Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'anno del cassonetto


Casini.jpg

C’è una buona abitudine a fine anno.
Buttare via le cose vecchie dal balcone sulla macchina di sotto o, più sobriamente, regalarle spacciandole per nuove/antiche a qualche amico o parente o, scelta più moderna, smaltirle nella raccolta differenziata.

Casini, come sempre, ha voluto anticipare tutti (ma questa è una delle sue qualità innate) e si è riciclato, come testimoniato dalla fotografia, nella nettezza urbana senza aspettare la fine dell’anno.

Lui c’entra.

C’entrava quando ha espresso la sua solidarietà a Dell’Utri dopo la condanna in primo grado per associazione mafiosa.

C’entrava quando ha chiesto spiegazioni sulle intercettazioni telefoniche alla Procura di Milano in cui era citato anche un Caltagirone, famiglia della sua attuale compagna.

C’entrava, nel suo ruolo istituzionale di presidente della Camera, all’approvazione della legge truffa elettorale.

C’entrava in prima pagina del Corriere dell’ultimo dell’anno, dedicata a lui e alle sue dichiarazioni (che vergogna Mieli).

Non tutti sono dei galantuomini come Casinicassonetto che, come dice lui stesso, è persona altamente responsabile.

Gli altri per farsi da parte hanno bisogno di un piccolo aiuto da parte degli italiani.

Fate la vostra lista e cominciate dai nostri dipendenti, dai monopoli, dai finanzieri alla tronchetti, dagli immobiliaristi, dai giornali, dalle televisioni.

Il 2006 può essere l’anno delle pulizie generali, diventiamo tutti operatori ecologici.
Riempiamo i cassonetti.

1 Gen 2006, 15:06 | Scrivi | Commenti (1018) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Carissimo,
oramai tutta Italia si dà da fare a sensibilizzare i cittadini alla raccolta differenziata.
Ci preparano progetti comunali per riuscire a vincere i record di tonnellate recuperate e le tasse di smaltimento aumentano e si respira la diossina senza saperlo perchè sennò gli saltano i guadagni che hanno stipulato dai contratti.
Nessuno ha realizzato che noi siamo divenuti fornitori gratuiti di materia prima secondaria e che questi enti di recupero pattume ci guadagnano un bel sacco di soldi e brindano alla nostra salute.

Laura S., Pietrasanta (LU) Commentatore certificato 07.09.08 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Bellissima testimonianza, vorrei avere la bellezza del suo pensiero e la sua calda lucidità io stessa, oggi, a 50 anni. Sono felice di aver letto il Suo intervento su questo fantastico blog. Sono felice di sapere che un persona della sua età usa con tanta sicurezza i mezzi informatici. Sono felice che lei sia di Genova, città natale del mio papa' carissimo, legge i nomi delle strade e delle scuole mi ha fatto fare un salto nel mio passato. La bacio affettuosamente con la speranza di rincontrarla in questo sito: FANTASTICA SIGNORA LAURA sua Candida e ... graie a Beppe Grillo, grande e inimitabile, unico faro della mia vita. ciao

candida rizzo 28.02.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Bellissima testimonianza, vorrei avere la bellezza del suo pensiero e la sua calda lucidità io stessa, oggi, a 50 anni. Sono felice di aver letto il Suo intervento su questo fantastico blog. Sono felice di sapere che un persona della sua età usa con tanta sicurezza i mezzi informatici. Sono felice che lei sia di Genova, città natale del mio papa' carissimo, legge i nomi delle strade e delle scuole mi ha fatto fare un salto nel mio passato. La bacio affettuosamente con la speranza di rincontrarla in questo sito: FANTASTICA SIGNORA LAURA sua Candida e ... graie a Beppe Grillo, grande e inimitabile, unico faro della mia vita. ciao

candida rizzo 28.02.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con il mio caro amico Luciano Urru pediatra Sardo di Gavoi,

Saluti da Giorgio Puddu Impiegato sardo di Pirri

Giorgio Puddu 20.02.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno Beppe Grillo,sono una cittadina italiana che il 22/7/2006,compie 80 anni. Insegnante di Chimica,merceologia,chim.fis., chim.industr,biotecologie,attualmente in pensione.Ho cominciato la mia carriera di insegnante,nel 1945,facendo la maestra diplomata di scuola elementare,per 5 anni,dove ho imparato sulla mia pelle e su quella dei miei scolari,a insegnare e educare:umanamente e culturalmete. Studiando e lavorando,facendo la figlia di due meravigliosi genitori da cui ho imparato tutto,(in partic.la LIBERTA'e a lottare per non perderla),facendo la goliarda e la volontaria al Centro Assist.Univers.mi sono laureata in Chimica pura:poi è cominciato un lungo percorso di supplenze.Superato l'esame di abilitaz.:un l. p.di incarichi.Infine divenuta,mediante concorso,di ruolo per l'insegnamento della Chimica ect.ho insegnato complessivamente per 43 anni.Dove? Sempre a Ge.:5 anni alla scuola element. delle Suore Medee piaz.Manin,poi 15 anni all'Ist.tec.com."Ugolino Vivaldi" Via San Vinc.infine 23anni all'Ist. tec. per periti chim."Aldo Gastaldi" Ge-Samp.Ho contituato a studiare,aggiornarmi,sperimentare,verificare,ma sopratutto a cercare di imparare ad AVERE UN RAPPORTO CON GLI STUDENTI per rendere più valido il lavoro di apprendimento per LORO e per me stessa. A 65 anni sono andata in pensione.

Accanto a questo percorso professionale ne ho avuto un altro Meraviglioso,ugualmente importante,ma più difficile:quello di madre di 4 figli.Più difficile perchè l'amore materno non può essere solo istinto,non può essere possessivo,deve essere tenero, forte, equilibrato,rispettare quello paterno ,dura finchè si vive,non si va in pensione,la vita è di ciascun figlio,non è nostra ,ma loro,RICHIEDE "RISPETTO".
Luca e Andrea sono defunti da adulti tragicamente Matteo e Francesca vivono bene e onestamente.Io VIVO con tutti 4 per loro e con loro.
So di avere avuto una vita difficile,ma molto bella,importante e spero di viverla cosi' fino alla fine.
Caro B.G.ti debbo una email

Laura Marchini 01.02.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

LE IMPRESE DEL SENATORE LUIGI GRILLO

Il senatore Luigi Grillo, portavoce dei furbetti del quartierino e strenuo difensore del governatore Antonio Fazio, preso con le mani nella marmellata, con un conto alla Banca popolare di Lodi sul quale risultano depositate plusvalenze anomale (250.000 Euro) derivanti da trading su titoli, scoperte dagli ispettori della Banca d'Italia e dalla magistratura.

UNA CARRIERA TUTTA CAPRIOLE
Democristiano della corrente di Base, eletto per la prima volta in Parlamento nel 1987, Grillo arriva al governo nel 1992 con Giuliano Amato, che lo nomina sottosegretario alle Finanze con ministro Franco Reviglio.
Nel 1994 viene rieletto per i popolari di Mino Martinazzoli, ma è subito folgorato da Berlusconi, cui consegna il voto che consente al Centrodestra di avere la maggioranza al Senato. I popolari lo espellono, ma il Cavaliere lo premia con la poltrona di sottosegretario alle Aree urbane. Rieletto nel 1996 e nel 2001, nominato presidente della Commissione lavori pubblici e comunicazioni, è tutto un turbine di zelo berlusconiano.

E’ relatore della legge Gasparri fatta su misura per il capo, presenta l'emendamento per scorporare dai tetti pubblicitari le televendite e quello al condono edilizio che cancella il divieto di costruzione nelle aree incendiate e che gli vale il "premio Attila".

MA LA SUA VERA PASSIONE SONO LE BANCHE
E' lui che aiuta Fiorani nelle prime scalate, come quella della Banca di Chiavari, è lui che difende le fondazioni bancarie da Giulio Tremonti.
Poi il capolavoro. IL "PATTO DELLO SIACCHETRÀ", che segna la pacificazione tra Berlusconi e Fazio. Venerdì 14 gennaio, cena a palazzo Grazioli tra il premier, il governatore, il ministro dell'Economia Domenico Siniscalco e Grillo, il quale offre ai commensali la bottiglia di vino delle Cinque Terre che battezzerà l'accordo per la difesa dell'"italianità delle banche".

UN AFFARISTA?
Lo accerteranno i giudici, che indagano su quei conticini nella banca di Fiorani

Marco Gills 10.01.06 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Galli Antonio. Io ero iscritto alla C.G.I.L. Poi mi sono disiscritto, per motivi economici, e nessuno m' ha fatto nulla. Cos' e' sta stronzata che dai sindacati, almeno quelli di sinista, nn ci si toglie? Forse le solite pere qualunquiste? Saluti. F.M.

Francesco Manfredi 09.01.06 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Preggiato Beppe Grillo, ho una domanda da fare, e che mai nessuno ha dato mai una risposta: Ma i soldi che si versano, "diciamo volontariamente", ai vari sindacati esistenti in Italia, dove sono, chi li gestisce, e che fine fanno? gradirei sapere, dove trovare informazioni in merito grazie, possibilmente se è possibile nella mia posta elettronica. Questa curiosità, non è che porta ed un eventuale mio arresto, magari perchè sono un dissidente, lo dico una volta per tutte, è solo curiosità

galli antonio 08.01.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo c'è poco da fare: la proprietà _non_ è vostra, sicché il proprietario può decidere d'istallare le antenne nelle parti comuni del fabbricato. Perciò, non spetta a voi verificare che esistano tutte le autorizzazioni: potete al massimo chiedere l'intervento dei Vigili Urbani, ma (sorridi) sono gli stessi che dovrebbero verificare gli abusi edilizî, e sai bene quali risultati siano stati raggiunti finora.
(Nota: sfruttando questo buco legislativo, molti lestofanti 'espropriano' illegalmente gli assegnatarî degli alloggî popolari; siccome costono non sono proprietarî, l'azione legale contro i 'ladri di case' è assai più complessa.)
Purtroppo, ufficialmente nessuno ha dimostrata la cancerogenicità delle emissioni radio - o in ogni caso nessuno lo ha affermato. Altro sarebbe stato il camino di un'officina con forno da verniciatura. Provate a chiamare l'ASL, ma contateci poco.
L'unico 'trucco' che potreste usare sarebbe dimostrare che l'antenna UMTS interferisca con il televisore, o il citofono - com'è successo a Cesano, dove Radio Vaticana è stata condannata. In questo caso, sarebbe come se i trasmettitori radio 'gettassero' degli oggetti nelle vostre case, e questo getto vi cagionasse un danno.
In bocca al lupo.

Stefano Stronati 08.01.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

ANTENNE DI TELEFONIA VIDEOFONIA UMTS
Le case popolari ATC ostaggio della Legge Gasparri: vi faccio un esempio, nel mio quartiere (8000 abitanti per una superficie di pochi kmq) saranno previste nel 2006 9 antenne di telefonia UMTS sopra i tetti delle case popolari ATC. La popolazione non viene informata, le antenne sono vicine alle scuole, al centro anziani, alla parrocchia, per non dire a ridosso delle abitazioni!!! COME POSSIAMO DIFENDERCI DA QUESTO ABUSO? STANNO GIOCANDO CON LA NOSTRA SALUTE PER QUALCHE EURO DA METTERE IN CASSA!!!! Penso che il caso el mio quartiere non sia un caso isolato! aiutatemi, mandatemi consigli! collaboriamo tutti insieme per combattere questo meccanismo perverso!!! SICURAMENTE CI STANNO NASCONDENDO QUALCOSA, NON CI INFORMANO, RIFIUTANO DI MOSTRARCI QUALSIASI AUTORIZZAZIONE (ANCHE CON RICHIESTA DA PARTE DI ORGANI UFFICIALI)!! aiuto!!!!

andrea macagno 08.01.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Anche io voglio essere rapito così vado in televisione e vengo pagato fior di quattrini per le interviste e magari scrivo pure un libro.
E invece dei terroristi tirerei in ballo gli alieni così ci faccio pure un film.
Purtroppo non ho fegato a sufficienza per farlo così me ne resto a fare la vita di m.... di tutti i giorni. Critichiamo la gente del grande fratello ma a volte invidio i milioni che guadagnano.... Sono loro i cretini oppure noi???

federico cambiati 08.01.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono sicuro dell'onesta' di Fassino , non tanto di quella di Dalema , dovrebbe spiegare ai metalmeccanici che ancora non sono riusciti ad avere uno straccio di contratto come si fa' a chiedere sempre,sacrifici, senso di responsabilita' ai lavoratori dipendenti mentre i parlamentari ad ogni finaziaria si aumentano gli stipendi.

Giorgio Cavallaro 07.01.06 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Sig. grillo le vorrei dire in riferimento a quanto da Lei detto in riferimento a Fassino,se il meno peggio è lui vuol lasciarci intendere che gli altri sinistroidi abbiano rubato ancora di piu',e cio non mi meraviglierebbe.

luigi marinozzi 07.01.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Travaglio deve uscire fuori dall'Unità perché ti hanno trattato male? Non mi pare che tu abbia bisogno di sostegno, per fortuna te la cavi bene da solo! Rispondi in prima persona! E poi sì, l'Unità in questo momento sta sostenendo D'Alema in un modo un pò zerbinato, ma è pur sempre il giornale che le ha cantate più chiare di tutti , attirandosi per questo (vedi affaire Colombo)gli strali di vari estremisti di centro (gli Annunziata, i Petruccioli e compagnia cantante). E dire che avevo storto la bocca leggendo Staino che ti prendeva per il culo...ma nun è che invece me te stai davero un pò a montà la testa?

Stefano Moretti 07.01.06 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Travaglio deve uscire fuori dall'Unità perché ti hanno trattato male? Non mi pare che tu abbia bisogno di sostegno, per fortuna te la cavi bene da solo! Rispondi in prima persona! E poi sì, l'Unità in questo momento sta sostenendo D'Alema in un modo un pò zerbinato, ma è pur sempre il giornale che le ha cantate più chiare di tutti , attirandosi per questo (vedi affaire Colombo)gli strali di vari estremisti di centro (gli Annunziata, i Petruccioli e compagnia cantante). E dire che avevo storto la bocca leggendo Staino che ti prendeva per il culo...ma nun è che invece me te stai davero un pò a montà la testa?

Stefano Moretti 07.01.06 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Travaglio deve uscire fuori dall'Unità perché ti hanno trattato male? Non mi pare che tu abbia bisogno di sostegno, per fortuna te la cavi bene da solo! Rispondi in prima persona! E poi sì, l'Unità in questo momento sta sostenendo D'Alema in un modo un pò zerbinato, ma è pur sempre il giornale che le ha cantate più chiare di tutti , attirandosi per questo (vedi affaire Colombo)gli strali di vari estremisti di centro (gli Annunziata, i Petruccioli e compagnia cantante). E dire che avevo storto la bocca leggendo Staino che ti prendeva per il culo...ma nun è che invece me te stai davero un pò a montà la testa?

Stefano Moretti 07.01.06 22:07| 
 |
Rispondi al commento

PROPONGO UN'IDEA

Non andate in certi posti! SOLO IN ITALIA entrano "cani e porci"... all'estero se sgarri ti fanno un paiolo grosso grosso...ti sequestrano, ti prendono a calci.

PENSATECI E SPENDETE I VOSTRI SOLDI IN ITALIA, almeno qui(non per molto)contiamo ancora qualcosa.

Mauro Mauro 07.01.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Vedi su internet, anche:
http://www.combustibile.it/cgi-bin/UltraBoard/UltraBoard.cgi?action=Headlines&BID=1&SID=534

Grazie ad internet le conoscenze sull'uso di colza insieme o al posto del gasolio sono diventate patrimonio di tutti.

Io ho già parzialmente sostituito parte del "carbone" con puro olio di colza ed il Nautilus inquina meno e va che è un piacere (anche sotto il profilo economico).

Ventimila leghe a colza anche sopra i mari!

Giulio Verne 07.01.06 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti! E' come tagliarsi i coglioni per fare dispetto alla moglie.

gianni viganò 07.01.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo nell'hinterland romano, a Settebagni che una volta era una borgata, adesso è un quartiere zeppo di civili abitazioni, case che costano mica fichi secchi! Ci sono anche alcuni edifici dell'inpgi in parte abitati da giornalisti. Più borghese di così?
Bene, noi i marcipiede non ce li abbiamo. Camminiamo sulla copertura delle fogne.
I cassonetti neanche ce li abbiamo, quelli che ci sono rimasti sono diventati fatiscenti, le buste della mondizia multicolori sparse ovunque disegnano la scenografia tipo vecchio sobborgo di Calcutta.
Vorrei imbustare il Sindaco dal volto umano!
Me lo porti?
grazie!
bacioni

margherita simoni 07.01.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

a completamento del contributo sull'Energia:

quale forza e' riuscita a nascondere la semplice notizia che un motore diesel puo' andare con olio di semi ? Il Capitale

Quale forza ha potuto nascondere per un secolo la differenza enorme che passa tra l'inquinamento di qualsiasi derivato petrolifero ed un olio alimentare, bruciati in un motore? Il Capitale

Quale forza ha potuto impunemente costruire per 40 anni motori diesel che venivano alimentati attraverso tubicini che si squagliavano a contatto di oli alimentari ? Il capitale...


LUIGI GHIGI 07.01.06 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi non so se qui si può dire la parola Casini,se no,lo chiamerò CASECHIUSE,cosi non mi scomunica il papa per aver detto una parolaccia.Il EGLI è furbetto votato da furbetti affinchè li faccia diventare furbetti a loro volta,che producano furbetti e furbescamente si autoreplichino con figli furbetti pure loro che sposeranno furbette figlie di furbetti che a loro volta......E BASTA!!A me stesso dico SMETTILA!!NON SE NE PUO'PIU'.MA BEPPE GRILLO,SALVACI TU!!!E i furbetti,non hanno età,sesso,principi,colore politico,idee,sono in ogni dove comuni,provincie,regioni,senato,camera,consorzi,comunità montane,autorità d'ambito,etc,etc.etc.sono per nascita DESTROSINISTRALCENTRORIMBALZANTESTREMI,praticano l'atletica mentale e pensano solo ad una cosa(NO;non al bene comune)al loro C/C bancario.Qualcuno in salute(leggi noncomeloro)in ITALIA C'E???
Facciamoci avanti,incontriamoci per far capire che NON TUTTI HANNO UN PREZZO!!!
SALUTE A TUTTI.
LUCIANO URRU PEDIATRA SARDO DI GAVOI.

LUCIANO URRU 07.01.06 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi non so se qui si può dire la parola Casini,se no,lo chiamerò CASECHIUSE,cosi non mi scomunica il papa per aver detto una parolaccia.Il EGLI è furbetto votato da furbetti affinchè li faccia diventare furbetti a loro volta,che producano furbetti e furbescamente si autoreplichino con figli furbetti pure loro che sposeranno furbette figlie di furbetti che a loro volta......E BASTA!!A me stesso dico SMETTILA!!NON SE NE PUO'PIU'.MA BEPPE GRILLO,SALVACI TU!!!E i furbetti,non hanno età,sesso,principi,colore politico,idee,sono in ogni dove comuni,provincie,regioni,senato,camera,consorzi,comunità montane,autorità d'ambito,etc,etc.etc.sono per nascita DESTROSINISTRALCENTRORIMBALZANTESTREMI,praticano l'atletica mentale e pensano solo ad una cosa(NO;non al bene comune)al loro C/C bancario.Qualcuno in salute(leggi noncomeloro)in ITALIA C'E???
Facciamoci avanti,incontriamoci per far capire che NON TUTTI HANNO UN PREZZO!!!
SALUTE A TUTTI.
LUCIANO URRU PEDIATRA SARDO DI GAVOI.

luciano urru,pediatra Sardo di Gavoi 07.01.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento

...E CI STUPIAMO ANCORA IN QUESTO NUOVO ANNO 2006 CHE CI SIANO PERSONE DEL GENERE...!!!!!!OOOOOIILAAAAA',..GENTE,MA IN REALTA' QUESTI PERSONAGGI SONO STATI VOTATI DAL POPOLO ITALIANO...NON DOBBIAMO STUPIRCI,ALLA FINE DI TUTTO,SE CASINI INSIEME A BUTTIGLIONE(..MAMMA MIA CHE COPPIA ANCHE QUESTA...!)VOGLIONO METTERE SU IL VECCHIO PARTITO DELLA DEMOCRAZIA...MEDITATE GENTE,...MEDITATE...(ma sopratutto copritevi non x la stagione,ma..questi ci fan venire freddo anche nel mese di Agosto..).MA UN ALTRO BUON VECCHIO DI PIETRO NON E' NEI PARAGGI DA POTER FARE UN ALTRO PO' DI REPULISTI...?????????

Paolo Albertini 06.01.06 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Su Casini, in nomen omen,quello della lealtà e simpatia e solidarietà a dell'utri in occasione dell'ennesima condanna di questo senatore, la dice lunga il suo tormento, dichiarato in tv, per il fatto che la Chiesa gli neghi la comunione, in quanto divorziato, commovente e sincero, come la messa quotidiana di Andreotti,prima della réclame per i telefonini, e Bassolino con la sciarpa da Sindaco che bacia la mano, e quant'altro, al cardinale di Napoli, e Fazio e Berlusconi dal Papa: proprio lo schifo non ha limiti. Auguri comunque, ma sono proprio cosi amari, a cominciare anche dalle vostre istruzioni in inglese, stile devoluscion, velfare,suppopera, ficscion ecc.

romano fioravera 06.01.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento


Su Casini, in nomen omen,quello della lealtà e simpatia e solidarietà a dell'utri in occasione dell'ennesima condanna di questo senatore, la dice lunga il suo tormento, dichiarato in tv, per il fatto che la Chiesa gli neghi la comunione, in quanto divorziato, commovente e sincero, come la messa quotidiana di Andreotti,prima della réclame per i telefonini, e Bassolino con la sciarpa da Sindaco che bacia la mano, e quant'altro, al cardinale di Napoli, e Fazio e Berlusconi dal Papa: proprio lo schifo non ha limiti. Auguri comunque, ma sono proprio cosi amari, a cominciare anche dalle vostre istruzioni in inglese, stile devoluscion, velfare,suppopera, ficscion ecc.

romano fioravera 06.01.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento


Su Casini, in nomen omen,quello della lealtà e simpatia e solidarietà a dell'utri in occasione dell'ennesima condanna di questo senatore, la dice lunga il suo tormento, dichiarato in tv, per il fatto che la Chiesa gli neghi la comunione, in quanto divorziato, commovente e sincero, come la messa quotidiana di Andreotti,prima della réclame per i telefonini, e Bassolino con la sciarpa da Sindaco che bacia la mano, e quant'altro, al cardinale di Napoli, e Fazio e Berlusconi dal Papa: proprio lo schifo non ha limiti. Auguri comunque, ma sono proprio cosi amari

romano fioravera 06.01.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché dobbiamo continuare a votare per il meno peggio, meno marcio, meno fetente?

Paola D'Ambrosi 06.01.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Intanto buona befana a tutti.
Per quanto riguarda Casini e i cassonetti...

Casini Suoi!

Ciao Beppe, continua cosi...

Emanuele Viola 06.01.06 06:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe avanti così: "parla e non ti curar di loro".....meglio vedere te che i vari vespa,fede e tutti i tirapiedi del potente.......meditate e fate attenzione al potente!!!

Leone Giovanni 06.01.06 00:26| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe ho visto anch'io il tuo dvd e ancora una volta alla fine ero sconcertata.
Da tutto quello che ci gira intorno e dalla nostra indifferenza?
Secondo te....sentite le ultime notizie ma chi votiamo noi ad aprile?

rita perugini 05.01.06 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VORREI CONOSCERE IL PREZZO DEI BIGLIETTI PER I VARI SPETTACOLI CHE IL 'PREDICATORE DEI POVERI' APPLICA O FA APPLICARE PER FARCI VEDERE I SUOI SPETTACOLI DI RETTITUDINE E BONTA' INFINITA NEI CONFRONTI DI NOI TUTTI POVERI MORTALI ILLUMINANDOCI CON LA SUA SAGGEZZA.

antonio manicone 05.01.06 22:33| 
 |
Rispondi al commento

buffe marionette senza coscienza...questo credo che siano le opache figure del nostro sistema politico. si alternano come comparse e si atteggiano a prime donne...ma alla fine saranno rottamate e la Storia cancellera il loro passaggio.peccato che in questo momento, insieme ai vari imprenditoracci,ci si debba avvicinare al futuro in loro compagnia...cerchiamo, quindi di cambiare il presente e mandiamoli a casa tutti!!!!!

giovanni bollettieri 05.01.06 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisogna rottamare tutti i personaggi che hanno contribuito a rendere la TV uno schifo! quelli che hanno manganellato i cervelli degli italiani negli ultimi 30 anni fino a permettere la mercificazione di tutto e quindi anche della politica. ai vari Fede, Vespa, Mentana, Ferrara etc. quando li si incontra per strada non bisogna chiedere l'autografo o stringere la mano: bisogna dare un calcio in culo!

non dimentichiamoci di M.Costanzo, il peggiore, il mafioso al contrario - già nel 1960 P.P.Pasolini scriveva di lui:

a Costanzo

idiota! cercarmi dei seguaci, inventarmi una cerchia?
io non credo nell'esistenza del tuo mondo
dove si cercano seguaci, dove si creano cerchie
sei un cadavere e mi credi con te nella bara.

d.r.

dario ravasi Commentatore in marcia al V2day 05.01.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento

auhauah questo articolo è bellino :)

Roberto Bandini 05.01.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE INANZITUTTO BUON ANNO A TE A TUTTI
QUELLI CHE SCRIVONO E LEGGONO IL BLOG, RITENGO
CHE FARE UNA LISTA DI PERSONE DA METTERE IN UN
CASSONETTO E' UN PO' RIDUTTIVO, PERCHE' NON
TIRARLI DIRETTAMENTE NEL CAMION E TRITARLI O
SCHIACCIARLI DEFINITIVAMENTE PER POI RICICLARLI
PER FARE ENERGIA CHIARAMENTE NON PULITA?
UN SALUTO.

ANDREA

ANDREA ALDERIGI 05.01.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

piu' o meno in quel tempo io sono scesa in 118 al freddo e per tornare a casa ho pagato il taxi 36 euro,, non mi sono divertita,, ma almeno ero al caldo

dai, dai , allegria e buon anno da una CFS inguaribile

www.adrianabattist.org

adriana battist 05.01.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento

piu' o meno in quel tempo io sono scesa in 118 al freddo e per tornare a casa ho pagato il taxi 36 euro,, non mi sono divertita,, ma almeno ero al caldo

dai, dai , allegria e buon anno da una CFS inguaribile

www.adrianabattist.org

adriana battist 05.01.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

La dittatura più terribile dell'epoca contemporanea è quella dei media, internet può rappresentare la salvezza...


laureati incazzati su:
http://www.freeforumzone.com/viewdiscussioni.aspx?f=78497&idc=1

Paolo Ares Morelli 05.01.06 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Luna? Luna?? ehehe corruzione, disoccupazione bla bla bla, tu si che sei informato sul Brasile, complimenti, non conosci nemmeno il nome del premier! chissa' se dell'Italia hai capito qualcosa di piu'...

p.s.: Lula (o anche Zapatero) non sono certo perfetti, ma da qui a preferire Berlusca...!

stefano scarlatti 05.01.06 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Wow!

daniele invernizzi 05.01.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

tratto da www.uaar.it :

Dalla gioia alla rabbia, dalla fede nel miracolo al furore per l’inganno ricevuto. Per i familiari dei 12 minatori trovati morti questa notte dopo che per un malinteso le autorità li avevano dati per vivi, l’atroce beffa del destino in questo momento è ancora troppo grande da reggere. Per 41 ore avevano scandito la progressione dei lavori pregando per la sorte dei loro cari, abbracciandosi per farsi coraggio a vicenda e attendendo con ansia gli aggiornamenti forniti ogni due dalle autorità. [...] Nella comunità di Tallmansville in West Virginia, dove tutti si conoscono e dove la religione è un importante collante sociale, la tragedia è convidisa da tutti. Per ore avevano pregato, innalzato inni a Dio, setacciato ogni comunicato delle autorità alla ricerca di segnali di speranza. E la gioia era stata incontenibile quando era parso che si fosse davvero verificato un miracolo: “Questo dimostra l’importanza delle preghiere - aveva detto Bula Smith, 27 anni - è un miracolo, un vero miracolo”. La folla che si era riunita di fronte alla chiesa alla notizia del salvataggio era esplosa in un coro che inneggiava alla grandezza di Dio ma l’euforia è durata poche ore. Quando la compagnia mineraria ha dato il triste annuncio, nel pieno della notte, la folla festante è ammutolita all’improvviso. E poi è esplosa la rabbia, contro le autorità, contro la compagnia, contro i media e in fin dei conti, contro il destino. [...]
Fonte: Alice News
In una vicenda tragica, ancora una volta, si è gridato al miracolo: questa volta, tuttavia, il miracolo si è rivelato drammaticamente falso. È triste, per chi non crede, constatare con quanta facilità si è pronti a gridare la forza di Dio, e con quanta (altrettanta) facilità si evita di attribuirgli ogni colpa delle disgrazie che, quotidianamente, affliggono l’esistenza degli uomini. Un uso migliore della ragione umana può contribuire a costruire miniere più sicure, a ideare strumenti di salvataggio più efficient....

domenico de simone 05.01.06 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....e siccome oggi mi girano alla grande vorrei far osservare a Mons. Grillo che la sua doppia performance di sansilvestro(trento e bolzano) ha fruttato alle casse degli organizzatori e Sue, la bellezza di settemila, dico 7.000 ! spettatori paganti! E paganti tanto e paganti troppo e paganti a seconda della posizione in platea. Io, per esempio, con il mio congruo gruppo di amici, per la bellezza di euro 35, dico TRENTACINQUE ! sono stato relegato nelle favelas del palasport a spaccarmi la schiena e il cocige. Caro Grillo nel senso di ESORBITANTE, basta! Immagino che tutto il tuo carrozzone costi tanto, che tieni famiglia, i collaboratori e l'iva l'ova l'uva l'eva e 'sti cazzi! Ma, cavolo, parliamoci chiaro, un impianto, un microfono, quattro luci non rappresentano certo una gran spesa...Cazzo, la serata gattosilvestro ha fruttato 280.000 euro! Dai BASTA ! Basta con la divisione in classi, i ricchi, i cosìcosì, quelli che non potrebbero però fanno un mutuo, i poveri, quelli che stanno a casa perchè 30 euro non ce l'hanno, quelli che spendono meno possibile e vedono e sentono male...Dai BASTA! E basta con i biglietti così cari! Si può fare in altro modo, si può fare meglio, lo so....e lo sai anche tu! Con riconoscenza, comunque.

Andrea Maffei 04.01.06 07:08 | Rispondi

Andrea Maffei 05.01.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di una cosa dobbiasmo essere grati agli occupanti abusivi del nostro parlamento, per farsi una guerra privata, in nome del popolo italiano, e di bassa lega (hanno la clava e non il fioretto) si sono smarcherati tutti ed ognuno ha tirato fuori dal cassonetto dell'altro le immondizie prodotte in questi ultimi decenni. Ora per liberarsi da tali immondizie occorre bruciarle e disintegrarle altrimenti se le rimettiamo nei loro cassonetti sono capaci di trasformarle e ripropinarcele profumate e con una nuova vernice (vedi DC). Per disintegrarlo occorre fare molta attenzione al voto e a quelli che sbraitano alla trasparenza e alla onestà. Devono dirci dove hanno preso i soldi, cosa ci hanni fatto e perchè non hanno risolto il problema del conflitto di interessi anche se ora è chiaro il perchè, al banchetto hanno partecipato tutti chi più chi meno e chi con le bende agli occhi e quando se le è tolte ha fatto finta di non vedere. Se non facessimo circolare più il denaro noi popolo spiccio continueremmo a mangiare pane e cipolla ed ad andare a far cicoria, ci siamo abituati, ma quelli che stanno sui troni poggiati su milioni di euro credo che farebbero un bel botto. Buon anno a tutti i partecipanti al blog.

marisa bonsanti 05.01.06 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Vincerà Prodi?
Se i sondaggi dicono di si allora è iniziata la trasmigrazione dal centro-destra al centro sinistra per mettersi in pool position. Ma chi se ne frega. Normale per il nostro ceto politico.
Un solo sogno. Subito che Fassino, D'Alema, Bersani, ecc. ecc. con tutti i loro "compagni" ("compagni" !!!!!!??????) si suicidino, in un estremo sussulto di dignità per aver militato in quello che era un grande partito "diverso" (e lo era davvero, purtroppo più di trent'anni fa), gettandosi in un cassonetto, anzi no, meglio un forno inceneritore.
Comunque, dato che sarò costretto a votare per Rifondazione o per PDCI, l'idea di essere in compagnia dei vari Bobo Craxi, perfino Sgarbi, mi fa vomitare. Quasi quasi mi vien da pensare che sarebbe meglio vincesse ancora Berlusconi. Così, forse, in un sogno di una notte di mezzo inverno, lo si potrà cacciare a randellate invece che con "libere e democratiche" elezioni.
Achille Lissoni

Achille Lissoni 05.01.06 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso è chiaro perché (quasi) nessuno dei leaders politici chiedeva (con determinazione) le dimissioni di Fazio: tutti sapevano quale gioco si stava giocando e quali erano i ruoli da interpretare.
Fazio era solo uno degli attori protagonisti; non certo l'unico.
Il "pio" Gianpiero Fiorani, cattolico praticante (a messa tutti i giorni), con l'appoggio dell'altrettanto pio Antonio Fazio (anche lui a messa tutti i giorni), e la benedizione del cardinale Ruini, aveva il compito di conquistare l'Antonveneta (soffiandola alla Abn Amro).
Il "rosso" Giovanni Consorte, capo della Unipol, con l'appoggio del sempre pio Antonio Fazio e l'incitamento dei massimi leaders del Pds (da Fassino a D'Alema in giù), doveva conquistare la Bnl (soffiandola al Banco de Bilbao).
Subito dopo, in agenda, c'erano le scalate a Rcs mediagroup (che controlla il Corriere della sera) e quella a Fiat. E qui dietro, stando alle intercettazioni telefoniche, ci sarebbero state le "brame" di Silvio Berlusconi (religiosissimo anche lui; o, almeno, così dice).
Fazio era il regista; il punto di raccordo delle varie operazioni.
Fiorani, Consorte, Ricucci, Gnutti etc.., erano gli "assaltatori".
I leaders politici, come gli antichi dei greci, partecipavano (dall'alto della loro immortale indifferenza) allo svolgersi delle operazioni, badando bene a mostrarsi super-partes.
La difesa dell'italianità di Antonveneta e Bnl era una clamorosa minchiata, "confezionata" ad uso dei bambini deficienti cui, oramai, vengono assimilati i cittadini italiani.
Quella era una spartizione bella e buona: questo a me, quello a te, e poi tutti da Vespa a gridare contro gli abusi e le prepotenze reciproche.
In realtà, non c'è mai stato disaccordo: Berlusconi, D'Alema, Fassino, Prodi, Fini, Veltroni, Rutelli etc... hanno tutti parteggiato per le cosiddette cordate italiane, all'ombra della crociata anti-infedele, indetta dal governatore della banca d'Italia Antonio Fazio.
Continua...

andrea cerello 05.01.06 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...e il paese sconfinerebbe nell'anarchia, perchè il più pulito ha la rogna.Senza contare il problema dello smaltimento.I politici sono come la plastica: nessuno la vorrebbe però tutti la usiamo.
La maggior parte dei partecipanti a questo blog vuole solo cambiare colore alla plastica.
Si può combattere la plastica?Sì, ma non fa comodo a nessuno.Altrimenti il mondo sarebbe già cambiato.Anche questa è democrazia ed io rispetto il volere della maggioranza anche quando si chiama Berlusconi o quando si chiamerà Prodi.Di plastica in plastica.Da riciclato a riciclato.
Buona giornata a tutti.

Amalia Polidori 05.01.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Ola, Beppe, cominciamo bene l'anno! Leggo i riferimenti " famigliari" di Casini con la "famigghia" Caltagirone, io scrivo dalla prov. di Imperia, dove il gruppo Caltagirone sta costruendo due porti: il 1° con la Pia Società Acqua Marcia a San Lorenzo al Mare, il 2° proprio ad Imperia, entrambi sono nel Feudo del Ministro Scajola.
Da qualche tempo si vocifera di "transumanze politiche" ( in caso di sconfitta elettorale) da Forza Italia ( scusa Italia Forza) al gruppo del picciotto Casini proprio del Ministro.
Strani intrecci considerando anche la presenza ad Imperia del "Circolo" di Dell'Utri, che strano anche lui appare nei pensieri del bel Casini. La sede Imperiese del "Circolo" si trova sullo stesso pianerottolo della sede della Ponticelli, società che gestisce l'omonima discarica di rifiuti,e oltre alla sede con il "Circolo" ha in comune anche il Presidente Giovan Battista Pizzimbone.
altra simpatica coincidenza: il porto di San Lorenzo citato sopra è sotto la discarica di Ponticelli.
adesso io mi chiedo: tra Scajola e Dell'Utri non vi era un odio atavico? il giorno in cui la discarica cesserà di esistere, i terreni di propietà dei Pizzimbone diventeranno edificabili, magari in forza di qualche modifica alle leggi vigenti? Se ciò avvenisse il sito diventerà una splendida zona turistica in cui gli odi saranno soppiantati dal comune interesse, magari con gli intrallazzi che i componenti la "famigghia" stanno già attuando in questa landa desolata.
Intrallazi ai quali non è de tutto estraneo nemmeno il "genio" del Monopoli Fiorani che ad Imperia ha un interesse (oggetto di indagini da parte della Magistratura) con l'area edificabile della ex Italcementi, ma questa è una storia parallela che affronteremo in altra occasione.

Andrea Falzone 05.01.06 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Un solo commento sul tema degli indagati e condannati.
Distinguerei tra i condannati per "reati d'opinione" da quelli per reati comuni o, peggio, di associazione a delinquere.
Concordo con la campagna di esclusione dei politici che hanno truffato, ricevuto mazzette... Difendo invece a spada tratta chi dice la sua, anche se posso non condividere tale opinione. Uno Sgarbi o un Beppe Grillo li vorrei sempre in parlamento, indipendentemente dalla mia opinione, anche se fossero condannati per aver detto la verità...

Alessandro Colleoni 05.01.06 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Un solo commento sul tema degli indagati e condannati.
Distinguerei tra i condannati per "reati d'opinione" da quelli per reati comuni o, peggio, di associazione a delinquere.
Concordo con la campagna di esclusione dei politici che hanno truffato, ricevuto mazzette... Difendo invece a spada tratta chi dice la sua, anche se posso non condividere tale opinione. Uno Sgarbi o un Beppe Grillo li vorrei sempre in parlamento, indipendentemente dalla mia opinione, anche se fossero condannati per aver detto la verità...

Alessandro Colleoni 05.01.06 09:03| 
 |
Rispondi al commento

..è triste dover pensare che forse ci troveremo "casini"...alla guida di questo paese dei balocchi!
ma v'immaginate, sto ragazzotto che fu l'attendente di forlani, e ora fa l'arco'men (uomo di arcore..)spacciandosi per colui che vuole un cambiamento. povera italia, dove ti sei cacciata. sarà duro uscire da questa ragnatela tessuta da questi ragni...liberisti.

enzo cappilati 05.01.06 08:34| 
 |
Rispondi al commento

io amo la mia nazione perchè è qui che sono nato e vivo, è questo il mio mondo. per questo spero in un futuro dove chi ci governa siano persone giuste, che ci governino per il meglio e che si prendino la responsabilità di quello che fanno rendendo noi cittadini partecipi alla vita politica. per fare ciò c'è bisogno di un informazione libera, indipendente dalla politica, che abbia il coraggio di denunciare tutto quello che và contro l'interesse comune. oggi questo non avviene, e oggi non c'è la democrazia. Malinconicamente credo nella democrazia e spero che in futuro questa parola sia più di un semplice slogan, ma una realtà indiscutibile.

simone romagnoli 04.01.06 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Comunque la si voglia pensare, è rduttivo concentrarsi sulle polemiche sulle intercettazioni telefoniche Fassino/Cortese perché sposta gli interventi su argomenti che nulla hanno a che fare con la questione veramente risolutiva dell' etica nella politica.
Allora direi: è giusto che d'alema e fassino sentano la base (anche di questo blog) e prendano le decisioni conseguenti alla maggioranza dei giudizi da esssa espressi,
ma tutto in virtù d'un ragionamento basato sulla loro storia nel partito come responsabili di decisioni che hanno avuto conseguenze oggi obiettivamente giuducabili.
Ecco, per me i suddetti dirigenti devono passare la mano perché dagli anni novanta che anellano un errore dietro l'altro, dando il fianco all'avversario politico di attaccarci con ogni mezzo, anche il più scorretto.

ezio giunti 04.01.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunque la si voglia pensare, è rduttivo concentrarsi sulle polemiche sulle intercettazioni telefoniche Fassino/Cortese perché sposta gli interventi su argomenti che nulla hanno a che fare con la questione veramente risolutiva dell' etica nella politica.
Allora direi: è giusto che d'alema e fassino sentano la base (anche di questo blog) e prendano le decisioni conseguenti alla maggioranza dei giudizi da esssa espressi,
ma tutto in virtù d'un ragionamento basato sulla loro storia nel partito come responsabili di decisioni che hanno avuto conseguenze oggi obiettivamente giuducabili.
Ecco, per me i suddetti dirigenti devono passare la mano perché dagli anni novanta che anellano un errore dietro l'altro, dando il fianco all'avversario politico di attaccarci con ogni mezzo, anche il più scorretto.

ezio giunti 04.01.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Comunque la si voglia pensare, è rduttivo concentrarsi sulle polemiche sulle intercettazioni telefoniche Fassino/Cortese perché sposta gli interventi su argomenti che nulla hanno a che fare con la questione veramente risolutiva dell' etica nella politica.
Allora direi: è giusto che d'alema e fassino sentano la base (anche di questo blog) e prendano le decisioni conseguenti alla maggioranza dei giudizi da esssa espressi,
ma tutto in virtù d'un ragionamento basato sulla loro storia nel partito come responsabili di decisioni che hanno avuto conseguenze oggi obiettivamente giuducabili.
Ecco, per me i suddetti dirigenti devono passare la mano perché dagli anni novanta che anellano un errore dietro l'altro, dando il fianco all'avversario politico di attaccarci con ogni mezzo, anche il più scorretto.

ezio giunti 04.01.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho difficoltà a leggere tutti i commenti del blog.
E poi mi/vi domando come utilizzare questa via di comunicazione per poter incidere concretamente nelle scelte sociali. Un saluto
luciano

luciano marradi 04.01.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo sono d'accordo con tutti coloro che ti chiedono di fondare un nuovo, interessante, pulito, innovativo, strategico partito che tenga conto delle vere esigenze della gente comune, un partito con volti nuovi, giovani, motivati, preparati (soprattutto preparati da un punto di vista politico, economico, sociale, culturale e ambientale). Fuori tutto il marciume circostante: sopratutto idee, programmi nuovi e non più insulti, ma una sola sana politica x il Paese. Ciaooooo

franco puglisi 04.01.06 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate, c'entra poco con l'argomento di oggi, ma qualcuno ha notizie di tag comunicazioni una società di termoli (cb) che vuole da me il pagamento di traffico telefonico, e non so a che titolo? saluti a tutti riccardo iconoklasta@libero.it

riccardo reale 04.01.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Per piacere, basta rovistare nella merda.
Se sei un comico serio fondiamo il partito FNF,
ForzaNanoForza, e con il 60% degli aventi diritto al voto, cambiamo civiltà.
Per i particolari senti da Brunetti/Andromeda.

giuliano spadoni 04.01.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento

in risposta a mario manfredi
è giusto denunciare le magagne della "sinistra", dei fassino, dalema e compagnia bella, ma prima di votare berlusconi sarebbe opportuno informarsi quale delle due sponde sia la più marcia.
citi tg3 e ballarò, ossia l'unico tg (almeno credo) non ancora egemonizzato dalla cdl e ballarò, l'ultimo programma di sinistra rimasto nelle 6 reti principali.
nota che tra rai1 e rai2 si parla in questi giorni solo di quanto si è magnato per le feste, le ricette per star piu leggeri, inutili notizie di cronaca adatte più ai giornali di provincia che a un tg nazionale, servizi montati ad hoc etc etc... .sorvolo sugli altri tg mediaset. si potrebbe parlare per ore delle riforme di berlusconi fatte per se e compagnia bella, del servizio informativo degli ultimi anni con conseguente scomparsa di giornalisti veri, della ribalta dei giornalisti indipendenti, e chi piu ne ha piu ne metta. tutto inutile però.
va bè, so che la sinistra italiana, o almeno gran parte della sinistra non è granchè, ma non possiamo far rimanere lì dov'è quel mafioso-gonfiato.

matteo.mussoni 04.01.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Effettivamente se potessi buttare nel cassonetto...(dell'indifferenziato, oltre a Casini, metterei volentieri Follini, Dalema, Bossi, Violante e Angius, per vedere di nascosto l'effetto che fà. Buon Anno!!!

Enzo Marchesi 04.01.06 13:58| 
 |
Rispondi al commento

pardon, ho frainteso il discorso di Grillo... allora ribatto io dicendo che non è possibile riciclarli!
in quanto:
tutto spiegato sotto.

ciao

stefano "akiro" meraviglia 04.01.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento

ma come Grillo!? proprio tu mi cadi su un argomento del genere!?

Queste persone non possono essere gettate così nel cassonetto, questi scarti devono essere _riciclati_ per poterne estrarre le materie prime utili e per poter essere ancora d'aiuto al pianeta...

ma forse mi sbaglio, sono delle scorie radiattive che rischierebbero di _contamiare_ gli altri materiali e/o persone cui entrerebbero in contantto.

massì, stipiamoli in gabbie di cemento armato sotto il suolo.


"Un colpo alla Quercia arriva da Di Pietro che denuncia «un collateralismo inaccettabile e chiede un codice etico che separi politica e finanza. Altrimenti corriamo il rischio di cadere dalla padella alla brace! Chi ci sta, batta un colpo, Antonio Di Pietro.» Sono d'accordo con quanto proclama Di Pietro! Ma c'e' un ma GROSSO come una casa! Il collateralismo inaccettabile » ed un codice etico che separi politica e finanza come lui denuncia, dovrebbe valere anche per il suo partito o no?? E anche Di Pietro, fa orecchie da mercante su un altro collateralismo inaccettabile che non separa politica finanza e magistratura (fallimentare di roma) nel suo partito, il Liquidatore Federconsorzi avv. Scicchitano, nome da lui scelto, e proprio per non cadere dalla padella alla brace, io pretendo pulizia, da tutti, anche da Di Pietro che proclama a parole questo codice etico; e la pretendo da lui perche' c'e' un grosso problema d'ingiustizia e di non rappresentativita' di questi valori di legalita' nel Liquidatore Federconsorzi avv. Scicchitano suo candidato; io propongo che l'On Di Pietro risolva il rapporto con questo Liquidatore che in uno con alcuni magistrati della fallimentare di roma ed uno del tribunale civile di roma calpestano i diritti di noi comuni creditori portatori di sentenze passate in giudicato da anni e da loro ineseguite ; dovrebbe liberarsi da questi incombenti conflitti d'interesse di Scicchitano che diventano anche dell'on Di pietro che lo ha scelto in cio' non consentendo invece la tutela istituzionale del normale cittadino, perche' Scicchitano e' esclusivamente interessato alla tutela dei suoi interessi e di quelli delle lobbies (giudici avvocati e banche) a lui vicini calpestando illegalmente con omissioni ed abusi d'ufficio i nostri annuari diritti, vi sembra poco?! Io , noi, il colpo l'abbiamo battuto, a lei ora on. Di pietro dimostrare la trasparenza che proclama. Date e atti a disposizione : http://forum.ilsole24ore.com/read.php?20,21944,21984

marco montanari 04.01.06 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Rapporti così stretti tra Fassino e Consorte che Fassino a un certo punto si fa sfuggire una espressione di giubilo: "Ah, allora, siamo padroni di una banca..e dice all’interlocutore, che medita di denunciare coloro che l’hanno osteggiato...Aspetta, prima portiamo a casa tutto»..". E Consorte di rimando: " Sì, è chiusa, è fatta". Il Fassino dei colloqui telefonici (un Fassino decisamente «tifoso») è un Fassino che smentisce l’altro Fassino, quello che in pubblico difende appassionatamente una mera questione di principio. Queste intercettazioni di telefonate tra Fassino e Consorte, non hanno alcuna rilevanza sul piano penale, ma esse rivelano la esistenza di rapporti strettissimi tra il presidente dell'Unipol e il segretario dei Ds come Fassino stesso dichiaro' da vespa che era non solo opportuno ma normale doveroso che lui dovesse essere informato: e' qui il grosso sbaglio caro Fassino, i Politici non devono essere informati di nulla su cio' che avvierne nella finanza, ma solo interessarsi a che le regole di mercato siano rispettate e con esse i risparmiatori!

marco montanari 04.01.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

È inutile negarlo, o sottovalutarlo. C'è qualcosa di profondamente sgradevole, di eccessivo, in questo scambio di informazioni dettagliate, di complimenti reciproci. In questa esultanza. Il padrone chi sarà, l'Unipol o i Ds? il sostegno dei Ds all'Opa su Bnl non è certo una novità. Il tutto sotto l'occhio compiacente e in qualche caso affettuoso di un Governatore della Banca d'Italia . E colpisce in tutta questa vicenda l'ambigua familiarità che legava i protagonisti, quello scambio di regali, persino di baci, di affettuosità, di complimenti e, alla fine, di principesche percentuali incassate dal presidente dell'Unipol per improbabili ma certamente preziose consulenze. I "furbetti del quartierino", coloro che giocano d'azzardo con il danaro, non possono essere considerati alla stregua di coloro che rischiano, producono e fanno profitto (o magari non ci riescono, come pure accade). Per questo è apparso per lo meno singolare e sgradevole che alcuni dirigenti autorevoli dei Ds abbiano volutamente ignorato questa differenza, quando nel corso di alcune interviste, si sono chiesti ironicamente "Cos'ha Gnutti che non va?", "Cos'ha Ricucci che non va?". Si è visto nel corso di pochi mesi cosa non andava in quei personaggi, nelle loro spericolate operazioni e nelle loro sproporzionate ambizioni. E si spiega il disagio che oggi si manifesta non solo all'interno del movimento cooperativo, ma anche nei Ds. La vicenda e' un boomerang per i Ds, un partito che ha fatto giustamente della difesa dell'etica pubblica una delle sue più nobili bandiere di fronte al dilagare della corruzione nella vita pubblica e alla clamorosa compromissione tra politica e interessi privati di cui è simbolo Berlusconi. Non votero' questo squallore!

marco montanari 04.01.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento


PER CLAUDIO ABBONDI

ma perchè invece di occupare spazio in un blog come questo sparando minchiate non passi il tuo tempo in maniera diversa? Chessò..... potresti leggere qualcosa, il mein kampf se ancora non l'hai fatto, oppure potresti levarti le caccole dal naso...oppure contarti i peli che hai sulle gambe.... o ancora organizzare una ronda delle camicie verdi in una qualche provincia lombarda.... potresti andare a farti un viaggio in thailandia che ci stanno le ragazzine... gioca in borsa... tira la coca... fatti un giro al luna park... mettiti con i testimoni di geova... vai in palestra e riempiti di farmaci... fai un pò di spesa per la mamma... comprati un telefonino nuovo....un lettore dvd/divx.... lavora.... coltiva la terra....guarda la TV.... il mondo è bello, la vita è bella....cose da fare ne hai... quindi.... pensaci un pò dai!
senza offesa sai, i miei sono solo miti consigli!
:-)

stefano agnese 04.01.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento

grande Luna presidente del Brasile........... ha fatto veramente bene ........ E' RIUSCITO AD AUMENTARE LA DISOCCUPAZIONE ....LA CRIMINALITA'....... LA CORRUZIONE...... ECC... SPRIAMO CHE ANCHE IN ITALIA ARRIVI UN LUNA O UN PRODI O UN FASSINO O MEGLIO UN GRILLO CHE RISOLVI I PROBLEMI COME IN BRASILE

claudio.abbondi 04.01.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettera aperta

Fassino, posso chiamarti compagno? Lo so che non usa più, ma sai, io sono all'antica. Non sono poi così vecchio, ma ricordo bene come si chiamavano un tempo i socialisti, i comunisti. Si chiamavano compagni, frequentavano la sezione, sognavano un mondo migliore. Lottavano contro le clientele messe in piedi dalla democrazia cristiana.
Oggi nessuno si chiama "compagno". Voi vi occupate di alta finanza. Giorni fa', Totò Cuffaro, detto vasa vasa, ha dipinto una Sicilia dove tutto funziona bene. Nella provincia dove vivo nessuno lo ha smentito.
Compagno Fassino, lo sai che succede in provincia di Enna, mentre tu ti occupi di alta finanza, il compagno D'Alema va in barca e Veltroni americanizza Roma? Molti pensionati vivono con 400 euro al mese, i giovani non trovano lavoro, la mafia la fa da padrona.
Compagno Fassino, sai chi comanda nel tuo partito in Provincia di Enna? Un tale amico di Totò Cuffaro, indagato per certe frequentazioni. Da noi sono stati creati dei mostri che si chiamano Ato. Hanno sostituito i Comuni nella gestione dei rifiuti e dell'approvvigionamento idrico. Le tasse sono aumentate del 200% e sai perchè? perche questi mostri neonati, anzi che attingere al personale dei Comuni, che si occupava dei servizi, hanno assunto personale a larga mano. poco male, dirai, così diminuisce la disoccupazione. Vero, compagno Fassino, ma così diminuisce anche la fiducia dei cittadini verso le Istituzioni. Si, perchè, sai, compagno Fassino, come si sono fatte le assunzioni?
"Si sono utilizzate le liste di collocamento" dirai.
E invece no, si sono utilizzate le tessere di partito:
10 alla Margherita, 8 ai Ds, 7 all'Udc, 6 a Forza Italia. Sono stati assunti, caro mio, i figli dei segretari di partito, degli assessori e dei consiglieri.
Compagno Fassino, un consiglio: Vattene! Non ne possiamo più.


Platone parlava della classificazione sociale dello STATO MODELLO ateniese...l'unico privilegio di essere capi era ESSERE CAPI...cioè il governare era allo stesso tempo lavoro e gioia di chi lo praticava...perché si dovrebbe dare più danaro a chi (alla fine) i soldi ce li ha già? vogliamo davvero credere che tutti i parlamentari siano figli della strada oppure guardiamo in faccia la realtà? cioè che per diventare SOCIO di Forza Italia ed entrare in un CLUB (perché loro così chiamano le SEZIONI di partito) bisogna pagare una quota??? non scordiamoci che L'IMPRENDITORE presente al governo, i soldi ce li ha eccome!!!altroché...anzi...per farci più contenti ha detto: perché non mi intasco anche i soldi del canone Rai? ma questa è un'altra storia...

Valerio Civitella 04.01.06 02:59| 
 |
Rispondi al commento

Viva la mamma... con quella gonna un po' lunga...

Caro figlio,
ti scrivo queste poche righe per farti sapere che sono ancora viva. Scrivo lentamente perché so che non sai leggere in fretta.

Tuo padre ha un nuovo lavoro molto soddisfacente. Ora ha 500 uomini sotto di lui. Taglia l'erba al cimitero.

Ho trovato una lavatrice nella nuova casa quando ci siamo trasferiti, ma non funziona tanto bene. La scorsa settimana ci ho messo dentro una dozzina di camicie, ho tirato la catena e non le ho più ritrovate.

Tuo zio Mario è morto affogato in una vasca di vino della azienda vinicola. Alcuni suoi colleghi si sono tuffati per salvarlo, ma li ha respinti con coraggio. Abbiamo cremato il corpo. Ci sono voluti tre giorni per spegnere il fuoco.

Ha piovuto solo due volte la scorsa settimana. La prima volta per quattro giorni e la seconda per tre.

E' meglio che vada ora, tua sorella Lucia ha appena avuto un bambino questa mattina. Non so ancora se è un maschietto o una femminuccia, quindi non posso dirti se sei diventato zio o zia.

Con affetto, Mamma


Giusto per cambiare un po' l'aria, concedetemelo!

Franco Onorato 04.01.06 02:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2006 anno nuovo ,rumenta vecchia :-)

giovanni amelotti 04.01.06 01:17| 
 |
Rispondi al commento

"Un colpo alla Quercia arriva da Di Pietro che denuncia «un collateralismo inaccettabile e chiede un codice etico che separi politica e finanza. Altrimenti corriamo il rischio di cadere dalla padella alla brace! Chi ci sta, batta un colpo, Antonio Di Pietro.» Sono d'accordo con quanto proclama Di Pietro! Ma c'e' un ma GROSSO come una casa! Il collateralismo inaccettabile » ed un codice etico che separi politica e finanza come lui denuncia, dovrebbe valere anche per il suo partito o no?? E anche Di Pietro, fa orecchie da mercante su un altro collateralismo inaccettabile che non separa politica finanza e magistratura (fallimentare di roma) nel suo partito, il Liquidatore Federconsorzi avv. Scicchitano, nome da lui scelto, e proprio per non cadere dalla padella alla brace, io pretendo pulizia, da tutti, anche da Di Pietro che proclama a parole questo codice etico; e la pretendo da lui perche' c'e' un grosso problema d'ingiustizia e di non rappresentativita' di questi valori di legalita' nel Liquidatore Federconsorzi avv. Scicchitano suo candidato; io propongo che l'On Di Pietro risolva il rapporto con questo Liquidatore che in uno con alcuni magistrati della fallimentare di roma ed uno del tribunale civile di roma calpestano i diritti di noi comuni creditori portatori di sentenze passate in giudicato da anni e da loro ineseguite ; dovrebbe liberarsi da questi incombenti conflitti d'interesse di Scicchitano che diventano anche dell'on Di pietro che lo ha scelto in cio' non consentendo invece la tutela istituzionale del normale cittadino, perche' Scicchitano e' esclusivamente interessato alla tutela dei suoi interessi e di quelli delle lobbies (giudici avvocati e banche) a lui vicini calpestando illegalmente con omissioni ed abusi d'ufficio i nostri annuari diritti, vi sembra poco?! Io , noi, il colpo l'abbiamo battuto, a lei ora on. Di pietro dimostrare la trasparenza che proclama. Date e atti a disposizione : http://forum.ilsole24ore.com/read.php?20,21944,21984

marco montanari 04.01.06 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Rapporti così stretti tra Fassino e Consorte che Fassino a un certo punto si fa sfuggire una espressione di giubilo: "Ah, allora, siamo padroni di una banca..e dice all’interlocutore, che medita di denunciare coloro che l’hanno osteggiato...Aspetta, prima portiamo a casa tutto»..". E Consorte di rimando: " Sì, è chiusa, è fatta". Il Fassino dei colloqui telefonici (un Fassino decisamente «tifoso») è un Fassino che smentisce l’altro Fassino, quello che in pubblico difende appassionatamente una mera questione di principio. Queste intercettazioni di telefonate tra Fassino e Consorte, non hanno alcuna rilevanza sul piano penale, ma esse rivelano la esistenza di rapporti strettissimi tra il presidente dell'Unipol e il segretario dei Ds come Fassino stesso dichiaro' da vespa che era non solo opportuno ma normale doveroso che lui dovesse essere informato: e' qui il grosso sbaglio caro Fassino, i Politici non devono essere informati di nulla su cio' che avvierne nella finanza, ma solo interessarsi a che le regole di mercato siano rispettate e con esse i risparmiatori!

marco montanari 04.01.06 00:48| 
 |
Rispondi al commento

È inutile negarlo, o sottovalutarlo. C'è qualcosa di profondamente sgradevole, di eccessivo, in questo scambio di informazioni dettagliate, di complimenti reciproci. In questa esultanza. Il padrone chi sarà, l'Unipol o i Ds? il sostegno dei Ds all'Opa su Bnl non è certo una novità. Il tutto sotto l'occhio compiacente e in qualche caso affettuoso di un Governatore della Banca d'Italia . E colpisce in tutta questa vicenda l'ambigua familiarità che legava i protagonisti, quello scambio di regali, persino di baci, di affettuosità, di complimenti e, alla fine, di principesche percentuali incassate dal presidente dell'Unipol per improbabili ma certamente preziose consulenze. I "furbetti del quartierino", coloro che giocano d'azzardo con il danaro, non possono essere considerati alla stregua di coloro che rischiano, producono e fanno profitto (o magari non ci riescono, come pure accade). Per questo è apparso per lo meno singolare e sgradevole che alcuni dirigenti autorevoli dei Ds abbiano volutamente ignorato questa differenza, quando nel corso di alcune interviste, si sono chiesti ironicamente "Cos'ha Gnutti che non va?", "Cos'ha Ricucci che non va?". Si è visto nel corso di pochi mesi cosa non andava in quei personaggi, nelle loro spericolate operazioni e nelle loro sproporzionate ambizioni. E si spiega il disagio che oggi si manifesta non solo all'interno del movimento cooperativo, ma anche nei Ds. La vicenda e' un boomerang per i Ds, un partito che ha fatto giustamente della difesa dell'etica pubblica una delle sue più nobili bandiere di fronte al dilagare della corruzione nella vita pubblica e alla clamorosa compromissione tra politica e interessi privati di cui è simbolo Berlusconi. Non votero' questo squallore!


marco montanari 04.01.06 00:48| 
 |
Rispondi al commento

A prescindere dal fatto che sia d'accordo riguardo l'atteggiamento per nulla imparziale nella ricerca della verità (tutti vanno puniti quando sbagliano, di destra o di sinistra che siano), quel suo "ANCHE ad aprile" la dice lunga... Mi suona un po' da ex PSI di cui sono piene le fila di FI. Quindi mi conceda il beneficio del dubbio riguardo la sua buona fede!
E lasci alla Magistratura il compito di indagare sull'attendibilità o meno di certe cose. Sa, anche il suo sig. Berlusconi ha fatto qualche "piccola" porcheria.. o sbaglio?Distintamente,
Franco Onorato
P.S. Per quel che riguarda i sacrifici, beh, dopo la vostra stupenda (sic!) intera legislatura "pare" che le cose vadano un po' maluccio. Se n'è accorto? O forse è sempre colpa dei "comunisti"!

Franco Onorato 04.01.06 00:26| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo nel cassonetto non posso buttare chi voglio io perché lo provato in prima persona che anche il riciclaggio é controllato da chi ci amministra

ciccotti alessandro 04.01.06 00:21| 
 |
Rispondi al commento

chissa se un giorno riusciremo a organizzare un fermo macchine di una settimana contro il caro carburante che ci penalizza in primis sarebbe la piu bella iniziativa mai attuata IL MIO SOGNO DI TUtti i tempi IO CI STO E VOI?

aessandro ciccotti 04.01.06 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete notato che sono aumentate ancora i pedaggi autostradali!!? Nessuno dice nulla, e noi paghiamo!! Mi sembra che negli ultimi 2 anni gli aumenti siano stati rilevanti. Qualcuno ha dei dati a riguardo?

chiara bottalo 03.01.06 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIGLIACCHI!

Sul sito dei Ds si auspica che la magistratura "faccia chiarezza" nei confronti del giornalista del "Giornale" che ha pubblicato le frasi di Fassino con Consorte!

VIGLIACCHI! Proprio pochissimi giorni fa sul Tg3 Giovanna Botteri riferiva che il New York Times aveva dato una notizia riservata sull'amministrazione Bush nonostante avesse subito pressioni per rispettare il suo operato nella lotta contro il terrorismo. Ebbene,la suddetta Botteri finiva il servizio con un sorriso beffardo mentre diceva "il New York Times ha risposto che loro avevano una notizia e l'hanno pubblicata"!!!

VIGLIACCHI! E il Serventi Longhi segretario del sindacato nazionale dei giornalisti tace!

VIGLIACCHI! Io un segretario di partito che dice al telefono "SIAMO PADRONI DI UNA BANCA" LO VOGLIO SENTIRE IN PRIMA SERATA TV! MAGARI A BALLARO'! Così come Santoro fece,giustamente dico io, sentire le dichiarazioni private di Dell'Utri.Altrochè indagare sul giornalista che ha dato la notizia!

Cari compagni vi ho lasciato anni fa perchè già puzzavate di marcio e anche ad Aprile voterò Berlusconi pur di non rivedere le vostre facce democristianizzate al governo per chiedere i "sacrifici" ai cittadini

mario manfredi 03.01.06 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beppe, io sto a varese, dove regna la lega da piu di 10 anni, qui ci vuole un cassonetto grande come la padania!...in questa città ovunque ti giri ti viene il vomito, i politici presenti sono degli zombi che prendono ordini dal "celòdùro" di gemonio, e intanto la città sprofonda...l'ultima degna di nota è la vicenda del sindaco, signor fumagalli, dimessosi perchè "venuta a mancare la concordia con la maggioranza", in realtà forse perchè indagato per questione di donnine rumene e locali a luci rosse, dove il primo cittadino usava passare le serate.
qui succede di tutto e nessuno può dir nulla....
servirebbe uno tsunami...

sandro broggini 03.01.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento

[...] Esorcizziamoli, proviamo ad annullare l’incantesimo, questa gente non ci serve, è indispensabile solo a sé stessa. [...]

"Sè stessa" si scrive senza accento!!!
Se stessa e NON sè stessa.

Fernando Parente 03.01.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE FOR PRESIDENT!!!!
A quanto pare
1) hai le idee chiare;
2) hai un lavoro in caso di "licenziamento";
3)sei simpatico e fotogenico;
4) sei un ottimo comunicatore;
5) sei conosciuto e ben considerato anche all'estero;
6) elettori? Tutti quelli che pagano tutti quei soldi per vedere i tuoi spettacoli non ti bastano?
7) Ormai non hai più avversari o antagonisti:
Praticamente perfetto!
Devi solo scegliere il nome e il simbolo del nuovo partito...
Buon anno!!!!

Elisabetta Turella 03.01.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè nessuno parla del fallimento della coop di Ravenna,che ha prosciugato i creditori tra i 500000000 e il miliardo di euro?

Franco Dosio 03.01.06 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si, buttimao voi le cose vecchie i vecchi politici e el vecchie leggi..non è possibile che in un paese civile come questo debbano esistere i lavori a progetto è come se si dicesse al un giovani "vivi la tua vista come un progetto, ma deve essere a tempo determinato" non è possibile sognare o costruire il futuro perchè il futuro non c'è se sei a progetto, non ci può essere casa famiglia figli.
Ma il progetto della mia vita che fine ha fatto???

Anna Esposito 03.01.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento

forse qualcuno l'ha gia' detto..
comprare spazzi pubblicitari su cartelloni con i salari mensili dei nostri dipendenti e quelli degli altri paesi confinanti?

Rendere obbligatori nelle scuole dei CORSI DI VERGOGNA

Mara

Mara Dona 03.01.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A partire dal 1 febbraio 2005, l'imposta di bollo trimestrale
applicata per legge sul conto corrente è passata da 6,39 euro a
8,55 euro.v
Tale addebito è imposto dallo Stato mediante Decreto Legge
del 31/01/05 ed applicato dalle Banche a tutti i conti correnti
(naturalmente la cosa è passata senza che se ne sapesse nulla,
o forse sarebbe più corretto dire "nella generale
indifferenza", occupati come siamo a seguire partite di calcio
e/o gossip, grandi fratelli, fattorie, isole, ed altri
programmi intellettuali vari). Considerando almeno 30.000.000
di conti correnti in Italia (1 per ciascun lavoratore), ogni
mese lo Stato incassa con i bolli 21.600.000 euro in più, 259
milioni di euro all'anno pari a circa 500 miliardi di vecchie
lire. Questa cifra va dritta dai nostri conti alle casse
statali e il nostro Silvio si ciondola in tv parlando di più
soldi nelle tasche degli Italiani,"grazie finalmente al
controllo delle spese dello Stato necessarie per far fronte
alla riduzione delle Tasse".
Si prega di girare questa e-mail a tutti coloro che conosciamo,
casomai qualcuno di loro credesse ancora a Babbo Natale...

Franco Miroglio
Docente Università Bocconi
Docente Bocconi School of Management
Via Bocconi, 8
Milano
tel: 02/5836.6431

stefano francesco piva 03.01.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Maria Laura!!! cosa ti salta in mente?Non lo sai che Salini vincerà?Ha vinto ai tempi della DC, ha vinto con Forza Italia, e vincerà con l'UDEUR!!E nessuno dirà MAI NIENTE.PERCHè IN FONDO SIAMO TUTTI UN PO'FIGLI DI SALINI!CERTE COSE NON SI POSSONO CAMBIARE! VANNO COSI' E BASTA!

miko damelii 03.01.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

attenti! prima di buttare l'acqua sporca...levate il bambino.
Non si può fare di ogni erba un fascio...un briciolo di riflessioni ad aprile facciamolo.

basoli giovanni 03.01.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

VERY VERY IMPORTANT
A proposito di politici a vita riciclati e super riciclati!Facciamo qualcosa per mobiltare più persone possibile contro la candidatura di Rocco Salini alle politiche 2006 in Abruzzo!E' uno scandalo che un ex Democristiano della prima repubblica, pluricondannato, corruttore e corrotto, ex SOTTOSEGRETARIO del governo Berlusconi, ex senatore di Forza Italia, oggi venga raccolto e candidato dall'UDEUR di Mastella all'interno dell'Unione!FACCIAMO QUALCOSA per impedire che questo avvenga!Beppe!mi rivolgo anche a te!L'unico politico che ha alzato la voce contro questa candidatura è stato Di Pietro, e l'unico partito del centro-sinistra che ha minacciato di uscire dall'alleanza come segno di protesta, è stato L'ITALIA DEI VALORI, tutti gli altri hanno fatto orecchie da mercante. Perchè?Perchè l'On. Rocco Salini, ha un serbatoio di voti infinito poichè è riuscito ad intrecciare una rete fittissima di consensi attraverso una poltica clientelare che va avanti da anni ed anni. La cosa assurda è che il centro sinistra, DS in primis, fecero ricorso nel 2000 contro Forza Italia, poichè considerarono illegittima la giunta Regionale d'Abruzzo proprio per la presenza di Rocco Salini. Guardate per credere:
http://consiglio.regione.abruzzo.it/ds/documenti/docu/salini.html
Ed ora?Minacciamo i signori della sinistra di non votarli e forse si opporranno anche loro, poichè i politici diventano sensibili ai problemi solo quando temono di perdere VOTI!Proviamo a sottoscrivere tutti un appello destinato ai leader del centro-sinistra (stile appello a Ciampi per il ritiro delle truppe in Iraq) in cui si dice che NON VOGLIAMO Salini nuovamente "ONOREVOLE", e soprattutto che sia "ONOREVOLE" dell'Unione. COSA NE PENSATE?Appelliamoci al Grillo affinchè si dia risalto a questa notizia!

Maria Laura Frattarelli 03.01.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti,
ho letto la proposta di Luca ma temo che sia di difficile attuazione in tempi stretti.Dovremo prima di tutto aprire un tavolo di trattativa con le organizzazioni sindacali dei nostri dipendenti .Come la metteremmo se ci proclamassero un bello sciopero generale?Non oso pensare come potremmo andare avanti.Se poi la data dello sciopero dovesse coincidere con una partita della nazionale l'adesione sarebbe pressochè totale.Non dimentichiamoci poi che in aprile dovremmo rinnovare anche le assunzioni in quasi tutti i comuni.Voglio spezzare una lancia a favore di questi lavoratori bistrattati ,poichè non è giusto far pagare sempre agli stessi le inefficienze del nostro paese.
Firmato:Un datore di lavoro

sergio simonetti 03.01.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento

ho trovato su di un blob un simpatico video di blob su silviuccio ovviamente censurato molto istruttivo dateci un occhio
http://spaces.msn.com/members/GuarinoAldo/

Marco da Padova 03.01.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://spaces.msn.com/members/GuarinoAldo/

Marco da Padova 03.01.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono informato sul prezzo dei biglietti del tuo prossimo spettacolo a Treviglio. Quello che costa meno è di 20 Eu.pari a 40.000 delle vecchie lire.Praticamente ti sei adeguato anche tu all'euro!!!!!!!

Fulvio Dell'Aquila 03.01.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
fra pochi mesi scade il contratto di lavoro dei nostri dipendenti.Tanto per cominciare propongo che il prossimo contratto,dopo le assunzioni del 9 aprile,preveda stipendi dimezzati(e sono fin troppi).Propongo inoltre,per risanare l'azienda Italia,di tagliare anche sul numero di assunzioni.Coloro che non troveranno posto tra i nuovi assunti potranno essere messi in mobilità (lunga o corta a scelta)oppure in cassa integrazione.Potranno altresì optare di ritornare ad occuparsi di quello che facevano prima,che senz'altro facevano meglio.

luca riva 03.01.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Finita l'era dei 6X3 patinati e credo ormai anche quella delle "baruffe chiozzotte" alla TV la realtà, una nuova realtà per la comunicazione politica sono i blog, anche se la penetrazione di internet in Italia mi risulta non superi il 16%. Allora caro Beppe credo che ti debba guardare allo specchio e chiederti se dopo la vittoria che hai maturato nell'anfitetaro della denuncia, non sia giunto il tempo perchè tu scenda /entri nell'arena o almeno inizi a fare proposte su programmi, idee percorribili e uomini nuovi. Perchè il 9.4 p.v. è domani. Perchè altrimenti è come "pettinare le bambole". Perchè altrimenti saresti solo un cabarettista finalizzato al narcisismo e nulla più.
Per la serie siccome ormai non si salva più nessuno parte delle tue brillanti energie secondo me andrebbero spese anche per il propositivo e per il pratico. Buon Anno (sic).
Antonio Cernuschi

antonio ecrnuschi 03.01.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE!!!!
Visto che ormai mi considero tuo amico (...esiste l'amiciza a senso unico??? )Puoi gentilmente dirmi a chi dovremmo dare il voto secondo te?? La destra è pessima la sinistra non mi convince... che devo fà??? Luca

luca ricottini Commentatore in marcia al V2day 03.01.06 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
purtroppo credo che neanche il segretario dei DS sottoscriverà la campagna "Io voglio essere intercettato".
Ma a noi poveri italiani chi ci salverà? Ce la famo?

Fabio Del Trecco 03.01.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento


ma siete sicuri che ad aprile
ci saranno le elezioni politiche?

gigio topo 03.01.06 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho 24 anni, mi sto laureando in Scienze Politiche, ho partecipato saltuariamente ad un gruppo di politica giovanile, mi sono allontanato quando sono emersi i primi compromessi da accettare, se questa è la politica e se questi sono i politici allora rimpiango di non essere andato a lavorare prima.
Sono contento solo del fatto che tutto il mio percorso mi ha aiutato ad aprire gli occhi.

Andrea Sincovich 03.01.06 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Siamo ormai tutti anestetizzati, ci scandalizziamo per qualche giorno, ne diciamo di cotte e di crude ma poi li votiamo e se discutiamo con amici che sono dell'altra parte politica ognuno si difende il suo. è questo il loro potere, il poter sul nostro pensare ed abituarci e glielo diamo noi.

Petrelli Dorina 03.01.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
Ho paura che dovremmo autocestinarci un pò tutti perchè se siamo in questa situazione è anche colpa nostra. Ho visto il tuo dvd e ci ho trovato la conferma a tante cose che già pensavo.Il problema è che siamo tutti bravi a lamentarci ed a parlar male dei politici, ma alla fine ognuno di noi se ne sta nel suo guscio e cerca di tirare avanti come può. Spesso ho una sensazione di impotenza di fronte a ciò che succede in Italia e nel mondo. Mi accorgo però di non essere il solo a pensarla così e mi sento ancora più impotente. Vedo ogni giorno cose incredibili: personaggi che non solo rubano, truffano e ne combinano di tutti i colori ma che adesso hanno anche l'arroganza di farlo alla luce del sole per poi sfoderare la loro impressionante faccia tosta in TV sui giornali etc. Tutto questo, secondo me, è dovuto al nostro menefreghismo, dovevamo far sentire più le nostre lamentele prima di arrivare a questo punto.
Il tuo spettacolo mi ha ridato fiducia ed eccomi quà a fare un qualcosa che finora non ho mai fatto. Spero e credo che non sia troppo tardi per riprenderci i nostri diritti ma lo possiamo fare soltanto se adempiamo al nostro dovere di provarci in tutti i modi!

Leonardo Giani 03.01.06 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Un colpo alla Quercia arriva da Di Pietro che denuncia «un collateralismo inaccettabile e chiede un codice etico che separi politica e finanza. Altrimenti corriamo il rischio di cadere dalla padella alla brace! Chi ci sta, batta un colpo, Antonio Di Pietro.» Sono d'accordo con quanto proclama Di Pietro! Ma c'e' un ma GROSSO come una casa! Il collateralismo inaccettabile » ed un codice etico che separi politica e finanza come lui denuncia, dovrebbe valere anche per il suo partito o no?? E anche Di Pietro, fa orecchie da mercante su un altro collateralismo inaccettabile che non separa politica finanza e magistratura (fallimentare di roma) nel suo partito, il Liquidatore Federconsorzi avv. Scicchitano, nome da lui scelto, e proprio per non cadere dalla padella alla brace, io pretendo pulizia, da tutti, anche da Di Pietro che proclama a parole questo codice etico; e la pretendo da lui perche' c'e' un grosso problema d'ingiustizia e di non rappresentativita' di questi valori di legalita' nel Liquidatore Federconsorzi avv. Scicchitano suo candidato; io propongo che l'On Di Pietro risolva il rapporto con questo Liquidatore che in uno con alcuni magistrati della fallimentare di roma ed uno del tribunale civile di roma calpestano i diritti di noi comuni creditori portatori di sentenze passate in giudicato da anni e da loro ineseguite ; dovrebbe liberarsi da questi incombenti conflitti d'interesse di Scicchitano che diventano anche dell'on Di pietro che lo ha scelto in cio' non consentendo invece la tutela istituzionale del normale cittadino, perche' Scicchitano e' esclusivamente interessato alla tutela dei suoi interessi e di quelli delle lobbies (giudici avvocati e banche) a lui vicini calpestando illegalmente con omissioni ed abusi d'ufficio i nostri annuari diritti, vi sembra poco?! Io , noi, il colpo l'abbiamo battuto, a lei ora on. Di pietro dimostrare la trasparenza che proclama. Date e atti a disposizione : http://forum.ilsole24ore.com/read.php?20,21944,21984

marco montanari 03.01.06 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Rapporti così stretti tra Fassino e Consorte che Fassino a un certo punto si fa sfuggire una espressione di giubilo: "Ah, allora, siamo padroni di una banca..e dice all’interlocutore, che medita di denunciare coloro che l’hanno osteggiato...Aspetta, prima portiamo a casa tutto»..". E Consorte di rimando: " Sì, è chiusa, è fatta". Il Fassino dei colloqui telefonici (un Fassino decisamente «tifoso») è un Fassino che smentisce l’altro Fassino, quello che in pubblico difende appassionatamente una mera questione di principio. Queste intercettazioni di telefonate tra Fassino e Consorte, non hanno alcuna rilevanza sul piano penale, ma esse rivelano la esistenza di rapporti strettissimi tra il presidente dell'Unipol e il segretario dei Ds come Fassino stesso dichiaro' da vespa che era non solo opportuno ma normale doveroso che lui dovesse essere informato: e' qui il grosso sbaglio caro Fassino, i Politici non devono essere informati di nulla su cio' che avvierne nella finanza, ma solo interessarsi a che le regole di mercato siano rispettate e con esse i risparmiatori!

marco montanari 03.01.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento

È inutile negarlo, o sottovalutarlo. C'è qualcosa di profondamente sgradevole, di eccessivo, in questo scambio di informazioni dettagliate, di complimenti reciproci. In questa esultanza. Il padrone chi sarà, l'Unipol o i Ds? il sostegno dei Ds all'Opa su Bnl non è certo una novità. Il tutto sotto l'occhio compiacente e in qualche caso affettuoso di un Governatore della Banca d'Italia . E colpisce in tutta questa vicenda l'ambigua familiarità che legava i protagonisti, quello scambio di regali, persino di baci, di affettuosità, di complimenti e, alla fine, di principesche percentuali incassate dal presidente dell'Unipol per improbabili ma certamente preziose consulenze. I "furbetti del quartierino", coloro che giocano d'azzardo con il danaro, non possono essere considerati alla stregua di coloro che rischiano, producono e fanno profitto (o magari non ci riescono, come pure accade). Per questo è apparso per lo meno singolare e sgradevole che alcuni dirigenti autorevoli dei Ds abbiano volutamente ignorato questa differenza, quando nel corso di alcune interviste, si sono chiesti ironicamente "Cos'ha Gnutti che non va?", "Cos'ha Ricucci che non va?". Si è visto nel corso di pochi mesi cosa non andava in quei personaggi, nelle loro spericolate operazioni e nelle loro sproporzionate ambizioni. E si spiega il disagio che oggi si manifesta non solo all'interno del movimento cooperativo, ma anche nei Ds. La vicenda e' un boomerang per i Ds, un partito che ha fatto giustamente della difesa dell'etica pubblica una delle sue più nobili bandiere di fronte al dilagare della corruzione nella vita pubblica e alla clamorosa compromissione tra politica e interessi privati di cui è simbolo Berlusconi. Non votero' questo squallore!

marco montanari 03.01.06 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe vorrei sottoporre alla tua attenzione, a proposito di cose da buttare,il conduttore televisivo Andrea Pezzi, servo del padrone.Se non hai, spero per te, mai visto la trasmissione,fai un fioretto e guardala......da accapponare la pelle....Pezzi & Socci potrebbero fare un'accomandita di leccaculo.

franco campanella 03.01.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe troppo bello...mandare via tutta questa gentalia...da an a rifondazione..

gaspar van wittel 03.01.06 12:13| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di mondezza,il caso Salini ci ricorda (se ancora ce n'era bisogno),che questi nostri dipendenti devono essere tutti licenziati in tronco.TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!E sempre a proposito di mondezza vi segnalo un'inchesta che ho trovato su www.lugocomune.net intitolata "Progetto H.A.A.R.P."vi prego di leggere attentamente cosa dice.........Io non sono riuscito a dormire dopo aver letto.

antonio borrellib 03.01.06 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Magari potessimo cestinare uno come Casini e i tanti piccoli Pierferdi che riempono il nostro paese...una speranza per quest'anno? Mah, forse anche più di una: la fine di questo governo, una maggiore libertà d'informazione ma, passando a cose più personali, l'abolizione degli ordini professionali ( esistono solo in Italia, proprio come nel medioevo con le corporazioni....), la speranza di un lavoro più duraturo e meglio retribuito ( mi sono laureato in architettura lo scorso luglio...già detto tutto ) e, tornando al contesto generale, una rinascita culturale del nostro paese! Buon anno a tutti, Salvador

salvador righi 03.01.06 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Butterei via come prima cosa l'informazione, quella di regime chiaramente! Il primo tg del nuovo anno che, masocchisticamente, mi sono messo a guardare, ha esordito con la sfilza di aumenti previsti per il 2006 e concluso ricordando l'anno orribilis che ci ha lasciato! Avessero dato 1/2 bella notizia...?! Continuano a terrorizzare la gente che ancora crede solo a quello che viene detto in tv. Che il terrore abbia a che vedere con il controllo?? Chi lo sa??

lucio demarco 03.01.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è un paese teocratico e mafioso (parlo della classe politica). Casinicassonetto è il massimo esponente di questa ideologia, lo temo più del Nano che almeno non è teocratico.

Alfio Falanga 03.01.06 11:05| 
 |
Rispondi al commento

E l’«innamorato di Berlusconi» cambiò casacca Il consigliere più votato di Forza Italia Peppe Capurro è passato alla Margherita per sostenere il sindaco Genovese in cerca di una maggioranza


Vi ricordo il blog di dario fo

www.dariofo.it


w l'iTALIA

alessandro goralindo 03.01.06 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Enbe', si c'e' proprio molto da buttare, anzi quasi tutto o tutti, ma dove? Sono scorie queste altamente pericolose e rifioriscono, producono mutanti pericolosi.

Non c'e' cura alcuna che possa in qualche modo lenire questa dolorosa realta' umana.

Dio ha toppato di brutto.

Comunque Buon Anno lo stesso.

Frank.

Frank Accordato 03.01.06 10:53| 
 |
Rispondi al commento

no, purtroppo non ne ho, ho parlato solo in via generale sapendo comunque per certo che c'è parecchia gente che NON VUOLE che l'Italia si liberi dal punto di vista energetico perché ha troppi interessi nel settore, credo semplicemente che dovremmo cominciare un'opera di informazione su chi è che gestisce l'energia in italia, conoscere i suoi piani per il futuro e commentarli adeguatamente.

Ezio Marzola 03.01.06 10:23| 
 |
Rispondi al commento

L'ANNO DEL CASSONETTO..INIZIAMOLO CON UNA BUONA LETTURA SULLE AVVENTURE DEI NOSTRI EROI..CHE ANNO COSI' A CUORE IL DESTINO DELLA NOSTRA AMATA ITALIA..

LEGGETE TUTTI

www.borsari.it/Giaccheferru5.php

BUON ANNO..

SANDRO GOZZI 03.01.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è da poco tempo che sono a conoscenza del tuo blog. Ho visto lo spettacolo di Milano, e sono senza parole. Per la prima volta nella mia vita (43 anni)ho visto qualcosa di interessante in TV. Ma la cosa assurda è che siamo talmente abituati alle menzogne e alle prese in giro (o è meglio dire ai plagi mentali)alle Lecciso, ai Grande Fratello e Isole varie che ci metti un pò a realizzare!!!!! Comunque dobbiamo insistere, comunicare alla gente che non vuole sapere,siamo talmente meccanizzati da non renderci conto di quello che ci stanno facendo!!! Io voglio aiutare i miei due figli, voglio guardarli in faccia per dargli le verità e con loro tutti i figli di quest'Italia che stà affogando nella c....a grazie di questa opportunità, GRAZIE GRAZIE GRAZIE.

Angela Delussu 03.01.06 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non so se è una mia impressione, ma da qualunque parte mi giri trovo la Compagna delle Opere e la Lega delle Cooperative: nella filiale della mia banca dove ho aperto il conto corrente, nel mio ambiente di lavoro, nei ministeri, in regione Lombarda.
Nell'università e nel comparto della ricerca poi c'è un'invasione che blocca il merito e la possibilità di carriera di chi non aderisce alle due associazioni.
Ti sarei grata per un tuo pensiero sul problema che mi viene spontaneo vedendo la foto di Casini e il cassonetto pubblicata sul sito.
Io non voglio buttare nessuno nel cassonetto, ritengo che l'esperienza di ognuno sia utile, fino a prova contraria, vorrei però poter gettare la falsità, l'ipocrisia e il lavorare sott'acqua di tanto associazionismo pseudcattolico e pseudoproletario che rovina il tanto di positivo fato dai soci in buona fede: Gesù ha scacciato i mercanti dal tempio, perchè noi non abbiamo il coraggio di fare altrettanto?
Penso che le pulizie di inizio anno vadano fatte in tutti i locali della casa e non solo mettendo la polvere sotto i tappeti per non farla vedere: la lega delle cooperative e la compagna delle opere è necessario che vengano viste e analizzate in maniera speculare e che ritornino al loro vero spirito originario, per il bene della Nazione tutta .
Buon anno e buon lavoro.

vittoria gelmi 03.01.06 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dunque, tu parli di soluzioni proponibili.
io un paio ce le avrei.
Gli obbiettivi miei sono:
1) avere un'economia con veri imprenditori
2) avere un lavoro stabile che consenta alle famiglie di avere un futuro.

Per ottenerli propongo di adottare un modello che in altri paesi ha fatto molto bene.

Tale modello presuppone che non si possa dare libretto di lavoro ad uno studente che non abbia raggiunto il diploma di una qualsiasi scuola professionale perché non possiamo più permetterci di avere giovani che non sannno fare niente.
Prevede un forte inasprimento delle pene, anche pecuniarie per chi assume in nero o anche ragazzi senza libretto di lavoro, fino a chiudere l'azienda se il reato è reiterato e l'impossibilità per questi imprenditori di aprirne altre, ovviamente per il salvataggio dell'azienda propongo un commissionariamento.
E'indubbio che se sono assunti lavoratori in regola vi saranno risorse economiche per tutto il resto o quantomeno per i servizi essenziali.
Sparendo il lavoro nero verranno meno alla mafia e a tutte le altre organizzazioni mafiose quelle manovalanze che le servono per il controllo del territorio.
Io credo moltissimo nelle capacità di Know How dei nostri cervelli, dobbiamo impegnarci molto di più nella creazione di industrie ad alta capacità tecnologica: non possiamo continuare ad avere solo industrie "povere", come scarpe e "tessile".
E' necessario poi ad un forte raccordo università impresa nella gestione e nella produzione di energia pulita.
E'un'industria nuova che ci potrebbe dare molti profitti oltre ad un ferreo controllo sul territorio in fatto di inquinamento di tutti i generi per proteggerlo.

So per certo che appena questa proposta sarà messa in rete scatenerà reazioni, però sappiate che nei paesi nordici dove è presente non vi è disoccupazione ne lavoro sottopagato anche se hanno i caricihi fiscali per le imprese più alti del mondo.

Ezio Marzola 03.01.06 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete, un annetto fa si sono tenute le elezioni per il indaco nel mio paese.
Hanno persino messo i loro manifesti sul bidone dell'immondizia! Così che chi abitualmente va a gettare nel cassonetto di unica categoria (Già xké da noi non è ancora arrivata la raccolta differenziata) e vedeva il manifesto di uno o l'altro, già capiva quale tipologia di persone sarebbero andate al potere... ;-)

Ancora scempio!

http://www.subsonica.info/forum/viewtopic.php?t=1210&start=150

qui si parla che al mio paesino x vedere Biagio Izzo hanno sclerato più di quando, 50anni fa, si andava a prendere il pane con la tessera...

leggete, leggete!

Agostino Pedata 03.01.06 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio di AlertBox #41

BUFFONI E BUFFONI

Nel post "L'ex dipendente Giovanardi" di Beppe Grillo si intuisce la vera natura di questa sinistra. Il fatto di EVIDENZIARE SOLO ALCUNE FRASI DI SOLO ALCUNI ARTICOLI della costituzione sta a dimostrare lo STRABISMO NEANCHE COSI' RECONDITO sotteso a questi personaggi.
Questo significa DUE PESI E DUE MISURE. Questo significa, e lo si vede TUTTI I GIORNI nei tribunali, che c'è UNA MEZZA costituzione in grassetto per Berlusconi, i leghisti, gli immigrati "bianchi", Fiorani, Fazio e UN'ALTRA MEZZA costituzione illeggibile per musulmani, Banco di Napoli, immigrati dal terzo mondo, cooperative rosse, Sofri, i noglobal ecc...
Avevamo visto giusto, secondo noi, quando avevamo definito il comico genovese "il buffone di corte" del mondialismo sul sito www.fottilitalia.com

Domenico Gatti, Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

giuseppe resoli 03.01.06 09:48| 
 |
Rispondi al commento

...la libertà di parola è un bene che spesso ci dimentichiamo di avere o spesso usiamo al momento meno opportuno.
Dici che leggi sempre lamentele, ma poche soluzioni e su questo ti posso pure dare ragione, per la maggioranza degli italiani non c'è soluzione a questa situazione di precarietà in cui ci troviamo, si perchè ci troviamo tutti in questa situazione anche quelli che lavorano, che hanno un futuro solido.
Tu parli di una soluzione, bene illustracela io sarei lieta di leggerla e capirla e discuterla.
Dimmi però è una soluzione che risolve i seguenti interrogativi :
Perchè ci sono poche donne in politica? (sarà perchè agli uomini riesce meglio fare i parac..li?)
Perchè ad oggi ad un colloquio lavorativo domandano ad una donna se è sposata e se per caso ha figli o ha intenzione di averne?(si perchè la natalità è in ribasso, ma le soluzioni sono : non assumiamo possibili madri così è sicuro che non nasceranno altre disoccupate)
Perchè secondo te ci si sfoga su di un blog per dire che il nostro sistema non funziona...sarà forse perchè tra le nostre varie lamentele ci rendiamo conto che non siamo gli unici e quindi discutendo alla fine un'idea esce fuori?! e quì entri in gioco tu, aspetto una tua soluzione e io comunque ti propongo la mia:
ONESTA', VOGLIA D'IMPEGNARSI E TANTA PAZIENZA PERCHE' PRIMA O POI SE SI CREDE IN QUELLO CHE SI FAA UNA SOLUZIONE ARRIVA, certamente non bisogna starsene a casa con le mani in mano.

Gabriella Romano 03.01.06 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe hai proprio ragione!
Purtroppo con questa legge elettorale, giustamente "legge truffa", temo che non sia proprio possibile scegliere di mandare a casa qualcuno, del resto NOI votiamo il simbolo e i nostri dipendenti scelgono chi candidare e come ben sappimo una condanna passata in giudicato è un ottimo titolo per ambire ad essere il primo della lista!! ....e guardacaso su questo sono tutti d'accordo, da dx a sx. I dipendenti di sx si limitano a criticare il fatto che con questo nuovo giochino, forse, non vinceranno come vorrebbero! (poveri!!!).
Un caro saluto a tutti e buon anno!

Luca Cesaretti 03.01.06 09:38| 
 |
Rispondi al commento

1)Bertinotti: che si è FATTO sponsorizzare la Festa di Liberazione da UNIPOL.
2)D'Alema: coinvolto, come tanti, negli scandali bancari.
3) Fassino: che si difende e fa la vittima come un Berlusconi qualunque!!!
4)La regione Toscana ( di sinistra): la prima ad approvare, NEL MARZO 2005!!!, il modello elettorale assunto poi anche dal Governo del NANO. Come mai la sinistra non hai mai detto niente a proposito. Beppe perchè non hai mai detto niente??????
Dalla destra non mi sono mai aspettato niente...la sinistra mi delude sempre di più. AIUTO!!!!

Andrea Ricotti 03.01.06 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,anche se non se sente il bisogno, ritengo che forse incosapevolmente ti stai CANDIDANDO per le prossime elezioni...Farai un partito tutto tuo? Buon Anno Nuovo!

Massa Antonio 03.01.06 08:18| 
 |
Rispondi al commento

posiamo aggiungere pure:

Bossi
Borghezio
Maroni
Speroni
La Russa
Gasparri
Fede
Martino
Scajola
Bondi
Micicche
Santanche
Apicella
Ratzinger
Ruini
Sharon
Ferrara
Bagetgozzo
Tremonti
Previti
Ricucci
e tutte le puttane della TV

gigio topo 03.01.06 08:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ECCO LA MIA LISTA :

1) TUTTI GLI ELETTORI DI FORZA ITALIA
2) Bush
3) Blair
4) Berlusconi
5) Koizumi
6) Carlucci Gabriella
7) Teodori Massimo
8) Vito Elio
9) De Michelis Gianni
10) Craxi Stefania
11) Schifani
12) Casini
13) Giovanardi
14) Bonaiuti
15) Estrada Natalia
16) La Rosa Anna
17) Costanzo Maurizio
18) Vespa Bruno
19) Berlusconi Paolo
20) Galliani
21) Carraro
22) Giraudo
23) Moggi
24) Bettega
25) Cuffaro Toto'
26) Castelli
27) Lunardi

Andrea Rossi 03.01.06 05:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica
/2005/12_Dicembre/11/silvio.shtml

Franco Onorato 03.01.06 04:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro alias:
marcello lamafia
pietro lascala
Benito Le Rose
Sei già stato scoperto da parecchio tempo ormai.

Per gli amici che non lo sanno, questo/i sono personaggi filogovernativi ai quali, mi sembra, hanno anche oscurato/hackerato il rispettivo blog di satira (…!) "ilgiulivo.com". Erano stati scoperti già tempo fa da un amico del blog di Beppe Grillo. Ma loro continuano imperterriti a venire a sproloquiare qui: anzi direi, da come scrive, ad urlare (sintomo di disperazione per la futura/imminente sconfitta del loro PADRONE che sta usando questi suoi scagnozzi tanto è spaventato di perdere). Poi vi riporto di seguito un articolo del Corriere dove il nano portatore di leggi truffa istruisce questi suoi galoppini (COMPRATI!). Gli errori grammaticali li mettono volutamente per scatenare le nostre reazioni e ridere di noi considerandoci degli “intellettualoidi snob (magari comunisti)”.
E, per riprendere una sua affermazione, sarebbe ora che questi figli di papà andassero LORO a lavorare per capire cosa vuol dire guadagnarsi la pagnotta. Sono solo dei parassiti della società ormai stufi di tutti i loro capricci cui hanno dato sfogo oltremodo e che quindi non trovano altro da fare che farsi “arruolare” dal padroncino.
Il giusto suggerimento dato allora dall’amico che li aveva scovati era di IGNORARLI.

Di seguito l’articolo ed il link su cui andare a leggerlo.

Franco Onorato 03.01.06 04:55| 
 |
Rispondi al commento

«Chiari e concisi, se il telefono è occupato insistete»
I legionari di Silvio alla battaglia del telefono
Come intervenire alla radio, come scrivere ai giornali: sul web i suggerimenti del partito ai militanti di Forza Italia
MILANO - Tempestare le rubriche di lettere dei giornali, intasare le frequenze radio a colpi di telefonate in diretta. Il tutto in nome del premier.
In attesa che venga modificata la par condicio, la legge che regola l'accesso ai media in campagna elettorale, Forza Italia si attrezza con quello che ha: un esercito di volenterosi militanti che i dirigenti stanno indottrinando a dovere per far risalire nei sondaggi il partito di Berlusconi.

E' arduo il compito che spetta i «legionari azzurri», come li ha ribattezzati lo stesso Cavaliere. In tutto sono 180mila, un vero esercito organizzato in 475 comitati per la vittoria operativi sul territorio. Truppe, va detto, dalle competenze variabili.

Franco Onorato 03.01.06 04:54| 
 |
Rispondi al commento

Originariamente i soldati di Silvio sono stati arruolati per presidiare i seggi al momento del voto e dello spoglio elettorale, «controllando ogni scheda», dandosi da fare per svelare i magheggi dei «professionisti della sinistra» che tenteranno di «falsare il risultato uscito dalle urne». Una mobilitazione che si annuncia imponente, ma visto che alle elezioni mancano ancora quattro mesi e mezzo i giovani berlusconiani dovranno dare una mano anche su altri fronti. Primo fra tutti quello della comunicazione.

Nel vademecum rintracciabile su internet, il sito «Motore azzurro» attivo da qualche settimana, sono elencate con dovizia di particolari le consegne dei «centurioni», ovvero i seniores del partito, ai simpatizzanti azzurri. La campagna virtuale, affidata all'europarlamentare Mario Mantovani, ha un nome che è tutto un programma: «Far conoscere la verità». In una paginetta sul web s'invitano i militanti a farsi sentire nelle trasmissioni radio di informazione. Online è presente anche un elenco di programmi dove è prevista la presenza di ascoltatori in diretta.

Franco Onorato 03.01.06 04:54| 
 |
Rispondi al commento

Chiunque voglia intervenire a Radio 24 o Radio Radicale - citiamo a caso - deve però attenersi a un certo linguaggio. Improvvisare è vietatissimo. La chiave per chi si accinge al telefono è la prontezza di riflessi. Essere veloci di cornetta, innanzitutto. Telefona presto, è il primo dei suggerimenti, perché «se chiami all'inizio avrai più possibilità di essere inserito nella scaletta degli interventi». Se trovi occupato non demordere. «Insisti», è il mantra del sito azzurro, e «prima o poi prenderai la linea». Una volta che ce l'hai fatta non devi perderti in tante chiacchiere. Il dono della sintesi fa la differenza in questi casi. Prima della messa in onda «preparati a riassumere quello che stai per dire in una frase sola». Zac, uno slogan e via. E una volta in diretta devi essere «chiaro e incisivo», in modo da «arrivare velocemente al punto centrale» di ciò che vuoi dire.

La strategia di persuasione si allarga anche ai giornali di carta. Le praterie dove andare a caccia di voti e di nuovi adepti sono le rubriche dedicate alla posta dei lettori. Sul sito si trovano i recapiti sul web dei maggiori quotidiani nazionali (compreso il link alla rubrica di Sergio Romano sul Corriere della Sera). Anche qui non mancano le indicazioni ad hoc: la lettera deve essere sempre firmata e non troppo lunga. Il rischio altrimenti è quello che venga cestinata. Perché - informa sapientemente il sito - «i giornali di solito accorciano le lettere prima di pubblicarle, quindi è meglio che la tua lettera sia breve». E di seguito: colui che scrive deve «enunciare chiaramente il nocciolo» di quello che vuole dire e «trattare un solo argomento per volta». Ma attenzione: prima di far scorrere le dita sulla tastiera del pc bisogna informarsi. E via un altro link allo speciale «BuonGoverno», per sapere tutto sulle ventiquattro riforme varate dalla maggioranza di centrodestra.
Luca Gelmini
12 dicembre 2005
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/12_Dicembre/11/silvio.shtml

Franco Onorato 03.01.06 04:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTI COLORO CHE LEGGONO IL BLOG DI BEPPE E VOGLIONO PASSSARE DALLE PAROLE AI FATTI:
ISCRIVETEVI AL MEETUP, OSSIA AI GRUPPI DI AMICI DI BEPPE GRILLO CHE SONO NATI IN TUTTA ITALIA E NEL MONDO!
E' SEMPLICE OLTRE CHE GRATUITO: BASTA CLICCARE SULL'ICONA MEETUP E POI SCEGLIERE IL GRUPPO DELLA VOSTRA CITTA'!
IO MI SONO ISCRITTA AL GRUPPO DI NAPOLI DA SETTEMBRE E OGNI GIORNO CI CONFRONTIAMO SUI TEMI PIU' DIVERSI E COSA PIU' IMPORTANTE FACCIAMO INIZIATIVE CONCRETE PER NON SUBIRE PIU' PASSIVAMENTE LE DECISIONI DELLA POLITICA!
CIAO DA SABRO DI NAPOLI!

SABRINA COZZOLINO 03.01.06 01:56| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE!IL CASO SALINI E' DAVVERO CLAMOROSO RAGAZZI!CERCATE MATERIALE E DIFFONDETE!PURTROPPO IL CENTRO-SINISTRA (I POLITICI)NON SI STA MOBILITANDO AFFATTO!E PENSARE CHE QUANDO LA GIUNTA REGIONALE ERA DI CENTRO-DESTRA E NELLA GIUNTA C'ERA SALINI SI SONO MOBILITATI ATTRAVERSO RICORSI E OSTRUZIONISMO PER DICHIARARE IL CONSIGLIO REGIONALE ILLEGITTIMO PROPRIO PERCHè IL SIGNORE IN QUESTIONE AVEVA CONDANNE ALLE SPALLE!E ORA CHE è ENTRATO NELL'UDEUR?PERCHè TUTTO TACE?

PS:guardate infatti nel 2000 cosa fecero i DS contro la giunta di cui faceva parte l'on.Rocco SAlini:

http://consiglio.regione.abruzzo.it/ds/documenti/docu/salini.html

DI PIETRO, ORA CREDIAMO IN TE!NON CI DELUDERE!CONTINUA A FAR SENTIRE LA TUA VOCE CONTRO QUEST'UOMO!

maurizio paolini 03.01.06 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Italia, forza! Il World Economic Forum (nota organizzazione comunista internazionale) pone l’Italia al 47° posto per competitività nel mondo. Tutti i Paesi europei, tranne la Polonia, ci precedono. Nel 2001, quando salì Berlusconi, l’Italia era al 21° posto.

alessandro salerno Commentatore in marcia al V2day 03.01.06 00:59| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di politici da buttar via!
Facciamo qualcosa per mobiltare più persone possibile contro la candidatura di Rocco Salini in Abruzzo!E' uno scandalo che un ex Democristiano della prima repubblica, pluricondannato, ex SOTTOSEGRATARIO del governo Berlusconi, uscito da Forza Italia, oggi venga raccolto e candidato dall'UDEUR di Mastella all'interno dell'Unione!Facciamo qualcosa per impedire che questo avvenga!Beppe!mi rivolgo anche a te!L'unico politico che ha alzato la voce contro questa candidatura è stato Di Pietro, e l'unico partito del centro-sinistra che ha minacciato di uscire dall'alleanza come segno di protesta, è stato L'ITALIA DEI VALORI, tutti gli altri hanno fatto orecchie da mercante. Perchè?Perchè questo ladro, perchè di ladro si tratta, ha un serbatoio di voti infinito poichè è riuscito ad intrecciare una rete fittissima di consensi attraverso una poltica clientelare che va avanti da anni ed anni. Minacciamo i signori della sinistra di non votarli e forse si opporranno anche loro, poichè i politici diventano sensibili ai problemi solo quando temono di perdere VOTI!
Mettiamo Rocco Salini nel CASSONETTO MA NON RICICLIAMOLO PIU'!!(visto che già ci ha pensato da solo!)
Appelliamoci al Grillo affinchè si dia risalto a questa notizia!

Maria Laura Frattarelli 02.01.06 23:55| 
 |
Rispondi al commento

E' giustissimo, in occasione della fine dell'anno, invitare gli italiani a buttare ciò che non è più buono, anche nel mondo della politica e del potere in generale.
Il problema è decidere cosa buttare: è una scelta per niente immediata, da non fare d'impulso o con superficialità. Soprattutto, è una scelta che dobbiamo fare col nostro cervello, non con quello di Beppe Grillo.

luigi lenzini 02.01.06 23:39| 
 |
Rispondi al commento

20 anni fa vidi Casini in una trasmissione, insieme ad Andreotti,che difendeva la teoria dell'attentato terroristico nel caso Ustica ,ora mi ritrovo il cugino di caltagirone che mi sta scavando una galleria di otto metri sotto la mia città,(Spoleto)ma non era meglio che il missile lo tiravano nel culetto pulito di Casini

leonardo scaramucci 02.01.06 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Io non auguro del male a nessuno, neanche a Berlusconi. Tuttavia, all'unto dal signore, una
bella diarrea, più che male, Le farebbe assai bene. Non vorrei essere stato volgare e, pertanto, che il mio intervento venga cancellato. Saluti. Beppe

Giuseppe Faresin 02.01.06 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Ieri notte coraggiosamente ho acceso la TV. C'era Telecamere sul Parlamento della Vespa in gonnella Anna La Rosa. Ospite d'eccezione Pieferdinando Casini. E' stato un teatrino divertentissimo: sembravano la parodia di loro stessi. Una delle domande più scomode che Anna La Rosa ha posto al nostro dipendente Casini è stata: "Cosa hai regalato a Natale?". Ma il punto più alto della discussione si è raggiunto quando Pierferdy si è complimentato con il neo-segretario Cesa poichè ha inserito nel suo programma il tema della famiglia. Perchè, ha detto Casini, che essendo anch'egli padre, sa quanto siano cari i libri delle elementari!Se poi in una famiglia a questa gravosa spesa si aggiunge IL PROBLEMA DELL'EMULAZIONE DEGLI ZAINETTI!! Sembra una parodia?Purtroppo non lo era...queste sono state davvero le sue parole. Davvero temi scottanti!Tutte le famiglie italiane oggi devono fare i conti con questo problema complicatissimo "dell'emulazione degli zainetti". Perchè non metterlo come primo punto del Nuovo Patto con gli Italiani? Immagino già uno slogan con il volto rassicurante di Casini che suona così: BASTA CON L'EMULAZIONE DEGLI ZAINETTI!Aiutiamole famiglie italiane a comprare uno zainetto di Dragon Ball al proprio figlio!
Ma dove andremo a finire?????????

Maria Laura Frattarelli 02.01.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho seguiti il tuo spettacolo a Trento la sera del 31 dicembre.
grazie! Da parte mia e di tutti quelli che erano con me, da parte dei presenti che alla fine dello spettacolo commentavano in strada e in piazza.
Ci hai comunicato la tua presenza in febbraio per parlare del previsto inceneritore di Trento con il gruppo Nimby. Ci saremo senz'altro soprattutto perchè sta passando da noi una linea cosiddetta del "male minore" che dovresti aiutarci a sconfiggere. La linea sta contagiando un po' tutti, anche gli amministratori locali più aperti. (io sono un'assessora comunale...)se vuoi abbiamo alcuni interessanti dati anche sulle nostre discariche ....eterne!! Grazie di nuovo e ciao. Loreta Failoni

Loreta Failoni 02.01.06 22:14| 
 |
Rispondi al commento

propongo:
berlusconi,letta,fini,tremonti,casini,bossi,calderoli,bondi,etc,etc,etc....non è l'ora che vanno a farsi una bella vacanza?

giulia villari 02.01.06 22:02| 
 |
Rispondi al commento

NELLA LISTA DI CHI BUTTAR VIA FAREI VARIE GRADUATORIE :
I POLITICANTI TUTTI PER PRIMI QUELLI IPER RECICLATI,QUELLI CHE HANNO CAMBIATO SIMBOLO E IDEE SOLO PER SOPRAVVIVERE A SECONDA DEL PENSIERO POPOLARE.
, QUELLI CHE PER ARRICCHIRSI HANNO CAVALCATO L'ONDA DEL MALUMORE OPERAIO O DELLE CLASSI DA SEMPRE SFRUTTATE,QUELLI CHE ESSENDO ANCHE LORO COLLUSI.HANNO TIRATO SASSI SULLA PARTE POLITICA NEMICA ,QUELLI CHE PER IL SOLO FATTO POLITICO HANNO OSTACOLATO QUALSIASI LAVORO O LEGGE DEL GOVERNO ANCHE QUELLE BUONE,QUELLI CHE NON HANNO MAI CHIESTO SCUSA PER ERRORI STORICI ALLUCINANTI,TIPO FOIBE,..QUELLI CHE COME UNICO PROGRAMMA HANNO QUELLO DI ELIMINARE L'AVVERSARIO.PER IL RESTO SOLO PAROLE SENZA SENSO..QUELLI CHE GIOCANO SPORCO USANDO MAGISTRATI AMICI PER INFANGARE L'AVVERSARIO POLITICO..
BENE QUESTI..(DS E COMPAGNIA BELLA)SONO I PRIMI CHE BUTTEREI DALLA FINESTRA....

IO NON MI AUGUREREI MAI LA MORTE DI NESSUNO...E QUESTO CHE MI DIFFERENZIA DA VOI SINISTROIDI,FINTIPOSTCOMUNISTI, CHE OGNI 3 POST C'E UNO DI VOI CHE VORREBBE VEEDERE BERLUSCONI MORTO..VERGOGNATEVI.
L'UNICA COSA MI PIACEREBBE VEDERE, E D'ALEMA CHE FA L'OPERAIO,MA NON UN GIORNO ,30 ANNI...E CHE QUANDO A FINE MESE COMPRESE LE TRATTENUTE DEI SINDACATI ROSSI, NO ABBIA I SOLDI NENCHE PER COMPRARSI UN CANOTTO..ALTRO CHE IKARUS DA 18 METRI!!!!

LA COSA CHE MI FA PIU RIDERE SONO I FINTIPOSTCOMUNISTI CHE CERCANO DI SCUSARE D'ALEMA PER LA BARCA,,CHE IPOCRITI CHE SIETE...A BERLUSCONI LO SCANERIZZATE OGNI MILLIMETRO,,..MA D'ALEMA A UNA BARCHETTA E LA PRESA IN TRE..MA SI NON E NIENTE....IPOCRITIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII.

MANCANO 3 MESI ALLE ELEZIONI E STA VENENDO FUORI TUTTO QUELLO CHE HANNO RIUBATO I DS E COMPANY..
FINALMENTE C'E ARIA DI VERITA' IN ITALIA E NON QUELLA FARSA IN CUI LA SINISTRA ERA UNA VERGINELLA ILLIBATA...HANNO RUBATO PIU' DI TUTTI E TUTTI LO SANNO...E BELLISSIMO E STUPENDO....

pietro lascala 02.01.06 21:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riciclare la carta serve a molte cose...
Riciclare Casini e tanti altri politici di destra e sinistra, a che serve??

Andrea Malizia 02.01.06 21:52| 
 |
Rispondi al commento

D'Ellutri, Previti, Bossi..... scegliere prego.

guidotti augusto Commentatore in marcia al V2day 02.01.06 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Prodi, De Mita (classe 1928), Rosy Bindi... Il nuovo che avanza dal centro sinistra!!!!!!

claudio bressan 02.01.06 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
per quanto io ti stimi e appoggi non posso che notare che ultimamente stai sprando a zero su tutti i "dipendenti" del centrodestra, non che non sia d'accordo ma non è vecchio anche Prodi? Non è vecchia la solita coalizione di partiti che non riuscirà a governare perchè troppo presa da lotte intestine? Va bene attaccare il marcio ma ricordati che il marcio va cercato nello stesso modo da ambo le parti!

Dario Bongiovanni 02.01.06 21:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/25.