli Giambastiani
Molino Iaquone
Molino Martinucci
Molino Pagani Spa
Molino Pardini
Molino Quaglia
Molino San Paolo Spa
Molino Seragni Spa
Molino Società di Macinazione
Molino Tudori
Molisud
Mulino Dallagiovanna
Pasta Maltagliati
Pastificio Attilio Mastromauro
Pastificio Corticella
Pastificio De Cecco
Pastificio Del Verde
Pastificio Fabianelli
Pastificio La Molisana
Pastificio Petrini
Pastificio Riscossa
Pastificio Russo
Pastificio Ziccardi
Pastificio Rana
Semolificio A. Moramarco
Semolificio Loiudice


siamo proprio messi male...
Chi nn ha mai mangiato almeno un tipo di prodotto dei pastifici sopraelencati?

Loredana Solerte 11.01.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Massimo Bomben e gli altri sensibili

TEMA PALLADIUM-TCPA

Purtroppo credo che oramai sia già tardi, ma se gente come Beppe Grillo inizia a parlarne si otterrebbe comunque il risultato che anche le persone non direttamente coinvolte nell'informatica venga a conoscenza delle problematiche relative a questa, secondo me, catastrofe.

In fondo anche il pericolo serial number di Pentium III è stato sconfitto con la conoscenza da parte di tutti e non solo di una nicchia.

Il problema è che questo tipo di informazioni non raggiungono l'utente tipico dello strumento informatico che generalmente compra il personal computer senza farsi troppe domande.

Dopo quando Beppe e altri bloggers non saranno più raggiungibili in quanto non in possesso della famosa chiave TC sarà troppo tardi e lamentarsi che viviamo in un Grande Fratello servirà a ben poco.

L'utente medio se ne accorgerà quando vedrà i suoi MP3 o DVD rifiutati o cancellati, quando non potrà più visitare siti non certificati e allora piangerà amare lacrime di coccodrillo.

Così anche Grillo e tanti altri.

TCPA è reale non è un film.

Comunque se preferiamo un mondo popolato di Faletti continuate pure così.

Saluti

Prego il gestore non cancellare questo post che averebbe come conseguenza la totale perdità di stima e fiducia in questo sito.

Donadel S. 11.01.06 15:57| 
 |
Rispondi al commento

hi, I am a shareholder of the ABM

grazie italiani

pedro olandese 11.01.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento

LEGGETE BENE


BEPPE SONO CONVINTO DELLA TUA BUONA FEDE, MA NON SAREBBE STATO MEGLIO EVIDENZIARE I TUOI LEGAMI CON LA CASALEGGIO ASSOCIATI SRL?
INFATTI CASALEGGIO ASSOCIATI SRL CON SEDE A MILANO, IN VIA S.ORSOLA N° 4, È UNA SOCIETÀ DI CONSULENZA PER LE STRATEGIE DI RETE. CASALEGGIO ASSOCIATI SRL GESTISCE, SU MANDATO DI BEPPE GRILLO, LE ATTIVITÀ E I PROCESSI LEGATI ALLA VENDITA ON LINE DEI PRODOTTI MULTIMEDIALI DELL'ARTISTA. COME DA LINK INDICATO:
http://www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/info/condizioni_vendita.php

Anche perché il rapporto è elaborato proprio dalla stessa...e credo che ci potrebbe essere un mini conflitto di interessi...


marco Ciacchi 11.01.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento

hola a todo, soy un accionista del banco de bilbao ....... he,he,

grazie italiani

pedrito el drito 11.01.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Quando il progetto Palladium sarà a regime l'albo dei bloggers ce lo scorderemo.
Il Pentium D, primo processore con tecnologia TCPA, è in vendita ADESSO.
Parliamone fino a che è possibile.

http://www.no1984.org/Faq_sul_TCPA

Massimo Bomben 11.01.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento

3 - Continua
Ai ragazzi che seguono questo blog e che spesso manifestano il loro dissenso dichiarando che non andranno a votare, da fratello maggiore vi do un consiglio non fatelo, qualunque sia la vostra idea manifestatela e un vostro Diritto acquisito in quanto cittadini. Non cadete nel qualunquismo del tanto non si risolve niente, lottate utilizzando uno dei più efficaci strumenti Democratici e forse il più alto diritto acquisito.Il perché cercherò di spiegarvelo cercando di ricordare il più fedelmente possibile le parole che Giotto Ciardi Medaglia D’oro alla Resistenza a detto a noi ragazzi .
*******************
Dopo una breve introduzione sull’azione condotta dai partigiani durante la resistenza e che per la verità non ricordo molto bene in quale luogo si svolse, il Comandante Ciardi si rivolse a noi dicendoci:
1 – voi ragazzi avete liberta di stampa - noi non l’avevamo
2- voi ragazzi avete liberta di riunione - noi non l’avevamo
3 – voi ragazzi avete liberta di pensiero e di parola - noi non l’avevamo
4 – voi ragazzi avete la pluralità di voto - noi non l’avevamo
5 - Nella speranza che nessuna generazione futura possa conoscere l’orrore delle leggi razziali che noi abbiamo subito
6 – Voi siete uomini Liberi all’interno di una società Democratica - noi non lo eravamo
7- Ragazzi se voi ricorderete queste cose durante tutto l’arco della vostra vita allora vorrà dire che il sacrificio mio e dei miei compagni non sarà stato un sacrificio vano.
*******************
Il Voto Ragazzi e un vostro diritto acquisito utilizzatelo. Per quanto sopra scritto, e anche per altri motivi, che io voglio bene alla mia città. Mi ritengo un uomo fortunato che guarda a sinistra.

ernesto scontento 11.01.06 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2 Continua- Approfitto per dire una cosa ai DS non inerente al post specifico ma per me importante. Ho 47 anni e sono nato a Livorno dove lavoro.Ho scritto alcuni commenti sui vari post che riguardano i dirigenti o collaboratori vicini al mio partito di riferimento e sul caso UNIPOL . Ho seguito con attenzione i vari quotidiani e trasmissioni riguardanti l’argomento che è in discussione oggi nella Direzione dei DS.Sono stato sempre con voi anche quando all’età di 12 anni entrando in sezione per prendere l’Unita che consegnavo porta a porta nelle case dei lavoratori, sentendo un gruppo di compagni che dicevano che in Russia tutti stavano bene, che tutti avevano una casa, che tutti potevano studiare, io ricordandomi di una lezione del mio vecchio Professore che aveva insegnato ai suoi allievi quali erano gli strumenti per individuare una società Democratica indipendentemente dal colore che essa rivestiva, il primo fra tutti era la pluralità del voto naturalmente espresso liberamente facendo poi seguire a quella lezione un incontro con Giotto Ciardi Medaglia d’oro alla Resistenza, domandai a quegli uomini in sezione quanti partiti potevano scegliere i cittadini Russi quando andavano a votare, la risposta fu nessuno e io risposi che la Russia non era una società Democratica. Sarebbe lungo spiegare il dopo che peraltro non è neanche tanto negativo, sintetizzo dicendo che piano piano mi sono allontanato da quella sezione non per mio volere, continuando comunque a frequentare la struttura ARCI adiacente e dando il mio contributo di volantinaggio quando mi era richiesto. Ho apprezzato l’umiltà di Fassino in quanto umano può sbagliare, prendo positivamente l’apertura di D’Alema che dice sono una persona benestante che ha un interesse per i ceti più deboli, bene perché anch’io sono una persona benestante sono un imprenditore Artigiano che da sempre sostiene di avere l’anima della città in cui e nato.Non starò al gioco di Rutelli perché se si farà il partito Democratico, vista l’indecisione di D’Alema a porta a porta alla domanda se questo nuovo soggetto aderirà all’internazionale socialista Europeo o ai Democratici Europei, per me si parte da sinistra. Quindi Compagni serrerò le fila con voi, nella speranza che si crei una casa comune. Ricordandovi però che sarà l’ultima delega in bianco che firmerò. Segue

ernesto scontento 11.01.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento

L' informazione di per sè è solo una proposizione più o meno articolata ( come tale, ha un valore binario : o vero o falso.)
E' il trasmettersi (il suo diffondersi) che è basato principalmente sulla fiducia.
Se non precisi questa cosa Beppe, il discorso si ferma ad un nonsenso: il raccontato( credibile o incredibile) = il creduto.
In realtà le due cose non coincidono sempre e automaticamente. (forse, i meteo ne sono un esmpio lampante!)
Più che altro è il nostro arbitrio ( l'applicare all' informazione il nostro valore binario menzionato prima) che può essere influenzato dalla fiducia che nutriamo verso l'informatore.
Si dice che "informare correttamente" dovrebbe essere un dovere sentito da tutti.. ( ma dove siamo??), lo si dovrebbe fare semplicemente perche è La scelta più logica ( e intendo dire che "il farlo " di per se non dovrebbe essere motivo di particolari meriti o lodi... ma tant'è)
Tu -caro Comico- spesso giochi anche sul "campo centrale" : insegni ad usare meglio l'arbitrio. E questo si che è degno di lode (ora e sempre)!

Simone Bianchini 11.01.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento

è curioso che parli di blog italia...personalmente la ritengo un pò la p2 essoterica dei bloggers.
il nostro sito (www.noiggiovanidoggi.splinder.com), in meno di 10 mesi è stato visitato da quasi 10000 persone e non ci cacano di striscio...meglio così in fondo.

Franko Flati 11.01.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, e allora se i gruppi economici possiedono i MEDIA per fare meglio i loro affari, ti potresti spiegare perchè in questi giorni hanno fatto la guerra alle cooperative.
Sei sicuro che le paginate del Corriere della Sera, di Repubblica, La stampa, per non parlare di Rai e Mediaset dedicate al cosiddetto caso Unipol fossero una campagna di moralizzazione?
Montezemolo sposta le produzioni in Cina per aumentare i profitti (lui può, le cooperative no). Il sistema bancario italiano è uno dei più cari in Europa e per di più in questi ultimi anni ha rifilato ai risparmiatori prodotti finanziari avariati senza che il giornalismo nostrano creasse particolari scandali.
Beppe, perchè secondo te il banco di bilbao è interessato a entrare nel mercato italiano? Per abbassarne i costi ( è per caso una cooperativa?) o per fare profitti in Italia?
Anche sui giornalisti concordo con te, si adeguano alla linea editoriale e non ai lettori.
Vogliamo rileggere Bel- Ami di Maupassant?

Aurora Gasperini 11.01.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, e allora se i gruppi economici possiedono i MEDIA per fare meglio i loro affari, ti potresti spiegare perchè in questi giorni hanno fatto la guerra alle cooperative.
Sei sicuro che le paginate del Corriere della Sera, di Repubblica, La stampa, per non parlare di Rai e Mediaset dedicate al cosiddetto caso Unipol fossero una campagna di moralizzazione?
Montezemolo sposta le produzioni in Cina per aumentare i profitti (lui può, le cooperative no). Il sistema bancario italiano è uno dei più cari in Europa e per di più in questi ultimi anni ha rifilato ai risparmiatori prodotti finanziari avariati senza che il giornalismo nostrano creasse particolari scandali.
Beppe, perchè secondo te il banco di bilbao è interessato a entrare nel mercato italiano? Per abbassarne i costi ( è per caso una cooperativa?) o per fare profitti in Italia?
Anche sui giornalisti concordo con te, si adeguano alla linea editoriale e non ai lettori.
Vogliamo rileggere Bel- Ami di Maupassant?

Aurora Gasperini 11.01.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Anche se forse un certo conflitto di interessi c'è, visto che la Casaleggio Associati ha rapporti con Grillo, non c'è dubbio che il Blog di Beppe sia uno dei piu seguiti al mondo.

Il sito "technorati" lo conferma:
http://www.technorati.com/pop/blogs/

Quindi i dati riportati dall'articolo in questione appaiono fondati.

Aldo Dipollo 11.01.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe complimenti per il Blog. Come direbbe il mio vecchio professore di scuola e uno strumento moderno di Democrazia che da voce alle minoranze inascoltate e che probabilmente nessuno vorrebbe sentire, soprattutto la classe politica dirigente perché espressione critica sulla coerenza ai valori dichiarati e quindi ne limita l’agire personale.Voglio in ogni modo anch’io esprimere un giudizio su questo strumento d’espressione e informazione estendendolo anche sui Forum e agli strumenti di comunicazione per internet :
1 - Sarebbe interessante sapere l’età media dei frequentatori dei blog, sicuramente giovane perché è uno strumento strettamente collegato alle nuove tecnologie, di conseguenza se i giovani sono il futuro di una Nazione il sentire la loro voce dovrebbe indirizzare la classe Dirigente su obiettivi coerenti.2 – Sono importanti se indipendenti perché come diceva quel mio vecchio amico di prima qualcuno di sicuro li leggerà, e quelli indipendenti non hanno filtri nel senso che non devono rispondere a nessuno. 3 – Sono uno strumento moderno con il quale la classe politica si deve misurare, implicitamente lo a dichiarato anche Padellaro oltre 400 email il giorno sono state scritte dai lettori dell’Unità sul caso UNIPOL, alcune di queste sono state pubblicate dallo stesso giornale. Probabilmente i DS e la classe politica in genere non aveva ancora fatto i conti con questo strumento di comunicazione immediata, ai miei tempi nel vecchio PCI questo strumento non c’era e gli umori della base erano comunicati per telefono da un’unica persona che inevitabilmente alterava la realtà, di fatto solo le manifestazioni in piazza, davano di solito una svolta alle decisioni non coerenti tra base e la classe dirigente, questo perché si visualizzava il consenso o il dissenso dei propri elettori.4- Stanno sostituendo un dovere che sentivano i politici della generazione di Berlinguer , stare in mezzo alla gente e ascoltarli. Segue

ernesto scontento 11.01.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Bellissima cosa l'informazione on-line, ma credo sia altamente manipolabile. Le grandi organizziazioni (le istituzioni e le grandi aziende che le finanziano) sanno sfornare documentazioni false eppure verosimili, addirittura avvalorate da qualche firma eccellente, ritenuta credibile dal popolo, o da buona parte di esso.
Le azioni disnformative della CIA (ad esempio le campagne in Guatemala e in Germania Est) ne sono un esempio.
Per rovesciare il democraticamente eletto governo guatemalteco, la CIA diffuse (via radio e volantinaggio) false notizie di un imminente attacco sul Guatemala, dovuto alla condotta filosovietica del primo ministro Arbenz (era il 1954), diffusero addirittura foto (risultate poi false) di sedicenti fosse comuni in Guatemala per screditare il primo ministro. In Europa, Radio Free Europe (stazione radio della CIA) nel dopoguerra diffondeva false notizie sui sovietici che uccidevano i bambini, sui piani sovietici per conquistare l'Europa. Il falso dossier Mitrokin è solo la punta dell'iceberg. L'Operazione Gladio era improntata sulla creazione di gruppi terroristici che, in giro per l'Europa, dovevano compiere atti terroristici da attribuire a gruppi di sinistra.
Con questo non voglio assolutamente dire che l'Unione Sovietica fosse un Bene, ma buona parte delle vittime ad essa attribuite furono inventate di sana pianta dalla CIA, un'altra buona parte furono vittime di attacchi compiuti da gruppi figli della CIA spacciatisi per gruppi rivoluzionari o sovietici.
Insomma, è facile nel Web creare siti civetta, false notizie che sembrano vere e condizionare comunque l'opinione pubblica.

In "Killing hope:US Military and CIA
Interventions Since WorldWarII" di William Blum si legge: "centinaia di civili russi vennero organizzati, addestrati ed equipaggiati dalla CIA, quindi sguinzagliati nella loro madre patria per allestire circuiti di spionaggio, per provocare combattimenti politici armati e portar a termine sabotaggi e assassinii".

Elia Gardon 11.01.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, e allora se i gruppi economici possiedono i MEDIA per fare meglio i loro affari, ti potresti spiegare perchè in questi giorni hanno fatto la guerra alle cooperative.
Sei sicuro che le paginate del Corriere della Sera, di Repubblica, La stampa, per non parlare di Rai e Mediaset dedicate al cosiddetto caso Unipol fossero una campagna di moralizzazione?
Montezemolo sposta le produzioni in Cina per aumentare i profitti (lui può, le cooperative no). Il sistema bancario italiano è uno dei più cari in Europa e per di più in questi ultimi anni ha rifilato ai risparmiatori prodotti finanziari avariati senza che il giornalismo nostrano creasse particolari scandali.
Beppe, perchè secondo te il banco di bilbao è interessato a entrare nel mercato italiano? Per abbassarne i costi ( è per caso una cooperativa?) o per fare profitti in Italia?
Anche sui giornalisti concordo con te, si adeguano alla linea editoriale e non ai lettori.
Vogliamo rileggere Bel- Ami di Maupassant?

Aurora Gasperini 11.01.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Ho appena finito di stampare La Settimana.
Adesso comincio a distribuirla in giro.
Vediamo cosa succede.

Gabriele Boscolo Commentatore in marcia al V2day 11.01.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento


OT ci siamo...

Londra, Blair avverte l'Iran
"Non escludiamo alcuna misura"

LONDRA - Usa il pugno duro Tony Blair con l'Iran. Il premier inglese, intervenendo sulla sfida lanciata dal governo di Teheran deciso a riaprire le centrali nucleari, dichiara alla camera dei Comuni: "La Gran Bretagna è pronta ad intervenire contro l'Iran: ovviamente non si esclude nessuna misura. La prima cosa da fare è garantire un accordo con gli Usa e gli alleati europei per il deferimento dell'Iran al Consiglio di Sicurezza".

Domani, a Berlino, Blair incontrerà i ministri degli Esteri di Francia, Germania e Gran Bretagna, insieme a Javier Solana, ministro degli Esteri in pectore dell'Ue. Al primo punto in agenda, la corsa verso il nucleare imposta dal neo presidente Ahmadinejad. "La volontà iraniana di andare avanti con le ricerche in campo di energia nucleare - ha detto Blair - mi ha provocato un profondo sgomento".

Già ieri, all'indomani dell'annuncio del governo di Teheran il portavoce di George W. Bush, Scott McClellan, aveva parlato di "grave escalation", indicando che il deferimento dell'Iran al Consiglio di sicurezza Onu per eventuali sanzioni era diventata "inevitabile". Commenti duri erano pure arrivati anche dagli altri membri del consiglio, e - per la prima volta dalla frattura della guerra irachena - Europa e Stati Uniti si sono ritrovati in grande sintonia. Il presidente francese Jacques Chirac aveva parlato di "grave errore", mentre il cancelliere tedesco Angela Merkel, alla vigilia della sua prima visita alla Casa Bianca dove si parlerà anche di Iran, aveva spiegato che la mossa del presidente Ahmadinejad "non rimarrà senza conseguenze".
da repubblica.it

Tutto gia' visto...stiamo rivivendo le stesse cose vissute 3 anni fa prima della seconda invasione dell'iraq.

roberto d'angelo 11.01.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento

REPETITA IUVANT

CASALEGGIO ASSOCIATI SRL...BEPPE CI SPIEGHI?

Mandiamo un appello a beppe mandando tutti lo stesso messaggio:

"casaleggio associati srl... beppe ci spieghi?"

vedrete che risponderà se lo facciamo tutti insieme...anche se sono mille commenti...SIAMO NOI CHE FACCIAMO IL BLOG...RICORDATEVELO...

marco Ciacchi 11.01.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento

CASALEGGIO ASSOCIATI SRL...BEPPE CI SPIEGHI?

Mandiamo un appello a beppe mandando tutti lo stesso messaggio:

"casaleggio associati srl... beppe ci spieghi?"

vedrete che risponderà se lo facciamo tutti insieme...anche se sono mille commenti...SIAMO NOI CHE FACCIAMO IL BLOG...RICORDATEVELO...

marco Ciacchi 11.01.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno sa dirmi se si conoscono i nomi dei pastifici ai quali Casillo ha venduto la sua porcheria?

gianfranco fazzeri 11.01.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IANA DOVE SEI??? LEGGI QUI!
ivanaaaaa!!!
______________________________

Loredana Solerte
......che risposta devo darti ? dalle notizie che trovo in giro sembrerebbe che il lotto di produzione scaduto o avariato o andato a male lo hanno rifiliato a qualcuno forse del terzomndo...
non so cosa dirti: nel poco tempo che ho guardato internet non ho trovato nulla di UFFICIALE.... un post di travaglio...la discussione nel blog..dammi tu qualche idea dove prendere informazioni reali...ovviamente non provenienti da fonti far da se verdi/incappucciati/rifondazione/noglobal e simili
e mi sa che prima di mezzogiono non rispondo....bye
____________________________________________________

nn direi che Report sia una trasmissione poco professionale

http://www.raiclicktv.it/raiclickpc/secure/stream.srv?id=11981&idCnt=31657&pagina=1&path=RaiClickWeb^Notizie^ARCHIVIO^REPORT#1


per quanto riguarda quell'altro "maiale" (senza offesa per i suini" di casillo, ti si può rispondere che almeno nn c'è stata alcuna protezione di alcun onorevole come invece è accaduto per l'Inalca
Hai visto? cremonini è più mafioso del meridionale casillo

Loredana Solerte 11.01.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento

PER BEPPE

io capisco la necessità di eliminare determinati post per tutelare il blog da eventuali...

ma allora facendo così dove sta la libertà di parola?

alessandro goralindo 11.01.06 15:01| 
 |
Rispondi al commento

ma come si fa a pretendere che Beppe risponda personalmente e direttamente a tutti i commenti? E' impossibile! Anche volendo, dovrebbe fare solo quello nella vita! Ogni giorno ci sono più di mille commenti!

Raffaella Biferale 11.01.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Jacopo della Quercia 11.01.06 13:12

Non faccia lo gnorri Sig. Jacopo! Io con queste regioni ci lavoro e so, per esperienza diretta che fare un ponte in Emilia costa esattamente il 2,38 volte di più rispetto la media italiana!
Lei confonde le cooperative rurali, piccole e che non partecipano alle gare di appalto se non in pochi casi, con quelle dalle dimensioni considerevoli e che fatturano miliardi!
Conosco bene le realtà di queste società che di rurale non hanno niente e di affaristico tutto!

E poi qualcuno mi spieghi perchè le cooperative hanno un sistema di tassazione agevolato rispetto alle società normali (snc,s.r.l., ecc.). QUESTA E' UNA GRAVE TURBATIVA NELLA LIBERA CONCORRENZA!

Perchè in certe Regioni vincono le gare con prezzi d'asta molto più alte rispetto alla media?

Gli appalti dovrebbero essere fatti per spuntare il prezzo migliore in base ad un rapporto qualità prezzo!! In realtà in quelle regioni sono fatte per dare il lavoro alle cooperative a grave danno dei contribuenti!! E' un atteggiamento mafioso!!

alvaro visconti 11.01.06 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...l'importante è che Beppe Grillo, persona che ammiro per l'impegno , ci spieghi come stanno le cose, perché è come se Berlusconi si fa il blog, poi da a suo fratello mandato di fare un elaborato sui Blog, e suo fratello lo include nella lista dei Blog più visitati contro i media tradizionali...

non è carino...no?

marco Ciacchi 11.01.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento

RIPETITA:

NON SERVE SCRIVERE:
casaleggio associati srl

SPIEGAZIONE:
Non si tratta di black list di parole, poichè i commenti prima compaiono, poi scompaiono, poi vengono rimessi se c'è un po' di polemica e poi cancellati di nuovo e con essi tutte le discussioni correlate, anche se il termine in questione non viene menzionato. Conclusione: sono censurati i temi, non i singoli termini.

("signoraggio" docet)


ho visitato anch'io il sito fottilitalia.com e sono scioccato dalla stupidità della mente che lo ha partorito.
Temo tuttavia che qualcuno li prenda sul serio x davvero!

riccardo cambria 11.01.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

casaleggio associati srl
casaleggio associati srl
casaleggio associati srl
casaleggio associati srl
casaleggio associati srl
casaleggio associati srl
casaleggio associati srl

sono ancora vivo :)

roberto braga 11.01.06 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ MARCO CIACCHI

Non si tratta di black list di parole, poichè i commenti prima compaiono, poi scompaiono, poi vengono rimessi se c'è un po' di polemica e poi cancellati di nuovo e con essi tutte le discussioni correlate, anche se il termine in questione non viene menzionato. Conclusione: sono censurati i temi, non i singoli termini.

Maria Laura Frattarelli 11.01.06 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Vi giuro che prima non potevo postarlo...saranno stati problemi tecnici...grazie a tutti...non sono certo il tipo che vuole creare disordine, ma veramente non riuscivo a postare…grazie…e sia chiaro che NON lo faccio CONTRO Beppe.


LEGGETE BENE


BEPPE SONO CONVINTO DELLA TUA BUONA FEDE, MA NON SAREBBE STATO MEGLIO EVIDENZIARE I TUOI LEGAMI CON LA CASALEGGIO ASSOCIATI SRL?
INFATTI CASALEGGIO ASSOCIATI SRL CON SEDE A MILANO, IN VIA S.ORSOLA N° 4, È UNA SOCIETÀ DI CONSULENZA PER LE STRATEGIE DI RETE. CASALEGGIO ASSOCIATI SRL GESTISCE, SU MANDATO DI BEPPE GRILLO, LE ATTIVITÀ E I PROCESSI LEGATI ALLA VENDITA ON LINE DEI PRODOTTI MULTIMEDIALI DELL'ARTISTA. COME DA LINK INDICATO:
http://www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/info/condizioni_vendita.php

Anche perché il rapporto è elaborato proprio dalla stessa...e credo che ci potrebbe essere un mini conflitto di interessi...

marco Ciacchi 11.01.06 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il mio post è sparito.. nonostante una persona mi risponda riferendosi esplicitamente a me...

Inviterei il gestore ha prestare più attenzione.

Lasciando perdere il discorso delle risposte dirette inesistenti da parte di Beppe Grillo, che ha sicuramente la sua vita, ma se questo blog non è parte della sua vita, vorrei sapere cosa lo è?

Rinnovo l'invito a trattare argomenti anche come il Software libero e Palladium, non parlandone si lascia la gente in un contesto collaborazionista in maniera del tutto inconsapevole, senza conoscere i rischi, pregi e difetti di questo nuovo status quo informatico.

Grazie

Donadel S. 11.01.06 14:43| 
 |
Rispondi al commento

BIONDI QUERELA GRILLO DOPO 'ONOREVOLI WANTED'

tratto da 'il giornale'

«Il mio crimine consisterebbe in una contravvenzione per erronea redazione della dichiarazione dei redditi del mio studio professionale.
La contravvenzione per cui patteggiai una pena pecuniaria (ammenda) è definita falsamente frode fiscale. Si tratta di un'infamia. Tanto è vero che con decreto legislativo del 2000 (in epoca non sospetta per diverso governo e diversa maggioranza) l'ipotesi contravvenzionale fu abrogata e depenalizzata». Successivamente, spiega l'avvocato-deputato, il tribunale di Genova ha disposto la revoca della precedente decisione disponendo la cancellazione della relativa iscrizione nel casellario giudiziale,
perché l'addebito contravvenzionale non costituisce reato. Ergo: «Sono del tutto incensurato».

BIONDI in pratica dice che hanno modificato la legge per ciò non è piu incensurato?un po come la storia della depenalizzazione del FALSO IN BILANCIO?cioè,la legge è retroattiva?cioè quando è successo il fatto era reato quindi lui condannato,dopo cambia la legge e quindi lui ridiventa incensurato?io non ne so molto,cè qualche AVVOCATO qui che ne capisce?sento puzza di bruciato...

qualcuno che ne sa puo intervenire?

roberto braga 11.01.06 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Albert Hoffman.
100 anni fa...inventò l'LSD.
bene.
LiSergide acetil-Dietilamide.
(ditelo in fretta..se ci riuscite..)
;-)
buona giornata!!

angela gagliardis 11.01.06 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMNCORSO A PREMI +++ ATTENZIONE !!
-
http://www.ricostruire.it/iocamo.htm
-
Concorso con Foto per aiutino.
Premio: una notte di sesso con...

Armando Dupaal 11.01.06 14:40| 
 |
Rispondi al commento

casaleggio associati srl

casaleggio associati srl

casaleggio associati srl

alessandro goralindo 11.01.06 14:37| 
 |
Rispondi al commento


Vi giuro che prima non potevo postarlo...saranno stati problemi tecnici...grazie a tutti...

LEGGETE BENE

Beppe sono convinto della tua buona fede, ma non sarebbe stato meglio evdidenziare i tuoi legami con la casaleggio associati srl?
Infatti casaleggio associati srl con sede a Milano, in Via S.Orsola n° 4, è una società di consulenza per le Strategie di Rete. casaleggio associati srl gestisce, su mandato di Beppe Grillo, le attività e i processi legati alla vendita on line dei prodotti multimediali dell'Artista. Come da link indicato:
http://www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/info/condizioni_vendita.php


Anche perché il rapporto è elaborato proprio dalla stessa...e credo che ci potrebbe essere un mini conflitto di interessi...

marco Ciacchi 11.01.06 14:37| 
 |
Rispondi al commento


BIONDI QUERELA GRILLO DOPO 'ONOREVOLI WANTED'

tratto da 'il giornale'

«Il mio crimine consisterebbe in una contravvenzione per erronea redazione della dichiarazione dei redditi del mio studio professionale.
La contravvenzione per cui patteggiai una pena pecuniaria (ammenda) è definita falsamente frode fiscale. Si tratta di un'infamia. Tanto è vero che con decreto legislativo del 2000 (in epoca non sospetta per diverso governo e diversa maggioranza) l'ipotesi contravvenzionale fu abrogata e depenalizzata». Successivamente, spiega l'avvocato-deputato, il tribunale di Genova ha disposto la revoca della precedente decisione disponendo la cancellazione della relativa iscrizione nel casellario giudiziale,
perché l'addebito contravvenzionale non costituisce reato. Ergo: «Sono del tutto incensurato».

BIONDI in pratica dice che hanno modificato la legge per ciò non è piu incensurato?un po come la storia della depenalizzazione del FALSO IN BILANCIO?cioè,la legge è retroattiva?cioè quando è successo il fatto era reato quindi lui condannato,dopo cambia la legge e quindi lui ridiventa incensurato?io non ne so molto,cè qualche AVVOCATO qui che ne capisce?sento puzza di bruciato...

qualcuno che ne sa puo intervenire?

roberto braga 11.01.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione a dire che Internet è il media del futuro, che soppianterà gli altri mezzi di comunicazione, che i vecchi dovranno adeguarsi et similia. Internet E' il futuro e fa paura... ai vecchi! Ricordate le volte che il Palazzo si è accorto di questo? Legge del 2001: i siti Web vengono eguagliati alla carta stampata. Per fare un sito DEVO PAGARE un giornalista, che sarà il direttore responsabile! Fortunatamente, questa legge fu mitigata... all'italiana! 2005: I siti Web devono essere DEPOSITATI (e come ?!?) presso le biblioteche di Roma e Firenze, affinché il loro contenuto sia Pubblico (Ah!???). Questa legge non ha avuto un decreto attuativo... Legge Urbani, denunce contro il peer-to-peer, incriminazioni, blocco dei siti delle scommesse... Ci rendiamo conto? Stanno cercando di fermare la rete! Vogliono limitare la libertà! Gente come noi, come Grillo, come VOI che lo leggete E' SCOMODA: è necessario, per la stessa sopravvivenza del Palazzo che siano eliminati motivi di dissenso nel popolo che deve informarsi SOLO tramite i canali ufficiali accuratamente (ed adeguatamente) purgati. Mi piace il termine: la legge che attende ancora il decreto attuativo era la copia, integrale, di un Regio Decretp del 1939 firmato da Mussolini per combattere la propaganda dell'opposizione (ancora in vigore anche se non applicato). Meditate, Gente, meditate! A proposito, se passa quella legge, immagino Beppe Grillo col carretto dei post al suo forum andare e venire da una delle Biblioteche nazionali... Forse è meglio che scelga una casa nei paraggi...

Vittorio Colombo 11.01.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento

marco Ciacchi 11.01.06 14:25 | Rispondi al commento


casaleggio associati srl

alessandro goralindo 11.01.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Credo che la risposta della gente sia sempre il metro migliore,
in un sito ci vai 2-3 volte ma se non ti danno informazioni valide saluti e baci.

Però stiamo attenti a non farci fregare da un nuovo auditel di internet, cioè controllato da chi può essere corrotto e/o manipolato.

Simone Grassi Commentatore in marcia al V2day 11.01.06 14:34| 
 |
Rispondi al commento

(segue)...Testimoni che potrebbero raccontare che fine abbia fatto il «metro Falcone», tutto basato sullo scambio costante delle informazioni fra i membri del pool antimafia, nei sei anni del procuratore Grasso, continuamente contestato da numerosi pm della Dda tagliati fuori da qualunque notizia sulle indagini di mafia-politica e costretti ad apprenderle dai giornali o dai libri (su questo i pm hanno chiesto invano di riferire al Csm). Testimoni che potrebbero raccontare la vicenda - rivelata proprio dal Corriere - delle imbarazzanti telefonate intercettate fra Cuffaro e Berlusconi e trascurate dal vertice della Procura, che poi ne ha chiesto addirittura la distruzione. Subito dopo il dottor Grasso lasciava Palermo per diventare procuratore nazionale antimafia, grazie anche a due leggi del governo Berlusconi che hanno tolto di mezzo il suo concorrente Giancarlo Caselli.
Saverio Lodato e Marco Travaglio

Andrea Giova 11.01.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento

casaleggio associati srl

alessandro goralindo 11.01.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTI

Non so quanti abbiano seguito gli scambi a colpi di lettere tra Pietro Grasso e Giovanni Sartori, sul Corriere della Sera.
Grasso aveva definito il libro "Intoccabili" di Travaglio e Saverio Lodato «opera di disinformazione scientificamente organizzata».

Oggi, sul Corriere, la risposta dei due autori.

Grasso e il metro di Falcone Rispondendo a Giovanni Sartori il dottor Pietro Grasso (Corriere , 10 gennaio) ci diffama e ci calunnia gravemente definendo, per la seconda volta in pochi mesi, il nostro libro «Intoccabili. Perché la mafia è al potere» (Rizzoli Bur) «opera di disinformazione scientificamente organizzata». Per la seconda volta in pochi mesi il dottor Grasso non smentisce nemmeno una frase, una parola, una virgola di «Intoccabili»: non spiega quale fatto, dato o circostanza raccontato e documentato nel nostro libro sia «disinformato».
Per la seconda volta in pochi mesi, il dottor Grasso non spiega chi sarebbe il mandante che ha «scientificamente organizzato» il tutto, né a quali scopi. Se il dottor Grasso ha qualcosa da smentire, lo faccia. Se si ritiene diffamato, ci quereli, così avremo la possibilità di difenderci dalle sue generiche quanto oltraggiose affermazioni.
Come lui ben sa, non ci mancano i testimoni pronti a confermare quanto abbiamo scritto sullo smantellamento del pool antimafia, che lui trovò compatto e lasciò profondamente lacerato. Testimoni che potrebbero pure raccontare la curiosa gestione del caso Cuffaro, «salvato» (contro il parere di quasi tutta la Dda) dall'accusa più grave di concorso esterno, accusa per la quale suoi presunti complici sospettati di comportamenti infinitamente più lievi sono stati arrestati, tenuti in galera per un anno e mezzo e alla fine (già in un caso) assolti...(segue)

Andrea Giova 11.01.06 14:32| 
 |
Rispondi al commento

LA DEMOCRAZIA DIRETTA E' LA VIA

Scrive Dick Morris, consulente di Clinton:

"Che la democrazia diretta via Internet sia buona o cattiva è domanda futile. È inevitabile. Sta arrivando ed è meglio mettersi l'anima in pace".
Morris prevede che "attraverso i siti interattivi politici e informativi la gente sarà in grado di votare su qualsiasi questione".
Di qui è breve il passo da una democrazia rappresentativa a una democrazia diretta e poi "continua". Un referendum ininterrotto su tutto. È una prospettiva che eccita molto Morris: "A Thomas Jefferson sarebbe piaciuto vedere Internet. La sua visione utopica di una democrazia basata su assemblee comunali e sulla partecipazione popolare diretta sta per diventare realtà".
"Ciò che le piccole dimensioni e la vicinanza geografica permisero all'antica Atene di realizzare, sarà realizzato dall'America e dal mondo grazie ad Internet."

Daniel B. Jeffs, fondatore del Direct Democracy Center negli Stati Uniti:

"La Democrazia diretta dovrebbe essere realizzata per mezzo connessioni internet sicure portate direttamente presso le case degli elettori. I votanti dovrebbero essere in grado di istruire e dirigere le azioni dei loro rappresentanti. Tutto il potere politico dovrebbe essere presso il popolo.
Tutti i rappresentati ufficiali dovrebbero essere "non partisan". Basta con la politica dei partiti nel processo delle elezioni o nel controllo del governo. Niente più campagne elettorali finanziate dalla corruzione. Solo la gente può annullare il disastro in cui abbiamo permesso a noi stessi di finire negli ultimi 200 anni. I sistemi di governo sono diventati mostri perpetui perchè gli abbiamo permesso noi di crescere. Ora sta a noi tagliarli alla radice, riducendo il governo a solo ciò che è realmente necessario e a mantenerlo in tal modo.
Possiamo fare questo solo per mezzo della Democrazia Diretta. La rivoluzione dell'informazione ha già preso questa strada, e noi la seguiremo."

http://www.internetcrazia.org

Danila Fava 11.01.06 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Cos’è un blogger?
Uno che scrive in Rete senza dover rispondere a nessuno, se non ai suoi lettori.

FRATELLI NEL PECCCATO
è alla sua coscienza che il blogger deve rispondere, e a DDDio!

scif... scif... scif...
aspergo acqua santa....
scif.... scif..... scif.....

Anna Biondi 11.01.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Cara Milena,
ma davvero credi che i non pensanti siano la minoranza? E' una domanda retorica, per me. Sarò pessimista, ma non conosco molte persone disposte a porsi quesiti e a cercare le risposte..

Alice Suella 11.01.06 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Alemanno di AN prese tangenti da Tanzi per 85.000 euro

http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/politica/parmalemanno/parmalemanno/parmalemanno.html

LA CORRUZIONE IN ITALIA E' ORMAI SISTEMA IN TUTTI I PARTITI!

L'unica via è votare per partiti come Internetcrazia, che rimettono il potere nelle mani dei cittadini votando in parlamento secondo quanto indicato dai cittadini stessi attraverso internet o i cellulari!

La Democrazia Diretta è l'unica via!

E' tempo di fare qualcosa di concreto per porre fine a questo schifo, iscrivendosi qui:

http://www.internetcrazia.org

Danila Fava 11.01.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento

PROVA A METTERE IN UN COMMENTO IL NOME DELLA SOCIETà CHE HA PRODOTTO IL DOCUMENTO DEI BOLOG (o digitare il dominio del link a cui fa riferimento beppe)... IL COMMENTO NON VERRA' PUBBLICATO...

MA QUESTA E' CENSURA....NON ME LO ASPETTAVO

Beppe sono convinto della tua buona fede, ma non sarebbe stato meglio evdidenziare i tuoi legami con la XXXXX Srl?
Infatti XXXXXX Srl, di seguito XXXXXX, con sede a Milano, in Via S.Orsola n° 4, è una società di consulenza per le Strategie di Rete. XXXXXXX gestisce, su mandato di Beppe Grillo, le attività e i processi legati alla vendita on line dei prodotti multimediali dell'Artista. Come da link indicato:
http://www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/info/condizioni_vendita.php


Anche perché il rapporto è elaborato proprio dalla stessa...e credo che ci potrebbe essere un mini conflitto di interessi...no?


NO ALLA CENSURA VI PREGO ALMENO SU QUESTO BLOG....

marco Ciacchi 11.01.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....donadel nn vorrai mica che beppe stia tutta la giornata attaccato al computer.?..il blog è solo informazione ...se vuoi un faccia a faccia vai sui i meetup della tua città e lo potrai incontrare anche dal vivo....ma anche lui ha la sua vita

cristiano panzera 11.01.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Cari bloggers, caro beppe grillo,
in un periodo dove indipendenza significa anche far parte di una rete mi piacerebbe segnalarvi un caso di "dipendenza".

Recentemente ho chiesto il cambio linea da Telecom ad Infostrada (voce e adsl).

I "signori della linea telefonica" (ex delle ferriere) sono riusciti a creare un fantomatico "danno tecnico" alla mia linea telefonica.

Da più di una settimana il mio telefono è muto, internet è un miraggio (vi scrivo da un internetcafè) e nessuno dei due operatori riesce a risolvere il problema o ad accollarsi la responsabilità.

Al di là del mio problema personale (non è che qualcuno mi può aiutare in merito?) mi e vi chiedo: quanto siamo veramente liberi nella gestione del web? quanto i padroni delle linee ferroviarie possono intervenire per modificare/eliminare fonti informative semplicemente rendendo "ballerine" le linee di comunicazione? cosa sappiamo degli assetti di telecom e co.?

mi è venuta nostalgia del grigione che fa drin drin....

marco trono 11.01.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento

LEGGETE VI PREGO E' IMPORTANTE...

FORSE ELIMINANDO IL NOME DELLA SOCIETà IL MIO COMMENTO VIENE PUBBLICATO!!!

MA QUESTA E' CENSURA....NON ME LO ASPETTAVO

Beppe sono convinto della tua buona fede, ma non sarebbe stato meglio evdidenziare i tuoi legami con la XXXXX Srl?
Infatti XXXXXX Srl, di seguito XXXXXX, con sede a Milano, in Via S.Orsola n° 4, è una società di consulenza per le Strategie di Rete. XXXXXXX gestisce, su mandato di Beppe Grillo, le attività e i processi legati alla vendita on line dei prodotti multimediali dell'Artista. Come da link indicato:
http://www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/info/condizioni_vendita.php


Anche perché il rapporto è elaborato proprio dalla stessa...e credo che ci potrebbe essere un mini conflitto di interessi...no?


NO ALLA CENSURA VI PREGO ALMENO SU QUESTO BLOG....


PROVATE A MANDARE UN COMMENTO CON IL NOME DELLA OCIETA'....NON VERRA' PUBBLICATO...

marco Ciacchi 11.01.06 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho visistato questo sito http://www.fottilitalia.com/ menzionato in un post qui nel blog, sono rimasto allibito non riuscivo a smettere di leggere non ci potevo credere.
SCUSATE L'OT ma sono basito

MARIO ROSA 11.01.06 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo inserire un commento sull'uso dell' olio di colza per autotrazione. Io ho pensato che se la carissima Fiat cominciasse a produrre auto che fanno 50-60-70 km con un litro di gasolio (o meglio olio di COLZA) magari modificando leggermente il motore potrebbe spopolare in tutto il mondo e non sarebbe più costretta a mettere a casa dipendenti,e creererebbe un effetto domino su tutte le altre case automobilistiche.
L'inquinamento delle città sarebbe di molto ridotto; La colza è un pianta, che come tutte le piante nella loro fase vegetativa per fissare gli atomi di carbonio nei propri semi libera ossigeno, premesso ciò quello che noi andremmo a bruciare con l'utilizzo dell' auto comporterebbe nessun danno ambientale e soprattutto non aumenterebbero le emissioni di CO2 in atmosfera. Io vedo che nella mia regione l'emilia romagna ormai molti terreni rimangono incolti per incentivi dati dalla comunità europea per non produrre derrate alimentari,(anche se mi sembra assurdo che noi dobbiamo importare derrate dall'estero tramite trasporto su gomma), comunque questi terreni potrebbero essere messi a frutto per la produzione di colza, che è anche un bella pianta che fa dei bei fiori, dando soldi a tutti quei poveri agricoltori che non riescono a fare nessuna coltivazione per colpa di una politica comunitaria e statale che fa acqua da tutte le parti. Inoltre le coltivazioni di tale pianta potrebbero essere fatte su tutte le nostre colline così ricreando un aumento di reddito in queste zone ormai spopolate.

ulisse aldrovandi Bologna 11.01.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe!

spero che leggi questo commento perchè mentre noi italiani ci arrovelliamo per comunicare coi blog, c'è un paese che prende strade meno imbecilli del nostro riguardo la pirateria informatica..

sull'edizione di ieri 10/1/2006 del quotidiano PuntoInformatico (un must per chi del settore)
è apparso questo articolo:

>
> SVEZIA: è nato il Partito dei Pirati
> (PI - News) Un gruppo di utenti svedesi sferra un'offensiva senza precedenti
> alle politiche delle grandi corporation occidentali che - affermano -
> si dedicano al racket della proprietà intellettuale
> http://punto-informatico.it/p.asp?i=57103&r=PI
>

se si facesse qualcosa del genere in italia secondo me,
data l'arroganza e la posizione di potere economico delle major
nonchè l'indignazione che creano in ognuno di noi gli arresti di "mamma pirata" & soci
e le multe da fior di milioni per aver scaricato un film,
non c'è bisogno che te lo venga a dire io il risultato più probabile...

ho mandato un' email a quelli di PI, per dirgli che se si adoperassero
ad una raccolta firme per costituire il partito (o ad una raccolta idee,
candidati, fondi, mezzi, quant'altro serve per mettere su un partito)
farebbero una cosa davvero tanto tanto gradita a noi internauti.

mando invece questa email a te per dirti che potresti dare uno sprono a quelli di PI
o magari potreste organizzare qualcosa insieme... insomma, data l'incazzatura che ogni
internauta serio ha nel confronti delle major e data la voglia di moltissimi elettori/internauri di liberarsi
di questa spada di damocle piazzataci sopra la testa dalle major, secondo me un PartitoPirata
italiano (guidato da uno che nn si vende) riscuoterebbe grande successo.

spero di cuore che si riesca a trasformare queste righe in qualcosa si serio e votabile;
male che va, hai un nuovo argomento per dire dire che gli svedesi sono più svegli di noi
e che ci dovremmo dare una svegliata...


ciao,
rispondi!!! :D

Renato Umeton 11.01.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Cos’è un blogger?
***************************

B= buon
L= lettore
O= odia
G= giornalmente
G= giornalisti
E= esternando
R= riflessioni

buona giornata


Caro Grillo,
predicare bene e razzolare male?

Che mi dice di questo (preso da http://orpheus.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=806864)

"Non poteva mancare Beppe Grillo che davanti ai propri interessi perde tutto l’aplomb moralizzatore e guai a chi gli tocca l’orticello : il comico genovese ha usufruito del condono per ben due volte. A beneficiare della sanatoria, la sua impresa immobiliare ( ne detiene il 99% delle quote) Gestimar srl, proprietaria di diverse costruzioni tra la Liguria e la Sardegna: Grillo si è avvalso del condono tombale, per gli esercizi degli anni 2002 e 2003: totale 461mila euro.(sputaci sopra fare il torquemada va bene a parole, ma nei fatti davanti a certe cifre anche il più forte cade in tentazione…)"

Se è vero, niente + affetto da parte mia

FDB

Filippo DeBellis 11.01.06 14:11| 
 |
Rispondi al commento

AIUTATEMI O MI CADE UN MITO!!!!!

GUARDATE QUESTO LINK..


http://www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/info/condizioni_vendita.php

E' LA STESSA SOCIETA' DI CONSULENZA

E VENDE I DVD DI BEPPE...

marco Ciacchi 11.01.06 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Bruno,
verissimo esistono farmacisti miliardari ma non tutti lo sono.Aiuto mia moglie che è farmacista in un paesino di 600 (seicento) anime lontano da spiagge e campi da sci. Dove alle sei di sera son tutti a casa per il freddo e perchè non c'è nulla da fare.E se devi portare i medicinali ad un vecchietto che abita tra le colline perchè malato,solo e senza macchina,lo fai perchè ti senti utile e ti piace farlo.A volte pur non avendone il titolo, gli fai anche le punture. E lavori in quella sede rurale vinta a concorso solo perchè quelli che ti precedevano hanno rifiutato forse per diventare miliardari altrove.Anche questa è sanità.
Corrado Sansone

Corrado Sansone 11.01.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

IL TUO MODO DI FARE SI COMMENTA DA SOLO

Loredana Solerte 11.01.06 13:01


...a parte che ti ho gia' risposto verso le 10.30 circa o giu' di li, ....ma gia' altre volte ti ho detto che non mi va di parlare con te..stop...che cosa vuoi da me ?

ivana iorio 11.01.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

E' nato anche il Blog di Albatros. Qui si può interagire e cercare di costruire qualcosa. So che esistono milioni di Blog, ma questo ha anche un giornale associato sul web. chiunque volesse venire, è ben accetto!
Http://alicesu.blog.kataweb.it/albatros/

Alice Suella 11.01.06 14:07| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE PERCHE' HAI INIBITO LA PUBBLICAZIONE DEI COMMENTI DOVE E' DIGITATO IL NOME DELLA SOCIETA' DI CONSULENZA CHE HA PRODOTTO IL DOCUMENTO????

PROVATE ANCHE VOI VI PREGO...

METTETE IL NOME DELLA SOCIETA' IN UN COMMENTO E PROVATE ANCHE VOI..FATE UNA PROVA VI PREGO...

NON CI CREDO...

marco Ciacchi 11.01.06 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

la comunità Italiana residente a Barcellona (Spagna) grazie alla rete e ai DVD (relativi ai tuoi spettacoli) che abbiamo potuto visionare, è conscia del fatto che esiste una soluzione alternativa a questa politica/finanza "spazzatura" che regna in Italia: BEPPE GRILLO CANDIDATO PER LE ELEZIONI 2006.
E allora forse (in caso di vittoria) ci facciamo un pensierino a tornare in Italia...

vogliamo un comico come Presidente del Consiglio perchè visto che stiamo facendo ridere l'Europa col portatore nano di democrazia (ma non cambierebbe nulla con la sinistra di oggi) forse l'unica alternativa che possa far riflettere
gli Italiani su cosa è necessario fare per ritornare in "superficie" (visto che stiamo scavando) SEI SOLO ED ESCLUSIVAMENTE TU.

Un abbraccio da Barcellona

Giorgio

Giorgio Farnè 11.01.06 14:05| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con te Maria Laura Frattarelli

alberto tonelli 11.01.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Niente da fare

mi appare una pagina con scritto grazie di aver inviato il commento ma poi non viene pubblicato....
facciamo così...lo pubblico da qualche altra parte e poi vi mando il link...

Ma è strano forte...forse c'è un motore di ricerca di paraole che bolcca alcuni termini...ma il mio messaggio non è offensivo...pensavo si potesse parlare di tutto...

marco Ciacchi 11.01.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento

....mucca pazza..
virus dei polli..
manca ancora il maiale rincoglionito e l'abbacchio frocio...ma ci credete?...dai

cristiano panzera 11.01.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Ultimamente leggo notizie anche sul sito
http://www.effedieffe.com
Parla di molte cose, lo scrive un giornalista che sembra veramente libero, soprattutto legate alla politica ma non ho modo di verificare la loro veridicità, mi piacerebbe sapere che ne pensate.
danmin11@gmail.com

Daniele Minin 11.01.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento

ci riprovo
Beppe sono convinto della tua buona fede, ma non sarebbe stato meglio evdidenziare i tuoi legami con la Casaleggio Associati Srl?
Infatti Casaleggio Associati Srl, di seguito Casaleggio Associati , con sede a Milano, in Via S.Orsola n° 4, è una società di consulenza per le Strategie di Rete. Casaleggio Associati gestisce, su mandato di Beppe Grillo, le attività e i processi legati alla vendita on line dei prodotti multimediali dell'Artista. Come da link indicato:
http://www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/info/condizioni_vendita.php


Anche perché il rapporto è elaborato proprio dalla stessa...e credo che ci potrebbe essere un mini conflitto di interessi...no?

marco Ciacchi 11.01.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile che non riesco a postare il mio commento?
C'è qualcosa di strano...questi vengono pubblicati...

marco Ciacchi 11.01.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa sta accadendo?

marco Ciacchi 11.01.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,seguo ogni tanto questo Blog e,anche se qualche volta non sono stato pienamente concorde(cerco di pensare e riflettere col mio testone) su cio' che scrivevi continuo a leggere i tuoi post e ad inserire il mio piccolo ed insignificante commento,perche'di informazione con possibilita' di replica e discussione non se ne trova molta in giro, specie oggigiorno dove politicizzare persino il minestrone e' diventata un'abitudine,con gare a tempo a chi la spara piu' grossa. Con questo non voglio santificare o demonizzare nessuno,perche' in fondo sono deluso alquanto da tutto il sistema politico,informativo,dirigenziale. Noi siamo sempre il popolino,quello in balia dei gatti e delle volpi,quello che sogna ad occhi aperti e che spera di cambiare il mondo,che resta sempre pero'saldamente in mano a chi promette,chi proclama,chi sciorina dati su dati e statistiche.
Con 1800 euro adesso ho scoperto che si possono sanare guazzabugli di milioni.Come invidio tutta sta' gente.Io i 1800 euro li vorrei nella busta..

mauro marcassoli Commentatore in marcia al V2day 11.01.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento

X Maria Laura Frattarelli

Scusa adesso cosa stai facendo, stai srivendo quindi quello che dici non e vero. Poi puoi farti u tuo blog e mettere l'indirizzo in questo spazione. Chi vuole andare nel tuo blog e libero di farlo.

renzo rossi 11.01.06 13:54| 
 |
Rispondi al commento

@BEppe l informatore del popolo .
Qualche giorno fa` hai fatto un post su l influenza aviaria.

Criticando il fatto che non se ne parla piu etcetce
ci sono altri morti in TURKIa che ne dici di approfittare di questi altri tre fratellini morti per fare un altro bel post??
Tanto ormai sei famoso per le tue contraddizzioni,non ti preoccupare i tuoi fans ti amano lo stesso.
MAgarì guadagni un altro posto in classifica che dici??


UNO DEL GIULIVO.

Benito Le Rose 11.01.06
...................????????????? COS'E' P A Z Z...........................................

Antonio Cataldi 11.01.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe!

se vuoi che qualcuno analizzi le statistiche del sito www.blogitalia.it devi o copiarle nel tuo sito oppure devi convincerli a buttare microsoft-ASP e i loro server microsoft-IIS perchè il loro sito è sempre inaccessibile per crash interni!!!

magari qualcosa di NON PROPRIETARIO come la roba che usi te, li potrebbe aiutare! dagliela una mano a questi poveracci impelegati con microsoft!!!


ciaoooooooooooooooo!!!

Renato Umeton 11.01.06 13:46| 
 |
Rispondi al commento

E' bello sapere che il blog di Grillo sia tra i più visitati nel mondo. Siamo tutti felici che la sua popolarità abbia raggiunto livelli internazionali. Ma in tutto questo non vedo interazione, non vedo il NOSTRO ruolo. Noi leggiamo le SUE notizie, ma non avviene il contrario, dov'è dunque il messaggio "rivoluzionario"? Qual è il compito del lettore? Sempre lo stesso: quello della goccia che forma l'oceano della MASSA. Un oceano senza voce propria, un oceano che ha sempre lo stesso rumore, sempre uguale a sè stesso, oscillante tra il piattume e qualche finta onda, mai troppo diversa dalla precedente. Sarebbe bello poter comunicare e interagire con chi ha acquisito, grazie a noi, tanta popolarità e credibilità ma, me ne rammarico, ciò non avviene.


Ciao Beppe,

Sei Grande!!
Vivo in Inghilterra da 15 anni ormai e non conosco piu' i dettagli politici italiani, ma vorrei dire a tutti quelli che voteranno scheda bianca o annullata: perche' non votate il Partito Verde? C'e' un'organizzazione del genera fra il marasma di partiti italiani?

Saluti a tutti, e ricordatevi che tutti i Paesi hanno i pro e contro.
Alessandra

Alessandra Blundell 11.01.06 13:30 |
-------I verdi ci sono in Italia, ma come tutti i partiti politici non si sottraggono a giochi politici e a spartizioni di poltrone.Qui in Italia il pro e il contro esiste ma é solo una recita,per fragare noi elettori,poi dietro le quinte si mettono d'accordo.Ti sei salvata andando in Inghilterra, li almeno c'è una mentalità che rifiuta le scorrettezze.

Antonio Cataldi 11.01.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento

riccardo lo nigro 11.01.06 01:53


Chi ha parlato di verità? Ho parlato di libertà, soprattutto nello scrivere ciò che si crede opportuno, senza dover renderne conto a nessuno.
Destra e sinistra sono finite, sepolte, sono dei golem, e come tali si risvegliano solo grazie agli incantesimi dei vivi, ponendogli in fronte - ironia del destino - proprio la parola "emet", ovvero verità.

Ciao

Riccardo Simiele 11.01.06 13:42| 
 |
Rispondi al commento

BEppe voglio un post sull aviaria!!!
DAi informaci!!!

Benito Le Rose 11.01.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Era meglio che mettevi al posto di quell'immagine quella dove figura che il tuo blog è primo in italia davanti a tutti i siti ufficiali.

Grande Beppe.

mauro lavaroni 11.01.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento

ho chiamato il call center della rai per dirgli che non avrei pagato il canone perchè, visto che guardare la tele non mi interessava l'ho regalata a mia zia! mi son sembrati perplessi!
mia zia invece era molto contenta; se si mette una tele anche nel cesso, ora, ne ha una in ogni stanza......

antonio benpensante 11.01.06 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la farnesina ha istituito l'unità di crisi sull'aviaria.
che sia qualcosa di utile o no, credo Grillo che dovresti parlarne, visto che un paio di giorni fa la definivi "notizia fra le più submarine".

stefano spensieri 11.01.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,

Sei Grande!!
Vivo in Inghilterra da 15 anni ormai e non conosco piu' i dettagli politici italiani, ma vorrei dire a tutti quelli che voteranno scheda bianca o annullata: perche' non votate il Partito Verde? C'e' un'organizzazione del genera fra il marasma di partiti italiani?

Saluti a tutti, e ricordatevi che tutti i Paesi hanno i pro e contro.
Alessandra

Alessandra Blundell 11.01.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete visto ballarò?
Ma Castelli è scemo o è nato così?


Proposta decente: stasera, chi pensa che il nano dovrebbe tornare da biancaneve, NON GUARDI VESPA. Sarebbe solo un ennesimo inutile stress per il fegato. Domani sapremo comunque TUTTO QUELLO CHE HA DETTO, con il vantaggio di non averlo visto nè sentito in quello squallido salotto della put...na di stato. Aspetto sottoscrizioni alla proposta.

GIOVANNI PERRINO

giovanni perrino 11.01.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento


Un bell'articolo anche su Grillo

“Il vero programma del (futuro?) governo Prodi “

nel sito http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

che ha anche LA BACHECA un blog OMNIDEREZIONALE

G. R.

Resoli Giuseppe 11.01.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei portare all'attenzione delle persone come i nostri soldi vengono spesi in relazione ai "contributi sull'editoria".

Oltre alle ben note testate giornalistiche (di destra e di sinistra) che considero poco più che spazzatura e che si beccano milioni di euro pagati da noi (e poi ci fanno anche pagare il giornale....ma se lo vadano a prendere....). dicevo, oltre a queste testate si affiancano testate dagli argomenti pià disparati:

Fare Vela si è preso da noi 516.456 euro
Chitarre 338.000 euro....
America Oggi 2.508.986 euro......
Italia Oggi 5.000.000 e passa euro....

Leggete perchè è interessante capire perchè non ci sono più giornalisti indipendenti in Italia...

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/contributi_editoria/index.html

Simone Ristori 11.01.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento

giusto

stefano spensieri 11.01.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento

E' ARRIVATO BENITO LE ROSE !! GIULIVO E CONTENTO !!

E' L'ORA DELLO PSICOPATICO !!

marietta martin 11.01.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' bello sapere che il blog di Grillo sia tra i più visitati nel mondo. Siamo tutti felici che la sua popolarità abbia raggiunto livelli internazionali. Ma in tutto questo non vedo interazione, non vedo il NOSTRO ruolo. Noi leggiamo le SUE notizie, ma non avviene il contrario, dov'è dunque il messaggio "rivoluzionario"? Qual è il compito del lettore? Sempre lo stesso: quello della goccia che forma l'oceano della MASSA. Un oceano senza voce propria, un oceano che ha sempre lo stesso rumore, sempre uguale a sè stesso, oscillante tra il piattume e qualche finta onda, mai troppo diversa dalla precedente. Sarebbe bello poter comunicare e interagire con chi ha acquisito, grazie a noi, tanta popolarità e credibilità ma, me ne rammarico, ciò non avviene.

Maria Laura Frattarelli 11.01.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao a tutti.

Vorrei sapere da qualcuno come mai non ho MAI visto "fallire" un farmacista. Tutti quelli che conosco sono milionari. Tanti laureati in farmacia e molti meno ...con una farmacia.

Non è ora di finirla anche con questo giochino sulla salute degli Italiani??

Ciao

bruno

Bruno Negri 11.01.06 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi sento assolutamente rappresentato nè da Prodi, che a posto di stilare un programma pensa a criticare cosa fanno gli altri e spera che qualcuno dei suoi alleati ne proponga uno,ne da Fassino che alla faccia della moralità ha dimostrato di sapere tutto di tutti,nè da un certo Rutelli, che mi sembra uno spiantato che sta al centro sinistro solo per le sue tasche e che inneggia alla nascita di un Partito Democratico (uno pseudo remake della vecchia DC)... Credo che andrò a votare alle elezioni una bella scheda bianca,consapevole che potrei anche favorire l'ascesa del Berlusca, ma anche consapevole che passeremo dal peggio al peggio,finchè sopravviverà questa classe dirigente...
Sono con te e con tutti quelli che la pensano come me...

Nazareno Orlando 11.01.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@BEppe l informatore del popolo .
Qualche giorno fa` hai fatto un post su l influenza aviaria.

Criticando il fatto che non se ne parla piu etcetce
ci sono altri morti in TURKIa che ne dici di approfittare di questi altri tre fratellini morti per fare un altro bel post??
Tanto ormai sei famoso per le tue contraddizzioni,non ti preoccupare i tuoi fans ti amano lo stesso.
MAgarì guadagni un altro posto in classifica che dici??


UNO DEL GIULIVO.

Benito Le Rose 11.01.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dai dai che ci riusciamo a diventare il paese zimbello di tutto il mondo.
ora pure alemanno

e chi dovrei votare io????????????
ma voi siete tutti matti.

Nicòle

Nicòle ferri 11.01.06 13:14| 
 |
Rispondi al commento

A proposito d'informazione...
Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo, il Cavaliere. Capace di dire tutto ed il contrario senza che un giornalista, un politico, un passante sappiano rispondere. A me, ultimo degli ultimi, vengono alla mente migliaia di cose che si potrebbero ribattere e mi domando, ingenuo come sono, perché "loro" non chiedono, non dicono, non contestano.
Dichiara a Ottoemezzo che Fassino e Rutelli non hanno accettato il confronto da Vespa ?
rispondere che l'hanno invitato ad incontrare Prodi ma lui ha rifiutato, per esempio ?
Dichiara che é un falso quello dei 1800 euro per il condono ?
obiettare che servono ad evitare verifiche della GdF sui 6 anni sanati, per esempio ?
Stasera citerà i milioni di posti di lavoro ed i cantieri avviati ?
invitare Vespa ad appendere la famosa cartina dell'Italia dove Berlusconi indicò le opere che avrebbe fatto scrivendo le cifre impiegate e ripetere l'operazione segnando in rosso quelle NON fatte, per esempio ?
da Ferrara ha elencato le perdite e le mancate acquisizioni a causa della "discesa in campo" ?
forse sarebbe bastato ricordare quali erani i bilanci delle aziende di famiglia a metà degli anni 80 prima degli interventi craxiani, quindi ricordare com'erano gli stessi bilanci nel 93 ed infine quelli odierni. O no ?
Potrei continuare per giorni ma sarebbe un esercizio masochistico ed inutile.


[ permalink | inviato il 11/1/2006 alle 13:22 | buono ottimo eccellente segnala ]

Augusto Sala 11.01.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ alvaro visconti 11.01.06 12:15

Caro Sig. Alvaro, si evince dalle sue accuse che lei non è residente in Emilia Romagna.
Non si spiegherebbe in altro modo il suo tentativo di ridurre il principale sistema socioeconomico della regione ad una pseudo cupola mafiosa.
La invito ufficialmente a FE, BO, MO, RE, RA, RN, FC, PR, PC per vedere con i suoi occhi cosa vuol dire una società che agevola il mondo cooperativo rispetto a quello del "profitto ad personam".
Scoprirà che non siginifica annullare l'impresa privata, anzi ...
Vedrà soci delle coop che ricevono interessi quasi doppi rispetto a quelli bancari sui loro libretti al portatore, vedrà un tenore di vita notevolmente più alto della media italiana, vedrà lavoratori dipendenti che hanno avuto agevolazioni per la prima casa e tante altre cose.
Sicuramente non è l'Eden, ogni tanto una cooperativa (vedi Coopcostruttori di Argenta) fa il botto mettendo sul lastrico decine o centinaia di famiglie, ogni tanto un presidente di cooperativa fugge in Sudamerica con il malloppo, i pagamenti ai fornitori sono spesso a 120 giorni, ma questo sta nella natura dell'uomo e nel sistema Italia che gira a vuoto.
Non dimentichi, però, che in una cooperativa i soci hanno le proprie responsabilità e se le cose vanno male c'è stato anche qualcuno che non ha alzato la voce in anticipo.
Se vuole discutere di un argomento serio, si può parlare di come instaurare authorities che controllino i gruppi dirigenti del mondo cooperativo per conto della base dei soci.
Ma quelle che lei addita come prove sono normali accadimenti in un mercato libero in cui la domanda si accoppia alla migliore offerta.
Ci sarà pure del marcio come dappertutto, ma non mi sembra difficle da credere che una cooperativa, avendo agevolazioni fiscali, sia in grado di offrirsi ad un prezzo migliore per merci, servizi e appalti.
Quelle agevolazioni fiscali contenute nella nostra Costituzione per favorire una mutualità di cui è intrisa la regione.
Venga a fare un giro.

Jacopo della Quercia 11.01.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
a proposito di tutto quello che si dice in giro per quanto riguarda i blog e cosa rende cosa credibile, c'è da dire che spesso crediamo a ciò che vogliamo sentire, ciò non rende la notizia vera, solo credibile. Il problema è che oggigiorno anche la verità deve essere credibile!
Enzo

Vincenzo Parini 11.01.06 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sento assolutamente rappresentato nè da Prodi, che a posto di stilare un programma pensa a criticare cosa fanno gli altri e spera che qualcuno dei suoi alleati ne proponga uno,ne da Fassino che alla faccia della moralità ha dimostrato di sapere tutto di tutti,nè da un certo Rutelli, che mi sembra uno spiantato che sta al centro sinistro solo per le sue tasche e che inneggia alla nascita di un Partito Democratico (uno pseudo remake della vecchia DC)... Credo che andrò a votare alle elezioni una bella scheda bianca,consapevole che potrei anche favorire l'ascesa del Berlusca, ma anche consapevole che passeremo dal peggio al peggio,finchè sopravviverà questa classe dirigente...
Sono con te e con tutti quelli che la pensano come me...

Nazareno Orlando 11.01.06 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Oggi Fassino alla riunione del partito ha detto, oltre al fatto che è amareggiato e che questo è uno dei più brutti momenti della sua vita politica, che debbono fare autocritica, perche questo è quello che vuole la base. Finalmente stanno riprendendo contatto con la base, la sinistra del paese deve capire che la loro forza siamo noi, non devono cercare di imitare la parte finanziaria del paese, il popolo ha assolutamente bisogno di un partito che tuteli i suoi interessi, i ricchi sono in grado di farlo sempre. Speriamo in un ricongiungimento elettori/partito ne abbiamo proprio bisogno.

gabriella trabattoni 11.01.06 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Per la prima volta, sono stato censurato.
Grazie.
Probabilmente è meglio così e mi avete risparmiato una brutta figura.
Cercate, però, di non esagerare.
Preferisco rischiare di mio.
Ciao.

Andrea Giovannini 11.01.06 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo, con qualche distinguo. D'accordo che chi è senza reputazione non viene creduto. Chi crede, infatti, a quel prete falso che purtroppo ci governerà dal prossimo aprile? Oppure a quel cadavere che dopo aver sognato di emulare il Berlusca adesso dice "siamo persone per bene"?
Di certo è che il blog è uno strumento potente ma un po' troppo qualunquistico. A me piace la responsabilità e spesso sparare cazzate sui blog "che tanto si può dire ciò che si vuole" mi sa tanto di menefreghismo.

Mario Rosato 11.01.06 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTI LADRI...PROPRIO ADESSO ? Quante cose che sappiamo solo poco prima delle elezioni!
Siamo ai pesci in faccia, e siamo solo all'inizio di questi avvenimenti "pilotati", chissà cosa ci aspetta.
Mi ha scaldato il cuore vedere gente come Scalfari mantenere la schiena diritta di fronte a "personaggi davvero al limite".
Mi ricorda un altro grande vecchio...Montanelli.
A Scalfari data l' età gli tremeranno anche le mani, ma a chi gli stava di fronte gli trema il cadreghino...
Teniamo sempre a mente la destra che c'è oggi in Italia, prima di votare. Una vergogna...che non può continuare.


R. Leo 11.01.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Iniziativa lanciata: Beppe, metti un nuovo bottoncino sulla destra di questo sito:

"CONVINCI-BEPPE-A-CANDIDARSI".

Se ci andiamo in più di 10000 almeno ci provi...

Dai, come un referendum!!!

Pensa un po' come sei finito male, mi sento rappresentata anche io, moderatamente di sinistra e dell'azione cattolica. proprio tutto ciò che non sopporti, ahime'.
Ma è il bello di essere profondi come te, credo...

ale
AC

alessandra de paola 11.01.06 13:05| 
 |